Sei sulla pagina 1di 9

Cronaca

Cronaca

Rubavano al cantiere
dellautostrada
Presi dai carabinieri

Baraccopoli a Cassibile
Condanna per cinque
cittadini sudanesi
A pagina sette

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina cinque

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
gioved 19 febbraio 2015 Anno XXVIIi N. 41 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Industria. Presentata ieri liniziativa che parte il primo marzo prossimo

Isab: fermata generale


da 150 milioni di euro

Saranno impiegati 2500 lavoratori di vari settori


traghetti

Ferrovie
fanno
dietrofront

Le

ferrovie dello Stato


fanno retromarcia rispetto aslla decisione di non
confermare il traghettamento da Vlla San Giovanni a Messina. Questo
lesito del viaggio in treno
da Palermo dellassessore
siciliano ai trasporti, Giovanni Pizzo che una volta a Roma ha incontrato
lamministratore delegato
del Gruppo Fs, Michele
Mario Elia.
Dopo la presentazione ai
sindacati lo scorso 2 febbraio del piano di tagli
previsto sui treni da e per
la Sicilia.
A pagina due

cronaca

CRONACA

Cassoni
Il Comune
paga

Non parte
il processo
Fatima II

iniziato a pagare i propri debiti. La questione


quella dei cassoni.

udienza in Corte dAssise


del processo a carico di due
cittadini egiziani.

Il Comune di Siracusa ha Nulla di fatto alla prima


.
A pagina due

A pagina sette

di Concetto Alota

Gli avvocati sono i pi battaglieri

Caso Giustizia
La proposta
Sciopero bianco

AVVOCATI

Costretti
a fare
fotocopie

nizier il primo marzo


la fermata generale per la
manutenzione degli Impianti Sud della Raffineria
Isab di Marina di Melilli.
Una notizia accolta e registrata positivamente per
aziende, sindacati e lavoratori, in un momento di
crisi economica e sociale
profonda. La fermata degli
impianti riguarder i lavori
di manutenzione.

problemi sono allordine del giorno. Noi avvocati siamo costretti a


farci da soli le fotocopie
commenta il presidente
dellOrdine degli avvocati di Siracusa,

A pagina sei

A pagina tre

Uno sciopero bianco per attirare lattenzione del gover-

no nazionale sul caso Giustizia a Siracusa. La proposta


stata lanciata ieri in occasoone dellassemblea generale di magistrati, avvocati e personale amministrativo.
A pagina tre

Omicidio La Porta: tutti


ammessi al rito abbreviato
Saranno processati
con il rito abbreviato i quattro imputati,
che devono rispondere dellomicidio
di Nicola La Porta,
loperaio floridiano.
A pagina cinque

Cronaca di Siracusa 2
ECONOMIA

Expo 2015
I sindaci
convocati
in Provincia

Sicilia 19 febbraio 2015, gioved

Importante appuntamento questa matti-

na con inizio alle ore 12, presso la sala dei


Comuni in via Roma 31. Il Commissario
straordinario della Provincia regionale di
Siracusa, oggi Libero Consorzio comunale, dottoressa Rosaria Barresi, ha infatti convocato i sindaci dei comuni, i rappresentanti istituzionali degli enti e degli
istituti interessati che hanno manifestato

19 febbraio 2015, gioved

interesse a partecipare alla fiera mondiale Expo


2015. Lincontro in programma domani servir
a coordinare le iniziative da promuovere in vista
di Expo 2015 fiera mondiale alla quale parteciperanno enti e aziende siracusane.
Unopera di semplificazione a vantaggio, soprattutto, dei cittadini: abbiamo ascoltato le esigenze
dei territori e a loro abbiamo voluto dare una risposta efficace.

traghettamento a messina

Le Ferrovie
fanno
marcia
indietro
Le ferrovie dello Sta-

to fanno retromarcia
rispetto alla decisione di non confermare
il traghettamento da
Villa San Giovanni a
Messina. Questo lesito del viaggio in treno

da Palermo dellassessore siciliano ai trasporti, Giovanni Pizzo


che una volta a Roma
ha incontrato lamministratore delegato del
Gruppo Fs, Michele
Mario Elia.

Dopo la presentazione
ai sindacati lo scorso 2
febbraio del piano di
tagli previsto sui treni
da e per la Sicilia dal
prossimo giugno. Presentazione che aveva
scosso la politica sici-

visionando il video della conferenza stampa tenuta


sabato a Pachino, da parte del Nuovo Centrodestra, potr rendersi conto dellinsussistenza delle affermazioni del deputato del PD,
lo dichiara lon. Vincenzo Vinciullo, Vice Presidente Vicario della
Commissione Bilancio e Programmazione allAssemblea Regionale Siciliana. Spiace, a proseguito lon. Vinciullo, che un collega,

senza le opportune verifiche, si lanci in accuse prive di fondamento, ma questo appartiene allessere di ognuno di noi!
Una cosa certa, ha continuato lonorevole Enzo Vinciullo,
nessuno, n tantomeno lon. Marziano, pu utilizzare il termine scorretto nei miei confronti, che anzi a Pachino, ancora
una volta, ho dimostrato di essere eccessivamente perbene.
Sul Disegno di Legge relativo alla CRIAS, ha concluso lon.
Vinciullo, di cui sono il primo firmatario, dichiaro che il
Governo, che lon. Marziano sostiene, che si rifiuta di approvarlo in Commissione Bilancio.

Personale insufficiente
Verso lo sciopero bianco
Dito puntato
contro il ministro
della Giustizia che
ha risposto picche
alle istanze locali

Qui sopra, il ferryboat non verr toccato.

liana con varie dichiarazioni, fino alla marcia in piazza sabato


scorso di sindaci e del
vice presidente della regione, Maria Lo
Bello. Ecco il clamoroso esito del viaggio

simbolo dellassessore
Pizzo. Un comunicato
congiunto che timbra
a fuoco la retromarcia:
Nessuna riduzione
nellofferta di trasporto ferroviario da e per
la Sicilia. E quanto

Cassoni alla Marina


Il Comune comincia
a pagare le spese

Comune di Siracusa ha iniziato a pagare i propri debiti. La


questione quella relativa allormai famigerata vicenda dei cassoni alla Marina.
Lamministrazione comunale ha
disposto, infatti, il pagamento
della prima tranche di un milione di euro destinato alla societ
consortile Porto Siracusa, che
ha realizzato i manufatti, poi
sequestrati dalla magistratura
siracusana perch vi era il sospetto che fossero stati realizzati
con cemento depotenziato, salvo
poi verificare, attraverso una perizia super partes, che non vi erano nulla di irregolare nella loro
costruzione.
La somma stata versata nei
giorni scorsi il Comune, nel pieno rispetto di quanto previsto
dallaccordo bonario siglato dai
contabili del Comune capoluo-

Chiunque,

Cronaca di Siracusa

giustizia. s tenuta ieri mattina la programmata assemblea generale

il risarcimento di 4 milioni di euro

Il

Sulla Crias, Vinciullo e Marziano


ancora una volta ai ferri corti

Sicilia 3

go da una parte e i responsabili


dallimpresa dallaltra per saldare il conto relativo ai costi di
trasferimento dei 93 cassoni prima
sottoposti a sequestro e poi dissequestrati e ad una serie di danni
che la societ consortile avrebbe subito nei giorni di blocco del cantiere e dei lavori per il rafforzamento
della banchina del porto grande.
Una vicenda che ebbe inizio nel
2010, con lintervento della Procura e le successive perizie sui manufatti di cemento armato poi risultati
a norma.
Lamministrazione comunale segue
il piano di rientro predisposto. Al
primo versamento seguiranno altre tre rate, lultima a dicembre
2017. Il totale ammonta a poco
meno di 4,4 milioni di euro. Prossima scadenza, dicembre 2015, con
un altro milione e 100 mila euro da
versare alla societ consortile. En-

tro i 12 mesi successivi, ancora un


milione e 100 mila euro, mentre la
restante parte, pari a un milione
180 mila euro sar liquidata entro
il 2017. Proseguono, intanto, i lavori di riqualificazione della banchina
della Marina del Porto Grande.
Un progetto che, dopo la perizia
di variante approvata, prevede investimenti per circa 30 milioni di
euro, in grado di rimettere in moto
parte delleconomia locale, legata
al porto grande e alle attivit connesse, compresi il porto turistico in
fase di costruzione, ma al momento
bloccato, e di quello della cosiddetta Spero che ancora in fase progettuale.
La questione dei cassoni non che
la prima. In coda c anche lOpen
Land, che sta attendendo il quantum per il ristoro del danno subito
dal Comune per il ritardo nel rilascio delle concessioni.

convenuto dallamministratore delegato del


Gruppo Fs Italiane,
Michele Mario Elia, e
dallassessore ai trasporti della Regione
Sicilia, Giovanni Pizzo, durante lincontro avvenuto oggi a
Roma. E nel comunicato congiunto non
c solo la smentita sui
tagli: Lad Elia e lassessore Pizzo, giunto ieri nella Capitale
in treno per discutere
con i vertici di Fs della
questione dei collegamenti ferroviari con
lisola, hanno inoltre
concordato di avviare
ogni possibile azione
di miglioramento per
ridurre sensibilmente
i tempi di percorrenza
delle tratte interne e
dei treni a lunga percorrenza da e per la
Sicilia.
Pizzo incassa cos un
impegno di rafforzamento sulla linea ferroviaria mentre il sindacato Orsa denuncia
il ritardo del treno di
oggi: lo stesso intercity su cui ha viaggiato
lassessore luned quasi in perfetto orario, il
giorno dopo aveva gi
un ritardo di 45 minuti
nella tratta PalermoMessina, viaggiando a
una velocit di 60 km
orari.

