Sei sulla pagina 1di 9

Cronaca

Credito

Nuova strage di cani


a Capo Murro di Porco
un branco avvelenato

Gaetano Motta
nella segreteria
nazionale Fabi
A pagina quattro

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina due

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
venerd 20 febbraio 2015 Anno XXVIIi N. 42 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Economia. In tanti hanno risposto allappello del commissario dellex Provincia

Progetto Expo 2015


I sindaci si coalizzano

Studiate le strategie per promuovere il prodotti


I comuni della provincia

interventi

Giustizia
e carri
politici
L

di Concetto Alota

a situazione della Giustizia italiana da qualche tempo in profonda


crisi e si manifesta in
tutta la sua drammaticit
nella sostanziale indifferenza della politica. Il
legislatore da un lato e
dallinterno tenta di superare il problema con
lemanazione di norme
destinate a snellire, solo
sulla carta, la burocrazia
nei tribunali, senza tuttavia arrivare a risultati
concreti, con laccorpamento di servizi.
A pagina sei

enfap

Luned
confronto
coi politici
T

ornano a riunirsi i lavoratori dellEnfap di


Siracusa. Insieme con le
organizzazioni sindacali.
.
A pagina quattro

CRONACA

Bancarotta
A giudizio
Montagno

Bancarotta, estorsione e

truffa aggravata. Queste le


accuse per le quali stato
rinviato a giudizio.
A pagina sette

Francesco Giarracca colpevole

Omicidio Tringali
Ergastolo
per lex socio

il ministro

di Siracusa si coalizzano
per partecipare allExpo
2015 di Milano. Si svolta
ieri mattina, presso la sala
dei Comuni, lincontro tra
i sindaci dei ventuno comuni del Siracusano, che
hanno risposto presente
allappello lanciato dalla
dottoressa Rosaria Barresi, commissario straordinario dellex Provincia regionale di Siracusa, oggi
Libero Consorzio.

Lunit di terapia intensiva neonatale di Siracusa


assolutamente estranea
alla vicenda della piccola
Nicole. Dopo le risultanze
dellindagine della Procura di Catania.

a Corte dAssise ha emesso sentenza di condanna


allergastolo a carico dellimprenditore priolese Francesco Giarracca, ritenuto responsabile delluccisione con
un colpo di pistola alla tempia dellex socio in affari.

A pagina due

A pagina due

A pagina cinque

LUtin
di Siracusa
estraneo

Francesco Giarracca

Giancarlo Tringali

Furto in bar e ristoranti


Acciuffati due fratelli
Lazione era sempre
la stessa: scardinare
le porte secondarie
dei locali pubblici per
asportare il registratore di cassa. Quattro
gli episodi.
A pagina quattro

Cronaca di Siracusa 2
capo murro di porco

Nuova
strage
di cani
randagi

Sicilia 20 febbraio 2015, venerd

Nuova strage di cani a ieri sera nella zona di Capo

Murro di Porco. Cinque cani fra quelli di quartiere e


qualcuno di propriet di residenti, sono stati trovati
morti lungo il ciglio della strada. La segnalazione
pervenuta da alcuni passanti che hanno notato i
cani distesi per terra alcuni con la bava alla bocca. Sul posto si recata una pattuglia della polizia
municipale, insieme con il veterinario il quale ha
constatato che il decesso degli animali sarebbe av-

20 febbraio 2015, venerd

venuto a causa dellingestione di sostanze alimentari dentro


le quali era stato somministrato un potente veleno. Sono
costernato per quanto accaduto spiega Massimiliano Alfano, presidente dellassociazione Una voce per i randagi,
che si occupa dei cani di quartiere che stazionano nella zona
del Plemmirio E molto grave quanto accaduto perch dimostra che in giro c gente senza un briciolo di rispetto per
la vita degli animali. La nuova strage fa il paio con quanto
accaduto due settimane fa in contrada Serramendola.

riunione allEX provincia

I sindaci
insieme
per lExpo
di Milano
I

comuni della provincia di Siracusa si


coalizzano per partecipare allExpo 2015
di Milano. Si svolta
ieri mattina, presso
la sala dei Comuni,
lincontro tra i sin-

daci dei ventuno comuni del Siracusano,


che hanno risposto
presente allappello
lanciato dalla dottoressa Rosaria Barresi,
commissario straordinario dellex Pro-

vincia regionale di
Siracusa, oggi Libero
Consorzio Comunale.
Presenti anche i rappresentanti istituzionali degli enti e degli
istituti interessati che
hanno
manifestato

gnaggi e grazie al lavoro svolto dal Consigliere di Tiche Andrea


Buccheri ha pi volte invocato, ottenendo, finalmente, il benestare della Commissione dopo un apposito sopralluogo sul posto. Tale
provvedimento giova a tutte le zone limitrofe a Piazza della Provincia, via Lentini e via Franca Maria Gianni; zona densamente popolata e di forte passaggio che necessita, altres, una rivisitazione della
viabilit, quindi, ben venga lapertura della nuova arteria al fine di
decongestionare il traffico. Siamo felici che la Commissione Urbanistica ricever alcuni rappresentanti della Circoscrizione Tike ed i
rappresentanti di SEL.

Collaborazioni esterne
a discrezione del sindaco
Qui sopra, il commissario dellex Provincia, Rosaria Barresi.

interesse a partecipare alla fiera mondiale


Expo 2015. Un appuntamento, quello
di ieri, nel corso del
quale il commissario
Barresi ha in modo
articolato chiarito di-

versi aspetti legati alla


partecipazione (Cluster biomediterraneo
e Padiglione Italia)
dei soggetti interessati alla grande Fiera di
Milano.
Un bel progetto per

Il ministro Lorenzin
Nessuna colpa
per lUtin di Siracusa

di terapia intensiva
neonatale di Siracusa assolutamente estranea alla vicenda
della piccola Nicole. Dopo le
risultanze dellindagine della Procura di Catania, tocca al
ministro della Sanit, Lorenzin
sottolineare la corretta condotta da parte dei medici dellUtin
dellospedale Umberto primo di
Siracusa.
Rispondendo alla Canera dei
deputati al question time in relazione alla drammatica morte
della piccola Nicole, la neonata
di Catania venuta meno poche
ore dopo la sua nascita, il ministro ha avuto modo di citare lUtin di Siracusa. Il Ministro ha
voluto fare presente che i sei posti di culla termica di cui lUtin
di Siracusa dispone, erano tutti
occupati, tant vero che per un
bambino affetto da bronchiolite

l gruppo Consiliare di SEL al Comune di Siracusa (Lo Curzio, Malignaggi


e Rabbito) insieme al Segretario Provinciale Vitale ed al Segretario Cittadino
Buccheri, esprimono soddisfazione, sposando in pieno il contenuto della Delibera del 10/02/2015 redatta dalla Circoscrizione Tike, circa lapertura ed il
completamento di via Cassaro. Un provvedimento che il gruppo SEL, attraverso il proprio rappresentante in Commissione Urbanistica Tanino Mali-

Cronaca di Siracusa

politica. la risposta al quesito della princiotta

parlando del caso di nicole

Lunit

Via Cassaro, gli amministratori


di Tiche oggi in commissione

Sicilia 3

era stato predisposto, allinterno


della terapia intensiva, una ulteriore culletta, non termica, per venire incontro alle sue necessit.
In questa drammatica vicenda,
lOspedale di Siracusa non ha alcuna responsabilit, tant che gi
alcuni giorni prima dellaccaduto,
aveva fatto presente di non avere
posti disponibili e pertanto non
andava fatta nemmeno la telefonata allUtin di Siracusa. La telefonata, invece, c stata e i medici
hanno rappresentato che non vi
erano posti disponibili.
Il Ministro ha riconosciuto la
bont del lavoro svolto dai medici di Siracusa commenta lon.
Enzo Vinciullo Le dichiarazioni
del Ministro sono state, da alcuni
malevoli, intese come un attacco
nei confronti dellUnit di Terapia
Intensiva Neonatale di Siracusa.
Cos non .

la beffa dellimu
dei terreni agricoli

La beffa dellImu sui terreni agrico-

li continua perch il Tar del Lazio non


ha deciso nulla. I proprietari dei terreni
agricoli di Pachino, Rosolini, Portopalo
e Noto, oggi non sono nelle condizioni
di pagare un tributo iniquo e speravano
nella sospensiva dei giudici amministrativi. Sospensiva che non arrivata. Ad
essere preoccupato per quella che pu
diventare una rivolta sociale nel Sud
est della Sicilia, il deputato allArs,
Pippo Gennuso. Ci troviamo di fronte ad uno Stato che continua a vessare
un settore che gi in ginocchio come
lagricoltura e in questo caso, piccoli
proprietari di appezzamenti di terra. Il
ricorso dellAnci Sicilia che chiedeva la
sospensiva dellImu sui terreni agricoli
non stato trattato dal Tar del Lazio che
ha rinviato la decisione al prossimo 17
giugno.

comunicare e promuovere il territorio,


con limportanza strategica dei Gal e del
Gac. Questi i messaggi trasmessi dalla dott.
ssa Barresi ai rappresentanti istituzionali e
degli enti intervenuti.
Nel corso del confronto emersa lesigenza
di creare una cabina di
regia e soprattutto di
mettere in calendario
una serie di incontri
a partire dalla prossima settimana. Incontri tecnici ristretti che
serviranno per mettere a punto iniziative e
strategie e comprendere al meglio le modalit di partecipazione a Expo 2015.
E un appuntamento
da non mancare - ha
spiegato il sindaco di
Ferla, Michelangelo
Giansiracusa - atteso che la nostra economia legata alla
valorizzazione e alla
promozione dei prodotti tipici locali.
Pachino sar presente con un proprio
stand allExpo di Milano - spiega il sindaco Roberto Bruno - E
importante, comunque che ci sia una sinergia tra tutti gli enti
locali per avere una
capacit penetrativa
pi incisiva.

