Sei sulla pagina 1di 9

Societ

Citt

Nasce il Forum
del terzo settore
38 aziende insieme

Ancora una giornata


da codice arancione
per la provincia
A pagina dieci

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina nove

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
www.libertasicilia.it
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
mercoled 18 febbraio 2015 Anno XXVIIi N. 40 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00

Osservatorio. La mala gestione della sanit sulla pelle dei pazienti

Saggrava la condizione
dellospedale Umberto I

Mancano 500 dipendenti su circa 3 mila in organico


di Salvatore Maiorca

INTERVENTI

Povera
gloriosa
Siracusa
di Concetto Alota

Negli

Anni Settanta e
Ottanta Siracusa era considerata la cittadina pi
pulita e ordinata del Meridione dItalia e vantava
il reddito documentato
pro capite pi alto del Sud
dellItalia; oggi invece i
rifiuti e il disordine sono
diventati lemblema della
citt di Archimede, dove
la spazzatura d'ogni genere e natura dispersa dappertutto, i cassonetti sempre stracolmi di sacchetti
di rifiuti maleodoranti, le
strade.
A pagina sei

cronaca

CRONACA

Nonnari
Giustizia
aretusea
era
consapevole al collasso
Sarebbe stato in grado di Unassemblea
intendere e di volere Niky
Nonnari, il ventitreenne siracusano.
.
A pagina cinque

plenaria
per denunciare che la Giustizia siracusana al collasso.
A pagina due

Decisiva lordinanza del Tribunale

Edy Bandiera
si riprende
il posto allArs

POLITICA

Nessuno
minvita
in Consiglio

i aggrava, anzich migliorare, la situazione dellospedale Umberto I, al quale


verranno a mancare altri
500 dipendenti sui circa
tremila in organico: trasferiti altrove; ma nessuno sa
dove; magari l dove non
c nulla da fare e si lascia
lufficio per andare a far la
spesa o andare in piscina.
Ma c di pi: tanti giovani
infermieri sono stati assunti.

a deciso di rivolgersi al
Prefetto Gradone perch
ritiene ingiusta la critica
rivolta dai banchi della
maggioranza in Consiglio
comunale, relativamente
alla sua assenza in aula.

A pagina dodici

A pagina tre

Edy Bandiera torna a sedere tra gli scranni di Sala dEercole. Il Tribunale civile di Palermo, infatti, ha accolto
appieno il ricorso del parlamentare regionale siracusano,
reintegrandolo nel posto a Sala dErcole.
A pagina tre

Lavoratori ex Sai 8: Filctem


riaccende i riflettori
Il sindacato torna
alla carica per la
questione dei lavoratori ex Sai 8 che
non rientrano nei
programmi
della
nuova societ.
A pagina quattro

Cronaca di Siracusa 2
GIUSTIZIA

Salvati
i giudici di pace
nei piccoli
comuni

Sicilia 18 febbraio 2015, mercoled

Lon. Nunzia De Girolamo si battuta af-

finch nel Decreto Milleproroghe fosse


inserito un emendamento che ha differito al
30 luglio 2015 il termine entro cui gli Enti
Locali interessati possono chiedere il mantenimento degli Uffici dei Giudici di Pace di
cui era stata chiesta la chiusura. Lo dichiara lOn. Vincenzo Vinciullo, Vice Presidente
Vicario della Commissione Bilancio e Pro-

18 febbraio 2015, mercoled

grammazione allARS. Una vittoria soprattutto per


i piccoli Comuni e per i cittadini, che rischiavano
di vedersi privati di una figura fondamentale sia per
loro che per il buon funzionamento della giustizia.
Con un ulteriore subemendamento del Nuovo Centrodestra, ha concluso lOn. Vinciullo, stata estesa
anche alle Unioni di Comuni la possibilit di ridisegnare le circoscrizioni dei Giudici di Pace e le relative tabelle organiche.

Oggi assemblea in corte dassise

Giustizia
siracusana
sempre pi
al collasso
Unassemblea plenaria per denunciare che
la Giustizia siracusana
al collasso. Laccorpamento delle sezioni
distaccate di Lentini,
Augusta e Avola, avvenuto il 15 settembre

2013, ha comportato
un aggravio di competenze e di carico
processuale oltre che
amministrativo
che
sta mettendo a dura
prova tutti gli uffici
giudiziari del Tribu-

nale di viale Santa Panagia. Una situazione


che, con il trascorrere
del tempo, si ulteriormente aggravata
a causa dellesiguit
del personale dipendente, che non riesce

La vicenda
sempre relativa
alla sospensione
del deputato
Pippo Sorbello

Qui sopra, il palazzo di Giustizia di Siracusa.

a tamponare allenorme mole di lavoro che


spesso giace sulle scrivanie. Nellunica sede
operante sul territorio
di Siracusa si manifesta oltre alla cronica
carenza di personale

su 4 magistrati e 4 cancellieri che, da


soli, sono costretti a fronteggiare non
soltanto lordinaria amministrazione,
ma anche le convalide di arresto o i
fermi degli scafisti che approdano nel
territorio della nostra provincia. Basta dare unocchiata a questa statistica
per rendersi conto che la situazione al
palazzo di Giustizia di Siracusa al
parossismo. Il numero dei processi
pendenti per rendersi conto del disagio: quelli di rito collegiale complessivamente pendenti sono stati 124. I
processi definiti nello stesso periodo
126. I processi pendenti alla fine del
periodo sono 206. I processi di rito
monocratico pendenti nella sezione
penale al 30 giugno 2013 erano 1939.
I processi sopravvenuti sono stati
4646 (di cui 2422 dalle ex sezioni distaccate di Augusta, Avola e Lentini).
I processi definiti nel periodo sono
1922.
Nella sezione civile i numeri registrati sono altrettanto considerevoli: sono

e tempi di attraversamento dello Stretto di Messina. Lo comunica lOn. Vincenzo Vinciullo, Vice Presidente Vicario della Commissione Bilancio e Programmazione allARS. Nel corso della riunione, alla quale ho partecipato
in qualit di Vicario della Commissione Bilancio dell'Assemblea Regionale
Siciliana, sono stati posti i temi, tanto dibattuti in questi giorni, relativamen-

te all'attraversamento dello Stretto, all'interruzione della continuit


territoriale e ai disservizi che i siciliani dovranno sopportare a causa
della cosiddetta tratta ferroviaria da e per il continente. Dalla discussione, ha proseguito lOn. Vinciullo, emerso che i servizi notturni
non saranno assolutamente messi in discussione e che dalle 19 in poi
la continuit territoriale verr mantenuta, nel senso che non vi sar la
necessit di scendere dal treno per spostarsi verso il continente, quindi tutto rimarr com adesso. Diverso il problema nelle ore diurne,
su cui Trenitalia e RFI insistono affinch si possa avere l'interruzione
della tratta e la possibilit di scendere a Messina.

Edy Bandiera si riprende


il seggio a Sala dErcole

amministrativo, anche
per gli uffici giudicanti e per quelli requirenti. Come ha avuto
modo di rimarcare il
presidente della Corte
dAppello di Catania,
Alfio Sciuto, nella sua

Carenza di organico
Interrogato
il Guardasigilli

la problematica della carenza di organico di personale


allUfficio del Gip del tribunale di
Siracusa, stata oggetto alla fine di
ottobre scorso di uninterrogazione
parlamentare dellonorevole Sofia
Amoddio, diretta al ministro della
Giustizia con la quale ha sollecitato
un intervento risolutivo. Nellinterrogazione la parlamentare aveva
chiesto espressamente per il tribunale di Siracusa un congruo numero
di unit di personale, sino alla totale
copertura dei posti vacanti in pianta
organica; aveva anche chiesto che
il Ministro assumesse iniziative per
dichiarare lufficio Gip sede disagiata e far s che, al fine di recuperare efficienza e funzionalit, tanto
il numero dei giudici che quello del
personale di cancelleria venga adeguato. Interrogazione fino ad oggi
rimasta senza risposta. Nellultimo
anno, tra pensionamenti e trasferimenti, lufficio del Gip pu contare

Sono continuate al Ministero delle Infrastrutture, le riunioni per definire modi

Cronaca di Siracusa

POLITICA. Lordinanza emessa dal tribunale cvile di Palermo a cui aveva fatto ricorso

ma da ottobre nessuna risposta

Proprio

Continuano le riunioni
per evitare i tagli ai treni

Sicilia 3

ben 146.276, infatti, i procedimenti


pendenti con una percentuale del 45%
di smaltimento. Per quanto riguarda
il giudice di pace, nel circondario di
Siracusa sono pendenti 4.671 procedimenti.
In Corte di Assise, definiti 6 processi
ed emesso 43 provvedimenti allesito di udienze camerali. Per rimanere
nellalveo dei numeri, composto da
nove unit lorganico dei magistrati
addetti alla sezione penale del Tribunale di Siracusa, oltre il Presidente di
Sezione. E composto da nove lorganico dei magistrati addetti alla sezione penale del Tribunale di Siracusa,
oltre il Presidente di Sezione. Ai cinque magistrati che al 30 giugno 2013
risultavano assegnati esclusivamente
alla sezione penale si sono, infatti, aggiunti i due magistrati, gi coassegnati alla sezione penale e alla sezione
distaccata di Avola, settore penale, e
tre dei cinque magistrati ordinari, che
hanno preso possesso dellufficio.

relazione, letta in occasione della cerimonia dinaugurazione


dellanno giudiziario,
lorganizzazione del
lavoro risulta, tuttavia,
ancora fortemente penalizzata dal divieto di
utilizzo per le funzioni
monocratiche penali,
dei magistrati ordinari
di tribunale assegnatari della prima sede.
Da ci deriva che, nel
settore monocratico,
sui tre magistrati pi
anziani gravano tutti
i processi provenienti
dalludienza preliminare o introdotti con
decreto di giudizio immediato del Gip.
Il grido dallarme
pervenuto al presidente del Tribunale di
Siracusa, Antonio Maria Maiorana, il quale
ha convocato per questa mattina nellaula di Corte dAssise
unassemblea generale
alla quale ha invitato a
partecipare magistrati, avvocati, operatori
giudiziari a vario livello. Una riunione convocata allimprovviso
ma che rappresenta il
momento di sintesi e
di raccolta di tutte le
lamentele e soprattutto del disagio accusato nel funzionamento
della macchina giudiziaria.

