Sei sulla pagina 1di 52

Roma, Piazza Venezia 5

Tel. 06 688281
MERCOLED 10 AGOSTO 2011 ANNO 136 - N. 189
Milano, Via Solferino 28 - Tel. 02 6339
Servizio Clienti - Tel. 02 63797510
In Italia EURO 1,20
Fondato nel 1876 www.corriere.it
Inter
Giannelli
Monica Colombo a pagina 44
l| prcm|cr. sono so|o cr|m|na||. un mor|o nc| d|sord|n|. l |ond|ncs| con |c scopc s||dano |c bandc d| v|o|cn||
Etoo verso laddio
Guerriglia
MENOCOSTI, I POLITICI DIANOLESEMPIO
Associazione
a delinquere
Bisignani
vada in carcere
Approfondimenti
Il racconto
Incontro con i russi dellAnzhi
Domani in edicola a 1 euro
pi il prezzo del quotidiano
Arzilli e Zapperi
a pagina 45
No a riti e rinvii
I timori di Trichet
IL TEMPO E SCADUTO
SCELTE CORAGGIOSE
Lurgenza di un nuovo G20
per far ripartire leconomia
di SERGIO RIZZO e GIAN ANTONIO STELLA
Il Tribunale del Riesame sul consulente e su Papa
LItalia cicala
e la diffidenza
dei tedeschi
E i ribelli
rubano
abiti firmati
Con Sette Calcio scommesse
9
7
7
1
1
2
0
4
9
8
0
0
8
1
0
8
1
0
>
di FEDERICO FUBINI
di PAOLO CONTI e RINALDO FRIGNANI
S AI SACRIFICI
COMINCI LA CASTA
di MARCELLO MESSORI
di FABIO CAVALERA
A PAGINA 21
Ma la Bce avverte ancora Roma: accelerare il risanamento
P
o
s
t
e
It
a
lia
n
e
S
p
e
d
.
in
A
.P
.
-
D
.L
.
3
5
3
/
2
0
0
3
c
o
n
v
.
L
.
4
6
/
2
0
0
4
a
r
t
.
1
,
c
1
,
D
C
B
M
ila
n
o
Inediti dautore
Evil di Buticchi
Punita lAtalanta:
riparte da meno 6
Rap|na v|c|no a Roma. bcn/|na|o co|p||o davan|| a| ||||o. ravc || |ra|c||o
di VIRGINIA PICCOLILLO
A PAGINA 14
A PAGINA 3
Governo, tensione sulle misure
Ucciso nel giorno del suo compleanno
Le Borse tornano a respirare
Allarme Usa: crescita lenta
A PAGINA 41
S
otto lo slogan No
problem. W lIta-
lia, quasi surreale
di questi tempi, il
governatore calabrese
Giuseppe Scopelliti parte-
cipa nelle vesti di Peppe
Dj alla diretta radio di
Rtl 102.5. Evviva. Il guaio
che i soldi per sponso-
rizzare Miss Italia nel
mondo e tre settimane
di diretta dal lungoma-
re reggino, accusa il Cor-
riere della Calabria, sareb-
bero stati presi dallampu-
tazione dei fondi per il
contrasto alla povert e
il sostegno alle famiglie.
Di l dello Stretto, in Si-
cilia, dove lAssessorato
al turismo offre 600 (sei-
cento) serate-show com-
presi i Nuovi Angeli a
Comitini, centinaia di
pensionati-baby sfrutta-
no la legge 104 (parente
disabile da accudire) e
vanno a prendere assegni
regionali che sono media-
mente di 45.447 euro lan-
no, il triplo di una pensio-
ne media dellInps.
Alla Regione Lazio, che
schiera 11 dipendenti per
ogni onorevole (Palaz-
zo Madama ne ha 3 per
ogni senatore), il vitalizio
degli ex consiglieri, che
vanno in pensione anche
a 50 anni, calcolato non
solo sullindennit ma ad-
dirittura sulla diaria. La
diaria! A Bologna la pro-
posta del nuovo sindaco
pd di ridefinire larea me-
tropolitana svuotando la
Provincia avversata dal-
la presidentessa pd della
Provincia che punta anzi
a una nuova sede da 31
milioni.
Nel Veneto, il consiglie-
re Massimo Giorgetti ha
ritirato la delega a una
trattenuta dal suo stipen-
dio di 500 euro: era stufo
di essere lunico baccal
ad aver preso sul serio la
legge moralizzatrice vo-
tata dai colleghi allunani-
mit. A Verona il presi-
dente della municipalizza-
ta luce e gas, che anche
segretario della Lega
(messo l dal sindaco le-
ghista: lavessero fatto i di-
c o i comunisti apriti cie-
lo!), ha deciso di sponso-
rizzare lHellas: 700 mila
euro. Offrendo pure uno
sconto sulle bollette a chi
fa labbonamento allo sta-
dio.
Pochi episodi. Che mo-
strano come i costi della
politica, diretti o indotti,
non riguardino solo Ro-
ma. Anzi , sotto certi
aspetti i privilegi, gli spre-
chi, le megalomanie (si
pensi alle ambasciate
aperte dalle regioni in gi-
ro per il pianeta) sono
pi estesi, gravosi e diffi-
cili da sradicare l dove
locchio dei cittadini me-
no attento.
Tutto ci pone a chi og-
gi deve chiedere sacrifici
agli italiani un obbligo
morale: per chiedere quei
sacrifici deve farne. Dimo-
strando di volere dare
davvero un taglio a un an-
dazzo che appare sempre
pi insopportabile. Vale
per il Palazzo, per lo Stato
centrale, per gli enti loca-
li.
E non ne usciremo in-
vocando lautonomia e il
federalismo (troppe volte
interpretati come capric-
cioso arbitrio) quasi fosse-
ro la panacea di tutti i ma-
li. Serve una svolta. Che ri-
conosca, ovvio, il diritto
di ciascuno a governarsi e
assumersi le proprie re-
sponsabilit. Ma con pa-
letti rigidi. Il prezzo di tan-
ti reucci, principi e ducet-
ti decisi a ingraziarsi la
plebe non ce lo possiamo
permettere.
Come ricorda nella sua
ultima requisitoria il pro-
curatore generale sicilia-
no della Corte dei Conti,
Giovanni Coppola, una
certa deriva politica di-
sperde enormi quantit
di denaro in migliaia di
gocce clientelari. Ogni
goccia solo una goccia.
Ma in definitiva il mare
formato da tante gocce
dacqua. E noi rischiamo
di annegarci.
RIPRODUZIONE RISERVATA
di PAOLO LEPRI
di L. CREMONESI
8cr|uscon|. con|rar|o a oua|s|as| |po|cs| d| pa|r|mon|a|c. 0a 8oss| s|op su||c pcns|on|. non s| |occano
I
l premier britannico
David Cameron rientra-
to durgenza a Londra
schiera 16 mila agenti
per fermare la rivolta nel-
le periferie della capitale.
Morto un 26enne ferito
ieri nei disordini. I londi-
nesi con le scope sfidano
le bande di violenti.
DA PAGINA 2 A PAGINA 5 Muglia
Cameron schiera
sedicimila agenti:
fermer la rivolta
Mercati positivi dopo giorni di ri-
bassi. Piazza Affari al termine di una
giornata di forti oscillazioni ha chiu-
so recuperando lo 0,52%; Londra ha
segnato un robusto 1,89%; positiva
anche Parigi. In rosso Madrid:
-0,36% e Francoforte (-0,10%). Ne-
gli Usa allarme per la crescita len-
ta. La Banca centrale conferma: tas-
si invariati fino al 2013.
ALLE PAGINE 12 E 13
Ferraino, Gaggi, Polato
I
l presidente della Bce Jean-Clau-
de Trichet non ha intenzione di
permettere che in Italia governo,
opposizione e parti sociali scivoli-
no di nuovo nei vecchi riti.
A PAGINA 7
(f. de b.) Oggi in programma un
confronto tra governo e parti sociali
che definire drammatico poco.
Non uno dei tanti incontri nei quali
ci si pu permettere tatticismi e
rinvii. Non una trattativa: non c
alcuno scambio da fare. Un
confronto cui legata, lenfasi
necessaria, la salvezza del Paese.
Occorre che tutti, il governo per
primo con le sue responsabilit, si
siedano a quel tavolo consapevoli
che senza una soluzione forte, con
sacrifici nellequit, non vi saranno
altri confronti, ma solo la mesta
contabilit dei danni che il sistema
Paese subir con una nuova
tempesta. Una ulteriore e profonda
crisi di mercato potrebbe travolgere
anche le banche e il sistema
produttivo. La Banca centrale
europea non ci dar unaltra mano
come ha fatto in questi giorni.
Possiamo e dobbiamo farcela da soli.
Siamo un Paese ricco di risorse, con
la seconda industria manifatturiera
europea, con un grande patrimonio
di lavoro, risparmio, intelligenze,
cultura e umanit.
CONTINUA A PAGINA 41

morto nel giorno del suo complean-


no, sotto gli occhi del figlio: i rapina-
tori gli hanno sparato alla testa mentre
soccorreva il fratello sanguinante, gi
colpito da un proiettile alla spalla. Cos
stato ucciso un benzinaio a Cerveteri, vi-
cino a Roma.
Mario Cuomo, 62 anni, gestiva con il
fratello una stazione di servizio sullAu-
relia. Unimpresa in cui aveva coinvolto
da ventanni tutta la famiglia. I due fratel-
li, stanchi delle continue rapine, hanno
tentato di opporsi allennesimo assalto.
ALLE PAGINE 22 E 23
Salto da un palazzo in fiamme (Wenn). I londinesi protestano con le scope (Ansa) e Cameron parla con unagente (Afp)
Luigi Bisignani e Alfonso Papa
Tensione nel governo sulle mi-
sure per accelerare il risanamen-
to. Lipotesi di una patrimoniale
vede la netta contrariet di Berlu-
sconi. E su un nuovo intervento
sulle pensioni arriva il no di Bos-
si. Il presidente della Banca cen-
trale europea Trichet, per, ha
chiesto direttamente a Italia e Spa-
gna di fare il proprio lavoro, al-
laltezza delle loro responsabili-
t, per la riduzione il pi presto
possibile del deficit.
DA PAGINA 6 A PAGINA 11


2 Primo Piano
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera
#
Sono teppisti e avranno il trattamento che si meritano
Boris Johnson, sindaco di Londra
Abitanti, sfida ai teppisti con le scope. E lestrema destra: agiremo

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE


LONDRA tornato David Came-
ron per annunciare la tolleranza zero,
per convocare gioved la Camera dei
Comuni e per spedire nelle strade del-
la rivolta 16 mila poliziotti con licen-
za di usare le pallottole di gomma.
Occorre un approccio pi robusto
da parte di Scotland Yard. tornato
pure il sindaco Boris Johnson per di-
re che non vuole sentire giustificazio-
ni di sorta: Questi sono teppisti e
avranno il trattamento che meritano,
se ne accorgeranno.
La politica mostra i muscoli dopo
la latitanza: i tre giorni dellanarchia
con il primo ministro che era in va-
canza in Italia, il primo cittadino
che era in vacanza in America, il
cancelliere dello scacchiere che
era in vacanza in California e con
il capo e il vicecapo di Scotland
Yard che erano dimissionari per
gli effetti del caso Murdoch. Un
vuoto di potere da colmare sen-
za ulteriori indugi. Con due
obiettivi. Primo: spegnere i fuo-
chi della ribellione. Non pi so-
lo a Londra. Assalti anche nelle
Midlands e nel Nordovest in-
glese. Bruciano Birmingham e
Manchester, fiamme nei ma-
gazzini di Miss Selfridge, in-
cendiata unauto della Bbc e lan-
ciate molotov contro un com-
missariato di Nottingham. Barricate
e scont r i a Li ver pool e West
Bromwich. Secondo: raccogliere i fil-
mati delle televisioni a circuito chiu-
so per identificare i saccheggiatori e
andarli a stanare nelle loro case. Per
ora sono oltre 600 gli arresti effettua-
ti. Ci sono tanti minorenni. Tutti re-
sponsabili di atti che non sono altro
che criminalit pura e semplice
sbottato Cameron. A Dundee, in Sco-
zia, un ragazzo di 18 anni stato arre-
stato per aver tentato di organizzare
nuovi scontri su Facebook. Londra vi-
ve un clima paradossale. Le aree peri-
feriche sono blindate. Ma la paura en-
tra nel centro. I vandali sono compar-
si a Notting Hill dove hanno dovuto
fare i conti con i camerieri di un risto-
rante usciti dal locale con i coltelli in
mano. I fedeli musulmani hanno raf-
forzato le difese della moschea di
East London. In diversi quartieri cen-
tinaia di persone si sono armate di
scopa per ripulire la citt. Nella notte
il gruppo di estrema destra English
Defense League ha annunciato allAp
linvio nelle strade di Luton di un mi-
gliaio di militanti per fermare i sac-
cheggi.
Gli 80 mila tifosi di calcio pronti a
festeggiare la Nazionale a Wembley
nella partita contro lOlanda hanno
stracciato il biglietto: zona a rischio,
incontro rinviato. Le vie tradizionali
dello shopping hanno chiuso in anti-
cipo. Gi le saracinesche e vetrine rin-
forzate. Anche alcuni teatri hanno
preferito sospendere le rappresenta-
zioni. Londra chiusa a chiave e sem-
bra pronta a esplodere da un momen-
to allaltro. Aspetta il tramonto per ca-
pire se le bande torneranno a farsi vi-
ve. Due notizie allarmano le forze del-
la sicurezza. La prima che Mark
Duggan, il ventinovenne padre di
quattro figli ucciso dalla polizia a Tot-
tenham, non aveva tentato di fuggire
e non aveva tentato di sparare. Per
quale motivo, allora, lo hanno fredda-
to? La seconda che il giovane di 26
anni ferito nella nottata dei fuochi a
Croydon morto. Era su unauto con
un proiettile in corpo. Chi stato? Si
temono le reazioni. Quale effetto pos-
sono avere queste due notizie? Came-
ron e Johnson sono andati in visita
nei luoghi delle devastazioni. Spetta
a loro tranquillizzare. Ma Boris John-
son si trovato nel mezzo di una con-
testazione a Clapham Junction. Do-
veri? Dovera la polizia?. Le stime, le
prime stime, parlano di danni alme-
no per cento milioni di sterline. E for-
se sono numeri che sottostimano la
realt. Stamane si riunisce di nuovo
il Cobra, il comitato che sotto la
guida del premier gestisce le crisi na-
zionali. Fra un anno ci sono le Olimpi-
adi. Si discute anche di questo. I Gio-
chi si svolgeranno a poche centinaia
di metri da alcune delle aree della ri-
volta. La preoccupazione evidente.
Ma levento lontano. Adesso ci so-
no da bloccare gli assalti improvvisi
e violentissimi nelle periferie. O en-
tro un paio di giorni il governo e
Scotland Yard riprendono in mano la
situazione oppure il contagio si allar-
ga. LInghilterra rischia di esplodere.
Fabio Cavalera
RIPRODUZIONE RISERVATA
I disordini Lemergenza
La polizia presidia Londra
Cameron: la forza della legge
Pressione David Cameron, 44 anni,
conservatore, premier dal 2010


