Sei sulla pagina 1di 24

Poste Italiane spa Giovedì

Sped. abb. postale 15 marzo 2018


DL 353/2003 anno LI (51° nuova serie)
(conv. in L. numero 9
27/02/2004 n. 46) euro 1,30
art. 1, comma 1
cn/fc/giornale locale
Redazione:
via don Minzoni, 47
47521 Cesena
tel. 0547 1938590
fax 0547 328812 9
Diocesi 7 Visita pastorale 8 Valle del Savio 14 Chiesa 17
Le “mille strade” In Cattedrale Tanti i danni Papa Francesco
dell’estate l’ultima tappa causati indica tre “p”
dei giovani del vescovo Douglas dalle frane come nuova regola
n vista del Sinodo che si a domenica 18 al 25 olteplici sono le situa- reghiera, poveri e pace”.
Iottobre,
terrà a Roma il prossimo
il servizio dioce-
D marzo monsignor Re-
gattieri si recherà nella co-
M zioni di disagio pro-
vocate sul territorio da
“P In visita alla Comunità
di Sant’Egidio Bergoglio ha
sano di pastorale giovani- munità guidata da don smottamenti avvenuti in esortato a non avere paura
le propone due iniziative Giordano Amati collina e in montagna dello straniero

Editoriale Economia locale verso l’uscita dalla prolungata crisi


Misericordiando

Speranze
di Francesco Zanotti

A
lla fine è dovuto intervenire persino il
Papa emerito. “Tra i due pontificati c’è
una continuità interiore”, ha scritto in
una lettera lunedì scorso Benedetto XVI. Lo ha
fatto in occasione della presentazione di 11
volumi (“La teologia di papa Francesco”) che
testimoniano che Bergoglio “è un uomo di
profonda formazione filosofica e teologica e
aiutano perciò a vedere la continuità (…), pur
con tutte le differenze di stile e di

di ripresa
temperamento”.
“Plaudo a questa iniziativa – ha messo ancora
nero su bianco Ratzinger – che vuole opporsi e
reagire allo stolto pregiudizio per cui papa
Francesco sarebbe solo un uomo pratico privo
di particolare formazione teologica o
filosofica, mentre io sarei stato unicamente un
teorico della teologia che poco avrebbe capito
della vita concreta di un cristiano oggi”.
Stolto pregiudizio è un’espressione forte. È il
segno evidente di una situazione che a tratti
appare davvero insostenibile. Le accuse a
papa Francesco arrivano da dentro la Chiesa.
Ciò fa molto soffrire e rappresenta anche una
contro testimonianza. I fratelli che professano
la fede nello stesso Dio si dividono
sull’ortodossia del capo della Chiesa.
A cinque anni da quel 13 marzo 2013, inizio
del pontificato di quell’uomo “venuto quasi
dalla fine del mondo”, non si placano le
polemiche su presunte aperture dottrinali che
sarebbero in contrasto con il magistero di
Giovanni Paolo II e dello stesso Benedetto XVI.
Per cercare di spiegarmi vado a prestito da un
volume che mi ha indicato un amico
sacerdote, “Jorge Mario Bergoglio. Una
biografia intellettuale” di Massimo Borghesi. A
pagina 267 trovo queste righe: “La fede senza
la vita si trasforma in una ideologia, in un
fondamentalismo presuntuoso, in un
puritanesimo elitario separato dalla storia”.
È il rischio che corriamo tutti, io per primo,
intendiamoci bene. Mi fermo. Rifletto. Mi
metto in discussione. Rileggo pagine del
Vangelo ascoltate infinite volte. L’episodio
della samaritana, quello del figliol prodigo, FOTO ARCHIVIO SIR
quello di Zaccheo. Gesù che parla con i
pubblicani e le prostitute e viene attaccato dai
farisei perché non rispetta il sabato. Lo stesso Cominciamo questa settimana una serie di incontri con le realtà
genere di accuse rivolte al Pontefice che
hanno fatto parlare Benedetto XVI di “stolto
economiche e sociali sullo stato di salute del nostro territorio dal punto Montiano 13 Solidarietà 18
pregiudizio”. di vista economico. Superata ormai la grande crisi, come appare da Appello del sindaco Avis Cesena
Nel volume di Borghesi trovo questo altro quanto si apprende dai dati e dalle opinioni degli intervistati, ci si avvia “Salvare l’antico Roberto Mercadini
passaggio (pag. 266): “Ciò che incanta e attrae, verso una ripresa che ancora non si traduce in nuovi posti di lavoro.
ciò che piega e vince, ciò che apre e scioglie palazzo Cattoli” in scena al Verdi
dalle catene non è la forza degli strumenti o la Il sindaco della Cisl rappresenta la Romagna a livello locale e ha numeri
durezza della legge, bensì la debolezza di forte rappresentanza, con i giovani in incremento. La Confartigianato
onnipotente dell’amore divino, che è la forza coinvolge almeno trentamila persone e sta puntando sul welfare
irresistibile della sua dolcezza e la promessa Cultura 19 San Giuseppe 20
irreversibile della sua misericordia”. In una aziendale. Se il mondo cambia, questo è il messaggio, non si può di “Dov’è Dio?” Focarine
parola cara a Francesco, è il certo rimanere fermi.
“misericordiando”, l’abbraccio di Dio all’uomo Primo Piano alle pagg. 4 e 5 Tornielli presenta Canti e riflessioni
che a Lui si rivolge. il libro-intervista per il fine settimana
Opinioni Giovedì 15 marzo 2018 3

Economia Usare (e non comprare)


l fenomeno sta esplodendo nel mondo dell’auto, tanto che alcune case Se lo fanno, ovviamente “ci hanno

I costruttrici stanno pensando al noleggio come unica forma di vendita. Ma


il traguardo di questo spirito del tempo si raggiungerà con l’abitazione.
“Non comprarla!”, e non stiamo parlando delle nuove frontiere del
marketing, ma di un’invocazione che dice proprio questo: la nostra
automobile non acquistarla; noleggiala. Tant’è che le stesse case
visto dentro”. L’acquirente può
permettersi modelli altrimenti
destinati a rimanere nei sogni; il
venditore ha un’arma in più per
concludere l’affare; l’auto
automobilistiche stanno sempre più proponendo formule alternative restituita avrà poi l’occasione di
all’acquisto che prevedono in buona sostanza il pagamento di un canone per una seconda vita nel circuito
tot mesi, quindi la restituzione dell’autoveicolo. dell’usato, ancora “fresca”.
Ma dietro c’è uno spirito diverso,
non solo una leva del marketing.
“Io uso” al posto di “io compro”. Pago un canone C’è il disamore per il possesso di
e posso utilizzare case, auto, tablet, financo le bici quel che è stato per decenni un
desiderio principe, con la
FOTO SIR per il periodo che mi interessa. Internet ha reso possibile Mercedes che faceva status
sociale, con l’Alfa Romeo che
IL FENOMENO STA ESPLODENDO NEL MONDO DEL-
il tutto, l’affievolirsi del desiderio ha fatto il resto. faceva sognare curve al cordolo,
L’AUTO. SEMPRE PIÚ LE CASE AUTOMOBILISTICHE Meglio monetizzare, meglio affittare, stare “leggeri”. con la bella utilitaria che
PROPONGONO FORMULE ALTERNATIVE ALL’ACQUI- affrancava la moglie dai vincoli
STO CHE PREVEDONO IL PAGAMENTO DI UN CANONE Il patrimonio non ha più orizzonte della mobilità quotidiana.
E POI LA RESTITUZIONE DELL’AUTOVEICOLO. SE LO E il fenomeno è sempre più
FANNO, OVVIAMENTE, CI “HANNO VISTO DENTRO”.
diffuso: “io uso” al posto di “io
compro”. Pago un canone (per lo
smartphone, ad esempio: da lì è
partito tutto) e posso utilizzare
In famiglia La fotografia case, auto, tablet, financo le bici
per il periodo o la modalità che mi
interessa. Internet ha reso
La buona disconnessione possibile il tutto, l’affievolirsi del
Istruzioni per l’uso desiderio per i troppi beni che ci
circondano – e una crisi
pegnere il telefonino, perché i famigliari con cui economica durata un decennio –

S viviamo hanno un diritto di precedenza sugli altri,


almeno nelle ore condivise.
Settimana scorsa lo abbiamo smascherato: il
cellulare di ultima generazione può fortemente
condizionare il nostro tempo, non solo interagendo, spesso
ha fatto il resto.
Ora il fenomeno sta esplodendo
nel mondo dell’auto, tanto che
alcune case costruttrici stanno
pensando al noleggio come unica
con notevoli vantaggi, nelle prestazioni professionali (così forma di vendita.
come oggi giorno avviene con ogni terminale che ci Ma il traguardo di questo spirito
consenta accesso alla rete ovunque siamo), ma anche nelle del tempo si raggiungerà con
relazioni interpersonali, quelle col resto del mondo come l’abitazione.
quelle in famiglia. In quest’ultimo ambito così peculiare è È sempre stata il cuore economico
necessario riuscire a darsi alcune regole perché la sofisticata delle famiglie italiane, quelle che
comunicazione tecnologica non alteri la semplice hanno la più alta percentuale di
comunicazione fra le persone. In alcune famiglie viene case di proprietà nel mondo
adottato “il cestino del telefonino”: niente di più semplice di occidentale. Il mattone come
un contenitore, un bel soprammobile, in cui genitori e figli sicurezza, come base per la
depositano il loro smartphone entrando in casa, per famiglia, bene da tramandare ai
liberarsene ed essere più liberi, più disponibili per chi si ha figli.
di fronte in casa, rispetto a tutti i contatti che si sono lasciati Già: ma se di figli non se ne fanno
fuori. Una sorta di soglia di guardia, non rigida come un COME SEMPRE IL CALCIO NON CONOSCE LINGUA, ETÀ, APPARTENENZA E NEMMENO più? Se solo una coppia su due si
metal detector, ma sufficientemente vincolante da farci PREVISIONI METEO. LE SQUADRE RITRATTE QUI SOPRA, DI CUI FANNO PARTE ANCHE sposa, e solo due matrimoni su tre
GLI IMMIGRATI OSPITATI NELLA EX CANONICA DI BAGNILE, SI SONO AFFRONTATE DO-
accorgere che i famigliari con cui viviamo hanno un diritto MENICA SCORSA SULL’ERBA DEL CAMPETTO PARROCCHIALE NONOSTANTE LA PIOGGIA resistono negli anni, che senso ha
di precedenza sugli altri, almeno nelle ore condivise. E a acquistare o tenere abitazioni che
proposito di condivisione, terreno di incontro e scontro, valgono centinaia di migliaia di
banco di prova di tante situazioni è sempre l’amata tavola rispondere ad un Whatsapp impellente o di mettere un Like senza il euro? Meglio monetizzare; meglio
da pranzo. Qui, davvero, se vogliono, i coniugi fra loro e i quale può sembrare impossibile digerire, ma dicono gli esperti che è affittare. Stare “leggeri”.
genitori coi figli possono ergere delle ideali colonne d’Ercole proprio solo un’impressione. In generale la regola aurea è dare Il patrimonio che si trasmette di
del family correct. Evitare di rispondere ai rispettivi cellulari priorità ai corpi e le anime di chi abbiamo di fronte, impedendoci di generazione in generazione non
durante i pasti, se non per necessità urgenti (grazie a Dio isolarci in bolle che con la scusa di connetterci, in realtà ci isolano. Al ha più orizzonte; il desiderio di
quasi mai se ne verificano in quel lasso di tempo in cui si calar del sole, un’ultima drastica misura di sicurezza che alcuni arditi “possedere” si può concretizzare
mangia, ma qualcuno stenta a crederlo); imporsi di non usano applicare è quella di non mettere i telefonini sotto carica sui con delle banali rate.
consultare i propri terminali posizionati malandrini sulle rispettivi comodini in camera da letto per tutelare maggiormente la I beni si utilizzano, si condividono,
ginocchia sotto il tavolo. Le nuche al posto dei visi dei privacy della coppia evitando la tentazione di usarli fino a poco si prestano; è questo il futuro
commensali sono il segno evidente che la comunicazione prima di spegnere la luce. Lasciare fuori gli intrusi dal talamo nuziale perché le nuove generazioni
ha assunto direzioni centripete che ci allontanano dalla non vale solo per i figli quando iniziano a diventare grandi, ma può hanno già fatto proprie queste
comunione minima necessaria. I più coraggiosi potranno valere anche per tutti gli altri che – in situazioni normali mi relazioni con gli oggetti: finché la
anche lasciare gli strumenti digitali a debita distanza di dita, assicurano è così – possono aspettare il tempo di una notte per barca va, poi la si lascia andare.
magari non tenendoli addosso, in tasca e tanto meno fra ricevere nostre notizie. Nicola Salvagnin
coltello e forchetta. In questo modo si eviterà il rischio di Giovanni M. Capetta
4 Giovedì 15 marzo 2018 Primo piano

Cisl Romagna:“I dati


dicono che siamo
fuori dalla crisi”
FILIPPO PIERI,
SEGRETARIO
GENERALE
CISL ROMA-
GNA

Occupazione: con l’avvio della ripresa


non sempre si verificano incrementi di posti
di lavoro. Nuovo boom di contratti a termine

C
ostituita nel 2013 dalla fusione delle tre Cisl territoriali di Ravenna, Rimini e dall’Asl, all’Unione dei Comuni, fino agli 8
Forlì-Cesena, Cisl Romagna oggi elenca 82.041 iscritti (5.322 tesserati attivi Cosa intende parlando di “nuova tipologia distretti socio-sanitari della Romagna con
in più rispetto a 5 anni fa), un dato in perenne crescita che conta sempre più di lavoro” oltre al dato contrattuale? cui ci confrontiamo periodicamente nella
giovani (ad oggi, 10.699 iscritti) e lavorativi attivi e meno pensionati. Parola del Oggi il mondo del lavoro si regge su una fase della programmazione delle attività.
segretario generale Filippo Pieri il quale sottolinea come il sindacato offra doppia tendenza: le aziende cercano figure ’Come destinare e come utilizzare le risorse
assistenza previdenziale tramite il patronato Inas che effettua circa 40mila professionali altamente specializzate, ma fra il sociale e il sanitario’, è questo il focus
pratiche all’anno e assistenza fiscale con il Caf che lavora oltre 52mila hanno difficoltà. Questa complicanza nasce del nostro confronto con particolare
dichiarazioni dei redditi. Dati importanti se si considera il periodo di grande crisi dal fatto che neppure il sistema di istruzione attenzione riservata alla diverse fasce
economica e di occupazione che l’Italia ha affrontato a partire dal 2008 e vissuta e formazione italiano è ancora adeguato a demografiche, ad esempio agli anziani. Con
dalla stessa Romagna sorretta da imprenditori e lavoratori che hanno investito questa esigenza. Questo primo fattore ne le amministrazioni comunali, nello
sull’export. “Le aziende romagnole non hanno vissuto pienamente la crisi comporta un secondo: nascono e specifico, ci confrontiamo in sede di
essendo proiettate sull’export, soprattutto quelle che sono più di nicchia e che aumentano i lavoretti, ossia tutti quei lavori bilancio preventivo e in sede del Duc,
riescono a meglio collocarsi nel mercato globale con il made in Romagna”, dice di supporto e di più bassa qualifica che Documento unico di programmazione, che
Pieri. riguardano anche persone scolarizzate che definisce le strategie del Comune stesso
però non hanno quelle caratteristiche sugli investimenti e sull’utilizzo delle
Quali sono i settori d’impresa più forti in Romagna? richieste dalle aziende. risorse.
Il comparto agroalimentare continua ad assumere e ad allargarsi. Pensiamo a
grandi realtà come Amadori e Orogel, o alla Technogym o al gruppo Trevi che da La Cisl è tra i soggetti promotori di “Una co- Come vede il prossimo futuro del sindacato?
molti anni sono leader nel loro settore a livello internazionale. Siamo un territorio munità che accoglie” a Cesena. Che ruolo Florido. Tante volte il sindacato è stato dato
che per l’agroalimentare e per la stagionalità estiva (mare e zona termale) si regge ha? per finito dalla politica. Qui in Romagna è
sempre e in controtendenza rispetto al dato nazionale: quando le cose vanno Collaborando con la Caritas diocesana e le presente con cinque sedi principali e altre
male per gli altri per noi va bene, e viceversa. La crisi nel nostro territorio ha altre associazioni che hanno deciso di 48 diffuse su tutto il territorio anche grazie
praticato una vera e propria selezione consentendo solo a chi aveva le carte di aderirvi aprendo un dialogo con al supporto di migliaia di persone che
proseguire. Oggi, però, vanno favorite le reti di aziende che, tramite le camere di l’amministrazione comunale riguardo continuano ad aderirvi versando una quota
commercio e le associazioni, tra cui la Confartigianato, possono ampliarsi l’accoglienza. Ci siamo ritagliati un pezzo del proprio stipendio o della pensione.
investendo all’estero. che riguarda inclusione e integrazione. A Penso che oggi i tempi che viviamo ci
questi uomini e a queste donne non basta chiedano di adeguarci alle esigenze
Oggi siamo fuori dalla crisi? l’accoglienza o un letto. Su questo si fa già presenti, ma non vedo un futuro di declino:
I dati economici dimostrano che dalla crisi siamo fuori. Lo riscontriamo sulla base tanto. A seguito della conclusione del lo confermano i dati di tesseramento.
dei fatturati delle aziende, degli ordinativi, dei dati produttivi positivi da circa tre percorso all’interno dei centri di accoglienza L’Emilia-Romagna è la terza regione per
trimestri. Elemento non indifferente dato che in passato lo erano solamente in hanno bisogno di integrarsi nella comunità numeri di iscritti dopo la Lombardia e il
relazione all’export. C’è da dire che non sempre questi numeri si traducono in dati imparando la lingua, trovando un impiego e Veneto perché questo mix di
positivi per l’occupazione. È cambiata anche la tipologia del lavoro che abbiamo: avendo una propria indipendenza salariale. rappresentanza sindacale e tutela dei servizi
si pensi al biennio 2015-2016 caratterizzato da una grande emissione di contratti a ha pagato. C’è un futuro in Italia e ancora di
tempo indeterminato grazie alla decontribuzione delle leggi di stabilità e della Abbiamo parlato di dialogo con i Comuni. più in Europa. Anzi si riscontra un maggior
legge di bilancio sui contratti a tempo determinato e a tutele crescenti. Questo ha Come si rapporta la Cisl con le istituzioni protagonismo del sindacato italiano a livello
modificato il quadro complessivo occupazionale. Ora, finiti gli sgravi, la tendenza locali? europeo.
si sta invertendo e dalla seconda metà del 2017 abbiamo una forte contrazione dei A livello locale c’è una tradizione di Francesco Zanotti
contratti a tempo indeterminato e una ri-esplosione dei contratti a termine. confronto con le istituzioni molto forte: Alessandro Notarnicola
Primo piano Giovedì 15 marzo 2018 5

S
iamo ormai fuori dalla crisi.
Lo dicono i nostri intervistati
nei due ampi colloqui che
✎ ECONOMIA LOCALE, NUOVE OPPORTUNITÀ DOPO LA CRISI | di Francesco Zanotti
prossimi anni. Da una parte il
sindacato, come dice Pieri della
Cisl, è chiamato ad assistere i
proponiamo in questo Primo avvertita forte quando ha toccato il un po’ di luce. Alcuni settori, in specie per i giovani. Tuttavia si può lavoratori su versanti un tempo
Piano. Iniziamo, con questa settore immobiliare. È in quel particolare quelli che si sono affermare che qualcosa, e anche di impensabili, in modo che la
puntata, un breve viaggio (che momento che il castello costruito sempre rivolti verso l’export, non più, si sta muovendo. Lo ribadiscono persona si senta parte attiva di una
proseguirà nelle prossime fino ad allora, un vero e proprio ne hanno quasi risentito. Altri Filippo Pieri, segretario generale della realtà che dialoga con efficacia con
settimane) nell’economia locale impero per tanti, è crollato come ricominciano a respirare, visto Cisl Romagna, e Stefano Bernacci, le istituzioni. Dall’altra le categorie
per verificare se e come si sta fosse di cartapesta. E con le attività l’incremento dei consumi interni e segretario della Confartigiano dei piccoli imprenditori, come
vivendo questo 2018 che segna un legate all’edilizia hanno sofferto la domanda che arriva da fuori Federimpresa di Cesena. Due realtà conferma la Confartigianato,
decennio dall’avvio della grande tutte quelle collegate e il territorio confine. che molto inserite nel contesto locale, intravedono nel welfare aziendale
depressione che ha colpito tutto il intero, banche comprese, si è Questa positiva tendenza ancora con occhi sempre attenti ai bisogni un’opportunità di crescita per tutti.
mondo occidentale. trovato a corto di liquidità. non si traduce in maniera emergenti e agli sviluppi futuri. Occasioni propizie da non lasciarsi
Da noi in Romagna la crisi si è Ora pare che si inizi a intravedere automatica in posti di lavoro, in Rimangono aperte le sfide per i sfuggire.

