Sei sulla pagina 1di 56

EDIZIONE DEL LUNEDÌ

Ottici dal 1898 Ottici dal 1898

PESCHIERA D/G (VR) - Via XXX Maggio, 9 BUSSOLENGO (VR) - Via D. Calabria, 5
Tel. 045.755.1454 Tel. 045 7150862

ANNO 152. NUMERO 264. www.larena.it LUNEDÌ 25 SETTEMBRE 2017 ¤ 1,40

SUCCESSODELL’INIZIATIVA FONDAZIONEARENA
Kidsuniversity,lacarica Saltal’AidainRussia
di5milabambini•> PAG11 L’orchestra protesta•> PAG15

Nuovapressione
IL DRAMMA. Ragazza di San Bonifacio in rianimazione. Corsa contro il tempo

sull’Europa Travoltidaun camionin Grecia


PerAnna serveun aereo medico
di CARLO PELANDA

I
Un giro in motorino a Corfù, un portarla a Verona: è una lotta
l «germanismo» condizionerà di più la VILLAFONTANA camion che ti travolge e una pri- contro il tempo. Venerdì Anna
Poste Italiane S.p.A. - Sped. in a.p. - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Verona

linea del futuro governo Merkel: quali ma diagnosi in ospedale che Corrà, 25 anni di San Bonifacio,
conseguenze? Da un lato, in tutte le Schiantomortale, sembra non lasciar spazio alla e il compagno Enrico Della Mo-
democrazie è in atto una crescita elettorale
di nazionalismo e protezionismo, più
ildoloredeigenitori speranza: ma Anna ce l’ha fatta,
è viva, in terapia intensiva ma
ra, 40 anni, di Monteforte
d’Alpone, erano arrivati a Corfù
consistente nei Paesi esposti a pressioni «Amavalemoto» viva. Ora la famiglia è alla dispe- per una vacanza sull’isola greca.
migratorie e in quelli dove la classe media sta rata ricerca di un aereo attrezza- Ma il sogno si è trasformato in
perdendo ricchezza e lo imputa, sbagliando, al
mercato aperto. Dall’altro, a parte i picchi

> MASSAGRANDE PAG9 to di sala rianimazione per ri- •
un incubo. > DALLI CANI PAG17 AnnaCorrà, 25anni, assiemeal suocompagno EnricoDella Mora, 40anni

registrati nel Regno Unito e negli Stati Uniti nel


2016 (ora in regressione) il consenso a chi porta
avanti la linea «della nostra nazione prima di
tutto» nelle democrazie tende ad assestarsi tra I NODI. Merkel vince le elezioni ma perde voti. In Parlamento il partito xenofobo. Rebus coalizione

Germania, l’onda della destra


il 25% e il 15% dell’elettorato, un po’ di più in
Polonia e Ungheria. Non è una quantità
destabilizzante, ma tende a condizionare le
maggioranze e la linea dei governi. Infatti, il
germanismo morbido del Partito liberale (Fdp)
e quello duro di Alternativa per la Germania,
che ha ricevuto voti dai ceti impoveriti o in
ansia, certamente influenzerà la linea del
prossimo esecutivo. Anche in caso di grande
In Italia subito scontro tra Di Maio e Renzi. E Fico attacca il candidato del M5S
coalizione tra democristiani e socialisti?
Probabilmente sì perché ambedue i partiti Il voto tedesco assegna ad Ange- ner ( liberali) invitano però i so-
temono di perdere elettori verso destra. SERIE A. Tre gol dalla Lazio, Pecchia: «Sento la fiducia della società» la Merkel la vittoria nello scon- cialdemocratici ad un possibile
Berlino sarà ancor meno disponibile di oggi a tro con l’Spd di Schulz, ma il governo di coalizione. In Italia
cedere sovranità per aumentare l’integrazione partito della Cancelliera (dati invece è già duello tra il candida-
europea e, soprattutto, ad accettare di garantire provvisori) arretra al 33,3% ri- to premier M5S, Di Maio e Ren-
i debiti di altre nazioni, in particolare quelle spetto al 41,5% del 2013. Vola zi. Il leader del Pd attacca: «O
meridionali. È prevedibile, infatti, che l’ultradestra xenofoba di Afd: vincono i populisti o vinciamo
intensificherà la posizione tradizionale di 87 seggi in Parlamento. «Addio noi». Fico invece punge Di Ma-
pretendere che ogni nazione europea si metta in grande coalizione», ha com- io: «Il candidato premier non è
ordine da sola senza condivisioni o aiuti
europei. Sono improbabili scossoni all’edificio
mentato l’Spd. Merkel e Lind- •
il capo del M5S». > PAG2 e 3

comunitario fin qui costruito, ma anche


ulteriori passi integrativi, per esempio l’unione
bancaria e l’avvio di una politica economica
comune. Pertanto una ri-nazionalizzazione QUARTIERI ISOLADELLASCALA
della politica tedesca comporterà uno sviluppo
del modello europeo più verso la configurazione
di sovranità «convergenti» che verso quella di
Lottaaldegrado
quelle «condivise», la seconda espressione cara Pattuglieetavolo
a Draghi: resterà più di un’alleanza tra nazioni,
ma diventerà meno di un’unione. Da un lato, sullasicurezza
non è una novità perché questa tendenza è in
atto dal 2005 dopo il fallimento del progetto •> SANTI PAG8

Hellassconfitto,piovonofischi
costituzionale europeo. Dall’altro, una
Germania ancor meno europeizzabile è una PULIAMOILMONDO
novità che mette a rischio la stabilità europea e
Adigeassediato Pulminofinisce
IlChievofail«corsaro»aCagliari
l’euro. Il governo Merkel tenterà di evitare tale
rischio perseguendo un compromesso tra
nazionalismo ed europeismo, ma dovrà dall’immondizia fuoristrada
concedere di più al primo ponendo agli altri
europei il problema di come gestire la rinascita UNABATOSTA.Tre goldalla Lazio: ancora unasconfitta per l’Hellas,uscito ieridalcampo del Bentegodi trai Volontariinazione Feritiseioperai
della secolare Questione tedesca.
www.carlopelanda.com •
fischi.Mister Pecchia resta alsuoposto: «Sento lafiduciadellasocietà. Èvero cheorainumeri parlanochiaro, ma
dobbiamoguardare avanti». IlChievoinvece havinto aCagliari conigol diInglese eStepinski. > PAG24 a31 •> BAZZANELLA PAG8
•> PAG9

L’OMBRADELLA ’NDRANGHETA. Intervengono prefettoe Bindi CHOCATERRACINA

Motricedata allefiamme
AVerona èallerta mafia
Ancora un camion dato al fuo-
co: l’ennesimo episodio nel Ve-
ronese ai danni di aziende di tra-
sporti. Il rogo è stato acceso nel-
y(7HB5J1*LQRKKR( +_!"!}!$!,

la notte di sabato nel parcheg-


gio di una ditta a Ca’ di David.
Cacciamilitare
Trovate bottiglie di benzina ab-
bandonate. Il prefetto Salvato-
precipitainmare
re Mulas è in allerta: «Rischi di duranteloshow
infiltrazioni mafiose». E sul ca-
so Verona è intervenuta la presi- Muoreilpilota
dente della Commissione Anti-

mafia, Bindi. > VACCARI PAG7 Unparticolaredelcamion incendiato aCa’di David •> PAG6
2 L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017

ITALIA&MONDO Bossi:«Silviomiha «Non lo dice mica solo Brunetta. sto» nella Lega, aggiunge il fonda- è questo. Poi si vedrà». «Di certo
Me l’ha detto anche Berlusconi: se tore del Carroccio. «Il referendum Berlusconi l’offerta di candidarmi
offertounposto» vuoi, in lista ti ci metto io». Parola per l’autonomia ècosì decisivo che l’ha fatta» ha aggiunto. «Ma credo
di Umberto Bossi, che lo ha rivela- tutto il resto passa in second’ordi- cheallafinesaròcandidatoalleele-
Telefono 045.9600.111 Fax 045.9600.942 | E-mail: interni.esteri@larena.it to in un’intervista. «Per adesso re- ne. Prima vinciamolo, l’importante zioniper la Lega».

LABATTAGLIA POLITICA. Restano le tensioninelM5S dopo cheFico hadetto cheilcandidato premiernonè anche leader SINISTRAITALIANA CENTRODESTRA

RenziattaccasubitoDiMaio Fratoianni:
«L’imperativo
oraèl’unità
Melonilancia
lasua sfida
aSalvini
«Serve competenza, non urla» percambiare» eBerlusconi

IlsegretariodelPd: «Ovincono ti e alla minoranza, i cui lea-


der sono assenti, dice:
ipopulisti,oppure vinciamo noi «Usciamo dalla modalità liti-
gio, ed entriamo in campa-
Masmettiamodilitigare» gna elettorale o c’è il rischio
di perdere».
Ilgrillino:«Sforare il3% diPil» LA SFIDA. Nel giorno
dell’avanzata dell’ultradestra
ROMA in Germania, è però sui «po-
Lapiattaforma pulisti» che va giù duro Ren-
zi. Dopo aver perso in diversi
«O vincono loro, quelli che
urlano, i populisti, o vincia- Ilsistema Paesi, afferma, in Italia gio-
cheranno «tutte le loro car-
NicolaFratoianni(Si) GiorgiaMeloni (Fdi)

mo noi». Matteo Renzi si te». E allora è feroce l’attacco


mette «in cammino» verso le
elezioni. E prova ad andare
«Rousseau» a Matteo Salvini: «Lega la-
drona, Roma vi ha perdona-
REGGIO EMILIA ROMA

oltre il dibattito sulla legge


elettorale, le alleanze con la
sottoaccusa to anche troppo», dice para-
frasando lo slogan leghista.
Coraggio, passione, speranza
per cambiare l’Italia, sempre
Nessuna intenzione di lascia-
re che la corsa per la leader-
sinistra «alla Bertinotti», le li- Ma anche ai Cinque stelle, an- più convinti che il nostro Pae- ship del centrodestra sia una
ti nel Pd. Sono discussioni IlM5S cantavittoria per lo che se non cita mai Di Maio: se abbia bisogno di una nuo- sfida a due tra Matteo Salvini
che fanno «perdere», ammo- «straordinariosuccessodi «I dipendenti di un’azienda va formazione unitaria a sini- e Silvio Berlusconi e così, dal
nisce. Mentre gli altri, i veri partecipazione»a Italia5Stelle che fa software scelgono il lea- stra, capace di attrarre chi si palco della festa di Atreju,
avversari da battere, la destra chehacontato oltre50mila der su base dinastica, di pa- sente alternativo al Pd del Giorgia Meloni manda un
e i Cinque stelle, sono già in presenzeeallaconsultazione LuigiDiMaio,candidato premier delMovimento5 Stelle dre in figlio. Noi abbiamo fat- Jobs Act e della buona scuo- messaggio chiaro ai due allea-
campo. Da Rimini, dove si è webchecon 37mila voti totali, to primarie con due milioni la. È la sfida lanciata da Sini- ti: in campo per il centrode-
preso la scena nel fine setti- dicui quasi31mila andatia di elettori, loro con 37mila. stra Italiana a tutte le forze stra e per la guida dell’Italia
mana, Luigi Di Maio promet- LuigiDiMaio, hadecretato il Noi abbiamo creato 900mila politiche interessate a un per- ci sono anche io. «Mi diran-
te di prendere i voti dell’asten- candidatopremierdel M5S.Ma posti di lavoro, loro vogliono corso costituente a sinistra, no che sono donna, mamma,
sione con ricette «né di de- inumeri della«democrazia farne zero e dare un sussidio nel corso della festa naziona- troppo di destra ma io vado
stra né di sinistra» per un go- diretta»finiscono a tutti». le che si è chiusa ieri nel cuo- avanti fino dove mi porta il
verno «di riscossa». E invece inevitabilmentenel«mirino» Mentre il candidato M5S re dell’Emilia rossa, una quat- popolo», ha detto ieri la lea-
ci vuole «competenza», ribat- degliavversaridel Movimento propone di sforare il 3% del tro giorni di confronto con der di Fdi chiudendo la festa
te Renzi, e una «squadra» cheattaccanoanche sulla Pil, il segretario del Pd torna tutti i protagonisti, da Pietro del suo partito, e preparando-
che da sinistra crea lavoro e sicurezzadelvoto online sull’idea di superare Maastri- Grasso a Laura Boldrini, da si alla sfida del 2018, a cui il
abbassa le tasse: «Abbiamo tramitela piattaforma cht con «30 miliardi per ab- Massimo D’Alema a Pierlui- centrodestra «deve presen-
portato il Paese fuori dalla cri- Rousseau. bassare da subito le tasse con gi Bersani, da Pippo Civati a tarsi unito».
si ma non basta», avverte, IeriDavideCasaleggio ha un patto fiscale con gli italia- Tomaso Montanari, tutti in- «Un’alleanza di patrioti», la
«sarà una partita difficile per tenutoa ribadireche ilsistema, ni e dare più lavoro». Se la Le- teressati a un percorso comu- battezza Meloni, «che faccia
fermare i populisti». chepureharegistratotentativi ga vuol uscire dall’euro, lui ne. Anche Giuliano Pisapia, gli interessi degli italiani mas-
Il palco dell’ultimo giorno diattacco,hatenuto. propone più democrazia di- assente alla festa, è stato più sacrati da anni di governi di
del «non congresso» M5S è «Abbiamodovutoiniziare a retta in Ue. Per le proposte volte evocato. «Lasciamo il inciuci». Il progetto di una
stato invece tutto per Di Ma- proteggereunnuovo spazio di rinvia alla conferenza pro- segno, ridiamo senso alla pa- coalizione di centrodestra ha
io. Toni istituzionali, pillole democraziaepartecipazione, grammatica di fine ottobre rola partito», ha detto il se- tenuto banco nella tre giorni
di programma di governo, na- unospazioa cui teniamo ma rivendica le parole d’ordi- gretario Nicola Fratoianni. di dibattiti e, se a parole an-
vigata prudenza sull’esito del- sempredipiù.Anche sabato ne: lavoro, mamma, casa. «Siamo più convinti della che gli altri sono d’accordo, a
le Regionali in Sicilia («non quandoc’erano problemi,le «Di barzellettieri (unico vela- possibilità e necessità di dare dividere è lo strumento con
sono un test nazionale»), me- personeerano attaccateallo to riferimento a Berlusconi) vita ad una proposta politica cui tornare alle urne. Se infat-
no facili del previsto: il neo- schermoperpoter votare,eciò e comici l’Italia ne ha avuti ed elettorale unitaria e larga ti Lega e Forza Italia (nono-
leader prova già a inaugurare daunapartemi èdispiaciuto abbastanza, ora servono la della sinistra di questo Pae- stante i mal di pancia inter-
il nuovo corso. La macchia madall’altrami hafatto capire MatteoRenzi, segretario delPd competenza, e l’onestà, del se», ha aggiunto non nascon- ni) hanno detto sostanzial-
impressa dalla zampata degli cheabbiamocominciato ad Pd», ricarica i militanti. Pri- dendo che esistono sensibili- mente sì al cosiddetto Rosa-
ortodossi resta però indelebi- apprezzareunnuovo spazio di tra i volontari della festa no «darsi da fare» e dalla ma però, bisogna vincere: tà diverse, soprattutto sui tellum 2, Fratelli d’Italia è
le. «Il candidato premier non democrazia»harassicurato dal dell’Unità, che lo invitano a «squadra» che ha con sé sul «Fuori da noi, ci sarebbe da tempi di azione. Pierluigi Ber- nettamente contraria. Per la
è il capo della vita generale palcodiRimini. «non mollare», incontra chi palco. Si va dai renziani come ridere se non ci fosse da pian- sani ha ammesso che intende leader di Fdi la nuova legge
del Movimento», chiarisce Manonbasta aplacare la gli racconta di aver pianto Maria Elena Boschi al critico gere. Tecnici della democra- aspettare la legge elettorale deve avere un premio di mag-
Roberto Fico, il «ribelle» con polemica.Anchela kermesse, per la scissione e porta sul pal- Dario Franceschini, da Mar- zia diretta hanno organizza- per vedere «come potenziare gioranza ma anche le prefe-
cui sabato i vertici hanno si- perquantomolto partecipata, co Vittorio Gardi, partigiano co Minniti, assai applaudito, to una consultazione che l’appello alle forze che voglio- renze. E la legge elettorale
glato una tregua che stenta a nonharaggiuntoin questa che ha vissuto 71 feste a Graziano Delrio, ieri assen- qualcuno ha definito una far- no la discontinuità». «Non la non è l’unico punto dolente
decollare. E le tensioni sulle «storica»edizione della dell’Unità. Da qui, è il mes- te («L’amalgama funziona, sa, ma nella storia della Ma- lascio al Pd la falsa bandiera nel centrodestra: c’è infatti
regole e sulle prerogative del proclamazionedel candidato saggio lanciato anche dalla Delrio fa la sinistra, Minniti gna Grecia la farsa era una co- di chi vuole fare la sintesi», anche il «nodo» delle prima-
candidato premier non fini- premierilpienone fatto, ad scenografia, trae la sua forza: la destra e se pensate da dove sa seria, aveva la sua digni- ha aggiunto. L’ex segretario rie, che da tempo chiedono
scono certo con la chiusura esempio,a Imolanel2015, dai numeri della «più grande arrivano...»). Non c’è Paolo tà». La battaglia sarà «diffici- Pd ha poi ribadito che pensa sia Salvini che Meloni ma su
di Italia 5 Stelle. quandoil blogdichiarò200mila comunità politica d’Euro- Gentiloni ma a lui Renzi riba- le»: la campagna elettorale a una forza riformatrice di cui Berlusconi è nettamente
Dal canto suo, Renzi si cala presenze. pa», dai Millennials che devo- disce «sostegno». Ai dirigen- inizia ora. • una «sinistra di governo». • contrario. •

PORTER ELETTRICO: EMISSIONI ZERO LUTTO. La donna aveva 77 anni. A gennaio era morto il fratello Antonio

Sièspenta aMilanoRosilde Craxi


DEL
APPROFITTA Erala sorelladel leadersocialista
MENT O 140%
SUPERAMMORTA ROMA in Tunisia, dove si era trasfe-
rito a seguito della bufera giu-
diziaria di Mani Pulite. Anto-
NON INQUINI È morta a Milano, all’età di
77 anni, Rosilde Craxi, sorel-
nio Craxi era diventato segua-
ce del Sai Baba.
E IL TUO LAVORO la dell’ex leader del Psi, Betti-
no. Era l’ultima dei fratelli
Rosilde Craxi era madre di
Stefano Pillitteri, ex assesso-
NON SI BLOCCA MAI Craxi in vita ed era moglie
dell’ex sindaco di Milano,
re comunale a Milano. Lau-
reata in Giurisprudenza, ave-
Paolo Pillitteri. Il 21 gennaio va collaborato nello studio
scorso era morto a Magenta, del padre, Vittorio, in via Pod-
(Milano) Antonio Craxi, al- gora, divenuto durante il ven-
Pianale fisso ribaltabile e cabinato tro fratello del leader sociali- tennio fascista luogo di riu-
sta. Aveva 80 anni ed era de- nioni di antifascisti come

TACCONi motofarm Bussolengo, Via Citella, 73 (vicino all’ospedale) ceduto esattamente diciasset- Sandro Pertini, Lelio Basso e
Tel. 045 6702866 - 045 5116892 te anni e due giorni dopo il Antonio Greppi. Sempre inte-
fratello, che morì il 19 genna- ressata alla politica, non mili-
Concessionaria Piaggio per Verona e Provincia Chiuso il lunedì io del 2000 ad Hammamet, tò in alcun partito. • RosildeCraxi
L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017 Primo Piano 3
LA GERMANIA AL VOTO. La cancelliera verso il quarto mandato consecutivo con il 33%, uno dei peggiori risultati dal 1949

Merkelvince ancora macala Ilpartitopopulista di Alternativa

Estremistixenofobi
Avanzal’ultradestradi Afd aldebuttoinParlamento
«CambieremoilPaese»
Crollostoricoperisocialistidi Spd uno dei risultati peggiori (il
secondo) ottenuti dal 1949 L’incubodellastragrande
Schulz:finitalaGrosseKoalition dal suo partito. «Avremmo
sperato qualcosa di meglio,
maggioranzadeitedeschiè
diventatorealtà:il partito della
Per la Cdu si prospetta un governo ma abbiamo il mandato e nes-
suno costruirà un governo
destraradicalepopulista
Alternativefür Deutschland
insiemeaiVerdi eailiberali contro di noi», ha replicato
Merkel, posizionandosi rapi-
(Alternativaperla Germania)
entrainParlamento.Non solo:
damente sulla via del quarto siafferma comeil terzo
BERLINO pre responsabile di quello mandato di governo. Ben di- partito.I candidati chehanno
che accade», ha detto Mer- verso l’umore di Schulz: «Un ottenutoquestorisultatosono
kel. Il terremoto populista giorno amaro, un giorno diffi- unfuoriuscito dellaCdu,
Angela Merkel è chiaramen- non rende però la Germania cile per la socialdemocra- AlexanderGauland,euna
te più debole, con il suo parti- ingovernabile: starà ora alla zia», dice. Ma non si fa mette- economistadal tratto molto
to, Cdu/Csu, che si è fermato responsabilità dei partiti tra- re nell’angolo. A sorpresa, ha professionale,AliceWeidel,
al 33%. I socialdemocratici dizionali, che da tempo pro- iniziato subito a fare opposi- cheharichiamatosubito AliceWeidel(Afd)
sono al minimo storico, intor- vano a metter su un cordone zione. «Siamo un bastione l’attenzioneperessere lesbica
no al 20%. E per la prima vol- di sicurezza contro la crescita della democrazia, e combatte- esposatacon unacingalese, Sassonia-Anhalt,con percentuali
ta dal dopoguerra un partito degli estremisti, trovare la remo con ogni forza la destra (purguidando unpartito che sorprendenti,il15,1% eil 24,3%.
di destra oltranzista e populi- quadra per dare vita a una radicale», ha assicurato. «Og- alimentala xenofobia).«Ce Perun partitofondato da
sta fa il suo ingresso al Bunde- coalizione in grado di gover- gi finisce il lavoro con la Cdu l’abbiamofatta.Siamo nel professoriuniversitari, in
stag, affermandosi come ter- nare il Paese. e la Csu, andremo all’opposi- parlamentotedesco,eora contrapposizioneallapolitica
za forza: l’Afd ha preso oltre La discussione sulle coalizio- AngelaMerkel vinceancora leelezioni con ilCdu zione», ha annunciato esclu- cambieremoilPaese», ha monetariadellaBcea guida
il 13% dei voti e, stando alle ni è cominciata subito dopo dendo una riedizione della affermatoGauland. Draghi,un successoditutto
ultime proiezioni di ieri in la chiusura dei seggi. Due so- Grosse Koalition. «Combatteremocontro rispetto.Mal’Afd delleorigini è
tarda serata, ben 98 seggi. no quelle possibili: la Grosse L’allarmedei principaligruppiebraici Merkelo chiunquesarà alla moltodiversa daquelladioggi. Sul
La diga anti-populista e an- Koalition, che Martin Schulz L’AVANZATA POPULISTA. La guidadelgoverno».Più tappetoil temanon èpiùsolola
ti-nazionalista non ha retto e ha però subito escluso annun- clamorosa avanzata dell’Afd sfumataWeidel cheha politicamonetaria,ma la
sulle cause delle falle che si ciando di andare all’opposi- «ILPEGGIOR PASSATO destrae contro leminoranze», semina preoccupazione in assicurato,«faremo contrapposizionenettaall’Islam.
sono aperte non mancheran- zione; e quella non proprio fa- DELLAGERMANIA». eche«smascherino leloro tutto il Paese: a poche ore dal- un’opposizionecostruttiva». «Lamaggioranzadei musulmani
no discussioni e polemiche. cile detta «Giamaica», cioè Iprincipali gruppiebraici vuotepromessepopuliste». la chiusura delle urne, centi- Alleelezionidel2013si erano cherisiedenel nostroPaese
«Colpa mia? Io sono la can- l’intesa tra l’Unione Cdu/C- tedeschihanno ieri sera Ilcapodel Congresso ebraico naia di manifestanti ieri sono fermatifuoridalla portacon il farebbespazio allasharia,
celliera federale e sono sem- su, i Verdi (andati meglio del espressoallarmeper mondiale,RonaldLauder,si è scesi in piazza a Berlino con- 4,7%(losbarramentoèal 5). sostituendol’ordinamento
previsto, intorno al 10%) e i l’ingressodelpartito Afd congratulatoconla cancelliera testando il partito al grido di Malacorsa era ripresa subito tedesco»,secondoil loro
liberali (anche loro intorno al (Alternativefür tedescaAngelaMerkel peril «Nazisti maiali», «Berlino vi dopo,con le europeedel 2014 co-portavocefederale Joerg
I socialdemocratici 10%). Questa coalizione sa- Deutschland)nel suoquartomandato, odia». «Siamo entrati in par- dovesi eranoattestati al7,1%, Meuthen.Sui migrantivorrebbero
sifermanointorno rebbe complicata da gestire
per Merkel, perché Verdi e li-
Parlamento.Ilpresidente
delConsiglio tedescodegli
chiamandola«unavera amica
diIsraele edel popolo
lamento, e adesso cambiere-
mo il Paese», ha affermato il
epoi conla grandevolata del
2016,dove dopol’emergenza
cambiareperfinola convenzione
europeasui diritti dell’uomo.Eper
al20%,sconforto berali sono ai poli opposti del- ebrei,JosefSchuster, ha ebraico»,mentre ha definito leader dell’Afd Alexander profughiela «wilkommen farfronte alclimadi insicurezza,
lo spettro politico tedesco. Lo auspicatochegli altri l’Afd«unmovimento Gauland. La giornata eletto- Politik»(politica del propongonolacentralizzazione
dell’exnumerouno scontro sarebbe su politica fi- partitisvelino«la vera reazionariochericordail rale vede anche un altro vinci- benvenuto)dellacancelliera, dellapolizia.Gaulandhaanche
del ParlamentoUe: scale, energia, Ue e migranti.
La cancelliera non si è lascia-
facciadell’Afd», con
«posizionidiestrema
peggiorpassato della
Germania».
tore: Christian Lindner, riu-
scito nell’impresa di riporta-
chenehaaccolti unmilione nel
2015,si eranoaffermatiin
rivendicato«ildiritto a essere
orgogliosidei soldatidella
«Giornoamaro» ta affatto impressionare da re i liberali in parlamento. • Baden-Wuerttembergein Secondaguerramondiale».

LE REAZIONI. La vittoria «mutilata» della leader tedesca desta preoccupazione, nessuno si sbilancia. Bruxelles laconico

Italia e Europa: si rilanci il progetto Ue


ternativa per la Germania:
«È ora di avviare riforme con-
crete nella Ue».
Torna a essere tutta in salita
la strada per il rilancio
Ilgoverno invita al dialogo anche nel dialogo tra i grandi quindi. Le stesse che, con buonsenso», ha sottolineato e dall’altro ha sottolineato la dell’Europa e le riforme, a
trai grandidell’Unione dell’Ue. A Palazzo Chigi, han- l’attuale legge elettorale ma il leader di Ap Angelino Alfa- strada in salita che, una coali- partire da quella dell’eurozo-
no sottolineato fonti di gover- anche con il Rosatellum bis, no laddove Fabrizio Cicchit- zione a tre, costituirebbe per na, necessarie per girare pagi-
ForzaItaliae Legadivisi no, si valutano i risultati elet- costituiscono una prospetti- to ha rilanciato il ruolo di un la cancelliera. In M5S si è os- na dopo crisi economica, mi-
Pd:«Il nemicoèla destra» torali e la conseguente fram- va che in molti non escludo- forte partito di centro contro servato come la vittoria non granti e Brexit, che hanno col-
mentazione politica. In un no in primavera anche per una destra che avanza. netta della Merkel testimoni pito l’Ue. La vittoria «mutila-
ROMA contesto nel quale, si è ag- l’Italia. Per questo il dibattito Una destra che, con il leghi- come le politiche di rigore ta» della Merkel più la bato-
giunto ancora, l’Italia è, co- politico s’infiamma. sta Mario Boghezio, cavalca non paghino in Italia e nella sta per i socialdemocratici ol-
munque, più che mai pronta Per il Pd il voto tedesco testi- invece il boom di Afd. Per Ue. Un’Europa, ha sottolinea- tre all’avanzata di Afd, non
La vittoria non netta di Ange- a collaborare con Germania monia come «l’estrema de- Merkel «è una bruciante to, il sottosegretario agli Este- fanno infatti che complicare
la Merkel e il fallimento della e Francia per il progetto di ri- stra» per la sinistra sia «il ve- sconfitta, la ventata delle for- ri Benedetto Della Vedova, lo scenario per il futuro
prospettiva di una nuova lancio dell’Unione Europea. ro avversario». Mentre il ze identitarie continua», ha che va difesa perché «è a ri- dell’Ue, e mettere del piom-
«Grosse Koalition» irrompe Dalla Germania, infatti, ar- Dem Dario Ginefra, di Fron- osservato l’eurodeputato. Pa- schio nazionalismi». bo anziché far ripartire il mo-
nella politica italiana dividen- riva la frammentazione di un te Democratico, ha osservato role che, a testimonianza del- Il risultato in Germania pro- tore franco-tedesco. Al di là
do destra e sinistra ma anche voto, che vede il boom dei po- le falle del modello elettorale la distanza tra Lega e FI, non voca timori in Europa. Ieri delle congratulazioni di rito
FI e Lega. Ma il voto teutoni- pulisti di Afd e il ritorno dei tedesco: crea «unioni forza- vengono certo confermate tra i primi a parlare il mini- per il quarto mandato della
co finisce anche sotto la lente liberali assieme ai Verdi: gli te». Hanno esultato, invece i dall’azzurra Deborah Berga- stro degli Esteri del Belgio, Cancelliera, Bruxelles e le ca-
del governo, in un’ottica tut- ultimi due potrebbero avere centristi. «Ancora una volta mini, che da un lato ha defini- Didier Reynders, che si è det- pitali europee sono state inso-
ta europea e in vista di un pos- il ruolo di alleati di governo la Germania ha scelto i popo- to la vittoria della Merkel to «preoccupato» per l’asce- litamente silenziose o laconi-
sibile, sensibile, riequilibro della Cdu. Larghe intese, lari e non i populisti. Vince il «una buona notizia per l’Ue» sa dell’estrema destra di Al- MartinSchulz (Spd) che. •

LE LOCAZIONI PER FINALITÀ TURISTICHE:


I DIRITTI DEI PROPRIETARI TRA LEGISLAZIONI E BUROCRAZIA
GIOVEDÌ
Ore 14.30 Registrazione Partecipanti Ore 15.30 Le novità della “manovrina” Ore 17.00 Il trattamento fiscale della locazione Per informazioni e
Avv. Giorgio Spaziani Testa turistica: imposte dirette e tributi locali
Ore 15.00 Saluti iscrizioni rivolgersi:

2017
Rag. Luca Segalin
28 SETTEMBRE Avv. Federico Sboarina
Presidente Confedilizia
Segretario Generale Federazione
Sindaco Comune di Verona Ore 16.00 Gli alloggi locati in zone turistiche, regionale Veneto Confedilizia Confedilizia, sede di Verona,
Dott. Pietro Francesco Meschini opportunità da cogliere, tipologie di Ore 17.30 Il D.L. 50/2017: gli adempimenti a carico degli Stradone San Fermo, 21
Presidente Associazione proprietà contratti, adempienti intermediari immobiliari e dei proprietari
edilizia di Verona Avv. Giuliano Marchi Dott. Paolo Righi Tel. 045 8033844
ORE 14.30-18.30 Gr. Uff. Michele Vigne Presidente Associazione proprietà Presidente FIAIP 349 2467372
Presidente Federazione regionale edilizia di Venezia Ore 18.00 Questa casa non è un albergo. mail: ape.vr@tin.it
Palazzo della Veneto Confedilizia Ovvero la nuova visione della
Ore 16.30 Le locazioni turistiche ed il ospitalità consapevole
Avv.Alessandro Rigoli
Gran Guardia Presidente consiglio dell’Ordine
condominio: divieti, obblighi, diritti
Avv.Vincenzo Nasini
Dott. Sergio Cucini
Presidente emerito associazione
degli Avvocati di Verona
Piazza Brà,Verona Responsabile Coordinamento albergatori di Verona e provincia
Ore 18.30 Dibattito e quesiti
Ore 15.25 Apertura dei lavori condominiale Confedilizia

Modera e coordina - Dott. Pietro Francesco Meschini - Presidente Associazione proprietà edilizia di Verona
4 Italia-Mondo Lunedì 25 Settembre 2017
L'ARENA

RICOSTRUZIONE. Accusapartitada Amatrice.La Protezionecivilerespingeogni polemica CONTIPUBBLICI. Insettimanava incommissionea Camera eSenato

Sisma,i sindaci:«Mai Manovraall’esame


giuntii fondideglisms» Risorse per assunzioni
Attenzionea giovaniefamiglie molti rischierebbero di perde-
re con l’aumento salariale),
De Micheli: «Non sono spariti, usati secondo legge» ra d’appalto». La Protezione
civile non ci sta a finire sul Trovate coperture per 10 miliardi mentre per le forze dell’ordi-
ne ci sarà uno stanziamento
Raccolti33 milioni.InchiestadellaProcuradiRieti banco degli accusati e preci-
sa che i 33 milioni raccolti ROMA
ad hoc. Queste voci da sole as-
sorbono le coperture fin qui
non sono spariti, ma «sono individuate, che dovrebbero
ROMA confluiti nella contabilità spe- contare anche su un restyling
ciale del Commissario straor- L’aumento delle risorse per dello split payment (forma di
dinario alla ricostruzione do- gli statali ci sarà, e con una liquidazione Iva) e sull’esten-
L’accusa arrivata dal sindaco po l’approvazione dei proget- dote più robusta di quanto sione dell’obbligo di fattura-
di Amatrice, Sergio Pirozzi, è ti proposti dalle Regioni ipotizzato all’inizio. Con la zione elettronica ai privati.
di quelle che fanno rumore: i d’intesa con i territori colpi- nota di aggiornamento al Ma con la manovra andran-
soldi degli sms solidali per i ti». Complessivamente sono Def il governo tratteggia i no trovati altri fondi per il rin-
terremotati non sono mai ar- 18 i progetti approvati con la contenuti della prossima leg- novo, selettivo, dell’iperam-
rivati. La replica arriva a stret- supervisione del Comitato di ge di Bilancio, da presentare mortamento per il digitale al
to giro: non sono spariti. garanti nominato per l’occa- a Bruxelles entro metà otto- 250% e al superammorta-
«Ogni polemica o strumenta- sione. Da parte sua, l’Ufficio bre, confermando l’impegno mento, oltre al nuovo credito
lizzazione non aiuta in alcun per la ricostruzione del Lazio sul rinnovo dei contratti pub- d’imposta per la formazione
modo la ricostruzione e ri- contrattacca: «Con i soldi dei blici e ribadendo che tra le 4.0. C’è poi il sostegno alle fa-
schia di creare un clima sfavo- cittadini non si scherza e non priorità il lavoro per i giovani Ilministro dell’Economia Padoan miglie, attraverso un poten-
revole alla ripartenza dei ter- si fanno polemiche». E sotto- e il sostegno alle famiglie in ziamento, tra l’altro, del red-
ritori colpiti dal sisma», ha linea che «tutte le scelte di ri- difficoltà. La manovra potrà più giovani (probabilmente dito di inclusione, che potreb-
detto il Commissario per la ri- partizione delle opere sono contare su 10 miliardi di spa- gli under 29, con un taglio be richiedere un altro miliar-
costruzione, Paola De Miche- state assunte con il consenso zi di deficit cui si sommano del 50% dei contributi per i do e mezzo. Ma il governo nel-
li, che ha sottolineato: «Le do- del Comitato dei sindaci, do- altri 10 miliardi di coperture primi 3 anni, che salirebbe al la nota al Def si propone an-
nazioni non sono sparite, tut- ve sono rappresentate tutte già individuate tra tagli di 100% per il Sud grazie ai fon- che di aumentare le risorse
to è stato impiegato secondo le amministrazioni dell’area spesa (per 2 miliardi e mez- di europei). Questa misura al per gli investimenti pubblici
le indicazioni di legge». del cratere». zo) e nuove entrate per circa minimo costerebbe circa 1 mi- e di proporre «nuove leve per
I fondi sono a disposizione 6 miliardi cui dovrebbe con- liardo, 2 a regime dal secon- la ripresa dell’accumulazio-
del Commissario che li desti- LEREAZIONI. Il segretario del- tribuire anche la rottamazio- do anno, cui si aggiungono i ne di capitale».
nerà al finanziamento di pro- la Lega, Matteo Salvini, attac- ne bis delle cartelle. finanziamenti delle cosiddet- Il primo scoglio, intanto, è
getti nei comuni colpiti. Tra Ilsindaco di Amatrice,Sergio Pirozzi ca: «Il Pd di Gentiloni e Zin- Gran parte di questi primi te spese indifferibili (per al- quello del voto del Parlamen-
questi non ci sono Amatrice garetti spieghi a chi ha perso 20 miliardi servirà a steriliz- meno 1,7 miliardi) e delle to sul nuovo quadro program-
e Accumoli (Rieti), tra i cen- fondi, che «non ha tenuto stessa linea il sindaco di un la casa ad Amatrice, Accumo- zare per il 2018 le clausole di «spese a legislazione vigen- matico, che prevede un allen-
tri più danneggiati, ma solo conto degli italiani», ma pre- altro comune terremotato, li, Arquata o Pescara del salvaguardia, evitando au- te» tra le quali, appunto, quel- tamento dell’aggiustamento
perché lì le spese erano già cisa di non aver mai detto che Arquata del Tronto (Ascoli Tronto perché a loro non arri- menti di Iva e accise per 15,7 le per il rinnovo dei contratti strutturale (lo 0,3% contro lo
state coperte: questa la spie- i soldi raccolti con gli sms so- Piceno). «Ad Arquata», accu- verà nemmeno un euro dagli miliardi che avrebbero tra dei dipendenti pubblici. 0,8% indicato ad aprile). La
gazione di Protezione civile e no spariti, sottolineando che sa Petrucci, «con i soldi degli sms di solidarietà. Vergo- l’altro effetti recessivi sul Pil. La dote prevista per garanti- nota di aggiornamento sarà
Ufficio per la ricostruzione «la Protezione civile non sms solidali, 2,1 milioni, dob- gna». Maurizio Gasparri (Fi) Al momento ci sono quindi re gli aumenti medi da 85 eu- all’esame delle commissioni
del Lazio. Intanto, la Procura c’entra nulla». biamo ricostruire il Munici- spiega di aver girato alla Pro- almeno 4-5 miliardi da dedi- ro al mese a chi lavora per le Bilancio di Camera e Senato
di Rieti apre un’inchiesta sul- Anche per il primo cittadi- pio ma finora non si è visto cura di Roma «le affermazio- care alle «misure per lo svi- amministrazioni centrali, già questa settimana ma le
la vicenda e sentirà lo stesso no di Accumoli, Stefano Pe- un euro, sui monti c’è la neve ni di Pirozzi circa l’inganno luppo», come le definisce il dai ministeri alla scuola, è sa- audizioni dovrebbero tenersi
Pirozzi, che ieri ha parlato di trucci, «l’operazione sms è e non ho una lettera, un docu- che è stato fatto a tutti i citta- governo, tra cui una nuova lita a 1,65 miliardi e dovreb- solo all’inizio della prossima
«scelta scellerata» fatta in stata poco trasparente, ha de- mento che mi consenta di av- dini italiani con la raccolta di «decontribuzione» mirata a be servire anche a «salvare» per arrivare a portare i docu-
merito alla gestione di quei luso la popolazione». Sulla viare la progettazione e la ga- fondi tramite sms». • incentivare le assunzioni dei il bonus degli 80 euro (che menti in Aula il 4 ottobre. •

VATICANO. Nel mirino la «Amoris Laetitia», su cui anche alcuni cardinali avevano espresso dubbi USA. Iltycooninvita a boicottareil footballma laprotesta dilaga

Il Papa accusato di sette eresie Losportsfida Trump


Letterafirmatada 62studiosi Inginocchioall’inno
L’hasottoscrittaanchel’exIor Gotti Tedeschi ce che indirettamente potreb-
be facilitare eresie. Sia chia- Negli stadi: «Ora licenziateci tutti» ta dalla Lega, una bufera che
sta investendo il presidente
«NoncriticoilPontefice,è un attodidevozione» ro: io non accuso il Papa, io
gli voglio bene. Io sono per la Popolaritàdelpresidente al39% americano e che rischia di
renderlo ancor più impopola-
Chiesa e per il Papa. Il docu- re di quanto già indichino gli
CITTÀ DEL VATICANO Ma né Burke né nessun al- mento è un atto devoto, un WASHINGTON ultimi sondaggi: mai da oltre
tro cardinale ha firmato la let- invito alla riflessione», ha det- 60 anni (dalla presidenza di
tera che è stata inviata a Fran- to Gotti Tedeschi, tra i firma- Harry Truman) un inquilino
Un documento lungo 25 pagi- cesco l’11 agosto e che, in tari del documento. Che ha «E ora licenziateci tutti». La della Casa Bianca dopo otto
ne per chiedere a papa Fran- mancanza di una sua rispo- aggiunto: «Mi risulta che la protesta del football america- mesi ha avuto un rating così
cesco chiarezza sulle novità sta, è stato resa nota a tutti lettera sia stata inviata al Pa- no contro gli strali di Donald basso, appena il 39%.
introdotte dalla Amoris Lae- ieri, con tanto di sito internet pa più di un mese fa. Io sono Trump sta assumendo di- Ma il tycoon non modera i
titia in materia di matrimo- costruito ad hoc. tra coloro che hanno firmato mensioni senza precedenti, toni. Con un nuovo tweet ha
nio e famiglia. Una vera e pro- La notizia della lettera giun- dopo». Il documento inviato dilagando nel basket, nel ba- chiesto di boicottare le parti-
pria «correctio filialis», corre- ge in un momento difficile al Papa era firmato inizial- seball, nel mondo dello spet- te e di cacciare dai campi di
zione filiale, nella quale si in- per il Vaticano anche per la mente da 40 persone, poi suc- tacolo. E addirittura travali- football e licenziare i giocato-
dicano «sette posizioni ereti- vicenda di Libero Milone, ex cessivamente se ne sono ag- cando i confini nazionali, con ri che per protesta si inginoc-
che, riguardanti il matrimo- revisore dei conti vaticani di- giunte altre e a oggi le firme non poco imbarazzo per la chiano e non cantano l’inno.
nio, la vita morale e la recezio- messosi in giugno, che in una sono 62, ma i promotori la- Casa Bianca. E lo scontro as- Il primo fu il quarterback dei
ne dei sacramenti». Tra le 62 intervista parla di dimissioni sciano aperta l’adesione an- sume sempre più i contorni San Francisco 49ers Colin
firme emerge quella dell’ex non volontarie. Ma la replica che in futuro. della polemica razziale. Kaepernick, poco più di un
presidente dello Ior, Ettore dai palazzi vaticani è imme- Quanto alla lista dei firmata- I giocatori dei Jacksonville anno fa, per denunciare la
Gotti Tedeschi. Ma lui preci- diata: si è dimesso di fronte ri, nella quale non risultano Jaguars e dei Baltimore Ra- violenza della polizia verso
sa: «Io non accuso il Papa, alle prove di sue indagini ille- cardinali, Gotti Tedeschi re- vens (due team della lega pro- gli afroamericani. Da allora
quella lettera è un atto devo- cite sulla vita privata di espo- plica: «Ma i cardinali non do- fessionistica di football) han- la campagna #takeaknee (in-
to». nenti della Santa Sede. vevano firmare, sono dentro no scelto come teatro il miti- ginocchiamoci), ha fatto mol-
Un documento di questo ti- Tornando alla lettera, tra i EttoreGotti Tedeschi la Chiesa, e alcuni avevano co stadio londinese di Wem- AtletiUsainginocchio all’inno ti proseliti. La star della Nba
po era in cantiere da mesi. rilievi mossi al Pontefice da- già espresso i loro dubbi». bley per mettere in scena la LeBron James ha accusato
Ne aveva parlato anche espli- gli studiosi della frangia con- o indesiderabile e che la Chie- Tra le firme c’è anche quella loro denuncia: tutti in ginoc- giatori. E al loro fianco anche Trump di «usare lo sport per
citamente il cardinale ameri- servatrice della Chiesa, il fat- sa talvolta dovrebbe accetta- del capo dei Lefebvriani, chio, l’uno abbracciato i proprietari dei club in segno dividere ancor di più gli ame-
cano Raymond Leo Burke, to che «direttamente o indi- re l’adulterio in quanto com- monsignor Bernard Fellay. all’altro, in segno di sfida al di solidarietà. Poi via via la ricani». E Bruce Maxwell è di-
uno dei porporati che presen- rettamente, il Papa ha per- patibile con l’essere cattolici Ci sono poi alcuni religiosi, presidente. Non solo gli atleti stessa scena su tutti gli altri ventato il primo giocatore di
tarono i loro «dubia», sem- messo che si credesse che praticanti». Il documento «è noti ai siti tradizionalisti, ma ma anche i membri dello campi in cui si è giocata la baseball (sport generalmen-
pre sulla Amoris Laetitia, in l’obbedienza alla Legge di una supplica scritta da teolo- per la maggior parte le firme staff delle due squadre, gli al- giornata di campionato. In- te praticato da bianchi), a in-
una missiva al Papa. Dio possa essere impossibile gi, non parla di eresie ma di- sono di studiosi laici. • lenatori, i delegati, i massag- somma, una rivolta appoggia- ginocchiarsi all’inno. •

Società Athesis S.p.a. Redazioni: Corso Porta Nuova, 67 -Verona Abbonamenti: Numero Verde 800.013.764 Concessionaria pubblicità PubliAdige S.r.l. Responsabile del trattamento dei dati Stampato presso il Centro Stampa di
Tel. 045.960.0111 Fax 045.960.0936 Verona, Corso Porta Nuova, 67 (D. Lgs 196/03)è il Direttore Responsabile Società Editrice Arena - Via Torricelli, 14
Amministrazione, diffusione, tipografia: Tel. 045.9600.200 ISSN digitale/smartphone: 2499-0892 Caselle di Sommacampagna (Verona)
Presidente Tel. 045.960.0111 (10 linee) Sportello feriale: 9-13/15-19.00; festivo: 15.00-19.30 ISSN sito web: 2499-6033
IL GIORNALE DI VE RONA GIAN LUCA RANA solo necrologie Tel. 045.9600.200 - Fax 045.9600.211
Fax 045.960.0120 C.C. PT N. 17481375 intestato a L’Arena Certificato n. 8171
Direttore Responsabile Consigliere Delegato Pubblicitànazionale: A. Manzoni & C. S.p.A. La tiratura di domenica 24 settembre
MAURIZIO CATTANEO Bonifico Bancario a favore di Soc. Athesis S.p.A. del 03/02/2017
ALESSANDRO ZELGER Via Nervesa, 21 - 20139 Milano - Tel. 02.57494802 è stata di 52.680 copie
IBAN: IT 06 Q 05034 11702 000000009518
www.manzoniadvertising.it Reg. Tribunale C.P. di Verona n. 7 del 10.08.48
L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017 5
INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

scegli di sentire

Il dottor A. Leland Watson,


fondatore
della Maico nel 1937

Maico con orgoglio annuncia l’80esimo anno di attività. La Maico nasce nel 1937 a Minneapolis (USA). La
tecnologia di allora era: transistor, resistenze, stagnature e tanta passione. Oggi ci sono software hardware
e la passione nel ricercare la migliore soluzione per i deboli di udito.
Prima ancora di nascere, percepiamo i suoni tramite l’organo uditivo e tutta la nostra futura vita di relazione,
necessita di sentire per capire. Far capire è l’obiettivo della Maico che si è prefissata di ottenere con la
NEW TECNOLOGY e quest’anno 2017 in occasione dell’80esimo anno l’ha presentato al mondo.
I ricercatori nei loro laboratori hanno studiato un logaritmo che permette di comprendere le parole in
maniera chiara e precisa. Da tutte queste ricerche è nata la famiglia , il nome racchiude il nostro
obiettivo: capire sempre e dovunque.
• Capto capta i suoni e li trasforma in informazioni;
• Capto si collega direttamente alla televisione;
• Capto si collega direttamente al cellulare/telefono;
• Capto è armonioso, piccolo, intrigante, riservato. Capto è...
Gli audioprotesisti MAICO hanno sviluppato un programma di riprogrammazione uditiva, basato sullo studio
approfondito del quadro acustico, della percezione vocale e soprattutto delle esigenze individuali perché
ogni persona è unica.
Da noi troverai il SARTO del tuo SENTIRE.