Uno

sciopero bianco per


attirare lattenzione del governo nazionale sulo caso
Giustizia a Siracusa. La
proposta stata lanciata
ieri mattina in occasione
dellassemblea generale
di magistrati, avvocati e
personale amministrativo
del Tribunale di Siracusa a
seguito delle risposte non
soddisfacenti che il ministero della Giustizia ha
dato al problema dellorganico ridotto manifestato
a pi riprese.
Il messaggio stato lanciato in occasione dellassemblea, richiesta da magistrati, avvocati e personale
amministrativo e raccolta
dal presidente del Tribunale, Antonio Maiorana, che
lha presieduta nellaula di
Corte dAssise. Quasi due
ore di confronto e di dibattito nel corso del quale
sono emerse tutte le criticit presenti nei vari uffici
giudiziari, incancrenitisi
con il trascorrere del tempo e con il pensionamento
di una parte dei funzionari
non sostituiti.
La base su cui discutere
la deludente risposta del
ministro della Giustizia,
Andrea Orlando, allinterrogazione dellonorevole
Sofia Amoddio. Alla sollecitazione di un intervento
per colmare la lacuna di
funzionari, il Guardasigilli
ha ribattuto sostenendo che
al Tribunale di Siracusa

In foto, un momento della riunione di ieri in Corte dAssise.

operano 139 unit con varie qualifiche rispetto a un


organico che ne prevede
132, per cui vi sarebbe an-

che un esubero di personale del 5%. Il bando sulla


mobilit del personale
esterno nel quale non de-

stinata alcuna unit al Tribunale di Siracusa spiega il presidente Maiorana


trova una giustificazione

nel fatto che lorganico nel


suo complesso non presenta alcuna scopertura.
Si deve, per, tenere conto
che vi un esubero nel personale ausiliario, che non
esclude il fatto che le sofferenze maggiori sono state individuate nel personale
amministrativo. Fra pensionamenti e trasferimenti,
nei fatti mancano 3 direttori amministrativi e 20 funzionari giudiziari che non
possono essere sostituiti
da personale con qualifiche
inferiori scriverci da noi i
verbali delle udienze civili
proprio per la carenza di
personale. Tante le proposte al vaglio dei responsabili che potrebbero essere
condensati nei prossimi
giorni in uniniziativa congiunta che esca fuori dalle
mura del palazzo di viale
Santa Panagia.
G.B.

parla il presidente dellOrdine degli avvocati, troja

Noi avvocati, costretti a redigere


i verbali e fare anche le fotocopie
I

problemi sono allordine del giorno. Noi avvocati


siamo costretti a farci da soli le fotocopie commenta il presidente dellOrdine degli avvocati di Siracusa,
Alvise Troja - a fare lunghe file alle cancellerie per ottenere documenti, verbali, persino le liquidazioni per
il gratuito patrocinio, mentre siamo costretti anche a
scriverci da noi i verbali delle udienze civili proprio
per la carenza di personale.
Se vero che non abbiamo alcun problema logistico,
considerato che il palazzo di Giustizia di Siracusa tra
i pi allavanguardia dItalia dice Antonio Nicastro,
componente dellAnm distrettuale altrettanto vero
che accusiamo vuoti nellorganico dei magistrati e in
quello delle cancellerie. Laccorpamento ha triplicato
il contenzioso civile e penale mentre molti funzionari
sono andati in pensione senza esserci stato il relativo
ricambio. Questo ha comportato un gravame maggiore sui pochi cancellieri in servizio e inevitabili tempi lunghi per la giustizia. Hanno ridotto le ferie a noi

magistrati ma non hanno aumentato il numero dei cancellieri. Le risposte di efficienza che vorremmo dare si
scontrano con le oggettive difficolt, per cui, malgrado
limpegno di tutti, i faldoni giacciono lungo i corridoi
e questa non unimmagine decorosa che diamo della
Giustizia.
Ma per gli avvocati lassemblea di ieri non pu che
essere soltanto linizio di una battaglia, un grido dallarme per il disagio che da anni si vive nei vari uffici
giudiziari del palazzaccio di viale Santa Panagia. Si
tratta di una disfunzione che avvertiamo noi avvocati e
di riflesso i nostri assistiti e quindi gli utenti della Giustizia dice Troja - Sentivamo la necessit dincontraci di affrontare in maniera seria e concreta tutte le
problematiche sul tappeto. Lassemblea, per, deve essere un punto di partenza che a nostro giudizio dovrebbe avere un seguito con una protesta che sia percepita
anche allesterno come una presa datto del fallimento
della Giustizia a Siracusa.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 19 febbraio 2015, gioved

CRONACA. il reato ipotizzato di omicidio colposo

Morte bianca, indagato


titolare di unimpresa

Nellincidente mor un operaio sessantenne


di Comiso, precipitato da unimpalcatura

E stato denunciato dalla

polizia del commissariato


di Modica il titolare del
cantiere edile della ditta Cilia di Siracusa quale
unico indagato per omicidio colposo nellincidente mortale sul lavoro
verificatosi intorno alle 10
di luned mattina in corso
Sandro Pertini, nella zona
delle case popolari vicino
al supermercato Lidl di
contrada Treppiedi. Un incidente sul lavoro costato
la vita a Carmelo Portabene, un operaio 60enne di
Comiso. Un altro collega
40enne, C.G., originario
di Ragusa ma residente a
Vittoria, ha per sua fortuna
riportato solo lievi ferite. I
due muratori stavano lavorando in una palazzina della zona, nell'ambito della
riqualificazione e della
manutenzione degli edifici
per conto dello Iacp, quando allimprovviso, come
accennato, allaltezza del
terzo piano il sopraelevatore elettrico che stava
salendo uscito dai binari,
sbalzandoli allesterno e

In foto, il luogo dellincidente mortale.

scaraventandoli nel vuoto.


Mentre loperaio pi giovane ha avuto la prontezza
di riflessi di aggrapparsi
allimpalcatura, il 60enne
precipitato al suolo morendo sul colpo dopo il
violento impatto da un
altezza di circa 12 metri.
Luomo ha battuto la testa,
come accertato anche dai
soccorritori del 118. Una
botta violenta che non gli

ha concesso scampo. Laltro operaio 40enne, come


accennato, non in pericolo di vita, avendo riportato lievi escoriazioni, ma
stato per precauzione
trasportato allospedale
Maggiore in stato di
shock.
La polizia ha adesso denunciato il titolare del
cantiere edile che luned era rimasto sconvol-

to dalla tragedia svoltasi


praticamente sotto i suoi
occhi, trovandosi nei luoghi mentre si consumava
il dramma. Si dovranno
accertare eventuali responsabilit in ordine alla
effettiva sicurezza sul posto di lavoro e se il ribaltamento del sopraelevatore
sia dovuto ad un guasto
meccanico o ad un errore
umano.

la replica del presidente del consiglio comunale, sullo

Linvito allon. Vinciullo


glielo spedii via mail

Sulla

presunta mancata convocazione dell'onorevole Vincenzo Vinciullo al consiglio comunale


aperto di luned scorso, il presidente Leone Sullo ha
rilasciato la seguente dichiarazione.
Respingo con decisione e rimando al mittente le
accuse scomposte mosse dall'onorevole Vinciullo
sulla gestione del consiglio comunale, accuse che
non ripeto per rispetto del mio ruolo istituzionale.
Ovviamente, com' riscontrabile dagli atti depositati negli uffici, l'onorevole Vinciullo stato invitato
come tutti gli altri parlamentari all'adunanza aperta
sul parcheggio Talete; egli, per, invece di verificare
lo svolgimento dei fatti interpellando i suoi collaboratori, preferisce tirare in ballo il sottoscritto e i funzionari comunali. L'invito all'onorevole Vinciullo,
dal mio indirizzo istituzionale di posta elettronica,
partito il 3 febbraio scorso, alle ore 17; la casella
di destinazione era quella del signor Carlo Busiello,
collaboratore del parlamentare regionale, ci perch
era stato lo stesso signor Busiello, in una precedente occasione, a chiedere che queste comunicazioni

fossero inviate al proprio indirizzo. Il giorno dell'adunanza aperta, il consigliere Salvatore Castagnino si
recato nella mia segreteria per chiedere se fosse stato
invitato l'onorevole Vinciullo ricevendo risposta positiva. Per ulteriore conferma, la segretaria ha contattato
telefonicamente il signor Busiello, che non ha risposto
nell'immediato ma ha richiamato il giorno dopo, confermando di avere ricevuto e di avere preso visione
dell'invito all'adunanza aperta. La verit incontrovertibile dei fatti dimostra che qualcosa non ha funzionato, ma non nella segreteria del consiglio comunale ma
nell'entourage del deputato. Nessun tentativo, dunque,
di tappare la bocca a qualcuno: non uno stile che mi
appartiene. Il solo pensarlo offende l'impegno mio e
dei funzionari dell'Ufficio consiglio, ben consapevoli
del ruolo che impone uguale rispetto e uguali tutele a
tutti i consiglieri comunali, alla maggioranza e alle opposizioni. Lo dimostriamo giorno dopo giorno, anche
davanti a certe intemperanze durante i lavori d'aula.
L'onorevole Vinciullo ci fornisca un altro indirizzo di
posta elettronica, anche pi di uno, e potr verificare

19 febbraio 2015, gioved

Cronaca di Siracusa

CRONACA. Rustico
Al processo
rimane
dinanzi
agli arresti
al Gup
Migneco si
domiciliari
sono costituIl Gip del triite le parti ci- bunale,
Stefania
ha convili, familiari Scarlata,
validato larresto
della vittima di due presunti

CRONACa

In un video
i lavori
in cantiere
a Ferla
U

n video veicolato nei


principali socials e un
estratto della Relazione
annuale del Sindaco, a
breve, condiviso con
tutta la cittadinanza, sono
queste le azioni intraprese
dallAmministrazione
comunale di Ferla per
congedare il 2014 e dare
esordio al 2015, anno
allinsegna dei lavori
pubblici. Abbiamo
voluto veicolare in modo
innovativo e originale i
tratti salienti della Relazione di fine anno, cos da
coinvolgere e informare
sullandamento della
cosa pubblica comunale
fasce della cittadinanza
poco inclini alla lettura di un voluminoso
documento cartaceo,
spiega cos il Sindaco
di Ferla, Michelangelo
Giansiracusa, le ragioni
dietro la realizzazione del
breve video pubblicato,
suddiviso per settori e
sezioni tematiche. Ma,
lAmministrazione gi
pienamente impegnata in
nuovi progetti di lavori
pubblici, volano del 2015.
A fine gennaio, hanno
gi avuto avvio, infatti,
i lavori per la realizzazione di una elisuperficie
nel Comune di Ferla,
inserita allinterno della
rete infrastrutturale dei
trasporti della Regione
Siciliana e la cui stazione
appaltante il Dipartimento Provinciale della
Protezione Civile. Il sito
prescelto localizzato a
due chilometri a monte
rispetto il centro urbano,
in unampia zona verde
in prossimit dellarea
di protezione civile per
attendamenti e containers.
Finalmente anche la nostra piccola municipalit
sar dotata di unidonea
superficie di elisoccorso,
in grado di rispondere
prontamente ad eventuali
bisogni ed emergenze della cittadinanza,
commenta lAssessore
ai Lavori Pubblici, Rita
Lo Monaco. Nelle scorse
settimane, stato avviato
anche il cantiere relativo allattuazione di un
impianto di fotovoltaico

Sicilia 5

Nella foto, Nicola


La Porta, vittima
dellagguato.

