Sei sulla pagina 1di 15

2

quindicinale di attualit, politica e cultura 19 DICEMBRE 2012 - anno XLI - n. 22


il giornale della tua citt
Editore Milano Communication srl - Redazione: via Cellini 5 - 20090 Segrate (MI). Registrazione presso Tribunale di Milano n. 369 19/11/1974 - Costo di una copia: 1 euro. Mail: redazione@segrateoggi.it - Sito: www.segrateoggi.it. Direttore responsabile: Federico Vigan
SERRAMENTI IN ALLUMINIO, LEGNO E PVC
CASSONETTI - TAPPARELLE - PERSIANE
ZANZARIERE - PORTE BLINDATE E INTERNE
INFERRIATE - FABBRO - PORTE BASCULANTI
BOX ANCHE MOTORIZZATE
RB SERRAMENTI
SNC
20090 Segrate (MI) - Via Borioli, 8
Tel. e Fax 02.26923131
Cell. 336 444 776
Possibilit di
detrazione
fiscale fino
al 55%
Dopo una lunga trattativa col Comune il senatore DellUtri, presidente della fondazione di via Senato, rinuncia a trasferirsi
La Biblioteca snobba Segrate
La Biblioteca di via Sena-
to di Marcello Dell'Utri re-
ster a Milano. Dopo i ru-
mors dei giorni scorsi, ac-
creditati dalle dichiarazioni
rilasciate dal senatore a Re-
pubblica, la conferma del-
la notizia arriva dal sindaco
Alessandrini, che mette la
parola fine sull'ipotesi di tras-
loco a Segrate della presti-
giosa fondazione milanese.
La decisione stata comuni-
cata al sindaco direttamente
dal senatore Dell'Utri, che
dopo settimane di tira e mol-
la ha deciso, insieme con il
CdA della fondazione, di non
abbandonare la storica sede
nel centro del capoluogo,
nonostante un notevole ridi-
mensionamento.

a pag. 2

servizio a pagina 5

a pag. 3
Convenzionata
aperta a tutti
Ma scontro
in maggioranza
REDECESIO EST
Clima ben poco natalizio
per lultimo Consiglio co-
munale prima della pausa fe-
stiva. A farla da padrone, an-
cora una volta, lalta tensione
nella maggioranza. Il braccio
di ferro del giorno: sulla de-
libera che proponeva laper-
tura ai non residenti della
quota di edilizia convenzio-
nata riservata ai soli segrate-
si allinterno del progetto
Giardini di Segrate.

segue a pag. 2
Ambrosoli ok
in citt col 53%
Il sindaco: la
scelta giusta
PRIMARIE REGIONE
Sabato nuove primarie Pd.
Gesto coraggioso, grande de-
mocrazia e chiarezza con gli
elettori. Ambrosoli sembra
la scelta giusta per la Regio-
ne. Parola di Adriano Ales-
sandrini. Che ha affidato a
Twitter, la scorsa settimana,
il suo endorsement come
si usa dire oggi per Um-
berto Ambrosoli, che lo scor-
so 15 dicembre ha trionfato
nella corsa per la candidatu-
ra al Pirellone. Dopo le pri-
marie per la leadership del
centrosinistra (Alessandrini
si dichiar simpatizzante di
Renzi ma non and poi a vo-
tare, scatenando comunque
inevitabili discussioni e po-
lemiche), il sindaco continua
a guardare dunque con inte-
resse alle vicende di casa
centrosinistra.
La prestigiosa raccolta di libri, destinata a essere ospitata nel vecchio comune ristrutturato, rester
dov, adattandosi per a spazi pi ristretti - Il sindaco Alessandrini non nasconde la sua delusione
Dopo 46 anni
chiude lattivit
la cartoleria
Mombelli

a pagina 7
Ho un pacco
per suo figlio
Anziano truffato
di mille euro

a pagina 4
Calcio Segrate
Limbattuta
Juniores sogna
la promozione

a pagina 15
Le Jubilant
Gospel Girls
ambasciatrici
di Segrate

a pagina 11
Lofficina Gementi ha realizzato il mezzo che sar protagonista di uno spot
made in Segrate la Panda
Monster Truck per la TV
Un messaggio solidale per
i Mar in carcere in India
La citt di Segrate vicina
ai Mar Salvatore Girone e
Massimiliano Latorre, at-
tualmente detenuti in India, e
a tutti i militari che passe-
ranno il Natale lontano dalle
loro famiglie. I cittadini, in
segno di solidariet - lin-
vito del Comune - possono
lasciare un biglietto di augu-
ri e di speranza nella cesta
allingresso del municipio. I
messaggi saranno inviati al-
le famiglie dei militari ita-
liani.
Scampati con una risata
o un sospiro di sollievo
(dipendeva dai punti di
vista) alla tragica
previsione dei Maya
sulla fine del mondo
prevista per venerd 21
dicembre 2012,
andiamo ancora una
volta tutti speranzosi
verso il Natale e il
prossimo anno. La
redazione di Segrate
Oggi invia a tutti i
suoi affezionati lettori i
migliori auguri di ogni
bene, e soprattutto di
serenit, in seno alle
proprie famiglie e di
buone prospettive in
ogni campo per il 2013.
Si realizzino i progetti
che desiderate e
meritate. Segrate
Oggi torner il
prossimo 16 gennaio...
con tante novit!
Buon Natale
e Felice 2013
Ci rivedremo
il 16 gennaio
La Fiat aveva bisogno di
uno spot televisivo ad effet-
to, per lanciare il nuovo mo-
dello della Panda 4x4 che
gi scorazza in collaudo sul-
le strade della Val dAosta.
Il progetto stato affidato
alla carrozzeria Euroassi-
stance di Segrate, di Fabio
Gementi che ha realizzato
questo originale mostro
di Panda alta tre metri e
montata sulle ruote di un...
trattore.