3 Primo Piano
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011
#
DAL NOSTRO INVIATO
CROYDON(Londra) I veri affari
li fanno i falegnami. Pi ci si avvici-
na ai luoghi dei saccheggi e pi ferve
l'attivit di centinaia, migliaia di arti-
giani che spesso assieme ai proprieta-
ri di negozi, supermercati, pub e ri-
storanti si danno da fare per corazza-
re le vetrine coprendole con tavole
di legno rinforzate con traversine in
ferro. una corsa contro il tempo.
Laltra notte centinaia e centinaia di
esercizi sono stati derubati, vandaliz-
zati, in molti casi dati alle fiamme.
Proprio qui a Croydon c stato il
primo morto dallinizio della rivolta:
un 26enne ferito luned sera da un
proiettile alla testa, in circostanze an-
cora poco chiare, ieri deceduto in
ospedale. Pago tremila sterline per
tre vetrine. Ma non ho alternative, ri-
schio altrimenti di perdere tutto. Il la-
voro di una vita, esclama Malcom
John, 49 anni, originario dei Caraibi
e dagli anni 90 proprietario di un
Fish and Chips nel centro di
Croydon. La lavanderia vicina ha affi-
dato il lavoro a un giovane falegna-
me, Ken Clock, che nelle ultime ore
ha guadagnato 10.000 sterline a tap-
pezzare vetrate.
Sta diventando sera. Il tempo strin-
ge. Potrebbe essere unaltra notte di
passione. Pazzia. Speriamo che la po-
lizia sia pi dura, aggiunge il pro-
prietario di un negozietto in attesa
che Ken arrivi da lui. La radio a tutto
volume del camioncino carico di assi
segnala in tempo reale le cronache
dei disordini. Quelli pi acuti hanno
raggiunto Manchester. Sembra che
nella regione di Londra bande di gio-
vani si stiano dirigendo su Sutton e
minaccino di tornare a Peckham e
Brixton, dove avevano seminato ter-
rore e rabbia gi luned notte.
Ci che colpisce arrivando a
Croydon non sono i quattro o cinque
palazzi incendiati. Anche se uno
quello di un mobiliere che era la glo-
ria del sobborgo: Reeves esisteva dal
1867. Piuttosto stupisce la vastit del-
le devastazioni, e la paura della gen-
te. Siamo solo a una ventina di chilo-
metri a sud di Westminster ma pare
un altro pianeta. I ragazzini banditi
colpiscono a macchia di leopardo.
Una zona pu essere del tutto norma-
le, con turisti per strada, caff aperti,
traffico intenso. E due strade pi in
l il deserto. Alle 17 il quartiere
sbarrato, chiuso in casa. Qui i fatti
pi gravi sono iniziati luned dopo le
20. Ho visto bande di ragazzi arriva-
re a ondate. Molti armati di grimal-
delli, sbarre e seghe. Si erano dati ap-
puntamento tramite i BlackBerry e
Twitter, con le email. Li aveva indivi-
duati anche la polizia, che per evi-
dentemente non era pronta ad affron-
tare le violenze seguite. Alle nove di
sera hanno dato fuoco a un bus di li-
nea, poi alla falegnameria. Nel caos
sono cominciati i saccheggi, raccon-
ta Kay Hussein, una pachistana che
abita di fronte alla stazione dei bus
vandalizzata. Ladri di lusso: si sono
accaniti contro i negozi di musica, di
elettronica e telefonini, biciclette da
corsa. Nei supermercati hanno prefe-
rito liquori, vino, birra e dolci. Poten-
do scegliere, hanno lasciato perdere
i vestiti meno cari dei grandi magaz-
zini e si sono concentrati sugli abiti
firmati delle boutique.
Croydon non ha nulla a che fare
con i sobborghi poveri e sovrappopo-
lati di immigrati neri o arabi che furo-
no al cuore delle sommosse di Brix-
ton del 1981. Al contrario, lisola pe-
donale del centro costellata da ne-
gozi di lusso, i ristoranti appaiono ri-
cercati, costosi, ampie zone verdi so-
no circondate da nuovi palazzi dalle
vetrate luminose. Questi banditi
bambini sono figli del benessere.
Hanno tutto e vorrebbero di pi, su-
bito. Non sono poveri, non sono di-
scriminati, piuttosto vengono da fa-
miglie di divorziati, sono figli della
strada, senza alcun controllo. Pensa-
no di avere diritto a tutto ci che ve-
dono nelle vetrine. E se lo prendo-
no, osserva risentito Micol McKen-
zie, un giamaicano di 40 anni che ora
dice di temere per i suoi due bambi-
ni di quattro e sei anni. Londra
sempre pi accerchiata dalle bande,
a scuola sono diventate il riferimen-
to identitario. I giovani hanno perso
il senso dello Stato e della comuni-
t. Lo contraddice Al Nazeimi,
dorigine iraniana, che vive nella stra-
da vicino. Non che le nostre autori-
t siano un grande esempio per i ra-
gazzi. Gli ultimi scandali tra politici,
polizia e giornalisti hanno demolito
il rispetto per l'autorit pubblica. Le
rivolte sono l'espressione violenta
del malessere profondo che attraver-
sa i giovani del nostro Paese, dice
polemico. Con il buio i ragazzi torna-
no per la strada. Giocano a rimpiatti-
no con la polizia ormai dispiegata in
forze. Ci sono tanti africani, altri par-
lano arabo, ma non mancano inglesi
biondi. Sono contento. Molto con-
tento, esclama uno sui ventanni in
sella a una bici scassata. I compagni
guardano soddisfatti i bidoni della
spazzatura rovesciati a terra e il vuo-
to spettrale del centro.
Lorenzo Cremonesi
RIPRODUZIONE RISERVATA
Q
uando ho letto che Scotland Yard, intervenendo a
Peckham (una delle citt inglesi coinvolte dagli scontri)
ha occupato non mettiamo il municipio, ma il centro
commerciale, ho pensato subito allo scrittore James G.
Ballard, scomparso due anni fa. Forse la letteratura non d
informazioni dirette sulla societ, per i grandi romanzieri del
nostro tempo sono quelli pi dotati di immaginazione
sociologica visionaria. Ballard ci ha mostrato come la
psicopatologia possa diventare nelle societ affluenti lunica
(perversa) forma di libert degli
individui, regressi a uno stadio evolutivo
ancestrale. Negli ultimi romanzi
Millennium People e Regno a venire
ambientati nella sterminata periferia
londinese, dove l'unica passione lo
sport, si sprigiona allimprovviso una
violenza impolitica, appena sepolta sotto
la crosta di un benessere precario. E si
prefigura un totalitarismo consumistico,
privo di qualsiasi ideologia, fondato sugli
istinti predatori della classe media (impoverita), unita a
frange sottoproletarie.
Ma il punto che dietro saccheggi e devastazioni non c'
solo disperazione o marginalit. Peter Truman del Guardian
ha dichiarato: Queste sono bande di giovani che vogliono
solo spaccare, rubare e divertirsi a modo loro (luccisione
di un giovane pregiudicato in uno scontro con la polizia solo
un pretesto). Colpisce quel riferimento al divertirsi, bench
si tratti di un divertimento coatto, ciecamente distruttivo.
Solo Ballard allalba del terzo millennio ha saputo descrivere il
mix di povert e noia, di sorda frustrazione e barbarie
gioiosa, che pu generarsi negli anonimi suburbs
punteggiati dagli ipermercati. Nella ultima intervista Pasolini
aveva detto a Furio Colombo: Io scendo all'inferno e so cose
che non disturbano la pace di altri. Ma state attenti. Linferno
sta salendo da voi. Ora, linferno non intende negoziare,
n ha mediazioni politiche da esigere. E forse gi provare ad
analizzarlo, a ricondurlo a vecchie categorie, pu essere
fuorviante; pu persino eludere la necessit di una riflessione
radicale sullessenza della nostra attuale civilt, sui messaggi
nichilisti che ci invia quotidianamente.
RIPRODUZIONE RISERVATA
Nel quartiere: Questi banditi-bambini vogliono tutto. E se lo prendono
Le bande
I ribelli si sono diretti sulle boutique del sobborgo e hanno rubato abiti firmati
Croydon, choc per la prima vittima
Negozi sprangati con assi di legno
Sono scene scioccanti, frutto di una violenza da
condannare Vincent Nichols, arcivescovo di Westminster
Ho visto bande di ragazzi
arrivare a ondate. Molti armati
di grimaldelli, sbarre e seghe.
Si erano dati appuntamento
Il reportage
P
er le ultime due notti, ho dormito con una
mazza da cricket in mano. Per chi non
conoscesse il pi signorile degli sport
britannici, una mazza da cricket di legno, pi
grande di una mazza da baseball, e piatta. Non
ne ho mai usata una, e se lavessi usata ieri sera,
sarebbe stato come arma e di signorile avrebbe
avuto ben poco. Non so perch ho pensato che
sarebbe stata la difesa migliore. In fondo, anche
un coltello andrebbe bene. Quello che so che
verso le 10 di luned sera, dopo ore passate
davanti alla tv guardando immagini di una
Londra in fiamme quasi inconcepibili, ho sentito
che i saccheggiatori stavano facendo piazza
pulita a Clapham. Clapham non una zona
povera. Eppure eccoli l, dozzine di ragazzini
nella strada principale, che spaccano vetrina
dopo vetrina, per portarsi via il malloppo, che
sia un computer, iPod, vestiti o soldi. Di polizia,
neanche lombra. I 6.000 poliziotti di turno
erano gi occupati nelle altre zone di Londra
prese di mira.
Casa mia a 10 minuti da Clapham. Una
tipica casa inglese con finestre al piano terra.
Niente sbarre, niente vetro rinforzato. C
lallarme ma sarebbe inutile. Se la polizia non
arriva quando i ladri derubano i negozi, non
arriver se la chiamo io. Facendo linviata per Al
Jazeera English, sono stata nel mezzo di scontri,
ho sentito il sibilo di missili, sofferto gli effetti
del gas lacrimogeno. Conosco bene la paura. Ma
per la prima volta ho paura a Londra. Trovo
sostegno con gli amici, e protezione dalla mazza
da cricket. Come me, milioni di altri londinesi,
impauriti a casa propria.
La domanda ovvia : chi sono e cosa
vogliono? Questi saccheggiatori, questi rivoltosi,
questi ragazzini. Semplici criminali, tuona
David Cameron, fresco dalla sua vacanza
abbreviata in Toscana. quello che milioni di
britannici indignati vogliono sentire.
Giustamente. Ma in mezzo alla rabbia serve
anche ascoltare altre voci. Come quella di Camila
Batmanghelidjh, signora dal nome strano e dallo
spirito imbattibile che da anni lavora a Kids
Company, un gruppo che aiuta giovani
svantaggiati nelle zone pi brutte della capitale.
Ha scritto un articolo sullIndependent che ha
avuto tanta risonanza da diventare un trending
topic su Twitter.
Lei non giustifica la violenza, ma non ne
sorpresa. Spiega come tanti giovani sono stati
delusi da tutti: famiglia, scuola, governo. Non
hanno paura della polizia perch non hanno
niente da perdere. Andare in prigione quasi un
onore. Descrive una vita di umiliazioni continue,
per questi giovani intelligenti del ghetto senza
opportunit, in un Paese che di opportunit ne
offre molte. Ne ha offerte pi a me, che non
sono neanche nata qui, che non a loro.
Mi fa pensare, quellarticolo, mentre mi
preparo per unaltra notte con la mia fedele
mazza da cricket. Degli amici mi hanno offerto
di stare con loro, ma questa casa mia, e io
rimango qui. E poi ho un piano: 100 sterline in
contanti da dare ai ladri appena arrivano.
Prendete i soldi e andate via. Sono solo
ragazzini, magari funziona. Comunque un
piano che spero non dover mettere in atto.

Dubbi sulla sicurezza


dei Giochi olimpici
Bisognerebbe evitare luso della violenza e ascoltare
i dimostranti Ali-Akbar Salehi, ministro degli Esteri iraniano
La condanna di Rooney:
Sono dei pazzi idioti
Mazza da cricket
per star tranquilla
Societ e letteratura
Lattaccante inglese
Stop a Nazionale e coppa
Campionato a rischio
di BARBARA SERRA
Reazioni sportive
James Ballard
Fra meno di un anno la capitale
inglese ospiter le Olimpiadi 2012.
Gli scontri, oltre a essere una
pessima pubblicit, fanno suonare
lallarme per la sicurezza durante
levento. Il ministro degli Interni,
Theresa May, ha assicurato che le
autorit esamineranno tutto
quello che necessario fare.

Sono dei pazzi idioti, secondo


lattaccante della Nazionale inglese
Wayne Rooney. Perch fare tutto
questo al proprio Paese? O alla
propria citt? una situazione
imbarazzante per la nostra nazione.
Per favore, basta!. Tutti i giocatori
della Nazionale di calcio hanno
lanciato un appello alla calma.
Lamichevole tra Inghilterra e
Olanda, prevista per oggi e per cui
erano stati venduti 70 mila
biglietti, stata cancellata.
Luned toccato a tre partite
valide per il primo turno di
Carling Cup, la coppa di lega. A
rischio anche la Premier League,
che dovrebbe cominciare sabato.
La testimonianza
Barbara Serra una
giornalista di Al
Jazeera English,
indirizzo Twitter
@barbaragserra
Verso Londra 2012
Quei barbari
profetizzati
da James Ballard
Le partite annullate
Nella foto grande
un uomo fa le pulizie
in un supermercato;
dallalto disordini a
Croydon, Birmingham
e nel centro di Londra
(Reuters)
Dopo
lattacco
di FILIPPO LA PORTA


4
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera

Le analogie con le banlieue francesi Sottovalutato il disagio delle periferie
Politologo dellIstituto di relazioni internazionali
Londra come Parigi
Rivolta degli esclusi
ma senza progetto
Professore alla London School of Economics
La Big Society
rischia di bruciare
nei fal dei ghetti
DAL NOSTRO INVIATO
PARIGI Londra brucia come Parigi qual-
che anno fa. Scene di guerriglia urbana allin-
segna del "distruggo dunque sono", frutto del-
lumiliazione sociale, economica, culturale e
metropolitana. Ma le analogie tra le rivolte
nei due versanti della Manica finiscono qui
per Dominique Mosi, politologo francese di
fama internazionale ( editorialista del Finan-
cial Times), co-fondatore dellIstituto france-
se di relazioni internazionali. Il raggio dazio-
ne diverso. I casseur francesi agivano nelle
periferie, nei sobborghi, non sono riusciti a
entrare nel centro citt. A Londra la polizia si
dimostrata pi impreparata di quella france-
se.
Hanno anche bersagli diversi.
Gli hooligan inglesi prendono di mira so-
prattutto i negozi, simboli del capitalismo e
del consumismo da cui si sentono esclusi. I
francesi bruciavano scuole e auto, emblemi
della mobilit, sociale e fisica. Come a dire,
"in una societ che ci ha bloccati, non credia-
mo di poter ripartire con la scuola".
Che altro li distingue?
Per il tam tam i giovani britannici si sono
affidati agli smartphone, il ruolo delle nuove
tecnologie in Francia stato inesistente. Era
ancora unaltra epoca.
In Tunisia Mohamed Bouazizi, il giovane
ambulante con la laurea che si dato fuoco,
voleva denunciare uningiustizia e ha provo-
cato una rivoluzione. A Londra la morte di
Mark Duggan, giovane ucciso dalla polizia e
miccia delle rivolte britanniche, dove porte-
r?
Il giovane tunisino il simbolo della fru-
strazione di tutta una generazione che si mo-
bilitata dando vita a una vera rivoluzione, co-
me la rivoluzione francese. In Gran Bretagna
assistiamo invece a sommosse che si propaga-
no ma che non hanno un futuro politico: non
una rivoluzione ma una successione di rivol-
te. Il motore non un progetto di cambiamen-
to, ma le pulsioni nichilistiche di alcuni
"esclusi" attorno a cui si coagulano le insoddi-
sfazioni di molti. I teppisti inglesi sono appog-
giati da molti giovani che, pur non condivi-
dendo il ricorso alla violenza, lo capiscono. I
sacrifici richiesti in periodo di crisi si traduco-
no in violenza se non vengono applicati a tut-
ta la societ. Ma nelle rivolte di ieri a Parigi
come in quelle di Londra oggi non c una ve-
ra e propria rivendicazione di giustizia socia-
le.
Questa rivendicazione forte invece nelle
rivolte del mondo arabo.
In Tunisia e in Egitto in corso una rivolu-
zione etica oltre che politica. La disuguaglian-
za sociale si trasformata di recente nel mag-
gior problema politico in molti Paesi. La mon-
dializzazione crea fenomeni di interdipenden-
za e trasparenza: per la prima volta le persone
molto povere sanno come vivono quelle mol-
to ricche: questo genera un sentimento di ri-
bellione sociale. Dalla Spagna, a Israele fino al
Cile.
Nella sua Geopolitica delle emozioni
lOccidente sfiduciato stretto dalla paura e
il mondo arabo sprofondato nellumiliazio-
ne. E ancora cos?
Lumiliazione stato il motore delle rivol-
te nel mondo arabo. Ora presto per dire se
sar rimpiazzata dalla speranza, ancora prero-
gativa dellAsia. Le frontiere delle emozioni so-
no porose e cambiano velocemente.
Alessandra Muglia
RIPRODUZIONE RISERVATA
Dominique Mosi Tony Travers
663
Le persone arrestate in Gran Bretagna
per gli scontri iniziati sabato scorso

