Sei sulla pagina 1di 9

Turismo

Economia

Distretto del Sud-Est


Nuovo vertice
a palazzo Ducezio

Agroalimentare
Oggi la protesta
in Prefettura
A pagina quattro

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina sette

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
www.libertasicilia.it
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
venerd 30 gennaio 2015 Anno XXVIIi N. 24 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 0,50

Economia. Nuova, spietata disamina da parte del sindacato dei lavoratori

La crisi picchia
duro in provincia

Rizzuti: Gli investimenti non decollano, i posti calano


fiamme gialle

Sequestrati
145 mila
prodotti

La

Guardia di finanza
di Siracusa ha sequestrato 145 mila prodotti in
vendita presso i negozi
gestiti da cittadini cinesi.
Le fiamme gialle hanno
operato a seguito della
significativa presenza in
provincia di attivit commerciali gestite da soggetti orientali. Prodotti a
largo uso e prestazione di
servizi che vengono venduti a prezzi pi bassi nel
mercato che spesso sono
frutto della concorrenza
attraverso attivit irregolari come il ricorso allo
sfruttamento.

Carabinieri della Tenenza di Floridia hanno tratto


in arresto, nella flagranza
del reato di detenzione.

Sono comparsi dinanzi al Gip del tribunale di


Siracusa i due indagati siracusani.

A pagina due

A pagina sei

A pagina cinque

CRONACA

Deteneva
munizioni
e arma
I

cronaca

Sparai
non per
uccidere

Il segretario della Filctem


Mario Rizzuti nella sua
relazione ha parlato del
pesante fardello di negativit che ci portiamo nel
2015. -0,3% di calo del
Pil nel 2014, stando allultima previsione Istat. Nel
nostro territorio la crisi
continua a picchiare duro,
lo dimostra lemorragia
occupazionale che continua ad aumentare. Nel
settore industria gli investimenti.

l consigliere di Sicilia
democratica Progetto
Siracusa Salvo Sorbello
ha rivolto uninterrogazione per sapere i motivi
che hanno causato la revoca.

A pagina sette

A pagina sette

Nominato un consulente tecnico

Il Cga conferma
Open Land
va risarcita

CITTA

Revocati
i fondi
per alloggi

Il Comune di Siracusa dovr risarcire i danni alla

societ Open Land srl. Lo ha stabilito una sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa che ha
anche disposto la nomina di un consulente tecnico
per quantificare lammontare della somma.
A pagina tre

La Cgil apre la vertenza


con lAsp 8 di Siracusa
La Cgil continua a
far sentire la sua voce
in merito alle problematiche legate alla
sanit
siracusana.
Come gi preannunciato la Cgil.
A pagina sei

Cronaca di Siracusa 2
POLIZIA

Applicato
il Daspo
a dodici
gelesi

Sicilia 30 gennaio 2015, venerd

La

divisione di polizia anticrimine della


Questura di Siracusa ha emesso, allo scopo
di contrastare la violenza in occasione di
manifestazioni sportive, dodici D.A.SPO
(provvedimenti di divieto di accesso in luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive) a carico di altrettanti soggetti. I provvedimenti, tutti della durata di un anno,
vietano di accedere allinterno di tutti gli

stadi italiani ed esteri ove si svolgono incontri


di calcio nonch nei luoghi ove sia impegnata la
squadra del Gela. I soggetti destinatari si sono
resi responsabili del superamento indebito della
porta di accesso dellimpianto sportivo e di violenza privata in occasione dellincontro di calcio
Pachino Gela svoltosi il 14 dicembre appena
passato ed inoltre sono stati denunciati per violenza privata ed invasione di campo.

operazione delle fiamme gialle

Sequestrati
145 mila
prodotti
made in China
La

Guardia di finanza di Siracusa ha


sequestrato 145 mila
prodotti in vendita
presso i negozi gestiti
da cittadini cinesi. Le
fiamme gialle hanno
operato a seguito della significativa presenza in provincia di
attivit commerciali
gestite da soggetti
orientali. Prodotti a
largo uso e prestazio-

ne di servizi che vengono venduti a prezzi


pi bassi nel mercato
che spesso sono frutto della concorrenza attraverso attivit
irregolari come il
ricorso allo sfruttamento della manodopera, la vendita di
prodotti pericolosi,
privi cio di quegli
accorgimenti e congegni necessari per

poter essere utilizzati


in sicurezza anche dai
bambini, levasione
delle imposte.
La Guardia di Finanza ha portato a termine una serie di controlli che ha permesso
loro di fare emergere
diverse irregolarit
e al sequestro di 145
mila prodotti ritenuti
pericolosi. Sono stati
denunciati tre sogget-

DAmico presidente della quinta


commissione al posto di Di Lorenzo

Sonia DAmico stata eletta alla presidenza della V Commissione consiliare,

quella che si occupa di Contenzioso, patrimonio e personale. Subentra al


dimissionario Elio Di Lorenzo, che sostituisce la DAmico nella IV Commissione, che si occupa di Igiene, sanit, ecologia, servizi demografici. Il presidente del Consiglio, Antonio Sullo (in foto), in una nota, ringrazia Di Lorenzo
per il proficuo lavoro svolto nella sua qualit di presidente.

Caso Open Land: Cga


nomina un consulente
Dovr valutare
il presunto
risarcimento che il
Comune di Siracusa
chiamato a pagare

Qui sopra, pattuglia della Guardia di Finanza.

ti, per la contraffazione dei marchi. Le


fiamme gialle hanno
individuato 22 lavoratori irregolari e anche in nero. Attenzione concentrata anche
sui prodotti che, da
un primo esame visivo, non risultavano
idonei a soddisfare i
requisiti di sicurezza
previsti dal codice del
consumo. Individua-

ti anche prodotti non


conformi agli standard che potrebbero
causare seri danni alla
salute delle persone;
lassenza del marchio
che costituisce un
indizio di grosso rischio per lacquirente
come le apparecchiature elettriche, connotate da materiali ed
assemblaggi scadenti
che possono diveni-

Operazioni utili
per scongiurare
rischi e pericoli
e contrassegnati dal marchio dellUnione europea, una vera e propria
garanzia per tutti quanti. Da tempo
sollecitiamo le forze dellordine a intervenire per controllare e reprimere i
casi di illegalit nel settore del commercio. La contraffazione e gli aspetti
fiscali sono importanti perch al di l
del falso di marca, si celano spesso
vere e proprie insidie per i consumatori. Non solo, ma c anche il serio
rischio di trovarsi in mano prodotti
decisamente pericolosi da maneggiare. Pensiamo ai giocattoli destinati ai
bambini, spesso elettrici che potrebbero manifestare quelle anomalie e
quindi un rischio per la loro incolu-

Cronaca di Siracusa

CRONACA. emessa la relativa sentenza

Il presidente di Confcommercio

Ben vengano le operazioni della


Guardia di finanza e delle altre forze dellordine a tutela dei consumatori e della corretta concorrenza tra
i commercianti. Con queste parole
il presidente della Confcommercio
di Siracusa, Sandro Romano, ha
voluto commentare loperazione
delle fiamme gialle, che hanno sequestrato diversi prodotti venduti
nei negozi gestiti da cittadini cinesi.
Non vogliamo qui fare un discorso di etnia - spiega Romano - Ma
necessario che i consumatori che
entrano nei negozi abbiano la certezza di acquistare prodotti sicuri

Sicilia 3

30 gennaio 2015, venerd

mit. Pensiamo ai prodotti cosmetici,


la cui composizione non mai chiara
e che potrebbero provocare danni a
coloro che li usano.
Poi c la materia del lavoro nero
- continua Romano - che non presente solo nei negozi cinesi, ma anche
in molte altre strutture commerciali anche di un certo livello, che non
tengono conto dei diritti dei lavoratori
impiegati. Ecco, per noi importante che le forze dellordine continuino
nella loro opera di controllo e di prevenzione oltre che di repressione, in
modo da avere anche meno concorrenza sleale non soltanto da cittadini
extracomunitari.

re fonte di innesco di
gravi incidenti domestici; la mancanza di
indicazioni in italiano
sulle sostanze contenute, le modalit
duso e le eventuali
precauzioni per lutilizzo che possono
costituire un pericolo
per i consumatori. La
maggior parte degli
articoli
sequestrati ha evidenziato la
presenza sulla confezione del marchio
CE alterato. Negli
scatoloni ammassati
all'interno dello stabile sono stati trovati
profumi e oggetti di
pelletteria che riproducevano note griffe contraffatte, oltre
mezza tonnellata di
fuochi dartificio prodotti artigianalmente
e riproducenti il marchio CE contraffatto. Non solo c'erano anche giocattoli
per bambini, articoli
di bigiotteria, per
la casa, decorazioni
natalizie e accessori
moda di vario tipo tutti sprovvisti delle etichettature e requisiti
merceologici previsti
per legge a tutela dei
consumatori, quindi
anche potenzialmente
pericolosi per la salute dell'uomo.
R.L.

Il Comune di Siracusa do-

vr risarcire i danni alla


societ Open Land srl. Lo
ha stabilito una sentenza
del Consiglio di Giustizia
Amministrativa che ha anche disposto la nomina di
un consulente tecnico per
quantificare lammontare
della somma che limpresa in questione dovr ricevere a titolo di risarcimento per i danni causati dalla
mancata concessione alla
realizzazione del centro
commerciale al quartiere
fieristico dellEpipoli. Il
Cga ha emesso la relativa
sentenza respingendo il
ricorso incidentale presentato dal Comune capoluogo e dichiarando nulla la
determina dirigenziale del
2013.
I giudici hanno anche in
parte respinto il ricorso
dellOpen Land srl, ritenendo incongrua la somma di 36 milioni di euro

In foto, il centro commerciale di Epipoli.

richiesta dallOpen Land


a titolo di risarcimento.
In buona sostanza, a giudizio del Cga, la somma
in questione dovrebbe
essere ridotta di un terzo.
Limporto
complessivo
sar, comunque, oggetto di valutazione da parte
del dottore commercialista
Salvatore Pace, che ha ricevuto formale incarico
dal Cga a rispondere a una
serie di quesiti. Le risultanze della perizia saranno
sottoposte allattenzione
dei consulenti delle due

parti in causa, che avranno


cos la possibilit di avanzare le rispettive controdeduzioni.
I giudici hanno dato tempo
entro il 5 maggio prossimo
al deposito della relazione
del perito contabile, contenente la somma relativa
al risarcimento che il Comune di Siracusa dovr
corrispondere alla societ
Open Land srl. E stata
anche fissata la data per la
camera di consiglio, che si
celebrer alludienza del
18 giugno prossimo.