VENITE A PROVARE VENITEQUESTO


A PROVARE QUESTO
GIOIELLOGIOIELLO DELLA TECNOLOGIA
DELLA TECNOLOGIA
MARTEDÌ
DA 26 E MERCOLEDÌ
LUNEDÌ 27 SETTEMBRE30
25 A SABATO PRESSO I NOSTRI STUDI SCONTO
SETTEMBRE DI €500,00 +I 4NOSTRI
2017 PRESSO ANNI DI GARANZIA
STUDI

Per tutti coloro che passeranno alla NEW TECNOLOGY


la ha riservato un importante regalo:
uno sfigmomanometro “prova pressione” delle migliori marche.
Iniziativa riservata per tutto il mese
Ti aspettiamo per provare il tuo Udito entro fine mese. Visite anche a domicilio

TI ASPETTIAMO PRESSO IL NOSTRO STUDIO PER LA PROVA GRATUITA DELL’UDITO

an
uova s
ede MAICO di Verona VERONA
Ape
rtur
Piazza Renato Simoni, 2 - Tel. 045 8002655
Orario: da lun. a ven. 9.00 - 13.00 / 14.00 - 18.00
6 Italia-Mondo L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017

TRAGEDIA. A Terracinadopol’esibizione del caccia,era prevista anchequella delleFrecceTricolori, poiannullata


Brevi LONDRA. Un arresto

Eurofighterprecipitainmare SVIZZERA
PENSIONI,I CITTADINI
BOCCIANOLARIFORMA
Feritiinsei
conl’acido,
gangsemina
duranteloshow,mortoilpilota
CHEALZAVA L’ETÀ
Battuto il piano per rifor-
mare le pensioni che il go- ilpanico
verno svizzero aveva sotto-
posto a referendum. I citta- LONDRA
dini hanno detto di no tra
Erailcapitano GabrieleOrlandi, Enzo Vecciarelli. «Cieli blu»
è il commiato con cui i piloti
l’altro all’innalzamento da
64 a 65 anni dell’età di pen- Il terrorismo stavolta non
36anni,lafidanzata haavuto salutano il capitano su Face-
book.
sionamento delle donne
ed un aumento dell’Iva per
c’entra. Ma il terrore ha fatto
capolino ancora una volta sa-
unmalore.Testimonisotto choc ITESTIMONI. «È stata una sce-
finanziare le pensioni. La
legge sulla riforma è stata
bato sera a Londra, fra la gen-
te che finiva di fare shopping,
CordogliodelministroPinotti na agghiacciante, il caccia do-
po aver eseguito diversi eser-
respinta dal 52,7% degli
elettori e il decreto
quando due gang di ragazzi
si sono affrontate in un cen-
cizi è uscito da un giro della sull’aumento dell’Iva è sta- tro commerciale spruzzando-
ROMA sfondo delle isole Pontine. morte ed è caduto in acqua di to respinto dal 50,1% dei si addosso acido in un susse-
Immagini che hanno subito pancia, a poche centinaia di voti. Il verdetto delle urne guirsi di minacce e grida di
cominciato a circolare in re- metri dalla spiaggia dove era- costituisce una chiara dolore.
L’Eurofighter sale in alto ver- te. «È stato terribile. Siamo vamo in tantissimi per veder- sconfitta per il governo. La Il bilancio dell’episodio,
ticalmente, arriva al culmi- sgomenti», racconta uno li. Abbiamo avuto paura»: è riforma, oltre all’innalza- tutt’altro che il primo del ge-
ne, gira su se stesso e inizia la spettatore. L’aereo «avrebbe L’Eurofighterdurantel’esibizione aTerracina il racconto di Gianluca Perni- mento dell’età di pensiona- nere negli ultimi mesi nella
discesa a picco sul mare. È un dovuto sfiorare l’acqua e poi sco, che si trovava sul lungo- mento delle donne, inclu- capitale britannica, è stato di
classico delle esibizioni ae- risalire ma invece si è schian- mare di Terracina. Migliaia deva una riduzione delle sei feriti: nessuno rischia di
ree, il cosiddetto «loop», un tato sul mare». dalla spiaggia hanno assisti- pensioni complementari perdere la vita, ma tre sono
giro della morte. Prima Il caccia faceva parte del Re- to alla scena. «L’impatto è sta- (la previdenza professiona- ricoverati in ospedale con
dell’impatto il velivolo comin- parto sperimentale di volo to violento e non abbiamo vi- le) e introduceva il pensio- conseguenze potenzialmen-
cia a raddrizzare la posizione dell’Aeronautica militare. Si sto alcun seggiolino espulso namento flessibile tra i 62 te serie. Mentre uno dei pre-
per tornare in quota, ma è tar- tratta di un aeroplano impo- dall’abitacolo», hanno detto e i 70 anni. sunti capibanda, appena
di, è sceso troppo in basso: fi- nente, uno dei velivoli cui è subito in tanti, anche sui so- 15enne, è stato arrestato da
nisce così violentemente in affidato il compito della dife- cial. In tanti hanno urlato, c’è Scotland Yard con l’accusa di
acqua sollevando un «fun- sa dello spazio aereo naziona- chi si è messo le mani nei ca- CATALOGNA «lesioni fisiche gravi». Tea-
go» di schizzi. Niente da fare le. Sono «ancora sconosciu- pelli, chi è rimasto come pie- MIGLIAIAANCORA tro della «resa dei conti», lo
per il pilota, il capitano Ga- te», fa sapere la forza armata, trificato a fissare il punto del IN PIAZZA PER DIFENDERE Stratford Centre, un mall al-
briele Orlandi, 36 anni, mor- le cause dell’incidente mare in cui l’aereo si è inabis- ILREFERENDUM la periferia est di Londra. Tut-
to nell’impatto. dell’Eurofighter, precipitato sato. «È stato terribile. Sia- to si è consumato in qualche
È la conclusione-choc in mare «nella fase finale del mo sgomenti», ha detto un al- minuto, poco dopo le 20. I
dell’Air Show di Terracina suo programma di volo». Lamanovra in picchiata tro testimone, «l’aereo avreb- due gruppi, tutti maschi e
(Latina), una tre giorni di L’Aeronautica ha attivato le be dovuto sfiorare l’acqua e molto giovani, si sono scon-
eventi sul lungomare della procedure per accertare la di- poi risalire ma invece si è trati non si sa se per caso o
cittadina laziale che avrebbe namica: un’apposita commis- schiantato sul mare». dopo essersi dati appunta-
dovuto concludersi con lo sione si occuperà di questo La memoria va alla tragedia mento. Finché qualcuno non
spettacolo più atteso, quello aspetto. Le operazioni di soc- di Ramstein, in Germania, ha tirato fuori la sostanza tos-
delle Frecce Tricolori, subito corso, coordinate in mare dal- dove tre aerei Aermacchi sica. Una delle vittime s’è pre-
dopo l’esibizione dell’Euro- la Guardia costiera, sono ini- MB-339PAN delle Frecce cipitata in un fast food col vol-
fighter. È stato ovviamente ziate immediatamente dopo Tricolori il 28 agosto 1988 si to semi sfigurato, «cercando
annullato. l’impatto grazie ai mezzi già scontrarono in volo e caden- di lavarsi via l’acido» nella toi-
Tra il pubblico c’era anche presenti sul posto. Il corpo do in fiamme sulla folla fece- Migliaia di manifestanti a lette. Gli investigatori hanno
la fidanzata del capitano, che del pilota è stato recuperato ro 67 morti e 346 feriti. L'inci- favore dell’indipendenza escluso qualsiasi movente di
ha avuto un malore. Ad assi- poco dopo. dente avvenne all'inizio della Catalogna si sono rac- terrorismo e che si tratti di
stere allo show, che era alla Cordoglio è stato espresso dell'esibizione, quando i veli- colti in molte città della re- una serie di attacchi random.
seconda edizione, migliaia di dal ministro della Difesa, Ro- voli si apprestavano ad ese- gione spagnola per prote- La vicenda ripropone in ogni
persone che affollavano lun- berta Pinotti, che ha parlato guire una «Cardioide», una stare a seguito dell’inter- caso l’emergenza sul dilagare
gomare e spiaggia di Terraci- di «tristissimo momento di figura acrobatica che preve- vento della scorsa settima- della violenza giovanile nel
na. E tanti i testimoni che, te- lutto», dal capo di Stato Mag- deva un grande cuore trafitto na da parte di Madrid per Regno Unito e soprattutto a
lefonino in mano, hanno fil- giore della Difesa, generale proprio di fronte agli spetta- bloccare il referendum Londra, fenomeno denuncia-
mato l’evoluzione dell’Euro- Claudio Graziano e da quello tori. All'evento erano presen- sull’indipendenza in pro- to da più parti come un’auten-
fighter finito in acqua sullo dell’Aeronautica, il generale Ilcaccia si schianta inmare (fotodaTwitter) ti circa 300.000 persone. • gramma il 1° ottobre. La tica piaga sociale. •
scorsa settimana la polizia
spagnola ha arrestato di-
versi funzionari catalani,
VIOLENZA SULLE DONNE. Nuovo caso ad un mese dalla vicenda del branco. La vittima è spagnola fra cui anche ministri re- USA. InTennessee
gionali, coinvolti nell’orga-

Ancorauno stuproaRimini Entra in chiesa


nuto responsabile di altre vio- nizzazione del referen-
lenze anche nei giorni prece- dum, e ha sequestrato ma-
denti. La stessa notte una
24enne riminese fu aggredi-
teriale elettorale, compre-
se schede e urne. Ieri diver- ecomincia
Aunastudentessa inErasmus asparare:
ta sulla battigia da un maroc- se centinaia di manifestan-
chino di 39 anni. Un paio di ti si sono riuniti nel centro
giorni dopo fu la volta di una
ragazza tedesca di 19 anni,
di Barcellona al grido di
«Voteremo»: sono stati in- unavittima
violentata sulla spiaggia di viati almeno 5-6 mila agen-
Ventenneubriacaha accusato Miramare, e trovata sulla bat-
tigia semincosciente.
ti di rinforzo per mantene-
re l’ordine.
NEW YORK

due italianiincontrati indiscoteca Tre casi nel giro di pochi


giorni, dunque, che indusse- L’agghiacciante serie di spa-
ro la Questura a istituire una CHIKUNGUNYA ratorie americane non fa che
RIMINI da vari paesi europei, la ven- specifica task force anti-stu- LASIMITAVVERTE: protrarsi lasciando l’ennesi-
tenne ha detto di aver cono- pro. Nel luglio 2016 una sen- ZANZARATIGREATTIVA ma scia di sangue che riaccen-
sciuto prima un uomo, poi zatetto di 46 anni fu stupra- FINOAOTTOBRE de lo scontro sulla vendita fa-
Nuovo caso di abusi sessuali l’altro. ta, picchiata e rapinata Sono 102, ad oggi, i casi di cile delle armi. Una donna è
a Rimini, capitale del turi- Ha trascorso un po’ di tem- all’interno di una colonia ab- Chikungunya registrati in morta in seguito ad una spa-
smo balneare, ad una mese po con loro, bevuto in loro bandonata sul lungomare di Italia, con focolai soprat- ratoria avvenuta nella matti-
dalla vicenda del branco che compagnia alcuni drink, poi Riccione: nel giro di poche tutto nella zona di Anzio e nata di ieri in una chiesa, la
ha stuprato prima una ragaz- si sarebbe appartata. Non ri- ore i due marocchini respon- in altri 10 comuni, tra cui Burnett Chapel Church of
za polacca sulla spiaggia e corderebbe la presunta vio- sabili della violenza furono Roma. In Italia la zanzara Christ, di Antioch, in Tennes-
poi un transessuale. Una stu- lenza, né avrebbe dato una rintracciati e arrestati. Alla vi- tigre, che trasmette il virus see, a circa sedici chilometri
dentessa spagnola ha raccon- descrizione dei due uomini. gilia di Ferragosto dello stes- influenzale reumatico di da Nashville.
tato di aver conosciuto due Al termine della serata in di- so anno un turista svizzero di origine tropicale, è in gene- Almeno otto le persone feri-
uomini in discoteca che han- scoteca, la ragazza sarebbe 19 anni venne arrestato per re attiva da marzo fino ad te (quasi tutte sessantenni)
no abusato di lei, approfittan- tornata a casa con alcuni ami- aver violentato in spiaggia ottobre, avverte la Simit, che stavano assistendo alla
do del fatto che fosse ubriaca. ci. Quando si è svegliata saba- una 17enne inglese, anche lei Società Italiana Malattie funzione domenicale. Il kil-
La ragazza, che è a Rimini to mattina la studentessa ha in vacanza a San Giuliano di Infettive e Tropicali. In op- ler, secondo le prime ricostru-
per fare l’Erasmus, ha denun- accusato dolore alle parti inti- Altrocaso diviolenza sessuale aRimini Rimini. Il 2 settembre un ten- portune condizioni di tem- zioni della polizia, indossava
ciato l’episodio ai carabinieri me e si sarebbe resa conto di tativo di stupro si verificò in peratura ed umidità, la una maschera da clown ed è
che stanno cercando di rico- essere stata violentata. È sta- re nessuna pista. li marocchini di 15 e 17 anni, uno stabilimento balneare di femmina adulta vive tra le persone rimaste ferite.
struire i fatti e individuare i ta quindi accompagna in un nigeriano di 16 ed un ven- Rimini sud: la giovane italia- 30-40 giorni. La possibili- L’uomo, un afroamericano di
due uomini, probabilmente pronto soccorso dove i medi- I PRECEDENTI. La vicenda se- tenne congolese, ritenuto il na vittima dell’aggressione tà di contenimento in con- 26 anni, è stato subito blocca-
italiani, che la ragazza ha ac- ci hanno riscontrato lievi le- gue di un mese quella del capobranco. riuscì a divincolarsi e a scap- testo urbano della attuale to e arrestato. La zona è rima-
cusato. sioni esterne che non esclude- branco che nella notte tra il Questi casi a Rimini non so- pare. Fece scalpore, poi, nella epidemia di Chikungunya sta per diverse ore in «lockdo-
La vicenda risale a venerdì rebbero però una possibile 25 e il 26 agosto scorsi avreb- no purtroppo isolati, diversi i primavera 2016, il caso di dipende quindi molto dal- wn» (evacuata e chiusa) in
sera. La ragazza, 20 anni, ha violenza sessuale. La denun- be stuprato una giovane turi- precedenti degli ultimi due una 17enne romagnola che, le condizioni climatiche cerca di eventuali complici.
infatti riferito solo alcuni fla- cia è ora all’attenzione dei ca- sta polacca sulla spiaggia di anni. La notte di Ferragosto ubriaca, venne violentata da delle prossime settimane. Testimoni rivelano che un
sh, ricordi annebbiati, proba- rabinieri che stanno cercan- Miramare, dopo aver pestato del 2015 venne violentata in un ragazzo nel bagno di una Intanto il Comune di An- membro della comunità reli-
bilmente dall’assunzione di do di ricostruire quello che è a sangue il compagno, per spiaggia una ventenne di discoteca del Riminese, men- zio continua con interven- giosa ha cercato all’interno
alcol. Durante una serata tra- successo all’ora della presun- poi ripetere gli abusi su un Monza in vacanza con amici. tre le amiche riprendevano la ti mirati di disinfestazione della chiesa un uomo è inter-
scorsa in discoteca, insieme ta violenza, probabilmente at- transessuale. Per questi fatti Fu arrestato e poi condanna- scena con un telefonino poi larvicida ed adulticida venuto cercando di bloccare
ad altri studenti provenienti torno all’una, senza trascura- sono stati arrestati due fratel- to un giovane senegalese, rite- finita su Whatsapp. • il killer. •
L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017 7

VERONA
Telefono 045.9600.111 Fax 045.9600.120 | E-mail: cronaca@larena.it
Fimauto
www.fimautogemelli.it

OMBRE ’NDRANGHETISTE. Ignoti hanno versato liquido infiammabile contro alcuni mezzi parcheggiati alla Tabarrini di Ca’di David. Già una quindicina gli episodi criminali

Ancoracamiona fuoco, èallarme


IlprefettoMulas:«Incendidolosi, il settoredeitrasportiè arischioinfiltrazioni mafiosee perquesto èmoltomonitorato»
Alessandra Vaccari fuoco che hanno limitato i
danni che comunque am-
montano a qualche centinaio
Ci risiamo. La faccenda ini- di migliaia di euro.
zia ad essere pericolosamen- Ieri mattina sul posto anche
te più che sospetta. È un sus- i titolari dell’azienda. Volti
seguirsi di incendi dolosi ai contratti dalla stanchezza e
danni di camion e aziende dalla preoccupazione e nes-
che si occupano di trasporti sun commento al fatto. Ma
nel Veronese. anche loro nelle prossime ore
Nella notte tra sabato e do- saranno sentiti dalla Mobile,
menica i vigili del fuoco sono per cercare di capire se c’è
intervenuti in via Mezzacam- qualcuno che potrebbe aver
pagna a Ca’di David, nella dit- commesso un atto di vendet-
ta Tabarrini. Una cabina di ta o se si tratta di un’intimida- L’esternodell’azienda artigianale chesi trovain viaMezzacampagna
un camion completamente zione che potrebbe avere radi-
distrutta e altri due mezzi ci, non fosse altro che per il
danneggiati. Sull’origine do- metodo nel mondo ’ndran-
losa, nessun dubbio. Sono sta- ghetista. «Appena sono stato
te trovate bottiglie di benzina informato dell’incendio ho
abbandonate nei pressi dei chiesto al questore di far sen-
mezzi danneggiati. tire i titolari dell’azienda, per
L’altra notte, assieme ai vigi- capire se avessero subito ri-
li sono intervenute le Volanti chieste particolari, piuttosto
della polizia e ieri mattina in che minacce», dice il prefetto
sopralluogo è andata la poli- Salvatore Mulas, «spero che
zia scientifica della squadra le queste indagini portino a
Mobile che adesso seguirà le qualcosa, anche quelle in cor-
indagini, comparando que- so per gli incendi precedenti.
sto caso agli altri analoghi Che si tratti di incendi dolosi
che si sono succeduti nella no- non v’è dubbio. Dobbiamo ca- IncendiodolosoaCa’di David: i restidellamotrice delcamioncarbonizzata FOTOSERVIZIODIENNE Partedellacabinadi questocamion è stata danneggiata
stra provincia. Nel frattempo pire se sono collegati, e per
l’area interessata dall’incen- quali ragioni siano stati ap- L’INTERROGAZIONE. D’Arienzoe Naccaratochiedonoaiuto a Minniti
dio è stata delimitata dal na- piccati. Con quello che so og-

«Serveun magistrato
stro bianco e rosso. gi, cioè pochissimo, rischie-
L’azienda progetta e costrui- rei di fare dichiarazioni non Iprecedenti
sce cassoni ribaltabili e fissi consone. Posso però afferma-
su veicoli industriali, rimor- re con certezza che il settore

dellaDda anchequi»
chi, semirimorchi a sospen- dei trasporti è monitorato da
sione pneumatica e meccani- tempo visto che è tra i più in-
ca. È un’azienda artigiana filtrati», conclude il prefetto.
fondata nel 1972 dai fratelli Sono una quindicina dal
Tabarrini nella zona indu- 2012 gli incendi sospetti. In
striale a sud di Verona che ha agosto il fuoco era divampa- Avuta la notizia dell’incen- ti intimidatori qual è l’incen- un magistrato della Direzio-
vissuto in quasi quarant'anni to all’HB Transport a Coster- dio, il deputato del Pd, Vin- dio, dimostrano la forza della ne Distrettuale Antimafia di
di attività uno sviluppo co- mano. Bruciati sei semiri- cenzo D’Arienzo ha telefona- criminalità organizzata di pe- Venezia e, spero che, prima o
stante all'insegna della ricer- morchi e una motrice, adibiti to alla presidente della com- netrare, indisturbata, in que- poi, chi deve decidere se ne
ca, della sperimentazione, a trasporto di materiale di va- missione antimafia Rosi Bin- sta provincia. Stesse modali- renda conto. L’ho ribadito an-
dell’affidabilità del prodotto, ria natura alimentare e non. di. Da anni D’Arienzo solleci- tà e identici modus operandi, che al presidente della com-
come sottolineano i titolari A fine dello scorso ottobre ta i ministri che si sono succe- potrebbero significare che vi missione Antimafia Rosi Bin-
nel loro sito ufficiale. vennero date alle fiamme le duti a dare risposte su questi è lo stesso esecutore e lo stes- di, alla quale ho anche chie- Costermano,pompieri allavoro perl’incendio all’HB Transport
Caratteristiche che hanno motrici, alcune nuove incendi sospetti. so mandante», ha detto sto di tornare a Verona». E
permesso di diventare una dell’Alfa trasporti che erano Per il 13 ottobre assieme al D’Arienzo. «Insieme con il conclude: «Negli ultimi due
realtà imprenditoriale leader posteggiate nella piazzola del collega Alessandro Naccara- collega Naccarato, compo- anni a Verona contiamo cir-
nel panorama nazionale dei distributore Esso in Tangen- to ha invitato tutti gli ammi- nente commissione Antima- ca 26 fatti gravi tra incendi
prodotti ad alta tecnologia ziale Sud. Qualche mese do- nistratori del suo partito a fia, chiederemo con un’inter- ad aziende, interdittive anti-
per l’autotrasporto, con una po la storia si era ripetuta. La partecipare a un incontro rogazione al ministro Minni- mafia e operazioni di polizia
struttura operativa di 8000 stessa ditta che aveva da poco proprio per discutere di infil- ti di porre la massima atten- giudiziaria di livello naziona-
metri quadrati di superficie rimosso le carcasse dell’incen- trazioni mafiose e su come di- zione sul fenomeno che ci le contro la criminalità orga-
coperta, 25 dipendenti inter- dio precedente e ne aveva ac- fendersi. «Sono stufo di dir- coinvolge affinché il ministe- nizzata. Verona è stata più
ni ed uno staff di collaborato- quistate delle altre era anco- lo: la perfetta conoscenza del ro dell’Interno agisca concre- volte sede e rifugio di sogget-
ri qualificati. E l’altra notte al- ra nel mirino di una mano mi- nostro territorio e dei prota- tamente sul versante indagi- ti e aziende ritenute colluse
le tre alcuni automobilisti steriosa che aveva agito di gonisti del segmento econo- ni, a sostegno del lavoro che con la malavita organizzata.
hanno dato l’allarme veden- nuovo. E poi l’altra notte, an- mico dei trasporti e l’assoluta sicuramente le polizie stanno Credo che non ci siano più ali-
do le fiamme alte e quindi so- cora fuoco, anche se i danni capacità (e facilità) di colpire svolgendo. Confermo la con- bi per chi deve decidere il da Ilfuocodue volte devastacamion dell’Alfa Trasporti,Veronasud
no stati allertati i vigili del sono più contenuti. • con il classico degli strumen- vinzione che a Verona serva farsi». • A.V.

L’INTERVENTO. Lapresidentedell’Antimafia cita ilcasoVerona

Bindi:«Leggereisegnali
Lombardia, occorre leggere
con attenzione i segnali di
possibili intimidazioni e tene-

delradicamentomafioso»
re alta e costante la vigilan-
za».
Intervenendo ad un conve-
gno dedicato al tema della
corruzione e delle mafie orga-
L’escalation nella nostra pro- dove il titolare di origini sici- nizzato dall’Arci a Milano,
vincia di incendi dolosi a dan- liane uccide un uomo e ne fe- Bindi ha aggiunto che in Ita-
no di imprese di trasporto risce un altro, e gli incendi di lia «credo che dobbiamo cam-
che negli ultimi mesi hanno origine dolosa da qualche biare il modo con cui si com-
visto andare in fumo i loro ca- tempo più frequenti nel vero- battono le mafie. Quegli stru-
mion, è stata al centro di un nese, sono episodi inquietan- menti con cui l’abbiamo com-
intervento anche della presi- ti da non sottovalutare», ha battuta e la combattiamo van-
dente della commissione an- detto Bindi. «Il Veneto non è no affinati». L’Italia «deve
timafia, Rosy Bindi, nel cor- ancora terra di radicamento stare a testa alta nel contesto
so di un convegno a Milano. mafioso, come altre regioni europeo e internazionale per-
E ha detto chiaramente: in del Nord e sappiamo che pre- chè ha misure di contrasto al-
Veneto bisogna stare molto fetture, forze dell’ordine e le mafie che altri Paesi non ST
ER
IA

attenti alle mafie: ci sono magistratura fanno la loro hanno ma spero che portere-
O

chiare intimidazioni che indi- parte per contrastare la crimi- mo a casa entro la fine della
cano la volontà di radicarsi nalità organizzata. Ma per legislatura la riforma del co- Trattoria

nelle nostre zone. evitare che un giorno ci si ac- dice anti mafia. Anche la Ue Ai Piloti
«La sparatoria ieri mattina corga che le mafie si sono in- deve dotarsi di misure effica-
in una fabbrica del padovano sediate in Veneto come in Bindi,commissioneantimafia ci di contrasto». •
8 Cronaca L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017

IPROBLEMIDELLA CITTÀ. Dopol’inchiesta delnostro giornalesullezonedimaggior criticità ,l’amministrazione comunalepresenta i dati efa ilpunto dellasituazione

Polato: «Pattuglie miste contro il degrado»


L’assessore alla sicurezza: «Sforzo senza precedenti ma serve maggior coordinamento Sitindel comitatoVeronaai Veronesi
delleforze dell’ordine.Con ilprefettofaremoilpunto sullagestionedeirichiedenti asilo»
«Contro il degrado stiamo coordinamento con le altre
«Ilpiazzaledellastazione
combattendo senza sosta da
quando ci siamo insediati, ba-
forze dell’ordine per scende-
re in strada con pattuglie mi- èterradinessuno
Dobbiamoriprendercelo»
sti pensare che dal primo lu- ste. L’assessore, inoltre, anti-
glio al 20 agosto con la poli- cipa che «presto ci sarà un
zia municipale abbiamo com- confronto con ala prefettura
piuto 450 interventi in tutte sui risultati di un attento mo-
e otto le circoscrizioni, con nitoraggio sia sui richiedenti
l’identificazione di 800 perso- asilo che sulle cooperative
ne, quindi lo sforzo è senza che li gestiscono». Al prefet-
precedenti». Daniele Polato, to, tuttavia, Polato dà atto
assessore alla sicurezza com- che «da due mesi, dopo la no-
menta così la mappatura del- stra richiesta in tal senso, alla
le criticità, quartiere per nostra città, già al limite, non
quartiere, documentate ieri sono più stati assegnati ri-
dal nostro giornale. chiedenti asilo».
L’assessore, tuttavia, assicu- A suscitare maggior preoc-
ra che la «tolleranza zero» è cupazione è il ritorno in gran-
già una realtà. «Ma l’arma de stile della prostituzione.
che abbiamo», sottolinea, «è «Abbiamo pattuglie fisse in
quella della presenza conti- borghese in tutta la zona del-
nua, in modo tale da tenere il la stazione di Porta Nuova ol-
fiato sul collo a chi frequenta tre che alla Bassona. Nella zo-
la città solo per delinquere». na sud della città, tramite i co- Degradoin viaTorricelli,Zai:erbacce erifiuti abbandonatisul marciapiede Lamanifestazione nel piazzaledellastazione DIENNEFOTO
E il «daspo» urbano previsto siddetti pattuglioni notturni,
dal decreto sicurezza del mi- abbiamo identificato oltre re tutti i punti critici, da Por- Algridodi«Piazzale Stazione delcomitato.«Sentirsi minacciati
nistro Minniti? «Si sta proce- 60 persone dedite alla prosti- ta Vescovo a Borgo Trento, ai Lasinistrae l’Europa, domanidibattito terradinessuno», sisono riuniti nonfaparte dellanostra cultura:
dendo alla modifica del rego- tuzione, sia femminile che quali si uniscono i controlli ieriserai militanti delcomitato questosit-inèquindi unarisposta
lamento di polizia municipa- maschile e a tale proposito», notturni in zona Fiera ed ex apartiticoVerona aiVeronesi. fermaedecisa a ciòche è
le e fra un mese sarà portato sottolinea, «porteremo Mercato ortofrutticolo, dove LASINISTRAveronese si l’economistagiàministro delle Unpresidio,inpiazzale successoper restituirequesto
in Consiglio comunale, ma la all’attenzione del prefetto sono state identificate 60 per- riuniscedomanisotto le Finanzeconil premiergreco Venticinqueaprile,organizzato angolodicittà ai veronesi».
vera svolta sarebbe la possibi- che tra questi ci sono soggetti sone che vi bivaccavano, per insegneeuropeiste,perla Tsipras.Ospite Marsili. Nel inseguitoadalcuni episodi di Rancani,però,noncondividela
lità di espellere tali soggetti, ospitati nei centri per richie- non parlare dell’attività nei presentazione,alla dialogoconlui, organizzato e violenzaerissechenelle ultime richiestaavanzata neigiorni scorsi
siamo disposti a trasportarli denti asilo che si trovano in parchi e in stazione, anche Libreria-cooperative daMicheleFiorillo, saranno settimanesono avvenutinon daalcuni studentiependolari,che
noi nei centri di identificazio- città e che dovrebbero essere con il supporto dei cani anti- “Libre!”,a Veronetta,invia presentiGiorgioAnselmi, solamenteinzona Stazione chiedevanounpresidio fissodelle
ne ed espulsione... Ora, inve- controllati dalle cooperative droga della Guardia di finan- Srimiari51, alle18.30,del presidentedelMovimento PortaNuova, ma anche, forzedell’ordineinstazione.«Io
ce, se la cavano con un inutile che gestiscono il servizio, per- za, inoltre stiamo tenendo libro«Il terzo spazio.Oltre FederalistaEuropeo,la secondoladenuncia dialcuni nonmisento più tutelatocon
foglio di via e una sanzione cependo fondi dallo Stato». d’occhio i market etnici insie- establishmente segretariadella Cgil MariaPia autistidibus, nell’area diPorta tuttele camionettechegirano»,
amministrativa». A chi chiede interventi più me a polizia di Stato e Guar- populismo»,di Lorenzo Mazzasettee il consigliere Vescovo. spiega.«Ilproblema varisolto
Al Comitato per la sicurezza incisivi Polato risponde reci- dia di finanza». Infine, un av- Marsili,giornalista, comunaledi Veronae Sinistra «Nellacittà dove i veronesi primacheinsorgael’unico modoè
e l’ordine pubblico che si svol- tando un rosario di servizi an- vertimento a chi getta i rifiuti fondatoredella Ong inComune MicheleBertucco. sononati ecresciuti,vedere fermarel’immigrazione, cheè
ge periodicamente in prefet- ti-degrado svolti nei quartie- per strada: «Ne abbiamo già EuropeanAlternatives, e Invitatianche esponentidei certescenedafar westnonè deleteriasia pergli stessi
tura, il Comune, fa sapere Po- ri: «Abbiamo pattuglie attive individuati, ora aspettino YanisVaroufakis, partitiprogressisti. accettabile»,è ilcommentodi immigrati,siaper noi chela
lato, chiederà un maggior dalle 22 alle 6 per monitora- multe salate». • E.S. AlessandroRancani,portavoce subiamo». M.TR.

L’INIZIATIVA. Volontarilungo il fiumeperil «Puliamo ilmondo» promosso daLegambiente


Domani con
Unmaterasso eun motorino
frairifiuti gettati nell’Adige
Decinedisacchi diimmondiziaraccolti fraCorte Molone Boschetto
ChiaraMartinelli: «Moltigiovani efamiglie, questo èun buon segno»
Decine di sacchi neri colmi di recuperare e quindi tornere-
immondizia e perfino un ma- mo in seconda battuta. An-
terasso nuovo di zecca, anco- che la torre della Catena, in
ra dentro l'imballaggio origi- mezzo all'Adige, ha bisogno
nale. È questo il “tesoro” ritro- di un'ulteriore visita, perché
vato ieri dai volontari che, no- è piena di sabbia e detriti».
nostante il tempo incerto, so- Tra i ritrovamenti ai margi-
no saliti a bordo di tre gom- ni del fiume, oltre a valanghe
moni per raggiungere le rive di bottiglie sia di plastica che
dell’Adige e ripulirle di quan- di vetro, sono apparsi mate-
to lasciato dalle piene, oltre rassi, cartelli stradali e parec-
che da gente incivile. chi altri rifiuti.
Appena in tempo prima del- «La situazione è simile agli
la pioggia pomeridiana, una anni passati», dice Martinel-
ventina di persone, tra cui so- li. «Purtroppo rispetto alle
prattutto famiglie, hanno 50 iscrizioni previste, siamo
aderito all'iniziativa di Le- stati solo in venti, ma fa piace-
gambiente “Puliamo il mon- re che si uniscano a noi fami-

Speciale
do” che, per il terzo anno, ha glie con ragazzini e adole- Laraccolta deisacchidi immondiziadaparte deivolontari
raggiunto anche il fiume, gra- scenti volonterosi e interessa-
zie alla collaborazione con ti. Anche venerdì, nelle scuo-
l'associazione Verona Raf- le della provincia e poi sabato
ting. La partenza da Corte a Montorio, insieme ai volon-
Molon è avvenuta poco dopo tari del Comitato Fossi del

MARMOMAC
mezzogiorno e il gruppo si è rione, i giovani e le famiglie
fermato a ripulire la torre del- hanno partecipato vivace-
la Catena del ’300, gli archi mente, dimostrando quanto
romani vicini a ponte Pietra, l'iniziativa sia rilavante an-
per raggiungere prima Porta che a livello didattico».
Fura, dove la visita guidata in Quella che si è conclusa ieri
programma è purtroppo sal- è stata la 25esima edizione a
tata, e infine località Boschet- livello nazionale della manife-
to, punto di arrivo. stazione ecologica. L'anno
inserto di 24 pagine Dichiara la presidente di Le-
gambiente Verona, Chiara
scorso i partecipanti avevano
setacciato l'area del Bastione
Martinelli: «Dopo la diga del di San Francesco, dove Le-
larena.it Chievo abbiamo avvistato un
motorino, troppo pesante da
gambiente lavora da anni per
riqualificare il sito. • C.BAZZ. Lapulizia degliarchi sottoilTeatroRomano FOTO MARCHIORI
L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017 Cronaca 9
ASFALTOINSANGUINATO. Luca Lorenzoni,di 37 anni,è mortosabato dopoessere uscitodi strada intangenziale sud VERONETTA. Polizia CONTROLLI. Vigili

«Amavadasemprelemoto Militariebbri
eprovocazioni
tengonosvegli
Cinquestrade
nelmirino
dell’autovelox
Questa doveva essere l’ultima» iresidenti
È stata una notte agitata per i
residenti di Veronetta tra via
incittà
Da oggi e per tutta la settima-
na i controlli della Polizia mu-
Il dolore dei genitori: «Oggi avrebbe dovuto incontrare una ragazza appena conosciuta Campofiore e via XX Settem-
bre. Prima urla e provocazio-
nicipale sulla velocità eccessi-
va con pattuglie equipaggia-
Nella sua camera c’era già la camicia pronta per l’appuntamento. Era molto contento» ni nella via dove si trova la se-
de CasaPound, quindi due
te con autovelox e telelaser ve-
rificheranno i veicoli in tran-
militari americani della ca- sito sulle seguenti strade cit-
Roberto Massagrande to un contegno davanti agli serma Ederle, talmente tadine: via Turbina, via Gar-
amici venuti a sostenerli. ubriachi da finire spintonan- desane, tangenziale Nord,
«Luca aveva finito il suo tur- dosi contro la vetrata di in- strada La Rizza, via Vigasio.
I coniugi Lorenzoni, papà no di lavoro alla cartiera Fe- gresso di un palazzo, man- L’Ufficio mobile di prossi-
Giovanni, 62 anni e mamma drigoni sabato alle 14, vi ave- dandola in frantumi. In en- mità sarà in servizio nei mer-
Valeria 58, hanno sentito suo- va trovato lavoro dopo i licen- trambi i casi sono intervenu- cati rionali e nelle principali
nare il campanello nel tardo ziamenti all’Agfa di Oppeano te le Volanti. Per quanto ri- piazze dei quartieri.
pomeriggio di sabato. Al cito- dove ha lavorato per parec- guarda i militari, per ora nes- Oggi l'Ufficio mobile sarà al-
fono della palazzina in via Sal- chi anni. Questa era la sua ul- suna denuncia, non volevano le scuole Ariosto di via Ippo-
vo d’Acquisto 4 a Villafonta- tima settimana prima della danneggiare la vetrata, erano grifo, poi in piazza Roma a
na, dove vivono con il loro scadenza del contratto, forse così ubriachi da non sapere Cadidavid, a seguire in piaz-
unico figlio Luca, 37 anni ap- poteva sperare in un rinno- nemmeno in che città si tro- zale Scuro e parco San Giaco-
pena compiuti, c’era un cara- vo», racconta la mamma Va- vassero. Per loro una segnala- mo, dove si fermerà fino alle
biniere. La mamma Valeria leria. «Alle 15 si è vestito per zione al comando, ristoreran- 13. Dalle 13.30 sarà ai giardi-
ha sperato per un istante che fare un giro con la sua moto, no il danno, svaniti i fumi ni di Alto San Nazaro, poi al-
il figlio uscito con la moto approfittando del bel tempo. dell’alcol. le scuole Massalongo di via
avesse commesso qualche in- È andato con i jeans senza L’altro intervento della poli- dell’Artigliere, infine a porta
frazione al codice della stra- mettere la tuta, faceva cosi zia è stato attorno a mezza- Vescovo fino alle 19.
da, ma l’espressione quando partiva per qualche notte, quando, secondo fonti Martedì l’Ump sarà alle
dell’uomo in divisa le ha fatto giretto nel circondario senza della questura, era terminato scuole Forti di via Badile, poi
subito capire che qualcosa di andare troppo lontano», con- un concerto in un locale della al mercato di via Plinio in
più grave e irreparabile era tinua la mamma: «Era con- via che si chiama Time out ed Borgo Venezia; dalle 13.30
capitato al loro caro Luca. tento, si doveva incontrare è frequentato da simpatizzan- in via Quattro Novembre e
«Ci hanno detto che aveva con una ragazza di Trento ap- ti dell’estrema sinistra. Caso dalle 15.30 alle scuole Provo-
perso la vita in seguito a un pena conosciuta, con la quale LucaLorenzoni,37 anni,in sellaalla moto. Èmorto sabato pomeriggiouscendodi strada vuole, che a pochi metri da lì lo in via Camozzini, per spo-
grave incidente, all’ospedale diceva di avere molte affini- ci sia la sede dei simpatizzan- starsi poi in piazza ad Avesa
non ce l’hanno ancora lascia- tà, l’appuntamento era per più adatte alla tenuta di stra- ti di estrema destra. E così, fino alle 19.
to vedere, abbiamo visto le fo- domenica pomeriggio. Dopo da. Era forse più prudente in ciclicamente accade che si ri- Mercoledì la Polizia munici-
to della moto sul giornale. quello che è successo non pos- auto, non ha mai fatto inci- schino scontri (era già avve- pale sarà alle scuole Rosani
Aspettiamo il nulla osta per siamo neppure avvisarla, il denti, con la moto mi faceva nuto a luglio). La polizia aller- di via Santini, poi al mercato
fissare il funerale, riusciremo numero di telefono era nel capire che gli piaceva dare tata dai residenti che non ne di piazza Vittorio Veneto e
a vederlo due ore prima della cellulare di Luca, finito chis- qualche strappo quando si potevano più delle grida in dalle 10.30 a quello di via
celebrazione», dicono affran- sà dove dopo l’incidente. sentiva sicuro. Chissà cosa gli strada ed erano pure preoccu- Poerio. Dalle 13.30 l’Ump sa-
ti i genitori. Sono entrambi Quando guidava lo fissava al ha fatto perdere il control- pati che venissero danneggia- rà al centro commerciale Sa-
molto scossi e ancora quasi serbatoio che è scoppiato e lo...». L’altra sua passione era te le loro auto, è arrivata con val e poi dalle 15.45 alle scuo-
increduli dell’accaduto, da- ha preso fuoco nella caduta». la palestra: Luca era molto at- un paio di pattuglie e si è mes- le Pertini di via Franchetti,
vanti a casa c’è l’auto parcheg- «Aveva una passione per le tento all’alimentazione e si te- sa in mezzo tra le due fazioni per spostarsi infine in piazza-
giata dal figlio, in camera c’è due ruote da strada fin da ra- neva in forma, per questo evitando che venissero a con- le XXV Aprile di fronte al
la camicia pronta che avreb- gazzo e molta esperienza», non fumava e non beveva, tatto. Verso le due la situazio- tempio votivo fino alle 19.
be indossato oggi per cono- va avanti papà Giovanni, una condotta che teneva fin ne è tornata alla normalità. Giovedì gli agenti saranno
scere una ragazza, in cucina «preferiva guidare da solo, da adolescente. «Mi aveva Fino a ieri sera nessuno, da alle scuole Lenotti di via Bac-
gli integratori che prendeva per stare più concentrato. detto», conclude il papa Gio- una parte o dall’altra, s’è pre- chiglione, a seguire al merca-
per i suoi allenamenti in pale- Aveva provato a girare in vanni con gli occhi smarriti, sentato in questura per spor- to di via Don Mercante e poi
stra, ma Luca non c’è più. gruppo ma non si sentiva a «che questa sarebbe stata la gere denuncia per qualsivo- a quello di via Prina fino alle
Viene loro da piangere, ma suo agio. Era molto attento a sua ultima moto, dopo aver- glia fatto, ma il Kollettivo au- 13. Dalle 13.30 in via Giulia-
mamma e papà si danno subi- montare sempre le gomme Lamoto di LucaLorenzoni distrutta intangenziale sud ne cambiate quattro». • tonomo Antifascista ha de- ri, poi alle scuole d’Azeglio di
nunciato con un volantino via del Carretto, infine in via
ISOLADELLASCALA. Gliimmigrati nordafricani eindiani avevano interrottoil lavoronei campiper laforte pioggia un’aggressione con ferimen- Murari Bra fino alle 19.
to a una ragazza e accusato Venerdì scuole Messada-

