Sei sulla pagina 1di 9

Calcio

Cronaca

Il Siracusa a Giarre
per ottenere
il massimo

Il caso della clinica


Villa Rizzo approda
alla Regione Sicilia
A pagina due

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina quindici

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
domenica 8 febbraio 2015 Anno XXVIIi N. 32 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Editoriale. Le minori risorse da Stato e Regione li mettono al collasso

Mafia ad Avola

Comuni in rosso fisso Nemesi:


condanne
Domani nuova protesta definitive
Ma occorre creare progetti per attirare fondi
INTERVENTI

di Giuseppe Bianca

Aviaria
suina
o altro?

Il Comune di Lentini ha

di Concetto Alota

Aviaria.

Non un quiz
per il rilascio del brevetto di pilota daeroplano, e
non nemmeno un pezzo
di ricambio di un aereo di
linea della nostra societ
Alitalia. Si tratta di un
virus molto maligno, capace di portare in breve
tempo luomo o lanimale contagiato alla morte.
Laltro ieri alcuni organi
di stampa hanno riportato
la notizia secondo cui tre
persone di giovane et e di
sesso maschile erano state
colpite dal virus.
A pagina sei

economia

FERROVIE

Marchio
Trasporti
Il Ministero
Deco
a Siracusa chiarisce

Siracusa ha un marchio di Il Ministero dei Trasporti


Denominazione comunale
(Deco) che sar applicato
ai prodotti locali.

chiarisce la posizione del


Ministro Lupi sulla vicenda legata ai trasporti.

A pagina cinque

A pagina cinque

politica

Bando rifiuti
in conferenza
capigruppo

gi dichiarato dissesto; il
Comune di Avola ha un
organico sovradimensionato e molti dipendenti
dovranno essere messi
in mobilit; il Comune
di Augusta commissariato ormai da tempo; il
Comune di Siracusa ha
problemi a fare quadrare
il bilancio. Questo non
che uno spaccato.

Se lapprovazione della
Deco avvenuta in pochi
minuti, molto pi animata
stata la discussione sul
nuovo appalto di igiene
urbana, affrontata dopo la
presentazione di un ordine.

A pagina tre

A pagina due

C il sigillo della Corte di Cassazione sul processo


scaturito dalloperazione antimafia Nemesi, per mafia,
estorsioni, droga e bische clandestine, portata a termine
il primo luglio 2008 dalla polizia ad Avola. La Corte di
Cassazione ha la posizione di Michele Crapula.
A pagina sette

Milazzo: Sul nuovo Prg


coinvolgere Architettra
Dopo 20 mesi
dallinsediamento
dellamministrazione
mi sembra che resti in
alto mare il proposito
di dotare la citt di un
nuovo Prg.
A pagina quattro

Cronaca di Siracusa 2
CRONACA

Il caso clinica
Villa Rizzo
approda
allArs

Sicilia 8 febbraio 2015, domenica

Rimane poco tempo prima che si fermino le

attivit alla clinica Villa Rizzo, compromettendo definitivamente la funzionalit dellimportante e qualificato presidio sanitario e il lavoro
specializzato degli operatori, gi a rischio in
seguito al fallimento della societ che gestiva
la clinica. Per tentare di trovare una soluzione concreta e positiva, la Commissione Sanit dell'Assemblea Regionale Siciliana stata

convocata per il prossimo 18 febbraio dal suo presidente on. Di Giacomo, su sollecitazione del componente on. Salvatore Cascio, di Sicilia Democratica.
Il coordinatore provinciale di Siracusa di Sicilia Democratica Salvo Sorbello ed il dirigente regionale del
partito Ezechia Paolo Reale ringraziano la deputazione regionale di SD e la presidenza della Commissione
sanit per l'attenzione riservata al tema che interessa
numerose famiglie della nostra citt.

inutile il dibattito in consiglio

Bando rifiuti
La parola
ripassa
ai capigruppo
Se lapprovazione
della Deco avvenuta
in pochi minuti, molto
pi animata stata la
discussione sul nuovo
appalto di igiene urbana, affrontata dopo
la presentazione di un
ordine del giorno dal
parte della minoranza, primo firmatario
Salvatore Castagnino. Castagnino ha
criticato la decisione

dellAmministrazione di inviare gli atti


allUrega per la gara
dappalto senza avere
cercato il confronto in
Consiglio, che non
stato messo in condizione di capire quale tipo di servizio si
voglia effettuare, con
quali costi e con quali
prospettive per i lavoratori.
I consiglieri chiede-

vano chiarimenti sulla


procedura seguita per
delineare i principi
necessari a garantire
il servizio, tenuto
conto della necessit
di garantire lequilibrio sociale in ogni
famiglia. Lo scopo
delliniziativa era di
ottenere una seduta
dellassise
dedicata
interamente allappalto. Massimo Milazzo

Occorre anche
sapere presentare
progetti
per ottenere
finanziamenti

Qui sopra, la seduta del Consiglio comunale.

ed Enrico Lo Curzio
avevano indicato la
data del 12 febbraio,
tuttavia la proposta
stata respinta dallaula ma con limpegno
della maggioranza di
stabilire in conferenza dei capigruppo il
giorno e gli argomenti
per evitare una discussione generica. Appena sfiorato, invece, il
tema della sicurezza in

importante come quella delle RSU. Chi


ha dato la propria disponibilit lo ha
fatto convinto di poter dare un contributo a sostegno dei diritti di tutti i lavoratori. Sar una tornata elettorale importante ha concluso Sanzaro non solo
per la conferma della Cisl nei luoghi di
lavoro, ma soprattutto per sottolineare
il ruolo delle forze sindacali che questo governo ha cercato di mettere in discussione. La presenza in ogni luogo di
lavoro rappresenta, appunto, la volont
della Cisl di continuare ad essere dalla
parte dei lavoratori e dei loro diritti.
Grande lavoro, a Ragusa e Siracusa, per
i segretari delle due federazioni impegnate. Le nostre liste spiccano in tutti
gli enti, ministeri e strutture ospedalie-

l piano industriale dellamministratore delegato di Poste Italiane F. Caio


sta prendendo forma, uno dei tasselli portanti per risanare il gruppo Poste
Italiane di ricercare una migliore a suo dire rimodulazione degli Uffici
Postali in tutta Italia. La volont di desertificare i piccoli territori smantellando - dice Plumeri della Flc Cgil - chiudendo o razionalizzando gli orari
di apertura degli uffici al grido della sola redditivit, la dice lunga su quanto

interesse ha quest'amministratore delegato del cittadino comune.


Gli uffici postali, nascono, crescono, si sviluppano per le caratteristiche che li contraddistinguono: sicurezza del risparmio, conoscenza di ogni singolo utente che varca la soglia di quellagenzia,
convincimento che Poste Italiane lo Stato e che quindi non pu
ingannare. Oggi che il gruppo Poste Italiane ha compiuto 150
anni questa storia e queste caratteristiche non sembrano far parte
dei progetti di questo C.D.A. Sono venticinque le chiusure di uffici
postali nella Regione Sicilia e undici saranno le razionalizzazioni,
una sola rimodulazione coinvolger la provincia di Siracusa.

I Comuni a rischio default


Domani iniziative univoche

contrada Isola, sollevato dallex consigliere comunale Gaetano


Favara. Lassessore
alla Polizia municipale, Antonio Grasso, ha
dato la disponibilit a
migliorare i servizi ma
ha anche chiesto una
pi precisa indicazione delle zone interessate. La seduta stata
sciolta mentre si parlava dei contributi, della

La carica dei 500


per il rinnovo
delle rsu della Cisl

Plumeri: Il piano industriale


delle Poste penalizza Siracusa

Cronaca di Siracusa

editoriale. Consigli comunali aperti per protesta

Scuola e pubblico impiego

n 500 per accendere le RSU della


Cisl. Tanti i candidati che le federazioni del Pubblico impego e della
Scuola della Cisl hanno messo in
campo per formare le liste presentate
per le prossime elezioni in programma il 3, 4 a 5 marzo. Liste presentate in tutte le istituzioni chiamate al
voto e iscritti mobilitati per rinnovare
il successo ottenuto nella precedente tornata. Grande entusiasmo e
grande voglia di partecipazione ha
ammesso il segretario generale della
UST Ragusa Siracusa, Paolo Sanzaro
Siamo riusciti a formare liste forti e
di grande livello grazie alla disponibilit dei tanti iscritti. C grande necessit di condividere unesperienza

Sicilia 3

8 febbraio 2015, domenica

re ha sottolineato Daniele Passanisi,


segretario della FP Cisl territoriale La
funzione pubblica mette insieme tanti
contratti e luoghi di lavoro diversi tra di
loro. Li unisce lessere settore pubblico e i lavoratori intendono difendere i
diritti acquisiti e le loro professionalit.
Abbiamo notato, con grande soddisfazione, che in molti intendono spendersi. Identico entusiasmo stato registrato nel settore scuola dove la Cisl,
da sempre, resta il primo sindacato per
iscritti. C grande senso di responsabilit in ognuno dei candidati ha detto
Antonio Palermo, segretario generale
della Cisl Scuola Ragusa Siracusa Ci
battiamo per una scuola efficiente e in
grado di dare risposte a questi tempi.

partecipazione a spese
e dei patrocini onerosi
erogati dallAmministrazione, tema anche
questo proposto dalla
minoranza per capire
se siano state rispettate la legge anticorruzione. La discussione
stata interrotta per
mancanza del numero
legale durante la relazione introduttiva di
Castagnino, che stava
elencando una serie
contributi e patrocini
concessi nelle ultime
settimane del 2014
Pi dettagliato stato
Milazzo, per il quale
il servizio di igiene
urbana rischia di non
essere sostenibile in
termini di costi. Altre critiche sono state
mosse per lesclusione dal capitolato della
cura del verde pubblico e per i rischi che i
lavoratori subiscano
un demansionamento.
Infine, il consigliere si
chiesto se siano stati
fatti dei raffronti con
citt simili a Siracusa
per popolazione e territorio. Per Fortunato
Minimo,
lopposizione usa il tema del
lavoratori in maniera
strumentale, mentre
chiaro che la sorte
dei dipendenti Igm sta
a cuore a tutti i consiglieri.

Il comune di Lentini ha gi

dichiarato dissesto; il comune di Avola ha un organico sovradimensionato e


molti dipendenti dovranno
essere messi in mobilit; il
comune di Augusta commissariato ormai da tempo;
il comune di Siracusa ha
problemi a fare quadrare il
bilancio.
Questo non che uno spaccato, non certo confortante
della situazione degli enti
pubblici locali in provincia
di Siracusa, ognuno di essi
risente in maniera considerevole del taglio ai trasferimenti statali e regionali. I
conti non tornano in diversi comuni e spesso i sindaci sono costretti a tagliare
le spese ritenute eccessive
quando non i servizi, spesso essenziali per la popolazione, soprattutto per le
fasce deboli.
Molti comuni sono indebitati a tal punto che vengono

In foto, palazzo del Senato di Siracusa.