La sfida di Confartigianato. L’appello di Stefano Bernacci: “Investire sul territorio,


sul senso di comunità e su quella rete solidale creata tra artigiani e imprenditori”

Promuovere un welfare di comunità


C
onfartigianato e la sfida
del futuro: creare un
welfare di comunità che
metta al centro impresa,
famiglia e territorio
Numeri importanti. 15 Comuni del
comprensorio cesenate. 3.600
imprese associate. Ventimila
persone tra imprenditori,
dipendenti e collaboratori. Sono
queste le cifre che compongono la SOPRA,
carta d’identità della STEFANO
Confartigianato Federimpresa BERNACCI, la presenza di un formatore ad
SEGRETARIO
Cesena che dal 1946 è a fianco DELLA hoc responsabile
dell’artigianato e delle piccole e CONFARTIGIANATO dell’organizzazione e della
medie imprese, coniugando azione FEDERIMPRESA predisposizione di corsi di
sindacale e impegno sul terreno CESENA formazione realizzati su misura
dei servizi e delle consulenze. È del collaboratore e i buoni spesa
proprio sulle piccole imprese che acquistati e distribuiti ai
l’associazione di rappresentanza dipendenti come regalo di
sta puntando la propria missione Natale. Abbiamo creato uno
innovativa cercando di investire sul sportello welfare affinché
territorio, sul senso di comunità e Nel nostro territorio la crisi si è per cento delle persone fa all’interno della loro realtà dando imprenditori e dipendenti
su quella rete solidale creata tra gli sentita tra il 2010 e il 2011. volontariato. Spetta a noi creare servizi ai dipendenti. Il welfare è nel utilizzino al meglio queste
artigiani e gli imprenditori tutti L’imprenditore prima di un welfare di comunità con una dna di ciascuno di loro. risorse. Abbiamo chiuso già un
guidati dal desiderio di fare licenziare i propri dipendenti, logica circolare per mettere in trentina di accordi. Ma siamo
impresa per sviluppare la cultura l’investimento maggiore di rete i supporti e i bisogni delle Un’idea di welfare che parte dal na- solo all’inizio.
del welfare. È convinto di questo un’impresa, ha custodito il valore persone. zionale finendo nel locale. Cosa
Stefano Bernacci, segretario della della comunità. Lasciando per vuol dire? Il Cesenate è un territorio che sa
Confartigianato di Cesena, il quale strada anche solo uno dei propri Dieci anni fa avete avviato “Con- Vogliamo mettere fra gli erogatori di fare impresa, ma che non ha un
però non nasconde la sua dipendenti avrebbe scalfito la fartigianato per il sociale”. Qual welfare le imprese locali. Le ricambio generazionale. Come
preoccupazione per le sorti forza della comunità in cui è è stata la risposta dei vostri asso- principali piattaforme di welfare rispondere a questa mancanza?
dell’imprenditoria giovanile. nato e in cui ha investito le ciati? prevedono Amazon, Booking, e Purtroppo abbiamo una classe
“L’anno si è concluso con un calo proprie risorse. Molto buona. Abbiamo fatto una simili. Spesso non hanno ricadute imprenditoriale avanti negli
del 4,8 per cento di aziende a scelta precisa e per tutti: sul territorio. La piattaforma deve anni e il ricambio generazionale
livello provinciale”, denuncia L’attività politico-sindacale di intervenire con progetti sul essere nazionale, ma gli erogatori è molto lento. Le nuove imprese
parlando di un vero “campanello Confartigianato si basa su una territorio. Abbiamo scelto di devono avere una dimensione giovanili sono calate del 7 per
d’allarme che non può suonare ’rappresentanza di impresa’ e su investire sullo sviluppo del locale. In questo modo i dipendenti cento rispetto alla media
inascoltato”. una ’rappresentanza delle per- nostro territorio. In questi anni scelgono di investire sulle nazionale. Un dato allarmante
sone’. In cosa si distinguono? abbiamo finanziato scuole, case opportunità presenti sul territorio in se pensiamo che il nostro è un
Cosa rappresenta la Confartigia- Come organizzazione sentiamo di riposo, cooperative sociali. cui vivono, lavorano e formano una territorio cresciuto sulla cultura
nato nelle case e nelle aziende de- la responsabilità della Spesso il nostro intervento è stato famiglia. del fare impresa. Oggi non si
gli imprenditori? rappresentanza di impresa, ma preceduto da segnalazioni degli ragiona più come un tempo. C’è
Seguiamo circa 20-30mila persone. anche delle persone per aiutarle associati. L’associazione è vicina Come si arriverà a questo welfare un problema nel reperire giovani
La nostra è una realtà davvero a stare meglio dentro alla agli artigiani e agli imprenditori, aziendale? e con i provvedimenti che si
variegata. Se pensiamo che nel comunità che è sia solidale sia ma prima ancora alle persone. Abbiamo impostato il ragionamento stanno prendendo in Europa il
comprensorio cesenate ci sono competitiva. Aumentano i Abbiamo cominciato a dal punto di vista sociale ed rapporto banca-impresa
circa 300 mila abitanti copriamo bisogni e diminuiscono le caratterizzare l’attività dei nostri economico. Analizziamo il peggiorerà ulteriormente la
circa il 10 per cento. risorse. Ciò avviene in un movimenti (donne, anziani, personale di ogni impresa sulla base situazione. Spesso non c’è la
Rappresentiamo un capitalismo territorio che presenta uno dei giovani) sul versante del sociale: di due motivazioni: una premiante e cultura del fare impresa: non si
personale e di imprese personali, welfare migliori. Il nostro si tratta di interventi sulla l’altra strumentale. Da tre/quattro possono disgiungere fattore
di un’impresa che ha rapporti con i compito è quello di irrobustire la prevenzione sanitaria per le mesi abbiamo coinvolto 150 sociale ed economico. Anche a
dipendenti non solo di business, competitività che diventa un donne, sull’Alzheimer per gli aziende di piccole e medie livello di istruzione nel tempo
ma anche contrattuali. I fattore di sviluppo. Lo abbiamo anziani, relativi all’educazione dimensioni. Il terreno nelle piccole abbiamo assistito a una
dipendenti spesso sono coinvolti fatto presentando il progetto per i più giovani. Gli imprenditori imprese è divenuto molto propizio demolizione degli istituti tecnici
nella dinamica dell’azienda che si “Una buona impresa” che in questo si impegnano. Ed è all’introduzione del welfare e professionali. È venuto meno
configura con i tratti di una piccola favorisce il rapporto tra le importante perché non si tratta aziendale. È esemplare il caso un approccio professionale che
comunità. persone e le opportunità di un welfare che dà vantaggi dal dell’impresa di Cesenatico Siropack, ha valorizzato solo quello
presenti sul territorio. Il nostro è punto di vista fiscale. Abbiamo vincitore del Welfare index Italia culturale.
Come le imprese del territorio so- un territorio che ha una approcciato il welfare perché già 2017, premiata per le varie iniziative Francesco Zanotti
no riuscite a vincere la crisi? vocazione alla solidarietà. Il 70 le nostre imprese fanno welfare sviluppate negli ultimi anni, tra cui Alessandro Notarnicola

Istat: L’ occupazione cresce per il quarto


anno consecutivo e il tasso di
per un nuovo aumento dell’occupazione nei
valori assoluti e nel relativo tasso (+1,2 per
+0,8%). Nel 2017 “continua la riduzione del
numero dei disoccupati (-105mila, -3,5)”. Il
occupazione sale al 58 per cento, cento e +0,7 punti)”. Inoltre, “prosegue il calo della disoccupazione riguarda sia le
l’occupazione rimanendo 0,7 punti al di sotto del picco
del 2008. L’aumento continua a
calo dei disoccupati e del tasso di
disoccupazione che si associa alla
persone in cerca di lavoro da almeno 12 mesi
sia i disoccupati di breve durata; per tale
continua interessare soltanto i lavoratori alle
dipendenze e torna a riguardare quasi
diminuzione dell’inattività, diffusa per
genere e ripartizione”. Se da sette anni
ragione aumenta l’incidenza delle persone in
cerca di lavoro da almeno un anno sul totale
esclusivamente quelli a tempo prosegue la diminuzione del numero di disoccupati. La riduzione della
a crescere determinato. È quanto rileva l’Istat che lavoratori indipendenti (105 mila, -1,9 per disoccupazione e del relativo tasso riguarda
ha diffuso i dati su “Il mercato del lavoro” cento), per il terzo anno cresce il lavoro a invece più gli uomini (-4,8 per cento e -0,6
nel IV trimestre del 2017. “Il 2017 - tempo pieno (+231mila, +1,3 per cento). Si punti) in confronto alle donne (-2,0 per
spiega l’Istituto di ricerca - si caratterizza attenua la crescita del part time (+34mila, cento e -0,4 punti).
6 Giovedì 15 marzo 2018 Vita della Diocesi

✎ NOTIZIARIO DIOCESANO IL GIORNO


Veglia di preghiera per i missionari martiri
Giovedì 22 marzo alle 21 al Santuario del Suffragio DEL
Presiede il vescovo Douglas
“Chiamati
SIGNORE
alla vita” è il
tema della Dal sacrificio di Cristo è nato il nuovo popolo di Dio La Parola
26esima Domenica 18 marzo di ogni giorno
Giornata di Di fronte alla prospettiva della morte in
preghiera e
5ª Domenica di Quaresima - Anno B croce, Gesù è turbato, ma non cambia la lunedì 19 marzo
digiuno in Ger 31,31-34; Sal 50; Eb 5,7-9; Gv 12,20-33 sua volontà di salvezza: “Padre, glorifica il san Giuseppe
memoria tuo nome”. Dal cielo giunge la risposta del sposo della B.V.M.

A
dei pochi giorni dalla Settimana Santa e dal Padre che garantisce al Figlio la 2Sam 7,4-5.12-14.16;
missionari Triduo Pasquale, i testi della Messa di “glorificazione”. La gente non capisce e Sal 88; Rm 4,13.16-
martiri. In domenica prossima annunciano la morte Gesù spiega: la sua morte è “il giudizio su 18.22; Mt
Diocesi, sarà di Gesù e i suoi frutti di salvezza. Nella prima questo mondo”; è la sconfitta del “Principe 1,16.18-21.24
celebrata lettura, il profeta Geremia preannuncia la nuova di questo mondo”, il demonio, che “sarà
giovedì 22 alleanza, diversa da quella conclusa da Dio con il gettato fuori”. E l’autore della sconfitta del martedì 20
marzo alle popolo ebraico dopo l’uscita dall’Egitto: questa demonio e della salvezza dell’umanità è sant’Alessandra
21 al aveva comandamenti incisi su tavole di pietra; la proprio Cristo in croce: “Io, quando sarò Nm 21,4-9; Sal 101;
Santuario nuova alleanza, invece, sarà “dentro di loro”: “La innalzato da terra – cioè innalzato sulla Gv 8,21-30
del Suffragio scriverò sul loro cuore”. Da essa nascerà il nuovo croce –, attirerò tutti a me”.
(via popolo di Dio: “Allora io sarò il loro Dio ed essi Su questo riflette il brano della lettera agli mercoledì 21
Zefferino saranno il mio popolo”. Grazie a questa legge nel Ebrei: dalla croce “Cristo offrì preghiere e san Filemone
Re, centro cuore, si realizzerà la salvezza come suppliche… a Dio e venne esaudito”. Dn 3,14-20.46-50.91-
storico di “conoscenza” di Dio, fondata sul perdono: “Tutti Preghiere e suppliche non per la sua 92.95; Dn 3,52-56,
Cesena), mi conosceranno… poiché io perdonerò la loro salvezza, ma per la salvezza del mondo. Per Gv 8,31-42
con una iniquità e non ricorderò più il loro peccato”. questo, poiché “imparò l’obbedienza…
veglia di “Conoscenza”, nel linguaggio biblico, significa divenne causa di salvezza eterna per tutti giovedì 22
preghiera unità profonda: la legge di Dio posta nel cuore, coloro che gli obbediscono”. Ecco svelato il san Benvenuto
presieduta producendo il perdono dei peccati, fa sì che mistero della Croce e della salvezza: Gesù Gen 17,3-9; Sal 104;
dal vescovo l’uomo della nuova alleanza abbia in sé la ha sconfitto il demonio ed è il salvatore, in Gv 8,51-59
Douglas. presenza di Dio, che sarà davvero un cuore solo e virtù del suo sacrificio in croce, accettato
un’anima sola con i suoi eletti. per obbedienza al Padre. Ora la salvezza è venerdì 23
Il Vangelo di Giovanni ci porta agli ultimi giorni giunta e la possono ottenere tutti quelli san Turibio
Nomine, nuovi moderatori di Unità pastorale precedenti la passione e morte del Signore; Gesù che, con Cristo e come Cristo, si fanno de Mongrovejo
Nei giorni scorsi, il vescovo Douglas ha provveduto a stesso lo annuncia: “È venuta l’ora che il Figlio obbedienti al Padre. Dal sacrificio di Cristo Ger 20,10-13; Sal 17;
nominare don Giovanni Savini moderatore dell’Unità dell’uomo sia glorificato”; dove per glorificazione sono nati così la nuova alleanza, e il nuovo Gv 10,31-42
pastorale n. 18 (San Carlo, San Vittore, Tipano, San Mauro in egli intende la sua morte. Lui è “il chicco di popolo di Dio che “conoscerà” Dio,
Valle) e don Maurizio Colbacchini moderatore dell’Unità grano” che, “se muore, porta molto frutto”. È sarà perdonato dai peccati e avrà la sua sabato 24
pastorale n. 17 (Gualdo-Montecodruzzo, Borello, questa la strada che Gesù indica anche a chi lo legge scritta nel cuore. Tutto questo san Romolo
Bacciolino, Piavola, San Romano, Ranchio, Linaro, vuole servire: “Se uno mi vuole servire, mi segua” grazie alla morte obbediente di Gesù sulla Ez 37,21-28; Ger
Giaggiolo, Pieve di Rivoschio). – s’intende sulla croce – “e dove sono io, là sarà croce. 31,10-13;
anche il mio servitore”. Vincenzo Rini Gv 11,45-57

✎ A MESSA DOVE (La cura nell’aggiornamento degli orari è sempre massima. Ci scusiamo per eventuali disguidi)

Messe feriali Diegaro, Borello, Sant’Andrea in B.,


San Mamante
Cesenatico
Sabato: 16 Villamarina
San Lorenzo in Scanno;
11,15 Crocetta;
Gualdo: 18 (sabato), 11;
Bacciolino: 9,30
a Cesena San Giorgio
18.30 Convento Cappuccini, 10.30 Santuario del Suffragio, 16,30 San Giuseppe 18 Santuario Crocifisso Sarsina
6.30 San Domenico (giovedì) San Pietro, Sant’Egidio, Casalbono 17,30 Conv. Cappuccini, Concattedrale: 7 / 9 /
7.00 Convento Cappuccine, Santa Maria della Sper. 11.00 Santuario Addolorata, Santa Maria Goretti, Mercato Saraceno 11 / 17; Casa di Riposo:
Cappella dell’ospedale Ponte Pietra, Bulgarnò Basilica del Monte, Boschetto 10.00; Ciola: 8,30 ore 16 (sabato);
(da lunedì a venerdì) 19.00 Tipano San Paolo, Sant’Egidio, 18 San Giacomo Linaro: 11,15; Tavolicci: 10,30 (liturgia
7.30 Basilica del Monte 20.00 San Pio X, Pioppa, San Bartolo, Villachiaviche, 20 Sala Monastero di Valleripa: 9; della Parola con Eucar.);
San Giovanni Bono,
San Mauro in Valle, Ruffio, Pievesestina, Santo Stefano, San Giorgio, 20,30 Bagnarola Montecastello: 11 Ranchio: 20 (sabato), 11;
Martorano Calisese, Bulgaria, Ronta Calabrina, Calisese, Festivi:8 San Giacomo, Bagnarola, Montejottone: 8.30 Sorbano: 9.30;
7.35 Chiesa Benedettine Gattolino Gattolino, Ponte Pietra, Santa Maria Goretti Montepetra: 8.30 Turrito: 17 (sabato), 10;
8.00 Cattedrale, Madonna del Fuoco, 8,30 Sala Piavola: prefestiva sabato San Martino in Appozzo: 9
San Paolo, Addolorata,
Villachiaviche
Messe festive Bulgaria,
San Mauro in Valle,
9 Cappuccini
9,15 San Pietro
ore 18 (San Giuseppe),
9,30 chiesa parrocchiale;
(liturgia Parola con Eucaristia);
Quarto: 10,30; Pieve di
8.30 Madonna delle Rose, 7.00 Cattedrale, San Mamante Pievesestina, Pioppa, 9,30 Valverde Pieve di San Damiano Rivoschio: 15,30;
San Rocco, Sant’Egidio, 7.30 Santuario dell’Addolorata, Borello, San Carlo, 9,45 Cannucceto 11,30; San Romano: 11; Romagnano: 11,15;
cappella del cimitero, Cappuccine, Martorano, San Vittore, Tipano, 10 Villamarina, Villalta Taibo: 10 Pagno: 16 (seconda dom.
Santo Stefano, Case Finali, Calabrina, Villachiaviche Macerone, Capannaguzzo 10,30 Cappuccini, del mese).
Ponte Pietra 8.00 Basilica del Monte, 11.10 Torre del Moro San Giuseppe Montiano Verghereto
9.00 Suffragio, Addolorata San Pietro, San Pio X, 11.15 Madonna delle Rose, 11 San Giacomo, Sala, ore 20 (sabato); 9. ore 16 (sabato), 9,15;
9.30 Osservanza Santa Maria della Sper. Osservanza, Boschetto Montenovo: Balze (chiesa parr): 11,15;
10.00 Cattedrale San Mauro in Valle, Martorano, Diegaro 11,15 Santa Maria Goretti, ore 18 (sabato), 10,30 Montecoronaro: 9,45;
15.00 Cappella del cimitero San Giovanni Bono, 11.30 Cattedrale, Case Finali, Bagnarola Montecoronaro orat. Ville
18.00 Cattedrale, Calisese, Torre del Moro, San Rocco, San Pietro, 17,30 Cappuccini Roncofreddo (al sabato): 18; Alfero: 17
San Domenico, San Paolo, Madonna del Fuoco, Santa Maria della 18 San Giacomo Sorrivoli: 11,15; (sab.); 11,15; Pereto: 10;
San Rocco Macerone, Borello Speranza, San Pio X Civitella di Romagna Diolaguardia: 9; Riofreddo: 10; Corneto: 11
18.30 San Pietro, San Bartolo, 8.30 Cattedrale, San Rocco, 15.00 Cappella cimitero urbano Giaggiolo: 10,15
Sant’Egidio, Cappuccini, Case Finali, Tipano, 17.00 Cappella ospedale Bufalini Civorio: 9
Santa Maria della Sper. Gattolino, 18.00 Cattedrale, Gambettola
Ponte Pietra San Cristoforo, Roversano San Domenico, Osservanza chiesa Sant’Egidio abate:
19.00 Tipano 8.45 San Martino in Fiume 18.30 Convento Cappuccini, 8,30 / 10 / 11,15 / 17. DIOCESI DI CESENA|SARSINA - SETTIMANALE DI INFORMAZIONE FONDATO NEL 1911
20.00 San Pio X, Gattolino, 9.00 San Giuseppe (Cesena San Pietro, Consolata: 19 (sabato); “Queste cose vi scriviamo, perché la vostra gioia sia piena” (1Gv 1,4)
San Giovanni Bono, corso Comandini), Sant’Egidio, Ponte Pietra 7,30 / 9,30
Torre del Moro, chiesa Benedettine, 19.00 San Bartolo, Villachiaviche Gatteo Direttore editoriale Redazione, Segreteria e Amministrazione
Martorano (ven.) Sant’Egidio, San Bartolo, ore 20 (sabato); Piero Altieri via don Minzoni, 47
Direttore responsabile 47521 Cesena (Fc) tel. 0547 1938590,
20.30 Villachiaviche,
San Mauro in Valle (merc. e ven.)
Santo Stefano,
Ponte Pietra, Comuni del 9 / 11
Sant’Angelo: 18,30 Francesco Zanotti fax 0547 328812,
www.corrierecesenate.it
Sabato e vigilie San Paolo, San Domenico, comprensorio (sabato); 10; Vicedirettore
Ernesto Diaco
Conto corrente postale n. 14191472
E-mail: redazione@corrierecesenate.it
Diegaro, Pievesestina, Casa di riposo: 9.
7,30 San Mauro in Valle Bagnile, Capannaguzzo, Bagno di Romagna Istituto don Ghinelli: 18,30 Membro
8,00 San Paolo della Federazione Abbonamenti
Santa Maria Nuova, ore 17,30 (sabato); (sabato), 7,30 Italiana annuo ordinario euro 48;
8,30 Madonna delle Rose, Settimanali Cattolici
San Bartolo, San Vittore, San Carlo, 11,15 / 17,30 Gatteo Mare: Sabato 16; sostenitore 70 euro;
Ruffio, Bulgaria San Piero in Bagno: Festivi 8 / 11,15 Associato di amicizia 100 euro;
Cappella cimitero urbano estero (via aerea) 100 euro.
9.30 Cappella del cimitero, chiesa parrocchiale Longiano all’Unione
15.00 cappella cimitero Cesena, Stampa
Formignano Santuario dell’Addolorata, ore 17 (sabato); Sabato:18 Santuario Periodica Italiana Settimanale d’informazione
15.30 Macerone (Lieto Soggiorno) Madonna delle Rose, 8 / 11 / 17. SS. Crocifisso; Testata che percepisce Autorizz. Trib. Forlì n. 409, 20/2/68 -
17.00 Capp. ospedale “Bufalini”, Osservanza, Villachiaviche, Chiesa San Francesco: 18,30 Crocetta; i contributi pubblici all’editoria Iscrizione al Registro nazionale
Case Finali, della stampa n. 4.234
Montereale, San Tomaso 10 / 15,30 20 Budrio Il Corriere Cesenate, tramite la Fisc
Luzzena (1° sabato mese), 9.45 Bulgarnò Ospedale “Angioloni”: Festivi: ore 7,30 Santuario (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) Editore e Proprietà (in corso di variazione)
Bora (2° sabato mese) 10.00 Cattedrale, Case Finali, ore 16 (sabato) SS. Crocifisso; ha aderito allo IAP (Istituto Associazione diocesana Corriere Cesenate
17.30 Santuario del Suffragio San Rocco, San Pietro, Selvapiana: 11,15 8 Budrio; 8,30 Longiano-
dell’Autodisciplina Pubblicitaria)
Santuario dell’Addolorata. accettando il Codice di Autodisciplina Stampa
San Vittore San Giovanni Bono, (20,30 sabato); Parrocchia; 9,30 Budrio, della Comunicazione Commerciale. Rotopress
18.00 Cattedrale, San Domenico, Santa Maria Acquapartita: 9 Santuario SS. Crocifisso; Giornale locale ROC (Registro via Brecce - 60025 Loreto (Ancona)
della Speranza, Valgianna: 10 9,45 Balignano; degli operatori di comunicazione) www.rotoin.it
Madonna delle Rose,
Osservanza, Santo Stefano, Carpineta, Cappuccini, Bertinoro 10 Badia, Montilgallo; Tiratura del numero 8 dell’8 marzo 2018: 7.484 copie
San Paolo, Torre del Moro, San Pio X, San Giorgio, Santa Maria Nuova: 9 11 Budrio, Longiano- Questo numero del giornale è stato chiuso in redazione
San Mauro in Valle, alle 18 di martedì 13 marzo 2018
Torre del Moro, Ronta, (19 sabato) Parrocchia,
San Rocco, Villachiaviche,
Vita della Diocesi Giovedì 15 marzo 2018 7

Venerdì Santo ◗ Incontro ◗ A San Damiano di Mercato S. ◗


Lettura continuata Nuovo Testamento Chiara Lubich, 10° anniversario della morte Ac, itinerario di arte e spiritualità
La Chiesa avventista del VII giorno propone la lettura continuata del Nuovo Mercoledì14 marzo ricorre il 10º anniversario della morte di Chiara “La Pasqua di Gesù, scrigno della nostra fede” è il titolo
testamento, per 23 ore consecutive, dalla sera del Venerdì santo. Lubich. Sabato 17 marzo, dalle 15 alle 18 presso l’aula magna della dell’itinerario d’arte e spiritualità in preparazione alla Pasqua,
La proposta viene fatta in collaborazione con la Commissione diocesana per Facoltà di Psicologia (di fronte alla stazione ferroviaria) si terrà promosso dal Settore Adulti dell’Azione Cattolica diocesana.
l’Ecumenismo e il dialogo interreligioso guidata da don Sauro Bagnoli, con il una tavola rotonda sulle tematiche sociali in relazione al carisma L’appuntamento è per domenica 25 marzo alle 16, nella Pieve
Movimento dei Focolari, il Rinnovamento nello Spirito e i Cavalieri del Santo dell’unità; accoglienza e integrazione. Interverranno: Carlo dei Santissimi Cosma e Damiano (Mercato Saraceno). Esistente
Sepolcro. Cefaloni, redattore di Città Nuova; Gabriella Baldarelli già in epoca romana, la Pieve dei Santissimi Cosma e Damiano è
La staffetta si terrà in piazza Giovanni Paolo II, a Cesena, dalle 20 del venerdì dell’Università di Bologna; Daria Jacopozzi, impegnata nel un esempio di chiesa altomedievale: l’edificio attuale esisteva
30 marzo (Venerdì santo) fino alle 19 di sabato 31 marzo (Sabato santo). volontariato. già nel 1077. Il pomeriggio si concluderà alle 18,30.
Per informazioni e prenotazioni, chiamare il numero 335 1240730. L’incontro, promosso dal Movimento dei Focolari, è aperto a tutti. Per info: Francesca Santerini, 333 5955955.

