Sei sulla pagina 1di 16

800.998.222 | segratevillage.

it
(175$ ,1 81$ &$6$ $/ &(1752 '(/ '(6,*1
$ 3$57,5( '$ 04
2
quindicinale di attualit, politica e cultura 28 MARZO 2012 - anno XLI - n. 6
il giornale della tua citt
Editore Milano Communication srl - Redaz. via Conte Suardi 84 - 20090 Segrate (MI) - Poste Italiane Spa - Spediz. in abb. postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 2, DCB Milano - Reg. presso Trib. di Milano n. 369 19/11/1974 - Costo di una copia: 1 euro
SERRAMENTI IN ALLUMINIO, LEGNO E PVC
CASSONETTI - TAPPARELLE - PERSIANE
ZANZARIERE - PORTE BLINDATE E INTERNE
INFERRIATE - FABBRO - PORTE BASCULANTI
BOX ANCHE MOTORIZZATE
RB SERRAMENTI
SNC
20090 Segrate (MI) - Via Borioli, 8
Tel. e Fax 02.26923131
Cell. 336 444 776
Possibilit di
detrazione
fiscale fino
al 55%
Calcio, Segrate
col vento in poppa
risale e si attesta
a centro classifica

A PAGINA 15
Nelle scuole
aumentano
gli alunni e anche
gli stranieri

A PAGINA 7
I lavori, a carico di Santa Monica, eseguiti dallamministrazione su sollecitazione degli utenti dei bus
Via Di Vittorio, in campo il Comune
per i marciapiedi di collegamento
Da qualche giorno sono iniziati i
lavori per la realizzazione del mar-
ciapiede di collegamento tra la fer-
mata dellautobus di via Di Vitto-
rio e quella di via Cassanese, lato
Nord, proseguendo fino all'attra-
versamento pedonale che porta fino
a via Morandi. L'opera, prevista a
onere delloperatore del progetto
Santa Monica, visti i ritardi stata
presa in carico direttamente dal-
l'amministrazione, sollecitata nei
mesi scorsi dagli utenti delle linee
da e per Cascina Burrona e dai re-
sidenti di ci che stato realizzato
del vicino quartiere.
14.000 km di beneficenza
La sfida delle Big Mamas
Sgomberati altri due gruppi di nomadi
LAston Martin di 007 (allasta) sfila alla caserma dei ghisa
Secondo allontanamento in
meno di quindici giorni, lo
scorso gioved, per una quin-
dicina di cittadini rumeni sen-
za fissa dimora che avevano
creato, sotto la passerella pe-
donale del ponte degli spec-
chietti, in via Morandi, un ve-
ro e proprio dormitorio.
Sgombero anche nellarea ex
Fischer, abbandonata, dove
si era stabilito un gruppo di
cittadini est europei.
VIABILITA SPECIALEVertice demergenza domani a Palazzo Marino (Milano) per sbloccare il progetto fermo dal 1992
Il sindaco: Il nostro piano per ripartire
Presenteremo un progetto pi rapido ed economico. Lidea? Alzare la trincea per evitare altri allagamenti
Non ci presenteremo a mani
vuote o, peggio, a mani giun-
te pregando per trovare una so-
luzione. Abbiamo tante idee e
un nostro progetto, comples-
so e innovativo, per sbloccare
una volta per tutte la viabilit
speciale. Alla vigilia del ver-
tice di domani (gioved 29
marzo), convocato a Palazzo
Marino dall'assessore milane-
se alla mobilit Pierfrancesco
Maran, il sindaco Alessandri-
ni anticipa a Segrate Oggi la
ricetta dellamministrazione
per uscire dal pantano, fisico
e, peggio ancora, burocratico,
in cui rimasta affossata l'ar-
teria che tutti indicano come
ancora di salvezza per la via-
bilit locale in vista dell'arrivo
della Brebemi.
Crollano le
richieste danni
al Comune per
le buche
GI DEL 60%
Da 134 a 53 nel giro di un
anno. Tradotto: un calo netto
del 60%, Parliamo delle ri-
chieste di risarcimento inol-
trate annualmente dagli au-
tomobilisti al Comune per
danni provocati da buche o
problemi al manto stradale.
Crollate, secondo il Comu-
ne, anche grazie alle tante se-
gnalazioni dei cittadini rese
pi veloci e facili dagli stru-
menti di comunicazione mo-
derni: telefonini, fotocame-
re, Internet e e-mail.

a pagina 2
Lopposizione
per scende
in piazza per
il fallimento
Mobilitiamoci per la mo-
bilit. Con questo slogan il
Partito democratico di Se-
grate ha lanciato nei giorni
scorsi una manifestazione,
nei piani sotto il palazzo
municipale, per portare in
piazza i cittadini di tutte le
forze politiche per con-
frontarsi sui grandi temi del-
la viabilit. E per protesta-
re contro le promesse elet-
torali disattese su viabilit
speciale, Tregarezzo, Cas-
sanese e trasporti.

