Sei sulla pagina 1di 9

Pallanuoto

Cronaca

Bene la Sette scogli


Sconfitta esterna
per lOrtigia

Carabinieri in azione
nel territorio siracusano
Arresti e denunce
A pagina cinque

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina quindici

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
domenica 15 marzo 2015 Anno XXVIIi N. 62 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Cronaca. La Procura di Messina prosegue le indagini a ritmo serrato

Caso Isab: coinvolti anche due


professionisti e un magistrato

Indagano i carabinieri del nucleo investigativo


editoriale

Siracusa
una citt
indignata
di Giuseppe Bianca

Le trasmissioni di appro-

fondimento giornalistico
(dopo lArena questa sera
i riflettori saranno accesi su La /) hanno messo a
nudo uno spaccato politico e amministrativo di
Siracusa del quale avremmo fatto volentieri a meno.
Trasmissioni portate con
mano verso il cortile
senza che nessuno si accorgesse che si trattava di
un tranello mediatico artatamente costruito e scientificamente messo in atto.

Partono i lavori di manutenzione straordinaria


degli edifici scolastici. Il
sindaco ha annunciato.

vrebbe tradito la fiducia


dei datori di lavoro, trafugando denaro e oggetti
preziosi.

A pagina due

A pagina due

A pagina quattro

POLITICA

cronaca

Partono
Badante
rubava
i lavori
nelle scuole in casa
A

di Concetto Alota

Indagini anche a Siracusa

DDA da un anno
sulle tracce
dellecomafia

TACCUINO

Questione
politica
e morale

sismografici della cronaca registrano in questi


giorni larrivo di un terremoto giudiziario con il
coinvolgimento di uomini
delle istituzioni di tutto rispetto e dove si sarebbero
interessati al caso i Servizi segreti italiani e Russi;
fatti direttamente collegati
ai risvolti investigativi sul
caso del consulente infedele.

uella di Massimo Leotta stata soltanto una


denunzia politica; non
intendeva mandare nessuno in galera.

A pagina sette

A pagina sei

di Titta Rizza

Sulle notizie trapelate e pubblicate ieri in merito


allinchiesta sullappalto del servizio sulla raccolta
dei rifiuti e dei diretti collegati, da parte della Direzione Distrettuale Antimafia, si fatto riferimento
ai carabinieri del Comando provinciale di Siracusa.
A pagina tre

Falda inquinata: sindaco


di Melilli il 19 alla sbarra
E fissata per il prossimo 19 marzo la prima udienza davanti al
Tribunale di Siracusa,
del processo che vede
alla sbarra il Sindaco
di Melilli.
A pagina quattro

Cronaca di Siracusa 2
confindustria

Seminario
sul tema
della Aeo
certificazione

Sicilia 15 marzo 2015, domenica

Marted

prossimo alle ore 10 nella sede di


Confindustria Siracusa, si terr un seminario
con i rappresentanti locali e regionali dellAgenzia delle Dogane sul tema della certificazione AEO (Authorized Economic Operator)
riconosciuta dal sistema internazionale del
commercio come affidabile e sicura per gli imprenditori. Lobiettivo di migliorare il dialogo
fra il mondo delle imprese e quello delle doga-

15 marzo 2015, domenica

ne, a partire da una sinergia concreta per un vantaggio


reciproco nel segno dellefficienza e della trasparenza.
Parteciperanno all'evento Ivo Blandina commissario di
Confindustria Siracusa, Giuseppe Napoleoni direttore
regionale delle Dogane di Sicilia, Ferdinando Giordano direttore Area procedure e controlli Dogane della
Direzione regionale, Maria Gatto referente regionale
certificazioni AEO Sicilia e Salvatore Zito referente
AEO dellUfficio Dogane di Siracusa.

editoriale. quel cortile che offende

Citt indignata
I siracusani
pretendono
il risarcimento
di Giuseppe Bianca

Le trasmissioni di ap-

profondimento giornalistico (dopo lArena


questa sera i riflettori
saranno accesi su La
/) hanno messo a nudo
uno spaccato politico e amministrativo
di Siracusa del quale
avremmo fatto volentieri a meno.

Trasmissioni portate
con mano verso il cortile senza che nessuno
si accorgesse che si
trattava di un tranello
mediatico artatamente
costruito e scientificamente messo in atto.
Quello che ci manca
il nome e cognome
dei mandanti, se davvero ci fossero. A chi
ha giovato tutto questa

gran cassa? Di certo


no n ai siracusani e al
prestigio della nostra
citt. Una vera e propria arena e stasera una
gabbia, dove non cerano e non ci saranno
n tori n toreri e lunico incornato sar il
popolo siracusano, additato a cattiva ragione
a simbolo di furberia,
intrallazzo ma anche

Dal Vermexio
fanno spere che
nessun investigatore si visto al
palazzo Vermexio

Qui sopra, la trasmissione LArena.

di dabbenaggine.
Non solo Siracusa
dove accadono scandali perduranti gi da
quindici anni. La legge
regionale numero 30
del 2000, che regola
la materia dei gettoni di presenza nelle
commissioni e altro,
arrivata per ultimo
in Sicilia. Anzi proprio lArs ha raccolto

ta in questi giorni e i lavori partiranno dalla scuola di Cassibile.


Seguiranno a breve gli interventi
di manutenzione straordinaria su
altri edifici scolastici della citt, in
ordine di priorit alle emergenze,
partendo dalla scuola Archimede.
Il 19 aprile inoltre si concluder la
gara per la ristrutturazione della
scuola Chindemi, plesso via Temistocle, in modo da poter cominciare i lavori entro l'estate.
Intanto il sindaco, con lassessore
alle Politiche scolastiche, Valeria
Troia, hanno ricevuto stamani a
Palazzo Vermexio una delegazione di genitori degli alunni dellIstituto comprensivo di Cassibile,

sce di popolazione individuate a partecipare alla campagna di


prevenzione gratuita rispondendo allinvito che arriva a casa
per lettera e sottoponendosi ai controlli. Il convegno organizzato dal Centro gestionale screening di cui responsabile Sabina Malignaggi. Relazioneranno il direttore generale
dellAsp di Siracusa Salvatore Brugaletta, il direttore sanitario Anselmo Madeddu, la responsabile del Centro screening
Sabina Malignaggi, il responsabile dellUnit operativa Educazione alla Salute Alfonso Nicita e Katjusa Messina medico
ginecologo del Centro Screening.

Inchiesta sui rifiuti: DDA


da un anno in allarme

le rimasuglie di tutte
le regioni dItalia per
costruire un capolavoro dingegneria
politica. Legge che
stata votata a maggioranza e che nel 2011
a voto segreto fu confermata in toto perch
furono rigettate alcune
proposte di modifica e
di adeguamento. Per
rimanere nellambito

Parte la manutenzione
straordinaria
degli edifici scolastici

i lavori di manutenzione straordinaria degli edifici


scolastici.
Il sindaco Giancarlo Garozzo
ha annunciato sulla sua pagina
Facebook, come accade ormai
sempre pi spesso, di voler dare
priorit a un'emergenza condivisa anche con i presidenti dei
Consigli d'istituto, ossia i rappresentanti dei genitori delle
scuole della citt, all'interno di
un tavolo sulla "Buona scuola"
che da mesi lavora per affrontare le problematiche relative gli
istituti e validare le proposte.
La gara sulla manutenzione
straordinaria stata aggiudica-

uesta mattina alle ore 9,30 nel salone della Parrocchia S. Giuseppe di Cassibile si terr una conferenza pubblica sul programma di
screening per la prevenzione dei tumori della mammella, del colon
retto e del collo dellutero promossa dallAsp di Siracusa. Lobiettivo
proseguire su tutto il territorio provinciale a diffondere la cultura
della prevenzione sensibilizzando i cittadini che rientrano nelle fa-

Cronaca di Siracusa

POLITICA. tutto riprende dalle dichiarazioni di cavarra

lo ha annunciato il sindaco su facebook

Partono

Cassibile: in parrocchia screening


contro i tumori alla mammella

Sicilia 3

accompagnata dai consiglieri Giuseppe Casella ed Antonino Trimarchi. Concluso liter amministrativo della gara per i lavori di
manutenzione straordinaria degli
edifici scolastici, gli interventi previsti cominceranno proprio dalla
Falcone e Borsellino.
Sullargomento lassessore Valeria Troia ricorda come lamministrazione, sin dal suo insediamento, abbia lavorato accanto ai
dirigenti scolastici e ai presidenti
dei Consigli di Istituto per venire
incontro alle esigenze delle scuole.
Tra queste, le problematiche legate alledilizia scolastica, costituiscono una nostra priorit.

delle inchieste e degli


scandali di Palazzo,
Roma non da meno,
anzi si dimostra essere la capitale dItalia
come la capitale della
corruzione
politica,
sociale ed economica.
Non per tutto questo di
cui si parla sui giornali
e in tv, Roma perde il
suo fascino, la sua bellezza, e nemmeno turisti. Allo stesso modo, il
cortile di questi giorni
non pu e non deve
scalfire limmortalit
di Siracusa. E il caso
che il vertice di palazzo Vermexio si attivi a
chiedere una trasmissione riparatrice alla
Rai per i danni morali
e dimmagine ricevuti
da tutti noi siracusani
che non ci riconosciamo in questo gruppetto
di amministratori pubblici che, allardore
del narcisismo, hanno
sacrificato la collettivit in cui vivono e
che dovrebbero amministrare. I siracusani
confidano nellazione
giudiziaria intrapresa
dal procuratore Francesco Paolo Giordano,
per fare chiarezza in
questo guazzabuglio e
non solo in questo. La
sommossa silenziosa
pretende pulizia e un
ritorno alla sovranit
popolare.

di Concetto Alota

Sulle

notizie trapelate e
pubblicate ieri in merito
allinchiesta sullappalto
del servizio sulla raccolta dei rifiuti e dei diretti
collegati, da parte della Direzione Distrettuale
Antimafia, si fatto riferimento ai carabinieri del
Comando provinciale di
Siracusa, ma, in effetti, si
tratta di altro nucleo investigativo, sempre dellArma dei carabinieri. Stessa
cosa per quel che concerne la documentazione
acquisita che era gi in
possesso di diversi organi giudiziari, e o forze di
polizia, e per competenza trasmessi alla DDA di
Catania; ma i riferimenti
alla documentazione sui
fatti connessi o della gara
d'appalto dei rifiuti potrebbero avere due circostanze
diametralmente opposte e
date diverse in relazione
temporali e riferite a chi
di dovere, di cui nessuno
pu averne conoscenza. Si
tratta, ovviamente, di notizie sensibili per le quali
vige lassoluto riserbo e i
riferimenti sui documenti
acquisiti potrebbero essere
stati richiesti in altre sedi e
in data anteriore all'attenzione odierna.
Nella fattispecie, lindagine iniziata, come abbiamo scritto da queste stesse
colonne circa un anno fa,

In foto, palazzo Vermexio.

subito dopo la denuncia


fatta dallonorevole Pippo Zappulla, con i riferimenti a situazioni esistenti
nellambito mafioso sul
controllo del ciclo dei rifiuti, ma che interessava
anche aziende del siracusano, dal procuratore della Repubblica di Siracusa,
Francesco Paolo Giordano, mentre gi la Direzione Distrettale Antimafia di
Catania aveva aperto un
fascicolo collegato e chiese alla Procura di Siracusa
il trasferimento della documentazione di riferimento per la competenza
specifica, poich i riferimenti giuridici erano poggiati sullassociazione mafiosa, o ecomafia che dir si
voglia. Poi, in merito alle
dichiarazioni del consigliere comunale, Salvatore Cavarra, quelli riportati
nellarticolo a conferma
di quanto gi acquisito
nellinchiesta gi avviata
dalla Procura di Siracusa
e nel proseguimento in
quella dei magistrati della