I disordini Le interviste
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE
LONDRA Tony Travers, direttore alla Lon-
don School of Economics e professore al diparti-
mento di politiche governative, voce autorevole
del mondo accademico e consigliere della Came-
ra dei Comuni, commenta la rivolta delle perife-
rie inglesi.
Chi sono questi giovani che di notte metto-
no a ferro e fuoco Londra, Liverpool, Birmin-
gham?
Difficile dare risposte certe. Mi pare che si
tratti di ragazzi allo sbando, ragazzi che non
hanno accesso ai consumi, ragazzi che si sento-
no marginalizzati, ragazzi che non conoscono la
felicit e scaricano la rabbia compiendo atti che
alla fine diventano per loro quasi normali.
Hooligan? Criminali? Vandali?
Non sarei cos perentorio. Sono allopera an-
che i teppisti di professione, i teppisti delle
gang. Ma ridurre il tutto a un fatto di sola crimi-
nalit sbagliato. Dovremo capire meglio che
cosa sta accadendo, ma non si pu dimenticare
che i protagonisti di questi assalti sono tutti gio-
vani poveri delle periferie. Spaccano le vetrine,
incendiano i negozi e gli edifici, sono violenti
perch, sentendosi respinti, sfidano l'autorit.
Erano prevedibili le rivolte?
In tutte le citt del mondo sviluppato si co-
noscono i problemi delle periferie. Ma nessuno
pu mai sapere quando una scintilla si trasfor-
ma in un caos di tali proporzioni. Certamente
sia Scotland Yard sia il governo avevano il moni-
toraggio delle aree pi deprivate. Si sono fatti
sorprendere e trovare impreparati.
Tre giorni di anarchia. Il sistema politico
apparso allinizio assente o debole nelle rispo-
ste.
I politici britannici hanno sempre un ap-
proccio mite. Forse pesa ancora la ferita tremen-
da del Nord Irlanda. Diciamo che faticano a car-
burare. Di conseguenza si creano gravi vuoti di
potere.
Il premier Cameron un anno fa in campa-
gna elettorale aveva promesso di riconciliare
la broken society, la societ delle ingiusti-
zie. La sua politica fallita?
Se davvero intende riconciliare la societ bri-
tannica ha molto, molto, molto da lavorare. La
violenza di questi giorni lo dimostra.
Il sogno della Big Society, il cuore del pro-
getto politico di Cameron, brucia nei fal del-
le periferie?
Il premier tornato dalle ferie perch vede
la gravit della situazione e perch avverte che
se non si pone fine allondata degli assalti e del-
le rivolte la Big Society si ferma su un binario
morto. E per lui sarebbe la sconfitta. O entro un
paio di giorni si torna alla normalit e poi si cer-
ca di andare a fondo delle problematiche che
hanno determinato la ribellione oppure il conta-
gio si allarga. E addio alla Big Society. S, la Big
Society rischia di bruciare nei fal delle perife-
rie.
Il ceto medio che ha premiato Cameron alle
elezioni come reagisce?
Il ceto medio disorientato. Da un lato si
vede colpito dalla politica dei tagli alla spesa
pubblica, dallaltro assiste impotente e silenzio-
so al disordine di questi giorni. Il ceto medio
chiede tranquillit e non la trova. Un motivo
che spinge Cameron, dopo tre giorni di anar-
chia, alla tolleranza zero. troppo tardi? Il gover-
no riuscir sicuramente a riprendere in mano la
situazione ma deve farlo il prima possibile. Altri-
menti sar accusato di debolezza e perder mol-
ti consensi.
Fabio Cavalera
RIPRODUZIONE R SERVATA
Il salto nel vuoto

Dominique Mosi fondatore e consigliere speciale dellIfri,


lIstituto francese di relazioni internazionali. editorialista
del Financial Times e scrive anche per il New York Times, il
Guardian e Die Welt. Fra le sue opere, la pi recente
Gopolitique de lmotion (Flammarion, Parigi, 2009),
tradotto in Italia da Garzanti (Geopolitica delle emozioni).
Big Society
La filosofia
comunitarista
di David
Cameron implica
la devoluzione di
poteri dallo Stato
alla societ,
intesa come
gruppi di
cittadini e
associazioni
di volontariato
Nelle banlieue
Alla fine di ottobre
del 2005 nelle
periferie di Parigi
scoppia la rabbia dei
giovani figli
dimmigrati. A
scatenare i disordini
la morte di Zyad e
Banou, 17 e 15 anni,
morti fulminati
mentre cercavano di
sfuggire alla polizia
Una sequenza di immagini
gi diventate simbolo della
rivolta londinese, scattate
dalla fotografa Amy Weston:
a Croydon una donna si
lancia dalla finestra, aiutata
dai pompieri, mentre il
palazzo brucia (foto Kika)
Tony Travers il direttore del Greater London Group, il gruppo
di studio su Londra della London School of Economics.
Specializzato in temi che riguardano i governi locali, Travers
collabora con diversi quotidiani: sul Guardian ha una rubrica
fissa dal titolo Local Government Chronicle. Tra i suoi libri: The
Politics of London, Governing the Ungovernable City.
5 Primo Piano
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011
#


6 Primo Piano
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera
#
La piccola grande guerra del franco: se la parit tra la divisa
svizzera e leuro ha reso felici i frontalieri italiani (il cui
stipendio, pagato in franchi, si visto rivalutato del 37% in
un anno) ci sono altre categorie economiche che vengono
messe alle corde dal rally monetario in corso. E proprio
leconomia a cavallo tra Lombardia e Canton Ticino tra
quelle che stanno subendo gli scossoni maggiori. Anni
vissuti con un franco debole avevano fatto esplodere il
settore della grande distribuzione a Lugano, Chiasso e
dintorni. Ma dallinizio del 2011 il settore ha subito una
flessione del 4,9% sulle vendite; sembrano appartenere al
passato, insomma, i torpedoni che partivano da Milano per
portare clienti negli outlet svizzeri perch gli acquisti,
specie nel settore abbigliamento o dellelettronica, sono
tornati a essere pi convenienti in Italia. La situazione
tale che le organizzazioni dei
commercianti locali hanno
chiesto al governo cantonale
una pi attenta vigilanza sui
prezzi praticati dai
produttori e dagli
importatori per scongiurare
speculazioni. In questo
momento nessun investitore
sta abbandonando il franco a favore delleuro segnala
Luca Venturi, analista e osservatore economico ticinese
poich fanno ancora premio la stabilit politica e
laffidabilit della Svizzera. La moneta elvetica si conferma
dunque uno dei beni rifugio preferiti. Il timore
dellintroduzione in Italia di una patrimoniale potrebbe
spingere molti capitali a passare di nascosto la frontiera ma
dopo lo scudo fiscale sono in pochi a voler correre questo
rischio. Linfiammarsi del cambio invece sta creando
preoccupazioni in particolare in Polonia e in Ungheria. Nel
primo paese lo zloty, la moneta locale, oggi vale un quarto
del franco mentre fino a pochi mesi fa il cambio era a 2,5;
questo ha reso pesante per molti investitori stare al passo
con il pagamento delle rate dei mutui.
Claudio Del Frate
RIPRODUZIONE RISERVATA
Serve ora un nuovo patto di stabilit
per leuro Phillip Rsler, ministro dellEconomia tedesco
La scommessa (vinta) di Soros
Un miliardo dal declassamento Usa
Il monito
allItalia
E per i Btp
seduta positiva
Fondo europeo salva Stati, pi risorse e interventi rapidi
La richiesta
Il finanziere
George Soros
avrebbe
scommesso
sul taglio della
tripla A Usa
Oggi lasta
dei Bot annuali
La scheda
Accelerare il
risanamento e
ritornare a una
situazione di
bilancio normale.
Questa una delle
richieste fatta dalla
Bce allItalia
Pressing su Madrid
I titoli di Stato
recuperano grazie
agli acquisti delle
banche centrali.
Seduta positiva ieri
anche per i nostri
Btp, con un
rendimento sul
decennale del 5,16%

DAL NOSTRO INVIATO


BRUXELLES Jean-Clau-
de Trichet, presidente della
Banca centrale europea, chie-
de o intima, facendo nomi
e cognomi allItalia, alla
Spagna e agli altri governi del-
lEurozona di fare il proprio
lavoro, allaltezza delle loro re-
sponsabilit, per la riduzio-
ne dei deficit. E di farlo pre-
sto, il pi presto possibile.
Luomo che sta per essere so-
stituito da Mario Draghi non
ha scelto un giorno a caso, ie-
ri, per parlare ai microfoni
della radio francese Europe 1:
il 9 agosto 2007, la banca
Bnp-Paribas sospendeva tre
dei suoi fondi, fortemente
esposti sul mercato america-
no dei mutui subprime; era
giusto 4 anni fa, linizio uffi-
ciale della crisi. Quella pi
grave dice ora Trichet
dai tempi della Seconda guer-
ra mondiale. E se i leader non
avessero preso delle decisio-
ni molto importanti, avrebbe
potuto essere la crisi pi gra-
ve dai tempi della Prima guer-
ra mondiale. Traduzione:
pi grave ancora della cata-
strofe del 1929, del crollo di
Wall Street.
Quest a sensazi one di
unombra storica incomben-
te condivisa anche dalla
Ge r ma ni a , c he c hi e de
stress-test di competitivit
per i Paesi delleuro, e soprat-
tutto la costituzione di un
Consiglio per la stabilit del-
lEurozona che abbia il pote-
re di affibbiare sanzioni a
chi non tiene i bilanci in rego-
la, e che in casi estremi pos-
sa utilizzare in questo o quel
Paese i fondi strutturali euro-
pei, senza consultare i gover-
ni interessati.
Lappello di Trichet inve-
ce ancora pi specifico, per-
ch i suoi destinatari sono se-
gnati a dito: Ci attendiamo
che i governi facciano ci che
consideriamo essere il loro la-
voro, allaltezza delle loro re-
sponsabilit. Abbiamo chie-
sto in modo estremamente
chiaro negli ultimi giorni al
governo italiano di prendere
un certo numero di decisioni,
che sono state prese, e di acce-
lerare in particolare il ritorno
a una situazione di bilancio
normale. Abbiamo chiesto la
stessa cosa al governo spa-
gnolo. Abbiamo chiesto allin-
sieme dei governi europei, i
17, di accelerare le decisioni
prese il 21 luglio (al vertice
dei capi di Stato e di governo
dellEurozona, ndr).
E ora, appunto, sarebbe
giunto il momento dei fatti: il
presidente della Bce precisa
che i governi devono mette-
re in opera il pi presto possi-
bile tutte le decisioni, a co-
minciare dalla riduzione dei
deficit degli Stati. Ma anche
dalla creazione effettiva, per
il Fondo di stabilizzazione fi-
nanziaria, della possibilit di
intervenire sui mercati secon-
dari delle obbligazioni (do-
ve si scambiano i titoli gi
emessi, ndr). il Fondo salva
Stati, la cui dotazione di 440
miliardi stata giudicata in-
sufficiente da tempo, anche
se la Germania si oppone a ri-
toccarla: Noi abbiamo do-
mandato ai governi dice
ancora Trichet di confer-
marci che esiste in effetti un
Fondo che possa intervenire
esso stesso sui mercati secon-
dari, nel modo pi rapido
possibile. Il seguito sembra
sottinteso: una risposta sicu-
ra deve ancora arrivare. Quan-
to allintervento difensivo del-
la Bce sui mercati, per lacqui-
sto di titoli italiani e spagno-
li, Trichet lo ribadisce ma si
trincera nel riserbo della sua
funzione: n quel che acqui-
stiamo, n quanto acqui-
stiamo, n per quanto tem-
po, materia per interviste
alla radio. Ma ci sono pochi
dubbi sul fatto che i Paesi in-
teressati siano gli stessi ai
quali Trichet intima di fare
il proprio lavoro, allaltezza
delle loro responsabilit.
Luigi Offeddu
loffeddu@rcs.it
RIPRODUZIONE RISERVATA
Il superfranco mette
in crisi gli sconti
di frontiera
Il caro-mutui polacco
(a. pu.) Per tutto ieri si rincorso il giallo: chi linvestitore misterioso che
il mese scorso ha scommesso contro gli Stati Uniti, puntando sul taglio della
tripla A (ipotesi data dieci a uno), e ha guadagnato un miliardo di dollari,
come ha scritto il Daily Mail? Risposta (pare): George Soros, il raider che nel
92 affoss la lira con il Quantum Fund (il differenziale fra i Btp italiani e
tedeschi schizz a 700 punti) e punt contro la sterlina. Le voci hanno
parlato del miliardario ottantenne come quasi sicuramente coinvolto
nelloperazione: perch in rapporti con lamministrazione Obama e perch,
ormai, meno osservato dalla Sec, dopo che ha chiuso con gli hedge fund. Sia
come sia, la seconda volta in pochi giorni che da privato cittadino Soros
guadagna le cronache. Il 4 agosto il settimanale cinese Quingnian Cankao gli
ha dedicato la copertina con il titolo: Il caimano della finanza Soros vuole
davvero andare in pensione?. La foto era quella del ministro tedesco Joshka
Fischer e il direttore si molto scusato dellerrore, ma la domanda resta.
RIPRODUZIONE RISERVATA
La svolta
Il caso
I mercati La Bce
Trichet incalza Roma: ora le riforme
La richiesta della Bce
ai governi europei:
Accelerare le decisioni
prese il 21 luglio
Cambi
Dallinizio dellanno
sono scesi del 5%
i ricavi dei negozi
Il presidente della Banca centrale europea
Jean-Claude Trichet ha richiamato i governi a
fare il loro lavoro nel ridurre i deficit nazionali
Francoforte ha chiesto
anche alla Spagna
di accelerare
sul riordino del bilancio
Il presidente
Grande attenzione
per lasta dei Bot a 1
anno fissata per oggi.
Le stime sono per un
rendimento attorno
al 2,7%. Allultima
asta del 12 luglio i
rendimenti erano
schizzati al 3,67%


