Sei sulla pagina 1di 24

Poste Italiane spa Giovedì

Sped. abb. postale 22 febbraio 2018


DL 353/2003 anno LI (51° nuova serie)
(conv. in L. numero 7
27/02/2004 n. 46) euro 1,30
art. 1, comma 1
cn/fc/giornale locale
Redazione:
via don Minzoni, 47
47521 Cesena
tel. 0547 1938590
fax 0547 328812 7
Diocesi 7 Azione cattolica 7 Chiesa 16 Attualità 17
Pellegrinaggio Incontro a Cesena Paolo VI Gli italiani
a Roma dal Papa con il presidente presto santo Un popolo
il 21 aprile nazionale Parola di Francesco sempre più vecchio
oggi si contano 1.800 appuntamento, dal ti-
A iscritti e 35 pullman in
partenza. L’arrivo in piaz-
L’tolo “Scatti di bene co-
mune” vedrà Matteo Truf-
Psaràapa Bergoglio ai sacer-
doti romani: “Paolo VI
santo quest’anno. E
orum delle famiglie
Fchiaro
chiede un impegno
ai candidati alle ele-
za san Pietro è previsto felli intervenire su legalità Benedetto e io, in lista d’at- zioni, a partire da quello
per le 8,30 e lavoro tesa” sulla natalità

Messaggio Il vescovo Douglas ai giovani e non solo: “Alzare lo sguardo”


Schierati per il bene comune
I vescovi dell’Emilia Romagna

Gli obiettivi
dei futuri eletti
In vista delle prossime elezioni, anche noi
vescovi delle Chiese dell’Emilia
Romagna, condividiamo con il presidente
della Cei, cardinale Gualtiero Bassetti da
una parte l’affermazione “che la Chiesa
non è un partito e non stringe accordi
con alcun soggetto politico” e dall’altra la
seria preoccupazione per alcuni problemi
“Non balconate”
che dovranno costituire gli obiettivi
centrali dell’azione dei futuri eletti: il
dramma dei giovani disoccupati e degli
esclusi dal mondo del lavoro; le famiglie,
provate dalla precarietà, dalla povertà e
dalla fragilità dei legami, oggi meno
protetti; il calo demografico e la debole
difesa della vita dall’inizio alla fine del
suo percorso naturale; il forte bisogno di
sostegno per tutti i luoghi educativi civili
o ecclesiali per i ragazzi e i giovani,
soprattutto la scuola; i servizi ai malati e
agli anziani; l’accoglienza regolamentata
e l’inclusione sociale dei migranti.
Monsignor Bassetti rivolgendosi ai
cattolici in politica ha detto: “Abbiate
cura, senza intermittenza, dei poveri e
della difesa della vita. Sono due temi
speculari, due campi complementari e
non scindibili. Un bambino nel grembo
materno e un clochard, un migrante e
una schiava della prostituzione hanno la
stessa necessità di essere difesi nella loro
incalpestabile dignità personale”.
Per tutti sono questioni di giustizia e di
solidarietà, di umanità e di lungimiranza
sulle quali tanto si gioca del nostro
presente e futuro. Per noi cristiani inoltre
sono questioni che sfidano la carità.
L’appello agli elettori
e ai candidati NICOLA BURATTI, UNO DEI RAGAZZI DEL ’99
Sono fenomeni che richiedono ai politici CHE ABBIAMO INTERVISTATO,
lucidità di analisi e continuità di impegno MENTRE CERCA DI INFORMARSI SULLE ELEZIONI
ma soprattutto una visione che, se non (FOTO MATTEO VENTURI)
vuole essere corporativa, tenga presente
l’“architettura dello Stato” (Giorgio La
Pira) senza trascurare nessuno dei suoi Quello proposto in apertura di giornale è il titolo della Nota
aspetti: dal lavoro alla casa, dalla scuola pastorale scritta da monsignor Regattieri in vista delle elezioni Cesena 9 Cesena 10
alla vita famigliare, dalla salute
politiche del prossimo 4 marzo. L’imperativo-invito è preso dal “La Comitiva” Archivio di Stato
all’ambiente, dall’economia alla
ridistribuzione delle entrate, dai discorso di papa Francesco in piazza del Popolo, a Cesena il primo Insegnanti e studenti Braccio di ferro
problemi interni alla vita internazionale. ottobre scorso. protagonisti Comune e Ministero
Perciò condividiamo l’appello agli
elettori, perché superino la tentazione Nel Primo piano di questa settimana affrontiamo il tema delle urne.
dell’astensionismo; ai candidati, perché E lo facciamo, oltre che con il documento redatto dal nostro
avvertano la necessità di una formazione
continua e la responsabilità di
presule, anche con dieci risposte utili per tutti i cittadini e con Spettacoli 19 Sport 21
mantenere, per tutta la durata del l’opinione di sei ragazzi del ’99 che la prima volta si recheranno Film Family al Victor L’allenatore
mandato, un vero rapporto con la “base”. ai seggi. Intanto domenica scorsa, al Monte, si è tenuto l’annuale Fra commedia Arrigo Sacchi
ritiro per i politici. Primo piano alle pagg. 4 e 5 e impegno ospite del Rotary
continua a pag. 3 ➧ ➧
Opinioni Giovedì 22 febbraio 2018 3

Famiglia Permesso, grazie, scusa


I
n tante parrocchie della nostra Diocesi è tempo di Festa della Famiglia. Si tratta di un matrimonio perché le battaglie
momento nel quale vengono festeggiati gli anniversari di matrimonio, chi 10 anni, chi 25, quotidiane sono tante e continue. A
FOTO chi 50, chi 60. Chi anche di più. Pensando a queste coppie di sposi ci è venuto alla mente volte può sembrare più semplice
SIR quanto papa Francesco ha scritto in Amoris Laetitia: “Con intima gioia e profonda scegliere la strada della separazione
consolazione, la Chiesa guarda alle famiglie che restano fedeli agli insegnamenti del Vangelo, perché le tentazioni e le seduzioni
ringraziandole e incoraggiandole per la testimonianza che offrono. Grazie ad esse, infatti, è sembrano poter soddisfare le esigenze
resa credibile la bellezza del matrimonio indissolubile e fedele per sempre”. del nostro cuore. E’ vero, siamo umani
Non possiamo nascondere che l’individualismo esasperato sta snaturando i legami familiari e quindi deboli e fragili e spesso la vita,
l’amore vissuto solo come sentimento ha reso molto precari i vincoli matrimoniali e non. E’ con le sue preoccupazioni, ci travolge e
quella cultura del provvisorio a cui ci richiama spesso papa Francesco. La conseguenza di ci opprime. Ma è anche vero che con il
questo è sotto gli occhi di tutti: tanti giovani sposi si separano al nascere delle prime Sacramento del matrimonio questa
difficoltà. nostra umanità, povera e limitata, viene
Oltre a questo stiamo vedendo l’emergere di ideologie che sono grandi nemiche della immersa nella grazia del Signore. Grazia
CON IL SACRAMENTO DEL MATRIMONIO QUESTA famiglia, ad esempio la “teoria del Gender” che ha portato il Papa a dire, nel 2016, parlando ai che necessita di essere alimentata
NOSTRA UMANITÀ, POVERA E LIMITATA, VIENE sacerdoti e religiosi nella Cattedrale di santa Maria Assunta a Tbilisi: “Oggi c’è una guerra giorno per giorno perché non è magia,
IMMERSA NELLA GRAZIA DEL SIGNORE. GRAZIA mondiale per distruggere il matrimonio”. ma impegno, e agisce solo se glielo
CHE NECESSITA DI ESSERE ALIMENTATA PERCHÈ Sappiamo molto bene quanto non sia facile rinnovare ogni giorno il “sì” detto il giorno del permettiamo.
NON È MAGIA MA IMPEGNO, E AGISCE SOLO SE
GLIELO PERMETTIAMO. SENTIAMO FORTE IL DE- Sentiamo forte il desiderio di ringraziare
SIDERIO DI RINGRAZIARE TUTTE LE COPPIE DI tutte le coppie di sposi della nostra
SPOSI DELLA NOSTRA DIOCESI CHE FANNO Papa Francesco: “La famiglia che vive la gioia della fede e vive diocesi che fanno della loro quotidianità
DELLA LORO QUOTIDIANITÀ UN LUOGO DI UNITÀ
la tenerezza, la comunica spontaneamente, è sale della terra un luogo di unità e amore cercando di
CERCANDO DI METTERE IN PRATICA LE TRE PA- mettere in pratica le tre parole indicate
ROLE INDICATE DA PAPA FRANCESCO: PER-
MESSO, GRAZIE, SCUSA
e luce del mondo, è lievito per tutta la società” da papa Francesco: permesso, grazie,
scusa. Quegli sposi che ogni giorno
chiedono al Signore di essere dono
costante per l’altro, che perdonano,
Schierati per la dignità umana, La fotografia sopportano, scusano, tollerano,
comprendono, aiutano e sostengono.
Vogliamo ringraziare quegli sposi che
il bene comune e la giustizia ogni giorno si accolgono così come
Messaggio dei vescovi dell’Emilia Romagna sono, con limiti e qualità, e cercano di
condividere tutto di loro, gioie e dolori,
in vista delle elezioni politiche del 4 marzo fatiche e speranze. Quegli sposi che,
nella quotidianità del rapporto,
continua da pag. 1 vogliono imparare l’arte della tenerezza,
il linguaggio delle carezze, per diventare
a loro volta tenerezza per i figli e per le
La buona politica famiglie che incontrano perché sanno
secondo papa Francesco che “la gioia piena viene solo attraverso
Papa Francesco a Cesena ha chiesto a tutti gli un’armonia profonda fra le persone, che
amministratori pubblici che si realizzi la “buona tutti sentono nel cuore e che fa sentire
politica; non quella asservita alle ambizioni la bellezza di essere insieme, di
individuali o alla prepotenza di fazioni o centri di sostenersi a vicenda nel cammino della
interessi. Una politica che non sia né serva né vita”.
padrona, ma amica e collaboratrice; non paurosa o Quegli sposi e quelle famiglie che,
avventata, ma responsabile e quindi coraggiosa e coscienti di essere fragili, con umiltà
prudente nello stesso tempo; che faccia crescere il chiedono l’aiuto del Signore attraverso
coinvolgimento delle persone, la loro progressiva la preghiera giornaliera perché
inclusione e partecipazione; che non lasci ai margini riconoscono d’aver bisogno di Dio, del
alcune categorie, che non saccheggi e inquini le Suo aiuto, della Sua forza, della Sua
risorse naturali”. Ha chiesto con forza di contrastare benedizione, della Sua misericordia e
la corruzione, tarlo della vocazione politica e della del Suo perdono.
civiltà. Anche se non fanno rumore sono
veramente tanti gli sposi che si ri-
scelgono ogni giorno, si rinnamorano
I criteri per la scelta ogni giorno del proprio coniuge e
Ha chiesto però non solo ai politici, ma a tutti noi, di cercano Gesù ogni momento. È grazie al
riscoprire il valore della convivenza civile e di dare il loro eroico esempio quotidiano che
nostro contributo, “pronti a far prevalere il bene del ancora oggi, anzi soprattutto oggi, è
tutto su quello di una parte; pronti a riconoscere che NELLO SCATTO CHE VI PROPONIAMO QUESTA SETTIMANA RACCOLTO DAL NOSTRO PIER credibile la bellezza del matrimonio
GIORGIO MARINI ECCO UN’ALTRA SORPRESA DELLA NATURA. NEI PRESSI DELL’OSPE-
ogni idea va verificata e rimodellata nel confronto con DALE BUFALINI A CESENA GLI ALBERI SONO IN FIORE. UN INATTESO ANTICIPO DI PRI- indissolubile e fedele per sempre. E
la realtà; pronti a riconoscere che è fondamentale MAVERA rendono vere e concrete le parole di
avviare iniziative suscitando ampie collaborazioni più papa Francesco quando dice che “La
che puntare all’occupazione dei posti. Siate esigenti famiglia che vive la gioia della fede e
con voi stessi e con gli altri, sapendo che l’impegno “buoni politici” perché il loro sia un reale servizio alle famiglie, ai vive la tenerezza, la comunica
coscienzioso preceduto da un’idonea preparazione più poveri, all’intera cittadinanza. spontaneamente, è sale della terra e
darà il suo frutto e farà crescere il bene e persino la Riprendendo le parole di papa Francesco e di papa Benedetto, luce del mondo, è lievito per tutta la
felicità delle persone. Ascoltate tutti, tutti hanno ripetiamo che “sebbene il giusto ordine della società e dello Stato sia società.”
diritto di far sentire la loro voce, ma specialmente il compito principale della politica, la Chiesa non può né deve ri- A tutti loro grazie. Grazie dal profondo
ascoltate i giovani e gli anziani”. manere ai margini della lotta per la giustizia. Tutti i cristiani, anche i del cuore.
Siano questi, per i nostri fedeli e per tutti i Pastori, sono chiamati a preoccuparsi della costruzione di un Sabrina e Andrea Delvecchio
concittadini, i criteri che orientino nella scelta dei mondo migliore” (Eg 183).
4 Giovedì 22 febbraio 2018— Primo piano

Verso il voto di domenica 4 marzo. Domande e risposte in vista dell’appuntamento con le urne
che vedrà gli italiani chiamati a eleggere i nuovi rappresentanti alla Camera e al Senato della Repubblica
QuQuando saranno aperti i seggi?

1. FOTO
quella lista e automaticamente anche per il
Si voterà nella sola giornata di AFP/SIR candidato nel collegio uninominale ad essa
domenica 4 marzo, dalle 7 alle 23. collegato.
b) In alternativa l’elettore può segnare il
2. Quale documento d’identità è necessa- riquadro del candidato uninominale e il
rio per partecipare al voto? suo voto vale automaticamente anche per
La carta d’identità o un altro documento la lista collegata. Nel caso ci siano più liste
d’identificazione con fotografia rilasciato collegate, il voto viene ripartito tra di esse
dalla pubblica amministrazione, anche se in proporzione dei voti ottenuti da
scaduto. Se provviste di fotografia, sono ciascuna lista in quel collegio.
valide anche la tessere di riconoscimento c) Il voto è valido anche se l’elettore appone
rilasciate da un ordine professionale e
dall’Unione nazionale ufficiali in congedo
d’Italia (in quest’ultimo caso occorre la
convalida di un Comando militare).
Le dieci cose due segni sulla scheda, indicando sia il
candidato uninominale che una delle liste
che lo sostengono.

da sapere
8. È possibile votare un candidato unino-
3. Se la tessera elettorale non ha più spazi minale e allo stesso tempo una lista che ne
liberi per la certificazione del voto, a chi sostiene un altro?
bisogna rivolgersi? No. La legge in vigore non ammette il
Per tutto ciò che riguarda la tessera cosiddetto “voto disgiunto”.
elettorale bisogna rivolgersi all’ufficio
elettorale del comune di residenza. Tale Per evitare che all’interno della cabina elettorale la scheda originale venga sostituita con 9. È possibile esprimere la preferenza per
ufficio sarà aperto dalle 9 alle 18 nei due un’altra scheda falsificata. uno dei candidati presenti nelle liste a
giorni prima del voto e il giorno stesso L’elettore dovrà semplicemente restituire la scheda su cui ha espresso il voto, debitamente fianco dei simboli dei partiti?
della consultazione dalle 7 alle 23, quindi piegata, al presidente del seggio. No. Gli eventuali seggi conquistati saranno
per tutta la durata delle operazioni di voto. Saranno gli operatori del seggio a staccare il tagliando, che sarà conservato, e a verificare che il assegnati nell’ordine in cui i nomi
suo codice progressivo sia lo stesso annotato prima della consegna della scheda all’elettore. compaiono nella lista.
4. Quante schede riceverà l’elettore? Dopo questo controllo il presidente del seggio inserirà la scheda nell’urna.
Gli elettori con almeno 25 anni 10. Quando inizierà lo scrutinio delle schede?
riceveranno due schede, identiche nel 6. Come si presenta la scheda elettorale? Lo spoglio inizierà subito dopo la chiusura
modello ma di coloro diverso: giallo per il Sulla scheda compaiono i nomi dei candidati nel collegio uninominale e subito sotto il dei seggi, previo accertamento del numero
Senato e rosa per la Camera. Gli elettori simbolo o i simboli dei partiti ad essi collegati. A fianco di ciascun simbolo è riportata una dei votanti. Saranno scrutinate prime le
con meno di 25 anni riceveranno soltanto mini-lista con i candidati che corrono per i seggi assegnati con il metodo proporzionale. schede del Senato e successivamente
la scheda per la Camera. Gli elettori del Simbolo e lista sono contenuti in un riquadro. Così, sotto il riquadro del candidato quelle della Camera. Per le elezioni
Lazio e della Lombardia riceveranno uninominale, gli elettori troveranno tanti riquadri quanti sono i partiti che sostengono quel regionali in Lombardia e Lazio lo spoglio
anche la scheda per elezioni regionali. candidato. sarà effettuato dalle 14 del 5 marzo, una
volta ultimate le operazioni per i due rami
5. Perché la schede avranno il “tagliando 7. Come si esprime materialmente il voto? del Parlamento.
anti-frode”? a) L’elettore può tracciare un segno sul riquadro del partito scelto. Il voto così espresso vale per Stefano De Martis

posizioni dei politici e sulle loro proposte.


A colloquio con sei ragazzi Sicuramente andrò a votare e, in vista delle
che domenica 4 marzo saranno elezioni, continuerò a seguire validi
approfondimenti televisivi come Otto e
chiamati per la prima volta Mezzo e a leggere articoli di opinionisti sul
Corriere della Sera, oltre che approfondire i
a votare. Poco il tempo per programmi elettorali dei diversi partiti”. “I
problemi più sentiti da noi giovani in Italia -
informarsi e debole l’interesse. spiega Giulia - sono il basso tasso di
occupazione, gli scarsi investimenti sulla
C’è anche però chi legge ricerca e una tassazione elevata. Quasi tutti i
i programmi e ne parla a scuola partiti fanno promesse su questi temi e
ritengo fondamentale identificare quei pochi
che presentano programmi credibili e
soprattutto propongono riforme graduali,

Giovani tenendo conto del pesante debito pubblico


italiano”.
Frequenta il “Righi” anche Martina Presepi,
residente nella frazione cesenate di Ponte

protagonisti NICOLA BURATTI, CLASSE 1999,


DI LONGIANO.
FA PARTE DEI GIOVANI
Pietra, che nota: “A chi va al liceo la politica,
in generale, interessa. Sono nel giornalino di
Istituto e ho vari compagni che scrivono di

della vita
CHE ANDRANNO A VOTARE PER LA PRIMA VOLTA
(FOTO MATTEO VENTURI) politica. Al di fuori della mia scuola, però,
riscontro poco interesse per la ’cosa
pubblica’. L’informazione è superficiale e

democratica? nemmeno per seguire i


dibattiti”. Fra le critiche che
Nicola muove alla politica c’è
quella di essere “molto lenta
interessanti ai giovani”. Come dargli
torto, visto che uno dei temi centrali di
questa campagna elettorale è quello
delle pensioni?
sarebbe opportuno sviluppare corsi di
’attualità’ nelle scuole”. “La politica mi
interessa - aggiunge Martina - e, per quanto
possibile, mi informo tramite app e siti di

Sì, no, non so... nei cambiamenti”.


Nonostante questo, il giovane
dichiara di informarsi in linea
di massima “leggendo i
Dice di essersi fatto “un’idea di
massima” anche Francesco
Brigliadori, cesenate della parrocchia
di Bulgarnò, al quinto anno
informazione locali e nazionali. Andrò
sicuramente a votare perché è l’unico modo
che abbiamo per partecipare alla vita politica,
per fare delle scelte”. Alla domanda se i
programmi dei partiti su dell’istituto tecnico “Pascal- politici siano interessati o meno ai giovani,
internet”, perché “votare è un Comandini” di Cesena. “Mi sto Giulia risponde convinta: “Secondo me c’è

N
on diserteranno diritto non scontato, oltre che un informando sui siti internet - dichiara poco interesse in generale per il bene comune,
l’appuntamento con le urne ma dovere, che tutti dovremmo il giovane -. A scuola ci sarà un non solo per i giovani”.
ammettono di avere esercitare”. Poi una stoccata: “I partiti incontro ad hoc in vista delle elezioni”. “Sono in una classe in cui l’interesse per la
informazioni limitate sulla politica. sono troppi. Non si capiscono bene le “In classe - fa sapere Francesco - politica è abbastanza alto, ma il mio è
Sono i ragazzi del 1999, chiamati per differenze fra i programmi”. parliamo abbastanza di politica. I miei piuttosto basso”, dice Elia Lorenzoni di
la prima volta al voto il prossimo 4 Anche Leonardo Barciulli di Sarsina amici sembrano interessati a queste Longiano, studente al liceo “Righi” di Cesena,
marzo. A loro si è rivolto, nel discorso frequenta l’Istituto tecnico per elezioni. Il 4 marzo andrò a votare indirizzo Scienze applicate. Prosegue il
di fine 2017, il presidente della geometri a Cesena. “Nessuno dei miei perché è una responsabilità da giovane: “Ritengo che sia molto difficile
Repubblica Sergio Mattarella, compagni di classe - dice - segue la cittadino”. Per Francesco “il problema informarsi. C’è troppa frammentazione e i
spronandoli a essere “protagonisti politica. Molti di loro non si più sentito dai giovani è quello del confini fra una formazione politica e l’altra
della vita democratica” del Paese. informano, né si interessano. Diversi lavoro”, un problema che, a suo avviso, sono labili”. Fra i problemi più sentiti c’è
Ne abbiamo incontrati alcuni non hanno la minima idea di chi “trova risposta nei programmi quello della scuola, per il quale chiede “regole
residenti nel nostro territorio. votare e non sanno, in linea di elettorali”. univoche per regolamentare l’alternanza
Nicola Buratti è di Longiano e massima, cosa sia la destra e cosa la “Purtroppo noto che la politica non è scuola-lavoro”. Elia prevede di “andare a
frequenta l’Istituto tecnico per sinistra”. “Io - precisa il giovane - un quasi mai un argomento di votare” perché lo ritiene un “dovere morale”,
geometri “Garibaldi-Da Vinci” a minimo cerco di informarmi, discussione e di confronto tra i ragazzi pensando ai ragazzi del 1899 che, “per dovere,
Cesena. “Fra i miei amici - dice - noto consultando le notizie dallo della mia generazione”, dice invece vennero mandati in guerra, nelle trincee”. Per
tanto disinteresse per la politica. I smartphone. Mi sono fatto le mie idee. Giulia Faedi della parrocchia il giovane longianese è importante “farsi
politici non colpiscono gli interessi di Il 4 marzo andrò a votare. È un mio dell’Osservanza, studentessa al liceo un’idea propria”: “Meglio non votare che farlo
noi giovani”. Poi ammette: “Siamo diritto e dovere”. Alla politica scientifico “Righi” di Cesena. a caso, o seguire ’alla cieca’ le indicazioni che
presi da troppe cose per dedicarci Leonardo chiede che “punti di più su “Personalmente - fa sapere Giulia - la vengono dalla ’tradizione di voto’ della
attivamente alla politica. Da parte sviluppo, ricerca e giovani. Da come politica mi interessa e cerco sempre di famiglia”.
nostra non c’è tempo e interesse parlano, i politici sembrano poco tenermi aggiornata sulle nuove Matteo Venturi
Primo piano Giovedì 22 febbraio 2018 5

● Monsignor Regattieri si rivolge a cittadini, ● Il testo è disponibile


amministratori pubblici, nella versione integrale sul sito
candidati alla Camera e al Senato www.corrierecesenate.it

