Sei sulla pagina 1di 9

Calcio

Pallamano

Il Siracusa punta
ad allungare
il passo

La Team Network
seconda
in regular season
A pagina quindici

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina quindici

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
www.libertasicilia.it
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
domenica 15 febbraio 2015 Anno XXVIIi N. 38 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00

Editoriale. Si preferiscono le dirette streaming anzich la televisione

Il Civico consesso
oscura le tv locali

Un atto discriminatorio per tutti i cittadini


OSSERVATORIO

di Giuseppe Bianca

Lacqua
in double
face
di Salvatore Maiorca

Passo avanti in double face


per la gestione del servizio
idrico. Si conclusa con la
firma del contratto la vicenda per i Comuni di Siracusa
e Solarino. Il che dovrebbe
ora consentire la conseguente soluzione del problema occupazionale per 85 lavoratori
ex Sai 8 e Sogeas. Perch in
double face? Perch, da una
parte, si esce (speriamo) da
una incancrenita situazione
di stallo. Ma, daltra parte,
non si trova la soluzione occupazionale per tutta la gente
rimasta disoccupata a causa
della brillante idea della
cosiddetta acqua pubblica.
A pagina due

cronaca

droga

Sventato
un furto
di rame

Nuovi
controlli
a scuola

di rame sono stati recuperati grazie al tempestivo


intervento.

Polizia di Stato in citt


finalizzata a dare un concreto segnale.

Oltre 4 mila metri di cavi Continua lattivit della


.
A pagina cinque

A pagina cinque

Prese di mira una donna

Presunto stalker
arrestato
dai poliziotti

TACCUINO

E chiaro che il risultato


dellultima seduta di consiglio comunale, lastensione delle dirette televisive con lingresso dello
streaming delle sedute per
qualche illuminato consigliere, debba essere fonte
di grave preoccupazione
per tutti quei cittadini che
hanno ancora a cuore il
concetto di informazione,
democraticit.

Mediterraneo
e Ucraina
due problemi
cittadini, qual
io sono, hanno facolt di
parlare di politica internazionale senza cadere
nella presunzione?

veva preso di mira la sua ex compagna, rea di


averlo respinto e di non colere pi tornare insieme
con lui. Gli agenti della Polizia di Stato in servizio
al Commissariato di Pachino hanno eseguito unordinanza di sottoposizione alla misura cautelare.

A pagina tre

A pagina sei

A pagina sette

di Titta Rizza

Comuni

Varata la nuova giunta


a Canicattini Bagni
Una lunga e articolata seduta quella del
Consiglio comunale
di ieri sera a Canicattini Bagni, con la
presenza numerosa di
cittadini.
A pagina quattro

Cronaca di Siracusa 2
GAROZZO

Ad Augusta
si facciano
le primarie
di coalizione

Sicilia 15 febbraio 2015, domenica

Le primarie oltre a essere un grande strumento di

partecipazione popolare sono anche un modo per


confrontarsi su idee e programmi. Ad Augusta sono
convinto che non bastino le primarie di partito ma si
debbano organizzare quelle di coalizione sulla scia
dellesperienza che nel 2013 ha visto il Centrosinistra conquistare un'esaltante vittoria tornando ad
amministrare la citt di Siracusa dopo 15 anni di
Centrodestra. Lo dichiara il sindaco e dirigente

15 febbraio 2015, domenica

regionale del Pd Giancarlo Garozzo. La strada dunque


segnata e ritengo che anche ad Augusta, se si vogliono vincere le elezioni, il Centrosinistra sulla base di un programma chiaro e sottoscritto dai candidati debba partire proprio
dalle primarie di coalizione ha aggiunto Garozzo -. Ho
avuto modo in pi occasioni di confronto con il segretario
regionale del Partito Fausto Raciti che ha ribadito ancora
una volta come nei comuni dove non ci sono sindaci uscenti
la scelta del candidato debba passare dalle primarie.

Dopo la firma del contratto

Acqua
appalto
e inchiesta
Procura
Dopo la firma del con-

tratto con la societ


Siam per la gestione del
servizio idrico integrato
nei comuni di Siracusa
e di Solarino per la durata di un anno, atto assolutamente formale, i
riflettori si riaccendono

sullinchiesta che la Procura della Repubblica di


Siracusa sta svolgendo
da oltre due mesi proprio
sullappalto del servizio
idrico integrato.
Dal primo marzo si torna alla gestione privata
del servizio ma ci non

toglie che scorre parallela linchiesta giudiziaria, che la Procura della


Repubblica di Siracusa
ha aperto sulla scorta
di un esposto anonimo
e delle reiterate denunce nellaula consiliare e
allopinione pubblica da

di Salvatore Maiorca

E, per di pi, si semplicemente passati da un appalto allaltro. Domanda:


perch? O forse meglio chiedere: per
chi?. E inoltre il passo avanti si compie
(se si compie) per due Comuni soltanto:
Siracusa e Solarino. E negli altri Comuni
che succeder? E per i restanti lavoratori
disoccupati che succeder? A tutte queste domande non c ancora risposta.
Ma c anche unaltra ombra che si addensa su questo cosiddetto passo avanti:
il contratto stato firmato dal Comune
con la stessa associazione temporanea
dimprese che, fino a qualche giorno fa,
si diceva non avesse i requisiti necessari.
Ora invece questi requisiti sono sputati.
Miracolo! Non per nulla ci sono indagini in corso. E questa laltra ombra che
incombe.
Intanto soddisfazione viene espressa da
Emanuele Sorrentino e Salvatore Gibilisco, rispettivamente segretario generale
e segretario del settore gas e acqua della
Uiltec. I due dirigenti sindacali vedono
quest'atto come il giusto riconoscimento
alle lotte dei lavoratori ex Sai 8, i quali

- Pizzuta dove vengono custoditi i mezzi dell'impresa cospargendo di liquido infiammabile e incendiando un grosso escavatore
del valore di trecento mila euro.
Il sistema satellitare di allarme ha consentito ai responsabili
dell'impresa di intervenire per tempo e avvertire le forze dell'ordine e i vigili del fuoco che hanno domato le fiamme. Del caso si
sta interessando anche la Dda della Procura di Catania che per i
reati di matrice mafiosa ha competenza anche a Siracusa. Acquisite dai carabinieri le immagini di video sorveglianza presenti in
cantiere.

Le sedute del Consiglio


in streaming e non in Tv
Una scelta
discriminatoria
nei confronti
dei tanti cittadini
neofiti di computer

Qui sopra, palazzo Vermexio.


parte del parlamentare
regionale Enzo Vinciullo
e del consigliere comunale Salvo Castagnino.
Allo stato degli atti, il
sostituto
procuratore
Giancarlo Longo, titolare
della relativa inchiesta,
ha affidato la consulen-

potranno sganciarsi dall'ombrello degli ammortizzatori sociali e tornare ad avere una


stabilit occupazionale.
Tuttavia gli stessi Emanuele Sorrentino e
Salvatore Gibilisco non possono non obiettare: E un risultato parziale quello ottenuto dalle organizzazioni sindacali. Rimane
infatti irrisolta la problematica dei 61 lavoratori ex Sai 8 che non provenivano da
Sogeas. E a tal riguardo l'incontro dei giorni
scorsi con l'assessore regionale all'Energia
ha evidenziato le difficolt per la soluzione
del problema.
"Abbiamo evidenziato - sottolineano Sorrentino e Gibilisco - l'esigenza di mettere
ordine nella legislazione regionale che genera confusione e instabilit. E abbiamo
ribadito che un coinvolgimento dei lavoratori ex Sai 8 rimasti senza soluzione nella
gestione del servizio per i restanti Comuni
della provincia servirebbe non solo a fornire risposte occupazionali ma anche a migliorare un servizio che in provincia fortemente carente.
Tornando alla firma del contratto fra il Comune e gli aggiudicatari del servizio aggiungono i due dirigenti Uiltec - necessario adesso aprire un confronto con l'azienda

distanza di venti giorni dall'ultimo attentato incendiario che ha danneggiato la fiancata di un camion, la notte scorsa stato appiccato il
fuoco a un escavatore dell'azienda catanese che ha in appalto i lavori di
realizzazione della bretella viaria a ridosso dell'autostrada Noto - Pachino, sulla Catania - Siracusa, per conto del Consorzio autostrade siciliane.
Ignoti, intorno alle 20 di ieri sera, si sono introdotti nel cantiere di Eloro

Cronaca di Siracusa

POLITICA. la maggioranza di sinistra caccia dallaula le emittenti locali

za tecnica allingegnere
Luigi Boeri, sul cui tavolo pervenuto lintero
carteggio
dellappalto
sullacqua, cos come
acquisito il mese scorso
dai militari della Guardia
di Finanza di Siracusa,
dopo la visita al palaz-

acqua, passo avanti in double face

Il Comune ha firmato
il contratto gestione
del servizio idrico

Danneggiato un escavatore
di azienda edile a Noto

Sicilia 3

aggiudicatrice dell'appalto per discutere di


piano industriale, organizzazione del lavoro, contratto di riferimento e relativi inquadramenti professionali. L'auspicio concludono Sorrentino e Gibilisco - che con
la firma di questo contratto si apra un nuovo
capitolo nella gestione del servizio idrico in
provincia, che nel recente passato ha mostrato tutti i limiti e le incapacit divenute
tipiche del nostro Paese".
In pratica qualcuno ha scatenato una bufera per sbarcare, alla fine, in una situazione
peggiore della preesistente. Cera una gestione di bacino. E non c pi. Cerano
quindi delle economie di scala. E non ci
sono pi. Cera piena occupazione. E non
c pi.
Che c di nuovo? C semplicemente il fatto che i Comuni (leggi quindi i sindaci e la
politica) hanno messo le mani sullacqua e
su tutto ci che la gestione del servizio idrico comporta: movimentazione di personale,
appalti, subappalti e via discorrendo.
Non rimane che riproporre le due domandine iniziali: perch? Per chi? Due domandine semplici semplici. Che forse non avranno mai una risposta. Se non, forse, dalle
indagini in corso.

zo del Senato e in altre


sedi comunali, dove gli
atti dellappalto sono custoditi.
Com risaputo, sono
tanti i quesiti posti al
consulente tecnico dalla
magistratura e attengono essenzialmente alla
verifica economica e finanziaria
dellappalto
e quindi alla congruit
contrattuale dello stesso.
Il sequestro degli atti, a
opera dellautorit giudiziaria, lascerebbe supporre a rigore di logica ad
una conseguenziale iscrizione al registro notizie
di reato di soggetti noti,
come atto dovuto. E allo
stato delle cose la stessa
logica vorrebbe che in
quel registro vi sarebbero iscritti il sindaco di e
il capo dellufficio tecnico, che proprio venerd
scorso ha sottoscritto il
contratto per lappalto
del servizio idrico integrato, affidandolo alla
societ spagnola. Siamo
nel campo delle ipotesi,
ovviamente, e delle indiscrezioni. I diretti interessati e, di conseguenza,
i rispettivi legali, sostengono di non avere ricevuto dalla Procura della
Repubblica di Siracusa
alcun atto o comunicazione che riguardi la loro
presunta iscrizione al registro degli indagati per
questa specifica vicenda
giudiziaria.
Anche il procuratore
capo, Francesco Giordano, si trincera dietro un
no comment.

di Giuseppe Bianca

E chiaro che il risultato


dellultima seduta di consiglio comunale, lastensione delle dirette televisive con lingresso dello
streaming delle sedute
per qualche illuminato
consigliere, debba essere fonte di grave preoccupazione per tutti quei
cittadini che hanno ancora a cuore il concetto di
informazione, democraticit e della trasparenza
di palazzo Vermexio. Il
palazzo di cristallo delle
dirette televisive iniziate il 7 febbraio 2011 con
Video 66 e concluse lo
scorso dicembre 2014
crollato (tra le altre cose
la stessa emittente gratuitamente offriva lo streaming).
La setta segreta della
mano nera ha compiuto la missione con buona
pace della democrazia e
della pluralit dellinformazione. Si fa un salto
indietro nel vuoto e si
torna alloscurantismo.
Nellemiciclo Elio Vittorini dove si votato a larga maggioranza (che sorregge lamministrazione
attiva) la diretta streaming delle sedute del civico consesso lopposizione in parte si defilata
lasciando il compito della difesa a pochi, sbranati da presunti sciamani

In foto, seduta del Consiglio comunale.