Omicidio La Porta: rito


abbreviato per tutti

Saranno

processati
con il rito abbreviato i quattro imputati,
che devono rispondere dellomicidio
di Nicola La Porta,
loperaio
floridiano di 45 anni, il cui
cadavere crivellato
di colpi di pistola,
stato rinvenuto ai
primi di marzo dello scorso anno nelle
campagne limitrofe
al centro abitato di
Floridia. Il Gup del
tribunale,
Andrea
Migneco ha accolto
le rispettive istanze, ammettendo il
siracusano Leonar-

Nella prossima udienza tocca ai pubblici ministeri


dettare le proprie conclusioni in requisitoria

do Maggiore, difeso dallavvocato


Paolo Germano, al
rito abbreviato condizionato alle prove
testimoniali. Al rito
abbreviato secco, invece, sono stati ammessi gli altri imputati, Osvaldo Lopes,
assistito dallavvocato Roberto Damelio;
Salvatore Mollica,
assistito dallavvocato Carmelo Barbara;
e lavolese Giuseppe
Genesio che ha affidato la propria difesa

allavvocato Giambattista Rizza. Il solo


Mollica si riservato
di rilasciare dichiarazioni spontanee.
Il giudice ha anche
accolto la costituzione di parte civile
di diversi congiunti
della vittima. In particolare, con il patrocinio dellavvocato
Antonio Meduri si
sono costituiti parte
civile Antonio, Rita
e Filippa La Porta;
con lavvocato Sara
Cicero, Roberto La

Porta; con lavvocato Cristina Elia,


Maria Alfano; con
lavvocato
Dario
Lombardo, Roberta
Bascetta e i figli.
Il processo entrer,
quindi, nel vivo nella prossima udienza, fissata per il
24 marzo quando
toccher ai pubblici ministeri Andrea
Palmieri e Tommaso
Pagano, svolgere la
requisitoria e dettare, quindi, le proprie
richieste al giudice

per le udienze preliminari. Il processo ruota attorno alle


indagini
eseguite
dai carabinieri, che
si sono avvalsi delle telecamere della
videosorveglianza,
installate alla periferia di Floridia grazie alle quali hanno
documentato la presenza della vettura
con a bordo Lopes,
Maggiora e Mollica,
mentre in altre immagini si nota Genesio recarsi in moto
a casa della vittima
che
accompagna
allappuntamento.

spacciatori di
fumo. Ha disposto nei confronti
del siracusano
Dario Rustico di
27 anni, gi noto
agli ambienti
giudiziari per
precedenti anche
specifici, la misura cautelare degli
arresti domiciliari,
mentre allaltro
siracusano Jamel
Hedhili di 24, ha
concesso lobbligo di presentazione alla polizia
giudiziaria, perch
incensurato
prima di questo
episodio. I due
indagati, assistiti
entrambi dallavvocato Junio
Celesti, erano
stati acciuffati dai
carabinieri dopo
una rocambolesca
azione. Rustico,
nel tentativo di
eludere il controllo, lanci dal
balcone di casa un
panetto di hascisc
che raccolse per
strada Hedhili.

Provvidenziale lintervento da parte dei carabinieri che hanno arrestato una coppia

Rubavano tondini
al cantiere
dellautostrada

rano riusciti a
penetrare
allinterno del cantiere
che opera sullautostrada
Rosolini-Modica
per
trafugare tondini
in ferro. La loro
azione, per, stata intercettata da
una pattuglia dei
carabinieri, che li
hanno
arrestati.
Le manette sono
scattate ai polsi di
Bruno Monti di 40

anni, e di Giuseppe
Licitra di 46.
I due indagati, approfittando
della
pioggia battente che
non ha consentito
agli operai del cantiere della costruenda tratta autostradale Rosolini-Modica
di lavorare, si sono
introdotti allinterno dellarea con un
furgone cassonato
che avevano caricato con circa due

tonnellate di tondini
in ferro. Allertati dai
passanti, insospettiti dalla presenza di
persone allinterno
del cantiere nonostante le avverse
condizioni metereologi che, i Carabinieri sono giunti sul
posto dove i due uomini, vistisi scoperti, avevano lasciato il mezzo carico
dandosi alla fuga a
piedi.

In foto, Giuseppe Licitra e Bruno Monti.

Riconosciuti
dai
militari, sono stati
fermati poco dopo
ancora sporchi di
fango e con i vestiti zuppi dacqua. Il

mezzo in questione
stato sottoposto
a sequestro mentre
la refurtiva stato
restituita alla ditta proprietaria. Gli

arrestati sono stati accompagnati


presso le rispettive
abitazioni al regime degli arresti
domiciliari.

societ 6

Sicilia 19 febbraio 2015, gioved

ECONOMIA. Parte
dal primo
marzo prossimo e vede
gli impianti
dellazienda a Priolo
Gargallo
spendere
150 milioni
di euro

di Concetto Alota

nizier il primo marzo la fermata generale per la manutenzione degli Impianti Sud
della Raffineria Isab
di Marina di Melilli.
Una notizia accolta
e registrata positivamente per aziende,
sindacati e lavoratori,
in un momento di crisi economica e sociale profonda. La fermata degli impianti
riguarder i lavori di
manutenzione degli
impianti della Raffineria Isab di propriet della russa Lukoil
ed stata programmata per quarantasette giorni lavorative
(due mesi di calendario), con la suddivisione di sei aree di
riferimento generale,
dove ciascuna stata
assegnata a un Main
Contractor (contraente principale), per
un totale di circa un
milione e cinquecento mila ore, con un
impiego nella media
ponderale di duemila
cinquecento unit e
con punte che arriveranno oltre i tremila.
La previsione di spesa per lavori e servizi
di circa centoquattro milioni di euro;
il budget per le manutenzioni di 66
milioni di euro per
quello relativo alle
attivit dinvestimento di 88 milioni di
euro.
I lavori di manutenzione e nuove costruzioni relativamente
agli impianti nord e
alla logistica, proseguiranno in maniera
regolare con un impiego medio di seicento unit.
Per i vertici dellIsab gli obiettivi della
fermata devono ricevono la garanzia di
una marcia affidabile
della raffineria e il rilancio degli impianti,
mentre per la cronaca
la prossima fermata
generale prevista
per il 2020. Durante
i lavori di manutenzione saranno effettuate delle modifiche
al fine di garantire e
migliore la sicurezza,
nel rispetto dellambiente e loperabilit
degli impianti.
Il piano degli appal-

In foto, la presentazione della fermata


dellIsab.

La fermata dellIsab
per 2500 lavoratori
ti e lintero scopo
del lavoro sono stati
assegnati
secondo
uno schema ben congegnato e definito:
prefabbricazione e
montaggi multidisciplinari e composti in
dodici lotti alle aziende: Cestaro Rossi,
Sonim,
Demont,
Sim, Sicilsaldo, Siddem, C.R.I., Alstom
Power, Setimpinati,
Ansaldo
Energia,
Demont, mentre i
contratti
specialistici che riguardano
Handling catalizzatori, revisioni macchine, lavori strumentali, lavori su
cabine
elettriche,
controlli non distruttivi e ispezioni, lavori su colonne, alle
societ Nico, Amar,
Ricoma, Bilfinger,
Revisud,
Floweserve, Texam, Tertium, Ispeco, Nexta/
Xgamma, Sicilservices, Ecworks, Coemi, Comes e la Kock
Glitch.
I lavori della fermata
generale sono eseguiti in ottemperanza
al D. Lgs 81/08 Titolo IV, e gli obiettivi
di fermata si rivolgono allottenimento di
zero infortuni, nessun
principio dincendio,
nessuna perdita in
fase di avviamento,
nessuna esposizione
a sostanze tossiche

verso gli addetti ai


lavori, esprimere al
minimo le medicazioni sulla base della
ore lavorate, massima conformit nella
gestione dei rifiuti e
fuori-specifica nelle
acque di scarico, infine nessuna emissione
per odori molesti o in
torcia, gi in passato
oggetto di denunce
e lamentele da parte
dei cittadini che abitano nella zona circostante la Raffineria
che fu impianta negli
Anni Settanta dalla
famiglia Garrone a
Marina di Melilli.
Durante la fermata ci
saranno sette supervisori, undici addetti
alla sicurezza e nove
operatori STS, oltre
ad un medico e due
operatori. Inoltre, la
direzione dellIsab ha
predisposto la consegna a tutto il personale delle imprese
esterne di opuscoli informativi sulle regole
della sicurezza, sia in
italiano sia in inglese,
e dei poster informativi sulle regole doro
sulla sicurezza da affiggere presso i locali
dei cantieri delle imprese, mentre sia agli
operai e sia ai tecnici
saranno destinati dei
kit informativi scaricabili sul sito Isab,
con istruzioni per i
docenti, presentazio-