Sui ritardi nelle


start up assessore
Teresa Gasbarro
ha fatto il punto
della sitiazione

Seduta consiliare dedicata


al question time. La prima interrogazione, a firma del consigliere Simona
Princiotta, per conoscere
le motivazioni che hanno
spinto lAmministrazione
a ricorrere a professionisti
esterni per le problematiche connesse alla gestione
del servizio idrico; quali
non sono stati stabiliti i criteri di scelta delle 12 unit
ex Sai8 da assumere insieme alle 73 unit ex Sogeas. Nella risposta scritta,
il Direttore generale, Vincenzo Migliore, ricordando le prerogative derivanti
al Sindaco, ha giustificato
il ricorso alle collaborazioni esterne, gratuite od
onerose, di soggetti qualificati provenienti dalla
precedente gestione con la
necessit di assicurare la
continuit del servizio; per
quanto concerne i lavoratori, invece, stata ribadito
che la volont dellAmministrazione di tutelare
i livelli occupazionali, in
particolare dei lavoratori
provenienti dalla precedente gestione, deve essere
coniugata con le esigenze
organizzative e produttive
della nuova azienda, per
evitare ingerenze indebite
nellautonomia dimpresa.
La seconda interrogazione,
sempre a firma del consigliere Princiotta, per conoscere i motivi del ricorso
allesterno per individua-

In foto, seduta del Consiglio comunale.

re le due professionalit
che compongono lUfficio
Energia. Il Direttore generale, Vincenzo Migliore, ha

ricordato la prerogativa dei


Sindaci di costituire uffici
di diretta collaborazione
per le funzioni di indirizzo

e controllo attribuite dalla


legge.Per questo motivoscrive Migliore - le scelte
vengono fatte intuitu per-

la critica del consigliere castagnino

Nei miei confronti


un atto di censura
A

proposito del question time in


Consiglio comunale, il consigliere
del Nuovo Centro Destra, Salvo Castagnino, interviene per evidenziare
alcune cose che a suo giudizio non andrebbero per il giusto verso.
Se un Consigliere svolge il suo mandato nel rispetto dei poteri riconosciuti dalla legge, si aspetta che gli stessi
vengano riconosciuti dalle istituzioni
elette - afferma Castagnino - Ma cos
non , infatti laltro ieri il Consiglio
comunale si riunito per trattare uno
degli ordini del giorno pi importanti
che rappresenta un momento di confronto e di relazione diretta tra lamministrazione attiva ed il Consiglio
Comunale. Lattivit ispettiva che
ricordo ha visto questo consiglio es-

sere convocato solo 2 volte nel 2014.


Premesso che per formulare un interrogazione bisogna approfondire pi
passaggi amministrativi e che spesso
linterrogazione un ponte tra il cittadino e lamministrazione, questa presidenza ha deciso di porre un limite
non previsto dalla legge al numero
massimo di interrogazioni che ogni
singolo consigliere pu presentare
(tre) la stessa decide ieri di calendarizzare solo una delle mie interrogazioni.
Quanto accaduto - conclude il consigliere Salvo Castagnino - rappresenta
un atto di censura volto a tapparmi la
bocca, ma esistono atti depositati che
produrr per garantire i miei dirittidoveri istituzionali.

sonae, mentre la collocazione dellufficio allinterno dellunit di staff serve


a rafforzare lazione di
indirizzo dellAmministrazione in materia energetica, con il compito di raccordo con gli uffici tecnici
dellEnte.
Quella del consigliere Salvo Castagnino, riguardava
le start up 2014 ed i ritardi
nellerogazione della met
dei contributi previsti per
linizio delle attivit imprenditoriali nel territorio.
Lassessore Teresa Gasbarro: Nessun ritardo,
solo rispetto delle norme
procedurali previste dal
bando 4 progetti conclusi
con lerogazione dellintero contributo; 4 progetti
per i quali stata fatta richiesta di proroga da parte
dei beneficiari; i rimanenti,
gi ultimati, e con contributo accreditato per stati
davanzamento, saranno
saldati dopo i controlli previsti dal regolamento del
bando, quello documentale
da parte degli uffici, e quello operativo da parte della
Polizia municipale.
Quella del consigliere Salvo Sorbello, sui patrocini
onerosi concessi di recente dalla Giunta. La risposta scritta del Segretario
generale, Danila Costa,
ha sviluppato la materia
dei patrocini onerosi, individuandone la ratio
nel sostegno ad unattivit
meritevole di supporto, finalizzata a favorire le iniziative della cittadinanza.
LAmministrazione - ha
detto Costa - si mossa
nellambito dellimpianto
motivazionale di una recente sentenza della Corte
dei Conti delle Marche che,
reputando legittima qualsiasi contribuzione finalizzata ad erogare o ampliare un
servizio pubblico, fa riferimento alle finalit pubbliche perseguite dalle attivit
patrocinate. Per quanto
concerne lattivit anticorruzione, il Segretario generale ha fatto riferimento
alla creazione nel sito della
sezione Amministrazione
trasparente.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 20 febbraio 2015, venerd

formazione. lincontro fissato per luned mattina

Confronto allEnfap
con i parlamentari

20 febbraio 2015, venerd

Tano Motta
in segreteria
nazionale
della Fabi
G

In foto, la sede Enfap, occupata.

la deputazione nazionale e quella regionale alle


quali, ciascuno secondo il
proprio ruolo e partendo
dagli obiettivi posti, sono
chiamati a dare il proprio
contributo alla risoluzione della vertenza dei lavoratori.
I lavoratori dellEnfap
hanno ricevuto agli inizi
di gennaio scorso la lettera di licenziamento che

aggrava ulteriormente la
loro posizione occupazionale che era gi del
tutto precaria.
I lavoratori ma anche le
organizzazioni sindacali di categoria puntano
molto a conoscere quali iniziative intendano
adottare i parlamentari
soprattutto regionali siracusani, che sono direttamente coinvolti in questa

vicenda della formazione professionale, gestita


davvero in maniera intensiva dal governo regionale siciliano. Una soluzione bisogner pur trovarla
per evitare che decine di
famiglie rimangano in
seria difficolt per una
situazione che non hanno
voluto ma che nella quale
si sono trovati dentro.
R.L.

Sono accusati degli episodi avvenuti nel centro storico

Furti in bar e ristoranti


Acciuffati due fratelli

Lazione

era sempre la stessa: scardinare le


porte secondarie dei locali pubblici per asportare il registratore di cassa. Quattro gli episodi avvenuti nel giro di pochi mesi in Ortigia, confluiti
tutti nellindividuazione di tre presunti autori,
due dei quali fratelli, che sono stati ammanettati
nelle scorse ore dai carabinieri di Ortigia.
Dopo loperazione Vicolo Cieco i militari
dellArma hanno proseguito a monitorare il territorio a seguito della serie di denunce per furti
allinterno delle abitazioni o in danno di esercizi commerciali. Nel pomeriggio di ieri i militari
dellArma, guidati dal Maresciallo Santo Parisi,
hanno eseguito due provvedimenti cautelari nei
confronti dei fratelli siracusani Gianluca e Giuseppe Ganci, rispettivamente di 29 e 36 anni, entrambi noti agli ambienti giudiziari, sottoponendo il primo agli arresti domiciliari ed il secondo
allobbligo di dimora nel comune di Siracusa.
Le misure cautelari sono state emesse dal Gip
del Tribunale di Siracusa, su richiesta della Pro-

cura della Repubblica. Lindagine stata avviata


nellimmediatezza dellarresto di un soggetto colto
nella quasi flagranza del reato di furto aggravato in
danno di un ristorante di Ortigia, commesso il 6 dicembre scorso. I Carabinieri hanno scoperto che in
quelloccasione larrestato non aveva agito da solo
ma in concorso con i destinatari dei provvedimenti
cautelari in parola e che in altri tre episodi aveva
perpetrato, unitamente al solo Gianluca Ganci, altri tre furti allinterno di bar e ristoranti del centro storico. I quattro episodi criminosi accertati
dai Carabinieri di Ortigia sono stati consumati nei
mesi di giugno, luglio e dicembre scorsi, con analoga modalit esecutiva: nottetempo, forzando gli
ingressi secondari dei locali, gli autori asportavano i registratori di cassa ed altro denaro reperito
nellimmediato, per proventi complessivi pari a
quattromila euro a cui sommare il costo sostenuto
dagli esercenti per riparare i danneggiamenti arrecati per compiere i furti.
R.L.

aetano Motta,
segretario coordinatore della FABI di
Siracusa, stato eletto
nella Segreteria nazionale FABI che gestir
le relazioni sindacali
e le trattative aziendali con Unicredit spa,
il colosso bancario
italiano del credito
che conta solo in Italia
circa sessantamila
dipendenti.
Tale elezione, giunta al
termine della riunione
nazionale dellOrgano
di coordinamento delle
RSA FABI Unicredit,
tenutasi a Roma il 17
e 18 febbraio scorsi,
rappresenta il significativo riconoscimento
al buon lavoro svolto
dalla FABI siracusana,
organizzazione sindacale che ha la maggioranza assoluta degli
iscritti in Unicredit.
Alla prestigiosa nomina di Gaetano Motta,
si aggiunge anche la
riconferma di Antonio
Argento, anchegli
dirigente della FABI
siracusana, rieletto
nel Direttivo nazionale
FABI-Unicredit.
La nomina di Motta allinterno della
delegazione nazionale
FABI, che andr a
trattare importanti
tematiche in sospeso allinterno della
contrattazione aziendale di Unicredit spa,
riempie di orgoglio la
FABI siracusana e ne
accresce la responsabilit e limpegno verso
i lavoratori di Unicredit.

Cronaca di Siracusa

CRONACA.
I giudici hanno impiegato
quattro ore
per emettere
il verdetto
che delude
le aspettative della
difesa

ECONOMIA

Dal primo gennaio sono stati licenziati i lavoratori


che hanno occupato la sede di Siracusa

ornano a riunirsi i lavoratori dellEnfap di


Siracusa. Insieme con le
organizzazioni sindacali
di categoria, infatti, hanno convocato lassemblea
per luned prossimo nei
locali della sede occupata
di via Brenta.
Diversi i punti oggetto
di approfondimento e
che attengono alla definizione ed istruzione del
percorso, per risolvere
la gravissima questione
posta dai licenziamenti,
anche attraverso eventuale passaggio di tutti i
lavoratori dellEnfap di
Siracusa ad una struttura,
collegata agli Enti locali.
Chiedono anche ladozione degli strumenti idonei
a consentire il recupero,
in modo celere, delle retribuzioni non percepite
(quasi due anni) e limmediata corresponsione
del trattamento di fine
rapporto.
Allincontro di luned
prossimo le organizzazioni sindacali hanno in
vitato a partecipare tutta

Sicilia 5

Da sinistra, Francesco Giarracca e


Giancarlo Tringali.