7 Primo Piano
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011
#
MILANOLa Banca centrale eu-
ropea sta seguendo in queste ore
con grande tensione gli sviluppi in
Italia, e non solo per la situazione
delleuro. Il timore allEurotower,
pi nellimmediato, riguarda anche
se stessa. Se in Italia il governo,
lopposizione e le parti sociali scivo-
lano di nuovo nei vecchi riti che
mascherano uno stallo delle rifor-
me, anche la credibilit dellistitu-
zione di Francoforte sarebbe infatti
in gioco.
Jean-Claude Trichet, il presiden-
te della Bce, non ha intenzione di
permettere che ci accada. Da lune-
d ha varato interventi di acquisto
dei titoli di Stato italiani per alme-
no sei-otto miliardi e ci si visto
immediatamente nei prezzi. Lo
spread sui titoli tedeschi, che misu-
ra il premio di rischio, sceso rapi-
damente da oltre 400 a 281 pun-
ti-base, ma la Bce ha agito solo do-
po che il governo italiano aveva ga-
rantito che avrebbe seguito la linea
concordata con gli stessi Draghi e
Trichet: anticipo di un anno (al
2013) del pareggio di bilancio, de-
creti a settembre per liberalizzazio-
ni a tutto campo, accelerazione sul-
le privatizzazioni, modifiche al mer-
cato del lavoro e alle regole dei con-
tratti, taglio ai costi della politica,
nuovi interventi sulle pensioni. Tut-
te misure elencate in una lettera di
due pagine firmata da Draghi e Tri-
chet e recapitata al governo vener-
d scorso. Fra laltro, nella missiva i
due banchieri centrali insistono an-
che su un obiettivo di deficit del-
l1% sul Pil del 2012 (anticipando la
manovra, per ora, il governo sem-
bra in traiettoria per l1,2%)
Se lItalia fosse formalmente in
un programma di salvataggio co-
me Grecia, Irlanda e Portogallo,
quelle di Trichet sarebbero le condi-
zioni alle quali le viene prestato aiu-
to. Ma se le condizioni non sono
soddisfatte, laiuto si interrompe
immediatamente. per questo che
il presidente della Bce seguir con
molta attenzione lesito dellincon-
tro di oggi del governo con le parti
sociali: se si riveler una riunione
di lavoro molto concreta, che fa
progredire con decisione i dossier
gi discussi, lazione di Francoforte
sui Btp proseguir. In caso contra-
rio la Bce dovr fermarsi: Trichet
ha messo in gioco la sua credibilit
personale e istituzionale nel patto
con Roma e le divisioni allinterno
dellEurotower sono troppo forti
perch la banca possa continuare
se il governo e lintero sistema Pae-
se non fanno la loro parte fino in
fondo. Un passaggio decisivo, quel-
lo dellincontro di oggi con i sinda-
cati: Francoforte attende le conclu-
sioni (e le scelte) del vertice a Palaz-
zo Chigi. E in caso di rinvii potreb-
be prendere eventualmente altre
decisioni formali. Compreso un
nuovo avvertimento.
Gli spread per ora sono scesi gra-
zie agli interventi dellEurotower.
Il rischio, visto da Francoforte,
che qualcuno a Roma prenda leffet-
to di questa aspirina che abbassa la
febbre come un segnale di guarigio-
ne. Invece lo stop agli acquisti fa-
rebbe precipitare ancora di pi la si-
tuazione, non avendo lItalia risolto
i suoi problemi. A settembre il Teso-
ro dovr tornare sul mercato per ri-
finanziare almeno 40 miliardi di eu-
ro di debito e dovr farlo a tutti i
costi a tassi dinteresse sostenibili.
Se lItalia rispetter alla lettera i pat-
ti, con opposizioni e parti sociali
pronte a collaborare con il gover-
no, lEurotower manterr un obiet-
tivo preciso an-
che se non ufficial-
mente dichiarato:
riportare in modo
stabile i tassi sui
Btp a un livello
sopportabile, pro-
babi l mente un
po al di sotto del
5% sulle scadenze
a dieci anni. Acon-
dizione che ciascu-
no collabori, fino
a quel momento
Francoforte non
si fermer nella sua azione di sup-
porto. In caso contrario la situazio-
ne potrebbe scappare di mano a tut-
ti, con conseguenze molto pericolo-
se per le finanze pubbliche, loccu-
pazione e il risparmio del Paese.
Federico Fubini
RIPRODUZIONE RISERVATA
I punti
Modifiche al mercato
del lavoro e alle pensioni
Anticipo di bilancio
al 2013 e liberalizzazioni
Rapporto deficit/Pil
all1% a fine 2012
Italia, sul rating giudizi manipolati
Petrolio
sotto quota 80
LOpec
vuole tagliare
281
5%
Lappello allopposizione: tutti facciano la loro parte
Le accuse del pm di Trani
Lincontro con le parti sociali
punti base Lo spread
di ieri tra i titoli italiani
e quelli tedeschi
il tetto sotto il quale
si vorrebbe riportare
i tassi sui Btp decennali
Diverse le richieste fatte nella
lettera inviata da Trichet e
Draghi allItalia. Modifiche al
mercato del lavoro, taglio ai
costi della politica e interventi
sulle pensioni
Anticipo del pareggio di
bilancio dal 2014 al 2013 e
liberalizzazioni a tutto
campo con decreti gi a
partire dal prossimo mese di
settembre
Si insiste anche su un
obiettivo di deficit dell1%
del Pil del 2012. Anticipando
la manovra, per ora, il
governo sembra in
traiettoria per l1,2%
Il barile
Linchiesta
La Bce seguir con molta attenzione
lesito dellincontro di oggi del governo
con le parti sociali, per valutare se
proseguire nella politica del sostegno
1
2
Lattesa di scelte serie senza rinvii
Oppure il sostegno ai Btp finisce
3
MILANO Alcuni giudizi sullItalia
espressi nel 2010 e nel 2011 dalle
agenzie Standard & Poors e Moodys
avrebbero messo in pericolo i mercati
in quanto falsi, infondati o comunque
imprudenti. Le ipotesi di reato nei
confronti delle due agenzie di rating
sono specificate nellordine di
esibizione del pm di Trani Michele
Ruggiero con cui il 3 agosto stata
chiesta a Consob la documentazione
sul procedimento di registrazione delle
agenzie per poter operare in Italia. Gli
indagati sono gli analisti di S&P Eilen
Zhang, Frank Gill e Moritz Kraemer
(responsabile per il debito europeo),
un senior analyst di Moodys non
indicato e persone da identificare. Ci
sono poi i legali rappresentanti delle
due agenzie: dunque finora gli indagati
sono sei. Gli uomini di Moodys, come
ha spiegato lo scorso 4 agosto il pm in
una conferenza stampa, sono indagati
per manipolazione del mercato per
avere elaborato e diffuso il 6 maggio
2010, a mercato aperto, verso le ore
11.15, notizie false (anche in parte)
sulla tenuta del sistema economico e
bancario italiano. Nel report
sarebbero stati espressi giudizi da
ritenersi falsi, infondati o comunque
imprudenti secondo quanto asserito da
altre agenzie di rating oltre che dalle
supreme Autorit nazionali. I tre
analisti di S&P sono indagati anche per
abuso di informazioni privilegiate per
aver elaborato e diffuso fra maggio,
giugno e luglio 2011, anche a mercati
aperti notizie non corrette (dunque
false anche in parte), comunque
esagerate e tendenziose sulla tenuta del
sistema economico-finanziario e
bancario italiano. Il 20 maggio venne
tagliato loutlook sullItalia da stabile
a negativo su dati poi smentiti dal
Ministero dellEconomia, mentre il 1
luglio furono emessi giudizi negativi
sulla manovra del governo sulla base di
un testo non ancora ufficiale.
F. Mas.
RIPRODUZIONE RISERVATA
Sempre pi gi, fino a
sfiorare gli stessi livelli di
un anno fa. Le quotazioni
del petrolio Usa sono ormai
in caduta libera, con il
barile di Wti sotto gli 80
dollari (ieri ha chiuso a
79,30 dollari, dopo aver
toccato i 75 dollari nel
mercato after hours),
mentre a Londra il Brent, il
greggio europeo diventato
benchmark per il mercato
internazionale, dopo aver
visto quota 98,74 dollari, si
poi assestato fino a 104,93
dollari al barile. Effetto
dellallarme recessione e del
crollo di luned delle Borse
mondiali. Ma a determinare
la volatilit nelle
contrattazioni dei futures
del greggio, hanno
contribuito anche i dati
sullaccelerazione
dellinflazione in Cina, e la
conseguente possibile
nuova stretta monetaria nel
secondo maggiore
consumatore mondiale di
petrolio. Da qui la revisione,
al ribasso, delle stime sulla
domanda globale di
greggio, immediatamente
elaborata dallOpec, il
cartello che raggruppa i
maggiori produttori. Cos,
in base alle ultime analisi,
per questanno la domanda
si attester a 88,14 milioni
di barili al giorno, contro gli
88,18 milioni di barili
previsti fino a un mese fa
(anche se pur sempre 1,2
milioni di barili in pi
rispetto al 2010). Per il 2012
le stime indicano invece
consumi per 89,44 milioni
di barili al giorno, contro gli
89,50 precedenti. Per adesso
sembra comunque
allontanarsi lipotesi di una
stretta dellofferta da parte
dellOpec per sostenere i
prezzi: sulleventualit di un
nuovo vertice straordinario
che dovrebbe prendere una
simile decisione manca
laccordo tra i diversi Paesi
dellorganizzazione. Del
resto, proprio gli alti prezzi
del petrolio degli ultimi
mesi sono stati indicati
come possibili responsabili
di una nuova ondata
recessiva, che adesso, con il
calo della domanda,
potrebbe ritorcersi come un
boomerang anche sugli
stessi membri Opec.
Gabriele Dossena
RIPRODUZIONE RISERVATA
A lato, lordine di esibizione della
Procura di Trani che indaga su
S&P e Moodys. In alto, la sede
milanese della Consob. Presso
lAuthority a Roma sono stati
recuperati documenti relativi
alle due agenzie di rating
Retroscena Obiettivo deficit all1% nel 2012. La possibilit di nuovi richiami da Francoforte


8 Primo Piano
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera
#
Vincino
I punti
Interventi sulle pensioni? Allo stato non c nulla, i conti previdenziali
nel medio-lungo termine sono a posto Maurizio Sacconi, Pdl
Riforma delle pensioni
e nuove regole
Laccelerazione
sui costi della politica
Prelievo straordinario
e varianti
ROMA Il men delle mi-
sure possibili per arrivare al
pareggio di bilancio nel 2013
pronto. E dentro al pacchet-
to monstre che il governo
sta mettendo insieme, e che
potrebbe vedere la luce la
prossima settimana, c di tut-
to. C la riforma dellassisten-
za, ma ci sono anche nuovi in-
terventi sulle pensioni. La ri-
forma fiscale, con la prospetti-
va di riduzione delle aliquote,
e la tassazione immediata del-
le rendite finanziarie. C un
piano drastico di liberalizza-
zioni e di riduzione dei costi
della politica ma soprattutto,
per la prima volta, sul tavolo
c anche limposta patrimo-
niale.
Il riserbo massimo, inuti-
le chiedere dettagli. Si sa solo
che il prelievo straordinario
colpirebbe sia la ricchezza li-
quida, compresi i valori mobi-
liari, che gli immobili, e che i
tecnici hanno messo a punto
diverse varianti. Anche la
patrimoniale, ad ogni buon
conto, entra tra gli elementi
del pacchetto di salute pub-
blica che sta emergendo dal-
le febbrili e riservate consulta-
zioni in corso tra lesecutivo e
le parti sociali.
Al di l degli incontri uffi-
ciali, come quello di oggi a Pa-
lazzo Chigi, i contatti informa-
li in queste ore sono stati in-
tensissimi. Il pressing del go-
verno, chiamato a dare quan-
to prima una risposta concre-
ta agli impegni assunti la set-
timana scorsa verso i merca-
ti, e la presa datto della diffi-
colt della situazione, stanno
facendo cadere lentamente i
veti incrociati di imprese e
sindacati. E alla ricerca di un
pacchetto di interventi equili-
brato e sostenibile sul piano
sociale, sta prendendo corpo
una strategia di portata mol-
to, molto consistente. Una
manovra che vista cos, sulla
carta, darebbe la spallata al
debito pubblico che tutti si
auspicano, quella decisiva.
Ci sarebbero la revisione
dei criteri per le invalidit, il
tetto di reddito per gli asse-
gni di accompagnamento, re-
quisiti pi severi per lacces-
so alle prestazioni dellInps, il
blocco delle pensioni di
anzianit, laccelerazione del
passaggio della pensione del-
le donne a 65 anni, lulteriore
anticipo dellagganciamento
dellet pensionabile alle spe-
ranze di vita. Misure drasti-
che, in cambio delle quali i
sindacati, compatti, pretendo-
no che il governo agisca sen-
za perdere tempo, ed affon-
dando la lama, sui costi della
politica, le rendite ed i grandi
patrimoni.
Vogliono labolizione delle
province, la riduzione del nu-
mero dei parlamentari, la libe-
ralizzazione dei servizi pub-
blici locali, la tassazione delle
rendite finanziare (per la qua-
le si ipotizza unaliquota uni-
ca al 20%, con lesclusione di
Bot e Btp che resterebbero tas-
sati al 12,5%), il prelievo stra-
ordinario sulle grandi ricchez-
ze. Misure che anche la Con-
findustria e le altre associazio-
ni datoriali, potrebbero accet-
tare. Non solo perch il Paese
vive un momento ecceziona-
le, ma anche nella prospetti-
va di un intervento decisivo
sulle pensioni, di nuove libe-
ralizzazioni, e soprattutto di
una maggior flessibilit sul
mercato del lavoro, altro te-
ma su cui si sta lavorando in-
tensamente.
Al governo, nei prossimi
giorni, spetter la sintesi: su
quel pacchetto monstre do-
vranno essere prese presto
delle decisioni. E si vedr a
quel punto se le circostanze
eccezionali del momento,
spingeranno a cogliere lop-
portunit e superare le resi-
stenze politiche. Lidea della
patrimoniale ha preso a circo-
lare, oltre che nellUdc, anche
dentro la Lega (ieri lha propo-
sta esplicitamente il sindaco
di Verona, Flavio Tosi), ed il
Pdl. Ma il premier, Silvio Ber-
lusconi, non lavrebbe presa
affatto bene. Nello stesso tem-
po Umberto Bossi alza la vo-
ce, mettendo in guardia. Le
pensioni dei lavoratori non si
toccano dice il leader della
Lega alla Padania. I diritti ac-
quisiti, insomma, non si toc-
cano (e per quanto se ne sa
gli interventi allo studio sulle
pensioni non lo prevedono).
E in ogni caso, avverte Bossi,
se bisogna fare qualche sacri-
ficio paghino tutti: La stabili-
t dice non sacrifichi le
fasce deboli
Mario Sensini
msensini@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA
Nel pacchetto lipotesi di unaliquota del 20% sulle rendite finanziarie e la patrimoniale

I mercati LItalia
Nuove misure, no di Bossi sulle pensioni
Altra ipotesi al vaglio il blocco
delle pensioni di anzianit:
laccelerazione del passaggio
della pensione delle donne a 65
anni e lulteriore anticipo
dellagganciamento dellet
pensionabile alle speranze di vita
In cambio delle misure
drastiche sul tavolo delle
trattative, i sindacati hanno
chiesto compatti che il governo
agisca senza perdere tempo sui
costi della politica, le rendite
e i grandi patrimoni
Anche limposta patrimoniale
entra nel pacchetto di salute
pubblica: il prelievo straordinario
colpirebbe sia la ricchezza liquida,
compresi i valori mobiliari, che gli
immobili. I tecnici hanno messo a
punto differenti varianti


9 Primo Piano
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011
#
Su Oggi il presidente in vacanza
Governeremo insieme con Bersani e Vendola, come si
conviene in un sistema bipolare Antonio Di Pietro, Idv
Il presidente della Lombardia
Laltol di Formigoni:
Non il momento
di mettersi a litigare

