Sei sulla pagina 1di 9

Ambiente

Economia

Rilievi MalAria:
Siracusa
al 17 posto

I giovani dettano
la strategia
per lo sviluppo
A pagina sette

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina tre

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
domenica 1 febbraio 2015 Anno XXVIIi N. 26 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 0,50
www.libertasicilia.it

Ambiente. Il Procuratore capo Francesco Giordano nomina un consulente

Scorie interrate
Procura sulla Ved
Eseguito un sondaggio nellarea dello stabilimento
Entra

EDITORIALE

Investire
decisi
sul turismo
di Giuseppe Bianca

Tre

assessori regionali a
Siracusa per approfondire
la tematica dello sviluppo
del turismo locale. Se non
storia questa, poco ci
manca. La presenza degli
assessori regionali Cleo
Li Calzi, Antonio Purpura
e Sebastiano Bruno Corso, nellaula Vittorini del
Consiglio comunale, che
si sono confrontati con
amministratori pubblici
e soprattutto con gli operatori turistici, stato un
forte segnale della politica
regionale.
A pagina tre

CRONACA

pachino

Mazzate
Hascisc
a senegalese in auto
3 arresti
Arrestato
Avrebbero fatto parte di Tre
una spedizione punitiva
nei confronti di un cittadino extracomunitario.

persone sono finite


in manette perch accusate di detenzione di sostanze stupefacenti.

A pagina cinque

A pagina cinque

nel vivo linchiesta della magistratura


siracusana sul presunto
smaltimento di rifiuti di
origini industriali nel sito
della Ved, lo stabilimento
di contrada Bondif a Melilli, dove nei giorni scorsi
arrivata una squadra di
specialisti per sondare il
terreno dellazienda alla
ricerca di scorie di resine
interrate nel sottosuolo.
La denuncia di alcuni ex
dipendenti dellazienda.

rriver la prossima
settimana la declaratoria
della giunta regionale per
lo stato di calamit naturale, a seguito dei danni
subiti dalle aziende di
Pachino e Portopalo.

A pagina undici

A pagina quattro

Il 5 febbraio linsediamento

Tre nuovi
consiglieri
al Comune

POLITICA

Stato
di calamit
naturale
A

Diventa esecutiva la sentenza del Tar di Catania,

che ha ammesso la lista Rinnoviamo Siracusa


adesso al Consiglio comunale di Siracusa, detronizzando quella per la quale sono stati eletti in un
primo momento altre tre consiglieri comunali.
A pagina due

Politiche giovanili
e la strada Smart city
E stata una settimana quanto mai
impegnativa per la
Consulta
Comunale Giovanile di
Siracusa, guidata da
Marco Zappulla.
A pagina quattro

Cronaca di Siracusa 2
vermexio

Leone Sullo
Un grazie
ai consiglieri
uscenti

Sicilia 1 febbraio 2015, domenica

La notizia della decisione del Tar dove il Co-

mune dovr procedere alla surroga dei tre consiglieri comunali - ha colto di sorpresa il presidente del Consiglio Comunale Leone Sullo: E
chiaro che chi ha preso pi consensi adesso dovr sedere sugli scranni di sala Vittorini e lavorare per la citt, dispiace per chi va via al quale
va profuso un grazie per quello che hanno fatto
per il civico consesso: Gaetano Favara, Cristina

1 febbraio 2015, domenica

Merlino e Marina Zappulla. Il loro mandato nellaula di


palazzo Vermexio durato meno di due anni, mi auguro
per loro conclude il presidente Sullo - un impegno
continuo nella politica. Intanto la sentenza emessa dal
Presidente della prima sezione del Tribunale amministrativo regionale di Catania Salvatore Veneziano,
stata depositata ieri mattina. E nel primo pomeriggio di
ieri arrivata nelle mani del legale dei consiglieri della
lista Rinnoviamo Siracusa adesso, Peppe Calvo.

Esecutiva la sentenza del tar

Il 5 febbraio
sinsediano
i tre nuovi
consiglieri
Diventa esecutiva la

sentenza del Tar di


Catania, che ha ammesso la lista Rinnoviamo
Siracusa
adesso al Consiglio
comunale di Siracusa,
detronizzando quella
per la quale sono stati
eletti in un primo momento altre tre consiglieri comunali.
Il Tar ha proclamato
eletti Tonino Trimar-

chi, Santino Armaro


e Loredana Spuria.
Decadono, di conseguenza,
Gaetano Favara, Cristina
Merlino e Marina
Zappulla, eletti nella
lista Con Garozzo
sindaco.
A distanza di un anno
e mezzo il civico consesso cambia alcuni
soggetti ma non la
geografia politica, se

si esclude la posizione di Favara, che si


era avvicinato allopposizione.
Il Tribunale amministrativo regionale ha
infatti proceduto alla
proclamazione
dei
tre nuovi consiglieri
comunali, stabilendo
contestualmente
la
decadenza di altrettanti tre esponenti che
dalle ultime elezioni

nostre citt capoluogo. Altro che 35. Nel 2014, Frosinone ha superato
per ben 110 giorni i limiti. Ma non va bene neanche nelle citt pi
grandi come Torino in quarta posizione con 77 giorni di superamento
al pari di Vicenza e Benevento. Seguono Milano con 68 e Palermo con
65. Anche Roma non brilla finendo tra le peggiori, con 43 giorni oltre
la soglia limite. Nella classifica completa dei capoluoghi di provincia
che hanno superato con almeno una centralina urbana la soglia limite
di polveri sottili in un anno, nel 2014 Siracusa risulta diciassettesima
con la centralina peggiore ubicata in viale Teracati dove per ben 57
giorni ha superato la soglia dei 50 microgrammi per metrocubo.

Tre assessori regionali


per investire sul turismo
Qui sopra, il neo consigliere comunale, Santino Armaro.

amministrative hanno
ricoperto la carica di
consiglieri comunali.
A lasciare laula
allultimo piano di
palazzo
Vermexio
saranno
Marina
Zappulla, eletta nella fila del Pd, Gaetano Favara e Cristina
Merlino eletti nella
lista Garozzo sindaco. Favara gi da
qualche tempo aveva

deciso di sedersi tra


i banchi dellopposizione dando vita insieme a Fabio Alota
e Salvo Castagnino,
entrambi esponenti
di Nuovo Centro- destra, al gruppo misto
Protagonista.
Trimarchi, Armaro e
Spuria candidati della lista Rinnoviamo
Siracusa adesso, in
campo a sostegno

Open land e acqua


I due errori tattici
del sindaco
I

ella nostra citt si respirano sempre pi veleni. Polveri sottili e ozono sono
spesso fuori controllo e la conseguenza che ci ritroviamo sempre pi esposti a
livelli di smog oltre la soglia consentita. Lo scorso anno la peggiore stata Frosinone. Qui almeno una centralina di monitoraggio ha superato il limite (pari
a 35 giorni) oltre la soglia massima per il PM10. Sono questi i dati emersi da
Mal'aria 2015, il dossier di Legambiente che monitora l'aria che si respira nelle

Cronaca di Siracusa

editoriale. la nuova economia parte da zero

intervento del consigliere milazzo

l sindaco Garozzo con le vicende Open


Land e Servizio Idrico non ha cercato la
discussione e la concertazione della soluzione con lintero consiglio comunale e
con tutte le rappresentanze politiche cittadine; ha scelto di avventurarsi da solo.
Non ha pensato alla forza euristica della
scelta che nasce dal confronto dialettico
e alla forza politica della scelta che deriva dalla condivisione con le varie espressioni politiche cittadine. Ha voluto far
tutto da solo e adesso il risultato sotto
gli occhi di tutti. Abbiamo appena appreso che il Consiglio di Giustizia Amministrativa ha respinto le difese del comune
di Siracusa e ha nominato un consulente
di ufficio per calcolare lultra milionario
risarcimento da versare allOpen Land.
Si parla di circa 26 milioni di euro: una

Rilievi Malaria: Siracusa


al diciassettesimo posto

Sicilia 3

cifra che graver su tutti i contribuenti siracusani e che implicher non pochi problemi
amministrativi e forse giudiziari riguardo ai
bilanci comunali approvati e da approvare.
Eppure, quando nel giugno del 2014 avevo posto il problema in consiglio comunale
mi era stato risposto che non cera nulla di
cui preoccuparsi. Pressoch analoga storia
per il servizio idrico. Anche in questo caso
il sindaco ha preferito fare tutto da solo e
scegliere di affidare il servizio idrico e fognario ad unassociazione temporanea di
tre imprese selezionata senza gara pubblica
e senza nemmeno chiedere, prima di ogni
altra interlocuzione, il certificato antimafia.
Il risultato che: una delle tre imprese, particolarmente attiva nella Locride, non ha
fornito il certificato antimafia e ha dovuto
recedere dallati; dopo sette mesi il servizio

idrico, fognario e di smaltimento dei fanghi


ancora gestito in maniera provvisoria
dal comune dando luogo ad innumerevoli
e sempre pi pesanti disservizi a carico dei
siracusani e ad uninarrestabile emorragia
finanziaria a carico delle casse comunali;
ancora oggi nuvoloso ed incerto il futuro dei lavoratori dellex Sai 8 e delle loro
famiglie. Eppure anche su questo tema io
ed altri consiglieri avevamo pi volte invitato lamministrazione a dialogare e, da ultimo, nel consiglio comunale aperto del 19
dicembre 2014 avevo avvertito sullerrore
politico amministrativo di aprire le porte
del comune ad aziende non previamente conosciute e che i quotidiani nazionali avvertivano intrattenere rapporti sensibili nella
Locride.
Massimo Milazzo

della candidatura a
sindaco di Giancarlo
Garozzo,
secondo
le prime risultanze
dello spoglio delle
schede elettorali per
il rinnovo del consiglio comunale si era
fermati ad un soffio
dal raggiungimento
del quorum necessario per conquistare
la rappresentanza a
palazzo
Vermexio.
Allappello mancavano una manciata di
voti, solo 17.
Primo degli eletti nella lista risulta essere Tonino Trimarchi
che in passato stato
anche consigliere di
quartiere nella circoscrizione di Cassibile. Santino Armaro
che ha ricoperto la
carica di consigliere
provinciale, sempre
nellambito del centrosinistra. Loredana
Spuria invece al
suo primo impegno in
consiglio comunale.
Luscita di scena dei
tre consiglieri precedentemente risultati
eletti fa perdere una
rappresentante alla
componente femminile dellassemblea
di palazzo Vermexio.
Ci avverr in occasione della prossima
seduta il 5 febbraio
R.L.

Troppi fronti aperti,


troppi drammi occupazionali e il Prefetto
coordina tavoli
di disperazione
Tre

assessori regionali a
Siracusa per approfondire la
tematica dello sviluppo del
turismo locale. Se non storia questa, poco ci manca.
La presenza degli assessori
regionali Cleo Li Calzi, Antonio Purpura e Sebastiano
Bruno Corso, nellaula Vittorini del Consiglio comunale, che si sono confrontati
con amministratori pubblici
e soprattutto con gli operatori turistici, stato un forte
segnale della politica regionale affinch anche Siracusa
possa ambire ad avere una
propria strategia nel settore
turistico.
La presenza della Soprintendente ai beni culturali,
Beatrice Basile, anche
la garanzia che il nostro
patrimonio archeologico,
artistico e paesaggistico
rappresentano un bagaglio
irrinunciabile ai fini di un
programma sempre pi articolato e propenso ad ac-

In foto, il prefetto di Siracusa, Armando Gradone.

