Sei sulla pagina 1di 27

il

www.ilpiccologiornale.it

PICCOLO
Settimanale dinformazione
Non riceve alcun finanziamento pubblico

Giornale

Direttore responsabile Sergio Cuti Direttore editoriale Daniele Tamburini Societ editrice: Promedia Soc. Coop. via Del sale 19 Cremona Amministrazione e diffusione: via S. Bernardo 37/a Cremona tel. 0372 435474 Direzione e redazione via S.Bernardo 37/a Cremona tel 0372 454931 email redazione@ilpiccologiornale.it stampa SEL Societ Editrice Lombarda Cremona pubblicit: Immagina srl tel. 0372 435474 direzione@immaginapubblicita.it Aut. del Tribunale di Cremona n 357 del 16/05/2000 Poste Italiane S.p.a. Sped. in A.P.-45%-art. 2 comma 20/B legge 662/96 Cremona Numeri Arretrati: http://www.immaginapubblicita.it

Edizione chiusa alle ore 21

Anno XIII n. 28 SABATO 18 MAGGIO 2013

Periodico 0,02 copia omaggio

Gli italiani alle prese con il bilancio familiare: calano le spese per viaggi, divertimenti e bellezza

Il 2013 sar un altro anno di rincari: aumentano la tassa sui rifiuti, acqua, luce, Rca e alimenti. Per il gas si prevede un calo del 7%

CRISI NERA, MA ALLA TAVOLA NON SI RINUNCIA


ULTIME NEWS
di Daniele Tamburini

pagine 4-5

LEDITORIALE

LA 1000 MIGLIA TORNA A CREMONA


Sabato sera la Freccia Rossa sfiler in piazza del Comune

a pagina 3

l Presidente del Consiglio Enrico Letta ha dichiarato in anteprima che il provvedimento varato gioved scorso non "il decreto dei miracoli". Per fortuna che ci ha rassicurato, Presidente: eravamo un po' inquieti, dopo aver fatto due conti ed aver scoperto che i provvedimenti annunciati nel suo discorso programmatico raggiungevano una cifra tale - ad entrate ridotte, vedi l'IMU, e ad uscite aumentate (il tutto con il vincolo del pareggio di bilancio) da pensare che lei fosse davvero l'uomo dei miracoli. Adesso, sappiamo che miracoli lei non ne fa. E meno male: di uomini del miracolo, di unti del Signore ne abbiamo avuti sin troppi. Lei, pi modestamente e saggiamente, va in ritiro in abbazia e si porta dietro la squadra di governo: una sorta di Appiano Gentile o di Milanello, o Folgaria (ritiro 2012 della Cremonese), con foto di gruppo di prammatica. Intanto, l'IMU: s o no? Intanto, si sospende: poi vedremo. Quanto alla legge elettorale, il noto Porcellum schifato a parole da tutti, pare che lo si voglia riformare, ma a pezzetti: una prima tranche, poi una seconda. Quasi per non fargli male. Alcuni ministri hanno manifestato contro processi e magistrati della stessa Repubblica di cui sono servitori; si parla di falchi e colombe nel Pdl, con Berlusconi che allunga il passo nei sondaggi e pure nei guai giudiziari; il Pd lacerato da una crisi interna gravissima (a parte Roma, in periferia che sta succedendo di tutto). Un giornale USA ha sostenuto che la FIAT starebbe seriamente valutando di trasferirsi a Detroit, una volta definita la fusione con la Chrysler. Il nostro PIL ha subito il settimo risultato negativo consecutivo. Per il governo ha deciso di rinunciare all'acquisto dei cacciabombardieri, costano troppo (13 miliardi di euro, che saliranno a 50 entro il 2050). C una notizia falsa: qual ?

CARO PARCHEGGI IN CENTRO, LE PROTESTE


Ancora maltempo: continuer a piovere fino a fine maggio
METEO

a pagina 6

Spinello libero nello sport? Triplice errore

LINTERVISTA

a pagina 6

IN CAMERA DI COMMERCIO

a pagina 7

Libera e Cna, convegno contro lusura

DALLE ORE 21 IN DIRETTA SU CREMONA 1 TV


SPORT
PER LA PROSSIMA STAGIONE DIFFICOLTA ECONOMICHE

pagine 13-15

IL TECNICO CUELLO SE NE VA

La chiesa dellospedale cade a pezzi

CASALMAGGIORE

a pagina 19

La Cremo ripartir dalla coppia Simoni-Giammarioli


a pagina 23

Vanoli, la prossima stagione in Lega A ora un rebus


a pagina 25

La Pom potrebbe arrivare in serie A1 con un ripescaggio


a pagina a pagina 26 26

CULTURA

Festival Monteverdi stasera in concerto a pagina 20 allAuditorium Arvedi

via De Gasperi, 52

CREMA

Coca Cola al lt 0,66

Il piacere della conv enienza


4,95
cl 75
4 pezzi

1,75

al Kg

0,99
lt 1,5
Barbaresco Villa Jolanda

0,99

Derby ICE Pompelmo ros Pane Fresco di tutti i tipi TUTTI I GIORNI

cl 20

20 pezzi

Croissant Melegatti

0,98

2,65

gr 480

1,95

2,90

gr 900

Condimento per insalata di riso Antiche terre di Franciacorta

gr 250

Caff Mokarabia

1,48

2,50
Coca Cola Zero Lattina Derby ICE Pompelmo rosa

gr 200

ml. 500

Primi Piatti Rovagnati

0,36 1,00
gr. 210
Macedonia Yoga Fruitesse

cl. 33

12 Bottiglie

Spicchi Ananas Yoga Fruitesse

2,37
Nutella Ferrero

gr 400

Biscotti Oro Saiwa

3 pezzi 3 pezzi

1,29

0,89

gr 250

Aperto tutti i giorni dalle ore 8.00 alle 20.00

CREMONA
INIZIATIVA

Caro parcheggi in centro, le proteste


N
di Laura Bosio on certo ben vista l'intenzione della Giunta comunale di incrementare le tariffe dei parcheggi cittadini. Si tratta, per ora, solo di ipotesi, secondo le quali la tariffa oraria del parcheggio interrato di piazza Marconi potrebbe aumentare dagli attuali 1,50 euro a 1,70; il costo degli stalli a raso - sempre in piazza Marconi - potrebbe essere innalzata da un euro e cinquanta a uno e ottanta. Oltre a questo, si parla di un'ulteriore cessione di posteggi alla societ Saba: sarebbero una novantina fra corso Vittorio Emanuele, via Ruggero Manna e via Bissolati. Ipotesi che hanno suscitato molte proteste, da parte dei cittadini, dei residenti, dei commercianti e dell'opposizione, che rileva anche un netto sbilanciamento tra la presenza di strisce blu rispetto ai parcheggi gratuiti nel centro storico. In effetti, guardando semplicemente i numeri, la situazione potrebbe apparire equilibrata (in citt posteggi a pagamento sono 2.440, contro 2.675 gratuiti); ma, se si entra nel merito della loro collocazione, emerge che nel centro storico, negli ultimi anni, si verificata una vera e propria invasione di "strisce blu", a discapito di quelle bianche, decisamente scarse: se ne trovano alcune in via Cadore, alcune in via Aselli, poche in piazza Gallina, in via Verdi e in altre vie del centro. Il grosso dei parcheggi gratuiti infatti collocato per lo pi all'esterno del centro storico. Gi da tempo abbiamo fatto notare che occorre ristabilire un giusto equilibrio tra parcheggi per residenti, parcheggi a rotazione e parcheggi liberi, ri-

Auser, la pasta per ricordarsi degli anziani

Si rinnova anche questanno limportante appuntamento di solidariet promosso dallAuser con la pasta antimaa. Nei giorni 18 e 19 maggio 2013 in programma la XI edizione de La pa-

sta dellAuser, per ricordarsi degli anziani, levento dedicato al sostegno del Filo dArgento Auser. I volontari distribuiranno pacchi di spaghetti biologici in molte piazze nella Provincia di Cremona.

Giorgio Bonoli, Confesercenti: E folle, in questi tempi di crisi profonda, aumentare le tariffe

Alessia Manfredini, Pd: Questi aumenti sono assurdi, occorre un piano della sosta
LINTERROGAZIONE
E' stata presentata nei giorni scorsi in consiglio comunale l'interrogazione da parte dei consiglieri del Pd Alessia Manfredini e Roberto Poli. Ecco le richieste fatte all'assessore Francesco Zanibelli: Se volont della giunta di aumentare le tariffe; Quante tipologie di tariffe sono oggi in vigore; A che punto la revisione del piano della sosta Di avere copia della documentazione prodotta fino ad oggi dalla societ Reply e sapere lentit della consulenza attivata; Come si concilia il passaggio dei posti auto da Aem a Saba con le tariffe agevolate a favore dei residenti; Cosa ne saranno dei permessi rilasciati fino ad ora in alcune vie del centro; Se sono stati valutati i possibili contenziosi che potrebbero derivare; A quanto ammonterebbero i mancati introiti per Aem Spa. munale, azioni che ne incentivino l'utilizzo. Certo che se riempiono il centro di stalli a raso, sar ben difficile che la gente si sposti verso questi maxi-parcheggi. Infine c' la polemica legata ai parcheggi per i residenti, che purtroppo non offrono le stesse condizioni per tutti. Ci sono i residenti di serie A e quelli di serie B - fa sapere Manfredini -. Ad esempio, i residenti di viale Trento Trieste usufruiscono di un trattamento diversificato rispetto agli altri residenti del centro storico. Infatti, la loro via, pur appartenendo alla cosiddetta Zpru (zo-

Sosta a Pagamento AEM Sosta a Pagamento SABA Parcheggio a Pagamento Parcheggio Libero

pristinando eque condizioni per i residenti fa sapere Alessia Manfredini, consigliere comunale del Pd, che nei giorni scorsi, insieme al collega Roberto Poli, ha presentato un'interrogazione in Consiglio comunale sull'argomento. Poich il Comune non ci ha dato retta, dopo la pausa estiva invitiamo l'assessore Francesco Zanibelli a presentare, contestualmente al nuovo piano della sosta e della mobilit, dei correttivi per i residenti e per gli utenti della stazione ferroviaria. Anche perch mi sembra assurdo ipotizzare degli incrementi tarif-

fari senza avere prima un chiaro piano su cui basare ogni intervento. Tra le questioni segnalate, tra l'altro, vi anche il pesante silenzio rispetto al nuovo Piano della mobilit e della sosta, promesso da tempo dal Comune, ma di cui ancora non vi traccia. I grandi parcheggi, come quello di piazza Marconi, il Massarotti e quello di Santa Maria in Bethlem, sono tutti sottoutilizzati continua Manfredini, che con gli altri consiglieri del Pd rileva il monitoraggio periodico dell'afflusso di auto. Servono, da parte dell'Amministrazione co-

na di particolare rilevanza urbanistica) normata dal piano della sosta non prevede il diritto alla tariffa agevolata. Inoltre, per gli utenti della stazione ferroviaria assurdo che non sia prevista la possibilit per una sosta breve e gratuita di fronte all'edificio Poste. I commercianti definiscono folle l'idea di un innalzamento delle tariffe, a fronte di una situazione di crisi decisamente importante del centro storico. Ne convinto Giorgio Bonoli, direttore di Confesercenti Cremona. Gi le tariffe attuali sono tra le pi alte, credo sia assurdo anche solo pensare di aumentarle. I commercianti fanno di tutto per riportare la gente in centro, per renderlo vivo, ma in questo modo si vanifica ogni loro sforzo. Il centro storico sta gi morendo: ormai non si contano pi le vetrine vuote e i negozi in affitto, la crisi ha colpito duramente il commercio cittadino. Con queste trovate, per, la situazione potr solo peggiorare. Ricordiamo poi, per quanto riguarda piazza Marconi, che non vi una tariffazione infraoraria: questo significa che se una persona resta in centro un' ora e dieci minuti dovr pagare 3,40 euro. Sappiamo che l'amministrazione deve ripagare Saba in qualche modo, ma non questa la strada pi indicata. Come al solito, clamorosa liniziativa dellassociazione di estrema destra, CasaPound Cremona, che nella notte tra marted e mercoled scorso ha appeso delle sacche di plastica contenenti un liquido di colore rosso sangue ad alcuni parchimetri, insieme a un volantino con la dicitura Basta coi salassi, il centro muore.

Crisi: rinunce s... ma non a tavola


I
di Martina Pugno l termine crisi ormai una presenza quotidiana nelle conversazioni e sulle pagine dei mezzi d'informazione: si accompagna ragionevolmente a preoccupazioni e timori, soprattutto per il futuro, ma anche a piccoli mutamenti quotidiani che ne riflettono l'accezione primaria, ovvero quella di cambiamento prima ancora che di difficolt. In un periodo di incertezza generale e prolungata, anche la quotidianit cambia aspetto per riuscire a far fronte alle rinnovate esigenze con le risorse a disposizione, che per molte famiglie italiane sono ridotte rispetto a quelle di qualche anno fa, anche solo per il calo del potere d'acquisto del denaro che ha colpito gli italiani. Non sono solo le grandi decisioni che riguardano cambiamenti radicali ad essere messe in atto, ma pi di frequente a mutare sono le piccole abitudini alle quali si inizia talvolta per la prima volta a prestare attenzione. La prima e pi comune rinuncia, indipendentemente dall'et, sembra essere

Sabato 18 Maggio 2013

Anche avendone la possibilit, lincertezza porta a spendere con attenzione

Calano le spese per viaggi, divertimenti e bellezza, ma la qualit del cibo non si tocca
quella pi legata alla socialit, che trova altre forme per essere coltivata. Questo vale ancor pi per le famiglie di recente formazione, come racconta Antonella: Per quanto mi riguarda sono in affitto perch per i prossimi 3-4 anni di sicuro non riuscir a comprarmi una casa: abbiamo una bambina di due anni e le spese sono aumentate parecchio con il suo arrivo. Per il resto, andiamo fuori a mangiare qualcosa non pi di volta al mese, piuttosto preferiamo invitare gli amici a casa. A fare meno rinunce in questa direzione sono i pi giovani, anche se non manca un risvolto un po' amaro, come spiega Laura, 26 anni: Esco spesso, vado a concerti, a fare week end fuori... Potrei anche rinunciare, ma tanto un mutuo non me lo fanno lo stesso e se devo vivere con i miei che mi resti almeno la possibilit di divertirmi. Uscite e divertimenti non sono le uniche cose sulle quali si fa attenzione: in molti si trovano a mettere da parte il desiderio di andare in vacanza o di viaggiare, come Maurizio: Io e mia moglie abbiamo sempre viaggiato tanto, ma adesso che i figli crescono le spese si fanno pi pesanti e da qualche anno dobbiamo rinunciare. Spostarsi in quattro costoso e in generale le esigenze dei figli vengono prima delle nostre... Che dire, spero di recuperare in futuro. Adesso le rinunce sono tante, sottolinea Alberto, 42 anni, perch sono in cassa integrazione e non so se e quando ritorner al mio lavoro. Ma anche prima avevo iniziato a rivedere alcune abitudini,

dalle uscite fuori alla spesa: vivo da solo, non ho mai fatto troppo caso a cosa finiva nel carrello ma ora controllo con pi attenzione le mie spese, anche per quanto riguarda gli sfizi che prima mi toglievo senza pensarci troppo, dai vestiti all'abbonamento in palestra. L'abbigliamento un altro settore sul quale si disposti a fare rinunce, sia da parte degli uomini che delle donne, che molto di frequente rivedono anche le abitudini riguardo alla cura di s, come Tiziana, madre di due figli: Ho dato un taglio netto a parrucchiera ed estetista, per molte cose ho imparato a fare da sola. E' da tanto che non mi compro qualcosa per me, piuttosto sto attenta a fare in modo che ai miei figli non manchi nulla. Quello che credo si sia perso, in questi anni, quella leggerezza che consisteva nel fermarsi davanti ad una vetrina, vedere qualcosa di carino e semplicemente entrare

Cambiare abitudini per riscoprirne di pi piacevoli

e comprare. Lo vedo per me, ma anche per le mie amiche, o anche per coloro che potenzialmente non avrebbero nemmeno bisogno di stare attenti al risparmio: credo sia venuta meno un po' a tutti la leggerezza nel fare delle spese, in generale manca la tranquillit necessaria forse. Sono molti anche coloro che rinunciano all'auto, oppure che vorrebbero farlo, come Cristina: Io lavoro lontanuccia da casa e i mezzi praticamente non esistono, altrimenti da tempo che avrei lasciato l'auto in garage: consuma troppo, met stipendio se ne va tra benzina, bollo, assicurazione... Ne farei a meno volentieri, se potessi. Mentre chi pu, il cambiamento lo fa davvero, come Fabio, 34 anni: Io lavoro in citt e abito in citt, quindi ho iniziato a rinunciare all'auto per spostarmi, all'inizio perch ero stufo di spendere cos tanto in benzina per fare pochissima strada, poi in realt ci ho pre-

so gusto a spostarmi in bici ... quando il tempo lo permette. In alcuni casi, dover cambiare le abitudini diventa anche occasione per riscoprirne di altrettanto piacevoli, come spiega Stefania: Io ho perso il lavoro un anno fa e non ho pi trovato altro, credo che avere due bimbi piccoli non aiuti. Con uno stipendio solo non che si possa fare molto, ma comunque riusciamo ad essere abbastanza tranquilli. Io con pi tempo libero mi sono ritrovata ad inventarmi soluzioni pi o meno creative per il risparmio e anche per fare molte cose da me, soprattutto in cucina, facendo anche pi attenzione alla qualit. Se, infatti, le necessit di risparmio raggiungono anche la tavola, esse devono comunque fare i conti con la qualit, sulla quale proprio non si transige, come scherza Giovanni, 68 anni: In giro non si pu pi andare, in vacanza non si riesce ad andare, la macchina costa troppo, le medicine pure... Almeno a tavola, finch ci sono i soldi per mangiare, voglio mangiare bene!.

li aumenti delle tariffe e i continui rincari, uniti alla crisi ed alla situazione di forte difficolt delle famiglie, costituiscono un ulteriore elemento di malessere. Si parla di rincari per le tariffe di acqua, luce, rifiuti e RcAuto, mentre pare che la bolletta del gas diminuisca in modo consistente. Per il prossimo inverno, infatti, la tariffa dovrebbe calare del 7%, dopo l'approvazione - da parte dell'Autorit per lenergia - della seconda fase della riforma delle condizioni economiche del servizio di tutela gas, che sar operativa dal 1 ottobre e che porter ad unulteriore riduzione della bolletta che, ad aprile, ha gi visto un calo del 4,2%. La riduzione complessiva, quindi, pari al 7%, con un risparmio totale di 90 euro a famiglia (60 euro se non si conteggia la riduzione di aprile). Quella del gas una voce che incide in maniera significativa sul bilancio delle famiglie, perch la bolletta pagata per il riscaldamento e l'acqua calda rappresenta la parte pi importante della spesa energetica annuale dei clienti domestici spiega Alessia Recupero, vice presidente di Assoutenti Cremona. Tuttavia, i rincari delle tariffe incidono sempre pi sui bilanci delle famiglie - spiega Recupero -. Nel solo mese di ottobre, gli aumenti di luce e gas hanno comportato un ulteriore esborso di 15 euro per nucleo familiare. In dettaglio, la lista dei rincari cos suddivisa: 33 euro in pi per i rifiuti, 54 euro per l'acqua potabile, 35 euro per i trasporti locali, 66 euro per l'energia elettrica e 165 euro per il gas domestico. Dal 2007 al 2011 la corsa all'aumento delle tariffe ha segnato +18% a fronte di un aumento dei prezzi al consumo del 10%. Sottrarre in tempi di crisi 8,4 miliardi alle famiglie, senza ridurre la pressione fiscale, comporta la chiusura di tante imprese e la crescita della disoccupazione conti-

Un altro anno allinsegna dei rincari G


nua Recupero. Non si pu fare a meno di un intervento fiscale entro l'anno a sostegno di imprese e famiglie: ormai questa la vera emergenza. Per quanto riguarda la questione "acqua" inoltre, si parla di fortissime differenze in base alle zone geografiche: Una famiglia di tre persone con un analogo consumo pu spendere da 75 euro a 486 euro a seconda di dove abita sottolinea la vice presidente. Il tema delle tariffe dell'acqua, peraltro, di grande attualit sul nostro territorio, in attesa della discussione e della votazione che il Consiglio Provinciale affronter il prossimo 28 maggio, relativamente al nuovo sistema tariffario del servizio idrico. A questo proposito, il Comitato Acqua pubblica di Cremona ha tenuto un incontro, venerd pomeriggio, sugli elementi che compongono la tariffa idrica secondo il Metodo normalizzato e secondo il Metodo tariffario transitorio (Mtt) e i rapporti burrascosi che entrambi i metodi intrattengono con la volont popolare espressa chiaramente dai referendum del giugno 2011 contro la privatizzazione dei servizi pubblici locali e contro il profitto su un bene essenziale come l'acqua sottolinea Francesca Berardi, portavoce del Comitato, insieme a i numerosi elementi di incongruit e pi ancora di illegittimit che il Mtt contiene. Un altra voce pesantissima per il bilancio familiare quella dei rifiuti: Federconsumatori a lanciare l'allarme, prendendo spunto dall'indagine del Cref (Centro ricerche economiche educazione e formazione di Federconsumatori) sul costo del servizio. Dalle rilevazioni emerso che nel 2012 le tariffe hanno subito aumenti consistenti in numerose citt sottolinea l'associazione. Per il 2013, purtroppo, non prevediamo miglioramenti. Infatti lentrata in vigore della Tares provocher un aumento medio di +45,75 euro. Il Governo ha fatto slittare a fine anno il pagamento del nuovo tributo, ma un rinvio di pochi mesi non aiuter le famiglie ma anzi far coincidere il pagamento della Tares con altre pesanti scadenze fiscali,

Calo previsto per la sola bolletta del gas, che entro fine anno dovrebbe diminuire del 7 per cento

In aumento rifiuti, acqua, luce, Rca e alimentari

come lImu e il conguaglio Irpef. Anche i rincari della Rca costituiscono una ulteriore stangata. Per le autovetture nel 2012 gli aumenti delle tariffe sono risultati particolarmente penalizzanti per le donne e i giovani - spiega Alessia Recupero -. Per le due ruote: per i motocicli con cilindrata 200 cc, i prezzi nazionali medi di listino hanno subito incrementi del 10,2 per gli uomini e del 8,2% per le donne quarantenni. Ma non tutto: a pesare sui bilanci familiari sono anche i forti aumenti previsti per i prezzi dei beni alimentari di prima necessit. Nei prossimi mesi bisogner fronteggiare un aumento del 5% dei prezzi alimentari di prima necessit spiega la vice presidente Assoutenti. Tali rincari sono ovviamente spinti da tasse e benzina. Gi dal primo di luglio aumenter infatti l'aliquota Iva dal 21% al 22%. Una forma di tassazione decisamente antipatica, in quanto non colpisce in base al guadagno o al reddito, ma che pesa su ogni consumatore, indiscriminatamente. L'aumento dell'Iva rischia di deprimere ancora di pi i consumi interni, che sono attualmente una delle voci pi deboli della nostra economia.

Sabato 18 Maggio 2013

Roberto Poli: Lo spinello libero nello sport? Un triplice errore


LAgenzia Mondiale antidoping ha deciso di aumentare la soglia consentita di cannabis nel sangue di 10 volte rispetto al livello attuale. Con questo si rende di fatto possibile e libero lutilizzo dello spinello agli atleti, anche appena prima di una competizione sportiva. Una decisione clamorosa, destinata a far discutere cittadini, sportivi ed esperti. Parliamo di questa inattesa decisione con lo psichiatra cremonese Roberto Poli. Cosa ne pensa della scelta dellAgenzia di accettare luso dello spinello per gli sportivi? E' un errore, anzi un triplo errore: nel merito, nel messaggio che viene veicolato e nellimmagine dello sport. Partiamo dallerrore nel merito della scelta. Come si motiva la decisione dellAgenzia? LAgenzia sostiene che la cannabis non ha propriet dopanti, in quanto non aumenta le energie psico-fisiche dello sportivo, cio non ha effetti positivi sulle performances atletiche, anzi al contrario potrebbe ridurre la capacit di attenzione e concentrazione e indurre un eccessivo relax, poco produttivo in una gara sportiva. E daccordo con queste valutazioni? Assolutamente no. Perch non assolutamente detto che la cannabis non possa produrre effetti dopanti. La sostanza, che ha effetti individuali anche molto differenti, pu infatti indurre un effetto rilassante, euforizzante e disinibente e pu interferire con la prestazione: pu infatti essere per latleta positivo e ricercato un effetto di rilassamento se la tensione molto alta, cos come leffetto disinibente pu aumentare la propensione al rischio, utile in alcuni tipi di discipline sportive. Inoltre la cannabis ha una nota propriet analgesica e quindic anche questo pu produrre effetti ricercati e positivi per latleta. E quindi un errore grave non considerare tutti gli effetti psicoattivi della cannabis ed eliminarla dalle sostanze dopanti e quindi proibite nello sport. Lei parlava anche di un errore rispetto al messaggio che viene dato ai ragazzi e agli sportivi. Certo, il messaggio che viene veicolato che la cannabis non fa male, che si pu usare, dato che gli atleti ne fanno uso senza incorrere nel doping. Sappiamo quanto gli atleti rappresentino un modello per i giovanissimi e questo messaggio rischia di essere molto dannoso. E il terzo errore qual ? Il danno prodotto allimmagine dello sport. Lo sport, soprattutto per i giovanissimi, limmagine di una dimensione sana, dove lo stile di vita dello sportivo si caratterizza per abitudini alimentari e di vita.

Lo psichiatra

Maltempo senza fine


Pioggia, temperature sotto la media e un clima decisamente autunnale fino a fine mese

Cremona

Allerta della Protezione civile, che sta monitorando canali, rogge e le piene del Po e dellOglio
di Laura Bosio

iogge e temporali come d' autunno: i meteorologi parlano di un maggio straordinariamente piovoso, caratterizzato da temperature decisamente sotto la media stagionale, venti freddi e perturbazioni frequenti. Una situazione che rischia di protrarsi, a fasi alterne, fino alla fine del mese. Per i prossimi giorni infatti prevista una fase di maltempo ancora intensa, a causa del continuo passaggio di impulsi perturbati di origine atlantica, soprattutto nel nord Italia. L'area padana, tra l'altro, sar interessata da un ulteriore peggioramento nel corso del fine settimana, con rischio di nuovi nubifragi dicono i meteorologi. Nello specifico, sabato una nuova perturbazione rinnover piogge e temporali, che domenica mattina interesseranno il Nord-Est e le regioni centrali, con tempo tuttavia in rapido miglioramento gi dal pomeriggio sottolinea in una nota Fabio Da Lio, meteorologo di 3B Meteo. Purtroppo la situazione non destinata a migliorare con la prossima settimana: nonostante che le precipitazioni potrebbero calare, fino anche a scomparire tra luned e marted, da mercoled prevista una nuova ondata di piogge, che dureranno per tutta la settimana. Solo da domenica 26 si preannuncia una fase di miglioramento: Si ritiene probabile che una fascia anticiclonica si impadronisca di gran parte

Nelle foto sopra il fiume Po. Sotto il fiume Oglio

dell'Europa centro settentrionale ed occidentale. Di conseguenza il tempo dovrebbe evolvere verso una maggiore stabilit in particolare al Centro-Nord; il Sud invece dovrebbe risentire di influssi freschi settentrionali in discesa sul bordo orientale dell'anticiclone spiegano ancora da 3B Meteo. Intanto, le perturbazioni dei giorni scorsi hanno provocato danni notevoli, come il crollo di un grosso albero - nella notte

tra mercoled e gioved, in via Orti Romani. La pianta si schiantata sulle auto in sosta, danneggiando cinque vetture: parabrezza e lunotti sfondati, carrozzerie ammaccate, ma fortunatamente nessun ferito. Secondo i vigili urbani, si sono riscontrati danni anche alla parete di un edificio adiacente al parcheggio. C'e' anche preoccupazione per la forte crescita del livello dei corsi d'acqua della zona: il fiume Po ha raggiunto ieri i ...

metri sotto lo zero idrometrico (all'idrometro di Cremona), e sulla sponda piacentina ha gi allagato i campi in diversi punti, registrando una crescita di due metri in pochi giorni; il fiume Oglio in alcuni punti gi uscito dal suo alveo. Ma a preoccupare sono soprattutto le rogge, anche se la protezione civile sta monitorando costantemente la situazione. Per ora tutto sotto controllo spiega l'assessore Claudio Demicheli. Attendiamo l'ondata di piena del Po nei prossimi giorni, e stiamo cercando di lavorare per prevenire eventuali situazioni di emergenza, ma non prevediamo particolari difficolt. Intanto i tecnici stanno lavorando al nuovo Piano per la Protezione civile, che non veniva aggiornato dal 1992. Entro un mese e mezzo sar pronto per essere presentato in Giunta e in Consiglio conclude l'assessore. Si tratta di una novit importante, che gi dal prossimo autunno ci permetter di gestire al meglio ogni situazione di emergenza.