DDA di Catania e tuttora


in corso, che potrebbero decidere di ascoltare il
focoso consigliere siracusano; dichiarazioni per
le quali sar certamente
sentito nei prossimi giorni
come persona informata
dei fatti, in applicazione a
precise norme di legge che
regolano la materia; linchiesta, circa un anno fa,
fu raccomandata dalla
Commissione
Nazionale Antimafia ancor prima
dellultima visita in Sicilia, quindi a Siracusa, ma
per la cronaca gi le varie
DDA avevano in mano il
quadro della situazione
dellintera Sicilia, Siracusa
compresa. Il procuratore
Giordano e il suo collega
Salvi, hanno pi volte parlato di attivit dindagine
della DDA per la possibile infiltrazione mafiosa
nel territori siracusano,
cos come nella relazione
presentata in occasione
dellaudizione dinanzi alla
Commissione Nazionale
Antimafia. Nella fattispe-

cie, lattenzione del Procuratore della Repubblica


di Siracusa, aveva gi da
tempo disposto lacquisizione di ogni riferimento
verso le notizie di reato, in
primis articoli dei giornali
e tutta la cronaca inerenti
fatti e circostanze dinteresse giuridico, e dove
sono finite nei rispettivi fascicoli dindagine tutti gli
articoli di merito. Intanto,
da palazzo Vermexio una
nota informa che non risulta che investigatori inviati della Procura etnea
si siano presentati negli
uffici al primo piano di
palazzo Vermexio n nei
giorni scorsi n in passato. Nessuno, per la verit
ha detto il contrario.
Ora la volta della Commissione
Parlamentare
d'inchiesta sul Ciclo dei
rifiuti che si riunita a Catania nei giorni scorsi a occuparsi del ciclo dei rifiuti;
nelloccasione stato analizzato il lavoro fatto nelle
varie inchieste delle Procure siciliane e delle competenti Direzioni Distrettuali
Antimafia. Siracusa, per la
cronaca, stata tra le prime
Procure a guardare con la
giusta attenzione il fenomeno. Nelloccasione tutti
i rispettivi Procuratori convocati hanno confermato il
pericolo dell'infiltrazione
mafiosa nell'intero ciclo
dei rifiuti, mercato che in
Sicilia ha un valore economico di rilievo, e il conseguente pericolo dei risvolti
mafiosi di antica memoria
in caso di necessit.
In questo senso i segnali
raccolti - hanno dichiarato tra le altre cose i componenti, la Commissione - sono preoccupanti e
mostrano un quadro che
richiede una fortissima at-

tenzione, anche sul fronte


della lotta alla corruzione,
strada maestra percorsa
dalla mafia per il controllo
delle attivit economiche
chiave, come la gestione
dei rifiuti e il ciclo delle acque".
La Commissione Nazionale Antimafia si pi volte
occupata dellindagine sul
rapporto tra mafia e politica in generale, e alla sua
articolazione nel territorio
siciliano negli organi amministrativi, con particolare
riferimento alla selezione
dei gruppi dirigenti politici,
allinterno delle istituzioni
e delle candidature per le
assemblee elettive, sia riguardo a quelle sue manifestazioni che, nei successivi
momenti storici, hanno determinato delitti e stragi di
carattere politico-mafioso;
il monitoraggio sui tentativi
di condizionamento e dinfiltrazione mafiosa negli
enti locali e la proposta di
misure idonee a prevenire e
a contrastare tali fenomeni,
verificando l'efficacia delle
disposizioni vigenti in materia, con riferimento anche
alla normativa concernente
lo scioglimento dei consigli
comunali e provinciali e la
rimozione degli amministratori locali. Siracusa
entrata in questottica condizione per le pretese intimidatorie ricevute e denunciate a tutti i livelli, specie
dallon. Pippo Zappulla, e
soprattutto dai tanti attentati contro uomini dellamministrazione politica locale.
In questottica potrebbero
entrare anche le dichiarazioni fatte nel merito dai
consiglieri comunali del
Vermexio. Ma sui rifiuti
mafia e politica hanno sempre avuto gli stessi identici
interessi. Come avviene in
queste circostanze, le inchieste giudiziarie con implicazioni mafiose scorrono
sottotraccia per evidenti
questioni di opportunit
dindagine; nel caso specifico venuta fuori a causa
della vicenda Gettonopoli
per la quale sono emerse
polemiche a iosa.
Concetto Alota

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 15 marzo 2015, domenica

15 marzo 2015, domenica

cronaca. alla sbarra il sindaco di melilli

Falda inquinata: al via


il processo in Tribunale

Le famiglie di Citt Giardino furono costrette


a usare acqua con presenza di idrocarburi

E fissata per il prossimo 19 marzo la prima udienza davanti alla


Sezione penale del Tribunale di Siracusa, del
processo che vede alla
sbarra il Sindaco (sospeso) del Comune di Melilli, Giuseppe Cannata,
chiamato a rispondere
del reato di omissioni di
atti dufficio, per la vicenda legata allinquinamento dei pozzi dellacqua da idrocarburi in
localit Citt Giardino;
prodotti petroliferi fuoriusciti, come si accerter solo dopo, dal parco
serbatoi della raffineria
Isab Erg-Med di Marina di Melilli. Vicenda
che risale al settembre
del 2012, quando i tecnici dellArpa, in uno al
Nucleo di polizia municipale del Comune di
Melilli, la Sezione del
Nas di Ragusa e del Nictas dellAsp di Siracusa,
effettuarono una seria di
ricognizioni per lindividuare, tra i pozzi esistenti
in Contrada Spalla (Citt
Giardino), inquinati da
contaminanti aromatici,
benzina semiraffinata, al
fine di accertare le reali
condizioni del fenomeno
dellinquinamento
di tanti pozzi dellacqua, segnalato da privati cittadini, nonch da
unauto denuncia della
direzione dellIsab ErgMed.
Il sindaco di Melilli,
secondo laccusa rappresentata dal sostituto procuratore, Magda
Guarnaccia,
avrebbe
emesso con forte ritardo
lordinanza con la quale
si denunciava linquinamento da idrocarburi
dei pozzi dellacqua, nel
territorio della popolosa
Frazione del Comune di
Melilli, Citt Giardino.
Venti i pozzi campionati, nove privati tra,
uno pubblico denominato Cannizzo, dove
fu accertata la presenza
didrocarburi nellacqua

di falda; la stessa contaminazione da composti


aromatici fu riscontrata
in una fascia estesa di
circa sedici ettari nella
dorsale nord-ovest/sudest.
Gli inquirenti riscontrarono tra laltro che un
numero elevato di pozzi tra quelli campionati
non erano autorizzati a
prelevare lacqua, quindi abusivi.
Il decreto che disponeva il giudizio fu emesso
dal Gip del Tribunale di
Siracusa, Michele Consiglio, nelludienza; nella stessa circostanza il
legale difensore del Sindaco di Melili, Giuseppe
Cannata, avv. Simona
Russello, aveva sostenuto lestraneit ai fatti del
proprio cliente.
Le indagini evidenziarono, a seguito delle accuse di alcuni consiglieri
comunali, come il Sindaco di Melilli sarebbe
stato troppo lento e inadeguato sulle decisioni
da prendere e peraltro

In foto, il sindaco di Melilli, Giuseppe Cannata.

sollecitate da interrogazioni in aula il giorno 8


dicembre del 2012 dai
consiglieri
comunali
Annino e Cannella.
Per la stessa vicenda finirono sotto accusa cinque
tra capi reparti e dirigenti della raffineria dellIsab Erg-Med di Marina
di Melilli, con la richiesta di rinvio a giudizio,
per Giancarlo Cogliati,

direttore allepoca dei


fatti dello stabilimento
dellIsab Erg-Med, Antonio Amato, dirigente
della movimentazione
dei prodotti petroliferi,
Luigi Scalisi, dirigente e responsabile della
Sicurezza e Ambiente,
Giuseppe Petrillo, capo
reparto e responsabile del Parco serbatoi
per lo stoccaggio degli

la denuncia sporta dal figlio delle vittime

Ruba soldi e un orologio


Denunciata una badante
A

vrebbe tradito la fiducia dei datori di lavoro, trafugando denaro e oggetti preziosi. Ma stata individuata
e denunciata. Sono stati i poliziotti
della squadra Mobile della Questura
di Siracusa a notificare allindagata,
R.G. di 49 anni, il provvedimento
emesso dalla Procura della Repubblica di Siracusa. Secondo quanto
ricostruito dagli investigatori, la
donna, di origini marocchine, ma da
tempo residente a Siracusa, avrebbe
approfittato delle sue mansioni di
badante presso labitazione in cui
prestava servizio per impossessarsi
di un orologio prezioso e altri piccoli oggetti. Pensava di passarla liscia,
ma non ha fatto i conti con il figlio
dei datori di datori di lavoro, il quale, sospettando della badante, aveva

lasciato a vista in casa una banconota da 50 euro, sparita subito dopo. E


stato quasi del tutto consequenziale
addossare i sospetti sulla badante,
che hanno proceduto a denunciare.
Messa alle strette dagli investigatori,
la badante infedele ha ammesso le
proprie responsabilit e ha restituito un orologio di pregio, del valore
di circa 3 mila euro, sottratto ai suoi
datori di lavoro.

idrocarburi, e Leonardo
Gambino, responsabile
delle relazioni esterne.
Al centro delle indagini, avviate dalla Procura della Repubblica di
Siracusa nellaprile del
2012, lo stato del parco serbatoi dello stabilimento Isab Erg-Med;
in particolare, la documentazione relativa alle
manutenzioni che erano
state eseguite sui serbatoi da diciottomila metri
cubi ciascuno, dove sono
stoccate idrocarburi. Secondo gli inquirenti, la
benzina raffinata sversata e finita nella falda acquifera sarebbe fuoriuscita dal serbatoio S534
e infiltrata nel sottosuolo
attraverso la criccatura
della lamiera del serbatoio che form un foro
del diametro multiforme
di tre millimetri. Infatti,
nel fascicolo dellinchiesta furono decisive per le
indagini le analisi approfondite e mirate eseguite
dallArpa.
I reati ipotizzati sono
disastro colposo, avvelenamento delle acque
di falda, omissione di
misure atte a contenere
linquinamento dei pozzi idrici e dellambiente,
in concorso tra loro. Gli
inquirenti avrebbero tra
laltro accertato che lautodenuncia da parte della
direzione della raffineria
dellIsab Erg-Med arriv
dopo quattro anni dalla
conoscenza della prima
perdita didrocarburi da
uno dei serbatoi. Secondo laccusa, ognuno per
la propria competenza e
responsabilit, avrebbero in concorso tra loro
omesso
dolosamente
dal 2008 al 2012 dintervenire per fermare lo
sversamento di prodotti
petroliferi semiraffinati nella falda acquifera.
Di fatto, costrinsero i
cittadini residenti nella
frazione del comune di
Melilli, Citt Giardino,
a usare acqua che fuoriusciva dai rubinetti per
cucinare la pasta e tutti
gli alimenti, per lavarsi,
cos come per tutti gli
altri usi domestici, compresa lirrigazione degli
orti, inquinata da benzina semiraffinata.
Lavvio della fase conclusiva delle indagini da
parte della Procura della
Repubblica di Siracusa
fu formalizzato nel luglio del 2014.
Marco Giusti

Sicilia 5

Cronaca di Siracusa

CRONACA.
L'opera
di controllo
stata eseguita
nelle aree
pi sensibili
della cittadina
a sud della
provincia
di Siracusa
Nella foto, la refurtiva
sequestrata
dai poliziotti.

Pachino: controllo a tappeto


del territorio, tre denunciati
Gli agenti della Po-

lizia di Pachino, a
seguito di scrupolose
attivit investigative,
hanno
denunciato
tre persone in stato
di libert: un giovane S.P. pachinese, di
23 anni, gi noto alle
forze di polizia, per
furto in abitazione
aggravato in concorso, un minore, di 17
anni, per il reato di
furto in abitazione
aggravato in concorso e donna S.R.
anchella di Pachino,
di 26 anni, per il reato di ricettazione. I
tre giovani sono ac-

cusati di essere i principali autori di furti in


abitazione commessi
recentemente nel territorio pachinese. Le
indagini hanno acclarato che i due soggetti, nellesecuzione di
un medesimo disegno criminoso, avevano preso di mira
diverse abitazioni di
Pachino, impossessandosi di oro e altri
monili, provvedendo
a piazzarli, in un secondo tempo, presso
un compro oro, nella
consapevolezza della loro provenienza
delittuosa e al fine di

trarne profitto. Lattivit investigativa,


supportata da immagini estrapolate da
un impianto di video
sorveglianza, e le informazioni acquisite
nellimmediatezza
degli eventi criminosi, permettevano agli
investigatori di arrivare allidentificazione degli odierni indagati. La refurtiva, di
un valore complessivo di circa 1000 euro,
stata restituita alle
vittime. Sempre a Pachino, ieri nellambito delloperazione
denominata Trina-

cria, con lausilio di


tre pattuglie del Commissariato di Pachino, insieme a personale della Polizia
Stradale, delle Guardie Forestali della di
Polizia provinciale
e della Polizia Municipale, coordinate
Dirigente del Commissariato, hanno attuato un servizio straordinario di controllo
del territorio con la
finalit quella della
prevenzione dei reati
contro il patrimonio
e le contestazioni
delle violazioni del
Codice della Strada.

Le pattuglie impiegate hanno concentrato la loro sinergica


azione nelle seguenti
aree cittadine di Pachino: Via Rattazzi,
Via Curcio, Quartiere San Giuseppe,
Pascoli, centro citt,
area rurale c.da Granelli, Pianetti, Cozzi.
Sono stati effettuati
vari posti di controllo
con identificazioni di
persone ed ispezione
di mezzi, conseguendo complessivamente
i seguenti risultati: 90
persone controllate;
70 veicoli controllati; 9 sanzioni ammi-

nistrative di cui una


per mancata copertura assicurativa obbligatoria, mancanza
di carta circolazione,
una per mancanza di
targa, due per mancato uso delle cinture
di sicurezza e tre per
mancata
revisione
periodica. Effettuati
2 sequestri amministrativi e fermi amministrativi; due segnalazioni per possesso
di modica quantit
di stupefacenti; due
perquisizioni e infine nove persone sottoposte ad obblighi
controllo.

Sei arresti operati fra Francofonte, Lentini e Carlentini

Servizio di perlustrazione
nella zona Nord della provincia
Nellambito

dei servizi coordinati dalla


Compagnia carabinieri di Augusta nei comuni di Lentini, Carlentini e Francofonte e
volti ad implementare lattivit preventiva,
stato predisposto un massiccio dispositivo di controllo del territorio con militari in
uniforme e in borghese nel corso del quale sono state condotte mirate perquisizioni domiciliari, controlli della circolazione
stradale e dei soggetti sul cui conto pendevano pregiudizi penali.
Allesito del servizio per sei persone sono
scattate le manette: G.C., 52enne lentinese, poich, a seguito di una perquisizione
domiciliare, veniva trovato in possesso di
un fucile da caccia privo di matricola e 6
dosi di cocaina pronte per essere spacciate; S.B., 34enne francofontese, che si era
allontanato dalla propria abitazione dove

era ristretto agli arresti domiciliari; G.D.B.,


20enne lentinese, poich a seguito di una lite
con altre tre persone, aveva opposto ferma
resistenza ai militari intervenuti sul posto;
G.C., 53enne lentinese, poich sorpreso in
un fondo rurale mentre asportava vario materiale agricolo; G.C.G., 42enne romeno senza fissa dimora, poich, allinterno del pronto soccorso dellospedale di Lentini, ove era
stato trasportato per un malore, aveva dato
immotivatamente in escandescenze aggredendo i sanitari, per poi opporre ferma resistenza ai militari intervenuti su richiesta del
nosocomio; S.B., 30enne lentinese, poich a
seguito di un controllo stradale veniva accertato che a suo carico era pendente un mandato darresto emesso dal tribunale di Siracusa.
Due degli arrestati sono stati tradotti presso la casa circondariale Cavadonna di

In foto, pattuglia dei carabinieri.