cogliere le iniziative rivolte


allo sviluppo del settore turistico.
La presenza dei tre assessori
per non deve riempirci gli
occhi. Va bene essere venuti
fino nella nostra citt, ma
altrettanto vero che le decisioni di prendono a Palermo e i nostri rappresentanti
politici hanno il gravoso
compito di tramutare in atti
legislativi concreti tutte le
ipotesi che vengono stilate
in ambito locale.
Lo andiamo dicendo ormai
da tempo che bisogna ave-

re il coraggio di investire
nellindustria del turismo e
non fare fuggire gli investitori.
E sotto gli occhi di tutti
la relazione del segretario
della Filctem che ha disegnato un quadro a tinte fosche proveniente dalla zona
petrolchimica siracusana.
Grandi aziende e persino
lEni non sembrano avere le
intenzioni reali di investire
ancora nella raffinazione. E
allora, occorre tenere presente la forza che ancora
questarea industriale mani-

festa in ogni suo aspetto ma


bisogna anche prendere in
considerazione la prospettiva, che non ci pare essere
molto proficua soprattutto
per il mantenimento dei livelli occupazionali.
Ancora una volta la settimana che ci lasciamo alle
spalle stata caratterizzata
da tensioni sociali, focolai
di proteste, sit-in e manifestazioni di vario genere. Da
pi parte, ormai, fioccano
i licenziamenti mentre per
i giovani le prospettive di
lavoro sono praticamente

nulle. Anche la prossima settimana sar carica di impegni soprattutto per il prefetto
Armando Gradone, sempre
pi impegnato in una lotta
impari, ha il calendario pieno zeppo di incontri che lo
vedranno coordinare diversi
tavoli di trattative sindacali
su diversi fronti. Un compito
difficilissimo.
Pi si va avanti e pi si incancreniscono le vicende di
lavoratori senza stipendio
quando non licenziati. E tanti altri entreranno nel limbo
della disperazione una volta
che si completa il ciclo di
cassa integrazione.
Siracusa ha fame di lavoro
e di occupazione. Bisogna
dare delle risposte alla nostra
gente e non lasciare incancrenire le situazioni anche
quelle pi latenti.
Ecco perch salutiamo con
grande soddisfazione la venuta a Siracusa dei tre assessori e il fatto che abbiano
messo al primo punto della
loro agenda il rafforzamento delle infrastrutture di cui
Siracusa carente. E allora,
bisogna davvero sbracciarsi
e puntare con decisione alla
conclusione dei lavori al porto grande e a dare un seguito
ai porti turistici, uno degli
sbocchi per lo sviluppo economico non soltanto della
citt capoluogo. La politica
deve dare delle risposte. Non
si pu trincerare dietro sterili
comunicati stampa di solidariet nei confronti di coloro
che perdono il lavoro. E il
momento che ci si unisca
tutti e si faccia fronte unico
per uscire fuori dalle secche
in cui siamo precipitati.
Giuseppe Bianca

lo affermano i consiglieri comunali di nuovo centro destra

Trovare delle soluzioni


al dramma dei lavoratori Sai 8
Sarebbe facile, oggi, dire lo avevamo detto-

Lo dichiarano lon. Vincenzo Vinciullo, Vice


Presidente Vicario della Commissione Bilancio
e Programmazione allARS ed i Consiglieri Comunali Alota, Favara e Castagnino, ma non lo
facciamo per il senso di responsabilit che ci ha
sempre contraddistinto in un questa vicenda, e
perch teniamo alla gestione pubblica del servi-

zio idrico e perch, come abbiamo sempre dimostrato, teniamo al futuro dei lavoratori. Per questo
motivo, hanno concluso Vinciullo, Alota, Favara
e Castagnino, ci asteniamo dal fare ulteriori considerazioni, cosa che adesso sarebbe facilissimo
fare, e invitiamo tutti, dalla Regione all'ex Provincia, ai Sindaci, a trovare soluzioni che siano
coerenti con le Leggi regionali e nazionali, e che,

soprattutto, abbiamo come obbiettivo la


salvaguardia vera, e non solo propagandistica, dei posti di lavoro e della gestione del servizio idrico integrato.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 1 febbraio 2015, domenica

1 febbraio 2015, domenica

POLITICA. gioved arriva la declaratoria della giunta

Stato calamit naturale


Si accelarano i tempo

Arriver

lo aveva tradito nel


prelevare denaro
con una tessera
bancomat di unaltra persona. Venerd
mattina gli agenti
della Polizia di Stato
in servizio presso
la Squadra Mobile
aretusea hanno dato
esecuzione allOrdinanza di Applicazione Misura Cautelare dellObbligo di
dimora emessa dal
G.I.P. del Tribunale
di Siracusa dello
scorso 22 gennaio, nei confronti di
un uomo P. A. di
42 anni, ritenuto
responsabile del
reato p. e p. art. 55
comma 9 D. L.vo
21.11.2007 n.231,
per aver indebitamente utilizzato la
tessera bancomat
intestata ad altra
persona, effettuando
prelievi in denaro o
pagamenti per un
ammontare complessivo di Euro
2.850.

I funzionari della Regione a Pachino per fare il punto


Pensava di farla
della situazione sui danni patiti dalle aziende
franca ma qualcosa

la prossima
settimana la declaratoria
della giunta regionale per
lo stato di calamit naturale, a seguito dei danni
subiti dalle aziende di
Pachino e Portopalo per
la nevicata di capodanno.
Ieri mattina nella sede
della Condotta agraria
di Noto a fare il punto
della situazione cerano
i funzionari dellassessorato regionale allAgricoltura,
Vincenzo
Cusumano,
dirigente
dei Servizi a supporto
delle imprese, Gaetano
Cim, dirigente dellarea Programmazione, il
dirigente dellIspettorato di Siracusa, Michele
Giglio, le associazioni
provinciali di categoria,
i rappresentanti dei produttori, gli amministratori dei comuni di Pachino, Portopalo e Noto e
il consigliere comunale
di Pachino, Sebastiano
Spataro, presidente della
commissione consiliare Agricoltura. Vista
limpellenza e lo stato

In foto, una serra colpita dal maltempo.

di necessit ha dichiarato il sindaco, Roberto


Bruno -, sono stati ridotti i tempi: da 60 giorni
a 20 giorni per arrivare
alla declaratoria: infatti
lo stato di calamit sar
dichiarato dalla giunta
regionale presieduta da
Rosario Crocetta alla
prima riunione prevista
dellesecutivo,
molto
probabilmente la pros-

sima settimana. Sono


interessati, per intero,
i territori di Pachino e
Portopalo e tutte le zone
di Noto dove insistono interventi serricoli.
Inoltre, da colloqui avuti
con lassessore regionale allAgricoltura, Nino
Caleca, si sta ragionando di un ristoro di 5 milioni di euro disponibili
dal fondo di solidariet

regionale, destinato alle


aziende che hanno subito i danni. E per sollecitare lintervento della
Regione, il consiglio comunale di Pachino, nella
seduta di gioved 29 gennaio 2015, allunanimit
ha approvato la deliberazione per lattivazione
del fondo di solidariet
regionale.
R.L.

riunione tra la consulta giovanile e i nuovi assessori Coppa e gasbarro

Politiche giovanili: la strada nuova


quella di Siracusa smart city

E stata una settimana quanto mai impe-

gnativa per la Consulta Comunale Giovanile di Siracusa, guidata da Marco Zappulla,


perch lorganismo lo scorso 27 Gennaio
si incontrato con lAssessore Comunale
Valeria Troia e con le altre realt giovanili
operanti in citt, mentre lo scorso 29 Gennaio, di propria iniziativa si incontrato
con i neo Assessori comunali Pierpaolo
Coppa e Teresa Gasbarro nellambito di
una seduta convocata ad hoc.
La riunione, organizzata dallAssessore
alle Politiche Giovanili Valeria Troia,
servita anzitutto per focalizzare i prossimi
obiettivi dellAssessorato, in particolare in
termini di formazione e lavoro. In un clima assolutamente informale, si parlato di
come sia intenzione dellAmministrazione
strutturare le politiche giovanili del territorio facendo leva su una gestione strategica
coordinata da un tavolo tecnico formato da

Nella foto a fianco,


Andrea Danto.

Con la mazza da baseball


in tre contro un senegalese

Avrebbero

fatto
parte di una spedizione punitiva nei
confronti di un cittadino extracomunitario, aggredito al
mercatino di tutti
i giorni. Il Gip del
tribunale,
Patricia
Di Marco, ha emesso unordinanza di
custodia cautelare
degli arresti domiciliari nei confronti di
Andrea Danto, siracusano di 26 anni,
accusato dei reati di
tentata estorsione e
di lesioni personali.
Nella stessa vicenda sono coinvolti e

zione alla valorizzazione della creativit


giovanile: in tal senso lAssessore Troia
vuole consolidare labbellimento degli
spazi cittadini con dei murales artistici per
iniziative che sono assolutamente aperte
alla partecipazione di singoli o di gruppi
creativi. Il tutto rientra in un quadro complessivo di rigenerazione urbana per cui il
nuovo motto progettare e riqualificare.

Pretendevano che il venditore ambulante


cedesse gratis un paio di scarpe ginniche

denunciati a piede
libero anche altri due
siracusani, Umberto
La Braca e Carmelo
Bianca, questultimo
da domenica sera in
carcere perch indicato come colui che
avrebbe tentato di
uccidere un diciannovenne affacciato
alla finestra di casa,
contro il quale ha
esploso un colpo di
pistola.
La vicenda si consumata nel marzo
dello scorso anno.

Secondo quanto ricostruito dal pubblico ministero Roberto


Campisi, il terzetto
si sarebbe avvicinato a muso duro verso
la bancarella di un
venditore ambulante
di origini senegalesi.
La vittima aveva allestito una bancarella nella quale aveva
posto la sua merce in
vendita.
I tre Siracusani
avrebbero preteso la
consegna gratis di
alcune paia di scar-

pe da ginnastica.
Ovviamente, il venditore ambulante ha
ritenuto
eccessive
le pretese dei tre, e
insisteva per farsele
pagare. A quel punto,
secondo la versione
dei fatti raccolta dalla magistratura, i tre
sarebbero andati in
escandescenza, aggredendo il senegalese che ha tentato
in qualche modo di
difendersi. Uno dei
tre, impugnava anche una mazza da

baseball con la quale


si scagliato contro
il malcapitato. Non
contenti, durate la
colluttazione, si sarebbero impossessati di diversi prodotti
esposti sulla bancarella.
Danto, che ha affidato la propria difesa
allavvocato Junio
Celesti, comparir
nelle prossime ore
dinanzi allo stesso
Gip che ha emesso
il provvedimento restrittivo per essere
sottoposto a interrogatorio di garanzia.
R.L.

gi noto alle forze


dell'ordine, perch
colto nella flagranza di detenzione
ai fini di spaccio
di sostanza stupefacenti del tipo
hashish. In particolare, a seguito
di perquisizione
effettuata presso
alcune abitazioni
in uso esclusivo
del summenzionato Frittitta, venivano rinvenute
allinterno di una
cassettiera della
cucina, un bilancino di precisione
elettronico e,
allinterno di un
secchio di plastica,
tre panetti di sostanze stupefacente, verosimilmente
del tipo hashish,
risultati essere di
circa 300 grammi
complessivi.
Frittitta veniva
accompagnato nel
proprio domicilio.

sorpresi da una pattuglia del commissariato di pubblica sicurezza di Pachino

In auto con hascisc


Tre pachinesi
finiscono in manette

Tre

Assessorato alle Politiche Sociali, Consulta


Giovanile Comunale, Consulta dei Giovani Imprenditori, Consulta Provinciale degli
Studenti e Confartigianato. La prospettiva
ormai certa per Siracusa quella di divenire Smart City a tutti gli effetti con tanto di
Smart Lab per la gestione delle nuove tecnologie.
La riunione servita pure per dare atten-

Cronaca di Siracusa

CRONACA.
Droga
Il Gip del
Arrestato
tribunale,
Patricia
34enne
Di Marco,
Agenti della Poha emesso lizia di Stato della
Mobile di
unordinanza Squadra
Siracusa, nel corso
di specifici servizi
di custodia
antidroga disposti
cautelare
dal Questore, hantratto in arresto,
degli arresti no
in flagranza di
reato, Antonino
domiciliari
Frittitta di 34 anni,

cronaca

Preleva
denaro con
bancomat
rubato
Denunciato

Sicilia 5

persone sono
finite in manette
perch accusate di
detenzione di sostanze stupefacenti.
Il provvedimento
stato adottato nei
confronti di Luigi
Iozia di 34 anni,
Pietro Di Mari di
28, Giorgio Scifo di 21, tutti con
precedenti di polizia ad eccezione di
Scifo che incen-

surato.
Gli agenti di polizia, nelleffettuare
un posto di controllo sulla strada
provinciale Rosolini-Pachino, hanno
fermato
unautovettura sospetta, a
bordo della quale vi
erano gli indagati.
Latteggiamento insofferente dei tre,
ha suggerito agli
operatori unaccurata perquisizione

sul posto che si concludeva con esito


positivo poich, debitamente occultato
allinterno del vano
cambio veniva rinvenuto un panetto
di Hashish del peso
complessivo di 100
grammi oltre ad una
dose di eroina del
peso complessivo di
mezzo grammo addosso ad uno dei tre.
Inoltre, allinterno
del cofano, veniva

In foto, Iozia, Di Mari e Scifo.

trovato altro materiale di sospetta


provenienza furtiva
consistente in bracciali, ciondoli e monili verosimilmente
in oro, portafogli,
nonch un bastone
in legno della lunghezza di cm 60 uti-

lizzabile quale arma


impropria, anchessi sottoposti a sequestro probatorio.
Pertanto, su disposizione del pm, i tre
sono stati sottoposti alla misura cautelare degli arresti
domiciliari. I tre ,

arrestati per detenzione ai fini di


spaccio di stupefacenti, venivano
indagati anche per
porto di oggetti
atti ad offendere e
ricettazione di oggetti rubati.
R.L.