Edy

Bandiera torna a sedere tra gli scranni di Sala


d'Ercole. Il Tribunale civile di Palermo, infatti, ha
accolto appieno il ricorso
del parlamentare regionale
siracusano, reintegrandolo
nel posto che fino a oggi
era occupato dal deputato
Pippo Sorbello. Bandiera,
come si ricorder, nel gennaio dello scorso anno aveva preso il posto di Sorbello
in qualit di primo dei non
eletti nella lista dellUdc.
Sorbello era stato sospeso per 18 mesi a partire
dal 23 dicembre 2013 in
attesa di definizione della
vicenda giudiziaria che lo
riguardava, per la sentenza di condanna a 4 mesi di
reclusione, inflitta in primo
grado per il reato di abuso
dufficio.
Nel dicembre scorso stata
confermata la sentenza di
condanna anche dalla Corte di Appello di Catania.
La legge Severino a questo
punto prevede un ulteriore
periodo di sospensione di
12 mesi, ma mentre certo
lo stop in Consiglio comunale, lo meno in sede di
Assemblea regionale siciliana.
Grazie allimpiego di tre
legali abbiamo vinto su tutto il piano ha commentato
il deputato forzista Avevo
ragione di ricorrere per sostenere le mie tesi. Il tribunale ci ha dato ragione.
Sono pronto a riprendere il

In foto, il neo deputato regionale, Edy Bandiera.

percorso interrotto che legato a risolvere i problemi


in agricoltura, allo sviluppo del territorio e a tutte le

questioni che avevo avviato durante il mio periodo


di attivit parlamentare.
Si attende la trasmissione

dellordinanza del tribunale


di Palermo alla presidenza
dellArs, per sancire il nuovo cambio e il reingresso

a Sala dErcole di Bandiera al posto di Sorbello. Il


reintegro
dellonorevole
Edy Bandiera allAssemblea Regionale Siciliana
motivo di gioia e soddisfazione per tutta Forza Italia.
Latteso pronunciamento
del Tribunale Civile di Palermo rende giustizia ad un
uomo di grande valore e al
nostro movimento. A nome
del coordinamento siciliano
di Forza Italia e del gruppo
azzurro allArs porgiamo
allamico Edy il pi caloroso augurio di buon lavoro, lo hanno dichiarato il
senatore Vincenzo Gibiino,
coordinatore di Forza Italia
in Sicilia e il Capogruppo
allArs, Marco Falcone.
Inevitabili le contromosse
da parte di Pippo Sorbello
che impugner la dterminazione del Tribunale di
Palermo.
G.B.

al contrattacco il parlamentare regionale Vinciullo

Non invitato in Consiglio comunale


Intervenga il Prefetto di Siracusa
H

a deciso di rivolgersi al Prefetto Gradone perch ritiene ingiusta la critica rivolta dai banchi
della maggioranza in Consiglio comunale, relativamente alla sua assenza in aula per discutere sul
futuro del parcheggio Talete.
Il parlamentare regionale siracusano del nuovo
centro destra, Enzo Vinciullo non le manda a dire
e, giustificando la sua assenza con la partecipazione a Roma al tavolo per le ferrovie in Sicilia,
ha rilanciato laccusa a coloro che hanno denunciato lassenza in aula dei parlamentari senza che
questi fossero stati invitati a partecipare.Ancora
una volta, si continua con la gestione domestica del Consiglio Comunale di Siracusa tuona
Vinciullo come se fosse una masseria e non un
Ente pubblico, e poi i Consiglieri Comunali hanno
pure la sfacciataggine di accusare la Deputazione
Regionale di essere assente. Vinciullo non sarebbe stato invitato a partecipare e per lui questo

Un fatto gravissimo, di una scorrettezza istituzionale senza limiti, di cui informer, oggi stesso, la
Prefettura e gli Organi competenti, in quanto, cos
facendo, viene meno il ruolo di imparzialit a cui
il Presidente del Consiglio Comunale di Siracusa
deve sempre sottostare. Dimentica il Presidente
del Consiglio Comunale che quando i Consiglieri
proponenti richiedono la presenza della Deputazione, il Presidente ha lobbligo di invitarli. Capisco pure, ha continuato lOn. Vinciullo, com
accaduto nel caso della gestione del servizio idrico,
che la presenza in Aula del Deputato imbarazza
perch smonta tutte le bugie che, giorno e notte,
vengono diffuse in citt da parte della maggioranza e, quindi, si ricorre perfino al trucchetto,
veramente puerile e degno dei gulag sovietici, di
non fare venire le televisioni. Vinciullo va oltre e
pretende le scuse da parte di quei consiglieri che
hanno criticato la sua assenza.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 18 febbraio 2015, mercoled

CRONACA. Intervento della Filctem Cgil di Siracusa

Il sindacato incalza
Pensiamo agli ex Sai 8

18 febbraio 2015, mercoled

Provinciale
Rosolini
Pachino
Eseguita
la perizia

E stata eseguita una


In foto, recente protesta dei lavoratori ex Sai 8.

per discutere le modalit


contrattuali di ingresso
degli 85 lavoratori nella
nuova societ. Questo
affidamento
dovrebbe
anche consentire una migliore gestione nei confronti dellutenza che finalmente potr rivolgersi
a personale specializzato
per risolvere i problemi.
Rimane ancora aperto il
problema che riguarda

gli altri settanta lavoratori ex SAI 8. Lincontro con lAssessore


Regionale allEnergia,
purtroppo non stato
risolutivo conclude la
Filctem Cgil -, ma lAssessore ha preso impegno intanto per accelerare liter per una legge
di riordino del servizio
idrico che garantisca un
servizio adeguato e la

salvaguardia dei lavoratori interessati. Inoltre su


sollecitazione della delegazione si impegnata a
sentire gli altri comuni di
ex SAI 8, per capire se ci
sono le condizioni per un
affidamento del servizio
che permetta alle aziende vincitrici di richiamare i lavoratori rimasti nel
bacino.
R.L.

si tiene venerd 27 al salone della Madonnina delle lacrime

Essere umani tra legge


e solidariet: dibattito

enerd 27 febbraio 2015, alle ore 19.30, presso


il Santuario Madonna delle Lacrime di Siracusa
Salone Giovanni Paolo II (via del Santuario
33, ingresso lato Piazza della Vittoria), si terr
un incontro sui diritti umani dal titolo Essere Umani, tra legge e solidariet. Liniziativa
prevede la proiezione (prima volta assoluta per
Siracusa e provincia) del docufilm Io sto con la
sposa e, a seguire, il dibattito con Gabriele del
Grande, giornalista e uno degli ideatori e registi
del docufilm, e padre Carlo DAntoni, parroco di
Bosco Minniti. Coordiner il dibattito il giornalista Massimiliano Perna.
Levento (che al mattino avr luogo anche al liceo Classico Gargallo, ma riservato ai soli studenti) promosso dalla Comunit di Bosco Minniti e Amnesty International gruppo Italia 85.
Tra la legge ingiusta e la solidariet umana,
qualcuno ha deciso di prendere posizione. Ed ha
scelto la solidariet, organizzando un viaggio per

difendere un sogno. C un sole unico per tutta lumanit, una sola luna. Anche il mare di tutti, cos
la vita. di tutti e per tutti. A ricordarcelo Tasneem Fared, giovane sposa palestinese in viaggio da
Milano a Stoccolma con labito bianco indosso, il
futuro marito al fianco e un corteo di amici siriani,
palestinesi e italiani al seguito. Tutti protagonisti del
coraggioso film-documentario che sfida i confini e il
pregiudizio: Io sto con la sposa, di Gabriele Del
Grande, Antonio Augugliaro e Khaled Soliman Al
Nassiry, uscito nelle sale italiane il 9 ottobre 2014 e
che arriva per la prima volta a Siracusa.

perizia giurata sulla


strada provinciale 26
Pachino-Rosolini, che
sar allegata allesposto che il parlamentare regionale rosolinese, Pippo Gennuso, ha
annunciato di volere
presentare alla Procura della Repubblica
di Siracusa. Ad effettuare la perizia stato
lingegnere Daniele
Manfredi che ha rilevato tutte le criticit
del tracciato in questione.
La strada Provinciale Pachino Rosolini
impercorribile per
i detriti ed il fango,
serve un intervento
strutturale urgente
per evitare nuove
tragedie, ha tuonato
il deputato Gennuso.
La pericolosit della
Pachino Rosolini
dice prefigura il
reato di attentato alla
sicurezza dei cittadini. La strada che di
competenza della ex
Provincia regionale
priva di segnaletica
e il manto stradale
oramai inesistente. Su
questa arteria di collegamento sono stati
tantissimi gli incidenti
mortali e decine e
decine di persone sono
rimaste ferite. Gennuso ha pi volte sollecitato il presidente della
Regione ad intervenire
ma non sono mai state
date risposte convincenti.

Cronaca di Siracusa

CRONACA. Prescritto
Per il consulente del il reato
per sette
Gup Niky
Nonnari sa- imputati
rebbe stato
Verdetto di non
in grado di
doversi procedere
sopraggiunintendere e per
ta prescrizione
di volere al
il processo a
carico di sette
momento
presunti spacciadi fumo tra
dellomicidio tori
Floridia e Solari-

CRONACa

Lincontro con lAssessore Regionale allEnergia,


non stato risolutivo, ma ha preso impegno

l sindacato torna alla


carica per la questione
dei lavoratori ex Sai 8
che non rientrano nei
programmi della nuova
societ che gestir il servizio idrico integrato a
Siracusa e a Solarino.
Dopo tanti rimandi per
varie ragioni, finalmente
stato fatto da parte dei
comuni di Siracusa e Solarino laffidamento del
servizio idrico alla Siam
a parlare la Filctem
Cgil -.
Ati formata dalle aziende Dam che risponde per
il 70% e Onda Energia
per il 30%. Laltra azienda che aveva partecipato
la Ligeam una settimana
fa aveva ufficializzato il
suo ritiro dallAti. Questo affidamento dovrebbe consentire la rioccupazione degli ex Sogeas
cos come sempre sostenuto dalle amministrazioni di Siracusa e
Solarino. Adesso espletate le formalit dellaffidamento ci attendiamo
la chiamata della Siam

Sicilia 5

Nella foto, il palazzo


di Giustizia
di Siracusa.

Omicidio Miconi: depositata


la perizia super partes

Sarebbe

stato in
grado di intendere e
di volere Niky Nonnari, il ventitreenne
siracusano, arrestato
20 dicembre 2013
perch ritenuto lautore
delluccisione dellomicidio di
Salvatore Miconi.
Questo emerge dalla
perizia psichiatrica,
eseguita dal professore Antonino Petralia, che ieri mattina
comparso dinanzi
al Gup del tribunale
di Siracusa, Andrea
Migneco, che gli
aveva conferito lo
specifico incarico. Il

Nella prossima udienza tocca ai consulenti di parte


esprimere la propria relazione psichiatrica

consulente ha riferito
che limputato non
accusi
particolari
problemi psichici anche se il suo carattere, facilmente suggestionabile, potrebbe
avere provocato uno
stress emotivo a seguito della pregressa
situazione, vissuta
poco prima di impugnare il coltello ed
affrontare Miconi in
Largo XXV luglio
la sera dellOttava di
santa Lucia.
Nonnari, insomma,

sarebbe stato in grado di intendere e di


volere e consapevole di quanto stesse facendo ai danni
dellallora coetaneo,
anche se, a dire del
consulente, questa
sua volont sarebbe
parzialmente influenzata da fattori esterni
che avrebbero inciso
sulla sua personalit
fino a condizionarne
il comportamento.
Ludienza di ieri
mattina si limitata, quindi, allescus-

sione del perito del


Gup. La prossima,
invece, fissata per il
10 marzo, sar interamente
dedicata alle relazioni dei
consulenti di parte:
quella dello psichiatra Michele Lo Magro, nominato dai
genitori di Miconi,
che si sono costituiti
parte civile al processo, e quella del
professore Eugenio
Aguglia, Ordinario
di Psichiatria all'Universit di Catania,

per conto della difesa dellimputato, assistita dallavvocato


Giorgio DAngelo.
Al vaglio del giudice
per le udienze preliminari c la posizione del ragazzo che
fu arrestato dai poliziotti della squadra
mobile della Questura di Siracusa a
poche ore di distanza
dallomicidio di Salvatore Miconi.
La difesa dellimputato ha ottenuto il
ricorso al rito abbreviato con il quale si
sta celebrando il processo.

no.
La sentenza stata
emessa dal giudice monocratico
del Tribunale di
Siracusa, Carmen Scapellato,
nei confronti del
solarinese Carmelo Sampieri di 30
anni, dei floridiani
Paolo Carrubba
di 31, Veronica
Sampieri di 33,
Marco Garro di
31, Danilo Zacame di 33, Antonio
Velatino di 33 e
Vincenzo Dav di
33. I sette imputati
erano stati coinvolti in unoperazione antidroga.
Gli investigatori
avevano indagato
nei loro confronti
in un periodo compreso tra il 2003 e
il 2004. In particolare, contestavano
loro la detenzione
a fini di spaccio di
hascisc ed ecstasy..