pagati gli stipendi attraverso il ricorso a indebitamenti presso le rispettive casse,


che producono inevitabilmente ulteriori debiti.
Comuni dal profondo rosso, quindi, che hanno deciso domani di fare fronte
unico convocando ognuno
il proprio consiglio comunale, in seduta straordinaria.
Liniziativa dellAnci
Sicilia, lassociazione nazionale dei comuni italiani,
che ha deciso di passare
alle vie di fatto. Dopo la

manifestazione simbolica
di spegnere le luci dei municipi, adesso questa pi
politica e partecipativa da
parte della cittadinanza per
dire che la misura colma e
che a pagare per quanto sta
avvenendo saranno solo e
sempre i cittadini, gli utenti gi tartassati in maniera
considerevole.
I 390 comuni siciliani hanno deciso, quindi, di fare
sentire a loro voce, attraverso una sollevazione
di massa ma anche con la
piena consapevolezza che

gli interlocutori sono sordi


o sono costretti a farlo perch la situazione generale
ed economica davvero
drammatica.
Un comune che a stento riesce a pagare gli stipendi
in ente in default. E allora,
occorre fare di necessit di
virt e fare crescere lacme
e stimolare lintelligenza di
ognuno. Basta rivolgersi al
solito cittadino onesto che
gi paga di suo numerose
tasse e per il quale difficile arrivare alla fine del mese
dovendo fare fronte alle

intervento del parlamentare nazionale siracusano

Zappulla: Condivisibili le idee


portanti del jobs act
L

idea alla base del Jobs Act di sostenere loccupazione e giovanile in particolare, contrastare la
precariet, aiutare le imprese ad assumere, rendere
gli ammortizzatori sociali universali estendendoli
anche ai lavoratori atipici assolutamente condivisa. Lo afferma il parlamentare nazionale Pippo Zappulla: Lo stesso strumento del contratto a
tempo indeterminato a tutele crescenti, nella sua

versione originaria, era stato largamente apprezzato


anche dalle forze sociali. Poteva e potrebbe rappresentare la novit strategica per rimettere in moto un
mercato del lavoro asfittico e con poche opportunit per i giovani. Il vero limite stato nella fase di
trasformazione in provvedimenti concreti. Lasciare
il nuovo strumento senza un approdo finale con il
riconoscimento di tutte le tutele contrattuale e le-

esigenze familiari. Bisogna


che la politica si assuma le
proprie responsabilit e riesca a compulsare i burocrati
in modo tale che vengano
sfornati progetti esecutivi,
che servono certamente a
sbloccare la mole di fondi
europei che giacciono ad
esempio nei cassetti della
Regione Sicilia. Che cosa
pensare del fatto che esistono fondi pari a oltre un
miliardo di euro disponibili
per i Pac, ma che per inspiegabili ragioni non si riesce
a stanziarli per progetti che
avrebbero certamente delle
ricadute positive in termini
occupazionali, economici e
in prospettiva anche di sviluppo?
Vanno bene queste forme di
proteste purch ognuno dei
sindaci si renda conto che
necessario che i propri uffici
tecnici producano progetti
in grado di essere finanziati.
Rimettere in moto la macchina pubblica significa in
poche parole attrarre il pi
possibile finanziamenti europei. Non a caso il Comune di Siracusa ha attivato un
ufficio per i progetti da cantierare. Ci piacerebbe sapere
che cosa abbia prodotto fino
a questo momento al di l
delle enunciazioni di principio. Siracusa ha potenzialit da vendere e da investire
in diversi settori produttivi.
Ma bisogna sapere lavorare
sia di fioretto che di spada
per conquistare un posto al
sole. Inutile delegare gli altri quando questi altri non
sono in grado di badare a se
stessi. Insomma, aiutati che
Dio taiuta.
Giuseppe Bianca

gali rischia invece di produrre un doppio


binario nelle aziende tra lavoratori gi dipendenti e quelli che saranno assunti con il
contratto a tutele crescenti. Non difficile
immaginare le tensioni e le difficolt tra gli
stessi lavoratori a gestire anche momenti
di difficolt lavorativa. Ma la vera ombra
sullintero provvedimento quella di una
visione dello sviluppo e del lavoro legato
alle tutele e ai diritti dei lavoratori. Basta
comprimerne alcuni, tagliarne altri, magari
ridurre il peso dei sindacati e delle forze
sociali e il problema risolto. Questa idea
purtroppo passata in mesi di polemiche
quasi sempre non positive.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 8 febbraio 2015, domenica

politica. via libera dal consiglio comunale

Un marchio Deco
per i nostri prodotti

Gasbarro: Si tratta di un sigillo per prodotti agricoli


ma anche per quelli artigianali della nostra citt

Siracusa ha un marchio di

Denominazione comunale
(Deco) che sar applicato
ai prodotti locali, rispettosi di un disciplinare, per
una loro migliore e pi
efficace collocazione nei
mercati. Il regolamento
stato approvato ieri sera
allunanimit dal consiglio comunale, tornato a
riunirsi in seconda convocazione dopo che, nella seduta di gioved, era
mancato il numero legale.
Sul regolamento, gi illustrato gioved dal proponente Cosimo Burti, ha relazionato lassessore alle
Attivit produttive, Teresa
Gasbarro, che ne ha illustrato le finalit. La Deco
tutela e valorizza le attivit agroalimentari locali ed
artigiani locali ha detto
lassessore Gasbarro ma
non istituisce alcun marchio di qualit o di certificazione: con la sua attribuzione il Comune vuole
conservare nel tempo quei
prodotti, saperi e sapori
che si identificano con il
patrimonio culturale po-

In foto, lassessore alle Attivit produttive, Teresa Gasbarro.

polare tipico di Siracusa.


Con questo strumento, nel
rispetto delle proprie pregorative di legge e statutarie, lEnte come riporta
la delibera censisce
non solo per valorizzare
ma anche salvaguardare le
peculiarit produttive locali, attraverso un efficace
strumento di promozione
dimmagine del Comune
da cui possono derivare

importanti occasioni di
marketing
territoriale.
Per prodotto tipico locale viene inteso quello
derivante da attivit agricola, anche se lavorato o
trasformato; ed i prodotti
artigianali realizzati sul
territorio secondo modalit consolidate nei costumi
e nelle consuetudini. Al
registro Deco, su richiesta di semplici cittadini o

anche dufficio, possono


essere iscritti quei prodotti
tipici e quelle manifestazioni finalizzate alla loro
promozione che superano
le valutazioni di una costituenda Commissione comunale, composta da tecnici dei settori interessati.
Proprio per assicurare la
prevenzione nellambito
di un sito a rischio di incidente rilevante era stato

Lo afferma il consigliere comunale Massimo milazzo

Dopo

venti mesi dallinsediamento


dellamministrazione Garozzo mi sembra
che resti ancora in alto mare il proposito
di dotare la citt di un nuovo Piano Regolatore Generale e personalmente, al di
l dei tanti proclami uditi, dubito che il
nuovo strumento urbanistico possa venire
alla luce durante lattuale consiliatura. Ad
intervenire in questi termini perentori il
consigliere comunale Massimo Milazzo
che incalza lamministrazione comunale
su questaspetto della vita cittadina.
Per pur vero che se mai si inizia, mai si
finisce. Ecco allora che desidero offrire un
mio suggerimento alla politica cittadina:
le idee, il confronto, le decisioni sul Nuovo Piano Regolatore Generale di Siracusa
devono coinvolgere - senza barricate e
ostracismi aprioristici - tutte le energie
scientifiche, culturali e politiche della citt. Il disegno del Nuovo Piano Regolatore
Generale deve avere lambizione di essere
il disegno della citt nel prossimo scorcio
di secolo: disegno non solo urbanistico e
architettonico ma anche sociale, produttivo, economico, culturale.

8 febbraio 2015, domenica

proibito al sig. Baio di avvicinarsi alla zona impianti, ma lo stesso, il 10 novembre scorso salito in
cima ad una torretta antincendio del reparto Pontile,
nei pressi dellimpianto di
recupero vapori, mettendo
a repentaglio la propria
vita, la sicurezza dei colleghi e dello stabilimento.
Imprudente e pericolosa
azione purtroppo ripetuta
il 28 gennaio.

Coinvolgere Architettura
nella stesura del Prg
Inseguire questo ambizioso e al tempo stesso straordinario traguardo significa, come
gi detto, coinvolgere le migliori energie e
le migliori risorse di Siracusa. Occorre quindi pensare subito di coinvolgere una risorsa
ed uneccellenza del nostro territorio qual
la facolt di Architettura con il fiore allocchiello del DARC ossia il dipartimento interdisciplinare di ricerca ed alta formazione.
Tenere fuori dal tavolo di lavoro del nuovo
PRG la locale facolt di Architettura, con
il vivace e preparato pensiero dei suoi tanti professori, ricercatori e studenti, significa
privare immotivatamente il nuovo PRG di
una forza eccezionale. Mi auguro pertanto
che il comune di Siracusa possa presto dialogare con la facolt di Architettura e con il
DARC per stringere una convenzione che li
veda partecipi nellelaborazione del Nuovo
Piano Regolatore Generale.

Cronaca di Siracusa

POLITICA.
Il ministero
dei Trasporti
ha ribadito
alcuni
concetti che
sembravano
essere
sfuggiti alla
gran parte

tutelare
i prodotti
aretusei
a Deco non solo
caratterizza e protegge
lespressione pi genuina della siracusanit ma costituisce un
formidabile strumento
di promozione del territorio: se saputo sfruttare appieno apre nuovi
orizzonti occupazionali
che chiedono solo di essere sfruttati. In questo,
come Amministrazione,
siamo e saremo accanto a quanti vorranno
scommettersi in nuove
imprese che mettano
al centro i nostri prodotti e la loro tipicit.
Lo dichiara lassessore
alle Attivit produttive, Teresa Gasbarro.
Con l'attribuzione della De.Co.- aggiunge - il
Comune vuole conservare nel tempo quei prodotti, saperi e sapori.

Sicilia 5

Nella foto, la stazione


di Siracusa.

Trasporto ferroviario
Contratto confermato

Il

Ministero dei
Trasporti chiarisce
la posizione del Ministro Lupi sulla vicenda legata ai trasporti ferroviari in
Sicilia.
Di fronte a notizie
infondate e ad allarmismi ingiustificati
sulla soppressione
dei collegamenti ferroviari tra la Sicilia
e il continente, si
precisa che: il collegamento
veloce
Reggio
CalabriaMessina e Villa San
Giovanni-Messina
non mai stato interrotto, anzi, stato

Nulla cambier per il servizio notturno


che manterr il traghettamento dei treni
potenziato con nuove corse di Blueferries (del gruppo FS
Italiane) anche nei
giorni di sabato e domenica e festivi.
In Legge di Stabilit
sono stati stanziati i
fondi per la gara che
garantir il servizio
nei prossimi tre anni.
Il bando stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dellUnione europea del 31
gennaio 2015.
Per quanto riguarda

il trasporto ferroviario, va innanzitutto


ribadito che non vengono assolutamente
meno i fondi previsti
dal contratto di programma tra Ministero delle Infrastrutture
e dei Trasporti e Trenitalia e che nel servizio di treni a lunga
percorrenza
nulla
cambia almeno sino
al 15 giugno 2015.
In vista di un miglioramento del servizio
in termini di qualit

e di efficienza allo
studio un progetto
di rimodulazione del
servizio diurno di
treni a lunga percorrenza da e per la Sicilia (nulla cambier
per il servizio notturno che manterr
il traghettamento dei
treni) che prevede
lipotesi del traghettamento dei passeggeri sullo Stretto con
navi veloci per ridurre i tempi di attraversamento (20 minuti

contro i circa 80 attuali), e interventi


anche infrastrutturali
negli scali per agevolare il passaggio
treno/nave con supporto alla mobilit
dei passeggeri. Condizione imprescindibile della fattibilit
del progetto il non
aumento dei costi e
il mantenimento dei
livelli occupazionali.
Le linee principali di
questo progetto sono
state delineate e condivise in una riunione del11 novembre
2014 a cui, oltre al
ministro delle Infra-

strutture e dei Trasporti Maurizio Lupi


e ai vertici di Rfi e
Blueferries, hanno
partecipato lassessore dei Trasporti
della Regione Calabria Luigi Fedele,
lassessore dei Trasporti della Regione
Siciliana Giovanni
Pizzo, il sindaco di
Messina Renato Accorinti e il suo assessore alla mobilit
Gaetano Cacciola.
Il progetto allo studio verr presentato
prossimamente
al ministro Lupi e
discusso per la sua
approvazione con gli
enti locali coinvolti
(Regione Calabria,
Regione Siciliana,
Comuni di Messina,
Reggio Calabria e
Villa San Giovanni)
Di questo piano, presenti i vertici di Rfi e
di Trenitalia, il ministro Lupi parler con
il presidente della
Regione
Siciliana
Rosario
Crocetta
nellincontro richiesto e che verr prontamente fissato.
Resta confermato
l'impegno mio personale - dice il deputato regionale di
Ncd, Enzo Vinciullio
- affinch si giunga
ad una soluzione razionale della vicenda, evitando sprechi
che, fino ad oggi, si
sono avuti e cercando, invece, sempre di
migliorare il servizio
reso ai cittadini.

