Sei sulla pagina 1di 16

La crisi economica ovun-

que, globale. Preoccupa,


angoscia soprattutto per la
ricaduta sul lavoro, sul-
loccupazione che sta di-
ventando un grave proble-
ma sociale. Com la si-
tuazione nellarea Marte-
sana e quindi a Segrate in
una delle aree pi ricche e
fino a qualche anno fa pi
rigogliose di aziende (gran-
di aziende) dove sembra
che il problema abbia il si-
lenziatore, dove raramente
ci si imbatte in pubbliche
manifestazioni operaie?
Eppure anche qui la situa-
zione critica, molto criti-
ca. Per avere il quadro del-
la situazione ci siamo ri-
volti al dottor Mario Paler-
mo direttore dellA.F.O.L.
(Agenzia Formazione
Orientamento Lavoro) di
Milano Est con sede a Mel-
zo. Un osservatorio molto
importante ed attendibile
che vigila su unare di 28
comuni con 340.000 abi-
tanti di cui 110.000 lavo-
ratori.

a pagina 5
2
quindicinale di attualit, politica e cultura 26 SETTEMBRE 2012 - anno XLI - n. 16
il giornale della tua citt
Editore Milano Communication srl - Redazione: via Cellini 5 - 20090 Segrate (MI). Registrazione presso Tribunale di Milano n. 369 19/11/1974 - Costo di una copia: 1 euro. Mail: redazione@segrateoggi.it - Sito: www.segrateoggi.it. Direttore responsabile: Federico Vigan
SERRAMENTI IN ALLUMINIO, LEGNO E PVC
CASSONETTI - TAPPARELLE - PERSIANE
ZANZARIERE - PORTE BLINDATE E INTERNE
INFERRIATE - FABBRO - PORTE BASCULANTI
BOX ANCHE MOTORIZZATE
RB SERRAMENTI
SNC
20090 Segrate (MI) - Via Borioli, 8
Tel. e Fax 02.26923131
Cell. 336 444 776
Possibilit di
detrazione
fiscale fino
al 55%
Calcio, il Marek
nuova squadra
di Segrate nata
dallorgoglio bulgaro

a pagina 14
Il lungo calvario
di un disabile da anni
alla ricerca di un po
di autonomia

a pagina 7
LAVOROPreoccupanti i dati forniti dallA.F.O.L. (Agenzia Formazione Orientamento Lavoro)
Est Milano, cresce la disoccupazione
Cercano lavoro 120 in pi ogni mese
Boxe, il 12 a Segrate e in tv
il tricolore dei superleggeri
Sul ring tre talenti segratesi
Segrate in Moda sfila al Palasegrate
Non sar la settimana della
moda meneghina. Ma non
mancheranno le sorprese e,
perch no, idee interessanti
per il proprio guardaroba e
non solo. Torna per la se-
conda edizione, domenica 7
ottobre dalle ore 17 al Pala-
segrate, Segrate in Moda,
interessante kermesse pro-
mossa e organizzata da Con-
fezioni Pirola e Boutique Pa-
pa con la partecipazioni di
trenta attivit commerciali
segratesi nel settore di moda,
benessere e bellezze e con
il patrocinio dellassessora-
to al Commercio del Comu-
ne. Cuore delliniziativa la
sfilata delle boutique segra-
tesi, che presenteranno le
proprie collezioni autunno-
inverno. Insieme con loro,
tante idee e proposte per la
bellezza e per la cura di s,
tutte rigorosamente Made
in Segrate.

a pag. 14
Ad ottobre ritorna dopo
anni di assenza la Festa
dei Democratici a
Segrate, organizzata per
la zona Sud-Est, a cui
partecipano le sezioni del
Pd di Segrate, Pioltello,
Peschiera Borromeo,
Settala, Rodano, Paullo e
Pantigliate. stata forte
la volont dei militanti
del circolo di Segrate e
dei circoli di zona nel
costruire un momento di
aggregazione che metta
al centro le eccellenze
della zona, spiega Vito
Ancora, responsabile
dellorganizzazione.

a pagina 5
A ottobre
dopo tanti anni
torna in citt
la Festa del Pd
Giove (Pd)
Dialogare
non vuol dire
condividere
LINTERVISTA
Lesposto preparato con Legambiente e uno studio legale sar presentato in questi giorni a Milano
Lucchini-Artoni, Pd in procura
Ipotizzato il reato ambientale. Intanto i comitati si preparano a scendere in piazza
Si stringe sempre di pi il
cerchio attorno alla Luc-
chini-Artoni. A pochi gior-
ni dal D-Day proclamato
dai residenti, che hanno
scelto la piazza sabato 29
settembre per protestare
contro l'azienda di via Tie-
polo, scende in campo an-
che il Partito democratico
di Segrate. Che, insieme
con Legambiente e con i
compagni di partito di Piol-
tello, depositer nelle pros-
sime ore presso la procura
un esposto con un'ipotesi di
reato ambientale legato alle
emissioni nell'aria prodotte
dall'asfaltificio da anni nel
mirino per i fumi e gli odo-
ri che tormentano i residen-
ti della zona est di Segrate
Centro.

segue a pag. 3
Primarie, dialogo con la mag-
gioranza, Lucchini Artoni.
Ma anche qualche stilettata,
ad avversari e compagni di
partito. Parla Dario Giove,
segretario locale del Partito
democratico, cha ha da poco
superato i due anni alla guida
del circolo locale. E che ri-
vendica la linea del dialogo
perch i problemi della cit-
t sono gravi e ci vuole il
contributo di tutti. Sempre
per, assicura, in piena au-
tonomia.

a pagina 2
La sensazione, girando
per la citt e guardando
i cantieri, c'era. Ora ci
sono anche i numeri,
che danno la propor-
zione dello tsunami
che si abbattuto sul
mercato immobiliare
segratese che, non im-
mune dalla crisi eco-
nomica generale, sta
registrando quest'anno
risultati a dir poco
sconfortanti. Sono le
cifre del bilancio co-
munale, che passer
questa sera (26 settem-
bre) sotto i raggi x del
Consiglio comunale
per la verifica degli
equilibri finanziari. Do-
ve, a far da padrona co-
s come nelle commis-
sioni preparatorie, sa-
r la caduta verticale
dei contributi per per-
messi di costruire
messi a bilancio a feb-
braio in occasione del-
l'approvazione del pre-
ventivo annuale: 12
milioni di euro dei qua-
li meno di un milione
sono entrati nelle cas-
se comunali. Un flop
che, oltre che agli im-
prenditori, far modi-
ficare i piani anche a
via Primo Maggio. Le
conseguenze infatti so-
no due, una sul piano
degli investimenti (con
il rinvio delle opere
pubbliche in program-
ma) e una sul finanzia-
mento della spesa cor-
rente della macchina
comunale.