Siracusa, mentre gli altri quattro sono stati


sottoposti agli arresti domiciliari. Nel corso
dei servizi sono state altres controllate 87
autovetture e 112 persone, elevate 19 contravvenzioni al C.d.S., con sequestri e ritiri
delle carte di circolazione.

societ 6

Sicilia 15 marzo 2015, domenica

Gettonopoli: una questione


politica ma anche morale

Come si riacquista verginit? Certamente con le dimissioni dei consiglieri


vigila sullattivit
Quella di Massimo

Leotta stata soltanto una denunzia politica; non intendeva


mandare nessuno in
galera.
Non lhanno capito
i cinque che si son
fatti arrostire a fuoco lento da Giletti
nella sua Arena.
Posso capire il consigliere Palestro che
ha sposato per suo
mestiere che fra
laltro fa molto bene
la legalit; posso
giustificare il consigliere Cavarra che a
quanto ha fatto capire un operaio e che
non pu perdere una
giornata di lavoro; per non posso
perdonare alla segretaria provinciale
del PD di non aver
capito che la questione non era sulla
legalit o meno del
gettone di presenza,
ma se era giustificabile sul piano morale una spesa di 650
mila euro e se una
citt di centomila
abitanti abbisognasse di oltre mille e
duecento riunioni di
commissioni consiliari: la questione
era esclusivamente politica, e gira e
gira e gira si fatta
arrotare dalla precise domande di un
giornalista rodato
che voleva fare un
scoop televisivo e
lha fatto a spese del
Consiglio Comunale di Siracusa, e purtroppo anche dei siracusani che si sono
scelti questo tipo di
loro rappresentanti .
Non credo a risvolti penali perch il
Giudice Ordinario
non pu giudicare
lattivit di un corpo
amministrativo, tranne per fatti
eclatanti come un
falso in verbale: si
d per presente un
consigliere che invece a nuotare in
piscina. Ma la re-

Non mi risulta
che ci sia stata
una richiesta di
un qualche gruppo consiliare o
di singolo consigliere di prevedere nel bilancio
del Comune di
Siracusa una
spesa di oltre
800 mila euro
per gettoni di
presenza dei
consiglieri

In foto, seduta del


Consiglio comunale.

sponsabilit politica
c, ed enorme.
Ma soltanto dei
consiglieri comunali
oppure come si suol
dire il pesce puzza
dalla testa?
Non mi risulta che ci
sia stata una richiesta di un qualche
gruppo consiliare o
di un qualche singolo consigliere di
prevedere nel bilancio del Comune di
Siracusa una spesa
di oltre 800 mila
euro per gettoni di
presenza dei consiglieri comunali.
Se non c stata
una richiesta partita
dallAula Consiliare, vuol dire che il
bilancio stato cos
presentato dal sin-

daco.
Il nostro sindaco
invece di andare a
mettere 800 mila
euro nel capitolo di
bilancio per lattivit sociale o per
la riparazione delle
buche delle strade,
ha pensato che era
meglio avere alleati
i 40 consiglieri comunali imbandendo
per loro una mensa
da mille e ottocento
euro al mese; li ha
invitati a banchetto e loro vi si sono
seduti. Alcuni in
prima fila mangiando dallaperitivo al
dessert, altri molto pi modesti in
ultima fila appena
appena per sentire soltanto lodore

delle pietanze sulla


tavola.
Il sindaco dir che
ha messo in bilancio una spesa collaudata da decenni
di sindaci di centro
destra; ma il PD non
e il nuovo; non e il
buono; non e il meglio?
Che necessit ha
un sindaco che pu
contare su una larghissima maggioranza di accattivarsi a suon di soldi
pubblici e quindi di
noi contribuenti i 40
consiglieri comunali? Ma la figura pi
ineffabile quella
del presidente del
Consiglio Comunale che ha uno stipendio mensile ugua-

le, o quasi uguale,


allappannaggio del
sindaco: e parliamo di migliaia e
migliaia di euro al
mese. In tutta questa
vicenda ha cercato
il nostro buon Antonio Sullo di defilarsi
quanto pi possibile; nessuno ha fatto
il suo nome; non ha
inteso di scendere in
lizza di presentarsi
lui alla trasmissione dellArena per
difendere i 40 consiglieri comunali e
lonore di una intera
Citt.
Se n stato zitto
come se non esistesse la figura del
presidente del Consiglio
Comunale
quello che regola e

dei consiglieri comunali.


Or, il presidente
di un consesso,per
esempio la Camera o il Senato,viene
scelto fra i componenti pi autorevoli: il Senato ha scelto
chi e stato per tanti
anni in prima fila
nella battaglia alla
mafia; quella vera
non quella a parole tipo Camera di
Commercio di Palermo.
Mi dicono tutti che
Sullo sia un gran galantuomo; ma questo basta a creare
quellautorevolezza che gli avrebbe
consentito di chiamarsi i presidenti
delle commissioni
consiliari per ordinare loro di smettere
con le convocazioni giornaliere o per
chiamarsi i singoli
consiglieri e tirare
loro le orecchie?
I 39 suoi colleghi
hanno fatto tutto
quello che hanno
voluto.
Come si riacquista
verginit? Io credo
con le dimissioni;
senza scampo di
tutti,come
hanno
fatto ad Agrigento,
anchessa citt della
Magna Grecia: soltanto che anche in
questa citt sorella
il magna stato
inteso come magnare e non come grandezza.
Titta Rizza

lico quanto significativo - dichiara Liliana Maniscalco


Responsabile Regionale - Si sono distinti per iniziative
quotidiane o vere e proprie imprese, finalizzate alla tutela
dei migranti ed alla sensibilizzazione sull'argomento.
Gaia Ferrara, presidente dellassociazione Viandando,
premiata per la forza di una mente che pensa, di un cuore che batte e di due gambe che pedalano per la tutela dei
diritti e che danno un significato di condivisione profonda e di apertura verso l'umanit da parte dello sport, ha
percorso l'estate scorsa, 1.200 km in bici in memoria dei
Fantasmi di Portopalo, i quasi 300 migranti morti.

Cronaca di Siracusa

dopo larresto del docente Geraci

Caso Isab: coinvolti


avvocato, ingegnere
e un magistrato
I

sismografici della cronaca registrano in questi giorni larrivo di un


terremoto
giudiziario
con il coinvolgimento di
uomini delle istituzioni
di tutto rispetto e dove
si sarebbero interessati
al caso i Servizi segreti
italiani e Russi; fatti direttamente collegati ai
risvolti investigativi sul
caso del consulente infedele nominato dalla Procura della Repubblica di
Siracusa per chiarire le
cause dellincendio avvenuto allo stabilimento
Isab di Priolo Gargallo,
avvenuto lo scorso
anno. Come si ricorder, dalla denuncia collaborativa, che fu presentata agli inquirenti dai
vertici dellIsab, scatt
linchiesta giudiziaria
denominata Stige, ora
arrivata quasi alla fine
della sua corsa e condotta dalla Procura della
Repubblica di Messina
per legittima suspicione, poich la Procura della Repubblica di
Siracusa poteva diventare in quella circostanza parte offesa; tanto
in ossequio al sospetto
cautelativo e alla possibilit del coinvolgimento di un magistrato in
servizio allinterno del
Palazzo di Giustizia di
Siracusa; il tutto sulla
base di quanto contenuto nella denuncia di pri-

Il palazzo di Giustizia di Messina.

La Procura di Messina procedere a ritmo serrato


per ricostruire verit e chiarire i tanti dubbi
me cure fatta dai vertici
dellIsab.
Lobiettivo
finale, secondo lindagine degli inquirenti,
sarebbe stato la volont
di ammorbidire la perizia tecnica da parte del
CTU, Alberto Geraci,
a suo tempo nominato
dalla Procura della Repubblica di Siracusa, in
cambio della richiesta di
far entrare nella vicenda
due professionisti di sua
conoscenza, un ingegnere e un avvocato, e
dove di primo acchito
rimase impigliato nella
rete della Giustizia proprio il professore universitario in quiescenza,
a cui fu conferito incarico di consulenza per la
necessaria perizia tecnica e al fine di accertare
le cause e le responsabilit
dellincendio
scoppiato nella raffineria Isab. Nellintera
vicenda, si troverebbe
una posizione inaspettata per ogni singolo attore protagonista o suo
malgrado degli avvenimenti e con dei risvolti
dai risultati stravolgenti che potrebbero dare
un altro scossone alla
pubblica opinione, gi
malamente colpita dagli ultimi scandali della
politica siracusana che

hanno coinvolto uomini


delle istituzioni a vari
livelli. I carabinieri del
nucleo investigativo del
Comando provinciale di
Siracusa stanno lavorando per ricostruire tutta
la verit e svelare i tanti
dubbi emersi sul ruolo
dei singoli attori tirati in
causa, e per il momento
il solo incolpato rimane
il consulente tecnico nominato dalla Procura di
Siracusa, quale presunto
responsabile per i fatti a
lui ascritti a suo tempo
dagli stessi inquirenti.
Una sorta dinchiesta
nellinchiesta e dove
entrerebbero a forza,
altre persone in una posizione in bilico e diametralmente opposta a
quella dei due ipotetici
raccomandati, un avvocato, un ingegnere,
cos come anche un ma-

gistrato; ma il professor
Alberto Geraci rimane
apparentemente il regista principe di questa trama di un film gi
pi volte ripetuto, dove
dopo la nomina i due
segnalati, lavvocato
e lingegnere, avrebbero
dovuto rappresentare gli
interessi dellIsab nella
vicenda giudiziaria legata allo scoppio, seguito da un pauroso incendio, di un compressore
di grosse dimensioni
dellimpianto Power
Former 500, presso la
raffineria Sud di Priolo
Gargallo di propriet
della russa Lukoil.
Il capitolo di questa storia dal primo momento era stato fin troppo
chiaro: i vertici dellIsab denunciarono ogni
fatto, circostanziando
nei minimi particolari i

fatti oggetto della contestazione, quindi per gli


inquirenti il compito
stato relativamente semplice, dove scavando in
superfice avrebbero trovato altri preziosi reperti investigativi davvero
inaspettati. Nulla trapela
dal fitto riserbo in cui
stata avvolta lintera
vicenda fin dalle prime
battute; ma nella rappresentazione di merito,
sarebbero emersi fatti
e circostanze dordine
giudiziario gravissimi e
dove il passato riappare
con tutta la sua drammatica e sospettosa ripetizione. Le indiscrezioni
sono trapelate direttamente dagli ambienti industriali del polo petrolchimico siracusano, e
assicurerebbero che nei
prossimi giorni altre decisioni dei magistrati inquirenti del Tribunale di
Messina potrebbero dare
una nuova sconvolgente
quanto inedita chiave di
lettura a questa ennesima brutta storia legata
alla corruzione della nostra malata democrazia,
insieme al conseguente
scossone giudiziario capace di oscurare lo scandalo appena scoppiato e
legato alla Gettonopoli
siciliana, che al confronto appare una caramella
per la valenza e limpatto
sociale che provocher.
Concetto Alota

di questo s discusso nel convegno organizzato da sel

Le proposte operative
per il rilancio del territorio

Diritti umani, oggi lassemblea dei soci Amnesty


Oggi in occasione dell'assemblea dei soci di Amne- diritti umani insigniti di un riconoscimento tanto simbo-

sty in Sicilia, si aprir a Siracusa il Forum Human Righst Defenders, l'annuale serie di iniziative volte alla
promozione dei diritti umani tramite la premiazione di
coloro che, nell'anno precedente, si sono distinti per la
loro azione di contrasto a violazioni e abusi.
Solitamente realizzato in due o tre citt dal coordinamento regionale dell'associazione, per il 2015 l'organizzazione prevede di assegnare almeno un premio
per ogni provincia dell'isola, con una edizione del tutto speciale dedicata al quarantesimo anno di attivit
di Amnesty International in Italia. I due difensori dei

Sicilia 7

15 marzo 2015, domenica

Il convegno di Sel.

E stato un convegno di proposta e non di


critica. Da parte delle Istituzioni e delle forze
politiche e sociali vanno ridisegnate le priorit
e le linee di azioni per nuove politiche di sviluppo. Politiche di sviluppo che vanno concordate con la cittadinanza; vanno attuate con
letica della responsabilit; vanno fondate su
un corretto uso del territorio; salvaguardando
ci che rimane dellattuale impianto industriale, almeno nel medio periodo, assieme ai set-

tori tradizionali della pesca, dellartigianato


e dellagricoltura, devono riguardare i nuovi
settori dei BBCC e paesaggistici, capaci di
innescare processi importanti di nuova occupazione. La pianificazione dello sviluppo
del territorio deve esser attuata, per ci che
riguarda particolarmente Siracusa, coordinando il piano per il porto, il piano paesaggistico
ed il nuovo PRG generale.La difesa dellanima del luogo, frutto di stratificazioni storiche.

