Sei sulla pagina 1di 7

Emittente TV

VIDEO
Canale 286

Canale 678

Quotidiano della Provincia di Siracusa

Sicilia

66

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
gioved 19 gennaio 2017 Anno XXx N. 15 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit locale: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Lattivit della Polizia di Stato nel 2016 in provincia di Siracusa Lo afferma il commissario Pinelli

Questura di Siracusa, in calo


il numero dei reati in provincia
Impegnati a diffondere la cultura della legalit nel territorio
C
on linizio del nuovo anno
ricorre lappuntamento ormai

vermexio

Seduta dedicata
alla gestione del
servizio idrico

consuetudinario della Questura di Siracusa di condividere


con gli organi di informazione
e con le associazioni che nel
territorio sono impegnate a diffondere la cultura della legalit
e del rispetto delle persone pi
deboli alcuni spunti di riflessione, concernenti il consuntivo
dellattivit svolta dalla Polizia
di Stato nel 2016 in questa
provincia. La presentazione
del rendiconto anche questa
volta sar arricchita dalla
presenza di alcuni esponenti
della societ civile.

l gruppo Siracusa democratica-Centristi per l'Italia


si arricchisce di altri due
componenti. Sono i consiglieri comunali Antonino
Trimarchi (ieri assente) e
Loredana Spuria. La consigliera ha letto in aula una
dichiarazione
congiunta
con la quale confermavano
il sostegno all'Amministrazione in carica ma al fianco dell'assessore Gianluca
Scrofani e al gruppo SdCentristi per l'Italia ai quali
attribuiamo un ruolo strategico al servizio del bene
pubblico e deella collettivit. Per il resto, la seduta
stata quasi interamente
dedicata alla gestione del
servizio idrico (affidato alla
Siam e in proroga fino al
31 marzo), per poi essere
sciolta in quanto era venuto
meno il numero legale.
A pagina dodici

In foto, il Questore di Siracusa, Mario Caggegi.

politica

Alle pagine due e tre

dei consiglieri
Loredana Spuria e Antonino
Trimarchi nel nostro gruppo,
rappresenta un momento.

Proseguono i servizi posti


in essere dai Carabinieri
della Compagnia di Noto finalizzati alla prevenzione.

A pagina dodici

A pagina cinque

politica

Amministrative,
il Pd inizia una
campagna ascolto

N
el 2017 il Partito Democratico dovr affrontare sfide

Sopra, Il commissario straordinario Pier Francesco Pinelli.

tanto entusiasmanti quanto


complicate, quanto afferma
Alessio Lo Giudice, segretario provinciale PD Siracusa.
Questanno i cittadini verranno infatti chiamati.

l commissario straordinario Pier Francesco Pinelli interviene sulle polemiche sollevate in questi giorni dalla politica
siracusana. In merito al mandato affidato dal ministero dei
Beni culturali e alle modifiche allo Statuto della Fondazione
Inda ritengo utile, in questa fase, fare alcune precisazioni.

A pagina cinque

A pagina quattro

Caso Scieri, amara verit:


Indagini inquinate

cronaca

Impallomeni:
Controlli antidroga
Riconoscimento
dei Carabinieri
dellattivit politica Un arresto
Lingresso

Lo statuto Inda ridurr


il rischio di paralisi
dellattivit del Cda

quasi diciotto anni dal


tragico omicidio di Emanuele Scieri, lavvocato
siracusano in servizio di
leva nei Par e ritrovato
cadavere all interno della Caserma Gamerra di
Pisa il 16 agosto 1999,
emergono dei risvolti.
Sopra, Sergio Arangio.

A pagina cinque

Speciale 6
C
on linizio del nuovo anno
ricorre lappuntamento ormai

consuetudinario della Questura di Siracusa di condividere


con gli organi di informazione
e con le associazioni che
nel territorio sono impegnate
a diffondere la cultura della
legalit e del rispetto delle
persone pi deboli alcuni spunti
di riflessione, concernenti il
consuntivo dellattivit svolta
dalla Polizia di Stato nel 2016
in questa provincia.
La presentazione del rendiconto anche questa volta sar
arricchita dalla presenza di
alcuni esponenti della societ
civile che hanno coadiuvato
lazione degli operatori della
polizia, fornendo un prezioso contributo negli specifici
settori di appartenenza ed in
particolare:
1)Delegazione di Associazioni provinciali antiracket
ed antimafia Libera.
Ha svolto unazione particolarmente incisiva nella promozione della cultura della legalit
dei propri iscritti, esortandoli
a denunciare gli episodi in
cui fossero stati vittime degli
odiosi fenomeni dellusura
od estorsione, collaborando
pienamente e senza reticenze
con gli inquirenti. 2)Ufficio
scolastico territoriale di
Siracusa.
Particolarmente attento a
sostenere lazione di questo
Ufficio per la Comunicazione
nella programmazione degli
incontri con tutte le scuole
esistenti nella provincia di
ogni ordine e grado per lo
sviluppo delleducazione alla
legalit intesa quale materia
di insegnamento fondante del
concetto di cittadinanza. In
tale contesto sono stati avviati
specifici programmi con alcuni
uffici della Polizia di Stato in
tema di controlli alle scuole
per infrenare il commercio
di sostanze stupefacenti e
svolgere attivit di prevenzione
nelluso di materie esplodenti
ammesse alla libera vendita,
anche mediante lutilizzo di
apposite unit cinofile.
3)Delegazione UNICEF
di Siracusa.
Ha svolto una continua azione di sostegno in favore
dellinfanzia, materia che ha
particolarmente coinvolto la
Polizia di Stato di Siracusa
specie per quanto riguarda la
tematica dei minori stranieri
non accompagnati che anche
durante il 2016 sono giunti a
Siracusa in occasione degli
sbarchi.
4) Rappresentanti di alcuni
centri anziani di questo capoluogo e del centro sordi.
Hanno svolto attivit di sostegno di una categoria di cittadini
particolarmente vulnerabile,
organizzando incontri mirati
con personale qualificato
dellUPGSP aventi come oggetto la prevenzione di truffe
o raggiri ai danni degli anziani
mediante la spiegazione di
semplici regole di comportamento. In tale contesto sono
stati diffusi a cura dellUfficio
per la Comunicazione dei
cortometraggi prodotti dalla
Polizia di Stato.
5)Centri antiviolenza provinciali, Codice Rosa ASP e
Fondazione Eligia Ardita.
Hanno collaborato nelle varie
iniziative intraprese dalla
Polizia di Stato per sensibilizzare lopinione pubblica nelle
tematiche inerenti il femminicidio e la violenza di genere,
come il progetto itinerante
Questo non amore e con
seminari dedicati negli istituti
delle scuole superiori di tutta
la Provincia in collaborazione
stretta collaborazione con i
Dirigenti Scolatici interessati.
Inoltre, sono presenti i team
leaders dellAgenzia Europea Frontex, che da alcuni
anni collabora la Questura
di Siracusa nella gestione
dellemergenza derivante
dallimmigrazione irregolare,
nellambito delle operazioni
umanitarie di salvataggio in

Sicilia 19 gennaio 2017, gioved

19 gennaio 2017, gioved

Lattivita della Polizia di Stato nel 2016


in provincia di Siracusa

mare dei migranti, e mons.


Amenta, quale autorevole
rappresentante del clero nel
nostro territorio, a testimonianza della piena corrispondenza
dei valori, quali quelli della
legalit e di una giustizia equa,
tra la nostra Amministrazione
e la Chiesa; questo rapporto
di fattiva collaborazione ha
permesso la serena riuscita di
importantissimi eventi religiosi
svoltisi nella nostra provincia
che hanno coinvolto moltissimi
fedeli entusiasti nonostante il
momento storico certamente
caratterizzato dai rischi connessi alla recrudescenza del
terrorismo di matrice jihadista
che ha eletto tra gli obiettivi
occidentali da colpire proprio i
simboli del cristianesimo.
INDICATORI CRIMINALITA
Complessivamente nel 2016
landamento del fenomeno
criminale in questa Provincia
ha evidenziato una significativa
contrazione del numero complessivo dei delitti commessi,
passati da 16492 nel 2015 a
14758 nel 2016 (-10,5%).
Pi in dettaglio, nellambito
dei delitti contro la persona, il
numero degli omicidi volontari
salito da 3 a 4 (Omicidi Sortino,
Panarello, Boscarino e Scarso),
mentre quello dei tentati omicidi
rimasto invariato rispetto allo
scorso anno (n15 tentativi
di omicidio). Tra i delitti che
costituiscono gli indicatori del
disagio sociale, come i reati
predatori, che destano particolare allarme sociale specie
in tempi di crisi economica,
risultano in calo i furti in genere,
passati complessivamente da
7830 nel 2015 a 7150 nel 2016
(-8,8%): nel dettaglio, si registrato un aumento del numero
dei furti con strappo (scippi),
passati da 78 a 98 (+25,6%);
una lieve diminuzione dei furti
con destrezza, passati da 256
a 236 (-7,8%); un calo dei furti
in abitazione, passati da 1406 a
1280 (-9%) e dei furti in esercizi
commerciali, passati da 418 a
329 (-21,3%); un incremento dei
furti su auto in sosta, da 529 a
622 (+17,6%); un calo dei furti
di autovetture, da 738 a 635
(-14%), mentre si mantenuto
sostanzialmente stabile il numero dei furti di motocicli e ciclomotori, 626 contro i 617 dellanno
precedente. Tra i furti ai danni
di esercizi commerciali 9 sono
stati commessi con la tecnica
della spaccata, utilizzando
cio unautovettura come testa
di ariete. Il numero delle rapine
sceso, passando da 170 a
151 (-11,2%): in particolare, il
numero delle rapine in banca
sceso da 17 a 12; quello delle
rapine ai danni degli uffici postali
salito da 2 a 3, quello delle
rapine in abitazione passato
da 25 a 15; infine quello ai danni
di esercizi commerciali sceso
da 34 a 29.
Anche il numero delle estorsioni denunciate o scoperte
diminuito rispetto allo scorso
anno, passando da 132 a 100
(-24,2%): una rilevante parte di
queste sono rimaste allo stadio
del tentativo, a seguito della
denuncia delle vittime, quasi
sempre di sesso maschile, che
tramite video-chat erano state
indotte a compiere atti sessuali
da avvenenti donne che, successivamente, avevano tentato
di estorcere loro denaro con la
minaccia della diffusione delle
immagini su internet.
Sostanzialmente invariato
rimasto il numero dei danneggiamenti a mezzo di incendio
(216 contro 217). Gran parte
di tali danneggiamenti hanno
riguardato autovetture in sosta.
Il fenomeno criminoso in questione non ha di norma matrice
estorsiva ed riconducibile il
pi delle volte a rappresaglie
per questioni personali.
In aumento risultano, infine,
i reati inerenti le sostanze
stupefacenti, passati da 272 a
287 (+5,5%) ed i reati di sfruttamento della prostituzione,
passati da 12 a 17 (+41,6%).
La sola Polizia di Stato nella

Questura di Siracusa, in calo


il numero dei reati in provincia
Il nostro impegno con la societ civile

provincia di Siracusa nel 2016


ha tratto in arresto 284 persone
per reati di vario genere ed ha
denunciato a piede libero 1350
persone.
Sono stati emessi dal Questore
di Siracusa 28 avvisi orali e 40
divieti di ritorno; avanzate 16
proposte di sorveglianza speciale, 5 delle quali a carico di
soggetti indiziati di appartenenza a sodalizi mafiosi; adottati
24 provvedimenti di DASPO
a carico di soggetti resisi responsabili di atti violenti o di
intemperanze in occasione di
manifestazioni sportive e 25
provvedimenti di ammonimento per stalking o per violenza
domestica.
INDICATORI
ORDINE PUBBLICO
Complessivamente la Questura di Siracusa ha emesso,
nel corso del 2016 nr. 2955
ordinanze di servizio per disciplinare i maggiori eventi che
hanno comportato la necessit
della presenza delle forze
dellordine (Polizia di Stato,
Arma dei Carabinieri, collaborati nelle circostanze pi
importanti anche dalla Guardia
di Finanza) in occasione di
pubbliche manifestazioni di
eventi ritenuti a rischio per lordine e sicurezza pubblica per il
grande richiamo di partecipanti
o perch inerenti a situazione
di tensione e di conflittualit
sociale e/o lavorativa.
Complessivamente si pu
affermare che tutti gli eventi
disciplinati si sono conclusi
positivamente senza che
siano registrate significative
turbative allordine e sicurezza pubblica, grazie anche al
fattivo contributo del personale
intervenuto che si prodigato
per il mantenimento della
pace sociale nel rispetto del
diritto legittimo di protesta
e sciopero; tale attivit ha
trovato piena corrispondenza
sia nella incessante opera di
mediazione svolta dal Prefetto
di Siracusa che delle variegate
componenti delle associazioni
delle categorie produttive
coinvolte e delle organizzazioni
sindacali, che hanno ancora
una volta saputo ricondurre nel
solco della legalit le rispettive
vertenze.
In particolare, sotto un profilo
squisitamente quantitativo,
nel corso dellanno ha avuto
unincidenza prevalente:
a)il fenomeno dellimmigrazione irregolare che ha
registrato nel corso dellanno il seguente andamento
con riferimento agli sbarchi
avvenuti nellambito delle
operazioni di salvataggio
e del successivo accompagnamento nel porto di
Augusta e nelle altre localit
di approdo della Provincia:

2015
2016
Sbarchi avvenuti
109
79
individui sbarcati 22.908
26.131
Minori n.a.
1.642
2.573
Cadaveri
29
43