segue a pag. 3

servizio a pagina 8
RINVIATE LE OPERE PUBBLICHE
Il flop immobiliare
costa al Comune
11 milioni di euro
Milano 2 un giardino botanico
Il 14 e il 21 prime visite guidate
2
26 settembre 2012
Politica
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
A distanza di due anni era
il maggio 2010 dall'inve-
stitura alla segreteria del Pd
segratese, Dario Giove sta
per affrontare il periodo pi
difficile al timone del parti-
to. Primarie, certo. Ma non
solo. Perch, come a livello
nazionale, anche a Segrate i
democratici si sono presen-
tati come forza responsabi-
le, scegliendo la linea del
dialogo pi che lo scontro
aperto con la maggioranza
che, abbandonato il Pdl, sta
guidando la citt sotto il ves-
sillo degli Indipendenti.
Una scelta sostenuta dal co-
ordinamento. Ma che non
poteva non lasciare strasci-
chi fuori e dentro al partito,
soprattutto tra chi, pi o me-
no apertamente, si schiera-
to con Renzi.
Segretario, tra interviste
controcorrente e maret-
ta nel gruppo, sembra che
nel Pd a Segrate ci sia una
certa confusione. Soprat-
tutto tra i giovani, che non
avevano mancato di soste-
nerla quando si candid al-
la segreteria...
Non vedo affatto confusio-
ne nel gruppo dirigente, ab-
biamo fatto scelte e preso de-
cisioni quasi sempre a mag-
gioranza assoluta al nostro
interno rendendole poi pub-
bliche in tutte le sedi. Pi che
confusione vedo delle fughe
solitarie in avanti fatte senza
alcun confronto all'interno
del partito. positivo che ci
siano persone che hanno vo-
glia di farsi avanti, ma a vol-
te queste operazioni sono pi
mediatiche che di contenuto,
per cui va da s che non le
condivido.
La giovane Silvia Carrieri,
ad esempio, si espressa
apertamente in contrasto
con la linea ufficiale. Che
succede?
Silvia una persona intel-
ligente e le faccio i compli-
menti per aver ottenuto per
il secondo anno consecutivo
la possibilit di passare quat-
tro mesi all'estero per specia-
lizzarsi. Credo per che ec-
cedere nelle frequentazioni
su Internet invece che stare
tra le persone, in particolare
quelle del suo partito, porti a
visioni difformi che dovreb-
be misurare con un dialogo
all'interno del nostro gruppo
prima di esprimersi pubbli-
camente utilizzando espres-
sioni che, per il ruolo che ri-
copre, avrebbero bisogno di
pi equilibrio e considerazio-
ne nei confronti di chi si par-
la.
Di certo la linea del dialogo
non piaciuta all'anima
pi calda del Pd.
Penso che in generale sia
sciocco rifuggire il dialogo.
Attenzione per, perch dia-
logo non vuol dire condivi-
sione. Il nostro obiettivo
quello di migliorare la situa-
zione, in particolare sui gran-
di temi di viabilit, lavoro e
bilancio. Il nostro contribu-
to verr istituzionalizzato?
Non lo so. Noi per andre-
mo avanti con il nostro lavo-
ro, perch tutta la citt deve
fare la propria parte su queste
tematiche.
A maggio avete chiesto al
sindaco di tagliare la sua
giunta. Avete anche aggiun-
to che la presenza della Le-
ga era pregiudiziale a un
dialogo serio con il Pd. Pe-
r non successo niente...
Ed stata una grande delu-
sione, perch mancato il co-
raggio da una parte di recepi-
re quanto prevede una legge
ormai in applicazione in me-
rito al numero degli assesso-
ri, dall'altro di riconoscere
che ci sono problematiche
evidenti tra alcune persone e
forze politche che hanno fre-
nato e frenano il lavoro del
sindaco e degli assessori pi
avveduti sui problemi della
citt.
Insomma, porte chiuse a
una possibile collaborazio-
ne, gi pi volte auspicata,
sui grandi temi?
Come abbiamo fatto per
quanto riguarda il tavolo sul-
la viabilit speciale, che non
ha pi avuto seguito, andre-
mo avanti con la nostra atti-
vit su tutti i fronti. Se ci sa-
r la possibilit di un contri-
buto maggiore, poi, saremo
disponibili.
Lucchini-Artoni, avete scel-
to di muovervi sul piano
penale, con un esposto. Co-
me ha lavorato sul tema
lamministrazione?
Il Comune si mosso co-
me poteva, su una via ammi-
nistrativa. Certo credo che il
problema, gravissimo, sia sta-
to trattato, soprattutto dal
Consiglio comunale, con
troppa superficialit. E in
agosto, quando per la puzza
non si respirava e io ero l in
via Tiepolo, avrei voluto ve-
dere anche i consiglieri di
maggioranza. Forse in certi
momento due mesi di vacan-
za sono troppi....
Primarie, con chi sta il se-
gretario Giove?
Io sto con il Pd. Non ho mai
nascosto simpatia verso
l'azione responsabile di Ber-
sani e anche tra le difficolt
penso che tutto il centrosini-
stra debba essergli grato per
il non opportunismo che ha
dimostrato verso il Pd e ver-
so il Paese.
Renzi per fa proseliti an-
che in citt...
Non ho mai amato i piffe-
rai magici. A Segrate ce ne
sono stati diversi sulla scena
per decenni e hanno ottenu-
to ben poco. Altri sono en-
trati in scena dopo. Quando
mi hanno eletto segretario ho
insistito sulla necessit del ri-
spetto delle regole: ecco, non
vedo come chi uscito dalle
regole e che non ha mai per-
so occasione per esprimersi
in modo non critico ma aper-
tamente negativo sul nostro
partito possa oggi tentare di
risorgere a decine o centi-
naia di chilometri di distan-
za....
Ok, parla di Paolo Micheli.
Il nostro statuto chiaro:
chiunque voglia partecipare
pu presentarsi e, se vuole,
chiedere la tessera. Il segreta-
rio locale pu darla o discu-
terne in coordinamento, se lo
ritiene. Io voglio essere in-
clusivo: esiste un Pd solo,
chiunque voglia lavorare nel
Pd venga e partecipi, ne sarei
felicissimo.
Quindi nessun timore di es-
sere rottamato?
Direi di no, visto che faccio
politica da meno di tre anni.
Anche il Movimento 5 Stel-
le ha iniziato a muoversi a
Segrate, che ne pensa?
Ho profondo rispetto per chi
si impegna e verso questo
Movimento. Ho avuto modo
di conoscere alcuni attivisti
e mi ha fatto piacere vedere
l'impegno con cui affrontano
i problemi di Segrate. Credo
sia una forza con cui si pu
parlare e discutere dei pro-
blemi della citt. Certo il giu-
dizio su di loro molto di-
verso da quello che do a Gril-
lo, negativo a tutto tondo.
A proposito di novit, il Pd
torna a organizzare una
grande festa a Segrate do-
po molti anni (vedi pag. 5).
Come mai?
Vogliamo, insieme con i cir-
coli dei Comuni vicini, rilan-
ciare la nostra proposta, e ab-
biamo scelto Segrate perch
riteniamo sia una citt impor-
tante dove abbiamo molto da
dire. E personalmente ce la
metter tutta per aprirmi al
dialogo con i miei concitta-
dini, su tutti i canali. A parti-
re da Internet, dove a breve
aprir un mio blog.
A bruciapelo: il sindaco ar-
river a fine mandato?
Bella domanda da fare ad
Alessandrini.
Da professore, dia un voto
al sindaco e alla giunta.
Non posso... Io faccio esa-
mi a chi ha seguito il corso
perch abbiamo fatto un per-
corso, un lavoro comuni. Se
ci sar la possibilit, in futu-
ro, ci daremo rispettivamen-
te i voti come si fa ora in uni-
versit tra studenti e docen-
ti....
Federico Vigan
LINTERVISTA In un momento delicato per il partito e la vita cittadina parla Dario Giove, da due anni segretario del circolo Pd
Dialogo? S, ma in piena autonomia
Per risolvere i problemi della citt ci vuole il contributo di tutti e noi non ci tiriamo indietro - I guai della maggioranza? Affari loro...
Silvia Carrieri? Penso
ecceda nelle
frequentazioni su
Internet invece che
stare con le persone, in
particolare quelle del
suo partito. Servirebbe
pi prudenza nelle
iniziative personali e
nelle esternazioni
pubbliche
I mancati tagli alla
giunta? stata una
delusione: mancato
coraggio e qualcuno
ha frenato il lavoro del
sindaco e degli asses-
sori pi avveduti. Un
voto ad Alessandrini?
Come in universit, ce
lo daremo se lavorere-
mo insieme
Renzi fa proseliti
anche a Segrate? Io
non ho mai amato i
pifferai magici; qui
hanno sempre ottenu-
to poco. Con chi sto
alle primarie? Con il
Pd. E sono molto grato
a Bersani per le sue
scelte responsabili.
impantanato al Tar dopo la deci-
sione dei giudici amministrativi
di congelare l'ordinanza di chiu-
sura dell'attivit emessa dal sin-
daco in attesa della discussione di
merito fissate (sic!) a gennaio
2014. Il Comune si muove in
una sfera amministrativa che pur-
troppo non stata sufficiente per
arginare il problema spiega Vi-
to Ancora, consigliere comunale
Pd a nostro parere la compe-
tenza su questa situazione spetta
alla procura: a quanto ci risulta
ci sono gi procedimenti penali a
carico dell'azienda, ma riguarda-
no altri aspetti come lo smalti-
mento illecito di rifiuti o accuse
di abusivismo edilizio, noi cre-
diamo che esista un'ipotesi di
reato ambientale che crediamo
vada seguita dalla magistratura
alla quale ci rivolgeremo. Cer-
to, a meno che le analisi ordina-
te dal Comune dicano di nuovo,
dopo le indagini dello scorso an-
no, che le puzze della Lucchi-
ni-Artoni non sono tossiche n
pericolose. Come cittadini pri-
ma che come politici ci auguria-
mo naturalmente che non emer-
gano rischi per la nostra salute
continua Ancora tuttavia il gra-
ve disagio provocato dall'azien-
da in termini di molestie olfatti-
ve di per se sarebbe sufficiente
per rendere necessario un inter-
vento della giustizia penale, co-
me dimostrato da un'ampia giu-
risprudenza in casi analoghi che
sottoporremo all'attenzione del-
la procura. Insomma, se non in-
quina ma puzza tanto da mole-
stare il vicinato, pu essere chiu-
sa. Chiusa o adeguata in modo
tale da non creare pi tale disagio
spiega il consigliere esisto-
no precise linee guida in merito
emanate dalla Regione Lombar-
dia.
Un volantinaggio massiccio a Se-
grate Centro intanto ha prepara-
to il terreno per la manifestazio-
ne di sabato, con un corteo che
nei piani dovrebbe partire alle 10
dal municipio per avvicinarsi ai
cancelli dell'azienda. Ma mentre
Sinistra Ecologia Libert ha gi
annunciato l'adesione, il Pd non
sar presente con i suoi simboli.
Siamo vicini ai cittadini e ci
mettiamo la faccia in prima per-
sona con questo esposto spie-
ga il segretario cittadino Dario
Giove sabato saremo in piaz-
za, incontreremo i residenti e par-
leremo con loro: siamo convinti
per che la manifestazione non
dia nessuna prospettiva e che le
azioni concrete siano altre.
3
26 settembre 2012
Politica
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
La mossa del Pd cittadino
predisposta assieme ai cir-
colo del partito di Pioltello
e affidata a un'importante
studio legale specializzato
in reati ambientali arriva a
poca distanza dall'annuncio
di nuove analisi dell'aria di-
sposte dal Comune e affi-
date non solo ad Arpa e Asl
ma anche a un ente indipen-
dente (probabilmente il Ma-
rio Negri di Milano) in col-
laborazione con l'ammini-
strazione comunale pioltel-
lese. Ma quella che condu-
ce alla procura della Repub-
blica la via maestra, se-
condo i dirigenti democra-
tici, che hanno messo a
punto l'azione legale a par-
tire dalla manifestazione
dello scorso aprile dove il
Pd ha raccolto decine di
adesioni tra i cittadini esa-
sperati dalla convivenza
sempre pi impossibile
con l'azienda di Rugacesio.
Soprattutto, con il Comune
LUCCHINI-ARTONI Pronto il documento preparato in collaborazione con Legambiente e con il circolo di Pioltello
Esposto Pd per reato ambientale
Vito Ancora: la via maestra da seguire per uscire dallimpasse nella quale si trova il Comune dopo la bocciatura del Tar
I problemi non si risolvono con le
chiacchiere o con le polemiche ma con i
fatti. Di azioni concrete lamministrazione
comunale ne ha messe in campo molte e
presto ne arriveranno altre che risolveranno
la questione Lucchi Artoni. Certo,
soluzioni a problemi complessi necessitano
di tempo e di attenzione e soprattutto
vanno cercata muovendosi nellambito
delle leggi. Parola di Vincenzo Gervasoni,
portavoce del gruppo degli Indipendenti
cui fa riferimento anche il sindaco. Che,
bocciata la manifestazione dei comitati
prevista per sabato 29 sotto il municipio,
promette novit a breve. Il Comune ha
disposto altre analisi ad Arpa e Asl - spiega
- quando avremo i risultati ci muoveremo e
siamo fiduciosi di trovare una soluzione a
un disagio che ci preoccupa e del quale ci
siamo sempre occupati considerandolo
nostra priorit come gruppo politico e
come amministrazione comunale.
Gervasoni: Il Comune
si sempre attivato
con atti concreti, presto
una soluzione
GLI INDIPENDENTI
Eletto il direttivo
segratese
Il presidente
Daniele Casadio
CONFCOMMERCIO
La delegazione
Confcommercio di
Segrate ha eletto nei
giorni scorsi il consiglio
direttivo. La
rappresentanza politica
dellassociazione, che avr
il compito di interfacciarsi
con lamministrazione
comunale, sar presieduta
da Daniele Casadio,
veterano agente di
commercio e consigliere
comunale Pdl. Con lui
Christian Gozzi, Barbara
Leoni, Irene Liuzzi ,
Fabrizio Peviani ed Eliana
Pirola.
Perch se la fetta pi grande
delle entrate da permessi di
costruire (pi dell'80%) sa-
rebbe dovuta andare a paga-
re opere pubbliche a questo
punto rimandate a tempi mi-
gliori, la restante quota, qua-
si 2 milioni, era inserita in bi-
lancio per la copertura delle
spese dei vari settori. La leg-
ge permette di destinare par-
te delle entrate da permessi
di costruire per la spesa cor-
rente ma quest'anno abbiamo
drasticamente diminuito que-
sta quota destinando le risor-
se agli investimenti spiega
Franco Tagliaferri (nella fo-
to), assessore al Bilancio in
quota al gruppo degli Indi-
pendenti la caduta delle en-
trate causata dal momento ge-
nerale del mercato immobi-
liare, oltre a rinviare gran par-
te delle opere pubbliche pre-
viste per quest'anno, ci ha
portati a dover riequilibrare
il bilancio con razionalizza-
zioni delle spese anche se la
nota positiva arriva dall'IMU,
i cui introiti sono anche su-
periori a quanto ci aspettava-
mo. E gli annunciati tagli ai
costi della politica, per ora
quasi nessuno tra consiglieri
e assessori anche
tra quelli del gruppo
degli Indipendenti
che hanno lanciato la
proposta - ha provve-
duto a tagliarsi in-
dennit e gettoni?
Nel prossimo bilan-
cio l'amministrazio-
ne agir direttamente
con la riduzione del
30% dei compensi per gli
amministratori secondo Ta-
gliaferri il risparmio non sa-
r decisivo ma dar un segna-
le importante sulla strada che
intendiamo perseguire. A
chiedere una vera spending
review invece il gruppo Pd,
che annuncia
battaglia in Con-
siglio comunale.
La picchiata de-
gli oneri di urba-
nizzazione do-
vrebbe destare
preoccupazioni
spiegano i demo-
cratici l'obietti-
vo deve essere
quello di un azzeramento im-
mediato del deficit di parte
corrente coperto finora pro-
prio con gli oneri dai permes-
si di costruire. E hanno le
idee chiare su dove incidere.
Chiederemo subito di fare
chiarezza sui conti e sulla ge-
stione di Segrate Servizi e di
non mettere in pratica la ven-
dita delle farmacie comunali
annuncia via Grandi sa-
rebbe poi auspicabile secon-
do noi tornare alla gestione
interna della riscossione tri-
buti, che ci costa ogni anno
tantissimo anche se l'aggio
della societ incaricata di-
minuito. Come da tempo
chiediamo, poi, serve un la-
voro vero di revisione della
spesa corrente andando ad
analizzare seriamente capito-
lo per capitolo per individua-
re gli sprechi che ancora ci
sono.
F.V
BILANCIO In Consiglio comunale la verifica dei conti: Ok lImu, ma crollano gli introiti derivanti dai permessi di costruire
A causa della grave crisi immobiliare
bisogna rinviare le opere pubbliche
DALLA PRIMA
DALLA PRIMA
tangenziale est e il Centro In-
termodale e la tangenziale di
Segrate, ha asserito che
siamo arrivati ad una soluzio-
ne e che, dopo lapprovazio-
ne del nuovo progetto, si pro-
ceder con lappalto e che il
termine categorico e indero-
gabile per il fine lavori sar
la fine del 2014. Peccato che
lultimo termine categorico
e inderogabile per il fine lavo-
ri doveva essere luglio 2011
perch, a mio ricordo, ne era-
no previsti altri precedenti e
mai onorati! Sono decine
danni che per la viabilit
speciale di Segrate si sono
aperti e poi chiusi i cantieri
lasciando sconvolta la viabi-
lit tra la Tangenziale Est
(uscita di Lambrate) e le pri-
me case di Segrate e sempre
per lo stesso motivo: acqua!
dai tempi dei primi abita-
tori della pianura padana che
la zona attorno Segrate con-
siderata zona di resorgive;
i contadini da sempre l han-
no usata per le marcite per
dare foraggio agli animali nei
mesi invernali , ma sembra
che per i tecnici moderni, nel
progettare le strade, questa
notizia sia passata inosserva-
ta e cos: scava per il percor-
so stradale e , sotto i 4-5 me-
tri, . ops, ma qui c lac-
qua e quindi... bisogna rifare
il progetto, con nuove spese,
se i soldi ci saranno! Questo
giochetto si ripetuto pi vol-
te, ma ora lassessore alla via-
bilit chi assicura che tutto
finir entro il 2014! Quello
che non ci ha detto alla fine
chi pagher per tutti i lavori
fatti, rifatti e rifatti ancora
perch gli enti che hanno pro-
gettato e fatto i lavori sono
enti pubblici (ANAS , Pro-
vincia di Milano, Comune di
Segrate e anche la Societ
Milano Serravalle che an-
che a partecipazione pubbli-
ca !). Ed per questo che so-
no indignato e, spero, lo sia-
no anche con me tutti i citta-
dini che stanno pagando con
le tasse queste spese inutili,
pro domo loro!
Gilberto Guadagnini
4
26 settembre 2012
La penna al lettore
La meteorologia come scien-
za, e le previsioni del tempo
come sua applicazione, sono
nate intorno agli anni 40, sen-
zaltro sotto lo stimolo delle
esigenze belliche del momen-
to, ma ancor pi per merito di
qualche felice intuizione rela-
tiva alla dinamica e termodi-
namica dellatmosfera quale
la teoria dei fronti e grazie
anche alla possibilit di sfrut-
tare alcune importanti scoper-
te scientifiche, come il telegra-
fo, il quale consentiva di ac-
centrare, nel volgere di 1-2 ore,
le osservazioni sinottiche rela-
tive anche a un intero conti-
nente. Inoltre, per merito delle
onde radio, era ormai possibi-
le ricevere a terra le informa-
zioni effettuate a varie quote
dai palloni sonda.
Il meteorologo poi riportava a
mano, sullarea continentale di
interesse, le osservazioni sinot-
tiche rilevate al suolo e, sempre
a mano, tracciava le isobare.
Dalla ragnatela di linee che co-
s prendeva forma sulla map-
pa geografica, era possibile evi-
denziare le aree dove la pres-
sione era pi bassa (cicloni) o
pi alta (anticicloni) rispetto
alle aree adiacenti. Su unaltra
mappa venivano invece trac-
ciate le linee congiungenti i
punti con medesima tempera-
tura (isoterme), onde indivi-
duare la posizione delle masse
daria calde o fredde. In quel-
le ristrette fasce geografiche
dove le isoterme sono molto
fitte evidente che si fronteg-
giano, gomito a gomito, una
massa daria fredda e una mas-
sa daria calda e l possono ve-
rificarsi reciproci sconfinamen-
ti di aria fredda verso le aree
occupate dallaria calda (fron-
te freddo) o viceversa (fronte
caldo). A questo punto, dalla
sequenza cronologicamente or-
dinata di pi mappe, era possi-
bile prevedere, attraverso
lestrapolazione dello sposta-
mento, la posizione che avreb-
bero assunto nellimmediato
futuro i cicloni, gli anticicloni
e i fronti. La tecnica di estra-
polare nel futuro la traiettoria
dei sistemi atmosferici osser-
vata nelle precedenti 12-24 ore
nota come metodo sinottico.
Il metodo sinottico, alquanto
empirico, e legato molto al-
lesperienza soggettiva del me-
teorologo, dava risultati soddi-
sfacenti soltanto per proiezio-