Due le proposte promosse dal Servizio Apericena a Martorano


di pastorale giovanile della Diocesi ■ Week End
Le“mille strade” matrimoniale
Le date dei prossimi
appuntamenti
dell’estate dei giovani “Vogliamo ringraziare per il dono del ’We Sposi”
che abbiamo vissuto due anni fa. Ci ha permesso di
conoscerci meglio, ma soprattutto ci ha fornito gli
strumenti necessari per coltivare ogni giorno la
Per ragazzi maggiorenni, dal 5
I
n vista del sinodo dei vescovi sul nostra relazione. Grazie al We abbiamo imparato a
tema “I giovani, la fede e il
discernimento vocazionale” in
agosto, tre le alternative gestire i conflitti, senza attaccarci subito; abbiamo
sperimentato cosa voleva dire ascoltare
programma il prossimo ottobre a Roma, differenziate“Per mille strade”. veramente l’altro. Abbiamo capito, ancora di più,
il Servizio diocesano di pastorale
giovanile propone due iniziative che si
Con partenza il 10 agosto, che solo insieme siamo in grado di affrontare le
piccole e grandi fatiche quotidiane che la vita ci
svolgeranno in estate. pellegrinaggio a Roma in presenta. Non è sempre facile camminare nella
Sotto l’egida “Per mille strade”, saranno
organizzati tre cammini con percorsi
occasione del primo incontro di relazione, ma non c’è gioia più grande di
appartenersi l’un l’altro” (Chiara e Davide
diversi per giovani maggiorenni. La tutti i giovani italiani Guardigli, Forlì).
partenza comune è fissata per Per chi è interessato ad avere qualche
domenica 5 agosto alle 8 con la Messa fine cammino nella Concattedrale. varie testimonianze e la veglia con papa informazione su WE di Incontro matrimoniale, è
alla basilica del Monte, a Cesena (con Per chi vuole partecipare il costo è di Francesco. Con i cesenati ci sarà anche invitato all’apericena che si terrà venerdì 16
ritrovo alle 7). 150 euro e comprende vitto e alloggio il vescovo Douglas. Poi la “Notte bianca” marzo alle 19,30 presso la parrocchia di
Da qui si dipaneranno tre possibili presso strutture religiose o civili. È nel cuore di Roma. Il momento, Martorano di Cesena.
percorsi a scelta. Il primo toccherà le necessario munirsi di sacco a pelo. Per denominato “Siamo qui”, si concluderà L’invito è aperto a tutte le coppie di sposati,
località di Camaldoli, Cancellino, La informazioni e iscrizioni, entro il 31 con la Messa in San Pietro domenica 12 conviventi, preti e religiosi che desiderano
Verna, Balze, Alfero-Riofreddo e maggio, è possibile contattare il 328 agosto, cui seguirà il rientro a Cesena. Il conoscere meglio l’esperienza. Il We di Incontro
Sarsina. Il secondo passerà per San Leo, 1891770 o scrivere a: costo della proposta (per giovani dai 15 Matrimoniale è un’esperienza che invita a
Sant’Agata Feltria, Balze, Verghereto, serviziopgx@gmail.com. anni in su) è di 120 euro e comprende camminare insieme coppie e consacrati.
Acquapartita e Sarsina. Il terzo La seconda iniziativa è un viaggio in pullman, pernottamento del Date prossimi We sposi 2018:
pellegrinaggio passerà per Cesena, pellegrinaggio a Roma in occasione del venerdì, kit del pellegrino, pasti, pass e 2-3-4 marzo: a Idice (Bo); 6-7-8 aprile; 29-30
Longiano, Sogliano e Sarsina. primo incontro di tutti i giovani italiani assicurazione. I minori potranno aprile-1 maggio: a San Mauro Mare (Fc); 31
Dopo aver percorso circa 20 chilometri con papa Francesco. Da Cesena la partecipare solo se accompagnati da agosto, 1-2 settembre: a San Marino; 28, 29 e 30
al giorno, accompagnati da una guida partenza è prevista per la mattinata del educatori maggiorenni. Il temine settembre: a Saludecio (Rn); 12-14 ottobre: a San
logistica e una spirituale, è previsto 10 agosto dal Seminario con arrivo e massimo è fissato per il 31 maggio con Mauro Mare; 9-11 novembre, a Idice (Bo); 23-25
l’arrivo comune dei tre gruppi nella accoglienza presso una parrocchia caparra di 50 euro. Per informazioni e novembre: a San Mauro Mare.
città plautina per il pomeriggio del 9 romana in giornata. Sabato 11 agosto, al iscrizioni contattare il 328 1891770 o Per info: Italo e Patrizia Giannini, 339 6070802 -
agosto, dove sarà celebrata la Messa di Circo Massimo, sono in programma scrivere a: serviziopgx@gmail.com. www.incontromatrimoniale.org

Zona Rubicone-Rigossa | Fidanzati e matrimonio, corso in preparazione


DOMENICA 11 MARZO SI È l’incontro sul tema del Sacramento
CONCLUSO PRESSO LA che era stato rinviato a causa della
PARROCCHIA DI BUDRIO DI neve.
LONGIANO IL CORSO DI È seguita la proiezione del film
PREPARAZIONE AL SACRAMENTO “Casomai” e poi un momento
DEL MATRIMONIO DELLA ZONA conviviale insieme.
PASTORALE RUBICONE- Hanno partecipato 22 coppie
RIGOSSA. prevalentemente appartenenti alla
Il corso si è articolato in otto serate Zona Rubicone-Rigossa, accompa-
e nel pomeriggio di domenica gnati da nove coppie di sposi
durante il quale è stato recuperato come animatori.

La casa di Angelina U
n paio di domeniche fa, il presidente
diocesano di Azione Cattolica, Rosauro
Amadori, nella casa della Serva di Dio
Angelina Pirini a Sala di Cesenatico, ha trattato
“Betania è la casa dei tre fratelli - ha detto Amadori
- dove Gesù amava fermarsi per coltivare le sue
relazioni e i suoi insegnamenti, ha visitato anche
altre case dove ha compiuto dei miracoli, come

luogo di risurrezione
A Sala di Cesenatico il presidente di Azione Cattolica
il tema “Dalla casa di Betania alla casa di
Angelina”, prendendo spunto dalla lettera del
vescovo per l’anno pastorale 2017-2018.
Angelina Pirini è nata a Sala di Cesenatico il 30
quelle di Pietro, Zaccheo, Giairo”.
“Anche la casa di Angelina è una casa di
risurrezione - ha proseguito il presidente di Ac - per
tutto quello che lei ha saputo far fiorire nella sua
marzo 1922; beniamina di Azione Cattolica, è breve vita facendosi piccola, umile, chiedendo di
Rosauro Amadori ha partecipato all’incontro morta, dopo grave malattia, nell’ottobre del soffrire per la salvezza delle anime, abbracciando la
promosso dall’associazione“Amici di Angelina Pirini” 1940. Non mancano relazioni di grazie ottenute sua sofferenza come Cristo sulla croce”. “Anche’io,
per la sua intercessione e in conseguenza di anche noi, come discepoli dobbiamo prenderci
I PARTECIPANTI
questo la Diocesi di Cesena-Sarsina si è fatta cura di noi stessi, degli altri e di Dio - ha aggiunto il
ALL’INCONTRO promotrice dei processi canonici cognizionali relatore -. Noi, gli altri, Dio, una triplice dimensione
che il giorno 12 ottobre 1985 tennero in orizzontale e verticale. In questo Angelina ci è
Cattedrale la prima sessione pubblica e quella maestra nell’indicarci una strada sicura verso una
conclusiva il 28 ottobre 1989. Da allora vita santa, come consigliava alle sue bambine”.
l’inchiesta diocesana con le testimonianze Infine, ha concluso Amadori, “questo nostro tempo
raccolte è passata a Roma presso la richiede di essere vissuto con speranza e di vivere i
Congregazione dei Santi. Si è concluso anche problemi come sfide e non come ostacoli. È nella
questo processo, si attende ora l’autorizzazione casa, in famiglia, fra affetti più cari che si svolge la
per dichiararla “Venerabile”. nostra vita. È il rifugio fondamentale di ciascuno di
L’incontro, promosso dall’associazione Amici di noi, ma siamo invitati anche ad uscire per abitare
Angelina Pirini, si inserisce nel percorso che tutte le case più grandi: la Chiesa, la città ed il
vede questi momenti riproporsi con costante mondo, per portare ovunque il profumo e la gioia
periodicità. del Vangelo”.
8 Giovedì 15 marzo 2018 Speciale Visita pastorale

ZONA PASTORALE CENTRO URBANO - Unità pastorale n. 2 (Cattedrale, Sant’Agostino, San Domenico, Madonna delle Rose, San Bartolo)

La Visita pastorale del vescovo Douglas


si conclude nella parrocchia
San Giovanni Battista, Cattedrale
N
on poteva che concludersi in Cat-
tedrale a Cesena la visita pastora-
Da domenica 18 a domenica 25 marzo
le che il vescovo Douglas Regat- monsignor Regattieri sarà in Visita pastorale
tieri ha intrapreso ormai sei anni fa. Qui
sarà presente dal 18 al 25 marzo, impe-
nella comunità guidata dal 2009
gnato come sempre in un ricco pro- da don Giordano Amati
gramma di incontri e iniziative. La sede
vescovile della Diocesi è anche parroc-
chia di San Giovanni Battista, guidata
dal 2009 da don Giordano Amati, che in
passato era già stato cappellano a San-
t’Agostino.
Gli abitanti sono circa 3.650. “Fino a
qualche decennio fa il territorio di com-
petenza era più ridotto: ha inglobato in-
fatti buona parte delle parrocchie sop-
presse di Boccaquattro nel 1986 e di
Sant’Agostino nel 2002. Oggi copriamo
da Porta Santi a via Chiaramonti, uno
spicchio della zona Monte, fino alla Bar-
riera e viale Carducci”, dice don Gior-
dano. La composizione sociale del cen-
tro storico è molto variegata. “C'è un ce-
to medio impiegatizio e di commer-
cianti, una piccola parte borghese e be-
nestante, liberi professionisti e piccoli
imprenditori, numerosi studenti e do-
centi, medici e infermieri che qui han-
no il domicilio per motivi lavorativi -
spiega-. C’è una forte presenza di im-
migrati: sono circa 600 e una bella fetta
di loro, proveniente dall’Africa, è di re-
ligione cristiana. Partecipano alla vita
della parrocchia e i loro figli frequenta-
no il catechismo. Con i musulmani non
c’è molta integrazione. Le badanti inve-
ce sono di religione ortodossa. Ci sono
pure molti anziani, circa 800, ma non
mancano giovani e bambini”. C’è una
“triste” realtà che il parroco tiene a sot-
tolineare. “Su 1.900 nuclei familiari, la
metà è CALENDARIO VISITA PASTORALE
costitui-
to da una
sola per-
SAN GIOVANNI BATTISTA
sona: 30- FACCIATA DELLA CHIESA CATTEDRALE DI CESENA CATTEDRALE DI CESENA
40enni
single e A SINISTRA, IL PARROCO DON GIORDANO AMATI
da domenica 18 a domenica 25 marzo
separati. (FOTOSERVIZIO SANDRA E URBANO CESENA)
Un dato Domenica 18 marzo
che de- • ore 18 Messa d’apertura Visita pastorale
nota una Lunedì 19 marzo
mancan- • ore 9,30 Visita ai malati
za del i donatori del don Dino e una gestita dalla • ore 12,30 Pranzo presso le Sorelle dei poveri
senso sangue del- cooperativa Oasi. Visita alla Casa di riposo delle suore Sorelle dei po-
della fa- l’Avis e la Fon- Le storiche “opere parrocchia- veri e Messa (ore 15,30)
miglia: dazione Avsi li” della Cattedrale, in via Al- • ore 21 Incontro Consiglio pastorale e Affari economici
persone che cura tanti dini accanto alla chiesa dei
che né si progetti di coo- Servi, si sono arricchite due Martedì 20 marzo
sposano e né convivono”. perazione e sviluppo nel mondo. anni fa del nuovo oratorio, • ore 11 Visita all’associazione Avsi
Don Giordano Amati, che ricopre il ruo- La realtà parrocchiale è dinamica grazie al bel restauro degli am- • ore 15,15 Visita all’associazione Auser
lo di delegato per l’insegnamento della grazie ai numerosi gruppi e attività. pi spazi con navate situati al
• ore 17 Visita all’Avis
religione cattolica nelle scuole, ha alle C’è il catechismo con la preparazio- piano interrato, che da decen-
• ore 21 Incontro con la comunità capi scout
spalle una lunga esperienza a Martora- ne ai sacramenti della Comunione e ni erano utilizzati solo come
no. “Rispetto a una parrocchia di peri- Cresima (che qui si fa in prima me- deposito. Mercoledì 21 marzo
feria qui emerge molto più individuali- dia) e il post Cresima; i quasi 200 Per il parroco sono tre le gran- • ore 9 Visita ai laboratori e alla scuola dell’Enaip
smo e frammentarietà, uno sfilaccia- scout dell’Agesci (dalla fusione con di sfide pastorali a cui è chia- • ore 14,30 Incontro con i ragazzi del catechismo di 1ª media
mento dei rapporti, manca il senso di San Domenico è nato il gruppo Ce- mata a rispondere la sua co- • ore 17 Incontro con i ragazzi del catechismo (1ª-5ª elemen-
appartenenza alla comunità - com- sena 12); il gruppo Adulti che setti- munità, così come tutte le al- tare)
menta -. La parrocchia spesso è vista manalmente approfondisce la cate- tre della Diocesi. “Innanzitut- • ore 18 Incontro con i catechisti
come una ‘stazione di servizio’. È diffi- chesi biblica; il gruppo liturgico gui- to la diminuzione del numero Meditazione sulla Parola di Dio (lectio) con gli adulti
cile che la Messa diventi espressione dato dal diacono Valter Gimelli; la delle famiglie, con i genitori
della comunità: d'altronde in zona sono Caritas, che ha assorbito la San Vi- sempre più distanti dalla fede Giovedì 22 marzo
presenti altre chiese, quali i Servi, il Suf- cenzo, con il suo centro di ascolto in e poco partecipi all'opera edu- • ore 19 Incontro e cena con la comunità delle “Memores Do-
fragio e San Giuseppe, che offrono l’op- via Aldini aperto due giorni la setti- cativa dei figli - afferma don mini”
portunità di scegliere l’orario più co- mana e il banco alimentare mensile Amati -. Poi i giovani, sempre
modo”. Se essere sede vescovile porta in cui sono coinvolti alcuni assistiti; meno legati alla chiesa. Infine Venerdì 23 marzo
un valore aggiunto, dall’altro canto c’è il gruppo Famiglie con ritrovo men- gli immigrati: la mancanza di • mattino Visita alla scuola media “Malatesta Novello”
pure uno svantaggio. “Siamo nel cuore sile; le ‘Memores Domini’ di Comu- lavoro e la scarsa integrazione Sabato 24 marzo
della Diocesi, ma a volte i fedeli vivono nione e liberazione. L’Azione Catto- li porta a bussare spesso alla • ore 9-10 Incontro personali con il vescovo
la Cattedrale come fosse una piazza. È lica e il gruppo Giovanissimi, que- nostra porta”. Il tutto aggrava- • ore 10 Incontro con la Caritas parrocchiale e “San Vincenzo”
la chiesa di tutti e i parrocchiani ri- st’ultimo seguito da don Fabrizio to dalla crisi economica che Incontro con il Consiglio di Azione Cattolica di Unità
schiano di non sentirla come propria”, Ricci, si tengono invece alla parroc- sembra non allentare la mor- pastorale
evidenzia. chia dell’Osservanza. sa. “Si sente molto anche in • ore 16,45 Incontri personali
Si tratta di un territorio caratterizzato Da segnalare la presenza in centro centro storico, dove emergo- • ore 17,30 Incontro con il Gruppo Famiglie; segue cena insieme
da un forte slancio del mondo del vo- storico degli alloggi popolari del San no grandi disparità sociali: ba-
lontariato, con la presenza dell’Enaip Biagio e dell’ex Roverella, la casa di sti pensare che accanto a pa- Domenica 25 marzo
(che ha due laboratori e la scuola di av- riposo della Congregazione delle So- lazzi lussuosi si trovano abita- • ore 11,15 Messa con la processione delle Palme e conclusione
viamento professionale con sede all’in- relle dei Poveri di Santa Caterina da zioni fatiscenti”, conclude. della Visita pastorale
terno delle ‘opere parrocchiali’), l’Auser, Siena, due case protette dell’Opera Francesca Siroli
Cesena Giovedì 15 marzo 2018 9

Nel 60esimo della parrocchia In Tv giovedì 22 marzo


Un’intera comunità ■ Protagonista
con Don Matteo
in tanti racconti Nuovi impegni cinematografici
per la cesenate Sara Magalotti
e molte immagini La giovane
attrice
cesenate
È pronto il volume “Villachiaviche.Tracce di Sara
Magalotti
vita” (ed. Stilgraf Cesena) voluto dal parroco raggiunge
nuovi
don Daniele Bosi: “È una testimonianza traguardi
nella sua
dell’amore alla nostra gente” carriera,
divisa fra film, fiction televisiva e videoclip. L’attrice,
diplomatasi presso il Liceo “Monti” di Cesena, vive a

M
omento di gioia per la parrocchia bagnano gli occhi. Si tornano ad foto”. Roma, e recentemente si è esibita nel film “Made in
di Villachiaviche. È finalmente assaporare emozioni legate a un “Tante volte sono andato alla ricerca di Italy” di Ligabue, in una scena con Stefano Accorsi
arrivato il tanto atteso volume. momento particolare della vita di documenti - prosegue il parroco - negli (nello stesso film ha recitato anche il cesenate
Oltre un anno, quasi due, di lavoro. Dopo ciascuno: battesimi, matrimoni, prime archivi di altre parrocchie, pensando di Ettore Nicoletti), ed è stata la protagonista del
l’uscita del primo volume nel marzo comunioni, campiscuola, gite. Questa trovare qualche scritto, qualche videoclip di Diodato e Roy Paci per Adesso, canzone
2016 (110 pagine, ed. Stilgraf), che vuole essere una raccolta di materiale, di memoria, qualche foto realizzata dai che su Youtube ha superato il milione di
trattava della chiesa parrocchiale e delle ricordi, di idee, di testimonianze sulla parroci, ma il più delle volte il nulla. E visualizzazioni.
opere d’arte ivi contenute, quasi naturale parrocchia ma anche sulla frazione: la sono così andate perdute importanti Ora per Sara Magalotti è arrivato anche il momento
è stato il procedere nel voler creare un parrocchia è rimasta l’unico centro testimonianze della vita di intere della fiction, con l’episodio di Don Matteo che sarà
secondo volume, che trattasse più pulsante. I gruppi politici si sono pian generazioni, di usi e costumi mutati nei trasmesso la sera di giovedì 22 marzo: per la
specificatamente della parrocchia e della piano spenti, chiudendo quasi tutte le secoli. Questo testo è la testimonianza precisione, il secondo episodio della serata. In esso
frazione. Il parroco don Daniele Bosi, iniziative popolari. È compito della dell’amore alla nostra comunità e alla Sara interpreta Lara Biglia, giovane insegnante di
insieme al Consiglio Pastorale, ha parrocchia compiere questa opera di sua gente, un lavoro importante anche a pittura, e ha un ruolo importante all’interno della
intitolato il volume: “Villachiaviche: “salvataggio”: della nostra cultura, delle livello sociologico. In 500 pagine sono vicenda, anche se non si può sapere nei dettagli lo
tracce di vita”. C’era tra l’altro la felice nostre tradizioni, dei soprannomi delle state raccolte 1.400 foto, partendo da fine svolgimento della trama. “Le scene sono state
occasione del 60esimo anniversario di persone, dei ricordi di vita contadina”. ’800 fino ai giorni nostri. Vi sono inoltre girate a dicembre a Spoleto – ci racconta Sara
fondazione della parrocchia (1957), “Non esistono altre pubblicazioni sulla testimonianze varie, degli emigrati in Magalotti – e a Roma: io sono stata impegnata per
motivo in più per portare a termine il nostra realtà - riprende don Bosi -. Sono Svizzera negli anni ’60, dei lavori della un totale di tre giorni, due a Spoleto e uno a Roma,
lavoro, che serve a ricordare la storia, le certo che questo libro sarà la base per terra, della Seconda Guerra Mondiale, dove vengono girati alcuni interni della serie. È
radici: quelle della comunità, quelle delle tutti gli eventuali studi futuri su oltre che una sezione conclusiva con stata un’esperienza molto divertente, anche perché
famiglie e la storia della frazione che si è Villachiaviche. Molte delle immagini alcune ricette di cucina storiche locali”. ho girato una scena d’azione e gli stunt-men mi
trasformata dal Dopoguerra. sono state raccolte durante le “Per oltre un anno, ’dall’altare’ - conclude hanno insegnato come affrontare un colpo in testa e
Così il parroco racconta: “Una comunità Benedizioni pasquali del 2017. Sapevo don Daniele - ho chiesto aiuto nel le relative cadute. Tutto bene sul momento, il giorno
che dimentica le proprie radici non sta in che tante persone, per paura di perderle realizzare questo lavoro: nessuna dopo però sono spuntati i lividi”. In più, Sara ha
piedi, un po’ come se fosse un albero: se o per un po’ di pigrizia o forse per non testimonianza o immagine fornita dai potuto girare con Terence Hill e conoscere uno dei
non ha forti radici non regge alle conoscenza di questa iniziativa, parrocchiani è stata da me scartata; chi più popolari attori italiani. “Rispetto al cinema, che
sollecitazioni della vita. Speriamo che il avrebbero fatto fatica a portare alla ha voluto aggregarsi al lavoro non è stato ho sempre frequentato, sono rimasta colpita dalla
volume serva a rendere ancora più chiesa le loro foto. Così sono andato io a escluso. rapidità con cui vengono girate le scene: la fiction
consapevole un’attiva partecipazione in “scovarle” nelle case, acquistando per Ringrazio chi si è adoperato nel ha tempi molto più stretti e bisogna essere davvero
parrocchia. Ho già davanti agli occhi le l’occasione uno piccolo scanner collaborare a questa opera e gli sponsor veloci ed efficaci”. Sara, in attesa di rivedersi sul
vostre espressioni mentre sfoglierete portatile e scansionando le foto che hanno reso possibile una consistente piccolo schermo televisivo, attende una nuova serie
queste pagine: “Oh, guarda chi c’è… direttamente in casa, facendo contente diminuzione del prezzo di vendita, in di provini in primavera per concorrere per altri ruoli.
mah: sono proprio io? Oh, lui si è le famiglie per il fatto di non portare via modo che il libro possa essere diffuso Intanto ha fatto felici i suoi nonni che hanno
trasferito…. Guarda lei come era giovane loro nulla pur inserendo le loro maggiormente nelle famiglie”. esultato quando hanno saputo che apparirà in
e come era vestita… c’è anche lui, che immagini. I chierichetti che erano con Il volume è acquistabile in parrocchia, da televisione accanto a Terence Hill: “Ed è questo che
ora è tornato dal Padre!” e intanto si apre me facevano gara, a volte bisticciando, sabato 17 marzo, con un’offerta minima mi ha fatto soprattutto piacere”.
il cuore, si fanno vicini i ricordi e si per chi dovesse fare la scansione delle di 15 euro. Paolo Turroni