MILANO Eh gi! Purtroppo co-


s. Ma mi lasci dire una cosa....
Prego.
davvero pa-ra-dos-sa-le.
Lha detto, anzi scandito. Ma scusi,
governatore Roberto Formigoni, a co-
sa si riferisce?
Al fatto che le province di Trento e
Bolzano abbiano ricevuto la tripla A dal-
le agenzie di rating. E noi....
E la Lombardia?
E noi solo lAA1. E sa perch?.
Lo dica lei...
Perch abbiamo scarsa autonomia fi-
scale. Certo Trento e Bolzano, che sono
un centesimo della Lombardia, hanno
uno statuto speciale. Non discuto le loro
specialit, ma il mancato riconoscimen-
to della valutazione deccellenza di Moo-
dys ci penalizza di fronte a tutto il mon-
do.
Quindi, presidente Formigoni?
ora che il governo riconosca quel-
la piena autonomia fiscale che ci dareb-
be enormi vantaggi. Non si pu pi
aspettare. Il presidente della Regione
Lombardia prima rilancia il ruolo della
locomotiva dItalia (e se la motrice
accelera trascina lintero sistema Pae-
se). Poi richiama tutti a maggior senso
di responsabilit. Governo, alleati, oppo-
sizione. Basta divisioni. Non il mo-
mento di litigare, ma di lavorare insie-
me.
Non quello che sta accadendo ne-
gli ultimi giorni, nelle ultime ore.
Va deplorata ogni affermazione di
bandiera. Oggi ciascuno di noi deve fare
un passo indietro.
A dire il vero ieri il sindaco leghista
Tosi ha parlato di patrimoniale. E il
premier Berlusconi lha gelato.
Tosi sbaglia. Non sono daccordo.
Mentre Bossi ha difeso le pensio-
ni...
Guardi che quando dico tutti, inten-
do tutti. E la politica deve essere la pri-
ma a dare lesempio. Anche se, di recen-
te, non stato cos.
Unaltra stilettata al governo?
Piuttosto un altro invito. Sono stato
il primo ad applaudire la recente misura
dellineleggibilit dei presidenti di Re-
gione e dei sindaci che non portano i lo-
ro bilanci al pareggio. Un passo in avanti
positivo, anche se inelegante.
Inelegante? Ecco la stilettata...
"inelegante" il fatto che il Consi-
glio dei ministri approvi una riforma co-
s forte, senza innanzitutto dirigerla ver-
so se stesso. Anche il governo, i singoli
ministri devono essere obbligati a pre-
sentare i conti in pareggio.
Conti, bilanci: un bel labirinto.
Si riferisce ai parametri? Ma lo sa
che i bilanci delle venti regioni italiane
sono fatti, non dico con venti, ma ot-
to-dieci metodi diversi... Che gli stessi
ministeri hanno parametri diversi: ma
le pare normale? Lo ripeto da anni: van-
no fissati parametri unitari, cos si vedr
chi pi efficiente, virtuoso, e chi me-
no.
Soprattutto in questo momento di
crisi. Con lEuropa che commissaria
lItalia.
Non proprio cos.
In che senso, governatore?
Non c nessun commissariamento.
Altrimenti sarebbe commissariato tutto
il resto del mondo.
Dunque non preoccupato per il
podest forestiero, come ha sottoli-
neato sul Corriere il professor Ma-
rio Monti?
Per nulla, anzi! Finalmente ci sono
organismi sovranazionali che stanno fa-
cendo la propria parte. Indicando a noi,
come ad altri Paesi europei, la strada da
imboccare.
In verit la Bce ha chiesto garanzie
allItalia: un diktat...
chiaro che se non facessimo quan-
to richiesto la responsabilit sarebbe so-
lo nostra. Non c una seconda via.
Qualcuno parla di recessione...
in errore. Non siamo in una situa-
zione di recessione, ma il rischio reale.
Detto ci serve un colpo di reni che lIta-
lia in grado di fare. Noi siamo pronti,
purch ci sia una proporzione nella ri-
chiesta di sacrifici.
E lapertura del leader dellUdc Casi-
ni a collaborare con il governo?
un atto di responsabilit, da una
parte dellopposizione, che ho apprezza-
to molto. Uno scatto di creativit. Parla-
re oggi di dimissioni del governo un
lusso che il Paese non si pu permette-
re. E se tutti facessero la loro parte le co-
se potrebbero cambiare.
Tutti, a partire dal governo?
Tutti. Senza principi di bandiera.
Davide Gorni
RIPRODUZIONE RISERVATA
Il governo incontri la conferenza delle Regioni per un
confronto sullanticipo di manovra Vasco Errani, presidente Emilia Romagna
Sfogo del premier: la patrimoniale?
Con me mai, piuttosto mi dimetto
Alta tensione con Tremonti. Alfano al ministro: il Pdl deve avere una voce
Napolitano a Stromboli:
ho solo la moral suasion
Tosi: Ci sono
le condizioni
per tassare
le rendite
finanziarie
La tripla A
ROMA La tentazione laveva fin
dallinizio, ma solo ieri pomeriggio
diventata decisione irrevocabile: Sil-
vio Berlusconi arriver oggi a Roma
dalla Sardegna per partecipare allin-
contro con le parti sociali. In un mo-
mento ancora difficilissimo per leco-
nomia come dice Paolo Bonaiuti,
vero che ieri la Borsa ha chiuso con
segno positivo e i Btp hanno retto be-
ne, ma adesso bisogna vedere se la si-
tuazione si consolida , con tutti i
leader di partito pronti a presentarsi
domani alla riunione delle commissio-
ni Bilancio e Affari costituzionali dove
parler Tremonti, e mentre continua
il pressing fortissimo della Bce perch
lItalia agisca in fretta, il premier ritie-
ne sia necessario essere presente in
prima persona allincontro.
La speranza che la reazione delle
parti sociali sia di apertura alle propo-
ste del governo. Ma nessuno pensa
davvero che il percorso sia agevole:
Chi si assume la responsabilit di fa-
re una manovra come quella che do-
vremo fare noi dice un big del parti-
to sa benissimo che perder le pros-
sime elezioni.
Se davvero il passaggio cos stret-
to, si capisce come il premier voglia in-
tanto usare ogni cautela e poi dimo-
strare agli italiani che sulla tolda di co-
mando c lui, e non altri. Perch nelle
ultime ore venuta via via crescendo
la diffidenza in realt mai sopita
del premier nei confronti di Giulio
Tremonti. Sta tornando ad alzare la
cresta, vuole decidere tutto lui, incon-
tra Bossi e Calderoli e non si degna
nemmeno di venire a parlare con
noi, protestano nel Pdl, il cui vertice
stato oggi convocato dal segretario
Alfano proprio per affrontare il nodo
crisi con tutti i ministri e con il titola-
re dellEconomia in primis: questo
il momento dice Gaetano Quaglia-
riello in cui si vede se c una clas-
se dirigente: in una situazione del ge-
nere non possono esistere contrappo-
sizioni tra partito e governo.
Raccontano di una telefonata diffi-
cile, ieri, proprio tra Alfano e Tre-
monti: al segretario che gli faceva pre-
sente come il partito deve essere
coinvolto in questa partita, non pos-
sibile che la Lega abbia voce e noi
no, il secondo avrebbe replicato che
troppi nel Pdl stanno parlando a van-
vera, ognuno lancia la propria ricetta
e il momento troppo serio per perde-
re tempo. La conclusione? Oggi, al ver-
tice, non si sa ancora se il ministro si
presenter.
Atteggiamento che innervosisce e
non poco Berlusconi (che rester a Ro-
ma anche domani ma non parteciper
alle comunicazioni di Tremonti alle
commissioni parlamentari) che sulla
manovra da lacrime e sangue pretesa
dalla Bce ci va con i piedi di piombo: i
punti indicati nella lettera che gli sta-
ta inviata venerd non sono certo dik-
tat, dice il premier ai suoi, tanto che
non verranno neppure illustrati alle
parti sociali per far pressione su di lo-
ro, e le misure suggerite sono gi nel
nostro programma e incardinate in
Parlamento, siamo pronti a portarle
avanti. Anche il pareggio di bilancio,
dicono i suoi, non va mica raggiunto
nel 2012, ma nel 2013: calma e gesso;
non precipitiamo la situazione.... Al-
tro che Consigli dei ministri straordi-
nari, insomma, bisogna andarci piano.
Per questo, suonano quasi come
una provocazione le voci che si leva-
no dalla Lega e che non sono state
smentite dal Tesoro, circa la possibili-
t di inserire nellanticipo della mano-
vra una patrimoniale, magari per di-
minuire gli interventi previsti sulle
pensioni che Bossi non accetta: Non
sar un governo guidato da me a im-
porre una patrimoniale, piuttosto mi
dimetto: verremmo meno al patto con
i nostri elettori e smentiremmo tutte
le nostre convinzioni, avverte il pre-
mier, confermando quello che i suoi
pi stretti collaboratori dicevano nei
giorni scorsi: Se vogliono la patrimo-
niale, la far un governo tecnico.
Insomma, la partita si fa difficilissi-
ma anche nella maggioranza, come
arduo resta un riavvicinamento con
Casini e il terzo polo: Berlusconi, rac-
contano, di lui continua a non fidar-
si.
Paola Di Caro
RIPRODUZIONE RISERVATA
paradossale
che la
Lombardia non
abbia ricevuto
la tripla A,
Moodys ci pe-
nalizza di fron-
te al mondo

MILANO E con quali poteri dovrei tener duro? Io al massimo


dispongo della moral suasion. E non ho nessuna intenzione di
travalicare di una virgola le prerogative che la Costituzione assegna
al presidente della Repubblica. Ha risposto cos, il presidente della
Repubblica, Giorgio Napolitano, a chi a Stromboli lo incitava a
mantenere le posizioni nella tempesta politica ed economica che
sta travolgendo lItalia. Lo riporta il settimanale Oggi da stamattina
in edicola. Anche se ieri una nota del Quirinale ha precisato: Il
Presidente non sta rilasciando intervista o dichiarazioni nel corso
del suo soggiorno a Stromboli. Oggi dedica ampio spazio
fotografico alle vacanze di Napolitano con la moglie Clio: emerge il
ritratto di un uomo lontano da qualsiasi ostentazione, che quasi si
scusa con i giornalisti e gli isolani che lo aspettano allalba, quando
arriva il primo traghetto da Napoli (Mi spiace, vi ho fatto fare una
levataccia...) e si concede solo un piccolo sfogo: Tra telefonate e
continui contatti con Roma non ho neanche il tempo di godermi le
vacanze. A sinistra, alcuni momenti delle vacanze di Napolitano: il
capo dello Stato circondato da alcuni ragazzi per una foto ricordo (a
sinistra), e poi in mare con altri bagnanti e mentre nuota da solo a
stile libero. Il capo dello Stato rientrer a Roma venerd.
RIPRODUZ ONE RISERVATA
Dal Carroccio

Dietro le quinte Il Cavaliere ha deciso di lasciare la Sardegna per partecipare allincontro di oggi con le parti sociali
ROMA A parlare
esplicitamente
dellintroduzione della
patrimoniale il sindaco
leghista di Verona, Flavio
Tosi. Forse bisognerebbe
introdurla o pensare a una
tassa sulle grandi rendite
finanziarie perch oggi
siamo nelle condizioni per
farlo, ha detto Tosi
partecipando luned sera a
una trasmissione tv su
La7. Nel momento in cui
bisogna andare a prendere
delle risorse bisogna
anche decidere bene dove
andarle a prendere visto
che si parla di crescita
economica e di una
necessit di tutelare la
spesa delle famiglie
perch se tagli alle
famiglie leconomia va
indietro, penso
bisognerebbe pensarci,
ha aggiunto. E allora come
fare? Per Tosi le risorse
andrebbero prese da una
certa soglia in su, per non
andare a colpire i piccoli
risparmi delle famiglie.
La soglia potrebbe essere,
chiarisce, dai
100mila-200mila euro, ma
bisogna vedere se
considerare la casa o
meno. Beppe Fioroni
(Pd), anchegli favorevole
alla patrimoniale, parla di
una soglia superiore a
quella ipotizzata da Tosi.
In questo momento
osserva chi ha di pi
deve fare anche pi
sacrifici: penso a una
patrimoniale per tre anni
sui patrimoni milionari,
magari tra i 5 e i 7 milioni
di euro. La si metta senza
ulteriori perdite di tempo,
sarebbe un segnale
allEuropa e anche al
Paese. Contrarissimo
Lamberto Dini (Pdl),
presidente della
commissione Esteri del
Senato. Sarebbe
immorale rimarca
un vero esproprio. Il
debito stato fatto dallo
Stato, dunque giusto che
per riparare venda i suoi
averi.
RIPRODUZIONE RISERVATA
Premier Silvio Berlusconi, 74 anni
Governatore Roberto Formigoni, 64 anni