Adesso tocca agli uffici


del Comune di Siracusa
tamponare una falla economica non di poco conto.
Nella sentenza, i giudici
del Consiglio di Giustizia amministrativa hanno bollato come abnorme
lassunto dellUfficio speciale, nominato dallAmministrazione per la quantificazione del danno, che
aveva stabilito che il risarcimento di zero euro.
Un problema non di poco
conto.
G.B.

la denuncia del deputato regionale, pippo gennuso

Mancata attivazione bonifiche


Responsabilit della Regione
Ci sono forti responsabilit da parte del governo

regionale sulle procedure per avviare le bonifiche


nella zona industriale della provincia di Siracusa.
Il governo Crocetta, anzich continuare a indebitare la Regione, acceleri liter e risponda alle integrazioni chieste dal Ministero dellAmbiente. Ad
affermarlo il parlamentare siracusano allArs,
Pippo Gennuso che definisce paradossale la vicen-

da. Da quasi sei mesi il Ministero ha chiesto alla


Regione delle integrazioni, ma gli uffici di Palermo non hanno fornito nessuna implementazione
al testo di Accordo di programma con le schede di
intervento richieste dai Ministeri dellAmbiente e
dello Sviluppo Economico. Il fatto grave che ci
sono disponibili 82 milioni di euro per avviare le
bonifiche. Finanziamento che ha un duplice effet-

Zappulla
solidale
coi lavoratori
della fallita
Sai 8
Esprimo

la mia solidariet ai 312 mila lavoratori


delle banche, di cui pi di
un migliaio della provincia
di Siracusa, che domani,
venerd 30 gennaio, sciopereranno per il rinnovo del
contratto collettivo nazionale
di lavoro e contro la decisione unilaterale dellABI di
disdettare e di disapplicare,
a partire dal prossimo primo
aprile, il contratto. Un provvedimento senza precedenti
in nessun altro settore. Dei
416 contratti in vigore nel
privato e nel pubblico, solo
quello dei bancari stato,
infatti, disdettato. I bancari
rivendicano la necessit di
un nuovo modello di banca
'al servizio del Paese', che
sia pi vicino alle famiglie,
alle piccole medie imprese
e ai territori, contro quello
attuale, che privilegia, invece, unerogazione del credito
prevalentemente a favore dei
grandi gruppi industriali, per
difendere il potere dacquisto
del loro salario e la dignit
del loro lavoro. Negli ultimi
15 anni il settore bancario ha
perso 68mila occupati perch
le banche hanno scaricato il
peso della crisi sui lavoratori
invece di mettere in discussione i compensi ai manager:
un banchiere guadagna mediamente 3,7 milioni l'anno.

to: quello di avviare al lavoro centinaia di


persone e creare le condizioni per attrarre nuovi investimenti industriali nel Polo
Siracusano con la green economy. Secondo Gennuso occorre unazione sinergica di
tutti i parlamentari siracusani nei confronti
del governo regionale, proprio contro quella mala burocrazia che diventata solo
uno spot del presidente della Regione. In
questi ultimi anni conclude Gennuso
le multinazionali che operano nel Petrolchimico siracusano, hanno continuato ad
inquinare indisturbate e non hanno neppure creato nuova occupazione. Anzi hanno
dato un colpo mortale allindotto.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 30 gennaio 2015, venerd

30 gennaio 2015, venerd

ECONOMIA. Anche a Siracusa sit in davanti alla prefettura

Oggi mobilitazione
dellagroalimentare

federazione dellagroalimentare Cisl (Fai),


domani, venerd 30
gennaio, terr una giornata di mobilitazione
nazionale con presidi
territorio per territorio
e in ogni regione. In
Sicilia, con sit-in e volantinaggi presso la presidenza della Regione,
le nove prefetture e gli
assessorati Agricoltura
e Territorio e ambiente.
Obiettivo: riportare lagroalimentare e le tematiche ambientali al centro dellagenda politica
del governo nazionale e
delle istituzioni regionali e locali; e sollecitare
il via al confronto sulle
emergenze in tema di
forestazione, bonifica e
difesa del suolo, zootecnia, mercato del lavoro
agricolo e pesca, ponendo al centro si legge in una nota della segreteria regionale Fai - i
temi della crescita, dello
sviluppo, della legalit
del lavoro e dellinnovazione. NellIsola inol-

Distretto
Sud-Est:
nuovo
vertice

In foto, prodotti agroalimentari.

tre la mobilitazione, afferma Fabrizio Colonna,


segretario della Fai Cisl
Sicilia, vuole essere una
risposta chiara e netta
alla strategia politica del
governo regionale, fatta
unicamente di tagli e annunci mediatici.
Tutte le istituzioni ha
aggiunto il segretario generale dalla FAI Ragusa
Siracusa, Giuseppe Lin-

zitto - devono comprendere che ulteriori involuzioni dei livelli e delle


condizioni occupazionali sarebbero inaccettabili
e inaccettate, al punto da
costituire possibile incontrollabile nocumento
per lordine pubblico.
Il settore rappresenta
un pilastro importante
per la nostra provincia
e dobbiamo difenderlo

concretamente.
Per di pi, lavoratori
forestali, della bonifica e dellEsa ha detto
Colonna - sono e devono essere considerati una ricchezza, con il
loro prezioso bagaglio
di professionalit e conoscenze tecniche, in
una regione in cui pi
del 78% del territorio
a rischio di dissesto
idrogeologico. Chiediamo dichiara a sua
volta Luigi Sbarra, commissario della Fai Cisl
nazionale - di riprendere
urgentemente il confronto con il ministro delle
Politiche agricole Martina su tutte le emergenze dellagro-industria. E
vogliamo sollecitare la
discussione del Collegato per il lavoro agricolo,
sia in Senato che alla
Camera.
Una delegazione della segreteria territoriale consegner un documento al Prefetto di
Siracusa, Armando Gradone.

dal Sindaco Bonfanti, per


discutere di programmazione turistica e culturale.
Nell'occasione s' registrata l'autorevole presenza di due Amministratori
regionali, l'Assessore al
Turismo Cleo Li Calzi e
l'Assessore ai Beni Culturali Antonio Purpura.
"Importanti gli spunti
emersi - ha dichiarato
Bonfanti- che ha trattato, ad ampio raggio, tutti
i temi che vedranno le
due rubriche impegnate
nell'attivit di governo per
i prossimi anni ad iniziare
dall'avvio dei progetti distrettuali, per complessivi
1,7 milioni, che permetteranno di realizzare tre
distinte iniziative dirette
alla promozione turistica
e culturale del nostro territorio". Soddisfazione da
parte di tutti i componenti del CdA tra i quali, gli
assessori al Turismo della
citt di Siracusa, Francesco Italia, e di Ragusa
Stefano Martorana, il vice
Presidente del CdA, Paolo
Lentini, il rappresentante
della CCIAA di Siracusa.

un caso di buona sanit emerso dalla lettera di un utente della sanit

Un paziente di cardiologia ringrazia


direttore Asp, medici e infermieri

n cittadino siracusano ha voluto far


giungere al direttore generale dellAsp
di Siracusa Salvatore Brugaletta una
lettera firmata di ringraziamento nei
confronti del personale dei reparti di
Rianimazione e Cardiologia dellospedale Umberto primo di Siracusa.
Riportiamo di seguito il contenuto della lettera che G. M. ha inoltrato al direttore generale dellazienda sanitaria
provinciale di Siracusa, a seguito della
propria positiva esperienza presso il
reparto.
Nel mese di gennaio ho avuto occasione, a causa di unemergenza, di poter constatare ancora una volta la validit della
struttura sanitaria ospedale Umberto I di
Siracusa facente parte delle innumerevoli
strutture sanitarie pubbliche da Lei egregiamente dirette.
Con la presente desidero formulare nota

di elogio e di apprezzamento al direttore


dellUOC Anestesia-Rianimazione-Medicina iperbarica Maurilio Carpinteri, al direttore dellUnit operativa complessa Cardiologia e UTIC (Unit di Terapia Intensiva
Coronarica) Eugenio Vinci e al personale
tutto dei reparti sopracitati i quali hanno
preso in carico la mia adorata mamma attuando tutte le misure necessarie a garantirle la sopravvivenza e ridurre la sofferenza
psico-fisica legata alle precarie condizioni
di salute.
Ho il piacere di attribuire a loro grande merito per quanto riguarda la propria professionalit, seriet, attenzione, competenza e
gentilezza. La grande dedizione al proprio
lavoro deve essere sicuramente segnalata e
divenire motivo di vanto e orgoglio per Lei.
A tutti voi che quotidianamente vi occupate
di persone che soffrono i miei pi sinceri
auguri di buon lavoro.

Cronaca di Siracusa

Ammette
Scende
in parte
dalla torre
le proprie
responsabi- loperaio
lit Carme- Poco prima delle
ore 15, sceso
lo Bianca,
dalla torretta del
comparso
pontile Isab, dove
era insediato
insieme con simercoled
mattina
Matia Greco in segno di protesta. Il 36enne Ivan
dinanzi
Baio ha sospeso
la sua protesta
al Gip
clamorosa, dopo

SVILUPPO

Noto ha ospitato il ConObiettivo: riportare il settore e le tematiche


siglio di AmministrazioTuristico
ambientali nellagenda del governo e delle istituzioni nedel delSudDistretto
- Est, presieduto

La

Sicilia 5

Mattia Greco
e Carmelo Bianca.