COOPERATIVA SOCIALE DON CARLO BARONIO


via Niccolò Machiavelli, 70 - 47522 Cesena

ASSUNZIONE CAPOUFFICIO
moduli della domanda di ammissione
I
potranno essere ritirati presso gli Uf-
fici della Fondazione Opera don Baro-
sunzione – previo espletamento con esito positivo di un periodo prova della du-
rata di mesi sei – il Contratto vigente prevede l’inquadramento della figura Ca-
poufficio Coordinatore “E1” con una retribuzione – netta mensile media di
nio Onlus, in via Mulini, 24 a Cesena (Fc), esclusivamente dal Lunedì al 1.650,00 composta da paga base e indennità di funzione fatti salvo eventuali as-
Sabato dalle 8,30 alle 14,30 o richiesti al Presidente della cooperativa segni per il nucleo familiare se dovuti.
Idio Baldrati tramite mail a idiob@libero.it. Le domande di ammissione, corredate dalla documentazione e dal necessario
“curriculum”, dovranno pervenire:
Requisiti percorsi professionali,
formazione e titoli richiesti alla data della domanda: ENTRO E NON OLTRE IL 24 marzo 2018 ore 12:00
a) Età: minima anni 25 e massima anni 50; a pena di esclusione dalla procedura di selezione
b) Titolo di studio: possesso di laurea specialistica non specifica o di lau- al seguente indirizzo: Cooperativa Sociale Don Carlo Baronio
rea equipollente (comprese, in ogni caso, le lauree c.d. “brevi” o triennali); via Niccolò Machiavelli, 70
c) Godimento dei diritti civili e politici; 47521 Cesena (FC)
d) Assenza di procedimenti penali in corso e di condanne penali passate
in busta chiusa e vidimata sui lembi con apposta la dicitura: Cooperativa So-
in giudicato (salvo quelle per le quali fosse stata accordata la riabilitazione);
ciale Don Carlo Baronio ONLUS - SELEZIONE INFORMALE A FINI DI
Il possesso dei requisiti previsti potrà essere attestato anche mediante au-
ASSUNZIONE di CAPOUFFICIO
tocertificazione nelle forme di legge, con facoltà per la commissione esa-
minatrice di successiva richiesta di integrazione nelle forme ritenute più Con le seguenti modalità:
opportune. - consegnate manualmente presso l’ufficio segreteria della Fondazione Opera
Don Baronio Onlus, via Mulini, 24, Cesena, esclusivamente dal Lunedì al Sabato
TIPOLOGIA DI CONTRATTO: dalle h. 8:30 alle h 14:30;
Si fa presente che ai dipendenti della Cooperativa si applica il Contratto - mediante lettera raccomandata A/R all’indirizzo della Cooperativa;
Collettivo di Lavoro delle Cooperative Sociali, e che in sede di prima as- - via mail all’indirizzo idiob@libero.it

Una Commissione di Consiglieri, integrata dalla partecipazione di un esperto esterno, valuterà attentamente tutte le domande pervenute e inventerà i
candidati, che nella sua discrezione riterrà più rispondenti ai requisiti richiesti, ad un colloquio ai fini della selezione.
pagina publi-redazionale
Cesena Giovedì 15 marzo 2018 11

I Cellini, storia di famiglia e di Romagna


Presentato nella sede
U
na storia di famiglia in terra di Romagna. Una storia fatta di persone comuni e appassionate, in un
territorio semplice e fervido insieme, in un tempo che ha reso la vita a volte dura, a volte complicata,
Cai il libro curato sempre comunque vera.
da Sarles Cellini La sala riunioni del Club alpino di Cesena, in via Cesenatico a Macerone di Cesena, venerdì 9 marzo è stata
teatro della presentazione del libro “I magnifici 13. La famiglia Cellini: 350 anni di storia di Romagna”.
“I magnifici 13” Autore del libro è Sarles Cellini, nato a San Martino in Fiume nel 1954 e abitante a Martorano di Cesena, una

laurea in Economia e Commercio spesa nel


lavoro in banca, che dopo un corso di

Preghiera, lettura e cura meticolosa cinque mesi di scrittura creativa a Cervia, e


con il secondo nipote in arrivo, ha dato
forma a questa ‘panoramica’ di storia di

In ricordo di suor Agnese Cuni


abato 10 marzo, nel monastero dello Spirito Santo delle
famiglia. Una famiglia, i Cellini, detta E Gal
e poi Bigat, la cui storia si è snodata nelle
campagne ravennati di San Zaccaria,

S
nell’orfanotrofio Mensa Matellica e Castiglione di Ravenna,
monache benedettine, a Cesena in via Celincordia, il ve- gestito dalla suore fino a Bagnile e San Martino in Fiume, a
scovo Douglas ha celebrato la Messa funebre di suor della Sacra Famiglia Cesena (dal 1824). E si parla degli anni che
Agnese Cuni, deceduta l’8 marzo. di Cesena dove vi vanno da metà 1600 fino al secondo
Pubblichiamo un ricordo a cura della comunità delle suore rimase sino all’età dopoguerra.
benedettine. di 18 anni. “Perché parlare di questo libro al Cai? - è
Più tardi, nel 1954, stata l’introduzione alla serata dello storico
Pochi giorni fa la nostra cara suor Agnese compiva i suoi 92 l’attrazione per la e già presidente della Sezione Tommaso
anni. Era stato difficile per lei ricordarlo, nelle ultime vita religiosa la SUOR AGNESE ERA UNA Magalotti –. I soci Cai sono accomunati
SUORA DELLA COMUNITÀ
settimane la sua mente entrava in banchi di nebbia sempre condusse nel BENEDETTINA DEL MONA- dalla passione per la montagna, ma
più fitti. Le sue condizioni fisiche non erano buone, tuttavia monastero dello STERO DELLO SPIRITO dilatano i propri interessi nel patrimonio
non pensavamo che ci avrebbe lasciate così velocemente. Lei Spirito Santo e qui SANTO. AVEVA 92 ANNI culturale che fanno di un’associazione una
però alla morte aveva iniziato a prepararsi già molti mesi fa, in modo semplice e comunità in cammino, capace di
con un metodico programma di preghiera dal quale era silenzioso trascorse valorizzare le proprie radici. Lo scritto di
impossibile distoglierla. Pregava per una buona morte e, il resto dei suoi giorni. Non ebbe mai incarichi prestigiosi, Cellini è uno scrivere senza ‘spigoli’; la
benché ancora lucida, vedeva persone defunte che i nostri per decenni aiutò la cuoca in cucina svolgendo tutto con storia della famiglia inserita nel territorio
sensi non percepivano. La presenza della mamma Elisabetta cura meticolosa e riservando il poco tempo che le risulta ‘normale’ anche quando le tensioni
era per lei reale; quando un’espressione beata le trasfigurava rimaneva alla preghiera e alla lettura. politiche non si facevano attendere”.
il volto, avevamo imparato (anche quando non lo diceva) che Una vita ordinaria, la sua, senza alcun luccichio esteriore Due gli anni passati dall’autore nella
si trattava di una sua venuta. Forse il velo dell’aldilà per lei si che però crediamo ricca e feconda nello spirito. Donata a ricerca, “che si è fatta sempre più
scostava un poco, preparandola al trapasso definitivo. Dio e consumata nel servizio fedele alla Sua Chiesa dove entusiasmante e coinvolgente”, tra archivi
Già all’età di sei anni conobbe l’asprezza del distacco dalla tutti e ciascuno sono preziosi. di Stato e, soprattutto, parrocchiali: “Con
famiglia: dai quattro fratellini e dalla mamma che, rimasta Grazie suor Agnese, accompagnaci ora con la tua dovizia di particolari, spesso in latino,
vedova, portò la piccola Maria (suo nome di battesimo) preghiera! grazie a quanto i parroci annotavano con
minuziosa precisione e aggiunta di
particolari ho potuto mettere insieme
SESTO ANNIVERSARIO PRIMO ANNIVERSARIO ANNIVERSARIO alcuni passaggi di storia che altrimenti non
Mercoledì 21 marzo nella sala Ccr mi sarebbe stato possibile. Ed è curioso e
giusto ricordare quanto alcune prese di
Il vaticanista Tornielli posizione del parroco avessero tanta e tale
influenza nella vita delle persone e delle
e informazione religiosa famiglie”.
Nelle 256 pagine pubblicate dall’editore “Il
I giornalisti vanno a scuola Ponte Vecchio” (nella collana
“Memorandum”) si riscoprono immagini
he cosa è l’informazione religiosa e come si che hanno fatto la storia della vita rurale
“formazione
Cscrive”. Questo è il titolo del seminario di
dell’Ordine dei giornalisti, proposto
nella bassa Romagna e che restano nei
ricordi cari di tante famiglie: il lavoro dei
assieme al nostro giornale, che si terrà a Cesena la buoi, il barco e il brulicare di gente attorno,
Ti sentiamo sempre accanto mattina di mercoledì 21 marzo. Nella sala la macchina ‘da battere’ e la festa che ne
Mercoledì 21 marzo Martedì 21 marzo a noi e ci accompagni
con la certezza Cacciaguerra del Credito cooperativo romagnolo, animava le aie, la vendemmia, la sfoiadùra,
ricorre ricorre in viale Bovio 76 a Cesena, dalle 9 alle 9,30 ci sarà il bagno nella mastella nelle stalle... E
il sesto anniversario che Ti incontreremo di nuovo
il primo anniversario tempo per le registrazioni. Poi dalle 9,30 ancora, le foto dei bambini e delle serve, i
della scomparsa di della scomparsa di interverranno il direttore dell’agenzia Sir Vincenzo garzoni, gli azdor e le azdore... I bambini:
19/03/2006 - 19/03/2018
AUGUSTO Corrado, il responsabile dell’edizione online del da quelli con pantaloni corti e e grembiule
CAPELLI OLGA CANDUCCI ANGELINA BIANCHI settimanale regionale “Toscana Oggi” Claudio con grande fiocco, fino ai sorrisi dei piccoli
in Capelli (Irma) vedova Romboli Turrini e il direttore del settimanale della Diocesi Tommaso e Riccardo, gli ultimi nati Cellini,
(Cichèt) di Faenza-Modigliana Giulio Donati su “Le che hanno così la possibilità di conoscere
i figli Cesarina, Giancarlo
Siete sempre nei nostri cuori. Ci mancate tanto. e Idarella informazioni della Chiesa da dentro la Chiesa. Non le radici di “chi li hanno preceduti - sono le
I figli Laura, Paolo, Roberto con le famiglie la ricordano dare mai nulla di scontato”. Di seguito ci sarà la ultime battute del libro di Sarles - e hanno
con immutato affetto relazione del vaticanista della Stampa e attraversato la grande storia con le loro
Due Messe in suffragio saranno celebrate coordinatore del sito vaticaninsider.it Andrea piccole vite ricche di dignità, impegno e
Messa di suffragio
martedì 20 marzo alle 20 nella chiesa di San Carlo Tornielli, uno dei giornalisti più vicini a Bergoglio, sacrificio, fino ai nostri giorni”.
e domenica 1 aprile alle 9 venerdì 16 marzo alle 20,30 che parlerà di “Come si trattano le notizie della Sabrina Lucchi
nella chiesa parrocchiale di Pievesestina di Cesena Chiesa”. Tornielli è autore le libro/intervista con
papa Francesco “Il nome di Dio è Misericordia”.

Coupon valido
per max 2 ingressi alla rassegna
al prezzo di 2,50 euro a persona
Tre manifesti FILM FAMILY
a Ebbing, Missouri Parliamo di famiglia al cinema
Genere: Thriller, Drammatico, 2017,
durata 115 minuti. La gioia dei deserti inospitali
Una galleria di personaggi pieni di complessi Film tematici per riflettere sulle problematiche familiari
e contraddizioni interpretati in modo esem- in modo piacevole e approfondito, con la guida di don
plare da un cast di attori formidabili danno Filippo Cappelli
vita a una commedia grottesca che, grazie al
suo umorismo nero e al suo tono nordico, rie- ● lunedì 19 marzo alle 20,45
sce a portare sullo schermo dinamiche e argo-
menti molto forti in modo divertente. Film al Cinema “Victor”
che lascerà il segno. di San Vittore di Cesena
12 Giovedì 15 marzo 2018 Cesenatico

Cortometraggio InDipendente Centro Anziani insieme Villamarina e Gatteo Mare


Gioco d’azzardo Una serata sull’utilizzo
Un incontro degli ausigli per chi
sui suoi pericoli non è autosufficiente
roseguono in città gli arà recuperata lunedì 19 marzo alle 21

FOTO MAURIZIO FRANZOSI


P appuntamenti sulle tematiche
delle dipendenze. Martedì 20
marzo alle 20,30 presso il museo
S la serata informativa sull’utilizzo degli
ausili per anziani non autosufficienti,
in programma lo scorso 26 febbraio e
CHIESA DI VILLAMARINA
della Marineria si terrà la terza rimandata a causa del maltempo.
In tanti per il “Luigino” serata della rassegna
“InDipendente” organizzata
Appuntamento al centro sociale “Anziani
insieme” di Cesenatico, in viale Torino, 6 La parrocchia festeggia
del regista Salvatore De Luigi dall’assessorato alle Politiche (zona ospedale). Interverranno Lucilla Grilli
la famiglia e san Giuseppe
giovanili del Comune in e Marco Colombo, fisioterapisti. Durante la
stato proiettato lunedì 12 marzo alle 21 in un gremito collaborazione con la cooperativa serata si parlerà dell’utilizzo di ausili quali a parrocchia di Villamarina e Gatteo Mare
È Palazzo del Turismo il cortometraggio “Luigino” di
Salvatore De Luigi, giovane regista di Cesenatico, con la
“La Vela”.
Durante la serata sarà affrontato il
carrozzine, deambulatori, cuscini e
materassi antidecubito, per aiutare i
L festeggia la famiglia. Fra gli appuntamenti in
programma, venerdì 16 marzo alle 20,30 la Via
colonna sonora eseguita dal vivo da Mecco Guidi. tema “Gioco d’azzardo: comprendere familiari nella gestione a domicilio di Crucis nella chiesa di Gatteo Mare. A seguire, la
Nel cast, Gennaro Di Biase, attore di successo nel il fenomeno e conoscere i pericoli”. ammalati e anziani non autosufficienti. celebrazione della Messa e l’adorazione eucaristica.
panorama teatrale italiano e straniero, e Piergiuseppe Interverranno Chiara Pracucci, L’incontro è organizzato dal centro sociale Domenica 18 marzo, a Gatteo Mare, durante la
Bertaccini in arte Sgabanaza. psicologa del Centro famiglie Asp del “Anziani insieme” e dall’associazione Caima, Messa delle 11,15 saranno ricordati gli anniversari
“Luigino” è la storia dell’ipocrisia di una comunità che Rubicone e Gianluca Farfaneti, in collaborazione con la cooperativa sociale di matrimonio. Poi il pranzo comunitario al Park
accetta il “diverso” come parte “dell’arredo” della propria referente del centro diurno “La “In cammino” e RomagnaBanca Credito Hotel Morigi. Lunedì 19 marzo con la Messa delle 20
quotidianità. Prima lo incita a compiere un gesto che non meridiana” del Servizio dipendenze Cooperativo e con il patrocinio del Comune a Villamarina si festeggerà san Giuseppe, patrono di
ha il coraggio di fare (pestare un ladro) e poi lo condanna patologiche dell’Ausl Romagna di di Cesenatico, dell’Unione Rubicone e Mare e tutti i papà. Al termine della celebrazione sarà
una volta compiuto il misfatto. Cesena. L’ingresso è libero. dell’Ausl della Romagna. Ingresso libero. accesa la tradizionale focarina.

Strade, binari e mare della linea ferroviaria Ravenna-Rimini a


cura di Ferrovie dello Stato.
“Sappiamo bene - scrive il sindaco
Matteo Gozzoli in una nota - che questa
Nei giorni scorsi la Giunta ha approvato
il progetto esecutivo per il ripristino
della condotta a mare dell’impianto di
sollevamento delle acque bianche di

Fra lavori e disagi chiusura causerà disagi, soprattutto ai


tanti cittadini che risiedono lungo la via
Cesenatico e nei quartieri di Madonnina
e Santa Teresa che sono soliti
piazza Volta, in zona Villamarina. Era
stato compromesso nel 2016 dalla
chiglia di un peschereccio o di un
natante. L’interruzione aveva fatto sì
Dal 15 al 23 marzo città tagliata in due per la chiusura raggiungere il centro a piedi o in bici. che le acque bianche provenienti
Per attenuare i disagi, abbiamo attivato dall’impianto di sollevamento di piazza
del passaggio a livello del“ponte del Gatto”. uno speciale servizio gratuito di bus Volta venissero immesse a mare in zona
Presto il ripristino della condotta a mare dell’impianto navetta, attivo dalle 8 alle 13, che, dal
parcheggio della Rocca, ogni 20 minuti
di balneazione, sollevando lamentele da
parte di operatori e turisti.
di sollevamento delle acque bianche di piazzaVolta consentirà di raggiungere il centro L’intervento, più volte sollecitato dal
attraverso il sottopasso di viale Trento”. Comitato di zona di Valverde-
avori in corso e in arrivo a Non solo “ponte del Gatto”. In attesa del Villamarina, consisterà nella

L Cesenatico. Fa discutere la
chiusura, seppure per una
settimana, dalle 8 del 15 marzo
“piano asfalti 2018” che partirà in
primavera, lunedì 12 marzo sono
iniziati i lavori di rifacimento del manto
sostituzione di un tratto di condotta
interrata e della parte finale che è posta
oltre la linea della scogliera. Le opere si
alle 18 del 23 marzo, del stradale nel quartiere di Ponente, in svolgeranno in mare con l’ausilio di
passaggio a livello “ponte del zona Valona, a partire da via Semprini, sommozzatori e di un pontone.
Gatto”, che, di fatto, taglia in vicolo Fosse e via Succi (foto a lato). Gli I lavori, che costeranno circa 160mila
due la città. La circolazione dei interventi sono stati affidati alla ditta euro, saranno eseguiti entro l’inizio
mezzi e dei pedoni viene Sear costruzioni stradali di Cesena, che della stagione e dureranno circa 45
bloccata a causa di lavori di si è aggiudicata la gara per un importo giorni.
FOTO MAURIZIO FRANZOSI manutenzione straordinaria di 25.707 euro più iva. Mv
Valle del Rubicone Giovedì 15 marzo 2018 13

Longiano | Famiglie festeggiate in parrocchia Taglio del nastro Gambettola


Omaggio ai Caduti
Gambettola
e la Grande Guerra
ambettola in festa sabato 17

G marzo per l’inaugurazione


del monumento ai Caduti
appena restaurato.
La cerimonia si svolgerà alle 9,30
in piazza Cavour alla presenza del
sindaco Roberto Sanulli, del Orlando Paglierani e Sanzio Zamagni
progettista Pino Montalti e di
Marco Musmeci della I campioni romagnoli della maraffa
Soprintendenza archeologia, Belle ono gambettolesi i campioni della maraffa di “Sono