Dopo la presa di posizione del Consiglio comunale di Noto, la conferenza di capigruppo

Spiaggia Pizzuta
Gli ambientalisti
la difendono

Dopo

la presa di
posizione del Consiglio Comunale di
Noto, attraverso la
conferenza dei Capigruppo, svoltasi
ieri, ed in attesa
della
conferenza
dei servizi, in programma in Citt il
12 febbraio, oggi
intervengono: l'Associazione culturale
Sciami, Case sparse
dell'Agro
netino,
l'Archeoclub, No-

toambiente, Associazione Albergatori di


Noto, Acquanuvena, Natura Sicula,
e No Triv comitatino di Noto. Il coro
unanime: NO allo
stabilimento balneare nella spiaggia
Eloro-Pizzuta. "Sono
passati quasi 4 anni
da quando la citt,
dando un esempio
di unit e determinazione, respinse le
pretese della societ

By Blu che voleva


occupare con uno
stabilimento balneare met della spiaggia Eloro-Pizzuta -
scritto nel comunicato -. Il Consiglio Comunale allunanimit
respinse allora le pretese degli speculatori
sostenuto e stimolato
dal contemporaneo
NO della citt contro
loccupazione di una
delle poche spiagge
libere rimaste, un NO

In foto, la spiaggia Pizzuta a Noto.

chiaro, inequivocabile e definitivo espresso con una massiccia


raccolta di firme. Una
dimostrazione di una
comunit che ha chia-

ro il proprio modello
di sviluppo. Dopo
quasi 4 anni nuovamente la By Blu, in
compagnia di qualche altro speculatore,

ritornata alla carica riproponendo


lo stesso progetto
di occupazione di
met della spiaggia Eloro-Pizzuta.
La spiaggia, libera
secondo il Piano
Spiagge approvato
da Consiglio Comunale ma non (ancora!) ratificato dalla Regione Sicilia,
protetta da vincolo
archeologico e zona
di massimo rispetto
nel piano paesaggistico, diventata,
a causa dellavanzamento del mare,
ancora pi strategica nel progetto di
sviluppo della citt.

societ 6

Sicilia 8 febbraio 2015, domenica

Fra smentite
e mezze conferme resta
il fatto che
tre casi (due
calabresi) di
persone affette dal virus
H1N1 sono
presenti nello
speciale istituto di Palermo

di Concetto Alota

Aviaria.

Non un
quiz per il rilascio
del brevetto di pilota
daeroplano, e non
nemmeno un pezzo di ricambio di un
aereo di linea della
nostra societ Alitalia. Si tratta di un virus molto maligno,
capace di portare in
breve tempo luomo
o lanimale contagiato alla morte.
Laltro ieri alcuni organi di stampa hanno
riportato la notizia
secondo cui tre persone di giovane et
e di sesso maschile
erano state colpite
dal virus dellaviaria
e ricoverati allospedale di Siracusa,
di cui uno in grave
condizioni e per tali
motivi era stato trasferito allIsmett di
Palermo, con ordine
durgenza, uno dei
pochi centri in Italia
e lunico in Sicilia e
al sud dello Stivale,
con il supporto logistico di un elisoccorso con rapidit e
sicurezza, perch il
paziente era in gravissime condizioni e bisognoso del
polmone artificiale
denominato Ecmo,
per lossigenazione
extracorporea
del
sangue che permette
al polmone biologico di guarire dal
danno subito a causa
del sinistro virus che
causa
linfluenza
Aviaria e classificata
H1N1; mentre gli altri due erano rimasti,
secondo le notizie
pubblicate, ricoverati presso lospedale Umberto primo
di Siracusa. Ieri il
direttore
generale
dellAsp di Siracusa,
Salvatore
Brugaletta, smentisce il
tutto e cos anche i
medici dellospedale di Siracusa della
stessa Asp che riferiscono e confermano il ricovero presso
lospedale Umberto
primo di Siracusa di
tre pazienti di giovane et, di cui alcuni
di fragile costituzione, ma che agli
effetti pratici si trattava dellInfluenza
Suina e non della

In foto, l'ospedale
Umberto I. Sotto,
l'Ismett di Palermo.

Laviaria e il caso
del paziente siracusano
ricoverato allIsmett
temibile Aviaria,
come da notizie di
stampa; ma ieri sul
sito del giornale
on-line, Repubblica.it di Palermo, la
notizia che riportava i segni della logica condizione dei
colleghi giornalisti
siracusani, sui presunti casi di pazienti
colpiti dallInfluen-

za aviaria e ricoverati nellospedale aretueso doppiamente


confermata, ovvero
del ricovero presso
lIsmett di Palermo
di un giovane paziente
siracusano
proveniente dallospedale di Siracusa,
e di due calabresi,
uno arrivato dallospedale di Cosenza e

Sicilia 7

8 febbraio 2015, domenica

laltro dellospedale
di Lamezia Terme,
con la classificazione codificata H1N1,
Influenza
Viaria,
presso lIsmett di
Palermo.
LInfluenza aviaria
(nota anche come
peste aviaria, dal
latino aves = uccelli) una malattia
infettiva contagiosa

Qui sopra, la struttura sanitaria di Palermo, lIsmett.

altamente diffusiva,
dovuta ad un virus influenzale (orthomyxovirus), che
colpisce diverse specie di uccelli selvatici e domestici, con
sintomi che possono
essere inapparenti o
lievi (virus a bassa
patogenicit), oppure gravi e sistemici
con interessamento

degli apparati respiratorio, digerente e


nervoso ed alta mortalit (virus ad alta
patogenicit). Il virus pu trasmettersi
agli umani, come
stato definitivamente dimostrato a partire dal 1997.
La confusione creata potrebbe essere il
frutto di un diverso
dialetto parlato, ma
con parole aventi lo
stesso identico significato; infatti, la
parte della Sicilia
Orientale considerata Greca, mentre
la parte Occidentale
chiamata Araba.
Culture e usanze
diverse ovviamente, ma anche e soprattutto il diverso
dialetto ma con sinonimi; lesempio
presto fatto: mischino ha lo stesso
significato sia in arabo, cos come in siciliano e ovviamente
in italiano.
Vocaboli diversi ma
culture opposte, e
con lo stesso codice identificativo per
lAviaria, H1N1; infatti, sia i medici di
Siracusa e sia quelli
di Palermo hanno
identificato
linfluenza con lo stesso
codice: e mentre gli
arabi non mangiano
il maiale, Influenza
Suina, noi a Siracusa
mangiando sia i suini e sia gli uccelli, sviluppiamo sia
lInfluenza Aviaria,
sia quella Suina insieme. Ed ecco forse
svelato linghippo.
O forse non ancora.
Allora meglio
aspettare il prossimo
bollettino medico
e speriamo che non
finisca come per i
casi di tubercolosi
qualche tempo fa,
dapprima denunciati
e confermati e poi
totalmente negati. In
questepoca cosiddetta moderna dove
si riesce perfino a
negare lesistenza
della verit incontrovertibile, ironia
a parte, la vicenda
assume gli aspetti
di un gioco simile al
ping pong, e potrebbe essere la nuova
regola della sanit
leggera, come una
piuma duccello.

Cronaca di Siracusa

torna indietro la posizione di crapula

Nemesi: la Corte
Suprema conferma
ventuno condanne
C il sigillo della Corte

di Cassazione sul processo scaturito dalloperazione antimafia Nemesi, per


mafia, estorsioni, droga e
bische clandestine, portata a termine il primo luglio 2008 dalla polizia ad
Avola. La Corte di Cassazione ha soltanto rinviato ad altra sezione della
Corte dAssise dAppello
la posizione del presunto
boss di Avola, Michele
Crapula, per rideterminare la condanna a 22 anni,
inflitta in secondo grado,
tenuto conto che vi una
richiesta di assoluzione
per ne bis in idem relativamente allestorsione

ai danni della Meridiana,


la societ che gestisce il
servizio di raccolta dei
rifiuti. La Corte Suprema ha, invece, annullato
la condanna a 7 anni nei
confronti di Massimo Liggeri. Per lavolese, assistito dallavvocato Franca
Auteri, stata disposta
la remissione in libert,
mentre ha emesso sentenza di non luogo a procedere per morte del reo nei
confronti di Antonino Di
Rosa Zagarella.
Per il resto, la Corte di
Cassazione ha rigettato
i ricorsi di tutti gli altri
imputati alla sbarra, ritenendoli inammissibili,

confermando, quindi, le
condanne riportate in appello: 11 anni e mezzo di
reclusione per Francesco
Alota, in arte Profeta
Francois; 9 anni per il
netino Angelo Monaco; 8
anni sono stati inflitti nei
confronti di Sebastiano
Catania; 7 anni e mezzo di
reclusione per Antonino
Carb; 6 anni per Biagio
Sesta; 6 anni e 4 mesi per
lunica donna coinvolta
nelloperazione, Carmela
Quadarella; 3 anni e mezzo la condanna per Gaetano Liuzzo Scorpo, mentre
a carico di Giuseppe Cancilla confermata la condanna a 3 anni di reclu-

In foto, Michele Crapula.

sione. Ancora, 2 anni per


Piero Puglisi; 21 anni a
carico di Antonino Di Stefano, 20 anni di reclusione
a carico di Marco Di Pietro e Corrado Ferlisi; 19
anni di reclusione, in continuazione, sono stati inflitti Zafer Yildiz;14 anni
e 4 mesi per Carmelo Lo
Giudice, 10 anni e mezzo
di reclusione dovr scontare Innocenzo Buscemi,
10 anni Salvatore Celesti, 8 anni e 2 mesi Renzo Macca, 7 anni Corrado
Morana, 2 anni Benedetto
Cannata, Davide Russo e
Giovanni Tumminello.
Loperazione Nemesi
scattata il primo luglio

2008. Secondo quanto accertato dagli investigatori


del commissariato di pubblica sicurezza di Avola,
con il coordinamento della
Dda di Catania, il clan Pinnintula si era riorganizzato
attorno ad alcune figure
che avevano preso il posto
dei capi da tempo ormai in
carcere in regime di 416
bis. Lindagine ha permesso di fare luce su una serie
di episodi, ma soprattutto
di leggere la nuova mappa
del clan Trigila, che opera
nella zona Sud della provincia di Siracusa. Diverse
le ipotesi di reato contestate agli indagati: associazione mafiosa.

il comune di siracusa fra i primi in italia

Il linguaggio coding
entra nelle scuole

Siracusa uno dei primi Comuni che

sperimenter nelle sue scuole lo svolgimento di lezioni di coding, un programma di formazione che nel progetto
del MIUR mira ad introdurre insegnanti e studenti ai linguaggi del futuro in
modo semplice ed efficace: al termine
del ciclo i partecipanti dovrebbero essere
in grado di produrre piccoli programmi
come videogiochi o brevi sequenze, sul
modello di quanto avviene gi in molte
scuole straniere, soprattutto anglosassoni.
Liniziativa sar presentata nel corso di
una conferenza stampa in programma

domani mattina con inizio alle ore 11 alla


sala Archimede.
Saranno presenti il sindaco, Giancarlo
Garozzo, lassessore alle Politiche scolastiche, Valeria Troia, Viviana Cannizzo,
responsabile di Italian digital champions e Saverio Rizza di Palestra per la
mente onlus, partners delliniziativa con
il Comune e lImpact Hub Siracusa.
Partendo da unesperienza di successo
avviata negli USA che ha visto nel 2013
la partecipazione di circa 40 milioni di
studenti e insegnanti di tutto il mondo,
siamo tra i primi a sperimentare lintroduzione strutturale nelle scuole dei con-

Lassessore alle Politiche scolastiche, Valeria Troia.

cetti di base dellinformatica attraverso la programmazione, il cosiddetto coding, usando strumenti di


facile utilizzo e che non richiedono unabilit avanzata nelluso del computer. Lo dichiara lassessore,
Valeria Troia.

lettera da parte del parlamentare gennuso

Pendolari del treno a disagio


coi disservizi nel trasporto

l deputato regionale Pippo Gennuso, ha inviato una lettera di protesta alla Direzione regionale di Trenitalia per denunciare una serie
di disservizi che si stanno verificando nella
rete ferroviaria dei Centri del Sud est della
Sicilia. In questi ultimi giorni dice Gennuso per i pendolari costretti a viaggiare sulla
tratta Modica Siracusa e viceversa, raggiungere i posti di lavoro diventato unodissea. Proprio questa mattina a causa del mal

funzionamento di un passaggio a livello nella zona di Ispica, la vettura che trasportava


lavoratori e studenti si dovuta fermare non
continuando la corsa in quanto le sbarre non
funzionavano. Cos i passeggeri non hanno
potuto raggiungere le dovute destinazioni.
Ma quello di oggi spiega Gennuso non
un fatto isolato. Nei giorni scorsi la stessa situazione si verificata sia in territorio di
Noto, che a Rosolini.