Omicidio Tringali
Ergastolo per Giarracca

a Corte dAssise
ha emesso sentenza
di condanna allergastolo a carico dellimprenditore priolese
Francesco Giarracca,
ritenuto responsabile
delluccisione con un
colpo di pistola alla
tempia dellex socio
in affari, laugustano
Giancarlo Tringali,
avvenuto nella notte
del 25 marzo 2012
allinterno
della
stanza 105 del Residence dello Sport di
contrada San Foc a
Priolo Gargallo, gestito proprio dallimputato. Il dispositivo

La vittima fu uccisa con un colpo di pistola alla


tempia mentre dormiva nella camera dalbergo

di sentenza stato
letto poco prima delle ore 14 e dispone,
oltre che la condanna
al carcere a vita, lisolamento diurno per
la durata di tre mesi, e
la sottoposizione alla
libert vigilata per un
periodo non inferiore
a 3 anni dopo lesecuzione della pena,
linterdizione perpetua dai pubblici uffici
e decaduto dalla potest genitoriale.
La Corte dAssise ha,
inoltre, condannato

Giarracca al risarcimento dei danni da


liquidarsi in separata
sede a favore delle
parti civili costituite,
Giovanna Capuano,
del figlio e di Enrico, Andrea, Stefano e
Carmelo Tringali, patrocinati dallavvocato Fiorella Intrepido,
e ancora al pagamento di una provvisionale di 15 mila euro
per ciascuna delle
parti civili.
E passata, insomma,
la linea della pubbli-

ca accusa. Il pm Antonio Nicastro, infatti, aveva concluso la


propria requisitoria
sollecitando la condanna
allergastolo
dellimputato.
Deluse, invece, le
aspettative della difesa, rappresentata
dallavvocato
Salvatore Terrone, che
aveva
completato
larringa sostenendo
linnocenza del suo
assistito che a suo
giudizio andava assolto. I giudici si sono

convinti delle responsabilit di Giarracca alla luce delle


indagini, eseguite dai
poliziotti della squadra mobile e da quelli
del commissariato di
pubblica sicurezza
di Priolo (con il coordinamento iniziale
del pm Maurizio Musco). Gli indizi sono
convergenti sullalbergatore priolese,
il quale, approfittando della disponibilit delle chiavi
universali delle porte d'ingresso nelle
stanze dellalbergo,
sintrodusse in quella

dell'ex socio Tringali


e, mentre stava dormendo gli ha esploso
contro un colpo di
pistola. Il movente
del delitto sarebbe
legato a fattori economici. Tringali decise di ritirarsi dalla
societ
rimanendo
creditore nei confronti dellex socio
della somma di 300
mila euro, in cambio
della cessione delle
quote delle imprese
Ecosplendor ed Ekos
srl. Lenorme debito
contratto dal Giarracca, lo costringeva
a sforzi economici
sempre pi impegnativi per fronteggiare
le pretese sempre pi
pressanti della vittima, la quale, appreso
che lex socio aveva
incassato, da alcuni
committenti, grosse
somme di denaro e
che con queste aveva
fatto fronte ad altri
impegni, tralasciando il debito con lui
contratto, aveva portato allincasso uno
degli assegni da 25
mila euro, consegnatogli a garanzia del
credito. Unazione
che avrebbe messo
in grave difficolt
il Giarracca, il quale, dopo avere, con
notevoli sforzi, coperto quellassegno,
prendeva atto che
non avrebbe potuto
fare fronte a unaltra
evenienza posto che
il Tringali deteneva
diversi assegni.

E accaduto in un centro commerciale di via Bosco Cappuccio a Lentini

Arraffano salumi
dopo una spaccata
con auto rubata

Singolare furto con

spaccata a Lentini.
Ladri buongustai,
infatti, si sono impossessati dei salumi esposti nel bancone di un esercizio
di generi alimentari,
dove erano stati sistemati per la vendita ai clienti.
Lepisodio di micro
criminalit avvenuto la notte scorda,
quando i poliziotti
del locale commis-

sariato di pubblica
sicurezza,
hanno
ricevuto la segnalazione di un furto con
la classica spaccata.
Ignoti malviventi, infatti, avevano utilizzato unautomobile
rubata per mandare
in frantumi la vetrina
di un centro commerciale sito in via Bosco Cappuccio.
Utilizzando lautomobile rubata come
ariete, hanno avuto

accesso allinterno
dellesercizio commerciale dove hanno
fatto man bassa di insaccati.
Hanno avuto il tempo di caricare la vettura con salumi di
vario genere per poi
tagliare la corda con
la saporita refurtiva.
Scattato lallarme, ai
poliziotti intervenuti
sul posto non rimasto altro da fare che
constatare quanto av-

In foto, pattuglia della Polizia.

venuto e interrogare i
titolari dell'esercizio
per comprendere che
cosa materialmente
avessero
trafugato
i ladri. Dalla conta

dei danni emerso


che lammontare dei
salumi si aggira in
1.500 euro. Dal registratore di cassa
non
mancherebbe

nulla, atteso che


lattenzione dei soliti ignoti si concentrata proprio su
salsicciotti, salami
e prosciutti.

societ 6

Sicilia 20 febbraio 2015, venerd

Il legislatore
da un lato
e dallinterno tenta di
superare il
problema con
lemanazione
di norme destinate
a snellire, solo
sulla carta,
la burocrazia

di Concetto Alota

a situazione della Giustizia italiana


da qualche tempo
in profonda crisi e
si manifesta in tutta
la sua drammaticit
nella sostanziale indifferenza della politica.
Il legislatore da un
lato e dallinterno
tenta di superare il
problema con lemanazione di norme
destinate a snellire,
solo sulla carta, la
burocrazia nei tribunali, senza tuttavia
arrivare a risultati
concreti, con laccorpamento di servizi e
la chiusura di uffici
strategici, che hanno
portato, di fatto, un
carico di lavoro e una
confusione di attribuzioni di mansioni,
proprio mentre, invece, occorreva sostituire le figure collocate
in pensione.
E se gli avvocati
sono costretti a scrivere i verbali e fare
le fotocopie, presso il
Tribunale di Siracusa
insiste un paradosso. Si sostiene che a
fronte di 132, con varie qualifiche in organico, nei fatti pratici operano invece
139, con un esubero,
secondo il Ministero
della Giustizia, di un
pi 5%. Lesubero
del personale ausiliario, nei fatti pratici,
il frutto della speculazione politica per
formalizzare nuovi
posti di lavoro a nuovi clienti, come
da antica memoria e
siffatto nepotismo;
ma la circostanza
oggi marginale e
non riflette n gli interessi collettivi dei
cittadini, n quelli
diretti dei dipendenti
cosiddetti precari,
ormai entrati a pieno titolo e nel pieno
dellefficienza
sia
lavorativa, sia organizzativa, della pur
precaria
Giustizia
italiana per selezione
e senza sottoprsi al
concorso pubblico.
Giocoforza, ci sono
tra queste ultime figure, che possono
occupare benissimo,
per titoli ed esperienza specifica, i posti
a concorso, come i

In foto, una toga


di magistrato.

La crisi della Giustizia


e quelle ordinarie
speculazioni politiche
tre direttori e i venti
funzionari mancanti,
individuati dopo il
loro pensionamento
o trasferimento; ma
ci non riflette, ovviamente, gli interessi dei politicanti
pro-tempore (nuovi
o vecchi che siano)
che hanno la necessit di reperire sul
mercato nuovi adepti, o quelleffetto
clientelare di facciata che dir si voglia,
oggi tanto in voga.
Il problema dordine organizzativo,
e nella realt dogni
giorno, in maniera
stringente, lintero
apparato giudiziario
soffre. Presso i tribunali penali, le procu-

re, come nellambito


civile, visti i numeri
con i quali gli uffici sono costretti a
confrontarsi, la situazione ormai al
collasso. Mancano le
strutture e il personale a tutti i livelli, anche se, per la verit e
per fortuna, presso il
Tribunale di Siracusa
il problema strutture non sussiste, ma
quello delle figure
professionali mancanti esiste e come.
E senza inutile perifrasi e senza lipocrisia di sorta, questa
la vera emergenza al
palazzaccio di viale Santa Panagia; un
reale problema cui
nessuno ha saputo

Sicilia 7

20 febbraio 2015, venerd

dare risposte e soluzioni adeguate a pi


livelli; ma dove a parole troviamo sempre
pronto il pappagallo politico di turno
allungare la mano
per guadagnare consensi .
Anche gli avvocati nel suo insieme si
sono sempre sbracciati per una fattiva
collaborazione
con gli operatori
giudiziari e con tutte le difficolt organizzative, che ogni
giorno si registrano
nei vari uffici e nelle
cancellerie del Tribunale siracusano, cos
come altrove. Quello
che occorre davvero,
se si voglia realmente

La proclamazione dello stato di agitazione,


gi da qualche tempo attivato nei tribunali
della Repubblica Italiana, per la vertenza
riqualificazione del personale amministrativo, la mancanza di personale e lannosa
questione dei precari della giustizia, e
che nei giorni scorsi ha portato tutti gli
operatori a manifestare simbolicamente,
attraverso lo sciopero bianco e le tante
assemblee congiunte, si assomma ai tagli
degli organici, al blocco dei contratti
dei dipendenti pubblici

porre rimedio ai problemi che affliggono


la giustizia, nella sua
globalit, un processo diretto verso la
risoluzione da svolgere direttamente nel
campo di battaglia,
e non nelle stanze
fredde del Ministero,
attraverso la collaborazione delle parti
in causa, e ascoltando le aspettative e le
problematiche organizzative che arrivano dalla base.
Ci sono poi tutte le
problematiche legate
alla riqualificazione del personale di
cancelleria, con la
conseguente insoddisfazione e scoramento degli addetti che
sono ogni giorni in
trincea a combattere
contro la loro stessa forzata burocrazia; appare oggi pi
che mai necessario
un intervento volto
allaumento effettivo
e radicale del personale qualificato, preparato, e dove appare scontato e chiaro
che, in mancanza di
ci, ogni riforma
destinata a fallire,
viste anche le sfide e
le opportunit che la
tecnologia avanzata
oggi offre al settore.