come il consigliere Alessandro Acquaviva (reduce del fallimento politico


ex provincia) il quale in
aula ha affermato che lo
streaming pi efficace
e funzionale rispetto alla
diretta tv, ma non si faccia l'errore di pensare che
sia a costo zero perch richiede delle spese iniziali sulle tecnologie. Poi
gli interventi importanti
sono stati fatti da esponenti
dell'opposizione
come Salvo Sorbello che
ha detto che la diretta tv
non esclude lo streaming;
poi ha contestato l'idea
che una registrazione audio possa avere la stessa
efficacia e la stessa forza
di un avvenimento seguito mentre si svolge.
Per Fabio Rodante, la
trasmissione televisiva
consente di arrivare ad
un pubblico pi vasto di
persone a casa. Si pu
fare anche lo streaming ha concluso - ma la diretta tv pi efficace.
Molti presunti consiglieri

illuminati non hanno capito sondaggi alla mano


che non tutti i cittadini
siracusani
posseggano
e/o usano un computer e
siano in grado non solo
di navigare in rete ma
di avere le indicazioni
necessarie per collegarsi con il sito obsoleto e
confusionario del Comune, seguirsi le sedute
del Consiglio comunale
con la lentezza del web e
tutto quello che ne consegue.
Ancora oggi lutilit di
utilizzare internet, ma
escludere assolutamente la diretta televisiva
quanto di pi antidemocratico e discriminante di unassise eletta a
suffragio dei siracusani.
Tale decisione inevitabilmente riserva la partecipazione minima a pochi
cittadini. Questa non
democrazia. Non si fa un
buon servizio alla gente e
per coloro i quali li hanno votato poich hanno
fame di sapere della vita

amministrativa.
Inoltre sbagliano coloro
che sostengono che con
le telecamere in aula vi
sia la spettacolarizzazione della politica. Ci sono
ben rigidi regolamenti e
norme profuse in Consiglio da Video 66 nel 2011
che disciplinano i tempi e
il decoro degli interventi dei consiglieri, siglato
con lallora presidente
Edy Bandiera. Se poi volutamente il dibattito sfocia in rissa, questo non
dipende dalla presenza o
meno delle telecamere.
Vogliamo ricordare la
cattiva esperienza dellultimo consiglio provinciale che adott proprio la
diretta streaming installando delle telecamerine
fisse stile videosorveglianza, per inquadrare
porzioni di aula. Risultato uno obbrobrio: pessima qualit dimmagine,
ascolti solo per addetti
ai lavori (di questa cattiva esperienza il signor
Acquaviva lha vissu-

ta sulla propria pelle in


quanto allora consigliere
provinciale, ma come si
dice il lupo perde il pelo
ma non il vizio facendo cadere in errori i suoi
colleghi ignari). Forse si
vuole ripetere questesperienza? Prego facciano pure con tutto quello
che ne consegue annessi
e connessi, come dicono a Roma sappi che
quando cominci a menar
le mani qualche pugno ti
arriva pure a te dal cattivo servizio che offri alla
collettivit.
Una nota societ di sondaggi, ha pubblicato uno
studio sulla diffusione
dei mezzi dinformazione in Sicilia. La televisione ancora oggi, checch
ne pensano i nostri consiglieri comunali pro-tempore, il mezzo comunicazione di gran lunga pi
diffuso e utilizzato nelle
case dei siciliani. Chi
vuol capire capisca.
Infine alla sinistra, che
dalletica cristiana ha
tratto molti dei suoi principali aspetti, sappia tornare a difendere i valori
del suo popolo.
Col realismo politico che
consente di risolvere i
problemi concretamente, certo, ma anche con
profonda umilt nei confronti del non ben definibile. La fede cieca nello
sviluppo
tecnologico,
lostentato razionalismo,
lindifferenza al dato ufficiale delle statistiche,
sono aspetti che non hanno mai riguardato la gente siracusana, n le sue
lotte. Non si combatte
loscurantismo con il cinismo positivista, ma con
umanit. E, naturalmente, rivolto alle persone intelligenti: viceversa.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 15 febbraio 2015, domenica

15 febbraio 2015, domenica

CRONACA. LUnga e articlolata seduta del consiglio

Varata la nuova giunta


al comune di Canicattini

Il sindaco Amenta ha dato comunicazione


del nuovo progetto politico ed amministrativo

na lunga e articolata
seduta quella del Consiglio comunale di ieri sera
a Canicattini Bagni, con
la presenza numerosa di
cittadini, convocata dal
presidente Antonino Zocco per la presentazione
da parte del sindaco Paolo Amenta della nuova
Giunta nata dopo lazzeramento e lavvio del
nuovo progetto politico di
comunit lanciato dal
primo cittadino che vede
partecipe anche il gruppo
di Trasparenza e Cambiamento prima allopposizione.
Nella stessa seduta si
altres provveduto alla
surroga della consigliera Giusy Mara Ricupero,
che nei giorni scorsi aveva presentato le dimissioni, con la prima delle non
elette della lista di maggioranza Sviluppo e Futuro, la venticinquenne
Asia Ficara.
I lavori sono stati aperti
dal presidente Zocco con
la lettura delle lettera di
dimissioni della consiglie-

In foto, seduta del consiglio comunale di Canicattini.

ra Giusy Mara Ricupero,


nella quale, nel rinnovare
il suo sostegno al sindaco
e al suo progetto politico
ha comunque lasciato il
Consiglio. Una compagna di viaggio ha detto
il presidente Zocco sempre equilibrata e corret-ta,
come so che lo sar anche
la sua sostituta.
E a questo punto su proposta dello stesso presidente

stato votato allunanimit il prelievo dei punti


relativi alla surroga della
Ricupero con Asia Ficara, che ha fatto cos il suo
ingresso tra i banchi del
Consiglio, di-chiarando
ladesione e il sostegno al
progetto politico del primo cittadino.
Ultimati gli adempimenti
previsti per linsediamento del nuovo consigliere

comunale (giuramento,
condizioni di eleggibilit,
e verifica dellinesistenza
di cause di incompatibilit), si passati allaltro
punto importante inserito
allordine del giorno, la
comunicazione del sindaco Amenta in ordine alla
composizione della Giunta, con relativo dibattito
sulla nuova geografia politica allinterno del conses-

so civico. Prima di passare


la parola al sindaco, Zocco
ha dato letture di tutte le
lettere di dimissioni che si
sono susse-guite, dai capigruppo Amenta, Savarino
e Cascone, agli assessori
La Rosa e Miceli, ai consiglieri delegati allUnione, Cassarino, Savarino e
Tringali, sino alla revoca
della delega assessoriale
allassessore Petrolito.
Il primo cittadino nel ringraziare lex consigliera
Giusy Mara Ricupero per
il lavoro svolto e per la
vicinanza dimostrargli, ha
augurato buon lavoro alla
neo consigliera prima di
passare a spiegare i motivi che lo hanno indotto,
il mese scorso, a chiedere alla sua maggioranza
lazzeramento di tutti gli
incarichi per dare vita ad
un nuovo corso politico di
ampia responsabilit, alla
luce della grave crisi che i
Comuni e le loro comunit
stanno attraversando a seguito dei tagli alle risorse
da parte di Stato e Regione, alla forte pressione fiscale decisa dai governi e
scaricata sui Comuni, in
un momento di difficolt
e di crescita del disagio
sociale e della povert, per
mancanza di lavoro e di
interventi istituzionali.
Il silenzio della politica,
lassenza di partiti e gruppi che mettano al centro
della loro agenda i temi
forti della salvaguardia
dei Comuni, delle comunit, e quindi dei cittadini,
dellambiente.

Aldo Ganci: Il nostro obiettivo quello di riaggregare la destra

Presso il Cinema Adriano a Roma,si

svolto l'incontro dibattito promosso dal


movimento Prima lItalia,presieduto da
Isabella Rauti, capo dipartimento al Ministero delle Pari Opportunit, sul tema: "Un
Nuovo Inizio, riaggregare la Destra in una
nuova Alleanza per l'identit e la sovranit
nazionale".
Sul palco si sono succeduti gli interventi del segretario nazionale del movimento Francesco Biava e degli onorevoli La
Russa, Storace, Guidi, Nania che si sono
trovati concordi nel sostenere l'iniziativa
fortemente voluta da Isabella Rauti.
Il Movimento Prima l'Italia sente il bisogno di riaprire il confronto con tutta l'area
della Destra e in modo trasversale, con tutti coloro che pensano che nel nostro Paese
ci sia bisogno di un nuovo "polo identitario".
Non esiste, ancora, un Movimento in grado di rappresentare in modo compiuto e
vincente la forza e i valori della Destra politica italiana;non possiamo delegare soltanto alla Lega di Matteo Salvini quei temi
identitari che da sempre ci appartengono,

Prima lItalia muove


i passi anche a Siracusa

dalla rivendicazione della sovranit monetaria alla difesa del Made in Italy,dalla lotta
contro l'immigrazione al valore sociale del
Lavoro.
Con umilt e spirito di condivisione dob-

biamo contribuire a creare un nuovo


inizio,confrontandoci con tutti,senza rendite di posizione per nessuno e senza farci
condizionare da antiche divisioni,
Anche a Siracusa il movimento Preima
lItalia,con il coordinatore provinciale
Avv.Aldo Ganci,si sta muovendo nella direzione tracciata a livello nazionale e sta
operando in tutti i comuni della provincia
con coordinamenti cittadini,con sportelli
di servizio,nonch a livello giovanile con
partecipazione diretta nella Consulta.
In tutta Italia ci sono tante persone che,pur
avendo solide radici di destra e forti culture identitarie,sono deluse e restano in
disparte; il movimento Prima lItalia intende offrire una Casa Comune a tutte
queste persone, mantenendosi saldamente
radicato alla storia politica e comunitaria
della Destra nazionale,sociale e popolare.

Sicilia 5

Cronaca di Siracusa

CRONACA. Incendiate
La polizia
due auto
impegnata
in viale
in questo
servizio che Teocrito
ha gi dato
Nuovo inceni suoi frutti
dio nel quale
danneggiata
con il seque- stata
una vettura a
stro di spiSiracusa. Lallarme scattato dienelli e altro
ci minuti dopo le
ore tre della scormateriale
sa notte, quando

Nella foto,
controlli a scuola da
parte dei poliziotti.

Nuovi controlli antidroga


negli istituti scolastici

Continua

lattivit
della Polizia di Stato in citt finalizzata
a dare un concreto
segnale di contrasto
e di deterrenza al
fenomeno del consumo di sostanze
stupefacenti in ambito giovanile con
particolare
riferimento agli studenti
frequentatori degli
istituti scolastici.
Agenti della Polizia di Stato in
servizio di Poliziotto di Quartiere
della Questura di
Siracusa, coadiuvati da unit cinofile

il dirigente delle Volanti ha svolto un incontro


sugli effetti causati dalluso delle droghe

antidroga della Polizia di Stato, anche nella mattinata


del 13 febbraio, nel
corso di un servizio
straordinario di controllo del territorio
voluto dal Questore
di Siracusa, hanno
espletato un servizio di prevenzione e
controllo nei pressi
ed allinterno di due
istituti scolastici superiori della citt.
Nel corso dellattivit, dintesa con la
dirigenza ed il corpo

docente dellistituto, il Dirigente delle


Volanti ha svolto un
breve incontro con i
ragazzi sugli effetti
e sui danni causati
dalluso delle sostanze stupefacenti
nonch sulle gravissime conseguenze
giuridiche in caso di
detenzione ai fini di
spaccio.
I controlli effettuati,
che hanno riguardato in un caso alcune classi, i servizi
igienici, i cortili e

le parti comuni ed
in un altro caso il
cortile e le parti comuni esterne di un
istituto ove peraltro
era in corso un festa
di carnevale, hanno
dato esito negativo:
non sono stati trovati, infatti, ne minimi
quantitativi di sostanze stupefacenti
ne strumenti atti al
consumo dello stupefacente.
Segno, ci si augura
da parte della Polizia di Stato che i

numerosi servizi effettuati, che hanno


riguardato pressoch tutti gli istituti
scolastici cittadini
cominciano a dare i
primi risultati e che
liniziativa, che verr certamente ripetuta anche nei giorni
a seguire e che, occorre ricordarlo, nasce dalla sinergica
collaborazione della
Polizia di Stato con
i Dirigenti Scolastici ed il corpo docente degli Istituti, sta
cominciando a dare
risultati concreti.
R.L.

gli agenti della


Polizia di Stato in
servizio di volante sul territorio
siracusano sono
intervenuti in
viale Teocrito ad
angolo via Socrate per lincendio
di unautovettura
di tipo Mercedes.
Le fiamme hanno
coinvolto anche
unaltra autovettura, che si trovava parcheggiata a
ridosso di quella
che andata a
fuoco.
Sono intervenute
le squadre dei Vigili del Fuoco del
capoluogo i quali
hanno dichiarato
che non vi sono
elementi utili per
risalire alle cause.
Indagini in corso
per risalire alle
cause dellincendio ad opera degli
stessi poliziotti.