La condanna stata applicata a carico di un siracusano, arrestato a settembre scorso

Deteneva cocaina
e armi: patteggia
4 anni e 8 mesi

ra stato sorpreso dai poliziotti in


possesso di armi e
droga, che, vista la
sua incensuratezza,
poteva anche passare inosservata. Dal
suo arresto si arrivati al verdetto processuale. Ha patteggiato la condanna a
4 anni e 8 mesi di
reclusione, ottenendo anche la meno
afflittiva detenzione
agli arresti domi-

ciliari, il siracusano
Sabatino Schiavone
di 56 anni, arrestato
sul finire dellestate
scorsa dai poliziotti
della squadra mobile
di Siracusa, perch
trovato in possesso di
droga e armi. Ad applicare la condanna
stato il Gup del tribunale di Siracusa, Andrea Migneco, che ha
accolto una specifica
richiesta
avanzata
dalla difesa, avvoca-

to Junio Celesti, pur


senza il consenso del
pubblico ministero
Roberto Campisi.
Lepisodio risale al
12 settembre scorso
quando gli investigatori, che seguivano gli spostamenti
di Schiavone, hanno
fatto irruzione nella sua abitazione di
via Immordini. Qui
hanno rinvenuto e sequestrato tre pistole,
di cui due fornite dei

In foto, Sabatino Schiavone.

rispettivi caricatori
(unarma giocattolo
modificata e perfettamente funzionante,
un vecchio revolver
dellOttocento simile

a quelli in dotazione
allArma dei Carabinieri e una calibro 22
semiautomatica) e 12
confezioni termosaldate di cocaina per

un peso complessivo di 615 grammi. per il reato di


detenzione a fini di
spaccio di sostanze
stupefacenti.

societ 6

Sicilia 18 febbraio 2015, mercoled

Negli Anni
Settanta e Ottanta Siracusa
era considerata la cittadina
pi pulita del
Meridione
dItalia e vantava il reddito
documentato
pro capite pi
alto del Sud

di Concetto Alota

egli Anni Settanta


e Ottanta Siracusa
era considerata la
cittadina pi pulita e ordinata del
Meridione dItalia
e vantava il reddito documentato pro
capite pi alto del
Sud dellItalia; oggi
invece i rifiuti e il disordine sono diventati lemblema della
citt di Archimede,
dove la spazzatura
d'ogni genere e natura dispersa dappertutto, i cassonetti
sempre
stracolmi
di sacchetti di rifiuti maleodoranti, le
strade sono sporche
e sconnesse e pericolose per le auto, e
in specie per i motorini e le biciclette,
dove i nostri ragazzi
si feriscono e arrivano allospedale a
ogni ora del giorno
e della notte dopo il
classico ruzzolone a
causa dell'asfalto disconnesso o le buche
profonde, sono ogni
giorno una costante poco variabile, e
ancora, il traffico
caotico e pericoloso,
mentre larredo urbano somiglia a un
paesino del Magreb,
e alle prime piogge
lintera citt si allaga
con tanti disagi e pericoli per i cittadini.
Le amministrazioni
comunali che si sono
succeduti nel tempo non hanno messo mano all'asfalto
delle strade seriamente; anche questa
giunta si disturbata solamente per il
centralissimo corso
Gelone, con una serie di tappetini caldi dasfalto, solo in
quella la zona della
citt cosiddetta dei
vip, oltre che centrale per il passaggio
di turisti e forestieri, gente che arriva
dai paesini utenti
dellInps,
dellOspedale e tanti altri
uffici della pubblica
amministrazione in
tutta la zona di piazza Adda e dintorni.
la regola ipocrita
dellapparire e non
dellessere. Ma quella di fare alcuni dei
lavori strettamente
necessari e pulire le

In foto, il ponte
di santa Lucia. Sotto,
zona industriale.

Siracusa un tempo
gloriosa, oggi
ridotta allelemosina

strade principali della citt, una pratica


furba e antica quanto odiosa, e le circoscrizioni non hanno
in merito alcun potere, anzi si pensa di
eliminarli del tutto;
cos si rende speciosa e ufficiale la
scelta da parte del
Palazzo dei quartieri
e dei cittadini che vi
abitano in categorie
di prima, di seconda
e di terza serie. Invece occorre riqualificare l'intera citt, e
non una concessione o un favore alla
gente, ma un dovere
dell'amministrazione comunale verso i
cittadini della comunit amministrata.
Il popolo non pu

essere il destinatario
della cattiva gestione
della cosa pubblica,
dei capricci dei governanti, della politicuccia a vantaggio di
contributi a pioggia
solo verso gli interessi di gruppo o di
lobby.
Quel potere racchiuso in pochi uomini,
deve far riflettere
sui veri bisogni della gente, e non pu
apparire come se un
personaggio importante abbia chiesto
di avere asfaltata la
strada dove abita, o
illuminare la via che
lui percorre.
Si deve trattare di
una scelta generale e
non di un fatto occasionale; le tasse sono

Sicilia 7

18 febbraio 2015, mercoled

pagate da tutti i cittadini e non solo dai


vip, o come vi pare
chiamarli.
Pari doveri pari diritti. Il campo pi
delicato e complesso
quello dei Lavori
Pubblici, dove occorrono tanti soldi
per eseguire i lavori
necessari al vivere civile dell'intera
comunit, ma se ci
sono distrazioni di
fonti, ecco che il
conto non torna pi.
Le strade sporche e
con l'asfalto dissestato, con grosse e
pericolose buche, il
diserbo delle erbacce che ostacolano il
passaggio, anche nel
cuore della citt, cos
come nelle aiuole

davvero un acculturamento
pesante da sopportare, da scrollarsi di dosso, come se l'arroganza e
l'incivilt facessero parte di una
condizione di supremazia verso i
propri simili, nel dimostrare di saper fare ci che gli altri non sanno pi fare, perch diventati nel
frattempo degli esseri umani civili.
Cos la citt diventa una tomba
dincivilt indefinita

dove sono a dimora


degli alberi lungo i
marciapiedi, i cassonetti e i bidoni per i
rifiuti insufficienti,
oltre che sporchi e
maleodoranti, che
costringono la gente
a gettare nella pubblica via i sacchetti
della spazzatura, la
derattizzazione e la
disinfestazione della
citt sono un ricordo
ormai lontano, e per
tutto il resto fate voi
a piacere.
Sono le cose da fare
basilari, importanti,
per il buon governo
di una citt che si
definisce civile; pur
tuttavia occorre un
energico rimbrotto
a quei tanti cittadini
che volontariamente

e regolarmente lasciano la spazzatura


a ogni angolo delle
strade, compreso i
rifiuti ingombranti, o
le cartacce e cicche
di sigarette lungo la
pubblica via; c' poi
il vezzo tremendo
di chi sputa per terra rumorosamente,
quale
simbolismo
di spocchioso (ma
tanto cafone), ma
si tratta di un'incivilt diretta e pura,
indefinita, vecchia e
antica, quando ancora non c'erano le
discariche dei rifiuti
e la spazzatura era
mangiata dai maiali nelle porcilaie.
davvero un acculturamento pesante da
sopportare, da scrollarsi di dosso, come
se l'arroganza e l'incivilt facessero parte di una condizione
di supremazia verso
i propri simili, nel
dimostrare di saper
fare ci che gli altri
non sanno pi fare,
perch diventati nel
frattempo degli esseri umani civili. Cos
la citt diventa una
tomba
dincivilt
indefinita; Siracusa
un tempo culla di
civilt avanzata e
con alle spalle tanta gloria, profonda
cultura, e tanta storia
di battaglie e supremazie verso mezzo
mondo, oggi si ridotta allelemosina
politica, economica e sociale; appare
insicura, come una
nave senza un buon
capitano capace di
farla navigare orgogliosa e sicura nel
mare sinistro e tempestoso della corruzione e del mal vezzo politico.

Cronaca di Siracusa

ieri saltata a causa di un difetto di notifica

Omicidio La Porta
Oggi ludienza
dinanzi al Gip
E

stato rinviato a
questoggi il processo a
carico dei quattro presunti autori dellomicidio di
Nicola La Porta. La mancata traduzione in aula
del 39enne ristoratore
siracusano Osvaldo Lopes, ha costretto il Gup
del tribunale, Andrea Migneco a rinviare a questo
pomeriggio
ludienza
preliminare, nella quale
si affronta il processo a
carico dei presunti autori
dellomicidio delloperaio floridiano di 45 anni,
assassinato con sei colpi
di pistola la notte tra il 2
ed il 3 marzo dello scorso
anno, e il cadavere abban-

In foto, Nicola La Porta.