LA PARROCCHIA DI LONGIANO HA FESTEGGIATO DOMENICA SCORSA 11 MARZO DIECI COPPIE


arti e paesaggio di Ravenna, Forlì-
Cesena e Rimini.
S romagnolo”.
Nella terza edizione della fiera dell’identità romagnola,
CHE HANNO RICORDATO UN IMPORTANTE ANNIVERSARIO DI MATRIMONIO. A seguire, aperitivo offerto dal tenutasi a febbraio nei padiglioni fieristici di Cesena, si è
Durante la Messa delle 11 i coniugi hanno rinnovato il loro “sì” e il parroco, fra Marco Pellegrini, ha centro sociale “Ravaldini”. In svolto il torneo di maraffa, popolare gioco di carte in
benedetto nuovamente i loro anelli. occasione del centenario della fine Romagna, a cui hanno partecipato ben 128 coppie.
Tre coppie hanno celebrato 60 anni di nozze: Arturo Casadei e Luciana Boschi (assenti in foto), della prima guerra mondiale, Nella finale che si è disputata lo scorso 25 febbraio erano
Alessandro Vincenzi e Anna Grilli, Biagio Zamagni e Adalcisa Bartolini. Nozze d’oro (50 anni di giovedì 22 marzo alle 20,45 il rimaste 32 coppie. Al termine del lungo percorso è
matrimonio) per cinque coppie: Mario Barducci e Nicolina Frani, Bechtel John e Pierpaola Landi, centro culturale “Fellini” ospiterà risultata vincitrice la coppia formata dai gambettolesi
Sergio Bisulli e Anna De Carli, Giovanni Galbucci e Martina Gobbi, Giovanni Motta e Maria Luisa l’incontro con Guido Pedrelli dal Orlando Paglierani e Sanzio Zamagni, nella foto con Lisa
Montanari. Due le coppie che hanno festeggiato 25 anni di matrimonio: Ariele Natali con Anna Maria titolo “La Grande Guerra e Boschi rappresentante del comitato organizzatore.
Domeniconi e Rinaldo Vitali con Maria Tamagnini. (Mv) Caporetto”. Piero Spinosi

L’allarme di Montiano:
“È tempo di salvare
l’antico palazzo Cattoli”
Il fabbricato, eretto dai conti Guidi nel Cinquecento,
abbandonato da decenni, rischia il crollo.
Per la Soprintendenza “costituisce
un significativo documento culturale”

C
hi giunge a Montiano non può non
notare, in prossimità dell’accesso al
borgo, ai piedi della Rocca, un NELLE FOTO, VEDUTE DI PALAZZO CATTOLI. SOPRA, L’INGRESSO PRINCIPALE IN VIALE ROMA;
maestoso ma fatiscente fabbricato. A FIANCO, UNA PARTICOLARE DELLO STATO DI DEGRADO IN CUI VERSA LO STABILE;
Si tratta di palazzo Cattoli, di proprietà SOTTO, IL CORTILE INTERNO CON LA TORRETTA MERLATA
privata, da decenni in stato di abbandono e
a rischio cedimenti. “Il palazzo custodisce il racconto di secoli affreschi si stanno deteriorando”.
Da più parti giungono appelli perché venga di storia. Le ampie sale sono affrescate, così “Lo stabile è in vendita - dice Bolognesi -
salvato dal degrado e valorizzato, ma, più come l’interno della torretta. Il corridoio è ma non si trovano acquirenti. Il recupero
che la volontà, a mancare sono i fondi. molto ampio: ci si può giocare a pallone. Le del palazzo, che è sotto la tutela della
Il palazzo nobiliare, già presente nel cabreo scale sono di marmo. Nel piano interrato, le Soprintendenza, visto il cattivo stato
del 1685, risale al sedicesimo secolo. Venne spaziose cantine conservano le botti conservativo delle strutture, sarebbe
eretto dai conti Guidi, illustre casata per la d’epoca. All’interno del palazzo troviamo milionario. Servirebbe un magnate. Magari
realtà romagnola dell’epoca, con un oratorio dedicato alla Madonna con le potrebbero pensarci i russi o i cinesi”.
I costi di recupero sembrano l’intenzione di acquisire il titolo di signori stazioni della Via crucis. All’esterno, le Lancia un “accorato appello” per salvare
di Montiano, in competizione con la nobile scuderie e un’ampia corte. La loggia di palazzo Cattoli il sindaco di Montiano
proibitivi. Per Bolognesi, famiglia Spada. ingresso è crollata. Piove dal tetto e gli Fabio Molari, che fa sapere: “Mi sto
storico locale,“servirebbe Estinti i Guidi, nei secoli successivi, il muovendo per cercare persone che
palazzo venne rilevato dai Cacciaguerra e abbiano l’intenzione di valorizzare
un magnate”. poi passato, per matrimonio, ai Cattoli, lo stabile. La sua caduta sarebbe
Il sindaco Fabio Molari: famiglia che possedeva nel territorio una grave perdita per Montiano.
svariati poderi e residenze. L’acquisto non è proibitivo. I
“Le belle e ampie cantine Lo stabile ha conosciuto nel Settecento e proprietari sarebbero disposti ad
potrebbero essere funzionali nell’Ottocento diversi ampliamenti, abbassare il prezzo di vendita.
a una grande azienda vinicola” l’ultimo dei quali ha visto la costruzione di
una torretta merlata.
Sono i successivi costi di
manutenzione a risultare molto
Per la Soprintendenza per i beni elevati”.
architettonici e paesaggistici palazzo Guidi- Assieme all’allarme Molari lancia
Cacciaguerra-Cattoli “costituisce un significativo documento culturale per la una proposta: “Le belle e ampie
stratificazione degli episodi architettonici e artistici”. cantine potrebbero essere
Negli anni del passaggio del fronte, l’edificio ospitò dapprima le truppe tedesche funzionali a una grande azienda
e poi le forze alleate e vi venne allestito un ospedale da campo. Nell’immediato vinicola. Mi auguro che qualcuno
dopoguerra ospitò le scuole e, fino al 1960, diede un tetto agli sfollati di Montiano. possa investire. Nel recupero di
Il fabbricato venne poi abbandonato e lasciato a se stesso. I suoi proprietari, gli palazzo Cattoli intravedo la
ultimi discendenti della famiglia Cattoli, risiedono a Bologna e a Roma. rinascita del nostro piccolo borgo”.
Spiega Giorgio Bolognesi, autore di vari libri e ricerche sulla storia di Montiano: Matteo Venturi

uovi lavori sulla ferrovia sulla linea per Cesenatico e Ravenna, consentire a Rete ferroviaria italiana cancellazioni sono visualizzabili sul
N Adriatica, per portare la
velocità massima a 200 chilometri
raggiungendo poi Bologna via
Castelbolognese. Stessa deviazione
di eseguire lavori di consolidamento
e impermeabilizzazione
sito di Trenitalia
(www.trenitalia.com) dove,
orari, nuovi stop ai treni. Il prossimo costiera per i treni provenienti da dell’impalcato di due ponti indicando la stazione di partenza e
fine settimana, sabato 17 e nord, mentre alcuni treni locali ferroviari. Il cantiere è parte dei arrivo e la data di viaggio, è già
domenica 18 marzo, la circolazione saranno limitati alla stazione di grandi lavori di potenziamento possibile verificare in automatico
ferroviaria sarà interrotta tra Cesena Cesena, con una serie di autobus infrastrutturale, in corso da ormai l’offerta alternativa.
e Santarcangelo di Romagna, sostitutivi nel tratto oggetto dei tre anni sulla direttrice Adriatica, Il purgatorio dei viaggiatori si
tagliando fuori del tutto le stazioni lavori. Mezzi questi ultimi, dai tempi che permetteranno ai treni di ripeterà poi il prossimo mese (sabato
FERROVIE E LAVORI di Gambettola e Savignano sul
Rubicone.
di percorrenza penosi: basti pensare
che i bus sostitutivi tra Rimini e
raggiungere la velocità di 200
chilometri orari da San Lazzaro di
14 e domenica 15 aprile) quando,
per un intervento analogo su due
Molti treni a lunga percorrenza Cesena impiegheranno un’ora e dieci Savena fino a Savignano sul ponti ferroviari, sarà interrotto il
Disagi nel week-end saranno cancellati, mentre altri
provenienti da sud saranno deviati
minuti.
Il blocco si è reso necessario per
Rubicone entro la fine dell’anno.
Le tantissime modifiche e
traffico dei treni tra Faenza e Forlì.
MiB
14 Giovedì 15 marzo 2018 Valle del Savio

Disgelo e frane Incontro a Sarsina


Ecco il progetto
La conta dei danni per la Badia

S
abato 17 marzo, alle

C
on l’alzarsi della temperatura e il procedere del disgelo il 15,30 al Centro
territorio di collina e di montagna, inzuppato d’acqua, ha culturale di Sarsina
ceduto in più punti. In Valle Savio e Valle del Borello si contano verrà presentato il
danni enormi sulle strade, comprese le provinciali, e progetto di recupero
proseguono situazioni di disagio in alcune località, come Ranchio, non dell’Abbazia di San Salvatore
raggiungibile con la provinciale per una frana a monte ed una frana a in Summano, conosciuta
valle. Nella serata di domenica 11 marzo una frana consistente ha come la “Badia di Montalto”.
portato via metà della carreggiata in un tratto della provinciale per Da due anni un piccolo manipolo di volontari ha preso a cuore le sorti
Alfero, subito prima del bivio per la strada che porta all’interno del della Badia, si è costituita l’associazione “Amici della Badia di Montalto”
paese. Per tutta la giornata di lunedì il transito è rimasto bloccato ed affinchè l’Abbazia riguadagnasse attenzione.
Alfero era raggiungibile solo da Verghereto e Passo della Biancarda o Vessa. “Per Ranchio la provinciale è La riqualificazione ora è possibile grazie ad un finanziamento di 250
attraverso la strada della Para, che inizia a Quarto, con diversi chilometri sempre chiusa a monte e a valle - mila euro ottenuto tramite l’Unione dei Comuni ed il Psr della Regione e
in più da percorrere rispetto al tragitto normale. Nel momento in cui si conferma il vicesindaco di Sarsina di 200 mila euro concessi dal Governo grazie alle numerose mail inviate
scrive la percorribilità è tornata possibile a senso unico alternato. Gianluca Suzzi -, e il paese continua ad dagli amici della Badia per l’iniziativa “Bellezz@ - Recuperiamo i luoghi
Il sindaco di Verghereto Enrico Salvi nei giorni scorsi ha dovuto fare i essere raggiungibile solo per vie culturali dimenticati”. All’incontro, col presidente degli Amici della
conti anche con alcune frane nella strada di Corneto e Pereto, con “traverse”. Badia Secondo Zattini, interverranno il vicesindaco Gianluca Suzzi, la
un’azienda di lavorazione pietra e quattro famiglie isolate da una frana Adesso si spera che Regione e Protezione presidente di Apt Servizi Liviana Zanetti, il responsabile dell’Ufficio
a monte e una frana a valle delle abitazioni. civile riescano a mettere in campo tecnico Mauro Fabbretti, il responsabile della Soprintendenza Marco
Molte situazioni critiche anche nel Comune di Bagno di Romagna, col risorse e interventi e che venga chiesta e Musmeci, la consigliera regionale Lia Montalti, e la presidente de “Il
sindaco Marco Baccini a monitorare il territorio. ottenuta la dichiarazione di stato di Cammino di San Vicinio” Cristina Santucci.
La strada provinciale Savio di fondovalle da domenica era interrotta tra calamità. Al.me.
Quarto e San Piero, per il rischio di caduta di grossi massi dal versante di Al.me.

Fino ad oggi 294 i ragazzi diplomati In breve


■ Pal in vista
Nozze d’argento Al via gli incontri
nel territorio

tra liceo e Valsavio Sono in partenza nella vallata gli incontri


con cittadini e associazioni per acquisire
indicazioni utili alla programmazione dei
servizi socio-sanitari ed alla definizione
del nuovo Piano di zona per la salute ed il
benessere sociale.
Al via dal 17 marzo
C
oi suoi 25 anni di presenza e Nell’ambito del distretto socio-sanitario
iniziative il “Liceo di vallata”, come Cesena e Valle del Savio e dell’Unione dei
viene definita la sezione di Bagno una serie di eventi per Comuni Valle del Savio sono stati fissati
di Romagna del Liceo scientifico “A. festeggiare i 25 anni del gli incontri a Mercato Saraceno, per
Righi” di Cesena, e il territorio d’Alto Savio martedì 20 alle 18 nella Sala Consiliare, a
festeggiano le “nozze d’argento” della liceo Righi. Si inizia con gli Sarsina, per giovedì 22 alle 17 nella Sala
scuola. itinerari sonori diValerio del Consiglio Comunale, e a San Piero in
In programma nel corso dell’anno Bagno, alle 18 nella Sala Consiliare.
numerose iniziative aperte ai cittadini, a Corzani al Teatro Garibaldi
cominciare dall’incontro di sabato 17 marzo
alle 11,30 al Teatro Garibaldi di San Piero su
“La musica mette le ali”, itinerari sonori in
di Bagno di Romagna festeggiò i 12 anni con
la pubblicazione di un annuario.
per tutti, linfa genuina e vitale per il
territorio”.
■ Avis Alfero
giro per il mondo con Valerio Corzani. Già allora la dirigente sottolineava il Per “I Giorni del 25°”, dopo l’iniziativa di La sezione fa festa
Si tratta di un ciclo di incontri su vari aspetti “legame forte fra questa comunità così sabato, è previsto per il 28 marzo l’incontro e premia i soci
del sapere e della vita in senso lato, in gran attenta e ricca di sensibilità e i suoi giovani - con Federico Fornari su “La Geometria
parte condotti da ex studenti che si sono gli occhi sullo schermo, la mano sul mouse - dell’Universo”. Sono Ennio Rossi, Davide Ambrogetti,
fatti strada nei loro campi di attività. così avidi di valori e così bisognosi di Poi in aprile conferenza di Massimo Patrizio Bernabini, Milena Bravaccini e
La dirigente Dea Campana, la responsabile attenzioni e di ascolto. Cicognani su “Probabilità e gioco Denis Perini i soci dell’Avis di Alfero
della sede di Bagno di Romagna Alma Un legame forte del presente col futuro, d’azzardo”, di Marino Mengozzi con premiati con diploma di benemerenza in
Nardi, i docenti, le famiglie sono soddisfatti questo Liceo di vallata, di cui salvaguardare “Letture dantesche” e degli ex liceali Marco oro per il traguardo delle 50 donazioni.
per un matrimonio che funziona, che ha la continuità, perché fattore di promozione Valbruzzi su “La buona politica” e Andrea Premiati con loro anche Antonella Rossi e
prodotto negli anni tanti ragazzi diplomati del rinnovamento sociale, esempio Boscherini su “Il Parco è vita”. Nicola Vignali, con diploma in argento
(complessivamente 294) e poi tanti laureati concreto di iniziative e di proposte, luogo di Per la ricorrenza è stata indetta una gara di dorato per 24 donazioni; Thomas Guerra,
con successo. memoria e di orientamento per la crescita e grafica tra gli studenti delle sei classi per la Giuliana Lombardi, Vincenzo Mosconi e
“Sono orgogliosa di questa intensa attività e l’autonomia del singolo e del gruppo”. definizione del Logo del 25°, e verrà Andrea Sensi con diploma in argento per
collaborazione col territorio e i genitori”, Parole valide ancor oggi, conferma la pubblicato un annuario celebrativo con le 16 donazioni; Michele Caminati e Ambra
commenta la dirigente Dea Campana, dirigente, che ribadisce di vedere nel Liceo testimonianze di questi 25 anni di attività. Giovannetti con diploma in rame per 8
arrivata al Righi 13 anni fa, quando la sede “un luogo-crocevia di cultura, una risorsa Alberto Merendi donazioni.

Fare e contemplare “Originale” la comunicazione di suor Maria


Gloria Riva, col suo spiegare l’arte e le
Vangelo nella cura degli affetti e delle
relazioni”.
opere pittoriche con i loro significati e “Marta è la persona che fa - spiega suor
Due diversi modi di credere simbolismi religiosi, e così anche
aiutandoci a comprendere meglio fede e
Riva -, una bella arzdora romagnola che sa
il fatto suo. Maria è girata di spalle, non ci
La zona pastorale rano almeno un centinaio le persone vita cristiana grazie a ciò che le opere guarda, è in contemplazione, ascolta. Sono
Sarsinate-AltaValle
del Savio si è raccolta
in meditazione
E che domenica 25 febbraio, nel pieno
del periodo quaresimale, nonostante
neve e freddo, da tutta la zona pastorale
d’arte ci vogliono dire. Il tema era “La
buona relazione con Dio. Lazzaro nell’arte”.
La riflessione è cominciata dal quadro
due modi diversi di vivere la fede, ma tutti e
due concentrati sulla figura di Gesù”.
Il pomeriggio si è consluso con
Sarsinate-Alta Valle del Savio si sono “Cristo in casa di Marta e di Maria” che fa l’adorazione Eucaristica, la celebrazione
quaresimale raccolte nella chiesa parrocchiale di San da copertina alla lettera pastorale del del Vespro e un momento di fraternità nella
con suor Maria Gloria Piero in Bagno per un pomeriggio di vescovo Douglas Regattieri “Nella Casa di sala parrocchiale.
Riva meditazione e preghiera. Betania: educare alla vita buona del A.M.
Radici e Futuro Giovedì 15 marzo 2018 15

SAGGEZZA POPOLARE E CONSIGLI. Un famoso detto romagnolo invita a


non fidarsi dei passanti, specie di notte, ma soprattutto a non credere di
poter fare fesso il nostro prossimo. La leggenda della nascita del detto

Dal“Buonanotte Zoffoli”di un tempo


un insegnamento per grandi e piccoli
COLAZIONE TRA LE RIGHE

Q
uesta settimana sveleremo le
origini di una frase che, sono
sicuro, tutti noi cesenati Racconto: Serena Menghi
abbiamo ascoltato e forse anche Foto: Denise Biondi
usato ignorandone il vero Ricetta: Marika Lombardi
significato.
Quante volte, da bambini, le nostre La nonna racconta che da sempre sa fare le
richieste sono state ignorate da magie. Voi che dite, sarà vero?
genitori e nonni con la semplice Con i baffi tinti del latte del mattino guar-
frase: “Bonanota Zofal! / Buonanotte darla, dall’angolo del tavolo, infornare un pa-
Zoffoli!”. Così, dopo quella frase, si sticcio di ricordi passati.
capiva che non se ne sarebbe fatto Il profumo canta della guerra e di quel che,
nulla, che era inutile insistere. Dire: andando, questa si è portata via.
“Buonanotte Zoffoli” stava a C’è odore di campo risorto, di fatica e voglia
significare: “Mi pensi forse un di vivere.
ingenuo? Ho capito cosa c’è sotto
Aprire il forno e anche gli occhi: magia!
alla tua richiesta, ma non hai trovato
il fesso. Al contrario qui c’è uno più Ed è così che una volta, dal niente, si creava
furbo di te”. Tutto questo concetto era sintetizzato IL BORGO SAN ROCCO DI CESENA, CON SULLO SFONDO IL PONTE VEC- tutto.
per tutti in “Buonanotte Zoffoli”. La mia CHIO. L’IMMAGINE È TRATTA DA UN’OPERA DI ANTONIO DAL MUTO INTI-
generazione pensava quella frase mutuata dalla TOLATA: “UNA PASSEGGIATA NELLA CESENA DELL’800, DA PORTA
ROMANA A PORTA FIUME”
pubblicità di “Carosello”, che diceva: “E che ciò
scritto, Jo Condor”. Questo lo credevo fino alla
Zaletti
settimana scorsa quando, quasi mi sono illuminato appartato alla svolta del ponte Vecchio, avvolti nelle
quando ho scoperto… chi ha avuto la pazienza di capparelle sotto le quali si intravedevano le sagome dei
seguirmi fino a qui, adesso si divertirà! La frase è di fucili. Un’ombra nera, dall’altro lato, avanza circospetta.
data non recente, essendo nata al cessare del Solo? È proprio, lui? È però il suo passo… Ma perché da solo
dominio pontificio in Romagna. Lo Zoffoli era un proprio stasera? E se non… se fosse un altro, qualche
prete che abitava nei pressi del ponte Vecchio di innocente? Momento di perplessità… che sia o non sia non
Cesena. Il prete godeva di una cattiva fama e al suo c’è tempo da perdere, tanto più che, forse presagendo la
spregevole fanatismo per il potere temporale, al mala sorte, sembra che l’individuo affretti il passo… che
suo livore, il popolo imputava persecuzioni, arresti fare? All’improvviso un’idea: “Bona not don Zofoli”; “Bona
e condanne di liberali. Come ad altri, pari di lui sera burdell…”. Non ha finito la parola che tre, quattro colpi
malvisti, nel trambusto della caduta del governo rintonano come un colpo solo. L’anima di don Zoffoli vola al
papale, fu riservata una sorta non lieta, in quanto giudizio del Creatore, mentre la sua salma rimane fulminata
gli odi, per tanto tempo repressi, esplosero al piede del parapetto del ponte. E così la “bona not ad
rendendo la vita di certi personaggi veramente Zòfoli” divenne proverbiale e rapidamente si diffonde in
precaria come se fosse stata in equilibrio sulla Romagna per indicare come non sia prudente rispondere ai
schiena del “buratello” (piccola anguilla). Dovete convenevoli che la gente vi indirizza al buio.
sapere che don Zoffoli era solito rincasare prima di Ecco che ora è tutto molto più chiaro: i genitori, i nonni
sera e sempre accompagnato. La sera scelta per la quando a una nostra richiesta rispondevano “buonanotte
resa dei conti era particolarmente fredda, vi era un Zoffoli” volevano dire: “Non crederai mica di tendermi un
provvidenziale buio pesto, in giro non un passante. agguato, sono io che lo faccio a te!”. Ingredienti (per 15 biscotti):
Stazionava invece un gruppetto di uomini in luogo Diego Angeloni
120 gr di farina di mais
70 gr di farina 00
30 gr di zucchero
1 uovo

Curiosando Proverbio
20 ml di olio di semi di girasole
25 gr di uvetta

Indovinello Mandate copiose le vostre solu-


zioni a redazione@corrierecese-
L’amor e vo es cuntrastê par ’ess bel. Procedimento:
nate.it L’amore deve essere contrastato Accendere il forno a 200° statico e mescolare
Tot il pò arvì, Chi avrà dato la soluzione per essere bello.
nisun il sà ciud. insieme tutti gli ingredienti partendo da quelli
giusta e sarà sorteggiato, L’amore contrastato, dicevano le nostre nonne, secchi.
E la galéna lal sà fé. vincerà un vassoio contenente 10 ha modo di corroborarsi e diventare maturo. Formare una palla con il composto, avvolgerla
bomboloni, realizzati secondo i Quante belle storie non si sono trasformate in nella pellicola e far riposare 15 minuti in fri-
Tutti lo possono aprire, un duraturo amore proprio perché scontate fin gorifero. Non vi preoccupate se il composto
dettami della
nessuno lo sa chiudere. dagli inizi. Antropologicamente non fa una non vi sembra omogeneo, si compatterà
tradizione romagnola,
E la gallina lo sa fare. piega: due giovani innamorati se non contra- quando formerete i biscotti.
da ritirare presso la pasticceria stati finiranno per vivere una forte passione e
"Caffè le millevoglie" Trascorsi i 15 minuti iniziate a creare delle pal-
La soluzione difficilmente riusciranno, interrogandosi, a line e schiacciatele aiutandovi con le mani o
all’indovinello della scorsa setti- viale Abruzzi n. 233 trasformare il loro sentimento in una proficua con un mattarello.
mana è: il pollo. angolo via Lazio a Cesena (zona convivenza d’amore. Peccato che oggi non ci Infornare per 10 minuti.
stadio) di Aurelio Tramonti. siano più quelle arcigne “suocere”, a cui il fu- Potrebbero dare l’idea che si rompano, ma con
La soluzione esatta è stata data per turo genero non piaceva, e prima di concedere
prima da Lucia Mordenti (vince un Vincono i bomboloni (già da la cottura il biscotto si compatterà.
la propria figlia volevano vederci veramente
libro da ritirare in redazione, via don questa settimana): Mario Amici chiaro nonostante i tanti pianti.
Minzoni 47, Cesena). e Gioia Martin. D.A.

