Sei sulla pagina 1di 9

Politica

Augusta

Asili nido: si torna


a discutere
in Consiglio comunale

Messaggio-Appello
dei parroci
Politica intervieni
A pagina sette

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina cinque

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
www.libertasicilia.it
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
gioved 26 febbraio 2015 Anno XXVIIi N. 47 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00

Agricoltura. Per lindizione dello stato di calamit naturale in provincia

Regione: nessun
atto al Ministero

Il vice Ministro ha assicurato lintervento del Governo


Si attende di fare quel
passetto verso lindizione dello stato di calamit naturale, per le
aree a Sud della provincia di Siracusa, provate
dall'ondata di maltempo dellinizio dellanno. Dopo che la Regione Sicilia ha esitato,
come governo regionale, il relativo provvedimento, la questione
passata al ministro
dellAgricoltura.

INCENDIO ISAB

Procura
aretusea
parte offesa
L

di Concetto Alota

a Procura della Repubblica di Siracusa nomin


un consulente tecnico per
accertare le cause di unesplosione avvenuta allinterno dello stabilimento
Isab di Priolo lo scorso
anno, ma lui avrebbe approfittare
dellincarico
ricevuto e contattato i dirigenti dellIsab sugger
loro i nomi di suoi conoscenti in qualit di difensore, ovviamente un avvocato, e laltro in qualit di
consulente tecnico di parte
dellazienda.
A pagina dodici

A pagina due

PALAZZOLO

Picchia
la madre
Arrestato
Sar

CRONACA

Rapinata
una banca
in citt
U

sottoposto questa
mattina a udienza di convalida il giovane palazzolese.

na banca stata presa


di mira ieri pomeriggio
dai malviventi, che hanno
portato con se il bottino.

A pagina quattro

A pagina due

Spettacoli classici

Assegnate
le due parti
di protagonista

ECONOMIA

Fermata Isab
Incontro
con lUgl
Nelle

sede della Confindustria Siracusa, i dirigenti dellIsab Energy dr


Attardo e ling Nucifora,
hanno incontrato il segreterio generale utl siracusa
Antonio Galioto.

Valentina Banci nei panni di Medea nella tragedia di-

retta da Paolo Magelli e Sebastiano Lo Monaco in quelli di Agamennone nellIfigenia in Aulide di Federico
Tiezzi. La Fondazione Inda ufficializza i primi nomi
degli attori protagonisti nel cinquantunesimo ciclo.
A pagina tre

A pagina due

Centauro in gravi condizioni


dopo in incidente stradale
E stato necessario
il ricovero allospedale Cannizzaro
di Catania il M.T.
44enne centauro siracusano, che ieri
mattina.
A pagina cinque

Cronaca di Siracusa 2
TRASPORTI

Eliporto
Si consegnano
i lavori
di adeguamento

Sicilia 26 febbraio 2015, gioved

Saranno

consegnati questa mattina alle ore


9,30 i lavori di adeguamento dellarea dellelisuperfice di Protezione civile a Siracusa.
Ad eseguire i lavori, che dureranno 6 mesi, la
CE.ME.A. s.r.l. di Catania.
Le opere riguarderanno ladeguamento
dellimpianto elettrico, la realizzazione della manica a vento, ladeguamento tecnico dei
sottoservizi e dellarea utilizzata dallElisicilia

26 febbraio 2015, gioved

per le operazioni di soccorso. Allincontro di domani


saranno presenti il sindaco, Giancarlo Garozzo, lassessore alla Protezione civile, Antonio Grasso, il responsabile dello stesso assessorato, Jose Amato, e il
dirigente del Servizio regionale di Protezione civile
per la provincia di Siracusa, Biagio Bellassai. Prevista
anche la partecipazione del gestore dellelisuperfice di
Siracusa, Salvatore Mallia, e del responsabile del Servizio elisoccorso, comandante, Ciro Manzo.

il vice ministro interviene

Dalla Regione
nessun atto
per lo stato
di calamit
Si attende di fare
quel passetto verso lindizione dello
stato di calamit naturale, per le aree a
Sud della provincia
di Siracusa, provate
dall'ondata di maltempo
dellinizio
dellanno. Dopo che
la Regione Sicilia ha
esitato, come governo regionale, il rela-

tivo provvedimento,
la questione passata
al ministro dellAgricoltura.
Nella giornata di
ieri stata discussa in
Commissione agricoltura della Camera la mia interrogazione sulla terribile
ondata di maltempo
che la notte del 31
dicembre 2014 ha

inferto ingenti danni alle colture, alle


attrezzature agricole e alle infrastrutture delle centinaia
di azienda agricole
che
rappresentano
la principale ricorsa
economica dell'area
di Pachino, Portopalo
di Capo Passero ed
Ispica. Cos lon.
Sofia Amoddio, de-

getto Pon, fondi strutturali europei) riguardante i lavori di


riqualificazione dellistituto scolastico Quintiliano. Il progetto, redatto dai tecnici della Provincia, geometra Vincenzo
Cavarra e geometra Sebastiano Genovese, prevede una serie di interventi: sostituzione di tutti gli infissi, realizzazione

dellimpianto fotovoltaico, abbattimento delle barriere


architettoniche e opere finalizzate al risparmio energetico. Costo dei lavori poco meno di settecentomila euro.
Adesso sar il preside dellistituto, professore Giuseppe
Mammano, che diventa il responsabile unico del procedimento, a bandire la gara dappalto. E a proposito
della gara dappalto per ladegumento dellistituto scolastico, questa dovr essere bandita, comunque, entro
giugno e i lavori dovranno essere ultimati entro il prossimo mese di ottobre prossimo.

Valentina Banci e Lo Monaco


Protagonisti delle tragedie
Qui sopra, le serre danneggiate dal maltempo.

putato nazionale PD.


Nellinterrogazione
continua Amoddio
- chiedevo al Governo di intraprendere
iniziative a sostegno
degli agricoltori colpiti. Il vice Ministro Olivero, nella
sua risposta, ha precisato che alla data
odierna non risulta
ancora pervenuta, da

parte della Regione


Sicilia, alcuna formale richiesta d'intervento, ma ha assicurato che non appena
perverr la proposta,
purch nei termini e
con le modalit previste dalla normativa
vigente, il Ministero
provveder all'istruttoria di competenza
per l'eventuale emis-

La fermata dellIsab
e limportanza
delle ricadute locali

sede della Confindustria


Siracusa, i dirigenti dellIsab Energy dr Attardo e ling Nucifora, hanno
incontrato il segretario generale utl
siracusa Antonio Galioto, il segretario dei chimici Alonge, il segretario
dei metalmeccanici Angelo Bagnara, Luigi Flaccomio della segreteria. Attraverso la proiezione di slide,
i sindacalisti hanno preso visione dei
contenuti riguardanti la fermata che
interesser i siti Isab nord e Igcc . La
fermata destinata principalmente a
migliorare gli standard della la sicurezza ed il rispetto dellambiente. I
lavori consentiranno di allungare la
vita degli impianti ottemperando, altres, a tutti gli adempimenti di legge.
La prossima fermata sar nel 2020 .

E pronto per essere consegnato il progetto esecutivo (pro-

Cronaca di Siracusa

SPETTACOLI. linda ufficializza i nomi degli attori

incontro in confindustria con lugl

Nelle

Pronto il progetto di adeguamento


dellistituto Quintiliano

Sicilia 3

Importante sar la collaborazione con


ditte qualificate come pure limpiego di
manodopera che potr raggingere punte
massime di 3.000 lavoratori ,oltre i
2.500 previsti .
Alla fine della particolare e dettagliata
illustrazione, ha avuto ulteriori chiarimenti, il segretario Galioto, pur prendendo atto della professionalit che
saranno impegnate nel realizzare i previsti lavori, linvito particolare per la
sicurezza e la salute ed eventuale emergenza, lodando lintera organizzazione,
nonch la scelta oculata riguardante le
ditte che hanno avuto in concessione le
commesse, si dichiarato soddisfatto
anche per il presidio medico sanitario
che verr garantito in sede a beneficio
dei lavoratori .

Ha chiesto il pieno rispetto del protocollo a suo tempo sottoscritto in prefettura tra le parti inerenti i sub-appalti ,
in particolare quello che potrebbe essere un abuso delle ore di straordinario
. A tal proposito il dr Attardi ha precisato che sar posto in atto un controllo
giornaliero delle presenze e le ore lavorative dei singoli impiegati dalle varie
ditte con un orario di lavoro previsto
tassativamente dalle ore 7 alle ore 18,
eventuali sforamenti dovranno essere ,
in maniera valida, giustificati dalle ditte
responsabili. Il segretario Galioto ha
ringraziato ancora una volta i dirigenti
Isab in nome e per conto dei lavoratori
per limportante opera di risanamento
anche per il al beneficio economico
che ricadr sul territorio.

sione del decreto di


declaratoria con il
quale potranno essere attivate le misure
compensative
richieste nella mia
interrogazione. Il
vice Ministro ha poi
puntualizzato che gli
strumenti ex ante,
come quello assicurativo, si sono dimostrati nel corso del
tempo
nettamente
pi efficaci rispetto
agli interventi compensativi, e sono stati
inseriti tra le misure analizzate dalla
Commissione europea per far fronte, a
partire dal periodo
di programmazione
2014-2020, alle crisi che interessano il
settore agricolo. In
attesa quindi della richiesta della Regione
Sicilia che dovrebbe
mettere in moto liter
ministeriale giusto
sottolineare come il
Governo abbia gi
provveduto a rifinanziare la dotazione del
Fondo di solidariet
nazionale
mediante riassegnazione di
somme
disponibili
nel bilancio del Ministero delle politiche
agricole alimentari e
forestali, in aggiunta alle risorse messe
a disposizione dalla
Protezione civile.