ASTE GIUDIZIARIE 8

Sicilia 15 MARZO 2015, DOMENICA

TRIBUNALE DI SIRACUSA

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

15 marzo 2015, domenica

PROSSIMA INSERZIONE:

L'obietto
dell'Amministrazione di
avere in citt
almeno sei
punti vendita,
uno dei quali
a Cassibile
e uno
a Belvedere

18/03/2015
LE VENDITE GIUDIZIARIE

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne


il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile
stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si
pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo
busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di
dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile
offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc
procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni
corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri
lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e
Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione.
societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli
(che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile
del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione.
fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale secuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni.
allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico
se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno
Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode.
La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito:
sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale
di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

COME PARTECIPARE

www.astetribunale.com

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita
Concordato Preventivo n. 5/13 R. Conc. Prev.
Si rende noto che giorno 30/3/15, ore 17.30,
presso il proprio studio sito a Siracusa nel viale
Santa Panagia 136/N, lavv. Giuseppe Librizzi
proceder allesame delle offerte di acquisto e,
se del caso, allaggiudicazione, di:
intero capitale sociale della IMMOBILIARE
VILLA ORTISI s.r.l., costituita con atto in Notar
Alessia Di Trapani del 22/04/2013, registrato a
Noto il 6/5/13 al n. 2474 ed alla quale la CO.
GEN. s.r.l., unica socia, ha conferito con latto
su indicato il ramo di azienda composto dal
complesso di beni organizzato per lesercizio
dellattivit di costruzione di due edifici per
civili abitazioni in Siracusa nella via di Villa
Ortisi. Prezzo base dasta 530.045,44, oltre
IVA nella misura di legge e se dovuta. Minima
offerta in aumento 10.000,00.
Le offerte dovranno essere depositate in busta
chiusa, presso lo studio del suddetto professionista,
entro le ore 12.00 del giorno precedente a quello
fissato per la vendita, accompagnate da cauzione
del 10% con assegno circolare non trasferibile
intestato allavv. Giuseppe Librizzi. Avviso integrale
e C.T.U. disponibili sul sito www.astegiudiziarie.it
ovvero presso lo studio predetto.
Il liquidatore

Avv. Giuseppe Librizzi

INSERZIONI GRATUITE

ELETTRODOMESTICI
E ACCESSORI
PENTOLA a pressione
lt7, qualit superiore E
50 + lavello inox due
pozzetti, ottima qualit,
come nuovo E 20 Tel.
320/0742960
STUFA ultimo tipo, con
vetro, con piastra cottura, completa di canna
fumaria e accessori,
usata solo un mese.
Misure 78x31cm E 300
Tel. 339/5204747
VAPORELLA Mondial
casa nuova, mai usata
E 10 Tel. 392/3442659
A S P I R A P O L VE R E
aziendale Lux 1, in
ottime condizioni Tel.
335/6469098
ASPIRAPOLVERE e lucidatrice Tel. 330/795024
CENTRIFUGA per frutta
e verdura della Simac E
20 Tel. 392/7740187
DEUMIDIFICATORE
Argo Tel. 389/5159840
FRIGORIFERO doppia
porta con cassetto Tel.

339/7634468
MACCHINETTA per fare
la pasta, mai usata Tel.
0931/756346
PICCOLA affettatrice
acquistata ma mai utilizzata. Prezzo affare Tel.
349/8115266
VENTILATORE clima
aircool con telecomando, vendesi. Tel.
348/9007995
EDILIZIA E SANITARI
CANCELLO piccolo in
ferro con copertura minio, misure altezza 1,46
x larghezza 73 cm E 100
Tel. 339/2001175
CAUSA inutilizzo vendo
cancelletto in alluminio
con pannelli in policarbonato. Ogni anta e alta
cm 79 e larga cm 85,
larghezza totale 170 E
100 Tel. 339/2001175
FINESTRE in alluminio
(n. 2) colore avorio con
vetrocamera e avvolgibili con cassonetti, mis.
1,60x2,28 - 1,00x2,28.

TRIBUNALE DI SIRACUSA SEZ. FALLIMENTI

Si rende noto che il giorno 15/5/2015 ore 12.00


e segg. il Giudice Delegato al fallimento n. 82/92
proceder, presso laula delle udienze della sezione
fallimentare del Tribunale di Siracusa- terzo piano-,
allesame delle offerte di acquisto senza incanto,
e se del caso all aggiudicazione, del seguente
bene acquisito allattivo fallimentare:
immobile in Francofonte, Via E. Filiberto 135/137,
composto da garage a p.t., 1 e 2 piano, in catasto
foglio 57, p.lla 3222 (ex 1523), sub. 1, cat. A/6,
classe 4, di vani 1,5, rendita . 43,38 (p.t.); foglio
57, p.lla 3222 (ex 1523), sub. 2, cat. A/5, classe
3, di vani 2, rendita . 54,74 (1 piano); foglio 57,
p.lla 3222 (ex 1523), sub. 3, cat. A/5, classe 3, di
2,5 vani, rendita . 68,43 (2 piano) al prezzo di
. 24.580,00.
Aumento minimo .500,00.
In caso di esito negativo della v.s.i., il 17/7/2015,
ore 12,00 si proceder alla vendita allincanto
del suddetto bene. Detto immobile verr posto in
vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trova.
Ogni concorrente, per partecipare allasta, dovr
depositare in Cancelleria, entro le ore 12.00 del
giorno non festivo antecedente la vendita, cauzione
del 10% del prezzo proposto a titolo di cauzione
ed un ulteriore somma pari al 25% del prezzo
proposto per spese di vendita, salvo conguaglio,
a mezzo di 2 assegni circolari bancari, intestati
alla procedura.
Laggiudicatario dovr depositare il prezzo di
aggiudicazione, dedotta la cauzione, entro 60
giorni dallaggiudicazione.
Avviso integrale dellordinanza di vendita e CTU
disponibile sul sito internet www.astegiudiziarie.it.
Maggiori informazioni in Cancelleria.
Siracusa, li
Il Direttore Amministrativo
Dr. Renato Chinig
Prezzo da concordare
Tel. 388/8916584
PORTA dingresso ottime
condizioni compr. di opera morta. Prezzo affare.
Tel. 348/9007995
TENDA veneziana per
vetrina in alluminio, h
192, lunghezza 140 E 20
Tel. 339/2001175
VENDESI n. 4 porte in
legno complete. Prezzo da concordare Tel.
333/9594738
CERCO LAVORO
CERCASI collaboratrice
domestica straniera,
part-time per pulizie Tel.
339/4388809
CERCASI sarta per signora residente zona
Viale Sc. Greca - Viale S. Panagia Tel.
0931/492383 chiamare
dalle ore 15 c/a
CERCASI operaio specializzato esperto nella

lavorazione dellalluminio Tel. 0931/719000


- 331/8119008
LASSOCIAZIONE Volontari per i diritti dei
disabili contatt. insegnante di Brail. Inviare
curriculum indirizzando a
AVDD Casella Postale
139 96100 Siracusa
M U LT I N A Z I ON A L E
americana settore benessere seleziona collaboratori motivati e
intraprendenti per interessante guadagno,
(part-time-full-time, a
portata di tutti no perditempo). Per ulteriori info
e chiarimenti chiamare
Fabrizio dalle 10-12-16199 Tel. 347/1040790
URGENTE Offro opportunita di lavoro Parttime nel settore salute
e benessere, guadagni
interessanti anche da
casa Chiama. Per infor-

TRIBUNALE DI SIRACUSA
Proc. esecutiva immobiliare iscritta al n148/11 R.G.E.I.
AVVISO DI VENDITA
Si rende noto che il 05/05/2015, alle ore 12:00,
presso il proprio studio sito in Siracusa nella Via
Gioberti n5/B, avanti lAvv. Omar GIARDINA,
professionista delegato giusta ordinanza del G.E.
del 13.04.11, avr luogo la vendita senza incanto
o, nel caso in cui la vendita senza incanto non
abbia luogo per qualsiasi motivo, il 12/05/2015,
alle ore 12:00 avr luogo la vendita con incanto
del seguente immobile:
1. Piena propriet di uno stacco di terreno sito in
Siracusa nella C.da Tremmilia-Sinerchia, esteso
are 9.07 circa, in NCEU al fg. 38, p.lla 1011.
Prezzo lotto: . 30.800,00
L immobile viene venduto nello stato di fatto e
di diritto in cui si trova, con tutte le accessioni,
pertinenze, attive e passive, cos come identificato,
descritto e valutato dallesperto nella relazione
di stima.
Ogni concorrente, in caso di vendita senza incanto,
per partecipare dovr depositare in busta chiusa,
ex art.571 c.p.c. al professionista delegato Avv.
Omar GIARDINA, presso lo studio dello stesso,
in Siracusa nella Via Gioberti n 5/B, entro le ore
12:00 del giorno antecedente a quello fissato per
la vendita, una cauzione pari al 10% del prezzo
proposto, comunque non inferiore al prezzo base,
ed un fondo spese pari al 20%, mediante assegno
circolare intestato al professionista delegato, salvo
conguaglio.
Inoltre, nel termine suddetto lofferente dovr
depositare dichiarazione in bollo contenente
lindicazione del prezzo, del tempo e del modo
di pagamento ed ogni altro elemento utile alla
valutazione dellofferta.
Ogni concorrente, in caso di vendita con incanto,
per partecipare dovr depositare entro le ore
12:00 del giorno antecedente a quello fissato
per la vendita, presso lo studio di cui sopra, una
cauzione pari al 10% del prezzo base dasta fissato
e un fondo spese pari al 20%, mediante assegno
circolare intestato al professionista delegato, salvo
conguaglio.
Laumento minimo stabilito in . 2.000,00.
Laggiudicatario dovr depositare il prezzo di
aggiudicazione, dedotta la cauzione, nelle forme
previste per i depositi giudiziari entro il termine di
gg.60 dallaggiudicazione.
La relazione di stima trovasi pubblicata sul sito
www.astegiudiziarie.it.
Maggiori informazioni sul sito www.astegiudiziarie.
it o presso lo studio legale del professionista
delegato (tel.:0931/65123), nei giorni di luned e
gioved, dalle ore 17:00 alle ore 20:00.
Siracusa, l 17 febbraio 2015

IL CUSTODE / PROFESSIONISTA DELEGATO


Avv. Omar GIARDINA
mazioni dettagliate Tel.
333/7741940 oppure
giemme6@tin.it
URGENTE offresi lavoro
a ragazze, brave nel

disegno, per decorazioni vetrine natalizie.


Massima seriet. No
perditempo Telefonare
333/1227068

Sicilia 9

Nelle tabaccherie il saldo


dei pasti nelle scuole
Basta file alla Poste

per pagare le mense


nelle scuole. Il settore Politiche scolastiche del Comune
ha lanciato un avviso
di manifestazione di
interesse rivolto ai
tabaccai che volessero svolgere un servizio di vendita informatizzata dei pasti,
acquistati secondo
le quote di partecipazione fissate in
base al reddito. Le
famiglie, oltre a evitare le file, avranno il
vantaggio di pagare
una commissione di
80 centesimi invece dell'euro e mezzo
praticato dalle Poste.
Il pagamento avverr

Il vantaggio di pagare una commissione


di 80 centesimi invece dell'euro

attraverso Pos forniti


dal Comune. L'obietto dell'Amministrazione di avere in
citt almeno sei punti
vendita, uno dei quali a Cassibile e uno
a Belvedere. Le famiglie che vorranno
usufruire del servizio
si potranno recare
nelle tabaccherie selezionate che saranno successivamente
comunicate ed effettuare un ricarica
in base al numero di
pasti che intendono
acquistare; il credito
accumulato sar sca-

lato secondo l'utilizzo.


il primo passo
commenta l'assessore
alle Politiche scolastiche, Valeria Troia
verso una completa informatizzazione
del servizio di refezione. Con lo stesso
spirito di trasparenza
e collaborazione con
le famiglie che ci
ha spinti a stilare la
Carta dei servizi e le
Commissioni mensa,
siamo convinti che
la sburocratizzazione porter vantaggi
significativi all'intero

settore. La convenzione che il Comune


firmer con i tabaccai avr validit per
i prossimi tre anni
scolastici.
L'avviso di selezione sar
pubblicato sul sito
www.comune.siracusa.it. Gli interessati
potranno scaricare il
modulo prestampato
di manifestazione di
interesse, compilarlo
e consegnarlo entro
le 12 del 26 marzo
prossimo al Protocollo generale, in piazza
Duomo 4 (palazzo
Vermexio).

Il servizio rientra nelle attivit del centri comunali

Raccolta di rifiuti ingombranti,


le richieste anche con un Sms
Il servizio gratuito a chiamata per lo smaltimento dei
rifiuti ingombranti raddoppia. Oltre al numero verde
(800.700.999) il Comune e
l'Igm hanno attivato un'utenza telefonica (366.7556214)
per avvertire il servizio con
un Sms. Nel messaggio, l'utente deve indicare: nome,
cognome, indirizzo, qualit e quantit del rifiuto;
ricever una risposta con
l'informazione del giorno

in cui lasciare il rifiuto. Il


servizio rientra nelle attivit del centri comunali di
raccolta (in contrada Arenaura e a Targia), con il
nome Il tuo quartiere non
una discarica, lanciato
per combattere l'abbandono indiscriminato in strada degli ingombranti. Con
questa iniziativa si vuole
venire incontro soprattutto
alle persone con disabilit
o con esigenze specifiche,

che non possono conferire i


rifiuti direttamente ai centri
di raccolta.
I due numeri di telefono
sono attivi dal luned al venerd, negli orari di ufficio,
e il sabato mattina. Le squadre dell'Igm raccoglieranno
tutti i rifiuti ingombranti,
compresi quelli elettrici ed
elettronici, gli sfalci e le
potature. Sono esclusi i materiali prodotti nelle demolizioni.

Foto repertorio,
servizio mensa.