ASTE GIUDIZIARIE 8

Sicilia 8 FEBBRAIO 2015, DOMENICA

TRIBUNALE DI SIRACUSA

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

8 FEBBRAIO 2015, DOMENICA

PROSSIMA INSERZIONE:

11/02/2015
LE VENDITE GIUDIZIARIE

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne


il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile
stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si
pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo
busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di
dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile
offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc
procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni
corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri
lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e
Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione.
societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli
(che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile
del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione.
fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale secuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni.
allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico
se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno
Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode.
La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito:
sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale
di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

COME PARTECIPARE

www.astetribunale.com

INSERZIONI GRATUITE
BABY E ACCESSORI
CESTA Pali dai colori giallo e arancione
completa di materasso,
piumone e velo. Ottime condizioni E 150
tratt. No perditempo Tel.
347/3099540
CULLA lettino bimbo/a
E 200 Tel. 347/3099540
ABITO da sposa taglia 48, E 500 Tel.
339/8188958
CAUSA trasferimento
vendo culla in legno
massiccio, colore marrone scuro, completa di
materasso e paracolpi
E 200. Zona Canicattini
Tel. 339/1037059
CESTA porta baby + 2
sedioline in vimini per
bambini + culla in ottone
Tel. 330/795024
CULLA lettino, nuova, in
legno, ottime condizioni.
Valore commerciale E
500 vendo a E 200 Tel.
338/3580853
CULLA compresa di materasso E 250 + bagnetto
con cassetti E 150 Tel.
339/3981317
PUPAZZI di vario genere E 3 cadauno Tel.
329/0112990
SCARPE nero giardino
beije, misura 39, come
nuove Tel. 380/2503089
SEGGIOLONE nuovo, mai usato + girello per bambini Tel.
339/7634468
TRIO Inglesina, in buone condizioni. Prezzo da concordare Tel.
338/3580853
TRITTICO composto
passeggino, ovetto, carrozzina, usato solo 1
mese. Nuovissimo. Acquistato E 750 vendesi E
350 Tel. 339/3981317 n
TUNICA da 1 comunione Tel. 349/3169145
VENDESI sterilizzatore + scaldabiberon +
vestitini per neonata
femmina da 0 ai 6 mesi
Tel. 329/0112990
VENDESI seggiolone
per bambini E 50 ca-

dauno Tel. 339/1037059


VESTITINO da battezzo
per femminuccia di 5
mesi, color bianco Tel.
329/0112990
VISTITINO da cresima per bambina Tel.
330/795024
BORSETTA Guess,
bianca, nuova Tel.
349/3169145
REGALO
CERCO in regalo una
macchina. Disposta a
pagare solo il passaggio
Tel. 328/8057615
CERCO in regalo cane
taglia media, pelo corto,
max un anno di et Tel.
346/6008179
REGALO cane da guardia molto bello di nome
Sasha Tel. 329/7799015
SONO una signora che
non ha la possibilit di
poter comprare un computer. Cerco persona
ricca di cuore che me
lo possa regalare Tel.
345/2271452
VARIE
BINOCOLO da lunga
distanza marca Magellano, 15x70, metri 1000,
acquistato E 170 vendo
a E 80 Tel. 342/0033811
BUONI vacanza con
sconti fino all 80Tel. Tel.
380/2503089
GAZEBO rustico in cemento, 12 posti, con
fioriera attorno. Ottime
condizioni E 2000 tratt
Tel. 345/2366941
MATERASSINO antipiaghe con compressore
affare Tel. 347/1187171
CEDESI loculo presso
cimitero di Citt Giardino
Tel. 0931/753012
CEDESI a prezzo affare
serie di ceste natalizie da confezionare
di varie misure Tel.
340/8946865
CIAMBELLA antidecubito, pannoloni a
traverse in blocco o
singoli, vendesi Tel.
347/6549854

MACCHINA da scrivere
Valentine, colore rosso
arancio, anno 1990,
in discrete condizioni,
solo appassionati Tel.
339/4302436
MATRIMONI affittasi
auto mercedes benz
cabrio 200, anno 94,
grigio met., con autista
Tel. 348/2419041
SCATOLO di pregiato
sigaro cubano Cohiba
Tel. 320/4964202
ZAINI scuola, uno Invicta
azzurro e uno Seven
Fucsia E 20 cadauno
Tel. 380/2503089
RELAZIONI SOCIALI
PIACENTE e intrigante
55enne, amante della
vita, allegra, solare,
cerca uomo dai 50 ai
60 anni, bella presenza,
benestante, colto e generoso. Amante del karaoke, balli e viaggi, per
eventuale unione vera,
sincera e duratura. Scrivere a P.A. SR5063959T
Fermo posta Siracusa
centro, affrancare francobollo da E 3,70
RAGAZZA 40enne, bella
presenza, simpatica,
solare, cerca uomo, alto,
dai 30 ai 45 anni, simpatico, generoso, benestante, ottima cultura, non
separati con figli, scopo
matrimonio. Si prega di
inviare foto. Scrivere a
C.I. AS4779150 Fermo
posta Siracusa centro.
Affrancare francobollo
per fermoposta da E 3,70
RAGAZZO 42enne ricciolino cerca ragazza. Scrivere a C.I.
AU2233892 Fermo Posta Siracusa centro.
Affrancare francobollo
da E 3,70
SIGNORA 53enne, vedova, cerca compagno,
vedovo, benestante e
capace di darle affetto
e serenit. Scrivere a
C.I. AM9773720 Fermo
Posta Siracusa Centro.
Affrancare francobollo
da E 3,70
41ENNE cerca ragazza anche straniera per

amicizie ed eventuale
fidanzamento, molto
socievole, dolce, sensibile, allegra. No perditempo. Scrivere a
C.I. AS4758000 Fermo
Posta Siracusa Centro
46ENNE di bellaspetto
conoscerebbe donna
et dai 40 ai 45 anni,
di bella presenza per
una seria amicizia ed
eventuale unione. Scrivere a Fermo Siracusa
centro CI AN5054014.
Affrancare francobollo
da E 3,70
50ENNE insegnante
simpatico e sincero, no
fumatore, cerca anima
gemella seria per convivenza e futuro matrimonio. Scrivere a Patente
Auto SR2030915L Fermoposta Siracusa centro affrancare 3,70 euro
DOCENTE universitario ben volentieri stringerebbe amicizia con
signorina o signora di
pari intellettualit. Scopo sincera amicizia con
eventuale convivenza.
Scrivere a n. patente
SR5045323X Fermo Posta Belvedere Siracusa.
Affrancare francobollo
da E 3,70
S I M P A T ICI S S I M A
40enne, cerca uomo
benestante, simpatico
e allegro per piacevoli
serate o viaggi, dai 30
ai 55 anni, per amicizia
o futura unione. Scrivere
a patente SR2164224W.
Affrancare francobollo
per il fermoposta da E
3,70
AUGUSTA
60ENNE pensionato,
casa propria ad Augusta,
libero da legami, cerca
donna di qualsiasi et
anche straniera di sani
principi per una convivenza serena. Amo
la natura, il mare, gli
animali. Scrivere a P.A.
78098 Fermo posta
Augusta centro. Affrancare E 3,70
AVOLA
DONNA 53enne molto

TRIBUNALE CIVILE DI SIRACUSA

Sez. Esecuzioni Immobiliari


PROCEDURA n. 167/2001 RG Es.
LAvv. Davide ADORNO, con studio in Siracusa, nella Via Europa
26 (davide.adorno@cert.ordineavvocatisr.it), professionista delegato
ai sensi dellart. 591 bis c.p.c. dal G.E., giusta sue ordinanze del
23/11/2010, 30/07/13, del 28/01/14 e del 13/01/15, AVVISA che presso
il proprio studio (o altra sede da designarsi), in data 15/04/15, alle ore
13,30 e seguenti, senza incanto e con offerta ai sensi dellart. 571 cpc,
od eventualmente, in mancanza di offerte, con incanto alle ore 13,30
del successivo 17/04/15, si vender il seguente
LOTTO UNICO
Appartamento per civile abitazione al piano 1
e 2 di Via Aurelio Saffi 38, in Francofonte, di
circa mq 45 + 2 balconi (al NCEU al fg. 57, p.lla
1096, sub 3, cat. A/4, cl. 2, vani 3), con annesso
garage al piano T. del civico 36 (al NCEU al fg.
57, p.lla 1096, sub 1, cat. C/6, cl. 3, mq 19). Al
fine di poter completare la pratica di rilascio
della C.E. in sanatoria avviata, si prevede
esborso quantificato in perizia in complessivi
. 800,00 circa a carico dellaggiudicatario.
Allesito potr essere richiesto certificato di
abitabilit. Prezzo base dasta . 15.440,62
aumento minimo . 1.000,00.
Limmobile viene posto in vendita nello stato di
fatto e diritto in cui si trova, come descritto nella
perizia in atti.
Lofferta, non inferiore al prezzo base, e/o la domanda di partecipazione allincanto vanno presentate con dichiarazione in bollo ( 16,00), recante
le indicazioni del tempo e modo di pagamento,
nonch ogni informazione utile alla valutazione,
da depositarsi, entro e non oltre le ore 18:00 del
giorno precedente, non festivo, alle date di vendita
o di incanto, in busta chiusa contenente valido
documento didentit e cod. fisc., nonch due
assegni circolari non trasferibili, di cui uno pari
al 10% (a titolo di cauzione) del prezzo offerto
e laltro pari al 20% per spese, intestati ad Avv.
Davide Adorno. Lofferta irrevocabile, salvo che
sia disposto lincanto e comunque qualora non
sia accolta entro 120 gg. dalla presentazione. In
caso di vendita senza incanto, qualora vi siano
pi offerte valide, si proceder a gara ex art. 573
cpc sulla base dellofferta pi alta ed il bene verr
aggiudicato a chi avr effettuato laumento pi alto.
Laggiudicatario dovr depositare il saldo del prezzo di aggiudicazione dedotta la cauzione versata,
in uno agli oneri, diritti e spese per lemissione del
decreto, entro 60 gg. dallaggiudicazione, pena
la perdita della cauzione ex art. 587 cpc. Tutte
le spese successive al decreto sono a carico
dellaggiudicatario. Ulteriori informazioni presso
il professionista delegato (339.4123394 - davide.adorno@cert.ordineavvocatisr.it) o su www.
astegiudiziarie.it ove sono pubblicati lavviso
integrale di vendita, lordinanza di vendita con le
modalit di partecipazione e la relazione tecnica
e di stima del bene.
Siracusa, l 05/02/2015
Il Professionista Delegato

Avv. Davide Adorno
sensibile, seria, cerca
uomo, massimo 60enne
per futuro insieme. Scrivere a Carta Identi-

t AR1134793 Fermo
Posta Avola Centro.
Affrancare francobollo
da E 3,70

Il rientro
di Prometeo

In un mio precedente articolo del 12 luglio


2014 avevo evidenziato come
la
bellissima
statua del Prometeo
Incatenato
opera
dellartista Biagio Poidomani,
fosse sparita da
pi e pi mesi
dal posto in cui
era collocata,
Con mio grande piacere, ho
visto finalmente la statua ricollocata al suo
posto.
Durante
la
preparazione
dellarticolo,
avevo interpellato alcuni amici e passanti, se
si fossero accorti che tale statua
non era pi al
suo posto. Con
mia viva sorpresa, nessuno aveva notato la sua
mancanza.
In effetti la statua posta sotto
degli alberi che
la pongono in
una zona dombra,
collocata
in una strada di
circolazione veloce e pertanto
difficilmente visibile.

ne chiuso e custodito da guardiani durante la


notte.
Il piazzale in
questione,
acquisterebbe importanza e al
turista, creerebbe quella giusta
predisposizione
danimo, per visitare il parco.
Mi auguro che
la mia proposta
trovi riscontro
presso le Autorit competenti. Ogni buon
siracusano dovrebbe fare tutto
il possibile per
abbellire la sua

citt e renderla
luogo appetibile
per i turisti. Ci
facendo, la citt
ne acquisterebbe in bellezza
e si verrebbero
a creare nuovi
posti di lavoro.
La giusta vocazione della citt
era nel turismo e
non nelle industrie inquinanti.
Chiss se qualcuno mi ascolta,
iocome
scrisse il sommo Dante: Non
cesser di dir
poi caltri moda.
Giorgio Guarnaccia

SOCIETA

Chi stringe e chi


allenta la cinghia

Tale
infelice
collocazione, a
suo tempo, fu
determinata dal
fatto che il piazzale antistante
il parco archeologico posto a
poche centinaia
di metri era
allora occupato
dalle bancarelle
dei venditori di
souvenir.
Adesso
che
tale piazzale
sgombro,
non
vedo il perch la
statua non venga messa in bella mostra su tale
piazzale
che,
fra laltro, vie-