Fuoristradapulminocon nove operai


l’amministrazione comunale glia di stradone Provolo, a se-
di continuare a «reprimere guire al mercato di corso Por-
chi soffre ed è in difficol- ta Nuova e poi a quello di
tà». • A.V. piazza Sedici Ottobre. •

Seisonostatiricoverati,pertresolocontusioni.Sulpostopompieri,elicotteroeambulanze
Tragedia sfiorata per l’uscita
di strada di un pulmino cari-
delle pozzanghere, ha perso
in controllo ed è finito in un
I miei primi 80 anni
co di persone, 9 uomini nord fossato, fortunatamente sen-
africani e indiani, in tenuta za acqua, che costeggia la
da lavoro che ieri mattina si è strada. Il pulmino si è corica-
ribaltato alle porte di Isola to su un fianco in mezzo
della Scala attorno alle 11. all’erba.
Il veicolo, un Fiat Ducato Sul posto sono intervenuti
con nove posti è uscito di stra- due squadre dei vigili del fuo-
da mentre percorreva la pro- co di Verona e anche i vigili
vinciale 21 che collega il capo- del fuoco volontari del dipar-
luogo a Villafontana. timento di Bovolone per
Il furgone, che trasportava i estrarre i passeggeri rimasti
lavoratori immigrati, con incastrati tra i sedili, alcuni
ogni probabilità braccianti dei quali non erano in grado
agricoli che avevano sospeso di uscire con le proprie forze
il lavoro a causa della forte a causa dei traumi e sospette
pioggia della mattinata, è fini- fratture.
to fuori strada dopo aver su- Allertate dal 118 sono arriva-
perato il cavalcavia della li- te 3 ambulanze e l’elicottero
nea ferroviaria mentre si diri- di Verona Emergenza. Sei Ivigili delfuoco aiutanoi passeggeri auscire dal pulminofinito nel fossato DIENNEFOTO
geva verso Villafontana. persone sono state ricoverate
L’autista non è riuscito a all’ospedale per le contusioni ri, tutte persone che non so-
controllare il mezzo imboc- riportate, giudicate a un pri- no residenti a Isola della Sca-
cando una curva a sinistra mo esame sul posto di gravi- la.
che inizia appena terminata tà medio bassa: 2 a Isola del- Gli agenti di polizia con
la discesa del cavalcavia. la Scala, 2 a Borgo Roma, 1 a l’aiuto dei vigili del fuoco han-
In quel punto, forse a causa Legnago e uno a Borgo Tren- no cercato di appurare se le
to. cinture di sicurezza erano o
Tre uomini, contusi ma in no regolarmente allacciate al
Ilmezzononè grado di reggersi in piedi sen- momento dell’uscita di stra-
Renzo FeRRaRi
Patron della Nuova Veronauto oggi compie 80 anni.
riuscitoarestare za difficoltà, hanno rifiutato
il trasporto e chiamato cono-
da. Alle 11.45 la strada è stata
riaperta dopo circa un’ora di
Un meraviglioso traguardo che il Pioniere del marchio Škoda
incarreggiata scenti che venissero a pren- chiusura, a farne le spese i nu- Veronese ha raggiunto in ottima forma e in buona salute.
Una vita dedicata alla famiglia e al lavoro, con una grande
derli. Gli agenti della polizia merosi automobilisti che si
sbandandoafine locale di Isola della Scala so- dirigevano a quell’ora a Isola passione per le auto, che lo ha portato ad avere, con l’aiuto
cavalcaviaforse no intervenuti per bloccare il
traffico, per i rilievi del caso e
della Scala per l’annuale Fe-
sta del Riso. • RO.MA.
dei figli e di tanti bravi collaboratori, una tra le più belle
Concessionarie Škoda d’Italia. Tanti Auguri
perpozzanghere l’identificazione dei passegge- Peri soccorsiè arrivatoanchel’elicotterodel118 © RIPRODUZIONERISERVATA
10 Cronaca L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017

ILCONVEGNO. L’impegnodei Cavalieridel Lavoro,riuniti aVerona,per ilprogetto diuna Uepoliticamenteunita


EDICOLA&

In città il top dell’imprenditoria CAFFÈ

«Allavoroperl’Europaunita»
IlpresidentedelTriveneto Finato nel Nordest sa bene cosa ab-
biano significato questi cam-
Martinati:«Non sitratta solo di biamenti geopolitici. Non si
tratta solo di tenere alto il Pil
tenerealtoilPilmadidifendere ma di difendere e migliorare
il benessere sociale».
emigliorare ilbenesseresociale» Una riflessione che il presi-
dente del Triveneto ha fatto GianniQuargentanall’edicolaWalterdi viaMameli FOTO MARCHIORI
al termine dell’appuntamen-
«Siamo poche centinaia, ma
siamo quasi la metà del Pil
tonde, dai populismi agli au-
toritarismi, fino alle sfide che
to annuale che, dopo il conve-
gno al Filarmonico e il con- Giustoesporrelabandiera
italiano. Dobbiamo esercita-
re fino in fondo questa re-
sponsabilità», contribuendo
deve affrontare l’Europa con
l’intervento del presidente
del Parlamento europeo An-
certo nella Chiesa di Santa
Anastasia, si è concluso ieri
in Valpolicella. Prima con
simbolodellanostraidentità
a dare all’Italia un ruolo di ri- tonio Tajani. In sala, oltre ai una visita e con la degustazio- Gianni Quargentan, 56 anni, Borgo Nuovo torna ad avere il
lievo nel processo di costru- duecento Cavalieri, anche ne alle Cantine Masi e alle te- cameriere, acquista L’Arena proprio medico di base: una buo-
zione di un’Europa unita e ca- 300 ospiti con nomi di primo nute degli Alighieri, ospiti di all’edicola Walter di via Ma- nanotizia?
pace di partecipare alla ridefi- piano dell’imprenditoria ita- Sandro Boscaini. Successiva- meli 83c e commenta le noti- Certo. Il presidio sanitario
nizione della governance liana e veronese, come il pre- mente i Cavalieri si sono spo- zie del giorno. sul territorio è molto impor-
mondiale. sidente di Confindustria Mi- stati a Villa Rizzardi a Poje- tante, soprattutto per i resi-
L’appello è stato lanciato sa- chele Bauli, e i vertici della as- ga, dove a fare gli onori di ca- Quartieriedegrado:dalcentroal- denti più anziani che si spo-
bato mattina dal presidente sociazioni di categoria, da sa c’era Maria Cristina Lore- la periferia, la nostra inchiesta stano a fatica.
nazionale dei Cavalieri del Giuseppe Riello della Came- dan Rizzardi. ha evidenziato che sono molti i
Lavoro Antonio D’Amato ai ra di Commercio a Maurizio E da Verona è partito l’impe- punti critici della città. Che ne Bandieravenetanegliufficipub-
«suoi» oltre duecento im- Danese di Veronafiere a Pao- Ilconcerto nella chiesadi Sant’Anastasia peri Cavalieri dellavoro gno di questi imprenditori pensa? blici: il consiglio dei Ministri è
prenditori, arrivati da tutta lo Arena di Confcommercio. per il futuro del Paese e È un problema diffuso che contrario.Lei invececondivide?
Italia e riuniti a Verona per «Verona ha ospitato il me- dell’Europa. L’esortazione è l’amministrazione dovrebbe Assolutamente sì: è la nostra
l’annuale convegno. Perché glio dell’imprenditoria italia- arrivata da D’Amato: i Cava- affrontare con maggiori con- identità ed è giusto mostrar-
quell’onorificenza è sì un or- na», ha sottolineato Finato lieri hanno oggi «una oppor- trolli, prevenendo queste si- ne il simbolo. Spero che
goglio ma comporta anche Martinati, «noi siamo pron- tunità forte, un dovere signifi- tuazioni di degrado. Divieti e l’affluenza al referendum di
una responsabilità. Lo sottoli- tissimi ad assumerci tutta la cativo, il dovere anche di esse- sanzioni non servono. ottobre sia alta così da dare
nea Guido Finato Martinati, nostra responsabilità di clas- re inesorabili nella ricerca un segnale forte a Roma. Io
presidente dei Cavalieri del se dirigente per rilanciare dello spirito di riforme e di co- Inmotocontroilguardrail:èmor- andrò a votare all’apertura
Triveneto, padrone di casa di con forza il progetto di una struzione di un percorso più tocosìun uomodi 37anni.Come dei seggi.
questo evento che ha portato Europa politicamente più serio», ha detto, invitando «i commenta?
per la prima volta nella città unita. Gli scenari globali ci suoi» a giocare un ruolo, non È l’ennesima tragedia in stra- Kidsuniversity si chiude con il
scaligera il top dell’imprendi- hanno insegnato a fare i con- in politica ma con un pres- da. Purtroppo spesso a causa- lancio del tocco per 400 laureati
toria italiana. Evento che ha ti con mercati e realtà in rapi- sing anche sulla politica, per- re o ad aggravare molto le delfuturo. Chene pensa?
avuto il momento più alto sa- do cambiamento, di fronte ai ché venga ripresa la strada conseguenze degli incidenti La trovo un’ottima iniziativa.
bato mattina, con il conve- quali i singoli Stati non sono delle riforme che è stata debo- sono le condizioni di asfalto e Investire su bimbi e ragazzi e
gno «La sfida alle democra- più in grado di difendere e tu- le e lenta e per un ruolo infrastrutture: paghiamo coinvolgerli così è bellissimo:
zia occidentali». E con appro- telare la competitività dei ri- dell’Italia in una Europa che con le tasse per la manuten- dobbiamo fare di più per i gio-
fondimenti attualissimi af- spettivi tessuti economici. deve essere oggi «più unita e zione delle strade ma non ba- vani. • I.N.
frontati nelle due tavole ro- Chi fa impresa in Veneto e SandroBoscaini,Silvano Pedrollo e MicheleBauli più forte». • F.L. sta. © RIPRODUZIONERISERVATA
L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017 Cronaca 11
GRANDIINIZIATIVE. Siè conclusaierimattina lamanifestazione dell’Universitàdedicata alla diffusione delsapere

Kidsuniversity,5milabambini ABarbiana

InsegnantidelFracastoro
stregati da scienze e laboratori incollegiodocenti
nelpaesedidonMilani
Successoperlagara delle barche
perscoprire isegretidell’acqua
Viaggioneltempoe neglialimenti
alMuseo distorianaturale
Elisa Pasetto cia e nel Vicentino, in collabo-
razione con l’Associazione
Giardino officinale di Sprea e
La mattinata di pioggia non il Palladio Museum. Dopo la
è riuscita a rovinare la festa: e cerimonia di «laurea», saba-
Kidsuniversity ieri si è chiusa to in aula magna, per 400 DonLorenzo Milanicon isuoi allieviaBarbiana
alla grande, dopo dieci giorni universitari in erba, con vi-
di laboratori per le scuole, deomessaggio dell’astronau- Illegame fra Verona edon sonofatti anche4 chilometria
eventi, visite guidate e incon- ta Samantha Cristoforetti ,an- LorenzoMilanisi fasempre più piedilungoil sentieroche si
tri per le famiglie, crescendo che ieri è stato un tutto esauri- stretto.In occasionedel50° inerpicasul monte Giovidove
ancora, con oltre 5mila pre- to nelle location interessate anniversariodellamorte del sorgela piccolachiesa ela
senze. Entusiasti i 3mila stu- dalla manifestazione. famososacerdotefiorentino canonica-scuola,rimaste
denti delle scuole, che hanno Grande successo, per esem- dalleoriginiveronesi(econ inalterate.Intuttiquesti annidi
seguito con i loro insegnanti i pio, per «La gara delle bar- discendenticheabitano ancora attività,non eramaisuccesso che
laboratori mattutini organiz- che», laboratorio scientifico nellanostracittà) cheha uninterocorpo docentifosse
zati da docenti e ricercatori interattivo organizzato Ilvideomessaggio dell’astronauta SamanthaCristoforetti perKidsuniversity fondatola scuoladiBarbiana, andatoa Barbiana,tanti sonostati
dell’ateneo. Ma moltissimi so- dall’Associazione culturale unapropostaeducativa singolimaestri o professorio in
no stati anche gli under 13 Scienza Divertente negli spa- bacinella. Quindi la sfida ve- ben diversi dagli attuali: il che ha lavorato a molti libri rivoluzionaria,un liceo piccoligruppi, mamai unCollegio
che hanno riempito Cortile zi dell’Antica Dogana. Bar- ra e propria, con barchette co- mais, per esempio, nel 7mila dell’infanzia e che ha collabo- veronesehafatto unsuo docenti.Atestimoniare questo
Mercato Vecchio, dove era chette di carta stagnola den- struite con materiale che si avanti Cristo era un ortaggio rato alla ricerca delle storie Collegiodocenti proprionella primatoveronese, Mariano
stato allestito il KidSpace che tro una bacinella con acqua trova in cucina (vaschettine secco, aveva chicchi scuri e di uno dei casi editoriali canonicadellosperduto MariottoeLorenzo Danidel
ha ospitato, a ciclo continuo colorata e riempite, di volta per i muffin, carta e stuzzica- nel sapore ricordava una pa- dell’anno, «Storie della buo- paesinodelMugello.Sitratta Movimentoeducatorimilaniani».
per tutta la settimana, esperi- in volta, di sassi e bottoni, denti per la vela) sospinte sof- tata cruda; le banane aveva- nanotte per bambine ribel- del"Fracastoro"divia ABarbiana,hacommentato la
menti interattivi, prove di abi- hanno fatto scoprire ai bam- fiando con una cannuccia. no all’interno grandi semi du- li».Cento storie di donne Moschini:il dirigente scolastico professoressaCeciliaCortella,
lità è l’apprezzatissima serie bini il concetto della densità Preso d’assalto anche il Mu- ri; le mele erano molto più straordinarie, e non solo per delliceoscientifico, linguistico docentediletteredel
“Da grande farò…”, con i rac- dell’acqua. Un po’ di pepe in seo di storia naturale, che ha piccole. quello che hanno fatto, o per ediscienzeumane, Tiziano "Fracastoro",«si puòvivere la
conti di professionisti e do- polvere versato nell’acqua ha accompagnato i bambini in E se la KidSport, sfida moto- quello che sono diventate. Albrigihaaccolto la proposta professionedell'insegnantenei
centi. Senza contare i labora- insegnato il principio della un viaggio nel tempo, dal pas- ria per tutta la famiglia previ- Ma perché, soprattutto, delprofessoredireligione, valoripiùprofondi, chedonMilani
tori organizzati in giro per la tensione superficiale quan- sato fino all’esplorazione di sta al Centro polifunzionale non si sono lasciate spaventa- MarcoDalCorso, hanoleggiato avevatracciato oltre50 annifa».
città dai partner della manife- do, toccando il centro della Marte. Con l’«Alimentazione Fiorito di Borgo Roma (novi- re dagli ostacoli che hanno in- unpullmanehaportato i suoi «IlCollegiodocenti a Barbiana»,
stazione ideata tre anni fa superficie liquida con la pun- alle origini», a cura di Flavia tà 2017), ha dovuto svolgersi contrato. Un bellissimo mes- docentia Barbiana «per haspiegatoil dirigente Albrigi,«ha
dall’Area Comunicazione ta di un dito bagnato da una Guzzo, docente di Botanica al chiuso, ad andare forte è saggio, per bambine e bambi- immergercinell'atmosferache avutoloscopo diritrovarele più
dell’università, e gli appunta- piccola quantità di detersivo generale dell’ateneo scalige- stata ieri anche la letteratura, ni, con cui Kidsuniversity ha hadatovita alla proposta autentichemotivazioniper essere
menti che, per la prima volta, per piatti, i granelli si sono ri- ro, si è scoperto come gli ante- con l’incontro con Arianna dato l’arrivederci alla prossi- educativadidonMilani. I educatoriattentiprimadituttoai
hanno sconfinato in provin- tratti verso la periferia della nati dei nostri cibi fossero Giorgia Bonazzi, scrittrice ma edizione. • professoridel"Fracastoro" si bisognideglistudenti».

BASTIONI. Risaleal1978 laprimaedizionedell’eventotargato Enpa

Bastardiniinfesta
«Ormaiètradizione»
Fedeli:«Glianimalirivestono unruolo centrale:
sonoaggregatori, amanoe trasmettono felicità»
Silvia Allegri

«Era il 1978, eravamo tre per-


sone e quattro cani», raccon-
ta Viviano Fedeli, ripensan-
do alla prima edizione vero-
nese della Festa del bastardi-
no. E ieri ai bastioni, a distan-
za di 39 anni, gli amanti dei
cani si sono dati di nuovo ap-
puntamento, insieme ai loro
quattrozampe, al tradiziona-
le evento targato Enpa che
viene organizzato in quasi
tutte le sedi d’Italia.
Sarebbe stata contenta Ca-
milla Cottino, storica pionie- Unmomento dellaFestadelbastardino sui bastioni
ra dell’animalismo a Verona
e sempre nel cuore dei volon- li rivestono un ruolo fonda- dove il commercio della loro
tari, nel vedere come nel frat- mentale: sono degli aggrega- carne è fiorente e ben oltre i
tempo i partecipanti siano au- tori, arrivano nelle case con limiti della legalità. «Siamo
mentati a dismisura. Protago- lo scopo di amare ed essere contenti nel vedere come la
nisti indiscussi, come sem- amati, trasmettono felicità». Festa del bastardino sia or-
pre, gli amici a quattro zam- Insieme ai cani e ai loro mai un appuntamento imper-
pe che hanno preso parte alla umani erano presenti anche dibile per tantissimi cittadi-
sfilata insieme ai loro proprie- gli addestratori-educatori ni», ha commentato Roma-
tari. E così la giuria ha scelto del Gruppo Cinofilo, che ha no Giovannoni, presidente
il più sicuro di sé, il più ele- proposto giochi da fare in Enpa Verona. «È l’occasione
gante, il più simpatico, il più compagnia del proprio cane per fare incontrare le perso-
tascabile, il più extra-large. e approfondito tematiche di ne, per raccogliere fondi e
«Sono felice di partecipare grande attualità, come la rela- nuovi sostenitori per i nostri
a questo evento», continua zione tra animali e bambini, progetti, e soprattutto per tra-
Fedeli, show-man nel pome- mentre la scrittrice Paola To- smettere un messaggio im-
riggio della festa. «In una so- nussi, presente in giuria, ha portante: chi ama veramente
cietà come la nostra, che ha presentato il suo libro Boon- gli animali non li compra, ma
sempre più bisogno di sicu- rod, che racconta i terribili so- li adotta dai rifugi». •
rezze e punti fermi, gli anima- prusi subiti dai cani in Asia, © RIPRODUZIONERISERVATA
12 Cronaca L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017

I120ANNI DELRIFUGIO «BARANA»ALTELEGRAFO. Festa condizionatadalmeteoinstabilesullasecondacima delBaldo

Nido d’aquila
Sicurezzae inmontagna

«Troppiimpreparati»
L’estateadaltatensione

per alpinisti
delSoccorsoAlpino

CartellisegnaleticidelCai nei pressidelrifugio «AlTelegrafo»

«Esterrefatti».Èl’aggettivo
cheAlessandroCamagna,
Tramontoconuno sprazzodi sole aldi sopra dellenuvole sulla terrazza delrifugio«Baranaal Telegrafo»alla vigiliadellafesta peri 120 anni FOTOSERVIZIO PAOLO MOZZO presidentedellasezioneCaidi
Verona,collega all’estate2017.
Ilgestore:«Stagionebuona,matante ledifficoltà Interventidisoccorsoin
crescitasulle montagne d’Italia
Talvolta si dubita di essere una provincia montana» comesuquelle delVeronese.
Missionidoverose(erischiose
IlpresidentedelCai:«Serveunimpegnoconcreto» spesso),inbuona parte«figlie»
di«impreparazionee
incapacitàdivalutazione».Il
Paolo Mozzo «Maggiore» ha costretto il un’estate complicata dal gua- capodellastazione del
presidente del Cai veronese, sto dalla teleferica di riforni- SoccorsoAlpino scaligero,
Alessandro Camagna, a sce- mento, risolto «in emergen- RobertoMorandi, conferma: RobertoMorandi
Alla fine decide il «Monte gliere tra rischio e sicurezza. za» anche con l’aiuto di escur- «Nel2016abbiamoeffettuato
Maggiore». È l’antico nome Poi il cielo per poche ore è tor- sionisti di buona volontà, ol- 58interventi. Quest’anno conto».Loscenario èestremo.Ma
di cima Telegrafo (2.200 me- nato, beffardamente, azzur- tre all’annoso problema della siamo,per ora, a 45.Molti icasi nontroppo.«Alcuni hanno
tri), la seconda del Baldo, da ro. Il «Maggiore» fa quello mancata riattivazione degli risoltidall’intervento chiamatosolo perché...avevano
cui «si signoreggia tutte le ri- che vuole. Lo chiamano «Pa- impianti di risalita da Prada, dell’eliambulanzadel118 con il sete».La richiesta diaiutonon può
viere di qua e di là del lago di terno Monte» ma per salirlo di fatto l’accesso alla via più nostrotecnico a bordoma i comunqueessere ignoratama
Garda». Parole di Francesco si contano ore e difficoltà. corta e tecnicamente sempli- Latarga che ricordai 120annidelrifugio«Barana alTelegrafo» rimanentisempreportati a certiinterventi(conunao più
Calzolari, studioso al quale, Al «Barana» il gruppo gui- ce per raggiungere il rifugio. terminecon ildispiegamento squadre)sono allimite del
insieme con Giovanni Poma, dato da Alessandro Tenca «Abbiamo realizzato e dellesquadre». Perla fredda paradosso.
fu intitolato nel 1897 il rifu- con Sandra Del Santo e i cuo- avremmo in cantiere molte contabilitàquestiultimisi «Dobbiamolavorareperché
gio che oggi porta il nome di chi Luca Mazzola e Dario Ma- iniziative», spiega Alessan- fermano,attualmente, a quota l'interventodelSoccorso Alpino
«Gaetano Barana», l’unico lini, non lesina sull’impegno. dro Tenca, «ma qui, a questa 29. nonsiala normalità maun caso
oggi affidato alla gestione del- «Stagione buona, ma resta la quota (2.147 metri) due goc- «C’èpiùdesiderio di eccezionale.Dobbiamofar capire
la sezione veronese del Club difficoltà di un presidio in ce d’acqua cambiano la situa- frequentarela montagna,lo si comela mancanzadi"cultura di
Alpino Italiano, condotto da quota in una provincia che, a zione. Puoi proporre il me- vedeneifatti»,commenta montagna"aumenti irischi e
«Equipe Natura». ben vedere, non è considera- glio ma i limiti pesano». Il Morandi,«ma cresce generipericolo»,interviene
Avvolto di nubi, pioggia e ta “montana“ quanto è nella problema, confida con con- parallelamenteilnumero dichi Camagna.Vied’uscita? Una sicura
poi sole e ancora nuvolaglie, realtà». Alle spalle hanno cretezza, è tra il «crederci op- crededipotere affrontare nonc’è. Il Cnas-CaidiVerona haun
il «Maggiore» sconvolge an- pure no». facilmenteunambiente proprioprofilo Facebook,
che la festa per i 120 anni dal- «Un cambio di passo di tut- complesso,che richiede costantementeaggiornato.«È una
la costruzione del «nido Lastoria ti gli attori istituzionali in esperienzae preparazione». stradapossibile, nonrisolutiva ma
d’aquila» degli alpinisti vero- campo è necessario», com- Lacasistica,se non dallebuoneprospettive», riflette
nesi. Costringe infatti a ri- menta il presidente del Cai implicasserischirealieore di RobertoMorandi. «Ilsocio Caiha
mandare indietro, poco dopo PRESIDIO.Il rifugio scaligero. «Le potenzialità so- impegnodivolontari, benchiare certe“regole“ma la
l’alba, il Coro Scaligero «GaetanoBarana al no note, andrebbero incorag- LucaMazzola eSandra Dal Santoal rifugio«Barana» sfiorerebbel’umorismo. granparte deinuovi frequentatori
dell’Alpe, già pronto a salire Telegrafo»,di proprietà giate. Il Cai può fare il me- Calzoncinicorti,scarpette da dellamontagnasegue ilflusso,
da due diversi versanti. Scel- delCai veronese,sorgea glio, in termini di impegno, «running»ostivaletti con quasisemprenonattendibile,
ta difficile, in nome della sicu- 2.147metri di altitudine,a ma di certo non basta». Re- «carrarmato»dimarca. dellenotizie cheviaggianosul
rezza. Restano la posa della ridossodell’omonima sta il fatto che in una serata Emergenzea oreeper motivi web.Il fatto diesserciimpegnati
targa commemorativa e la cima,a quota2.200. di fine settembre ai tavoli del oltreilbuon senso.«Non è inmodoistituzionale sembra
messa celebrata da don Fla- Èraggiungibiledalle «Barana» sedessero diversi decisivoneppure ildeterrente pagare,siapurelentamente. Èuna
vio Gelmetti, responsabile principalilocalità del lago escursionisti stranieri, gli delpagamento dell’intervento, possibilitàper raggiungere più
dell’Opera chiesette alpine. diGarda veronese,sia dal stessi che alimentano l’econo- anzipotrebbe risultare personeefare passaremessaggi
«Quel “signoreggiare“», dice versanteorientale,rivolto mia del turismo gardesano. controproducente»,riflette diinformazione esicurezza».
durante l’omelia, «dovrebbe versola Valledell'Adige. «Provincia montana o no?», Morandi.Espiega: «Sapere che «Dobbiamofareinmodo chegli
spingerci a capire, al confron- Modificatoe ampliatonel sorride Tenca. Poi torna a oc- ilsoccorso hacomunqueun uominidel Soccorso nonsiano
to con la potenza e la maesto- corsodei decenni èil cuparsi degli ospiti, alternan- costopotrebbeindurrea costrettiatornare a casaalle 4
sità della montagna, la vera puntod’appoggioprimario do tedesco e italiano. Il pano- sottostimareil rischio, dellanotteperchéqualcuno nonsi
grandezza spirituale nei rap- perlesaliteescursioniste rama sul Garda va e viene, la spingerequalcunoa tentaredi èpreoccupatodiguardarele
porti con il prossimo e con il (didiverso impegno)e pioggia pure. Il «Maggiore» gestireunasituazione davvero previsionimeteo»,diceCamagna.
mondo». alpinistichesul massiccio mantiene il comando sul suo complicata,peggiorandola Delresto nonsono eroi: nonsono
Doveva essere una festa per delMonte Baldo. P.M. «nido d’aquila». • anchesotto ilprofilo operativo, pagatieil giornodopo vanno
centinaia di persone ma il © RIPRODUZIONERISERVATA AlessandroCamagnae AlessandroTenca pernon vedersipresentareil comunqueal lavoro. P.M.

NOTAMETEO. Ilpassaggioperturbato diierilascia un po’di instabilità,ma lasettimanasaràin prevalenzasoleggiata

Lafinedisettembre «rinvia»l’autunno
lora, dal 1996. Non solo: du- re mai viste da almeno un se-
rante il mese la temperatura colo. Nella prima settimana
massima ha raggiunto appe- di quel mese il termometro
na i 28 gradi il giorno 9. Da salì oltre i 29 gradi, una tem-
Inunmese finora con settimana del mese si aprirà le, fatto che impedirà ai fron- nord il tempo resterà buono, prossimo fine settimana. allora non abbiamo mai supe- peratura che in questo mese
temperaturesotto quindi oggi con una giornata ti perturbati atlantici di ri- al limite un po’ nuvoloso nel Settembre si concluderà in- rato i 25 gradi. Temperature si tocca a malapena una volta
dal cielo poco nuvoloso, di- mettere piede nel Mediterra- primo mattino per nubi bas- somma in modo tranquillo e basse se confrontate con le 14 ogni cent’anni.
lamedia, dadomani fino sturbato da qualche nube bas- neo fino a primi di ottobre. se. Da domani a giovedì in decisa controtendenza con giornate con massime supe- Da notare poi, a testimo-
a24 gradinelpomeriggio sa in mattinata e dalle prime Ciò determinerà però l'arrivo aspettiamoci quindi giornate quanto accaduto nelle ultime riori ai 30 gradi registrate nianza del cambiamento cli-
foschie dense nella Bassa. Le di correnti più fresche e sec- tutto sommato soleggiate due settimane. Un primo bi- l'anno scorso in questo mese. matico, che i mdi di ottobre
Il veloce transito perturbato temperature saranno in leg- che da est, sufficienti a man- con temperature in lenta ri- lancio parla tuttavia di un me- Un po’ come settembre, an- più caldi degli ultimi cento
di ieri lascerà in eredità anco- gera ripresa, soprattutto nei tenere le temperature su valo- presa; farà fresco al mattino se decisamente più fresco del che ottobre negli ultimi anni anni sono concentrati negli
ra qualche ora di instabilità. valori massimi, previsti attor- ri contenuti, mai superiori ai con minime attorno tra 10 e solito. La media mensile sarà è divenuto più caldo e meno ultimi dieci. E negli ultimi an-
Settembre pare tuttavia in- no ai 22 gradi. 24 gradi. Se lungo le regioni 12 gradi, ma nel pomeriggio di poco superiore ai 18 gradi autunnale che in passato. ni ottobre è stato quasi sem-
tenzionato a lasciarci con Dallo scorso fine settimana adriatiche e al centro-sud tali il termometro raggiungerà fa- contro un valore statistico di Nella prima decade del 2012 pre tiepido, con temperature
tempo buono, mite e quasi l'alta pressione si è spostata correnti manterranno tempo cilmente 23-24 gradi. Poche 19,5. È il valore più basso dal fece registrare addirittura re- medie di circa 2-3 gradi oltre
sempre soleggiato. L'ultima verso l'Europa settentriona- instabile fino a mercoledì, al novità sono attese anche nel settembre 2001 e, prima di al- cord secolari, con temperatu- i valori statistici. • AL.AZZ.
L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017 Cronaca 13

VOLONTARIATO
IL PERSONAGGIO. Padre Silvestrelli, fondatore dei Servi di Nazareth, ha creato molte case di spiritualità per adolescenti IMPRESE. Maratona su due ruote per 11 ciclisti

Lelezioni di vitadi padre Igino Rosegaferro-Roma


inbici perdonare
Lasuafigurael’opera educativa
sarannoricordateinunincontro
Chiè unaT-shirt alPapa
aCaprino:aSolanedi Fumaneil Un’esistenza L’organizzatore:«Gliabbiamo
primonucleodellacongregazione spesatutta testimoniatolanostra vicinanza»
frequentata già da 720 alun-
perigiovani
Elena Cardinali
ni di ogni confessione religio-
sa oltre a molti sfollati da PadreStefano Igino
Qual è il periodo della vita in Ruanda, Congo e Burundi. Silvestrelli,nasce a Porcinodi
cui si vivono le esperienze de- Alla figura di questo grande Caprinoil primogennaio1921,
terminanti per il resto educatore e sacerdote verone- ottavodeinove figlidi Luigie
dell’esistenza? Se lo chiedeva se, morto cinque anni fa, le Regina.Èuna famiglia come
negli anni Cinquanta un gio- cui spoglie riposano nel san- tante,contadina,cheper far
vane sacerdote veronese, pa- tuario dell’Addolorata di studiareIginolo inviaa
dre Stefano Igino Silvestrelli, Monte Solane, sulle colline Gargagnago,dallozio parroco
originario di Caprino dove di Fumane, sede dell’Opera, donFrancesco.Il ragazzoverrà
nacque nel 1921, futuro fon- dove si trova la grande croce poiaccolto dai Salesianidi
datore dei Servi di Nazareth, luminosa visibile in tutta la Trento,equindidai Gesuiti di
e poi delle comunità Casa di Valpolicella, è dedicato Brescia,einfineal seminario di
Nazareth, che, con le Sorelle l’incontro culturale a ingres- Bolognae poidi Verona.Tutto
Serve di Nazareth, i collabo- so libero che si terrà venerdì PadreIginoSilvestrellifondatore deiServi diNazareth questoperchèpiùvoltedovrà Gli11 ciclisti partitidaRosegaferroe arrivatiaRoma
ratori e un gruppo di sacerdo- 13 ottobre, alle 20.30, a Ca- interromperegli studi per
ti diocesani e coniugi aggre- prino, nella Sala dei Sogni sacerdoti e gli sposi cristiani verso il contatto con il mon- aiutarelafamiglia. Viene Hanno percorso più di 600 impegnativo il percorso agli
gati mediante la professione del museo di Palazzo Carlot- proponendo loro come idea- do dello sport, della scuola, ordinatosacerdoteil7 luglio chilometri, in bici, da Rosega- undici pellegrini che in tre
dei consigli evangelici priva- ti, sede municipale, per inizia- le di vita lo spirito e lo stile dell’impegno e dello svago. 1946,ediventa viceparroco ferro a Roma, in tre giorni, tappe di oltre 150 chilometri
ti, formerà la famiglia eccle- tiva del comitato biblioteca della Santa Famiglia di Naza- Padre Silvestrelli, fin primaaBosco Chiesanuovae per donare a Papa Francesco ciascuna da Rosegaferro han-
siale di vita consacrata deno- museo di cui è presidente reth. La priorità è molto chia- dall’ordinazione sacerdotale poia Bardolino,insintonia con i una maglia personalizzata no raggiunto Roma e la città
minata Opera Famiglia di Franco Zeni e collaboratore ra: prima gli adolescenti, poi, nel 1946, è stato un prete infa- suoigiovani elasua gente nel con la scritta «En cammino del Vaticano attraversando
Nazareth. L’età più importan- Piero Bresaola. Relatore del- di riflesso, i sacerdoti e le fa- ticabile, nonostante le molte travagliatoperiodo del par endrisarne». cinque regioni con la visita a
te, capì poi padre Silvestrelli, la serata sarà don Luciano miglie, in vista del bene con- difficoltà economiche, nel dopoguerra.Un’esperienza «Abbiamo percorso 600 Firenze, Siena e Orvieto pri-
formatosi alla scuola di don Piccina, che illustrerà il cari- creto che può derivare loro fondare case per i giovani, or- fortenellaMaremma Toscana, chilometri per riuscire ad es- ma di arrivare in piazza San
Giovanni Bosco e di don Gio- sma e l’opera di padre Silve- da educatori attenti, prepara- ganizzare attività, raccoglie- doveper incarico dellaSanta sere dal Papa in tempo per Pietro all’udienza generale di
vanni Calabria, è l’adolescen- strelli. Verrà inoltre ricorda- ti e formati che li seguono». re fondi da numerosi sosteni- Sedepartecipa neiprimimesi l’udienza generale con il Pa- Papa Francesco ai cui è stata
za. to il fratello di padre Igino, In questa prospettiva vengo- tori, talvolta anche scettici, del1952a 18missionial pa per poter regalare una ma- consegnata la casacca del pel-
Un’intuizione che ha fatto Giacomo Silvestrelli che fu no proposte agli adolescenti ma alla fine affascinati dalla popolo,èdeterminante e glia del nostro pellegrinaggio legrinaggio. Alla fine anche
nascere un vasto programma sindaco di Caprino. Domeni- e ai giovani settimane di spiri- sua semplicità quanto dalle chiarificanteper l’attività il cui significato è la devozio- tanta emozione nel vedere il
educativo fondato su incon- ca 15 ottobre, alle 11.15, sarà tualità, incontri di formazio- sue convinzioni che si fonda- successiva.Èqui cheegli ne e l’ammirazione che abbia- Papa nel passaggio della Pa-
tri settimane di orientamen- celebrata una messa solenne ne nella varie parrocchie, isti- vano su una fede assoluta nel- orientale suescelteverso gli mo per il Pontefice», spiega pamobile ha raccolto la ma-
to spirituale, poi diffusosi in nella chiesa di Pazzon di Ca- tuti e nelle proprie Case di la Provvidenza. Dalla prima adolescenti.Nel 1956a l’organizzatore della marato- glietta portandola con sé.
tutta Italia, fondando nume- prino. Nazareth. La novità pastora- casa a Bosco Chiesanuova, Gargagnago,avviail primo na Demis Furfaro, «una fati- Questi gli undici pellegrini:
rose case di spiritualità per i La Casa di Nazareth, spiega- le escogitata e proposta dai inaugurata nel 1957, ne segui- corsogratuito diesercizi caccia ma anche tanta soddi- Giuseppe Vergallo, Alberto
giovani e avviando anche no i responsabili, «è nata in- Servi di Nazareth, fin dalla fi- ranno altre, in Lombardia, spiritualipergli adolescenti. sfazione nel sapere che la ma- Cavallini, Luca Vicini, Riccar-
una missione in Africa, a nanzi tutto per comunicare ne anni Sessanta, è la cosid- Piemonte, Toscana e anche a Nel1983i Servi diNazareth glia è stata consegnata al Pon- do Fin, Demis Furfaro, Eddy
Mbarara, in Uganda, con un la Parola di Dio agli adole- detta missione giovani, Roma, mentre si moltiplica- sonoriconosciuti come tefice». Tola, Nicola Olivieri, Erne-
centro di spiritualità per ado- scenti e ai giovani e si impe- un’esperienza di una settima- no le missioni giovani che an- congregazionereligiosa; padre Davvero una faticaccia con sto Cordioli, Fabrizio Peron,
lescenti e una scuola prima- gna anche a sostenere e ac- na che coinvolge le parroc- che oggi sono condivise da Iginomuorel’8 febbraiodel il maltempo, pioggia e vento Luca Vignola e lo statuniten-
ria avviata nel 2014 e che è compagnare spiritualmente i chie a livello giovanile attra- centinaia di ragazzi. • 2012.Èsepolto a Solane. che hanno reso ancora più se Ted Barber. • L.P.