Confesercenti
seminario su nuova
finanza agevolata
per il settore
alberghiero
Mercoled prossimo

con inizio alle ore 10,


presso il salone di
rappresentanza della Confesercenti di
Siracusa, in Via Ticino n. 8, si terr un
seminario promosso
da Assoturismo
Confesercenti e Medietica S.p.A., che
si prefigge lo scopo
di fornire alle aziende alberghiere utili
informazioni e strumenti operativi al fine
di sfruttare al meglio
le opportunit offerte
dal fondo unico per
il settore alberghiero,
nonch dal turismo
digitale, per riqualificare e rendere pi
competitiva lofferta ricettiva. Saranno
presenti al seminario,
oltre al Presidente
di Medietica S.p.A.,
Dott.
Barbagallo,
la Dott.ssa Caruso
dellIrfis, che illustrer le finalit del nuovo Fondo unico Irfis,
destinato al settore
alberghiero (ex L.R.
51) e il Dott. Barresi, responsabile Unicredit in Sicilia per
il credito agevolato.
Nel corso del seminario sar presentato lo
sportello operativo di
Italia Comfidi, societ consortile, soggetto vigilato dalla
Banca dItalia, messo
a disposizione delle
imprese dalla Confesercenti per rendere
pi agevole laccesso
al credito.

societ

Melilli,
assistenza
economica
Al via
il Servizio
Civico

I cittadini residenti
da almeno tre anni
a Melilli e inoccupati possono presentare istanza di
selezione per essere coinvolti nelle
attivit riguardanti
il 1 turno del Servizio Civico anno
2015. La data di
scadenza della domanda stata fissata al 17 aprile
2015. Allistanza
devono essere allegati: lAttestazione DSU (nuova
dichiarazione ISE
- redditi 2013);
Copia della disponibilit lavorativa,
dei componenti il
nucleo in et di lavoro; Dichiarazione di responsabilit
attestante lidoneit fisica; Dichiarazione relativa al
reddito percepito
nellanno in corso,
supportata da apposita documentazione; Documenti
riguardanti il mutuo della prima abitazione. LAmministrazione plaude
loperato dellUfficio Politiche Sociali che in breve
tempo riuscito a
portare a termine
liniziativa volta ad
assicurare sollievo,
seppure in minima
parte, alle fasce
deboli della realt locale. Avverte
inoltre che il personale a disposizione per fornire
ogni chiarimento e
informazione utile
alla compilazione
dellistanza.
Informa, infine, la
cittadinanza che le
richieste pervenute
fuori termine e/o
incomplete saranno archiviate.
Lassistenza economica a favore
della collettivit
attuata in applicazione di specifiche
leggi regionali ed
in esecuzione del
regolamento comunale sullassistenza economica.

SOCIET 10

Tutti iscritti al
Grande Fratello

Molti di noi sentendo nominare il


Grande
Fratello pensa subito
al reality show televisivo che porta
questo nome; ma
io non mi riferivo
a quello spettacolo.
Il nome Grande
fratello
scaturisce da un romanzo di fantapolitica
scritto da George
Orwell, pubblicato
nel 1949, col titolo
originale 1984.
Tale romanzo
stato definito il
romanzo distopico e ucronico per
eccellenza:(per distopa sintende la
descrizione di una
immaginaria
societ altamente indesiderabile o spaventosa) Partendo
da tendenze sociali,
politiche e tecnologiche avvertite
nel presente sono
dallo scrittore di
letteratura fantapolitica, portate ad
estremi negativi;
per ucronia (termine derivato dal
greco e significa
letteralmente nessun tempo ) Tale
termine fu coniato nella letteratura di fantapolitica
indicando quello
che sarebbe potuto succedere se un
preciso evento storico-politica fosse
andato
diversa-

15 marzo 2015, domenica

Sicilia 15 MARZO 2015, DOMENICA

Ci vuole coraggio
a restare indifferenti

Il coraggio, autentica fermezza danimo

mente.
Lo scrittore immagina la Terra divisa
in tre grandi potenze totalitarie perennemente in guerra
fra loro. La societ
governata da un
onnipotente partito
unico con a capo
appunto Il Grande
Fratello.
Il partito suddiviso in Partito
Interno(che comprende leader e
amministratori)
e Partito Esterno
(formato da burocrati, impiegati e
funzionari subalterni). I suoi occhi
sono i teleschermi,
televisori
forniti
di telecamera, installati per legge in
ogni abitazione dei
membri del Partito e che i membri
del Partito Esterno non possono

spegnere, ma solo
attenuarne il volume
dellaudio.
Questi televisoritelecamere, presenti ovunque, oltre
a diffondere propaganda
24 ore
su 24, spiano la
vita di qualunque
membro del Partito
Esterno, finanche la
vita sessuale delle
coppie, per rilevare comportamenti
devianti dalle direttive del Partito.
In sintesi, i membri
del Partito Interno servendosi di
una figura simbolica di capo che
nessuno ha mai visto di persona (ma
che appare in manifesti affissi dappertutto) controlla
ed indirizza la vita
di ogni membro di
partito, utilizzando
a proprio favore

ogni informazione
raccolta.
Oggi, pi o meno
ognuno di noi
conscio che il Governo
controlla
ogni nostra transazione finanziaria,
ogni nostra telefonata e che i nostri
dati somatici ed
anagrafici sono gi
inseriti in schedari
elettronici in loro
possesso che vengono scambiati fra
i vari Governi alleati. Purtuttavia,
quando ho letto che
le ultime generazioni di cellulari
hanno inserito un
microfono ed una
micro videocamera
per ulteriormente
controllarci, non ho
potuto fare a meno
di pensare che oggi
siamo Tutti iscritti
al Grande Fratello.
Giorgio Guarnaccia

anche nel fronteggiare disagi, pericoli e


sventure, pare non riesca pi a contrastare
validamente lindifferenza, esaltazione
della noncuranza e della freddezza nei
confronti altrui. Disinteresse e audacia, pur
da antagonisti, stringono per vigorose e
continue alleanze, e molto spesso sono sorpresi a braccetto nella loro inquietante ma
pacifica coesistenza. Euno strano connubio
che riesce a battagliare efficacemente nel
nostro intimo, facendo tuttavia prevalere il
pi delle volte una deleteria inerzia durante
certe emergenze vissute dai nostri simili.
Dalla cronaca dei media apprendiamo
spesso le disavventure di giovani donne,
avvilite da unindegna cornice dinsensibili
spettatori, magari riprese con i telefonini
per i curiosi di internet.
Sono state facili prede di violente aggressioni fisiche, esercitate con cattiveria
talvolta anche da branchi di risoluti minorenni. Protetti per la loro et dalla pi
intensa severit della giustizia ordinaria,
con la precoce perduta innocenza dei loro
anni, essi hanno esternato unincredibile
malvagit, suscitata spesso dallindegnit
delle loro famiglie. I guai scaturiti da una
certa dissennata maleducazione familiare,
non dovrebbero per indurci mai ad una
rassegnata fatalit, facendoci desistere da
attivi interventi e relegandoci nel ruolo
passivo dinerti testimoni.
Potrebbe essere comprensibile lansia del
casuale astante, indotto ad acuire la sua
prudenza per il timore di spiacevoli conseguenze per una sua qualsiasi iniziativa, ma
assolutamente ingiustificata la sua inerzia,
perch bloccato da un abituale senso dimpotenza. Assistiti dalla falsa convinzione
che ogni male debba colpire sempre e
soltanto il nostro prossimo, sarebbe invece
pi efficace non escludere mai leventualit
che, per fatalit o premeditazione altrui,
simili rischiosi ed incresciosi eventi potrebbero coinvolgere casualmente anche le
nostre persone. Infatti qualche spettatore
potrebbe trasformarsi in protagonista di
simili operati, subendo pesanti disagi per il
mancato intervento risolutore dei presenti.
Non richiesto ad alcuno di noi leroismo
incondizionato, ma importante che una
volta per tutte lindifferenza sia spazzata via
dal nostro vivere quotidiano. Eliminando
lo sgomento di qualche difficile istante, la
ricerca di possibili soccorsi, o di occasionali
alleanze con gli altri presenti, potrebbe contrastare quanto riteniamo a torto inevitabile.
Debelliamo quindi la nostra inopportuna
codardia, estirpando decisamente dalle
nostre azioni il seme maligno dellassoluta
noncuranza. Bisogna agire risolutamente,
anche se con prudenza, per potere riscrivere
il finale di almeno qualcuna delle amare
vicende che turbano le nostre coscienze,
ma continuano ad offrirci il consueto ed
inaccettabile epilogo.

Sicilia 11

societ

resta aperta l'ipotesi di poter realizzare un termovalorizzatore

cultura

L'Enel ha assicurato che per i propri dipendenti


non previsto il ricorso ad alcun ammortizzatore

Mostra
fotografica
e non solo degli
organi a canne
nelle chiese

Chiusura Centrale Enel Tifeo,


i 40 dipendenti non perderanno il lavoro
I 40 dipendenti della

centrale Enel Tifeo di


Augusta, alla chiusura
dell'impianto prevista
per il 31 dicembre di
quest'anno non perderanno il posto di lavoro".
Lo afferma il presidente
della terza commissione Attivit produttive
dell'Ars, Marziano dopo
la riunione convocata
ieri alla Regione con
i vertici nazionali di
Enel, i rappresentanti
dei lavoratori ed i sindacati. Un confronto che
stato sollecitato dal
consigliere comunale di
Siracusa, Santino Armaro che ieri ha preso parte
all'audizione. L'Enel ha
assicurato che per i propri
dipendenti non previsto
il ricorso ad alcun ammortizzatore sociale. Attraverso un tavolo tecnico con i sindacati saranno
individuate modalit e
tempi con cui gli attuali
dipendenti della centrale
sa- ranno impiegati in
altre attivit aziendali o
siti produttivi.
La centrale di Augusta
costituita da 3 unit termoelettriche non
pi competitive rispetto
all'attuale assetto produttivo dell'isola, carat-

terizzato da un calo della


domanda e un contestuale sviluppo della produzione di energia elettrica
da fonti rinnovabili. Due
delle 3 unit della centrale sono gi indisponibili
alla produzione da fine
2014. Per la terza unit,
invece, l'Autorizzazione integrata ambientale
scadr il prossimo 31 dicembre. "Una soluzione
sar anche definita per i

lavoratori dell'indotto ha sottolineato Marziano


- perch previsto un piano di messa in sicurezza e
bonifiche dell' impianto.
Per il futuro del sito l'Enel ha riferito che ogni
soluzione verr presa
solo in accordo con le
istituzioni interessate e
con la comunit locale.
L'azienda si dichiarata
pronta a valutare ulteriori
proposte condivise pro-

vice direttore nominato don Marco Tarascio

Filippo Villaruel nominato


direttore della Caritas
Il diacono Filippo Villaruel stato nominato
direttore della Caritas
diocesana.
Larcivescovo, mons.
Salvatore Pappalardo,
accogliendo le dimissioni del direttore
Rodolfo Dierna, ha
proceduto alla nomina
della nuova direzione.
Oltre al direttore, larcivescovo ha nominato don Marco Tarascio, vice direttore;
il
diacono Antonio
Bianca, segretario te-

Linaugurazione mostra

In foto, la centrale Enel Tifeo.

soriere; e poi i componenti Angelo Cerruto (per il vicariato


di Augusta Melilli);
Tiziana Morello (per
il vicariato di Lentini); Paolo Iapichino
(per il vicariato di
Palazzolo Acreide);
il diacono Angelo Di
Raimondo (per il vicariato di Siracusa);
Giovanna Spanu e
Sergio Quadarella.
I rappresentanti dei
quattro vicariati sono
stati presentati allar-

civescovo dai rispettivi


Vicari foranei
dopo la consultazione
da questi promossa
tra i parroci del Vicariato stesso. Un sentimento di profonda
gratitudine stato rivolto allavv. Rodolfo
Dierna per limpegno
e la testimonianza di
servizio che insieme
a quanti lo hanno collaborato ha offerto
non solo alla comunit diocesana, ma anche a quella civile.

venienti dal territorio in


cui insiste l'impianto".
Enel sta anche valutando
una soluzione nel campo energetico mediante
la realizzazione di un
impianto a biomassa ed
in corso inoltre una
collaborazione con la
Facolt di Architettura di Palermo, per la
trasformazione di una
parte dell'impianto in un
museo tecnologico. Ma
resta aperta anche l'ipotesi di poter realizzare
un termovalorizzatore,
avanzata dal consigliere
comunale di Siracusa,
Santino Armaro. Si
raggiunto un risultato
importante avendo portato questa discussione
in ambito regionale - ha
detto Armaro - lipotesi
termovalorizzatore deve
essere collegata ad una
pi ampia discussione in
ambito politico che veda
coinvolta la Regione e
i sindaci, valutando se
si intenda modificare
il piano di gestione dei
rifiuti.
Il segretario provinciale
della Uiltec, Emanuele
Sorrentino, infine ha
chiesto che il sito venga
riutilizzato per attivit
produttive.

Ieri mattina al via mostra

fotografica e non solo


degli organi a canne presenti nelle chiese della
nostra citt e provincia.
Ingresso gratuito sabato
e domenica dalle 10.00
alle 12.00 e dalle 18.00
alle 20.00, da luned a
gioved 19 Marzo invece
dalle 18.00 alle 20.00.
Sergio Pillitteri presidente dell'associazione
culturale Per la citt
che vorrei: "abbiamo
lavorato ad un progetto
ambizioso mai fatto in
citt, la nostra associazione un esempio per gli
enti locali, un modello
da seguire, siamo molto
soddisfatti della partecipazione della citt e dei
nostri giovani."
La programmazione
dell'intero progetto prevede altres un focus
convegno mercoled 18
Marzo alle 18.00 presso
il salone della Chiesa
di San Tommaso, via
Mirabella e il concerto
di musica liturgica, con
organista e soprano, gioved 19 Marzo alle ore
19.00 presso la chiesa
di San Martino - Ortigia
unica chiesa a Siracusa
ad oggi ad avere un organo funzionante.

