Sei sulla pagina 1di 15

2

quindicinale di attualit, politica e cultura 11 LUGLIO 2012 - anno XLI - n. 13


il giornale della tua citt
Editore Milano Communication srl - Redazione: via Cellini 5 - 20090 Segrate (MI). Registrazione presso Tribunale di Milano n. 369 19/11/1974 - Costo di una copia: 1 euro. Mail: redazione@segrateoggi.it - Sito: www.segrateoggi.it. Direttore responsabile: Federico Vigan
SERRAMENTI IN ALLUMINIO, LEGNO E PVC
CASSONETTI - TAPPARELLE - PERSIANE
ZANZARIERE - PORTE BLINDATE E INTERNE
INFERRIATE - FABBRO - PORTE BASCULANTI
BOX ANCHE MOTORIZZATE
RB SERRAMENTI
SNC
20090 Segrate (MI) - Via Borioli, 8
Tel. e Fax 02.26923131
Cell. 336 444 776
Possibilit di
detrazione
fiscale fino
al 55%
Nonni vigili, crisi
di vocazione.
Dopo tredici anni
ne sono rimasti
soltanto tre

a pagina 4
LAVANDERIE Il cadavere era ai piedi di un riflettore del campo di calcio adiacente la chiesa
stato trovato in un parcheggio
Giallo sulla morte di un 19enne
stato ritrovato ieri mat-
tina, poco dopo le nove,
dai custodi della parroc-
chia. Riverso al suolo, pri-
vo di vita, nel parcheggio
a due passi dalla chiesa
Beata Vergine Immacola-
ta di Lavanderie, tra via
Redecesio e la Cassanese.
giallo sulla morte di un
giovane segratese, 19en-
ne, che ha perso la vita
nella notte tra luned e
marted in seguito alla ca-
duta da uno dei riflettori
che illuminano il campo
da calcio parrocchiale. Un
volo di circa dodici metri
fatale per il ragazzo che
aveva raggiunto il luogo
con la sua auto, un'utilita-
ria trovata a pochi metri
dal corpo (nella foto). Do-
po l'allarme lanciato dai
custodi stato inutile l'in-
tervento dell'ambulanza
della Croce Bianca di Cer-
nusco, il giovane infatti era
gi deceduto all'arrivo dei
soccorsi.

segue a pagina 6
Maturit, rush finale al Machiavelli
Tutti promossi per ora, ma pochi 100
Ultimi scampoli di maturit al Ma-
chiavelli, dove 197 studenti tra
scientifico, classico e professiona-
le hanno affrontato il temuto esa-
me di stato. In attesa degli ultimi
orali i primi bilanci: tutti promossi
i maturandi, ma tanta rigidit sui
voti: i cento sono soltanto tre, men-
tre uno solo, il sanfelicino Leonar-
do Moscati, ha ottenuto la lode.
Su iniziativa del Pd nasce lo sportello dascolto per cercare di aiutare persone e ad aziende che sono in difficolt
Segrate solidale contro la crisi
In tempo di crisi le proble-
matiche legate al mondo del
lavoro aumentano ogni gior-
no di pi. Segrate il nono
comune pi ricco dItalia, ma
anche qui le difficolt si fan-
no sentire, forse sono solo
meno visibili. Per affrontare
la questione la capogruppo
consiliare del Partito demo-
cratico Liliana Radaelli, in-
sieme con la segreteria e il
direttivo Pd, ha lanciato il
progetto Segrate Solidale,
con lobiettivo di organizza-
re una rete allargata fra ser-
vizi, associazioni e organiz-
zazioni. Liniziativa stata
presentata il 26 giugno in Ca-
scina Commenda e verr
portata avanti nei prossimi
mesi.
La salvezza da
prezzi un po
pi bassi e
minor durata
VACANZE
Viaggio tra le agenzie di
viaggio cittadine per capire
come i segratesi stanno im-
postando le loro vacanze che
prima di tutto sono di minor
durata o rinviate alla bassa
stagione. Poi caccia al ri-
sparmio, ai pacchetti con-
venienti specie con bimbi al
seguito. Gettonato il Nord
Africa. E, non solo per i gio-
vani, tira moltissimo latte-
sa per il last minute. Insie-
me con le crociere, sempre
pi convenienti.

alle pagg. 8-9

segue a pagina 5

a pagina 14

a pagina 7
197 gli studenti che hanno affrontato la prova nei tre indirizzi
Alba Segrate
si presenta
A lei leredit
dellOlimpia
PALLAVOLO
Si sono presentati nei giorni
scorsi alla citt. E scaldano i
muscoli in vista di settembre,
quando riprender l'attivit in
preparazione dei campionati.
Atlete, genitori e staff tecni-
co. Insieme per una nuova av-
ventura sportiva che nasce sul-
le ceneri dell'Olimpia Segrate,
scomparsa ufficialmente nel-
le scorse settimane dopo un
lento ma inesorabile declino.

a pagina 3
Casa dellAcqua
Brindano ambiente
e... portafogli
Troppe situazioni restano sconosciute per pudore di chi le soffre - La struttura non graver sulle casse
comunali e si avvarr della collaborazione gratuita di molti professionisti, del volontariato e dei sindacati
Carrozzeria
Ambrosiana
Riparazioni
multimarca
convenziate con:
Il tuo carrozziere dal
1989 specializzato
in multimarche con
verniciatura tecnologica
e sistemi ecologici di
ultima generazione
via Miglioli 1 - 20090 Segrate - Tel/Fax 02.2132097
e-mail: carrambrosianasnc@tiscalinet.it
C.F. / P. IVA 09602860158
\a<=j[gd]]EgfY[ak&f&[&
stradali, ferroviarie e aeroportuali al
di fuori delle fasce di pertinenza sta-
bilite dalle normative nazionali) do-
vranno rispettare i limiti fissati dal-
la classificazione del territorio. Le
aree previste dalla normativa sono
sei, ma per Segrate saranno prese in
considerazione solo le prime cinque
(vedi tabella qui a fianco): per ognu-
na verranno determinati i limiti del-
le emissioni sonore tollerabili. A se-
guito dellapprovazione di questo
documento, di stampo prettamente
tecnico, si potr procedere con la ste-
sura del successivo Piano Comu-
nale di Risanamento Acustico, co-
me ha sottolineato lassessore al-
lAmbiente Ferdinando Orrico. Pri-
ma che il Piano comunale di Zoniz-
zazione Acustica venga approvato in
via definitiva dal Consiglio Comu-
nale chiunque potr presentare os-
servazioni al piano adottato entro il
termine di trenta giorni dalla scaden-
za della pubblicazione allAlbo pre-
torio, e queste verranno recepite o
respinte in sede consiliare. Per fa-
cilitare la presa in visione dei con-
tenuti del Piano da parte dei sogget-
ti del territorio interessati ha ag-
giunto lassessore Orrico abbiamo
deliberato di fare in modo che il pe-
riodo di presentazione delle osser-
vazioni parta indicativamente subito
dopo Ferragosto. Insieme al Piano
di Zonizzazione stato approvato il
correlato Regolamento di attuazio-
ne. Oltre a stabilirne le modalit di
messa in atto, entra nel merito del
rumore derivante da traffico ferro-
viario o veicolare, e stabilisce che
tutti i nuovi insediamenti debbano
essere conformi alle disposizioni,
cos come gli insediamenti esistenti
caratterizzati da nuovi progetti.
Tra gli argomenti trattati dal Regola-
mento ci sono anche disposizioni in
materia di prevenzione dell'inquina-
mento acustico: sono ad esempio
elencati gli obblighi da rispettare per
i titolari di concessione edilizia o di
permesso di costruire. A questi si ag-
giunge la definizione delle attivit
rumorose temporanee: quelle che ri-
guardano l'uso di impianti e appa-
recchiature; quelle esercitate presso
pubblici esercizi o circoli privati a
supporto dell'attivit principale (pia-
no-bar, serate musicali, ecc.), quan-
do non superino complessivamente
60 giornate nell'arco di un anno;
quelle legate ad attivit di cantiere.
Sono intanto stati resi noti i dati sul
monitoraggio del rumore aeropor-
tuale svolto nel primo quadrimestre
2012 dalle tre centraline dislocate da
Arpa a Redecesio (orti, centro civi-
co) e a San Felice (scuola Walt Di-
sney), acquistate dal Comune due
anni fa e attivate tramite una conven-
zione con lagenzia per lambiente.
Lindagine continua ha portato alla
luce valori nella norma nei tre setto-
ri, evidenziando in particolare che a
Redecesio si starebbe mediamente
al di sotto del limite imposto dalle
legge di 65 decibel, seppur con al-
cuni picchi superiori. La campagna
di monitoraggio continuer nei pros-
simi mesi dato che alcuni malfun-
zionamenti non hanno garantito - si
spiega nella relazione - la continui-
t dei dati necessaria.
Giada Strazzella
2
11 luglio 2012
Politica
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
RISTRUTTURAZIONI TOTALI DI APPARTAMENTI, RIFACIMENTI BAGNI E CUCINE;
OPERE DI IMBIANCATURA, VERNICIATURA, DA PARQUETTISTA, IDRAULICO ED
ELETTRICISTA; AGEVOLAZIONI DEI PAGAMENTI NELLA RISTRUTTURAZIONE TOTALE
E NEL RIFACIMENTO DEI BAGNI.
L.F. RISTRUTTURAZIONI S.r.l.
via Bodio, 8 20158 Milano.Tel: 02.39310196. Fax: 02.39527585. Mail: lfristrutturazioni@gmail.com
Riparte la battaglia di Segra-
te contro linquinamento
acustico. E questa volta c
da sperare che gli esiti siano
effettivi e definitivi. Il Con-
siglio comunale ha adottato
allunanimit nella seduta del
25 giugno il Piano comu-
nale di Zonizzazione Acusti-
ca. Si tratta di un provvedi-
mento di riattivazione, che
azzera la procedura avviata
nel 2004 per ripartire da ze-
ro e affrontare la questione
dellinquinamento da rumo-
re con nuove prospettive. In
pratica, secondo le norme le-
gislative statali e regionali,
il Comune suddivider il ter-
ritorio urbano in classi acu-
stiche, determinate in base
alla loro destinazione duso:
questo strumento di pianifi-
cazione del territorio sar de-
terminante per disciplinare
l'uso delle aree e vincolare
le modalit di sviluppo del-
le attivit svolte su di esse.
Grazie a questo documento
saranno quindi gettate le ba-
si per sviluppare un vero e
proprio piano dintervento,
con cui tutelare la popolazio-
ne dal problema dello stress
acustico urbano. Ma gi a
partire dalla sua approvazio-
ne le sorgenti fisse (aziende
e attivit commerciali/arti-
gianali, pubblici esercizi) e
quelle mobili (infrastrutture
INQUINAMENTO Il Consiglio comunale approva allunanimit il Piano di zonizzazione che azzera la procedura del 2004
Ora la citt sar divisa in classi acustiche
Saranno sei e saranno determinate in base alla loro destinazione duso quali aree protette, residenziali e industriali
1 Aree particolarmente protette,
nelle quali la quiete rappresenta un
elemento di base per l'utilizzazione:
aree ospedaliere, scolastiche,
destinate al riposo e allo svago, aree
residenziali rurali, aree di particolare
interesse urbanistico, parchi pubblici;
2 - Aree destinate ad uso prevalen-
temente residenziale, interessate pre-
valentemente da traffico veicolare
locale, con bassa densit di
popolazione, con limitata presenza di
attivit commerciali e assenza di
attivit artigianali e industriali;
3 - Aree urbane interessate da
traffico veicolare di tipo locale o di at-
traversamento, con media densit di
popolazione, con presenza di attivit
commerciali, uffici, con limitata
presenza di attivit artigianali e con
assenza di attivit industriali;
4 - aree urbane interessate da
intenso traffico veicolare, con alta
densit di popolazione, con elevata
presenza di attivit commerciali e
uffici, con presenza di attivit
artigianali; le aree in prossimit di
strade di grande comunicazione e di
linee ferroviarie, di piccole industrie;
5 - Aree prevalentemente
industriali, interessate da insediamenti
industriali con scarsit di abitazioni;
Aree esclusivamente industriali
Rientrano in questa classe le aree
esclusivamente interessate da attivit
LE SEI CLASSI
Con un clic sul sito del Co-
mune, direttamente dallho-
mepage, si pagano online:
rette degli asili nido, pre e
doposcuola, trasporto sco-
lastico, diritti di segreteria
dello Sportello Unico per le
Attivit Produttive (SUAP)
e relativi a pratiche del set-
tore Edilizia Privata. Lam-
ministrazione fa un altro
passo avanti verso la digita-
lizzazione dei servizi, sfrut-
tando il rinnovato portale
istituzionale andando incon-
tro alle necessit di tanti se-
gratesi informatizzati. Il
servizio, accessibile solo ai
possessori di carta di credi-
to, attivo 24 ore su 24, 7
giorni su 7, festivi compre-
si. La transazione online
assolutamente sicura. La
procedura di pagamento
gestita dal Comune e avvie-
ne tramite il server sicuro di
Banca Popolare di Sondrio
(Tesoreria dellEnte). Il
servizio rispetta i migliori
standard di sicurezza che
garantiscono la riservatezza
delle informazioni e la ve-
rifica dell'autenticit delle
parti coinvolte. In nessun ca-
so il Comune di Segrate ver-
r in possesso dei dati rela-
tivi alla carta di credito uti-
lizzata - spiega via Primo
Maggio - dopo aver effet-
tuato le opportune verifiche
sulla carta di credito, appa-
re a video il risultato della
transazione di pagamento.
L' esito viene inviato via
mail. Si consiglia di stam-
pare e conservare la ricevu-
ta. Il costo, ai sensi di leg-
ge, pari all'1,5% dell'im-
porto della transazione, il
massimo che il Comune -
obbligato per legge a non
sostenere le spese per le
commissioni bancarie -
riuscito a ottenere. Un servi-
zio che rende il Comune an-
cora pi facile e accessibi-
le e che semplifica lapproc-
cio dei cittadini alla proce-
dure amministrative, per-
mettendo di compiere non
stop operazioni comoda-
mente da casa o dall'ufficio
o da una qualsiasi postazio-
ne informatica. E il nume-
ro di transazioni effettuabi-
li via web - promette il Co-
mune - destinato ad au-
mentare. Buona notizia.
COMUNE 2.0 Disponibile sul portale dellente il servizio accessibile con carta di credito
Scuola, trasporti, edilizia privata
Ora i pagamenti si fanno online
Via ai sondaggi
per testare il
gradimento
dei cittadini
COMUNE ALLA PROVA
Sondaggi online per testare
il gradimento dei cittadini
sui servizi del Comune. In
homepage sul sito
www.comune.segrate.mi.it
stata creata una sezione
dedicata. Cliccando, si
aprir una pagina con un
elenco di servizi su cui si
potr esprimere in forma
anonima il proprio
giudizio. Attraverso le
indagini - spiega l'ammini-
strazione -intendiamo
verificare la percezione
dell'utenza riguardo alla
qualit dei servizi offerti,
raccogliendo proposte e
idee per continuare a
migliorarli.
Al via il bando
per gli alloggi a
canone sociale
e moderato
SCADE IL 31/12
Alloggi in edilizia
residenziale pubblica, via
libera al bando per
lassegnazione per il 2013.
Sono 7 (5 in edilizia sociale,
2 a canone moderato) gli
alloggi a disposizione, con
una riserva del 10% per le
forze dellordine. La
scadenza per la
presentazione delle
domande il 31 dicembre
2012: si potranno
consegnare - in presenza dei
requisiti di cittadinanza,
residenza in Lombardia, di
reddito - dal 17 settembre
presso la sezione Servizi alla
persona in via Primo
Maggio.
Una mappatura di tutti gli edi-
fici, abitazioni o uffici, sfitti,
vuoti, inutilizzati. Un censi-
mento del cemento, secon-
do lo slogan delliniziativa,
da predisporre in tutti i 134
Comuni dellhinterland mi-
lanese. La proposta - con la
benedizione (via Facebook)
dellassessore alla Cultura del
Comune di Milano Stefano
Boeri - arrivata dai Giova-
ni democratici di Milano,
lorganizzazione giovanile del
Pd, che hanno aderito al fo-
rum nazionale Salviamo il
paesaggio per la tutela del
territorio. E ha messo in mo-
to anche il partito a livello lo-
cale, pronto, con i suoi gio-
vani Silvia Carrieri e Pietro
Cattorini (nella foto a sini-
stra), a presentare una mozio-
ne per chiedere allammini-
strazione di iniziare il censi-
mento sul proprio territorio.
Solo il primo passo di un pro-
getto pi ampio che prevede
una raccolta di firme per una
legge diniziativa popolare
che renda obbligatorio que-
sto strumento per tutti i Co-
muni. L'intento quello di
affermare il banale principio
per cui "costruisco se vera-
mente necessario" - ha spie-
gato Luca Nuvoli, segretario
metropolitano dei giovani del
Pd - dopo anni di forte spe-
culazione edilizia e con un
ambiente sempre pi detur-
pato, occorre ben ragionare
prima di consumare nuovo
suolo. Ci siamo presi l'impe-
gno, come giovani ammini-
stratori della provincia di Mi-
lano, di presentare una mo-
zione in cui si chiede alle am-
ministrazioni di procedere af-
finch questo censimento ab-
bia luogo in tutti e 134 comu-
ni della provincia. Lancian-
do una frecciata ai dirigenti
del partito che sembra fatta
su misura per Segrate, dove
la discussione sul territorio -
dopo linfinito braccio di fer-
ro sul Pgt, ancora in atto -
continua a occupare la vetri-
na del dibattito politico citta-
dino. Spesso anche il Pd
insensibile nei fatti alle que-
stioni ambientali, ma siamo
convinti che da una nuova ge-
nerazione di amministratori
possa partire una rivoluzione
verde.