servizio a pagina 2

servizi a pagina 3

servizio a pagina 5

servizio a pagina 3
Segrate Oggi si prende
una pausa in occasione
della Pasqua, torner
con il numero 7
mercoled 18 aprile. Nel
frattempo, notizie,
gallery fotografiche e un
archivio completo del
giornale sono online
allindirizzo Internet:
www.segrateoggi.it, sito
in continua fase di
costruzione da parte
della redazione. Sempre
sul web, vi invitiamo a
cercarci e a seguirci
sulla nostra pagina
Facebook, dove potrete
trovare continui
aggiornamenti e notizie.
Auguri... e buona
lettura!
Arrivederci al
18 aprile. Ma
ora ci trovate
anche sul Web
2
28 marzo 2012
Politica
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
mobile: 338.6634526
via Conte Suardi 84
redazione
pubblicit
amministrazione
Con l'arrivo della primavera,
tornano in tutti i quartieri il
gazebo della sezione locale
dell'Italia dei Valori, portati
a spasso per la citt come
sempre dal segretario Anto-
nio Berardinucci. Fino a lu-
glio, lo troverete un po' dap-
pertutto: al mercato di via De
Amicis, alle poste di Milano
2 e Segrate Centro, fuori dai
supermercati di via Cristei,
via Amendola e San Felice,
presso le chiese, le scuole, la
stazione. Lo incrociamo
mentre, assieme a un picco-
lo gruppo di militanti del cir-
colo cittadino, distribuisce
volantini e recapiti telefonici
tra le bancarelle del mercato
del luned in Centro. Parlia-
mo ai cittadini di viabilit, si-
curezza, di Pgt, ci spiega in-
dicando alcuni enormi pian-
tine che sventolano ai lati del
gazebo 3x3. Ma anche di
questioni nazionali. Aspet-
tiamo il via della campagne
firme del referendum contro
il finanziamento ai partiti, e
spieghiamo ai segratesi per-
ch non ci piace questo go-
verno, sottolinea indicando
uno dei tanti slogan sui vo-
lantini sparsi sul banchetto.
Una posizione che sembra
quella del partito a livello lo-
cale. Abbiamo letto e valu-
tato positivamente l'apertura
del sindaco, ma la nostra po-
sizione chiara: ci porti i pro-
getti e in base a quelli li valu-
tiamo, senza preconcetti e ri-
spondendo in commissione
o in aula, non in altre sedi.
Niente governo di larghe in-
tese quindi. Ci manchereb-
be, chi ha vinto le elezioni
governa, noi facciamo il no-
stro lavoro all'opposizione,
non ci sono alternative. Se la
maggioranza ha fallito si di-
metta. Il Pd ha chiesto alle
forze politiche responsabili-
t per affrontare i problemi
pi urgenti, viabilit per pri-
ma. Ma non possiamo risol-
vere i problemi della mag-
gioranza! - tuona il sosia di
Antonio Di Pietro hanno
preso il 60% dei voti e devo-
no governare, se riescono.
Noi non saremo mai una
stampella e faremo sempre il
nostro dovere, senza precon-
cetti e senza nemici, valutan-
do i le proposte in base alle
esigenze dei cittadini, come
ho dimostrato recentemente
ritirando la mia mozione sul-
la Lucchini Artoni e toglien-
do le castagne dal fuoco alla
maggioranza.... Cio? La
mia mozione aveva l'appog-
gio della Lega, e questo
avrebbe creato imbarazzi
racconta Berardinucci il Pdl
ha cos presentato un suo or-
dine del giorno e io ho ritira-
to il mio per non creare pole-
miche sterili, in fondo l'im-
portante era il risultato, non
un mio successo politico.
Se si tratta di fare scelte re-
sponsabili non ci tireremo in-
dietro e lo abbiamo dimostra-
to.
F.V.
LOPINIONE Il segretario Antonio Berardinucci in piazza con i gazebo fino a luglio
LIdv mai in maggioranza, ma
pronto a scelte responsabili
una delle auto pi famose
del mondo. La copia perfet-
ta con tanto di targa 007
di quella usata da Sean Con-
nery nei panni dell'agente se-
greto James Bond. Ed l'uni-
co dei dieci esemplari esi-
stenti attualmente in vendi-
ta. L'Aston Martin DB5, in
tutta la sua straordinaria bel-
lezza, ha sfilato stamattina
nel cortile del comando del-
la polizia locale di Segrate,
scelto per il bel contrasto tra
la moderna architettura del-
l'edificio e il carattere vinta-
ge dell'auto, immatricolata
la prima volta nel febbraio
1965. Protagonista di un set
fotografico in preparazione
dell'asta che il prossimo 14
aprile, presso l'istituto di ven-
dite giudiziarie del Tribuna-
le di Milano, la Sivag di Re-
decesio, decreter il suo fu-
turo proprietario. La replica
della celeberrima auto spor-
tiva tornata giovane su-
gli schermi dei cinema lo
scorso anno nel cartone ani-
mato Cars 2 - entrata in-
fatti tra i beni in vendita per
il fallimento di una societ
coinvolta nel crack dell'ospe-
dale San Raffaele. Un gio-
iello, la DB5, dal valore sti-
mato di 450mila euro, in per-
fette condizioni estetiche e
con un motore (un 6 cilindri
con cilindrata 4.000, alimen-
tato a benzina e con potenza
superiore ai 280 cavalli) in
condizioni ottimali grazie al-
la cura maniacale con cui
l'auto stata conservata.
Prezzo di partenza: 200mila
euro. Asta riservata a poten-
ziali compratori che dovran-
no versare, a titolo di cauzio-
ne, il 10% del valore della
base d'asta, 20mila euro.
F.V.
EVENTO La celebre auto ha sfilato davanti alla caserma dei vigili
Allasta lAston Martin
dellagente James Bond
Da 134 a 53 nel giro di un an-
no. Tradotto: un calo netto del
60%, Parliamo delle richie-
ste di risarcimento inoltrate
annualmente dagli automo-
bilisti al Comune per danni
provocati da buche o proble-
mi al manto stradale. Gom-
me bucate, sospensioni dan-
neggiate, coppe dell'olio da
buttare. Un campionario
enorme da maneggiare con
grande cura trattandosi di ter-
reno fertile per truffe e raggi-
ri di vario genere alla casse
pubbliche che viene pro-
cessato dall'ufficio econo-
mato (per i presunti danni di
valore inferiore ai 5.000 eu-
ro) insieme con l'ufficio stra-
de e la polizia locale, incari-
cati delle rigide verifiche pre-
ventive agli effettivi rimborsi.
Cosa successo nel 2011?
Come stato possibile un
crollo simile delle pratiche di
risarcimento? A parit di co-
sti abbiamo aumentato la qua-
lit dei nostri interventi sulle
vie cittadine spiega l'archi-
tetto Giampiero Airato, re-
sponsabile dell'ufficio manu-
tenzione strade e progettazio-
ne opere pubbliche ma
quello che forse ha aiutato di
pi l'aumento delle segnala-
zioni provenienti direttamen-
te dai segratesi, che se non
sono puramente polemiche
sono utilissime per migliora-
re i nostri interventi e render-
li pi rapidi. Merito di un
aumento del senso civico?
Direi merito soprattutto dei
nuovi mezzi di comunicazio-
ne, telefoni, macchine foto-
grafiche, posta elettronica
sorride Airato che rendono
molto pi semplice e veloce
la trasmissione di dati all'am-
ministrazione: oggi basta un
qualsiasi telefono per scatta-
re una foto di una strada dan-
neggiata e inviarla al S@C o
alla polizia locale, o un com-
puter per accedere al sito e
segnalare online eventuali
problemi stradali; appena ri-
cevuta notizia noi facciamo
in modo di muoverci il pi
velocemente possibile. Ma
chi tappa le buche a Segra-
te? Da tempo il servizio
stato esternalizzato spiega
l'architetto il Comune non
ha operai propri ma la manu-
tenzione a carico della so-
ciet vincitrice di un appalto
ad hoc che viene rinnovato
ogni anno. Che costa...?
Quest'anno come lo scorso,
300mila euro, ma con servi-
zi aggiuntivi che abbiamo
preteso dalla ditta incaricata
per perfezionare il sistema di
monitoraggio del territorio.
Gli spalaneve erano dotati di
Gps con cui verificare gli ef-
fettivi percorsi svolti... E co-
s sar per l'autocarro della
ditta che ogni settimana, co-
me abbiamo indicato nel ca-
pitolato di gara, eseguir il
servizio di sorveglianza sul-
le strade per interventi imme-
diati dove necessario con-
tinua Airato al rientro po-
tremo verificare le vie battu-
te in modo da calibrare gli in-
terventi successivi. Una cu-
riosit, ma quante pratiche di
risarcimento vengono effet-
tivamente liquidate? Credo
di poter dire che almeno un
terzo delle domande viene re-
spinta per mancanze o incon-
gruenze nei documenti pre-
sentati; le altre vengono va-
lutate una per una con indagi-
ni molto accurate: pensi che
capitato anche di ricevere fat-
ture per il cambio di un inte-
ro set di 4 pneumatici rovina-
ti, secondo l'istanza, da una
singola buca....
F.V.
STRADE Airato: Fondamentali le segnalazioni dei cittadini
Crollano le richieste
di risarcimento danni
Dopo la maratona per il
Pgt, conclusa con
l'approvazione
definitiva lo scorso 14
febbraio, torna al
lavoro la commissione
territorio, che gioved
prossimo affronter un
altro dei grandi temi
che hanno infiammato
negli ultimi anni la
politica segratese. Sul
tavolo il rinnovo della
convenzione Boffalora
nome commerciale Santa Monica - che, approvata nel
2005, scadr il prossimo luglio. Tante le cose da fare
davanti al progetto, rimasto incompiuto a causa degli
sconquassi finanziari che hanno coinvolto gli investitori e
le banche sostenitrici dell'iniziativa. Una convezione che
sar discussa completamente, aveva assicurato lammi-
nistrazione gi nei mesi scorsi in Consiglio comunale.
Con lobiettivo di allineare il progetto agli standard
previsti dal Pgt, ovvero una quota del 30% di edificazioni
con il restante 70% da cedere al Comune come area
destinata a verde pubblico. Nel frattempo, continuano le
trattative tra i residenti dei primi lotti realizzati in edilizia
convenzionata e loperatore per risolvere i guai legati al-
lallagamento dei secondo piano interrato dei box. Il
Comune, mediatore nelloperazione, ha ribadito pi volte
che la risoluzione di questo punto sar vincolante per
leogni successiva trattativa.
Da giovedi al lavoro
per stendere una
nuova convenzione
BOFFALORA-SANTA MONICA
E promette battaglia al tavo-
lo in cui, convitato di pie-
tra, si sieder a fianco di
Anas, Serravalle, Regione e
Provincia per trovare una via
d'uscita all'emergenza che
rischia di far saltare, oltre
che il sistema di mobilit di
tutta la zona est di Milano,
anche un progetto da un
miliardo di euro e cinquemi-
la posti di lavoro, il centro
commerciale dell'ex doga-
na. Andiamo per ordine. A
bloccare il progetto rilancia-
to da Serravalle e Provincia
nel 2005 dopo il flop dei pri-
mi anni Novanta, ancora una
volta problemi legati alle in-
filtrazioni dalla falda, che
hanno sepolto sotto metri
d'acqua gli scavi per la rea-
lizzazione del primo tratto
della strada, in trincea da po-
co dopo lo svincolo di Lam-
brate fino a Redecesio, al-
l'altezza dell'imbocco all'area
dell'ex dogana. L'ennesimo,
drammatico, errore proget-
tuale che ha fermato nuova-
mente i cantieri. Che, per an-
dare avanti, avrebbero biso-
gno di una nuova pesante
iniezione di finanziamenti.
Sessanta, settanta milioni di
euro. A riportare l'attenzione
degli enti coinvolti sul pro-
getto che nel frattempo sul
web diventato oggetto di
critiche e ironie grazie all'in-
teressamento del gruppo
musicale Elio e le Storie
Tese, superando i confini
segratesi - l'iniziativa del
Comune di Milano, che ha
convocato il vertice di do-
mani per esortare Regione
e Provincia a trovare una so-
luzione affinch i tempi non
si prolunghino ancora. Un
invito che sembra aver sorti-
to un primo effetto nello
sblocco di una parte dei can-
tieri, quelli milanesi dello
svincolo dell'uscita della tan-
genziale, a Lambrate, an-
ch'essi fermi ormai da mol-
to tempo. Dal 2009 man-
diamo lettere, proteste, chie-
diamo inutilmente di essere
ascoltati, curioso il fatto che
miracolosamente, dopo la
convocazione di questa riu-
nione a Milano, il 28 riparta-
no i lavori, spiega il sinda-
co Alessandrini. Convinto
tuttavia di poter dire la sua,
a nome della citt, anche se
considerati l'ultima ruota
del carro. Noi andremo a
questa riunione con la spe-
ranza di convincere tutti del
fatto che, al di l della pri-
ma parte dell'opera su Mila-
no, la mancata realizzazio-
ne di questa strada farebbe
perdere di significato la Bre-
bemi e causerebbe il tracol-
lo della viabilit dell'intera
area est del milanese spie-
ga il sindaco non ci siede-
remo a questo tavolo da
spettatori per, perch porte-
remo una nostra proposta in-
novativa. Un nuovo proget-
to? Una proposta globale
precisa Alessandrini che
siamo pronti a prendere in
considerazione per tagliare
i tempi e i costi di questa
opera che anche la Regione
ha classificato come fonda-
mentale: oggi il progetto
prevede una strada in trin-
cea a sette metri di profondi-
t. Perch non pensare di
alzare il sedime stradale
per evitare il contatto con la
falda?. Portare la strada a
raso? No, sollevarla di un
metro, se possibile, due al
massimo: non una soluzio-
ne banale perch comporte-
rebbe una modifica degli in-
croci attuali che sono a li-
vello campagna. un'idea
per enormemente meno co-
stosa e con tempistiche di
realizzazioni pi brevi di
quelle previste dal progetto
per cui Serravalle a caccia
di finanziamenti. Non si
creerebbe un disagio per i
residenti di Lavanderie?
Una volta determinato un
ipotetico innalzamento del-
la trincea spiega Alessan-
drini ci sarebbero molte
possibilit per ridurre l'im-
patto: come ad esempio una
copertura della strada nel
tratto che scorre in prossi-
mit delle residenze. Le
idee, ribadisco, sono molte.
La speranza che questo in-
contro serva per far capire
la gravit della situazione e
per portare all'attenzione di
tutti proposte serie e concre-
te. Il tempo, intanto, corre
veloce verso il 2015...
Monti va in Cina a propor-
re agli imprenditori di inve-
stire in Italia, qui abbiamo
un australiano, Westfield,
pronto a mettere un miliardo
in un progetto che porter
posti di lavoro e opportuni-
t: se ci fossero stati un as-
sessore regionale e un pre-
sidente di Provincia pi at-
tenti al territorio credo che i
fondi sarebbero stati trovati
e non ci troveremmo in que-
sta situazione....
Federico
Vigan
IL VERTICE
Domani a Palazzo Marino (Milano)
incontro tra Anas, Serravalle,
Regione, Provincia e
Comune di Milano
per tentare di sbloc-
care i lavori per la
realizzazione della
viabilit speciale.
Parteciper anche il
sindaco Adriano
Alessandrini (nella
foto), che porter
una nuova proposta
studiata dallamministrazione
comunale.
Mobilitiamoci per la mobilit. Con questo slogan il
Partito democratico di Segrate ha lanciato nei giorni
scorsi una manifestazione, nei piani sotto il palazzo
municipale, per portare in piazza i cittadini di tutte le
forze politiche per confrontarsi sui grandi temi della
viabilit. E per protestare contro le promesse elettorali
disattese su viabilit speciale, Tregarezzo, Cassanese e
trasporti. Viabilit speciale mai partita porter il
traffico della Brebemi sulla viabilit cittadina gi in crisi
oggi, la Cassanese ridotta ad un lungo serpentone di auto
e camion, Tregarezzo distrutta da un progetto
inaccettabile, Segrate sempre pi lontana da Milano si
legge nel volantino di invito alla manifestazione e s
enoi ci trovassimo per immaginare e pretendere una
Segrate diversa? Chiediamo una viabilit speciale
realizzata in tempi congrui con Expo 2015, lo
spostamento della Rivoltana sullarea delle Ferrovie cos
da poter creare un ponte che colleghi Idroscalo, Novegro
e Segrate Centro, il prolungamento della M4 a Segrate, il
potenziamento delle linee di superficie per il
collegamento con Milano. Tradotto, i punti del
programma del Pd presentato alcune settimane fa in
occasione di una conferenza stampa che sembrava aver
aperto una strada di dialogo con l'amministrazione. Al
presidio, organizzato per sabato 14 aprile alle 10.30 in
via Primo Maggio, su invito del Pd, hanno gi aderito le
liste civiche Segrate Nostra e Insieme per Segrate -,
l'Idv, Sel e Rifondazione comunista. L'intera opposizione,
insomma, che ha risposto al richiamo del segretario Pd
Dario Giove, che promette di portare in piazza insieme
con i segratesi consiglieri regionali e, forse, parlamentari
del partito. La minoranza di nuovo unita insomma? Non
proprio. Vedi il piccolo giallo che ha incuriosito gli
addetti ai lavori nelle ultime ore. Gi, perch dopo il
lancio dell'iniziativa da parte del Pd, sabato, le liste
civiche hanno inviato un proprio invito alla
manifestazione non citando in nessun passaggio i
democratici. I soliti dispetti tra le forze di
centrosinistra? Cos sembra. Intanto, il
sindaco, alla vigilia del vertice di Palazzo
Marino sulla viabilit speciale (vedi
articolo a fianco) ha commentato cos
l'iniziativa dell'opposizione: Le parole
riportate su questo volantino sono molto
lontane dalla realt, chiamer quella parte
del Pd che vuole dialogare davvero per
spiegare come stanno veramente le cose,
resto convinto del fatto che questi
problemi siano troppo importanti, che sia
necessario il contributo di tutti per risolverli e
che un confronto con il Pd sia imprescindibile.
F.V.
3
28 marzo 2012
Politica
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
mobile: 338.6634526
via Conte Suardi 84
redazione
pubblicit
amministrazione
VIA MORANDI Secondo allontanamento in pochi giorni di cittadini dellEst europei sistematisi nei pressi del ponte degli specchitti
Continuano gli sgomberi degli accampati
Secondo allontanamento in meno di quin-
dici giorni, lo scorso gioved, per una quin-
dicina di cittadini rumeni senza fissa di-
mora che avevano creato, sotto la passe-
rella pedonale del ponte degli specchietti,
in via Morandi, un vero e proprio dormito-
rio. A intervenire, su segnalazione di resi-
denti del vicino quartiere e utenti del par-
cheggio della vicina stazione ferroviaria,
la polizia locale di Segrate, che tra i pilastri
di sostegno e i montanti della passerella
ha trovato materassi, cuscini, brande e co-
perte, utilizzate come divisori per separa-
re i vari spazi in cui si erano sistemati i
senzatetto. Ma non solo, dato che tra le
sterpaglie a pochi passi c'erano anche cu-
muli di rifiuti, carrelli della spesa abban-
donati e resti di focolai utilizzati probabil-
mente per scaldarsi e cuocere gli alimenti.
Dopo l'intervento dei ghisa stato il turno
di Amsa, che ha ripulito l'area privata e di
propriet del vicino cantiere. Solo pochi
giorni prima la polizia locale aveva gi ope-
rato un primo sgombero, demolendo alcu-
ne baracche e capanne ben nascoste nel-
la vegetazione tra il ponte e la zona di par-
cheggio della stazione. Nelle stesse ore, un
seconda operazione di sgombero andata
in scena a poche decine di metri dalla pas-
serella di via Morandi. Insieme con i ca-
rabinieri di Segrate, stavolta, i ghisa sono
intervenuti nei vecchi uffici abbandonati
della Fischer, fallita alcuni anni fa. Dove,
da diverse settimane, si era stabilito un pic-
colo gruppo di cittadini est europer, bul-
gari e rumeni. Sul posto anche gli operai in-
caricati dal curatore fallimentare, che han-
no provveduto a sigillare gli ingressi per
evitare future occupazioni.
VIABILIT SPECIALE La nuova ipotesi studiata dallamministrazione per sbloccare lopera attesa da ventanni
La nostra idea? Alzare la trincea
Il sindaco: Soluzione pi economica e veloce contro allagamenti. Disagi? Pensiamo a una copertura del tracciato
DALLA PRIMA
Cassanese, trasporti
e Tregarezzo: troppe
promesse disattese
LOPPOSIZIONE SCEGLIE LA PIAZZA
4
28 marzo 2012
Attualit
Quando le particelle dellat-
mosfera hanno un raggio
comparabile con quello della
lunghezza donda della radia-
zione solare come nel caso
del pulviscolo o delle goccio-
line e di cristalli di ghiaccio
delle nubi che hanno dimen-
sioni dellordine di qualche
decina di micron - allora la
diffusione segue la legge di
Mie ovvero i singoli colori
della luce solare sono diffusi
in tutte le direzione con la me-
desima intensit cosicch la
radiazione solare conserva il
suo naturale colore bianco.
Ecco perch le nuvole ci ap-
paiono bianche! Tuttavia, se
la nube ha uno spessore note-
vole allora la quantit di luce
diffusa in grado di riemergere
verso il basso, alla base, al-
quanto modesta cosicch la
nube ci appare di colore scu-
ro. La luce bianca diffusa dal-
le impurit tende ad offusca-
re il colore blu del cielo. Di
conseguenza un cielo bianca-
stro sintomo inequivocabi-
le di unelevata concentrazio-
ne di aerosol (polveri e/o goc-
cioline di foschia).
Nelle ore centrali del giorno,
in atmosfera libera da nubi e
impurit, i raggi solari, essen-
do perpendicolari alla superfi-
cie terrestre, attraversano uno
strato atmosferico relativa-
mente di piccolo spessore e
pertanto anche la piccola por-
zione di luce visibile sogget-
ta a scattering verso il blu rie-
sce comunque a raggiungere
quasi integralmente il suolo
cosicch la luce solare man-
tiene quasi intatta la sua com-
posizione. Ecco perch il so-
le a mezzogiorno ci appare
giallastro, il colore predomi-
nante nella radiazione visibi-
le. Ma al tramonto, quando il
sole appena 4-5 gradi sopra
lorizzonte, i raggi solari deb-
bono percorrere un tragitto
circa 12 volte pi lungo che a
mezzogiorno. Anche in que-
sto caso allinizio il colore pi
diffuso ancora il blu, tutta-
via man mano che il raggio
luminoso avanza nellatmo-
sfera tende ad esaurire per-
ch dispersa per diffusione
la componente blu e poi quel-
la verde e quindi resta, alla fi-
ne, il giallo-arancio e quindi,
alla fine del tragitto, la luce
assume tale colore. Ecco per-
ch in atmosfera limpida il so-
le al tramonto ci appare aran-
cione. Come ci apparirebbe
invece il tramonto qualora nel-
laria ci fossero anche molte
impurit, come polveri e goc-
cioline di nubi? In questo ca-
so gli aerosols provocano an-
che un forte scattering nel
giallo e nel verde, i colori pre-
dominati nella radiazione so-
lare. Pertanto via via che il
raggio luminoso avanza dal
sole verso il suolo, perde - ol-
tre al blu diffuso dalle moleco-
le daria - una porzione cre-
scente di giallo e di verde co-
sicch alla fine predomina il
rosso, colore meno coinvolto
nei processi di diffusione. Ec-
co perch con aria inquinata
il sole al tramonto ci appare
rosso.
PAROLA AL COLONNELLO
I raggi del sole
cambiano colore
per le particelle
La luce bianca diffusa dalle impurit tende a offuscare
il colore blu del cielo; quindi un cielo biancastro sin-
tomo di unelevata concentrazione di polveri
DIRETTORE
RESPONSABILE:
Federico Vigan
REALIZZAZIONE GRAFICA:
Federico Vigan
PUBBLICIT:
Vittorio Scaratti
(Tel. 349.4595084)
HANNO COLLABORATO:
Beppe Maseri, Santina
Bosco, Anna Olcese,
Enrico Sciarini,
Giacomo Lorenzoni,
Alessandro Cassaghi,
Giulia Di Dio, Simone
Risoli, Valentina
Cereda, Federica Nin
Milano
Communication srl
Proprietaria ed Editrice
SEDE SOCIALE E
REDAZIONE: via Suardi
84 20090, Segrate (MI)
Registrazione Tribunale
di Milano
n. 369 - 19/11/1974
E-MAIL:
redazione@segrateoggi.it
SITO INTERNET:
www.segrateoggi.it
Tel/Fax: 02.2139372
Stampa: A.G. Bellavite
s.r.l. - via I Maggio 42 -
23873 - Missaglia (LC)
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
mobile: 338.6634526
via Conte Suardi 84
redazione
pubblicit
amministrazione
VIA GRAN PARADISO
LAmsa non
pulisce larea cani
Gentile redazione,
vorrei segnalare per l'enne-
sima volta lo scarso impe-
gno dell'Amsa nei confron-
ti delle due aree cani di via
Gran Paradiso, nonch i re-
lativi vialetti confinanti do-
ve si contano innumerevoli
cestini, e dell'area cani di via
Papa Giovanni intasate or-
mai da tre settimane degli
escrementi dei nostri cani.
Il servizio Amsa bench sol-
lecitato non ha effettuato il
servizio. La situazione
semplicemente ridicola: noi
cittadini proprietari di cani
dobbiamo spronare a fare
cio che l'Amsa deputata a
fare per definizione, cio pu-
lire. Qualche mese fa ricor-
do che i responsabili di Co-
mune e Amsa passavano al
Villaggio per bacchettarci
sul come si effettuava la rac-
colta differenziata, sull'at-
tenzione che avremmo do-
vuto prestare nel dividere i
diversi materiali: ma a loro
non venuto in mente che
loro dovere dare il buon
esempio? Primo su tutti le
areee cani al pari di altre zo-
ne vanno pulite regolarmen-
te e non solo su sollecitazio-
ne.
Marina Bottoni
REDECESIO
In biblioteca un
Carnevale speciale
Caro direttore,
la biblioteca di Redecesio,
anche questanno, ha volu-
to festeggiare il Carnevale
con una iniziativa davvero
interessante. Giovanna
Chindemi, responsabile del-
la biblioteca, vestita da spu-
meggiante ed energetica pi-
rata, ha narrato una pittore-
sca storia ricca di partico-
lari emozionanti. Ovvia-
mente gli addobbi colorati,
le stelle filanti e gli infiniti
coriandoli hanno reso lat-
mosfera ancora pi allegra
e divertente. Il progetto ha
permesso di ottenere gran-
de adesione di persone, in
particolare bimbi della
scuola materna ed elemen-
tare accompagnati da mam-
ma e pap. Ancora una vol-
ta la biblioteca di Redece-
sio stata promotrice di
uniniziativa volta a coin-
volgere i propri cittadini e
rendere il Carnevale un
evento speciale.
Monica Mazzotti
SEGRATE NOSTRA
Affianchiamo
la proposta Pd
Abbiamo letto con attenzio-
ne l'intervista che il segreta-
rio Pd Dario Giove ha rila-
sciato a Segrate Oggi: gli
diamo atto di avere aperto
un dibattito sul programma
che, arrivati a met legisla-
tura, appare certamente op-
portuno. Parliamo quindi di
programmi. Il manifesto del
Pd elenca sette punti: via-
bilit, bilancio sano, am-
biente, trasporti, recupero
aree dismesse, questione
giovanile, centri di aggre-
gazione. Segrate Nostra non
pu che condividere l'atten-
zione che la segreteria del
Pd vuole porre su questi ar-
gomenti: sono questioni di
primaria importanza ed era-
no tutte, nessuna esclusa,
parte del programma elet-
torale con cui Paolo Miche-
li si proposto alla cittadi-
nanza come candidato sin-
daco. In questo documento
vogliamo contribuire al di-
battito concentrandoci in
primo luogo sulle questioni
del territorio, del bilancio e
della viabilit.
(...) La maggioranza ha ap-
provato il Pgt: la nostra lista
fiera degli ostacoli che ha
posto alla sua approvazio-
ne e possiamo dire in piena
coscienza di aver fatto fino-
ra tutto quello che era pos-
sibile fare perch lo scem-
pio urbanistico di Segrate
non si compisse. (...) Il Pd
intende partecipare a un
eventuale ricorso al Tar o
ha gi aperto una fase do-
po-Pgt di confronto con la
maggioranza? Per quanto ci
riguarda, riteniamo che un
ricorso al Tar sia ancora una
possibilit concreta e insie-
me ad altri, infatti, stiamo
valutando questa via (...)
Nel suo documento il segre-
tario del Pd per ben quattro
volte fa riferimento ai grup-
pi portatori di interessi spe-
culativi di lungo corso ai
quali da anni la politica
Allindirizzo: Redazione Segrate Oggi
via Conte Suardi 84, 20090, Segrate
Con una mail a: redazione@segrateoggi.it
Inviando un fax al numero: 02.2139372
SCRIVETE A SEGRATE OGGI:
Per la Vostra pubblicit
su SEGRATE OGGI
Dott. Vittorio Scaratti
Tel. 02.45487372
Cell. 349.4595084
prona e a favore dei quali
stato costruito il Pgt. (...) Se
il segretario del Pd dav-
vero in grado di precisare a
chi si riferisce lo faccia, ed
avr il nostro sostegno. Co-
me pensa il Pd di aprire un
confronto con un'area poli-
tica che vede cos asservi-
ta? Chiediamo questo per-
ch il riferimento che il se-
gretario del Pd fa all'espe-
rienza del governo Monti ci
sembra del tutto improprio.
Se questa maggioranza non
riesce a stare in piedi nono-
stante il collante degli inte-
ressi edilizi (come viene
detto da lui stesso), la no-
stra opinione che si debba
andare a nuove elezioni.
(...) Bilancio: Su questo ar-
gomento siamo perfetta-
mente d'accordo con la se-
greteria del Pd. La parte di
spesa corrente del bilancio
non deve essere finanziata
tutti gli anni dagli oneri di
urbanizzazione (...) Il risul-
tato per il bilancio questo:
se vengono a mancare que-
ste entrate (come, ad esem-
pio, quella prevista dall'af-
fare Lucchini & Artoni), la
chiusura del bilancio diven-
ta difficile. E intanto siamo
arrivati a consumare tutto il
territorio. E' chiaro che ri-
portare il bilancio sulla ret-
ta via sar una operazione
difficile e faticosa (...) in
questo campo facile fare
esempi. I costi delle consu-
lenze: certamente uno
spreco pagare 5.000 euro ad
un avvocato di fiducia per-
ch assista il sindaco nel
querelare i cinque consi-
glieri di minoranza che han-
no segnalato i dati falsi e i
disegni artefatti contenuti
nel Pgt. E ancora: un corpo
di polizia locale cos nume-
roso davvero cos indi-
spensabile per la nostra cit-
t?
Viabilit: La Brebemi sta
arrivando e siamo sul bordo
del precipizio; perfino il
sindaco, in alcune intervi-
ste, ha lanciato segnali di
disperazione per le indeci-
sioni della Serravalle (la cui
maggioranza detenuta
dalla Provincia, ammini-
strata da Pdl e Lega Nord).
Per i tre chilometri verso est
ci siamo messi nelle mani
di Percassi e di un'impresa
australiana che in cambio
realizzeranno il pi grosso
centro commerciale d'Eu-
ropa, con l'effetto che pro-
prio il traffico diretto al
centro commerciale contri-
buir in modo determinante
ad intasare la viabilit spe-
ciale. A Pioltello i lavori per
l'interramento della Cassa-
nese, a spese della Brebe-
mi, sono gi iniziati; al con-
trario l'interramento della
Rivoltana a Tregarezzo si
rivelato un bluff.
Il Pd dice che tempo di
mandare via gli inetti sosti-
tuendoli con persone capa-
ci e competenti; nell'inter-
vista non vengono fatti no-
mi, ma evidente che chi
se ne deve andare sono Pdl
e Lega Nord che ammini-
strano Segrate da quindici
anni e che hanno messo la
nostra citt in questa situa-
zione cos preoccupante
(...).
Marco Italia
Segretario
Segrate Nostra
OPERE STRADALI
Addio prevenzione
e sicurezza
Segrate non finisce mai di
stupirmi: cercando di non
esagerare, questa l'emo-
zione che avverto ogni vol-
ta che prendo atto del pro-
liferare di opere stradali che
non offrono a mio giudizio
n prevenzione n sicurez-
za per gli utenti deboli del-
la strada. Per fare qualche
esempio recente: il centro
commerciale di San Felice
a causa dei lavori di ristrut-
turazione risulta di difficile
interpretazione sotto il pro-
filo della circolazione vei-
colare, pedonale, ciclistica;
la Cassanese resa pericolo-
sa dai due gruppi di rond
a forma di otto, con lag-
giunta di ponte ciclopedo-
nale dotato di ascensori che
non fanno altro che esporre
a grave pericolo i soliti uten-
ti pi deboli, i pedoni; i dos-
si, aventi un'altezza di circa
25 centimetri, sono illegit-
timi a norma del vigente co-
dice stradale, quindi percio-
losi; la realizzazione in cor-
so dei marciapiedi di via Di
Vittorio non garantisce n
prevenzione n sicurezza in
quanto espone i pedoni a
potenziali scippi e non ne
assicura l'incolumit fisica,
specialmente in avverse
condizioni atmosferiche, in
ore notturne e in periodo in-
vernale. Tutto ci sinoni-
mo di scarsa professionalit
e inadeguata conoscenza del
codice della strada da parte
dei professionisti coinvolti
nella realizzazione, incapa-
ci di tenere conto di aspetti
fondamentali come la pre-
venzione e la sicurezza.
Franco Fabietti
Ex comandante Polizia
Locale Segrate