“Non balconate”, l’invito del vescovo


in una Nota pastorale
I
l vescovo Douglas invita ad alzare locostruzione della città terrena. Ha grandezza d’animo di dire: “Ho sba-
sguardo. E lo fa in conclusione alla indicato le caratteristiche del buon gliato, scusatemi, andiamo avanti”. IL MESSAGGIO DEL VESCOVO DOUGLAS È ISPI-
Nota pastorale “Non balconate” politico precisando anche gli RATO ALLE PAROLE CHE PAPA FRANCESCO HA
diffusa in questi giorni in 2mila copie eingredienti necessari per condurre Sarà nostra responsabilità valutare i RIVOLTO ALLA CITTÀ IN OCCASIONE DELLA SUA
disponibile in Curia (via don Minzoni, una ’buona politica’. Riascoltiamo le candidati proposti dalle varie forze VISITA A CESENA LO SCORSO 1 OTTOBRE
47, Cesena). Si rivolge a tutti: cittadini,
sue parole: politiche sul territorio, considerando (FOTO PIER GIORGIO MARINI)
amministratori pubblici, candidati alla Al politico ha detto: Il buon politico i criteri di onestà, competenza, ideali
Camera e al Senato. Il suo è un invito a ha anche la propria croce quando e storia politica, capacità di operare special modo ai diciottenni che voteranno per la prima
non balconare, come ha detto a vuole essere buono perché deve lascia- per il bene comune, e anche i volta. Faccio mio l’appello dell’arcivescovo di Milano
Cesena il primo ottobre scorso papa re tante volte le sue idee personali per meccanismi della nuova legge che proprio rivolgendosi a loro ha scritto: “Io credo che
Francesco in piazza del Popolo. prendere le iniziative degli altri e ar- elettorale. voi potete informarvi, voi potete pensare, potete
Di seguito pubblichiamo alcuni stralci monizzarle, accomunarle, perché sia discutere, potete farvi un’idea di quale direzione
della Nota. proprio il bene comune a essere porta- 2. Domenica 4 marzo 2018 intraprendere e di come fare del vostro voto, il vostro
Il testo integrale è disponibile su to avanti. In questo senso il buon poli- Il prossimo 4 marzo saremo chiamati primo voto!, un segnale di un’epoca nuova. Non
www.corrierecesenate.it, tra i tico finisce sempre per essere un “mar- a esprimere democraticamente il cambierà tutto in una tornata elettorale. Ma certo con
documenti del vescovo. tire” al servizio, perché lascia le pro- nostro voto per eleggere - come vuole l’astensionismo non si cambia niente!”. Un semplice
prie idee ma non le abbandona, le la Costituzione - i nostri segno sulla scheda elettorale assumerà così un grande
1. “Non balconate” mette in discussione con tutti per an- rappresentanti alla Camera dei significato ed esprimerà il contributo vero ed effettivo di
Risuonano ancora nel nostro cuore le dare verso il bene comune, e questo è Deputati e al Senato della ciascuno alla vita pubblica e al bene comune. So bene
parole del santo Padre pronunciate il molto bello. (…) Vi invito a esigere Repubblica. Poter scegliere le che la politica non gode di buona salute e di stima nel
1° ottobre 2017, nella nostra piazza del dai protagonisti della vita pubblica persone chiamate a governare la pensiero e nella considerazione di tanti. Lo dimostra il
Popolo; specialmente quel richiamo coerenza d’impegno, preparazione, nazione risponde a quel dovere civile diffuso assenteismo dalla partecipazione al voto nelle
incisivo, appassionato e convinto che rettitudine morale, capacità e a quella responsabilità per il bene passate tornate elettorali. Bisogna rompere questo
egli rivolse a tutti: non balconate, non d’iniziativa, longanimità, comune a cui ci ha richiamato anche cerchio perverso e vincere la tentazione dello
state al balcone, magari puntando il pazienza e forza d’animo nell’affron- il Papa nel suo discorso a Cesena. scoraggiamento e del senso della inutilità che possiamo
dito su chi sbaglia. Il Papa si è tare le sfide di oggi, senza tuttavia Questo adempimento ci fa sentire subire nel momento in cui siamo chiamati a un gesto
espressamente indirizzato a tutti pretendere un’impossibile perfezione. pienamente partecipi della vita del così alto e così carico di responsabilità come quello del
coloro che hanno a cuore la E quando il politico sbaglia, abbia la nostro Paese. Il mio pensiero corre in voto.

Il vescovo di Imola Tommaso Ghirelli è intervenuto al ritiro dei politici, Incontri di formazione
domenica 18 febbraio al Monte, a Cesena Gli scrutatori
si aggiornano
In dialogo reciproco Per favorire una sempre maggior
qualificazione del personale impegnato nei
seggi – a Cesena sono 98 + 5 speciali nei
luoghi di cura - l’ufficio elettorale del

e in ascolto della coscienza Comune di Cesena ha organizzato due


incontri di formazione rivolto ai cittadini
nominati scrutatori di seggio in occasione
delle votazioni elettorali di domenica 4
marzo.

S
i è svolto domenica mattina 18 Cristo è più forte del principe Due gli appuntamenti che si terranno nella
febbraio nei locali del monastero di questo mondo - ha chiosato DA SINISTRA, MARCO CASTAGNOLI
(UFFICIO DIOCESANO PER LA PASTORALE SOCIALE) sala del Consiglio Comunale:
della Basilica del Monte di Cesena il vescovo - e con Lui anche E IL VESCOVO TOMMASO GHIRELLI - mercoledì 21 febbraio alle 20, per i
(foto) l’annuale ritiro degli operatori noi possiamo essere più forti e nominati nelle sezioni dalla n. 1 alla n. 50;
sociali e politici del territorio, vincerla”. - venerdì 23 febbraio alle 20 per i nominati
organizzato dalla commissione Dopo la celebrazione, il ritiro è stessa di Dio, così come la sua nelle sezioni dalla n. 51 alla n. 98 e per i
diocesana Gaudium et Spes. proseguito nella sala Pio VII adiacente chiamata, siano un passaggio nominati dei seggi speciali.
Come ogni anno, la mattinata si è il monastero. fondamentale per avere parte con Lui: Accanto ai presidenti e ai segretari di
articolata in due ’momenti formativi’: La mattinata si è sviluppata attorno al “La partecipazione così come la seggio, saranno impegnati nelle operazioni
la Messa in basilica presieduta dal brano di Marco 10,35-45, in particolare chiamata sono una scelta Dio. Non di voto 310 scrutatori.
vescovo della nostra diocesi, sulle parole di Gesù “chi vuole esiste una libertà assoluta dell’uomo e
monsignor Douglas Regattieri, e la diventare grande tra voi sarà vostro questo dovremmo ricordarlo - ha
prolusione a cura del vescovo di Imola, servitore e chi vuole essere il primo tra precisato - soprattutto oggi in cui la
monsignor Tommaso Ghirelli. Già voi sarà schiavo di tutti”. La logica del società ha sviluppato una pretesa di
nell’omelia si è posto l’accento sulla servizio, inteso nella sua accezione più assolutismo sulla vita, sia nascente che
necessità di ritrovare “l’essenzialità ampia, come carità e testimonianza, ha morente, frutto di una deriva
nella nostra vita, esattamente come accompagnato la riflessione dei individualista”. Concepire il servizio
l’evangelista Marco sviluppa la sua presenti. “Mettiamoci anzitutto in come uno stile di vita è l’invito
narrazione evangelica, senza dettagli dialogo reciproco e in ascolto della raccolto, facendo della “Dottrina
fuorvianti, ma andando subito al cuore nostra coscienza - ha esordito il sociale della Chiesa non una teoria, ma
del problema”. In questo caso il vescovo di Imola - e torniamo il frutto di esperienze concrete per un
vescovo ha richiamato alla dimensione idealmente non solo al discorso di impegno attivo”.
della tentazione che Gesù stesso ha papa Francesco del 1° ottobre a Enrico Castagnoli
vissuto nel deserto “ma non in maniera Cesena, ma proprio in quella Piazza
occasionale, bensì continuativa per del popolo dove si impasta il bene Il servizio completo sul ritiro dei poli-
tutti i quaranta giorni. La tentazione comune”. Ma la sequela di Cristo non è tici di domenica scorsa si può leggere
dunque è un’esperienza concreta della fatto solo di iniziativa umana. Non su www.corrierecesenate.it, sezione
nostra esistenza, ma sappiamo che bisogna dimenticare come la libertà Diocesi.
6 Giovedì 22 febbraio 2018 Vita della Diocesi

✎ CHIESA INFORMA IL GIORNO


Ufficio catechistico diocesano
Su Youtube le riflessioni domenicali a cura di don Fiorenzo Castorri DEL
Con la Quaresima, è don Fiorenzo Castorri (esorcista diocesano e
delegato per il culto di San Vicinio) a curare la riflessione sulla
liturgia della Parola della domenica. Il video, della durata di sette
SIGNORE
minuti, è caricato e disponibile nel canale Youtube dell’Ufficio
catechistico diocesano (collegamento anche dal sito
Assurdità per la mente umana, salvezza nel progetto di Dio La Parola
www.ucdcesena.it). Domenica 25 febbraio di ogni giorno
L’iniziativa, a cura dell’Ufficio catechistico diocesano, in 2ª Domenica di Quaresima - Anno B diranno benedette tutte le nazioni della
occasione dei precedenti “tempi forti” di Avvento e Quaresima, terra”. La salvezza passa attraverso lunedì 26 febbraio
ha visto la partecipazione del vescovo Douglas, Liviana Siroli, don
Gen 22,1-2.9.10-13.15-18; Salmo 115; l’obbedienza alla parola del Signore. san Claudiano
Luca Baiardi, don Pasquale Gentili e don Rudy Tonelli. Rm 8,31-34; Mc 9,2-10 Il racconto della trasfigurazione di Gesù, Dn 9,4-10; Sal 78;
nel brano di Marco, procede sullo stesso Lc 6,36-38

“H
o creduto anche quando dicevo: binario. Le parole del Padre dalla nube
“Amici di Angelina”, incontro a Sala ‘Sono troppo infelice’”. Le parole del indicano che dal sacrificio della croce martedì 27
Domenica 25 febbraio con il presidente di Ac Rosauro Amadori Salmo tra le due letture della Messa nascerà la salvezza; e le parole di Gesù san Gabriele
possono ben esprimere lo stato d’animo di mentre scende con gli apostoli dal monte dell’Addolorata
“Dalla casa di Betania alla casa di Angelina” è il titolo della Abramo che, insieme al figlio Isacco, sale sul precisano che la morte sulla croce, da lui Is 1,10.16-20;
riflessione che proporrà il presidente diocesano di Azione monte dove, per ordine di Dio, dovrà sacrificare preannunciata pochi giorni prima, non Sal 49; Mt 23,1-12
Cattolica Rosauro Amadori in occasione dell’incontro che si terrà il figlio, che, inconsapevole, porta sulle spalle la sarà la conclusione della sua missione,
domenica 25 febbraio alle 15 nella casa della Serva di Dio legna sulla quale la sua morte si dovrà perché egli sarebbe “risuscitato dai morti”. mercoledì 28
Angelina Pirini, accanto alla chiesa parrocchiale di Sala di compiere. Allo stesso tempo possono Il brano della lettera di Paolo ai Romani san Romano
Cesenatico. Seguirà alle 16,30 la preghiera del Rosario e dei illuminare lo stato d’animo degli apostoli ai completa l’insegnamento di questa Messa Ger 18,18-20;
Vespri, in chiesa. quali Gesù, qualche giorno prima, ha domenicale precisando definitivamente il Sal 30; Mt 20,17-28
L’incontro è promosso dall’associazione “Amici di Angelina”, dalla preannunciato la propria morte in croce. senso della morte di Cristo in croce: Dio
postulazione della causa di beatificazione e dalla parrocchia di Il sacrificio di Isacco – narrato dalla Genesi - “che non ha risparmiato il proprio Figlio, giovedì 1 marzo
Sala di Cesenatico. diventa preannuncio della morte in croce di ma lo ha consegnato (alla croce) per tutti beata Giovanna
Gesù. Come Abramo era pronto a sacrificare il noi, non ci donerà forse ogni cosa insieme M. Bonomo
Corso Dottrina sociale della Chiesa Figlio, così l’eterno Padre sacrificherà il Figlio: a lui?”. In virtù della morte di Gesù, Dio ci Ger 17,5-10; Sal 1;
Martedì 27 febbraio alle 20,30 incontro con Michele Dorigatti assurdità per la mente umana, salvezza nel giustifica, liberandoci dalla condanna. La Lc 16,19-31
progetto di Dio. È questo il messaggio dei testi morte di Gesù, infatti, non è la fine della
Riprendono le lezioni del corso di Dottrina di questa domenica. sua vita, perché egli “è risorto, sta alla venerdì 2
sociale della Chiesa. Il secondo appunta- Il brano della Genesi, narrando il sacrificio di destra di Dio e intercede per noi!”. san Quinto
mento della Scuola promossa dall’Ufficio Isacco, sostituito in extremis dall’ariete, mette Il messaggio di questa Messa ci dà la Gen 37,3-4.12-
diocesano per la Pastorale sociale si terrà in luce che la salvezza viene dall’ubbidienza a chiave di lettura di tutto il cammino che la 13.17-28; Sal 104;
martedì 27 febbraio alle 20,30, nell’aula “Al- Dio, accettata con fede nonostante l’infinita Quaresima ci farà compiere; è quindi fonte Mt 21,33-43.45-46
berto Mondardini” all’interno del Semina- sofferenza che essa comporta. Nell’accettazione della speranza ultima dei cristiani: non
rio (via del Seminario, 85, Cesena). Il della volontà di Dio con la fede da parte di siamo condannati a morte per i nostri sabato 3
professor Michele Dorigatti (nella foto) Abramo, si pongono le premesse per la peccati, perché in virtù della morte di san Tiziano
della Scuola di economia civile di Firenze, realizzazione del disegno di Dio: ecco la Cristo e della sua risurrezione, Dio ha Mi 7,14-15.18-20;
interverrà sul tema “I principi della Dot- garanzia della benedizione del patriarca che progettato per noi la salvezza eterna con Sal 102; Lc 15,1-
trina sociale della Chiesa: bene comune e diventerà padre di una discendenza numerosa Gesù nel Paradiso. 3.11-32
destinazione universale dei beni”. “come le stelle del cielo” e nel cui nome “si Vincenzo Rini

✎ A MESSA DOVE (La cura nell’aggiornamento degli orari è sempre massima. Ci scusiamo per eventuali disguidi)

Messe feriali Diegaro, Borello, Sant’Andrea in B., Cesenatico San Lorenzo in Scanno; Gualdo: 18 (sabato), 11;
a Cesena San Giorgio
18.30 Convento Cappuccini, 10.30
San Mamante
Santuario del Suffragio,
Sabato: 16 Villamarina
16,30 San Giuseppe,
11,15 Crocetta;
18 Santuario Crocifisso Sarsina
Bacciolino: 9,30

6.30 San Domenico (giovedì) San Pietro, Sant’Egidio, Casalbono Boschetto Concattedrale: 7 / 9 /
7.00 Convento Cappuccine, Santa Maria della Sper. 11.00 Santuario Addolorata, 17,30 Conv. Cappuccini Mercato Saraceno 11 / 17; Casa di Riposo:
Cappella dell’ospedale Ponte Pietra, Bulgarnò Basilica del Monte, Santa Maria Goretti 10.00; Ciola: 8,30 ore 16 (sabato);
(da lunedì a venerdì) 19.00 Tipano
20.00 San Pio X, Pioppa, San Paolo, Sant’Egidio, 18 San Giacomo Linaro: 11,15; Tavolicci: 10,30 (liturgia
7.30 Basilica del Monte San Giovanni Bono, San Bartolo, Villachiaviche, 20 Sala Monastero di Valleripa: 9; della Parola con Eucar.);
San Mauro in Valle, Ruffio, Pievesestina, Santo Stefano, San Giorgio, 20,30 Bagnarola Montecastello: 11 Ranchio: 20 (sabato), 11;
Martorano Calisese, Bulgaria, Ronta Calabrina, Calisese, Festivi:8 San Giacomo, Bagnarola, Montejottone: 8.30 Sorbano: 9.30;
7.35 Chiesa Benedettine Gattolino Gattolino, Ponte Pietra, Santa Maria Goretti Montepetra: 8.30 Turrito: 17 (sabato), 10;
8.00 Cattedrale, Madonna del Fuoco, 8,30 Sala Piavola: prefestiva sabato San Martino in Appozzo: 9
San Paolo, Addolorata,
Villachiaviche
Messe festive Bulgaria,
San Mauro in Valle,
9 Cappuccini
9,15 San Pietro
ore 18 (San Giuseppe),
9,30 chiesa parrocchiale;
(liturgia Parola con Eucaristia);
Quarto: 10,30; Pieve di
8.30 Madonna delle Rose, 7.00 Cattedrale, San Mamante Pievesestina, Pioppa, 9,30 Valverde Pieve di San Damiano Rivoschio: 15,30;
San Rocco, Sant’Egidio, 7.30 Santuario dell’Addolorata, Borello, San Carlo, 9,45 Cannucceto 11,30; San Romano: 11; Romagnano: 11,15;
cappella del cimitero, Cappuccine, Martorano, San Vittore, Tipano, 10 Villamarina, Villalta Taibo: 10 Pagno: 16 (seconda dom.
Santo Stefano, Case Finali, Calabrina, Villachiaviche Macerone, Capannaguzzo 10,30 Cappuccini, del mese).
Ponte Pietra 8.00 Basilica del Monte, 11.10 Torre del Moro San Giuseppe Montiano Verghereto
9.00 Suffragio, Addolorata San Pietro, San Pio X, 11.15 Madonna delle Rose, 11 San Giacomo, Sala, ore 20 (sabato); 9. ore 16 (sabato), 9,15;
9.30 Osservanza Santa Maria della Sper. Osservanza, Boschetto Montenovo: Balze (chiesa parr): 11,15;
10.00 Cattedrale San Mauro in Valle, Martorano, Diegaro 11,15 Santa Maria Goretti, ore 18 (sabato), 10,30 Montecoronaro: 9,45;
15.00 Cappella del cimitero San Giovanni Bono, 11.30 Cattedrale, Case Finali, Bagnarola Montecoronaro orat. Ville
18.00 Cattedrale, Calisese, Torre del Moro, San Rocco, San Pietro, 17,30 Cappuccini Roncofreddo (al sabato): 18; Alfero: 17
San Domenico, San Paolo, Madonna del Fuoco, Santa Maria della 18 San Giacomo Sorrivoli: 11,15; (sab.); 11,15; Pereto: 10;
San Rocco Macerone, Borello Speranza, San Pio X Civitella di Romagna Diolaguardia: 9; Riofreddo: 10; Corneto: 11
18.30 San Pietro, San Bartolo, 8.30 Cattedrale, San Rocco, 15.00 Cappella cimitero urbano Giaggiolo: 10,15
Sant’Egidio, Cappuccini, Case Finali, Tipano, 17.00 Cappella ospedale Bufalini Civorio: 9
Santa Maria della Sper. Gattolino, 18.00 Cattedrale, Gambettola
Ponte Pietra San Cristoforo, Roversano San Domenico, Osservanza chiesa Sant’Egidio abate:
19.00 Tipano 8.45 San Martino in Fiume 18.30 Convento Cappuccini, 8,30 / 10 / 11,15 / 17. DIOCESI DI CESENA|SARSINA - SETTIMANALE DI INFORMAZIONE FONDATO NEL 1911
20.00 San Pio X, Gattolino, 9.00 San Giuseppe (Cesena San Pietro, Consolata: 19 (sabato); “Queste cose vi scriviamo, perché la vostra gioia sia piena” (1Gv 1,4)
San Giovanni Bono, corso Comandini), Sant’Egidio, Ponte Pietra 7,30 / 9,30
Torre del Moro, chiesa Benedettine, 19.00 San Bartolo, Villachiaviche Gatteo Direttore editoriale Redazione, Segreteria e Amministrazione
Martorano (ven.) Sant’Egidio, San Bartolo, ore 20 (sabato); Piero Altieri via don Minzoni, 47
Direttore responsabile 47521 Cesena (Fc) tel. 0547 1938590,
20.30 Villachiaviche,
San Mauro in Valle (merc. e ven.)
Santo Stefano,
Ponte Pietra, Comuni del 9 / 11
Sant’Angelo: 18,30 Francesco Zanotti fax 0547 328812,
www.corrierecesenate.it
Sabato e vigilie San Paolo, San Domenico, comprensorio (sabato); 10; Vicedirettore
Ernesto Diaco
Conto corrente postale n. 14191472
E-mail: redazione@corrierecesenate.it
Diegaro, Pievesestina, Casa di riposo: 9.
7,30 San Mauro in Valle Bagnile, Capannaguzzo, Bagno di Romagna Istituto don Ghinelli: 18,30 Membro
8,00 San Paolo della Federazione Abbonamenti
Santa Maria Nuova, ore 17,30 (sabato); (sabato), 7,30 Italiana annuo ordinario euro 48;
8,30 Madonna delle Rose, Settimanali Cattolici
San Bartolo, San Vittore, San Carlo, 11,15 / 17,30 Gatteo Mare: Sabato 16; sostenitore 70 euro;
Ruffio, Bulgaria San Piero in Bagno: Festivi 8 / 11,15 Associato di amicizia 100 euro;
Cappella cimitero urbano all’Unione estero (via aerea) 100 euro.
15.00 cappella cimitero Cesena, 9.30 Cappella del cimitero, chiesa parrocchiale Longiano Stampa
Formignano Santuario dell’Addolorata, ore 17 (sabato); Sabato:18 Santuario Periodica Italiana Settimanale d’informazione
15.30 Macerone (Lieto Soggiorno) Madonna delle Rose, 8 / 11 / 17. SS. Crocifisso; Testata che percepisce Autorizz. Trib. Forlì n. 409, 20/2/68 -
17.00 Capp. ospedale “Bufalini”, Osservanza, Villachiaviche, Chiesa San Francesco: 18,30 Crocetta; i contributi pubblici all’editoria Iscrizione al Registro nazionale
Case Finali, della stampa n. 4.234
Montereale, San Tomaso 10 / 15,30 20 Budrio Il Corriere Cesenate, tramite la Fisc
Luzzena (1° sabato mese), 9.45 Bulgarnò Ospedale “Angioloni”: Festivi: ore 7,30 Santuario (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) Editore e Proprietà (in corso di variazione)
Bora (2° sabato mese) 10.00 Cattedrale, Case Finali, ore 16 (sabato) SS. Crocifisso; ha aderito allo IAP (Istituto Associazione diocesana Corriere Cesenate
17.30 Santuario del Suffragio San Rocco, San Pietro, Selvapiana: 11,15 8 Budrio; 8,30 Longiano-
dell’Autodisciplina Pubblicitaria)
accettando il Codice di Autodisciplina Stampa
Santuario dell’Addolorata.
San Vittore San Giovanni Bono, (20,30 sabato); Parrocchia; 9,30 Budrio, della Comunicazione Commerciale. Rotopress
Santa Maria Acquapartita: 9 Santuario SS. Crocifisso; Giornale locale ROC (Registro via Brecce - 60025 Loreto (Ancona)
18.00 Cattedrale, San Domenico, degli operatori di comunicazione) www.rotoin.it
Madonna delle Rose, della Speranza, Valgianna: 10 9,45 Balignano;
Osservanza, Santo Stefano, Carpineta, Cappuccini, Bertinoro 10 Badia, Montilgallo; Tiratura del numero 6 del 15 febbraio 2018: 7.425 copie
San Paolo, Torre del Moro, San Pio X, San Giorgio, Santa Maria Nuova: 9 11 Budrio, Longiano- Questo numero del giornale è stato chiuso in redazione
alle 18 di martedì 20 febbraio 2018
San Mauro in Valle, Torre del Moro, Ronta, (19 sabato) Parrocchia,
San Rocco, Villachiaviche,
Vita della Diocesi Giovedì 22 febbraio 2018 7

◆ AZIONE CATTOLICA. Appuntamento per giovedì 1 marzo alle 20,45 al Palazzo del Ridotto Sabato 24 febbraio
M A T T E O
Cristiani perseguitati
Incontro a Cesena TRUFFELLI È
PRESIDENTE
NAZIONALE
DELL’AZIONE
La facciata della Cattedrale
illuminata di rosso
con il presidente nazionale
CAT TO L I CA
DA MAGGIO
2014 (FOTO abato 24 febbraio diversi monumenti in
ARCHIVIO
SIR) Sfacciata
Italia si coloreranno di rosso, compresa la

Matteo Truffelli del Duomo di Cesena.