Lattrice sar
Medea mentre
Lo Monaco
veste i panni
di Agamennone

Valentina Banci nei pan-

ni di Medea nella tragedia


diretta da Paolo Magelli
e Sebastiano Lo Monaco
in quelli di Agamennone
nellIfigenia in Aulide di
Federico Tiezzi. La Fondazione Inda ufficializza
i primi nomi degli attori
protagonisti nel cinquantunesimo ciclo di spettacoli
classici in programma dal
15 maggio al 28 giugno al
Teatro Greco di Siracusa.
Valentina Banci, attrice
della compagnia stabile
del Metastasio di Prato,
diplomata alla Bottega
teatrale di Vittorio Gassman, al debutto nelle
rappresentazioni classiche
a Siracusa. Ha collaborato
in produzioni di Giorgio
Albertazzi, Alberto Di Stasio, Jon Andrea Tombre e
Simon Boberg e ha fondato con un gruppo di artisti
toscani lassociazione culturale Kulturificio. Ha
lavorato anche in tv sia per
Rai che Mediaset.
Ritorno nella cavea del
Teatro Greco invece per
Sebastiano Lo Monaco,
attore floridiano, che ha
lavorato in teatro con Salvo Randone, Adriana Asti
e Annamaria Guarnieri
e interpretato testi come
Enrico IV, Sei personaggi in cerca dautore
e Cyrano de Bergerac.
Per Lo Monaco quella di
questanno sar lottava
partecipazione alle rappre-

In foto, lattrice Valentina Banci.

sentazioni classiche dove


in passato ha interpretato
personaggi come Edipo ed
Eracle. Ha recitato anche
in alcuni film tra i quali
Festa di laurea di Pupi
Avati e I Vicer di Roberto Faenza.
Tra i protagonisti del cinquantunesimo ciclo di
spettacoli classici ci sar

anche Marco Guerzoni,


che ha esordito come cantante-attore al Teatro Nuovo di Milano in Backstage il grande sogno di Shel
Shapiro, Gianni Min e
Sergio Bardotti. Nel 2001
entrato a far parte del cast
di Notre Dame de Paris
di Riccardo Cocciante interpretando il ruolo di Clo-

pin, il capo della Corte dei


Miracoli. Guerzoni sar
laraldo degli egizi nella
tragedia Le Supplici di
Eschilo diretta da Moni
Ovadia. Il regista sar anche uno dei protagonisti
dello spettacolo perch
interpreter Pelasgo, re di
Argo.
Ifigenia in Aulide ve-

dr Francesca Ciocchetti
e Debora Zuin nel ruolo
delle corifee. Ciocchetti
unattrice romana diplomata allAccademia nazionale
darte drammatica Silvio
DAmico e specializzata
al centro Santa Cristina
diretto da Luca Ronconi.
Per il maestro Ronconi ha
portato in scena opere di
Goldoni, echov e Shakespeare. Ha vinto il Premio
Eleonora Duse come attrice rivelazione e il Premio
nazionale della critica.
Nel 2014, nella stagione
del centenario dellIstituto
nazionale del dramma antico, stata una applauditissima Elettra in CoeforeEumenidi. Debora Zuin,
attrice diplomata al Piccolo
Teatro di Milano, ha lavorato con Luca Ronconi in
Atti di guerra e Specchio del diavolo e con
Giorgio Strehler in Madre
coraggio di Sarajevo. Ha
vinto il Premio Virginia
Reiter e il Premio Eleonora Duse come attrice
emergente. Ritorno al Teatro Greco anche per Francesca Benedetti che sar la
nutrice in Medea. Nata a
Urbino e diplomata allAccademia nazionale darte
drammatica, ha iniziato a
recitare in Ifigenia in Tauride per la regia di Orazio
Costa Giovangigli e ha una
vastissima esperienza nella
prosa televisiva e radiofonica della Rai.

Impegni anche per le audizioni per assegnare i ruoli agli attori

Il regista Paolo Magelli al Teatro


per effettare un primo sopralluogo
E

arrivato marted scorso a Siracusa, intanto, Paolo Magelli che insieme allo scenografo Ezio Toffolutti,
ha effettuato un sopralluogo Teatro Greco. Ieri mattina,
invece, il regista stato impegnato nelle audizioni per
assegnare i ruoli di Giasone, Creonte, del corifeo e della
corifea.
Non vedo Medea come una maga cattiva ma come una
donna coraggiosa che ha voluto unire due mari ha dichiarato Magelli -. E una tragedia di grande attualit che
ripropone situazioni con le quali conviviamo oggi e credo che il teatro sia proprio uno di quei luoghi nei quali
porre delle questioni e non dare delle risposte. Il regista

annuncia anche lutilizzo di un testo di Heiner Mller per


chiarire la posizione politica esistenziale di Medea, uccisa dallaspetto razionale e da quello irrazionale perch lei
al tempo stesso solare e lunare. Non si tratta di essere
offesa politicamente, lei offesa dallamore per un uomo
che un eroe debole, come tanti eroi protagonisti del nostro tempo, mediatici e facili da consumare. Per quanto
riguarda Valentina Banci, Magelli sottolinea come sia
una delle attrici della giovane generazione pi importanti mentre guardando al Teatro Greco parla di uno spazio
formidabile ma anche di una aggressivit fuori dal normale. E una meraviglia senza fine.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 26 febbraio 2015, gioved

26 febbraio 2015, gioved

cronaca. ad agire sono stati due malviventi

Rapinata la banca
Credito coop di Pachino

Il bottino ammonterebbe a circa 20 mila euro


che i rapinatori hanno razziato dalle casse

na banca stata presa


di mira ieri pomeriggio
dai malviventi, che hanno
portato con se un bottino
di circa 20 mila euro. I
malviventi sono entrati in
azione allagenzia della
banca di Credito Cooperativo di Pachino, sita in
via Senatore Di Giovanni,
nella zona alta del capoluogo, dove sono presenti
molti esercizi commerciali e la strada frequentata
da numerosi passanti.
Lepisodio di criminalit
diffusa avvenuto intorno alle ore 15.30 di ieri.
Alla riapertura pomeridiana della banca, hanno
fatto irruzione nella hall
due individui, che hanno
subito messo in chiaro le
proprie insane intenzioni
agli attoniti e spaventati
dipendenti, che non hanno avuto tempo di attivare
i sistemi di allarme.
I due rapinatori, sotto la
minaccia delle armi, hanno razziato quanto denaro
era presente allinterno
delle casse degli sportelli
della banca. Il raid dura-

In foto, la sede della banca rapinata da due banditi.

to pochi minuti, il tempo


necessario ai due malviventi di impossessarsi del
bottino e quindi di scappare a piedi per fare perdere le proprie tracce molto probabilmente grazie a
un palo che li attendeva
poco distante dallingresso dellistituto di credito.
Scattato lallarme, sul
posto intervenuta una
pattuglia della squadra

mobile della Questura di


Siracusa, che ha avviato
le indagini per venire a
capo di questo nuovo episodio di microcriminalit
che si stanno verificando
nel capoluogo.
La polizia scientifica ha
eseguito i rilievi allinterno della banca e sono
state acquisite le immagini delle telecamere della
videosorveglianza, poste

allinterno dellistituto di
credito, per visionare i
frame in modo tale che gli
investigatori abbiano pi
indizi possibili per individuare gli autori del colpo
che hanno fatto perdere al
momento le proprie tracce. Gli investigatori sono
certi di potere risalire alla
loro identit dopo la visione di quelle immagini.
R.L.

Vendita
generi
alimentari
Un corso
per addetti
L

Il ventiduenne palazzolese stato arrestato dai carabinieri della stazione

Sar sottoposto questa mattina a udienza di

convalida il giovane palazzolese, arrestato


dai carabinieri della locale stazione, perch
accusato di maltrattamenti nei confronti
della madre. Giuseppe Miano di 22 anni, si
trova detenuto nel carcere di Cavadonna gi
dalla serata di mercoled scorso quando, a
seguito delle nuove intemperanze, avrebbe
aggredito la madre, costretta ad allontanarsi
da casa e a denunciare ai militari dellArma
il comportamento violento del figlio, peraltro reiterato nel tempo.
Alla base del nervosismo mostrato dal giovane, uninsoddisfazione di base, dovuta
allo stato di disoccupazione e alle incomprensioni con la madre, mai chiarite del tutto. Il culmine stato raggiunto nel pomeriggio di mercoled scorso quando, la pattuglia
dei carabinieri, impegnata in un servizio di
controllo del territorio, transitando per una
delle vie di Palazzolo Acreide, ha notato la
presenza di un giovane che prendeva calci
il portone di unabitazione. Insospettiti da
quellatteggiamento violento, i carabinieri si sono fermati per verificare cosa stesse
accadendo. In quei frangenti sopraggiun-

Minaccia e insulta madre


Giovane finisce in cella

ta la madre dellindagato, la quale mostrava


ai militari il proprio stato danimo alterato e
addirittura spaventato per quella reazione del
figlio. Ancora in stato di agitazione, la donna
ha riferito ai carabinieri di essere stata aggredita dal congiunto e chiedeva con insistenza di essere aiutata. I militari hanno, quindi,

accompagnato Miano alla caserma e invitato la donna a seguirli. E stata la madre


a raccontare che da circa un anno ormai il
giovane, proprio a causa dincomprensioni
con la genitrice, avrebbe assunto un atteggiamento in diverse circostanze scontroso
quando non violento. Insulti, minacce ripetute allindirizzo della malcapitata che hanno assunto una connotazione sempre pi
violenta. Un comportamento che, in alcune
circostanze, sfociato anche in episodi di
violenza fisica, che la donna, per amore nei
confronti del figlio, non ha mai denunciato
prima dallora.
La goccia che avrebbe fatto traboccare il
vaso della pazienza della vittima stata
lennesima aggressione subita. Prima gli
insulti, poi le minacce, infine spintoni e uno
schiaffo che Miano avrebbe assestato alla
madre.

Cronaca di Siracusa

CRONACA.
Ha riportato
gravi traumi
a seguito della
caduta con la
sua moto dopo
avere toccato
lo specchietto
di unauto

confesercenti

a Confesercenti di
Siracusa, soggetto accreditato presso lAssessorato Regionale alle
Attivit Produttive per
lo svolgimento dei corsi
abilitanti ai fini dellesercizio della vendita
di generi alimentari, di
somministrazione, di
agenti e rappresentanti
di commercio, nonch
di quelli preparatori per
agenti immobiliari, la
cui frequenza obbligatoria, comunica che
venerd 6 marzo scade
improrogabilmente il
termine per le iscrizioni.
Si rammenta che ai sensi
di un recente decreto
dellAssessore Regionale alle Attivit Produttive, pubblicato nella
GURS del 02/01/2015,
non pi possibile procedere ad ammissioni di
nuovi allievi a corsi gi
iniziati.
Chi avesse interesse
alla frequenza dei corsi,
anche per acquisire
ulteriori informazioni e
chiarimenti, pu contattare gli uffici della Confesercenti di Siracusa,
in Via Ticino n. 8 Tel.

Sicilia 5

Nella foto, lospedale


Cannizzaro
di Catania.