Lepisodio avvenuto in un impianto fotovoltaico nelle campagne limitrofe a Floridia

Carabinieri e guardie
giurate sventano
un furto di rame

Oltre

4 mila metri di cavi di rame


sono stati recuperati grazie al tempestivo intervento da parte delle
guardie
giurate
della Sicur Service
Sicilia di Siracusa
e al successivo intervento dei carabinieri della Tenenza
di Floridia.
Lallarme scattato nella tarda serata
di gioved scorso,

quando le guardie
giurate, in servizio
presso un impianto fotovoltaico di
contrada Cugno di
Canne nel territorio
di Floridia, hanno
notato strani movimenti a ridosso della
recinzione. Dallispezione dei luoghi,
gli agenti hanno
rinvenuto cavi di
rame tagliati in varie sezioni. Usciti
dallimpianto,
gli

agenti hanno cercato il luogo dove


avessero potuto nascondersi gli autori
del tentativo di furto
di rame.. Poco lontano, in un terreno
limitrofo, sono stati
rinvenuti un furgone
Ford Transirt e una
Renault Laguna, di
propriet di due cittadini stranieri.
Le guardie giurate
hanno subito chiamato i carabinie-

In foto, i cavi di rame recuperati.

ri della Tenenza di
Floridia, intervenuti
sul posto per rinvenire il rame che
ignoti stavano rubando nel vicinato.

Adesso sono al vaglio degli investigatori le immagini tratte dalle telecamere


della
videosorveglianza, dalle quali

si vedrebbero delle
persone tagliare la
rete metallica di
recinzione per introdursi all'interno
dellimpianto.

societ 6

Sicilia 15 febbraio 2015, domenica

Il primo
ci riguarda da
vicino come
siciliani; mi
riferisco ai
29 ragazzi
dalla pelle
nera morti
assiderati su
un gommone
della Guardia
Costiera

di Titta Rizza

Comuni

cittadini,
qual io sono, hanno
facolt di parlare di
politica internazionale senza cadere
nella presunzione?
Senza iattanza credo
di s; basta parlarne
con il comune buon
senso.
Due sono gli episodi
su cui intendo soffermarmi per delle
riflessioni:
il primo ci riguarda
da vicino come siciliani; mi riferisco
ai ventinove ragazzi dalla pelle nera
morti assiderati su
un grande gommone
della Guardia Costiera italiana.
La motovedetta li
ha trasbordati da un
gommone in avaria
e ne ha preso oltre
70 a bordo; non ha
potuto a sua volta
trasbordarli su una
nave appoggio della Marina Militare
cos come avveniva
al tempo delloperazione Mare Nostrum
e con il carico umano a bordo ha dovuto fare rotta per
Lampedusa.
Ore e ore di navigazione in un mare
in tempesta con un
freddo polare e non
tutti i
naufraghi
hanno potuto trovare posto nellunica
cabina della motovedetta e quindi son
dovuti restare allaperto.
Nelle sei ore del
viaggio ventinove
ragazzi dalla pelle
nera sono morti uno
appresso
allaltro
perch assiderati per
il freddo.
Lequipaggio della motovedetta era
costituito da siciliani, che potrebbero
essere nostri figli, e
hanno dovuto assistere impotenti alla
morte di uno appresso allaltro di tanti
esseri umani ai quali
non potevano dare
alcun aiuto.
Da Mattarella a papa
Francesco tutti sono
intervenuti sulla vicenda esprimendo
dolore; anche Renzi
lunico che ha nelle
mani il potere concreto di intervenire
per evitare il ripe-

In foto, gommone
stracolmo
di migranti.

Mediterraneo e Ucraina
due problemi europei
tersi di tali assurde
morti.
Mi sarei aspettato
che avesse criticato
la sordit, la durezza e la spilorceria
dellEuropa per dire
che lItalia morte
cos assurda e disumana non ne vuole
pi e che avrebbe

rimandato subito in
mare quanto meno le
navi appoggio.
Nulla
ha
detto
sullEuropa, e ha
detto soltanto che il
vero problema la
Libia.
E questo sicuramente vero; una
Libia nostra dirim-

pettaia ci impone
unattenzione particolare ed urgente
anche perch sta
diventando un pericolo per la nostra
sicurezza.
Ma nelle more che
vuol fare Renzi? Lasciare che altri uomini muoiano nella

nostre barche avanti


agli occhi dei nostri
marinai che non possono offrire n una
coperta, n un latte
bollente agli uomini salvati dalla onde
per poi farli morire
per assiderazione?
C una moralit
delle nazioni e dei

fu un eroe della seconda guerra modiale

Intitolata una rotatoria


al maresciallo De Melio
C

on una sobria quanto protocollare cerimonia, si intitolata una delle rotatorie di


viale Scala Greca a Siracusa a Giuseppe De
Melio, insignito di due medaglie dargento
dal Ministero della Difesa e autorizzato a
portare un nastrino con tre medaglie.
I rappresentanti di Marina Militare, Polstrada, Questura di Siracusa, protezione civile,
polizia municipale, dellassessore Teresa
Gasbarro. A presenziare alla scopertura della lapide stato il figlio, avvocato Angelo
De Melio: Non sempre facile parlare del
proprio genitore dice - e della straordinaria impresa di cui fu protagonista durante la
seconda guerra mondiale.La figura di Giuseppe De Melio trova riscontro anche nella
Polizia di Stato come maresciallo maggiore di pubblica sicurezza. Nacque a Catania nel 1919. Arruolato come mar, venne
imbarcato sul cacciatorpediniere Carlo
Mirabello, destinato a scortare i convogli
mercantili lungo la rotta per la Jugoslavia e
la Grecia. E fu durante una delle missioni
a cui il caccia era destinato che si comp
quella straordinaria impresa per cui il maresciallo De Melio viene ricordato ancora
oggi. Erano le ore 6.30 del mattino e la nave

Sicilia 7

15 febbraio 2015, domenica

La lapide alla rotatoria di viale S. Greca.

tracciava il mare per soccorrere una nave


mercantile quando impatt contro alcune
mine disseminate da un dragamine inglese.
A seguito dellesplosione, tutta la parte prodiera della nave cominci ad affondare. De
Melio, allora 22enne, lanci alcuni salvagente prima di lanciarsi in mare. Raggiunse
alcuni commilitoni che stavano annaspando
nellacqua, li avvolse in un cerchio e legate
le ciambelle di salvataggio, trascin dodici
marinai che nel frattempo si erano aggrappati ai salvagente. Poi a nuoto si rec a terra
per chiedere lintervento di aiuti.

popoli che impongono soluzioni umanitarie


immediate
per salvare
vite
umane; c anche
una Provvidenza che
ripaga singoli e nazioni per i loro atti di
bont.
Laltra vicenda internazionale su cui
dobbiamo riflettere
quella della missione di pace di Merkel
e Holland.
La pace sembrerebbe che labbiano
raggiunta, una pace
zoppicante e che non
sappiamo se domenica prossima avr
la sua realizzazione
con un cessato il
fuoco non immediato ma rinviato di tre
giorni. Ma quel che
conta che abbiano
costretto uno scatenato Putin a fermarsi.
Opera certamente di
grande valore umano e di grande rilevanza politica.
Ma la Mogherini,il
ministro degli esteri
dellEuropa dovera?
Questa vicenda ci
deve fare pensare
che la Germania
ritornata ad essere la
padrona dellEuropa: pu discutere col
colosso russo e lorso russo e costretto
a rabbonirsi.
La
Mogherini
avrebbe potuto salvare non la faccia
dellEuropa avanti
al mondo, ma avrebbe dovuto far sentire
il peso dellEuropa
al mondo intero.
Invece la conclusione che dobbiamo
trarne che lEuropa ha una padrona
che la Germania,
anche se per coprirsi
le spalle la Merkel
si portata appresso
Holland. Dio ce ne
scansi e liberi: e se
anche in Germania
germinasse un movimento oltranzista
di destra cos come
sta avvenendo in
Francia e qui da noi
con Salvini che cosa
potrebbe accadere?
La risposta vera
che dobbiamo contare su una forte Europa unita; ed allora la rinunzia della
Mogherini che senso
ha?

Cronaca di Siracusa

aveva preso di mira la sua ex compagna

Presunto stalker
arrestato
dai poliziotti
A

veva preso di mira la


sua ex compagna, rea di
averlo respinto e di non
colere pi tornare insieme con lui. Gli agenti
della Polizia di Stato in
servizio al Commissariato di Pachino hanno
eseguito unordinanza di
sottoposizione alla misura cautelare degli arresti
domiciliari nei riguardi
di Renato Boager di 49
anni residente a Pachino,
per il reato di atti persecutori, detenzione e porto
illegale di armi da sparo,
danneggiamento aggravato. Lordinanza, disposta dal GIP del Tribunale
di Siracusa, latto finale

Incendio di auto, animali morti davanti alla porta


di casa e pesino un manifesto funebre
di una complessa attivit investigativa eseguita
dagli Agenti e coordinata dalla Procura della
Repubblica di Siracusa
ed iniziata nellagosto
2014. La vittima riferiva
delle continue violenze
subite durante una relazione sentimentale avuta col Boager a partire
dallanno 2012.
Lo stesso, da subito si
era distinto per lindole
particolarmente violenta
ed autoritaria che spesso si traduceva in offese

e minacce anche per futili motivi. La gelosia,


presto degenerava anche
in aggressioni fisiche
giustificate per presunte
mancanze della donna
nei suoi riguardi.
Alla fine dellagosto
2012, la donna veniva
percossa con violenza
dalluomo solo perch
aveva tentato di mettersi
in contatto telefonico coi
figli avuti da una precedente relazione.
Nelloccorso, la vittima
troncava definitivamente

Messina: La politica un atto damore

Nasce il comitato
Res publica Sicilia

In foto, Renato Boager.

el giorno degli innamorati e dell'amore nasce il comitato "Res Pubblica Sicilia" . Il comitato unisce giovani e meno
giovani, associazioni, professionisti e
cittadini a partire dalla Sicilia Orientale
dove gi Alberto De Luca, David Migneco, Costanza Messina e altri lavorano da tempo coinvolgendo le province di
Messina, Catania, Siracusa e Ragusa.
E il giorno per la nascita di Res Pubblica Sicilia non stato scelto a caso.
Abbiamo sempre concepito la politica
come 'atto d'amore' e di servizio verso
la nostra comunit e la nostra terra - dichiara Costanza Messina, promotrice del

comitato - oltraggiata da pi parti in ogni


suo centro vitale, economico e sociale,
e nella sua stessa dignit di popolo e di
luogo a cui l'intero mondo occidentale
deve il modello di civilt in cui vive. Eppure pi si va avanti nel tempo e con le
promesse di miglioramento, pi la Sicilia
viene relegata ad un ruolo marginale sottraendole servizi, fondi e addirittura diritti (come si vorrebbe fare con la riforma
costituzionale in corso) con il placet dei
suoi stessi rappresentati politici nazionali
e regionali e a discapito di cittadini che
nulla hanno di meno rispetto a chi vive a
Siena o Treviso, se non in termini di clas-

Con sorpresa ho appreso di una dichiara-

zione del mio segretario provinciale, Carmen


Castelluccio, preoccupata per una mia presa
di posizione. Lo dice il parlamentare nazionale del Pd, Pippo Zappulla che prosegue:
Nutro sincera stima e affetto per coltivare il
dubbio che ad intervenire sia stata lautorevole dirigente di area con la sigla del Segretario
e quindi mi sforzer di tranquillizzarla. Sono
certo sapr apprezzare almeno limpegno.
Ribadisco che considero davvero positivo
il tentativo in corso di ricostruire le ragioni
di una gestione collegiale e unitaria del Pd.
Rimango, altres, convinto che per produrre
risultati seri e duraturi non occorrono atteggiamenti ecumenici o buonismi di maniera
ma avere la forza e il coraggio di applicare

ogni frequentazione con


luomo. Da quel momento, lattivit persecutoria cresceva dintensit
sconfinando in veri e
propri atti intimidatori consistenti in annunci funebri lasciati sugli
infissi
dellabitazione,
lettere anonime, carcasse di animali recapitate
allingresso del domicilio, incendi di autovetture in uso a persone legate da relazione affettiva
alla donna,esplosione di
colpi di arma da fuoco.

