Sei sulla pagina 1di 9

Calcio

Pallamano

Il Siracusa strapazza
il Vittoria e mantiene
il distacco da Scordia

Centrale Enel Tifeo


la Regione convoca
il sindacato
A pagina due

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina quindici

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
www.libertasicilia.it
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
marted 3 marzo 2015 Anno XXVIIi N. 51 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00

Industria. In parte dellarea industriale e a Siracusa una tregua ai polmoni

Gli impianti fermi


e la puzza sparisce

La maxi inchiesta della Procura prosegue a tappeto


di Concetto Alota

cronaca

Caso Isab
Inchiesta
nellinchiesta

La

denuncia presentata
agli inquirenti dai vertici
dellIsab e che fece scattare linchiesta, condotta
dalla Procura della Repubblica di Messina per
legittima suspicione, dove
lobiettivo finale secondo
lindagine era di ammorbidire la perizia tecnica
del CTU, nominato dalla
Procura della Repubblica
di Siracusa, in cambio della richiesta di far entrare
nella vicenda due professionisti e dove per il momento rimasto impigliato nella rete della Giustizia
solo il professore.
A pagina tre

cronaca

Terza
laurea
per Troni

EVENTI

Convegno
per ricordare
Reimann

Il siracusano Dario Troni, Il


condannato a titolo definitivo il 21 marzo del 2008
in Cassazione.

comitato Save Villa


Reimann, ha presentato
il convegno Christiane
Reimann.

A pagina tre

A pagina due

Preso di mira Corrado Assenza

Solidariet
allex vice sindaco
di Rosolini

Cronaca

Tre nigeriani
in lacrime
dal Gip

Si svolto sabato scorso presso la sede di Confindustria


Siracusa un convegno-seminario formativo, organizzato
dallOrdine dei giornalisti
dal tema: Sicurezza sui luoghi di lavoro; comunicare le
emergenze. Il caso del Polo
petrolchimico di Siracusa.
Presenti i giornalisti Aldo
Mantineo, dellOrdine dei
Giornalisti di Sicilia, e Santo
Gallo, dellOrdine nazionale;
relatori, il giornalista, Carmelo Miduri.

n lacrime davanti al Gip,


si sono protestati innocenti i tre nigeriani, arrestati venerd scorso, perch
accusati di avere rapinato
ortaggi al titolare di un negozio di frutta e verdura.

A pagina sei

A pagina cinque

Solidariet allex vice sindaco di Rosolini, Corra-

do Assenza, ma nessuna strumentalizzazione politica


sullincendio della sua auto. Ad affermarlo il deputato regionale di riferimento della zona, Rosolini,
Pippo Gennuso che stigmatizza sullepisodio.
A pagina cinque

Tre commercianti
Non pagammo il pizzo
Sono stati sentiti tre
commercianti, vittime di atti intimidatori, al processo scaturito dalloperazione
Knock out a Cassibile.
A pagina sette

Cronaca di Siracusa 2
agenzie entrate

Operativa
la casella
di posta
elettronica

Sicilia 3 marzo 2015, marted

3 marzo 2015, marted

Operativa una casella di posta elettronica per i

cittadini, lUfficio territoriale di Siracusa dellAgenzia delle entrate, risposte on line entro 48 ore.
Da ieri il nuovo servizio on line d un ulteriore
taglio alla fila agli sportelli grazie alla nuova casella di posta elettronica dedicata: dp.siracusa.
utentiservitih48@agenziaentrate.it. Ne d notizia il direttore Gianfranco Antico precisando che
a questo indirizzo on line potranno rivolgersi i

cittadini che vorranno richiedere informazioni su novit


fiscali, adempimenti e servizi che rientrano nella sfera di
competenze dellAgenzia. Le richieste avranno una risposta entro 48 ore dal ricevimento con risposta diretta
agli interessati. Il nuovo servizio gi attivo da ieri. Ed
offre agli utenti la possibilit di mantenere con lUfficio
territoriale dellAgenzia delle entrate un filo diretto senza per dovere fare la fila. Fisco amico dunque? Ebbene
s. A volte si pu. E questo uno dei casi in cui si pu.

ieri la presentazione ufficiale

Un convegno
per ricordare
Christiane
Reimann
Il comitato Save Vil-

la Reimann, ha presentato il convegno


Christiane Reimann :
il valore di una donna
e della sua eredit,
che si terr venerd
prossimo presso la
sala Convivia di Villa Politi, luogo dove
Christiane ha vissuto
durante i primi soggiorni a Siracusa.

La Reimann stata
ospite di Siracusa fino
al 16 aprile 1979, giorno in cui mor. I suoi
natali avvennero a Copenaghen ma poi si trasfer nella nostra citt
amata tanto al punto di
da donare ai siracusani
la villa omonima alla
Necropoli Grotticelle..
Nella villa, con tanto di giardino storico,

ci sono una completa donazione artistica


di quadri, ceramiche,
preziosi, arredi, nonch di una biblioteca
di oltre 1500 volumi.
Le amministrazioni del
comune di Siracusa, si
sono occupate del lascito testamentario ma
solo con piccoli interventi di manutenzione.
Anche la destinazione

Si selezionano comparse
per il film Il ragazzo della Giudecca

Sullhome page del sito del Comune disponibile lavviso per


la partecipazione alla selezione come comparsa per il film Il ragazzo della Giudecca prodotto da Alfonso Bergamo. La produzione, lUncovering Cinema Production di Roma, ricerca circa
350/400 comparse, maggiorenni, per le riprese da effettuarsi il
prossimo 21 marzo in citt.

Ancora un altro titolo


accademico per Dario Troni
Anche Alessio
Attanasio
si laure grazie
al progetto della
teledidattica

Qui sopra, la villa Reimann.

duso dellimmobile
ancora oggi in dubbio.
Con delibera comunale, la struttura venne
affidata allIstituto di
Studi Siracusani-Villa
Reimann che si poi,
dimostrato non in grado di gestire lintero
lascito. A tutto ci, si
poi unita, la scarsa
attenzione
riservata
a questo patrimonio

cittadino, dalle varie


amministrazioni susseguitesi nel tempo e
che hanno contribuito
a cagionare le attuali condizioni di grave
degrado.
Save Villa Reimann,
costituita raggruppando diverse associazioni e cittadini, da tempo
cerca di sensibilizzare
lEnte comunale al ri-

Centrale Enel
di Augusta, sindacato
chiama la Regione

realizzato un servizio
per il tg Video 66 qualche giorno fa sulla centrale termoelettrica
Enel di Augusta la quale devessere riconvertita in termovalorizzatore, previa bonifica del territorio
e in stretto coordinamento con un
efficiente sistema di raccolta differenziata dei rifiuti sul territorio
di bacino. Per questo obiettivo il
segretario territoriale di categoria
della Uiltec, Emanuele Sorrentino,
e il segretario regionale, Antonio
Ferro, avevano chiesto un incontro
con lassessore regionale delle Attivit produttive, Linda Vancheri,
e con il presidente della rispettiva commissione dellArs, Bruno
Marziano.

Cronaca di Siracusa

CRONACA. terza laurea per il killer di Salvatore Assenza e Angelo garofalo

sollecitato il presidente della commissione

Avevamo

Sicilia 3

Il futuro della centrale Enel Tifeo di Augusta e le proposte della


sua riconversione saranno tra degli
argomenti al centro dell' audizione
della commissione Attivit produttive dell'Ars. L'incontro che fissato
per domani a Palermo. In vista della
scadenza dell'autorizzazione integrata ambientale decretata dal ministero
dell'Ambiente fino al 31 dicembre
di quest'anno, sul tappeto c' anche
la proposta di riconvertire la centrale ad olio combustibile che produce
energia elettrica in un termovalorizzatore. Chiederemo la disponibilit
dell'Ars a prendere in considerazione la proposta di riconversione della
centrale in un termovalorizzatore ha spiegato il segreta-rio provinciale

della Uiltec, Emanuele Sorrentino - e


di avviare un percorso comune con
l'azienda per evitare di lasciare improduttivo questo sito. Un punto di
partenza importante stato definito
gi da Enel spiegando che i 40 dipendenti del settore diretto verranno
ricollocati in altre strutture del territorio. Proprio su questo punto Enel
spiegando che la centrale Tifeo di
Augusta rientra tra i 23 impianti in
Italia per i quali stato gi previsto
un piano di dismissioni, a causa di
una riduzione dei consumi e dall'entrata in servizio nel sistema elettrico
di nuova capacit da energie rinnovabili, chiarendo anche che per il
personale diretto non esiste alcuna
criticit occupazionale.

spetto delle volont testamentarie della Reimann. Con insistenza


e caparbiet, riuscita
a portare allordine del
giorno della politica
locale, le vicende del
patrimonio appartenuto allillustre concittadina, figura internazionale. Ed proprio per
meglio divulgare ai
pi, i vari aspetti della
generosa Christiane,
che il comitato ha deciso di promuovere il
convegno a lei dedicato.
Un incontro curato
nei minimi particolari, frutto di studi e di
consultazione dellimmenso archivio epistolare appartenuto alla
donna, lavoro per il
quale il comitato si
avvalso della collaborazione di scrittrici e
giornalisti internazionali e volto a delineare
una quanto pi precisa
ed attendibile biografia
della signorina.
Gli interventi programmati per il convegno, avranno come
unico scopo quello di
far conoscere Christiane Reimann , il suo
rapporto con la citt,
i personaggi del suo
tempo e la sua passione per la natura e larcheologia. Venerd il
convegno.

Il

siracusano Dario Troni,


condannato a titolo definitivo il 21 marzo del 2008 in
Cassazione, per il duplice
omicidio di Salvatore Assenza e Angelo Garofalo
nelloperazione denominata Count Down; diventato collaboratore di
giustizia, si trova da oltre
ventanni in carcere e risulta nelle sue caratteristiche
un plurilaureato, ma nella
sua cartella carceraria nella
voce fine pena c scritto:
mai.
La notizia stata diffusa
dal Garante dei detenuti
del Lazio, Angiolo Marroni, allindomani della terza
laurea del detenuto, Dario
Troni, 43 anni condannato
allergastolo che riuscito
a racimolare ben tre titoli
accademici.
Lultima laurea magistrale
conseguita con 110 e lode,
in Scienze della Comunicazione, con una tesi dal
titolo Comunicazione e
socializzazione in carcere.
La notizia non tanto nella
laurea, quanto nel fatto che
il detenuto in questione di
laurea ne ha gi collezionato altre due: la prima nel
2007 in Economia e commercio sul Recupero del
detenuto: una prospettiva
economia con 110 e una
nel 2010 in Scienze Politiche su Dal vecchio mondo
al nuovo continente: interconnessione e complementariet nella storia della

In foto, il carcere Mammagialla di Viterbo.

Mafia con 110 e lode.


La notizia ha trovato ampio
spazio sulla stampa, anche
perch il detenuto di cui si
parla nella comunicazione
del Garante, che ha diffuso
la notizia, e che aveva diffuso un nome di fantasia, si
rivelato essere il killer di

mafia, il siracusano, Dario


Troni, giovane sicario dello
storico clan Urso-Bottaro
che operava nel territorio
di Siracusa, e che allet di
19 anni nel 1992 uccise due
persone a colpi di pistola.
Arrestato fu condannato
allergastolo.