Centauro siracusano
ricoverato al Cannizzaro

E stato necessario

il ricovero allospedale Cannizzaro


di Catania il M.T.
44enne centauro siracusano, che ieri
mattina stato coinvolto in un incidente a bordo del suo
scooter.
Luomo,
era stato ricoverato
subito dopo lincidente allospedale
Umberto
primo
di Siracusa, dove i
sanitari gli avevano
riscontrato una serie
di lesioni, giudicate
sulle prime non cos
gravi. Ma il quadro
clinico peggiorato

durante il suo ricovero, tanto da indurre


i medici del nosocomio siracusano a disporre il trasferimento del ferito in una
struttura sanitaria pi
attrezzata per questo
tipo di emergenza.
Intorno alle ore 13,
quindi, in elisoccorso, luomo stato
trasportato al Cannizzaro, dove si trova ricoverato.
Lincidente nel quale
stato coinvolto, si
verificato intorno
alle 10 di ieri mattina lungo il viadotto
di Targia. Secondo

una sommaria ricostruzione della dinamica dellincidente,


i cui particolari sono
tuttora al vaglio degli agenti della Polizia municipale di
Siracusa, il 44enne,
in sella a uno scooter
Piaggio Beverly, si
stava dirigendo verso
il posto di lavoro in
una concessionaria
di contrada Targia.
Per cause del tutto
accidentali, pare abbia urtato contro lo
specchietto retrovisore di unauto, il cui
conducente si stava
anchegli recando a

lavorare nella zona


industriale priolese,
che lo precedeva con
la stessa direzione di
marcia.
Luomo ha perso il
controllo del mezzo
ed rovinato sullasfalto.
Lunico ad avere la
peggio stato proprio il centauro che
ha riportato diverse lesioni. Soccorso
da alcuni automobilisti che stavano
transitando in quegli
istanti nei pressi del
viadotto di Targia,
stato trasportato in
ambulanza al pronto

soccorso dellospedale Umberto primo. Sottoposto alle


prime cure, i sanitari
gli hanno riscontrato
una contusione polmonare e fratture costali multiple, dovute
con ogni probabilit
al violento impatto con lasfalto. Le
sue condizioni, per,
hanno destato parecchia preoccupazione
al punto da suggerire
il ricovero presso la
struttura etnea dove
opera un centro di
alta specializzazione
per traumatizzati.
G.B.

Rosolini
Deteneva
droga
Arrestato

Carabinieri
dellaliquota operativa del Nucleo
Operativo e Radiomobile di Noto
hanno tratto in arresto, per detenzione ai fini di spaccio
di sostanza stupefacente, Sebastiano
Ranno di 27 anni,
con precedenti di
polizia in materia
di sostanze stupefacenti. Luomo, a
seguito di perquisizione personale e
domiciliare, stato trovato in possesso di 24 dosi di
marijuana per un
peso complessivo
di circa 15 grammi
che lo stesso aveva
occultato allinterno di una busta in
plastica nascosta
nel piedistallo di
sostegno del lavandino del bagno.

Nella seduta del 3 marzo prossimo si affronta il nuovo regolamento

Asili nido: ritorna


la discussione
in Consiglio comunale

Dopo

svariati
mesi e ripetuti miei
solleciti rileva il
consigliere comunale Salvo Sorbello
- torna finalmente
in consiglio comunale, nella seduta del 3 marzo, il
nuovo regolamento
degli asili nido, che
dovrebbe sostituire
quello attuale che
risale al 1980.
Mentre da un lato
resta ancora da

chiarire la vicenda
per molti aspetti strana e tragicomica del
regolamento
degli
asili approvato dal
Distretto dei Sindaci
di cui fa parte anche
Siracusa, auspico
prosegue
Sorbello
- che marted 3 marzo verr approvato
il regolamento per il
Comune di Siracusa
che sancisca la durata del servizio per
undici mesi, rispetto

ai nove e mezzo previsti. Questa decisione risulta ancora pi


rilevante per le famiglie dei bambini e per
le educatrici alla luce
della riforma della
scuola che il Governo nazionale sta per
varare e che valorizza ancora di pi lintera fascia det compresa tra zero e sei
anni. Non comprendo di conseguenza
conclude Sorbello -

In foto, il consigliere comunale Salvo Sorbello.

come mai la proposta


di nuovo regolamento degli asili, che in
ordine cronologico
quella che deve essere trattata per prima,

sia stata invece inserita dopo quelle, successive per data (v.
allegato), relative ai
murales e agli artisti
di strada. I sacrosanti

diritti dei bambini e delle famiglie


vengono prima, con
tutto il rispetto per
murales ed artisti di
strada.

societ 6

Sicilia 26 febbraio 2015, gioved

Un ritaglio di mare Siracusano


allEurasia Boat Show di Istanbul

Il Salone Nau-

tico Internazionale di Istanbul


che si tenuto
dal 14 al 22
u.s e conclusosi domenica
scorsa, stata
la meravigliosa cornice di
un evento di
grande
rilievo anche per
Siracusa ed il
suo mare:
la
presentazione
del libro Son
Sungerci
di
Mehemet Bas
(lindiscusso
e molto conosciuto
pescatore di spugne
della Turchia
e fra i migliori di sempre al
mondo) che ha
eletto proprio
le sue soste nel
porto aretuseo
avvenute
in
due occasioni
(nel 2010 e nel
2013, con il suo
tipico
caicco
turco nellambito di un progetto voluto dal
Kap Mehmet e
sviluppato tra
la Municipalit
e la Marineria
di Bodrum ed
il
Consolato
di Turchia in
Sicilia), come
due delle pi
belle ed indimenticabili
tappe dei suoi
50 anni di vita
di mare. Per
questo motivo,
a tale evento
ha voluto che
fossero presenti anche coloro
che lo hanno
guidato lungo
il litorale siracusano durante le sue brevi
ma intense so-

Una meravigliosa cornice di un evento di grande


rilievo anche per Siracusa ed il suo mare

ste nella citt


di Archimede:
Enzo Majorca,
Ernesto Cataldi
(nella veste stavolta di siracusano appassio-

A tale invito
non ha potuto aderire, per
impegni precedentemente assunti, il grande
Enzo
Major-

tutta la Turchia
perch editore
della prestigiosa rivista Naviga Magazine
)
per linaspettata quanto

riferimento alle
bellezze
del
nostro litorale, agli incontri con i suoi
tre ciceroni
e ad un sogno

La presentazione del libro


Son Sungerci
di Mehemet
Bas (lindiscusso e molto conosciuto pescatore di spugne
della Turchia
e fra i migliori
di sempre
al mondo)

nato di mare)
ed il dinamico
Console Generale Onorario
della Turchia,
Domenico Romeo, accompagnato dalladdetto
stampa
del Consolato,
Orazio Pistorio
(Vice direttore del Museo
del Cinema di
Siracusa).

ca, mentre Ernesto Cataldi


ed il Console
Romeo durante la presentazione del libro
hanno
avuto
la
possibilit
di ringraziare
personalmente
Mehemet Bas
ed il suo editore, Mr. Turgay
Noyan (molto
conosciuto in

gradita convocazione
nella meravigliosa Istanbul.
Nel libro, le
pagine
dedicate alla sosta
siracusana ripercorrono
a
mo di diario
di bordo i momenti che hanno scandito la
sosta
stessa,
con particolare

che si realizza per lautore


Mehemet Bas:
lincontro con
Enzo Majorca.
Per un pescatore di spugne, abituato
a
raggiungere profondit
ragguardevoli,
conoscere
la
leggenda
del
profondismo
in apnea stato

un qualcosa di
unico ed indimenticabile.
Nel commentare levento,
Ernesto Cataldi
riferisce : Veramente commovente stata
laccoglienza
che
abbiamo
ricevuto al nostro arrivo al
Salone Nautico
di Istanbul: le
persone intervenute alla presentazione del
libro ci hanno
tributato un indimenticabile
applauso dopo
aver ascoltato
dalla viva voce
di
Mehemet
Bas il modo
con il quale il
Console, Enzo
Majorca ed io
lo avevamo accolto, insieme
al suo equipaggio, nella nostra
Siracusa. E da
siracusano non
mi sono lasciato
sfuggire loccasione, nel mio
breve intervento, di decantare
anche le bellezze della mia
Siracusa, sottolineate peraltro
dalle bellissime
immagini che
per loccasione
aveva preparato il Sig. Pistorio. E al termine
dellevento tante sono state le
persone che si
sono avvicinate
a me ed al Console per chiedere maggiori
informazioni su
Siracusa, manifestando la loro
grande voglia
di
conoscerla!.

26 febbraio 2015, gioved

Sicilia 7

Cronaca di Siracusa

nel reparto di emodinamica dellospedale

Come evitare lictus


con un intervento
particolare al cuore
N

el reparto di Emodinamica dellospedale


Umberto I di Siracusa
diretto da Marco Contarini possibile sottoporsi
ad un particolare intervento al cuore che risolve una patologia spesso
causa di ictus cerebrale
soprattutto nei giovani.
Si tratta della chiusura
della cosiddetta perviet del forame ovale, una
condizione
anatomica
del cuore riscontrabile
nel 25-30% della popolazione sana. Nei pazienti in cui viene dimostrata
la presenza di un flusso
del sangue anomalo attraverso questo piccolo

In foto, il dottore Marco Contarini.

Si tratta della chiusura della cosiddetta perviet del


forame ovale, una condizione anatomica del cuore
foro esistente sin dalla
nascita e rimasto aperto,
opportuno intervenire
per la sua chiusura con
una semplice procedura
mininvasiva eseguita in
emodinamica. Lintervento consiste nellintroduzione attraverso la
vena femorale di un sistema che va posizionato
dentro il cuore, in corrispondenza del difetto
da correggere. Guidato
dalle immagini dell'ecografia transvenosa e da
quelle radiologiche, l'e-

modinamista rilascia una


protesi a forma di ombrellino che chiuder definitivamente il difetto.
Il direttore della Emodinamica ed Interventistica Cardiovascolare
dellospedale Umberto I
di Siracusa Marco Contarini e la sua equipe
hanno eseguito gi alcuni di questi interventi
a pazienti che preliminarmente sono stati sottoposti ad adeguate indagini di screening nel
reparto di Cardiologia di

Avola diretto da Corrado


Dell'Ali.
La ripresa dellesecuzione di questo tipo di
procedure allospedale
Umberto I di Siracusa
spiega Contarini - conferma il mio impegno
nel fornire all'intero territorio provinciale un
servizio di assistenza di
alta qualit nonostante le
difficolt del particolare
momento socio-economico. Grazie anche alla
stretta
collaborazione
dei direttori dei repar-

ti di cardiologia degli
ospedali aziendali, che
hanno reso disponibili le
proprie strutture sia per
eseguire indagini clinicostrumentali
specifiche
che per consentire un rapido ricovero dei pazienti
selezionati, viene avviato
cos un impegnativo processo di crescita che porter a breve allo sviluppo
definitivo nella provincia
di Siracusa della cardiologia interventistica
strutturale che andr ad
affiancare
l'interventistica coronarica, ormai
eccellenza dell'interventistica siciliana.
R.L.

per un ritorno ai valori essenziali

I parroci di Augusta
Appello alla politica

a conversione al primato del bene comune, contro tutte le spinte particolaristiche e lindividualismo. E questa la meta
indicata dai parroci di Augusta per la
Quaresima da vivere come tempo di conversione, di ritorno ai valori essenziali
della vita. Un messaggio-appello urgente
anche alla luce della situazione e degli
ultimi eventi riguardanti Augusta, privata di essenziali pubbliche prestazioni,
quali i servizi inerenti la stazione ferroviaria, il tribunale e lufficio del giudice
di pace, e con lo scioglimento del consiglio comunale per sospette infiltrazioni
mafiose, il rimaneggiamento dellospedale e il trasferimento del punto nascite,
la chiusura dellagenzia delle entrate, la
paventata minaccia della chiusura degli
uffici Inps. Sono tanti i problemi che
angosciano il nostro cuore e che mortificano lo spirito degli uomini che vivono in questa nostra terra la carenza di
occupazione, che colpisce le famiglie ed
i giovani in particolare, la diffusione della droga, lestendersi quasi incontrastato
della criminalit comune e mafiosa, tutte
quelle forme di attentato alla vita ed alla
dignit della persona e, soprattutto, il
problema dellinquinamento e delle sue
conseguenze che affliggono la popolazione ed il territorio.
I parroci ricordano che dopo la dichiarazione di area ad elevato rischi di crisi
ambientale in sei comuni della Diocesi (Augusta, Melilli, Priolo, Siracusa,

