Sei sulla pagina 1di 9

Interventi

Calcio

Acqua privata
sul fuoco delle
pubbliche polemiche

Il Siracusa cerca
strada e punti
a Taormina
A pagina quindici

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina sei

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
www.libertasicilia.it
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
domenica 22 febbraio 2015 Anno XXVIIi N. 44 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00

Economia. Nellambito della 13 edizione di Sol dOro di iniziativa di Veronafiere

Miglior olio al mondo


nel Siracusano

Prestigiosi riconoscimenti sono stati assegnati a tre aziende


T

editoriale

Fallimento
cabine
di regia
In

di Giuseppe Bianca

principio si chiam
concertazione dal basso.
Era un organismo istituzionale, grazie al quale oltre
una decina danni fa, la
politica, di concerto con le
istituzioni pubbliche locali,
il mondo imprenditoriale e
le forze sociali, riusciva a
veicolare fondi comunitari
e statali finalizzati alla realizzazione di infrastrutture
e altre opere importanti.
La sede operativa era alla
Camera di Commercio del
compianto presidente Ugo
Colajanni.
A pagina tre

cronaca

citta

Minacciava Petizione
convivente Caravaggio
in basilica
Arrestato
Continuava

a minacciare di morte la convivente.


Scattata la denuncia, sul
posto accorsa pattuglia.
A pagina cinque

Riportare

il dipinto del
Caravaggio alla basilica di
santa Lucia extramoenia.
Questo lobiettivo.
A pagina due

Dopo la sentenza definitiva

Nemesi: in cella
finisce il Re
dei videogiochi

TACCUINO

re aziende olivicole siciliane sono state premiate a livello internazionale


nellambito della 13
edizione di Sol dOro di
iniziativa di Veronafiere
che premia i migliori olii
extravergine di oliva di
qualit a livello mondiale. I prestigiosi riconoscimenti sono stati assegnati a tre aziende della
provincia di Siracusa che
si sono affermate nelle
categorie.

ella vicenda della piccola Nicole tutta da


scrutarsi la posizione
dellassessore regionale
alla sanit.

due settimane dalla sentenza della Corte di Cassazione, continuano a fioccare i provvedimenti restrittivi, che
fanno seguito alla sentenza definitiva al processo scaturita dalloperazione antimafia Nemesi. I poliziotti della
squadra mobile hanno arrestato Gaetano Liuzzo Scorpo.

A pagina nove

A pagina quattordici

A pagina cinque

Caso Nicole
e lassessore
Borsellino
N

di Titta Rizza

Cento anni di Visintini


I marinai lo ricordano
Nasceva 100 anni
fa lUfficiale di Marina Licio Visintini,
che diverse generazioni di marinai conoscono solo perch
stata a lui intitolata.
A pagina quattro

Cronaca di Siracusa 2
CITT

Trasporti
ferroviari
Domani
confronto

Sicilia 22 febbraio 2015, domenica

Attuale situazione del trasporto ferroviario

in Sicilia e collegamenti con il Continente


il tema del convegno che si terr domani mattina a partire dalle ore 9,30 nel salone Paolo Borsellino di palazzo Vermexio. Al convegno, organizzato dalla Consulta comunale
femminile, sono state invitate le deputazioni
nazionale e regionale siracusana, che hanno
avuto modo di comprendere quali siano le in-

22 febbraio 2015, domenica

dicazioni e la propensione di Trenitalia e Rfi rispetto


al servizio di traghettamento. Alla luce delle ultime
dichiarazioni, non dovrebbe essere tagliata alcuna
corsa. I lavori saranno introdotti dalla presidente
della Consulta, Silvana Munaf, e saranno moderati
dalla vice presidente, Franca Mandanici. Il confronto
affronter questioni di grande attualit alla luce delle
recenti notizie sulla soppressione di collegamenti con
il nord Italia e tra la Sicilia e la Calabria.

tela del caravaggio

Petizione
per farlo
tornare
in Borgata
Riportare il dipinto del

Caravaggio alla basilica


di santa Lucia extramoenia. Questo lobiettivo
che si pone il presidente
del consiglio di circoscrizione santa Lucia,
Fabio Rotondo, che ha
illustrato liniziativa nel
corso di unassemblea
tenuta nei giorni scorsi. Il quartiere ritiene
esservi pi dun motivo
perch il dipinto cara-

vaggesco torni nel sito


naturale, dove stato
concepito e dove per
centinaia di anni stato
ospitato. Uno dei motivi, se non il principale,
quello legato allinteresse turistico che suscita il dipinto del seppellimento di santa Lucia.
Il quadro attualmente
si trova sullaltare della chiesa di santa Lucia
alla Badia in Ortigia.

Venne dapprima trasferito al palazzo Bellomo


nel 2009, poi sullaltare
maggiore della chiesa
ortigiana.
Cinque anni di assenza
dalla basilica adiacente
alla chiesa del sepolcro
per consentire la realizzazione dei lavori di restauro della basilica con
i programmati lavori di
consolidamento.
I lavori sono stati

Si terr domani nel salone della Camera di Commercio di Siracusa la giornata

dedicata allo strumento Garanzia Giovani, individuato dall'Unione Europea


per la lotta alla disoccupazione giovanile e ai NEET. L'incontro, organizzato dalla Consulta dei Giovani Imprenditori della CCIAA e dal comune di
Siracusa, avr inizio alle ore 9.30 con i saluti di Gianpaolo Miceli, presidente
della Consulta, e Valeria Troia, assessore comunale alle Politiche Scolastiche e

Cronaca di Siracusa

Giovanili. Relatori dell'incontro saranno Domenico Amich, Direttore


dell'Ufficio Provinciale del Lavoro di Siracusa ed Enrico Tamburella, responsabile delle Politiche Attive per il Lavoro presso il CPI di
Siracusa. Condividere informazioni anche tramite i social networks.
Inoltre, per un contatto diretto, il cittadino pu scrivere attraverso
lapposito form di contatti; pu seguire, attraverso l'home page, tutta
l'attivit dell'amministrazione; pu collegarsi ai portali esterni e usufruire di tutti i servizi utili. Saranno integrate successivamente nuove sezioni e aggiunte funzionalit che attualmente sono in cantiere,
come il rilascio dei certificati anagrafici on line.

editoriale. troppi fallimenti e mancanza di risultati per la nostra citt

Le cabine di regia: fumo


negli occhi dei cittadini
Tutto ebbe inizio
con la concertazione dal basso che
aveva un senso
mentre oggi...

Qui sopra, il dipinto del Caravaggio.


completati afferma
Rotondo e per questo
chiediamo al prefetto
Armando Gradone e
allarcivescovo
Pappalardo di intervenire
affinch il capolavoro
di Caravaggio possa
ritornare nella sua sede
naturale.
Il Seppellimento di
santa Lucia unopera
di propriet del Fondo
Edifici di Culto, curato

direttamente dal Ministero dellInterno. Ecco


perch viene rivolto
lappello al Prefetto,
nella sua qualit di massimo rappresentante del
Governo in provincia di
Siracusa. La tutela del
bene, per, affidata
alla Curia arcivescovile
e alla Soprintendenza ai
beni culturali.
Rotondo insiste perch
la tela possa tornare nel

approvato dalla giunta comunale

Parte il piano
di informatizzazione
del Comune

E stato approvato, nellultima


riunione di giunta municipale,
il piano comunale di informatizzazione delle procedure per la
presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni online.
Il comune di Siracusa uno dei
pochi comuni in Italia ad aver
approvato il piano, in ottemperanza al decreto del giugno
2014, con il quale si impone a
tutte le pubbliche amministrazioni di adottare, entro 6 mesi
dalla data di conversione, un
Piano di informatizzazione delle
procedure per la presentazione
di istanze, dichiarazioni e segnalazioni online.
Le procedure dovranno inoltre

Consulta giovani imprenditori


Domani mattina una riunione

Sicilia 3

consentire il completamento delliter, la tracciabilit dellistanza


con lindividuazione del responsabile del procedimento e lindicazione dei termini entro i quali il
richiedente ha il diritto di ottenere
una risposta.
Il piano strutturato, in maniera
da avere una sezione, che riguarda
la digitalizzazione dei servizi ai cittadini e alle imprese, una sezione
che riporta gli obiettivi dellamministrazione, una terza che riporta
lo stato dellEnte, in termini di
informatizzazione, ed ancora altre due sezioni, che riguardano la
pianificazione degli interventi e
una quinta riservata alle azioni
di comunicazione che descrive le

modalit di comunicazione degli


interventi sia allinterno dellAmministrazione che verso lesterno a
tutti gli stakeholders (portatori di
interesse).
Il comune con lapprovazione del
piano ha detto lassessore allinformatizzazione Valeria Troia
vuole raggiungere lobiettivo di
cambiare il rapporto tra cittadini,
imprese e amministrazione partendo dal principio che cittadini
e imprese sono al centro dellazione amministrativa. Nostro dovere
sar garantire questi diritti di cittadinanza digitale attraverso lutilizzo di strumenti adeguati mettendo in campo la professionalit
dei dipendenti.

luogo dove rimasto


per 400 anni.
E un gesto significativo per la Borgata che
va oltre il simbolismo.
Intendiamo,
infatti,
valorizzare il contesto
archeologico e monumentale del quartiere
anche in termini socioeconomici.
Il quartiere Santa Lucia
ha, quindi, avviato una
raccolta di firme tra i
siracusani non soltanto
quelli residenti in Borgata.
Lobiettivo di raggiungere quota mille
firme, in modo da rendere ancora pi agevole
il trasferimento dellopera nella basilica. Peraltro, la rimozione del
dipinto del Caravaggio
dalla chiesa della Badia, farebbe tornare al
suo posto un altro dipinto famoso, quello
del Martirio di santa
Lucia, realizzato da Deodato Guinaccia.
Nei mesi scorsi c stato
un sopralluogo da parte
di tecnici della Soprintendenza che hanno visionato il quadro e stanno facendo degli studi
per consentire che il ritorno della tela del Caravaggio non subisca un
trauma legato alle condizioni microclimatiche
differenti tra un luogo
e laltro. Insomma, i
cittadini si coalizzano
perch il dipinto torni
nella sua originaria collocazione.