ni fino a 24-36 ore, ed stato
impiegato nei centri meteoro-
logici fino agli anni 70. Il me-
todo trova ancora oggi appli-
cazioni nel campo delle previ-
sioni a brevissima scadenza (1-
6 ore), note, in gergo tecnico,
come nowcasting.
di MARIO GIULIACCI
PAROLA AL COLONNELLO
La meteorologia
e lapplicazione
delle previsioni
Entrambe sono nate attorno agli Anni 40 per esigen-
ze belliche e poi si sono sviluppate per alcune felici in-
tuizioni su dinamica e termodinamica dellatmosfera
DIRETTORE RESPONSABILE:
Federico Vigan
GRAFICA:
Federico Vigan
HANNO COLLABORATO:
Beppe Maseri, Santina
Bosco, Anna Olcese,
Enrico Sciarini, Giacomo
Lorenzoni, Giulia Di Dio,
Federica Nin, Francesca
Leonzi, Simone Risoli
Milano Communication srl
Proprietaria ed Editrice
SEDE SOCIALE E REDAZIONE:
via Cellini 5, 20090
Segrate
Registrazione Tribunale di
Milano n. 369 - 19/11/1974
E-MAIL:
redazione@segrateoggi.it
SITO INTERNET:
www.segrateoggi.it
TEL/FAX: 02.2139372
Stampa: A.G. Bellavite s.r.l.
via I Maggio 42 - 23873
Missaglia (LC)
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
LUCCHINI ARTONI
Le ambiguit
della politica
Mi rammarica quanto scrit-
to dal nostro Sindaco su Se-
grate Oggi del 12 Settembre
in merito alla vicenda Luc-
chini & Artoni. La manife-
stazione uniniziativa stru-
mentalizzata politicamente
e che preferisco non com-
mentare. Se la manifesta-
zione sar strumentalizzata
politicamente (e spero di no)
solo colpa dellammini-
strazione comunale che lo
ha permesso, lasciando in-
tendere alla cittadinanza che
rimetteva tutta la situazione
nella decisione del TAR che
autorizzava la produzione,
lavandosene le mani. Nes-
suno ha mai informato i cit-
tadini su cosa stava facendo
il comune per risolvere la si-
tuazione documentando le
iniziative intraprese, questa
cosa lho detta al sig.Rana
e alla sig.ra Delle Rose, i
collaboratori del Sindaco
che sabato 8 settembre so-
no intervenuti a difender-
lo mentre lui, invece di fer-
marsi a parlare con me, ha
preferito scappare (eviden-
temente faccio davvero pau-
ra). Poi forse sarebbe me-
glio commentare ma-
gari farsi anche delle do-
mande o quanto meno dimo-
strare un po di partecipazio-
ne a quanto costretta a su-
bire una buona fetta di po-
polazione che si sente total-
mente abbandonata da chi
dovrebbe invece tutelarla ed
solo per questo che mani-
festa la politica non centra.
Io parteciper alla manife-
stazione e mi piacerebbe che
la politica restasse fuori dal-
la questione. Qui si tratta di
poter vivere decentemente
si tratta di tutela di dirit-
ti calpestati si tratta di cit-
tadini di tutti i colori politi-
ci che non possono pi tol-
lerare di vivere prigionieri
delle emissioni irritanti e in-
sopportabili della Lucchini
e Artoni qui la politica non
centra nulla! Purtroppo pe-
r siamo governati da poli-
tici e quindi tutto viene vi-
sto come un attacco politi-
co, sembra quasi che sia co-
modo fare le vittime dellat-
tacco politico di turno per
eludere le proprie responsa-
bilit.
Noi vogliamo solamente tor-
nare a vivere in casa nostra,
nelle nostre strade, parchi e
cortili come qualche anno
fa, senza dover chiudere tut-
to o girare con il fazzoletto
pronto a ripararci dal fumo
denso e irritante che siamo
costretti a respirare. Leggen-
do larticolo si ha limpres-
sione che come sempre si
voglia andare a parare sul
fatto che niente ha ancora
dimostrato che queste emis-
sioni siano tossiche, ritengo
la cosa importantissima che
assolutamente va accertata
sono anni che lo chiediamo
ma le verifiche da noi richie-
ste non sono state mai fatte
o quantomeno non sono sta-
te portate a nostra conoscen-
za, ma ricordiamoci anche
dellodore. Visto che il no-
stro agire dettato dalla leg-
ge siamo a conoscenza che
ci sono delle linee guida che
ha approvato la Regione
Lombardia per la misurazio-
ne delle emissioni odorige-
ne da impianti industriali?
E parliamo di odore non di
tossicit. Abbiamo verifi-
chiamo quali sono le nuove
tecniche e modalit di cam-
pionamento e analisi del-
l'odore, in modo da accerta-
re quali siano i limiti di ac-
cettabilit?
Maura Simonato
VIE LAZIO-BASILICATA
Degrado crescente
nellindifferenza
Caro direttore,
la foto allegata (vedi qui in
basso) stata scattata qual-
che giorno fa in via Lazio, a
Redecesio, all'ingresso del-
l'Intermodale. La macchina
stata bruciata in un gior-
no imprecisato tra il 2 e il
27 agosto. Era una Ford Fie-
sta Techno Blu targata ed
era rimasta parcheggiata l
per svariati mesi prima del-
l'evento. A inizio settembre
Allindirizzo: Redazione Segrate Oggi
via Cellini 5, 20090, Segrate
Con una mail a: redazione@segrateoggi.it
Inviando un fax al numero: 02.2139372
SCRIVETE A SEGRATE OGGI:
ho telefonato alla polizia lo-
cale per segnalare il rotta-
me, ma ad oggi era ancora
l. Il degrado di via Lazio
nella zona di ingresso del-
l'Intermodale sconfortan-
te: i camionisti (alcuni) be-
vono birra e abbandonano
le bottiglie sul bordo della
strada, poi assolvono ai lo-
ro bisogni fisiologici nel
campo vicino. Di notte pu
capitare di trovare tir fermi
nella zona fotografata per-
ch pernottano. Per riparar-
si dal freddo di inverno e dal
caldo d'estate tengono ac-
cesi i motori. Il ciglio della
strada che va dall'ingresso
dell'Intermodale fino al pon-
te sul Lambro una discari-
ca a cielo aperto: si possono
rinvenire dai resti di mate-
riale edile fino ai materas-
si. In via Basilicata (che
una piccola via a fondo cie-
co che incrocia via Lazio)
nell'ultimo anno ci sono sta-
ti atti vandalici sulle auto,
furti, tentativi di scasso e, a
settembre, un borseggio ad
opera di due soggetti in mo-
to. Si racconta che gli agen-
ti intervenuti in seguito alla
segnalazione abbiano detto
alla ragazza derubata che
doveva ritenersi fortunata
per il fatto che si fossero ac-
contentati della borsa! Via
Basilicata una via sfortu-
nata: privata ad uso pubbli-
co. Vuol dire che se volessi-
mo un lampione ce lo do-
vremmo pagare, ma se vo-
lessimo chiuderla con una
sbarra per proteggerci non
saremmo autorizzati. Ma il
Comune non si dimentica
sempre di noi: se c' una
multa da dare, allora il vi-
gile arriva. Mi chiedo come
faccia a non vedere il re-
sto... ma tant'.
Monica Busso
VIABILIT SPECIALE
Forse certi tecnici
vivono sulla Luna
Dal giornale Segrate Oggi
del 12 settembre 2012 ap-
prendo che lassessore alla
viabilit della provincia di
Milano, rispondendo ad
uninterrogazione al consi-
glio provinciale riguardo al-
la Viabilit speciale tra la
Sede operativa:
via Campania, 22 | 20090 Segrate (MI)
Tel. 02.26955271 | Cell. 347.1411205
C.F. / P. IVA: 07815110965 | studiogreta@hotmail.it
Studio Greta una societ
giovane e dinamica, che
sulla base delle esperienze
professionali e amministrative
fno a oggi acquisite in
grado di offrire unaffdabiIe
gestione di quaIunque reaIt
immobiliare e condominiale.
- Con garanzia e sicurezza
nei pagamenti e tutto ci che
serve per la massima tutela
HWUDVSDUHQ]DDEHQHFLR
dei proprietari, utilizzando
esclusivamente conti correnti
bancari o postali intestati ai
condomini.
- Garantiamo sopralluoghi
settimanali per essere
costantemente aggiornati e
risolvere qualsiasi problematica.
Amministratore Stabili professionista
certifcato A.N.AMM.I. n P009
Associazione NazionaleEuropea
Amministratori di immobili
AMMINISTRAZIONE STABILI
5
26 settembre 2012
Attualit
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
STUDIO TECNICO Geom. MICHELANGELO MAGGI
20090 SEGRATE (M) Via Matteotti, 14
TeI./Fax 02.26955878 CeII. 339.3343852
www.maggisicurezzasullavoro.it info@maggisicurezzasullavoro.it
SEI IL PROPRIETARIO?
Ricordati che la sicurezza dei lavori da eseguire a casa tua devono essere seguiti dal
Coordinatore della Sicurezza sia in fase di progettazione che di esecuzione.
I NOSTRI SERVIZI:
- Piano operativo di sicurezza e coordinamento (PSC)
- Notifica preliminare prima dellinizio dei lavori alle sedi preposte
(ASL, Provveditorato del Lavoro, Comune)
- Controllo Piano Operativo di Sicurezza per ogni singola impresa (POS)
- Verbali di controllo obbligatori
NON RISCHIARE! Il coordinatore della sicurezza un obbligo di legge
Costruisci o ristrutturi il tuo immobile? CHIAMACI SUBITO!
La crisi economica ovun-
que, globale. Preoccupa, an-
goscia soprattutto per la rica-
duta sul lavoro, sulloccupa-
zione che sta diventando un
grave problema sociale. Co-
m la situazione nellarea
Martesana e quindi a Segrate
in una delle aree pi ricche e
fino a qualche anno fa pi ri-
gogliose di aziende (grandi
aziende) dove sembra che il
problema abbia il silenziato-
re, dove raramente ci si im-
batte in pubbliche manifesta-
zioni operaie? Eppure anche
qui la situazione critica,
molto critica. Per avere il qua-
dro della situazione ci siamo
rivolti al dottor Mario Paler-
mo direttore dellA.F.O.L
(agenzia formazione orienta-
mento lavoro) di Milano Est
con sede a Melzo. Un osser-
vatorio molto importante ed
attendibile che vigila su
unare di 28 comuni con
340.000 abitanti di cui
110.000 lavoratori.
Anche nella nostra area di-
ce Palermo la situazione
difficile, molto difficile. Ri-
spetto al recente passato, ad
esempio, c stato un incre-
mento di circa il 30% di per-
sone che si sono rivolte a noi
in cerca di lavoro. Negli ulti-
mi mesi la media di 100-
120 lavoratori al mese. Si trat-
ta soprattutto di gente che ha
perso il lavoro. Lultima gros-
sa vertenza in atto riguarda la
Nokia Siemens di Cassina
che ha iniziato la procedura
per 580 esuberi perch il set-
tore non va. La vertenza
partita a luglio e mi risulta
che ci sia un importante in-
contro azienda-sindacati alla
fine del mese per trattare, per
trovare le soluzioni pi ido-
nee e meno indolori.
Nellarea si parla soprattutto
del settore manifatturiero
che sembrava in ripresa nei
primi mesi del 2011 grazie al
mercato dellEst dice Pa-
lermo - ma che poi si avvi-
tato con la scoppiare della cri-
si dellEuro e ora nei primi
mesi del 2012 registra un in-
cremento di perdita dei posti
di lavoro del 30%. Nel primo
semestre di questanno nel-
larea di Milano Est sono sta-
te 3125 le richieste di avvia-
mento al lavoro di cui 240 ri-
guardanti Segrate. Impres-
sionante. Spiragli, segnali in
controtendenza? Per il mo-
mento no finch non avr una
ripresa il sistema-Paese. Cer-
to c anche qualche azienda
che apre, che assume, ma che
non in grado di assorbire la
popolazione lavorativa per-
duta con la grande azienda
che si ridimensionata o ha
chiuso. Il saldo sempre ne-
gativo e si aggrava.
Come si comportano le isti-
tuzioni per affrontare, per le-
nire la crisi? Un anno e mez-
zo fa allaggravarsi della cri-
si sono stati siglati conven-
zioni, protocolli di intesa tra
Regione, Provincia e Comu-
ni per trovare modalit di col-
locazione della popolazione
di disoccupati, per trovare e
sfruttare meglio gli ammor-
tizzatori sociali e intanto crea-
re corsi di formazione profes-
sionale per preparare i lavora-
tori alle nuove esigenze del
mercato quando si riaprir
che si rivolger, queste sono
le previsioni, a gente specia-
lizzata in ogni settore. Per,
ripeto, finch non si sveglie-
r il sistema-Paese tutto re-
ster complicato. Segnali oc-
cupazionali migliori non ci
sono. La crisi di ordinativi
dellindustria fotografa quel-
lo che sta avvenendo. Io pen-
so che si sia toccato il fondo
e una volta toccato il fondo
c solo la speranza di risali-
re.
Intanto si rischia di innescare
una bomba sociale. Purtrop-
po questo il timore e qual-
che avvisaglia c in giro.
Proteste anche clamorose di
gente disperata e senza futu-
ro ci sono state. C da augu-
rarsi che non degeneri. La si-
tuazione rester sotto control-
lo finch ci saranno gli effet-
ti degli ammortizzatori socia-
li, poi....
Intanto si allargher a mac-
chia dolio il fenomeno del
lavoro nero. Proprio cos
dice Palermo ora pi di pri-
ma. Un fenomeno-salvagen-
te che collaterale al lavoro
regolare. Ci sono interi setto-
ri interessati a questo feno-
meno, su tutti il lavoro alle
persona vale a dire badanti,
assistenti familiari, ma anche
quello del facchinaggio e del-
le cooperative.
Pep
PROBLEMA LAVORO Lanalisi di Mario Palermo, direttore dellA.F.O.L che monitora 28 comuni con 110.000 dipendenti
Est Milano, brividi disoccupazione
Nellultimo semestre circa 120 persone al mese si sono rivolte allagenzia in cerca di lavoro (+30%); 240 riguardano Segrate
Il titolo della festa RI-
PARTY-AMO da EST e la
manifestazione si svolge-
r dal 10 ottobre al 20 otto-
bre 2012, presso il Palase-
grate di via degli Alpini a
Segrate.
Il palinsesto comprender
momenti di discussione, di
dibattito e presentazioni di
libri. Ci saranno quasi tut-
te le sere concerti per tutte
le orecchie: dalla musica
dautore italiana (siamo
sulle tracce di Donatella
Rettore) ai dj set rock and
roll, dal ballo liscio alla
musica indie degli Aucan.
Il pomeriggio e la primis-
sima serata saranno inve-
ce dedicati a numerosi di-
battiti politici per il quali
saranno allestiti tre spazi:
lo spazio libreria per le pre-
sentazioni dei libri, uno
spazio incontro con bar
caff per incontri con me-
no pubblico e lo spazio di-
battiti centrale. Sar dato
spazio anche a momenti di
discussione di carattere lo-
cale.
Gli argomenti e gli ospi-
ti saranno di levatura na-
zionale e comprendono
una moltitudine di temi -
spiega Ancora - il lavoro e
i giovani, leconomia e il
rilancio del Paese, la go-
vernance dellarea Metro-
politana di Milano, le ri-
forme possibili sulla legge
elettorale, la riforma dei
servizi pubblici e in parti-
colar modo dellacqua do-
po il referendum, la narra-
zione del modello sanita-
rio lombardo con partico-
lare attenzione al caso San
Raffaele, i servizi dellabi-
tazione sociale nel pano-
rama metropolitano odier-
no, i diritti delle donne e
poi particolare attenzione
ai Comuni circa le difficol-
t sullapplicazione della
spending review, le proble-
matiche della gestione dei
servizi e del territorio. Al-
lesterno del Palasegrate
sar allestito uno stand ga-
stronomico riscaldato che
far da area ristorante con
circa cento posti. Allinter-
no dello stand trover col-
locazione un ulteriore bar
per lesterno. Sempre fuo-
ri sar concessa poi ampia
presenza in appositi stand
per societ erogatrici di
servizi pubblici quali lac-
qua, enti istituzionali, im-
prese che operano nel
campo dei servizi e del-
lenergia.
PD Dal 10 al 20 ottobre Palasegrate
RI-PARTY-AMO da Est
La Festa Democratica
ritorna a Segrate
Musica, gastronomia ma soprattutto tanta
politica nei dieci giorni organizzati dal Pd
RI-PARTY-AMO DA EST
Festa del Partito
democratico: dal 10
al 20 ottobre al
Palasegrate, via
degli Alpini 34.
DALLA PRIMA
6
26 settembre 2012
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Cronaca
Esclusiva punto
ISTITUTO PER LA CREMAZIONE DISPERSIONE CENERI
ACCETTAZIONE DISPOSIZIONI TESTAMENTARIE
Sono tornati, puntuali, a occu-
pare il parcheggio dellex Inno-
centi, a Milano, ai confini con
Redecesio. Sono i nomadi che,
con la loro carovana di auto e
camper, gravitano nella zona
Est di Milano in perenne ricer-
ca di aree dove sostare per al-
cuni giorni fino ai consueti
provvedimenti di sgombero del-
le autorit cittadine dei vari Co-
muni. Questa volta a immorta-
lare gli ospiti ai margini del-
lex area industriale stato Vin-
cenzo Gervasoni, consigliere
comunale segratese in forza al
gruppo degli Indipendenti. Co-
modo per il sindaco di Milano
Pisapia lasciar sostare i rom sui
nostri confini liberi di scorraz-
zare a Segrate - il commento
del consigliere - perch non im-
pedire la sosta? Chi paga la pu-
lizia del piazzale dopo lo sgom-
bero?. Molte, come sempre,
le proteste dei residenti della vi-
cina Redecesio: la presenza dei
nomadi nel quartiere, infatti, se-
condo gli abitanti, coincide con
laumento degli episodi di fur-
ti e microcriminalit.
REDECESIO il solito gruppo: si era accampato nel parcheggio dellex Innocenti
I nomadi occupano il confine
E Gervasoni attacca Pisapia
Domani mattina, forse, arri-
ver la fumata bianca. E sa-
r aperta la rotonda provvi-
soria sulla Rivoltana, tra via
Morandi e la Mirazzano-Vi-
modrone, che dovrebbe da
un lato ripristinare il traffi-
co Nord-Sud tra Segrate e
San Felice e, dall'altro, si
spera, regolare il flusso dei
veicoli anche in previsione
della chiusura delle roton-
de di Tregarezzo e Pioltello
per i cantieri Brebemi. A
dare il via libera all'attiva-
zione del nuovo rond, col-
locato in corrispondenza del
vecchio ponte demolito per
l'allargamento della strada
provinciale, potrebbe esse-
re il quarto sopralluogo
congiunto tra polizia locale,
ufficio strade, tecnici Bre-
bemi e Atm, in programma
proprio domani, gioved 27
settembre. Andiamo per or-
dine. Era prevista per il 10
settembre l'apertura della
rotatoria, in tempo per
l'apertura delle scuole. Tut-
to da rifare, per, dopo il
primo test: le auto in arrivo
dai rettilinei da Milano e
Pioltello, infatti, non rallen-
tavano al rond rendendo
impossibile l'immissione da
Segrate e San Felice. Il se-
condo tentativo arrivato
quindi a distanza di una set-
timana, rinforzando la se-
gnaletica orizzontale e ver-
ticale nel tentativo di rallen-
tare la corsa dei veicoli e
permettere il passaggio
Nord-Sud. Niente da fare
per, stavolta, perch il trac-
ciato della rotonda non era
sufficientemente largo per
far passare la 73, bus sno-
dato lungo pi di 13 metri.
Gli ultimi correttivi sono ar-
rivato la scorsa settimana,
con una prova guidata dal
comandante della polizia
locale che, insieme con i
tecnici Atm, ha chiesto e ot-
tenuto un allargamento del
rond che, pioggia permet-
tendo, dovrebbe essere ul-
timato entro le prossime
ore. Sar la verifica sul
campo poi a dare indicazio-
ni sulla reale utilit e sul-
l'efficacia del nuovo percor-
so: intanto c' da registrare
che il traffico, per fortuna,
sembra essersi normalizza-
to sulla direttrice provincia-
le. Probabile che molti au-
tomobilisti abbiano trovato
naturalmente vie o mezzi
alternativi.
F.V.
RIVOLTANA In previsione della chiusura di quelle di Tregarezzo e Pioltello per la Brebemi
Apre la rotonda che regola
il traffico Segrate-San Felice
unepidemia di autisti
senza o con patenti false
Si spaventa alla vista
dei vigili, poi... sono guai
Continuano senza sosta i controlli (e le denunce)
in citt per guida con patenti false. A finire nella rete della
polizia locale nell'ultima settimana, altri due cittadini
stranieri sorpresi alla guida di mezzi commerciali con
licenze di guida palesemente contraffatte. Lo scorso
mercoled a essere pizzicato in via Morandi, a uno dei
consueti posti di controllo organizzati dal comando di
piazza 9 Novembre, stato un peruviano di 38 anni, alla
guida di un autocarro. Due giorni dopo, a Milano 2, la
denuncia scattata per un cittadino egiziano 32enne,
fermato alla guida di un furgone con un documento che i
ghisa segratesi hanno immediatamente riconosciuto come
falso. Sono moltissimi i casi analoghi registrati negli
ultimi mesi in citt: le patenti straniere (a parte quelle
convertibili per convenzioni internazionali che possono
essere utilizzate a tempo indeterminato previa validazione
amministrativa in Italia) valgono infatti un solo anno
dall'arrivo nel nostro Paese ma molto florido il
commercio di licenze di guida false diffuse soprattutto tra
i tanti cittadini stranieri che lavorano nel settore degli
autotrasporti.