Cronaca

Sabato 18 Maggio 2013

Don Cozzi: Lusura toglie la libert ancor prima che il denaro: urgente un atto di responsabilit da parte di tutti

Libera e Cna in campo contro lusura


Ascolto, comprensione e rapidit: ecco la ricetta per contrastare un fenomeno sempre pi grave
di Michele Scolari na risposta rapida assieme ad unattivit di conoscenza e di dialogo con i commercianti nelle citt per far emergere anche davanti a chi ha timore, ci che sta accadendo. Parte da qui il percorso per contrastare un fenomeno sommerso come lusura: un problema in costante crescita, le cui vittime sono difficilmente individuabili, favorito dalla stretta creditizia e collegato spesso alla criminalit mafiosa, ma non solo. Un reato sul quale occorre intervenire con unazione sinergica, che intrecci con la tecnica del data fusion i dati del sistema camerale con quelli delle forze dellordine e della ricerca universitaria di settore. Il seminario Contrastare lusura (il primo organizzato a Cremona), tenutosi marted sera alla Camera di Commercio ed organizzato da Cna e Libera. Associazioni e numeri contro le mafie, ha consentito di riflettere su questo modello operativo reticolare, nel quale sintrecciano diversi saperi, strategie ed esperienze: una riflessione tanto pi urgente a seguito dei due casi di usura scoperti dalle forze dellordine nella nostra citt lo scorso anno, il primo dei quali, annotava il gip Guido Salvini , si presentava connesso a fenomeni anche pregressi di usura sistematica legati ad ambienti della criminalit organizzata. Il fenomeno cresciuto in maniera drammatica, e i dati a livello italiano parlano di decine di migliaia di aziende colpite dal fenomeno. La Camera di Commercio non una banca, ma stiamo facendo il possibile per dare ossigeno alle imprese in difficolt, perch senza impresa non c sviluppo, e senza occupazione non c futuro, ha ricordato in apertura il presidente Giandomenico Auricchio, manifestando la volont di realizzare un apposito sportello camerale. Tanto pi che oggi, ha spiegato nel suo intervento Michele Riccardi, professore di Economia Aziendale all'Uni-

Dalla lupara alla cravatta: ecco la nuova mafia


La criminalit mafiosa si trasforma evolvendosi ed adattandosi alla situazione sociale ed economica, e ha adeguato i propri strumenti di penetrazione nel sistema economico legale. Dopo il salto geografico, in atto un nuovo salto di tipo socio-economico: dalle attivit vetero criminali, a colpi di narcotraffico e sequestri di persona, si passa alle forme di quella che gli ultimi rapporti della Direzione Investigativa Antimafia definiscono la nuova criminalit economica organizzata. Una criminalit sempre pi orientata allo sfruttamento delle possibilit offerte dal tessuto socioeconomico e capace non solo dintegrarsi con leconomia legale ma anche di anticiparne levoluzione e le opportunit, sfruttando uneconomia resa fragile dalla crisi e dal versit Cattolica di Milano e collaboratore del centro di ricerca Transcrime, lusura si colloca tra gli investimenti di una mafia che si sta evolvendo dalle attivit vetero criminali (come narcotraffico e sequestri di persona) verso una sorta di economia criminale. Evoluzione che comporta un metodo sempre pi interattivo, piuttosto che aggressivo, creando una sorta di zona grigia dove convergono i mafiosi, i politici e i soggetti provenienti dal mondo delleconomia legale: professionisti, imprenditori, commercialisti, ragionieri, agenti immobiliari o finanziari, ecc., che non hanno remore nello scendere a patti con i mafiosi. Una zona che, ha spiegato Rita Franchini, presidente di Cna Fita (vittima di numerose minacce), coinvolge anche il settore degli autotrasporti (dove il 7-8% delle imprese ha problemi di infiltrazione, ma, secondo dati ufficiosi, la portata del problema sarebbe ancora pi grave). Proprio questa zona grigia rende la criminalit mafiosa ancor pi invisibile, perch sempre pi spesso celata dietro prestanome appartenenti alleconomia legale (e, in questo contesto, spesso soltanto le intercettazioni telefoniche ed ambientali permettono alle autorit di ricostruire i rapporti ed i movimenti dei soggetti, mafiosi o legati alla mafia). credit crunch, attraverso la creazione di lobby daffari con soggetti anche estranei alle organizzazioni criminali, spesso consenzienti: formando insomma una sorta di zona grigia (un termine evidenziato da Michele Riccardi). E cambia anche limmagine dei mafiosi, dalla lupara alla cravatta, ha sottolineato don Marcello Cozzi: sempre pi spesso le ultime generazioni di mafiosi scansano le carceri e gli atti giudiziari, evitano i traffici darmi e droga, sono laureate, parlano due o tre lingue (compresi anche i dialetti padani), stanno negli uffici e nei consigli damministrazione, non portano pistole ma armi pi insidiose (come le chiavi daccesso agli strumenti finanziari) che ripongono in eleganti valigette firmate.

Dilaga anche lusura familiare, pi diffusa di quella mafiosa

Da destra: Montani (Cna), Riccardi (Cattolica), Don Cozzi (Libera), Franchini (Fita) e Cavagnoli (Cna)

Ma la collusione con realt apparentemente legali aumenta notevolmente anche la capacit di osservazione delle organizzazioni criminali. Parlando di una delle indagini svolte a Milano lo scorso aprile, il gip Salvini riportava il caso di un funzionario di banca che segnalava ad un soggetto legato alla ndrangheta i movimenti dei conti di taluni clienti, al fine di poter indirizzare gli ndranghetisti verso unattivit di estorsione, se il conto era attivo, o di usura, se la situazione del cliente diventava deficitaria. In questo contesto, ha spiegato don Marcello Cozzi, vicepresidente di "Libera", latteggiamento vincente dato dallascolto e dalla comprensione, oltre che dalla velocit negli interventi.

Lusuraio, inizialmente, visto come un benefattore. E quando limprenditore decide di affidarsi a lui assai difficile recuperare poi la vittima, minacciata di pesanti ritorsioni in caso di denunce (che sono molte meno rispetto ai casi reali). Talvolta, lusura trova un terreno fertile nel rapporto patologico con il denaro e nello stile di vita consumistico. E il caso di coloro che diventano vittime per la pretesa di vivere comunque al di sopra delle proprie possibilit. Ci che occorre un atto di responsabilit da parte di tutti, anche del sistema bancario, che non deve fare beneficenza ma deve, per, saper leggere le diverse situazioni individuali, legate ad un fenomeno che priva le persone della libert, ancor prima che del denaro.

Secondo i risultati dello studio elaborato attraverso lincrocio di dati provenienti da indagini giudiziarie, reati, relazioni, denunce e confische di beni, presentato da Michele Riccardi, su 107 province italiane quella di Cremona si colloca 89 per presenza mafiosa: ci significa che il nostro territorio non presenterebbe gruppi organizzati individuabili come vere e proprie estensioni locali della criminalita' organizzata (anche se vi sono stati negli ultimi anni alcuni fenomeni che potrebbero costituire un allarme). I settori pi a rischio in Lombardia risultano quello dello smaltimento illecito di rifiuti, tra i quali, per Cremona, si ricordano il noto caso della societ Italia 90 e quello, ancora aperto, della mega discarica abusiva scoperta a Corte de Cortesi con Cignone; seguono le cave, la sanit, le costruzioni, lo sfruttamento della prostituzione, le scommesse, il gioco dazzardo e il lavoro nero. E gi da un po di tempo, ha proseguito Riccardi, gli investigatori sanno che nel cremonese (come anche nel mantovano e nel Veneto) il fulcro di questi fenomeni sia collocabile nel settore emiliano. Aspetto sottolineato gi la scorsa primavera dal sostituto procuratore nazionale antimafia Roberto Pennisi nella relazione tenuta in Commissione parlamentare ad aprile 2012, nonch dal gip di Cremona Guido Salvini, che esprimeva la convinzione che la propagazione non venga dallhinterland milanese ma da altre zone infiltrate da altre strutture della ndrangheta, come lEmilia, che per Mantova e Cremona sono assai pi vicine rispetto a Milano. Si tratta di un meccanismo che si espande cercando di raggiungere le zone ancora vergini ed appetibili.

cremona 89 per presenza mafiosa

Servono leggi che colpiscano la zona grigia dove la criminalit mafiosa si insinua nel mondo delle attivit legali
Riflettere sul pericolo che la mafia rappresenta per leconomia significa anche individuarne i futuri settori dinfiltrazione. Attivit sulla quale si concentrata la ricerca Gli investimenti delle mafie realizzata dal centro Transcrime dellUniversit Cattolica di Milano per conto del Ministero dellInterno, con il quale collabora Michele Riccardi, docente di economia aziendale alla Cattoli-

Tra i settori a rischio anche le energie rinnovabili


presenti anche nella provincia di Cremona, che detiene il record nazionale con 125 impianti di biogas autorizzati). Al momento si parla sicuramente di infiltrazioni nelleolico - spiega Riccardi le biomasse sono invece ancora allo stato di vulnerabilit, data dalla grande espansione, dallabbondanza di incentivi e dal decentramento: fattori che creano le condizioni per linfiltrazione mafiosa. E un settore che meriterebbe senzaltro pi attenzione. Come meriterebbe pi attenzione anche la zona grigia, intermedia, dove, soprattutto al

ca di Milano. Sulla scorta dei risultati ottenuti con il metodo dellintreccio di dati (data fusion) occorre concentrare lattenzione e le risorse sui settori pi vulnerabili. Tra questi vi sono anche i cosiddetti settori neonati o con lacune normative, tra cui le energie rinnovabili (fortemente

nord, la criminalit mafiosa si insinua nel mondo dei professionisti e dellamministrazione, rendendo pi difficile lapplicazione del reato di associazione mafiosa. Anche se segnali di unevoluzione della normativa vigente in questo senso non mancano. Ad esempio, nel decreto anticorru-

zione varato dal governo Monti si identifica un nuovo reato, definito Traffico dinfluenze, che va a colpire la figura dellintermediario, ovvero chi intenda mediare tra un eventuale funzionario pubblico e chi vuole ottenere favori. Tutto ci che va a colpire quella zona grigia - conclude il docente - va nella direzione giusta. Tanto pi che, oggi, sempre pi difficile distinguere la zona mafiosa vera e propria dalle altre.

Sabato 18 Maggio 2013

Cronaca

Finalmente la bella stagione arrivata, e con essa la voglia di muoversi, viaggiare, passare un fine settimana fuori porta e fare le prime vacanze. Il Cta Acli promuove una serie di gite e viaggi per tutti i gusti. Dal 18 al 19 maggio Weekend nellantica Capitale dItalia (Torino, Val di Susa), alla scoperta dei sui tesori. Si visiteranno: il Castello Reale di Racconigi, il Museo Egizio, la Sacra di San Michele e lAbbazia di S. Antonio in Ranverso. Dal 23 al 26 maggio Viaggio alla scoperta del Molise e delle Isole Tremiti tra natura, arte e storia. Si visiteranno inoltre Termoli, Sepino, Altilia, Matrice, Campobasso e Lanciano. Dal 1 al 6 giugno Tour alla scoperta dellAlbania. Rivisiteranno: Durazzo, Kruja, Tirana, Ardenica, Saranda, Butrinto e Gjirokastra. 8 giugno - Una giornata dedicata alle bellezze naturali nello splendido percorso del Trenino del Bernina. Si visiter anche Saint Moritz. Dal 30 giugno al 28 luglio - Turni settimanali e quindicinali al Mare in Calabria a Scalea presso lHotel Village Club Santa Caterina 4****. Dal 07 luglio al 04 agosto - Soggiorni con turni quindicinali ad Andalo presso lHotel Stella Alpina 3***. Dal 7 al 17 agosto Tour di Ferragosto dedicato alle Citt anseatiche e Danimarca. Si visiteranno: Hildesheim, Hannover, Amburgo, Kolding, Odense, Nyborg, Soro, Copenaghen, Roskilde, Hillerod, Frederiksborg, Helsingor, Lubecca e Berlino. Dal 20 al 25 agosto. Tour della Polonia. Si visiteranno: Wadowice, Auschwitz, Cracovia, Breslavia e Czestochowa. Le iscrizioni e tutte le informazioni relative agli eventi saranno fornite presso la sede di via Cardinale G. Massaia, 22 o contattando i numeri di tel. 0372.800423, 800429. Sito: www.ctacremona.it

Concerto: Giorgio Cordini e Gi Bressanelli cantano De Andr


Luned 20 maggio alle 21 Palazzo Cittanova ospiter Giorgio Cordini e Gi Bressanelli cantano De Andr, grande concerto in tributo al celebre cantautore genovese. Scopo dell'iniziativa (il biglietto costa 10 euro) finanziare il progetto Usciamo dal nostro orto: coltiviamo coesione sociale, promosso dalle Acli e da Filiera corta Solidale. Per questo ricordo di Fabrizio De Andr saliranno sul palco Giorgio Cordini, musicista veneziano che per molti anni ha lavorato accanto al cantautore genovese e tuttora svolge una fitta attivit concertistica accanto a nomi che hanno fatto la storia della musica dautore ( Mario Arcari, Ellade Baldini, ecc.) e Gio Bressanelli, artigiano/cantautore da tempo appassionato allopera di Fabrizio, vivendola prima da fan poi realizzando a partire dal 2006 una serie di iniziative e concerti

La musica dipinta, incontro in sala Puerari marted 11 maggio alle 17


La musica dipinta - percorsi e suggestioni nellarte cremonese: questo il titolo dell'incontro promosso per marted 22 maggio alle 17 presso la sala Puerari del Museo Civico di Cremona. Un'iniziativa che prevede l'incontro con Andrea Foglia e Riccardo Bergonzi, che illustreranno le immagini del fotografo Pietro Diotti sotto il profilo della valenza artistica delle opere riprodotte e sotto quello prettamente musicale, con lanalisi degli strumenti e delle loro caratteristiche nellevoluzione storica. . Cremona, luogo del patrimonio immateriale dellumanit Unesco per il Saper fare liutario accoglie interessanti e belle testimonianze di quei rapporti fra le arti. La musica dipinta ne propone una prima attenta lettura fotografica allinterno di opere pittoriche conservate nel Museo e in quattro splendide chiese, Santa Rita, San Sigismondo, SantAbbondio, San Pietro.

dedicati allopera del Faber. La serata sar impreziosita dalla fisarmonica di Mattia Manzoni e si avvarr del supporto grafico e tecnico di Francesco Guerini.

La pubblicazione in vendita a solo un euro presso la redazione de Il Piccolo e presso il centro Naturopatia

Va a ruba il magazine Erbe e piante


ta letteralmente andando a ruba il magazine Erbe e piante, pubblicato da Il Piccolo per celebrare la primavera e la natura che rifiorisce, con tutti i suoi profumi, i suoi colori e soprattutto le propriet benefiche delle erbe. Lo scopo di questa pubblicazione, infatti, proprio quello di insegnare al lettore quali sono le propriet delle di alcune piante, la loro storia, il loro utilizzo e gli effetti benefici che possono avere sulla salute. Nella realizzazione dell'opera lautrice, Ermanna Allevi, naturopata professionista, ha svolto unaccurata ricerca bibliografica, dando un taglio innovativo a questa guida, che parte dalla mitologia e dalla storia legata alle varie piante, per illustrarne poi le propriet, gli utilizzi e la loro capacit di influire positivamente su corpo e mente. I medici e gli erboristi antichi, infatti, come sottolinea la stessa autrice, utilizzavano il potere curativo di una determinata pianta, abbinandolo ai movimenti planetari, allo studio dello zodiaco, allaspetto morfologico della pianta e alla sua relazione con il corpo umano. Ho deciso di affrontare l'argomento da un punto di vista diverso dal solito spiega l'autrice. Questo perch molte persone si rivolgono a me dicendomi che i libri sulle erbe sono noiosi e che non appassiona-

Un viaggio tra le pi antiche cure per il benessere di corpo e mente

no. In realt quello delle essenze arboree un mondo affascinante, e fa parte della pi antica storia dell'uomo. L'utilit di questa pubblicazione nasce anche dal fatto che, a parte poche specie elencate, possibile coltivare erbe e piante nel pro-

prio giardino o in vasi sul terrazzo o balcone di casa, e quindi sfruttarne poi le propriet. Veder crescere una pianta permette di comprenderla meglio spiega ancora Ermanna Allevi. Tante sono le cose che

bisogna capire per coltivarla: se sta bene al sole, se sta meglio all'ombra, se invece prospera a mezz'ombra... se vuole molta acqua, se invece gliene basta poca... se facilmente attaccabile da insetti o se invece molto resistente... tutto questo ci parla della pianta come accadeva anche nei tempi pi antichi. Tuttavia bisogna fare attenzione: Se si ha la possibilit di coltivare le erbe in un ambiente sano, possono anche essere utilizzate, ma se si vive in un ambiente inquinato consigliabile acquistare le erbe in erboristeria. Erbe e piante permette allora di scoprire le pi antiche conoscenze sull'argomento, grazie soprattutto alle numerose ricerche che l'autrice ha svolto per realizzare la pubblicazione: da La medicina dei semplici di Ugo Scortegana, a Il medico di se stesso di Naboru Muramoto, al volume Uomini, erbe e salute di Maurice Messgu, passando dalle principali pubblicazioni di Jean Valnet e agli studi sulle piante magiche di Scott Cunningham. E ancora possibile acquistare Erbe e Piante presso la redazione del Giornale il Piccolo (via San Bernardo 37) e presso il centro Naturopatia (via Pallavicino 6 a Cremona). Affrettatevi!

Vivicitt: la corsa podistica far tappa a C del Ferro


Grande successo per la ventunesima edizione del Bicincitt cremonese promossa da Uisp, Fiab-Biciclettando e Propulsione Umana. La manifestazione si svolta in contemporanea in circa 150 citt italiane e aveva come denominatore comune lo slogan Strade sicure e aria pulita in citt. Sempre sulla stessa lunghezza d'onda, prossimo appuntamento sar con Vivicitt, la manifestazione podistica organizzata dallUisp, che sabato 18 maggio far tappa nella Casa Circondadi tanti cittadini che quotidianamente affrontano le sfide della vita, in tempi resi ancor pi difficili dalla crisi economica e sociale che attanaglia il Paese. Una corsa dedicata a coloro che sono rimasti indietro, che hanno sbagliato e sono in carcere non solo per scontare una pena, ma per allenarsi a ricominciare e riprendere il filo della propria vita. Una occasione in pi per testimoniare che esiste una citt solidale che non dimentica il valore della dignit e della solidariet. La partenza della corsa prevista alle ore 10

Sabato 18 maggio atleti del Duathlon, Triathlon e studenti dellAselli correranno insieme a un gruppo di 50 detenuti
su un percorso interno allIstituto di circa 5 kilometri da corrersi su un anello da ripetersi otto volte. Alla cerimonia delle premiazioni prevista la partecipazione del Sindaco Oreste Perri. LUisp Cremona svolge da diversi anni un programma complessivo di attivit motorie e sportive allinterno della Casa Circondariale, tra cui un torneo di calcio interno che si concluder a fine luglio, che nellinsieme hanno contribuito molto a migliorare il clima allinterno dellistituto e le condizioni di salute dei detenuti stessi. Nei giorni scorsi si conclusa lattivit invernale in palestra con due partite di basket con gli studenti dellItis e dellAselli.

riale di Cremona con lundicesima edizione del Porte Aperte. Correranno assieme un gruppo di circa 50 detenuti, atleti della

societ sportiva Duathlon -Triathlon e studenti dellIstituto Aselli, non per sfidarsi, ma per unire idealmente la loro corsa con quella

IN BREVE

Tiro con larco, Trofeo Pinocchio


Domenica 12 maggio si disputata a Milano 3 la fase provinciale del Trofeo Pinocchio, la pi importante competizione giovanile di Tiro con lArco. Il comitato regionale e le delegazioni provinciali hanno promosso, per la Fase provinciale, un unico appuntamento per le tre provincie di Milano, Monza e Brianza, Cremona, al fine di favorire la partecipazione numerosa degli atleti e del pubblico, in un clima di grande festa dello Sport. 60 arcieri hanno gareggiato su distanze comprese tra i 10 metri, riservati ai pulcini (sette e otto anni di et), i 15 metri dei giovanissimi (nove e dieci anni), i 18 metri dei ragazzi iscritti alle scuole medie inferiori. Cremona ha festeggiato con gli arcieri della Seri-Art: Andrea Pederneschi, Filippo Ardovini, Paolo Azzoni e Valentina Volpe. La Finale Regionale si disputer il 26 maggio presso il campo degli Arcieri San Bernardo (Milano). Ai dieci qualificati si uniranno i vincitori assoluti della Finale invernale (24 marzo a Cremona), Andrea Gottardini (Arcieri San Bernardo) e Katia Moretto (Arcieri della Leonessa).

Veglia di Pentecoste
Appuntamento con la Veglia diocesana di Pentecoste la sera di sabato 18 maggio alle ore 21 presso il salone Bonomelli nel Seminario diocesano di Cremona. Una serata di preghiera in cui si rifletter in modo particolare sulla testimonianza di quanti ancora oggi, in molte parti del mondo, sono perseguitati per la loro adesione a Cristo. Quando vi consegneranno, lo spirito del Padre parler in voi (cfr. Mt 10, 19-20) il titolo della celebrazione che sar presieduta dal Vescovo Lafranconi. Dopo la liturgia della Parola e lomelia del Vescovo, sullo schermo sar proiettata una cartina con i paesi teatro delle persecuzioni, mentre delle voci guida daranno lettura di alcuni dati davvero agghiaccianti sulla cristianofobia. In questo modo lufficio liturgico che ha preparato la veglia intende fare memoria di chi ha sofferto solo per il semplice fatto di essere discepolo di Ges.

Bici depoca in mostra

Alpini, sport e beneficienza


La mattina di sabato 18 maggio presso la sede cremonese dellAssociazione Nazionale Alpini, in via Realdo Colombo, sar presentata alla cittadinanza liniziativa di sport e solidariet che vedr protagonista il gruppo Asd Alpini Cremonesi Mtb & Road, che dal 16 al 22 giugno prender parta alla manifestazione Duchenne Heroes. Duchenne Heroes Italia un tour di 7 giorni in mountain bike sulle Dolomiti, finalizzato alla raccolta fondi da destinare alla ricerca scientifica per il ritrovamento di una cura alla Duchenne, una particolare forma di distrofia muscolare detta "dei bambini" in quanto si manifesta in et pediatrica. I fondi raccolti grazie a questo evento verranno devoluti a Parent Project Onlus: un'associazione italiana di genitori che dal 1996 offre assistenza alle famiglie.

Ha riscosso un grande successo lottava edizione I love vintage con la citt colorata di circa 250 cicli e abiti risalenti dagli anni 40 agli anni 70. Molti gli appassionati provenienti da Milano, Brescia, Modena e Faenza che hanno potuto ammirare le bellezze della nostra citt con un mezzo a due ruote. Alla testa del corteo i bersaglieri Angelo Este.

ottava assemblea del Polo Tecnologico della Cosmesi, stata l'occasione per lanciare nuove sfide. Fino ad oggi, il Polo si rivelato una realt utile alle imprese che ne fanno parte un centinaio - e il suo marchio ha acquisito una notevole visibilit, tanto da raccogliere richieste di nuove adesioni anche da fuori regione. Al momento, sono gi una ventina le nuove aziende che hanno fatto domanda, attratte dalla specializzazione che viene riconosciuta al Polo e quindi dalle opportunit che vi possono trovare. E giunto il momento del grande passo ha spiegato il presidente Matteo Moretti. Il modello a cui ispirarsi la Cosmetic Valley, associazione nata nel 1994 nel sud della Francia. E che dopo quasi 20 anni, vanta numeri da potenza mondiale della cosmesi: 300 aziende, 36.578 dipendenti, 84 progetti per un valore di 126 milioni, 7 universit coinvolte, 200 laboratori statali e 8.600 ricercatori, pubblici e privati. Proprio dalla Francia, al Golf Club, era presente come ospite Jean-Yves Bourgeois, titolare di Beauteam ed editore del portale premiumbeautynews.com, oltre che creatore di fiere di settore molto prestigiose, come Make Up in Paris e Make Up in New York. Da questa emulazione, stata annunciata la prima novit: il Polo avr una propria forma e perso-

dalla Redazione

Matteo Moretti svela la sua strategia, approvata dallassemblea del Polo

CREMA
co e ne supportino lo sviluppo. Sia dal punto di vista tecnico che manageriale. I tecnici e i manager formati a Crema in cosmetica devono avere una preparazione tale da poter essere richiesti anche allestero, e la nostra citt deve diventare un punto di riferimento per gli studenti che vengono dallestero precisa Ancorotti, mentre i docenti tradizionali dovrebbe essere affiancati da personale che lavora gi nelle aziende. Non solo: le competenze devono essere acquisite attraverso materie ben definite. Per esempio? Gli studenti devono conoscere le materie prime cosmetiche, la legge cosmetica italiana e internazionale, sapere

Sabato 18 Maggio 2013

Cosmesi, una rivoluzione


Ancorotti ribadisce la sua proposta: corsi molto professionali per tecnici del settore
Renato Ancorotti, fondatore e primo presidente del Polo della Cosmesi, ha avanzato unaltra idea, che pu essere complementare con il master universitario proposto da Matteo Moretti (vedi articolo qui a fianco): cio avere a Crema una scuola di make up a pagamento (i pi meritevoli possono usufruire di borse di studio) da situare nel polo universitario o in istituti tecnici che fanno innovazione con lobiettivo di formare personale in possesso di adeguate e approfondite conoscenze tecniche, al servizio delle imprese del settore. In poche parole, un corso biennale che sappia formare specialisti che conoscano alla perfezione il prodotto cosmetidei test necessari per il controllo di qualit cosmetica, avere dimestichezza con le norme di buona fabbricazione (Gmp). Ma non finita: devono essere competenti su macchinari e impianti cosmetici, e aggiornati su mercati e marketing cosmetico, parlare perfettamente almeno linglese, essere aggiornati sulla storia della cosmesi, avere precise nozioni di anatomia e fisiologia della pelle. Serve, infine, la specializzazione nella formulazione cosmetica, la conoscenza dei pigmenti cosmetici, un'approfondita competenza sulluso del packaging e sulla compatibilit tra packaging e prodotto. Una scuola seria, insomma. Utile. Per tutti.

nalit giuridica (potr essere un consorzio o una rete dimprese ha annunciato Moretti). E, quindi, potr avere proprie risorse, capa-

cit di reddito, titolarit nellerogazione di una vasta gamma di servizi, maggior potere contrattuale. Quali servizi? Moretti ne ha

ha elencati alcuni: assistenza tecnica, di laboratorio alle aziende richiedenti e formazione per figure specializzate, pronte per essere inserite nel settore cosmetico. Avremo un peso maggiore nelle contrattazioni, potremo fare lobbying con le pi grandi realt industriali, riusciremo a fare internazionalizzazione. Tutto questo sar possibile perch ci sar una fondamentale modifica al regolamento. Soprattutto su tre questioni strategiche. La prima: La nostra nuova mission quella di diventare il centro di eccellenza della filiera

produttiva cosmetica italiana nel mondo. Quindi, ladesione al Polo della cosmesi sar estesa non pi e solo alle aziende lombarde, ma a quelle di tutta Italia. Da qui, la seconda novit regolamentare: il Polo avr un proprio marchio a garanzia della qualit, al quale potranno essere certificate le aziende che avranno specifici requisiti. Chi non potr usufruire del marchio, avr la possibilit di utilizzarlo dopo un percorso di innovazione per conseguire li requisiti necessari. La terza modifica regolamentare: sar ridefinita la gover-

nance perch, insieme, le aziende produttrici di cosmesi (35% di rappresentanza) e quelle di packaging (un altro 35%) saranno la locomotiva del Polo, seguite da quelle che fanno riempimento (20%) e sonoimpegnate imballaggi e macchinari (10%). In concreto? E toccato ad Alessandra Ginelli, direttore di Reindustria, illustrare i nuovi criteri che verranno adottati per la valutazione delle aziende: un nuovo metodo per creare una filiera integrata e certificata da offrire al mercato cosmetico. Aderendovi, il produttore garantir la conformit di ogni lotto, mediante analisi specifiche su materie prime, semilavorati o prodotti finiti; la selezione dei fornitori di materie prime e, inoltre, packaging ed esperienza e conoscenza dei processi di realizzazione e purificazione delle materie prime e dei prodotti finiti. Ma laltra novit stata la nascita di un master internazionale in biotecnologia e medicina per la cosmesi da tenersi a Crema negli spazi del Polo, integrato da attivit di laboratorio nei laboratori delluniversit Bicocca. La proposta viene proprio da questo ateneo. Il piano didattico ha scritto il professor Marco Baldoni del Dipartimento chirurgia e medicine interdisciplinari delluniversit verr concordato in relazione alle esigenze del territorio e delle industrie coinvolte. Inoltre, le aziende del territorio di Crema saranno coinvolte come partecipanti alle attivit formative.

Il centrosinistra non si rende conto di averne azzeccate davvero pochine negli ultimi anni, sia sul piano politico che quello amministrativo! Dalle evidenti perdite di memoria rispetto alla loro responsabilit del moltiplicarsi delle societ partecipate fino a giungere allincoerente e populista posizione a favore dellamministratore unico in Scrp o, peggio ancora, di un organo di revisione monocratico. Nel merito il sindaco di Crema ed il Pd hanno rimediato una cocente e naturale sconfitta. Sono stati bocciati dalla stragrande maggioranza dei sindaci del territorio. La Bonaldi ha perso ridicolizzando la citt che amministra; frutto anche di una giunta inadeguata ad evitarle grossolani errori che mettono Crema a disagio. Sostiene, in buona compagnia, un improprio e inopportuno Comitato ristretto che

Cocente sconfitta del sindaco di Crema in Scrp

Le responsabilit del centrosinistra nel moltiplicarsi delle societ partecipate

Berlino Tazza, presidente


Nella foto da sinistra: Inama, Doldi Tazza, Mariani Capellini e Cristiano Villa

CREMA RICERCHE

Simone Beretta

appena nominato finirebbe immediatamente nel limbo, salvo rispolverarlo quando conviene. Un Comitato che, come concepito, finirebbe per fare lesatto opposto di

quello che si prefiggerebbe, ossia di essere filtro tra i soci di Scrop ed il suo Cda e, irrispettosamente, addirittura organo di indirizzo del Cda stesso. Tutti i comuni, almeno 45, che resterebbero esclusi da tale comitato diventerebbero tante cenerentole del territorio in attesa del principe azzurro. La sintonia tra il sindaco di Crema, Strada e il nuovo coordinatore del Pd, sig. Bragonzi totale, il che equivale a sottoscrivere che dalle loro parti si confrontano, decidono e poi parlano un linguaggio comune. Chi pensa il contrario fuori dalla realt. Sono convinto che anche dalle nostre parti, nel PDL, stato definitivamente avviato un percorso positivo che porter a condividere con i nostri sindaci comuni indirizzi. Almeno me lo auguro, nellinteresse del territorio e del PDL. Simone Beretta

Al primo Consiglio di amministrazione del Consorzio Crema Ricerche erano presenti i consiglieri Giuseppe Capellini (Camera di Commercio di Cremona), Berlino Tazza (Provincia di Cremona), Gianpaolo Doldi (Comune di Crema), Cristiano Villa (Reindustria), Giuseppe Inama (A.C.S.U.). Il Consiglio ha nominato allunanimit suo presidente Berlino Tazza, che ha accettato lincarico ringraziando i suoi predecessori Mario Bettini e Pierpaolo Soffientini per limportante contributo che hanno voluto dare alla nascita e allo sviluppo del Consorzio. vice-presidente stato nominato Giampaolo Doldi. Il presidente Tazza ha voluto anche ringraziare lAssessore provinciale Matteo Soccini e il presidente Massimiliano Salini che hanno rispettivamente individuato e avallato la scelta della sua figura. Inoltre, un ringraziamento al consigliere riconfermato Giuseppe Capellini per aver egregiamente raccolto le volont dei soci fondatori nellindividuazione di presidente e vice-presidente.

Tempo di nomine in Fondazione Cariplo. Dalla scorsa settimana il nostro territorio conta di due rappresentanti nella pi importante Fondazione di beneficienza del Paese (ha avuto in passato membri come i premi Nobel, Renato Dulbecco e Carlo Rubbia). Andrea Bignami e Cristian Chizzoli sono stati chiamati dal presidente Giuseppe Guzzetti a far parte rispettivamente del collegio sindacale e del consiglio di amministrazione della Fondazione fino al 2016.