Quattro ragazze, una Fiat
Panda vecchia dieci anni, un
raid automobilistico da
14.000 chilometri. Partenza
il 17 luglio, da Praga. Arrivo
a Ulaan Bator, Mongolia, do-
po un viaggio di (almeno) un
mese. Partendo da Segrate,
dove Alessandra Cambria, 29
anni, Elena Criscuolo, 24,
Giulia Celentano, 23, Simona
Ioannoni, 23, sono gi alle
prese con i preparativi per il
Mongol Rally 2012, orga-
nizzato ogni anno e con
sempre pi seguito e succes-
so - da The League of Ad-
venturists International per
raccogliere fondi destinati a
progetti benefici, quest'anno a
favore dell'associazione Lo-
tus Children Foundation, che
aiuta e sostiene una comuni-
t di 150 bambini della Mon-
golia per quanto riguarda ci-
bo, alloggi e istruzione. Una
folle corsa di beneficenza,
secondo lo slogan. Una sfida
che vede arrivare al traguardo
finale mediamente solo due
terzi delle squadre partecipan-
ti (lo scorso anno ben 150),
ognuna delle quali sceglie li-
beramente il percorso per ar-
rivare in Mongolia. Ma per-
ch non tutti si preparano in
modo adeguato spiega Si-
mona, appassionata di rally e
figlia d'arte, dato che pap
Orazio pilota professionista
ed ex campione italiano la
gara molto impegnativa sot-
to tutti i punti di vista, tecni-
co perch l'auto deve essere
pronta per un viaggio che ci
vedr attraversare lunghissi-
mi tratti sterrati e difficolto-
si, con sabbia e rocce, logi-
stico perch potremmo tro-
varci a dover cercare cibo, ac-
qua e benzina per arrivare fi-
no in fondo. Gi, e non cer-
to a bordo di un fuoristrada...
Il regolamento limita la ci-
lindrata a 1.000, con alimen-
tazione a benzina e immatri-
colazione non successiva al
2003 continua Simona, che
ha sulle spalle gi diverse
esperienze di challenge nel
deserto in cui ha coinvolto le
amiche che oggi partono con
lei con il nome di Big Ma-
mas Team le auto infatti,
a gara conclusa, saranno ven-
dute e il ricavato andr a so-
stegno del progetto, per cui,
vista la povert in cui si trova
il paese, non si possono usa-
re mezzi troppo costosi che
non potrebbero essere vendu-
ti. In pi in Mongolia posso-
no circolare solo auto non pi
vecchie di dieci anni.... E al-
lora la scelta andata sul
pandino. S, l'abbiamo
comprato poche settimane fa
e ora iniziata la preparazio-
ne spiega Simona, anima
tecnica del team abbia-
mo gi nuove sospensioni for-
nite da uno sponsor, Oram,
pneumatici e nei prossimi
giorni inizieremo a lavorare
sul motore e al portapacchi
incastonato nel tetto per non
perdere aerodinamica, se co-
s si pu dire per una Panda
Young.... Quale itinerario
avete scelto per arrivare in
Mongolia? Partiremo da
Praga, una delle due citt scel-
te per il via ufficiale (l'altra
Londra), assieme alla nostra
squadra gemella, la No-
mad 4x4, anche loro su Fiat
Panda del 2003 spiega Si-
mona ci dirigeremo a Nord
verso la Lituania per raggiun-
gere Mosca, da l affrontere-
mo il primo tratto della tran-
siberiana piegando poi verso
Sud per attraversare il Kaza-
kistan; l'ingresso in Mongo-
lia avverr da Ovest dove ci
addentreremo nel deserto del
Gobi per arrivare poi a Ula-
an Bator. E poi? E poi tor-
neremo a casa in aereo, la-
sciando all'associazione la no-
stra auto. Un'avventura che
ha bisogno di un sostegno
economico, perch le spese
saranno molte. S, certo, il
viaggio naturalmente a no-
stre spese ma ogni squadra
deve impegnarsi a versare
1.200 euro a met tra la Lotus
Children e un'altra Onlus a
scelta continua Simona e
poi ci sono i costi per prepa-
rare la macchina, per l'attrez-
zatura, per i visti e i permes-
si. Speriamo tanto che altri
sponsor ci diano una mano,
la buona volont non basta
per partire! E tutto quello che
arriver in pi servir per una
buona causa. E perch non
cominciare da Segrate? Cer-
to, ci piacerebbe tanto che an-
che la nostra citt, dove vi-
viamo e siamo cresciute, par-
tecipasse a questa nostra ini-
ziativa spiega e ci piace-
rebbe portare con noi tutti i
nostri sostenitori sotto forma
di immagini e loghi da mette-
re sulle nostre vecchie Pan-
da!. Per aiutare le Big Ma-
mas - o anche solo per se-
guire la loro pazza avventu-
ra, che sar raccontata passo
dopo passo in un diario onli-
ne aggiornato anche in viag-
gio attraverso un collegamen-
to satellitare possibile col-
legarsi al sito www.bigma-
masteam.net.
Federico Vigan
5
28 marzo 2012
Cronaca
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
mobile: 338.6634526
via Conte Suardi 84
redazione
pubblicit
amministrazione
www.segrateoggi.it
Troverai notizie, gallery lotogralche,
inlormazioni sulla citt e un archivio completo
del giornale da slogliare direttamente sul pc
visita il nostro sito Internet seguici su
facebook.com/segrateoggi
Clicca su mi piace' e riceverai
aggiornamenti e notizie sul tuo
prollo
seguici su
twitter.com/SegrateOggi
Segui i nostri tweet per essere
sempre aggiornato sulle notizie
dalla tua citt
SOLIDARIET Una folle corsa di beneficenza in favore di una Onlus che aiuta 150 bambini del paese asiatico
4 ragazze in Mongolia con la Panda
Partenza ufficiale da Praga, poi 14.000 Km con unauto adattata alla bisogna che poi sar venduta in loco per ricavare fondi
PROTEZIONE CIVILE Due segratesi (Brognoli e Borgato) hanno aggiunto unaltra specializzazione alla rosa delle competenze
Diplomati in emergenze idrogeologiche
Diplomati a pieni voti in emergenze idro-
geologiche e soccorso in acqua. Con, il
caso di dirlo, una full immersion di due
weekend, il gruppo comunale della Prote-
zione civile ha aggiunto un'altra specializ-
zazione alla rosa di competenze che rag-
gruppano i suoi venti componenti. Protago-
nisti il coordinatore delle tute gialle segra-
tesi, Nunzio Brognoli e Maurizio Borga-
to. Coinvolti entrambi nell'intensa esercita-
zione intercomunale che ha interessato cen-
tinaia di volontari delle emergenze riuniti
sul Ticino, prima, e all'Idroscalo la setti-
mana successiva. Dopo gli skills certifica-
ti in comunicazioni radio, uso della moto-
sega, dei mezzi di spostamento terra, un
altro tassello per la formazione del grup-
po comunale che potr essere ora chiama-
to in causa nel verificarsi, in tutto il Pae-
se, di emergenze legate, ad esempio, a even-
ti atmosferici o esondazione di corsi d'ac-
qua o bacini. Durante i due giorni di lavo-
ro sul Ticino, nei pressi di Abbiategrasso,
Brognoli e Borgato hanno affrontato mo-
menti teorici e pratici, come ad esempio la
simulazione di un complesso intervento
per liberare dall'acqua una zona colpita da
un nubifragio, perfezionando l'uso di poten-
ti pompe di drenaggio.
Appuntamento all'Idro-
scalo, poi, con sommoz-
zatori professionisti, per
apprendere i rudimenti del
soccorso in acqua in caso
di rischio annegamento.
F.V.

6
28 marzo 2012
Cronaca
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
mobile: 338.6634526
via Conte Suardi 84
redazione
pubblicit
amministrazione
Agenzia Generale di SEGRATE
Cordini, Sardi e Nasisi
Assicuratori dal 1974
SEDE: Via Roma, 11 - 20090 Segrate (MI) Tel: 02.2138900
FILIALE: Via XI Febbraio, 17 - 20090 Vimodrone (MI) Tel. 02.25007147
E-MAIL: info@csn-assicuratori.it
Due arresti e il sequestro di
dieci chilogrammi di hascisc.
il bilancio dell'operazione
portata a termine nei giorni
scorsi dalla Polfer Lambra-
te, che ha fermato con l'ac-
cusa di detenzione ai fini di
spaccio due pregiudicati ma-
rocchini, poco pi che ven-
tenni, che avevano tentato di
nascondere la droga nell'area
abbandonata dell'ex dogana.
A intercettare i due nordafri-
cani due agenti della polizia
ferroviaria in pattugliamen-
to nell'area di via Tiziano, in-
sospettiti da una vecchia Re-
nault Clio nei pressi del can-
cello di accesso all'immenso
terreno dismesso. Quando al-
l'avvicinarsi dei poliziotti
l'auto ha operato una brusca
svolta per allontanarsi, i so-
spetti sono diventati qualco-
sa di pi. Immediato l'alt al-
la vettura, dalla quale dopo
una breve perquisizione so-
no saltati fuori tre chili di fu-
mo impacchettati in panet-
ti di varie dimensioni, pron-
ti a essere frazionati per la
vendita. L'indagine poi pro-
seguita presso il domicilio
dei due marocchini, a Sesto
San Giovanni. Qui gli uomi-
ni della
P o l f e r
Lambra-
te hanno
ritrovato al-
tri sette chili
di hascisc imbustati
in modo analogo. L'area di-
smessa dell'ex dogana al
centro di una grande opera-
zione immobiliare per la rea-
lizzazione di un centro com-
merciale tristemente nota
per il rave party durante il
quale perse la vita un dician-
novene a causa di un mix le-
tale di alcool e droghe, gi in
altre occasioni stata utiliz-
zata come magazzino da-
gli spacciatori. Che, entrando
da uno dei varchi di Redece-
sio o Segrate Centro, depo-
sitano l la merce, sotter-
randola, in attesa di re-
cuperarla per la vendi-
ta. Anche per questo la
Polfer Lambrate, com-
petente sull'area ferro-
viaria, sui terreni del
centro intermodale e an-
che sull'ex dogana di Segra-
te, ha da tempo intensificato
i servizi di controllo e pre-
venzione.
F.V.
EX DOGANA Brillante operazione della Polfer di Lambrate nellarea usata come nascondiglio
Sequestrati 10 chili di hascisc
in manette due marocchini
Due furgoni a contatto sul
ponte degli specchietti
Non fa pi le stragi di una volta. Ma anche dopo
l'allargamento, qualche vittima ogni tanto ci scappa ancor
sul ponte degli Specchietti. Ad avere la peggio ieri
pomeriggio due furgoni, un Iveco da 35 quintali e un
Citroen Jumber, che si sono incrociati a met strada
lasciando sul campo retrovisori e molta vernice. Alla
guida un italiano e un croato, che si sono dati poi
appuntamento in fondo alla discesa di via Morandi con gli
agenti della polizia locale. Che stanno accertando se i due
mezzi potessero effettivamente transitare sul ponte viste
le limitazioni in larghezza e altezza.


Centauri protagonisti
di due incideni stradali
Con la primavera, insieme ai pi temerari che non
rinunciano alle due ruote nonostante freddo e piogge, i
centauri tornano sulle strade. E aumentano gli incidenti
che li coinvolgono: due solo nei giorni scorsi, per fortuna
senza conseguenze gravi. In Cassanese, allincrocio con
via Di Vittorio, a finire a terra un motocicilista colpito
lateralmente da un auto diretta verso la svolta per via
Morandi. E andata peggio a un 28enne a bordo della sua
Vespa, finito al pronto soccorso con una prognosi di 8
giorni (trauma cervicale) dopo essere stato investito da
una Xsara Picasso che, alla rotonda di Milano 2, ha
bruscamente sterzato a sinistra tagliando la strada al
centauro che la stava sorpassando.