scivolato dopo una brusca frenata provocandosi


un forte trauma facciale. Ha fatto tutto da solo, come si
dice in questi casi, un 52enne residente in citt franato
dalla sella del suo scooterone in via Pamperdu, tra il
Villaggio Ambrosiamo e il quartiere dei Mulini e finito al
pronto soccorso del San Raffaele. Distrazione, ebbrezza,
alt velocit? No, con tutta probabilit a provocare
l'incidente stata... la polizia locale. Gi, perch a far
perdere il controllo del mezzo all'uomo sembra essere
stato lo spavento per aver visto sbucare dalla curva in
fondo alla via, inaspettata, una pattuglia dei ghisa. Il
centauro, infatti, viaggiava senza assicurazione e si era
scordato la revisione del suo Suzuki Burgman. Per lui
comunque solo una botta. E due contravvenzioni,
ovviamente.

Allalt non c nemmeno


bisogno del palloncino
Lalt scattato alle 4 di mattina, lo scorso venerd,
allaltezza di Redecesio. E il palloncino non ha lasciato
scampo a un 34enne milanese reduce da una serata dove
aveva a dir poco alzato il gomito. Tasso alcolemico
superiore a 1,5, il responso delletilometro dei carabinieri
di Segrate, ai quali comunque non sarebbe servita
lanalisi formale dato che luomo si presentava in uno
stato di completa ubriachezza. Per lui sono scattati
immediatamente denuncia per guida in stato di ebbrezza
e sequestro dellauto, che sar poi probabilmente
confiscata in seguito al procedimento penale che dovr
affrontare.

Affidato ai servizi sociali


protagonista di una rissa
Era stato affidato a una misura alternativa al
carcere in seguito al comulo di diverse pene per reati vari.
Laffidamento ai servizi sociali per non durato molto,
dato che il 37enne segratese non solo si allontanato dal
suo domicilio, ma si reso protagonista di una rissa a
Milano. Ha fatto cos scattare la sospensione della misura
alternativa ed stato portato al carcere di San Vittore dai
carabinieri di Segrate in attesa di pronunciamento da
parte del tribunale.

7
26 settembre 2012
Cronaca
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
RISTRUTTURAZIONI TOTALI DI APPARTAMENTI, RIFACIMENTI BAGNI E CUCINE;
OPERE DI IMBIANCATURA, VERNICIATURA, DA PARQUETTISTA, IDRAULICO ED
ELETTRICISTA; AGEVOLAZIONI DEI PAGAMENTI NELLA RISTRUTTURAZIONE TOTALE
E NEL RIFACIMENTO DEI BAGNI.
L.F. RISTRUTTURAZIONI S.r.l.
via Bodio, 8 20158 Milano.Tel: 02.39310196. Fax: 02.39527585. Mail: lfristrutturazioni@gmail.com
Potersi muovere liberamen-
te pu essere lobiettivo di
una lotta infinita. Cos
definisce la sua vita Leo-
nardo Tencati, residente a
Segrate nel quartiere di Mi-
lano2 costretto su una se-
dia a rotelle da quando ave-
va quindici anni. Il Comu-
ne gli ha negato il sussidio
alla vita indipendente pre-
visto per persone con disa-
bilit grave dalla legge n.
162 del 21 maggio 1998.
LIsee familiare troppo
alto, supera i 15.000 euro.
Inizialmente non erano pre-
viste limitazioni legate al
reddito. Sono state intro-
dotte questanno. In base
alla normativa, gli enti lo-
cali possono attivare pro-
getti di vita indipendente
con risorse proprie e dello
Stato. formulata come
un consiglio questa legge,
fa notare Tencati.
La sua lotta infinita ini-
ziata un giorno destate del
1986 a St. Thomas, isola
dei Caraibi. vacanza. Un
tuffo nellacqua bassa cam-
bia la vita di Leonardo.
Mi serve assistenza in tut-
te le normali attivit della
vita quotidiana, racconta
Tencati. Ho bisogno di es-
sere alzato, lavato, e vesti-
to la mattina. Mi serve aiu-
to per andare in bagno, per
mangiare, per poter uscire.
sempre stata mia madre a
provvedere in tutte queste
attivit.
Quando quattordici anni fa
entrata in vigore la legge
sulle misure di sostegno
in favore di persone con
handicap grave, Tencati ha
iniziato subito a interessar-
sene. Allepoca il Comu-
ne mi aveva detto che non
ne sapeva niente, raccon-
ta Tencati. LAssociazio-
ne Paraplegici mi ha dato
la stessa risposta senza di-
mostrare particolare inte-
resse. Proponeva i voucher
per disabili e anziani che
prevedono unassistenza di
una o due ore al giorno. Si
tratta di una soluzione che
va bene per chi ha parenti
in grado di dare assistenza,
e si accontenta di stare tut-
to il giorno chiuso in casa.
I familiari di Tencati non
sono pi giovani e hanno i
loro problemi di salute.
Ad agosto mia madre si
rotta un braccio. Cos ho
dovuto far stare qui la mia
assistente 24 ore su 24,
comprese le domeniche e
Ferragosto. Alla fine del
mese il mio conto corren-
te era prosciugato. Tenca-
ti ha una pensione di inva-
lidit di 300 euro e prende
400 euro per laccompa-
gnamento, una somma non
sufficiente a garantire assi-
stenza durante tutta la gior-
nata come sarebbe neces-
sario.
Nel 2009 con laiuto del-
la Ledha, Lega per i diritti
delle persone con disabili-
t mi sono deciso a fare do-
manda per un piccolo pro-
getto di vita indipendente.
Prevedeva quattro o cinque
ore di assistenza giornalie-
ra. La mia richiesta stata
accolta e ho avuto un finan-
ziamento per il 50% della
spesa, circa 2.400 euro.
Questanno invece laiuto
nullo. Ho visto uninter-
vista della Fornero. Dice
che non tagliano i fondi per
lautosufficienza. Ma quel-
li sono stati gi ridotti a ze-
ro dal governo Berlusco-
ni.
La richiesta di Tencati di
questanno era di unassi-
stenza di otto ore al giorno
per un ammontare di 15-
16.000 euro. La prossima
volta chieder assistenza
per dieci ore perch voglio
sgravar mia madre dal
compito di accudirmi. Non
ho intenzione di mollare.
Marted 25 settembre Ten-
cati incontrer lassessore
ai servizi sociali Mario
Grioni per discutere della
situazione. Il Comune
spende 4.500.000 euro al-
lanno per progetti sociali
di cui 1.300.000 per servi-
zi ai disabili, dice Grioni.
Se nel singolo caso ci so-
no stati problemi, vedremo
come risolverli.
Debora Visconti
DISABILIT La lotta infinita del segratese Leonardo Tincati, costretto da 26 anni (dallet di 15) su una sedia a rotelle
Rendersi autonomi, un... supplizio
Dipendo in tutto e per tutto da mia madre. Per avere sussidi e assistenza a slalom tra istituzioni e leggi ballerine
Il vitigno segratese si far. Cos ben pare dal
successo della Vendemmia di questanno, lappuntamento
settembrino organizzato per nonni e nipotini dal Cps,
Circolo Culturale Ricreativo dei Pensionati di Segrate.
Sabato 22 settembre 2012 alle 17, centinaia di bimbi con le
nonne, i nonni, e i genitori si sono ritrovati nel cortile del
Centro Civico di Rovagnasco in via Amendola a Segrate.
Alle 5.30 eravamo gi allortomercato a prendere luva,
racconta
Salvatore
Manciero,
presidente del
Cps. Ce ne
son voluti
quattro quintali.
Due e mezzo di
uva nera sono
serviti per
essere pigiati. Il
resto di uva
bianca
labbiamo dato
ai nostri soci, un grappolo ciascuno, alla fine dellevento.
Vorrei ringraziare moltissimo tutte le persone che hanno
collaborato allorganizzazione delliniziativa. La
Vendemmia del Cps segratese unoccasione di svago e di
apprendimento per i pi piccini che imparano come
dalluva si passi al vino. I responsabili hanno preparato i
mastelli e i torchi. Tutto intorno sono state disposte le sedie
per i familiari che si sono goduti lo spettacolo. Sono stati
lavati i piedi ai bimbi. Ecco il momento del loro lavoro: si
sono divertiti a pigiare luva, saltellando
schiacciando spingendosi e ridendo per una
raccolta allegra. Abbiamo dovuto fare i
turni perch cerano moltissimi bambini e i
mastelli non bastavano per farli pigiare tutti
insieme, spiega Manciero soddisfatto. I
piccolini hanno imparato divertendosi, e gli
anziani si sono ritrovati insieme. La finalit
delle nostre iniziative soprattutto laggrega-
zione. Dopo il duro lavoro dei frugoletti,
venuto il momento delle loro canzoni e
delle quindici torte preparate dalle mani
esperte delle nonne. Il vino stato filtrato e
raccolto in damigiane dove fermenter per
almeno sei mesi. Non abbiamo dubbi che
lannata sar ottima.
D.V.