L’iniziativa è di Aiuto alla Chiesa che Soffre
(Acs) che illuminerà di rosso “un importante
monumento” a Roma e in contemporanea

I
l presidente nazionale di Azione cattolica espresso il presidente e i suoi vice. Qualche set- parrocchia è stata invitata a rappresentare la “due luoghi simbolo” del martirio ad Aleppo
Matteo Truffelli a Cesena. Giovedì 1 marzo timana dopo, il 30 aprile, più di 300 aderenti storia della sua associazione in un unico qua- in Siria e a Mosul in Iraq. L’evento conterà
alle 20,45, al palazzo del Ridotto, l’Azione della nostra diocesi si sono spostati a Roma per dro: queste “opere d’arte” andranno a com- della partecipazione dei più alti
cattolica, insieme alla città intera, darà il ben- incontrare papa Francesco in occasione dei porre una mostra che rimarrà in esposizione rappresentanti della Chiesa cattolica e delle
venuto al presidente dell’associazione, per un 150 anni dell’associazione. L’Ac di Cesena-Sar- durante la serata. istituzioni italiane ed europee. Si tratta di un
incontro fortemente voluto dal presidente dio- sina, poi, è stata protagonista anche della visi- L’appuntamento, dal titolo “Scatti di bene co- appuntamento che si rinnova di anno in
cesano Rosauro Amadori. Quest’ultimo si era ta del Pontefice in città, l’1 ottobre scorso, con mune”, vedrà Truffelli intervenire su diversi te- anno: la fondazione pontificia, infatti, “tinge
posto come obiettivo, a questo punto possia- l’Acr a cantare davanti alla Cattedrale, i giova- mi: dalla promozione della legalità allo svi- del rosso del sangue dei martiri i monumenti
mo dire raggiunto, del suo mandato proprio ni accanto al nuovo Largo intitolato al papa ce- luppo del lavoro, dal rilancio della partecipa- più importanti del mondo per accendere i
quello di portare Truffelli nella nostra città. senate, Pio VI Braschi, e tanti adulti sparsi per zione democratica alla custodia del Creato. Ar- riflettori internazionali sulla persecuzione in
Per l’Azione cattolica di Cesena-Sarsina que- le vie del centro e all’interno della Cattedrale. gomenti che chiamano in causa giovani e me- odio alla fede: un dramma sconosciuto ai più
st’incontro chiude un anno ricco di appunta- Proprio l’anniversario dei 150 anni dell’Azione no giovani, e che sembrano quanto mai at- e spesso ignorato dai mezzi di informazione.
menti. Il 4 febbraio 2017 l’assemblea diocesa- cattolica ha portato uno slogan, quel #Futuro- tuali, in particolare a pochi giorni dalle Eventi spettacolari che mostrano solidarietà
na si era riunita con la solita cadenza trienna- Presente che ha ispirato l’iniziativa che acco- elezioni. alle minoranze religiose perseguitate” si
le per votare il nuovo consiglio che poi ha glierà l’arrivo del presidente nazionale. Ogni Emanuele Zanotti legge in una nota di Acs.

Sabato 21 aprile la “riconsegna” del dono per il passaggio L’ARRIVO IN PIAZZA DEL POPOLO, A CESENA,
DI PAPA FRANCESCO,
a Cesena dello scorso 1 ottobre. Già 1.800 gli iscritti LO SCORSO 1 OTTOBRE
(PIPPOFOTO)

Pellegrinaggio a Roma
da papa Francesco
per dire “Grazie della visita” L’incontro avverrà in piazza
L
a diocesi di Cesena-Sarsina sarà in
pellegrinaggio a Roma, in udienza speciale dal San Pietro. Nel pomeriggio
Papa, sabato 21 aprile. “La ragione è una sola - Messa nella Basilica di San Pietro.
ha spiegato il vescovo Douglas durante la
conferenza stampa di venerdì 16 febbraio in Tutte le informazioni presentate
episcopio a Cesena -: ringraziare il Santo Padre per durante una conferenza stampa
averci dato la bellissima opportunità di ascoltarlo e in episcopio
vederlo a Cesena. È stata una grazia - ha proseguito il
presule - per cui sentiamo il bisogno di riconsegnare
il dono ricevuto andando noi a Roma”. ci saranno anche i giovani cesenati della corale “Alma “Abbiamo pensato a una sola giornata per tenere
All’iniziativa cesenate si è aggregata l’arcidiocesi di canta” -, immagini e testimonianze. Da Cesena bassa la quota di iscrizione (40 euro per gli adulti e 35
Bologna che lo stesso 1 ottobre 2017 ha accolto, dopo interverranno un amministratore (che ricorderà euro per i bambini fino a 10 anni, ndr), ma sono già
Cesena, il Pontefice. l’invito a “non balconare” fatto dal Papa in piazza del dieci le parrocchie della diocesi che stanno
“Il programma definitivo è stato sviluppato insieme - Popolo), un ammalato e un bambino. Da Bologna organizzando un viaggio di due giorni”, ha aggiunto
ha spiegato monsignor Walter Amaducci, vicario parleranno un lavoratore, un operatore del servizio ai Veneri.
episcopale per la pastorale -. Si prevedono oltre poveri e un rappresentante del mondo dell’università. Durante la conferenza stampa è stato comunicato che
10mila persone, per cui il luogo dell’incontro non sarà Alle 12 ci sarà l’Angelus guidato da papa Francesco. la prenotazione è obbligatoria anche per chi decide di
l’aula Paolo VI, come inizialmente pensato, ma piazza Poi i saluti ufficiali del vescovo di Bologna Zuppi e di muoversi con mezzi propri. Le iscrizioni dovranno
San Pietro con posti a sedere riservati”. quello di Cesena-Sarsina Regattieri. Seguirà il discorso essere fatte entro domenica 25 febbraio presso la
Il programma della giornata del 21 aprile prevede la del Pontefice, la sua benedizione e un momento di propria parrocchia.
partenza da piazzale Ambrosini in zona Ippodromo a saluti personali al Papa. Gli iscritti riceveranno un kit del pellegrino con
Cesena, o dalle singole parrocchie, alle 4,30 del Alle 14, terminato il pranzo al sacco, i pellegrini fazzoletto di riconoscimento e pass, necessari per
mattino. “A oggi - ha detto il diacono Luciano Veneri, entreranno nella basilica di San Pietro, dove, alle 15, accedere all’udienza. Fa parte del kit un libretto, a
referente dell’Ufficio diocesano pellegrinaggi - gli l’arcivescovo di Bologna presiederà la Messa della cura della nostra diocesi, con i discorsi, i testi della
iscritti sono 1.800 e 35 i pullman in partenza”. domenica all’altare della Confessione (quello dove Messa e le preghiere del giorno.
L’arrivo in piazza San Pietro è previsto per le 8,30. celebra il Papa) e il vescovo Douglas terrà l’omelia. La Il pellegrinaggio a Roma conclude le celebrazioni del
Dalle 9,30 alle 12 ci sarà un momento guidato in Concelebrazione sarà animata dalla corale “Santa terzo centenario della nascita del papa cesenate Pio VI
attesa dell’arrivo del Papa, la cui regia organizzativa è Cecilia” di Cesena. Alle 17 è prevista la partenza per Braschi. Per l’occasione verrà predisposto un volume
in capo all’arcidiocesi di Bologna. Sono previsti canti - Cesena con rientro in serata, verso le 22,30. con tutti gli atti dei vari momenti celebrativi.

Organizzazione Tecnica Brevivet, Robintur Viaggi, IOT, Ariminum Travel, Brasini Travel - Polizza assicurava R.C. Allianz n. 74372043

ROMA, 21 APRILE
Pellegrinaggio diocesano
Udienza speciale di papa Francesco in piazza San Pietro che, alle ore 12,
riceverà i fedeli della nostra Diocesi in comunione con la Diocesi di Bologna
Il pellegrinaggio diocesano sarà presieduto dal vescovo Douglas Regaeri
e terminerà con la celebrazione della Messa di ringraziamento, alle ore 15,
nella Basilica di San Pietro
Partenza alle ore 4,30 in pullman
Foulard di riconoscimento e libreo con la liturgia del giorno
Costo per gli adul: 40 euro - Bambini fino a 10 anni: 35 euro
PRENOTAZIONI ENTRO IL 25 FEBBRAIO NELLE SINGOLE PARROCCHIE
Cesena Giovedì 22 febbraio 2018 9

Bus della libertà ◗ viale Mazzoni


A Palazzo Ghini ◗ In breve
A Cesena lunedì 26 febbraio Incontro
adiacente a con Massimo Gandolfini
Arriva a Cesena il Bus della libertà. Un
bus arancione di 9 metri sui cui lati
Piazza del
popolo, con un Giovedì 22 febbraio presso il
Pellegrinaggi in Terra Santa
campeggia la scritta: “I bambini sono nuovo slogan: salone di palazzo Ghini alle 21 La Terra Santa è la destinazione dei due
maschi. Le bambine sono femmine”. “Non sarà presente Massimo pellegrinaggi organizzati e guidati da padre
L’iniziativa è promossa dall’associazione confondete l’identità sessuale dei bambini. Stop Gender nelle scuole”. Gandolfini, presidente del Giovanni Bianchi, attuale parroco a Ponte
CitenzGo, con la collaborazione della All’iniziativa sono invitati genitori, insegnanti, educatori, medici, comitato “Difendiamo i nostri Pietra, con alle spalle una lunga esperienza di
sezione cesenate del Comitato pediatri. Dopo la tappa cesenate il Bus della libertà riprenderà il suo figli”. Terrà un incontro dal titolo animazione spirituale.
Difendiamo i nostri figli. Il Bus arriverà viaggio per raggiungere le altre città italiane inserite nel tour, per “Famiglia bene comune per il Sono due le proposte: dal 3 all’11 aprile e dal 18
lunedì 26 febbraio alle 15 e transiterà in concludere l’iniziativa a Roma martedì 27 febbraio. futuro dell’Italia”. al 25 ottobre. Nel primo viaggio si visiterà anche
il deserto del Neghev, nel sud di Israele, uno dei
luoghi più suggestivi del paese. Nel cuore di
questo maestoso deserto (che si riempie di fiori
una volta l’anno) si trova il Makhtesh Ramon, il
L’associazione “La Comitiva” fa attività di sostegno per i ragazzi delle scuole superiori. Italiano, latino, matematica, fisica, storia, più grande cratere del mondo generato
filosofia le materie in cui i volontari affiancarno gli studenti due pomeriggi alla settimana, nella scuola media di via Pascoli dall’erosione. Si percorrerà il sentiero Ein Avdat,
costellato di molte sorgenti d’acqua naturali,
nell’omonimo parco nazionale. Si visiterà anche
lo Sde Boker, kibbutz fondato dai pionieri che
decisero di stabilirsi nel Negev all’inizio degli
fatica dello studio. I volontari, per lo anni ’50, famoso per aver accolto David Ben
più insegnanti in attività o già in Gurion, primo ministro israeliano la cui
pensione e studenti universitari, abitazione è oggi un museo. Infine, l’antica città
fanno leva sulla collaborazione dello fortificata di Arad. In Terra Santa si
studente che con la sua libertà di ripercorreranno i luoghi che hanno scandito la
adesione e di partecipazione diventa vita di Gesù, tra cui Betlemme, il lago di
il vero protagonista dei pomeriggi di Tiberiade, Nazareth, Tabor, Gerusalemme,
studio e trova negli adulti la Monte Sion, Monte degli Ulivi, Emmaus.
disponibilità a essere compagni di Per informazioni: padre Giovanni Bianchi, cell.
cammino, oltre che esperti delle 335.6270195 - email pg45@outlook.it. (Fs)
varie discipline”.
Fino a quest’anno gli interventi,
organizzati in due pomeriggi
“La poesia del Vangelo”
settimanali (il martedì e il giovedì Poesie a San Vittore
dalle 15 alle 17 nei locali della scuola Giovedì 1 marzo alle 20,45 presso la parrocchia
media di via Pascoli), sono stati di San Vittore di Cesena seconda serata su “La
mirati al recupero delle materie

I ragazzi protagonisti insufficienti; ora viene affiancata a


questa modalità di intervento una
seconda tipologia di aiuto sul
poesia del Vangelo” organizzata dalla Zona
Pastorale Valle del Savio e Dismano.
Una proposta di riflessione – in tempo di
Quaresima – attraverso le poesie di Franco

dei pomeriggi di studio


metodo di studio. “In particolare - Casadei sul tema della Passione, Morte e
prosegue la Fedi - i ragazzi del primo Resurrezione di Cristo.
biennio delle scuole superiori che Due testi poetici particolarmente suggestivi, –
necessitano di un supporto per insieme a diversi altri - ripercorreranno il
rendere più efficace il loro metodo di dramma più grande della storia e per la storia

S
coprire e condividere il bello nello svolgimento dei compiti e per studio o che sentono il bisogno di degli uomini.
dello studio: ecco la sfida lo studio in discipline quali: italiano, essere affiancati nella loro fatica da Il titolo delle due poesie centrali: Tre giorni
lanciata da La Comitiva, latino, matematica, fisica, storia, persone che stiano loro vicine, senza Dio e un lungo Monologo di Giuda.
l’associazione di promozione filosofia. potranno svolgere i loro compiti in
sociale, fondata da alcuni insegnanti “L’associazione La Comitiva - spiega compagnia di adulti capaci di
e genitori che offre una compagnia e Giovanna Fedi, una delle docenti sostenerli, di motivarli e di Cl, ritiro di Quaresima
un sostegno nello studio per i ragazzi fondatrici - che fa parte della rete condividere con loro la fatica perché
Nel pomeriggio di domenica 25 febbraio si terrà
delle scuole superiori di Cesena. nazionale di Portofranco, svolge la lo studio diventi più proficuo e meno
nel salone di Palazzo Ghini (corso Sozzi, 39,
Durante tutto l’anno scolastico ogni sua attività dal 2003 a Cesena, ed è pesante”.
Cesena) il ritiro di Quaresima per la comunità di
martedì e giovedì dalle 15 alle 17, nei impegnata da 15 anni a sostenere i Per info: 320 2224291, oppure 348
Comunione e Liberazione. Ingresso 15,30;
locali della scuola media di via ragazzi delle scuole superiori, 8105915.
15,45 musica; meditazione guidata da don
Pascoli, è possibile ricevere un aiuto accompagnandoli con gratuità nella Barbara Baronio
Onerio Manduca; assemblea e a seguire la
Messa.
10 Giovedì 22 febbraio 2018 Cesena

L a cooperativa Momenti Insieme fa parte del


Credito cooperativo romagnolo e si occupa di
maggio, weekend culturale intitolato “Da Don
Camillo e Peppone a Verdi” alla scoperta di Brescello,
Incidente in mountain bike
organizzare viaggi per soci e clienti anche rivolti ad Busseto, la Reggia di Colorno e Fontanellato. In
accompagnatori esterni alla banca (non clienti e giugno si torna al mare con il tour delle isole Eolie
non soci). Dopo la gita al Carnevale di Venezia, che dal 2 all’8, mentre a luglio, dal 7 al 14, è prevista una
Credito cooperativo ha visto la partecipazione di oltre 150 persone, il
prossimo appuntamento è a Vicenza nei giorni 29 e
settimana di visita ai Paesi baschi spagnoli e
francesi, da Bilbao a Biarritz.
30 marzo, per visitare la mostra dedicata a Van Gogh Il viaggio in Mongolia che si terrà in settembre sarà
romagnolo e alle Ville Venete; iscrizioni ancora possibili entro il
27 febbraio. Ad aprile sono previsti un soggiorno
presentato nel corso di una serata alla presenza di
un’esperta del luogo.
Le gite sociali mare alle Maldive dall’8 al 16 aprile e la visita alla
città di Amsterdam dal 20 al 23 dello stesso mese. A
Info e dettagli su www.momentiinsieme.it, tel. 0547
618459, coop.momentiinsieme@ccromagnolo.it

Ampliamento? Chiusura? Continuano gli ‘scontri’ tra Comune e Ministero È morto Nicola Parentelli
29enne di Bulgarnò
C’è stato un fortissimo sgomento in paese a

chivio di Stato dovrebbe garantire anche eventuali altri


spazi necessari a contenere “il prevedibile
Bulgarnò per la morte di Nicola Parentelli.

Ar sviluppo dell’archivio per almeno un


decennio”. Spazi che, nell’angusta sede del
Per il 29enne, che sabato scorso, 17
febbraio, era in sella alla sua mountain bike
nella zona di San Leo (Rimini) in compagnia
chiostro di San Francesco, al momento di un amico, dopo una rovinosa caduta non
scarseggiano dato che l’Archivio ha di c’è stato più nulla da fare.
fatto esaurito ogni superficie a Nicola faceva parte del gruppo ciclistico
disposizione. A detta del Ministero poi, Bulgarnò Bike. Aveva conseguito il diploma
come se non bastasse, l’Amministrazione di perito all’Agrario di Cesena. Lavorava per
comunale dovrà farsi carico del costo delle l’azienda Amadori.
ulteriori scaffalature occorrenti, oltre a Nel Gambettola calcio ha percorso tutto il
impegnarsi a erogare un contributo annuo settore giovanile, fino alla prima squadra.
all’Archivio. Un ultimatum bello e buono. Ha sempre ricoperto il ruolo di portiere. Da
Lo Stato ha pensato di chiudere tutte le tempo, con la fidanzata Sara, originaria di
sedi distaccate degli archivi accentrando Montiano, frequentava il gruppo dei
tutto nei capoluoghi di provincia (un po’ fidanzati che si ritrova al santuario del
come avvenuto per i tribunali). E nella Santissimo Crocifisso di Longiano. Il loro
trattativa per il mantenimento della

Trasferimento sì o no
matrimonio era programmato per il
sezione cesenate richiama addirittura un prossimo ottobre.
regolamento (ancora in vigore) del 1911. Nicola lascia il babbo Massimo, la mamma
Al momento il Comune ostenta Giuliana e la sorella Silvia.

È questione ancora aperta


ottimismo, tanto che in un comunicato Affollatissime sono state le veglie di
definisce “ormai imminente la preghiera organizzate in suo suffragio.
conclusione del percorso per mantenerlo Domenica scorsa a Longiano, lunedì e
in città” aggiungendo poi quasi martedì sera nella chiesa parrocchiale di
ironicamente “quando c’è una volontà Bulgarnò. I funerali si sono svolti mercoledì

L
a sede cesenate dell’Archivio di imposte da Roma, oppure l’Archivio comune si possono raggiungere risultati 21 febbraio.
Stato è di nuovo a rischio? Quella cesenate si avvierà alla chiusura. E la insperati”. Mentre, all’atto pratico, Lunedì scorso, don Mirco Bianchi, anch’egli
che sembrava una polemica cosa, come ripetuto in passato da molti contesta al Ministero l’applicazione del originario della piccola frazione cesenate,
archiviata, grazie alla disponibilità del addetti ai lavori, sarebbe una perdita regolamento del 1911 e si impegna a ha guidato la preghiera del Rosario e ha
Comune nel concedere la sede attuale in gravissima per la città, dato che l’Archivio versare il canone per l’anno trascorso. aggiunto qualche sua parola. “Parlo a voi,
comodato gratuito, in attesa del è frequentato non solo dagli studiosi di Roma si accontenterà di questo? amici di Nicola - ha detto il sacerdote -. So
trasferimento a Torre del Moro, è tornata storia locale, ma anche da tanti studenti E dire che sarebbe bastato, a suo tempo, cosa state provando. Anch’io ho perso tanti
alla ribalta di prepotenza. universitari che, da quelle carte, traggono modificare lo statuto della Provincia di amici, qui a Bulgarnò. È come un terremoto.
Dal ministero per i Beni e le attività spesso linfa per la propria tesi di laurea. Forlì-Cesena per dare al comune Ci viene meno la terra sotto i piedi. Dio parla
culturali, infatti, è giunto a Palazzo Ma quali sarebbero le nuove condizioni? malatestiano la stessa dignità del in modo inaspettato. Per parte mia, vi offro
Albornoz nei giorni scorsi una sorta di Secondo la Direzione generale Archivi, capoluogo, come avvenuto a Pesaro e ciò che posso. Tutte le notti recito il rosario.
ultimatum: o il Comune si impegna entro non basterebbe la disponibilità del Urbino. Ma del senno di poi, sono pieni gli Lo farò ogni notte anche per voi. Non ho
la fine del mese di febbraio a mantenere Comune a concedere il comodato archivi. altro. I rapporti umani, quelli che ci dona il
l’Archivio in città alle nuove condizioni gratuito a tempo indeterminato, ma MiB Signore, rimangono per sempre”.
Cesena Giovedì 22 febbraio 2018 11

A tre anni dalla morte, il ricordo di uno dei suoi assistenti dell’istituto per ragazzi“Almerici” In breve
Erbe spontanee
e commestibili
Un corso promosso
da “La Gramegna”
Manca poco al ritorno della primavera e, grazie a
un inverno non troppo freddo, spuntano le prime
erbe spontanee, quelle che le nostre nonne
andavano a raccogliere nei campi. L’associazione
NELLA FOTO SOPRA, DON GINO BALDACCI. naturalistica “La Gramegna”, con il patrocinio di
Endas Cesena, organizza un corso base per
ACCANTO, LA FOTO SCATTATA NEL PARCO studiare le erbe spontanee del nostro territorio,
DELL’ISTITUTO ALMERICI (TRA SAN PIO X E distinguere quelle commestibili da quelle
MARTORANO DI CESENA), IN OCCASIONE
DEL MATRIMONIO DI LIDIA ED ETTORE LUC- tossiche, imparare a riconoscerle sul campo e ad
CHI (1969). utilizzarle in cucina.
DA SINISTRA, ACCOVACCIATI: VITTORIO VEN- Il corso inizia giovedì 1 marzo e prevede 4
TURINI ASSISTENTE, WALTER PIERI, TULLIO incontri (1, 8, 15 e 22 marzo) in orario serale,
ZOFFOLI, MAMBELLI, MAGNANI. dalle 20,30 alle 22,30, presso il circolo Hobby 3
FILA DEGLI SPOSI: NATALI, PALLUCA, SIRRI Età (via Gramsci 293).
ASSISTENTE, GLI SPOSI LIDA ED ETTORE
LUCCHI, NUNZIATINI, BRASCHI, FANCELLU,
Domenica 25 marzo il corso ha in programma una

Don Gino Baldacci BARONCINI, DIEGO E UN PARENTE. visita guidata all’interno di un giardino botanico
ULTIMA: GIORGETTI, FIUMANA, DON GINO, a Cesena, e prosegue domenica 8 aprile con
FLAVIO BIONDINI, FIORENTINI; DIETRO ALLA un’uscita di mezza giornata nel territorio per
SPOSA LIDIA, UN INVITATO riconoscere e raccogliere le erbe “dal vero” e

Un padre sotto ogni aspetto dispensatore di fiducia nei loro riguardi. Il


mio babbo mi diceva: “Devi voler più bene a
don Gino che a me, perché per te ha fatto
tanto”. Per il lavoro andò lui a parlare con il
mettere a frutto le conoscenze acquisite.
Il corso è gratuito: per la partecipazione è però
necessario iscriversi all’associazione “La
Gramegna” (costo 25 euro), iscrizione che
permette di partecipare a tutte le iniziative