R.L.

di Giuseppe Bianca

In principio si chiam con-

certazione dal basso. Era


un organismo istituzionale,
grazie al quale oltre una decina danni fa, la politica, di
concerto con le istituzioni
pubbliche locali, il mondo
imprenditoriale e le forze
sociali, riusciva a veicolare
fondi comunitari e statali
finalizzati alla realizzazione
di infrastrutture e altre opere importanti.
La sede operativa era alla
Camera di Commercio del
compianto presidente Ugo
Colajanni. Eravamo alla fine
degli anni Novanta e cera
lesigenza di coordinare gli
interventi delle varie misure
di intervento economico da
parte dellUnione europea.
Una pioggia di denaro per
gestire il quale nacque anche il Cosvis, un consorzio
che aveva il precipuo compito di istruire le pratiche di
finanziamento e di progetti
esecutivi con i quali captare fondi pubblici come nel
caso della legge 488.
Tutte le parti in causa operavano per raggiungere lobiettivo del mantenimento
del benessere acquisito.
Con landare del tempo e
soprattutto con lesaurirsi
della vena di finanziamenti pubblici, venne meno il
valore e la funzione della
concertazione dal basso.
Altre dinamiche si sono imposte nel palcoscenico po-

In foto, la Camera di commercio di Siracusa.

litico ed economico e oggi


listituzione di qualsivoglia
cabina di regia destinata a
fallire il suo compito.
Non ultima la cabina di regia voluta dalla Camera di
Commercio di Siracusa per
affrontare le diverse criticit
del territorio. Si sono perse
le tracce di questorganismo che pure ha tenuto de-

cine di riunioni e altrettanti


tavoli di confronto con le
parti in causa. Ricordiamo
anche laudizione di ministri, assessori regionali, uomini delle istituzioni, tutti
pronti a recepire le istanze
del territorio, previo non
concretizzare gli sforzi e le
promesse fatte in solenne
giuramento. Tutta colpa del

cambio sistematico e frequente del quadro politico


di riferimento. Tutta colpa
di questa politica cangiante
e poco responsabile. Infatti,
a ogni riunione della cabina di regia, quando sembrava avere trovato il giusto interlocutore, ecco che
cambia il governo e cambia
interlocutore, con laggra-

vante che bisognava riorganizzare la seduta e spiegare


nuovamente al nuovo assessore o ministro quali fossero
le istanze del territorio.
Di cabine di regie a vario titolo ne abbiamo contato a decine. Ma nessuna
che abbia ottenuto risultati.
Ricordiamo ancora quella
cabina di regia per il turismo, quellaltra per la programmazione di spettacoli
ed eventi culturali nel corso
dellanno a Siracusa. Delle vere cabine di regia del
tormento prima di finire nel
dimenticatoio.
Per certi versi, tali regie
rappresentano un vero e proprio alibi per i politici, quelli
chiamati a dare un segnale
forte di risveglio e di pungolo verso lo Stato e la Regione Sicilia. Se siamo arrivati
a questo punto basso della
nostra economia, bisogner
che qualcuno se ne assuma
la responsabilit, raccolga i
cocci di quanto stato fino
ad oggi rotto e simpegni a
portare risultati concreti a
casa. Lalternativa quella
evidente, il tracollo di unintera comunit.

peril comune di Noto andr lassessore Cettina raudino

Trivellazioni, sindaci siciliani


convocati gioved a Roma
G

ioved prossimo il Ministero dell'Ambiente, nello specifico la Commissione che valuta l'impatto ambientale
(VIA, Valutazione Impatto Ambientale, e VAS, Valutazione Ambientale Strategica) ha convocato i Comuni, di recente protagonisti di un forte moto di protesta, con a capo
l'ANCI ed insieme a diverse associazioni ambientaliste.
L'incontro mosso dalla volont di affrontare la questione delle prospezioni offshore della Societ Schlumberger
nel Canale di Sicilia. Per la Citt di Noto sar presente, a
Roma nella sede del Ministero dell'Ambiente, l'Assessore
all'Unesco Cettina Raudino: "Verranno esposte le conclusioni in merito alle prospezioni saremo presenti per
esprimere che i nostri territori da nani si stanno spenden-

do affinch possa esserci uno sviluppo armonico di tutte


le attivit e le eccellenze che in maniera integrata fanno
capo e cardine anche alla valorizzazione dl nostro patrimonio cultrale e ambinteale, possiamo affemare che questo
modello di sviluppo nel sud est e operante e attivo. Tutte
le attivit si allineano a questo modello di sviluppo dalle
attivit agricole a quelle della pesca, spina dorsale del tessuto produttivo del territorio, direttamnte connesso al turismo sostenibile e quindi alla valorizzazione del patrimonio
culturale. Questi cardini di sviluppo sono quelli da cui la
logica ricaduta del benesse. Faremo presente i danni in un
territorio tenendo conto della fragilit e vulnerabilit idrogeologica presente in un terriotrio anche a rischio sismico".

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 22 febbraio 2015, domenica

22 febbraio 2015, domenica

politica. nuova presa di posizione dei grillini

Canale di gronda Epipoli


Il M5S incalza il Comune

Il sindaco promise di interessarsi del problema


ma ancora oggi non si muove una foglia

l movimento Cinque stelle di Siracusa ripercorre le


tappe degli allagamenti al
quartiere Epipoli. Questa
la cronistoria. a Era il 10
ottobre del 2013, quando come M5S Siracusa,
avevamo segnalato pubblicamente lincresciosa
situazione nella quale si
trovano a vivere, puntualmente, ad ogni scroscio di
pioggia, gli abitanti di Villaggio Miano.
Scrivevamo allora, e lo
sottoscriviamo oggi, della consapevolezza, nostra
e dei malcapitati cittadini residenti del Villaggio
Miano, che il problema
degli allagamenti non fosse di semplice ed immediata risoluzione.
Era proprio questo il vero
problema; spiegare ai residenti che da anni vivono
questo stato di disagio,
che i lavori per la messa in
sicurezza dellintero Villaggio Miano implicassero un lungo periodo e non
alcuni mesi come qualcuno ha voluto far credere,
giusto per racimolare voti

In foto, allagamenti al Villaggio Miano.

in cambio di bugie,
La verit che, malgrado
la progettazione di tutto il
sistema di deflusso delle
acque fosse gi completa
alla fine degli anni 90,
nessuna Amministrazione, in passato come oggi,
ha mai pianificato, con un
programma di lavori ben
calendarizzato, il completamento dellintera opera.
Evidenziavamo nellotto-

bre 2013 come non vi fosse stato politico siracusano, di ogni schieramento,
che non si fosse attribuito
il merito della realizzazione del famoso canale
di gronda di cui tanto si
parlato. Purtroppo, siamo
ancora a sottolineare, che
cos com, per evidenti
ragioni tecniche, non pu
funzionare, proprio per
la mancanza dei collet-

tamenti di scarico delle


acque bianche e di prima
pioggia del Villaggio Miano appunto su tale Canale.
Per dirla in breve, Villaggio Miano attualmente
come una grande vasca da
bagno senza scarico ed
cos che ad ogni scroscio
di pioggia questa vasca si
riempie. Le adduzioni che
dovrebbero servire a far
defluire la massa di acqua
sul canale di gronda non
sono state mai realizzate
ed cos che puntualmente si finisce sottacqua.
Oggi come ieri e come
domani.
Sarebbe bastato negli anni
passati
programmare,
anno dopo anno, le opere
di collettamento, seguendo un chiaro programma
di lavori che coinvolgesse le vie perpendicolari a
quella di Viale Epipoli ed
il problema sarebbe stato
risolto con successo. Prima di essere opera infrastrutturale ricordiamo a
questa Amministrazione
che questa da considerare un opera di protezione

civile. Sfortunatamente, la
politica in questa citt si
occupata di tuttaltro e di
venditori di sogni ( o di
fumo) ne sono passati e ne
continuano a passare tanti.
Non fa differenza lattuale
Amministrazione che con
il suo Sindaco in testa ,
peraltro, assoluto maestro
nellarte del fare tutto il
contrario di ci che ha
promesso in campagna
elettorale. Gli ricordiamo
che in sede di dibattito pre
ballottaggio, tenutosi alla
presenza del nostro on.
Stefano Zito, promise di
occuparsi, nei primi mesi
del suo mandato, proprio
di questo grave problema
e di voler espletare ogni
sforzo proprio per dare
inizio ai lavori di adeguamento idrico.
La commissione decentramento, che si occupata
della questione, come dichiarato da uno dei suoi
componenti qualche settimana fa, si detta pronta
a preparare degli atti di
indirizzo per vincolare il
Comune a reperire i fondi tramite finanziamenti
europei, nazionali e regionale e a programmare nel
bilancio pluriennale impegni di spesa per realizzare
le opere propedeutiche.
Lo facciano immediatamente anche nel rispetto
dei gettoni di presenza
che, regolarmente, ricevono proprio per proporre risoluzioni ai problemi della collettivit. Rimaniamo
quindi ancora una volta, in
attesa di sviluppi.

Ricordato dai tanti marinai che simbarcarono sulla corvetta omonima

asceva 100 anni fa lUfficiale di Marina Licio Visintini, che diverse generazioni di marinai conoscono soltanto perch
stata a lui intitolata una corvetta della
Marina Militare Italiana, varata nel 1966
e posta in disarmo nel 1992. Visintini nacque a Parenzo (Pola) il 12 febbraio 1915 e
mor l8 dicembre 1942 nel porto di Gibilterra. In quei quasi trentanni di attivit in
mare, diversi equipaggi si sono susseguiti
nel tempo.
Allinterno di una pagina Facebook gli
amici della corvetta Licio Visintini si
sono ritrovati tantissimi di quei marinai
che formavano quegli equipaggi. Ne fanno
parte ex ufficiali, ex Sottufficiali e soprattutto tantissimi ex giovani di leva rimasti
attaccati al ricordo del periodo trascorso
nella Marina Militare e nella fattispecie a
bordo della loro ex Unit navale.
Gli organizzatori Salvatore Toscano e Pasquale Aliffi sono gi al lavoro per il 5 raduno che si terr come sempre ad Augusta
nel mese di settembre. Nella ricorrenza del
centenario dalla nascita di Visintini, allinterno del gruppo si sollevata da pi parti

Cento anni fa nasceva


lufficiale Licio Visintini

di Augusta. A tal fine, gli organizzatori


della manifestazione hanno contattato lo
Stato Maggiore della Marina, per avere ladesione di tutti gli ex Comandanti
dellUnit, molti dei quali hanno espresso
la volont di partecipare al quinto Raduno
in programma a settembre.

Cronaca di Siracusa

CRONACA.
Minaccia
Scatta
convivente
lesecuzione
della pena
Finisce
per Gaetano in cella
Liuzzo Scorpo
Continuava a mie per il
nacciare di morte la convivente.
pachinese
Scattata la denunDavide
cia, sul posto
accorda una pattuRusso
glia dei carabinieri
Nella foto, il carcere
di Cavadonna
a Siracusa.

Nemesi, in carcere
il re dei videogiochi

due settimane
dalla sentenza della
Corte di Cassazione,
continuano a fioccare i provvedimenti
restrittivi, che fanno
seguito alla sentenza
definitiva al processo
scaturita dalloperazione antimafia denominata Nemesi. I
poliziotti della Squadra Mobile della
Questura di Siracusa,
hanno eseguito un
ordine di carcerazione, emesso dalla Procura Generale della
Repubblica presso la
Corte di Appello di
Catania, nei confron-

ti di Gaetano Liuzzo
Scorpo. Luomo deve
scontare una pena
residua di 3 anni e 6
mesi di reclusione,
per il reato di associazione a delinquere
di stampo mafioso.
Nellambito dellOperazione Nemesi,
che ha disarticolato il
clan Trigila di Noto,
aggregato al consesso mafioso Aparo,
Nardo, Trigila, stata
accertata la responsabilit del Liuzzo
Scorpo, allepoca dei
fatti titolare di una
ditta di noleggio di
videogiochi che por-

tava nelle casse del


clan ingenti guadagni. Gli accertamenti
partono dal 2011, a
seguito del blitz Nemesi. La Dia riuscita a cristallizzare
le dinamiche operative della cosca che
voleva investire risorse e incrementare
gli introiti attraverso
proprio il gioco dazzardo elettronico. Il
clan aveva come punto di riferimento proprio Liuzzo Scorpo,
gi titolare di 2 societ, la Betting Game e
la Media Game, che
nel novembre 2013

sono state confiscate.


Sarebbe stato accertato che Gaetano
Liuzzo Scorpo, sfruttando la sua vicinanza alla famiglia mafiosa dei Pinnintula,
avrebbe imposto ai
titolari degli esercizi commerciali, dove
erano installate le
apparecchiature elettroniche delle societ
sequestrate, a chiedere allamministratore
giudiziario il ritiro
delle macchinette da
gioco per sostituirli con quelle fornite
dallAzienda Italia
di Piedimonte Etneo,

oggetto del provvedimento di oggi. Secondo la Dia Liuzzo


Scorpo sarebbe il gestore occulto dellimpresa.
I Carabinieri del
Nucleo Operativo e
Radiomobile hanno
tratto in arresto, in
esecuzione di un ordine di carcerazione
emesso dalla Procura Generale della
Repubblica presso la
Corte dAppello di
Catania, il pachinese
Davide Russo di 43
anni per il reato di
associazione di tipo
mafioso.

di Cassibile, che
ha arrestato lindagato per il reato
di maltrattamenti
contro familiari e
conviventi. Le manette sono scattate
ai polsi del siracusano Fabio Amanta
di 32 anni con precedenti di polizia
specifici. Lintervento dei militari
si reso necessario
a seguito della segnalazione di una
lite. Luomo stato
sorpreso allinterno della propria
abitazione proferire contro la convivente minacce di
morte ed ingiurie,
ormai reiterate nel
tempo. Amanta
accusato anche di
avere danneggiato
in casa vari suppellettili e parti di
mobilio. I militari
hanno recuperato
una tv, che Amanta
avrebbe asportato dallabitazione
della madre.