Non va dimenticato, per la


cronaca, che la scorsa estate a Rebibbia, grazie al progetto Teleuniversit in carcere (ideato dal Garante dei
detenuti del Lazio), quattro
detenuti avevano conseguito la laurea triennale, uno in
collegamento via Skype dal

carcere di Tirana. A dicembre sempre a Rebibbia, in


videoconferenza con lUniversit di Roma Tor Vergata
aveva conseguito la laurea
magistrale in Legge un altro
detenuto del reparto di Alta
Sicurezza; ma rimanendo a
Siracusa, Dario Troni, ha seguito la scia del suo vecchio
amico, Alessio Attanasio,
anche lui laureato nel febbraio del 2011 discutendo la
tesi: Regime di detenzione
speciale, ex articolo 41/bis
e principi generali dellOrdinamento giuridico, in
scienze delle comunicazioni, conseguita presso lUniversit di Viterbo, con 110
e lode, discutendo la tesi
improntata sul 41/bis, dal
carcere di Parma in videoconferenza.
Alessio Attanasio si trova
in carcere dal primo gennaio del 2002 e fu arrestato
nellambito delloperazione
denominata, Ghiaccio Bollente, dalla Squadra mobile
della Questura di Siracusa,
nella localit turistica di
Camigliatello in Calabria, il
giorno di Capodanno dove
si trovava con la moglie e
due fidi scudieri. I termini
della sua carcerazione sono
in scadenza nel prossimo
2016.
C.A.

A proposito del consulente infedele della procura

Isab: inchiesta sullinchiesta


L

a denuncia presentata agli inquirenti dai vertici dellIsab e che fece scattare linchiesta, condotta dalla Procura della Repubblica di Messina per legittima suspicione,
dove lobiettivo finale secondo lindagine era di ammorbidire la perizia tecnica del CTU, nominato dalla Procura della Repubblica di Siracusa, in cambio della richiesta
di far entrare nella vicenda due professionisti e dove per
il momento rimasto impigliato nella rete della Giustizia
solo il professore universitario in quiescenza, Alberto Geraci, potrebbe battere due strade diametralmente opposte
e raggiungere il traguardo finale in posizione diversa per
ogni singolo attore dellintera vicenda; ma per il momento ci sarebbe un solo indagato e un solo presunto colpevole per i fatti a lui ascritti dagli inquirenti; cos come
potrebbero entrare, sempre a forza, altre persone in una
posizione diametralmente opposta dai due ipotetici raccomandati, come dello stesso professor Geraci, e che

dopo la nomina avrebbero dovuto rappresentare gli interessi dellIsab nella vicenda giudiziaria legata allo scoppio,
seguito da un pauroso incendio, di un compressore di grosse dimensioni dellimpianto Power Former 500, presso
la raffineria Sud di Priolo Gargallo di propriet della russa
Lukoil. Legittima l'attesa per il contenuto dell'interrogatorio di garanzia reso da Geraci al Gip. Lo stesso indagato
ricorso al tribunale del riesame per l'annullamento del
provvedimento cautelare. Capitolo finito? Nient'affatto.
Nulla trapela dal fitto riserbo in cui stata avvolta l'intera vicenda. Ma da alcune indiscrezioni trapelate dagli
ambienti industriali, nelle prossime ore nel merito lascerebbero presupporre altre decisioni del GIP del Tribunale
di Messina che potrebbero dare una nuova quanto inedita
chiave di lettura a questa ennesima brutta storia legata alla
corruzione della nostra malata democrazia.
Concetto Alota

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 3 marzo 2015, marted

3 marzo 2015, marted

cronaca. rosolini impegnata nelle elezioni

Attentato ad Assenza
Solidariet dalla politica

Gennuso, Zappulla e Cirone hanno espresso


la propria vicinanza allesponente del Pd

Solidariet

allex vice
sindaco di Rosolini, Corrado Assenza, ma nessuna
strumentalizzazione politica sullincendio della
sua auto. Ad affermarlo
il deputato regionale di riferimento della zona, Rosolini, Pippo Gennuso che
stigmatizza sullepisodio,
ma invita il popolo della Sinistra a non lanciarsi
in affermazioni infondate. Capisco che siamo
nellimminenza del voto
per eleggere il sindaco,
ma trovo eccessivo che la
Sinistra di Giuca e Incatasciato possa collegare lepisodio a personaggi mafiosi. Posso assicurare che
gli altri due schieramenti
avversari del Pd in salsa
siciliana, quello dellavvocato Pinello Gennaro
e di Corrado Calvo, non
hanno nulla a che fare con
personaggi vicini alla malavita. Loro sono sostenuti
da persone perbene e sono
impegnati in una sana e
corretta campagna elettorale. Mi auguro che le
forze dellordine possano

In foto, la vettura di Corrado Assenza

fare luce al pi presto su


quanto accaduto sabato
sera, dando un nome e
cognome ai piromani che
hanno dato fuoco allauto
di Assenza. Sono certo che
il voto per le Comunali del
15 e 16 marzo a Rosolini,
non collegato al fuoco
di sabato sera. Purtroppo
credo che il Pd di Rosolini sia stato contaminato
dal virus Crocetta dove

tutto mafia, anche se poi


si scopre che gli amici del
governatore della Sicilia,
paladini dellAntimafia,
risultano indagati per presunte collusioni con i boss
di Cosa Nostra. E questo non soltanto il mio
pensiero, ma lha detto
anche il sottosegretario
dei Democratici, Davide Faraone alla Leopolda
di Palermo. Rosolini

conclude Gennuso pu
avere qualche affamato
che circola per commettere furti, ma nel complesso
citt laboriosa, di gente
onesta, che nulla a che
vedere con la mafia. Non
si pu infangare limmagine, cos come Crocetta
ha fatto per la Sicilia nel
salotto di Giletti.
Anche il parlamentare
nazionale del Pd, Pippo

Zappulla esprime solidariet nei confronti di


Corrado Assenza, esponente di spicco del Partito Democratico di Rosolini, vittima di un vile
atto intimidatorio. Lennesimo attentato contro
i dirigenti del Pd della
provincia di Siracusa mi
indigna afferma lonorevole Zappulla soprattutto perch avviene alla
vigilia di un momento
importante di confronto
democratico come quello
delle elezioni amministrative. Il deputato nazionale confida sullimpegno
delle forze dellordine affinch si faccia piena luce
al pi presto sull'episodio
ed invita Corrado Assenza
a non farsi intimidire e a
proseguire a testa alta nella sua azione politica.
Questa volta ,dopo
Priolo, Melilli, Lentini,
Canicattini, toccato al
rosolinese Corrado Assenza, PD, cui va la mia
solidariet umana e politica - ha commentato
lon. Marika Cirone - Si
pu attribuire all'imbarbarimento del confronto
politico ? Certo che da
troppi mesi la comunit
rosolinese impegnata
in una estenuante e combattuta campagna elettorale, tra ricorsi e rivendicazioni di leadership. La
Commissione nazionale
Antimafia, in visita a
Siracusa, avr un nuovo
elemento di valutazione.
R.L.

Corrado assenza stato vittima di un attentato incendiario

ncora un atto intimidatorio ai danni di


un esponente politico. Questa volta ,dopo
Priolo, Melilli, Lentini, Canicattini, toccato al rosolinese Corrado Assenza, PD, cui
va la solidariet umana e politica dellon.
Marika Cirone Di Marco. Si pu attribuire
all'imbarbarimento del confronto politico?
Certo che da troppi mesi la comunit rosolinese e' impegnata in una estenuante e
combattuta campagna elettorale, tra ricorsi
e rivendicazioni di leadership. L'esercizio
della democrazia pu essere sottoposto a un
cos prolungato stress test? La Commissione nazionale Antimafia, in visita a Siracusa,
avr un nuovo elemento di valutazione.
I fatti: sabato sera intorno alle 20.15 in
contrada Masicugno, alla periferia di Rosolini qualcuno ha dato fuoco all'Audi A4
dell'avvocato Corrado Assenza - ex segretario cittadino del Pd, in passato vicesindaco e
presidente del Consiglio comunale - mentre
stava parlando alla convention organizzata
per sostenere la candidatura di Giovanni
Giuca a sindaco della cittadina. Le fiamme
sono state spente con un estintore da alcuni
passanti. Lievi i danni. Nel piazzale c'erano

Incendiata la vettura
dellex vice sindaco

parcheggiate le auto degli oltre duecento partecipanti alla convention. "Un chiaro segnale
di intimidazione nei miei confronti e di quel
gruppo che rappresento - ha detto Assenza a quindici giorni dalle elezioni. Un modo per
incuterci timore perch ritengo ci siano persone che vogliono continuare a tutelare i loro lo-

schi interessi. Voglio precisare che non mi


riferisco al competitor politico del candidato che sostengo. Il mandante una mente
fine che sa quale ruolo ricopro. Ma che sia
un'intimidazione di natura politica non c'
dubbio". A Rosolini si voter - solo in due
sezioni - il 15 ed il 16 marzo.

Cronaca di Siracusa

CRONACA.
Dopo quello di Nicole,
torna in auge
un altro caso
di malasanit
con il neonato
trasportato per
vari ospedali
siciliani
Nella foto, lospedale
Umberto primo.

Il caso del piccolo Mattia


e linchiesta della magistratura

Sar la magistratura

a stabilire se vi siano
eventuali responsabilit in merito alla
morte di un bimbo
di appena 38 giorni
di vita, nato prematuro, deceduto al
Policlinico di Messina, dove era stato
trasferito d'urgenza
dall'Umberto I di
Siracusa per presunti problemi respiratori.
Il piccolo era stato
partorito alla 24esima settimana il 19
gennaio a Bronte.
Sul caso il legale dei
genitori ha presentato un esposto alla

Il responsabile dellUtin dellUmberto primo


Abbiamo fatto quanto era possibile

Procura di Catania.
La madre era stata
trasferita a Siracusa
perch in Terapia
intensiva neonatale
a Catania non c'era
posto.
Il bambino, che si
chiamava
Mattia,
era il secondo figlio
di una coppia che
vive nel Catanese.
"Potrebbe essere un
caso di malasanit afferma l'avvocato
dei genitori, Dario
Pastore -. Noi vogliamo che sia fatta

chiarezza, a tutti i livelli. Abbiamo chiesto il sequestro della


salma, che all'obitorio del Policlinico
di Messina, e che sia
disposta l'autopsia".
Con riferimento alla
vicenda del piccolo
Mattia, il responsabile
dellUnit
operativa di Neonatologia e Utin dellospedale Umberto I di
Siracusa Massimo
Tirantello,
nellesprimere a nome di
tutto il personale del

reparto
vicinanza
alla famiglia per la
perdita del piccolo,
sottolinea che nel
caso di una prematurit estrema in condizioni gravi sin dalla nascita, sono state
messe in atto tutte le
procedure assistenziali per la sopravvivenza del neonato.
Tuttavia, scientificamente sappiamo che
la prematurit estrema spiega Tirantello pu determinare
numerose compli-

cazioni che talvolta


possono essere gravi
e irreversibili sino
a mettere a rischio
la vita del piccolo paziente stesso.
Laggravarsi delle
condizioni generali
di Mattia, purtroppo,
ha reso necessario
il suo trasferimento
presso un Centro dotato di ventilazione
ad alta frequenza ed
ossido nitrico. Siamo pronti a fornire
ogni collaborazione
utile alla magistratura al fine di chiarire
lesatta
dinamica
dellevento.
R.L.