In fondo a via Fratelli Cervi, a
Segrate, attivo dal 1987 un
laboratorio denominato LA-
SA dove fisici e ingegneri svol-
gono le proprie ricerche gra-
zie al contributo finanziario
determinante dellIsti-
tuto Nazionale di Fisi-
ca Nucleare (INFN). Da
questo laboratorio
uscito il Ciclotrone Su-
perconduttore oggi in-
stallato a Catania e gra-
zie cui si avuto il pri-
mo trattamento in Italia
di un tumore allocchio
grazie alle particelle ac-
celerate da questa mac-
china. Sempre presso il
LASA si sono sviluppa-
ti componenti essenziali per il
grande impianto denominato
CNAO e attivo presso Pavia,
dedicato questo completamen-
te alla terapia dei tumori me-
diante lazione non invasiva
di fasci di protoni e ioni carbo-
nio accelerati. Il primo proto-
tipo dei magneti che hanno
guidato i fasci di particelle a
LHC presso Ginevra verso la
scoperta del bosone di Higgs
stato studiato presso questo
laboratorio, cosi come qui vie-
ne seguita la fornitura di cen-
tinaia di cavit a radiofre-
quenza, cuore energetico e
pulsante dei moderni accelera-
tori in costruzione presso Am-
burgo (Germania). Scienza e
sviluppo di componenti che so-
no costruiti da aziende italia-
ne in un processo virtuoso e
di eccellenza. Tutto questo ri-
schia di paralizzarsi a segui-
to degli effetti della spending
review del governo Monti.
Questo decreto infatti, fra le
altre cose, taglia ben il 10%
dei fondi dedicati alla ricerca
dellINFN. Un colpo mortale
data lentit del taglio, anche
per un Ente che ben compren-
de che in questi periodi tutti
debbono rinunciare a qualco-
sa, anche se la cosa secca
quando a contribuire sono le
Cenerentole. Non crediamo
che Segrate possa perdere an-
che questo pezzo di eccellenza.
Sarebbe quindi opportuno che
chi governa la citt esprima il
proprio forte dissenso forma-
le verso queste procedure che
hanno come unico effetto quel-
lo di affossare (forse definitiva-
mente) la ricerca in Italia.
* Segretario Pd Segrate,
docente di Fisica
e ricercatore del Lasa
3
11 luglio 2012
Politica
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
I segratesi amano bere. Ma
tranquilli, si parla di acqua.
Il Comune infatti ha diffuso i
dati che riguardano il distri-
butore di Piazza 9 Novembre
1989 e i numeri sono pi che
positivi. Nel periodo da apri-
le 2010 a maggio 2012 il ser-
vizio ha erogato gratuitamen-
te un milione e duecentomi-
la litri dacqua, tra naturale e
frizzante, e ha consentito di
risparmiare 800 mila botti-
glie di plastica. Il risparmio
per si sente anche nelle ta-
sche dei cittadini. Guardan-
do al costo di mercato delle
bottiglie di media qualit, cir-
ca 40 centesimi, si possono
calcolare 320 mila euro mes-
si da parte da tutti coloro che
hanno usufruito del servizio.
La scelta di Comune e CAP
Holding di realizzare un di-
stributore nel territorio segra-
tese stata quindi decisamen-
te premiata, con ottime riper-
cussioni anche per quanto ri-
guarda la cura dellambien-
te. Lacqua arriva attraverso
lacquedotto e non percorre
neanche un metro su strada,
a chilometro zero. Allo
stesso tempo si evitano i pro-
blemi di inquinamento atmo-
sferico legati alla produzio-
ne, al trasporto e allo smalti-
mento della plastica. Dato
che le bottiglie sono riutiliz-
zate dai cittadini, per portare
a casa il cosiddetto oro blu,
si riducono gli investimenti e
i costi di gestione per il recu-
pero e il riciclo della plasti-
ca e in particolare del PET,
materiale prevalentemente
utilizzato per la produzione
delle bottiglie di acqua mine-
rale. I dati del Manuale ope-
rativo sui chioschi dellacqua
a cura di CAP Holding e Fe-
derutility, la federazione na-
zionale che raccoglie le
aziende idriche ed energeti-
che, parlano chiaro. Nel las-
so di tempo preso in consi-
derazione, si sono risparmia-
te quasi 74 tonnellate di CO2
legate alla produzione di PET
e circa 32 tonnellate per il suo
recupero o smaltimento. Il
petrolio risparmiato per la
produzione delle bottiglie di
plastica ammonta a 64 ton-
nellate. Stimando inoltre una
media di 350 km per il tra-
sporto, si possono contare al-
tre 21 tonnellate di CO2 in
meno ad inquinare lambien-
te. Alla luce di questa presen-
tazione non restava che an-
dare alla Casa dellAcqua per
sentire la voce di chi usa il
servizio. Di fronte al distri-
butore, tra ciclisti di passag-
gio e giovanissimi che cerca-
no sollievo per il caldo po-
meridiano, una fila ordinata
pronta a riempire le bottiglie.
Gli erogatori sono quattro,
forniscono acqua liscia o gas-
sata, fredda o a temperatura
ambiente.
Michele, 30enne che abita a
pochi passi dalla piazza, rac-
conta che da un paio di mesi
passa qui ogni due giorni, per
fare scorta di acqua naturale:
Il risparmio notevole e
lacqua pi buona di quella
di casa, che in questa zona ha
un sapore un po calcareo.
Appena dopo di lui il turno
di Livio, di Segrate Centro.
Ha iniziato ad usare il servi-
zio da circa un anno, consi-
gliato da chi lo conosceva gi,
e sottolinea che lunica nota
dolente la quantit di ero-
gatori. Capita di trovarsi da-
vanti persone con troppe bot-
tiglie, se non addirittura con
diverse taniche da riempire,
e lattesa diventa esagerata.
dello stesso parere anche
Maria Carla, che arriva in bi-
ci da Lavanderie e fa un ap-
pello al buon senso degli al-
tri cittadini. A chiudere la fi-
la c una coppia che arriva
da Rodano, dove un servizio
del genere non esiste: Lo
cercavamo da parecchio, per
fortuna questo distributore
molto comodo e di strada an-
che per andare in ufficio. Ve-
niamo pi o meno da un an-
no, in particolare per atten-
zione al riciclo. Speriamo che
di punti come questo ce ne
siano sempre di pi. I van-
taggi per chi sfrutta la Casa
dellAcqua sembrano esse-
re molto apprezzati, la rica-
duta positiva su tutto il terri-
torio confermata dai nume-
ri diffusi dal Comune. Forse
lidea di andare a prendere
lacqua buona alla fonte,
come si faceva un tempo, a
breve non sembrer pi cos
antiquata.
Giada Strazzella
CASA DELLACQUA Dallaprile 2010 a oggi il distributore ha fornito gratuitamente 1.200.000 litri dacqua
Un bel brindisi allerogatore idrico
Cos non sono state utilizzate 800.000 bottiglie di plastica; 320.000 euro il risparmio per i cittadini
Dopo il clamoroso
annuncio delle scorse
settimane, si torna a
discutere sul futuro
trasloco a Segrate,
presso il rinnovato
palazzo comunale di via
25 Aprile, della
Biblioteca di via
Senato, fondazione
presieduta dal senatore
Marcello DellUtri che
porter con se in dote
pi di centomila volumi
di alto valore storico e
filologico. Se ne parler
luned prossimo (16
luglio) in Consiglio
comunale: il gruppo di
Segrate Nostra ha infatti
fatto mettere allordine
del giorno una mozione
per chiedere
allamministrazione i
dettagli delloperazione
per ora comunicati solo
a grandi linee. Quali gli
spazi destinati alla
biblioteca? Quale la
natura dellaccordo e
leventuale convenzione
da stipulare? Quali i
servizi previsti nel
progetto originario che
verranno sacrificati?
Sono solo alcuni dei
quesiti posti dalla lista
civica guidata da Paolo
Micheli.
Qui la biblioteca
di DellUtri?
Segrate Nostra
chiede lumi
IL DIBATTITO
LA LETTERA I rischi dei tagli alla ricerca
Il L.a.s.a. di Segrate
dal bosone di Higgs
alla... polvere
LA PROPOSTA La richiesta allamministrazione del Pd, che presenter una mozione
Uffici e abitazioni abbandonati
Subito un censimento cittadino
di Dario Giove*
4
11 luglio 2012
La penna al lettore
Il vapore liberato da ocea-
ni, mari, laghi, fiumi e ve-
getazione viene trasportato
verso lalto dalle correnti ae-
ree ascendenti di varia natu-
ra: moti convettivi al di so-
pra delle superfici pi soleg-
giate, sollevamento forzato
sul lato sopravvento agli
ostacoli orografici, solleva-
mento di origine frontale, di-
vergenza in quota nel setto-
re orientale dei cicloni ex-
tratropicali. Nellascesa
laria si raffredda, per espan-
sione adiabatica, di 1 C
ogni 100 metri, fino a rag-
giungere, prima o poi, la sa-
turazione. A questo punto
sarebbe naturale attendersi
che, qualora l'ascesa prose-
gua, lulteriore raffredda-
mento determini lunione
delle molecole di vapore ec-
cedente, generando in tal
modo goccioline di nube
(droplet). Ma come fa la nu-
be a restare sospesa nel cie-
lo? Insomma perch, seppu-
re lentamente, il peso delle
sue goccioline non la fa ca-
dere a terra? Ebbene le neo-
nate gocce (diametri intor-
no a 10-50 micron e concen-
trazioni di 300-600 milioni
per m3) galleggiano nellaria
perch sostenute dalle stes-
se correnti ascendenti che
hanno portato alla saturazio-
ne il vapore acqueo.
di MARIO GIULIACCI
PAROLA AL COLONNELLO
Le nubi non cadono
perch veleggiano
nellaria e vento
Le nuvole si formano a causa del vapore liberato da
oceani, mari, laghi e fiumi che viene trasportato verso
lalto da correnti: laria si raffredda di 1 C ogni 100 mt
DIRETTORE
RESPONSABILE:
Federico Vigan
REALIZZAZIONE
GRAFICA:
Federico Vigan
PUBBLICIT:
Tel. 02.2139372
Cell. 338.6634526
HANNO COLLABORATO:
Beppe Maseri,
Santina Bosco, Anna
Olcese, Enrico
Sciarini, Giacomo
Lorenzoni, Giulia Di
Dio, Valentina
Cereda, Federica
Nin, Giada Strazzella,
Francesca Leonzi
Milano
Communication srl
Proprietaria ed
Editrice
SEDE SOCIALE E
REDAZIONE: via Cellini
5, 20090 Segrate
Registrazione
Tribunale di Milano
n. 369 - 19/11/1974
E-MAIL:
redazione@segrateoggi.it
SITO INTERNET:
www.segrateoggi.it
Tel/Fax: 02.2139372
Stampa: A.G.
Bellavite s.r.l. - via I
Maggio 42 - 23873
Missaglia (LC)
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
UNA FORTUNA
Medico di scienza
e di coscienza
Caro direttore,
sono una paziente assistita dal
dottor Massimo Sorghi, a Se-
grate, da diversi anni: le scri-
vo perch vorrei ringraziarlo
pubblicamente per aver mes-
so a disposizione tutto il suo
sapere medico-scientifico per
alcuni miei importanti pro-
blemi personali. Credo sia un
ottimo esempio di relazione
medico-paziente. Di un medi-
co che cerca di capire la per-
sona nel suo complesso, al di
l degli aspetti strettamente
medico-scientifici. A lui tut-
ta la nostra stima, mia e del-
la nostra famiglia, prima co-
me essere umano che come
medico.
Claudia Pennino
Pubblichiamo questa lettera
perch, al di l del caso par-
ticolare evidenzia un tema di
grande importanza. Quello
del rapporto tra medico di
base e pazienti, sempre pi
anziani e afflitti nella mag-
gior parte dei casi da malat-
tie croniche che li costringo-
no a frequenti visite. La co-
municazione e la compren-
sione delle loro problemati-
che e la capacit di ascolto
sono capacit sempre pi ri-
chieste ai medici di base, che
ricoprono un ruolo di straor-
dinaria importanza.
COSTI DI PALAZZO
Quanto prendono
i nostri politici?
Con riferimento all'articolo
di prima pagina sul vostro
n. 12 del 2012 (Tagli ai co-
sti) vorrei conoscere la for-
ma con cui vengono retri-
buiti il sindaco, gli assesso-
ri e i consiglieri (emolumen-
ti, stipendi, solo gettoni di
presenza?) e lammontare
lordo annuo lordo versato a
ciascuno di essi. Un tempo
ero riuscito a trovare questi
dati su Internet, ma ora mi
sembrano scomparsi. Forse
colpa mia, ma vi prego di
aiutarmi se potete.
Aurelio Bucciarelli
Innanzitutto necessario di-
stinguere i consiglieri comu-
Allindirizzo: Redazione Segrate Oggi
via Cellini 5, 20090, Segrate
Con una mail a: redazione@segrateoggi.it
Inviando un fax al numero: 02.2139372
SCRIVETE A SEGRATE OGGI:
nali da sindaco e membri
della giunta comunale. I
consiglieri eletti vengono re-
tribuiti attraverso un getto-
ne di presenza, che ricevono
per ogni seduta di Consiglio
comunale (tutti) e di com-
missione comunale (ciascun
consigliere delegato dal
proprio gruppo a seguire
una o pi commissioni) a
cui effettivamente parteci-
pano. Limporto lordo del
gettone a Segrate di 69 eu-
ro. Sindaco e assessori ri-
cevono invece unindennit
mensile, che varia a secon-
da della dimensione del Co-
mune. A Segrate il sindaco
percepisce 4.500 euro lor-
di, gli assessori e il presi-
dente del Consiglio comu-
nale il 50% dellindennit
del sindaco, 2.250 euro. Al
vicesindaco vanno 2.700 eu-
ro mentre 1.125 euro lin-
dennit dellunico assesso-
re che ha dichiarato di as-
sumere lincarico part-ti-
me, Guido Pedroni.
ERRATA CORRIGE
Sullo scorso numero, a pagi-
na 15, nellarticolo A 14 an-
ni dalla scomparsa Rossy
sempre con noi, abbiamo
trascritto in modo errato il co-
gnome della calciatrice, ca-
pitano dello Sporting Segra-
te in seria A, scomparsa nel
1998. Il cognome corretto
non De Meu ma De Meo.
Nonno Aldo Tandoi ha smesso la sua at-
tivit di nonno vigile al termine di que-
stanno scolastico. Aveva iniziato tredi-
ci anni fa a vestire il giubbino fosfore-
scente e a sorvegliare gli scolari allen-
trata e alluscita dalle scuole. Con lui
cera gi Luigi Marinelli, che ora il de-
cano dei nonni vigili. Tredici gli anni di
servizio e 13 erano stati nel 1999 i pen-
sionati che avevano accolto linvito del-
la Polizia Locale a frequentare un corso
per acquisire le nozioni che avrebbero
dato ai tredici pensionati la possibilit
di espletare un utile servizio di volonta-
riato. Ne sono rimasti solo tre. Non so
spiegarmi questo crollo, ma di sicuro io
non ho intenzione di mollare, spero di
andare avanti almeno altri cinque o sei
anni - spiega Marinelli, 71 anni, in ser-
vizio come nonno vigile da tredici - es-
sere riconosciuto e vedere quei ragazzi,
ora studenti universitari, che ho preso
per mano allentrata della scuola quan-
do avevano sei o sette anni una gran-
de soddisfazione per me. Una parete
di casa sua tappezzata di disegni fatti
dagli scolari per illustrare il servizio dei
nonni vigili (nelle foto a sinistra e a
destra). Ricordo ancora lemozione
provata quando uno dei vigili istrutto-
ri mi diede in mano per la prima vol-
ta la paletta e mi fece fermare un
grosso camion sulla via Morandi - rac-
conta il signor Luigi - il nostro lavoro
molto importante e non termina alla
chiusura dellanno scolastico, ma pro-
segue con lassistenza
presso gli oratori e i
campi estivi. La no-
stra foto, infatti, ritrae
Marinelli mentre gui-
da un centinaio di ora-
toriani verso la piscina
comunale. Ma perch
questa crisi di voca-
zione che ha deci-
mato i
nonni vigile?
Qualche nuova richiesta
c, ma subito si blocca non appena si
SENSO CIVICO Il servizio volontario iniziato nel 1999 con 13 agenti addestrati conta ora solo 3 unit
Nonni vigili, crisi di vocazione
Il decano Marinelli non ha intenzione di mollare: Mettersi al servizio dei bambini emozionante
chiarisce ai richiedenti che si
tratta di volontariato e non
quindi prevista alcuna retri-
buzione - secondo il commis-
sario La Porta della polizia
locale che, tra gli altri com-
piti, ha anche quello di so-
vrintendere allorganizzazio-
ne dei nonni vigili - alcuni lo
ritengono un servizio di poco
prestigio. Altri hanno avan-
zato la richiesta di poter
comminare multe, alla pari
dei vigili urbani. Per una per-
sona giunta al termine della
propria attivit professiona-
le, ma ancora dotata di ener-
gia e buona volont, quello
che pu far maturare la deci-
sione di dedicarsi ad unatti-
vit di volontariato, non pu
essere lambizione o il gua-
dagno, ma un alto senso ci-
vico. Si tenga poi conto che
unattivit a contatto con i
giovani, quale quella dei
nonni vigili, mantiene giova-
ne, nello spirito e nel corpo,
gli anziani che vi si dedica-
no. Per entrare a far parte del
gruppo dei nonni vigili non
necessario provenire da
esperienze professionali nel-
le forze dellordine, come
stato per il primo nucleo for-
matosi tredici anni fa; il non-
no vigile lo pu fare chiun-
que abbia volont, costanza
e la disponibilit a frequen-
tare un breve corso presso la
Polizia Locale.