Cronaca di Siracusa 6

di Titta Rizza

n attesa della chiamata di un processo


mi trovo sulla stessa panca con Pucci
Piccione e gli dico
bravo per la riuscita
della visita di Santa
Lucia in citt.
Si schiva e mi risponde che il merito
di Santa Lucia che
voleva venire nella
sua Siracusa, perch difficolt che
sembravano insormontabili improvvisamente si appianavano.
E mi ha detto
dellallegrezza della gente e di quanti
e quanti da giovani a meno giovani
ad anziani si sono
offerti di fare la
guardia al corpo
della Santa durante
lesposizione e per
non fare offendere
nessuno ha dovuto
istituire dei turni.
Son riuscito a farlo
parlare a ruota libera : una cosa che
mi ha colpito e che
ha imposto lui che
al passaggio della
processione avanti
al Santuario il tradizionale mazzo di
fiori fosse offerto
da Santa Lucia alla
Madonna delle Lacrime e non viceversa come e stato
sempre in precedenza: la Figlia che
deve portare i fiori
alla Madre e non la
Madre alla Figlia.
Poi con una punta
di orgoglio da siracusano
verace:
ha parlato degli alberghi che in pieno
inverno ha riempito
Santa Lucia; son
venuti dalle Calabrie ,dallintera
Sicilia, da Malta e
perfino dallArgentina .
La conclusione che
avrebbe fatto poi
scattare la discussione di cui dir subito dopo: Anche
Santa Lucia crea
turismo religioso.
Si d il caso che la
sera appresso, dopo
una sospensione di
tre mesi ci siamo
riuniti a pizza gli
amici del gioved;
al tavolo ci eravamo
un ex direttore di
sede ICE allestero

Sicilia 1 febbraio 2015, domenica

Cronaca di Siracusa

presentato il bilancio delle attivit svolte

TACCUINO.
Lourdes,
oltre tre milioni lanno di
pellegrini,vive
sulla parola
di tre bambini
che videro la
Madonna. Altrettanto per
Fatima che
registra almeno un milione
di pellegrini
lanno

I giovani dettano
la strategia
per lo sviluppo

In foto, un momento della riunione.

a Consulta dei giovani


imprenditori siracusani
ha tracciato il bilancio
dellattivit svolta nei
mesi scorsi. La premessa indicata in riferimento
al tavolo Siracusa Smart
City quella di una citt
con un grosso potenziale
inespresso, viziato da alcune grandi lacune. Una
di queste senza dubbio
la mancanza di una sorta
di cabina di regia, in
grado di coordinare tutti i
servizi digitali a disposizione di cittadini e turisti,
a partire proprio dai tanto apprezzati totem interattivi ma in generale in
termini di condivisione di
una strategia di sviluppo
condiviso e consapevole
della citt.
In questo senso il primo
input espresso dal tavolo
quale strumento principe per l'armonizzazione
digitale della citt , o
meglio dovrebbe essere,
una capillare copertura
della rete internet WiFi
o, quanto meno, dei siti
strategici turistici/culturali. Ad oggi l'unica area
coperta, grazie all'estensione del segnale proprietario del Comune, piazza Duomo; si riscontra tra
l'altro una mancanza di
segnalazione chiara della
presenza di un hot spot
wifi. La proposta scaturita dai presenti al tavolo
prevede la creazione di
un progetto pilota per il

buone pratiche da implementare per trasformare


lorganismo in uno strumento operativo di progettazione per la realizzazione di interventi mirati,
sfruttando al meglio le
opportunit di accesso ai
fondi pubblici, italiani ed
europei, come ad esempio
Horizon 2020. Dal confronto con Francesco Italia, Assessore al Turismo
e Spettacolo, Beni e Attivit culturali del Comune
di Siracusa, sono emerse
precise istanze da parte dei rappresentanti del
mondo imprenditoriale e
delle associazioni di categoria: Azione. Siracusa,
allinterno del Distretto
del Sud Est, non deve
accontentarsi di un ruolo
marginale ma deve porsi
come attiva, concreta e
propositiva protagonista
delle scelte e delle azioni
comuni; Partecipazione.
Risorse. il Distretto deve
facilitare laccesso agli
strumenti finanziari previsti dai Fondi europei;
Organizzazione. Va rivisto lassetto organizzativo del Distretto, ad oggi
basato su una visione settoriale delle attivit delle
tre provincie legata a una
supposta specializzazione
di ciascuna in un preciso
ambito: Catania in quello
della logistica, Ragusa in
quello dellagroalimentare e Siracusa in quello turismo; La portualit deve

La madonnina delle
lacrime di Siracusa.

Turismo religioso
Turisti o pellegrini?
(Istituto Commercio Estero) quellesperto di turismo
che anni fece venire i giapponesi in
Sicilia, il sottoscritto ed altri amici.
Riferisco la conversazione con Pucci Piccione e infine
parlo di turismo religioso come fosse
il caso di metterci
mano, magari creando unassociazione ad hoc.
Improvvisamente
la conversazione si
accalora con unesplosione irrefrenabile di rabbia e di
dolore dellesperto
di turismo che dice
che fu vox clamans
in deserto perch
n negli ambienti del turismo, n
negli ambienti del
Comune n perfino negli ambienti
ecclesiastici riusc
a far penetrare nelle dure cervici dei
suoi interlocutori la
importanza del turismo religioso.
Ed vero; ha ragione da vendere e per
quel che mi consta
gliene do testimonianza.
Cerchiamo di fare il
punto sul discorso :
Lourd, oltre tre milioni lanno di pellegrini, vive sulla
parola di tre bambi-

Sicilia 7

1 febbraio 2015, domenica

ni che videro la Madonna.


Altrettanto per Fatima che registra almeno un milione di
pellegrini lanno.
Mejougore
vive
delle visioni di un
gruppetto di persone; la Chiesa ancor
oggi e scettica sul
miracolo ,ma nonostante tutto questa
sconosciuta cittadina raccoglie un milione di pellegrini
lanno. Siracusa no;
al miracolo hanno
assistito migliaia e
migliaia di persone,
e il miracolo stato confermato dagli
esami chimici che
un allora ateo condusse sulle lacrime
della Madonna.
Ergo,
quello
di
Siracusa
fu un miracolo
pubblico,quello delle altre localit fu
privato: la testimonianza ci viene da
tre o quattro persone.
A questo punto mi
chiedo ma la certezza e la grandezza
del miracolo oltre
che a richiamare
Papa Woitila non
dovrebbe richiamare milioni e milioni
di persone da ogni
parte del mondo?
Se queste moltitudini non vengono a

Siracusa a chi spetta


la palma della inadeguatezza ai laici o
ai chierici?
A chi bisogna annoverare la sconfitta?
Sarebbe facile dire
i preti non ci sanno
fare; ma i preti non
studiano economia
,n economia turistica in particolare;
fanno i sacerdoti ed
hanno tutti in cuore lansia di fare
allargare al mondo
intero il culto della
Madonna della Lacrime di Siracusa.
Sono allora i laici
che sono inadeguati? Penso proprio di
s, sono i laici che
non sanno sfruttare
(che brutto termine,
ma stiamo parlando di economia) un
miracolo portentoso
della Madre Celeste che potrebbe
portare a Siracusa
un milione di persone lanno perch
il Miracolo delle
Lacrime ben pi
portentoso della solitaria apparizione
ai tre pastorelli di
Lourd.
Dovremmo pensarci; certamente ci
sono le ricette per
ripartire daccapo.
Innanzi tutto bisogna fare una distinzione : chi si
muove dalla propria

citt per andare in


un santuario non
un turista, ma un
pellegrino.
La differenza sostanziale; non si
va in un santuario
per leleganza o la
suntuosit di un albergo o per visitare
musei e siti antichi
(turismo culturale)
o per gustare i piatti
del luogo (turismo
culinario), o per
fare i bagni a mare
: si viene soltanto
per pregare,si viene
cercare pace per la
propria anima.
Allora bisogna creare i siti appositi per
accogliere non lontano dal Santuario
questi pellegrini.
Per creare questi
siti particolari bisogna contattare i
grandi organizzatori
dei viaggi di fede:
per esempio lOpera., lOpera Pellegrinaggi, lUnitalsi
e altre istituzioni
per il turismo religioso e creare in
Citt quelle strutture che ci richiedono
questi grandi operatori di masse di persone.
Immaginate la ricchezza per questa
nostra Siracusa se
destate e dinverno
potessimo contare
su migliaia di per-

sone che ovunque


alloggino debbono
pur mangiare,pur
bere un caff in un
bar, pur comprare
un souvenir da portare a casa.
Questo sarebbe il
vero servizio alla
Madre Celeste che
se ha pianto proprio
a Siracusa un motivo particolare doveva pur averlo per
scegliere la nostra
Citt.
Abbiamo il dovere
come figli di comunicare al mondo
ogni giorno questo
miracolo,abbiamo
il dovere come cittadini di creare ricchezza per la nostra
Siracusa.
Allora il lavoro da
fare c, e ce n
tanto: ci vuole che
tecnici del turismo
come i miei interlocutori della pizza, gente col cuore
grande come Pucci
Piccione, gli appassionati della Madonna come il rettore del Santuario
si mettano insieme,
ma con tanta umilt
con tanto rispetto
luno verso laltro
perch non c nessuno ne laico n
chierico che possa
avere il monopolio
del miracolo della
lacrimazione.

Centro Storico, da ampliare successivamente a


tutti i siti strategici, con
indicazione chiara della
presenza degli hot spot.
Per finanziare l'iniziativa
con tempi relativamente
brevi si potrebbe chiedere la partnership di
operatori del settore, ai
quali proporre l'adozione di un sito sul quale
posizionare un totem/
hot spot. Secondo argomento di discussione,
relativamente ai nuovi
mestieri ed aziende ad
alta innovazione tecnologica, stato la necessit
di mappatura delle nuove
aziende presenti nell'intera provincia, al fine di
creare un partenariato e
le premesse per una collaborazione futura pi
proficua. Inoltre, stata
evidenziata un'assenza o
comunque una limitata
fornitura di dati statistici
sulle start-up innovative
e sulle nuove imprese in
generale, elementi ritenuti di vitale interesse
per molti assessorati. Il
FabLab attualmente in
sviluppo grazie alla Camera di Commercio di
Siracusa trover nel comune aretuseo un partner
affidabile e credibile, una
sede nella quale anche le
scuole professionali potranno effettuare stage e
visite guidate, assegnando alla nascente struttura un ruolo di guida e di

ispirazione per generazioni di nuovi imprenditori.


E' invece gi stato presentato dal comune il progetto per la partecipazione al
bando europeo sulla creazione di un Incubatore
d'impresa, individuato in
forma duale presso un'ala
dell'attuale scuola Chindemi di via Algeri (per la
parte indoor) e l'annesso
parco all'aperto (per quella outdoor).
In caso di vittoria del
bando, l'incubatore diventer il fulcro di un
progetto legato alle politiche giovanili sul lavoro,
con la creazione di una
prima serie di sei borse
lavoro destinate per ad
espandersi.
Il rilancio e la riqualificazione della zona di
Mazzarona sono per
gi partiti con il progetto
Genius, una piattaforma
online aperta a tutti sulla
quale indicare in forma
scritta idee e progetti volti alla valorizzazione del
quartiere-dormitorio di
Siracusa.
Un plauso per il progetto
di riqualificazione della
Sala Randone, gi finanziato, che trasformer la
struttura attualmente in
decadenza in un Urban
Center per il confronto
culturale. Lattenzione si
focalizzata sul modello
organizzativo del Distretto del Sud Est e sulle

tornare al centro delleconomia siracusana, e il


distretto dovr favorire
la visione strategica di un
sistema portuale del Sud
- est con una governance
che tenga in considerazione le specificit dei porti
del distretto, da Riposto a
Pozzallo, passando da Catania, Augusta e Siracusa.
La tradizione marittima e
portuale di Siracusa deve
occupare il posto che le
spetta in nome della sua
storia e trovare lo spazio
necessario per sviluppare
le potenzialit ancora inespresse;
Turismo, Agroalimentare
e logistica vivono di infrastrutture stradali, portuali, ferroviarie: occorre,
dunque, accelerare nella
definizione degli interventi per rendere efficiente il sistema della mobilit e dei trasporti;
Il distretto del Sud - Est
deve essere al centro di
unampia strategia di
marketing per promuovere non un singolo prodotto o luogo ma lintero
territorio attraverso lintegrazione delle leve della comunicazione tradizionale con le opportunit
offerte da quelle digitali
sfruttando al meglio le
tecniche del racconto per
attrarre emozionalmente
il viaggiatore e indurlo a
vivere un'esperienza diretta dei luoghi.
R.L.