Rubarono
melanzane
3 nigeriani
scarcerati
I

n lacrime davanti
al Gip, si sono protestati innocenti i
tre nigeriani, arrestati venerd scorso, perch accusati
di avere rapinato
ortaggi al titolare
di un negozio di
frutta e verdura
in viale Zecchino
a Siracusa. Fancis Nathaniel di
20 anni, Junior
Okoloiie di 26 e
Solomon Okojei
di 24, tutti assistiti
dallavvocato
Daniela Teodoro,
sono comparsi ieri
mattina dinanzi al
Gip del tribunale,
Andrea Migneco,
che ha convalidato larresto ma ha
disposto nei confronti degli indagati limmediata
scarcerazione. I tre
hanno reso la loro
versione dei fatti
sostenendo di non
essersi che aveva
detto loro di non
avere soldi a monete da dare loro.
Sul possesso dei 60
euro, i tre indagati
hanno riferito che
erano soldi che servivano per pagare
il pullman.

Luomo comparir nelle prossime ore dinanzi al Gip del tribunale di Siracusa

Tenta un furto
in istituto di credito
Arrestato a Lentini

Aveva tentato, con

Il municipio di Rosolini.

Sicilia 5

lausilio di alcuni
complici, un clamoroso furto in banca.
Ma non riuscito
nel suo intento ed
stato anche arrestato. Loperazione
stata portata a termine sabato notte
dai poliziotti del
commissariato di
pubblica sicurezza
di Lentini, che hanno arrestato Alfio
Nisi di 39 anni re-

sidente a Carlentini,
gi conosciuto alle
forze di Polizia per
precedenti legati a
reati contro il patrimonio.
Secondo quanto ricostruito dagli investigatori
lentinesi,
luomo ritenuto
responsabile in concorso con altri due
soggetti, al momento
rimasti ignoti, di tentato furto aggravato
ai danni della Banca

Agricola Popolare di
Ragusa in Lentini.
I tre malviventi, travisati da passamontagna, sono stati sorpresi dagli agenti mentre
tentavano di forzare
le grate dellingresso posteriore della
banca. Mentre il Nisi
veniva bloccato dagli
agenti i complici si
davano a precipitosa fuga dileguandosi
per le vie limitrofe.
Sono adesso in corso

In foto, Alfio Nisi.

le indagini per venire


a capo della situazione e individuare i
presunti complici di
Nisi, che fino a questo momento sono di
fatto uccel di bosco.

Nisi comparir nelle prossime ore al


cospetto del giudice
per le indagini preliminari, per essere
sottoposto a interrogatorio di garanzia

e alla convalida
dellarresto operato
dai poliziotti nella
flagranza di reato del tentativo di
furto allistituto di
credito.

societ 6

Sicilia 3 marzo 2015, marted

Miasmi: impianti fermi


e la puzza sparita

Si svolto sabato scorso presso la sede di Assindustria Siracusa un


convegno-seminario
formativo, organizzato
dallOrdine dei giornalisti di Sicilia dal tema:
Sicurezza sui luoghi
di lavoro; comunicare
le emergenze. Il caso
del Polo petrolchimico
di Siracusa. Presenti i
giornalisti Aldo Mantineo, dellOrdine dei
Giornalisti di Sicilia, e
Santo Gallo, dellOrdine nazionale; relatori,
il giornalista, Carmelo
Miduri, comunicatore dimpresa e lingegnere Bruno Martino,
responsabile relazione
esterna dellIsab,
i
quali con chiarezza di
linguaggio e qualificati approfondimenti si
sono soffermati sulle
tematiche inerenti la
sicurezza dei luoghi di
lavoro e la comunicazione nelle emergenze in caso di disastro;
cos come sullonere
di comunicare i fattori
di rischio che compete a chi li gestisce sul
piano tecnico, con il
coinvolgimento degli
stakeholder (portatore
e o gruppi dinteresse
esterni, come i residenti di aree limitrofe
degli stabilimenti) dei
soggetti esposti, compreso le varie articolazioni di attenzione
dei rischi di crisi sulla
gestione di eventi anomali. Ma nel dibattito
intervenuto la realt
dei fatti si dimostrata un tantino diversa,
e anzi grave dal punto
di vista dellefficacia
del
comunicatore
interno delle industrie,
che, nella pratica, ha
poco funzionato quando cera dinformare
le autorit e i cittadini
che lacqua potabile di
Priolo Gargallo, cos
come di Citt Giardino,
era stata inquinata dalla benzina fuoriuscita
dai serbatoi degli idrocarburi delle industrie
viciniori e ingerite dai
tanti cittadini; stessa
cosa per limmissione
nellaria di gas nauseabondi, con bruciori agli
occhi e stimoli di vomito per le popolazioni; o
quando nello scoppio
dei due serbatoi delletilene allICAM doveva essere comunicato
alla gente cosa stava

Intanto, linchiesta della Procura della Repubblica di


Siracusa prosegue a tappeto su tutto il petrolchimico

succedendo, come e
verso dove scappare, e
che caus la morte di
una donna abitante a
Priolo Gargallo di sessanta anni, che con il
forte spavento mor per
un collasso allinterno
della sua auto bloccata
dal traffico che si era
nel frattempo imbottigliato. Stessa cosa per
il mercurio che lEnichem smaltiva direttamente nel mare della
rada di Augusta, con
gli effetti dei tanti bambini nati malformati e
dei tanti tumori causati allo stomaco della
popolazione, o nello
smaltimento
illecito
dei rifiuti. Una lacuna
difficile da superare tra
le norme da applicare
e quello che conviene
diffondere per rispettare gli interessi delle
industrie. La prima comunicazione da diffondere potrebbe implicare
unauto accusa per le
conseguenze giudiziarie, quindi la regola imposta al comunicatore dalla propriet sar
lattesa.
Lattenzione contestuale della pubblica opinione oggi indirizzata
sul funzionamento e le
condizioni in generale
degli impianti dellintera area del Polo petrochimico siracusano
e gli sviluppi della
maxi inchiesta aperta
dalla Procura della Repubblica di Siracusa,
proprio sulle tematiche
dellinquinamento industriale.
Fatto non gradito, ovviamente, agli industriali. E, per la verit,
la cronaca degli investigatori nello specifico ci
riporta nei giorni scorsi
unattivit dindagine
intensa, estesa e minuziosa, mai registrata finora al riguardo e
protesa verso la ricerca
della verit sullintero
fronte delle tante denunce e reclami che
tutte le parti in causa
hanno fatto presente al
Procuratore della Repubblica di Siracusa,
Francesco Paolo Giordano, nel periodo precedente lapertura del
fascicolo dinchiesta,
sulle cause dellinqui-

namento dellaria e
delle morti sospette; inchiesta formalizzata gi
nel mese di settembre
dello scorso anno. Un
controllo a tappeto iniziato, dopo aver ascoltato i tanti testimoni e
le persone informate
dei fatti, presso gli uffici della Procura della
Repubblica di Siracusa.
Ma anche gli uffici
dellex Provincia regionale di Siracusa sono
stati visitati dagli
inquirenti i quali hanno sentito tecnici, dirigenti e impiegati, per il
rilevamento dei dati e
lacquisizione di grafici con rilievi inerenti ai
controlli e i riferimenti;
cos come la documentazione che i consulenti
nominati dalla Procura della Repubblica di
Siracusa, in uno agli
uomini del Nictas, stanno analizzando a fondo;
ma nello stesso tempo
gli inquirenti hanno iniziato una seria di visite
di controllo a tappeto
nelle sedi delle industrie del Petrolchimico,
cominciando dalla raffineria Esso di Augusta
e per finire, a rigore di
logica, nellaltro capo
del triangolo industriale
siracusano; stessa cosa
per le tracce del ciclo
dello smaltimento dei
rifiuti industriali tossici e nocivi. Nellindagine non dato sapere
se emersa lattenzione verso lattivit del
consorzio Cipa e dei
relativi rilevamenti effettuati, forse perch
formulati in una condizione di parte, come
pi volte denunciato
da uomini della politica e dalle associazioni
ambientaliste.
Le
tante
denunce
sullinquinamento, mai
cosi numerosi nella
storia del Petrochimico
siracusano, le preghiere
di Don Palmiro Prisutto, il tam tam mediatico a tutti i livelli sui
tanti morti per cancro
e tumore nel triangolo
industriale, hanno svegliato le coscienze per
tanti anni dormienti.
Persino il capo della
delegazione del Movimento cinque stelle al
Parlamento Europeo,

Ignazio Corrao, annunci di voler portare all'attenzione della


massima assise europea le problematiche
legate ai tanti morti
per cancro e tumori nei
paesi viciniori al Petrolchimico siracusano
per
linquinamento.
In primis Augusta. La
cittadina megarese si
trova nella posizione
sfavorevole sui venti
che spirano, come in
una morsa a tenaglia
verso le case degli abitanti; i venti dominanti
spingono a ventaglio,
con il baricentro posto
nel comune di Priolo,
dove i gas tossiche e
nocive delle industrie
che si affacciano nella
rada megarese, verso Augusta, Melilli,
Priolo, Citt Giardino,
Belvedere e la zona
nord di Siracusa, in
base alla direzione del
vento. Le pi penalizzate sono Augusta,
Melilli e Priolo per la
vicinanza con le tre
raffinerie, ma soprattutto per l'orizzontale
spirare dei venti dominanti a circolo in base
alle stagioni che spingono la nube dei gas
tossici dalle fabbriche
del lato opposto alla
rada, cos come gli impianti di raffinazione
Isab Nord da un lato
e la della Esso dall'altra e con centro l'IAS
e i pochi stabilimenti rimasti aperti della
chimica; mentre quelli
dell'Isab Sud e del pontile a mare situato nella
baia di Santa Panagia,
proprio a ridosso delle
case della zona di Scala Greca. Questo gioco
di venti spinge la puzza nell'aria nei centri
attorno alla raffineria
Isab Sud, come Citt
Giardino, la miriade
di centri commerciali, Belvedere e tutta la
zona nord di Siracusa,
da viale Scala Greca
fino alla Mazzarrona,
e dove a volte lambisce
il viale Zecchino e dintorni, o addirittura del
Viale Tunisi; ma quasi
tutte le industrie devono necessariamente
emanare nell'atmosfera
gas di risulta dei processi di raffinazione,

che tecnicamente impossibile eliminare del


tutto, ma che, per effetto e nellapplicazione
di legge, devono rimanere nella normalit
accettabile dettate dal
legislatore che, per la
verit, stato sempre
lamico buono delle
industrie.
Qualcuno
ha detto, giustamente
"non sono fabbriche
di profumo", ma non
possono nemmeno essere quelli delle morte.
L'attenzione in tal senso deve essere spostata
nelle emissioni dei gas
inquinanti liberi nell'aria nei fine settimana e
la notte, dove la puzza
stata da sempre percepita dalle popolazioni pi forte del solito e
pi fastidiosa. A svelare e denunciare per primo l'inghippo, o escamotage tecnico che dir
si voglia, che le industrie del Petrolchimico
mettono in campo per
smaltire i gas, un addetto ai lavori, Roberto
Vasile, ora in pensione
dal Petrolchimico, che
dichiar ai microfoni
di una TV locale, come
e perch gli impianti
nei giorni di sabato,
di domenica e festivi,
sono spinti al massimo
e i gas accumulati scaricati nell'aria fin dalle
prime ore del mattino,
approfittando
della
mancanza assoluta dei
controlli, cos come dai
tanti silenzi. Un attore
diretto che, per la cronaca, non stato mai
sentito n come persona informata dei fatti,
n quale testimone attendibile, essendo uno
degli addetti agli impianti, avendo sempre
dichiarato la propria
disponibilit a testimoniare e a spiegare i
trucchi del mestiere.
Altri riferimenti fanno
registrare le anomale
sui dati memorizzati dalle centraline di
ultima generazione e
installate nei punti nevralgici, dove la puzza
dei gas e i miasmi sono
stati pi volte denunciate dalla popolazione
con forti e con gravi
disturbi sia agli occhi
sia allo stomaco, con
bruciori e vomito per