Sicilia 9

a nostra mancata serenit purtroppo


alimentata senza sosta dagli assurdi e cruenti
attentati dinamitardi, dalle rapine, dai raggiri
agli anziani e dalle devastanti calamit naturali, allarmanti sfumature del nostro attuale
panorama di vita. Sono anche inquietanti ma
veritiere le statistiche dellIstat, che hanno
riconfermato nel nostro Paese le condizioni
di grave difficolt di troppi nuclei familiari,
molti meridionali, che hanno accentuato le
loro gi precarie condizioni economiche. Da
successivi rapporti abbiamo anche appreso
che il numero delle famiglie indigenti del
nostro Paese inarrestabile e che i nuclei
domestici, composti da almeno due persone,
sono immersi purtroppo in quella povert
ancora incapace di effettuare alcuna spesa
minima mensile per la loro sopravvivenza.
Tanti di questi messaggi di certo ci turbano,
anche se ci conforta essere ai margini di
quelle inquietanti cifre. Se il lettore non si
ritiene un disagiato, pu rallegrarsi che il suo
status, pur non associandolo ai benestanti,
gli consente unesistenza sostanzialmente
tranquilla nellaffrontare e risolvere agevolmente i suoi dilemmi quotidiani.
Tuttavia parecchi nostri illustri compatrioti
vivono da arcani privilegiati, continuando a
negare il loro contributo alla nostra nazione
che non cessa di agevolarli oltremisura. Si
ostinano a contrastare una stima pi attendibile delle loro riprovevoli retribuzioni di
centinaia di migliaia di euro annui, mentre
i politici ricusano fermamente labolizione
dei loro vitalizi. Nessuno della casta vuole
ridimensionare la sua smodata esistenza
da vip e nel suo egoistico pianeta non
fatica affatto ad ignorare le urgenti esigenze
collettive.
I nostri parlamentari intanto non cessano
dimporci le loro puntuali passerelle televisive, copiose di sterili chiacchiere e di
superflue beghe, mentre i nostri onorevoli
governanti continuano senza alcun ritegno
a tartassare i soliti cittadini, e gli anziani
detentori di sterili introiti mensili.
Motivando il loro agire per il presunto benessere del Paese, dovrebbero invece recuperare
saggiamente delle notevoli risorse, soprattutto da chi vive da spilorcio superabbiente.
E poi dedicarsi finalmente, con un impegno
finora disatteso, ad unautentica evoluzione
di vita della collettivit che, designandoli,
voleva essere governata adeguatamente.
Meglio sorridere per le assidue videorubriche finanziarie o gastronomiche, attive
docenti nel suggerirci di moltiplicare i
capitali che non possediamo e preparare
le pietanze troppo elaborate per le nostre
tasche. Rischiando qualche incauto epiteto,
qualcuno prover a gustare con gli amici
una semplice pizza margherita a sue spese,
additando alla pubblica vergogna le troppe
facce di bronzo che scialano a carico della
collettivit, ostinandosi ad allentare la cinghia dei loro calzoni, nel timore che scoppino
di smodata agiatezza.

SPECIALE 10

Sicilia 8 FEBBRAIO 2015, DOMENICA

8 FEBBRAIO 2015, DOMENICA

dr. marco distefano, specializzato in endocrinologia e in malattie del fegato ed infettive

LEpatite e le nuove terapie curative

La rivoluzione dettata dalle nuove terapie dove ci sono poche controindicazioni, quasi
tutti le possono fare anche i pazienti con cirrosi avanzata o con altre patologie gravi
di Rosamaria Sciuto

l fegato non semplice


da descrivere e considerare, perch un organo
dalle molteplici funzioni. L'organo pi grande
dell'uomo ed l'organo
centrale del ricambio o per esprimerlo in modo
figurativo - il laboratorio dell'uomo. Ecco
una rapida descrizione
delle sue pi importanti
funzioni:
1. Immagazzinamento
di energia: il fegato
costruisce glicogeno
(forza) e lo immagazzina. Inoltre gli idrati di
carbonio vengono qui
trasformati in grasso
e immagazzinati nei
depositi di grasso del
corpo.
2. Produzione di energia: il fegato costruisce
glucosio (energia) dagli
aminoacidi assunti col
cibo e dalle sostanze
grasse. Tutto il grasso
finisce nel fegato e qui
viene trasformato per la
produzione di energia.
3. Ricambio di albumina: il fegato pu
sia costruire che sintetizzare di nuovo gli
aminoacidi. In questo
modo il fegato anello
di congiunzione tra e
proteine del regno animale e vegetale (da cui
deriva il nostro cibo)
e le proteine umane.
Le proteine dei vari
tipi sono perfettamente
individuali, per i loro
elementi costitutivi,
gli aminoacidi, sono
universali (come dire
che diversi tipi di case proteine - sono costruiti
tutti con gli stessi mattoni - aminoacidi). La
differenza individuale
delle proteine nel regno
vegetale, animale e
umano consiste quindi
del diverso modello
di ordinamento degli
aminoacidi: la disposizione degli aminoacidi
codificata nel DNA.
4. Disintossicazione: i
veleni propri del corpo e
anche quelli estranei al
corpo vengono resi inat-

Dr. Marco Di Stefano dirigente Medico di I livello Unit Operativa di Malattie Infettive dellUmberto I

tivi nel fegato e trasformati in sostanze solubili


in acqua, per essere poi
eliminati attraverso la
bile o i reni. Inoltre
anche la bilirubina (prodotto di disfacimento
dell'emoglobina) viene
trasformata nel fegato
per poter poi essere
eliminata. Un disturbo
di questo processo porta
all'itterizia. Infine il
fegato sintetizza l'urina,
che viene eliminata dai
reni. Questa una rapida panoramica delle pi
importanti funzioni del
fegato. Cominciamo
la nostra trasposizione
simbolica dell'ultimo
punto citato, la disintossicazione. La capacit
del fegato di disintossicare presuppone la
capacit di distinguere
e valutare, perch chi
non sa distinguere tra
ci che avvelena e
ci che non avvelena
non pu disintossicare. Disturbi e malattie
del fegato rimandano

quindi a problemi nel


campo della valutazione e della distinzione,
indicano l'incapacit
di distinguere ci che
utile da ci che dan-

noso (nutrimento o veleno?). Finch funziona


la capacit di valutare
ci che tollerabile e
digeribile, non si arriva
mai al troppo. Il fegato

si ammala sempre per


qualcosa che troppo:
troppo grasso, troppo
cibo, troppo alcool,
troppe spezie eccetera.
Un fegato malato mo-

stra che l'uomo ingerisce pi di quanto possa


elaborare, indica smoderatezza, eccessivi
desideri espansionistici
e ideali troppo alti.
Di questo e altro ne
abbiamo parlato con il
dott: Marco Distefano,
dirigente Medico di I
livello Unit Operativa
di Malattie Infettive
dell'ospedale Umberto
I di Siracusa.
- Dott. Distefano si
parla di nuove terapie
per l'epatite. Cosa
cambiato;
Le terapie disponibili
fino a ieri per la cura
dellepatite cronica C
erano basate su interferone e ribavirina cui
recentemente sono stati
aggiunti degli inibitori
virali di prima generazione.
Queste cure avevano
CONTROINDICAZIONI (significa che
molti pazienti non le
potevano fare) EFFETTI COLLATERALI
(significa che molti
pazienti soffrivano a
tal punto da dover interrompere la cura)
SCARSA EFFICACIA
( grossomodo riuscivamo a guarire il 50 % dei
pazienti che potevano
fare la cura e che la
sopportavano).
La rivoluzione dettata
dalle nuove terapie legata al fatto che ci sono
poche controindicazioni (quasi tutti le possono
fare anche i pazienti con
cirrosi avanzata o con
altre patologie gravi che
riguardano altri organi).
Praticamente non hanno effetti collaterali (
chi la inizia la porta
senza problemi a compimento) e sono molto
efficaci (recenti studi di
pratica reale condotti in
Francia mostrano che le
nuove molecole vanno
ancora meglio di quanto
ci hanno mostrato gli
studi di registrazione)
e praticamente guariscono 9 pazienti su 10.
Numeri sinora neanche
immaginabili.
- Da quale virus causata la malattia e quali
i rischi che possono
portare all'epatite C;
Il virus un RNA
VIRUS, ne esistono
6 genotipi ed alcuni
sottotipi. Non si integra
come HBV ed HIV e
quindi curabile (ove
per cura si intende la
somministrazione di
un farmaco per mesi e

la guarigione definitiva
alla sospensione). I
fattori di rischio sono
: utilizzo delle siringhe
di vetro, emotrasfusioni
ricevute prima del 1990,
interventi chirurgici o
pratiche diagnostico
terapeutiche invasive,
tossicodipendenza per
via endovenosa . Il
sesso solo raramente ed
in casi particolari consente la trasmissione di
malattia (questa laltra
importante differenza
con HBV ed HIV).
- Quante le persone
in Italia che hanno
contratto la malattia
e quante in Sicilia;
Nessuno lo sa con
precisione. Esistono
stime fatte con vari sistemi con risultati quasi
sempre differenti. Di
certo nella fascia di et
superiore ai 60 anni sino
al 10% dei soggetti sono
HCV positivi, mentre al
di sotto meno del 3 %.
Tutti i centri siciliani
stanno raccogliendo in
rete i dati dei pazienti
afferenti e presto avremo una fotografia pi
precisa della realt.
- E' una patologa asintomatica?
Purtroppo si, a parte un
po di stanchezza diventa sintomatica quando
evoluta in cirrosi. Se
non si fanno le transaminasi non ci si accorge
che quotidianamente il
fegato subisce un piccolo danno. Il fegato
un organo che ha la capacit di rigenerarsi, lo
sanno bene i siracusani
che conoscono il mito
di prometeo incatenato.
Il fegato rosicchiato
dallaquila miracolosamente si riformava.
Il miracolo avviene
nel fegato di ognuno
di noi dopo ogni morte
cellulare da qualunque
causa. Il problema delle
malattie come HCV
nelle quali il danno
cronico e quindi ripetuto quotidianamente
e che viene saturato il
potere di riassorbimento dei detriti e quindi
si accumula tessuto
fibroso che nel tempo si
organizza in noduli . Il
fegato che perde la sua
struttura liscia e assume
conformazione nodulare il fegato cirrotico.
- Quali gli esami da
farsi per individuare
la malattia;
I test che individuano
la infezione sono gli
anticorpi anti HCV ,

per la conferma il test


HCV RNA. Per capire
se oltre allinfezione
si ha la malattia si
fanno le transaminasi,
lecografia che vede
forma e volume del
fegato e la presenza di
lesioni focali o segni
di ipertensione portale
ed il FIBROSCAN una
tecnica ecografica che
ormai ha quasi totalmente abolito il ricorso
alla biopsia epatica per
la determinazione della
fibrosi.
- L'epatite C a quali
gravi patologia pu
portare;
Dopo 20-30 anni
dallinfezione pu comparire ASCITE (liquido
nelladdome), ITTERO
(colorazione gialla della cute) ed ENCEFALOPATIA (confusione
mentale e tremori sino
al COMA EPATICO).
La milza si gonfia e
cos la vena porta (che
si chiama vena ma
una arteria che porta il
sangue al fegato) con
formazione di varici
nellesofago che possono rompersi con emorragia digestiva e rischio
di morte. Quando la
cirrosi conclamata il
rischio di tumore del
fegato aumenta e si
a maggior rischio di
infezioni spesso fatali.
I reni possono smettere di funzionare e si
ha una grave forma
di insufficienza renale

che si chiama sindrome


epatorenale.
- Si pu morire ancora
a causa dell'epatite C?
Le sequele di cui abbiamo parlato sono tra
le principali cause di
mortalit in Italia e nel
mondo. Chiaramente
dopo malattie cardiovascolari, tumori ed altre
infezioni pi gravi e
diffuse.
- C' una legislazione sull'epatite C che
aiuta anche dal punto
di vista economico i
pazienti?
Si anche se le pratiche
per ottenere un risarci-

mento sono lunghe e


difficili.
- Con i nuovi farmaci
i pazienti possono
ancora avere effetti
collaterali?
In pratica no. E chiaro
che pi sono gravi i
pazienti (e quindi meno
funzionano i loro meccanismi di eliminazione
dei principi attivi e pi
farmaci prendono per
la altre patologie) e
maggiori sono i rischi
di effetti collaterali.
Tutto quello che abbiamo visto con le terapie
basate sullinterferone
dimenticato.