In tale contesto immigratorio


sono state espulse 66 persone
e sono stati eseguiti 775 provvedimenti di respingimento.
247 sono state le richieste di
protezione internazionale.
b) Manifestazioni culturali,
sportive e religiose.
Siracusa si conferma una citt
a forte vocazione turistica e,
come tale, fonte di attrazione
di visitatori specie in particolari
periodi dellanno, coincidenti nel
periodo primaverile ed estivo.
In particolare, tra il 29 agosto
ed il 4 settembre, si sono tenuti
ii XII campionati mondiali di
canoa-polo. Levento ha comportato laccurata predisposizione di una serie articolata
di servizi di ordine e sicurezza
pubblica, preceduti ed accompagnati da unintensa attivit di
prevenzione e di analisi, che ha
coinvolto massicciamente tutte
le forze dellordine della provincia in stretta sinergia con la locale Prefettura, la Federazione
Sportiva interessata ed il Comitato Organizzatore dellevento.
La complessit strutturale della
manifestazione, che ha visto la
partecipazione di 28 federazioni
internazionali a rappresentanza
di tutti i continenti ed oltre 2.000
persone tra atleti e staff tecnico,
e la sua estensione temporale
con limpiego giornaliero per
una intera settimana di oltre
duecento appartenenti alle
forze dellordine, parte dei quali
provenienti da tutta Italia e qui
appositamente inviati dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza, ha focalizzato sulla nostra
Citt lattenzione mediatica, che
ha travalicato lambito nazionale, come testimoniato dalla
copertura giornalistica, radiofonica e televisiva dellevento,
con la RAI che ha trasmesso in
diretta le partite decisive visibili
in tutto il pianeta.
Vanno inoltre ricordate le
rappresentazioni classiche
presso il teatro Greco, con la
partecipazione giornaliera di migliaia di spettatori e le numerose
manifestazioni sportive, ed in
particolar modo calcistiche, che
richiamano moltissimi appassionati; in questo settore non
pu essere tralasciato il ritorno
nella serie professionistica
del Siracusa Calcio, con la
conseguente predisposizione
di articolati servizi di o.p.,
discendenti anche dal rispetto
della normativa in materia, che
in alcune circostanze, come nei
due derby con il Catania dellagosto e dicembre hanno visto la
partecipazione di un centinaio
di agenti delle FF.OO. per ogni
incontro, particolarmente sollecitati dal comportamento non
sempre corretto di una parte
della tifoseria aretusea.
Infine, come al solito molto
partecipate, sono le manifestazioni legate alle funzioni
religiose (specie di rito cattolico) arricchite di un ulteriore
significato spirituale con il
Giubileo Straordinario della
Misericordia con lapertura
delle porte Sante in alcune

chiese e basiliche della diocesi


di Siracusa e Noto, culminate
con lordinazione episcopale di
S.E. Mons. Giovanni ACCOLLA
a Vescovo Metropolita di Messina Lipari S. Lucia del Mela.
d) Vertenze sindacali e manifestazioni occupazionali.
Le principali vertenze hanno interessato i lavoratori
dellex Provincia Regionale
di Siracusa e della correlata societ Siracusa Risorse per le problematiche
connesse allabolizione delle
Province e per la richiesta
di incremento del monte ore
settimanale lavorativo ed il
polo industriale sito tra Priolo
Gargallo e Augusta dove sono
proseguite le agitazioni delle
maestranze di alcune ditte
operanti nellindotto, come
ENI Versalis e COMES in
crisi aziendale o in procinto di
dismissione, che hanno manifestato a difesa dei loro posti
di lavoro.
INDICATORI ATTIVITA DI
PREVENZIONE ED EDUCAZIONE ALLA LEGALITA
La Questura di Siracusa, tramite
il preposto Ufficio per la Comunicazione, al fine di trasmettere
un tangibile e positivo messaggio di dialogo tra lIstituzione
e i cittadini e di diffondere il
prezioso valore della legalit,
soprattutto tra i pi giovani,
anche nel 2016 ha organizzato
e realizzato incontri presso tutti
gli Istituti della Provincia, di ogni
ordine e grado, per instaurare
proficui momenti di formazione
civica alla cultura della legalit
ed al rispetto delle regole.
Con grande soddisfazione si
registrato, anche per lanno
decorso, che liniziativa ha
suscitato vivo interesse tra gli
operatori scolastici e gli alunni.
ALTRI PROGETTI:
Tra i progetti e le iniziative poste
in essere nel corso del periodo
in argomento, anche sulla
scorta delle positive esperienze
degli anni precedenti, si ritiene
opportuno segnalare tutte
quelle iniziative poste in essere
nei confronti delle c.d. fasce
deboli della popolazione. In
particolare continua ad essere
espletato, con positivi risultati,
e con la ormai consolidatissima
collaborazione dellE.N.S. di
Siracusa il servizio SMS 113
dedicato ai soggetti sordi, i quali
possono comunicare le loro
difficolt e richieste di intervento
(non solo della Polizia di Stato
ma anche di tutti gli altri enti di
soccorso) con linvio di un SMS
attraverso un telefono ed un
numero loro dedicato presso la
Sala Operativa della Questura
di Siracusa.
E proseguita, inoltre, liniziativa
Non Lasciamoli Intrufolare,
campagna informativa antitruffa
rivolta a dare consigli agli anziani negli incontri programmati
presso i centri anziani cittadini.
Sono state inoltre poste in essere con il determinante contributo
dei Poliziotti di Quartiere e delle

Volanti le iniziative di carattere


preventivo Estate sicura, Natale sicuro, botti sicuri, il c.d.
piano scuole ed il c.d. piano
poste sicure. In particolare
questultima iniziativa volta alla
tutela delle fasce pi anziane
della popolazione ha avuto
nellanno in corso un ulteriore
impulso nellambito del progetto
denominato PEN SIAMOCI
e pertanto, nei giorni 1, 2 e 3
dicembre 2016, in occasione del
ritiro della pensione e delle tredicesime presso gli uffici postali,
stato predisposto un progetto
itinerante che ha visto limpiego
del camper della Polizia di Stato
(con Agenti delle Volanti, dellUfficio per la Comunicazione e
dellUfficio Denunce) che oltre a
svolgere una naturale funzione
di prevenzione e deterrenza ha
fatto s che gli anziani siano stati
supportati nelle operazioni di
prelevamento ed al contempo
informati su come difendersi
dalle possibili truffe perpetrate

ai loro danni; nello stesso


tempo, la rafforzata presenza
della Polizia di Stato, nei pressi
delle filiali degli uffici postali
di Siracusa, ha costituito un
momento importante in termini
di prevenzione anti rapina,
proprio nei giorni di maggior
esposizione a rischi connessi
al pagamento delle pensioni
e delle tredicesime. Questa
iniziativa che si perfettamente
innestata nellambito del progetto gi avviato con successo
dalla Polizia di Stato aretusea
per gli anziani di questo centro
ha riscosso ampi consensi
e significative attestazioni di
gradimento che certamente la
rendono riproponibile anche
per gli anni a venire anche in
considerazione che nel periodo in esame tali delicatissimi
obiettivi, considerati tali anche
in ragione della loro utenza,
non siano stati teatro di alcun
episodio criminale.
INDICATORI ATTIVITA
POLIZIA AMMINISTRATIVA E
SOCIALE
Nel corso del 2016 lattivit della
Polizia Amministrativa e Sociale
e lespletamento degli ordinari
controlli amministrativi, con
le eventuali sanzioni elevate
a carico di esercenti pubblici
non in regola con le vigenti

normative, ha prodotto il rilascio


di 125 licenze, il rilascio/rinnovo
di 5.627passaporti e 306 porto
darmi.
I controlli amministrativi, posti in
essere anche dagli uomini del
Commissariato di Ortigia hanno
conseguito i seguenti risultati:
esercizi pubblici controllati: 224,
sanzioni pecuniarie: 82 per un
ammontare di oltre 44 mila euro.
Inoltre, lattivit dellUfficio Immigrazione, oltre a quanto gi anticipato in tema di immigrazione
irregolare, stata caratterizzata
dal rilascio/rinnovo di 935 permessi di soggiorno a vario titolo.
In allegato verranno elencate
le maggiori operazioni di
Polizia Giudiziaria compiute
dagli organi investigativi e
dai Commissariati Distaccati,
frutto delleccellente coordinamento del Procuratore della
Repubblica, del suo Procuratore
Aggiunto , dei singoli Sostituti
nonch della Procura Distrettuale Antimafia etnea con gli uffici

dente in via A da Messina, 41


(arresti domiciliari);
CALDARELLA Dario, nato
a Siracusa il 14/07/1984, ivi
residente in Viale S.Panagia,
276 (arresti domiciliari);
ABELA Alessandro, nato a
Siracusa il 4/09/1986, ivi residente in viale S. Panagia, 273
(obbligo di dimora nel comune
di Siracusa).
I predetti sono ritenuti responsabili del reato di cui agli artt. 81,
110 c.p. e 73 comma 1 D.P.R.
309/90, perch in concorso tra
loro, utilizzando quale base
logistica il complesso delle
palazzine dette della tonnara, abitazioni popolari site in
Siracusa tra viale S. Panagia e
via Aldo Carratore, illecitamente
detenevano e cedevano a terzi,
in singole dosi, sostanza stupefacente del tipo cocaina.
Durante lesecuzione dei provvedimenti cautelari, stato,
inoltre, effettuato un controllo
dei giardini condominiali prospi-

operanti, che hanno permesso


di fornire tempestive ed efficaci
risposte sul piano repressivo
alla criminalit comune ed
organizzata anche a fronte di
delitti di particolare gravit ed
efferatezza che hanno suscitato
notevole allarme nellopinione
pubblica.

cienti il complesso, finalizzato al


rinvenimento di sostanza stupefacente pronta allo spaccio,
mediante limpiego di nr. 2 unit
cinofile antidroga e un nucleo del
reparto Prevenzione Crimine di
Catania, che ha permesso di
rinvenire 190 dosi di cocaina
pronta allo spaccio.

ALLEGATI VARI UFFICI


SIRACUSA E PROVINCIA
Squadra Mobile

07.12.2016 Operazione
Borgata. Nelle prime ore del
mattino, personale della Squadra Mobile, coadiuvato da altro
personale della Questura, ha
eseguito i provvedimenti cautelari personali emessi dal G.I.P.
presso il Tribunale di Catania, su
richiesta della Procura Distrettuale Antimafia, con lordinanza
nr. 717/10 R.G.G.I.P., nellambito dellindagine denominata
Borgata. In particolare stata
applicata la misura della custodia in carcere nei confronti di:
GRECO Danilo, nata a
Siracusa il 21.05.1986, ivi residente nella Tr.sa San Francesco
nr. 156/A, per i reati di cui agli
artt. 416 bis c.p. comma 2, 629
c.p. e art. 7 D.L. 152/91 (associazione a delinquere di stampo
mafioso col ruolo di promotore/
organizzatore clan Borgata,
estorsione aggravata dallutilizzo del metodo mafioso);
SCALZO Vincenzo, nato
a Siracusa il 7.10.1986, ivi

29.01.2016 - Operazione Tonnara. Nelle prime ore del mattino, personale della Squadra
Mobile, coadiuvato da personale
di rinforzo della Questura e dei
Commissariati, ha eseguito
unOrdinanza di Applicazione
di misura Cautelare Personale
emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Siracusa, nei confronti di:
VELLA Marsio, nato ad Avola
il 10/10/1984, residente in
Siracusa V.le S. Panagia, 276
(Custodia Cautelare in Carcere);
CALCINELLA Luigi, nato
a Siracusa il 24/08/1985, ivi
residente in via A. Carratore, 5
(Custodia Cautelare in Carcere);
ROSSITTO IVAN, nato a
Siracusa il 12/10/1986, ivi
residente in via Ramacca nr. 5
(Custodia Cautelare in Carcere).
MALIGNAGGI Aldo, nato a
Siracusa il 22/11/1973, ivi resi-

residente in Via Bartolomeo


Cannizzo nr. 21, per i reati di
cui agli artt. 416 bis c.p. comma
2, 629 c.p. e art. 7 D.L. 152/91
(associazione a delinquere di
stampo mafioso col ruolo di
promotore/organizzatore clan
Borgata, estorsione aggravata dallutilizzo del metodo
mafioso);
SCHIAVONE Massimo, nato
a Siracusa il 7.04.1974, ivi
residente in Via G. Privitera
nr. 3, (detenuto presso la casa
di reclusione di Augusta) per il
reato di cui allart. 416 bis. c.p.
(associazione a delinquere di
stampo mafioso clan Borgata);
FAZIO Massimiliano, nato
a Siracusa l11.09.1984, residente a Floridia (SR) in via
Palermo, per i reati di cui agli
artt. 416 bis c.p., 629 c.p. e art.
7 D.L. 152/91 (associazione a
delinquere di stampo mafioso
clan Borgata, estorsione
aggravata dallutilizzo del metodo mafioso);
SCATTAMAGNA Attilio, nato
a Siracusa il 28.03.1984, ivi
residente in Via Luigi Bignami, per il reato di cui allart.
416 bis. c.p. (associazione a
delinquere di stampo mafioso
clan Borgata);
TARTAGLIA Salvatore, nato
a Siracusa il 2.12.1987, ivi residente in Via Fratello Sollecito
nr. 26,per i reati di cui agli artt.
416 bis c.p., 629 c.p. e art. 7
D.L. 152/91 (associazione a
delinquere di stampo mafioso
clan Borgata, estorsione
aggravata dallutilizzo del metodo mafioso);
GUARINO Massimo, nato
a Siracusa il 17.09.1985, ivi
residente in Via Montegrappa
nr. 112, per il reato di cui allart.
416 bis. c.p. (associazione a
delinquere di stampo mafioso
clan Borgata);
BARBIERA Sebastiano, nato
a Siracusa il 27.03.1966, ivi
residente in via Algeri n.90,
domiciliato in c.da Carancino
di Belvedere (SR), per il reato di cui allart. 416 bis. c.p.
(associazione a delinquere di
stampo mafioso clan BottaroAttanasio); Con la medesima
ordinanza stata applicata la
misura degli arresti domiciliari
nei confronti di:
ATTARDO Rita, nata a
Siracusa il 7.08.1966, ivi residente in Via Montegrappa nr.
112, per il reato di cui allart.
416 bis c.p. (associazione a
delinquere di stampo mafioso
clan Borgata).
Lattivit investigativa ha disvelato, levoluzione del sodalizio
criminale della Borgata, che
da sottogruppo del clan mafioso Bottaro Attanasio, si
ricostituito per volere del suo
leader CURCIO Giuseppe
(oggi collaboratore di giustizia)
fino ad assumere autonomia
decisionale ed operativa.
Gli elementi probatori raccolti
con il supporto di servizi di intercettazione e con appostamenti,
pedinamenti, perquisizioni e
sequestri, sono stati corroborati
dalle dichiarazioni rese da svariati appartenenti al gruppo, che
hanno deciso di collaborare con
la giustizia; determinante si rivelato in particolare il contributo
fornito da CURCIO Giuseppe,
allepoca promotore ed organizzatore di quel gruppo, e dai suoi
familiari Jessica FIORENTINO
(moglie) e RANDAZZO Lucia
(madre). Il quadro probatorio