a pag. 6
Piano neve, citt imbiancata
ma disagi ridotti e viabilit ok
2
19 dicembre 2012
Politica
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
La Biblioteca di via Sena-
to di Marcello Dell'Utri re-
ster a Milano. Dopo i ru-
mors dei giorni scorsi, ac-
creditati dalle dichiarazioni
rilasciate dal senatore a Re-
pubblica, la conferma della
notizia arriva dal sindaco
Alessandrini, che mette la
parola fine sull'ipotesi di tra-
sloco a Segrate della presti-
giosa fondazione milanese.
La decisione stata comu-
nicata al sindaco direttamen-
te dal senatore Dell'Utri, che
dopo settimane di tira e mol-
la ha deciso, insieme con il
Consiglio d'amministrazio-
ne della fondazione, di non
abbandonare la storica sede
nel centro del capoluogo, no-
nostante un notevole ridi-
mensionamento degli spazi.
Un problema di mancanza
di fondi per il trasferimento,
ha spiegato il presidente del-
la fondazione. Ma anche
della solita visione milano-
centrica per la quale uscire
dal centro sembra ancora og-
gi un tab - spiega il sindaco
Alessandrini non parlo so-
lo del nostro caso, a cui po-
tremmo aggiungere la vicen-
da del consolato americano
del 2009, ma di tanti altri ri-
fiuti da parte di realt impor-
tanti di lasciare il capoluo-
go: ecco, mi chiedo con qua-
le spirito nasce la citt me-
tropolitana, spero che l'idea
non sia quella di portare al
centro le cose buone e por-
tare invece fuori... le schi-
fezze. C' rammarico per la
decisione di annullare il tra-
sferimento della biblioteca a
Segrate? Abbiamo lavorato
per mesi sulla proposta fatta
proprio dalla fondazione, ab-
biamo visto progetti, fatto
incontri, discusso tutti i det-
tagli ma la firma continuava
a non arrivare racconta il
sindaco alla fine abbiamo
preteso una risposta defini-
tiva ed stata negativa: cre-
do sia un peccato per la cit-
t e per la fondazione stes-
sa, che avrebbe potuto tro-
vare sede in un edificio pre-
stigioso e in una citt che,
tra l'altro, ospita le sedi dei
suoi principali finanziatori,
Mediaset, Publitalia e Mon-
dadori.
IL NUOVO COMUNE
Nessuna conseguenza, assi-
cura il sindaco, per il muni-
cipio di via 25 Aprile ormai
arrivato quasi al termine dei
lavori di ristrutturazione, che
avrebbe dovuto ospitare la
fondazione di via Senato.
Se ipotizzando l'arrivo del-
la biblioteca di via Senato ci
eravamo un po' ristretti,
ora ci riallargheremo con gli
spazi destinati al centro ci-
vico di Segrate Centro, alla
biblioteca di Segrate, ai la-
boratori destinati alla musi-
ca e all'arte, agli spazi per i
ragazzi spiega Alessandri-
ni In pi riporteremo in
centro l'associazione D co-
me Donna, con cui lavoria-
mo in totale sinergia, e gli
studenti avranno un ampio
spazio a loro dedicato.
Quando sar pronto per
l'inaugurazione il municipio?
Credo che per marzo 2013
saranno completati anche i
lavori di sistemazione degli
interni e di armonizzazione
della piazza continua il sin-
daco la nuova zona com-
merciale di via Ro-
ma sar cos in
qualche modo
unita all'ex mu-
nicipio per forma-
re un ampio spazio
dedicato ai segra-
tesi.
F.V.
PROGETTO SVANITO Dopo una lunga trattativa con il Comune il senatore siciliano del Pdl rinuncia al trasferimento a Segrate
Biblioteca, DellUtri delude Alessandrini
La prestigiosa collezione di libri resta a Milano in spazi ristretti - Il sindaco: Uscire dal centro resta ancora un tab
Le forze politiche
responsabili che hanno a
cuore le sorti di Segrate
mettano da parte gli
interessi partitici e uniscano
le forze per affrontare
insieme al sindaco i
problemi pi urgenti della
citt. Parola di Angelo
Antona (nella foto),
capogruppo Udc, che ha
affidato alla pagina
Facebook del circolo locale
una lettera aperta
per invocare ancora
una volta dopo i
ripetuti appelli di
sindaco e Pd che si
sono susseguiti sin
dallo scorso
febbraio la
necessit di un
lavoro comune per
il superamento dei grandi
temi. Viabilit, centro
commerciale e Brebemi, in
primis. A maggio il
sindaco, alcuni assessori e
un gruppo di 8 consiglieri
hanno abbandonato il Pdl
perch delusi dal modo di
far politica del partito
spiega Antona - una scelta
coraggiosa che dovrebbe
facilitare la collaborazione
delle forze responsabili in
Consiglio comunale. Nella
prospettiva di favorire
lunione di tutti i
Moderati, ho dichiarato
in Consiglio che da quel
momento, in cambio di
nulla, avrei votato a favore
degli atti rivolti allinteresse
della citt. Le critiche di
parte della maggioranza e
parte dellopposizione,
dettate pi da pregiudizi
ideologici, non ci turbano
n ci distolgono dalla nostra
determinazione a sostegno
delle opere infrastrutturali
urgenti di cui Segrate ha
bisogno.
Ora lavoriamo
insieme per
risolvere
i problemi
ANTONA (UDC)
Un nuovo centro che fornir
svariati servizi di poliambu-
latorio convenzionati in tutta
la zona. Si inaugurato sa-
bato scorso il nuovo polo sa-
nitario Don Franco Maggio-
ni a Pioltello, presso lex
stabilimento Esselunga in via
San Francesco 16 e che ospi-
ter i servizi di tre importan-
ti soggetti della sanit lom-
barda: Asl Milano 2, Azien-
da ospedaliera di Melegna-
no e Istituto Auxologico Ita-
liano. Si tratta di una struttu-
ra di pi di seimila metri qua-
dri, articolati su due piani, in
cui troveranno spazio servi-
zi sanitari di diversa natura,
poliambulatori, aree ristoro
e commerciali, e un'aula-au-
ditorium da 90 posti per con-
ferenze e corsi di formazione.
Si stima che la struttura sa-
nitaria possa erogare, a pieno
regime, circa 70.000 presta-
zioni lanno. Un complesso
che si appresta a diventare
punto di riferimento per las-
sistenza sanitaria extra-ospe-
INAUGURAZIONE Anche il sindaco Alessandrini al taglio del nastro della struttura in via S. Francesco
La salute a portata di mano, apre
il nuovo centro sanitario a Pioltello
daliera non solo per il territorio della
Martesana, ma per tutto lEst Milanese.
L'Istituto Auxologico Italiano ha appe-
na ottenuto il nulla osta da Regione Lom-
bardia per offrire prestazioni grazie a una
convenzione da circa tre milioni di eu-
ro. Alla cerimonia d'apertura, il sindaco
di Pioltello Antonello Concas ha scoper-
to la targa in memoria di don Franco
Maggioni, a cui l'opera dedicata, ex
parroco della frazione di Seggiano (do-
ve sorge l'area) dal 1972 all'85. Con lui
erano presenti molte autorit, tra cui va-
ri sindaci dei paesi limitrofi, compreso
Adriano Alessandrini per Segrate. Il
centro sanitario sar un servizio di ec-
cellenza sul nostro territorio, frutto di
unottima sinergia tra pubblico e privato
ha dichiarato Concas Una struttura
realizzata con grande senso di responsa-
bilit, ripensando un edificio esistente e
mettendolo a disposizione per lo svilup-
po del territorio.
Per l'Istituto Auxologico Italiano erano
presenti il presidente Sergio Zaninelli e
il direttore generale Mario Colombo. Il
nuovo centro sanitario nasce da un ac-
cordo di programma sottoscritto nel 2009
tra la Asl di Melegnano e il nostro istitu-
to, gi presente sul territorio di Pioltello
con una struttura ambulatoriale dal 2009
ha spiegato Colombo L'ampia offer-
ta di servizi sanitari, compresa la diagno-
stica per immagini dotata di attrezzature
di ultima generazione, verr messa a di-
sposizione dei medici di medicina gene-
rale e specialisti che operano nella Asl e
nell'Azienda ospedaliera, per contribui-
re a migliorare la qualit delle cure.
Molti i servizi forniti, dalla cardiologia
alla gastroenterologia, e anche la medi-
cina dello sport. Con la collocazione
del distretto socio sanitario nel nuovo
Centro, la Asl migliora i propri servizi
territoriali pi vicini ai cittadini ha det-
to Antonio Mobilia, neopresidente del-
la Asl Milano 2 mettendo a disposizio-
ne spazi pi funzionali e maggiormente
fruibili, aggregando in ununica sede an-
che attivit in precedenza fornite in una
struttura separata dal distretto.
R.T.
PRONTO IN
PRIMAVERA
Il vecchio municipio
ristrutturato (nella
foto), dopo il
dietrofront di DellUtri,
destiner gli spazi che
dovevano ospitare la
Biblioteca di via
Senato alle altre
attivit gi previste,
come il centro civico,
laboratori di musica e
arte, spazi per ragazzi
3
19 dicembre 2012
Politica
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
In questo caso del patto civico per
la Lombardia tra Pd, Sel, Idv e Psi
che ha chiamato a raccolta gli elet-
tori per scegliere il candidato presi-
dente sabato 15 dicembre. Il Pd ha
dimostrato di avere grande coraggio
chiedendo ai suoi elettori e ai suoi
militanti, a solo due settimane dalle
primarie nazionali, di tornare a vota-
re per scegliere il candidato alla pre-
sidenza della Regione spiega Ales-
sandrini, che guida il gruppo degli
Indipendenti di Segrate che hanno la-
sciato lo scorso giugno il Pdl (Ma
non ho mai avuto la tessera, ci tiene
a precisare il sindaco) dall'altra par-
te, nel centrodestra, a cosa assistia-
mo invece? A minacce di far cadere
giunte votate dai cittadini non in ba-
se a come governano ma per giochi
politici che non hanno pi alcun sen-
so per la gente. Ecco, da questo pun-
to di vista il Pd dimostra chiarezza e
seriet nei confronti degli elettori, an-
che se resto un po' scettico sull'op-
portunit di delegare a ulteriori pri-
marie anche la scelta dei candidati
alle elezioni politiche. E se piace il
metodo, anche i protagonisti delle
primarie del centrosinistra per la Re-
gione Lombardia hanno trovato l'ap-
prezzamento del primo cittadino se-
gratese. In particola-
re uno. Umberto
Ambrosoli sembra la
scelta giusta per la
Regione conferma
Alessandrini non
l'ho mai incontrato di
persona ma da chi lo
conosce ho avuto su
di lui sempre giudizi
ottimi, condivido i
principi che porta
avanti e credo che un uomo con la
sua storia personale sia naturalmen-
te portato a guardare il mondo con il
realismo di cui abbiamo certamente
bisogno in questo momento.
IL VOTO A SEGRATE Sono sta-
ti 677 gli elettori del centrosinistra
che si sono recati nei tre seg-
gi predisposti dai militanti del
Pd locale a Segrate Centro,
Redecesio e Rovagnasco. An-
che in citt ha prevalso Am-
brosoli, con un 53%, pari a
356 voti, leggermente al di
sotto del dato regionale. Andrea Di
Stefano si fermato al 29% (199 vo-
ti) mentre Alessandra Kusterman ha
raccolto a Segrate il 18% con 121
preferenze. Anche in citt la parte-
cipazione alle primarie stata alta,
superiore alle aspettative che aveva-
mo il commento del segretario del
circolo Pd di Segrate Dario Giove -
anche qui stato premiato un proget-
to politico preciso, identificato pri-
ma nelle proposte di Bersani e poi in
quelle di Ambrosoli. A qualsiasi li-
vello, da quello cittadino a quello re-
gionale, a quello nazionale, siamo di
fronte a problemi grandi e seri che
richiedono lunione di tutte le parti
ragionevoli per affrontarli e risolver-
li. Noi siamo certi di avere idee e pro-
poste concrete in merito, e proprio
per questo le mettiamo al centro di
un dibattito ampio e costruttivo. An-
che a Segrate questo il progetto che
portiamo avanti da tempo, alla luce
del sole e in modo condiviso da tut-
ti noi che quotidianamente e pubbli-
camente lavoriamo nella citt. Sen-
za clamori, con concretezza e serie-
t, come nel nostro stile, vogliamo
costruire una proposta unitaria per il
bene della cosa comune. Per fare que-
sto servono persone serie, impegna-
te e intenzionate a lavorare in un
gruppo coeso.
F.V.
PRIMARIE REGIONE Con il 53% il candidato del centrosinistra al Pirellone trionfa anche in citt, dove hanno votato in 677
Ambrosoli piace a Segrate. E al sindaco
Primarie coraggiose, scelto il candidato migliore, secondo Alessandrini. Giove: Ora anche qui un dibattito ampio e costruttivo
Clima ben poco natalizio,
luned sera, per lultimo Con-
siglio comunale prima della
pausa festiva. A farla da pa-
drone, ancora una volta, lal-
ta tensione nella maggioran-
za, i cui rapporti interni con-
tinuano a segnare temperatu-
re simili a quelle stagionali.
Gelide. Un po a sorpresa, il
braccio di ferro del giorno tra
Indipendenti e Lega Nord
stato sulla delibera che pro-
poneva lapertura ai non re-
sidenti della quota di edilizia
convenzionata riservata ini-
zialmente ai soli segratesi al-
linterno del progetto Giar-
dini di Segrate, nome com-
merciale del piano di inter-
vento Redecesio Est. Una
possibilit prevista dalla con-
venzione urbanistica siglata
dallamministrazione Colle,
in caso loperatore non aves-
se raccolto almeno il 30% di
prenotazioni entro il primo
anno di vendita, situazione
verificatasi in seguito al crol-
lo del mercato immobiliare.
Il passaggio obbligato in
Consiglio per lapprovazione
sembrava relativamente tran-
quillo. Ma se nelle commis-
sioni preparatorie sembrava
esserci convergenza tra le for-
ze politiche, ancora una vol-
ta in aula si scatenata la ba-
garre. Con una maggioranza
inedita a far passare la deli-
bera che stabilisce, quindi,
lapertura della vendita degli
appartamenti in edilizia con-
venzionata del progetto (ot-
tanta ancora da vendere) ai
non residenti, che per ver-
seranno 100 euro in pi al
metro quadro (2.250 euro)
per i costi di intermediazio-
ne che, invece, per i segrate-
si, sono stati azzerati nei me-
si scorsi grazie a un accordo
tra operatore e Comune.
A dare il via libera i voti di
Indipendenti e Pd. No inve-
ce da Idv, Insieme per Segra-
te, Segrate Nostra e dal con-
sigliere ex leghista Mombel-
li. Astenuti invece Udc, Fli.
E proprio la Lega Nord, che
dopo un duro intervento in fa-
se di discussione (Loperato-
re conosceva i rischi, il pro-
getto una bruttura fuori con-
testo e per questo non vende
ha spiegato il capogruppo
Andrea Donati cambiare le
regole penalizzerebbe i segra-
tesi) ha deciso per lasten-
sione al momento del voto.
Si tratta di una scelta politi-
camente importante, che va
a vantaggio della comunit e
che tutela gli acquirenti se-
condo lassessore Angelo Za-
noli, che ha presentato la de-
libera lasciare lintervento a
met strada, vista la mancan-
za di domanda da parte dei
segratesi, sarebbe stato dan-
noso per tutti. Posizione
condivisa dal gruppo degli In-
dipendenti e dal Pd, che ha
votato a favore della delibe-
ra. Era nostra responsabilit
pensare alle persone che l
hanno preso casa e che si tro-
vano in difficolt perch i
condomni per ora restano in
gran parte non abitati, aumen-
tando le spese e peggiorando
manutenzione e servizi ha
spiegato il capogruppo Vito
Ancora Loperatore nono-
stante le difficolt ha rispet-
tato la convenzione e com-
pensato abbondantemente gli
sconti avuti per la quota di
convenzionata riservata ai se-
gratesi, basti pensare al cen-
tro sportivo Don Giussani che
ha realizzato nel quartiere. Se
si aggiunge che questa pos-
sibilit era gi inclusa nella
convenzione e che i segrate-
si in oltre un anno non han-
no acquistato, ci chiediamo
come si possa affermare che
i nostri cittadini abbiano per-
so qualcosa con questa deci-
sione e come mai le posizio-
ni in commissione si siano ro-
vesciate in Consiglio.
Opinione sostenuta dallin-
tervento del collega di ban-
co, il Pd Pietro Cattorini, che
ha lanciato una frecciata alle
forze di minoranza che hanno
detto no alla proposta: Ab-
biamo la responsabilit di so-
stenere delle famiglie in dif-
ficolt - ha spiegato - il tema
dovrebbe stare a cuore a tut-
te le forze di centrosinistra.
REDECESIO EST S dal Consiglio comunale alla vendita di 80 alloggi a prezzo calmierato non acquistati dai segratesi
Convenzionata aperta ai non residenti
Indipendenti-Lega, ancora scontro
DALLA PRIMA
Saranno gli avvocati a ri-
solvere la questione. Paro-
la di Gianfranco Rosa, ca-
pogruppo di Segrate Nostra,
che ha ritirato con questo
messaggio la mozione, pre-
sentata alcune settimane fa
ma discussa luned sera , sul
preverdissement, la pian-
tumazione nelle aree agri-
cole destinate, con il Pgt en-
trato in vigore, a futuri in-
terventi urbanistici. Un ob-
bligo imposto dall'ammini-
strazione ai proprietari dei
terreni, che porter secondo
le stime 45mila nuovi albe-
ri, dei quali la gran parte
stata gi messa a dimora
nell'area del Golfo agricolo
di Milano 2 e a Rovagna-
sco. Che per non ha con-
vinto Segrate Nostra, che ha
messo in dubbio la corret-
tezza formale dell'interven-
to, in particolare delle di-
screpanze tra le tempistiche
di attuazione dell'obbligo
per i proprietari che avevano
sei mesi per le piantumazio-
ni, pena il blocco dell'iter
per la presentazione dei pia-
ni attuativi. Il nostro Pgt
regolare, legittimo e in linea
con la legge 12 ha spiega-
to Angelo Zanoli, assesso-
re all'Urbanistica, risponden-
do in aula assistiamo alla
volont di fare solo una ste-
rile polemica politica. Se-
grate Nostra faccia pure ri-
corso al Tar, crediamo che i
segratesi, ora e nel futuro,
apprezzeranno questa ope-
razione che abbiamo forte-
mente voluto nel Pgt. Pro-
prio al Tar si torner a parla-
re dell'argomento: la lista ci-
vica infatti ha gi presenta-
to ricorso ai giudici contro
il documento urbanistico,
insieme con Legambiente e
WWF Martesana.
Segrate Nostra
allattacco
Zanoli: Tutto
regolare
PREVERDISSEMENT
Ennesimo pirata della stra-
da, ed ennesimo incidente
nei pressi della rotonda del
Luna park di Novegro.
Lepisodio avvenuto mer-
coled scorso sulla strada
provinciale Rivoltana, attor-
no alle 7.20 del mattino,
quando gi il traffico di chi
si reca al lavoro o a scuola
a Milano abbastanza inten-
so. Una giovane segratese,
O.M. del 95, stava percor-
rendo la corsia di destra in
direzione Milano a bordo
del suo scooter Scarabeo,
quando allincirca allaltez-
za di Tregarezzo il suo ci-
clomotore stato aggancia-
to dalla parte posteriore di
unauto che procedeva nella
corsia di sinistra e che le ha
tagliato la strada. La ragaz-
za stata sbalzata dalla sel-
la in seguito allimpatto ed
caduta a terra praticamen-
te subito. Lauto pirata, in-
vece, ha proseguito la sua
corsa senza fermarsi e tra-
scinandosi dietro lo scooter
per un lungo tratto di stra-
da, fino alla vicina rotonda
di Novegro, e il/la condu-
cente se ne andato senza
lasciare traccia. Nessuno
riuscito a prendere il nume-
ro di targa del veicolo, la Po-
lizia locale sta cercando di
risalire in qualche modo al-
lidentit del guidatore, che
si reso colpevole quindi
anche di omissione di soc-
corso. Per fortuna, la 17en-
ne coinvolta nellincidente
ha riportato solo qualche
escoriazione e contusione,
ma nessuna ferita grave.
Non chiaro se la persona
a bordo dellauto si sia ac-
corta di essersi portata ap-
presso lo scooter per quasi
un chilometro, anche se
sembra poco plausibile: nel-
le indagini si stanno valu-
tando tutte le ipotesi possibi-
li.
R.T.
4
19 dicembre 2012
Cronaca
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Sede operativa:
via Campania, 22 | 20090 Segrate (MI)
Tel. 02.26955271 | Cell. 347.1411205
C.F. / P. IVA: 07815110965 | studiogreta@hotmail.it
Studio Greta una societ
giovane e dinamica, che
sulla base delle esperienze
professionali e amministrative
QRDRJJLDFTXLVLWHLQ
JUDGRGLRULUHXQDGDELOH
JHVWLRQHGLTXDOXQTXHUHDOW
immobiliare e condominiale.
- Con garanzia e sicurezza nei
pagamenti HWXWWRTXHOORFKH
serve per la massima tutela
HWUDVSDUHQ]DDEHQHFLR
dei proprietari, utilizzando
esclusivamente conti correnti
bancari o postali intestati ai
condomini.
- Garantiamo sopralluoghi
settimanali per essere
costantemente aggiornati e
ULVROYHUH TXDOVLDVL SUREOHPDWLFD
Amministratore Stabili professionista
certifcato A.N.AMM.I. n P009
Associazione NazionaleEuropea
Amministratori di immobili
AMMINISTRAZIONE STABILI
Alza un po il gomito e
finisce dritto sulla rotonda
Alcol e neve non sono una buona combinazione.
Soprattutto se si ingurgita il primo e poi ci si mette al
volante. Domenica pomeriggio, poco prima delle 15, un
39enne di origine moldava, residente a Gorgonzola,
andato a finire dritto sulla rotonda davanti al
supermercato Esselunga, sulla Cassanese, allaltezza di
Lavanderie. Luomo guidava un furgoncino Peugeot e
procedeva in direzione Milano, quando probabilmente a
causa anche del fondo scivoloso per lacqua e la neve,
unito a un attimo di distrazione, la vettura non ha tenuto
la curva: la vettura andata a finire oltre la rotonda. Alla
richiesta degli agenti della Polizia locale, accorsi sul
posto, di sottoporsi all'alcol test, luomo si per rifiutato
e per questo stato denunciato. Il 39enne appariva in
palese stato di alterazione dovuta all'alcol, ed stato
quindi denunciato anche per ubriachezza molesta.

Ho un pacco per suo figlio


81enne truffato: 1.000 euro
andato in scena a Redecesio, la scorsa
settimana, un altro ignobile raggiro ai danni di un
anziano segratese. Protagonista della sfortunata vicenda
un 81enne residente nel quartiere, ripulito di quasi
mille euro. La vittima stava rincasando quando stato
avvicinato da unauto di grossa cilindrata in via delle
Regioni. L'autista, parcheggiata l'auto, sceso e si
diretto con decisione verso l'anziano, salutandolo
cordialmente e chiamandolo con il suo nome di
battesimo. Il truffatore - un uomo tra i 40 e i 50 anni,
vestito in modo elegante - ha poi spiegato all'anziano
segratese di essere un amico del figlio (conosceva anche
il nome di quest'ultimo), al quale doveva recapitare un
pacco. Una consegna per la quale per c'erano bisogno
di mille euro. Subito, in contanti. Che il delinquente ha
chiesto al malcapitato, classe 1930, dopo averlo confuso
con una fitta parlantina. L'uomo ha spiegato di non avere
con s il denaro, ma di averne da parte presso la propria
abitazione. Il truffatore lo ha cos accompagnato fino a
casa, salendo nell'appartamento. Una volta preso in mano
il contante, l'uomo si poi allontanato dicendo che
sarebbe tornato con il pacco. Si invece dileguato
rapidamente facendo perdere le sue tracce. La vittima,
resasi conto del raggiro, ha chiamato i carabinieri i quali
non hanno potuto fare altro che redigere la denuncia.
Vale la pena ricordare ancora una volta, a tutti i cittadini,
di porre la massima prudenza se avvicinati da estranei e
di non fidarsi di nessuno: non infatti la prima truffa di
questo genere che viene perpetrata ai danni di persone
anziane.

Tentato furto allEsselunga


beccato a rubare una TV
Secondo tentativo di furto in poco tempo, da parte
della stessa persona, allEsselunga sulla
Cassanese.Domenica un 29enne, risultato domiciliato a
Milano, ha cercato di trafugare un televisore dal
supermercato. Luomo aveva gi tentato nei giorni
precedenti di alleggerire gli scaffali del punto vendita
portandosi via qualcosa, ma senza riuscirci. Stavolta, si
presentato alla cassa per pagare una confezione da sei
bottiglie dacqua, sperando di passarla liscia mentre
tentava di portarsi via un televisore che era esposto
davanti alla postazione dellufficio del personale. Un
addetto alla vendita, per, quando lha visto, memore del
precedente, lha seguito alla cassa e ha notato che lo
scontrino riportava solo le bottiglie, quindi ha avvisato gli
uomini della sicurezza. Il giovane stato quindi fermato e
nel frattempo sono stati allertati i carabinieri. Sono
intervenuti i militari della stazione locale, che hanno
portato in caserma luomo, in seguito denunciato a piede
libero per furto aggravato.