Floridia, Solarino) ci si aspettava lavvio di progetti ed iniziative miranti alla


salvaguardia del territorio, al disinquinamento ed al risanamento ambientale; iniziative che, fino ad ora, o non sono state
effettuate o risultano solo parziali. Facendo eco agli insegnamenti della Chiesa ribadiamo che linquinamento indiscriminato e disordinato da considerare come
violazione della legge divina e, di conseguenza, come un attentato alla vita stessa
delluomo e prendiamo atto che un diritto per luomo vivere in un ambiente sicuro. Nello stesso tempo riconosciamo
il gravissimo problema della mancanza di
lavoro che attanaglia tante famiglie ed i
giovani soprattutto. Rigettiamo con forza
lalternativa capestro, data per ineluttabile, di scegliere tra salute e lavoro ed ulteriore disoccupazione e conseguente fuga
dei nostri giovani.
Noi crediamo che possano e debbano
essere cercati ed avviati processi positivi
sia per tutelare e bonificare il nostro territorio, sia per creare urgentemente nuove
forme di sviluppo e di occupazione per
dare serenit ai nostri giovani. Per questo
riteniamo che tutte le forze sociali (politici, istituzioni, industrie, imprenditori,
sindacati, associazioni, liberi cittadini),
debbano attivarsi e cooperare, guardando
esclusivamente al bene
comune, per trovare e quelle soluzioni
che migliorino la qualit di vita nel nostro
ambiente ed aprano nuove possibilit di

sviluppo. Temiamo che logiche asservite ad interessi


di parti o di gruppi, che non hanno di mira
il bene comune, bens il profitto particolare di alcuni,
finiscano spesso per prevalere a tanti livelli, a volte
anche a quelli deputati al controllo e alla promozione sociale. Per questo rivolgiamo un appello a voler
essere
protagonisti del bene della nostra citt, mettendo a disposizione interessi, competenze, tempo e cariche. Il
primo passo che chiediamo a noi e alle nostre comunit di uscire da una concezione individualistica della
fede stessa, come riguardante esclusivamente il mio
rapporto con Dio e la salvezza della mia anima,
e da una concezione della fede come estranea alle problematiche di questo nostro mondo. La fede si pone
al centro e tocca il cuore della nostra vita sia personale, sia comunitaria e ci fa stare nel mondo con le
modalit di Dio e del Vangelo, che hanno a cuore la
costruzione del Regno, cio una salvezza che riguarda
tutti gli uomini e tutto luomo, il presente ed il futuro.
Questa fede non ci fa fuggire o rifuggire dalla storia
concreta in cui siamo inseriti, bens pone sulle spalle
della nostra responsabilit
tutte le problematiche riguardanti noi e gli uomini nostri fratelli.

CULTURA 8

26 febbraio 2015, gioved

Sicilia 26 FEBBRAIO 2015, GIOVED

Quando mi
fermo a leggere i nomi degli
iscritti di oggi
al club, se li
contemplo con
attenzione e se
li interrogo in
silenzio e con
rispetto, gli
amici sussurrano in silenzio a
una risposta ben
diversa

di Roberto Tondelli
Come
siracusano
dadozione ho molti amici. Fra loro ci
sono quelli di Corso
Gelone, che in realt
sono sparsi in tutta la
citt di Siracusa. Tutti assieme formiamo
una specie di club al
quale si aggiungono quasi ogni giorno
nuovi iscritti, con
nomi e foto messi
in bella evidenza al
Corso Gelone come
anche in altre vie
grandi e piccole della citt. Per esempio,
il 23 settembre 2014
abbiamo avuto Rosaria, Anita, Benito,
Emanuele, Salvatore,
Francesco, Corradina, Angelo, Rolando, Carmela, Savino,
Giuseppe e Mario
che si sono aggiunti al club. Il nostro
un gruppo di persone
quasi tutte sorridenti,
ma silenziose. Persone che non parlano, perch hanno gi
detto tutto quello che
potevano dire: madre,
pensionato, direttore,
moglie, nonno, artigiano, hanno gi detto e fatto quanto potevano durante la loro
vita, che ora finita.
stata una delusione
questa vita? tutto un
inganno? una truffa
del destino? una frode, anzi, la pi grande delle frodi subite
durante la vita e alla
fine della vita? C
chi pensa proprio
cos. Perci, truffato
per truffato, cerca di
arraffare, godere, dominare pi che pu
ora, mentre vivo.
Gode e se la gode:
donne denaro potere
sono le sole cose che
contano, altro non c
in questa truffa chiamata vita.
Eppure, quando mi
fermo a leggere i
nomi degli iscritti di
oggi al club, se li
contemplo con attenzione, senza farmi
distrarre dal traffico
o dal cellulare, e se li
interrogo in silenzio e
con rispetto, gli amici
sussurrano in silenzio
a una risposta ben diversa.
Al contrario di molti
vivi he hanno smesso
di parlare, gli amici del Corso Gelone

Amici di Corso Gelone


sono morti eppure
parlano. Dicono che
il loro amore e il loro
odio, le loro gelosie
e invidie e cattiverie
e gentilezze sono perite da tempo.
Che gi in vecchiaia
avevano intuito che
odio, gelosia, invidia, malvagit non
portano proprio a
nulla.
Che le sole cose che
puoi portarti di l
sono quelle di qua
hai distribuito con
generosit danimo,
per ammuri du Signuri. Che adesso
hanno capito che
cosa voleva dire Cristo Ges quando ha
avvertito:
Lascia
i morti seppellire i
loro morti, ma tu vai
ad annunciare il regno di Dio.
Che troppo spesso durante la vita si
erano dati un gran
da fare solo per cose
transitorie, che troppo spesso erano stati
presi dallansia per il
mangiare e il vestire, confidando poco
nella
provvidenza
di Dio, che invece
provvede a tutti, anche ai passeri. Che
troppo spesso avevano puntato solo
su cose che si toccano e sullapparenza, trascurando cose
che non si vedono,
ma che sono eterne,
come ad esempio la

figura realissima di
Cristo Ges, il perdono di Dio tramite Cristo, la conversione a
Dio, il vivere rivestiti
della mentalit di Cisto, imparare Cristo,
imparare da Lui a
non prevaricare, a lavorare onestamente,
a rispettare la propria
e laltrui dignit, a
dire bene (invece che
a dire male), a fare
il bene del prossimo
(invece che a pensare e a operare il male
degli altri). Gli amici hanno capito (non
sappiamo se troppo
tardi, lo sa Dio) limportanza di entrare

nel regno di Dio, di


aderire al reame di
Dio, che si pu e si
deve realizzare qui e
oggi, per consentire a
Dio di regnare, cio
consolare confortare guidare le nostre
menti qui e oggi, mediante la Sua Parola
nobile espressa nel
Testamento Nuovo
di Cristo Ges.
Al contrario di molti
vivi che hanno smesso di ascoltare, di
parlare, di imparare,
gli amici di Corso
Gelone, che sembrano morti, hanno
imparato. Hanno imparato che cosa signi-

fica la frase di Cristo:


Chi non con me
contro di me, e chi
non raccoglie con me
disperde. Nel soggiorno dei morti, tutti
ma proprio tutti coloro che sono passati
di l vivono una
vita debole, umbratile, come scrive Isaia.
Colui che ha la chiave del soggiorno dei
morti, colui che solo
vive, colui che solo
pu aprire quel soggiorno per scatenare la risurrezione di
tutti, lunico Vivente,
lunico Mediatore,
lunico Intercessore,
lunico Re Vivente,

lunica speranza dei


vivi e dei morti, lunico che salva, lunico che libera dal
male, lunico portatore di luce divina
vera, lunico figlio
di Dio per eccellenza, lunico dotato di
Spirito senza misura,
Colui che lunica
Parola di Dio piena
di grazia e di verit, lunico dal quale tutti, vivi e morti,
dipendiamo davvero
Cristo Ges. Egli
pu ben essere considerato il pi grande esclusivista della
storia perch la storia
quella vera, scritta
da Dio ha in lui il
suo fulcro e a lui tende; sia la storia degli
amici sorridenti e silenziosi di Corso Gelone, sia la storia tua
e mia.
Al contrario di molti vivi che campano
ma hanno smesso di
vivere, che parlano
ma hanno smesso di
comunicare, gli amici di Corso Gelone,
che sembrano morti,
hanno imparato (non
sappiamo se troppo tardi, lo sa Dio)
la bellezza anche di
questa vita, che pu
essere preludio alla
risurrezione in Cristo
Ges. Non una truffa, ma un test vitale
per prepararci alla
Vita Eterna con Dio e
presso Dio.
Mi allontano pensoso dai manifesti
mortuari, silenti ed
eloquenti, degli amici di Corso Gelone.
Una signora dal sorriso gentile mi regala
unultima parola dolce e silenziosa: vivi
come se oggi fosse
la tua ultima giornata e innestati oggi
allalbero della vita
che Cristo Ges.
In silenzio, ringrazio tutti gli amici
del club e dico loro
a Dio (Chiesa del
Signore Ges Cristo
via Modica 3 di
fronte allingresso
Istituto F. Insolera
conversazioni bibliche: mercoled e
venerd ore 19:30;
culto al Signore domenica ore 10:30
info: 09311935947
3404809173 email:
chiesadicristo@alice.it).