stato successivamente arricchito dalle dichiarazioni di


ulteriori affiliati quali SCIUTO
Carmela e SIPALA Luca, i quali
decidevano di intraprendere la
loro collaborazione, a seguito
di un tentato omicidio in loro
danno. Finalit del sodalizio
mafioso era quella di imporre
ai commercianti, i cui esercizi
ricadevano nella zona di influenza, il pagamento di una somma
di denaro a titolo di estorsione,
nonch il reinvestimento dei
proventi illeciti nel traffico delle
sostanze stupefacenti.
18.12.2016 Omicidio
di SCARSO Giuseppe.
Nel pomeriggio la Procura
della Repubblica di Siracusa
allesito di complessa attivit
investigativa svolta anche con
lausilio di mezzi tecnici, ha
emesso il provvedimento di
fermo di indiziato di delitto nei
confronti di:
Andrea TRANCHINA, nato
a Siracusa il 07.07.1998, ivi
residente in Via F. Accolla nr. 29;
Marco GENNARO, nato a
Siracusa il 15.01.1996, ivi
residente in Viale dei Comuni nr. 95, per il reato di cui
allart. 575 c.p. (omicidio) in
quanto gravemente indiziati di
essere gli autori del ferimento,
commesso mediante incendio
nella notte del 02.10.2016, nei
confronti di SCARSO Giuseppe,
nato ad Avola il 27.02.1937, poi
deceduto il 14 dicembre u.s.
a seguito delle gravi ustioni
riportate.
Lanziano, che risiedeva da solo
nella sua abitazione di Siracusa
in Ronco 2 a Via Servi di Maria
nr. 5, era stato cosparso di alcool
nel volto e dato alle fiamme
mentre dormiva, approfittando
dei problemi alludito da cui
era affetto. Le indagini, svolte
della Squadra Mobile con il
coordinamento Procura della
Repubblica di Siracusa, hanno
permesso di accertare che
SCARSO Giuseppe era stato
oggetto di altri due episodi di
molestia di minore entit,
commessi nelle sere del 28 e
30 settembre 2016, cui aveva
partecipato anche un terzo giovane, Sebastiano AMORELLI,
nato a Siracusa il 31.08.1998,
ivi residente in Via Servi di Maria
nr. 85, che per tali fatti stato
indagato in stato di libert per il
reato di violazione di domicilio.
Secondo quanto riscontrato, i
giovani avrebbero agito per futili
motivi, sotto leffetto di alcool e
sostanze stupefacenti. La loro
individuazione stata possibile
grazie alle immagini estrapolate
da alcuni sistemi di video sorveglianza presenti in zona e alle
attivit tecniche attivate sugli
indagati; le perquisizioni hanno
permesso, inoltre, di ritrovare
alcuni degli indumenti indossati
da AMORELLI e TRANCHINA
la sera del 28 settembre.
D.I.G.O.S.
stata eseguita una corposa
ed articolata indagine delegata
dallA.G., afferente alle Commissioni Consiliari del Comune
di Siracusa. Lattivit inquirente,
denominata Gettonopoli
stata finalizzata alla ricerca di
eventuali elementi di reato a
carico di consiglieri comunali
e/o capigruppo, per emolumenti
illegittimamente percepiti, con
particolare attenzione alla
corresponsione di gettoni di
presenza.
In data 9 maggio 2016 venivano
notificati gli avvisi di conclusioni
indagini a tre persone (dirigente, responsabile e funzionario
amministrativo del 7 Settore
Politiche Sociali del Comune
di Siracusa) per i reati di abuso
ufficio, falsit ideologica commessa dal P.U. in atti pubblici,
poich con pi condotte esecutive di una medesimo disegno
criminoso, erano state emesse
determine di liquidazione per
prestazioni di lavoro straordinario a favore di dipendenti di quel
settore, attestanti falsi ideologici
sullattivit svolta.
PRIOLO GARGALLO:
A seguito dellomicidio efferato

Sicilia 11

di un anziano priolese di 93 anni,


sono state effettuate complesse
indagini che hanno permesso di
acquisire elementi a carico dei
tre anziani indiziati di delitto,
gi sottoposti a fermo di polizia
nellimmediatezza dei fatti.
A seguito della morte di due operai della Xifonia Spa, allinterno
del sito industriale Isab Nord,
si effettuavano accertamenti
investigativi che portavano
ad indagare otto persone. In
seguito ad un esposto presentato da un rappresentante di
un movimento politico locale,
che rappresentava la mancata
indizione da parte del Comune
di Priolo Gargallo di un referendum consultivo per la diminuzione del gettone di presenza
derivante dalla carica di Consigliere Comunale, venivano
effettuate mirate indagini che
permettevano di denunciare
tre persone per i reati di abuso
dufficio e falsit ideologica. A
seguito dellomicidio di un giovane ventiquattrenne di Priolo
Gargallo venivano posti in stato
di fermo tre giovani indiziati di
aver partecipato allomicidio.
AUGUSTA
In data 17.09.2016, a seguito di
attivit info-investigativa veniva
sottoposto a fermo di P.G. ALBINO Moreno per il reato di rapina
aggravata con arma ai danni del
supermercato Eurospin.
In data 24.10.2016, veniva
deferito allA.G. PATTAVINA
Giuseppe, INNAO Michael,
LANZAFAME Daniela, CEMURATI Dashamir e ZOCCO
Sergio per i reati di furto di
numerose autovetture, ciclomotori e motocicli commessi in pi
occasioni nella provincia del siracusano, di altrettanti numerosi
furti operati ai danni di diversi
esercizi commerciali, nonch
di incendio di pi autovetture.
In data 26.09.2016, veniva
sequestrata una piantagione
di cannabis deferendo allA.G.
TOMASELLI Alessandro per il
reato di produzione di sostanza
stupefacente.
LENTINI
In data 27/4/2016, a seguito di
una complessa attivit dindagine, coordinata dall DDA di Catania, nellambito delloperazione
URAGANO, sono stati eseguiti 17 provvedimenti di fermo per
il reato di rapina ad anziani ed
estorsione, aggravati perch
commessi con il possesso di
armi e con il metodo mafioso.
In data 2/12/2016, le indagini
espletate dal Commissariato
consentivano di assicurare alla
giustizia una persona presunta
responsabile dellomicidio di un
pregiudicato.
AVOLA
In data 8/6/2016 una incisiva
e mirata attivit investigativa
portava al sequestro di una
piantagione di marijuana di
circa 13500 piante sita in un
terreno in Contrada Renna.
Contestualmente venivano
arrestati tre soggetti per il reato
di coltivazione e produzione ai
fini di spaccio di droga.
In data 26/9/2016 si raccoglievano i frutti di unoperazione
di Polizia denominata Ultimo
atto che consentiva larresto
di due massimi esponenti del
clan Trigila di Noto.
NOTO
- Gennaio 2016 a seguito di
un rilevante furto consumato
in un B&B furono denunciati
quattro soggetti tra cui due
extracee. Nella circostanza fu
recuperata per intero tutta la
merce trafugata (mobilia, elettrodomestici ed arredi) , trovata,
dopo diverse perquisizioni, in
una casa disabitata, in uso ad
un cittadino tunisino.
- agosto 2016 furono denunciati
allA.G. due pregiudicati catanesi, i quali, in trasferta in questo
centro, si erano resi autori in
giorni diversi di tre diversi furti
in abitazione.
- novembre 2016 fu avviata una
attivit investigativa per il furto
ragguardevole di oggetti in oro
consumato in una abitazione.

Speciale

Le investigazioni consentirono
di individuare in un pregiudicato
locale lautore dl delitto predatorio ma soprattutto di recuperare,
presso un compro oro, tutti i
preziosi trafugati.
Circa il fenomeno dello spaccio
di sostanze stupefacenti, nonostante il centro netino vanti
24mila abitanti, non particolarmente marcato, in rapporto
alle altre realt territoriali della
provincia.
Tuttavia una articolata attivit
investigativa avviata nel luglio
2016 permetteva al personale di
questUfficio di individuare, dopo
diversi giorni di appostamenti e
momenti di osservazione, una
piantagione di marijuana ( ben
59 piante di varie misure) lavorata in un ampio terreno agricolo
dove annessa una struttura
turistica adibita a casa vacanza.
La mirata investigazione consentiva di ricondurre la piantagione ai due gestori della
struttura ricettiva e quindi trarli
in arresto.
PACHINO
In data 11.04.2016 personale
di polizia giudiziaria a seguito
di celere attivit investigativa
sottoponeva a fermo di indiziato
di delitto un giovane per Rapina
aggravata in concorso ai danni
di una tabaccheria.
In data 1.08.2016 personale di
Polizia Giudiziaria del Commissariato di Pubblica Sicurezza
di Pachino, al termine di attivit investigativa complessa,
coordinata dalla Procura della
Repubblica presso il Tribunale
di Siracusa, notificava 3 avvisi
conclusione indagini per i reati
di illecita concorrenza mediante
violenza e minaccia in concorso.
Perch in concorso tra loro,
dal 2009 al 2011, con pi azioni
esecutive di un medesimo disegno criminoso compivano atti di
concorrenza illecita nellesercizio dellattivit commerciale di
autotrasporto ponendo in essere
reiterate minacce nei confronti
di produttori agricoli della zona
sud della provincia di Siracusa,
specie Pachino e Rosolini,
nonch di titolari di imprese
di autotrasporto concorrenti
operanti sul territorio con lintento di acquisire pi numerose
commesse di trasporto
In data 29.11.2016 personale di
Polizia Giudiziaria del Commissariato di Pubblica Sicurezza
di Pachino, al termine di una
articolata attivit investigativa,
coordinata dalla Procura della
Repubblica presso il Tribunale
di Siracusa, traeva in arresto
un uomo per i reati di tentata
estorsione ai danni del titolare
di un panificio ed estorsione in
concorso ai danni del titolare di
una pizzeria con laggravante di
essere stati i fatti commessi da
persona gi sottoposta a misura
di prevenzione.
In data 20.12.2016 personale
di polizia giudiziaria di questo
Ufficio, al termine di una celere
attivit investigativa svolta
senza soluzione di continuit,
sottoponeva a fermo di indiziato
di delitto un uomo, per il reato di
rapina aggravata in concorso ai
danni di una tabaccheria.
In data 22.11.2016 personale
di Polizia Giudiziaria della
Squadra Mobile di Siracusa e
del Commissariato di Pubblica
Sicurezza di Pachino, al termine
di una complessa ed articolata
attivit investigativa, supportata
da intercettazioni telefoniche
ed ambientali, coordinata dalla
Procura di Siracusa nella persona del Sost.Proc. Dr. Antonio
Nicastro, ha notificato avvisi
conclusioni indagini nei riguardi
di 4 persone per il reato di concussione in concorso.
I servizi tecnici di intercettazione, sviluppati nel corso della
stessa indagine hanno, inoltre,
consentito di acquisire importanti ed ineludibili elementi di
responsabilit in ordine ad una
attivit di spaccio di sostanze
stupefacenti, a carico di 7
persone.

SiracusaCity 4

Sicilia 19 gennaio 2017, gioved

19 gennaio 2017, gioved

Ridurr il rischio di paralisi


dellattivit del Cda

Attentato,
Confartigianato
esprime solidariet
al gestore

Consiglio comunale,
seduta sulla Fondazione
Inda aperta
ai parlamentari

fartigianato Imprese
Siracusa, Daniele La
Porta, esprime solidariet e vicinanza
alla famiglia Terraciano, colpita per la
seconda volta dalla
vile e violenta azione del racket delle
estorsioni e annuncia che contribuir
alla raccolta fondi
proposta dalla circoscrizione della Borgata Santa Lucia.
Ma la solidariet,
seppur testimonianza e doverosa presa di distanza dalle
azioni criminali, non
sufficiente afferma La Porta - e
deve essere accompagnata da un'attivit di sostegno da
parte delle associazioni di categoria e
di pronta risposta
delle istituzioni. Forze dell'ordine e magistratura hanno il
gravoso compito di
tenere alta l'attenzione su un fenomeno
mai definitivamente
sopito, sapendo che
nelle associazioni di
categorie
(Confartigianato in particolare per quel che ci
riguarda) troveranno
sempre la massima
disponibilit a collaborare in attivit di
sostegno alle aziende e informazione
riguardo alle misure
di prevenzione.
Per Daniele La Porta
venuto il momento
di ripartire con una
azione complessiva
di sensibilizzazione
che convinca sempre di pi gli operatori economici a
denunciare qualsiasi
tentativo di taglieggiamento e ribadisce
che Confartigianato
sar sempre al fianco di chi denuncia.
Confartigianato

impegnata tutt'ora,
anche nelle aule di
tribunale, nel sostegno di imprese colpite dal racket ricorda il Presidente
di
Confartigianato
Imprese Siracusa
a dimostrazione che
le associazioni di
categoria non possono e non devono
mai
indietreggiare
rispetto ad un fenomeno che ancora
oggi condiziona pesantemente
l'economia del Paese.