E.S.
In tempo di crisi le proble-
matiche legate al mondo del
lavoro aumentano ogni gior-
no di pi. Segrate il nono
comune pi ricco dItalia, ma
anche qui le difficolt si fan-
no sentire, forse sono solo
meno visibili. Per affrontare
la questione la capogruppo
consiliare del Partito demo-
cratico Liliana Radaelli, in-
sieme con la segreteria e il
direttivo Pd, ha lanciato il
progetto Segrate Solidale,
con lobiettivo di organizza-
re una rete allargata fra servi-
zi, associazioni e organizza-
zioni. Lidea di offrire so-
stegno ai cittadini che si tro-
vano in difficolt, in partico-
lare chi deve affrontare la
perdita del lavoro o limpos-
sibilit di mantenere in vita
unattivit produttiva.
Liniziativa stata presenta-
ta il 26 giugno in Cascina
Commenda e verr portata
avanti nei prossimi mesi. Ab-
biamo intervistato la sua
ideatrice per conoscerne me-
glio le proposte e i loro svi-
luppi futuri.
Com nata lidea di Se-
grate Solidale?
Lidea nata un paio di me-
si fa, leggendo sui giornali
casi di cronaca per la man-
canza lavoro o per le difficol-
t nel mandare avanti le pro-
prie imprese. In molti mi di-
cevano che Segrate un pae-
se fortunato, che qui il pro-
blema non c, ma parlando
con le persone emerso che
non cos. Il problema rima-
ne sottotraccia per pudore,
perch ci si vergogna di met-
tere in piazza i propri proble-
mi. Si cerca di arrangiarsi nel
proprio piccolo e in questo
modo la difficolt si vede di
meno.
Quali sono i punti chiave
del progetto?
Il progetto vuole creare
una rete dascolto, sia per
laiuto immediato sia per
indirizzare le persone
verso i servizi pi appro-
priati gi esistenti. uno
spazio preciso dascol-
to, per chi ha lacqua alla go-
la o ha bisogno di aiuto, do-
ve poter parlare e trovare un
sostegno solidale.
Com andato lincontro in
cui avete presentato lini-
ziativa?
Allincontro in Cascina
Commenda sono arrivate
molte proposte e idee. C
chi ha suggerito di iniziare a
contattare Confindustria e
Confartigianato per sapere di
che professionalit avevano
bisogno, creare sportelli che
mettano in contatto doman-
da e offerta. Calma. Non ab-
biamo manie di onnipotenza
e la nostra idea per uno
sportello dascolto, in cui sia-
no presenti avvocati, com-
mercialisti e psicologi. Vo-
gliamo creare una rete in cui
le persone siano aiutate e in-
dirizzate in base alle loro ne-
cessit.
Quali sono le realt segra-
tesi con cui avete iniziato
un dialogo?
Allassemblea sono state in-
vitate le associazioni che la-
vorano con le persone. LAcli
e la Caritas hanno aderito per
p r i m e
c o n
la solita generosit. Lidea
di coinvolgere tutte le realt
che lavorando sul territorio
registrano questo tipo di pro-
blemi.
Qual il rapporto con il
Comune? Nella vostra pre-
sentazione veniva sottoli-
neato che non si sarebbero
richiesti fondi per il proget-
to.
Il Comune ha partecipato
allincontro in Commenda,
intervenuto lassessore alle
politiche produttive Lorenzo
Arseni, che ha dato la sua di-
sponibilit. Sar sicuramen-
te avviato un dialogo con lui
e il suo staff. Non chiedere-
mo fondi per le nostre attivi-
t o per la sede, ma per le
persone s. Tutti siamo dispo-
sti a mettere il nostro. La par-
tecipazione degli esperti in-
vece avverr su base volonta-
ria.
In un certo senso Segrate
Solidale sarebbe un punto
di riferimento, in citt, per
le situazioni di disagio le-
gate ai problemi di lavoro.
Vorremmo che tutti conti-
nuando a fare il proprio la-
voro sappiano che ci siamo
e che lavoriamo sul territo-
rio, per raccogliere le varie
problematiche e le necessi-
t.
Quali sono i tempi e i pros-
simi passi per avviare Se-
grate Solidale?
A settembre riprenderemo
i fili del discorso, verranno
cercati gli esperti e si partir
in modo pi strutturato con
un percorso di formazione in-
terna, con uno psicologo: non
basta la buona volont per
aiutare, serve chi con le com-
petenze giuste capisca come
rivolgersi a chi ha bisogno di
aiuto. Cercheremo di creare
punti di ascolto nei vari quar-
tieri. A fare da luogo di in-
contro saranno prima di tut-
to gli uffici Acli e il Circolo
Familiare: sar necessario
che ci siano una o due per-
sone nelle ore concordate per
iniziare a fornire il servizio.
Si cerca di sopperire alla
mancanza di un tessuto so-
ciale che argini i problemi
della crisi?
S, pi diventiamo citt pi
perdiamo il senso della co-
munit. Non perch la gente
non generosa, a Segrate ci
sono moltissime associazio-
ni che lavorano sul territorio,
ma perch non si presta at-
tenzione a quello che succe-
de. Non ci si guarda, ci si di-
ce buongiorno e poi pu ca-
pitare che il vicino di casa sia
in difficolt e non se ne sap-
pia nulla.
Giada Strazzella
EX ASSESSORE
La capogruppo del Pd Liliana Radaelli, che insieme con
il partito lancia il progetto Segrate solidale. stata
assessore ai servizi sociali a Segrate e per
buona parte della sua carriera nel settore
pubblico si occupata proprio di servi-
zi alla persona.
5
11 luglio 2012
Attualit
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
STUDIO TECNICO Geom. MICHELANGELO MAGGI
20090 SEGRATE (M) Via Matteotti, 14
TeI./Fax 02.26955878 CeII. 339.3343852
www.maggisicurezzasullavoro.it info@maggisicurezzasullavoro.it
SEI IL PROPRIETARIO?
Ricordati che la sicurezza dei lavori da eseguire a casa tua devono essere seguiti dal
Coordinatore della Sicurezza sia in fase di progettazione che di esecuzione.
I NOSTRI SERVIZI:
- Piano operativo di sicurezza e coordinamento (PSC)
- Notifica preliminare prima dellinizio dei lavori alle sedi preposte
(ASL, Provveditorato del Lavoro, Comune)
- Controllo Piano Operativo di Sicurezza per ogni singola impresa (POS)
- Verbali di controllo obbligatori
NON RISCHIARE! Il coordinatore della sicurezza un obbligo di legge
Costruisci o ristrutturi il tuo immobile? CHIAMACI SUBITO!
TEMPO DI CRISI Liliana Radaelli ha presentato liniziativa del Pd per venire incontro a cittadini e realt produttive in difficolt
Sportello dascolto Segrate solidale
C chi per pudore nasconde la propria realt e non chiede aiuto Coinvolte istituzioni, sindacati, volontariato e professionisti
A meno di una settimana dalla partenza (17 luglio), si
scalda il motore del pandino del Big Mamas Team.
Pronto, dopo mesi di preparativi e collaudi, ad affrontare
i 14mila chilometri che separano Alessandra, Elena,
Giulia e Simona, le quattro ragazze segratesi protagoniste
dellavventura, da Ulaan Bator, in Mongolia, meta del
raid automobilistico - a scopo benefico - che dal 2004
avvicina centinaia di coraggiosi sfidanti in Asia.
Dove le Big Mamas porteranno anche un pezzetto di
Segrate. Che ha la forma dei tanti gadget 3M, forniti dal
Comune - che ha anche donato alla squadra materiale an-
tinfortunistico nella speranza... di non doverlo usare - da
regalare a chi incontreranno nel loro viaggio.
Per chi volesse saperne di pi sulla sfida delle Big
Mamas e sostenere la loro avventura, appuntamento a
Milano 2, Residenza Ponti, al bar Duls stasera,
mercoled 11 luglio, dalle 18.00 alle 21.00 per un
aperitivo a sostegno del progetto benefico che ispira la
competizione. E per il quale ciascun equipaggio si
impegna a raccogliere almeno 1000 sterline da devolvere
a Save The Children e Lotus Children Center ai quali
andranno anche tutte le auto utilizzate per la traversata -
tutte immatricolate prima del 2003 e con cilindrata
inferiore ai 1000 cc per essere poi rivendute per la
raccolta fondi. Have a spritz and support the team!, lo
slogan della serata. Ovvero, beviti un aperitivo con noi, ci
aiuterai nel nostro (folle) progetto... Perch no?
MONGOL RALLY 14.000 km a bordo di una Panda
Big Mamas al via
per la sfida solidale
Assieme al Comune
6
11 luglio 2012
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Cronaca
Esclusiva punto
ISTITUTO PER LA CREMAZIONE DISPERSIONE CENERI
ACCETTAZIONE DISPOSIZIONI TESTAMENTARIE
Sei segratese? Ami la tua citt e desideri
essere informato su quello che succede?
Abbonati e/o regala un abbonamento al
giornale che da 38 anni radicato nel tuo territorio.
Puoi sottoscrivere labbonamento (18 euro) recandoti
alla redazione di via Cellini 5, Segrate, Tel.-Fax. 02-
2139372 ogni mattina (dal luned al venerd ore 9-12)
oppure versando limporto con un bollettino postale
sul conto corrente numero 76712751.
INSTALLAZIONE E ASSISTENZA IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE
vendita climatizzatori, celle frigorifere, pannelli solari termici e fotovoltaici
RIPARAZIONE UTENSILI ELETTRICI: TRAPANI, SMERIGLIATRICI, ECC...
via Kennedy, 39/I - 20090 Rodano (Mi)
Cell. 338-6926534 | info@sirko.it | www.sirko.it
Sul posto i carabinieri della Compa-
gnia di San Donato, che hanno ini-
ziato le indagini per chiarire l'ac-
caduto. Dopo i primi rilievi sul ca-
davere e sull'auto, passata al setac-
cio dai militari, stata esclusa la
possibilit che si tratti di un omici-
dio: l'ipotesi pi probabile sulla
quale sono al lavoro i carabinieri
infatti quella del suicidio. Secon-
do una prima sommaria ricostru-
zione il giovane segratese si sareb-
be arrampicato nella notte sul ri-
flettore attraverso le scalette utiliz-
zate dagli operai per poi lasciarsi
cadere nel vuoto. Ancora scono-
sciuti i motivi del gesto, cos come
la scelta del luogo, il parcheggio
adiacente la parrocchia di notte
completamente deserto. Insieme
con la famiglia, gli investigatori
stanno cercando di ricostruire quel-
le ore drammatiche, per capire qua-
li motivi avrebbero spinto il ragaz-
zo al suicidio. E per escludere even-
tuali altre ipotesi al vaglio dei ca-
rabinieri, che sulla vicenda hanno
mantenuto nella giornata di ieri il
pi stretto riserbo.
LAVANDERIE Drammatico ritrovamento di un giovane segratese in un parcheggio adiacente la chiesa
Precipita dal riflettore al campo
Muore 19enne, forse un suicidio
Un prete che ispira un incen-
dio alla cabina elettrica di
un campo da calcio che vo-
leva per s, per le proprie
iniziative; i responsabili del-
la security di unazienda
che entrano nel caveau del-
la stessa e rubano circa un
milione di euro tra titoli e
contanti. Quando la realt
supera la fantasia. Robe da
non credere (e comunque da
verificare in sede processua-
le) quello che la Procura di
Milano ci ha fatto sapere. Lo
scenario riguarda ancora il
San Raffaele finito in ban-
carotta per un buco di 1,5
miliardi di euro. A conclu-
sione di un nuovo filone di
indagine sullospedale fon-
dato dal defunto don Verz,
la Procura milanese ha fat-
to arrestare nei giorni scorsi
tre dipendenti della struttura
accusati a vario titolo di in-
cendio doloso, furto e tenta-
ta estorsione. Si tratta di Da-
nilo Donati e Antonio Ciril-
lo, responsabili della secu-
rity dellospedale e del lo-
ro collaboratore Francesco
Pinto. Clamorosi gli episo-
di di cui sarebbero resi pro-
tagonisti. Il pi sconcertan-
te quello che risale al 2006
allorch i tre, pare ispirati
addirittura da don Verz,
avrebbero appiccato lincen-
dio alla cabina di un campo
di calcio adiacente allospe-
dale allo scopo di convince-
re la societ calcistica che
laveva in affitto a rinuncia-
re anzitempo al contratto in
quanto su quellarea era sta-
to progettato lallargamento
del San Raffaele. A titolo
personale, invece, i tre arre-
stati si sarebbero resi prota-
gonisti il 23 luglio dello
scorso anno, proprio mentre
si stava scatenando la bufe-
ra giudiziaria sullospedale,
di unincursione nel caveau
dellospedale dal quale
avrebbero sottratto un milio-
ne di euro tra titoli e contan-
ti. Esattamente tre giorni del
suicidio di Mario Cal, am-
ministratore del San Raffae-
le. Ma non finita: tra gli
episodi contestati a vario ti-
tolo ai tre arrestati ci sareb-
be anche lincendio della
vettura di un dipendente del-
lospedale, con il quale gli
uomini della sicurezza
avrebbero avuto un violen-
to litigio. Episodi gravissi-
mi, sconcertanti che saran-
no prossimamente verificati
a processo.
B.M.
SAN RAFFAELE Tre arresti per un nuovo filone di indagine sulla bancarotta dellospedale
Furti, incendi, intimidazioni
Erano quelli della Security
Ubriaco al volante
investe passante
e tenta la fuga
Si era caricato di alcol prima di andare a
vedere la finalissima tra Italia e Spagna,
domenica. Una bottiglia dopo l'altra e poi, come
sua abitudine, via al volante sulla sua utilitaria
ubriaco fradicio. Stavolta ad andarci di mezzo,
per, non stato il solo. Gi, perch a
Rovagnasco, in via Amendola all'altezza della
Cascina Commenda, il 31enne ecuadoregno alla
guida ha travolto un giovane 20enne segratese che
stava attraversando la strada. Per poi tentare una
maldestra fuga che si bloccata a pochi metri
dall'incidente. L'uomo infatti si infilato in una
delle strette traverse di via Amendola, finendo in
un vicolo cieco dove gli amici del ragazzo
investito l'hanno circondato costringendolo a
fermarsi. E chiamando i carabinieri dopo aver
visto che il sudamericano, in stato di vistosa
ebbrezza, aveva tentato di allontanarsi a piedi nel
vicino parco Alhambra. I militari della vicina
stazione sono sbito arrivati cercando di calmare il
pirata della strada che a causa dell'alcol stava
dando in escandescenze. Intanto, un'ambulanza
della Croce Verde aveva gi soccorso il giovane
segratese che se l' cavata, per fortuna, solo con
qualche contusione e 7 giorni di prognosi. Dopo
un controllo, venuto fuori dal casellario che
31enne ecuadoregno non era nuovo al vizietto di
bere e di guida in stato di ebbrezza. avendo
collezionato diverse altre denunce in passato.
Inolter guidava con la patente dell'Ecuador, che
non valida in Italia e che dove essere convertita
dopo una verifica della motorizzazione. Luomo
stato denunciato per diversi reati.

DALLA PRIMA
Cadavere nella Muzza
del segratese scomparso
stato ripescato nei giorni scorsi nel canale
Muzza nei pressi di Cascina Castiona il cadavere
di Giuseppe V. , 49 anni residente a Segrate,
sposato con una figlia di 10 anni. La scomparsa
delluomo era stata segnalata qualche giorno
prima del ritrovamento nel canale Muzza,
diramazione del fiume Adda che attraversa la
Martesana, nei pressi di Truccazzano. Era stato
un motociclista a dare lallarme dopo che aveva
visto un uomo dimenarsi nellacqua e poi
scomparire alla sua vista. Carabinieri e polizia
avevano subito iniziato le ricerche aiutati anche
dai sommozzatori del vigili del fuoco. Le
indagini condotte sul posto avevano portato al
rinvenimento di unauto, una Toyta blu che
sembrava essere stata abbandonata nei pressi del
cimitero del paese. Da qui i carabinieri sono
risaliti alle presunte generalit dello scomparso
accertate poi quando il cadavere affiorato
qualche giorno dopo nella Muzza allaltezza di
Cascina Castiona. La magistratura ha ordinato
lautopsia per accertare le cause della morte.
Dalle prime indagini pare comunque che si tratti
di un suicidio, di un dramma personale sulle cui
cause gli inquirenti cercano ora di far luce con
laiuto della famiglia.