Sicilia 9

societ

Non esistono pi Apre


le discussioni di
una volta, quan- il primo
do la deputazio- Mercato
ne regionale a
della Terra
Noto diceva una della Sicilia!
cosa e ad Avola
Un evento che segna
unaltra. Il piano una
tappa significativa
per
Lentini.
Questo fine
deve essere
settimana viene inaugurato il primo Merattuato, cos
cato della Terra della
come stabilito
Sicilia e il pi meridionale d'Italia.
dalla Regione
L'evento sar scandito

da due appuntamenti: venerd 27 febbraio


2015 ore 18,00, Sala
convegni della Bibioteca Civica di Via Aspromonte.
Presentazione pubblica
del Mercato della Terra
per illustrare gli aspetti
di questa realizzazione.
Porteranno il loro contributo:
lute pubblica di due Alfio Mangiameli,
citt ma quelle di sindaco di Lentini
Rosolini, Pachino Carmelo Abramo, Fie Portopalo per un duciario di Slow Food
bacino di utenza di Lentini
120 mila persone. Rosario Gugliotta,
Basta con le logiche Presidente di Slow
di
campanilismo, Food Sicilia
occorre partire con Un rappresentante dei
le cose che ci sono e produttori.
che devono funzio- Sabato 28 febbraio
nare. N Bonfanti 2015 ore 8,30: inaun Cannata hanno gurazione del Mercato
intenzione di fer- della Terra di Lentini,
mare o rallentare ospitato nei locali coquesto iter. Anzi da perti dell'Antica Peoggi bisogna parlare scheria.
di Ospedale Unico Sar una festa, come
e mettiere in moto si conviene a tutte le
i servizi che sono inaugurazioni, anche
pronti.
Ecco cosa prevede con piccole degustazioil riordino del pia- ni preparate da alcuni
no Ospedaliero per i produttori presenti. E
avremo con noi alcudue nosocomi:
Avola avr 126 posti ni amici produttori di
letto acuti, ripartiti altri territori con i loro
cos: 8 in Cardiolo- rari prodotti. Ci sar,
gia, 24 in Chirurgia infatti, la Cuddrireddra
Generale, 28 in Me- di Delia di Filomena
dicina Generale, 2 Alaimo e il Cioccolain Oculistica, 2 in to di Modica di Elvira
Otorinolaringoia- Roccasalva. Presenti
tria, 14 in Ortopedia anche alcune associae
Traumatologia, zioni del territorio che
16 in Ostetricia e con noi condividono
Ginecologia, 10 in l'esigenza di dare alla
Pediatria, 12 in Psi- nostra citt una possibichiatria e 6 in Tera- lit di riscatto attaverso
pia Intensiva. Noto la cultura, il buon cibo
potr contare invece e la valorizzazione delsu 46 posti letto di le nostre risorse. Nacui 30 per il recupe- turalmente, ci saremo
ro e la riabilitazione
funzionale e 16 per anche noi di Slow Food
la
lungodegenza, Lentini, ansiosi di farvi
pi i servizi offerti conoscere tutti gli altri
dalle cliniche priva- progetti della nostra associazione.
te.

In foto, le due
strutture sanitarie.

Ospedale unico Avola-Noto


e rimodulazione ospedaliera
O

spedale
unico
Avola-Noto
e
rimodulazione
ospedaliera per la
Zona Sud. Questo
il tema affrontato
dal direttore generale dellAsp di
Siracusa, Salvatore Brugaletta, nel
corso dellincontro
tenutosi presso il
Comune di Avola,
alla presenza del
sindaco
avolese
Luca Cannata e del
sindaco netino Corrado Bonfanti. Primo fondamentale
step, per avviare la

Per Cannata e Bonfanti: Non c alcun


campanilismo fra le due citt

rimodulazione delle
rete ospedaliera della zona Sud. Brugaletta si detto certo
della risposta positiva delle aziende
ospedaliere private
del siracusano.
I sindaci Cannata e
Bonfanti hanno fatto una disamina sui
possibili
ripensamenti o brusche frenate che riguardano
il riordino ospedaliero. La presenza di

Cannata e di Bonfanti, fa capire che


non c alcun campanilismo fra le due
citt. Non esistono
pi le discussioni di
una volta, quando la
deputazione regionale a Noto diceva
una cosa e ad Avola
unaltra. Il piano
deve essere attuato,
cos come stabilito dalla Regione.
Abbiamo una rianimazione pronta, ma

Ad operare Ragusa, Scicli e Modica

Militari dellArma
arrestano tre persone
droga, truffa, evasione

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia


di Ragusa hanno tratto in
arresto un pregiudicato di 54
anni S.R., sorpreso mentre
scorazzava per le vie della
citt a bordo di una moto di
grossa cilindrata in evidente
stato di ebbrezza. I militari,
dopo un lungo inseguimento, lo hanno bloccato e hanno accertato che lo stesso,
sottoposto agli arresti domiciliari, aveva violato gli obblighi imposti dallAutorit

Giudiziaria. Dopo essere stato


dichiarato in arresto stato associato presso la Casa Circondariale di Ragusa, a disposizione dellAutorit Giudiziaria
Iblea.
Arrestato dai Carabinieri un
pregiudicato responsabile di
numerosi reati.
I Carabinieri della Tenenza di
Scicli hanno arrestato un pregiudicato C.G. di 35 anni, responsabile di diversi reati tra
cui truffa, resistenza a P.U. e

che non pu partire


se non c il personale. A breve ci
saranno questi due
bandi e finalmente
le cose cominceranno a muoversi anche
per lOspedale Unico Avola-Noto.
Basta
polemiche
anche per il sindaco
Corrado
Bonfanti. Occorre portare
avanti il cronoprogramma che non
riguarda solo la sa-

violazione degli obblighi di dimora. Il medesimo, dopo essere stato rintracciato, stato sottoposto agli arresti domiciliari
presso la propria abitazione di
Scicli a disposizione dellAutorit Giudiziaria di Siracusa.
Arrestati dai Carabinieri di
Modica 2 corrieri della droga.
I Carabinieri hanno arrestato
2 cittadini tunisini uno di 25 e
uno di 22 anni, entrambi residenti a Santa Croce Camerina,
ritenuti responsabili di essere
due corrieri di droga, sorpresi
con 600 gr. di Hashish. I predetti, infatti, sono stati sorpresi nella piazza principale di
Modica, mentre erano appena
scesi da un pullman di linea
provenienti da fuori regione.
I cittadini sono stati trasferiti presso il Carcere di Ragusa
a disposizione dellAutorit
Giudiziaria Iblea.

societ 10

Sicilia 26 febbraio 2015, gioved

Lassessore regionale Borsellino


intervenga sulla sanit siracusana
Emergenza
al pronto
soccorso
dell'Umberto I
di Siracusa
con pazienti
nel corridoio,
sulle barelle
o sulle sedie
a rotelle
Immagini del pronto
soccorso.

assessore
regionale della Sanit,
Lucia Borsellino, intervenga rapidamente
per risolvere le problematiche riguardanti la sanit siracusana
perch non possiamo
accettare che vi sia
un intervento del Governo regionale o nazionale solo dopo che
scoppia qualche scandalo o che avvenga
qualche disgrazia. Sabato scorso al pronto
soccorso dell'Umberto Primo di Siracusa
mancavano addirittura le coperte e le persone non sapevano
come fare per non farsi venire qualche malanno visto che erano
messi nel corridoio
sulle barelle o sulle
sedie a rotelle, non
essendoci posti liberi, mentre fuori pioveva a dirotto e c'era
vento che ogni qual
volta veniva aperta la
porta faceva sentire

freddo alle persone.


Una denuncia simile
stata fatta presente nei
giorni scorsi anche da
un altro paziente che
si era recato presso
il suddetto ospedale.
Inoltre segnaliamo la
carenza di personale
che crea lunghe attese
per i pazienti. Nulla
da dire per la preparazioni dei medici che
si dimostrano molto
efficienti.
E' inaccettabile che
l'ospedale abbia validi
dottori, molto preparati e capaci, ma non
abbia strutture adeguate e il materiale
che occorre giornalmente, come appunto
le coperte. I cittadini
e anche i funzionari
sanitari facciano presenti tutte le problematiche della sanit.
Dell'accaduto abbiamo informato il Presidente Nazionale del
PSI, Sen. Carlo Vizzini, il quale ha scritto

una nota di rammarico per la malasanit


siciliana e l'inadempienza regionale a risolvere le problematiche. L'Assessorato e
il Ministero della Sanit, invece di tagliare
i fondi, garantiscano
strutture adeguate e
degne di uno stato che
nella carta mette la salute e l'uomo al primo
posto.
L'Assessore
Borsellino, persona
capace e seria, si faccia promotrice della
lotta per avere una
maggiore efficienza
sanitaria. Auspichiamo a riguardo che
non solo vi sia al piu'
presto l'attrezzatura
necessaria ma, anche,
che vi sia un miglioramento della sanit
pubblica che negli
ultimi anni andata
sempre piu' a degradarsi per colpa di amministratori che non
pensano al sociale.
Altro problema che

stato messo in rilevanza dal PSI gi


nelle settimane scorse riguarda l'Ufficio
per la prenotazione
degli esami di Priolo
Gargallo, dove da
quando vi un solo
funzionario vi sono
molti disagi alla cittadinanza che costretta a fare le mattinate
al freddo senza sapere
se arriver a prenotare la visita prima che
l'ufficio chiuda. E,
poi, nei giorni in cui
questo resta chiuso,
proprio per mancanza
di personale, si creano disagi alle persone
che devono svolgere
una visita in tempi
brevi. Il Distretto sanitario, il comune di
Priolo e l'Assessorato
cerchino di risolver il
problema perch i priolesi sono stanchi di
avere una sanit che
non funziona.
Infine, chiediamo l'esenzione del ticket
per le persone meno
fortunate e per i malati che, invece, sono
costretti a pagare,
avendo un occhio di
riguardo per quelle
zone ove l'ambiente
in forte stato di inquinamento e ove, quindi, le malattie sono
sempre piu' in aumento, come a Priolo,
Augusta e Melilli.
Christian Bosco
Responsabile Regionale Commissione
Ambiente PSI

26 febbraio 2015, gioved

A Canicattini un bando
per il ritorno in famiglia di
anziani non autosufficienti

Con manifesto pubblico a firma della

Dirigente del Primo Settore del Comune


di Canicattini Bagni. D.ssa Adriana Greco, si reso noto che con D.A. n.2753/
S6 del 16-12-2014, pubblicato nella
Gaz-zetta Ufficiale della Regione Siciliana n.4 del 23 Gennaio 2014, lAssessorato regionale della Fa-miglia, delle
Politiche Sociali e del Lavoro ha comunicato i criteri e le modalit per ottenere
contri-buti di sostegno - sotto forma di
buoni di servizio (cd. voucher) - per le
famiglie che svolgono fun-zioni assistenziali nei confronti di anziani ultra
settantacinquenni non autosufficienti.
Destinatarie dellintervento, pertanto,
sono le famiglie, residenti nel territorio
regionale, che man-tengono la persona
anziana non autosufficiente nel proprio
contesto di vita, gestendone direttamente o indirettamente lassistenza.
I requisiti prevedono che la persona anziana assistita deve:
a) aver compiuto i 75 anni di et alla
data di scadenza dellavviso pubblico ;
b) essere cittadino italiano, comunitario
o extra comunitario (per i nuclei familiari composti da cit-tadini stranieri, il
beneficiario e il familiare richiedente
dovranno essere titolari di carta di soggior-no);
c) essere stato dichiarato disabile grave
o invalido al 100% (tale stato dovr essere certificato dalle autorit competenti);
d) essere residente in un comune della
Regione siciliana.
Per accedere al voucher (le prestazioni
usufruibili sono elencate nel manifesto)
necessario presen-tare una certificazione ISEE, riferita al periodo di imposta 2013, con un valore massimo di
7.000,00 dellintero nucleo familiare in
corso di validit.
Le modalit, la documentazione da allegare e i modelli della domanda da presentare o spedire tra-mite A/R entro l11
Marzo 2015 al protocollo del Comune,
assieme al manifesto, sono reperibile
presso lo Sportello dei Servizi Sociali,
aperto tutti i giorni dalle ore 8:30 alle
ore 12:30 (il marte-d/gioved anche
nel pomeriggio, dalle ore 15:30 alle ore
17:30), contattabile al numero telefonico 0931540213, o possono essere scaricati dal sito Internet del Comune:
www.comunedicanicattinibagni.it dal
men Atti e Documenti sezione Avvisi e domande.
Per informazioni e assistenza ci si potr
rivolgere alle sig.re Vincenza Fiducia
e Paola Gionfriddo (tel. 0931540221
fax n. 0931540207).
La PEC del Comune (Posta elettronica
certificata con valore legale di lettera
raccomandata) la se-guente: comune.
canicattinibagni@pec.it.