Ingredienti per 4 persone:


L’azdora di Romagna 1 cavolfiore (di circa 1,2 Kg.)
100 gr. passata di pomodoro
di Giusi Canducci 50 gr. di formaggio pecorino grattugiato
CAVOLFIORE GRATINATO 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 spicchio di aglio
1 acciuga dissalata - prezzemolo tritato
sale - pepe
Q uest’antichissima ricetta risale al
medioevo. Nel corso degli anni ha
subìto qualche modifica, ma è comun-
In un tegame ampio e che possa poi andare in forno rosolare l’aglio nell’olio,
aggiungere l’acciuga e farla sciogliere completamente a fiamma bassissima,
incorporare un’abbondante manciata di prezzemolo tritato e quando il tutto è ben
que rimasta presente sulle tavole roma-
rosolato versare nel tegame il cavolfiore pulito, lavato e tagliato a tocchetti.
gnole in quanto è un riuscito tentativo
Fare insaporire per qualche minuto, poi aggiungere il passato di pomodoro,
di rendere il cavolfiore, verdura non
aggiustare di sale e pepe, eliminare l’aglio e coprire con un coperchio. Fare stufare
troppo sostanziosa, un po’ più ricco e
il cavolfiore per 30 minuti aggiungendo acqua se è necessario. Togliere dal fuoco
gustoso.
quando è cotto e ben asciutto, cospargere con il pecorino e mettere in forno
a gratinare per alcuni minuti fino a quando il formaggio si sarà fuso.
Vita della Chiesa Giovedì 15 marzo 2018 17

Anniversari. Papa Francesco: alla Comunità di Sant’Egidio, Villaggio globale


Pace “preghiera, poveri e pace”. No alla paura verso lo straniero di Ernesto Diaco

UN CLICK

“Valicare i muri per riunire” E PREGHI CON PAPA FRANCESCO


“Una app che rivo-
luziona la pre-
ghiera”. Si presenta
così “Click to pray”,

“P
reghiera,
poveri e pace: l’applicazione pro-
è il talento dotta dalla Rete
della mondiale di pre-
Comunità, maturato in ghiera del Papa
cinquant’anni”. Salutando (l’Apostolato della
domenica scorsa la Preghiera) che promette di rendere la preghiera
Comunità di Sant’Egidio, “facile, flessibile e creativa”.
che lo ha atteso sotto la Nata due anni fa in occasione delle “24 ore per il
pioggia davanti alla basilica Signore”, l’app è si è sviluppata durante il Giubi-
di Santa Maria in Trastevere, leo della Misericordia, fino a diventare la piatta-
il Papa ha citato le “tre P” forma digitale di preghiera per le intenzioni del
consegnate il 15 giugno Papa. Disponibile in inglese, francese, spagnolo,
2014, quando ha incontrato i portoghese, tedesco e italiano, l’applicazione per
poveri della Comunità, smartphone e tablet si avvale anche di un sito
fondata da Andrea Riccardi, web (https://clicktopray.org) e di pagine sui prin-
che compie 50 anni. “Non cipali social network, di un blog e una newsletter
avete voluto fare di questa periodica. Gli utenti iscritti sfiorano il milione e
FOTO SIR sono distribuiti in 21 Paesi del mondo, a cui si ag-
I timori si concentrano giungeranno, dal prossimo mese di settembre,
anche le versioni per la Cina e il Vietnam.
spesso su chi è Il meccanismo che governa l’app è molto sem-
con la Chiesa”.
straniero, diverso da “La vostra Comunità, nata plice: sono previsti tre momenti di preghiera al
giorno con l’invio di brevissimi testi che l’utente
noi, povero, come se alla fine degli anni
può far propri. Un esempio? Il 10 marzo, nel po-
Sessanta, è figlia del
fosse un nemico. Se Concilio, del suo meriggio, si propone: “L’esistenza di tutti è legata
siamo da soli, siamo messaggio e del suo a quella degli altri: la vita non è tempo che passa,
spirito”, ha ricordato il riguarda le interazioni. Vieni a dimorare nel mio
presi facilmente dalla Papa: “Il futuro del mondo cuore, Signore, e guidami nelle mie interazioni
paura appare incerto, lo con gli altri oggi”. E poi, in serata, un nuovo mes-
saggio da leggere e meditare: “Questa sera vengo
sappiamo, lo sentiamo
tutti i giorni nei davanti alla tua croce, o Signore e mi fermo, in si-
festa solo una celebrazione nemico. Si fanno anche investono nel futuro, non telegiornali. Guardate lenzio, a riflettere sugli eventi di questo giorno.
del passato, ma anche e dei piani di sviluppo delle lo condividono con gli quante guerre aperte! So Quanto ho sopportato la croce della sofferenza?
soprattutto una gioiosa nazioni sotto la guida altri, ma lo conservano che pregate e operate per Resta con me questa notte e concedimi la grazia,
manifestazione di della lotta contro questa per sé: ’Io appartengo alla la pace. Pensiamo ai dolori domani, di recuperare la serenità e la pace per
responsabilità verso il gente. associazione tale…; io del popolo siriano, l’amato non tornare a perdere la fiducia. Padre Nostro”.
futuro”, il tributo di E allora ci si difende da sono di quella e martoriato popolo Può darsi che regolare la preghiera con dei tocchi
Francesco. queste persone, credendo comunità…’; si ’truccano’ siriano, di cui avete accolto sul telefonino faccia storcere il naso a qualcuno.
“Il nostro tempo - ha di preservare quello che la vita con questo e non in Europa i rifugiati In ogni caso, la nuova app, oltre a confermare la
osservato - conosce grandi abbiamo o quello che fanno fiorire il talento. Se tramite i corridoi spiccata creatività dei fedeli nel cyberspazio, si
paure di fronte alle vaste siamo. L’atmosfera di siamo da soli, siamo presi umanitari. Com’è possibile offre come un modo adatto alla generazione 2.0
dimensioni della paura può contagiare facilmente dalla paura. che, dopo le tragedie del per avvicinare ancora di più una Chiesa percepita
globalizzazione. E le paure si anche i cristiani che, Ma il vostro cammino vi ventesimo secolo, si possa con spazi e tempi lontani dalla propria vita. “Uno
concentrano spesso su chi è come quel servo della orienta a guardare ancora ricadere nella strumento – come ha sottolineato padre Federico
straniero, diverso da noi, parabola, nascondono il insieme il futuro: non da stessa assurda logica?”. Lombardi, ex direttore della sala stampa della
povero, come se fosse un dono ricevuto: non lo soli, non per sé. Insieme Agensir.it
Santa Sede – per essere comunità nel mondo di-
gitale”.
18 Giovedì 15 marzo 2018 Solidarietà

“Quanto ricevuto A
lla consueta conviviale del
venerdì, la scorsa settimana al
Rotary club di Cesena è
intervenuto il cesenate Alfonso
darmi da fare sia in Romagna Solidale
(che conta 70 aziende aderenti) con
Arturo Alberti, sia nella mia parrocchia
di Sant’Egidio di Cesena dove sono il

va reso moltiplicato” Ravaioli.


Classe 1949, una laurea in
giurisprudenza e un concorso in
magistratura vinto, Ravaioli ha
trascorso l’attività lavorativa con i
presidente della casa di accoglienza
intitolata a Luciano Gentili e dove si
trova la sede della Caritas parrocchiale.
Non cambieremo di certo il mondo con
il poco che riusciamo a realizzare, ma
L’avvocato panni del legale di banca, prima al qualcosa di certo può cambiare, attorno
Alfonso Credito Romagnolo e poi all’Unicredit. a noi, in noi. Con un occhio sempre
Ma la sua vita, ha raccontato, è stata attento alle esigenze locali e a quelle
Ravaioli alla segnata dagli insegnanti avuti al liceo lontane”.
conviviale del classico di Cesena, veri e propri Chiaro il messaggio lanciato da Ravaioli
maestri: Giangiacomo Magalotti, che ha saputo calamitare l’attenzione
Rotary club di Giobbe Gentili, don Lino Mancini e dei presenti. Alla sue sollecitazioni - è
Cesena. È il Pietro Castagnoli. “Mi hanno fatto stato auspicato in particolare dal socio
capire, attorno ai 16-18 anni, che il Gianluigi Trevisani del Gruppo Trevi -
presidente tanto ricevuto in dono va reso non è detto che non seguono azioni
della casa di moltiplicato, specie noi che ci concrete e possibili, anche per il Rotary
accoglienza potevamo ritenere fortunati”. di Cesena presieduto quest’anno da
“È quello che ho sempre cercato di fare Giorgio Babbini.
“Luciano da allora - ha aggiunto Ravaioli -. È così
Gentili”di che nel 1972 sono stato tra i sei Nella foto, Alfonso Ravaioli (a sinistra)
fondatori di Avsi, una delle maggiori insieme al presidente del Rotary club
Sant’Egidio Ong in Italia, e ancora oggi cerco di Cesena Giorgio Babbini.

Brain week, in centro a Savignano Al teatro Verdi di Cesena giovedì 22 marzo


Avis Cesena. Sessant’anni per la vita
arte, trauma e mente si incontrano
I
n occasione dei
sessant’anni di
vita, l’Avis di

U
n pomeriggio d’arte per il bene della mente. contributo di Cesena presenta
L’appuntamento - che non ha un senso metaforico, ma ciascuno è lo spettacolo del
scientifico - è per domenica 18 marzo a Savignano sul ricchezza per monologhista
Rubicone e si svolge in occasione della Settimana tutti. Roberto
internazionale del cervello, promossa in Italia da La giornata prenderà il via alle 15 nella sala Mercadini “Noi
Hafricah.net, portale di divulgazione neuroscientifica che Allende con i Pittori della Pescheria siamo il suolo, noi
da oltre dieci anni funge da ponte fra il mondo scientifico e vecchia e i loro cavalletti dislocati nella siamo la terra”.
il pubblico. sala per un racconto tramite immagini L’appuntamento è
Tra le iniziative della “Brain week” internazionale per delle memorie e delle emozioni legate per giovedì 22
diffondere le nuove scoperte neuroscientifiche sui progressi all’evento traumatico. Alle 16 seguirà un marzo alle 20,30
della ricerca sul cervello, quella del 18 marzo è organizzata dibattito con Gianfranco Valzania, al teatro Verdi di
Aceca, Associazione cerebrolesioni acquisite, una realtà di presidente di Acec, Marilena Mazolla e Cesena. Prima
volontariato e solidarietà cesenate. Monika Piscaglia, psicologhe. Alle 17, dello spettacolo, si esibirà il quartetto di ottoni del
L’organizzazione offre sostegno a coloro che hanno subito Formazione Minima in concerto a cura di Conservatorio “Maderna” di Cesena “Mad Brass
un danno al cervello in età giovanile o adulta per cause Savignano Eventi. Quartet”.
diverse, da quelle traumatiche alle malattie. Una volta Con questo appuntamento si apre una fase L’ingresso è riservato ai donatori Avis (insieme a un
dimessa dall’ospedale, la persona, pur continuando a essere nuova di attività, in cui si sondano le accompagnatore) ed è gratuito.
seguita da un punto di vista sanitario, incontra notevoli possibilità che l’interazione tra arte e Le prenotazioni sono obbligatorie
difficoltà nella reintegrazione sociale nel proprio ambiente cervello possa contribuire all’integrazione e saranno accettate fino a esaurimento dei posti
di vita. È proprio nei rapporti sociali, invece, che sta la sociale delle persone che hanno subito disponibili, chiamando la segreteria Avis (tel. 0547
possibile cura, perché è lì che emerge il riconoscimento una lesione cerebrale. 613193, dalle 7,30 alle 12,30).
delle qualità di ognuno e la consapevolezza che il Mariaelena Forti

NOTIZIARIO PENSIONATI
Intanto c’è il Rei a cura del Sindacato Pensionati FNP CISL
Nell’attesa che le promesse elettorali (tel. 0547 644611 - 0547 22803)
diventino realtà legislativa, Filippo Pieri, e per il Patronato INAS CISL
segretario generale Cisl Romagna, spiega a (tel. 0547 612332) via R. Serra, 12 - Cesena
Tgr24 le opportunità del Reddito
d’inclusione, il cosiddetto Rei.
Il Rei è attivo da gennaio scorso e permesso di soggiorno Ue per soggiornanti di
rappresenta una modalità di assistenza lungo periodo; Contributi bimbi fino a tre anni
moderna perché associa il sussidio - residente in Italia, in via continuativa, da
economico, fino a circa 500 euro, a un almeno due anni al momento della presentazione
percorso obbligatorio con i servizi sociali, della domanda. Sono disponibili contributi statali per i figli che Per maggiori informazioni e per presentare la
il centro per l’impiego, la scuola e i servizi - Requisiti familiari (solo fino al 1° luglio 2018) frequentano l’asilo nido o che sono accuditi da richiesta puoi contattare il servizio Inas Cisl
sanitari. Il nucleo familiare deve trovarsi in almeno una terze persone presso la propria abitazione. più vicino a te.
I Caf Cisl sono a disposizione per la delle seguenti condizioni: Il sussidio è in favore dei bimbi nati o adottati Per Cisl Romagna è #8marzo tutto l’anno for-
predisposizione del modello Isee che è - presenza di un minorenne; dal 1° gennaio 2016 e comprende le spese so- nendo assistenza e consulenza anche sui temi
indispensabile per recarsi poi in Comune a - presenza di una persona con disabilità e di stenute da gennaio a dicembre 2018. che riguardano la vita familiare.
compilare la richiesta. almeno un suo genitore o un suo tutore;
Il Reddito di inclusione (Rei) è una misura - presenza di una donna in stato di gravidanza
di contrasto alla povertà dal carattere accertata (nel caso in cui sia l’unico requisito componente del nucleo familiare: e del pagamento di ticket.
universale, condizionata alla valutazione familiare posseduto, la domanda può essere - non percepisca già prestazioni di assicurazione sociale per In particolare, il valore del beneficio massimo mensile è
della condizione economica. I cittadini presentata non prima di quattro mesi dalla data l’impiego (Naspi) o altri ammortizzatori sociali di sostegno al ridotto dell’importo mensile degli eventuali trattamenti
possono richiederlo dal 1° dicembre 2017 presunta del parto e deve essere corredata da reddito in caso di disoccupazione involontaria; assistenziali percepiti dalla famiglia nel periodo di
presso il Comune di residenza o eventuali documentazione medica rilasciata da una - non possieda autoveicoli e/o motoveicoli immatricolati la prima fruizione del Rei, esclusi quelli non sottoposti alla prova
altri punti di accesso che verranno indicati struttura pubblica). volta nei 24 mesi antecedenti la richiesta (sono esclusi gli dei mezzi, come ad esempio l’indennità di
dai Comuni. - presenza di una persona di età pari o superiore a autoveicoli e i motoveicoli per cui è prevista una agevolazione accompagnamento.
Il Rei si compone di due parti: 55 anni che si trovi in stato di disoccupazione*. fiscale in favore delle persone con disabilità); Il beneficio viene concesso per un periodo massimo di
1. un beneficio economico, erogato Dal 1° luglio 2018 il Rei diventerà universale: - non possieda navi e imbarcazioni da diporto . 18 mesi e, se necessario, potrà essere rinnovato per
mensilmente attraverso una carta di verranno cioè meno i requisiti familiari e ulteriori 12 mesi. In tal caso, la richiesta di rinnovo
pagamento elettronica (Carta Rei); resteranno solo i requisiti economici. Il beneficio economico potrà essere inoltrata non prima di 6 mesi
2. un progetto personalizzato di Requisiti economici: Il beneficio economico varia in base al numero dei componenti il dall’erogazione dell’ultima mensilità.
attivazione e di inclusione sociale e Il nucleo familiare deve essere in possesso nucleo familiare e dipende dalle risorse economiche già Il versamento del beneficio decorre dal mese successivo
lavorativa volto al superamento della congiuntamente di: possedute dal nucleo medesimo, da un minimo di 187 euro ad un alla richiesta. Condizione necessaria per accedere al
condizione di povertà, predisposto sotto la - un valore Isee in corso di validità non superiore a massimo di 539 euro. Il beneficio economico viene versato beneficio è aver sottoscritto il Progetto personalizzato,
regia dei servizi sociali del Comune. 6mila euro; mensilmente su una carta di pagamento elettronica (Carta Rei). con il quale la famiglia è tenuta a svolgere determinate
Dal 1° gennaio 2018 il Rei ha sostituito il - un valore Isre (l’indicatore reddituale dell’Isee, Completamente gratuita, funziona come una normale carta di attività.
Sia (Sostegno per l’inclusione attiva) e ossia l’Isr diviso la scala di equivalenza, al netto pagamento elettronica con la differenza che, anziché essere Il Progetto viene predisposto dai servizi sociali del
l’Asdi (Assegno di disoccupazione). delle maggiorazioni) non superiore a 3mila euro; caricata dal titolare della carta, è alimentata direttamente dallo Comune, che operano in rete con i servizi per l’impiego,
Il Rei nel 2018 sarà erogato alle famiglie in - un valore del patrimonio immobiliare, diverso Stato. La carta deve essere usata solo dal titolare e permette di: i servizi sanitari e le scuole, nonché con soggetti privati
possesso dei seguenti requisiti: dalla casa di abitazione, non superiore a 20mila - prelevare contante entro un limite mensile di 240 euro, al costo attivi nell’ambito degli interventi di contrasto alla
Requisiti di residenza e soggiorno. euro; del servizio (1 euro di commissione per i prelievi negli Atm povertà, con particolare riferimento agli enti non
Il richiedente deve essere - un valore del patrimonio mobiliare (depositi, Postamat; 1,75 euro per i prelievi negli altri circuiti bancari) ; profit.
congiuntamente: conti correnti) non superiore a 10mila euro - fare acquisti tramite Pos in tutti i supermercati, negozi Sono inoltre previste sanzioni fino a 5mila euro nel caso
- cittadino dell’Unione o suo familiare che (ridotto a 8 mila euro per la coppia e a 6 mila euro alimentari, farmacie e parafarmacie abilitati; in cui il beneficio sia stato fruito in maniera del tutto
sia titolare del diritto di soggiorno o del per la persona sola). - pagare le bollette elettriche e del gas presso gli uffici postali; illegittima per effetto di dichiarazioni false riscontrate
diritto di soggiorno permanente, ovvero Altri requisiti: - avere uno sconto del 5 per cento sugli acquisti nei negozi e nelle nell’attestazione Isee volte a nascondere una situazione
cittadino di paesi terzi in possesso del Per accedere al Rei è inoltre necessario che ciascun farmacie convenzionate, con l’eccezione degli acquisti di farmaci di relativo benessere.
Cultura&Spettacoli Giovedì 15 marzo 2018 19

o Nel libro, il vaticanista Andrea Tornielli dialoga con il presidente della Cinema
Lettur’incontr fraternità di Comunione e Liberazione, Julián Carrón. La sfida posta di Filippo Cappelli

dal volume: Dio non teme i dubbi e le domande dell’uomo di oggi San Biagio (Cesena)

“Dov’è Dio? La fede cristiana


Uci Cinema (Savignano sul Rubicone)
LADY BIRD
di Greta Gerwing

ai tempi della grande incertezza” Delicato e fragile come un cristallo. Le ali


della Gerwing sfiorano un cuore di provin-
cia in un coming of age originale e sorpren-
dente come da tempo non se ne vedevano.
La trama: siamo nel 2002, a Sacramento.