Domenica pomeriggio, ora
di pranzo. Una giornata
calda e assolata. Una zona
industriale deserta. O qua-
si, dato che a rovinare il
piano di una banda di bo-
sniaci specializzata in fur-
ti di metalli ci ha pensato
una guardia giurata in ser-
vizio nell'area produttiva a
due passi dalla stazione di
Segrate. stato il vigilan-
te, domenica scorsa, a lan-
ciare l'allarme dopo aver
visto almeno quattro per-
sone scavalcare i cancelli
e saltare all'interno di uno
dei capannoni di via Tizia-
no. Dopo cinque minuti, i
carabinieri di Segrate era-
no sul posto. Alla vista del-
l'auto dei militari un uomo,
con funzione di palo, si
dato alla fuga correndo
all'interno dell'ex dogana
l a due passi. partita a
tutta velocit anche unau-
to, che aspettava il resto
della banda a motore acce-
so pronta alla partenza. A
rimanere in trappola gli
uomini che stavano tentan-
do di forzare uno degli in-
gressi dei magazzini della
ditta: una volta udite le si-
rene hanno tentato anche
loro di allontanrsi ma dopo
un breve inseguimento due
di loro sono stati fermati
dai carabinieri. Si tratta di
due cittadini della Bosnia-
Erzegovina, di 42 e 47 an-
ni, pluripregiudicati. Sono
stati denunciati a piede li-
bero.
F.V.
Via Tiziano, guardia giurata d lallarme
arrestati due ladri sorpresi in capannone
La settimana scorsa un grosso in-
cendio scoppiato poco dopo le
15 presso un capannone di circa
mille metri quadrati in via Gori-
zia, a Seggiano, frazione di Piol-
tello. A fuoco uno dei magazzini
della ditta di spedizioni Maimex
International, contenente a quanto
risulta capi d'abbigliamento. Cau-
sa del rogo, secondo una prima ri-
costruzione, un corto circuito elet-
trico. Sul posto almeno otto auto-
botti dei vigili del fuoco, assieme
a carabinieri e polizia locale di
Pioltello: le fiamme sono state do-
mate dopo un paio d'ore di lavoro.
Un'intensa colonna di fumo nero
si addensata nel cielo tra Milano
Oltre e Pioltello, allarmando i resi-
denti di Segrate Centro (a poche
centinaia di metri dalla zona indu-
striale di Seggiano).
A fuoco magazzino a Seggiano
distrutti capi di abbigliamento
Si trova in sala operatoria,
in queste ore, una 75enne
residente in via Conte
Suardi protagonista di uno
sfortunato incidente
domestico marted
mattina, poco dopo le 11.
La donna sarebbe caduta
rovinosamente dalla scala
della palazzina di tre piani
procurandosi una profonda
ferita al capo e un trauma
cranico. Sul posto sono
intervenuti la polizia
locale e unambulanza del
118 da Milano. Data la
gravit della situazione,
stato necessario
lintervento
dellelisoccordo
dellospedale Niguarda -
atterrato nellarea del
mercato di via De Amicis
(nella foto) - dal quale
sono scesi due medici che
hanno prestato i primi
soccorsi alla donna,
portata poi intubata al
pronto soccorso
dellospedale San
Raffaele. Qui i medici
lhanno subito trasferita in
sala operatoria per cercare
di ridurre lemorragia
provocata dal forte colpo
subito alla testa.
Anziana grave
dopo rovinosa
caduta sulle
scale di casa
VIA CONTE SUARDI
I primi ad arrivare sono
stati gli agenti della
polizia locale di Segrate.
E si sono trovati davanti
uno scenario incredibile:
un uomo riverso a terra,
ancora cosciente, con una
freccia conficcata nel
collo e una in pancia, con
ai piedi una balestra.
successo in via San Bovio,
lo scorso venerd sera, in
territorio di Peschiera
Borromeo. Immediati i
soccorsi del 118, che
hanno portato al San
Raffaele luomo, un
31enne milanese con
disturbi psichici, per un
intervento durgenza. Sul
caso, passato per
competenza alla polizia
locale di Peschiera, non
sembrato ci fossero dubbi.
Gi le prime agenzie
uscite dopo il ritrovamento
delluomo, che hanno fatto
il giro del web, parlavano
infatti di un rocambolesco
tentativo di suicidio, il
terzo in pochi anni
secondo quanto emerso.
Ragazzo
disturbato
tenta suicidio
con la balestra
VIA SAN BOVIO
7
28 marzo 2012
Scuola
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
mobile: 338.6634526
via Conte Suardi 84
redazione
pubblicit
amministrazione
A marzo inizia la scuola
delle statistiche. Gi in set-
tembre i dati provvisori re-
lativi alla popolazione sco-
lastica segnalavano una cer-
ta crescita del numero de-
gli studenti nel corso del-
l'anno 2011/2012. Gi allo-
ra lassessore allIstruzione
Guido Pedroni indicava la
situazione come conseguen-
za della rinomata fama di
alcune scuole segratesi e,
soprattutto, come facil-
mente affrontabile in vista
del nuovo Piano di governo
del territorio.
Attualmente le scuole di Se-
grate sono frequentate da
3.690 alunni, suddivisi fra
materne (908 studenti), ele-
mentari (1605) e medie
(1177). In media, ciascuna
classe accoglie circa 22 sco-
lari: il dato pi alto nelle
scuole dell'infanzia (25,2
per classe), mentre com-
preso fra 20 e 22 in prima-
rie e secondarie. Gli istitu-
ti caratterizzati dalla pi al-
ta affluenza di iscrizioni si
rivelano la media Sabin
di Milano Due, con 520
scolari, l'elementare Roda-
ri, ancora a Milano Due,
con 381 frequentanti, e la
media Leopardi, in cen-
tro, a quota 369.
Sul totale della popolazio-
ne scolastica, significativa
la percentuale degli stu-
denti stranieri, vicina a un
decimo degli iscritti. Gli
studenti stranieri rappresen-
tano l'11,68% dell'intero; in
termini assoluti sono 431:
117 fra i pi piccoli della
scuola dell'infanzia, 187
nelle scuole primarie, 127
nella scuola media. In que-
sto caso, il dato assoluto
rilevante nelle primarie di
Novegro e Schweitzer, ol-
tre che nelle aree di Milano
Due e Segrate Centro (in
particolare le medie Leo-
pardi) in cui sono allinea-
te all'andamento generale di
crescita che ha interessato
quei circoli.
In termini percentuali, e a
titolo esemplificativo, si
possono analizzare alcuni
indici rappresentativi per
quartiere. Del 12,46% il
tasso di iscrizione di studen-
ti non italiani nella media
Leopardi; simile la pre-
senza nella materna XXV
Aprile e alla Schweitzer
di via San Rocco (intorno
al 15%). Secondo gli stessi
dati forniti dall'ufficio Scuo-
la del Comune di Segrate,
sensibilmente pi alta la
concentrazione nel quartie-
re di Novegro. Nella scuola
primaria locale 49 studenti
su 76 sono stranieri, descri-
vendo un tasso vicino al
63%. Inversa risulta la ten-
denza in altre zone della cit-
t. In istituti, come quelli di
San Felice, il numero di
stranieri iscritti precipita fi-
no al 2%.
Questi indici sono, senz'al-
tro, espressione del proces-
so di arricchimento cultu-
rale di alcuni quartieri se-
gratesi. In una realt posi-
tivamente interessata dalla
diversificazione, come No-
vegro, doveroso notare co-
me questa situazione si ri-
fletta all'interno della scuo-
la, luogo naturale di con-
fronto e di integrazione ef-
fettiva. In questa prospetti-
va Novegro diventa un
esempio di integrazione e
di tolleranza. Sul punto ab-
biamo interrogato la vice-
presidenza del circolo di
Novegro e San Felice, per
una descrizione dall'interno
dell'esperienza, delle moda-
lit di gestione, dei proget-
ti di avvicinamento, della
presenza di eventuali lezio-
ni multi-culturali o plurilin-
guistiche, che potrebbero
diventare modello di riferi-
mento.
Al momento la vice-presi-
denza ha ritenuto inoppor-
tuno esprimersi in proposi-
to, dichiarando di doversi
occupare di altre questioni.
Gli stranieri sono una ric-
chezza, si limitata a com-
mentare. La ricchezza cul-
turale della scuola segrate-
se ricalca anche la situazio-
ne regionale, per quanto
molto meno variegata ri-
spetto ad altri Comuni limi-
trofi. Pari all'11% della po-
polazione scolastica regio-
nale sono gli studenti lom-
bardi non italiani, concen-
trati soprattutto in primarie
e secondarie (dati 2011,
fonte: La Repubblica).
Nel 2009 segnala la stes-
sa fonte 58mila stranieri
lombardi frequentavano gli
istituti elementari, 28mila
la scuola superiore.
Sulla ripartizione scolasti-
ca si concentrata anche la
Provincia di Milano, nella
quale gli studenti non ita-
liani sono quasi 60mila.
Dalle ricerche si conclude,
anche, che citt come Se-
grate risentono di una bassa
presenza di studenti non ita-
liani ai livelli superiori, a
causa dell'assenza sul terri-
torio di istituti professiona-
li. Interessante il tasso di
studenti stranieri che prose-
guono gli studi; solo il 7%
di questi secondo un cam-
pione studiato dalla Provin-
cia di Milano rinuncia agli
studi superiori. D'altra par-
te, l'ISTAT denuncia un tas-
so medio di abbandono de-
gli studi in Lombardia del
18%, percentuale che com-
prende scolari italiani e stra-
nieri (ISTAT, ricerca 2012,
dati riferiti al 2010).
Simone Risoli
ISTRUZIONE Lassessore Pedroni: la conseguenza della rinomata fama di alcune scuole segratesi
Aumentano studenti e stranieri
Gli alunni non italiani sono l11,68% della popolazione totale; a Novegro la percentuale tocca il 63%
Alla scuola elementare Enri-
co Fermi fanno sul serio
quando si tratta di ambien-
te. Per il decimo anno l'isti-
tuto situato in Via Modiglia-
ni ha dato vita alla tappa ita-
liana del Progetto Comenius,
lanciato dall'Unione Euro-
pea per sensibilizzare su al-
cuni temi di importanza co-
munitaria i cittadini pi gio-
vani. Il tema di questa edi-
zione era Rimpiccioliamo
la nostra impronta ambien-
tale da elefante a topolino,
ed stato preso a cuore dai
bambini della scuola ele-
mentare, e dalle stesse mae-
stre, che spiegano: Da anni
piantiamo alberi nel cortile
della scuola, di nostra inizia-
tiva. Inoltre, il progetto
Giardino di Agnese ci d
la possibilit di crescere al-
beri da frutto e da fiore, i ra-
gazzi sono sempre molto in-
teressati e si impegnano tan-
to. Della stessa idea la co-
ordinatrice dei rappresentan-
ti dei genitori Marilena Ton-
giani: All'ingresso dell'isti-
tuto i bambini hanno realiz-
zato una scultura interamen-
te costituita da materiale ri-
ciclabile - spiega - il nostro
dovere come genitori quel-
lo di sensibilizzare i nostri
figli sul valore dell'ambien-
te, l'acero Comenius che poi
verr piantato in cortile in-
fatti simbolo della natura che
ci circonda. Prima di posa-
re nel terreno l'acero simbo-
lo della manifestazione, l'at-
tenzione stata rivolta ai
bambini della scuola ele-
mentare che hanno cantato
l'inno delle nazioni del pro-
getto Comenius e ballato ti-
piche danze folcloristiche
europee. Presentatrice del-
l'evento la dirigente dell'isti-
tuto Giuliana Borgnino:
Tutti noi dobbiamo rispet-
tare pi che possiamo il ter-
ritorio e l'ambiente - ha spie-
gato ai presenti - tutta Segra-
te si deve impegnare a rim-
picciolire la propria impron-
ta ecologica, e chi pi dei
bambini, adulti del futuro,
ha bisogno di capire l'impor-
tanza del verde che ci cir-
conda? Ringrazio l'ammini-
strazione comunale che da
anni coinvolge i bambini con
iniziative di raccolta diffe-
renziata ed educazione allo
smaltimento e al riciclag-
gio. In seguito si passa ai
ringraziamenti dei rappre-
sentanti delle nazioni del
progetto Comenius dando il
via alle danze caratteristiche
di Germania, Spagna, Tur-
chia, Repubblica Ceca, Ro-
mania e Bulgaria. Proprio la
rappresentante tedesca, pro-
motrice dell'evento, sprona
i bambini a soffermarsi sul-
la natura, cambiare atteggia-
mento nei suoi confronti. E
ribadisce: Tutti assieme
possiamo fare la differenza,
dobbiamo rimanere uniti
nella lotta alla tutela dell'am-
biente. Chi meglio di Lo-
uis Armstrong e della sua
What a Wonderful World
pu far capire il concetto?
Partono le prime note della
canzone, e tutti i bambini,
davanti al sindaco Alessan-
drini e all'assessore all'am-
biente Orrico, intonano que-
sto canto, inno alla bellezza
della natura. ora tempo di
interrare l'acero Comenius
simbolo della natura incon-
taminata. E a smuovere il
primo cumulo di terreno con
la pala proprio il primo cit-
tadino di Segrate, che cos
commenta il progetto voluto
dalla Comunit Europea:
Solo conoscendo tutte le
culture potremo essere mi-
gliori cittadini italiani. giu-
sto che i nostri ragazzi si
confrontino con persone di
altri paesi, cos da diventa-
re pi uniti. In seguito ri-
corda le azioni intraprese sul
territorio per salvaguardare
l'ambiente, come il rispar-
mio energetico attuato alla
scuola materna di Via 25
Aprile che permette di uti-
lizzare il 50% di energia in
meno per riscaldare l'edifi-
cio, e smista consigli per ri-
sparmiare sulla bolletta: Se
tutti gli italiani spegnessero
le luci spia degli elettrodo-
mestici, il risparmio energe-
tico sarebbe grandissimo.
A.C.
SCUOLA FERMI Il progetto europeo per insegnare agli alunni il rispetto ambientale
Feste e danze per interrare
lacero simbolo dellecologia
8
28 marzo 2012
Attualit
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
mobile: 338.6634526
via Conte Suardi 84
redazione
pubblicit
amministrazione
Una rondine non fa prima-
vera, recita lantico prover-
bio. Ed ha il suo perch: le
prime ad arrivare non hanno
intenzione di fermarsi qui,
se non per un breve riposo,
perch hanno per meta il
Nord Europa. Sono le avan-
guardie delle nostre ron-
dini, quelle che dalla Nige-
ria vengono a nidificare e ri-
prodursi in Italia.
Chi, esasperato dalla coda
gelida dellinverno cercava
ansioso qualche segno di ri-
sveglio primaverile, spiando
i rami secchi di alberi e ar-
busti, stato accontentato
dallimprovviso lievitare di
gemme e dal loro rapido
aprirsi in foglioline. Se ha
abbassato gli occhi al suolo,
ad un tratto ha scoperto tap-
petini lilla di violette selvati-
che, e azzurri di occhi della
Madonna (i fiorellini di per-
vinca persica) stesi sul ver-
de incerto degli spicchi di
prato urbano. I pi fortunati
sono quelli che hanno anche
alzato gli occhi per control-
lare quanta primavera stia ar-
rivando dal cielo, pensando
al popolo migratore in arri-
vo dallAfrica. A loro anda-
to il privilegio di vedere le
prime ambasciatrici della pri-
mavera sfrecciare nel cielo
o magari sostare a riprender
fiato su qualche cavo della
luce, prima di riprendere le
loro rotte verso Nord. Allora
possiamo metterci fiduciosi
ad aspettarle, le nostre ron-
dini?
S, le stiamo aspettando
rispondono i ragazzi del
caff del teatro (come han-
no scelto di farsi citare nel
nostro articolo) a Cascina
Commenda. Sono attratte
dai ruderi dei cascinali ac-
canto, ma alcune non hanno
disdegnato di farsi un nido
qui da noi, nonostante la ri-
strutturazione. E non sono
disturbate dalla presenza del-
luomo, neanche dal trambu-
sto dei giochi dei bambini e
delle chiacchiere dei nostri
clienti ai tavolini fuori.
Abbiamo chiesto ai ragaz-
zi se hanno notato il calo
delle rondini lamentato in
tutta Europa, e secondo lo-
ro, solo una valutazione
soggettiva ci tengono a pre-
cisare, lanno scorso a Ca-
scina Commenda sembrava-
no essercene di pi dellan-
no prima. E i respingitori
per i piccioni non le scorag-
giano: le rondinelle ci pas-
sano in mezzo. Peccato che
qualcuna rimanga infilzata
qualche volta.
Decisamente pi pessimista
il dottor Thomas Giglio, re-
sponsabile del settore biodi-
versit della LIPU (Lega Ita-
liana Protezione Uccelli) mi-
lanese: Altro che fiduciosa
attesa. Povere rondini, sono
il simbolo di tutti gli esseri
viventi in pericolo. Purtrop-
po il loro numero in drasti-
co calo negli ultimi trent'an-
ni; le stime si aggirano intor-
no a un 40% di flessione del-
le popolazioni a livello eu-
ropeo. Molte le cause. Si pu
dire che ci sia una manovra a
tenaglia: nelle aree di sver-
namento forte la caccia a
scopo alimentare (le cattura-
no con le reti ai dormitori in
cui si raccolgono) mentre in
Europa a influire negativa-
mente sono i cambiamenti in
agricoltura: sempre meno
prati da fieno, sempre pi pe-
sticidi, scomparsa o ristrut-
turazione delle vecchie ca-
scine, i luoghi d'elezione per
le colonie. Ci mancavano an-
che i dissuasori anti-piccio-
ni: sono un flagello dichia-
ra senza fare sconti. Do-
vremmo chiedere ai comuni
di obbligare chi li installa a
utilizzare modelli meno pe-
ricolosi (con punte arroton-
date o ancora meglio fatti a
spirale). Funzionano lo stes-
so ma almeno non uccido-
no.
Ne parla con amore dolente,
il dottor Giglio: Il viaggio
dura migliaia e migliaia di
chilometri ed pericolosis-
simo, perch devono attra-
versare sia il Sahara che il
Mediterraneo, e basta una
tempesta improvvisa sul ma-
re per sterminare un'intera
colonia. Ed convincente
quando, ribadendo ci che
tutti sappiamo, e cio che il
loro calo un campanello
dallarme, sottolinea che bi-
sognerebbe far capire a tutti
che proteggerle importan-
te anche per la nostra salute,
per il nostro benessere. Che
fare? Per invertire la ten-
denza dice come LIPU-
Milano stiamo proponendo
due cose: ai Comuni di adot-
tare la delibera salvarondini
(con regole pi strette per le
ristrutturazioni, pene pi se-
vere per le distruzioni di ni-
di, ecc), e ai cittadini di di-
ventare "custodi delle rondi-
ni" adottando una colonia e
difendendola nel tempo. Na-
turalmente poi bisognereb-
be intervenire sulle politiche
agricole, come ha fatto ulti-
mamente il Parco Adda sud
che ha offerto incentivi agli
agricoltori per il manteni-
mento dei prati stabili.
Allora, adesso tocca ai citta-
dini: non limitiamoci a sta-
re col naso allins ad aspet-
tare le rondini, consultiamo il
sito LIPU su internet per ca-
pire come sollecitare il no-
stro comune a tutelare le no-
stre rondini e, una cosa che
ciascuno di noi pu fare,
adottiamo qualche colonia
proponendoci come custo-
di delle rondini.
Federica Nin
MIGRAZIONI Questi preziosi volatili stanno arrivando dallAfrica trovando per i loro ambienti sempre pi inospitali
nostro interesse proteggere le rondini
Ottimisti i ragazzi di Csa Commenda, pessimista la Lipu per i dissuasori, inquinamento, prati e vecchie cascine che scompaiono
Lavevamo lasciato a ottobre quando,
di ritorno dopo nove anni negli Stati
Uniti, aveva iniziato a dirigere il suo
laboratorio al Dipartimento di Biotec-
nologie dellospedale San Raffaele,
aperto grazie al programma Armeni-
se-Harvard Career Development. Og-
getto delle ricerche del suo team lin-
terazione virus-ospite e lo sviluppo
della risposta adattativa dellorgani-
smo. Stiamo parlando di Matteo Ianna-
cone, scienziato segratese 34enne, lau-
reato in Medicina e Chirurgia e spe-
cializzato in Medicina interna, con in
tasca un dottorato in Medicina Mole-
colare e diverse pubblicazioni scien-
tifiche, che ha lavorato presso lo
Scripps Research Institute di La Jolla
in California e la Harvard Medical
School di Boston in Massachusetts.
Ed lavorando nel centro di Imaging
Sperimentale, voluto fortemente dal
San Raffaele che ha investito in que-
starea di ricerca, che Iannacone e Ul-
rich von Andrian (dellHarvard Medi-
cal School) sono arrivati a una sor-
prendente scoperta sul modo con il
quale il sistema immunitario combat-
te alcuni tipi di infezione virale. Gra-
zie allinnovativa tecnica di microsco-
pia intravitale multi-fotone, che per-
mette di visualizzare ad altissima ri-
soluzione e in tempo reale il movimen-
to e linterazione tra le cellule del si-
stema immunitario in vivo (direttamen-
te nellorganismo), il team si potuto
concentrare sullattivit dei linfociti B
nella singola cellula, dal riconoscimen-
to dei virus, al meccanismo di attiva-
zione e alla produzione di anticorpi.
Dalla ricerca spiega Iannacone si
visto che topi infettati con il virus
della stomatite vescicolare (VSV) pos-
sono subire unaggressione fatale al
sistema nervoso centrale nonostante
sia presente unalta concentrazione di
anticorpi (prodotti dai linfociti B, che
fanno parte della seconda e pi speci-
fica, rispetto all immunit innata,
linea di difesa dellorganismo, la cosid-
detta immunit acquisita) contro
VSV. Il risultato ha portato a rivede-
re il ruolo della risposta immunitaria
innata nella sopravvivenza dellinfe-
zione causata da tale virus studiando-
ne il decorso in topi che pur posseden-
do cellule B non producono anticor-
pi. Inaspettatamente emerso che, seb-
bene le cellule B fossero essenziali, la
sopravvivenza in seguito allesposi-
zione al VSV non richiedeva n anti-
corpi, n altri aspetti dellimmunit in-
nata tradizionale. Si stabilito con-
tinua Iannacone che le cellule B pro-
ducono una particolare molecola ne-
cessaria al mantenimento dei macro-
fagi (cellule dellimmunit innata), i
quali producono interferoni di tipo I
che prevengono a loro volta linvasio-
ne fatale del sistema nervoso da parte
di VSV. Secondo lo scienziato, que-
ste scoperte in primo luogo vanno con-
tro la visione corrente che assegna agli
anticorpi un ruolo essenziale nella so-
pravvivenza in seguito a infezione con
il virus VSV. E in seconda battuta, at-
tribuiscono alle cellule B il ruolo di
custodi dei macrofagi nellimmunit
antivirale. La ricerca, pubblicata da
Cell Press l1 marzo nella rivista Im-
munity, apre la strada a una possibile
identificazione di nuovi meccanismi
di difesa contro virus simili che attac-
cano il sistema nervoso centrale, co-
me il virus della rabbia, il virus West
Nile e le encefaliti a eziologia virale.
Giulia Di Dio
RICERCA Gli studi dello scienziato segratese Iannacone presso il San Raffaele
Non ci sono solo anticorpi
Scoperto nuovo modo con il quale il sistema innunitario reagisce alle infezioni virali
Al Parco Esposizioni
Novegro si concluso
un weekend di prime
volte: il 1 Milano
Colleziona, 1
Tuttocarta e 1
Minufil. A farla da
padrone stato il
cartaceo nonostante il
dilagare del digitale e
delle nuove
tecnologie il collezionismo ha una fetta di collezionisti
che non si piega. Sono quegli appassionati che vogliono
vedere, toccare, parlare con il venditore. Loggetto che
viene acquistato non solo fine a se stesso carico di un
bagaglio emozionale che e-bay non pu in alcun modo