In foto, Fibroscan che valuta la stiffness epatica.

Sicilia 11

- La Sanit siciliana
somministra i nuovi
farmaci?
Il problema dei nuovi
farmaci che sono
molto costosi . In atto si
parla di circa 50/60.000
euro a terapia. Regione
Sicilia ha iniziato un
programma di censimento in RETE dei
pazienti per identificare
quelli con maggiore
urgenza di trattamento
e sono stati stanziati
fondi per trattare 1000
pazienti nel 2015. In
atto in lista abbiamo
circa 4000 pazienti.
- Quali sono le cate-

speciale

gorie che possono beneficiare della nuova


terapia;
Tutti i pazienti con infezione da HCV e con
malattia comprovata
(significa una biopsia
od un fibroscan che
provano la presenza di
fibrosi).
- In Sicilia abbiamo
Centri di somministrazione?
Sono numerosi . Basta
consultare il sito dellEPAC o quello della rete
HCV. Uno degli obiettivi della regione Sicilia
che nessun paziente
debba spostarsi dal
proprio domicilio per
accedere alla cura.
- Possiamo dunque
dire che oggi si pu
guarire di epatite C?
Credo che la malattia
sar presto debellata.
Con lavvento di nuovi
farmaci e la concorrenza tra le aziende i prezzi
dei farmaci caleranno. Il
nostro sistema sanitario
comprer i farmaci
per tutti e il virus sar
eradicato. Per altri 2030 anni alcuni pazienti
moriranno di cirrosi C o
di cancro perch hanno
fatto troppo tardi la cura
. Presto infettivologi ed
epatologi non si occuperanno pi di HCV.
Molte indicazioni sono
state fornite con eloquenza dal dott: Marco
Distefano, dirigente
Medico di I livello Unit Operativa di Malattie
Infettive dell'ospedale
Umberto I di Siracusa.
Il fegato fornisce energia. Il malato di fegato
perde proprio questa
energia e questa forza
vitale: perde la sua potenza, perde la voglia
di mangiare e di bere.
Perde la voglia di fare
tutto ci che ha a che
fare con manifestazioni del fegato - e cos
il sintomo corregge e
compensa gi il suo problema, che l'eccesso.
E la reazione fisica alla
propria smoderatezza.
Dato che non vengono
pi formati i fattori di
coagulazione del sangue, il sangue diviene
troppo fluido e cos al
paziente scorre letteralmente via il sangue,
la linfa di vita. Nella
sua malattia il paziente
impara la moderazione,
la tranquillit, la rinuncia (al sesso, al cibo, al
bere) - e nel caso delle
epatiti questo processo
diventa evidentissimo.

SPECIALE 12

Sicilia 8 FEBBRAIO 2015, DOMENICA

8 FEBBRAIO 2015, DOMENICA

rubrica a cura della confesercenti di siracusa

Confesercenti: torna lincubo della deflazione


E non solo colpa degli energetici
Ci troviamo di fronte ad un mercato interno ancora fermo, come dimostra la dinamica del tasso di inflazione core,
che non tiene conto degli energetici e dei prodotti freschi e che in un mese si dimezzato, passando dallo 0,6% allo 0,3%

Torna lincubo deflazione, e non solo


colpa degli energetici. Il calo dei prezzi del petrolio la
principale causa del
tasso di inflazione
negativo registrato
a gennaio, ma non
lunica. Ci troviamo
infatti di fronte ad
un mercato interno
ancora fermo, come
dimostra la dinamica
del tasso di inflazione
core, che non tiene
conto degli energetici
e dei prodotti freschi
e che in un mese si
dimezzato, passando
dallo 0,6% allo 0,3%.
Inoltre bisogna considerare che, paradossalmente, il calo
dellinflazione sarebbe stato ancora pi
grave se non fosse
stato per laumento
delle tariffe e dei
pedaggi a gennaio,
incrementi che per
tolgono liquidit a
famiglie ed imprese
frenando ulteriormente la domanda
interna. La verit
che la stagnazione dei
consumi prosegue, e
la combinazione di
eccesso di pressione
fiscale e credit crunch
continua a frenare
investimenti delle
imprese e spesa delle
famiglie. Le vendite
vanno bene solo per
i discount, segnale di
un mercato sempre
pi guidato dagli
sconti: di fronte alla
sostanziale stagnazione dei consumi,
aiutano solo le promozioni, ormai praticate da quasi tutti
gli esercenti e non
calcolate nel tasso di
inflazione. Secondo
un sondaggio Confesercenti SWG, nel
2014 l83% dei negozianti ha praticato
uno sconto. Ancora
pi preoccupante

che il rischio deflazione non un problema solo italiano:


lEurostat a gennaio
certifica la discesa
in territorio negativo
dellintera Eurozona,
Germania inclusa.
Per invertire la tendenza occorre tirarsi
su le maniche e intervenire rapidamente.
Basta con lausterit a
senso unico: bisogna
sbloccare il credito e
correggere il tiro di
un fisco troppo esoso
e punitivo su imprese
e famiglie. E bisogna
farlo presto: leconomia reale, finalmente,
sta dando qualche
segnale positivo. Ma
leventuale discesa
nella spirale deflattiva ridurrebbe gli
effetti positivi in atto
e cancellerebbe le
legittime e necessarie
speranze di un ritorno
alla crescita.
Bene le riforme,
ma prospettive di
crescita fragili nel
breve periodo
La rapida elezione
del nuovo presiden-

te della Repubblica
Mattarella dovrebbe
permettere al governo italiano e al parlamento di concentrarsi
sulle riforme istituzionali ed economiche. E quanto scrive
Fitch in una nota, sottolineando per che
le deboli prospettive
di crescita pesano sul
rating e loutlook
nel breve termine
fragile. Lagenzia
di rating spiega che
le riforme strutturali migliorano il
potenziale di crescita
solo nel medio termine, aggiungendo che
problemi strutturali
di lunga data hanno
ridotto il potenziale
di crescita dellItalia, suggerendo che
la spinta nel 2015
proveniente dai bassi
costi del petrolio,
dal Qe della Bce e
dal deprezzamento
delleuro potrebbe
essere limitata. Inoltre, sottolinea Fitch,
la decisione unilaterale del premier
Renzi di nominare
Mattarella potreb-

be creare tensioni
allinterno della coalizione di governo
e con Forza Italia.
Questultimo partito
potrebbe essere ora
meno disposto a collaborare sulle riforme
istituzionali per migliorare la stabilit
del sistema politico in Italia. Quindi,
conclude lagenzia
di rating, le scelte
politiche potrebbero
continuare a riflettere
trattative tra ed entro i
maggiori partiti.
Confesercenti: i
Confidi svolgono
un ruolo fondamentale per le pmi.
Superarli sarebbe
un grave errore
Il Vice Presidente
Nazionale Confesercenti Massimo
Vivoli, in merito ad
alcune dichiarazioni
di esponenti di primo piano del mondo
bancario secondo le
quali occorrerebbero
nuove garanzie per
superare i Confidi,
ribadisce la fondamentale importanza

del ruolo svolto dai


Confidi nella lunga
crisi, ed invita su questioni tanto importanti per la vita delle Pmi
a non indulgere in
semplificazioni della
realt del credito che
possono ingenerare
confusione. I 268
Confidi operativi, i
60 Confidi intermediari finanziari 107,
vigilati dalla Banca
dItalia, 1.230.000 di
imprese associate, 43
miliardi di Euro di finanziamenti garantiti
in essere, 20 miliardi
di Euro di garanzie in
essere, 2,3 miliardi
di Euro di dotazione patrimoniale, 5%
circa lincidenza dei
finanziamenti garantiti dai Confidi sul
totale di quelli erogati
dalle banche, 15%
quella sui finanziamenti delle piccole
imprese: dati che
dimostrano come i
confidi costituiscano
una realt primaria a
presidio e sostegno
della piccola e media imprenditorialit
italiana. Va rilevata
semmai una contraddizione spiega
Vivoli che sta nel
fatto che le garanzie
dei Confidi, prestate
a valere su plafond
di disponibilit finanziaria depositate
presso le stesse banche, riflettono una razionale divisione del
rischio e delle perdite
eventuali allinterno
di rapporti di collaborazione reciprocamente stimolati e
consolidati nel tempo. I Confidi espressione della mutualit
associativa hanno
contribuito a rifondere le banche con
un credito deteriorato
pari al 27,6% delle
garanzie rilasciate,
proprio per favorire

il credito alle micro


e piccole imprese, le
quali senza tali garanzie non avrebbero
ottenuto laccesso
al finanziamento.
Non risponde invece
al vero continua il
Vice Presidente di
Confesercenti laffermazione secondo
la quale esiste una eccessiva onerosit del
costo della garanzie
dei Confidi, soprattutto se la si compara con
il pricing effettivo applicato dalle banche
ai piccoli prestiti, il
cui tasso, a volte, non
tiene conto dellagevolazione pubblica
della garanzia del
fondo centrale alle
banche. La sostanza molto positiva
dellattivit svolta
dai Confidi durante
la prima fase di credit
crunch (2008-2010)
indiscriminato per
dimensione dimpresa attuato dalle maggiori Banche italiane
nella funzione anti
ciclica svolta. Infatti,
i prestiti alle imprese
con meno di 20 addetti che si sono avvalse
della garanzia dei
Confidi sono cresciuti
del 15% nel 2009 e del
9% nel 2010, mentre
per le imprese di analoga dimensione, ma
che non hanno beneficiato dellassistenza
dei Confidi, si sono
ridotti del 2% nel
2009 e sono cresciuti
di un misero 1% nel
2010. Considerando
il biennio nel complesso, i prestiti alle
imprese minori assistite dai Confidi sono
aumentati del 25%,
mentre per quelle
non assistite sono
diminuiti dell1%: un
fenomeno inconfutabile, certificato dalla
Banca dItalia, troppo
spesso dimenticato.
Apprendiamo che si
starebbero studiando
nuove forme di garanzia alle piccole
imprese conclude
Vivoli ma sarebbe
assai pi utile nella
fase che segna il passaggio dalla recessione ad una auspicata
ripresa della crescita
dare ancora maggior
forza alla importante
collaborazione banche-confidi, agendo
ancora una volta con

concretezza sul terreno dei reciproci contributi allo sviluppo


del credito, in modo
da corrispondere alle
attese delle imprese
che non vogliono
polemiche ma sostegni allaltezza delle
difficolt che tuttora
incontrano.
Mercato immobiliare: il 2015
potrebbe essere
lanno della ripartenza, ma sar
necessario rivedere
la fiscalit sulla
prima e la seconda
casa
Il 2015 potrebbe
essere lanno della
ripresa per il settore immobiliare, ma
servono interventi
di sostegno perch il
mercato riparta pienamente. E quanto
emerge dallincontro
organizzato oggi a
Roma da Anama,
lassociazione degli
agenti immobiliari
Confesercenti, per
fare il punto sullo stato di salute del mercato degli immobili.
Allincontro hanno
partecipato il Vice
Ministro Morando,
il Segretario Generale di Confesercenti
Mauro Bussoni e il
Presidente di Anama
Paolo Bellini. Il vertice stato aperto dal
Segretario Generale
Mauro Bussoni, che
ha illustrato laccordo tra Anama e
Federfranchising per
un progetto di rilancio del commercio
nei centri urbani,
attraverso lutilizzo
di temporary stores
di qualit e di reti
franchising. In questi anni la crisi del
commercio ha avuto
effetti negativi anche
sul mercato degli
immobili commerciali ha spiegato il
Segretario Nazionale
Confesercenti. La
desertificazione commerciale nei centri
storici ha lasciato
circa 500mila locali
commerciali sfitti
da riaprire nel cuore
delle citt italiane.
Con questa nuova
iniziativa Confesercenti Anama e Fedefranchising si propongono un duplice
obiettivo: favorire