Imputati, oltre a Osvaldo Lopes, sono Giuseppe


Genesio, Leonardo Maggiore e Salvatore Mollica
donato in una campagna
a distanza di poche centinaia di metri del cimitero
di Floridia. Oltre a Lopes, imputati alla sbarra
sono lavolese Giuseppe Genesio di 27 anni,
il siracusano Leonardo
Maggiore di 30 e il floridiano Salvatore Mollica
di 41, che nel frattempo
ha iniziato a collaborare
con la Giustizia. I giudici del riesame hanno ritenuto sussistenti i gravi
indizi di reit evidenziati
nell'ordinanza di custo-

dia cautelare in carcere


firmata dallallora Gip
del Tribunale di Siracusa,
Vincenzo
Panebianco.
A ci si sono aggiunte
le dichiarazioni di Mollica che ha confermato
sostanzialmente gli esiti
delle indagini compiute
dai carabinieri con il coordinamento dei pubblici
ministeri Andrea Palmieri e Tommaso Pagano.
Per gli investigatori, sarebbe il Lopes ad avere
organizzato l'agguato, e
ad uccidere materialmen-

te La Porta, reo di volersi


defilare dal gruppo e cercare altre vie di approvvigionamento della droga. A dare una svolta alle
indagini stata la visione
dei frame delle immagini tratte dalle telecamere
della videosorveglianza,
installate in alcuni punti
nevralgici di Floridia. In
particolare, si nota l'arrivo dell'avolese Genesio
che fa ingresso nell'abitazione della vittima. I due
sullo scooter di Genesio
si dirigono verso il luogo

dell'appuntamento, dove
si trova la vettura sulla
quale vi sarebbero stati
Lopes con Maggiore e
Mollica.
Incalzato dagli investigatori, Lopes ha ammesso di essersi recato a
Floridia per risolvere una
questione con la vittima,
ma ha poi detto di essere andato la sera stessa a
Catania per partecipare a
una festa di compleanno
di un proprio dipendente.
da sparo.
Alludienza di oggi
probabile che gli imputati
chiedano di essere ammessi al rito abbreviato.
R,L,

ha gettato per terra un involucro

Presunto spacciatore
arrestato dai carabinieri

lla vista della pattuglia dei carabinieri


si disfatto di un involucro, gettandolo
per terra e poi ha tentato di scappare. La
sua corsa per finita contro un muretto
che non riuscito a scavalcare. Larresto
avvenuto la scorsa notte ad opera de i
Carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Siracusa.
Le manette sono scattate ai polsi del siracusano Alessandro Abela di 38 anni,
con precedenti anche specifici per detenzione di stupefacenti. Una pattuglia
dei militari dellArma, nel perlustrare
una delle classiche zone in cui avviene
lo spaccio di stupefacenti, stata inso-

spettita dal movimento di Abela, il quale,


vista la vettura di servizio dei Carabinieri
che si stava avvicinando, si diretto in
direzione opposta, tentando di eludere il
controllo; nella circostanza si disfaceva
di un involucro, contenente verosimilmente sostanza stupefacente, che a causa
delle cattive condizioni metereologiche e
la scarsa luce i carabinieri non sono riusciti a recuperare. Lindagato ha tentato
la fuga, inciampando rovinosamente nel
tentativo di scavalcare un muretto. Una
volta fermato, Abela ha tentato di divincolarsi spintonando i militari e minacciandoli di morte.

Pattuglia dei carabinieri.

scoperto a tentare di rubare energia elettrica

ra stato colto in flagranza dal capo condomino nel tentativo di allacciarsi al contatore di un altro inquilino per rubarne lenergia elettrica, avrebbe tentato di vendicarsi
minacciando la vittima con un fucile da
sub. Lepisodio accaduto a Priolo, dove
un agente della Polizia di Stato intervenuto per bloccare le intenzioni non certo
pacifiche di G.I. di 46 anni. Lindagato,
forse a causa delle difficolt economiche,

Punta il fucile subacqueo


al capo condomino

avrebbe tentato di allacciato abusivamente


al contatore elettrico di altri condomini del
palazzo in cui abita. Il capo del condominio, anche su segnalazione di altri inquilini,
ha affrontato luomo esortandolo a desistere dal tentativo.
Le sue rimostranze hanno spinto luomo a
reagire, impugnando un fucile da sub con il
quale voleva colpire il malcapitato. Lintervento di un poliziotto, libero dal servizio,

ha evitato che il malintenzionato si scagliasse la vittima e che il diverbio degenerasse in


rissa, bloccando lindagato e disarmandolo.
Sul posto giunta poi una pattuglia del locale commissariato di pubblica sicurezza, che
ha sequestrato il fucile subacqueo e denunciato a piede libero il 46enne per i reati di
minacce aggravate e tentato furto di energia
elettrica.
R.L.

ASTE GIUDIZIARIE 8

18 febbraio 2015, mercoled

Sicilia 18 FEBBRAIO 2015, MERCOLED

TRIBUNALE DI SIRACUSA
VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

PROSSIMA INSERZIONE:

22/02/2015
LE VENDITE GIUDIZIARIE

COME PARTECIPARE

www.astetribunale.com

BABY E ACCESSORI
CESTA Pali dai colori giallo e arancione
completa di materasso,
piumone e velo. Ottime condizioni E 150
tratt. No perditempo Tel.
347/3099540
CULLA lettino bimbo/a
E 200 Tel. 347/3099540
ABITO da sposa taglia 48, E 500 Tel.
339/8188958
CAUSA trasferimento
vendo culla in legno
massiccio, colore marrone scuro, completa di
materasso e paracolpi
E 200. Zona Canicattini
Tel. 339/1037059
CESTA porta baby + 2
sedioline in vimini per
bambini + culla in ottone
Tel. 330/795024
CULLA lettino, nuova, in
legno, ottime condizioni.
Valore commerciale E
500 vendo a E 200 Tel.
338/3580853
CULLA compresa di materasso E 250 + bagnetto
con cassetti E 150 Tel.
339/3981317
PUPAZZI di vario genere E 3 cadauno Tel.
329/0112990
SCARPE nero giardino
beije, misura 39, come
nuove Tel. 380/2503089
SEGGIOLONE nuovo, mai usato + girello per bambini Tel.
339/7634468
TRIO Inglesina, in buone condizioni. Prezzo da concordare Tel.
338/3580853
TRITTICO composto
passeggino, ovetto, carrozzina, usato solo 1
mese. Nuovissimo. Acquistato E 750 vendesi E
350 Tel. 339/3981317 n
TUNICA da 1 comunione Tel. 349/3169145
VENDESI sterilizzatore + scaldabiberon +
vestitini per neonata
femmina da 0 ai 6 mesi
Tel. 329/0112990
VENDESI seggiolone
per bambini E 50 ca-

dauno Tel. 339/1037059


VESTITINO da battezzo
per femminuccia di 5
mesi, color bianco Tel.
329/0112990
VISTITINO da cresima per bambina Tel.
330/795024
BORSETTA Guess,
bianca, nuova Tel.
349/3169145
REGALO
CERCO in regalo una
macchina. Disposta a
pagare solo il passaggio
Tel. 328/8057615
CERCO in regalo cane
taglia media, pelo corto,
max un anno di et Tel.
346/6008179
REGALO cane da guardia molto bello di nome
Sasha Tel. 329/7799015
SONO una signora che
non ha la possibilit di
poter comprare un computer. Cerco persona
ricca di cuore che me
lo possa regalare Tel.
345/2271452
VARIE
BINOCOLO da lunga
distanza marca Magellano, 15x70, metri 1000,
acquistato E 170 vendo
a E 80 Tel. 342/0033811
BUONI vacanza con
sconti fino all 80Tel. Tel.
380/2503089
GAZEBO rustico in cemento, 12 posti, con
fioriera attorno. Ottime
condizioni E 2000 tratt
Tel. 345/2366941
MATERASSINO antipiaghe con compressore
affare Tel. 347/1187171
CEDESI loculo presso
cimitero di Citt Giardino
Tel. 0931/753012
CEDESI a prezzo affare
serie di ceste natalizie da confezionare
di varie misure Tel.
340/8946865
CIAMBELLA antidecubito, pannoloni a
traverse in blocco o
singoli, vendesi Tel.
347/6549854

TRIBUNALE DI SIRACUSA

ESEC. IMM. N. 77/07 R.G.E.


Lotto Unico - Comune di Floridia (SR) Localit Villa Comunale - Via Mariano Pinnone, 140.
Propriet superficiaria su appartamento al p. 1,
int. 3. Prezzo base: Euro 36.545,17 in caso di
gara aumento minimo Euro 1.000,00. Vendita
senza incanto: 12/05/2015 ore 11.30, innanzi al
G.E. Dott. Fabio Mangano presso il Tribunale di
Siracusa, Viale Santa Panagia, 109. Deposito offerte entro le ore 12 dell'11/05/2015 in Cancelleria
EE.II. In caso di mancanza di offerte vendita con
incanto: 19/05/2015 ore 12.00 allo stesso prezzo
base e medesimo aumento. Deposito domande
entro le ore 12 del 18/05/2015. Maggiori info in
Cancelleria EE.II. e su www.tribunalesiracusa.it,
www.giustizia.catania.it, www.corteappellocatania.it e www.astegiudiziarie.it. (A115950).
MACCHINA da scrivere
Valentine, colore rosso
arancio, anno 1990,
in discrete condizioni,
solo appassionati Telefonare per informazioni
39/4302436
MATRIMONI affittasi
auto mercedes benz
cabrio 200, anno 94,
grigio met., con autista Telefonare per info
348/2419041
SCATOLO di pregiato
sigaro cubano Cohiba Telefonare per info
320/4964202
ZAINI scuola, uno Invicta azzurro e uno Seven
Fucsia E 20 cadauno Tel.
380/2503089
RELAZIONI SOCIALI
PIACENTE e intrigante
55enne, amante della
vita, allegra, solare,
cerca uomo dai 50 ai
60 anni, bella presenza, benestante, colto
e generoso. Amante
del karaoke, balli e
viaggi, per eventuale
unione vera, sincera e
duratura. Scrivere a P.A.
SR5063959T Fermo
posta Siracusa centro,
affrancare francobollo
da E 3,70
RAGAZZA 40enne, bella
presenza, simpatica,
solare, cerca uomo, alto,
dai 30 ai 45 anni, simpatico, generoso, benestante, ottima cultura, non

separati con figli, scopo


matrimonio. Si prega di
inviare foto. Scrivere a
C.I. AS4779150 Fermo
posta Siracusa centro.
Affrancare francobollo
per fermoposta da E
3,70
RAGAZZ O 4 2 e n n e
ricciolino cerca ragazza. Scrivere a C.I.
AU2233892 Fermo Posta Siracusa centro.
Affrancare francobollo
da E 3,70
SIGNORA 53enne, vedova, cerca compagno,
vedovo, benestante e
capace di darle affetto
e serenit. Scrivere a
C.I. AM9773720 Fermo
Posta Siracusa Centro.
Affrancare francobollo
da E 3,70
41ENNE cerca ragazza
anche straniera per
amicizie ed eventuale
fidanzamento, molto
socievole, dolce, sensibile, allegra. No perditempo. Scrivere a
C.I. AS4758000 Fermo
Posta Siracusa Centro
46ENNE di bellaspetto
conoscerebbe donna
et dai 40 ai 45 anni,
di bella presenza per
una seria amicizia ed
eventuale unione. Scrivere a Fermo Siracusa
centro CI AN5054014.
Affrancare francobollo
da E 3,70
50ENNE insegnante