Il commissario straordinario Pinelli sul nuovo statuto dellInda: Evitato il rischio che si verifichino
paralisi dellattivit degli organi decisionali

Il commissario straordinario Pier Francesco

Pinelli interviene sulle


polemiche sollevate in
questi giorni dalla politica siracusana.
In merito al mandato
affidato dal ministero
dei Beni culturali e alle
modifiche allo Statuto
della Fondazione Inda
ritengo utile, in questa
fase, fare alcune precisazioni rispetto allo
stato dellarte del mandato assegnatomi dal
ministro dei Beni culturali di occuparmi della
Fondazione Inda ed in
particolare di predisporre il nuovo Statuto. Mi
rivolgo in particolare a
tutti coloro che amano
lInda e la sostengono
venendo a teatro, partecipando alle altre iniziative culturali, portando
le loro idee e proposte
costruttive e mettendo
a disposizione i fondi necessari alla vita
di questa Fondazione,
bene comune prezioso
di Siracusa, della Sicilia
e di tutta lItalia che ama
la cultura.
Il nuovo Statuto stato
predisposto seguendo
le procedure previste
dalla legge (in particolare dal Decreto legislativo
33/2004, relativo allordinamento dellINDA e

dal decreto ministeriale


Mibact UDCM n76 del
5 febbraio 2016 con il
quale sono stati sciolti
gli organi statuari e nominato il commissario);
il compito stato completato il 17 novembre.
Lo Statuto stato poi
inviato al Mibact per
lapprovazione con circa 75 giorni di anticipo
rispetto alle scadenze
previste, in modo da
favorire un pi rapido
superamento della gestione commissariale e
ricondurre la Fondazione alle modalit di gestione ordinarie.
Per rispettare le Istituzioni che sono membri della Fondazione e
raccogliere
eventuali
indicazioni, ho ritenuto
di informarLe preventivamente dei contenuti
dello Statuto.
Sono stati quindi contattati il ministero dei
Beni culturali, il Comune di Siracusa e
la Regione Siciliana,
che rappresentano le
comunit cui la Fondazione fa riferimento,
nella persona dei loro
rappresentanti istituzionali e che in condizioni
ordinarie esprimono i
propri
rappresentanti
nel consiglio di amministrazione.

Sopra, Il commissario Pier Francesco Pinelli.


Mi sono altres confrontato con il presidente
del Collegio sindacale
e con il rappresentante
dellAssociazione Amici dellINDA in quanto
soggetti cui la legge
assegna un ruolo nella
vita della Fondazione e
ne prevede la presenza
al consiglio di amministrazione. Non sono
mancate le occasioni
pubbliche, come lo scorso 26 novembre quando nel corso degli Stati
Generali del Turismo
convocati dalla Regione
Siciliana ho annunciato
pubblicamente di aver
completato il percorso di
predisposizione del nuovo Statuto. Il Decreto le-

gislativo 33/2004 definisce un quadro di norme


vincolanti nei contenuti
dello Statuto dellINDA
che non consente modifiche dellassetto dei
poteri di governance.
Le modifiche dello Statuto sono state disegnate nel rispetto di
tali vincoli e riducono il
rischio che si verifichino
paralisi dellattivit degli
organi decisionali, quali
quelle che hanno provocato lattuale commissariamento e messo a
repentaglio la stagione
2016. Per questo sono
stati ridisegnati compiti
e ruoli in particolare del
Sovrintendente e del
Consigliere delegato,

Una seduta di consiglio comunale aperto ai


parlamentari nazionali e
regionali sulle modifiche
allo statuto della Fondazione Inda. quanto
stato chiesto nel corso
della riunione di ieri sera
al presidente, Santino Armaro. L'istanza, alla luce
delle notizie apparse sugli
organi di informazione, si
legge, ha come primi firmatari Salvo Sorbello, Cetty
Vinci ed Elio Di Lorenzo.
Tema della discussione
sar anche il ruolo che
deve avere l'amministrazione comunale. Toccher
adesso alla conferenza dei
capigruppo fissare la data
della seduta.

fermo restando il potere decisionale sovrano


del consiglio di amministrazione. Le modifiche
promuovono inoltre una
gestione sempre pi
trasparente delle risorse, la semplificazione
delle norme per la partecipazione di membri
privati alla Fondazione
e la riduzione dei costi
di gestione. Confido
che il nuovo Statuto,
una volta approvato,
costituisca uno strumento che permetter
a chi in futuro guider
la Fondazione di conseguire obiettivi e risultati
ancora migliori rispetto
ai massimi storici registrati nel 2016.

I reparti saranno passati in rassegna dal sindaco Gi le mani dal mio Gargallo, insieme ad i firmatari dellesposto e denuncia

Festa della polizia municipale LArcheo Club Enzo Maiorca di Siracusa


domani schieramento in piazza sit in per chiedere la riapertura del Gargallo
Si terr domani, venerd 20 gennaio in piazza Duomo, come da tradizione, in coincidenza con la giornata
del copatrono di Siracusa san Sebastiano, la festa del
corpo di Polizia municipale.
Alle 10 previsto lo schieramento in piazza dei reparti, che saranno passati in rassegna dal sindaco
Giancarlo Garozzo, dall'assessore alla P.M., Dario
Abela e dal comandante, Salvatore Correnti.
Alle 10,30 la celebrazione della santa messa, presieduta dallarcivescovo monsignor Salvatore Pappalardo, che sar officiata nella chiesa di Santa Lucia
alla Badia. Al termine della messa la consegna delle
benemerenze al personale che si distinto per particolari azioni. Sabato 21, il Gruppo Teatrale della Polizia Municipale, composto esclusivamente da appartenenti al Corpo, che festeggia nelloccasione il decimo
anno dalla fondazione, si esibir nella sala di via delle
Vergini mettendo in scena Le farse di Peppe Nappa
opera comica di Alfredo Danese. Per la processione
di domenica 22, come ormai da tradizione, sono stati
invitati i rappresentanti dei Corpi di polizia Municipale
dei comuni della provincia, che sfileranno con i rispettivi gonfaloni. Nel tratto compreso fra la cappella di
San Sebastianello (Porta Marina) e largo XXV luglio, il
simulacro sar portato in spalla dai vigili urbani appartenenti a tutti i comandi della provincia.

Sabato

21 alle ore 11, innanzi alledificio storico del Liceo Classico Tommaso Gargallo, in Ortigia, nellomonima via
Gargallo, lArcheo Club Enzo Maiorca
di Siracusa, congiuntamente al Comitato
Pro Gargallo ed allassociazione Gi le
mani dal mio Gargallo, insieme ad i firmatari dell'esposto e denuncia che ha dato
avvio alle indagini sugli infiniti, devastanti
ed inconcludenti lavori alla sede storica del
liceo classico, invitano giornalisti e cittadini
ad una pubblica conferenza stampa, nel
corso della quale spiegheranno le motivazioni che hanno portato all'esposto, e
chiederanno al Sindaco di Siracusa, nella
Sua duplice veste di custode giudiziario e
di legale rappresentante lamministrazione
proprietaria dellimmobile, di assumersi la
responsabilit immediata della riapertura
al pubblico utilizzo di almeno il piano terra
della sede storica del liceo classico, attraverso i lavori di rifinitura necessari ed in attesa di procedere ad un graduale recupero
dell'intero edificio con progetto alternativo
a quello che ha portato alla attuale gravissima situazione. LArcheo Club Enzo
Maiorca di Siracusa, in occasione dellanniversario dei 2750 anni dalla fondazione
della citt di Siracusa, invita tecnici e pro-

fessionisti, ingegneri o architetti, a proporre


un progetto esecutivo per lutilizzo delle
aree che verranno rese disponibili, affinch
una celere riapertura e restituzione, anche
parziale, alla competente amministrazione
scolastica del liceo classico di Siracusa,
possa consentire una immediata fruizione
didattica, e comunque un utilizzo per attivit culturali legate alla cultura classica ed
alla storia della citt. LArcheo Club Enzo
Maiorca, si rende disponibile fin dora a
collaborare con le autorit scolastiche e
con la pubblica amministrazione per la realizzazione di iniziative culturali nei locali
che saranno resi disponibili, e si mobiliter
per coinvolgere nella iniziativa l'Istituto Regionale per il Restauro che ha gi reso possibile il progetto esecutivo e la ricostruzione
e restauro del nostro Teatro Comunale, ponendo in essere le condizioni essenziali per
la sua recente riapertura al pubblico. Confidiamo in unampia partecipazione degli organi di stampa e della cittadinanza (in particolare modo degli alunni vecchi e nuovi del
Liceo Classico Gargallo) per poter spiegare
le iniziative in corso e quelle future, con la
possibilit di confrontarsi e coordinarsi con
tutti coloro che hanno a cuore le sorti di un
luogo dellanima di Siracusa.

Il presidente di Con-

Sicilia 5

SiracusaCity

Nessuno pens di chiamare il magistrato n tantomeno il nucleo dei RIS Intervento del segretario provinciale

Caso Scieri, amara verit:


Le indagini inquinate

Amoddio: Furono svolte senza precauzioni

quasi diciotto anni dal


tragico omicidio di Emanuele Scieri, lavvocato siracusano in servizio di leva nei
Par e ritrovato cadavere
all interno della Caserma
Gamerra di Pisa il 16 agosto
1999, emergono dei risvolti
incomprensibili nello svolgimento delle indagini dei
carabinieri. Nel corso della
audizione pubblica di ieri
- dichiara Sofia Amoddio,
Presidente della Commissione parlamentare dInchiesta- abbiamo ascoltato
lappuntato scelto dei Carabinieri Alessandro Pirina
ed il luogotenente Pierluigi
Arilli, entrambi inviati sul
luogo del delitto dalla Stazione dei Carabinieri di Pisa
e dal Nucleo Radiomobile,
non appena fu rinvenuto il
cadavere. Dalle loro dichiarazioni si evince che
entrambi i militari dellarma,
hanno svolto indagini senza
attuare le necessarie precauzioni e senza indossare
idonea attrezzatura, al fine
di preservare il luogo del
delitto . Scopriamo solo
adesso che sul luogo del
delitto erano presenti circa
una ventina di persone tra
Nucleo radiomobile dei Carabinieri, Stazione centrale
dei Carabinieri di Pisa, Stazione dei Carabinieri interna alla caserma dei par e
polizia militare; nessuno dei
presenti ha mai indossato
guanti o calzari; il Pirina che si occupava dei rilievi
fotografici - sal indisturbato
e senza guanti, sulla scala dalla quale si ipotizza fu

In foto, Emanuele Scieri il par trovato morto.


fatto cadere lo Scieri cancellando probabili tracce di
impronte digitali; inoltre, dai
rilievi fotografici di allora, si
evince che un carabiniere
calpestava con gli scarponi
d'ordinanza il tavolo su cui
era appoggiato il piede destro di Scieri. Lindagine di
un delitto - sostiene Amoddio - non pu essere compiuta con tale superficialit
dato che le prime ore dalla
scoperta del cadavere sono
quelle pi importanti per la
ricostruzione dei fatti.
I superiori ordinarono di
proseguire le indagini senza corretta attrezzatura, in
quanto non si riteneva necessario prestare le idonee
cautele, essendo la morte di
Scieri stata segnalata come
un caso di suicidio. Nessuno pens di chiamare il
magistrato n tantomeno il
nucleo dei RIS, che avrebbe provveduto a mettere in
sicurezza il luogo del delitto

ed avrebbe permesso di accertare una verit che qualcuno nasconde ancora oggi.
A questi errori grossolani in
fase di indagine, si sommano altri elementi enigmatici
e difficili da comprendere. Il
Pirina ha riferito, come risulta da alcuni atti di indagine
dell'epoca, che il suo dna
corrispondeva con quello
rilevato da una macchia
ematica individuata sulla
protezione metallica della
scala su cui si ritiene che
Scieri sia salito poco prima
della morte. Pirina per,
ricorda di non essersi mai
ferito durante lo svolgimento degli accertamenti sulla
scala metallica e che quella
macchia era gi esistente
quando arriv ai piedi della
torretta e fu proprio lui a fotografarla.
Per le sue caratteristiche
quel sangue non poteva che
risalire a diverse ore prima
del suo arrivo.