ROVAGNASCO Coinvolti centinaia di bimbi


Vendemmia del CPS
momento di svago
e di apprendimento
Sabato 13 ottobre dalle ore 18.00 alle 23.00
FESTA IN FAMIGLIA alle Vele Cascina
Solidale - La Casa di Tutti in via Rugacesio
9. Per tutta la serata musica e balli, buffet
campagnolo, Vin de baloss di produzione
propria e tanto altro ancora. Visitate il sito
www.levele.org.
Vele, Festa in Famiglia
alla Cascina solidale
Molti sono i modi di abitare
un luogo: dal viverlo come
un semplice quartiere dor-
mitorio in cui rintanarsi do-
po una giornata di lavoro e
da cui evadere durante i fi-
ne settimana, oppure conce-
pirlo come luogo da vivere
a fondo e continuare a ve-
dere, scoprire, amare. Con
tutte le gradazioni interme-
die che potete immaginare
fra i due poli. Due segrate-
si, appartenenti alla catego-
ria di abitanti che hanno a
cuore lambiente in cui vi-
vono e conservano la capaci-
t di non smettere di veder-
lo, unita alla generosit di
offrire ad altri la spinta per
approfondirne la conoscen-
za, meritano di essere cono-
sciuti insieme alla loro ini-
ziativa: Paolo Ceretti e Ric-
cardo Fantacci. Esperienza
lavorativa in tuttaltro cam-
po, hanno una passione per
il verde e la propria citt, che
li ha spinti a censire e foto-
grafare i tipi di alberi e al-
berelli di Milano Due.
Il loro enorme lavoro
confluito nel bellissimo li-
bro, I nostri alberi, che
ha la peculiarit di propor-
re un percorso didattico
rappresentativo e ricco di
varie specie nellambito del
quartiere (ve ne sono de-
scritte 40), in aggiunta a uno
scrupoloso censimento del-
le piante presenti nelle 28
Residenze pi le aree comu-
ni, un apparato di schede bo-
taniche, un glossario, oltre a
cenni sulla manutenzione e
sulla ditta che si occupa del-
la cura del verde nel quar-
tiere e che ha sponsorizzato
liniziativa sostenendo le
spese di stampa del libro. Il
loro entusiasmo, complice il
clima di festa per il 40 an-
niversario di MiDue celebra-
to lanno scorso, ha conta-
giato lamministratore del
Comprensorio, Massimo
Frugone, e i membri della
commissione per il verde,
che hanno proposto ai nostri
due Indiana Jones della bo-
tanica, di definire ulterior-
mente quel percorso botani-
co, ampliando il numero di
piante da visitare, e artico-
landolo in sottopercorsi
fruibili ciascuno in unoret-
ta di passeggiata, con laiu-
to di un volantino descritti-
vo dei 4 itinerari che ne so-
no nati e delle targhe con no-
me volgare e scientifico ap-
posto presso le piante come
in un orto botanico. La mo-
destia dei due autori li spin-
ge a negare che il risultato
sia assimilabile a un orto bo-
tanico. Ma innegabile che
il frutto del loro lavoro ne ha
un fascino simile, dato che
MiDue, oltre che un quartie-
re residenziale, un grande
parco in cui sono presenti
oltre 5.000 alberi pi le in-
numerabili piante arbustive
ed erbacee. Schivi nel rice-
vere complimenti per il lo-
ro lavoro, ci tengono a ri-
marcare che nelliniziativa
stato coinvolto anche lar-
chitetto Enrico Hoffer, di cui
i due ideatori non si stanca-
no di decantare il merito: ...
perch fu lui a progettare il
paesaggio di Milano Due ai
tempi della costruzione,
mentre noi ci siamo limitati
a descriverlo e censirlo. E
poich evidente come il
verde giochi un ruolo deter-
minante nellimmagine del
nostro quartiere, a Hoffer va
la gratitudine di tutti noi re-
sidenti perch usando le
sue stesse parole gli albe-
ri aiutano a creare un am-
biente favorevole alla vita.
Umili a dispetto del loro la-
voro, continuano a ringra-
ziare tutti quelli che in qual-
che modo hanno contribui-
to e, come nella presentazio-
ne del loro libro, dicono: Il
primo ringraziamento va a
nostro Signore che ci dona
lo spettacolo della Natura
con il costante rinnovarsi
della vita, e la capacit di
contemplarla e amarla. Ma
come nata ldea di lanciar-
si in unimpresa cos impe-
gnativa? Notano: Dalla no-
stra residenza era visibile il
Monte Rosa, ora non lo
pi per la crescita imponen-
te degli alberi. Non ce ne
rammarichiamo come per
una perdita, la cosa ci ha in-
vece fatto scoprire a un trat-
to come le piante abbiano
mutato il paesaggio iniziale
del quartiere, arrivando a so-
vrastare e nascondere i ros-
si palazzi che lo caratteriz-
zano. Abbiamo confrontato
vecchie foto delle residen-
ze, con foto recenti: nelle
prime il rosso era dominan-
te, nelle altre celato dietro
il verde. Poi ci capitato fra
le mani un libro Via per via
gli alberi di Milano, e ci
venuta la curiosit di caval-
care la nostra passione per
il verde e vedere se poteva-
mo fare qualcosa di simile
sul nostro territorio. E
quante, le piante censite?
Circa 90 le specie arboree,
e 70 circa i tipi di alberelli,
rinunciando alla pretesa di
identificarli e censirli tutti.
Ma la loro risposta non la di-
ce tutta sullimpegno da lo-
ro profuso in questo lavoro.
sfogliando il loro libro,
che ci si rende conto della
vastit dellimpresa: infatti,
nel compendio il censi-
mento vero e proprio del-
le piante, grazie alle tabelle
a doppia entrata possibile
sapere quante piante di un
certo tipo ci sono in ogni
singola area, o dove si tro-
vano gli esemplari di una
certa specie. Si pu cos sco-
prire ad esempio che hanno
contato 949 cedri dellHi-
malaya (Cedrus deodara),
di cui 212 nellarea Parco
Giochi, 24 presso la re-
sidenza Poggio, 5 ai
Portici, e cos via. 4
percorsi didattici si ri-
volgono alle scuole e
a chiunque desideri
avviare o approfondi-
re la propria conoscen-
za degli alberi. Stando al de-
pliant pubblicitario, il visi-
tatore interessato potr re-
perire presso la portineria
centrale di Milano 2 (telefo-
no 02.2640.946) un pieghe-
vole che lo orienter sulla
scelta tra i percorsi, lo guide-
r per mezzo di una chiara
planimetria e gli fornir l'in-
dicazione delle essenze a cui
rivolgere la propria attenzio-
ne. Potr inoltre ricevere un
fascicolo enciclopedico che
descrive le diverse essenze
incontrate lungo i percorsi e
per ognuna le caratteristiche
principali (quali luogo dori-
gine, altezza raggiungibile,
tipo di foglia, fiore e frutto)
e varie immagini dinsieme
e di dettaglio. I due autori
del censimento hanno gi
accompagnato gruppi di
amici e scolaresche. Inoltre,
lAssociazione Idea
(www.ideainrete.it; e-mail
info@ideainrete.net) di-
sponibile a guidare a paga-
mento gruppi che lo deside-
rino. Se la primavera la
stagione pi sfolgorante, an-
che lautunno sa accendersi
di colori: i due autori sugge-
riscono di ammirare in par-
ticolare ginkgo biloba, ace-
ri, liquidambar e varie quer-
ce. Ma comunque inte-
ressante lintera metamorfo-
si delle piante, vista attraver-
so tutte quattro le stagioni
concludono.
Pagina a cura di
Federica Nin.
Etologa mancata, ex
psicologa e ora
docente di lettere,
segratese da
trentanni.
federica.ebasta@alice.it
8
26 settembre 2012
Ambiente e animali
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
VERDE E AMBIENTE Il certosino lavoro di due residenti, Paolo Ceretti e Riccardo Fantacci, ha dato corpo al libro I nostri alberi
Milano Due si scopre orto botanico
Sotto linput dellarchitetto Hoffer hanno censito e fotografato tutti gli alberi del quartiere proponendo percorsi didattici
Questo bimbo a chi lo do, diceva la
ninna nanna. A Milano 2 non c il
bimbo. Ma degli animali del Laghet-
to dei cigni canterebbe un nuovo mo-
tivetto. Di chi sono? Chi deve dar lo-
ro da mangiare? Sono per ora inter-
rogativi irrisolti. Davanti alla sede
Mediaset di Segrate ci sono ben no-
ve cigni, due oche, quattordici ger-
mani, un airone, e un numero impre-
cisato di tartarughe. Il lago proprie-
t privata dellEnpam. Lente ha prov-
veduto a installare i cartelli Vietato
dar da mangiare agli animali, ma
non riconosce che anche quelli sia-
no suoi.
Il Comprensorio di Milano2 intende
mantenere la presenza degli animali.
Anche perch il laghetto dei cigni
senza cigni lascerebbe deluso qua-
lunque visitatore (oltre a scontentare
molti residenti affezionati). Daltra
parte la presa in carico degli anima-
li da parte dellamministrazione com-
porta alcuni oneri che devono anco-
ra essere valutati. Non si tratta del
semplice dar da mangiare a cigni,
germani, oche, e aironi, ma anche di
dover stipulare uneventuale assicu-
razione per possibili danni ai passan-
ti, trovare accordi con lEnpam che
potrebbe richiedere una partecipazio-
ne nelle spese di pulizia del lago per
la modica cifra di 90.000 euro.
Tutti i giorni vado a portare da man-
giare agli animali, racconta Gianni
Ventura, membro delle Commissio-
ni del Comprensorio milanoduese e
residente del quartiere ai Mestieri.
Porto della lattuga, del pan carr.
Quando cera il Jolly Hotel qualcuno
dellalbergo si curava di lasciare del
cibo ai cigni e alle altre specie. Ora
invece nessuno porta niente. Metto
il cibo sul prato e gli animali arriva-
no con una tale grinta a mangiare. O
si toglie il cartello vietato dar da
mangiare agli animali, o qualcuno
deve fare un investimento.
Come se non bastasse il problema
del cibo, c anche quello delle te-
stuggini. Nel laghetto ci sono mol-
te tartarughe. Possono dare proble-
mi perch mordono le zampe dei ci-
gni. Il fatto che le persone le acqui-
stano, poi quando vanno in vacanza
le liberano qui. Ogni giorno quando
porto qualcosa vengono anche loro
a mangiare affamatissime. Ed escono
dallacqua arrivando anche fino al
vialetto. Il problema va risolto. In-
fatti, il numero degli animali cresce.
I cigni erano cinque, ora sono nove.
Potevano essere anche di pi perch
c stata una cucciolata che hanno
abbandonato, non si sa come mai.
Al Comprensorio cantano di sicuro
questo cigno a chi lo do?. Come
prosegua il motivetto, ce lo canteran-
no i fatti.
D.V.
LASSURDIT LEnpam ha affisso i cartelli che vietano di dar magiare agli animali, ma...
Causa burocrazia e insensibilit
cigni e oche patiscono la fame
Percorsi botanici in
citt - Scopri in quat-
tro itinerari i 5.000
alberi di Milano 2
Domenica 14 ottobre e
domenica 21 ottobre
dalle ore 15, visite gui-
date gratuite organizza-
te per conoscere le oltre
50 essenze arboree del
quartiere. Ritrovo in
Portineria Centrale. Per
informazioni: Portineria
centrale Milano 2: tel. 02
2640946
Per prenotazioni visite:
Associazione Idea tel.
393.0837918.
9
26 settembre 2012
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Attualit
SEDE: Via Roma, 11 - 20090 Segrate (MI). Tel: 02.2138900
FILIALE: Via XI Febbraio, 17 - Vimodrone (MI)
TEL: 02.25007147 E-MAIL: info@csn-assicuratori.it
Agenzia Generale SEGRATE
Cordini, Sardi e Nasisi
Assicuratori dal 1974
Alle prime ore della mattina di sabato i padiglioni
di Novegro sono affollatissimi per l'appuntamento
autunnale con Radiant and Silicon. Eppure la crisi si
ripercuote sul settore della tecnologia. I primi dati della
manifestazione - che il prossimo gennaio arriver alla
sessantesima edizione - confermano un buon afflusso:
circa 17mila visitatori e il pieno di espositori. L'occasione
sfruttata dai primi per acquistare prodotti di elettronica e
telefonia a prezzi
ridotti o, nel caso dei
pi informati ed
esperti di tecnologia,
per rimanere
aggiornati sugli
ultimi risultati. Al
termine dell'anno
delle esposizioni,
Giorgio Gavazzi,
responsabile dell'or-
ganizzazione
dell'evento, ha tracciato un bilancio finale. Le nostre
manifestazioni pi frequentate sono sempre state quelle di
gennaio e settembre, con circa 15-17mila visitatori. Meno
elevata la partecipazione agli eventi primaverili (aprile e
giugno), in cui i biglietti venduti sono comunque stati
circa 9mila. Il bilancio quindi positivo per quanto
riguarda la capacit di attirare persone, ma, spiega
Gavazzi, questo non significa che tutti i visitatori siano
stati anche acquirenti dei prodotti esposti. La fiera
aderisce infatti a una logica commerciale, promozionale,
pertanto l'alta partecipazione non si traduce in grande
spesa. Ma, a parte il profilo tecnico, Radiant and
Silicon anche un indicatore dei consumi e delle
abitudini in tempo di crisi economica. Se vero che
molti visitatori sono mossi da curiosit e non hanno
necessit di comprare aggiunge Gavazzi quest'anno si
rilevata una forte riduzione degli acquisti: la gente tende
a non spendere se non strettamente necessario. Questo
significa forte crisi dei venditori di materiale specializzato
o dei radioamatori, entrati in crisi a causa dell'affermazio-
ne dei cellulari. Se per i consumatori la
crisi significa riduzione della spesa
superflua, per i venditori dei settori critici
significa conversione. Tra sabato e
domenica i commercianti hanno esposto
materiale elettronico, modellini, hard disk,
componenti per computer e accessori per
la telefonia; molto quotati i prodotti di uso
quotidiano (batterie, materiale cosiddetto
non specializzato); fra le novit,
stampanti tridimensionali.
Parallelamente a Radiant and Silicon,
gli stessi padiglioni del Parco Esposizioni hanno ospitato
fra sabato e domenica scorsa la 17a edizione di Novegro
PhotoVideoCine, mostra di apparati e accessori
fotografici per amatori accompagnata stavolta da
un'ampia mostra fotografica, Il tramonto della prima
Repubblica, gli albori della seconda, che negli scatti (50
pannelli) del fotografo Franco Cavassi racconta la cronaca
e i personaggi di quegli anni, dai congressi dei grandi
partiti di massa ai protagonisti di Tangentopoli.
Simone Risoli