I
l 13 febbraio scorso si è ricordato il terzo permesso di mantenermi agli studi senza capo del personale della Ferrero che in
dell’associazione per l’anno in corso. Per
anniversario della morte di don Gino pesare sulla mia famiglia. Da qui è iniziato seguito poi mi chiamò e fui assunto. Per
informazioni e iscrizioni: cell. 331 6468977,
Baldacci, sacerdote classe 1932 per tanti quel rapporto che è durato fino a quando è questi suoi doni di umanità e amore per i
pagina facebook “gruppo naturalistico la
anni direttore dell’Istituto Almerici (dal stato nominato parroco del Duomo. Era la giovani, in quegli anni fu nominato anche
Gramegna”.
1959 al 1972), dove ora è ospitato il campus guida spirituale di mia moglie e mia. assistente regionale dei giovani di Azione
universitario di scienze degli Alimenti e Quando c’era un problema andavamo da cattolica. Per mia moglie Lidia e io l’istituto
successivamente parroco del Duomo (dal lui come si va da un babbo. Sì, don Gino era la nostra casa. Lo era anche per i nostri Michelangelo e Caravaggio
1979 al 2009). noi lo consideravamo come un vero padre. figli, che avevano 3/4 anni. Erano divenuti
Pubblichiamo una testimonianza scritta da Ci ha preparato al matrimonio che amici del sacerdote e don Gino li caricava in Mostra al San Domenico
Ettore Lucchi, di Cesena, a lungo assistente abbiamo poi celebrato nel 1969 (nella auto quando andava alla stazione a di Forlì
all’Almerici. foto), il primo di giugno, nella cappella prendere qualche ragazzo che rientrava
dell’istituto, circondato da tutti i ragazzi. dopo aver trascorso la domenica in famiglia. Nell’ambito delle iniziative culturali di Auser
La testimonianza riportata da don Gabriele Era il padre che stava con i suoi figli. Quando poi l’ha colpito la malattia, siamo Cesena, martedì 6 marzo, alle 15,15, nella sala
Foschi sul Corriere Cesenate n. 5 dell’8 Attento a tutte le necessità dei ragazzi, era stati fra i primi a essere informati. Io non “Oscar Alessandri” (ex Primavera 3), presso la
febbraio riguardo alla morte di Tullio lui che andava alle udienze dai professori. volevo essere di disturbo, ma lui mi sede Auser, con ingressi da via Mura Valzania 22 o
Zoffoli di Sarsina, riporta che “nell’istituto Solo proprio quando era impegnato, rimproverava. Alcuni giorni prima di corso Comandini 7, si terrà la presentazione della
Almerici ha avuto occasione di godere chiedeva a noi assistenti se lo potevamo andare alla Casa del Padre ci chiamò mostra “L’Eterno e il Tempo tra Michelangelo e
della paternità di don Gino Baldacci”. Un sostituire. perché voleva parlarci. Nessuno, diceva mia Caravaggio” aperta dal 10 febbraio nei Musei di
verbo appropriatissimo e pregnante Negli incontri di verifica con gli assistenti moglie, può dir male di don Gino perché ha San Domenico di Forlì. Una mostra definita
quanto mai detto di don Gino nei confronti era sempre la misericordia ad avere la dispensato amore verso tutti. Tutti, “sontuosa” che documenta uno dei momenti più
di tantissimi ragazzi che sono passati meglio. “Ragazzi - diceva rivolgendosi a noi nessuno escluso. Era il vero pastore con alti e affascinanti della storia dell’arte
dall’Istituto. Nel lontano 1965 don Gino mi - ricordatevi che la materia che abbiamo l’odore delle sue pecore, fossero bambini, occidentale, gli anni che intercorrono tra il Sacco
venne a cercare a Bagnarola dove allora non è sempre normale. Però non giovani e anziani. di Roma (1527) e la morte di Caravaggio (1610).
abitavo, chiedendomi se ero disposto a fare dobbiamo mai perdere la fiducia, ma Un padre non si dimentica mai. L’hai A presentare la mostra sarà Serena Togni, esperta
l’assistente all’istituto. Frequentavo il dispensare amore”. presente tutti i giorni. Grazie don Gino per d’arte e collaboratrice dell’Ufficio Mostre della
primo anno di Pedagogia all’università di I ragazzi sapevano di avere un padre fermo tutto ciò che ci hai donato. Cassa di Risparmio di Forlì.
Parma e questo incarico mi avrebbe e non sdolcinato, amorevole, accogliente, Ettore Lucchi Ingresso libero.
12 Giovedì 22 febbraio 2018 Cesenatico

Appuntamenti Al centro sociale “Anziani insieme” Sala Galleria d’arte comunale


“CineMare d’inverno” Serata sull’uso degli ausili Famiglia investita
per quattro venerdì Scatta la gara
al Palazzo del turismo per i non autosufficienti di solidarietà
esenatico si stringe attorno alla
l Comune di Cesenatico in na serata informativa sull’utilizzo degli ausili per gli C famiglia della mamma e del

I collaborazione con la cooperativa


Bagnini organizza la rassegna
“CineMare d’inverno”.
U anziani non autosufficienti si svolgerà lunedì 26
febbraio alle 21 al Centro sociale “Anziani insieme” di
Cesenatico, in viale Torino, 6 (zona ospedale).
bambino, di origini marocchine,
investiti la scorsa settimana mentre
in bicicletta si stavano dirigendo
Appuntamento per quattro venerdì Interverranno Lucilla Grilli, fisioterapista della verso la fermata dello scuolabus in
alle 21 alla sala convegni del Palazzo
del turismo. La programmazione avrà
cooperativa “In cammino” presso la Casa residenza per
anziani di Cesenatico e Marco Colombo, fisioterapista del
via Campone Sala. Il sindaco Gozzoli
ha espresso fin da subito la
La pesca alla tratta
inizio venerdì 23 gennaio con il
pluripremiato film “Manchester by
Centro adattamento ambiente domestico (Caad) di Cesena.
Durante la serata si parlerà dell’utilizzo di ausili quali
“vicinanza dell’Amministrazione ,
che è a disposizione della famiglia”.
Le foto in un libro
the Sea” di Kenneth Lonergan carrozzine, deambulatori, cuscini e materassi antidecubito, Solidarietà anche da parte del Sabato 24 febbraio alle 18, alla Galleria d’arte
(2016). Il 2 marzo sarà proiettato “In per aiutare i familiari nella gestione al domicilio dei malati Comitato di zona per bocca del suo comunale “Leonardo Da Vinci” in via Anita Garibaldi
viaggio con Jacqueline” di Mohamed anziani non autosufficienti. presidente William Spinelli: 3, la fotografa Marina Carlini presenterà il libro
Hamidi (2016). Il 9 marzo sarà la L’incontro è organizzato dal centro sociale “Anziani “Contatterò la famiglia per conoscere fotografico “La tratta, antico mestiere del mare”. È
volta di “Lo chiamavano Jeeg Robot” insieme” e dall’associazione Caima, in collaborazione con le priorità. Il Comitato è disponibile a un’opera che racchiude le immagini della mostra
di Gabriele Mainetti (2015) con Luca la cooperativa sociale “In cammino” e RomagnaBanca dare una mano fin da subito”. Il allestita ad aprile 2016 al Museo della Marineria, un
Marinelli, che ha interpretato Credito Cooperativo e con il patrocinio del Comune di Quartiere solleva anche la questione piccolo pezzo di un racconto di vita di un mestiere,
Fabrizio De Andrè nella recente Cesenatico, dell’Unione Rubicone e Mare e dell’Ausl della sicurezza: “Da anni via Campone, quello della pesca alla Tratta o Sciabica, che si
fiction Rai. Chiuderà la rassegna, Romagna. strada provinciale, necessita di praticava a inizi ’900. “Raccontare la Tratta è stata
venerdì 17 marzo, “The Great Wall” di L’appuntamento è pensato anche agli operatori del settore costosi interventi strutturali, ma, una bellissima sfida - spiega l’autrice - Partire in
Zhang Yimou (2016). Ingresso libero e ai volontari che operano nella Terza età. come è noto, la Provincia non ha i barca insieme a loro mi ha aperto il cuore, e ogni
a tutti gli appuntamenti. La partecipazione è libera e gratuita. fondi necessari”. volta che la racconto rivivo quei momenti”.

Il Comune ha siglato un protocollo d’intesa con gli enti che detengono il terreno In breve
RENDERING DELL’AREA INDIVIDUATA
■ “Libera”
terreni è di 95.677 metri quadrati,
ricompresi fra la via Litorale Marina e Il sindaco in classe
la strada statale n. 16 “Adriatica”. contro le mafie
La proprietà dell’area non è tutta in
capo al Comune di Cesenatico, ma è Il sindaco Matteo Gozzoli ha partecipato
ripartita fra vari enti pubblici: Ausl nei giorni scorsi a un’iniziativa organizzata
Romagna (36.443 metri quadri), Asp dall’Istituto statale superiore “Leonardo
Valle Savio (35.975 metri quadri), Da Vinci” di Cesenatico in collaborazione
Anas (2.308 metri quadri). con l’associazione contro le mafie “Libera”,
Il protocollo d’intesa è stato stipulato fondata da don Luigi Ciotti.
per avviare tutte quelle azioni Gozzoli ha illustrato, in classe agli
propedeutiche all’assunzione di uno studenti il percorso che ha coinvolto il
specifico accordo di programma, Comune nell’affidamento dell’ex colonia
volto a definire le condizioni di Prealpi, bene confiscato alla Banda della
equilibrio economico fra le varie parti Magliana (vedi Corriere Cesenate della
per consentire l’acquisizione da parte settimana scorsa) e ha ringraziato
del Comune delle aree individuate per l’associazione “Libera”, rappresentata da

All’aperto aVillamarina la realizzazione dell’impianto Franco Ronconi, nuovo referente della


sportivo. Al contempo sarà sede di Forlì-Cesena, per l’impegno contro
valorizzato il patrimonio immobiliare le infiltrazioni mafiose.
di proprietà di Ausl Romagna e Asp

un grande impianto sportivo Valle Savio.


“Si tratta del primo atto - scrive in una ■ Azeglio Vicini
nota diffusa alla stampa locale il
sindaco Matteo Gozzoli - per avviare Cesenatico e Cesena
un progetto ampio che non coinvolge gli dedicano una via
l Comune di Cesenatico ha siglato regionale per gli impianti sportivi solamente i terreni interessati dalla

I un protocollo d’intesa con


l’azienda Usl della Romagna e con
l’azienda Servizi alla persona del
presentando un progetto da un
milione di euro, finanziabile al 50 per
cento dalla regione.
futura costruzione dell’impianto
sportivo ma che valorizzerà diverse
aree dei tre enti con la sola finalità di
Cesenatico e Cesena ricorderanno Azeglio
Vicini anche attraverso la toponomastica.
Lo dichiarano i sindaci Matteo Gozzoli e
Paolo Lucchi nella lettera inviata al
Distretto Cesena Valle Savio per L’impianto polivalente comprende: perseguire l’interesse pubblico in
definire le attività propedeutiche alla un circuito da 1,6 km adatto per svariati ambiti: sportivo, sociale e prefetto Fulvio Rocco de Marinis
realizzazione di un grande impianto ciclismo su strada, podismo, sanitario. Ringrazio Usl e Asp - ricordando la figura del grande tecnico
sportivo all’aperto. pattinaggio su strada, handbike e altre prosegue Gozzoli - con i quali da mesi sportivo, le sue doti e l’intenso affetto che
L’area è stata individuata nella discipline all’aperto; un percorso su siamo al lavoro. Sono convinto che la ha sempre nutrito verso la Romagna. E
frazione di Villamarina, in prossimità sterrato per Mtb; un pacchetto servizi strada intrapresa porterà numerosi anticipano l’intenzione di chiedere alla
del nuovo polo scolastico. con spogliatoi, magazzini, infermeria vantaggi alla nostra comunità e agli Prefettura la deroga alle norme in materia
Il Comune ha partecipato a un bando e altro. L’ampiezza complessiva dei enti coinvolti”. di toponomastica stradale e di luoghi
pubblici che impongono un’attesa di dieci
anni.
Valle del Rubicone Giovedì 22 febbraio 2018 13
i è parlato di sicurezza al Consiglio in dirittura di arrivo. “È stata progetto di videosorveglianza. prevede telecamere nel centro storico.
S di frazione di Longiano capoluogo
lunedì sera 19 febbraio. Prima
completata la gara per l’illuminazione
pubblica. Entro marzo sarà presentato
Battistini ha annunciato che le
telecamere saranno 18 e
“Ci doteremo - ha aggiunto Battistini -
di una telecamera mobile per
assemblea indetta dal nuovo il progetto esecutivo da parte di Hera monitoreranno i principali varchi di prevenire atti vandalici o episodi di
presidente, il 25enne Leonardo Luce, che si è aggiudicata il bando. accesso e di uscita del paese. Alcune maleducazione come l’abbandono dei
Orlandi (nella foto, accanto al sindaco Entro la fine dell’estate tutti i lavori saranno ’direzionali’ mentre altre rifiuti fuori dai cassonetti”.
Battistini), dopo il rinnovo previsti saranno realizzati, a partire consentiranno riprese a 360 gradi. Le telecamere, installate ai lampioni,
dell’organo avvenuto nei mesi scorsi. dalla sostituzione di tutti i corpi Una sarà installata nel Rio Parco di saranno collegate fra loro via wi-fi e i
Da parte dei cittadini del centro illuminanti con nuove lampade a led Budrio e una nel parco Madre Teresa di dati trasmessi a una centrale che sarà
storico varie segnalazioni di atti ad alta efficienza”. Calcutta di Longiano capoluogo. attivata presso l’ufficio di Polizia
Longiano, sicurezza vandalici, quali macchine rigate e
gomme bucate.
I risparmi derivanti dalla nuova
tecnologia consentiranno di riattivare
Quattro telecamere saranno dotate di
’targa system’, per rilevare se le auto
municipale. Il ripetitore del segnale
sarà installato sul campanile della
Durante la serata il sindaco Ermes alcuni punti luce spenti in passato. che transitano sono in regola o meno chiesa di Balignano.
Telecamere in arrivo Battistini ha fatto il punto dei progetti Alla nuova illuminazione si lega il con i documenti. Il progetto non Matteo Venturi

Domenica 25 febbraio l’assemblea In breve


dei soci dell’Avis di Gambettola ■ Savignano
Incontro con don Verdi
“Donare sangue non è della fraternità Romena
“Semplicemente vivere” è il titolo

mai tempo perso”


dell’incontro con don Luigi Verdi in
programma giovedì 1 marzo alle 21 al
Cinema Teatro Moderno nell’ambito delle
iniziative dell’Associazione Progetto
condivisione onlus. Don Luigi Verdi è il
a sezione comunale Avis di responsabile della fraternità di Romena che

L Gambettola, domenica 25 febbraio


dalle 9,30, nella sala riunioni del
centro culturale “Fellini”, terrà l’annuale
LUCIA
ZAMMARCHI,
PRESIDENTE
AVIS
Complessivamente
le donazioni di plasma
in pochi anni è divenuta un luogo d’incontro
per migliaia di viandanti in cammino e che ha
il suo cuore nell’antica pieve romanica di
Romena, in Casentino. In una valle intrisa di
assemblea sociale. Confrontando i dati
relativi agli anni 2016 e 2017, le
SEZIONE
GAMBETTOLA
e sangue nel 2017 sono state 502, spiritualità, la valle di Camaldoli e la Verna,
donazioni di sangue intero sono state 35 in più rispetto al 2016 Romena si propone come un possibile
crocevia per tanti viandanti del nostro
366 più 8 per talassemici, per un totale di
374 nel 2017 (+16 rispetto al 2016 che tempo.
erano state 358); quelle totali di plasma
127 nel 2017 (+20 rispetto al 2016 che
erano state 107); una la donazione di
da quella nazionale. L’Avis - rammenta
Zammarchi - nacque nel lontano 1927 a
anni gli esami, non solo perché gratuiti,
ma perché ogni anno cambiano le regole ■ Roncofreddo
piastrine (nel 2016 ne erano state Milano, a seguito di un evento fortuito per aderire. Donare sangue o plasma non
effettuate due). Complessivamente le risalente al settembre 1926, da un è mai tempo perso”. Appuntamento
donazioni sono state 502 nel 2017 (+35 medico neo laureato, Vittorio Il programma della giornata con Pinocchio
rispetto al 2016. Formentano, alle prese con una donna dell’assemblea di domenica prevede: alle
Aumentati anche i nuovi donatori che partoriente con una grave emorragia. Si 8,30 la Messa nella chiesa parrocchiale in Domenica 25 febbraio alle 16,30 al palazzo
nel 2017 sono stati 30 (+8 rispetto ai rese conto che non si sarebbe salvata suffragio dei donatori defunti; alle 9,30 della Rocca appuntamento per i piccoli con
nuovi del 2016). senza trasfusione di sangue con gruppo l’inizio dei lavori dell’assemblea con la “Pinocchio, un pezzo di...”, spettacolo del
“Quando a 18 anni ho deciso di diventare sanguigno già determinato. In quel nomina del presidente e del segretario Mulino di Amleto teatro. In scena due
donatore e di iscrivermi all’Avis mi sono momento si fece carico di lanciare un verbalizzatore; le relazioni del presidente annoiati, ma romantici, operatori ecologici,
iscritta anche all’Aido. Ora - confessa appello per trovare un gruppo di di sezione Lucia Zammarchi e quella del mentre sono all’opera per ripulire la città che
Lucia Zammarchi, presidente di sezione - donatori con un’inserzione sul Corriere tesoriere Romina Casadei con dorme. I due trovano per caso
mi ritrovo a essere la presidente dell’Avis della sera. Così nacque questa discussione e approvazione; la nomina dei pezzi di burattino e decidono di
comunale di Gambettola dopo 30 anni associazione che oggi conta un milione e del delegato alle assemblee provinciali e improvvisarsi Mastri Geppetto e ridargli vita.
dalla sua fondazione da parte del 300mila donatori. Questi non bastano: le premiazioni dei donatori più virtuosi. Ingresso: 4 euro, gratuito per i bambini da 0
presidente uscente Enzo Sbrighi, 60 dalla tutti sanno che c’è bisogno. A chi dice ’io Al termine è previsto un pranzo sociale. a 3 anni. Info e prenotazioni:
costituzione di quella cesenate e 90 anni non posso’, rispondo di ripetere tutti gli Piero Spinosi bottegadelteatro@coopkoine.it;
telefono 329 1098477.

Sant’Angelo di Gatteo | Anziani e Pet therapy Gambettola Fusione Longiano e Gambettola


INIZIATIVA SOLIDALE RIVOLTA ALLA
TERZA ETÀ.
Famiglia, cuore Studio di fattibilità
Lo scorso 14 febbraio alla casa di degli affetti
accoglienza “Arturo Fracassi” di
Sant’Angelo di Gatteo gli anziani e delle relazioni “Decideranno i Consigli”
ospiti hanno ricevuto una visita Le comunità parrocchiali di
inattesa: quella dei cani del centro Gambettola e di Bulgarnò rendono o studio di fattibilità commissionato mesi fa dai Comuni
di educazione cinofila “Extrema
Thule” di Cesenatico gestito da
omaggio alla famiglia. Dopo aver
celebrato, lo scorso 28 gennaio, gli
L di Longiano e di Gambettola alla società di consulenza
“C.o. gruppo srl” di Bologna per valutare la fusione dei due
Goffredo Ravaioli. anniversari di matrimonio a enti si è concluso ed è stato consegnato alle due
A promuovere l’iniziativa è stata la Bulgarnò, il prossimo 4 marzo sarà la Amministrazioni a metà febbraio. “Saranno i rispettivi
famiglia Casanova, titolare del noto volta di Gambettola con, alle 15,30, Consigli comunali a valutare se il progetto è vantaggioso o
marchio legato alla movida delle una Messa a cui parteciperanno tutte meno, se affossarlo subito o se andare avanti e chiedere ai
riviera romagnola “Papeete”. Alcuni le coppie festeggiate. cittadini di esprimersi tramite referendum”, ha fatto sapere
volontari del centro cinofilo Mercoledì 28 febbraio alle 20,45, nei il sindaco di Longiano Ermes Battistini. “Da parte della
cesenaticense hanno portato i loro locali del Fulgor, a Gambettola, è nostra Amministrazione - ha aggiunto Battistini - c’è la
animali all’interno della struttura previsto un incontro sul tema “La volontà di valutare lo studio in maniera ’laica’ e
d’accoglienza, facendo interagire gli famiglia accogliente” con la ponderata”.
anziani ospiti con i loro nuovi amici testimonianza di Andrea Clerici e Promette battaglia il gruppo consiliare di minoranza
a quattro zampe. Tania Mariani della casa famiglia “Longiano Comune” che ha indetto per lunedì 26 febbraio
La pet therapy - insegnano gli della comunità “Papa Giovanni alle 21 in sala Pertini a Longiano una riunione pubblica “in
esperti - non è una terapia a sè XXIII”, a Calabrina. vista dell’imminente votazione in Consiglio comunale”.
stante, ma coadiuva le tradizionali Domenica 11 marzo ci sarà la festa “Riteniamo la questione - scrive il gruppo in una nota - di
terapie. In questo caso ha stimolato della famiglia delle due comunità fondamentale importanza per il futuro del nostro Comune e
le funzioni cognitive degli anziani e parrocchiale riunite insieme per la quindi crediamo necessario informare i cittadini. La nostra
riattivato, laddove necessario, i loro Messa solenne delle 11,15 e, alle avversità a una prospettiva di fusione fra i due Comuni che
ricettori sentimentali. 12,45, per il pranzo comunitario. porterebbe vantaggi solo a Gambettola non è negoziabile”.

via Kennedy, 30
47035 Gambettola (Fc)
Tel. e fax 0547 58625
promoinfissi@gmail.com
www.promoinfissi.ifortinfissi.it
14 Giovedì 22 febbraio 2018 Valle del Savio

Casa protetta di Sarsina Cancellino-Lama Al via all’Informagiovani Quaresima


Passeggiata In Alto Savio corsi gratuiti Meditazioni
alla ferrovia con suor
dimenticata per l’occupazione Maria Gloria Riva
omenica 4 marzo, giornata uove opportunità in vista per chi cerca lavoro. Grazie alla
D nazionale delle ferrovie
dimenticate, Acli Altra Terra promuove
N collaborazione con Technè, società che gestisce il servizio
di sportello Informagiovani Alto Savio, inaugurato a ottobre
IAltanlapieno periodo di Quaresima
Zona pastorale sarsinate -
Valle del Savio propone per
una giornata dedicata alla ferrovia 2017 presso il piano terra del Centro congresso Teatro domenica 25 febbraio
Cancellino-Lama, la piccola ferrovia Garibaldi, a Bagno di Romagna, c’è la possibilità di fruire dei un ritiro spirituale, con ritrovo
Carnevale, musica e cotillon “Decauville” che nelle prime decine di
anni del secolo scorso serviva per il
percorsi di formazione per l’occupazione delle persone in
cerca di lavoro ed inattive nell’ambito territoriale di Forlì-
alle 15,30 presso la chiesa
parrocchiale di San Piero.
con i volontari Avo trasporto del legname tagliato nella Cesena. Alle 15,30 è prevista una
foresta della Lama. I corsi sono completamente gratuiti. Possono parteciparvi meditazione guidata
na cena di carnevale animata e partecipata. Il percorso della ferrovia era quello coloro che sono residenti o domiciliati in Emilia Romagna, da suor Maria Gloria Riva
U Si è tenuta la sera del martedì grasso, il 13
febbraio, presso la Casa protetta e di riposo “F.
dello stradello forestale che ancor oggi
collega Cancellino e Lama.
disoccupati o inoccupati, iscritte al Centro per l’impiego - chi
non è iscritto può farlo prima dell’avvio del corso.
su “La buona relazione
con Dio. Lazzaro nell’arte
Barocci” di Sarsina. Gli ospiti della struttura, con Lo stesso edificio al Cancellino fu Tre sono le aree interessate da questi percorsi di formazione: (Gv 11, 1-11)”.
tanto di maschere colorate realizzate con l’aiuto costruito ad inizio ’900 come stazione informatica, linguistica e area impresa. Alle 16,30 è prevista
di un’animatrice, hanno salutato il carnevale in della ferrovia e come ricovero per le Per informazioni ed iscrizioni è possibile rivolgersi l’adorazione Eucaristica e alle
compagnia di parenti e amici, dei volontari locomotive. La giornata prevede la all’Informagiovani Alto Savio (il giovedì dalle 14,30 alle 17,15 la celebrazione del
dell’Avo, di tutto il personale della Casa di sosta al Cancellino, una breve 18,30 presso lo sportello o al numero 0543 903633 oppure Vespro.
riposo, dei ragazzi del servizio civile. La serata, a passeggiata, una tappa al Centro visita all’indirizzo email: Il ritrovo si conclude alle 17,30
base di piadina e prodotti tipici, è stata allietata del parco di Badia Prataglia, il pranzo. informagiovani@comune.bagnodiromagna.fc.it), a Technè con un momento di fraternità
dall’immancabile fisarmonica del musicista Per info e iscrizioni: 342 1332152 - sede di Cesena (0547 637211) e a Informagiovani Cesena nella sala parrocchiale.
sarsinate Luca Olivieri. albertomerendi@libero.it. (0547 356228). Al.me.