Sicilia 7

19 febbraio 2015, gioved

ne per i lavoratori,
filmati sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e utili test dapprendimento.
Un piano sulla carta
davvero ambizioso e
completo che segue
la linea pi volte annunciata dal Gruppo
petrolifero che oggi
fa capo al colosso
russo Lukoil e che ha
la capacit di lavorazione nei due impianti di raffinazione,
nord e sud allinterno
del
Petrolchimico
siracusano, di circa 320 mila barili al
giorno, e lo stoccaggio di quattro milioni di metri cubi in
generale, tra materie
prime e prodotti finiti, mentre nei due
siti risultano occupati
circa mille dipendenti.
Oggi pi che mai,
su tutta la tematica
del
Petrolchimico
siracusano,
occorre agire attraverso
un confronto serio e
duraturo, come pi
volte auspicato dai
sindacati dei lavoratori, ma soprattutto
con una coesione sociale, dove la politica
deve fare il proprio
dovere fino in fondo,
senza mezze parole,
cavilli burocratici e
strumentalizzazioni di sorta. Il settore della raffinazio-

ne europeo ormai
sotto scopa gi da
tanto tempo. Colpa
di un mercato sempre pi influenzato
dal calo dei consumi
causato dal contesto
economico generale
e dalla concorrenza
delle nuove raffinerie asiatiche, sempre
pi competitive grazie agli aiuti statali
e ai minori costi di
produzione, mentre i
loro leggeri vincoli per la salvaguardia
dellambiente fanno
davvero la differenza
in termini concorrenziali.
I cali della produzione nel settore sono
ormai da qualche
anno in caduta libera, e sono molte le
raffinerie italiane che
sono vecchie, obsolete e costrette a utilizzare gli impianti
al 70% delle capacit
produttiva, con il rischio di non reggere
i costi di produzione
e chiudere le raffinerie, lasciando a casa,
secondo una stima
dello scorso anno,
seimila addetti nella
generalit.
Gli impianti di raffinazione in Italia
non si sono rinnovati e rimangono allo
scoperto e sotto i
colpi continui della
recessione economica galoppante; una

condizione che vede


proiettato a breve
termine lo scenario
energetico mondiale
favorevole verso le
fonti rinnovabili e un
aumento del consumo di gas che tende
gi oggi a occupare
il terreno perso dal
petrolio. Ma lerrore
per le aziende italiane quello di insistere sulla pretesa, sotto
il ricatto dei livelli
occupazionali, delle
deroghe sulle norme
ambientali ritenute a
loro dire troppo vincolanti, in una visione industriale cieca
e a breve termine,
da elemosina, in
cui insistono la contrazione dei diritti e
labbassamento delle
tutele sia individuali, sia collettive, per
competere cos nel
difficile mercato globale.
Una responsabilit
squisitamente politica, che vuole mantenere i rapporti con le
lobby della chimica
e della raffinazione e
non riprogettate nel
frattempo un nuovo
sistema industriale ed
energetico al passo
con la globalizzazione mondiale, puntando decisamente verso
lenergia alternativa
e favorendo uno sviluppo che non inquina, risparmiando sia
nella bolletta energetica, sia nelle spese
della Sanit italiana
che si trovano oggi
fuori dogni rigore
economico.
Purtuttavia, rimane
ancora aperta la bonifica dei siti inquinati,
dove quello del triangolo industriale siracusano, denominato
Priolo, il pi pericoloso dItalia per la
vita umana, oltre ad
essere tecnicamente
il pi complicato da
bonificare, specie per
la parte a mare dove
insistono ancora l in
fondo alle acque della rada di Augusta e
sotterrati dappertutto i veleni killer che
hanno provocato migliaia di morti e tanto
dolore tra le famiglie
del quadrilatero industriale
Augusta,
Priolo, Melilli, Citt
Giardino, Belvedere
e Siracusa.

Cronaca di Siracusa

caso fatima II, nuova udeiza il 10 giugno

Processo inceppato
I familiari di Bianca
Vogliamo giustizia
N

ulla di fatto alla prima


udienza in Corte dAssise
del processo a carico di due
cittadini egiziani e di un
tunisino, accusati dei reati
di omicidio volontario ai
danni di Gianluca Bianca,
il 38enne marittimo siracusano, comandante del
peschereccio Fatima II, del
quale si sono perse le tracce,
e di sequestro di persona ai
danni di Corrado Navarra,
Vincenzo Gallitto e Luigi
Romano, i tre marittimi
siracusani, che si trovavano
a bordo dello stesso natante
al momento dellammutinamento.
Un difetto di notifica non
ha permesso al processo di

decollare e i giudici hanno


fissato la data del 10 giugno
prossimo per il suo avvio.
Difesi dufficio dagli avvocati Alessandro Cotzia e
Rosario Giudice (per i due
egiziani), e lavvocato Antonio Zizzi per il tunisino, i
tre risultano di fatto latitanti
gi dal 17 luglio di tre anni
fa, quando scattarono le
indagini sulla scomparsa
del comandante Bianca.
Tracce che timidamente
ritornarono qualche mese
dopo con il ritrovamento
in un porto dellEgitto del
peschereccio iscritto alla
marineria di Portopalo.
Forte la delusione dei familiari di Bianca che si sono

costituiti parte civile con il


patrocinio degli avvocati
Giuseppe Lipera, Giuseppe Piccione, Giambattista
Rizza, Giuseppe Gurrieri
e Beniamino DAugusta.
Parte civile si costituito
anche Luigi Romano, uno
dei tre marittimi siracusani
rinchiusi dentro un locale
del peschereccio durante
le operazioni di ammutinamento.
Al vaglio della Corte dAssise di Siracusa c lintricata vicenda del peschereccio Fatima II, partito da
Siracusa per una battuta di
pesca in acque internazionali tra lEgitto e lisola
di Creta. I tre stranieri

In foto, il comandante Gianluca Bianca.

avevano insistito per essere


presi a bordo e alla fine
erano partiti, come altre
volte, senza un ingaggio
regolare. Del motopesca si
erano perse le tracce in mare
dalla sera di venerd 14
luglio 2012. Ma domenica
mattina uno dei tre marinai siracusani riuscito a
lanciare lallarme. Con gli
altri due compagni era su
una zattera di salvataggio a
circa 20 miglia dalla costa
greca. Un mercantile delle
isole Marshall ha avvistato
i naufraghi e guidato una
motovedetta greca che ha
portati in salvo.
La notizia del nuovo rinvio ha raccolto il dissenso

dei familiari di Bianca,


che si aspettavano lavvio
del processo. Non comprendiamo perch non si
voglia fare giustizia sul
caso di mio figlio dice la
signora Antonina, madre
del comandante Bianca Ci
siamo affidati alla Giustizia
e per tutta risposta dobbiamo registrare un ulteriore
rinvio delludienza. Vogliamo chiarezza su tutta
la vicenda. Vogliamo che
si celebri il processo perch
si arrivi alla verit. Noi non
ce labbiamo con i marinai
siracusani, che hanno assistito allammutinamento.
Ma da loro pretendiamo che
emerga la verit.

lo ha deciso il giudice monocratico

Aggred i carabinieri
Obbligo di firma

a respinto ogni addebito Alessandro


Abela, il 38enne siracusano, arrestato dai carabinieri della Compagnia di
Siracusa per detenzione di stupefacenti
ma anche per resistenza a pubblico ufficiale.
Lindagato, comparso dinanzi al giudice monocratico del Tribunale, Giuseppe
Tripi, per essere sottoposto al processo
con il rito per direttissima, si visto
convalidare larresto delluomo disponendone il solo obbligo di presentazione
alla polizia giudiziaria.
Abela, assistito dallavvocato Junio Celesti, era stato intercettato da una pattu-

glia dei carabinieri, alla vista della quale


si liberato di un involucro, gettandolo
per terra, e poi scappato. La sua corsa si infranta a ridosso di un muretto,
davanti al quale caduto rovinosamente
non essendo riuscito a scavalcarlo.
Avrebbe poi tentato di divincolarsi dalla
morsa in cui lo avevano stretto i militari
dellArma, che lo hanno arrestato nella
flagranza del reato. Da qui la decisione
di porlo agli arresti domiciliari dai quali
il giudice monocratico lo ha scarcerato per destinarlo alla pi blanda misura
dellobbligo di presentazione alla polizia
giudiziaria.

Palazzo di Giustizia.

il fatto accadde nellaprile del 2010 a cassibile

vevano allestito una baraccopoli non


avendo dove ripararsi nel periodo in cui
sono stati impiegati in lavori presso aziende agricole del luogo, nellarea antistante
lo svincolo autostradale di Cassibile. Cinque cittadini sudanesi sono stati condannati dal giudice monocratico del Tribunale
di Siracusa, Livia Rollo, perch ritenuti
responsabili del reato di deturpamento di
cose altrui. Sentenza di assoluzione, inve-

Baraccopoli in autostrada
Condannati cinque sudanesi

ce, per non avere commesso il fatto, stata


emessa per un sesto cittadino sudanese. La
vicenda risale al 19 aprile 2010 quando i sei
immigrati, impegnati nei campi per lavori
stagionali, impiantarono tende, baracche e
giacigli nellarea antistante lo svincolo autostradale.
Area di propriet del consorzio per le autostrade siciliane, che ha sporto denuncia
ai carabinieri della stazione di Cassibile. I

sei sono stati processati e a cinque di loro il


giudice ha inflitto la condanna a 20 giorni
di reclusione oltre al pagamento della multa di 103 euro ciascuno. Successivamente
intervenne il prefetto di Siracusa, che realizz una sorta di tendopoli in modo da rendere pi dignitosa la permanenza temporanea degli immigrati, allestendo un campo
dotato di tutti i comfort con lausilio della
protezione civile.