Sicilia 7

3 marzo 2015, marted

Cronaca di Siracusa

processo knock out in tribunale

i malcapitati; luoghi
dove a volte si aggiunta la presenza delle forze dellordine nellombra per controllare, in
parallelo alle centraline, le condizioni dinquinamento dal vivo.
Un dato rilevato e che si
conforma normale fino
alle ore due della notte,
quando allimprovviso
arriva nellaria un fetore che raggiunge livelli
di puzza nauseabonda e
insopportabile, e dove
a rigore delle norme di
riferimento si richiederebbe luso della maschera. Ieri mattina ci
siamo fatti un giro nella
vecchia Strada Siracusa
Priolo e a dire il vero
non abbiamo registrato
alcuna puzza di gas, ma
abbiamo anche notato,
come da programma
annunciato, che la raffineria dellIsab Sud
ferma. Forse solo una
casualit. Ci potrebbe
diventare un elemento
importante per stabilire
e verificare quanto inquinamento registreranno le centraline in questi due mesi di fermata
degli impianti, per meglio comprendere quanto incide, e se incide,
tale siffatta condizione
con
linquinamento
dellaria denunciato dai
residenti della zona.
Le coscienze in tal
senso sono state sempre silenziose, complici d'industriali senza
scrupoli che da mezzo
secolo hanno avvelenato l'aria da respirare,
l'acqua da bere, il mare
e la terra, di solito poco
disturbati, e senza il
dovuto rispetto per la
vita di tanti innocenti;
un vecchio sistema in
perenne connubio con il
Palazzo del potere che
ha concesso di poter
inquinare e avvelenare
tanta povera gente, rei
di essere semplicemente nati qui nell'inferno
sulla terra. La speranza rimane nellazione
energica, decisa e mirata appena iniziata dalla
Procura della Repubblica di Siracusa, per fermare questa silenziosa
e colpevole strage di
una popolazione inerme
e senza alcuna difesa,
colpevole solo di avere
la necessit, giocoforza,
di barattare un lavoro
con la morte.
Concetto Alota

Tre commercianti
escludono di avere
pagato il pizzo
S

ono stati sentiti tre


commercianti, vittime di
atti intimidatori, al processo scaturito dalloperazione Knock out con la
quale si sarebbe scardinato un gruppo malavitoso
che operava a Cassibile.
Le tre parti offese hanno risposto alle domande
poste dal pubblico ministero Andrea Ursino della direzione distrettuale
antimafia di Catania. Pur
ammettendo di avere subito attentati e minacce,
hanno escluso di avere
pagato il pizzo. Il fioraio
cassibilese Paolo Giunta
ha riferito di essersi recato a Floridia per parla-

In foto, il pm Andrea Ursino.

Erano stati vittima di atti intimidatori ma hanno


escluso di avere mai avuto contatti con mafiosi
re con Nunzio Salafia, al
quale si era rivolto perch
preoccupato di una rissa
nella quale era stato coinvolto. Salafia lo avrebbe
indirizzato su Antonino
Linguanti ma questi ha
allargato le braccia sostenendo di non sapere nulla
di quella rissa. Qualche
giorno dopo, per, Sebastiano Troia, attuale collaboratore di Giustizia,
si present al commerciante, dicendogli che per
quella vicenda poteva stare tranquillo.

Anche il panettiere cassibilese Luigi Frionterr


ha escluso ogni ipotesi di
estorsione e di avere mai
pagato per tacitare gruppi
malavitosi. Pi articolato
stato lesame di Vincenzo Tavana, titolare di una
tabaccheria a Cassibile.
Il teste ha raccontato di
essersi recato, su segnalazione di un vicino, la notte del 20 maggio 2006 in
contrada Sradic, dove al
cancello della sua villetta
di campagna, era stata appesa una carcassa di ani-

male.
Il teste ha riferito di avere
ricevuto il 26 aprile 2006
una telefonata minatoria con la quale una voce
anonima lo esortava a
cercarsi un amico buono.
Unaltra telefonata dello
stesso tenore pervenuta al commerciante il 29
aprile di quellanno. In
quel caso, la voce anonima diceva che la sua
tabaccheria poteva finire
in mare. Incalzato dal pm
Ursino, il teste ha escluso
recisamente di avere mai

pagato alcuno men che


meno Antonino Linguanti, principale imputato nel
processo Knock out,
che ha detto di conoscere
perch residente a Cassibile, smentendo nei fatti il
collaboratore di giustizia
Troia, che sostiene il contrario. Il Pm ha chiesto,
quindi, che il Tribunale
ammetta in aula il confronto tra il commerciante
e Troia.
Il contro esame si limitato ad appena due domande da parte dellavvocato
Giambattista Rizza, per
ribadire di non avere mai
pagato il pizzo a Linguanti.

il ristoratore rigetta le accuse

Estorsione In Moto
Sentito Osvaldo Lopes

svaldo Lopes ha ribadito di essere


estraneo alla presunta estorsione ai danni
di un autosalonista siracusano. Luomo
comparso ieri mattina in videoconferenza in occasione della nuova udienza
del processo, scaturito dallindagine sulle presunte estorsioni da parte di alcuni
esponenti e gregari del clan Bottaro-Attanasio allautosalonista siracusano Marco Montoneri. Rispondendo alle domande del pubblico ministero Andrea Ursino
della direzione distrettuale antimafia di
Catania, Lopes ha ribadito che la sua posizione processuale stata ben definita
anche. Sin dal primo momento si dife-

so affermando di non avere mai prelevato


alcun mezzo dal salone In Moto di via
Necropoli Grotticelle senza pagare. Una
sola circostanza gli veniva contestata, ma
gi in sede di indagini preliminari, Lopes
ha dimostrato con la produzione di fatture
e altra documentazione che lautomobile
oggetto della contestazione stata regolarmente acquistata. Il tribunale del riesame gli diede ragione, annullando la misura cautelare a suo carico. Il ristoratore
siracusano, sollecitato dal rappresentante
della pubblica accusa, ha riferito di avere
avuto modo in diverse circostanze di notare alcuni degli imputati in autosalone.

il fatto avvenne il 27 febbraio notte a lentini

Tent un furto in casa di anziana


Il Gip lo destina ai domiciliari
E stato ammesso agli arresti domiciliari il

lentinese Christian Romano di 35 anni, arrestato dai poliziotti il 27 febbraio scorso, a


seguito di un tentativo di furto che lo stesso,
insieme con un minorenne, avrebbero tentato
di consumare nellabitazione di unanziana
donna.
Il Gip del Tribunale di Siracusa, Andrea Migneco, ha convalidato larresto delluomo,
che ha affidato la propria difesa allavvo-

cato Nicola Aiello. Il pubblico ministero


Giancarlo Longo, che ha coordinato le indagini, ha recepito le istanze dei poliziotti
del commissariato di pubblica sicurezza di
Lentini, di essersi introdotto nottetempo
nellabitazione di una donna di 94 anni, nel
tentativo di mettere a segno un furto. E stato
sorpreso dalla badante che ha messo in fuga
Romano e il minore, senza riuscire nellintento di rubare.

CULTURA 8

3 marzo 2015, marzo

Sicilia 3 MARZO 2015, MARTED

Nellambito

del
Progetto della Comunicazione sulla disabilit 2014/2015,
lAssociazione Volontari per i Diritti dei
Disabili-A.V.D.D.
presieduta dal giornalista Salvatore Cimino, con il Patrocinio
dellUfficio Scolastico Regionale per la
Sicilia e dellUfficio
Scolastico Territoriale di Siracusa, del
Comune, dellAssessorato Comunale alle
Politiche Sociali ed
alla Famiglia, delle
Sezioni Provinciali
delle ssociazioni dei
disabili: ENS- Ente
Nazionale Sordi, UICII- Unione Italiana
Ciechi ed Ipovedenti,
ANMIiL-Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi del
Lavoro, ANMIC-Associazione Nazionale
Mutilati ed Invalidi
Civili, UNMS-Unione Nazionale Mutilati per Servizio,
ANVCG-Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra,
del Comitato Provinciale dellUNICEF di
Siracusa, del Kiwanis
Club di Siracusa, e
con la collaborazione delle Redazioni di
Siracusa, dei Quotidiani, dei Settimanali
e delle Emittenti Televisive, organizza,
dal 1 gennaio al 19
aprile 2015, la settima edizione del
Concorso Grafico e
Letterario AVDD,
riservato agli Studenti delle Scuole
Primarie e Secondarie di 1 grado e di
2 grado di tutte le
Scuole di Siracusa e
dei vari Comuni della
Provincia. Una speciale Commissione,
presieduta dal Presidente dellAVDD
Salvatore Cimino, e
dalla Dr.ssa Corradina Liotta Funzionaria
Vicaria dellUfficio
Scolastico Territoriale di Siracusa,e composta dai componenti
del Consiglio Direttivo dellA.V.D.D. : Dr.
Giuseppe Cappello,
Dr.ssa Lilly Fronte,
Dr.ssa Carmela Pace,
Prof.ssa Paola Simonetti, Dr.ssa Linda
Cipressa,
Prof.ssa
Oriana Caristia, e da
Dirigenti Scolastici e

Settimo concorso grafico


e letterario A.V.D.D. sui temi
della comunicazione sulla disabilit
Docenti, oltre che da
Giornalisti e da Dirigenti delle Associazioni Provinciali dei
Disabili patrocinanti
la manifestazione,
valuter i lavori pervenuti allAVDD entro il 20 marzo prossimo. Dalla Giuria
Verranno prescelti i
primi venti migliori
elaborati presentati
: dieci per le Scuole
Primarie e dieci per
le Scuole Secondarie
di 1 grado. Ai primi
tre classificati, dal