SPECIALE 12

Sicilia 15 MARZO 2015, SABATO

15 MARZO 2015, DOMENICA

RUBRICA A CURA DELLA CONFESERCENTI DI SIRACUSA

Numero speciale
su Jobs Act

Informativa sintetica sui primi


due Decreti Legislativi attuativi

1) Sulla Gazzetta Ufficiale n. 54 del 6 marzo


2015, stato pubblicato
il Decreto Legislativo ,
n.22 del4 marzo 2015,
recante disposizioni per
il riordino della normativa in materia di
ammortizzatori sociali
in caso di disoccupazione involontaria e
di ricollocazione dei
lavoratori disoccupati.
La l. n. 92/2012 ha
riformato il sistema
di protezione contro la
disoccupazione involontaria, introducendo
due diverse tipologie di
prestazioni: lindennit
di disoccupazione di cui
allart. 2, co. 1 della l.
n. 92/2012 (di seguito
Aspi) e la mini-Aspi, ossia lindennit prevista
al co. 20 del medesimo
articolo 2, destinata ai
lavoratori disoccupati
che non possedessero
i requisiti per accedere
allindennit principale.
Il nuovo d.lgs. del 4
marzo 2015, n. 22, ha
di nuovo modificato il
sistema introducendo,
con decorrenza dal 1
maggio 2015, una unica
indennit denominata nuova prestazione
dellassicurazione sociale per limpego (di
seguito NASpI). Tale
indennit sostituisce
dunque, con decorrenza
dal 1maggio 2015 il
sistema delineato dalla
l. 92/2012. Limpianto
del nuovo decreto, seppur similare a quello
delineato dalla l. n.
92/2012, stabilisce dei
requisiti contributivi di
accesso allindennit
meno restrittivi rispetto
ai precedenti. Il D.lgs.
n. 22/2015 oltre che a
disciplinare la NASpI
prevede la DIS-COLL,
lindennit di disoccupazione destinata ai
lavoratori con rapporto
di collaborazione coordinata e continuativa e
a progetto, e lASDI,
lassegno di disoccupazione per i lavoratori
che abbiano terminato
la fruizione della NA-

SpI e si trovino in una


situazione economica
di bisogno.
NASPI
Campo di applicazione
Il d.lgs. n. 22/2015 stabilisce che a decorrere dal
1 maggio 2015 sar istituita presso la Gestione
prestazioni temporanee
ai lavoratori dipendenti
una indennit mensile
di disoccupazione con
la finalit di fornire
una tutela di sostegno
al reddito a tutti i lavoratori subordinati
che abbiano perduto
involontariamente la
propria occupazione. La
NASpI, che sostituisce
le prestazioni di ASpI
e mini-ASpI introdotte
dallart. 2 della l. n.
92/2012, fa riferimento
agli eventi di disoccupazione verificatesi dal
1maggio ed destinata
ai lavoratori dipendenti, con esclusione dei
dipendenti a tempo indeterminato delle pubbliche amministrazioni
e degli operai agricoli
a tempo determinato o
indeterminato.
Requisiti
Per ottenere il beneficio il lavoratore che
abbia perduto il lavoro
involontariamente deve
presentare congiuntamente i seguenti requisiti: trovarsi in stato
di disoccupazione ai
sensi dellart. 1, co.2,
del D.lgs. n. 181/2000;
deve poter far valere
almeno 13 settimane di
contribuzione nei quattro anni precedenti allo
stato di disoccupazione;
deve poter far valere 30
giornate di lavoro effettivo, a prescindere dal
minimale contributivo,
nei 12 mesi precedenti lo
stato di disoccupazione.
Il nuovo sistema di protezione contro la disoccupazione involontaria,
come anticipato, pone
delle condizioni meno
restrittive rispetto a
quelle stabilite dalla l.
n. 92/2012 che stabiliva
come requisiti contribu-

tivi per ottenere lAspi


almeno due anni di anzianit assicurativa e un
anno di contribuzione
nei due anni precedenti la disoccupazione
e come requisiti per
ottenere la mini-Aspi
almeno 13 settimane di
contribuzione nellultimo anno di lavoro. .
Dunque con il nuovo
decreto si amplia larco
di riferimento temporale
(dai 2 ai 4 anni) e si
riduce notevolmente il
numero di settimane di
contribuzione richiesto
che passa da 52 settimane in due anni a 13 settimane in 4 anni. I nuovi
requisiti contributivi
sembrano dunque permettere laccesso alla
fruizione dellindennit
ad un maggior numero
di lavoratori rispetto al
sistema precedente.
Lindennit riconosciuta anche ai lavoratori che abbiano rassegnato le dimissioni per
giusta causa e nei casi di
risoluzione consensuale
del rapporto di lavoro in
seguito a procedure di
conciliazione o procedimenti disciplinari di
cui allart. 7 della L. n.
604/1966.
Calcolo e misura
dellindennit
La NASpI rapportata
alla retribuzione imponibili ai fini previdenziali degli ultimi quattro
anni divisa per il numero
di settimane di contribuzione e moltiplicata per
il numero 4,33. Nel caso
in cui la retribuzione
mensile nel 2015 risulta
essere pari o inferiore a 1.195 mensili,
lindennit corrisposta
mensilmente pari al
75% della retribuzione
mensile. Nel caso in cui
la retribuzione mensile
superi limporto dei
1.195 mensili, lindennit pari al 75%
della retribuzione con
laggiunta di una somma
pari al 25% del differenziale tra la retribuzione
mensile e limporto di
1.195. Lindennit da

corrispondere nel 2015,


tuttavia, non pu essere
maggiore di 1.300
mensili. La NASpI si
riduce del 3% ogni mese
a decorrere dal primo
giorno del quarto mese
di fruizione e non
soggetta al prelievo contributivo di cui allart.
26 della L. n. 41/1986.
Con riferimento allASpI, invece, si applicava
una riduzione del 15%,
dopo i primi 6 mesi di
fruizione, seguita da
unulteriore riduzione
del 15% dopo il 12
mese di fruizione.
Durata
Lerogazione dellindennit corrisposta
mensilmente per un numero di settimane pari
alla met delle settimane
di contribuzione versate
degli ultimi 4 anni. I
periodi contributivi che
hanno gi dato luogo ad
erogazione delle prestazioni di disoccupazione
non sono computati per
il calcolo della durata
del beneficio. Per gli
eventi di disoccupazione che si verificano a
partire dal 1 gennaio
2017 la NASpI corrisposta per un massimo
di 78 settimane.
Domanda
La domanda deve essere presentata allINPS
entro 68 giorni dalla
cessazione del rapporto
di lavoro.
Condizionalit
Lerogazione della NASpI condizionata alla
regolare partecipazione alle iniziative di
attivazione lavorativa,
nonch ai percorsi di
riqualificazione professionale preposti dai
Servizi competenti ai
sensi dellart. 1, co. 2,
del d.lgs. n. 181/2000.
Incentivo allautoimprenditorialit
Il lavoratore beneficiario dellindennit
pu richiederne la liquidazione anticipata,
in ununica soluzione,
dellimporto complessivo del trattamento che
gli spetta e che non gli

stato ancora erogato,


come incentivo per
lavvio di unattivit
lavorativa autonoma o
di impresa individuale
o per la sottoscrizione
di una quota di capitale
sociale di una cooperativa caratterizzata da un
rapporto mutualistico
avente a oggetto la
prestazione di attivit
lavorative da parte del
socio. Con lerogazione
anticipata in ununica
soluzione della NASpI
il beneficiario non ha
diritto alla contribuzione figurativa, n
allassegno per il nucleo
familiare. Per ricevere la
liquidazione anticipata
in ununica soluzione il
lavoratore deve presentare allINPS, a pena di
decadenza, la domanda
di anticipazione in via
telematica entro 30
giorni dalla data di inizio
dellattivit lavorativa
autonoma o di impresa
individuale o dalla data
di sottoscrizione di una
quota di capitale sociale
della cooperativa. Qualora il lavoratore instauri
un rapporto di lavoro
subordinato prima della
scadenza del periodo
per cui riconosciuta
la liquidazione anticipata dellindennit
deve restituire per intero
lanticipazione ottenuta,
tranne nel caso in cui
il rapporto di lavoro
subordinato sia stato
instaurato con la cooperativa della quale il
lavoratore ha sottoscritto una quota di capitale
sociale.
Compatibilit con il
rapporto di lavoro
subordinato.
La NASpI decade qualora il lavoratore instauri
un rapporto di lavoro subordinato il cui reddito
annuale sia superiore al
reddito minimo escluso
da imposizione fiscale,
salvo il caso in cui la
durata del rapporto di
lavoro non sia superiore
a sei mesi. Qualora, invece, il reddito annuale
previsto sia inferiore al

reddito minimo escluso


da imposizione fiscale,
il lavoratore continua
a ricevere lindennit,
ridotta di un importo
pari all80% del reddito
previsto, a patto che
instauri il rapporto di
lavoro con un datore di
lavoro nuovo rispetto a
quello con cui cessata
lattivit da cui susseguita lerogazione della
NASpI. Il lavoratore che
cessi uno dei rapporti
di lavoro subordinato a
tempo parziale di cui
titolare a seguito di licenziamento, dimissioni
per giusta causa, o di
risoluzione consensuale
ai sensi dellart. 7 della
L.n. 604/1990 ha diritto
a ricevere lindennit
ridotta di un importo
pari all80% del reddito
previsto. Nel caso in cui
il lavoratore durante il
periodo in cui percepisce la NASpI intraprenda unattivit lavorativa
autonoma o di impresa
individuale, a seguito
della quale riceva un
reddito inferiore a quello
necessario per la conservazione dello stato di
disoccupazione, riceve
la NASpI ridotta di un
importo pari all80% del
reddito previsto.
Decadenza
Il diritto a ricevere la
NASpI decade, oltre a
seguito dellinottemperanza agli obblighi
di partecipazione alle
azioni di politica attiva,
anche con: la perdita dello stato di disoccupazione; linizio di unattivit
lavorativa subordinata
senza aver provveduto
a comunicare allINPS
il reddito annuo previsto
derivante dallinstaurazione di un rapporto di
lavoro subordinato o
dalla cessazione di due
o pi rapporti di lavoro
subordinato a tempo
parziale a seguito di licenziamento, dimissioni
per giusta causa, o di
risoluzione consensuale
ai sensi dellart. 7 della
L.n. 604/1996; inizio
di unattivit lavorativa
in forma autonoma o
di impresa individuale
senza aver comunicato
allINPS il reddito annuo previsto; raggiungimento dei requisiti
per il pensionamento di
vecchiaia o anticipato;
acquisizione del diritto
allassegno ordinario di
invalidit, salvo il diritto
del lavoratore di optare
per la NASpI.
DIS-COLL
Tra le novit pi significative introdotte dal de-

creto vi la DIS-COLL,
lindennit di disoccupazione destinata ai
lavoratori con rapporto
di collaborazione coordinata e continuativa e/o
a progetto, con esclusione degli amministratori
e dei sindaci, iscritti
alla Gestione separata
INPS, non pensionati e
privi di partita IVA, che
abbiano perduto involontariamente la propria
occupazione. Anche per
questo beneficio prevista lerogazione in via
sperimentale per tutto il
2015 e con riferimento
agli eventi di disoccupazione verificatisi dal
1 gennaio 2015 al 31
dicembre 2015. La fruizione dellassegno riconosciuta ai lavoratori
che presentino i seguenti
requisiti: siano in stato
di disoccupazione di
cui allart. 1 del D.lgs.
181/2000; possano far
valere almeno 3 mesi
di contribuzione nel
periodo che va dal 1
gennaio dellanno solare precedente la perdita
del lavoro; possano far
valere un mese di contribuzione o un rapporto di
collaborazione di durata
pari almeno ad un mese
e che abbia originato un
reddito almeno pari alla
met dellimporto che
d diritto allaccredito di
un mese di contribuzione, sempre nellanno ci
cui si verifica la perdita
di lavoro. Anche nel
caso della DIS-COLL,
nel caso in cui la retribuzione mensile nel 2015
risulti essere pari o inferiore a 1.195 mensili,
lindennit corrisposta
mensilmente pari al
75% della retribuzione.
Nel caso in cui la retribuzione mensile superi
tale importo, lindennit
pari al 75% della retribuzione con laggiunta
di una somma pari al
25% del differenziale tra
la retribuzione mensile
e limporto di 1.195
mensili. In ogni caso
limporto dellindennit
non pu eccedere i 1.300
mensili nel 2015.
La DIS-COLL, che si
riduce del 3% ogni mese
a decorrere dal primo
giorno del quarto mese
di fruizione, corrisposta mensilmente per un
numero di mesi pari
alla met dei mesi di
contribuzione accreditati nel periodo che va
dal 1 gennaio dellanno solare precedente
levento di cessazione
del lavoro al predetto
evento. Lerogazione

della DIS-COLL non


pu superare la durata
massima di sei mesi
ed condizionata alla
permanenza dello stato
di disoccupazione e alla
regolare partecipazione
alle iniziative di attivazione lavorativa e ai percorsi di riqualificazione
professionale proposti
dai Servizi competenti
di cui allart. 1, co. 2, del
D.lgs. 181/2000. La domanda della DIS-COLL
presentata allINPS
entro 68 giorni dalla
cessazione del rapporto
di lavoro.
ASDI
Con decorrenza dal 1
maggio 2015 e in via
sperimentale per tutto il
2015, il decreto prevede
un assegno di disoccupazione, chiamato
ASDI, per i lavoratori
che abbiano terminato
la fruizione della NASpI e si trovino in una
situazione economica
di bisogno, valutata in
termini di ISEE. Nel
primo anno di applicazione tale beneficio
sar prioritariamente
riservato ai lavoratori
con nuclei familiari
composti da minorenni
e a coloro in et vicina
al pensionamento. Il
sussidio, erogato mensilmente e per una durata
massima di sei mesi,
pari al 75% dellultimo
trattamento percepito ai
fini della NASpI percepita, incrementato per
gli eventuali carichi di
famiglia del lavoratore. La corresponsione
dellASDI vincolata
alladesione ad un progetto personalizzato
redatto dai competenti
servizi per limpiego,
contenente specifici
impegni in termini di
ricerca attiva di lavoro,
disponibilit a partecipare ad iniziative di
orientamento e formazione, accettazione di
adeguate proposte di
lavoro.
2) Sulla Gazzetta Ufficiale n. 54 del 6 marzo
2015, stato pubblicato
il Decreto Legislativo n.
23 del4 marzo 2015, con
le disposizioni in materia di contratto di lavoro
a tempo indeterminato a
tutele crescenti. Il D.lgs
si applica ai lavoratori
che rivestono la qualifica di operai, impiegati
o quadri, che siano stati
assunti con contratto di
lavoro subordinato a
tempo indeterminato a
decorrere dal 7 marzo.
La disciplina del d.lgs.
23/2015 si applica anche

