Sei sulla pagina 1di 2

 Per ogni uomo alla ricerca di Dio, perché possa trovare nelle … Andate e glorificate il Signore con la vostra

a vostra vita.
nostre comunità testimonianza viva e vera di un Dio che ama
tutti e non fa preferenze di persone. Preghiamo
L’Eucaristia, per una Chiesa in uscita
 Per la nostra comunità parrocchiale perché non si chiuda alla
novità che ci raggiunge da quanti bussano alla nostra porta 2. “Prendete e mangiatene tutti …”
portando nelle nostre chiese l’odore dell’umanità desiderosa di L’Eucaristia, banchetto senza confini
essere raggiunta dal profumo di Cristo. Preghiamo
 Per ciascuno di noi perché partecipando all’Eucaristia scopra in Canto di adorazione
essa la dimensione missionaria e, nutrito del pane del cammino,
precorra le strade del mondo rivelando il volto bello e attraente Cel. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo
di Cristo, unico redentore dell’uomo. Preghiamo Ass. Amen

Cel. Ed ora con fiducia eleviamo a Do la nostra preghiera con Cel. Il Signore sia con voi
l’impegno di essere fratelli di tutti senza alcuna distinzione: Ass. E con il tuo spirito
Padre nostro …. Cel. In alto i nostri cuori
Ass. Sono rivolti al Signore
Preghiera finale Cel. Rendiamo grazie al Signore nostro Dio
Ass. E’ cosa buona e giusta
Dio, Padre Onnipotente,
che da sempre accompagni l’umanità Cel. E’ veramente giusto renderti grazia,
verso il monte e il banchetto della convivialità delle differenze, e innalzare a te,
Ti ringraziamo per il dono dell’Eucaristia, Signore, Padre buono,
Sacramento di pietà per tutti gli uomini. l’inno di benedizione e di lode.
Fa che dalla partecipazione al banchetto eucaristico,
possiamo passare a condividere il pane dell’amore Ass. Per mezzo del tuo Figlio,
con chi è solo, splendore di eterna gloria, fatto uomo per noi,
della consolazione con chi soffre, hai raccolto tutte le genti nell’unità della Chiesa.
del perdono con chi è vittima dell’odio,
dell’inclusione con quanti sono esclusi dalle nostre mense. Cel. Con la forza del tuo Spirito
Solo così la Chiesa risplenderà quale segno e strumento continui a radunare in una sola famiglia i popoli della terra,
Dell’amore del Signore per tutti gli uomini. e offri a tutti gli uomini
Amen. la beata speranza del tuo regno.

Canto del Pange lingua e Benedizione Eucaristica Ass. Così la Chiesa risplende
come segno della tua fedeltà all’alleanza concreto, per tutti coloro che sono in necessità. Dal dono di amore di
promessa e attuata in Cristo Gesù, nostro Signore. Cristo proviene pertanto la nostra speciale responsabilità di cristiani
nella costruzione di una società solidale, giusta, fraterna. Specialmente
nel nostro tempo, in cui la globalizzazione ci rende sempre più
Lett. DAL VANGELO SECONDO MARCO (7,24-30) dipendenti gli uni dagli altri, il Cristianesimo può e deve far sì che
questa unità non si costruisca senza Dio, cioè senza il vero Amore, il
Partito di là, andò nella regione di Tiro e di Sidone. Ed entrato in una che darebbe spazio alla confusione, all’individualismo, alla
casa, voleva che nessuno lo sapesse, ma non poté restare nascosto. sopraffazione di tutti contro tutti. Il Vangelo mira da sempre all’unità
Subito una donna che aveva la sua figlioletta posseduta da uno spirito della famiglia umana, un’unità non imposta da fuori, né da interessi
immondo, appena lo seppe, andò e si gettò ai suoi piedi. Ora, quella ideologici o economici, bensì a partire dal senso di responsabilità gli
donna che lo pregava di scacciare il demonio dalla figlia era greca, di uni verso gli altri, perché ci riconosciamo membra di uno stesso corpo,
origine siro-fenicia. Ed egli le disse: "Lascia prima che si sfamino i del corpo di Cristo, perché abbiamo imparato e impariamo
figli; non è bene prendere il pane dei figli e gettarlo ai cagnolini". Ma costantemente dal Sacramento dell’Altare che la condivisione, l’amore
essa replicò: "Sì, Signore, ma anche i cagnolini sotto la tavola mangiano è la via della vera giustizia (Papa Benedetto XVI, Omelia per la messa
delle briciole dei figli". Allora le disse: "Per questa tua parola va', il del Corpus Domini, 2011)
demonio è uscito da tua figlia". Tornata a casa, trovò la bambina
coricata sul letto e il demonio se n'era andato. Riflessione del Celebrante

Canto di meditazione Intercessioni

«Proprio perché è Cristo che, nella comunione eucaristica, ci Cel. Ed ora preghiamo Dio Padre che ha cura di tutti noi e con umiltà
trasforma in Sé, la nostra individualità, in questo incontro, viene sincera diciamo: Signore Gesù, Sacramento di pietà,
aperta, liberata dal suo egocentrismo e inserita nella Persona di Gesù, ascoltaci.
che a sua volta è immersa nella comunione trinitaria. Così l’Eucaristia,
mentre ci unisce a Cristo, ci apre anche agli altri, ci rende membra gli  Per la Chiesa perché nel mondo e in tutti i territori sia fontana
uni degli altri: non siamo più divisi, ma una cosa sola in Lui. La del villaggio da cui tutti possano attingere l’acqua della verità e
comunione eucaristica mi unisce alla persona che ho accanto, e con la possano dissetare il desiderio di Dio attraverso l’annuncio
quale forse non ho nemmeno un buon rapporto, ma anche ai fratelli gioioso e liberante del Vangelo che salva. Preghiamo
lontani, in ogni parte del mondo. Da qui, dall’Eucaristia, deriva
dunque il senso profondo della presenza sociale della Chiesa, come
testimoniano i grandi Santi sociali, che sono stati sempre grandi anime
eucaristiche. Chi riconosce Gesù nell’Ostia santa, lo riconosce nel
fratello che soffre, che ha fame e ha sete, che è forestiero, ignudo,
malato, carcerato; ed è attento ad ogni persona, si impegna, in modo

Potrebbero piacerti anche