● Soddisfazione degli ● Verghereto vola con ● Un unico brand


UNA VEDUTA AEREA DELLA VALLE DEL SAVIO
operatori per i numeri +26,6 per cento, Bagno territoriale per il
di fine anno di Romagna +4,8 marketing della vallata

Turismo nell’alta Valsavio?


Bene, ma insieme è meglio
I
numeri di fine stagione portano territoriale di promozione turistica dei suoi malanni, alla fine è meglio
soddisfazione tra amministratori e Destinazione Romagna vi sia la così che niente -. Ma qual è la
operatori turistici della vallata, ma presenza del rappresentante di tipologia di turista che arriva?
senza dormire sugli allori ci si Cesena e non quella di Bagno di A costo di quali ribassi nel prezzo
chiede anche se è tutto oro ciò che Romagna. dell’alloggio? Qual è la disponibilità
luccica. Il dato di Bagno di Romagna è tanto economica del turista che arriva e
Stando ai dati diffusi dalla Regione, più significativo se si pensa alla fase quanto ne beneficiano tutte le attività forte promozione e commercializzazione del prodotto
stranamente pubblicati fino al 29 estremamente critica che sta vivendo della zona, comprese ad esempio turistico Valle del Savio, nell’ambito della più ampia
dicembre 2017, mancano gli ultimi tutto il segmento del turismo termale quelle commerciali? Destinazione Romagna.
due giorni, Verghereto conferma il suo a livello nazionale. Elementi di forte preoccupazione È ciò su cui punta la Confcommercio, con un comunicato
“volo”, con + 26,6% nei pernottamenti E anche nell’ambito della Provincia di sono emersi anche nell’ambito della dei quattro presidenti della vallata, nel quale si
del 2017. Forlì-Cesena le altre località termali rilevazione condotta a inizio 2018 dal sottolineano i rischi del “convivere” con realtà
E anche Bagno di Romagna, con segnano il passo, con Bertinoro che Centro studi Confesercenti. turisticamente forti, come avviene in Destinazione
+8,8% nel mese di dicembre (e chiude con -6,7% e Castrocaro con - I risultati, pur in un ambito di fiducia e Romagna, o amministrativamente forti, come avviene
mancano gli ultimi due giorni), chiude 6,04%. soddisfazione per gli operatori con Cesena nell’Unione dei Comuni (nel cui ambito tutti i
l’anno con +4,8%, ponendosi al terzo Gli altri comuni dell’appennino turistici, sottolineano la difficoltà per sei comuni assoceranno la funzione relativa al turismo).
posto assoluto in Provincia quanto a complessivamente incrementano i il settore commerciale, che deve Occorre quindi, sollecita la Confcommercio, prima di
numero complessivo di pernottamenti del 4,3%. combattere anche la grande crescita tutto fare squadra tra le realtà dei quattro Comuni
pernottamenti, dopo Cesenatico e Ma tutto questo aumento di arrivi e delle vendite online, e non trae montani, se si vuole riuscire ad avere voce in capitolo.
Gatteo. presenze nelle strutture turistiche benefici dall’incremento nel numero Ed anche il rapporto conclusivo del progetto “Quale
In numeri assoluti le presenze porta effettivamente ricchezza e degli arrivi. futuro per la montagna?”, promosso dall’Unione dei
turistiche registrate da Bagno di sviluppo? Rimangono comunque enormi Comuni, si pone l’obiettivo di un piano turistico di
Romagna sono state 246.303, rispetto, E qui cominciano le riflessioni per non margini di miglioramento per il vallata, coordinato con Destinazione Romagna, e di un
ad esempio, alle 134.985 di Cesena. accontentarsi di una situazione che turismo della vallata, in piano di marketing di vallata per una
Questo elemento, lo ricordiamo, ha comunque presenta notevoli margini considerazione delle grandi eccellenze promocommercializzazione dell’intera valle, con la
portato anche in vallata a qualche di miglioramento. e opportunità che il territorio offre. possibilità di creare un unico brand territoriale e con la
riflessione critica sul fatto che nella I numeri aumentano, sì - e, come un Ma opportunità e offerte vanno messe E45 come “vetrina” del territorio.
giunta del nuovo organismo po’ avviene per la E45 quando si parla in rete e occorre “spingere” su una Alberto Merendi

Arance Airc Servizi


La carta? Bagno
e passeggiate la fa elettronica

D
a qualche settimana anche il

C
on arance e passeggiate la Polis Il Circolo promuove Comune di Bagno di Romagna rilascia la carta d’identità
salute e compagnia per tutta la vallata. elettronica.
L’associazione sarsinate, coi responsabili Airc della valle Il nuovo documento di identificazione viene rilasciato ai cittadini
Massimiliano Comandini e Rita Giorgi, ha reso noto quanto italiani, comunitari e stranieri, al posto della vecchia carta d’identità
raccolto nel corso del tradizionale appuntamento delle cartacea. Per richiederla è necessario presentarsi personalmente allo
“Arance della salute”, destinato alla raccolta di fondi per sportello muniti di una foto tessera recente e portare la vecchia carta
sostenere la ricerca nella lotta contro il cancro. d’identità scaduta o in scadenza o altro documento di riconoscimento,
“Nel ringraziare ognuna delle 350 persone che con vario o denuncia di furto o di smarrimento. Per i minorenni è richiesta la
contributo - scrive la Polis Il Circolo - si sono recate ai nostri presenza di almeno uno dei genitori, per l’espatrio, l’assenso di
banchi di raccolta di Sarsina, Bagno di Romagna, Mercato Il programma del 25 febbraio entrambi. I cittadini stranieri extra Ue devono presentare il permesso di
Saraceno e Ranchio, un particolare encomio va ai volontari prevede il ritrovo alle 8 presso la soggiorno o documentazione valida, che provi il rin-novo in corso. La
che hanno reso possibile questa bellissima giornata”. sede della Polis a Sarsina e alle 8,30 nuova carta d’identità elettronica non viene rilasciata subito allo
La raccolta del 27 gennaio scorso ha portato altri 3.209 euro. in piazza Allende a San Piero, per sportello, ma spedita al domicilio. In occasione dell’emissione della
E “con questo 17° anno di collaborazione - sottolinea poi trasferirsi a Cà di Gianni e carta d’identità è possibile esprimere il proprio consenso o diniego alla
l’associazione - la Polis è riuscita a far arrivare al fondo avviarsi per le Bruschete, Bagno di donazione di organi e tessuti sottoscrivendo il modulo di adesione. Il
nazionale la cifra totale di 54.353 euro, ponendo la Valle del Romagna, San Piero e rientro a Cà costo della pratica ammonta a 22 euro.
Savio ai primi posti fra i principali centri di raccolta regionali”. di Gianni. “Si tratta di un servizio che abbiamo avviato dall’inizio dell’anno -
Intanto, ma in fondo sempre restando in tema di salute, da Gli appuntamenti durante l’anno precisa il sindaco Marco Baccini -. Dopo l’avvio, mi permetto di
domenica 25 febbraio riprendono gli “Itinerari sono 17, con certificato e premio suggerire ai cittadini di documentarsi consultando il sito internet del
dell’appennino” le passeggiate promosse dalla Polis Il Circolo. finale per chi parteciperà a tutte le Comune oppure recarndosi preventivamente allo sportello. La pratica
L’iniziativa, giunta alla terza edizione, è stata presentata la uscite. rappresenta anche un risparmio complessivo”.
settimana scorsa al Ristorante Cà di Gianni, nel corso di un Al.me.
incontro conviviale coi camminatori.
Radici e futuro Giovedì 22 febbraio 2018 15

Con questa quarta e ultima puntata si conclude il racconto delle vicende che hanno visto coinvolto,
nelle campagne, il bandito più famoso della Romagna. Una vita tra illegalità e mito, tra amore e
fughe. Fino alla tragica fine nelle pianure di Russi. E con lui, la Innocentoni

Quando l’amore va oltre la morte


Il Passatore e l’amata Martina COLAZIONE TRA LE RIGHE

L
a scorsa settimana abbiamo visto come la Racconto: Serena Menghi
gendarmeria pontificia, una volta catturato uno Foto: Denise Biondi
dei componenti della banda, riesce a estorcere, Ricetta: Marika Lombardi
più che una confessione, una preziosa delazione.
Dumandone, che non era diventato un bandito per È già l’alba e sul fronte le truppe inglesi sono
vocazione, spiffererà tutto quello che sapeva. Egli pronte per la battaglia.
depose, fra l’altro: "Ho sentito dire che il Passatore Infilarsi pantofole e vestaglia e prepararsi a fare
tiene una pratica amorosa con una ragazza nominata fuoco.
Martina degli Innocentoni, io però nessun particolare Scendere in trincea, al riparo dalla raffica di
posso riferire in proposito". Questo bastò perché tuorli lanciata dagli avversari.
l’intera famiglia Innocentoni fosse prelevata e portata Contrattaccare con una colata di latte bollente e
a Lugo. Durante il tragitto, Martina trovò il modo di
una pioggia di zucchero e farina.
dire ai suoi: "Sono sicura che prove non ne hanno,
Aggiungere due cucchiai di cacao, per assicu-
perciò negate sempre; io non parlerò neanche se mi
danno la tortura". rare loro una sconfitta più amara.
La tortura, Sua Signoria Illustrissima Antonio Lanciarsi poi in un combattimento corpo a
Migliorini, giudice inquisitore, non gliela diede, ma la corpo: stendere il nemico uno strato dopo l’al-
irretì in domande sottili e abilissime: non ci cavò tro.
niente. Tentò allora con un imbroglio: "Badate che Fare dunque una zuppa inglese e assaporare la
qualcuno ha deposto di esser venuto a casa vostra col vittoria!
Passatore, il quale gli ha confessato di tenere pratica
con voi". La giovane, ma non ingenua Martina:
"Vossignoria, me lo porti davanti colui, voglio vedere
se ha il coraggio di dire in faccia a me queste cose!". Il
Zuppa inglese al caffè
giudice, vedendo la ragazza così franca e decisa, fu
preso da un’involontaria benevolenza e pensò che Ingredienti per 4 vasetti:
poteva trattarsi di una delle tante dicerie che
3 tuorli d'uovo
correvano sul bandito di cui era notorio il largo
750 ml di latte
successo con le donne. Si ricordò che le informazioni
sulla famiglia erano buone sotto ogni riguardo; infine, 4-5 cucchiai di farina 00
che il delatore aveva riferito solamente una voce e così 4 cucchiai di zucchero
cominciò a metter fuori le due spose Innocentoni. 3 cucchiai di caffè amaro
Pochi giorni dopo, e precisamente il 23 di quel mese di 1 tazza di caffè amaro
marzo, il bandito fu ucciso nelle vicinanze di Russi in 15 biscotti secchi (in alternativa savoiardi o pa-
un conflitto coi gendarmi. Lo portarono in giro per la vesini)
Romagna in un carretto sopra una stuoia perché la ILLUSTRAZIONE DI ANTONIO DAL MUTO TRATTA DAL FUMETTO Vaniglia (facoltativo)
“LA ROMAGNA NELL’800” IN FASE DI ULTIMAZIONE
popolazione lo vedesse. La gente accorreva a guardare,
le donne mormoravano: come è bello! Il pomeriggio Procedimento:
dello stesso giorno la notizia si sparse in Lugo e angolare; il camminamento era protetto da un muro che Far bollire il latte in una pentola a fuoco lento.
penetrò in rocca dov’erano le carceri, e Martina la arrivava alla cintola su cui, a intervalli, sorgevano i merli. La A parte sbattere i tuorli con lo zucchero e 4 cuc-
seppe. La mattina seguente la guardiana delle donne guardiana indugiò il tempo di richiudere la cella; quando si girò chiai di farina.
aprì la cella: il giudice voleva procedere a un ultimo e cercò la detenuta con lo sguardo, Martina non c’era più. Era Mettere nel latte caldo la vaniglia e aggiungere il
interrogatorio per liquidare alla svelta la posizione di già nel cortile interno: un corpo ammassato, con le braccia composto preparato in precedenza.
quegli Innocentoni e metterli fuori. Le porte delle celle distese e i lunghi capelli biondi sciolti. Mescolare continuamente e mantenere il fuoco
davano sull’ultimo camminamento del torrione Diego Angeloni basso.
Cuocere qualche minuto fino a quando la crema
non si rapprende. Se necessario aggiungere un
altro cucchiaio di farina.
Quando la crema sarà pronta dividerla in due
Curiosando Proverbio ciotole, una resterà gialla e nell'altra aggiungere
il cacao mescolando bene.
Far raffreddare fuori frigo. Iniziare a preparare i
barattoli o i bicchieri con uno strato di biscotti
Indovinello E chen, la moi e e stciop
in va imprestè ma nisoun
imbevuti nel caffè, uno strato di crema gialla, un
altro strato di biscotti e caffè, uno strato di crema
La soluzione all’indovinello al cacao e ricominciare.
della scorsa settimana è: Il cane, la moglie e il fucile
S’ta m’ciach, a m’arfag
s’ta m’afogh, la fame. non vanno prestati a nessuno
l’è l’ora ch’a god Dal proverbio abbiamo l’indicazione
Il vincitore è “Piante e fiori
s’ta m’brous, Francesconi”, Gambettola delle cose che un uomo deve tenere gelo-
ho finì tott i mi zugh (vince un libro samente e custodire con ogni riguardo: il
da ritirare in redazione cane fedele collaboratore nella caccia, la
Se mi schiacci, mi rifaccio al Corriere Cesenate, moglie compagnia della vita e decoro
se mi affoghi, via don Minzoni, 47, Cesena). della famiglia, il proprio fucile strumento
è il momento che godo a cui ricorrere nel momento del bisogno e
se mi bruci, della cui efficienza non dover dubitare.
ho finito tutti i miei giochi D.A.

Ingredienti:
L’azdora di Romagna con Giusi Canducci 500 gr di farina
100 gr di noci sgusciate
100 gr di pangrattato
STROZZAPRETI DI MAGRO 20 gr di zucchero
olio extravergine di oliva
sale
pepe
Q uesto era un piatto estremamente povero conside-
rata l’assenza di uova, carne, e formaggio, pertanto
particolarmente adatto al periodo quaresimale.
Impastare la farina con acqua tiepida fino ad ottenere un impasto
omogeneo, tirare con il mattarello una sfoglia piuttosto spessa, ta-
Nelle nostre campagne consumare questa pietanza era gliare a strisce di circa 1 cm poi con le mai arrotolarle su se stesse e
quasi considerato un disonore, tanto che chi lo faceva si strapparle ottenendo degli strozzapreti di circa 4/5 cm. Cuocere gli
guardava bene dal raccontarlo. Forse per questo motivo strozzapreti in abbondante acqua salata per 10 minuti, intanto pe-
se ne era persa memoria, ma oggi che il “mangiar di stare le noci assieme al pangrattato e allo zucchero. Scolare gli stroz-
magro” è di moda qualche vecchietto lo ricorda con no- zapreti, condirli con sale pepe e olio poi cospargerli
stalgia. abbondantemente con il trito di noci.
16 Giovedì 22 febbraio 2018 Vita della Chiesa

Accolti.it ◗ Il Cammino di Santiago accomagnato per i giovani


padri e le suore Guanelliane capaci di farlo da soli o con un tempo quest’esperienza secolare
Un portale per le disabilità psichiche
È stato lanciato il 21 febbraio “Accolti.it”, piattaforma
ICammino
propongono una settimana sul
di Santiago dal 7 al 15
gruppo a cui trasmettere il senso
e le caratteristiche dell’antico
è esposta.
Ogni anno si forma un gruppo di
nazionale ideata per l’accoglienza della disabilità luglio. L’iniziativa è aperta a pellegrinaggio alla Tomba di San circa 50 giovani provenienti da
psichica, da intendersi come una risposta giovani 18-35enni e propone un Giacomo. In pratica si tratta di ogni regione d’Italia.
all’esortazione condivisa da papa Francesco a percoso spirituale accompagnato camminare una settimana Per info:
combattere la dis-cultura dello scarto contrastandola da Sarria a Santiago, un cammino scoprendo paradossalmente cosa www.donguanellaxte.com;
con la cultura dell’accoglienza. Con questa nuova da svolgersi secondo l’antica il Cammino a Santiago non caminosantiago.casa@guanellia
piattaforma la patologia psichiatrica sarà trattata a tradizione giacobea per essere poi è…vista la deriva a cui da qualche ni.it; tel 338 4962391.
livello accademico e terapeutico.

nonizzazioni Il teologo Angelo Maffeis commenta la notizia: “È il compimento


Ca del processo di riconoscimento della santità di papa Montini”

Papa: “Paolo VI santo”


Chiesa cattolica.
Bergoglio porta all’evidenza il punto di
vista del Sud del mondo, il cui volto non
cessa di mostrare nei suoi viaggi: un

Un annuncio importante
rilievo, questo, di grande importanza
anche per la missione culturale della
Chiesa.

Uno dei testi di Paolo VI maggiormente


“Lo sviluppo non può essere

“P
aolo VI sarà santo citati da papa Francesco è la Populorum
quest’anno”. Lo ha un privilegio. Non c’è progressio, in cui si afferma che la que-
annunciato, a sorpresa, il stione sociale è ormai una questione ca-
Papa, durante l’incontro progresso se non è di tutti. pitale. È lui l’unico “leader mondiale” ad
con i sacerdoti e i preti romani, che si è Mi sembra una concezione averlo capito? Cinquant’anni dopo
svolto a porte chiuse il 15 febbraio nella quanto distanti sono ancora le politiche
basilica di San Giovanni in Laterano. “Un
di assoluta attualità, che trova degli Stati dall’affrontare la “cultura dello
annuncio importante” per la vita della il suo ancoraggio nella visione scarto”?
Chiesa, commenta don Angelo Maffeis, antropologica cristiana: Uno degli aspetti messi in evidenza da
docente presso la Facoltà teologica numerosi commentatori e studiosi della
dell’Italia Settentrionale e presidente o è così, o non è all’altezza Populorum progressio è che, per la prima
dell’Istituto Paolo VI. Il Sir lo ha del Vangelo” volta nella dottrina sociale della Chiesa, la
interpellato per un commento a caldo. questione sociale si sviluppa
considerando il punto
Qual è la portata dell’annuncio della di vista del Sud del
prossima canonizzazione di Paolo VI?
Certamente è un annuncio importante. È “Benedetto e io in lista” mondo: non più,
quindi, in una
il compimento del processo di prospettiva europea o
riconoscimento della santità di Paolo VI: della Chiesa. Quali sono, secondo lei, le aolo VI sarà santo quest’anno”. Lo ha detto Papa centrata sui Paesi
la beatificazione è stato il primo passo,
questo annuncio lo propone alla Chiesa
universale. Alcuni ritengono che ci sia
intuizioni di Paolo VI da realizzare anco-
ra?
Uno dei tratti più caratteristici del modo
“P Francesco, durante l’incontro con i sacerdoti e i preti
romani, che si è svolto il 15 febbraio nella basilica di
San Giovanni in Laterano, annunciando la canonizzazione di
ricchi e sviluppati, ma
prendendo in
considerazione anche i
quasi una sorta di automatismo, nel in cui Paolo VI ha portato avanti il Giovanni Battista Montini. Il testo è stato diffuso sabato scorso nel diritti di coloro che ne
proclamare la santità dei Papi. A mio Concilio è la riforma liturgica: lo sforzo bollettino della Sala stampa vaticana. “Ci sono due vescovi di Roma sono esclusi. È un
avviso, invece, è un modo per affermare, per rendere la comunità partecipe del recenti già Santi (Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, ndr) - ha aspetto, questo, che
in rapporto alla vicinanza dei pastori e al mistero celebrato è ancora un compito da aggiunto il Papa -. Paolo VI sarà santo quest’anno. Uno con la papa Francesco
loro modo di esercitare il ministero, un realizzare, non basta tradurre i testi causa di beatificazione in corso, Giovanni Paolo I, la sua causa è valorizza con il suo
principio che è già nella Lumen gentium: liturgici perché la partecipazione sia aperta. E Benedetto e io, in lista di attesa”, ha ironizzato. magistero. Basti
l’idea, cioè, che la vocazione universale automatica. pensare ai due
alla santità trovi una conferma anche in L’altro compito in cui occorre ancora aggettivi che Paolo VI
chi ha esercitato il ministero a servizio esercitarsi è un tratto peculiare del abbina al progresso
della Chiesa universale. pontificato di Paolo VI: entrare in equivoci che derivano da letture superfi- umano: “integrale”, cioè immagine di una
C’è un legame, in altre parole, tra la relazione con la cultura, con il mondo ciali del magistero di Bergoglio, definito persona umana che non sia ridotta ad
santità e il ministero: come si legge nel della cultura in tutti i suoi aspetti e le sue “sbilanciato” soltanto sul versante socia- una sola dimensione ma venga messa in
capitolo cinque della Lumen gentium, per diverse espressioni. Si tratta di uno dei le… condizione di sviluppare tutte le sue
i pastori la carità diventa carità pastorale. versanti più urgenti Papa Francesco testimonia virtualità, e “sostenibile”, perché lo
È il segreto della santità, l’anima che dell’evangelizzazione, al quale la Chiesa continuamente con il suo magistero la sviluppo non può essere un privilegio
sostiene l’esercizio pastorale. non può sottrarsi e che assume forme necessità della missione culturale della esclusivo di alcuni. Non c’è progresso se
sempre nuove. Chiesa, ma lo fa a partire da una cultura non è di tutti. Mi sembra una concezione
Paolo VI è stato il Papa della formazione non più europea, che assume più di assoluta attualità, che trova il suo
di Bergoglio e il Papa del Concilio. Fran- Certamente il tema del rapporto tra fede evidenza e peso maggiore perché si fa ancoraggio nella visione antropologica
cesco ha detto di recente che 50 anni so- e cultura è uno dei pilastri del pontifica- portatrice di punti di vista lontani dalla cristiana: o è così, o non è all’altezza del
no pochi, occorre almeno un secolo per- to di Montini: il fatto che il Papa ne rico- tradizione da cui è stata segnata fino ad Vangelo.
ché un Concilio si sedimenti nella prassi nosca la santità spazza via anche alcuni ora la concezione della missione della M. Michela Nicolais
Attualità Giovedì 22 febbraio 2018 17