Si svolto presso i locali dellI.C. Raiti di Siracusa un convegno

Le C.A.M. - Complementary
Alternative Medicine

Sicilia 11

societ

UISP-gioco X gioco

La scuola
promotrice
contro
il gioco
Decisiva stata la recente normativa regionale (GURS, dazzardo
del 14/11/2014) a tutela della salute dei cittadini

abato scorso presso i


locali dellI.C. Salvatore
Raiti di Siracusa, si svolta
la conferenza sul tema Le
C.A.M. Complementary
Alternative Medicine
Omeopatia, Agopuntura,
Fitoterapia Un nuovo
progetto di salute.
Relatori il prof. Agostino
Palmeri, il dott. Gaetano
Arena, la dott.ssa Maria
Francesca Spada.
Il prof. Palmeri, Specialista
in Neurologia e Medicina
dello Sport, Presidente del
Corso di Laurea in Medicina
e Chirurgia, presso lUniversit di Catania, ha fatto
riferimento, soprattutto, al
pieno riconoscimento che
hanno assunto, anche nella
nostra regione, le cosiddette
medicine alternative. Decisiva stata, a tal proposito,
la recente normativa regionale (GURS, 14/11/2014)
che, a tutela della salute
dei cittadini, ha considerato
necessario, la citazione
testuale, procedere alla certificazione di qualit della
formazione in agopuntura,
fitoterapia e omeopatia con
percorsi formativi idonei a
qualificare i professionisti
che esercitano tali attivit.

Sopra, il recente incontro si sabato allistituto Raiti.

Su queste discipline, in particolare, hanno relazionato


il dott. Gaetano Arena e la
dott.ssa Maria Francesca
Spada, marito e moglie,
oltre che colleghi.
Il dott. Arena, Specialista
in Geriatria e Gerontologia,
Membro del Consiglio Direttivo della Societ Italiana
di Medicina Omeopatica, si
soffermato sui temi della
omeopatia; la Dr. Maria
Francesca Spada, Specialista in Scienza dellAli-

mentazione e Medicina
Bioenergetica, ha trattato
dellagopuntura e della
fitoterapia.
Pi di duecento i partecipanti, tra docenti e personale
della scuola, genitori, medici, farmacisti e professionisti che a vario titolo operano
nel nostro territorio a tutela
della salute dei cittadini.
Il dirigente scolastico, dott.
ssa Angela Cucinotta, ha
ricordato che listituto Raiti
frequentato da un cospi-

cuo numero di alunni con


bisogni educativi speciali;
e le famiglie di questi
bambini considerano la
scuola un punto di riferimento importante per tutto
ci che attiene il processo
di crescita dei loro figli,
chiedendo quotidianamente confronto e consiglio,
non solo dal punto di vista
prettamente didattico che,
tuttavia, rimane il primo e
insostituibile compito di
ogni scuola.

lexp abbraccia lultimo week-end del mese di Febbraio 2015

Iniziative sociali
presso lex Aula Bunker
Venerd prossimo in viaElorina presso lex aula bunker di
Siracusa, alle ore 10.30, avr
luogo la conferenza stampa di
apertura del primo Salone degli
Sposi di Siracusa I do!
Unico nel suo genere per la citt
di Siracusa, lexp abbraccia
lultimo week-end del mese di
Febbraio 2015.
Con il patrocinio del Comune di
Siracusa e dellIstituto Nazionale
del Dramma Antico, la citt vivr
un momento attivo e di grande
fermento, risonanza che colpir di
riflesso anche le citt di Catania e
Ragusa e le rispettive provincie.
Un evento fieristico in grande

stile, dedicato alle giovani coppie


siciliane.
Nuove proposte e tendenze del
mondo del matrimonio saranno
presentate da esercenti del settore wedding di fascia medio alta,
quello che di meglio il made in
Sicily offre.
I do! il Salone degli sposi di
Siracusa Vi aspetta in un week
end ricco di attivit, giochi e
concorsi presso lex Aula Bunker
in V. Elorina 148, Inaugurazione
venerd 27 Febbraio 2015 alle
ore 17,00
Madrina dellevento lAssessore
alle Attivit Produttive Dott.ssa
Teresa Gasbarro.

l 2 Istituto Comprensivo Bianca/Vittorini per il secondo


anno consecutivo parteciper al Concorso
Nazionale Gioco per
Gioco indetto della
UISP settore politiche
sociali.
Al concorso ha aderito la classe quinta A
t.p. del plesso Collodi.
Scopo del concorso
educare i ragazzi/
bambini a non lasciarsi affascinare o attrarre dal gioco d'azzardo piaga sociale
degli ultimi anni che
sta distruggendo numerose famiglie.
Oltre all'aspetto educativo si punter a
sviluppare negli alunni il valore del gioco
inteso come momento
di aggregazione.
Si cercher inoltre di
sviluppare in loro la
fantasia motoria attraverso l'invenzione di
un vero e nuovo gioco
da far praticare ai loro
coetanei. Spero che
il nostro Istituto grazie alla grande professionalit dei docenti
coinvolti possa ripetere il successo scolastico passato puntando
ad essere premiati tra
i migliori lavori educativi/sportivi."
Questa la dichiarazione della Dirigente
Maria Grazia Ficara.
I ragazzi saranno seguiti dal Presidente
del Comitato UISP,
Prof. Giuseppe Battaglia e dalla maestra
Giuseppina Garro.
Concordi nell'affermare quanto prezioso sia il contributo di
ciascun alunno per
spontaneit e creativit, sicuri di riuscire
a promuovere, attraverso questo concorso, la gioia dello stare
insieme contro l'isolamento del gioco d'azzardo.

SPECIALE 12

Sicilia 26 FEBBRAIO 2015, GIOVED

26 FEBBRAIO 2015, GIOVED

Nellindagine Stige gli inquirenti inchioderebbero alle proprie responsabilit il professore universitario

Caso Isab: un consulente indagato


la Procura di Siracusa parte offesa

Lapplicazione della legittima suspicione territoriale nasce dal fatto


che la Procura di Siracusa parte offesa, avendo nominato il CTU
di Concetto Alota

La Procura della Repubblica di


Siracusa nomin
un consulente tecnico per accertare
le cause di unesplosione avvenuta allinterno
dello stabilimento
Isab di Priolo lo
scorso anno, ma lui
avrebbe approfittare dellincarico ricevuto e contattato
i dirigenti dellIsab
sugger loro i nomi
di suoi conoscenti
in qualit di difensore, ovviamente un avvocato, e
laltro in qualit di
consulente tecnico
di parte dellazienda, quindi un ingegnere, in cambio
di una favorevole
e veloce conclusione della perizia,
con la possibilit
di non far sequestrare e fermare
gli impianti; ma i
vertici di Isab non
ci pensarono due
volte a denunciare
il tutto alla Procura
della Repubblica
di Siracusa, che
dopo le indagini e i
riscontri oggettivi,
cos come quelli
obiettivi, lUfficio
del pubblico ministero di Siracusa ha
chiesto e ottenuto
il provvedimento cautelare dei
domiciliari per il
noto professionista
da parte del GIP;
infatti, i militari
del Nucleo Investigativo del comando provinciale
dei carabinieri di
Siracusa, hanno
dato esecuzione

allordinanza di
misura cautelare
degli arresti domiciliari emessa
dal G.I.P. presso il
Tribunale di Messina, nei confronti
di Alberto Geraci
(in foto), 69enne
professore alla Facolt dingegneria
presso lUniversit di Catania in
quiescenza dallinizio del 2015, e
residente ad Aci
castello in provincia di Catania.
L a p p l i c a z i o n e
della legittima suspicione territoriale nasce dal fatto
che la Procura di
Siracusa parte
offesa, avendo nominato il CTU.
Nellindagine denominata Stige,
gli inquirenti in-

chioderebbero alle
proprie responsabilit il professore universitario,
Alberto Geraci,

nominato componente del collegio


di consulenti tecnici individuati quali
C.T.U. dalla Pro-

cura della Repubblica di Siracusa,


con lincarico di
procedere allaccertamento delle

cause che provocarono lesplosione di un impianto


dello stabilimento
ISAB di Priolo
Gargallo, verificatasi lo scorso anno;
il Geraci, secondo
gli inquirenti, avvicinato i vertici dellazienda ai
quali avrebbe proposto di nominare,
quali difensore e
consulente dellISAB per la vicenda
dello scoppio, pi
soggetti a lui vicini, in cambio di una
perizia favorevole
che avrebbe permesso allo stabilimento Isab-Sud
di Priolo Gargallo
di non fermare la
produzione. Infatti, subito dopo
lincidente occorso la sera del 26
febbraio del 2014
nello stabilimento
Isab-Sud dove
ad esplodere fu
un compressore
di grosse dimensioni, la Procura
della Repubblica
di Siracusa disponeva il sequestro
dellimpianto denominato Power
Former 500 per la
lavorazione delle
benzine. Non ci
furono per fortuna
n morti n feriti.
Lincendio fu domato in poco tempo
dallintervento dei
vigili del fuoco, sia
in servizio allinterno della raffineria, sia dal comando provinciale
di Siracusa; ma
la preoccupazione
per la popolazione
rimase a lungo per
la presenza del
fumo nero e denso nellaria e che
si era sprigionato
dallo scoppio.
LIsab in un comunicato chiar
che tutto era stato
messo in sicurezza
e che limpianto interessato allo
scoppio era stato
prontamente fermato.
Non mancarono le

polemiche e le proteste da parte dei


verdi e dellamministrazione comunale di Priolo, fortemente incalzata
dalla popolazione
residente. Ma una
delle tante accuse
e tante polemiche
dove la colpa a
forza voleva essere
attribuita addirittura allErg che, in
previsione della
vendita degli impianti alla Lukoil
avrebbe deciso di
risparmiare nelle
manutenzioni, tesi
un tantino forzata,
per la verit, ma
quando comincia
la guerra, diventa
tutto lecito, possibile, e a volte
logico.
Gli impianti petroliferi di Priolo
Gargallo si trovano
a un tiro di fionda
dallagglomerato
urbano, cos come
molto pi vicini
al centro urbano
e dei centri commerciali di Citt
Giardino, con il
parco serbatoi del
GPL, Gas Petrolio
Liquefatto, a poco
meno di mille metri dal grande centro commerciale
di Contrada Spalla
nel territorio del
comune di Melilli,
dove stazionano
durante le ore di
apertura oltre cinquecento persone,
soglia minima per
negare il nulla osta,
come sancito dalla
direttiva Seveso
II, sia a un centro
commerciale nuovo di zecca, come
ad unindustria che
vuole realizzare
una raffineria o
un deposito didrocarburi vicino
a un centro abitato o un esercizio
commerciale ad
alta densit di persone. Limpianto
dellIsab-Sud di
Priolo Gargallo
inserito nella lista
dei circa 1200 che
ricadono sotto la

direttiva Seveso
II. E mentre nella
realizzazione degli
impianti dellIsab,
negli Anni Settanta, attorno alla
raffineria non cerano insediamenti,
a parte le case di
Marina di Melilli
che furono tutte
quante rase al suolo per far posto alla
raffineria al tempo
pi moderna dEuropa e a spese dei
cittadini, sia in

termini economici, sia della salute


degli addetti e sia
di quella pubblica,
durante la realizzazione del centro commerciale
di Citt Giardino
esistevano gi gli
impianti della raffineria; ancora pi
vicini le sfere metalliche, che erano
e sono ancora l,
e dove i serbatoi sono pieni del
pericoloso GPL.