Intervento del segretario cittadino di Sicilia Democratica

Si pensi a rafforzare
lo snodo alternativo
al viadotto di Targia

Il

la necessit di organizzare una giornata che


resti nella memoria.
Sar valutato insieme con il nuovo comandante di Marisicilia, la possibilit di organizzare la cerimonia della scopertura o posa
di una lapide in onore di Visintini e di una
corona di fiori da depositare in mare al largo

Sicilia 5

Segretario Cittadino
Gaetano
Penna di Sicilia
Democratica, interviene in merito
alla
problematica del Viadotto di
Targia, e soprattutto, alla sua messa
in sicurezza.
Non si capisce
continua Penna
come, si parli tanto di demolizione e
conseguente sostituzione del Viadot-

to di Targia, e non si
pensi invece, alla
messa in sicurezza
dello snodo alternativo al viadotto, parlo specificatamente,
dellilluminazione
del breve tratto di
strada, nonch della
opportuna segnaletica, con la posa in
opera, di eventuali
lampeggianti, che
indicano, lapprossimarsi di una deviazione.

Altres, il Segretario
Cittadino sottolinea, limportanza di
tali interventi, per la
sicurezza dellautomobilista, e ricorda
che, tale emergenza, perdura gi da
due anni, ed ha provocato, diversi sinistri, congestionando la circolazione
dellingresso Nord
di Siracusa.
Infine conclude
Penna il quale,

In foto, il viadotto di Targia.

punta lindice contro lAmministrazione Attiva, specificatamente contro


lAssessorato alla
Viabilit e lAsses-

sorato allInfrastrutture, risulta incomprensibile


come,
non si provveda,
con le dovute soluzioni del caso, ad

una tale grave inadempienza Amministrativa nonch


irresponsabilit
Politica.
R.L.

societ 6

Sicilia 22 febbraio 2015, domenica

Linchiesta
si sarebbe sin
dalle prime
battute allargata a ventaglio, come
riportato
da queste
colonne,
vi potrebbero
essere ancora
altri raffronti

di Concetto Alota

on finita a tarallucci e vino come auspicato dagli attori e


dai registi tutta la vicenda legata alla gara
d'appalto per la gestione del Servizio Idrico
dei Comuni di Siracusa
e di Solarino, ma con
una montagna di carta
bollata e unindagine
a tappeto su tutti i risvolti collegati e che
qualcuno
vorrebbe
ricollegare,
secondo
fonti politici, alla fine
e per certi aspetti logici
tecnici-legali, allinchiesta
denominata
Oro Blu.
Le lunghe e velenose
schermaglie tra la maggioranza e opposizione
che hanno preceduto la
vicenda Acqua, sia in
consiglio comunale sia
attraverso i media, con
violenti attacchi che
hanno serpeggiato per
mesi, fino a non trovare pi il minimo spazio
per un dialogo cordiale
e di levatura politica
qualificata, oltre che
intellettualmente onesta, per gli interessi
della citt e dell'intera comunit. E se da
un lato buona parte
dell'opposizione aveva
chiaramente parlato in
quei giorni al politichese, di possibili risvolti
giudiziari (come in una
profezia scritta), senza formularne mai le
fondamenta giuridiche
a unipotesi per una notizia di reato in forma e
in sostanza, dall'altro
lato l'amministrazione
comunale dava i segni
di un aperto quanto
possibile dialogo, senza voler stravolgere
per la struttura (interessante) del bando di
gara; ma i toni si sono
riaccesi di colpo e il
Comune di Siracusa
annunci e formalizz, attraverso il primo
cittadino (costretto,
disse il sindaco Garozzo), un'esposto-querela
alla competente Procura della Repubblica di
Siracusa (notizia criminis) per i fatti accaduti
e che sembrano palesare cos il medesimo
reato ai sensi e per gli
effetti dell'art. 353 del
Codice Penale, che recita: " ...chiunque, con
violenza o minaccia,
o con doni, promesse,
collusioni o altri mezzi fraudolenti, impedisce o turba la gara nei
pubblici incanti (534,
576-581; 264) o nelle licitazioni private
per conto di pubbliche
Amministrazioni, in altre parole ne allontana

In foto, il palzzo
di Giustizia di viale
Santa Panagia.

Acqua privata sul fuoco


delle pubbliche polemiche
gli offerenti, punito
con la reclusione da
sei mesi a cinque anni
e con la multa da cento
tre euro a mille trentadue euro...". La stessa
cosa fu fatta dallopposizione
attraverso
violente dichiarazioni
nellAula del Consiglio comunale e sui
media, e dove subito
dopo furono ascoltati
nel merito dellinchiesta giudiziaria come
persone informate dei
fatti, lon. Vinciullo e
il consigliere Castagnino.
Sar una pura e semplice
combinazione
burocratica, non dettata dagli eventi del dibattito politico, ma le
tre imprese impegnati
a partecipare alla gara
per l'affidamento per
il Servizio idrico in

concessione contemporanea nei due comuni


consorziati, Siracusa
e Solarino, chiesero e
ottennero una proroga
per la presentazione
della documentazione
di gara fino al 29 settembre al Comune di
Siracusa, finalizzata, a
loro dire, all'acquisizione di altre informazioni
utili per poter meglio
formulare le relative
offerte, ma qualcuno
dellopposizione
sospett subito una
qualche forma di garanzia accordata; poi
unazienda dei componenti lAti affidataria
del Servizio idrico, la
Ligeam, si ritir, ma,
secondo la direzione
aziendale, perch stanca di aspettare e forse
disturbata dal rumore
giudiziario e mediati-

Sicilia 7

22 febbraio 2015, domenica

co che girava attorno allaffaire Acqua;


e per la cronaca, dopo
gli esposti e i contro
esposti e gli articoli
sui giornali, il tutto
finito sul tavolo della
magistratura inquirente, con il sequestro di
tutti i documenti da
confrontare in uninchiesta
giudiziaria,
aperta dal procuratore
capo della Repubblica
di Siracusa, Francesco
Paolo Giordano e affidata al sostituto procuratore Giancarlo Longo, con la nomina di
un consulente esterno
nominato dalla procura
della Repubblica, per
verificare e raffrontare
in una logica di equa
e garantista giustizia
tra chi denuncia e chi
denunciato, tutta la
pratica.

Nella sociologia moderna, la difesa di


unintrinseca forma di
danneggiamento alla
collettivit, sempre
bene accetta, specie nel
caso in cui il risultato
era stato a priori ampiamente indovinato e
assegnato da qualcuno che sapeva e forse voleva che a questo
punto si fosse arrivato.
Ma linchiesta si sarebbe sin dalle prime battute allargata a ventaglio, come pi volte
riportato da queste colonne, e a ben sentire e
a ben vedere, vi potrebbero essere ancora altri
raffronti politici-giudiziari collegati alle
condizioni del periodo
della gestione dellAcqua pre-gara, per la
scelta delle aziende ai
sensi dellex art. 70

e relativo personale
attivato (in verit la
somma urgenza cera e
come), o perch i consulenti a titolo gratuito diventarono, come
denunciato, dai Grilli
aretusei, poi a pagamento; ma ancor prima, secondo altri attori
e registi, nel ballottaggio per le amministrative erano il primo un
consulente, ora organico alla gestione idrica
in qualit di dirigente
tecnico (si badi bene, di
sicura e provata esperienza oltre alla capacit), e laltro assessore
dimissionato dopo il
concordato mandato.
Infatti, in uninterrogazione allepoca dei fatti
il M5S chiedeva al primo cittadino: quale
funzione consultiva abbiano svolto i consulenti del Comune, che sono
passati dal collaborare
a titolo gratuito, allessere
adeguatamente
retribuiti in fase successiva, e lo stesso si pu
dire degli altri consulenti, per i quali sono
stati elargiti compensi
per attivit, inizialmente strombazzate come
gratuite, giusto per sortire il colpo a effetto,
e poi profumatamente
retribuiti non appena
spenti i riflettori. E ancora nelle ultime ore e
a bocce ferme, si aggiungerebbe e si formalizzerebbe la questione
legata alle riassunzioni degli ex dipendenti
Sogeas nel numero di
ottantacinque
unit,
mentre si parlerebbe
negli ambienti politici, cos come in quelli
giudiziari, di allargare
la rosa delle assunzioni
di altre dieci unit, ma
con quali criteri e priorit non dato sapere ai
comuni cittadini mortali, ma solo agli eletti e
addetti ai lavori.

Risolviamo prima i problemi delle famiglie naturali


sistema previdenziale, non spinto ad investire e a lavoRitengo opportuno intervenire sulle critiche e prese di po- prio
rare di pi. Ma a fronte di tutto questo l'unica preoccupazione

sizione che hanno animato il dibattito successivamente al


Convegno svoltosi a Noto sulla teoria Gender. L'Italia oggi
ha bisogno di riscoprire il proprio orgoglio di nazione e di
popolo,uscendo dalla palude di una globalizzazione economica e culturale. Peraltro attraverso e per mezzo della crisi economica si cerca di imporre i disvalori del relativismo
culturale,che immagina una societ in cui i diritti individuali
prevalgono sui doveri comunitari; la famiglia,quella naturale,
composta da un padre(maschio) ed una madre (femmina) viene sostituita da una sorta di patto tra singoli individui senza
sesso. Il Movimento Prima lItalia, nel difendere la famiglia
naturale, si pone come forza politica che mantiene al primo
posto del suo impegno i valori non negoziabili,la difesa della Vita dal concepimento fino alla morte naturale, il rifiuto
dell'adozione di bambini da parte di coppie omosessuali, la
difesa della famiglia fondata sul matrimonio tra un uomo e
una donna. La crescita sociale ed economica parte dalle famiglie e dalla natalit, la crisi demografica la prima causa
del declino e della crisi economica, un popolo che non fa figli
non ha speranza di futuro, non in grado di sostenere il pro-

del "politicamente corretto" quella di dare un riconoscimento


pubblico e giuridico alle coppie omosessuali, dimenticando che
anche la Costituzione tutela la famiglia formata da un uomo e
da una donna, proprio per la sua capacit di procreare e di educare le nuove generazioni del popolo italiano. Ogni volta che si
tentato di aprire un dibattito politico su questi argomenti, la
Sinistra ha deviato il discorso sul riconoscimento delle unioni
civili dimenticando la famiglia naturale; per inseguire la parificazione dei diritti di situazioni marginali si ci dimentica totalmente della situazione drammatica di centinaia di migliaia di
famiglie che non arrivano alla fine del mese, di giovani coppie
che rinunciano a sposarsi, di aborti causati da stati di necessit economica. Agli intellettuali del politicamente corretto non
interessano i drammi delle persone e delle famiglie normali;
di queste il movimento politico Prima lItalia si fa carico e nel
manifesto pubblicato l'8 febbraio a Roma ha gi individuato
strategie ed interventi da attuare.

Avv. Aldo Ganci


Coordinatore Provinciale Prima lItalia

Cronaca di Siracusa

ieri sera la presentazione del libro

La buona politica
Una ricerca
difficile ma possibile
Presentato

ieri sera ad
Avola il libro dellex
presidente della Provincia regionale di Siracusa,
Nicola Bono, dal titolo
Alla ricerca della buona
politica, edito da Nane.
On. Nicola Bono, nella
sua lunga carriera politica stato anche sottosegretario ai Beni Culturali
e parlamentare nazionale
nelle fila del centrodestra,
dopo una presenza anche
allAssemblea Regionale
Siciliana.
Ultimo presidente di quelle che erano le Province,
oggi Liberi Consorzi, e
ultimo presidente dellAto idrico, Bono ha dovuto

In foto, Nicola Bono.