1 al 3 posto per le
Scuole Primarie e dal
1 al 3 posto per le
Scuole Secondarie di
1 grado, verranno
assegnate delle artistiche medaglie ed
Attestati di merito.
Altri Attestati di merito verranno altres
consegnati agli studenti classificati dal
4 al 10 posto sia
per le Scuole Primarie che Secondarie
di
1grado.Inoltre
verranno prescelti i
cinque migliori ar-

ticoli fra quelli presentati dagli studenti


degli Istituti Secondari di 2 grado.
Ai primi tre classificati nella Sezione
Scuole Secondarie
si 2 grado verranno consegnate delle medaglie e degli
Attestati validi per
i Crediti scolastici.
Attestati di merito
verranno assegnati
anche agli studenti classificati al 4 e
5 posto. Menzioni
Speciali verranno attribuite agli studenti,
indipendentemente
dalle classifiche, i cui
lavori si sono distinti
per originalit e creativit. I tre migliori
articoli
partecipanti nella Sezione
Scuole Secondarie
di 2 grado articoli, verranno pubblicati su un Quotidiano
locale.
Tre targhe verranno
poi assegnate rispettivamente al Dirigente della Scuola
Primaria,al Dirigente
della Scuola Secondaria di 1grado ed
al Dirigente della
Scuola Secondaria di
2grado, che avranno
presentato il maggior

numero di studenti
partecipanti al Concorso nelle tre Sezioni. Medaglie di merito verranno assegnate
alle Insegnanti di
sostegno che avranno assistito studenti
disabili partecipanti al Concorso. Gli
studenti
vincitori
o destinatari delle
Menzioni Speciali
verranno informati
attraverso le Scuole
di appartenenza ed
invitati,insieme
ai
Dirigenti degli Istitu-

ti vincitori, alla Cerimonia solenne delle


Premiazione che avr
luogo domenica 19
aprile 2015 alle ore
9.30 presso il Salone Borsellino di
Palazzo Vermexio,
sede del Comune di
Siracusa, alla presenza di Parlamentari,
dellArcivescovo di
Siracusa Socio Onorario dellAVDD, di
Autorit Comunali,
Militari e Scolastiche, di Giornalisti,
del Presidente del
Comitato UNICEF,
del Presidente del
Kiwanis Club di
Siracusa, del Dirigenti delle Associazioni Provinciali dei
Disabili.
Levento
verr ripreso dalle
Emittenti Televisive
che collaborano alliniziativa.
Salvatore Cimino

societ

Il contratto
Business
scade il prosgame
simo 8 aprile
ha detto las- un progetto
sessore e non nazionale
c possibilit
di rinnovo. Ma interattivo
per i contrattisti Anche quest'andue squadre
del Ciapi fuoriu- no
dell'Insolera sono
arrivate alla finasciti dagli enti
le del Business
di formazione
Game, un progetto
nazionale interatc ancora
tivo e innovatidi learning by
una speranza vo
doing dellUniver-

Ai primi tre classificati,


dal 1 al 3 posto
per le Scuole Primarie
e dal 1 al 3 posto per
le Scuole Secondarie di
1 grado, verranno assegnate delle artistiche
medaglie ed Attestati
di merito. Altri Attestati
di merito verranno
consegnati agli studenti
classificati
dal 4 al 10 posto
In foto, il presidente AVDD, Cimino
ed un gruppo di volontarie

Sicilia 9

Niente pi fondi per il progetto


Garanzia Giovani al Ciapi
T

ramonta il progetto
Garanzia
Giovani al Ciapi,
l'accordo tra i sindacati, l'assessore
al Lavoro Bruno
Caruso e il direttore del Ciapi di
Priolo
Luciana
Rallo era stato gi
firmato e alla firma
era presente anche
il dirigente generale Anna Rosa
Corsello. I 1753
sportellisti, oltre a
un altro centinaio
di operatori idonei
dopo le selezioni

1753 sportellisti, oltre a un altro centinaio di operatori


idonei dopo le selezioni operate dal Ciapi

operate dal Ciapi


potranno
sottoscrivere un contratto tremestrale.
Si leggeva nell'accordo, nelle more
della riforma strutturale dei servizi
per l'impiego in
materia di occupazione giovanile,
in coerenza con
gli
orientamenti
comunitari, la Regione Siciliana si

proponeva di procedere alla riorganizzazione del servizio pubblico. Il


tanto annunciato
sistema
misto
composto
oltre
che dai centri per
l'impiego, anche
da soggetti privati.
quello il mercato nel quale
dovranno essere
collocati in futuro
questi lavoratori.

Secondo quanto ha
dichiarato allAnsa lassessore regionale al lavoro,
Bruno
Caruso,
non ci sono i fondi
necessari per portare avanti il progetto. Il contratto
scade il prossimo
8 aprile ha detto
lassessore e non
c possibilit di
rinnovo. Ma per
i contrattisti del

Ciapi fuoriusciti
dagli enti di formazione c ancora una speranza.
Secondo quanto
ha dichiarato Caruso, le Agenzie
per le politiche
attive accreditate,
che rappresentano
il futuro in questo
campo, avranno
lobbligo di assumere le professionalit esistenti,
gi
riqualificate
per questo lavoro,
anche con benefici
contributivi.

domani pomeriggio a Palazzo Nicolaci di Villadorata di Noto

Leggere / e un
gusto: degustazioni
letterarie

Nel

Salone delle Feste di Palazzo Nicolaci di Villadorata di


Noto, domani pomeriggio, alle
ore 18, avr luogo lincontro con
Sarah Zappulla Muscar e Enzo
Zappulla, curatori del volume
Federico De Roberto / Ernesta
Valle, Si dubita sempre delle cose
pi belle. Parole damore e di letteratura (Bompiani), promosso
dagli Assessorati alla Cultura e al
Turismo di Noto, a cura dellAssociazione ProcivArciNoto, in
collaborazione con LiberLiber,
nellambito della manifestazione Leggere / e un gusto: de-

gustazioni
letterarie.
Presenta lappuntamento
Giusi Farina,
introduce la
scrittrice Simona Lo Iacono. Letture
a leggio di brani estratti dallopera di Alessandra Costanzo e
Salvatore Tringali.
Un corposo volume (circa 2150
pagine, 800 lettere, un ricco corredo iconografico) che contiene
uno straordinario carteggio ine-

dito fra lautore


del capolavoro
I Vicer e lamante milanese
da lui chiamata
Renata (perch
rinata
allamore) o Nuccia
(diminutivo
di
femminuccia). Non soltanto
unappassionata storia damore
ma pure unimmersione a tutto
tondo nellofficina segreta dello
scrittore e uno spaccato del Novecento europeo, un autentico
romanzo epistolare.

sit Carlo Cattaneo-LIUC, in collaborazione con


lUfficio Scolastico regionale per
la Lombardia, che
propone la simulazione di unazienda
virtuale
attraverso un vero
e proprio gioco
tattico-strategico.
La finale si svolger presso la LIUC
a Castellanza (VA)
il prossimo 13
marzo e, come si
legge nella pagina
Facebook dellUniversit, c' molta attesa per queste due squadre
dellInsolera visto che lo scorso
anno le due squadre partecipanti si
sono classificate
sia al primo che al
secondo posto.
Auspico,
quale
responsabile del
Business
Game
dellIstituto Insolera, che i titolari
delle aziende locali prendano in
considerazione le
capacit manageriali dei giovani
siracusani del nostro Istituto che,
vincendo lo scorso
anno e ricevendo
lanno precedente
la menzione speciale per la migliore
strategia
aziendale, hanno
dimostrato, anche
se solo virtualmente, di saper
migliorare la produttivit di unazienda e di conoscere le migliori
strategie di marketing.

societ 10

Sicilia 3 marzo 2015, marzo

Siracusa non dimentica, in ricordo


della Giornata del 27 febbraio 1943
In memoria
del bombardamento Angloamericano
in Piazza
Santa Lucia

Si

La scopertura
della lapide

celebrata
sabato la Giornata del Ricordo
del 27 febbraio
1943 in memoria
delle vittime civili
e militari del bombardamento americano su piazza
Santa Lucia.
La cerimonia sobria organizzata
dallAssociazione
culturale
Lamba Doria con il
patrocinio gratuito del Comune
di Siracusa, si
tenuta presso la
sede
dellAssociazione Fedeli di
Santa Lucia del
socio Luigi Puzzo. Sabato mattina si svolto un
convegno per ricordare levento
luttuoso dove trovarono la morte
56 persone tra militari e civili. Un
convegno dove ha
visto la partecipa-

zione di istituzioni civili e militari


come il Comune
di Siracusa con
lAssessore Antonio Grasso delegato dal Sindaco
Giancarlo
Garozzo,
della
Guardia di Finanza, della Questura
di Siracusa, della Capitaneria di
Porto, del Presidio Aeronautico
di Siracusa e del
Comando Militare Regione Sicilia,
del Corpo della
Croce Rossa
e
delle Associazioni
combattentistiche
dellArma Aeronautica e dellAssociazione Nazionale Paracadutisti
e dell A.N.V.C.G.
Il bombardamento
su Siracusa del 27
febbraio 1943 non
aveva nessun obbiettivo militare,
ma ebbe un fon-

damentale ruolo
psicologico nelle
nostre
famiglie
provocando morti
innocenti soprattutto fra i bambini,
in modo da creare
rabbia e clima di
odio verso il regime fascista che
volle quella guerra.
Le bombe su Piazza Santa Lucia
caddero per sbaglio in base alle
notizie raccolte fra
i testimoni dellepoca, perch gli
aerei le avrebbero
dovute
lanciare
nel vicino Stadio
Vittorio Emanuele
dove si stava svolgendo ladunata
del Sabato Fascista con lo schieramento di tanti
giovani e provocandone cos una
carneficina.
Il convegno ha visto come relatore

ling.
Leonardo
Selvaggio che ha
ripercorso le strategie militari anglo-americane sui
bombardamenti a
tappeto sulle citt
tedesche ed italiane.
La giornata del
Ricordo del 27
febbraio stata
istituita su esplicito volere dellAssociazione culturale Lamba Doria
con delibera del
Consiglio Comunale di Siracusa
il 26 aprile 2010,
con il consigliere Paolo Romano
portavoce del nostro Sodalizio.
Al termine del
convegno
sulla facciata della
Basilica di Santa
Lucia stata scoperta una lapide in
ricordo delle Vittime di quellevento.