La pericolosit criminale
dellarrestato, confermata da trascorsi criminali
di notevole rilevanza,
veniva rappresentata con
dettagliata informativa
alla Procura di Siracusa
che allesito delle attivit
di indagine , richiedeva
lapplicazione
urgente
della misura cautelare
degli arresti domiciliari
poi effettivamente disposta dal GIP con apposita
ordinanza,
sussistendo
gravi indizi di colpevolezza ed il pericolo di reiterazione della condotta
delittuosa, mettendo cos
fine alla scia di violenza
nei confronti della donna.

se dirigente. Per i promotori del comitato arrivato


il momento di porre fine al sistema clientelare che sta
soffocando la Sicilia. Le opportunit della Sicilia,
che restano infinite, il suo patrimonio economico e
culturale, la qualit della vita in questa Terra non sono
alla merc di nessuno sostiene Messina, nemmeno
del governatore, e non sono merce di scambio per chi
usa la politica per fini personali perch appartengono
al popolo siciliano, al quale la politica non sta riservando atti di amore ma di vessazione e rapina. "Res
Pubblica Sicilia" vuole restituire le decisioni ai territori e alla nostra gente, fornire le informazioni e gli
strumenti con cui compiere scelte mature e sostenibili, creare un luogo dincontro e sviluppo per proposte politiche alternative al sistema clientelare, che sia
espressione autentica delle realt sociali.
I promotori del comitato hanno partecipato questa
mattina alla mobilitazione popolare di Messina per
"difendere i rapporti tra lo Stretto / #il ferribottenonsitocca" contro contro il taglio del governo Renzi ai
contributi per le Fs, che hanno abbandonato la Sicilia
eliminando il traghettamento pubblico dei treni, violando la continuit territoriale.

la ricetta del parlamentare pippo zappulla

Occorre lavorare insieme


per ricompattare il partito

il metodo Raciti, ovvero affrontare i nodi politici ed organizzativi di fondo che hanno determinato le divisioni. Per pulire la casa non
si nasconde la polvere sotto il tappeto. Oltre
alle questioni legate alla gestione del Partito,
riconoscimento del congresso e legittimazione degli organismi dirigenti, questo significa
illuminare le vicende del servizio idrico, del
bando sui rifiuti, delle determine e delibere di
fine anno, delle consulenze esterne. Allo stato

non si ancora riusciti a trovare momenti interni di verifica e di approfondimento e, fino


a quando questo non avverr, manterr uno
spirito autonomo valutando di volta in volta la
bont dei singoli provvedimenti assunti dalla
giunta. Non sufficiente, a mio avviso, avere
un assessore in giunta per considerare chiarite
e superate le divergenze politiche e programmatiche. Per me e per quanti hanno governato
il partito dal congresso.

ASTE GIUDIZIARIE 8

15 febbraio 2015, domenica

Sicilia 15 FEBBRAIO 2015, DOMENICA

TRIBUNALE DI SIRACUSA
rone scuro, completa di
materasso e paracolpi
E 200. Zona Canicattini
Tel. 339/1037059
CESTA porta baby + 2
sedioline in vimini per
bambini + culla in ottone
Tel. 330/795024
CULLA lettino, nuova, in
legno, ottime cond. Valore comm.le E 500 vendo
a E 200 Tel. 338/3580853
CULLA compresa di materasso E 250 + bagnetto
con cassetti E 150 Tel.
339/3981317

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita
Procedura esecutiva n. 397/10 + 130/11 R.E.I.
Si rende noto che giorno 15/4/15, ore 12.00,
presso il proprio studio sito a Siracusa nel viale
Santa Panagia 136/N, lavv. Giuseppe Librizzi
proceder allesame delle offerte di acquisto
senza incanto, e se del caso allaggiudicazione,
dei seguenti beni: LOTTO 1: terreno sito a
Noto nella c.da Burgio-Preuta esteso ca. Ha.
40.00.00, con fabbricati, anche rurali; in catasto
Fg. 416 p.lle 216-238-239-322 (serra)-329
(serra)-332-51-200-231-254-358-394-421-2169 (serra)- 55/2 (cat. A\4)-112-124 (serra)-150
(serra)-392 (serra)-396 (serra)-398 (serra)-149-90
(serra)-397 (serra)- 62 (F.R.)- 55/1 (F.R.) - 54
(F.R.) -423-425-56-303 (serra)-304 (serra)-321
(serra)-330 (serra)-93 (serra), Fg. 426 p.lla 578
(serra), Fg. 242 p.lle 35 (F.R.)-212, Fg. 259 p.lle
52-170. Prezzo base dasta 1.928.300,00 (al
netto dei costi di regolarizzazione urbanistica
meglio indicati in perizia). Minima offerta
in aumento 95.000,00. LOTTO 2: terreno
edificabile sito a Rosolini fra la via Sipione,
la via Trieste e prolungamento di via Papa
Giovanni XXIII, esteso mq. 930 ca.; in catasto:
Fg. 29 p.lle 3254-888-3097-3509-3505-3507.
Prezzo base dasta 232.500,00. Minima offerta
in aumento 12.000,00. LOTTO 3: terreno
edificabile sito a Rosolini con accesso da una
perpendicolare della via Salvatore Quasimodo,
esteso mq. 120 ca.; in catasto: Fg. 31 p.lla 997.
Prezzo base dasta 42.000,00. Minima offerta
in aumento 3.000,00. LOTTO 4: quota pari ad
1\9 di un terreno, con fabbricato rurale, sito a
Pachino; in catasto Fg. 14 p.lle 51, 53 (F.R.),
1054, 2646, 2650. Prezzo base dasta 3.000,00.
Minima offerta in aumento 1.000,00. LOTTO
5: quota pari ad 2\9 di un terreno sito a Noto
nella c.da Bugio-Preuta, esteso (nellintero) are
36,50; in catasto Fg. 345, p.lla 92. Prezzo base
dasta 1.000,00. Minima offerta in aumento
1.000,00. LOTTO 6: quota pari ad 2\9 di un
fabbricato sito a Rosolini in via Annibale 43,
cat. A\3, vani 9,5, esteso (nellintero) mq. 166;
in catasto Fg. 46, p.lla 705 graffata alla 887.
Prezzo base dasta 25.000,00 (al netto dei
costi per la regolarizzazione urbanistica meglio
indicati in perizia). Minima offerta in aumento
2.000,00. LOTTO 7: terreno sito a Pachino
esteso Ha. 1.89.20; in catasto Fg. 6, p.lle 1-2-4-58-9-12-197-268. Prezzo base dasta 34.000,00.
Minima offerta in aumento 2.000,00.
In caso di esito negativo della vendita senza
incanto, il 22/4/15, ore 12.00, sempre presso il
proprio studio, lavv. Giuseppe Librizzi proceder
alla vendita allincanto del suddetto bene.
Le offerte o le domande di partecipazione
dovranno essere depositate in busta chiusa,
presso lo studio del suddetto professionista,
entro le ore 12.00 del giorno precedente a
quello fissato per la vendita, accompagnate da
cauzione del 10% e deposito spese del 20%,
con 2 assegni circolari non trasferibili intestati
allavv. Giuseppe Librizzi.
Avviso integrale e relazione dellesperto disponibile
sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero presso lo
studio predetto.

PUPAZZI di vario genere E 3 cadauno Tel.


329/0112990
SCARPE nero giardino
beije, misura 39, come
nuove Tel. 380/2503089
SEGGIOLONE nuovo, mai usato + girello per bambini Tel.
339/7634468
TRIO Inglesina, in buone condizioni. Prezzo da concordare Tel.
338/3580853
TRITTICO composto
passeggino, ovetto, carrozzina, usato solo 1
mese. Nuovissimo. Acquistato E 750 vendesi E
350 Tel. 339/3981317 n
TUNICA da 1 comunione Tel. 349/3169145

VENDESI sterilizzatore + scaldabiberon +


vestitini per neonata
femmina da 0 ai 6 mesi
Tel. 329/0112990
VENDESI seggiolone
per bambini E 50 cadauno Tel. 339/1037059
VESTITINO da battezzo
per femminuccia di 5
mesi, color bianco Tel.
329/0112990
VISTITINO da cresima per bambina Tel.
330/795024
BORSETTA Guess,
bianca, nuova Tel.
349/3169145

18/02/2015

REGALO
CERCO in regalo una
macchina. Disposta a

TRIBUNALE DI SIRACUSA

ESEC. IMM. N. 77/07 R.G.E.


Lotto Unico - Comune di Floridia (SR) Localit Villa Comunale - Via Mariano Pinnone, 140.
Propriet superficiaria su appartamento al p. 1,
int. 3. Prezzo base: Euro 36.545,17 in caso di
gara aumento minimo Euro 1.000,00. Vendita
senza incanto: 12/05/2015 ore 11.30, innanzi al
G.E. Dott. Fabio Mangano presso il Tribunale di
Siracusa, Viale Santa Panagia, 109. Deposito offerte entro le ore 12 dell'11/05/2015 in Cancelleria
EE.II. In caso di mancanza di offerte vendita con
incanto: 19/05/2015 ore 12.00 allo stesso prezzo
base e medesimo aumento. Deposito domande
entro le ore 12 del 18/05/2015. Maggiori info in
Cancelleria EE.II. e su www.tribunalesiracusa.it,
www.giustizia.catania.it, www.corteappellocatania.it e www.astegiudiziarie.it. (A115950).

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita
Procedura esecutiva n. 277/90 R.E.I.
Si rende noto che giorno 15/4/15, ore 11.00, presso
il proprio studio sito a Siracusa nel viale Santa
Panagia 136/N, lavv. Giuseppe Librizzi proceder
allesame delle offerte di acquisto senza incanto, e
se del caso allaggiudicazione, dei seguenti beni:
LOTTO 1: appartamento sito a Lentini in via
C. Rosselli 107, piano ammezzato, vani 2,5,
esteso mq. 77 ca., cat. A\4; in catasto Fg. 91 p.lla
2924 sub 3 (ex Fg. 92 p.lla 1325 sub 3). Prezzo
base dasta 17.718,25 (al netto dei costi per
sanare le difformit edilizie e catastali meglio
descritta dal CTU nella relazione di stima in
atti). Minima offerta in aumento 1.000,00.
LOTTO 2: appartamento sito a Lentini in via
C. Rosselli 107, p. 3, vani 1,5, esteso mq. 53
ca., cat. A\5; in catasto Fg. 91 p.lla 2924 sub 6
(ex Fg. 92 p.lla 1325 sub 6). Prezzo base dasta
10.800,00 (al netto dei costi per sanare le
difformit edilizie e catastali meglio descritta
dal CTU nella relazione di stima in atti). Minima
offerta in aumento 1.000,00.
In caso di esito negativo della vendita senza
incanto, il 22/4/15, ore 11.00, sempre presso il
proprio studio, lavv. Giuseppe Librizzi proceder
alla vendita allincanto dei suddetti beni. Le
offerte o le domande di partecipazione dovranno
essere depositate in busta chiusa, presso lo
studio del suddetto professionista, entro le ore
12.00 del giorno precedente a quello fissato
per la vendita, accompagnate da cauzione del
10% e deposito spese del 20%, con 2 assegni
circolari non trasferibili intestati allavv. Giuseppe
Librizzi. Avviso integrale e relazione dellesperto
disponibile sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero
presso lo studio predetto.
Il professionista delegato

Avv. Giuseppe Librizzi

Le ASTE GIUDIZIARIE saranno inserite dalla data di pubblicazione del bando fino alla data prevista per l'asta sul sito:

pagare solo il passaggio


Tel. 328/8057615
CERCO in regalo cane
taglia media, pelo corto,
max un anno di et Tel.
346/6008179
REGALO cane da guardia molto bello di nome
Sasha Tel. 329/7799015
SONO una signora che
non ha la possibilit di
poter comprare un computer. Cerco persona
ricca di cuore che me
lo possa regalare Tel.
345/2271452

VARIE
BINOCOLO da lunga
distanza marca Magellano, 15x70, metri
1000, acquistato E 170
vendo a E 80 Telefonare
342/0033811
BUONI vacanza con
sconti fino all 80Tel. Tel.
380/2503089
GAZEBO rustico in cemento, 12 posti, con
fioriera attorno. Ottime
condizioni E 2000 tratt
Tel. 345/2366941
MATERASSINO antipiaghe con compressore
affare Tel. 347/1187171
CEDESI loculo presso
cimitero di Citt Giardino
Tel. 0931/753012
CEDESI a prezzo affare
serie di ceste natalizie
da confezionare di varie
misure Tel. 340/8946865
CIAMBELLA antidecubito, pannoloni a traverse
in blocco o singoli, vendesi Tel. 347/6549854
MACCHINA da scrivere
Valentine, colore rosso
arancio, anno 1990,
in discrete condizioni,

solo appassionati Tel.