nei casi in cui i contratti


a tempo determinato o
di apprendistato siano
convertiti in contratto
a tempo indeterminato, successivamente
allentrata in vigore del
decreto, e nel caso in cui
si raggiungano i requisiti dimensionali ex art.
18 della L. n. 300/1970,
in conseguenza della
assunzioni a tempo
indeterminato avvenute
successivamente al 7
marzo. In questultima
ipotesi il licenziamento
dei lavoratori, anche
se assunti precedentemente, disciplinato
dalle disposizioni del
presente articolo.
Licenziamento discriminatorio, nullo e intimato in forma orale:
Per il lavoratore che sia
stato vittima di licenziamento discriminatorio, nullo e intimatogli
oralmente prevista
la reintegrazione nel
posto di lavoro e il
risarcimento del danno
subito mediante unindennit non inferiore a
5 mensilit dellultima
retribuzione di riferimento per il calcolo del
TFR, corrispondente
al periodo dal giorno
del licenziamento sino
a quello delleffettiva
reintegrazione, dedotto
laliunde perceptum, ossia quanto percepito dal
lavoratore nel periodo
di estromissione per lo
svolgimento di altre attivit lavorative. Nel caso
in cui il lavoratore non
riprenda servizio entro
trenta giorni dallinvito
del datore di lavoro
il rapporto si intende
risolto.
Fermo restando il diritto al risarcimento del
danno, in luogo della
reintegrazione il lavoratore pu richiedere
unindennit pari a 15
mensilit dellultima
retribuzione di riferimento per il calcolo del
TFR e non assoggettata
a contribuzione previdenziale. Il lavoratore
deve richiedere lindennit entro 30 giorni dalla
comunicazione del deposito della pronuncia
o dellinvito del datore
di lavoro a riprendere
servizio. Tale disciplina si applica anche al
lavoratore vittima del
licenziamento intimato
per motivo consistente
nella disabilit fisica o
psichica.
Licenziamento per
giustificato motivo e
giusta causa
Nei casi in cui non

ricorrono gli estremi


del licenziamento per
giustificato motivo oggettivo o per giustificato
motivo soggettivo o
giusta causa il lavoratore ha diritto a ricevere
unindennit pari a 2
mensilit dellultima
retribuzione di riferimento per il calcolo
del TFR per ogni anno
di servizio comunque
non inferiore a 4 e non
superiore a 24 mensilit.
Tale indennit non
assoggettata a contribuzione previdenziale.
Il d.lgs. precisa che
esclusivamente nelle
ipotesi di licenziamento
soggettivo o per giusta
causa in cui sia direttamente dimostrata in
giudizio linsussistenza del fatto materiale
contestato al lavoratore
prevista la reintegrazione oltre allindennit
risarcitoria che non
pu essere superiore
a 12 mensilit. Lindennit risarcitoria
commisurata all'ultima
retribuzione di riferimento per il calcolo
del trattamento di fine
rapporto, corrispondente al periodo dal giorno
del licenziamento fino
a quello dell'effettiva
reintegrazione, dedotto
laliunde perceptum, ossia quanto il lavoratore
abbia percepito per lo
svolgimento di altre attivit lavorative, nonch
laliunde percipiendum,
vale a dire quanto avrebbe potuto percepire
accettando una congrua
offerta di lavoro. Il
datore di lavoro tenuto al versamento dei
contributi previdenziali
e assistenziali dal giorno
del licenziamento fino
a quello delleffettiva
reintegrazione.
Anche qui il regime previsto dal nuovo decreto
resta immutato rispetto
a quello della Riforma
Fornero.
Fermo restando il diritto al risarcimento del
danno, in luogo della
reintegrazione il lavoratore pu richiedere
unindennit pari a 15
mensilit dellultima
retribuzione di riferimento per il calcolo del
TFR e non assoggettata
a contribuzione previdenziale.
Licenziamento affetto da vizi formali e
procedurali
Nel caso in cui il licenziamento sia intimato
con violazione del requisito di motivazione
ai sensi dellart. 2 della

Sicilia 13

L.n. 604/1996 o della


procedura relativa alle
sanzioni disciplinari di
cui allart. 7 della L.n.
300/1970, il datore di
lavoro tenuto al versamento di unindennit
risarcitoria non assoggettata a contribuzione
previdenziale di importo pari a una mensilit
dellultima retribuzione
di riferimento per il trattamento di fine rapporto
per ogni anno di servizio. Tale indennit non
deve essere, comunque,
inferiore a 2 mensilit
e non superiore a 12
mensilit.
Revoca del licenziamento
In caso di revoca del
licenziamento, purch
effettuata entro il termine di quindici giorni
dalla comunicazione al
datore di lavoro dell'impugnazione del medesimo, il rapporto di lavoro
si intende ripristinato
senza soluzione di continuit, con diritto del
lavoratore alla retribuzione maturata nel
periodo precedente alla
revoca, e non trovano
applicazione i regimi
sanzionatori previsti dal
decreto in esame.
Offerta di conciliazione
Il datore di lavoro pu
offrire al lavoratore,
entro i termini di impugnazione stragiudiziale
del licenziamento, al
fine di evitare la lite,
una somma esente da
imposizione fiscale e
contributiva, pari a una
mensilit della retribuzione di riferimento per
il calcolo del TFR per
ogni anno di anzianit
aziendale. Limporto,
che non costituisce reddito imponibile ai fini
dellIRPEF e non
assoggettato a contribuzione previdenziale,
erogato mediante assegno circolare e non
pu essere inferiore a 2
mensilit n superiore
a 18 mensilit. Laccettazione dellassegno
circolare in una delle
sedi protette dove viene
offerta la conciliazione
comporta lestinzione
del rapporto di lavoro
alla data del licenziamento e la rinuncia
alla impugnazione del
licenziamento anche nel
caso in cui il lavoratore
labbia gi proposta.
Le eventuali ulteriori
somme pattuite nella
stessa sede conciliativa
a chiusura di ogni altra
pendenza derivante dal
rapporto di lavoro sono

speciale

soggette al regime fiscale ordinario.


Computo dellanzianit negli appalti
Si computa tutto il periodo in cui il lavoratore stato impiegato
nellattivit oggetto di
appalto ai fini del calcolo
dellindennit.
Regole di computo
Il decreto contiene alcune regole di "computo":
lanzianit di servizio del lavoratore che
passa alle dipendenze
dellimpresa subentrante nellappalto si
computa considerando
tutto il periodo durante
il quale il lavoratore
stato impiegato nellattivit appaltata; per le
frazioni di anno danzianit di servizio, le
indennit e gli importi
previsti nel licenziamento per giustificato
motivo oggettivo e soggettivo o giusta causa
privo degli estremi, nel
licenziamento affetto
da vizi formali e procedurali e relativamente
allimporto offerto in
sede di conciliazione
sono riproporzionati e le
frazioni di mese uguali
o superiori a quindici
giorni si computano
come mese intero.
Piccole imprese e
organizzazioni di
tendenza
Qualora il datore di
lavoro non raggiunga
i requisiti dimensionali
ai sensi dellart. 18 della
L. n. 300/1970 non si
applica la norma sul
licenziamento per giustificato motivo soggettivo o per giusta causa
in cui sia direttamente
dimostrata in giudizio
l'insussistenza del fatto
materiale e l'ammontare
degli importi previsti
dimezzato e non pu in
ogni caso superare il
limite di sei mensilit
(quindi da 2 a 6 mensilit) . Anche alle organizzazioni di tendenza
si applica la medesima
disciplina.
Licenziamento collettivo
Qualora il licenziamento collettivo ex L. n.
223/1991 sia intimato
senza losservanza della
forma scritta prevista
la reintegrazione dei
lavoratori oltre al risarcimento, come previsto
dallart. 2 del d.lgs.
23/2015. Nel caso di
violazione delle procedure o dei criteri di scelta
previsti agli artt. 4 e 5
della L. n. 223/1991, si
applica il regime indennitario.

Cultura 14

Sicilia 15 MARZO 2015, DOMENICA

Un Duo insolito
per musica da film

di Arturo Messina

Il quotidiano siracusano Libert in questi


giorni ha dedicato la
pagina culturale a diverse lodevoli iniziative
che si sono svolte per
celebrare solennemente la festa della donna.
LA.G.I.M.U.S., la benemerita associazione
musicale presieduta dal
chitarrista Cappellani
e diretta dal chitarrista
compositore Roberto
Salerno lha celebrata ospitando nella sala
daudizione dellIstituto
Musicale Giuseppe Privitera un Duo insolito:
il fisarmonicista Sergio
Scappini e il violinista
Giovanni Sardo.
Un modo insolito, questo, che ha riscosso il
pi lusinghiero successo da parte dello
scelto uditorio, anche
se non numeroso, dato
che, come tante volte
siamo stati costretti a
sottolinearlo, i nostri
esimi amministratori e
politici non riescono ad
inaugurare una buona
volta, dopo tanti anni
di ristrutturazione e di
altrettante dichiarazioni
di prossima reinaugurazione, sia il Teatro
Comunale, di cui non
sappiamo il nome del
musicista
siracusano
(diciamo musicista perch ai teatri comunali si
sempre usato dare il
nome dun musicista)
con cui sar chiamatosia lex CinemaTeatro Verga.
Diciamo insolito per il
programma, sia perch
basato interamente sulla
pi bella e ben conosciuta musica per film,
sia perch eseguita da
un egregio violinista
(che ha meravigliosamente sostituito il ruolo
della voce umana nei
celebri motivi cantati)
e da un eccellente fisarmonicista, che non si
limitato a sostituire il
ruolo del pianoforte accompagnatore ma tante
volte ha stupendamente assunto il ruolo di
spicco. E non poteva
essere
diversamente,
visto che egli, oltre che
titolare della cattedra
di Fisarmonica presso
il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano,
da ottimo compositore
qual , ne ha composto
personalmente gli ar-

E stato quello offerto ai suoi soci dallA.G.I.M.U.S. per celebrare in modo originale
la festa della donna nella sala dascolto dellIstituto Musicale G. Privitera
rangiamenti e quindi si
compiaciuto di riservarne per s una buona
fetta
Ma egli stesso ha conferito al concerto il crisma
duna autentica e sorprendente magna lectio

in un vortice di vivacit
in duetto tra i due solisti in perfetta simbiosi,
che hanno avuto anche modo di suscitare
momenti di ilarit agli
ascoltatori oltre che di
stupirli per la loro stra-

stelle, in cui la fisarmonica ha saputo assurgere veramente al ruolo


non di pianoforte ma di
unautentica orchestra e
la voce dellottimo violino ha saputo egregiamente sostituire quella

convinto che anche in


questo modo cos originale il Duo Imperia
stava
stupendamente celebrando la festa
della donna, facendola
celebrare dal tenore in
modo cos stupendo

Lentusiasmo e
lammirazione
degli ascoltatori
sono ancor pi
cresciuti quando
sono passati al
trittico di Giacomo Puccini,
a cominciare
dalla celeberrima pagina della
Tosca

A fianco, il violinista Giovanni Sardo


e il fisalmonicista Sergio Scappini;
Sopra, Il fisarmonicista m Sergo Scappini
musicale, introducendo
i brani con delle interessanti presentazioni critico-storiche. Presentando, ad esempio, il primo
brano (chi non ricorda
Parla pi piano
dalla colonna sonora Il
padrino), dopo di aver
fatto suonare il motivo
principale al violinista,
ha invertito i ruoli ed
stato lui che si fattoaccompagnare dal
violino in un originale
contrappunto; dopo di
che stato tutto un crescendo di elaborazione,

ordinaria tecnica, il loro


estro interpretativo e di
applaudirli nel modo
pi caloroso e consone
al merito.
Lentusiasmo e lammirazione degli ascoltatori
sono ancor pi cresciuti
quando- dopo la cos interessante illustrazione,
ricca pure di aneddoti,
che ne ha fatto il m
Sergio Scappini- sono
passati al trittico di
Giacomo Puccini, a
cominciare dalla celeberrima pagina della
Tosca: E lucean le

del tenore.
Allesecuzione dellaltra celeberrima pagina
pucciniana Che gelida manina dalla
Bohme , quando il
violino del bravissimo
m Giovanni Sardo ha
ancora egregiamente
sostituito la voce del
tenore e soprattutto alla
terza, Nessun dorma
dalla Turandot, sempre
di Giacomo Puccini,
nessun astante si intrattenuto dal risparmiare i pi clamorosi
e meritati applausi,

ed originale. Dalle pi
stupende pagine pucciniane, proposte in
modo cos avvincente,
i due artisti son passati all Adios, nonino
quellaltrettanto
stupenda pagina musicale,
che- come leccellente
fisarmonicista presentatore ha premesso- fa
parte della colonna sonora del film Enrico IV
e fu scritta, durante la
veglia funebre del padre, da Astor Piazzolla
che si dedic molto anche al violino, oltre che

al bandoneon, progenitore della fisarmonica,


per cui i fisarmonicisti
molto gli devono.
A dimostrazione delleccezionale ecletticit musicale dello stesso Piazzolla, il secondo brano
che hanno eseguito
passato dallatmosfera
cos dolorosa del primo
a quella dun brillante e
travolgente ritmo, a tratti interrotta da momenti
pi placati e sentimentali per poi concludersi
con il massimo brio. Il
fisarmonicista presentatore ci ha tenuto poi a
dire che Astor Piazzolla
era molto religioso e che
pertanto avrebbero fatto
ascoltare alcuni brani
che lo dimostrano chiaramente perch fanno
parte del suo repertorio
religioso. E gli ascoltatori lhanno molto
apprezzato, soprattutto
per il colore e il calore, cui gli esecutori gli
hanno saputo conferire
l dove maggiormente
spicca il giubilo devozionale che caratterizza
il sentimento religioso.
Originale e sorprendente anche il modo
di concedersi allintervallo, che hanno fatto
salutando losannante e
divertito pubblico dopo
dessersi fatti ammirare
eseguendo il fior fiore
delle musiche tratte dal
Carmen di Bizet e dalla
Suite dello Schiaccianoci di Tchaikowski con
quel tipico e sbarazzino
motivetto che tutti ricordano come O tico,
tico, ti. Dopo un cos
meraviglioso e originale
concerto non potevamo
esimerci dallandare a
incontrare e congratularci con un cos eccellente fisarmonicopresentatore, il quale tra
laltro ci ha tenuto ad
affermare che le due
attivit siano da collegare affinch un concerto
sia veramente efficace
e costruttivo, oltre che
distensivo dello spirito. Ha anche detto che
non la prima volta che
viene a Siracusa, dove
piace venire anche al
suo partner, il violinista
Giovanni che, se sardo
di cognome e di nascita,
perch nato in Sardegna da madre sarda, siciliano di padre e viene
spesso in Sicilia, come
per questo concerto e
per i prossimi.