PSICOLOGIA
Il Forum famiglie senza trasformare quelle analisi in azioni
politiche”.
Per questo il Forum ha chiesto a livello
nazionale a tutti i segretari, presidenti e
della vita quotidiana
Questa rubrica, tenuta da Mirella Montemurro,

lancia un appello portavoce dei partiti e delle liste in corsa per si propone di osservare il mondo attraverso una
la prossima tornata elettorale, di considerare “lente” psicoanalitica. Si parlerà di relazioni,
il tema della natalità come priorità all’interno educazione dei figli, disagi psicologici e loro
dei vari programmi in vista delle elezioni. cura, fatti di cronaca locale e nazionale. La Ru-
brica avrà uno spazio nell’ultima settimana di

ai candidati
Mettendo ben in chiaro che il tempo dei
bonus è finito e che è necessaria ora una ciascun mese. Buona lettura.
misura unica, chiara, forte, che contenga un Laureata con lode in Psicologia clinica e di comu-
messaggio: questo Paese premia chi fa figli nità presso Sapienza Università di Roma, la psico-
facendogli pagare meno tasse. Ad esempio, loga Mirella Montemurro ha conseguito la
Viene chiesto un impegno chiaro a chi è in corsa attraverso l’adozione del Fattore Famiglia specializzazione in Psicologia clinica e psicoterapia
individuale e di gruppo. Attualmente è candidata
proposto dal Forum.
per Camera e Senato, a partire da quello della Società psicoanalitica Italiana (Spi). Svolge a
Cesena e Rimini attività di psicoterapia indivi-
sulla natalità, vero dramma del Paese, per il quale I FIGLI SONO UN BENE COMUNE
“È giunta l’ora di passare dalle parole ai fatti,
duale, di coppia e di gruppo a orientamento psi-
coanalitico.
occorrono politiche di lungo periodo il loop demografico non consente di perdere Svolge attività di Consulente tecnico d’ufficio (Ctu)
altro tempo - sprona la politica Alfredo e di parte (Ctp) in cause civili e penali. È esperto del
Caltabiano, presidente regionale del Forum -. tribunale di sorveglianza di Bologna e membro
È un passaggio soprattutto culturale quello di della Società italiana di criminologia.
considerare la Famiglia come una cura, e i Ha pubblicato articoli scientifici e presentato lavori
a convegni internazionali nell’ambito della psico-
figli come un bene utile a tutta la comunità”. logia clinica e giuridico-forense.
L’INVITO DEL FORUM EMILIA-ROMAGNA
Il Forum delle Famiglie dell’Emilia Romagna
si inserisce in questo solco e, rivolgendosi a
Furti
tutti i candidati nei vari collegi della regione, Stiamo assistendo a un’ondata di furti e atti
propone di sottoscrivere, individualmente, i vandalici. Nel mirino dei ladri vi sono abita-
seguenti tre punti: la sottoscrizione del zioni, veicoli o attività commerciali. Secondo i
#pattoXnatalità; la condivisione del principio sociologi le razzie sono legate all’aumento della
FOTO SIR che i figli sono un bene comune; l’impegno a povertà, alle ridotte prospettive future e a una
sostenere politiche familiari e di natalità che scarsa integrazione delle minoranze etniche.
vadano oltre le politiche assistenziali, e Per la ferocia e la brutalità con cui si manife-
Proposti tre punti, ai quali stano vi è plausibilmente una rilevante compo-

“G
li italiani sono riguardino tutti gli aspetti della famiglia:
sempre più vecchi”. lavoro (soprattutto giovani), casa, politiche di nente rabbiosa che accompagna questi atti
aderire: il patto per la È quanto rileva l’Istat conciliazione lavoro famiglia, asili, fisco, criminali. Ma cosa accade nella mente della vit-
natalità, il sostegno al nel suo bilancio tariffe. tima? Uno tsunami emotivo: paura, sensazione
demografico 2017 reso pubblico di di impotenza, dolore per ciò che non si ha più o
principio che i figli sono un recente. La popolazione residente al COME ADERIRE che è stato danneggiato. Quando il furto ri-
bene comune, l’impegno 1° gennaio 2018 scende a 60 milioni I candidati per comunicare singolarmente la guarda la propria casa, ciò che si smuove psico-
494 mila unità, segnando una propria adesione ai tre punti devono inviare logicamente è ancor più destabilizzante. La
per politiche della famiglia diminuzione di centomila persone (- una email all’indirizzo casa riveste una rilevanza psicologica che me-
1,6 per mille) rispetto all’anno presidenza.emiliaromagna@forumfamiglie.org rita una riflessione. Otto Rank, psicoanalista
precedente. Nel 2017 si è registrato un nuovo minimo storico per le nascite - entro il 25 febbraio prossimo. austriaco, sosteneva che l’uomo avesse creato
solo 464 mila - che hanno toccato il picco del -2 per cento sul 2016. Nella email deve essere indicato in maniera capanne, case e così via come sostituti del per-
chiara il nome e il cognome del candidato, la duto ventre materno. La casa rappresenta il
IL #PATTOXNATALITÀ forza politica di appartenenza, il collegio in proprio rifugio, il luogo sicuro, il mondo in-
Partendo da questa premessa - ma non soltanto - si colloca il #pattoXnatalità cui si corre - se uninominale o terno. Ha una funzione analoga a quella della
proposto a livello nazionale dal Forum delle Famiglie lo scorso gennaio e che plurinominale, Camera o Senato -, l’adesione pelle del nostro corpo che contiene, raccoglie le
ha incassato un “sì” largo e trasversale da tutte le forze politiche. espressa ai tre punti del Forum Famiglie nostre parti interne e dovrebbe difenderci,
Emilia Romagna. come il derma, dalle intrusioni esterne. Anche
“Come affrontare la crescente spesa sanitaria e pensionistica? Come Le adesioni verranno subito pubblicate sul
un furto nella propria attività lavorativa rappre-
sostenere i costi, anche sociali, di una popolazione sempre più anziana? La sito emiliaromagna.forumfamiglie.org e
politica - si legge nel #pattoXnatalità corredato di numeri e statistiche alcuni giorni prima del 4 marzo verrà inviato senta un attacco al proprio mondo interno. Il
impietose sulla situazione demografica italiana - per troppo tempo si è un comunicato alla stampa con l’elenco dei lavoro è fonte di sostentamento per sé e la pro-
limitata a intervenire commentando di volta in volta gli allarmanti dati Istat candidati che hanno aderito. pria famiglia. È spesso una passione in cui si in-
veste non solo economicamente. Ritrovarsi la
casa o l’attività a soqquadro è destabilizzante e
imbattersi nei ladri vis à vis lo è ancor di più.
Queste esperienze costituiscono veri e propri
FOTO SIR
I venezuelani in fila tempo mancano cibo, generi di prima necessità,
medicine. Il pugno di ferro del presidente Maduro
traumi con possibili conseguenze psicologiche.
Potrà quindi accadere che nei giorni e mesi
successivi all’evento si presentino una serie di
è sempre più pesante, la gente ha fame ed è
per entrare in Colombia rassegnata che le cose non possano cambiare.
Così crescono i profughi. C’è chi stima che in
sintomi quali: ricordi e sogni ricorrenti del-
l’evento, paura, rabbia, problemi di concentra-
n esodo continuo, che i due ponti che collegano Colombia ci siano 600 mila venezuelani, qualcun zione, difficoltà nello svolgere la normale vita
U il Venezuela a Cúcuta, la prima città in territorio
colombiano, stentano a contenere. “I venezuelani
altro parla di 800 mila. Il registro predisposto dal
Governo ha finora contato un milione e 600 mila
quotidiana. Si tratta di sintomi da non sottova-
lutare. Una psicoanalisi o psicoterapia può es-
sono sempre di più - denuncia il vescovo di Cúcuta, arrivi, ma non si sa chi è rimasto e chi invece è sere un valido aiuto per risolvere il disagio
monsignor Víctor Manuel Ochoa Cadavid - fuggito in altri Paesi. In sette mesi sono stati psicologico.
percorrono a piedi i ponti dedicati a Simón Bolívar e assegnati 330 mila pasti. Ogni giorno vengono a cura di Mirella Montemurro
al generale Santander. Tra loro ci sono intere distribuiti 8 mila pasti caldi, attraverso mense mirellamontemurro@gmail.com
famiglie, giovani, minori, donne incinte”. Da troppo dislocate in otto diverse parrocchie.
18 Giovedì 22 febbraio 2018 Solidarietà

SCLEROSI MULTIPLA A Cesena l’Aism sarà presente con banchi


informativi in galleria Urtoller, piazza
situazioni di disagio. Se qualcuno è
disponibile a ricoprire qualche turno nelle

Una ‘gardensia’ Giovanni Paolo II, ospedale Bufalini e nei


centri commerciali Iper Lungosavio,
Famila, Superotto e Montefiore. Ci saranno
bancarelle può contattare l’associazione ai
numeri sotto riportati. “Sarebbe di grande
aiuto e avrebbe tutta la nostra stima e
per la ricerca postazioni anche all’Iper di Savignano sul
Rubicone, a Gambettola, Cesenatico
riconoscenza”, si legge nella nota
informativa.
i svolge dal 2 all’11 marzo una (ospedale e centri commerciali), Gatteo, Aism sez. provinciale Forlì-Cesena,
S(Associazione
manifestazione nazionale dell’Aism
italiana sclerosi multipla) per
Mercato Saraceno, Sarsina, San Piero in
Bagno e Bagno di Romagna.
gruppo operativo Cesena, via Gioberti,
126 (tel. 0547 613639, cell. 331
raccogliere fondi per la ricerca e il sostegno L’associazione cerca nuovi volontari: 6217271).Orario ufficio: lunedì,
alle persone con sclerosi multipla con l’offerta persone che desiderano impiegare un po’ mercoledì, venerdì: 9-12; mercoledì:
di piante di gardenia e ortensia. del loro tempo libero a favore di chi vive 15,30-18.

Si è svolto al teatro Moderno di Savignano l’incontro“..in fine, vita!”

“La persona non vale


per quello che fa
ma per quello che è”
La forza della vita, nella
“N
el 2008, in maggio, mia figlia era
in India quando è stata colpita da
un ictus che l’ha completamente malattia: le testimonianze di NELLA FOTO, DA SINISTRA, MARIA LUISA SAVINI
(MAMMA DI MARA SCARPONI),
paralizzata. La prima frase di Mara che Maria Luisa Savini, madre di L’AVVOCATO STEFANO SPINELLI,
siamo riusciti a completare, attraverso il
movimento della palpebra, fu: ‘Voglio Mara Scarponi, con Sindrome LA PSICOTERAPEUTA ELISABETTA GESMUNDO,
SUOR BENEDETTA DELLA PICCOLA FAMIGLIA
morire’”. di Lis, e di don Mauro DELL’ASSUNTA DI MONTETAURO
La testimonianza di Maria Luisa Savini al
cinema teatro Moderno di Savignano sul Evangelisti, malato di Sla
Rubicone venerdì 16 febbraio in occasione
dell’incontro “..in fine, vita!” promosso dalle zone pastorali la mia famiglia” ha scritto Mara Scarponi nel libro Princesa “Quella di don Mauro - ha spiegato con dolce decisione la
di Savignano sul Rubicone e San Mauro Pascoli, è stata Maldita, uscito nel 2017 per la Società Editrice Il Ponte giovane religiosa della Piccola Famiglia dell’Assunta di
diretta, semplice e senza sconti. La donna, madre di Mara Vecchio, in cui la giovane ha raccontato la propria vicenda Montetauro - è una vita piena”. “Vi assicuro - dice don Mauro
Scarponi - giovane donna colpita dalla Sindrome di Lis che pigiando un unico tasto del proprio comunicatore con - che questi anni sono stati un’esperienza ricchissima. Sono
da ormai dieci anni la costringe perfettamente lucida l’unico dito che, insieme al braccio e al piede destro, è sempre più convinto che vale la pena vivere. La persona non
dentro a un corpo privo di stimoli - ha raccontato senza riuscita a recuperare un leggero uso in questi lunghi anni, vale per quello che fa ma per quello che è. La vita è il primo
retorica lo strazio della propria famiglia davanti a un grazie all’immensa dedizione della famiglia e degli dono che Dio ci ha fatto insieme alle persone che ci ha
dolore enorme e lo strappo di due genitori che a un certo operatori sanitari che si sono occupati di lei. messo accanto. Se si perde questo senso, si rischia la
punto si sono arresi e hanno accompagnato in Svizzera la “Non so se Mara utilizzerà mai quel cartellino che le hanno disperazione”.
figlia per “spegnere tutto - come chiese lei stessa - me lasciato a Zurigo”, dice Maria Luisa certa però che a A questo proposito, l’avvocato cesenate Stefano Spinelli,
compresa”. Ma ha raccontato anche la speranza che si è lasciarle la possibilità di avere la figlia con sé ancora oggi è autore del libro I diritti capovolti, ospite della serata insieme
accesa quando, una volta ottenuto il via libera dalla clinica stato quel “noi”. alla psicoterapeuta Elisabetta Gesmundo, si è detto
di Zurigo, Mara ha deciso di aspettare, e la piccola luce che La stessa certezza che ha manifestato don Mauro fortemente critico verso la cosiddetta legge suo bio
si è accesa nei loro cuori quando Mara ha scritto di essere Evangelisti, malato di Sla dal 2006. A riportare dal testamento approvata lo scorso dicembre. “Legge - ha detto -
passata “dal ‘me’ al ‘noi’”. Il “noi”, spiega la signora Luisa, palcoscenico del Moderno il contenuto di alcune delle tante che apre a ipotesi che possono assumere forme di eutanasia,
comprendeva - finalmente - i genitori e i due fratelli di email che il prete da anni scambia con gli amici, i fedeli che che va nella direzione dell’abbandono del paziente, che
Mara e Mara stessa. gli sono vicini e la miriade di amici che lo circondano, è agevola l’andare incontro alla disperazione altrui”.
“Ci ho messo un po’ di tempo a passare dal ’me’ al ’noi’ con stata suor Benedetta che lo assiste da sempre nella malattia. Mariaelena Forti

NOTIZIARIO PENSIONATI
Più Rai per tutti gli anziani a cura del Sindacato Pensionati FNP CISL
È stato firmato dai Ministri (tel. 0547 644611 - 0547 22803)
dell’Economia e dello Sviluppo e per il Patronato INAS CISL
economico un decreto che aumenta (tel. 0547 612332) via R. Serra, 12 - Cesena
la fascia di reddito di esenzione dal
canone Rai per le persone over 75.
Nello specifico, sarà esteso da
6.713,98 a 8mila euro la soglia di luoghi di provenienza.
reddito che consente l’esenzione L’Italia democratica, solidale, responsabile, Violenza contro le donne: numeri impressionanti
per coloro che hanno compiuto 75 civile deve alzare la testa e, unita,
anni. Gli esentati over75 interessati contrastare con gli strumenti della
passano così da 115.500 a circa democrazia, del dialogo, della cultura e della “Sono numeri impressionanti che dovreb- cordo che abbiamo sottoscritto nel 2016 con
350mila. partecipazione ogni deriva razzista, bero indignare tutti gli italiani. Nonostante la Confindustria per prevenire e contrastare
I cittadini che hanno diritto oscurantista, autoritaria e ogni qualche piccolo miglioramento, è ancora le molestie in ogni luogo di lavoro, mettere
all’esenzione possono rivolgersi irresponsabile demagogia che fomenta paure, agghiacciante il numero delle donne che nel in atto concretemente adeguate procedure
agli uffici dell’Agenzia delle Entrate rancori, xenofobie. L’emigrazione è un corso della vita sono state vittime di vio- per il rispetto della salute, del benessere e
per presentare una dichiarazione irreversibile fenomeno di cui bisogna lenza, molestie, ricatti sessuali sul luogo di della dignità della persona. A tal proposito
sostitutiva di richiesta di esenzione. analizzare cause e responsabilità; coinvolge lavoro per essere assunte, per mantenere il attendiamo ancora anche il decreto attua-
La richiesta, accompagnata da un l’intera Europa e non si risolve con muri e posto di lavoro o per ottenere progressioni tivo riguardante gli sgravi contributivi per
documento di identità valido, deve barriere. La gestione delle politiche nella carriera”. È quanto sottolinea la segre- l’assunzione delle donne vittime di violenza,
essere compilata sull’apposito migratorie dev’essere una gestione sana e taria generale della Cisl, Annamaria Furlan, un provvedimento che andrebbe esteso a
modello. Chi fruisce dell’esenzione propositiva, che crei davvero le condizioni per commentando i dati diffusi nei giorni scorsi tutti i settori produttivi. La strada verso la li-
per la prima volta deve presentare una piena integrazione sociale nel rispetto dall’Istat relativi alla violenza sulle donne bertà da ogni sopruso e violenza resta l’atto
la richiesta entro il 30 aprile; per del dettato costituzionale. nel nostro Paese. primario della denuncia, aiutando le donne
coloro che intendono, invece, Il tragico tiro al bersaglio di Macerata contro “Solo negli ultimi tre anni sono state a uscire dal silenzio. Per questo occorre rin-
beneficiarne a partire dal secondo inermi migranti conferma che il tema del 167mila le donne che in ufficio o in azienda novare una vera alleanza tra le istituzioni, le
semestre, la scadenza è fissata al 31 razzismo e del fascismo è drammaticamente hanno subito forme di ricatto, molte delle imprese, il sindacato, il mondo della scuola
luglio. all’ordine del giorno. Chi minimizza o quali lavorava o cercava lavoro nel settore e dell’informazione per contrastare questa
addirittura sostiene i comportamenti delle attività professionali, scientifiche e piaga della nostra società. Dovrebbe far
Sabato 24 febbraio criminali come la tentata strage è allo stesso tecniche e in quello del lavoro domestico. Ed parte dei processi educativi e della cultura
in piazza contro il razzismo modo corresponsabile della diffusione di è emblematico che nell’80 per cento dei casi civica di un Paese avanzato e moderno
pulsioni razziste e fasciste oggi presenti in le vittime non ne hanno parlato sul posto di come l’Italia, spiegare fin dai primi anni del-
Diamo vita insieme a Roma, capitale segmenti per fortuna minoritari della
lavoro, quasi nessuna ha denunciato quanto l’infanzia che il rispetto reciproco tra uo-
della Repubblica nata popolazione. Ma esiste un’altra Italia, quella
accaduto alle forze dell’ordine. Ecco perché mini e donne è il fondamento di una
dall’antifascismo e dalla del volontariato, dell’associazionismo, della
Resistenza, a una manifestazione convivenza, della solidarietà, delle lotte è molto importante per la Cisl attuare l’ac- comunità”.
che dev’essere davvero grande, democratiche; a questa Italia noi vogliamo
popolare, pacifica, partecipata, dare voce.
patrimonio di quanti hanno a cuore L’ininterrotta sequenza di intimidazioni e atti civile e la coesione sociale, l’attività delle forze dell’apprendimento culturale fin dall’età scolare,
l’inalienabile valore della libertà. di violenza fascista e razzista di questi mesi, dell’ordine. del recupero e della trasmissione della memoria,
Lo chiediamo a tutte le persone, ai come la provocazione di Como, ha messo in Con la manifestazione nazionale e unitaria del 24 per riaffermare il valore della Costituzione e
lavoratori e alle lavoratrici, ai pericolo la sicurezza di tutte e di tutti, che febbraio, dopo le iniziative dei mesi scorsi a della sua piena attuazione.
giovani, alle ragazze, agli anziani, dev’essere garantita dallo Stato democratico cominciare dal 28 ottobre 2017 e dopo le Fascismi e razzismi hanno provocato nel 900 le
alle famiglie, alle comunità, attraverso la partecipazione popolare, la manifestazioni a Macerata e in molte altre città più sconvolgenti tragedie della nostra storia. Mai
indipendentemente dalle opinioni promozione dell’eguaglianza sociale, d’Italia, si deve rafforzare un paziente lavoro di più! Per unire: solidarietà e libertà siano il perno
politiche, dal credo religioso e dai l’integrazione, la conoscenza, la formazione valorizzazione della dignità della persona, della democrazia di oggi e di domani.
Cultura&Spettacoli Giovedì 22 febbraio 2018 19

◆ Venerdì 2 marzo alle 21 in Cattedrale a Cesena. Il ricavato in favore di Avsi Cinema di Filippo Cappelli

SERATA CON “I CANTI DI NOI” Eliseo (Cesena), Aladdin (Cesena),


Uci Cinema (Savignano sul Rubicone)

Sei cantautori live per don Ezio LA FORMA DELL’ACQUA


di Guillermo Del Toro
Fa bene agli occhi, e al cuore, assistere al

S
ei cantautori live per don Ezio: un gran- Se i loro nomi ad alcuni possono dire poco, di ritornello: Dove troveremo tutto il pane / per
de concerto di sei amici musicisti e can- certo le loro composizioni musicali a distanza sfamare tanta gente, accompagnata da E si successo di critica e pubblico di film come
tautori per ricordare don Ezio Casadei, di oltre quarant’anni fanno ancora parte di un cantava e Beato l’uomo. “La forma dell’acqua”. Una pellicola dalla
guida spirituale di Comunione e liberazione a repertorio di un popolo. Molte di esse sono per- Ad esempio l’interpretazione musicale del trama semplicissima, un omaggio al cinema
Cesena, deceduto il 12 febbraio di tre anni fa. sino diventate un accompagnamento classico Salmo 1 è opera di Vanni Casadei. Di Stefa- classico con una favola, una storia d’amore
"Don Ezio è stato guida e amico di ognuno di della liturgia. Tutti originari di Rimini o Riccio- no Pianori sono i brani quali “Dal profon- e un mostro.
noi cantautori, ha sempre valorizzato i nostri ne, alcuni di loro hanno un forte legame con do del tempo”, “In comunione”, “Lungo il La trama: Elisa, una giovane donna muta,
brani", dice Stefano Pianori, uno dei protago- Cesena: Vanni Casadei vi ha insegnato per lun- fiume Giordano”, “Prendete e mangiate". lavora in un laboratorio scientifico di Balti-
nisti del concerto. go tempo e Pianori vi si è trasferito. Quando da Poi c’è Angelo Casali che compone canzo- mora guidato da un dirigente malvagio dove
Vanni Casadei, Daniele Donati, Stefano Pia- ragazzi hanno incontrato nella comunità cri- ni da più di 25 anni e ha lavorato nel cam- si combatte la Guerra Fredda. Impiegata
nori, Angelo Casali, Roberto Grotti, Ciro Pic- stiana una modalità più piena di vivere la fede, po della musica popolare (con il gruppo come donna delle pulizie, Elisa è legata da
ciano si riuniranno venerdì 2 marzo alle 21 in nella vita hanno intrapreso altre strade, ab- Zafra) e Daniele Donati, compositore de profonda amicizia a Zelda, collega afroame-
Cattedrale a Cesena per un grande evento mu- bracciando le diverse professioni, mettendo su “L’inno alla carità". ricana che lotta per i suoi diritti dentro il
sicale in cui racconteranno se stessi attraver- famiglia (alcuni sono già nonni), senza mai in- L’evento è a offerta libera; il ricavato sarà matrimonio e la società, e Giles, vicino di
so le proprie canzoni, creando un connubio terrompere questa modalità di comunicare la destinato alla campagna Tende di Avsi per casa omosessuale, discriminato sul lavoro.
con gli altri cantautori. Ad accompagnarli an- loro esperienza umana e di fede. il sostegno di progetti di volontariato in- La donna si innamora, ricambiata, di quel
che l’amico Franco Gabellini, virtuoso chitar- Alcuni evergreen portano la loro firma: Il dise- ternazionale. mistero in grado di vivere fra acqua e aria...
rista cesenate. gno, ad esempio, e ancora Il pane, quella del Barbara Baronio Le tredici nomination all’Oscar dimostrano
quanto il film sia stato apprezzato dalla cri-
tica. Bisogna dire che una carta a favore del
film è proprio il suo regista, Del Toro, che
Lunedì 5 marzo al “Victor” di San Vittore di Cesena il primo appuntamento della rassegna promossa con i suoi 53 anni conta molte frequenta-
zioni nei film di mostri (“Hellboy”, “Il labi-
dall’Ufficio diocesano per la pastorale della famiglia e dall’Ufficio per le Comunicazioni sociali rinto del fauno” e “Pacific Rim”). È un regista
di impegno lodevole e con una cura mania-