3 marzo 2015, marzo

Ferla si candida
a diventare un
paese albergo

Ferla si candida a diventare un borgo-

residenziale. La cittadina crea le condizioni per incrementare lo sviluppo


turistico del comune montano, infatti,
l'amministrazione guidata dal sindaco Michelangelo Giansiracusa intende
applicare il modello del paese albergo
sfruttando l'onda lunga dell'ammissione
tra i borghi pi belli d'Italia.
Per giungere a questo obiettivo stata
chiesta la partecipazione attiva di tutti
gli operatori turistici locali e dei cittadini proprietari di immobili non abitati
che vogliono far parte di questa iniziativa. Il modello del paese albergo, infatti, mira a uno sviluppo turistico del
territorio integrato che includa l'ospitalit in case private (saranno censite
dall'ufficio tecnico quelle proposte dai
cittadini interessati), b&b, agriturismo
e case vacanze. Questa sera si parler
di questo sistema con la partecipazione
di un esperto, Franco Ferrero, dunque si
fa sul serio.
Stiamo conducendo da diversi mesi
un percorso per la costruzione di un sistema di ospitalit diffusa nella nostra
comunit ammette il sindaco Giansiracusa - Riteniamo che costruire il borgo- albergo, oggi alla luce dell'ingresso
nel prestigioso club dell'Anci sia quasi
una tappa obbligata per la nostra cittadina. Il turista vuole vivere un'esperienza,
e l'ospitalit della porta accanto la migliore ricetta per un turismo sostenibile
e di qualit".
Con la formula di Paese Albergo si
mettono a disposizione camere e appartamenti dislocati in immobili differenti
allinterno di un borgo, vicini tra loro.
Le stanze o gli appartamenti destinati
agli ospiti sono ricavati dalla ristrutturazione e dalladattamento di abitazioni
preesistenti non abitate e non necessariamente nello stesso edificio. Per questo motivo i clienti-tipo di un albergo
diffuso sono turisti che amano viaggiare e scoprire nuovi posti, alla ricerca di
formule di accoglienza in sintonia con
le tradizioni locali che permettano loro
di immergersi nella vita reale del borgo
a stretto contatto con i residenti del luogo. Con la formula del Paese Albergo,
si mettono a disposizione camere e appartamenti in immobili differenti entro
il borgo, vicini tra loro. Le stanze o gli
appartamenti per gli ospiti sono ricavati
dalla ristrutturazione e dalladattamento di abitazioni preesistenti non abitate
e non necessariamente nello stesso edificio. I clienti-tipo di un albergo sono
turisti, che amano viaggiare e scoprire
nuovi posti, alla ricerca di formule di
accoglienza secondo le tradizioni locali, che consentano loro di immettersi
nella vita reale del borgo a contatto diretto con i residenti del posto.

presso laula Seminari del III Istituto Comprensivo Santa Lucia

Le bibliotechine: appuntamento letterario


nellambito del progetto In vitro
Sono stati realizzati laboratori di lettura ad alta voce,
ai quali hanno partecipato sia i bambini che i genitori

l via ieri liniziativa


in citt delle bibliotechine: un appuntamento letterario nellambito
del progetto In vitro
al terzo istituto comprensivo di via Isonzo.
Spazio per il progetto
ideato dal Centro per
il libro con il sostegno
di Arcus ed attuato in
collaborazione con enti
Locali, bibliotecari, editori, librai, associazioni
ed asili nido.
Sono stati realizzati
laboratori di lettura
ad alta voce, ai quali
hanno partecipato sia i
bambini che i genitori.
A coordinare il progetto
la Provincia.
Luogo dincontro laula
Seminari del III Istituto
Comprensivo Santa
Lucia, dove ha avuto
luogo la presentazione
del progetto sperimentale In Vitro, che ha
visto coinvolti sei territori (Biella, Ravenna,
Nuoro, Lecce, Siracusa
e la Regione Umbria) il
cui obiettivo quello di

Un momento dell'incontro presso lAula Seminari del III Istituto Comprensivo.

far diventare la lettura


unabitudine sociale
diffusa e riconosciuta.
Leggere ad alta voce ai
bimbi affina le loro competenze fonologiche, ne
stimola laccrescimento
del vocabolario e crea
un legame emotivo
molto forte tra piccoli e
adulti. Il progetto Arrivano le Bibliotechine organizzato grazie
allinstancabile opera

della dottoressa Luciana


Pannuzzo, responsabile
della Biblioteca Santa
Lucia, si riproposto
di promuovere la lettura
ad alta voce a bambini
della scuola dinfanzia,
con lintento di far acquisire loro il piacere
della lettura e stimolare
la conoscenza del libro. Levento ha avuto
inizio con lintervento
della dirigente Valen-

tina Grande, del referente territoriale per


liniziativa Giovanni
Vallone e del vice presidente del Consiglio di
Quartiere Santa Lucia
Francesco Candelari,
da anni immedesimato
che pi mai nelle vesti
a lui congeniali dello
scrittore di romanzi
di fantascienza che ha
attratto a se l'attenzione
di tanti giovani.

una serie di incontri programmati da Italia Nostra

Il Barocco siracusano illustrato ai ragazzi


per il progetto Conosci il tuo territorio
Sono

proseguiti ieri
mattina gli incontri
con gli Istituti comprensivi S. Chindemi, E. Vittorini, G.
Verga e K. Wojtyla,
programmati da Italia
Nostra per il progetto:
Conosci la tua citt.
Alle classi prescelte,
Lorenzo Pandolfo, ha
illustrato il terremoto
del 1693, detto del
Val di Noto e della
ricostruzione che fece
assumere al centro
storico di Ortigia la

veste barocca, ancora evidente, in molti


bellissimi edifici del
nostro centro storico.
Da stamane Annalisa Romano, parler
delle trasformazioni
avvenute dopo lUnit dItalia e tratter
in modo specifico la
realizzazione di Piazza
Archimede, labbattimento delle fortificazioni spagnole, la
realizzazione della
zona Umbertina e della
borgata S. Lucia.

Sicilia 11

societ

evento di venerd

Christiane
Reimann: il
valore di una
donna e della
sua eredit
U

nimportante conferenza su Christiane Reimann il valore


di una donna e della
sua eredit si tenuta stamane presso
un albergo cittadino. Levento stato
promosso dal comitato Save villa Reimann coordinato da
Marcello Lo Iacono.
Christiane
Reimann: il valore di
una donna e della sua
eredit, che si terr venerd 6 Marzo,
alle 17:30, presso la
sala Convivia di Villa Politi, luogo dove
Christiane ha vissuto
durante i primi soggiorni a Siracusa.
Save
Villa
Reimann,
costituita
raggruppando diverse associazioni e cittadini, da tempo cerca di sensibilizzare
lEnte comunale al
rispetto delle volont testamentarie della
Reimann. Con insistenza e caparbiet,
riuscita a portare
allordine del giorno
della politica locale,
le vicende del patrimonio
appartenuto
allillustre concittadina, figura internazionale. Ed proprio per
meglio divulgare ai
pi, i vari aspetti della generosa Christiane, che il comitato ha
deciso di promuovere
il convegno a lei dedicato.
Un incontro curato
nei minimi particolari, frutto di studi
e di consultazione
dellimmenso archivio epistolare appartenuto alla donna,
lavoro per il quale il
comitato si avvalso
della collaborazione
di scrittrici e giornalisti internazionali e
volto a delineare una
quanto pi precisa ed
attendibile biografia
della signorina.

SPECIALE 12

3 MARZO 2015, MARTED

Sicilia 3 MARZO 2015, MARTED

A Palazzolo attesi oltre 1.500 studenti da ogni parte del mondo

Inda: Festival internazionale


dei giovani, 53 scuole ammesse

Il lavoro sui giovani e con i giovani una delle priorit


del nuovo corso realizzato dalla Fondazione Inda
D alla

Russia
alla Francia, dalla Germania alla
Repubblica Ceca
sulle orme del
teatro classico e
delle opere dei
grandi tragediografi. Sono 53 le
scuole ammesse
alla ventunesima
edizione del Festival internazionale
del teatro classico dei giovani
organizzato dalla
Fondazione Inda a
Palazzolo e in programma a partire
dal 17 maggio. La
manifestazione,
il pi importante appuntamento
di teatro classico
dedicato ai giovani nel mondo,
vedr esibirsi al
Teatro Greco di
Palazzolo Acreide, davanti alla
scenografia pensata dallartista
Tony Fanciullo,
oltre 1.500 studenti provenienti da Germania,
Russia, Grecia,
Lituania, Francia,
Serbia, Repubblica Ceca e da ogni
parte dItalia. Il
lavoro sui giovani
e con i giovani
una delle priorit
del nuovo corso
della Fondazione
Inda ed anche
per questa ragione che il presidente Giancarlo
Garozzo ha voluto
affidare a Paolo Giansiracusa,
componente del

consiglio damministrazione, la
delega allAccademia darte del
dramma antico e

al Festival internazionale dei giovani. Il Festival


un vero e proprio
fiore allocchiello

per la Fondazione
Inda dichiara
Giansiracusa
e noi vogliamo
valorizzare ulte-

riormente questa kermesse che


ogni anno raduna a Palazzolo e
in citt miglia-

ia di giovani.
Giansiracusa e il
responsabile del
Festival Sebastiano Aglian stanno
portando avanti
lorganizzazione di un evento nato nel 1991
e diventato nel
corso degli anni
una vera e propria istituzione.
Nei giorni scorsi
si anche svolto
un incontro con
i dirigenti degli
istituti scolastici
siracusani. Vogliamo collaborare con le scuole
ha continuato
Giansiracusa e
per questa ragione
abbiamo esortato i
dirigenti scolastici a lavorare con
noi per far crescere ulteriormente il
Festival.
Per il territorio
sostiene Carlo
Scibetta, sindaco
di Palazzolo - questa manifestazione estremamente importante sia
per le ricadute di
carattere economico sia perch
d la possibilit a
parecchie persone
di visitare il Teatro
Greco e il nostro
patrimonio di beni
culturali.
Tra i protagonisti del Festival ci
saranno anche i
giovani dellAccademia darte
del dramma antico che ogni anno
prepara nuovi attori, forte della
tradizione centenaria dellIstituto
e dellapporto di
grandi professionisti provenienti
da tutta Italia. I
nostri ragazzi anche questanno
parteciperanno al
Festival - spiega
Giansiracusa e
il nostro intento

quello di fare
dei loro spettacoli degli eventi
itineranti. Per il
futuro dellAccademia, che un
orgoglio per tutti
noi, stiamo lavorando per ottenere
il riconoscimento
universitario.E
per questa ragione
che in questa fase
stiamo cercando di capire se il
nostro corso di
studi debba essere
integrato con le
discipline previste dallordinamento nazionale
in maniera tale da
farlo diventare un
corso di laurea in
Discipline dello
spettacolo.
XXI Festival
Internazionale
del Teatro Classico dei giovani,
scuole ammesse
(D) Keplr-Gymnasium Pforzheim
Germania
(F) A.I.D.A.S.
Versailles Francia
(GR) 9a Scuola
Media di Patrasso
Grecia
(GR) Department
of Food Science and Nutrition
Grecia
(LT) Varpas
Drama Studio Lituania
(RC) Liceo V.
Novak a Jindrichuv Hradec Repubblica Ceca
(RU) Adyghe
State University
Russia
(RU) Municipal
State School 31
Russia
(SS) Zemunska
gimnazija Serbia
(AP) Liceo Classico G. Leopardi
(AV) Liceo Statale F. De Sanctis
(BG) Liceo Classico Decio Celeri
(BO) L.S.S. Au-

gusto Righi
(CE) Liceo Statale A. Manzoni
(FG) Liceo Classico Virgilio
(FI) Istituto Marsilio Ficino
(FI) Liceo Classico Michelangiolo
(FI9 Scuola-Citt
Pestalozzi
(GE) Liceo Classico A. DOria
(GE) Liceo Classico Marconi-