SOCIETA' 8
Per il Piano
sperimentale
di gestione di
Pantalica e la
Valle dell'Anapo
entro il mese di
marzo prossimo
occorrer definire quello sviluppo turistico nelle
loro potenzialit, poich fino
adesso rimasto non attuato.
E' quanto stato
deciso nel corso
della
riunione
che si svolta
nella sede della
Soprintendenza
ai Beni culturali di Siracusa
alla presenza dei
sindaci dei Comuni di Sortino,
Cassaro e Ferla,
dei rappresentanti dell'Azienda
forestale,
dell'ex Provincia e dell'Agenzia dello Sviluppo degli Iblei.
Il rappresentante
dell'Azienda forestale ha
confermato
di
avere assegnato
definitivamente
ad una ditta di
Favara
(Agrigento) la gara
d'appalto, per 1
milione di euro,
per i lavori di
infrastrutturazione della valle
dell'Anapo e di
Pantalica.
Entro 35 giorni
si dovr firmare
il contratto tra
le parti e entro
100 giorni della consegna dei
lavori, gli stessi
dovranno essere
completati.
Intanto, tutti i
progetti di infrastrutturazione
sono stati sottoposti alla verifica della sostenibilit e fattibilit
dei piani di programmazione
turistica, per cui
sono immediatamente cantierabili. I lavori
interessano
la
rifunzionalizzazione dell'ex

19 febbraio 2015, gioved

Sicilia 19 FEBBRAIO 2015, GIOVED

Al via
un piano
sperimentale
di gestione della Valle
dell'Anapo

In foto, Necropoli
di Pantalica

Verso la rinascita
di Pantalica
stazione ferroviaria
FuscoSortino e di
alcuni
caselli
e strutture lungo questo tratto di ex strada
ferrata: casello
Bisanti, casello
San Nicola, Villa delle rose.
Pantalica, quindi, pu effettivamente essere
un volano di
sviluppo
per

tutta l'area interna e della provincia e diventare uno dei poli


di
eccellenza
culturali d'Italia.
Inoltre, sempre
con la stessa
gara d'appalto
sono stati indetti gli acquisti per arredi e
di un trenino
gommato
che
dovr trasportare i visitatori

all'interno della
valle dell'Anapo, lungo il tratto dell'ex strada
ferrata SiracusaRagusa-Vizzini.
Questo tratto di
ex ferrovia, non
appena saranno
completati
i progetti sar
percorso da un
trenino elettrico, quindi con
un mezzo di
trasporto eco-

sostenibile per
una
efficiente
fruizione e salvaguardia
di
questa
risorsa
naturale qual
la valle dell'Anapo.
Si dovr anche
decidere l'assegnazione della
gestione dei due
punti di ristoro:
una in localit
Ti m p o n a z z o ,
lato Ferla; l'altro il localit
Serramezzana,
lato Sortino.
Il
presidente
dell'"Agenzia
dello
Sviluppo degli Iblei"

Paolo Amenta
ha
confermato che durante
le rappresentazioni classiche,
che si terranno
al teatro greco di Siracusa,
saranno messi
a disposizione
due
pullmini
per trasportare
gratuitamente i
turisti sia per far
visitare loro il
sito archeologico di Pantalica,
sia i centri iblei.
Per quest'ultimi gi pronto
un programma
per i visitatori.
Ferla, Cassaro e
Sortino sono dei
veri balconi naturali sulla valle
dell'Anapo e tra
scale, cortili e
viuzze ci si perde in esemplari
di architettura
barocca locale
di raffinata eleganza e maestra. Il bianco
e tenero calcare
delle rocce locali, infatti,
una caratteristica comune del
barocco ibleo.
Anche il piccolo
centro di Buccheri racchiude
suggestivi gioielli di architettura settecentesca.
Buscemi
con
i suoi luoghi
contadini
potr fare rivivere
momenti
della civilt iblea.
Inoltre,
degli
itinerari
iblei
fanno parte le
testimonianze delle origini
greche della Sicilia che interessano il territorio
di
Palazzolo
egli esempi di
architettura Liberty nel centro
di Canicattini.
Nel contesto del
piano di sviluppo sono inclusive una serie di
appuntamenti
religiosi e tradizioni contadine.

Sicilia 9

La necessit del
completamento della
segnaletica
orizzontale
in via Nazionale a
Cassibile
stalli e/o
box auto
In foto, il centro della
cittadina.

Cassibile, occorre mettere


in sicurezza via Nazionale
Il presidente della circoscrizione
di
Cassibile,
Paolo
Romano ha inviato
una
missiva
AllAssessore
alla Mobilit e
Trasporti, Antonio Grasso,
al
dirigente
ing. Fortunato
Emanule e per
conoscenza al
primo cittadino di Siracusa
Giancarlo Ga-

Il presidente Romano chiede limmediato


ripristino della segnaletica stradale
rozzo
sulla
necessit
del
completamento
della segnaletica orizzontale
in via Nazionale a Cassibile
(stalli e/o box
auto).
Di fatto dopo
la conclusione
dei lavori su
via
Nazionale avvenuta lo

scorso mese d
ottobre, la parte di segnaletica orizzontale
sopra detta non
stata completata.
Pi volte abbiamo sollecitato il da farsi
ma senza esito
alcuno.
Pertanto,
al
fine di scongiu-

rare confusione
e pericolo nonch nocumento
ai cittadini, con
la presente si
chiede limmediato ripristino
della segnaletica in questione.
Si chiede - conclude il presidente Romano
-, il ripristino
della segnaleti-

nuovi locali di via Turchia dell'Archivio di Stato di Siracusa

Terra compita Pachino,


una colonia maltese
nella Sicilia del settecento

uned prossimo alle ore


17,00, presso la sala conferenze dei nuovi locali di via Turchia 4 dell'Archivio di Stato di
Siracusa, verr presentato il volume Terra compita Pachino,
una colonia maltese nella Sicilia
del settecento, della d.ssa Rosa
Savarino.
Un evento che interessa particolarmente la nostra Societ perch
l'autrice ha utilizzato, per una
parte delle sue ricerche, l' "Archivio Di Rudini", che racconta
la storia imprenditoriale della

famiglia degli Starrabba, fondatori


di Pachino. Il voluminoso carteggio, di cui la nostra Societ vanta
il possesso, conservato presso
l'Archivio di Stato di Siracusa che,
grazie alla sua direttice D.ssa Concetta Corridore, ci ha permesso di
presentare l'evento nel salone dei
convegni, dove stata approntata,
con la collaborazione della Savarino, la mostra documentaria
"Dal feudo Scibini degli Starrabba
alla terra di Pachino", che verr
aperta al pubblico dal 21 febbraio
al 12 marzo.

Rosa Savarino

ca orizzontale
nei plessi scolastici come gi
pi volte segnalato dallo scrivente e dallo
stesso Dirigente scolastico. Il
serio rischio di
tutto quello che
ne consegue di
ogni responsabilit in merito ad eventuali
danni a persone e cose, resto
in attesa di sollecito riscontro.

societ

LArte
per la Vita
fa avore
dei pi
piccoli

Sar ospitata
questanno
presso i locali
espositivi per
lArte Contemporanea di
via Brenta la
diciassettesima edizione,
la quale verr
inaugurata
sabato 28
Febbraio , alle
18:30, la mostra di beneficenza LArte
per la Vita, a
cura di Giacomo Perticone.
Ben cinquantaquattro gli
artisti che
aderiranno
alliniziativa,
fra i quali Valentina Sammito coloratrice distanti.
Molte le opere
donate i cui
proventi delle
vendite, verranno devoluti
in beneficenza
e al solo fine
di poter regalare un sogno
ed un sorriso
a centinaia di
bambini nel
mondo.
Campagna a
favore delle
adozioni a
distanza. Per
ogni adozione, in regalo
a scelta, una
delle espressioni darte
esposte.
Evento sostenuto dalla
Provincia
Regionale di
Siracusa e
dalla Galleria Roma, la
mostra rester
aperta al pubblico fino a
luned nove
marzo.

societ 10

Sicilia 19 febbraio 2015, gioved

Cena e ballo dei Rosolinesi


in Siracusa tutto in una serata

19 febbraio 2015, gioved

Siracusa Resiliente:
un nuovo gruppo che
unisce studio e ricerca

stato festeggiato il
tradizionale
Carnevale dei
Rosolinesi nel
quadro del
programma
annuale delle
attivit dellAssociazione

o scorso 14 febbraio a Siracusa,


presso il ristorante
La corte di Didone, stato festeggiato il Tradizionale
Carnevale dei Rosolinesi nel quadro del
programma annuale
delle attivit dellAssociazione Rosolinesi in Siracusa
Il Presidente, Corrado Di Stefano, ha
innanzitutto salutato e ringraziato gli
ospiti dellAnteas di
Siracusa, i soci e i familiari, per essere intervenuti alla serata.
Il tema della serata stato introdotto
con una lettura tratta dal libro Cosi
ri casa nostra dalla
socia onoraria Prof.
ssa Iemmolo Portelli.
Dopo Natale, altra
festa molto sentita
era il Carnevale (Carnevali). Gi qualche
giorno prima della
festa cominciavano i

preparativi. Il gioved grasso, a cena, veniva servito u maccu


lurdu ossia una minestra con tutti i tipi di
legumi disponibile e
cotiche di maiale.
Le parenti o le vicine si aiutavano lun
laltra per preparare
i maccarruna impastati con farina, uova
e acqua piovana: tannu veru carnevali
quannu sampastunu
i maccarrun ccu lacqua re canali. Ci per
indicare anche che
la gioia poteva essere completa solo se

unabbondante pioggia assicurava la buona annata.


La pasta cos impastata e ben lavorata
(scaniata) veniva ridotta a striscioline
sottili e attorcigliata
o uso ri ciaccalora e
poi passata al pettine
e lasciata asciugare
ne cannisca ri usa. I
maccheroni conditi
con abbondante sugo
e con pezzetti di carne di maiale, salsiccia e patate, venivano
consumati la domenica e il luned di Carnevale.

I giovani, in prevalenza maschi, si mascheravano in modo


che nessuno potesse
riconoscerli e andavano in giro a stuzzicare scherzosamente
gli amici e a guardare da vicino, la propria bella che rideva
compiaciuta sotto lo
sguardo vigile del padre, poi in piazza per
il veglione.
Ha animato la serata il gruppo teatrale
dellAnteas, coordinato da Agatino La
Fata. Inoltre, durante
la serata si esibita
una ballerina in balli
orientali la quale ha
coinvolto tutti i presenti a ballare.
Per festeggiare degnamente il Carnevale e San Valentino,
stata organizzata una
cena con un men
che ricorda il tempo passato e in fine i
famosi chiacchieri a
volont.