Ho sparato ma solo
per spaventarlo

Sono comparsi dinanzi al Gip del tribunale di Siracusa


i due indagati siracusani, arrestati domenica sera perch
ritenuti gli autori
dellagguato ai danni
di un diciannovenne.
Il giudice per le indagini preliminari del
tribunale di Siracusa,
Stefania Scarlata, ha
convalidato larresto dei due presunti
autori del tentativo
di omicidio ai danni
del diciannovenne
Emanuele Gallaro,
avvenuto domenica
scorsa in viale Zec-

Greco ha invece rigettato ogni addebito


sostenendo di avere dato un passaggio

chino a Siracusa,
disponendone la misura cautelare in carcere. Il ventitreenne
Carmelo Bianca e il
diciannovenne Mattia Greco, entrambi
siracusani, assistiti
dallavvocato Junio
Celesti, si sono anche
sottoposti allinterrogatorio di garanzia.
Bianca ha sostanzialmente ammesso
di avere esploso il
colpo di pistola contro Gallaro, ma ha
ribadito di non avere

avuto alcuna intenzione di ucciderlo ma


solo di spaventarlo.
Tanto pi che avrebbe sparato, quando
la vittima, accorgendosi della sua presenza, si nascosto
in casa. Bianca ha
anche confermato di
avere avuto qualche
giorno prima un diverbio con la vittima dellagguato. Ha
rigettato ogni addebito, invece, Greco,
che, pur ammettendo
di trovarsi alla guida

del ciclomotore, ha
sottolineato di non
avere avuto il sentore che lamico avesse
intenzione di sparare.
Greco fu arrestato
dai carabinieri qualche ora dopo il tentativo di omicidio,
mentre sin trovava
in compagnia della fidanzata, mentre
Bianca si costituito
presso la caserma dei
carabinieri. I due erano entrati in azione
in sella a un ciclomotore, che secondo gli

investigatori, sarebbe
stato guidato da Greco, mentre Bianca
avrebbe premuto il
grilletto del revolver
con il quale avrebbe
dovuto colpire Gallaro. Questultimo, affacciato alla finestra
per fumare, avendo
visto la presenza dei
due per strada e vedendosi puntare contro larma, si nascosto, e schivando il
colpo esploso al suo
indirizzo. Si sta verificando cosa sia realmente accaduto tra
vittima e aggressore.
R.L.

avere dialogato a
lungo con alcuni
poliziotti della
Digos, intervenuti
per risolvere il
caso, riuscendovi
a fatica. Loperaio parla infatti
di vessazioni e
mobbing oltre che
di continui demansionamenti che
avrebbero finito
per ridurre quasi
al minimo il suo
stipendio. La versione dellazienda
ufficiosa offre
spiegazioni e letture differenti.
Quest'oggi si ritroveranno nuovamente tutti attorno
ad un tavolo per
un accordo transattivo per chiudere il
rapporto di lavoro.
Non voglio pi
far parte di questo
gruppo, dice Baio
provato dopo 36
ore trascorse sulla
torretta.

Al processo per lomicidio dellimprenditore megarese Giancarlo Tringali

La difesa di Giarracca
Troppe incongruenze
Assolvete limputato

nre ore di arringa per tentare di


assolvere il proprio
assistito. Questo il
senso dellintervento da parte dellavvocato
Salvatore
Terrone, in difesa
dellimprenditore
Francesco Giarracca, imputato dinanzi alla Corte dAssise di Siracusa per
lomicidio dellamico ed ex socio
Giancarlo Tringali,

ucciso a colpi di pistola nel sonno in


una camera del Residence Sport di
Priolo, gestito dallo
stesso Giarracca, la
notte del 25 marzo
2012. Il legale difensore ha preso la
parola dopo le conclusioni dellavvocato Fiorella Intrepido,
patrocinatrice della
parte civile costituita, che si associata
alle conclusioni del

pubblico ministero,
Antonio
Nicastro.
Questi,
alludienza del 11 dicembre
scorso, aveva concluso la requisitoria
invocando la condanna allergastolo per
limputato.
La difesa ha puntato
molto sullinconsistenza del movente
addotto dalla pubblica accusa e sugli orari degli spostamenti
di Giarracca rilevati

tramite il Gps che


non combacerebbero.
Sul rilevamento della
presenza di Giarracca allalba successiva allomicidio nei
pressi della stazione

centrale di Siracusa,
dove poi stata rinvenuta la vettura della vittima, il legale
difensore ha detto
che, pur ammettendo
la circostanza, il suo

assistito era semplicemente transitato


per la via ma non
si era fermato. La
replica del Pm prevista per il 19 febbraio.

Cronaca di Siracusa 6

a Cgil continua
a far sentire la sua
voce in merito alle
problematiche
legate alla sanit
Siracusana.
Come gi preannunciato la Cgil ha incontrato il Direttore
Generale
dellASP, richiamandolo
su alcuni temi di
quella che stata
definita
vertenza
sanit provinciale: costruzione del
nuovo ospedale di
Siracusa nuovo assetto per lospedale
di Augusta potenziamento dellOspedale di Lentini abbattimento delle liste
dattesa
attivazione e il miglioramento dei servizi territoriali con
particolare attenzione allassistenza ai
pazienti psichiatrici
e tossicodipendenti, ai pazienti diabetici, cardiopatici,
e disabili, ai malati
cronici e ai pazienti
che necessitano di
terapie riabilitative
riattivazione della
radiologia presso il
PTA di Palazzolo,
oggi chiusa Di 118 e
precariato se ne parler in un prossimo
incontro.
Si parlato della ridefinizione della rete
ospedaliera pubblicata in gazzetta ufficiale il 23 gennaio
2015 che, se da un
lato incrementa i
numeri di posti letto
(817), dallaltro non
fa altro che porre
laccento sulla carenza del personale
medico disponibile e
di tuti i dipendenti (
3200 circa), numero
insufficiente per lo
svolgimento di tutti
i servizi.
Per quanto riguarda
la dotazione organica futura e sul rinnovo degli impianti e
della dotazione tecnologica, la Cgil far
sentire la sua voce
nella prossima manifestazione indetta
per il prossimo 18
Febbraio a Palermo.
Ed proprio la dotazione organica lelemento che fin qui
ha impedito il pieno
utilizzo del nuovo
ospedale di Lentini.
Tutti daccordo sul-

Sicilia 30 gennaio 2015, venerd

Cronaca di Siracusa

la disamina di mario rizzuti della filctem

SANITA'.
Tutti
daccordo
sulla
necessit
di un nuovo
ospedale
a Siracusa,
ma lurgenza
al momento
quella
di potenziare
il servizio
di pronto
soccorso

La chimica
imperversata
dalla crisi

In foto, il segretario della Filctem, Mario Rizzuti.

l Segretario della Filctem


Mario Rizzuti nella sua
relazione ha parlato del
pesante fardello di negativit che ci portiamo nel
2015. -0,3% di calo del
Pil nel 2014, stando allultima previsione Istat. Nel
nostro territorio la crisi continua a picchiare
duro, lo dimostra lemorragia occupazionale che
continua ad aumentare.
In particolare nel settore
industria gli investimenti
per un motivo o per un
altro non decollano, ci
aspettavamo un p di sfogo con la fermata dellISAB invece questa si sta
rivelando un mezzo per
fare fuori alcune aziende

vestimenti importanti. La
questione SAI 8. Sembrava che almeno il comune
di Siracusa insieme a
quello di Solarino potessero assumere la met dei
lavoratori, infatti hanno
fatto il bando di gara che
ha vinto la newco societ
formata per il 40% dalla
Dam spagnola per il 30%
dalla Ligeam e altro 30%
da onda energia. Questa
gestione avrebbe garantito almeno lassunzione
di 85 dei 154 lavoratori
della fallita SAI8 . In un
primo momento il ritardo
dellaffidamento era dovuto al fatto che una delle
tre aziende non ha ancora
presentato il certificato

Lospedale
Muscatello
di Augusta

La Cgil apre la vertenza


per la sanit in provincia
la necessit di un
nuovo ospedale a
Siracusa, ma lurgenza al momento
quella di potenziare
il servizio di pronto
soccorso. Brugaletta
nellimmediato
si reso disponibile a spostare una
delle due guardie
mediche, oggi allo-

Sicilia 7

30 gennaio 2015, venerd

cate entrambe allex


ONP, in una zona pi
centrale e permetterne cos una pi facile fruizione da parte
dei cittadini. Ma
al pronto soccorso
mancano comunque
dodici medici e dieci
infermieri.
Sul Muscatello di
Augusta dopo tante

promesse, adesso la
Cgil pretende misure concrete sia sulla
riapertura delle sale
operatorie sia sulla
messa in sicurezza
in generale di tutto
lospedale.
Lospedale di Avola
e Noto non moriranno. Il primo accoglier lattivit per

acuti; il secondo
destinato a rafforzarsi grazie allingresso dei privati e
al mantenimento dei
reparti, soprattutto
di lungodegenza e
riabilitazione. Si ritiene inoltre non pi
rinviabile l apertura
della RSA prevista a
Pachino.

Su tutti questi temi


la Cgil promette di
non far calare lattenzione e soprattutto garantisce che
vigiler sulleffettiva realizzazione di
quanto promesso, e
se ci dovesse essere
bisogno non si tirer
indietro per una nuova mobilitazione.

dellindotto sia chimiche che metalmeccaniche


che operano nel territorio. La fermata di alcuni
impianti alla Isab nord,
a detta dellazienda temporanea, per ottimizzare
i costi di esercizio, crea
qualche preoccupazione
per il futuro della stessa
raffineria. C la situazione di Edison con linvestimento che riguarda la
costruzione della Vega B,
che in questultimi giorni
finalmente ha fatto qualche passo avanti. Infatti
dopo 8 mesi il ministro
dellambiente ha firmato
il decreto che autorizza il
progetto. Adesso il decreto passa al ministero delle

Revocato finanziamento
per alloggio provvisorio
I

Deteneva arma e munizioni in casa


Arrestato un 52enne floridiano
I

Salvo Sorbello.

l consigliere di Sicilia Democratica


Progetto Siracusa Salvo Sorbello ha
rivolto uninterrogazione per sapere
i motivi che hanno causato la revoca,
da parte della Regione Siciliana, del
finanziamento di 240.570 euro concesso a suo tempo al Comune di Siracusa
per la realizzazione di una Casa di accoglienza temporanea per famiglie o
persone prive di alloggio, nei locali di
propriet comunale di via Serafino Privitera e in un alloggio confiscato alla
mafia.
Dagli atti rileva Salvo Sorbello risulta che la Regione abbia comunicato

appuntamento domani alla camera di commercio

Attivit produttive: la consulta


dei giovani traccia il bilancio

Larma e le munizioni sequestrate.