Cremaschi in Cariplo: opportunit per il territorio


A Cristian Chizzoli, ex sindaco di Capergnanica, stata anche affidata la delega alledilizia sociale. Ha 39 anni ed professore di marketing strategico allUniversit Bocconi. Il suo primo commento: Fondazione Cariplo una grande realt basata su forti principi di sussidiariet, innovazione e sostegno al terzo settore, messo a dura prova dalla crisi e dai pesanti tagli alle sovvenzioni degli enti pubblici. Al commercialista Andrea Bignami, spetter un ruolo pi tecnico. Laureato in Economia e Commercio alla Bocconi nel 1993, dottore commercialista dal 1995, Bignami co-titolare dello studio Crotti e Bignami dal 1997. E' stato riconfermato presidente del collegio sindacale. Ringrazio il presidente Guzzetti e i componenti della Commissione centrale della beneficenza, e lo stesso ringraziamento va al professore Giovanni Frattini e al dottore Damiano Zazzeron per avermi confermato quale presidente. La Fondazione Cariplo. opera in quattro aree: Ambiente, Arte e Cultura, Ricerca Scientifica, Servizi alla Persona. Nel

2009, la provincia di Cremona ha potuto usufruire di un contributo di circa 7 milioni di euro e sono numerose le iniziative cremasche che possono contare sul supporto della Fondazione. Una su tutte: il Franco Agostino Teatro Festival. Con la nomina di Bignami e Chizzoli, il cremasco, pu contare su un collegamento diretto con un ente di beneficienza che nel corso del 2012 stato in grado di erogare a favore di associazioni e territori una cifra che si avvicina ai 150 milioni di euro. Michela Bettinelli Rossi

Previsioni meteo a cura di Dominique Citrigno per SPAZIOMETEO.com e Meteowebcam.it

10

Sabato 18 Maggio 2013

San Bartolomeo: tre giorni per solidariet allEtiopia


Torna anche questanno la festa di Etiopia e Oltre, la onlus presieduta da Marco Spinelli che insieme alla comunit parrocchiale di San Bartolomeo sostiene le popolazioni pi povere e i missionari in Etiopia e in altri paesi del mondo. La tre giorni solidale si terr nelloratorio di san Bartolomeo il 17-18-19 maggio 2013. In programma, tra le tante iniziative, tre concerti per allietare le serate. Si partir venerd 17 maggio con i gruppi 3AQ, Kryptonite, Jessica Sole Negri, gli Ultima Chiamata e un ospite speciale che si esibiranno nel tributo ai Beatles. Sabato 18 maggio i Toto Town. Previsti per domenica 19 maggio gli Overdreams. Fulcro dellevento resta la festa organizzata dalla parrocchia per la domenica: dopo messa delle 10.45, si terr alle 12.45 il pranzo comunitario a cui seguiranno le proiezione del filmato del viaggio di gennaio in Etiopia e un incontro con la psicologa-psicoterapeuta Rosalba Torretta. La festa anche unopportunit per conoscere da vicino questa bella realt ha spiegato Spinelli, presidente dellassociazione. Un modo per informare e sensibilizzare cremaschi e no sulle problematiche delle popolazioni povere e, perch no, provare a coinvolgerli nelle attivit che i nostri volontari svolgono con dedizione e coraggio.

Nessun bambino stupido


U
Il celebre Fonzie di Happy Days a Crema. Il suo libro sulla dislessia
di Gionata Agisti n'accoglienza strepitosa quella ricevuta in citt da Henry Winkler, in arte Fonzie, il mitico personaggio della serie televisiva Happy Days, con cui cresciuta pi di una generazione. Ad attenderlo gioved sera, 16 maggio, in sala degli Ostaggi, un pubblico di tutte le et: da chi ha conosciuto Fonzie nel periodo d'oro degli anni Settanta, a quanti invece hanno imparato a conoscerlo tramite le numerose repliche di quello che, a tutti gli effetti, diventato un classico della tv, compresi i bambini, i veri protagonisti, insieme allo stesso Winkler, di quella serata. La presenza dell'attore, produttore e scrittore a Crema era infatti legata alla pubblicazione italiana della sua serie di libri per l'infanzia, dedicati alla dislessia, un disturbo dell'apprendimento che Winkler ha scoperto di avere soltanto a 31 anni. Ad aggiudicarsi i diritti per l'uscita anche nel nostro Paese dei 17 volumi che vedono determinazione, necessari a superare ogni difficolt: Ognuno di voi ha dentro di s qualcosa di grande: il vostro compito scoprire il vostro talento e regalarlo al mondo. Quando scoprite qual il vostro desiderio, non abbandonatelo mai, per nessun motivo, perch non potrete scoprire cosa riuscirete a fare finch non ci proverete. Non preoccupatevi se la scuola vi risulta difficile: una cosa che non ha nulla a che fare con la vostra intelligenza. Mi hanno sempre detto che ero stupido e pigro e che non avrei mai combinato nulla nella mia vita e, ora, eccomi qua, a presentare i miei libri. Nessun bimbo stupido: esistono solo diversi modi di apprendere le cose. A chi gli chiede un suggerimento per gli insegnanti che abbiano a che fare con ragazzi dislessici, Winkler spezza una lancia in favore di chi deve compiere un lavoro cos impegnativo e difficile ma consiglia di valorizzare ogni alunno per quello che , cercando di appassionarlo al suo personale talento. Il pi grande complimento che abbia mai ricevuto quello che mi hanno fatto i miei piccoli lettori, chiedendomi come fosse possibile che io li conoscessi cos bene e anche quello di quei genitori che mi hanno confidato che i loro figli hanno cominciato ad apprezzare la lettura proprio grazie ai miei libri. La serata si quindi conclusa nell'entusiasmo generale e nella ressa per ottenere un autografo da parte di Fonzie, prima che la star ripartisse per proseguire il suo tour promozionale.

Crema

Caritas: mostra fotografica sui campi di volontariato


La Caritas di Crema, in collaborazione con lUfficio per la pastorale giovanile e degli oratori e con il patrocinio del Comune di Crema, espone la mostra fotografica allestita per il decimo anniversario dei campi di volontariato estivo e inaugurata lo scorso 13 aprile in occasione della presentazione del progetto Giovani on the road. Attraverso gli scatti si sono volute riproporre le immagini pi significative dei luoghi e dei volontari che negli anni si sono succeduti in questa esperienza, per poter raccontare tramite i gesti e i sorrisi quanto sia bello e arricchente mettersi in gioco per gli altri. La mostra, intitolata I primi dieci anni dei campi di volontariato sar esposta nei seguenti luoghi e orari: venerd 17 e sabato 18 maggio, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19, nella chiesa di Santa Maria di Porta Ripalta in via Matteotti, 47; domenica 19 maggio, dalle 10 alle 19, in Piazza Duomo a Crema.

protagonista il personaggio di Hank Zipzer, alter ego dello scrittore, stata proprio una casa editrice cremasca, la Uovonero , elogiata dallo stesso Winkler per gli accorgimenti adottati in fase di impaginazione. La Uovonero, infatti, di cui erano presenti all'incontro gli editori Sante Bandirali ed Enza Crivelli, che anche pedagogista clinica, ha progettato un'edizione ad alta leggibilit, selezionando una carta avoriata e un tipo di carattere, il Verdana, che annullano l'effetto di

abbagliamento e confusione tra le parole a cui sono soggetti i lettori dislessici. Escamotage, quelle escogitate dalla Uovonero, che verranno riprese anche per le nuove edizioni in programma nei Paesi anglosassoni. Alcuni suggerimenti, in questa direzione, si devono ai bimbi e ai ragazzi con disturbi specifici dell'apprendimento, che frequentano il percorso di riabilitazione presso il Polo di Neuropsichiatria infantile Il Tubero Anffas di Crema, dove Henry Winkler si recato in visita nel pomeriggio della stessa giornata. Al suo ingresso in sala degli Ostaggi, il popolare attore stato accolto dal sindaco Stefania Bonaldi e dalle note della sigla di Happy Days, suonate dall'Irish Coffee Ensemble della scuola locale di musica Consorzio Concorde, diretto da Francesca Tirale. Dopodich, Winkler ha rivolto il suo intervento soprattutto ai bambini presenti in sala, a cui ha cercato di infondere coraggio e

Un commerciante spacciava droga


I carabinieri di Bagnolo hanno arrestato P.R. commerciante residente a Capergnanica perch ritenuto responsabile detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio. E stato sorpreso a Crema, a bordo di unauto intestata e condotta da un operaio, coetaneo, insieme ad impiegato, 35 anni, tutti cremaschi. Larrestato stato trovato con frammenti di hashish. Ma la vicenda non finisce qui. Nella sua abitazione, inafatti, sono stati trovati circa 100 grammi di marijuana, 15 grammi di hashish e un bilancino elettronico di precisione. Luomo arrestato era conosciuto per fatti analoghi: infatti, fu arrestato nel 2011 sempre per detenzione di stupefacenti. Una storia che si sta ripetendo. Limpiegato accompagnatore, invece, stato segnalato alla prefettura di Cremona, quale assuntore sostanze stupefacente, perch trovato in possesso di 1 grammo di hashish, detenuto per uso personale non terapeutico.

A Chieve, alla guida del proprio autocarro Fiat Ducato, i carabinieri di Bagnolo hanno sorpreso nuovamente il disoccupato M.C., 45 anni, residente a Casale, in possesso di attrezzi atti allo scasso, componenti di ponteggi edili, profili per porte blindate ed un carrello elevatore automezzi, rubati da una ditta della zona industriale. Danno complessivo: 1.000 euro non coperti da assicurazione. Refurtiva interamente recuperata e restituita al derubato che ha confessato il terzo furto nel giro di qualche settimana. Il ladro stato arrestato. Prima della crisi economico era incensurato; dopo il licenziamento, per chiusura della ditta, stato pi volte arrestato dai carabinieri di Bagnolo.

Perde il lavoro, il secondo furto

Ruba cellulare negli spogliatoi di Vailate


Il 25 novembre 2012, al campo sportivo di Vailate venne disputata la partita di calcio con la rappresentativa del Castel Rozzone. Al termine dellincontro, uno dei giocatori della squadra locale, rientrando negli spogliatoi, scopriva che qualcuno dal giubbotto, tra le altre cose, gli aveva rubato anche il telefono cellulare con allinterno la scheda a lui in uso, intestata allazienda. La denuncia venne sporta ai carabinieri di Vailate che hanno chiesto ed ottenuto dalla procura della Repubblica di Crema lautorizzazione allacquisizione dei tabulati relativi alle conversazioni effettuate dellapparato telefonico. Solo per pochi giorni nel telefono rubato stata inserita la scheda di un muratore della cooperativa di Seriate. Acquisite le generalit delluomo, i carabinieri di Zingonia lhanno raggiunto a casa, a Verdellino, dove gli hanno sequestrato il telefono. Luomo ha dichiarato di averlo acquistato durante il mercato a Dalmine senza fornire altre spiegazioni. E stato deferito dai carabinieri di Vailate alla procura della Repubblica di Bergamo perch ritenuto responsabile della ricettazione del telefono rubato.

Durante il pattugliamento notturno lungo le strade del cremasco i carabinieri di Camisano hanno sorpreso a Casale, quando era quasi giunto a casa, alla guida del proprio furgone carico con quaranta ponteggi edili in ferro, un disoccupato di 46 anni. Alle contestazioni mossegli, ha confessato di averle rubate poco prima in Palazzo Pignano, in via dei Salici, in un capannone in costruzione della ditta Lamar snc. La confessione gli ha evitato larresto. Luomo nellultimo anno stato denunciato tre volte dai Carabinieri di Bagnolo, Pandino e Caravaggio, per diversi episodi anche per una rapina in banca. La refurtiva era del valore di circa 5mila euro.

Disoccupato, gi tre denunce

Piedibus a Offanengo: una festa davvero meritata


Domenica 12 maggio si tenuta a Offanengo la festa di chiusura del servizio Piedibus 2012/2013 che ha visto la partecipazione di 120 persone tra i bambini iscritti, accompagnatori volontari e le loro famiglie. La festa si svolta nel cortile del Museo di Civilt Contadina e per loccasione, alcune mamme, insieme ai volontari e al gruppo Fiore di Offanengo, hanno cucinato e allestito sotto il portico del Museo le tavolate per il pranzo. Un grazie va anche a tutte le altre mamme e nonne che hanno preparato le torte. Durante il pranzo vi stata la premiazione degli accompagnatori volontari ai quali come ringraziamento per il loro prezioso ruolo sono stati consegnati dei piccoli trofei che rappresentavano il grande traguardo raggiunto dei 5 anni con il Piedibus (20082013). Dopo il pranzo, visita guidata del Museo.

Crema

Sabato 18 Maggio 2013

11

I lavori iniziati due anni fa e non ancora conclusi. Chi ha gi risposto. E tutte le iniziative

Duomo, lappello del vescovo


di Gionata Agisti Gi l'essere riusciti a mettere insieme queste energie un piccolo, grande miracolo ha ringraziato monsignor Cantoni durante la conferenza stampa di marted 14 maggio, nel palazzo vescovile. Ciascuno ha deciso di offrire alla comunit quanto ha di meglio e mi piacerebbe che anche altre categorie imitassero questa bella iniziativa. Sono veramente ammirato per questo entusiasmo. Il merito principale va riconosciuto al pasticcere Leonardo Radaelli, anima dell'organizzazione, che riuscito a chiamare a raccolta colleghi e non, per questa maratona di beneficenza, che si svolger in pi giornate. A dare il buon esempio hanno cominciato i panificatori di Ascom Crema, che hanno gi donato 1.000 euro per il prosieguo dell'opera di restauro. La serie di eventi si distribuir tra la giornata di oggi, sabato 18 maggio fino al 10 giugno. Da oggi a domenica 9 giugno, le pasticcerie della Congrega della Spongarda - Denti, Dossena, Maiandi, Nando, Radaelli e Samanni - venderanno la Mattonella per il Duomo, un dolce inventato per l'occasione, cogliendo il suggerimento del vescovo a realizzare un prodotto simbolico, che ricordasse la cattedrale. Il costo di 6 euro per 300 grammi. Per ogni dolce venduto, 4 euro saranno accantonati per il Duomo. Domenica 2 giugno toccher alle Tavole Cremasche, presiedute da Carlo Alberto Vailati, presente alla conferenza stampa insieme a Radaelli, al panettiere Luigi Marazzi e al vice presidente di Confcommercio, Graziano Bossi: il 20% degli incassi dei 7 ristoranti aderenti verr destinato alla raccolta fondi. A prendere parte all'iniziativa sono il Bistek di Trescore Cremasco, l'Hostaria San Carlo di Moscazzano, la trattoria Il Fante e il ristorante Il Ridottino di Crema, la trattoria Tre Rose di Castelleone, la trattoria Via Vai di Ripalta Cremasca e la trattoria Volpi di Pandino. Da venerd 7 giugno a luned 10 giugno, sar la volta della raccolta fondi, con vendita benefi-

Cre in un edificio degli Stalloni che non sia pericolante


Il Centro di riabilitazione equestre di Crema al centro di uninterrogazione di Agostino Alloni , consigliere regionale del Pd, presentata in VIII Commissione Agricoltura del Consiglio regionale. Nel documento Alloni ricorda che la struttura inserita nellarea del Centro di incremento ippico, noto come Stalloni, di propriet di Regione Lombardia e gestito dallErsaf, attraverso una convenzione che coinvolge anche Infrastrutture Lombarde spa. Il consigliere Pd ha ripercorso le fasi dellultimo anno di vicissitudini del Cre fino alle perizie che hanno verificato il rischio di cedimenti della struttura. In questa situazione lattivit del centro messa a dura prova e viene svolta in un clima di assoluta incertezza, anche in considerazione del fatto che il prossimo 31 maggio, cio tra pochi giorni, scade il contratto-convenzione tra lo stesso Cre e lErsaf, aggiunge Alloni. Il consigliere chiede a regione Lombardia di intervenire in prima persona e indirizzare, per quanto di competenza, Ersaf e Infrastrutture Lombarde affinch si provveda a riconfermare, attraverso laggiornamento della convenzione in essere, il mantenimento del Cre nellarea degli Stalloni in quanto si presta perfettamente alle caratteristiche del servizio che viene svolto a favore della collettivit e delle numerose famiglie interessate. E si collochi entro lestate 2013 il Centro di riabilitazione equestre dentro uno degli edifici non pericolanti (sono tanti quelli a disposizione: tra questi vi anche la sede storica utilizzata per anni), eliminando i container che non riescono a soddisfare le esigenze, specie nel periodo invernale; vengano realizzati quegli interventi necessari, e di fatto senza costi, che possano mantenere fruibili i servizi del Cre (ad esempio la messa a norma degli accessi ai cortili di ingresso).

Alloni alla Regione

l vescovo Oscar Cantoni ha chiamato a raccolta tutti gli uomini di buona volont, per dare l'accelerata finale al restauro del Duomo, un restauro iniziato ormai 2 anni e mezzo fa e di cui non ancora certo il termine dei lavori. A chi gli chiede una possibile data, il vescovo preferisce infatti non sbilanciarsi: L'ho gi fatto l'anno scorso commenta, quando pensavo si potesse riaprire la cattedrale in occasione di San Pantaleone ma non andata cos. Anche quest'anno, la data del 10 giugno, giorno in cui si festeggia il patrono della citt, era considerata una buona occasione per l'inaugurazione dei lavori di restauro. All'appello, per, mancano ancora cattedra, ambone e una serie di strutture minori, tra cui il tabernacolo. Inoltre, non ancora arrivata l'autorizzazione della Soprintendenza per l'illuminazione interna. Il vescovo non usa mezzi termini: Continuare a tenere chiuso il Duomo un danno morale per la citt. Ecco quindi l'appello a darsi da fare, a cui hanno risposto le pasticcerie riunite nella Congrega della Spongarda, 7 ristoranti delle Tavole Cremasche, il gruppo provinciale panificatori Confcommercio Cremona, la Lega panificatori di Asvicom, il salumificio Cagnana, la gelateria Bandirali e il Platinum Caff, oltre ad altre associazioni: Opera Pia Oratorio San Luigi, Pro Loco, Gruppo Olimpia e Autonoma Artigiani Cremaschi.

Da sinistra: Leonardo Redaelli, Carlo Alberto Vailati, Luigi Marazzi e Graziano Bossi

ca presso i gazebo allestiti proprio in piazza Duomo, dalle 8.30 alle 19: pane a lievitazione pasta madre, degustazioni de La Mattonella, formaggi e salumi, a cura dell'associazione Olimpia e la vendita de Il Duomo di terracotta - con offerta minima di 60 euro - e volumi vari, organizzata dal settimanale Il Nuovo Torrazzo e la Libreria Editrice Buona Stampa. Da parte sua, l'Autonoma Artigiani Cremaschi ha pensato a un'iniziativa a latere, di carattere culturale: con la collaborazione della Pro Loco, che mette a disposizione i propri spazi, si terr, dal 6 al 10 giugno, la mostra Artigianato e Fede, con l'esposizione di calici e pissidi realizzati dagli artigiani di Confartigianato Lombardia. Infine, La cena per il Duomo, in programma per luned 10 giugno, alle 20, presso il centro giovanile San Luigi. La prenotazione obbligatoria, con pagamento anticipato presso la Pro Loco o lo stesso centro giovanile. Il costo di 18 euro.

Auditorium Manenti: 4 istituti in competizione


Amicizia, confronto e anche un po di sana competizione domenica sera, nella chiesa di San Bernardino auditorium Manenti di Crema: Note di primavera ha coinvolto contemporaneamente per la prima volta le 4 scuole di musica cittadine. Permettendo agli allievi pi meritevoli di esibirsi in questo luogo solitamente frequentato da affermati musicisti ha detto Marcello Palmieri, responsabile settore musica del Centro culturale diocesano Gabriele Lucchi, vogliamo esprimere la vicinanza della diocesi ai giovani che accanto agli studi scolastici e alle attivit sportive si sono dedicati con profitto allo studio di unarte da sempre propria della Chiesa. A inaugurare le esecuzioni musicali il coro giovanile Sweet suite della Scuola di musica Claudio Monteverdi, diretto da Giancarlo Buccino e accompagnato alla tastiera da Simone Della Torre. Marcello Comandulli si quindi esibito allorgano. Sul palco ha poi preso posto lAssociazione musicale Il Trillo, con un ensemble di giovanissimi diretto da Denise Bressanelli. Di nuovo protagonista lorgano con il Civico istituto musicale Luigi Folcioni (classe di Francesco Zuvadelli), che in un brano ha accompagnato i flauti di Matteo Pagliari. Conclusione con il Consorzio concorde, nelle sue formazioni Consorzioconcorde (direttore Viviana Carniti) klezmerbamd e Irish coffee ensemble (direttore Francesca Tirale).

Alunni della Braguti: i pericoli fuori dalla scuola Immobile dellAci: il bando scade il 4 giugno
Il Comune ha ospitato mercoled 15 maggio una cinquantina di bambini delle classi V di via Braguti accompagnati dalle maestre. Loccasione lha fornita il plastico, da loro realizzato, per mostrare i pericoli esistenti fuori dalla scuola. Per esempio, la mancanza di transenne che delimiti il passaggio pedonale e mantenga le auto lontane. Lalta velocit con cui arrivano in macchina i genitori, sempre di corsa. Tra le soluzioni proposte dai bambini: la costruzione di dossi che costrindisposizione per mettere in sicurezza le scuole. Laltra priorit, ha sottolineato il sindaco, proprio quella di ampliare la piste ciclabili per favorire una mobilit dolce, esigenza sentita dalla nostra citt e dal nostro territorio. A fare il punto sul progetto Piedibus, lassessore Schiavini che ha spiegato come si sia trovata disponibilit da parte dei genitori ad accompagnare i bambini a scuola, ma non altrettanta ad andarli a prendere alluscita da scuola. Avverte lassessore al Bilancio, Morena Saltini: Abbiamo gi messo in vendita i box di via Griffini ottenendo un buon risultato. In questo momento in vendita limmobile denominato ex Aci di via Stazione. Sollecitiamo coloro che fossero interessati e che avessero la disponibilit economica ad acquistare di farsi avanti. Qualcuno ha gi manifestato interesse, ma ricordiamo i termini del bando. Limmobile posto in via Stazione al numero 6. Si tratta di circa 200 metri quadri a disposizione che comprendono ingresso , gli uffici, unarea esterna ed un piccolo giardino posto dietro ledificio. Limporto posto a base dasta di 355.000 euro. Saranno ammesse solo offerte al rialzo. In caso di parit tra le offerte si proceder per sorteggio. Il Comune dar corso allaggiudicazione anche in presenza di una sola offerta se ritenuta valida e conveniente. Il deposito cauzionale fissato nel 5% dellimporto posto a base dasta e precisamente 17.750 euro. Il plico contenente lofferta e la documentazione, pena lesclusione dallasta, dovr pervenire, a mezzo raccomandata del servizio postale, oppure mediante agenzia di recapito autorizzata, entro il termine perentorio delle ore 12 del 4 giugno allUfficio Protocollo del Comune di Crema, piazza Duomo 25; altres facolt dei concorrenti la consegna a mano del plico, dalle 9 alle 12 nei giorni dal 30 maggio 2013 al termine perentorio.

gano i genitori a rallentare. Il sindaco Stefania Bonaldi e lassessore alla Mobilit, Giorgio Schiavini, hanno approfittato di questo caloroso per rammentare innanzitutto limpegno della giunta ad investire le poche risorse a

CINEMA
Programmazione settimanale settimanale Programmazione
Cremona Spaziocinema Cremonapo (0372-803674) www.spaziocinema.info Violetta Il Grande Gatsby 2D/3D La casa Mi rifaccio vivo L'uomo con i pugni di ferro 20 anni di meno Effetti collaterali Iron man 3 Chaplin (0372-453005) Miele Filo (349.8310931) No - I giorni dell'arcobaleno pieve fissiraga Cinelandia (0371-237012) www.cinelandia.it Hansel & gretel: Cacciatori di streghe Il grande gatsby - 3D Iron Man 3 L'uomo con i pugni di ferro La casa Mi rifaccio vivo crema Porta Nova (0373-218411) www.multisalaportanova.it Il grande gatsby - 2D/3D Violetta Fast & Furious 6 La grande Bellezza Iron man 3 Effetti collaterali La casa L'uomo con i pugni di ferro Hansel e Gretel

Un tuffo negli sfavillanti anni Venti de Il grande Gatsby


Un superbo DiCaprio compensa lassenza di novit da parte del regista
di Federica Palmisano Una New York spregiudicata, sfavillante e corrotta fa da sfondo a questo nuovo adattamento cinematografico del romanzo pi disperato di Scott Fitzgerald: il grande Gatsby. Nick Carraway un aspirante romanziere che si trasferisce nella prima campagna di New York per ricercare fama e fortuna. Durante la sua permanenza far la conoscenza del misterioso milionario vicino di casa, solito organizzare feste memorabili: Jay Gatsby. Ma i ruggenti anni Venti lo travolgeranno in un vortice di sesso, alcool e distruzione personale senza precedenti. Baz Luhrmann sceglie nuovamente i primi decenni del XX secolo per raccontare gli strati sociali in cui etica, morale e rispetto, sono concetti del tutto sconosciuti. Attraverso lo sguardo di un novello scrittore, Luhrmann riesce a mescolare il presente con il passato sotto ogni punto di vista: mescola il pi moderno RnB con il pi classico jazz, la libert odierna con linutile proibizionismo del tempo. Ma se da un lato il Grande Gatsby uno scintillante e vibrante tuffo negli anni Venti, il difetto pi evidente che non aggiunge nulla di nuovo al cinema di Luhrmann: una ridondate ripetizione del suo (pi) originale Moulin Rouge diretto nel 2001. Superba , invece, linterpretazione di Leonardo Di Caprio che restituisce allo spettatore il vero senso del romanzo: lincredibile speranza individuale nonostante la solitudine sociale.

Regia: Baz Luhrmann Genere: drammatico Durata: 142 minuti. Cast: Leonardo DiCaprio, Tobey Maguire, Carey Mulligan, Isla Fisher.

12

Sabato 18 Maggio 2013

Crema

di Gionata Agisti

e aziende cremasche sono vicine al punto di rottura. Cremosano ha deciso di prorogare lo stop al passaggio nel centro abitato dei mezzi pesanti diretti alla zona industriale di Crema e ha invitato imprenditori della zona produttiva del paese a discuterne. Allo stesso modo, Campagnola ha gi chiuso la strada ai camion e presto lo far anche Pianengo, quando sar funzionante il sottopasso di Crema. Le imprese cremasche, insomma, sono sempre pi isolate, prive di comunicazione con il mercato estero, che ad oggi rimane l'unica ancora di salvezza per la loro tenuta e quella del tessuto socio-economico del territorio. per trovare rimedi a questa situazione che, mercoled 15 maggio, la Libera Artigiani ha convocato un incontro aperto alla stampa, a cui hanno preso parte il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi, e il presidente della Provincia, Massimiliano Salini. All'appuntamento, erano presenti anche tre imprenditori: Antonio Cella, della Cella F.lli di Cremosano, Marina Zanotti , della Omz Spa di Crema e Daniele Tarenzi, in rappresentanza di Cna, altra associazione di categoria. Il tema che ci troviamo ad affrontare non nuovo ha esordito il presidente della Libera, Marco Bressanelli, affiancato dal segretario dell'associazione, Giuseppe Zucchetti: Per ovviare alla difficolt di accesso alla zona industriale di Crema, si messa una pezza con il sottopasso di via Indipendenza che, ora, rimane di fatto l'unica strada percorribile. Si tratta di un'infrastruttura che ha una sua importanza, ma non pu certo essere considerata risolutiva, a maggior

Stop dei comuni ai camion. Aziende isolate. Una riunione ad alto livello alla Libera artigiani

La rivolta degli imprenditori


Massimiliano Salini e Giovanni Leoni Antonio Cella

Giuseppe Zucchetti

ragione adesso, che i Comuni limitrofi stanno decidendo di non permettere ai camion di raggiungere i nostri stabilimenti. La soluzione ideale, secondo gli imprenditori, sarebbe una nuova strada, che permettesse di aggirare i Comuni pi riottosi. L'alternativa che questi stessi Comuni rivedano la loro posizione. Gi un paio di anni fa, avevamo sollecitato il prolungamento della cosiddetta Gronda Nord, invece del sottopasso intervenuto Tarenzi: Ora, la domanda : vogliamo davvero mantenere l'occupazione a Crema? Perch, se cos, bisogna creare le condizioni per farlo. Non

vi nascondo che ormai alcuni clienti rifiutano di spedire la merce alle nostre aziende a carico loro e quindi la spesa del trasporto ce la dobbiamo accollare noi. Ma vi pare possibile? domanda Marina Zanotti. Che continua: A noi imprenditori viene chiesta sempre pi efficienza ma come possiamo riuscirci con tutti questi ostacoli? Non pi sostenibile lavorare in questo modo e nemmeno logico. Capita anche che si debba guidare per telefono camionisti stranieri, che si vedono bloccati d'un tratto l'accesso alle strade che portano a Crema. Senza contare che, nel caso riusciamo

a convincerli a passare lo stesso per Cremosano o Campagnola, arriva anche la multa e, ancora una volta, se vogliamo che la merce arrivi a destinazione, siamo costretti a mettere mano ai nostri portafogli. Crema diventata irraggiungibile. Da parte sua, Cella sottolinea che a Cremosano hanno gi chiuso diverse aziende a causa dei vincoli posti da quel Comune. Si tratta di un problema molto serio ammette Salini, che ha voluto essere presente in prima persona all'incontro, insieme al suo assessore ai Trasporti, Giovanni Leoni, proprio per testimoniare l'importanza del tema. E

proprio dal presidente della Provincia arrivata la possibile soluzione: Una sorta di tangenziale nord di Crema, tutta compresa nel suo territorio comunale, che parta all'altezza dei Mosi e si ricongiunga con la 591, nei pressi di Ricengo. Un percorso previsto dal Pgt del Comune di Crema, lungo circa 5 chilometri e dal costo tra i 9 e i 12 milioni di euro. C' un problema, per: Un percorso tutto interno al territorio di Crema difficile che acceda a finanziamenti regionali e statali. fondamentale, perci, concepirla e presentarla come unopera di interesse regionale: di collegamento del traffico che proverr dalla BreBeMi in direzione della Paullese. La Provincia far la sua parte e anche qualcosa di pi: l'anno scorso siamo riusciti a recuperare 50 milioni di euro proprio per la Paullese, non vedo perch non ce la si debba fare anche questa volta. L'importante, avverte il presidente, prendere una decisione il prima possibile, perch non c' tempo da perdere. anche necessario allargare questo tavolo ai sindaci dei Comuni interessati continua Salini, perch evidente che, in tutti i casi, la strada non sar pronta domani mattina e bisogna quindi trovare una soluzione tampone: occorre che i sindaci di Pianengo, Cremosano e Campagnola concedano l'accesso temporaneo ai camion, fino a lavori conclusi. Se tutto dovesse andare per il verso giusto, l'opera non richiederebbe pi di un anno di cantiere.

D'accordo il sindaco Bonaldi: Da qualche giorno, si trova sulla mia scrivania una richiesta della prefettura, con cui mi si chiede un parere urgente proprio in merito all'ordinanza di Cremosano. La prefettura insiste, per questioni di sicurezza, ma io non ho intenzione di firmare, perch trovo anacronistico che un Comune, in una societ che richiede sempre pi sinergia e prospettive condivise, possa decidere di bloccare l'attivit di tutto un territorio. Porte aperte al confronto, da parte di Raffaele Perrino, vice sindaco di Cremosano ed esperto conoscitore del territorio, essendo stato anche presidente dei Comuni del Circondario Cremasco, ma con qualche critica: Siamo sempre pronti a discutere per trovare una soluzione, purch tutti facciano la loro parte, anche Crema. S, perch forse nessuno si ricorda che anche la sua amministrazione comunale ha vietato l'accesso ai camion lungo il viale di Santa Maria. Ben venga dunque questo tavolo, anche se mi chiedo perch la Libera Artigiani non ci abbia invitati subito mercoled scorso. L'impressione, purtroppo, che i piccoli Comuni vengano sempre coinvolti a decisioni gi prese. Perch non ci si interroga, invece, sul motivo per cui Cremosano arrivato a questa decisione? Sono anni che chiediamo una tangenziale esterna, che possa assorbire il traffico pesante, ma la precedente amministrazione di Crema ha sempre espresso parere contrario.