Lepisodio avvenuto due giorni fa a Priolo

Bastona il vicino di casa


Priolese denunciato per lesioni

i conclusa con una persona denunciata e


un ferito la lite tra vicini di casa, scoppiata
due giorni fa a Priolo Gargallo. I poliziotti
del commissariato di pubblica sicurezza di
Priolo Gargallo hanno raccolto, infatti, la denuncia di uno dei due contendenti, che dovuto ricorrere alle cure dei sanitari per una
ferita al capo, dovuta a una bastonata ricevuta
durante la colluttazione. Lepisodio accaduto gioved scorso ma stato denunciato solo

ieri dalla vittima dellaggressione. Questi ha


raccontato agli investigatori di avere ingaggiato una diatriba con il vicino di casa per un
presunto furto di acqua potabile. Dalle parole si passati ben presto alle mani ed stato
necessario lintervento di una pattuglia del
locale commissariato per sedare gli animi. I
poliziotti hanno anche soccorso uno dei due,
che presentava la fuoriuscita di sangue dalla
testa. Con lambulanza del 118, il malcapitato

stato trasportato al pronto soccorso dellospedale Umberto primo per essere sottoposto
alle cure dei sanitari. Il giorno successivo,
la vittima si presentata presso gli uffici del
commissariato per denunciare il suo vicino di
casa S.C., sostenendo che durante il litigio, abbia impugnato un grosso bastone di legno con
il quale lo avrebbe pi volte colpito. Lindagato dovr adesso rispondere del reato di lesioni
aggravate.

ASTE GIUDIZIARIE 8

Sicilia 1 FEBBRAIO 2015, DOMENICA

TRIBUNALE DI SIRACUSA

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

1 FEBBRAIO 2015, DOMENICA

PROSSIMA INSERZIONE:

04/02/2015
LE VENDITE GIUDIZIARIE

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne


il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile
stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si
pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo
busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di
dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile
offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc
procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni
corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri
lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e
Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione.
societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli
(che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile
del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione.
fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale secuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni.
allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico
se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno
Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode.
La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito:
sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale
di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

COME PARTECIPARE

www.astetribunale.com

INSERZIONI GRATUITE

BABY SITTER
OFFRESI
BABY sitter 35enne
cerca lavoro presso
famiglia distinta e a
modo, Disponibile anche per doposcuola e
per accompagnamento
a scuola, asilo, palestra.
Disponibilit anche in
ore serali. Seriet, puntualit ed esperienza
presso medesimi contesti Tel. 347/1201354
CERCO lavoro come
baby-sitter, molti anni
di esperienza, disponibilit massima Tel.
0931/37401
CERCO lavoro come
baby sitter, badante
o commessa, o collaboratrice domestica.
Con esperienza Tel.
348/9999738
PLURIDIPLOMATA con
diversi attestati professionali, avendo acquisito
numerose esperienze
pregresse su vari settori,
si offre come baby sitter,
come dama di compagnia o come pulizie
anche ad ore. Disposta
anche a fare nottate. Referenziata Max seriet
Tel. 339/4302436
RAGAZZA con diversi
anni di esperienza disponibile nellintrattenere bambini anche a domicilio Tel. 0931/37401
RAGAZZA cerca lavoro
come babysitter Tel.
366/1331174
SIGNORA referenziata
nel settore educativo
e dellinfanzia cerca
lavoro come baby sitter. Disponibilit sia
pomeridiana che notturna Tel. 340/3541405
- 328/0168084 0931/24936
FLORIDIA
CERCO lavoro come
babysitter. Solo mattina
o intera giornata. Zona
Floridia - Siracusa Tel.
324/6086454
SIGNORA 54enne cerca
lavoro come baby sitter.

Grande esperienza Tel.


339/8188958
ASSSISTENZA
ANZIANI
OFFRESI
RAGAZZO del Bangladesh con regolare
permesso di sogg. cerca
lavoro come domestico o assist. persone
anziane anche di notte Tel. 334/2528649 349/7648110
SIGNORA cerca lavoro come collaboratrice
domestica o altro, purch sia ad ore Telefonare 339/4929223
- 333/3125683
SIGNORA cerca lavoro come collaboratrice
domestica. Solo per la
zona di Siracusa Tel.
339/8364227
CERCO lavoro per
pulizia a ore o part
time Telefonare per info
392/3341224
CERCO lavoro come
collaboratrice domestica, per anziani o per
sole donne. Orario pomeridiano e serale Tel.
346/1351994
CERCO lavoro come
collaboratrice domestica, assist. anziani,
pulizie condomini uffici
o bar Tel. 388/3627895
CERCO lavoro come
baby sitter, badante
o commessa, o collaboratrice domestica.
Con esperienza Tel.
348/9999738
CERCO lavoro come collaboratrice domestica E
7 lora Tel. 0931/703338
- 347/0583085
COLL A BO R AT R I CE
domestica (automunito)
cerca lavoro per pulizie
appartamenti, villette
in zona balneare (Isola, Plemmirio, Ognina,
Fontane Bianche) e studi
professionali. Esperienza, seriet ed onest Tel.
347/1201354
FAMIGLIA con bambino
piccolino con referenze
nobiliari cerca lavoro

presso famiglie. Disponibilit totale di entrambi a


varie mansioni. Chiediamo stipendio con vitto e
alloggio. Zona Palazzolo,
Noto. No perditempo Tel.
338/6188211
RAGAZZA cerca lavoro
come collaboratrice domestica anche presso
persone anziane Tel.
338/5907755
SIGNORA referenziata
automunita, offro massima seriet, cerco lavoro a Siracusa, per
pulizie ad ore o part time,
oppure badante part
time Tel. 346/2203280 388/0580866
SIGNORA referenziata
cerca lavoro per pulizie ad ore o part time,
disposta ad assistenza
notturna solo per signora Tel. 346/2203280
- 392/8029058
SIGNORA seria e affidabile cerca lavoro per
pulizia o come badante.
Disponibile turno di notte

a casa o in ospedale Tel.


392/7740187
SIGNORA seria cerca lavoro urgentemente come
collaboratrice domestica
e badante. Anche full
time. No perditempo Tel.
380/2985799
RAGAZZA 29enne cerca lavoro come coll.
Domestica, baby sitter
e assist. Anziani. Tel.
347/3465039
PRIOLO
SIGNORA seria cerca
lavoro come collaboratrice domestica, solo nel
pomeriggio. Preferibilmente zona Priolo Tel.
388/3510136
AUTOMOBILI
ITALIANE
LANCIA Elefantino, colore blu, anno 99, unica
proprietaria, climatizzata, buone condizioni Tel.
339/7748298
Y10 colore oro, completa
di radio, ottime condizioni
E 1000 non tratt Tel.
339/3981317

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita
Procedimento civile n. 1471/13 R.G.
Si rende noto che giorno 25/3/15, ore 11.30, presso
il proprio studio sito a Siracusa nel viale Santa
Panagia 136/N, lavv. Giuseppe Librizzi proceder
allesame delle offerte di acquisto senza incanto, e
se del caso allaggiudicazione, del seguente bene:
appartamento (in corso di costruzione) sito
a Floridia (SR) nel Corso Vittorio Emanuele
456-458, piano T e 1, esteso mq. 224 ca.; in
catasto Fg. 25, p.lla 1824 (ex Fg. 28 p.lla 1158),
cat. A\3, vani 9. Limmobile oggetto di lavori
di straordinaria manutenzione meglio indicati
in perizia (cui si rimanda). Prezzo base dasta
108.000,00 (al netto dei costi di regolarizzazione
urbanistica indicati in perizia). Minima offerta
in aumento 6.000,00.
In caso di esito negativo della vendita senza
incanto, l1/4/15, ore 11.30, sempre presso
il proprio studio, lavv. Giuseppe Librizzi
proceder alla vendita allincanto dei suddetti
beni. Le offerte o le domande di partecipazione
dovranno essere depositate in busta chiusa,
presso lo studio del suddetto professionista,
entro le ore 12.00 del giorno precedente a
quello fissato per la vendita, accompagnate
da cauzione del 10% e deposito spese del
20%, con 2 assegni circolari non trasferibili
intestati allavv. Giuseppe Librizzi. Avviso
integrale e relazione dellesperto disponibile
sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero presso
lo studio predetto.


Il professionista delegato

FIAT Punto color turchese, 1.1 cc benzina, km 165.000, anno


98, 3 porte, rigomma-

ta nuova, revisionata,
buone condizioni E
700 Tel. 333/1447392 338/8989167

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Proc. Es. Imm. n 257/2013


AVVISO DI VENDITA
Si rende noto che il 26/03/2015, alle ore 12:00,
presso il proprio studio sito in Siracusa nella Via
Gioberti n 5/B, avanti lAvv. Omar GIARDINA,
professionista delegato giusta ordinanza del G.E.
del 15/06/2014, avr luogo la vendita senza
incanto o, nel caso in cui la vendita senza incanto
non abbia luogo per qualsiasi motivo, il 02/04/2015,
alle ore 12:00 avr luogo la vendita con incanto
del seguente immobile:
- Immobile sito nel Comune di Avola in C.da
Stretto di Carcellita, p.t., iscritto nel N.C.E.U.
del Comune di Avola, foglio 46, part. 1780, sub
4, categ. A/3, consistenza 3,5 vani.
Prezzo base del lotto: 42.130,00
Si avvisa che, per portare a compimento la pratica
di sanatoria aperta per limmobile oggetto di stima,
prevista la spesa complessiva di . 4.300,87
Gli immobili vengono venduti nello stato di fatto e
di diritto in cui si trovano, con tutte le accessioni,
pertinenze, attive e passive, cos come identificato,
descritto e valutato dallesperto nella relazione
di stima.
Ogni concorrente, in caso di vendita senza
incanto, per partecipare dovr depositare in
busta chiusa, ex art.571 c.p.c. al professionista
delegato Avv. Omar GIARDINA, presso lo studio
dello stesso, in Siracusa nella Via Gioberti n
5/B, entro le ore 12:00 del giorno antecedente
a quello fissato per la vendita, una cauzione
pari al 10% del prezzo proposto, comunque non
inferiore al prezzo base, ed un fondo spese pari
al 20%, mediante assegno circolare intestato al
professionista delegato, salvo conguaglio.
Inoltre, nel termine suddetto lofferente dovr
depositare dichiarazione in bollo contenente
lindicazione del prezzo, del tempo e del modo
di pagamento ed ogni altro elemento utile alla
valutazione dellofferta.
Ogni concorrente, in caso di vendita con incanto,
per partecipare dovr depositare entro le ore
12:00 del giorno antecedente a quello fissato
per la vendita, presso lo studio di cui sopra, una
cauzione pari al 10% del prezzo base dasta fissato
e un fondo spese pari al 20%, mediante assegno
circolare intestato al professionista delegato, salvo
conguaglio.
Per la vendita con incanto laumento minimo
stabilito in . 3.000,00
Laggiudicatario dovr depositare il prezzo di
aggiudicazione, dedotta la cauzione, nelle forme
previste per i depositi giudiziari entro il termine di
gg.60 dallaggiudicazione.
La relazione di stima trovasi pubblicata sul sito
www.astegiudiziarie.it.
Maggiori informazioni sul sito www.astegiudiziarie.
it o presso lo studio del professionista delegato
(tel.: 0931/65123), nei giorni di luned e gioved,
dalle 17:00 alle 20:00.
Siracusa, l 22 gennaio 2015
IL CUSTODE/PROFESSIONISTA DELEGATO
Avv. Omar GIARDINA

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Sicilia 9

ASTE GIUDIZIARIE

PROSSIMA INSERZIONE:

04/02/2015

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI www.astetribunale.com

STRANIERE
BMW 320 t.d. Berlina,
tagliandi originali, 4 porte, blu metallizzato, km
400.000, vetri elettrici,
autoradio, sedile e volante
regolabile, cambio sportivo, ammortizzatori nuovi
originali Blinstein/Bmw,
carrozzeria perfetta, unico
proprietario, affarone Tel.
339/6374744
CITROEN Picasso benzina anno 2001, km
125.000, in buone con-

dizioni E 1000 tratt Tel.