Siracusa

resiliente il nuovo
gruppo nato nel capoluogo che unisce cittadini e associazioni. Mercato,
economia, democrazia, sostenibilit,
gestione delle risorse e altri sono i
punti fondamentali di questo gruppo
che vuole proporre dibattiti e cercare insieme delle soluzioni. Studio,
ricerca e azione saranno combinati
nellattivismo del gruppo.
Il primo incontro fissato per il prossimo 2 marzo. Ospite del primo incontro dal tema Dalla dittatura della finanza alla democrazia dei beni
comuni sar Marco Bersani di Attac Italia. Il percorso continuer con
Autonomia alimentare, autonomia
energetica, solidariet: i monasteri
del terzo millennio con Maurizio
Pallante del Movimento per la Decrescita Felice il 27 marzo; O Dio
o mammona: ladorazione del vitello doro sta finendo?, relatore Tonino Perna, gi presidente del parco
dellAspromonte il 10 aprile; la chiusura del ciclo di incontri si terr infine il 22 maggio con il Manifesto
delleconomia civile, con la relazione di Leonardo Becchetti, presidente
del comitato etico di Banca Etica.
Ai relatori- spiegano gli aderenti al
gruppo- chiediamo di fare proposte
chiare e concrete, ad integrazione di
questo documento in progress che
verr aggiornato nel tempo al fine di
comporre un quadro sempre pi preciso di proposte politiche attuabili e
capaci di rispondere ai bisogni e agli
interessi dei cittadini.
Gli incontri, aperti a tutti, si svolgeranno nellaula magna del liceo
scientifico Corbino di via A. Diaz
alle 17.

societ

Noto, la citt si prepara ad omaggiare


il suo patrono, san Corrado

Vigilia

Sopra, alcuni momenti


della serata.

Sicilia 11

della
festa in onore
del Santo Patrono di Noto,
e Compatrono
della Diocesi
San Corrado,
e
Comunit
che ha iniziato il conto
alla rovescia.
Gioved,
19
febbraio, il
giorno a Lui
deputato, ma
quest'anno c'
pi di un motivo per celebrare il Santo eremita, a
partire
dalla
ricorrenza del
5^ centenario
della
Beatificazione,
il
completamento del restauro
dell'Arca
argentea che
ne
custodisce le spoglie
mortali e, infine, l'inaugurazione della
nuova
piazzetta Marconi,
luogo dove
posta la statua bronzea di
San Corrado,
interamente
riqualificata.
Nella
mattina del 19, alle
ore 9,00, in
occasione del
tradizionale
omaggio floreale voluto e
realizzato ogni
anno dall'Associazione dei
portatori
di
San Corrado e
dall'Associazione dei portatori dei Cili,
alla presenza
del Sindaco e
del Vescovo,
si
restituir
ai Netini un
luogo simbolo della fede e
devozione che
la Citt pro-

La ricorrenza del 5^ centenario della Beatificazione,


il completamento del restauro dell'Arca argentea

fonde per il
suo Santo patrono. Come
si
ricorder,
infatti, per un
cedimento
strutturale era

parte dell'Amministrazione
Bonfanti, del
progetto esecutivo. Affidata alla ditta Cesare Di

dellintero
piazzale, nuovo impianto di
illu min azio ne e ripristino
della pensilina nella fer-

San
Corrado, questo Il
programma:
ore 9,00 inaugurazione di
piazza
Marconi ed omag-

Nel pomeriggio, alle ore


17,00 avr inizio la tradizionale Processione con lArca
del Santo, che
si snoder per
le vie di Noto

stato necessario ricoverare


la Statua presso la chiesa di
San Domenico e, in tempi
record, sono
iniziati i lavori di rifacimento e sistemazione della
piazzetta, grazie alla tempestiva approvazione,
da

Stefano Randazzo di Noto


gli interventi
sono stati di
messa in sicurezza dellintera area (rimozione del
vecchio blocco di travertino, realizzazione di una
platea di cemento armato)
sistemazione

mata per gli


autobus,
ed
ovviamente
il ritorno della storica statua
bronzea
di San Corrado,
opera
dello scultore
Mario
Ferretti
(1955).
Tornando alla
mattinata del
19
febbraio, festa di

gio floreale; a
conclusione,
tutti in Basilica per il solenne pontificale presieduto
dal Vescovo,
Monsignor
Antonio Staglian e concelebrato dal
Vescovo Emerito,
Mons.
Giuseppe Malandrino, con

la presenza del
Capitolo della Cattedrale,
dei parroci di
Noto,
degli
alunni del Seminario diocesano e della
Autorit civili
e militari. Nel
pomeriggio,
alle ore 17,00
avr inizio la
tradizionale
Processione
con lArca del
Santo, che si
snoder per le
vie di Noto.
Sabato 21 febbraio, alle ore
18, verr presentata a cura
dellISVNA,
dellUfficio
Cultura
della Diocesi di
Noto e del Comune di Noto,
nella Sala Gagliardi di Palazzo Trigona,
come introduzione alle Celebrazioni che
avranno luogo
per la durata di un anno
in occasione
del V centenario
della
beatificazione
di S. Corrado,
l'opuscolo di
Carmelo Rubera, edito a
Noto nel 1851
Rimembranze della festivit secolare
di S. Corrado
eremita. Successivamente
verr proiettata la docufiction Corrado
Confalonieri,
eremita francescano
e
verr
fatto
dono di copia dellopera ai presenti
allevento che
si festegger.

SPECIALE 12
Una lettura che
prende fin dalle prime pagine
quella riferita al
romanzo Effat
della scrittrice e
magistrato Simona
Lo Iacono. Evidenziamo un passo: I
bambini le chiedevano questo e
con la mano indica
il grande tavolo attorno al quale in 12
assieme a lui sono
stati fino a quel
momento seduti ad
ascoltare, proprio
questo che sta succedendo qui oggi.
Un uomo F. B., 53
anni, detenuto nella Casa di reclusione di Augusta che
dovr scontare una
condanna pesante,
d delle spiegazioni alla scrittrice e
magistrato Simona
Lo Iacono, la quale
ha dato la sua personale interpretazione del sogno che
ha spinto l'autrice a
realizzare il romanzo Effat.
Il testo infatti
al centro del programma di lettura
Read and Fly
una delle attivit
organizzata all'interno del carcere
grazie alla sensibilit del direttore
Antonio Gelardi e
che prevede al termine di una serie
di incontri preparatori, la messa in
scena del romanzo
da parte degli stessi
detenuti. Nel corso
del primo appuntamento l'autrice ha
dunque spiegato
come la storia, che
intreccia due piani
narrativi accomunati dal tema della
sordit e dal dramma dell'Olocausto,
sia stata ispirata
da un sogno in cui
le apparvero due
bambini sordomuti.
Capivo che mi
stavano
domandando qualcosa, e
mi svegliai molto
turbata - ha raccontato ai carcerati. Il giorno dopo,
lavorando a una

Sicilia 19 FEBBRAIO 2015, GIOVED

Il romanzo Effat di Simona


Lo Iacono in scena al carcere
Il testo al centro del programma di lettura Read and Fly una delle attivit
organizzata all'interno del carcere grazie alla sensibilit del direttore Antonio Gelardi

questione di diritto internazionale,


scoprii l'esistenza di un bambino,
morto in seguito
ai programmi di
eugenetica voluti
dal fhrer un mese
dopo la scomparsa
di Hitler. La prima
cosa che ho pensato si sarebbe

potuto salvare e da
qui nata la voglia
di restituirgli la dignit del ricordo
attraverso le pagine
del mio libro.
"Con queste cose
Dio ti paga, perch
l'uomo invece non
ce la fa" ha detto in
italiano stentato un
altro detenuto, uno

straniero, al termine del racconto del


sogno.
Un gruppo dunque
abbastanza
affiatato (anche se
la composizione
potrebbe
mutare, spiegano dalla
Casa di Reclusione "qualcuno potrebbe uscire e altri
potrebbero arrivare") e sicuramente
molto reattivo ha
accolto la partenza
del progetto teatrale.
Teniamo molto
all'attivit espressiva all'interno del
carcere - ha affermato il direttore
Gelardi - nella sua
introduzione all'incontro, e cerchiamo di espanderla a
quante pi persone
possibile proprio
perch crediamo al
suo potere liberatorio.
Il corso partito nel novembre
2013, come spiegato dall'ideatrice e
curatrice di "Read

and Fly" Michela Italia, e al suo


interno sono stati
affrontato testi importanti come Shakespeare e Wilde.
Adesso c' una
nuova sfida per
questi uomini che,
qualunque sia il
tipo di reato per
il quale sono stati

19 FEBBRAIO 2015, GIOVED

condannati, stanno
pagando la propria
colpa alla societ: calcheranno le
scene vestendo i
panni di personaggi
del tutto diversi da
loro, un impegno
che li aiuter anche ad affrontare la
lunga permanenza
all'interno dell'istituto di detenzione.
Ho scelto di lavorare su questo
libro invece che su
altri - ha spiegato
Simona Lo Iacono
ai detenuti - perch
un libro che parla di colpa e di redenzione, e perch
rappresentando uno
dei sottoprocessi di
Norimberga, quello
ai dottori, vi dar la
possibilit di vivere
un vero e proprio
ribaltamento
dei
ruoli. Ed proprio
questo scambio di
visioni della vita
che sempre fonte
di una grande crescita
spirituale.
A questo punto la
scrittrice ha cominciato a suddividere
le parti da interpretare e, ispirata dalla
particolare verve
oratoria di uno dei
partecipanti, gli ha
affidato quella di
Telford Taylor, il
pubblico ministero
americano nel processo contro i gerarchi nazisti.