MISSIONI. Raccoltidalla societàcalcisticaIntrepida natanel 1938 aMadonnadi Campagna ASSOCIAZIONI INIZIATIVE. L’impiantoservealla sede sociale

Contributie completisportivi Clowndottori


Parteilcorso
Amici senza barriere
Raccoltafondi
perTanzania eGuinea Bissau peraspiranti
volontari perun’elevatrice
Peribimbidelprogetto Cuore SanodiVocie Volti mento nel Paese per lo scree- L’associazione Clown dottori
ning ecocardiografico della organizza un corso di forma-
Loscopo è direndereaccessibile
eperiragazziindigenti delvillaggio diMgolole popolazione fra i 6 e i 15 anni, zione per aspiranti «medici
alla ricerca di forme asinto-
matiche iniziali di valvulopa-
del sorriso» che opereranno
nelle corsie ospedaliere e là lastrutturainlungadige Catena
Una scelta di cuore per tie. Inoltre consentirà di crea- dove verrà richiesta la loro
l’Intrepida, società calcistica re un archivio storico che ren- presenza per alleviare la soffe- L’associazione Amici senza sa vacanze «L’Armonia» a
nata all’ombra della Parroc- da più agevoli le analisi futu- renza e la tristezza di bambi- barriere, che opera da quasi San Zeno di Montagna, strut-
chia di Madonna di Campa- re e un’analisi statistica di tut- ni e adulti. 50 anni nel volontariato, ha tura completamente accessi-
gna nel 1938, che, con una ti i dati raccolti. L’associazione è composta avviato una nuova iniziativa bile sia negli spazi interni che
raccolta fondi e di completi La giornata benefica voluta totalmente da volontari e per installare una piattafor- esterni e gestita dall’Associa-
sportivi ha concretizzato gli dalla società sportiva, «The prendendo parte all’associa- ma elevatrice esterna per aiu- zione stessa. La presidente
sforzi in favore della Guinea match for Africa 2.0», ha vi- zione, dicono i componenti tare gli amici disabili a salire Maria Chiara Tezza ricorda
Bissau e della Tanzania, con- sto impegnati in una sfida cal- della stessa associazione, le scale nella sede dell’associa- che «il progetto è stato elabo-
tribuendo alle finalità cistica rappresentanti di Vo- non si percepirà nessun com- zione. L’obiettivo è contribui- rato per consentire l’accesso
dell’associazione Voci e Volti ci e Volti onlus, Intrepida e penso in denaro. Sicuramen- re a rimuovere le barriere di alla sede anche agli amici di-
onlus e alla sua iniziativa Cuo- associazione ex calciatori ve- te però si riceverà un compen- qualsiasi tipo che impedisco- sabili le cui carrozzine di par-
re Sano per prevenire le car- ronesi, sempre disponibili so «sentimentale», ossia l'or- no alle persone disabili di vi- ticolari dimensioni non en-
diopatie valvolari nei bambi- per momenti solidali. Al ter- goglio e la stima dei compo- vere una vita normale e il pro- trano nell’ascensore condo-
ni della Guinea Bissau (Afri- mine sono state consegnate nenti dell’associazione per getto «Aiutaci a far salire le miniale. Grazie alla piattafor-
ca occidentale). Qui, come ai dirigenti di Voci e Volti on- aver contribuito ad aiutare scale» si propone proprio di ma tutti potranno partecipa-
hanno illustrato i volontari lus le offerte per il progetto persone purtroppo meno for- abbattere ogni ostacolo. re alle attività che si svolgono
di Voci e Volti, c’è una situa- Iragazzi diMgololein Tanzania con lamaglia dell'Intrepida Cuore Sano, a cui l’Intrepida tunate. Amici Senza Barriere opera nella nostra sede».
zione molto critica dal punto ha voluto aggiungere un com- Il corso è aperto a tutte le a Verona per favorire l’inte- Tutti possono contribuire al
di vista delle cardiopatie, e al se di mortalità nella popola- bliche e private, grazie ad ac- pleto sportivo composto da persone con età superiore a grazione sociale delle perso- progetto, che ha un costo di
tempo stesso, essendo uno zione in età pediatrica. Con cordi sottoscritti con il Mini- maglie e pantaloncini da de- 18 anni ed avrà inizio doma- ne disabili. Con il progetto circa 18mila euro, con diversi
dei più poveri Paesi al mon- questo progetto si punta stero della Salute. I bambini stinare a dei ragazzi del villag- ni, martedì 26 settembre. So- «Domenica Insieme», orga- metodi di donazione: sul sito
do, non ha le risorse per far all’obiettivo di sottoporre, individuati che soffrono di gio di Mgolole, periferia del- no previsti 10 incontri sem- nizza, nella propria sede di www.amicisenzabarrire.it
fronte al problema. ogni anno, 2.000 bambini valvulopatie post-reumati- la città di Morogoro, in Tan- pre di martedì, dalle 20.30 al- lungadige Catena 7, attività tramite carta di credito; con
L’obiettivo è andare a tratta- tra i 6 e i 15 anni al tampone che, che secondo le stime, sa- zania, dove Voci e Volti è im- le 22.30, e il costo di parteci- per il tempo libero che si svol- bonifico sul conto UniCredit
re la causa del problema del- necessario per verificare la ranno circa 7/8 per cento dei pegnata In progetti che pun- pazione è di 75 euro. gono principalmente la do- Banca Iban IT 38 R 02008
le cardiopatie, che nasce dal- presenza di streptococco e ad casi, quindi circa 150, posso- tano a dare speranza e futu- Per chi fosse interessato menica da ottobre a giugno 11704 000040584445. Per
la febbre reumatica, dovuta uno screening ecocardiografi- no essere curati con una tera- ro, dall’accoglienza, fin dalla può scrivere una mail a in- in un ambiente sereno ed informazioni: www.amici-
da un’infezione da strepto- co per individuare forme ini- pia preventiva di una dose di nascita, di bimbi orfani alla fo@invitaunsorriso.com op- amichevole. Nel periodo esti- senzabarriere.it; amicisenza-
cocco e non curata con gli an- ziali di valvulopatie. Il lavoro penicillina al mese. Il proget- realizzazione di progetti lavo- pure chiamando Macchia al vo vengono organizzate tre barriere@gmail.com; tel-fax
tibiotici, tra le principali cau- sarà svolto nelle scuole, pub- to diverrà un punto di riferi- rativi o formativi. • R.CAPP. 347.8566885. • C.G. settimane di vacanza nella ca- 045 916611. •
14 Necrologie L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017

† † † † † † †
Il giorno 23 settembre, circon- E' mancata all'affetto dei suoi Alle ore 9.15 del giorno 24 set- Il giorno 23 settembre circon- Il giorno 24 settembre è man- E' mancato all'affetto dei suoi Il giorno 22 settembre, è man-
data dall'affetto dei suoi cari, è cari tembre, è mancato all'affetto dei data dai suoi cari si è spenta sere- cato all'affetto dei suoi cari cari cata all'affetto dei suoi cari
tornata alla Casa del Padre suoi cari namente

MIRELLA ALBERTINI GUERRINO MICHELETTO VITTORINO ZILLI PIERINA FERRARI


SILVANA PEROZENI LUIGINO ZACCARELLA EMMA LEDRI di anni 82 ved. SILVIO CONATI
in MARCHIORI di anni 77 Addolorati lo annunciano la
in RIGHETTI di anni 80 di anni 96
ved. VANTINI Nel dolore ne danno l'annun- moglie Imperia, le figlie Cristina
di anni 88
di anni 81 L'annunciano addolorati i figli di anni 97 cio la moglie Antonietta, i figli Ne danno il doloroso annuncio
Lo annunciano il marito Fabri- Gaetano con Susanna, Graziella con Luciano ed Alessandra con
Lo annunciano con dolore il zio, il figlio Marco e il fratello Sil- Ne danno il triste annuncio i fi- Monica con Renzo, Fabrizio con Valeriano, i nipoti Vanny con i figli Gianfranco con Adelina,
marito Prosperino, i figli Anto- con Gianni, Loretta con Rober- Sabrina, Massimo, le care nipoti Laura, Desirée con Andrea, Mau- Marta con Pietro, Marina, gli
nella con Daniele e Claudio con vano. to, i cari nipoti Emanuela, Chia- gli Vittorino con Flavia, Giancar- adorati nipoti Erica, Fabio, Stefa-
Il funerale si terrà martedì 26 lo con Bruna, le adorate nipoti Chiara e Anna, il fratello Pietro, i ro, Monica e Rita, i pronipoti
Monica, i cari nipoti Arianna, Ni- ra, Angela, Francesco, il fratello Matilde e Nicolò, le sorelle, i co- no, Beatrice, Silvia, le pronipoti
cola e Lorenzo, cognati, nipoti e settembre alle ore 16.00 nella Angelo con Bice, la sorella Paoli- Irene con Marco, Giorgia con Si- cognati, i nipoti e i parenti tutti. Sabrina e Nives, fratelli, cognati,
Cappella dell'I.A.A. "Al Parco" mone, i pronipoti Francesco, I funerali avranno luogo merco- gnati e parenti tutti.
parenti tutti. na e parenti tutti. Il funerale avrà luogo martedì nipoti e parenti tutti.
I familiari esprimono un senti- di Villa Monga. I funerali seguiranno mercole- Giacomo, Luca, la sorella Mar- ledì 27 settembre. I funerali avranno luogo marte-
Dopo la cerimonia si prosegui- gherita e parenti tutti. La cara salma, proveniente 26 settembre alle ore 15 nella
to ringraziamento a tutto il per- dì 27 settembre, partendo dal Po- chiesa di San Giacomo partendo dì 26 settembre alle ore 10.00
sonale dei reparti Oncologia e rà per la sepoltura nel cimitero liclinico di Borgo Roma alle ore I funerali saranno celebrati dall'ospedale di Legnago, sarà at- nella chiesa parrocchiale di Fu-
di San Michele Extra. dall'ospedale di Borgo Roma.
Geriatria dell'ospedale Sacro 9.15, per la chiesa di Pozzo, dove mercoledì 27 settembre alle ore tesa alle ore 10.00 davanti alla Si proseguirà per il cimitero di mane, partendo alle ore 9.30
Cuore di Negrar per le premuro- Un sentito ringraziamento a si svolgeranno le esequie alle ore 15,00 presso la chiesa Sacra Fa- chiesa parrocchiale di Miega di Santa Lucia. dall'ospedale di Negrar.
se cure prestate. tutto il personale dell'I.A.A. e al 9.30. miglia, partendo alle ore 14,30 Veronella. La presente serve di partecipa- La presente serve di partecipa-
I funerali si svolgeranno marte- "reparto Facci" coordinato dal si- Un sentito ringraziamento al dall'ospedale di Marzana. Un particolare ringraziamento zione e ringraziamento. zione e ringraziamento.
dì 26 settembre alle ore 10,30 gnor Perini. dott. Remo Taioli, medico di fa- Dopo la funzione religiosa si a tutto il personale del reparto Verona, 25 settembre 2017 Fumane, 25 settembre 2017
nel Duomo S. Lorenzo di Pescan- Verona, 25 settembre 2017 miglia. proseguirà per il cimitero di Ve- Medicina Interna dell'ospedale P.F. MASCANZONI CAV. LUIGI
tina, partendo alle ore 10,00 Il presente serve di partecipa- rona per la cremazione. di Legnago per le premurose cu-
O.F. F.LLI BONA
DI MASCANZONI CLAUDIO E FIGLI
dall'ospedale Sacro Cuore di Ne- Partecipano al lutto: Un grazie di cuore a Lorena.
S. Michele (Vr)-via Madonna di Camp., 134
S. Pietro in Cariano - Sommacampagna
- Alma, Valeria, Giulio, Fulvio zione e ringraziamento. re prestate. Borgo Milano (Vr)-viale Col. Galliano, 51
grar. Pozzo di San Giovanni Verona, 25 settembre 2017 Cadidavid (Vr)-via Belfiore, 82 Verona - Tel. 045.7701005 - Tel. 045.515880
La presente serve di partecipa- La presente serve di partecipa- Vago di Lavagno (Vr)-via Ponte Asse, 2
Lupatoto, 25 settembre 2017

zione e ringraziamento. A.G.E.C. Onoranze Funebri S.p.A.
O.F. SAN ZENO S.A.S. zione e di ringraziamento. Tel. 045.973915-045.577545-045.8550069
Verona: Via Tunisi, 15
Pescantina, 25 settembre 2017 Partecipano al lutto: Legnago - Vr Tel. 0442.603206 Miega di Veronella,

V.le Caduti Senza Croce, 1
Via G. Mameli, 134/C; P.zza Frugose, 6
- Famiglia Paolo Zaccarella
Ronco all'Adige - Vr Tel. 045.6615183 25 settembre 2017
Partecipano al lutto: Tel. reperibile 24 su 24: 348.3965808 Serenamente ci ha lasciati
- Sergio e Fabio Pavoncelli con O.F. BOSCHIAVO La sorella Margherita con Li- Onoranze Funebri MENEGAZZI
E' mancato all'affetto dei suoi
famiglie Sei stata la mia seconda mam- S. Giovanni Lupatoto - Raldon liana e Antonio, Lucia e Renato MINERBE (VR) Tel. 0442 642127
cari
- Famiglia Rizzotti Luigi ma. 045.545.181 - 045.873.2228
partecipa al dolore di Vittorino,
www.boschiavo.it
- Famiglia Pasquali Natale
Servizi Funebri
In te ho trovato rifugio e aiuto
anche materiale. Ciao
Giancarlo e famiglie per la perdi-
ta della cara †
RIZZOTTI LUIGI Umbertino ha ricevuto con EMMA Ci ha lasciato con serenità
Pescantina C.so S. Lorenzo, 42
Tel. 045.7154974 - Cell. 336.307495 amore la tua disponibile dolcez- zio LUIGI Verona, 25 settembre 2017
www.onoranzerizzotti.it za e generosità. custode e memoria della Gab-
Non lo dimenticheremo mai. biola.
Siamo vicini a Prosperino e fa-
miglia nel ricordo di
Grazie
MIRELLA
Paolo, Riccardo e famiglie.
San Giovanni Lupatoto, †
25 settembre 2017
SILVANA Silvano e Umberto. Improvvisamente è mancato
Fratelli, sorelle, zii e nipoti. Sona, 25 settembre 2017 all'affetto della sua famiglia
Pastrengo, 25 settembre 2017 † ENZO ALBERTINI
Prati Luigi e famiglia si unisco-
no al dolore per la perdita della
† Ci ha lasciato
GINO NICOLIS
(Balilla)
di anni 83
"Chi spera nel Signore di anni 89 Ne danno il triste annuncio i fi-
zia SILVANA non resta deluso" Ne danno il triste annuncio la gli Guglielmina, Paolo con Elia-
Bosco Chiesanuova, moglie Irene, i figli Stefania con na, Donatella con Paolo, i nipoti
25 settembre 2017 È tornato alla Casa del Padre,
Davide, Albino con Valeria, le ni- Davide, Diego, Lorenzo, France-
l'anima buona di GIUSEPPE MAIRA poti Aurora, Anna, Miriam, Su- sco, Alberto, Chiara, il fratello
I dipendenti dell'impresa Ri- Maresciallo dell'Arma sanna, il fratello, la sorella, co- Bruno, cognati e parenti tutti.
ghetti si uniscono al dolore di dei Carabinieri gnati e parenti tutti. I funerali avranno luogo marte-
Prosperino e famiglia per la per- di anni 86 I funerali avranno luogo merco- dì 26 settembre alle ore 15.30
dita della cara Addolorati ne danno il triste an- ledì 27 settembre alle ore 10.30 presso la chiesa parrocchiale di
SILVANA nuncio i figli Calogero con Ana- presso la chiesa parrocchiale di Alpo partendo dall'abitazione in
via Saluzzo 47.
Pescantina, 25 settembre 2017 stasia, Marcella con Roberto e Madonna di Dossobuono par-
MARIO PERINA Niccolò e parenti tutti. tendo dall'ospedale di Borgo La presente serve di partecipa-
di anni 68 Trento alle ore 10.00. zione e ringraziamento.
Dirigenti, sponsor, atleti e geni- I funerali avranno luogo marte-
tori dell'U.S. Ausonia si unisco- Ne danno il triste annuncio la La presente serve di partecipa- Alpo di Villafranca,
dì 26 settembre alle ore 15,00
no al dolore di Prosperino Ri- MARIO MAGAGNOTTI moglie Costanza, il figlio Alex, i
nel Duomo San Lorenzo di Pe-
zione e ringraziamento. 25 settembre 2017
ghetti, Presidente Onorario, e di anni 68 fratelli, le sorelle, i cognati, nipo- Madonna di Dossobuono,
ti e parenti tutti. scantina, provenendo dall'ospe- 25 settembre 2017 ANSELMI & MICHELETTI
dei familiari per la perdita della Ne danno il triste annuncio la dale di Borgo Trento. servizi di onoranze funebri
signora moglie Franca, il fratello France- I funerali avranno luogo lunedì Dossobuono - Lugagnano - Verona
25 settembre alle ore 15.30 pres- I famigliari ringraziano antici- ANSELMI & MICHELETTI Tel. 24h 348.8265602 - 348.7200733
SILVANA sco, i cognati, i nipoti e parenti servizi di onoranze funebri www.onoranzeanselmi.it

Pescantina, 25 settembre 2017


GIANFRANCO tutti. so la chiesa parrocchiale di Dos- patamente quanti interverran- Dossobuono - Lugagnano - Verona
sobuono partendo dal cimitero no alla cerimonia. Tel. 24h 348.8265602 - 348.7200733
LONARDONI I funerali avranno luogo marte-

www.onoranzeanselmi.it
dì 26 settembre alle ore 10.30 di Villafranca alle ore 15.00. Pescantina, 25 settembre 2017
di anni 86
† Lo annunciano rattristati, con
fede nel Signore, le sorelle Dirce
nella chiesa parrocchiale di Ca-
prino V.se, partendo dall'abita-
La presente serve di partecipa-
zione e ringraziamento.
Partecipano al lutto:
- Luigino e Vittorina Tessari e
† E' mancato all'affetto dei suoi
Il giorno 23 settembre si è zione in viale IV Novembre. Dossobuono, cari
e Maria Teresa, il fratello Corra- famiglia Il 22 settembre improvvisa-
spenta serenamente do con Giuseppina, il caro nipo- Il Santo Rosario sarà recitato 25 settembre 2017
- Fratelli Benvenuti mente è mancato all'affetto dei
te Gian Paolo e parenti tutti. lunedì 25 settembre alle ore 19 suoi cari
nella chiesa di Caprino. Partecipano al lutto: - Fam. Quarella Renzo e figli
Un ringraziamento particolare - Gruppo Alpini Dossobuono
a Cristina per la sua generosa as- Si ringrazia il dott. Chincarini, Onoranze Funebri PIZZINI
sistenza e al personale medico e la dott.ssa Albertini e tutti gli ANSELMI & MICHELETTI Affi, Caprino, Pastrengo

infermieristico di Casa Clero. operatori dell'A.M.O., gli amici servizi di onoranze funebri Tel. 045.7170176 - 045.6200420
Cell. 335.5817145 - 349.5056451
I funerali avranno luogo marte- Florio, Domenico, Enrica e Otta- Dossobuono - Lugagnano - Verona
Tel. 24h 348.8265602 - 348.7200733
dì 26 settembre alle ore 15.00 vio per l'amicizia e l'assistenza www.onoranzeanselmi.it
nella chiesa parrocchiale di Ne-
grar, partendo dall'ospedale Sa-
prestata.
Non fiori ma eventuali offerte
Ciao

saranno devolute all'associazio-
cro Cuore. ne A.M.O. MARIO VI ANNIVERSARIO
Negrar, 25 settembre 2017 Si dispensa dalle visite. I tuoi amici di caccia: Diego,
Partecipano al lutto: La presente serve di partecipa- Graziano, Giovanni, Vittorio,
- Milena, Donatella e famiglie zione e ringraziamento. Renzo, Paolo, Massimo, Carlo, LUIGINO CIOCCHETTA
ANTONIETTA PASTORE - Guglielmi Anna Maria, Silvia Caprino Veronese, Michele, Michele, Marco, Luca, di anni 96
e Paola 25 settembre 2017 Francesco e Claudio. Lo annunciano i figli Daniela,
ved. BADO Verona, 25 settembre 2017
ALBERTO LUPI Alberto e Laura, il caro Massimi-
di anni 86 P.F. SEMPREBONI & COMPOSTA Partecipano al lutto: di anni 60 liano, fratelli, nipoti e parenti tut-
Ne danno il triste annuncio i fi- Negrar (fronte Casa Perez) - Famiglia Bertolini Dirce, Grati di ogni momento vissuto ti.
gli Maurizio con Adriana, Danie- Tel. 045.7500069 - 338.9303105 Maurizio, Enrico, Anna, XX ANNIVERSARIO insieme ne danno il triste annun- Il funerale avrà luogo martedì
la con Andrea, i nipoti Nicolò, Raffaello cio i famigliari e gli amici. 26 settembre alle ore 16, nella
Riccardo, Camilla e Michela, la Ciao I funerali avranno luogo marte- chiesa di Ca' di David, partendo
sorella Lilliana e parenti tutti. O.F. BONA dì 26 settembre alle ore 14.15 nel- dall'ospedale di Borgo Trento.
I familiari ringraziano il perso-
FRANCO Via Cappuccini, 19 - Fronte ospedale
la chiesa Spirito Santo, partendo Il presente annuncio è parteci-
37013 Caprino V.se
nale medico e paramedico dei re- Addolorati per la tua scompar- Tel. 045.7241505 dalle celle del cimitero Monu- pazione e personale ringrazia-
parti "Lungodegenza" e "Leo Cir- sa siamo vicini nel dolore a Dir- mentale alle ore 14. mento.
la" di Marzana per le cure presta- ce, Corrado, Maria Teresa e LORENZO BASAGLIA La presente serve di partecipa- Ca' di David,
te. Gian Paolo. Non muore mai chi è nel cuore zione e ringraziamento. 25 settembre 2017
I funerali seguiranno martedì Il tuo amico Giuseppe Gaburro di chi resta. Verona, 25 settembre 2017
26 settembre alle ore 16.00 nella e la sorella Marisa. Una S. Messa sarà celebrata do- O.F. F.LLI BONA
S. Michele (Vr)-via Madonna di Camp., 134
A.G.E.C. Onoranze Funebri S.p.A.
chiesa parrocchiale di Chievo Negrar, 25 settembre 2017 mani alle ore 18,30 nella chiesa Verona: Via Tunisi, 15 Borgo Milano (Vr)-viale Col. Galliano, 51
partendo dall'ospedale di Marza- di San Pio X. V.le Caduti Senza Croce, 1
Via G. Mameli, 134/C; P.zza Frugose, 6
Cadidavid (Vr)-via Belfiore, 82
Vago di Lavagno (Vr)-via Ponte Asse, 2
na alle ore 15.30.
Dopo la cerimonia si prosegui-
rà per la cremazione.
† LE PARTECIPAZIONI AL LUTTO SU L’ARENA
SI RICEVONO:
Verona, 25 settembre 2017 Tel. reperibile 24 su 24: 348.3965808 Tel. 045.973915-045.577545-045.8550069

Per la scomparsa di Agli sportelli dellA nostrA prof.


La presente è di partecipazione
e ringraziamento. CARLA LANZANI
sede VERONA CORSO PORTA NUOVA, 67
DAL LUNEDì AL SAbATO: 9.00 - 13.00; 15.00 - 19.00
ANNA MARIA VICENTINI
Vigasio - Verona, in MERCI Servizi Funebri e Lapidei
25 settembre 2017 ved. LUIGI ARDUINI ANChE DOmENICA E fESTIVI: 15.00 - 19.30
A Verona - Via Tunisi, 15 - V.le Caduti S. Croce
Preside in pensione OPPURE:tel. 045.9600200 • Fax 045.9600211 Sei sempre nei nostri cuori.
ARCOPALL FUNERARIE
di Caburlon R.
•e-mail necrologie@larena.it Tuo marito Adriano, i tuoi figli Via Mameli, 134/C - P.zza Frugose, 6
24 h Tel. 045.8700900 - 045.8921100 Partecipano al lutto: TUTTI I gIORNI Massimo e Silvia. Siamo reperibili 24 ore su 24 al 348 3965808
www.onoranzefunebriarcopall.it - Mafalda Lanzani e figli DALLE 9.00 - 13.00, E DALLE 15.00 - 19.45 Verona, 25 settembre 2017 www.onoranzeagec.it - centralino 045.8029935
Giorni Festivi: 15.00 - 19.45
L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017 Cronaca-Necrologie 15
† † † FONDAZIONE ARENA. L’opera in programma a San Pietroburgo il 17 novembre, nel nuovo stadio

Nonsifal’AidainRussia
Il 23 settembre è mancato E' mancato all'affetto dei suoi Per la scomparsa di
all'affetto dei suoi cari cari AMBROGINA MERONI
BESTETTI
Partecipano al lutto:

Orchestrali,èprotesta
- Anna e Franco Pernigo
- Fam. Mario Grandis


V ANNIVERSARIO

Lospettacoloèstatocancellatoperilmancatoaccordo economico
MARIO GABRIELLI SERGIO GIARDINI
La trasferta avrebbefruttato a ogni musicista e coristacirca mille euro
di anni 94 di anni 86
Ne danno il mesto annuncio la Sembra che non ci debba es-
Lo annunciano con dolore la sere un momento di tregua
moglie Marina, i figli Luisa, Ro- moglie Angelina, il fratello Aldo,
berto, Gabriella, Graziana, Anto- le nipoti Marta con Alessio ed in Fondazione Arena. Ieri
nio, Martino, Marco e Paola, i ge- Elisa con Andrea e Vittoria, i co- mattina durante la messa a
neri, le nuore, i nipoti, pronipoti gnati e parenti tutti. punto del concerto per il Set-
e parenti tutti. Un ringraziamento particolare tembre dell’Accademia, pre-
I funerali avranno luogo in Ca- alla dottoressa Marisa Corsato.
stelnuovo del Garda martedì 26 visto per questa sera al Filar-
I funerali avranno luogo lunedì monico con la partecipazio-
settembre alle ore 10 con incon-
25 settembre nella chiesa di San AMABILIO DOLCI
tro alla chiesa partendo
Massimo alle ore 15,00. Sei ovunque noi siamo. ne dell’orchestra areniana, le
dall'ospedale di Peschiera del I tuoi cari. Rsu aziendali hanno comuni-
Garda. San Massimo,
Raldon, 25 settembre 2017 cato agli orchestrali che la tra-
Si ringrazia anticipatamente. 25 settembre 2017
sferta a San Pietroburgo, pro-
Castelnuovo del Garda, O.F. BOSCHIAVO
grammata per il prossimo 17
O.F. CACCIATORI DAVIDE S. Giovanni Lupatoto - Raldon
25 settembre 2017 Via Rodi, 26/B - S. Massimo VR 045.545.181 - 045.873.2228 novembre, verrà probabil-
www.boschiavo.it
O.F. Menegardo Giuseppe & Giovanni s.r.l.
Tel. 045.8900894 CELL. 347 2423409 mente cancellata anche dato
Castelnuovo d/G (Vr) il prolungato silenzio della
Tel. 045.7570063
† † controparte. La notizia ha su-
bito provocato non pochi ma-
† IV ANNIVERSARIO
VIII ANNIVERSARIO lumori in sala.
Le cause vere non sono però
III ANNIVERSARIO esattamente note. Ma proba-
bilmente - si dice - tutto è do-
vuto dall’elevato contributo
che la Fondazione Arena
avrebbe preteso dagli orga- OrchestraliinArena perun’operalirica
nizzatori russi per mettere in
scena l’Aida di Zeffirelli. conda per abitanti solo a Mo- sarà poi effettuata a gennaio ne sinfonica e del futuro non
Un allestimento ormai data- sca. in Oman- ha scatenato ieri la si parla ancora, dicono anco-
to, che conta fra l’altro ben 15 La trasferta russa -sostengo- protesta dell’orchestra che si ra i lavoratori- e della nomi-
anni e già dato in diverse reci- no i lavoratori areniani- sente defraudata di un dirit- na del consiglio di indirizzo
te in Arena dove è in pro- avrebbe fra l’altro dovuto to lavorativo. (e quindi del sovrintenden-
SISTO CORDIOLI gramma anche per la prossi- fruttare circa mille euro netti Ora cosa succederà? Proba- te). Giuliano Polo, o chiun-
SILVANO ZANOLLI (Marcior) ma stagione 2018. per ogni orchestrale e corista bilmente questa vbicenda que altro in sua sostituzione,
Con amore vivi sempre nei no- Com’è già noto il 17 novem- che vi avrebbe partecipato. non porterà tranquillità in si troverà davanti a questo
MARIO AGANETTO Un grande abbraccio da tutta
stri cuori. la tua famiglia con parenti e ami- bre l’Aida in questione sareb- Un buon viatico per gente co- un ambiente già provato dal- nuovo problema perché i la-
Da lassù ci aiuti e ci rincuori. Wally, Andrea, Alessandra, ci. be servita come spettacolo stretta forzatamente a rima- le ultime vicissitudini. Né tan- voratori della fondazione
I tuoi cari. Gianluigi, Giovanna. Villafranca di Verona, inaugurale per l’apertura di nere senza lavoro per due me- to meno lo rasserenerà per la sembra abbiano chiesto a
Verona, 25 settembre 2017 Verona, 25 settembre 2017 25 settembre 2017 un grande stadio della gran- si di fila. Questo fatto -non mancanza di una program- questo punto, con energia, lo
de capitale sul fiume Neva, se- mitigato dalla trasferta che mazione futura -della stagio- stato di agitazione. • G.V.
16 L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017

AGROALIMENTARE Nasceilcaffè È vendemmia anche nel mondo


del caffè. Nelle colline venete
innovativa azienda che produce
solo caffè artigianale bio. Liolà
duri anni di ricerca, - racconta
Donati - aiutato da esperti del
sempre all’avanguardia mondia-
le per creatività e genialità. An-
dallevinacce del Prosecco nasce il caffè con lo ha presentato nelle recenti settore vitivinicolo, abbiamo fi- che i vignaioli ci credono, e mi
delProsecco le vinacce. A idearlo Francesco
Donati, titolare di una piccola ed
fiere di Londra, Bordeaux, Du-
bai, Mosca, Hong Kong. «Dopo
nalmente raggiunto l’equilibrio
ideale. Il Veneto si conferma
hanno dato incarico di produrre
un caffè in co-branding».

ENOGASTRONOMIA. Al festival Wine&Dine perilterzo anno lavetrina diVinitaly International SOAVE. Biodiqualità

Veronafierea Shanghai Vinoeolio


trettanti importatori con il
Moon Cake, il dolce che si
consuma tradizionalmente
durante questa ricorrenza. itesori
Ormai una tradizione, inve-
diVicentini
«Cresconoiviniitaliani»
ce, gli Sparkling Wine Festi-
val, quest’anno con due ap-
puntamenti, uno dedicato al- da25 anni
le bollicine bianche e uno a
quelle rosse. Sono 25 anni ormai che Ago-
Prima volta in Cina dei cor- stino Vicentini gira Trivene-
LaCina haimportatoetichette si di certificazione Vinitaly
International Academy. Inse-
to, Lombardia, ma anche
Emilia Romagna e Roma per
italianeperoltre120 milioni riti nella strategia di Verona-
fiere anche i primi corsi certi-
portare i suoi Soave e Valpoli-
cella, ma anche il suo olio, nei
dieuronel2016(+33% sul2015) ficarti Via, il secondo, inizia-
to il 17 settembre, si è conclu-
ristoranti e nelle gastrono-
mie. Filiera corta che dà i
e324milaettolitri (+12%) so proprio ieri a Shanghai; il
primo si è tenuto a Beijing
suoi risultati in chiave di rap-
porto qualità-prezzo. Rap-
dall’11 al 14 settembre. Dopo porto premiato, insieme alla
Vino e food italiani protago- avvia a diventare il più impor- quattro giorni di formazione, qualità (Tre bicchieri Gambe-
nisti per tre giorni al Wine&- tante mercato asiatico per con cinque tasting di oltre 50 ro Rosso da sei anni consecu-
Dine Festival di Shanghai l’enologia nazionale», dice vini forniti da 16 importatori tivi, Slow food, riviste e quoti-
nel Padiglione Italia, organiz- Giovanni Mantovani, diretto- provenienti da tutta la Cina, diani in Italia e Gran Breta-
zato per il terzo anno conse- re generale di Veronafiere solo 15 persone in tutto han- gna). Perché le sue 110mila
cutivo da Vinitaly Internatio- S.p.A. «Tra le iniziative di no ottenuto la qualifica di Ita- bottiglie medie annue, più
nal e che si è concluso ieri. punta di questa lunga missio- lian Wine Ambassador Via, della metà Soave Terre Lun-
Presenti alcuni tra i più pre- ne, i primi corsi di certifica- su 66 candidati provenienti ghe (quest’anno sarà un po’
stigiosi marchi dell’agroali- zione della Vinitaly Interna- principalmente dalla Cina, ol- meno) vanno anche nelle ca-
mentare, i principali importa- tional Academy a Beijing e GiovanniMantovani congli operatoricinesi delvinoa Shanghai tre che da Taiwan, Hong se dei turisti stranieri ma pu-
tori di vino e i migliori risto- Shanghai, per la formazione Kong, Macau e Singapore re nei ristoranti del Nord Eu-
ranti italiani della città cine- di una rete esperta di amba- L’Italia occupa, tra i compe- lo, Fabbri, Cantine Mezzaco- (http://www.vinitalyinterna- ropa, Germania, Usa (New
se, per presentare l’eccellen- sciatori del vino italiano. Si titor, una posizione di rincal- rona, Bonacchi) e grandi im- tional.com/vinitaly-interna- York e Minnesota), Russia
za della produzione e della tratta - continua Mantovani zo, molto lontana da Francia portatori attivi in tutto il Pae- tional-academy/expert-amb (Mosca e San Pietroburgo),
cultura enogastronomica ita- - di alcune attività che fanno e Australia, dietro a Cile e se asiatico (Sinodrink, Inter- assador). Australia, nel Quebec ed un
liana agli oltre 100.000 visita- parte dell’ampio progetto Spagna. Le buone perfor- procom Cantine Divine, Mia- Obiettivo della Vinitaly In- po’ anche in Cina. Grazie alla
tori. strategico di promozione che mance di quest’anno (+29% sh, Roque, Hangshou Vitae, ternational Academy è quel- figlia Francesca responsabile
«La partecipazione alla più come Fiera di Verona stiamo sia in valore che in quantità Kingdo e Yitang). Tra questi lo di realizzare una rete di dell’estero, mentre l’altro fi-
importante fiera b2c del Pae- realizzando per il made in Ita- nei primi 7 mesi) fanno però il Panel di giornalisti di Vine- persone esperte, in grado di glio Emanuele affianca il pa-
se conclude un mese partico- ly in Cina, in collaborazione finalmente sperare nel recu- hoo, Penguin Guide, Look- far conoscere e diventare pro- dre nella vigna e la moglie Te-
larmente intenso per Verona- con Mise e Ice, che si concre- pero di una posizione, se la vin e Wine Times organizza- motori nelle rispettive attivi- resa segue il wine shop e le
fiere sul fronte della promo- tizzerà entro fine anno con Spagna confermerà la contra- to in collaborazione con Ice tà professionali e nei propri pr, anche come vicepresiden-
zione del vino in quello che si una serie di accordi anche zione in atto nel 2017. Nel Shanghai, che abbina vini e Paesi delle tante peculiarità te di una rilanciata Strada
per settori diversi dal vino». 2016, l’import dall’Italia è sta- musica, mentre per promuo- del vino italiano. In tutto so- del vino Soave. Piccolo ma ap-
Secondo importatore mon- to pari a quasi 324.000 ettoli- vere il consumo quotidiano no ora 29 gli Italian Wine prezzato, Vicentini è la sinte-
Diplomati diale di vino dietro agli Usa, tri, con una crescita di circa il di vino è dedicato l’appunta- Ambassador Via in Cina e si di una storia familiare di
quindicinuovi la Cina ha ancora un consu-
mo pro capite molto basso,
12% in quantità sul 2015, ma
di quasi il 33% in valore per
mento che accosta lo Street
Food cinese con i vini italia-
due gli Italian Wine Expert,
tutti professionisti di prima-
passione.
Il padre che gli lascia in ere-
«ambasciatori» con il mercato concentrato un totale di oltre 120 milioni ni. rie aziende importatrici, del dità 14 ettari vigneto in zona
nelle grandi città. Questo si- di euro. Dedicato invece alla Festa commercio di fine wine, Campiano, la migliore a ca-
VinitalyAcademy gnifica che le potenzialità di Fitto il calendario degli di Metà Autunno, seconda dell’horeca e di formazione vallo tra Valpolicella e Soave,
dopoduecorsi crescita sono ancora enormi
e il trend delle importazioni
eventi, che hanno coinvolto
importanti nomi del food e
per importanza dopo il Capo-
danno cinese, l’abbinamento
enologica. Tra questi due Ma-
ster of Wine e l’unico Master
ai quali poi si aggiungono al-
tri 11 ettari: a Garganega e
ditasting degli ultimi anni lo dimostra. del vino (Illy caffè, Granaro- di sette vini proposto da al- of Sommelier del Paese. • Trebbiano a resa controllata
(70 quintali per ettaro per il
Soave Superiore Docg, 90
per la Doc), niente diserbo.
L’EVENTO. IlClassicodi ValentinaCubi sulla tavoladella cena beneficaaVillaMadama Vino naturale senza tanti at-
testati bio. «Potremmo an-

L’AmaroneMorar allaCelebrity Night


che ampliarci sia per il vino
sia per l’olio», dice la moglie
Teresa, «ma senza derogare
da qualità e tipicità».
Dopo avere partecipato al Sa- malattia e la povertà nel mon- Foster nel concerto tenuto al feria di Verona. Anche l’altro piccolo gioiel-
lone del Mobile di Milano, il do. Colosseo». «La vendemmia?. Mi sta ar- lo, l’olio, merita attenzione e
pluripremiato Amarone Clas- «È stato emozionante» rac- Valentina Cubi prosegue recando soddisfazione» con- sviluppo. Nella storica pro-
sico Morar di Valentina Cubi conta la vignaiola della Val- nel suo progetto di interna- clude Valentina Cubi, «nono- prietà di Campiano c’erano
è stato servito nella cena di policella «osservare il Morar zionalizzazione, forte di una stante la produzione ridotta 200 olivi, ora Vicentini in zo-
ACURADELLA gala, svoltasi a Villa Madama 2007 accompagnato al piat- produzione classica di 45mi- rispetto allo scorso anno, i na, ne governa altri 400 con
REDAZIONE di Roma, in occasione della to principale della cena orga- la bottiglie annue, fondata su grappoli raccolti sono belli e Grignano prevalentemente,
ECONOMIA rassegna artistica benefica nizzata da Palato Italiano di Amarone, Recioto, Ripasso e maturi. Come produttori cer- e poi Leccino, Favaron e
economia@larena.it «Celebrity Fight Night» che, Bolzano con commensali co- Valpolicella, frutto delle ven- tificati bio attendiamo Frantoio. Poi nel vicino fran-
da 23 anni, raccoglie fondi e me il maestro Andrea Bocelli demmie nei vigneti dislocati l’assaggio del vino per espri- toio Bonamini l’olio, rigorosa-
promuove azioni benefiche che ha cantato con Elton nei territori di Fumane, San mere un giudizio complessi- mente in bottiglie da mezzo
con lo scopo di eliminare la John, Steven Tyler e David Pietro in Cariano ed alla peri- vo». • M.U. ValentinaCubi litro. • F.R.
L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017 17

BMW Motorrad
PROVINCIA
Telefono 045.9600.111 Fax 045.9600.844 | E-mail: provincia@larena.it
Fimauto
www.fimautogemelli.it

DRAMMAINVACANZA. Lei ha25 annied è diSan Bonifacio,luiha 40anni ed èdi Monteforte.Erano suuno scooter
Brevi
Travoltida uncamion a Corfù
della madre. A questo, da ie-
ri, stanno lavorando i fami-
gliari di Enrico e di Anna, a ROVERCHIARA
capire come poter fare: la ma- PARTECIPAZIONI
dre della ragazza ha fatto arri- ECONVENZIONECON

Anna èviva permiracolo


vare la notizia ad un consiglie- LAFONDAZIONESALIERI
re regionale che si è fatto cari- Questa sera, alle 20.30 in
co di attivare il Governatore sala consiliare, si terrà una
del Veneto Luca Zaia. seduta straordinaria del
Ma anche Enrico, pur tra Consiglio comunale. Si di-
mille difficoltà e lo choc, ha scuterà delle partecipazio-
Inferiesull’isola grecaconilcompagno,venerdìerastatadataperspacciatadaimedici innescato la procedura: tutto
dovrebbe subire un’accelera-
ni possedute e dell’appro-
vazione dello schema di
Invece è salva. Per rientrare a Verona però serve un aereo con una sala di rianimazione zione nella giornata di oggi
con l’attivazione del 118 piut-
convenzione con la Fonda-
zione Salieri per il triennio
tosto che della Prefettura di 2017-2019. L.B.
Paola Dalli Cani Verona o del ministero. Si
tratterà di un trasporto sani-
tario, e dunque curato dalle SANPIETRODI MORUBIO
Un giro in motorino tra le istituzioni ma i familiari non CONSIGLIO
strade di Corfù, un camion trascurano alcuna possibilità DELL’UNIONE
che svolta senza accorgerti di e da ieri sono alla ricerca an- DESTRAADIGE
te e ti trascina via, un verdet- che di soluzioni di trasporto Oggi alle 19.45 in munici-
to che in ospedale sembra con volo privato per far arri- pio si svolgerà il consiglio
non lasciar spazio a nessuna vare appena possibile Anna dell’Unione Destra Adige.
speranza: ma Anna Corrà ce al Polo Confortini: «Ci è sta- Tra gli argomenti che ver-
l’ha fatta, è viva, in terapia in- to detto molto chiaramente ranno discussi, la revisio-
tensiva ma viva, e ora le servo- che la situazione di Anna è al- ne straordinaria delle par-
no solo un paio di ali, quelle talenante. Potrebbero crear- tecipazioni nelle società
di un volo sanitario, per ripor- si oggi, o domani le condizio- controllate dall’ente e una
tarla a Verona e permetterle ni sufficienti per permetterle variazione di bilancio. F.T.
di portare avanti ancora la di affrontare il volo, sebbene
sua battaglia. È successo tut- intubata e in terapia intensi-
to in 72 ore, un tutto che ha il va, e noi abbiamo solo una ISOLARIZZA
sapore di un incubo. certezza, che quando sarà VARIAZIONEDI BILANCIO
È venerdì quando Anna Cor- possibile non avremo un mi- ESTATODELLE
rà, un’incantevole sambonifa- nuto da perdere», spiega Ro- PARTECIPAZIONI
cese di 25 anni, e il compa- berta Guariento. Lei la sua Questa sera alle 21.15 il
gno Enrico Della Mora, 40 «piccola» dai capelli rossi Consiglio comunale discu-
anni, di Monteforte d’Alpo- l’ha vista per la prima volta terà di una variazione di bi-
ne, atterranno a Corfù: li at- ieri: «Un angelo, un angelo lancio, di partecipazioni,
tendono cinque giorni di va- bellissimo dai capelli rossi», della mozione della mag-
canza sull’isola greca. «Al po- AnnaCorrà, laventicinquennedi San Bonifacio,e ilsuocompagno Enrico DellaMora diMonteforte dice, non riuscendo a tratte- gioranza sull’autonomia
meriggio siamo andati a no- nere le lacrime. Pensa a Enri- del Veneto. Eventuali co-
leggiare uno scooter e ci sia- ri dai denti che Anna non ce va ieri mamma Roberta, matiche a livello di bacino, pregate». co, quel ragazzo che da tem- municazioni del sindaco
mo messi a girare per l’isola. l’avrebbe fatta... Mi hanno «che pur essendo in terapia Anna però sembra reagire. E Dal primo momento, a fian- po condivide la vita con An- Silvano Boninsegna. F.T.
Eravamo fermi ad un semafo- preparato subito al peggio», intensiva sono pronti a rila- Roberta dice di sentire col co di Enrico Della Mora, c’è na, singhiozza: lo sente come
ro e al verde siamo partiti di- racconta molto provato Del- sciare il nulla osta per il tra- cuore l’effetto delle preghiere Giancarlo Bringiotti, console un figlio, come accade quan-
ritti: avevamo a fianco un ca- la Mora, «e invece no. Mira- sferimento a Verona. Non so che col passaparola dell’acca- italiano a Corfù: è stato lui a do capisci che quell’uomo sa- ISOLARIZZA
mion», racconta da Corfù colosamente la situazione è che cosa dire, se non usare an- duto stanno accomunando prestargli assistenza, ad aiu- rà a fianco di tua figlia per tut- VIASALVO D’ACQUISTO
Dalla Mora, «che non si è ac- migliorata». Anna reagisce: che io le parole dei medici, e amici, conoscenti, parenti: tarlo nei rapporti con l’ospe- ta la vita e che c’è profumo di CHIUSURA
corto che c’eravamo e ci ha le emorragie che ha riportato cioè dire che è un miracolo: sono state organizzate in po- dale, a far da interprete sem- fiori d’arancio. «Io lo so che FINOAMERCOLEDÌ
travolti svoltando a destra. Io molto lentamente evolvono quando Anna è entrata in sa- chissime ore veglie di pre- pre e ad attivare tutte le pro- sarà una scommessa, so che Da oggi a mercoledì via Sal-
sono stato sbalzato a terra, in positivo. La ragazza sem- la operatoria non aveva pres- ghiera alla chiesetta della cedure previste in casi come potrebbe evolvere tutto al vo d’Acquisto, nel tratto
Anna invece è rimasta aggan- bra percepire che a Corfù soché alcun segno di vita. Motta, il quartiere di origine questi. «Ora l’emergenza si peggio adesso, o poco prima compreso tra la provincia-
ciata ed è stata trascinata per non c’è solo il suo Enrico ma L’hanno tenuta lì dalle 16.30 di Anna, ma anche altrove. chiama aereo: ci serve una sa- del volo, o durante: ma so an- le 45/a e via Marconi, sarà
una ventina di metri». sono arrivati anche la mam- alle 21 usando nove sacche di «Mi hanno scritto da Vicen- la rianimazione volante e io che che per lei ci sarà una chiusa per lavori di allac-
L’incubo inizia in questo ma Roberta Guariento, il pa- sangue... ma sabato invece so- za, dicendomi che per Anna ho già detto che sono pronta grande grandissima festa, ciamento dell’acquedotto
momento: quella betoniera, pà Marco. E c’è Teresa Ros, lo una. Anna, che anche dopo si prega anche a Monte Beri- a lasciare un rene a Corfù per con una fiaccolata e l’affetto e della fognatura. I residen-
la polizia, l’ambulanza. la mamma di Enrico, con un l’incidente era cosciente, sen- co», confida commossa la ma- far fronte ai 20 mila euro di di tutti. Lo ha detto lei entran- ti, però, sono autorizzati al
«Quando siamo arrivati in fratello. «In ospedale ci han- te che siamo tutti qua». dre, «ve lo chiedo col cuore», spesa, ma Anna deve tornare do in sala operatoria, “io non transito. F.T.
ospedale mi è stato detto fuo- no detto stamattina», spiega- In coma e con gravi proble- implora, «pregate, pregate, a casa», è il grido disperato muoio”». •