349/7560883
FORD Mondeo Dia anno
99, buono stato Tel.
0931/703232
MACCHINE di piccola
cilindrata vendesi. Occasione. Contattare Paolo B.
Tel. 389/1757991
QUADRICICLO minicar
Lieger XT Zero Max in
buone condizioni Tel.
0931/39299 dalle 20 alle
22
SMART a benzina anno

2002, perfette condizioni.


Causa inutilizzo E 2500
tratt Tel. 335/7584317
AIXAM diesel microcar,
discrete condizioni E 500
Tel. 348/6974771
BMW 320 D Berlina, anno
2001, colore argento, km
200.000, ottime condizioni
E 3000 Tel. 0931/769509
BMW 320 diesel, modello
2004, cv 150, 110kw, km
153.000, carrozzeria in
perfette condizioni, cerchi
in lega, clima bizona, abs,

alzacristalli elettrici, fendinebbia. gomme nuove,


macchina in ottime condizioni, prezzo occasione
E 4200 poco tratt. Vendo
per motivi di disoccupazione Tel. 339/6017752
- 339/4077441
BMW 320 t.d. Berlina 4
porte, blu metallizzato, km
400.000, tagliandato originale sempre officina Bmw
Italia con fatture relative,
4 vetri elettrici, autoradio
compat disc, sedile e vo-

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita
Concordato Preventivo n. 5/13 R. Conc. Prev.
Si rende noto che giorno 25/3/15, ore 12.00, presso il proprio studio sito a Siracusa nel viale Santa Panagia
136/N, lavv. Giuseppe Librizzi proceder allesame delle offerte di acquisto senza incanto, e se del caso
allaggiudicazione, dei seguenti beni:
LOTTO 1: box auto sito a Siracusa con accesso da via Carlo Forlanini 2/L e da via Necropoli Grotticelle
25/P, piano cantinato, interno 35, esteso mq. 21 ca., cat. C/6; in catasto Fg. 29 p.lla 58 sub 88. Prezzo base
dasta 12.000,00 (al netto dei costi meglio indicati in perizia per il rilascio del certificato di abitabilit).
Minima offerta in aumento 1.000,00.
LOTTO 2: box auto sito a Siracusa con accesso da via Carlo Forlanini 2/L e da via Necropoli Grotticelle
25/P, piano cantinato, interno 64, esteso mq. 25 ca., cat. C/6; in catasto Fg. 29 p.lla 58 sub 117. Prezzo
base dasta 14.250,00 (al netto dei costi meglio indicati in perizia per il rilascio del certificato di abitabilit).
Minima offerta in aumento 1.000,00.
LOTTO 3: locale destinato a magazzino sito a Priolo Gargallo con accesso dalla via Brenta 44/46, piano
seminterrato, esteso mq. 117 ca., cat. C/2; in catasto Fg. 79 p.lla 582 sub 10. Prezzo base dasta
50.250,00. Minima offerta in aumento 5.000,00.
LOTTO 4: lotto di terreno sito a Siracusa in via Augusta 38 (progetto costruttivo approvato secondo le
specifiche meglio descritte in perizia) esteso mq. 1.536 ca. risultante dalla demolizione di un fabbricato gi
censito nel C.d.F. del Comune di Siracusa al foglio 30, p.lla 71, insistente sulla particella censita al C.d.T.
nel foglio 30, p.lla 71 (ente urbano), ricadente in zona omogenea B4b del vigente P.R.G.. Prezzo base
dasta 567.750,00. Minima offerta in aumento 15.000,00.
LOTTO 5: appartamento sito a Siracusa in via Archia 45 / via Eumelo 73/E, piano 3, vani 4, esteso mq.
47 ca., cat. A/2; in catasto Fg. 45 p.lla 1427 sub 28. Prezzo base dasta 124.500,00. Minima offerta in
aumento 5.000,00.
LOTTO 6: box auto sito a Siracusa in via Archia 45 / via Eumelo 73/E, esteso mq. 22 ca., cat. C/6; in
catasto Fg. 45 p.lla 1427 sub 11. Prezzo base dasta 26.250,00. Minima offerta in aumento 2.000,00.
LOTTO 7: appartamento destinato ad ufficio sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano 1, vani 4, esteso
mq. 77 ca. con terrazza di pertinenza estesa mq. 115 ca., cat. A/10; in catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 48.
Prezzo base dasta 211.500,00. Minima offerta in aumento 10.000,00.
LOTTO 8: appartamento destinato ad ufficio sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano 1, vani 4, esteso
mq. 92 ca. con terrazza di pertinenza estesa mq. 95 ca., cat. A/10; in catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 49.
Prezzo base dasta 231.750,00. Minima offerta in aumento 10.000,00.
LOTTO 9: appartamento destinato ad ufficio sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano 2, vani 4, esteso
mq. 103 ca. con terrazze di pertinenza estese mq. 71 e mq. 43 ca., cat. A/10; in catasto Fg. 33 p.lla 2792
sub 53. Prezzo base dasta 261.750,00. Minima offerta in aumento 10.000,00.
LOTTO 10: posto auto sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano terra, esteso mq. 15 ca., cat. C/6; in
catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 10. Prezzo base dasta 3.750,00. Minima offerta in aumento 1.000,00.
LOTTO 11: garage sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano seminterrato, esteso mq. 21 ca., cat. C/6;
in catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 24. Prezzo base dasta 16.500,00. Minima offerta in aumento 2.000,00.
LOTTO 12: garage sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano seminterrato, esteso mq. 19 ca., cat. C/6;
in catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 29. Prezzo base dasta 15.000,00. Minima offerta in aumento 1.000,00.
LOTTO 13: garage sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano seminterrato, esteso mq. 19 ca., cat. C/6;
in catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 30. Prezzo base dasta 15.750,00. Minima offerta in aumento 1.000,00.
LOTTO 14: garage sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano seminterrato, esteso mq. 35 ca., cat. C/6;
in catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 32. Prezzo base dasta 28.500,00. Minima offerta in aumento 2.000,00.
LOTTO 15: garage sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano seminterrato, esteso mq. 35 ca., cat. C/6;
in catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 34. Prezzo base dasta 28.500,00. Minima offerta in aumento 2.000,00.
LOTTO 16: garage sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano seminterrato, esteso mq. 21 ca., cat. C/6;
in catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 36. Prezzo base dasta 15.000,00. Minima offerta in aumento 1.000,00.
LOTTO 17: garage sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano seminterrato, esteso mq. 21 ca., cat. C/6;
in catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 39. Prezzo base dasta 16.500,00. Minima offerta in aumento 2.000,00.
LOTTO 18: garage sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano seminterrato, esteso mq. 19 ca., cat. C/6;
in catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 40. Prezzo base dasta 15.000,00. Minima offerta in aumento 1.000,00.
LOTTO 19: garage sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano seminterrato, esteso mq. 19 ca., cat. C/6;
in catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 41. Prezzo base dasta 15.000,00. Minima offerta in aumento 1.000,00.
LOTTO 20: appartamento in villa con annesso terreno di pertinenza esteso mq. 940, in catasto Fg.
34 p.lla 1218 sito a Siracusa in via Filisto 93, piano T, vani 5,5, esteso mq. 158 ca. (comprensivi delle
pertinenze), cat. A/3; in catasto Fg. 34 p.lla 1079. Prezzo base dasta 437.250,00. Minima offerta in
aumento 15.000,00.
In caso di esito negativo della vendita senza incanto, l1/4/15, ore 12.00, sempre presso il proprio studio,
lavv. Giuseppe Librizzi proceder alla vendita allincanto dei suddetti beni. Le offerte o le domande di
partecipazione dovranno essere depositate in busta chiusa, presso lo studio del suddetto professionista,
entro le ore 12.00 del giorno precedente a quello fissato per la vendita, accompagnate da cauzione del 10%
e deposito spese del 20%, con 2 assegni circolari non trasferibili intestati allavv. Giuseppe Librizzi. Avviso
integrale e relazione dellesperto disponibile sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero presso lo studio predetto.

Il liquidatore
Avv. Giuseppe Librizzi

Le ASTE GIUDIZIARIE saranno inserite dalla data di pubblicazione del bando fino alla data prevista per l'asta sul sito:

lante regolabile in altezza,


leva cambio marcia corta
sportiva, ammortizzatori
nuovi originali Blinstein/
Bmw, carrozzeria perfetta,
unico proprietario, affarone Tel. 377/1737133
CAUSA poco utilizzo,
km 34.500 vendo Suzuki
Wagon R+, cc 1.3, unica
immatricolazione 2002,
guidata sempre dal proprietario, mai incidentata,
colore verde, carrozzeria
in buone condizioni, motore ineccepibile, consumi contenuti. Assicurasi
rapporto prezzo-prodotto
favorevole allacquirente
E 2500 Tel. 338/5498330
HONDA Jazz Grafite 1.4
benzina, modello Sport,
super accessoriata, vetri
oscurati, comandi radio
al volante, vendesi anche
pezzi singolarmente Tel.
389/9233825
MICROCAR modello M1,
anno 2005, colore azzurro
metallizzato E 3000 tratt
Tel. 347/4439498
MICROCAR Aixam 400,
colore bianco, anno 99,
km 18.000, mai incidentata, tenuta in garage, no
clima, cambio manuale,
revisionata fino a marzo
2015 E 3000 tratt Tel.
366/1974369
OPEL Vectra in ottime
condizioni, anno 2002, cc
2.2, km 109.000 E 2000
tratt Tel. 338/8424162
VENDESI Seat Loen
2.00 t.d., anno 2007, km
100.000. Prezzo da concordare Tel. 347/3465039
VOLKSWAGEN Mag-

giolone anno 2000, 1.9


t.d., km 160.000, ottime
condizioni E 3700 Tel.
347/4439498
FLORIDIA
SMART for four 1.5 diesel,
anno 2006, E 3450 Tel.
339/1051389
FUORISTRADA
TOYOTA Suv Rav-4, anno
2006, diesel, km 100.000,
unico proprietario, ottime
condizioni E 11.499 Tel.
347/9289682
AUTO DEPOCA
E SPECIALI
CITROEN del 1953 noleggiasi per matrimoni Tel. 348/3153272 393/7779171
FIAT 124 coup, anno
70, meccanica nuova e
carrozzeria da restaurare
Tel. 338/5994706
MACCHINA D'epoca
del 1960, Lancia Appia,
noleggiasi x matrimoni Tel. 348/3153272 393/7779171
CATANIA
FIAT 500 L, anno 68,
E 2700 tratt. No perditempo. Zona Giarre Tel.
347/9289682
MARMITTA Porsche 911,
buone condizioni vendesi
Tel. 339/6374744
RADIO per auto Autovox, mai usata E 40 Tel.
388/3577428
RICAMBI auto usate di
tutte le marche vendo per
chiusura attivit. Esempio:
kit airbag, ricambi meccanici, elettrici e di carrozzeria, ecc. Disponibilit
di vendita in blocco Tel.
338/4304799

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita
Procedura esecutiva n. 531/96 R.E.I.
Si rende noto che giorno 18/3/15, ore 11.00, presso
il proprio studio sito a Siracusa nel viale Santa
Panagia 136/N, lavv. Giuseppe Librizzi proceder
allesame delle offerte di acquisto senza incanto, e
se del caso allaggiudicazione, del seguente bene:
appartamento sito a Siracusa in via Misterbianco
19, 3 piano, vani 6, cat. A/3; in catasto Fg. 30
p.lla 560 sub 35. Prezzo base dasta 40.671,00.
Minima offerta in aumento 3.000,00.
In caso di esito negativo della v.s.i., il 25/3/15,
ore 11.00, sempre presso il proprio studio, lavv.
Giuseppe Librizzi proceder alla vendita allincanto
del suddetto bene. In entrambi i casi, le offerte
o domande di partecipazione dovranno essere
depositate (previo appuntamento telefonico)
in busta chiusa, presso lo studio del suddetto
professionista, entro le ore 12.00 del giorno
precedente a quello fissato per la vendita,
accompagnate da cauzione del 10% e deposito
spese del 20%, con 2 assegni circolari (non
postali) non trasferibili intestati allavv. Giuseppe
Librizzi. Avviso integrale e relazione dellesperto
disponibile sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero
presso lo studio predetto.