TRIBUNALE CIVILE DI SIRACUSA

Sez. Esecuzioni Immobiliari


PROCEDURA n. 199/2009 RG Es.
LAvv. Davide ADORNO, con studio in Siracusa,
nella Via Europa 26 (davide.adorno@cert.
ordineavvocatisr.it), professionista delegato ai
sensi dellart. 591 bis c.p.c. dal G.E., giusta sue
ordinanze del 12/05/11, 15/10/13 e 18/12/14,
AVVISA che presso il proprio studio (o altra
sede da designarsi), in data 15/04/15, alle ore
13,30 e seguenti, senza incanto e con offerta
ai sensi dellart. 571 cpc, od eventualmente, in
mancanza di offerte, con incanto alle ore 13,30
del successivo 17/04/15, si vender il seguente
LOTTO UNICO: in Solarino, Via A. Moro n. 5,
casa a schiera distribuita al piano T e 1 (al
NCF al fg. 7, p.lla 1210, sub 18, cat. A/3, cl. 2,
vani 7) di mq 167 circa, con garage posto al
piano scantinato (al NCF al fg. 7, p.lla 1210,
sub 9, cat. C/6, cl. 4, mq 40). Data la presenza
di difformit planimetrica, il ripristino delle
condizioni di abitabilit prevede esborso
quantificato in perizia di . 1.500,00 per la
realizzazione di opere murarie - Prezzo base
dasta (ribassato) di . 66.191,34 aumento
minimo . 4.000,00.
Limmobile viene posto in vendita nello stato di
fatto e diritto in cui si trova, come descritto nella
perizia in atti.
Lofferta, non inferiore al prezzo base, e/o la domanda di partecipazione allincanto vanno presentate con dichiarazione in bollo ( 16,00), recante
le indicazioni del tempo e modo di pagamento,
nonch ogni informazione utile alla valutazione,
da depositarsi, entro e non oltre le ore 18:00
del giorno precedente, non festivo, alle date di
vendita o di incanto, in busta chiusa contenente
valido documento didentit e cod. fisc., nonch
due assegni circolari non trasferibili, di cui uno
pari al 10% (a titolo di cauzione) del prezzo offerto
e laltro pari al 20% per spese, intestati ad Avv.
Davide Adorno. Lofferta irrevocabile, salvo che
sia disposto lincanto e comunque qualora non
sia accolta entro 120 gg. dalla presentazione. In
caso di vendita senza incanto, qualora vi siano
pi offerte valide, si proceder a gara ex art. 573
cpc sulla base dellofferta pi alta ed il bene verr
aggiudicato a chi avr effettuato laumento pi alto.
Laggiudicatario dovr depositare il saldo del prezzo di aggiudicazione dedotta la cauzione versata,
in uno agli oneri, diritti e spese per lemissione del
decreto, entro 60 gg. dallaggiudicazione, pena
la perdita della cauzione ex art. 587 cpc. Tutte
le spese successive al decreto sono a carico
dellaggiudicatario. Ulteriori informazioni presso
il professionista delegato (339.4123394 - davide.adorno@cert.ordineavvocatisr.it) o su www.
astegiudiziarie.it ove sono pubblicati lavviso
integrale di vendita, lordinanza di vendita con le
modalit di partecipazione e la relazione tecnica
e di stima del bene.
Siracusa, l 15/02/2015
Il Professionista Delegato
Avv. Davide Adorno
simpatico e sincero, no
fumatore, cerca anima
gemella seria per convivenza e futuro matrimo-

nio. Scrivere a Patente


Auto SR2030915L Fermoposta Siracusa centro affrancare 3,70 euro.

societ

PrincipaNasce
li compiti
a Noto
del Forum
provinciale il movimento
saranno la
Insieme
rappresentanza socia- si pu fare
le e politica Si costituito a
Noto il movimennei conto Insieme si pu
fare. Nato dallimfronti delle
pegno di donne e
Istituzioni
uomini, il gruppo
aderente al moviLocali
mento, come da atto

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne


il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile
stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si
pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo
busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di
dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile
offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc
procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni
corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri
lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e
Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione.
societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli
(che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile
del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione.
fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale secuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni.
allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico
se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno
Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode.
La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito:
sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale
di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

INSERZIONI GRATUITE

Sicilia 9

In foto, un momento
dellincontro di ieri.

Forum Terzo Settore: sociale


e welfare per la provincia di Siracusa
Ieri mattina
stato presentato
il nuovo Forum
del terzo settore
della provincia
di Siracusa presso la sala degli
Stemmi del palazzo del Governo in via Roma.
Sono trentotto
le organizzazioni che ne fanno gi parte tra
organizzazioni
nazionali aderenti al Forum
nazionale e rap-

Sono trentotto le organizzazioni che ne


fanno gi parte tra organizzazioni nazionali
presentanti
di
associazioni
e
soggetti a carattere territoriale,
ma gi altre associazioni hanno chiesto di
partecipare.
Il Forum del terzo settore vuole
rilanciare la sua
presenza nel sociale e su progetti di riordino

di welfare. Lobiettivo statutario quello di


aggregare tutte
le
associazioni presenti nei
ventuno comuni
della provincia.
Principali compiti del Forum
provinciale saranno la rappresentanza sociale e politica nei

confronti delle
Istituzioni Locali (Liberi Consorzi, Comuni,
ASP), il coordinamento e il sostegno alle reti
tra le varie associazioni presenti
nei 21 comuni,
la comunicazione di valori, progetti e istanze
delle realt orga-

nizzate del Terzo Settore. Portavoce stato


nominato Francesco Di Priolo.
Il Forum sar attivo nelle prossime settimane e
inizier con una
serie di incontri
tra sindaci della provincia per
un confronto e
discutere di un
eventuale misura per fronteggiare le emergenze.

A Vittoria acciuffato un tunisino nascondeva ovuli nel retto

Ragusa: arrestato
dai carabinieri rapinatore
seriale di farmacie

ella tarda luned di ieri i Carabinieri di Ragusa hanno arrestato un cittadino italiano di 55 anni
sorpreso in flagranza da due Carabinieri in borghese e liberi dal
servizio mentre tentava di rapinare, armato di coltello, una farmacia nel centro di Ispica (RG).
Luomo stato immediatamente
bloccato e condotto presso la vicina caserma dove stato arrestato e associato alla casa circondariale di Ragusa, a disposizione
dellAutorit Giudiziaria Iblea.
Secondo indiscrezioni luomo

sarebbe lautore di diverse rapine


ad altre farmacie della zona, compiute con lo stesso modus operandi, avvenute nelle settimane scorse
a Modica, Ispica e Pozzallo.
A Vittoria i militari militari della
Compagnia hanno tratto in arresto un cittadino tunisino di circa
60 anni con precedenti specifici, i
carabinieri lo hanno sorpreso con
due ovuli, per un totale di circa
40 gr. di eroina nascosti allinterno del retto. L'uomo che proprio
a causa dei suoi precedenti specifici era tenuto sotto controllo da

tempo dai militari stato bloccato


mentre scendeva dal pullman nella piazza principale della cittadina
vittoriese, e dopo meticolosi accertamenti anche di tipo sanitario
stato trovato in possesso dello
stupefacente e quindi arrestato e
messo a disposizione dellAutorit Giudiziaria Iblea. Si indaga per
stabilire i collegamenti sempre con
un altro cittadino tunisino era stato
arrestato, tre giorni fa, dai Carabinieri di Modica con 7 ovuli di analoga sostanza celata con le stesse
modalit.

costitutivo e fini
statutari,
intende
impegnarsi su questioni di importante rilevanza sociale
senza risparmiarsi
su argomenti quali
lambiente, il turismo, la legalit e i
servizi sociali.
Un movimento culturale che guarda
con attenzione e
spirito di partecipazione alla politica,
intesa nel senso pi
alto del termine, ai
bisogni e alle esigenze di una comunit con profondi
valori che si intendono difendere e
rafforzare. Lattenzione di Insieme
si pu fare si pone
anche oltre la citt
di Noto, con particolare riferimento
alla politica regionale.
Gli aderenti al movimento non hanno
escluso limpegno
diretto a fianco degli attuali politici,
senza preconcetti
di appartenenza o
ideologia,
guardando soprattutto a
coloro che meglio
rappresentano nelle sedi istituzionali
regionali le esigenze del territorio locale. In tal senso il
gruppo ha rivolto i
suoi complimenti
allOn. Vincenzo
Vinciullo, per linfaticabile impegno
profuso e il fattivo
contributo che fornisce quotidianamente al territorio
e alla comunit. Il
gruppo si compone
di indubbie professionalit con notevole esperienza in
vari settori.

societ 10

Sicilia 18 febbraio 2015, mercoled

Allerta meteo Sicilia, scuole chiuse


a Catania, Messina e Siracusa

18 febbraio 2015, mercoled

Carnevale in provincia,
rinviate tutte
le manifestazioni

Lamministrazione comunale invita la


popolazione
alla prudenza

Continua

ancora
per l'allerta meteo
sul nostro territorio. La protezione
Civile
regionale
ha comunicato per
le successive 2436 ore su Catania
e Siracusa si prevedono precipitazioni, a prevalente
carattere di rovescio o temporale.
I fenomeni saranno accompagnati
da rovesci di forte
intensit, frequente attivit elettrica
e forti raffiche di
vento. Nella classificazione di allerta
la situazione contraddistinta con il
colore arancione
di preallarme prevedendo una criticit moderata.
Lamministrazione
comunale invita la
popolazione alla
prudenza.
Sulla base dei fenomeni previsti il

La lieta sorpresa
arrivata dal cielo

La sera 10 gen-

Sopra, la situazione
meteo dal satellite.

Dipartimento
ha
valutato per stamane una criticit
arancione per rischio idrogeologico su tutto il versante ionico e sul
versante tirrenico
nord orientale della Sicilia, su buona
parte della Calabria.
Lavviso
prevede dal mattino di

oggi, marted 17
febbraio il persistere di precipitazioni
diffuse, anche a carattere di rovescio
o temporale, su
Sicilia e Calabria,
in particolare sui
settori ionici. Dalla tarda mattinata
di oggi sono previsti, inoltre, venti
forti dai quadranti
orientali, con rin-

forzi di burrasca,
su Calabria e Sicilia con possibili
mareggiate lungo
le coste esposte.
E stata valutata per
oggi criticit arancione per rischio
idrogeologico su
tutto il versante ionico e sul versante tirrenico nord
orientale della Sicilia, su buona parte della Calabria;
criticit gialla per
rischio idrogeologico sulle restanti
parti della Sicilia
e della Calabria.
In base allallerta
meteo, sui social
rimbalzano le ipotesi pi fantasiose
di chiusura scuole
nelle due principali citt della Sicilia
orientale, Catania
e Siracusa, ma al
momento non c
alcuna ordinanza
da parte dei Sindaci.

Con

lallerta meteo nella Sicilia


orientale i sindaci dei comuni di
Floridia, Avola e Palazzolo hanno
rinviato le manifestazioni conclusive
per il Carnevale a domenica 22 la sfilata dei carri allegorici e tutte le manifestazioni previste per la giornata
di marted.
Uguale
ordinanza
anche
per
Palazzolo Acreide. Anche in questo
caso, a causa dell'allera meteo diramata dalla Protezione Civile, tutti gli
eventi previsti per la giornata odierna sono stati rimandati a data da destinarsi.
Ad Avola dopo unora di riunione
nella sala consiliare del Palazzo di
Citt stato deciso di rimandare la
festa di chiusura della 54a edizione
del Carnevale di Avola a domenica.
Alla riunione erano presenti tutti i
carristi ed i rappresentati dei gruppi
mascherati che si sono confrontati
con il sindaco avolese e lassessore
al Turismo per decidere le sorti di
questa edizione.
La scelta maturata dalle avverse
condizioni meteo e dalla disponibilit dei carristi a rinforzare e riparare
i carri che in queste due giornate di
pioggia hanno subito qualche danno.
"Dopo avere avuto dice il sindaco - la disponibilit da don Novello
a posticipare la processione di San
Corrado, e dopo una riunione con i
rappresentanti dei gruppi mascherati
e dei carristi, si convenuto sull'opportunit di posticipare i festeggiamenti di carnevale alla prossima domenica, con lo steso programma di
marted".
Rinviato anche il concerto dei Qbeta
in piazza Umberto I, alla gran parata
che regolarmente prender il via da
piazza Esedra, percorrendo il consueto viale lido per chiudere la serata
in piazza.