Tutto esaurito per il concerto di Chiara Galiazzo


Marted al San Domenica appuntamento con la vincitrice di X Factor 2012
Chiara Galiazzo si esibisce al Teatro San Domenico

cultura & spettacoli

uovo concerto data zero marted 21 maggio alle ore 21 al Teatro San Domenico in Crema. Sul palcoscenico con le sue canzoni Chiara Galiazzo, la vincitrice di X Factor 2012. Chiara ha conquistato subito critica e pubblico con la sua voce raffinata, con interpretazioni intense e piene di personalit, con cui ha dimostrato di sapersi misurare con generi diversi riuscendo, con personalit, a fare proprio ogni brano. Due respi-

ri il brano che parla di un legame unico e indissolubile che Chiara dedica alla musica in pochissimo tempo disco di platino, confermando il grande apprezzamen-

to del pubblico per lartista. Due respiri anche il titolo del primo album di Chiara Galiazzo contenente le cover Over the rainbow, I want to hold your heand,

Lamore tutto qui e The final countdown. Chiara ha partecipato al Festival di Sanremo 2013, con i brani Lesperienza dellamore di Federico e Domenico Zampaglione e Il futuro che sar di Francesco Bianconi, Luca Chiaravalli e Lisette Area, canzoni che faranno parte del suo primo album di inediti Un posto nel mondo (a dimostrazione del favore del pubblico verso Chiara e le sue canzoni, i posti in teatro sono esauriti da tempo!). Tiziano Guerini

In occasione della Notte dei musei voluta a livello nazionale dal ministero per i Beni e le Attivit Culturali, questa sera anche il museo civico di Crema, ex convento agostiniano in piazzetta Terni de Gregory, rimarr aperto dalle 20.30 alle 24 con una serie di iniziative. Alle ore 17.30, a museo regolarmente aperto, Mini live show con gli studenti musicisti delle scuole superiori cittadine. Alle ore 19 premire del video Mi hanno detto, un inedito prodotto dai Lab. Alle ore 21.15 visita ai chiostri e allex refettorio conventuale. Ore 21.45 visita guidata alla nuova sezione archeologica; ore 22.15 visita alla sezione storica e alla pinacoteca. Dalle ore 20.30 alle 23.30 apertura per visita della sala Pietro da Cemmo e della casa cremasca a cura dei volontari del Touring Club e della associazione delle guide turistiche Il Ghirlo. PRO LOCO La Pro Loco di Crema ha programmato per domani alle ore 17.30 la cerimonia di premiazione del concorso La pi bella vetrina di primavera legato alla manifestazione Crema in fiore 2013. Alla premiazione del concorso La pi bella vetrina di primavera. La cerimonia, alla presenza del presidente della Pro Loco Luigi Ferrigno e ad altre autorit cittadine, si terr presso i giardini pubblici di Porta Serio a Crema. Con loccasione avverr anche la consegna del premio alla vincitrice del concorso per il nuovo manifesto della manifestazione.

Anche a Crema spazio alla Notte dei musei

Comincia marted 22 maggio la settimana conclusiva della XV edizione del Franco Agostino Teatro Festival (Fatf) dedicata alle passioni. Dalle ore 10 al Teatro San Domenico di Crema, si esibiranno con le loro performance teatrali, sei scuole di media inferiore. Gioved 23 maggio stesso teatro e stesso orario toccher invece ad otto classi di media superiore presentare i loro lavori. Venerd 24 maggio alle ore 21.30, sempre al San Domenico, si terr a ingresso libero il concerto-spettacolo Le passioni di Edward e Paula. Diversi i gruppi componenti la parte mu-

Da marted la settimana conlusiva della XV edizione del Fatf


sicale, diretti dal maestro Davide Contempo, regista Christian Silva. La settimana si concluder con lo spettacolo Fuoco della Compagnia dei Folli, che accender piazza Duomo sabato 25 maggio alle ore 21.30, a conclusione della festa di piazza delle ore 16 con quattro cortei di studenti delle classi-laboratorio aderenti al progetto Fatf, che attraverseranno, partendo da punti diversi del centro storico, tutta la citt per radunarsi poi al Campo di Marte. Con lo spettacolo serale caler il sipario sulledizione 2012-2013. Quale elemento megliore del fuoco rappresenta la

passione, cil filo rosso della XV edizione del Fatf? Dalla preistoria ai giorni nostri, il fuoco non ha mai smesso di esercitare il suo fascino magico sugli uomini. Quella di sabato 25 maggio sar una rappresentazione di grande impatto che avr come protagonista proprio il fuoco. Coreografie di teatro danza, pirotecnica, trampoli e macchine sceniche, accompagneranno gli spettatori in un viaggio straordinario che va da Prometeo allAraba Fenice, dai nani che forgiarono il mondo nella grotta del dio Vulcano, fino allincredibile battaglia finale tra dei e uomini.

Stasera ad Alice nella Citt un trittico danese-coreano


Prosegue la rassegna teatrale di Alice nella citt. Questa sera alle ore 21, sul palcoscenico della sede della associazione in via Cappi a Castelleone, sar la volta del trittico I. Towards the Mirror; II. Towards the Landscape, III. Towards the Mind, del duo danese-koreano formato da Jette Hye Jin Mortensen & Sif Jessen Hymller. La Jin Mortensen, artista poliedrica capace di spaziare dalla visual art fino alle performance di carattere pi prettamente teatrale, approda in Italia per la prima volta con il suo lavoro visionariofortemente ispirato da Brecht e Grotowski. NEWS La notte del bel canto: l'ultimo appuntamento del cartellone Si fa sera prevista per domenica 19 sar posticipata il 23 giugno in Sala delle Capriate a Madignano, sempre alle ore 21.

Le porte sognate di Anna Mainardi da oggi in mostra


Oggi pomeriggio alle ore 18 nei chiostri del Teatro San Domenico, viene inaugurata la mostra delle ultime sculture di Anna Mainardi. Titolo: Le porte sognate. Un viaggio? Un percorso danime? Porte da varcare nella vita di ciascuno; enigmatiche perch non si pu sapere in quale nuovo spazio condurranno. Il linguaggio artistico di Anna Mainardi - scrive, nella presentazione della mostra, Natalia Vecchia - quello della materia grezza e delle immagini archetipiche: elementi di terracotta lasciata al suo stato naturale di terra e polvere; strutture slanciate di ferro, legni e cortecce perduti, forme acuminate o rotonde per evocare le asprezze della vita e i momenti di abbandono sereno al suo trascorrere. Dice di s e del suo lavoro lartista: Le mie opere derivano dalla elaborazione delle informazioni del-lambiente che, tramite lintrospezione, si fa contenuto mentale e diviene, quindi, attivit immaginativa e fantastica. La mostra presenta tredici porte, affiancate ciascuna da un custode; in esposizione anche altre sculture sempre inerenti il tema dellattraversamento, del passaggio, del varco. La mostra rimane aperta fino a domenica 2 giugno (giorni feriale ore 16-19; sabato e domenica anche il mattino dalle 10 alle 12).

Anna Mainardi

Speciale

Sabato 18 Maggio 2013

Un museo a cielo aperto sotto il Torrazzo


di Laura Bosio l rombo dei motori torna a risuonare allombra del Torrazzo: Cremona ospita anche questanno, infatti, il passaggio della celebre Mille Miglia, che animer piazza Duomo stasera, nella sua 31 rievocazione storica (la serata sar presentata da Eleonora Busi e Alessandro Bardelli). Cremona, peraltro, sar lultimo capoluogo di provincia prima del gran finale di Brescia. La prima vettura in citt prevista intorno alle 21.10, con il controllo timbro in Piazza del Duomo, dopo aver attraversato alcuni Comuni della provincia e le processione di auto proseguir per circa un paio dore, finch tutti i 415 concorrenti (o comunque tutti quelli rimasti in gara) non saranno transitati dalla piazza. Le vetture in gara, selezionate tra 1.575 registrate, partite il 16 maggio, ritorneranno a Brescia il 19, dopo aver percorso ben 1600 km tra borghi storici e riserve naturali, seguendo un percorso che presenta alcune varianti rispetto alle edizioni precedenti, ma sempre nel rispetto dei tracciati delle ventiquattro edizioni disputate dal 1927 al 1957. Come ha spiegato Roberto Gaburri, dellorganizzazione della Mille Miglia, questanno abbiamo voluto rendere omaggio alle zone terremotate,

Torna a Cremona la storica corsa di auto depoca. La prima vettura passer in piazza Duomo alle 21.10

13

e per questo il percorso sar un po diverso. Tale decisione ci ha portato a dover tralasciare alcune delle solite tappe, come Reggio Emilia e Parma. Non potevamo per assolutamente rinunciare al passaggio da Cremona, che a detta di tutti possiede una delle pi belle piazze di tutto il percorso e soprattutto fa parte della storia di questa manifestazione. Tra i paesi della provincia, il primo attraversato sar Casalmaggiore, sulle sponde del Po, con il passaggio della prima vettura intorno alle 20.35. Seguiranno: Martignana di Po, San Giovanni in Croce, Solarolo Rainerio, S. Martino del Lago, Cinghia de Botti, Cella Dati, Sospiro, Malagnino, Cremona (dove le auto percorreranno via Giuseppina, via Novati, via del Giordano, piazzale Cadorna, corso Vittorio Emanuele II, piazza Stradivari, piazza del Duomo, corso XX Settembre, via Speciano, via Pallavicino, corso Matteotti, piazza della Libert, via Brescia, Persico Dosimo, Pozzaglio ed Uniti, Robecco dOglio. Quindi la corsa proseguir verso Brescia. La prima auto della Mille Miglia sar preceduta unora e mezzo prima dellarrivo nelle varie localit delle 75 Ferrari del Ferrari Tribute, con il quale la casa di Maranello rende storicamente omaggio alla mitica corsa. Allo scopo di ampliare il valore storico

di un parco vetture che nessun evento per auto depoca pu vantare, abbiamo deciso di accettare, oltre alle 375 abitualmente al via, altri 40 esemplari, per un totale di 415 vetture, una cifra record - spiega Gaburri -. Si tratta di modelli rispondenti alle caratteristiche della Mille Miglia ma che, per vari motivi, non hanno partecipato negli anni canonici. Queste vetture, in gara a tutti gli effetti come le altre, prenderanno il via in una Lista Speciale: lunica differenza sar costituita dalla mancata assegnazione del coefficiente di merito, in modo che la vittoria rimanga riservata ai modelli protagonisti della corsa dal 1927 al 1957. In questa incredibile corsa si fondono molteplici aspetti: il valore storico - dove si intersecano la storia dello sport automobilistico e quella della tecnica, che le vetture in gara hanno sempre rappresentato e sperimentato al massimo livello - la capacit di unire gli italiani attorno allorgoglio della tradizione italiana, la capacit di attrarre nel nostro Paese migliaia di turisti catturati dal fascino della corsa pi bella del mondo. LA SICUREZZA Questanno stata attivata una grande sinergia con le forze dellordine, che sono fortemente impegnate a garantire la sicurezza lungo il

percorso. Questanno, per la prima volta nella storia della Mille Miglia, la sicurezza personale dei piloti sar, infatti, al primo posto. Cos unauto Fiat Dino Ferrari, confiscata alla criminalit organizzata, sar simbolicamente esposta a Brescia e a Roma a testimonianza della lotta dello Stato contro le mafie. A suggellare questo sodalizio tra la Mille Miglia 2013 e le forze dellordine, anche laver voluto come ambasciatrice della corsa pi bella del mondo Jessica Rossi, tiratrice italiana di tiro a volo, vincitrice della medaglia doro ai Giochi Olimpici di Londra 2012. Latleta del gruppo sportivo della Polizia di Stato sar, infatti, testimonial della Mille Miglia 2013. UN MUSEO A CIELO APERTO Di fatto la Mille Miglia considerata un vero e proprio museo a cielo aperto, in quanto fa convergere a Cremona, tesori dinestimabile valore, che hanno scritto le pagine pi belle del motorismo internazionale. La Mercedes Benz schiera ben 13 vetture simbolo della storia del marchio della stella a tre punte, tra le pi prestigiose perle del Museo di Stoccarda: tra queste figurano la

Ssk e la 300 Slr, che stabil il record assoluto con Stirling Moss nel 1955. Dal canto suo, la casa bavarese Bmw fa uscire dal Museo Bmw Classic ben 8 esemplari, tra i quali la 328 Coup Touring con cui il Barone Fritz Huschke von Hanstein vinse la Mille Miglia 1940 e la 328 Spider con cui Adolf Brudes giunse terzo. Alcune Alfa Romeo deccezione saranno invece schierate dalla Scuderia del Portello, mentre dalla storica sede di Coventry, Jaguar presenta cinque vetture: tra queste, tre sono C-Type, con un esemplare che ha disputato la Mille Miglia del 1952 ed una D Type. Cinque saranno anche le Porche ufficiali, in arrivo dal Museo di Stoccarda. Non dimentichiamo la partecipazione di unAlfa Romeo 6C 2300 Pescara, appartenuta a Benito Mussolini, che disput la Mille Miglia del 1936 con al volante Ercole Boratto, suo autista personale. I Paesi rappresentati sono 31, con lItalia che con 135 piloti continua a essere il Paese maggiormente rappresentato, seguito da Germania con 87, Gran Bretagna con 34, Svizzera con 27, Stati Uniti e Paesi Bassi con 25 e cos via.

Freccia Rossa Una storia lunga quasi un secolo


C
La gara nacque nel 1926, da unidea di due amici. La sua rinascita avvenne invece nel 1982
on la sua proclamazione a Citt Europea dello Sport 2013, Cremona non poteva che essere una tappa fondamentale di una corsa che conta ormai ottantacinque anni di vita, straordinarie emozioni, grandi trionfi e cocenti sconfitte, fama e successi, ma pure - negli anni bui - indifferenza e disinteresse. GLI ALBORI Lamore per le grandi imprese sportive e il gusto dellardimento, che caratterizzarono gli anni Venti, contagiarono molti giovani e, tra questi, anche due rampolli della nobilt bresciana, Franco Mazzotti e Aymo Maggi. A soli ventanni, gareggiando in velocit con il treno, i due si recavano ogni settimana a Milano, al Biffi in Galleria, covo degli appassionati di automobilismo quali Borzacchini, Brilli Peri, Danese, Nuvolari e Varzi. Qui decisero di agire allo scopo di restituire a Brescia il ruolo, ormai perduto, che le competeva. Mazzotti, 22 anni e Maggi, 23, nel dicembre del 1926, presero cos contatto con Giovanni Canestrini, giornalista della Gazzetta dello Sport e con Renzo Castagneto, segretario della costituenda sede bresciana del Regio Automobil Club. Costituito il gruppo, decisero di creare qualcosa di assolutamente sensazionale per scuotere il mondo dellautomobilismo dal torpore e ricordare le nostre tradizioni sportive. Una corsa su strada, dura e selettiva, con un percorso (seguendo la moda del tempo che voleva far confluire tutto nella capitale) da Brescia a Roma e ritorno. Tale percorso risult di 1600 km, pari a 1000 miglia. Fu Franco Mazzotti, reduce da un viaggio negli Stati Uniti, a rendersene conto e a proporre quindi il nome Coppa delle Mille Miglia. Esattamente tre mesi dopo la fatidica decisione, alle otto del mattino del 26 marzo 1927, Aymo Maggi prendeva il via da viale Venezia - sulla Isotta Fraschini con il numero 1 - accompagnato da Bindo Maserati, uno dei famosi fratelli costruttori. Con loro prendeva il via la leggenda della Freccia Rossa. Ebbe cos inizio unepopea che vide, nellarco di trentanni, schierarsi i campioni pi celebrati e le migliori vetture. Il successo fu eclatante e super le pi rosee previsioni. E si stabilirono subito i primi record: dopo soli tre anni, nel 1930, Tazio Nuvolari complet il percorso ad una media superiore ai 100 km/h, sorprendendo anche i pi scettici. Fu il cosiddetto periodo epico della Mille Miglia, costituito dalle dodici edizioni dal 1927 al 1938 della Coppa delle Mille Miglia. UNA BATTUTA DI ARRESTO Il primo stop avvenne nel 1939: a causa di un grave incidente avvenuto a Bologna nelledizione del 1938, il governo proib le corse su strada, impedendo la disputa della Mille Miglia. La fantasia dei bresciani escogit, pur di non rinunciare alla corsa anche nel 1940, una sorta di circuito sul triangolo Brescia-Cremona-Mantova. Con lingresso dellItalia in guerra, per alcuni anni, non si parl pi di competizioni; Maggi fu richiamato a comandare una batteria costiera, Canestrini come capitano in aeronautica, mentre Castagneto rimase a Brescia a coordinare i trasporti in qualit di direttore dellAutomobil Club. Il 14 Novembre 1942, un mese prima di compiere trentotto anni, il Conte Franco Mazzotti Bancinelli fu abbattuto con il suo Savoia Marchetti SM 75 nel cielo del Mar di Sicilia. Proprio a lui, da parte dei tre amici superstiti

VIA BRESCIA

PERSONAGGI FAMOSI E CAMPIONI AL VOLANTE


La manifestazione molto apprezzata da numerosi campioni o ex campioni dei motori, nonch numerosi personaggi famosi. E il caso di alcuni testimonial di successo di Casa Mercedes-Benz, come David Coulthard, vincitore di tredici Gp di Formula 1, dove ha corso dal 1993 al 2009 con Mc Laren, Williams e Red Bull; altro ex pilota di F1 al volante di una vettura di Stoccarda, con quarantadue Gp disputati con Leyton e Sauber, Karl Wendlinger. A loro si aggiunge Bernd Maylaender che, dal 2000, il pilota ufficiale delle Safety Car in Formula 1, rigorosamente Mercedes-Benz. Da Monaco, Bmw risponde affidando una 328 a un grande personaggio di sport: il notissimo golfista scozzese Colin Montgomerie. Su una Bmw 328 ci sar pure Christian Geistdrfer, che al fianco di Walter Rhrl vinse due campionati del mondo rally e quattro Rally di Montecarlo. Porsche ha affidato una sua auto a Hans-Joachim Stuck, ex pilota di F1 con 81 Gp disputati, vincitore della 24 Ore del Nrburgring e della 24 Ore di Spa. Mercedes-Benz schierer anche un grande appassionato della Mille Miglia, alla quale partecipa ormai da una ventina di anni: il pilota tedesco Jochen Mass, che ha disputato 114 Gp di Formula 1, vincendo, nel 1975, in Spagna. Copilota di una Jaguar del 1953 sar Daniel Day Lewis, unico nella storia ad aver vinto tre Oscar come miglior attore protagonista. Alla guida sempre di una Jaguar, ma questa volta del 1950, il supermodello britannico David Gandy, testimonial di punta di tantissime campagne di successo, tra cui quelle di Dolce & Gabbana, classificato nel 2009 dalla rivista Forbes al terzo posto nella classifica dei modelli di maggior successo nellanno precedente. Famosissimi in Germania, il cantante Herbert Grnemeyer sar copilota di una Bentley Speed Six del 1927, mentre lattrice Hannah Herzsprung di una Jaguar del 1953. Del 1951 invece la Jaguar sulla quale sar copilota Sir Chris Hoy, pistard britannico vincitore di undici titoli mondiali e sei ori olimpici, che lo rendono lo sportivo britannico in assoluto pi titolato a livello olimpico. Altri importanti personaggi dello sport e del mondo industriale italiano, come il campione olimpico di fioretto Andrea Cassar e limprenditore Matteo Marzotto (nipote del due volte vincitore della Mille Miglia, Giannino Marzotto), prenderanno parte alla prossima edizione della corsa pi bella del mondo; i loro, come alcuni nomi di altre celebrit, restano nascosti sotto le X che compaiono nellordine di partenza. Da segnalare che lordine di partenza contempla il nome di un equipaggio che, al momento si pu solo sperare che possa essere al via; si tratta di Guido ed Elda Foresti, su Bugatti 37. Foresti, grande appassionato di Mille Miglia, alla quale ha sempre partecipato negli anni scorsi, disperso insieme alla moglie Elda e agli amici Missoni, nel mare del Venezuela.

PIAZZA DEL DUOMO CONTROLLO TIMBRO CORSO VITTORIO EMANUELE II

PIAZZA DELLA LIBERTA CORSO MATTEOTTI VIA PALLAVICINO VIA SPECIANO

CORSO XX SETTEMBRE PIAZZA STRADIVARI VIA NOVATI

PIAZZA CADORNA VIA GIORDANO

VIA GIUSEPPINA

GLI EQUIPAGGI CREMONESI IN GARA


n. 9 Domenico Battagliola Giuseppe Battagliola* Lancia Lambda serie VII (1927). Vettura rivoluzionaria, la Lancia Lambda introdusse elementi di particolare novit tecnica: la carrozzeria a struttura portante invece del telaio e le sospensioni anteriori semi indipendenti. La settima serie debutt nel 1926: aveva un motore a quattro cilindri a V di 2374,89 centimetri cubici in grado di erogare 59,4 cavalli. Questo modello si comport sempre bene alla Mille Miglia e nel 1928 giunse perfino a sfiorare la vittoria assoluta con lequipaggio Gismondi-Valsania. *Equipaggio non cremonese ma in gara per la Scuderia 3T autostoriche n. 25 Giuseppe Fiorentini Maria Grazia Passeri Rally Abc 1100 (1929). Unimportante vettura danteguerra dallimponente e ben documentato passato sportivo, questa Rally con telaio surbaisse un raro esemplare del 1929 con motore Scap ed appartenuta a piloti britannici come Cutbill e Driskell che, tra il 1929 ed il 1930, lhanno guidata ai Trials di Lands ed Edimburgo, per poi condurla al terzo posto nella famosissima Double Twelve Race di Brooklands nel maggio del 1929. n. 45 Bruno Roma Primo Ider** Bnc 527 Monza (1927). Raro e meraviglioso esemplare di Bnc 527, questa Monza una delle quattro vetture carrozzate da Duval in conformazione Sport. E dotata del piccolo ma scattante motore Ruby 1075 a tre marce. Ha le stesse caratteristiche dellauto iscritta alla Mille Miglia del 1929. **Equipaggio non cremonese ma iscritto al Club Amatori Veicoli dEpoca Cremona

DIRETTA SU CREMONA 1
La Mille Miglia verr trasmessa in diretta tv su Cremona 1 (Canale 211), stasera dalle 21 alle 22.25, con ben cinque telecamere. La trasmissione sar condotta da Roberto Boccafogli, esperto di motori e personaggio molto conosciuto per la sua presenza alle trasmissioni Rai sulla Formula 1.

(affiancati dal cognato di Mazzotti, Giulio Binda), fu dedicata la rinascita della corsa, che fino al 1957 si chiamer XIV Mille Miglia - Coppa Franco Mazzotti. LA MILLE MIGLIA MODERNA Le otto edizioni dal 1950 al 1957 sono in assoluto le pi conosciute, sia perch a noi pi vicine sia per la crescita dei mezzi dinformazione. Furono otto anni che videro sfilare i campioni pi celebrati dellautomobilismo internazionale e le vetture pi sofisticate sfrecciare sotto la bandiera a scacchi di Renzo Castagneto. La Mille Miglia, in questi anni, contribu note-

volmente alla ricostruzione della rete viaria del Paese e allo sviluppo tecnologico, con canoni organizzativi non pi improvvisati ma assai professionali e al passo con i tempi. Dal 1950 al 1953, come nei due anni precedenti, la Freccia Rossa fu appannaggio della Scuderia del Cavallino. Le vetture di Enzo Ferrari furono portate alla vittoria da Giannino Marzotto, 1950 e 1953, da Gigi Villoresi, 1951, e da Giovanni Bracco, 1952. Nel 1954 ecco la svolta: a battere in maniera schiacciante le Ferrari fu una Lancia, condotta da un grandissimo Alberto Ascari. Pi di cinquecento concorrenti fecero da cornice, nel 1955, al

duello tra Ferrari e Mercedes-Benz, che vide la vittoria di questultima. Lultima edizione, nel 1957, fu caratterizzata da una vicenda romantica e da una tragica conclusione: la vittoria di Piero Taruffi (lingegnere aveva vinto inaspettatamente la corsa, ma se ne era reso conto solo al traguardo) e la morte di Alfonso Cabeza de Vaca, 17 Marchese De Portago, Grande di Spagna e nipote del Re, in un tragico incidente. Tre giorni dopo il Governo decret definitivamente la fine delle corse su strada. LA RINASCITA DELLA FRECCIA ROSSA Per riesumare la gloriosa corsa, ci volle la stessa formula che la fece nascere. A subire

il fascino della doppia emme furono stavolta Beppe Lucchini, il presidente del Musical Watch Veteran Car Club e della Scuderia Mirabella Mille Miglia, Vittorio Palazzani, Costantino Franchi, il giornalista Manuel Vigliani (scomparso nel 1993), Gino Danieli, incaricato di percorrere in lungo e in largo la penisola per tracciare il percorso ed Enzo Ziletti, responsabile della conduzione finanziaria. Il gruppo ottenne dallAutomobil Club di Brescia lautorizzazione a organizzare la rievocazione della Mille Miglia, purch si assumesse ogni rischio finanziario. Cos, nel 1982, venticinque anni dopo, Piazza della Vittoria, sapientemen-

te allestita con il materiale originale, pot assistere a unaltra punzonatura. Esattamente come gi accaduto, la nuova Mille Miglia cominci a crescere anno dopo anno. Dopo uniniziale cadenza biennale (1984 e 1986), dal 1987 la Mille Miglia inizi a diventare un appuntamento fisso ogni anno, a maggio. Nella seconda met degli anni Ottanta, la Mille Miglia era tornata a essere la corsa pi bella del mondo. Dal 2013, lorganizzazione della gara e la gestione del marchio e delle licenze saranno curate da 1000 Miglia srl, societ interamente partecipata dallAutomobile Club di Brescia.

16

Per il benessere del vostro amico a 4 zampe meglio affidare il lavoro ai professionisti del settore

La toelettatura fondamentale per la salute


L
a salute del vostro amico a quattro zampe passa prima di tutto da una corretta igiene: per questo operazioni come lavaggio, toelettatura, tosatura non sono un optional ma una necessit irrinunciabile. Bisogna per tener presente che toellettare un cane o un gatto non significa semplicemente "spazzolare e tagliare" cos come fare il bagno non vuol dire semplicemente "pulire". La toelettatura professionale quell'insieme di operazioni da effettuare sul mantello di un animale domestico volte a mantenerlo pulito, ordinato e all'occorrenza ben acconciato, attraverso una serie di passaggi con spazzole, pettini e altri strumenti idonei, utilizzando anche prodotti atti a nutrire e valorizzare il pelo. Per questo sempre opportuno affidarsi a mani esperte ed evitare "il fai da te " soprattutto per il bene dell'animale. Da molti anni, ben 23, la signora Barbara Borra del negozio Airone di Castelvetro Piacentino opera nel settore con grande professionalit. Barbara sostiene che la toellettatura sia una reale necessit per la salute dell'animale stesso. Naturalmente anche l'estetica rappresenta un aspetto importante. Affinch il lavoro sia fatto bene, fondamentale utilizzare prodotti di grande qualit e strumenti adeguati e professionali. I prodotti utilizzati da Barbara sono tutti naturali, e consentono una

Sabato 18 Maggio 2013

Piccoli Animali

detersione profonda ma equilibrata del pelo dellanimale. Oltre alla toelettatura, Barbara Borra effettua anche la tosatura, i tagli a forbice e lo stripping.

Sono molti gli amici a quattro zampe che vengono affidati da tempo alle amorevoli cure di Barbara ed escono dal negozio puliti, tosati e soprattutto felici.

ubblicit ubblicit ubblicit ubblicit p p p p pubblicit cit desiderate aderire bblicit bblicit ubblicit u ubblicit u p p p p pubbliSe

in questa pagina ci sono ancora 3 pubblicazioni il 25 maggio, il 1 e l 8 giugno

i mmagina cit
ubblicit ubblicit ubblicit ubblicit p p p p pubblicit

telefona al 0372.453967

pubbli

Salute
di Ermanna Allevi Diplomata presso la
Gentile Naturopata, mi associo a tutte le persone che Le fanno i complimenti perch veramente brava. Ho anche notato con piacere il magazine del Piccolo "Erbe e piante". Ora le faccio una domanda: ho problemi di allergia alle graminacee, alle composite e alle betullacee, Lei ha gi scritto qualcosa sulla cross-reattivit tra allergeni ed alimenti e mi chiedevo se poteva rispondere alla mia domanda. La ringrazio anticipatamente per la Sua gentilezza. Romano
scuola di Naturopatia dell'istituto RIZA

Sabato 18 Maggio 2013

Iscritta alla FINR (federazione italiana naturopati RIZA)


La cross-reattivit tra allergeni e alimenti: GRAMINACEE: cereali (avena, frumento, mais, miglio, orzo, riso, segale, sorgo), pomodoro, patata, carota, cicoria, sedano, finocchio, cetriolo, arancia, arachidi, mandorla, kiwi, anguria, melone, cetriolo, prugna, noce, nocciola, banana, pesca, albicocca, ciliegia, mela. EVITARE IL MIELE MILLEFIORI E SAPONI O SCHAMPOO CHE NON SIANO NEUTRI. COMPOSITE: assenzio, camomilla, carciofo, cardo, cicoria, genep, girasole ( semi e olio ), indivia, lattuga, scorzanera, tarassaco, topinanbur, se-

Ermanna Allevi risponde alle vostre domande scrivendo a: info@naturopatia-cremona.com Oppure a: ilpiccolocremona@fastpiu.it Riceve a Cremona, via Pallavicino 6 tel. 0372 412372. Riceve a Crema telefonando al 388 9037275. dano, melone, anguria, arachide, pistacchio, noce, nocciola, mela, banana, pesca, albicocca, ciliegia, prugna, kiwi, zucca, zucchina, castagna, carota, peperone, prezzemolo, pomodoro, dragoncello, finocchio, anice, cumino, coriandolo, mango, cetriolo, margarina, miele. BETULLACEE: mela, albicocca, arancia, banana, carota, ciliegia, lampone, fragola, finocchio, kiwi, nocciola, noce, arachidi, mandorla, pera, pesca, prugna, susina, sedano, prezzemolo, mais, patata, ontano, carpino. Questi in linea di massima, poi con il suo allergologo decider la dieta appropriata.