“D
ov’è Dio?”, il libro
intervista di Julian All’appuntamento Lady Bird è il sofisticato, ricercatissimo so-
prannome che l’adolescente Christine Mac-
Carron (Ed. Piemme) di martedì 20 marzo Pherson (Saoirse Ronan) sceglie per se
che sarà presentato a Cesena
martedì 20 marzo prossimo alle 21(salone di Palazzo stessa. Christine sogna di trasferirsi in una
(ore 21 a Palazzo Ghini, in corso grande città cosmopolita della costa orien-
Sozzi 39), ha un sottotitolo
Ghini, corso Sozzi 39, tale (“O nel luogo in cui gli scrittori si appar-
indicativo: La fede cristiana al Cesena) interverranno tano nei boschi”) per frequentare una
tempo della grande incertezza. prestigiosa università dove vivere avventure
Leggendolo si capisce il Andrea Tornielli, e scovare opportunità a ogni angolo. Giunta
rapporto tra titolo e sottotitolo: giornalista de “La Stampa” all’ultimo anno di liceo, la sua domanda di
Dio lo si incontra nel tempo. E ammissione al college è povera di crediti ex-
questo nostro tempo è pieno di e Carmine Di Martino tracurriculari, così per accedere al corso di
incertezze, dubbi, amnesie.
Ora, la sfida che il libro pone è
(Università Statale studi dei suoi sogni, la diciassettenne è co-
stretta a iscriversi al club teatrale del suo
proprio questa: Dio è presente di Milano) liceo. Animata da un incontenibile spirito di
in questo tempo, non teme, per ribellione, una dispettosa indole anarchica e
così dire, i dubbi e le domande un'ambizione sfrenata che sogna di appa-
dell’uomo. Dio ha un metodo. gare lontano da casa, Christine scoprirà nel
“Per salvare l’uomo, per farsi possibile continuare a teatro un posto accogliente, un luogo dove
conoscere da lui e fargli credere in Dio di fronte incontrare nuovi amici e fare nuove espe-
comprendere la Sua novità, ha allo spettacolo del dolore rienze; un rifugio dal rapporto complicato
mandato Suo Figlio, è diventato innocente? Perché un con la madre ipercritica e affettuosa, che
un avvenimento nella storia” (p. movimento nella Chiesa? vorrebbe che sua figlia diventasse “la mi-
69). Rispondendo alle Perché Comunione e gliore versione di se stessa”, e da un padre
domande del vaticanista Liberazione è stato
rimasto da poco disoccupato. Il giorno della
Andrea Tornielli (segue per la talvolta accusato di
partenza si avvicina, ma l'eccentrica Chri-
Stampa il papa nei suoi viaggi) integralismo e di
il presidente della Fraternità di autoreferenzialità? Qual è stine ha ora l’opportunità di esplorare le
Comunione e Liberazione il rapporto del tappe dell'adolescenza che ha sempre ri-
insiste sul tema dello stretto movimento con i papi e mandato: le mascalzonate, i balli scolastici, i
legame tra “la reale situazione in particolare con primi amori...
in cui ci troviamo” e il della pancia e le paure del è un avvenimento che l’ultimo, papa Francesco? La Gerwing, pur non inanellando il migliore
cristianesimo. In che senso? vivere quotidiano. Ne è attrae la vita e la riempie Il crescendo delle dei suoi film, si permette un racconto dal-
Occorre anzitutto che in noi sortito un certo risultato di gioia” (p. 184): in questioni che incalzano l'aria malinconica e vagamente autobiogra-
stessi riverberi l’eco della per cui il tipo di governo questo modo Carron fino alla fine, fino quasi a fica che sorprende e colpisce. E in modo del
dinamica umana che si sta che verrà non potrà non sintetizza il contenuto del togliere il respiro, tanto tutto in naturale, senza ricorrere a chissà
svolgendo davanti ai nostri tenere conto del grido (un fatto cristiano, così come sono tagliate addosso a quali vezzi o esagerazioni, coccolando in un
occhi, ma della quale non misto di rabbia e di attesa lo ha appreso alla sequela chi ha accettato il dialogo, certo senso quella delicata sensazione che
siamo talvolta del tutto collettiva, quasi di don Giussani: non solo è di grande interesse non combina desiderio di accettazione e ribel-
coscienti. Prendiamo per fare palingenetica) che si è un ricco contenuto solo perché ne viene fuori lione. È qui che il rapporto della regista con
un esempio (che è di chi scrive alzato in alcune realtà del dottrinale, ma una lo spessore di una la sua immagine sul grande schermo si fa
questa recensione, non di Paese. Si vedrà poi se i profonda connessione di personalità di profonda più piena. Dietro la sceneggiatura e i dialo-
Carron, anche se non avulso leader politici sapranno parole e di gesti. “Quando fede e intelligenza della ghi ricchi e mai banali si sente qualcuno che
dal contesto del suo discorso) accogliere questa sfida. ho incontrato don realtà, ma una modalità racconta se stesso. È perfetta Saoirse Ronan
lo scenario dell’Italia post- Ma questo è un altro Giussani ho trovato un di presenza dentro il nell'incarnare la protagonista: l’attrice irlan-
elettorale. Chi si è recato alle discorso. Ci interessa qui metodo che mi mondo, dunque di una dese ha solo 23 anni ma da “Espiazione a
urne lo ha fatto, probabilmente, ribadire un punto di vista: permetteva di affrontare a cultura cristiana, tutta Brooklyn”, interpretato a soli 14 anni, è
anche perché ha intravisto nel se la domanda dell’uomo viso aperto ogni determinata dal fatto ormai una veterana della delicata opera-
tale o tal altro partito politico o di oggi è “come si fa a situazione…avevo le incontrovertibile della zione di mettersi un film sulle sue giovani
proposta politica una vivere?”, allora il conoscenze, ma mi contemporaneità di spalle e portarlo al suo naturale sviluppo
occasione di cambiamento cristianesimo c’entra con mancava un metodo” (p. Cristo. Infatti, testimonia emotivo.
della propria condizione questa domanda perché 91). Nell’intervista il Carron rispondendo In ogni caso si tratta di un racconto davvero
esistenziale: un lavoro migliore, la sua natura, la natura sacerdote spagnolo infine al titolo del libro,
toccante, in quel delicato passaggio del-
la sicurezza, qualche certezza del cristianesimo, dimostra questa apertura “senza questa presenza di
l'adolescenza fatto di futuro, ma ancora ag-
economica in più per i propri permette di intercettarla non sottraendosi agli Cristo nel presente
figli…Una volta si votava pro o come nessuna filosofia o interrogativi di attualità, l’esperienza cristiana non grappato a un presente nonostante tutto
contro la Nato e il Patto di nessuna ideologia può anche quelli più scomodi sarebbe possibile” (p. pieno di speranze. Un ottimo esordio alla
Varsavia. Oggi nella cabina fare. E qual è questa per un teologo che guida 108). regia per la Gerwing (lei sì una vera spe-
elettorale fluiscono gli umori natura?”. Il cristianesimo un movimento: è Fabrizio Foschi ranza) che consegna al cinema una voce
femminile come non si vedeva dai tempi di
Sofia Coppola.

alla Libreria cattolica SAN GIOVANNI corso Sozzi 39, tel. 0547 29654, Cesena
dente stradale molto dubbio. Questo
UCCIDETE IL COMANDANTE BIANCO libro propende per un delitto deciso dal
Un mistero nella Resistenza nuovo potere rosso. La storia del co-
mandante della Cichero mi ha confer-
di Giampaolo Pansa mato una verità: a tanti decenni di
distanza, esistono ancora molti aspetti
Rizzoli ed.
della nostra guerra civile avvolti nel mi-
Aldo Gastaldi, “Bisagno”, è stato una figura di spicco della Resistenza genovese, catto- stero. Qualcuno dovrà pur svelare certi
lico rigoroso a capo della Divisione Garibaldi Cichero di Genova. Il suo motto era “ci enigmi. È un compito che non può es-
vuole più coraggio a uccidere che a essere uccisi”. sere assolto da un autore anziano come
La storia che leggerete è anche un racconto della giovinezza vissuta dalla generazione me. Ma avverto che non sarà un’im-
che si trovò immersa nel mattatoio della seconda guerra mondiale. presa facile per nessuno. La storia della
Il comandante bianco era uno di loro: Aldo Gastaldi, classe 1921, nome di battaglia Resistenza sbandierata dai vincitori na-
Bisagno. Per ricostruire le sue vicende, e quelle dei commissari politici comunisti che sconde troppe menzogne. È una narra-
lo avversavano, ho usato fonti molto diverse, a cominciare dalle memorie di chi è sa- zione in gran parte falsa e va riscritta
lito in montagna con lui nell’autunno del 1943, quando aveva appena ventidue anni. quasi per intero. Il tanto demonizzato
Ma mi sono avvalso anche di molti passaggi ideati da me. Ecco il ritratto di un gio- revisionismo è un obbligo morale per
vane altruista, coraggioso, un cattolico che non aveva paura di morire, convinto che il chi non accetta che la propria nazione
suo destino fosse nelle mani di Dio. Non essere comunista lo rendeva diverso dai diri- si regga su un racconto di se stessa vi-
genti rossi, la maggioranza nelle file dell’antifascismo armato. Eppure Bisagno gui- ziato da troppe fake news, per usare
dava la divisione partigiana più forte della Liguria: la Cichero, una formazione delle un’immagine di moda. Soltanto alla
Garibaldi. Ritenuto troppo legato alla Curia genovese e ai democristiani ancora clan- fine di questo percorso lungo si potrà
destini, era destinato a entrare in contrasto con i quadri del Pci che puntavano a con- davvero ottenere la storia condivisa
quistare il potere in Italia. Lo scontro emerse con asprezza negli ultimi mesi della sempre invocata.
Resistenza. Il 21 maggio 1945, quando non si sparava più, Bisagno morì in un inci- (G.P.)
20 Giovedì 15 marzo 2018 Cesena&Comprensorio

a sezione cesenate di Fidapa (Federazione Italiana dell’Università di Bologna e di Maria Mantini Maria Grazia Bartolomei, past presidente del
L Donne Arti Professioni e Affari) e l’assessorato alle
Politiche delle Differenze del Comune di Cesena
Satta, responsabile area consulenza e ricerca del
Centro studi progetto donna e diversity
sodalizio e moderatrice dell’incontro, introduce
così l’iniziativa: “Una maggiore parità di
Donne, lavoro organizzano per giovedì 22 marzo alle 16 presso l’aula management. A seguire testimonianze indicative
magna della Biblioteca Malatestiana, a Cesena, l’incontro di buone pratiche già in essere nel territorio da
opportunità fra i generi è tuttora un obiettivo da
perseguire, anche per avere dei vantaggi in
e parità di genere. pubblico “Parità di genere: strumenti di empowerment parte di Anna Piacentini, presidente della
personale e socioeconomico”. Dopo i saluti dell’assessore commissione dirigenti cooperatrici dell’Emilia
termini di ricchezza e benessere complessivi. Con
questa iniziativa intendiamo individuare quali
alle Politiche delle Differenze, Francesca Lucchi e della Romagna; Maddalena Forlivesi, direttrice di Rete azioni mettere in campo, sia sul piano della
Convegno presidente Fidapa, Maria Teresa Bonanni, l’introduzione di Pmi Romagna, Laura Grilli, vicepresidente di Cna
Monica Esposito, dirigente del Settore scuola, lavoro e Impresa Donna Forlì-Cesena e Valeria Piccari,
motivazione individuale, sia su quello delle
organizzazioni economiche e sociali, per
in Malatestiana partecipazione del Comune di Cesena e le relazioni di
Cinzia Albanesi del Dipartimento di psicologia
presidente Donne Imprese di Confartigianato
della Provincia di Rimini.
aumentare la partecipazione delle donne alla vita
della collettività”. L’incontro è aperto a tutti.

Cesenatico ◗ Cesenatico ◗ Cesenatico ◗ Cesenatico ◗


CESENA Serata jazz Don Giovanni di Mozart A teatro con mamma e papà Incontri dedicati alle donne
Al teatro comunale, venerdì 16 marzo Proseguono al Comunale gli Ultimo appuntamento della L’Università per gli adulti ha organizzato
Una tragedia di Schiller alle 21,15, si esibiranno Michele spettacoli della rassegna rassegna “Le Favole” un ciclo di incontri sul tema “Amore,
Francesconi e Laura Avanzolini” e il “Naufragi” a cura domenica 18 marzo alle 16 con la diritti, violenza” dedicati alle donne e non
Il Teatro stabile di Genova presenterà al Bonci da
“Giuseppe Zanca quartet” insieme a dell’associazione messa in scena solo. Avranno luogo al Museo della
giovedì 15 a sabato 17 marzo alle 21 e domenica 18
Luca Bonucci, Stefano Casali e Stefano culturale Mikrà. Sabato 17 dello spettacolo per le famiglie “I Marineria alle 16. Giovedì 15 marzo
alle 15,30 l’opera drammatica di Friedrick Schiller
Paolini per il terzo appuntamento marzo alle 21 in scena la tre porcellini”, “Poesie al femminile” di e con Roberto
“Intrigo e amore”. Tratta del conflitto tra ragione,
della rassegna “Jazzenatico”. Con la compagnia “I sacchi di un classico completamente Mercadini. Giovedì 22 marzo “Lo stalking-
politica e sentimenti. Regia è di Marco Sciaccaluga;
direzione artistica di Fabio Nobile e sabbia”. rivisitato dalla prevenzione e tutela” con Claudio
musiche di Andrea Nicolini. Da venerdì 16 marzo, sul
Alessandro Fariselli. Ingresso palchi e Ingresso palchi e platea 8 Fondazione Aida. Bellantonio. Giovedì 29 marzo “L’ansia, la
sito www.corrierecesenate.it la recensione a cura di platea 15 euro, loggione 10. euro, loggione 6. Ingresso 6 euro, ridotto 5. paura, il panico” con Barbara Prampolini.
Paolo Turroni. Nel foyer del teatro, sabato 17 alle
17,30, la compagnia incontrerà il pubblico.

Concerto a San Domenico


Nella chiesa di San Domenico, domenica 18 marzo
◆ Parrocchie e associazioni, numerose le proposte nel territorio
alle 16, daranno un concerto Massimo Navarra
all’organo e Angelo Testori al violino con la direzione
artistica di Alessandro Mazzanti.

Conferenza di Franco Casali


Il fascino sempre nuovo
Nell’aula magna della Malatestiana, venerdì 16
marzo alle 17, ultima conferenza della serie “Andata
e ritorno” con studiosi cesenati e romagnoli
della focarina di San Giuseppe
affermati nel mondo. Franco Casali, fisico del centro
di ricerche “Enrico Fermi” di Roma, interverrà sul FOCARINA

I
n occasione della festa di San Giuseppe, Spettacoli, celebrazioni liturgiche e focarina A VILLACHIAVICHE DI CESENA
tema “Bufale scientifiche, dall’olio di palma alle false i comuni del Cesenate hanno organizza- saranno portati in piazza dagli Amici del-
notizie sulla fusione nucleare”. (ANNO 2017)
to la tradizionale focarina. In Romagna, l’Istituto Lugaresi (via Canonico Lugaresi,
oltre alle celebrazioni religiose, sono so- 202) di Cesena il 17 e il 18 marzo. Si comin-
In compagnia del dialetto pravvissute negli anni alcune usanze paga-
ne, come i falò di primavera attorno a cui la
cia nel pomeriggio di sabato 17 marzo, alle
17,30 con la presentazione in sala Ragazzi- una camminata in collaborazione con
L’associazione “Te ad chi sit e fiol” in collaborazione gente si riunisce scaldandosi al fuoco, ascol- landia di “Briciole. Accogliere richiedenti Rubicone Gran Trail. Dalle 19,30 ci sarà
con la Malatestiana ha programmato un incontro tando musica dal vivo e degustando prodot- asilo e rifugiati. Manuale dell’operatore cri- anche lo stand gastronomico e dalle 21
sulla poesia dialettale romagnola che si terrà ti tipici locali. Diversi sono gli appuntamen- tico”, alla presenza degli autori Sergio Bon- animazione con il gruppo storico “Bru-
domenica 18 marzo dalle 17 alle 19 nell’aula magna ti da tenere a mente per il prossimo fine set- tempelli e Giuseppe Favo. Domenica 18 noro II” di Forlimpopoli e musica dal vi-
della biblioteca. Gianfranco Miro Gori presenterà la timana. marzo, alle 11 Santa Messa nella chiesa di vo coi “Bricabanda”.
poetessa Annalisa Teodorani di Santarcangelo di Sabato 17 marzo torna la ‘Fugaréina ad San San Domenico celebrata dal vescovo Dou- Anche il comune di Cesenatico parteci-
Romagna. Leggeranno Annalisa Teodorani, Anna Jusèf’, o ’Focarina di San Giuseppe’, nella glas Regattieri (in conclusione della visita perà alla popolare tradizione di san Giu-
Maria Tomassini e Serena Comandini. parrocchia di Budrio di Longiano sulla via pastorale presso la parrocchia). Anche la seppe. Domenica 18 marzo in piazza del-
Massa. Animazione per grandi e bambini, parrocchia di Sant’Egidio domenica 18 mar- le Conserve i Lupi di Liberio e la Cri, in
Concerto al Ridotto cavalieri templari in battaglia, piatti della
tradizione e gara di torte, insieme a un fuo-
zo alle 20 darà avvio alla focarina preceduta
da un momento gastronomico.
collaborazione con l’associazione La Ma-
gica Notte, l’associazione Cesenatico
Un altro concerto della rassegna “Al centro della co dove bruciare ciò che non è andato du- Simile il programma della focarina di Savi- Centro Storico e la pro loco di Montec-
musica” promossa dalla Fondazione della Cassa di rante l’anno e con cui festeggiare la prima- gnano organizzata dalla parrocchia di San chio Emilia, organizzeranno “Dasemì-
Risparmio di Cesena, dal conservatorio “Bruno vera. Anche la Messa si terrà all’esterno, alle Giovanni in Compito arricchita dalla Lotte- fug”, focarina di saluto all’inverno e ben-
Maderna” e dal Comune. Domenica 18 marzo alle 18, sotto il cielo al tramonto. ria di Pasqua e da una gara di degustazioni e venuto alla primavera. Oltre a gruppi di
16,30 Stefano Pagliani, violino solista e direttore, Un momento di festa anche per la parroc- di Gambettola che invita tutti i cittadini alle esperienza rock Good Vibes e Pino del
con gli Archi del Conservatorio e del Titano, eseguirà chia di Villachiaviche di Cesena che inizie- 19,30 nell’area parrocchiale dove si farà festa Mondo & friends, si esibiranno la band
musiche di Giovanni Bloch, Nino Rota e Charles rà venerdì sera, alle 20,30, con la Via Crucis con cibo e canti all’ombra del falò. giovanile “Uomini di Mare”, il presidente
Camille Saint-Saens. L’ingresso è libero. in chiesa con la corale di Sarsina che cante- Anche a Sant’Angelo di Gatteo il 18 marzo dei “Lupi” duetterà sulle note di alcuni
rà la passione secondo Giovanni. Sabato se- alle 20,30 la parrocchia sul retro della casa successi di Gianni Morandi, il Coro Poli-
Il modello 730/2018 ra 17 marzo, poi, presso l’aia della famiglia di accoglienza per anziani “A. Fracassi” ha fonico Ad Novas, diretto da Monica Po-
Casalboni, in via Chiaviche 840, si svolgerà organizzato un’altra focarina. Inizierà nel letti e, per completare l’offerta, i Pasqua-
A cura dell’Ute, venerdì 16 marzo alle 15,30 nella un momento di festa gratuito con polenta primo pomeriggio di domenica la focarina roli di Ponte Abbadesse. L’eventuale rica-
sala “Maria Fantini” in via Renato Serra, Luisa Bettini preparata dagli alpini, grande focarina, mu- di Montiano organizzata dalla Pro loco in via vato verrà investito nell’acquisto di un’al-
e Nicola Guccione della direzione provinciale sica con i parrocchiani Gianni e “Preda”. Longiano. Alle 17 è prevista la partenza di talena per disabili.
dell’Agenzia delle Entrate, terranno una lezione sul
tema “Il 730/2018: precompilato; principali oneri
detraibili e deducibili; novità e casi pratici”. Martedì
20 marzo alle 15,30 nella sala “Dallapiccola” del
Conservatorio Adriano Tumiatti parlerà di “Debussy e
Gambettola ◗ Gatteo ◗ Gatteo ◗ Longiano ◗
Le donne nel Cinquecento Libro di Andrea Pari Poesie in dialetto In scena Ascanio Celestini
’copains’ nel centenario della morte del compositore
francese”. Saranno eseguite musiche con la Al teatro comunale, domenica 18 Andrea Pari, docente di spagnolo, scrittore Sarà presentato giovedì 22 marzo In scena al teatro Petrella, sabato
partecipazione del soprano Gabriella Morigi. marzo alle 21, sarà presentato lo e cantautore, giovedì 15 marzo alle 21 alle 21 nella biblioteca comunale 17 marzo alle 21, lo spettacolo
spettacolo “La semplicità nella biblioteca comunale “Giuseppe “Giuseppe Ceccarelli” il libro di “Pueblo” di e con Ascanio
ingannata. Satira per attrice e Ceccarelli”, presenterà il suo libro “La tribù Gilberto Bugli “Stràz”, Celestini, accompagnato dalle
Film Family al Victor pupazze sul lusso d’esser donne” de falasch” in dialogo con Gianfranco Miro poesie in dialetto romagnolo con musiche originali di Gianluca
Terza proiezione del Film Family al cineteatro di San di e con Marta Cuscunà. In scena Gori. Si tratta di un romanzo e insieme di prefazione di Gianfranco Miro Gori. Casadei. Un nuovo ritratto
Vittore, organizzato dall’Ufficio diocesano per la una testimonianza di resistenza un’ intervista in cui si racconta come un I proventi della vendita dei margini della società
Pastorale, dalla Sala di Comunità e dal Corriere al femminile nella storia lembo di terra conosciuto come le “Due del volume andranno in cui i personaggi affrontano
Cesenate. Sullo schermo lunedì 19 marzo alle 21 “Tre cinquecentesca della ribellione Bocche” riemerga nella memoria degli all’associazione “Gaslini onlus” per la propria condizione
manifesti a Ebbing, Missouri” di Martin McDonagh. delle Clarisse di Udine. Ingresso anziani della “Tribù del falasco”. L’ingresso la ricerca sulle malattie dei di esseri umani.
Ingresso 3,50 euro, 2,50 col coupon del settimanale. 10 euro. è libero. bambini. Ingresso 18 euro.
In visione giovedì 15, venerdì 16 e domenica 18 alle
21 il film “50 primavere”. Sabato 17 alle 21 “Teatro di
improvvisazione”. Domenica 18 alle 15 e alle 17 sullo
schermo “Bigfoot junior”. Ingresso 3,50 euro. Dalla
Bayerische Staatsopera di Monaco, martedì 20 marzo
Mercato Saraceno ◗ Sarsina ◗ Savignano sul Rubicone ◗
Divertirsi col dialetto Opere di Adriano Maraldi L’evoluzione dell’oncologia
alle 20,30, l’opera lirica di Gaetano Donizetti “La
Favorite”. Ingresso 10 euro. Il teatro Dolcini, venerdì 16 marzo Parte da Sarsina il tour di Nell’aula magna della Rubiconia Accademia
alle 21, a conclusione della rassegna Adriano Maraldi che compie 50 dei Filopatridi, domenica 18 marzo alle 10,
“E vendar us rid”, anni di attività pittorica e il dottor Dino Amadori, direttore scientifico
Commedia dialettale ospiterà la compagnia cesenate celebra le nozze d’oro. emerito dell’Irst di Meldola,
Ultimo spettacolo del 26esimo Festival della “La broza” Nella sala del Centro di Studi Istituto romagnolo
commedia comico dialettale romagnola, sabato 17 con la commedia dialettale del Plautini in via IV Novembre da per lo studio e la cura dei tumori,
marzo alle 21 al Bogart di Sant’Egidio. La compagnia proprio repertorio “Par un còlp…ad sabato 17 marzo a lunedì 2 terrà una conferenza sul tema
cesenate “La broza” presenterà “Par un còlp ad… furtona”. aprile saranno esposte le opere realizzate dal 1968 al 2018. “L’evoluzione dell’oncologia
furtona”, tre atti brillanti del proprio repertorio. La La regia è di Andrea Lelli. La mostra “Strada facendo vedrai” dall’approccio empirico alla medicina di
regia è di Andrea Lelli. Ingresso 7 euro, ridotto 6. Ingresso 5 euro. verrà inaugurata sabato 17 marzo alle 16,30. precisione”.
Sport Giovedì 15 marzo 2018 21