sostituire e che raduna a frotte appassionati. In un altro
padiglione si accalcano gli espositori di vintage, usato,
oggettistica e altre chincaglierie che sembrano provenire
da distanze siderali alcuni espongono sciattamente
direttamente per terra altri vendono tutto compreso il
tavolo su cui stanno allestendo. Una di quelle
manifestazioni in cui per essere certi di non spendere
bisogna lasciare il portafogli a casa perch magicamente
in qualche angolo c chi ha esattamente il libro,
giocattolo che ricorda linfanzia nonch il paio di scarpe
da lungo tempo cercate a un prezzo che un affare. In
una babele leggermente polverosa che richiama alla
memoria la londinese Portobello Road anche un
giornalista armato di penna e taccuino rischia di essere
messo in vendita come pezzo da museo. La seconda
edizione prevista per settembre.
V.C.
Trionfa il vintage con
Milano Colleziona
Minufil e Tuttocarta
NOVIT AL PARCO EXPO NOVEGRO
Qui sotto, una rondine
immortalata su un filo elet-
trico a Segrate. Sopra, una
vista di Cascina Commenda
(foto Giorgio Zani)
9
28 marzo 2012
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
mobile: 338.6634526
via Conte Suardi 84
redazione
pubblicit
amministrazione
2.150 al MQ
il 30% in meno della Edilizia Libera!
giardini
Segrate
COSTRUZIONE GI INIZIATA
info in Redecesio di Segrate, via Abruzzi 56 - tel. 02 21.35.468
INVESTI SUL TUO FUTURO, SCEGLI CMB
CMB vi propone soluzioni a misura dei vostri desideri,
con sicurissime forme di pagamento garantite da deiussione,
studiate per agevolare la famiglia e le giovani coppie.
PAGAMENTI PERSONALIZZATI AL 100%
Scegliete tra diverse metrature di 2-3-4 locali, nella prestigiosa
classe energetica A, con prezzo convenzionato di 2.150 al mq.
e consegna prevista per agosto 2013.
Chiamateci per un appuntamento, nel nostro Ufcio Vendite
e vi sottoporremo, senza impegno, dettagliate proposte adattate
alle vostre esigenze.
Farti diventare proprietario il nostro mestiere.
indice energetico no a 28 kWh/mqa
valore di progetto
3607SB annuncio di natura pubblicitaria con nalit promozionali. *limporto a partire da 2.150,00 al MQ riferito allimponibile.
Il terzo degli incontri in prepara-
zione del Family day 2012 che
si tenuto il 22 marzo nel Centro
Civico di Milano Due ha avuto
come relatore Rav Shlomo Be-
khor, rabbino del tempio Yosef
Tehilloth di Milano. (Il titolo di
Rav sta per nostro maestro).
Parlare di famiglia vuol dire par-
lare di matrimonio ed ci che
ha fatto il Rav illustrando il con-
cetto di matrimonio dato dalla
Bibbia. Un matrimonio per ave-
re successo deve prevedere per la
coppia la convinzione di essere
la sola al mondo, cos come fu
sola la prima coppia formata da
Adamo ed Eva. Per questa ra-
gione la religione ebraica attri-
buisce molta importanza al pri-
mo anno di matrimonio che do-
vrebbe essere vissuto insieme il
pi possibile. Ma, ha ammesso il
rabbino, i divorzi sono in sensibi-
le aumento anche tra gli ebrei.
Ha proseguito dicendo che, se-
condo il Gran Rabbino di Gran
Bretagna Sir Johnathan Sachs,
lattuale crisi del mondo Occi-
dentale dipenderebbe dalla crisi
delle famiglie. Rav Bekhor ne ha
elencato alcune ragioni: la prima
sarebbe la mancanza del rito del
matrimonio nelle unioni di fatto.
La seconda sarebbe la ricerca di
interessi comuni a scapito della
ricerca della propria met. Ha
quindi spiegato che la religione
ebraica considera il maschio e la
femmina le due met che com-
pongono lanima, quindi lunio-
ne matrimoniale dovrebbe essere
la ricomposizione dell anima. Ha
poi affermato che nella procrea-
zione interagiscono il padre, la
madre e Dio. Non v dunque da
stupirsi se le affermazioni del rab-
bino Bekhor hanno suscitato una
notevole serie di domande da par-
te del numeroso pubblico presen-
te. Il confronto tra due religioni
monoteiste ha evidenziato quan-
to siano ancora forti le differen-
ze e quanto sia necessario il dia-
logo tra esse per mitigare le po-
sizioni rigide e avvicinarle su
posizioni meno radicali. Il set-
timo incontro mondiale del-
la famiglia che si terr a
Milano dal 30 maggio al
3 giugno prossimi do-
vrebbe avere anche que-
sto scopo.
Enrico Sciarini
MILANO DUE Al Centro Civico incontro-dibattito con il rabbino Shlomo Bekhor in preparazione del Family Day 2012
Il matrimonio ricompone lanima
La religione ebraica considera luomo e la donna le due met che la compongono
10
28 marzo 2012
Cultura e spettacoli
SCELTI
PERVOI
Dal 28 marzo
al 18 aprile
A Segrate
e... dintorni
I Mr Magorium
Bimbi e la Pasqua
Due laboratori creativi a
tema pasquale organizzati
dalla ludoteca Mr.
Magorium. Creazione
dellalbero di Pasqua il 28
(bimbi fino ai 10 anni) e il
29 marzo (bimbi 1-3 anni).
Decorazione delle uova il
4 (bimbi fino ai 10 anni) e
il 5 aprile (bimbi 1-3 anni).
Costo 12 euro. Orario:
16.30-18.30. Via
Amendola, 3. Info: 393-
9243790;
www.tempoc.altervista.org
I Gianni Biondillo
a Cascina Ovi
Secondo incontro con gli
autori allAuditorium Luigi
Favalli del Centro Civico di
Cascina Ovi. Sabato 31, ore
17, Gianni Biondillo
presenta il suo ultimo
romanzo I materiali del
killer e la sua Milano noir.
Letture affidate allattrice
Noemi Bigarella.
Partecipazione musicale
della band Minnies. Via
Olgia, 9. Ingresso gratuito.
Organizzazione e info: 02-
21870035; 02-2133039.
ILe Citt Sottili
a csa Baraonda
Venerd 30 LeCittSottili e
Csa Baraonda presentano
Ocan experiment-ambient,
gruppo di sperimentazione
e creativit, Fifth
Generation industrial,
Music for the Space
(Ginevra) ambient-electro e
dj set Leatherette & Herr
Liebe play Grand Mchant
Rock & Electro Sexy
(1977-2012). Installazione
e banchetto Mecanics for
Dreamers. Ore 22. Via
Pacinotti, 13.
I MXPX All Stars
al Magnolia
Mercoled 4 Hub Music
Factory presenta MXPX
All Stars, per la prima
volta in Italia. Vecchi
successi della band punk
rock americana anni 90
riproposti da Mike
Herrera. A seguire Cancer
e Yokoano. Ore 22.30.
Ingresso 10 euro. Tessera
ARCI obbligatoria.
Circolo Magnolia. Via Cir-
convallazione Idroscalo,
41. Info: www.circoloma-
gnolia.it.
I A Novegro
scienza e natura
Scienza e natura si
incontrano nella
manifestazione che
costituisce levoluzione
della fiera Hobbyscienza.
Scienza & Natura Expo
punta a giovani e
appassionati attraverso
iniziative workshop,
incontri e laboratori. Dal
31 marzo al 1 aprile.
Sabato dalle 9 alle 18,
domenica dalle 9 alle 17.
Ingresso 10 euro. Parco
Esposizioni Novegro.
di G.D.D.
SANFELICINEMA
Piazza Centro Commerciale
Tel. 02.7530019
28 MARZO-18 APRILE
Si svolta presso il Sanfelici-
nema una piccola rassegna di
tre appuntamenti dedicata al
tema dei giovani e del lavo-
ro. Sono state scelte tre pel-
licole italiane tutte degli anni
Duemila da cui si potesse
prendere spunto per poter
parlare di tre aspetti pretta-
mente negativi del lavoro al
giorno doggi. I film proiet-
tati sono stati: C chi dice
no del 2011; affronta il te-
ma delle raccomandazioni sul
lavoro e di come queste siano
ormai un sistema consolida-
to sempre pi legato ai mec-
canismi di assunzione. Tut-
ta la vita davanti 2008 esplo-
ra il mondo dei call center e la
vita di plastica di tanti neo-
laureati che finiscono par-
cheggiati in un lavoro preca-
rio e pieno di insoddisfazioni.
Volevo solo dormirle addos-
so 2004 mostra il punto di
vista di un tagliatore di teste
nellazienda dove deve com-
piere il suo lavoro e le riper-
cussioni sulla vita privata.
Dopo ogni proiezione sta-
to stabilito di affrontare un
dibattito sui temi dei film a
cui potevano intervenire libe-
ramente tutti i presenti. Don
Davide ora che gli incontri si
sono conclusi possiamo tira-
re le fila di questo esperien-
za? In primis vi stato il ri-
scontro, tutto positivo, di ve-
dere che i ragazzi intervenu-
ti al primo incontro sono sem-
pre tornati per i successivi.
Evidentemente ci siamo in-
seriti, con queste attivit, l
dove si percepiva un vuoto e
i ragazzi sono stati ben felici
di partecipare in modo molto
attivo. Specialmente dopo la
seconda proiezione vi sta-
ta una testimonianza di gran-
de interesse: uno dei ragazzi
presenti era stato a fare un
colloquio nellazienda mo-
strata in Tutta la vita davan-
ti. Il suo intervento stato
particolarmente importante
perch servito a delineare
ancora meglio le realt allin-
terno di cui un giovane vero
e in carne ossa si sia trovato
consentendo agli altri presen-
ti di guardare alla situazione
presentata dal film come
qualcosa di molto pi attinen-
te alla realt. Sicuramente
unesperienza positiva da ri-
proporre. Don Davide co-
nosce i ragazzi intervenuti
mentre per Lei Zappoli era
un pubblico completamente
nuovo. Il pubblico di ogni
cineforum sempre diverso;
specialmente se non ti cono-
scono ancora rimangono un
po pi chiusi perch non san-
no di preciso se li bacchette-
rai o meno. In ogni caso ci
sono stati dei bei riscontri, un
forte interesse per il tema.
Loccasione di parlarne fuo-
ri da quelle che sono le isti-
tuzioni canoniche hanno per-
messo di creare un terreno
neutrale su cui confrontarsi.
LAssociazione Sanfelicine-
ma ha sostenuto tutte le spe-
se per questa rassegna per
rendere lingresso gratuito.
Valentina Cereda
CINEFORUMSuccesso della rassegna con partecipazione di tanti ragazzi a Sanfelicinema
Dai film spunto per dibattere
i problemi del lavoro giovanile
PARADISO AMARO
Gioved 29, venerd 30, sabato
31 (ore 21,15) e domenica 1
(ore 16; 21,15)
Commedia, Usa 2012.
Durata: 1 ora e 50 minuti.
Di Alexander Payne. Con
George Clooney
Matt King un eccellente
avvocato, un discutibile
marito e un padre assente.
Quando la moglie Elizabeth
rimane in coma dopo un incidente nautico deve
riprogettare tutta la sua vita e il rapporto compromesso
con le figlie. Un personaggio credibile e umano che
rimane tramortito dalle sciagure personali ma non per
questo si vuole arrendere.
QUASI AMICI
Gioved 15, venerd 16, sabato
17 (ore 21,15) e domenica 18
(ore 16; 21,15)
Commedia, Francia 2012.
Durata: 1 ora e 52 minuti. Di
Olivier Nakache, Eric
Toledano. Con Franois
Cluzet, Omar Sy
Dopo un incidente di
parapendio che lo ha reso
paraplegico, il ricco Philippe
assume Driss, ragazzo di periferia appena uscito dalla
prigione, come badante personale. Due universi
opposti entrano in rotta di collisione ma per quanto
strano possa sembrare prima dello scontro finale
troveranno un punto d'incontro che sfocer in
unamicizia folle, comica, profonda quanto
inaspettata. Da una storia vera.
Giovani bandisti
cercasi. Si tenuto la
scorsa settimana a
Cascina Commenda il
primo concerto di
presentazione dei corsi a
indirizzo bandistico che si
svolgeranno nelle scuole
per avvicinare i pi
piccoli alla musica e
coltivare un vivaio di
musicisti da inserire nella
banda cittadina per la
quale il Comune sta
cercando volontari.
Protagonisti della sessione
gli allievi della scuola
primaria di Rovagnasco e
De Amicis. Gli adulti
interessati a far parte della
banda del Comune
possono inviare il proprio
curriculum alla mail:
stampa@comune.segrate.mi.it
Cercasi vivaio
per la banda
cittadina
LINIZIATIVA
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
mobile: 338.6634526
via Conte Suardi 84
redazione
pubblicit
amministrazione
Dal 4 all11 aprile Sanfelicinema osserver
una settimana di riposo in occasione delle
festivit pasquali.
Finale di stagione teatrale a Casci-
na Commenda e conclusione della
tourne di Marina Thovez e Mario
Zucca si incontrano nello spettaco-
lo Linsostenibile leggerezza,
sabato 31 marzo alle 21.
Due grandi interpreti, marito e mo-
glie, torinesi di nascita e segratesi
dadozione, affermati a livello tele-
visivo e teatrale, portano in scena
unopera, scritta dalla stessa Mari-
na Thovez che ne cura anche la
regia liberamente ispirata al ro-
manzo Linsostenibile leggerezza
dellessere di Milan Kundera. Do-
po il successo della trascrizione del-
la Casina di Plauto, la Thovez tor-
na a proporre un altro classico del-
la letteratura, questa volta contem-
poraneo, che ha appassionato mi-
lioni di lettori. Una storia damore,
quella di Tomaz e Tereza, che rac-
conta un periodo storico di liberaliz-
zazione politica e culturale, dalla
Primavera di Praga allinvasione da
parte dellUnione Sovietica. In tour-
ne da novembre, con il debutto di
Carignano, abbiamo raggiunto te-
lefonicamente la regista impegna-
ta nella penultima data di Torino al
Teatro Erba.
Siete compagni di vita e di lavoro.
In che occasione vi siete conosciu-
ti?
Al doppiaggio a Torino. Fu un col-
po di fulmine. Mario un comico
nato, dalla capacit di improvvisa-
zione straordinaria. Sono rimasta
affascinata. Poi ho cominciato a
scrivere monologhi per i suoi spet-
tacoli. 12 anni fa siamo passati alla
prosa e da allora siamo coppia fis-
sa: Mortimer e Wanda (2000), de-
finito dalla critica un piccolo cult,
Separazione (2008) e Casina,
in scena anche a Segrate (2009).
Qual stato il vostro percorso for-
mativo?
Abbiamo studiato a Torino allAc-
cademia dArte Drammatica di Er-
nesto Cortese. Dopo diversi lavori in
Rai, abbiamo proseguito come pro-
fessionisti, dedicandoci al doppiag-
gio e al teatro.
Doppiatori e attori, passioni che si
intrecciano o vi appassiona pi
luno o laltro lavoro?
Il teatro magia. Magia dello spet-
tacolo, sempre diversa. Il rapporto
con il pubblico impagabile.
Lobiettivo di attori e tecnici re-
galare un sogno, quindi tutto deve
funzionare. un compito difficile.
Da perseguire dallinizio alla fine
altrimenti si perde lincanto che tie-
ne insieme la finzione. Il doppiag-
gio, invece, recitazione pura. Ci
si affeziona ai personaggi delle se-
rie: sono rimasta orfana di Olivia
Spencer (Crystal Chappell in "Sen-
tieri") dopo la chiusura della tele-
novela durata 72 anni!.
Incontrate difficolt a lavorare
insieme?
No, bellissimo! Nonostante sia-
mo entrambi attori e, si sa, gli at-
tori sono un po egocentrici faccia-
mo a gara a chi aiuta di pi laltro.
Passiamo ore e ore insieme in au-
to, durante il montaggio e la lavora-
zione degli spettacoli. La tourne
per noi un viaggio di nozze!.
Passiamo allo spettacolo. Il testo
teatrale inedito. Come mai la
scelta caduta su un testo di Kun-
dera?
una riduzione in forma di tragi-
commedia che prende fortemente
posizione nel movimento degli in-
tellettuali. Ho soggiornato a Praga
per approfondire la conoscenza del
romanzo e per restituire attraverso
il breve e immediato linguaggio tea-
trale, una storia che mi ha commos-
so. Ho fatto delle ricerche storiche
- mi sono rivolta alla Procura Ge-
nerale per avere atti e protocolli se-
greti dei Paesi del Patto di Varsavia
- e musicali. Nella rappresentazio-
ne ho inserito solo brani di tradizio-
ne ceca, a rappresentare la mentali-
t popolare, la lotta a suon di musi-
ca, arte, cinema, teatro. Questo spet-
tacolo non di propaganda politica,
ma punta a far conoscere il recente
passato di un Paese a noi vicino.
una storia damore unica, avvenuta
una sola volta, ma al tempo stesso
avvenuta milioni di volte in tutti
quegli uomini e quelle donne che
si riconoscono in Tereza e Tomas.
Concludete la stagione a Segra-
te. Com andata finora?
Siamo molto contenti del succes-
so. Lo spettacolo faticoso ma sia-
mo tranquilli. Lunica angoscia per
il finale riuscire a costruire la sce-
nografia, rendendo onore al lavoro
di Rubertelli, sul palcoscenico del-
la Commenda che poco si presta a
questo tipo di allestimento. Per la
versione integrale dellintervista,
visitare il sito internet www.segra-
teoggi.it.
Giulia Di Dio
11
28 marzo 2012
I Biblio Mi Est
disegni in mostra
Da sabato 14 aprile a
marted 15 maggio, Mostra
dellillustratrice Ilaria
Faccioli organizzata in
collaborazione con il
Sistema Bibliotecario
Milano Est. Esposizione
delle tavole originali del
libro Un gioco tira laltro
(Giralangolo, 2010),
installazioni e disegni
originali. Orari: Mar-gio-
ven 15-19; mer-sab 9.30-
12.30. Biblioteca comunale
Rodano: via Turati, 9.
I A Pioltello
poesie dei Porta
Mi porta Poesia a Pioltello
il terzo di un ciclo di
incontri organizzati dalla
biblioteca comunale di
Pioltello. Fino a sabato 31
presso la biblioteca di
Piazza dei Popoli possibile
accedere allinstallazione
visiva di poesia dedicata ai
poeti Carlo Porta e Antonio
Porta. Ingresso libero. Ven:
ore 14-19; mar-mer-gio ore
10-19; sabato: ore 10-18.
Info: 02-92366340;
pioltello@bibliomilanoest.it;
I Schiaccianoci
a Cernusco S.N
Domenica 15 aprile alle ore
16, la compagnia Ditta
Gioco Fiaba presenta Lo
schiaccianoci. Dalla fiaba
musicale, uno spettacolo
interattivo sulle note delle
pi famose musiche di
Tchaikovsky. Un
emozionante avventura tra
soldatini di stagno e topi
guerrieri per lamore di una
bella principessa. Per bimbi
dai 4 anni. Ingresso 3 euro.
Casa delle Arti: via De
Gasperi, 5. Cernusco S/N.
I I SetteNotti
a Cologno M.
Nellambito della rassegna
musicale 2012, i
SetteNotti live a Cologno
Monzese. Venerd 13
aprile alle ore 21, Gianluca
Daniello (voce), Roberto
Lotumolo (chitarra) ed
Emanuele Manolo
Cedrone (percussioni)
propongono brani dai
classici della musica
italiana allo standard jazz
e alla musica pop.
Cineteatro: Via Volta, 11.
Ingresso 5 euro.
I A Pioltello 15 anni di pittura
del Centro disabili Don Carrera
15 anni di laboratorio di
pittura, 100 opere
realizzate con stili e
materiali diversi. La
mostra presentata dal
Centro Diurno Disabili
Don Carrera allestita
presso la Biblioteca A.
Manzoni(Piazza dei
Popoli, 1 Pioltello). Aperta
dal 16 marzo e
accompagnata da
laboratori guidati,
lesposizione 15x100
termina il 31 marzo. Orari:
lun-ven 14-19; mar-mer-
gio 10-19; sabato 10-18.
cdddoncarrera@crmsociale.
it; 02-92102443
Cultura e spettacoli
Pellicole di musica, Joie de
vivre, Lanima romantica in
Chopin e in Liszt, Parigi -
New York, Armonie russe, Il
ragtime e la preistoria del
jazz. Tutto questo Musica
Giovane che chiude il sipario
della 2a stagione gioved 12
aprile. Siamo molto soddi-
sfatti ha dichiarato Elisa-
betta Giudici, organizzatrice
insieme con Amelia Bozzet-
ti, Maurizio Carnelli e il
gruppo cultura della Parroc-
chia Dio Padre Questan-
no liniziativa che era parti-
ta con un affanno finanzia-
rio, ma ha restituito in termi-
ni di pubblico e apprezza-
menti molto pi di quanto ci
aspettassimo. Grazie anche
allaiuto dei giornali locali,
la platea non pi limitata a
Milano 2, ma proviene da
tutto il territorio segratese.
Laffluenza stata molto
buona, maggiore dello scor-
so anno con punte di oltre
100 persone. Il pubblico ha
seguito levento per la sua
variet e semplicit, per lal-
ta preparazione dei musici-
sti e per lambiente informa-
le in cui non ci si limita ad
ascoltare ma si punta a un
dialogo tra musicista e ascol-
tatore per un approccio sem-
plice alla musica. Accon-
tentiamo sia il purista di clas-
sica continua che laman-
te della lirica o del jazz. La
proposta innovativa del vi-
deoconcerto presentato il 15
marzo ha riscosso grande
successo sia per la natura
dellargomento (dal ragtime
al jazz), sia per la prepara-
zione del critico Peppo Del-
conte e del pianista Carnelli.
Pensiamo di riproporlo an-
che lanno prossimo insieme
con altre novit Ci augu-
riamo che il Comune pren-
da in considerazione la pos-
sibilit di offrirci un patroci-
nio perch riteniamo che
questa attivit sia di lustro
non solo per Milano 2, ma
anche per lintera citt. Pro-
tagoniste del gran finale,
Chiara Sarchini e Daniela
Novaretto al pianoforte che
salutano il pubblico con il
concerto Danzando a
quattro mani! gioved 12
aprile alle ore 21. Un pro-
gramma ricco e vivace che
raccoglie musiche di Schu-
bert (4 Polonaises op. 75
D599), Brahms (16 Valzer
op. 39), Reger (6 Valzer op.
22), Moszkowski (5 Spanish
Tanzen op. 12), Bartok (Dan-
ze popolari rumene). Giove-
d 12 aprile ore 21. Salone
centrale scuola media Sabin,
Milano 2. Ingresso libero.
G.D.D.
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
mobile: 338.6634526
via Conte Suardi 84
redazione
pubblicit
amministrazione
Per la terza serata della sta-
gione di musica classica, Lar-
te dei suoni propone lEnsem-
ble Sangineto nel concerto
Suoni di antichi strumenti.
Uno spettacolo in cui vengo-
no presentati strumenti musi-
cali riprodotti da dipinti di
Leonardo da Vinci, Giorgio-
ne, Piero di Cosimo e Gau-
denzio Ferrari. Sul palco del-
lAuditorium Toscanini, Ca-
terina e Adriano Sangineto,
fratelli gemelli, classe 1986.
Affascinati fin da piccoli dal-
lattivit di costruttore di ar-
pe popolari e strumenti a cor-
da depoca del padre Miche-
le, ne intraprendono lo studio
da autodidatti. Diploma in cla-
rinetto lui, laurea in lingue lei,
entrambi sono attualmente
studenti del Conservatorio di
Milano. Allet di 13 anni fon-
dano Menestrelli 2000, il pri-
mo gruppo in ambito italiano
a perfezionarsi in un reperto-
rio medievale e rinascimenta-
le, sia sacro che profano e nel
2001 formano Lensemble
Sangineto insieme con linte-
ra famiglia. Vantano diverse
pubblicazioni discografiche
dal 2003, un musical irlande-
se e importanti collaborazio-
ni con il compositore di co-
lonne sonore cinematografi-
che Louis Siciliano. Caterina
(voce, salterio ad arco, flauto
a becco) e Adriano (arpa, ar-
petta, salterio ad arco, galau-
corde, organo di carta, voce)
sono preparati su un reperto-
rio sperimentale eterogeneo.
Alla musica antica medievale,
barocca, celtica, irlandese,
bretone e popolare affianca-
no composizioni di Adriano
dal sapore celtico e popolare
calibrati secondo i canoni
compositivi della musica col-
ta. In programma per la sera-
ta arie e danze popolari, dalla
musica rinascimentale (inter-
pretata con strumenti del
500) alla musica moderna,
composta da Adriano. Giove-
d 29 marzo, ore 21. Audito-
rium Toscanini. Ingresso libe-