EDILIZIA Il geometra Maggi spiega limportanza di questo ruolo a garanzia di committente e impresa
Il coordinatore della sicurezza
figura super partes nei cantieri
7
11 luglio 2012
Attualit
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Una garanzia per committente e impresa
esecutrice dei lavori. E, soprattutto, una fi-
gura prevista dalla legge, troppo spesso
ignorata volontariamente o per mancan-
za di informazione esponendosi a gros-
si rischi. Per la sicurezza dei lavoratori e
per il committente stesso. il coordinato-
re della sicurezza, il professionista che, in
fase di progettazione e in fase esecutiva,
vigila sul rispetto degli adempimenti da par-
te del committente (in prima istanza) e poi
sull'applicazione delle direttive in materia di
sicurezza sui cantieri, attraverso verifiche
periodiche su ogni passaggio delle lavo-
razioni, e con appositi verbali che vengono
poi inviati al committente, al direttore dei
lavori e allimpresa che sta svolgendo i la-
vori in cantiere. Se il Coordinatore della si-
curezza in fase di esecuzione, per tre vol-
te consecutive riscontra che il cantiere si
trova in una situazione di pericolo, pu so-
spendere tutte le lavorazione e chiudere il
cantiere, tutelando in primis il committen-
te e tutte le figure operative del cantiere.
Quella del coordinatore della sicurezza
una figura regolata dalla legge, la 81/2008
ex dl 494/2006 spiega Michelangelo Mag-
gi, geometra abilitato a ricoprire questo
ruolo, da molti anni nel settore della sicu-
rezza edile purtroppo ancora oggi si pen-
sa spesso che sia obbligatoria solo per la-
vori di grossa entit, invece necessaria
ogni volta che sul cantiere, anche privato
come per esempio in caso di ristruttura-
zione di un immobile, intervengono alme-
no due diverse imprese. Ma non solo, per-
ch spesso questo ruolo, se ricoperto dal
direttore lavori, non garantisce del tutto il
committente. Gi, perch si crea un evi-
dente conflitto tra chi ha interesse perch
i lavori procedano il pi rapidamente pos-
sibile e chi dovrebbe invece controllare
scrupolosamente tutti i passaggi spiega
Maggi, Coordinatore della sicurezza in fa-
se di progettazione ed
esecutiva il Coordinato-
re della sicurezza dovreb-
be essere una figura ester-
na al progetto, super par-
tes, per dare vere garan-
zie. Cosa rischia in caso
di mancata nomina?
Sanzioni amministrative
molto pesanti, fino a 5.000
euro racconta il geome-
tra, abilitato attraverso spe-
cifici corsi di formazione
obbligatori per i coordina-
tori della sicurezza sen-
za contare il rischio di inci-
denti: in caso di infortuni o,
peggio, di disgrazie, se
non ci sono state adegua-
te verifiche il committen-
te a risponderne penal-
mente, senza contare poi
che gli stessi enti previden-
ziali potrebbero rifiutarsi di
coprire le spese per gli in-
fortuni. Le verifiche non possono esse-
re fatte direttamente dal committente
spiega Maggi ma la normativa molto
complessa ed facile commettere sviste.
Per questo meglio affidarsi ai coordina-
tori della sicurezza dei cantieri edili, che
hanno gli strumenti e la competenza per
seguire ogni fase della lavorazione e per
accedere alle informazioni necessarie per
verificare i requisiti delle ditte esecutrici. La
sicurezza sul lavoro stata oggetto di tan-
te campagne di informazione, qualcosa
cambiato negli ultimi anni? Credo che
l'opera di sensibilizzazione alle tematiche
della sicurezza, in particolare sui cantieri,
abbia portato dei miglioramenti, dovuti an-
che al riordino della normativa con il testo
unico sulla sicurezza (D.lgs. 81) del 2008
dice Maggi purtroppo per la mia espe-
rienza sul cantiere mi dice che quasi mai
tutto in ordine e che spesso vengono
ignorate le pi elementari norme, come
l'obbligo di indossare strumenti di prote-
zione individuale (DPI) o quello di installa-
re parapetti a norma contro le cadute dal-
l'alto: a non seguire le regole poi sono pro-
prio i lavoratori pi esperti, probabilmente
per la troppa confidenza trasmessagli dal-
l'esperienza. I controlli per sono sempre
pi frequenti. S, in particolare in questo
momento di crisi del settore continua il
geometra, che anche R.S.P.P. abilitato ai
moduli A, B, C e che fornisce corsi di for-
mazione anticendio, primo soccorso e per
la formazione del personale RSL - l'Asl di
competenza ha sempre un preciso moni-
toraggio dei cantieri attivi sul territorio e le
verifiche sono frequenti.
Sprint finale, in queste ore, per gli ul-
timi 46 studenti del Machiavelli alle
prese con gli orali davanti alle com-
missioni di esame. Ma gi tempo
di bilanci per il liceo segratese, che ha
portato alla maturit quest'anno 197
studenti suddivisi in nove classi (5
dello scientifico, 2 del classico, 2 del-
l'istituto professionale). Per ora nes-
sun bocciato all'esame racconta
Gianfranco Airoldi, vicepreside del-
l'Istituto e insegnante di religione
ci sono stati sei non ammessi alla ma-
turit, come capita spesso la selezio-
ne stata fatta lungo tutto il percor-
so di studio. Che maturit stata?
Abbordabile per lo scien-
tifico, con una prova di ma-
tematica tutto sommato pi
facile per il corso tradiziona-
le rispetto al PNI (piano na-
zionale informatica, un par-
ticolare indirizzo dello
scientifico, n.d.r.) - spiega
Airoldi, in servizio al Ma-
chiavelli dal 1980 pi dif-
ficile per il classico, con una
versione di greco impegnativa tratta
da un'opera minore di Aristotele che
fin dal titolo poteva trarre in ingan-
no gli studenti. Come hanno affron-
tato le prove i ragazzi? Con sereni-
t, anche se una giusta tensione non
pu mancare in un momento cos im-
portante per loro dice il vicepresi-
de, alla guida dell'Istituto, insieme
con i colleghi insegnanti, che conta
pi di mille iscritti i risultati con-
fermano che la preparazio-
ne era complessivamente
molto buona, con un picco
nella sezione E dove abbia-
mo registrato un cento e lo-
de e due cento anche se ci
saremmo aspettati qualche
voto pieno in pi. Com-
missioni troppo severe?
Direi piuttosto un sistema
di crediti formativi molto
rigido che premia, vero, le eccel-
lenze che sono veramente tali spie-
ga Airoldi ma che rende molto dif-
ficile raggiungere il massimo dei vo-
ti. Tradotto, gli insegnanti difficil-
mente danno i 9 o i 10 e quindi rag-
giungere il 100 o la lode davvero
difficile. Aspettando la A e la B, che
termineranno oggi (11 luglio) gli ora-
li, ecco i cento di quest'anno: i se-
gratesi Leonar-
do Moscati
(con lode, vedi
qui a fianco) e
Letizia Li Pia-
ni, arrivata lo
scorso anno da
Arezzo, e Vale-
ria Caccavo.
Una curiosit:
tra i maturandi cera anche un olim-
pionico, il nuotatore Riccardo Mae-
stri. Per lui esame anticipato (passa-
to con successo prima di partire per
Londra con la delegazione italiana.
F.V.
MATURIT Quasi conclusi gli esami dei 197 studenti ammessi tra scientifico, classico e professionale nellisituto segratese
Machiavelli, tutti promossi ma pochi 100
Il vicepreside Gianfranco Airoldi: Il sistema di crediti molto rigido ma premia le eccellenze. Tre i voti pieni con una sola lode
PROGETTO Valore sociale e ambientale
Lassociazionismo
impegnato per il
riciclo dellusato
MISTER 100 E LODE Ammesso con la media del 9
Lo scientifico Leonardo
abbraccer Filosofia
per il... progresso umano
Come vincitori al secondo posto - del bando del Comune
per un progetto condiviso tra le associazioni, nei giorni scorsi
si sono incontrati i presidenti di Arciallegri Antonio Colozzi,
del Circolo Arci Bassiano Stopelli, del CPS Salvatore
Manciero, tutti ospiti di Viviana Mazzei, presidente del Gas
(Gruppo dAcquisto Solidale), capofila del progetto, e Marco
Marsilli di Segrate Ciclabile. Sede dellincontro, il Circolo
Familiare di via
Grandi 28. Scopo
dellincontro: stendere
un piano per la messa
in opera del progetto
Riduci limpronta
ecologica e
risparmia:
promozione dello
scambio e del riciclo
di oggetti usati, che
ricever il contributo del Comune di 1.000 euro. Il nostro
progetto propone a tutte le famiglie interessate il concetto di
riutilizzo degli oggetti che andrebbero altrimenti indirizzati
alle discariche pur conservando una elevata percentuale di
utilizzo residuo, ha spiegato la Mazzei. In pratica, si
promuover lo scambio tra privati, attraverso laffissione di
inserzioni presso le sedi delle associazioni coinvolte e tramite
lorganizzazione di mercatini aperti al pubblico. Si tratta di
un progetto di alto valore sociale e potenziale impatto
ambientale positivo - ha spiegato la presidente del Gas - sono
in previsione una serata divulgativa dopo le vacanze e la
creazione di una rete tra le associazioni per il riciclo. Il
beneficio atteso la riduzione dei materiali conferiti alla
discarica insieme al risparmio per le famiglie coinvolte,
derivato dallo scambio. Sembra strano? No, basti pensare ad
un esempio noto a tutti: il corredo dei neonati dai vestitini
alle carrozzine, seggioloni, bilance che le mamme si
scambiano da sempre. Altri obiettivi che il progetto si
prefigge sono una maggiore sensibilit dei cittadini
allimpronta ecologica (il peso ambientale che ognuno di
noi ha sulla terra) e linstaurarsi di buone relazioni sociali sul
territorio di Segrate.
S.B.
In attesa di conoscere i risultati definitivi
(mancano 2 classi su 9 all'appello) l'unico
ad aver raggiunto il 100 e lode al
Machiavelli. Leonardo Moscati,
sanfelicino, ammesso alla
maturit dello scientifico con la
media del 9 e il massimo dei
crediti formativi, non ha
steccato. E, raggiunto il
massimo punteggio in tutte le
prove, si gode ora le meritate vacanze.
Gi con la testa al futuro. Mi iscriver a
Filosofia in Statale, ho deciso quando ho
iniziato la terza, ci ho pensato bene...,
spiega senza indugi. Una scelta in
controtendenza, a dir poco. S, me l'hanno
sconsigliato tutti, lo so, ma quello che
voglio fare e credo che ciascuno dovrebbe
seguire le proprie passioni racconta
Leonardo, chiaro caso di nomen omen
visti gli straordinari risultati nello studio
- la filosofia mi ha fatto crescere e
penso che oltre al progresso scientifico
e tecnico, che fa ogni giorno passi da gigante,
sia altrettanto fondamentale per la societ un
parallelo progresso umano. E poi? E poi...
mi piacerebbe fare carriera in universit, vorrei
insegnare. (F.V.)
In alto, il vicepreside
Gianfranco Airoldi. Qui sopra,
di sinistra, Valeria Caccavo e
Letizia Li Piani.
Il sanfelicino
Leonardo
Moscati,
unico
110 e lode
al Machia
Il geometra
Michelangelo
Maggi, esperto
di sicurezza sul
lavoro, nel suo
studio di via
Matteotti, a
Segrate.
Come ogni anno, puntuale,
si ripresenta la preoccupa-
zione per il fenomeno del-
l'abbandono degli animali in
estate. E puntuale e pressan-
te si fa lazione informativa
messa in campo da vari sog-
getti istituzionali e associa-
tivi, unitamente alla politica
sul turismo mirante a ridurre
le complicazioni per gli ita-
liani che vogliono fare le va-
canze con i propri animali e
a promuovere le strutture tu-
ristiche che li accolgono.
Tra le iniziative istituzionali,
merita attenzione quella pre-
sentata dalla Provincia di Mi-
lano, basata su uno spot che
andr in onda dal 14 luglio
sulle reti Mediaset, cui dona
la voce Maurizio Costanzo,
da sempre amico e difensore
degli animali. Caratteristico
di questa campagna il pro-
posito di ricordare la figura
sociale dellanimale come
amico, come compagno di
giochi, come compagnia de-
gli anziani, come aiuto alle
persone in pericolo in caso
di valanghe, terremoti, disa-
stri ambientali; per questo,
in sintesi, il messaggio che
parte dall'Ufficio Diritti Ani-
mali della Provincia di Mi-
lano : Non tradire unami-
cizia.
un invito a un momento di
riflessione su un problema
che oltre che un reato pena-
le prima di tutto una que-
stione etica, sociale e cultu-
rale, anche se i passi avanti
nella direzione di una diver-
sa concezione degli animali
negli ultimi anni sono stati
molti.
A presentare la campagna
antiabbandono 2012 sono
stati il presidente della Pro-
vincia Guido Podest, lex
ministro e deputata Michela
Vittoria Brambilla, Massimo
Turci (Consigliere provincia-
le delegato ai diritti anima-
li), Claudia Ciotti (Respon-
sabile UDA), Carla Berna-
sconi (Ordine dei Veterina-
ri), nonch i rappresentanti
delle associazioni animaliste
Chi li ama ci segua, OIPA,
LEAL, Noi Animali On-
lus, Nel Cuore Federazio-
ne Italiana Associazioni Di-
ritti Animali e Ambiente e
Pamela Montagnini (regista
e produttore dello spot).
A detta del consigliere Turci,
la campagna dellanno scor-
so ha avuto buoni risultati,
tali da indurlo a sottolinea-
re laumento della sensibili-
t di tutti i milanesi. La sen-
sibilizzazione di tutti gli ita-
liani deve procedere, perch
per noi ogni cane, ogni gat-
to, ogni coniglio ogni ani-
male che viene sottratto alla
strada e probabilmente alla
morte una piccola grande
vittoria. Carla Bernasconi
ha sottolineato il ruolo dei
veterinari come figure di ri-
ferimento per spingere a non
abbandonare i propri anima-
li dopo averli accolti in seno
alla famiglia. Vittoria Bram-
billa, ormai un vessillo vi-
vente di tante campagne a fa-
vore degli animali, ha mes-
so sotto accusa le istituzio-
ni: scandaloso ha detto
lex ministro dellultimo go-
verno Berlusconi siamo di
fronte a un'Italia a due fac-
ce: in alcune realt le istitu-
zioni sono inadempienti, no-
nostante la legge imponga al-
le Asl di catturare dalle stra-
de i cani vaganti e ai Comu-
ni di mantenerli. Questo un
punto che non possiamo pi
accettare. Il presidente Po-
dest, mostrando la foto col
proprio cane Alex - adottato
alcuni anni fa quando era
ospite della Lega del Ca-
ne di Segrate, al Rifugio di
Redecesio - ha voluto cate-
gorizzare in due tipi il porsi
degli umani verso gli altri
animali: Alex stato preso
anni fa dal canile di Segrate,
meraviglioso, uno straor-
dinario incrocio che ormai
da tanti anni condivide la mia
vita. Ho portato la foto di
Alex per poter dire questo:
credo che ci sia una profon-
da differenza tra chi ospi-
ta dei cani, dei gatti, degli
animali, e chi conosce, ama
e condivide un percorso con
un animale. una differen-
za straordinaria. Pren-
dere un animale
una scelta che va
fatta con la testa
e non con la
pancia, com-
prendendo fin
dallinizio che
vi saranno una
serie di impe-
gni, obblighi e
anche di costi.
Daltra parte non si
pu sottovalutare il
bene che ci deriva dagli
animali dal punto di vista
psicofisico. Non si deve
confondere lanimale
come purtroppo molti
fanno con lanimale
che ci tiene compagnia.
Un animale preso in
questottica lo parago-
nerei alla televisione ac-
cesa: ci sono tantissime
persone che girano per
casa con la televisione
accesa e non la guarda-
no. Ecco, stare con un ani-
male una cosa totalmente
diversa: una relazione con
un essere vivo, una relazio-
ne che ti d molto e perci
anche inevitabilmente una
relazione che ti impegna per
tutta la vita di quellanima-
le, cio per un lungo (si spe-
ra) periodo della tua stessa
vita. Proporremo program-
mi educativi nelle scuole per-
ch le campagne antiabban-
dono devono essere 365
giorni allanno, quindi devo-
no iniziare proprio dalledu-
cazione dei bambini, per pro-
muovere un crescente senso
di responsabilit delluomo
con gli altri animali.
E al rifugio della Lega del
Cane di Segrate come van-
no le cose? Davvero sono
in calo gli abbandoni? Al-
meno nel nostro territorio?
Risponde Laura Rossi, pre-
sidente della Lega Naziona-
le del Cane che, avendo pi
di 100 tra sezioni e delega-
zioni sparse per tutta Italia
ha un occhio allenato a co-
gliere le variazioni: Gli ab-
bandono e gli accalappia-
menti sono certamente dimi-
nuiti. E noi, attraverso gli an-
nunci in internet (soprattutto
sul sito www.kjiji.it) le visi-
te dirette di
chi
conosce e ha fiducia nella
nostra Lega, riusciamo a tro-
vare molte adozioni. Al pun-
to che, di animali provenien-
ti dal solo territorio segrate-
se, ne abbiamo meno di una
decina: solo i casi proble-
matici, inadatti allaffido a
una famiglia.
Questo vuol dire che il ri-
fugio ha padiglioni vuoti?
Certo che no, perch con-
fluiscono qui anche gli ani-
mali salvati in altri territori,
ma comunque bisognosi di
cure e di trovare famiglia.
Sono presenti oggi circa
unottantina. E purtroppo
nuovi arrivi non mancano.
Ecco- interloquisce Andrea
Notaro, responsabile del no-
stro rifugio segratese ad
esempio ora sto schedando
tre cuccioli che le guardie
notturne hanno trovato nel
Parco Nord di Cinisello Bal-
samo. Qualche padrone in-
civile non ha sterilizzato la
propria cagna e ha pensato
bene di farla partorire e di
abbandonare poi i cuccioli.