In quelloccasione
doveva essere lIsab a denunciare la
costruzione fuori
norma dei capannoni commerciali, ma la regola
fu forse raggirata
dal numero delle
persone dichiarate allaffluenza
commerciale, cos
come per gli addetti ai lavori, e lonere della denuncia
spettava in autotutela alla direzione

Sicilia 13

dellIsab, poich
tutti gli attori della vicenda fecero
finta di non vedere
e di non sentire;
le responsabilit
sono comunque
estese, cos come i
silenzi e i connubi,
che da sempre hanno caratterizzato
tutte le vicende
legate alla realizzazione degli impianti nellintero
territorio del polo
Petrolchimico di

speciale

Priolo Gargallo,
dalla nascita ai
nostri giorni. Ma
in un ambiente
dove la corruzione
rimane ancora lanima della malata
democrazia parlamentare, diventa
difficile trovare
oggi a distanza di
anni i colpevoli di
tanta leggerezza.
Nel ritorno al passato, la Storia ci insegna che quando
si scopre il primo
satellite in una
vecchia Galassia, vuol dire che
tanti altri erano
l presenti gi da
qualche tempo, o
nelle vicinanze,
e a ben ricordare nellintera area
industriale del siracusano sono stati
davvero tanti gli
incendi e le esplosioni, cos come i
connubi e i silenzi,
le luci e le ombre,
quindi i vecchi
satelliti, dove
comunemente e
ad ogni incidente,
almeno su quelli
dichiarati, intervenuta la magistratura, con la conseguenziale nomina
di un pool di tecnici
chiamati CTU, o di
un singolo perito,
cos come tanti
avvocati. E se tanto continua a dire
che sempre tanto, occorre capire
i risvolti di quel
tempo, quando
gli interessi erano
davvero maggiori del presente, e
mentre ora la crisi
della raffinazione
a messo in difficolt tutto il sistema degli appalti truccati e delle
facili regalie,
forse lingegnere
pizzicato non
aveva fatto bene i
conti della diversa
cultura, o sub-cultura, tra la nostra e
quella sovietica,
si fa per dire; ma
per fortuna non
sempre cos, ovviamente.

Cultura 14

Sicilia 26 FEBBRAIO 2015, GIOVED

Che riforme avr


la scuola?

di Arturo Messina

Spesso si parlato di
riforma scolastica: si
pu dire ogni volta che
cambiato il Governo o
il Ministro o la Ministra
della Pubblica Istruzione: ognuno, infatti, si
reso conto che la scuola
debba essere al passo
con il tempi. Tuttavia,
pur essendo tutti convinti che ci sia necessario, apparso sempre
arduo mettersi daccordo su che cosa abbia
bisogno di cambiare e
come bisogno cambiare.
E cos che si ha limpressione che, come
bene avverte il vecchio
proverbio, mentre i
dottori si consigliano e
polemizzano sui rimedi
sanitari e le medicine da
applicare, il malato se la
quaglia
In realt anche vero
che la funzionalit della
Scuola si misura dai risultati che essa produce,
sua sul singolo scolarizzato, come cultura e
comportamento, sia sulla societ, che possiamo definire la somma
di tutti i cittadini, che
sono stati informati e
soprattutto formati dalla
Scuola, giacch questa
ha la funzione primaria
di continuare, approfondire e incrementare
quello che ogni piccolo
cittadino deve possedere gradualmente nel
diventare il cittadino
sempre pi consapevole e capace di offrire
il proprio contributo al
graduale miglioramento
della collettivit, di portare il proprio mattone
alla sempre migliore
strutturazione delledificio sociale.
Tutto ci comporta
necessariamente
due
condizioni:1) lesatta
visione della situazione effettiva attuale; 2)
il modo pi adeguato
per migliorarla. Per
lesatta visione della situazione effettiva attuale significa focalizzare
esattamente i cardini
della consistenza, ossia
cosa sia da intendersi
per Modello di Societ e quindi cosa debba
intendersi per modello
si Scuola, cio quale
sia effettivamente la sua
funzione e come realizzare meglio la funzione
che le stata assegnata.

Tutti sono daccordo che la scuola abbia bisogno di aggiornarsi ai tempi,


ma ognuno ha un proprio modo di vedere come essa debba essere riformata
Tale funzione, tuttaltro che semplice, anzi
la pi delicata e ardua,
si suole riassumere nel
pi semplice binomio:
informazione e formazione. Oggi linformazione un compito

re il PC , dove si trova
facilmente ogni sorta di
informazione
Il problema dellinformazione adeguata
ai tempi quello che
si sono posti la Scuola e i Ministri della

di nozioni di una particolare attivit, cio di


apprendere una serie
di nozioni relative sia
ad una materia o a un
arte, sia allesercizio di
una particolare attivit.
Nel senso pi generico

le essere un aiuto per


orientare le politiche
nazionali di sviluppo
dei sistemi educativi.
Importante, anzi essenziale, a questo riguardo
(visto soprattutto che
appare anche il termi-

Il fine della
Scuola non gi
di rendere gli
uomini perfetti in
alcuna scienza,
ma di aprir la loro
mente, in modo
che siano capaci
di riuscire in tutto
ci a cui si applicano, soprattutto
veri cittadini

In alto, Alunni che ascoltano una lezione;


A fianco, la scuola che anche famiglia;
Sopra, alunno vincitore premio pittura
sicuramente pi semplice, soprattutto se si considerano i progressi che
hanno fatto i mass media, soprattutto il PC,
giunto alla portata di
tutte le tasche , con cui
anche un alunno delle
prime classi della scuola elementare pu e sa
trovare tutte le notizie
che vuole, anche quelle
che non dovrebbe.Fa
meraviglia sentir dire a
parecchi docenti ( o gi
docenti) che non usano
e non intendono usa-

Pubblica Istruzione e
possiamo dire che gi
sul termine stesso di
istruzione bisognerebbe soffermarsi, visto
che il compito non pi
quello di istruire il futuro cittadino maturo e
attivo della societ che
avanza: non si istruisce,
infatti, anche, ogni animale? Per istruzione si
intende lopera svolta
per istruire attraverso
linsegnamentoe il risultato o frutto quello
di apprendere una serie

si fa riferimento allaspetto pi scolastico


dellinsegnamento (citiamo dallEnciclopedia
Treccani). Per quanto
riguarda listruzione,
non
linformazione,
ogni anno lOCSE
(Organizzazione
per
la Cooperazione e lo
Sviluppo Economico)
pubblica un rapporto
intitolato Uno sguardo
alleducazione indicatori OCSE che basato
su un insieme di indicatori statistici e che vuo-

ne di educazione
la suddivisione degli
indicatori in ben 4 aree
tematiche: 1) Risultati delle istituzioni e
impatto dellapprendimento; 2) Risorse finanziarie e umane investite
nelleducazione; 3)Accesso alleducazione;
4) Contesto pedagogico
e organizzazione scolastica.
Proprio sul termine
contesto pedagogico
cascalasino!...La
massima parte degli in-

formatori, alias docenti,


non sanno (perch non
lhanno studiata) cosa
siano la Pedagogia e,
tantomeno, la Psicologia, indispensabili, soprattutto se applicati a
se stessi, al formatore
che deve essere formato, come per informare
deve essere informato:
solo cos pu sostituire
nella funzione pi importante tante famiglie
che o non esistono e
non sono in grado di
farlo E se i formatori o
educatori non sono adeguatamente formati, a
che serve la Scuola? E
ci che si domanda ogni
vecchio docente considerando la funzione
educative del suo tempo con quella quasi
esclusiva di informazione di istruzione doggi e che anche se le discipline si aggiornano (
con le continue riforme
scolastiche, come quella
che si sa che in questi
giorni si sta progettando, anche sotto laspetto delle discipline, dell
organizzazione,
dei
concorsi,, a nulla serviranno se non sar realizzata la vera formazione
della persona umana,
la vera funzione dell
Educazione Civica,
che non la conoscenza
bens la pratica del ben
vivere da autentici cittadini, memori di quello
che gi J. Locke asseriva. Il fine della Scuola
non gi di rendere gli
uomini perfetti in alcuna scienza, ma di aprir
la loro mente, in modo
che siano capaci di riuscire in tutto ci a cui
si applicano, soprattutto
veri cittadini. Poi il Pestalozzi aggiungeva che
leducatore non deve
tener presente delluomo astratto, ma della
personalit storicamente
determinata del discente. Adesso gli italiani, a
cui non vi dubbio che
tanto cara la funzione della scuola e la sua
funzionalit, stanno attendendo cosa decider
il Governo su un argomento che li interessa
pi di ogni altro perch
proprio dalla Scuola
che si devono non solo
informare ma soprattutto formare coloro che
saranno chiamati alla
guida della propria citt,
della propria Regione,
di tutta la Nazione.