Il professionista delegato

Avv. Giuseppe Librizzi

societ 10

Costo confezione
sempre pi incisivo

a
confezione limballaggio
necessario
per trasportare e
vendere qualsiasi prodotto. Vi
sono confezioni
semplici
spartane, che utilizzano solo carta o
plastica, altre che
hanno lo scopo
di accattivare il
cliente e pertanto pi eleganti e
di materiale pi
pregiato.
Comunque, le une
e le altre, prima
o poi finiranno
nel
cassettone
dellimmondizia.
Ora, se le confezioni
costose
sono
utilizzate
solo per prodotti
voluttuari e non
di prima necessit, nulla da eccepire, ma quando
queste vengono
usate per prodotti di prima necessit,
ritengo
di fare qualche
riflessione.
In
questi periodi di
crisi, ritengo che
si debba cercare ogni possibile
artifizio per ridurre il costo dei
prodotti di prima
necessit.
Purtroppo ho dovuto
constatare che nei
Supermercati si
tende a vendere
molti prodotti in
confezioni sem-

Le lettere proibite
della mia adolescenza

Ero appena da qualche mese un novello

pre pi piccole.
Certo questo un
metodo per non
far riflettere lacquirente su quanto sia aumentato
intrinsecamente il
prodotto venduto.
Le confezioni di
liquori sono passate lentamente
da 1 litro a 750
ml, adesso anche
a 500 ml. Le confezioni dei dentifrici che di norma
erano 200 g. ora
sono divenute da
150 g. ed accertato che almeno
5 g. di prodotto
rimane
sempre
non
utilizzato.
Le confezioni di
carne in scatola e
tonno, sono divenute monoporzione.
Sarebbe
troppo

lungo
elencare
tutti gli altri prodotti.
Quindi,
diminuendo il prodotto confezionato, il
costo del contenitore incider sempre pi sul costo
finale
dellarticolo andando in
senso contrario al
risparmio. E anche da tener presente, come dicevamo innanzi, che
tutte le confezioni
andranno a finire nei cassonetti
dellimmondizia,
aumentando i costi di smaltimento. A mio avviso,
come gi fatto
per alcuni prodotti di igiene, si
dovrebbe ritornare al cosiddetto
prodotto sfuso.

I contenitori riutilizzabili vengono portati dallo


stesso acquirente.
I prodotti che
potrebbero essere venduti in tal
modo sono anche gli olii, lo
zucchero, ed altri prodotti per la
casa. Per quelli
ove impossibile
la vendita sfuso si dovrebbero
creare confezioni
famiglia (pasta,
riso,
zucchero,
legumi ecc.) di 5
kg.
Perch
qualche
Supermercato
non si specializza in confezioni
famiglia e sfuso ? Sono sicuro
che farebbe affari
doro!
Giorgio Guarnaccia

Sicilia 11

1 febbraio 2015, domenica

Sicilia 1 FEBBRAIO 2015, DOMENICA

quindicenne, quel San Giuseppe del cinquantotto. Il mio primo viaggio in treno
verso il continente, insieme con qualche
amico della parrocchia, aveva assecondato
molte mie inedite emozioni di pellegrino, per
scoprire di persona la novit del traghetto
inghiotti vagoni, dei paesaggi mai osservati,
facendomi appropriare di numerose sensazioni nuove. Si celebrava il novantesimo di
fondazione della GIAC, la Giovent Italiana
di Azione Cattolica, ed eravamo convenuti
a Roma da tutta Italia per ribadire il nostro
motto di preghiera, azione, sacrificio,
stringendoci numerosi intorno a Pio XII,
Bianco Padre che anche con le parole del
nostro inno, rappresentava per noi la meta,
luce e guida.
Lo avevamo visto transitare benedicente in
piazza San Pietro sul trono mobile condotto
dai sediari vaticani, e poi fotografato alla meglio in bianco e nero. Non potevamo sapere
che il nove ottobre di quello stesso anno ci
avrebbe lasciati affidandoci, dopo diciannove giorni dalla sua dipartita, ad Angelo
Roncalli Patriarca di Venezia. Secondo le
profezie del monaco Malachia, quel pastor
et nauta sarebbe divenuto Giovanni XXIII
e avrebbe segnato una nuova, positiva svolta
per tutta la Chiesa. Anche il Papa buono se
ne and il tre giugno del sessantatre, e nei
decenni successivi fu seguto nel suo viaggio
senza ritorno da qualche mio compagno nella
fede ed attivo componente delle comunit
giovanili delle parrocchie siracusane di San
Paolo e del Pantheon. Un breve ma intenso
evento, quello romano, che a distanza di tanto
tempo emerso nella mia mente soprattutto
quando, ritrovando qualche pubblicazione
datata, sono stato spronato a rileggere certe
pagine ingiallite di orientamenti, scritte per
noi adolescenti degli anni cinquanta.
Sono dei volumetti, siglati per me dallautore
Claudio Bucciarelli, dai titoli accattivanti
come lettere al vento e lettere proibite.
Pi che dei veti simbolici alla lettura, sono
delle decise sollecitazioni ancora attuali a
familiarizzare, tramite quelle righe, con la
nostra coscienza con la quale forse fatichiamo ancora adesso, da adulti, ad avere un
intimo e costruttivo rapporto. Valutando gli
ottantaseimila secondi presenti ogni giorno
nella nostra vita, ci si arrende ancora oggi
allimpossibilit di saperne sfruttare qualcuno per dialogare con noi stessi o con la
Divinit della nostra fede, riflettendo magari
saggiamente sulla pianificazione dei nostri
giorni futuri. Diverse pagine di quei libretti
esortano ad operare sempre accortamente
il bene, senza attendersi alcun riscontro se
non interiore. Avere casualmente alimentato
degli struggenti ricordi ha riaperto qualche
gradita parentesi dei miei lontani trascorsi,
che talvolta esigono di essere ancora apprezzati, e magari pazientemente condivisi, pur
fra gli ostacoli imposti dai ritmi illogici dei
nostri tempi.

Cronaca di Siracusa

Indagini tecniche allo stabilimento


della Ved di contrada Bondif

Entra

nel vivo
linchiesta della magistratura
siracusana
sul
presunto smaltimento di rifiuti
di origini industriali nel sito
della Ved, lo
stabilimento di
contrada
Bondif a Melilli,
dove nei giorni
scorsi arrivata una squadra
di specialisti per
sondare il terreno dellazienda
alla ricerca di
scorie di resine,
interrate nel sottosuolo.
La denuncia di
alcuni ex dipendenti dellazienda, di propriet
della
famiglia
dellex ministro
dellAmbiente,
Stefania Prestigiacomo, pervenuta sul tavolo
del procuratore
capo Francesco
Paolo Giordano,
che ha aperto
un procedimento
dindagine
per verificare se
quanto riferito
dai testimoni abbia un riscontro
oggettivo e tale
da
prospettare
un procedimento penale a carico dei titolari
dellazienda.
Il
procuratore
Giordano ha affidato lincarico di
consulenza a un
docente dellUniversit di Catania, specializzato in ingegneria
sanitaria e in tutela dellambiente. Venerd scorso, il perito ha
eseguito un so-

Il procuratore capo Francesco Giordano ha affidato incarico


a un consulente per verificare quanto riscontrato sotto terra nellarea Ved
pralluogo allinterno dellarea
dellimpresa che
opera tuttoggi
nel settore industriale per la

degli interventi
in alcune aree
dellazienda,
e in particolar
modo in un vallone, laddove i

dal procuratore
Giordano Ovviamente ancora troppo presto per giungere
a
qualsivoglia

a un illecito penale in materia


ambientale oppure tutto sia avvenuto nel pieno
della liceit In

to delle sostanze
potenzialmente
inquinanti, sotterrandole allinterno della propria azienda.
Gi da quando
nellaprile dello scorso anno

Nel mirino
la societ
di propriet
della famiglia
della ex
ministro
dellAmbiente
Stefania
Prestigiacomo

In foto in alto, produzione della Ved;


a fianco, il Procuratore capo Francesco Giordano;
sotto, il palazzo di Giustizia a Siracusa.

realizzazione di
manufatti
per
condotte di fluidi e nel settore
delle tenute e dei
servizi di manutenzione.
Il consulente tecnico si avvalso
dellopera di una
societ specializzata nel sondaggio del sottosuolo per eseguire

testimoni hanno
riferito di avere
notato per anni
attivit dinterramento di residui
della lavorazione delle resine.
Dallattivit di
sondaggio eseguita sul posto
sembra sia stato
trovato qualche
primo
riscontro come riferito

conclusione. Occorrer, infatti,


verificare quanto
acquisito e per
tale motivo ho
affidato la consulenza tecnica
a uno dei luminari
dellingegneria sanitaria.
Dallesito della
perizia si potr
comprendere se
siamo di fronte

buona
sostanza,
linchiesta
della magistratura siracusana
servir a comprendere se, per
evitare lonere
del trasporto dei
rifiuti di origine
industriale,
limpresa
Ved
abbia utilizzato la scorciatoia
dellinterramen-

si sono accesi
i riflettori della
magistratura
siracusana
sullazienda, i responsabili della
Ved si sono detti assolutamente
sereni dalle indagini imbastite dalla Procura
della Repubblica
di Siracusa.
G.B.

SPECIALE 12

Sicilia 1 FEBBRAIO 2015, DOMENICA

1 FEBBRAIO 2015, DOMENICA

RUBRICA A CURA DEL DR SALVATORE FONTANA

L occidente allo sbando,


ha perso la sua identit
La presunzione della stupidit imperante, ha portato per primi i francesi,
a disattendere lammonimento di De Gaulle, col suo discorso del 1959

Questo non vuole essere unaccusa


contro qualcuno, ma
una realt maturata
nel tempo, per difetto di intuito, per
deficienza naturale
di chi si sono imposti
alla guida degli Stati
Europei con una politica pragmatica di
buonismo.
La loro suprema
preoccupazione, per
darsi un nome
stata: Siamo tutti
fratelli. Se questo
fosse stato inteso
come rapporti umani
di operativit pacifica, nella diversit di
gene, sarebbe stata la
situazione migliore e
duratura nel tempo.
Purtroppo la mediocrit dei soggetti di
cui sopra, ha fatto
capire esattamente
lopposto e ha portato ad abbattere le
frontiere, non solo
geografiche. Questo
non riferito al patto
di Schengen, perch,
semmai, lultimo
tassello della baraonda generale in
cui viviamo, ma il
pi stupido buonismo che ha svuotato
il rapporto umano
fra culture e geni
diversi, ma in tolleranza remissiva
com. Esattamente
il contrario di come,
lo vorremmo. La
presunzione della
stupidit imperante,
ha portato per primi
i francesi, a disattendere lammonimento di De Gaulle,
col suo discorso del
05.03.1959. Disse,
fra laltro, Con la
tolleranza senza limite, la Francia non
sar pi la Francia.