Una banale riparazione


che costata cara.
Incidente domestico,
attorno alle 15.30
marted scorso in via
Dante a Novegro: padre
e figlio, entrambi
segratesi, stavano
cercando di riparare
uno scaldabagno
posizionato su un
camper. Il figlio era
infilato sotto il veicolo
per sistemarlo, e dal
boiler ha cominciato a
fuoriuscire un po di
vapore: non conscio del
pericolo, luomo, di 43
anni, ha continuato
finch non stato
inondato dallacqua
bollente, rimanendo
cos ustionato in alcune
parti del corpo. Sul
luogo sono intervenuti
gli agenti della Polizia
locale e la Croce rossa
di Peschiera Borromeo
per prestare soccorso
alluomo ferito, che
stato trasportato in
codice giallo
allospedale San
Raffaele.
A NOVEGRO
Ripara il boiler
su un camper,
ustionato 43enne
segratese
Un tavolo di concertazione
dove si faccia, finalmente, un
po' di chiarezza. quanto ha
chiesto riguardo all'intricata
vicenda della Lucchini Arto-
ni il consigliere provinciale
Udc Roberto Biolchini, con
una mozione presentata il 6
dicembre scorso al Consiglio
provinciale, e approvata al-
l'unanimit da tutti i gruppi
consiliari.
Si faccia rapidamente chia-
rezza su quanto sta accaden-
do al di l delle siepi di Via
Tiepolo - ha dichiarato Biol-
chini - La ditta Lucchini-Ar-
toni dovrebbe aver cessato il
lavoro ad agosto e alla suben-
trante Edil Bianchi non do-
vrebbero essere state conces-
se le autorizzazioni a conti-
nuare l'attivit in quel sito. Ma
i camini della Lucchini-Ar-
toni, come dimostrano alcu-
ne fotografie scattate pochi
giorni fa, sono ancora in fun-
zione. evidente che sorgano
alcuni dubbi, non si sa se quei
fumi possano uscire, c' con-
fusione. Le immagini in
questione erano stati diffusi
su alcuni blog segratesi, ri-
svegliando i timori dei resi-
denti vicino a via Tiepolo.
Il buon senso dovrebbe por-
tare a fare una cosa: far sede-
re intorno allo stesso tavolo
tutti gli Enti coinvolti- ha con-
tinuato Biolchini - Andrebbe
per convocato in tempi ra-
pidi, prima che i fumi neri e
irritanti che ancora si eleva-
no dal sito aggravino la situa-
zione.
Un tavolo a cui dovrebbero
sedere Arpa, Asl Milano2,
Regione Lombardia, Provin-
cia di Milano, i Comuni di
Segrate e Pioltello.
Resta da risolvere il proble-
ma delle tempistiche per la
convocazione di questa riu-
nione: Il presidente stesso,
Guido Podest, era presente
e ha affermato che si sarebbe
fatto carico personalmente di
sollecitare gli uffici compe-
tenti per velocizzare la richie-
sta - ha detto Biolchini - Spe-
ro che gli uffici agiscano rapi-
damente.
Il tutto nell'interesse dei cit-
tadini, affinch abbiano final-
mente tutte le informazioni
necessarie per capire cosa sta
succedendo intorno a loro e
all'aria che respirano.
Non dimentichiamoci dei
cittadini di Segrate e Rugace-
sio - ha concluso Biolchini,
che anche consigliere co-
munale a Pioltello - esaspe-
rati dall'incertezza sulla situa-
zione e dal recente ricordo del
rumore e dell'odore insoppor-
tabile e acre che li ha costret-
ti a vivere con le finestre si-
gillate. Le preoccupazioni di
natura ambientale e di tutela
della salute sono cresciute,
pertanto ritengo sia indispen-
sabile agire presto e in un cli-
ma di cooperazione istituzio-
nale.
Raffaella Turati
MOZIONE Da palazzo Isimbardi la proposta di riunire gli Enti per fare chiarezza
Provincia, tutti attorno a un
tavolo per la Lucchini Artoni
Auto pirata in Rivoltana
trascina scooter per un km
DA TREGAREZZO FINO AL ROND DI NOVEGRO
5
19 dicembre 2012
Attualit
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
STUDIO TECNICO Geom. MICHELANGELO MAGGI
20090 SEGRATE (M) Via Matteotti, 14
TeI./Fax 02.26955878 CeII. 339.3343852
www.maggisicurezzasullavoro.it info@maggisicurezzasullavoro.it
SEI IL PROPRIETARIO?
Ricordati che la sicurezza dei lavori da eseguire a casa tua devono essere seguiti dal
Coordinatore della Sicurezza sia in fase di progettazione che di esecuzione.
I NOSTRI SERVIZI:
- Piano operativo di sicurezza e coordinamento (PSC)
- Notifica preliminare prima dellinizio dei lavori alle sedi preposte
(ASL, Provveditorato del Lavoro, Comune)
- Controllo Piano Operativo di Sicurezza per ogni singola impresa (POS)
- Verbali di controllo obbligatori
NON RISCHIARE! Il coordinatore della sicurezza un obbligo di legge
Costruisci o ristrutturi il tuo immobile? CHIAMACI SUBITO!
La neve scesa nel fine setti-
mana ha gi anticipato il cli-
ma natalizio. Tanto bella da
guardare dalla finestra, un
po meno per chi invece
costretto a uscire di casa e
mettersi in macchina per an-
dare al lavoro. Il piano neve
comunale per sembra aver
funzionato bene, limitando i
disagi per i segratesi che
hanno potuto viaggiare tran-
quilli sulle strade mantenute
sgombre dagli interventi
tempestivi.
Limbiancata era prevista gi
per gioved pomeriggio ma
cominciata solo verso se-
ra, quando stato preventi-
vamente sparso del sale per
evitare che le strade si ghiac-
ciassero troppo.
Siamo poi intervenuti con
le lame quando abbiamo vi-
sto che cominciava a fiocca-
re in abbondanza ha spie-
gato il responsabile dellUf-
ficio strade Giampiero Aira-
to abbiamo impiegato die-
ci mezzi e siamo riusciti a
coprire tutti i quartieri, par-
tendo dalle strade principali
per poi proseguire con le al-
tre. Ci siamo fermati vener-
d alle 16 per far riposare gli
autisti e il personale, e ab-
biamo ripreso alle due di
notte fino a sabato a mezzo-
giorno, sempre con le lame e
dietro a loro i mezzi spargi-
sale. Sabato stata anche
ripulita larea mercato in
centro, dove luned le ban-
carelle hanno potuto eserci-
tare regolarmente lattivit.
Insieme ai dieci mezzi che
si sono occupati, appunto,
della lamatura, cio di ab-
bassare al minimo il livello
di neve accumulata sul-
lasfalto, cera del persona-
le di supporto alla pulizia (3-
4 unit, aumentati a 6 nei
momenti pi critici), e un pa-
io di squadre di badilanti del-
la cooperativa Multiservizi,
composte da quattro perso-
ne luna, pi il gruppo co-
munale della Protezione ci-
vile coordinato da Nunzio
Brognoli. Ben 80 le tonnel-
late di sale arrivate per fron-
teggiare lemergenza neve,
di cui 65 sono state sparse
sulle strade della citt.
Da luned sono partiti inter-
venti mirati su segnalazioni
raccolte dai cittadini, ad
esempio in strade a fondo
chiuso come via Garibaldi,
o al Villaggio Ambrosiano,
dove le auto sono rimaste
parcheggiate nel fine setti-
mana impedendo una puli-
zia pi approfondita. Badi-
lanti allopera anche sui mar-
ciapiedi pubblici, davanti
agli edifici comunali o al-
lentrata delle scuole, con
laiuto anche dellAmsa. Sui
ponti ciclopedonali princi-
pali (quelli sulla Cassanese
a Lavanderie e Rovagnasco,
quello al passante Fs) ha mo-
nitorato la Protezione civile
e sono in condizioni abba-
stanza agevoli, continua poi
la pulizia sulle principali ci-
clabili.
Lo stanziamento complessi-
vo per il piano neve ammon-
ta a 90mila euro, di cui par-
te va nel fermo macchine: I
mezzi restano l, sempre a
disposizione, nel momento
in cui vengono usati sono
computate le ore. Ognuno
dotato di gps attraverso il
quale possiamo controllare
itinerari e tempi di percor-
renza, ha spiegato Airato. I
problemi pi grossi sono per
i pedoni: in molti casi, pri-
vati e condomini non si oc-
cupano come dovrebbero di
spazzare i proprio marcia-
piedi, come stabilito nellap-
posita ordinanza del sinda-
co Alessandrini.
Inconvenienti anche dai ra-
mi, carichi di neve, che in al-
cuni casi si sono abbattuti o
in mezzo alla strada, impe-
dendo la circolazione, o su
alcune auto: ad esempio in
via Roma, o a Rovagnasco
dove, in via Amendola, un
albero finito su tre auto
parcheggiate. Crollato sotto
il peso della neve anche il
gazebo allinterno del giar-
dino delle scuole in via Mo-
digliani, come segnalato da
Sel Segrate. Per le emer-
genze funziona il nostro ser-
vizio di reperibilit dellap-
pello verde ha detto Aira-
to Il sistema di segnalazio-
ni funziona bene, anche at-
traverso mail e messaggi po-
stati su Facebook al Comu-
ne: anche le chiamate in ar-
rivo vengono dirottate l.
Tutto pronto anche per la
prossima nevicata, stavolta
con un incremento di badi-
lanti per i marciapiedi.
R.T.
EMERGENZA Limbiancata della settimana scorsa ha messo subito in moto i comparti comunali preposti alla sicurezza
Scattato il piano antineve, disagi limitati
Sulle strade una decina di mezzi spazzaneve, spargisale, spalatori e Protezione civile; danni ad alcune auto per cadute di rami
6
19 dicembre 2012
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Attualit
Esclusiva punto
ISTITUTO PER LA CREMAZIONE DISPERSIONE CENERI
ACCETTAZIONE DISPOSIZIONI TESTAMENTARIE
Una Fiat Panda 4x4 si aggira per le
piste innevate della Valle DAosta.
Fino a qui, tutto sembra regolare.
Ma a ben vedere La Panda in que-
stione alta tre metri e monta gom-
me da trattore del peso di 150 kg
luna. Follia? Sogno di un appren-
dista carrozziere? No, realt la Pan-
da Monster Truck protagonista
dello spot di casa Fiat che entrer
nelle rotazioni tv da gennaio. Ed
Made in Segrate. La realizzazio-
ne del mezzo scenografico stata
affidata a Fabio Gementi, titolare
dellofficina Euroassistance di Via
Kennedy. Fabio, specializzato da an-
ni nella modifica e preparazione di
automobili sportive e depoca, do-
po aver saputo del progetto dallami-
co scenografo Andrea Faini, ha ac-
cettato lincarico senza pensarci su
nemmeno un secondo. Andrea mi
ha coinvolto spesso in progetti di
questo tipo, non la prima volta che
si discuteva di veicoli particolari -
racconta Gementi - Ma stavolta ave-
vamo il tempo come nostro avver-
sario, dovevo realizzare un veicolo in
20 giorni. Molte domande allora mi
sono balenate nella mente. Perch
non lavorare in postproduzione? Per-
ch non comprare direttamente una
Monster Truck? Dopo una giornata
passata a pensare alla realizzazione
del mezzo, ho avuto unidea. Per-
ch non prendere il telaio di un fuo-
ristrada e renderlo tubolare per uni-
re i due veicoli? Cos saremmo riu-
sciti a far guidare la Panda da den-
tro labitacolo. Lidea piaciuta mol-
to alla casa di produzione, la Mercu-
rio Cinamatografica, e allagenzia
che ha seguito levento (Leo Bur-
nett). Dopo soli 20 giorni la Panda
era pronta. Devo ringraziare i miei
collaboratori, Gianni e Rocco, per-
ch senza di loro il veicolo non sa-
rebbe stato realizzato in cos breve
tempo. Se si ha unidea in mente ma
nessuno ti aiuta nella realizzazione,
tutto pi difficile. La parte pi osti-
ca incontrata in fase di realizzazio-
ne stata quella di collegare lim-
pianto elettrico a quello frenante. Il
telaio della Monster Truck stato
creato da zero, senza disegni. Ab-
biamo preso il telaio di una Jeep
CJ7, 4.200 cc di cilindrata, calzava
a pennello perch della stessa lun-
ghezza della Panda. Il tutto stato
poi rivestito di plastica nera. La pro-
gettazione stata fatta al volo, in
tempi ristrettissimi. Molti particola-
ri sono stati modificati in corsa, ma-
no a mano che il progetto prendeva
forma. Non abbiamo tralasciato nes-
sun dettaglio, abbiamo anche pen-
sato al riscaldamento, perch a me-
no dieci sulla neve lo stuntman
avrebbe patito il freddo!.
La Panda Monster Truck gi stata
prenotata per fare da comparsa in
una futura puntata di Top Gear, fa-
moso programma tv del settore au-
tomobilistico, che in questi
giorni ha nominato la Pan-
da 4x4 dellanno, sbara-
gliando la concorrenza di
Range Rover e Cayenne.
Linteresse mediatico che
gira attorno al veicolo rea-
lizzato a Segrate spropo-
sitato: video della vettura
circolano su YouTube, ma
non solo lautomobile che
ha guadagnato un posto
donore tra i naviganti del-
la rete. Infatti, continua Ge-
menti: Ho trovato siti in-
ternet in cirillico che parla-
no di me, sono davvero or-
goglioso di quanto stato
creato nella mia officina!.
Alessandro Cassaghi
INVENTIVA La Fiat aveva bisogna di una pubblicit televisiva ad effetto per lanciare lultimo modello della 4x4 e cos...
La Panda Monster Truck nata a Segrate
Il progetto stato affidato e realizzato da Fabio Gementi dellofficina Euroassistance: un mostro alto 3 metri con ruote... da trattore
Come da tradizione, la prima
parte dellanno di studio si
chiude con la premiazione da
parte del Comune, dei ragaz-
zi segratesi che si sono con-
traddistinti con buoni voti.
Alla cerimonia, ieri in Comu-
ne, hanno partecipano il sin-
daco Adriano Alessandrini e
lassessore alla Scuola Gui-
do Pedroni, insieme ad alcu-
ni insegnanti in rappresentan-
za delle scuole. Lamministra-
zione ha ringraziato dirigen-
ti scolastici e corpo docente
per la passione profusa nella
formazione. Questanno, per
la prima volta, tra i premiati ci
sono due studenti universita-
ri: Giulia Izzi, laureata in Let-
tere e Filosofia e Marco Gior-
gio Gravaghi, laureato in
Scienze statistiche, ambedue
con 110 e lode, che si sono
aggiudicati 500 euro ciascu-
no. Ventuno i ragazzi licen-
ziati dalla scuola media lo
scorso anno con 10/10, il
massimo dei voti, a ciascuno
dei quali sono stati consegna-
ti una borsa di studio del va-
lore di 200 euro e un diplo-
ma di merito. Per la scuola
Leopardi sono: Luca Bassi,
Sara Antonella Sofia, Irene
Tuberty Vil. Per la scuola
Sabin: Aurora Abbondanza,
Valentina Anna Brambilla,
Francesca Corea, Claudia
Crini, Eleonora Liliala Del-
negro, Anna Di Lello, Sofia
Francione, Arianna Ghelfi,
Carolina Guerra, Giulia Luer-
ti, Davide Marconi, Eleonora
Miceli, Elisa Percalli, Giulia
Pistocchi, Gaia Rebecchi, Ni-
col Schiesaro, Francesco
Silvagni, Francesca Vianello.
Tre i diplomati con 100/100:
anche per loro un assegno di
250 euro e un attestato. Sono
Letizia Li Piani e Leonardo
Moscati del liceo Machiavel-
li, e Benedetta Pessina del li-
ceo San Raffaele.
Sono arrivati i dati sull'inquinamento acustico
da traffico nella frazione di Tregarezzo, e non
sono buone notizie. Gli abitanti hanno com-
missionato a due tecnici competenti in acusti-
ca ambientale, Guido De Nigris e Carlo Luigi
Gerosa, una campagna di misurazione fono-
metrica, interamente a loro spe-
se, per suffragare quanto ormai
vanno ripetendo da tempo: che
l, nelle loro case, il rumore gi
insopportabile adesso, figuria-
moci quando le corsie, dopo la
riqualificazione della Rivoltana
in corso, raddoppieranno.
I rilievi fonometrici sono stati eseguiti tra il 5 e
il 12 giugno scorsi, per sette giorni di seguito pi
due ore, per un totale di 170 ore monitorate
giorno e notte. Le due postazioni da cui sono
state rilevate le misurazioni sono state colloca-
te al civico 14 della via Rivoltana, in uno degli
appartamenti di Tregarezzo, a 15 metri di di-
stanza dalla strada. La soglia di immissione so-
nora consentita nelle fasce di pertinenza del-
le infrastrutture stradali, nella fattispecie del-
la strada provinciale S.P. 14 (fissati dal D.p.r.
in vigore dal 16-6-2004) sono le seguenti: in
fascia A (100 metri) 70 decibel di giorno e 60
di notte, in fascia B (150 metri) 65 di giorno e