339/4302436
MATRIMONI affittasi
auto mercedes benz
cabrio 200, anno 94,
grigio met., con autista
Tel. 348/2419041
SCATOLO di pregiato
sigaro cubano Cohiba
Tel. 320/4964202
ZAINI scuola, uno Invicta
azzurro e uno Seven
Fucsia E 20 cadauno
Tel. 380/2503089
RELAZIONI SOCIALI
P I A CEN T E e i n t r.
55enne, amante della vita, allegra, solare,
cerca uomo dai 50 ai 60
anni, bella presenza, benest., colto e generoso.
Amante del karaoke, balli
e viaggi, per even. unione
vera, sincera e duratura.
P.A. SR5063959T Fermo
posta Siracusa centro,
affrancare francobollo
da E 3,70
RAGAZZA 40enne, bella
presenza, simpatica,
solare, cerca uomo,
alto, dai 30 ai 45 anni,
simpatico, generoso,
benest., ottima cultura,
non separati con figli,
scopo matrimonio. Si
prega di inviare foto.
C.I. AS4779150 Fermo
posta Siracusa centro.
Affrancare francobollo
per fermoposta da E
3,70
R A G A ZZO 4 2 e n n e
ricciolino cerca ragazza. Scrivere a C.I.
AU2233892 Fermo Posta Siracusa centro.
Affrancare francobollo
da E 3,70

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita
Procedura esecutiva n. 132/99 R.E.I.
Si rende noto che giorno 15/4/15, ore 11.30, presso
il proprio studio sito a Siracusa nel viale Santa
Panagia 136/N, lavv. Giuseppe Librizzi proceder
allesame delle offerte di acquisto senza incanto,
e se del caso allaggiudicazione, dei seguenti
beni: LOTTO 2: garage sito a Carlentini in via
Montalto 3 complesso Bellavista; in catasto
Fg. 16 p.lla 2215/71, esteso mq. 19 ca., cat. C\6.
Prezzo base dasta 6.200,00 (al netto dei
costi di regolarizzazione urbanistica meglio
indicati in perizia). Minima offerta in aumento
1.000,00.
In caso di esito negativo della vendita senza
incanto, il 22/4/15, ore 11.30, sempre presso il
proprio studio, lavv. Giuseppe Librizzi proceder
alla vendita allincanto del suddetto bene.
Le offerte o le domande di partecipazione
dovranno essere depositate in busta chiusa,
presso lo studio del suddetto professionista,
entro le ore 12.00 del giorno precedente a
quello fissato per la vendita, accompagnate
da cauzione del 10% e deposito spese del
20%, con 2 assegni circolari non trasferibili
intestati allavv. Giuseppe Librizzi.
Avviso integrale e relazione dellesperto disponibile
sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero presso lo
studio predetto.

societ

Si passati
Falsi predicatori
dopo alla
relazione
siracusani
del Sindaco tentano
riguardanla truffa
te lultimo
anno di
a Macerata
attivit am- Malviventi sirain trasferta
ministrativa cusani
in quel di Macera-

PROSSIMA INSERZIONE:

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI www.astetribunale.com

BABY E ACCESSORI
CESTA Pali dai colori giallo e arancione
completa di materasso,
piumone e velo. Ottime condizioni E 150
tratt. No perditempo Tel.
347/3099540
CULLA lettino bimbo/a
E 200 Tel. 347/3099540
ABITO da sposa taglia 48, E 500 Tel.
339/8188958
CAUSA trasferimento
vendo culla in legno
massiccio, colore mar-

Sicilia 9

In foto, lultima seduta consiglio comunale

Noto, il Consiglio modifica


lo statuto del Cumo
Poco

meno di
due ore ed anche il Consiglio
Comunale
di
Noto, convocato gioved sera
andato in archivio con i quattro
punti allordine
del giorno discussi. Tutti presenti nella sala
Corrado Passarello che dopo la
lettura dei verbali delle precedenti sedute ha
trattato le modi-

Il presidente del Consiglio, Corrado Figura, ha letto


in aula i pareri delle Commissioni I e IV
fiche allo statuto
del Cumo, Consorzio Universitario Mediterraneo Orientale.
Il Presidente del
Consiglio, Corrado
Figura,
ha letto in aula
i pareri delle
Commissioni I
e IV e alla votazione sono stati
incassati tredici

si, due astenuti


(Bosco e Cutrali)
e dueno (Trombatore e Veneziano). Al terzo
punto cera, poi,
la nomina del
collegio dei revisori dei conti
ed alla fine questo lesito: con 6
voti, nuovo Presidente, Corrado
Cavarra,
com-

ponenti Marco
Cannarella, con
5 voti, e Giuseppe
Landolina,
gi componente,
con quattro voti.
Con Landolina
aveva ricevuto 4
preferenze anche
Mario Adorno,
ma per una questione anagrafica, nel collegio
ha avuto accesso

il
maggiore.
Espletato anche
questo atto si
passati alla relazione del Sindaco riguardante
lultimo anno di
attivit
amministrativa nella
quale si maggiormente puntato sulla battaglia
per
ricondurre
alla gestione in
house dellacqua, e tra gli altri
anche sulla questione Ospedale.

Lo afferma il deputato Gennuso

Il caso dei rifiuti a Rosolini,


nella zona della stazione
impera una discarica

E il frutto di una gestione commissariale fallimentare".


Rosolini sommersa dai
rifiuti. A sollevare la protesta il parlamentare
all'Ars, Pippo Gennuso,
che contesta l'operato del
commissario straordinario, Filippo Gagliano, "
disattento" a dire del deputato, dei problemi della
citt. " Oramai a Rosolini
cominciato il conto alla

rovescia perch la
gente stanca di vedere troppe cose che
non vanno - afferma
Gennuso - Se oggi
Rosolini ridotta in un immondezzaio solo colpa
del commissario e dei suoi
amici. Questa mattina - aggiunge - l'ennesima discarica a a cielo aperto. Non si
tratta di una zona periferica,
ma della stazione ferroviaria (nella foto). Un bigliet-

to da visita da rabbrividire, ma non potrebbe essere


altrimenti in una citt che
durante tutto il periodo del
commissariamento ha tirato a campare. Rosolini ha
bisogno di normalit, ovvero di essere amministrata
dai suoi cittadini e non da
"stranieri" calati dall'alto.

ta. Si fingono predicatori per carpire


la buona fede di anziani per poi mettere in atto la truffa.
Un'operazione dei
Carabinieri della
stazione di Fiuminata
(Macerata),
ha portato i militari
della locale stazione, allertati dai colleghi di Matelica, a
fermare in localit
Spindoli
quattro
persone, due uomini e due donne,
tutte gravate da
precedenti per reati
contro il patrimonio (truffe e furti).
I Carabinieri hanno scoperto che,
qualche ora prima,
due di loro avevano tentato una
truffa ad anziani di
Matelica. Infatti,
S.G. e S.P., coniugi
50enni della provincia di Siracusa,
si erano presentati
a unanziana pensionata di Matelica
e,
qualificandosi
per collaboratori
di una parrocchia,
erano riusciti ad
entrare nellabitazione cercando di
convincere la donna a condurli nella camera da letto
suggestionandola
con storie di santi
e guarigioni miracolose. I due per
non hanno portato a
compimento la loro
azione criminosa
per lintervento del
marito dellanziana
signora che stava
rientrando a casa
e si sono quindi
allontanati.
Rintracciati,
appunto, a Fiuminata in
compagnia di altre
due persone dedite
allo stesso genere
di reati, sono stati denunciati per
truffa aggravata in
concorso. Per tutti
e quattro, inoltre,
sono state avviate
anche le procedure
per lemissione del
foglio di via obbligatorio per i relativi
Comuni.

SOCIETA' 10

Quartieri a luci
rosse, zoning

Quando nel 1958


con la legge 75
(detta legge Marlin) lo Stato pose
fine alla gestione
di apposite case
di tolleranza o
case
chiuse,
in effetti fu la liberalizzazione
della mestiere di
prostituta, non
tenendo
conto
che tale mestiere che si perde
nella notte dei
tempi - non pu
essere praticato
liberamente ma
ha la necessit di
un protettore, il
quale, nella maggior parte dei casi
un essere crudele e spietato.
La legge 75 colpisce i protettori
e gli sfruttatori
ma questi, se non
vengono denunciati dalle vittime, non possono
essere perseguiti.
Poich una loro
denuncia per se
stessa una condanna a morte,
nessuna denuncia
viene sporta.
Adesso,
estendendosi sempre
pi la cosiddetta prostituzione
di strada, finalmente si vorrebbe porre in atto
qualche rimedio.
Ma quali rimedi? Un quartiere
a luci rosse? Uno

15 febbraio 2015, domenica

Sicilia 15 FEBBRAIO 2015, DOMENICA

Una disoccupazione che, nella fascia d'et compresa tra i 15-29 anni, ha raggiunto il 50%

Pensionati: pantofolai
o dinamici esempi?

Levento

zoning? Forse in
parte si ridurrebbe la prostituzione per strada, ma
i protettori e
gli
sfruttatori
non cesserebbero
la loro attivit, e
le ragazze a loro
soggette verrebbero ancora una
volta trattate da
merce di scambio.
Perch lo Stato
non annulla la
legge Merlin, riaprendo le case
chiuse?
Le ragazze che
operavano
nei
vecchi bordelli, erano regolarmente e volontariamente
ingaggiate con un
contratto a tempo.
Potevano uscire a
fare gli acquisti,
era a loro solo
vietato avere in-

contri
diciamo
fuori servizio.
I clienti dei bordelli erano tutelati sanitariamente,
onde non contrarre spiacevoli malattie, in quanto le
ragazze venivano
sottoposte a periodiche visite mediche.
Molte di loro
provenivano dal
Nord Italia, venivano a lavorare nel Meridione
dove nessuno le
conosceva e, finita la ferma, col
gruzzoletto
che
si costruivano, ritornavano al loro
paese di origine
ove spesso aprivano boutique o
negozietti e molte
di loro giungevano al matrimonio.
Unica vera pecca
era che sulla carta

didentit vi fosse
lindicazione della professione che
avevano esercitato.
Oggi, essendo in
atto la privacy
ci non potrebbe
accadere.
E perch poi, non
dovrebbe
essere tassato tutto il
giro daffari che
la prostituzione
produce?
Per tutto quanto
sopra, non vedo
perch un bordello che d protezione sanitaria
ed un introito allo
Stato non deve
essere
riaperto,
mentre si discute
su quartieri a luci
rosse e zoning,
che nessun miglioramento porterebbe alle lavoratrici del sesso.
Giorgio Guarnaccia

quiescenza uninevitabile
conclusione di unimportante fase del
proprio vissuto, un logico epilogo dopo
lunghi anni di lavoro a vantaggio altrui,
con limpiego delle proprie risorse fisiche
ed intellettuali, sorrette dalla volont di
operare sempre al massimo delle proprie
capacit. E anche una delle cause generatrici di stress, perch muta repentinamente
la routine dellinteressato, proiettandolo
nel suo consueto mondo, per nelle nuove vesti dinsolito esploratore. Eppure la
quotidianit dovrebbe ricalcare i modelli
di sempre, se purtroppo non fosse tutta da
riscrivere con pi efficacia, al chiarore di
ottiche inedite ma molto spesso inappaganti. Ci si ritrova quindi allimprovviso
con il proprio tempo da riorganizzare, in
funzione delle sopravvenute esigenze ed
anche di quelle del coniuge.
Esaminando obiettivamente soltanto qualche aspetto del problema, immaginiamo
luomo che indugia in casa per dei periodi
ben diversi dalla trascorsa normalit. Molto
spesso egli valutato con un certo cruccio
dal coniuge, intollerante per la sua pi
intensa presenza pantofolaia, ritenuta inopportuna perch prima era limitata soltanto a
meno ore del giorno. Il pensionato novello,
o gi inattivo da qualche anno, dovrebbe
quindi escogitare espedienti pi adeguati
alla sua nuova condizione. Di certo non
gli andr di sostare ogni santa mattina in
panchina, isolato per lunghe ore del giorno,
magari soltanto per sfogliare il solito giornale. Rimpiangerebbe precocemente la sua
cessata occupazione ed i legami smarriti
con quanti condividevano la sua normalit
lavorativa. Unefficace alternativa potrebbe fargli rivolgere maggiore attenzione
al volontariato, oppure ai nipotini ed agli
altri familiari, con una disponibilit pi
efficace per i suoi figli. Questa soluzione
esigerebbe per la presenza dei suoi cari
nella sua stessa citt di residenza e tutto
ci, talvolta per la loro lontananza, non
sempre una piacevole realt della quale
rallegrarsi.
La diversit delle circostanze vissute non
pu suggerire adeguate soluzioni comuni
per agevolare la convivenza fra i coniugi.
Di certo qualche fatale evento farebbe
rimpiangere alla moglie lassenza definitiva
del suo uomo di casa, confortata soltanto
dalla sua amica solitudine. Eindispensabile
comunque che ogni anziano in quiescenza
reagisca efficacemente, e se il suo intimo
ospita ancora tanta energia di operare, non
dovr permettere mai ad alcuno di metterlo
in disparte. Deve adoperarsi affinch il malinconico viale del tramonto ospiti soltanto
quei pochi ostinati che hanno voluto alzare
bandiera bianca, piegati dalla loro illogica
inerzia. Quel solitario percorso crepuscolare va decisamente disertato, affinch il suo
mesto cammino non echeggi pi di alcun
passo incerto e rassegnato.