ro. Info: 02-26902261;
info@ilclavicembaloverde.com
G.D.D.
LARTE DEI SUONI Gioved 29 marzo a Cascina Commenda
LEnsemble Sangineto
con antichi strumenti
MUSICA GIOVANE La rassegna di MI2 chiude il 12 aprile
Sarchini e Novaretto
per il grande finale
TEATRO Alla Commenda la stagione si conclude con unopera ispirata al romanzo di Kundera
Linsostenibile leggerezza...
Interpreti Mario Zucca e Marina Thovez marito e moglie, nati a Torino, segratesi di adozione
12
28 marzo 2012
Rubriche
il meno possibile i bisogni ed
i diritti altrui. Nel cercare di
essere assertivi, si deve cerca-
re di bilanciare laggressivit e
la passivit a seconda del con-
testo in cui ci troviamo ed a
seconda del comportamento
che ci pi utile in quel con-
testo. Seguendo questo ragio-
namento, una persona asserti-
va pu esercitare laggressivi-
t ad esempio se un venditore
porta a porta continua a bus-
sare alla porta oppure pu
esercitare la passivit, se una
persona armata gli chiede dei
soldi. In questi esempi la per-
sona deve fare una valutazio-
ne sul maggiore vantaggio e
minor svantaggio a cui pu
portare una sua determinata
azione. Per concludere possia-
mo affermare che lassertivit
rappresenta un comportamen-
to non rigido, cristallizzato,
bens plastico, intelligente ed
altamente adattivo al contesto
in cui la persona si trova.
Al rifugio Albiga tra tante
foglie secche e primule
Sempre pi spesso si sentono
persone che non riescono a
modulare la propria comuni-
cazione, che si definiscono
troppo impulsive, aggressive
o, al contrario, troppo passi-
ve e sottomesse ai contesti e
agli interlocutori con cui si
trovano a dovere comunicare.
Le persone, che non sono con-
sapevoli di quanto il saper co-
municare li possa favorire nel-
la vita, cercano di gestire la
propria comunicazione in mo-
do troppo istintivo, senza sof-
fermarsi a riflettere su tre
aspetti fondamentali che so-
no: cosa voglio comunicare,
come voglio comunicare e
perch voglio comunicare una
determinata cosa. Esiste una
parola che cerca di riassume-
re al suo interno questi tre ele-
menti e la parola in questio-
ne : assertivit. Lasserti-
vit o comportamento asser-
tivo rappresenta quel compor-
tamento in cui la persona cer-
ca di adoperarsi in modo
che le proprie esigenze, i pro-
pri bisogni ed i propri diritti
siano soddisfatti. Per perse-
guire quello che vuole ottene-
re, la persona assertiva deve
cercare di andare ad intaccare
di DARIO LUPO
RISPONDE LO PSICOLOGO
Il cambiamento del clima favorisce
aumento delle malattie respiratorie
METEO E... SALUTE
Limportanza di comunicare
ma che cosa, come e perch
di LIVIA ACHILLI
PARERE LEGALE
Che cosa fare con
linquilino moroso?
Unica via lo sfratto
Qualche anno fa ho acqui-
stato un piccolo apparta-
mento come investimento.
Ho poi deciso di metterlo
in affitto. Ora per lattua-
le inquilino non paga laf-
fitto, oramai dallinizio
dellanno, e si fa pure ne-
gare. Che cosa posso fare?
In questo caso lunica possi-
bilit in capo al proprietario
locatore procedere con
lo sfratto per morosit.
Il primo passo che il nostro
lettore pu effettuare in au-
tonomia consiste nello scri-
vere al conduttore (inquili-
no), tramite lettera racco-
mandata con ricevuta di ri-
torno, un sollecito di paga-
mento dei canoni daffitto
scaduti, concendendogli un
termine di pagamento (soli-
tamente 15 giorni) per sal-
dare la sua posizione.
Ove detto tentativo di solle-
cito dovesse risultare infrut-
tuoso, come sopra detto,
unico rimedio il procedi-
mento di sfratto per moro-
sit, rivolgendosi a tal scopo
a un avvocato.
Questultimo, infatti, proce-
de con la redazione di un at-
to, definito Intimazione di
sfratto per morosit e con-
testuale citazione per la con-
valida, con cui si cita l'in-
quilino moroso a compari-
re davanti il tribunale com-
petente.
A questo punto, linquilino
moroso ha la possibilit di
pagare i canoni scaduti sino
al giorno delludienza o ad-
dirittura il giorno stesso del-
ludienza avanti al Giudice,
oppure pu chiedere al Giu-
dice un termine di grazia
per provvedere ad estingue-
re la propria morosit. Det-
to termine non pu essere
superiore a 3 mesi, massi-
mo 4 mesi, nel caso in cui il
conduttore dimostri che le
condizioni precarie in cui
versa dipendono da disoc-
cupazione, malattie gravi o
altre comprovate difficolt.
Linquilino pu anche deci-
dere di opporsi al procedi-
mento di sfratto, deducendo
ad esempio che la morosit
non persiste pi, e in tal ca-
so il Giudice non pu pro-
nunciare la convalida di
sfratto e ordina il mutamen-
to del rito da speciale (pro-
cedimento di sfratto) ad or-
dinario.
Invece, se il conduttore non
si presenta alludienza op-
pure non si oppone, allora
lo sfratto viene convalidato
ed il Giudice fissa la data di
esecuzione per il rilascio
dell'immobile. Nel caso in
cui linquilino non lasci
limmobile entro la suddet-
ta data fissata dal Giudice
per il rilascio, il proprieta-
rio, sempre tramite lausilio
del proprio legale, deve no-
tificare al conduttore un at-
to di precetto in cui si intima
a questultimo di rilasciare
l'unit immobiliare entro cir-
ca 10 gg. dalla notifica e che
in difetto si proceder con
l'esecuzione forzata. Ove an-
che il precetto non sortisse
gli effetti sperati, bisogna
procedere con un avviso di
sloggio, ossia un atto con
cui si informa linquilino
moroso che in una determi-
nata data e a una determina-
ta ora l'Ufficiale Giudizia-
rio del Tribunale si recher
presso l'immobile che occu-
pa oramai senza titolo per
farlo sgomberare eventual-
mente anche con l'assisten-
za della forza pubblica. Una
volta sgomberato limmobi-
le, l'Ufficiale Giudiziario re-
dige il cosiddetto "verbale
di rilascio immobile", con
cui attesta l'avvenuto sfrat-
to.
Un aumento a livello planetario dei
casi di asma, allergie, infezioni di
varia natura e malattie cardiache:
queste saranno le probabili conse-
guenze del cambiamento climati-
co. Gli aspetti del clima del futuro
che favoriranno un aumento di tut-
te queste patologie sono diversi: au-
mento delle temperature, peggio-
ramento della qualit dellaria nel-
le aree urbane, spostamento delle
fasce climatiche, desertificazione.
Lallarme stato lanciato attraver-
so il manifesto pubblicato nellam-
bito della Conferenza del Ameri-
can Thoracic Society, unorganizza-
zione che raccoglie pneumologi,
chirurghi toracici e terapisti respi-
ratori provenienti da tutto il Mondo.
Il manifesto stato redatto da una
commissione composta da dieci
membri di varia nazionalit com-
presi rappresentanti provenienti da
Europa, Asia, India, Medio Orien-
te e Africa. Tra gli effetti analizza-
ti con maggior attenzione ci sono
quelli del deterioramento della qua-
lit dellaria sulle vie respiratorie e
le importanti conseguenze sullor-
ganismo del fumo e delle sostanze
immesse nellatmosfera in occasio-
ne di grandi incendi la cui frequen-
za, come noto, aumenta proprio
nelle fasi in cui il clima diventa pi
caldo, ma anche gli effetti della pre-
senza nellaria di particelle di sab-
bia, la cui concentrazione sta cre-
scendo a causa della desertificazio-
ne di vaste regioni del Pianeta.
Inoltre alcune malattie si stanno dif-
fondendo su fette di popolazione
sempre maggiore per colpa dellau-
mento delle temperature che sta fa-
vorendo la proliferazione e la mi-
grazione di quei parassiti che ne
trasportano gli agenti patogeni: del
resto alcune spore capaci di causa-
re forme allergiche, fino a poco
tempo fa presenti solo in America
Centrale, a causa del cambiamento
degli habitat conseguente al riscal-
damento del clima sono state di re-
cente rinvenute anche molto pi a
nord, in Canada, mentre infezioni
tipiche dellEuropa Meridionale e
veicolate da particolari insetti e ani-
mali hanno oramai raggiunto le re-
gioni pi settentrionali dellEuro-
pa, in Scandinavia.
Se volete visitare il rifugio
Albiga che si trova sopra
Bellano, sappiate che si trat-
ta di un ex-rifugio. Infatti,
pur trovandosi in una bellissi-
ma conca tra prati e boschi, e
pur essendo accessibile agli
eventuali proprietari con uno
sterrato, da anni chiuso e vi
campeggia il cartello in ven-
dita. Noi siamo saliti dalla
localit Portone (uscita super-
strada Bellano, qualche chi-
lometro in direzione Valsas-
sina). Questo piccolo paesi-
no si chiama Portone per-
ch un tempo era fortificato
e per entrare in Valsassina
provenendo dal lago si dove-
va passare sotto un arco pa-
gando un pedaggio. Adesso
larco lunica cosa rimasta
dellantica fortificazione, e si
pu vederlo praticamente in-
globato nella chiesa nella par-
te alta del paese.Il percorso,
con tratti abbastanza ripidi,
sarebbe comunque facile se
non fosse per lenorme quan-
tit di foglie secche: un tem-
po le foglie secche venivano
accuratamente raccolte per
utilizzarle per le stalle (e a
volte anche per i materassi de-
gli umani). Adesso restano in
gran numero (tra laltro favo-
rendo gli incendi) e natural-
mente si ammassano, scivo-
lando gi dalle scarpate sui
sentieri. Ebbene, camminare
in mezzo metro di foglie sec-
che risulta scomodo e a volte
impegnativo: intanto, frena-
no il cammino, proprio come
fa la neve fresca; inoltre non
si sa mai cosa c sotto, maga-
ri sassi o tronchetti che roto-
lano o pietre scivolose, quin-
di bisogna procedere con cau-
tela specie in discesa.La me-
ta comunque vale la pena, an-
che se il tempo nuvoloso con
qualche goccia di pioggia non
ci ha fatto apprezzare il bel
prato che circonda il rifugio,
in questa stagione pieno di
primule!La pioggia ha distur-
bato anche lescursione della
settimana successiva, dove i
Bigfoot, essendo saliti molto
pi in alto, hanno preso an-
che la grandine (ricompensa-
ti comunque da un grandioso
panorama sulle Orobie inne-
vate), mentre i Diversamente
Veloci, dopo aver affrontato
un tratto inaspettatamente in-
nevato (e con ghiaccio), han-
no preferito non sfidare trop-
po la pioggia e rifugiarsi, per
il pranzo, sotto un conforte-
vole gazebo con tavoli e pan-
che, installato dalla Sezione
Alpini di Gandellino (Val Se-
riana). Un incontro interes-
sante, a mezzora dalla par-
tenza, stato il masso-altare
dove la leggenda dice che in
antichit si facessero sacrifici
(umani) a Saturno.
Nella foto: pronti per il sa-
crificio sul masso di Satur-
no!
ndare
a piedi
a cura di DI-HO
Per informazioni sulle
attivit delle Tartarughe
scrivete una mail a:
yoonkyun@fastwebnet.it
Per parlare al dottor
Lupo, scrivete una mail
a: dlupo2005@libero.it o
telefonate al 339.1985441
di Andrea Giuliacci
III CENTRO EPSON METEO III www.giuliacci.it
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
mobile: 338.6634526
via Conte Suardi 84
redazione
pubblicit
amministrazione
Si tratta di un risotto con pollo
che viene preparato spesso nella
regione dellAncash, in Peru, e
che ha bisogno di una particolare
erba aromatica: il culantro, che si
pu trovare nei grandi
supermercati o lo si pu sostituire
con il prezzemolo o il coriandolo.
un piatto unico che ad Ancash
si mangia pi volte la settimana.
Ingredienti per 4 persone:
un pollo di medie dimensioni
tagliato a pezzetti, riso, cipolla,
aglio (uno spicchio), peperone
giallo, piselli, carota, un bicchiere
di birra, un litro dacqua o di
brodo, olio, sale, pepe, cumino.
Preparazione: in una casseruola
mettere a rosolare i pezzetti di
pollo con lolio, insaporendolo
con sale, pepe e cumino. Quando
ben rosolato tenerlo da parte.
Nella stessa casseruola rosolare la
cipolla affettata, laglio tritato, la carota a cubetti, i
piselli, il peperoncino giallo tagliato a strisce e lasciar
soffriggere per qualche minuto. Aggiungere il pollo, il
culantro tritato e sfumare con un bicchiere di birra,
aggiungere il riso, mescolando bene, poi lacqua, o il
brodo e cuocere per mezzoretta.
13
28 marzo 2012
Mercatino
NUMERI UTILI
Polizia Locale: 02.2693191
Carabinieri Segrate:
02.2133721
Enel: pronto intervento
800.900.800
Aem: 800.199.955
Pronto Intervento: 02.5255
Carabinieri: 112
Vigili del fuoco: 115
Guardia di Finanza: 117
Soccorso stradale: 116
Amsa: 800.33.22.99
Ufficio per l'Impiego:
02.9559711
San Marco riscossione
tributi: 02.26923026
Sportello lavoro:
02.26902287
Trenitalia: 848.888.088
Misericordia Segrate:
02.2139584 / 02.26920432
Radiotaxi Martesana: 2181
Cimitero comunale:
02.26920638
Poste: via Conte Suardi 69
tel. 02.26954814
Spi-Cgil: 02.2136311
Associazione segratese
Lotta al Cancro: 02.21871332
Pronto farmacie: 800.80.11.85
Atm: 800.80.81.81
MUNICIPIO
Tel. 02.269021 (20 linee)
S@C: lun-merc-gio 8.00-
12.15/13.15-15.00; mar 8.00-
12.15/13.45-17.30
venerd: 8.00-12.45
OSPEDALI
Cernusco: 02.923601
San Raffaele: 02.26431
Melzo: 02.951221
ASL ROVAGNASCO
02.92654.01-02-03
Orari: lun-mar-gio 8.30-13/
14-16; mer-ven 8.30-13
Consultorio familiare:
02.92654907
FARMACIA NOTTURNA
Il servizio svolto dalla
farmacia comunale di
Pioltello in via Nenni 9
02.2136198
AMBULANZE
Coordinamento sos: 118
Misericordia Segrate:
02.26920432
Croce Verde Pioltello:
02.92101443-02.92109686
Croce Bianca Cernusco:
02.92111520
Guardia Medica Melzo.:
02.95.12.21
Guardia Medica Pioltello:
02.92103610
RACCOLTA RIFIUTI
Amsa: 800.33.22.99
Centro raccolta differenziata
via Rugacesio: da lun a sab 9-
12; 15-18.00. Tel.
02.2136486
BIBLIOTECA CIVICA
via degli Alpini 34
Orari: 9,30-12,15-14,00-
18,30. Chiusa il luned,
domenica e gioved mattina.
Tel. 02.21870035
ORARI SS. MESSE
S. Stefano - Segrate Centro
Fer.: 8,30-18,00. Fest.: 8,00-
10,00 - 11,30 -18,00 - Prefestivi
18. Tel. 02.2131016
SS. Carlo e Anna - S. Felice
Fer.: 9,00-18,00. Fest.: 10,00-
11,30 -18,30. Prefest.: 18,30.
Tel. 02.7530325
Beata Vergine Immacolata
Lavanderie
Fer.: 17. Fest.: 8,30-10,30-18.
Prefestivi: 18.
Tel. 02. 2136535
S. Alberto Magno - Novegro
Fer.: 17 - Fest.: 8 -10,30.
Prefest.: 18 (Tregarezzo). Tel.
02.7560204
Dio Padre - Milano Due
Fer.: 7,30. Merc. 18,30. Fest.:
11-19. Prefest.: 18.30.
Tel. 02. 2640640
Madonna del Rosario
Redecesio
Fer.: 18,00. Prefest.: 18,30
Fes.: 8,30 (chiesetta S.
Ambrogio)-10,00-11,00-18.30.
Tel. 02.2138808
S. Ambrogio ad Fontes -
Villaggio Ambrosiano
Fer.: 8,30-18. Fest.: 8,30-10-
11,30-18,30. Pref.: 18,30.
La citt a portata di mano
CERCO LAVORO CERCO LAVORO
-Diplomata ragioneria 34 en-
ne con diversi anni di espe-
rienza cerca lavoro come im-
piegata amministrativa-con-
tabile. Tel. 346-6105355
(28/03/12)
-Signora ucraina referenzia-
ta e con documenti in rego-
la cerca lavoro per pulizie,
stiro, assistenza anziani. Li-
bera pomeriggio anche fe-
stivi. Tel. 334-8346781
(28/03/12)
-47 anni, moldava, referen-
ziata, maestra, cerca lavoro
come collaboratrice dome-
stica o baby sitter. Tel. 328
8859686 (28/03/12)
-Impiegata in mobilit con
esperienza di segretariato,
call center, contabilit gene-
rale, buon utilizzo pc, cerca
lavoro zona milano e provin-
cia. non automunita. Dispo-
nibilit immediata. Tel. 338-
9936047 (28/03/12)
-Signora peruviana con do-
cumenti in regola e con
esperienza cerca lavoro co-
me collaboratrice domesti-
ca, pulizie, badante, baby-
sitter. Tel. 3296253962
022139372 (28/03/12)
-Studente liceale 17enne
disponibile per babysitting
a Milano 2. Tel. 334-
9548413 (28/03/12)
-Signora ucraina 50enne in
regola cerca lavoro da lune-
d a sabato dalle 9.00 alle
15.00 in zona Milano 2, Se-
grate, Redecesio. Tel. 334-
7249122 (28/03/12)
-Signora 40enne seria refe-
renziata e con documenti
cerca lavoro come baby-sit-
ter, pulizie, assistenza anzia-
ni part-time o a ore. Tel. 389-
8933102 (28/03/12)
-Ragazza seria, con diploma
di Maestra, offresi per puli-
zie & beby sister in Segrate
tel. 339-1403013 (14/03/12)
-Ragazza filippina 26enne,
referenziata, con esperienza,
con permesso di soggiorno
e qualifica Operatore Socio
Sanitario, cerca lavoro come
baby-sitter, badante, lavori
domestici, eventualmente li-
bera anche per il periodo
estivo a tempo pieno. Tel.
329-9529488 (14/03/12)
-Signora italiana 34enne con
esperienza e con referenze
cerca lavoro di pulizie uffici,
condomini; disponibilit im-
mediata. Tel. 345-2419480
(14/03/12)
-Diplomata ragioneria 34en-
ne con breve esperienza bol-
lettazione, fatturazione, pri-
ma nota, archivio, cerca la-
voro con disponibilit im-
mediata. Tel. 022138793
346-6105355 (14/03/12)
-Ragazza seria, con diploma
di Maestra, offresi per puli-
zie & beby sister in Segrate
tel. 339-1403013 (14/03/12)
-Ragazza filippina 26enne,
referenziata, con esperienza,
con permesso di soggiorno
e qualifica Operatore Socio
Sanitario, cerca lavoro come
baby-sitter, badante, lavori
domestici, eventualmente li-
bera anche per il periodo
estivo a tempo pieno. Tel.
329-9529488 (14/03/12)
VENDO-AFFITTO VENDO-AFFITTO
-Residenza Mestieri - Ven-
do causa trasferimento Box
doppio largo -meccanizza-
to,ben rifinito e in ottima po-
sizione. Tel. 338-1201223
(28/03/12)
-Vendo bicicletta B-twin per
bimbo 6-8 anni, come nuo-
va, colore blu met, cavallet-
to, cambio 5 rapporti, dispo-
nibile foto via mail su richie-
sta. Prezzo 50 euro, visi-
bile a San Felice. Tel. 338-
5784474 (28/03/12)
Vendo armadio tre ante in le-
gno cm 180 in ottimo stato
a euro 100. Tel. 347-
5287539 (28/03/12)
-In via Cristei (vicino super
U2) privato: affitta 2 locali
cucina balcone solaio 600
euro + 90 condominio; ven-
de box doppio 35.000 euro;
affitta box singolo 80 euro,
doppio 160. Tel 335-
5999624 (28/03/12)
-San Teodoro offro villetta
graziosissima mesi luglio e
agosto date e prezzo da sta-
bilire: 4 posti letto soggior-
no cucinino grande giardino
patio, a richiesta invio foto.
Tel 338-2448290 (28/03/12)
-Affittasi ufficio mq. 25 se-
minterrato a MI2 a Euro
350,00 pi IVA spese com-
prese. Tel. 3484121274 Fax.
022153603 (28/03/12)
-Privato affitta bilocale in Pe-
schiera Borromeo mq. 70
ca., arredato, termoautono-
mo, cucina abitabile, sog-
giorno con balcone, camera
da letto, bagno, ripostiglio,
box e cantina. Tel.
3382997634 (28/03/12)
-Bella Residenza immersa
nel verde, affittasi bilocale
elegantemente arredato, par-
quet teak, affacciato giardi-
no, silenzioso. Tel. 338-
1201223
-Affittasi in Andora (Sv) vil-
lino 7 posti letto sito in con-
dominio residenziale custo-
dito e recintato; tennis, boc-
ce, 2 piscine, spiaggia priva-
ta, fronte mare, posizione al-
tamente panoramica e uni-
ca. Chiedere di Ornella tel.
3924071945 (28/03/12)
-Vendo 2 divani struttura
cromata cuscini neri nuovi a
euro 100/cad.; coprisedile
con massaggio nuovo a euro
50; lampada damigiana con
paralume a euro 50; came-
retta noce con divano letto,
cassettiera, scrittoio ottimo
stato a euro 700. Tel.
3478749111 (28/03/12)
-Vendo al miglior offerente
auto nuova vinta ad un con-
corso: Honda Insight Ele-
gance 1.3 grigia metallizza-
ta; consumo urbano 21,74
km/l, extraurbano 23,81
km/l, misto 22,73 km/l im-
matricolata fine novembre
2012. Tel. 339-3291821
(28/03/12)
-Vendesi divano letto matri-
moniale in ottime condizio-
ni, colore blu con cuscini
trapunta e cassettoni euro 80.
Milano2. Tel. 348-8024202
(14/03/12)
-Vendo gabbia pieghevole in
alluminio color nero per ca-
ne grande (tipo labrador, pa-
store tedesco, ecc) mai usa-
ta a 40 euro. Tel. 339-
2936264 (14/03/12)
ALTRO ALTRO
-Cerco ragazza per condivi-
dere appartamento con una
studentessa; no uomini. Tel.
349-3875336 (28/03/12)
-Compro macchina usata
per lavorare a maglia. Tel.
366-3322867 (14/03/12)
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
mobile: 338.6634526
via Conte Suardi 84
redazione
pubblicit
amministrazione
Le inserzioni sono gratuite e vanno inviate allindirizzo:
Segrate Oggi - via Conte Suardi 84, 20090 Segrate
Oppure possono essere spedite via fax al numero 02.2139372
o via email allindirizzo: mercatino@segrateoggi.it
Preghiamo di formulare inserzioni brevi.
La direzione del giornale
non si assume alcuna re-
sponsabilit sul contenu-
to delle inserzioni.
Fino a trenta anni fa, mangiarsi un bel
bisteccone rosso era considerato buona
alimentazione, sulla scia dei gusti ame-
ricani e contro le nostre abitudini seco-
lari. Oggi invece si fa strada il concetto
vegetariano e compaiono sempre nuo-
ve prove che la carne rossa fa male.
Lultima in ordine di tempo, appena
pubblicata sul prestigiosissimo New
England Journal of Medicine, viene
dalluniversit di Harvard e dimostra
con grandi numeri che la carne rossa
mangiata tutti i giorni aumenta il rischio
di morte per cause cardiovascolari e per
cancro. Per quanto sia fastidioso legge-
re lennesima indagine medica che ci
critica, i dati non possono essere igno-
rati: quasi 120mila persone sono state
tenute sotto controllo clinico per oltre
20 anni in uno studio osservazionale,
chiedendo loro ogni 4 anni che cosa
mangiassero. Secondo i ricercatori, il
consumo quotidiano di carne rossa au-
menterebbe il rischio di una morte pre-
matura per problemi cardiaci o cancro,
del 13% in caso di semplici bistecche
e del 20% se ci si nutre di carne tratta-
ta come wurstel o bacon - che conten-
gono aggiunte di grassi saturi, sodio e
nitrati, oltre a sostanze carcinogene che
si formano durante la cottura. La stessa
indagine ha fornito indicazioni per altri
tipi di dieta: se i partecipanti allo stu-
dio clinico avessero mangiato pesce il ri-
schio sarebbe sceso al 7%, se pollo al
14%, se si fossero consumati legumi al
10%, mangiando le noci sarebbe sceso
al 19%; al 14% in caso di scelta di cibo
integrale.
Allora non dovremmo pi mangiare
carne rossa? Non proprio cos: i ri-
cercatori hanno stabilito che consumar-
ne non pi di mezza porzione avrebbe
prevenuto in quei partecipanti il 9,3%
delle morti negli uomini e il 7,6% nel-
le donne. Ma perch la carne rossa
dannosa in grandi quantit? I nutrizio-
nisti spiegano che i grassi saturi sono