55 di notte. La postazione rientra quindi nella
fascia A, i cui limiti, come risultato dalle misu-
razioni, vengono costantemente superati sia di
notte che di giorno, in particolare dal luned al
venerd (nel fine settimana tornano pi vicini al-
la norma). La cosa pi preoccupante che i da-
ti peggiorano di notte: se di giorno il supera-
mento , nei giorni lavorativi, in media tra i 3
e 4 decibel oltre la norma, di notte si arriva a pic-
chi di 9 decibel oltre la soglia.
Con questi documenti in mano,
Dante Bigaroli, portavoce del
Comitato di Tregarezzo, stato
in Comune una decina di giorni
fa per un incontro. Cerano il
sindaco Adriano Alessandrini, il
comandante della Polizia locale
Lorenzo Giona, alcuni assessori e rappresen-
tanti di Brebemi e Cal (Concessioni autostrada-
li lombarde), abbiamo chiesto che installasse-
ro una centralina per il rumore anche da noi
ha riportato Bigaroli Abbiamo anche solle-
citato il Comune affinch faccia richiesta ad
Arpa per una centralina per linquinamento am-
bientale. Detto, fatto: il sindaco ha comuni-
cato, luned sera in Consiglio comunale, che
Brebemi ha acconsentito alla centralina anti-
rumore, cos Gianfranco Rosa di Segrate Nostra
ha ritirato la mozione che ne faceva richiesta. Il
9 gennaio prossimo, intanto, ci sar ludienza
per il ricorso presentato al Tar dagli abitanti,
con cui chiedono lannullamento della varian-
te della strada in favore della delocalizzazio-
ne, ormai lunica soluzione possibile.
TREGAREZZO I risultati della misurazione acustica effettuata in estate
I rumori sono fuorilegge
specialmente di notte
MERITO 26 studenti segratesi, dalle medie alluniversit
Alunni da... 110 e lode
premiati dal Comune
7
19 dicembre 2012
Cronaca
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Apriranno le porte, gioved 20 di-
cembre dalle ore 18, per festeggia-
re con clienti, amici e colleghi il pri-
mo anno di attivit a Segrate. E
quale miglior biglietto da visita, per
gli architetti Andrea e Patrizia Fio-
rentini, dello studio Fiorentini Asso-
ciati di via Borioli 13, a Lavande-
rie? Vale la pena di vederlo, que-
stedificio del 1928 ristrutturato e
trasformato da vecchia lavanderia
a moderno, funzionale ed eco-frien-
dly incubatore di idee e progetti nel
pieno del vecchio cuore del quar-
tiere. Dove gli architetti Fiorentini
lavorano insieme con il loro team
di collaboratori, architetti e inge-
gneri. Ci siamo trasferiti dal cen-
tro di Milano un anno fa, perch
pensiamo che in provincia ci sia
pi fermento in questo momento
critico per tutti, e abitando a Segra-
te abbiamo realizzato uno studio a
Km 0 racconta larchitetto An-
drea Fiorentini, mostrandoci il pri-
mo progetto originale delledificio,
firmato da quellingegner Borioli
che d ora il nome alla via, ben in
vista su una parete dello studio
La tecnologia oggi ci permette di
rimanere sempre in contatto con i
nostri committenti senza bisogno
di stare in pieno centro, come vole-
va la tradizione degli studi profes-
sionali. Una scelta, quella di re-
cuperare unantica lavanderia, tut-
taltro che naif. E che risponde in-
vece a una solida convinzione pro-
fessionale. La crisi e il rallenta-
mento degli investimenti nel setto-
re, causata anche dalla bolla im-
mobiliare degli anni scorsi, ci ha
convinti del fatto che lo sviluppo fu-
turo, a breve e medio termine, sia
nella riqualificazione delledilizia di
bassa qualit degli anni Sessanta,
Settanta e Ottanta spiega infatti
Patrizia Fiorentini la parola dor-
dine insomma qualit, in partico-
lare architettonica, funzionale ed
energetica. Come prescritto an-
che dal piano casa, vera
e propria occasione per
rinnovare il patrimonio im-
mobiliare. Gi, perch
per chi ristruttura miglio-
rando lefficienza energe-
tica, previsto un forte bo-
nus per lampliamento del-
la propria abitazione o del
proprio capannone, che si
aggiunge a importanti van-
taggi fiscali previsti dalle
recenti finanziarie spiega
Andrea Fiorentini Abbia-
mo ereditato un patrimo-
nio immobiliare ormai ob-
soleto, cresciuto nella fretta del bo-
om industriale del dopoguerra. La
sfida di oggi riuscire a trasforma-
re, anche con interventi di ricostru-
zione totale, unedilizia fatta di
quantit, in qualit dellabitare e
vivibilit della citt. Vecchi edifici
da recuperare, come le case va-
canza del Comune di Milano a
Ghiffa (sul Lago Maggiore) e ad
Andora (in Liguria), storiche mete di
generazioni intere di giovanissimi
milanesi, completamente ristruttu-
rate dagli architetti Fiorentini, insie-
me al collega Mario Pensato, su in-
carico di Palazzo Marino.
Ma non solo recuperi dellesisten-
te sono nel portafoglio di compe-
tenze dello studio Fiorentini.
Che, se in primo luogo si oc-
cupa di progettazione integra-
ta (architettonica, strutturale
e impiantistica) di edifici pub-
blici e privati, residenziali,
commerciali, scolastici o in-
dustriali, ha acquisito nel cor-
so degli anni anche compe-
tenze in tutti i settori delledi-
lizia. Occupandosi quindi di
aspetti non solo puramente
architettonici ma anche tec-
nico-amministrativi, di direzio-
ne lavori e di coordinamento
della sicurezza dei cantieri,
partendo dai lavori pi picco-
li, appartamenti o negozi, fino
ad arrivare alla pianificazio-
ne urbanistica vera e propria
e alla progettazione di grandi
opere: come il lussuoso re-
sort-spa con annesso campo
da golf a Ottiglio, in provincia
di Alessandra, in fase di ap-
provazione.
Domani, in unex lavanderia completamente ristrutturata in via Borioli 13, linaugurazione dello studio darchitettura Fiorentini Associati
Battiamo la crisi riqualificando il vecchio
Lattivit dei due professionisti trasloca in un antico edificio risalente al 1928, ripensato in chiave moderna ed ecologica
S, dopo 46 anni cesso lat-
tivit. A fine dicembre con
la svendita scontata in atto
chiudo, conferma la si-
gnora Vincenza Mombelli,
donna raffinata, titolare del-
la cartolibreria in via Gram-
sci, trattenendo un moto di
commozione.
Chiudo per stanchezza, non
per altro - precisa subito con
orgoglio - La crisi, questa
maledetta crisi, nel mio caso
non centra perch per for-
tuna il lavoro proseguiva be-
ne, grazie alla mia splendi-
da clientela che non mi ha
mai abbandonata.
E che magari ora sar un po
smarrita. S, dice bene,
smarrita. Lo penso anchio.
Il dispiacere misto a solida-
riet e comprensione per la
mia scelta diffuso tra i miei
clienti e me lhanno manife-
stato in vari modi. In questi
giorni una signora mi ha ad-
dirittura fatto recapitare un
mazzo di fiori. Sono gesti
toccanti che confermano il
bel rapporto che per anni ho
avuto con loro. Un rapporto
di stima, di fiducia reciproca,
in alcuni casi di affetto.
Mentre la signora Vincenza
parla con noi entra nel nego-
zio una distinta signora, una
vecchia conoscenza da co-
me si muove e parla, e chie-
de alla signora Enza, co-
me chiamata dai clienti,
un paio di penne Mon-
tblanc per fare un regalo.
Detto, fatto: lesigente clien-
te servita. Una bella spe-
setta anche se scontata,
come da promessa azienda-
le. Ecco, questi sono i miei
clienti si inorgoglisce la si-
gnora Enza tra noi, le ri-
peto, ci sono sempre stati fi-
ducia, stima e rispetto. Un
patrimonio che porter sem-
pre con me, frutto di un la-
voro che mi ha gratificato.
Chiss la malinconica ago-
nia di questi giorni, in attesa
del 31 dicembre quando ti-
rer gi la saracinesca per
lultima volta. S, si affa-
stellano dentro di me tanti
bei ricordi, risvegliati dal-
larrivo dei clienti che ven-
gono a salutarmi e a farmi il
tradizionale in bocca al lupo
per il mio futuro. Tanti clien-
ti ora adulti, sposati, padri e
madri di famiglia, li servivo
quando erano bambini: ora
mi mandano i loro figli.
stata davvero una splendida
avventura.
Unavventura iniziata il 27
agosto del 1966. Ho aperto
il negozio e poco dopo mi
sono sposata e da allora so-
no rimasta sempre qua, chiu-
sa in convento, libera so-
lo per il periodo delle ferie,
mandando sempre avanti
lattivit da sola. Mi ha aiu-
tata un po mio marito Fran-
co. Non ricordo di essere sta-
ta assente dal lavoro nemme-
no un giorno per malattia e
questa, grazie a Dio, stata
una bella fortuna. Aiuto dai
figli? Ne ho solo una, Vera,
ma lei non ne mai voluto sa-
pere della cartoleria. Unat-
tivit che non le piace. Al
contrario della signora En-
za, che nella cartoleria si
buttata per passione se non
per vocazione. La mia
conviene penso sia stata
proprio una vocazione. Mi
sbocciata dentro quandero
bambina. Abitavo alla Bovi-
sa a Milano e i miei genito-
ri avevano in zona un avvia-
to bar-pasticceria che sareb-
be stata la pacchia per qual-
siasi bambino, ma non per
me che andavo a rifugiarmi
in unadiacente cartoleria
che appagava i miei sogni.
Mi piaceva stare tra libri,
quaderni, penne, regali. Il
mio regno. Cos, una volta
diventata grande, ha realiz-
zato il suo desiderio qui a
Segrate aprendo un negozio
diventato (Vai Andiamo
dalla Mombelli) unistitu-
zione della citt. La signora
Enza spiega il segreto del
suo successo. Il rapporto
con i clienti improntato sul-
la sincerit, sulla correttez-
za, sulla fiducia. Non ricor-
do che qualcuno sia tornato
indietro a reclamare di esse-
re stato raggirato, e se era in
difficolt o aveva ragione
aveva eventualmente la mia
schietta collaborazione per
rimediare. Un altro segreto
del mio buon successo sta-
to anche quello di avere te-
nuto sempre fuori dal nego-
zio i miei problemi persona-
li. Guai a farli ricadere nei
rapporti con i clienti. Pec-
cato per la chiusura, alla qua-
le la signora Enza stava pen-
sando per stanchezza da
un paio di anni. A un certo
punto mi sono convinta e ho
deciso. Chiudo per fine atti-
vit, ma non vendo il nego-
zio precisa Enza per non
avere legami con nessuno.
Ognuno deve essere libero
di scegliere e di decidere
senza condizionamenti al-
trui. Un prezioso insegna-
mento frutto della grande
esperienza della signora En-
za che ora si ritira a vita pri-
vata, ricca di ricordi che vuo-
le tenere gelosamente chiusi
dentro di s. Nonostante la
dolorosa decisione, sono ap-
pagata e serena, garantisce
la signora Enza. Una bella
storia che insegna e, di que-
sti tempi, rasserena.
Un solo...neo nellinteres-
sante incontro con la signo-
ra Mombelli. Disponibilissi-
ma con i suoi clienti, la si-
gnora Enza non lo altret-
tanto con il giornalista che
le chiede la cortesia di avere
o di farle una fotografia, per
corredare al meglio il servi-
zio che la riguarda. No, no,
per carit... quasi si indigna
la signora Enza e per giusti-
ficare il suo rifiuto spiega:
Ho sempre avuto la fobia
delle foto, non le ho mai vo-
lute fare. Pensi che in casa
non ho nemmeno una foto di
mia figlia. Peccato, signora
Enza. La foto sul giornale di
una persona e donna grade-
vole come lei, sarebbe stato
un bel ricordo anche per i
suoi affezionati clienti.
B.M.
LADDIO A fine dicembre, dopo 46 anni, cessa lattivit la cartolibreria Mombelli di via Gramsci, altra istituzione della citt
Il libro di Enza arrivato allultimo capitolo
La crisi non centra, chiudo per stanchezza: porter nel cuore la mia clientela che non mi ha mai abbandonata
8
19 dicembre 2012
Natale
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione 9 19 dicembre 2012
Natale
RISTRUTTURAZIONI TOTALI DI APPARTAMENTI, RIFACIMENTI BAGNI E CUCINE;
OPERE DI IMBIANCATURA, VERNICIATURA, DA PARQUETTISTA, IDRAULICO ED
ELETTRICISTA; AGEVOLAZIONI DEI PAGAMENTI NELLA RISTRUTTURAZIONE TOTALE
E NEL RIFACIMENTO DEI BAGNI.
L.F. RISTRUTTURAZIONI S.r.l.
via Bodio, 8 20158 Milano.Tel: 02.39310196. Fax: 02.39527585. Mail: lfristrutturazioni@gmail.com
giunta lora di eliminarli dal
presepe? questa la minac-
cia che si abbattuta sulla te-
sta del bue e dellasinello do-
po che Benedetto XVI, da stu-
dioso, ha recentemente pub-
blicato la sua nuova fatica let-
teraria, Linfanzia di Ges
(Rizzoli), affermando che nel-
la stalla il bue e lasinello non
cerano affatto. Qualche pro-
blema anche con i cammelli
e i dromedari, perch sareb-
bero entrati nel presepe solo
dopo che la tradizione popo-
lare ha trasformato i magi
in re; ma nel contesto della
narrazione evangelica, erano
invece degli appartenenti alla
casta sacerdotale persiana o a
quellambiente culturale. Po-
tevano essere astronomi, cer-
to dei sapienti: uomini inquieti
alla ricerca della verit e del
vero, che per questo scopo
erano partiti seguendo la stel-
la.
Destabilizzante pu essere
leffetto di questa lettura per
chi, spolverando in questi
giorni le statuine per lallesti-
mento del presepe, ne ripas-
sa la proverbiale narrazione:
lasino li trasport, il bue
mugg rivelando la presenza
della stalla, poi insieme scal-
darono il Bambinello deposto
nella mangiatoia e lintera Sa-
cra Famiglia, mentre pecore,
oche, conigli, cavalli e tanti
altri animali domestici ac-
compagnavano i pastori con i
doni.
Sembra che solo l
A.I.D.A.&A. (Associazione
Italiana Difesa Animali e Am-
biente) voglia lespulsione di
bue, asino e pecorelle, ma per
una causa etica: per protesta-
re contro luccisione di oltre
680.000 animali che ogni an-
no vengono usati, straziati e
uccisi in Italia per gli esperi-
menti di vivisezione.
Rispettando il Papa, penso
sia possibile lasciare queste
figure per noi fondamentali
nel nostro presepe dichiara
la biblista amatoriale nonch
redattrice di Comunit, il
periodico della parrocchia di
Milano 2, Elisabetta Roma-
nello Giudici, che interpellia-
mo quando cerchiamo chiari-
menti su argomenti di sua
competenza.
Dal Vsecolo in avanti, il bue
e lasino hanno costituito un
elemento fisso delle scene del-
la nativit. Gli autori cristiani
antichi e medievali hanno sot-
tolineato a pi riprese la sem-
plicit e la mitezza dei due
animali, che avrebbero, con il
loro alito, riscaldato lam-
biente freddo della grotta-stal-
la. Si cos alimentata, con la
fantasia popolare, la senti-
mentale leggenda che cul-
minata nel presepio di Grec-
cio (1223) per poi essere per-
petuata dalla tradizione fran-
cescana. Linterpretazione dei
due animali, e non solo di
questi due, nel corso dei se-
coli non stata univoca, anzi
ha fatto sbizzarrire la fantasia
umana.
In effetti, sono nate molte leg-
gende su ciascuno degli ani-
mali del presepe, compresi
quelli esotici come leoni,
scimmie eccetera, che sono
andati a rendere omaggio al
Creatore.
E c persino chi interpreta le
preferenze e il modo in cui
vengono sistemate le varie fi-
gurine, come uninconsape-
vole autorappresentazione: lo
fa Claudio Widmann, psica-
nalista junghiano, nel libro
La simbologia del presepe.
Un esempio: vi piace lasino?
Be, un simbolo ambiva-
lente. un animale sacro in
molte culture, lerede del dio
egiziano Seth. Se vi piace
molto, probabilmente posse-
dete alcune delle sue caratte-
ristiche. Forse la capacit di
ascolto di intuizioni profon-
de, talvolta sovrannaturali
(simboleggiata dalle lunghe
orecchie). O lasino anche
come noi, quando siamo sor-
di ai suggerimenti provenien-