A questo punto entrambi,
presidente e responsabile, ci
tengono a sottolineare una
piaga dellabbandono che
certi cittadini sottovalutano:
infatti, se sono diminuiti gli
abbandoni pi incivili e so-
cialmente pericolosi, di ani-
mali sulle strade, esiste co-
munque anche unaltra for-
ma di abbandono: quella dei
cittadini che pensano di la-
varsi la coscienza portando
i loro animali ai canili anzi-
ch lasciarli in mezzo a una
strada. Ma sono abbandoni
anche quelli ci tengono en-
trambi a sottolineare. E pi
lanimale socievole e affet-
tuoso, pi ha bisogno di at-
tenzioni, pi ha bisogno di
qualcuno che se ne prenda
cura. Anche il canile pi bel-
lo, pi moderno, pi confor-
tevole avr sempre il difetto
di non includere quel rappor-
to speciale con quelluomo
speciale che lanimale ave-
va.
Ci scrivono Andrea e
Laura Pardini: Non mai
troppo presto per insegnare ai
bimbi che gli
animali sono
fratelli. Ma
con Agata
non ce n'
bisogno: lei
nata impara-
ta, anche
perch Bernie
l'ha accolta
subito come
una sorella!.
10
11 luglio 2012
Ambiente e animali
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Pagina a cura di
Federica Nin.
Etologa mancata,
ex psicologa e ora
docente di lettere,
segratese da
trentanni.
federica.ebasta@alice.it
ABBANDONO ANIMALI Partir in questi giorni la campagna promossa dalla Provincia contro il solito criminale fenomeno estivo
No, non farlo Non tradire unamicizia
Impegnati molti associazioni e volti noti -Diminuiscono gli abbandoni e gli accalappiamenti anche a Segrate
Inviateci
le foto dei vostri
animali o dei luoghi di
Segrate che amate. Piccoli angoli
dove vi piace andare per rilassarvi,
scorci della citt ai quali siete affezionati.
Le pubblicheremo in questa pagina che
ogni due settimane dedicheremo alla
flora e alla fauna della nostra citt e
alle iniziative pi interessanti in tema di
ambiente ed ecologia. Puoi mandarle
alla mail redazione@segrateoggi.it o,
se non hai il computer, allindirizzo
Redazione Segrate Oggi, via
Cellini 5, 20090,
Segrate.
Sabato 30 Giugno pi
di 3.000 persone da
tutta Italia come
sempre anche da
Segrate si sono
riversate nelle strade di
Montichiari per
puntare i riflettori
ancora una volta sul
caso Green Hill e sulla
vivisezione in Italia.
Molti (ancora una volta
stata grande la
partecipazione)
speravano di ripetere le
liberazioni di beagle del-
lindimenticabile 28
aprile. I manifestanti
sono avanzati a braccia
alzate ma si arrivati
purtroppo allo scontro,
con feriti sia tra i
compenenti del corteo
sia tra le forze
dellordine, alcuni feriti
da manganellate e
oggetti lanciati da alcuni
manifestanti.
Tanti segratesi
impegnati contro
la vivisezione
GREEN HILL
11
11 luglio 2012
Cultura e spettacoli
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
SCELTI
PERVOI
Dall11 al 25
luglio
Al venerd
cinema allaperto
Cinema sotto le stelle
continua la programmazione
estiva. Venerd 13 Scialla!
Stai sereno, commedia
italiana di Francesco Bruni,
con Fabrizio Bentivoglio,
Barbara Bobulova e Filippo
Scicchitano. Venerd 20
Midnight in Paris,
commedia Usa-Spagna di
Woody Allen, con Owen
Wilson e Rachel McAdams.
Ore 21.30 Piazza 9
Novembre 1989, ingresso
libero.
Music Live
alla Commenda
Le serate di Music Live
sotto il portico di Cascina
Commenda proseguono
con Pillbox, acoustic rock
cover, venerd 13 presso il
bar del Teatro. Venerd 20
appuntamento con
Tantautori 2 atto, kermesse
di autori segratesi e paesi
limitrofi in open stage. Ore
22, ingresso libero, gradita
consumazione. Info:
www.spazioteatrio.it; 02-
2137660;
info@spazioteatrio.it.
Il sabato
serate danzanti
Sabato 14 e sabato 21
serate danzanti al
PalaSegrate. Il PalaLiscio
Estate propone per il 14
musica dal vivo con Ivan
& Katia a partire dalle ore
21. Ingresso 3 euro. Il 21,
sempre alle ore 21, si balla
sulle note della Paloma
Band. Ingresso 3 euro.
Centro Civico Cascina
Nuova: via Degli Alpini,
34. www.spazioteatrio.it;
02-2137660;
info@spazioteatrio.it.
Colazione
con la musica
Cappuccino, brioches,
musica dal vivo ed
esposizione delle opere
degli artisti segratesi del-
lAssociazione Culturale
Sinantropo. Domenica 15
le Colazioni Armoniche
presentano Boz Trio:
clarino, fisarmonica e
contrabbasso. Domenica
22 The GuitArtist: duo
chitarre, World Music. Ore
11, ingresso libero, gradita
consumazione. Portico di
Cascina Commenda.
Al Magnolia
il blues nostrano
Al Circolo Magnolia,
luned 16 ore 22 (ingresso
libero), primo di un doppio
appuntamento con il blues
delle nostre paludi, per
scoprire che anche la
Lombardia ricca di storie
truci, appassionate come il
blues delle origini racconta
ancora. Sul palco:
Veronica Sbergia & Red
Wine Serenaders, Baton
Rouge e Soul Finger. Via
Circonvallazione
Idroscalo, 41.
di G.D.D.
Il cinema sotto le stelle si
conferma un grande classi-
co dellestate: una pi che
valida alternativa alla pro-
grammazione televisiva, de-
solatamente ricca di repli-
che, ed anche unattivit
sociale con un fascino retr:
ricorda le estati in oratorio
e nelle colonie estive, cosa
che solitamente mette subi-
to di buon umore. Il Comu-
ne di Segrate riconferma an-
che per questa estate la pro-
iezione allaperto di pelli-
cole della stagione appena
conclusasi. I titoli in cartel-
lone sono tutte commedie,
alcune leggere di puro in-
trattenimento altre, pur sen-
za far perdere il sorriso, trat-
tano temi importanti e la-
sciano allo spettatore qual-
cosa su cui interrogarsi. Si
tratta di un'iniziativa di valo-
re culturale volta ad incenti-
vare una pi ampia fruizio-
ne della produzione cinema-
tografica, permettendo di re-
cuperare dei titoli interes-
santi che nel corso dellan-
no non si fatto in tempo a
visionare alla loro prima
uscita. Si tratta di un servi-
zio che soddisfa il pubblico
che una volta frequentava le
sale di seconda visione e
quelle parrocchiali, quasi
tutte sparite o riconvertite
per altri utilizzi. Il cinema
all'aperto un'occasione di
socialit e aggregazione del-
le aree urbane: la piazza 9
novembre 1989 viene cos
valorizzate e fruita in una
nuova forma e destinazione.
Tutte le cose belle hanno
sempre e comunque delle
controindicazioni: bisogna
munirsi di repellenti per
zanzare, cos da evitare di
passare la serata a schiaffeg-
giarsi per debellare gli at-
tacchi dei fastidiosissimi in-
setti e gli improvvisi quan-
to violenti temporali estivi
per i quali c solo una solu-
zione: gambe in spalla. La
programmazione per i ve-
nerd delle prossime setti-
mane: 13 luglio Scialla!
(Stai sereno); 20 luglio
Midnight In Paris; 27 lu-
glio Il Gatto con gli stiva-
li; 3 agosto Quasi amici;
10 agosto Benvenuti al
Nord; 24 agosto Paradiso
amaro; 31 agosto 10 Re-
gole per fare innamorare.
Ingresso gratuito, chi prima
arriva meglio si accomoda.
Valentina Cereda
ESTATE Dopo la prima del 6 luglio le altre proposta sullo schermo di piazza 9 Novembre
Con il Cinema sotto le Stelle
ci si diverte e si socializza
La crisi perdurante far s che,
probabilmente, saranno meno i
segratesi che potranno permettersi una
lunga vacanza estiva. Questo non
significa che debba venir meno la
buona abitudine di leggere un libro
durante le vacanze. Quale miglior
esercizio per la mente di quello della
lettura! Soprattutto se non la solita
cronaca sportiva o le vicende private
di questa o quella star pi o meno
famosa. Il grande scrittore Italo Calvino oltre trentanni fa
ci ha lasciato unesortazione a leggere quei libri che
vengono definiti classici. Ne aveva dato anche
quattordici buone ragioni. Lo scrittore francese Daniel
Pennac lascia invece ai lettori la pi ampia libert di
scelta; per lui un libro lo si pu leggere saltando pagine o
interi capitoli; se ne pu interrompere la lettura per
passare ad un altro libro, quasi fosse uno zapping con il
telecomando, saltando da un programma allaltro. Che sia
la lettura di un classico, dellultimo successo editoriale o
del libro di uno sconosciuto scrittore, la lettura deve essere
un piacere gratuito, basta andare in biblioteca e scegliere
il libro che si vuole leggere. Il libro diventa, non una
spesa, ma un investimento quando si in grado di
scegliere unopera che si vuole avere sempre in casa e a
portata di mano. Ogni lettore ha un suo genere letterario
preferito, al quale poi ci si affeziona, ma non si dimentichi
quanto ha suggerito lo scrittore Gianni Biondillo (nella
foto, a Cascina Ovi) proprio qui a Segrate lo scorso aprile,
in occasione degli Incontri letterari: ha messo in guardia
i lettori, e gli stessi scrittori, dal fossilizzarsi su un unico
genere di lettura; lanciarsi su qualcosa di nuovo pu aprire
opportunit interessanti, senza per questo tradire il proprio
genere preferito.
E.S.
VACANZE I suggerimenti dei grandi scrittori
Estate, occasione per
allargare lorizzonte
delle nostre letture
13 luglio
Scialla! (Stai sereno)
Commedia, di Francesco
Bruni
20 luglio
Midnight In Paris
Commedia, di Woody
Allen
27 luglio
Il Gatto con gli stivali,
Animazione, di Chris
Miller
3 agosto
Quasi amici, Commedia,
di Olivier Nakache
10 agosto Benvenuti
al Nord, Commedia, di
Luca Miniero
24 agosto
Paradiso amaro,
Commedia, di
Alexander Payne
31 agosto
10 Regole per fare
innamorare. Commedia,
di Cristiano Bortone
Spettacoli ore 21.30
Ingresso gratuito
IL CARTELLONE
Domenica 1 luglio si svol-
ta allIdroscalo la finale del-
la seconda edizione di Min-
canto, progetto rivolto ai gio-
vani talenti della musica pro-
mosso dalla provincia di Mi-
lano e dallassociazione Ami-
ci della Musica. Alle band, ai
solisti e ai cantautori que-
stanno si aggiunta una
nuova categoria dedicata al-
le band scolastiche: i Giova-
ni Suonati.
Per arrivare allambito palco
galleggiante del mare di Mi-
lano i tantissimi partecipan-
ti (160 ragazzi, 40 band e 30
band scolastiche) si sono
iscritti gratuitamente e han-
no sostenuto i casting a Mila-
no e nellhinterland: durante
questo percorso, durato alcu-
ni mesi, hanno avuto la pos-
sibilit di seguire stage for-
mativi con personalit del
mondo della musica, artisti,
dj, produttori, insegnanti. Gli
artisti si sono esibiti non so-
lo per la giuria (composta dal
presidente della Provincia
Guido Podest, il project ma-
nager dellIdroscalo Cesare
Cadeo, lassessore allIstru-
zione Marina Lazzati, e dai
tecnici Beppe Andreetto,
Maurizio Anesa, Marina De
Pizzol, Fulvio De Rosa, Mo-
nica Donida, Serena Mena-
rini, Daniela Novo, Luca Ru-
stici, Dino Stewart) ma an-
che e soprattutto per il pub-
blico presente allIdroscalo
che aveva la possibilit di
esprimere il proprio livello di
gradimento con il metodo,
molto caro a queste manife-
stazioni, dellapplausometro.
Questanno i finalisti erano,
per la categoria cantanti: Fe-
derica Carobene che ha can-
tato una cover di Mad about
you degli Hooverphonic e
Federica Morra con una co-
ver di Love di Nat King
Cole. Per la categoria cantau-
tori: Federico Brizzi (Freddy
B) ha presentato il suo bra-
no Fotti Mtv e Eugenio
Migliorisi il suo Il Bar a Cu-
ba. Per la categoria band
giovanili: Dont Panic con
due brani Nel tuo spazio
tempo e Non tutte le stelle
brillano ed Ex Animo, gi
finalisti della precedente edi-
zione, che hanno cantato
Going away e Burning
down. Per la categoria Gio-
vani Suonati, si sono esibiti
i Purple Drop Eyes che han-
no cantato Beautiful stran-
ger e I cant deny e i Ter-
zo Tempo con Amico mio.
Tra tutti i finalisti del concor-
so sono stati selezionati i
vincitori del premio specia-
le Cuore e Parole. Paola Bro-
dolini ha premiato i Brixer
rappresentati da Claudio e
Mattia per la loro canzone il
cui testo recitato da Cesare
Cadeo durante la premiazio-
ne dedicato a unamica
morta in un incidente strada-
le. Lhanno spuntata tra i can-
tanti Federica Morra ed Eu-
genio Migliorisi; tra le band
primo premio per i Dont Pa-
nic: per loro una sessione di
registrazione presso uno stu-
dio professionale e la realiz-
zazione di un videoclip. La
band vincitrice della catego-
ria Giovani Suonati, i Purple
Drop Eyes, ha invece vinto
un soggiorno di una settima-
na presso il Music Village.
Valentina Cereda
IDROSCALO Dopo rigorose selezioni conclusa la 2a edizione della manifestazione: sul palco 160 ragazzi e tante band (anche scolastiche)
Talenti e fantasia alla finale Mincanto
Il progetto promosso dalla Provincia di Milano rivolto, gi con ottimi risultati, alle giovani promesse di ogni genere musicale
12
11 luglio 2012
Rubriche
meno consapevole, di poter fa-
re fronte a problemi della vita.
Nella fame nervosa lelemen-
to patologico risiede nel fatto
che il cibo viene utilizzato co-
me fosse uno psicofarmaco e
pi si sente di avere un proble-
ma, pi le persone utilizzano
questo farmaco per cercare
di risolverlo. Laspetto parti-
colarmente preoccupante di
questo errato comportamento
alimentare risiede nel fatto che
per il mangiatore compulsi-
vo possono aprirsi le porte di
alcune malattie quali lobesit,
lipertensione e vari tipi di car-
diopatie. In genere, chi riversa
il proprio disagio sul cibo
una persona che presenta un
quadro psicologico caratteriz-
zato da bassa stima di s, for-
te ansia e scarso controllo dei
propri impulsi. Chi mangia in
modo compulsivo spesso lo fa
perch, abbuffandosi, ha la
percezione di mettere a tace-
re sensazioni altamente spia-
cevoli. E infatti importante sa-
pere che i mangiatori compul-
sivi prediligono alimenti a ba-
se di carboidrati (zuccheri e
farine) che aumentano i livel-
li di serotonina nel nostcervel-
lo, portando a sensazione di
benessere e rilassamento.
Allo Spirito del Bosco
passeggiata tra le sculture
Risulter chiaro a tutti che il
cibo non va a rappresentare so-
lamente qualcosa che serve al-
luomo per potersi nutrire e
dunque per poter sopravvivere.
Il comportamento alimentare
ricopre al suo interno numero-
si significati, delle volte di
grande complessit e con di-
versi contenuti simbolici. Spes-
so il cibo viene utilizzato per
gratificarci, ad esempio quan-
do siamo soddisfatti di qual-
cosa, oppure per punirci, ad
esempio quando ci sentiamo
in collera per qualche azione
intrapresa o subita. In altre cir-
costanze il cibo pu rappresen-
tare una sfida, ad esempio
quando gli adolescenti si rifiu-
tano di mangiare, o una con-
solazione, ad esempio quando
non ci sentiamo capiti da nes-
suno. Alcune persone riesco-
no a comunicare meglio quan-
do si trovano in presenza del
cibo ed altre ancora riescono
a sopraffare lo stato di stress
quando mangiano il loro piat-
to preferito. Da questa moltitu-
dine di esempi si pu evincere
chiaramente come il cibo non
significhi solo mangiare; il ci-
bo relazione sia con noi
stessi, che con gli altri. Tra le
varie tipologie di approcci
comportamentali e psicologici
nei confronti del cibo esiste
ci che viene definita fame
nervosa, ovvero quel fenome-
no secondo cui il nutrimento
viene usato con il fine, pi o
di DARIO LUPO
RISPONDE LO PSICOLOGO
Col caldo su aggressioni e omicidi
Col gran caldo... meno criminalit
METEO E... SALUTE
I comportamenti alimentari
svelano i nostri stati danimo
di LIVIA ACHILLI
PARERE LEGALE
Il diritto di cronaca
La verit scambiata
per diffamazione
Lo scorso aprile stato
pubblicato su un giornale
mensile un mio articolo in
cui critico loperato di una
struttura sportiva privata.