E superfluo annotare, la persecuzione


ad Oriana Fallaci
perch ampliava con
unanalisi propositiva lo status di pericolo visto da De Gaulle.
I fiorentini ci sanno
fare a perseguitare i
Grandi.
Il non avere capito lo
status conseguente,
ha portato la satira
francese alloffesa
della parte pi sen-

sibile e intoccabile
di quel popolo, con
il quale, nel rispetto
della diversit, non
consentito deriderne
la religione. Ci sono
gli atei che sono
convinti del nulla,
ma c la maggioranza dei popoli che
crede sino allesaltazione. Dunque in
questo innegabile
contesto, bisognava
essere prudenti. Se

a questa situazione
generale di assieme,
aggiungiamo poi di
andarli a stimolare
sino a casa loro dal
sig. Sarkozy, forse
preso dalloblio della
canzone di Claudio
Villa Aprite le finestre, primavera;
questa portava allegria, la primavera
araba cos battezzata
da Sarkozy, ha portato e porta lutti e

disastro. Oggi siamo


a quanto ammoniva De Gaulle. Ma
chi lo ha capito,
o lo capisce nella
sua lungimiranza?
Nessuno, neanche
coloro che si sono
giubilati, o per scarso
intuito nella trigonometria umana, o
perch serviva per
avere un punto fermo istituzionale, o
quantaltro. Vorremmo affrontare una
didascalia di valori
di quanti operano
nella vita istituzionale, che si sono, o
sono stati sopravvalutati, al punto di
percepire di stare
sopra la Costituzione, (questo un
caso tutto italiano)
tante volte avocata, per superarla, a
ragione di esigenze
di casta, propulsore
della dinamica di
superamento della
volont popolare,
sancita dallart. 1
della Carta, come
punto fermo del suc-

cessivo art. 25. Non


solo, ma non tenendo
conto del pilastro
fondamentale del
diritto (nullum crimine, nulla pena sine
lege). Eppure sono
stati giubilati, come
eminenti statisti,
menti sane non
arriverebbero mai a
tanto, in omaggio
alla decenza, soprattutto del diritto.
Ma la storia, col suo
passo fermo e felpato, quando chi la
tiene sotto controllo saranno superati
per fatto naturale di
passaggio generazionale, sar illuminata, in omaggio alla
verit. Siamo certi
che i protagonisti
dellavvenire non si
limiteranno a leggere le idiozie scritte
sinora, ma, alla luce
della realt che trovano, avranno forte
volont di capire la
verit, vilipesa dalla
mediocrit, endemia
che affligge lera
presente.
Il curriculum di quanto sinora esposto, in
ragione dello status
che lItalia vive, non
pu che condurre alla
situazione attuale, le
cui radici stanno
nel passato remoto
della nostra storia,
e non pu che stare
con quella continentale, per connessione
problematica. Se osserviamo che cosa o
per quali motivi dal
1870 nel continente
europeo si sono concatenati tre conflitti,
anche se il primo non
coinvolse altri Stati
di altri continenti; gli
altri due 1914 e 1939,
assunsero la dimensione di mondiali,
auspice stata sempre la Francia. Non
ha mai rinunciato
a pensare che dove
mise piede Napoleone era tutto suo.
La Germania che
era in fase di formazione fra regione
Prussia e regioni occidentali, soprattutto
allAlsazia e alla
Lorena che se lera

ripresa, 1870. Se
poi aggiungiamo la
tagliola (1914-18)
di Danzia e Stati
tedeschi confinanti
con la Polonia e a
questa incorporati, la
frittata si complet.
Questa volta (1945)
la Francia, ammonita dagli U.S.A. , ha
fatto la brava, ma
ha recuperato a
danno dellItalia, e
se non fossero fortemente intervenuti gli
U.S.A. voleva incorporarsi il Piemonte.
Tuttora non c un
trattato di pace con
la Germania, tranne
alcune condizioni
di ordine militare,
ognuno rientrato
nei propri confini alla
data primo settembre
1939. De Gaulle,
statista di alto livello, si accontent.
I tedeschi, che non
tradiscono la loro
identit genetica
di alto intuito, hanno
taciuto, e qualcosa lhanno pensata. Ne parliamo, di
questo, pi avanti.
Per il contenuto
del terzo conflitto,
all8 settembre 1943,
nellordine temporale, lItalia ha pagato,
come gi detto, per
tutta risposta, alle
condizioni geografiche territoriali fissate
con il trattato di pace
1918.
Qualcuno potrebbe
eccepire Che centra questo riporto storico con la premessa
di questa riflessione
socio etica- politica che oggi i cinque
continenti stanno
vivendo? Centra
s, perch il retroterra dellattuale
situazione. LItalia
non ha avuto un De
Gaulle, n un Adenaur che avrebbe potuto inquadrare bene
lo status europeo del
prossimo futuro, e
inserire lItalia, con
le sue problematiche, alla migliore
soluzione, no! Siamo
allUnione Europea come partner di
secondo livello.

Per semplificare la
chiamiamo triplice,
anche se questo termine storicamente
unaltra cosa: Italia
Francia Germania,
a Roma stilano un
protocollo, e nasce
il MEC.
LItalia nel darsi nel
1946 una struttura
Costituzionale che
rendesse il Paese
governabile, invece,
colpevolmente si
deprime, gli altri,
Francia e Germania,
si attrezzano.
LItalia guarda al
passato, e abbia-

mo una Carta in
forza della quale
comandano tutti e
nessuno. Per avere
una legge occorrono
620 giorni e non
detto che la Corte
Costituzionale dia
lOk. Sino ad oggi la
situazione uguale.
I democratici per
mostrina, nonostante minoranza
allinterno dell interno del loro partito, fanno guerra distruttiva alla
maggioranza. Loro
sono Il verbo. In
Francia, gli atto-

ri della politica,
non fecero tesoro
dellammonimento
di Ge Gaulle e il
Paese si ritrov quasi
nella stessa situazione dellItalia. Ma De
Gaulle cera, diede al
popolo una carta
che lapprov con
l86% dei suffragi, la
Francia incominci
ad andare bene, sino
a quando il potere di
governare non lassunse la sinistra, la
quale, col suo naturale populismo, apr,
senza riserva, le porte allimmigrazione,

Sicilia 13

tradendo, repetita
iuvant, lammonimento di De Gaulle.
Questa iniziativa ha
portato allattuale
situazione generale.
I tedeschi, invece,
subito vedono innanzitutto Germania.
Ad ovest avevano
le truppe di occupazione statunitensi,
inglesi e francesi,
non si occupavano
di altro che riparare
le distruzioni causate
dalla guerra e rimettersi in cammino, con
una struttura statuale
per riprendersi al pi

speciale

presto, per iniziare


un cammino verso
un diverso futuro,
rispetto al passato. Il
nazismo era il passato; penser la storia
a dire la sua. Nella
Carta costituzionale
non c alcun riferimento, diretto e/o
indiretto al nazismo.
I tedeschi lhanno
vissuto e sanno come
andare avanti. E,
in concreto, sanno
come reagire. Per
concludere questa
non breve premessa,
dobbiamo dire che
il buonismo della
Francia, ha dato spazio alle formazioni
violente di ogni parte
dellAfrica, e oggi
Parigi il nido
dei violenti; lItalia,
sempre in difetto
di un De Gaulle, ha
aperto le porte ad
ogni tipo di immigrazione; e come ripresa generale tanto
quanto la Francia.
La Germania con
tutti i problemi lasciati dalla guerra,
s ricostruita e per
recuperare i 20 milioni di morti fra
militari e civili, ha
aperto la porte a
popoli occidentali,
e oggi detta le sue
regole nellambito
dellUnione Europea. Per chiudere
questa riflessione,
ci concediamo un
attimo di fantasia
astrale. Se venisse
gente, sapendo della seconda guerra
mondiale, e non conoscendone lesito,
non avrebbe dubbi
a dire: Lha vinta
la Germania. E gli
U.S.A, che con la
loro superforza militare hanno portato
il globo terrestre dal
colonialismo economico geografico, al
colonialismo economico politico, con
bandiera dello stato
vassallo.
E cos lEuropa assorbe tutti i problemi
della conseguente
situazione, e, se vogliamo dirla tutta, per
difetto di veri statisti.

Cultura 14
di Roberto Tondelli
Pericolo grandissimo
al mondo il cervello
di un decenne nel corpo di un cinquantenne: non si sa chi lha
detto, ma vero,
detto comune, vox populi. una bella frase
che si riferisce a qualcosa che spesso abbiamo sotto gli occhi.
Spesso infatti coloro
che sono maturi fisicamente, intellettualmente o finanziariamente sono immaturi
emotivamente e nei
loro rapporti con gli
altri. Nel relazionarsi
agli altri non solo non
saccorgono della propria immaturit, ma
chiaro che non se ne
accorgeranno mai. Il
risultato che spesso
fanno gran danno agli
altri e a se stessi.
Ci solleva una domanda: come sapere
se noi stessi siamo
maturi nelle cose che
contano? Quali i pochi segni sicuri di una
maturit emotiva e relazionale?
Parrebbe che una prima indicazione di
maturit sia il nostro
modo di parlare. La
nostra conversazione
sempre centrata su
noi stessi? sulle cose
di cui ci vantiamo o
su quelle di cui ci lamentiamo? Oppure
nel conversare siamo
capaci di un vero e
proprio dialogo, focalizzandoci
anche
sugli altri e sulle cose
che li riguardano o li
preoccupano? Siamo
capaci di incoraggiare
gli altri o li abbattiamo sempre con pianti
e lamenti - come succede spesso anche in
televisione - sui nostri
problemi? Illuminiamo una sala entrando o solo quando ce
ne andiamo? Troppa
gente dice di non dispiacersi delle proprie
sofferenze, basta che
tutto il mondo le conosca. Di converso, se
siamo davvero maturi,
allora
proietteremo
un atteggiamento positivo in tutto ci che
diciamo e nel come

La maturit
si mostra non
solo nel parlare e in una vita
attiva e ben
programmata, ma anche
nella pazienza
e nella persistenza, due
cose che vanno assieme

Maturit, come sapere


se noi stessi lo siamo
nelle cose che contano?
ci poniamo. Ges era
sempre disponibile
ad ascoltare laltro
(anche quando gli si
diceva qualche sciocchezza, come fecero
anche gli apostoli), e
ben di rado parl di se
stesso e dei suoi dolori. La persona matura
quella che si d un
programma. Che riguardi la famiglia,
gli amici o la crescita
personale, maturit
vuol dire non considerare la vita come
qualcosa che semplicemente ci accade.

Accettiamo certo le
situazioni, le responsabilit e le occasioni
come vengono, ma
poi occorre procedere
proattivamente, non
considerare mai noi
stessi come vittime.
Ges stesso, pur sapendo qual era lordine ricevuto dal Padre
(che richiedeva il suo
sacrificio), fece suo
quel programma di
vita con grande senso
di maturit responsabile.
La maturit si mostra
non solo nel parlare

Sicilia 15

1 febbraio 2015, domenica

Sicilia 1 FEBBRAIO 2015, DOMENICA

e in una vita attiva e


ben programmata, ma
anche nella pazienza e
nella persistenza, due
cose che vanno assieme. Spesso infatti
tendiamo a mollare
tutto quando siamo
impazienti di ottenere
risultati.
questo il momento
in cui dimentichiamo
due fatti importanti. (1) La ricompensa maggiore di ogni
sforzo non il risultato che se ne ottiene,
ma ci che si diventa durante lo sforzo

prodotto. E in genere
ci che otteniamo
proporzionato a ci
che diventiamo. (2) Il
risultato nasce spesso
in posti dove non avevamo piantato; eppure
se non piantiamo da
qualche parte, non nascer mai nulla. Latto
del piantare con coerenza esige la maturit
della pazienza e della
persistenza. Per alcune cose c bisogno
di lavorare, per altre
di aspettare. E spesso
occorre lavorare mentre si aspetta! Anche

Ges oper mentre il


sole era alto nel giorno della sua pur breve
vita, continu con pazienza e persistenza a
predicare e agire pur
sapendo di avere poco
tempo a disposizione.
Ma la maturit si
dimostra
soprattutto nellumilt. Lo
scrittore inglese C.S.
Lewis disse: Lumilt non consiste nel
considerare meno te
stesso, ma nel pensare
meno a te stesso. Se
ci vero, e lo , allora a chi altri possiamo pensare oltre che a
noi stessi? La persona
matura conosce gi
lovvia risposta e sa
che pensare costantemente agli altri una
sfida continua. stato detto che il mondo
intero, con una piccola eccezione, fatto
di altri. Anche Ges
per tutti esempio
altissimo di umilt.
Pens alla donna Samaritana per trarla
dalla sua situazione di
fornicazione, pens a
Zaccheo per educarlo allonest, pens a
Nicodemo per insegnargli la conversione
al regno di Dio, pens
agli apostoli per insegnare loro le cose del
reame di Dio, pens a
Pietro anche quando
questi lo trad, preg
per tutti coloro che,
anche oggi, credono in
lui mediante la parola
degli apostoli (Nuovo Testamento). Dal
punto di vista del successo umano Ges fu
un fallito. Ma il Padre
premi la sua umilt
con la risurrezione.
Cristo Ges vivente e guida i discepoli
anche oggi mediante
le Scritture ispirate
proprio da Lui (Chiesa di Ges Cristo via
Modica, 3 di fronte
allingresso dellIstituto Insolera - conversazioni
bibliche
settimanali: mercoled
e venerd ore 19.30;
culto al Signore: domenica ore 10.30
- info: 093124639 3404809173 - email:
chiesadicristo@alice.
it).

Tutti gli occhi puntati sul De Simone

Siracusa - Milazzo
partita della svolta

La squadra di Anastasi protagonista della giornata azzurra.