LArilli, che nellinformativa


dei carabinieri del 18 dicembre 2000, risulta aver aperto
il marsupio dello Scieri, preso il telefonino e chiamato il
proprio cellulare per constatare quale fosse il numero di
Scieri, oggi confuta questa
ricostruzione e sostiene che
ad estrarre dal marsupio il
cellulare fu il maresciallo
Cataldo.
Da questi comportamenti - prosegue Amoddio - si
evince come questa indagine sia stata pesantemente inquinata dalle modalit
dinvestigazione, in quanto
non venne attuata nessuna precauzione per evitare
linquinamento dei luoghi e
la dispersione di elementi
di prova utili ad individuare il possibile colpevole.
Non venne mai disposto,
ad esempio, l'accertamento
delle impronte digitali sulla
scala che ci avrebbe detto
con certezza se Scieri fu costretto a salirvi. Per quale
motivo si decise di operare
in questo modo? Perch
non esistono verbali in cui si
dice che il carabiniere Arilli o
il carabiniere Cataldo presero il cellulare di Scieri o che
il carabiniere Pirina si fer
sulla scala nel corso delle
indagini? A chi apparteneva
allora la traccia di sangue
rinvenuta?.
Unindagine
svolta con criterio, avrebbe
potuto accertare se Emanuele Scieri si fosse veramente arrampicato su quella
scala, se qualcun altro si era
arrampicato con lui, se il corpo fosse stato spostato.

del Pd, Alessio Lo Giudice

Amministrative,
il Pd inizia una
campagna ascolto
Nel 2017 il Partito Democratico dovr affrontare
sfide tanto entusiasmanti
quanto complicate, quanto afferma Alessio Lo Giudice, segretario provinciale
PD Siracusa. Questanno
i cittadini verranno infatti
chiamati a eleggere la nuova Assemblea Regionale
Siciliana, le Amministrazioni di sei Comuni nella
nostra Provincia (Avola,
Canicattini Bagni, Cassaro,
Floridia, Melilli e Solarino),
gli organi dei Liberi Consorzi Comunali e, forse, il
Parlamento Nazionale. Per
giungere adeguatamente
preparati a questi appuntamenti importanti necessario definire nel migliore
dei modi la proposta politica che il PD intende avanzare nella nostra Provincia,
dove la questione sociale,
con la conseguente necessit di lottare contro le
diseguaglianze, la disoccupazione e la povert,
prioritaria.
Per queste ragioni, il nostro Partito sar impegnato
nelle prossime settimane in
una campagna di ascolto e
di proposta. Incontreremo i
nostri iscritti e simpatizzanti, a partire dai Comuni in
cui si andr a votare nelle
prossime elezioni amministrative e, al contempo,
lavoreremo per il nuovo
tesseramento che si concluder a fine febbraio.
Questo percorso si arricchir, in particolare, con la
Conferenza programmatica provinciale, che ci consentir di portare a compi-

Alessio Lo Giudice.

mento il lavoro svolto nei


mesi scorsi dai nostri forum
itineranti (Attivit Produttive, Cultura e Turismo,
Diritti e Pari Opportunit,
Sanit), e che intendiamo
vivere come un momento
di ulteriore apertura al territorio, alle forze sociali, civiche e politiche in vista della
costruzione di una coalizione politica di centrosinistra.
Questa intensa attivit richiede unorganizzazione
adeguata. Pertanto ho affidato al vicesegretario Alessandro Biamonte lincarico
di responsabile provinciale
dellOrganizzazione. Inoltre, ho nominato Vitaliano
Di Lorenzo, del circolo PD
di Pachino, come nuovo
componente dellEsecutivo
provinciale con la delega
alla Cultura e al Turismo.
Sabina Zuccaro, infine, si
occuper da oggi, sempre
in seno allesecutivo provinciale, delle Politiche del
Lavoro e di Pari Opportunit. Auguro a tutti un buon
lavoro nellinteresse delle
nostre comunit.

roseguono i servizi
Consegnate alcune centinaia di euro P
Per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente
posti in essere dai Cara-

Rapina in un bar
Indagano i Carabinieri

Ieri mattina, durante lorario di apertura, un soggetto

con volto coperto da una sciarpa ed armato, si introdotto allinterno di un bar di Floridia ed ha intimato alla
barista di consegnargli tutti i soldi. La donna ha consegnato il denaro, alcune centinaia di euro, mentre il
soggetto si allontanato velocemente. Sul posto sono
intervenuti i Carabinieri della Tenenza di Floridia che
stanno indagando per risalire allidentit del rapinatore.

Carlentini, anziana ricoverata


in ospedale e lei le occupa la casa
I Carabinieri della Stazione di Carlentini (SR), hanno deferito in stato di libert allAutorit Giudiziaria quale indagata, per invasione di edifici, M.C. di anni 24, di Carlentini, coniugata, casalinga. La donna unitamente al suo
nucleo familiare, nel pomeriggio del 16 gennaio aveva
occupato abusivamente una abitazione popolare ubicata in quel centro mentre la proprietaria, una anziana
donna, era stata ricoverata temporaneamente presso
lOspedale di Augusta. Limmobile, a seguito dellintervento dei carabinieri, stato restituito allavente diritto.

binieri della Compagnia


di Noto finalizzati alla
prevenzione e repressione del fenomeno dello
spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso della
giornata di ieri marted 17
i Carabinieri hanno attenzionato il territorio del
comune di Pachino: raccogliendo e sviluppando
le segnalazioni di diversi
residenti che hanno riferito di insoliti via vai di
persone in determinate
zone della cittadina, i
Carabinieri hanno organizzato un mirato servizio
impiegando, in sinergia
tra di loro, militari in uniforme e personale in abiti
civili, ponendo in essere
una serie di perquisizioni finalizzate alla ricerca
di sostanze stupefacenti,
avvalendosi anche della
preziosa collaborazione
del personale specializzato del nucleo Carabinieri Cinofili di Nicolosi.
In particolare, nel corso
della mattinata i Carabinieri della Stazione di
Pachino hanno tratto in
arresto in flagranza del
reato di detenzione ai fini
di spaccio di sostanze
stupefacenti Sergio Arangio, 24 anni, gi noto alle
forze dellordine per i suoi
precedenti di polizia.
In particolare, nellambito
della quotidiana attivit
info-investigativa
fina-

Controlli antidroga dei Carabinieri


di Pachino: un arresto

Sopra, Sergio Arangio.


lizzata alla prevenzione
e repressione dei reati,
i militari apprendevano
di un insolito via vai di
giovani
dallabitazione
dellarrestato. I Carabinieri, pertanto, decidevano di procedere a
perquisizione domiciliare presso labitazione in
questione,
avvalendosi

del prezioso contributo


di una unit cinofila del
Nucleo Carabinieri Cinofili di Nicolosi. Ed stato
proprio il fiuto del pastore
tedesco a consentire ai
militari di rinvenire, nel
bagno
dellabitazione,
riposto sul davanzale di
una piccola finestra, una
custodia in metallo con

allinterno un involucro
avvolto nellovatta con
allinterno 20 grammi di
sostanza stupefacente
del tipo cocaina. Nel prosieguo delle operazioni
venivano rinvenuti un
bilancino elettronico di
precisione nonch tutto
loccorrente per suddividere lo stupefacente e
confezionarlo in dosi. Lo
stupefacente rinvenuto
stato sottoposto a sequestro in attesa di esperire
le analisi di laboratorio
del caso.
Condotto in caserma, il
giovane stato dichiarato in stato di arresto e, al
termine delle formalit di
rito, stato tradotto presso
la propria abitazione al
regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo presso il Tribunale
di Siracusa.
I Carabinieri continueranno a prestare la massima
attenzione allo specifico
settore organizzando periodicamente mirati servizi preventivi e repressivi.

Nel

Siracusano 6

19 GENNAIO 2017, GIOVED

Sicilia 19 GENNAIO 2017, GIOVED

La medicina legale tra scienza, arte medica


e diritto, per una pi equa giustizia sociale
A Catania, domani, venerd 20
e sabato 21 gennaio, il primo
convegno siciliano dedicato
alla medicina legale

Il

rischio clinico, la
fragilit del paziente
anziano e linvalidit civile. Sono queste le tre
macro-aree su cui si
articoler la due giorni
di lavori che si svolger, venerdi 20 e sabato
21 gennaio, allHotel
Nettuno di Catania.
Proprio nel capoluogo
etneo si riuniscono,
per la prima volta, gli
specialisti siciliani della
medicina legale, settore della sanit in enorme ascesa.
In primo piano, doverosamente, la sicurezza
del paziente, vista e
analizzata sotto diverse sfaccettature.
Proprio il medico legale svolge un ruolo
di primo piano quando
si devono affrontare le
tematiche riguardanti
linsorgenza di infezioni scaturite dallassistenza dei pazienti nelle strutture sanitarie.
Quello che comunemente chiamato rischio clinico. Nel corso
del congresso, grazie
anche allintervento di

importanti professionisti del settore, si studieranno i nuovi modelli


previsti per la gestione
del rischio clinico, un
ambito in cui la figura
dello specialista in medicina legale diventa
assolutamente centrale.
Ma non solo: il primo
congresso siciliano di
medicina legale si occuper, e non marginalmente, della tutela
del paziente anziano.
Un argomento attuale
e decisamente molto
delicato, se vero che
la maggiore vulnerabilit di questa categoria
di pazienti, rende ancor
pi complesso il ruolo
del medico per lintersecarsi di numerosi
fattori e patologie che
rendono molto sottile
lequilibrio di intervento.
Anche in questo caso
il ruolo del medicolegale sar delicato e
decisivo,
soprattutto
quando
lintervento
dello specialista viene
richiesto per laccertamento dellinvalidit

Dal ieri al 25 gennaio, in

tutta la Chiesa, si celebra


la Settimana di preghiera
per lunit dei cristiani, che
questanno approfondisce
il tema Lamore di Cristo
ci spinge verso la riconciliazione (cfr. 2 Corinzi 5,
14-20.
Il Santuario della Madonna delle Lacrime propone i
seguenti appuntamenti che
si terranno nella Cripta del
Santuario presso la Cappella dellIconostasi, che
per loccasione rimarr eccezionalmente aperta per
la preghiera della Santa
Messa.
In particolare, Mercoled
18, alle ore 18.00 recita
del Santo Rosario, apertura dellIconostasi e Santa Messa presieduta da
P. Giuseppe Lombardo,
Direttore del Settimanale
Cammino, fondatore e assistente ecclesiastico dellAssociazione Russia Cristiana
San Vladimir di Siracusa.

civile. E proprio questo


sar il tema della terza
macro-area di cui si dibatter durante i lavori del congresso a cui
parteciperanno clinici,
medici legali, avvocati e
giornalisti.
Un modo per allargare
il panorama del dibattito
e affrontare i temi sotto
diversi aspetti e punti di
vista. Proprio per questo, durante i lavori, ci
sar spazio per un ampio dibattito fra i partecipanti.
Ecco il programma
completo:
I SESSIONE
Venerd 20 gennaio
2017
La fragilit dellanziano:
dalla clinica alla medicina legale
Presidenti: L. Regimenti

P.Frati;
Moderatori: F. Morreale, A. Milana, N. Albano,
A. Maggiordomo
15,50 M. Malaguarnera: La maggiore vulnerabilit del soggetto
anziano nella lesivit
traumatica.
16,20 L. Mastroroberto:
Lo stato anteriore ed il
ruolo delle concause
nella stima medico-legale del
danno biologico dellanziano.
16,50 coffe break.
17,20 A. Argo: Una
nuova criteriologia medico-legale per la valutazione del danno fisiopsichico
dellanziano.
17,50 C. Pomara: Sul
rapporto causale tra lesioni fratturative ed exi-

tus dellanziano.
18,20 Fine Lavori
II SESSIONE
Sabato 21 gennaio
2017
Le infezioni nosocomiali e la gestione del
rischio clinico
Presidenti: R. Zinno,
DellOsso
Moderatori: O. Cascio,
P.G. Macr, C. M. Munciv, P. Tarzia- P. Malavenda
09,00 - G. Cataldo: La
giurisprudenza sulla responsabilit delle strutture sanitarie.
09.20 - P. Di Gregorio:
Inquadramento nosografico ed epidemiologico delle infezioni
ospedaliere.
09,40 - V. Triolo: La
metodologia medicolegale nellaccertamen-

Lamore di Cristo ci spinge verso la riconciliazione

Settimana di preghiera
per lunit dei cristiani

Luned 23, alle ore 19.00,


si terr una particolare preghiera contemplativa dinanzi allIconostasi, a cura

dellAssociazione
Russia
Cristiana.
La Madonna delle Lacrime,
che ha pianto in una abita-

zione accanto a una Chiesa


Evangelica, Madre dellUnit che anela a vedere i figli
uniti in Ges Cristo.

to del rapporto causale


delle
infezioni ospedaliere:
responsabilit
della
Struttura e responsabilit del Sanitario.
10,10 - A. Minarini: Un
nuovo modello per il rischio clinico delle infezioni nosocomiali.
10.30 M. Martelloni:
Il Medico Legale figura
centrale nel rischio clinico.
10.50 - V. Fineschi: Infezioni
nosocomiali:
una visione ed esperienza medico-legale.
11,20 Coffee break.
Presidenti: P. Ricci, V.
Fineschi
Moderatori: A. Fragal,
C. Pulvirenti, M. Chisari, D. Geraci
11,30-13,30: Confronto
dibattito tra pubblico ed
esperti con intervento
dei Direttori Generali
di Aziende Ospedaliere
sul tema: Le infezioni
nosocomiali e la gestione del rischio clinico
(Dott.
A. Pellican, Dott. G.G.
Santonocito, Dott. S.P.
Cantaro, Dott.ssa A. P.
Santaroni, Dott. G.
Giammanco).
13,30 Lunch
III SESSIONE
Lassistenza continua
nellinvalidit
civile:
evoluzione di una
nuova coscienza sociale
Presidenti: L. Regimenti
- L. Milone
Moderatori: E. Scalici N. Barbera - G. Rallo P. Mazzeo
15,00 - G. Iannuzzi: The
Iron Lady: una vita degna di essere vissuta
fino in fondo.
15,20 - Dott. R.M.A. Cupri - Le pronunce giurisprudenziali sui requisiti
per la concessione
dellindennit di accompagnamento.
15,40 V. Morana: Limpossibilit a svolgere gli
atti quotidiani della vita.
1 6 , 0 0 G .
Vetrugno:Linabilit e
lindennit di accompagnamento dellultrasessantacinquenne:
una superinvalidit o
lesempio di un diritto
calpestato?
16,20 - N. Milana: La
difformit di giudizio
delle Commissioni Mediche.
16,40- Avvocato F.G.
Cavallaro:
Art.1L.18/80: Risvolti tecnici
e giurisprudenziali.
17,10 G. Filippone:
Aspetti medico legali
del contenzioso giudiziario INPS.
17,40 R. Zinno: Relazione di sintesi e chiusura dei lavori
18,00 - Questionario
ECM