NOVEGRO Alla Fiera ben 17.000 visitatori


Radiant and Silicon
tanta curiosit
ma acquisti oculati
Segrate e linformatica van-
no a braccetto fin dai tempi
della scuola. Alle elementari
e alle medie ci ha pensato nel
2010 il Comune di Segrate.
Questanno il decreto del 27
luglio 2012 della Regione
Lombardia fa bingo, e anche
il liceo Machiavelli aumenta
la marcia verso la digitaliz-
zazione della didattica, con-
fermandosi ancora di pi co-
me istituto di riferimento per
gli studenti segratesi. Ne
soddisfatta la preside, Clara
Rodella. Da tempo il nostro
Collegio Docenti si soffer-
mato sullo studio delle nuove
tecnologie, racconta. Que-
stanno abbiamo gi ricevu-
to una LIM, la lavagna inte-
rattiva multimediale. Nei la-
boratori scientifici e informa-
tici questo strumento gi
presente. Ci stiamo muoven-
do per dotare della tecnolo-
gia anche alcune classi, cos
da sperimentare una nuova
didattica. I docenti sono gi
preparati allutilizzo delle
LIM. Stiamo valutando
leventualit di acquistare i
tablet. Vogliamo capire come
possono consentire un mi-
glioramento.
Il liceo Machiavelli si porta
avanti anche per il progetto
di dematerializzazione dei
certificati e di informatizza-
zione delle pagelle. Saran-
no introdotte delle nuove pos-
sibilit, spiega la Rodella.
Le procedure di iscrizione
telematica sono gi attive. Ci
sar anche la digitalizzazio-
ne dei registri dei docenti.
Le scuole primarie e secon-
darie di primo livello sembra-
no anche loro molto mature
quanto a esperienza informa-
tica. Con uno stanziamento
da 80mila euro del 2010 le
classi quinte delle elementa-
ri e le prime delle medie sono
stato dotate di LIM. Abbia-
mo avuto finanziamenti dal
Ministero e dal Comune di
Segrate, racconta la profes-
soressa Graziella Bonello,
preside dellIstituto Compren-
sivo Rosanna Galbusera.
stato anche importante laiu-
to dei genitori dei ragazzi.
Ora tutte le classi delle scuo-
le medie sono attrezzate con
la LIM. Grazie ai nuovi stru-
menti i ragazzi diventano pro-
tagonisti, si innesca un pro-
cesso di autoapprendimento.
Preparano la LIM, si distri-
buiscono i compiti, trovano
risposte alla loro curiosit. Ci
sono software bellissimi, per
esempio per la matematica.
Le nuove tecnologie coinvol-
gono molto gli studenti. Un
altro aspetto positivo latte-
nuazione del problema disci-
plinare: i ragazzi sono pi
concentrati.
entusiasta del rinnovamen-
to anche la professoressa Giu-
liana Borgnino, preside del-
lIstituto Albert Schweitzer.
Stiamo attrezzando tutte le
classi delle medie con le
LIM, racconta. Prima era-
no undici, questanno sono
gi diciotto. Anche tre classi
delle elementari sono state
dotate del nuovo strumento.
Si tratta di un ottimo aiuto per
la didattica. Lanno scorso per
esempio stato svolto un ap-
profondimento sulla rivolu-
zione americana con materia-
le multimediale. La sede di
via Modigliani ha partecipa-
to al progetto Classe 2.0. Co-
s c una classe che ha un no-
tebook per ogni studente.
Anche lIstituto Comprensivo
Albert Sabin desempio per
lintroduzione delle nuove
tecnologie nella scuola. Due
anni fa il corso A della scuo-
la media di Milano2 era gi
stato dotato di una LIM per
ogni classe, e di netbook per
ciascuno studente. Nelle ele-
mentari, la ex Rodari, c un
laboratorio con quindici pc,
spiega la preside, Elisabetta
Trisolini. Le LIM sono pre-
senti in tutte le classi quinte
e in due laboratori per gli al-
tri ragazzi che non ce lhanno.
Alla scuola per linfanzia ab-
biamo due pc in unaula de-
stinati chiaramente solo al-
luso degli adulti.
Debora Visconti
SCUOLA Le nuove tecnologie didattiche stanno prendendo sempre pi piede negli istituti, il Machiavelli allavanguardia
Con il digitale, alunni pi concentrati
Grazie alla LIM (lavagna interattiva multimediale) e altri prodotti i ragazzi diventano sempre pi protagonisti
Sono gi 70 le ricet-
te ricevute dal-
la Pro Lo-
co Se-
g r a t e
nellam-
bito del
n u o v o
pr oge t t o
La cucina
delle nonne segra-
tesi. Lassociazione, in collaborazio-
ne con altri partner, ha partecipato al
Bando contributi associazioni no-pro-
fit 2011 emanato dal comune di Se-
grate, classificandosi al terzo posto.
Con laiuto dei nostri soci e delle as-
sociazioni coinvolte, abbiamo iniziato
a contattare le persone pi radicate sul
territorio che potessero darci ricette
delle loro mamme o nonne, spiega la
responsabile Donatella Mercuri. Il co-
ordinamento nelle mani di uno dei
soci, Maurizio Benzoni e la supervi-
sione a cura del Consiglio direttivo del-
la Pro Loco. I partner coinvolti sono
diversi, quali, il Circolo Culturale Ri-
creativo dei Pensionati Segratesi
C.P.S., lAssociazione degli Amici
del Centro Civico La Piccola Isola,
il Gruppo Micologico Carlo Vittadini,
lAssociazione Nazionale Combatten-
ti Reduci e Simpatizzanti (Sezione di
Segrate) e lA.N.P.I. (Associazione Na-
zionale Partigiani dItalia, Sezione di
Segrate). Lidea nasce dalla filosofia
che guida lattivit della Pro Loco, os-
sia la ricerca e il recupero di tradizio-
ni, cultura e storia del territorio co-
me afferma Donatella Mercuri: Se-
grate ha la sua storia, sicuramente non
radicata come in molte altre citt ma
qualcosa c e
stiamo cercando
di riscoprirlo.
Lo stesso princi-
pio aveva porta-
to, nel 2010, alla
realizzazione del
progetto Pan de
Segr (nella fo-
to a sinistra) e
dellomonimo
volume. Sul sito
della Pro Loco (www.prolocosegrate.it)
si pu trovare un file guida per la com-
pilazione delle ricette che devono esse-
re inviate allindirizzo mail
proloco@prolocosegrate.it, entro il 31
dicembre 2012; dopo tale termine ver-
ranno selezionate e le pi rappresen-
tative saranno pubblicate.
Francesca Leonzi
PRO LOCO Via al progetto di ricerca, recupero di tradizioni, cultura e storia del territorio
Boom di ricette per riscoprire
la cucina delle nonne segratesi
10
26 settembre 2012
Cultura e spettacoli
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
SCELTI
PERVOI
Da 26 settembre
al 10 ottobre
Il 30 Camminata
Segraido di Aido
Domenica 30 settembre
prima camminata non
competitiva Segraido-
Camminiamo per stare in
salute di AIDO Segrate. Il
via alla 10 dal Centro Parco
(via San Rocco), circuito di
5 chilometri e punti di
ristoro lungo il percorso e a
fine gara. Iscrizioni e
consegna pettorine dalle
8.30 alle 9.30 e offerta
libera. Patrocinio del
Comune di Segrate. Info:
3356544653
A Novegro
Bimbinfiera
Sabato 6 e domenica 7
ottobre torna Bimbinfiera,
il salone dedicato a
mamme, pap e bambini
0-10 anni. Articoli e novit
di mercato per la
gravidanza, giochi,
camerette, alimentazione,
igiene e attivit di intratte-
nimento per i piccoli
ospiti. Parco Esposizione
Novegro. Ore 10-19.
Ingresso libero bambini,
10 euro biglietto intero.
Info: 027562711
Dal 28 Hobby
Model Expo
Venerd 28, sabato 29 e
domenica 30 settembre
Hobby Model Expo, fiera
dedicata al modellismo
italiano ferroviario,
militare, navale, aereo,
auto, meccanico.
Unatmosfera di forte
suggestione , il meglio di
ogni pratica modellistica.
Parco Esposizione
Novegro. Ore 9.30-19.
Ingresso da 5 (militari,
invalidi) a 10 euro. Info:
027562711
Cascina Ovi, il 5
Amor di Patria
Secondo appuntamento con
Una trama di fili colorati.
Venerd 5 ottobre alle ore
18.30 presentazione del
libro Lamor di Patria. La
vera storia del generale
Giovanni Battista
Dembowski (Bonanno
Editore) di Saverio Almini.
Intervengono con lautore
Marina Messina, Roberto
Spoldi e lattrice Noemi
Bigarella. Auditorium
Favalli (C.C. Cascina Ovi).
Il 29 a MI2 con
lenfant prodige
Sabato 29 settembre ore 21,
allinterno della festa
dellOratorio Dio Padre di
Milano 2, concerto di
classica al Centro Civico di
Milano 2 con
inaugurazione del nuovo
pianoforte Gotrian
Steinweg. Il Maestro
Maurizio Carnelli e lenfant
prodige Luca Grianti di 10
anni eseguiranno brani di
Bach, Haendel, Mozart,
Chopin, Liszt. Ore 21.
Ingresso libero.
di G.D.D.
SANFELICINEMA
Piazza Centro Commerciale
Tel. 02.7530019
26 SETTEMBRE - 13 OTTOBRE
MONSIEUR LAZHAR
Gioved 27, venerd 28, sabato 29
(ore 21,15) e domenica 30
settembre (ore 16 e 21,15)
Drammatico, Canada 2012.
Durata: 1 ora e 55 minuti.
Montral: a un insegnante
immigrato dallAlgeria viene
affidata una classe sconvolta dalla
morte improvvisa dalla maestra.
Dovr superare ostilit e diffidenze
per rasserenare gli alunni e se stesso.
CERA UNA VOLTA IN
ANATOLIA
Gioved 4, venerd 5, sabato 6 (ore
21,15) e domenica 7 ottobre (ore
16; 21,15)
Drammatico, Turchia 2012.
Durata: 2 ore e 30 minuti.
Poliziesco anomalo sulle colline
dellAnatolia, nella parte Est della
Turchia. Un commissario di polizia,
un procuratore, un medico e
lassassino sono alla ricerca del cadavere della vittima.
Sar un viaggio pieno di dubbi e incertezze, sul caso e
sulle loro esistenze.
D COME DONNA Iniziata a Cascina Ovi la prima serie di incontri di Fili colorati
Vera parit tra uomini e donne?
Interessante dibattito partendo dagli spunti forniti dal bel libro scritto da Ileana Alesso
La prima trama di Fili colorati,
una serie di tre incontri organiz-
zati dallassociazione D come
Donna iniziata il 15 settembre
ed iniziata bene. Questi incon-
tri, che si svolgono nella sala Lui-
gi Favalli al centro civico di Ca-
scina Ovi, si propongono di otte-
nere un tessuto connettivo che in-
cluda i diritti delle persone di ogni
sesso, di ogni ceto sociale, di ogni
religione e di ogni nazionalit.
A dare un buon avvio alla realiz-
zazione di questo tessuto metafo-
rico ci hanno pensato le cinque si-
gnore che, a partire dal libro scrit-
to da una di loro, lavvocato Ilea-
na Alesso, hanno indicato al nu-
meroso pubblico presente quali
siano le condizioni che possono
condurre al raggiungimento di una
vera parit di diritti tra femmine
e maschi. Partendo dalle prime ri-
vendicazioni femminili di fine ot-
tocento, le donne hanno visto tra-
sformata in meglio la loro posi-
zione famigliare e sociale, giun-
gendo addirittura a mettere in cri-
si il comportamento maschile che
non ha saputo mettere in atto al
proprio interno altrettanti trasfor-
mazioni. Le relatrici hanno porta-
to numerose prove di quanto sia
ancora necessario fare per elimina-
re luso del corpo femminile a sco-
pi pubblicitari e soprattutto per de-
bellare la violenza sulle donne che
sempre troppo alta. Per questo
stato messo in risalto quanto sia
necessario alle donne difendere le
conquiste del passato e rendere ef-
fettiva la legge approvata nel 1996
che dichiara lo stupro delitto con-
tro la persona. Per approfondire
questi argomenti non resta che da
raccomandare la lettura del libro di
Ileana Alesso dal titolo: Il quin-
to Stato. Storie di donne, leggi e
conquiste, del quale Noemi Bi-
garella ne ha letto alcune avvin-
centi pagine. Il prossimo incontro
avr luogo venerd 5 ottobre alle
ore 18.30.
Enrico Sciarini
Sono al lavoro da qualche giorno, Comune di
Segrate e Amsa, per la manutenzione e la pulizia
del cimitero in vista delle celebrazioni dell1 e 2
Novembre, festa di Ognissanti e
Commemorazione dei Defunti. Tra le attivit di
recupero, degna di nota la pulizia del grande
bassorilievo sul muro esterno del camposanto di
via Morandi (nella foto), opera dello scultore
milanese Mario Robaudi e dedicato ai Partigiani.
Pulizie al cimitero
in vista di Ognissanti
Cinque serate a Cascina
Commenda per fare del
bene. il quinto anno che
il comune di Segrate orga-
nizza la Rassegna Teatrale
della Solidariet proponen-
do, a partire da domenica
30 settembre, cinque sera-
te culturali di svago, ma
senza dimenticare chi ha
bisogno di aiuto. Contri-
buire a realizzare progetti e
servizi di assistenza, soste-
nere lavvio e lo sviluppo
di strutture in Italia e al-
lestero, promuovere inter-
venti volti a superare il di-
sagio dei giovani e a valo-
rizzare le potenzialit stan-
do vicini a mamme e bam-
bini in difficolt, suppor-
tando le donne in ogni fa-
se della loro vita. Questi
gli obiettivi del progetto
patrocinato dal comune
con la collaborazione di as-
sociazioni No-Profit, atto-
ri, autori, ballerini e can-
tanti.
IL PROGRAMMA
Venerd 28 settembre alle
ore 20.45, eccezionalmente
presso la Parrocchia San-
tAmbrogio ad Fontes del
Villaggio Ambrosiano, in
anteprima il concerto cora-
le (Coro Polifonico della Bi-
blioteca Comunale e Ensem-
ble vocale Alchimisty di Se-
grate, Coro Terzo Suono di
Rivolta dAdda, Coro Mu-
sir di Cassina de Pecchi)
dedicato a SantAgostino,
comune emiliano gravemen-
te danneggiato dallultimo
sisma che Segrate sta cer-
cando di aiutare a risollevar-
si. Ingresso a offerta libera
per sostenere il progetto In-
sieme per lEmilia.
Domenica 30 settembre al-
le ore 16, lassociazione In-
tensamente Coccolati Onlus
presenta Un regno, due re-
gine, fiaba musicale con
letture coreografate e musi-
che dal vivo, rappresentata
dalla compagnia teatrale
Tempo di Carugate, in col-
laborazione con il gruppo
Kaos. Lincasso andr a so-
stegno del progetto Pappa
Mamma.
Venerd 5 ottobre alle ore
21, Monica Locati dirige la
compagnia teatrale del Cir-
colo Culturale Arciallegri
nello spettacolo La profe-
zia, il cui incasso sosterr
i progetti dellassociazione
Mission Onlus. Domenica
14 ottobre alle ore 16, la
Fondazione Aiutare i Bambi-
ni Onlus presenta il musical
per bambini e adulti ispirato
al racconto di Lewis Carroll
e liberamente rielaborato da
Omicron Teatro, Alice nel
paese del musical. In sce-
na per raccogliere fondi per
lassociazione, il Centro Stu-
di Danza dEtoile in colla-
borazione con Omicron Tea-
tro.
Domenica 21 ottobre alle
ore 16, doppio appuntamen-
to. Il Coordinamento dei
Movimenti Terza Et di Se-
grate presenta lo spettacolo
teatrale Le nozze del baro-
ne (regia, scenografia e co-
stumi di Monica Locati) del-
la compagnia teatrale I Bian-
chi per Forza. Nella seconda
parte, Concerto del Coro Po-
lifonico della biblioteca di
Segrate diretto dal Maestro
Renato Finazzi. Lincasso
andr a sostegno della Co-
munit di via Gaggio (Lec-
co), associazione di volon-
tariato che opera nella pro-
mozione delle risorse giova-
nili aiutando a superare le
condizioni di disagio.
La quinta edizione della
Rassegna Teatrale della So-
lidariet conclude venerd
26 ottobre alle ore 21 con
lo spettacolo presentato dal-
lassociazione D come Don-
na Onlus Gabbie di matte
(liberamente tratto da una
commedia di Luciano Lun-
ghi con inserimento di auto-
ri vari) della compagnia tea-
trale Le Muse matte. Adat-
tamento e regia di Noemi
Bigarella. Lincasso andr a
sostegno dellassociazione
D come Donna.
Ingresso ai singoli spettaco-
li a partire da domenica 30
settembre: 7 euro. Per infor-
mazioni: TicketOne Casci-
na Commenda: Via Amen-
dola 3, Segrate. Tel: 02-
2137660 info@spaziotea-
trio.it da mer a sab (orari:
10-13 / 16-19). www.comu-
ne.segrate.mi.it.
Giulia Di Dio
TEATRO Patrocinata dal Comune parte dalla Commenda (e non solo) la 5a edizione della Rassegna Teatrale della Solidariat
Divertirsi pensando a chi ha bisogno
Molti progetti da sostenere in Italia e allestero - Le rappresentazioni sostenute dalle associazioni No-Profit
Lo scorso febbraio avevamo dato notizia di un
disgustoso atto vandalico che aveva deturpato i tre quadri
che decoravano il tempietto che sorge sul confine tra
Segrate e Pioltello, sulla Cassanese vecchia. Con paziente
(e gratuito) lavoro il restauratore Ernesto Bertini di
Pioltello ha ripulito le tre opere e lo scorso 15 settembre
sono state ricollocate nella loro sede originaria. Alla
breve cerimonia, oltre ai volontari che hanno effettuato il
lavoro, era presente il consigliere comunale di Pioltello
Raffaele Villani che li ha ringraziati e ha auspicato che la
sua amministrazione comunale, insieme a quella di
Segrate, provveda alla riqualificazione dellarea sulla
quale sorge il tempietto che tuttora lasciata in stato di
degrado. Ha inoltre affermato di volersi far promotore di
un concorso fotografico aperto agli studenti delle scuole
secondarie che abbia come soggetto la valorizzazione
delle opere storico-artistiche che ancora esistono sul
territorio. (E.S.)
ENTRA GRATIS
AD ACQUAWORLD
CON RADIO SEGRATE
Ascoltaci dalle 10 alle 12.
Quando senti una canzone che ha nel testo
la parola "acqua" manda un sms con scritto
"acquaworld" al 333.8885706.
Il primo, ogni giorno, avr in regalo due
biglietti nell'unico parco acquatico
aperto tutto l'anno!
11
26 settembre 2012
Cultura e Spettacoli
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Il 500 inglese
risuona a Melzo
Domenica 30 (ore 16) a
Melzo, concerto In
Nomine, musica allepoca
di Enrico VIII ed Elisabetta
I. A seguire Noble noyse
of recorders, Consort di
flauti dolci in Inghilterra
fra XVI e XVII secolo. In
programma il repertorio di
un recorder consort della
fine del 500 alla corte
dInghilterra. Gruppo Ex
Ligno voces. Chiesa San
Francesco. Info:
02-95738856.
A Cologno
Tibet in fiamme
A Cologno Monzese fino al
30 settembre, mostra darte
contemporanea Tibet in
Fiamme, per la direzione
artistica di Tsewang Gensapa
e Mun Kim. Organizzato
dallufficio per la pace del
Comune di Cologno, la Tibet
Culture House e la
Campagna di Solidariet con
il Popolo Tibetano. Orari: fer.
16-18.30; sab e fest. 10-
12/16-18.30. Villa Casati
(Piazza Mazzini, 9). Ingresso
Libero.
I violoncelli A2
rivivono lOttocento
Domenica 7 (ore 16) a
Melzo, concerto A2, due
musicisti ed il violoncello
protagonisti di un ipotetico
viaggio sulle note
dellEuropa di primo 800.
Programma: L. Boccherini
(Fuga I, Fuga IV, Fuga III),
M. Corrette (Duetto I
op.53), W. A. Mozart e F.
Danzi (duetto da Cos fan
tutte e dal Don Giovanni).
Ensemble Il Continuo,
duo di violoncelli. Chiesa
San Francesco.
Io, dodicenne
sono una cubista
Sabato 6 ore 16 a
Cernusco sul Naviglio,
presentazione del libro
Ho 12 anni faccio la
cubista mi chiamano
principessa, di Marida
Lombardo. Un racconto -
documentato di una serie
di doppie vite, di unet
compresa tra gli 11 e i 14
anni. il mondo dei Peter
Pan al contrario,
disincantati, provocatori e
aggressivi. Biblioteca
Civica, via Cavour 51.
Larmata della Cenere di Cuman
in mostra a San Giuliano Milanese
Da sabato 29
settembre a domenica
28 ottobre a San
Giuliano Milanese,
esposizione delle
opere de Larmata
della Cenere, di
Fabio Cuman.
Inaugurazione sabato
29 alle ore 18.30, con
video proiezione e
performance creativa
dellartista a partire dalle
ore 19. A seguire,
rinfresco. Orari mostra:
lun-sab 15.30-18.30; dom
10-30-12.30/ 15.30-18.30.
Biblioteca di San Giuliano
(Piazza della Vittoria, 2).
Info: 02-98229817.
Letteratura, musica, e gastro-
nomia. questo il trio che
si esibito al Ristorante
Mulino dei Pini in via
Cassanese 203 a Segrate lu-
ned 24 settembre 2012 alle
18.30. La lettura con lauto-
re stata organizzata da Ar-
ci Metromondo. Il libro
Morte nel trullo di Gino
Marchitelli, elettricista di
professione e da sempre im-
pegnato in politica. Se il ti-
tolo del libro prometteva bri-
vidi, il clima della serata
stato allegro e intimo. Le
emozioni del giallo non
mancheranno a chi si avven-
turer nella lettura perch
Margherita Napoletano nel-
la sua scelta dei brani da leg-
gere ha evitato quelli di su-
spance, pane per i denti dei
futuri lettori.
Tra Milano, il Salento, e Na-
poli, il romanzo di Marchi-
telli indaga i negativi di una
vita realizzata. Il ricordo del-
la violenza di un pedofilo
riuscir a cambiarne la foto-
grafia, liberando la penna
dellautore. La serata na-
ta leggendo il libro, raccon-
ta la Napoletano. Ho sco-
perto che la prefazione sta-
ta scritta da Vittorio Agno-
letto che per un imprevisto
non ha potuto raggiungerci.
Laperitivo stato prepara-
to con prodotti pugliesi por-
tati da Gino.
Se il buffet ha reso omaggio
al tacco dItalia, la musica
evocava una Napoli antica
di villanelle e serenate che
ben si adattano al romanzo.
Margherita ne ha letto un
brano, e i Scala Minore Na-
poletana hanno intonato una
canzone, alternando le paro-
le alla melodia. Il penta-
gramma iniziato con una
marinaresca del Cinquecen-
to: un innamorato immagi-
na la sua bella in barca a ve-
la.
Com nato il li-
bro?, ha doman-
dato Laura Mo-
sca, giornali-
sta di Radio
Popolare in-
tervistando
Marchitelli.
E quanto c
di politico espli-
cito e implicito?.
Si trattato di una
serie di casualit, ha spie-
gato lautore. Io lavoravo
sulle piattaforme petrolifere
dellEni. Facevo il secondo
lavoro pi pericoloso al
mondo dopo quello in mi-
niera. Vittorio Agnoletto
venuto l come medico del
lavoro. Cos ci siamo cono-
sciuti. Lui indagava le tortu-
re inflitte dalla polizia du-
rante il G8 di Genova. Quan-
do ha finito il libro mi ha
chiesto una mano per pre-
sentarlo. Ab-
biamo orga-
nizzato diciot-
to incontri in
giro per lIta-
lia.
Io lo seguivo
per le presentazio-
ni. Lui mi ha spronato
a scrivere delle lotte sinda-
cali portate avanti quando la-
voravo sulle piattaforme pe-
trolifere. Mi sono convinto
a farlo. Ma quando inizia-
to, mi venuto fuori tuttal-
tro. Ho voluto parlare delle
violenze sui minori inflitti
da insospettabili.
Laura Mosca ha incalzato
come mai nellaffrontare il
tema della pedofilia Marchi-
telli non abbia citato anche
la Chiesa. Si sente parlare
cos spesso di episodi di abu-
si in cui sono coinvolti sa-
cerdoti, che si dimentica di
un settore della societ com-
promesso in modo simile:
quello dellalta borghesia
italiana. Le vessazioni sui
minori sono trasversali alla
societ.
Vurria ca fusse ciaola la
canzone che ha chiuso lin-
contro, e ha invitato tutti al-
laperitivo servito in un buf-
fet invitante con vino rosso e
prosecco. La ciaola la cor-
nacchia. Un amante vorreb-
be esserlo per raggiungere
in casa la sua innamorata. Se
raggiungesse noi, di certo si
innamorerebbe dellamore
per la musica, la letteratura,
e il piacere della tavola.
D.V.
LINCONTRO Al ristorante Mulino dei Pini tra musica e gastronomia presentato il libro Morte nel trullo di Marchitelli
Forte denuncia di pedofili insospettabili
Lautore: Stimolato da Vittorio Agnoletto volevo parlare di lotte sindacali, invece ho affrontato questo spaventoso argomento
www.radiosegrate.com
Metti una nonna di origini partenopee fortemente
legata alle tradizioni e agli ideali, aggiungi un nipote,
attore e girovago, sfortunato in amore che presenta una
finta fidanzata. Condisci il tutto con una messinscena per
far felice nonna. Risultato? Tutto pu accadere! Dopo il
successo del suo ultimo lavoro Tello e il suo magico
cappello (youtube: Tello dance channel) , che ha fatto il
giro dellItalia e che ha divertito anche i bambini di
Cascina Commenda lo scorso
febbraio, Alberto Pistacchia
torna sul palco in veste di
autore, regista e attore. Tutto
pu accadere il titolo della
sua nuova commedia
presentata dalla BP Art &
Show (www.bpartshow.it)
che debutter allAuditorium
Toscanini sabato 29
settembre alle ore 21 come
anteprima della stagione
teatrale segratese che partir
il prossimo 20 ottobre. Uno
spettacolo in due atti
ambientato a Napoli ai giorni
nostri che racconta di nonna
Concetta, talmente affezionata al nipote Gabriele da
ammalarsi perch non vede realizzarsi il suo pi grande
desiderio: vederlo al fianco di una bella fidanzata. Gabriele
ingaggia cos una sua collega attrice perch lo aiuti
nellimpresa, ma inaspettatamente, sul punto di morte
nonna Concetta si riprende sorprendendo tutti e la farsa
non pu che continuare. Come andr a finire? Nel
momento in cui i personaggi provano a dirigere le proprie
azioni per ottenere questo risultato ha spiegato Pistacchia
- succede qualcosa che li conduce da unaltra parte.
Insomma una corsa tra lessere umano e il proprio
destino. Uno spettacolo tutto da ridere con continui ed
esilaranti colpi di scena e con un finale a sorpresa. E che,
ha confessato Pistacchia, prende spunto dalla sua vita
privata: quando tornavo al mio paese, Campolattaro in
provincia di Benevento, venivo accolto da mia nonna
Nicolina che mi domandava sempre se mi fossi fidanzato.
Da l nata lidea di scrivere come poteva continuare la
mia vita. E cos ho tradotto il tutto in arte. possibile
visionare il trailer dello spettacolo su Facebook nella
pagina dedicata allevento Tutto pu accadere.
Appuntamento sabato 29 settembre alle ore 21 a Cascina
Commenda. Ingresso 12 euro. Per info e prenotazioni:
www.spazioteatrio.it; info@spazioteatrio.it; 02-2137660
mer-sab (orari: 10-13 / 16-19).
Cast artistico: Alberto Pistacchia, Claudio Gherardi, Anna
Di Maio, Roberto Frangipane, Valentina Mari, con la
partecipazione straordinaria di Mirton Vaiani. Cast tecnico:
Serena Basilico (direttrice di scena), Roberto Frangipane
(arrangiamenti), Chiara Senesi (luci), Christian Speranza
(audio), Valeria Croce (scenografie), Giuseppe Rinaldi
(grafica).
Giulia Di Dio