GLI ORARI
CUP Centro Unificato di Prenotazione Dove: padiglione n. 12, a fianco del Centro Prelievi, prospiciente Largo Priori Orari di apertura al pubblico: luned - venerd dalle 7.30 alle18.00 orario continuato, il sabato dalle 8.00 alle 12.00; Prenotazioni telefoniche: possibile telefonare al numero verde 800.638.638, da luned a sabato dalle 08.00 alle 20.00. PRENOTAZIONI CHE NON SI EFFETTUANO AL CUP Attraverso il CUP si prenotano tutte le prestazioni ad eccezione delle seguenti, che devono essere prenotate direttamente presso le singole unit operative o servizi come indicato di seguito: ANATOMIA PATOLOGICA secreti e agoaspirati (non Tac e non Ecoguidati) Dove: Poliambulatori, piano Terra. Orario: gioved dalle 15 alle 16. Per prenotare contattare la segreteria dellAnatomia Patologica dal luned al venerd, dalle 10.30 alle 16.00. Telefono: 0372 405477, dalle 9.30 alle 16.00. Consegna campioni istologici e citologici La consegna dei campioni citologici urinari prevista, presso il padiglione 5, da luned a venerd, dalle 08.00 alle 09.30; per gli altri esami da luned a venerd dalle 08.00 alle 16.00 (accesso diretto). RADIOLOGIA Dove: piano 1, corpo H (ala destra). TC, risonanza magnetica, ecografie urgenti e richiesta di prestazioni con bollino verde Le prenotazioni vanno effettuate di persona o via fax. Orario: da luned a venerd dalle 08.00 alle 13.00, sabato dalle 08.00 alle 12.00. Tel: 0372 405760. Angiografia Le prenotazioni vanno effettuate di persona. Orario: da luned a venerd dalle 08.00 alle 15.30. Telefono: 0372 405367. SENOLOGIA: Screening mammografico preventivo biennale Asl Cremona (45-69 anni) Tutti i giorni dalle 8.30 alle 12.30, il mercoled dalle 14 alle 16. La prenotazione va effettuata al CUP dell'Asl 800 318 999. Prestazioni con carattere di urgenza, risonanze alla mammella, agoaspirati, ecografie Dove: piano 1, corpo M. Ora: da luned a venerd dalle 11.00 alle 13.00. Telefono: 0372 405614. Per ulteriori informazioni stata inoltre attivata una nuova linea telefonica dotata di risponditore automatico in funzione 24 ore su 24: 0372 405612. RADIOTERAPIA E MEDICINA NUCLEARE Dove: piano Cantina, (utilizzare la scala o ascensore a sinistra vicino l'Ufficio Informazioni nell'atrio di ingresso) corpo M, monoblocco ospedaliero. Orario:da luned a venerd dalle 07.30 alle 17.30. Telefono: 0372 405485. MEDICINA DEL LAVORO: Dove: Medicina del Lavoro, padiglione 10 Impegnativa del medico curante. Allergologia per sospetti professionali Tel. 0372 408178 da luned a venerd, dalle 10.30 alle 13.00; oppure, personalmente presso lAmbulatorio di Allergologia dalle 09.00 alle 13.00 da luned a venerd. Visite specialistiche di medicina del lavoro Tel: 0372 405777 da luned a venerd, d alle 08.00 alle 15.30; oppure, personalmente presso lAmbulatorio Specialistico di Medicina del Lavoro negli stessi orari.

PRESIDIO OSPEDALIERO DI CREMONA

17

CENTRO DIABETOLOGICO Dove: piano 6, corpo H (lato destro), monoblocco ospedaliero. Orari: da luned a venerd dalle 08.00 alle 13.30 (prima visita per inquadramento diagnostico-terapeutico e visita di controllo per monitoraggio metabolico e screening delle complicanze croniche). Per le prime visite preferibile che la prenotazione avvenga di persona comunque possibile prenotare telefonicamente da luned a venerd, dalle 11.00 alle 13.30. Telefono: 0372 405715. CENTRO PRELIEVI - LABORATORIO ANALISI accesso diretto da parte dei cittadini, con la richiesta del Medico di famiglia o dello specialista. Dove: Centro Prelievi all'ingresso dell'ospedale. Orario: da luned a venerd dalle ore 07.30 alle 10.30. Telefono: 0372 405663 - 0372 405452 CENTRO EMOSTASI E TROMBOSI Monitoraggio delle terapie anticoagulanti. previsto accesso con prenotazione al numero 0372 405666 - 0372 405663. Dove: Presso la palazzina del Cup Orario: dalle 07.30 alle 12.00 da luned a venerd. CENTRO AZIENDALE DI ALLERGOLOGIA Dove: presso la Medicina del Lavoro, Padiglione 10 Accesso avviene mediante impegnativa del medico curante. Le prenotazioni vengono effettuate telefonando allo 0372 408178 da luned a venerd dalle 10.30 alle 13.00; oppure personalmente presso lAmbulatorio di Allergologia da luned a venerd dalle 09.00 alle 13.00. IMMUNOEMATOLOGIA E MEDICINA TRASFUSIONALE: Emotrasfusioni, salassi, autotrasfusioni, terapia marziale endovenosa, preparazione di nuovi emocomponenti ad utilizzo non trasfusionale: Gel Piastrinico, Concentrato Leucopiastrinico. Dove: Piano terra, corpo D, monoblocco ospedaliero. Tel: 0372 435887 - 0372 405461 dalle 10.00 alle 17.00 da luned a venerd GENETICA Dove: piano 2 lato destro del monoblocco ospedaliero. Prenotazioni telefoniche: 0372 405783 da luned a venerd dalle 13.00 alle 14.30. MEDICINA LEGALE Prenotazioni presso Direzione Medica di Presidio piano Rialzato monoblocco ospedaliero. Tel: 0372 405200. PSICOLOGIA Dove: settimo piano a sinistra. Prenotazioni da luned a venerd dalle ore 09.00 alle ore 10.00 presso il servizio di Psicologia, oppure anche telefonicamente agli stessi orari al numero 0372 405409. ONCOLOGIA MEDICA Dove: Piano 4 ala Destra Prenotazione in reparto da luned a venerd dalle ore 8.00 alle ore 17.00. Tel: 0372 405248. TERAPIA DEL DOLORE Dove: palazzina n. 9 La prenotazione pu essere effettuata telefonicamente al numero 0372 405330 dalle 11.00 alle 15.00, da luned a venerd. Negli altri orari possibile chiamare lo stesso numero lasciando un messaggio in segreteria telefonica con il nome e numero di telefono: al pi presto sarete richiamati.

a pressione alta uno dei principali fattori di rischio per lo sviluppo di un danno cardiovascolare, e quindi di patologie come ictus, infarto o malattie delle arterie. Per questo motivo sensibilizzare i pazienti a un controllo costante e all'automisurazione si rivela particolarmente importante. A questo proposito venerd 17 maggio grande successo ha avuto la Giornata mondiale contro lipertensione arteriosa. Solo attraverso la sensibilizzazione si ottengono dei risultati evidenzia il dottor Guido Garavelli, responsabile del Centro ipertensione arteriosa dell'Ospedale di Cremona. La gente, infatti, ha comunemente molte idee sbagliate sulla misurazione, e per di pi non avverte i sintomi di una eventuale ipertensione. Come se non bastasse, anche le persone pi motivate al controllo della propria salute, spesso fanno degli errori in fase di misurazione. Qual il modo migliore per misurare correttamente la pressione? Spesso la scelta migliore l'automisurazione a domicilio. Questo perch molti pazienti risentono dell'effetto "camice bianco", ossia si agitano quando il medico a misurare la pressione. Per ovviare questa situazione si pu fare un monitoraggio che si svolge nel corso delle 24 ore, indossando un apposito apparecchio. Tuttavia la strada pi

Pressione alta, il ruolo dellautomisurazione


di Laura Bosio

Garavelli: Importante effettuare tre misurazioni a settimana, per verificare la bont della terapia

Guido Garavelli, responsabile del Centro per l'ipertensione arteriosa dell'Ospedale di Cremona

semplici proprio l'automisurazione, purch sia fatta bene. Come si deve fare? Innanzitutto bisogna procurarsi una apparecchiatura adeguata, che abbia ottenuto una validazione ufficiale. Questo facilmente verificabile controllando la presenza, sulla confezione, della sigla AA. In secondo luogo, attenzione a non esagerare: le misurazioni vanno effettuate al massimo per tre volte a settimana, tenendo conto che al mattino normalmente i valori sono del 1015% pi alti rispetto al pomeriggio. Quando si effettua la misurazione non isogna avere fretta. E' fondamentale prendersi un quarto d'ora di relax, mettere il bracciale, aspettare cinque minuti, quindi fare la prima misurazione, poi la seconda dopo altri 5 minuti, e la terza dopo lo stesso lasso di tempo. Infine si fa la media aritmetica delle tre massime e

delle tre minime, per ottenere il valore definitivo. Esso da considerarsi giusto se inferiore ai 135-85. E nel caso sia superiore? Bisogna comunque essere cauti nel giungere a conclusioni. Si deve dapprima valutare i valori delle due misurazioni successive, e solo nel caso essi si mantengano elevati il caso di recarsi dal medico. Quali sono i vantaggi dellauto misurazione domiciliare? Il poter valutare periodicamente l'efficacia della terapia, l'assenza di reazione dallarme, la possibilit di rilevazioni nel tempo, la possibilit di rilevazioni frequenti quando difficoltoso raggiungere il domicilio, il basso costo, la facilit di esecuzione, il coinvolgimento attivo del paziente nella gestione del proprio controllo pressorio. Vi anche una riduzione delle visite mediche,

unottimizzazione della terapia prescritta e quindi un minor spreco della spesa sanitaria. Quali sono gli apparecchi pi idonei per la misurazione? Bisogna sempre utilizzare apparecchi semi-automatici, che siano a bracciale e non a polso. Chi, per motivi vari, deve per forza utilizzare quello a polso, dovrebbe recarsi dal medico per farne validare i dati. A questo proposito in ospedale ci occupiamo di effettuarela validazione delle apparecchiature. Quando utilizzare lauto misurazione? Sarebbe opportuno ricorrervi sempre, in unottica di controllo della terapia quando questa in fase di impostazione. Quando la terapia e i valori sono stabili tre volte la settimana sono sufficienti. Invece se la si fa solo a livello preventivo, basta farla ogni tre mesi.

a cura della dottoressa Annalisa Subacchi


Nutrizionista, specialista in test intolleranze alimentari e diete personalizzate, Test del DNA (Lattosio, Celiachia, Breath Test) Master in Nutrizione, Fitness e Sport Presidente ALIAC Onlus di Cremona Dottoressa Subacchi, le scrivo per avere qualche consiglio o accorgimento sullalimentazione visto lavvicinarsi del periodo estivo. Grazie per la disponibilit. Marta Gentilissima Marta, una dieta che funziona non deve essere rigida e austera ma sostenibile e persino piacevole. Se i chili da perdere sono pochi baster seguire regolarmente poche semplici regole che ti elenco e che valgono per chiunque voglia mantenersi in forma: 1 - Non saltare i pasti! (Si dimagrisce mangiando) 2 - Non rinunciare ai carboidrati ma ridurre le dosi, 3 - Mangiare pesce almeno una volta la settimana 4 - Limitare i formaggi a 2-3 volte alla settimana, 5 - Ridurre i condimenti, attenzione, NON eliminarli! Sono una fonte (soprattutto lolio) essenziale in una alimentazione equilibrata, 6 - Evitare la somma di alimenti con la stessa funzione nutritiva (ad es carne e formaggi), 7 - Prediligere determinati metodi di cottura: vapore, alla griglia, in umido. 8 - Inne, bere molta acqua per contrastare la ritenzione idrica Approtta poi della bella stagione per fare attivit sica. Camminare regolarmente o una corsa leggera aiuteranno a riattivare il metabolismo, bruciare calorie in eccesso, e tonicare la muscolatura.
La dottoressa Subacchi risponde alle vostre domande scrivendo a: info@nutrizionistabiologo.it oppure a: ilpiccolocremona@fastpiu.it www.nutrizionistabiologo.it Facebook: Lisa Nutrizionista Cell. 366-4759134 La dottoressa Annalisa Subacchi riceve a: CREMONA: Ambulatorio MEDICENTER Via Giuseppina n.21 tel. 0372/434988 CREMONA: Ambulatorio MED Gadesco Pieve Delmona tel. 0372/803801 CREMA: Ambulatorio Santa Claudia Via La Pira n.8 cell. 366 4759134 MANERBIO: Poliambulatorio MINERVIUM Via Verdi 64 030 9937552

A cura di Sara Della Noce, Educatrice Mio figlio di 4 anni mi fa disperare ogni volta che andiamo a fare la spesa e vuole sempre che gli compri qualcosa mettendomi in imbarazzo con forti capricci. Non ho la possibilit di lasciarlo a casa o a qualcuno di fiducia e quando finisco di lavorare vado a prenderlo a scuola e lo porto con me a fare la spesa. Elena Gentile Elena, ogni capriccio diverso, cos come lo ogni bambino ed necessario che venga valutato il contesto in cui questo accade per capire se si tratta di un bisogno da soddisfare o di un capriccio da ignorare. Il mio consiglio quello di rivalutare questo momento dedicandogli, se necessario, pi tempo, trasformandolo in unoccasione che possa essere percepita da suo figlio come coinvolgente. Stabilisca con lui delle regole prima di entrare al supermercato e poi si faccia aiutare in piccole attivit come trovare i suoi biscotti nello scaffale, pesare la frutta, mettere qualche oggetto sul nastro della cassa. Faccia in modo che lo stare insieme diventi per lui un momento in cui si riceve attenzione e sorrisi, anche se si al supermercato e non sul divano di casa. Il suo bambino probabilmente desidera, dopo unintera giornata trascorsa lontani, delle conferme sul fatto che lui importante per la sua mamma.
STUDIO ASSOCIATO DI NEUROPSICHIATRIA INFANTILE E PSICOLOGIA di DOTT. LOCCI GRAZIELLA, DOTT.BARBIERI MICHELA & ASSOCIATI Orari: Lun-ven:15.30-19.30 - Sab: 9.30-12.30/ 14.00-19.00 tel 0372 429208 Castelverde (CR) Via Manzoni 12 - Loc. Castelnuovo del Zappa Tel. 0372 429208 - mail: studioassociatocastelnuovo@gmail.com

18

Sabato 18 Maggio 2013

CASALMAGGIORE

SCREENING CARDIO GRATUITO A GUSSOLA


Unottima possibilit di effettuare comodamente una visita approfondita di tipo cardiologico, con professionalit garantire dallospedale Oglio Po e in modo del tutto gratuito. Sar possibile domani mattina, a partire dalle ore 8,30 sino alle 13,30, a chiunque si presenter presso il Centro Polifunzionale Giovanni Paolo II, la sala posta tra via Mazzini e il Parco Comunale di piazza Comaschi. Il service cardio offerto gratuitamente dal Rotary Club Casalmaggiore Oglio Po in collaborazione con il Comune di Gussola e lAzienda Ospedaliera di Cremona, e consiste nel prelievo di sangue per leffettuazione di un esame della glicemia e del colesterolo, nel controllo del peso e dellaltezza, nel controllo della pressione arteriosa e nel colloquio nale con valutazione cardiologica. Al termine della visita verr consegnata ai partecipanti una scheda personalizzata con i dati di rischio per la patologia cardiaca. Lo scopo delliniziativa di prevenire le malattie cardiovascolari dando consigli utili alle persone per la riduzione dei fattori di rischio.

Incendio in Municipio
Il fuoco fortunatamente si autoestinto ben prima della scoperta da parte dei dipendenti e dellarrivo dei pompieri
Fiamme nella notte nel Centro Servizi al Cittadino di Casalmaggiore. Danni per circa 30.000 euro
di Simone Arrighi
Alcune immagini dei danni e del sopralluogo dei tecnici e del sindaco Claudio Silla

casalmaggiore@ilpiccologiornale.it

PICABIO: TEATRO RAGAZZI CON PICASSO


Appuntamento luned mattina con la Stagione di Teatro Ragazzi 2012-2013 presso il Teatro Comunale di via Cairoli. TAM Teatromusica presenta alle ore 10 Picablo, unideazione di Michele Sambin scritta da Pierangela Allegro e interpretata da Flavia Bussolotto e Alessandro Martinello. Picablo fa parte di un progetto del Teatro Comunale e dellAssessorato alla Cultura al ne di sensibilizzare i pi giovani (dagli 11 ai 14 anni) allarte visiva e pittorica. Allo spettacolo, che segue la conoscenza del lavoro e delle opere di Pablo Picasso, seguiranno quattro giorni di laboratorio con alcune classi delle Scuole Secondarie di Primo grado della Diotti: un workshop di 8 incontri di 2 ore ciascuno condotto da due attori della compagnia Tam Teatromusica.

CORSO AVANZATO DI FOTOGRAFIA


Artestudioarte a Casalmaggiore ospita un corso avanzato di fotograa in sole due giornate, una vera e propria full immersion tra oggi e domani. Il corso tenuto da Antonella Pizzamiglio e Antonio Manta, ed ha un costo di iscrizione di 200. In entrambe le giornate il corso Dallo scatto alla stampa FineArt si sviluppa il mattino dalle 9,30 alle 13 e il pomeriggio dalle 15 alle 18. Il workshop mira allottenimento di un livello di conoscenza delle pi aggiornate tecnologie. Si apprenderanno nozioni sulla ripresa fotograca (gestione delle luci in sala posa, tecniche di ripresa, uso creativo di ombre e riessi), sul post-produzione (gestione del colore, apertura e lanalisi le raw, ussi di ottimizzazione dei le, maschere e controtipi , conversioni in bianco-nero) e sulla stampa FineArt (stampanti e monitor, creazione proli stampa, software di calibratura, tipologie di carte per la stampa).

Casalmaggiore, il Listone guarda gi alle amministrative


Si riunito ieri sera, pressa labitazione di una delle sue sostenitrici, casa Assandri, il Listone, per provare a giocare danticipo in vista delle prossime elezioni amministrative. Lanceremo il patto per Casalmaggiore e per il Casalasco spiega il consigliere comunale, candidato sindaco nel 2009 per il Listone, Carlo Gardani perch, cos come i partiti, ammesso che esistano ancora, non vanno da nessuna parte, allo stesso modo i comuni non possono reggere la crisi. Chiediamo dunque che i 20 comuni del Casalasco cerchino un programma con esigenze comuni, con un occhio di riguardo alla zona Oglio Po. Servono attacca Gardani programmi chiari, univoci, condivisi, poche proposte ma fattibili. Basta con la politica dellannuncio. La politica va condivisa e vissuta con i cittadini e decisa anche con loro, non nelle stanze di palazzo. E qui si propone la prima tematica, La ricetta? Meno tasse, rateizzazione del pagamento delle utenze, migliori infrastrutture. Ma alla base sta la possibilit di comprendere la capacit occupazionale delle imprese. Poi il sociale. Dobbiamo favorire le nuove imprese che investono sul territorio e i vecchi lavori di una volta. E dobbiamo pensare ai nostri poveri: potenziare La Rete, che nasce dopo un incontro dellamministrazione con il Listone, dove suggerivamo di aiutare i nostri poveri. Anche per questo occorre fermare lingresso di nuova popolazione, per salvaguardare chi gi vive sul territorio comunale. Il comune, inoltre, deve iniziare a fare impresa. Dobbiamo arrivare a vedere anche i rifiuti come una risorsa, il comune deve cio sviluppare le sue partecipate. In pi servono soluzioni per i bisogni primari: la manutenzione stradale e degli stabili. E possibile anche recuperare tante case sfitte, alcune inagibili, pensando di progettare

emmeno un anno di vita ed il Centro Servizi al Cittadino, inaugurato il 2 luglio del 2012, dovr gi essere rimesso a nuovo. Ieri, venerd 17 (e qualcuno non ha mancato di sottolinearlo), allingresso dei dipendenti comunali, i locali dellufficio posto al pianterreno del palazzo municipale di Casalmaggiore si sono presentati ricoperti da una coltre di fuliggine ed immersi in un denso fumo acre. Pietro Lipreri ed Enrico Rossi, rispettivamente geometra e ingenere comunali, intorno alle 7,35, hanno lanciato lallarme ai Vigili del Fuoco, arrivati da Viadana in una decina di minuti. I pompieri non si sono dovuti preoccupare di spegnere alcun rogo, perch lincendio si era gi autoestinto ed era limitato ad una zona precisa dellufficio, quella appunto della presa elettrica difettosa che ha infiammato la sedia di plastica della vicina scrivania. Il fuoco, oltre a incenerire la sedia (di cui rimasto solo uno scheletro), ha sciolto un pannello di vetro sovrastante. In tutti i locali del Csc si propagata la fuliggine, che ha coperto mobili, attrezzature tecnologiche ed anche documenti cartacei. Questi ultimi, parsi in un primo momento illeggibili, sono stati ripuliti e recuperati. Il problema legato ai file sensibili contenuti nei database dei computer: molti calcolatori dellufficio anagrafe sono collegati al server centrale del comune di Casalmaggiore e quindi uneventuale perdita di questi dati comporterebbe gravi problemi. Le verifiche dei Vigili del Fuoco, proseguite nel corso della giornata, hanno escluso il dolo, ed hanno fatto risalire l'inizio dell'incendio tra la mezzanotte e l'una. Il motivo per cui lallarme sia stato lanciato dai dipendenti comunali al loro ingresso negli uffici ad incendio or-

mai estinto, risiede nel fatto che il Centro Servizi al Cittadino, seppur moderno, sprovvisto di impianto antincendio. Per la pulizia dei locali e delle attrezzature intervenuta una ditta di bonifica, la Crea srl, che ha stimato l'ammontare del danno, che si aggira attorno ai 30.000 euro: l'operazione potrebbe richiedere anche una settimana. Nel frattempo per si

cerca di assicurare il servizio alla cittadinanza: i servizi di anagrafe e stato civile verranno garantiti presso lufficio tecnico, situato sempre sotto i portici del palazzo municipale, mentre protocollo e sportello polifunzionale verranno momentaneamente trasferiti presso lufficio protocollo che situato al secondo piano dello stesso palazzo municipale.

Carlo Gardani annuncia che non si ricandider e propone un patto per il Casalasco da estendere a 20 Comuni
attorno al comodato duso: il proprietario che non utilizza la sua casa, la lascia a chi ne ha davvero bisogno ed in grado di sistemarla, potendo cos viverci dentro. Vanno inoltre calmierari affitti e prezzi anche dagli stessi commercianti. Infine Cultura e Turismo. Va valorizzato allennesima potenza il bello che abbiamo. La cultura non va cancellata ma va ristretta: prima, se proprio, il potenziamento passi dalla biblioteca. Usiamo compagnie popolari per il teatro, spendendo un po meno. Gardani conferma, in chiusura, che non si candider come sindaco. Manderemo avanti un nuovo candidato, senza alcuna preclusione verso tutti i gruppi politici sul suolo comunale. Insisto - spiega Gardani, tornando su un suo cavallo di battaglia - sul fatto che sindaco, assessori e consiglieri, se possono permetterselo, debbano operare in modo gratuito.

VISIONS, MOSTRA A DONDOLANDOARTE


MARTIGNANA PO Inaugura oggi la mostra fotofraca Visions presso DondolandoArte Atelier. Linaugurazione avr luogo alle ore 18,30 presso la sede di via Cadeferro 11 a Martignana Po. Lesposizione consiste negli scatti di quattro artisti: Giulia Esi, Antonio Manta, Gianfranco Ferraro e Joe Oppedisano, e rimarr aperta sino al 29 giugno prossimo.

Carlo Sante Gardani

quella del lavoro. A nostro avviso occorre un censimento delle imprese, del commercio, dellindustria, dellartigianato, dellagricoltura per avere una istantanea sui bisogni delle imprese.

Casalmaggiore

Sabato 18 Maggio 2013

La chiesa dellospedale cade a pezzi S


di Giovanni Gardani i chiama Santa Maria del Popolo, un piccolo, e invero un po sconosciuto, gioiello di Casalmaggiore, ma per tutti la Chiesa del Vecchio Ospedale. Quando infatti la struttura ospedaliera si trovava ancora in via Cairoli, prima di essere accorpata agli ospedali di Viadana e Bozzolo, confluendo nellOglio Po di Vicomoscano (inizio anni 90), questa chiesetta, rimessa a nuovo esternamente, era la cappelletta del nosocomio. Come noto esiste un progetto dellAsl che intende recuperare lintera struttura, fatiscente, una ferita agli occhi per chi la scorge con i muri senza intonaco, lerba alta dietro il cancello e la sporcizia ovunque. A riproporre lesigenza di un intervento urgente, tuttavia, un fatto avvenuto allincirca una settimana fa: durante i lavori di preparazione per la recita del Rosario (nella chiesa non si celebrano mai Messe, ma a maggio stata scelta, a causa dellinagibilit della chiesa del Morotto, come sede per la preghiera mariana), un pezzo di intonaco, peraltro pregiato, si staccato dal soffitto scoprendo le travi che sorreggono il tetto. Nessuno si fatto male, per fortuna, anche perch
Alcune immagini delle pessime condizioni in cui versa la chiesa

Pochi giorni fa lultimo episodio: si staccato dal soffitto un pezzo di intonaco pregiato

SABBIONETA DIVENTA CITTA DEGLI ARTISTI

19

quella parte delledificio, in passato utilizzata come sagrestia, stata dichiarata inagibile dallAsl. Nella fattispecie si sono staccate le cosiddette arelle, piccole cannette di bamb che, in passato, si utilizzavano per realizzare una struttura di pregio: il bamb serviva a fare aggrappare lintonaco subito sotto le travi. Se non che queste cannette hanno pi di cento anni e stanno piano piano cedendo. Altro problema serio quello dellumidit, che si cerca di risolvere con un impianto elettrostatico, che tende cio a far

rimanere al suolo lacqua. Ma anche solo entrando dalla porta daccesso della chiesa lodore di umido si sente eccome. Peraltro il corridoio a sinistra della chiesa stessa, che conduce appunto alla sagrestia, pieno di intonaco a terra e non fa certo un bel vedere: va detto che in genere i sacerdoti sfruttano questo luogo per cambiarsi e indossare paramenti sacri, non potendo entrare in sagrestia. Proprio da questo corridoio, un paio di anni fa, qualche balordo si introdusse, facendo un buco nel muro, per

rubare un altoparlante in chiesa. Questo buco, al momento, solo chiuso da una trave e un pezzo di compensato. Insomma, lintervento di ristrutturazione non pu poi attendere cos tanto. Anche perch la chiesa di Santa Maria del Popolo solo una parta delle brutture che il Vecchio Ospedale, al suo interno, ancora nasconde. Attendiamo lAsl spiega don Alberto Franzini, parroco di Casalmaggiore perch la struttura non della Diocesi e dunque non abbiamo voce in capitolo.

Sotto le arcate della Galleria degli Antichi, in Piazza dArmi e in Piazza Ducale, si terr domenica 19 maggio la manifestazione Sabbioneta, citt degli artisti: decine di pittori, scultori, ceramisti, madonnari, decoratori, intagliatori e artisti di vario genere esporranno e proporranno al pubblico le loro opere. Gli artisti provengono da diverse regioni e le opere esposte variano dal Naif, al gurativo, dal fotograco al fantasioso. Nel pomeriggio, alle ore 17.45 nel Teatro allAntica, sar presentata la nuova edizione del libro Il duca di Sabbioneta; interverranno lautore Luca Sarzi Amad, lo storico e critico letterario Franco Canova, lattore Alan Beccari che legger brani del libro. Lopera di Sarzi Amad ricostruisce le gesta del condottiero fondatore di Sabbioneta che salvaguard il mondo cattolico dall'aggressione inglese e francese al tempo della battaglia di Lepanto e costituisce un'appassionante chiave per comprendere fenomeni sociali e politici ancora attuali: eurocentrismo, conitto tra Cristianesimo e Islm, masse arabe in rivolta, rivendicazioni autonomiste e altri ancora. Imponente, nella nuova edizione, la ricerca iconograca appositamente eseguita: oltre 350 illustrazioni, quasi tutte dell'epoca, rafguranti luoghi, personaggi e circostanze toccati dalla vicenda. Il volume gi in vendita presso il bookshop dellUfcio del Turismo e presso le migliori librerie. Entrambe le manifestazioni sono organizzate dalla Associazione Pro Loco in collaborazione con lAmministrazione Comunale e sono ad ingresso libero.

CONCERTO NELLA CHIESA DI SANTA CHIARA


La Fondazione Conte Carlo Busi onlus di Casalmaggiore, in collaborazione con l'associazione Giuseppe Serassi, organizza il concerto in Santa Chiara Musica intorno al Fiume, con l'esibizione della soprano Erica Rompianesi e con l'organista Riccardo Castagnetti: il duo eseguir musiche di Vivaldi e altri grandi compositori. L'appuntamento, inserito nell'undicesima edizione della rassegna concertistica, per domani alle ore 17 presso la chiesa di Santa Chiara, in piazza Marini a Casalmaggiore.

Ecco il vademecum per evitare il proliferare della zanzara tigre


La presenza di larve di zanzare tigre, massiccia nelle aree cittadine vicine a parchi o giardini, diminuita su suolo casalese dell80% negli ultimi quattro anni. Ma la soglia di attenzione verso linsetto, veicolo di malattie, non pu essere abbassata. Ecco perch, su sollecitazione dellAsl, il sindaco di Casalmaggiore Claudio Silla firmer unordinanza per invitare i cittadini a mettere in pratica alcune forme di prevenzione contro il proliferare delle larve di zanzare tigre, insetto che ha un raggio dazione di soli 200 metri. Otto le regole principali da seguire: evitare la formazione di raccolte dacqua piovana; pulire le grondaie; eliminare lacqua dai sottovasi; mantenere puliti i tombini; evitare prolungati depositi d'acqua negli orti; mettere un pesce rosso nelle fontane e nelle vasche dei giardini; non abbandonare copertoni (ambiente ideale per accogliere acqua piovana e quindi larve); evitare la permanenza di acqua stagnante nei tombini.

GUSSOLA, GARA DI PESCA ORGANIZZATA DALLAVIS


LAvis di Gussola organizza l8 Trofeo in memoria di Mario Maestri, una gara di pesca individuale che si terr domenica 26 maggio presso il laghetto Monte Bianco Rosalba. Liscrizione va effettuata entro e non oltre venerd 24 maggio presso Market Natura di Renato Zani (telefono 333/9487734), in via Donatori Avis Aido 1 a Gussola, e la quota di 10 euro. Premi gastronomici per i primi tre classicati di ogni categoria, a ne gara sar offerto a tutti un rinfresco.

Luned i funerali dell11enne di San Giovanni morto in autostrada


Vasto cordoglio in paese e in tutto il casalasco per la tragedia che ha colpito la famiglia Tangari. Nella serata di domenica il Suv che trasportava sei persone, al rientro dalla Puglia, ha sbattuto contro un camion sulla A14, ed il piccolo Raffaele Tangari, 11 anni, morto sul colpo. La sorella 14enne Lorena e la madre Rosalia Parisi sono state trasportate in ospedale con prognosi riservata (Ieri la mamma si risvegliata dal coma). Meno gravi le erite riportate dal padre, Paolo Tangari, dello zio Damiano Parisi (il conducente, residente a Vicomoscano) e del figlio 13enne di questi. Sembra che all'origine del sinistro ci sia lo scoppio di un pneumatico. Il dramma ha colpito particolarmente gli amici ed i compagni di scuola di Raffaele. I funerali si celebreranno luned 20 maggio alle ore 15,30. Non potranno esserci ovviamente la sorellina e la mamma, sempre gravi in ospedale, e nemmeno il padre, costretto al riposo dalla fratture riportate.

Lultimo saluto a Raffaele

Da sinistra Panena, Ferrari, Silla, Masseroni e Vignali

Il piccolo Raffaele Tangari

Cultura &Spettacoli
Questoggi i fans dei Nomadi si danno appunNotte Nomade tamento a Casalromano per la 25 Notte Come ogni anno i fans, giunti da ogni oggi con i fans Nomade. dove, si incontrano per onorare al meglio la a Casalromano memoria di Augusto e Dante, cantando e ballando con la formazione. Nel 2013 il gruppo ha raggiunto il traguardo dei 50 anni di attivit, classificandosi come uno dei gruppi musicali pi longevi del panorama musicale italiano e, a livello internazionale, secondo solo ai Rolling Stones.