10 Primo Piano
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera
#
ROMA Tenere il fiato
sul collo di Tremonti. Far-
gli sentire la pressione di un
Partito democratico che chie-
de, con crescente insistenza,
su quali cittadini ricadranno
le lacrime e il sangue di una
manovra anticipata al 2013.
Ma la linea di Pier Luigi Ber-
sani stride con le analisi dei
riformisti, che vorrebbero
un Pd pi responsabile e pi
europeista, meno schiaccia-
to su posizioni laburiste.
A sera il segretario, preoc-
cupato per le misure scon-
certanti che lesecutivo
avrebbe allo studio, torna a
scagliarsi contro il governo:
Se pensano di far pagare la
manovra alla povera gente
dovranno vedersela con
noi. Toni da campagna elet-
torale, pi che da unit na-
zionale. vero che si sta stu-
diando di toccare pesante-
mente servizi sociali e de-
trazioni fiscali, di rivedere
tutto limpianto delle pen-
sioni, di incrementare i tic-
ket sanitari e azzerare lo sta-
tuto dei lavoratori?. Fosse
vero si prepara a dar bat-
taglia Bersani sarebbe so-
lo un massacro sociale. Ma
intanto dalla minoranza si al-
zano voci dialoganti. Su Av-
venire Beppe Fioroni, ca-
po degli ex popolari, boccia
il voto anticipato e chiede a
maggioranza e opposizione
di costruire, insieme, una
politica nuova. Prima mos-
sa: unimposta patrimoniale
per tre anni sui patrimoni
mobiliari fra i 5 e i 7 milio-
ni. Un segnale forte allEu-
ropa, concorda lonorevole
Enrico Gasbarra e il senatore
Lucio DUbaldo si duole che
Bersani non abbia scelto una
linea alla Casini: Il Pd na-
to per modernizzare il Paese,
o no? Voglio vedere come la
mettiamo sulle liberalizzazio-
ni dopo il referendum sul-
lacqua. Alla tassa sulle
grandi ricchezze Bersani pre-
ferisce provvedimenti strut-
turali. E sullinserimento in
Costituzione dei vincoli di bi-
lancio il segretario dir che
non la priorit per risana-
re i conti.
Il senatore veltroniano Ste-
fano Ceccanti si mostra alli-
bito: Andare in Parlamento
a dire che siamo contro la
modifica dellarticolo 81
pura follia, sono posizioni
neocomuniste... Abbiamo di-
menticato che le cose che ci
chiede lEuropa erano nel no-
stro programma elettorale
2008?. Ceccanti teme che il
Pd abbia cambiato rotta assu-
mendo un atteggiamento
antieuropeo e oggi su Euro-
pa, quotidiano riformista
del Pd, ricorda come fu il
Pci a mandare a Strasburgo
grandi europeisti come Spi-
nelli e Napolitano. Su que-
sto tasto insiste Stefano Me-
nichini, che di Europa il di-
rettore. Ma il Pd direbbe s
a Draghi?, era il titolo del-
leditoriale di ieri. Voterebbe
s in Parlamento alle istan-
ze liberiste dalle quali, il
sospetto, i democratici si sa-
rebbero allontanati dopo la
guida di Veltroni? Per Um-
berto Ranieri, ex sottosegre-
tario che nel Pci era migliori-
sta, la corrente allora guida-
ta da Napolitano, il Pd non
ha scelta: Non pu non di-
sporsi in modo costruttivo
rispetto alle indispensabili
misure da adottare, limpor-
tante che sappia avanzare
proposte convincenti. E la
costituzionalizzazione del bi-
lancio? In s non risolve
risponde Ranieri . Ma non
possiamo sottovalutarne il
significato simbolico. ve-
ro che il Quirinale guarda al
Pd con preoccupazione? Il
presidente guarda con preoc-
cupazione al Paese....
Libero dipinge un Bersani
commissariato dallEuro-
pa e Il Foglio evidenzia le
critiche della minoranza per
la linea poco "napolitania-
na" del segretario. Ma dal
Nazareno respingono linter-
pretazione e fanno notare co-
me lostacolo alla ripresa, a
detta anche di Sarkozy, sia
Berlusconi e non certo Bersa-
ni. Le nostre liberalizzazio-
ni le abbiamo presentate un
anno fa rivendica Davide
Zoggia, responsabile enti lo-
cali . Laburisti noi? Siamo
liberisti della prima ora, ma
le manovre non possono col-
pire sempre gli stessi. Per-
ch la patrimoniale no?
Con le una tantumsi tappa-
no le falle, ma lurgenza so-
no le misure strutturali per
la crescita. Voterete le rifor-
me indicate dalla Bce? Di-
pende, se saranno sistemi-
che....
Monica Guerzoni
mguerzoni@rcs.it
RIPRODUZIONE RISERVATA
Il Pd non pu non disporsi in modo costruttivo rispetto alle
indispensabili misure da adottare Umberto Ranieri, Pd
Sorpresa, lausterity
fa guadagnare voti
MILANO Lausterity come strumento di consenso
elettorale: in tempi di tagli e strette fiscali draconiane,
mentre si allunga la fila dei Paesi alle prese con problemi di
cassa e manovre fatte di lacrime e sangue, tre economisti
italiani ribaltano un diffuso luogo comune sulle presunte
conseguenze per i governi delle sforbiciate in bilancio. Uno
studio pubblicato lo scorso anno da Alberto Alesina
(Harvard), Dorian Carloni (Uc Berkeley) e Giampaolo Lecce
(New York University) punta i riflettori sulle ricadute
elettorali dei grandi aggiustamenti fiscali ovvero le
manovre superiori all1,5% del prodotto interno lordo
nei 19 Paesi Ocse negli ultimi trentanni. E il risultato
rovescia il pensiero comune sulla punizione alle urne che
risulterebbe dai sostanziosi interventi di riduzione del
deficit. I tre economisti non hanno trovato prove che
questi ultimi segnino la strada per la sconfitta elettorale.
Anzi, c qualche evidenza che i governi disinvolti
tendano a perdere le elezioni pi della media. I governi
che decidono di stringere la cinghia per ridurre la zavorra
del deficit, per, dovranno fare attenzione a puntare sui
tagli nella spesa pubblica invece di mettere le mani nelle
tasche dei cittadini: utilizzare la leva dellaumento delle
tasse, infatti, mette a rischio una futura rielezione; invece,
se laggiustamento si basa su tagli nei trasferimenti e
negli stipendi governativi meno probabile un cambio di
governo. Vi sono poi i soliti noti, i dati tramandati dalla
saggezza convenzionale e confermati dallo studio: una
variabile rilevante risulta essere linflazione, alla quale gli
elettori sono particolarmente avversi. Di converso, un
aumento nel tasso di crescita del Pil riduce le probabilit di
un cambio di governo, mentre una crescita della
disoccupazione aumenta le probabilit di un
avvicendamento.
Milena Vercellino
RIPRODUZ ONE RISERVATA
Gelo degli ex ppi. Ceccanti: no a posizioni neocomuniste

2013
5/7
Ceccanti (Pd)
I mercati Lopposizione
Lattacco
Abbiamo dimenticato
che le cose che ci chiede
lEuropa erano nel nostro
programma elettorale?
Lo studio di Alesina-Carloni-Lecce
La data fissata dal
premier per il pareggio
di bilancio
Modifiche alla Carta
milioni di propriet
mobiliare la soglia della
patrimoniale targata Pd
Bersani: Massacro sociale
Ma la linea dura divide il Pd
Il segretario: Se pensano
di far pagare la manovra
alla povera gente se la
vedranno con noi
I veltroniani: Andare in
Aula a dire che siamo
contro la modifica
dellarticolo 81 follia


11 Primo Piano
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011
#
Chi sono
Massimo Varazzani
Vicepresidente Enav, designato
dal ministero dellEconomia,
entra anche nel cda di Sogei.
uomo di fiducia di Tremonti
Maurizio Federico dAndrea
Presidente Sogei, lunga carriera in
Gdf, stato nel pool di Borrelli alla
Figc per Calciopoli e alla guida
del servizio Audit di Telecom
I nodi
Maurizio Prato
Presidente di Fintecna, ex Alitalia,
avr la guida operativa dellIstituto
Poligrafico dello Stato con
lincarico di integrarlo con la Sogei
Il primo a risparmiare deve essere lo Stato: costi della
politica, liberalizzazioni, vendita del patrimonio Luigi Angeletti, Uil
Nominati Varazzani e dAndrea
per lanciare loperazione pulizia
La posizione
del Colle
Lintervento di Tremonti per lanticipo del pareggio di bilancio

Tensioni su pensioni e mercato del lavoro


Confronto tra governo e parti sociali, oggi il secondo round
Bersani e i dirigenti del Pd dimostrano irresponsabilit
nel chiedere le dimissioni del governo Fabrizio Cicchitto, Pdl
20
miliardi
necessari
per arrivare
al pareggio
di bilancio
entro il 2013,
come richiesto
negli scorsi giorni
allItalia
dalle istituzioni
politiche
e finanziarie
dellUnione
europea
ROMA E tre. Dopo la nomina al-
la guida di Fintecna, Massimo Varaz-
zani stato designato dal ministero
dellEconomia e subito cooptato nei
consigli damministrazione della So-
gei e dellEnav, qui con lincarico di
vicepresidente. Assieme a lui entra
nel cda dei due enti anche Maurizio
Federico dAndrea, che alla Sogei as-
sumer lincarico di presidente, men-
tre Maurizio Prato, che dopo larrivo
di Varazzani conserva la carica di pre-
sidente della Fintecna, avr la guida
operativa dellIstituto Poligrafico del-
lo Stato.
Con queste nomine, proposte uti-
lizzando gli strumenti amministrati-
vi e civilistici propri dellazionista, il
ministro dellEconomia ha voluto av-
viare un processo di rafforzamento
del controllo nelle aziende partecipa-
te, si legge in una nota del Tesoro.
In altre parole Varazzani e DAndrea
arrivano con lincarico di rivoltare co-
me un calzino la Sogei e lEnav, finite
al centro delle inchieste della magi-
stratura sugli appalti, scaturite anche
dalle indagini a carico di Marco Mila-
nese, ex consigliere politico dello
stesso Tremonti. E assieme a Prato
dovranno anche portare a compimen-
to il biblico progetto di integrazione
tra Sogei e Poligrafico.
Varazzani uomo di fiducia del mi-
nistro Tremonti, e il suo un ritorno
nella galassia delle partecipazioni sta-
tali dopo la breve e non felicissima
parentesi della cassa Depositi e Presti-
ti, dove Tremonti lo aveva chiamato
nel 2008, ma dalla quale si era dimes-
so nel 2010. Attualmente commissa-
rio al debito del Comune di Roma e
commissario della holding di parteci-
pazioni del Comune di Parma, schiac-
ciata dai debiti. AllEnav, per ora, Va-
razzani riveste la carica di vicepresi-
dente, ma destinato gi da ora a sali-
re di un gradino, non appena lasset-
to di vertice dellente (ancora formal-
mente guidato da Luigi Martini e Gui-
do Pugliesi), e nel quale il Tesoro ha
confermato anche il nuovo ammini-
stratore delegato Cristiano Cannarsa,
sar definito.
Che la missione dei nuovi vertici
di Enav e Sogei sia quella di far piaz-
za pulita lo conferma anche il profilo
del nuovo presidente della Sogei, che
sostituisce Sandro Trevisanato. Mau-
rizio Federico dAndrea oggi svolge
la professione di commercialista ed
esperto contabile, ma ha una lunga e
prestigiosa carriera alle spalle in
Guardia di Finanza. Responsabile del
comando provinciale di Bergamo,
nel 2008 dAndrea venne chiamato
da Guido Rossi a far parte dellUfficio
indagini della Figc affidato alla guida
dellex capo del pool di Mani Pulite,
Francesco Saverio Borrelli. Chiusa
Calciopoli, dAndrea passa in Tele-
com Italia, dove assume la guida del
servizio di Audit & compliance inter-
na, al posto di Giuliano Tavaroli.
Mario Sensini
msensini@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA
18
larticolo dello
statuto dei
lavoratori sul
quale, in vista
dellincontro con il
governo, i
sindacati porranno
i loro paletti. Molti
sono anche i dubbi
sulla norma che
estenderebbe erga
omnes la
contrattazione
aziendale
Cgil e Uil: i contratti sono materia nostra
Sei mesi di stop
alle indennit
parlamentari
Il ministro dellEconomia domani a Montecitorio dovr riferire alle
commissioni Affari costituzionali e Bilancio di entrambe le
Camere sui provvedimenti che il governo intende prendere per
anticipare al 2013 il pareggio di bilancio, che in un primo tempo
era stato fissato allanno successivo. Tremonti parler anche delle
riforme gi annunciate dallesecutivo nei giorni scorsi, per
esempio dellinserimento nella Costituzione della libert di
impresa
Il ministro del Welfare Maurizio Sacconi ieri ha dichiarato che al
momento non c nulla riguardo ai temuti interventi sulle
pensioni. Un tema che non preoccupa solo il sindacato, ma anche
parte della maggioranza di governo: la Padania di oggi, infatti,
annuncia laltol del Carroccio su questo argomento. Altro
nodo spinoso quello del lavoro. Una riforma dello statuto dei
lavoratori, anticipata dal premier nel suo discorso alle Camere,
gi stata definita dalla Cgil una provocazione
LEuropa
e le Politiche
I punti
Larticolo 81
della Carta
Se Bersani duro
con il governo, c
chi come Fioroni
vuole un
atteggiamento pi
dialogante: il
capo degli ex
popolari boccia
il voto anticipato
e chiede a
maggioranza e
opposizione di
costruire insieme
una politica
nuova
ROMA Imposte straordinarie
sui grandi immobili e le ricchez-
ze con unaliquota aggiuntiva del-
l1%, tassazione al 20% delle rendite
finanziarie (escluse quelle sui titoli
del debito pubblico, per ovvie ragio-
ni), piano strutturale di lotta alleva-
sione fiscale e aumento della tassa di
successione. In attesa che il governo
scopra le carte sulle richieste della
Bce e sui provvedimenti per arriva-
re al pareggio di bilancio nel 2013, la
Cgil ribadisce la sua contrariet alla
legge di stabilit dei conti e mette
sul tavolo la sua contromanovra.
Anche il leader della Uil, Luigi Ange-
letti, lancia le sue proposte: Il pri-
mo a risparmiare deve essere lo Sta-
to: costi della politica, liberalizzazio-
ni, vendita del patrimonio. Il segre-
tario della Cisl, Raffaele Bonanni,
propone di pescare risorse nei do-
mini della politica, non chiudendo
anche ad una patrimoniale, senza
toccare la prima casa. Nessuna indi-
cazione da Confindustria: bocche cu-
cite fino a dopo lincontro. Che sar
una verifica sulla tenuta del fronte
delle parti sociali creatosi a fine lu-
glio con la lettera per chiedere
discontinuit. Oggi prima che con
il governo, sindacati e aziende avran-
no un incontro di sintesi delle indica-
zioni che sono arrivate nei contatti
informali.
Il ministro Sacconi ha smentito
che ci siano provvedimenti sulle pen-
sioni: Allo stato non c nulla a que-
sto proposito. Ma dai sindacati arri-
vano altri paletti, in particolare per
quanto riguarda il lavoro. Nessun in-
tervento sullarticolo 18 dello statu-
to dei lavoratori, ma anche molti
dubbi sulla norma che estenderebbe
erga omnes la contrattazione azien-
dale. Le indicazioni della Bce posso-
no fare da sponda per riportare in
agenda temi tab, non soltanto lo
statuto dei lavori. Angeletti non vuo-
le sentire ragioni: Se si vuole discu-
tere di flessibilit non abbiamo re-
more ideologiche, ma i limiti che la
Uil pone sono quelli espressi nel do-
cumento gi proposto al governo: il
mercato del lavoro e le relazioni in-
dustriali devono trovare soluzione
in un confronto tra le parti, non per
legge. Pi perentoria la Cgil: Chie-
diamo a Sacconi che non si continui
con caparbiet sulle divisioni di-
ce Vincenzo Scudiere, segretario con-
federale che parteciper allincontro
assieme a Susanna Camusso : si-
gnificherebbe non voler lavorare a
una soluzione.
Melania Di Giacomo
RIPRODUZIONE RISERVATA
Dopo linchiesta appalti Il ministero: si voluto cos avviare un processo di rafforzamento del controllo nelle aziende partecipate
Nel partito ha
trovato risonanza
la preoccupazione
espressa dal Colle
sulle scelte di
maggioranza e
opposizione. Per
Ranieri il Pd non
pu non disporsi in
modo costruttivo
rispetto alle
indispensabili
misure da adottare,
limportante che
avanzi proposte
convincenti

Dopo lincontro della settimana scorsa, si svolger questo pomeriggio


a Roma la seconda tornata dei colloqui tra il governo, rappresentato
dal premier Silvio Berlusconi oltre che dal ministro del Welfare
Maurizio Sacconi, con le associazioni imprenditoriali e i sindacati in
vista dei provvedimenti che lItalia dovr adottare per fronteggiare la
crisi economica. Lincontro precede di un giorno la relazione che il
ministro dellEconomia Giulio Tremonti svolger di fronte alle
commissioni Bilancio e Affari costituzionali di Camera e Senato
Come ha ricordato
Ceccanti, molte
delle richieste
dellUnione
europea allItalia
erano gi
contenute nel
programma di
Veltroni alle
Politiche 2008:
le liberalizzazioni,
la patrimoniale,
il pareggio di
bilancio in
Costituzione
La minoranza
dialogante
Sogei ed Enav, il Tesoro cambia i vertici
Proposta di Noi Sud
La possibile
modifica
dellarticolo 81
della Costituzione
per inserire il
pareggio di bilancio
vede contrapposti
veltroniani
(favorevoli alla
misura) e
bersaniani.
Il leader del Pd
infatti si mostrato
scettico sugli effetti
di questa misura
I paletti dei sindacati:
il governo non tocchi
il mondo del lavoro
MILANO Niente indennit
parlamentare e finanziamento
pubblico per sei mesi. O, almeno,
fino a quando la crisi non avr
mollato la presa. E ancora:
stipendi ai politici rimodulati in
base alla situazione economica del
Paese. Sono le proposte di Sergio
Nappi, capogruppo di Noi Sud
nel consiglio regionale della
Campania. Gli italiani sono ben
consapevoli di dover fare dei
sacrifici, ma chiedono alla politica
di dare il buon esempio, dice
Nappi. Parlamento e consigli
regionali decidano la sospensione
per sei mesi del finanziamento ai
partiti politici e delle indennit di
carica e si impegnino, scaduto
questo periodo di tempo, a
rimodulare gli importi corrisposti
agli eletti in base alla situazione
economica che nel frattempo si
sar determinata nel Paese. Non
solo. Secondo Nappi bisogna
anche abolire i tanti enti inutili.
RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Crisi Il leader del Pd
Pier Luigi Bersani e il
ministro Giulio Tremonti
(Imagoeconomica)
3
1
Verso lincontro Confindustria vedr prima le altre parti sociali