CALDIERO. Partita l’iniziativa che sisvolgeràuna voltaalmese.Qualcuno haanche fatto spese

Inonnini della casa diriposo


almercatocon gli assessori
Stupitidallanuova piazzaMarcolungo:«Chebella!»
Zeno Martini gnoli, sono andati a prendere Ad accoglierli e salutarli
i sei nonni, quelli che se la so- c’era il sindaco Marcello Lo-
no sentita, un paio aiutati dal vato. Poi i quattro ammini-
A Caldiero è partita sabato girello e uno in sedia a rotel- stratori e le due operatrici del-
una nuova iniziativa («Non- le. A loro si sono uniti la re- la residenza per anziani, li
ni al mercato») voluta e attua- sponsabile della residenza, hanno accompagnati a visita-
ta dall’assessorato alle politi- Anita Burato, l’animatrice re i banchetti degli ambulan-
che sociali e terza età del Co- della casa di riposo Cinzia ti. Qualcuno ha anche com-
mune. Si tratta di un gesto di Zamboni e Monica Carcere- prato qualcosa: generi di
attenzione verso gli ospiti del- ri, responsabile amministra- merceria e il quodidiano loca-
la residenza per anziani auto- tiva del Centro Valdillasi per le.
sufficienti Eloisa Monti, di diversamente abili e malati Assieme hanno anche preso
via Salgaria. psichiatrici, che ha guidato il un caffè al bar e dopo un’oret- Inonni al mercato Lapasseggiata tralebancarelle in piazza Marcolungo FOTO AMATO
Quattro amministratori pulmino col quale gli anziani ta circa i sei ospiti, contenti
hanno accompagnato per la sono stati accompagnati. della nuova esperienza, sono «A rotazione, noi ammini- mo già in calendario le date li. «È un modo per portare si», conclude Stizzoli, «se il
prima volta sei anziani resi- Grande è stata la sorpresa stati riaccompagnati nella lo- stratori ci metteremo a dispo- di novembre e dicembre». all’aperto questi cittadini di numero di anziani da accom-
denti nella casa di riposo di dei sei nonni nel vedere come ro residenza. «In estate, con sizione una volta al mese, per «Non è detto che la propo- Caldiero che escono molto pagnare al mercato dovesse
Caldiero al mercato settima- è diventata piazza Marcolun- il sindaco, dopo aver visitato portare alcuni ospiti al merca- sta non possa essere estesa in poco dalla struttura ed inse- aumentare, oltre che agli am-
nale, in piazza Marcolungo, go dopo i recenti lavori: non la struttura», racconta l’asses- to, in modo che possano cam- futuro, anche ad altri ospiti, rirli nel contesto del paese, in ministratori, ho chiesto l’aiu-
che si tiene il sabato tra le 7 e l’avevano ancora vista trasfor- sore Stizzoli, «abbiamo pro- minare all’aria aperta, fare ac- ad esempio quelli della resi- una delle principali attività to di alcuni volontari dall’
le 13. L’assessore ai servizi so- mata, ed è piaciuta molto. A posto agli ospiti autosuffi- quisti, non solo tra i banchet- denza per non autosufficien- che vive la comunità di Cal- Unitalsi, che già hanno espe-
ciali e terza età Laura Stizzoli dire il vero, i sei nonnini han- cienti questa idea, cioè di po- ti degli ambulanti, ma anche ti Arturo da Prato di via Asilo diero, ossia il mercato». rienza nel destreggiarsi con
assieme agli assessori Mela- no confessato ai loro accom- terli accompagnare una volta nei negozi della piazza», pro- Infantile, almeno chi se la «Abbiamo intenzione an- carozzine e girelli, per aiuta-
nia Martinato e Andrea Dal pagnatori di non essere mai al mese al mercato del sabato mette Stizzoli, «Il prossimo sente di venire e può uscire che di organizzare altri incon- re i nonni a spostarsi. La mia
Sasso e alla consigliera di stati nemmeno al mercato mattina e gli anziani sono sta- incontro con i nonni sarà sa- dalla residenza», prosegue tri a favore degli ospiti delle speranza e che l’iniziativa si
maggioranza Cristina Lava- caldierese. ti ben lieti di aderire». bato 21 ottobre e poi abbia- l’assessore alle politiche socia- due case di riposo caldiere- consolidi nel tempo». •
18 Provincia L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017

NUMERIDUE. Adessoè «vice»a Castagnaro MONTEFORTE. Arrestatogiovanemarocchino

«Nel2021 Ubriaco,tenta
gare, ci ha imposto la presen-
za di 23 persone».

diaggredire
E l’altruismo? Avete aggiunto

micandido
un posto a tavola – perché, reci-
ta la canzone, c’è un amico in
più; d’altronde anche in Giunta,
midiceva,ètraamici–perracco-
gliere delle donazioni a favore
icarabinieri
sindaco
deiterremotati. Egli altri?
«Ognuno di noi è disposto ad
accogliere il prossimo. Siamo
solidali con l’Abeo, che sostie- I militari erano intervenuti per una
ne i bambini gravemente ma-
lati. Contribuiamo al paga- lite con i vicini, minacciati di morte

oniente»
mento di affitti e bollette dei
singoli e delle famiglie in diffi- Un giovane marocchino plu-
coltà. Ma, il prossimo, è buo- ripregiudicato e irregolare, è
no o cattivo?». stato attestato dai carabinie-
ri della Stazione di Soave per
Quelle 23 persone, sono buone violenza e resistenza: P.U.,
ChristianFormigaro: «Però ocattive?
«Dopo il loro arrivo, qualcu-
24 anni, è domiciliato a Mon-
teforte in un’abitazione dove
nondipenderàda me, bensì no rubò delle biciclette ai ra-
gazzini che partecipavano al
i militari sono intervenuti
per un litigio che era in corso
dachi frequenta leassociazioni grest organizzato dalla par-
rocchia. Le telecamere di sor-
fra vicini.
I carabinieri hanno appura-
laparrocchiaedagli agricoltori» veglianza comunali dimostra-
rono che il furto era stato
to che la lite era scaturita dal-
le lamentele nei confronti del
compiuto da alcuni extraco- giovane per alcuni suoi com-
Stefano Caniato Il vicesindaco non è il sindaco. munitari provenienti da Vil- portamenti; il marocchino, Carabinieria Monteforte
L’ultimo a sottoscrivere gli atti la d’Adige, frazione di Badia inoltre, completamente
èAndreaTrivellato. Polesine, con cui confinia- ubriaco, ha minacciato di parso davanti al giudice del
Sapeva, sommariamente, «Il sindaco condivide, non or- mo. I migranti non c’entrava- morte i suoi vicini e danneg- Tribunale Monocratico di Ve-
che la Giunta e il Consiglio dina. Formalmente, firma no. Mi hanno riferito che giato la loro autovettura. rona che, dopo averne conva-
prendevano delle decisioni. Trivellato; sostanzialmente, quelle 23 persone stanno cer- Nemmeno l’arrivo dei carabi- lidato l’arresto, ha disposto
Sapeva che le decisioni si tra- firmano anche il vicesindaco cando un’occupazione». nieri ha placato la sua ira: si è l’accompagnamento del dete-
ducevano in delibere. Ignora- e gli assessori. Ogni tanto, il scagliato anche contro di lo- nuto al carcere di Montorio e
va, nel dettaglio, il contenuto sindaco ci invita a casa pro- Dunque,ravvedetevi! ro, prima di essere immobiliz- la sospensione dell’obbligo di
delle delibere: cioè che la pria. Siamo amici. Non sia- «Non vogliamo nessun altro! zato e ammanettato. presentazione alla polizia giu-
Giunta metteva in pratica gli mo amministratori di mestie- ChristianFormigaro,ilpiù votatonel 2016a Castagnaro FOTO DIENNE Davvero, quelle 23 persone Dopo aver smaltito i fumi diziaria (la misura era stata
indirizzi del Consiglio. Igno- re. Lavoriamo altrove per potrebbero lavorare?». dell’alcol nella cella di sicurez- applicatagli per un preceden-
rava le procedure con cui si mandare avanti le nostre fa- Trivellato è di Castagnaro, il ca- monia, non dall’eventualità za della Compagnia carabi- te arresto), rinviando il pro-
attuavano le delibere. Eppu- miglie. Sarà per questo che poluogo. Formigaro è di Menà, di essere scambiato per il sin- I migranti non possono essere nieri di San Bonifacio, è com- cesso alla fine di ottobre. •
re, Christian Formigaro si andiamo d’accordo. Sono l’unica frazione. Ettore Dal Fiu- daco». retribuiti. Possono svolgere, a
candidò alle elezioni comuna- consapevole, comunque, del- me e Luigi Resentera - ricorda- titolo di volontari, attività so-
li. Nel 2009, i voti furono 57. la differenza: assieme a Tri- no i suoi uffici - furono sindaci Lacollettivitàabbisogna... cialmenteutili.Manconeavessi

Fotonotizia
Diventò assessore. vellato, ho pianificato la co- di Castagnaro, sebbene fossero «Che siano coperte le buche accennato apposta: il Comune è
Nel 2011, i voti furono 121. struzione delle tribune del di Menà. Lei non sarebbe uno nelle strade, che siano sosti- ricorso, nuovamente, alla citta-
Fu nominato vicesindaco. campo di calcio; senza Trivel- deitanti. tuiti i fari dei lampioni, che dinanza, perché necessita pro-
Nel 2016, i voti furono 161. lato, ho affidato ad un’asso- «Non dirò mai: signore e si- sia tagliata l’erba nei luoghi priodi volontari.
Rimase vicesindaco. Nel ciazione la gestione del cam- gnori, adesso è il mio turno. pubblici. Che sia riparato il «I volontari sorveglierebbe-
2011 e nel 2016, fu il più vota- po di calcio». Dipenderà dagli opinion lea- tetto – che, peraltro, abbia- ro i bambini che entrano ed
to di Castagnaro. ders: quanti frequentano le mo già completamente rifat- escono a piedi o in biciletta
Nel 2021, Trivellato non potrà associazioni, la parrocchia e to - della scuola elementare. da scuola o che si recano da
Nel frattempo, ha messo in pra- presentarsi per il terzo manda- gli agricoltori». Che, dopo il cimitero di Me- casa a scuola e viceversa in
ticalateoria? to consecutivo. Formigaro si nà, sia ampliato il cimitero di pullmino. Oppure, consegne-
«Certamente. Oggi, se do- candiderebbesindaco? Già, i coltivatori. A Castagnaro, Castagnaro». rebbero, soprattutto nei gior-
mandassimo le competenze «Sì. Mancherei ancor di più c’erano i castagni. Ora, 260 ni festivi, la spesa a domicilio
di Giunta e Consiglio, le rispo- ai figli. Mia moglie, ciò nono- aziendedicereali,ortaggiefrut- Improvvisamente, i migranti a quanti non hanno neppure
ste della piazza sarebbero le stante, mi sarebbe egualmen- ta. Si tratterebbe, pur sempre, hannoscombinatolaquotidiani- i soldi per gli alimenti. Questi
stesse mie di ieri. Almeno te vicina. Se non sarò candi- dicampagna,anche se...lettora- tà. Il Comune, addirittura, ha ri- servizi sono già assicurati,
una volta, ogni cittadino do- dato sindaco, però, rinunce- le.Ha giàmesso ilTricolore? volto degli appelli alla popola- ma dovremmo avvicendare
vrebbe partecipare a Giunte rò ad amministrare. Mi reste- «Il 25 aprile. Alla commemo- zione perché desista dal vende- maggiormente il personale,
e Consigli, in modo da com- rebbe soltanto quel ruolo da razione dei caduti in guerra. re o affittare semplici alloggi o perchè è sempre indaffarato. Inquinamento a Cologna Veneta
prendere il funzionamento assumere. Ad esperienza ag- Il sindaco era impegnato. Fu interi fabbricati a chiunque in- Dovrebbe anche riposare».
dell’ente pubblico. Mi sono giungerei esperienza. Nella una manifestazione di alto va- tenda provvedere a quegli stra- A Menà, Formigaro è Chri- CHIAZZANERAinuncanaleneipressidiColognaVeneta:losversa-
assunto le mie responsabili- vita, in ogni caso, si può fare lore istituzionale. Fui coinvol- nieri. stian, non il «vice». Ma se fos- mentoci è statosegnalato daun pescatore chel’hafotografata
tà». altro». to dalla solennità della ceri- «La Prefettura, anziché dialo- se sindaco... •

CASTELD’AZZANO. Dibattitosulla consultazionedel 22 ottobreperl’autonomia delVeneto

Referendum,le ragionidelsì
anche perché sono imminen-
ti le elezioni politiche». Domaniegiovedì
Bisinella: «La vittoria del Sì
avvia un percorso di una di-
Universitàdeltempo
equelledell’astensionismo
stribuzione più equa delle ri-
sorse per le Regioni per equi-
librarle e controllare le spese
pazze di alcune». Rubinato: libero:aperteleiscrizioni
«Il referendum è solo l’inizio,
Rubinato(Pd), Bisinella(Fare conTosi) e Giorgetti(ForzaItalia) il proseguimento è compito
dei politici e sarà o una pietra
Domaniegiovedì,dalle16 alle
18,nellabibliotecacomunale al
elafauna, alimentazione,oltrea
conferenzemonotematichee
invitanoavotare,perFasoli(Sinistra XXIsecolo) èuna presain giro tombale sul riequilibrio delle
risorse con la responsabilità
castellosono aperte le
iscrizioniall’universitàdel
cortometraggisul cinema
africano,con inoltreuscite
della finanza pubblica o l’ av- Tempolibero Isotta Nogarola. specificheinerenti ai tempi
Giorgio Guzzetti litica regionale e nazionale» zione Sinistra XXI secolo, ni veneti e uno spreco di 14 vio di un percorso per una L’iniziativa,giuntaquest’anno trattati,oltrea quelladel23
ha risposto Simonetta Rubi- consigliere regionale Pd e fir- milioni presi dalle tasche de- trattativa vera sul tema». allasua terzaedizione,è maggioalla Bibliotecacapitolare
nato parlamentare Pd. La se- matario dell’astensionismo, gli stessi cittadini». Alla do- Nell’appello finale confer- promossadall’assessorato alla diVerona,inpiazza Duomo, una
Il referendum del Veneto del natrice Patrizia Bisinella del chiarisce: «Il quesito del refe- manda della coordinatrice mate le posizioni: Giorgetti: culturadiCasteld’Azzano in dellepiùantiche delmondo
22 ottobre non potrà avere ri- gruppo Fare con Tosi ha con- rendum “Vuoi che alla Regio- «Quali saranno gli effetti rea- «Votare sì per mettere sul ta- sinergiacon la biblioteca (possiedeun verotesoro dicodici
cadute tecniche ed economi- tinuato: «Questo è un refe- ne del Veneto siano attribui- li se vince il Sì?», ha risposto: volo della trattativa maggiori comunaleper rispondere manoscritti,alcuni scritti nella
che immediate, ma avrà un rendum consultivo, espres- te ulteriori forme e condizio- «Zaia avrà una delega in bian- risorse per il Veneto per sani- all’esigenzadiadulti allaricerca cittàstessa, ma lamaggiorparte
valore politico di spinta nella sione della volontà dei cittadi- ni particolari di autonomia?” co per trattare, ma questo era tà, istruzione e finanza»; Ru- diincontriculturaliche provenientedaofficine ditutta
trattativa che la Regione do- ni veneti con lo scopo non di chiede una cosa banale e ge- possibile anche prima. L’indi- binato: «Il sì darà forza alla stimolinola curiosità e Italia,arrivati anchegrazie alle
vrà intavolare con il Governo ottenere uno Statuto specia- nerica, non specifica. Se vin- pendenza economica è im- trattativa con il Governo con l’approfondimentopersonale, numerosedonazioni).Per le
centrale per un aumento di ri- le, ma di spingere i politici a cono i Sì la Regione deve trat- possibile, al più potrà spunta- vantaggi non solo per il Vene- oltreatoccare temidiattualità. personeinteressate c’è purela
sorse su temi specifici. mettersi attorno a un tavolo tare con il Governo. Questa re qualche risorsa, ma se to ma anche per le altre Re- Gliincontri, modulati sudueo possibilitàdipartecipare a un
È la sintesi del dibattito nel- con il Governo per concorda- trattativa però poteva intavo- l’ottiene lui, la chiederanno gioni»; Bisinella: «La vitto- piùmomenti,si terrannoal corsodiinglese baseointermedio.
la sala polifunzionale Santa re aumenti di risorse». larla anche prima. Perché anche le altre Regioni». ria del sì può e deve mettere mercoledìdalle15,30 alle17 Mercoledì4ottobre nellasala
Maria Annunciata, a Castel «È un passaggio», ha prose- non l’ha fatto? Ammesso e «Concordo con Fasoli che il in moto un lavoro lungo di nelsalone delsecondopiano consigliarecisarà un incontro
d’Azzano, con rappresentan- guito Alberto Giorgetti di non concesso che ottenga Referendum non avrà ricadu- riequilibrio nelle Regioni o delmunicipiocon inizio pubblicoper la presentazionedei
ti del Sì e dell’astensione mo- Forza Italia, «che registra qualche autonomia o indi- te tecniche immediate per il sarà un’occasione persa». Fa- mercoledì11ottobre con corsidaparte deipromotoriedei
derato dalla giornalista Lau- una reale situazione di disa- pendenza fiscale, sarà indi- Veneto», ha Giorgettim «ma soli: «Io non voto perché non argomentidistoriaesi docenti.Il costodell’iscrizione èdi
ra Perina che ha provocato gio promosso nel momento spensabile l’approvazione a avrà un effetto politico per- voglio farmi prendere in giro, concluderannoil30 maggiocon 50euro,stessacifra per il corsodi
subito i relatori con la doman- peggiore per il Governo attua- maggioranza assoluta dei ché il Governo, per evitare visto oltretutto che non si san- lagita finale.Gli argomenti inglese.Per informazioni
da: «È utile il referendum?». le; è il primo in Italia e avrà due rami del Parlamento per- pulsioni pure con le altre Re- no ancora le modalità: serve trattatiriguarderanno la rivolgersiinBibliotecacomunale:
«Sì, perché con il voto a favo- effetto domino sulle altre Re- ché materia di sua competen- gioni dovrà trattare con tutte la tessera elettorale o la carta letteraturaitaliana,la storia,la 0459215925, email
re i cittadini danno una spin- gioni». za. Per questo il referendum e inventare qualcosa nella di identità? Il mio impegno è storiadell’arte, lamusica,la biblioteca@comune.castel-d-az-
ta per il cambiamento alla po- Roberto Fasoli dell’associa- è una presa in giro dei cittadi- prossima legge di bilancio, per uno stato federale». • psicologia,l’astronomia, laflora zano.vr.it. G.G.
L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017 Provincia 19
TREGNAGO. Nel puntopiù strettolaviaè largasolo5,15 metri
Brevi
Pericolo scampato Dairesidenti

Richiesta
BOVOLONE
INCONSIGLIOCOMUNALE
INDISCUSSIONE

Elastrada
ANCHETREMOZIONI
dipedane Questa sera, alle 20,30,
Consiglio comunale: bilan-
rialzate cio, documento unico di
programmazione, conven-

saràpiùsicura
zione per la primaria di Vil-
Inassembleanon èuscitoalcun lafontana. Poi tre mozioni
dissenso,o almeno nonèstato (una di sfiducia per l’asses-
percepito,maa fine incontroi sore Casagrande). RO.MA.
promotoridellaraccoltadi132
firme,quelle deiresidenti lungo
Cogolloapprovalasoluzione delComune pervia laprovinciale 10,hanno voluto
precisare:«Noncondividiamo il
CASTELD’AZZANO
ARIZZA ASSEMBLEA
Sanmicheli.Un annofa un’auto travolse progettopresentatogià
confezionato.Siamo passati
PARROCCHIALE
APERTAA TUTTI
cinqueminorenni,perfortuna senza farevittime casaper casaper laraccolta
dellefirme,ascoltato le
Dopodomani sera nel tea-
tro di Rizza si svolgerà
esigenzediciascuno ei un’assemblea parrocchia-
Vittorio Zambaldo carreggiata, che nel punto alta visibilità; segnalazione raccontidiuna vita trascorsaa le aperta a tutti per aggior-
più stretto arriva appena a luminosa, rallentatori ottici latodiunastrada pericolosa. namento sul cammino ver-
5,15 metri, quando la norma- o acustici. Tantihanno abbandonatole so l’unità pastorale e relati-
È passato un anno dal pauro- tiva per una strada del gene- Nel punto più stretto di via lorocaseper la situazione ve proposte. È stata fissata
so incidente nel centro di Co- re, classificata provinciale, Sanmicheli intervento a sen- insostenibileedi cui non per le 20,45. G.G.
gollo lungo via Sanmicheli, prevederebbe tre metri e mez- so unico alternato comanda- vedevanosoluzione daanni»,
che è la strada provinciale 10 zo per ogni senso di marcia e to da due semafori; bande tra- dicono.«Questenonsono le
che taglia il paese in tutta la un metro e mezzo di banchi- sversali di pavimentazione soluzionidefinitive». Una BUSSOLENGO
sua lunghezza. Cinque mino- na su ciascun lato dell’arte- differenziata; specchi parabo- circonvallazionesarebbe la CENTRODESTRA
renni furono falciati da ria. Le dimensioni non per- lici per la visibilità sulla pro- soluzionemigliore equestoè ARACCOLTA
un’auto e fu un miracolo se mettono neppure percorsi vinciale dagli accessi carrai. evidenteatutti, «ma il PERILREFERENDUM
non ci furono vittime. protetti per i pedoni con mar- consensoall’amministrazione Questa sera alle 20.30, nel-
In particolare da allora si so- ciapiede rialzato o barriere, IN PIAZZA LAGO attraversa- ViaSanmichelinel puntodove un’autofalciò cinqueragazzini peravviare ilavori èarrivato la sala civica della bibliote-
no messi in fermento ammi- in un tracciato che è anche mento pedonale su pavimen- solodaunapersona cheha ca comunale di piazzale
nistrazione comunale e citta- tortuoso e in alcuni punti an- tazione differenziata, supera- espressola suaopinione, Vittorio Veneto, incontro
dini per trovare una soluzio- che con visibilità accecata da- mento delle barriere architet- mentreil resto dellasalapiena pubblico dedicato al refe-
ne. Un’ipotesi che prevede gli angoli delle case rasenti al- toniche sulla pavimentazio- digentenonsi èpronunciata. rendum consultivo del 22
cinque diversi interventi per la strada. ne di bordo strada; dissuaso- Alloravogliamo fareuna ottobre sull’autonomia del-
la messa in sicurezza è stata Questi i cinque interventi ri di sosta in prossimità dell’ provocazione»,aggiungono i Veneto. Dopo il saluto di
presentata dall’amministra- proposti, illustrati dal consi- attraversamento; illumina- promotoridellefirme: Walter Speri, Silvio Saliz-
zione ai cittadini di Cogollo gliere Franchetto e dall’asses- zione e segnalazione nuove. «chiedereal sindacodiesser zoni e Stefano Bottura, in-
in un’affollata assemblea, pre- sore Dal Cappello, dopo che L’ultimo intervento è previ- nostroalleato perinsistere e terventi di Davide Bendi-
senti con il sindaco Simone il vicesindaco Centomo ha ri- sto nell’accesso a nord in via andarefino infondo alla nelli, Lucio Coletto, Ciro
Santellani il vice Andrea Cen- percorso a grandi tappe tutta Aleardi all’altezza dell’azien- questioneper ottenerela Maschio e Fabrizio Co-
tomo, l’assessore ai lavori la trafila che ha portato a que- da Ferrari, con banda trasver- sospiratacirconvallazione».In mencini. Conclusioni a cu-
pubblici Alessandro Dal Cap- sto studio. Provenendo dal ca- sale differenziata per la pavi- attesache questoaccadava ra di Paolo Danieli, presi-
pello e il consigliere delegato poluogo in direzione nord, mentazione, segnale a di- beneil semaforo,vabene il dente del Comitato auto-
a viabilità e manutenzioni Lo- poco prima del cimitero della splay con la scritta «Rallen- sensounico, «ma servono nomia veneto. La riunione
ris Franchetto, nonché il pro- frazione, segnale luminoso ta», rallentatori ottici o acu- Ilsindaco Simone Castellani AlessandroDal Cappello anchele pedane,tratti rialzati è organizzata dal Comita-
gettista, l’ingegnere France- con display della scritta «Ral- stici e fioriere a bordo strada dellacarreggiatacheobbligano to Sì autonomia Veneto in
sco Avesani di Caire Consor- lenta» e luci lampeggianti; per aumentare la percezione cio dell’erba dal bordo strada regolarsi di conseguenza. arallentare». Laproposta è accordo con i responsabili
zio. spostamento dell’attraversa- di entrare in paese. e rinnovare la segnaletica La proposta del vicesindaco accoglibile,secondoiltecnico dei partiti di centro destra
«Non ci possiamo nascon- mento per creare un approdo «Ci siamo affidati a speciali- orizzontale». La spesa previ- di istituire un senso unico in maservono condizionichenon di Bussolengo. L.C.
dere che il problema sia irri- sicuro sul lato ovest; sistema- sti per non fare interventi sta è di 81mila euro a cui la via Chiesa, dal bar sulla pro- tuttoiltratto diprovinciale
solto da decenni e la sala stra- zione del raccordo tra carreg- provvisori e improvvisati», Provincia ha promesso di par- vinciale fino a via Fratta in di- interessatopermetterebbe di
colma lo testimonia», ha esor- giata e marciapiede lato est e ha chiarito il sindaco, «ma tecipare con una quota parte rezione centro paese, è stata adottareperchéla Provincia BUTTAPIETRA
dito il sindaco, premettendo realizzazione di un approdo non è detto che debba essere della metà. accolta favorevolmente dai autorizzale pedane se c’èuna ASSOCIAZIONEAVALON:
che l’amministrazione, per pavimentato sul lato ovest; questa la soluzione finale per- Avesani ha precisato che presenti e anche la richiesta determinatainclinazionedelle LEZIONIGRATUITE
una questione così delicata protezione con dissuasori o ché il vero miracolo sarebbe l’installazione del semaforo del sindaco di avere un man- rampediaccessoeci sono DISALSA EBACHATA
che investe anche tutta la via- fioriere. la circonvallazione, ma si trat- rappresenta l’ultima possibi- dato chiaro dai cittadini per marciapiedieapprodi pedonali Dopodomani l’associazio-
bilità del capoluogo, si è affi- Il secondo intervento è pre- ta appunto di un miracolo vi- le soluzione di cui si farebbe le proposte presentate ha ri- araso. Il sindacoSantellani ne sportiva Avalon, nella
data a degli specialisti, invi- visto all’intersezione fra le vie sta la situazione economica e volentieri a meno, ma che co- cevuto il via libera per cui, chiedeintanto dipartirecon sua sede di via Magnano,
tandoli però a dare priorità al- Barbarani e Zerbato, con spo- finanziaria dell’ente che do- munque si tratterebbe di se- nel rispetto dei tempi tecnici quantoèstato previstodagli proporrà lezioni gratuite
la soluzione di Cogollo. stamento a valle dell’attraver- vrebbe eseguire l’intervento maforo intelligente, non a fa- per gli appalti, i lavori potreb- interventidiprogetto:«Se di salsa e bachata a partire
Il problema più evidente è samento realizzato su pavi- e che ci ha scritto di non po- si fisse, ma capace di «perce- bero già essere eseguiti per la vedremochenonbasta, dalle 20.30. LU.FI.
la dimensione ridotta della mentazione differenziata ad ter assicurare neppure lo sfal- pire» la presenza di code e di prossima primavera. • faremoanche lepedane». V.Z.

GREZZANA. Medagliad’oro alvalormilitare,era natoa Veronama unnonno era diRomagnano

«Caramamma, ai mieisoldati Attivitàfisica specificaper anziani

Lasaluteinmovimento
servonoindumenti dilana» IscrizioniaStallavena
Seratadedicataa CarloEderle,ilmaggiored’artiglieriauccisodauna Anchequest’anno il Comune di
Grezzana(area servizisociali
potenzialità.Inoltre per facilitare
lapartecipazione alprogetto(ci
raffica di mitragliatrice nel 1917: «Non era un ufficiale. Era l’ufficiale» CarloEderle
allafamiglia eallapersona)
promuoveilprogetto «La
sonoanche 85ennichedaanni
frequentanoquesticorsi), il
saluteinmovimento», ossiadei Comunemette a disposizioneil
Alessandra Scolari Mercato (così si chiamava pri- vere a Grezzana: Germano, pericoli. Alla mamma in an- monianze ci presentano Car- corsidiattività fisica perla trasportoperi (grezzanesidiretti
ma), che inviò alla prefettura giudice conciliatore e sindaco sia chiedeva indumenti di la- lo buono e generoso. I soldati terzaetà.Le iscrizioni si aStallavena) equellidi Rosaroe
il 15 gennaio; l’autorizzazione del Comune, ed Eutichiano na per i suoi soldati. Ha scrit- lo amavano come soldato e co- terrannogiovedìprossimo dellefrazioni diLugo,al centro
Tante le persone che si sono arrivò il 23 gennaio 1933. con i suoi cinque figli: tutti se- to il padre Albino «non era un me fratello. Il concetto di bon- dalle9alle12,30, allapalestra polifunzionaleMonsignorFasani
riunite in sala Bodenheim, a La serata è iniziata con un vi- polti nel cimitero locale. ufficiale: era l’ufficiale». tà va visto come una somma diStallavena.Sitrattadiun diviaFontana, dove sisvolgerà
Grezzana, incuriosite dalla deo realizzato dai ragazzi del- Carlo era il primo di sei figli Il presidente della Fondazio- di virtù: volontà di azione, for- progettovoltoa mantenere in questaattivitàfisica.La quota di
storia del maggiore d’artiglie- le medie Pascoli, nel quale ve- dell’avvocato Albino Ederle e ne Medaglia d’oro Carlo Eder- za nella fede, sensibilità, re- saluteil piùa lungopossibile le partecipazioneper gli anziani è
ria Carlo Ederle, stroncato da niva delineata la figura dell’ di Adele Caviola (nata a Pado- le, Andrea Ederle, ha anzitut- sponsabilità, relazione ed ar- personeanziane avviatosedici davverocontenuta. Questicorsi,
una pallottola di mitragliatri- eroe Ederle. A illustrarne la vi- va), una famiglia benestante to illustrato gli scopi della fon- monia. Carlo aveva un concet- annifadall’amministrazione comenelleprecedentiedizioni,
ce a Zenson del Piave (Trevi- ta nei dettagli è stato l’impren- di profonde radici cattoliche dazione: tenere «viva la me- to sacro della vita e della sto- Peraro,incollaborazione con sonotenuti daspecialisti- la
so) il 4 dicembre 1917: aveva ditore Giordano Veronesi, au- che il figlio «accolse come un moria di questi eroi, esempio ria. Era un soldato che sapeva l’Ulss20 (oggiUlss 9Scaligera) professoressaFedericaBombieri
solo 25 anni e il 23 gennaio tore di uno studio pubblicato dono», ha scritto il fratello di amore e dovere verso la Pa- di dover eseguire gli ordini DipartimentoPrevenzione e aStallavena eladottoressa
1918 fu insignito dal Re Vitto- su La Lessinia – Ieri, Oggi e monsignor Guglielmo Eder- tria». Ha poi illustrato le altre dei capi e un credente che sen- l’Universitàdi Verona,sezione FrancescaErbistia Lugoe
rio Emanuele III di medaglia Domani, quaderno culturale le. Alla sua fede si è aggiunta attività della Fondazione, un tiva di far la volontà di Dio». ScienzeMotorie,eportato partirannoall’inizio diottobre, con
d’oro al valor militare, dopo del 2007 e le lettere dal fronte una grande volontà sia Museo della Grande Guerra, Il sindaco Arturo Alberti ha avantidalleamministrazioni cadenzabisettimanale(dipende
aver ricevuto tre medaglie sono state lette dalla professo- nell’impegno degli studi, sia un orto botanico, la mappa concluso: «Sono orgoglioso, successive.Possono accedere dalnumero degli iscritti):come
d’argento. ressa Rosamaria Conti. nella vita di soldato, tenente e delle corti rurali nella collina come sindaco e come cittadi- aquesticorsi gli anziani con neglianniprecedent, al lunedìeal
Grezzana ha intitolato a Car- Si è così scoperto che Ederle, maggiore. Molto intelligente, veronese e dei sentieri. no, di avere una piazza dedica- problemidisalute (reducida mercoledìa partiredalle9, nelle
lo Ederle, guida del Carso, la pur essendo nato a Verona il nella sua breve vita ha pubbli- Il moderatore Matteo Scola- ta a questo giovane eroe. Un cadute,diabete, difficoltà duestrutture messea
piazza principale del comune. 29 maggio 1882, aveva origini cato parecchi studi di caratte- ri ha chiesto: «Può un eroe es- esempio per i nostri giovani». cardiocircolatorie,ictus, disposizionedal comune.Per
Fu un iter brevissimo. Il pode- grezzanesi. Il nonno paterno re militare. sere buono?» Pronta la rispo- Suggestivi e coinvolgenti i can- Parkisono altro):per ognuno di eventualiinformazioni sono a
stà con delibera del 24 dicem- (Carlo, come lui) era nato e vis- Sul Carso si guadagnò il tito- sta del presidente Ederle: ti della prima Guerra mondia- loroverràpropostauna disposizioneiServizi Socialidel
bre 1932 deliberò la proposta suto a Romagnano; anche lo di «guida del Carso» ed era «Premesso che l’unica guerra le che hanno coinvolto l’inte- ginnasticaspecifica, tarata comune:il numero ditelefonoè
di titolazione della piazza del due suoi figli sono rimasti a vi- sempre presente dove c’erano giusta è la pace, tutte le testi- ro pubblico. • sulleloroproblematichee 045.8872563. A.SC.
20 L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017

Dott. GIACOMO SCALA


CENTRO A. FLEMING Nuova apertura
SAN BONIFACIO
OCULISTA
Verona Via Doria 16A Ortottista per bambini • Visite per patenti
Punto Prelievo Accreditato via Sorte 48 presso
Poliambulatorio privato Poliambulatorio Igea Visite generali
riceve su appuntamento a Verona, Villafranca, Zevio
EXACTA VERONA telefonando al numero
- Via Montorio 68C
- Vicolo Chiodo 8 www.synlab.it - 800 890898 • Radiologia completa • Fisioterapia e riabilitazione 045 80 32 344
Punti Prelievo Accreditati info.verona@synlab.it visite presso il C.E.M.S. telefonando al numero
con refertazione immediata • Checkup personalizzati 045 9230404
• Chirurgia ambulatoriale • Ambulatori per oltre
LABORATORIO PRIVATO • Chirurgia Oculistica con laser 30 specialità mediche
DI ANALISI CLINICHE
SPECIALIZZATO IN CITO-ISTOPATOLOGIA Convenzioni con le maggiori compagnie assicurative, da stipulare anche in loco.
Pagamenti dilazionati con Centax, senza interessi.
STUDIO
DR. ALBERTO SCANAGATTA
DIRETTORE RESPONSABILE ORARI di APERTURA: dal Lunedì al Venerdì dalle 8 alle 20 / Sabato dalle 8 alle 13
MEDICO CHIRURGO
SPEC. ANATOMIA PATOLOGICA/ONCOLOGIA Via Fava 2/b – 37139 Verona whatsapp: 3385364550 info@cemsverona.it DENTISTICO
• PAP TEST CON PRELIEVO CEMS Centro Medico Specialistico Verona
• TEST VIRALE
• CITOLOGIA URINARIA ASSOCIATO
E POLMONARE
• CITOLOGIA
AGOASPIRATIVA IN AUTUNNO
• ESAMI ISTOLOGICI
ORARIO: 8-16 CONTINUATO
DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ
PROTEGGIAMO IL VISO Dott.

FERRARESE
VIA CEFALONIA, 6 - VERONA L’applicazione settimanale delle maschere per il viso
TEL. 045.830.2592 - FAX 045.830.5629
Aut. Reg. Pubbl. Sanit. n. 50 del 04/07/2006 conferisce alla pelle un aspetto giovane e fresco. Nei
saloni cosmetici infatti sono molto richieste da chi vuole
RADIOLOGIA sfoggiare sempre una pelle radiosa e bella. Ogni ma-
BRICOLO schera per il viso viene costruita su misura in base alle si riceve
NUOVO SERVIZIO “RAGGI X A DOMICILIO”
esigenze dermatologiche del cliente. L’efficacia del pro- su
dotto è infatti data dalla sapiente associazione dei prin- appuntamento
cipi attivi funzionali incorporati nella ricetta. Le masche-
re per il viso più diffuse sono quelle idratanti, ad azione
Per pazienti allettati, malati gravi cronici o
nutriente e riparatrice, dermopurificanti ed astringenti,
Via Libertà, 78
con invalidità, difficili da trasportare. Ora
non è più necessario, per eseguire esami
radiologici, trasportare con Ambulanza
in Ospedale questi Pazienti “fragili”, ma
antiage, esfolianti e schiarenti. Per chi non vuole farsi
saremo noi con la Radiologia Mobile a
mancare proprio nulla, esistono perfino maschere viso
Cerea (VR)
spostarci a casa loro per eseguire gli
accertamenti richiesti direttamente al
letto del Paziente (“point of care”)

Studio Medico-Radiologia
realizzate con foglie d’oro a 24 carati: un prodotto per
chi non bada a spese per la propria pelle, ma che non
Tel. 0442 82788
dott. Andrea Bricolo
Via Montanara, 26, Colognola ai Colli (VR)
Tel. 045.765.1241
www.radiologiabricolo.it
www.facebook.com/RadiologiaBricolo
deve essere utilizzate più di due volte l’anno.