Basket serie C Calcio a 5 Volley Club Cesena Rugby serie B


La Nuova Virtus Una spettacolare Ko delle bianconere
vince sul Medicina Futsal Cesena al Carisport
batte il Cus Ancona I maschi vincono
L
a Siropack Nuova Virtus
Cesena fa bottino pieno
anche nell’ostico pettacolare prestazione della Un 3-0 che non rende merito alla
campo di Medicina
aggiudicandosi l’incontro e
vincendo così la terza trasferta
S Futsal Cesena, che conferma di
essere ancora aggrappata al
sogno play-off grazie alla bellissima
grande prestazione del Volley Club di
domenica 11 marzo al Carisport. Nel
big match della sesta giornata del
consecutiva. vittoria ottenuta il 10 marzo contro campionato di B1 femminile il
Avvio di match convincente da
parte delle cesenati che sfruttando la verve realizzativa di una
il Cus Ancona. Ha portato bene la
visita dell’assessore allo Sport
sestetto di coach Andrea Simoncelli
ha messo alle corde il San Lazzaro, la
Vittoria e bonus
concreta Tramontano (autrice di ben 21 punti a fine match) Castorri, che prima della gara è prima della classe, dimostrando coi per il Romagna Rfc
capitalizzano al meglio i palloni recuperati e allungano già sul sceso in campo per fare un in bocca fatti e davanti a un pubblico di oltre
finire di primo quarto. Nel secondo periodo le zone proposte al lupo alla squadra per la partita. mille persone, di poter ambire a uno iparte con una bella vittoria
dalle locali non fermano l’attacco virtussino che riesce
sempre a crearsi buone conclusioni al tiro e a mettere già una
serie ipoteca di vittoria prima dell’intervallo.
Nonostante un inizio da incubo,
condito dal doppio vantaggio ospite
e dall’espulsione di Salles, i
dei posti per i playoff. Sabato 17
marzo le bianconere sono attese a
Casalserugo, nel Padovano, di fronte
R davanti al pubblico di casa il
campionato del Roma-gna Rfc: il
match con il Rugby Parma 1931
Dopo la pausa lunga coach Lisoni concede ampio spazio a bianconeri non si sono scoraggiati al fanalino di coda. È andata meglio giocato allo stadio del rugby di Cesena
tutte le proprie giocatrici che in un primo momento assestano riuscendo a ribaltare una partita che per la serie C maschile. Il 10 marzo, domenica 11 marzo si è chiuso con un
il colpo di grazia e poi amministrano il largo vantaggio fino sembrava ormai finita. Una sempre al Carisport, il Volley Club successo per 25-16, risultato che è
alla sirena finale. prestazione straordinaria che ha Cesena ha superato di slancio valso il bottino pieno grazie alle 4
Prossimo appuntamento della Nuova Virtus Cesena domenica valso ai bianconeri la seconda l’Anderlini Modena, conquistando mete realizzate dai galletti. Domenica
25 marzo alle 18 presso il pala Ippodromo di Cesena che la vittoria consecutiva, accorciando con un 3-1 la dodicesima vittoria 18 marzo alle 14,30 al campo sportivo
vedrà di fronte al Faenza Futura Basket . sulle rivali play-off in virtù dei tre stagionale. Il sestetto si prepara ora di Nespoli i romagnoli incontreranno il
punti conquistati. alla trasferta del 17 marzo a Faenza. Vasari Rugby Arezzo.

CALCIO, SERIE B.Il Cesena raccoglie 5 punti in 3 gare, poca verve Podismo
CESENA-CARPI, AZIONE DI LARIBI
(PIPPO FOTO) ■ Sold out
rossa della retrocessione diretta. Per “Attraverso Cesenatico”
mettere la testa fuori dai guai, i ha fatto il pienone
bianconeri dovranno cercare il blitz
nuovamente in trasferta, contro un (FOTO MAURIZIO FRANZOSI)
Foggia altalenante che gioca per il gol,
ma concede anche tanto (44 reti fatte
e 49 subite). Uno “score” simile a
quello cesenate, capace finora di
segnare 43 gol e incassarne 52. Quello
che fa la differenza tra i “Satanelli”
pugliesi e il Cavalluccio Marino sono i
punti in classifica: 37 in 29 gare per i
rossoneri, 33 in 30 gare per i
bianconeri. A Foggia mancheranno
anche due pedine importanti sullo Erano qualcosa come 800 gli appassionati
scacchiere che allestirà Fabrizio che domenica 11 marzo, incuranti della
Castori: dovranno dare forfait Esposito pioggia, hanno partecipato alla 30esima

A Foggia in trasferta e Jallow, entrambi squalificati.


Dall’altra parte del campo mancherà
per lo stesso motivo anche il foggiano
Gerbo. Se col Carpi si era visto un
gara podistica “Attraverso Cesenatico”.
Per la gara maschile si è piazzato al primo
posto il keniota Kiplagat Gideon Kurgat
dell’Atletica Virtus CR Lucca con un tempo

a caccia della salvezza Cesena appannato e privo di quella


verve agonistica che serve per venire a
capo dell’avversario, in Puglia i
romagnoli dovranno ritrovare quella
di 30’18’’che ha infranto il record della pista
fissato nella precedente edizione da Alberto
Della Pasqua con 30’43’’. Per la categoria
donne è salita sul podio Anna Spagnoli
dell’Edera Atletica di Forlì con 35’51’’. La

D
opo aver raccolto 5 punti Spezia, è reduce da due pareggi freschezza che inevitabilmente, dopo
spalmati su 3 gare nell’arco di consecutivi contro Pro Vercelli e Carpi. 3 partite in 7 giorni era venuta a gara non competitiva di 10 chilometri e la
una settimana, il Cesena cerca Se il punto a reti inviolate contro gli mancare. Il Foggia allenato dall’ex camminata ludico motoria hanno visto 1200
conferme a Foggia. Si gioca emiliani era stato preso comunque di milanista Giovanni Stroppa, sarà un partecipanti scendere in strada. Ai blocchi
allo stadio Zaccheria venerdì 16 marzo buon grado, grida invece ancora banco di prova molto importante per di partenza, in versione atletica, anche il
alle 20,30 per l’anticipo della 31esima vendetta la vittoria gettata alle ortiche saggiare la compattezza di un gruppo sindaco di Cesenatico Matteo Gozzoli.
giornata di serie B. E i bianconeri di contro i piemontesi (2-2 in rimonta cesenate che deve stringersi sempre “Abbiamo avuto un’ottima risposta da parte
Romagna troveranno un padrone di dopo che i romagnoli conducevano più attorno al proprio mister, per dei partecipanti - spiega l’organizzatore
casa alquanto scorbutico, soprattutto per 2-0). I ragazzi allenati da mister continuare a battersi fino alla fine alla della manifestazione Stefano Pignotti -
dopo lo scivolone dei rossoneri a Castori navigano sempre in acque ricerca dell’obiettivo finale: quello L’aver fissato il limite massimo delle
Perugia sabato scorso (2-0 per gli limacciose, costantemente vicini alla della salvezza. iscrizioni e il sold out poco prima della
umbri). Il Cesena, dopo il blitz di La zona play-out e appena sopra la linea Eric Malatesta partenza ci ha fatto capire che gli atleti
avevano tanta voglia di mettersi in gioco”.
Sport Csi
Pagina a cura del Centro Sportivo Italiano
22 Giovedì 15 marzo 2018 Comitato di Cesena

Il Romagna Sport è vincitore della categoria“Pulcini-Under 12”, il Granata nella categoria“Esordienti-Under 14”e per i“Primi calci-Under 8”primo in classifica è stato il Ponte Pietra

Calcio giovanile in palestra, i risultati


C
ontinua a passo spedito lo posto, il Romagna Sport si è
svolgimento del torneo di calcio aggiudicato il titolo di campione della
giovanile a 5 presso la palestra di categoria battendo senza problemi (7
Bagnarola di Cesenatico durante i fine a 2), i Granata “B”.
settimana. Arrivano quindi le Per quel che riguarda la categoria
classifiche conclusive delle varie “Esordienti-Under 14”, le semifinali
categorie interessate alla hanno fatto registrare la vittoria del
competizione. Ponte Pietra “A” di Cesena (2 a 0), sulle
Per quanto concerne la categoria Vigne Blu e dei Granata (5 a 2), sul
“Pulcini-Under 12”, nel turno di Ponte Pietra “B”. Nella finale valevole
semifinale i Granata “B” di Bagnarola per il primo posto i Granata hanno
hanno avuto la meglio, per 5 a 2, superato nettamente (7 a 1), il Ponte
sulleVigne Blu di Cesena, mentre il Pietra “A”, e in quella che metteva in
Romagna Sport, che difende i colori palio il terzo posto il Ponte Pietra “B”
della nostra città, ha prevalso ha prevalso con il punteggio di 3 a 1 a
ampiamente (7 a 0), ai danni dei spese delle Vigne Blu.
Granata “A”. Nella finale per il primo Infine, nella categoria “Primi calci-
Under 8”, vincendo la finale per la
IL GRANATA, prima piazza con il parziale di 3 a 0
VINCITORI NELLA CATEGORIA sulle Vigne Gialli, il Ponte Pietra ha
“ESORDIENTI-UNDER 14” conquistato il successo.

Il primo appuntamento del tour è la“Mediofondo di Ripensamento culturale


primavera”e si svolge domenica 18 marzo Il ruolo dello sport
nel nostro Paese
Dalle vette al mare Lo sport ricopre un ruolo fondamentale nel
processo di sviluppo degli individui e
necessita di scelte e modelli che sappiano

In bici per unire renderlo davvero alla portata di tutti. Per


tale ragione il Centro sportivo italiano ha
formulato 10 proposte utili alla
valorizzazione della promozione sportiva in
Italia, rivolte ai candidati alle elezioni
politiche 2018.

P
arte domenica 18 marzo con “L’esperienza sportiva nel nostro Paese,
la “Mediofondo di primavera”, Tre i percorsi a disposizione: quello più lungo (di 77 chilometri) parte dal Centro Sportivo infatti, appare ancora oggi piuttosto limitata
a cura dell’Asd Grama di di Pisignano-Cannuzzo, prosegue per Diegaro, Borello, Bora, Bivio Montegelli, - commenta a tal proposito Vittorio Bosio, il
Pisignano-Canuzzo, il circuito Montevecchio, Monte Lorenzone, San Carlo, Diegaro e ritorno a Pisignano-Cannuzzo presidente nazionale del Csi -. Il 35 per
cicloturistico “Dalle vette al mare - cento degli Under 18 non pratica alcuna
In bici per unire”, che tocca sia disciplina e, in generale, ben due terzi della
località montane che marine in otto domenica 7 ottobre la “Mediofondo e Monte Lorenzone. Per popolazione si astiene dall’attività fisica.
interessanti appuntamenti. Si giallo-nera”, che si svolgerà a informazioni: Andrea 338 4961598; Dati che evidenziano come sia necessario un
prosegue infatti con “In zir per la Cesena, grazie all’organizzazione Paolo 329 055 4730, e-mail ripensamento culturale e operativo di lungo
Rumagna”, in programma domenica della Pol. Sant’Andrea in Bagnolo e info@asdgrama.it) prevede tre tipi di periodo, inseguendo obiettivi fondamentali
13 maggio a Santa Maria Nuova di infine domenica 21 ottobre percorso: uno lungo di 77 Km, che come parità di genere, buona salute e
Bertinoro, organizzata dall’Asd Bike l’”October Bike Fest”, che si parte dal Centro Sportivo di riduzione delle disuguaglianze.
Corner; con il “Trofeo Ristorante disputerà a San Mauro Pascoli, Pisignano-Cannuzzo, prosegue per Il punto di partenza è individuabile nella
Ponte Giorgi”, che si svolgerà sabato indetta dall’Asd Rubicone Cycling. Diegaro, Borello, Bora, Bivio chiara differenziazione delle competenze di
2 giugno a Cesena, indetta dal Cc Sarà stilata una graduatoria finale fra Montegelli, Montevecchio, Monte Coni e Federazioni da quelle degli enti di
Racing Asd, con la “Cicloturistica tutte le società che parteciperanno Lorenzone, San Carlo, Diegaro e promozione sportiva, favorendone la
Alto Savio”, in programma domenica ad almeno sette prove delle otto in ritorno a Pisignano-Cannuzzo, e due coesione e la collaborazione. Importante
8 luglio a Bagno di Romagna, sotto programma, con almeno cinque medi, entrambi di 55 Km. Il primo di anche la tutela delle società sportive in base
l’egida dell’Asd Conero Bike e con la iscritti e previsti premi di vario questi parte sempre dalla stessa alla differente tipologia delle stesse,
“Granfondo Città di Cesena”, che si genere sino alla decima posizione. località per toccare in seguito identificando regimi fiscali semplificati e
disputerà domenica 29 luglio nella L’appuntamento di domenica 18 Sant’Andrea in Bagnolo, Diegaro, riconosciuti in sede legislativa, nonché il
nostra città, organizzata dall’Usd marzo, le cui iscrizioni possono Borello, Bora e ritorno a Pisignano- rilancio dell’impiantistica attraverso il
San Marco. essere effettuate dalle 7 alle 10 in Cannuzzo; e il secondo, che inizia il microcredito e l’efficientamento energetico.
Il calendario prevede negli ultimi tre vari punti (Centro sportivo di suo tragitto sempre dal centro Va favorita, inoltre, l’alleanza tra
appuntamenti domenica 2 Pisignano-Cannuzzo, ristorante il sportivo già menzionato per passare l’associazionismo e il mondo scolastico,
settembre il “Saraghina Tour” che si Portico di Cesena, distributore di da Savignano sul Rubicone, Cesena, orientando al meglio i ragazzi nella scelta
correrà a Viserba di Rimini, a cura carburanti Tamoil di Savignano sul Diegaro, Borello, Bora e ritorno al dell’attività da praticare e garantendo fra i
dell’Asd Viserba Bike Team; Rubicone e presso le località di Bora punto di partenza. preadolescenti la polisportività”.
A livello normativo, il Csi auspica la stesura
di una legge-quadro che offra uno scenario
organico allo sport di promozione sociale,
facendo così diventare il Terzo Settore
sportivo uno strumento non solo di politiche
urante tutto il mese di rappresentante femminile.
D febbraio nel circolo “Paul
Morphy” in via Lugaresi 202 a
Nel mese di marzo ci saranno le
prime due tappe del torneo
pubbliche, ma anche di welfare privato.
Infine, c’è la proposta della costituzione di
un Ministero dello Sport, dotato di
Cesena si è tenuto il consueto itinerante “Assalto alla Rocca” e il specifiche competenze e risorse, e un
torneo sociale riservato ai non torneo del cioccolato una percorso legislativo che porti a ridare
classificati. domenica pomeriggio . In aprile dignità al lavoro nel mondo dello sport, il
Sedici giocatori si sono divertiti si terrà il torneo sociale aperto a quale impegna quasi 1,5 milioni di individui
Torneo sociale giocando una partita da un’ora a
testa ogni martedì e ogni venerdì
sera. 1° classificato imbattuto
tutte le categorie. e che rappresenta un contesto educativo,
sociale ed economico troppo spesso

di scacchi Nicola Grilli; 2° Rodolfo Giorgini


e 3° Diego Onofri. Samantha Nella foto, tutti i partecipanti al
trascurato nelle politiche di sviluppo e
sociali del nostro Paese.
Casciotta prima come torneo sociale.
Pagina aperta Giovedì 15 marzo 2018 23

✎ Il direttore risponde  L’Occhio indiscreto


La cesenate suor Lucia Santarelli scrive dal Brasile
I suoi 88 anni e la freschezza di una vocazione sempre giovane

Viale Carducci, Cesena. Nuova zona carico/scarico. A qualche lettore appare spropositata.

In ricordo del professor Lino Bisulli


Caro Francesco,
la mattina del 10 marzo la Cattedrale di Cesena era affollatissima
per porgere l’ultimo saluto a Lino Bisulli. L’omelia di don Gior-
dano Amati e il saluto finale della figlia Anna hanno bene sottoli-
neato la sua personalità, sia dal punto di vista umano che della
fede, nonché della profonda cultura.
A mia volta voglio riportare un ricordo personale che ha lasciato
un segno grato nella mia memoria. Da circa diciassette anni den-
tro la Casa di Cura San Lorenzino guido un gruppo di Scuola di
Comunità - la catechesi di Comunione e Liberazione sui testi di
don Giussani - aperto a operatori sanitari della struttura, ma LINO BISULLI
anche a esterni interessati a questo metodo di educazione alla
fede. Un percorso che aiuta i partecipanti a rendere più consape-
SUOR LUCIA SANTARELLI vole l’autocoscienza dell’essere cristiani, a rendere ragione della propria fede e a creare un
È LA QUARTA DA SINISTRA rapporto di amicizia e di aiuto reciproco nei vari frangenti della vita, dal lavoro alla vita so-
ciale.
Ebbene, Lino Bisulli è stato per diversi anni – finché la malattia non lo ha colpito in maniera
grave – una delle presenze fedelissime che hanno arricchito le decine di persone che negli
anni hanno frequentato la Scuola di Comunità. Sempre preparatissimo sulle pagine che di
volta in volta venivano proposte, era solitamente il primo a intervenire con la sua riflessione.
Infiorava sistematicamente i suoi interventi, sempre molto puntuali, con dottissime citazioni
di filosofi e teologi, fra cui spesso sant’Agostino e san Tommaso che tanto amava.
Ed era sempre cordiale e accogliente, non facendo pesare la sua preparazione culturale ben
superiore alla maggioranza dei partecipanti. Si è sempre fatto ben volere e apprezzare e
quando abbiamo colto i segni della malattia che lo stava colpendo, abbiamo sentito la man-
canza della sua voce.
A nome di tutti quanti gli amici con cui ha fatto il percorso descritto, voglio esprimergli la no-
stra riconoscenza e gratitudine, certi che continuerà a essere fra noi in maniera diversa, ma
non meno ricca e significativa. Grazie Lino.
Franco Casadei
Per gli amici della Scuola di Comunità della Casa di Cura San Lorenzino

Sul sito www.corrierecesenate.it si possono leggere un nostro breve ricordo e la testimo-


nianza della figlia Anna. La Messa di “Settima” per Lino verrà celebrata venerdì 16 marzo
alle 18, in Cattedrale a Cesena.
La famiglia ringrazia di cuore quanti hanno partecipato alle esequie e si sono fatti vicini nel
difficile momento del distacco terreno.

Aneddoti e tradizioni Sette lingue e un braccio


Questa settimana raccogliendo la richiesta glia di lavorare: inizialmente aveva “sette
di un nostro lettore - e mi riferisco al poeta e braccia e una lingua”, ma se la suocera non
medico Franco Casadei - cercherò di ani- vigilava avrebbe messo “su la cresta” acqui-
mare di storie le vecchie case coloniche che stando “sette lingue e un braccio”.
ormai vediamo ridotte a ruderi. Nella famiglia patriarcale le nuore erano più
Dentro quelle mura per decenni si è svolta di una e le occasioni per non andare d’ac-
la vicenda della vita che ha portato fino a cordo con la suocera e fra loro erano molte-
noi. Rivolgo, quindi, un sentito grazie a plici. Specie se la reggitrice appariva insicura
Franco Casadei che con una bella lettera mi e non riusciva a smorzare sul nascere in-
ha indotto ad avventurarmi in queste rifles- comprensioni, gelosie e ingiustizie. Anche la
sioni. suocera poteva sbagliare, con un governo di-
Un tempo la suocera gradiva essere chia- spotico e intransigente che privilegiava una
mata “mamma” dalla nuora, e pur nel ri- figlia e degradava le nuore a semplici donne
spetto del “Voi” il rapporto era confidenziale di servizio, senza alcun potere e senza nep-
e premuroso. L’arzdora lasciava spazio al pure la libertà di entrare nella dispensa,
dialogo, valorizzava le attitudini delle nuore, chiusa rigorosamente a chiave. Le nuore, in
le proteggeva durante la gravidanza dai la- un regime del genere, si ribellavano come
vori pesanti, cancellava le gelosie e soprat- potevano, senza coinvolgere i mariti, pure
tutto promuoveva la pace. In questo modo, sottomessi con il “Voi” alla mamma. In
come seconda mamma continuava le atten- guerra non mancavano le spie, così una
zioni della prima. Quando la cucina era in nuora furba poteva cercare di “ruffianeg-
disordine, dopo cena o dopo una veglia, la giare” con la suocera, tenendola informata
giovane nuora poteva sentirsi dire con il sor- sulle malefatte delle cognate per emergere
riso sulle labbra: “La brava sposina non va a su di loro. Un simile tradimento complicava
letto se prima non ha riordinato la cucina”. le cose fino a giungere a colpi segreti o pa-
La nuora poteva essere invitata a mostrarsi lesi che portavano all’ingiuria e al dispetto.
umile e discreta nel lavoro per non mettere a La suocera malvagia, a questo punto, pur di
disagio la suocera che intanto poteva ripo- uscirne con la ragione tentava di trasferire
sare. La giovane sposa, inoltre, era tenuta a questa disunione nei rapporti fra moglie e
non alzare mai la voce con il marito e tanto marito. Quando si giungeva a ciò era inevi-
meno con la suocera e a parlare con mode- tabile la ribellione prevista dal proverbio: la
razione. Con queste premesse è facile intuire nuora mai guardarla con occhi tristi e bocca
che, a causa della lingua, il rapporto fra suo- storta, che se non è oggi, domani, ti si rivolta.
cera e nuora poteva essere non sereno. La (continua)
giovane sposa doveva entrare in casa a testa A giovedì prossimo.
bassa, con parole sottomesse e una gran vo- Diego Angeloni