Sicilia 11

naio del corrente anno, durante


lesposizione
del simulacro
di Santa Lucia,
come mia abitudine, mi reco
spesso in Cattedrale per venerare la nostra
Santa patrona.
In queste occasioni mia abitudine portare la
mia fotocamera
per fotografare limmagine
splendente del
nostro Simulacro, con la fiducia di trovarne,
tra le tante fotografie realizzate, qualcunin
particolare.
Uscendo
dalla
Cattedrale,
vedo la Piazza del Duomo
quasi deserta, il
buio spezzato
principalmente:
dallilluminazione
dellalbero di Natale, posto quasi
al centro della
piazza,
dalla
chiesa di Santa
Lucia alla Badia, dal Duomo
e
dallilluminazione comunale.
Questo
gioco di luci,
crea una visione molto scenografica che,
mi spinge a realizzare alcune
fotografie, dalle
varie prospettive della grande
piazza.
Da quella sera,

trascorso
poco pi di un
mese. Oggi con
calma ho rivisto
le
fotografie,
e, guardandole
con attenzione

Lo sfondo della chiesa di Santa Lucia alla Badia,


sulla parte alta del cielo si nota una macchiolina azzurra

ho notato che
in una delle immagini, che inquadrano lalbero di Natale
con lo sfondo
della chiesa di

di qualcosa di
molto luminoso
che lasciando
una scia attraversa la terra.
Ragionando,
tra il serio e

siderazione lo
strano fenomeno, e, facendo
delle ricerche
su internet, ho
trovato
tante
immagini so-

stante la citt di
Siracusa, dalle indicazioni
datemi dal file
della fotografia, mi rivelano
che al momen-

Un evento
davvero
insolito
ha caratterizzato una serata
di gennaio,
nel cielo
sovrastante
la citt
di Siracusa

Santa
Lucia
alla Badia, sulla parte alta del
cielo si nota una
macchiolina azzurra. Un fatto
strano, pertanto ho pensato
di ingrandirla e
la mia grande
sorpresa stata
quando
quella macchia ha
preso una forma particolare,

il faceto, non
avevo
notato
che lalbero di
Natale in piazza del Duomo
avesse
sullo
sfondo una cometa vera, ho
detto tra me: eppure lEpifania
dei Magi gi
passata, la stella arrivata in
ritardo. Dopo,
ho preso in con-

miglianti, che
hanno interessato ufologi e
personaggi di
varie
inclinazioni fantasiose, in tutte le
parti del mondo.
Questevento
davvero insolito ha caratterizzato una serata
di gennaio, nel
cielo
sovra-

to dello scatto
erano le ore 19,
44, 21.
Questo
particolare evento
stato per me una
sorpresa arrivata dal cielo che
mi ha fatto dire:
volevo limmagine splendente
del simulacro
di Santa Lucia
e invece arrivato dal ciel

societ

questo astro
luminoso, cosa
sar?
L a s t r o n a u t a
italiana Samanta Cristoforetti,
ospite dalla stazione spaziale
internazionale,
durante il collegamento con il
Festival di Sanremo ha comunicato: la nostra
velocit di
ventotto mila e
500
chilometri lora, quindi circa 7 km il
secondo. Dopo
ha continuato a
dire: oggi stata una giornata
abbastanza frenetica, quindi
non ho ancora
avuto il tempo
per andare a verificare dove ci
troviamo, posso
dirvi che sorvoliamo lItalia,
durante i nostri
passaggi, quattro o cinque
volte e la nostra
astronave e visibili a occhio
nudo.
Qualcuno magari si azzarder a dire che
era: un Ufo o un
meteorite,
un
oggetto volante nel cielo di
Siracusa, forse
era
Samantha
Cristoforetti a
bordo
dellastronave che la
ospita? Di certo
un oggetto che
non so identificare. E per gli
esperti? A loro
lardua spiegazione!
Quale
chiarimento ci
daranno?
Siracusa 16 febbraio 2015
Benito Aprile

attualit 12

Sicilia 18 febbraio 2015, mercoled

18 febbraio 2015, mercoled

LOSSERVATORIO

La mala gestione della sanit sulla pelle della gente

Si aggrava la situazione
dellospedale Umberto I

Mancheranno altri 500 dipendenti sui circa tremila in organico

di Salvatore Maiorca

Si aggrava, anzich

migliorare, la situazione dellospedale


Umberto I, al quale
verranno a mancare
altri 500 dipendenti
sui circa tremila in
organico: trasferiti altrove; ma nessuno sa
dove; magari l dove
non c nulla da fare e
si lascia lufficio per
andare a far la spesa
o andare in piscina.
Ma c di pi: tanti
giovani infermieri
sono stati assunti a
tempo determinato; a
fine anno perderanno
il posto di lavoro; e
lospedale perder
tanti infermieri, gi
formati ed esperienti
ma demotivati. E poi?
E poi sar accontentato qualcun altro, magari per un
altranno. E avanti
cos (o indietro!) fra
sprechi e inefficienze

Saranno trasferiti altrove; ma nessuno sa dove;


magari l dove non c nulla da fare e si lascia
lufficio per andare a far la spesa o in piscina
e disagi. E il solito
discorso: in questa
provincia (come, del

resto, in tutta la Sicilia) il problema non


la malasanit bens

la mala gestione della


sanit. E rimane sempre un sogno il nuovo

economia Il ministro Lupi dice basta polemiche, ma conferma i tagli

Siamo rimasti praticamente senza ferrovia.


Nel silenzio, nella indifferenza, nellassenza della politica e del
sindacato. Ora della
indifferenza e dellassenza della politica sapevamo gi. Ma il sindacato dov? Anzi: un
sindacato c ancora in
questa provincia?
E il ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi,
si permette pure di arrabbiarsi e sentenziare: Basta polemiche.
Miglioriamo i collegamenti. Col beneplacito del quotidiano catanese La Sicilia. Cosa,
daltra parte, scontata
per il fatto che glinterventi previsti dalle
Ferrovie in Sicilia riguardano il triangolo
magico Palermo-Messina-Catania. Il resto

Addio a traghetti e ferrovia


assenti politica e sindacato

Glinvestimenti limitati al triangolo


Palermo-Messina-Catania

ospedale. Bloccato
dalla malapolitica
siracusana.
Intanto il pronto
soccorso scoppia.
E scoppiano anche
tanti altri reparti,
non meno delicati
del pronto soccorso.
Glinfermieri sono
pochi. E sono pure,
comprensibilmente,
nervosi, di malanimo.
Comprensibilmente
per la loro situazione.
Ma a tutto danno dei
poveri ricoverati. I
quali, dal loro letto
di dolore, suonano
il campanello per
un bisogno che non
pu trovare risposta:
glinfermieri sono
impegnati, non possono accorrere; e se la
chiamata fosse dovuta ad una emergenza?
Anche lemergenza
pu attendere. Come
il paradiso di quel
film di una cinquantina danni fa.
del territorio e della
popolazione siciliani
soltanto un optional.
Ma per tutti rimane la
questione della soppressione dei traghetti
sullo Stretto dal prossimo luglio.
Non quindi tollerabile il silenzio del presidente della Regione.
Ma a Crocetta importa
poco della Sicilia e dei
siciliani. A lui importano soltanto le prebende
che gli derivano dalla
sua poltrona doro.
Soprattutto intollerabile il silenzio dei
parlamentari siracusani, sia regionali che
nazionali. Ma anche a
loro importano soltanto poltrone e prebende. Sempre della serie
del grande Trilussa:
Collideali forti e
garantiti: mille lire al
mese e viaggi gratuiti.
Non stupisce il com-

Sicilia 13

Tanti giovani infermieri, assunti a tempo determinato, a fine anno perderanno il posto di lavoro; e
lospedale perder tanti infermieri, gi formati ed
esperienti ma demotivati. E poi? E poi sar
accontentato qualcun altro. E cos via
Il paradiso pu attendere (Heaven Can
Wait), come i meno
giovani ricorderanno,
un film di Warren
Beatty e Buck Henry
del 1978. Racconta la
storia di un giocatore
di football americano
al quale langelo custode, per errore, ha
staccato lanima anzitempo. E il portiere
del paradiso rimanda

il malcapitato sulla
terra attraverso varie
vicissitudini.
Ecco, in quel caso,
magari sorridente e
allegorico, il paradiso poteva attendere.
Nel caso dellospedale Umberto I i
malati non possono
attendere. Ne va di
tante sofferenze. Ne
va della vita. Sullo
sfondo rimangono le

A sinistra e sopra, l'ospedale Umberto I, in alto a destra il nosocomio Rizza.

portamento
dellon.
Vinciullo: il ministro
Lupi il suo capo
corrente; e quindi lui
(Vinciullo) deve fare
come i carabinieri: usi
a obbedir tacendo.
Ma quelli lo fanno per
unalta causa. Lui perch?
E soprattutto dove sono
tutti gli altri? cosa fanno? E il sindacato? Esiste ancora un sindacato
in questa provincia?
Lultima uscita di
Vinciullo addirittura
di giubilo perch, come
lui riferisce, da una riunione al ministero delle
Infrastrutture emerso
che di notte non si dovr scendere dal treno.
Di giorno invece RFI e
Trenitalia non mollano: i treni si fermano a
Messina e a Villa San
Giovanni. Per, dice
Vinciullo, i vertici di
RFI e Trenitalia hanno

assicurato che la distanza fra il treno e il


traghetto sar solo di
150 metri a Messina, e
di 40 metri a Villa San
Giovanni. E vi saranno strumenti che agevoleranno il percorso
dei viaggiatori: scale
mobili, tapis roulant e
gallerie per proteggere
i passeggeri dalle intemperie. Allegria! Diceva Mike Bongiorno.
Domandina: ma queste meraviglie (scale
mobili, tapis roulant e
gallerie) quando ci saranno? Intanto dal primo luglio si va a piedi
e allo scoperto, armi e
bagagli in mano.
Nel merito centra il
problema, ancora una
volta, la professoressa
Liliana Gissara di Italia
nostra. La lettera del
ministro Lupi pubblicata da La Sicilia afferma la Gissara - nella

della vaccinazione,
della veterinaria, e
via discorrendo: tutte
materie serie (per
carit!) ma che nulla hanno a che fare
con la gestione di un
ospedale; con i problemi di un personale
(quello dellUmberto
I) sotto organico e
sotto stress confusi
con gli agi di certi
dipendenti dellAsp
beccati dalla Guardia
di finanza a far la spesa dopo aver timbrato
un po di cartellini:
un dipendente (molto
indipendente per la
verit) timbrava per
s e per gli altri.