Lex presidente della Provincia Nicola Bono veste


i panni dello scrittore e dice la sua sui politici
affrontare, in questa veste, non senza rammarico,
anche vicende giudiziarie
che lo hanno coinvolto
nello scontro col gestore
privato SAI8 (oggi fallito ed escluso, essendo
la gestione dellacqua in
provincia di Siracusa tornata agli enti pubblici),
restandone per totalmente e limpidamente scagionato, avendo agito solo ed
esclusivamente nellinteresse dellente e dei cittadini.
Il suo un libro sulla po-

litica, anzi, la buona politica, ma anche un osservatorio sugli inciuci delle


lobby e dei politicanti di
ogni razza.
Insomma, un libro rivelazione, che, partendo
dai casi di mala politica
siciliana, si estende al
malcostume sociale e alla
corruzione di tutto il sistema amministrativo del
Paese, offrendo, tuttavia,
una soluzione concreta
per la corretta gestione
della res pubblica e della
tutela del Bene Comune.

Libro rivelazione di Nicola Bono sulla mala politica


L'ex presidente della
Provincia regionale di
Siracusa, Nicola Bono,
nonch ex sottosegretario
ai Beni culturali di An,
ha presentato il suo libro
"Alla ricerca della buona
politica".
"Alla ricerca della buona
politica" un libro oggi
pi che mai necessario
e concreto perch non si
limita alla sola denuncia
del malcostume e della
dilagante corruzione della

politica italiana, ma offre


soluzioni e linee guida per
chiunque avesse voglia di
aprire finalmente gli occhi
ed iniziare a capirne un po'
di pi della corretta gestione della res pubblica e del
proprio territorio.
rivolto principalmente ai
liberi cittadini che devono
acquisire consapevolezza
del sistema politico, del
suo funzionamento e degli incredibili mezzi di cui
dispongono per orientarlo senza subirlo e ovviamente anche agli aspiranti
politici di domani oltre a
quelli che gi offrono il
loro contributo nelle diverse Amministrazioni.

in scena il mercante di venezia

Successo per Giorgio


Albertazzi a Noto

el Nonostante il maltempo, che qualcuno riuscito a scoraggiare, grande


accoglienza ieri sera ad un pezzo della storia del teatro italiano, Giorgio
Albertazzi, straordinario interprete di
Shyloch, usuraio ebreo dellintramontabile Il mercante di Venezia di William
Shakespeare, per la regia di Giancarlo
Marinelli. Nella stagione classica del
Teatro Tina Di Lorenzo un prezioso
gioiello che ha avuto in Albertazzi la
punta di diamante, ma in tutto il gruppo
di attori, primo fra tutti Franco Castellano, appunto il mercante Antonio, grandi
interpreti di una storia attuale. Il mondo

Anche a Noto arriva

un palcoscenico, dice il mercante Antonio in una delle prime scene, e come dargli torto. E da qui inizia la storia dove c
lamore, e i soldi, lamicizia e le infinite
lotte tra religioni; il tutto raccontato attraverso le fitte trame shakespeariane che
catturano lo spettatore sino allincredibile finale a sorpresa. Tutto sembra ruotare
intorno alla storia tra il giovane, bello ma
squattrinato Bassano e la ricca ereditiera,
ma molto intelligente, Porzia; ella andr,
per, in sposa a chi superer un inusuale
prova. Per partecipare al pegno damore a cui stata costretta dal padre morto, Bassano ha bisogno di tanti soldi che

il Progetto Tobia, a
cura della Cooperativa sociale Shaqed, esiste
da tre anni, e passo dopo passo ha ottenuto
riconoscimenti e fiducia per il lavoro e limpegno al fianco delle famiglie con ragazzi
speciali. Lattivit quotidiana passata da
una semplice proposta di centro diurno con
azioni di intrattenimento, vedi laboratori, gite
e cos via, ad una vera e propria residenzialit
dove i ragazzi ospitati possano sperimentare,
anche, la vita e lindipendenza dalla famiglia.
Solo da poco tempo, poco meno di due anni,
grazie alla generosit di Monsignor Nicolosi,
indimenticato Vescovo della Diocesi di Noto,
morto lo scorso anno, il progetto ha avuto in
dono una casa che stata ribattezzata Casa
Tobia dove nei primi tre giorni della settima-

chiede allamico, ricco, Antonio, un maturo mercante


veneziano che ha le navi coi preziosi carichi ancora
in mare e che, dunque, si vede costretto a chiedere i
tremila scudi allusuraio ebreo Shyloch. Raccontava
il suo tempo Shakespeare ma nei suoi scritti qualcuno
ci vide il seme del razzismo. Ecco che lasse del racconto si sposta sugli asti mai sopiti tra Antonio, cattolico, e Shyloch, ebreo; un aspro confronto nel quale
questultimo pensa di averla vinta fino alla scena finale quando proprio Porzia a risolvere la vessatia
quaestio con unintelligentissima lettura della legge
a cui proprio Shyloch si era appellato per avere il proprio tornaconto.

Azioni dintrattenimento per gli ospiti del centro

Con il progetto Tobia: attivit


a sostegno di ragazzi speciali

na, dal luned al mercoled, dalle ore 15 alle


ore 17 si svolgono i laboratori, dal gioved al
sabato si vive insieme. Con loro uno staff di
educatori professionali, le suore, e la comunit della Parrocchia Ecce Homo al Pantheon,
che ieri pomeriggio erano presenti nel salone
del Seminario dove i ragazzi si sono cimentati
in una rappresentazione teatrale a conclusione del laboratorio dedicato proprio al teatro.
Gli emozionati protagonisti, applauditi a lun-

go, hanno poi proposto alla platea un video


dove ognuno di loro ha raccontato la propria
esperienza a Casa Tobia, narrando, anche,
attraverso delle foto, tutte le attivit svolte in
questi mesi. Grande gioia per i componenti
della Cooperativa che hanno sempre creduto e
portato avanti questo progetto, cogliendo loccasione per ringraziare tutti coloro i quali, a
vario titolo, hanno aiutato ed aiutano a far si
che il sogno si realizzi quotidianamente.

ASTE GIUDIZIARIE 8

22 febbraio 2015, domenica

Sicilia 22 FEBBRAIO 2015, DOMEnica

TRIBUNALE DI SIRACUSA

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

PROSSIMA INSERZIONE:

25/02/2015
LE VENDITE GIUDIZIARIE

COME PARTECIPARE

www.astetribunale.com

GARAGE
CERCO/OFFRO
AFFITTO
AFFITTASI o vendesi
ampio magazzino mq
160, uso bottega zona
Bosco Minniti, ampia
possib. parcheggio
soppalcabile 6 aperture, bagno e antibagno. Classe Energetica
G Tel. 050/552237 333/6968504
BOX mq 20 Via Servi di
Maria, acqua e luce, affittasi Tel. 339/2170894
PRESSI C.so Gelone
affittasi posto macchina
in garage. Classe energetica C Tel. 0931/24112
AFFITTASI posto moto
a E 20 mensile e posto
auto pressi Viale Tica
Tel. 338/1100626
AFFITTASI garage in
Viale Sc. Greca, mq
20 Tel. 0931/22051
- 349/6221534 0931/69915
A F F I T TA S I g a r a g e
18mq, con soppalco,
Viale Scala Greca Tel.
0931/740126
AFFITTASI garage, Via
Palazzolo, mq 27 in
piccolo condominio recintato, ottimo contesto
E 140 Tel. 320/7476203
A F F I T TA S I b o x i n
Vale Zecchino Tel.
0931/33740
G A R A GE a f f i t t a s i
zona Via S. di Maria. Classe Energetica
G Tel. 050/552237 333/6968504
VIALE SC. GRECA affittasi garage di mq 20.
Immediatamente disponibile Tel. 340/8946865
GARAGE
COMPRO/VENDO
BOX mq 20, Via Servi
di Maria con acqua
e luce, vendesi Tel.
333/8452207
VENDESI garage x uso
deposito o box, sito in
via Augusta, angolo Sc.
Greca di mq 15, munito di
acqua e luce. Prezzo trat-

tabile Tel. 0931/411998


- 348/5623504
VENDESI garage zona
Zecchino, interno condominio, quota strada,
soppalcato, mq 15 c/a.
No intermediari Tel.
334/3590410
VENDESI garage con
soppalco, 16 mq, altezza
3,40mt, sito in condominio con cancello automatico, Vicolo II a Via
Servi di Maria. Accanto
Istituto Chindemi. E
16.000 Tel. 339/2633921
- 0931/782469
VIALE DEI COMUNI (S.
Panagia), vendesi garage di 20 mq, su strada. E
25.000 Tel. 0931/759725
- 338/4701449
AFFITTASI o vendesi
garage via Damone Tel.
338/1177933
FLORIDIA
ANGOLO Via Vittorio
Emanuele (Floridia) vendesi garage/basso eventualmente comunicanti
di mq 80 c/a E 80.000
tratt. Classe Energetica
A Tel. 331/4862911
MELILLI
AFFITTASI posto auto/
moto in garage. Sito in
Melilli. Zona Torre Tel.
339/6374744
PRIOLO
AFFITTASI posto auto
in garage presso Viale
Annunziata (Priolo) Tel.
0931/769509
AFFITTASI posti auto in
Via Pendimonte (Priolo)
Tel. 0931/721162 333/8599481
CATANIA
AFFITTASI garage mq
40 zona Belsito, comune
di Misterbianco (Catania). Classe Energetica
G Tel. 347/6549854
ARREDAMENTO
CAMERA da letto anni
70 in ottime condizioni
composta da: letto + 2

comodini + com + armadio a 4 ante con specchio,


E 400 Tel. 0931/756554
- 368/7102644
CAMERA da letto color
noce con armadio scorrevole, comodini e com
Tel. 348/4654829
CAMERETTA in legno
a ponte per bambini color blu notte Tel.
348/4654829
COPRILETTO in lino,
ricamato punto ago.
Antico Tel. 347/8634425
DIVANI 3 posti colore
verde per salone + tavolo
da cucina o salone 6/8
posti, legno tamburato,
noce chiaro e scuro Tel.
347/6549854
OPERA darte di grande valore artistico.
Prezzo da concordare Tel. 340/3541405
- 328/0168084 dalle ore
17 alle 20
PORTATELEVISIONE
scorrevole + poggia-televisione vendesi prezzo
affare Tel. 347/6549854
QUADRI n. 2 bellissimi, da vedere Tel.
320/7823107
SVENDESI poltrona in
pelle E 35 (regalo specchio da bagno con due
scompartimenti, albero
di natale e comodino).
Motivi di sgombero Tel.
320/0742960
TAVOLO in cristallo, 2mt,
stile moderno E 500 Tel.
347/1327177
TAVOLO etnico, color noce E 100 Tel.
347/1327177
VENDESI n. 2 plafoniere come nuove Tel.
320/7823107
VENTILATORE a piantana, come nuovo, ben
funzionante E 35 Tel.
320/0742960
ARREDO completo
composto da cucina,
camera da letto completa di quadri, lampadari,
tende, armadio, elettrodomestici, lavatrice Tel.
320/4449736
BAULE con tre cassetti e
apertura superiore, colore marrone, come nuovo
E 200 Tel. 329/0112990

CAMERA da letto marrone scuro stile classico- moderno E 650 Tel.