Delpino
(GO) Liceo Classico D. Alighieri
(MI) Ist.Comprensivo Statale
Nazario Sauro
(MI) Liceo Classico A. Manzoni
(MN) Ist.Istr.Sup.
Francesco Gonzaga
(MO) Liceo
Scientifico A.
F.Formiggini

(MS) liceo Classico Pellegrino


Rossi
( N A ) l s t . Te c .
Nautico Nino
Bixio
(NO) lst. lstr. Sup.
Enrico Fermi
(PA) Ist. Magistrale G.A. De
Cosmi
(PA) Liceo Classico V. Emanuele ll(PA)
(PA) Liceo Scientifico A. Ein-

Sicilia 13

stein
(PD) Liceo Ginnasio Tito Livio
(RA) Liceo Scientifico Ricci-Curbastro
(RG) Liceo Classico Umberto I
(RM) Lic. Classico Dante Alighieri
(RM) Liceo Classico Augusto
(RM) Liceo Classico Convitto Nazionale V.

speciale

Emanuele Il
(RM) Liceo Classico Torquato
Tasso
(RM) Liceo classico Ugo Foscolo
(RM) Liceo Classico Virgilio
(RM) Universit
La Sapienza
(SA) Liceo Classico F. De Sanctis (Sa)
(SA) Liceo Ginnasio T. Tasso
(SA) Liceo Scient.
Renato Caccioppoli
(SR) 14 lst.
Compren. Karol
Wojtyla
(SR) l.l.S.S.
O.M. CorbinoGargallo
(SR) 1 Istituto
Comprensivo V.
Messina
(SR) Ist. Di Istruzione Superiore
(SR) Ist.Paritario
5. Maria
(SR) Istituto Superiore A. Rizza
(SV) Liceo Chiabrera-Martini
(TS) Liceo Classico Francesco
Petrarca
(UD)I.S.I.S.
Bachman.

Cultura 14

Sicilia 3 MARZO 2015, MARTED

Il male del secolo


il tumore, ma

di Arturo Messina

l male della prima


met del secolo scorso
fu la tubercolosi; quello
della seconda met dello stesso secolo scorso
e della prima met del
Duemila il tumore.
Se la Scienza e la Medicina sono arrivate a
lottare e a sconfiggere
il primo, si ritiene che
anche il secondo riusciranno a sconfiggerlo: lo
fa ritenere possibile il
progresso che gi hanno
fatto e stanno facendo
su questo settore, che
fino a 50 anni addietro
nemmeno si conosceva,
come ci ha affermato linsigne prof. Soto
Parro Henrick quando a
Catania ci ha concesso
lintervista proprio su
tale argomento, in cui
ha anche affermato che
a Catania e provincia ci
sono gi 5 strutture che
se ne occupano, mentre
i siracusani sono costretti ad andare l per
sottoporsi alla radioterapia
Abbiamo voluto sapere qual effettivamente la situazione,
per cui siamo andati
allospedale Rizza che
il nosocomio dove si
ricoveravano allora gli
ammalati di TBC (veniva chiamato Sanatorio
quando lospedale generale di Siracusa era
quello vicino la Fonte
Aretusa) dove ora, fra
laltro, vengono ricoverati gli ammalati di
tumore alla fase finale
e dove dovrebbe presto
funzionare soprattutto
la radioterapia affinch
finalmente termini il
lungo e penoso sacrificio che tocca fare ai siracusani per recarsi- per
40 e anche 50 giorni- a
sottoporsi alla radioterapia, che in effetti ogni
volta non dura pi di
dieci minuti!....
Il dott. Giovanni Moruzzi il giovane medico a capo di una delle
pi delicate funzioni
(sarebbe proprio il caso
di dire missioni)
quale quella dellHospice: uno dei reparti
che- come egli ci ha
spiegato nellintervista
che gentilmente ci ha
concessa - una struttura che lAzienda Sanitaria ha dedicato per
lassistenza ai malati
inguaribili, quindi an-

La scienza e la medicina sapranno debellarlo come hanno fatto per la tubercolosi?


Lhanno ritenuto linsigne prof. Soto Parro a CT e il dott. G. Moruzzi a Siracusa
che i malati cronici e
ad altre simili patologie. E quindi nella pi
adeguata collocazione
di quella che allora si
chiamava Sanatorio,
(detto siracusanamente Tubercolosario) che
allora non riusciva a

gazione, ma che sono


considerati pienamente
terapici, come appunto
la musicoterapia
E proprio in questo reparto la musicoterapia
viene applicata pienamente con risultati che
dagli stessi ammalati

qualsiasi modo, soprattutto di psicologia e sociologia: ma riteniamo


che tali lezioni rimangono nella sfera della
teoria semplicemente,
non essendo applicate
ai malati.
Lunico centro dove

pu curare pi il fisico del malato, si pu


curare il suo spirito, il
che vuol dire tanto, essendo lo spirito la componente pi importante
delluomo.
Per questo lo stesso
dott. Moruzzi, oltre ad

Il male della
prima met del
secolo scorso
fu la tubercolosi; quello
della seconda
met dello
stesso secolo
scorso e della
prima met
del Duemila
il tumore

In alto, il dott. Giovanni Moruzzi;


A fianco, il dott. Giovanni Burgaretta;
sanare, ma che oggi ha
gi fatto grandi passi
per curare e avviarsi a
sanare quel cos grave
male dei nostri tempi
che fino a mezzo secolo addietro nemmeno si
conosceva,
attraverso tutta una serie
di interventi di prevenzione, di accertamenti, di applicazioni, di
operazioni chirurgiche,
di medicine, come la
chemioterapia, ma anche con altri mezzi che
potrebbero sembrare di
distrazione o di diva-

sono ritenuti pratici e di


grande effetto.
Si parlato di musicoterapia da alcuni anni
e si parla specialmente
in certi convegni che
sono stati e di tengono
a Siracusa e in provincia; ma questi si possono considerare solo
sul piano teorico. Infatti consiste in lezioni
teoriche e in concerti,
dove ad assistere sono i
convegnisti, gli studenti
di scuole superiori, universitari, laureati, professioni, interessati in

effettivamente si applica questo tipo di


medicina lHospice,
che risulta veramente
di grande efficacia perch cura soprattutto lo
spirito dellammalato e
ad esso diretto nella
struttura sanitaria pi
adeguata. La musicoterapia una terapia
pratica - ci ha affermato
proprio il dott. Moruzzi coadiuvato da una
valida collaboratrice
Marianna Accolla - un
settore della medicina,
perch quando non si

avere istituito unassociazione di sostegno


proprio agli ammalati
specifici, la Ciao-onlus in via Necropoli
Grotticelle, di cui il
quotidiano Libert gi
si interessato, ospita in questo reparto la
musicoterapia egregiamente praticata gratuitamente da diversi
ottimi musicisti, come
i due giovani maestri
di chitarra (fratello e
sorella Briganti), come
la giovane arpista Vella,
che viene appositamen-

te da Augusta tre volte


la settimana, a curare
musicalmente lo spirito dei ricoverati, che
ci hanno affermato di
ricavarne veramente un
grande giovamento. Il
dott. Giovanni Moruzzi
organizza anche diversi
altri concerti di musicoterapia con risultati
veramente encomiabili,
che ben meriterebbero
di essere meglio conosciuti e imitati da altri
volenterosi musicisti.
A proposito della cura
oncologia, un conto
la musicoterapia e ben
altro la radioterapia,
che non significa affatto
cura attraverso la radio
o la televisione! Ce lha
spiegato lo stesso dott.
Moruzzi: E un tipo di
terapia che usa la radiazione, in genere i raggi
X, nella cura dei tumori: i raggi X si utilizzano proprio per colpire
e distruggere le cellule
tumorali, cercando di risparmiare quelle sane!
Egli stesso ci ha precisato che non vero che
a Siracusa la radioterapia sia allanno zero...:
A Siracusa lAzienda
Sanitaria sta aprendo
un bunker che accoglier proprio le complesse
attrezzature della radioterapia nellospedale
Rizza; i lavori sono gi a
buon punto e sar inaugurato molto presto,
entro la fine dellanno
o al massimo agli inizi
del prossimo anno. Il
problema anche molto complesso e non dipende solo da Siracusa:
a quello economico ha
gi provveduto la Regione. La radioterapia
sar una cosa a s stante, che avr un collocamento con la nostra oncologia, il cui ponte di
collegamento gi con
il dott. Paolo Tralongo e
la sua collaboratrice e si
occupa di assistenza ai
malati oncologici applicando adeguate terapie
sia allUmberto I che
ad Avola, ad Augusta, a
Lentini.
LHospice non un reparto ma una struttura
daccoglienza terminale
che funziona da 5 anni
e che sta dimostrando
la sua importanza per la
cura dei malati terminali, che si stanno preparando serenamente
per il ritorno alla casa
del Padre....

3 marzo 2015, MARTED

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Castelbuonese e Igea Virtus, attenti a quei due!

Se lo Scordia non molla


servono cinque vittorie
Segni di riscossa anche dal San Pio X che affronter
il Siracusa al De Simone allultima giornata - Da non
sottovalutare gli impegni col Messina e col Rosolini

nche se il successo sul Vittoria stato


pi facile del previsto e conseguito con
una superiorit netta
e indiscutibile, suscita qualche apprensione la situazione
che si sta determinando alle spalle del
Siracusa, ove per
uno Scordia che non
molla ed l pronto ad approfittare di
eventuali passi falsi degli azzurri, si
accesa una battaglia
per lassegnazione
dei tre posti disponibili per i play-off.
Fermo infatti lAcireale a 36 punti, alla pari con la
Castelbuonese, si
rifatto sotto lIgea
Virtus grazie al successo di domenica
scorsa sulla diretta
rivale che lha portato ad un solo punto

di distacco dal quinto posto. Ma la notizia non solo quella


della bagarre che si
scatenata dietro
la capolista e la sua
inseguitrice, ma soprattutto quella della

Castelbuonese e e
dellIgea Virtus che
dopo avere affrontato il Siracusa riceveranno la visita dello
Scordia. E saranno
proprio i risultati
che le due battistra-

da otterranno in queste due partite che le


vedr opposte con le
stesse avversarie e
che saranno decisive
ai fini della vittoria
del campionato. Un
finale trhilling che
sembra uscito dalla penna di Alfred
Hitcicock e che impensierisce pi di
quanto si possa pensare soprattutto il
Siracusa che quello
che ha pi da perdere proprio per il suo
ancora esiguo margine di vantaggio.
Anche le due partite pi abbordabili,
quelle con il Citt di
Messina e col Rosolini non sono prive
di insidie. E allora,
a 450 minuti dalla
conclusione di questo campionato, il
destino del Siracusa
quindi nelle sue