Sicilia 7

Nel

Siracusano

Intesa Arcigay-Rete studenti, motivata dai 450 alunni delle superiori


che hanno scelto di dichiarare il proprio orientamento
S

ono circa 1500 il


numero dei ragazzi e delle ragazze
omosessuali che
frequentano gli istituti scolastici comprese le scuole
medie, secondo le
stime dellArcigay
aretusea, che motivano
liniziativa
Glbt, molti dei quali
non risultano attraverso tesseramenti
o statistiche perch non coadiuvati dai genitori che
dovrebbero autorizzare liscrizione
alle associazioni.
Fino a questo momento sono 450
alunni delle scuole superiori che
hanno scelto di dichiarare il proprio
orientamento alla
mappa
dellomo-

Lappoggio della Rete degli studenti medi arriva dalla consapevolezza che giusto inserire nel mondo
studentesco la giusta informazione per creare consapevolezza contro tutte le discriminazioni

sessualit
nella
scuola prescinde
dallemersione,
anche perch la

LIstituto Insolera si classifica quarto agli


ottavi di finale dello Young Business Talents

n altro successo per gli studenti dellIstituto


scolastico Insolera, questa volta un gruppo
di ragazzi della V A sistemi informativi che si
classificato quarto agli ottavi di finale dello
Young Business Talents, per i profitti raggiunti
nella gestione di una impresa simulata. Alessandro Corso, Federico Lo Bello, Giuseppe
Padula e Emanuele Anzelmo, guidati da Salvatore Di Benedetto, docente di economia
aziendale, hanno conquistato il brillante risultato lavorando con passione gi dallo scorso anno scolastico. Si tratta di uniniziativa di
Impresa Formativa Simulata che permette di
esercitarsi a prendere decisioni di ogni tipo
allinterno di unazienda della grande distribuzione organizzata. Si partecipa ad una competizione a pi livelli, regionale, nazionale e internazionale, facendo le stesse cose che fanno i
responsabili dazienda nella realt, utilizzando
per uno strumento sofisticato come il simulatore dimpresa. Il concorso si svolge tutto su
internet, eccetto la finale nazionale e la gran
finale. Il bello deve ancora venire - dice Alessandro Corso, leader della squadra Insolera 1
- ci sono ancora le altre fasi e noi intendiamo
fare sempre meglio.

possibilit di dichiararsi in maniera palese legata


anche allet dei

protagonisti.
Una sinergia che
attraverso seminari
sugli orientamenti

sessuali, formazione degli studenti e


consulenze, possa
creare un dialogo

tra i vari attori del


pianeta
Scuola,
prevenendo atti di
discriminazione e
prevaricazione.
Lappoggio
della
Rete degli studenti medi arriva dalla
consapevolezza
che giusto inserire nel mondo studentesco la giusta
informazione per
creare consapevolezza contro tutte
le discriminazioni
sintetizza Beatrice Lininder, coordinatrice della Rete
siamo promotori dei diritti Lgbt,
perch attraverso
questo percorso si
pu arrivare alla
valorizzazione dei
diritti di tutti e di
tutte.
Unintesa che si
produrr
anche
nella
presenza
delle due associazioni a sostegno
delle manifestazioni studentesche in
un caso, di quelle
a difesa dei diritti
sociali e dei Pride
a Siracusa.

Nel Siracusano 8

Sicilia 19 GENNAIO 2017, GIOVED

19 GENNAIO 2017, GIOVED

Attivit giovani disabili, Marzana


(M5S) Occorre un tavolo tecnico

Pronta la replica del sindaco netino Corrado Bonfanti, il quale parla di processi
invertiti e di un quadro normativo da
integrare. Comincia con una polemica a
distanza la settimana

Le

attivit del Piano di


zona del Distretto sociosanitario 46 destinate ai
ragazzi diversamente abili
sono bloccate: Maria Marzana deputata nazionale
M5S chiede listituzione
di un tavolo tecnico per
lavvio dei progetti e se la
prende col comune di Noto
(comune capofila del Dss
46).
Pronta la replica del sindaco netino Corrado Bonfanti, il quale parla di processi invertiti e di un quadro
normativo da integrare.
Comincia con una polemica a distanza la settimana.
Da un lato c la deputata
nazionale Marzana, che
dopo aver raccolto lo sfogo di alcuni genitori di Rosolini per il mancato avvio
dei progetto per sviluppare
lautonomia e le competenze dei ragazzi diversamente abili, se la prende
con chi avrebbe perso
troppo tempo. Questi ritardi non sono ammissibili
dice perch le attivit sono
bloccate dallottobre 2014
anche se le risorse rientrano nella programmazione
finanziaria 20132015. Si

ledono i diritti dei ragazzi


e delle famiglie ad avere un adeguato supporto
educativo.
E se la prende col comune capofila, appunto quello di Noto, reo di essere
gi in pesantissimo ritardo e di aver pubblicato
un bando per appaltare le
procedure di affidamento
del servizio. Allungando
cos i tempi.
Il comune di Noto prosegue Maria Marzana avvezzo a ridursi all'ultimo
momento nell'attuazione
delle procedure per fruire
dei fondi.
Anche in merito ai fondi
Pac per la progettazione
per i servizi dell'infanzia
ha rischiato di perderli
presentando il progetto
il giorno prima della scadenza, segno della leggerezza con cui il comune
capofila del nostro distretto si occupa di tematiche
cruciali.
Ho pi volte contattato il comune di Noto per
conoscere lo stato di attuazione del Piano. Nel
dicembre 2015 mi sono
recata anche a Palermo

Dai banchi di scuola saranno

catapultati allattivit amministrativa comunali. Protagonisti


del progetto Lavori in Comune
sono 23 studenti del primo istituto superiore Michelangelo Bartolo, che svolgeranno un periodo di formazione professionale,
nellambito dellalternanza scuola/lavoro, nei vari settori dellattivit amministrativa.
Si tratta di una delle prime
esperienze di questo tipo ha
dichiarato il sindaco, Roberto
Bruno da quando in vigore la
nuova formativa che obbliga gli
istituti a garantire un periodo di
formazione lavorativa per gli studenti. I nostri ragazzi sono una
risorsa per la nostra comunit e
confido molto in loro, ritengo che
sar unesperienza importante e
positiva.
Marted pomeriggio gli alunni
hanno incontrato il primo cittadino, che ha tenuto una lezione
spiegando lattivit politico am-

per incontrare l'assessore


ai servizi sociali al fine di
capire se la Regione
avesse compiuto tutti i passaggi per il finanziamento.
Nonostante fossero poco
dopo arrivate nelle casse
comunali le risorse e malgrado i continui solleciti a
procedere con l'attivazione
del servizio da parte delle

famiglie e da parte mia


stessa, il comune di Noto
stato profondamente
inadempiente.
Questa la replica del sindaco Bonfanti: Ancora
una volta dice la deputata
Marzana inverte i processi
che il buon senso richiederebbe porre in essere.
Prima si avvia un proces-

Il progetto fa parte di un piano triennale 2017/19 e riguarda gran parte dei settori municipali

Alternanza scuola/lavoro: 23 studenti del Bartolo


si formeranno negli uffici comunali

ministrativa dellente e ci che


succede nei vari settori.

Gli studenti, guidati dal preside


Antonio Boschetti e dallinse-

so conoscitivo attraverso
le indicazioni che il Comitato dei sindaci pu fornire sullo stato dei progetto,
poi sarebbe stato utile conoscere le difficolt operative in cui opera il Dss
46 e assumere iniziative
nazionali a supporto o
integrazione del quadro
normativo.

gnante Chiara Morana, svolgeranno il periodo di formazione tra


febbraio e marzo per un totale di
30 ore.
Coinvolti nelle attivit sono gli
studenti della IIIB del liceo scientifico Sara Mizzi, Alessia Garofalo
e Graziana Blandizzi (che svolgeranno il loro percorso formativo nella Segreteria del Sindaco
e allufficio Stampa e Comunicazione); Samuele Bella, Sebastiano Bongiovanni e Vincenzo Forestieri (Legale e Contenzioso);
Corrado Cammisuli, Pietro Brancato e Giovanni Romano (Ragioneria); Simona Baglieri e Daniela
Dipietro (Cultura, Beni culturali e
Turismo); Alessio Arangio, Maria
Chiara Borgh e Alberto Maranci
(Tributi e Finanze); Biagio Acquaviva, Salvatore Ferrara e Francesco Pavano (Ecologia); Sofia
Orlando e Maria Lorena Vindigni
(Welfare). Inoltre, quattro studenti
della IV A dellItis saranno impiegati allUfficio Tecnico e alla Polizia municipale.

on possono sfuggire allattenzione degli


acuti osservatori dei
fatti del nostro tempo
alcuni
avvenimenti
che sono significativi non soltanto per i
credenti ma per tutti i
componenti della nostra societ laica, credenti e non credenti.
Anni fa il nostro arcivescovo ha concesso
la chiesa di San Benedetto agli ortodossi
di Romania per farne
la loro chiesa; e dire
che sono degli scimmatici.
Due giorni fa larcivescovo di Palermo ha
consegnato agli ebrei
palermitani una chiesa perch ne facessero una sinagoga.
Cinque mesi fa il
Papa dopo un millennio di reciproche scomuniche e dopo tante
richieste di incontro
tutte respinte, si abbraccia con lo scambio di una reciproca
benedizione
allaereoporto di Cuba col
papa Cirillo di Russia.
Questo nostro Papa
,rivoluzionario di Dio,
per la prima volta
dopo 500 anni di lotte
e sospetti si reca in
Svezia e va ad incontrare i luterani che
ricordano
i cinque
secoli della riforma
delleretico Lutero.
E una comune commemorazione
luterana-cattolica
che
avvicina il miliardo e
mezzo di cattolici ai

Abbassare i prezzi e

incentivare allacquisto. Questa, in estrema sintesi, la proposta del capogruppo


dellopposizione
in
Consiglio Comunale,
e candidato sindaco,
Michele Gianni, per il
futuro dellarea artigianale.
Il bando per lassegnazione dei 28 lotti
stato pubblicato
lo scorso 11 agosto,
con scadenza 20 settembre 2016. Lavviso redatto dallamministrazione Scorpo
prevede un costo di
cessione con diritto di propriet pari a
210,50 euro al metro quadrato per la
superficie copribile e
di 42,15 euro al metro quadrato per la
superficie scoperta.
Per fare un paragone
con un altro avviso
pubblico per area pip
in un comune della
stessa provincia e in
un arco temporale

Sicilia 9

Nel

Siracusano

Il Papa e Lutero, dopo 500 anni di lotte e sospetti il Papa


si reca in Svezia e va ad incontrare i luterani
E una comune commemorazione luterana-cattolica che avvicina
il miliardo e mezzo di cattolici ai 70 milioni di luterani nel mondo

70 milioni di luterani
nel mondo e quindi
di conseguenza con
tutte le chiese cristiane nate dopo la riforma di Lutero.
Indubitabilmente
qualcosa sta avvenendo sotto i nostri
occhi e dobbiamo
prenderne atto.
Se e vero che cattolici e luterani si rendono conto che sono
dei
battezzati,dello
stesso battesimo istituito da Ges ( per-

ch il battesimo lo
pu
somministrare
un qualsiasi laico )
,se ci si rende conto
della comune linfa vitale di cui ci ha fatto
dono il Salvatore del
mondo,allora e veramente iniziato il cammino verso quellut
unum sint di tutti i
discepoli di Cristo.
Molto superficialmente si potrebbero interpretare tali avvenimenti come fatti che
riguardano i credenti

ma non la societ,
non le nazioni,non i
popoli.
Ho buoni motivi per
ritenere che non sia
cos soltanto: se la
fede nel trascendente parla ai cuori e alle
menti degli uomini, un
comune messaggio
di amore che viene
da tutte le chiese cristiane deve investire e far riflettere gli
uomini che vivono
la democrazia nei rispettivi paesi di ap-

partenenza.
La chiesa ortodossa
di Mosca che risente del retaggio di un
assoggettamento prima al potere degli zar
poi al potere del partito
comunista,pu
veramente aspirare
ad avere un ruolo da
protagonista
nella
vita della nazione russa: una vicenda territoriale come quella
della Crimea non si
pu risolvere con la
guerra e con le morti
di soldati e di civili.
La pressione di cristiani che parlano un
unico linguaggio di
amore far demolire
il muro che lattuale
governo ungherese
ha eretto al confine
orientale per non fare
entrare persone che
sfuggono alla guerra
e che sono alla ricerca di un avvenire migliore.
Non sar possibile
per un Trump realizzare un su slogan
elettorale quel quello della costruzione di
un lungo invalicabile

Gianni: Abbassare i prezzi, incentivare allacquisto e promuovere lassunzione di maestranze locali

Scaduto il bando per lassegnazione


dei lotti nellarea artigianale

analogo, nel mese di


novembre il Comune
di Rosolini ha fissato
il costo dellunit urbanistica a 47 euro
a metro quadro comprensivo degli oneri
di urbanizzazione.