linizio della storia, seguiti dal proba-
bile coinvolgimento di sodio, nitriti e
ferro. Il sodio perch innalza la pressio-
ne, causa resistenza allinsulina e dan-
neggia la funzione delle cellule pancrea-
tiche beta; il ferro pu portare le cellu-
le a stress ossidativo e ad infiammazio-
ne cronica. E i nitriti? Questi derivano
dai nitrati che dopo la macellazione ven-
gono aggiunti alla carne sia come con-
servanti che per mantenere il suo bel
colore rosso: ma attenzione alla quanti-
t, oltre i 4,6 grammi i nitriti diventano
tossici.
In pratica la solita vecchia legge di
natura: moderazione! Noi umani siamo
nati carnivori, ma non siamo stati dise-
gnati per gestire enormi quantitativi di
grassi saturi, ferro e le altre sostanze
presenti nella carne trattata.
Salute
PREVENZIONE Il consumo quotidiano aumenta i rischi di cancro o disturbi cardiovascolari
Carne rossa? Con moderazione
Occhio a grassi, sodio e nitriti
a cura di Santina Bosco
ricette dal mondo... PERU
Risotto con pollo
dellAncash
La nostra cuoca:
Dominica Cordova
Reyes, sposata e
con un figlio
18enne studente in
patria, vive a
Cologno e lavora a
Segrate come
badante. Originiaria
della regione
dellAncash, in
Italia da due anni.
In collaborazione con la scuola di italiano per stranieri della
Caritas parrocchiale Santo Stefano - Segrate Centro.
Fine del momento magico per la
Gamma Basket. I cestisti segrate-
si perdono con la capolista Voghe-
ra dopo aver vinto sei partite con-
secutive, battendo in questordine
Castiglione, SantAmbrogio, Lodi,
Pavia, Social Osa e Inzago. Vo-
ghera vince tra le mura amiche per
83-62, punteggio che, secondo le
parole del coach segratese Miche-
le Colombi, non d prova del va-
lore mostrato in campo dai suoi
ragazzi. Segrate arriva al big match
consapevole del valore della squa-
dra avversaria, Voghera domina il
campionato di serie D regionale e
con il roster che presenta domeni-
ca dopo domenica si prevede far
sfracelli anche la prossima stagio-
ne in C2. Il primo quarto si apre
in salita per gli ospiti giallorossi
che subiscono un parziale di 9-0,
ma un buon lavoro sotto canestro
dei due lunghi segratesi Bellotti-
DAyala (24 punti in due a fine ga-
ra) tiene sulla linea di galleggia-
mento la Gamma Basket. Il secon-
do periodo di gioco vede il rien-
trante Chioda infilare due triple
consecutive, ossigeno puro per il
quintetto segratese che rimane co-
s sulla scia della squadra dellol-
trep: il punteggio allintervallo
lungo segna 33-30. Perfetta parit
anche durante il terzo periodo, le
squadre segnano 22 punti a testa
arrivando a giocarsi tutto negli ul-
timi dieci minuti di partita. Il quar-
to parziale di gioco vede solo una
squadra in campo, la corazzata Vo-
ghera. I gialli di Chiappano anni-
chiliscono la povera Gamma che
si vede sommergere di tiri, da ogni
posizione. Il devastante parziale
di 28-10 spegne i sogni di rimon-
ta dei segratesi, che giocano a fa-
ri spenti gli ultimi dieci minuti di
gioco. A fine gara, coach Colom-
bi analizza la sconfitta: Strappa-
re i due punti in casa della capoli-
sta ci avrebbe dato una enorme ca-
rica per affrontare con pi corag-
gio gli ultimi impegni di campio-
nato. In campo ho visto una squa-
dra avversaria costruita per le se-
rie maggiori, non per la D regiona-
le, ai cambi entrava gente pi ta-
lentuosa dei titolari. Sono conten-
to per come sono andati i primi
trenta minuti perch abbiamo di-
mostrato di saper giocare di squa-
dra. Era la partita perfetta per
DAyala, in questi match impor-
tanti d il meglio di se per pur-
troppo non stato cercato con con-
tinuit dai compagni. Da registra-
re latteso ritorno di Chioda (9
punti per il bomber segratese) do-
po due mesi di stop, ma preoccu-
pazione in infermeria per Trava-
glini (probabile stiramento al pol-
paccio, previsti 15 giorni di stop).
Colombi confida nella pausa pa-
squale per ritrovare tutti i gioca-
tori al top della forma e sperare in
un decisivo rush finale per scalare
posizioni in classifica. Perch?
Racconta: Abbiamo sempre avu-
to due o tre giocatori fuori questa
stagione. Se fossimo al completo
ad ogni partita, saremmo di sicu-
ro in una posizione pi alta in clas-
sifica. Il nostro organico al com-
pleto buono, equilibrato e sa gio-
care di squadra. Al contrario di Vo-
ghera, non ho 8 talenti puri ma 10
giocatori che hanno voglia di gio-
care assieme, per vincere!. Il
prossimo impegno prima dello
stop di Pasqua vedr i giallorossi
di Colombi sfidare gli universi-
tari della Bocconi, per avere la
rivincita sul match terminato
allandata 60-57 in favore de-
gli studenti bocconiani.
A.C.
Classifica serie D regionale: Vo-
ghera 44, San Carlo 38, Siziano
38, Gamma Basket 36, Basketown
36, Ombriano 34, Pavia 32, Boc-
coni 24, Social Osa 22, Lodi 20,
Mojazza 18, Castiglione 16, San
Pio X 16, Inzago 14, SantAmbro-
gio 10,
Gaggi a-
no 2
Mario Travaglini, 25
anni, ala, alla seconda
stagione con Segrate.
14
28 marzo 2012
Sport
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
mobile: 338.6634526
via Conte Suardi 84
redazione
pubblicit
amministrazione
Prima sconfitta per Eccheli
alla guida del Volley Segra-
te. Dopo la splendida vitto-
ria contro Castellana (15 ace
e ben 4 giocatori in doppia
cifra) i leoni gialloblu devo-
no deporre le armi contro
Sora, vincente 3-1 davanti
al pubblico amico. Il primo
set vede i padroni di casa an-
dare in vantaggio 3-0 grazie
a precise finalizzazioni. Ec-
cheli chiama time out, Al-
letti e Russo si fanno trova-
re pronti e portano le due
squadre in parit. Un bel
muro di Botto fissa il punto
del 7-12. Fabroni segna lace
del 9-14, il compagno Van
Den Dries schiaccia per
l11-16. Ma Sora non molla,
segna lace del 14-18 prima
di perdere ogni speranza e
abbandonare le armi. Il set
si chude 18-25 grazie ad un
errore in battuta dei padro-
ni di casa. Il secondo set
pi equilibrato, dopo il pun-
to iniziale di Alletti, Bara-
nek segna il 4-5. Un ace del
cannoniere Van Dijk fissa il
punteggio sul 7-6, Segrate
non riesce a farsi valere con-
tro gli avversari. Eccheli
manda in campo Canzanel-
la per Botto, ma la musica
non cambia e Sora mantie-
ne 3 punti di vantaggio. Con
un ace di Canzanella la Cra-
zy Diamond si porta sul 19-
18, ma gli attaccanti avver-
sari si dimostrano decisi a
chiudere i conti e grazie al
solito Van Dijk vincono il
set 25-21. Il terzo set vede
confermato in campo Can-
zanella, che subito segna un
ace. Grazie allottimo servi-
zio, Sora si porta sull8-6,
ma Segrate viva: Alletti
mura a rete, Fabroni segna
un ace, vantaggio Segrate
sul 9-11. La rimonta dura
poco, perch Van Dijk in-
superabile e porta Sora in
vantaggio sul 18-15 prima
che Eccheli fermi il gioco.
Un ottimo servizio di Pinel-
li e le precise giocate di Bot-
to tengono a galla Segrate
sul 21 pari, ma unultima ac-
celerata di Sora chiude il set
sul 25-21. Il quarto set un
incubo per i segratesi. Gli
errori alla battuta e attacchi
fuori misura portano i pa-
droni di casa sull11-5. Una
timida reazione dei segrate-
si porta le due squadre sul
17-14, ma solo il preludio
alla sconfitta che si materia-
lizza poco dopo. Il tecnico
Eccheli cos commenta a fi-
ne gara:Peccato, abbiamo
giocato un primo set ordina-
to tatticamente, ci aveva fat-
to sperare nella possibilit
di portare a casa il risultato.
Sora esperta e ha saputo
approfittare dei nostri errori.
La partita mi ha fatto capi-
re quanto siano importanti
per la squadra giocatori del
calibro di Braga, Canzanel-
la e Pinelli. Positivo il com-
mento di Braga:Sono con-
tento per le parole dellalle-
natore, mi far sempre tro-
vare pronto.
Alessandro Cassaghi
Classifica A2 Suste-
nium: Perugia 64; Castel-
lana 59; Molfetta 58; Citt
di Castello 55; Segrate 53;
Sora e Milano 50; Loreto e
Genova 46; Santa Croce 45;
Corigliano 35; Isernia e Ro-
ma 31; Reggio Emilia 19;
Atripalda 17; Cant 13
VOLLEY/A2 Dopo la splendida vittoria con Castellana passaggio a vuoto con i frosinati
Segrate, la cura di Eccheli
esaurisce la spinta col Sora
Impresa storica per Volley Segrate,
che la scorsa settimana ha vinto 3-1
il match casalingo contro Castellana
Grotte. Un successo avvenuta nella
scia delle polemiche e degli incidenti
verificatesi tra le tifoserie durante
ma soprattutto dopo la finale di
Coppa Italia disputa ad Adria il 4
marzo. In quelloccasione dagli
spalti, i tifosi pugliesi avevano
intonato il coro segratesi tutti
appesi. Una provocazione a
sorpresa che ha scatenato la risposta
a tono dei supporters gialloblu in occasione nel secondo
round fissato poco dopo in campionato. Allingresso
dei tifosi pugliesi al campo di XXV Aprile si alzata dalla
curva segratese il coro di sfida Benvenuti in Italia
seguito da reproci insulti. La partita andava avanti senza
interruzioni di sorta, gli arbitri infatti non reputano
necessario interrompere il gioco. Segrate vinceva sul
campo, ma allesterno del palazzetto i tifosi segratesi
andavano ad insultare i supporters ospiti assediando il
pullman diretto allaeroporto condito, purtroppo da lanci
di sassi. Solo lintervento delle forze dellordine evitava
che la situazione degenerasse. La Fipav, Federazione
Italiana Pallavolo, ha aperto unindagine per capire cosa
sia realmente successo sugli spalti e dopo la gara, al fine
di difendere la passione per questo sport, che accomuna e
unisce tantissimi italiani. La societ sportiva segratese
prendeva subito le distanze dai teppisti con un comunicato
nel quale in un comunicato nel quale diceva che i
protagonisti di tali episodi non appartengono alla tifoseria
organizzata del Volley Segrate. Nessuno di coloro che si
reso colpevole del lancio di oggetti contro il pullman dei
supporters pugliesi aveva assistito alla partita. I
supporters segratesi non hanno voluto rilasciare
dichiarazioni, ma sono in sintonia con la societ e si
chiamano fuori dai fatti accaduti quella sera. Intanto i
giorni passano, la FIPAV indaga, e i tifosi e la societ
castellanesi salgono agli onori della cronaca per altri fatti
incresciosi: prima della gara casalinga contro Corigliano,
gli addetti ai cancelli pugliesi indicavano alla squadra e
allo staff ospite di accedere agli spogliatoi utilizzando
laccesso riservato al pubblico. Allinterno, i tifosi
casalinghi in attesa dei giocatori ospiti cominciavano ad
insultare la squadra e ad aggredire il libero Viva. Latleta e
la societ si sono riservati di denunciare i fatti alle
autorit competenti.
A.C.
VOLLEY/A2 Dopo il trionfo con Castellana
Incidenti tra tifosi
al Palazzetto
La Fipav indaga
BASKET/SERIE D Troppo forte la capolista Voghera. Dopo sei vittorie consecutive i ragazzi di Colombi si arrendono
Gamma, il settimo giorno si ripos...
Il tecnico: Le loro seconde linee erano pi talentuose dei titolari. Questanno troppi infortuni. Ma tornato Chioda
Regata in miniatura
dei bimbi del San Carlo
Sabato 14 aprile si terr lottava edizione dellIdrosca-
los Cup, dove i ragazzi dellOratorio San Carlo tra i 6 e
gli 11 anni si sfideranno in una regata in miniatura con
barche realizzata a mano. La manifestazione, a cui ha
dato inizio la FOM (Fondazione Oratori Milanesi), ori-
ginariamente si svolgeva nei pressi di Settimo Milanese.
Luciano Quaratesi, appassionato di modellismo navale,
ha disegnato il modello di barca a vela poi brevettato da
Assopiede, associazione che organizza regate di
modellini di classe un piede. Alla manifestazione
partecipano circa 60 bambini: una volta sistemata la
vela, la barchetta prender il largo e attraverser circa 15
metri fino a raggiungere il traguardo. I modellini sono
costruiti, in parte, con materiale di recupero:
specialmente le vele sono realizzate con coloratissime
shopping bag e nulla hanno da invidiare a vere barche a
vela.
V.C.
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
mobile: 338.6634526
via Conte Suardi 84
redazione
pubblicit
amministrazione
15
28 marzo 2012
Sport
Continua il momento magico della
Polisportiva Citt di Segrate, che por-
ta a casa altri quattro punti in due ga-
re. Punti che, con un pizzico di fortu-
na in pi, avrebbero potuto anche es-
sere sei. Risultati conquistati contro
squadre di tutto rispetto e che prece-
dono in classifica i gialloblu (la Nuo-
va Acop Zelo e l ex capolista Acca-
demia Sandonatese), segno di una
consapevolezza notevole nei propri
mezzi acquisita dai ragazzi di mister
Omini. Ma andiamo con ordine. Nel-
lottavo turno del girone di ritorno il
Segrate ha battuto per 2-0 la Nuova
Acop Zelo grazie alle reti del solito
Marco Sircana (su rigore) e dellaltro
gioiello Salah Modif (nella foto), che
ha concretizzato al meglio una splen-
dida azione personale. Dopo questo
successo la squadra andata a gioca-
re sul terreno dellAccademia Sando-
natese, prima della gara in testa alla
classifica del girone. I punti di distac-
co non si sono visti sul campo: il Se-
grate ha avuto le occasioni pi cla-
morose per portare a casa i tre punti
(soprattutto un rigore prima trasfor-
mato da Sircana, ma poi fatto ripete-
re dallarbitro e sbagliato dalla gio-
vane punta). E il portiere dellAccade-
mia Sandonatese (tra laltro nato a Se-
grate) ha compiuto degli autentici mi-
racoli, impedendo il gol alla Polispor-
tiva in pi di unoccasione. Anche
ieri la squadra ha disputato una parti-
ta eccezionale - commenta soddisfat-
to Alberto Omini - se cera qualcuno
che doveva vincere, questo era certa-
mente il Segrate. Il portiere avversa-
rio stato il migliore in campo e que-
sto la dice lunga su chi avrebbe meri-
tato di portare a casa la vittoria. Or-
mai il nostro gruppo ha una sua fisio-
nomia precisa ed in questo momen-
to si trova anche in ottima forma fisi-
ca e mentale, i ragazzi si stanno to-
gliendo delle grosse soddisfazioni,
meritate per tutto il lavoro che svolgo-
no in settimana. Anche su un campo
davvero pessimo come quello di San
Donato la squadra ha sempre cercato
il gioco senza buttare mai via il pallo-
ne e mettendo in grossa difficolt i
primi in classifica. La classifica ora
sorride davvero ai gialloblu: i 28 pun-
ti conquistati finora li avvicinano al-
le parti alte della classiffica. Nel pros-
simo turno il Segrate ospiter La Lo-
comotiva, attuale capolista, in un altro
match ad alto valore spettacolare in
cui la squadra del presidente Poli ha
tutte le carte in regola. Purtroppo mi-
ster Omini avr parecchie assenze, fra
squalifiche ed indisponibilit, ma quel-
lo con La Locomotiva si prospetta co-
munque come un gran bel match ed il
Segrate spera davvero di fare il pesce
dAprile ai primi della classe.
Giacomo Lorenzoni
Prossimo turno: domenica 1 aprile,
ore 14.30: Citt di Segrate-La Loco-
motiva
Classifica: La Locomotiva 46, Acc.
Sandonatese 44, Agnelladese 41, Ac-
cademia S. Leonardo 38, Pantigliate
32, Nuova Acop Zelo 32, Valentino
Mazzola 31, Savorelli 29, Citt di Se-
grate 28, Palazzo Pignano 27, Spor-
ting Linate 27, Garibaldina 26, Crespi
Morbio 23, Centro Schuster 21, Bor-
golombardo 18, Vercellese Real 11
La Fulgor ha perso lo scontro
diretto contro la capolista Me-
digliese e quasi definitivamen-
te ha salutato la possibilit di ar-
rivare prima, dovendo per forza
passare dai play-off per giocar-
si le proprie chance di promo-
zione. Nella giornata preceden-
te i ragazzi del presidente Ma-
rio Brunelli avevano vinto per
1-0 in casa della Macallesi, dan-
do anche qualche incoraggian-
te segnale di risveglio sotto il
profilo del gioco. La possibili-
t di giocare lo scontro diretto
in casa ed accorciare le distanze
a punti doveva caricare la squa-
dra rossonera, ma le cose sono
poi andate diversamente. Gli
ospiti hanno mostrato molta pi
compattezza e concretezza, im-
ponendosi per 2-0: questo risul-
tato ha ricacciato la Fulgor a die-
ci punti di distacco (insieme al-
lAbanella) e ha messo una se-
ria ipoteca della Medigliese sul-
la vittoria finale del torneo. Il
presidente Brunelli non nascon-
de una certa delusione: Pur-
troppo hanno vinto ancora gli
altri in questo girone di ritor-
no stiamo andando davvero ma-
le. Ora bisogna restare in una
posizione che ci consenta di an-
dare almeno ai play-off. Ormai
non possiamo permetterci altri
tipi di speranze. Come det-
to dal presidente ora resta solo la
carta dei play-off per poter es-
sere promossi in Seconda Cate-
goria e la Fulgor dovr evitare
altri passi falsi, in modo da man-
tenere almeno il secondo posto
e affrontare gli spareggi da una
posizione pi vantaggiosa. Il ca-
lendario viene incontro ai ragaz-
zi di mister Ghilardi, visto che
nel prossimo turno la Fulgor fa-
r visita al Peschiera Borromeo
fanalino di coda del campiona-
to: pu essere una buona occa-
sione per ritrovare la vittoria ed
il morale, a patto di non sotto-
valutare limpegno.
G.L.
Classifica: Medigliese 38, Ful-
gor Segrate 28, Abanella 28, Ci-
miano 26, Nuova Bolgiano 25,
A.L.G.O. 24, Fiera 24, Dindel-
li 24, Sacro Cuore 23, Golden
Ausonia 22, Macallesi 21, Me-
cenate 19, Peschiera Borromeo
14
CALCIO/2A CAT. I ragazzi di Omini sono nel momento migliore della stagione
Un Segrate in gran forma
diverte e risale la classifica
CALCIO/ 3 CAT. Battuto dalla capolista Medigliese
Fulgor flop, ora dovr
difendere il 2 posto
per la lotteria playoff
Finiti gli allenamenti per la Stramilano, corsa domenica
25 marzo, cosa faranno i podisti dilettanti che si sono
riuniti ogni domenica allIdroscalo in vista della maratona
milanese? Niente paura, perch sabato 31 marzo parte il
Corso di Corsa. Sporteam e Lombardia Nuoto sono gli
organizzatori e promotori dellattivit, che si svolger
nellarea del Centro
Sportivo Candido
Cannav, ex Villetta,
sulla sponda ovest del
mare di Segrate. Target
di riferimento del corso?
Tutti coloro che, appas-
sionati di corsa, mirano a
migliorare le proprie
performance o la propria
tecnica. Insomma chi
vuole imparare a correre
meglio. Il corso sar
tenuto da tecnici Fidal (Federazione Italiana di Atletica
Leggera) sotto la supervisione di un responsabile laureato
in Scienze Motorie. Appuntamento tutti i sabati mattina
alle 9.30, dopo la prima giornata con prova gratuita il 31
marzo, per una sessione frontale e analisi biomeccanica
seguita da una seduta di allenamento di gruppo. Lattivit
stata organizzata tenendo conto dei vari livelli di prepa-
razione degli atleti, con una suddivisione tra principianti e
avanzati. Liscrizione al corso, con tesseramento AICS,
prevede laccesso allarea parcheggio interno e lutilizzo
di spogliatoi e docce sia nella giornata di sabato
(allenamento di gruppo), sia in due giornate a scelta
durante la settimana. Vi sono diverse modalit di
iscrizione: pacchetto 5 lezioni (sessione di gruppo + due
accessi autonomi ai servizi), 55 euro; pacchetto 10 lezioni
(sessione di gruppo + due accessi autonomi ai servizi),
100 euro. Obbligatorio il tesseramento AICS. Sede ed in-
formazioni: Centro Sportivo Cannav Idroscalo, via Cir-
convallazione Idroscalo, 51, tel. 02.70208381
www.sporteam.org, www.lombardianuoto.it/idroscalo.
V.C.
Sabato 14 aprile calcio di
inizio della venticinquesi-
ma edizione del Torneo
Primavera Marco Narri. La
manifestazione parrocchia-
le nata venticinque anni fa
in ricordo della prematura
scomparsa del giovane se-
gratese, diventata un me-
morial che non ha cono-
sciuto edizioni non dispu-
tate grazie allimpe-
gno nellorganizzazio-
ne dei giocatori del-
lOltrese prima e di
Andrea Finazzi, Dona-
to Robustelli, Giacomo
Roda, Marco Castel-
lazzi e Simone Lella
poi. Le due new entry
dai Balordi, Giovanni
Servida e Ivan Zatta,
non sono le uniche no-
vit. Il torneo di calcio
a 7 con fasi a gironi da
questanno ha un suo
sito internet (www.torneo-
primavera.org) che racco-
glie informazioni di base,
calendario, squadre, classi-
fiche e marcatori aggiorna-
te di volta in volta nel cor-
so della stagione. E dopo
anni la manifestazione si
tinge ancora di rosa con
latteso triangolare femmi-
nile. Ledizione 2012 ini-
zier con un mese di anti-
cipo e si disputer nel cam-
po dellOratorio S. Ambro-
gio ad Fontes del Villaggio
Ambrosiano nel weekend
con un turno infrasettima-
nale. A tutte le squadre ver-
ranno garantite un minimo
di 4 partite da 25 minuti per
tempo. In occasione dellul-
tima giornata, oltre alle pre-
miazioni, grande festa con
rinfresco.
Sabato 31 marzo alle ore 15
presso il bar Acli dellorato-
rio sar possibile iscriversi
versando una quota di par-
tecipazione pari a 150 euro
per squadra. Come per le
precedenti edizioni, lincas-
so verr devoluto a unas-
sociazione benefica. Per in-
formazioni consultare il si-
to o la pagina Facebook: fa-
cebook.com/Torneo-PRI-
MAVERA-memorial-Mar-
co-Narri.
Giulia Di Dio
MEMORIAL NARRI Il 14 aprile parte la 25a edizione di calcio a 7
Una Primavera del calcio
nel ricordo di Marco Narri
Sbanca Cremona e torna a casa con tredici medaglie e
la prima posizione assoluta tra tutte le 67 societ
lombarde partecipanti. Grande risultato per il Team
Nuoto Sport Management, gestore della piscina
comunale di via Roma - che alla
Coppa Lombardia, disputata lo
scorso 18 marzo, ha stracciato la
concorrenza (500 gli atleti
partecipanti) anche grazie
allaiuto della squadra segratese
categoria esordienti B. Da
evidenziare la prestazione di
Alessandra Senis, due ori.
Ottime le prove di Giulia
Ripamonti e Francesca Russo
che hanno sfiorato il podio. Tra i
maschi si sono distinti Luigi
Ancora e Marco Grianti, di
bronzo in staffetta.
NUOTO - COPPA LOMBARDIA ESORDIENTI
IDROSCALO Al centro Cannav
Dopo la Stramilano
si continua a correre
con Corso di corsa
Con 13 podi Team Nuoto
campione regionale
16
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
mobile: 338.6634526
via Conte Suardi 84 28 marzo 2012
redazione
pubblicit
amministrazione