Stessa cosa per laumento del numero


dei magistrati. Basta
controllare il carico
di ruolo per capire in
quali condizioni sono
costretti a operare;
un lavoro sempre pi
riflesso e subordinato alle statistiche e
al numero di cause
trattate e di pronunce
emesse, con i tempi
ristretti per lo studio
delle controversie e
della sinistra spada di
Damocle della prescrizione.
La
proclamazione
dello stato di agitazione, gi da qualche
tempo attivato nei
tribunali della Repubblica Italiana, per
la vertenza riqualificazione del personale amministrativo, la
mancanza di personale e lannosa questione dei precari della giustizia, e che nei
giorni scorsi ha portato tutti gli operatori
a manifestare simbolicamente, attraverso
lo sciopero bianco
e le tante assemblee
congiunte, si assomma ai tagli degli organici, al blocco dei
contratti dei dipendenti pubblici, alla
mancanza di riqualificazione e gli investimenti necessari a
favore di un ricambio
generazionale, con
all'interno proprio la
grave questione dei
precari, e attendono
ancora le risposte
necessarie da parte
del Ministero della
Giustizia, che, oggi
pi che mai, appare
sordo e distratto, o
forse, meglio dire,
troppo interessato a
far politica.
Di fatto, questa ridda
di problemi irrisolti
oggi pi che mai,
ironia della sorte, sul
banco degli imputati, ma quello che
occorre per uscire
dalla pericolosa palude causata dal silenzio del Palazzo,
uno sforzo comune,
energico e deciso,
dove coinvolgere tutti gli operatori della
giustizia, impiegati,
cancellieri, dirigenti,
magistrati e avvocati,
oltre alla politica, sia
a Siracusa cos come
nel resto dei tribunali
dItalia.

Cronaca di Siracusa

La vicenda legata alla Cir Componenti Sud

Bancarotta: a giudizio
limprenditore
Salvo Montagno
Bancarotta, estorsione e

truffa aggravata. Queste


le accuse per le quali
stato rinviato a giudizio
Salvo Montagno Grillo,
imprenditore ed ex presidente del Siracusa calcio.
Il decreto di rinvio a giudizio stato emesso dal
Gup del tribunale, Michele
Consiglio. Insieme con
limprenditore sono stati
rinviati a giudizio anche
il bolognese Arialdo Poli
di 54 anni, difeso dallavvocato Emanuele Bosco, e
Gianfranco Consiglio di
45 anni, assistito dallavvocato Aldo Ganci, lo stesso che difende Montagno.
Il rappresentante legale

della Cir Componenti Sud,


azienda che realizzava e
vendeva porte blindate,
stato prosciolto dalle
accuse di evasione fiscale, perch per questo
capo dimputazione si sta
celebrando gi un altro
processo. Del mancato
versamento dellIva deve
rispondere Poli, amministratore unico della Cir
dal 16 gennaio 2009 per
un ammontare di circa
500 mila euro. Per il rappresentante della pubblica
accusa, che ha chiesto il
rinvio a giudizio dei tre
imprenditori, Montagno,
Poli e Consiglio, questultimo nella sua qualit

di amministratore unico
della societ Porte & Arredi a partire dal 14 marzo
2008, avrebbero operato la
distrazione dei beni della
Cir pari a 4 milioni 439
mila euro a favore della
Porte & arredi, stipulando
una scrittura privata il 2
settembre 2009 tra le due
societ per il godimento
per 8 anni dellintero
opificio con annessi capannone, uffici, locali
accessori e attrezzature su
una superficie di 10 mila
metri quadrati a fronte di
un canone mensile di 11
mila euro, ritenuto incongruo rispetto al valore dei
beni in questione. Lope-

In foto, Salvo Montagmo Grillo.

razione contestata risale al


30 aprile 2010.
Il solo Montagno Grillo
deve rispondere del reato
di estorsione perch, secondo quanto sostenuto
dalla pubblica accusa,
da amministratore unico
della Cir Componenti Sud,
al momento dellammissione dal gennaio 2008 al
giugno dello stesso anno,
alla cassa integrazione ordinaria avrebbe costretto i
sette dipendenti a prestare
attivit lavorativa a tempo
pieno con la minaccia che,
in caso di rifiuto, li avesse
licenziati. La denuncia,
in questo caso, stata
formulata dagli stessi di-

pendenti, sui quali, per,


pende una querela sporta
dallo stesso imprenditore,
che esclude di avere mai
fatto quelle minacce.
Lultimo capo dimputazione riguarda il solo
Montagno Grillo, ed
relativa allipotesi di truffa
aggravata perch, nellammissione alla cassa integrazione non avrebbe
versato parte delle prestazioni lavorative delle
maestranze.
La prima udienza del
processo, fissata per il 21
maggio prossimo dinanzi
al Tribunale penale di
Siracusa.
R.L.

Al suo posto arriva Marco Di Marco

Trasferita a Catania
il pm Martina Bonfiglio

opo quattro anni di servizio, il sostituto procuratore Martina Bonfiglio


lascia la Procura della Repubblica di
Siracusa. Da luned prossimo, infatti,
prende servizio alla Procura di Catania, dove ha ottenuto il trasferimento.
Bonfiglio ha operato essenzialmente nei
settori dei reati contro il patrimonio e in
quelli ambientali. Lultima sua inchiesta
legata alla Ved di Melilli, mentre di recente ha coordinato le indagini per lomicidio delluomo a Carlentini ad opera
della moglie, e per la coppia che narcotizzava le vittime prima di derubarle.
Ieri mattina il commiato alla presenza

del procuratore Giordano, dei magistrati della Procura e di tutto il personale di


servizio. Al suo posto arriva la prossima
settimana il sostituto Marco Di Marco,
attualmente in servizio presso la Procura
di Enna.
Non muta, quindi, il numero dei magistrati in organico alla Procura della Repubblica di Siracusa. Si attende adesso
larrivo del nuovo procuratore aggiunto,
Fabio Scavone, indicato dal Csm come
sostituto di Claudio Corselli, trasferitosi a Palermo dove ha preso il posto di
procuratore aggiunto al posto di Antonio
Ingroia.

Palazzo di Giustizia.

In corsa con il procuratore di Catania Salvi

l procuratore di Catania Giovanni Salvi e


il capo della procura di Bologna, il catanese Roberto Alfonso: sono tra i favoriti nella
corsa per la nomina del nuovo procuratore
generale di Roma, che deve prendere il posto lasciato libero da Luigi Ciampoli. Devono
vedersela per con una folta schiera di concorrenti, che hanno inviato le loro domande
al Csm, tra cui spiccano diversi candidati di
peso: come per esempio Luigi Riello, sostitu-

Il procuratore Roberto Alfonso


in corsa per la Procura di Roma

to Pg in Cassazione, che stato pm nel processo alla Suprema Corte sull'omicidio della
studentessa Meredith Kercher, e il procuratore aggiunto di Roma, Nello Rossi, titolare di
delicate inchieste, come quella recentissima
sulle banche popolari. Rossi candidato anche ad un altro ufficio importante, rispetto al
quale potrebbe avere anche maggiori possibilit di chance: l'incarico di avvocato generale
della Cassazione. E non il solo a giocare le

due partite. Per i due ruoli concorre anche Eugenio Selvaggi, sostituto Pg in Cassazione e
capo dell'Ufficio per il coordinamento delle
attivit internazionali del ministero della Giustizia, quando alla guida di via Arenula c'era
Paola Severino. La poltrona di avvocato generale in Cassazione ambita anche da Pierfelice Pratis, pure lui sostituto Pg in Cassazione e che per anni stato segretario generale
della Corte Costituzionale.

CULTURA 8

di Paolo Fai

Se il nascere
nascere per la
morte, quanto
strazio devesserci
quando la venuta
un arrivo
senza speranza / quasi gi
unassenza?
Non giunge a
scrivere meglio non esser
nati, Giuseppe
Pettinato,
nella sua densa
e insieme essenziale trenodia per il figlio
Angelo, morto,
ad appena cinque mesi e due
giorni, il 25
giugno 2014.
Delle 23 liriche
di cui si compone la plaquette (Come
una
conchiglia, Morrone
editore, 2014),
6 sono in vita
di Angelo, 17
in morte. Ma
il dolore che
li innerva ha
la stessa torturante intensit,
che nasce dalla
consapevolezza dellindifferibile calvario
fino al factum

20 febbraio 2015, venerd

Sicilia 20 FEBBRAIO 2015, VENERD

Lautore
Giuseppe
Pettinato
uomo
di fede
nella
Provvidenza
divina

Come una conchiglia


che racchiude la perla
est. Che cos
sia, lo dimostrano le date
che scandiscono i tempi di
composizione.
Non c cronologia
progressiva, il prima e il dopo
si mischiano:
lacme gi
nellinizio.
Non
appartiene, per, al
suo orizzonte
mentale la sentenza, troppo
umana, dellE-

dipo a Colono
sofocleo. Pettinato uomo
di fede nella
Provvidenza
divina, sicch,
pur piagato da
una ferita immedicabile,
mai osa alzare, a sfida, gli
occhi al cielo. Solo prega,
una volta, Cristo a non fargli
udire pi la
sua voce / addormenta quel
grido che urla

pi forte. Ma
non c scompostezza
nel
padre-poeta.
La forza della
fede e insieme
la virt consolatrice della
poesia conferiscono un tono
medio e colloquiale alle parole di quelle
nenie che sussurra al piccolo
Angelo: a cullarlo come fosse ancora qui,
col pap, con
la mamma, coi
fratelli.
Un figlio morto , nel sentimento comune,
figura cristica.
E la madre, figura di Maria,
Cos, Pettinato nella poesia
Se
bastasse
una mamma
ritrae la moglie
Nancy come
Maria con Cristo in ginocchio / accartocciata sopra te
stessa / con il
dolore dei suoi
chiodi / conficcati negli occhi
e nel petto.

un quadro vivente di dolore


nel suo essere
e nel suo divenire, di un dolore che strazia
le carni, che fa
sanguinare il
cuore, ma che
nella
parola
poetica trova
la sua sublimazione, e nelle
parole di fede
la sua giustificazione.
Brevi, quelle
nenie,
come
breve fu lesi-

stenza di Angelo. Ma come


una
conchiglia ( il titolo
della lirica di
apertura) nel
mare in tempesta [] ha
il tempo appena di rubare
il suono / alla
sua onda per
ritrovarsi a riva
/ abbandonata
tra la sabbia e
il sole / ma
se lavvicino
allorecchio/
posso
ancora sentirne la
voce. In quella conchiglia
per possibile
leggere qualcosa
daltro,
e di pi alto.
Non un azzardo pensare
che il padre, da
credente quale
, abbia voluto
richiamare, subliminalmente, il simbolo
cristiano della fonte battesimale, con
lacqua purificatrice
del
battesimo, che
apre ad una
vita contro la
quale la morte
riporter uninutile vittoria.