Linteresse nei confronti delle forze artigianali e commerciali


della nostra comunit
e la volont di attrarre nel nostro territorio aziende che investono venendo da

fuori si declina con


atti concreti afferma Michele Gianni
-. In questo senso,
non escludo che
limpostazione data
dallattuale amministrazione comunale

alle modalit di assegnazione dei lotti


dellarea artigianale
non produrr lassegnazione dei 28 lotti
e che la prossima
amministrazione comunale sar chiamata con maggiore
lungimiranza e capacit di attrazione
a valorizzare questa
importante area del
nostro territorio.
Per farlo secondo Michele Gianni
occorre
spingere
allacquisto, partendo da una rimodulazione verso il basso
dei prezzi, cos da
aumentare le possibilit di vendita, e
incentivando i futuri
proprietari allassunzione di maestranze

muro al confine col


Messico.
Tutte le nazioni potranno accogliere il
messaggio di Papa
Francesco della difesa della natura riconoscendo che e
un dono di Dio agli
uomini che hanno
lobbligo di amarla e
rispettarla.
I governanti dei singoli paesi cominceranno a smantellare i
ghetti dei poveri per
far crescere i fratelli
pi fragili che hanno
bisogno di maggiore
protezione.
Non finir questi secolo che lunit di
pensiero e di guida
dei cuori e delle menti
dei cristiani svolger
un ruolo determinante nella vita del pianeta che vivr molto pi
intensamente di oggi
la
globalizzazione
gi in atto: non sar
soltanto una globalizzazione di interessi
economici ma di cuori
innanzi tutto .
Titta Rizza

locali da impiegare
nelle aziende che
sorgeranno nel nostro territorio, propone il consigliere
comunale, che ritiene anche necessario
creare condizioni interessanti affinch le
imprese possano investire e avere la capacit di comunicare
con lesterno avvalendosi delle associazioni di categoria
esistenti quali naturali cassa di risonanza con le imprese associate per informare
sullappetibilit delle
iniziative dellamministrazione conclude . Mi riferisco a
Confartigianato, Cna
o Casartigiani, per
fare alcuni esempi
concreti. Dare vita
a momenti di incontro e trasmissione
di ogni informazione
utile che sono mancati per rilanciare gli
investimenti a Solarino.

Speciale 10

Sicilia 19 GENNAIO 2017, GIOVED

M5S, Meetup Siracusa: O.I.V.


allaltezza nel nostro Comune?

LO.I.V.

sempre stato, e sar,


all'altezza del ruolo
importantissimo che
ricopre nel valutare
l'operato della dirigenza e il funzionamento del Sistema
delle
Performance
nel nostro Comune?
Chi valuta i dirigenti:
OIV e Nucleo di Valutazione: La Riforma
Brunetta ha istituito
l'Organismo Indipendente di Valutazione
(O.I.V.) che sostituisce il Nucleo di Valutazione, organo di
controllo interno degli
enti.
Fondamentale

l'autonomia e l'indipendenza
nonch
la competenza e la
professionalit
dei
componenti
lOIV,
affinch
possano
pesare e valutare
lattivit dei dirigenti,
ai fini dell'attribuzione
della retribuzione di
risultato.
E evidente, allora,
l'importanza che tale
organo ha all'interno
del Comune, non solo
perch incide direttamente sul bilancio per
centinaia di migliaia
di euro, ma perch
(o almeno dovrebbe
essere) funzionale al
miglioramento di tutti
i servizi offerti alla cittadinanza.
Gli effetti virtuosi
sono per legati a
due variabili fondamentali ovvero, la
professionalit e la
competenza dei suoi
componenti e la loro
indipendenza sia rispetto
all'apparato
burocratico- amministrativo sia rispetto
alla politica. In mancanza di questi requisiti tale organo risulta
essere perfettamente
inutile.
Componenti del Nucleo di Valutazione del Comune di
Siracusa, sono stati,
dal 2008 al 2014, il
Segretario Generale
(quindi un soggetto interno allamministrazione) e due
membri esterni scelti
dal Sindaco: lAvv.
Sebastiano Ebreo e
il Dott. Alfio Pulvirenti.
Nel Dicembre del
2014, il Sindaco Garozzo, con laiuto del

LO.I.V. sempre stato, e sar, all'altezza del ruolo importantissimo che ricopre nel valutare loperato
della dirigenza e il funzionamento del Sistema delle Performance nel nostro Comune?

Direttore
Generale
Migliore,
secondo
quanto stabilito dalla
Riforma Brunetta del
2009, ha nominato i
tre membri dellOIV,
selezionati mediante
un avviso pubblico:
la Dott.ssa Maria An-

razione e valutazione
delle performance,
linnovazione tecnologica, etc, obiettivi
che lex Direttore Generale stesso ritiene
invece raggiunti al
100%. Purtuttavia,
nonostante il giudizio

Ebreo, un nome non


nuovo in quanto gi
componente del Nucleo di Valutazione
dal 2008 al 2014, che
presumibilmente.
present il suo curriculum proprio il 20
Febbraio 2016, cio

Lintroduzione
dellOIV
sembra
aver prodotto qualche risultato positivo
rispetto
alloperato
del Nucleo di Valutazione. Purtuttavia,
ci si chiede se le
due dimissioni (della

Particolarmente
significativa stata
la relazione dellOIV
sul ciclo delle
performance 2014.
LOrganismo ha valutato la performance
organizzativa, vale a
dire l'attuazione delle
strategie dell'ente
gela Padova, la Dott.
ssa Monica Maria
Angela Castro e il
Dott. Attilio Amoroso,
tutti soggetti esterni
allEnte.
Il 4 febbraio 2015
si insediato lOIV.
A giugno 2015 si
completata la valutazione del piano delle
performance relativo allanno 2014 e a
Luglio 2015 lOIV ha
validato la relazione,
dando per un giudizio negativo sullintero sistema. Particolarmente significativa
stata la relazione
dellOIV sul ciclo delle performance 2014.
LOrganismo ha valutato la performance
organizzativa, vale a
dire l'attuazione delle strategie dell'ente, la performance
individuale, ovvero
il grado di realizzazione degli obiettivi,
e il comportamento
manageriale, esprimendo un giudizio
chiaramente INSODDISFACENTE. Tale
giudizio stride fortemente con la relazione dellex Direttore
Generale
Migliore,
il quale aveva come
obiettivi 2014 proprio
limplementazione
dei sistemi di misu-

fortemente
negativo dellOIV rilasciato
il 29 Luglio 2015, il
6 Agosto il Sindaco
Garozzo, con determina n183 e 184,
ha dato mandato agli
uffici competenti di
liquidare i compensi
spettanti alla dirigenza, e l8 di Agosto la
Dirigente del Settore
Risorse Umane, ha
firmato le determine
n235-237-238 e 239
con cui sono stati liquidati, a dirigenza
e personale, la retribuzione di risultato e
il premio produttivit.
Velocissimi, anche se
in piena estate!!!
A fine 2015, la Dott.
ssa Castro si dimise da componente
dellOIV, e il Dott.
Migliore avvi una
nuova
procedura
aperta per la sua sostituzione. I termini
per la presentazione
dei curriculum, erano
stati fissati al 19 Gennaio 2016, ma furono
riaperti il 19 Febbraio
dal Direttore Generale e prorogati fino al
29 di Febbraio. Tra
i 19 curriculum, nel
frattempo pervenuti,
il Direttore Generale
e il Sindaco Garozzo scelsero quello
delAvv. Sebastiano

Sport
Svolta azzurra nel mercato di riparazione intesa ad evitare cali di tensione Tennistavolo
Si prepara
Quando c da
prendere una deciappuntamento
sione tutti guardano
in direzione di Gaetano Cutrufo, che
del 4-5
non solo quello
che mette mano al
Febbraio 2017
portafoglio, ma
19 gennaio 2017, gioved

dopo la riapertura
dei termini, come si
pu leggere dal CV
pubblicato sul sito del
Comune.
Nel mese di Dicembre 2016, lOIV concluso l'esame del
Ciclo delle Performance relativo allanno 2015, espresse
ancora una volta un
GIUDIZIO
INSODDISFACENTE
sul
funzionamento
del
Sistema anche per
lanno 2015, evidenziando
addirittura
un peggioramento,
rispetto al 2014, di
ben 6 indicatori su
51 totali. Contestualmente, alla chiusura
del Ciclo delle Performance 2015, la Presidente Maria Angela
Padova rassegn le
dimissioni dallincarico. LAssessore Coppa, nellintervista rilasciata a La Civetta il
23 Dicembre scorso,
riferiva di una diminuzione della retribuzione di risultato per la
dirigenza nellanno
2015. Si dovr attendere per constatare
se alle parole seguiranno i fatti.
Alla luce di quanto su
esposto inevitabile
porsi alcuni, necessari, interrogativi:

Dott.ssa Castro prima e della Dott.ssa


Padova dopo, che
si ringraziano per la
disponibilit) e la nomina di un vecchio
componente del Nucleo di Valutazione,
non siano il segnale
di un ritorno al passato?
Gli obiettivi fissati,
sono rilevanti e pertinenti rispetto ai bisogni della collettivit
e tali da determinare
un significativo ed effettivo miglioramento
della qualit dei servizi erogati?
Intende, il Comune
di Siracusa, assicurare il principio della trasparenza delle
informazioni che riguardano le misurazioni e le valutazioni
delle performance in
modo da garantire
un controllo diffuso
da parte dell'opinione
pubblica, cos come
previsto dalla Riforma Brunetta?

LAmministrazione, in grado di promuovere la
cultura della responsabilit, del merito,
della
trasparenza,
unico e vero antidoto
alla inefficienza della
Pubblica Amministrazione?

E bene precisare che


lerogazione del premio di risultato, bench venga considerato un componente
fisso del salario, non
obbligatorio. Come
si avuto modo di
analizzare,
molto
spesso non ha nessun riscontro oggettivo sui servizi resi e
verificabili. Il cittadino
non ne percepisce i
confini, n pu apprezzare quale miglioria sia stata raggiunta, quale disagio
sia stato evitato, o
quale efficienza e risparmio sia stato ottenuto.
Questo modus operandi non solo siracusano, ma riguarda
tutto il sistema Italia (tranne qualche
esempio
virtuoso).
In Italia abbiamo un
esercito di dirigenti, circa 48.000, che
portano a casa ben
800 milioni di euro di
premi. Nel nord Europa le percentuali
riscontrate risultano
essere pi basse (in
Inghilterra
soltanto
il 25% dei funzionari raggiunge il bonus
risultato). E questo
perch gli obiettivi
sono pi performanti,
mentre da noi sono
insignificanti, cos da
assicurare facilmente
il loro raggiungimento. Come fin troppo
spesso accade in
Italia, le intenzioni
del legislatore sono
ottime e il sistema appare, sulla carta, perfetto. Ma quello che
succede, in concreto,
un'altra storia. Se
Siracusa fosse una
citt efficiente, pulita,
organizzata e a misura di cittadino, gli
amministratori avrebbero diritto anche al
doppio del gettone di
presenza e i dirigenti
anche il triplo del premio che gli spetta, ma
cos non !!! Le condizioni in cui si trova il
Comune aretuseo, la
qualit dei servizi offerti alla cittadinanza
e le classifiche nazionali impietose che vedono, quasi sempre,
Siracusa relegata agli
ultimi posti, rendono
questa situazione insostenibile ed intollerabile.

anche colui che detta le linee programmatiche e indica anche come bisogna
muoversi nei momenti importanti. Ed
bene che sia cos
perch il patrn pi
tempo passa e pi
si sta dimostrando
nocchiero esperto
e persona di grande
equilibrio. Il calciomercato procede in
sordina? E lui subito richiama tutti
alla realt con un
perentorio: pensiamo al campionato!
Ci sono resistenze
da parte dei giocatori che per un motivo o per laltro non
rientrano pi nei
programmi tecnici
della societ? E lui,
anzich impegnarsi
in un inutile braccio
di ferro, si prodiga
non solo sul piano
aziendale a convincerli, ma anche
ad aiutarli sul piano umano a trovare
una sistemazione. E
intanto guarda lontano. In direzione di
una societ strutturata su un modello

Sicilia 11

Se il calciomercato segna il passo


Cutrufo: pensiamo al campionato

Dei due elementi in prova solo Paulo Azzi avrebbe convinto il tecnico, mentre Martin Grande
pazione di
Kuittinen atteso a un nuovo test Trattative in corso per una punta centrale
soprattutto

Gaetano Cutrufo patrn del Siracusa.

professionistico, di
un vivaio organizzato in maniera ottimale, di uno stadio
aperto alle famiglie
e ai veri sportivi,
con emarginazione
delle teste calde e
delle frange violente. E davanti ad un
dirigente cos bisogna davvero fare
tanto di cappello e,
se possibile, ripa-

garlo con una maggiore affluenza allo


stadio. E mentre
tecnico e squadra
non hanno bisogno
di raccomandazioni
per concentrarsi sul
campionato,
non
altrettanto si pu
dire dei tifosi la cui
attenzione attratta
dai nuovi acquisti
che, non sappiamo,
a questo punto a

che cosa dovrebbero servire, visto


che al Siracusa dovrebbero mancare
per la permanenza
in Lega Pro, obiettivo iniziale, solo una
quindicina di punti.
Circa i due elementi in prova, buone
nuove per la seconda punta Paulo Azzi
al quale la societ
potrebbe proporgli

un contratto fino a
giugno con opzione
per il rinnovo. Pi
incerta la posizione
del finlandese Martin Kuittinen, chiamato, nonostante
limpegno, ad ulteriori riprove. Per
la formazione da
opporre al Taranto, Sottil decider
dopo
lamichevole col Gela. Non ci
dovrebbero esserci
tuttavia sorprese,
tranne il rientro di
Turati. Da fonte tarantina si apprende intanto dellimpegno con cui la
squadra di Fabio
Prosperi si sta preparando allincontro
di sabato al De Simone, un incontro
di cartello fra due
societ di grandi tradizioni, che
nelleconomia di un
torneo impegnativo
come quello di Lega
Pro, rappresenta un
ineludibile richiamo.
Armando Galea

parteciatleti e
di pubblico, hanno caratterizzato sabato e
domenica scorsi il
3 Torneo Nazionale Predeterminato
Giovanile di Tennistavolo 206/2017,
che si svolto, quale unica sede nazionale per il Sud Italia
(in contemporanea
a
Cortemaggiore
(PC) per il Nord Italia), al Palazzetto
dello Sport di via
Solferino a Canicattini Bagni.
Il Torneo, organizzato dallAsd TT Canicattini, in collaborazione con lAsd TT
Vi.Ga.Ro. Siracusa,
con il patrocinio del
Comune di Canicattini Bagni, ha visto
confrontarsi ben 80
atleti provenienti da
pi provincie della Sicilia, in gare al
meglio dei 3 set su
5 nella Categorie
maschile e femminile riservate a Giovanissimi,
Allievi,
Juniores e Ragazzi.