TEATRO La nuova commedia di Pistacchia


Tutto pu accadere
per non deludere
la nonna Concetta
Vandalismo al Tempietto
gi restaurati i quadri
12
26 settembre 2012
Rubriche
di qualcosa che non si aspet-
tavano. Alcune persone, du-
rante le terapie, accostano il
tradimento al sentire che
qualcosa gli stata sottratto,
un po come vedere una per-
sona verso la quale avevano
una fiducia immensa deru-
barli di una delle cose pi
preziose della vita: la fiducia
in se stessi. In effetti, acquisi-
re consapevolezza che una
delle persone pi importanti
della nostra vita stata con
un altro pu portarci implici-
tamente a pensare che abbia-
mo dato fiducia a qualcuno
che, forse, non la meritava;
di conseguenza come se
non ci sentissimo capaci di
aver scelto la persona giu-
sta e, per questo motivo, sia-
mo colpevoli, anzi SIAMO I
COLPEVOLI. In ultima
istanza, chi subisce un tradi-
mento ad un certo punto sen-
te, in fondo, che la colpa
sua e questo pu condurre il
tradito verso una sensazione
di vuoto interno. Questo vuo-
to nasce dallideazione che,
oltre a non essere stati capa-
ci di renderci conto del peri-
colo, non siamo stati in grado
di essere migliori per laltro.
A Valtournanche davanti
a sua maest il Cervino
Subire un tradimento di ti-
po sentimentale, che da mol-
te persone pu essere inqua-
drato come qualcosa di pas-
seggero quasi come fosse un
mal di denti, in certi indi-
vidui pu creare ferite psi-
chiche molto dolorose che,
in alcuni casi, possono crea-
re veri e propri traumi. Po-
tremmo definire la reazione
da tradimento sentimentale
come quella reazione di di-
sagio, malessere, svilimen-
to, aggressivit e tristezza
manifestata da colui che su-
bisce il comportamento in-
trapreso dal proprio partner
che, generalmente a sua in-
saputa, instaura un rapporto
fisico e/o psicologico con
unaltra persona. Da questa
definizione possiamo evin-
cere quanto sia grande la por-
tata energetica, in senso ne-
gativo, dellatto e lannessa
aggressivit implicita che il
soggetto tradito si trova co-
stretto a dover assorbire. In
effetti, la persona tradita dal
compagno si trova costretta
a doversi misurare con un
simbolo: il simbolo di un
mondo che non riconoscia-
mo pi, un mondo che, tutto
ad un tratto, diventa un mon-
do a noi sconosciuto. E pro-
prio questa la sensazione che
molte persone riportano, ov-
vero quella di diventare, non
volutamente, i protagonisti
di DARIO LUPO
RISPONDE LO PSICOLOGO
Le previsioni atmosferiche
possono prevenire le epidemie
METEO E... SALUTE
Spesso il tradito sentimentale
finisce per sentirsi colpevole
di LIVIA ACHILLI
PARERE LEGALE
Due fratelli e un
appartamento...
Il comodato ok
Caro avvocato, ho eredita-
to dalla mia defunta sorel-
la un appartamento. Ho
due figli, uno dei quali vor-
rebbe andare a viverci con
la compagna. Per non
creare possibili dissidi tra
i fratelli, vorrei che il ca-
none daffitto venisse cor-
risposto direttamente al-
laltro fratello. Cosa pos-
so fare a riguardo?
Suggeriamo la seguente so-
luzione, che, a nostro pare-
re, anche la pi economi-
ca. Allora, la madre pu sot-
toscrivere col figlio, che non
vivr nellappartamento in
questione, un contratto di
comodato. Ricordiamo bre-
vemente che il nostro codi-
ce civile definisce il como-
dato come un contratto con
cui una parte consegna al-
laltra una cosa mobile o im-
mobile, affinch se ne serva
per un tempo o per un uso
determinato, con lobbligo
di restituire la stessa cosa ri-
cevuta. Il comodato essen-
zialmente gratuito.
Ora, nonostante la caratteri-
stica essenzialmente gratui-
ta del suddetto contratto, il
comodatario ossia colui al
quale viene consegnata la
cosa mobile o immobile
pu legittimamente conce-
dere in locazione la cosa ri-
cevuta a terzi. Pertanto con-
sigliamo che venga innanzi-
tutto stipulato un contratto
di comodato tra la madre e il
figlio che non andr ad abi-
tare nellappartamento, in
cui si preveda espressamen-
te la possibilit per questul-
timo di farne un uso anche
a titolo oneroso e quindi di
concedere in locazione
lunit immobiliare a terzi.
Dopodich il suddetto figlio
potr stipulare un regolare
contratto di locazione a uso
abitativo in cui lo stesso af-
fitta lappartamento al fra-
tello.
Numerosi studi hanno gi confer-
mato come le condizioni atmosfe-
riche influenzino lincidenza e la
distribuzione di numerose impor-
tanti patologie, in particolare quel-
le veicolate da insetti e animali.
Proprio grazie a ci recentemen-
te stato possibile sviluppare mo-
delli che, partendo dalle condizio-
ni atmosferiche osservate e pre-
viste, sono in grado di fornire pro-
iezioni relative alla diffusione di
diverse epidemie. Queste cono-
scenze costituiscono un efficace
strumento per cercare di ridurre
la potenziale entit delle epide-
mie, specie nei paesi meno svi-
luppati caratterizzati da ridotte ri-
sorse disponibili per la prevenzio-
ne e il controllo delle malattie.
Tuttavia, le regioni che potrebbe-
ro trarre maggior beneficio dal-
lutilizzo della Meteorologia nel-
la prevenzione delle epidemie so-
no nella maggior parte dei casi le
stesse in cui la raccolta di dati me-
teorologici pi carente. A tale
scopo di recente sono stati con-
dotti alcuni studi nel tentativo di
sopperire, attraverso le osserva-
zioni raccolte dai satelliti, alla
mancanza di dati necessari a cor-
rette proiezioni epidemiologiche.
In particolare proprio in questo
mese di settembre stata pubbli-
cata una ricerca (Improvement
of Disease Prediction and Mode-
ling through the Use of Meteoro-
logical Ensembles: Human Pla-
gue in Uganda) in cui lutilizzo
dei dati raccolti dal satellite ha
permesso di legare le condizioni
atmosferiche alle epidemie di pe-
ste endemiche in alcune regioni
dellAfrica. Nella regione del Ni-
lo Occidentale, in Uganda, specie
nei mesi di agosto e settembre,
scoppiano ancora con una certa
Avevamo promesso di parla-
re pi diffusamente della va-
canza delle Tartarughe in fac-
cia al Cervino. La localit si
chiama Cheneil e sta proprio
sopra a Valtournanche: ci si
arriva per strada carrozzabi-
le fino aventi minuti di sa-
lita a piedi per sentiero abba-
stanza ripido: questo non sa-
rebbe niente, se non si aves-
se appresso un bagaglio per
quattro giorni che, per quan-
to ridotto, pesa sempre parec-
chio di pi che un normale
zaino da giornata. Comun-
que, una volta arrivati in lo-
co, i gestori dellunico e sim-
paticissimo alberghetto (Ho-
tel Panorama al Bich) ci han-
no informato che il bagaglio
poteva essere trasportato da
e per i piazzale del parcheg-
gio con una piccola teleferica!
Naturalmente non abbiamo
mancato di approfittarne il
quarto giorno per la discesa.
Cheneil una bellissima con-
ca verde a 2150 metri di quo-
ta, proprio in faccia a Sua
Maest (il Cervino), a met
strada della Gran Balconata
del Cervino che va da Cha-
mois (il famoso paese sen-
zauto servito da una funi-
via) a Breuil-Cervinia. Alcu-
ne Tartarughe ci erano arri-
vate un anno fa, provenienti
proprio da Chamois, ma il
tempo in quei giorni era nu-
volo e piovoso e il Re (sem-
pre il Cervino) non si mai
fatto vedere. Questa volta in-
vece siamo stati gratificati da
giornate splendide, di quelle
senza una nuvola (nemme-
no quella classica sulla pun-
ta del Cervino, come si vede
dalla foto!) e quindi abbiamo
potuto percorrere i due tratti
della Balconata quasi per in-
tero, completando lultimo
giorno con la visita al super-
fotografato Lago Bleu di Cer-
vinia.
Ma ormai le vacanze sono al-
le spalle, e si ripreso il ritmo
delle uscite giornaliere al sa-
bato: lultima (15 Settembre)
abbiamo riscoperto la Val
Vrtova, una traversa della Val
Seriana dove eravamo stati,
lultima volta, ben 16 anni fa!
Questa valle, percorsa da uno
spettacolare torrente che oc-
corre guadare pi volte, ha
una caratteristica: il torrente
in questione si scavato un
passaggio carsico ed spa-
rito, da un certo punto in su:
In quel punto lacqua sgorga
nuovamente, abbondante, dal-
le rocce (e infatti la localit
viene chiamata la sorgente.
Non siamo stati in grado di
percorrere tutto il torrente
asciutto per vedere da dove
lacqua si infila nel terreno,
ma forse in futuro qualche
Bigfoot ce la far!
Foto: il Cervino da Cheneil
ndare
a piedi
a cura di DI-HO
Per informazioni sulle
attivit delle Tartarughe
scrivete una mail a:
yoonkyun@fastwebnet.it
Per parlare al dottor
Lupo, scrivete una mail
a: dlupo2005@libero.it o
telefonate al 339.1985441
di Andrea Giuliacci
CENTRO EPSON METEO www.giuliacci.it
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
regolarit focolai di peste, una ma-
lattia assai aggressiva (nella re-
gione il tasso di mortalit del
40%) che veicolata dai rodito-
ri e dalle pulci che li infestano.
Analizzando i diversi focolai scop-
piati nella regione fra il gennaio
del 1999 e il luglio del 2011 e con-
frontandoli con le condizioni me-
teorologiche osservate dai satelli-
ti gli studiosi sono cos giunti a
importanti conclusioni: il nume-
ro dei casi in questa parte del-
lUganda infatti sembra diminui-
re nelle occasioni in cui la stagio-
ne secca (dicembre-febbraio) ri-
sulti insolitamente piovosa, men-
tre piogge pi abbondanti del nor-
male nei mesi di giugno e luglio
sarebbero in grado al contrario di
favorire un aumento dei casi di
contagio.
13
26 settembre 2012
Mercatino
NUMERI UTILI
Polizia Locale: 02.2693191
Carabinieri Segrate:
02.2133721
Enel: pronto intervento
800.900.800
Aem: 800.199.955
Pronto Intervento: 02.5255
Carabinieri: 112
Vigili del fuoco: 115
Guardia di Finanza: 117
Soccorso stradale: 116
Amsa: 800.33.22.99
Ufficio per l'Impiego:
02.9559711
San Marco riscossione
tributi: 02.26923026
Sportello lavoro:
02.26902287
Trenitalia: 848.888.088
Misericordia Segrate:
02.2139584 / 02.26920432
Radiotaxi Martesana: 2181
Cimitero comunale:
02.26920638
Poste: via Conte Suardi 69
tel. 02.26954814
Spi-Cgil: 02.2136311
Associazione segratese
Lotta al Cancro: 02.21871332
Pronto farmacie: 800.80.11.85
Atm: 800.80.81.81
MUNICIPIO
Tel. 02.269021 (20 linee)
S@C: lun-merc-gio 8.00-
12.15/13.15-15.00; mar 8.00-
12.15/13.45-17.30
venerd: 8.00-12.45
OSPEDALI
Cernusco: 02.923601
San Raffaele: 02.26431
Melzo: 02.951221
ASL ROVAGNASCO
02.92654.01-02-03
Orari: lun-mar-gio 8.30-13/
14-16; mer-ven 8.30-13
Consultorio familiare:
02.92654907
FARMACIA NOTTURNA
Il servizio svolto dalla
farmacia comunale di
Pioltello in via Nenni 9
02.2136198
AMBULANZE
Coordinamento sos: 118
Misericordia Segrate:
02.26920432
Croce Verde Pioltello:
02.92101443-02.92109686
Croce Bianca Cernusco:
02.92111520
Guardia Medica Melzo.:
02.95.12.21
Guardia Medica Pioltello:
02.92103610
RACCOLTA RIFIUTI
Amsa: 800.33.22.99
Centro raccolta differenziata
via Rugacesio: da lun a sab 9-
12; 15-18.00. Tel.
02.2136486
BIBLIOTECA CIVICA
via degli Alpini 34
Orari: 9,30-12,15-14,00-
18,30. Chiusa il luned,
domenica e gioved mattina.
Tel. 02.21870035
ORARI SS. MESSE
S. Stefano - Segrate Centro
Fer.: 8,30-18,00. Fest.: 8,00-
10,00 - 11,30 -18,00 - Prefestivi
18. Tel. 02.2131016
SS. Carlo e Anna - S. Felice
Fer.: 9,00-18,00. Fest.: 10,00-
11,30 -18,30. Prefest.: 18,30.
Tel. 02.7530325
Beata Vergine Immacolata
Lavanderie
Fer.: 17. Fest.: 8,30-10,30-18.
Prefestivi: 18.
Tel. 02. 2136535
S. Alberto Magno - Novegro
Fer.: 17 - Fest.: 8 -10,30.
Prefest.: 18 (Tregarezzo). Tel.
02.7560204
Dio Padre - Milano Due
Fer.: 7,30. Merc. 18,30. Fest.:
11-19. Prefest.: 18.30.
Tel. 02. 2640640
Madonna del Rosario
Redecesio
Fer.: 18,00. Prefest.: 18,30
Fes.: 8,30 (chiesetta S.
Ambrogio)-10,00-11,00-18.30.
Tel. 02.2138808
S. Ambrogio ad Fontes -
Villaggio Ambrosiano
Fer.: 8,30-18. Fest.: 8,30-10-
11,30-18,30. Pref.: 18,30.
La citt a portata di mano
CERCO LAVORO CERCO LAVORO
-Referenziata offresi come
badante o baby sitter o do-
mestica. Massima seriet.
Tel. 327-5526953
(26/09/12)
-Collaboratrice domestica
referenziatissima, esperien-
za decennale presso Mila-
no 2, offresi anche per cura
bambini. Tel. 340-6010280
(26/09/12)
-Signora (pensionata) uso
PC, lavori di segreteria, af-
fidabile, precisa, aspetto
giovanile con ottime refe-
renze cerca lavoro anche
part-time. Tel. 347-3591702
(26/09/12)
-Per persone anziane o in
difficolt che hanno biso-
gno di fare la spesa, di esse-
re accompagnati a delle vi-
site mediche, o qualsiasi al-
tro bisogno contattatemi.
Prezzi modici e disponibili-
t dal luned alla domeni-
ca. Tel. 338-3898472
(26/09/12)
-Signora referenziata offre-
si come domestica, baby-
sitter, per stiro o pulizie
condomini e uffici. Tel.
327-1644541 (26/09/12)
-Ragazza diciottenne refe-
renziata si offre come baby
sitter nelle ore serali e come
aiuto compiti per i bambini
della scuola elementare.
Tel. 339-3133656
(26/09/12)
-Signora peruviana referen-
ziata, con diploma A.S.A.
e documenti in regola, cer-
ca lavoro per assistenza an-
ziani, disabili, baby-sitter,
collaboratrice domestica.
Tel. 333-8296067
(12/09/12)
-Signora rumena residente a
Segrate cerca lavoro come
collaboratrice domestica,
per assistenza anziani o co-
me baby-sitter. Disponibi-
lit pomeridiana dalle 14
alle 18. Tel. 327-2230519
(12/09/12)
-Disoccupata bisognosissi-
ma di lavorare, disponibile
per pulizie, baby o dog sit-
ting, o qualsiasi altro lavo-
ro. Dal luned alla domeni-
ca. Tel. 380-2163277
(12/09/12)
-Giovane peruviana con
esperienza cerca lavoro co-
me operaia, disponibilit
immediata. Tel. 340-
6841530 (12/09/12)
-Badante esperta e referen-
ziata cerca nuova occupa-
zione anche a tempo pieno.
Tel. 329-6211525
(12/09/12)
-Referenziata, massima se-
riet, offresi come domesti-
ca, per stiro, baby-sitter, per
pulizie di condomini e uf-
fici, automunita. Tel. 327-
1644541 (12/09/12)
VENDO-AFFITTO VENDO-AFFITTO
-Affittasi 2 locali e servizi,
semiarredato, 68 mq, in Se-
grate zona Cascina Ovi, eu-
ro 700 spese comprese. Tel.
335-5724359 (26/09/12)
-Affittasi bilocale di mq 60
a Redecesio completamente
arredato. Tel. 328-7388512
(26/09/12)
-Vendo armadio-letto in le-
gno completo di scrivania
ribaltabile e materasso sin-
golo a scomparsa, visibile a
Rovagnasco. Tel. 347-
7503072 (26/09/12)
-Vendo lettino bianco per
bimbo con cassettone, ma-
terasso e accessori vari in
ottime condizioni. Prezzo
60 euro. Tel. 347-3231893
(26/09/12)
-Vendo in via Amendola, a
Rovagnasco di Segrate, tri-
locale di mq 88, doppia
esposizione, box e cantina,
tutto in ottimo stato. No
agenzie. Tel. 347-7503072
(26/09/12)
-Al miglior offerente vendo
auto Honda Insight Elegan-
ce 1.3 grigio metallizzato
vinta a un concorso, imma-
tricolata novembre 2011.
Consumo misto 22,73
Km/litro. Tel. 339-3291821
(26/09/12)
-Affitto box condominiale
al Villaggio Ambrosiano via
delle Begonie/San Carlo,
cancello automatico. Tel.
339-6263037 (26/09/12)
-Privato affitta box singolo
mq.17 in complesso residen-
ziale via Primo Maggio. Tel.
02-26921428 (12/09/12)
-Privato vende appartamen-
to 3 locali, cucina, bagno,
terrazzino con box e cantina,
secondo piano, tripla esposi-
zione, localit Redecesio via
Abruzzi fronte capolinea
Atm. Tel. 338-9955268
(12/09/12)
-Vendo materasso matrimo-
niale 160 x 200 cm usato ma
in buonissimo stato 90 eu-
ro. Densita media/dura,
spessore 19 cm. Tel: 393-
0017656 (12/09/12)
-Privato in via Cristei (vic.
Unes) affitta 40 euro/mese
posto auto numerato e asse-
gnato in cortile piastrellato
con cancello telecomanda-
to; vende 27.000 euro box
doppio lungo 9 metri ideale
per mezzi grandi.
Tel. 335-5999624
(12/09/12)
-Vendesi Audi A5 coup, 1.8
TFSI 160cv, 39.500 km mai
incidentata. Nera, sedili ri-
scaldati in pelle ed alcanta-
ra panna, cerchi da 18 e
molti optional. Condizioni
da vetrina. Vendesi per pas-
saggio ad altro modello Au-
di. Tel. 347-5154844. Prez-
zo interessante (12/09/12)
-Vendo Mirabello 30 litri
completo di pompa, riscal-
datore, termometro, sabbia
blu, sasso, anforetta e castel-
lo. Regalo sifone, retino e
mangime pesci e liquidi.
Scambio esclusivamente a
mano zona Segrate. Tel.
380-1225120 (12/09/12)
-Vendesi bilocale pi servi-
zi e cucina abitabile,via cas-
sanese 200 ristrutturato e ar-
redato, piano alto, affaccio
sul giardino condominiale.
No agenzie. Tel. 339-
3079663 (12/09/12)
-Vendesi a euro 23.000 box
singolo nel condominio di
via Cassanese 170; ingres-
so box via Battisti. Tel. 340-
3877591 (25/07/12)
ALTRO ALTRO
-Collaudata compagnia tea-
trale amatoriale cerca nuo-
vi attori/attrici per iniziare
un nuovo progetto. Anche
senza esperienza. Tel. 380-
3083212 (26/09/12)
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Le inserzioni sono gratuite e vanno inviate allindirizzo:
Segrate Oggi - via Cellini 5, 20090 Segrate
Oppure possono essere spedite via fax al num. 02.2139372
o via email allindirizzo: mercatino@segrateoggi.it
Preghiamo di formulare inserzioni brevi.
La direzione del giorna-
le non si assume alcuna
responsabilit sul con-
tenuto delle inserzioni.
Diciannovesima Giornata
Mondiale dellAlzheimer, lo
scorso venerd, con incontri,
dibattiti e perfino un film-do-
cumentario. Il tutto per sensi-
bilizzare e informare la socie-
t su una malattia che colpi-
sce milioni di persone nel
mondo e attacca anche chi sta
intorno al malato, i familiari,
che si ritrovano spesso ad af-
frontare situazioni difficili sen-
za possibilit di aiuto, in una
esperienza di convivenza de-
vastante.
Il censimento del 2011 a Mila-
no ha contato una popolazione
di 1.324.110 residenti, il 24%
dei quali con unet superiore
a 65 anni. A partire da tale et,
linsorgenza del morbo di Al-
zheimer sale rapidamente;
questa malattia maggiormen-
te rappresentata nel sesso fem-
minile, ma solo perch le don-
ne sono pi longeve. Linci-
denza cio il numero di nuo-
vi casi - calcolata stata pari a
15 nuovi casi ogni anno per
ogni 1.000 persone oltre i 65
anni, pari ad oltre 4.500 nuovi
malati. Un numero terrifican-
te. A livello neurologico que-
sta malattia caratterizzata da
una degenerazione del tessu-
to cerebrale, che viene attac-
cato da placche costituite da
una proteina chiamata beta
amiloide; questa viene normal-
mente prodotta dal metaboli-
smo cellulare, ma nei neuroni
dei malati di Alzheimer pu
precipitare e formare le plac-
che. Quattro sono i fattori pre-
disponenti: et, genetica, storia
familiare e grado di istruzio-
ne (o lallenamento mentale);
i primi tre non sono modifica-
bili, ma il quarto lo : in pra-
tica, bisogna far lavorare il
cervello o si rischia di per-
derlo. Tipicamente il danno
nervoso inizia colpendo le cel-
lule coinvolte nella memoria
e nellapprendimento e poi si
estende a quelle che control-
lano altri aspetti del pensiero,
della capacit di giudizio e del
comportamento. Infine vengo-
no danneggiate le cellule che
controllano e coordinano i
movimenti.
Ma come riconosciamo un
caso di Alzheimer? I pazien-
ti nelle prime fasi della malat-
tia presentano perdita della
memoria a breve termine, inca-
pacit di trovare la parola giu-
sta, dimenticanza dei nomi dei
familiari e dei numeri di tele-
fono; si scrivono dei biglietti-
ni di appunti e poi li perdono.
Indossano gli stessi capi, indi-
pendentemente dalle condizio-
ni climatiche, nascondono le
dimenticanze facendosi aiuta-
re dai familiari Si arrabbiano
facilmente e si disorientano,
perdono le cose, sembrano
aver dimenticato le buone ma-
niere, ripongono le cose nei
posti sbagliati, sono di umore
variabile, se la prendono facil-
mente. Pi avanti spesso sem-
brano dimenticare di pagare le
fatture o le bollette, oppure di
assumere la loro terapia; sem-
brano anche meno interessati
ai rapporti sociali. A tuttoggi
non esiste una cura definitiva,
ma soltanto mezzi per control-
lare i sintomi; la prevenzione
resta pertanto il modo miglio-
re per combattere questa epi-
demia di demenza. E, incredi-
bilmente, uno dei modi miglio-
ri per prevenire lAlzheimer
lattivit fisica, che per un an-
ziano pu anche solo voler di-
re le semplici attivit quotidia-
ne, come fare la spesa, pulire la
casa, cucinare, dedicarsi al
giardinaggio o passeggiare.
Salute
DIBATTITO Una malattia invalidante in crescita con conseguenze familiari devastanti
Per prevenire lAlzheimer
tenere attivi fisico e... cervello
a cura di Santina Bosco
Sono nato allannunciarsi della Liberazione e la vita mi ha
imposto prove durissime in ogni campo. Tra le pi dure
annovero quella tecnologica. In pochi anni nella mia
professione come se fossi andato sulla Luna. Ho iniziato con
le macchine da scrivere, con le linotype, la stampa a piombo.
Poi la fotocomposizione e quindi, come lanciato da un razzo,
mi sono trovato a velocit supersonica a scrivere e a
impaginare sul computer con tragicomiche avventure in giro
per il mondo. Sono, lo ammetto, tecnofobo. Perch le nuove
tecnologie (cellulari compresi) sono intervenute a
scombussolarmi la vita, a rendermi ansioso e insicuro. Mi
rendo conto che le nuove diavolerie sono utili, semplificano e
rendono veloci tante cose (che gioia quando, grazie al
computer, gli articoli in un baleno trasmigrano in redazione:
una volta dovevi dettarli al telefono) ma nel contempo per
gente come me, le complicano. Alla nostra non ancora
veneranda et ci sentiamo, nonostante lobbligatorio impegno,
dei superati. Forse dei falliti. Presi dinfilata sempre di pi
dalle nuove tecnologie che si susseguono a ritmi vertiginosi.
Lultima angoscia, che sta diventando un incubo, me lha data
la banca quando mi ha fornito tutti gli strumenti per operare
sul mio conto al computer. Fossi matto. E se sbaglio a digitare?
No, no. E se qualcuno capta in rete il numero della mia carta di
credito? Stiamo scherzando? I fatti miei in rete? Come disinvol-
tamente (pericolosamente secondo me) fanno in tanti,
soprattutto i ragazzi, mettendo in piazza sui social network la
loro vita privata? Il mio motto : non voglio sapere gli affari
degli altri (anche se purtroppo il mio mestiere me lo impone) e
non intendo far conoscere i miei. Ogni tanto incontro sguardi
quasi supplichevoli dei miei coetanei che si rivolgono a me per
aiutarli (dato che lei giornalista) a svolgere qualche
operazione al pc. Pensa te. Salvate il soldato Pep.
Vista dal PEP
di Beppe Maseri
Nuove tecnologie?
Salvate il soldato Pep
14
26 settembre 2012
Sport
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Per anni a Segrate si era di-
battuto e ci si era impegnati a
vari livelli per unificare le nu-
merose forze in campo e for-
mare una societ e una squa-
dra di calcio per arrivare a ca-
tegorie superiori (chess Le-
ga Pro di prima e seconda di-
visione) degna di Segrate
(35.000 abitanti e della sue
possibilit economiche) e per
dare anche unidentit, un
senso di appartenenza alla cit-
t anche sotto il profilo del ti-
fo. Loperazione sembrava
riuscita un paio di anni fa con
la nascita della Polisportiva
Segrate, ma poi linossidabi-
le Mario Brunelli ha resistito
sul fronte dellautonomia con
la sua amatissima creatura, la
Fulgor, con la quale in Terza
categoria continua a divertir-
si e a fare del bene e a dare
prospettive ai ragazzi in loco
orgogliosamente impostando-
la da questanno su un organi-
co di tutti segratesi. Invece
proprio domenica la Fulgor
quasi per contrappasso si
confrontata in un curiosissi-
mo derby, contro il Marek
F.C.D., neonata squadra di Se-
grate formata da quasi tutti
bulgari. Potere e vivacit del-
lo sport. Doveroso andare al-
la scoperta di questa nuova re-
alt cittadina. Come mai? Per-
ch? Ci spiega tutto Boris Pa-
rizov, 50 anni, da 17 anni in
Italia, residente a Milano, im-
prenditore a Segrate (due bar,
un minimarket e una lavan-
deria a Novegro nei pressi del
Lunapark) simpatico e dispo-
nibilissimo presidente (e pa-
drone) del Marek. Noi pre-
cisa - non siamo nuovi nel pa-
norama calcistico della citt.
Esistiamo da alcuni anni. Fre-
quentavamo i campionati
C.S.I. e dopo aver vinto lul-
timo campionato e non essen-
doci pi possibilit di risalita
abbiamo deciso di iscriverci
al campionato della FIGC
partendo dalla 3 categoria
per avere prospettive pi am-
biziose. Chi siano e perch
la squadra si chiami Marek
subito detto. Si tratta spie-
ga Parizov - di una societ e di
una squadra emanazione del-
la piccola comunit bulgara,
circa 5-600 persone, compo-
sta di operai ed amici che vi-
ve a Segrate e che ogni dome-
nica si incontra davanti al Lu-
napark di Novegro dove dal-
la Bulgaria arriva e riparte un
pullman nostalgia della no-
stra patria che porta parenti e
prodotti della nostra terra e ri-
parte, in una specie di travaso
settimanale, riportando in
Bulgaria nostri connazionali
che devono riportare dopo
brevi soggiorni in Italia per
visite a parenti. Una comuni-
t unita e laboriosa per ben
integrata nel territorio come
possono testimoniare le isti-
tuzioni. Perch la squadra si
chiama Marek? il nome del-
la citt dove sono nato di cir-
ca 70.000 abitanti, una volta
ne aveva circa 120.000, a 30
km da Sofia dalla quale nel-
lultimo decennio sono parti-
ti tanti connazionali in cerca di
lavoro allestero, Italia com-
presa. Accanto a nome Ma-
rek cera F.C., Football Club,
che la Lega non ha accettato
imponendoci di aggiungere la
D, vale a dire dilettanti. Det-
to fatto, nessun problema.
La prima maglia ufficiale del-
la squadra bianca, la secon-
da rossa. Lallenatore e Zar-
ko Machev, 45 anni, ex nazio-
LA STORIA Una nuova societ di calcio nata nella comunit bulgara di Novegro iscritta in 3a Categoria
Marek, orgoglio bulgaro a Segrate
Il presidente Parizov: Lorganico forte, puntiamo ad arrivare in Prima Categoria in due anni
BASKET Non facile assemblare una squadra che ha appena perso tanti elementi di valori
Gamma ancora un cantiere
Colombi: Siamo come il Milan
Come procede lallestimen-
to della nuova Gamma per
limminente campionato di
serie D, quella uscita dalla
recente fusione (anzi incor-
porazione, come precisa il
presidente Biraghi) con il
Millenium di Cernusco sul
Naviglio? Il cantiere aper-
to sorride coach Colombi
il lavoro ferve, c molto da
fare. Si tratta di fondere i due
gruppi, di metterli insieme
al meglio sotto il profilo tat-
tico e psicologico. Un impe-
gno non facile che per io e
i miei collaboratori stiamo
affrontando con entusiasmo
e credendoci. Speriamo, alla
lunga di mettere insieme un
buon prodotto. Le difficol-
t di assemblaggio sono su-
bito chiarite con molta luci-
dit da Colombi. Qui di-
ce si tratta di assemblare
una squadra da un organico
che ti sei trovato, non con
giocatori scelti dai responsa-
bili tecnici secondo le esi-
genze dettate dai program-
mi. Oltretutto si tratta di gio-
catori retrocessi per due an-
ni di fila dalla serie C, quin-
di non di metallo pregiato.
Inoltre noi come Gamma
prosegue Colombi - abbia-
mo perso pedine importan-
ti: penso a Marco Perego,
play unico anche se datato,
che infatti ha trovato subito
collocazione a Sesto in C,
penso a Giorgio Bellotti del
1990 che ha caratteristiche
uniche, che stato chiesto
dal Lissone, penso a Gabal-
di, pilastro storico, andato al
Bellusco, penso a Diego
DAyala che non ho ancora
capito se ha smesso o se tor-
ner, infine penso ad un cer-
to Emanuele Ricci, un tira-
tore da tre capace di vince-
re le partite da solo, forte fi-
sicamente e psicologicamen-
te, una guida che a noi man-
ca. Una strage buttiamo
l cercando di sdrammatiz-
zare, la Gamma sembra ri-
dotta al Milan attuale depau-
perato dei suoi campioni.
Quasi sorride Colombi
per a questo punto non dob-
biamo avere n rimpianti n
nostalgie, dobbiamo lavora-
re tutti uniti e credere che al-
la lunga sapremo di sicuro
mettere insieme una buona
squadra. Ma a questo pun-
to del lavoro, con il campio-
nato ormai alle porte, coach
Colombi ottimista, pessi-
mista o perplesso? Sono ot-
timista nel senso che sono
convinto che la squadra col
tempo e con tanta applica-
zione migliorer di sicuro ri-
spetto alle recenti esibizioni
di collaudo. Questo il mio
compito. Per il momento ho
bisogno di puntare tutto sul-
la fase difensiva senza la
quale nessuna squadra diven-
ta una buona squadra. Poi
per migliorare il gioco biso-
gner essere pi rapidi e ve-
loci. Unarelazione reali-
stica quasi cruda Proprio
cos - conviene Colombi an-
che per smorzare eccessivi
entusiasmi e fantasie. Me-
glio quindi volare bassi, la-
vorare ed applicarsi.
B.M.
LAlba Segrate annuncia il... Sole
Buona la prima
e pure la seconda. inizia-
ta con due vittorie lavven-
tura di Alba Segrate, la
nuova associazione palla-
volistica nata sulle ceneri
della storica Olimpia, che
ha cessato le attivit alla fi-
ne della scorsa stagione.
Lesordio della prima squa-
dra, che disputer il campionato provincia-
le di Prima divisione avendo acquisito i di-
ritti dallOlimpia, avvenuto nelle scorse
settimane in occasione della Coppa Mila-
no Top Level organizzata dalla Fipav. Ot-
time le impressioni destate dalla squadra
allenata da Domenico Gualtieri, che si im-
posta su Cambiago e, tra le mura amiche
della palestra Leopardi, sulla Polisportiva
Quinto. A fianco della prima squadra, Al-
ba Segrate che ha
raccolto numerose
iscrizioni durante
lestate riuscita
a iscrivere ai rispet-
tivi campionati (ini-
zio sempre in otto-
bre) altre tre squa-
dre, sempre femmi-
nili: le Under 16, 14
e 12, guidate da tecnici gi rodati pallavo-
listicamente in citt: Marco Doviti, Alice
Bortoli, Carmelo Chiacchiaro. Resta dun-
que ricca e di qualit lofferta per la palla-
volo femminile giovanile a Segrate (Alba
non ha formato squadre maschili): insieme
con la neonata societ che ha raccolto il te-
stimone dellOlimpia, infatti, c il settore
femminile di Volley Segrate 1978 che pu
contare su ben tredici squadre.