ti dalla nostra parte pi sag-
gia Lasino la tipica be-
stia da soma, ha la preziosa
capacit di sobbarcarsi enor-
mi carichi di lavoro. Per
quando alla macina gira
sempre in tondo: un avverti-
mento a non perderci nei cir-
coli viziosi.
Se invece preferite il bue, bi-
sogna sapere che nelle tradi-
zioni antiche (dove non si fan-
no molte distinzioni tra lui e il
toro) e in quella astrologica
simbolo di potenza, forza pri-
mordiale. Per rispetto al to-
ro (forza selvaggia e incon-
trollata), il bue un animale
castrato, il cui lavoro trac-
ciare dei solchi per coltivare
il terreno. Significa che questa
grande energia non pu ab-
bandonarsi alla pura sponta-
neit.
Insomma, dottoressa Giu-
dici, il nuovo libro del Papa
ha (irreversibilmente) espul-
so il bue e lasinello dal pre-
sepe? O la tradizione di
mettere le due statuine nel
presepe pu restare e tra-
mandarsi? Con quale giu-
stificazione?
Devo dire che le novit di Rat-
zinger sullinfanzia di Ges
non mi hanno preoccupato pi
di tanto. Mi sembra che los-
servazione del Papa sia solo
un dettaglio storico che lui ha
voluto sottolineare, per far ca-
pire che alcune narrazioni
evangeliche sono state poi ar-
ricchite di dettagli dalla tra-
dizione popolare. anche ve-
ro che il presepe diventato
un po lo specchio di chi lo fa
e quindi umano che siano
stati inseriti elementi non ori-
ginali. E daltro canto, chi po-
teva essere veramente l in
quel momento e testimoniare
meticolosamente lavveni-
mento? Gli evangelisti sono
tutti posteriori alla Nativit.
Il bue e lasinello sicuramen-
te non cerano al momento
della nascita e rappresentano
forse, come diceva SantA-
gostino, un simbolo teologi-
co. Ci nonostante non pen-
so che il Papa, col suo nuovo
libro, volesse fare una crocia-
ta contro di loro o contro gli
animali in generale, bens fa-
re una specificazione di tipo
storico, facendo intendere che
limportante comprendere il
significato della nascita di Cri-
sto pi che la vera modalit.
I Cristiani intelligenti conti-
nueranno a fare il loro prese-
pe e a inserire quello che per
loro importante. Inoltre, si
pu immaginare che cosa ne
sarebbe della plurisecolare ar-
te figurativa e scultorea sulla
Nativit, privata del bue e del-
lasinello? Impensabile.
Ci rivela come sar il suo
presepe questo Natale, se ne
allestir uno?
Io, che ho perso da poco il
mio adorato gatto Puskin, con
cui ho condiviso 13 meravi-
gliosi anni della mia vita e che
mi manca come un figlio, ho
inserito un piccolo gatto nel
presepe vicino alla Sacra Fa-
miglia e non mi sento per
niente eretica!
Federica Nin
PRESEPE Nonostante il Papa, nella sua ricostruzione storica, abbia negato la presenza dei due animali il giorno della nascita di Ges
Teniamoci ancora i nostri bue e asinello
Laffermazione pontificia ha destabilizzato un po la tradizione popolare che per ora non riesce pi fare a meno dellantica iconografia
Anche questanno in occa-
sione delle feste di Natale,
sabato 15 dicembre il Grup-
po Alpini di Limito Piol-
tello Segrate, ha organiz-
zato allauditorium Tosca-
nini una serata di canti al-
pini e natalizi con il coro
A.N.A. La Baita di Cara-
te Brianza.
stata anche loccasione
per far conoscere al pubbli-
co presente le iniziative be-
nefiche realizzate dal Grup-
po Alpini, rese possibili dal-
l'intensa attivit sul territo-
rio dei tre Comuni.
Sono sei in prticolare gli in-
terventi, due dei quali a fa-
vore di localit colpite dal
terremoto dello scorso 20
maggio in Emilia Romagna,
in collaborazione con gli Al-
pini locali. Nel Comune di
Cento, in provincia di Fer-
rara, il Gruppo contribuir
allacquisto dellarreda-
mento del nuovo asilo nido.
Un contributo verr dato an-
che al Comune di Moglia,
in provincia di Mantova.
Per la Misericordia di Se-
grate e per la Croce Verde
di Pioltello verranno acqui-
stati due defibrillatori da in-
stallare sulle rispettive am-
bulanze. Le associazioni lo-
cali Le Vele, Amici di
Gabriele e CeRes rice-
veranno inoltre mille euro
cadauna.
Il Gruppo Alpini Limito
Pioltello Segrate, appar-
tenente allAssociazione
Nazionale Alpini (A.N.A.)
stato fondato nel 1967 e
conta oggi 50 alpini e 29 ag-
gregati.
Capogruppo il segratese
Roberto Luciani. La sede
in via degli Alpini 14 ed
aperta la domenica e nei
giorni festivi dalle 15 alle
19.
Il volontariato svolto dal
GruppoAlpini ha sempre ri-
scosso il favore dei segrate-
si; la loro presenza stata
apprezzata nelle feste citta-
dine di San Rocco, del-
lOktoberfestival e in occa-
sione della castagnata del
21 ottobre scorso, durante
le quali gli alpini hanno
avuto un ruolo importante
nellallestimento della ri-
storazione. Domenica 16 di-
cembre gli alpini si sono ri-
uniti per lo scambio di au-
guri di buone feste, dopo di
che la sede del Gruppo ri-
marr chiusa dal 25 dicem-
bre al 1 gennaio compresi.
Domenica 13 gennaio 2013
alle ore 9, invece convo-
cata lassemblea per il rin-
novo delle cariche di quattro
consiglieri e la relazione di
fine anno.
E.S.
COMMENDA Serata del Gruppo alpini di Limito-Pioltello-Segrate con il coro La Baita
I canti natalizi e montanari
per alimentare la solidariet
ROVAGNASCO La riproduzione, frutto di un lavoro certosino, esposta al Centro civico
Da un quadro di Rito Marigliano
un angolo di presepe di Napoli
Si aperta il 5 dicembre le-
sposizione del presepe del Cps
(Centro pensionati segratesi)
al centro civico di Rovagna-
sco. A pochi giorni dallini-
zio delle festivit natalizie, il
presidente dellassociazione
Salvatore Manciero e i suoi
membri hanno presentato il
risultato del loro lavoro, con
il quale parteciperanno al con-
corso Presepi a Segrate.
Lattivit tuttaltro che im-
provvisata. Il lavoro stato
eseguito ispirandosi allope-
ra pittorica che lartista Rito
Marigliano ha donato allas-
sociazione. Dal disegno il Cps
ha tratto un progetto, in me-
ticoloso stile ingegneristico,
riproducendo in scala tutti i
particolari ritratti nello scor-
cio. Apartire dal progetto
ha spiegato Manciero i si-
gnori Giuseppe, Savino, Ezio
e Angelo, organizzatori e mi-
litanti del circolo, hanno de-
dicato un mese di lavori di ri-
produzione e attenzione qua-
si amanuense agli
elementi caratte-
ristici. I nostri si
sono impegnati
tutto il giorno,
per trenta giorni.
Sembra davvero
di trovarsi nel
quartiere di Napoli che Rito
Marigliano ha disegnato.
In effetti, il presepe del Cps
ricco di dettagli realistici (an-
zi, reali). Il tutto risulta una
miniatura immersa in un am-
biente natalizio: badili, attrezzi
per la pesca e la lavorazione
del legno, la fucina di un fab-
bro ricostruita nellesattezza
di ogni singolo strumento, ce-
sti calati dalle finestre del pri-
mo piano, frutta e verdura
esposte davanti alle botteghe
dei venditori, tegole plasmate
e cotte sui tetti, il bucato ste-
so ad asciugare: ciascun ele-
mento realizzato a mano, ad
eccezione dei personaggi che
il Cps ha voluto restituire a
una stanza di vita quotidia-
na, cogliendoli nelle attivit
pi disparate.
Lapertura e linaugurazione
della mostra del presepe ha
avuto come destinatari gli abi-
tanti del quartiere e tutti i se-
gratesi. Tutte le scolaresche
sono state invitate; molte han-
no gi raccolto linvito. Il
presepe hanno ricordato i
membri del Cps in questi
giorni potr essere visto da
chiunque e rimarr esposto
fino al termine delle festivit,
quando, come tutti gli anni, il
6 gennaio, al centro, arriver
la Befana per distribuire re-
gali ai pi piccoli...
Simone Risoli
La nevicata del 14 dicembre
non ha permesso lallesti-
mento del presepe vivente nel
giardino della scuola mater-
na Causa Pia dAdda, pre-
visto per domenica 16. I ge-
nitori dei bambini che fre-
quentano lasilo hanno per
realizzato allinterno un gran-
de presepe tradizionale. Con
la consueta solerzia, la diret-
trice Cinzia Guffanti riuscita
a organizzare il pomeriggio
di domenica in compagnia
del coro femminile CTAS
Choir di Milano. Un coro
composto da undici giovani
donne che, in sei anni di at-
tivit, vanta in repertorio can-
ti sia tradizionali che moder-
ni. La loro performance non
ha fatto rimpiangere il man-
cato presepe vivente.
La neve non blocca
il Natale alla materna
Causa Pia DAdda
LUDOTECA Pesca e dolcetti in via Amendola
Storie natalizie
da Mr. Magorium
Alla ludoteca comunale Mr.
Magorium di via Amendola,
gioved scorso si festeggiata
Santa Lucia. Le animatrici di
Tempo C hanno intrattenuto i
bimbi rappresentando racconti
natalizi e offrendo dolci appena
fatti e t caldo ai presenti. I pic-
coli si sono poi divertiti pescan-
do dal pozzo dei desideri.
Presso la ludoteca si terr anche
il campus invernale, per bambi-
ni dai 4 ai 12 anni, dal 24 di-
cembre al 4 gennaio. Info e pre-
notazioni: 02.36572992 oppure
347.9205988.
Natale anche per i nostri piccoli amici
Un grazie ai nostri lettori che ci hanno
inviato, numerosi, le foto dei loro affe-
zionati animali da compagnia, immer-
si in pieno nel clima delle festivit.
Tanti auguri anche a loro!
10
19 dicembre 2012
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
11
19 dicembre 2012
Cultura e Spettacoli
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
SCELTI
PERVOI
Dal 19 dicembre
Buon Natale
alla scuola Sabin
Venerd 21 dicembre alle
ore 21, gli allievi
dellistituto Sabin di
Milano 2 augurano buone
feste con il consueto
Concerto di Natale. Come
ogni anno, i piccoli grandi
musicisti dellorchestra e
del coro si esibiranno nel
salone centrale con
musiche per chitarra,
flauto, pianoforte e
violino, gli strumenti
insegnati nella scuola.
Ingresso libero.
Ivan Cattaneo
al Circolo Bitte
Il Circolo Culturale Bitte,
affiliato ad Arci Italia, il
21 propone Twist and
Shout, home of 50s and
60s Merry Twist-Mas.
Live on stage HowlinLou
and Whip Lovers dalle
21.30. Sabato 22, per il
secondo compleanno di
Trashmilano al Bitte,
ospite Ivan Cattaneo dalle
ore 22. Ingresso libero con
tessera Arci. Via Pacinotti
7. www.bittemilano.com
Stasera Natale
alla Commenda
Stasera alle 21.15,
TeAtrioScuola invita alla
Festa di Natale 2012. In
scena la commedia Che
cos lamor, titolo che
cita il cantautore Vinicio
Capossela e insieme
Orlando Furioso di
Ariosto. Una serata per
scambiarsi gli auguri tra
panettoni, spumante, amore
e allegria. Ingresso libero.
Cascina Commenda.
Tel. 02-2137660.
info@spazioteatrio.it
A Lavanderie
Natale Insieme
Domenica 23, via alla 21a
edizione di Natale Insieme.
A partire dalle 15.30, sei
cori segratesi (Ragazze di
Santo Stefano, Just Sing It
Choir, In-Canto, Le voci
stanche e Quelli dello s-
concerto, Polifonico della
Biblioteca, Philomela) si
alterneranno nella
suggestiva atmosfera della
Parrocchia Beata Vergine
Immacolata di Lavanderie.
Ingresso libero.
Novegro, il 23
mercatino usato
Domenica 23 dalle 8.30
alle 17.30, il Parco
Esposizione Novegro
ospita eccezionalmente la
fiera Mercatino di oggetti
doccasione. Ledizione
straordinaria del
Bagagliaio propone il
consueto appuntamento
colorato e spontaneo con
gli accessori pi usuali per
la casa, labbigliamento, i
libri e oggetti pi strani e
disparati. Via Novegro.
Ingresso 3 euro.
di G.D.D.
SOLIDARIET Domani sera alle 20.30 spettacolo di beneficienza al Palasegrate
Show per aiutare la Misericordia
Si ride con Chiocchi, Sister Act proposto dalle allieve della Mas e poi tanto jazz
Un serata allinsegna del
buonumore e della solidarie-
t. Gioved 20 dicembre, a
partire dalle 20.30, il Pala-
segrate ospiter levento a
favore della Misericordia di
Segrate, per raccogliere fon-
di a sostegno delle tante at-
tivit dellassociazione di via
Redecesio, tra cui il servizio
ambulanza per il 118 e il tra-
sporto disabili e anziani. Chi
lo desidera potr fare unof-
ferta allingresso, e lincas-
so sar interamente devolu-
to alla Misericordia.
A condurre levento, sul pal-
co, ci saranno Federico Fi-
gini, volontario della Mise-
ricordia, accompagnato da-
Jessica Brugali, finalista al
concorso Veline di Anto-
nio Ricci. Lo show comin-
cia con risate a crepapelle,
alle 21.30, con Eugenio
Chiocchi: direttamente da
Colorado Caf, il comico
proporr le sue gag pi di-
vertenti, come il personag-
gio di Salvator Daqu, pre-
sa in giro dellartista spagno-
lo Salvador Dal.
Dopo un breve intervento
istituzionale da parte dellas-
sociazione, guidata dal go-
vernatore Giorgio Moniot-
to, alle 22.10 si esibiranno
le allieve della Mas (Mu-
sic, art and show) di Mila-
no, una delle scuole di dan-
za e spettacolo pi impor-
tanti dItalia. Le ragazze pro-
porranno un estratto dal mu-
sical Sister Act, un tip tap
natalizio e una canzone ac-
compagnata dal linguaggio
dei gesti per sordomuti. Tra
le artiste sul palco, anche la
segratese Giulia Coerezza.
A salutare il pubblico ci sa-
r anche il sindaco Adriano
Alessandrini, insieme a un
rappresentante della Bcc di
Sesto San Giovanni, la cui
filiale di Segrate ha appog-
giato levento, patrocinato
dal Comune.
La serata proseguir con un
ospite a sorpresa e con il
concerto del Chromatic
Escape Trio, terzetto jazz
di allievi del Cemm, la
scuola di musica di Busse-
ro, con il segratese Federico
Donadoni al contrabbasso.
E per finire, panettone, spu-
mante e gadget per tutti i
presenti. Allesterno del Pa-
lasegrate saranno anche
esposti alcuni dei mezzi in
dotazione alla Misericordia,
e chi vuole potr visitare le
ambulanze e farsi spiegare
dai volontari il funziona-
mento della strumentazione
in dotazione.
Raffaella Turati
Il Natale alle porte ma il
loro Winter Tour gi ini-
ziato. Domenica 2 dicembre,
prima data delle Jubilant Go-
spel Girls alle residenze Ma-
laspina di Pioltello e sabato
8 Ring Christmas Bells al-
linaugurazione della nuova
piazza milanese di Porta
Nuova dedicata a Gae Au-
lenti e disegnata da Cesar
Pelli (nella foto, un momen-
to dellesibizione).
La formazione corale segra-
tese ha in programma altre
tre date prima della fine del-
lanno e un disco di prossi-
ma uscita, e per loccasione
abbiamo fatto due chiacchie-
re con Francesco Facconi,
uno dei due direttori del co-
ro insieme a Nicole Papa.
Francesco, avete sfodera-
to le tuniche rosse natali-
zie!
Scelta stilistica ma anche
pratica. Quelle azzurre sono
pi leggere. Ma anche que-
ste per le nostre esibizioni
allaperto non bastano mica
tanto. Ci scaldiamo cantan-
do.
Dalla nascita de Il coret-
to nel 1997, la formazione
cresciuta sperimentando
diversi stili musicali. Ad
oggi il vostro repertorio
prevalentemente gospel
(dal tradizionale al con-
temporaneo) ma non man-
cano pezzi pop-rock con
relativo cambio dabito...
Cerchiamo sempre di scon-
volgere i nostri fan con ef-
fetti speciali per tener vivo
linteresse. Possiamo parti-
re con un canto di Natale tut-
to impostato con le voci e
poi sorprendere con lentra-
ta di una chitarra metal!
Loriginalit la nostra fir-
ma.
Tra i vostri traguardi, lesi-
bizione del 2 giugno a
Bresso in occasione del 7
Incontro Mondiale delle
Famiglie. Eravate lunico
coro gospel.
Ci hanno selezionato con
un brano a noi molto caro,