Ora mi stata recapitata
una lettera di un avvocato
in cui mi si chiede il risarci-
mento dei danni patrimo-
niali - ammontanti a una
cifra assai considerevole -
che detta struttura sportiva
avrebbe subito in conse-
guenza della pubblicazione
del mio articolo, tramite il
quale avrei gravemente
denigrato la competenza e
seriet della medesima. In
ultimo mi si avverte che in
caso di mancato pagamen-
to della suddetta somma a
titolo di risarcimento, la
struttura sportiva agir nei
miei confronti in sede pe-
nale con una querela per
diffamazione e in sede civi-
le per il risarcimento del
danno alla sua reputazio-
ne. Rischio davvero
unazione civile e penale
per diffamazione?
Innanzitutto necessario par-
tire dallesame dellarticolo
incriminato per verificare
se esso abbia o meno un con-
tenuto diffamatorio. Oramai
lorientamento prevalente
della dottrina e giurispruden-
za ritiene che in tema di dif-
famazione a mezzo stampa,
la configurabilit dell'esimen-
te del legittimo esercizio del
diritto di cronaca necessiti il
rispetto, nella pubblicazione
di un testo giornalistico, di
una serie di condizioni. La
prima di esse rappresenta-
ta dalla verit delle notizie
(che pu essere oggettiva o
anche soltanto putativa, pur-
ch frutto di un serio e dili-
gente lavoro di ricerca e con-
trollo del giornalista non so-
lo sulla fonte ma anche sulla
verit sostanziale). La secon-
da condizione costituita
dalla continenza, cio dal
rispetto dei requisiti minimi
di forma che debbono carat-
terizzare la cronaca e anche
la critica: devono essere as-
senti, per esempio, termini
gravemente e/o gratuitamen-
te insultanti, infamanti o umi-
lianti. Infine deve sussistere
un interesse pubblico all'in-
formazione in relazione alla
qualit dei soggetti coinvolti,
alla materia in discussione o
ad altri caratteri del servizio
giornalistico.
Pertanto se larticolo in que-
stione contiene critiche (in-
tese come espressione di opi-
nioni meramente soggettive
e pertanto non obiettive ed
asettiche) alloperato di un
terzo, che per non travali-
cano i limiti sopra descritti,
in tal caso difficilmente per-
corribile unazione legale sia
in sede penale che civile, vol-
ta allaccertamento della sus-
sistenza della diffamazione
e conseguente richiesta del
risarcimento del danno.
Estate, stagione di vacanze, bagni
al mare e delitti! Gi, avete capi-
to bene: il numero dei crimini, spe-
cie quelli violenti, aumenterebbe
proprio durante la bella stagione.
Secondo le statistiche del FBI ad
esempio con il caldo i crimini vio-
lenti possono aumentare anche del
20%, e altre indagini sembrano con-
fermare come al di sopra dei 30 gra-
di le violenze domestiche addirittu-
ra si raddoppino.
Del resto per gli americani questi
dati non costituiscono una reale sor-
presa se vero che gi nel 1897 il
servizio meteorologico americano,
che allora si chiamava Weather Bu-
reau, indag a fondo sulla possibile
relazione fra condizioni meteorolo-
giche e comportamento criminale:
i risultati, pubblicati anche sul nu-
mero del New York Times del 9 ago-
sto 1897, confermarono che nellan-
nata precedente attraverso lintera
nazione si erano contati circa 1.700
omicidi nel trimestre da gennaio a
marzo mentre nel trimestre caldo da
luglio a settembre il numero delle
persone assassinate era cresciuto fi-
no a 2.500, e anche impiccagioni e
linciaggi erano saliti da 50 a 113.
Ma perch il caldo farebbe aumen-
tare i crimini? Secondo John Simi-
ster dellUniversit di Londra i col-
pevoli sarebbero gli ormoni: quando
fa caldo infatti lorganismo produce
maggiori quantit di testosterone e
adrenalina che, se vero che aiuta-
no a mantenere la temperatura cor-
porea entro limiti accettabili, hanno
per anche leffetto di rendere le per-
sone pi aggressive e quindi pi pro-
pense a commettere crimini violen-
ti. Tuttavia oltre alle motivazioni fi-
siologiche ce ne sarebbero anche al-
tre, altrettanto importanti, di caratte-
re sociale: secondo ricercatori del-
lUniversit della Florida infatti il
Sabato 7 Luglio le Tartaru-
ghe, che in questi ventidue
anni hanno percorso in lun-
go e in largo tutti i sentieri
raggiungibili in una giorna-
ta e ormai faticano a trovare
qualcosa di nuovo, hanno
fatto una scoperta in una zo-
na gi battuta decine di
volte: la foresta dei Corni di
Canzo che fa capo al rifugio
TerzAlpe. Siamo stati mol-
te volte alla TerzAlpe, rifu-
gio-agriturismo al quale si
arriva per due itinerari prin-
cipali: la stradina selciata e
poi sterrata e il sentiero geo-
logico che costeggia e attra-
versa in pi punti il torrente
Ravella. Entrambi i percor-
si iniziano alla fonte di Ga-
jum sopra Canzo. Il primo
itinerario incontra, poco do-
po met strada, ledificio
della PrimAlpe, attualmen-
te adibito a museo e sede di
stage didattici per i ragazzi.
Ogni volta che passavamo
di l eravamo incuriositi da
un cartello che segnalava:
Lo Spirito del Bosco ini-
ziando con un sentiero che
doveva alla fine portare an-
che quello alla TerzAlpe.
Sabato scorso abbiamo de-
ciso di andare a vedere co-
me fosse questo sentiero:
un tracciato un po pi lun-
go dei due itinerari classici
perch scende e risale pi
volte, anche se senza strap-
pi faticosi. Si chiama Spiri-
to del Bosco perch in sva-
riati punti il sentiero si apre
in brevi radure dove si tro-
vano sculture in legno di
gnomi, folletti, trolls e al-
tre figure fantastiche. Prati-
camente lo scultore, che si
chiama Cortinovis, ha volu-
to fare questo lavoro utiliz-
zando i tronchi presenti in
loco. Aggiungiamo che lun-
go tutto il percorso la foresta
molto fitta, perci lam-
biente decisamente sugge-
stivo e un po diverso dal so-
lito! Non manca un tunnel
fatto di tronchi dove me-
glio avventurarsi con una pi-
la perch completamente
buio. Insomma, tutto linsie-
me assai gradevole e vale
la pena di percorrerlo anche
con i bambini, che si diver-
tono molto e magari, inte-
ressati dalle sempre nuove
scoperte, evitano di dire so-
no stanco, quando si arri-
va? ho fame. sono stufo
come spesso fanno! Alla fi-
ne, ciliegina sulla torta, si ar-
riva alla TerzAlpe dove di
sicuro si trovano specialit
gastronomiche, torte fatte in
casa, e si possono comprare
marmellate, formaggi e yo-
gurt.
Nella foto: uno degli gno-
mi del bosco.
ndare
a piedi
a cura di DI-HO
Per informazioni sulle
attivit delle Tartarughe
scrivete una mail a:
yoonkyun@fastwebnet.it
Per parlare al dottor
Lupo, scrivete una mail
a: dlupo2005@libero.it o
telefonate al 339.1985441
di Andrea Giuliacci
CENTRO EPSON METEO www.giuliacci.it
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
maggior numero di crimini commes-
si sarebbe soprattutto una conse-
guenza del fatto che quando fa cal-
do le persone passano pi tempo
fuori di casa e quindi aumentano le
possibilit di incontri e le occasioni
di commettere crimini. Tuttavia, se
il caldo rende aggressioni e omicidi
pi frequenti, il grande caldo sem-
bra al contrario spegnere le velleit
criminali: Rotton e Cohn della Flo-
rida International University, analiz-
zando due anni di dati della citt di
Minneapolis (in Minnesota) hanno
infatti scoperto che quando la tempe-
ratura sale oltre i 32 gradi il nume-
ro di crimini crolla bruscamente, pro-
babilmente a causa del comporta-
mento della gente che nel tentativo
di trovare un po di refrigerio tende
a rifugiarsi in luoghi chiusi e poco
affollati.
Proporre il borsch al mese di luglio
un po come proporre la ricetta della
casla lombarda, ma la nostra cuoca
tra qualche settimana torner in
Ucraina e vorrebbe mostrare il nostro
giornale con la sua ricetta alla
famiglia... come dirle di no?! Ecco
allora come preparare la celebre zuppa
tipica dei paese dellEst.
Ingredienti: 300 g. di carne di manzo;
300 g. di barbabietole rosse gi
lessate; 300 g. di cavolo bianco; 1
scatola di fagioli borlotti prelessati; 2
patate; 1 decilitro di panna; 1 cipolla, 2
carote; 2 spicchi di aglio; 2 cucchiai di
aceto di mele, 4 cucchiai di passata di
pomodoro, prezzemolo, sale, pepe.
Preparazione: In una pentola
profonda fate cuocere la carne in
acqua poco salata. Togliete la carne e
fate cuocere nel brodo le patate e le
carote tagliate a cubetti. Dopo 15
minuti aggiungete il cavolo e la cipolla
tagliate a listarelle, aggiungete poi i
fagioli, la barbabietola rossa tagliata a
strisce e bagnata con aceto di mele. Da
ultimo aggiungere la passata di
pomodoro, il prezzemolo, aglio e pepe a piacere. Dopo
qualche minuto di bollitura, aggiungete la carne lessata
tagliata a cubetti. Servire nel piatto fondo con un poco di
13
11 luglio 2012
Mercatino
NUMERI UTILI
Polizia Locale: 02.2693191
Carabinieri Segrate:
02.2133721
Enel: pronto intervento
800.900.800
Aem: 800.199.955
Pronto Intervento: 02.5255
Carabinieri: 112
Vigili del fuoco: 115
Guardia di Finanza: 117
Soccorso stradale: 116
Amsa: 800.33.22.99
Ufficio per l'Impiego:
02.9559711
San Marco riscossione
tributi: 02.26923026
Sportello lavoro:
02.26902287
Trenitalia: 848.888.088
Misericordia Segrate:
02.2139584 / 02.26920432
Radiotaxi Martesana: 2181
Cimitero comunale:
02.26920638
Poste: via Conte Suardi 69
tel. 02.26954814
Spi-Cgil: 02.2136311
Associazione segratese
Lotta al Cancro: 02.21871332
Pronto farmacie: 800.80.11.85
Atm: 800.80.81.81
MUNICIPIO
Tel. 02.269021 (20 linee)
S@C: lun-merc-gio 8.00-
12.15/13.15-15.00; mar 8.00-
12.15/13.45-17.30
venerd: 8.00-12.45
OSPEDALI
Cernusco: 02.923601
San Raffaele: 02.26431
Melzo: 02.951221
ASL ROVAGNASCO
02.92654.01-02-03
Orari: lun-mar-gio 8.30-13/
14-16; mer-ven 8.30-13
Consultorio familiare:
02.92654907
FARMACIA NOTTURNA
Il servizio svolto dalla
farmacia comunale di
Pioltello in via Nenni 9
02.2136198
AMBULANZE
Coordinamento sos: 118
Misericordia Segrate:
02.26920432
Croce Verde Pioltello:
02.92101443-02.92109686
Croce Bianca Cernusco:
02.92111520
Guardia Medica Melzo.:
02.95.12.21
Guardia Medica Pioltello:
02.92103610
RACCOLTA RIFIUTI
Amsa: 800.33.22.99
Centro raccolta differenziata
via Rugacesio: da lun a sab 9-
12; 15-18.00. Tel.
02.2136486
BIBLIOTECA CIVICA
via degli Alpini 34
Orari: 9,30-12,15-14,00-
18,30. Chiusa il luned,
domenica e gioved mattina.
Tel. 02.21870035
ORARI SS. MESSE
S. Stefano - Segrate Centro
Fer.: 8,30-18,00. Fest.: 8,00-
10,00 - 11,30 -18,00 - Prefestivi
18. Tel. 02.2131016
SS. Carlo e Anna - S. Felice
Fer.: 9,00-18,00. Fest.: 10,00-
11,30 -18,30. Prefest.: 18,30.
Tel. 02.7530325
Beata Vergine Immacolata
Lavanderie
Fer.: 17. Fest.: 8,30-10,30-18.
Prefestivi: 18.
Tel. 02. 2136535
S. Alberto Magno - Novegro
Fer.: 17 - Fest.: 8 -10,30.
Prefest.: 18 (Tregarezzo). Tel.
02.7560204
Dio Padre - Milano Due
Fer.: 7,30. Merc. 18,30. Fest.:
11-19. Prefest.: 18.30.
Tel. 02. 2640640
Madonna del Rosario
Redecesio
Fer.: 18,00. Prefest.: 18,30
Fes.: 8,30 (chiesetta S.
Ambrogio)-10,00-11,00-18.30.
Tel. 02.2138808
S. Ambrogio ad Fontes -
Villaggio Ambrosiano
Fer.: 8,30-18. Fest.: 8,30-10-
11,30-18,30. Pref.: 18,30.
La citt a portata di mano
CERCO LAVORO CERCO LAVORO
-Esperto in gestione di ma-
gazzino; esperienza pluri-
decennale come responsa-
bile nellorganizzazione del-
la logistica, movimentazio-
ne, c.to lavoro e controllo
qualit. Disponibilit imme-
diata. Tel. 348-5652926
(27/06/12)
-Ecuadoregno con forma-
zione all'accademia milita-
re equadoriana cerca lavori
presso aziende che si occu-
pano di sicurezza, o come
guardia del corpo. Referen-
ziatissimo disposto a turni.
Tel. 346-8071401
(27/06/12)
-Signora ucraina da 10 anni
in regola, referenziata, re-
sponsabile, attenta, cerca la-
voro come badante, fissa.
Tel. 3299814299 (27/06/12)
-Ragazza ucraina con espe-
rienza e referenze, residen-
te a Segrate, offresi per pu-
lizie, uffici, disponibilit
orari flessibili. tel. 327-
7820589 (13/06/12)
-Signora rumena residente
a Segrate, referenziata, cer-
ca lavoro pomeridiano co-
me collaboratrice domesti-
ca, baby sitter, assistenza
anziani. Disponibile anche
mesi di luglio e agosto. Tel.
327-2235019 (13/06/12)
-Impartisco a Redecesio ri-
petizioni di Inglese e Storia
dell'Arte a studenti delle
scuole medie e superiori.
Tel. 348-8207061
-Signore 34enne filippino
regolarmente in Italia, in
possesso di patente A e B,
si rende disponibile nei
giorni di sabato e domeni-
ca come autista. Tel. 320-
3020792 (13/06/12)
VENDO-AFFITTO VENDO-AFFITTO
-Vendo condizionatore mo-
bile pinguino De Longhi
modello recente usato una
sola volta a euro 500. Tel.
02-2136087 (11/07/12)
-Vendo armadio bianco 6
ante seminuovo, lungh.
270cm, alt. 236. Euro 200.
Visibile a Segrate Centro.
Tel. 333-3516512 (11/07/12)
-Studente vende libri univer-
sitari usati nel 2011 (1 an-
no di Economia e Giusri-
sprudenza) in ottime condi-
zioni a prezzi convenienti.
Tel. 335-5999624
-Vendo tenda Bretoni for-
mato tunnel 6 posti comple-
ta di accessori, usata 2 esta-
ti per 20 giorni, a euro 400.
Tel. 02-2134314 (11/07/12)
-Privato affitta a 50 euro/me-
se in via Cristei 30 posto au-
to assegnato numerato area
chiusa pavet - cancello tele-
comandato. Tel. 335-
5999624 (27/06/12)
-Vendo autoradio Sony Cdx-
Ct200s seminuova da incas-
so, dimensioni standard,
frontalino estraibile antifur-
to, potenza 100x2 Watt,
istruzioni in italiano, imbal-
lo originale. Prezzo euro 60.
Tel. 347-8431453 (27/06/12)
-Vendo letto Sacon, teleco-
mando a filo, rete motorizza-
ta, alzo in orizzontale per fa-
cilitare assistenza diversa-
mente-abili, malati o anzia-
ni non autosufficienti. Con-
dizioni perfette. Euro 1.500.
Tel. 338-1353952 (27/06/12)
-Vende a 29.000 euro box
doppio lungo metri 9 con
spazio manovra per mezzi
lunghi/gommoni in via Cri-
stei 59. Condominio signo-
rile, piastrellato in gres,
apertura serranda su cortile
interno coperto con apertu-
ra verso l'alto per il parcheg-
gio di mezzi a gas. Tel. 335-
5999624 (27/06/12)
-Vendesi caffettiera Lavaz-
za A Modo Mio marca
Saeco con garanzia. come
nuova euro 60. Tel. 348-
2301306 (13/06/12)
-Affittasi case al mare in Pu-
glia (Bari) da 4-6-8 posti let-
to con trullo. Tel. 368-
3132598 (13/06/12)
-Vendo Caballero 125 Su-
persei Motard Fantic Motor
di aprile 2008. Unico pro-
prietario, motore perfetto,
km 16.100, gomme nuove,
revisione appena fatta, euro
2.600 trattabili. Tel. 348-
2628425 (13/06/12)
-Vendesi o affittasi box sin-
golo in condominio residen-
ziale zona mercato. Tel.
348-2301306 (13/06/12)
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Le inserzioni sono gratuite e vanno inviate allindirizzo:
Segrate Oggi - via Cellini 5, 20090 Segrate
Oppure possono essere spedite via fax al numero 02.2139372
o via email allindirizzo: mercatino@segrateoggi.it
Preghiamo di formulare inserzioni brevi.
La direzione del giornale
non si assume alcuna re-
sponsabilit sul contenu-
to delle inserzioni.