Torna il FilmFamily cale per i suoi lavori: per “La forma dell’ac-
qua”, ad esempio, ha preparato per ogni
personaggio principale delle storie lunghe

Serate al cinema decine di pagine da far leggere agli attori per


approfondire personalità e dinamiche del
personaggio.
Il film ha anche un altro pregio: è costato

fra commedia e impegno Lunedì 5 marzo alle 21 proiezione


(relativamente) pochissimo. Neanche 20 mi-
lioni di dollari, quando a un occhio esperto
di effetti speciali potrebbe far pensare a una
spesa almeno del doppio. L’uso intelligente

S
i apre con il poetico titolo de “La
gioia dei deserti inospitali” la di ’2 sotto il Burqua’ di Sou Abadi, degli effetti speciali, unito alla volontà di
settima edizione del FilmFamily utilizzare ottime quanto vecchie tecniche
della Diocesi di Cesena-Sarsina, una
una commedia degli equivoci che per risparmiare sulla computer grafica,
rassegna di cineforum dedicati alla permette, attraverso gli stereotipi hanno permesso un uso oculato del denaro.
famiglia e non solo. Il titolo della rassegna culturali e religiosi, di mostrare le Un esempio: la prima scena del film, nel-
vorrebbe far riferimento alla serenità del fragilità umane in modo divertente l’appartamento di Elisa, è perfetta e pare es-
trovare, in luoghi e ambienti umani sere completamente immersa in acqua.
all’apparenza ostili, la gioia della serenità ma approfondito Invece è fatta con una tecnica nota come
e del perdono. dry-for-wet. Per dare la sensazione di essere
Cominciata nel 2012, sull’onda di una permette, attraverso gli stereotipi culturali rispettivamente malati di tumore e sott’acqua, gli oggetti sono appesi con dei
proposta di livello nazionale, la diocesi di e religiosi, di mostrare le fragilità umane demenza senile, fuggono a bordo di un cavi e un uso particolare di luci e ventole, in-
Cesena-Sarsina ha proseguito negli anni a in modo divertente ma approfondito. vecchio camper del ’75 per attraversare sieme alle riprese rallentate, fanno credere
proporre la rassegna, potendo contare su Il 12 marzo tocca invece a “Wonder”, film l’America e vedere la casa di Hemingway. che ci sia l’acqua.
un buon numero di appassionati di sull’affetto e la comprensione di Stephen È un partire per continuare a ritrovarsi, Al di là delle scelte tecniche, si tratta co-
cinema e la disponibilità della sala Chbosky, che racconta la storia del piccolo per non rassegnarsi alla fine andandole munque di un film per amanti del cinema
“Victor” di San Vittore, affiliata al circuito Auggie, nato con una rara malattia, che comunque incontro, per continuare a con una quantità di citazioni per veri buon-
Acec (Associazione cattolica esercenti dovrà affrontare il mondo della scuola per condividere le gioie e i dolori di un gustai. La più evidente è con “Il mostro della
cinema). Come sempre, l’introduzione al la prima volta. abbraccio che dura da quasi 50 anni.
laguna nera”, un horror di fantascienza del
film con la discussione finale sarà guidata Il 19 marzo sarà la volta dello splendido I film saranno proiettati tutti al “Victor”
1954: in fondo “La forma dell’acqua” nasce
da don Filippo Cappelli, parroco a Budrio “Tre manifesti a Ebbing, Missouri”, di con inizio alle 20,45. Ogni proiezione
di Longiano e critico di cinema. Martin McDonagh, film delicato e allo costerà 3,50 euro. Gli abbonamenti proprio come sequel/remake di quel film.
Quest’anno l’equipe del FilmFamily ha stesso tempo deciso sul perdono permetteranno di vedere tutti i quattro Poi “La Bella e la Bestia” e “Seguendo la
optato per un menù di quattro film interpretato da un cast di attori film ad appena 10 euro, mentre con il flotta” del 1936 con Fred Astaire e Ginger
equilibrati fra commedia e impegno. formidabili. coupon che si troverà dalla prossima Rogers. Insomma, ce n'è per diversi gusti.
Il primo appuntamento è per lunedì 5 Infine, si conclude con il 26 marzo settimana all’interno del Corriere Anche per la poesia. Dopotutto, se i prota-
marzo con “2 sotto il Burqua” di Sou quando verrà proiettato “Ella e John” di Cesenate ogni proiezione sarà scontata di gonisti della storia d’amore sono una ra-
Abadi, una commedia degli equivoci che Paolo Virzì: i due protagonisti, 1 euro (2,50 euro a film). gazza muta e un mezzo pesce con l’acqua in
bocca, significherà che l’amore non ha biso-
gno di molte parole.

alla Libreria cattolica SAN GIOVANNI corso Sozzi 39, tel. 0547 29654, Cesena

PECORE PESANTI PERCHÉ I CRISTIANI NON TEMONO IL MARTIRIO


E FRATELLI di Nicola Bux - Fede & Cultura (15 euro)
Gesù è sempre stato perseguitato, dalla sua nascita alla sua morte, e così sono sempre stati perseguitati i suoi
FLUTTUANTI apostoli e la Chiesa da loro fondata. Oggi la Chiesa è ancora perseguitata in molte parti della terra, ma ancora
La vita più spesso i cristiani vengono rigettati ed emarginati nella nostra società che mira ad attutire la coscienza e a
di San Benedetto far scomparire la verità dall’orizzonte della vita umana. “Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche
voi”: questa frase di Gesù ci ricorda che la stessa vita del cristiano è da intendersi come sacrificio, offerta e
alla cura dell’altro martirio, seguendo la Croce di Cristo e bevendo al calice della sua Passione.
di Mauro Giuseppe Lepori
LA BELLA STORIA DI YOSHUA.
San Paolo Edizioni (10 euro)
La più grande avventura
L’uomo contemporaneo galleggia in
mezzo al mare, in una notte senza
mai raccontata da un topo
stelle. Se Dante, all’inizio della Divina di Stefano Gorla
Commedia, descriveva la sua condi- Terra Santa (12 euro)
zione di smarrimento spirituale Se qualcuno quel giorno fosse passato per i Giardini Vaticani, tendendo l’orec-
come una selva oscura dalla quale, in qualche modo, poteva trovare una chio avrebbe potuto ascoltare una vocina che raccontava: “In un paese lon-
via d’uscita, l’uomo moderno versa in uno stato di malessere e instabi- tano... molti anni fa, nacque un bambino, un bambino speciale. Il suo nome era
lità come un naufrago tra i flutti, che sale e scende in balia delle onde. Si Yoshua o come dice il mio amico papa Francesco: Gesù. Un nome importante,
è persi nella perdizione, si erra nell’erranza. significa ‘Dio salva’”. Tornano le avventure di Topo Jorge, il topino al quale papa
Padre Lepori, monaco e pastore, propone una via antica ma sempre effi- Francesco ama raccontare bellissime storie. Pieno di stupore, Topo Jorge corre
cace, ispirata al Vangelo e alla Regola di san Benedetto, per prendersi poi a riferirle a fratelli, cugini e amici topi. Questa volta, però, la storia è dav-
cura di chi è ferito e indicare il cammino a chi vaga senza direzione. vero la più bella mai raccontata. Anche da un topo. Età di lettura: da 8 anni.
20 Giovedì 22 febbraio 2018 Cesena&Comprensorio

CESENA Cesenatico ◗ Cesenatico ◗ Gambettola ◗


La lotta al terrore Musica classica Un viaggio nella comunicazione
Tra musica e danza Settimo appuntamento al teatro comunale sabato 24 A cura dell’associazione culturale Al Comunale, sabato 24 febbraio alle 21, andrà
febbraio alle 21 della rassegna “Naufràgi” “Crescendo” con la direzione in scena lo spettacolo “Senza glutine” di e con
Al teatro Bonci, venerdì 23 febbraio alle 21, Saverio
organizzata dall’associazione Mikrà. Dalla compagnia artistica di Thomas Cavuoto, Eraldo Turra. Un viaggio attraverso 40 anni di
Tasca proporrà la prima esecuzione del suo
“Capotrave” sarà presentato lo spettacolo “La lotta al domenica 25 febbraio alle 17 al teatro, cinema, televisione e musica raccontati
“Concerto” originale per marimba e orchestra. Gli
terrore” di Lucia Franchi e Luca Ricci. Si parla di Comunale, la “Rimini Chamber dietro le quinte. Il riferimento è d’obbligo alla
ensemble Metamorphosen e Percussionisti del
paura, tolleranza e intolleranza nel nostro tempo Orchestra” eseguirà musiche di città di Bologna con ricordi noti e inediti nella
conservatorio “Bruno Maderna”, diretti
dove l’identità personale e sociale è messa in crisi da Paul Hindemith, Georg Teleman e comicità e nella musica. Alle tastiere Stefano
rispettivamente da Paolo Chiavacci e Daniele
radicalismi contrapposti. Ingresso palchi e platea 8 Johann Sebastian Bach. Ingresso Bertonazzi.
Sabatani, eseguiranno un brano di Giovanni Sollima
euro, loggione 6. unico 10 euro. Ingresso 10 euro, ridotto 8.
e Béla Bartòk coi solisti Sebastiano Severi, Luigi
Tanganelli e Sofia Adinolfi. Per la rassegna di danza,
domenica 25 febbraio alle 21, andrà in scena

◆ Altri tre appuntamenti il lunedì alle 21 al cinema San Biagio di Cesena


“Comix” una creazione di Emiliano Pellisari. Da
giovedì 1 marzo (alle 21) a domenica 4 alle 15,30
Marco Martinelli presenterà la nuova produzione del
Teatro delle Albe e di Ert “Va pensiero”, uno
spettacolo sull’intreccio tra politica, mafia e
imprenditoria.

Il valore della memoria Resilienza, filo conduttore


di CinemAnimaMente
A cura dell’Università della terza età, venerdì 23
febbraio alle 15,30 nella sala della Fondazione
Maria Fantini, l’architetto Giovanni Poletti
dell’Università di Bologna terrà una lezione su “Il
tema della memoria all’origine degli archetipi del
Museo”. Martedì 27 febbraio alle 15,30 lo storico

È
giunto alla sedicesima edizione la ras- territorio: Comune di Cesena, Centro Ci-
Giampaolo Venturi illustrerà l’argomento “Alla segna CinemAnimaMente, che unisce nema Città di Cesena - San Biagio, Azienda
SECONDO APPUNTAMENTO DELLA RASSE-
ricerca del tempo perduto: ogni vita è un racconto”. GNA, LUNEDÌ 26 FEBBRAIO ALLE 21 CON IL
cinema e psicologia, temi sociali e anali- unità sanitaria locale della Romagna, Cinete- FILM “L’INTRUSA”
si delle devianze, con una particolare atten- ca di Bologna, Associazione studentesca Ana-
Cinema e psicologia zione al confronto e al dibattito con esperti e lysis, Cineclubimage e Alma Mater Studiorum Lunedì 5 marzo arriverà la regista Valenti-
professionisti in grado di offrire una lettura - Università di Bologna. na Esposito a presentare il suo film “Ombre
La XVI edizione della rassegna psicologica e cinematografica dei film propo- Le proiezoini si tengono nella sala cinema della sera”, assieme al direttore della foto-
“CinemaAnimaMente” propone una lettura sti. “San Biagio” in via Aldini, in centro a Cesena, grafia Luca Nervegna e a Palma Mercurio,
psicologica e cinematografica di film sul tema della Filo conduttore dell’edizione 2018 è la resi- con inizio alle 21; ingresso: intero 5 euro (3 eu- direttrice della casa circondariale di Forlì.
“Resilienza”. Dopo la prima proiezione del 19 lienza, ovvero la capacità di far fronte in ma- ro per studenti). La storia di Aung San Suu Kyi rivive nella
febbraio, sullo schermo al San Biagio lunedì 26 niera positiva a eventi traumatici, di riorga- La rassegna continua lunedì 26 febbraio con pellicola di Marco Martinelli “Vita agli ar-
febbraio alle 21 il film “L’intrusa” di Leonardo nizzare positivamente la propria vita dinanzi la proiezione de “L’intrusa” di Leonardo di Co- resti di Aung San Suu Kyi” in programma
Costanzo che sarà ospite insieme al giornalista a difficoltà fisiche, economiche o psicologi- stanzo, che sarà ospite durante la serata insie- per lunedì 12 marzo. Alla serata partecipe-
Mirco Paganelli e a Eliana Tossani della Scuola di che. me al giornalista Mirco Paganelli (associazio- ranno anche le protagoniste del film e Lau-
psicologia e Scienze della formazione. A organizzare CinemAnimaMente è una con- ne Dig) e a Eliana Tossani della Scuola di Psi- ra Radaelli, coach delle bambine co-prota-
solidata collaborazione fra diverse realtà del cologia e Scienze della Formazione. goniste.
Il tramonto del padre
Il centro culturale “Campo della Stella” ha
organizzato per maturandi e insegnanti una serie di
film e incontri sul tema “Il tramonto del padre”.
Welfare aziendale, se ne parla alla fiera“Sono Romagnolo”
Martedì 27 febbraio alle 15 nella sala “Eligio i sta delineando un parterre delle grandi occasioni per il convegno Avere dipendenti che stanno bene sia
Cacciaguerra” del Credito cooperativo romagnolo in
viale Bovio, Andrea Battistini dell’Università di
Soccasione
Romagna Welfare in agenda sabato 24 febbraio a Cesena Fiera in
della kermesse “Sono Romagnolo”.
sul luogo di lavoro che a casa, permette di
incrementare la produttività dell’azienda, di valorizzare tutte le risorse
Bologna parlerà di “Padri dispotici e figli inetti nei Sono numerose le adesioni all’invito a partecipare a questo focus sul umane e di creare un ambiente di benessere. Non solo. Attraverso un
romanzi di primo Novecento”. welfare aziendale in prospettiva romagnola. Ultimi in ordine di tempo, programma di welfare aziendale, oggi è possibile dare vantaggi ai propri
hanno confermato la loro presenza Federalberghi Forlì-Cesena e la dipendenti ottenendo importanti benefici fiscali. In sostanza, attraverso il
Omaggio a Walter Galli Cooperativa bagnini di Cesenatico. Tra le aziende Atr di Cesena e Imola
Informatica, società leader nella programmazione di software e sistemi per
welfare aziendale è possibile erogare servizi e beni ’welfare’ come
integrazione allo stipendio (premio o altro) o come parte dello stipendio,
L’associazione culturale “Te ad chi sit è fiol” in le banche. Sono state invitate anche tutte le associazioni di categoria. in questo caso attraverso accordi previsti dai contratti nazionali. È
collaborazione con la Malatestiana e il Comune “Per welfare aziendale - spiegano gli organizzatori di Media Consulting - si disponibile anche un paniere di utilità fruibile attraverso i voucher
rende omaggio a Walter Galli (Cesena 1921-2002). intende tutto ciò che riguarda il benessere dei dipendenti e delle famiglie. digitali”.
Domenica 25 febbraio dalle 17 alle 19 nell’aula
magna della Biblioteca, dopo la presentazione di
Enrico Galavotti, leggerà composizioni del poeta
Ilario Sirri, in occasione della chiusura della mostra
dedicata al poeta e pittore cesenate. Longiano ◗ (vibrafono),
Danilo Gallo
Gruppo Fotografico 93
Un multiforme Ensemble (basso e A Cesena un corso
Romeo e Giulietta al Victor Il teatro Petrella, venerdì 23 febbraio alle
contrabbasso),
Ferdinando di “Propedeutica
In diretta dal Gran Teatre del Liceu di Barcellona, 21,30, ospiterà l’”Eloisa Manera ensemble. Faraò
martedì 27 febbraio alle 19,45, sarà in visione al Invisible Cities” composto da Elisa Manera (batteria) e alla camera oscura”
cineteatro di San Vittore l’opera lirica in tre atti di (composizione, violino e voce), Gianluca Roberto Zanisi (string guitars,
Charles Gounod “Romeo e Giulietta”. Ingresso 10 Barbaro (flauti dolci ed ewi), Pietro Bittolo cumbus, bouzouki, steel pan, amera oscura, tutti i segreti per un buon utilizzo.
euro. La programmazione cinematografica prevede
per giovedì 22, venerdì 23, sabato 24 e domenica 25
Bon (sax alto, baritono e clarinetto), Andrea
Baronchelli (trombone), Pasquale Mirra
doumbek, gunga cajon, cifteli e
bowglamà). Ingresso 15 euro.
CMartino
Promosso dal Gruppo Fotografico 93, si tiene a San
in Fiume di Cesena (Centro polivalente, via
febbraio alle 21 il film di Janne Collet-Serra “L’uomo Fusconi, 59), dal 15 marzo al 3 maggio, un corso di
sul treno”. Domenica 25 alle 15 e alle 17 sullo “Propedeutica alla camera oscura”, ideale per chi
schermo la pellicola d’animazione “Coco”. Ingresso
3,50 euro. San Carlo | Giovani e il pilota Pirro desidera imparare o approfondire un metodo di lavoro
da utilizzare in camera oscura, partendo dallo sviluppo
della pellicola in bianco e nero fino ad arrivare alla
Cinema per ragazzi stampa.
Il percorso formativo avrà come scopo rendere
al “Bogart” autonomo il fotografo in modo tale da permettergli di
tornare in camera oscura e continuare il proprio lavoro.
Nuova proiezione di film per ragazzi e famiglie al Il Gruppo Fotografico 93 è un’associazione composta da
cine-teatro “Bogart” di Sant’Egidio di Cesena, amatori e professionisti della fotografia che da 25 anni
adiacente alla chiesa parrocchiale. Domenica 25 opera nel territoroi di Cesena. Fondata nel 1993 al
febbraio (alle 15 e alle 17) il film d’animazione termine di un corso di fotografia, ancora oggi opera
“Coco”. Ingresso 3,50 euro. affinché i propri soci possano coltivare questa passione.
Il corso è a cura di Cesare Fabbri, occupatosi di didattica
L’amore da Parini a Leopardi della fotografia con Guido Guidi prima allo Iuav di
Venezia, poi alla Accademia di Belle Arti di Ravenna e
Un altro incontro del II ciclo di “Letture all’Isia di Urbino.
Malatestiane” organizzato dalla società “Dante Per informazioni e iscrizioni: corsi@gf93.it,
Alighieri” di Forlì-Cesena. Nell’aula magna della http://www.gf93.it/propedeutica-alla-camera-oscura/
Malatestiana giovedì 1 marzo alle 17 Andrea
Campana affronterà il tema “L’amore nella poesia
italiana a cavallo fra Sette e Ottocento: una IN OCCASIONE DELLA FESTA DI SAN GIOVANNI BOSCO, CELEBRATA LO SCORSO
rassegna da Parini a Leopardi”. La riflessione 31 GENNAIO, I GIOVANI DELLE SUPERIORI DI SAN CARLO DI CESENA, DOPO AVER
riguarderà i principali lirici attivi fra il XVIII e XIX PARTECIPATO ALLA MESSA CELEBRATA DA DON GIOVANNI SAVINI NELLA CHIESA
secolo: Parini, Alfieri, Monti, Foscolo e Leopardi. DI SAN MAMANTE, hanno avuto la gioia di incontrare il pilota della Ducati, Michele
Pirro, campione italiano ed europeo di motociclismo
Divertirsi col dialetto Il pilota ha lasciato tre messaggi ai giovani.
1) È importante mettere a frutto i doni che Dio ha dato a ciascuno di noi;
Al cineteatro Bogart di Sant’Egidio, sabato 24 2) Il “campione” non è necessariamente un “superdotato” ma chiunque, mosso
febbraio alle 21, la compagnia dialettale “Qui de anche da necessità, si impegni al massimo per giungere, attraverso rinunce e
Funtanon” di Faenza porterà in scena la commedia sacrifici, al conseguimento degli obiettivi prefissati;
“La paura di ledar”, tre atti brillanti di Angelo 3) Occorre coltivare quella “passione positiva” che dimora nel cuore di ciascuno
Callegati. Ingresso 7 euro, ridotto 6. (qualunque essa sia) perseguendola con grinta ed entusiasmo.
Sport Giovedì 22 febbraio 2018 21

Rugby serie B ◗ Sport e comunità ◗ Autodifesa ◗ GracieJiu-Jitsu, il secondo


Galletti sconfitti Il vescovo alla Nuova Virtus Seminario Women
seminario gratuito di difesa
Il Romagna Rfc torna dalla prova contro Durante la visita pastorale alla
Empowered personale femminile del
i Medicei con una sconfitta per 17-12. parrocchia di San Giovanni Bono a Il GracieJiu-Jitsu, l’arte marziale programma Women
Dopo le due settimane di pausa di Ponte Abbadesse, il vescovo che offre alle donne una reale Empowered. Il seminario si
febbraio, domenica 25 febbraio si Douglas, accompagnato dal parroco possibilità di difendersi in caso di terrà dalle 16 alle 18 presso la
fermerà per lasciare spazio al Sei don Fabrizio Ricci, ha incontrato gli atleti, i dirigenti e tutto lo staff aggressione, è sbarcato a Cesena. palestra della Scuola primaria Fiorita a Cesena (in
Nazioni, mentre il 4 marzo a causa delle della Nuova Virtus Cesena le cui attività si svolgono in fabbricati di Sabato 24 febbraio si terrà via Toscana, 55). È necessario iscriversi, perché i
elezioni è stato stabilito il rinvio degli proprietà della parrocchia. Monsignor Regattieri ha incontrato gli proprio a Cesena, e in posti sono limitati. Per info e iscrizioni, e-mail:
appuntamenti. La partita con il Rugby atleti presso il centro sportivo in via Falconara 88. Poi, in parrocchia, i contemporanea mondiale in più infogjjcesena@gmail.com; tel.: 349 4257442.
Parma 1931 si giocherà l’11 marzo. dirigenti e i tesserati adulti di nordic walking, podismo e basket. di 30 centri certificati di Bb