allo stesso tempo la


nascita di nuove imprese, garantendo alle
startup le migliori
condizioni, e la ripresa del mercato immobiliare commerciale.
Questo infatti pu
essere, a detta degli
imprenditori, lanno della ripresa: Il
mercato immobiliare
italiano pu ripartire. Le manovre di
fine anno dovrebbero
incentivare la compravendita che finalmente porta segni
positivi. I numeri parlano chiaro: nellultimo trimestre si sono
registrate 206.945
transazioni, +3,6%
rispetto allo stesso
periodo del 2013.
Positivi il settore
residenziale, che con
94.861 transazioni registra una variazione
del +4,1%; il settore
commerciale (5.428
NTN, +9%) e anche
il settore produttivo
(2.014 NTN, +1,6%).
Riduce la variazione
negativa il settore
terziario (1.896 NTN,
2%). Confrontando
i dati dei primi tre
trimestri dellanno
con lo stesso periodo
del 2013, il settore residenziale, con
un totale di 300.859
transazioni, mostra
una variazione del
+2,2%. Il progetto
ha spiegato ancora
Bussoni si articoler su due fronti.
Innanzitutto Anama
e Federfanchising favoriranno lo sviluppo
di reti franchising nei
centri urbani attraverso servizi chiavi in
mano. AI franchisor
interessati saranno
proposti gli immobili commerciali pi
adatti, selezionati
attraverso analisi di
mercato, e una selezione dei potenziali
franchisee, ai quali
invece sar offerta la
possibilit di garantire con fidejussione i
rapporti di locazione.
Ma puntiamo anche
sui temporary stores: chi interessato
a sviluppare questa
particolare attivit
commerciale, potr
disporre presso le
sedi Confesercenti e
le Agenzie immobiliari aderenti allAnama un pacchetto

completo di servizi
che seguono passo
dopo passo il percorso dellimprenditore,
dallautorizzazione
amministrativa al
contratto di locazione, fornendo anche
il personale per la
gestione del punto vendita. Tutte le
locazioni collegate
alliniziativa saranno garantite da copertura fideiussoria.
Ci auguriamo che
il 2015 sia lanno di
inversione della rotta
psicologica per lacquisto della casa, ha
sottolineato Bellini
nel suo intervento.
La casa al centro
di un grande sistema economico, crea
posti di lavoro ed
economia indotta: un
settore fondamentale
che necessita di nuove politiche mirate.
Anama-Confesercenti, che questanno
guider secondo
rotazione lintero
settore nella gestione
delle politiche che
lo interessano, chiede per al Governo
anche un profondo
cambiamento delle
politiche fiscali sulla
casa. Sulla prima
casa necessario che
il fisco non sia pi
punitivo ma stabile
nel tempo, almeno
per dieci anni. Ma
essenziale ha
sottolineato Bellini
- che per il settore
delle seconde case si
recuperi il concetto
di investimento, oggi

svanito non solo per


la crisi ma anche per
lonerosit eccessiva
delle imposte. Un
mutamento graduale
e ragionevole delle
politiche fiscali pu
sostenere la ripresa
del settore e loccupazione gi dal 2015.
Nel suo intervento,
Bellini ha affrontato
le questioni principali
da risolvere per la
categoria, dalla qualifica professionale
con la richiesta della regolamentazione
del praticantato ai
corsi di formazione
abilitante ed ai crediti formativi; alla
trasformazione della
figura dellagente
immobiliare in consulente immobiliare
per seguire il cliente
in ogni passo al fine di
effettuare un acquisto
sereno e consapevole
dellimmobile; fino al
tema della riduzione
dellincompatibilit
dellesercizio della
professione di agente immobiliare con
altri impieghi. Dal
2007 ad oggi abbiamo perso ben nove
punti di Pil e dieci
punti di reddito medio pro capite, un vero
collasso dellattivit
economica in tutti
i settori da cui non
si pu prescindere
per fare unanalisi e
trovare soluzioni per
il settore del mercato
immobiliare italiano. Queste le parole
di apertura dellintervento del vice mini-

Sicilia 13

stro dellEconomia
Enrico Morando che
oggi ha incontrato i
vertici di ANAMA
Confesercenti per
fare il punto sul settore. Oggi ci troviamo
di fronte la possibilit
di una svolta: il nostro
obiettivo unificante
le ripresa economica
ha proseguito Morando ed il governo
ha messo al centro
della sua azione quel
processo di cambiamento e di riforme
da attuare subito e
non pi procrastinabile. La partita del
credito ha aggiunto
il vice ministro
fondamentale per
rimettere in moto la
nostra economia e per
favorire la ripresa del
settore del mercato
immobiliare. la manovra della Bce dar,
in questa direzione,
un impulso positivo
per far ripartire gli investimenti. Sul fronte
delle politiche per la
casa e a sostegno di un
settore centrale per la
nostra economia Morando ha affermato
che non si pu negare che lintervento
del Governo sulle
detrazioni fiscali per
le ristrutturazioni ed
il risanamento energetico non ha eguali in nessun paese
dEuropa. Riduzioni
significative della
tassazione sul patrimonio immobiliare
per il 2015 non sono
nelle possibilit del
Governo, ma stiamo

speciale

lavorando per semplificare e ridistribuire


il carico fiscale sui
cittadini. Il ministro,
in conclusione, ha
affrontato la questione del praticantato
professionalizzante e
dellobbligo formativo permanente degli
agenti immobiliari e
della necessit della
sua regolamentazione.
PRESSO LA CONFESERCENTI
SONO APERTE
LE ISCRIZIONI
PER I NUOVI
CORSI ABILITANTI E PREPARATORI
Sono aperte le iscrizioni per frequentare i corsi abilitanti
obbligatori per chi
intende esercitare
lattivit di vendita
di generi alimentari,
di somministrazione
di alimenti e bevande, di ristorazione, di
agente e rappresentante di commercio.
Sono anche aperte
le iscrizioni ai corsi
preparatori obbligatori per sostenere
gli esami abilitanti
presso la Camera di
Commercio per chi
intende esercitare
lattivit di agente
immobiliare. I corsi
per gli aspiranti commercianti nel settore
degli alimenti, per
chi intende esercitare
lattivit di somministrazione e ristorazione hanno la durata
di 100 ore articolate
nellarco temporale
di due mesi. Le lezioni si svolgeranno
nei giorni di Luned,
Mercoled e Venerd
dalle ore 15.30 alle
ore 19.30. Per quanto
riguarda gli aspiranti
agenti e rappresentanti di commercio
e gli aspiranti agenti
immobiliari i corsi hanno la durata
di 80 ore articolate
nellarco temporale
di due mesi. Le lezioni si svolgeranno
nei giorni di Marted
e Gioved dalle ore
15.30 alle ore 19.30.
Chi intendesse frequentarli pu recarsi
presso la Confesercenti in Via Ticino n.
8 (Tel. 0931/22001)
e compilare la scheda
di iscrizione.

Cultura 14

Santa Lucia la vera


storia del martirio

ecital musicato, in
due tempi, sul martirio
di santa Lucia - la vera
storia del martirio di
Lucia, vergine e martire siracusana. Cos
lhanno definito i due
autori: Enzo Firullo
(fondatore, presidente,
della rinomata compagnia teatrale Comica
nonch ottimo regista e
protagonista, ma anche
riduttore di commedie
ed egli stesso, come in
questo caso, commediografo) e il figlio Francesco, che sempre pi si
sta rivelando, oltre che
attore comico caratterista, lodevole musicista
compositore come in
questo caso.
Certo che non ha importanza,
parlandosi
di spettacolo teatrale,
sebbene di carattere
religioso, se il contenuto sia La vera storia del martirio di Lucia, vergine e martire
siracusana, come
stato scritto nella prima
locandina che stata
diffusa diversi giorni
prima dello spettacolo,
che stato gioved scorso al Teatro Vasquez, o
il testo sia liberamente
ed interamente tratto dal
Codice di Papadopulos
unica fonte attendibile, come stato scritto
nella seconda locandina. Se, infatti, consultiamo lXI volume
dellEnciclopedia Utet
a pagina 506 troviamo
scritto esattamente: E
da ritenersi leggendario
quanto si racconta nelle
Passiones antiche:di
tutto certo soltanto il
martirio sotto Diocleziano; sulle reliquie,
poi, vi una duplice
tradizione: secondo alcuni, sarebbero state
portate a Corfino negli
Abruzzi, poi a Metz, nel
969. Su questo sarebbe bene puntualizzare
che a Metz, citt della
Francia, nella Lorena,
non vi nemmeno una
chiesa dedicata alla
santa siracusana. Molto
probabilmente (se non
sicuramente) lautore
di quelle notizie inserite nellimportante enciclopedia avr confuso
Metz con Mende, ma
non la citt greca che fu
alleata di Atene dopo le
guerre persiane, bens
quella contrada tra Noto
e Palazzolo Acreide,
dalla quale dista appe-

Al teatro Vasquez la Comica ha messo in scena uno degli spettacoli di grandissimo


livello dal punto di vista religioso e soprattutto da quello artistico e originale

na sei chilometri ( detta in dialetto appunto


contrada di Santa Lucia a Mennula) e dove
ancora ci sono i ruderi
della famosa abazia di
Santa Lucia romana,
sorella di San Gemi-

spiegabilmente perch
sar stato sicuramente
eretto, ma non sappiamo individuare esattamente il punto del suo
martirio.
Invece alla santa Lucia
romana venne eretta

a Venezia; ma erano
le vere reliquie quelle che vi giunsero? A
Siracusa cinquantanni
dopo quel martirio non
vi un terribile terremoto
che devast tutta la citt
e quindi pot farne per-

Elvira Trombatore e ha
saputo dare il La a tutta
la scena? Siamo tutti
certi che santa Lucia
in paradiso e protegge
tutti i suoi devoti, tutti
i siracusani e Siracusa
in modo particolare: e

E come ci ha
sottolineato con
rammarico lo
stesso Enzo Firullo nellintervista
che ci ha concesso
alla fine) interessa
che lo spettacolo
della Comica stato
superlativo sia dal
punto di vista religioso che da quello
teatrale, come testo,
come musica, come
messinscena sotto
tutti gli aspetti

In alto, un momento del recital;


a fianco, attore Francesco Firullo;
sopra, applauso finale.

niano ( vdasi il martirologio) che da Roma


fuggirono assieme a
parecchi altri cristiani
romani per sfuggire alle
persecuzioni, ma furono uccisi. L, nel punto
dove il martirio avvenne, fu eretto il luogo
sacro, come si usava fin
dai primi tempi del Cristianesimo, come venne
eretto per s. Marziano
a Siracusa. Per non
abbiamo quello che sarebbe stato dedicato a
Santa Lucia di Siracusa;
non possiamo dire in-

unabazia che era tra le


pi importanti di tutta la
Sicilia, tanto che il suo
abate aveva la facolt
di sedersi in Concistoro e di coniar moneta,
come hanno scritto il
Faziello e il Pirri. Ottimo anche il volume di
Bruno dAragona pubblicato nel 1987, intitolato S. Lucia di Noto.
Secondo altri- continua
ancora lUtet a pag.507da Siracusa le reliquie
di santa Lucia sarebbero
state portate a Costantinopoli nell822 e di l

dere anche la minima


traccia? Non vi furono
gli Arabi che devastavano ci che vi era di
cristiano? Non vi era
stato quel maniaco di
Giorgio Maniace?
Ma tutte queste sono
sottigliezze, soprattutto in unopera teatrale
come questa, dove lautore ha inserito egregiamente una popolana che
rappresenta il diavolo
come antitesi comica
per dare spazio a quella
simpaticissima attrice
comica che la moglie,

lha dimostrato , anche


se non abbiamo notato
la dovuta presenza di
qualche amministratore
e di qualche religioso
e come ci ha sottolineato con rammarico
lo stesso Enzo Firullo
nellintervista che ci ha
concesso alla fine) interessa che lo spettacolo
della Comica stato superlativo sia dal punto
di vista religioso che da
quello teatrale, come testo, come musica, come
messinscena sotto tutti
gli aspetti, consideran-

do che tanto si scritto darte musicale alla


stessa santa siracusana,
( come loratorio di Vincenzo Moscuzza, il pi
grande musicista siracusano di tutti i tempi), teatrale ( come il dramma
di Remo Romeo), persino cinematografica.
Ci che conta che quello
di gioved sera stato il
pi completo e attraente sotto tutti gli aspetti, per cui data la sua
valenza confermata dal
successo della sua prima messinscena, non
dovrebbe fermarsi al
teatro Vasquez ma, con
il patrocinio (effettivamente concreto e non
solo diplomatico) degli amministratori nonch di quello religioso
(che viene concesso
per gruppi, persone e
spettacoli non di questo
livello) essere meritatamente diffuso.
Intanto noi ci congratuliamo con tutti coloro
che hanno contribuito
al suo successo con gli
autori Enzo e Francesco Firullo, con gli
attori: Agnese Firullo
(Lucia), Enzo Firullo
(Pascasio), Salvo Amatore ( Artemisio), Sonia
Bottaro (Eutichia), la
sempre pimpante Elvira
Trombatore (popolana
che rappresenta il diavolo), Luca Di Natale
(Valerio), Silvana Vaccaro (Agata), Nuccio
DAmbrogio ( sacerdote), Concetto Malfa e
Daniele Fazio (narratori), Francesco Firullo (Ges, fuori scena),
Carmelo Gerbaro e Toni
Tenda (soldati), Francesco Boccadifuoco ( leccellente solista che si
guadagnato il pi caloroso applauso alla fine
della sua meravigliosa
esibizione con la pi
bella canzone di tutto il
recital musicato), Augusto De Francisci, Cristina Fanara, Paolo Urciullo ( musicisti), Matteo
Midolo, Matteo Venuto,
Martina Ricciardetto e
Roberta Salvoldi ( ottimo corpo di ballo),
Simona Bonfiglio (coreografa), Concetto Malfa
(scenografia), Anny Vella (costumista) Gisella
(parrucchiera) Stefania
Gambuzza, Valeria Calabr, Maria Sequenzia,
Fernanda Spena, Maria
Profumo ( assistenti) e
tutti gli altri.