Digitale
L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017 21

SPORT LUNEDI’ IL NUOVO ADIGE www.fimautogemelli.it

CICLISMO. Nella prova su strada terzo titolo consecutivo per lo slovacco MOTOGP. Triplettaspagnola sulcircuito diAragon: dominanoleHonda

Trisdaleggenda Rossieroico,Dovilento
del mondo. Che poi ha dimo-
strato tutta la propria sensibi-
lità, lasciandosi andare a
un’altra dedica. «Domani sa-

Marquezprendeilvolo
rebbe stato il compleanno di

peril«re»Sagan
Michele Scarponi», ha detto
Sagan, «ho pensato a lui e al-
la sua storia triste, che mi ha
molto colpito».
Sagan ha vinto il terzo mon-
diale come Alfredo Binda,
Valentino,vincitore morale,a lungosecondochiude

Trentinèquarto
Rik Van Steenbergen, Eddy
Merckx e Oscar Freire, tre
mostri sacri del pedale. Nes- alquintoposto:«Verso lafineero abbastanza cotto
suno prima di lui, però, era
riuscito a salire sul tetto del Oravameglio, vorreiarrivare a Motegicompetitivo»
mondo per tre volte di fila.
L’ultima doppietta era stata ALCANIZ (Spagna)
quella di Paolo Bettini, fra il
Mainessunocome lui,dedicalavittoria allamoglie 2006 e il 2007, l’oro nel 2008
- conquistato a Varese da Prove di fuga per Marc Mar-
eaMichele Scarponi.Italiasecondanelmedagliere Alessandro Ballan, davanti a
Damiano Cunego - gli era
quez, di stoicismo per Valenti-
no Rossi. Con il successo nel
Cassani: «Dato il massimo, non eravamo tra i favoriti» sfuggito per poco. Proprio nel
giorno della recita conclusi-
Gran Premio di Aragon, il
quarto negli ultimi sei, il cam-
va, Sagan non ha fallito il tris pione del mondo in carica del-
e non era nemmeno difficile la MotoGp ha dato un deciso
pronosticarlo, visto con quale strappo alla classifica del
spirito affronta le corse più mondiale, mettendo 16 punti
importanti. Kristoff ha dovu- tra la sua Honda e la Ducati
to accontentarsi della meda- di un deluso Andrea Dovizio-
glia d’argento, l’australiano so, solo settimo. Quando
Michael Matthews si è preso mancano quattro gare alla fi-
il bronzo davanti al primo de- ne. Detto di un podio tutto
gli azzurri, Matteo Trentin, spagnolo, con il secondo po-
reduce dal poker di successi sto di Dani Pedrosa ed il terzo
alla Vuelta. A proposito di me- di Jorge Lorenzo (sempre più
daglie, l’Italia chiude con un padrone della Ducati), va re-
bilancio positivo: sette allori, so onore al coraggio di Valen-
con due ori, tre argenti e due tino Rossi, vincitore morale.
bronzi. Solo l’Olanda ha fatto La quinta piazza (lo ha prece-
meglio, conquistando quat- duto anche Vinales, suo com-
tro ori, ma solo due bronzi. pagno in Yamaha) vale come
«Fossero andati insieme, sa- una vittoria per come è stata
rebbero potuti arrivare al tra- ottenuta, ad appena 24 gior-
guardo». Non può essere sod- ni dall’intervento alla gamba
disfatto il ct dell’Italbici, Davi- destra, fratturata mentre si al- ValentinoRossi (Yamaha)acaccia di Lorenzo (Ducati)
de Cassani, per l’esito del lenava con la moto da enduro
Mondiale di Bergen. Trentin a fine agosto. E se la Yamaha asiatiche (Giappone, Austra-
quarto e, soprattutto, Mo- non avesse pagato la cronica Laclassifica lia e Malesia concentrate in
scon avanti nel finale ma fat- mancanza di trazione che da ottobre) Marquez è salito a
to fuori dalla tattica suicida inizio stagione l’affligge in ga- 224 punti, seguito da Dovizio-
di Alaphilippe e poi squalifi- ra, magari avrebbe potuto ar- MOTOGP so con 208, Vinales 196, Pe-
cato per «scie prolungate». rivare anche più su. 1)MarcMarquez(Honda) drosa 170. Lo spagnolo ha sca-
«Dispiace, Gianni è stato fan- Partito terzo, Rossi è stato a 2)DaniPedrosa(Honda) valcato proprio Rossi, quinto
Lamedaglia d’oro Sagansalutaa modosuosul podioinsieme aKristoff (argento) e Matthews (bronzo) tastico», spiega Cassani. «È lungo secondo dietro Loren- con 168. Ottima la partenza
caduto, ha cambiato biciclet- zo, prima di essere passato da 3)JorgeLorenzo(Ducati) di Lorenzo che ha passato su-
BERGEN (Norvegia) Chi voleva la maglia iridata, Peter ha sfidato anche la ca- ta, e quando è rientrato ho ca- Marquez, Pedrosa e Vinales. 4)MaverickVinales(Yamaha) bito Vinales, rimanendo in te-
anche a Bergen, doveva fare i bala, vincendo il primo Mon- pito che era in giornata su- Le ultime tornate sono state 5)ValentinoRossi(Yamaha) sta fino a 8 giri dalla fine,
conti con lui. diale senza la moglie, all’otta- per. È stato bravo, come tutti una sofferenza, ha ammesso, quando la gomma morbida
Peter Sagan è il nuovo re dei Non a caso, Peter lo slovac- vo mese di gravidanza e im- gli altri: abbiamo dato il mas- ma il fisico comunque ha ret- 6)AleixEspargaro(Aprilia) montata al posteriore era or-
re del ciclismo mondiale. Nes- co, ieri mattina, alla partenza possibilitata a seguire il cam- simo, non eravamo favoriti, to, consentendogli di non 7)AndreaDovizioso(Ducati) mai alla frutta e l’hanno pas-
suno, prima di lui, era riusci- della prova in linea su strada pionissimo. Katarina ha esul- ma avevamo una buona squa- mollare: «Ventitre giri sono 8)AlvaroBautista(Ducati) sato sia Marquez che Pedro-
to a vincere per tre volte il tito- da Rong, paesino a nord-ove- tato davanti alla tv e Peter ha dra». Trentin ha solo sfiorato duri pure se sei in forma. Ver- 9)JohannZarco(Yamaha) sa. «Successo importante per
lo iridato nella prova in linea st di Bergen, era il più fotogra- dimostrato di poter vincere il podio: «Il quarto posto non so la fine ero abbastanza cot- mettere un piccolo gap sugli
su strada: lo slovacco ci è riu- fato. «Non so cosa sia la pres- senza di lei, dedicandole il mi soddisfa ma devo fare i to. Ma sono contento perchè 10)PolEspargaro(Ktm) inseguitori», ha ammesso
scito a Bergen (Norvegia), ri- sione per me», ripeteva alla vi- successo. Il fotofinish gli ha complimenti ai ragazzi, sono dopo l’infortunio del 2010 ci Marquez. «Mancano ancora
MONDIALEPILOTI
petendo l’impresa di Rich- gilia. Ricordando di avere dato ragione, privando Ale- stati bravi. Matteo era il no- avevo messo un po’ a ripren- quattro gare e tutto può succe-
mond (Usa) nel 2015 e di Do- scelto di correre «solo per di- xander Kristoff della possibili- stro capitano, meritava un po- dere certi automatismi. Ora, 1)Marquez punti224 dere». Nel box Ducati l’entu-
ha (Qatar) dell’anno scorso. vertimento». Un esempio? tà di diventare profeta in pa- sto sul podio. Il tracciato? avendo saltato solo una gara, 2)Dovizioso 208 siasmo di Lorenzo e la delu-
Peter è il re indiscusso delle Quando Kwiatkoswki lo pri- tria, in un pomeriggio vissuto Nemmeno Gilbert ed altri fa- va meglio. Avrò due settima- 3)Vinales 196 sione di Dovizioso: «Non sia-
corse in linea e, ancora una vò di un successo legittimo fra ambizione ed emozione. voriti, in salita, sono riusciti a ne per lavorare. Vorrei arriva- mo riusciti a trovare un set up
volta, ha confermato di saper all’ultima Milano-Sanremo, «Mi dispiace per lui e gli chie- fare la differenza. Noi voleva- re a Motegi comunque com- 4)Pedrosa 170 ideale per questa pista su cui
esorcizzare le pressioni della Sagan disse: «A me interessa do scusa: lo so che correva in mo vincere, non ci siamo riu- petitivo». 5)Rossi 168 abbiamo sempre fatto molta
vigilia che lo davano favorito. di avere dato spettacolo». casa», ha detto il campione sciti ma siamo stati bravi». • Prima del trittico di prove fatica». •

VOLLEY. Lasquadradi Mazzanti battelaCroaziaesi qualifica AUTO NUOVE E USATE


VEICOLI COMMERCIALI
Europei,leazzurreaiquarti
a Valentina Tirozzi con 11 e
Cristina Chirichella con 10. CORTESIA - DISPONIBILITÀ
«Siamo molto felici per la PROFESSIONALITÀ
qualificazione diretta ai quar-

senzapassaredaglispareggi ti di finale, è stato sempre il


nostro obiettivo e quindi va
bene così», spiega il ct
dell’Italvolley femminile, Da-
...L’AUTO CHE VUOI... DA NOI TROVI
UNA VASTA GAMMA DI MODELLI
TBILISI (Georgia) e compagne troveranno la
vincente dello spareggio di
2011, mentre nelle ultime
due edizioni (2013 e 2015)
vide Mazzanti. «Meno bene,
invece, è andata la partita per-
NUOVI, USATI SEMESTRALI E KM0.
domani tra Olanda e Croa- era sempre dovuta passare chè non siamo riusciti a espri- TUTTE LE ULTIME PROPOSTE DA VEDERE E DA PROVARE.
Obiettivo centrato dall’Ital- zia. Oltre a risparmiarsi una dagli spareggi. Quella contro mere il nostro gioco e la Croa-
volley femminile che, grazie gara, le ragazze di Mazzanti, la Croazia è stata una partita zia ci ha messo parecchio in CON PROMOZIONI E SOLUZIONI PER SODDISFARE OGNI TUA RICHIESTA...
al 3-2 (25-23, 25-21, 19-25, che si sposteranno a Baku, dai due volti per l’Italia, bene difficoltà. In queste prime tre ...PERCHÈ LA TUA AUTO È LA NOSTRA AUTO!
10-25, 15-11) alla Croazia, si è avranno a disposizione tre nei primi due set, mentre dal partite non abbiamo fatto ve-
aggiudicata il passaggio diret- giorni per ricaricare le ener- terzo in poi c’è stato un visto- dere il livello di pallavolo che
TI ASPETTIAMO
to ai quarti di finale del Cam- gie e recuperare a pieno sia so calo che ha permesso alle siamo capaci di esprimere e
pionato Europeo 2017. Le az- Monica De Gennaro, ferma avversarie di rientrare. Nel quindi bisognerà lavorare du-
zurre eviteranno così gli insi- per un fastidio alla schiena, tie-break la nazionale tricolo- ro perchè questa squadra
diosi spareggi e torneranno che Lucia Bosetti, reduce dal re è riuscita a ritrovarsi e con può dare molto di più. Cen-
in campo giovedì 28 settem- problema alla caviglia sini- carattere si è portata a casa la trato l’obiettivo minimo, ab-
bre a Baku nelle gara che var- stra. L’Italia non centrava la vittoria. Miglior marcatrice biamo l’occasione di fare
rà l’accesso alle semifinali. qualificazione diretta ai quar- azzurra e del match Paola qualcosa di grande, ma tanto CA’ DI DAVID (VR) - Via Forte Tomba 16 - Tel. 045 8566111 - info@autosisrl.com
Sulla loro strada Chirichella ti di finale dell’Europeo dal Egonu con 30 punti, davanti dipenderà da noi». •
22 Sport Lunedì 25 Settembre 2017
L'ARENA

SERIEA
L’ANTICIPO. IrossoneriaGenova interrompono laserie positiva conuna brutta sconfitta

Dueschiaffi«targati»
SampeilsuperMilan
sirisvegliaaltappeto
NellaripresavannoinreteDuvanZapata eAlvarez con Kessiè e Kalinic, riesce
ad impensierire Puggioni.
Montelladeluso:«Siamostatiinsufficientisulpiano Nel momento migliore dei
rossoneri arriva però il gol
agonistico e tecnico ma questa non è una bocciatura» del vantaggio dei padroni di
casa. Cross di Bereszynski da
sinistra, errore dello Zapata
rossonero che serve in area
Sampdoria 2 piccola il suo omonimo blu-
Milan 0 cerchiato che non sbaglia tra-
figgendo con un destro poten-

Diavolo a
Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni tissimo Donnarumma.
6,5,Bereszynski6,Silvestre6,Fer- La rete spegne gli ospiti e
rari 6,5, Strinic 6,5, Barreto 6,5 ( nemmeno i cambi (Cutrone e
47’ st Capezzi sv) , Praet 6,5 (45’ st Calhanoglou) rianimano la
Alvarez7),Ramirez 6,5(38’stVer- squadra di Montella. Nel fi-
re sv), Quagliarella 6,5, Zapata D. nale arriva anzi il colpo del
7,5.All. Giampaolo7. ko, grazie ad Alvarez entrato
Milan (3-5-1-1): Donnarumma da appena 28 secondi: l’ex In-
5,5, Zapata C. 5, Bonucci 6, Roma- ter si invola a sinistra, entra
gnoli 5,5, Abate 5 (36’ st Borini 6), in area e con un perfetto dia-
Kessie 6, Biglia 6, Bonaventura 5,5 gonale rasoterra batte Don-
(32’ st Calhanoglou 5), Rodriguez narumma. Milan rimandato
6,5,Suso5,5(32’stCutrone6),Kali- e Sampdoria che, con una
nic6. All. Montella5. partita ancora da recuperare,
Arbitro:ValeridiRoma 6. sogna.
Reti:27’stDuvanZapata,46’stAl- «Siamo stati al di sotto dei gara,èstato tra i migliori incampo
varez. nostri standard sotto tutti i LaFiorentinapareggia nelposticipo conalmeno due otre interventi
Note:ammonitiDonnarummaeBo- punti di vista: eravamo scari- decisivi.Pioli si affidaal 4-2-3-1
nucci. chi mentalmente, forse ho
sbagliato io a non capirlo ma
evidentemente qualcuno ha
Freulersalval’Atalanta conSimeone unicapuntaassistito
daChiesa,ThereaueGil Dias.
FuoriBenassie losqualificato
GENOVA pagato le tante partite ravvici-
nate». E’ deluso il tecnico del egelalesperanzeviola Badelj,espulso controla Juventus:
Veretoutviene affiancatoda
Milan Vincenzo Montella Sanchez.Dallaparteopposta
Imbattuta e vincente. La nel commentare la sconfitta inveceGasperini sorprende tutti
Sampdoria di Marco Giam- subita in casa della Sampdo- Fiorentina 1 lasciandofuoriPetagna.
paolo fa suo l’anticipo delle ria nella sesta giornata di Atalanta 1 L’Atalantascende cosìincampo
12.30 battendo il Milan di LeonardoBonucci èl’immagine di unMilan da dimenticare campionato. conil tridente morbidocomposto
Montella grazie alle reti nella «Non ci siamo piaciuti, sia- Fiorentina (4-2-3-1): Sportiel- daIliciceKurtic dietroGomez.I
ripresa di Duvan Zapata ed po attendista, prende in ma- zi rischiano su un tiro di Ra- mo stati insufficienti sul pia- lo 7.5, Laurini 6, Pezzella 5.5, violapartonofortissimo e
Alvarez e sale in classifica in no il gioco con possesso palla mirez che Romagnoli devia no agonistico e anche su quel- Astori6.5,Biraghi6(22’stOlive- mettonodasubito indifficoltàgli
zona Europa. e pressione a tutto campo. sull’esterno della rete. lo tecnico: non avevamo tran- ra 6), Veretout 5.5, Sanchez 6, ospiti.Larisposta degliorobiciè
Da rivedere invece la presta- La squadra di Giampaolo ol- Nel finale ci prova ancora quillità e lucidità per giocare. Gil Dias 5.5, Thereau 6 (29’ st immediata:Gomez all’11’con una
zione dei rossoneri, mai real- tre a macinare gioco si rende Zapata che dopo una bella vo- Dobbiamo capire perché è Eysseric), Chiesa 7.5, Simeone magialiberaKurtic sull’outdestro,
mente pericolosi e spesso anche pericolosa al 13’ quan- lata a sinistra entra in area e successo, ma non credo sia 6(8’stBabacar4). All.Pioli 6. Freulerabbracciato dopo il gol prontala rispostadiSportiello.
troppo impegnati a protesta- do Zapata di testa impegna batte verso la porta, Donna- una bocciatura per il gruppo Atalanta(3-5-2):Berisha6,To- Dopoaver rischiato diincassare il
re più che a giocare. Donnarumma su cross di rumma è superato ma a salva- o per qualcuno in particola- loi 5.5 (24’ pt Mancini 6), Calda- E’un pareggioche accontenta golsul ribaltamento difrontela
Parte subito forte la Samp- Quagliarella. re il Milan ci pensa l’altro Za- re», ha proseguito il tecnico ra 6, Palomino 6, Kurtic 5 (6’ st l’Atalantaelascial’amaro inbocca Fiorentinapassa. L’Atalantasi
doria, che dopo appena due La difesa rossonera però è pata, il difensore del Milan rossonero. «Siamo in cresci- Cornelius 6), Castagne 6, De allaFiorentina quellochearriva riorganizzaeal 23’ sfiorail
minuti si vede fischiare un ri- attenta e concede poco, so- che spazza via il pallone desti- ta e può succedere, ma dob- Roon 6, Freuler 7, Spinazzola dal«Franchi». Avantial 12’ del pareggio.Nellaripresa entrambe
gore a favore per una devia- prattutto angoli, ai padroni nato in rete. biamo reagire e continuare a 6.5, Ilicic 5.5 (26’ st Orsolini sv), primotempograzie a uneurogol di lesquadre siaffrontano aviso
zione di Kessiè con un brac- di casa che spesso si devono Nessun cambio nell’inter- lavorare perché siamo un Gomez5. All. Gasperini6. Chiesa,i toscanihannoincassato aperto.Al 16’l’arbitro concede un
cio su cross di Strinic. Inter- fermare al limite dell’area. vallo e ripresa che vede il Mi- gruppo di qualità. L’esclusio- Arbitro:PairettodiNichelino 5. l’1-1inpienorecupero daFreuler. rigoreai nerazzurri: calciaGomez
viene però il Var che annulla Gli uomini di Montella cer- lan crescere, complice anche ne di Musacchio? Zapata si Reti: 12’ pt Chiesa, 49’ st Freu- Ilcentrocampista svizzeroevita maSportiello indovinal’angolo e
quello che sarebbe stato un cano soprattutto di sfruttare un fisiologico calo del ritmo assomigliava di più al suo di- ler. cosìunasconfitta chesarebbe respingeiltiro. Peri padroni di
evidente errore. le ripartenze grazie alla velo- da parte dei blucerchiati. La rimpettaio della Sampdo- Note: ammoniti Spinazzola, De statacomunque eccessiva per gli casasembrafatta,ma proprio
Ma la Samp non si scorag- cità di Suso, ma non riescono squadra di Montella avanza ria...», ha concluso l’allenato- Roon, Chiesa, Biraghi, Casta- orobici,considerando che nell’ultimominutodirecupero
gia e, complice un Milan trop- a impensierire Puggioni e an- il baricentro e per due volte, re del Milan. • gne,Freuler. Sportiello,unodegliex diquesta Freulerpesca il jollychevale l’1-1.

SUCCESSOESTERNO. I rossoblùfannobottinopienocon un gol all’89’ Serie A Serie B


IlBolognasorride,ilSassuoloaffonda CLASSIFICA
Squadre
NAPOLI
P
18 6
G V
6
N
0
P F
0 22 5
S
RISULTATI
CAGLIARI - CHIEVOVERONA
CROTONE - BENEVENTO
(6 giornata)
a

0-2
2-0
CLASSIFICA
Squadre
PERUGIA
P
13
G
6
V
4
N
1
P
1
F
14
S
5
RISULTATI (6a giornata)
BARI - TERNANA
BRESCIA - FOGGIA
3-0
2-2
JUVENTUS 18 6 6 0 0 18 3 FIORENTINA - ATALANTA 1-1 CESENA - ASCOLI 0-2
FROSINONE 13 6 4 1 1 11 7
ne le corsie laterali. Gli ospiti INTER 16 6 5 1 0 12 2 HELLAS VERONA - LAZIO 0-3 CREMONESE - PESCARA 0-0
Sassuolo 0 REGGIO EMILIA
provano a pungere in contro- LAZIO 13 6 4 1 1 13 8 INTER - GENOA 1-0
EMPOLI
CARPI
11
11
6
6
3
3
2
2
1
1
11
5
7
4
EMPOLI - CITTADELLA 0-1
NOVARA - AVELLINO 1-2
Bologna 1 piede con Palacio. Ad inizio ROMA 12 5 4 0 1 12 4 JUVENTUS - TORINO 4-0 CITTADELLA
AVELLINO
10
10
6
6
3
3
1
1
2
2
10
12
6
10
PALERMO - PRO VERCELLI Stasera ore 20.30
ROMA - UDINESE 3-1
Un gol del giovane nigeriano ripresa il match cambia radi- MILAN 12 6 4 0 2 10 8
SAMPDORIA - MILAN 2-0 BARI 9 6 3 0 3 11 8
PERUGIA - FROSINONE 1-0
SAMPDORIA 11 5 3 2 0 8 4 SALERNITANA - SPEZIA 2-0
Sassuolo (3-5-2): Consigli 6.5, Le- Okwonkwo, all’89’, permette calmente, e proprio l’argenti- TORINO 11 6 3 2 1 10 9 SASSUOLO - BOLOGNA 0-1 PALERMO 9 5 2 3 0 7 4
ENTELLA - CARPI 0-0
tschert 6, Cannavaro 5.5, Acerbi al Bologna di aggiudicarsi il no ex Inter manca clamorosa- ATALANTA 8 6 2 2 2 10 8 SPAL - NAPOLI 2-3
PARMA 9 6 3 0 3 4 6
VENEZIA - PARMA 0-1
CREMONESE 8 6 2 2 2 8 5
5.5, Lirola 5.5, Missiroli 6, Magna- match con il Sassuolo. Il risul- mente il tap-in vincente. A CHIEVOVERONA 8 6 2 2 2 7 8 PROSSIMO TURNO (01/10/2017) PESCARA 7 6 1 4 1 14 12 PROSSIMO TURNO (30/09/2017)
nelli 5.5, Duncan 5.5 (15’ st Sensi tato più giusto sarebbe stato dieci minuti dal termine i pa- BOLOGNA 8 6 2 2 2 5 7 ATALANTA - JUVENTUS SALERNITANA 7 6 1 4 1 8 7
ASCOLI - PALERMO
6), Adjapong 6.5; Berardi 5 (34’ st il pareggio, ma il guizzo del droni di casa restano in infe- FIORENTINA 7 6 2 1 3 9 8 BENEVENTO - INTER
VENEZIA 7 6 1 4 1 3 2
AVELLINO - EMPOLI
SPEZIA 7 6 2 1 3 3 6
Biondini sv), Matri 5.5 (24’ st Falci- giovane bomber regala la se- riorità numerica per l’espul- CAGLIARI 6 6 2 0 4 4 8 CHIEVOVERONA - FIORENTINA
BRESCIA 6 5 1 3 1 4 4
BRESCIA - PERUGIA
CARPI - PESCARA
nellisv).All. Bucchi5. conda gioia a Donadoni. sione di Magnanelli. Il Bolo- SPAL 4 6 1 1 4 5 11 GENOA - BOLOGNA NOVARA 6 6 2 0 4 4 6 CITTADELLA - ENTELLA
SASSUOLO 4 6 1 1 4 3 9
Bologna (3-5-2): Da Costa 6, De Nel primo tempo l’occasio- gna prova il forcing finale, e CROTONE 4 6 1 1 4 3 11
LAZIO - SASSUOLO
MILAN - ROMA
ENTELLA 6 6 1 3 2 8 11 FOGGIA - NOVARA
ASCOLI 6 6 2 0 4 6 9
Maio 5.5 (41’ st Okwonkwo sv), ne più importante è di marca ad un minuto dal 90’ arriva UDINESE 3 6 1 0 5 8 13 NAPOLI - CAGLIARI FOGGIA 6 6 1 3 2 9 15
FROSINONE - CREMONESE
PARMA - SALERNITANA
Gonzalez 6.5, Helander 6, Mbaye neroverde: Matri raccoglie come un fulmine a ciel sere- GENOA 2 6 0 2 4 5 10 SPAL - CROTONE TERNANA 5 5 1 2 2 5 9 PRO VERCELLI - CESENA
5.5, Donsah 6, Pulgar 6, Poli 6 (43’ l’ottimo suggerimento di Ad- no il gol di Okwonkwo (appe- HELLAS VERONA 2 6 0 2 4 1 14 TORINO - HELLAS VERONA CESENA 4 6 1 1 4 3 11 SPEZIA - BARI
PRO VERCELLI 2 5 0 2 3 2 8
st Taider sv), Masina 6, Verdi 5.5 japong e calcia a botta sicura, na entrato in campo) da vero BENEVENTO 0 6 0 0 6 1 16 UDINESE - SAMPDORIA TERNANA - VENEZIA

(24’ st Petkovic 6), Palacio 5.5. All. trovando la strepitosa rispo- killer dell’area di rigore. Il MARCATORI: 10 RETI: Dybala (1 rig) (Juventus). 8 RETI: Immobile (2 rig) (Lazio). 6 RETI: Icardi (Inter) (3 rig); Mertens (1 rig) (Napoli); Dzeko (Roma). MARCATORI: 7 RETI: Pettinari (Pescara). 6 RETI: Caputo (1 rig) (Empo-
Donadoni6. sta del portiere Da Costa. Il Sassuolo dopo l’ottima vitto- 4 RETI: Callejon (Napoli); Quagliarella (1 rig) (Sampdoria). 3 RETI: Gomez (2 rig) (Atalanta); Thereau (2 rig) (2 Udinese) (Fiorentina); Perisic (Inter); Be- li); 5 RETI: Ardemagni (Avellino), Improta (1 rig) (Bari), Han (Perugia).
Arbitro:TagliaventodiTerni 6. Sassuolo è padrone del cam- ria esterna al Sant’Elia, esce lotti, Ljajic (Torino). 2 RETI: Petagna (Atalanta); Joao Pedro (Cagliari); Inglese (Chievo); Chiesa (Fiorentina); Pellegri (Genoa); Higuain, Mandzukic (Ju- 3 RETI: Castaldo (1 rig) (Avellino), Morosini (Avellino); Mbakogu (Car-
Rete:44’ stOkwonkwo. po a larghi tratti e sfrutta be- con le ossa rotte. • ventus); Cutrone, Kalinic, Kessie (2 rig), Suso (Milan); Ghoulam, Insigne, Zielinski (Napoli); El Shaarawy (Roma); Zapata (Sampdoria); Lasagna (Udinese). pi), Kouame (Cittadella), D. Ciofani (Frosinone), Di Carmine (Perugia).
L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017 Sport 23
SerieA -Lasestagiornata diandata

BRIVIDIASAN SIRO. I nerazzurrrisuperanoil Genoadi misura, conuna retequasi alloscadere

Inter,chesofferenza Icommenti

Unbacio

poirisolveD’Ambrosio
perlarete
dellavittoria

fortuna, a correggere in rete.


Il Genoa prende coraggio. Al
24’ è provvidenziale Icardi
che si fa tutto il campo per
contrastare Pellegri a due
passi dalla porta. Poi allo sca-
dere le due occasioni più im-
portanti: Taarabt impegna
Handanovic con un tiro dalla
distanza e Brozovic colpisce
il palo dal limite.
Nel secondo tempo il Ge- Spallettistringe D’Ambrosio
noa ci prova: Omeonga cros-
sa e Laxalt, al volo, sbaglia di «Ilmioèun golimportante
poco. L’Inter reagisce e va perchèvale3punti, era
all’arrembaggio. Candreva fondamentalevincere, ci siamo
all’11’ spreca clamorosamen- riuscitianche sesoffrendo

a terra
te con grande disappunto del controuna squadra cheha
pubblico. Poi è Eder a farsi lottatosuognipallone, però
anticipare da Rosi. Al 24’ Pe- allafine abbiamo ottenuto
rin nega il vantaggio a Brozo- quellochevolevamo».Così
vic e Icardi. Il portiere genoa- DaniloD’Ambrosiocommenta
no deve superarsi anche su lavittoria sul Genoa, che
Eder che prova dalla distan- Spallettihafesteggiatocon un
L’esultanzadi Danilo D’Ambrosiodopoilgol di testache valela vittoriacon ilGenoa za. Il pubblico si spazienti- bacioal suo difensore.«Forse
sce, il tempo scorre. Ma ci glipiaccio», ridedivertito
LasquadradiSpalletticonquistaitrepuntimanon pensa Karamoh, 19 anni, a
scuotere i compagni: Perin
D’Ambrosio.«Il misterèmolto
esigentesututtoecon tutti,
convince: «I fischi dei tifosi devono essere uno stimolo devia in angolo il suo tiro dal-
la distanza e proprio sugli svi-
questasquadradevetornare
dovele compete,quindi in
maricostruireunamentalitàfortenonèsemplice» luppi del corner arriva il gol
di D’Ambrosio. Crollano i
Champions.Non possiamo
puntaresolo sui gol diIcardi,
nervi del Genoa che in una PerisiceCandreva,dobbiamo
Trepunti nelloscontrodiretto Inter 1
lontane solo due lunghezze. I una squadra che boccheggia manciata di minuti si vede aiutarcisia infasedifensiva
tre punti sono un regalo di in zona retrocessione. Steven espellere Omeonga e Taa- cheinquellaoffensiva,ma il

Crotone,primavittoria Genoa
Inter (4-2-3-1): Handanovic 6;
0 D’Ambrosio che segna di te-
sta sugli sviluppi di un corner
al 42’ della ripresa. Calcio
Zhang, in tribuna, alla fine
sorride con un sospiro di sol-
lievo, ma la squadra costruita
rabt e, soprattutto, sfumare
un punto forse meritato.
«Con Juventus è Napoli c’è
nostroèun processodi
crescitachestiamo portando
avanti,abbiamo fatto 5vittorie

Beneventoincrisinera D’Ambrosio6.5,Skriniar5.5,Miran-
da 6, Dalbert 5; Vecino 5.5, Borja
d’angolo di Joao Mario, più
incisivo quando entra a parti-
quest’anno faticherà parec-
chio per raggiungere quel
ancora un po’ di differenza,
dobbiamo accorciare il gap
eunpareggio,oradobbiamo
farealtritre puntialla
Valero 5 (27° st Karamoh 6); Can- ta in corso, e procurato da Ka- quarto posto che significa soprattutto riconsolidando prossima».«IlGenoaera molto
dreva 5 (15° st Eder 6.5), Brozovic ramoh, capace di stravolgere Champions League. Spalletti le certezze che devono appar- benorganizzato dietro, questa
Crotone 2 6 (36° st Joao Mario sv), Perisic gli equilibri della partita nel contro il Genoa rilancia Bro- tenere a una grande squadra èunavittoria davveromolto
Benevento 0 6.5; Icardi 6. Allenatore: Spalletti pomeriggio del suo esordio zovic al posto di Joao Mario, come l’Inter»: così a fine par- importante»,aggiunge il
5.5 in nerazzurro. preferisce Dalbert a Nagato- tita il tecnico dell’Inter, Lu- difensoreinterista Milan
Crotone: Cordaz 6, Sampirisi 6, Genoa (3-4-2-1): Perin 6.5; Bira- Il Genoa si arrende solo allo mo e conferma Vecino. Sa- ciano Spalletti. «Questa squa- Skriniar.«Abbiamoiniziato nel
Ajeti 7, Ceccherini 6, Martella schi 6.5, Rossettini 6, Zukanovic 6; scadere ma crolla mental- ranno le sostituzioni a fare pe- dra non ha ancora raggiunto modogiusto la gara,dobbiamo
6,5(23’stNalinisv),Rodhen6,5, Rosi 6.5, Cofie 6, Veloso 6 (34° st mente, finendo in nove per le rò la differenza. Il tecnico ri- il suo limite, non si è ancora continuarea lavorareinquesto
Barberis 6, Mandragora 7, Sto- Rigoni sv), Laxalt 6 (8° st Migliore espulsioni di Omeonga e Taa- chiama Candreva al 15’ della espressa al meglio della sua modoedobbiamoallenarci
ian6,5(23’stFaraoni6),Tummi- 6);Omeonga6.5,Taarabt5.5;Pelle- rabt in soli quattro minuti. Il ripresa, dopo una prestazio- potenzialità: dobbiamo rag- sempredipiù:sappiamo di
nello sv (3’ pt Simy 7), Trotta 6. gri 6 (29° st Pandev 6). Allenatore: merito dell’Inter è di non ar- ne insufficiente sottolineata giungere questi limiti e poi essereunabuona squadra edi
All.Nicola6,5. Juric6 rendersi mai, di provarci fino dai fischi dei 50mila tifosi di superarli, ma il lavoro quoti- avereinrosa deibuoni
Benevento (4-4-2): Belec 6, ARBITRO:GuidadiTorreAnnunzia- all’ultimo. Luciano Spalletti, San Siro, per Eder molto più diano ci aiuterà a farlo. In giocatori».Giornata da
Gravillon5(17’st Letizia6),Ve- ta6 però, ha ancora molto da fare incisivo. Poi inserisce Joao questo momento, anche il ricordareper YannKaramoh
nuti5,Costa6,DiChiara6,Lom- RETE:42° stD’Ambrosio per trasformare questa squa- Mario per Brozovic e Kara- pubblico fa la sua parte. È un chehafattoil suo esordio
bardi 5, Cataldi 5, Memushaj 5, dra involuta e fragile. Nel pri- moh per Borja Valero. Deci- pubblico esigente: a volte fi- davantiagli oltre50mila diSan
Lazaar 5 (8’ st Parigini 6.5), Co- MILANO mo tempo manca concretez- sioni provvidenziali perchè schia ma questo per noi deve Siro:«Unapartita che
da 5 (14’ st Viola 6), Puscas 5. za negli ultimi metri e non c’è saranno loro a cambiare essere uno stimolo. Quando dovevamovincere, Danilo ha
All.Baroni 6. cattiveria agonistica. L’occa- l’inerzia della gara sul finale. arrivi da un periodo in cui fattoun golmolto importante.
Arbitro:Orsato6,5. L’Inter vince, ancora una vol- sione più grande è allo scade- Il primo tempo non entusia- non hai fatto bene, ricostrui- Ilmio debutto? Spalletti miha
Reti: 43’ pt Mandragora, 12’ st ta all’ultimo respiro, dopo re, col palo di Brozovic. Il Ge- sma. Dopo 35 secondi, Peri- re una mentalità forte non è dettodifarmi dare palla,
Rodhen. aver sofferto contro un buon noa non vuole fare da com- sic spaventa Perin calciando semplice: squadre come Ju- entrare,puntare l’area.Volevo
Note: recupero 2’ e 4’. Al 40’ st Genoa a San Siro. I nerazzur- parsa, chiude bene in difesa e di un soffio alto. Al 18’ tiro ra- ve, Napoli e anche Roma e La- portareun po’divivacitàe
Violahasbagliatouncalciodiri- ri, terzi in classifica, restano punta tutto sulle ripartenze. soterra di Vecino intercetta- zio ce l’hanno. E non scordia- verticalizzare,sono davvero
gorecolpendoil palo. MandragoraeTrottafesteggiano in scia di Napoli e Juventus, L’Inter soffre troppo contro to da Icardi che prova, senza moci Sampdoria e Torino». • contentoper l’esordio».

Ilpunto
LoscivolonedelMilan
centrale. Non c'è un compa- sulla panchina del Chelsea. duo di testa, ma non riesce a condo turno di Champions, sto periodo ha segnato più
gno che ha meritato la suffi- Di sicuro non c'è feeling fra convincere sul piano del gio- Allegri ha lasciato a lungo in di tutti (12 reti) e la Spal che
cienza. E anche Montella i dirigenti rossoneri e l'allena- co. Il suo uomo migliore è sta- panchina Higuain sostituen- al contrario ha la difesa più
mettearischioMontella rientra fra i bocciati. La socie-
tà afferma che non è in dub-
tore, scelto dalla vecchia pro-
prietà. In discussione la man-
to ancora una volta Handano-
vic, miglior portiere del cam-
dolo con Mandzukic che così
s'è ritrovato nel suo vecchio
battuta (7 gol). E comun-
que, mai nella sua storia, la
bio, ma non è vero. E già cir- cata utilizzazione di Calhano- pionato, il meno battuto. Ne ruolo: l'avevamo anticipato squadra partenopea aveva
zione della sconfitta di Roma colano i nomi di chi lo dovreb- glu e André Silva, fra i gioca- scaturisce la considerazione qualche giorno fa. Direte che vinto le prime sei gare di
con la Lazio: difesa inguarda- be sostituire: Lippi, Blanc, tori più pagati, oltre alle diffe- che la squadra può migliora- l'espulsione di Baselli al 26' campionato: era arrivato a
Filippo
bile, centrocampo molle, at- Luis Enrique e Tuchel. L'uni- renti idee sulle posizioni di re ma è in grado di farcela ha penalizzato i granata. Ma 5 ai tempi di Maradona.
Grassia
tacco inesistente. A sorpresa co a contratto è l'italiano, at- Bonaventura, Suso e Rodri- con l'organico a disposizio- i bianconeri avevano già di- Toccherà domani ai titola-
il peggiore è risultato Bonuc- tuale ct della nazionale cine- guez. La sfida interna con la ne? La domanda non è retori- mostrato una netta superiori- rissimi conquistare col Feye-
ci, clone sbagliato di quel se con cui però non è riuscito Roma rischia di rappresenta- ca. Più in alto Juventus e Na- tà. In precedenza il Napoli noord il primo successo in
grande giocatore che è stato a ottenere la qualificazione al re un crocevia per il tecnico, poli. I bianconeri hanno ste- s'era aggrappato alla vetta Champions League. Analo-
nella Juventus: clamoroso il Mondiale. Gli altri sono libe- che ha perduto le uniche par- so il Torino con una intensità vincendo a Ferrara e mo- go l'obbiettivo della Roma,
Nel turno in cui la Juve di- liscio sul primo gol di Zapata, ri. E di questi Blanc e Enri- tite disputate con due squa- che non è venuta meno nean- strando un carattere scono- impegnata mercoledì in ca-
sputa la migliore partita sta- fuori posizione in occasione que conoscono il nostro cal- dre vere: Lazio e Samp. In en- che a vittoria in cassaforte. sciuto in passato. Un anno fa sa del Qarabag. Giovedì di
gionale, il Napoli risponde del raddoppio. Collovati è sta- cio. Invece si tratterebbe trambi i casi la figuraccia è Straordinario Dybala al deci- gli uomini di Sarri sarebbero scena l'Europa League con
con il cuore e l'Inter conti- to durissimo con lui: «Com- d'una prima volta per il tede- stata palese. E' andata molto mo centro del campionato; rimasti nelle sabbie mobili. Milan e Lazio favoriti su Ri-
nua a correre, il Milan cade pletamente fuori condizio- sco Tuchel, ex coach del Bo- meglio all'altra milanese. Ma fenomenali Pjanic, Matuidi e Decisivo il rendimento delle jeka e Zulte Waregem. Più
di brutto sul campo della ne». Sarebbe ingeneroso, tut- russia Dortmund, a lungo in si tratta di vera gloria? L'In- Alex Sandro. In attesa di af- due squadre nella mezz'ora fi- problematica la trasferta
Sampdoria. Quasi la ripeti- tavia, gettare la croce solo sul predicato di sostituire Conte ter è a un tiro di schioppo dal frontare l'Olympiakos nel se- nale con il Napoli che in que- dell'Atalanta a Lione.
24 Sport L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017

HELLASVERONA
SEMPRE PIÙ GIÙ. Pazzini e compagni reggono l’urto per una ventina di minuti poi cedono sotto i colpi dei biancocelesti

L’Hellasnonc’è
LaLaziopasseggia
eImmobilefafesta
UnpassoindietrodopolabuonapartitaconlaSamp
Ilbomber non sbaglia su rigore e poi firma la doppietta
Nelsecondotempola retediMarusicchiudelagara
Luca Mantovani do entra in campo. Simone Pecchia - e non fa mancare il
Inzaghi risponde con tre cen- proprio sostegno alla squa-
trali davanti a Strakosha per dra in difficoltà. Non serve a
Sempre più giù. Ancora una fare volume in area, piazza nulla, in campo regna l’apa-
volta l’Hellas si arrende al Marusic e Lukaku larghi sul- tia. Gli avversari respirano,
Bentegodi e scivola verso il le fasce, Parolo e Radu ruota- gestiscono la palla, giocano
fondo della classifica, solo il no intorno a Lucas Leiva, come fanno i gatti con i topo-
Benevento resta alle spalle sempre lucido in regia, Luis lini. Attendono il momento
dei gialloblù. In poco più di Alberto gioca a ridosso di Ci- buono e colpiscono. Disimpe-
novanta minuti vengono che ro Immobile. gno sbagliato del Verona -
aveva regalato ai tifosi del Ve- Cerca di prendere in mano sempre sulla fascia sinistra -
rona la prestazione con la la gestione della gara la trup- Immobile c’è sempre, conqui-
Sampdoria. Contro la Lazio pa di Pecchia, la Lazio si limi- sta la palla, se ne va, scambia
s’è rivista la solita squadra ta a controllare senza spreca- con Luis Alberto, s’infila tra
che ha affrontato le prime re troppe energie, nei primi due giocatori del Verona co-
partite di questo campiona- minuti cercano soprattutto me fossero dei birilli e non
to: fragile in difesa, impalpa- di trovare un equilibrio in fa- perdona Nicolas. Due a zero
bile in attacco, confusionaria se difensiva ma la tattica ri- alla fine del primo tempo, se
in mezzo al campo. E poi vo- nunciataria del mister giallo- la sfida non è chiusa... poco ci
gliamo parlare del carattere, blù che lascia il solo Pazzini manca.
dell’atteggiamento, della in avanti con Bearzotti e Valo- Solo un lampo di Romulo,
grinta? La sensazione è sem- ti «costretti» a rientrare per su punizione, a pochi minuti

Che batos
pre quella, manca quella fa- formare una linea a cinque in dalla fine del primo tempo.
me che dovrebbero avere tut- mezzo al campo viene vista Strakosha toglie la palla dal
te le squadre che vogliono con un sospiro di sollievo dai sette. Anche la fortuna volta
raggiungere la salvezza e re- biancocelesti che si aspettava- le spalle ai gialloblù. All’ini-
stare in A, anche quando si no un assalto all’arma bian- zio della ripresa Pecchia cer-
gioca con le grandi, anche ca. Passano i minuti, cresce ca di riaprire la gara, fuori
quando dall’altra parte c’è un la Lazio, l’Hellas si perde tra Souprayen e Zaccagni, den-
tipetto come Immobile che, dubbi e perplessità, al primo tro Cerci e Kean, Romulo si
quando incontra l’Hellas, ve- affondo - fatalità ancora una sposta a sinistra, Bearzotti
de rosso. volta a sinistra - Immobile e viene abbassato a destra, il
Tutti si aspettavano qualco- compagni passano in vantag- Verona gioca con due media-
sa in più contro una Lazio in gio. Marusic se ne va a sini- ni - Zuculini e Fossati - e tre
emergenza, senza tanti titola- stra, entra in area, allunga la fantasisti alle spalle di Pazzi-
ri, con una difesa inedita inve- palla ma Souprayen lo tocca ni. Tanta buona volontà, un
ce sono arrivati i soliti segnali e lo getta a terra. Fallo inge- paio di tiri dal limite, una
negativi. All’inizio della gara nuo e un po’ folle ma il rigore fiammata di Cerci, non basta
Pecchia deve rinunciare a Da- ci sta. Il bomber biancocele- per mettere paura alla Lazio.
niel Bessa e irrobustisce il ste va sul dischetto e non per- Al quarto d’ora parte Luis Al-
centrocampo con Zaccagni a dona Nicolas. Sembra di rive- berto, palla a Immobile che
fianco di Zuculini e Fossati. dere il solito film. Nessuna controlla e serve a Marusic
Il mister conferma il giovane reazione, tutti al piccolo trop- una palla d’oro per il tris. Bot-
Bearzotti ma lo sposta nel tri- po, avversari che fanno vale- ta di destro e palla in rete.
dente offensivo a sostegno di re non solo la loro superiorità Adesso è veramente finita. I
Pazzini e Valoti. Al centro del- tecnica e tattica ma anche fisi- biancocelesti tirano i remi i
la difesa ancora Heurtaux e ca. Praticamente non c’è par- barca, il Verona ha gambe pe-
Caracciolo con Romulo a de- tita, solo la Curva ci crede - santi e poche idee. La trasfer-
stra e Souprayen che viene ac- anche se attacca il presidente ta di Torino fa già tanta pau-
colto dai fischi dei tifosi quan- Setti, il diesse Fusco e mister ra. •

...FELICI...

120 anni di storia... insieme a voi...


L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017 Sport 25
Lasestagiornata d’andata

MinxMin LE PAGELLE di Luca Mantovani

RomuloeSouprayendietrolalavagna
0
Hellas Verona
3
Lazio
PRIMO
TEMPO SisalvaBearzotti,ilcentrocampointilt
(4 - 3 - 3) (3 - 5 - 1 - 1) 14’ Leiva si libera bene
sulla fascia e mette
inmezzo,girataditestadiLuiz
6 NICOLAS.Non èfacile
giudicareun portiere che
prendetregol però sulle retidei
Chiride... ...echipiange
NICOLAS STRAKOSHA Felipe,Nicolasparasenzapro- lazialiil portieredel Verona nonha
ROMULO PATRIC blemi. particolariresponsabilità.Anzi,
HEARTEAUX LUIZ FELIPE nell’arcodeinoventa minuti è
CARACCIOLO
SOUPRAYEN (1’ ST CERCI)
RAdU
MARUSIC 18’ cornerdiRomulo,re-
spingeladifesadella
Lazio, Bearzotti prova il tiro
quellocherendemeno pesanteil
bottino.
ZACCAGNI (1’ ST KEAN) PAROLO
ZUCULINI
FOSSATI
LEIVA (38’ ST dI GENNARO)
LULIC
dal limite, Strakosha para a
terra. 5 ROMULO.L’immaginediun
Veronache nongira,
dovrebbeessere unodegli esperti

24’
BEARZOTTI LUKAKU (22’ ST MURGIA) Lazio in vantaggio. diquestasquadra,il giocatoreche
PAZZINI LUIS ALBERTO (26’ ST CAICEdO) FalloingenuodiSou- prendeper mano inpiùgiovani,lui
VALOTI (26’ ST LEE) IMMOBILE prayen su Marusic, l’arbitro diventaun anarchico,portapalla
Allenatore: Allenatore: concede il rigore tra le prote- inutilmente,perdeun saccodi
PECCHIA INZAGHI ste dei gialloblù. Sul dischetto palloni,nellaripreaquando viene
va Immobile, botta centrale, spostatoa sinistra domentica
Nicolas si getta dall’altra par- completamentela fasedifensiva
In panchina: Coppola, Silvestri, In panchina: Vargic, Guerrieri,
te,pallain rete. bastarivederel’azionecheporta
Kumbulla, Buchel, Laner, Caceres, Mauricio, Jordao, Palombi.
allaterzaretedellaLazio.

40’
Fares, Verde. raddoppio della La-
Arbitro: Irrati di Pistoia.
Reti: 24’ pt Immobile (rigore), 40’ pt Immobile, 15’ st Marusic.
zio. Errore in disim-
pegnodelVerona,neapprofit-
taImmobilecheseneva,semi-
5 HEURTAUX.Immobileèla
verabestia nera delladifesa
gialloblù,luigiraal largo, conquista
ENRICOBEARZOTTI
Entusiasmo e dinamismo
Moltomeglio conlaSamp
SAMUELSOUPRAYEN
Unaprovadadimenticare
Unapartita difficile, dallasua
Angoli: 4 a 3 per la Lazio. Recupero: 0’pt, 2’ st.
Ammoniti: Parolo, Kean, Marusic per gioco falloso, Fossati. na un paio di avversari, scam- palloniequando parte atesta maanche questavolta ci partenasconoiprimiduegol
Spettatori: 18.178 bia con Luis Alberto e si pre- bassanonèfacile contenerlo, mettebuona volontà dellaLazio
senta solo davanti a Nicolas, soprattuttose nonhai il passoela
destro potente che fulmina il forzadell’attaccante
portiere. biancoceleste,Heurtauxfaquello conla Samp, giraspesso a vuoto,
Bollicinegialloblù chepuò, inpiùdiun’occasione sbattesui centrocampisti
SV LEE.Finalmentearrivail

«Quandoprendiamogol?» 42’
brutta entrata di vienespazzato via. avversari,nonhala forza di debuttodell’ex
Luiz Felipe su Pazzi- conquistarepalleeripartire. Barcellonamanon hanemmenoil
ni, punizione dal lato corto
dell’areadirigore,battearien- 5.5 CARACCIOLO.Un passo
indietrorispetto al buon
5 ZUCULINI.Una partita
tempodientrareinpartita.