Pallamano, Il Bozen di mister Alessandro


Fusina si aggiudica la Coppa Italia
Si chiude il sipario al PalaLoBello alla 30esima edizione della Coppa Italia. Buona la prove dei ragazzi di mister Vinci che, nonostante
lunica vittoria Final Eight, arriva contro
Ambra che valsa il settimo posto in classifica, ha dato dei buoni segnali per i prossimi
impegni in campionato nei play off. Sempre
avanti nel punteggio, tranne nelle prime battute, la squadra siracusana ha evitato, con
questa vittoria, un cucchiaio di legno che
non avrebbe meritato. E il Bozen dellaretuseo Alessandro Fusina a vince la Coppa
Italia maschile. In un Pala Lo Bello gremito
- oltre 1.700 gli spettatori presenti - la formazione altoatesina supera il Pressano col finale
di 25-19 e si aggiudica lambito trofeo per
la terza volta nella sua storia dopo i successi
delle edizioni 2011-12 e 2012-13. Gi avversarie nel Girone A della Serie A Maschile, le
due compagini danno vita ad una finale giocata a viso aperto, dove per Bozen brava
a mettere da subito la testa avanti e gestire
poi, senza commettere errori, il margine creato nel corso della prima frazione di gioco.
Alla parit iniziale (4-4), la squadra allena-

ta dal siracusano Alessandro Fusina risponde


con unaccelerazione che vale il 9-6 dopo 22'.
Nuovo massimo vantaggio del Bozen al 28'
sull11-7 e finale di tempo sull11-7. La ripresa in salita per il Pressano, che in pi frangenti prova ad accorciare, ma senza creare
eccessive difficolt a Radovcic e compagni,
sul +5 quando il cronometro segna 47' giocati.
Il finale non muta gli equilibri. Bozen tiene
il match nelle mani sino al fischio finale. E
25-19. A fine gara pu esplodere la festa del
Bolzano, premiato dal Presidente della FIGH
(Federazione Italiana Giuoco Handball), avv.
Francesco Purromuto, con il Ministro del
Lavoro, Giuliano Poletti, tra gli applausi del
numeroso pubblico. La classifica finale della
30esima Coppa Italia maschile:
1. Bozen
2. Pressano
3. Terraquilia Carpi
4. Romagna
5. Junior Fasano
6. Fondi
7. Teamnetwork Albatro
8. Ambra

mani e soprattutto
nella sua capacit di miglior tenuta rispetto ad uno
Scordia capace di
non perdere un solo
colpo. Confortano
in casa azzurra le
notizie che provengono dallinfermeria
e che hanno rimesso
Orefice, DAgosta,
Palermo e lo stesso
Conti nella disponibilit di Anastasi
che non ha pi lesigenza di bussare alle
porte delle giovanili
per completare la
squadra da mandare
in campo. E conforta
il crescendo di Mascara che sta a testimoniare lo scrupolo
professionale
con
cui si prepara e la
forma di Contino che
non si limita ormai
a creare spazi per i
compagni con il suo

gran movimento, ma
che ha rotto ormai il
ghiaccio con il gol
che mancava da alcune settimane. Anche Grasso sta ripagando la fiducia che
Anastasi ha avuto in
lui, uscendo fuori a
suon di gol in questo
finale e dimostrando
quel valore che lo
aveva fatto approdare al Siracusa. A
Castelbuono serve
comunque una vittoria per guardare al
futuro con maggiore
tranquillit e per deludere le aspettative
dello Scordia che
ad arrendersi non
ci pensa neppure.
Serve unaltra prova di orgoglio. Anzi
cinque, tante quante
sono le partite che
mancano da qui alla
fine del campionato.
Armando Galea

Sicilia

SPORT PAGINA 16 3 marzo 2015, MARTED

Il Real
Siracusa parte
alla grande
e al 12 Troia
crossa al centro per DAgostino, che
mette a lato
di un soffio
In foto, rito iniziale
del Real Siracusa

Calcio, doppia
manita Real
Il Real Siracusa vince
e convince. Manita al
malcapitato Patern in
una gara a senso unico.
I ragazzi di Gallo hanno disputato un match
quasi perfetto, dominando dal primo allultimo minuto. La superiorit tecnica, atletica
e tattica stata evidente
sin dalle prime battute
e gli aretusei non hanno lasciato scampo ai
propri avversari. Novit in formazione con
un mini turn-over che
relega in panca Fichera,
Maieli e Bonanno (entrati nella ripresa). In
campo sin dallinizio,
Pulvirenti, autore di
una buona prestazione.
Il Real Siracusa parte
alla grande e al 12 Troia crossa al centro per
DAgostino, che mette
a lato di un soffio.
Un minuto dopo, bello
scambio al limite dellarea fra Rizza e DAgostino con questultimo
che con una girata impegna Lazzaro. Al 20
punizione dalla destra
di Anselmo, palla al
centro per Vespucci
che calcia al volo, il
portiere respinge sui
piedi di Montagno, che
insacca il gol dell1 a
0. Al 26 arriva il raddoppio. Gran lancio di
Pulvirenti da destra a
sinistra per Anselmo,
che si incunea in area e
trafigge Lazzaro. Al 30

sinistra, batte Mincella.


Passano appena tre minuti e i locali triplicano
nuovamente il vantagPulvirenti, sotto porta, termina di poco a lato. area con un sombrero gio. Pulvirenti ci prova
calcia alto divorandosi Nella ripresa il copione Zappal e batte Laz- con un tiro-cross metri
il tris. Sul ribaltamen- non cambia e i padroni zaro. Il numero dieci e beffa il neo entrato
to di fronte, arriva la di casa, complice le- inarrestabile e al 52 Allegra. Al 63 Montaprima azione offensiva spulsione dopo appena recupera palla al limite gno entra in area, salta
degli ospiti. Barbera si un minuto di Lazzara, dellarea e serve Rizza Zappal e colpisce il
incunea in area e con continuano a domina- che, con una conclusio- palo.
un tiro ad incrociare re incontrastati. Al 47 ne di esterno, mette a Altro legno, questa volsfiora il palo alla sini- DAgostino tira fuori lato. Al 57 gli etnei ac- ta per gli ospiti, colpito
stra di Mincella. Al 33 dal cilindro una delle corciano le distanze su da Claudio Carastro
bordata da circa venti sue solite magie. Il ca- punizione. Enrico Cara- che, a tu per tu con
metri di Montagno che pitano aretuseo salta in stro, con un bolide dalla Mincella, spreca una
ghiotta occasione. Un
minuto dopo Rizza, dal
limite dellarea, scocca
un gran tiro di sinistro
che si stampa sulla traversa. Al 72 Bonanno
Al Paolo Caldarella arriva lottava Sebi Di Luciano a siglare i gol del destoppa una gran palla
vittoria consecutiva dei ragazzi di finitivo 13-10.Soddisfatto e contento
al limite dellarea e,
mister Leone, battendo il President per la prestazione dei suoi ragazzi, a
con un tiro in diagoBologna per 13-10. Un successo, che fine partita, il tecnico aretuseo Gino
nale, sfiora il palo alla
permette ai biancoverdi di rimanere Leone: abbiamo portato a casa tre
destra di Lazzaro. Un
al primo posto in classifica insieme punti importanti ha commentato
minuto dopo, lestremo
al Civitavecchia, vittorioso in casa - Quella di oggi era la prima partita
contro il Latina.Partita che sembra che giocavamo da primi in classifica
difensore ospite nega
essere subito in discesa per i ragaz- e i ragazzi sentivano questa pressioil gol a Maieli con una
zi di Gino Leone, avanti di tre gol ne. Nonostante qualche disattenzione
pronta uscita. Il direttoma subito recuperati dalla squadra nellultimo periodo di gioco, per, la
re di gara Tina assegna
bolognese che chiude cos il primo squadra non si disunita e ha vinto
tre minuti di recupero e
quarto in parit. Nel secondo tempo il match. Abbiamo giocato una buona
allo scadere Rizza con
le marcature si alternano e ad ogni partita e i ragazzi si sono ben comtiro dinterno sinistro
gol dellOrtigia risponde il Bologna portati sia in attacco che in difesa.
fissa il punteggio sul
dellex Bezic. Un allungo di Di Lu- Abbiamo condotto molto bene un
definitivo 5 a 1. Hanno
ciano e Lisi, per, permette ai bian- paio di azioni in superiorit numerica
vinto a Caltagirone 5-0
coverdi di chiudere in avanti sul 7-5. e in difesa non abbiamo mai rischiato
Al rientro dallintervallo Danilovic e grosso. Questa vittoria ci da morale
i Giovanissimi contro
compagni giocano pi convinti e in- e ci da la giusta carica per affrontare
la Usa Sport. In gol due
crementano il vantaggio portandosi al meglio le prossime gare, a partire
volte Bus e due volte
sull11-6. Nel quarto e ultimo tem- da quella di sabato prossimo contro la
Spinali. Una rete per
po, il Bologna non si da per vinto e Nuoto Catania. Sono contento, quinGuglielmo Bellaera. Il
riesce a mettere subito a segno due di, perch la squadra giovane e sta
Real Siracusa ha cos
gol. I biancoverdi appaiono meno facendo davvero un gran campionato
consolidato il quarto
brillanti ma vogliono portare a casa e non posso che essere soddisfatto da
posto in classifica gela vittoria e cos, ancora una volta, questi ragazzi.
nerale.

Gli allievi battono il Patern, i Giovanissimi


passeggiano in casa della Usa Sport

Pallanuoto, continua in discesa


la marcia dellOrtigia di mister Leone

Pallanuoto, la 7 Scogli
esce vincente
da Salerno

Chapeaux alla 7 Scogli


per la gara impeccabile
piena di grinta, pareggiata a Salerno contro
la Rari Nantes. Chapeaux agli arbitri per
la direzione di gara ai
limiti della realt.
E troppa la rabbia per
tentare di essere lucidi,
troppa delusione per un
furto a viso scoperto
quello perpetrato sabato a Salerno ancora una
volta da un arbitraggio
a senso unico. Una rapina che al di la del risultato, non rende onore alla pallanuoto e a
tutti coloro che credono
in questo sport facendo
dei sacrifici concreti in
termine di tempo denaro e sforzi .
Ancora una volta
andata in scena una tragicomica- ha commentato il presidente Capillo-.Non avevo mai
visto tanto accanimento
contro una squadra in
35 anni di pallanuoto. Con 18 espulsioni
contro le sole 8 a favore, chiunque avrebbe
perso, invece la prova
dei miei ragazzi stata
superlativa. Ci mancheranno questi 2 punti
nella classifica finale e
vedremo quanto peseranno.
Mi preoccupa e mi
lascia parecchio perplesso, che arbitri cosi
esperti
commettano
errori da dilettanti. I
miei ragazzi hanno
sempre dominato la
partita e solo alla fine
sono arrivati i due gol
che hanno permesso al
Salerno di raggiungerci. A fine partita siamo
pure stati aggrediti e
sono curioso di vedere
che decisione prender
la Giustizia Federale.
Allenatori,
dirigenti
e presidente vengono
espulsi e squalificati se
protestano, ma gli arbitri??? Vogliamo il rispetto al pari di tutte le
altre squadre, blasonate
e non, altrimenti questo
sport rimarr sempre
piccolo e meno seguito