347/1187171
CAMERA da letto arte
dec, artigianale, colore
chiaro, armadio, 2 comodini con specchio, spalliera letto, toletta specchio, com con specchio, ottime cond. affare
E 1000 Tel. 0931/22277
- 335/6771116
CAMERA da letto completa fine 800, stile Chippendale, tutta in noce
massiccio e radica di
noce Tel. 340/5191067
C O N D IZI O N ATO R E
scorrevole + stufa con
bombola + lavandino
con due scarichi + rubinetto per cucina Tel.
347/6549854
COPERTA di filo lavorata
ad uncinetto E 300 Tel.
339/8188958
COPRILETTO matrimoniale colore ecr, lavorato ad uncinetto, prezzo
affare Tel. 340/3541405
- 328/0168084 0931/24936
CUCINA componibile in
ottime condizioni E 300
Tel. 333/4095292
DIVANO letto a tre
piazze, E 100 tratt Tel.
320/4964202
DIVANO letto, da cui
possibile ricavare anche due lettini singoli
estraibili, con mensola
per libreria color mogano
Tel. 330/795024
ELEGANTE tavolo quadrato decorato da gioco
plurifunzione (contiene
vari giochi), completo di
4 sedie Tel. 338/7581571
FRIGO alcuni sportelli di
cucina, tavolo + 4 sedie
+ specchio da bagno con
lampadina, prezzo affare
Tel. 347/6549854
KIT sponde letto grande
e piccolo, regolabili in
altezza e larghezza, in
metallo, nuovo E 130
tratt Tel. 338/5950715
LAMPADARIO a gocce
E 150 Tel. 333/4390220
LAMPADARIO stile vecchia america + sei sedie
+ letto matrimoniale in

TRIBUNALE CIVILE DI SIRACUSA

Sez. Esecuzioni Immobiliari


PROCEDURA n. 199/2009 RG Es.
LAvv. Davide ADORNO, con studio in Siracusa,
nella Via Europa 26 (davide.adorno@cert.
ordineavvocatisr.it), professionista delegato ai
sensi dellart. 591 bis c.p.c. dal G.E., giusta sue
ordinanze del 12/05/11, 15/10/13 e 18/12/14,
AVVISA che presso il proprio studio (o altra
sede da designarsi), in data 15/04/15, alle ore
13,30 e seguenti, senza incanto e con offerta
ai sensi dellart. 571 cpc, od eventualmente, in
mancanza di offerte, con incanto alle ore 13,30
del successivo 17/04/15, si vender il seguente
LOTTO UNICO: in Solarino, Via A. Moro n. 5,
casa a schiera distribuita al piano T e 1 (al
NCF al fg. 7, p.lla 1210, sub 18, cat. A/3, cl. 2,
vani 7) di mq 167 circa, con garage posto al
piano scantinato (al NCF al fg. 7, p.lla 1210,
sub 9, cat. C/6, cl. 4, mq 40). Data la presenza
di difformit planimetrica, il ripristino delle
condizioni di abitabilit prevede esborso
quantificato in perizia di . 1.500,00 per la
realizzazione di opere murarie - Prezzo base
dasta (ribassato) di . 66.191,34 aumento
minimo . 4.000,00.
Limmobile viene posto in vendita nello stato di
fatto e diritto in cui si trova, come descritto nella
perizia in atti.
Lofferta, non inferiore al prezzo base, e/o la domanda di partecipazione allincanto vanno presentate con dichiarazione in bollo ( 16,00), recante
le indicazioni del tempo e modo di pagamento,
nonch ogni informazione utile alla valutazione,
da depositarsi, entro e non oltre le ore 18:00
del giorno precedente, non festivo, alle date di
vendita o di incanto, in busta chiusa contenente
valido documento didentit e cod. fisc., nonch
due assegni circolari non trasferibili, di cui uno
pari al 10% (a titolo di cauzione) del prezzo offerto
e laltro pari al 20% per spese, intestati ad Avv.
Davide Adorno. Lofferta irrevocabile, salvo che
sia disposto lincanto e comunque qualora non
sia accolta entro 120 gg. dalla presentazione. In
caso di vendita senza incanto, qualora vi siano
pi offerte valide, si proceder a gara ex art. 573
cpc sulla base dellofferta pi alta ed il bene verr
aggiudicato a chi avr effettuato laumento pi alto.
Laggiudicatario dovr depositare il saldo del prezzo di aggiudicazione dedotta la cauzione versata,
in uno agli oneri, diritti e spese per lemissione del
decreto, entro 60 gg. dallaggiudicazione, pena
la perdita della cauzione ex art. 587 cpc. Tutte
le spese successive al decreto sono a carico
dellaggiudicatario. Ulteriori informazioni presso
il professionista delegato (339.4123394 - davide.adorno@cert.ordineavvocatisr.it) o su www.
astegiudiziarie.it ove sono pubblicati lavviso
integrale di vendita, lordinanza di vendita con le
modalit di partecipazione e la relazione tecnica
e di stima del bene.
Siracusa, l 15/02/2015
Il Professionista Delegato
Avv. Davide Adorno
frassino con rete e due
comodini + tavolino con
4 sedie apribili in legno
Tel. 330/795024

LETTINI in metallo verniciati bianchi con rete,


escluso materasso E 50
Tel. 340/8121798

societ

LAssessore Riqualifiregionale
dellAgricol- cazione di
tura Nino
via Filisto,
Caleca: E da marted
questa la Sicilia che vo- senso unico
gliamo por- in un tratto
tare avanti
Dalle sette di
per raccon- marted pros(24 febtare leccel- simo
braio) e fino
lenza dei
al 31 luglio
si
transiter
nostri
a senso uniprodotti
co nel tratto

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne


il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile
stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si
pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo
busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di
dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile
offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc
procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni
corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri
lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e
Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione.
societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli
(che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile
del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione.
fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale secuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni.
allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico
se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno
Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode.
La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito:
sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale
di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

INSERZIONI GRATUITE

Sicilia 9

Tre aziende agricole di Siracusa


premiate per il miglior olio al mondo
T

re aziende olivicole siciliane sono


state premiate a livello internazionale nellambito della
13 edizione di Sol
dOro di iniziativa
di Veronafiere che
premia i migliori
olii extravergine di

Nellambito della 13 edizione di Sol dOro


di iniziativa di Veronafiere
oliva di qualit a livello mondiale.
I prestigiosi riconoscimenti
sono
stati assegnati a tre
aziende della pro-

vincia di Siracusa
che si sono affermate nelle categorie: Fruttato medio
(Azienda Agricola
La Tonda), Frutta-

to intenso (Azienda
Terraliva) e Monovarietale (Azienda
Agrestis).
A dispetto dellannata meterologicamente non felice
ha dichiarato Nino
Caleca, Assessore
Regionale dellAgricoltura, appena
ricevuta la notizia
- gli oli extravergine di oliva siciliani
si affermano e ottengono
meritati
riconoscimenti
a
livello internazionale. E la conferma - ha continuato
Nino Caleca della
capacit delle nostre aziende di saper produrre bene,
in sicurezza, nel
rispetto del territorio e con alti livelli
qualitativi. E questa la Sicilia che
produce di cui possiamo andare orgogliosi e che dobbiamo rappresentare a
livello internazionale quando parliamo di eccellenze e
di biodiversit in
Sicilia. Intendo incontrare al pi presto gli imprenditori
premiati ha affermato Nino Caleca
- per chiedere loro

di aiutarmi a testimoniare al mondo


intero nel Cluster
Bio-mediterraneo
di Expo 2015 la capacit della Sicilia
di raccontare una
storia millenaria.
Lolio extravergine
di oliva, elemento
cardine della dieta
mediterranea,
oggi un prodotto
delleccellenza agroalimentare
italiana molto richiesto allestero e
considerato al pari
di un bene di lusso.
Sol dOro Veronafiere
unoccasione di confronto
internazionale
di
altissimo
livello
tra i produttori dei
vari Paesi dove le
eccellenze vengono riconosciute e
premiate. I campioni sottoposti al
giudizio sono stati
questanno 238. Gli
oli vincitori di medaglia, con la scheda di degustazione
redatta dai 13 giudici del panel, saranno inseriti nella
guida Le stelle del
Sol dOro e verranno premiati formalmente nel corso
di Sol&Agrifood,
in programma dal
22-25 marzo 2015
(www.solagrifood.
com).

di via Filisto compreso


tra via Pitia e
via Senatore
Di Giovanni.
La
modifica
stata decisa
per consentire i lavori di
ampliamento delle sede
stradale e la
realizzazione
dei marciapiedi, oggi assenti. Il provvedimento, emesso
dal
settore
Mobilit
e
trasporti, prevede che (ad
esclusione dei
mezzi di soccorso) si possa transitare
solo in direzione di via Di
Giovanni, che
non si possa
parcheggiare
in entrambi i
lati e che non
possano percorre il tratto
di strada interessato dai
lavori i mezzi
con massa superiore a 3,5
tonnellate.
Inoltre, i mezzi che arrivano da via dei
Servi di Maria non possono svoltare a
destra e quelli
che provengono da via Corinto non possono
andare
dritto.

CULTURA 10

Sicilia 22 FEBBRAIO 2015, DOMENICA

Contrasteremo
il gruppo Isis

Quando

una
civilt in decadenza, diviene facile preda
di forti invasori. (Kafka). Da
Racconti
di
F.Kafka traggo
alcuni spunti di
riflessione.
A quanto pare,
abbiamo molto
trascurato la difesa della nostra
patria. Fino ad
oggi, non ce ne
siamo occupati,
intenti solo al
nostro lavoro :
ma gli avvenimenti recenti ci
fanno stare in
apprensione.
Che accadr?
Ci
chiediamo
tutti. Fino a
quando sopporteremo questo
tormento? (si riferisce ad uninvasione di nomadi) Il palazzo
imperiale (il benessere dellEuropa) ha attirato i nomadi,
ma non riesce
a ricacciarli. Il
portone del palazzo chiuso,
la guardia, che
prima entrava e
usciva solenne,
resta dietro le
finestre protette
da inferriate. La

22 febbraio 2015, domenica

il regista: Tantissimi riferimenti allarte visiva

La livella di Tot,
monito per noi viventi

salvezza
della
patria affidata
a noi artigiani
e mercanti, ma
noi non siamo
allaltezza dun
compito
simile n mai lo facemmo credere.
Questo equivoco ci porter alla
rovina. Quanto
ha scritto Kafka,
come suo solito, in un clima
di metafore,
pienamente aderente alla condizione delluo-

mo
doggi.
Se il Governo
non abbandoner il suo modo
di gestire lo Stato, tendente solo
al bene dellindividuo e non
alla collettivit.
Se la politica
una politica non
di unione ma
di divisione, se
linteresse privato v a scapito dellinteresse
collettivo. A mio
modesto parere,
stiamo aprendo

le porte allinvasore.
Forse
e dico forse,
se non si perde
tempo in sterili
chiacchiere, in
progetti mai portati a termine,
facendo invece
fronte comune
contro linvasore, forse riusciremo a fermare linvasione,
altrimenti, non
illudiamoci.
siamo gi un popolo vinto?
Giorgio Guarnaccia