CALCIO SERIE B
“Se l’Italia non fa
Perché questo avviene?
Quando non sei convinto delle tue idee fai
dei compromessi. Per formare una squadra
non può mancare l’etica del collettivo e il ■ Cesena sconfitto
senso di appartenenza. Devi avere al tuo

gioco di squadra, fianco persone che corrono e aiutano i propri


compagni. Il talento è fondamentale ma non
è tutto. Dire ’conta solo vincere’ come fa la
Juventus oggi è di una povertà assoluta. Io mi
Scivolata con il Cittadella
Alto rischio play out
Adesso iniziano le partite che non bisogna

non crescerà mai” sono sempre visto come l’autore e il direttore sbagliare. E una di queste si gioca sabato 24
d’orchestra. Per me il calcio è musica: tempi, febbraio alle 15 allo stadio Del Duca di Ascoli
ritmi, sincronismi, spazio, movimento. La Piceno. Per il Cesena è tempo di scontri diretti,
mia doveva essere una squadra che si e mai come questa è una di quelle gare che per
muoveva in modo coordinato dove la forza di cose prendono il nome di spareggio o
Arrigo Sacchi a ruota libera su sport e Paese, valori e connessione era facilitata dalla vicinanza. simili. Classifica alla mano, i bianconeri di
Romagna sono quartultimi a quota 28 punti a
giovani, bellezza e merito. “Per me il calcio - ha detto - è ’Un calcio difensivo è pessimistico’. Cosa in- braccetto con l’Entella, mentre i bianconeri
marchigiani sono penultimi a 5 lunghezze
musica: tempi ritmi sincronismi spazio movimento”. tende con questo?
Ho sempre pensato che avere un buon gioco dagli uomini allenati da Fabrizio Castori. E
significasse dare autostima e ottimismo ai proprio per il mister di San Severino Marche
sarà un incontro speciale, contro una delle sue
Il Mister al Grand giocatori. Pensavo che il calcio offensivo di
dominio e padronanza del pallone ti creasse ex squadre più affezionate. Il Cesena arriva
Hotel di Cesenatico tutti questi presupposti. Un calcio difensivo sulle sponde del Tronto dopo lo scivolone
interno patito per mano del Cittadella. L’1-0 a
per una serata- invece è pessimistico. Io da allenatore ho
sempre cercato degli eroi: da quando ero al favore dei padovani ha fatto ripiombare il
evento organizzata Bellaria e al Fusignano fino a quando sono Cavalluccio Marino in acque molto limacciose,
in quella zona play-out che ha solo due
dai Rotary Club arrivato nelle grandi squadre come il Milan.
punticini di margine sulla terzultima piazza,
di Cesena, Cervia- Come ha accettato l’esito del Mondiale ’94? occupata dalla Pro Vercelli con 26 punti in
altrettante gare sinora disputate. La 27esima
Cesenatico,Valle del Ho cercato sempre di avere degli eroi.
Questo è accaduto al Mondiale deln ’94. Non giornata di serie B mette di fronte due squadre
Rubicone,Valle del me la presi più di tanto perché il Brasile assetate di punti come Ascoli e Cesena, coi
padroni di casa che dovranno cercare in tutti i
Savio e ForlìTreValli aveva meritato più di noi. Eravamo andati
oltre le nostre possibilità. Oggi, invece, noi modi di fare bottino pieno. Ne potrebbe
non siamo capaci di ringraziare: i giornalisti approfittare la squadra allenata da Castori che
spesso non aiutano, fanno del populismo e ha nelle ripartenze il proprio marchio di
fabbrica. Dopo quanto visto sabato scorso

“ C’
è un giorno nell’infanzia di ognuno di noi che segna per creano opportunismo.
sempre la nostra storia e il nostro destino. Quel giorno, io l’ho contro il Cittadella, si auspicherebbe
scolpito nella memoria”. Inizia con queste parole Calcio metafora della vita. Due mondi vici- comunque un atteggiamento più propositivo
l’autobiografia di Arrigo Sacchi pubblicata per Mondadori e ni? da Laribi e compagni. Troppo passivi per tutto
intitolata “Calcio totale”. Ospite di una serata-evento organizzata dai cinque club Il segreto, o meglio, la fortuna è alzare la un tempo contro i veneti, vedremo se in uno
Rotary di Cesena, Cervia-Cesenatico, Valle del Rubicone, Valle del Savio e Forlì qualità delle persone: spesso siamo scontenti scontro cruciale come quello di Ascoli, il
Tre Valli al Grand Hotel Cesenatico, “il profeta di Fusignano”, si è raccontato dei nostri governanti, ma bisogna Cesena saprà tirare fuori il carattere
spiegando cosa ha significato per lui fare l’allenatore. riconoscere che la classe politica rappresenta necessario nelle grandi occasioni. Vedremo
“Devo molto a Cesena. Vi ho lavorato tre anni e ho imparato molto. Il calcio per la popolazione. Questo accade nel calcio. anche se Castori farà di nuovo leva su Cacia, ex
me è sempre stato musica, coraggio, spettacolo, merito. Una vittoria senza Non ci stiamo rinnovando e non facciamo di turno col dente avvelenato per essere stato
merito per me non era una vittoria. I padri fondatori lo hanno creato pensando a investimenti nei giovani. Se non c’è un scaricato proprio dal sodalizio bianconero
uno sport offensivo di squadra. Noi lo abbiamo trasformato in uno sport ricambio generazionale non ci può essere ascolano. L’avversario di turno, nonostante
difensivo e individuale”. Il Ct della Nazionale italiana vicecampione del mondo al futuro. Senza estetica non c’è etica. Nel calcio una classifica molto precaria, è intervenuto
Mondiale 1994 ha rammentato come lo sport sia uno dei sentieri più importanti come nell’impresa ci vuole entusiasmo e molto sul mercato di riparazione, portando
per la crescita delle persone perché “fa porre obiettivi, fa capire la società, è una ottimismo. Pensiamo alla Germania dove il sotto la maglia del Picchio gente di valore
lezione di vita”. calcio è stato riorganizzato dal sistema delle come Ganz e Martinho. Dopo il viaggio ad
Academy’s. Loro hanno stile e promuovono Ascoli, il Cesena attenderà al Manuzzi un’altra
Che cosa è il calcio per lei? una cultura corporativa. Questo ci deve concorrente per non retrocedere come la Pro
Il calcio è lo specchio della vita. Ho sempre creduto che questo sport fosse essere anche nelle aziende. Lo stile identifica Vercelli. Si giocherà nel turno infrasettimanale
costituito da valori fondamentali: primi fra tutti il merito e la bellezza. Oggi nelle un’azienda. Il Napoli ha uno stile, come la in programma martedì 27 febbraio alle 20,30.
società sportive come nella politica primeggiano i soldi e il potere. Sampdoria e l’Atalanta. E anche in quell’occasione sarà indispensabile
Alessandro Notarnicola non commettere passi falsi.
Eric Malatesta
Sport Csi
Pagina a cura del Centro Sportivo Italiano
22 Giovedì 22 febbraio 2018 Comitato di Cesena

Già presidente
regionale Csi
“Fair Play”, serata formativa
In ricordo al cinema Astra di Cesena
di Lamberto Menozzi
A
l cinema Astra di Cesena, si terrà lunedì 26 febbraio
alle 20,30 una serata formativa riservata a giocatori del
ualche giorno fa, dopo una malattia calcio giovanile, in modo particolare alla categoria
Q affrontata con fede e profonda “Esordienti-Under 14”.
nder 14
testimonianza umana, ci ha lasciati il
grande amico e dirigente Csi Lamberto
La partecipazione all’evento permetterà a ogni società
sportiva di ottenere ulteriori punti, che verranno sommati a Esordienti U
Menozzi. quelli attribuiti dagli arbitri durante le gare di campionato,
Già presidente regionale Csi dell’Emilia al fine di determinare il nome della squadra vincitrice del 2°
Romagna, attualmente era presidente del Premio Fair Play, che costituirà il tema della serata.
Collegio nazionale dei probiviri. Ma la sua Verrà infatti proiettato e analizzato il cortometraggio
carriera associativa l’ha visto impegnato a prodotto dal comitato cesenate del Csi, denominato “Il UN FOTOGRAMMA DEL CORTOMETRAGGIO “IL CALCIO VINCENTE” PRODOTTO
DAL COMITATO CESENATE DEL CSI, CHE SARÀ PROIETTATO LUNEDÌ 26 FEB-
tutti i livelli. calcio vincente”. BRAIO ALLE 21 AL CINEMA ASTRA, A CESENA
Nei confronti del Comitato di Cesena ha Oggi come in passato il tema del Fair Play è ricorrente nel
sempre dimostrato un’amicizia sincera e un mondo del calcio in cui, però, non è quasi mai rispettato,
particolare attaccamento. Diverse sono poiché calciatori e allenatori spesso preferiscono arrivare a obiettivo. Isolato da tutti, squadra; a un altro punto se
state le sue visite qui in Romagna, proprio a centrare obiettivi importanti a ogni costo. Fatica, passione e Diego non si piegherà alla accompagnato da almeno un
sottolineare il suo amore per questa terra e rispetto sono le chiavi per un calcio migliore e più sano. A mentalità dominante nel calcio familiare, e da 0 a 20 punti
la sua gente. insegnarcelo è proprio il cortometraggio menzionato, che e arriverà a compiere una rispondendo esattamente ai
Alla moglie Donatella, ai figli e ai nipoti le riflette il punto di vista di Diego, un giovane calciatore decisione drastica. dieci quiz inerenti il
condoglianze più sentite da parte di tutto il approdato nel calcio professionistico, il quale, sostenuto dal I punteggi attribuiti nel corso cortometraggio,che verranno
Centro Sportivo Italiano di Cesena. fratello maggiore, persegue i valori in cui crede, ignorando il della serata ammontano a un consegnati al termine della
Luciano Morosi proprio allenatore e i suoi compagni di squadra che, invece, punto per ogni atleta presente, proiezione (ogni risposta
presidente Csi Cesena non si pongono scrupoli per raggiungere un importante che indossi la maglia della sua giusta darà diritto a due punti).

La gradita FOTO DI GRUPPO DEGLI ARBITRI DI CALCIO CHE


HANNO PARTECIPATO ALLA SERATA FORMATIVA
Statuto associativo
testimonianza NELLA SEDE CSI CESENA, INSIEME ALL’ARBITRO NA-

■ Carta fondamentale
ZIONALE CHRISTIAN BRIGHI
di Brighi, ex
fischietto di Tempo di cambiamenti
serie A e ora In questi giorni il Presidente nazionale del Csi,
Vittorio Bosio, è ritornato a parlare della necessità di
designatore rivedere lo statuto associativo, sottolineando come
probabilmente per le società sportive il lavoro che il
della serie“B”, Csi nazionale sta facendo sulla sua Carta statutaria
alla riunione sia il meno importante, perché difficilmente se ne
percepisce il collegamento diretto con l’attività
settimanale sportiva. Ma è un errore, perché lo Statuto è in realtà
la carta fondamentale sulla quale si articolano tutte
degli arbitri di le attività di un’associazione: quelle pratiche, quelle
formative, quelle di indirizzo civile e morale.
calcio del Csi A che punto siamo?, si chiede Vittorio Bosio.
Finalmente c’è una base di proposta, elaborata dalla
Commissione Statuto, che ha lavorato seriamente e
molto bene in questi mesi. Si è alla prima vera
de
Serata in se
stesura di un documento fondamentale per il Csi del
futuro, che ha iniziato il suo percorso a tappe: è stato
infatti valutato dalla presidenza nazionale e
prossimamente verrà discusso nel Consiglio
nazionale. Qui si deciderà il percorso di condivisione
della proposta prima di arrivare all’Assemblea
nazionale, che andrà ad approvare (se lo riterrà) la

Ben tornato a casa, Christian nuova “magna” carta.


I presidenti regionali hanno ricevuto il documento
elaborato e hanno cominciato un percorso di
condivisione, ragionando sul nuovo impianto. “Ho
assistito - commenta a tal proposito il presidente

H
a voluto ribadirlo con forza, invogliato a vestire la giacchetta da A conclusione nazionale del Csi - a un dibattito intenso, concreto,
Christian Brighi, nel suo arbitro dallo zio Angelo Macchini, il della serata, che ha permesso un sereno scambio di opinioni.
intervento alla riunione decano del gruppo arbitri del Csi immancabili Punti di incontro ne sono emersi molti, così come
settimanale degli arbitri di calcio del Cesenate, unico rimasto ancora in le domande sono emerse anche valutazioni critiche. Questo però
Csi di Cesena di giovedì scorso: “Qui attività degli eroici fondatori che da parte degli non è un problema, ma un’occasione per ulteriori
mi sento ancora a casa mia, e torno partirono nel lontano 1968 e intervenuti approfondimenti, sia per dare conferma a quanto
sempre volentieri…”. Una carriera costituirono il Gac del Csi di Cesena. sull’utilizzo finora proposto, sia per porre correzioni. Fa piacere
importante nel mondo degli arbitri di Suo maestro e istruttore, il compianto del nuovo sottolineare - ha proseguito Bosio - che si è portata
calcio dell’Aia (Associazione italiana Gianfranco Rughi, titolare del corso strumento: il la riflessione sugli aspetti fondamentali della vita di
arbitri) che è partita dal Csi di Cesena per aspiranti arbitri. Var, la Serie A un’associazione come la nostra, e in particolare sul
fino a portarlo all’attuale impegno Durante la serata, Brighi ha parlato del 2017/18 che ruolo delle società sportive e sulla possibilità che le
nello staff dei designatori arbitri della suo attuale incarico, del rapporto col passerà alla stesse devono avere di essere rappresentate, di avere
serie “B” nazionale. responsabile della Commissione storia del una voce ai diversi livelli associativi”. Così il Csi sarà
Christian ha debuttato in Serie A il 7 nazionale arbitri Serie B Emidio calcio italiano come il primo sicuro di programmare l’attività e di gestire
dicembre 2003 nella gara Sampdoria- Morganti e della collaborazione con campionato in cui gli arbitri sono l’associazione, partendo dalle necessità del
Siena (terminata 2-1 a favore dei l’altro componente la commissione affiancati dal Var (Video assistant territorio per conseguire gli obiettivi che sono suo
blucerchiati). Da allora, ha diretto Cristiano Copelli. Una collaborazione referee), la moviola in campo, e le patrimonio da 74 anni: fare attività sportiva, farla a
complessivamente 101 gare del a tre per assicurare i direttori di gara modalità di utilizzo sono al centro misura di persona, avere cura della formazione e
massimo campionato italiano, cui per la serie B, ma anche gli assistenti della curiosità degli arbitri e non solo. della educazione dei più giovani, formare dirigenti
vanno aggiunte decine di gare dirette all’arbitro e gli addetti alla Var della In chiusura è stato il responsabile del sempre più capaci e all’altezza di un compito che si è
in Serie B e Coppa Italia. Christian serie A. Un lavoro di istruzione e gruppo arbitri Csi, Valerio Fabbri, a fatto negli anni sempre più “alto” e carico di
Brighi è stato più volte designato per formazione per i 28 arbitri, 42 porgere i saluti a Christian a nome responsabilità. Non saranno sempre rose e fiori. “Il
fungere da quarto ufficiale di gara in assistenti e 25 osservatori che sono in della presidenza Csi, con l’invito a percorso sarà faticoso - ha concluso il presidente
gare di Coppa Uefa e Champions organico e che richiede un impegno ritornare presto: “Tanto questa è casa nazionale - e dovremo cercare l’unità associativa,
League. È partito da Cesena, costante. tua!”. partendo dal bene comune. Occorre infatti guardare
allo Statuto come guida per tutti”.
Pagina aperta Giovedì 22 febbraio 2018 23

✎ Il direttore risponde  L’Occhio indiscreto


I cattolici di fronte al voto: chi rappresenta i principi in cui crediamo?
Proviamo a essere esigenti e a chiedere conto a chi ci rappresenta

Grigio... grigio... e tanto grigio... Le numerosissime plance porta-manifesti elettorali


risultano essere desolatamente poco utilizzate. Nella foto di Mauro Armuzzi, quelle
del parco di via Nello Casali in zona Vigne, a Cesena. Un esempio chiaro di come i
candidati privilegino altri canali. Questo e altro nell’era di internet.

Chiusura quarto lato di piazza del Popolo


Dalla protesta alla proposta
Caro direttore, sul Corriere Cesenate della scorsa settimana ho letto e apprezzato
l'intervista all'ingegner Gianessi, relativa alla proposta di chiusura del quarto lato
della piazza del Popolo. Non è usuale assistere a una proposta urbanistica seria e
motivata, in un quadro cittadino di diffuse proteste su tutto e sul centro storico in
particolare. Ora poi a complicare le cose c’è la campagna elettorale. La proposta
dell’ingegner Gianessi e dell’arch. Rossi, inerente la parziale chiusura del quarto
lato di Piazza del Popolo, allo scopo di recuperare la piazza stessa in forte crisi di
identità, è ampiamente condivisibile. Va bene la serra in vetro e acciaio, compreso
l’ascensore per ridare slancio al passaggio fra la piazza e il parco della Rocca Mala-
testiana. Si delineerebbe una quinta urbana decisamente apprezzabile dal punto di
vista urbanistico e di memoria storica ma, ancora di più, la positiva fruizione di tale
spazio da parte dei cittadini. Le risorse economiche destinate alla riqualificazione
del centro storico collegate all’ampliamento del Montefiore, non potrebbero essere
spese meglio. Ricordo, in quanto attivo partecipante, assieme all’ingegner Gianessi,
all’architetto Peticca e ad altri ingegneri e architetti, associati nel Collegio degli In-
gegneri e Architetti, di avere dibattuto a lungo del problema del quarto lato e del
Borgo Chiesa Nuova. Proponemmo di realizzare un edificio “effimero” in acciaio e
vetro, parzialmente smontabile, che potesse ospitare eventi culturali e spettacoli
(analoghi a quelli che, in quantità un po’ limitata, vengono organizzati oggi). La pe-
culiarità di questo edificio doveva essere quella di una struttura versatile con co-
perta fissa che, occasionalmente, si vestisse, come in un teatro, per ospitare l’evento
del momento (spettacolo, evento culturale, comizio, iniziative civiche, etc.), senza
alterare gli spazi e senza operare in qua e in là nella piazza, come viene proposto
spesso adesso. Cosa proporre oggi? Per dare un contributo al dibattito che si spera si
instauri, oltreché un’altra idea all’amministrazione, si potrebbe realizzare dalla
parte della piazza l’edificio “effimero” che, essendo vetrato consentirebbe comun-
que la visuale dalla piazza a viale Mazzoni e reciproca in modo permanente, a
meno di quei piccoli periodi in cui si svolgono eventi. Oppure, se le risorse econo-
miche fossero benevole, e ci fosse la volontà politica, si potrebbe studiare una solu-
zione mista fra l’“effimero” e la “serra”, fermo restando la necessità dell’ascensore,
per i motivi più sopra spiegati. Questa riproposta è una idea, un’altra idea che co-
munque non toglie nulla alla validità della tesi sostenuta dall’ingegner Gianessi e
dall’architetto Rossi, che sarebbe molto auspicabile si realizzasse.
Marco Guiduzzi

Aneddoti e tradizioni Divertimenti quaresimali


Cento si trova nella provincia di Fer- riodo quaresimale specialmente i più
rara e da quelle parti, per antica con- giovani erano impegnati col “Fura è
cessione, il carnevale dura una verd”, un gioco molto in auge fino al
settimana in più. La Chiesa natural- secondo dopoguerra. “Fura è verd” era
mente era contraria a tale posticipa- un gioco che esigeva che ciascuno dei
zione, ma alla fine aveva conciliato col partecipanti portasse sempre una fo-
popolo ferrarese che rinnovava e rin- glia verde con sé, allo scopo di poterla
nova mascherate, balli e cenoni ben mostrare a chi lo richiedeva per non
oltre il martedì grasso. Ma a ben guar- cadere in una multa o in una peni-
dare, anche alcuni paesi della Roma- tenza. Per questo motivo la famigerata
Elezioni: registrare dal notaio i programmi dei partiti gna concludevano ufficialmente i foglia (normalmente era di “bosso”),
Egregio direttore, il Presidente della Repubblica esorta gli elettori ad andare a votare. Per farlo, oc- festeggiamenti la prima domenica che non si teneva solo in tasca, ma la si
corre avere la massima fiducia in quelle persone che poi, una volta elette, decideranno il tuo passato, seguiva il mercoledì delle ceneri. An- conservava, come reliquia, appuntata
presente, futuro, e cioè il bene comune in generale. Per essere promossi a governare un popolo, oc- cora oggi è famoso il carnevale di Con- alla giacca, al corsetto, o nel borsellino
corre possedere specifici talenti politico-professionali. Aggiungo l’umiltà e la missione del servizio selice. A Cesena (zona Ponte Vecchio, o nel portafogli. Non era raro conser-
come la più alta espressione della carità. Caratteristiche non rilevabili nei leader dei partiti. Se non San Rocco) ad esempio la prossima vare la foglia fra la stoffa e la fodera del
erro, ci sono novantatré simboli di partito. Ognuno promette cose che sono irrealizzabili causa l’alto domenica, seconda di Quaresima, si vestito, oppure sotto il nastro del cap-
debito che abbiamo accumulato. Sono anziano, ma non ancora del tutto cretino per credere alle loro festeggerà Santa Margherita con ban- pello. Il gioco durava fino a Pasqua e
promesse. Ieri ho ascoltato il Papa nel suo messaggio per la Quaresima. Anche se non sono un gran carelle e gustosi scherzi. I ragazzi di un coinvolgeva senza distinzioni ragazzi e
praticante mi è piaciuto molto. Ha parlato di “falsi profeti” che sono come “incantatori di serpenti”. tempo, per l’occasione, muniti di spil- ragazze che proprio in quel giorno pa-
Bene, a torto o ragione, li identifico, in generale, nell’attuale corso della politica italiana, promet- loni ben appuntiti, foravano i “sede- gavano pegno se nel periodo quaresi-
tendo la soluzione di tutti i problemi che ci affliggono e la “felicità” a tutti, se li voteremo. Dovrebbero roni” delle “spose” mentre queste, male erano stati colti in fallo. Tale gioco
invece dirci che ci aspettano lacrime e sangue se vogliamo salvare il Paese, per dare un po’ più di spe- ignare, erano intente a salire in sella non era in uso solo nelle campagne,
ranza a tutti, cominciando dagli ultimi e dai giovani. alla bicicletta. ma era assai comune anche in centro a
Il voto è la porta d’ingresso alla democrazia, e democrazia vuol dire meno disuguaglianze sociali. Il Il carnevale aveva uno strascico nel Cesena dove era facile vedere ragazzi
voto si può esprimere in tre modi: astensione per mancanza di fiducia, scheda bianca per le stesse ra- giovedì di mezza Quaresima - detto gareggiare con trasporto nel sorpren-
gioni dell’astensione e voto a prescindere. In quest’ultima scelta, se non si ha fiducia in nessuno, si della “Segavecchia” - per ricordare i dere il compagno in ogni occasione, e
potrebbe votare per “il meno peggio”, come si usa suggerire. Durante la Prima Repubblica, la per- supplizi medievali delle streghe e, per risultare vincitori. I ragazzi più astuti
centuale dei votanti era molto alta perché si contrapponevano due forze principali: Dc e Pci. I catto- riflesso, di quelli che si vorrebbero in- non disdegnavano una tale conven-
lici votavano principalmente Democrazia cristiana, mentre i proletari, operai ed emarginati Partito ferti alla mortificazione, alla penitenza zione e il più delle volte negavano vo-
comunista. Come per le squadre di calcio, c’era l’orgoglio di appartenere e/o simpatizzare per una e al digiuno. In questa occasione, però, lontariamente di avere addosso la
delle due contrapposte forze politiche. Nelle fabbriche, nel bene e nel male, si respirava, per diverse si mascherava il fantoccio della Vec- detta foglia verde, per avere il piacere
ragioni, aria impregnata di politica e sindacalismo perché credevamo nei valori che venivano portati chia, che dopo il corteo, si segava nel di trovarsi perdenti e in conseguenza
avanti. È stato un periodo che ricordo volentieri, non si stava a “balconare”, come ha detto il Papa bel mezzo della piazza gremita, per condannati a regalare alle belle ra-
Cesena. I politici dovrebbero chiedersi perché c’è disaffezione al voto. La responsabilità è solo loro. svuotarle il ventre colmo di ogni buona gazze, insieme alle uova, anche due
Poi sono del parere che i programmi dei partiti andrebbero registrati con atto notarile e risponderne abbondanza. Tradizione, questa, ben baci: chiamali ingenui!
se non attuati. Troppo facile non rispondere personalmente delle promesse e del proprio operato. rinnovata anche oggi in quel di For- Per questa settimana è tutto; a giovedì.
Grazie per l’attenzione limpopoli. Per di più, per tutto il pe- Diego Angeloni
Marino Savoia