antimafia, tanto vero che


i comuni si stavano apprestando a fare comunque
laffidamento almeno alle
due aziende in regole con
i documenti. Purtroppo
saltata anche questa possibilit, infatti si bloccato
di nuovo tutto perch c
una nuova indagine della
magistratura sul bando di
gara. Aspettiamo un incontro col sindaco per
conoscere il reale stato
delle cose, inoltre stato
chiesto un incontro con
lassessore allenergia della regione, per capire se ci
sono le possibilit di mettere in campo a Siracusa
quello che stato fatto a
Palermo.

interrogazione al sindaco del consigliere sorbello

operazione dei carabinieri della tenenza di floridia

Carabinieri della Tenenza di Floridia hanno tratto in


arresto, nella flagranza del reato di detenzione illegale
di armi e munizionamento, Carmelo Tralongo, 52enne
del posto, gi noto alle Forze di Polizia. Al termine
di una perquisizione domiciliare avviata di iniziativa
ed inserita nellambito degli usuali controlli del territorio, i militari dellArma hanno rinvenuto nella disponibilit dellarrestato una pistola semiautomatica
marca Walther, calibro 9x17, con matricola abrasa, in
buone condizioni e perfettamente funzionante, corredata da serbatoio, una carabina ad aria compressa cal.
4,5 marca Weihrauch, con molla di caricamento modificata per incrementarne la potenza, non risultante oggetto di furto, nonch dodici colpi per pistola calibro
9x17, sessantuno cartucce a pallini per fucile calibro
12 e cinquecento piombini per fucile ad aria compressa. Al termine delle formalit di rito, luomo stato
associato presso la Casa Circondariale Cavadonna
di Siracusa. La pistola con matricola abrasa sar sottoposta a rilievi tecnici per verificarne leventuale impiego in pregresse azioni criminose. Si ponga fine a
questo balletto indecoroso conclude Salvo Sorbello
- e si riporti subito in consiglio il regolamento degli
asili nido: le famiglie e gli operatori attendono risposte certe sulla durata del servizio.

belle arti, dove si prevedono altri due mesi per la


firma, dopo di che finalmente si proceder allassegnazione dellappalto,
sperando che ad acquisirlo siano imprese locali, in quanto queste consentirebbero di avviare il
progetto per il rilancio dei
poli metalmeccanici di
Punta Cugno e/o di Marina di Melilli. Un investimento questo di circa 250
milioni che potrebbe arrivare anche 400 perch la
nuova piattaforma strettamente legata comunque
allutilizzo della Vega A
che quindi per garantirgli
i prossimi 25 anni di vita
ha bisogno appunto di in-

omani mattina con inizio alle ore 10 si


svolger, presso la sala piccola della Camera di Commercio di Siracusa adiacente
alla sala convegni, l'incontro di presentazione del documento Siracusa da Fare,
scaturito dai quattro tavoli sulle Attivit
Produttive (Fiscalit, Smart City, Sudest,
Semplificazione) organizzati in occasione
della giornata del 6 dicembre scorso. Saranno presenti in sala ad illustrare le conclusio-

ni il presidente della Consulta dei Giovani


Imprenditori Gianpaolo Miceli, il sindaco
Giancarlo Garozzo, l'assessore alle Attivit
Produttive Teresa Gasbarro, l'assessore al
Bilancio Gianluca Scrofani e l'assessore alle
Politiche Scolastiche e Informatizzazione
Valeria Troia. La Consulta dei Giovani Imprenditori presenta i risultati dell'incontro
sulle Attivit Produttive svolto con l'Amministrazione di Siracusa il 6 dicembre 2014.

formalmente al Comune di Siracusa di


aver avviato la procedura per la revoca
del finanziamento gi nel luglio dello
scorso anno e di avere chiesto ancora,
nel settembre scorso, ulteriori chiarimenti, senza ricevere per dal Comune
alcuna risposta.
Sorbello chiede quindi di conoscere i
motivi che hanno indotto il Comune di
Siracusa a non rispondere alle richieste
della Regione Siciliana, con la conseguente, grave perdita di un cospicuo
finanziamento che avrebbe potuto alleviare la situazione di tante famiglie
prive di un alloggio anche temporaneo.

Cultura 8

30 GENNAIO 2014, venerd

Sicilia 30 GENNAIO 2014, VENERD

I primi
cristiani
predicavano
levangelo
del Risorto, si
riprendevano
lun laltro,
si stimavano,
si servivano
mutuamente,
sempre spinti
da amore
fraterno
non finto

di Roberto Tondelli
LEvangelo consiglia i credenti di dare
continuit allamore
fraterno (greco: filadelfa). Lamore fraterno importante
nella responsabilit
personale dei discepoli di Cristo. Pietro infatti, ispirato
da Dio, li esorta ad
aggiungerlo al loro
carattere morale spirituale: (...) mettete
ogni impegno, cercando di alimentare
con la piet laffetto
fraterno (2 Pt 1,5).
Facciamo qualche
esempio pratico di
amore fraterno. 1.
Anzitutto eccolo inizialmente allopera.
Lorigine dellamore
fraterno non sta nei
credenti stessi scarsa sarebbe la fonte!
un genere daffetto
che origina in Cristo
e simpara da Cristo, amore fraterno
che scaturisce dalla sua risurrezione.
Eliminate questa, e
lamore fraterno diviene nullaltro che
filantropia. Lamore fraterno invece
amore pratico che
origina solo dal Risorto. Dopo una faticosa notte di pesca,
Ges sa che i discepoli pescatori sono
affamati, e prepara
loro unappetitosa
colazione con pesce
arrostito e pane (Gv
21,13). Il suo amore
fraterno non astratto, ma pratico. Vede
le necessit altrui, le
soddisfa, le anticipa.
2. Lamore fraterno
pure la molla che
spingeva i cristiani
allevangelizzazione: Intanto quelli
che erano stati dispersi dopo la persecuzione scoppiata
al tempo di Stefano,
erano arrivati fin
nella Fenicia, a Cipro e ad Antiochia
e non predicavano
la parola a nessuno
fuorch ai Giudei.
Ma alcuni fra loro,
giunti ad Antiochia,
cominciarono a parlare anche ai Greci,
predicando la buona
novella del Signore Ges. E la mano
del Signore era con
loro e cos un gran
numero credette e si

A colazione
da Ges
convert al Signore (Atti 11,19). Il
ma dice che qui
si tratt non solo di
evangelizzare, ma di
correre un certo rischio, annunciando
per la prima volta
levangelo a persone molto diverse per
mentalit.
La spinta propulsiva a correre quel
rischio fu lamore
fraterno.
3. Lamore fraterno
ha realmente cura
del fratello. Ascoltiamo il Risorto:

State attenti a voi


stessi! Se un tuo
fratello pecca, rimproveralo; ma se si
pente, perdonagli. E
se pecca sette volte
al giorno contro di te
e sette volte ti dice:
Mi pento, tu gli perdonerai (Lc 17,3).
Se lamore fraterno
devessere non finto,
ne segue che i rapporti fraterni possono rafforzarsi anche
mediante la riprensione. Si tratta per
di ri/prendere il fratello che pecca. La

parola di rimprovero
rivolta a chi pecca
una parola per ri/
prendere, cio per
prendere di nuovo,
per riguadagnare al
Risorto il fratello.
La riprensione un
discorso serio, proprio come serio il
peccato che si rimprovera.
Lamore
fraterno allopera,
ma il perdono condizionato al ravvedimento del peccatore.
4. Lamore fraterno riconoscenza,
stima, servizio ver-

so sorelle e fratelli:
Il Signore conceda
misericordia alla famiglia di Onesforo,
perch egli mi ha
pi volte confortato
e non s vergognato delle mie catene; anzi, venuto a
Roma, mi ha cercato
con premura, finch
mi ha trovato. Gli
conceda il Signore
di trovare misericordia presso Dio
in quel giorno. E
quanti servizi egli
ha reso in Efeso, lo
sai meglio di me
(2 Tim 1,16). Che
cosa, se non lamore fraterno, spinse
Onesforo a cercare
e trovare Paolo nelle
malsane galere romane? Ecco lamore
che origina proprio
dalla comune fiducia
nel Risorto. Quanto
fu importante quella famosa colazione
preparata da Ges di
prima mattina!
I primi cristiani predicavano
levangelo del Risorto, si
riprendevano lun
laltro, si stimavano, si servivano
mutuamente, sempre spinti da amore
fraterno non finto.
Non un sentimento
scaturito dallanimo
umano, ma originato
anche da quel gesto
culinario compiuto

da Ges. Nel primo sole mattutino


di quel giorno ci fu
finalmente qualcosa di nuovo, anzi di
antico, il solo evento vero e unico che
rende lamore fraterno ci che tuttora: il Risorto si fece
vedere dai discepoli
e prepar loro la colazione. Quel gesto
fraterno amorevole
del Cristo avrebbe
scatenato la marea
nera del male; sembra un paradosso ma
la realt. Si voleva e si vuole negare
ogni possibilit alla
luce dellamore fraterno che splende
davvero nelle tenebre, le quali davvero
negano anche levidenza, mentono, tradiscono, invidiano,
calunniano, inventano mali, diffamano,
seducono, eludono,
si affannano a mentire e tutto fanno pur
di non ammettere il
tradimento, la superficialit, lignoranza, linsensibilit, la
presunzione, cio il
peccato di disamore fraterno.
Non sono forse proprio queste, infatti,
le pietanze servite
sia nel corso della
Storia mondiale sia
nelle mille storie
meschine, generate
da un cristianesimo
borghese
piccolo
piccolo?
Eppure, a dispetto
di tutto ci, nonostante la marea nera
inquinante la vita di
molti, il ricordo vivo
di quella colazione
con Ges Cristo
vivo, il profumo di
quel pesce arrostito
ancora nellaria. E
il suo sapore oggi
ancora pi buono
per chi lo vuole gustare. Cristo stesso
ha apparecchiato e
invita alla sua tavola. (Chiesa di Ges
Cristo via Modica,
3 di fronte allingresso dellIstituto
Insolera - conversazioni bibliche settimanali: mercoled e
venerd ore 19.30;
culto al Signore:
domenica ore 10.30
- info: 093124639 3404809173 - email:
chiesadicristo@alice.it).