oglio continuare a latrare vanamente alla


luna, scrivendo stavolta di uguaglianza,
di tombe e di quattrini. Non milludo che
largomento ci sostenga nel mutare i nostri
rapporti intimi con il denaro, n che ci
faccia cambiare opinione sulla sua effettiva
utilit in questo nostro pur breve cammino
da qui alleternit.
Nellaffermare che il sudario non ha tasche, la nonna di Papa Francesco bocciava
lillogica dipendenza dai nostri effimeri
beni. La cupidigia, infatti, superflua
quando volta soltanto alla ricerca di un
egoistico ed aleatorio barlume dincondizionata tranquillit. La prosperit del portafogli, priva della ricchezza interiore, non
ha mai rafforzato la personalit delluomo.
Pur decisiva anche per la soluzione di molti
problemi di salute, con il saldo di cospicui
onorari ai luminari della medicina, spesso
essa totalmente impotente ad annullare del
tutto certe gravi e problematiche patologie.
Il potere delle risorse finanziarie personali
purtroppo ha sempre condizionato i rapporti
con i nostri simili. Continua a penalizzare
gli onesti ma abituali squattrinati che,
malgrado le loro rilevanti doti morali, sono
considerati senza appello dei poveruomini
da commiserare. E anche indubbia per la
realt che un borioso cafone, vestito con
abiti griffati, rimarr sempre tale, bench
si affanni vanamente per simulare una sua
studiata differenza dagli altri. Quindi, a
motivo soprattutto della sua ignorante arroganza, egli sar sempre appena tollerato
dalla collettivit, ma soltanto per le sue
prospere tasche.
Salvo limitate eccezioni, molti di noi comuni mortali siamo affetti da un infondato
prestigio mai ridimensionato, ostentato
comunemente con accurata presunzione comunque e dovunque. Come precari ospiti di
questo nostro contraddittorio pianeta, continuiamo a vivacchiare nellerrata certezza
che esso debba essere per noi nientaltro che
unesclusiva oasi di durevole appagamento.
Tot, nei suoi versi del 1964, livella ogni
presunta diversit fra i defunti, anche con
un sensato monito fra le righe rivolto a chi
ancora in vita. In dialetto napoletano si
esprime cos: Ma chi te cride d'essere...
nu ddio? Cc dinto, 'o vvu cap, ca simmo
eguale?... Morto s tu e muorto s pur'io;
ognuno comme a 'n'ato tale e qquale.
Nu rre, 'nu maggistrato, 'nu grand'ommo,
trasenno stu canciello ha fatt o punto c'ha
perzo tutto, 'a vita e pure 'o nomme tu nun
t'he fatto ancora chistu cunto?. Lintera
poesia, troppo nota per non essere compresa in italiano, colma di saggezza per
farci riflettere intensamente, da ragionevoli
viventi, su certi nostri ambigui contegni.
Ma non per nulla complicato cambiare
rotta, optando per una diversa direzione pi
in sintonia con i nostri tempi. Intelligenti
pauca o meglio, A buon intenditor poche
parole.

Federico Tiezzi ha svelato


la propria Ifigenia in Aulide

In scena dal 15 maggio al 28 giugno la trilogia del mare con Le Supplici


di Eschilo, Ifigenia in Aulide di Euripide e Medea di Seneca

Uno

spettacolo con
moltissimi riferimenti
allarte visiva contemporanea per unopera
che presenta uno dei
testi pi interessanti di
Euripide. E in pieno
fermento la macchina
organizzativa del cinquantunesimo ciclo di
rappresentazioni classiche al Teatro Greco
di Siracusa che vedr la
Fondazione Inda mettere in scena dal 15
maggio al 28 giugno la
trilogia del mare con
Le Supplici di Eschilo, Ifigenia in Aulide
di Euripide e Medea
di Seneca.
Ieri e oggi primi passi
a Siracusa per Federico Tiezzi che diriger
Ifigenia in Aulide
con la traduzione di
Giulio Guidorizzi. Il
regista venerd ha voluto
incontrare gli allievi
dellAccademia darte del dramma antico
mentre questa mattina,
insieme allo scenografo
Paolo Bisleri, ha effettuato un sopralluogo al
teatro. Per me il primo
lavoro al Teatro Greco di

Sopra, sopralluogo a Siracusa per il regista Federico Tiezzi.

Siracusa ha dichiarato
Tiezzi ed una opportunit importante. Sono
davvero contento che sia
capitata loccasione di
poter lavorare in questo splendido scenario
e con un testo che pi
che una tragedia una
tragicommedia. Uno
degli aspetti che mi
sembra pi interessante
come unopera molto
razionale finisca con un
fatto di sangue. Tiezzi

sottolinea anche come la


vicenda descritta da Euripide sia una sorta di
prequel di Agamennone
perch quanto avviene
in questa tragedia porter alla vendetta e al
sangue nella famiglia
maledetta degli Atridi.
C poi un altro aspetto che Tiezzi mette in
evidenza. Mi ha colpito molto sostiene
il regista come in un
momento di cos efferata

Un grande protagonista del mondo del calcio interna-

Un evento e un libro per


ricordare Concetto Lo Bello
C

oncetto Lo Bello un uomo


di rigore il titolo del volume
di Enzo Pennone, Gaestano
Sconzo e Umberto Teghini, a
cura di Rosario Lo Bello che
stato presentato venerd scorso
al palazzo del Senato di piazza
Duomo.
Alla presentazione hanno partecipato lassessore allo sport
Pietro Coppa, Roberto Fabbricini, Sandro Morgana, Santino
Lo Presti, Tullio Lanese, Paolo
Casarin, Carlo Longhi, Fabio
Gioia, Marcello Cardona, Carlo
Paris, Claudio Gregori, Alberto
Bigon, Pietro Anastasi, Pietro

Nicolosi, Franco Di Gaetano,


Giovanni Firera. La lettura dei
brani tratti dal libro stata affidata a Edda Cancellieri e Davide
Sbrogi. L'evento era stato presentato mercoled scorso nella sala
Archimede, con una conferenza
stampa alla quale hanno partecipato: l'assessore alle Politiche
sportive, Pietro Coppa, Rosario e
Franca Lo Bello, figli di Concetto,
e l'editore Carlo Morrone. Il libro,
arricchito da foto, stato curato
da Rosario Lo Bello, anche lui ex
arbitro internazionale di calcio,
e si avvale della prefazione del
giornalista Gianni Min.

crudelt e violenza quale quella di un padre che


fa sgozzare la figlia, gli
dei restino in silenzio.
Dio si assenti in questa
vicenda e questo credo
sia una cosa che colpisca profondamente.
Il regista annuncia tanti
riferimenti ad artisti
come Anselm Kiefer e
Jannis Kounellis e guarda anche a Henrik Ibsen.
Sotto certi aspetti
spiega Tiezzi questo
dramma di Euripide
anticipa il dramma borghese di fine 800. Nella
mia testa come se Euripide fosse in qualche
modo un precursore di
Ibsen con linferno che
ogni personaggio vive.
A curare la traduzione
dellopera stato Giulio Guidorizzi. Nella
tragedia ci sono tante
parti di comicit il
pensiero di Tiezzi e
abbiamo tenuto conto
di questi elementi e di
come Euripide in alcuni
passaggi tratti la situazione con grande ironia.
Sono molto soddisfatto
della traduzione perch
Guidorizzi utilizza un
italiano molto dicibile,
che sta bene nella bocca
degli attori, unendo a
una conoscenza filologica anche una grande
conoscenza del teatro.

Sicilia 11

societ

evento

Vero successo
lo spettacolo
La Chiromante
dellAneb

Per lorganizzazione In-

ternos che comprende regia


e scenografia, luci e suono
e quant'altro necessita alla
realizzazione di uno spettacolo, il Gruppo Teatrale
dell'Aneb ovvero dell'Associazione Nazionale Educatori Benemeriti presso
la sala-teatro dell'Istituto
Comprensivo "Costanzo"
ha presentato la commedia
a episodi "La Chiromante"
di Laura Formica.
L'Aneb attraverso l'operato dei soci promuove
e divulga la cultura dei
valori. E ci in virt del
loro impegno di educatori
ieri nella scuola, oggi con
la presenza nella societ
attuale condividendone
temi ed esigenze sempre
aperti alla speranza di un
rinnovamento dell'uomo
per un ritorno al rispetto
della persona nelle sue
diverse et. Premessa per
fermare la globalizzazione
dell'indifferenza a favore
della solidariet e della cura
dell'ambiente ai fini di una
buona salute.
L'Aneb nel contempo
comprende programmi di
socializzazione in campo
culturale con conferenze
e presentazione di libri,
artistico con il teatro. E un
grosso successo ha riscosso
la commedia dialettale nella denuncia fra il serio e il
comico di fatti di cronaca
quotidiana e nel conseguente messaggio.
La commedia, infatti, ha
affrontato il problema della
legalit con l'episodio sui
falsi ciechi, degli espedienti
per arricchirsi speculando
sulle credenze della tradizione guardando al proliferare di chiromanti in gergo
nduvina vintura o majari,
della diversit cos tanto
difficile da accettare in un
mondo arido da ricorrere a
sotterfugi per proteggersi
da malignit e malvagit.
Bravissime, ognuna nella
sua parte, le interpreti:
Gi Bari, Marzia Formosa,
Laura Formica, Anita Altomare, Maria Adorno, Ida
Mortellaro, Pina Zappal,
Anna Mazzotta.
Il ricavato dell'offerta data
per assistere allo spettacolo stata devoluta alla
scuola per risolvere alcuni
disservizi.
Giovanna Marino

SPECIALE 12

Sicilia 22 FEBBRAIO 2015, DOMENICA

22 FEBBRAIO 2015, DOMENICA

RUBRICA A CURA DELLA CONFESERCENTI DI SIRACUSA

Decreto Milleproroghe: Rete Imprese Italia soddisfatta


per lattenzione rivolta a piccole e medie imprese e autonomi

Vaccarino: Chiederemo con forza al Governo di rivedere questa


discriminazione verso le piccole imprese e di tornare sui propri passi
Siamo soddisfatti per
il recepimento nel Decreto Milleproroghe
di numerose misure a
favore delle Pmi e del
lavoro autonomo da noi
chieste espressamente. Lo dichiara Daniele
Vaccarino, presidente
di Rete Imprese Italia.
Si tratta, in particolare,
delle proroghe continua alladeguamento
sulla normativa antiincendi, allaggiornamento del libretto di
centrale degli impianti
termici, allentrata in
vigore delle sanzioni
Sistri, alla restituzione
dei finanziamenti ottenuti dalle imprese terremotate nel 2012 per
il pagamento di tasse e
contributi, alla presentazione della relazione
di idoneit tecnico/organizzativa dei Caf. Positivo, inoltre, risulta il
raddoppio dellimporto
contrattuale anticipato
allappaltatore, che non
risolve per i problemi
provocati dallo split
payment, e lo stop
allaumento dei contributi per le partite Iva.
Purtroppo sottolinea
Vaccarino dobbiamo
constatare con disappunto che stata concessa la proroga dei
contratti di solidariet
soltanto alle grandi imprese. Chiederemo con
forza al Governo, quindi, di rivedere questa
discriminazione verso
le piccole imprese e di
tornare sui propri passi.
Cos come conclude
importante trovare
una soluzione ragionevole sulla questione
dei patronati. Serve una
proroga, come stato
gi stabilito nel caso dei
Caf, per permettere agli
istituti di adeguarsi alla
nuova normativa.
Rete Imprese Italia
boccia la riforma
delle Banche Popo-

lari
Rete Imprese Italia, in
audizione alla commissione finanze della Camera, boccia la
riforma delle banche
popolari disegnata dal
Governo. Le nuove misure portano infatti due
grandi rischi: da un lato
ritiene prevedibile una
riduzione delle risorse
destinate ai piccoli
imprenditori locali e
dallaltro teme che la
maggiore contendibilit delle banche popolari
trasformate in spa le
faccia finire in mani
di operatori stranieri
che perseguono ben
altre finalit, essendo
orientati alla massimizzazione degli utili
da distribuire.
Il segretario generale di
Confesercenti Mauro
Bussoni, in rappresentanza di Rete Imprese
Italia, ha osservato che
dalla proposta di legge
emerge unoperazio-

ne evidente, ovvero la
rinuncia alle banche in
forma cooperativa in
favore di un modello

di industria bancaria
a taglia unica. In
sostanza le nuove
disposizioni hanno mo-

dificato profondamente
alcuni aspetti peculiari
delle banche popolari.
E con il nuovo modello

di banca a taglia unica


ci si priverebbe di una
modalit peculiare
peraltro non presente
soltanto in Italia ma in
quasi tutti i paesi europei- di erogare il credito
alle imprese a partire
dalla organizzazione di
una forma virtuosa di
finanza del territorio.
Ovvero una finanza
costruita non intorno
alle logiche di puro
profitto bancario, ma a
unidea forte di coesione territoriale. Rete
Imprese Italia non condivide questa scelta
strategica e ritiene sbagliato assecondare una
visione che appare pi
ideologica che fondata
sul merito conclude
Bussoni.