CNA Giovani Imprese invia


una nota al governo regionale

Alle commissioni interessate all'Ars ed alla


nostra deputazione regionale e nazionale

Sento

la necessit di
scrivervi per manifestare
l'estremo stato di disagio
per i recenti naufragi delle
tante iniziative varate da
questo governo a sostegno
dell'occupazione giovanile
e dell'autoimprenditorialit.
Per dovere di cronaca, e
per tenerlo presente sempre
ed in ogni circostanza, voglio ricordare che la nostra
regione presenta una vistosa dicotomia nel mondo
del lavoro giovanile. Una
disoccupazione che, nella
fascia d'et compresa tra
i 15-29 anni, ha raggiunto
il 50% (con un incremento
di quasi venti punti percentuali dal 2009 ad oggi)
ed una massa di giovani
imprenditori che supera le
60.000 unit e che incidono
per 14% dell'imprenditoria
siciliana (dato di gran lunga
superiore alla media nazionale del 10%).
A fronte di questa situazione di estrema difficolt ma
di contestuale dinamismo
abbiamo risposto con una
sfilza di azioni, interventi,
bandi e avvisi. Programmi
quasi sempre validi nei
principi e nella strategia ma
sempre degenerati in drammatiche "corse al tirocini",
annunci di bandi mai pubblicati o infinite attese per
graduatorie mai pubblicate
o a rischio revoca.
Non , badate, un mero
sfogo (pur giustificabile
alla conta dei fatti) per
aver svilito l'entusiasmo
di migliaia di ragazzi ma la
convinzione di quanto sia
necessario dare, oggi pi di
ieri, una prospettiva nuova
agli stimoli dei giovani siciliani che, nonostante tutto,
continuano a fare impresa
ed a ricercare competenze
utili per guardare con determinazione al futuro.
Da oltre dieci anni mi
occupo di supporto alla creazione d'impresa e osservo
le dinamiche di un territorio
stanco, disorientato ma che
ha proprio nei ragazzi una
solida leva per superare
un momento delicato. Il

Sopra, Palazzo dei Normanni; sotto, Giampaolo Miceli.

rischio inevitabile quello


di relegare questo principio
a freddi convegni, vuote
campagne di comunicazione o, peggio, materia di
lavoro per il malaffare ed
il malcostume.
Vengo al merito della mia
missiva che vuole essere
uno stimolo a ravvivare una
fiamma mai spenta e dare
concretezza ai tanti e utili
strumenti di sviluppo fermi
o mai partiti.
Va data assoluta priorit
allo start degli incentivi
sul programma Garanzia
Giovani dando il via entro
il Marzo p.v. ai tirocini che
pur non determinando immediate impennate dei tassi
di occupazione rappresentano un valido strumento
per acquisire competenze
(e questo i giovani lo hanno
ben chiaro), lo stesso vale
per la mobilit nazionale
e transnazionale ed i per-

corsi di formazione per i


quali (non lo nascondo) la
scelta di affidarsi solo agli
ex sportelli multifunzionali
e' un grandissimo rischio.
E' necessario dare corso alle
previsioni ed agli strumenti
previsti dal c.d. Piano Giovani Sicilia con particolare
riferimento alla creazione
d'impresa, affidandosi alle
associazioni di categoria
che darebbero garanzia di
risultato e, tra l'altro, un
risparmio all'ente perch
pronte a farlo gratuitamente. So bene che molto dipende e dipender dalle sorti
dei fondi ad esso destinati
ma fare chiarezza e porre
questo come obiettivo primario sarebbe gi un modo
per dare un segnale dopo i
vistosi errori del passato.
Insieme a tutto questo
ho personalmente molta
apprensione alle sorti del
programma CreAzioni Gio-

vani per cui si paventa un


blocco mortale per ragioni
formali. Quella esperienza dal piccolo budget, in
verit, rappresentava uno
stimolo molto interessante
per migliaia di giovani che
hanno risposto in massa
con progetti che avrebbero
inevitabilmente generato
micro imprese. Anche qui
e' necessaria chiarezza e
tempi ben definiti per scongiurare un ennesimo flop.
Infine, me lo consentirete,
uno sguardo al magnifico
legame che in questa terra
lega chi, dopo decenni di
lavoro, e' pronto a cedere
il timone della propria
esperienza e chi vorrebbe
raccoglierlo facendone
tesoro, magari innovando,
puntando a nuovi mercati
e investendo. E' il personale riferimento a quella
trasmissione d'impresa
da molti snobbata e presa
sottogamba. Invero in migliaia ancora oggi chiudono cancellando quel know
how e sprecando ottime
opportunit di business.
E' una preghiera per la
nuova programmazione,
perch, nonostante tutto,
c' ancora tanto da fare..e a
noi piacerebbe solo poterla
giocare questa partita.
Con i migliori auspici
Gianpaolo Miceli
Coordinatore
CNA Giovani Impresa

Sicilia 11

societ

politica

Manutentare
F. Aretusa
Parco
G. Paolo II

Lo stato di asso-

luto abbandono della Fonte Aretusa e'


il segno della mancanza di programmazione di questa
amministrazione.
La pulizia e manutenzione della
Fonte Aretusa non
possono costituire
un fatto episodico
ma devono chiaramente rientrare in
un piano ordinario
di manutenzione.
Stesso discorso
per i giardinetti di
Piazza Adda, dove
la fontanella e'
dismessa e il prato
non esiste piu' da
tempo, in parte secco e in parte sovrastato da erbacce.
Stesso problema
per l'area del Parco
Giovanni Paolo II
alla balza Acradina,
un tempo attrezzato
anche di luci notturne lungo via Politi Laudien oramai
da tempo fuori uso.
Un'area che potrebbe essere adeguatamente valorizzata
anche per picnic e
per lunghe soste in
mezzo al verde e al
meraviglioso contesto delle grotte
naturali.
Auspichiamo maggiore attenzione
per il territorio e
interventi mirati per
valorizzare tutto
ci' che di buono
offre la citt.
Paolo Cavallaro
Coordinatore
cittadino
di Siracusa
Lista Nello
Musumeci

SPECIALE 12

Sicilia 15 FEBBRAIO 2015, DOMENICA

15 FEBBRAIO 2015, DOMENCA

RUBRICA A CURA DELLA CONFESERCENTI

Commercio: nella seconda parte del 2014


segnali di ripresa +57mila occupati

Soprattutto dal punto di vista occupazionale: secondo le stime di Confesercenti, nel secondo
semestre dellanno il commercio ha registrato un aumento di oltre 57mila occupati
Il commercio reagisce
alla crisi, e nella seconda parte del 2014
si iniziano a cogliere i
primi segnali di ripresa
del settore. Soprattutto
dal punto di vista occupazionale: secondo le
stime di Confesercenti,
nel secondo semestre
dellanno il commercio
ha registrato un aumento di oltre 57mila occupati. Di questi, circa
31mila hanno trovato
posto in unattivit
gestita da imprenditori
stranieri. Che sono
protagonisti di un vero
e proprio boom: le imprese del commercio
guidate da un cittadino extracomunitario
nel 2014 sono ormai
pi di 136mila, di cui
oltre 93mila nel solo
commercio ambulante,
dove gli imprenditori
stranieri arrivano a costituire la met del totale. Complessivamente,
nel 2014 il commercio
vede rallentare le chiusure di attivit, mentre
per alcuni comparti si
registra il ritorno alla
crescita del numero
di imprese: soprattutto nel commercio
ambulante (+5.455
imprese) e nel commercio al dettaglio in
sede fissa di prodotti
moda (+7.019), alimentari (+580) e di
informatica (+314).
Continua invece la crisi
del dettaglio fisso di
prodotti alimentari non
specializzati (-6.238)
e delle edicole (-824).
La fase peggiore della
crisi del commercio
spiega Massimo Vivoli, Vice Presidente
Vicario Confesercenti parrebbe essere
superata. Nel 2014
si scorgono segnali
positivi, ed il 2015
potrebbe finalmente
essere lanno della ripresa. Si tratta per di
una ripresa ancora da

consolidare: serve una


politica fiscale meno
punitiva sui consumi,
a partire dalla sterilizzazione del possibile aumento dellIVA
previsto dalla clausola
di salvaguardia della
legge di stabilit. Ma
servono anche interventi per sbloccare il
credito alle imprese e
frenare la deriva della
deflazione,che potrebbe gelare sul nascere
la possibile ripresa.
Le prospettive future
per il settore non sono
comunque facili aggiunge Mauro Bussoni, Segretario Generale
di Confesercenti sopravvivr solo limpresa che sapr cogliere i
mutamenti del mercato
interno e linfluenza
dei progressi tecnologici sui nostri settori. Gli imprenditori,
per, dovranno avere
requisiti culturali e
conoscitivi di cui, oggi,

la stragrande maggioranza non dispone.


Per questo dobbiamo
concentrarci sulla pre-

parazione: il Governo
conclude il Segretario
Confesercenti deve
intervenire per garan-

tire un maggior sostegno alla formazione


imprenditoriale, con
lobiettivo di introdurre modelli culturali
moderni e creare una
classe di imprenditori
in grado di rispondere
alle sfide di oggi. Bisogna fare leva sulla
qualit del servizio e
sullinnovazione per
resistere ad un mercato
sempre pi difficile: il
50% delle imprese del
commercio nate nel
2010 ha chiuso dopo
4 anni, contro il 30%
di chiusure del totale
della nostra economia. Nelcommercio
al dettaglio in sede fissale imprese straniere
sono ormai 43mila,
con una crescita del
6% nellultimo anno.
Negli ultimi anni, gli
imprenditori stranieri
hanno mostrato una
maggiore resilienza:
dal 2011 al 2014 le imprese a guida extra-Ue
registrate nel comparto
sono aumentate del
16%, contro una riduzione del 6% di quelle
italiane. Le attivit

straniere aumentano
soprattutto nel commercio al dettaglio alimentare specializzato
(+9,8% nel 2014) e nel
dettaglio non specializzato (+7,7% nello
stesso anno). In particolare,nel commercio
al dettaglio alimentare
specializzatoil 60%
delle imprese straniere
si occupa della vendita
di Ortofrutta (32%)
e di Carne (27%). Le
frutterie straniere pesano l11% sul totale
dei negozi di Frutta e
verdura, un fenomeno
che nel Lazio diventato un vero e proprio
boom: nella regione,
lincidenza delle frutterie straniere del
33%, in crescita di
circa l11% dal 2011.
Dinamica analoga a
quella dei negozi di
carne e prodotti a base
di carne, aumentati di
125 unit nel 2014 a
dispetto di una contrazione di 550 imprese
italiane. Il peso delle
macellerie straniere
raggiunge quasi il 20%
del totale in Lombardia
e oltre il 10% in Emilia
Romagna. Ancora pi
incisiva la presenza
di stranieri nelcommercio al dettaglio
su area pubblica: il
risultato positivo del
commercio ambulante
in termini di stock di
imprese interamente
dovuto agli ambulanti
stranieri. Per quanto
riguarda il commercio
ambulante nel comparto tessile, abbigliamento e calzature che
le imprese straniere
incidono di pi, raggiungendo il 63% del
totale. Tra il 2013 e
2014 gli ambulanti
stranieri di abbigliamento crescono di oltre
8 mila unit e quelli
nazionali si riducono
di oltre 2.500. Complessivamente, sono
straniere ormai quasi
il 50% delle imprese
di commercio su area
pubblica attive in Italia.
Solo 509mila nascite nel 2014. Livello
minimo da Unit
dItalia
Sono 509mila le nascite nel 2014, cinquemila
in meno rispetto al
2013, il livello minimo
dallUnit dItalia. I
morti sono 597 mila
unit, circa quattromi-