Appuntamento stasera con lensemble Il Giardino Armonico per il Festival Monteverdi

Unaccademia napoletana allAuditorium Arvedi

Fino all11 giugno, presso la Galleria Interno 18, visitabile la mostra personale di Jan Muche, artista nato nel 1975 ad Herford (Germania) che vive e lavora a Berlino. Sono esposte una ventina di opere circa, di medio e grande formato, tutte appartenenti alla produzione pi recente dellautore. Allievo di Karl Horst Hodicke, col suo lavoro, Muche eredita magistralmente il percorso di ricerca della pittura tedesca, e in particolare di quella berlinese, attestandosi come uno dei suoi maggiori rappresentanti. Attinge allestetica dei film noir, al costruttivismo e al Bauhaus, per realizzare spazi immaginari caratterizzati da scorci prospettici audaci e al limite della distorsione. Tutto degno di rappresentazione e non esiste contrapposizione fra astrazione e figurazione. Le opere in mostra, concepite con un atteggiamento che Klaus Theweleit definisce garage-style, sono scatole temporali compresse, un repertorio di motivi che tralasciano il naturalismo e la narrazione per approdare, piuttosto, ad uno spirito costruttivista, dove pittura e realt appaiono raffigurazioni senza contenuto. Le planimetrie industriali, gli apparati tecnologici e le strutture in acciaio, si sviluppano attraverso la fusione e la giustapposizione di sfumature, campiture e moduli cromatici. Le composizioni sono espressione di una tendenza grafica e geometrica unita alluso diretto del colore. Muche, esploratore di immagini ed osservatore attento dei rifiuti visivi prodotti dalla contemporaneit e dai suoi media, porta la propria personale ricerca creativa ad un risultato estetico altro rispetto alla tradizione in cui, di fatto, opera.

Le opere di Jan Muche in Galleria Interno 18

di Federica Ermete

uesta sera alle ore 21, nel suggestivo Auditorium G. Arvedi del Museo del Violino, ha luogo un nuovo appuntamento nellambito del Festival Monteverdi: il concerto Unaccademia napoletana che vede protagonista lensemble Il Giardino Armonico. Gli intrattenimenti musicali di principi e cardinali (le cosiddette accademie), a Roma come nella rivale Napoli, comprendevano, oltre al repertorio strumentale, anche le cantate: un genere musicale che fior per la sua natura cameristica, la dimensione elitaria dei testi poetici (spesso anonimi e di origine arcadica). Dietro ninfe e pastori, si celavano personaggi in vista, che i compositori omaggiavano, in cerca di vitalizi e cariche a palazzo. Alla guida dello spumeggiante ensemble Il Giardino Armonico, Giovanni Antonini (flauto e maestro concertatore) ricostruisce unaccademia napoletana di inizio Settecento, in cui il soprano Roberta Invernizzi esegue tra le pi belle cantate di Francesco Durante, Domenico Sarri e Giovanni Battista Pergolesi. Nello specifico, il programma della serata prevede le seguenti esecuzioni: concerto in la minore per flauto, due violini, viole e basso continuo (ms. Napoli, 1725), Largo, Allegro, Laghetto, Spiritoso di Domenico Sarri; concerto in mi minore per due violini, viola e basso continuo,

Lensemble Il Giardino Armonico

Adagio, Ricercar del quarto tono, Largo, Presto di Francesco Durante; concerto per flauto, due violini, viole e basso continuo (ms. Napoli, 1725) Adagio, Allegro, Adagio, Allegro di Roberto Valentini. Di Giovanni Battista Pergolesi vengono, inoltre, eseguite le cantate da camera per soprano, archi e basso continuo Luce degli occhi mei, Chi non ode e chi non vede e Nel chiuso centro (Orfeo). Il Giardino Armonico stato fondato nel 1985 da Giovanni Antonini (flauto), Paolo Beschi (violon-

cello) e Lorenzo Ghielmi (clavicembalo), e dopo poco sono entrati a farne parte anche il liutista Luca Pianca e il violinista Enrico Onofri. Il repertorio dellensemble, che riunisce musicisti provenienti da tutta Europa, si focalizza principalmente sui secoli XVII e XVIII. Lensemble, che viene regolarmente invitato a festival di tutto il mondo e che si esibisce nelle pi importanti sale da concerto, riscuote sempre ampi consensi ed ha ottenuto importanti premi e riconoscimenti.

Ledizione 2013 del Festival Monteverdi accosta nomi pi o meno conosciuti: dal ritorno di ensemble ormai di casa a Cremona, allapprodo di formazioni che la rassegna ospita per la prima volta. Questultimo il caso del concerto che ha luogo domani alle ore 11, presso Palazzo Pallavicino Ariguzzi. Protagonista il Trio Mediaeval (nella foto), composto da

La polifonia sacra con il Trio Mediaeval


tre affascinanti musiciste scandinave, di recente formazione, ma ormai acclamato dalla critica e dal pubblico europeo. Anna Maria Friman, Linn Andrea Fuglseth e Torunn strem Ossum, propongono un salto indietro nel tempo e alla periferia dEuropa, in territori finora inesplorati. Con il concerto Words of the angel Folk songs e polifonia sacra del XIII e XIV

secolo, il trio ci fa riscoprire il repertorio polifonico sacro e le folksongs norvegesi, ricreando un sound antico e misterioso. Il concerto viene eseguito nella doppia sede della Cappella e del Cortile di Palazzo Pallavicino Ariguzzi: perch il suono crea uno spazio, trasformando lo spazio stesso, dando nuova vita alle volte e arcate che quel sogno accoglie.

Nellambito delle Giornate nazionali dei Castelli, oggi e domani vengono proposte visite guidate ai castelli di Pandino e Torre de Picenardi. A Pandino si va alla scoperta dei profumi medievali con un percorso speciale del suo castello; mentre domani le figuranti del gruppo Dame viscontee allieteranno le visite con le loro danze e i loro bellissimi costumi. (Informazioni: 0373-973350 - 339-4523204 turismopandino@libero.it). A Torre de Picenardi, invece, sono in programma visite guidate al Castello di San Lorenzo; saranno accessibili gli ambienti al primo piano del castello, sinora mai aperti al pubblico e recentemente recuperati. (Info: 349-5620875 - info@ prolocotorredepicenardi.it - 0375-94102 037594288 - info@comune.torredepicenardi.cr.it).

Arte Musica suona Visite ai castelli di Pandino e Torre in S. Maria Maddalena

Proseguono i concerti della rassegna Festival Claudio Monteverdi. Questa sera alle ore 21, nella Chiesa di S. Maria Maddalena, si esibisce lensemble Arte Musica, diretto dallorganista Fran-cesco Cera. Apprezzato dalla stampa specializzata per le incisioni discografiche del repertorio monteverdiano e gesualdiano, lensemble vocale Arte Musica, affronta i Responsoria per la Settimana Santa di Carlo Gesualdo da Venosa, pubblicati nel 1611. I brani vengono presentati in una inedita veste esecutiva, ideata dal loro direttore Francesco Cera. Estrapolati dal contesto liturgico originario, i brani vengono inseriti nel racconto della Passione di Cristo secondo San Matteo in canto gregoriano, diventando veri e propri quadri sonori.

AFTERHOUR

Il week end in musica allinsegna del rock inedito al Mr Time di Cremona, che ospiter le migliori band del territorio dando spazio alle sonorit locali con la sfida Best Sound. La competizione avr inizio alle 22 e sar il pubblico presente a decretare la migliore formazione cremonese. Spazio invece allimprovvisazione al Babalula di Crema, dove sabato sera si esibiranno gli Standard Socks di Simone Massaron. Il trio propone musica libera e improvvisazioni basate sullInterplay. I temi vengono trattati pi sotto forma di ricordo (o meglio di remainder) che per la loro struttura, cos come pu capitare di canticchiare o fischiare una melodia. Ancora musica anche domenica, con il batterista dei Julies Haircut Gian-

Un sabato di sfide a colpi di rock

Sinaugura la mostra di art brut di Nemo presso la libreria Pon

carlo Frigieri si esibir al circolo Arci di Cremona a partire dalle 19, portando live i migliori brani della sua carriera cantautorale. Il week end riserva appuntamenti anche per gli amanti dellarte: da sabato e fino al 18 di giugno verranno esposte presso la libreria Ponchielli di Cremona le opere del giovanre artista Nemo: Nemo il nome del mio cane, co-

me il capitano di Jules Verne, come il romanzo di Ron Goulart, come il progetto di astrofisica europeo, come un palazzo moderno ad Amsterdam ma, soprattutto, come nessuno. In particolare essere nessuno tra molti qualcuno mi fa sentire a mio agio: cerco quantomeno di esser qualcuno per me stesso e per chi amo, e lo faccio con i colori, che stendo sui supporti che madre natura citt mi d modo di trovare. Ecco che pezzi di mobilio, di ante, di cassette per la frutta si trasformano in opere di un arte che ho fatto mia rubando con gli occhi dai maestri del colore passati, come Mod, Basquiat, Picasso, Ensor, ma anche geni sconosciuti ed incompresi del nostro tempo. Martina Pugno

Lettere & Opinioni


Per dire la vostra, scrivete a: lettere@ilpiccologiornale.it cremasco@cuticomunicazione.it

Sabato 18 Maggio 2013

21

"

trasporto

Treni veloci per Milano: ora se ne pu parlare


Gentile direttore, durante la riunione del tavolo sui pendolari, stata avanzata la proposta della velocizzazione della linea Milano-Cremona-Mantova. Preciso, per, che stata chiesta solo la prima fattibilit tecnica della velocizzazione della linea. Ora indispensabile un confronto con tutti i pendolari e un coordinamento con gli altri territori. Ricordo che il lavoro costituito in Comune, con lobiettivo dichiarato di essere operativo e concreto, ha lo scopo di individuare e rappresentare nelle opportune sedi, in particolare la Regione che ha la competenza del trasporto su ferro, istanze e proposte operative. Dopo due riunioni, il tavolo ha deciso allunanimit di chiedere nella prossima riunione convocata in Regione, la prima verifica tecnica di una velocizzazione della linea, con un treno pi veloce al mattino e uno al pomeriggio. Ci tengo inoltre a precisare, visto che in questi giorni sono stata raggiunta da diversi pendolari cremonesi che scendono a Lodi, che siamo solo di fronte alla richiesta di fattibilit. Possiamo auspicare in un treno pi veloce per Milano? S. Possiamo metterci intorno ad un tavolo e verificare le tracce orarie e ipotizzare alcune soluzioni che possono tutelare e dare alternative a tutti? Ora i passaggi successivi sono un confronto con tutti i pendolari interessati, capire per esempio quale fermate si possono togliere e quale sarebbe il guadagno temporale e quali soluzioni alternative si possono proporre. E poi necessario capire cosa ne pensano gli altri territori: Pizzighettone, Codogno, Lodi e Mantova. Con Lodi necessario comunque aprire un dialogo, perch giusto verificare lo stato della linea suburbana S1 (introdotta dal 2009, oggi con un treno ogni 30 minuti verso Milano) o la sua estensione fino a Codogno, visto che molti lodigiani preferiscono prendere i nostri diretti e non salire sul suburbano. E necessario, infatti, rivedere le sue fermate in modo da risolvere il problema del sovraffollamento che ogni giorno si verifica dopo Codogno e Lodi. Concludo dicendo che in questa fase auspico che il dialogo e la voglia di un confronto prevalga sulle polemiche o ad una guerra tra poveri di cui noi pendolari non abbiamo bisogno. Pendolari verso Lodi o Milano senza distinzione. Alessia Manfredini Consigliere comunale e pendolare sulla linea Milano-Cremona-Mantova ***

Nessuna sospensione della patente per il ciclista ubriaco


Buongiorno avvocato, vorrei sapere se la sanzione della sospensione della patente di guida si applica anche alla persona ubriaca in bicicletta. Nicola *** Per la persona ubriaca che si mette ala guida di una bicicletta, non scatta la sospensione della patente prevista, invece, obbligatoriamente dal Codice della Strada per chi superi un determinato tasso alcolemico. E quanto emerge dalle recenti pronunce della Corte di Cassazione (sentenza n. 19143 del 6.05.2013 e sentenza n. 10684/2012). In particolare, secondo lorientamento della Cassazione, la sanzione accessoria della sospensione della patente di guida non pu mai applicarsi nel caso in cui la violazione si realizzi ponendosi alla guida di un mezzo per il quale non prescritta alcuna abilitazione alla guida. In altre parole,

A cura di Emilia Rosemarie Codignola*


la sospensione della patente pu essere disposta solo quando ci sia posti alla guida di un veicolo che richiede la patente. Attenzione, ci non significa che girare in bicicletta ubriachi non comporti alcuna conseguenza. Al contrario, il ciclista che ha alzato il gomito sar sanzionato per il reato di guida sotto linfluenza dellalcool, come prevede il Codice della Strada allart. 186 che punisce chiunque guida in stato di ebbrezza. Concludendo, per chi viola il Codice della Strada in bicicletta sono previste solo multe, ma nessuna sospensione della patente. Come noto, stato cancellato il

il Comitato scientifico Equivita, la celebrazione del centenario della nascita di Hans Ruesch, nostro primo ed insostituibile maestro e decennale presidente onorario, ha un valore prezioso, dal momento che tutta la nostra attivit si ispirata ai suoi insegnamenti e dal momento che oggi stiamo per vedersi avverare la fine della sperimentazione animale. Comitato scientifico Equivita ***
sistema che prevedeva, anche per i ciclisti, la detrazione dei punti sulla patente. Va ricordato, infine, che necessario il doppio controllo prima di poter provare la guida in stato di ebbrezza. E quanto stabilito dalla Corte di Cassazione (sentenza n. 18375/2013), secondo cui non basta una sola misurazione con letilometro e un accertamento sintomatico della guida in stato di ebbrezza per ottenere una condanna penale. Lassenza del doppio controllo non pu essere superata neanche con una dettagliata relazione dellagente che evidenzi tutti i sintomi del conducente. *Avvocato Stabilito del Foro di Milano emiliacodignola@libero.it

"

replica

I politici del territorio sono stati eletti solo per migliorarlo


Egregio direttore, non pretendo di convincere Agostino Alloni e Gianluca Giossi (Pd). Replicano piccati a un mio comunicato stampa che li mette di fronte alle loro responsabilit. Ho pubblicamente denunciato il fatto che mentre Crema e il Cremasco si impoveriscono in termini di servizi (rischio di accorpamento a quella di Cremona del-lAzienda Ospedaliera di Crema, possibilit che ci accada anche per Tribunale e Procura della Repubblica di Crema, perdita, gi intervenuta, del presidio fisico della Stazione Fs cittadina, in condizioni di evidente abbandono, come la tratta Cremona-Crema-TreviglioMilano). Quale argomento viene sfoderato, in particolare da Alloni? Il Pdl! Ebbene, il Pdl cremonese ha eletto un consigliere regionale: Carlo Malvezzi. Notoriamente non esprime, da tempo, parlamentari locali, per una sua evidente debolezza nel rapportarsi alla dirigenza nazionale. Il Pd esprime gli on. Pizzetti e Fontana e il consigliere regionale Alloni. Sel lon. Bordo. La Lega, lon. Comaroli. Il M5S lon. Toninelli. La Lega esprime il presidente lombardo, il Pd il presidente del Consiglio dei Ministri. Giudichi chi legge se costoro sono ancora e sempre in condizione di cavalcare la protesta: ora devono dare risposte. Li hanno votati perch tutelino il territorio, non per cambiare in meglio il loro tenore di vita! Quando ho redatto il comunicato che non piaciuto - anzi li ha infastiditi, loro vorrebbero lassenza di opposizione non sapevo della riunione convocata (per altre ragioni, tuttavia, mi si dice, ovvero per unazione congiunta per richiedere labolizione del Patto di Stabilit dei Comuni), dal sindaco di Crema. Sarebbe utile conoscere, in ogni caso, le strategie eventuali elaborate in quella sede per Tribunale e Procura di Crema; io venerd scorso ho incontrato il sen. Caliendo del Pdl, per il mantenimento dellautonomia dellAzienda Ospedaliera di Crema, per il rilancio di Stazione FS cittadina e della tratta Crema-Treviglio-Milano. Visto che prendono voti, li usino non per gestire politicamente il declino di un territorio, ma per rimetterlo in moto! Infine, sui ragazzi della Giunta di Crema, mi sono chiesto se siano adeguati ad affrontare una fase cos cruciale per la citt di Crema e il territorio cremasco: ho esplicitato un pensiero che abita anche dalle parti della maggioranza di centrosinistra che sorregge la Giunta che la Bonaldi ha ritenuto di comporre nei termini in cui la conosciamo. Chi doveva e poteva cominciare a dirlo, se non un consigliere cui i cittadini hanno affidato il compito di esercitare il controllo democratico tipico dellopposizione? Antonio Agazzi Capo Gruppo di Servire il cittadino in Comune a Crema

associazioni del commercio e un equilibrio nelluso di questo importane spazio del centro cittadino. Caterina Ruggeri Consigliere comunale del Pd ***

"

amarezza

Italiani peggiori della peggior classe politica che li rappresenta


Egregio direttore, spesso la cronaca ci ragguaglia, su fatti criminosi al Nord, dovuti alla collusione tra classe politica, funzionari pubblici e ndrangheta (vedi Regione Lombardia). Gli incontri su queste materie, come quello organizzato e voluto dalla Cna e realizzato con la collaborazione dellassociazione antimafia Libera, sono certamente utili e divulgativi; ma cosa dobbiamo dire dei nostri rappresentanti del governo, vedi Maroni, allora ministro dellInterno, che quando Saviano su Raitre, disse che lndrangheta era molto presente al Nord, Maroni si straccio le vesti e pretese dimperio la replica alla Rai, che essendo servile e succube dei partiti, gli diede spazio e alla trasmissione di Fazio dichiar senza minimamente arrossire che al Nord lndrangheta non esisteva e che era una fantasia di Saviano (tradotto significava che Saviano stava dicendo delle cavolte). Ma i fatti hanno dimostrato che lndrangheta esisteva eccome ed era collusa con la classe politica, Quindi con una classe politica cos irresponsabile, non andremo da nessuna parte. Cosa pretendiamo da costoro se non le solite promesse fasulle? Ma siccome li abbiamo eletti noi, sebbene con un sistema fasullo (il famigerato porcellum), noi Italiani stiamo dimostrando al mondo intero che siamo peggio della peggiore classe politica che ci rappresenta . Elia Sciacca Cremona ***

rola data alle circa ottocento persone che la scorsa primavera hanno firmato la petizione promossa da alcune signore residenti nella zona. Ricordo che allora, incontrandole per un t, chiesi da dove fosse scaturita questa lodevole iniziativa ed una di loro mi confid che era nata parlando di rispetto dellambiente con la sua nipotina. Mi piace pensare che come nella canzone di Guccini Il vecchio ed il bambino, mentre dallalto del suo balcone ricordava di come fosse verde viale Po, si sentisse rispondere mi piaccion le storie, raccontane altre, cos cap che era giunto il momento di passare dalle parole ai fatti. Siccome lunione fa la forza, ne parl con le amiche che con lei condividevano lamore per la natura cos passarono allazione raccogliendo in poco tempo moltissime adesioni. Per questo le ringrazio ed in particolare ringrazio Ileana che in pi occasioni ci ha messo la faccia accettando interviste anche negli orari pi impensati. Rosa Maria Marchesi Cremona ***

sparmio, ma 37.000.000 di euro si sarebbero risparmiati (altro che per ne mancano 8...). Voglio invece ringraziare lassesore Zanibelli per limpiego dei bus ecologici a metano (meglio tardi che mai). Cambiare si pu, basta solamente volerlo. Se il sindaco avesse bisogno, io gratuitamente mi render disponibile per il bene dei cittadini cremonesi. Alex Conti Cremona ***

"

comitato equivita

Celebriamo Hans Ruesch pioniere dellantivivisezione


Gentile direttore, lo scorso 17 maggio, nella Biblioteca Sormani di Milano, stata celebrata dalla Fondazione Hans Ruesch per una medicina senza vivisezione, la ricorrenza del 1 centenario della nascita di Hans Ruesch, scrittore di fama internazionale, ma soprattutto precursore, con il saggio Imperatrice nuda, di un nuovo pensiero scientifico, alla cui diffusione ha dedicato gli ultimi 40 anni di vita. Hans Ruesch con Imperatrice nuda e numerosi altri libri che hanno fatto seguito, ha denunciato lerrore scientifico insito nel modello animale per la ricerca biomedica, lanciando laccusa di incompetenza, vanit, insensibilit, sadismo, stupidit alla pratica della vivisezione, sollevando violente polemiche per i segreti che svelava e gli interessi che colpiva. Oggi questi interessi hanno il destino segnato, grazie alle numerose e prestigiose istituzioni scientifiche che hanno visto la necessit di un un cambiamento verso un nuovo paradigma scientifico, quello che rinnega la validit dei test su animali. Per noi del Fondo imperatrice nuda contro la sperimentazione animale, il cui organo operativo

"

auspicio

"

trasporto e ambiente

Happening, speriamo si svolga in una zona periferica della citt


Gentile direttore, da anni assistiamo alla sistematica invasione pacifica dellHappening (Comunione e Liberazione, Compagnia delle Opere, Pdl, Sistema della Sanit Lombarda, ecc., ecc.) nel cuore cittadino, in Piazza Stradivari, e non si tratta di una sorta di passaggio mordi e fuggi, ma di un week end lungo e di notevole impatto. La richiesta per il 2013 va da sabato 29 giugno a marted 2 luglio. Non sappiamo se anche questanno la posa dei materiali per lallestimento limiter l attivit del mercato ambulante, ma di certo, come del resto denunciato dagli stessi operatori, creer un forte disagio e intralcio alle attivit commerciali, di ristorazione e di intrattenimento. Una invasione, certo pacifica, ma rumorosa per tutto il giorno e contornata da fritto misto, pizze al taglio, giochi e musica a tutto volume. Tralasciamo i dibattiti sulla sanit lombarda, perch sappiamo che la direttrice generale dellAzienda Ospedaliera ha oggi qualche altro problema da risolvere, ma ci sar altro con il quale esaltare la vittoria di C.L. in Regione Lombardia? Sappiamo che in questi giorni la pratica andr in Giunta e quello che chiediamo al sindaco mantenere limpegno, annunciato nella passata edizione, di spostare levento in altro spazio cittadino. Ce ne sono tanti in citt e in periferia, che accoglierebbero molto volentieri questa iniziativa. Nello stesso tempo, detta decisone rappresenterebbe una risposta concreta alla richiesta di ascolto delle

Complimenti a Zanibelli per limpiego di bus ecologici


Gentile direttore, in merito alle affermazioni del vice sindaco Nolli, vorrei porre una riflessione che il Comune di Cremona ogni anno ha sprecato 3.700.000 euro utilizzando il gasolio invece che il metano per il Tpl (Trasporto pubblico locale) nel Cremonese, dati ottenuti grazie allassesore Zanibelli, che ha specificato che ogni anno si percorrono 10.000.000 di km per servire le linee urbane ed extraurbane dei bus dellAzienda di trasporto Cremonese. Sono 10 anni che ho ampiamente documentato questo ri-

Viale Po tornato alberato grazie a signore determinate


Egregio direttore, vero, viale Po ha i suoi alberi, gli spazi vuoti lasciati dai numerosi pioppi abbattuti, sono stati finalmente riempiti con le nuove essenze. Qualcuno sicuramente si lamenter perch ogni albero toglie spazio alle auto, ma se ne far una ragione, parcheggiando pi in l per fare poi due passi in un ambiente finalmente verde e rigoglioso. Dopo le tante critiche e le tante pressioni fatte allassessore Zanibelli, oggi il giorno di dare a Cesare quel che di Cesare e riconoscere che lamministrazione comunale ha mantenuto la pa-

"

riconoscimento

Egregio direttore, essendosi costituito da poco un osservatorio sul trasporto urbano ed a seguito di un colloquio recente concessomi dallassessore Schiavini, ho lonere di rappresentare anche pubblicamente, da consigliere comunale, le esigenze pressanti di una larghissima fascia di cittadini: quelli che abitano le popolose periferie della nostra citt. Lintroduzione del servizio miobus e la conseguente eliminazione di corse sistematiche ad orari e percorsi prestabiliti ha, di fatto, procurato un isolamento di molte persone, soprattutto anziane o senza patente, dal centro citt dove sono concentrati tutti i servizi: Comune, mercato, negozi, museo e biblioteca, teatro,

Serve un trasporto che aiuti chi abita in periferia


ospedale maggiore e Kennedy, strutture sanitarie private, tribunale, vigili, commissariato, carabinieri, ecc. Quindi lesigenza di frequentare il centro sarebbe forte, ma per quellampia fascia di cittadinanza non rimasta che lopzione di elemosinare un passaggio o rinunciare a vivere la propria citt. Infatti, il servizio a chiamata, mi dicono, comporta lunghe e spesso inutili attese telefoniche per prenotare una corsa, oggi per domani, ad orari prestabiliti di andata e di ritorno. Lo stato di fatto la rinuncia a tutte le occasioni o gli appuntamenti non strettamente necessari, salvo luso del mezzo privato per chi ne dispone o, ancora, laccompagnamento da parte di qualche familiare o amico disponibile, con doppia corsa di andata e di ritorno, per tutti gli altri. [...] Un cittadino di Ombriano meglio servito per dirigersi a Milano che non nel centro della sua citt; molto pi facile arrivare in Crema da Capralba che non da Ombriano. E neanche il percorso ciclabile rappresenta una facile e sicura alternativa. Quindi raccomando al gruppo di esperti che costituiscono il neo costituito osservatorio di non limitarsi ad aggiustamenti di regolamenti o di riorganizzazioni del softwear gestionale, ma introdurre senzaltro almeno un tipo di trasporto promiscuo fra quello a chiamata e quello ad orario fisso. Tino Arpini Solo cose buone per Crema

FOCUS

22

Sabato 18 Maggio 2013

Agricoltura
Antonio Piva, presidente della Libera: Ci sono tutte le condizioni oggettive per chiedere lo stato di calamit

Limportanza delle reti di impresa, successo per il convegno a Bologna

La scorsa settimana si tenuto a Bentivoglio (Bologna) il convegno nazionale Fare reti: nuove strategie dimpresa. Roberto Poggioni, presidente di Federimpresa, la Federazione che raggruppa le imprese agricole a conduzione familiare aderenti a Confagricoltura, nel corso dellincontro ha evidenziato che le imprese agricole, ancor pi quelle a conduzione familiare, hanno bisogno di rinnovarsi, di trovare nuove modalit operative e sbocchi produttivi. Possono inserirsi in nuove relazioni di gruppo, superando le difficolt individuali. Il modello della rete perfettamente congeniale anche alle pmi. E emerso altres, che le reti, che si caratterizzano per non avere limiti spaziali e confini operativi potendo essere anche intersettoriali, rappresentano unopportunit strategica per sostenere e sviluppare processi di collaborazione fra aziende, agricole e non, e conseguire obiettivi di sviluppo che non sarebbero raggiungibili operando da soli. Nel convegno stato anche illustrato il nuovo programma avviato da Confagricoltura per assistere le aziende associate nel fare reti. Si parte subito con la formazione di personale specializzato dellorganizzazione, che coadiuver il territorio nella concretizzazione dei progetti inter-aziendali, nella sottoscrizione dei contratti tra le varie realt aderenti e negli aspetti operativi. Lorganizzazione agricola prevede che vengano avviati otto nuovi progetti di rete prima dellestate. Infatti, in agricoltura c gi un modello di aggregazione delle imprese, attraverso le organizzazioni di produttori e le cooperative a cui le aziende delegano la gestione del prodotto. Ma il modello della rete molto pi agile e flessibile.

A cura di Libera Agricoltori

Maltempo: molte coltivazioni a rischio

UNA SCELTA CHE PREMIA IL LAVORO DEL CONSORZIO

Il Salva cremasco a Expo 2015

urante lultimo Consiglio della Libera, si discusso ampiamente e fatta unapprofondita analisi sulla situazione drammatica che riguarda tutte le colture tipiche della nostra provincia. Antonio Piva, presidente della Libera Associazione Agricoltori Cremonesi e vice presidente di Confagricoltura, ha annunciato che Ci sono tutte le condizioni oggettive per richiedere lo stato di calamit, e noi siamo fermamente intenzionati a portare avanti questa istanza con le amministrazioni pubbliche. Siamo giunti ormai a met maggio, e praticamente tutte le semine di mais sono ancora da effettuare. Si teme fortemente per i raccolti che, si presentano problematici e con forti riduzioni delle rese, se non addirittura nulle, e le conseguenti ripercussioni sulla redditivit aziendale. I consiglieri della Libera, a prescindere dalle colture praticate, hanno dato il pi ampio mandato al presidente Piva di farsi portavoce del grave disagio nellattuale periodo per le mancate semine del mais, che si potrebbero tramutare in una perdita economica secca dellannata agraria 2013 per i cerealicoltori. Ma con gravi conseguenze anche

per la zootecnia, che gi sta vedendo lievitare i costi delle materie prime per lalimentazione del bestiame, come ad esempio nel caso del fieno. Ma vediamo come si presenta la situazione in provincia per le colture pi praticate. Per il mais le semine effettuate sono nellordine del 15-20 per cento della superficie totale attesa, i trapianti del pomodoro non sono ancora iniziati, i nuovi impianti di medica e foraggere pi in generale sono stati bloccati; per le bietole, nellarea che fa riferimento allimpianto di San Quirico (MN) , su 18mila ettari prenotati le semine sono state fatte solo su 8.300 ettari. Gli erbai presentano numerosi allettamenti, cos come i cereali a paglia seminati in autunno. Inoltre i medicai e gli impianti forag-

geri pluriennali, particolarmente presenti nel Cremasco, sono in sofferenza a causa delleccesso idrico e del ristagno di acqua nei suoli. Dunque il quadro del tutto preoccupante, anche perch il meteo pare non si voglia ancora adeguare allo standard stagionale. Dallinizio dellanno le precipitazioni sono state oltre tre volte la norma, e con una concentrazione tale da saturare i terreni. A tuttora per il solo mais, la coltura principe della nostra zona, posto che si riesca a seminare in questi giorni domani possiamo stimare le perdite in resa dal 20% al 30%, ammettendo che il resto della stagione prosegua nel migliore dei modi. Ma sappiamo gi che occorrer aspettare ancora, perch nella maggior parte dei terreni non si riesce ad en-

trare. Anche in questi giorni sul Cremonese vi sono state ancora precipitazioni molto abbondanti. Maltempo a parte, vi sono altri rischi e preoccupazioni, come quello dellesposizione agli attacchi parassitari. Infatti, posticipando la stagione delle semine vi il serio e fondato rischio che al momento della germinazione vi sia la concomitanza della schiusura delle larve dei principali parassiti del mais, quali diabrotica e nottue. Inoltre vi potrebbe essere il rischio di esposizione ai danni da piralide per le giovani piantine. E questo sarebbe un ulteriore e pesante danno per le coltivazioni. Infine, a causa dei ritardati cicli produttivi, si prospetta un periodo alla fine dellestate inizio autunno di carenza di prodotto per lalimentazione del bestiame.