Sicilia 9

societ

Interventi
Festa di
strutturali
di rafforza- Carnevale
mento loca- a Floridia
le o di miglioramento e Carlentini
sismico o,
Due comueventualni
siracusani:
Floridia e Carmente, di
dopo una
demolizione lentini
riunione tenutasi nei rispettivi
e ricostrucon i refezione di edi- enti
renti dei gruppi
mascherati e dei
fici privati
carri, a seguito
,
delle esigenze

Contributi anno 2013


per interventi di prevenzione
Con

avviso pubblico a firma del dirigente dellufficio


tecnico del Comune
di Canicattini Bagni, geometra capo
Giuseppe Carpinteri, si rende noto
che sono pronte le
domande per la richiesta di contributo per lanno 2013
riguardante
Interventi strutturali
di
rafforzamento
locale o di miglioramento
sismico
o,
eventualmente, di demolizione

Canicattini Bagni: mitigazione del rischio


sismico su edifici privati
e ricostruzione di
edifici privati, di
cui allart. 2 comma 1, lettera c)
d e l l O . C . D . P. C .
n 171/2014 del
19/06/2014.
Il presidente della
Regione Siciliana
ha, infatti, determinato di attivare, per
lannualit 2013, il
20% del totale del
finanziamento che
stato assegnato alla

Regione Siciliana
con il decreto del
capo
dipartimento della Protezione
Civile del 04 agosto 2014 (pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale serie generale n 258 del
06/11/2014).
Le domande, da
compilare su modello
scaricabile
dal sito Internet
del Comune www.

comunedicanicattinibagni.it
(dal
men Uffici e Procedimenti sezione
ufficio tecnico o
atti e documenti
sezione avvisi e
gomande), dove
possibile trovare altres il Bando
e lestratto della
Gazzetta Ufficiale,
o ritirabile presso
lUfficio Tecnico,
devono essere pre-

larte di migliorarsi e di sperare

Incontro culturale
dal tema
Felicit e Libert

'Associazione
Nuova
Acropoli propone un incontro culturale dal titolo
Felicit e Libert che si
terr Sabato 21 Febbraio alle ore 18.30 presso la
sede dellAssociazione in
Viale Tunisi 16.
Da sempre luomo si chiede cosa sia la felicit:
forse uno stato danimo
positivo, larte di migliorarsi e di sperare, di alzarsi
e continuare a camminare
nonostante le difficolt,

la capacit di vedere la luce


dopo ogni tunnel oppure
larte di ammettere i propri
difetti e lottare per liberarsene, da qui la relazione con la
libert.
La relatrice, Lucia Sinnona,
svilupper i due affascinanti temi della felicit e della
libert ripercorrendo il pensiero dei maggiori filosofi
classici e contemporanei che
si sono dedicati a capire che
cosa rende luomo felice e libero. Lingresso libero.

Lucia Sinnona.

sentate al Protocollo del Comune


entro il termine perentorio di sessanta giorni naturali e
consecutivi, dalla
da-ta di pubblicazione del dellavviso allAlbo Pretorio
online.
Altre informazioni potranno essere richieste presso
lufficio
tecnico
comunale ufficio urbanistica, al
geom.
Salvatore
Bordonaro o geom.
Emanuele Roccaro.

manifestate da
questi
ultimi,
e in considerazione delle previsioni
meteo
che prevedono
perturbazioni
anche nei giorni
di sabato e domenica prossimi, le amministrazioni hanno
deciso di anticipare la sfilata
del
carnevale
per la giornata
odierna con inizio alle 15.00.
Il maltempo ha
costretto gli organizzatori
a
non
rischiare.
Gi domenica
scorsa la giornata fredda e
con la pioggia
non aveva favorito la manifestazione.
Non sar forse il
giorno migliore, ma quello
che mette d'accordo tutti i rappresentanti dei
gruppi mascherati e dei carri
allegorici.
Per il debutto
del Carnevale
carleontino organizzato
dal
Comune che si
avvalso della
collaborazione
deil
direttore
artistico Alfio
Breci alla manifestazione
parteciperanno
nove gruppi in
maschera.

societ 10

Sicilia 20 febbraio 2015, venerd

Convegno: Le Cam, un nuovo


progetto di salute
Scoprire
attraverso
un convegno
le eccellenze
professionali
del territorio

In foto, l'Istituto Raiti


sotto, la dirigente
Angela Cucinotta

omani pomeriggio alle ore 18, presso i locali dellI.C.


Salvatore Raiti di
Siracusa, via Pordenone, conferenza sul
tema Le C.A.M.
Complementary Alternative Medicine
Omeopatia, Agopuntura, Fitoterapia
Un nuovo progetto
di salute. Relatori:
Prof. Agostino Palmeri, Specialista in
Neurologia e Medicina dello Sport, Presidente del Corso di
Laurea in Medicina
e Chirurgia, Universit di Catania; Dr.
Gaetano Arena, Specialista in Geriatria e
Gerontologia, Membro del Consiglio
Direttivo della Societ Italiana di Medicina Omeopatica;
Dr. Maria Francesca
Spada, Specialista
in Scienza dellAlimentazione e Medicina Bioenergetica.

La conferenza verte
su un tema di attualit a seguito del Decreto Regionale del
novembre 2014, lo
stimolo sulle conoscenze delle "CAM"
nasce e cresce anche
perch questa istituzione frequentata
da alunni "speciali"
ai quali rivolto il
pensiero del Dirigente e dei Docenti che
se ne occupano. Sco-

prire, anche attraverso un convegno con


eccellenze professionali del territorio fino
a che punto le medicine complementari possano offrire
sostegno terapeutico
alle principali patologie contemporanee
attraverso: stimoli di
riflessione scientifica
e strumenti di azione
terapeutica e, al tempo stesso accrescere

il livello di conoscenza
dellorganismo
umano. Se questo
possibile, attraverso l'applicazione del
metodo scientifico
nel controllo dell' efficacia delle terapie
complementari, diverrebbe anche molto
fecondo lasciare contaminare gli ideali
scientifici mediante
modelli epistemologici antichi ed eterodossi. Siamo certi
che con l'entrata in
vigore del decreto
Regionale, anche nella nostra Regione si
potr procedere alla
certificazione di qualit della formazione
in agopuntura, fitoterapia e omeopatia
con percorsi formativi idonei a qualificare
i professionisti che
esercitano tali attivit. Cordialmente. Il
Dirigente Scolastico
- dott.ssa Angela Cucinotta.

20 febbraio 2015, venerd

Canicattini, arrivano
le bibliotechine
del progetto in vitro
L

a biblioteca comunale G. Agnello- Sez. Ragazzi e lasilo nido comunale "Santa Maria Goretti" di
Ca-nicattini Bagni, in collaborazione con le lettrici volontarie del
progetto Nati per Leggere (NpL),
presentano, per domani alle ore 17
nei locali dellAsilo Nido in via San
Nicola Arrivano le bibliote-chine
iniziativa promossa dal Progetto
In Vitro.
Si tratta di 20 libri scelti tra la migliore produzione delleditoria italiana, previsti quale ultima fase di
un ulte-riore step del Progetto In
vitro, promosso dalla Provincia
Regionale di Siracusa, oggi Libero
Consorzio Comunale, del quale
Referente del Protocollo dintessa
del progetto la Dott.ssa Clelia Corsico Dirigente del V settore Socio
Turistico Culturale.
In vitro" un progetto sperimentale di promozione della lettura
per piccoli grandi lettori, ideato e
promos-so dal Ministero dei Beni
ed Attivit Culturali e del Turismo,
con il CEPELL (Centro per il libro
e la lettura), e attuato in collaborazione con UPI, Unione delle Provincie dItalia, ANCI, Associazione
Nazionale Comuni dItalia, AIB,
Associazione Italiana Biblioteche,
Nati per Leggere, e aperto alla collaborazione di esponenti del mondo
della cultura, dellinformazione e
dello spettacolo, interessati a promuovere la lettura dei libri.
Particolare attenzione, dedicata a:
Diffondere tra i pi giovani labitudine a leggere, a scambiare informazioni e confrontarsi sulle letture
fatte;
Potenziare lofferta di lettura, soprattutto nelle realt pi disagiate;
Proporre la lettura come attivit
sociale in grado di coinvolgere le
famiglie e le comunit;
Inserire la lettura allinterno di un
percorso di confronto interculturale;
Riflettere sulle nuove forme di lettura che emergono dal mondo del
web e dal digitale
Alla presentazione sono stati invitati i genitori e i bambini da zero a 3
anni che frequentano lAsilo Nido
co-munale, ed inoltre, la prima
classe della Scuola Materna Statale
e dellIstituto Sacro Cuore di Canicattini Bagni.

Sicilia 11

societ

Vinitaly alla Fiera Internazionale del Turismo


parteciperanno le imprese siracusane

Countdown

allapertura di Vinitaly, la prima fiera


al mondo per il
settore enologico
che questanno si
svolger in contemporanea con
Sol&Agrifood ed
Enolitech. Levento fieristico ospiter, tra i 4.000
espositori attesi,
anche il Comune di Pachino che
questanno si presenta in sinergia
con il Comune di
Noto
seguendo
il principio della
collaborazione e
dell'integrazione
fra comuni limitrofi.
Dal 22 al 25 marzo al Salone internazionale del
vino e dei distillati, alcune aziende
del comprensorio
Pachino-Noto potranno promuovere i prodotti del
territorio aprendo unaltra importante vetrina
finalizzata
alla
promozione delle
eccellenze vitivinicole di zona che
si stanno imponendo nei mercati
nazionali e internazionali. Avviata
proficuamente la
scorsa estate, la
politica di collaborazione tra che
ha trovato forma
nel progetto Comuni amici, amici
in comune con il
quale i comuni del
siracusano,
con
Pachino capofila
, approderanno in
Cina con l'iniziativa da Pachino a
Pechino.
L'iniziativa fa eco
al progetto lanciato dal sindaco Roberto Bruno che
mira a lanciare
il brand Pachino
allExpo 2015 per

Il Comune di Pachino questanno


si presenta in sinergia con il Comune di Noto

rappresentare un
intero territorio e
le sue peculiarit.
Il primo cittadino,
gi lo scorso novembre, ha avviato un dialogo con

triamo il pianeta.
In
programma,
infine, ma non di
certo da ultimo,
la partecipazione
di Pachino, Noto,
Avola e Siracusa

il Salone Internazionale del vino


e dei distillati che
si tiene a Verona, dal 1967, con
cadenza annuale.
Vinitaly si estende

cinquanta degustazioni tematiche


di vini italiani e
stranieri e propone un programma
convegnistico che
affronta le princi-