Le attivit per le
quali in base alla
legge di stabilit
viene trasferito al
destinatario della
prestazione lobbligo
di versare lIVA
Larticolo 1, c. 629, della legge di stabilit 2015
ha esteso il meccanismo
del reverse charge a
nuovi settori di attivit,
tra cui i servizi di pulizia e di installazione
impianti negli edifici.
Per tali prestazioni,
relative ad edifici, poste
in essere nei confronti
di un soggetto passivo
IVA, viene trasferito
lobbligo di versare
l'IVA al destinatario
della prestazione.
Lampliamento del reverse charge riguarda
Confesercenti: anche sia le prestazioni di servizi, ma anche le cessionel 2015 i consumi
ni di beni. Il legislatore
potrebbero segnare
ha, infatti, aggiunto nel
nuovamente il passo
Anche se i dati nega- corpo dellart. 17, c. 6,
tivi sul Pil appaiono del D.P.R. n. 633/72,
scontati, sarebbe un la nuova lettera a-ter)
errore sottovalutare avente ad oggetto le
il campanello dallar- prestazioni di servizi
me di una variazione di pulizia, di demoliacquisita per il 2015 zione, di installazione
attesa ancora una volta di impianti e di comcon un segno meno. E pletamento relative ad
come se leconomia edifici.
italiana avesse iniziato La relazione tecnica di
un nuovo campionato accompagnamento alla
con una penalizzazione legge di stabilit riporta
che va sanata tornando i codici ATECO 81.2,
a vincere la sfida per la che ricomprendono,
crescita. Cos Confe- tra laltro, i servizi di
sercenti sui dati prelimi- pulizia relativi ad edinari del Pil diffusi oggi fici di ogni tipo (uffici,
da Istat. Lo scenario case o appartamenti,
che si prospetta con- fabbriche, negozi e
tiene il rischio di una uffici pubblici), ed i
nuova ed eventuale re- servizi di pulizia di altre
gressione dei consumi, strutture commerciali e
se la nostra economia professionali.
non si riprender nei A seguito della modiprossimi mesi. Sarem- fica normativa, quindi,
mo allora in presenza lapplicazione di tale
di un ulteriore disastro specifica modalit di
per loccupazione e la assolvimento del tributenuta delle imprese che tosar molto frequente
lavorano per il mercato nei confronti ad es.
interno. Ancora una diservizi di pulizia resi
volta la scelta da fare da unimpresa nei con quella di rimettere al fronti di altre imprese
centro di un migliore e o di studi professionali.
pi incisivo confronto Limpresa destinataria
politico e sociale la ricever lafattura senza
crescita economica e addebito del tributo(e
quindi le imprese, de- senza, di conseguenza,
cidendo senza perdere lesercizio della rivalaltro tempo misure sa) e dovr procedere
importanti per ridurre allintegrazione del
il peso fiscale e tagliare documento con lindila spesa. Viste le pre- cazione della base immesse non favorevoli ponibile, dellaliquota
che il Pil ci consegna, e dellIVA.
ogni ritardo che verr Successivamente lo
accumulato non potr stesso soggetto proceche essere definito una der alla registraziocolpevole omissione. ne del documento sia

nellibro degli acquisti,


ma anche nel registro
dellefatture emesserilevando il relativo
debito.
La novit avr effetti
anche sulla dichiarazione annuale IVA
relativa al periodo di
imposta 2015 rendendosi necessaria la modifica del quadro VJ che
accoglie analiticamente
le operazioni soggette
allinversione contabile
registrate nel libro delle
fatture emesse.
Inoltre stata cancellata, di fatto, la limitazione soggettiva per
ci che riguarda le
prestazioni di demolizione, di installazione
di impianti e di completamento relative ad
edifici. La disposizione,
in precedenza, circoscriveva lapplicazione del reverse charge
alle prestazioni rese
nel settore delledilizia
esclusivamente nel caso
in cui le prestazioni fossero rese da subappaltatorinei confronti delle
imprese che svolgono
lattivit di costruzione
o ristrutturazione di
immobili, oppure nei
confronti dellappaltatore principale o di un
altro subappaltatore.
Le modifiche appena
descritte si applicano con effetto dalle
operazioni poste in
essere con decorrenza
dal 1 gennaio 2015
non essendo necessaria lautorizzazione

dellUnione Europea
(lautorizzazione Europea si attende esclusivamente nellambito della
grande distribuzione).
Le attivit che rientrano
nel nuovo meccanismo
contabile vengono di
seguito elencate:
Operazioni di pulizia:
pulizia di nuovi edifici
post costruzione; pulizia a vapore, sabbiatura,
e attivit simili per
pareti esterne di edifici;
pulizia generale (non
specializzata) di edifici;
altre attivit di pulizia
specializzata di edifici e

di impianti e macchinari
industriali; servizi di
disinfestazione.
Installazione di impianti (a prescindere dalla
tipologia di contratto):
installazione di impianti elettrici in edifici o in
altre opere di costruzione (compresa manutenzione e riparazione); installazione di impianti
elettronici (compresa
manutenzione e riparazione); installazione
di impianti idraulici, di
riscaldamento e di condizionamento dellaria
(compresa manuten-

Sicilia 13

zione e riparazione) in
edifici o in altre opere
di costruzione; installazione di impianti per
la distribuzione del gas
(inclusa manutenzione
e riparazione); installazione di impianti di spegnimento antincendio
(inclusi quelli integrati
e la manutenzione e
riparazione); installazione di impianti di
depurazione per piscine
(inclusa manutenzione
e riparazione); installazione di impianti di
irrigazione per giardini
(inclusa manutenzione
e riparazione); installazione, riparazione e manutenzione di ascensori
e scale mobili; lavori
di isolamento termico,
acustico o antivibrazioni; altri lavori di
costruzione e installazione n.c.a.
Servizi di completamento: intonacatura
e stuccatura; posa in
opera di casseforti,
forzieri, porte blindate;
posa in opera di infissi,
arredi, controsoffitti,
pareti mobili e simili;
rivestimento di pavimenti e di muri; tinteggiatura e posa in opera
di vetri; attivit non
specializzate di lavori
edili muratori (esclusa
la costruzione); altri lavori di completamento
e di finitura degli edifici
n.c.a..
Come evidenziato, si
ribadisce che il meccanismo del reverse

speciale

charge presuppone, per


la sua applicazione, il
fatto che il committente
sia un soggetto passivo
IVA, per effetto delle
condizioni richieste dal
c. 5 dello stesso art. 17,
del D.P.R. n. 633/72.
Di conseguenza, se
le relative prestazioni
sono rese direttamente nei confronti di un
condominio o di privati,
lIVA continua ad essere
applicata con le modalit ordinarie.
Va, infine, precisato
che il meccanismo di
inversione contabile
deve essere applicato
ai settori di nuova introduzione (in particolare:
pulizia, demolizione,
installazione di impianti
e completamento di
edifici) anche nel caso
di servizi su edifici effettuati nel 2014, resi a
soggetti passivi IVA, la
cui fatturazione avviene
successivamente al 1
gennaio 2015. Ovviamente, nel caso in cui
la prestazione di servizi
sia pagata nel 2015, a
fronte di fattura emessa
nel 2014, la prestazione
resta assoggettata ad
IVA con le modalit
ordinarie.
PRESSO LA CONFESERCENTI
SONO APERTE LE
ISCRIZIONI PER I
NUOVI CORSI ABILITANTI E PREPARATORI
Sono aperte le iscrizioni
per frequentare i corsi
abilitanti obbligatori
per chi intende esercitare lattivit di vendita
di generi alimentari, di
somministrazione di
alimenti e bevande, di
ristorazione, di agente
e rappresentante di
commercio.
Sono anche aperte le
iscrizioni ai corsi preparatori obbligatori
per sostenere gli esami
abilitanti presso la Camera di Commercio per
chi intende esercitare
lattivit di agente immobiliare.
I corsi per gli aspiranti
commercianti nel settore degli alimenti, per
chi intende esercitare
lattivit di somministrazione e ristorazione
hanno la durata di 100
ore articolate nellarco
temporale di due mesi.
Le lezioni si svolgeranno nei giorni di Luned,
Mercoled e Venerd

societ 14

Caso Nicole, il 118 e le dimissioni


della Borsellino dopo rientrate
di Titta Rizza

Nella vicenda della piccola Nicole


tutta da scrutarsi la
posizione dellassessore regionale alla
sanit, una signora
che porta un nome
importante nella storia recente della nostra Isola.
Allindomani dellesplosione della notizia che una neonata
era morta sostanzialmente per mancanza
di cure, lassessore
regionale rassegn
le proprie dimissioni
che poi per lintervento del presidente
Crocetta sembrano
allo stato rientrate.
Perch la Borsellino voleva dimettersi
per un episodio per
il quale non poteva avere alcuna responsabilit? Dalle
notizie trapelate, col
suo gesto sembra che
intendeva protestare contro poteri forti
della sanit regionale
che le impedivano di
compiere il suo mestiere di assessore:
non dimentichiamo
il cognome che porta
che una garanzia di
trasparenza.
Ed affiorano allora
tutti gli interrogativi
delluomo comune a
partire da quello dei
controlli.
Nel nome dellAutonomia Regionale, i
controlli li deve fare
la Regione Siciliana
ed allora la prima
cosa che dobbiamo
chiederci e il motivo per il quale una
clinica privata non
sia dotata di una culla termica per il suo
reparto di ostetricia .
Quando qualcuno ,
e questo qualcuno e
un funzionario della
Regione Siciliana,
ha rilasciato il nulla
osta per la gestione
del reparto di ostetricia ha controllato
della presenza in clinica di tutti gli strumenti per bloccare
le emergenze?
I ontrolli che opera

22 febbraio 2015, domenica

Sicilia 22 febbraio 2015, domenica

la struttura siciliana
di una sanit che ci
costa quasi due miliardi lanno sono
stati effettuati nella
clinica in questione ?
Se il 118 con tre
mila dipendenti fosse stato informatizzato per i contatti
con le strutture ospe-

Siracusa. Nel quadro


fosco tracciato dal
ministro sulla sanit siciliana sembra
quasi un elogio per il
reparto di neonatologia del nostro Umberto I (Non per
nulla questo reparto
retto da un cattolico di prima fila,

nostro 118 i cui


elicotteri non operano di notte per il siciliano e la siciliana
anonimi ,ma opera
di notte con voli di
lungo tragitto per
i pezzi grossi della
Regione Siciliana.
Ed il presidente Crocetta nulla ha detto

una struttura palermitana. Invece per


la piccola Nicole, si
oppose che per ordinamento interno del
118 gli elicotteri
di notte non possono volare e la bimba
fu trascinata per tre
ore su una autoambulanza da Catania

sistema burocrazia
della Regione Siciliana.
Non si deve toccare
nessuno per le connivenze che esistono
fra politici e burocrati; i poteri enormi
dati alla burocrazia
da una legge Bassanini che va rivista

Quanto accaduto in Sicilia


riconducibile ai poteri
enormi dati
alla burocrazia da una legge Bassanini
che va rivista
nella sua
filosofia

daliere della Sicilia


la piccola Nicole
avrebbe potuto raggiungere in brevissimo tempo una culla
termica in un ospedale di Catania o vicino a Catania?
Il ministro della sanit nel riferire alla
Camera dei Deputi della vicenda di
Nicole ha affermato che esente da
responsabilit
il
reparto neonatologia dellOspedale di

Massimo Tirantello,
circostanza questa
che non guasta perch ci parla di imperativi morali che
si fondano su leggi
divine).
Il primario del reparto, infatti,
era
pronto a mettere un
bimbo in via di guarigione in una culla
riscaldata per mettere a disposizione
di Nicole una culla
termica.
Ritorniamo a questo

a proposito del volo


notturno di un elicottero del nostro 118
che va a prelevare in
piena notte il suo direttore generale che
si trovava in Sardegna per vacanze,
come se in Sardegna non esistessero
strutture altamente
specializzate per un
intervento al cuore
di cui abbisognava
il signor direttore
che pretese che venisse ricoverato in

a Ragusa; e ci arriv
che gi era diventata
un angioletto del Signore. Si sono mosse due Procure della
Repubblica,quella di
Catania e quella di
Ragusa; si troveranno dei colpevoli se ci
sono state omissioni.
Ma ci lascia lamaro
in bocca nel renderci
conto che ancora una
volta Crocetta, e tutto il sistema politico,
hanno
dimostrato
che hanno paura del

nella sua filosofia,


ha creato la consorteria dei burocrati
che hanno creato un
loro decalogo la cui
prima legge e quella dellobbligo di un
burocrate di guardare le spalle ad un altro burocrate : la istituzione dellobbligo
di omert per chi
prende uno stipendio
due volte maggiore
di quello del Presidente della Repubblica Italiana.