Sicilia 9

societ

Resca: La
nostra inten- Mantenere
zione amplia- la parola
re sempre di data ai
pi il direttivo
dell'associa- coltivatori
zione e cresiciliani
are un refeLa confisca dei 19
milioni
fonrente per ogni damentalidi euro,
per supcomune della portare il comparto
agricolo, una grave
provincia
estorsione politica!
In foto, un momento
della manifestazione.

Basta Veleno allarga


la base dellassociazione
I

eri sera si riunita


l'assemblea generale di Basta Veleno
dalla Zona Industriale.
L'appuntamento
era nel salone della Chiesa di Bosco
Minniti. Si fatto
il punto della situazione dopo un anno
di attivit del'associazione che in
questa
riunione,
la prima dell'anno 2015, ha voluto
gettare le basi per
un nuovo rilancio
del movimento che
lotta contro i mia-

l'assemblea servita a questo. Con lo


slogan, fatevi avanti uomini e donne
di buona volont".
Ad alzare l'asticella
d'attenzione generale verso la qualit dell'ambiente ha
contribuito anche
questo movimento,
come altri nati in
questi mesi, contro l'emergenza dei
miasmi. Un anno di
attivit che raccol-

to anche riscontri
positivi: l'incontro
col Prefetto Armando Gradone, quello
con l'Arpa Agenzia
Regionale per l'Ambiente, il convegno
con lo staff del prof.
Squadrito sul biomonitoraggio condotto nelle scuole di
Milazzo e Valle del
Mela. Manca ancora
la risposta dell'Asp
e del sindaco Garozzo. Ma Basta Veleno non molla.
Basta Veleno
dalla Zona
Industriale

nel brand Comuni


amici. E levento
di punta sar la partecipazione ad una
fiera che si svolger a marzo in Cina,
in cui i 6 comuni e
le aziende di questi
territori promuoveranno la Sicilia, offrendo un ventaglio
di prodotti turistici dalle tradizioni
allenogastronomia,
allarcheologia, al
mare. Il protocollo

dintesa stato siglato lo scorso fine


settimana a Piazza Armerina, in
un incontro tra gli
amministratori dei
sei comuni. A rappresentare Pachino
cera
lassessore
alla Cultura e al Turismo, Gisella Cal.
Il brand Comuni
amici ha dichiarato lassessore Cal
-, a cui hanno aderito 6 comuni, Piazza
Armerina, Aidone,
Licata, Calatabiano,
Capo
dOrlando,
Pachino, affini per
cultura e tradizioni,
nato lanno scorso per aggregarli in
attori di una rivoluzione turistica siciliana.

Tracciato un bilancio di attivit e riscontri


ottenuti a livello istituzionale
smi provenienti dal
polo petrolchimico.
Il presidente Peppe
Resca, insieme ai
membri del direttivo, ha inteso allargare la base dell'associazione
Basta
Veleno aprendo la
possibilit a chi intenda apportare il
proprio contributo
alla causa che interessa tutta la provincia siracusana e la
Sicilia.

L'invito a partecipare era rivolto a tutti i


cittadini cosi come a
tutte le associazioni
che intendono operare per uno scopo
comune, migliorare
la qualit della vita.
La nostra intenzione ampliare sempre
di pi il direttivo
dell'associazione e
creare un referente per ogni comune
della provincia - ha
annunciato Resca -,

un incontro alla Camera di commercio

Expo, il prossimo luned


incontro fra i sindaci
della zona montana

Essere

preparati
all'Expo di Milano
dove verr presentata l'offerta turistica della provincia
e quindi anche il
sito della riserva naturalistica di
Pantalica.
Convocato per luned
mattina alle 10,30
un incontro alla Camera di commercio
di Siracusa con la
partecipazione dei
sindaci dei comuni

che ricadono nella


riserva, da Sortino,
a Canicattini, a Ferla
e Cassaro, per capire
a che punto sia l'iter
delle gare per le infrastrutture del sito.
Abbiamo deciso di
riprendere il tavolo
tecnico - spiega il
sindaco di Sortino
Enzo Buccheri - perch dobbiamo presentare i nostri siti
all'Expo ed necessario essere prepa-

rati. Una gara per


i lavori edili stata
appaltata ma in maniera provvisoria, si
attende per l'avvio
dell'iter per l'ultimo
appalto SuI trenini
per la fruizione della
riserva.
Intanto si formata
una cooperazione per
migliorare lorganizzazione degli eventi
e della promozione
turistica di 6 comuni
siciliani consorziati

Chiedo al Governo
regionale di rispettare i patti e gli accordi con i coltivatori
siciliani. Lo dichiara lOn. Vincenzo
Vinciullo, Vice Presidente Vicario della
Commissione Bilancio e Programmazione allARS, che
sullargomento ha
presentato il Disegno
di Legge n. 879 che,
per, non mai arrivato in Commissione
Bilancio dopo essere
stato esitato in Commissione
Attivit
Produttive.
I fondi che sono stati
decurtati devono essere immediatamente
restituiti alla Crias,
soprattutto in questo
periodo di grave crisi
economica. Lagricoltura, ha proseguito lon. Vinciullo,
stata messa in ginocchio, precipitata
nel fosso, ma da l
ne deve urgentemente uscire. Il prelievo dei 19 milioni,
ha continuato lon.
Vinciullo, ha, inoltre,
comportato limpossibilit di dar seguito
al quarto bando per la
concessione di aiuti
alle imprese agricole e teniamo anche
conto che la stessa
Crias si autofinanzia
con gli interessi e le
commissioni sui finanziamenti erogati.
Questo Parlamento,
ha concluso lon.
Vinciullo, deve riacquistare credibilit e
onorabilit e per farlo deve mantenere gli
impegni presi con gli
agricoltori. Chiedo di
riconvocare la conferenza dei Capigruppo
e porre urgentemente il mio Disegno di
Legge allattenzione
di questa Assemblea.

societ 10

Sicilia 30 gennaio 2015, venerd

A Melilli finanziato
il pronto soccorso sociale

30 gennaio 2015, venerd

Bancari siracusani in piazza


a Palermo a difesa
di contratto e posti di lavoro

A Citt Giardino
nascer
il Pronto
soccorso
sociale,
la cui realizzazione sar
a costo zero

alla riconversione
dei beni confiscati
alla criminalit organizzata nei centri urbani e aree
marginali, ha presentato la propria
idea
progettuale,
approvata lo scorso
aprile dallorgano
competente.
Il costo del progetto
di 349.988,86
ed il finanziamento assegnato, di
pari importo.
Il Comune, oltre
a conservare tutta

la documentazione, ha ora degli


obblighi tra i quali
quelli di rispettare
il cronoprogramma di realizzazione
dellintervento, non
alienare, cedere o
modificare la destinazione duso del
bene per almeno 5
anni dal completamento dei lavori,
nonch quella di
utilizzare il contributo per le finalit
in ordine alle quali
stato concesso,

pena la revoca del


finanziamento stesso.
Il provvedimento
dirigenziale della
Regione, che detta
le disposizioni riguardo il finanziamento per la realizzazione dellopera,
reperibile integralmente sul sito
euroinfosicilia ed
in quello del dipartimento Famiglia
Sicilia. Per estratto
si trova pure sulla
gurs.

Con il comizio dei segretari nazio-

nali Mauro Bossola della FABI (Federazione autonoma bancari italiani) e Massimo Masi della UILCA,
si concluder a Palermo una delle
manifestazioni nazionali indetta per
oggi, in occasione dello sciopero
generale della categoria del credito
che vedr incrociare le braccia gli
oltre trecentomila lavoratori del settore.
Manifestazioni di piazza si terranno in contemporanea, oltre che a
Palermo, anche a Milano, Roma e
Ravenna, con interventi dei leaders
di tutte le organizzazioni sindacali
del settore.
A Milano, in particolare, in piazza
della Scala parleranno Lando Sileoni, segretario generale FABI e Susanna Camusso, segretario generale
della CGIL.
Alla manifestazione di Palermo
sar presente una nutrita rappresentanza composta da un centinaio
di bancari siracusani, appartenenti
a tutte le Organizzazioni sindacali
(FABI, FIBA, FISAC, UILCA ed
UGL) che faranno sentire forte la
voce anche della nostra provincia
dove operano circa mille lavoratori
nel settore.
Lo sciopero del 30 gennaio stato
indetto - ci ricorda Gaetano Motta,
segretario coordinatore della FABI
aretusea, per protestare contro la
politica intransigente di chiusura
dei banchieri ABI che intendono
smantellare tutta larea contrattuale creando ulteriore precariet nel
settore ed impoverendo sempre pi
una categoria tuttaltro che privilegiata!.
I giovani bancari, in particolare,
sottolinea Antonio Argento, componente dipartimento Comunicazione
& immagine FABI- rischiano gi
in partenza di avere una notevole
inferiorit di salario rispetto ad altri
colleghi neanche tanto pi anziani
ed in prospettiva di vivere, da precari, forme di flessibilit esasperate
e crescenti!.

societ

turismo

Assoturismo-Confesercenti: le priorit
per il decollo turistico di Siracusa

Weekend
di formazione
per i professionisti
dellospitalit

Si

Si terr a Siracusa ed

Il suo ricco e variegato patrimonio monumentale,


archeologico, artistico e ambientale una risorsa

In foto, ambulanza
sotto, Citt Giardino.
A fianco Gaetano Motta.