la in meno dellanno
precedente. Questa
la fotografia scattata
dallIstat che ha diffuso
i dati sugli indicatori
demografici per lanno
2014, precisando che il
numero medio di figli
per donna pari a 1,39,
come nel 2013. Let
media al parto sale a
31,5 anni. Calano le
nascite da madri sia
italiane sia straniere,
con le prime che nel
2014 procreano 1,31
figli contro 1,97 delle
seconde. Gli stranieri
residenti in Italia al primo gennaio 2015 sono
5 milioni 73 mila (+151
mila rispetto allanno
precedente) e rappresentano l8,3% della
popolazione residente
totale, aggiunge lIstituto di statistica.Il saldo migratorio netto con
lestero pari a +142
mila unit, corrispondente a un tasso del 2,3
per mille. Si tratta del
valore minimo degli
ultimi cinque anni. Le
iscrizioni dallestero di
individui di nazionalit
estera sono 255 mila,
mentre i rientri in patria
degli italiani sono 26
mila. Le cancellazioni
per lestero riguardano
48 mila stranieri e 91
mila cittadini italiani.
Il saldo migratorio
con lestero relativo ai
soli cittadini stranieri
ammonta a +207 mila
mentre per gli italiani
risulta negativo nella
misura di 65 mila unit.
La regione italiana col
primato della natalit
il Trentino Alto Adige
che ha un tasso pari al
9,9 per mille. Un livello che supera anche la
Campania che invece
nel 2014 ha registrato
l8,9 per mille. In generale, il tasso di natalit
rileva lIstat nel rapporto sulla demografia
diffuso oggi scende
dall8,5 per mille nel
2013 all8,4 per mille
nel 2014, mentre il tasso di mortalit scende
dal 10 per mille al 9,8
per mille.Le regioni
col pi basso livello
di natalit sono la Liguria(6,9), la Sardegna
(7,1), il Molise (7,2) la
Basilicata (7,3). Oltre
alla bassa natalit, alla
Liguria compete anche
il pi alto tasso di mortalit (13,2 per mille) e,
di conseguenza, anche
il tasso dincremento

e nessun rispetto per


gli anziani, spiega
Massimo Vivoli, Presidente Fipac e Vice
Presidente Nazionale
di Confesercenti. Se
linflazione meno di
quella prevista di uno
0,1%, quello 0,1%
viene tolto ai pensionati, senza spiegazioni.
Questa una vergogna,
dal punto di vista sociale e morale, visto
Pensioni: la pereche anche il trattenere
quazione negativa
un solo euro in una sicosta 300 milioni di
tuazione tanto difficile
euro ai pensionati.
comporta disagi, soSarebbe stata meprattutto se si considera
glio la sanatoria
Il 2015 sar pure lan- che dei 300 milioni
no della svolta, ma tolti, circa 180 sono
per i pensionati inizia stati sottratti proprio ai
male: si vedranno in- pensionati pi deboli,
fatti togliere dallINPS quelli che prendono
300 milioni di euro, assegni dai 1.500 euro
attraverso le ormai ben in gi. Sarebbe stato
note decurtazioni sugli meglio immaginare
assegni di gennaio e una sanatoria: ma le
febbraio. E questo sanatorie, si sa, si fanleffetto stimato da no solo per coloro che
Fipac in occasione hanno redditi e peso
della riunione della economico molto inPresidenza Nazionale, teressanti, mentre per
oggi a Roma della i pensionati sembra
perequazione automa- valere solo e sempre
tica, il meccanismo di la legge dellAusterity.
rivalutazione che ade- Invece andrebbe riagua le pensioni al costo perta pure la questiodella vita. E che nel ne dellesclusione dei
2014 stata negativa, pensionati dal bonus
visto che linflazione di 80 euro: allargarlo
programmata stata anche a loro non solo
pi alta di quella reale riparerebbe uningiudello 0,1%: eccedenza stizia, ma avrebbe un
che lINPS ha gi cor- effetto positivo sui
risposto ai pensionati consumi, probabillo scorso anno e che mente maggiore di
si riprender nei primi quello avuto dagli 80
due mesi del 2015. euro finora. Le reviSi tratta di un altro sioni del sistema preesempio di come viene videnziale continua
trattato il problema Vivoli non devono
previdenziale in Ita- nascere da sole esigenlia: cassa, solo cassa, ze di cassa, ma devono
naturale pi sfavorevole (-6,3 permille),
a fronte di una media
nazionale pari al -1,4
per mille. Le realt
del territorio nazionale
nelle quali la natalit
eccede la mortalit si
limitano al TrentinoAlto Adige (1,6 per
mille) e, seppur di
poco, alla Campania.

andare nella direzione


di un miglioramento
delle condizioni di
vita di quei milioni di
pensionati che ormai
vivono in condizioni
di povert, mentre
altri si impoveriscono
ogni giorno. Sui
pensionati sottolinea il Presidente Fipac grava inoltre
lincertezza intorno al
futuro del sistema previdenziale. Il Ministro
Poletti ha annunciato
lintenzione di riaprire nei prossimi mesi
il dossier pensioni, e
anche il nuovo presidente dellInps sembra
favorevole a nuovi
interventi correttivi.
Si parla, in particolare,
di contributo di solidariet sugli assegni medi
e alti: dichiarazioni che
ci preoccupano non
poco. Desta ancora
pi allarme lipotesi
che pare tornata in
campo di un ricalcolo
delle pensioni al fine
di colpire parte del
differenziale esistente
fra sistema retributivo
e contributivo, oltre
una certa soglia. Limite
oltre in quale, al netto,
esistono anche modeste pensioni medie. Se
poi lobiettivo fosse
quello di sanare il buco
creato con gli esodati
si raggiungerebbe il
risultato assai poco invidiabile di riparare ad
un errore con uningiustizia. Anche se utile
prevedere un nuovo
contributo sulle pensioni medie ed alte
conclude Vivoli meglio sarebbe utilizzare

Sicilia 13

le risorse disponibili
per i pensionati pi
poveri ed archiviare
il disastro provocato
dalla riforma Fornero,
la cui revisione rimane
un problema aperto. La
proposta di Fipac di
ripristinare un sistema
di flessibilit in uscita
che tenga conto del fatto che non tutti i lavori
e non tutti i lavoratori
sono uguali. Per la
FIPAC la strada giusta
sarebbe ripristinare
il sistema delle quote
ed incentivare con
contributi figurativi
o sgravi fiscali le
staffette tra un lavoratore anziano che
passa a part-time ed
un giovane che entra
in azienda ed impara
un mestiere. Dal 20
al 26 aprile lanceremo,
in cento piazze dItalia,
liniziativa della Fipac
Confesercenti La settimana della Buona
Salute, una manifestazione di denuncia
e rivendicazione ma
anche di promozione
culturale ha detto
in conclusione della
giornata di lavori il
direttore Fipac Confesercenti Lin Bus.

speciale

di introdurre regole
di tracciabilit e di
controllo qualit della
produzione, alla concorrenza con gli altri
Paesi della UE. Limpegno del sottosegretario De Micheli stato
quello di approfondire
a breve le procedure
amministrative che
hanno definito lentit
della tassa giudicando
attendibili le nostre
analisi sulle differenze di determinazione
dellimposta effettuate
sui diversi prodotti da
vaporizzazione.

PRESSO LA CONFESERCENTI
SONO APERTE LE
ISCRIZIONI PER
I NUOVI CORSI
ABILITANTI E
PREPARATORI
Sono aperte le iscrizioni per frequentare i corsi abilitanti obbligatori
per chi intende esercitare lattivit di vendita
di generi alimentari, di
somministrazione di
alimenti e bevande, di
ristorazione, di agente
e rappresentante di
commercio.
Sono anche aperte
le iscrizioni ai corsi
preparatori obbligatori
Fumo elettronico: il per sostenere gli esami
abilitanti presso la Casottosegretario De
Micheli si confronta mera di Commercio per
chi intende esercitare
con i presidenti del
lattivit di agente imsettore
Massimiliano Federici mobiliare.
e Piero Gilardino han- I corsi per gli aspiranti
no incontrato ieri, nella commercianti nel setsede di Confesercenti tore degli alimenti, per
nazionale, lonorevo- chi intende esercitare
le Paola De Micheli, lattivit di sommisottosegretario allE- nistrazione e ristorazione hanno la durata
conomia.
AllOnorevole, attenta di 100 ore articolate
e disponibile ai pro- nellarco temporale di
blemi del settore, i due mesi. Le lezioni si
Presidenti di Fiesel ed svolgeranno nei giorni
Assifel hanno potuto di Luned, Mercoled
gi mostrare gli effetti e Venerd dalle ore
prodotti dalla misura 15.30 alle ore 19.30.
dellattuale imposta Per quanto riguarda
sui liquidi per sigarette gli aspiranti agenti e
elettroniche determi- rappresentanti di comnata definitivamente mercio e gli aspiranti
dallAAMS il 20 gen- agenti immobiliari i
naio scorso. Contrab- corsi hanno la durata
bando, circolazione di 80 ore articolate
di merci non control- nellarco temporale di
late, ulteriore contra- due mesi. Le lezioni si
zione economica per svolgeranno nei giorni
le imprese italiane di Marted e Gioved
gi duramente colpite dalle ore 15.30 alle ore
dal regime impositi- 19.30. Chi intendesse
vo precedente, sono frequentarli pu recarsi
i risultati della ricerca presso la Confeserdi interessi erariali in centi in Via Ticino n.
nome dei quali si trala- 8 (Tel. 0931/22001) e
sciano problematiche compilare la scheda di
legate alla necessit iscrizione.

Cultura 14

Una grande dimora di villeggiatura dei


primi anni del
1900, oggi sede
del
Ristorante
Villa Arlecchino, immersa in
un grande parco,
ricco di pregevoli e lussureggianti individui
botanici, arroccata su una collinetta di Penisola
Maddalena(in
contrada Isola),
e dalle cui terrazze si gode
una
meravigliosa vista sul
Porto
Grande
di Siracusa, su
Ortgia e, sullo sfondo, del
vulcano
Etna;
stata la splendida cornice in
cui il Delegato di Siracusa
dellAccademia
Italiana
della
Cucina Ing. Angelo Tamburini
e il Consigliere
Nazionale Unicef
Prof.ssa
Carmela
Pace
hanno dato il
benvenuto, domenica 8 febbraio u.s., ai
numerosi ospiti
intervenuti al Simpsio
di
Carnevale
dellAccademia
Italiana
della
Cucina pro Unicef. Un brindisi
augurale ha sottolineato il compiacimento per il
coinvolgimento
realizzato. E seguita una simpatica Cerimonia
di consegna , da
parte del Consigliere Nazionale Unicef Prof.
ssa
Carmela
Pace, degli Attestati agli Amici dellUnicef:
Diego Morreale e Giancarlo
Di Pietro
per
ASAS;
Dott.
Salvatore Nastasi; Dott. Gioacchino Nardone;
Laura
Vasile;
Dott.
Vincen-

15 febbraio 2015, domenica

Sicilia 15 FEBBRAIO 2015, DOMENICA

Un brindisi augurale ha
sottolineato il
compiacimento per il
coinvolgimento
realizzato

Simpsio di Carnevale pro Unicef


della Delegazione di Siracusa
dellAccademia Italiana della Cucina
zo
Gandolfo
(Cantine Barone Gandolfo di
San Giuseppe);
Dott.ssa Francesca Scacco;
Concetto Rizza;
Giovanna
Portelli Marino;
Flavia
Armaro per Nuova
Acropoli; Natale Bordonali, Pres. Rotari
Monti Climiti.
La
simpatica
cerimonia
ha
avuto la finalit
di
ringraziare
tutti coloro che,
nei vari momenti e con il
coinvolgimento
del
territorio,
hanno contribuito alla raccolta
fondi pro Unicef. A seguire
Angelo
Tamburini, Delegato di Siracusa
dellAccademia
Italiana
della
Cucina, ha presentato un breve
intervento
culturale
programmato
su
I Piaceri del-

la tavola, un
excursus storico, sensoriale,
culturale e gastronomico su
una
tematica
non solo da
gourmet riscuotendo particolare interesse e
successo. Tamburini ha, infine,
concluso invitando gli intervenuti in sala da
pranzo per Un

pranzo di Carnevale speciale, dedicato,in


armonia e fraterna convivialit, dallAccademia Italiana
della Cucina, a
tutti i Bambini
del mondo ed
allUnicef che
dal 1946 ne ha
cura e ne tutela i
diritti. Il pranzo servito con
cortesia e ben

Immensa gioia
in casa Campisi

E' nato Salvatore


Campisi il 28 gennaio 2015.
Un vero dono del
Cielo che ha portato
gioia e tenerezza ai
genitori Marilena e
Carmelo Campisi.
Partecipando al mi-

racolo della vita ci


congratuliamo con i
genitori e con i nonni
e auguriamo al bellissimo Salvatore un
buon cammino tra le
braccia amorevoli di
mamma e pap.
G.M.

presentato
ha
previsto: Frittura di paranza;
risotto dello Jonio; caserecce al
sugo di maiale;
misto di carni al
sugo (tocchetti di vitello, di
maiale e salsiccia) con patata di Siracusa;
Dolce di ricotta;
Chiacchiere; in
buon
abbinamento con i vini