SPORT SIRACUSA

Al Bacigalupo un testa-coda dallesito non scontato

Il Siracusa incerottato ma vivo


oggi a Taormina per i tre punti

Trover una squadra disperata ma non in disarmo che


cercher di riscattarsi per dare un senso al suo sfortunato
campionato. Azzurri consapevoli della posta in palio

Il Taormina alla sal-

vezza ci ha creduto
fino a domenica scorsa e non detto che,
quando
mancano
sette partite con 21
punti complessivamente in palio, non
ci creda ancora. Ci fu
anzi un momento fra
Novembre e Dicembre che il Taormina
sembr sul punto di
riprendersi col riavvicinamento di alcuni
vecchi dirigenti che
avevano preso le distanze
dallattuale
organigramma societario. Si tirarono le
somme e si stilarono
anche dei programmi
di massima che vertevano sulla difesa
della categoria. E per
raggiungere questo
risultato minimo, la
dirigenza rendendosi
conto della povert

dellorganico era riuscito a rafforzarlo con


sette nuovi acquisti.
Come fu e come non
fu, i cartellini dei
nuovi tesserati non
vennero mai spediti a
Palermo e quando furono inviati era ormai
troppo tardi. Ma non
fu solo questo lerrore che penalizz la
squadra perche altri
Eccellenza Girone B
Le partite di oggi
Castelb.-Messina
Giarre-Scordia

Milazzo-Patern
Viagrande S.Pio

Taormina-Siracusa

Vittoria-Igea Virtus

Acireale-Modica(21/2)
Riposa : Rosolini

se ne aggiunsero in
rapida successione.
Il pi grave dei quali fu lutilizzazione
del giocatore extracomunitario, Musah
Abu Anifa, mai tesserato dalla societ, che comport la
perdita della partita
pareggiata per 0-0
col Rosolini. A quel
punto sembr che il
ritiro del Misterbianco non sarebbe rimasto un fatto isolato e
che il Taormina gli
avrebbe fatto compagnia di l a poco.
Intervenne allora il
sindaco, intervennero altri imprenditori
del settore turisticoalberghiero, e furono
create le premesse
economiche per continuare il campionato. Che Raciti facesse
di necessit virt e si

arrangiasse con quel


che riusciva a passare
il convento visto che
non era pi possibile
potenziare lorganico. Fin che nonostante limpegno, la
forza di volont e
gli sforzi sostenuti il
Taormina allultimo
posto era e allultimo posto rimase. Da
questo per a pensare
che la squadra di Raciti si sia arresa, ne
corre. Se ne accorta
sabato scorso lIgea
Virtus che ha dovuto
sudare le proverbiali
sette camicie per ave-

Calcio serie D, i netini di mister Romano


nella tana della capolista Akragas
In foto in alto, lelisoccorso del 118.
a fianco, incubatrice con neonato
sopra, lassessore regionale Lucia Borsellino.

Sicilia 15

Il Noto dopo la bella e convincente


prova contro la Tiger Brolo, superata con un go per tempo, tempo ora
di sfidare a domicilio lAkragas, corazzata del girone I di Serie D. Dalla
terra agrigentina la partita preparata nei minimi dettagli perch ben
si conoscono le insidie di una sfida
cos, da un lato gli azzurri primi in
classifica e con il vento in poppa,
dopo qualche balbettio, dallaltro
lato i granata protagonisti di una rimonta interessante, con un cambio
di volto in campo e di posizione in
classifica. Ieri la squadra di mister
Romano ha ultimato la settimana di
allenamenti, come di consueto sul
campo Comunale di via Cavarra,
tutti a disposizione e trasferimento
ad Agrigento previsto direttamente domattina. A caricare lambiente
uno degli ex della squadra agrigentina, Salvatore Caci che domenica ha
realizzato il suo terzo gol stagionale
con la maglia granata. diventato

un perno del centrocampo di mister


Pippetto Romano. Ad arbitrare la
partita di domani sar Francesco Raciti, della sezione di Acireale, assistito da Angelo Saija e Stefano Alecci
di Messina. Prevista una buona presenza di supporter netini al seguito
della squadra capitanata da Cocuzza
e di cui ci si aspetta una prova importante per contrastare la forza della
capolista e portare a Noto un risultato positivo.

re ragione dei taorminesi che si sono arresi


solo sul finire. Ma se
la promessa di capitan Filistad e compagni onora il calcio,
c lavversario di
oggi, il Siracusa che
deve fare di tutto per
uscire dal Bacigalupo con i tre punti,
un risultato che non
affatto scontato e
che dovr essere guadagnato sul campo.
Anastasi spera di recuperare sia DAgosta che Palermo, ma
se la cosa non dovesse risultare possibile,

si render necessario
limpiego di Petrullo
e di Scarano. Siracusa
comunque incerottato
quello che affronter lormai disperato
Taormina, ma ancora
fortunatamente vivo
e in grado di aspirare ad una vittoria.
Se poi questa oltre
ad arrivare sar caratterizzata anche da
quante pi reti possibile, sar tutto oro
per il Siracusa, visto
che in caso di arrivo
a pari punti varr la
differenza reti.

Armando Galea

Basket, lAretusa contro lAcireale


senza Francesco Messina
Ancora

un infortunio in casa Aretusa.


Questa volta a fermarsi Francesco Messina. La risonanza magnetica effettuata
al ginocchio sinistro ha evidenziato uno
sfilacciamento del menisco.
Sostanzialmente due settimane di stop, e
dopo il consulto di stamane con il Dott
Bernetti a Gela, sar presa una decisione su un eventuale intervento chirurgico.
Con molta probabilit la stagione dellesperto giocatore bianco verde di fatto
finita. Intanto oggi si torna in campo, e
alle 18 al Palacus di Catania, la squadra
di Anastasi render visita allAcireale.
Ancora una volta coach Anastasi dovr
trovare i giusti accorgimenti alla luce delle cattive notizie che giungono dallinfermeria.
Per la sfida contro il quintetto di Foti, c
da registrare il ritorno in campo di Marisi
e Casiraghi, che hanno recuperato dagli
infortuni muscolariahnno. Affrontiamo
una squadra tosta e con un gioco dinamico spiega coach Alessandro Anastasidobbiamo stare molto attenti a Maric, gi
decisivo allandata. Tuttavia sono convinto che abbiamo i mezzi per prenderci una
bella rivincita e scalare altre posizioni.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 22 febbraio 2015, domenica

La Bianca:
Gara importante
quella contro
il Melito,
in prospettiva
della prossima
stagione
In foto, Caserta.

Calcio a 5 A1/F, le Formiche in trasferta


a Melito per ritrovare compattezza

uova trasferta
per le Formiche
di mister Toti La
Bianca che domani scenderanno in
campo in terra calabra con il Futsal
Melito.
Reduci
dalla sconfitta casalinga di domenica scorsa, nel
derby con il Vittoria, le blu aretusee cercheranno

Dopo la sconfitta nel derby contro il Vittoria, le Formiche sono alla


ricerca di nuovi stimoli per arrivare fino alla fine del campionato
contro la formazione di mister
Olivieri di ritrovare compattezza
di squadra e nuovi
stimoli per fare
bene in questultima parte di campionato. Dal canto loro le padrone

di casa, dopo la
buona prova di
qualche settimana
fa contro Rionero, sconfitto 3-2,
scontano la lunga botta darresto
in seguito alle tre
sconfitte consecutive degli ultimi

incontri, rispettivamente ad opera


di Sporting Locri,
Futsal P5 e Ita Salandra.
Dunque
una
formazione
agguerrita e pronta a fare di tutto
per interrompere
il lungo digiuno

Pallanuoto, la Sette Scogli ferma


la capolista, lOrtigia ringrazia
Parte bene il girone di ritorno per le
due squadre aretuse di pallanuoto.
Torna a vincere la Sette Scogli del
presidente Capillo, e lo fa contro la
capolista la Nuoto Roma. Un match
equilibrato che ha visto prevalere gli
areusei, determinati a trovare la vittoria che ormai mancava da due giornate e che di fatto proietta Camilleri
e compagni in zone pi tranquille ed
a soli 4 punti dai play off. Punteggio
finale 12-11.
Continua a vincere lOrtigia di mister Leone, per loro la settima vittoria consecutiva. I biancoverdi ringraziano la Sette Scogli per la vittoria
con Roma e balzano al comando
della classifica insieme al Civitavecchia con 30 punti. Dopo un avvio in
salita, in cui i padroni di casa dellArechi forte del fattore campo, hanno
dettato i ritmi della gara chiudendo

in vantaggio il primo tempo per 4-3.


Ad esaltare ed a condurre gli aretusei
alla vittoria stata la prestazione corale e le buone giocate dei biancoverdi guidati da Danilovic, chiudendo i
il match ed i conti con il punteggio
di 10-11.
Anthony M. Bianca

che lha relegata


al penultimo posto in classifica e
conquistare i tre
punti in palio. Intanto le aretusee
domani dovranno
scendere in campo
ancora una volta
in formazione rimaneggiata, prive
di Zagarella fuori per squalifica
e Cerruto ancora
out per infortunio,
infine ancora in
forse la presenza
tra i pali di Basile, reduce da uno
stato influenzale.
Gara importante in prospettiva
quella contro Melito, - conferma il
tecnico La Bianca contro le calabre cercheremo
di capire come
riprogrammare la
prossima stagione
partendo dalle atlete che hanno fatto bene questanno.
Digerire la sconfitta di domenica
scorsa non facile, - conclude La
Bianca oggi sar
un test importante
per vedere se le
ragazze sapranno
reagire e ripartire.

Calcio,
per il Belvedere
ancora una
sconfitta
per mano
della sfortuna

pali fermano il
Belvedere,
con
un palo e la sfera
poi carambolata in
rete, e' passato l'Atletico Gela. Quanta sfortuna per la
squadra di Forcellini che soprattutto
nella ripresa aveva
prodotto il massimo sforzo ed era riuscita ad imbrigliare la seconda della
classe. Gara condizionata dalla pioggia e il forte vento
che nella prima frazione spirato in
favore degli ospiti.
I quali hanno creato un paio di situazioni pericolose
con Leone, il loro
giocatore migliore
e sono passati prima della mezz'ora
grazie proprio a un
traversone del numero 10 gelese che
Ascia ha ribadito in
rete sorprendendo
Carpinteri. La reazione del Belvedere ha portato ad
una grossa occasione avuta da Carrabino nel finale.
Altra musica nella
ripresa. Saraceno
ha trovato subito
l'1-1 su una mezza
disattenzione gelese.Ma la beffa si
materializzata a 10
minuti dalla fine
quando ancora Leone ha scodellato
in mezzo, Venniro
ha impattato di testa e la sfera, dopo
essere sbattuta sul
palo, finita in rete.
Prosegue il digiuno
di vittorie del Belvedere che ha ancora molte chance
per ottenere la salvezza senza passare dai play out.