12 Primo Piano
011 Corriere della Sera
Le Borse tentano la prima tregua
Listini gi, poi Wall Street vola
New York, Apple prima
Ieri Apple ha superato per pochi minuti il
colosso petrolifero Exxon Mobil,
diventando a Wall Street la prima societ
al mondo per capitalizzazione di mercato
con oltre 341 miliardi di dollari
Milano in rialzo dello 0,5%. Trema Francoforte, che chiude a meno 0,1%
I mercati Alta tensione
Lo spread
Si riduce ancora
il differenziale tra i Btp
e i Bund tedeschi,
a quota 281 punti.
A New York
il Dow Jones guadagna
il 3,98%, mentre il
Nasdaq il 5,29%
MILANO Su, a razzo. E in
pochi minuti gi: caduta libe-
ra. E poi ancora su. E poi di
nuovo a picco. E alla fine, sulla
scia del rimbalzo di Wall Stre-
et e in attesa della Federal Re-
serve, le prime chiusure in ti-
mido rialzo dopo giorni e gior-
ni di spirale ribassista. luni-
ca variante al copione delle ul-
time settimane, quel segno
pi che riappare sul finale
di seduta in Europa. Non ovun-
que, per. Milano recupera lo
0,52%. Londra mette a segno
un robusto 1,89%, Parigi se-
gue con l1,63%. Resta in rosso
invece Madrid: 0,36%. E Fran-
coforte in sostanziale pareg-
gio. Rimane in territorio nega-
tivo, vero: c il meno da-
vanti allo 0,10% conclusivo.
Ma per come si era messa an-
che ieri, sarebbe potuta anda-
re molto, molto peggio. Su
ogni piazza. E su quella tede-
sca pi che altrove. Lindice
Dax, a poche ore dallapertura,
arriva a perdere anche oltre il
7%. Mai nessuno dei principali
mercati, da quando iniziata
la nuova emergenza, ha visto
livelli simili in una sola sedu-
ta.
Certo la Germania, come di-
cono gli operatori, ieri ha paga-
to pi di altri il conto di una
speculazione che finora si era
concentrata sugli anelli deboli
della catena europea. Solo che
aggiungono non tutto
l. La cronaca della giornata a
Francoforte un termometro
fedele del clima di tutte le Bor-
se perch riflette qualcosa di
pi delle manovre e degli attac-
chi speculativi. Riflette la pau-
ra, a tratti il panico da recessio-
ne (non a caso ad affossare il
Dax sono i titoli industriali, e
non a caso anche il petrolio
continua a scendere ed or-
mai sotto gli 80 dollari a bari-
le). E se quel timore non ri-
sparmia neppure la pi forte
economia dEuropa, e si som-
ma alle crisi da debito e al crol-
lo della fiducia nella politica di
molti Paesi occidentali, si capi-
sce come da giorni i listini
azionari sembrino totalmente
incapaci di esprimere una dire-
zione e mantenerla per pi di
qualche ora. Domina il nervo-
sismo, la volatilit alle stelle.
Lultima seduta non fa eccezio-
ne. Si apre, in Europa, con lo
choc del 5,5%perso la sera pri-
ma da Wall Street. Le Borse
asiatiche, appena archiviate,
non hanno fatto altro che se-
guire a ruota. Ci si aspetta lo
stesso qui. Invece va tutto su.
Non di poco: a parte Londra,
non c listino che nei primi
minuti non salga abbondante-
mente oltre l1%. Madrid e Mi-
lano fanno addirittura il botto.
Sostenute dalla rete di prote-
zione Bce, i cui acquisti di tito-
li di Stato consentono per il se-
condo giorno consecutivo un
raffreddamento degli spread
(sui Btp scendono a 281 punti,
sui Bonos spagnoli a 271) , rag-
giungono in fretta il 2%. Piaz-
za Affari, in particolare, pare
aver messo il turbo: in meno
di mezzora il Ftse Mib fa il
2,6% e risorpassa la quota psi-
cologica di 16 mila punti.
Dura, appunto, mezzora.
Poi ricominciano le montagne
russe. Milano, con il 2,55%, ri-
tocca i minimi dal marzo
2009. Londra va in rosso del
5%, Parigi supera il 3%, Franco-
forte si avvita fino a toccare
quel 7% che porterebbe al 24%
le perdite dal primo agosto.
Non succede, il rally quotidia-
no si ferma con la partenza al
rialzo di Wall Street, che a fine
seduta guadagna il 3,98%. Il
Dax rivede il pareggio, gli altri
indici (meno Madrid) i primi
recuperi. Ma orso vero, gli
operatori confermano: anche
tecnicamente questo bear
market. E dentro ci sono or-
mai pure inglesi e tedeschi.
Raffaella Polato
RIPRODUZIONE RISERVATA


13 Primo Piano
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011
MILANO LAmerica dovrebbe
fare come fece il presidente Bill
Clinton nel 93 e alzare le tasse ai
pi ricchi, sostiene Bob Rubin, 72
anni, dal 1995 al 1999 ministro del
Tesoro di Clinton. La sua ricetta
per rilanciare lAmerica? Un serio
piano fiscale, ma da posticipare di
un paio danni per non soffocare la
ripresa economica e, nel frattem-
po, un programma temporaneo di
stimolo, spiega Rubin, attualmen-
te copresidente del Council on Fo-
reign Relations.
Cominciamo dal declassamen-
to di Standard &Poors. LAmeri-
ca ancora da tripla A, come ha
dichiarato il presidente Barack
Obama?
Sono daccordo con il presiden-
te Obama. Penso che il compito
delle agenzie di rating sia di giudi-
care laffidabilit di un Paese e va-
lutare quanto sicuro investire nel
suo debito pubblico. Nessuno du-
bita che il governo americano non
ripagher i propri debiti. Non so
perch S&P abbia preso questa de-
cisione, mentre le altre due agen-
zie di rating hanno confermato la
tripla A.
Crede che il downgrade di S&P
sia uno Sputnik moment,
unoccasione di cambiamento
per unificare il Paese e realizzare
i cambiamenti strutturali per
uscire dalla crisi?
Me lo auguro. Nel suo discorso
il presidente Obama ha invitato re-
pubblicani e democratici a mettere
da parte lideologia, per trovare un
pacchetto di misure fiscali, inclusa
una riforma delle tasse, per il bene
del Paese.
Consiglierebbe a Obama di imi-
tare il programma di riduzione
del deficit del presi-
dente Clinton nel 93,
aumentando le tasse
ai pi ricchi?
Se guardiamo al
programma di Clin-
ton, met erano tagli
alla spesa, laltra met
un aumento delle entrate. I critici
lo bocciarono temendo che avreb-
be spinto gli Usa in recessione, in-
vece abbiamo avuto un lunghissi-
mo boom economico. Quel piano
favor la discesa dei tassi di interes-
se, e ovviamente non avrebbe que-
sto effetto oggi, visto che i tassi so-
no gi bassi. Come allora, questo
potrebbe aiutare a ridare fiducia ai
consumatori e alle imprese, spaz-
zando via lincertezza politica.
Il compromesso raggiunto per
alzare il tetto del debito Usa affi-
da a una commissione bipartisan
il compito di trovare misure per
tagliare il deficit. Da dove dovreb-
be cominciare?
Dovrebbe essere un mix di au-
mento di entrate e riduzione della
spesa. Le entrate rappresentano cir-
ca il 15,5% del Pil, la spesa circa il
25%: non si pu tagliare il deficit
senza agire su entrambe le voci e
allo stesso tempo rilanciare la cre-
scita. Sul fronte delle entrate, sen-
za toccare le aliquote, basterebbe
anche leliminazione di crediti e de-
duzioni. Ola commissione potreb-
be alzare la pressione fiscale della
fascia pi ricca, diciamo chi guada-
gna oltre 250 mila dollari, appena
il 2% della popolazione. Se a questi
si applicassero le aliquote di Clin-
ton, il governo incasserebbe 750
miliardi in 10 anni. Se aggiunge il
risparmio degli interessi sul debi-
to che non dovrebbe collocare, arri-
viamo a circa 900 miliardi.
Se riguarda il 2% delle perso-
ne, non dovrebbe essere una scel-
ta troppo impopolare.
E infatti cera un ampio suppor-
to pubblico. Ma abbiamo un grup-
po al Congresso che si oppone a
qualsiasi ritocco delle tasse.
Ritiene che sia tempo di cam-
biare il sistema elettorale ameri-
cano per impedire al presidente
di essere ostaggio del Congresso
o di una parte di esso?
Per cambiare il sistema politi-
co, bisogna emendare la Costituzio-
ne e non penso che dovremmo far-
lo. Ma dovremmo cambiare il mo-
do in cui la politica funziona. Ad
esempio, modificando i distretti
elettorali, coma ha fatto la Califor-
nia.
I mercati sono spaventati dallo
spettro di una nuova recessione
Usa. Il rischio salito?
Direi che le probabilit sono re-
lativamente basse. Vedo piuttosto
una ripresa lenta. Ma penso an-
che che la politica possa fare la
differenza. Se i nostri politici si
mettono daccordo su un se-
rio programma fiscale e al-
tre misure, le cose posso-
no cambiare.
Lausterit fisca-
le non rischia di
soffocare la ripre-
sa?
No, se si ap-
prova un programma fiscale ma si
rinvia lentrata in vigore fra due o
tre anni, per non rallentare lecono-
mia. Il piano contribuirebbe a rida-
re fiducia. Nel frattempo, per soste-
nere leconomia, si potrebbe avvia-
re uno stimolo temporaneo.
La disoccupazione Usa resta so-
pra il 9%. Come si creano nuovi
posti di lavoro?
Il modo migliore aumentare
la fiducia di consumatori e impre-
se, spazzando via lincertezza sulla
politica economica.
Serve una nuova iniezione di li-
quidit da parte della Federal Re-
serve, il terzo round del cosiddet-
to quantitative easing?
E a che cosa? Il rendimento dei
titoli decennali del Tesoro america-
no sceso ancora e c abbastanza
liquidit in giro.
Viviamo una crisi economica o
una crisi di leadership?
una questione di volont poli-
tica al Congresso.
Quale ruolo gioca la crisi del
debito in Europa sulla ripresa
americana?
Ha un effetto psicologico. La
gente preoccupata su quanto ac-
cade in Europa.
Come valuta il ruolo della Ger-
mania nella crisi?
La Germania centrale per ri-
solvere problemi europei e ha un
enorme interesse economico e geo-
politico a trovare una equilibrio di
lungo periodo.
Come evolveranno le relazioni
con la Cina?
La Cina molto probabilmente
continuer a crescere e diventer
sempre pi un importante player
economico e geopolitico globale.
Pechino ha una grande quota del
debito americano perch ha soste-
nuto il dollaro per promuovere il
suo export. nel suo interesse che
lAmerica riparta. E, con investi-
menti pubblici e un serio piano fi-
scale, lAmerica pu ripartire.
Giuliana Ferraino
gferraino@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA
Il rilancio? Un serio
piano fiscale rinviato
di un paio di anni e
un programma di
stimolo temporaneo

Con le aliquote del 93 risparmi per 900 miliardi in 10 anni


lcr m|n|s|ro dc| Tcsoro. |a m|sura r|uardcrcbbc so|o || 2% dc||a popo|a/|onc. P|u ||ou|d||a pcr |a crcsc||a Cc nc abbas|an/a
Rubin: il presidente imiti Clinton
Pi tasse sugli americani ricchi
Siamo pronti ad aggiungere liquidit
se necessario Vladimir Putin, prcm|cr russo
A Washington
DAL NOSTRO INVIATO
NEW YORK La Borsa crolla da-
vanti allimpotenza di Obama e recupe-
ra quando la Fed si rimbocca le mani-
che mostrando che sta tornando in cam-
po per offrire almeno un minimo di sol-
lievo alleconomia. Questa immagine
una rozza semplificazione che ignora
gli sforzi della Casa Bianca per cercare
di venire a capo della crisi, ma rende be-
ne il clima che regna nei mercati Usa in
questo momento di paura e di grande
volatilit.
Nel bel mezzo di una nuova tempe-
sta finanziaria, con unaltra recessione
alle porte e il governo di Washington se-
miparalizzato dagli scontri politici e dal
peso del debito pubblico, la Federal Re-
serve tornata in campo ieri sera pro-
mettendo denaro pressoch a costo ze-
ro (tasso base tra 0 e 0,25) almeno fino
alla met del 2013. la prima volta che
la Banca centrale lega una decisione di
questa importanza a una precisa scaden-
za di calendario, per di pi molto lonta-
na nel tempo. Una misura che sottinten-
de unanalisi pessimista sulle prospetti-
ve dei prossimi due anni, sulla quale il
vertice dellIstituto guidato da Ben Ber-
nanke si spaccato come non avveniva
dal 1992. Ben tre dei governatori del
Fomc, lorgano collegiale che governa
la Fed, hanno votato contro una decisio-
ne che, alla fine, passata col voto del
presidente e di altri sei membri del con-
siglio.
Una decisione inattesa che allinizio
stata accolta con grande allarme dagli
operatori: gli indici dello Stock Exchan-
ge, positivi prima del pronunciamento
della Banca centrale, per un po sono an-
dati gi a picco. Se la Fed compie una
simile forzatura, hanno pensato i pi,
stiamo andando davvero verso un lun-
go periodo di grandi difficolt. Lanalisi
economica contenuta nel documento
pubblicato ieri sera dalla Fed, del resto,
quanto mai esplicita: vi si legge che la
crescita Usa stata fin qui considere-
volmente inferiore alle attese, mentre
il mercato del lavoro ha subito un netto
deterioramento, i consumi delle fami-
glie hanno smesso di crescere, gli inve-
stimenti si sono indeboliti, il mercato
immobiliare depresso.
Dopo qualche minuto, per, i merca-
ti hanno invertito la rotta (lindice Dow
Jones alla fine ha chiuso a pi 400 pun-
ti, recuperando due terzi del terreno per-
so nel crollo di luned) man mano che
gli operatori si sono andati convincen-
do che, mentre quellanalisi pessimisti-
ca gi stata fatta e metabolizzata dai
mercati con le forti flessioni dei valori
azionari dellultima settimana, con la
sua nuova mossa la Fed riprende lini-
ziativa offrendo un po di quel sostegno
che il governo fatica a procurare.
La Banca centrale Usa non ha annun-
ciato una terza operazione di quantita-
tive easing cio di immissione di li-
quidit nel sistema attraverso lacqui-
sto di bond delle istituzioni finanzia-
rie (in genere obbligazioni basate su
mutui immobiliari) e di titoli del Teso-
ro federale come speravano molti opera-
tori. Ma questo era dato da tempo per
scontato: il bilancio della Fed, passato
negli ultimi tre anni da 900 a 2.850 mi-
liardi di dollari, gi fin troppo appe-
santito, mentre, in un momento come
quello attuale, non la liquidit il pro-
blema principale. Le imprese, che han-
no fatto molti utili, ne sono piene ma
non ritengono ci siano le condizioni
per investirla in modo produttivo.
Quella del cosiddetto QE 3 unar-
ma estrema che la Fed si tiene di riser-
va. Potrebbe essere usata, ad esempio,
qualora si presentassero rischi di defla-
zione. Per adesso, per, i prezzi cresco-
no ancora, a causa dellimpatto delle
materie prime. Ieri, comunque, la Fed
ha sottolineato che tiene a portata di
mano tutti i suoi strumenti dinterven-
to, pronta a usarli, se ne riscontra la ne-
cessit.
Quella di mantenere i tassi a zero an-
cora a lungo considerata una misura
efficace, ma anche rischiosa: il dena-
ro facile agevola anche gli speculatori
e pu essere un fattore di instabilit. E
poi, come detto, una scelta che sottin-
tende conclusioni molto pessimistiche
della Fed sullimmediato futuro del-
lAmerica: anche se non ci sar recessio-
ne, per almeno due anni leconomia Usa
rester estremamente debole. Brutte no-
tizie per i disoccupati, per gli stessi inve-
stitori (col rallentamento anche i profit-
ti delle imprese caleranno) e anche per
Barack Obama che si giocher le sue
chance di conferma alla Casa Bianca
in una situazione estremamente diffici-
le.
Da capo del governo, per, il presi-
dente beneficer ancora a lungo della
possibilit di finanziare lenorme debi-
to pubblico senza problemi di afflusso
di capitali e a tassi molto bassi. Nono-
stante il downgrading di Standard &
Poors, infatti, i risparmiatori continua-
no a correre verso i Treasuries (ieri la
prima asta di titoli Usa dellera AA+
ha fatto registrare in pochi attimi il tut-
to esaurito) e, dopo la decisione della
Fed, i tassi richiesti dal mercato per ac-
quistare i Bot americani, gi bassi lune-
d, sono scesi ai minimi.
Massimo Gaggi
RIPRODUZIONE RISERVATA