Sicilia 15

8 febbraio 2015, domenica

Sicilia 8 FEBBRAIO 2015, DOMENICA

SPORT SIRACUSA

Terremoto gialloblu, via i quadri tecnici

Scossone Giarre
quali gli effetti?
Il presidente giarrese affida la panchina a Carlo Breve nel
tentativo di salvare la categoria - Gli azzurri troveranno
quindi un avversario pi agguerrito e determinato

Con Maurizio Ro-

meo, ex allenatore
del Giarre, ci eravamo sentiti sere fa
e nulla lasciava presagire il terremoto
che di l a poco si
sarebbe scatenato in
casa gialloblu.
Quello che accaduto lindomani
dimostra come non
basti per un allenatore poter vantare
benemerenze non
da poco ed essere
esente da colpe specifiche per mantenere il proprio posto. Evidentemente
la brutta sconfitta
di Barcellona, maturata nel corso di
una strana partita
in cui il Giarre, pur
dominando lincontro per oltre unora
era uscito seccamente sconfitto dal
DAlcontres, ha

prodotto unincrinatura
insanabile
nel rapporto di fiducia con la societ
che allantivigilia
dellincontro
col
Siracusa ha preso la
decisione di sollevarlo dallincarico.
L i m b a r a z z a n t e
compito di comunicarlo allinteressato
toccato al presidente del sodalizio
Le partite
di oggi
Acireale-Scordia
Giarre-Siracusa
Milazzo-San Pio
Rosolini-Modica
Viagrande-Igea V.
Taorm.-C.Messina
Vittoria-Castelb.
Riposa : Patern

giarrese, Giovanni
Di Martino, fra laltro uno dei suoi pi
accaniti sostenitori.
Ma il terremoto non
si fermato solo
a questo doloroso
provvedimento. A
subire la stessa sorte di Maurizio Romeo stato anche il
suo vice, Gianluca
Arciprete, lallenatore dei portieri e il
preparatore atletico,
questi ultimi sostituiti rispettivamente da Delfo Granata
e da Roberto Calogero.
Insomma un repulisti generale e una
rivoluzione copernicana che ha riportato dopo undici
anni sulla panchina
gialloblu una figura carismatica per
il calcio giarrese
come Carlo Breve

che ieri ha diretto


il primo allenamento. Di Martino che
nei giorni scorsi
aveva tesserato il
portiere Scordino,
vecchia conoscenza
dei tifosi siracusani, evidentemente
con questo decisioni ha voluto scuotere la squadra da
una sorta di torpore
che non prometteva
nulla di buono. Il
Siracusa chiamato

quindi a misurarsi
oggi non solo con
lavversario che lo
elimin dalla Coppa Italia, ma anche
con il nuovo spirito
di reazione che Carlo Breve sta cercando di inculcare nella
formazione giarrese. Anastasi che non
potr contare su
Contino e forse neanche su DAgosta,
non completamente
recuperato, sembra

orientato a mandare
in campo dal primo
minuto sia Fichera che Strano, a far
compagnia a Petrullo, convinto com
che saranno i primi
minuti a determinare il risultato della
partita che gli azzurri giocheranno
oggi a Giarre, sperando
nellarrivo
di buone notizie da
Acireale.
Armando Galea

Basket, per lAretusa trasferta Pallamano A1/M, per Teamnetwork


insidiosa contro lostico Milazzo pronto riscatto contro la Lazio
La

La vecchia guardia non tradisce mai. Fran-

cesco Messina e Giuseppe Bonaiuto sono


abili e arruolabili in vista della delicata
trasferta di domani sera. Alle 18,30 infatti,
sul neutro di San Filippo del Mela, i bianco verdi renderanno visita al Milazzo. I due
giocatori, quasi a tempo di record, hanno
recuperato dai rispettivi infortuni e faranno
parte della comitiva che partir dopo pranzo alla volta del centro in provincia di Messina.
Coach Anastasi pu tirare un sospiro di
sollievo e mette in guardia i suoi sulla gara
contro i mamertini. Sono molto contento
per la presenza di Messine e Bonaiuto, due
pedine fondamentali del nostro roster - ammette il tecnico- e so che, anche se non saranno al massimo delle condizioni fisiche,
ci daranno un apporto importante. Contro
Milazzo sar una gara molto tirata, tradizionalmente sempre ostica. Allandata abbiamo faticato non poco per vincere, e domani
sar ancora pi difficile visto che potranno

contare su elementi di esperienza e di ottimo spessore come Barbera, Li Vecchi e lamericano Darby. Non guardiamo alla loro
classifica, anche perch in casa sono molto
temibili. Da parte nostra conclude Anastasi vogliamo continuare questa striscia di
risultati positivi.

Teamnetwork torna alla vittoria, espugnando il palasport Giulio di Roma senza due pedine fondamentali quali Giannone
e Brancaforte. Troppo netto il divario tra le
due formazioni che ha visto i padroni di casa
della Lazio resistere a Calvo e compagni solo
un tempo chiuso 10-12 in favore gli aretusei.
Nel secondo tempo, dopo un avvio equilibrato, Dedovic e compagni hanno ripreso a
macinare gioco approfittando delle ottime
parate di Andler e delle ripartenze veloci in
seconda fase di Bianchi ed Andre Calvo. A
fare la differenza stata sicuramente lottima
prestazione del Serbo Dedovic che ha dovuto
farsi carico dellintero match per la mancanza
dellaltra bocca di fuoco aretusea Brancaforte, portando a 10 gol il suo bottino personale
in questo match. Punteggio finale 18-28 per
gli aretusei. Adesso per la Teamnetwork ultima gara casalinga sabato 14 al PalaLoBello
nel derby contro Alcamo, prima di conoscere
leffettiva posizione in classifica ed il piazzamento per laccesso alla Coppa Italia che si
disputer a Siracusa dal 28 febbraio.

S.C.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 8 febbraio 2015, domenica

La Bianca:
Non abbiamo
nulla
da perdere
e siamo
pronti a dare
battaglia!

Unazione di gioco
de Le Formiche.

Calcio a 5 A1/F, Le Formiche


a Salinis per tornare a vincere
N

uovo
impegno esterno per
Le
Formiche
Siracusa che oggi
affronteranno la
formazione
pugliese del Salinis
Femminile, terza
forza del campionato. Mi aspetto
una partita dura
fisicamente e una
pronta risposta da
parte della mia
squadra sul piano

Nella gara d'andata, Basile e compagne bloccarono


al PalaLoBello la formazione pugliese per 2-2
del carattere e della personalit - afferma mister Toti
La Bianca. Non
abbiamo nulla da
perdere e siamo
pronti a dare battaglia. Una dichiarazione, quella del
tecnico palermita-

no, che riporta alla


memoria la prestazione offerta dalle
aretusee durante la
gara dandata, il 2
novembre scorso,
quando al PalaLobello bloccarono
le pugliesi sul 2-2
in una gara com-

battuta fino alla


fine.
Abbiamo
qualche assenza
importante conclude La Bianca - ma il gruppo
sapr
sopperire
alle assenti. Tra
le aretusee infatti torner a dare

Pallanuoto A2/M, lavoro intenso


per i ragazzi di mister Leone
Il campionato di A2 si ferma per un
turno ma, in casa Ortigia, si continua a
lavorare sodo. I ragazzi di Gino Leone
si sono confrontati in partitella con la
7Scogli di Aldo Baio. Mister Leone,
ha preferito far svolgere alla squadra
due gare amichevoli ravvicinate regalando, cos, un intero sabato di riposo
ai ragazzi Arriviamo alla sosta forse
nel nostro momento migliore-ha commentato mister Leone- ma, avendo
optato per due settimane di duro lavoro atletico, un bene che i ragazzi si
riposino un po ha esordito Leone.
Ci stiamo allenando tanto proprio in
vista dei prossimi impegni di campionato come, appunto, lultima gara di
andata a Cagliari, che non sottovaluteremo perch pu sempre nascondere
parecchie insidie, e linizio del girone
di ritorno che per noi sar particolarmente pesante.Nonostante i tanti cari-

chi di lavoro - ha proseguito il tecnico


- i ragazzi mi seguono e si impegnano
sempre al massimo. La squadra sta facendo bene e anche in partita, quando
magari va incontro ad alcune difficolt, non si disunisce mai e questo lo apprezzo davvero tanto. Rispetto allanno
scorso, poi, ci tengo a ricordare che la
squadra formata quasi interamente
da ragazzi siracusani, ai quali aggiungo anche il nostro capitano Gianluca
Patricelli, anchegli oramai siracusano
dadozione. Abbiamo uno straniero,
Damian Danilovic, che sta rispettando
pienamente le attese che avevamo riposto in lui ad inizio stagione. Viaggiamo
con una buona media e posso ritenermi,
quindi, abbastanza soddisfatto. Siamo
consapevoli, per, che dobbiamo crescere ancora tanto e, se continueremo
cos, potremo senzaltro dire la nostra
fino alla fine - ha concluso.

manforte la bomber Anita Zagarella, reduce dalla


convocazione in
Nazionale durante la due giorni
del 3-4 febbraio
a Martina Franca
ma conteranno le
assenze di Laura
Malato, Federica
Cerruto e Sabrina
Greco. Dallaltra
parte una squadra,
quella agli ordini
di mister DAmbrosio, in buono
stato di forma, con
un ruolino di marcia di tutto rispetto
e candidata a recitare un ruolo da
protagonista tra le
migliori del girone. Arbitreranno la
gara Salinis Femminile le Formiche,
valevole
per la 19^ giornata del girone C di
Serie A: Vincenzo
Tafuro(Brindisi);
Luca Rutigliano
(Bari); crono Antonio
Le convocate: 12)
Basile, 1)Tringali,
3)Guardo, Trigilio
9)Zagarella, 11)
Magliocco,
14)
Steno, 17Firrincieli, 22)Guagenti, 23)Caserta. All.
La Bianca.

Calcio,
al "Di Bari"
sconfitta
beffa per
il Belvedere

Sconfitta beffa per

il Belvedere, autore di una delle migliori prestazioni


stagionali contro
una pretendente ai
play off del girone
D di Promozione.
Il gol partita di Bonarrigo arrivato
su una punizione
apparsa generosa
assegnata dal direttore di gara, autore
- assieme ai due
segnalinee - di una
giornata negativa.
Il Belvedere ha
fatto la partita e
nella prima frazione la squadra di
Forcellini sarebbe
potuta passare in
due circostanze,
prima con con un
assolo di Pincio,
ed a met tempo quando stato
Carrabino ad aver
impegnato Annese
in una parata plastica dopo un perfetto contropiede.
Il Santa Croce si
visto solo con una
conclusione velleitaria di Buscema
al limite dell'area,
controllata da Cerruto.Nella ripresa
il tema non cambia, il Belvedere
attacca,
sciupa
l'inverosimile con
Spoto, Carrabino e
Pincio e viene punito da una perfetta
parabola di Bonarrigo. Il primo assistente ferma Carrabino lanciato a rete
per fuorigioco inesistente. Proteste
veementi di tutto
l'entourage, il team
manager Di Mauro
viene espulso, poi
nel finale i padroni
di casa rimangono
in dieci perch l'arbitro punisce quale
fallo intenzionale
uno scontro di gioco fra Lo Pizzo e
Nei.