Tornano in mente le
aspre critiche di don
Luigi Sturzo allo
statalismo. Che qui
diventa regionalismo: sprechi, inefficienze, male gestioni,
tutto si consuma nel
distorto alveo di una
Regione che la madre di tutti gli sprechi
e di tutte le inefficienze: unAssemblea
regionale di 90 deputati, con trattamento
equiparato a quello
dei senatori (mentre
le altre Regioni hanno
soltanto dei consigli
regionali, pi o meno
analoghi a quelli provinciali e comunali);

ventimila dipendenti
(pi 56mila precari)
per 5 milioni e mezzo
di abitanti con servizi
zero, a fronte degli
ottomila dipendenti
(senza precari) per
otto milioni di abitanti
con servizi al top della
Regione Lombardia;
un esercito di 28 mila
forestali senza foreste
(in Piemonte, dove
invece le foreste ci
sono, i forestali sono
appena 406; nel solo
Comune di Solarino,
nove mila abitanti,
senza lombra di una
foresta, i forestali
sono ben 437: come
dire che un abitante
ogni 20 impegnato
nella tutela dei boschi.
Questi ed altri sono
i casi mala politica
regionale, nella quale ben sinserisce la
mala gestione della
sanit di questa provincia che sta affossando lospedale
Umberto I. E abbiamo pure un serafico
presidente dellAsp e
un isterico presidente
della Regione i quali,
con facce di bronzo e
senza argomenti, vanno a farsi sbeffeggiare
allArena di Giletti.
E listerico Crocetta
ha il coraggio (o la
sfrontatezza) di indispettirsi per le pur
giuste critiche.

re dell'orario estivo, ai
viaggiatori da e per la
Sicilia. Vale a dire: raggiungere a piedi approdi e stazioni, salire e
scendere ripetutamente
da treni e navi, anziani
e bambini, armi e bagagli, sole o pioggia.
Sono certa conclu-

de la professoressa
Gissara - che alla fine
dell'esperimento essi
supplicheranno
San
Francesco di Paola per
poter attraversare lo
Stretto sul suo miracoloso mantello.
Fin qui la professoressa Gissara. A maggior
chiarimento va aggiunto che le modalit prospettate dal ministro,
per salire e scendere da
treni e navi, potrebbero risultare accettabili
qualora fossero prima
realizzate le infrastrutture che lui stesso definisce ancora allo stato
di progetto (ma in realt non c nemmeno
il progetto): treni fermi
in banchina (e non in
stazione), servizio di
trasporto bagagli con
modalit da viaggio
in aereo, cio con ritiro nella stazione di
partenza e riconsegna

in quella di arrivo, tapis roulant in tunnel a


vetri da treno a nave
come tra laeroporto e
la stazione ferroviaria
di Fiumicino.
Per tutto questo
ancora di l da venire: non nemmeno in
progetto. Che ci sia
un progetto lo afferma
mentendo il ministro.
Ma tutto questo soltanto ipotizzato. E non
da ora, ma fin dal 2008.
Tuttavia i politici, si sa,
sono abituati a tacere
e mentire. E cos, in
un classico gioco delle parti, Lupi mente e
Vinciullo tace. Come
tutti gli altri: politici e
sindacalisti; usi a obbedir tacendo; e soprattutto, sempre come
dice Trilussa, Collideali forti e garantiti:
mille lire al mese e
viaggi gratuiti.
s. m.

responsabilit della
politica siracusana:
responsabile innanzitutto di questa mala
gestione della sanit;
ma responsabile anche di avere rifiutato
la proposta dellimpresa Pizzarotti per la
costruzione del nuovo ospedale in regime
di project financing.
La Pizzarotti aveva
lanciato la sua pro-

forma ha tutta l'aria


di volere stemperare
le lievitanti tensioni
suscitate dalle notizie
dei prossimi tagli ai
treni per il Continente. Nella sostanza, invece, non conferma il
permanere, cos com'
oggi, del servizio (perch servizio , non
pratica commerciale):
con le stesse modalit,
senza trasbordi. Parla
invece di un progetto
(di l da venire, ndr.)
mentre i tagli stanno
gi nell'orario estivo.
Il ministro racconta
di treni che giungerebbero in banchina,
tapis roulant ed altro
che, si dica come si
vuole, si riduce sempre ad un sali e scendi
da treni e navi, armi e
bagagli, di qua e di l
dello Stretto. Ebbene,
invito il ministro Lupi
e Trenitalia (magari

posta nel corso dei


lavori per la costruzione dellautostrada
Siracusa-Catania, tra
il marzo del 2005 e il
9 dicembre del 2009.
Ai politici che sostenevano la proposta Pizzarotti si
opposero i sostenitori
della cosiddetta sanit pubblica. Eccola
questa nostra sanit
pubblica: un ospedale (lUmberto I)
intruppato nel marasma dellAsp: con
i problemi di una
gestione ospedaliera
confusi tra quelli
della derattizzazione,
della disinfestazione,

nella persona dell'amministratore delegato)


a provare di persona,
senza portaborse (questa volta nel senso materiale), auto blu, aiutanti vari, quello che
ministero e Trenitalia
stanno per "imporre",
con l'entrata in vigo-

attualit

SOCIETA' 14

18 febbraio 2015, mercoled

Sicilia 18 FEBBRAIO 2015, MERCOLED

inutile dicono, scoraggiate e


disamorate, le volontarie del presidio
antiviolenza di Noto
qui lo sportello non
batte un chiodo: mancano i presupposti.
Stentiamo a crederci.
Un servizio di utilit
sociale a costo zero e
il Comune che non lo
vuole?
Eppure era il lontano giugno del 2008
quando lallora sindaco Corrado Valvo
(nella foto) stipulava
il protocollo di intesa con lallora centro antiviolenza Le
Nereidi (oggi Rete
Centri Antiviolenza
di Raffaella Mauceri) assegnandogli
contestualmente,
per la gestione dello
sportello antiviolenza netino cui Valvo
credeva moltissimo,
una bella sede facente parte del demanio
comunale. Una sede
che insisteva su via
Aurispa e la cui porta
d sulla strada, dunque
assolutamente
incongrua, inadeguata, inidonea e infelice
giacch esposta agli
ingressi indesiderati e
molesti, di scapestrati
grandi, medi e piccoli
e dove, nel corso di
tre lunghi anni non fu
possibile accogliere
nessunissima donna
maltrattata. Non che
non ce ne siano, figuriamoci, ma il copione era sempre quello:
Pronto parlo con Le
Nereidi?
- Si Signora, dica
pure.
Aiutatemi, mio marito mi massacra, ci fa
mancare il pane, non
vuole lavorare
- Da dove chiama, signora?
Da Noto, Voi dove
siete?
- Lei ha telefonato
al nostro centralino
provinciale e le stiamo rispondendo da
Siracusa. Ma guardi che abbiamo uno
sportello anche nella
sua citt, e quindi non
occorre che venga
qui
Ma lei dice lo sportello del Comune?
No, non ci vado l, la
porta sulla strada e
mi vedono tuttiNo,
no, preferisco venire
a Siracusa.

Una sede che


insisteva su
via Aurispa
e la cui porta
d sulla strada, dunque
assolutamente
incongrua,
inadeguata,
inidonea
e infelice
In foto, Corrado Valvo
e Raffaella Mauceri

Sportello antiviolenza?
Noto non ne ha bisogno
Come darle torto? Le
donne non ci volevano andare allora e
non vogliono andarci
nemmeno adesso. E
per la verit non volevano andarci neanche le volontarie, due
docenti e tre avvocate, di allora n ci vogliono andare quelle
di adesso perch
La mafia locale
spiegano - ha deciso
che delle donne maltrattate non dobbiamo occuparcene noi
perch c gi chi ci
pensa. Ha deciso
che noi siamo delle
inesperte incompetenti che non sanno
neanche distinguere
una donna maltrattata da una donna che
non lo . Mentre invece loro che le
conoscono
molto
bene una per una,
sanno perfettamente
chi le maltratta a torto e chi le picchia a
ragione..
- Le picchia a ragiooooone?? Cio??
Beh le donne che
non obbediscono ai
mariti, le botte se le
devono prendere e
zitte e mosca, perch
qui lautorit maritale al di sopra della
legge.e finch il
Comune non si decider a darci una sede
protetta, dove possiamo accoglierle senza

correre il rischio noi


e lei di essere malmenate, lo sportello di
Noto rester un simulacro vuoto.
Un servizio indesiderato, dunque, non
solo dalla mafia locale ma anche da
unistituzione che si
adegua, che non se
ne fa un problema,
che soprassiede, che
si accontentata degli annunci ufficiali,
della farsa dellinaugurazione e delle dichiarazioni, ma che
poi, di fatto, non fa
nulla. Neppure un volantino, un manifesto,
un comunicato stampa. Perch? Forse per
non mettere in crisi
lassetto socio-culturale-antropologico co
imprevedibili e inconoscibili conseguenze
E le netine continuano a venire a Siracusa
con grande dispendio

di tempo, di energie
e soprattutto della
volont, della professionalit,
della
formazione delle volontarie localitutto
bruciato, tutto perduto.
Quello sportello in
quella sede, ci vada
pure a gestirselo chi
ha tempo da perdere
dicono indignate e
deluse - Noi ne abbiamo perso anche
troppo: sei anni e
mezzo!
Sono ben 243 gli episodi di violenza di
genere avvenuti nella
nostra bella provincia
talibana, ma attenzione parliamo solo
di quelli "emersi"
cio della punta di un
iceberg. E in quanto a femminicidi: a
Siracusa il disonore
della maglia nera.
Guardate voi stessi.
Ed ecco le agghiaccianti informazioni

diffuse dallAnsa
Uno studente su 5
ha alzato le mani nei
confronti della propria ragazza. Il dato,
allarmante,
arriva
proprio nella Giornata contro la violenza sulle donne da un
sondaggio promosso
dal portale Skuola.
net. A scuola sembra
che questa tematica venga affrontata
ancora troppo poco.
Infatti, il 45% dei ragazzi racconta di non
aver mai toccato l'argomento fra i banchi
di scuola, n con i
coetanei n con i suoi
insegnanti. E ancora
pi preoccupante la
visione romantica
che le ragazze hanno dell'uomo violento: 1 studentessa su
2 afferma di essere
disposta a perdonare
uno schiaffo del suo
ragazzo. Il Ministero
della Pubblica Istruzione sta facendo girare nelle scuole una
circolare che le invita ad attivare corsi
di sensibilizzazione
contro la violenza
sulle donne. Tuttavia,
nonostante il numero

allarmante di femminicidi, quasi la met


degli studenti, circa il
45%, non ha mai affrontato l'argomento
dentro le mura scolastiche. La violenza
di genere non sembra
essere un problema
cos grande, specie
per i ragazzi, tanto
che il 20% confessa
tranquillamente
di
aver tirato un ceffone
alla propria fidanzata almeno una volta.
E non tutti si sono
pentiti del gesto: a
chiedere scusa immediatamente solo il
60% dei maneschi.A
preoccupare ancora
di pi che 1 studente su 3 racconta a
Skuola.net di essere
a conoscenza di episodi di violenza sulle ragazze, e il 20%
nemmeno si scandalizza troppo. Il 35%
di loro giustifica il
gesto con il classico e
scontato "se l'era proprio cercata", mentre
il restante 65% dice
tranquillamente che
uno schiaffo ogni
tanto alla propria fidanzata "ci sta".
Stando al sondaggio,
la met delle ragazze interrogate dice
tranquillamente che
perdonerebbe immediatamente un fidanzato un po troppo
manesco, anche se
l'80% di loro risponde che starebbe comunque pi attenta ai
suoi comportamenti
futuri. Senza contare che le scenate di
gelosia, anche quelle
eccessive, sono viste
dalle ragazze come
un gesto romantico tanto che il 16%
delle
studentesse
ne lusingato. E lo
stalking? Ma quale
violenza, per il 16%
delle intervistate
solo il comportamento di un ragazzo che
ancora "cotto" di
loro. La verit che
i ragazzi non hanno
ancora ben chiaro il
significato del termine "stalking". Infatti
il 15% non sicuro
se catalogarlo come
violenza vera e propria, anzi per qualcuno (circa il 6%) non
lo affatto. Un errore sul quale la scuola
dovrebbe intervenire.
Guenda Giusto