26 febbraio 2015,gioved

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Nel revival televisivo della storia del Siracusa

Quando il calcio era una festa


Amarcord di uno sport perduto

Il gioco, con tutte le possibili varianti di schemi e di


moduli, probabilmente sempre lo stesso A cambiare
stato ci che gli sta intorno, a cominciare dai tifosi

Nella

storia del
Siracusa che il collega Paolo Scat
ci offre periodicamente attraverso
la riproposizione
televisiva di eventi
calcistici di cui gli
azzurri sono stati
protagonisti in passato, ci sono episodi che inducano ad
una riflessione, Ad
esempio quello di
un incontro disputato ad Acireale e
perduto per due a
uno dal Siracusa
che vide, prima
e dopo levento
sportivo, il pacifico incontro fra le
due tifoserie sorprese addirittura a
fraternizzare, con
intervento dei sindaci delle due citt,
dei presidenti e dei
capitani delle due
squadre. Una gior-

nata di festa come


quelle che il calcio
di una volta sapeva
offrire e che oggi
non offre pi. Cosa
sia successo dallora fra tifosi acesi
e siracusani non
dato sapere, ma se
i prefetti delle due
province sono costretti a vietare la
trasferta ai tifosi
delle due squadre,
qualcosa devessere successo in
questi ventanni.
Qualcosa che non
pu essere imputabile ai vecchi tifosi
delle due squadre,
bens alle nuove
leve del tifo. Ed
in quella direzione
che bisogna scavare per capire i
motivi per cui una
fede sportiva rispetto ad unaltra
diventi una colpa,

tanto da scatenare azioni indegne


per uno sport che
in buona sostanza
una volta riusciva
ad affratellare i rispettivi sostenitori.
E siccome una ricerca fatta su cause ed effetti non
porta da nessuna
parte, nelle misura
in cui niente e nessuno pu spiegare
i reconditi motivi
di queste forme di
ostilit,
bisogna
orientare la ricerca
verso valori che
nel tempo si sono
perduti.
Lavoro
pi per sociologi
e psicologi, quindi,
chiamati a spiegare
il perch solo nel
calcio attecchiscono questi fenomeni
e non, ad esempio,
anche nel basket,
nella pallavolo, nel

rugby, nella pallanuoto e in tanti altri sport di gruppo,


ove non si registrano affatto.
E il miglior modo
per cercare di tornare ai valori sportivi di un tempo,
non solo fra chi
scende in campo, ma soprattutto
fra chi sta nelle
tribune, indubbiamente quello di
invitare alla riflessione, almeno chi
in grado di riflettere, attraverso la
riproposizione di
avvenimenti quasi dimenticati, ma
ricchi di contenuti

e di significati. Altro aspetto che nello sport in generale


venuto meno ,
rispetto al passato, la solidariet. E
senza scomodare
le recenti, eclatanti vicissitudini del
Parma, n quelle
di minore impatto
del Misterbianco,
basti pensare al
caso della scomparsa della gloriosa Trogylos dagli
scenari della massima divisione di
basket femminile
fra lindifferenza
generale, senza che
altre societ abbiano ritenuto di muo-

vere un dito come


fece ad esempio
una Juventus daltri tempi nei confronti del Casale e
della Pro Vercelli,
allorch queste due
gloriose societ si
trovarono in difficolt.. Cera allora alla guida della
societ bianconera
un certo avvocato
Giovanni Agnelli
che non ci pens
due volte e mise
mano al portafoglio senza chiedere
n medaglie n benemerenze. Cosa
che nessuno pi
disposto a fare.
Armando Galea

Calcio a 5 A2/M, momento esaltante per l'Augusta


di mister Nino Rinaldi a soli quattro punti dalla capolista
Il derby siciliano giocato al Palajonio

di Augusta tra Augusta e Catania si


concluso, come da pronostico, in favore dei neroverdi, con il punteggio
10-2. Con questa vittoria i ragazzi di
mister Rinaldi salgono in classifica a
quota 36 punti con solo quattro lunghezze di ritardo dalla capolista Atletico Belvedere. Gi dalla prossima gara
uno spareggio in casa della seconda
in classifica, Carlisport Cogianco, che
potrebbe significare per gli augustani un passo avanti per la promozione
contro una delle dirette pretendenti.
Il nostro cammino in campionato,
come detto pi volte ha dichiarato
mister Rinaldi- stato sinora semplicemente straordinario. Ci troviamo
attualmente al quarto posto e siamo
molto felici ma nel contempo sappiamo benissimo che per la realizzazione del sogno play off manca ancora
tanto. Ovviamente stiamo parlando di
un qualcosa che appena qualche mese

fa nessun si azzardava neanche a nominare ma alla fine questo grande gruppo


nonostante aia molto esiguo numericamente, ha saputo stupire veramente tutti. Per la salvezza, unico obiettivo dichiarato dalla societ ad inizio stagione,
non abbiamo mai lottato per cui questo
il vero traguardo che abbiamo brillantemente centrato gi da diverse settimane e senza patemi. Adesso giocheremo
le cinque difficilissime gare che ci attendono da qui alla fine della stagione
regolare, senza alcuna ossessione perch non siamo noi quelli che dobbiamo
centrare ad ogni costo i play off. Sicuramente daremo tutto per coronare questo
ennesimo sogno ma comunque finir io
sono certo che questo gruppo e questa
stagione verranno sicuramente ricordati
dagli sportivi augustani. La classifica
ottima ma ingannevole perch il Catania (attualmente distaccato di 10 punti) ha una gara in meno e, al completo,
in grado di vincere tutte e sei le gare

che restano a loro da giocare. Vedo


ampiamente "dentro" la fortissima
Salinis e, di contro, noi avremo cinque difficilissimi match, tre dei quali
contro avversari del calibro di Cogianco, Belvedere e Salinis. Per non
parlare della trasferta di Napoli e del
confronto interno con il Policoro, due
squadre molto organizzate che stanno
lottando per evitare i play out. Non
dimentichiamo che anche l'Acireale
con gli attuali 28 punti ancora matematicamente in corsa per un piazzamento nei play off. Vedremo come
finir conclude il mister nero verde
- noi cercheremo di vivere senza assilli, ma continuando come sempre a
dare tutto, questo finale di campionato. Siamo sempre molto pochi e con
parecchie diffide per cui speriamo di
non dover affrontare queste gare ridotti all'osso come capitato gi tante
volte in questa bellissima ed incredibile stagione.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 26 febbraio 2015, gioved

Laudani:
In campo
proveremo
a fare bella
figura,
sperando
di arrivare
il pi lontano
possibile
Un momento della
conferenza stampa.

Pallamano, countdown per la Final Eight


di Coppa Italia maschile a Siracusa

on la conferenza stampa di ieri


parte ufficialmente la Coppa Italia
di Pallamano. Per
l'occasione
anche
il PalaLobello si
rifatto il look ed
pronto ad ospitare le
otto regine della
pallamano italiana.
Presentata ufficialmente ieri mattina alla sala stampa
Archimede
del
Comune di Siracusa.
Squadre in campo da
venerd 27 a domenica primo marzo.
La manifestazione,
giunta alla trentesima edizione, torna a
Siracusa a distanza
di sette anni dallultima volta. Allincontro con i giornalisti hanno partecipato

In campo da venerd 27 febbraio le otto squadre pi forti


del campionato di serie A tra cui anche la Teamnetwork di mister Vinci
il presidente della
Federazione Italiana
Handball. Francesco
Purromuto, il sindaco Giancarlo Garozzo, lassessore allo
sport, Pietro Coppa, il delegato provinciale Coni, Pino
Corso, il presidente
dellAlbatro Teamnetwork Siracusa,
Vito Laudani, ed il
consigliere federale,
Placido Villari. Presenti anche i giocatori della squadra aretusea, con il tecnico
Peppe Vinci in prima
fila. Sar una manifestazione di grande importanza per
la citt di Siracusa

ha detto il presidente Purromuto -.


Le migliori squadre
italiane si confronteranno qui in una
tre giorni di grande
pallamano. Abbiamo
scelto Siracusa non
solo per la disponibilit mostrata dalla
societ di casa, che
ringrazio, ma anche
per la presenza di
un impianto grande
ed accogliente come
il PalaLobello, adatto sia per gli eventi
sportivi
nazionali
sia per quelli internazionali. Ci aspettiamo uno spettacolo di alto livello,
cos come sempre

avvenuto in passato
per eventi di questo
genere. C stato
un periodo, anni addietro - ha concluso
Purromuto - in cui le
societ meridionali
primeggiavano a livello nazionale, poi
si verificata uninversione di tendenza, il movimento
cresciuto soprattutto
al nord a scapito di
una parte dItalia
che stata provata dalla crisi. Ora
ci auguriamo che la
forbice possa ridursi.
Anche a questo servono eventi come la
Final Eight di Coppa
Italia. Di ricadute

Calcio, il Real Avola ribalta


il risultato dell'andata
e passa il turno in Coppa

Risultato eclatante per il Real


Avola, vittorioso per 2-1 contro
la "corazzata" New Team Ragusa
(all'andata pareggio per 1-1). Gli
uomini di Fabrizio Vacca cedono il
passo agli ospiti, che passano quindi il turno. Filpi regala il successo
ai suoi mettendo a segno una doppietta; di Drago il gol dei gialloneri. Prima della gara mister Monaca
aveva detto a i suoi ragazzi : Oggi
a giocare dovete essere in undici.
Undici attaccanti e undici difensori.
Possiamo anche perdere, ma voglio

che diate il massimo. La giusta carica che servita per far passare il
turno agli avolesi. Appuntamento al
campionato domenica prossima sul
campo del Marina di Ragusa.

importanti sul territorio, a livello economico, ha parlato


il sindaco Giancarlo
Garozzo.
Per
Siracusa sar una
vetrina prestigiosa
ha detto il primo cittadino -. Avere qui le
otto migliori squadre
dItalia che si contendono la Coppa
qualcosa di straordinario anche per le
attivit economiche
del territorio (1000
posti letto occupati).
Faccio un grande In
bocca al lupo alla
nostra squadra affinch possa lottare per
vincere la Coppa.
Il presidente dellAlbatro Siracusa, Vito
Laudani ha ringraziato il main sponsor della societ e
della Coppa Italia
Teamnetwork, ricordando che dalla
prossima stagione
la squadra aretusea
prender proprio il
nome dello sponsor. Siamo lieti di
ospitare a Siracusa
questo avvenimento
sportivo ha detto
poi Laudani -. Abbiamo organizzato
tutto nei particolari
e ringrazio la Federazione per averci
scelto. In campo proveremo a fare bella
figura, non ponendoci limiti. Speriamo
di arrivare il pi lontano possibile.
Salvatore Cavallaro

In Breve
Ciclismo, al via la quinta
edizione a Solarino del
Memorial Paola Palumbo
A Solarino al via il
1 marzo il memorial "Mamma Paola
Palumbo", di ciclismo giunta alla sua
quinta
edizione.
Gara
mediofondo che si snoder
lungo il percorso
di contrada Finaiti
e con arrivo previsto in contrada
Balatazza Trigona. Per la prima
volta, infatti, si
deciso di far concludere la gara in
una contrada. La
manifestazione
verr organizzata
da Peppe Palumbo
e sar aperta alla
consulta amatoriale. Appuntamento
dunque per tutti
gli appassionati a
Solarino il 1 marzo
con partenza prevista per le 9,30.

Al Gioco x Gioco indetto


dalla Uisp, anche il 2 istituto
Comprensivo Bianca-Vittorini
Il 2 Istituto Comprensivo Bianca/
Vittorini per il secondo anno consecutivo parteciper al Concorso
Nazionale "Gioco
X Gioco" indetto
della UISP settore
politiche sociali.
Al concorso ha
aderito la classe
quinta A t.p. del
plesso Collodi.
Scopo del concorso educare i
ragazzi/bambini a
non lasciarsi affascinare o attrarre
dal "gioco d'azzardo" piaga sociale
degli ultimi anni
che sta distruggendo numerose famiglie.
Oltre
all'aspetto
educativo si punter a sviluppare negli alunni il valore
del gioco inteso
come momento di
aggregazione.

Interessi correlati