Avviata proficuamente la
scorsa estate, la
politica di collaborazione tra
che ha trovato
forma nel progetto Comuni
amici, amici in
comune

tutte le realt territoriali, imprenditoriali e associative, per coordinare


lanimazione territoriale in vista
dellExpo 2015, la
pi grande esposizione internazionale planetaria
che si svolger a
Milano dal primo maggio al 30
settembre 2015 e
avr il tema Nu-

alla Fiera Internazionale del Turismo che si tiene


ogni anno a Londra ed considerata frequenza
obbligatoria per
il settore turistico
mondiale,
rappresentando
altres un'ulteriore opportunit di
valorizzazione e
promozione del
territorio. Vinitaly

per oltre 95 000


m, conta pi di
4 000 espositori
lanno e registra
circa 150 000 visitatori per edizione. Il salone raccoglie produttori,
importatori, distributori, ristoratori,
tecnici, giornalisti
e opinion leaders
provenienti da tutto il mondo. Ogni
anno ospita oltre

pali tematiche legate alla domanda


ed offerta del mercato del vino, le
analisi sono condotte dellOsservatori di Vinitaly
Studi&Ricerche.
Oltre alle aree
espositive dedicate ai produttori
di vino, il salone si compone di
workshop, buyers
club ed aree espo-

sitive
speciali
per promuovere
il Made in Italy e
far conoscere sul
mercato le aziende emergenti. Nel
contesto di Vinitaly si organizzano concorsi e
premi internazionali, i pi famosi:
il Concorso Enologico lInternazionale, International Packaging
Competition e il
Premio Internazionale Vinitaly
che assieme allInternational Wine
and Spirit Competition promuove la
divulgazione della
cultura del vino
nel mondo. In
contemporanea al
Salone del vino si
tengono: Sol, Salone Internazionale dellOlio dOliva Extravergine di
Qualit, Agrifood
Club,
Rassegna
dellAgroalimentare di Qualit, ed
Enolitech, Salone Internazionale delle Tecniche
per la Viticultura,
lEnologia e delle
Tecnologie Olivicole ed Olearie.
Vinitaly
inoltre
organizza il fuorisalone Vinitaly for
You, evento winebar aperto a tutti
gli
appassionati
del vino, che si tiene nel centro storico di Verona, nella
suggestiva cornice
del palazzo della
Gran Guardia in
Piazza Bra.
Vinitaly
svolge
anche la funzione
di ambasciatore
del vino italiano
nel mondo attraverso
Vinitaly
in the world che
organizza eventi B2B e B2C nei
principali mercati
internazionali.

SPECIALE 12

Sicilia 20 febbraio 2015, venerd

20 febbraio 2015, venerd

La prima guerra civile dur dieci anni, dal 620 al 630 tra Medina e la Mecca

Il risveglio dellIslam
e il suo ritorno alle origini
E possibile che lIsis si estingua da solo come la Shia
di Santo Lauria

Islam una religione guerriera


che, allorigine, si
espande a est in
Irak, Siria, Iran,
Egitto e a ovest in
tutto il Maghreb
e in spagna e poi
in Sicilia. Limpero islamico va da
Cordova a Baghdad passando per
Palermo. La vita
di questo impero
continuamente tormentata da guerre
civili. I califfi vengono assassinati e
sostituiti dai loro
assassini.
La prima guerra civile dur dieci anni,
dal 620 al 630 tra
Medina e la Mecca.
Alla fine prevalse
la Mecca, citt natale di Maometto,
il quale ne fece
il centro religio-

so mentre Medina divenne centro


politico, passato
poi a Damasco in
Siria. La seconda
guerra civile scoppi nel giugno del
656 quando venne

ucciso il califfo
Uthman ibn Affan, principe dei
credenti, nella sua
casa di Medina e
dur cinque anni.
La pace venne infatti ripristinata

nel 661. Uthman


fu sostituito da Ali,
sospettato daver
partecipato allassassinio. Ebbe allora inizio lo scontro
tra Sciiti e Sunniti.
La terza scoppi

L'apparato sanguinario che dirige Al-Baghdadi ben equipaggiato


LIsis lo Stato Islamico dellIraq e della
Siria, spesso abbreviato in Is, ed un
gruppo terroristico di
natura jihadista guidato da Abu Bakr Al
Baghdadi. LIsis nasce
da Al Qaeda in Iraq
(2004-2006), poi Stato Islamico dellIraq
(2006-2013: al Baghdadi successe ad Abu
Musab al Zarqawi,
capo di Al Qaeda dopo
la morte di Osama Bin
Laden.
Quando al
Zarqawi mor in Iraq,
al Baghdadi divenne il
capo dellIsis.
Lo scopo dellIsis la
creazione di un Califfato nei territori conquistati dai militanti
dello Stato Islamico
in Siria e Iraq: i jihadisti impongono qui
la Sharia, ovvero la
legge islamica. Abu
Bakr al Baghdadi ha
annunciato la nascita
del Califfato, auto-

Che cos lIsis? Come nasce


e cosa vuole lo Stato Islamico

La storia dell'organizzazione jihadista

nel 680 e dur dodici anni. La quarta


guerra civile fu
molto breve: dur
due anni, dal 744
al 746 e si consum in Siria tra le
frazioni yamanita
e qaisyta, prevalse
questultima.
Nuova capitale
dellIslam divenne
Baghdad. Il califfano dellIrak assunse la direzione
politica.
I Buyidi vennero
da Mosul espulsi
e furono riportati
al potere i precedenti sovrani, gli
Hamdanidi. I Fatimidi sconfissero i
Buyidi e governarono Kairouan, in
Ifriqiya, lodierna
Tunisia, e poi lEgitto.
Erano sciiti. Nel
Marocco Idris ibn
Abd Allah aveva
proclamandosi Califfo, nel giugno 2014.
Le basi per la fortuna
dellIsis sono state fondate nel 2012, quando
al Baghdadi sostiene la
nascita in Siria di Jabat
al Nusra, una falange qaedista che come
scopo aveva lidea di
rinnovare la strategia
di al Qaeda imparando
dagli errori commessi
in Iraq.
Allinizio si cerca un
approccio soft con la
popolazione locale, reclutando combattenti
del luogo e non solo
stranieri come invece
faceva al Qaeda. A quel
punto, al Baghdadi decide di fondare Isis, sigla che in Iraq arriver
a sostituire al Qaeda,
e decide che Jabat al
Nusra una branca
di Isis. Allinterno di
Jabat al Nusra si crea
per un conflitto: alJoulani, uno dei capi
del gruppo, si stacca
dallIsis e dichiara di
essere fedele ad Al Za-

fondato il regno
idriside. Nel 789 fu
un capo berbero,
Tariq ibn Ziyad, a
invadere la Spagna
visigotaper ordine
dei califfi omayyadi di Damadco,
socnfiggendo e uccidendo re Roderico. In sette anni
berberi e arabi si
impadronirono di
tutta la penisola.
Fu scelta come capitale Cordova al
posto di Toledo.
Nel 750 in Siria, gli
Omayydi vennero
rovesciati e annien-

tati in una ennesima


guerra civile. Nel
756 Abd al Raman,
un Omayyadi fuggito in Siria si trasfer in Africa dalla
zia berbera e poi in
Spagna. Attacc il
governatore qaisita
Yusuf e si impadron di Cordova che
govern per pi di
trentanni.
La storia dellIslam
caratterizzata da
continue guerre
civili tra le varie
fazioni. Quella che
attualmente si sta
combattendo non

Sicilia 13

SPECIALE

uno scontro di
civilt ma semplicemente una ennesima guerra civile
tra califfato dellIsis e che, oltre il
mondo arabo, tenta
di investire anche
lOccidente.
E bene ricordare
che nel XII secolo
gli sciiti, insistendo
con il loro appello nella difesa di
offesi, calpestati e
defraudati, fondarono la Shia che
aveva lo scopo di
combattere contro
i Crociati ma che in

Abu Bakr Al Baghdadi in due foto pubblicate del Dipartimento di Stato americano.
verit combatteva pagna, allora da Con la fine del co- tornato alle sue
contro i sunniti. un solo guerriero lonialismo si sono origini. Nessuna
Il loro nemico era a piedi pu un re formate le nuove meraviglia, quindi,
la classe dirigente essere terrorizzato, nazioni e alcuni se sono tornate le
sunnita, che inten- bench possegga popoli hanno sco- guerre civili.
devano rovesciare. pi di centomila perto, attraverso E possibile che
le ricerche e gli lIsis si estingua
Furono chiama- cavalieri.
ti Assassini. Ed Mi pare che si tratti studi degli storici da solo come la
ecco un passo di dello stesso prin- e degli archeologi Shia, che non riuun poema persiano cipio dellIsis: Ba- euro-americani, di sc a uccidere tutti
in lode degli As- sta un solo uomo appartenere a ci- i Sunniti.
sassini. Fratelli, pronto a morire per vilt antichissime In ogni caso il prinquando viene lo- terrorizzare lintero come lIram, lirak cipio nel mondo
arabo pare sia semra del trionfo con mondo. La Shia e lEgitto.
la buona sorte da alla fine si estinse Praticamente lI- pre lo stesso: meentrambi i modi da sola come tutti slam, dopo il buio glio un tiranno che
del colonialismo, il caos.
come nostra com- i terrorismi.
wahiri, il nuovo capo
di al Qaeda.
La rete dellIsis per
si espansa al di fuori
dei confini dellautoproclamato Califfato: essendo lorganizzazione terroristica
pi ricca di sempre,
grazie anche al pagamento dei riscatti e a
un forte finanziamento
che deriva dal Qatar,
dove ci sarebbero le
casse dello Stato Islamico, non ha trovato
ostacoli.
Lavanzata
dellIs continua in Iraq
e al momento quasi arrivata a Baghdad.
Intanto, sono almeno
tremila gli occidentali reclutati grazie al
web e convinti a unirsi
alla guerra.
Chi Al-Baghdadi.
Perch Al-Baghdadi,
come si diceva, un
tipo molto carismatico. Di sicuro nato a
Samarra nel 1971. Il
resto un mistero. Il
suo vero nome non lo
sa nessuno. Pare sia