Dal 18 al 26 maggio porte aperte al Consorzio di Bonifica Navarolo


Franco Bozzi, patron dellassociazione Olimpia cultura e sport e membro del consorzio che tutela il formaggio salva cremasco ha annunciato che il prodotto tipico locale sbarcher ad Expo 2015. Anche se mancano ancora i documenti ufficiali, il formaggio di origine protetta sar tra quelli lombardi posti in evidenza in occasione della manifestazione. Tale scelta premier il lavoro di tutto il consorzio del salva guidato dal presidente Stefano Dragoni, per arrivare ai meriti del professor Vincenzo Cappelli che aiut a redigere il disciplinare per i produttori del formaggio. Si tratta di un riconoscimento che consentir al territorio di guadagnare visibilit nei confronti dei milioni di turisti attesi a Milano nel periodo di Expo 2015. La manifestazione avr come tema centrale proprio lalimentazione e come noto, sar un evento universale, che metter al centro precisi obiettivi: rafforzare la qualit e la sicurezza dellalimentazione, vale a dire la sicurezza di avere cibo a sufficienza per vivere e la certezza di consumare cibo sano e acqua potabile. Assicurare unalimentazione sana e di qualit a tutti gli esseri umani per eliminare la fame, la sete, la mortalit infantile e la malnutrizione che colpiscono oggi 850 milioni di persone. Porte aperte al Consorzio di bonifica Navarolo in occasione della Settimana nazionale della bonifica e dellirrigazione che si terr da sabato 18 a domenica 26 maggio, organizzata dallAssociazione nazionale delle bonifiche italiane. Il tema di questanno Risorse naturali: energia per il territorio. Il presidente Guglielmo Belletti, il vicepresidente Luigi Ardenghi, il direttore Giulio Daolio e il capo settore amministrativo Giampietro Lazzari hanno spiegato che liniziativa ha lobbiettivo di coinvolgere le persone per far loro conoscere le attivit della bonifica, che si articolano nei settori della salvaguardia idraulica e dellirrigazione. Sar possibile dunque effettuare visite guidate su prenotazione allimpianto idrovoro di San Matteo delle Chiaviche, sede del Centro di interpretazione e di documentazione dellEcomuseo di Viadana, Commessagtivi alla realizzazione delle opere e degli impianti idrovori consortili. Domenica 19 e domenica 26 le visite guidate potranno avvenire senza necessit di prenotazione. Il 19 anche prevista la manifestazione Per Corti e Cascine promossa dal Consorzio Agrituristico Mantovano. La visita allimpianto di San Matteo sar limitata ad alcune zone dellimpianto, per la presenza di cantieri di lavori riguardanti il rifacimento dellimpermeabilizzazione della terrazza di copertura dellimpianto e il montaggio di unidrovora, recentemente riparata. E non sar accessibile nemmeno la vecchia centrale termoelettrica a servizio dellimpianto, che stata danneggiata durante il terremoto del maggio 2012. E sar aperto anche limpianto idrovoro delle Roncole di Gazzuolo, in localit Bocca Alta, a non oltre cinque chilometri dallimpianto di San Matteo.

gio, Dosolo, Gazzuolo, previa prenotazione telefonica al numero 0375-42109. AllEcomuseo stata recentemente installata una nuova attrezzatura multimediale, che consente tra laltro di visionare filmati storici rela-

I MERCATI AGRICOLI - TABELLA AGGIORNATA A VENERDI 17 MAGGIO 2013 (Fonte: Coldiretti Cremona)
PRODOTTO
FRUMENTO tenero buono mercantile GRANOTURCO ibrido naz.14% um. SEMI di SOIA Nazionale ORZO naz. Peso spec. 55-60 peso spec. 66-68 CEREALI MINORI CRUSCA Alla rinfusa FIENO Maggengo Agostano PAGLIA press. (rotoballe)

UNITA DI MISURA
Tonn.

CREMONA (15 maggio)


234-238

MILANO (14 maggio)


n.q.

MANTOVA (16 maggio)


n.q.

BOLOGNA (16 maggio)


(fino) 256-259 buono m. n.q. 225-229 n.q. (p.spec. 62-64) n.q. (p.spec. 66-67) 250-248 Sorgo nazionale 255-259

PRODOTTO
VACCHE Frisone 1 qualit peso vivo VACCHE Frisone 2 qualit peso vivo VACCHE Frisone 3 qualit peso vivo MANZE SCOTTONE 24 mesi VITELLI BALIOTTI VITELLI BALIOTTI p.vivo (50-60 kg) pie blue belga

UNITA DI MISURA
kg. Kg. kg.

CREMONA (8 maggio)
p.v. 1,21-1,40 p.m 2,75-3,05 pv 0,95-1,10 pm 2,25-2,55 pv 0,66-0,82 pm 1,70-2,00 pm 2,65-3,15

MONTICHIARI (17 maggio)


1,38-1,57 1,00-1,20 0,80-0,95

(16 maggio)
da macello 1,22-1,32 1,06-1,16 0,91-1,01

MANTOVA

MODENA (13 maggio)

Tonn. Tonn. Tonn.

217-219 n.q. n.q. n.q.

230-231 n.q. n.q. n.q.

221-225 n.q. Fino a 65 n.q. Fino a 70 n.q.

kg.

1,47-1,57

1,44-1,61

Vitelloni femm. da macello pez. nere (kg. 450-500) p.v. 1,451,60 pm 2,80-3,10 (45-55 kg) 1,65-2,05 (pregiate 70 kg) 4,06-4,65

Tonn.

Triticale 252 Sorgo 261-264 193195 170185 loietto: 170185 85-95 186187 141-151 145-150 80-92 188-191 Mag. 1 t. n.q. Paglia di frum. casc. 45-50

kg. kg.

1,30-1,60

MONTICHIARI (1 q. 56/60 kg) 1,60-1,80 MONTICHIARI 3,85-4,10

(da 46 a 55 kg) 1,35-1,75 3,35-3,95

3,00-4,00

Tonn. Tonn.

176-177

PRODOTTO
BURRO pastorizzato

UNITA DI MISURA
kg.

CREMONA (15 maggio)


3,50 (dolce) 5,05-5,20

MILANO (13 maggio)


past. 3,20 centr. 3,90 5,05-5,20

MANTOVA (6 maggio)
2,90

Tonn.

Zangolato di creme X burrificaz. 2,60 --

MODENA (13 maggio)

PRODOTTO
SUINI Lattonzoli locali SUINI Lattonzoli locali SUINI Lattonzoli locali SUINI Lattonzoli locali SUINI da macello SUINI da macello SUINI da macello

UNITA DI MISURA
15 kg

CREMONA (15 maggio)


4,110

MILANO (13 maggio)


4,130

MANTOVA (16 maggio)


4,050

MODENA (13 maggio)


4,130

PROVOLONE VALPADANA fino a 3 mesi PROVOLONE VALPADANA oltre 3 mesi GRANA scelto stag. 9 mesi GRANA scelto stag. 12-15 mesi

kg.

n.q.

kg.

(piccante) 5,25-5,50 6,75-7,10

5,25-5,50

n.q.

25 kg 30 kg 40 kg 156 kg 176 kg

3,060 2,850 2,330 1,240 1,300 1,270

3,140 2,920 2,390 1,300 1,300 1,275

3,010 2,800 2,310 n.q. n.q.

3,080 2,870 2,350 (da 144 a 156 kg) 1,245 (da 156 a 176 kg) 1, 300 (da 11,49480 kg) 1,284

PARMIGIANO REGGIANO 12 mesi 8,60-9,50 PARMIGIANO REGGIANO fino a 24 m 10,35-11,00 PARMIG. REGG. 30 mesi e oltre 11,35-12,30

kg.

6,65-7,05

6,75-6,95

kg.

7,90-8,15

7,85-8,80

7,95-8,15

Oltre 176 kg

n.q.

N.B. Le quotazioni del bestiame bovino e del foraggio sul mercato di Cremona avvengono il 1 e il 3 mercoled del mese. Le quotazioni del mercato di Milano avvengono, per la Granaria, il marted (comparto dei cereali e derivati). Per la zootecnia da latte si porta come riferimento anche Montichiari, che quota il venerd. Il mercato di Mantova avviene il gioved. Modena il luned. Il mercato di Bologna, che con la Granaria di Milano fa da riferimento per i cereali, quota il gioved. Tutti gli aggiornamenti della tabella mercati, insieme ai collegamenti alle principali borse, sono sul sito: www.cremona.coldiretti.it.

lo
lettere@ilpiccologiornale.it

SPORT

Responsabile Fabio Varesi

A Les Mans il pi veloce Pedrosa

MOTOGP

E stato lo spagnolo Dani Pedrosa (vincitore a Jerez) il pi veloce nelle prove libere sul circuito di Les Mans. Nella prima ora ha preceduto Lorenzo e Rossi (nonostante unuscita di pista), mentre il leader del mondiale della MotoGp, Marc Marquez, ha

fatto segnare solo il settimo tempo. Nella seconda ora, Pedrosa si migliorato di 6 decimi e ha preceduto un ottimo Marquez, risalito alla seconda posizione. Appuntamento con la gara domani alle 14 (in diretta su Italia 1 e Italia 2.

La Cremo si affida al tandem del Gubbio


G
di Matteo Volpi igi Simoni e Stefano Giammarioli. Questi i cavalli scelti dal cavalier Arvedi per ritentare lennesima rincorsa alla serie B. Nelle prossime settimane, infatti, salvo clamorosi colpi di scena, la societ grigiorossa annuncer larrivo di Stefano Giammarioli nel ruolo di direttore sportivo, congedando cos Moreno Zocchi dopo una sola stagione e molto probabilmente anche mister Beppe Scienza. Troppo scarni i rendimenti dei giocatori portati dal primo, troppo altalenanti (e in ritardo) i risultati ottenuti sul campo dal secondo, subentrato in corsa ad Oscar Brevi. Il 48enne Giammarioli arriver con entusiasmo e senza dubbio anche con qualche nuova freccia in arriva da Gubbio: in primis si parla di Rodrigue Boisfer, possente centrocampista classe 81 (ex Genoa), marsigliese di origine, il cui contratto con il Gubbio scade proprio il prossimo 30 giugno, ma sulle sue tracce sembrerebbe esserci gi il Savona. Altro nome caldo quello del difensore Marco Briganti, classe 82, per il quale per servir valutare priAlbinoLeffe-Lecce 2-1 Carpi-Como 1-2 Cremonese-Trapani 3-4 Feralpi Sal-Cuneo 3-1 Lumezzane-San Marino 2-0 Pavia-Portogruaro 2-3 Reggiana-Treviso 0-1 SudTirol-Tritium 0-0 Ha riposato: Virtus Entella TRAPANI Lecce Carpi SudTirol Virtus Entella AlbinoLeffe (-6) Cremonese (-1) Lumezzane Feralpi Sal San Marino Pavia Como (-1) Portogruaro (-2) Cuneo Reggiana Tritium Treviso (-1) 64 61 51 50 50 47 46 43 43 43 40 38 37 37 29 20 20

Pi che lultima giornata di campionato, a tener banco il toto allenatori. Con lormai imminente partenza da Napoli di Mazzarri, potrebbe andare in scena un autentico valzer delle panchine. Si tratta per ora di ipotesi, ma prende sempre pi corpo la possibilit di un approdo di Mazzarri allInter, anche se Moratti ha pi volte confermato Stramaccioni. Nei giorni scorsi Allegri non ha nascosto i suoi mal di pancia e non improbabile il suo addio, con conseguente sbarco a Roma, sponda giallorossa. A Napoli non appare fantacalcio lingaggio di Mancini, appena scaricato dal Manchester City e avvistato nei giorni scorsi sotto il Vesuvio. E al Milan? Si parla di un ritorno di un grande ex calciatore: Rijkaard o forse Donadoni, molto amato

Punti pesanti solo in quattro sfide


SERIE A Il Milan cerca i preliminari di Champions, mentre lUdinese sogna lEuropa League
dai tifosi rossoneri. Vedremo se Galliani riuscir a convincere Berlusconi a confermare Allegri, ma limpresa appare sempre pi difficile. Tornando al calcio giocato, domani solo quattro gare hanno qualcosa da dire: campo principale Siena, dove il Milan cerca i tre punti decisivi per lapprodo ai preliminari di Champions. La Fiorentina, impegnata a Pescara, deve vincere e sperare in un inciampo dei rossoneri, che appare per alquanto improbabile. Fari puntati anche su S. Siro, dove lUdinese vuole battere una deludente Inter, per garantirsi la partecipazione allEuropa League. Ma la Lazio (in campo a Trieste con il Cagliari) spera ancora nel sorpasso. Fabio Varesi fabiovaresi16@libero.it

SERIE B

37 giornata: Catania-Pescara 1-0, Chievo-Torino 1-1, Fiorentina-Palermo 1-0, Genoa-Inter 0-0, Juventus-Cagliari 1-1, Lazio-Sampdoria 2-0, MilanRoma 0-0, Napoli-Siena 2-1, Parma-Bologna 0-2, Udinese-Atalanta 2-1. CLASSIFICA Juventus* 87; Napoli 78; Milan 69; Fiorentina 67; Udinese 63; Lazio 61; Roma 59; Catania 55; Inter 54; Parma 46; Chievo, Cagliari 44; Bologna 43; Atalanta (-2), Sampdoria (-1) 39; Torino (-1) 38; Genoa 37; Palermo** 32; Siena** (-6) 30; Pescara** 22. *Campione dItalia. **In serie B. 38 GIORNATA (19-5 h 20.45) Atalanta-Chievo (h 15), Bologna-Genoa (h 15), Cagliari-Lazio, InterUdinese, Palermo-Parma, Pescara-Fiorentina, Roma-Napoli, Sampdoria-Juventus (18-5 h 20.45), Siena-Milan, Torino-Catania.

41 GIORNATA Ascoli-Ternana 1-1, Bari-Cesena 2-1, Empoli-Cittadella 1-0, Juve Stabia-Verona 0-3, LivornoBrescia 3-0, Modena-Vicenza 0-1, Padova-Spezia 1-1, Pro Vercelli-Novara 1-2, Reggina-Grosseto 1-0, Varese-Crotone 1-1, Virtus Lanciano-Sassuolo 2-2. CLASSIFICA Sassuolo 82; Verona 81; Livorno 80; Empoli 72; Novara (-3) 63; Varese (-1) 60; Brescia 59; Modena (-2) 54; Bari (-7), Padova 53; Crotone (-2) 52; Ternana, Spezia (-1) 50; Juve Stabia, Cesena 49; Reggina (-2) 48; Virtus Lanciano, Cittadella 47; Vicenza, Ascoli (-1) 41; Pro Vercelli* 32; Grosseto* (-6) 25. *Retrocesse in Lega Pro 42 GIORNATA (18-5 h 16.30) Brescia-Varese, CesenaPro Vercelli (h 14.30), Cittadella-Ascoli, Crotone-Juve Stabia (19-5 h 12.30), Grosseto-Bari (h 14.30), Novara-Lanciano, Sassuolo-Livorno, Spezia-Modena (h 14.30), Ter-nana-Padova (h 14.30), Verona-Empoli, Vicenza-Reggina.

Tanti verdetti decisi solo negli ultimi 90

LEGA PRO Il direttore sportivo Stefano Giammarioli con ogni probabilit raggiunger il confermato Gigi Simoni
no ha dato un esempio forte di professionalit, che raramente si era visto negli anni scorsi allombra del Torrazzo. Classe 75 (primo handicap sul quale ragionare in tema di riconferma, vista la scadenza del contratto al 30 giugno), lex centrocampista di Perugia, Juventus, Catania e Brescia ha dimostrato di tenere alla causa grigiorossa, riprendendosi allalba dei 38 anni dopo il brutto infortunio al ginocchio che lo ha costretto ad un assenza dai campi di tre mesi. Se dovessimo dare un premio, nonostante la stagione deludente, senza ombra i dubbio lo daremmo a lui. Nota positiva stato anche larrivo di Pietro Visconti, terzino sinistro classe 89 di Fiorenzuola dArda, che ha ben presto scalzato da quel ruolo il flop Armenise (in partenza). Per lui lecito parlare di riconferma. Altro elemento su cui puntare, che non deve essere dimenticato come invece ha fatto mister Scienza, Lorenzo Degeri, tra i pochi ad avere il contratto sino al 30 giugno 2014, per il quale potrebbe finalmente essere lanno della verit. In avanti, infine, molto ruoter attorno a Massimo Carlini, senza dubbio lelemento di spicco che potrebbe essere difficile trattenere.

Classifica I verdetti

34 Giornata

Trapani in serie B Playoff (26-5 e 2-6) Virtus Entella-Lecce Sudtirol-Carpi Playout (26-5 e 2-6) Tritium-Portogruaro Cuneo-Reggiana Treviso in Seconda Divisione

Tensione al termine del match di domenica scorsa allo Zini (foto L. Dassi)

ma il futuro dei vari Cremonesi, Tedeschi e del ritrovato Minelli. Certo che non si potr pescare solo dal Gubbio, se non

altro perch la formazione allenata da Andrea Sottil ha ottenuto la salvezza in Lega Pro, senza fare troppi sfracelli dopo la retroces-

sione dalla B. Per questo motivo, il primo atto della nuova era Simoni (ci piace definirla cos almeno per scaramanzia) sar

quello di valutare chi tenere per comporre liniziale ossatura della nuova Cremonese. Il vecio Davide Baiocco, in primis, questan-

Luigi Mussi profeta in patria a Pianengo


Ormai diventata una prassi per la bocciofila Oratorio di Pianengo inaugurare il calendario estivo cremasco. Purtroppo, a differenza degli ultimi anni, il tempo non stato per nulla mite e le finali sono state trasferite sulle corsie del bocciodromo di via Indipendenza: un ulteriore sforzo per gli organizzatori, ampiamente ripagato dal prestigioso successo di un loro giocatore. Nel trofeo Saronni, riservato alla categoria A/B, giusta determinazione e concentrazione di Gianni Venturelli e successo ampiamente meritato. Dopo aver eliminato i compagni di societ Giacomo Salini e Alberto Pedrignani (vincitore due anni fa) il trescorese simponeva in finale su Riccardo Podenzana per 12-1. Quarto posto per lo scannabuese Giuseppe Sangiovanni che trovava disco rosso in semifinale opposto alloffaBranchi (12-6), in semifinale infliggeva un cappotto allorobico Pietro Erba ed in finale aveva la meglio di misura si Antonio Lorenzetti per 12-11. Ha diretto la gara Franco Stabilini, arbitri di finale Massimo Testa e Mario Parati e perfetta lorganizzazione curata nei minimi particolari da Roberto Bosio, presidente della bocciofila pianenghese. Nel frattempo, ieri sera si concluso il memorial Ezio Illari e Luisa Comandulli, una gara individuale organizzata dalla bocciofila Sergnanese. MEMORIAL GIUSEPPE RAINERI Questa sera finale della gara regionale che giunta alla sua 21 edizione. Si inizier alle 18 sotto la direzione di Carlo Spadafora e si giocher al Palabosco e sulle corsie del centro sportivo Le Querce di Pieve dOlmi dove ci sar lepilogo. Massimo Malfatto

BOCCE

Nel riquadro Luigi Mussi

nenghese per 12-7. Dopo una prima parte di annata da incorniciare legittimata da due titoli provinciali (in coppia e in terna) ecco arrivare la ciliegina sulla torta per

Luigi Mussi: una vittoria in categoria C/D nella gara di casa ed unaltra serata estremamente positiva. Eliminato Morrys Vailati il beniamino di casa superava Fracesco

(M.M.) Sei mesi al termine della annata boccistica (i punti per promozioni e retrocessioni validi fino al 15 novembre) e gi scoppia la problematica della terza partita. Il presidente del comitato tecnico cremasco Franco Stabilini inviperito: Purtroppo questo malcostume si sta verificando. Durante le batterie ci sono stati giocatori che non hanno disputato la terza partita adducendo scuse varie. Di fatto si tratta di unalterazione del risultato sportivo, ma per che cosa? Per qualche euro in pi? Un notevole impegno organizzativo ed economico delle societ e questi ecco come rispondono: fregandosene! Adotteremo misure severe e luned prossimo un paio di societ, su segnalazione del direttore di gara, provvederanno a sospendere un loro giocatore per un mese. Devo ammettere che questo impasse dato anche dal menefreghismo delle societ, ma non mancano responsabilit comitariali. Vogliamo poi parlare di alcuni commissari di campo soddisfatti e compiaciuti di terminare prima la batteria per andare a letto presto?. Ci sono errori federali? Direi proprio di s, loro si preoccupano delle comunicazioni, sorteggi ecc. via on line non curando affatto limmagine esterna. Cremona citt dello sport 2013, Crema candidata nel 2016 meritano rispetto ed interventi mirati per eliminare questo problema e per migliorare limmagine sportiva.

Il presidente Franco Stabilini: Ora puniamo quei furbetti

24

Sabato 18 Maggio 2013

Mentre Zoppetti vuole recuperare sia fisicamente che mentalmente, oggi in programma lamichevole con il Renate

La Pergolettese pensa gi al futuro


Alessandro Zoppetti Gialloblu in festa

Sport

SERIE D Dalla prossima settimana primi colloqui per la riconferma dei giocatori e dellallenatore

i paga della promozione, la Pergolettese ha perso entrambe le gare nella poule scudetto di serie D. Ma quello che contava era il ritorno tra i professionisti e questo risultato stato raggiunto con pieno merito. Una delle colonne difensive dei gialloblu in questa stagione doveva essere Alessandro Zoppetti (34 anni), 19 stagioni tra i professionisti, oltre 330 presenze in B, C1 e C2 tra Cremonese, Pescara, Lecce, Salernitana, Pisa, Perugia e Giulianova (oltre a 1 presenza in serie A con la Reggina). Fermato subito alla prima gara di campionato a Seriate da un brutto infortunio alla caviglia, la sua stagione stata costellata da continue ricadute, anche quando sembrava sulla via del recupero. Demoralizzato per non essere stato tra i protagonisti della stagione, lo abbiamo sentito sia per fare il punto della situazione sia per il suo futuro: Sicuramente stata una vittoria meritatissima, sul campo credo che la squadra abbia dimostrato di valere la posizione che ha sempre avuto, sia come gioco, sia come impegno, organizzazione e voglia. Credo che alla lunga siano usciti tutti questi valori, che hanno permesso di raggiungere il risultato finale. Per per te stata una stagione molto difficile: Direi da dimenticare ed la prima volta che mi capita di restare fuori per cos tanto tempo per un infortunio. Mi spiace perch ero arrivato a Crema con voglia e ambizioni e avrei voluto dare il mio contributo alla squadra e al mister. Cosa che ho potuto fare solo in

Casalese, che impresa! Si salva con i giovani


PROMOZIONE
La Casalese festeggia la salvezza

GIOVANILI

Da venerd 31 maggio a domenica 2 giugno, presso il centro sportivo Giovanni Arvedi andr in scena un evento calcistico unico nel suo genere sul territorio cremonese: il 2 Torneo Internazionale Citt di Cremona, riservato alla categoria Giovanissimi 1999. Lidea nasce dal patron della Cremonese, Giovanni Arvedi, che ha fortemente

A fine maggio torna il prestigioso Citt di Cremona


voluto organizzare questo torneo internazionale e dalla convinzione che i valori positivi dello sport vadano promossi allinterno del territorio, nella consapevolezza che la passione per quello che si fa sul campo sia la pi immediata forma di educazione. Il torneo, come detto, riservato alla categoria Giovanissimi 1999, et in cui i ragazzi danno

tre partite. Adesso voglio curami bene, perch la voglia tornare a fare il calciatore c ancora, anche se so che nella prossima stagione si entra nel calcio che conta. Sar un campionato difficile, con tante problematiche e serve che a livello mentale lo si possa affrontare al meglio. Quindi ho bisogno che mi torni lentusiasmo che avevo allinizio di questa stagione: in caso contrario inutile che prosegua la mia carriera. Secondo te cosa pu servire a una formazione neopromossa come la Pergolettese? A mio parere tra una serie D di vertice e una Seconda Divisione non c molta differenza. La nostra una squadra che ha dei valori importanti e la base per poter lavorare e migliorare c,. Sar la societ poi ha decidere in quali reparti intervenire, ma

Poule scudetto

Pergolettese-Porto Tolle Bra-Pergolettese Porto Tolle-Bra

0-1 1-0 3-3

CLASSIFICA: Bra, Delta Porto Tolle 4, Pergolettese 0. Bra qualificato in semifinale grazie al miglior posizionamento nella graduatoria disciplina.

secondo il mio giudizio e' una formazione gi pronta. Vincere subito alla prima stagione con la pressione che c qui a Crema non era facile ed la dimostrazione dei valori che ha questa formazione. Va dato merito al mister, che secondo me ha fatto un grandissimo lavoro. Purtroppo nella mia carriera calcistica a livello umano e a livello tecnico un allenatore come lui ne ho conosciuti pochi. In conclu-

sione, possiamo affermare che il primo acquisto per la Pergolettese della prossima stagione pu essere Zoppetti? Speriamo... Da parte mia ce la metter tutta per recuperare, ho tutta l'estate a disposizione. Ma ripeto, il recupero pi importante lo devo fare mentalmente NEWS In attesa di disputare (probabilmente la prossima settimana) unamichevole di prestigio per festeggiare la promozione, oggi pomeriggio alle ore 16 al Bertolotti, i gialloblu affrontano in amichevole il Renate formazione comasca impegnata nei playoff di Seconda Divisione. Dalla prossima settimana sono previsti i primi colloqui per cominciare a decidere quali saranno le riconferme per la prossima stagione. W.P.

seguito alle loro passioni e risultano pi ricettivi agli insegnamenti. Dodici le squadre iscritte questaanno: Parma (vittorioso nel 2012), Cremonese, Milan, Juventus, Fiorentina, Monaco 1860 (Germania), Olimpija Lubiana (Slovenia), Dinamo Tirana (Albania), Brommapojkarna (Svezia), Legia Varsavia (Polonia), Grasshopper (Svizzera) e Metz (Francia).

Sbancando Bobbio con una partita di sofferenza e sacrificio, resa epica dalla punizione decisiva del capitano Luigi Mariniello, la Casalese ha compiuto limpresa: salvarsi nellanno dellautarchia. Solo giovani, solo prodotti del vivaio: la filiera corta funziona anche nel calcio, per lo meno a questi livelli, con una Promozione mantenuta sul campo da un manipolo di ragazzi nati negli anni 90. Domenica, contro la Bobbiese, mister Terenzio Agazzi, anchegli forgiato da due decenni di settore giovanile biancoceleste, s portato una rosa dallet media di ventanni. Non uno di pi: il pi vecchio in campo era del 1990, il pi giovane del 1995. Una soddisfazione unica per il presidente Paolo Azzi, coltivare in casa la salvezza dopo anni vissuti sopra le righe, con la scalata dalla Prima Categoria allEccellenza, costata fior di quattrini. Il lento ridimensionamento aveva portato alla retrocessione, al saluto di Mauro Franzini, al ritorno in Promozione. Col tecnico Mantovani, ora a Pomponesco, la societ aveva avviato la ristrettezza, divenuta questanno autarchia: solo giovani, solo ragazzi cresciuti nel settore giovanile biancoceleste. Rastelli, Bazzani, Favalli, Maffezzoli, Franchi, Paltrinieri, Quarantani, Mariniello, Bolsi, DallAsta, Azzi, Scordamaglia, Fortunati e via discorrendo. Beata (e vincente) giovent. CLASSIFICA (34 giornata) Meletolese 67; Arcetana 62; Castellana, Montecchio 53; Povigliese, Ciano 48; Cadelbosco 47; Borgonovese 46; Medesanese, Carignano 45; Castelnovese, Casalese 43; Falk 42; Brescello 40; Traversetolo, Langhiranese 39; Bobbiese 36; Fabbrico 32. Simone Arrighi

SABATO 18
10.05 10.55 11.10 12.00 13.30 14.00 14.30 17.00 17.15 17.45 18.50 20.00 20.35 21.30 23.15 09.25 10.10 10.40 10.55 11.35 13.00 13.25 14.00 15.40 16.25 17.10 18.05 19.35 20.30 21.00 07.30 09.05 10.15 11.00 11.30 12.00 14.00 14.55 17.15 18.00 19.00 20.00 20.10 21.30 23.30 RAI PARLAMENTO. Att APRIRAI. Att Q VERSO IL QUIRINALE. Att LA PROVA DEL CUOCO. Att TG1/TELEGIORNALE EASY DRIVER. Attualit LE AMICHE DEL SABATO.Att TG1/CHE TEMPO F A SUA IMMAGINE. Att PASSAGGIO A NORD-OVEST L'EREDIT. Game show TG1 TELEGIORNALE AFFARI TUOI. Game show LA PARTITA DELL'AMORE. Film L'ALTRA. Doc VOYAGER FACTORY. Att SULLA VIA DI DAMASCO. Att APRIRAI. Att TG2 PARLAMENTO MEZZOGIORNO IN FAMIGLIA TG2 GIORNO / DRIBBLING DRIBBLING. Sport LA NAVE DEI SOGNI. Film SQUADRA SPECIALE LIPSIA. Tf SEA PATROL. SERENO VARIABILE. Att 90 MINUTO - SERIE B. SQUDRA SPECIALE COBRA 11. Tf TG2 Notizie EUROVISION SONG CONTEST ZAZ. Film drammatico PAESE REALE. Attualit DOC MARTIN. Tf TGR BELLITALIA. Att TGR PRODOTTO ITALIA. Att TG3 Sport - Meteo / TGR TG REGIONE/METEO 96 GIRO D'ITALIA PROCESSO ALLA TAPPA.Sport TV TALK. Attualit TG3/REGIONE/METEO BLOB CHE TEMPO CHE FA. Attualit ULISSE. Doc TG3/TG REGIONE

DOMENICA 19
09.20 09.35 09.55 12.00 12.20 13.30 14.00 16.25 16.35 18.50 20.00 20.40 21.30 23.45 00.50 06.30 10.10 11.00 11.30 13.00 13.45 15.40 17.20 19.35 20.30 21.00 22.35 01.00 01.20 02.00 11.05 11.30 12.00 12.25 12.55 13.20 14.00 14.30 15.05 17.15 18.10 19.00 20.00 21.30 23.25 TG1 L.I.S. IL PAPA INCONTRA... Att SANTA MESSA DA P.ZZA S.PIETRO RECITA REGINA COELI LINEA VERDE. Att TG1 Telegiornale DOMENICA IN - ARENA. Att CHE TEMPO FA/TG1 DOMENICA IN - COS LA VITA L'EREDIT. Game show TG1 Telegiornale/TG SPORT AFFARI TUOI. Game show UN MEDICO IN FAMIGLIA 8. Fic SPECIALE TG1. Att TG1 notte/CHE TEMPO FA REAL SCHOOL. Att CULTO EVANGELICO. Att A COME AVVENTURA. Att MEZZOGIORNO IN FAMIGLIA TG2 GIORNO/METEO/MOTORI QUELLI CHE ASPETTANO. Var QUELLI CHE. Variet TORNADO. Film SQUADRA SPEC. COBRA11.Tf TG2 NOTIZIE NCIS. Telefilm LA DOMENICA SPORTIVA TG2 Notizie SORGENTE DI VITA/METEO2 JUMP. Film TGR MEDITERRANEO. Att TGR REGIONEUROPA. Att TG3 Sport - Meteo / TGR TELECAMERE. Attualit RAI EDUCATIONAL. Attualit PASSEPARTOUT. Att TG3/REGIONE/METEO IN 1/2 ORA. Attualit 96 GIRO D'ITALIA PROCESSO ALLA TAPPA.Sport SQUADRA SPECIALE VIENNA TG3/REGIONE/METEO BLOB/CHE TEMPO CHE FA REPORT. Attualit TG3/TG Regione 09.35 10.30 11.30 12.00 12.55 14.00 14.45 15.30 17.45 18.55 19.35 21.15 23.20 02.00 02.20

SABATO 18
CARABINIERI 6. Tf COME SI CAMBIA. REALITY TG 4/METEO/NOTIZIE/TRAFFICO UN DETECTIVE IN CORSIA. Tf LA SIGNORA IN GIALLO. Tf TG4 TELEGIORNALE LO SPORTELLO DI FORUM.Att PERRY MASON. Tilm DETECTIVE MONK. Tf TG 4 - METEO 4 TEMPESTA D'AMORE. Soap RAMBO 3. Film NEMICO PUBBLICO. Film TG4 NIGHT NEWS IERI E OGGI IN TV PRIMA PAGINA/TRAFFICO METEO TG5 MATTINA SUPERCINEMA. Attualit MELAVERDE. Attualit FORUM. Attualit TG 5 Telegiornale - METEO 5 BETTER WITH YOU. Sitcom HART OF DIXIE. Telefilm INGA LINDSTROM. Film VERISSIMO EXTRA. Att THE MONEY DROP. Game show TG 5 telegiornale - METEO 5 STRISCIA LA NOTIZIA. Variet AMICI. Talent show TG5 Notte/Meteo.it CARTONI ANIMATI NATIONAL MUSEUM. Telefilm MAGAZINE CHAMPIONS LEAGUE STUDIO APERTO - METEO G.P. DI FRANCIA-PROVE INTERNAZIONALI D'ITALIA STUDIO APERTO/METEO MR. BEAN DOTTOR DOLITTLE 2. Film LA CASA DEI FANTASMI. Film ABBRONZATISSIMI. Film POKER1MANIA SPORT MEDIASET STUDIO APERTO LA RIPETENTE FA L'OCCHIETTO...