Branciforti
dei Bordonaro
bianco e rosso
Igt Sicilia 2013
(Az.
Firriato
Tp); Eliano Moscato di
Siracusa Doc Sicilia 2013(Cantina
Barone
Gandolfo di San
Giuseppe - Sr).
Nel corso del
pranzo
prima
del dolce, sono
stati estratti i
numeri vincenti del sorteggio
dei premi messi in palio dalla
Delegazione di
Siracusa
dell
Accademia Italiana della Cucina e dal Comitato Unicef di
Siracusa. Infine
la torta recante limmagine,
realizzata
per
loccasione dal
Presidente Unicef di Siracusa
Prof.ssa
Pina
Cannizzo:
un
simpatico
Arlecchino
che
lancia stelle filanti recanti, intrecciati, i loghi
Unicef ed Accademia Italiana
della Cucina.
Angelo
Tamburini
Delegato
di Siracusa
Accademia
Italiana
della Cucina

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Azzurri pronti ad un ulteriore allungo in classifica

Siracusa un occhio al Viagrande


e laltro al big-match di Scordia
Gli etnei per cancellare la sconfitta interna con lIgea Virtus e la squadra di Anastasi per continuare verso lambito
traguardo della promozione - Rientra Gerlando Contino

el rush finale di
ogni campionato le
partite si giocano
in pi campi: quello effettivo e quelli virtuali ove sono
impegnati le dirette
concorrenti.
Cos
Siracusa-Viagrande
avr s come teatro
naturale il De Simone, ma la squadra di
Anastasi, senza per
questo distrarsi e abbassare la guardia,
giocher col pensiero
a quel che succede sul
campo dello Scordia,
impegnato in un duro
scontro col Milazzo,
terzo incomodo, che,
dopo una breve crisi
di risultati tornato a
proporsi come serio
aspirante alla seconda piazza, se non proprio alla prima, dalla
quale dista per cinque lunghezze. Quel

che vale la squadra


di Perdicucci si visto al De Simone due
domeniche or sono,
allorch priva di ben
sei titolari riuscita
ad imbrigliare gli azzurri uscendo da un
campo per tutti difficile con un punto prezioso, ma soprattutto
con la consapevolezza di essere ancora in
gioco per qualcosa di
importante. La speLe partite di oggi
Scordia-Milazzo
Igea V.-Taormina
Patern-Acireale
Siracusa-Viagrande
Giocate ieri
Castelb-Rosolini 3-1
Messina-Vittoria 3-1
S.Pio x - Giarre 1-4
Riposa : Modica

ranza degli aretusei


che i mamertini si
battano a Scordia con
la stesso spirito con
cui sono scesi al De
Simone per strappare
anche su quel campo
un risultato positivo
che in caso di vittoria
degli azzurri accentuerebbe le distanze
che,li separano dalla
seconda posizione.
La lezione che per
il Siracusa ha ormai
assimilato quella di confidare solo
sulle proprie forze,
quelle sulle quali ha
costruito, passo dopo
passo, il suo primato
e quelle che in fondo
serviranno
ancora
per difenderlo. Contro il Viagrande,
quindi da giurarci,
sar unaltra battaglia da combattere
dal primo allulti-

mo minuto, potendo
contare questa volta
sullapporto del proprio pubblico e su un
terreno di gioco, tutto
sommato, pi adatto
alle caratteristiche
tecniche degli azzurri. Avranno per
davanti una squadra,
quella di Enzo Butt,
che per essere arrivata in quinta posizione deve avere pure
una certa sostanza.
Specialmente nelle
retrovie ove gli etnei hanno costruito
una sorta di argine in
cui spiccano esperti

ed arcigni gendarmi
delle aree di rigore come Cristaldi e
DArrigo, che fanno,
insieme a Laudani,
della loro possanza
fisica e delle loro doti
di anticipo le armi
migliori. Gerlando
Contino al suo rientro dovr fare i conti proprio con loro e
Anastasi confida nel
suo continuo movimento per scardinare
la munita retroguardia biancoazzurra.
Vietato per per la
difesa del Siracusa
concedersi distrazio-

ni perch avr il suo


bel daffare a tenere
a bada lo scalpitante
Carbonaro che si sta
rivelando un pericolosissimo cecchino capace di colpire
quando meno te lo
aspetti.
Un incontro dunque,
quello di oggi, dagli
stuzzicanti contenuti
e dalle molte speranze, un attendibile termometro dello stato
di salute di una capolista in attesa della
sua definitiva consacrazione.
Armando Galea

Pallanuoto, l'Ortigia prosegue il cammino Pallamano A1/M, vittoria facile Basket, l Aretusa prova
la 7 Scogli fermata dallarbitro
e 2 posto per la Teamnetwork a riprendere il passo

Sconfitta al Paolo Caldarella


per la 7 Scogli di
mister Baio contro
la capolista Civitavecchia. Onore
e merito agli avversari ma anche
ottima prova degli
aretusei che hanno tenuto testa ai
laziali fino al terzo tempo, sotto di
una lunghezza ,
un decisione arbitrale molto dubbia
a permesso agli
ospiti di prendere
il largo e chiudere il match con il
punteggio di 1014. "non c' pi
rispetto nei nostri
confronti - ha tuonato il presidente

Capillo-perch la
gara stata decisa
da un arbitro. E'
inammisibile che
un arbitro giovane con poca esperienza possa decidere le sorti di un
match"
LOrtigia espugna
Cagliari e rimane
in scia delle prima.
Una gara vinta con
tanta grinta e determinazione davanti
un Promogest in
crescita. Dopo un
avvio equilibrato,
Dalinovic e compagni sono riusciti
a prendere il largo
e tenere a di stanza
i sardi fino al risultato finale di 7-9.
Anthony M. Bianca

Chiude la regular season la Teamnetwork


Albatro con una vittoria facile contro i
cugini dellAlcamo. Pe mister Vinci arriva
lottava vittoria su nove gare nel girone di
ritorno, che regala agli aretusei la qualificazione in Coppa Italia, che si disputer dal
27 Febbraio al PalaLobello ,come migliore
seconda del girone con 35 punti, alle spalle
dei Campioni dItalia del Fasano . Tra le
fila della Teamnetwork , assenti Brancaforte e Giannone per dare spazio alle giovane
promesse aretusee Vinci e Lo Bello.
Quella contro lAlcamo, stata una gara in
discesa con cui la Teamnetwork ha regolato
una modesta formazione rilegata nei bassi
fondi della classifica ed ormai condannata
a disputare il play out, chiudendo il match
con il punteggio di 34 -22 . A fine gara nel
referto anche la prima marcatura in serie A
per il giovanissimo pivot, Lo Bello classe
2000. Adesso per Calvo e compagni due
settimane di preparazione, prima del grande
evento della Coppa Italia che li vedr impegnati con i big della pallamano italiano al
PalaloBello dal 27 febbraio al 1 Marzo.
Salvatore Cavallaro

Con un organico ridotto, causa infortuni,


la Kama Italia Aretusa chiede strada al
Peppino Cocuzza per riprendere il proprio
cammino in campionato. E serviranno
cuore, determinazione e voglia di vincere.
Oggi alle 18 al Palakradina i biancoverdi
tornerano infatti ad esibirsi davanti al pubblico amico. Coach Alessandro Anastasi
non potr disporre di Marisi che, alla ripresa degli allenamenti, torner a lavorare in gruppo, mentre spera di recuperare
in extremis Casiraghi e Messina. Lavoro
ridotto per entrambi nella rifinitura di ieri
sera e oggi nuovo consulto che scioglier
ogni dubbio sulla loro presenza per domani.
In preallarme i giovani Fichera e Di Mauro.
Bisogna essere pi forti delle avversit
spiega il tecnico - faccio affidamento al
grande spirito di gruppo che ci ha sempre
contraddistinto in altre circostanze. Gara
delicata, e resa ancora
pi difficile, dalle non perfette condizioni
fisiche di alcuni elementi. Tuttavia sono
convinto che possiamo vincere.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 15 febbraio 2015, domenica

Grande entusiasmo per il


pareggio
di domenica
ma siamo
anche
consapevoli
che ogni gara
a se

Calcio a 5 A1/F, le Formiche prova


riscatto nel derby contro il Vittoria
D

oppio
derby
siciliano di scena oggi nella 7
giornata di ritorno del girone C di
serie A di Calcio
a 5 Femminile,
ad affrontarsi cos
come accaduto nel
girone dandata,
a Palermo Futsal
P5 - Iron Team e
a Siracusa Le Formiche Vittoria
Calcetto. Un derby molto sentito
quello ibleo che
lo scorso nove
novembre, sanc
il successo della
compagine ipparina allenata da
mister Nobile, per
2-1. Le ragazze si
sono allenate bene
durante
questa
settimana -ha dichiarato mister La
Bianca
-Grande
entusiasmo per il
pareggio di domenica scorsa col Salinis ma anche con
i piedi per terra,
perch dobbiamo
essere consapevoli
che ogni gara a se
e inoltre, parliamo
di un derby molto sentito quindi

Un derby molto sentito il derby di oggi poich lo scorso novembre


le ragazze del presidente Basile furono sconfitte per 2-1

dovremo scendere
in campo con la
massima concentrazione, fare una
partita attenta, impostandola bene
sin dallinizio e
capitalizzando al
massimo ogni giocata. Rientra Malato ma dovremmo

Vigilia

di campionato in casa
Siracusa. oggi gli
azzurri affronteranno al Nicola De Simone il
Viagrande quarta
forza del girone.
Dopo limportante successo di domenica scorsa in
quel di Giarre, ci
si aspetta il pubblico delle grandi occasioni. Ad
otto giornate dal
termine del torneo non potrebbe
essere altrimenti.
Contro il Viagrande, fischio dinizio fissato alle ore
15.00,
arbitrer

ancora fare a meno


di Cerruto, infortunata, in ogni caso
conto su una buona prestazione da
parte della squadra
per conquistare i
tre punti in palio
grazie anche al sostegno del 6 giocatore in campo,

il nostro pubblico
che ci segue sempre caloroso.
Tre le lunghezze
che separano le blu
aretusee dal Vittoria, reduce dalla
pesante sconfitta
di domenica scorsa ad opera dellIta Salandra con il

Calcio, Jemma: La nostra squadra


la pi forte del campionato

il sig. La Terra
di Ragusa, mentre gli assistenti
saranno Maccarone e Nucifora
entrambi di Acireale. Al termine
della rifinitura di
ieri a presentarsi in sala stampa
stato il vice allenatore Vittorio
Jemma.
Una partita alla
volta.
Bisogna
pensarla cos, soprattutto in questa
fase della stagione sono queste

le prime parole
di mister Jemma - Quella di
domani contro il
Viagrande una
partita da prendere con le molle
ma non dobbiamo
cadere nellerrore
di farla diventare
una finale contro
il Real Madrid.
Il Viagrande
una squadra da
rispettare, hanno
fatto tanti punti e
magari sono pure
andati oltre le loro
pi rosee aspetta-

sonoro
risultato
di 12-2. A favore
della formazione
ipparina i risultati
dei precedenti derby siciliani, ultimo
dei quali quello di
due settimane fa
a Palermo in casa
del Futsal P5 terminato 1-1 ma a
prevalere
nella
gara dandata erano state le iblee
vincendo 3-2.
tive ma sono alla
nostra portata. A
mio parere, adesso lo posso dire, la
nostra la squadra pi forte del
campionato. Dobbiamo mantenere
il lavoro che abbiamo iniziato da
luglio ad oggi con
tanti sacrifici e
tanta voglia. Siamo onorati di essere qui a Siracusa
e allo stesso tempo siamo onorati di guidare una
squadra formata
da uomini veri. Il
nostro davvero
un gruppo eccezionale.

Calcio
a 5 A2/M,
allAugusta
il derby
contro
Acireale

'Augusta vince
per 3-2 il derby
siciliano in casa
dell'Acireale con
il tris aperto dal
portiere Juninho e
completato da Jorginho e Cereta (di
Pizetta e Musumeci le realizzazioni
acesi). Nelle altre
gare del girone
B, la travolgente
vittoria della Carlisport Cogianco
nell'anticipo
di
Genzano con la
capolista Atletico
Belvedere
(8-1)
ha riaperto la corsa alla promozione
diretta, visto che la
squadra di Micheli, pur attardata di
due punti dai cosentini, ha gi riposato. Un vantaggio
non indifferente
anche rapportato
alle inseguitrici,
oggi tutte vittoriose. La Futsal Isola batte per 8-2 la
Roma Torrino, con
tre gol di Nogai
Yoshifumi e due
di Lutta, e resta sul
gradino pi alto
del podio rispondendo alla Salinis,
che mette fine alle
speranze di playoff del Catania
passando per 9-5
(poker del rientrante Nardacchione) al PalaNitta di
Librino. Importante il balzo in avanti
in classifica compiuto dall'Odissea
2000 Rossano, che
cala il poker sulla
Libertas Eraclea
(apre e chiude Sartori, a segno anche
il neo-acquisto Rafinha) e scavalca in
un solo colpo gli
stessi metapontini
e il Catanzaro che
riposava.