Fly dedicato alla nostra
amica Chiara. Abbiamo can-
tato davanti a una platea
enorme e in onore dellarri-
vo del Papa. Ci hanno anche
mandati in diretta televisi-
va.
Concerti in teatro, spetta-
coli privati, serate benefi-
che. Come avete preso lin-
vito a esibirvi ai piedi del
grattacielo Pelli nel quar-
tiere Garibaldi?
stato un onore inaugura-
re una piazza della nostra
citt. qualcosa che non ca-
pita tutti i giorni e credo sia
stata una delle pi belle se-
rate degli ultimi anni.
Parlaci del nuovo album.
Sul vostro sito si pu gi
ascoltare il promo. Come
si intitola e quando usci-
r?
Il 21 dicembre, in occasio-
ne degli ultimi concerti,
uscir The Jubilant Collec-
tion! Il lavoro durato due
anni. il primo registrato
interamente in studio e con-
tiene cover di pezzi gospel
famosi, reinterpretati a mo-
do nostro. Per noi rappresen-
ta gli ultimi quattro anni di
carriera.
Quali sono le prossime da-
te del Winter Tour?
Venerd 21 alle 18.30 can-
teremo alla Messa di Natale
organizzata dal gruppo
Lions di Segrate presso la
Basilica di SantAmbrogio.
Sabato 22, alle 21 al Teatro
Silvestrianum ci esibiremo
nel concerto Walking in a
Winter Wonderland. Per fi-
nire, il 24 saremo alla Par-
rocchia Beata Vergine Im-
macolata di Lavanderie per
la veglia di Natale.
Per informazioni, si pu vi-
sitare il sito internet www.ju-
bilant.it.
Giulia Di Dio
CORO La formazione segratese alle prese col Winter Tour, dopo essersi esibita a Milano allinaugurazione della piazza Aulenti
Quelle rosse delle Jubilant Gospel Girls
Crescente successo del gruppo (che ha cantato in estate a Bresso davanti al Papa) di cui il 21 dicembre uscir il nuovo album
SANFELICINEMA
Piazza Centro Commerciale San Felice
Tel. 02.7530019 - cinema@san-felice.it
20 DICEMBRE - 6 GENNAIO
SKYFALL
Gioved 20, venerd 21, sabato 22 (ore
21.15) e domenica 23 (ore 16 e 21.15).
Azione, Gb/Usa 2012.
Nuovo capitolo della saga dellagente
007 James Bond. In missione a Istanbul
Bond risulta disperso. Sopravvissuto,
verr chiamato a difendere il MI6 dal
criminale Silva, un ex agente venduto.
ARGO
Gioved 3 gennaio, venerd 4, sabato 5
(ore 21.15), domenica 6 (ore 17 e
21.15). Drammatico, Usa 2012.
Iran, 1979. Lambasciata Usa presa
dassalto durante la rivoluzione. In sei
riescono a scappare, e per farli uscire
dal Paese la Cia finge di girare un film
di fantascienza a Teheran.
RALPH SPACCATUTTO
Sabato 5 gennaio (ore 16) e domenica 6
(ore 15). Animazione, Usa 2012.
Ralph Spaccatutto il cattivo del
videogioco Felix Aggiustatutto.
Disegnato solo per distruggere il muro
che viene riparato dalleroe, si ribella al
suo destino e scappa fuori dalla sua
macchina a gettoni, nella sala giochi.
Quando si acquista optan-
do per il pagamento ratea-
le si sottoscrive un presti-
to finalizzato e occorre ca-
pire quale sovrapprezzo si
andr a pagare per usu-
fruirne.
Il TAN il tasso annuo no-
minale, cio il tasso di inte-
resse che viene applicato al
fine di beneficiare della di-
lazione di pagamento. Tut-
tavia questo indice non tie-
ne conto di una serie di
spese aggiuntive che po-
trebbero essere addebitate,
come: costi per istruttoria,
incasso rata, apertura pra-
tica.
Questi elementi variabili
sono presi in considerazio-
ne dal TAEG (tasso annuo
effettivo globale), che quin-
di rappresenta lindice pi
adeguato per capire quan-
to costa la dilazione e co-
stituisce il parametro da
confrontare per capire da
chi conviene farsi finanzia-
re. Occorre prestare atten-
zione alle eventuali assicu-
razioni obbligatorie previ-
ste dal contratto, infatti non
tutte le societ finanziarie
includono tali oneri nel
conteggio del TAEG. Per
legge il TAEG (chiamato
anche ISC, cio indice sin-
tetico del costo) deve esse-
re evidenziato nel contrat-
to e nel documento di sin-
tesi e il cliente pu deci-
dere di estinguere il presti-
to finalizzato in anticipo ri-
spetto alla scadenza: lan-
nullamento del contratto
comporta dellespese, che
per, secondo la normati-
va, non possono superare
l'1% del capitale residuo.
Lacquisto con possibilit
di pagamento rateale or-
mai diffusamente offerto
dai commercianti, sia per-
ch sperano che questo fat-
tore incrementi i volumi di
vendita, sia perch ricevo-
no delle commissioni dal-
le societ finanziarie che
concretamente erogano il
prestito. Infatti il negozian-
te viene pagato subito per
il bene che ha venduto e
loperazione di dilazione
viene gestita da un inter-
mediario. Il pagamento a
rate comporta il vantaggio
di godere subito del bene
acquistato, pur in mancan-
za di liquidit, ma compor-
ta lo svantaggio del paga-
mento di un sovraprezzo e
del rischio di sovraindebi-
tamento che pu generarsi
accumulando una serie di
acquisti rateali.
Se il cliente non paga pun-
tualmente vengono appli-
cati interessi di mora e il
nominativo pu essere se-
gnalato alla Centrale Ri-
schi, che un sistema in-
formativo sull'indebitamen-
to della clientela verso le
banche e le societ finan-
ziarie.
Gli intermediari comunica-
no mensilmente alla Ban-
ca d'Italia il totale dei cre-
diti verso i propri clienti: i
crediti pari o superiori a
30.000 euro e i crediti in
sofferenza di qualunque
importo. La Banca d'Italia
fornisce mensilmente agli
intermediari le informazio-
ni sul debito totale verso il
sistema creditizio di cia-
scun cliente segnalato. I da-
ti della centrale sono riser-
vati, ma possibile, a tito-
lo gratuito, conoscere i da-
ti segnalati a proprio nome,
tramite un modulo scarica-
bile dal sito della Banca
dItalia.
Rubriche
In questo scritto tratteremo
un argomento di estrema at-
tualit, ovvero il Natale, ov-
viamente non da un punto
di vista religioso. Nello spe-
cifico analizzeremo gli
aspetti simbolici e psicolo-
gici legati a tale festivit da
un punto di vista che spesse
volte si cerca di nasconde-
re perch scomodo parlar-
ne: la tristezza da Natale.
Cominciamo con il dire che
il Natale, per alcuni, non
viene vissuto come un mo-
mento gioioso, ma come un
momento di crisi. Ci si po-
trebbe domandare perch
nella psiche di alcuni indivi-
dui accada ci. La motiva-
zione di base legata prin-
cipalmente agli accadimen-
ti di vita. Non tutti presenta-
no un quadro di vita positi-
vo, felice, sereno. Purtrop-
po questa non felicit si
mantiene e perdura anche
durante le feste; anzi, le fe-
ste in generale, ed il Natale
soprattutto, nel profondo
portano alla luce una timi-
da e poi sempre maggiore
presa di coscienza di quelli
che sono o sono stati i fat-
tori avversi della vita. E pro-
prio uno dei temi centrali
del Natale, cio quello del-
la famiglia, che la si vorreb-
be sempre essere unita e fe-
lice, pu acuire quella che
sino a tale festivit potrebbe
rimanere una sofferenza sor-
da o silente. Quando si in-
seriti in un contesto familia-
re povero di relazione o
che in passato ha prodotto
delle ferite non ancora ri-
marginate nella psiche di
una persona o di una fami-
glia, la ricorrenza del Nata-
le ne evidenzia la portata in
negativo come altro da
quella felicit. Ecco, dun-
que, che la sensazione di
vuoto verso laltro
si palesa e si mani-
festa a noi quasi
come a dire: sen-
to che dovrei esse-
re felice, come gli
altri dicono, ma
non ci riesco.
Questo meccani-
smo porta lindivi-
duo a sentire se
stesso come sba-
gliato rispetto ad
un sentimento ver-
so il Natale che non dovreb-
be provare (quello dellin-
felicit). Portando avanti il
ragionamento, si sfocia in
un misto tra rabbia e senso
di colpa. Allora il Natale di-
viene loggetto che sembra
ci punisca; crediamo che la
colpa sia in esso, quando,
invece, non il Natale ad
assumere la maschera del
cattivo, ma la condizione
pregressa al Natale: quella
di aspetti della nostra vita
che vorremmo o dovremmo
Che vacanza in Alto Adige
alle prese con le... ciaspole
La tristezza del Natale
tra rabbia e delusione
E stato un mese davvero
da dimenticare, almeno
dal punto di vista delle Tar-
tarughe di Segrate: il tem-
po era bello o comunque
discreto fino al venerd,
poi pioveva il sabato e ma-
gari parte della domenica,
per poi tornare bello il lu-
ned. Eravamo sul punto di
pensare che qualcuno ce
lavesse con noi finch
per fortuna siamo stati gra-
tificati da un breve soggior-
no a Ortisei, durante le fe-
ste di S.Ambrogio, assie-
me a altrettanti Arciallegri
(infatti il giro era organiz-
zato dallomonimo Circo-
lo). Cos, alcuni di noi han-
no voluto provare lemo-
zione di metter su le cia-
spole, si, quelle cose che
usavano i cacciatori del-
lAlaska durante la corsa
alloro e che ti obbligano a
camminare come se avessi
un pannolone natural-
mente le ciaspole in que-
stione sono indispensabili
se uno deve camminare in
neve fresca: nel nostro ca-
so era pi che altro un
esperimento, in quanto le
piste e i sentieri percorsi in
quei giorni erano abbastan-
za battuti, e quindi cammi-
nabili con i normali scar-
poni debitamente muniti di
ghette.
In ogni caso, il divertimen-
to stato grande anche per-
ch quasi tutti avevano le
ciaspole, ma gran parte di
noi non le aveva mai mes-
se, perci si dovuto ricor-
rere allaiuto tecnico di
quei pochi che le sapevano
usare davvero per fissarle
sugli scarponi. Il tempo
stato clemente, nel senso
che allAlpe di Siusi il cie-
lo era coperto ma il Sasso-
lungo, Sassopiatto e Sella
erano visibilissimi special-
mente quando, nel pome-
riggio, uscito il sole. Il
giorno dopo poi, al Col
Raiser raggiunto dallovo-
via, il cielo era senza una
nuvola, consentendo dav-
vero una visuale grandio-
sa delle Odle che sovrasta-
no quella localit.
La ciliegina sulla torta la
visita al castello del Buon-
consiglio a Trento e ai mer-
catini di Bolzano, e le man-
giate di ottimo strudel!
Nella foto: passeggiata co-
ciaspole alAlpe di Siusi
ndare
a piedi
a cura di DI-HO
Per informazioni sulle
attivit delle Tartarughe
scrivete una mail a:
yoonkyun@fastwebnet.it
Dott.ssa Monica Busso,
revisore legale, e-mail:
monica.busso@revisori.it
Per parlare al dottor
Lupo, scrivete una mail
a: dlupo2005@libero.it o
telefonate al 339.1985441
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Il mondo della ricerca ne-
gli ultimi tempi ha rivolto
unattenzione crescente ai
fastidi causati dalle allergie
e negli Stati Uniti adesso si
sta cercando di quantificare
quali possano essere i costi,
in termini economici e di
salute, di un possibile (e pi
che probabile) aumento dei
problemi causati dalle aller-
gie, soprattutto alla luce di
questannata record. Mai
come nel 2012 infatti gli
americani hanno sofferto
per le allergie, e poich il
picco di questanno pare es-
sere causato dalle notevoli
anomalie climatiche degli
ultimi mesi, gli studiosi
pensano che i cambiamenti
climatici possano favorire
in futuro allergie via via pi
gravi e diffuse. Del resto il
Global Warming (ovvero il
surriscaldamento del Piane-
ta), attraverso temperature
medie pi alte, favorisce un
allungamento e unintensi-
ficazione della stagione dei
pollini: insomma, i pollini
sono pi abbondanti e pre-
senti per periodi pi lunghi
di quanto non avvenisse un
tempo, e tutto ci inevita-
bilmente rende i casi di al-
lergia pi numerosi e fasti-
diosi. Per di pi in molte
zone i periodi siccitosi son
diventati pi frequenti, e
senza le piogge aumenta
nellambiente la presenza
di polvere e fuliggine, altro
fattore capace di scatenare
allergie. Il tutto con pesan-
ti ricadute anche in termini
economici. Ricercatori pro-
venienti dalla Rutgers Uni-
versity del New Jersey e dal
Robert Wood Johnson Uni-
versity Hospital di Hamil-
ton (New Jersey) sono giun-
ti alla conclusione che il
picco allergico dei primi
mesi di questanno, causato
dal clima eccezionalmente
mite che ha caratterizzato il
mese negli Stati Uniti, sta-
to per questa nazione uno
dei peggiori di sempre, e in
particolare nel New Jersey
in febbraio si contato un
numero senza precedenti di
attacchi di allergia. Del re-
sto la Asthma and Allergy
Foundation of America,
lassociazione americana
che si occupa di tutto ci
che riguarda asma e aller-
gie, ha stabilito che oramai
circa 60 milioni di ameri-
cani soffrono di allergie pi
o meno gravi, con un danno
economico che si aggira sui
21 miliardi di dollari allan-
no, causato tanto dalle spe-
se mediche quanto dalla
perdita di produttivit deri-
vante dalle assenze sul po-
sto di lavoro. Un costo ele-
vato, che secondo i ricerca-
tori del Robert Wood Joh-
nson University Hospital in
futuro destinato a lievita-
re rapidamente, anche per-
ch la quantit di polline
che ogni anno affligge gli
americani, a causa del cam-
biamento climatico in atto,
potrebbe raddoppiare gi
entro il 2040. E unevolu-
zione analoga, con allergie
e crisi dasma pi numero-
se e gravi, causate da polli-
ni sempre pi presenti e
piogge scarse (con conse-
guente aumento della pol-
vere), purtroppo sembra at-
tendere anche il nostro Pae-
se, dove il clima sta cam-
biando in modo assai simi-
le.
RISPONDE LO PSICOLOGO di DARIO LUPO
19 dicembre 2012 12
di MONICA BUSSO
IN SOLDONI
Gli acquisti rateali
inducono a spendere
Ma attenti ai tassi
Clima pi mite
pi polline nellaria
quindi pi allergie
METEO E... SALUTE
di Andrea Giuliacci www.giuliacci.it
13
19 dicembre 2012
Penna al lettore
NUMERI UTILI
Polizia Locale: 02.2693191
Carabinieri Segrate:
02.2133721
Enel: 800.900.800
Aem: 800.199.955
Carabinieri: 112
Vigili del fuoco: 115
Guardia di Finanza: 117
Soccorso stradale: 116
Amsa: 800.33.22.99
Ufficio per l'Impiego:
02.9559711
San Marco riscossione
tributi: 02.26923026
Trenitalia: 848.888.088
Misericordia Segrate:
02.2139584 / 02.26920432
Radiotaxi Martesana: 2181
Cimitero: 02.26920638
Poste: via Conte Suardi 69
tel. 02.26954814
Spi-Cgil: 02.2136311
Associazione segratese
Lotta al Cancro: 02.21871332
Pronto Farmacie:
800.80.11.85
Atm: 800.80.81.81
MUNICIPIO
Tel. 02.269021 (20 linee)
S@C: lun-merc-gio 8.00-
12.15/13.15-15.00; mar 8.00-
12.15/13.45-17.30
venerd: 8.00-12.45
OSPEDALI
Cernusco: 02.923601
San Raffaele: 02.26431
Melzo: 02.951221
ASL ROVAGNASCO
02.92654.01-02-03
Orari: lun-mar-gio 8.30-13/
14-16; mer-ven 8.30-13
Consultorio familiare:
02.92654907
FARMACIA NOTTURNA
Il servizio svolto dalla
farmacia comunale di
Pioltello in via Nenni 9
02.2136198
GUARDIA MEDICA
Melzo.: 02.95.12.21
Pioltello: 02.92103610
RACCOLTA RIFIUTI
Amsa: 800.33.22.99
Centro raccolta differenziata
via Rugacesio: da lun a sab 9-
12; 15-18.00. Tel.02.2136486
BIBLIOTECA CIVICA
via degli Alpini 34
Orari: 9,30-12,15-14,00-
18,30. Chiusa il luned,
domenica e gioved mattina.
Tel. 02.21870035
ORARI SS. MESSE
S. Stefano - Segrate Centro
Fer.: 8,30-18,00. Fest.: 8,00-
10,00 - 11,30 -18,00 - Prefestivi
18. Tel. 02.2131016
SS. Carlo e Anna - S. Felice
Fer.: 9,00-18,00. Fest.: 10,00-
11,30 -18,30. Prefest.: 18,30.
Tel. 02.7530325
Beata Vergine Immacolata
Lavanderie
Fer.: 17. Fest.: 8,30-10,30-18.
Prefestivi: 18.
Tel. 02. 2136535
S. Alberto Magno - Novegro
Fer.: 17 - Fest.: 8 -10,30.
Prefest.: 18 (Tregarezzo). Tel.
02.7560204
Dio Padre - Milano Due