DOMENICA 19
07.10 07.55 09.00 10.00 11.00 11.30 12.00 13.00 14.00 14.40 17.10 18.55 19.35 21.30 23.40 08.50 09.40 10.00 10.30 11.25 12.00 13.00 13.40 14.00 14.30 16.30 18.50 20.00 20.40 21.30 07.40 10.45 12.00 12.15 13.10 14.00 15.00 15.50 18.30 19.00 19.30 21.25 00.45 01.40 02.10 SUPER PARTES. Att VITA DA STREGA. Sitcom BBC KNOWLEDGE. Doc SANTA MESSA LE STORIE DI VIAGGIO A...Att TG 4 Telegiornale/METEO PIANETA MARE. Attualit RICETTE ALL'ITALIANA. Att TG4 Telegiornale/METEO COMA PROFONDO. Film FERMATI, O MAMMA SPARA. F TG4 Telegiornale - METEO 4 TEMPESTA D'AMORE. Soap TIERRA DE LOBOS. Telefilm BOOGIE NIGHTS. Film LE FRONTIERE DELLO SPIRITO TGCOM CIAK JUNIOR. Att LA VITA DEI MAMMIFERI. Doc LE STORIE DI MELAVERDE.Att MELAVERDE. Attualit TG5 Telegiornale/METEO 5 L'ARCA DI NO. Variet BELLI DENTRO. Sitcom ANNA E I CINQUE. Fiction LO SHOW DEI RECORD. Var THE MONEY DROP. Game show TG 5 - METEO 5 STRISCIA LA DOMENICA.Var IL MISTERO DELLE PAG.Film CARTONI ANIMATI GP DI FRANCIA. Motociclismo STUDIO APERTO/METEO.IT GP DI FRANCIA. Motociclismo SPORT MEDIASET - XXL GP DI FRANCIA. Motociclismo FUORI GIRI. Attualit INTERNAZIONALI D'ITALIA. STUDIO APERTO/METEO.IT COS FAN TUTTE. Sitcom BABY BIRBA. Film commedia LE IENE SHOW. Variet 2 BROKE GIRLS. Sitcom CALIFORNICATION SPORT MEDIASET 07.00 09.50 11.00 11.05 12.00 12.40 13.30 14.05 14.40 16.20 17.55 20.00 20.30 23.05 01.10

RETE 4

SABATO 18
OMNIBUS. Attualit COFFEE BREAK. Attualit TG LA7 - METEO L'ARIA CHE TIRA-IL DIARIO BOOKSTORE. Attualit LE INTERVISTE BARBARICHE TG LA7 TG LA7 CRONACHE. Att CUORE D'AFRICA. Tf THE DISTRICT. Telefilm L'ISPETTORE BARNABY. Tf TG LA7 IN ONDA. Attualit TURBULENCE. Film TG LA7 SPORT

DOMENICA 19
06.00 07.00 09.50 11.00 11.05 12.25 13.30 14.40 16.25 17.55 20.00 20.30 21.30 00.10 00.30 TG LA7 - METEO OMNIBUS. Attualit COFFEE BREAK. Attualit TG LA7 METEO TI CI PORTO IO. Att I MEN DI BENEDETTA. Var TG LA7 CRONACHE L'UOMO OMBRA. Film THE DISTRICT. Telefilm L'ISPETTORE BARNABY. Tf TG LA7 IN ONDA. Attualit LA CASA DEGLI SPIRITI. Film TG LA7 SPORT IL PROSSIMO UOMO

06.00 08.00 09.10 10.00 11.00 13.00 13.40 14.10 15.10 CANALE 5 17.00 18.50 20.00 20.40 21.10 24.00 07.20 11.00 11.50 12.25 13.30 16.00 18.30 19.00 19.25 ITALIA 1 21.10 22.55 00.55 01.50 02.15 02.45

LA 7

07.00 BUONGIORNO CREMONA 08.30 LA CITT DELLA MUSICA 09.00 LA PIAZZA DI CREMONA CREMA E CASALMAGGIORE 11.00 IL GIORNO DEL SIGNORE 11.30 IL BENE COMUNE Talk 13.30 TELEGIORNALE 16.00 CIAK! MOTORE! 19.00 TG CREMONA 19.40 TG NAZIONALE 20.00 LE STORIE 20.30 GIORNO DEL SIGNORE 21.00 IN PIAZZA CON LA MILLE MIGLIA 22.25 FATTI DARTE. Rubrica

07.00 BUONGIORNO CREMONA METEO - OROSCOPO 08.10 CIAK! MOTORE! 08.30 COSA BOLLE IN PENTOLA. Rubrica cucina 09.20 IL BENE COMUNE. Talk 11.00 SANTA MESSA 12.00 GIORNO DEL SIGNORE 12.30 GIOIELLI SOTTO CASA 13.30 TG DELLA DOMENICA 14.00 LA GRANDE DOMENICA LO SPORT DI CREMONA1 20.00 TG DELLA DOMENICA 20.30 LE CITT DELLA MUSICA

Sport
SUPERBIKE

Sabato 18 Maggio 2013

La gara pi veloce disputata nei 26 anni di vita del Mondiale Superbike, si svolta domenica scorsa a Monza in occasione della quarta prova del Mondiale 2013. A stabilire il record stato Marco Melandri, pilota della Bmw ufficiale, che ha vinto gara 1, coprendo i 103.986 km della corsa (18 giri) in poco meno di 31 minuti a 201,814 km/h di media, toccando una punta velocistica di 336 orari. Melandri ha cos battuto dopo 13 anni il record che era stato stabilito nel 2000 in Ggara 1 a Hockenheim dallaustraliano Troy Bayliss (tre volte iridato nella Sbk nel decennio passato) con la sua Ducati, alla media di 201,330 km/h. La vittoria del trentenne pilota italiano. ex

Monza ha incoronato Marco Melandri, recordman in velocit


MotoGp, la prima in questa stagione, maturata allultima curva dellultimo giro, quando in Parabolica riuscito a superare lirlandese dellAprilia ufficiale, Eugene Laverty (terzo al traguardo) con il quale aveva duellato fin dal via in un quartetto di testa, assieme allinglese della Kawasaki, Tom Sykes (secondo) e al francese dellaltra Aprilia ufficiale, Sylvain Guintoli (quarto). Tra i 17 arrivati su 18 partiti, gli italiani Michel Fabrizio (Aprilia) giunto 6 e Davide Giuliano (Aprilia) 10. In gara 2 si ripetuto lo stesso copione, con lidentico quartetto di piloti, che prendono il largo poco dopo il via, duellando fino alla fine. Questa volta per Laverty resisteva in testa con costanza e solo il compagno di squadra Guintoli gli rubava sporadicamente la prima posizione. Nel finale lirlandese dellAprilia respingeva anche gli attacchi di Melandri, mantenutosi sempre coperto e andava a vincere davanti al vincitore di gara 1, a Sykes e a Guintoli. Due italiani al 5 e 6 posto: Michel Fabrizio e Davide Giugliano e qualche caduta in pi rispetto a gara 1, con 13 classificati dei 18 schie-rati alla partenza. Dopo la prova italiana, la classifica del Mondiale sempre capeggiata da Guintoli con 137 punti, ma Laverty (124) e Sykes (119) si sono avvicinati, come pure Melandri, che di punti ne ha 96. Prossimo appuntamento il 26 maggio a Donington nel Regno Unito.

25

Melandri in gara 1 (fotoservizio Michele Piech)

Il podio di gara 2

La speranza degli appassionati che alla fine si riesca anche stavolta a salvare lattivit ad alto livello, ma non sar facile

Vanoli, si prospetta unaltra estate calda


di Giovanni Zagni In data 13 maggio si svolto il previsto Consiglio di amministrazione della societ. Alla presenza del presidente Aldo Vanoli, dei soci e dei consiglieri, si preso atto della positiva conclusione della attuale stagione sportiva e dellesercizio finanziario ad essa collegato, evidenziando come tutte le sue scadenze debitorie siano state onorate. Di seguito stata ancora una volta messa in evidenza lassoluta criticit in merito alla situazione inerente la prossima stagione agonistica e agli adempimenti ad essa collegati, con particolare riferimento alla sussistenza dei presupposti economici necessari al fine di affrontare gli impegni finanziari richiesti per la partecipazione al massimo campionato. Attualmente esiste ancora una differenza importante tra le risorse certe e quelle necessarie per raggiungere lobiettivo. Il presidente ha quindi riaffermato come, in assenza di un fattivo intervento di nuovi soci o sponsor, liscrizione al prossimo campionato di serie A fortemente a rischio se non addirittura preclusa. Per questo motivo si fa nuovamente appello alle istituzioni e a tutto il tessuto imprenditoriale del territorio per cercare di trovare quelle risorse necessarie a far si che non venga disperso quello che un patrimonio sportivo e sociale, da difendere e tutelare a tutti i livelli, dellintera provincia di Cremona.

LEGA A Un comunicato della societ conferma le difficolt economiche per affrontare la prossima stagione
Il comunicato
PLAYOFF
Quarti di finale - Gara 1 Roma-Reggio Emilia 58-70 Sassari-Cant 90-70 Varese-Venezia 92-74 Milano-Siena 103-79 Quarti di finale - Gara 2 Roma-Reggio Emilia 82-58 Sassari-Cant 83-78 Varese-Venezia 81-72 Milano-Siena 81-79 Quarti di finale - Gara 3 Reggio Emilia-Roma 89-69 Cant-Sassari 73-71 Venezia-Varese 79-93 Siena-Milano 92-73 Quarti di finale - Gara 4 Reggio Emilia-Roma 68-71 Cant-Sassari 82-80 Venezia-Varese 84-72 Siena-Milano 75-69 Quarti di finale - Gara 5 Roma-Reggio Emilia Sassari-Cant Varese-Venezia Milano-Siena Tutte le serie sono al meglio delle 7 partite.

e il campionato dei biancoblu finito come meglio non avrebbe potuto essere, sotto ogni punto di vista, molte sono le nubi allorizzonte per quel che riguarda il futuro societario, cio la prosecuzione dellattivit sportiva allombra del Torrazzo, da parte della nostra amata Vanoli Basket. La situazione economica del Paese lascia presagire poco di positivo, poich gli imprenditori in buona salute economica che abbiano a cuore anche le sorti della nostra pallacanestro, non possono permettersi di fare passi troppo lunghi per dare una mano ad Aldo Vanoli ed ai suoi soci, per cui, salvo eventi straordinari dovremo rassegnarci tutti a vivere unestate molto calda e ricca di incognite pesanti. Lattuale propriet ha fatto miracoli, dopo il ritiro di Secondo Triboldi, onorando sempre gli impegni presi con puntualit e costruendo una squadra data per spacciata dai soliti sapientoni la scorsa estate, che invece s presa consensi ovunque, mettendo anche alle strette societ blasonate o dalle potenzialit economiche molto solide. Ma anche se risulta esaltante rimarcare questi recenti exploit, non serve ad allontanare le

Aldo Vanoli (con Troy Bell) al PalaRadi (foto Castellani)

nubi nere che incombono sulla nostra squadra. Speriamo che qualcuno che pu si muova, magari in fretta, perch poter lavorare con relativa calma a programmare il futuro, diverso che far tutto di fretta allultimo minuto, sperando comunque che un ultimo minuto ci sia ancora. Sarebbe imperdonabile perdere

loccasione per ribadire a tutta lItalia sportiva che Cremona c e vuole continuare ad esserci con un gruppo di persone valide anche per gli altissimi livelli. Da parte nostra non resta che la speranza di non vedere sfumare lennesima opportunit, sia per la citt che per la provincia tutta. Speriamo bene.

BASKET A3

LAssi potrebbe essere ripescata Playoff: un derby che vale la finale


Giulia Bona (n. 20) in azione

BASKET DNC

Smaltita lamarezza per la retrocessione in serie A3, lAssi Manzi vuole riscattare lannata nelle finali del campionato nazionale Under 19, che si concludono questoggi a Spoleto, in cui le biancorosse sono favorite. Nel loro girone Zagni e compagne hanno la Reyer Venezia, Battipaglia ed Athena Roma. Per quanto riguarda la prima squadra, il presidente Bertoni ed i suoi collaboratori non escludono che possano accettare eventuali ripescaggi in serie A2, visto che non mancano le formazioni in difficolt economiche. Qualcosa di ufficiale arriver nel mese prossimo, quando dovranno essere ratificate le preiscrizioni. Marco Ravara

Un derby che vale la finale dei playoff. LErogasmet Crema ce lha quindi fatta a raggiungere Piadena in semifinale, vincendo gara 3 contro un Pisogne mai domo. La squadra di coach Galli si imposta 62-59 (11-8; 32-28; 47-43 i parziali) al termine di una partita nervosa e caratterizzata da punteggi altalenanti. Sul 57-43 al 35, la sfida sembrava decisa a favore di Crema, ma grazie ai propri esterni, lIseo Serrature Pisogne rientrata in partita ed in un finale elettrizzante, si portata a -3, quando Perazzi a fil di sirena ha sbagliato il tiro che avrebbe portato le due squadre allovertime. Una vittoria pi utile che bella per

lErogasmet, che ora si gioca tutto nella serie contro lMgK Vis, che si annuncia molto equilibrata. Si comiuncia stasera alle 21 a Piadena per gara 1 e per loccasione la societ cremasca ha organizzato un pullman di tifosi, che sicuramente saranno numerosi sugli spalti. Gara 2 in programma mercoled 22 maggio a Crema alle 21, con eventuale bella sabato 25 maggio, sempre alle 21, a Piadena. Nellaltra semifinale si sfidano Orzinuovi e San Bonifacio: gara 1 domani alle 18 a Orzinuovi, gara 2 mercoled sera a San Bonifacio ed eventuale gara 3 domenica 26 maggio alle 18 nel Bresciano.

26

Sabato 18 Maggio 2013

Sport

inale playoff ancora una volta amara per la Pom. La scorsa stagione eara stat Crema sbarrare la strada verso la serie A1, mentre stavolta a stoppare le casalasche stata Ornavasso. E mentre le piemontesi ricevevano la coppa per lapprodo nella massima serie (dopo la vittoria decisiva in gara 2 per 3-1) il tecnico della Pom, Claudio Cesar Cuello, rendeva merito alla avversarie: Ornavasso ha giocato unaltra grande partita, ha meritato in pieno la vittoria e conseguentemente laccesso alla serie A1. La Pom ha sicuramente interpretato la partita in maniera diversa rispetto a gara 1, vincere il secondo set avrebbe dovuto darci pi sicurezza e voglia di contendere alle nostre avversarie il successo sino alla fine, viceversa abbiamo finito col crollare. Probabilmente questa finale labbiamo persa dopo essere stati superati in gara 1. Poi conferma la chiusura dellavventura sulla panchina rosa: Sono onorato per essere stato chiamato a

Cuello saluta la Pom con un rimpianto


Il tecnico Cuello lascia la Pom dopo la sconfitta in finale dei playoff contro Ornavasso

VOLLEY A2 Il tecnico: Mi dispiace non aver regalato alla societ la promozione sul campo. Ripescaggio in arrivo?

(F.C.) Venerd 17 sfortunato per il Giro. Prima della tappa 13 tappa (la Busseto-Cherasco, vinta in volata da Cavendish su Nizzolo e Mezgec) hanno annunciato il ritiro il favorito Bradley Wiggins e il campione uscente Ryder Hesjedal. Linglese ha dato forfait a causa di uninfiammazione al torace, mentre il canadese ha deciso di fermersi dopo un pessimo inizio di Giro. Capitano del Team Sky diventa quindi Uran Uran, che contender la vittoria finale a Nibali e ad Evans. Il siciliano ha detto di non essersi mai sentito cos bene e che vuole dimostrare di essere maturato, mentre laustraliano teme che la neve possa cancellare la tappa del Galibier, che potrebbe essere decisiva per la maglia rosa. In classifica generale Vincenzo Nibali al comando con 41 su Cadel Evans e 204 su Rigoberto Uran Uran. Prossime tappe: domani si corre la Cervere-Bardonecchia di 168 km, mentre luned sar la volta della temibile Cesana-Col du Galibier di 149 km (neve permettendo). Marted ultima giornata di riposo, prima del gran finale.

GIRO DITALIA Wiggins si ritira

Sprint da urlo e prima vittoria della stagione per il quattordicenne esordiente del 2 anno Davide Gastaldi (CC Cremonese-Arvedi). Il puledrino cremonese diretto dallex professionista Roberto Ceruti, si imposto a Sovico (Mb) riuscendo nellimpresa di regolare allo sprint il gruppo compatto al termine di una gara condotta sul filo dei 37 orari. Sprint vincente che ha relegato in seconda posizione il brianzolo Luca Colnaghi (Vc Sovico) e Pier Belletti (Busto Garolfo). Vittoria di Andrea Berzi (Pol. Bolgare) su Diego Bosini (CC Cremonese-Arvedi), invece, tra gli esordienti del primo anno. Il Pedale Senaghese, nella cronometro a squadre Allievi, ha conquistato il titolo lombardo 2013 con Luca Belloni, Mauro Caneva e Rocco Ventrelli, con il miglior tempo sui 10,2 km in 1347, media 44,390 km/h. Nicola Ruffoni (Team Colpack) protagonista al Giro del Friuli, gara internazionale a tappe per Elite e Under 23, con due

Sprint da urlo e successo di Davide Gastaldi a Sovico


CICLISMO
vittoria consecutive, che portano a quattro i successi in stagione del ventiduenne bresciano. Nella prima frazione a Mereto di Tomba (Ud) si imposto su Filippo Baggio (Ceramica Flaminia) e Davide Gomirato (Podenzano), mentre sul traguardo di Pordenone ha preceduto il belga Ruben Geerinckx ( Ovyta) e il veneto Paolo Simion (Zalf Fior Desiree Fior) recente vincitore del Circuito del PortoTrofeo Arvedi. Festa grande anche per Niccol Bonifazio, 19enne corridore ligure che difende i colori della Viris Maserati, che ha colto il terzo trionfo stagionale nel Gran Premio Camon a San Bernardino (Ra). Nella volata di gruppo il dilettante azzurro ha superato Liam Bertazzo (Trevigiani-Bottoli). Lo Juniores cremasco Davide Donesana (Trevigliese), infine, giunto 7 a Vanzaghello (Mi) nella corsa vinta in volata da Davide Plebani, velocista del Team Lvf. Fortunato Chiodo

dirigere questa squadra, mi sarebbe piaciuto regalare al presidente Boselli, alla dirigenza e a tutti i tifosi rosa una vittoria. Purtroppo lascio questa squadra con questo rammari-

co. A Casalmaggiore ho comunque trovato tanti amici che mi hanno accolto come in una famiglia, la gente mi ha apprezzato e mi ha voluto bene e questo sicuramente lo

porter sempre nel cuore. Anche tra le giocatrici lumore moltobasso. Rossella Olivotto, di nuovo in campo da titolare dopo tante gare, ha affermato: E dura accettare il verdetto del campo, ma ci tocca. In questa stagione la seconda volta che vediamo le avversarie alzare un trofeo, dopo la Coppa Italia ora i playoff. E dura, tremendamente dura, questanno finita peggio dello scorso campionato, per me poi va in archivio una stagione davvero da dimenticare, condita dai problemi alla schiena e da tante gare in cui sono stata costretta a rimanere fuori. Anche questo fa parte dello sport. Ornavasso comunque ha meritato la vittoria. Non c dubbio, loro sono pi squadra, sono insieme da tanti anni e lo si vede da come interpretano le partite. Nellarco delle due gare, hanno sicuramente dimostrato tanta voglia di vincere ed alla fine hanno ottenuto quello che volevano. Sar per la prossima volta, a meno che non vi sia un ripescaggio, ora assai probabile.

ORNAVASSO-POMI 3-1 (27-25, 25-27, 25-16, 25-17)

SIAMO ENEREGIA ORNAVASSO: Koutouxidou 1, Minati 19, Tasca 6, Salvi 9, Loda 15, Moneta 16, Ghilardi (L), Carloni, Senkova, Mossetti, Bertaiola, Gloder ne. All.: Bellano-Azzini. POMI: Corna 8, Zago 21, Nardini 5, Oivotto 3, Bacchi 13, Beier 7, Gibertini (L), Agrifoglio 1, Guatelli, Repice 5, Malvestito 1, DAmbros ne. All.: Cuello-Bolzoni. ARBITRI: Canessa e Zingaro. NOTE: spettatori 1.000, durata set 30, 31, 27, 26, totale 114. Aces: Siamo Energia 4, Pom 2. Battute sbagliate: Siamo Energia 7, Pom 4. Muri: Siamo Energia 7, Pom 8.

Davide Gastaldi

Festa del ciclismo nel Gran Premio Avis Aido & Trofeo Comune di Offanengo, seconda prova della challange provinciale, curato con signorilit e bravura dai solerti dirigenti Angelo Oneta, Adriano Silvani e Emanuele Seghezzi ( questultimo vincitore del Circuito del Porto nel 1978). I baby ciclisti caserecci hanno lasciato le bricciole agli extra provinciali. I VINCITORI Classe 2006: 1) Gabriele Durelli (Cremasca). Classe 2005: 1) Federica Venturelli (CC Cremonese-Arvedi). Classe 2004: 1) Luca Pollini (Imbalplast). Classe 2003: 1) Matteo Bertesago (Imbalplast). Classe 2002: 1) Rocco Barbi-

soni (Sc Muzza 75 Lodi). Classe 2001: 1) Paolo Pagliaroli (Pellegrino Parmense). TROFEO ARVEDI-MEMORIAL TAMBANI Divertente esibizione ciclistica sulla pista Ferrari e Pedroni del Parco del Po di Cremona con la categoria Giovanissimi impegnata nel Trofeo Arvedi-Memorial Giampietro Tambani, organizzato dal CC Cremonese-Arvedi. Da segnalare le ottime prestazioni di Marco Dadda (Imbalplast) vincitore della classe 2005 (davanti

Grande attesa per il Trofeo Amici


a Federica Venturelli del CC Cre-moneseArvedi) e il quinto posto del debuttante Nicola Storti (Gioca in Bici Oglio Po Casalmaggiore). CAMPIONATO LOMBARDO ALLIEVI E una passione infinita quella di Mara Pola, dirigente che anima il ciclismo della Polisportiva Madignanese. C gi la certezza che il Trofeo Amici del Ciclismo di Genivolta sar migliore di come stato presentato e a renderlo pi spettacolare

sar anche la prova unica del Campionato provinciale della categoria Allievi. Si corre sulla distanza di 82 km, con partenza domani alle 14.30. Nellalbo doro della classica di Genivolta figura anche il veronese della Astana, Andrea Guardini. La Madignanese, sar impegnata il 26 maggio, nel recupero del Trofeo Fratelli Pavesi, gara della categoria Giovanissimi, annullata a causa della pioggia. F.C.

Bmx Martti Sciortino sfiora il podio a Torbole


La terza tappa del Giro Bmx nel bellissimo scenario di Torbole sul Garda. Situato nel bellissimo parco delle Busatte, il nuovo tracciato ha proposto gare mozzafiato e colpi di scena. Uno su tutti, il terzo posto dellincontrastato leader della classifica Allievi, Nicol Bonini, seguito dalle mancate vittorie degli atleti pi accreditati. Assenti i big di specialit, impegnati in Argentina nella seconda prova di Coppa del Mondo, il restante movimento race nazionale si sfidato con larduo compito di rimpiazzare un nome di prestigio come quello di De Vecchi. Il Bmx Action Cremona riuscito a portare a casa un buon piazzamento nella categoria Allievi con Martti Sciortino (nella foto), 4 al traguardo. Migliorano anche gli altri due fratelli Sciortino: nono posto per Mauri in categoria G6, mentre Matias in categoria G3 rimasto escluso dalle semifinali. Sfortuna per lo Junior Alby Bonaglia, incappato in una banale caduta che lo ha costretto al ritiro. Infortunato, dovr stare fermo per circa 30 giorni,

sperando di non pregiudicare la partecipazione gli Assoluti di inizio luglio a Verona. TRIATHLON Una prestazione sontuosa. Cos Sara Tavecchio ha conquistato lennesimo splendido risultato della sua carriera. Latleta del team Stradivari ha, infatti, concluso il 70.3 di Maiorca (distanza mezzo Ironman) con il migliore tempo di categoria: cronometro fermato in 4h5629. Un risultato che vale per la Tavecchio la slot per il Mondiale di Las Vegas in programma l8 settembre.

PALLANUOTO

(M.R.) La Canottieri Bissolati ha superato brillantemente lesame universitario, battendo la Bocconi Sport per 11-4. Tutto facile per Felissari e compagni che gi al primo periodo (concluso sul 5-0) avevano messo al sicuro la vittoria. Gli ospiti hanno opposto una scarsa resistenza e per i cremonesi stato tutto oltremodo facile. In graduatoria i biancocelesti sono in settima posizione ed hanno gi osservato il turno di riposo e possono quindi agganciare Monza che sta un gradino appena sopra. La salvezza, proseguendo in questo modo, non un obiettivo irraggiungibile per i bissolatini, che questoggi, alle 19.30, giocano in trasferta a Varese contro il Varese Olona, terzultimo in classifica con soli 9 punti allattivo e gi battuto allandata per 7-6. 14 GIORNATA Canottieri Bissolati-Bocconi Sport 11-4, PiacenzaAquatica Torino 13-2, Treviglio-Canottieri Milano 5-12, Varese-Busto Nuoto 8-12, Vigevano-Monza 7-5. Ha riposato: Osio. CLASSIFICA Piacenza 39; Canottieri Milano 33; Busto Nuoto 25; Osio 24; Vigevano 23; Monza 18; Canottieri Bissolati 16; Treviglio 12; Varese 9; Aquatica Torino 6; Bocconi Sport 3. SERIE A1 Dopo aver vinto gara 1 della finale playoff (8-7 a Brescia), la Pro Recco cerca oggi alle 18.30 il suo 27 scudetto.

Bissolati non lontana dalla salvezza cerca oggi altri tre punti a Varese

HOCKEY PISTA

(M.R.) C euforia nellambiente della Pieve 010. I rossoblu hanno infatti guadagnato la finale playoff per la promozione in A1, vincendo la bella a San Daniele Pop contro Pordenone per 4-3. E stato un match vibrante, come era prevedibile ed entrambe le contendenti si sono sfidate colpo su colpo sino alla fine. Nella prima frazioni i friulani si sono portati sul 2-1, ma i pievesi hanno impattato con Marchini. Poi finale rovente ed entusiasmante con gol di Baffelli e pareggio di Battistuzzi su punizione. E stato Berto (infortunato in gara 2 e in non perfette condizioni di forma per un malanno al ginocchio) a centrare a 32 dalla sirena su rigore la rete della vittoria. Ora il sodalizio di Ariano Civa se la vedr con Correggio nella finale per salire nella massima serie nazionale. PIEVE 010: Dal Bello, Sanpellegrini, Berto 1, Marchini 1, Fornasari, Manuele Civa, Mattia Civa, Baffelli 2, Villani. All.: A. Civa. SEMIFINALI Gara 1: Sandrigo-Correggio 6-3, Pordenone-Pieve 010 3-0. Gara 2: Correggio-Sandrigo 6-5, Pieve 010-Pordenone 6-5. Gara 3: Pieve 010-Pordenone 4-3, Correggio-Sandrigo 6-5. FINALE Pieve 010-Correggio. Gara 1 il 18-5 alle 20.45 a Correggio, gara 2 il 25-5 alle 20.45 a San Daniele Po, eventuale gara 3 il 29-5 alle 20.45 a San Daniele Po. La vincente salir in serie A1.

Pieve 010 in finale dei playoff Ora sfida al Correggio per lA1

E MESTIERI
FALEGNAME

ARTI

FABBRO

Mobili su misura Serramenti in legno Serramenti P.V.C. Con certicazione


Via Persico, 101 - Cremona Tel.0372.43.67.78 - www.falegnameriamorelli.com

PREVENTIVI GRATUITI

TINTEGGIATURE

L'artigianato una delle pi antiche manifestazioni della civilizzazione dell'uomo. Nell'antichit, infatti, fu la formazione di comunit stabili, a costituire un incentivo alla nascita dell'artigianato. Con l'espansione dei centri e la sempre crescente domanda di mano d'opera, si installarono comunit stabili di artigiani, spesso in determinate vie o zone della citt. Lo sviluppo dell'attivit artigianale procedette di pari passo con quello delle citt e del commercio perch la crescente complessit sociale e produttiva di un nucleo urbano in espansione comportava la diversificazione delle attivit artigianali. La formazione di una rete di scambi tra citt o aree diverse permise cos una circolazione delle tecniche e delle materie prime, con il doppio risultato di accelerare il progresso di molte lavorazioni e di specializzare la produzione artigianale per aree e per citt. Dal punto di vita sociale la figura dell'artigiano non fu facilmente inquadrabrile, tuttavia egli divenne tanto pi importante ed autonomo quanto pi specialistica diventava l'attivit svolta.

Artigianato: professionalit e specializzazione da secoli

PIZZA A DOMICILIO

GASTRONOMIA

ELETTRAUTO

CONDIZIONATORI GASTRONOMIA

BAR - TAVOLA CALDA

ARREDAMENTO