Unadomandachefapaura trare Romulo, Strakosha to-


glielapalladall’incrociodeipa-
esordiocon laSampdoria, sidanna
l’animaper chiudere adestra e
difficile,questoèvero, perchè
Leivanondàpuntidi riferimentoe 5.5 PAZZINI.Ogni tanto
cercadirisvegliarei
compagnicon qualche urlaccio odi
li. sinistrama inpiùdiun’occasione LuisAlberto èunpericolo
C’èunacosache fapaura eche arrivainritardosoprattutto costanteailimitidell’area di aiutareipiù giovanicon unapacca
preoccupa.Daqualche quandodeveprendereLuis rigore.Neanchequando la mette sullespalle,fail capitano vero ma
settimanaquando vedi giocare Albertochegira allargodall’area sullacattiveria risolve qualcosae vienestritolato inmezzo alla
l’Hellasla primadomanda cheti SECONDO dirigore. perdeunsaccodipalloni. morsadeidifensori avversarie
queipochipalloni chearrivano
fainonè«oggiriusciremo a
TEMPO
4 5
sonotuttisporchi.

sta
vincere»?Oppure«tornerà a SOUPRAYEN. ZACCAGNI.Ritrova una
segnarePazzini»? O ancora Quarantacinqueminuti da magliadatitolareemette
«potrebbebastareunpari»? La
primadomandadeltifoso tipo 2’ Immobilerubaancoraun
pallone sulla trequarti,
dimenticare,il mister lo recupera
dopolasqualifica maluinon entra
insiememinuti importanti per fare
esperienzain Amaanche luivain 6 BEARZOTTI.Meno brillante
rispettoalla primauscitama
sidanna l’anima dal primo
èsemprequella«quando serve Luis Alberto a destra, maiinpartita.Approssimativo, crisiinsieme agli altri compagni di
all’ultimominuto einunpaio di
prenderemoil primogol? Ache Ilpresidente Setti FOTOEXPRESS controlloetiro,pallasull’ester- spaesato,sempre indifficoltà centrocampoealla fine delprimo
occasionicercaanchediandare al
minutoarriverà»? Ei gialloblù nodellarete tatticamente.Incredibileil fallo tempoPecchia decidedi
tiro,Strakosha parasenza
nonfanno nullaper smentirei l’interventodellasocietàper porre cheportaalrigore, tantoingenuo sostituirlo.

15’
difficoltà.
fedelissimipiùscettici. Loro il rimedioa unasituazione chesta tris della Lazio. Di- quantoinutile,gravi gli erroriin
gollettoprimao poi lo
prendono.E,quando lo hanno
preso,nonhannola forza di
diventandomoltopericolosa.Una
squadrache, a partela prova
d’orgogliocon la Samp, hasempre
scesadiLuisAlberto
sulla sinistra, tocco per Immo-
bilechedifendepallaepoiser-
disimpegnocheregalanei minuti
successivi.Alla fine delprimo
tempoil mister ècostrettoa
5.5 CERCI.Rivede il campo
dopoqualchepartita in
infermeria,regalaun paiodi
5 PECCHIA.Siaspettava una
provadiversa dai suoi, la
rispostapositiva nonarrivae
reagireeribaltareil risultato.I datola sensazionedinonavereil ve Marusic, lasciato libero da toglierlo. accelerazioniinteressantieprova tornanoagirare nuvole nere sopra
numeridiquestoVerona caratterenecessarioper provare Romulo, due passi e destro anchea combatterecon Lukaku lasua panchina.
comincianoveramentea ainvertire larotta, a chefamale.
5 KEAN.Ancorauna voltail chehaunaforza fisica

6
mettereibrividi, sono già controbatterecolposucolpo, babyattaccante viene impressionante,può esseredi IRRATI.Vede benesul rigore
quattordiciigol incassati, una
solaretesegnata e, perdi più
surigore,penultimaposizione
anchecon avversaripiù quotati.
«Quandoarriverà ilprimo gol?»,
nonpuòessere ilritornello che
36’ Fossati entra in area
e viene atterrato, i
gialloblù protestano, l’arbitro
gettatoallo sbaraglioinuna
situazionemoltodifficile, a partita
compromessa.Sivedeche
buonauspicio per le prossime
partite.
eanchela Vardàragione
all’arbitrotoscanopoi tienein
manola garasenza particolari
inclassificaa unpasso dal
baratro.Èvero,sono state
accompagneràpertutta la
stagioneunasquadra chedopo
lasciacorrere avrebbevogliadispaccareil
mondoma la difesalaziale nonfa 5 VALOTI.Valeil discorso fatto
perZaccagni habisognodi
problemi.

giocatesolosei giornatema
qualcosadovranno purpensare
ilpresidenteSetti eil diesse
tantasofferenza hariconquistato
laA. Dovràfarequalcosa inpiùper
agganciarela salvezzaenon
40’ buonospuntodiPaz-
zini che cerca Kean
inareamailgiovaneattaccan-
passarenemmenole moschee
quandoarrivail terzogol la partita
perdeogniimportanza.
giocareperfare eperienzaepuò
esserel’uomogiusto per dare
equilibrioa centrocampo e
LAZIO:Strakosha 6,5,Patric 6,5,
LuizFelipe 6, Radu6, Marusic 6,5,
Parolo6, Leiva6 (38’st DiGennaro
Fusco.Allontanata l’ipotesi, mollarela presa troppoin tearrivaconunattimodiritar- attaccoma nontrovamai la sv),Lulic 6,5,Lukaku 6(22’st
almenoper il momento, di
esoneraremisterPecchia, a
questopuntoèfondamentale
anticipo.Megliosuonare lasveglia
primadellasfidadirettacon il
Benevento. L.M.
do
5.5 FOSSATI.Anche luiin
pochigiorniperdelo
smaltoche avevafatto vedere
posizionecon la Lazio, scompare
dalcampo etocca qualche pallone
enullapiù.
Murgiasv),Luis Alberto6,5(21’st
Caicedosv),Immobile 8.
Allenatore:Inzaghi6,5.
26 Sport L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017

HELLASVERONA Abotta calda

PARLAILMISTER. Lo stessoallenatore sorpresoin negativodallaprestazione deisuoi ragazzi

L’HellasspiazzaPecchia
«Fattounpassoindietro»
«DopoisegnaliconlaSampègiuntaunaprovaopaca Lecifre
Dovevamo essere più affamati dopo il loro vantaggio
Torinolamiaultima spiaggia?LoeragiàcolNapoli»
14
SONO14LERETI SUBITE
Gianluca Tavellin
DALVERONAIN 6GIORNATE
Sonobenquattordici igol
Fabio Pecchia forse è il più cheNicolas haincassato
sorpreso di tutti, in negativo finorain un meseemezzo
però, della prestazione dei dicampionato di serie A
suoi. Il tecnico parte con Napoli(3),Fiorentina(5),
un’analisi moderata: «Abbia- Roma(3)eieri Lazio(3).
mo iniziato in modo ordina- Solodue volte laporta
to» dice il mister, «però non gialloblù è rimasta inviolata
siamo riusciti a ripartire e ACrotoneecon laSamp
questa cosa l’abbiamo paga- perilresto l’Hellas èstato
ta. Questa cosa si è evidenzia- travoltodai golavversari
ta subito dopo il primo gol. Lasquadradi Pecchia poi
La seconda rete è giunta da harealizzatosinoa qui
un serie di errori nostri. Trop- soltantounarete surigore
pi rimpalli e noi troppo poco
affamati su quei palloni».

UN PASSO INDIETRO.Insom-
ma è mancata la versione in-
frasettimanale del Verona,
Iltecnico gialloblùcon il presidente Setti primadelmatch 21
SONO21IMINUTI GIOCATI
Ladelusione di FabioPecchia, l’Hellasè statoancora protagonistadi unaprovaincolore FOTOEXPRESS

quella vista mercoledì scorso anche la tecnica e soprattut- PECCHIA CONTESTATO. Ad un DAWOO-SEUNG LEE malcontentodelParterre.
con la Sampdoria. Un passo to il fisico. L’Hellas ha perso certo punto dalla curva Sud Aduncertopunto dellagara Vitadaparterre «QuandoVolpismetterà didare i
indietro rispetto a quella ga- quasi tutti i duelli in mezzo e sono partiti cori all’indirizzo Pecchiahamandato in soldia Setti quisaltatutto».Solita
ra. Pecchia che cosa ne pen-
sa? «È giusto affermare que-
sto. La società ed io ci aspetta-
non è riuscita ad allungare il
campo in avanti. Soltanto nel
secondo tempo con Cerci e
di Setti, Fusco e Pecchia e
non erano certo degli elogi,
anzi. «L’ho sempre detto» ri-
campoilsudcoreanoLee
Hapreso ilpostodiValoti
Ilgiovanissimoprodotto
Dovebuttiamolapalla? teoriagià sentita. «Ma se Volpi
mettei soldi…perchénon ne
mettedipiù?». Interessante
vamo casomai un passetto in
avanti ed invece è arrivata
Kean, il Pazzo si è sentito me-
no solo. Troppo poco però
sponde il mister, «mi rendo
conto che sia dura accettare
delvivaiodel Barcellona
èstatoaccoltodaun boato PerchénonladiamoaLee teoriache nonfauna piega.
«Settivuoleandare inBper il
questa prestazione. Evidente- per impensierire sul serio una situazione simile per i no- dapartedeisostenitori paracadute».Vecchia.
mente questo non c’è stato, è Strakosha, che ha sventato di stri tifosi, però piuttosto che gialloblùche,amareggiati «Dovevamostare inBesistemare
sotto gli occhi di tutti. Mi è fatto un’unica palla-gol quel- tocchino la squadra è meglio dall’andamentodellapartita iconti per vendere lasocietà». A
dispiaciuto in questo senso la su punizione di Romulo. che se la prendano con me. hannoprovatoasostenere chi?Perché a quelpunto nonmi
dopo i buoni segnali con la Loro hanno il diritto che fare il debuttante. Lee ha cercato sonopiù trattenuto…risposte
Samp. Non ci voleva». Pec- APPLAUSI PER LEE. Alla fine ciò che vogliono, come del re- conqualche buonagiocata zero.Un anzianoha proposto
chia batte il tasto su quella c’è stato un altro esordio quel- sto io ho il dovere di dare il diimpensierirelaLazio RanaeVeronesi mentreun altro
porzione di gara. «Ribadisco lo del giovane sudcoreano massimo per la squadra». Il dice«ilVeronasiamo noi eSettici
dopo il rigore della Lazio, do- Lee. Il tecnico gialloblù l’ha Verona va verso Torino, spon- deverispettare».Oltre a metterci

4
vevamo avere più leggerezza mandato in campo negli ulti- da granata, con un carico di isoldi. Sièaddirittura tornatia
e provare ad attaccare».Il mi- mi venti minuti al posto di dubbi ed un fardello pesante. chiederedelrisultatodel Chievo.
ster si stacca per alcuni minu- Valoti. «Credo fortemente Come a Roma, la domanda Praticascomparsa ormaidaanni.
ti dalla gara e porva a guarda- nel gruppo e nei giovani che sul futuro di Pecchia arriva CONLA VITTORIADI IERI Mal’apicedelnonsense si
re avanti: «Non è una que- ho a disposizione. È entrato puntuale, fatta da chi non co- SONO4ISUCCESSI LAZIALI raggiungecon un’interpretazione
stione di difesa, in questo mo- Lee e ha fatto bene, perchè nosce le dinamiche del club Nonostanteilko,igialloblù delrazzismoinchiave
mento può sembrare tutto ne- ha trovato subito la posizione gialloblù che ha sempre spo- simantengonoal comando prestazionale.
ro ma bisogna continuare a in campo. Ha qualità e gioca- sato la linea di Fusco e Pec- deiprecedenti alBentegodi Sarebbebellosapere chePazzini
lavorare e credere in noi stes- te importanti, ci sarà sicura- chia. «Mister col Toro l’ulti- IlVeronahavinto9volte ènatoa Napoli.Almenoavremmo
si. Ho fiducia nella squadra, mente molto utile». Pecchia ma spiaggia?». Il tecnico gial- ealtrettantegare sisono Leea fine garaapplaudeil pubblicocon icompagni delVerona unadiversa accezione della
si tratta di affrontare le gare ha parlato anche di Bearzotti loblù ci pensa un po’ e poi ri- chiusecon unpareggio napoletanitàdiquestoVerona.
con piglio diverso. Per salvar- che aveva schierato con la sponde: «col Napoli è stata la Èla secondavoltache Francesco Costantino caldocheti aspetteresti inestate. Quella,certificata,che abbiamoè
ci abbiamo bisogno di tutto il Samp. «Il ragazzo sta dando mia ultima spiaggia. Lavoro lasquadradiInzaghi vince Bruttopresagio.Mihafatto palesementeinvisai tifosi.Questo
gruppo, dei giovani, dei de- il proprio contributo» raccon- per far crescere questo grup- alBentegodinel girodipoco sudarei panni chesierano ormaisembra chiaroancheal
buttanti. Il campionato è lun- ta l’allenatore. «mi dispiace po. Sono dalla parte dei gioca- tempo.Ècapitatoil27 Dadove cominciamo?Dalla asciugati.Insomma…comunque la Parterre.
go e le distanze sono minime, che in pochi sottolineino che tori. Il resto è il gioco delle agostoquandoImmobile pioggiadellamattina:tuoni e metti…maiunagioia. Edopo Ei coreani? «Daila pallalà…no,
ma noi dobbiamo fare me- anche il Verona e non solo gli parti che c’è ogni volta che si eMilinkovicfirmarono acquatorrenziale.Brutti quarantacinqueminuti siamo dallaLee!». «ALee!» «Alì?Guarda
glio e con maggior convinzio- avversari hanno qualche pro- affrontano momenti del ge- lavittoriasulChievo presagi.Mihabagnato i panni sottodue a zero. Edecco alcuni chenonèmusulmano!».Insomma,
ne». Già la convinzione, ma blema di formazione». nere». • stesisul balcone.Poi un sole estrattidell’esilarante pocheideeeben confuse.

L’EVENTO. A tuttocampoalla serata dell’Aiac


Fotonotizia LARIPRESA. Ormairecuperatoanche Ferrari

Iltecnicosaleincattedra Gialloblùgiàallavoro
Facoltà di Scienze Motorie di
Verona. Con Pecchia anche
Nicola Corrent, il suo vice.

C’èancheilviceCorrent Come sempre l’argomento


principale dell’incontro di-
venterà solo il punto di par-
BessacisaràaTorino
tenza per approfondire suc-
Fabio Pecchia sarà il relatore cessivamente altre questioni Il Verona si ritrova già questa Da valutare oggi le condizio-
d’eccezione stasera della riu- legate al lavoro tecnico e tatti- mattina alle 10 al Centro ni di Cerci che rientrava do-
nione di aggiornamento tec- co di Pecchia e del suo staff sportivo «Il Paradiso» di Pe- po una lunga assenza. Cace-
nico organizzata dalla sezio- attraverso domande e consi- schiera. I gialloblù insieme al- res ormai si è ristabilito e for-
ne di Verona dell’associazio- derazioni varie che pioveran- lo staff tecncio cercheranno se anche ieri avrebbe potuto
ne allenatori del nuovo presi- no strada facendo dalla pla- di analizzare i motivi della essere della partita. Si lavoro
dente Michael De Santis. tea. La serata è aperta non so- quarta battuta d’arresto in so- invece affinchè Alex Ferrari
«Programmare una stagione lo agli allenatori ma anche a le sei giornate di campiona- torni ad essere a disposizione
in un campionato nuovo con dirigenti, preparatori atleti- to. Quello che preoccupa di di Pecchia per la partita con
obiettivi differenti ed un pa- ci, tecnici di settore giovanile Tuttigiù per terra, calciaViviani più, al di là dei risultati, è il Torino in trasferta. L’ex del
trimonio tecnico tattico da e semplici appassionati di cal- l’atteggiamento della squa- Bologna si era infortunato
valorizzare», l’interessante te- cio. L’ingresso è gratuito. An- È il 77esimo di Spal-Napoli e l’ex veronese Federico Viviani si ac- dra. Soltanto a Crotone, con all’Olimpico in un contrasto
ma dell’incontro, in program- drà a tutto campo Pecchia, cinge a battere un calcio di punizione. L’obiettivo del fotografo una diretta concorrente nella con Dzeko riportando una
ma alle 20,45 al palazzetto partendo dai concetti che coglieloschemastudiatodagliuominidiSemplicisuicalcipiazza- lotta per non retrocedere e in forte contusione ad una cavi-
Gavagnin di via Montelun- hanno sempre animato il suo ti.«Tutti giùperterra...»comelacanzoncinadelgirotondovienda casa con la Samp, si è vista glia. Bessa infine sarà recupe-
go, in Borgo Venezia, organiz- calcio per finire alla sua espe- direconReina, portieredel Napolisorpresoe battuto... una squadra in grado di lotta- rato per la sfida al Torino di
zato in collaborazione con la MichaelDe Santis rienza all’Hellas. • A.D.P. re per ottenere un risultato. Mihajlovic. •
L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017 Sport 27
HELLASVERONA Abotta calda

PARLA IL PAZZO. L’attaccante gialloblù inquadra la situazione: «C’è troppa differenza rispetto alla B, lo sapevamo. Ma bisogna cambiare marcia»

ParlaInzaghi

«Hovisto
Pazzini molto
coinvolto»

ImmobilespiazzaNicolas esegna il rigore delvantaggio FOTOSERVIZIOEXPRESS Seung-WooLee ha fattoilsuoesordio con lamaglia gialloblù

«MaipensatodilasciareVerona
Lagrinta di SimoneInzaghi

Laziochereagisceal kocon il
Napolietornaalla vittoria per
3-0colVerona. SimoneInzaghi
èraggiante:«Erauna partita

Lapanchina?Adessononconta»
delicatissima»ha dettoil
mister,«ilbruscostop con il
Napoli,per comeèarrivato,non
erapreventivato,maero
tranquillosul contributodei
ragazzi.Il gruppoèil nostro
puntodiforza,i due difensori
subentratioggi,Patric eLuis
Il capitano torna a parlare dopo un periodo complicato que squadre, non di più». Ma
cosa manca soprattutto a que-
Felipe,hannodelle qualitàe
sapevocosapotevano dare.La
«Mandiamovialapauraediventiamopiùspensierati sto Verona? Pazzini va sul si-
curo.
Laziohagiocatouna
buonissimagara, vincendosu
Cisiamosudati laA,oradobbiamogiocarcelameglio» UN PÒ DI CORAGGIO. «Un po’
uncamponon semplice.È
prematuroparlare di
di spavalderia, un po’ di co- Champions,macon un
Luca Mazzara squadra sembra una lontana massima serie». In tanti però raggio, anche se in questo mo- Immobilecosì tuttosembra
parente di quella che girava a adesso si chiedono se questa mento è difficile averli per- facile.«Lo conoscevo come
meraviglia l’anno scorso, e squadra sia in un grado di chè le sconfitte pesano. La co- attaccante»precisa Inzaghi,
Parla il capitano. Stavolta toc- che riusciva ad andare a se- reggere l’urto delle altre av- sa positiva è che nessuno sia «manon comeragazzo. Ora
ca a Giampaolo Pazzini, di gno con grande facilità. versarie del torneo. «È com- scappato, siamo tutte lì ma possodire diconoscerlo bene.
nuovo davanti a microfoni e plicato ma lo sapevamo», ma- dobbiamo cambiare marcia, Luiè unleader nato».Siresta a
telecamere a distanza di qual- ALTRO MONDO. «C’è troppa stica amaro il capitano, «que- mettere più pressione alle al- parlaredi attaccanticon
che settimana. Restando in si- differenza tra le due catego- sta è squadra giovane con tan- tre squadre. La squadra do- SimoneInzaghicheèstata una
lenzio in un momento com- rie, la A è tutta un’altra cosa. to esordienti. L’avvio difficile vrebbe avere meno paura, buonapuntasoprattuttoin
plicato, con tre gare iniziate Purtroppo non riusciamo nè era preventivabile», prova a giochiamo troppo con timo- magliabiancoceleste.Mister
dalla panchina tra lo stupore a sfruttare il poco che possia- rassicurare l’ambiente, «biso- re, in A devi provare ad osare, comehavisto Pazzini?«Il
di tutti. «Parlerò quando sa- mo nè a rimanere con la por- gna ammettere che abbiamo a saltare l’uomo: dovremmo Pazzol’ho vistobene sul serio»
rà il momento, non adesso. ta inviolata». Cadendo in un trovato squadre molto forti, essere più spensierati, abbia- raccontail tecnicodei romani,
Le panchine non sono mai baratro ogni volta che si subi- spero che queste lezioni ci ser- mo sudato tanto per arrivare «nonerafacile per luigiocare
state il problema, il modo ma- sce una rete. Senza più capa- vano per aprire cosa è la Serie in A, giochiamocela con tutto controtre difensori, però
gari quello sì, ma ripeto non cità di reagire, quasi che ve- A». quello che abbiamo e provan- l’avevamopensata così. Fosse
ho mai parlato allora e non nissero a mancare tutte le for- do a fare vedere le nostre qua- statopiù aiutatociavrebbe
parlo oggi, quello che conta è ze. «Questa è la Serie A, non LOTTAACINQUE. Arrivano an- lità». Ma Pazzini ha davvero messoindifficoltà.Pazzini era
dare una mano alla squadra e puoi sbagliare 10 minuti, una che parole di fiducia verso un pensato di andare via da Ve- moltocoinvoltonelgioco
provare a ripartire». È passa- diagonale, un passaggio, futuro che sempre più perso- rona? «Mai, nemmeno per dell’Hellas.Faceva salirela
to un mese dall’esultanza nei niente perchè qui ti punisco- ne vedono nero. Pazzini però un giorno, nemmeno per squadra».Il grande«Inzaghino»
confronti di Pecchia dopo il no subito. Ci sono giocatori avvisa, il tempo per recupera- un’ora. Perchè quella situa- hapoi spostatoil tiro su
gol al Napoli, che rimane pur- veri, loro ti concedono poco e re c’è. «Dobbiamo crescere zione? Ripeto, non voglio par- Pecchia.«Sento dire»precisail
troppo l’unico segnato dal Ve- se concedi tu qualcosa ti fan- sotto vari aspetti, ma siamo larne, perchè alla fine come tecnico,«chel’anno scorsoil
rona, soltanto una rete su cal- no gol, in B il margine di erro- ancora lì insieme alle altre dicono i tifosi i giocatori cam- Veronaèvenuto inserie A
cio da fermo dopo sei giorna- re è nettamente maggiore. squadre che lotteranno per biano, come i presidenti e gli perchèdovevaarrivareed
te di campionato. «È compli- Siamo ingenui e inesperti, si non retrocedere, dobbiamo allenatori, l'Hellas resta. Ed è invecenon ècosì. Pecchiaha
cato perfino arrivare a calcia- vede soprattutto nei momen- cerchiamo di restare attacca- tutto quello che conta, non ci vinto.Lo so cheèdura,ma il
re in porta, saremmo già con- ti di reazione», va avanti il ti al gruppo e migliorare gara deve essere altro pensiero se torneodelVerona èunaltro e
tenti se facessimo almeno tre Pazzo, «abbiamo avuto pro- dopo gara. La salvezza? Cre- non quello di dare il massi- rispettoalle concorrenti làin
o quattro tiri a partita». La blemi in B, figurarsi nella do sarà una lotta chiusa a cin- Èdi Pazzinil’unico goldei gialloblùin campionato mo per questa maglia». • fondohaqualcosa inpiù». G.Tav.

L’ANALISI. Altrapartitalargo sulla fasciasenza riusciread incidere. «Dobbiamo daredipiù, aprescindere dairuoli»

Valotiamaro:«Facciamotroppopoco»
Terzapartitaconsecutiva condo piano». Effettivamen- ce la farai a rimontare lo svan- Kean più Pazzini è una solu- metta l’allenatore dobbiamo
perilcentrocampista te, per l’Hellas, il momento taggio», spiega Valoti. «Non zione ma il secondo tempo tutti dare qualcosa in più, an-
non è dei migliori. «Stiamo può rappresentare una scu- della gara contro la Lazio di- che se non è quello più appro-
«Bisognaesserepiùuniti facendo troppo poco», am- sa. Anzi, le gare si possono e ce che non basta neppure priato o corretto».
le gare si possono ribaltare» mette il centrocampista, «c’è si devono ribaltare». quello. «Non siamo riusciti Intanto, la classifica dice
bisogno di essere più uniti, E, allora, da problema na- ad innescarli come si deve», che pure il Crotone ha vinto
Ha ritrovato il campo con re- dobbiamo crescere molto. sce problema. Perché Mattia sentenzia Valoti. È dura per la sua prima partita e dietro è
golarità dopo i problemi al Non basta entrare in campo e compagni non segnano? un rifinitore come Mattia gio- rimasto solo il Benevento.
piede che lo hanno costretto con la voglia di far bene, biso- «A saperlo», sospira, «in que- care largo partendo da sini- Domenica, a Torino, non si
ai box per parecchie settima- gna durare più di 20, 25 mi- sto momento facciamo fatica stra per tagliare nel mezzo e può perdere altro terreno.
ne la scorsa stagione. Mattia nuti». a creare occasioni davanti. A dettare l’ultimo passaggio. «Può succedere di tutto, pro-
Valoti sta inseguendo la con- È lì uno dei maggiori proble- tenere il risultato in bilico fi- Un altro elemento che incide prio il Crotone ne è stato
tinuità e le tre partite da tito- mi di questo Verona: nessu- no alla fine, anche fosse sulla sterilità offensiva. l’esempio lo scorso campiona-
lare in una settimana sono de- na reazione dopo aver subito sull’uno a zero. Non me lo «Non spetta a me giudicare to. Non penso fossero supe-
cisamente un buon viatico, un gol. «Forse perché a livel- spiego perché, contro la se la posizione sia giusta o riori a noi a livello di organi-
ma lui ha in mente altro. lo mentale, dopo essere anda- Samp, ne avevamo avute di sbagliata, è compito del mi- co e non penso che lo fossero
«Adesso sto bene, è vero», to sotto, pensi che non essen- opportunità per andare in re- ster. Devo dare tutto, merco- tante altre squadre che si so-
conferma, «le soddisfazioni do riuscito mai ad andare in te». Banale dire che servireb- ledì l’avevo fatto bene, questa no salvate. Possiamo dire la
personali però vanno in se- gol su azione fino ad ora non be maggior peso in attacco. volta no. In qualsiasi ruolo ci nostra». • D.C. MattiaValoti, perlui unaprovaopacacontrola Samp FOTOEXPRESS
28 Sport L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017

CHIEVOVERONA
GRANDE VITTORIA. Gara impeccabile, figlia della solita eccellente prestazione corale. E al momento giusto Maran scatena i suoi due bomber

ApreInglese,
chiudeStepinski
Chievodaapplausi
IlCagliari,quasimaipericoloso,stesonellaripresa
Ilcentrocampogestisce itempiconpersonalità
Determinantiancheicambi.Finisceintrionfo
Francesco Arioli le risate più grasse a Roberto ben presto la museruola a
CAGLIARI Inglese, tornato al gol con Sau e soci.
uno spettacolare avvitamen- Mancherebbe giusto la cilie-
Il Chievo lascia i fischi (agli to, e soprattutto a Mariusz gina del gol, che si materializ-
altri) e si tiene i punti. Tutti e Stepinski, il debuttante po- za all’inizio della ripresa:
tre. E belli saporiti, pieni, per- lacco che ha messo una bella cross di Cacciatore dalla sini-
sino sacrosanti. La chiassosa lapide su un risultato già stra (ma col destro) e giravol-
protesta finale della Sarde- scritto. Loro i killer, loro le fir- ta di Inglese che imprime al-
gna Arena, casa provvisoria me sul successo che lucida la sfera una linea illeggibile.
del Cagliari, è sinfonia subli- prospettive entusiasmanti. E Almeno per il portiere rosso-
me per Rolando Maran e per riporta già la squadra della blù.
la sua schiera di ardimentosi, Diga lontano, lontanissimo Al Cagliari toccherebbe la
che torna a Verona col massi- dalla sempre più teorica con- reazione e, almeno sul piano
mo del raccolto al culmine di correnza. nervoso, la reazione arriva.
una prestazione che pare Il fatto è che questo Chievo Quel che latita sono le idee
marchio di fabbrica dei giallo- dà la sensazione di sapersi anche perché «Rado» e soci
blù da trasferta. guadagnare esattamente raddoppiano energie e mar-
Perché ricorda quella di quel che desidera. E archivia- cature, tolgono spazi e ossige-

Padroni
quest’anno a Udine. E quelle, to con un minimo di dispiace- no, mettono qualche altro
nelle stagioni passate, di Fro- re il pari di Genova in Sarde- centimetro al colmo della Di-
sinone, Pescara, ancora Udi- gna s’è presto ripreso quel ga difensiva. E, appena si
ne, Palermo. E ancora Caglia- che là aveva lasciato. può, vanno a cercare fortuna
ri, Torino, Genova... E chi ha Il Cagliari che si presenta dall’altra parte.
più memoria più ne metta. davanti al suo pubblico, fre- Risultato? Qualche mischia
Nel 2-0 rifilato ai sardi c’è sco di inatteso ko interno col furiosa ma disordinata da-
una bella sintesi di proprietà Sassuolo, prova in effetti im- vanti a Sorrentino - che fe-
virtuose cui questo gruppo mediatamente a sgommare. steggia le 300 in A rivelando-
ha abituato. Gruppo magi- Spinge e si agita ma poco con- si attentissimo, mai obbliga-
stralmente allevato, cresciu- clude. Maran osserva, i suoi to tuttavia a sfoggiare miraco-
to, modellato dal suo allena- chiudono sistematicamente li - e qualche tamponamento
tore. Quindi - in un somma- eventuali (molto eventuali) qua e là. E se nel primo tem-
rio elenco dei meriti - soprat- varchi, la tempesta si esauri- po era stato Rigoni, iellatissi-

dell’isol
tutto equilibrio, tattico e sce in un soffio. E piano pia- mo, a dover alzare bandiera
mentale, ma anche la prover- no i gialloblù accorciano ver- bianca e lasciare il campo ad
biale corsa, la lettura avvedu- so Cragno, ne testano le doti, Hetemaj dopo un frontale
ta della partita, l’arte di acce- iniziano a pungere sostenuti con l’ex Andreolli, poi è
lerare o rallentare il ritmo a dall’energia degli esterni - an- l’irruento Pisacane e guada-
seconda dei momenti. E poi che difensivi - e agevolati dal- gnare gli spogliatoi prima del
la cattiveria sfoggiata davan- le idee della solita mediana tempo col secondo giallo do-
ti alla porta avversaria, la tec- fosforo e muscoli. Radovano- po il fallo su Pucciarelli.
nica di alcuni solisti di cui è vic agguanta palloni a destra Maran allora cala ì contro-
ormai stucchevole fare i co- e a sinistra, Castro e Birsa dia- piedisti, prima Garritano e
gnomi. E la lacerante abilità logano uno slang di qualità poi il «deb» Stepinski, e i gial-
nel portare il contropiede, superiore. Almeno per que- loblù minacciano di straripa-
che nell’ultimo quarto d’ora sto calcio. re. Salvo acciuffare il bis solo
avrebbe potuto gonfiare in Poi la solita agguerrita dife- a tempo regolamentare sca-
maniera molto più cospicua sa del pallone, estesa a tutto duto grazie alla stilettata di
lo score. campo e a tutti i ruoli, condi- Stepinski. Tirate la riga: fa 8
Comunque sia gode da mat- ta dall’astuzia dei mestieran- punti. E adesso andateli a
ti questo Chievo. Regalando ti della difesa, che mettono prendere. •
L’ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017 Sport 29
Lasesta giornata d’andata

MinxMin LE PAGELLE di Francesco Arioli

0
Cagliari
2
Chievo Verona
PRIMO
TEMPO
Gamberinistellare,Birsaricamacalcio
CastroeRadovanovicsonosenzalimiti
(4-3-1-2) (4-3-1-2) 14’ Lanciolungodallere-
trovie di Dainelli,
sponda aerea di Inglese per 6,5 SORRENTINO.Le sue
sentinellegli limitanoal Chiride... ...echipiange
CRAGNO SORRENTINO l’inserimento di Pucciarelli massimol’operatività.Qualche
PADOIN (17’ ST FARAGò) TOMOVIC che,energicamentecontrasta- presaalta, unpaio diurlacci,
ANDREOLLI DAINELLI todaAndreolli,vaaterra.Pro- richiamiminimi necessari. Poi
PISACANE GAMBERINI teste ma nessun intervento l’uscitabassa,arditanonché
MIANGUE CACCIATORE dell’arbitro determinante,sui piedidiFaragò
IONITA
DESSENA (1’ ST CIGARINI)
CASTRO
RADOVANOVIC
16’ Giannetti a sinistra
scappa a Dainelli e
centra per Sau contrastato a
lanciatoinporta.Ci voleva anche
lasua firma.Arrivata
puntualissima
BARELLA (24’ ST COSSU) RIGONI (33’ PT HETEMAJ)
pochi metri da Sorrentino.

6,5
JOAO PEDRO BIRSA (31’ ST GARRITANO) Cheblocca TOMOVIC.Armadio
GIANNETTI
SAU
Allenatore:
PUCCIARELLI (39’ ST STEPINSKI)
INGLESE
Allenatore:
33’ calcia Ionita dal limi-
te con l’esterno sini-
stro:aunaspannadall’incrocio
mobile,terzinocorazzato
bravoa chiuderee semprepronto
arilanciare.Dalla suaparte non
RASTELLI
In panchina:
MARAN
In panchina:
39’ crosstaglientediBir-
sadallasinistra:ilcol-
po di testa di Andreolli fa im-
sfondanomai.Bell’acquisto, non
soloper ilChievo dioggi
FABRIZIOCACCIATORE
SEMPRE IMPECCABILE
Ancoraa sinistra, ancora
MASSIMORASTELLI
SI ARRENDE BEN PRESTO
Volevauna provad’orgoglio,
Crosta, Daga, Romagna, Seculin, Confente, Jaroszynski,
Farias,Capuano,
Deiola, Melchiorri.
Leris, Cesar, Bani, Depaoli,
Pellissier, Bastien
pennare la traiettoria, Cragno
è incerto, Pisacane allontana
appostatosulla linea
6,5 DAINELLI.Unpaio di
esitazioninelprimo
tempo,poi lacrescita progressiva
perfetto.Copree attacca.
Assistalbacioad Inglese
non ha avuto nemmeno quella.
Battutosututtiifronti

Arbitro: Aureliano di Bologna.


Reti: 8’ st Inglese, 48’ st Stepinski.
Angoli: 6-2 per il Cagliari. Recupero: 2’ e 3’.
45’ palla dentro di Ca-
stroperiltoccoalvo-
lo di Pucciarelli a beneficio di
dellaripresacon alcune cuciture
dellesue. Eleganti,tempestive,
precise.Comedacopionescritto e
discretamezzora ma si procuraun
tagliodopounoscontro inquota
massimo,dopol’acuto di
mercoledìa MarassicolGenoa
Ammoniti: Hetemaj, Castro. Espulso: Pisacane, al 38’ st, per doppia ammonizione. Inglese: destro secco ma cen- riscritto conAndreolli. Apropositoarbitro:
traleparatoda Cragno.
6,5
Note: giornata mite parzialmente soleggiata. Terreno di gioco non in condizioni siamosicurichequellonon fosse GARRITANO.Altri

7,5
ottimali. GAMBERINI. fallo? scampoliditalento
Insuperabile.Quando dall’exCesena. Cheabbinala
SECONDO
Zoom
TEMPO
decidedialzarela saracinesca gli
altririesconoappena a
rimbalzargliaddosso.
7 BIRSA.Regala parentesi
soavianche se incidemeno
delsolitoinzona gol.Incompenso
tecnicaa unospuntosuperiore
allamedia.Il suo momento sta
arrivando

Indizidicambiamento 8’ crossdidestrodiCaccia-
tore dalla sinistra: Ingle-
Procurandosipure qualche
ammaccatura
siappassiona anchealla fase
difensivacon unpaio di
riconquistechenongli sono così 7 STEPINSKI.Neanche iltempo
diapplaudirela suaprima

Inuovistannoarrivando se si avvita e beffa Cragno sul


palo lungo. Chievo in vantag- 7,5 CACCIATORE.Cagliari
cheabbaia nonmorde.
abituali.Talentodi livelloassoluto uscitainItaliachesi prende due
voltelascena: ilprimo diagonaleè

Anchei luoghicomuni Arrivanoi nostri, dunque.Anzi,i


gio.

11’ palla verticale di Ci-


Esattamentequellochesuccede
dallesueparti.Così luiprende 7 INGLESE.Consueto,
apprezzabilecopione:corse,
messoinangolo daCragno, la
secondastaffilatacentra il

ni
apparentementemeno nuovi.Piccoligrandi segnali diuna garini che smarca confidenzacolcampo,allungapiù rincorseeaccanitadifesa del bersaglio.Meglio dicosìnon
scalfibiliavoltedenunciano correzionedi rottacheinizia a Sau nel cuore dell’area: finta, volte,servea Inglesela palla del pallone.Usando mani, piedi, potevacominciare.Ènata una
qualchecrepa.Capitaal Chievo, darefrutti succosi. Necessaria, dribbling e calcio a giro messo vantaggiogialloblù.E siesaltacon gomiti,forza d’urto. Centravanti stella?
chemettele marcealte avviatainmodointelligente. Coi inangoloda Dainelli. unpaio direcuperiinpiena area totale.Poi, inavviodiripresa,
facendoricorso aenergie
nuove,a risorsemai così
battutecome inquestoultimo
giustitempi. Badateci:Samuel
Bastien,chedodicimesi faera la
potenzialerivelazione in arrivo
34’ palla dentro da sini-
stra nel cuore
dell’area del Chievo: ci prova-
letteralmenteprovvidenziali. In
condizionistraripanti
l’occhiataal compagnoeamico
Cacciatorechegli servelapalla
delvantaggio. Traiettoria
8 MARAN.Niente di nuovo
sottoil sole diCagliari.Nel
sensoche ilsuo Chievo ha
anno.
Vecchi,certo. Anzi,i piùvecchi
dallaB- emaisperimentato nel
calciodeipiùgrandi - halasciato
no Sau e Faragò, Sorrentino è
ungatto 7 CASTRO.Massaggia palloni
conrara sensibilità,esce a
incredibileeimprevedibile,
Cragnoinlacrime
abituatocosìbene chenon
stupisceneppure tropposi ritrovi
d’Europa,il refrain.Vero.E fa
purenotizia.Peròqualcosa sta
cambiando.Enon proprioda
l’ultimograffio pesanteappena
unasettimana facontro l’Atalanta,
Stepinskihamesso ilsuo sigillo
37’ Garritanoscappavia
in contropiede: sla-
lomallimite madestroalto.
testaalta(epasso felpato) da
situazioniingarbugliate,ricama
calciosuperiore. Ogni tanto 6,5 PUCCIARELLI.
Rompiscatoledi
cosìinaltodoposei giornate,
quattrodellequalivissute
oltretuttointrasferta.La sfida,
ieri.Perché se lo scorso
campionatoeraservitoper
all’esordioieria Cagliari.Non èun
caso,tutto inuncerto senso era 41’ Castro, pur ripetuta-
mente caricato, af-
sbaglial’ultimo passaggio masi
rendepureprotagonista diun
professione,fatica a trovare
varchiinzona gol ma serveunpaio
ormai,riguardail futuroprossimo:
riuscirannoi nostrieroi atenere

la
ritagliarescampolidilucea statoprevisto. fonda verso l‘area rossoblù e finalestraripante,governando diappoggiimportanti.Lievita rottaevelocità dicrocieraanche
Bastien,DepaolieVignato, poi RolandoMaran valutae apparecchia il diagonale de- due,trecontropiede amille all’ora: nellaripresa,quando siapre il quandodovessero ritrovarsia
sopravvissutiinpianta stabile apprezza,nellaboratoriodi stro di Stepinski: respinta di dovele avrà recuperatele campo,ehailmerito aggiuntodi distanzasiderale dallapresunta
nelgruppodiMaran, le prime Veronello.Senza fretta,secondo Cragnointuffo. energie? procurarel’espulsione diPisacane. concorrenza?
giornatedelcampionatoin
corsohanno offertoqualche
ritmiormai memorizzati. Poi
chiedeconfermeal campo,alle 45’ strappo strepitoso
incontropiedediCa-
7 RADOVANOVIC.Lapiovra
Pedinaperfetta per ilChievo

6,5 ARBITROAURELIANO.
bellaopportunitàanchea Luca
Garritano,MehdiLerise,giusto
partitevere.Alle verificheche
alzanol’asticella, alle ultimeprove.
stroconappoggioallimiteper
Hetemaj:destroalto
gialloblùconfermadi
attraversareunperiodo diforma 6,5 HETEMAJ.Quella della
SardegnaArena èla sua
Lagentedi Cagliarigli
vociacontro ripetutamente. Lui
ieri,pure aMariusz Stepinski,
colpodifine estatein attesa di
decollo.
Inanticamerascalpitano
JaroszynskieBani, senza contare
Gaudino,frenatofinorasolo daun
46’ Stepinski-Garrita-
no-Hetemaj, tutto
solo:tiraccioalle stelle
eccellente.Solito robusto,
continuocontributo difensivo,
solitavocazione alloscontro
partita.Einfatti, reclamatoal
centrodellamischia, diventa
leone.Suo tra parentesil’assist
peròresta sempre coerentecol
suometro, tendenzialmente
corretto.
Primacondizione per entrare
nelclub(dei “deb”, ovviamente)
iltalento, secondacondizione
bruttotiro dellasalute.Questione
ditempo,mail futuroègià
iniziato.Le premesse nonsono
48’ combinazioneallimi-
te tra Garritano ed
Hetemaj: tocco a Stepinski e
armato.Eunaserie diaperture, a
destraea manca,chedanno
respiroefiducia alla squadra.
chearma ildestro vincentedi
Stepinski.Peccatoper la
conclusionemaldestra, a pochi
CAGLIARI:Cragno6.5, Padoin6
(Faragò6),Andreolli5, Pisacane5,
laserietà ela disponibilità al affattomale.Perchè Maran silurorasoterrachebatteCra- Fondamentale passidaCragno, cheavrebbe Miangue5.5,Dessena 5.5(Cigarini
sacrificio.Insomma,la vogliadi valuta,apprezza. Poichiede gno nell’angolino:2-0 Chievoe potutoseppellire ognivelleità 5),Barella5.5(Cossu sv),Ionita
ascoltareedimettersi al
lavoroper imparare ecrescere.
confermealcampo,che allafine
glidàsempre ragione. Fr.Ar.
vittoriaincassaforte.
6,5 RIGONI.Oscar allajella:
tornatitolare,giocauna
nemicacon qualche minutodi
anticipo.Sarebbestato il
6.5,Joao Pedro5.5, Giannetti 5,
Sau6. All.:Rastelli 5

Rossi E OFFRE VOLVO NUOVE AZIENDALI E KM 0

VOLVO V60 D3 BUSINESS GEARTRONIC VOLVO XC60 D4 AWD BUSINESS GEARTRONIC VOLVO V60 CC D4 AWD MOMENTUM GEARTRONIC
Immatr. 10/2016 Immatr. 10/2016 Immatr. 07/2016
Colore Osmium Grey Met. - Navigatore Colore Grigio Savile - Navigatore Colore Twighlight Bronze - Navigatore

Listino 40.190 € Offerta 23.800 € Listino 49.615 € Offerta 32.900 € Listino 57.170 € Offerta 29.900 €
Rossi E
Per tutte le auto il passaggio di proprietà è escluso. Le immagini sono a titolo illustrativo e possono contenere accessori a pagamento

Rossi E
VERONA - Cà di David - Via Forte Tomba 58 • Tel. 045.8550222 • vendite@grupporossi.it Volvo Verona
30 Sport L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017

CHIEVOVERONA Abotta calda

IL TECNICO. Si congratula con Stepinski per il suo gol da esordiente ma non esagera con i facili trionfalismi del dopo gara

Marantieneipiediperterra Lenews

ALLARMERIENTRATO.