Fer.: 7,30. Merc. 18,30. Fest.:
11-19. Prefest.: 18.30.
Tel. 02. 2640640
Madonna del Rosario
Redecesio
Fer.: 18,00. Prefest.: 18,30
Fes.: 8,30 (chiesetta S.
Ambrogio)-10,00-11,00-18.30.
Tel. 02.2138808
S. Ambrogio ad Fontes -
Villaggio Ambrosiano
Fer.: 8,30-18. Fest.: 8,30-10-
11,30-18,30. Pref.: 18,30.
La citt a portata di mano CERCO LAVORO
-Signora pugliese offresi per
servizio di cucina a domi-
cilio.Piatti tipici tradizione
barese. Anche come aiuto
in cucina. Segrate Centro.
Tel 342-1104141 (19/12)
-Signora 52enne residente
a Segrate cerca lavoro co-
me collaboratrice domesti-
ca anche mezza giornata da
gennaio 2013. Tel. 328-
0329763 (19/12)
-50enne moldavo referen-
ziato e con documenti in re-
gola offresi come badante.
Tel. 389-5432425 (5/12)
-Signora bulgara referenzia-
ta cerca lavoro come badan-
te: disponibile 24 ore su 24
offre massima seriet. Tel.
346-3774856 (5/12)
-Signora referenziata offre-
si come domestica, babysit-
ter, per pulizie uffici o con-
dominio. Automunita, mas-
sima serier. Tel. 327-
1644541 (5/12)
-Moldavo referenziatissimo,
con patente B, offresi per
piccoli lavori o come badan-
te solo alla domenica. Tel.
329-1346231 (5/12)
-Signora rumena da alcuni
anni in Italia, seria, attenta,
responsabile, cerca lavoro
come badante, assistenza
bambini e/o anziani, fissa.
Disponibile da subito. Tel.
327-4246738 (5/12)
-Signora italiana offresi per
assistenza anziani, disponi-
bile di sera e nei fine setti-
mana. Automunita, mi pia-
ce cucinare. Tel 335-
5467887 (21/11)
-Signora italiana con espe-
rienza offresi per stiro. No a
domicilio. Tel. 340-
7612751 (21/11)
-Giovane ucraino cerca la-
voro come assistente diur-
no per persone anziane. Tel.
339-2696820 (21/11)
VENDO-AFFITTO
-Privato in via Cristei (vic.
Unes) affitta a 40 euro/me-
se posto auto numerato e as-
segnato in cortile a pavet e
con cancello telecomanda-
to e vendea 27.000 euro box
doppio lungo m.9 ideale x
mezzi grandi. Tel.
3355999624 (19/12)
-Vendo abito da sposo com-
pleto taglia 48 color azzur-
ro con gilet e papillon a eu-
ro 100. Tel. 377-1548159
(19/12)
-Vendo bilocale pi cucina
abitabile e servizi, comple-
tamente ristrutturato, piano
alto. Via Cassanese 200 af-
faccio su giardino condomi-
niale interno. Euro 155.000,
no agenzie. Tel. 339-
3079663 (5/12)
-Vendo giaccone di marmot-
ta Frigerio come nuovo, mo-
dello giovanile, taglia uni-
ca. Foto disponibile via
email su richiesta, visibile a
San Felice. Prezzo 300 euro
tel. 338-5784474 (5/12)
Vendo o affitto a Segrate in
via Cassanese angolo via
Battisti posto auto con in-
gresso agevolato comodo
per manovra. No spese di
manutenzione cancello au-
tomatico. Tel. 329-2254962
(21/11)
-Vendo Grande Punto Mod.
Dynamic, km. 50.000 car-
rozzeria e gomme perfette.
Euro 6.100. Tel. 348-
8101838 (21/11)
-Vendo pelliccia di visone
mai indossata,taglia 48/50.
lunghezza al ginocchio. Eu-
ro 350 (21/11)
-Vendo divano letto matri-
moniale ad angolo in ottim-
ne condizioni a euro 300.
Tel. 338-3698246 (21/11)
-Vendo ciclomotore Garelli
125cc completo di bauletto,
parabrezza e catena antifur-
to. Euro 800. Tel. 335-
5685004 (21/11)
ALTRO
-Regalo armadio a due ante
con quattro cassetti interni
legno tipo tek. Tel. 338-
6124885 (5/12)
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Le inserzioni sono gratuite e vanno inviate allindirizzo:
Segrate Oggi - via Cellini 5, 20090 Segrate
Oppure possono essere spedite via fax al num. 02.2139372
o via email allindirizzo: mercatino@segrateoggi.it
Preghiamo di formulare inserzioni brevi.
La direzione del giorna-
le non si assume alcuna
responsabilit sul con-
tenuto delle inserzioni.
BABBO NATALE
Don Walter e quel
sogno infranto
Salve, ci piacerebbe che fos-
se pubblicata questa lettera
aperta a don Walter della Par-
rocchia Dio Padre di Milano2.
Don Walter, nella predica di
domenica 2 dicembre, alle ore
11, la messa dei bambini, Lei
ha affermato tronfio: Nessun
bambino crede pi a Babbo
Natale, addirittura vanno di-
rettamente con voi genitori a
comprare i regali nei negozi
di giochi. C' stato un bisbi-
glio generale e mille occhiate
tra i genitori. Una nonna ha
detto: per fortuna mio nipote
non era attento... Assurdo, tut-
ti noi abbiamo sperato che i
nostri figli fossero distratti per
non sentire le parole della pre-
dica. Ci chiediamo: ma che
diritto ha Lei di spezzare i so-
gni dei nostri figli? Che male
c' nel credere ancora alla ma-
gia del Natale? I bambini han-
no bisogno di sognare, di cre-
dere in Babbo Natale e qua-
lora vogliano spezzare le ali
alla magia, non deve essere
Lei a occuparsene. stata una
predica infelice e porter mol-
ti di noi ad andare altrove al-
la Messa domenicale con i no-
stri figli. I bambini vanno ri-
spettati, con i loro sogni e le
loro fantasie. Nessun adulto
ha diritto di spezzarli, nem-
meno un prete.
Beatrice - Milano 2
LAGHETTO DI MI-2
Sparizione animali
centrano i vandali?
Gentile Federica Nin,
sono una ex docente, abitan-
te a Milano 2 da 35 anni,
molto amante degli animali.
Leggo sempre i suoi articoli
con grande interesse e mi so-
no fatta l'idea che lei possa
darmi le indicazioni di cui
ho bisogno. Il laghetto di Mi-
lano 2, dopo le tristi sorti de-
gli animali che l'avevano po-
polato per tanti anni, a no-
vembre dell'anno scorso ave-
va ricominciato a vivere con
la nascita di 5 meravigliosi
cigni neri, di cui 3 sono mor-
ti per vari motivi. In primave-
ra abbiamo avuto la nascita
di altri 5 piccoli. Il lago era
ritornato agli antichi splen-
dori: 9 cigni, 2 oche (delle
vere comari simpaticissime)
varie anatre, germani e un ai-
rone. Nell'ultimo mese gli
equilibri tra gli animali del
lago hanno incominciato a
rompersi: i cigni genitori
hanno iniziato a inseguire i
Allindirizzo: Redazione Segrate Oggi
via Cellini 5, 20090, Segrate
Con una mail a: redazione@segrateoggi.it
Inviando un fax al numero: 02.2139372
SCRIVETE A SEGRATE OGGI:
figli della prima cucciolata e
a spingere in un angolo le
oche. Nel giro di un paio di
settimane sono spariti i 2 ci-
gni pi anziani, le oche e
qualche paperetta. Sono spa-
riti poi 3 cigni della seconda
cucciolata e i 2 superstiti so-
no palesemente a disagio.
Cosa sta succedendo? Sono
sparizioni programmate o
vandalismi?
Paola Jogna
Per quanto riguarda le due
oche cinesi le due coma-
ri bianche, come le chiama
la lettrice una certamen-
te morta, dato che un mese
fa ne stato ritrovato il cor-
po: morte naturale. Viveva-
no presso il laghetto da 4-5
anni abbondanti. Dei cigni
neri, nessuno ha trovato ca-
daveri, e questo induce al-
lottimismo: nessuno pu
escludere che gli esemplari
mancanti siano stati preleva-
ti da qualcuno che abbia vo-
luto trasferirli in altro laghet-
to ornamentale o in un luo-
go pi vasto. Ma, conoscen-
do la capacit dei cigni neri
di risolvere le situazioni da
s scegliendosi nuovi luoghi
dinsediamento, si pu pen-
sare che siano volati via, per
gli evidenti conflitti di ag-
gressivit (e dunque di terri-
torialit) osservati anche dal-
la lettrice. Si pu del tutto
escludere la morte per ine-
dia, poich il pasto quotidia-
no anche di domenica e
giorni festivi assicurato
grazie a un accordo stipula-
to tra il Comprensorio e la
ditta di Marco Grignola (gi
incaricata della cura del ver-
de del quartiere), il quale si
era gi prodigato a costruire
il rifugio per la prima cova-
ta novembrina (pi di un an-
no fa). Basta un giretto in lo-
co verso le 8- 8.30 per incon-
trare laddetto alla distribu-
zione di 4-5 kg di farina di
grano turco. Non a caso
aumentato il numero di ger-
mani e altre anatre, spinte
dal freddo a cercare cibo nei
luoghi urbanizzati. Lairone
viene periodicamente avvi-
stato, da solo o con un com-
pagno; ma non volano mai
via insieme. (F. Nin)
PIANTUMAZIONE
Alberi qua e l senza
logica n scienza
Alcune considerazioni sul
preverdissment: gli alberi che
sono stati piantati sono stati
disposti in maniera da tener
conto della successiva cresci-
ta in altezza e volume? Gli al-
beri piantati sono tutti della
stessa altezza (et) ovviamen-
te variabile a seconda del tipo
di albero, ma la piantumazio-
ne stata realizzata per zone,
ciascuna con lo stesso tipo di
albero: l'esperienza di Mila-
no 2 (dopo 40 anni dovremo
procedere a un taglio seletti-
vo, ma le piante hanno tutte
la stessa et e quindi, per tipo,
la stessa altezza con evidenti
problemi estetici) stata pre-
sa in considerazione? Osser-
vando, a distanza di due an-
ni dalla piantumazione, la fi-
la di alberi piantati a lato del-
l'area di parcheggio fra la re-
sidenza Fiori e la cascina Ovi,
si vede che sono rimasti 5 o 6
alberi dei 25 inizialmente
piantati, distribuiti (1+3+2)
in maniera random e con ef-
fetti estetici negativi. Chi ha
realizzato il preverdissement
ha tenuto conto di questa fal-
cidia di piante nei primi anni
di crescita? (...) I dubbi emer-
si conducono al convincimen-
to che l'operazione Prever-
dissement sia stata realizza-
ta esclusivamente per assol-
vere a unesigenza formale
senza tenere conto delle pi
elementari regole che qualun-
que operatore (a cominciare
dal pi semplice contadino fi-
no al professore di agraria,
ma anche qualunque persona
di buon senso) dovrebbe co-
noscere e rispettare. I risulta-
ti si vedranno fra 5-10 anni e
non sar pi possibile richia-
mare le resposabilit di oggi.
Guido Gualtieri
CENTRO COMMERCIALE
10.000 posti lavoro:
dobbiamo crederci?
Vi invio in copia lettera che
ho inviato al ministro Corrado
Passera.
Gentile Signor Ministro, ap-
prendo da giornali locali e na-
zionali (Segrate Oggi e
Corriere della Sera), che
lassessore alle infrastrutture
Provincia di Milano Giovan-
ni De Nicola, le ha rivolto un
appello per lintervento del
Governo per il completamen-
to della viabilit speciale del-
lo svincolo Lambrate della
tangenziale est Milano e il suo
collegamento all area ex-Do-
gana situata in pieno centro
della citt di Segrate. La rea-
lizzazione di questopera (...)
doveva originariamente sal-
vaguardare la viabilit locale
da quella legata allaccesso al
centro intermodale (...). Di
questo aspetto, per, nessuno
pare pi interessarsi. Oggi tut-
to sembra muoversi in esclu-
siva funzione della realizza-
zione di un centro commer-
ciale la cui sbandierata utili-
t per la cittadinanza potrebbe
essere paragonabile alla peste
bubbonica, a uno tsunami, al-
la zanzara tigre. Inaccettabi-
le poi il ricatto dei 10.000
fantomatici posti di lavoro le-
gati alla realizzazione del cen-
tro. Pizzerie, negozi di scar-
pe e telefonini. tutta qui la
strategia per lo sviluppo eco-
nomico locale e del Paese? E
a qualsiasi prezzo? Personal-
mente per i miei figli deside-
ro e voglio un futuro diverso.
Che ne sar della qualit del-
la vita degli abitanti di Segra-
te (i quali, paradossalmente,
non potranno accedere al cen-
tro commerciale perch, se-
condo il sindaco, questo sar
isolato dalla viabilit locale),
che ne sar delle attivit com-
merciali di Segrate? Ma qua-
le Amministrazione potrebbe
mai accettare una attivit di
questo tipo sul proprio terri-
torio e in una tale posizione?
La nostra. (...).
Marco Silvagni
SEDE: Via Roma, 11 - 20090 Segrate (MI). Tel: 02.2138900
FILIALE: Via XI Febbraio, 17 - Vimodrone (MI)
TEL: 02.25007147 E-MAIL: info@csn-assicuratori.it
Agenzia Generale SEGRATE
Cordini, Sardi e Nasisi
Assicuratori dal 1974
Ne passato di tempo dal
primo Torneo di Natale
di calcio da tavolo, o sub-
buteo, che si svolto nel
lontano 1977. Questanno,
giunto alla sua 35^ edizio-
ne, il torneo (che diven-
tato anche internazionale)
ha avuto luogo nella Sala
Azzurra dellIdroscalo, a
Segrate.
Tra sabato 8 e domenica 9
dicembre, 32 squadre e ben
165 giocatori singoli, tra
cui solo cinque donne co-
raggiose, hanno disputato
gare appassionanti su una
miriade di tavoli da gioco.
Levento stato realizzato
in collaborazione con Re-
gione Lombardia, Provin-
cia di Milano, Comune di
Segrate e sotto il patrocinio
di Fisct (Federazione italia-
na sport calcio tavolo) e di
Fistf, la Federazione inter-
nazionale di calcio tavolo,
con lo storico organizzato-
re Gianluca Galeazzi.
Due giornate in cui torna-
re ragazzini, per alcuni, e
per i nostalgici per ricorda-
re un gioco che furoreggia-
va tra i pi negli anni passa-
ti, ora forse un po soppian-
tato da altri passatempi (e
magari anche dal fantacal-
cio).
La maggior parte dei par-
tecipanti era di nazionalit
italiana, ma non sono man-
cati stranieri provenienti da
tutta Europa: Spagna, Gre-
cia, Germania, Austria,
Francia, Scozia, Inghilter-
ra, Portogallo e Svizzera. Il
torneo a squadre se l ag-
giudicato la F.lli Bari di
Reggio Emilia, che ha bat-
tuto in finale la Bologna Ti-
gers per 2-1. Nelle elimi-
nazioni dirette, vincente
sempre un membro della
Bologna Tigers, Andrea Di
Vincenzo.
Tra le donne, poche ma
buone potremmo dire, in
uno sport davvero tutto ma-
schile, vittoria alla france-
se Margot Diradourian
della CFT Puylaurens.
Tutti italiani gli altri vinci-
tori, dai veterani con Clau-
dio Dogali (ASD Master
Sanremo), ai pi piccoli
partendo dagli under 19 con
Luca Zambello (Pierce 14
SC Altavilla), gli under 15
con Filippo Cubeta (Sub-
buteo Club Monferrato) e
infine i giovanissimi under
12, con Matteo Brillantino
(SC Stradivari Cremona).
R.T.
14
19 dicembre 2012
Sport
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Solo il maltempo, per le dif-
ficolt di muoversi delle
squadre in trasferta, ferma la
cavalcata della Gamma Ba-
sket Segrate. La partita che
avrebbe dovuto giocarsi al-
la palestra di via Trento, con-
tro San Pio X, stata annul-
lata e verr recuperata il 9
gennaio. Nel turno preceden-
te, il giorno di SantAmbro-
gio, la banda di Michele Co-
lombi ha invece silurato (38-
56) Paderno con unottima
prestazione difensiva, spe-
cialit di casa Colombi.
Amo la difesa, vedere dal
referto che abbiamo conces-
so solo 38 punti a Paderno
indice di equilibrio - spiega il
coach - sono contento anche
per come le cose stanno an-
dando in attacco, ogni volta
dopo le partite guardo i re-
ferti e rimango stupito! Non
abbiamo il top player da 30
punti a gara, ma tutti si impe-
gnano e segnano 7, 8, 9 pun-
ti ciascuno, il sogno di ogni
allenatore perch dimostra
come chiunque entri in cam-
po dia il meglio di s. E i
giallorossi devono aver di-
mostrato il meglio anche
contro Paderno, in una pale-
stra che il coach ha definito
una ghiacciaia. Giocare
con una temperatura di 14
gradi ai limiti del regola-
mento, entrare in partita con
un freddo del genere mol-
to difficile, per fortuna la no-
stra panchina profonda e i
ragazzi sono abituati alle ro-
tazioni. Ho deciso che chi sa-
rebbe entrato dalla panchina
avrebbe giocato a lungo, co-
s stato e i ragazzi hanno
rosicchiato agli avversari 4-
5 punti per quarto, abbiamo
vinto la partita un passo alla
volta.
Archiviata questa vittoria, il
pensiero gi alla prossima
gara: Venerd a Melzo sar
vera battaglia. Siamo deter-