Awwad Ibrahim Ali


al-Badri al-Samarrai.
Le prime foto che lo
ritraggono sono uscite
solo un paio di anni fa.
Vanta un dottorato in
studi islamici, ottenuto
all'universit di Bagdad molti anni fa. E i
suoi miliziani lo dipingono come discendente diretto del Profeta
Maometto. L'ascesa di
Al-Baghdadi cominciata dopo l'uccisione
per mano americana di
Abu Musab al-Zarqawi, allora nemico pubblico numero uno per
Washington in Iraq.
La ferocia dello Stato
Islamico. Al-Baghdadi
la mente di numerose azioni terroristiche
in Iraq (spesso suicide), come gli attacchi
a Mosul nel 2011. Ed
famoso anche per la
sua violenza e crudelt verso i suoi nemici,
come dimostrano i terribili video che circolano online da giorni ma
che sono solo gli ulti-

mi di una lunga serie:


crocifissioni, decapitazioni, amputazioni.
Su di lui gli Stati Uniti
hanno posto una taglia
da 10 milioni di dollari. Attualmente, solo
la testa di un terrorista
vale di pi per Washington, ed proprio
quella del leader qaedista Al Zawahiri (25
milioni).
Armi e soldi. L'apparato sanguinario che
dirige
Al-Baghdadi
ben equipaggiato,
spesso con armi rubate agli americani, e si
finanzia con numerose
azioni illegali, quali
contrabbando e sequestri. Lo scorso febbraio l'Isis ha spodestato
Al Nusra dalla riserva
di gas di Conoco, a
Deir Ezzor, in Siria:
solo questo giacimento, secondo alcuni analisti, frutta ai terroristi
molte decine di migliaia di dollari a settimana. Ma non solo. Il
premier Al Maliki ha

accusato i sauditi e altri stati del Golfo come


il Qatar (che sono wahabiti, cio una branca
del sunnismo radicale)
di finanziare lo Stato
Islamico e altri gruppi
terroristi contro i governi sciiti (come in
Siria, anche se Assad
alawita, una setta sciita).
"Il gruppo jihadista
pi ricco al mondo".
A questo proposito,

qualche giorno fa
passata praticamente
inosservata una notizia
che potrebbe rilevarsi
devastante per il futuro dell'Iraq e dell'intera
lotta al fondamentalismo islamico. Durante l'ultima battaglia di
Mosul, ricca di pozzi
di petrolio, poi conquistata dai terroristi, lo
Stato Islamico ha sottratto (secondo il racconto del governatore

dell'istituto e alcuni
media locali) 429 milioni di dollari durante
l'assalto alla sede della
Banca Centrale, oltre a
un gran numero di lingotti d'oro. Il solo denaro rubato, secondo
alcune stime, potrebbe
fornire i fondi necessari per reclutare 60mila
terroristi all'alto salario di 600 dollari al
mese. E lo Stato Islamico, a questo punto,

rappresenterebbe l'organizzazione jihadista


pi ricca del mondo.
Diventando davvero
una minaccia globale, come lo stata Al
Qaeda. Basti pensare
che Mehdi Nemmouche, l'uomo accusato
del recente attentato al
museo ebraico di Bruxelles, quando stato
arrestato in Francia
aveva con s proprio
una bandiera dell'Isis.
A partire da ottobre
2014, gruppi jihadisti
esterni allIraq e alla
Siria hanno dichiarato la loro affiliazione
allISIS, assumendo
il nome di province
(wilayah) dello Stato
Islamico: tra queste, si
sono particolarmente
distinte per le loro attivit la Provincia del Sinai, attiva nella regione
egiziana del Sinai, e
le Province libiche di
Barqa e Tripoli, che
controllano la citt di
Derna e parte della citt di Sirte in Libia.

societ 14

Un fine settimana di eventi


dedicato ai diversamente abili

Si intensifica-

no le iniziative
per
trascorrere una settimana allinsegna
della
cultura
per
diversamente abili, con i
suoi eventi e
con gli spazi in cui essi
si manifestano,
riveste,
nella societ
contemporanea, un ruolo
primario per
ogni persona,
in
relazione
al percorso di
educazione
permanente,
al piacere e
allintrattenimento, allinclusione nella
societ, proprio perch le
manifestazioni della cultura riuniscono
diversi e molteplici ambiti di crescita
personale,
collettiva, sociale.
Limpegno
delle
offerte
della cultura
essere al
servizio della pluralit e
diversit degli utenti e
provvedere
ad identificare e a soddisfare i bisogni
espressi dai
fruitori,
specie laddove vi
siano esigenze specifiche,
sovente collegate a disabilit o difficolt.
in questottica che lassociazione
Sicilia
Turismo per Tutti, in collaborazione
con
lAssessorato

20 febbraio 2015, venerd

Sicilia 20 febbraio 2015, venerd

Limpegno delle offerte della cultura essere


al servizio della pluralit e diversit degli utenti

alla
Cultura
ed al Turismo
del Comune
di
Siracusa,
la
Sovrintendenza
ai
Beni culturali

di vivere unesperienza culturale in modo


appagante,
soddisfacente
e piacevole in
condizioni di

grafica people of Syracuse:


per
raccontare
insieme
Siracusa
e
condividere la

persone con
esigenze specifiche. Sar
previsto,
infatti,
anche
un servizio di
interpretariato

Si comincia oggi
alle 19, allAntico
Mercato di Ortigia,
lassociazione
Slowmotion ed
il fotografo Roberto
Zampino presenteranno la mostra
fotografica people
of Syracuse: per
raccontare insieme
Siracusa e condividere
la passione
per la fotografia

di
Siracusa,
lassociazione Slowmotion e lassociazione delle
Guide Turistiche, ha promosso, per il
prossimo fine
settimana,
una serie di
eventi e manifestazioni che
consentiranno a chiunque

autonomia.
Si
comincia
venerd
20
febbraio 2015: alle
19, allAntico
Mercato
di
Ortigia, lassociazione
Slowmotion
ed il fotografo
Roberto
Zampino presenteranno la
mostra foto-

passione per
la fotografia.
Sabato
21
f e b b r a i o
2015, dalle 10
alle 13 allAntico
Mercato di Ortigia,
lassociazione
slowmotion terr gratuitamente
un workshop
sulla fotografia anche per

in Lis per le
persone sorde.
Domenica alle
10,30, in occasione della
26^ giornata
internazionale
della guida turistica, il Comune e la Sovrintendenza
di
Siracusa,
in
collaborazione
con

lassociazione
Guide
Turistiche
di
Siracusa, organizzeranno
visite gratuite
del Ginnasio
Romano
sia
per le persone
sorde, grazie
agli interpreti Lis dellEnte Sordi di
Siracusa, sia
per le persone cieche ed
ipovendeti.
Sempre
domenica alle 12
sar celebrata
come ormai
di consuetudine al Santuario
della
Madonna delle Lacrime, la
Santa Messa
anche il Lingua dei Segni, animata
dal Coro delle
Mani Bianche
dellIstituto
Sacro Cuore
di
Siracusa.
Bernadette
Lo
Bianco,
presidente
dellassociazione Sicilia
Turismo
per
Tutti, ricorda,
inoltre,
che
nellambito
dei
progetti
atti alla diffusione
della cultura per
Tutti anche
il Museo Archeologico
Regionale
Paolo Orsi, il
Museo Nazionale Palazzo
Bellomo ed
il Museo del
Papiro Corrado Basile
sono luoghi di
cultura accessibili e fruibili
da parte di tutte le persone
con esigenze
specifiche.

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Nella bagarre finale c posto per la strategia della tensione

Siracusa e Scordia
guerra di nervi
Gli azzurri devono pensare a giocare, a far gol e a vincere
le partite e soprattutto ad ignorare la guerra psicologica
che ha il solo scopo di innervosire lattuale capolista

l ciclismo ci ha insegnato il vantaggio psicologico che


hanno gli inseguitori
rispetto a chi conduce la corsa, specialmente se il vantaggio
striminzito. Chi
avanti spesso si volta
indietro per controllare la distanza che
lo separa da chi sta
dietro e cos facendo
commette lerrore di
indugiare quel tanto che basta per far
guadagnare terreno
a chi insegue. E la
tattica che ha adottato lo Scordia per far
sentire maggiormente il fiato sul collo di
un Siracusa capace
di buone accelerazioni, ma anche di

sciagurate frenate. Il
risultato che le due
ultime partite interne
che dovevano fruttare sei punti ne hanno
fatto guadagnare alla
squadra di Anastasi
soltato due, dimezzando cos il vantaggio che pur non
essendo di tutta tranquillit
assicurava
quel discreto margine che a sette giornate dalla fine lavrebbe messo al sicuro
da qualche eventuale
passo falso, sempre
possibile quando il
campionato imbocca
la dirittura di arrivo e pu succedere
di tutto. Tutto questo ha contribuito a
creare terreno ferti-

le per linsorgere di
un certo nervosismo
che un giorno si traduce nellespulsione
di Contino, unaltra
volta nellespulsione
di Strano, unaltra
volta ancora in ammonizioni stupide o
in altrettanti stupidi
ed evitabilissimi infortuni che stanno
caratterizzando questo finale di campionato. Ad accentuare la pressione che
circonda il Siracusa
concorrono
anche
gli illuminati pareri
di osservatori scarsamente
neutrali
che sulla scorta dei
recenti risultati prevedono un sorpasso
in vetta alla classi-

fica per tacere dei


malumori che sono
affiorati nella tifoseria e che in questo
momento non fanno
bene alla squadra.
Lantidoto migliore
in queste circostanze
quello di contare
sulle proprie forze,
partendo da quel tesoretto di due punti
che va difeso con le
unghie e con i denti e
trasformando le sette
partite che restano in

altrettante finali. Ci
sarebbe un particolare da aggiungere ed
quello che da questo
momento conta anche il numero di gol
messi a segno, perch in caso di arrivo
a pari punti, la differenza reti uno dei
parametri che verranno presi in considerazione. E infine c il
calendario a dare una
mano al Siracusa,
con qualche turno

che, almeno sulla


carta, sembra pi abbordabile. Certo un
Siracusa, con lorganico che si ritrova
e con gli sforzi che
sono stati fatti, non
meritava di trovarsi
impelagato in questa
situazione. Ma ormai
che c non gli resta
che fare di necessit
virt e lottare fino al
fischio finale dellultima partita.
Armando Galea