Citt Giardino
nascer il Pronto
soccorso sociale,
la cui realizzazione sar a costo zero
per il Comune di
Melilli. Il progetto, infatti, stato
interamente finanziato con fondi europei. Lo riferisce
il Sindaco facente
funzioni Corrado
Mascali, elogiando altres loperato
del Responsabile
dellUfficio Tecnico del Comune,
Arch. Daniele Lentini, che ha seguito
liter, dalla redazione del progetto
alla sua approvazione.
Il Comune di Melilli, continua Mascali, in seguito
allavviso pubblico della Regione
Sicilia del giugno
2013, volto alla
riqualificazione e

lancra debole propensione degli operatori

Sicilia 11

va ripetendo, da
anni, che il turismo deve
diventare per Siracusa
una grandezza economicamente rilevante; si va
ripetendo, da anni, che il
suo ricco e variegato patrimonio monumentale,
archeologico, artistico e
ambientale una risorsa
valorizzata, anche sotto
il profilo della sua fruizione, ben al di sotto delle sue potenzialit lo
afferma il coordinatore
Assoturismo- Confesercenti prof. Riccardo
Sipala -.
La verit che ancora
non sono superate molteplici e pesanti criticit
che la svantaggiano
come destinazione turistica. Ne citiamo solo
alcune: lassenza di
un adeguato marketing
territoriale e di una governance integrata della
promozione turistica e
dellaccoglienza; lancra debole propensione
degli operatori della

Il prof. Riccardo Sipala.

filiera turistica ad aggregarsi in rete, senza della


quale non si realizzer
mai un sistema integrato dellofferta turistica,
che sarebbe in grado di
produrre valore aggiunto per ognuna delle sue
componenti; un servizio
di trasporto urbano, che
dire che inefficiente
poco. Passi in avanti

se ne sono fatti, ma
sono passi insignificanti. Siracusa dovrebbe attrarre, e nellintero corso
dellanno, flussi turistici
di ben altra consistenza.
Ci sarebbero tre obiettivi
prioritari che lamministrazione comunale si
dovrebbe impegnare a
realizzare, i quali concorrerebbero in maniera

significativa al decollo
turistico della citt.
1) Scongiurare la dismissione dello scalo
ferroviario di Siracusa,
vale a dire della principale alternativa infrastrutturale di trasporto
terrestre: esito verso
il quale Ferrovie dello Stato chiaramente
mira.
2) Il ripristino del servizio di collegamento
con Malta, che rappresenterebbe non solo per
Siracusa ma per lintera
provincia unimportante
volano di sviluppo turistico ed economico.
3) Il rilancio del Porto
di Siracusa, che, se
dotato di adeguate infrastrutture di servizio
e logistiche, sarebbe la
destinazione naturale
del turismo crocieristico del mediterraneo: la
spesa media giornaliera
pro-capite rilevata per
ogni crocierista pari
ad 94,00.

una scultura in pietra pece in Omaggio a Salvo DAcquisto

Ragusa, il noto maestro darte Alfio Nicolosi dona


una scultura al comando provinciale Carabinieri
Ieri mattina presso il Comando Provinciale Carabinieri di Ragusa, si
svolta la cerimonia di consegna di
una scultura da parte del noto maestro
dArte Alfio NICOLOSI, allArma.
Infatti, lartista, in segno di stima e
riconoscenza per lattivit meritoria
svolta dai Carabinieri, ha fatto dono
di una scultura in pietra pece appositamente realizzata e raffigurante un
volto di profilo dal titolo Omaggio
a Salvo DAcquisto - Vicebrigadiere
dellArma dei Carabinieri - Medaglia
DOro al Valor Militare. Alla cerimonia erano presenti, tra laltro, numerosi amici e familiari del Maestro che
hanno voluto accompagnarlo nella significativa cerimonia:
Dr. Clemente Amendola, Padre Giorgio Occhipinti, Padre Giuseppe Ramundazzo, dr. Giovanni Garofalo,
Sig.ra Lita Ragona, sig. Giuseppe
Firullo, sig. Francesco Cirmi, dr. Biagio Spadaro, sig. Biagio Zanghi, sig.

Umberto Copani e lIng. Michele


Scarpulla. Il Ten.Col. Fragassi, nel
prendere in consegna lopera ha ringraziato a nome di tutti i Carabinieri
del Comando lartista Nicolosi, per
il gradito dono e per il gesto di stima
avuto nei confronti dellIstituzione,
ricambiando con una copia del libro
Accanto Agli Italiani scritto dal
Gen. Giuseppe Governale, Coman-

dante della Legione Carabinieri Sicilia, in occasione del Bicentenario


dellArma, che parla, appunto, dei
due secoli di storia del nostro Paese, i
cui proventi verranno devoluti agli orfani dei militari dellArma. Lopera in
questione sar esposta nei locali della
caserma Podgora, in piazza Caduti
di Nassiriya nr. 3, sede del Comando
Provinciale Carabinieri di Ragusa.

rivolto al settore dellospitalit alberghiera il week


end della formazione.
Levento gratuito ed
necessaria liscrizione.
Il 30 e 31 gennaio la formazione per i professionisti
dellhotellerie si sposta a
Siracusa con un doppio
appuntamento organizzato
da Errequadro, societ di
consulenza marketing nel
settore alberghiero, presso
il Grand Hotel Ortigia. I
temi proposti per le due
giornate sono Check-up
aziendale: adeguarsi per
crescere e Mobile revolution, hotel a portata di
mano.
Si inizia quindi Venerd
30 gennaio dalle ore 15:00
con lintervento del direttore di Errequadro, Paolo
Gobbetti, che porter dei
case history raccolti nel
corso della sua trentennale esperienza nel settore
dellhotellerie siciliana e
nella gestione di importanti
resort in Italia.
Con lui si analizzeranno
indicatori e parametri
per migliorare la salute
dellhotel. Lincontro vedr la partecipazione anche
di Anna Anello, CEO della
societ Errequadro, che
approfondir gli aspetti e
limportanza della fase di
analisi aziendale.
Sabato 31 gennaio alle ore
9.00 invece la volta di
Mobile revolution, hotel
a portata di mano con la
collaborazione di Visioni,
importante azienda di
progettazione e sviluppo
software specifici per il
comparto dellhotellerie.
Durante lincontro verranno definiti i trend del
viaggiatore e si osserveranno le dinamiche di utilizzo
del mobile, analizzando
gli indicatori di responsiveness che permettono
ai gestori di un hotel di
verificare lefficacia del
proprio sito web, le visite
e le conversioni.
Sede degli appuntamenti:
Grand Hotel Ortigia Viale
Mazzini, Siracusa.

SPECIALE 12

Sicilia 30 GENNAIO 2015, VENERD

30 GENNAIO 2015, VENERD

A conclusione del ricordo stato offerto Il pane degli emigranti ebrei

Canicattini Bagni ricorda


la Giornata della Memoria
Comune e Museo Tempo ricordano la Shoah e Don Salvatore Gallo,
canicattinese, direttore della radio vaticana, che si oppose alle leggi razziali
D ue

incontri, marted e
mercoled, ed
una mostra che
rester aperta
sino al 10 Febbraio, sono i
momenti che
il Comune e
il Museo Civico Tempo
di Canicattini
Bagni hanno
voluto dedicare alla celebrazione della
Giornata della Memoria,
per ricordare
lolocausto e
il sacerdote
canicattinese,
don Salvatore
Gallo, gesuita,
che da Direttore di Radio
Vaticana, durante le leggi razziali, si
adoper per

salvare ebrei e
antifascisti.
Due incontri,
coordinati dal
Vice Presiden-

te del Museo
Tempo, Tanino Golino, che
sono stati aperti da un toccate

cortometraggio realizzato
dagli studenti dellIstituto Superiore

di Palazzolo
Acreide per
non dimenticare questa
triste pagina di

storia che lumanit ha vissuto e dire alle


giovani generazioni dire
Mai pi!.
Nel settantesimo anniversario della liberazione del
campo di concentramento di
Auschwitz da
parte dellArmata Rossa, il
27 Gennaio del
1945, si voluto cos portare ai giovani
studenti del
Liceo Scientifico di Canicattini (sezione staccata
dellIstituto
F. Juvara di
Siracusa) e
allintera cittadinanza il
ricordo di un
dramma che
ha mietuto milioni di morti,
tra ebrei, rom
e omosessuali,
quei diversi
che il nazifascismo, con le
leggi razziali,
condann.
Nel settantesimo anniversario della
chiusura dei
campi di sterminio dove
trovarono la
morte milioni
di de-portati,
si ricorda la
figura di don
Salvatore Gallo, sacerdote
gesuita canicattinese che
si oppose alle
leggi razziali.
Il primo incontro si svolto
marted mattina nellaula
consiliare del
Comune ed ha
visto presenti
proprio i ragazzi del Liceo
Scientifico cittadino. Dopo

i saluti della
responsabile
della sezione
canicattinese
del Liceo, la
professoressa
Nelly Zocco,
e del sindaco
Paolo Amenta, che ha ricordato come
gli olocausti, purtroppo, continuino
sino ad oggi in
tanti parti del
mondo contro
le minoranze
e i diversi,
ad iniziare
dal dramma
dellimmigrazione, per cui
tutta la societ
ha lobbligo di
rispondere con
lintegrazione,
il rispetto e
la tolle-ranza,
sono stati il Dirigente scolastico dellIstituto Superiore
di Palazzolo,
Marcello Pisani, e il gesuita
Don Francesco
Tata, allievo di
Don Salvatore

Gallo, ricordare lolocausto


e la figura di
questo sacerdote canicattinese, amico
di mons. Montini, il futuro
Papa Paolo VI,

e il ruolo che
egli ebbe nel
periodo della
grande guerra
a Roma, nel
salvare ebrei e
antifascisti.
A conclusione
dellincontro

stata inaugurata la Mostra


che il Museo
Tempo ha dedicato a Don
Salvatore Gallo.
Mercoled pomeriggio, il secondo incontro, al Museo
Tempo di via
XX settembre.
Sono stati il
Rabbino Capo della Comunit Ebraica di Siracusa,
Stefano Di
Mauro, e Rita
Gallo, nipote
del sacerdote
canicattinese,
a parlare, rispettivamente
del dramma
degli ebrei
nella storia e
della necessit di tornare
alla pace, e
a ri-percorrere la vita di
quello che nel
1943 fu Direttore di Radio
Vaticana oltre
che docente di

Sicilia 13

allUniversit
Gregoriana e
attento saggista. Don Gallo, nato a Canicattini Bagni
nel 1893, dopo
essere stato ordinato sacerdote nel 1922
ed aver conseguita la laurea
in Psicologia
allUniversit di Napoli,
dove studio anche Filosofia, e
aver insegnato
Ginnasi e nei
Licei di Palermo e Messina, e una lunga esperienza
di educatore,
venne chiamato in Vaticano,
dove co-nobbe
mons. Montini
di cui fu amico
e collaboratore.
Nel 1943, ha
sottolineato la
nipote (figlia
di un fratello
di don Gallo),
assunse lincarico di Direttore della

SPECIALE

Radio Vaticano, nel pieno


del periodo
storico delle
leggi razziali. Don Gallo
non esit, con
lausilio della
Radio ad aiutare gli ebrei
e gli antifascisti di Roma,
dando loro
informazioni,
e aiutandoli a
nascondersi
nelle Chiese
e nei Conventi, compresi i
giardini vaticani.
A conclusione
del ricordo tenuto ieri sera al
Museo Tempo,
dove sino al
10 Febbraio
rester aperta
la Mostra dedicata a Don Salvatore Gallo,
stato offerto
Il pane degli emigranti
ebrei, ciambelline dolci
che veniva-no
realizzate in
quel periodo.