Sicilia 13

Una sinergia di cui parte anche il Comune di Siracusa che partecipa con piacere all'iniziativa

Alla scoperta del Ginnasio romano


Sabato 21 e domenica 22 febbraio

Monumento tardoimperiale ripulito dai volontari in occasione


della XXVI Giornata internazionale delle guide turistiche

Il Ginnasio romano, il gioiello archeologico


di via Elorina,
sar al centro
dellattenzione
per celebrare la
Giornata internazionale delle
guide turistiche
giunta alla sua
XXVi edizione.
Un fine serttimana alla scoperta del Ginnasio
romano, ingresso gratuito per
sabato 21 e domenica 22 prossimi. La scelta
dell'associazione
aretusea
delle
guide
turistiche caduta su
un monumento
simbolo del patrimonio impropriamente considerato minore.
Il Ginnasio Romano sar cos
aperto al pubblico sabato con
i seguenti orari
di visite guidate: 9.30-10,30;
11,30-12,30; 1516. E domenica
solo di mattina
negli stessi orari
del sabato.
Levento stato
possibile grazie
alla volont delle guide turistiche siracusane
e alla sinergia
con la Soprintendenza
che,
anche quest'anno, ha voluto
sposare l'iniziativa riaprendo le
porte di uno dei
suoi monumenti
pi suggestivi,
fuori dai circuiti tradizionali.
Una sinergia di

cui parte anche il Comune


di Siracusa che
partecipa
con
piacere all'iniziativa,
come
evidenzia il vicesindaco Francesco Italia.
Grazie
alle

guide turistiche
- dice l'assessore alle Politiche
culturali, Italia
- ogni anno ci
riappropriamo
di alcuni beni di
interesse culturali e turistico
che sono spes-

so dimenticati.
Quest'anno toccher al Ginnasio romano e
siamo ben lieti
di poterlo riscoprire. A fare da
ciceroni saranno, dunque, gli
esperti del turi-

smo che da anni


accompagnano
gruppi e visitatori di ogni nazionalit tra le bellezze siracusane.
Dopo il successo della scorsa
edizione - dice
Carlo Castello,
guida turistica e
componente del
direttivo
delle
Guide turistiche
nazionali - quando abbiamo riaperto al pubblico l'Anfiteatro
romano, anche
quest'anno proponiamo visite
a un monumento
poco valorizzato, in piena collaborazione con
la Soprintendenza.
Il Ginnasio Romano stato ripulito per l'occasione e mostrer
cos il suo volto
pi suggestivo ai
turisti ma soprattutto ai siracusani che vorranno
ammirarlo in due
giorni
specia-

speciale

li. Un'iniziativa
che riaccende i
riflettori sull'annosa questione
della
gestione
dei beni culturali
che non funziona, anche a causa della mole di
patrimonio storico che la citt
possiede come
la Sicilia tutta.
La soluzione
quella di affidare
i beni fuori dai
circuiti turistici
per assenza di
fondi e risorse dice l'assessore
Italia - ai privati.
E' questa la formula pi importante in termini
di nuova e redditizia gestione,
sempre riferito
ad un quadro
pubblico. Ogni
anno, grazie alle
guide turistiche,
riscopriamo
e
apprezziamo
beni che spesso
gli enti pubblici
non sono in grado di tutelare.
Allora
proviamo nuove strade
piuttosto che vederli chiusi o in
abbandono.
Il Ginnasio Romano, come il
Tempio di Zeus
solo per citare
un altro grandioso monumento
poco conosciuto e fuori dai
tour tradizionali di chi giunge
a Siracusa per
turismo, meriterebbe pi attenzione e non
solo dal punto di
vista della fruizione e della salvaguardia. Il sito
ancora da scoprire e meglio
comprendere. La
tabella lo appella come Piccolo
teatro
romano
ma, secondo alcuni studiosi, il
sito sarebbe un
luogo dedicato
ai culti misterici molto in voga
nella Siracusa di
epoca romana.

Cultura 14

Sicilia 19 FEBBRAIO 2015, GIOVED

Per San Valentino


performance double

di Arturo Messina

Si sa che la festa di San


Valentino, che ogni anno
ricorre il giorno 14 febbraio, una delle feste
pi belle e celebrate,
perch egli ritenuto il
santo degli innamorati.
Arcadia 88, la benemerita associazione poetico-musicale fondata e
da sempre presieduta dal
noto tenore Benito Nastasi, lha celebrata alla
grande nella sala daudizione dellIstituto Musicale Comunale Giuseppe Privitera con
una performance double
face: luna di liriche
ispirate alla circostanza
e recitate dalle autrici e
laltra di liriche cantate da alcuni bravissimi
elementi della scuola di
canto e ortofonia della
ben nota soprano Giovanna Collica.
La presentazione, che di
consueto fatta in modo
mirabile dallammirevole Mirella Parisini
questa volta stata fatta
interamente dallo stesso
presidente dello stesso
cultural sodalizio. Egli,
dopo di aver salutato i
numerosi soci intervenuti, ha voluto sottolineare che, se la festa
dedicata agli innamorati, bisogna riconoscere
che gli innamorati non
sono soltanto i fidanzati,
ma anche gli sposi e non
solo le giovani coppie,
ma anche quelle della
seconda, della terza e
della quarta et, che si
amano e sono (o devono
essere) di esempio a coloro che sono al primo
bacio!
E la festa di tutti gli innamorati, anche di quelli
che sono appassionati
dellarte, della poesia e
della musica, come quelli che stavano per esibirsi recitando e cantando!
Ovviamente le sue originali ma cos convincenti considerazioni sono
state commentate dai
pi calorosi e meritati
applausi da tutto luditorio, dal quale si alzata
una voce che ha voluto
annunziare che proprio
lui il pi appassionato,
non solo della sua gentile consorte, ma anche
della musica, tanto che,
pur con gravi sacrifici,
anche economici, conduce da molti anni uno
dei concorsi di canto lirico pi noti e apprezzati,

Nella sala daudizione dellIstituto musicale Giuseppe Privitera le liriche dei poeti
e le voci liriche della scuola di canto della nota soprano Giovanna Collica
Voci dal Mediterraneo
ed stato scelto ad eseguire U lamentu du
turnista, una delle canzoni su Siracusa in immagini e canzoni che
vengono incluse in uno
speciale DVD, parte del

da Silvana Leggio (lex


vicecomandante della
Polizia Urbana, che nel
1968 a dieci anni vinse il Papiro doro, o
come Santa Luciuzza,
torna a Sarausa!, cantato da Nello Burgio una

2011, cinque anni dopo


la sua dipartita, che
avvenne il 9 febbraio
2006: Il canto della
vita, che ben si addice
alla circostanza: Non
c uomo senza cuore./
Non c donna senza

veleno contro lintera


razza mascolina, sol
perch si son trovate in
stridente attrito con il
proprio uomo.
La signora Nunzietta
Lolicato ha poi recitato
a memoria una pregevo-

La presentazione, che di consueto fatta in


modo mirabile
dallammirevole
Mirella Parisini
questa volta
stata fatta interamente dallo
stesso presidente
dello stesso
cultural sodalizio

quale ognuno gi pu
vedere e ascoltare in internet, come Omaggio
a Ortigia cantato circa
trentanni addietro da
Lucia Colletta, la madre
di Fulvio Frisone (quello che viene considerato
un grande scienziato)
che veniva chiamata
lusignolo di Siracusa,
come pure le due <Romanze religiose> dedicate alla Madonna
delle lacrime, (Mater
lacrimosa e La donna del dolore) cantate

ventina danni addietro


al Salone Borsellino
del Palazzo Municipale
Vermexio, nel concerto
di canzoni tutte ispirate
alla citt aretusea.
Ha iniziato il recital la
signora Amelia Cafeo
che, come ha fatto diverse altre volte, ha letto
una delle pregevoli liriche del compianto suo
marito, lindimenticabile poeta Letterio Cafeo,
tratta dalla raccolta delle
sue liriche, pubblicata
alla sua memoria nel

amore./ Non c fuoco


senza fiamma./Non c
vita senza mamma. Non
c gioia senza pianto./
Con delizia, tutto canto! Versi semplici, ma
tanto significativi, a
cominciare dal primo)
che mette in crisi quelle
donne (e meno male che
sono poche!) che vanno urlando, anche dalle
pagine del quotidiano
Libert contro i maschi,
come: Dalli alluntore! facendo dogni erba
un fascio, cio sputando

le sua poesia intitolata


Poesia damore e altre
ne ha letto, di altro autore.
Bella anche quella intitolata Rose Rosse di
Angela Saccone:
Guardo con nostalgia/
il mazzo di rose rosse/
che mi hai mandato,
rosso/ intenso, comera
il nostro amore.// I miei
occhi si riempiono/ di
lacrime, i ricorsi/ si affasciano uno sullaltro,/
ora gioiosi, ora dolorosi.// Rivedo il tuo volto,/

il tuo sorriso smagliante/


che mi colp allistante.// Quegli occhi che
mi scrutavano/ intensamente,/ mettendo fuoco
alla mia mente.//Ancor
oggi conto i giorni/del
nostro addio lontani per
te/ vicini per me.// Sento
lodore inconfondibile/
del tuo profumo, che
minebria insistente.//
Nonostante il tuo abbandono,/ti senti vicino,/
anche se ci doloroso/
come le spine delle tue
rose,/rosso intenso/ in
questo oceano immenso/
del ricordo.
La poesia di Maria Nan,
intitolata E sera ci
sembrata piuttosto triste
per una festa cos gioiosa. Ne pubblicheremo
presto unaltra pi rasserenante se non proprio
gaudente!
Pi gioioso quello di
Concetto per Angela:
Le canzoni del passato/ sono come il nostro
amore,/ duraturo e cementificato.// Amore che
non finisce mai,/ Quante
aurore, quanti tramonti/
gi, nel tempo, andati/
Nel mare della nostra
vita,/ felicit, amore son
ben ancorati.// Oggi, festa di San Valentino,/gli
innamorati stano vicino,
vicino; /presi sempre da
questo ardore,/diamoci
un bacio di vero amore!
Stando in attesa che entrassero in scena gli allievi della soprano Giovanna Collica, sono state
lette altre poesie riguardanti largomento celebrativo della giornate,
dopo di che, mi venuta
lidea diammazzare il
tempo andando a sedermi al pianoforte e dedicare anchio una mia
canzone, ma non alla
mia bella innamorata
di sessantanni addietro,
anche se nutro sempre lo
stesso amore: ho cantato Serenata a mamma
mia: la canzone chequando io e il maestro
Mario
Scamporrino
fummo invitati a portare degli alunni a cantare
e danzare alla Fiera del
Tempo Libero, di Messina, nel 1967- composi
per quel mio alunno di
V elementare, che con
quella canzone fece
commuovere e applaudire a crepapelle tutti e
poi diventato uno dei
migliori cantanti napoletani, se non il migliore:
Carmelo Zappulla.