Estate, caldo e tanto tanto so-
le. Parliamo di protezione so-
lare, ma non dal solito punto
di vista: parliamo di come la
approcciano gli uomini. In-
fatti lultima indagine ci dice
che gli uomini sono meno av-
vezzi a usare creme solari e
se lo fanno scelgono indici di
protezione 15 e 20, al contra-
rio delle donne che in media
iniziano a esporsi al sole con
la protezione 30. E le ricadu-
te negative ci sono poich, se-
condo uno studio dell'Ame-
rican Cancer Association, ne-
gli Stati Uniti gli uomini sono
colpiti pi spesso da melano-
ma rispetto alle donne, con-
seguenze confermate anche
dai tassi di mortalit da me-
lanoma evidenziati dal Can-
cer Research inglese, stimati
per gli uomini del 3,1% con-
tro un valore femminile di
1,4%.Come segnalato da una
ricerca di mercato, la maggior
parte degli uomini tende ad
essere refrattaria alluso di
creme ed al massimo delega
lacquisto dei prodotti alla
mamma o alla propria com-
pagna. Invece la minoranza
che riconosce l'importanza
della protezione solare tende
a comprarli per s e non a
usare quelli della propria
compagna, usa i prodotti fin
dall'inizio della vacanza e
continua anche nei giorni suc-
cessivi. Ma gli uomini non so-
no gli unici indisciplinati al
sole, un'altra categoria che
manifesta comportamenti a
rischio quella degli adole-
scenti. Secondo uno studio
belga il 70% dei ragazzi non
utilizza filtri protettivi e uno
su due rimane sotto il sole an-
che nelle ore peggiori, fra le
12 e le 15, quando i raggi so-
no pi aggressivi. Dati analo-
ghi riportano le ricerche con-
dotte negli Stati Uniti, dove
la percentuale delle scottatu-
re tra i giovani supera ogni
estate il 50%. Secondo uno
studio Vichy, l'Italia non se la
passa molto meglio: solo la
met dei ragazzi ricorre alla
crema solare e quasi tutti di-
menticano di riapplicarla du-
rante la giornata. Uno su due
pensa che la protezione sia
inutile e oltre il 90% sta al so-
le anche nelle ore pi calde.
Sostiene l'American Acade-
my of Dermatology che chi
ha subito pi di cinque scot-
tature in giovane et vede rad-
doppiare la probabilit di svi-
luppare un melanoma da
adulto.
Per questo ha aperto il sito
www.listentoyourskin.com
per fare opera di sensibilizza-
zione sui raggi ultravioletti
(UV). Qui troviamo informa-
zioni come questa: ci sono
due tipi di radiazione UV, gli
UVA invecchiano la pelle ( e
magari ci sono loro dietro le
rughe) e gli UV B la bruciano
(e sono la causa di ogni scot-
Salute
INCHIESTA Raggi UVA e UVB: senza adeguate protezioni si va incontro a scottature molto rischiose
Esposizioni solari senza creme
Uomini e adolescenti a rischio
a cura di Santina Bosco
ricette dal mondo... Ucraina
Borsch, trionfo
di barbabietole
La nostra
cuoca:
Kateryna Vozna,
58 anni, nata a
Chernovtsy, in
Ucraina, dove si
laureata in
Letteratura. Ha
un figlio di 27
anni e da cinque
anni vive a
Segrate, dove
lavora come
badante.
In collaborazione con la scuola di italiano per stranieri della
Caritas parrocchiale Santo Stefano - Segrate Centro.
SEDE: Via Roma, 11 - 20090 Segrate (MI). Tel: 02.2138900
FILIALE: Via XI Febbraio, 17 - Vimodrone (MI)
TEL: 02.25007147 E-MAIL: info@csn-assicuratori.it
Agenzia Generale SEGRATE
Cordini, Sardi e Nasisi
Assicuratori dal 1974
14
11 luglio 2012
Sport
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Clienti, Lasciate ogni speranza, oh voi chentrate... in
questa categoria. Ve lo assicuro per lunga esperienza
personale anche recente. Noi tutti sappiamo bene qual la
procedura per diventare clienti di un marchio o di unazienda
(specie telefonica). Appostamenti, pubblicit di ogni genere,
seccature telefoniche a casa, coccole, lusinghe finch il libero
cittadino non viene artigliato e diventa preda. Vale a dire
cliente. Provate poi ad aver bisogno di informazioni, di
chiarimenti, di interventi su un contratto, una bolletta o un
apparecchio in uso. Niente paura, ci sono i numeri verdi, i call
center e qui entrate nella giungla. Vi risponde loperatore
251. Pronto sono Nadia.... Voi reclamate, fate presente,
lasciate addirittura il vostro cellulare, e i soliti lei o lui vi
danno informazioni su come comportarvi e vi garantiscono
che... ma non succede mai niente. Rifate la trafila altre volte,
rispondono altri numeri, altri nomi (Scusi ho parlato ieri con
il 251... Boh, non so chi sia, ti sfiancano con gentilezza
nellanonimato avanzando scuse diverse. Ma ancora una volta
non succede niente nonostante limmancabile Non si
preoccupi. E cos il cliente resta nella giungla disorientato,
impotente. E Dio ve ne scampi e liberi se cedendo ancora una
volta alle lusinghe vi salta in testa di aggiungere novit,
aggiornamenti, un nuovo apparecchio a quello gi in atto o in
uso. Ci mandi questo e quel documento, noi le inviamo il tutto
e in due giorni.... Ma anche qui non succede niente, il
contratto non viene rispettato, tu, sfinito e arrabbiato lo disdici
con lettera raccomandate (AR) dicendo che restituisci tutto,
ma quelli continuano imperterriti a trattenerti sulla bolletta
quello che non hai mai usato e non ha mai funzionato. Perch?
Perch il computer era andato in tilt, la pratica s inceppata.
Finalmente allennesimo tentativo di reclamo (Risponde il
327, sono Luigi) e dalla minaccia di denuncia arriva
lazzimato... superiore che realizza e avanza timide scuse
promettendo risarcimento. Ma intanto sono passati appena 8
mesi...
Vista dal PEP
di Beppe Maseri
Da cittadino a...cliente
E ti trasformi in preda
Beppe Maseri opinionista sportivo per le tv
Telelombardia e Antenna3. stato inviato del
quotidiano Il Giorno dal 1973 al 2005.
Si disputato nei giorni scor-
si laffascinante e storico raid
motociclistico Milano-Taran-
to in sella alle moto che han-
no fatto la storia del nostro
Paese. Duemila chilometri
(con partenza da Segrate, al-
lIdroscalo) suddivisi in sei
tappe che quasi 200 centauri
provenienti da 11 Paesi del
mondo hanno percorso in una
settimana tra valichi, colline,
altipiani, bellezze naturali e
architettoniche lungo lo sti-
vale. Un viaggio che dal lu-
glio 1987 riunisce appassio-
nati di moto depoca e rive-
ste un carattere storico-cultu-
rale inteso a far conoscere i
luoghi, la storia, la cultura e le
tradizioni del popolo italia-
no. La ventiseiesima edizione
della Milano-Taranto Stori-
ca, organizzata dal Moto Club
Veteran San Martino, que-
stanno ha celebrato i 75 an-
ni di intensa attivit, grinta e
impegno di quei coraggiosi e
audaci motociclisti che si mi-
surano nella corsa pi lunga
del mondo. Una manifesta-
zione internazionale non ago-
nistica ma con classifica di
regolarit, che si svolge su
strade aperte al traffico e
quindi soggette al rispetto del
Codice della Strada.
Caldo, pioggia e temporali
come sempre non hanno fer-
mato la partenza avvenuta al-
la mezzanotte tra domenica
1 e luned 2 luglio, alla qua-
le ha assistito un gran nume-
ro di appassionati e curiosi,
questa volta avvenuta non
dalle tribune ma presso la
Punta dellEst. Affascinan-
te assistere alla sfilata di ope-
re motociclistiche originali
o completamente restaurate
accompagnata dallo scoppiet-
to dei motori, dal sorriso e
dalla tensione dei partecipan-
ti. Singolarmente o a gruppi,
centauri di tutte le et hanno
salutato pubblico e amici sud-
divisi per categorie, dalla
Classe 75 cc con tra le altre
moto Guzzi, Ducati, Laver-
da, Guzzino degli anni 50, al-
la Classe 100 cc con Laver-
da Sport, Parilla Slughi e Mo-
tom Junior, dalla Classe Cy-
clecar- Sidecar con BMW e
Guzzi alla Classe Scooter con
Vespa Piaggio e Lambretta
Innocenti. E ancora la Clas-
se 125 cc con Mondial, Bian-
chi Scudo e Gilera, la Clas-
se 175 cc con Ducati e Paril-
la, la Classe 250 cc con Mo-
tobi Sport Special, Galletto e
Airone SSport Guzzi, la Clas-
se 350 cc con Morini, Hon-
da e Kawasaki e la Classe 500
cc e oltre con Falcone Sport e
Astore Guzzi, Gilera Satur-
no Sport e Honda Four. Il pi
giovane motociclista iscritto
stato il crotonese di 14 anni
Gabriele Goldaniga, con la
sua Italjet Baby 50 cc del
1965. Il senior era Cosimo
Vaccarelli, classe 1929, taran-
tino, sulla sua MV Agusta
125 cc del 1962.
Dopo 340 chilometri durante
la notte, attraverso la pianu-
ra padana, dalla sponda occi-
dentale del lago di Garda, con
Sal e Riva del Garda, fino a
Pian delle Fugazze (teatro
della Prima guerra mondia-
le) passando per Verona, la
carovana di motociclisti ha
fatto tappa a Vicenza. la pri-
ma volta che la citt del Pal-
ladio accoglie la manifesta-
zione, posizionando lo stri-
scione del traguardo in piaz-
za dei Signori, cuore del cen-
tro berico. La 2a tappa dopo
360 chilometri attraverso il
Padovano e il Rodigino e
Pontelagoscuro scavalcando
il Po, si fermata nella splen-
dida cornice di Firenze. La
terza frazione conduceva a
Pomezia lungo un percorso
di 340 chilometri che toccava
le Crete Senesi, Barberino Val
dElsa, Bolsena e il litorale di
Ostia. La successiva, solita-
mente di relax, stata invece
tosta con altri 340 chilometri
da macinare con passaggio
da Ariccia, Velletri, Anagni,
fino a Caserta. Il 6 luglio la
tappa pi lunga di ben 380
chilometri che ha portato gli
appassionati a Matera. Lul-
timo tratto, il pi tranquillo,
stato percorso lungo la sta-
tale 7 che passa per Laterza,
Castellaneta, Palagiano, Mas-
safra, Martina Franca e Villa
Castelli fino a raggiungere il
traguardo di Taranto, posizio-
nato in viale Virgilio di fron-
te al mastodontico palazzo del
governo.
G.D.D.
MILANO-TARANTO Partiti dallIdroscalo 200 appassionati arrivati da tutto il mondo
Attraversata lItalia in sella
a moto depoca di ogni tipo
Si sono presentati nei giorni
scorsi alla citt. E scaldano i
muscoli in vista di settembre,
quando riprender l'attivit in
preparazione dei campionati.
Atlete, genitori e staff tecni-
co. Insieme per una nuova av-
ventura sportiva che nasce sul-
le ceneri dell'Olimpia Segra-
te, scomparsa ufficialmente
nelle scorse settimane dopo un
lento ma inesorabile declino.
Si chiamer Alba, e racco-
glier le ultime sessanta atlete
dell'Olimpia ereditando quat-
tro squadre (Prima divisione,
Under 16, Under 14, Under
12) e i diritti per la partecipa-
zione ai rispettivi campionati.
A dar vita alla nuova realt
della pallavolo femminile una
cordata di genitori, che ha
accettato la sfida per non far
disperdere i bei gruppi forma-
tisi sul campo sotto i colori
della societ, nata all'inizio de-
gli anni Ottanta e che fu in gra-
do di superare i mille iscritti. E
per salvare quanto di buono
fatto negli anni dall'Olimpia.
Al timone della nuova societ
Pierluigi Sarzi Sartori, presi-
dente. Affiancato da uno di-
rettivo composto da
quindici soci fon-
datori, tutti genitori delle atle-
te. E dal vicepresidente Fabri-
zio Lucarini. Abbiamo scel-
to il nome Alba proprio per
simboleggiare questo rinno-
vamento, la rinascita dopo la
cessazione dell'attivit di
Olimpia Segrate spiega Lu-
carini partiamo dalle nostre
sessanta atlete per costruire
qualcosa di nuovo, senza pre-
clusioni. Abbiamo fatto dei sa-
crifici per mantenere i diritti
per l'iscrizione ai campionati,
siamo affiliati a Fipav e Coni
per cui prenderemo a tutti gli
effetti il posto dell'Olimpia.
Certo, una sfida difficile con
un vicino ingombrante co-
me Volley Segrate... Non esi-
ste alcuna concorrenza con
Volley Segrate, l'esodo di gio-
catrici c' stato negli anni scor-
si ma rimasto un bel gruppo
che poi il motivo che ci ha
convinto a scendere in campo
per tentare questa nuova ini-
ziativa per non far scomparire
queste squadre e permettere
alle nostre figlie di continuare
a giocare assieme. Tutto nuo-
vo quindi, a livello societario.
Anche se lo staff tecnico re-
ster quello che ha seguito fi-
nora l'Olimpia. Gi, con il di-
rettore tecnico Aldo Braga e
il coordinatore delle squadre
Marco Doviti, due ottimi pro-
fessionisti, spiega Lucarini.
Confermando che le case
della nuova societ continue-
ranno ad essere le palestre di
via Leopardi e di via Nenni, a
Rovagnasco. Abbiamo ini-
ziato questo percorso alcuni
mesi fa e il Comune ci ha se-
guiti passo dopo passo rac-
conta il vicepresidente di Alba
Segrate gli spazi rimarran-
no gli stessi e a settembre ri-
partiremo regolarmente.
F.V.
VOLLEY Lattivit prosegue grazie allimpegno dei genitori delle ragazze e del presidente Sartori
UnAlba dallex Olimpia Segrate
Ereditate 60 atlete e 4 squadre
Cera anche un pezzo di Segrate, la scorsa settimana, al
ventinovesimo Trofeo delle Regioni di pallavolo disputa-
to ad Abano Montegrotto. Nella rappresentativa regionale
lombarda maschile (nella foto), arrivata al quarto posto eli-
minata dalle Marche in semifinale, ben tre giovani talenti di
Volley Segrate 1978, che si conferma cantera di valore
nazionale capace di sfornare atleti ai pi alti livelli. Nel se-
stetto base della squadra allenata da Irene Ranalletti gli
schiacciatori Alessandro Piccinelli, Filippo Roncoroni e il
palleggiatore Riccardo Sbertoli, non ancora diciottenne,
che si unir lanno prossimo alla prima squadra.
PALLAVOLO Ben 3 segratesi nella selezione regionale
Al Trofeo delle Regioni
i talenti di Volley 1978
Il presente e il futuro del rugby ita-
liano. Tutti insieme allAlhambra
Stadium, la casa della palla ovale
segratese e gi punto di riferimen-
to del rugby milanese. Ospite a sor-
presa, lo scorso weekend, di una
giornata di allenamento e diverti-
mento per i giovani rugbysti che par-
tecipano al campo estivo organizza-
to da Cus Milano, il flanker della
nazionale Mauro Bergamasco. Che
ha giocato, parlato e firmato auto-
grafi insieme con Simone Ferrari
(nella foto, a sinistra, insieme con
Bergamasco), giovane talento - se-
gratese doc - dellunder 18 azzurra.
Rugby, Bergamasco a Segrate
battezza lAlhambra Stadium
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
15
11 luglio 2012
Sport
Forse non tutti sanno che la
Fulgor la societ calcistica
pi antica di Segrate; la filo-
sofia di Mario Brunelli, Pre-
sidente da 30 anni, sempre
stata quella di dare la possi-
bilit a tutti di giocare a cal-
cio, anche e soprattutto a chi
non trovava spazio altrove. E
spesso nella Fulgor sono sce-
si in campo anche giocatori
avanti con gli anni (nella fo-
to, il capitano Ernestino Fi-
lipazzi, 51 anni) ma che ave-
vano ancora voglia di gioca-
re e passione per farlo.
I risultati non sono mai stati
la priorit numero uno, an-
che se ovviamente la vo-
glia di vincere non
mai mancata. Pi che
una squadra, la Fulgor
sempre stata una gran-
de famiglia, oltre ad
un patrimonio
da salva-
guardare
allinterno
del calcio
della no-
stra cit-
t. Eb-
b e n e ,
dopo anni
di risultati altalenanti e vis-
suti un po nelle retrovie,
forse ora sta arrivando un
vento di cambiamento allin-
terno della societ. Il presi-
dente Mario Brunelli non ha
voluto fare nomi e cognomi,
anche perch alcune trattati-
ve sono ancora in fase di de-
finizione ed sempre meglio
rimanere cauti prima di aver
raggiunto ogni accordo, ma
si comunque sbilanciato la-
sciando intravvedere impor-
tanti novit allorizzonte. Ec-
co cosa ha voluto anticipare
il vulcanico Presidente del-
la societ rossonera,
come sempre con la
sua consueta ironia:
Questa settimana
ho iscritto la squa-
dra al prossimo cam-
pionato e gi questa
una bella notizia,
visto quanti
soldi mi co-
sta ogni an-
no. Ma so-
pr at t ut t o
d o v e t e
aspettarvi
grosse novi-
t. Diciamo a
tutti che la Fulgor ha tanta
voglia di vincere e ci saranno
molti cambiamenti. Ancora
non posso fare nomi, ma pos-
so anticipare che alcuni atle-
ti storici del calcio segratese
torneranno in patriae si
tratta di giocatori di grossa
esperienza, che hanno gioca-
to anche in Promozione. Ho
gi avvertito i ragazzi attual-
mente in rosa che nessuno
avr pi il posto garantito:
chi rester dovr giocarsi il
posto con questi nuovi arri-
vi. Dobbiamo puntare a vin-
cere, quindi ad essere pro-
mossi in Seconda Categoria.