Cultura 14

Sicilia 30 GENNAIO 2015, VENERD

Il quartiere dei Jurei


nel centro storico

di Arturo Messina

Proseguendo la sua lodevole e interessante


attivit culturale sulla
storia, le tradizioni, la
letteratura, la lingua,
larte, della citt aretusea, il Cenacolo della
siracusanit che si riunisce ogni marted sera
per iniziativa di Antonio
Randazzo, in via Scilla
(nei pressi di viale Zecchino) marted giorno
20 ha dedicato la sua
conversazione al quartiere pi suggestivo di
Ortigia: la Graziella.
Marted scorso, proseguendo su questo affascinante
itinerario
delle memorie storiche
ha dedicato la sua attenzione ad un altro dei
pi caratteristici quartieri del centro storico,
di Ortigia: la Giudecca.
Il quotidiano siracusano
Libert, ritenendo che le
cusuzze storiche du
scogghiu siano gradite
ai nostri lettori, e sta seguendone liniziativa, le
riferisce in sintesi nella
pagina culturale.
A parlarne ha iniziato lo
stesso Antonio Randazzo che ha istituito il benemerito sodalizio che
non ha iscrizioni di sorta
perch sono invitati a
prenderne parte tutti nel
suo garage che ha trasformato in un minimuseo con le sue pregevoli
opere di scultura, molte
delle quali dedicate appunto a Siracusa, come
quelle che attualmente
vengon esposte al museo
diocesano di Gubbio, assieme alla personale del
pittore siracusano Mario
Garro.
Egli, pertanto, servendosi di una consistente
collezione di cartoline
illustrate del passato,
nonch di quanto hanno
scritto in merito diversi autori, tra cui Paolo
Giansuracusa, ha tracciato la storia del quartiere che i siracusani
continuano a chiamare
A Jureca, che il turista va a visitare dopo che
da Piazza Archimede ha
percorso la via Maestranza fino alla chiesa
dellImmacolata, voltando a destra. Essa
un groviglio di straduzze
che la tagliano perpendicolarmente a destra fino
a Via Roma e a sinistra
fino ad arrivare a Via
Alagona, quindi a via

Marted scorso al Cenacolo della siracusanit largomento trattato stato,


dopo quella sulla Graziella, su un altro dei quartieri pi suggestivi di Ortigia
Nizza fino al mare, al
Largo della Gangia /a
Jancia) e Cannamela
(questultimo piccolo
quartiere nel quartiere): Cannamela prende
il nome dalla lavorazione dello zucchero di

parte di esse , demolite


o chiuse al culto. Dietro al teatro comunale
c una viuzza dedicata
appunto a SantAnna
(l abitava ancora negli
anni Cinquanta lavvocato Cesare Rizza, il

torizzati a costituirsi in
un loro ghetto nel rione
di San Giovanni fuori le
mura: la loro sinagoga
divenne poi la chiesa di
San Giovannello, come
pure laltra loro sinagoga divenne la chiesa

Jureca che altri maturi


cenacolisti come Rosario Platania Alfio Di
Mauro, Salvatore Gentile (ma erano presenti
anche le giovani giornaliste Rosa Tomarchio
e Eloisa Burl) hanno

Storia del quartiere che i siracusani


continuano a chiamare A Jureca,
che il turista va a
visitare dopo che da
Piazza Archimede
ha percorso la via
Maestranza fino
alla chiesa
dellImmacolata,
voltando a destra

In alto, una delle tante bancarelle


ambulanti di allora.
canna e veniva chiamato
anche Bastione di San
Domenico; geograficamente appartiene alla
Giudecca ed un piccolo rione settecentesco
posto attorno alla Piazza
San Giuseppe ( via Aracoeli, via Gaetano Zummo) che un tempo era
il vero e proprio centro
religioso della citt per
la presenza di numerosi
monasteri, conventi e
chiese, tra cui la chiesa
di San Giuseppe, quella
di San Domenico e quella di SantAnna); gran

padre dellavvocato Titta Rizza) da piazza San


Giuseppe conduce a via
Roma.
Antonio Randazzo ha
ricordato come della comunit ebraica (i Jurei)
si hanno tracce di presenza fin dai tempi dei
romani e come hanno
scritto il Capodieci e il
Privitera, la presenza
dei Giudei nel tessuto
urbano fu sempre costante anche nellera
bizantina e normannafedericiana. I Giudei intorno al 1300 furono au-

di San Filippo, appunto


alla Giudecca entrambe. Parlando dei Giudei,
Antonio Randazzo ha
messo in rilievo che essi
avevano fiorenti commerci in tutti i settori
merceologici e che essi
furono espulsi anche
da Siracusa con leditto
di Federico il Cattolico
nel 1942.
Dopo di aver parlato
della storia dei Giudei e
della Giudecca, sia Antonio Randazzo nato e
cresciuto in via Gargallo
e frequentatore della

descritto come era la


Giudecca quando erano
ragazzi, cio negli anni
40:C
Quando la imboccavamo, in un ormai tempo
passato, venendo dalla
chiesa dellImmacolata
il cui parroco era Padre
DAsta ( che poi and
a fare il parroco della
chiesa madre a Lentini,
dove mor) la prima
cosa che sentivamo era
il profumo, u ciuru,
del pane e dei biscotti
appena sfornati nei vari
panifici e prodotti dai

vari fornai della Giudecca, come Ricupero (in


vicolo dellUlivo), Pinto, Ventura I negozi
di genere alimentare del
cavaliere Natale Greco,
la macelleria di don Pasqualino Giudice (nonno
dellomonimo Pasqualino Giudice che con i suoi
fratelli poi ha aperto il
ristorante Ionio,che tutti
i siracusani conoscono
come il ristorante A
rutta ciauli, in Riviera
Dionisio il Grande, che
vien detta via Arsenale),
la macelleria Di Natale, quella di Sebastiano
Peluso (il padre delle
sorelle Peluso, tutte dedite alla scuola superiore e alla Nuova Scena,
la pi longeva e stimata
compagnia teatrale di
Siracusa), le bancarelle,
le botteghe di frutta e
verdura, barbieri, fotografia, tabaccai, osterie
che con le loro turbinose attivit offrivano una
capacit di servizio che
abbracciava tutta Ortigia
. Poi il declino e labbandono
Oggi la Giudecca-
stato detto con rammarico- muta e immobile,
vive di ricordi, per qualche sfuggevole turista
che passando da quelle
parti non riuscir mai a
capire cosa fosse la Giudecca del tempo che fu!
Tuttavia dobbiamo dire
noi che la Giudecca ha
ancora tanta vitalit, anche culturale, se proprio
in quella arteria cos
suggestiva ci sono gli
eredi del puparo Alfredo Vaccaro che ne continuano la straordinaria
tradizione, c lIstituto
di Criminologia, ci sono
varie galleria darte. e
nella strada ad essa parallela c il Museo del
Cinema del dott. Remo
Romeo e c la famosa vasca (con lacqua
corrente che viene dal
sottosuolo come in tante altre parti di Ortigia)
dellabluzione ebraica,
che a quei tempi veniva
chiamata la vasca della
regina e invece fu la vasca confinante con le due
sinagoghe ebraiche , che
ancora attira la curiosit
dei siracusani doggi e
dei turisti. Il Cenacolo
della siracusanit organizzer in primavera delle escursioni turistiche
gratuite per tutti coloro
che intendono conoscere
meglio il centro storico.

30 gennaio 2015, venerd

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Una nobile decaduta sulla strada del Siracusa

Milazzo, ultima chiamata


per la volata-promozione

Grazie anche al rientro dei sei squalificati Perdicucci,


che ha sostituito Lorezzo Alacqua in panchina, far
di tutto per uscire indenne dal Nicola De Simone

Con

la classifica
corta del campionato
di Eccellenza girone
B, basta un niente
per ritrovarsi avanti
o indietro, secondo i
casi. Il Milazzo, giudicato allinizio lavversario pi ostico
del Siracusa dal quale era staccato di un
solo punto, nel giro
delle due ultime partite, rimediando una
sconfitta a Messina
e un pari interno con
lIgea Virtus, ha visto
salire il suo svantaggio a fronte di una
partita in pi rispetto
alla capolista che lo
pone a meno cinque
in media inglese. Allarme rosso, quindi
per i rossobl che al
De Simone faranno
di tutto per tentare di
risalire la corrente. A

giudicare dagli ultimi


risultati non sembra
per che il momentono che ha portato in
casa rossobl alle-

sonero di Lorenzo
Alacqua e alle conseguenti dimissioni
del direttore sportivo,
Giuseppe Accetta, sia

Garozzo: Vicini agli azzurri


La Giornata azzurra di domenica loc-

casione per tornare allo stadio, per sostenere


il Siracusa, per riaccendere la passione di una
citt che vuole rilanciarsi anche nel calcio. Il
nostro invito a quanti, per i fatti sportivi degli
ultimi anni, si sono allontanati dalla passione
verso la nostra squadra. Tutti insieme al De
Simone per stringerci intorno agli azzurri e
fare sentire loro il calore e lentusiasmo della
citt nella partita forse decisiva per la promozione. Il Milazzo, infatti, una nostra diretta
concorrente: batterla renderebbe pi agevole
la volata verso la Serie D, palcoscenico minimo per la nostra storia calcistica e punto di
partenza per tornare presto tra i professionisti. Come Amministrazione vogliamo fare la
nostra parte: domenica saremo allo stadio per
stare vicino alla squadra perch consapevoli
del ruolo che il Siracusa ha per la citt e per la
sua promozione.