19 febbraio 2015, gioved

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Lultima della classe che non ha alzato ancora bandiera bianca

Taormina, i rischi
di un testa-coda
Unico sistema per venirne a capo quello di adattarsi
allagonismo dellavversario per approfittare del suo minimo errore Ma per il Siracusa occorre un bagno di umilt

Con tutto il rispetto per il Taormina


e per i suoi tifosi,
se il Siracusa comincia a mettere le
mani avanti sulla
pericolosit di una
trasferta
contro
una squadra che in
22 partite ha segnato solo 11 gol
e ne ha subto ben
40, allora preferibile smetterla di
parlare di promozione e affrontare
altri problemi che
nella nostra citt
non mancano di
certo. Era noto sin
dalla preistoria di
questo
campionato che contro il
Siracusa tutte le
altre concorrenti
avrebbero disputato la partita della vita, e sia come
societ che come

squadra limpatto doveva essere diverso. Come


societ nel senso
che bisognava stabilire una catena
di buoni rapporti
con le altre contendenti a cominciare
dallaccoglienza
al De Simone dei
dirigenti ospiti e
come squadra, trasformando
ogni
partita in qualcosa
di bello e di gradevole a vedersi.
Andare ora a capire perch in questa
direzione poco o
niente sia stato fatto del tutto inutile perch non porterebbe a risultati
concreti, ma cercare di evitare il
rischio di perdere
un campionato che
si doveva vincere

a mani basse riteniamo che sia un


dovere anche del
pi modesto degli
osservatori. Lanno scorso, la Tiger,
squadra di un paesino come Brolo,
guidata da uno dei
migliori tecnici per
la categoria, quel
Perdicucci che ora
guida il Milazzo,
non ha solo vinto
meritatamente un
campionato
ma
ha anche insegnato come si vince,
scendendo dallOlimpo delle sue
qualit tecniche e
affrontando squadrette di rango inferiore con le loro
stesse armi. Cosa
che il Siracusa
noblesse oblige non ha fatto e forse
non sar in grado

In foto, Strano squalificato per due turni.


di fare. E in que- so di prestigio per
sto finale i rischi riscattarsi davanmaggiori arrivano ti ai propri tifosi.
proprio da questa Per scongiurare i
difficolt di adat- rischi di queste sutarsi alle contin- perprestazioni bigenze attuali che si sogna tener conto
acuiscono quando di due particolari.
i campionati sono Il primo quello
sul punto di im- che distruggere, da
boccare la dirittura che calcio calcio,
darrivo. Perch le pi facile che cosquadre che spera- struire e non si pu
no ancora di sal- pretendere di tirare
varsi giocano col di fioretto quando
coltello fra i den- gli altri usano la
ti e anche quelle scimitarra. Il seche non hanno pi condo quello di
alcuna
speranza non farsi sorprencercano il succes- dere dallirriduci-

Basket, mister Anastasi elogia i suoi


e recupera Marisi per la prossima gara
Con l'organico ridotto allosso e un avversario giovane e dinamico come la
Peppino Cocuzza per l'Aretusa era veramente difficile vincere la gara, ma alla
fine i ragazzi di mister Anastasi sfoderando una prestazione di sostanza sono
riusciti a nell'impresa.
Serviva cuore, determinazione e voglia
di vincere. Coach Anastasi analizza la
gara mettendo in evidenza il carattere
della sua formazione che anche domenica non ha potuto disporre del play Marisi e di Casiraghi rimasto in campo pochi
minuti nel primo parziale.
Voglio elogiare i ragazzi perch sono
stati fantastici spiega il tecnico siracusano- sapevamo che non era una partita
agevole e abbiamo sofferto il loro dinamismo. Con esperienza siamo riusciti a
venire fuori da una situazione delicata,
quando dal + 8 siamo passati al -1 con
Alescio gravato di 4 falli. E andata bene
e tutti hanno capito che cera bisogno di
maggiore sacrificio, soprattutto in fase
difensiva. Adesso speriamo di recupera-

re tutti gli infortunati per avere maggiori


opzioni nella gestione del roster.
Intanto, arrivo buone notizie dall'infermeria aretusea. Il play Stefano Marisi
ritorna in squadra, per proseguire e dare
una mano a mister Anastasi, nel cammino
in questo campionato di serie C nazionale di pallacanestro nazionale.L'tleta
ha recuperato l'infortunio che lo ha tenuto lontano nell'ultimo mese.

bilit degli avversari, conservando


la lucidit necessaria per approfittare
del loro minimo
errore. Quella col
Taormina rientra in
uno di questi casi.
Il Siracusa che sta
dimostrando una
maestria unica nel
complicarsi la vita
sapr fare una piccola eccezione a
questa regola e tornare con i tre punti
in cassaforte, oggi
necessari pi che
mai?
Armando Galea

Calcio, Siracusa
squalificati Conti e Strano

Mancher Daniele Conti nel Siracusa impegnato domenica prossima a Taormina. Il forte
centrocampista azzurro, infatti, stato appiedato dal giudice sportivo per la recidiva in
ammonizione. Ma non potr essere utilizzato
dal tecnico Anastasi nemmeno Luca Strano
che ha subito la squalifica di due turni per
lespulsione diretta rimediata sul finire della
partita contro il Viagrande.
Alla ripresa degli allenamenti tutti disponibili i calciatori della rosa titolari, anche se Palermo sta eseguendo lavoro differenziato per
smaltire linfortunio occorso domenica passata. Nella squadra c la consapevolezza dei
propri mezzi e si vuole assolutamente riprendere il cammino interrotto domenica contro
il Viagrande. Loccasione datata dalla non
certo irresistibile formazione del Taormina,
ultimo in classifica del girone B dellEccellenza. Intanto, il gioiello del Siracusa, Beppe
Mascara protagonista di una puntata speciale della trasmissione La trib del calcio,
in onda per lintera giornata odierna su Mediaset premium e replicata alle ore 14.30 di
sabato prossimo su Italia Due. Titolo della
trasmissione: Mascara, luomo dai gol impossibili.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 19 febbraio 2015, gioved

La gara si
svolta nello
straordinario
scenario di
Cava Cardinale, alle
porte della
citta iblea

Mountain Bike, ritorna a Canicattini


la Bike ed grande successo

orna ed subito successo la


Mountain Bike a
Canicattini. Questo il risultato del
6 Trofeo Canicattini Bike 1
prova Trofeo del
Mediterraneo e 1
prova Coppa Trinacria Regionale
XC, organizzato,
con il patrocinio
del Comune di Canicattini Bagni e la
collaborazione del
locale Gruppo di

La manifestazione si svolta sotto


il patrocinio della CSAIN Coni

Protezione Civile,
dallASD Bici Club
Canicattini presieduta da Paola Pizzo
e curata da Sebastiano Terranova,
che in questo appuntamento stato
anche responsabile
di gara. La manifestazione, che si
svolta sotto legi-

da CSAIN Coni
(Centri
Sportivi
Aziendali
Industriali) nello straordinario scenario dei
3 km di Cava Cardinale, alle porte della cittadina iblea, ha
visto impegnati 164
atleti
provenienti
da tutta la Sicilia.
Numeroso
anche

lafflusso
degli
spettatori che hanno seguito lungo il
percorso, controllato dai volontari del
locale Gruppo di
Protezione Civile,
le varie fasi di gara.
Presenti a questo
appuntamento ibleo
di Bike, valevole
anche come prova

Pallamano, si chiude la Regular Season decisa


la griglia per la Final Eight di Coppa Italia
Si chiude con la 18esima giornata, la Regular Season della Serie A
Maschile 1^ Divisione Nazionale. Arrivano i primi verdetti con le
qualificate alla Poule Play-Off le
prime quattro di ogni girone e soprattutto le otto formazioni che hanno ottenuto il pass per la Final Eight
di Coppa Italia maschile in programma a Siracusa dal 27 Febbraio all1
Marzo.
La Teamnetwork vince lultima
gara in scioltezza al PalaLoBello di
Siracusa nel derby contro lAlcamo.
Adesso qualche settimana di sosta in
cui i ragazzi di mister Vinci potranno
prepararsi al meglio per questo evento che porter a Siracusa le squadre
pi forti di questo campionato.
Queste le formazioni qualificate alla
Final Eight di Coppa Italia: Girone
B il Bozen di mister Fusina e Pres-

sano; Girone B la Romagna , Terraquilia Carpi e Ambra come migliore


terza; nel Girone C lo Junior Fasano, Teamnetwork Albatro ed il Fondi
come migliore terza.
Salvatore Cavallaro

per il Trofeo del


Mediterraneo e per
la Coppa Trinacria
Regionale, assieme
allassessore
allo
Sport del Comune
di Canicattini Bagni, Seby Cascone,
anche il responsabile Mtb CSAIN,
Elvio Sigona, il
responsabile Ciclismo, Massimiliano DellOmini, e
lispettore CSAIN
provinciale Sebastiano
Bazzano.
"Manifestazione
riuscita alla grande
hanno dichiarato a fine gara proprio i responsabili
CSAIN, grazie alla
meticolosa organizzazione dell'ASD
Bici Club Canicattini, di Sebastiano
Terranova e di Paola Pizzo, precisi
in tutto, percorso
ottimo, accoglienza da invidia, location per iscrizioni e
premiazione azzeccata, ristoro finale
organizzatissimo,
premiazione ottima. Da sottolineare
pure l'omaggio floreale per le donne,
graditissimo, servizio di Protezione
Civile e Soccorso
Medico impeccabile. Che dire, gara e
organizzazione da
imitare".

Subbuteo,
buona la prova
per il Siracusa
calcio tavolo
nella terza
tappa
regionale

n scena sotto le pendici


dell Etna nella terza prova
valevole per il
Ranking Siciliano di Subbuteo, la squadra
Siracusani si e
presentata con
ben 9 Atleti ripartiti in tutte
le categorie del
torneo.
Nella Categoria Under 15, il
piccolo Davide
Disma, riusciva
a conquistare il
podio battendo
per 1-0 nella finalina per il 3 e
4 posto il pari
et
Samuele
Cina del Subbuteo Bagheria.
Nella Categoria
Esordienti Cadetti Finale tutta
Aretusea con Di
Natale
Mirko
che superava di
misura il compagno di squadra
Fabrizio
Guastella.
Nella Categoria
Cadetti Gissara
Carlo sale sul
gradino pi alto
del podio vincendo sul Catenese Daniele
Calcagno,
3
Giuseppe Frasca
eliminato
da Gissara nella
semifinale.
Nella Categoria
Open grandissima prestazione
di Ivano Russo,
che purtroppo
perde la Finale,
contro il fortissimo Catanese
Claudio Panebianco ad una
manciata di secondi dalla fine.