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Dopo il deludente pari interno col Viagrande

Siracusa, vietato scoraggiarsi


parola dordine reagire subito

Piangersi addosso non serve perch la squadra ha i mezzi


per riprendere il cammino verso la promozione anche pi
speditatamente di prima. A cominciare da Taormina

ella nostra citt fra scoramento ed entusiasmo


sfrenato non ci
sono vie di mezzo. A tutti i livelli
e non solo nel calcio. Non poteva
dunque mancare
la tentazione di
piangersi addosso
dopo la frenata interna di domenica
scorsa col Viagrande. Un pessimismo
palpabile, sottolineato
dai fischi alla fine
dellincontro
e
dilagato nei punti di ritrovo del
tifo aretuseo con
apprezzamenti
critici
tuttaltro
che positivi per
come la squadra
stata messa in
campo sia col Milazzo che contro

gli etnei. Apprezzamenti che non


investono solo la
responsabilit del
tecnico ma anche
quella del preparatore atletico
perch la squadra
si dimostrata
molle, lenta ed
impacciata.
In
poche parole incapace di accelerare il ritmo e di
finalizzare le poche azioni degne
di questo nome
che pure era riuscita a costruirsi.
E anche nellipotesi che questi apprezzamenti fossero appropriati e
avessero colto nel
segno di un probabile calo di tensione psicologico
prima che fisico,
non si dimostra-

no generosi nei
confronti di una
squadra e di un
tecnico che, tutto
sommato, stanno
conducendo
un
buon campionato. Un campionato in cui bisogna
tener conto della
presenza di altre
squadre,
qualcuna delle quali
capace di supplire alle carenze
di organico con
indovinati accorgimenti tattici. Il
resto lo fa lentusiasmo proprio
dei piccoli centri
ove anche realt
calcistiche minori trovano modo
di affermarsi. Di
tutto questo bisogna tener conto
quando si giudica
una squadra e una

societ che ce la
stanno mettendo
tutta per risalire
la corrente e tornare nel calcio
che conta. Ora c
da difendere nelle
sette partire che
restano il tesoretto di due punti
che, se mantenuto inalterato fino
allultima giornata pu ancora garantire lagognata
promozione. Ed
da questo piccolo vantaggio che
bisogna ripartire
per resistere al
primo posto fino

alla fine, facendo


bene attenzione a
non compiere altri passi falsi che
potrebbero pregiudicare quanto
di buono stato
fatto. Una ripartenza, questa volta costante e decisiva, che deve
vedere tutti uniti e
che non pu cullarsi pi solo sulla
conta dei risultati
utili consecutivi
che nel testa a testa con altre squadre pu anche
non servire. La
lezione che viene

dalla doppia frenata col Milazzo


e col Viagrande
proprio quella
che ormai servono solo vittorie e
che per ottenerle
le partite bisogna
prepararle
con
cura, nella speranza che dallinfermeria arrivino
nel frattempo le
buone notizie che
Anastasi si aspetta per ricominciare la corsa a partire dalla prossima
non facile trasferta.
Armando Galea

Ad Avola al via il 5 Torneo Baskin memorial Davide Caligiore Trofeo Carnevale di Gallipoli 4 Posto
Pantanelli squadra rivelazione
con un testimonial d'eccezione, Alessandro Agosta
Nel tensostatico di Avola il andato in sce-

na il 5^ Torneo Baskin Sicilia, memorial


Davide Caligiore. Organizzato dalla Uisp di
Noto, presieduta da Giuseppe Battaglia, il
pomeriggio di festa sportiva ha visto in gara
ben tre squadre: Superabili di Avola, lAvis Avola e la stessa Uisp Noto. Vera battaglia sportiva anche perch la squadra che risulter vincitrice da qui alla fine del torneo,
che vedr altre tappe ( 22 e 29 marzo, 19
aprile, 12 e 24 maggio), parteciper alla fase
nazionale in programma a Rho. E non c
solo questa particolarit nelledizione 2015,
un memorial che vede un aumento sostanziale di atleti, un incremento di attenzione
da parte del territorio e sopratutto il grande
veicolo dello sport per abbattere le distanze
e le difficolt dintegrazione. Baskin, basket
integrato dove in campo ci sono normodotati e diversamente abili, cestisti mediamente esperti ed assoluti principianti, ma tutti
insieme dentro un rettangolo di gioco per
dare, ognuno come pu, il proprio contributo per vincere.Ieri pomeriggio era presente
lAssociazione dei diabetici di Siracusa,
con cui si vuol iniziare un percorso insie-

Quarta posto per la


In foto, il testimonial dell'Aretusa Agosta
me e poi cera Alessandro Agosta, giocatore del Siracusa, squadra neo promossa in C
nazionale, che sta diventando il testimonial
del Baskin in Sicilia, e che si spera possa
essere esempio con molti proseliti, da qui in
futuro. Prossimo appuntamento, come detto,
il 22 marzo ed ottima notizia quella che
dopo il significativo radicamento di questa disciplina in Sicilia orientale, anche in
quella occidentale, precisamente a Palermo,
inizieranno a breve allenamenti di Baskin in
una scuola media.

Pantanelli di mister Aloschi che ha perso la finale per il terzo posto


contro la formazione del Milan allenata da
Bertuzzo. Un quarto posto che va ogni aspettativa per i siracusane premiate come squadra
rivelazione del torneo. A vincere il trofeo
stata L'Inter che ha trionfato in finale contro la Juve ed ottenendo di fatto il suo quinto
successo, con il pesante punteggio di 6-1. Per
il match della Pantanelli, disputato allo Stadio
Comunale A. Bianco di Gallipoli i giovanissimi Regionali 2002 del Milan si sono imposti con il risultato di 3-0, aggiudicandosi
cos il terzo posto andando a segno con marcatori Capone, Luscietti e Pio Loco.

S.C.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 18 febbraio 2015, mercoled

Baio: Con
il tempo siamo
riusciti a creare
un gruppo capace
di mettere paura
anche alle squadre pi
blasonate
In foto, la difesa
della 7 Scogli contro
Civitavecchia

Pallanuoto, al giro di boa primi bilanci


per la 7 Scogli di mister Aldo Baio
E

giunta l'ora
di un primo bilancio.
Con lultima sfida casalinga al
Paolo Caldarella contro la N.C.
Civitavecchia
calato il sipario
sul girone d'andata del campionato
di pallanuoto di
serie A2 girone
Sud, ed in casa 7
Scogli tempo di
analisi.
Undici gare giocate, settima posizione in classifica
con 15 punti e con
soli quattro punti di ritardo dalla
zona play off. Un
ottimo risultato,
se si pensa che la
7 Scogli partita
come matricola
di questo campionato , e che per
lunghi tratti ha
recitato il ruolo di
squadra terribile.
Il nostro obiettivo
stagionale quella della salvezza,ha
commentato
mister Aldo Baiopossibilmente con
qualche giornata
danticipo.
Sono complessivamente
soddisfatto di come la
squadra ha chiuso questo girone
dandata. Con una
rosa composta per

qualche gare in
cui avremmo potuto giocare meglio se avessimo
avuto i nervi pi
saldi, come contro
lOrtigia e la Telimar, ma siamo
anche consapevoli che in un campionato equilibrato come il nostro,
qualche
partita
sotto tono ci pu
stare. Limportante reagire subito come abbiamo

fatto noi. Nel girone di ritorno mi


aspetto dai miei
ragazzi qualcosa
in pi che ci permetta di arrivare
quanto prima al
nostro
obbiettivo, la salvezza.
Da ieri fino al
24 febbraio,sono
ospiti della 7 Scogli i Finlandesi
Undere 15 e 17
della Cetus Waterpolo,
venuti
nella nostra citt
per qualche seduta dallenamento
con i biancoblu.
Anthony M. Bianca

rato ma quel che


peggio, dopo la buona gara della scorsa
settimana, constatare che questa sera
siamo nuovamente
scesi in campo sen-

za motivazioni. Non
assolvo nessuna,
conclude abbiamo
fornito una prestazione imbarazzante
che non ha giustificazioni.

Ospiti della 7 Scoglio da ieri fino al prossimo 24 febbraio


i Finlandesi della Cetus Waterpolo under 15 e 17
80% di nuovi giocatori,
abbiamo
avuto un inizio
di campionato in
salita, perdendo
due scontri diretti importanti per
la salvezza, contro la R.N. Nuoto
Salerno e la President Bologna.
Con il passare del
tempo, gara dopo
gara con grande
determinazione
ed un
costante
lavoro, siamo ri-

uscita a
creare
la giusta alchimia agonistica ed
unottima intesa
tra i ragazzi che
ci ha permesso di
essere pi competitivi, creando
un gruppo capace
di mettere in difficolt le squadre
pi blasonate di
questo girone senza sfigurare.
Sicuramente abbiamo
steccato
clamorosamente

Calcio a 5 A1/F, derby


amaro per le Formiche

Il derby ibleo va
nuovamente al Vittoria calcetto che,
nella 7 giornata di
ritorno del girone
C di serie A di Calcio a 5 Femminile,
batte Le Formiche
3-1. Oltre alloccasione mancata
per i tre punti persi,
dispiace constatare
che la squadra non
ha risposto come
doveva, commenta a fine gara la
presidente Rita Basile. Il lavoro del
nostro staff tecnico

non assolutamente in discussione,


conclude siamo
pienamente in linea con le decisioni
adottate da mister
La Bianca, non posso dire lo stesso del
rendimento dellintera squadra non
allaltezza rispetto
a quanto messo in
campo in altre gare.
Dello stesso tenore
le dichiarazioni del
tecnico aretuseo La
Bianca. Non abbiamo solo perso i tre
punti, ha dichia-

Calcio, Palazzolo
carico per
la sfida contro
la capolista
Leonzio

a
concentrazione
resta
alta,
in
casa
Palazzolo, dopo
il quinto risultato
utile consecutivo
che ha consentito ai gialloverdi
di rifarsi sotto
prepotentemente portandosi al
quinto posto in
classifica e riagganciando la
zona play-off.
Il successo per
3 a 1 di sabato
con lo Sporting
Battiati rappresenta dunque un
altro piccolo passo avanti ed una
bella
iniezione
di fiducia anche
se la testa della
squadra gi rivolta alla supersfida della nona
giornata di ritorno che, domenica
prossima, vedr
la formazione di
Massimo Attardo impegnata, in
trasferta, con la
capolista Leonzio.
Potrebbe essere
proprio
quello
con i bianconeri (che nelle altre tre sfide di
questanno, tra
campionato
e
Coppa Italia, col
Palazzolo hanno
sempre pareggiato) il match della
definitiva svolta
per un finale di
stagione che si
preannuncia davvero infuocato.
A crederci pi di
ogni altro, nonostante le assenze
e gli infortuni che
hanno falciadiato
la squadra nelle
ultime settimane,
il patron Graziano Cutrufo.