15 marzo 2015, domenica

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Mentre lo Scordia dovr vedersela con un Vittoria in disarmo

Oggi col Citt di Messina


la prima di quattro finali

Conti e DAgosta rientri importanti Possibili tentativi di


accorciare la squadra in vista degli impegni che attendono
gli azzurri alla terzultima e alla penultima giornata

nizia fra poche ore


il poker di partite che
il Siracusa non solo
non pu perdere, ma
che non pu neanche
pareggiare. E sapete
perch? Perch con
dodici punti ancora in
palio, il campionato,
a sole quattro giornate dalla sua conclusione ancora aperto.
Tanto aperto che non
solo lo Scordia che di
punti ne ha 51, ma anche il Milazzo che di
punti ne ha addirittura 42 pu ancora vincerlo. E a chi sostiene
che questa incertezza
va a tutto merito di
un torneo combattuto
fino alla sua conclusione, diciamo subito
che se meriti ci sono
da assegnare questi sono attribuibili
solo. al Siracusa
che con riprovevole
nonchalance ha dilapidato un bottino
di ben otto punti fra
Modica,Viagrande,
Milazzo e Castelbuo-

nese, che uniti alle


sole due lunghezze
che riuscito a conservare, fanno dieci,
un vantaggio che a
quattro giornate dal
termine sarebbe stato
incolmabile. Il fatto
che delle tre aspiranti al primo posto,
che per restare entro
i confini del realizzabile sono poi due,
quella che sta peggio,
nonostante il calendario lievemente pi
favorevole, proprio
il Siracusa per il semplice motivo che se

lo Scordia che gioca


un calcio scarno ma
di categoria,con due
passaggi gi sotto
la rete avversaria, per
il Siracusa di passaggi ne occorrono non
meno di cinque, sei,
rendendo ripetitiva
la sua azione e preve-

dibili i suoi tentativi.


Auspicabile a questo
punto che alla vigilia
di queste ultime quattro partite Anastasi
sia riuscito, cosa che
non stata forse neanche tentata per un
intero campionato, ad
accorciare le distanze

Eccellenza Gir. B
Le partite di oggi
Acireale-Milazzo
Scordia-Vittoria

Igea Virtus-Rosolini
Modica-Viagrande
Patern-Taormina

Siracusa-C.di Messina
S.Pio-Castelbuonese
Riposa : Giarre

Basket, lAretusa torna in campo


con un unico obiettivo: vincere

Ritorna il campionato di basket


di serie C dopo la sosta di Coppa
Italia e, l'imperativo dell'Aretusa,
vincere a Cosenza per blindare
il sesto posto. Questo lobiettivo
della Kama Italia Aretusa che domani alle 18 sar di scena sul parquet silano.
Dopo il turno di riposo per le fasi
finali della Coppa Italia di categoria, torna infatti il campionato. Di fatto si tratter dellultima
trasferta stagionale per i bianco
verdi, attesi dopo da tre impegni
consecutivi davanti al pubblico
amico. Da verificare le condizioni di Francesco Messina, mentre
sicuro il rientro di Claudio Casiraghi che ha smaltito lo stiramento al flessore destro.

Ci aspettano quattro partite molto difficili commenta Alessandro Anastasi ma vogliamo dare
continuit al nostro momento,
visto che veniamo da un tris di
vittorie.
Andremo in Calabria per vincere
e blindare, probabilmente, il sesto posto.
la nostra priorit, dopo ci aspettano poi sfide difficili con Costa
dOrlando, Reggio Calabria e
Green Palermo dove, con le giuste motivazioni, possiamo dire la
nostra. Intanto pensiamo alla sfida di domani che non sar agevole, ma che alla nostra portata.
Sono fiducioso, ho visto i ragazzi carichi e desiderosi di fare un
grande finale di campionato.

fra reparto e reparto e a far giocare la


squadra palla a terra
e con un play-maker
piazzato al limite dei
sedici metri per un
tentativo di realizzazione che va fatto anche da lontano e non
necessariamente da
un attaccante.
Il Citt di Messina
non putroppo avversario che si presta
agli esperimenti o
al ruolo di sparringpartner o di vittima
sacrificale. E allora
al Siracusa non baster recitare, come
ha fatto, il mea culpa
per i punti malamente
dilapidati, ma dovr
portare in campo tutte
le possibili risorse di
esperienza, di intelligenza e di astuzia tattica per avere ragione
di un avversario che
si chiuder presumibilmente a riccio, a
difesa del punticino
che resta il suo obiettivo principale. La

squadra peloritana,
nonostante le assenze del panzer Costa e
del metronomo Fragapane squadra che
non va valutata dallo
scivolone interno nel
derby con lIgea Virtus di domenica scorsa, bens dalla scia
dei sei risultati utili
consecutivi ottenuti
prima di questa sconfitta. E il Siracusa che
dovr fare a meno di
Grasso, ma che potr
schierare sia Conti
che DAgosta, pur
avendo tutti i numeri
per far suo lincontro,
dovr dimenticare la
differenza siderale di
punti che separano in
classifica le due compagini e giocare dal
primo minuto la prima di queste quattro
finali sia per tenere a
distanza la vice capolista che per difendere
il quoziente reti per il
momento a suo favore.
Armando Galea

Pallanuoto, volano le aquile della


7 Scogli, cade l'Ortigia a Palermo

Continuano a volare le aquile di mister Baio, per

loro quarto risultato utile consecutivo nel derby


contro i cugini catanesi delle Muri Antichi. Gara
equilibrata e vibrante che ha visto Camilleri e compagni passare in vantaggio ed amministrare il vantaggio fino al fischio finale dei signori Magnesia e
Petronilli. Con questa vittoria i ragazzi del presidente Capillo salgono a quota 23 ed iniziano a vedere pi da vicino il primo traguardo, la salvezza .
Ancora una sconfitta per lOrtigia di mister Leone
contro i palermitani della Telimar. Partono forte i
baincoverdi chiudendo il primo tempo con il punteggio 1-3. Nel secondo tempo una emorragia di
gol lascia invariato il distacco, con Di Luciano e
compagni sempre avanti di 2 gol. Nel terzo e quarto tempo, si fa sentire la mancanza di un giocatore esperto come Lisi, costringendo i biancoverdi a
capitolare con il punteggio di 13-10. Adesso per i
ragazzi di Leone la situazione si fa complicata. In
classifica rimangono a quota 33 e si fanno sotto
pericolosamente la Roma Nuoto la Telimar e lItem Nuoto Catania.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 15 marzo 2015, domenica

Vinci:
Dobbiamo
migliorare
un p sotto
il profilo
mentale,
sono
contento
del risultato,
meno della
prestazione
In foto, Brancaforte

Pallamano, Albatro 3 punti per tornare in carreggiata


Peppe Vinci: Possiamo e dobbiamo fare di pi

bbiamo giocato bene, facilitati


anche dal fatto che
i nostri avversari
erano privi di due,
tre giocatori importanti. Luciano
Brancaforte stato
il top scorer dellincontro di gioved
scorso contro Dorica, valido per la
seconda giornata
della poule scudetto del girone C della serie A maschile

Prossimo impegno per i ragazzi di mister Vinci previsto per


il 21 marzo, nuovamente al PalaLoBello contro la corazzata Fasano
di pallamano.
Ha realizzato un
terzo del bottino
totale (dieci gol su
trenta) di un Albatro Teamnetwork
Siracusa che ha vinto comodamente,
rimettendo le cose a
posto dopo la sconfitta di Fondi. In
Lazio ha precisa-

to il terzino destro
aretuseo siamo
stati penalizzati da
un risultato bugiardo. Solo nel finale il
Fondi ci scappato,
dopo che avevamo
sfiorato pi volte il
pareggio.
Con Dorica volevamo riscattarci e ci
siamo riusciti.

Luciano
Brancaforte soddisfatto,
un po meno il tecnico Peppe Vinci,
cui non piaciuto
il calo di concentrazione accusato
dai suoi intorno alla
met del secondo
tempo quando si
sono persi ingenuamente troppi pallo-

Calcio a 5 A1/F, le Formiche in Calabria


contro il fanalino Cus Cosenza

rasferta facile per le Formiche del


presidente Basile a Cosenza, contro il
fanalino di coda. Un match che potrebbe portare le aretrusee in zone pi
tranquille. Quindi pronostico scritto,
anche se le potentine, gi matematicamente retrocesse, vorranno comunque
provare a cancellare l'umiliante zero
dalla casella dei punti. Le altre gare
del girone C vedono lItalcave Real
Statte fresca di Coppa Italia rituffarsi in campionato nell'impegno con
il Futsal P5 Palermo, test per niente
agevole visto che le siciliane stanno
battagliando per entrare nei play-off.
Discorso che se l'ITA Salandra ha gi
archiviato, non ha fatto altrettanto il
Real Five Fasano, che ricever proprio la reginetta del torneo ma non
certo per farle gli onori, visto che un

successo sulle lucane, alla luce proprio della trasferta che attende il P5
in Puglia, potrebbe di fatto chiudere
i giochi per il quinto posto. Terzo e
quarto sono per ora saldamente nelle
mani di Sporting Locri e Salinis, impegnate in trasferta rispettivamente a
Rionero in Vulture e Reggio Calabria
con il Melito. La corsa ai play-off,
per, coinvolge ancora l'Iron Team
e l'Arcadia Bisceglie, opposte a Palermo in quello che assomiglia senza
mezzi termini a uno spareggio; ma
anche il redivivo Vittoria, tornato in
corsa con il blitz di Margherita di Savoia e attendo domenica a Stigliano
da un impegno che potrebbe consentire un ulteriore avvicinamento alle
piazza che contano.
S.C.

ni in fase di impostazione. Il distacco


era gi abbastanza
ampio ma, se i siracusani avessero
avuto di fronte una
squadra pi esperta,
avrebbero rischiato di farsi raggiungere. Dobbiamo
migliorare sotto il
profilo mentale ha
dichiarato
lallenatore -. Contento
del risultato, meno
della
prestazione
perch questa squadra pu e deve fare
molto di pi. Stiamo vivendo un momento di difficolt
fisica e mentale, che
dobbiamo superare.
Dobbiamo riordinare le idee, essere pi
veloci e lucidi.
Ci teniamo questi tre punti che ci
portano a quota 12
e iniziamo a preparare con serenit
la sfida di sabato
prossimo
contro
Fasano. LAlbatro si allenata ieri
e torner a lavorare
marted pomeriggio
in vista della partita
interna in programma il 21 marzo alle
19 contro i campioni dItalia gi affrontati tre volte in
questa stagione.

Pallamano,
il 13 Aprile
sorteggio
poule
Play-off
scudetto
I

ntanto, la FIGH
ha comunica che
si terr il prossimo
luned 13 Aprile,
a Roma presso la
sede federale, il
sorteggio relativo
al calendario della poule ammissione ai Play-Off
Scudetto di Serie
A Maschile 1^
Divisione Nazionale ed, a seguire,
il sorteggio relativo al calendario
degli stessi PlayOff Scudetto. Al
primo dei due sorteggi accederanno
le seconde classificate dei gironi A,
B e C che si sfideranno, fra il 17 e il
19 Aprile al Pala
Santa Filomena
di Chieti, per il
quarto posto nel
tabellone delle semifinali. Verranno
dunque sorteggiate le formazioni
che giocheranno
la prima gara, il
17 Aprile alle ore
18:30, mentre il
giorno seguente
si affronteranno
la terza squadra
non
sorteggiata
e la perdente del
primo incontro (h
18:30).
La stessa terza
squadra sar poi
opposta alla vincente del primo
giorno il 19 Aprile, sempre con fischio dinizio alle
ore 18:30.
A seguire si proceder al sorteggio
del tabellone delle semifinali per
lo Scudetto, alla
quali
accedono
le vincenti delle
Poule Play-Off dei
tre gironi e la vincente della poule
ammissione.
Salvatore Cavallaro

Interessi correlati