8
1
l8
l
0

6
J
.0
0
0
N
#
$
0
l
6
ll 0
8


l 0
l
8
1
8
0
0
l
ll`
N
8
ll
8
1
l
DUOMO
RIBALDI
M2
DATEO
P.TA VITTORIA
REPUBBLICA
MM3
P.TA VENEZIA
MM1
LINATE
IDROSCALO
PARCO FORLANINI
PASSANTE
LINEA S5 S6
SAN FELICE
SEGRATE
STRADA CASSANESE
VIA ROMBON
STRADA RIVOLTANA
TANGENZIALE EST
A51
TANGENZIALE EST
A51
SEGRATE
VIALE FORLANINI
VIA RUBATTINO
Village
Il Village un complesso residenziale rmato da uno dei pi prestigiosi studi di architettura italiani, immerso nel verde,
con una palestra ed una piscina dedicate a chi ci vive. E, come se non bastasse, in soli 15 minuti raggiungi il centro di
Milano! Se vuoi scoprire quello che conta davvero di una casa, vieni a visitare il Village di Segrate.
AMBIENTE, NATURA, RELAX.
VIENI AL VILLAGE E SCOPR IRAI COSA CONTA DAVVERO.
800.998.222 | segratevillage.it
VIENI A TROVARCI A SEGRATE IN VIA BOTTICELLI
GI VIA B. CELLINI ANGOLO VIA MORANDI.