Nel campionato di B2 femminile

Sono stati preparati dal maestro Roberto DellAquila

Pallavolo, lHolimpia
torna alla vittoria

Centro Sportivo Siracusano


4 nuove cinture nere

Nel campionato di B2 femminile torna alla vittoria lHolim- pia.


Era importante tornare a fare
punti e dimenticare lopa- ca
prestazione con il Benevento di
sette giorni addietro. E arrivato un successo con il punteggio di 3-2 delle siracusane sul
parquet della Pallavolo Sicilia.
A Catania, Sciacca ha avu- to
le risposte che cercava dopo
la sconfitta con le sannite, portando a casa due punti pesanti
nella corsa alla salvezza. Non
era facile ha spiegato il tecnico- abbiamo vinto al quinto
contro una squadra giovane,
caparbia e ben messa fisicamente che ha giocato con entusiasmo. E stata una set- timana difficile con alcune mie
giocatrici non al meglio del- le
condizione fisica. Mi riferisco
soprattutto a Chiavaro e Cianci, che hanno avuto un virus intestinale e, di fatto, non hanno
svolto il normale lavoro con il
resto della squadra. Abbiamo

sofferto ,ma nello stesso tempo


abbiamo dato prova di compattezza, di una squadra che non
molla mai e che sa che dovr
conquistarsi il proprio obiettivo
su ogni campo. Era importante vincere, lo abbiamo fatto al
quinto set in trasferta, evento
mai verificatosi in questa stagione. Mi rendo conto che sarebbe stato pi bello prendere
tre punti, ma vanno anche questi due che servono molto per
la nostra salvezza. Adesso ci
concentreremo sul doppio appuntamento casalingo.

Cristian Di Caro del Centro Sportivo Siracusano stato promosso a secondo

dan e insegnante tecnico di judo. Al grado di primo dan di judo invece sono stati
promossi, Tindaro Tripoli, Patrik Zanti e Giampiero Miceli tutti egualmente componenti del Centro Sportivo Siracusano. Sono questi dunque gli esiti positivi per
il quartetto di atleti siracusani che hanno sostenuto gli esami, teorici e pratici,
per insegnante tecnico e cintura nera di judo, organizzati dalla Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali e, che si sono svolti, a Catania. A sostenere
e superare gli esami con esito positivo per insegnante tecnico e acquisire il grado di secondo dan di judo stato Cristian Di Caro, con buoni trascorsi agonistici
e nella stessa giornata al grado di primo dan di judo sono stati promossi, invece,
Tindaro Tripoli, Patrik Zanti e Giampiero Miceli. Tutti questi atleti sono in forza al
Centro Sportivo Siracusano e allaTaiji Kase e, sono stati preparati dal maestro
Roberto DellAquila. Con le nuove cinture nere sale a 120, ci tiene a ribadire con
legittimo orgoglio Roberto DellAquila, il numero delle cinture nere nei settori
judo e karate che possono essere vantate dal Centro Sportivo Siracusano e
dalla sezione karate denominata Taiji Kase.

SiracusaCity 12

l gruppo Siracusa democratica-Centristi per


l'Italia si arricchisce di
altri due componenti.
Sono i consiglieri comunali Antonino Trimarchi (ieri assente) e
Loredana Spuria. La
consigliera ha letto in
aula una dichiarazione
congiunta con la quale
confermavano il sostegno all'Amministrazione in carica ma al
fianco dell'assessore
Gianluca Scrofani e al
gruppo Sd-Centristi per
l'Italia ai quali attribuiamo un ruolo strategico al servizio del bene
pubblico e deella collettivit.
Per il resto, la seduta
stata quasi interamente
dedicata alla gestione
del servizio idrico (affidato alla Siam e in proroga fino al 31 marzo),
per poi essere sciolta
in quanto era venuto
meno il numero legale:
si tornato in aula ieri
sera, in seconda convocazione.
Ma nei lavori ieri ha
fatto irruzione la questione
racket
delle
estorsioni. Lo spunto
stato dato dall'attentato
dinamitardo subito due
notti fa da un commerciante di viale Luigi Cadorna, che attraverso i
social ha fatto trapelare
la decisione, poi ritirata,
di chiudere l'attivit. Il
primo a parlane stato
Salvatore Castagnino:
ha proposto la costituzione di una commissione che si interfacci
con le istituzioni preposte a sostegno delle
vittime delle estorsioni,
presentando sul punto
una mozione al presidente del consiglio
comunale, Santino Armaro. Sullo stesso argomento, evidenziando
la gravit dell'accaduto, intervenuto Alessandro Acquaviva per
chiedere una risposta
politica forte attraverso la convocazione di
una seduta specifica
aperta alle istituzioni
che si occupano del
fenomeno. Per Cosimo
Burti, dobbiamo stare
vicino all'imprenditore
e partecipare alla raccolta fondi avviata dal
quartiere per impedire
la chiusura dell'attivit;
il consigliere ha proposto il versamento di
una somma pari al gettone di presenza della
seduta. Sulle richieste
presentate, piena disponibilit stata dichiarata dal presidente
Armaro, che ha manifestato al commerciante
la solidariet personale
e di tutto il Consiglio.
Solidariet e sostegno
all'imprenditore
sono
stati espressi anche da
Francesco Pappalardo.
Tra le altre questioni
preliminari, Castagnino ha annunciato la
presentazione di una
mozione con la quale
contesta l'annunciata

Sicilia 19 gennaio 2017, gioved

Consiglio comunale, seduta dedicata


alla gestione del servizio idrico
Spuria e Trimarchi aderiscono al gruppo Sd-Centristi per l'Italia

Una seduta del civico consesso.


ipotesi di affidamento
ai privati della gestione dei parcheggi e ha
chiesto alla presidenza che sia messa a
verbale la durata delle
presenza alle sedute
dei singoli consiglieri,
indicandone l'ora di ingresso in aula a quella
di abbandono dei lavori. La richiesta stata
recepita dal presidente
Armaro ma bisogna
prima verificarne la realizzabilit.
Prima di toccare gli
argomenti
all'ordine
del giorno, ha preso la
parola anche Franca
Mandanici per augurare all'Assemblea nel
2017 un buon lavoro
a nome della Consulta
comunale femminile.
Nel merito dell'ordine del giorno, dopo il
giuramento del nuovo
Difensore dei diritti dei
bambino, l'avvocatessa Carla Trommino,

l'approvazione dei verbali delle precedenti


sedute e la mancata
approvazione di una
richiesta di prelievo
(avanzata da Cetty
Vinci) del punto dedicato all'abolizione della
commissione Politiche
sociali (proposta dalla stessa Vinci, Salvo
Sorbello e Simona
Princiotta), la relazione sulla gestione del
servizio idrico stata
affidata a Gaetano Firenze, primo firmatario
della proposta. Il consigliere ha ripercorso i
vari passaggi affrontati
dopo la dichiarazione di fallimento della
Sai8, non mancando
di sottolineare alcuni
errori commessi e criticando l'amministrazione comunale per non
avere mai avvertito la
necessit di richiedere
il sostegno del Consiglio tranne che in una

sola occasione: quando


era necessario destinare un milione di euro
alla soluzione di alcune
emergenze. stato poi
Castagnino a ricordare
che sull'affidamento a
Siam c' stato un intervento dell'Autorit nazionale anticorruzione
e a chiedere se l'Ente
stia provvedendo a
correggere gli errori da
essa indicati.
Lunga
la
disamina
dell'assessore competente, Pierpaolo Coppa, che ha ricordato
come, sull'affidamento
del servizio alla Siam,
l'Anac non abbia rilevato atti illeciti ma
solo delle irregolarit
procedurali (come la
mancata pubblicazione
dell'avviso di gara sulla
Gazzetta europea) e la
non congruit del piano
economico-finanziario.
Ma il punto, ha poi aggiunto Coppa, che

l'Amministrazione si
trovata a decidere in
una fase di vuoto normativo e di grande incertezza a causa della
Regione. Tra le criticit,
l'assessore ha indicato
la qualit dell'acqua, lo
scarico nel Porto grande dei reflui della depurazione fognaria e i
ritardi ad adeguarsi alla
nuova legge, che affida
la gestione all'Assemblea territoriale idrica
(Ati); elementi positivi,
invece, sono un atteggiamento non vessatorio verso i morsosi
(hanno avuto assicurato le forniture anche se
al minimo), l'apertura di
sportelli a Cassibile e
Belvedere, l'impianto di
nuovi contatori in alcune zone e la difesa dei
livelli occupazionali. Infine, ammontano a oltre
3 milioni di euro i costi
per manutenzioni ordinarie e straordinarie;
pi di un milione stato
speso in investimenti,
mentre c' in progetto
un nuovo campo pozzi
e un impianto di sollevamento delle acque;
la morosit calcolata
nella misura del 22 per
cento del totale.
Per quanto riguarda il
futuro, Coppa ha sottolineato che la questione
in mano all'Ati a cui la
legge affida la gestione
ma che essa in ritardo
rispetto ai tempi. Prima,
per, deve consumare
tre passaggi: una ricognizione della rete; fissare il piano d'ambito;
decidere sul modello di
gestione. Le due pro-

Impallomeni: Soddisfazione La dichiarazione dei consiglieri


e riconoscimento dellattivit Spuria e Trimarchi letta in aula
Lingresso

dei consiglieri Loredana Spuria


e Antonino Trimarchi
nel nostro gruppo, rappresenta un momento
di soddisfazione e riconoscimento dell'attivit amministrativa che
stiamo portando avanti
in questa consigliatura.
Lo dichiara il capogruppo di Centristi per l'Italia
SD Giuseppe Impallomeni (in foto).
L'azione politica di centro che fa da equilibrio
come sempre in politica, con questa ulteriore
presenza numerica di
consiglieri e con la guida
del segretario Gianluca
Scrofani, sar ancora
pi pregnante all'interno del civico consesso.

Nel

Ad oggi il gruppo costituito dal sottoscritto,


dai due nuovi colleghi
Spuria e Trimarchi, che
hanno formalizzato ieri il
loro ingresso, e dai consiglieri Chiara Catera
e Gaetano Malignaggi.
Non si escludono altre
adesioni a breve.
Pippo impallomeni
Capogruppo Centristi
per l'Italia-Sd

pieno rispetto del


Consiglio e delle sue
funzioni, i sottoscritti Loredana Spuria e Antonino Trimarchi (in foto),
nel ribadire il proprio apprezzamento allazione
politico amministrativa di
questa Amministrazione,
dichiarano la propria adesione al gruppo consiliare
SD-Centristi per lItalia.
Il dibattito politico fa uso
ricorrente di un linguaggio
populista, qualunquista e
privo di alternative, che
allontana dagli obbiettivi
comuni. Noi invece intendiamo divenire parte
ancora pi attiva con indirizzi chiari e risolutivi
rispetto alle emergenze
sociali e strutturali della
nostra citt e tendere ad
una politica costruttiva

e di indirizzo. Vogliamo
farlo al fianco dellassessore Gianluca Scrofani
e del gruppo consiliare
SD-Centristi per lItalia ai
quali attribuiamo un ruolo
centrale e strategico, alla
luce dellimpegno amministrativo profuso a tutela
del bene pubblico ed al
servizio della collettivit
e svolto nel pieno rispetto
del dibattito democratico
e delle norme di buona
politica.

roghe date alla Siam,


una di nove mesi e una
di tre, fino al 31 marzo,
sono state decise ha
spiegato - per dare
tempo all'Ati di organizzarsi poich suo
compito bandire l'affidamento del servizio
che, per essere economicamente redditizio,
deve avere una durata
di almeno 15 anni.
Il discorso stato completato dal dirigente
responsabile del servizio, Vincenzo Migliore. In attesa dell'Ati,
siamo impegnati, ha
detto, nella predisposizione degli atti di gara
che tengono conto dei
rilievi dell'Anac e per
un nuovo affidamento
del servizio limitato nel
tempo. Lo sforzo di
riuscire a pubblicare il
bando entro il 31 marzo.
Nel dibattito, Elio Di Lorenzo ha evidenziato
come in tre anni l'Amministrazione non sia
riuscita a fare un gara
europea decidendo di
procedere con piccole proroghe quando
aveva la possibilit di
darne una di due anni,
come previsto dall'affidamento alla Siam.
Per Alfredo Foti, l'Amministrazione davanti
al difficile problema di
dover fare una gara
senza conoscere ancora quale sar il
modello di gestione
deciso dell'Ati. Allora,
ha concluso, tenuto
conto anche delle bacchettate dell'Anac alla
Regione per i continui
ritardi, necessario
convocare un consiglio
comunale straordinario
cos che si possa concertare una linea con i
parlamentari.
Carmen Castelluccio,
che ha chiesto pressioni sull'Ati affinch si
muova rapidamente,
ha messo in luce quanto di buono stato fatto nonostante le colpe
della Regione; in particolare, la difesa dei posti di lavoro e i mancati
distacchi ai danni dei
morosi.
Castagnino ha insistito sul rispetto dei rilevi
mossi dall'Anac e ha
chiesto che si faccia
presto. Si rischia, ha
detto, di dare altre proroghe fino alle prossime elezioni lasciando
nell'incertezza i lavoratori e le famiglie che
usufruiscono del servizio.
L'ultima parola dai
banchi toccata a Firenze. Questo dibattito, ha lamentato, si
sta tenendo in ritardo
e farlo prima sarebbe solo servito a rafforzare l'azione della
Giunta considerata la
situazione. Quanto alle
scelte future, Firenze
ha messo in testa alle
priorit la necessit di
evitare aggravi di costi
agli utenti.