nale bulgaro, che ha militato


per anni nel glorioso CSK So-
fia giocando al fianco del mi-
tico Hristo Stoichkov (pallo-
ne doro 1994 ex Barcellona
e Parma). La rosa di 25-26
giocatori composta di ope-
rai e studenti quasi tutti bulga-
ri, alcuni ex giocatori della
serie A e B locale, ma com-
prendente anche alcuni ragaz-
zi italiani. Si tratta di una
squadra nata dallorgoglio na-
zionale dice il presidente
messa assieme prima di tut-
to per divertirsi, per fare sport,
per dare questa possibilit ai
nostri connazionali. Una
squadra che ha trovato aiuto e
comprensione presso le isti-
tuzioni locali. Una mano no-
tevole ce lha data il dirigen-
te Claudio Gasparini, buoni
rapporti abbiamo anche con
il signor Poli presidente del-
la Polisportiva che ci ha con-
cesso il campo di Novegro
per allenarci e giocare in cam-
bio ovviamente della manu-
tenzione della struttura da
parte nostra. Con la quali
ambizioni partite? chiediamo
a Boris. Ci hanno detto che
la squadra veramente forte.
S sorride il presidente
penso anchio che la squa-
dra sia forte e che abbia la
possibilit di fare molto be-
ne. Siamo orgogliosi, lam-
bizione non ci manca. Nei no-
stri programmi c da arriva-
re in Prima categoria entro
due-tre anni. E allora in
bocca al lupo.
B.M.
La grande boxe sbarca a Segrate. Al palazzetto
dello Sport di via 25 Aprile, per la precisione. Dove
venerd 12 ottobre attesa una grande riunione - come si
dice in gergo pugilistico - con un denso programma di sei
incontri, quattro tra professioni e due tra dilettanti. Che
culmineranno alle 21.30 (con diretta televisiva su
SportItalia) con il match valido per il titolo italiano dei
pesi superleggeri tra lo sfidante Alfredo Di Feto e il
detentore della cintura Renato De Donato, segratese doc
di Lavanderie, che difender il titolo davanti alla sua citt.
Mancino, classe 86, De Donato che nei giorni scorsi ha
fatto visita agli allievi del maestro Luca Mulas alla
palestra della Segrate Boxe, organizzatrice dellincontro
patrocinato dal Comune di Segrate - disputer
lundicesimo match da professionista (10 vittorie, una
sconfitta). Contro di lui Di Feto, tenace 31enne pugliese
arrivato al quinto tentativo per il titolo italiano dopo
quattro sconfitte. Prima del main event con De Donato,
sul ring allestito per loccasione presso il palazzetto si
sfideranno anche altri due talenti segratesi, i giovani
Alessandro Arolo e Bien Jerome Aquino, entrambi in
forza proprio alla Segrate Boxe. Per informazioni e per
lacquisto dei biglietti per la serata possibile rivolgersi
alla Segrate Boxe, presso la palestra di via degli Alpini 34.
F.V.

BOXE Il 12 ottobre al Palazzetto dello Sport


Il segratese De Donato
mette in palio il titolo
italiano superleggeri
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
15
26 settembre 2012
Calcio
Sono il fiore all'occhiello del-
la cantera calcistica segra-
tese. E, dopo sei stagioni a va-
langa con una pioggia di gol
e di trofei sono ripartiti al-
la grande anche nella nuova
categoria. il gruppo degli
Esordienti 2000 della Poli-
sportiva Citt di Segrate, che,
cresciuto insieme fin dai pri-
mi calci nei Piccoli amici,
continua a mietere vittorie e
fa sperare per il futuro. I ge-
nitori, certo. E anche la so-
ciet, che si coccola i suoi pic-
coli talenti in attesa di veder
sbocciare, perch no, qualche
futura stella del pallone.
La storia del gruppo risale (si
fa per dire, vista la giovanis-
sima et dei ragazzi, oggi do-
dicenni) al 2006, anno in cui
i giovani leoncini, allenati
oggi da mister Cioffi e mister
Vallelonga, si sono conosciu-
ti e hanno iniziato a giocare
assieme. Diventando subito
una delle realt pi interes-
santi del panorama calcistico
provinciale tanto da giocar-
sela con i migliori, con le
squadre giovanili delle squa-
dre professionistiche. Memo-
rabile la stagione 2007-2008:
in panchina c'era mister Se-
mentilli, che port la squadra
a vincere 15 tornei sui 23 e
finire sempre sul podio nei re-
stanti (con la bellezza 584 go-
al fatti e 180 subiti). Non da
meno poi la stagione succes-
siva, con 15 primi posti su
25 tornei giocati. Nel 2009-
2010 il turno di LErede sul-
la panchina dei baby talenti
gialloblu e il bilancio pi
che positivo: 14 tornei dispu-
tati con 9 primi posti, 2 se-
condi e 2 terzi.
Una crescita costante, quella
dei leoncini, culminata con
la maturazione tecnica della
stagione scorsa (9 primi po-
sti su 15 tornei giocati) col ti-
mone affidato a Cioffi e Se-
verino.
Con un bilancio di sette vit-
torie in altrettante partite, con
38 gol fatti e nessuno subito,
la nuova stagione per usare
un eufemismo - cominciata
nel migliore dei modi. E se
parte del merito di questi suc-
cessi va sicuramente ai tecni-
ci spiegano in societ - la
forza del gruppo deriva so-
prattutto dallo spirito di squa-
dra. Uniti dalla stessa pas-
sione, i ragazzi hanno creato
un gruppo unito dentro e fuo-
ri dal campo e, nonostante
siano consapevoli delle aspet-
tative che li riguardano, quan-
do scendono in campo gioca-
no per divertirsi spiega in-
fatti Michele Izzo, membro
del consiglio esecutivo della
Polisportiva e direttore della
comunicazione - sicuramen-
te un gruppo molto affiatato
che nel corso degli anni ha
cementato sempre di pi que-
sto aspetto, e con notevoli do-
ti tecniche e agonistiche che
lasciano ben sperare per il fu-
turo e per i prossimi campio-
nati giovanili agonistici an-
che grazie al prezioso aiuto
di Gabriella Peviani, storica
dirigente accompagnatrice uf-
ficiale e di Donald Zini. Sia-
mo orgogliosi di questi ragaz-
zi e consapevoli di avere con
noi un gruppo eccezionale,
che gi ora rappresenta un si-
gnificativo punto di riferimen-
to per tutta la nostra scuola
calcio, a partire dallaltro
gruppo dei 2000 che con-
tinua a ottenere ottimi risul-
tati e dove si mettono in luce
diversi elementi che poi van-
no a rafforzare la prima squa-
dra dei nostri Esordienti.
CANTERA GIALLOBLU Gli Esordienti 2000, fiore allocchiello della Polisportiva, sono ripartiti alla grande
Leoncini in campo e grandi amici fuori
Lincredibile storia di un gruppo di talentuosi Piccoli amici nato nel 2006 e che da allora continua a vincere
Sta tornando la vera Polispor-
tiva, quella che con il proprio
gioco ha messo in difficolt tut-
ti gli avversari durante il girone
di ritorno dello scorso campio-
nato. Dopo i troppi gol subiti in
Coppa Lombardia ed il pareg-
gio allesordio in campionato,
sono arrivate due belle vittorie
contro Savorelli e Crespi Mor-
bio, ottenute con lo stesso pun-
teggio: 2-0.
La vittoria ottenuta sul campo
della Savorelli con le reti di Mar-
co Sircana e Matteo Cristofaro
(premiati prima della partita ca-
salinga della scorsa domenica
per le 100 gare in gialloblu dal
presidente Poli e dal dg Mo-
schella, vedi foto a destra) ha
messo in mostra una Polispor-
tiva padrona del campo, che ha
concesso pochissimo ad un av-
versario tosto, che negli anni
scorsi era sempre riuscito a
strappare almeno un punto ai
gialloblu. La gara interna con-
tro il Crespi Morbio, squadra
tradizionalmente molto fisica
e tenace, ha confermato le otti-
me impressioni destate nella do-
menica precedente e ha portato
altri tre importanti punti: le reti
sono state messe a segno da Sci-
lipoti e Sircana, ma sono state
moltissime le occasioni
create dai ragazzi di Al-
berto Omini. Dopo tre
giornate la Polisportiva
seconda in classifica con
7 punti, a due lunghezze
dalla capolista Sordio,
unica a punteggio pieno,
che ha messo a segno
ben 9 reti senza subirne
nemmeno una. E lunica
altra squadra del campionato che
pu vantarsi di avere ancora la
porta inviolata proprio il Citt
di Segrate.
Abbiamo iniziato il torneo co-
me avevamo concluso la scorsa
stagione, in maniera
estremamente positiva -
il spiega raggiante Alber-
to Omini - la squadra
giovane ma ora conosce
bene la categoria e si
muove con maggiore
esperienza. I ragazzi si di-
vertono giocando e lo
mostrano quando entra-
no in campo. Nella par-
tita contro il Savorelli si
rasentata, e non esage-
ro, la perfezione e anche
contro il Crespi Morbio
la squadra ha giocato
molto bene. Sono anche
molto soddisfatto di aver mante-
nuto la porta inviolata: mi ero
molto arrabbiato per i troppi gol
subiti in Coppa, abbiamo lavo-
rato bene su questo aspetto e i
risultati si sono visti. Arriveran-
no anche le difficolt, impen-
sabile che possa andare sempre
tutto bene, ma sono convinto
che questo gruppo potr fare be-
ne: bisogna solo cercare di con-
tinuare su questa strada, che
certamente quella giusta. Nel
prossimo turno la squadra an-
dr a Peschiera Borromeo e fa-
r visita allo Sporting L&B, che
naviga a met classifica con 4
punti. Domenica 23 settembre
stata una giornata positiva per
tutto il settore agonistico della
Polisportiva: su 5 partite di Pri-
ma Squadra, Allievi e Giovanis-
simi, il Citt di Segrate ne ha
vinte 4, pareggiandone solo una
e per giunta al novantesimo.
Giacomo Lorenzoni
Prossimo turno: domenica 30
settembre, ore 15.30: Sporting
L&B - Citt di Segrate
Classifica (Prima categoria -
Girone C): Sordio 9, Citt di
Segrate 7, La Spezia 7, Savorel-
li 6, Frog Milano 6, Cernusco
5, Villatavazzano 4, Centro
Schuster 4, Sporting L&B 4,
Pantigliate 3, Real QCM 2, Vi-
dardese 2, Palazzo Pignano 1,
Calvairate 1, N. Acop Zelo 1,
Crespi Morbio 1
La Fulgor di Ivan Tommasello parte con il piede
giusto, conquistando per 1-0 contro il derby
contro la Marek (vedi servizio a pag.14). Si
preannunciava come una partita interessante, un
match fra due nuove squadre desiderose di farsi
conoscere. E le attese non sono state tradite. Il
Marek sembrata una squadra quadrata, in grado
di disputare un campionato di vertice; la Fulgor
ha retto bene riuscendo a portare a casa la partita
grazie alla rete messa a segno dal capitano,
Alessandro Rossi. Tommasello ha giocato tutti i
novanta minuti, fornendo indicazione ai propri
ragazzi e definendo con loro i cambi direttamente
dal terreno di gioco. Era molto importante
partire bene dopo la lunga preparazione e sono
molto soddisfatto dellapproccio alla gara avuto
dalla squadra - ha commentato Tommasello -
avevo chiesto concentrazione e la giusta cattiveria
agonistica e sono stato ripagato. Era un impegno
duro, contro unottima squadra che punta in alto.
Portare a casa i tre punti in un match cos difficile
ci d morale. Dedichiamo la vittoria al nostro
presidente, che ieri dopo la partita ha avuto un
piccolo malore. Speriamo non sia nulla di grave e
di averlo presto con noi al campo. Nel secondo
turno la Fulgor far il proprio esordio casalingo
sul campo del Don Giussani ospitando il
Peschiera Borromeo.
G.L.
Classifica (Terza categoria - Girone L): Sacro
Cuore 3, Mecenate 3, Fulgor Segrate 3, San Vito
Tribiano 3, A.L.G.O. 3, Virtus Real Milanese 1,
Franco Scarioni 1, Peschiera Borromeo 0, Marek
0, Golden Ausonia 0, Macallesi 0, San Giorgio
Limito 0.
CALCIO/ 1A CAT. Due vittorie di fila dei gialloblu in continua crescita: bene Sircana e Scilipoti
Il Segrate e Omini di parola
la squadra vince e diverte
CALCIO/3A CAT. Malore per Brunelli
La Fulgor si presenta
vincendo subito
il derby col Marek
Marco Sircana e
Marco Scilipoti,
autori dei gol
vittoria contro il
Crespi Morbio.
Foto Studio
Fantasy
16
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
26 settembre 2012
redazione
pubblicit
amministrazione