In foto, il Milazzo in una recente formazione.

stato del tutto superato. E a peggiorare


la situazione giunta anche la raffica di
squalifiche che ha
costretto Beppe Perdicucci, subentrato al
tecnico mamertino, a
ricorrere alle seconde linee e a qualcuno
dei giovani, che contro lIgea, domenica
scorsa, sono stati costretti ad incassare il
pareggio dei barcellonesi.
Logico che per riguadagnare terreno, la
trasferta di Siracusa
rappresenta lultima
spiaggia per tentare
di accorciare le distanze e superare lo
Scordia che osserver il suo turno di
riposo. Perdicucci,
rintracciato al telefono, pur confermando

i suoi propositi, a differenza di altri tecnici che per giustificare


le battute darresto
delle proprie squadre
non hanno trovato di
meglio che attribuire al Siracusa presunti favori arbitrali,
ha avuto parole di
sincero elogio per il
Siracusa.
Non si raggiunge e
si mantiene il primo
posto in qualsiasi
campionato se non
c la sostanza che il
Siracusa ha dimostrato di avere. Parole
di
compiacimento
anche per Giuseppe
Mascara: Alla vigilia non credevo
alle voci che davano
lex rossoazzurro in
procinto di giocare
in Eccellenza, ritenendolo ancora un

giocatore validissimo
e degno di ben altri
palcoscenici e domenica sar un onore incontrare una squadra
dal grande passato e
un elemento della sua
classe. Un cenno infine ai suoi propositi.
Ho lobbligo morale
di giocarmela al De
Simone, aiutato dalla
circostanza del rientro di sei giocatori su
sette, fermi la scorsa
settimana per i fatti
di Messina. So che
il Siracusa ha indetto
per domenica la giornata azzurra ed io mi
auguro che al di l del
risultato sia davvero
una bella giornata di
sport. Finalmente un
po di fair-play di cui
il calcio ha impellente bisogno.

Armando Galea

Pallanuoto, il grande Calcaterra ospite Calcio serie D, colpo di mercato


della 7 Scogli per la WP Stage
per il Noto preso Bostal

Un week end allinsegna della Festa della

pallanuoto quello organizzato dalla 7 Scogli il 18 ed il 19 Aprile alla Paolo Caldarella che vedr cementarsi i giovani campioni
del futuro nella Wp Stage , con l'ospite
d'onore Roberto Calcaterra.
Autentico monumento della waterpolo italiana e internazionale, un campione capace
di vincere con la Nazionale un bronzo alle
Olimpiadi (Atlanta 1996), un Mondiale
(Roma 1994), due titoli di campione d'Europa (Vienna 1993 e Sheffield 1995), tre
scudetti e nove tra Coppa Italia, Coppa Len
e Coppa delle Coppe.
La 7 Scogli del presidente Capillo, infatti,
avr lonore di ospitare nellunica tappa
siciliana, la Wp Stage diretta da Roberto Calcaterra dedicata ai pallanuotisti dai
10 ai 17 anni, che si tiene ormai da diversi anni in tutta Italia, ed uno dei pi prestigiosi stage di tutta Europa. Sar anche
loccasione di avere un grande campione,
quale Calcaterra, ospite donore del match
pi avvincente , di tutto il campionato di
serie A2 girone sud, tra la 7 Scogli e lOrtigia. E un onore -ha commentato mister
Aldo Baio - ospitare lo stage di un grande
campione come Calcaterra che stato per

la pallanuoto italiana e mondiale un punto


di riferimento. Le giovani promesse della
7 Scogli avranno la fortuna di potersi allenare con una vera e propria leggenda della
pallanuoto sia nella tecnica individuale che
nellanalisi degli aspetti pi importanti della
tattica individuale e di squadra .
Intanto prosegue la marcia di avvicinamento, con due amichevoli, quella di ieri con
Ortigia e quella di domani con la Nuoto Catania, dei ragazzi di mister Baio che li vedr impegnati in casa della Te.li.mar sabato
prossimo.
Anthony Maria Bianca

Altro

colpo di mercato per lUsd Noto


calcio, che ha comunicato con l'arrivo e
l'inserimento alla rosa granata dellattaccante Luciano Bostal. Giocatore di esperienza, classe 1980, ha trascorso la sua
carriera e segnato diverse reti nei campionati di Argentina e Costa Rica, luogo
di cui originario.
Bostal ha vestito le maglie di Bella Vista
e Patagones nella serie cadetta argentina
e del Puntarenas, Pereze Zeledon e Cartagines nella massima serie del campionato
del Costa Rica. Luciano Bostal si allena
da qualche giorno con il Noto ed esperite le pratiche burocratiche potr essere
schierato per le gare di campionato.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 30 gennaio 2015, venerd

La tappa
inserita
nel calendario
ITF ed
approvata
dalla
federazione
Italiana

Boxe, Roberto
Camelia
vola in Texas
per il Blue
Bonnet
Palace

Tennis, sbarca il tennis


internazionale in rosa a Solarino
D

al 28 febbraio al
28 marzo prossimi,
il circuito internazionale ITF far
tappa in Sicilia con
ben 4 tornei consecutivi, ciascuno
con
montepremi
di $10,000, grazie
alliniziativa di una
vivace realt isolana che da molti anni
si specializzata nel
tennis femminile.
Si tratta della Leonardo tennis academy di Catania
fondata e diretta
dal tecnico Renato
Morabito che, per
loccasione, esporter la propria esperienza organizzativa presso il Resort
Zaiera di Solarino
(Siracusa) grazie ad
un solido patto di
collaborazione con
due persone competenti ed appassionate che rispondono
al nome dellIng.
Rosario Provenza,
proprietario della
struttura, e del maestro siracusano Salvo Minniti.
Negli ultimi dieci
anni il coach catanese ha trascorso circa
duecento settimane
in giro per tornei
di questo livello al
seguito di giocatrici
con ranking WTA
da lui allenate.
Al contempo, ha
ospitato presso il
proprio
impianto
dieci edizioni di un
ricco open femminile a partecipazione straniera ed stato spesso richiesto

Le tappe del circuito professionistico che si svolger a Solarino,


vedranno al via circa 50 atlete italiane e straniere
come direttore del
torneo in altre localit siciliane (Sciacca, Modica, Comiso
e Vittoria) che hanno ospitato analoghi
eventi.
Forte dunque di una
consolidata
esperienza e supportato
da un ottimo staff,
ecco che Renato
Morabito si appresta a realizzare un
piccolo, grande sogno professionale
e, al contempo, a riportare il tennis internazionale in rosa
nel Sud Italia.
Le tappe del circuito
professionistico che
si svolgeranno a Solarino, gi inserite
nel calendario ITF
ed approvate dalla
Federazione Italiana, vedranno al via

circa 50 atlete italiane e straniere e, tra


queste, alcune giocatrici gi ricomprese tra le prime 200
del ranking WTA.
Per le giovani tenniste siciliane sar
unoccasione
importante per verificare le proprie ambizioni, prima tra
tutte la ventiduenne
catanese
Vincenza Ciraolo (nella
foto) che cercher
di migliorare una
classifica mondiale
ampiamente inferiore al suo potenziale
tecnico e fisico.
Ciascun
torneo,
aperto liberamente al pubblico dalle
ore 9,00 alle 18,00
di tutti i giorni, si
articoler con gare
di singolare (qua-

lificazioni a 32 e
main-draw a 32) e
di doppio (16 coppie) e si giocher
sui nuovi campi in
sintetico dei quali si
recentemente dotato il Resort Zaiera completando la
propria struttura alberghiera a quattro
stelle gi servita da
un centro benessere,
una piscina coperta
ed una palestra polifunzionale.
La leonardo tennis
academy approfitter di questa importante rassegna
agonistica per promuovere il proprio
progetto finalizzato
al reclutamento di
una giovane e brillante atleta che potr fruire di un supporto professionale

Uisp, Sport di Classe al II Istituto


Bianca - Vittorini di Avola

il progetto nato
dallimpegno congiunto del Ministero dellIstruzione,
Universit e Ricerca (MIUR), del
Comitato Olimpico
Nazionale Italiano
(CONI) e della Presidenza del Consiglio dei Ministri,
per promuovere leducazione fisica fin
dalla scuola primaria
e favorire i processi

educativi e formativi
delle giovani generazioni. Il progetto rivolto agli alunni, agli
insegnanti dei plessi
Bianca, Largo Sicilia
e Collodi per un totale
di 19 classi.
Sport di Classe rappresenta unevoluzione dellesperienza realizzata, negli ultimi
anni, con il progetto
sperimentale di Alfabetizzazione motoria

e prevede un nuovo
modello
operativo
che consente la partecipazione attiva di
tutti gli alunni e lorganizzazione di eventi/giornate sportive.
Grande soddisfazione
da parte della Dirigente Maria Grazia
Ficara che auspica un
buon lavoro al nuovo
tutor scolastico, prof.
Giuseppe Battaglia
e a tutto il corpo do-

a costo zero che


prevede 12 settimane di allenamenti
ed ospitalit presso
lacademy, 12 settimane di coaching
ed ospitalit durante
i tornei internazionali di Solarino, 12
settimane di coaching in altri tornei
ITF, una sponsorizzazione tecnica in
collaborazione con
Volkl Tennis ed altri
servizi dedicati.
La giocatrice, italiana o straniera,
dovr essere ricompresa nelle prime
900 classificate del
Ranking WTA o,
in alternativa, nelle prime 300 del
Ranking ITF Under 18 e lambizioso obiettivo che le
verr proposto il
raggiungimento di
una posizione tra le
prime 200 tenniste
al mondo.
cente della scuola
primaria.
Inoltre proprio in
questi giorni sar
lanciato un concorso
letterario/grafico dal
titolo Sport e integrazione giocare
insieme.
Tutto questo sar
coordinato e collegato a tutte le altre
attivit curriculari
ed extracurriculari
della scuola, questo
dichiara linsegnante Guarino Annamaria, referente funzione strumentale per il
sostegno agli alunni.

arbitro
di
boxe
sircusano
Roberto
Camelia,
conona un altro
sogno,voler
alla fine di maggio negli States
per partecipare
a una riunione al
Blue Bonnet Palace di SantAntonio, in Texas,
la riunione che
avr come protagonisti i pugili
amputati provenienti da tutto il
Mondo.
E Camelia sar
presente: lui, il
primo arbitro di
boxe autorizzato
a salire sul ring
con una protesi alla gamba,
dopo l'amputazione dell'arto
a seguito di un
grave incidente
stradale nel gennaio 2013, mentre soccorreva
un automobilista
all'interno
di un'auto cappottata. Roberto
Camelia stato
invitato in Texas
direttamente da
Rachel Quintero, lexecutive
director del progetto che lo ha
conosciuto
su
internet.