«Lavoriamoperlasalvezza»
BruttocolpoperNicola
Rigoni,costretto aCagliari
aduscirepoco dopo la
mezzoradel primotempo
dopoun duro scontroaereo
conMarcoAndreollichegli
haprovocato una ferita
lacerocontusa allaregione
Ilmister non nasconde,però,lasuagrandesoddisfazione perla prestazionedelgruppo sopraccigliaresinistra.
Necessarisei puntidi
«Abbiamoconcluso lapartitaincrescendo anche perlo spirito disquadra edisacrificio» sutura.Rigoni dovrebbe
regolarmenteallenarsicon
lasquadra domanialle 15a
Francesco Arioli fabbrica: «Questo è il dna no- Veronello,allaripresadel
CAGLIARI stro, quello di una squadra lavoroperla gara di
che lotta in ogni situazione e domenicacon laFiorentina. NicolaRigoni
Rolando Maran assorbe com- su ogni palla ma sempre con
plimenti, sempre molto di- lucidità e cercando di essere
screti, per carità, ma non fa sempre artefice della propria
una piega. Chissà che, leggen- partita», spiega l’allenatore QuiCagliari
do la classifica, qualcuno non gialloblù. «Noi ce la siamo
si sia accorto che, quatto quat-
to, il suo Chievo si è già affac-
ciato alla colonna di sinistra
giocata, anche qui. Abbiamo
in qualche misura sofferto
all’inizio - quando il Cagliari
Rastellipiegalatesta
della graduatoria di Serie A.
Nonostante un calendario
ha spinto un po’ di più - ma
poi abbiamo cominciato a «Nonabbiamoscusanti
sonopiùbravidinoi»
non propriamente leggero, le giocare. Il tempo di trovare le
quattro trasferte in sei parti- misure e abbiamo comincia-
te, gli incroci proibiti con av- to a fare la gara con grande
versarie come Juve e Lazio. lucidità e con grande perso-
Senza contare quello con nalità. Creando parecchio e
l’entusiasmante Atalanta. non rischiando praticamen-
Eppur si muove. E lo fa an- te nulla».
che a una certa velocità, la
sua bella creatura. Che dà CHIRIDEECHIPIANGE. Nel po-
l’impressione di non voler la- meriggio che ha rivelato Ste-
sciare al nemico manco gli pinski pesa il castigo riserva-
avanzi: «Questo è l’aspetto to dal destino a Nicola Rigo-
principale da sottolineare», ni. Due facce della stessa sto-
concorda il tecnico del Chie- ria, due immagini della mede-
vo nel dopogara. «Dico: arri- sima avventura: «Mi spiace
vare a Cagliari, approcciare a per Nicola che stava facendo
una partita ricca di insidie in anche bene, è stato davvero
questa maniera... Riuscendo sfortunato», conferma Rolly.
a mettere in difficoltà i nostri «Sicuramente invece per Ste-
avversari nel loro stadio. Cre- pinski esordire con un gol è
do che questo dipenda dalla tanta roba per un attaccante.
partecipazione che metta la Gli faccio i complimenti per MassimoRastelliguarda conun certo scetticismola suasquadra
squadra grazia al grande lavo- essersi fatto trovare pronto,
ro che fa sia dal punto di vista esattamente com’era succes- «Rispettoallagaradi puntualizzatoil tecnico del
mentale che del sacrificio». so ad altri. E penso a Sergio mercoledì,oggi abbiamo poco Cagliari.Eancora: «Èstata una
Pellissier che mercoledì a Ge- darecriminare.Contro il settimanamolto intensa:i ragazzi
LE VIRTÙ DEL GRUPPO. Otto i nova è entrato e ha fatto a sua Sassuoloabbiamo costruito hannodato tutto,ma questotutto
punti raggranellati in sei par- volta la differenza. Ho dei gio- diverseoccasionie nonèservito.Sulprimo gol del
tite comunque, al termine Ilmister delChievomette lemani avantisui futuri scenaridellasquadra dellaDiga catori che hanno capacità e meritavamoalmeno il Chievoèstato bravo Inglese,ma

“ “
dell’ennesima prestazione un atteggiamento tale che pareggio.Oggi inveceil Chievo Cacciatorenondovevafarequel
esaltata dalla personalità, dal- Solidi e spietati comunque possono aiutare anche en- èstatopiù bravo.È una crosscosì comodo».Ha risposto
la presenza di spirito. Senza Iragazzi quelli della Diga. Perfetti Iltempodi trando dalla panchina. Chi squadrachehagrande anchesui ruolideisuoi giocatori:
trascurare l’eccellente prepa-
razione atletica.
sonostatibravi, nell’applicazione difensiva
ed esemplari o quasi nel colpi-
trovarelemisure gioca dall’inizio e chi suben-
tra ha sempre lo spirito giu-
esperienza.Inglese hafattobel
gol,sbloccando lagara poi
«Barellaregista? Dovevofar
rifiatareCigarini», hadettoil
Maran racconta: «C’era un meritanotutti re, visto che qualcosa, davan- eabbiamogiocato sto», il riconoscimento. hannocostruito tecnicorossoblù«ma Barella
certo timore nei giorni scorsi ti a Cragno, è stato pure la- E intanto il Chievo se ne va, meritatamentela lorovittoria». evidentementeerastanco,
perché giocavamo la terza unplauso,hanno sciato. conpersonalitàe dando la sensazione di appar- Cosìaltermine diCagliari- scaricodopoaver dato tanto».La
partita in una settimana, tra
l’altro la prima al pomerig-
fattoquelloche Complicato in ogni caso sce-
gliere il merito più evidente:
luciditàsenza tenere a un gruppo di squa-
dre molto più vicine alla me-
Chievo,l’allenatoredeisardi,
MassimoRastelli. «Noi
rosa?«È ungruppocheha
giocatoriimportanti,ci sono
gio, con il gran caldo di Ca- hochiesto» «Direi che siamo stati soprat- mairischiare» tà classifica che non alla zona abbiamofaticato moltoe giovanichedevono crescere,
gliari. Fattori che potevano tutto compatti», annuisce rossa: «Io mi auguro che que- abbiamo«pagato»le tre cerchiamodi ottenereil massimo,
incidere parecchio in negati- della quantità. I ragazzi sono Maran. «A dire il vero poteva- nell’uovo... La squadra ha fat- sta considerazione venga con- partiteinsettegiorni conun nondobbiamoscoraggiarciper
vo. E invece la squadra ha fi- stati veramente bravi, devo mo pure chiudere la partita to quello che le ho chiesto e fermata col tempo», replica evidentecalo. Nellaprima questasconfittaincasa. Cossu?È
nito in crescendo anche sta- farli un bel plauso», fa Rolly. prima e non alla fine come è l’ha fatto in modo importan- Maran. «noi sappiamo inve- mezzoranon avevamogiocato entratomoltobene inpartita» ha
volta sotto tutti i punti di vi- E intanto pare di vedergli il poi successo. Intendiamoci: te». E ancora, sulla riconosci- ce che dobbiamo lavorare male;poi le gambenonci hanno conclusoRastelli «ma poi
sta. Quello della qualità del petto gonfiarsi sotto la divisa questi sono piccoli aspetti di bilità di un exploit che pare molto e guadagnarcela que- rettoei giocatori delChievoci rimanendoindieciogni progettoè
gioco ma anche del sacrificio, ufficiale. chi va a trovare il pelo portarsi dietro un marchio di sta salvezza». • hannomessosotto», ha andatoa farsi benedire».

DALLAPARTE DEITIFOSI. Uncoro unanime: lavittoriaparte da lontano.Dalle sceltedi mercatoad un blocco affidabilissimo.Specie quando i puntivalgono doppio

«Squadrascientifica,partitecosìnonlesbagliamomai»
«Organicodiottimo livello po organizzati, troppo bravi. intenso, deciso. Gran bel gio- Senza dimenticare Leris». te squadre nettamente infe-
BravissimoRomairone, Quando i punti valgono dop- catore, già da Chievo. Ha fat- Sandro esalta il lavoro di Ro- riori a noi, magari sarà impos-
pio il Chievo mette il pilota to movimenti da attaccante mairone: «Sarà anche al pri- sibile finire nella parte destra
Stepinskiil nostro futuro automatico. E se ne va». Non di razza», certifica Giovanni, mo anno di Serie A, ma ha della classifica ma non vedo
Salvarsisaràunaformalità è solo questione di punti, la folgorato dalla prestazione avuto subito le idee piuttosto assolutamente il Chievo sot-
gente va anche oltre la gara. del polacco, ennesima intui- chiare e soprattutto ha sapu- to il dodicesimo posto». Giu-
Tutto calcolato. «Il Chievo or- «Prendete il centrocampo. zione del Chievo. Altro bel va- to metterle in pratica. Dodici seppe va da Maran: «Rende
mai è scientifico, certe parti- Avevamo in panchina Hete- lore aggiunto dal direttore milioni per Inglese e col gio- tutto facile, quasi scontato.
te non le sbaglia mai», l'sms maj e Bastien, abbiamo rilan- sportivo Giancarlo Romairo- catore che resta un altro an- Con un allenatore come lui
di Giorgio nella diretta di Te- ciato Rigoni, ancora una vol- ne. Laura resta sull’argomen- no è un piccolo capolavoro, non corriamo alcun rischio.
leArena a partita chiusa. ta Castro e Radovanovic si so- to: «Inglese sta crescendo, ci Pucciarelli e Garritano ci da- Il Chievo di oggi è concreto,
«Senso di superiorità netto», no dimostrati di livello supe- voleva un gol così. Non mi ranno molto, Stepinski farà pratico, anche bello. Corre e
il riassunto di Fabrizio subito riore», la fotografia di Miche- meraviglio di Stepinski, sem- tanta strada. Romairone per fa correre gli altri». Chiude
dopo il gol di Stepinski che le, condivisa da tanti altri fra bra che giochi nel Chievo da adesso ha indovinato tutto». Marco: «Mi fido ciecamente
ha reso ancor più dolce il volo messaggi pieni di compli- anni». Davide si accoda: Non si esalta Filippo: «Piedi di questa squadra, ci salve-
di ritorno. Matteo parte pro- menti anche a Birsa e ad una «Quando rientrerà Meggiori- per terra, il campionato è lun- remmo anche con le riserve.
prio dal finale: «Il Cagliari difesa che al Cagliari ha con- ni avremo solo l’imbarazzo go anche se la consistenza Tutto previsto, il Chievo già
non ci ha quasi mai creato cesso pochissimo. Alberto della scelta. Con Inglese, con dell’organico ci dà tanta sere- quest’estate sapeva che sareb-
problemi. Troppo solidi, trop- torna da Stepinski: «Cattivo, Stepinski, con Pucciarelli. Altraprovadi spessore perValterBirsa nità. Ci sono almeno sei o set- be andata così». • A.D.P.
L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017 Sport 31
CHIEVOVERONA Abotta calda

ILPROTAGONISTA. L’autoredel secondocentro esprime tutta lasuasoddisfazione peraver messoalsicuro lapartita

Stepinskielagioiadellarete
«Maranhadetto:vaiesegna»
«Hoaccontentato ilmisteranche seavevoseiminuti adisposizione senz’altro importante che ci
consente di farci valere in un
Si tratta del primo gol, non ho fatto niente di speciale, devo farne altri» campionato difficile come
questo. E giocatori giovani co-
me il sottoscritto e quindi, di-
Per l’italiano servirà ancora sei minuti, e ho segnato. Una rei, il giusto mix per fare be- StefanoSorrentino afinepartita col Cagliari saluta l’arbitro
qualche ripetizione, l’inglese cosa molto importante parti- ne. Anzi», aggiunge il bom-
in compenso è fluente, piace- re segnando. Ora posso guar- ber, «credo che possiamo
volmente scolastico. Dunque dare al futuro con fiducia. La- davvero fare una grande an- DalWeb confurore
chiaro. vorando e sperando nella nata».
E i concetti scivolano via prossima partita di fare anco- E ieri si sono viste delle si-
che è un piacere. Per capire ra bene, magari di segnare an- gnificative avvisaglie che po-
però cosa attraversa il cuore cora». trebbero concretizzarsi già
di Mariusz Stepinski le paro- Semplice il messaggio di nelle prossime partite della
le sono accessorio quasi su- Maran all’ingresso in campo: squadra della Diga che po-
perfluo. Fissargli le palle de- «Mi ha detto di segnare... e io trebbe aver trovato una pre-
gli occhi è più che sufficiente. l’ho accontentato», ride ziosa risorsa per l’attacco.
Il «deb» polacco, poco pri- l’attaccante. «A parte le bat- Quanto alle prospettive per-
ma di imbarcarsi sul pull- tute: mi ha raccomandato di sonali di Stepinski e al capito-
man che lo porterà all’aero- lavorare come Manuel Puc- lo delle dediche, «questo è
porto di Cagliari, racconta ciarelli aveva fatto prima. Di stato un gol molto importan-
tutto con lo sguardo. E regala fare le stesse cose perché gli te soprattutto per me e a me
scampoli di un viaggio emo- avevo dato il cambio e la posi- lo dedico principalmente.
zionante ed emozionato. È zione in campo era la stessa. Purtroppo negli ultimi tre
bastata una manciata di mi- In quel momento era impor- mesi della passata stagione
nuti per ritagliarsi un postici- tante conservare l’1-0 che ci ho giocato poco e non sono
no nella favola. Quella del avrebbe dato i tre punti. Te- riuscito a segnare. Neppure E le300 valgonopure unaclip
Chievo, certo, che può diven- nere il risultato e certo, se pos- agli Europei under 21 con la
tare anche la sua. sibile arrotondarlo... Ce Polonia. Per cui questo gol SORRENTINO FESTEGGIA E RILANCIA. «300 non è il famoso
O quella di entrambi se il l’abbiamo fatta e sono molto me lo tengo stretto, ha davve- film ma una delle tappe della mia carriera»: inizia così il video di
club di via Galvani deciderà contento». ro un significato ecceziona- StefanoSorrentinoaitifosi.Unvideocelebrativoperfesteggia-
nei prossimi mesi di far vale- Stepinski poi accenna ai le», rimarca l’attaccante. re l’importante traguardo delle presenze raggiunte in Serie A,
re il diritto di riscatto del gio- compagni di squadra e alla «Ma qualche messaggio ce ricordate aCagliari dai guantoni personalizzati chehanno ripor-
catore, pagando al Nantes i prima parte della sua nuova l’ho anche per altre persone tatoilnumerodellepresenzenellamassimacategoria.Nellaclip
due milioni e mezzo pattuiti parentesi italiana: «Di sicuro come la mia ragazza per poi Sorrentino ripercorre la sua carriera e ringrazia le squadre
in estate. Lui, intanto, se la abbiamo una squadra di esempio, per mio fratello e con le quali è sceso in campo: «Torino, Palermo e Chievo per
gode: «Naturalmente sono grande esperienza e io posso per i miei genitori». avermi dato la possibilità e l’onore di indossare le loro maglie in
contento per il mio primo gol imparare parecchio da loro. Occhio però, che «si tratta Serie A. Volevo ringraziare tutti i miei compagni di squadra e gli
in Serie A, per il mio primo Gente come Sergio Pellissier, solo del primo gol, in fondo allenatori. Sono stato fortunato, ho avuto la possibilità di sfida-
gol con la mia nuova squa- un giocatore fantastico che non ho ancora fatto niente di re grandi campioni, altri sono diventati grandi amici». Il portiere
dra», e si apre il sorriso. «È mi dà molto anche in allena- speciale. Devo ancora farne gialloblù concluderilanciando lasfida:«Adesso si volta pagina e
importante per un attaccan- mento», precisa. «Ma abbia- altri, continuare a lavorare e si lotta con “gli occhi della tigre”», scrive, «per raggiungere degli
te segnare, è chiaro. Ho avu- mo ragazzi di esperienza an- dimostrare che posso fare an- altriobiettivi». ALE. M.
to la mia possibilità, appena che in difesa, un valore MariuszStepinskifesteggiatoda DarioDainelli cora meglio di così». • FR.AR.

Chi va da
Rossetto si vede!
Perché oltre alla spesa, ci mettiamo la testa.
Solo i prodotti migliori al miglior prezzo.

Supermercati nelle province di VERONA, BRESCIA, MANTOVA, VICENZA, PADOVA, ROVIGO, CREMONA, REGGIO EMILIA rossettogroup.it
32 Sport L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017

SERIED
TANTE EMOZIONI. Avversari duri per i ragazzi di Fresco, che agguantano il successo allo scadere

Virtusfinoallafine
Gohinventalamagia
econquistaitrepunti
Lepagelle

Maccarone(Virtusvecomp)

6 SIBI. Zero colpe sulle due


retisubite.Perilrestoqua-
simaichiamatoincausa.

Noi ci sia
6,5 MACCARONE.Nondi-
sdegnalaspintaoffen-
siva. A volte sbaglia facili ap-
poggi.

Merci(Virtusvecomp), entratonel secondo tempo, allamezz’ora di gioco.Nella foto grandeSperi


7 N’ZE’. In mezzo all’area dà
sicurezzaatuttoilreparto.
Spietatonell’anticipo.

Rossoblùinvantaggio conDanti, mal’Adriese 7,5 ROSSI. Il bomber che


nont’aspetti.Seconda
vasopra condoppietta diFlorian. Rossi pareggia rete, questa volta di piede, in
quattro gare. Non male per un
poiarrivala perladell’attaccante scuolaJuventus difensorecentralepraticamen-
teinsuperabileditesta.

Virtusvecomp 3
90’ corre su ogni pallone, rin-
tuzza gli avversari, fa riparti-
re l’azione e copre chilometri
ma della sfida. Un incontro
che è subito apparso in disce-
sa grazie alle giocate di Dan-
6,5 ACRI.Crescedigarain
garaancheseicompa-
Este 2 gni di reparto non sempre lo
di campo. Per questo la vitto- ti. Dapprima, in piena area, cercanoconcostanza. Fresco Spinale Pietropoli
Virtusvecomp (4-2-3-1): Sibi, ria della Virtusvecomp ha i prova senza fortuna il tiro a
Maccarone, N’Zè, Rossi, Acri, Alba,
Cattivera(32’stMerci),Speri,Dan-
volti di Speri e Cattivera, due
stantuffi instancabili così co-
me fondamentali sono state
giro alto sopra la traversa poi
dagli sviluppi di un calcio
d’angolo diventa letale (10’).
7 ALBA.Tocchivellutatiabbi-
nati a grinta e voglia di non
mollaremai.
«Sofferenza «Bravinoi «Sottosubito
mapoigara arecuperare epartita
ti (29’ st Burato), Goh, Manarin(20’
st Grbac; 45’ st Bertoldi)). A disp.: le magie di Alba e la concre- Dalla bandierina Alba serve
Tosi, Panaccione, Trinchieri, De-
mian,Pedrinelli.All.:Fresco.
Este (4-4-2): Lorello, Munaretto,
tezza di Rossi e N’Ze. Facce
di ragazzi che fanno parte di
un progetto unico che ha in
ai 18 metri Speri che di prima
intenzione calcia verso la por-
ta con pallone che si perde
7 CATTIVERA. Scontata la
giornata di squalifica ritor-
naaguidarelamedianavirtussi-
diautorità» Avanticosì» tuttainsalita»
Serafin, Pozza, Viviani (20’ st Fio- Fresco il suo profeta. sul secondo palo dove arriva naconl’autoritàdelveterano..
retti),Florian,Rondon(45’stDiFe- L’allenatore Fresco a volte come un fulmine Danti che Sorridedopola grande“paura” Contentoil misterdel Legnago Afine partita,dopolo 0-4con
derico), Ostojic, Tomasini (15’ st
Colacicco) Ferrando, Boron. A di-
sp.: Magrini, Pizzolato, Niero, Tre-
sorprende tutti con mosse e
cambi che sulla carta hanno
poco di logico ma poi spesso,
in spaccata sigla il vantaggio
Al 22’ Cattivera apre per
Maccarone che a centro area
6 MERCI. Entra nel momen-
to più critico per la sua
squadra.Failcompitinoenonè
ilpresidenteeallenatoreLuigi
Fresco.Il tuttoaltermine di90
minutidai due volti.«È stata
Spinale,per ilpareggio con la
CalviNoale. «Abbiamosubito
ungol fortuitodaun giocatore
l’Adriese,ilpresidente
dell’AmbrosianaGianluigi
Pietropoliafferma:«Dispiace,
soldi,Omeragic,Faggin.All.:Florin- al termine, i risultati gli dan- trova Danti, toccato duro ca- pocoperunbabydel’99. unavittoria soffertacontro una chevolevastoppare il pallone, perchéavevamostudiatobene
do. no ragione. E così è stato con de a terra con sfera che per- squadratosta chea mio avviso finitoall’incrociodeipali. Ero lapartita, mail gol subitosu
Arbitro:DallaPiccoladiTrento.
Reti: 10’ pt Danti (V), 5’ st 34’ st su
rig. Florian (E), 18’ st Rossi (V), 38’
i padovani guidati da un Flo-
rian in stato di grazia, che per
due volte ha saputo condurre
viene a Manarin che d’istinto
tira forte per la parata sicura
di Lorello. Prima del riposo
7,5 SPERI. Autore di una
prestazione di scon-
volgente forza fisica e intelli-
arriveràa giocarei play-off. Nel
primotempoabbiamo
controllatocon autoritàla
convintochela forzadivolontà
dellasquadraavrebbe
recuperato.Non meritavamo di
punizioneci hascombinatole
cartecosì comeil gol presoin
contropiede,anchese erain
stGoh(V): i suoi compagni alla rimonta. una punizione dal limite di genzatattica.Peccatoperilfal- partitapoi nellaripresa perdereeabbiamo avuto fuorigioco».
Note: amm.: Munaretto, Rondon, Fino a quando non si è sve- Alba, all’incrocio dei pali, re- lonettodarigoresuFlorian. abbiamoabbassato unpochino l’opportunitàdellavittoria con ComePietropoliammette,
Florian, Ferrando, Maccarone, gliato dall’isolamento il di- spinta in corner da Lorello. troppoil baricentrosubendo il Guarco.Adesso sperodi «nondobbiamocomunque
Ostojic.Angoli:5-3. Rec.pt 3’;st 4’ ciottenne Goh, che ha ripre-
so per i capelli un successo
che sembrava ormai irrag-
A inizio ripresa l’Este spin-
ge nella propria metà campo
i padroni di casa che capitola-
7 DANTI. Sblocca il punteg-
gioconunguizzodacentra-
vantidirapina.
ritornodell’Este.Forse anche
percolpa deimiei cambi,anche
sepoi abbiamo finitoper
recuperareSandrini,Pasquino
eCardamoneper averealtre
soluzioniattiche».
trovarescusanti,anchese poi
tuttele situazioniincampo egli
infortunitistravolgono illavoro
Stefano Joppi
giungibili e permette all’equi- no su tiro da sotto misura di siglarealtreduereti. Di contro Cosìil presidentedelLegnago svoltoinsettimana.

Cercata, voluta, difesa con le


unghie. La Virtusvecomp
pe rossoblù di rimanere a un
punto dalla vetta. Guarda ca-
so alla spalle dell’Arzignano-
Florian (50’). La Virtus ha
un’impennata d’orgoglio e da-
gli sviluppi di un angolo ritro-
6,5 BURATO. Si alza dalla
panchinaedesegueal-
la perfezione gli ordini di mi-
lorononècheabbiano
impensieritopiùditantoSibi.
Cattivera?Èstato luia
DavideVenturato:«La Calvi siè
dimostrataunasquadra tosta,
dopoilgol del pareggio
Continuiamocomunque a
viverequest’avventura e
vedremocosapotremofare».
conquista tre punti d’oro e la- Valchiampo contro il quale va il vantaggio con il difenso- sterFresco. chiamarelasostituzione, non clamorosaoccasionediGuarco Soddisfattoèinvece
scia all’Este, mai domo, l’illu- c’è in ballo il ricorso della Vir- re centrale Rossi che in mez- cela faceva più».Inmerito pervincere». l’allenatoredell’Adriese,
sione di centrare l’impresa. A
mandare in paradiso i rosso-
blù la rete, in piena Zona Ce-
tusvecomp per la presunta ir-
regolarità nel tesseramento
di Forte, giocatore che sette
za rovesciata finalizza l’assist
di Speri. Quest’ultimo subito
dopo azzoppa nella propria
6 MANARIN. Meno lucido
del solito nonostante una
prestazionedicarattere.
invecealla decisioneditogliere
Grbac,dapocoincampo? «È
statauna sceltaforzata.
Neglispogliatoi mister
GiovanniSoncin accettail
pareggio,marecrimina: «Il
GianlucaMattiazzi, che
sottolinea:«Temevamomolto
questapartita,perché
sarini, del bomber scuola Ju- giorni fa ha segnato e sconfit- area Florian. Rigore netto Eravamonelrecupero evolevo Legnagocihamesso in sapevamochesarebbe stata
ve Massimo Goh. Un sinistro
dal centro dell’area di rigore
che cambia la prestazione
to Maccarone e soci. E in atte-
sa di capire quali saranno le
decisioni del giudice sportivo
che il centravanti patavino si-
gla. In contropiede Colacicco
ha la palla del vantaggio ma
5,5 GRBAC. Non è in per-
fette condizioni fisi-
cheequindipregiudicatelesoli-
difenderea cinqueepertanto
nonavevo molteopzionivisto
cheGrbacnèil giocatore con
difficoltànelprimo tempoenel
finale,masi potevagestire
meglioil vantaggio. Ma
difficileancheper il campo
sintetico.I ragazzisono entrati
beneincampo», prosegueil
personale dell’attaccante, pri- i Frescoboys mettono punti calcia alto. Non sbaglia inve- tegiocatedifino. menoattitudini difensive». abbiamoperso le misureanche mister,«conil piglio giustoe
ma ai margini della partita pesanti in cascina anche do- ce Goh che da sotto misura Frescoconclude suGoh:«Ha perstanchezza o conla giusta pazienza,visto
poi eroe della domenica.
Ma se è normale celebrare il
goleador ancor di più è giu-
po una prestazione non al
top, con qualche rilassamen-
to di troppo che ha reso più
gira di potenza l’invitante as-
sist di Alba da un lungo tra-
versone di Burato. •
6,5 GHO. Ai margini della
gara per più di un’ora
prima del lampo da bomber di
fattoun lavorooscuroa
serviziodellasquadra primadi
segnareun gol diqualità». S.J.
atteggiamentosbagliato.
Occasione-gol con Bernasconi,
conpalla rimpallata». A.N.
chenonerasemplice giocare
controundici giocatorisempre
dietrolalineadella palla». M.H.
sto esaltare le doti di chi per intrigata e coinvolgente la tra- © RIPRODUZIONERISERVATA classe. S.J. © RIPRODUZIONERISERVATA © RIPRODUZIONERISERVATA © RIPRODUZIONERISERVATA
L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017 Sport 33
Laquarta giornata

L’INVERSIONEDIROTTA. Dopodue sconfittearriva un po’di ossigeno STRISCIA NEGATIVA. Altro passo falso per la compagine valpolicellese

CalviNoaleavanti Doppiopokerdako
mafiammataMaiese El’Ambrosiana
EilLegnagosirialza èfanalinodicoda
Alpenultimominuto digiocoil belrasoterra Quattroretidall’Adrieseequarta sconfittadi fila
delbiancazzurropareggia le sortidell’incontro per i ragazzi di Chiecchi, che non riescono a ingranare
Clamorosaoccasioneper Barone,Fortin salva ecosì rimangonoall’ultimoposto della classifica
Lepagelle Lepagelle

Dabo(Legnago) Dall’Agnola(Ambrosiana)

amo
Zanetti(Legnago) s’incuneatra gliavversari dellaCalvi FOTOEXPRESS 6 CAIROLA. Giornata abba-
stanzatranquilla.Ilfortuno-
so pallonetto di Baldrocco era
Ceretta(Ambrosiana),al centro,controlladi testa FOTO EXPRESS 5,5 CECCHINI. Forse sor-
preso dalla punizione
delvantaggio,èincolpevolesu-
un tiro senza pretese di Bor- proprioimparabile. ra il palo alla destra di Cecchi- glialtrigol.
Legnago 1 gogna. Ambrosiana 0 ni e, sull’azione seguente
CalviNoale
Legnago(4-3-3):Cairola,Dabo,Ta-
1 Al 21’ s’infortuna Rigon tra-
sportato in barella dietro la
porta difesa da Fortin. Al 27’
7 DABO. Bravo nell’anticipa-
rel’avversarioenelloscen-
dere sulla fascia per proporre
Adriese
Ambrosiana (5-3-2): Cecchini,
4 l’Ambrosiana mette paura a
Motti, costretto ad uscire di
piede su Menini.
6 DALL'AGNOLA. Un paio di
buone sortite e per poco
nonvaingolconunbelcolpodi
lin,Gulinatti(29’stCrestani),Parri- bel traversone in area di Baro- azionioffensive. Dall’Agnola, Peretti, Andreis (1’ st È un buon momento per testa.
no, Guarco, Kouame, Torri (37’ st ne, Zanetti prima punta è an- Vesentini),Friggi(26’stCinti),Zam- l’Ambrosiana che, poco do-
Maiese),Zanetti (15’st Matei),Ba-
rone (37’ st El Qorichy), Marchetti.
Adisp.: Colella, Borin, Rizzi, Crema,
ticipato. Al 28’ bellissimo
spunto di Kouame che serve
Barone, bel tiro e prodezza
6,5 TALIN.Crescediparti-
tainpartita.Suol'assi-
staMaieseperilgoldelpareg-
boni (22’ st Filippini), Ceretta, Lo-
nardi, Menini (9’ st Pietropoli), Bia-
si (39'pt Paluzzano), Testi. A disp.:
po, spreca una buona occasio-
ne con Dall’Agnola il quale,
servito da Testi, non inqua-
6PERETTI. Bene soprattut-
tonelprimotempo.

Moro.All.:Spinale.
Calvi Noale (4-4-2): Fortin,Rigon
del portiere Fortin che devia
in angolo.
gio. Chiesa,Giacomi,Baschirotto,Zop-
pi.All.: Chiecchi.
dra la porta di testa da due
passi. Dopo una bella parata 6 ANDREIS.Finchéèstatoin
campo ha svolto bene il
(22’ pt Boesso, 1’ st Inchico) Tad-
dia, Griggio, Borgogna(36’ st Cuz-
In seguito fallo di Griggio
(ammonito) su Barone, batte 6,5 GULINATTI. Buona vi-
sionedigiocoacentro-
Adriese (4-4-2): Motti, Dall’Ara,
Anostini(33’stAldovrandi),Bosco-
in tuffo di Cecchini che mette
in angolo un tiro di Rosati, è
compitoassegnatogli.

Girone C
zi), Fiorica, Bandiera, Tonani (15’ st
Baldrocco),Casagrande,Bernasco-
ni. A disp.: Bordignon, Colli, Toso,
la punizione Gulinatti e Za-
netti conclude debolmente
fra le braccia di Fortin. Pri-
campo,sostituitoperchéunpo’
stancoecivolevanoforzepim-
panti.
lo, Ballarini, Arvia (19’ st Pagan),
Martino (31’ st Scarpi), Bellemo
(38’ st Chin), Rosati (26’ st Santi),
ancora l’Ambrosiana, brava a
prodursi in un contropiede
partito dai piedi di Peretti,
5,5 FRIGGI. Qualche sba-
vatura di troppo, è
sfortunato nel prendere una
Vianello,Secco).All.: Soncin. ma del riposo assist di Baro- Marangon, Pregnolato. A disp.: Mi- ma mal sfruttato visto che la bottachelometteko.

6,5
RISULTATI - 4a giornata
Arbitro: Graziella Pirriatore di Bo- ne per Zanetti che reclama in- PARRINO. Prova di- lan, Nordio, Fulchignoni, Berti. All.: palla termina a lato toccata
logna. vano un fallo. screta, sembra aver Mattiazzi. da Menini.
5,5 ZAMBONI. Soffre un
ABANO - ARZICHIAMPO 0-3
AMBROSIANA - ADRIESE 0-4 Reti:26’stBaldrocco(C),44’stMa- Nella ripresa la Calvi è peri- trovato un grado di forma ac- Arbitro:LovisondiPadova. po’ troppo la velocità
MONTEBELLUNA - CAMPODARSEGO 1-1 iese(L). colosa al 3’ con una conclusio- cettabile. Reti: 38’ e 41’ pt Marangon (AD), ADIFFERENZA dell’Ambrosia- dellamanovraospite.
CJARLINS MUZANE - UNION FELTRE 0-0 Note: spettatori 350 circa; ammo- ne di Bernasconi ben murata 19’ st Martino (AD), 30’ st Santi na l’Adriese sfrutta la prima
nitiTaddia,Griggio,Bernasconi;an- dalla difesa biancazzurra. Al
6 GUARCO. Al 92’ ha la palla (AD). occasione buona per passare
6 CERETTA. Prima da titola-
CLODIENSE - TAMAI 2-2
DELTA ROVIGO - LIVENTINA 1-0 goli 7-3 per il Legnago. Recuperi 2’ 4’ un teletiro di Marchetti goldellavittoria,masiper- Note: ammoniti: Testi e Arvia; an- in vantaggio. Lovison asse- re, impegnandosi e senza
BELLUNO - MANTOVA 1-2 e3’. che al 20’ si trova solo in area de invece che concludere a re- goli3-2Adriese; recuperi1’ e5’. gna agli ospiti una punizione maitirareindietroilpiede.
LEGNAGO SALUS - CALVI NOALE 1-1 veneziana, ma perde l’attimo tesubito. molto dubbia che si incarica
e la difesa recupera. di battere Marangon che met-
5,5 LONARDI. Parte bene
VIRTUSVECOMP - ESTE 3-2
Aldo Navarro Marco Hrabar
CLASSIFICA
Squadre P G V N P F S
Il Legnago dopo i due ko
Al 25’ il Legnago impegna
con una bella incornata di
Guarco Fortin che devia, ma
7 KOUAME. Cresce; Spinale
glidàigiustisuggerimenti.
Tanta buona volontà, ma
te la palla nell’angolo basso al-
la destra di Cecchini. Passa-
no tre minuti e il fantasista
davanti alla difesa so-
prattutto come elemento di
rottura.
ARZICHIAMPO 10 4 3 1 0 10 3
ADRIESE
BELLUNO
9 4 3 0 1 7 1
9 4 3 0 1 9 4
esterni con Belluno e Porto
Tolle ha pareggiato in zona
Cesarini con Domenico Maie-
l’azione è nulla per un fuori-
gioco segnalato dal secondo
assistente. Al 26’ Calvi Noale
6,5TORRI. Combatte su
ognipallone.
non basta. L’Ambrosiana su-
bisce la quarta sconfitta con-
secutiva che la relega all’ulti-
ospite concede il bis. Da un
angolo per l’Ambrosiana si in-
nesca un contropiede conclu- 5,5 MENINI.Intraprenden-
te,nonriesceperòain-
VIRTUSVECOMP 9 4 3 0 1 7 4
DELTA ROVIGO
CAMPODARSEGO
9 4 3 0 1 6 3
8 4 2 2 0 6 3
se sprecando poco dopo con
Simone Guarco, impappina-
in vantaggio: Baldrocco, vor-
rebbe stoppare il pallone che 5,5 ZANETTI. Fatica a su-
perarel’arcignadifesa
mo posto della classifica. No-
nostante un buon primo tem-
so da una triangolazione tra
Pregnolato e Marangon, con
ciderecomedovrebbe.

CALVI NOALE
CLODIENSE
7 4 2 1 1 3 3
6 4 1 3 0 5 4
tosi in area, il gol della vitto-
ria. La partita con la Calvi
Noale ha proposto un Legna-
prende una strana traiettoria
e s’infila nel sette. Spinale to-
glie Barone e Torri e fa entra-
della Calvi Noale e conclude a
reteconpocaefficacia
po, i rossoneri sono stati stesi
dalla doppietta di Marangon
prima del riposo, che ha com-
quest’ultimo che appoggia la
palla in rete, anche se rimane
qualche forte dubbio riguar-
6 BIASI. Gioca abbastanza
bene con il giusto piglio fi-
noall’infortunio.
CJARLINS MUZANE 5 4 1 2 1 4 4
UNION FELTRE
TAMAI
5 4 1 2 1 2 3
4 4 1 1 2 7 7
go ben disposto nel primo
tempo con una clamorosa oc-
casione da gol di Barone neu-
re El Qorichy e Maiese.
E proprio Maiese al 44’ tro-
va il rasoterra del pareggio.
6 BARONE.Ilmaggiorperico-
lo per Fortin da un suo for-
tetirodeviatoincorrner.
promesso il prosieguo della
partita, finita con gli ospiti ca-
paci di andare in gol ancora
do ad una posizione di fuori-
gioco. Prima del riposo prova
a reagire l’Ambrosiana ma 5,5TESTI. S’impegna, ma
èunpo’impreciso.
MONTEBELLUNA 4 4 1 1 2 3 4
LIVENTINA 4 4 1 1 2 4 6 tralizzata dall’esperto portie- Assist di Talin stop di destro due volte nella ripresa. Andreis non trova il tocco vin-
LEGNAGO SALUS
ESTE
4 4 1 1 2 6 9
3 4 1 0 3 6 7
re veneziano Mario Fortin,
43 anni e un passato in serie
A e B con Siena, Cagliari e Vi-
e girata rasoterra di sinistro
che batte Fortin. Lo stadio ap-
plaude e poco dopo s’arrab-
6 MARCHETTI.Correatutto
campoconalternafortuna.
Ha un’occasione, ma perde
Rispetto alla vigilia, l’allena-
tore dell’Ambrosiana Chiec-
chi si affida alla coppia d’espe-
cente per un soffio.
Nella ripresa il gioco rima-
ne in mano all’Adriese che fir-
5,5 PALUZZANO. Soffre
come tutta la difesa
nonostantecimettal’anima.
MANTOVA 3 4 1 0 3 4 7
ABANO 1 4 0 1 3 3 9 cenza. bia. Guarco tutto solo in area l’attimovincente. rienza Friggi-Zamboni per ma il tris con Martino il qua-
AMBROSIANA 0 4 0 0 4 2 13

PROSSIMO TURNO - 5a giornata


Nella ripresa la Calvi ha tro-
vato il gol con una prodezza
casuale di Mattia Baldrocco,
non è pronto al tiro e la difesa
della Calvi Noale recupera e
salva il pareggio. 6MATEI. Sostituisce Zanet-
CRESTANI.Ventiminuti.
guidare una difesa a cinque
che parte bene, contenendo
le sortite degli ospiti.
le, a tu per tu con Cecchini, lo
supera con un pallonetto.
L’Ambrosiana si vede poco
5,5 CINTI. Entra a giochi
fatti ma non gestisce
almeglioalcunegiocate.
01/10/2017
ADRIESE - CLODIENSE
ex Abano e Delta Rovigo. Nel
finale il pareggio biancazzur-
ro e la vittoria buttata. Subito
È stato reso noto l’accoppia-
mento di Coppa Italia dei
trentaduesimi di Coppa Ita-
6tinell’ultimamezzora. Il gioco è piacevole e frizzan-
te, con un bel botta e rispo-
sta, prima con un tiro di Rosa-
dopo dalle parti di Motta che
si scontra con Friggi, costret-
to ad uscire stordito da una 5,5 VESENTINI. Non rie-
sce a farsi largo tra le
ARZICHIAMPO - MONTEBELLUNA
CALVI NOALE - BELLUNO
CAMPODARSEGO - VIRTUSVECOMP
il Legnago si distende in
avanti e Barone conclude al-
lia. Al Sandrini mercoledì 4
ottobre ci sarà l'Arzignano 6ELQORICHY.Prendeilpo-
stodiBarone.
ti parato da Cecchini e poi
con un tiro al volo di Ceretta
botta in testa. Nel finale poi
rimane solo da registrare il
maglieavversarie.

ESTE - CJARLINS MUZANE


LIVENTINA - LEGNAGO SALUS
MANTOVA - ABANO
to, poi Marchetti non inqua-
dra la porta. All'11 corner bat-
tuto da Kouame, Barone chie-
(ore 15 , ma l’orario è da defi-
nire), che sarà ancora a Le-
gnago l’8 ottobre per la sesta 6,5 MAIESE. Gioca pochi
minuti, con la maglia
che sorvola la traversa. Poco
dopo Peretti s’invola sulla fa-
scia e calcia una rasoiata in
quarto gol ospite messo a se-
gno dal neoentrato Santi che,
da due passi, appoggia la pal-
6FILIPPINI.
l’impegno.
Va premiato

de invano un altro angolo. La giornata di campionato. • numero 17 che gli porta fortu- area, ma nessuno interviene. la in rete. •
5,5PIETROPOLI.Noninci-
TAMAI - DELTA ROVIGO
UNION FELTRE - AMBROSIANA Calvi impegna Cairola con © RIPRODUZIONERISERVATA naperilgoletantiapplausi. A.N. Alla mezz’ora Marangon sfio- © RIPRODUZIONERISERVATA de. M.H.
34 Sport L'ARENA
Lunedì 25 Settembre 2017

ECCELLENZA Terzagiornata

CONTESTAZIONI. Un gol dubbioalSan Martino scatenal’ira dei tifosi Girone A BRUSCOSTOP. Rigoresbagliatodai locali

LaBelfioresecrollain10 IlBardolinoèfrizzante
concesso subito il cambio, da- RISULTATI - 3a giornata
to che furbescamente mister BELFIORESE - S. MARTINO 1-2
Damini l’ha tolto subito dal CALDIERO - BARDOLINO 1-2
campo, per non rischiare di
efapiangereilCaldiero
Bordatedifischisull’arbitro
MAROSTICENSE - VIGONTINA 0-3

restare con l’uomo in meno. MONTECCHIO M. - VALDAGNO VICENZA


POZZONOVO - VILLAFRANCA
5-1
2-3
In vantaggio ci va la Belfio- PROVESE - VALGATARA 2-0
rese: al 43’, passaggio filtran- SONA - TEAM SLG 1-2
te di Volpara in area, Marco- VIGASIO - CARTIGLIANO 1-2 Imperatore se ne va sulla sini-
ni clacia un fendente e segna. Caldiero 1 stra, mettendo poi al centro
Belfiorese 1 Dopo tre minuti, però, c’è un
CLASSIFICA
per l’accorrente Ciadamida-
Squadre P G V N P F S Bardolino 2
SanMartino 2 retropassaggio sbagliato e Bo- VILLAFRANCA 7 3 2 1 0 6 4
ro che trafigge Da Vià. Al 17’
seggia pareggia i conti. CARTIGLIANO 7 3 2 1 0 4 2 CaldieroTerme:DaVià,Gecchele,Lova- Girardi viene scalciato in
Belfiorese: Berto, Babacar Gueye Al 5’ del secondo tempo, Bo- VIGONTINA 5 3 1 2 0 4 1 to, Marini,Sabaini, Tonolli (21’st Paulet- area, ma il penalty concesso
(36’st Fattori), Bolcato, Artuso, Vigna- to), Zerbato, Falchetto, Guccione, Bo-
seggia è marcato da Artuso a PROVESE 5 3 1 2 0 3 1
netti (21’pt Guandalini), Girardi (14’pt