Sugli spalti, accanto al pubblico delle grandi occasioni,
anche il sindaco Garozzo e alcuni assessori comunali

ora della partitissima arrivata e


la festa pu anche
cominciare. Festoni,
striscioni, coreografie e perfino rappresentanti delle istituzioni in tribuna, col
sindaco Garozzo, e
il vice Italia in testa,
segno della vicinanza
del Comune nei confronti di una squadra
che dopo aver raggiunto il primo posto,
non ha intenzione
alcuna di lasciarlo,
determinata com a
conquistarsi la meritata promozione.E
anche se mancano
ancora dieci partite,
quella di oggi da
considerare la partita
della svolta perch
se il Siracusa riesce
ad aver la meglio sul
Milazzo lo distanzie-

r di otto punti, escludendolo di fatto dalla


lotta per la promozione diretta e si porter
a pi quattro sullo
Scordia chiamato ad
osservare il turno di
riposo.
Un margine non ancora di assoluta sicurezza, ma un tesoretto
da amministrare saggiamente nelle nove
Eccellenza/B
Le partite di oggi

Messina-Viagrande
Castelb..-Taormina
Igea Virtus-Giarre
Patern-Modica
S.Pio-Acireale (31/1)
Siracusa-Milazzo
Vittoria-Rosolini
Riposa : Scordia

giornate che poi resteranno da disputare


e che rappresenteranno la dirittura darrivo di un campionato
che senza il ritiro del
Misterbianco, senza i
veleni che sono stati
messi in campo e senza i reclami, i contro
reclami e le maldicenze, poteva essere
ricordato come uno
dei pi belli e pi entusiasmanti. In casa
azzurra qualche piccola apprensione per
le incerte condizioni
di DAgosta, non ancora del tutto recuperato, mentre al posto
dello
squalificato
Contino,
Anastasi
far certamente ricorso a Luca Strano che
scalpita per essere in
campo
dallinizio,
desideroso com di

mostrare tutto il suo


valore.
Lex bomber vittoriese, che alle cinque
marcature realizzate in biancorosso ha
aggiunto la bella rete
messa a segno al De
Simone contro il Rosolini, ha quindi la
possibilit di sfruttare il forzato forfait
del numero nove titolare per convincere Anastasi delle sue
qualit, mettendo a
frutto i rifornimenti
che gli arriveranno
dalle retrovie e soprattutto da capitan
Mascara che giocher presumibilmente
alle sue spalle.
Si tratta di un elemento che da quel
poco che abbiamo
visto, forte nello
scatto, sa ben destreggiarsi in area ed
anche in possesso
di un buon tiro. Non
a caso Perdicucci attorno a lui costruir
una sorta di gabbia
formata da Messineo
e Costa, integrata, se
del caso, da DallOglio schierato in posizione elastica di
propulsione e copertura, com apparso
dalla partitella infrasettimanale . Moduli

SPORT SIRACUSA

speculari fra le due


formazioni con i due
play sulla trequarti a
far da sponda, Mascara per le puntate
in avanti di Strano e
Petrullo, e, a turno,
DArrigo e DellOglio, alle spalle delle
due punte La Rocca
e Venuti, questultimo capocannoniere
rossobl con sei reti.
Ci sono dunque tut-

ti i presupposti per
una bella giornata di
sport. Dal canto loro
i tifosi, specialmente i pi giovani, pur
non confessandolo
per scaramanzia, non
vedono lora di intonare la capolista se
ne va, un ritornello che al De Simone
mancava da diverso
tempo.
Armando Galea

Pallamano A1/M, la Teamnetwork Basket, per l'Aretusa arriva


mette paura alla capolista Fasano il Crotone: Obbligatorio vincere
Al

La Teamnetwork sfiora la grandissima impresa. Il cuore per non


basta ed alla fine la capolista Fasano si impone 26 a 27 espugnando
con gran fatica il PalaLobello che
alla fine ha tributato un grosso applauso a Calvo e compagni, capaci
di regalare grandi emozioni nel big
match della settima giornata di ritorno del massimo campionato nazionale di pallamano maschile.
Una Teamnetwork dai due volti.
Imprecisa ed incapace di forare la
difesa pugliese ed arginare le ripartenze in seconda fase, cinica e

precisa con ripartenze veloci in contropiede nel secondo tempo. Alla


fine tanta delusione per non essere
riuscita a vincere il match ma nello
stesso tempo consapevoli che, Brancaforte e compagni possono ancora
dire tanto negli ultimi 120 minuti di
Regular Season che li separa dalla qualificazione di Coppa Italia e
dei Play off scudetto. Migliori in
campo, ancora una volta il portiere Uruguaiano Andler vera e propri
salacinesca e, Brancaforte top
scorer del match con 12 reti.
Salvatore Cavallaro

Palakradina arriva il Crotone ed


obbligatorio per i ragazzi di mister
Anastasi battere avversari e sfortuna.
La Kama Italia torna a giocare davanti
al pubblico di casa e vuole dare continuit alla vittoria di domenica scorsa. Oggi alle 18 al Palakradina arriva Crotone che vanta gli stessi punti
in classifica del quintetto di Sandro
Anastasi. Per la difficile gara contro
i calabresi non ci sar Stefano Marisi, out per uno stiramento al bicipite
femorale destro che lo terr fermo per
un mese. Si allenato con il gruppo,
e potrebbe essere convocato Umberto Boscarino, rientrato momentaneamente a Siracusa dagli impegni universitari in Svizzera.
Per vincere la partita Anastasi fa affidamento sul gruppo e sullapporto
del pubblico. Crotone ha gli stessi
punti nostri spiega il coach hanno giocatori di sicuro affidamento
come Venuto, Lo Giacco e poi sotto le
plance possono contare su Fall, vera
forza della natura. Credo che domani il duello con Agosta possa regalare
spettacolo. Vogliamo vincere e chiedo
ai tifosi di starci vicino sino alla fine.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 1 febbraio 2015, domenica

Il turno
di riposo
ci deve servire
per recuperare
le forze
In foto, Salvatore
Cocuzza

Serie D, Salvatore Cocuzza: Ci aspettano


14 finali per raggiungere lobiettivo
Con il campionato

di Serie D che osserva una domenica


di riposo il Noto ne
approfitta per rifiatare dopo tre vittorie
consecutive. Uno
dei calciatori che sta
contribuendo alla
rincorsa per raggiungere lobiettivo
stagionale sicuramente Salvatore
Cocuzza. Con 3 reti,
in altrettante partite disputate, ha gi
conquistato i tifosi
granata.
Un esterno d'attacco, ma all'occorrenza fa il centrale,
e cos permette a
mister Pippetto Romano anche delle
variazioni tecniche,
quando necessitano.
Di seguito una intervista a Cocuzza
realizzata da Paolo
Interlando.
- Quanti gol si
prefissato di realizzare a Noto bomber Cocuzza?
"Non mi piace dire
quanti gol realizzer da qui alla fine
del campionato. Finora tra Nuorese e
Noto sono arrivato
a 7 gol, ma non ha
senso arrivare anche
a 10 o 15 reti stagionali, e non riuscire
nell'intento che mi
sono prefissato con
la dirigenza e con il
gruppo. Io, al di l
delle reti, devo essere utile alla causa
Noto!"
- Cosa ti ha spinto
ad accettare questa difficile sfida -

Cocuzza, uno dei calciatori netini che sta contribuendo


alla rincorsa per raggiungere l'obiettivo stagionale, la salvezza
con il Noto in una
posizione di classifica deficitaria -, e
che obiettivo ti sei
posto quando hai
firmato per la societ granata?
"Mi sono fidato di
molte persone che
mi hanno spinto ad
accettare la proposta
del Noto. Tra l'altro,
prima del mio ingaggio, la societ aveva
perfezionato l'accordo con Antonio Cucinotta, con cui ho
giocato a Messina.
Ma conoscevo anche Gabriele Ferla,
capitan Rizza, mister Romano e tanti
altri. Di sicuro, con
questi uomini, il
Noto non meritava
la posizione di classifica in cui versava. Poi penso che,

quando un giocatore
si muove nel mercato di riparazione
lo fa per 2 motivi: o
per andare a vincere
il campionato o per
far salvare una squadra! E siccome a me
piacciono le sfide,
non ho esitato e ho
firmato! Quando ci
siamo seduti con la
dirigenza granata ci
siamo posti l'obiettivo della salvezza"
- Che sensazioni
hai trovato a Noto?
"Solamente
sensazioni
positive!
Ma me lo aspettavo. Sono arrivato a
Noto con entusiasmo e umilt.
Da subito mi sono
messo a servizio del
mister e abbiamo riorganizzato questo
meraviglioso grup-

po. vero, abbiamo fatto 3 vittorie


consecutive, ma non
abbiamo fatto ancora nulla. Non dobbiamo esaltarci. Ci
mancano 14 finali
e dobbiamo pedalare fino alla fine per
raggiungere ci che
ci siamo prefissati!"
- Un parere sui tifosi?
"Beh, ci che fanno
per noi solamente
da apprezzare. Ci
seguono ogni domenica, e per loro
venire a Palazzolo
come andare ogni
domenica in trasferta. Dobbiamo far
tornare l'entusiasmo
a questa piazza, perch lo merita. Hanno trascorso un brutto girone d'andata, e
ora sta a noi far ve-

Pallanuoto A2/M, continua la marcia


dellOrtigia si ferma quella della 7 Scogli

Quinta

vittoria consecutiva per lOrtigia di Leone


che con un netto 13-9 regola la R.N. Latina. Gara
, mai messa in discussione che ha visto Patricelli e
compagni amministrare in
tutti i quattro tempi.
Ancora una volta a fare la
differenza stata la prestazione di Danilovic che,
con le sue quattro marcature finali ha trascinata i

biancoverdi ai vertici della


classifica.
Si infrange a Palermo, la
rincorsa della 7 Scogli del
presidente Capillo. Gli aretusei sono rimasti in gara
fino al terzo tempo. Fatale
stata luscita per limiti
di falli di Legrenzi che ha
permesso ai padroni di casa
della Telimar di chiudere il
quarto tempo per 4-0 ed il
match per 7-3.
Anthony M. Bianca

dere ogni domenica


il sacrificio per conquistare la vittoria!
Sta a noi sudare la
maglia fino alla fine,
e non essere mai
domi!
Bisogner
spronarli, ma, ripeto, apprezzo ci che
fanno per noi!"
- Turno di riposo
domenica, poi tocca alla Leonfortese!
"Il turno di riposo
ci deve servire per
recuperare la forza,
la forma ma soprattutto ci servir per
recuperare i giocatori acciaccati. Bisogner mettere ancora benzina nelle
gambe. Mancano 14
finali, e non nascondo che la sfida contro la Leonfortese
sar tosta.
Una partita dove
un punto non pu
servire, ma allo
stesso tempo ci pu
essere sempre utile (non si sa mai!).
Noi, per, scenderemo in campo con
la solita mentalit
vincente. Dobbiamo
portare altri 3 punti
in cassaforte!"
- Saluti finali?
"Saluto tutta la citt
di Noto e le persone di Noto. Ringrazio la societ per la
fiducia che mi ha
dato, ma questi saluti vanno anche al
mio gruppo, perch
loro mi trasmettono
la forza per andare
avanti e per conquistare l'obiettivo finale!.

Calcio A1/F,
tornano al
PalaLoBello
le Formiche
di mister
La Bianca
D

opo due gare


esterne, tornano
al
PalaLobello
le Formiche del
presidente Basile. Un importante
match in chiave
play off contro
lArcadia Bisceglie, squadra pugliese che si trova
a soli 5 punti in
basso dalle ragazze aretuse. Nelle
altre gare del girone C di serie A1
femminile , testacoda senza particolari
pretese
per il Real Statte
con il Cus Potenza, per cui attenzioni indirizzate
giustamente sul
PalaSaponara per
la sfida tra ITA
Salandra e Salinis che potrebbe
avvantaggiare lo
Sporting Locri,
impegnato
nel
derby calabrese
con il Futsal Melito. Nella corsa
al quinto posto, il
Real Five Fasano
potrebbe riuscire nel sorpasso
all'Iron Team: la
squadra di Pannarale ospita il
Real
Stigliano,
che
presenter in panchina
il nuovo trainer
Cafarella che ha
preso il posto del
dimissionario Lapuente, e attende
l'esito dell'impegno che attende
le palermitane a
Rionero contro
una formazione
che ha bisogno di
punti per uscire
dalle zone calde.
Dove rischia di
piombare il Vittoria, di scena a
Palermo con la
Futsal P5.