minati, volevamo giocare e
vincere contro San Pio per
stabilire un record storico per
la societ, raggiungere la
quota salvezza ancora prima
di terminare il girone di an-
data. Il traguardo solo ri-
mandato; appuntamento al
Don Giussani, a Redece-
sio, il 9 gennaio.
A.C.
Classifica serie D: Baske-
town 22; Gamma Basket 18;
Mojazza 16; Social Osa,
Bocconi, SantAmbrogio 14;
Melzo, Lodi 12; Varedo, San
Carlo, Paderno 10; Casalba-
sket 8; San Pio X, Cologno
6; Victor Rho, Bresso 2.
BASKET Il realismo di Colombi fa volare la squadra, seconda
Gamma, la gran difesa
la sua arma... vincente
SUBBUTEO AllIdroscalo il Torneo di Natale internazionale
Una botta di nostalgia
della nostra giovent
F
O
T
O
S
A
L
A
Segrate corre verso la B1. Il
sestetto di Eccheli, dopo la
pausa che ha visto il campio-
nato fermarsi nel weekend
dellImmacolata, vince 3-1 in
casa contro la Vero Volley
Milano e ipoteca un posto
nella categoria superiore. Fi-
no a questo punto, nessuna
squadra avversaria riuscita
a mettere in difficolt la co-
razzata gialloblu. Segrate nel
match vinto mostra una palla-
volo fluida e divertente. Do-
po la parit iniziale (6-6) Se-
grate attacca con continuit
portando al timeout Galuzzi
sull11-6. I gialloblu non sba-
gliano niente mettendo sotto
pressione i milanesi che non
riescono a costruire gioco:
20-10, il set si chiuder sul
25-15. Nel secondo set entra
il giovane palleggiatore clas-
se 98 Sbertoli, e la musica
per Segrate non cambia,
avanti 16-9 al secondo time
out tecnico. Sfruttando le am-
nesie a muro dei meneghini,
i padroni di casa chiudono il
set 25-22. Il terzo set vede
Milano partire con il piede
sullacceleratore, grazie ai mi-
glioramenti a muro 10-14
per gli ospiti. Dopo un calo
di tensione milanese, Segrate
con un parziale di 8-2 ribalta
il risultato, 18-16. Milano
non molla, anzi cresce di in-
tensit difensiva e grazie a
due muri consecutivi chiude
il set 24-26. Il quarto set ve-
de un solo protagonista in
campo, subito 4-1 nono-
stante Milano abbia un discre-
to gioco difensivo. Lattacco
della Vero Volley disconti-
nuo, Segrate pu vincere a
mani basse il set chiudendo i
giochi 25-13. contento co-
ach Eccheli: Vincere con
continuit d fiducia, spero
che questo periodo continui.
Sbertoli contro Milano si
comportato benissimo e ha
saputo gestire con carisma il
pallone, distribuendolo ai
compagni in maniera eccel-
lente, ma la vera forza nel
gruppo, che sa sempre farsi
trovare pronto. Unica nota ne-
gativa, il calo di tensione del
terzo periodo.
Alessandro Cassaghi
Classifica serie B2 girone
B:Volley Segrate 27; Canot-
tieri Ongina, Sol Smoke Out
23; Mantova, Bollate 18; Vol-
pino Bergamo 15; Bedizzole
Brescia 14; Gorgonzola 13;
Viadana Mantova 12; Mila-
no 11; Bellusco 7; Avesani,
Agliate 3; Isola Verona 2.
I giovani leoni si aggiudica-
no limportante torneo na-
zionale di Macerata. I gial-
loblu, sul campo dei cam-
pioni dItalia della serie A1
lo scorso fine settimana, so-
no riusciti a sbaragliare la
concorrenza di Volley Lu-
be, Lube Banca Marche
Macerata, SS Lazio, Volley
Game Falconara e Volley
Treviso, ovvero llite del-
la pallavolo italiana.
I ragazzi di coach Colom-
belli giocano due partite nel-
la giornata dell8 dicembre,
vincendo 3-0 entrambe le
gare disputate contro Volley
Game e SS Lazio. Il giorno
seguente inizia la seconda
fase del torneo. A Segrate
tocca la Volley Treviso, gi
incontrata alle finali nazio-
nali FIPAV 2012 disputate
a Castellana. Con capitan
Riccardo Sbertoli (gi prota-
gonista nella prima squadra
in serie B2) in palleggio, i
gialloblu si portano sul 12-
1 gestendo la situazione sen-
za difficolt nel primo set.
Treviso vince il secondo set
sfruttando gli errori di rice-
zione segratesi e miglioran-
do la fase difensiva. Il terzo
set vinto da Segrate gra-
zie a un servizio strepitoso,
i giochi si chiudono sul 15-
6. Nemmeno il tempo per
rilassarsi e in finale i segra-
tesi affrontano la Lube
Banca Marche, gi affron-
tata in Boy League la pas-
sata stagione. Il servizio di
Segrate funziona a dovere,
e grazie a delle ottime sosti-
tuzioni fatte dallallenatore,
Segrate vince 3-0 e porta a
casa lambito trofeo. Ab-
biamo giocato contro squa-
dre di ottimo livello, che
possono puntare ai primi
dieci posti nazionali - ha
spiegato lallenatore Colom-
belli - Vincere questo torneo
per noi una grande soddi-
sfazione. (A.C.)
E gli Under 15 di Colombelli
trionfano al torneo di Macerata
VOLLEY/B2 Imbattuti e imbattibili i ragazzi di Eccheli in testa, solitari, sembrano poter ipotecare la promozione in B1
Il Segrate? Sembra di categoria superiore
Battuto anche il Volley Milano con un gioco fluido e divertente. Finora nessun avversario ha messo in difficolt i gialloblu
F
O
T
O
V
I
A
N
I
N
I
Grande soddisfazione (e tanto ti-
fo) nella Polisportiva Citt di Se-
grate per la formazione juniores di
Federico Chicco Dallera, cam-
pione dinverno del girone C pro-
vinciale Milano dopo la splendida
vittoria (3-0) nel derby contro il
tradizionale e agguerrito rivale del
Sacro Cuore, secondo, staccato ora
di 6 punti in classifica, ma con una
partita in meno che dar sicura-
mente filo da torcere anche nei
prossimi mesi.
La squadra va ora in vacanza per
la pausa natalizia e invernale, pron-
ta a riprendere le ostilit il 9 feb-
braio nel girone di ritorno. Sotto
la neve pane dice un vecchio ada-
gio contadino e lallenatore Dalle-
ra far sicuramente di tutto in que-
sto periodo, con la sua riconosciu-
ta esperienza, affinch il seme get-
tato nel girone dandata resti dor-
miente e vivo durante la pausa,
pronto a sbocciare a primavera.
Inutile nascondere che il grande
traguardo che inseguono i ragazzi
e la societ la promozione al gi-
rone regionale B, sfuggita due an-
ni fa contro la Vimodronese.
La squadra deve scrollarsi di dos-
so la sindrome dellultimo chilo-
metro che negli ultimi anni le ha
tarpato le ali anche nelle semifi-
nali di Coppa Lombardia. Per arri-
vare allultimo chilometro ci sa-
r ancora da pedalare. Per salire di
categoria, infatti, non basta vince-
re il proprio girone, ma anche pri-
meggiare poi nel mini torneo a ot-
to squadre delle finali provinciali,
alle quali accederanno le cinque
vincitrici dei gironi milanesi pi le
tre migliori seconde classificate
che si contenderanno i soli tre po-
sti utili al passaggio in regionale.
Quindi mister Dallera, uomo sag-
gio oltre che tecnico esperto, pre-
dica (anzi consiglia) calma e ges-
so. Del resto troppo presto ol-
tre che inopportuno fare pronosti-
ci anche perch il tecnico, dopo
certi rovesci patiti recentemente
sulla sua pelle e quella dei ragaz-
zi, opportunamente scaramantico
come si conviene agli uomini di
sport.
Sono restio a espormi spiega
infatti - perch due anni fa duran-
te le semifinali provinciali, solle-
citato da un mio dirigente, ho da-
to unintervista e subito dopo lin-
cantesimo finito. Quindi lei mi
capir, sorride divertito, facen-
do comunque i debiti scongiuri.
Certo anche se analisi e valutazio-
ni arrivano, stavolta, in un perio-
do di quiete e con troppo largo an-
ticipo rispetto allultimo chilome-
tro che sembrano a prova di vac-
cino. Parliamo quindi con serenit
della consistenza tecnica della
squadra documentata prima di tut-
to dai numeri, sempre veritieri, i
quali dicono che limbattuta junio-
res Segrate (dodici partite giocate,
11 vinte e 1 pareggio) in testa so-
litaria del girone con 45 gol segna-
ti e solo 6 subiti. Il che significa
grande solidit ed equilibrio tatti-
co della squadra. Questo di sicu-
ro conviene Dallera e il bello
che non abbiamo il bomber trasci-
natore che segna a raffica: i gol
messi in carniere dal nostro repar-
to offensivo sono stati equamente
distribuiti dai nostri quattro attac-
canti con 6-7 centri a testa. Per
quanto riguarda la difesa, beh,
quando concentrata difficile
perforarla. Il che fa pensare an-
che a una qualit diffusa nellor-
ganico. Qualit ce n di sicuro
precisa Dallera ma in quantit
inferiore rispetto alla formazione
precedente che si arenata in semi-
finale.
Qualche merito, quindi, lavr an-
che lallenatore. Pu darsi, ma le
garantisco che il segreto di questa
squadra, il grande merito di questi
ragazzi sta nellumilt, nella dedi-
zione, nella partecipazione, nel-
lapprendimento. Si tratta davve-
ro di un bel gruppo solido e di
grande carattere che insegue un so-
gno, meglio lobiettivo che sta a
cuore alla societ vale a dire quel-
lo della promozione al campiona-
to regionale B che allargherebbe
le prospettive per i nostri numero-
si tesserati. Per perseguire questo
obiettivo ancora lontano, bisogna
per tenere i piedi ben saldi per
terra e proseguire con lo stesso en-
tusiasmo e seriet. Sotto questo
aspetto sono sicuro che i miei ra-
gazzi (dai 17-19 anni di et, ndr)
non deluderanno. Speriamo quin-
di di centrare lobiettivo e, comun-
que vada, di parlarne a giugno con
la stessa serenit di adesso. E al-
lora in bocca al lupo, ragazzi. E
che... crepi.
Pep
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
15
19 dicembre 2012
Calcio
La Polisportiva ha colto unim-
portante vittoria contro il Cen-
tro Schuster nel quattordicesi-
mo turno, mentre nella scorsa
domenica non potuta scendere
in campo contro la Vidardese a
causa del rinvio per neve dellin-
tera giornata di campionato
(lultima di andata). Nel match
contro lo Schuster stato anco-
ra una volta decisivo Marco Sir-
cana, autore della rete decisiva
a coronamento di una bella azio-
ne personale, ma tutta la squa-
dra ha saputo reagire molto be-
ne alla sconfitta della partita pre-
cedente, esibendo una prestazio-
ne di sostanza e grande caratte-
re. Decisiva anche la difesa, che
ha saputo concedere pochissi-
mo agli avversari e con un Mo-
schella in grande evidenza, auto-
re di un provvidenziale salva-
taggio nellunica vera occasio-
ne dello Schuster. Mister Alber-
to Omini esalta la prima parte
di campionato disputata dai pro-
pri ragazzi e guarda con ottimi-
smo al nuovo anno: Non posso
che elogiare lo straordinario la-
voro di questi ragazzi, soprattut-
to se pensiamo che lanno scor-
so abbiamo chiuso il girone di
andata a 15 punti e ora ne ab-
biamo 28 con una partita anco-
ra da giocare. La squadra ha di-
sputato un girone di andata ecce-
zionale, continuando il
lavoro svolto nel ritor-
no della scorsa stagio-
ne e proseguendo nella
crescita. Il gruppo
molto coeso e ha dimo-
strato la propria forza
contro ogni avversario.
Ora faremo tutto il pos-
sibile per continuare
con lo stesso ritmo an-
che nel 2013, cercando
di toglierci altre belle
soddisfazioni. Mentre
il Segrate ha potuto gio-
care contro il Centro
Schuster, molte gare del
quattordicesimo turno
erano comunque state
rinviate per impratica-
bilit del campo e sa-
ranno forse recuperate
domenica 23 dicembre. diffi-
cile che le gare dellultimo tur-
no di andata possano essere gio-
cate prima di fine anno, anche
per la difficolt di potersi alle-
nare in settimana su campi an-
cora innevati. quindi probabi-
le che questo ultimo match del-
lanno venga recuperato la do-
menica precedente rispetto al-
linizio del ritorno, attualmente
fissato per il 27 Gennaio.
Giacomo Lorenzoni
Prossimo turno: Domenica 20
gennaio, ore 14.30: Vidarnese-
Citt di Segrate (da conferma-
re)
Classifica (1a categoria Lom-
bardia - Girone L): La Spezia
35, Citt di Segrate 28, Sporting
L&B 24, Sordio 22, Calvairate
22, Real QCM 21, Savorelli 19,
Cernusco 17, Vidardese 15, Frog
Milano 14, Pantigliate 13, Cen-
tro Schuster 13, Crespi Morbio
12, Nuova Acop Zelo 12, Palaz-
zo Pignano 12, Villatavazzano
10.
CALCIO/ 1A CAT. Successo contro la Vidardese prima della pausa invernale
Segrate, lacuto di Sircana
esalta coro e maestro Omini
La neve caduta nello scorso
fine settimana ha fatto rinviare tutto
il tredicesimo turno di campionato di
Terza categoria, lultimo del girone
di andata. Per quanto riguarda la Ful-
gor le partite da recuperare sono addi-
rittura due, visto che anche nella do-
menica precedente
la squadra del presi-
dente Brunelli non
potuta scendere in
campo in casa del-
lAlgo, sempre per
colpa dellimprati-
cabilit del terreno
di gioco. Il recupe-
ro di questa gara
stato fissato dalla
Lega per il 23 dicembre, ma molto
probabile un ulteriore rinvio, visto che
il campo dellAlgo tuttora coperto
di neve e probabilmente non sar agi-
bile nemmeno per la domenica prima
di Natale. quindi plausibile che le
due societ si accorderanno per spo-
stare la partita nel nuovo anno, anche
per evitare di giocare su un terreno
ghiacciato e quindi pericoloso.
Siamo partiti forte e con tanto entu-
siasmo, poi purtroppo nelle ultime set-
timane abbiamo avuto un calo fisico,
ma non posso rimproverare nulla ai
ragazzi - spiega mister Ivan Tomma-
sello (nella foto con il figlio Federi-
co) - lunica partita davvero sbaglia-
ta stata quella contro il Franco Sca-
rioni, oltre ai dieci minuti finali con-
tro il Macallesi. Ma sono comunque
soddisfatto perch a Segrate si parla
nuovamente della Fulgor; il progetto
iniziale era quello di mettersi in gio-
co e farlo con giocatori di Segrate
e ci siamo riusciti. Ora cercheremo di
fare il massimo nella seconda parte
di stagione, anche per dare pi sod-
disfazioni possibili al nostro presiden-
te, che ci segue sem-
pre con tanta passio-
ne.
Il Marek ha giocato
nel dodicesimo tur-
no ma stato ferma-
to sul pareggio per 1-
1 dal Sacro Cuore,
mancando il possibi-
le aggancio alla ca-
polista San Vito Tri-
biano. La squadra di Novegro rima-
ne comunque in seconda posizione a
due lunghezze dalla prima della clas-
se: un duello che si prospetta appassio-
nante fino al termine della stagione.
Il girone di ritorno inizier il 10 feb-
braio con il derby fra Fulgor e Ma-
rek, ma possibile che il tredicesimo
turno (ultimo di andata) venga recupe-
rato proprio nella domenica preceden-
te, anticipando il ritorno in campo di
tutte le squadre.
G.L.
Classifica (3a categoria Milano -
Girone C): San Vito Tribiano 30,
Marek 28, Fulgor Segrate 19, Virtus
Real Milanese 18, Dindelli 17, Sacro
Cuore Lambrate 15, Algo 14, San
Giorgio Limito 10,Scarioni 10,
Mecenate 9, Macallesi 8, Peschiera

CALCIO/ 3A CAT. Il maltempo sconvolge il campionato


La neve per ora protegge
i sogni di Fulgor e Marek
CANTERA GIALLOBLU La corazzata di Chicco Dallera ha chiuso in testa la tornata dandata del girone C provinciale
Juniores, tutti uniti a caccia del sogno
La squadra, imbattuta, ha nel mirino lagognata promozione al Regionale B. Il tecnico: Umilt, unit e entusiasmo le nostre armi
F
O
T
O
S
T
U
D
I
O
F
A
N
T
A
S
Y
F
O
T
O
S
T
U
D
I
O
F
A
N
T
A
S
Y
Marco Sircana, 18 anni
Nella foto sopra, la squadra
categoria Juniores della
Polisportiva Citt di Segrate.
Qui a destra, lallenatore
Federico Dallera immortalato
in panchina durante una
partita di campionato.
16
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
19 dicembre 2012
redazione
pubblicit
amministrazione
giardini
Segrate