Il Presidente Brunelli ha poi
puntualizzato che ci saranno
novit anche in panchina, fa-
cendo capire che il rapporto
con il tecnico Ghilardi (che
comunque aveva portato la
squadra ai play-off nella sta-
gione appena conclusa) non
proseguir e che ci sar un
nuovo allenatore. I nomi sa-
ranno resi noti appena tutti i
dettagli saranno definiti, ma
gi da queste anticipazioni si
pu ben intuire che la Fulgor
della prossima stagione sar
probabilmente molto diver-
sa da quella che abbiamo
sempre visto in questo recen-
te passato.
Giacomo Lorenzoni
Dopo la conferma che Marco Sircana rester in gialloblu,
la cui permanenza era giustamente considerata la priorit
numero uno in casa della Polisportiva Citt di Segrate, in
queste settimane la societ sta continuando a guardarsi
intorno per individuare altri possibili rinforzi, ma senza
avere fretta ed evitando di andare a snaturare un gruppo che
appare comunque gi ben assemblato. Unaltra notizia, che
era nellaria da tempo e di cui si
aspettava solamente lufficialit,
il ritorno del difensore Pietro
Manzieri (31 anni) pilastro storico
del recente passato e giocatore
dalle qualit indiscusse.
Lallenatore Alberto Omini ha
fatto il punto della situazione
Stiamo valutando 2 - 3 giocatori
come eventuali nuovi rinforzi; se
ci saranno le condizioni qualcuno
verr unito al gruppo per
rinforzarlo, altrimenti possiamo
tranquillamente rimanere con la rosa attuale, che riteniamo
essere gi sufficientemente competitiva. Avremo poi tre
giocatori della Juniores che si uniranno alla Prima Squadra,
mantenendo cos la nostra filosofia societaria di puntare sui
giovani. Ed infine il ritorno di Manzieri aggiunger qualit
ed esperienza ad un reparto gi ben attrezzato. La
preparazione in vista della prossima stagione comincer il
20 Agosto. Il Segrate parteciper secondo tradizione anche
alla Coppa Lombardia, che prender il via il 26 Agosto e
che si offre come ottimo collaudo a pochi giorni dallinizio
del campionato fissato per il 9 Settembre, nel quale il
Segrate si presenter con nuove ambizioni, vale a dire,
come ha gi anticipato Omini, lingresso ai play-off. Il che
sarebbe un notevole passo avanti rispetto allanno scorso.
G.L.
CALCIO/ 3AIl presidente Brunelli suona la carica: grossi nomi e poi la promozione in 2a
La Fulgor-famiglia va bene
per voglio nuove ambizioni
CALCIO/1AAnnunciato il ritorno di Manzieri
Il Segrate conferma
in blocco la squadra
e punta sui giovani
Domenica 1 luglio, allIdro-
scalo, si svolta la sesta edi-
zione del "Giro da Paura,
manifestazione podistica or-
ganizzata dalla societ spor-
tiva Atletica da Paura sul-
le sponde del mare di Mila-
no. Una corsa di 6 km, tutti
sul terreno pianeggiante che
circonda il lago, che que-
stanno si caratterizzata per
numerose novit: la compe-
tizione normalmente si
svolgeva la seconda
settimana di settem-
bre e in serata men-
tre quella di que-
stanno si svolta a
luglio e di mattina.
Linversione del sen-
so di marcia stato un
ritorno alle origini, la par-
tenza nella Zona Tribune
permette una pi agile distri-
buzione degli atleti che nel
primo chilometro di rettili-
neo possono meglio posizio-
narsi. Ben 550 partecipanti,
a conferma che la competi-
zione, bench giovane, gi
riuscita a conquistarsi un fol-
to gruppo di affezionati non
solo tra gli habitu del parco
dell'Idroscalo, meta durante
tutto l'anno di tantissimi ap-
passionati che lo scelgono
per i propri allenamenti, ma
in tutta la Regione. Un eser-
cito di "run-
ners" che non si
sono fatti spa-
ventare dal caldo
torrido della matti-
nata e dagli sbuffi in-
candescenti di Caronte ini-
ziati ben prima della parten-
za, fissata alle 9.30. Il vin-
citore stato il 38enne Dario
Rognoni (nella foto), che ha
conquistato il podio per il
secondo anno consecutivo
con un tempo di 1824 e
una media di 303 al km.
Rognoni ha staccato da subi-
to tutti gli altri concorrenti
percorrendo in solitaria tut-
to il tracciato. una grande
soddisfazione per latleta
che la settimana preceden-
te, con Vaccina e Canaglia,
aveva vinto la 52a maratona
Monza-Resegone. Secondo
posto per Maurizio Vanotti
della Atletica Valbrembana
con 1909, terzo Fabrizio
Pellizoni di Canottieri Mi-
lanesi con 1910. Tra le
donne oro per Cristina Cle-
rici di Ginnastica Comense
1872 con 2218, seguita da
Simona Baracetti (vincitri-
ce in passato di due edizio-
ni) di G.S. Montestella con
2244 e da Paola Zaghi
(vincitrice della prima edi-
zione) di G.S. Zeloforama-
gno. Prima della gara uffi-
ciale c stato il Mini giro
da Paura una corsa di 600
metri dedicata ai pi picco-
li vinta dal grintoso Mattia
Seveso.
IDROSCALO Bene 550 partecipanti alla tradizionale gara podistica
Il Giro da paura
non spaventa Dario,
Cristina e baby Mattia
16
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
11 luglio 2012
redazione
pubblicit
amministrazione
C
ome si combina a Segrate
la crisi economica con le
vacanze? Maluccio, per non
dire male. Per tastare il polso del-
la situazione siamo andati ad in-
terpellare i titolari di alcune im-
portanti agenzie di viaggio e turi-
smo della citt. Il primo dato che
balza allattenzione che le ri-
chieste per le vacanze estive sono
diminuite rispetto allanno scorso
(vale a dire alla prima dolorosa pic-
conata) mediamente del 10-12%in
Italia e del 7-8%per lestero. Il se-
condo dato che il periodo di va-
canza stato ridotto da due a una
settimana o 10 giorni. Il terzo che
cambiata la psicologia del va-
canziere proprio in rapporto alle
sue scarse disponibilit: in questo
periodo non si presenta in agenzia
dicendo vorrei andare a, ma
con i mezzi che ho a disposizione
dove posso andare?. Lultimo da-
to (poco conosciuto) che intervie-
ne a dare qualche speranza al va-
canziere e a diradare il suo com-
prensibile pessimismo che tanti
tour operator, resisi conto della si-
tuazione e attenti al mercato, han-
no abbassato i prezzi specie nel set-
tore delle crociere e offrono pac-
chetti davvero allettanti.
Quasi tutti uguali anche se con di-
verse sfumature i rilievi fatti delle
agenzie di viaggio interpellate.
Per Alberto Delfino, titolare con
il figlio Michele, della Welcome
Travel di via Cassanese 42, la
contrazione della richiesta vacan-
za dipende certo dalla crisi, dalla
ridotta disponibilit finanziaria,
dalla tartassata avvenuta con lI-
mu che ha improvvisamente fatto
svanire certi programmi e che ha
messo tanti potenziali clienti in una
posizione dattesa. Noi serviamo
una clientela di diversa estrazione
sociale: quella medio-alta di Mila-
no Due e quella medio-bassa di La-
vanderie. Ebbene a Milano Due
che abbiamo registrato una mag-
gior contrazione che si riferisce al-
la vacanza di mezza stagione, vale
a dire quella in pi. Per la prima i
nostri clienti in attesa degli eventi
si rifugiano intanto nelle loro se-
conde case al mare, in montagna, al
lago o in campagna. La clientela
di Lavanderie taglia le ferie estive
e magari resta in attesa di aggre-
garsi a qualche giro turistico orga-
nizzato allestero che noi propo-
niamo o stiamo organizzando con
tariffe abbordabili per settembre-
ottobre. Quali sono le tendenze
per chi ha fortuna di andare in va-
canza? Sono tornati a tirare piut-
tosto bene lEgitto col Mar Rosso
e la Tunisia. Una settimana di va-
canza in queste zone, basta che non
sia ad agosto, si aggira sui 7-800-
1.200 euro tutto compreso. tor-
nata dattualit la Grecia che ha
abbassato i prezzi, anche se c un
po di diffidenza ad andare in quel-
la zona. Le vacanze negli Usa
(1.200 euro tutto compreso per una
settimana) restano molto gettona-
te, anche se un po in calo rispetto
allanno scorso per via del dollaro
che in questo periodo si raffor-
zato nei confronti delleuro. Noi
stiamo organizzando per ottobre
un viaggio organizzato di gruppo
nel Nord Africa che sta riscuoten-
do buoni consensi a Milano Due.
Si lavora tra alti e bassi dice
leffervescente e simpatica Fran-
cesca Leonzi dellagenzia Blu Va-
canze di via Cellini 11 di cui ti-
tolare Alessandra Russo dipen-
de dai settori. La crisi c, si sente
e induce i nostri clienti a cambia-
re modi di pensare e strategie. Non
vengono pi qui a dire vorrei an-
dare a, ma con il mio budget do-
ve posso andare? Prima di decide-
re si consultano, chiedono lumi. In
questo periodo prevale, e non solo
tra i giovani, la cultura del last mi-
nute, vale a dire con prenotazione
sottodata. Le richieste sono mol-
tissime e purtoppo sar difficile ac-
contentare tutti. Dal suo osserva-
torio la coinvolgente e spigliata
Francesca annota un crollo del
mare-Italia perch molto pi caro
rispetto ad altre zone e perch nei
Villaggi ci sono troppe spese. Pi
penalizzato rispetto al Centro e al
Sud il Nord Italia. Organizzare
da quass una vacanza al Sud in
posti lontani penalizzante sia con
lauto, per le spese di benzina e au-
tostradali, che con laereo o il tre-
no, mezzi questultimo che poi ti
costringono a restare fermi in un
posto senza avere la possibilit di
visitare posti che meritano di es-
sere visti. Una bella complicazio-
ne. Registriamo un crollo per la
Sardegna a causa dei costi dei tra-
ghetti e in loco. Le mette pi get-
tonate? Quelle allestero, vale a
dire Spagna, Grecia, Mar Rosso e
ora anche Tunisia. Gli Usa sono
molto richiesti per i viaggi di noz-
ze. Si pu caversela con 1.500 eu-
ro tutto compreso. Molti interes-
santi i pacchetti famiglia per la
Spagna: 900 euro a persona per una
settimana tutto compreso. Non-
ostante quello che successo ne-
gli ultimi mesi, a sorpresa tirano
moltissimo le Crociere. Certe com-
pagnie offrono posto gratis (tasse
ed asscurazione escluse) fino ai 18
anni e da questanno c molta at-
tenzione per il genitore separato
accompagnato dal figlio piccolo
che viaggia gratis. Fino a poco
tempo fa la gratuit del bambino
era legata alla presenza dei due ge-
nitori. In questo senso le crociere
preferite sono quelle nel Mediter-
raneo occidentale e Orientale: 7
notti e 8 giorni costano 7-800 eu-
ro a persona. Sono gettonati anche
i tour organizzati verso mete par-
ticolari come Turchia, Thailandia,
Laos, Cambogia: la combinazione
aereo-pullman per 10 giorni-due
settimane costa 4.000-5.000 euro.
Stiamo organizzando un tour in Ca-
nada che coster sui 5.500 euro.
La crisi c, purtroppo, morde e
fa sentire i suoi effetti anche nel
nostro settore osserva Agatino
Falco, pacato titolare dellagen-
zia Spicchi di Mondo di via Cel-
lini 1, propenso alla riflessione,
allanalisi e alle proposte i
clienti hanno una ridotta disponi-
bilit e badano al risparmio, ad una
vacanza pi breve, fuori porta o
nella seconda casa. La crisi cam-
bia lapproccio alle vacanze. Que-
stanno, pi dellanno scorso, i se-
gratesi cercano di scegliere pro-
dotti indenni alla propensione di
spesa. La discriminante non lo-
peratore, la vacanza, ma quello che
costa. Chi lanno scorso era dis-
posto o poteva spendere
3.000 euro, questanno
scende alla met. Conscio
della situazione il signor
Falco lancia un appello ai
clienti. Tutti noi operato-
ri del settore siamo consa-
pevoli della situazione, di
quanto sta succedendo e ci
stiamo adeguando. Pertan-
to mi permetto di consi-
gliare ai clienti di non fer-
marsi al non vado perch
non me lo posso permette-
re. Non si facciano pren-
dere dal pessimismo. Pri-
ma di rinunciare vengano
a vedere, a sentire a verifi-
care e garantisco che tro-
veranno offerte che fanno
al caso loro. A volte mi
capitato di stupire alcuni
clienti. Questanno ad
esempio c grande atten-
zione in tanti settori per la
gratuit per i bambini spe-
cie in crociera. Come so-
no questanno le vacanze?
Si tende a ridurle, si ri-
piega sui 10 giorni se lal-
bergatore lo permette. Altre
difficolt ci sono per voli.
Per quanto riguarda gli ae-
rei di linea ,la temporanei-
t scelta dal consumato-
re, per quanto riguarda i
voli charter invece la tem-
poraneit legata alla ro-
tazione del volo che di so-
lito settimanale. Quali
sono le mete gettonate?
Va bene lEgitto, si sta ri-
prendendo la Tunisia, la
Spagna sempre discreta,
mentre, ed inspiegabile,
stenta la Grecia nonostan-
te abbia abbassato le tarif-
fe. Sono sempre in linea i
Villaggi che offrono servi-
zi che in altre strutture i
clienti non possono gode-
re.
B.M.
8
11 luglio 2012
Speciale Vacanze
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione 9 11 luglio 2012
Speciale Vacanze
AGENZIE DI VIAGGIO Le difficolt economiche cambiano la psicologia del vacanziere che non dice pi Voglio andare a... , ma Con quello che ho dove posso andare?
Le vacanze (durata e prezzi) si adeguano alla crisi
Tirano Spagna e Nord Africa (meno la Grecia). Bene gli Usa e le Crociere con tante agevolazioni. Prima di rinunciare venite a verificare
Pronti si parte! Attenti alle truffe
e a certe clausule sul contratto
Pronti, si parte! Il viaggio
tanto atteso arrivato ma le
truffe sono dietro langolo.
Bastano poche accortezze
per evitare che un momento
di relax riservi brutte sor-
prese. Se si sceglie di pre-
notare in unagenzia di viag-
gio, bisogna fare attenzione
a tutte le voci che fanno par-
te del pacchetto turistico, so-
prattutto i costi da pagare in
loco e le spese che potreb-
bero subentrare in seguito,
come ladeguamento carbu-
rante. Infatti, viene richiesta
la firma di un vero e proprio
contratto, quindi le condi-
zioni devono essere ben
chiare. Se, invece, si opta per
il turismo fai-da-te e si pre-
nota on line, bisogna accer-
tarsi del prodotto che si ac-
quista: utile richiedere in-
formazioni attendibili sulla
struttura direttamente allo-
peratore o affidarsi ai giudi-
zi, il pi possibile obiettivi,
di blog e forum. Attenzione
anche ai pacchetti che offro-
no prezzi scontatissimi, trop-
po spesso si sono verificati
casi di overbooking, ossia la
vendita di posti volo e/o ca-
mere superiore alleffettiva
disponibilit. Se ormai la va-
canza rovinata? Se, arriva-
ti a destinazione, quanto pre-
notato non corrisponde a
realt? A volte la situazione
pu essere gestita e risolta in
loco dal referente del tour
operator o dal responsabile
della struttura. Se, purtrop-
po, cos non fosse, neces-
sario raccogliere tutte le pro-
ve per dimostrare il disagio
subito (scontrini e ricevute
delle spese fatte per rime-
diare alle problematiche e
cos via). Per inoltrare il re-
clamo, ci si pu affidare alla
propria agenzia di viaggio,
che far da intermediario con
loperatore, oppure inviare
raccomandata entro 10 gior-
ni dal ritorno, segnalando
quanto accaduto attraverso
la documentazione raccolta.
Infine, non bisogna dimen-
ticare il supporto offerto dal-
le associazioni dei consu-
matori: Adiconsum, Coda-
cons, Aduc e Federconsu-
matori danno preziosi con-
sigli e aiutano il turista truf-
fato ad ottenere il meritato
rimborso.
F.L.
A sinistra, Alberto Delfino di
Welcome Travel. Qui sotto,
Francesca Leonzi, dellagezia
Bluvacanze (via Cellini, 11). A
destra, Agatino Falco, titolare del-
lagenzia Spicchi di Mondo.
Laumento del valore
del dollaro sta un po
frenendo il turismo
negli Usa. A Milano 2
molti rinviano o
rinunciano alla vacanza
di mezza stagione,
quella in pi, e in attesa
di buone occasioni
sfruttano le seconde
case.
In questo periodo
prevale e non solo tra i
giovani la cultura del
last minute. Lelenco di
chi iscritto
lunghissimo e quindi
sar purtroppo difficile
accontentare tutti.
Questo periodo di crisi
sta cambiando
lapproccio dei clienti
alle vacanze: c molta
attenzione al risparmio:
ci si dibatte tra cautela
e pessimismo, forse
eccessivo.