Pallanuoto, lOrtigia si prepara per il prossimo Pallamano, luned


il sorteggio della Final
match affidandosi a Marco Conti
LOrtigia si prepara alla prossima gara di

campionato in programma sabato pomeriggio, a Salerno, contro la TGroup Arechi


(Arbitri: Bianchi e Piccoli). I biancoverdi,
che ieri sera hanno annullato lallenamento
per il maltempo abbattutosi in citt, hanno
ripreso a nuotare questa mattina agli ordini
del preparatore atletico Marco Conti. Questa sera, invece, scenderanno in vasca per
una partita di allenamento contro la 7Scogli
di coach Aldo Baio.
Per i ragazzi di Gino Leone, quello di sabato pomeriggio in Campania, sar lennesimo test importante in un campionato che,
fin qui, li ha comunque visti protagonisti.
La squadra, seconda in compagnia del Civitavecchia e ad un solo punto dalla capolista
Roma Nuoto, viaggia infatti con unottima
media ed tra le pi in forma del Girone
Sud di A2. Il merito di tutto questo va certamente attribuito alla societ, che sta credendo nel progetto giovani, a Gino Leone,
che riesce sempre a tirare il meglio dai suoi
ragazzi, agli stessi giocatori biancoverdi,
che sono gli artefici dei successi in campo,
e al preparatore Conti, il quale impartisce
con professionalit e rigore i programmi di
allenamento atletico. Proprio questultimo,
al termine della seduta di stamattina, ha ri-

lasciato alcune dichiarazioni sul buon momento della squadra e sul campionato.
Sono davvero fortunato ad avere un gruppo
di ragazzi che reputo dei veri e propri atleti
ha esordito-. Molti di loro li conosco da diversi anni poich provengono dalle squadre
Under. Mi piace constatare, quindi, anche
la continua crescita dei ragazzi pi giovani,
dovuta proprio al fatto che i nostri programmi di allenamento non sono mai improvvisati. Ogni anno, infatti, analizziamo i punti
deboli e cerchiamo sempre di lavorare per
migliorare.
Questo un campionato molto difficile perch, nonostante ci sia un gruppetto di quattro-cinque squadre di vertice, anche le altre
possono rappresentare delle insidie per via
della loro imprevedibilit. Noi ha proseguito insieme alla Roma siamo stati probabilmente quelli pi continui dallinizio della
stagione, senza dimenticare ovviamente anche il Civitavecchia. Nelle ultime settimane
ci siamo allenati tanto per affrontare al meglio le prossime gare che, per noi, saranno
davvero difficili. Nulla gi deciso, quindi,
e sono convinto che anche le squadre che
finora hanno trovato qualche difficolt, nel
girone di ritorno verranno nuovamente fuori
ha concluso Marco Conti.

Si terr luned prossimo a Roma e


dalle ore 15, il sorteggio che definir
il tabellone della Final Eight di Coppa
Italia maschile, in programma dal 27
Febbraio al 1 Marzo al Pala Lo Bello di
Siracusa. Sar possibile seguire le operazioni del sorteggio in live streaming
sul sito www.figh.it.
La Coppa Italia giunge alla sua 30esima edizione e vedr la partecipazione
di Bozen e Pressano per il Girone A
della Serie A 1 Divisione Nazionale;
delle formazioni di Romagna, Terraquilia Carpi e Ambra per il Girone B,
di Junior Fasano - campione in carica
-, Teamnetwork Albatro e Fondi per
il Girone C della massima categoria
maschile. La competizione, dunque, si
aprir coi quarti di finale, per proseguire con semifinali e finali. La formula
prevede gare per il piazzamento al 78, 5-6, 3-4 e 1-2 posto. Per la
Teamnetwork si spera che l'urna possa
regalare una squadra alla portata dei
ragazzi di mister Vinci anche se, le otto
squadre qualificate sono tutte "attrezzate" per arrivare in finale a cominciare
dal Bolzano di mister Fusina.

S.C.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 20 febbraio 2015, venerd

Karate, bronzo per Francesca Cavallaro


ai Campionati Assoluti di Torino
A

l Pala Ruffini di
Torino si disputata
la 50 edizione del
Campionato Italiano assoluto Maschile e la 33 edizione
del Campionato Italiano Assoluto Femminile.
Circa 400 dei migliori atleti di tutta
Italia hanno preso
parte alla massima
competizione
del
Karate a livello nazionale che si sono
dati battaglia su i 4
tatami allestiti. La
Rembukan di Villasmundo del M
Marcello Di Mare
ha partecipato con
7 dei suoi pupilli
del Team agonisti,
sei ragazzi ed una
ragazza che si son
subito fatti valere
in una gara particolarmente difficile
dove sono presenti
anche atleti della
Nazionale Italiana e
numerosi Campioni
Europei e Mondiali.
Giorno 14 la volta
dei maschi che subito hanno vita dura
nonostante la loro
esperienza comprovata in ambito Na-

La giovanissima atleta allenata dal M Di Mare si


imposta nella finale per il 3 posto vincendo per 5-0

In foto, gli atleti della Rembukan con Francesca Cavallaro.


zionale e Internazionale. Niente da fare
per Gabriele Di Pietro, Davide Pizzo,
Giuseppe Alibrandi,
Federico Pizzo, Gaetano Giannone che
nonostante un buon
avvio che fa ben
sperare devono accontentarsi dell11
posto in categorie
con non meno 40
atleti. Nella categoria -84 Kg ottima
la prova di Damia-

no Incognito che su
34 atleti riuscito a
guadagnare il 5 posto prima battendo
il lombardo Botto e
poi perdendo nella
finalina agli ultimi
secondi per 4-3 contro latleta di casa
Ramorino.
Lindomani la volta delle ragazze, la
Rembukan presenta la giovanissima
Francesca Cavallaro
che nella categoria

-53 kg trova 24 ragazze agguerritissime. Ma Francesca


mostra subito i denti, 7-0 alla campana
Santoro, 2-0 alla
lombarda Tralli, 6-3
alla forte atleta umbra Preite Martinez.
In finale di poule
Francesca incontra
la forte laziale Federica Riccardi fresca
Campionessa Europea U21 e dopo una
splendida e corretta

Pallanuto World League, il Settebello


di Campagna torna alla Cittadella
Il Settebello a fine marzo torna a giocare
alla piscina Paolo Caldarella. in programma per il 31 con inizio alle 20 la sfida
contro la Turchia nella penultima giornata
della World League di pallanuoto. Un
appuntamento, gi inserito nel calendario della federnuoto, per il quale romba i
motori il siracusano Valentino Gallo, attaccante mancino del Posillipo, e punto
di forza della squadra allenata dall'altro
siracusano Sandro Campagna. Gallo che
ha smaltito i postumi di una pubalgia sta
contribuendo con le sue reti alla risalita
del Posillipo, risucchiato in zona retrocessione e si candida per l'appuntamento di
fine marzo nella sua Siracusa.
Valentino Gallo al Settebello di Campagna impegnato in questa fase della World
League, nella sperimentazione di alcuni
giovani come Cristiano Mirarchi attaccante della Vis Roma, ci sono anche Croazia,
Montenegro e Francia. L'evento sar orga-

nizzato dalla Fin con Ortigia e Circolo 7


Scogli, societ quest'ultima che gestisce
l'impianto. Al loro fianco anche il Comune. L'ultimo appuntamento con gli incontri di World League alla piscina Paolo
Caldarella stato sei anni fa. Torna la
grande pallanuoto in citt - ha detto il presidente dell'Ortigia, Valerio Vancheri - un
riconoscimento dato dalla Fin, alla nostra
societ e alla collaborazione importante
con il 7 Scogli che ha avuto il merito di riportare questa struttura nelle condizioni di
poter ospitare un evento di questa portata.
Si proseguir poi a luglio con un quadrangolare del Setterosa con altre tre squadre.
Un risultato che secondo il presidente del
Circolo 7 Scogli, Marco Capillo, dar
alla citt un'ulteriore occasione di vi- sibilit a dimostrazione del duro lavoro realizzato nei mesi scorsi per ripristinare le
condizioni di piena efficienza della piscina Paolo Caldarella.

gara deve arrendersi per 2-0. Verr


ripescata e nella finalina per il 3 posto batte per 5-0 la
toscana Baldaccheri
guadagnando una
splendida medaglia
di Bronzo di tutto
rispetto.
"Certo che se due
anni fa mi avessero
detto che sarei diventata campionessa italiana- ha commentato Francesca
Cavallaro- che sarei
entrata in nazionale
giovanile, che avrei
fatto un europeo e
che sarei salita anche sul pi basso
gradino del podio
agli Italiani Assoluti nessuno avrebbe
scommesso neanche
un centesimo, ma
invece tutto ci
successo e mi sono
anche ritrovata ad
essere sul podio insieme ai Big del karate. "Non ho nulla
da perdere" era questa la frase che mi ripetevo prima di ogni
incontro! Ringrazio
i miei compagni di
palestra e il mio maestro che hanno reso
possibile questo altro importante risultato essendo stata la
mia prima esperienza da "senior".
"Sono soddisfatto di
come sia andata la
gara- ha commentato il M Di Mare-si
poteva sicuramente
pretendere
molto
di pi, considerando che la met dei
miei giovani atleti
era per loro la prima volta in questo
tipo di gara dove si
compete dai 17 ai 35
anni. Dispiace il fatto che nelle fila del
Team erano anche
assenti per problemi
di salute due forti
atleti, Chiara Latina
e Giuseppe Cartelli
che sicuramente ci
avrebbero dato delle
belle soddisfazioni,
ma non mancher
occasione.

Ad Avola al
via il V Torneo
di Baskin
Memorial
Davide
Caligiore

partito dal
tensostatico
di
Avola il 5^ torneo
Baskin
Sicilia,
memorial Davide
Caligiore, organizzato dalla Uisp
di Noto, presieduta da Giuseppe
Battaglia.
Il pomeriggio di
festa sportiva ha
visto in gara ben
tre squadre: Superabili Avola,
Avis Avola e la
stessa Uisp Noto.
Vera
battaglia
sportiva
anche
perch la squadra che risulter
vincitrice da qui
alla fine del Torneo, che vedr altre tappe (22 e 29
marzo, 19 aprile,
12 e 24 maggio),
parteciper
alla
fase nazionale in
programma a Rho.
E non c solo
questa particolarit nelledizione
2015, un memorial che vede un
aumento sostanziale di atleti, un
incremento di attenzione da parte
del territorio e sopratutto il grande
veicolo dello sport
per abbattere le
distanze e le difficolt dintegrazione.
Baskin,
basket
integrato,
dove
in campo ci sono
normodotati e diversamente abili,
cestisti
mediamente esperti ed
assoluti
principianti, ma tutti
insieme dentro un
rettangolo di gioco per dare, ognuno come pu, il
proprio contributo
per vincere.

Interessi correlati