Ci sar un vertice europeo sul debito a


settembre Elena Salgado, m|n|s|ro dc||c l|nan/c spano|o
25
%
I tassi resteranno eccezionalmente bassi fino a met del 2013

la quota della spesa


Usa sul Pil, contro
il 15,5% delle entrate
Lintervento
la lcd |crra | |ass|
d| |n|crcssc usa.
ora |crm| |ra |o O
c |o O.25%.
cccc/|ona|mcn|c
bass| a|mcno ||no
a mc|a 2Ol3.
la dcc|s|onc
c s|a|a prcsa
pcrch |a crcsc||a
cconom|ca c
cons|dcrcvo|mcn-
|c p|u |cn|a dc|
prcv|s|o c sono
aumcn|a|| | r|sch|
d| a||r|
ra||cn|amcn||. l
||mor| sono pcr |a
d|soccupa/|onc.
|| ca|o nc||c spcsc
dc||c |am|||c
c ||n||a/|onc.
la dcc|s|onc
d| camb|arc
||nua|o
c abbandonarc
|| |rad|/|ona|c
pcr|odo
pro|una|o pcr
| |ass| non c s|a|a
prcsa a||unan|m||a
Fed in campo: aiuteremo la crescita
Scelte
Ben
Ber-
nanke,
presi-
dente
della
Federal
Reserve
Robert Rubin,
72 anni, ex
ministro del
Tesoro Usa
La mossa
Stati Uniti 8crnan|c pron|o a nuovc m|surc pcr sos|cncrc |cconom|a amcr|cana


TraRomae Berlino
Approfondimenti
Limpegno della Merkel per sostenere
gli sforzi di Roma, i dubbi dei tedeschi sui
costi del salvataggio italiano. Il rapporto
tra i due Paesi compromesso? No, grazie
allopera di chi lavora con intelligenza
Lintervista C|uscppc V||a. |||a||ano p|u po|cn|c d| Ccrman|a. la nos|ra c|assc po||||ca c so||o |o /cro. a||cs|cro non ha crcd|b||||a
Siamo un Paese cicala, i tedeschi non si fidano pi
Come ricucire
un rapporto difficile
Chi
Berlino: Piuttosto vendete loro
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE
BERLINO LItalia non ha credi-
bilit allestero, vive al di sopra delle
sue possibilit, ha una classe politica
al di sotto dello zero. Non possiamo
dare torto ai tedeschi se in questo mo-
mento non si fidano di noi. Dette da
Giuseppe Vita, litaliano pi potente
della Germania, presidente del comi-
tato di sorveglianza del gruppo Sprin-
ger e presidente onorario della Deut-
sche Bank SpA, queste parole sembra-
no ancora pi dure. Ma lui, anzi, rinca-
ra la dose. un problema annoso,
purtroppo. LItalia ha la fama di esse-
re una cicala. Lo siamo stati sempre,
non solo un problema di questo go-
verno. Non abbiamo pensato a mette-
re il fieno in cascina e il tempo delle
vacche grasse finito. Ci troviamo in
un momento difficile. lamara real-
t. La situazione si aggravata con il
berlusconismo, interrotto dai due in-
termezzi del governo Prodi che la sini-
stra stessa ha mandato a casa.
Ma che pensano veramente i tede-
schi di noi?
La stragrande maggioranza ha
avuto sempre molta simpatia per lIta-
lia ma non ha mai apprezzato il no-
stro modo di gestire la cosa pubblica.
Vedono levasione fiscale, la corruzio-
ne, i condoni e la stima quella che .
Siamo sullorlo del baratro, il prossi-
mo passo labisso. Per fortuna ci so-
no alcune teste pensanti come Draghi
e Monti.
E la Merkel? Lei che la conosce be-
ne e le molto vicino, come giudica
la sua posizione?
La cancelliera sa che si gioca la rie-
lezione. E non un problema solo
suo: in Europa ci sono ventisette Pae-
si e, statisticamente, ogni anno cin-
que di questi sono in campagna elet-
torale. normale che ogni tanto deb-
ba frenare e sentire la "pancia" del po-
polo tedesco. Ha una responsabilit
paurosa ma in grado di sostenerla
perch ha una grande forza. Per quan-
to riguarda la Grecia, non poteva dire
subito: salviamola. Ha voluto mettere
un po il freno, c stato qualche ten-
tennamento e ha poi ceduto alla pres-
sioni del resto dellEuropa.
Dopo i recenti interventi della Me-
rkel, si parlato di un "commissa-
riamento" dellItalia.
Sarebbe una speranza. O ci gover-
niamo da soli o il potere viene occupa-
to da altri. Se c una forte leadership
che pensa agli interessi di tutti questa
viene riconosciuta anche nei momen-
ti di crisi. Altrimenti viene sostituita
da altri. Ne saremmo gratissimi.
LItalia pu imparare qualcosa
dalla Germania?
Certo. significativo quello che
accadde al l epoca di Gerhard
Schrder. Cancelliere in carica, var
nel 2003, un anno e mezzo prima del
voto, lAgenda 2010 sulla riforma del
sistema sociale del mercato del lavo-
ro. Una mossa che non fece saltare di
gioia una parte del suo elettorato e gli
fece perdere le elezioni. Cerano da
prendere decisioni importanti e furo-
no prese. Lui ci ha rimesso la guida
del governo, ma la Merkel gliene ha
dato atto e oggi ne raccogliamo i frut-
ti. Si potuto affrontare la crisi del
2007 senza licenziare nessuno. Tutto
questo da noi non stato fatto. Per
noi il futuro era sempre roseo.
E la crisi, come andr a finire?
Sono preoccupato per linconclu-
denza della classe politica mondiale.
La crisi anche una crisi di credibilit
politica a livello mondiale. E questa
debolezza politica viene usata dagli
speculatori per aggredire la parte pi
debole, tra cui purtroppo c anche
lItalia.
P.L.
RIPRODUZIONE RISERVATA
In copertina
ll|a||a su||a
pr|ma pa|na
dc| sc|||mana|c
|cdcsco 0cr
Sp|cc|. sopra
|a d|scussa
copcr||na su|
Pacsc dc||a
ma||a (l977).
so||o. ouc||a
d| mc|a |u||o
2Oll su|
dcc||no dc|
Pacsc p|u bc||o
dc| mondo
La critica
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE
BERLINOMa se sono gli stessi ita-
liani a dare un giudizio negativo sulla
loro patria, e a definirla caotica, con-
fusionaria, disorganizzata, disordina-
ta, perch dovrebbero parlarne bene i
tedeschi? E invece no, chi vive in Ger-
mania, secondo un sondaggio dellI-
spo recentemente commissionato dal-
lambasciata tedesca a Roma, continua
a ritenere il nostro Paese bello, fanta-
stico, attraente. Certo i cittadini della
Repubblica federale ci danno una gran-
de lezione di autostima: si riconosco-
no nellidea di precisione, perfezione,
puntualit. C anche (e sono molti)
chi si identifica con il concetto di cor-
rettezza, disciplina, potenza economi-
ca. E sta proprio qui il nocciolo della
questione, o meglio, la ragione di que-
sto momento difficile che stiamo vi-
vendo. La crisi delleurozona coinvol-
ge lItalia, e i tedeschi si chiedono
quanto possa costare salvarla. Angela
Merkel ha ancora un ottimo istinto per
capire gli umori popolari. Sa che i suoi
concittadini sono pi preoccupati del
problema del debito dei governi che di
qualsiasi altro argomento, ha scritto
Quentin Peel sul Financial Times. E si
comporta, aggiungiamo, di conseguen-
za.
In queste ultime settimane (senza
mai dare segnali di nervosismo e sen-
za interrompere, poi, le vacanze in Al-
to Adige) la cancelliera si dedicata a
inviare messaggi di benvenuto per gli
sforzi di risanamento italiano ma so-
prattutto ad invitare il governo di Ro-
ma a non perdere tempo. Una tutela,
stato detto. C stato poi il tormenta-
to s agli interventi della Banca centra-
le europea per acquistare titoli di Stato
italiani e spagnoli. Ed stata questulti-
ma scelta a provocare il forte malumo-
re di qualificati esponenti della sua
stessa maggioranza. Lex ministro del-
lEconomia, il liberale Rainer Brderle,
oggi capogruppo della Fdp al Bunde-
stag, ha detto che lItalia pu farcela
da sola. Senza mezzi termini, il nu-
mero due cristiano-democratico in
Parlamento, Michael Fuchs, ha soste-
nuto ieri che per ridurre il debito sovra-
no lItalia deve mettere a posto i con-
ti, o portando a termine le privatizza-
zioni oppure vendendo le riserve di
oro. Della stessa opinione un altro
esponente liberale, Frank Schffler, il
parlamentare che organizza il no al fon-
do salva-Stati: necessario che ven-
dano parte delloro o depositino parte
delle riserve a garanzia presso la Bce.
I giornali si differenziano sulle ricet-
te o sulle valutazioni della linea del go-
verno ma sono uniti nel chiedere al-
lItalia di risparmiare e di agire in fret-
ta perch troppo tempo stato perdu-
to. Cos gli analisti. Berlusconi ha pro-
messo di presentare il pareggio di bi-
lancio nel 2013 e questo va nella giusta
direzione. Daltra parte nelle ultime set-
timane aveva sostenuto che lecono-
mia italiana era solida, e questo con un
debito pari al 120 per cento del Prodot-
to interno lordo. E i mercati sono stati
diffidenti. Questo significa che il suo
annuncio arrivato troppo tardi, dice
Jrg Hinze, dellIstituto di Amburgo
per leconomia internazionale. Ma il
problema non solo economico, la dif-
fidenza per come lItalia viene governa-
ta cresce ogni giorno di pi. Attraversa
tutto il mondo politico, condivisa nel-
lestablishment economico-finanzia-
rio, trova una cassa di risonanza nei
giornali. Non un caso che a met lu-
glio Der Spiegel sia uscito con una co-
ver story intitolata Ciao bella, met-
tendo in prima pagina un Berlusconi
gondoliere tra le sirene e lautocitazio-
ne dellimmagine del piatto di spaghet-
ti con la pistola (una sua discussa co-
pertina del 1977).
La crisi del debito troppo grave
per non dominare tutto e per non stra-
volgere ogni tipo di agenda. Limpres-
sione, per, che il rapporto tra i due
Paesi non sia compromesso e che,
quando la tempesta finir, possa rina-
scere su basi diverse anche grazie al-
lopera, nella diplomazia e nella cultu-
ra, di chi non ha mai smesso di lavora-
re con intelligenza. Non sono ancora
troppo lontani i tempi in cui lallora
presidente della Repubblica Carlo Aze-
glio Ciampi nellaccettare la laurea ho-
noris causa dellUniversit di Lipsia ri-
cordava, nel luglio 2000, di aver perso-
nalmente voluto limmagine di Castel
del Monte sulleuro italiano in omag-
gio a Federico II, imperatore al tempo
stesso tedesco e romano che incarn
un ideale di sovranazionalit, oscurato
successivamente da troppi lunghi peri-
odi di nefasta contrapposizione.
Ne una dimostrazione recente la
visita in Italia del presidente tedesco
Christian Wulff e il rapporto che si
creato con il presidente italiano Gior-
gio Napolitano, laffidabile, come ha
intitolato il suo profilo nei giorni scor-
si la Frankfurter Allgemeine Zeitung.
In quella occasione, come ricorda chi
era presente, gli studenti italiani e tede-
schi che hanno incontrato a Villa Vigo-
ni i due capi di Stato e posto loro do-
mande sembravano essere cittadini
di uno stesso Paese. Il futuro di Italia
e Germania nelle mani anche di que-
sti giovani.
Paolo Lepri
RIPRODUZIONE RISERVATA
Con il berlusconismo
la crisi si aggravata.
LItalia
commissariata?
Sarebbe una speranza

Manager C|uscppc V||a. s|c|||ano. 7G


ann|. c s|a|o a |uno a capo dc|
ruppo |armaccu||co |cdcsco Schcr|n.
C|a cons|||crc dc||a 0cu|schc 8an|.
c prcs|dcn|c dc| Cons|||o d|
sorvc||an/a dc||o Spr|ncr Vcr|a.
|| pr|mo ruppo cd||or|a|c |cdcsco.
am|co dc||a cancc|||cra Hcr|c|
LA CURA ITALIANA
E I LEGAMI TESI
CON LA GERMANIA
14 Primo Piano
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera

I mercati azionari
Approfondimenti
Nasdaq in tempesta, si sgonfiano i social network
La bolla delle valutazioni ln poco p|u d| duc sc|||manc || ||s||no ncwyorchcsc dc| |||o|| |ccno|o|c| c ca|a|o dc| l5%
La mappa dei
titoli quotati
a Milano, Parigi
e Francoforte
Una bussola
per decidere
tenendo
conto delle
oscillazioni
Come affrontare
laltalena dei listini
Il caso
Quando lo scorso febbraio Barack
Obama aveva incontrato a cena il fon-
datore di Facebook, Mark Zucker-
berg, il comico televisivo della Pbs
George Lopez aveva ironizzato: Fi-
nalmente luomo pi importante del
mondo ha incontrato il presidente de-
gli Stati Uniti. I blogger ci erano an-
dati a nozze nobilitandola a barzellet-
ta globale. E la battuta su The con-
nector come era stato battezzato
Zuckerberg sulla copertina del Time
in pochi mesi era sembrata quasi
una premonizione: solo a giugno il
Wall Street Journal scriveva che per
la quotazione del secolo, le solite per-
sone informate sui fatti ipotizzava-
no una soglia a 100 miliardi di dolla-
ri: 4 volte quella di Google. Il 27 giu-
gno, il fondo Gvs Capital Corp. aveva
acquistato un pacchetto di azioni a
29,85 euro che corrisponde a una ca-
pitalizzazione da 70 miliardi. Sui nu-
meri da capogiro si erano scaldati an-
che i grandi accusatori di Zucker-
berg, i gemelli Winklevoss immorta-
lati dal film The social network. La
voglia di cavalcare una bella bolla 2.0
era talmente nellaria che ne aveva
ipotizzato lesistenza anche il presi-
dente di Google, Eric Schmidt. Face-
book, Zynga. LinkedIn e Groupon era-
no gi stati promossi a nuovi mantra
del Nasdaq. Ma la tempesta dei listini
non ha fatto prigionieri, come il ri-
schio di una doppia recessione. Non
un caso che da qualche giorno sulla
voglia di una nuova new economy sia
calato un silenzio di tomba. Dal 22 lu-
glio a ieri il Nasdaq, il listino dei titoli
tecnologici Usa, ha perso il 14,83%,
pi del Dow Jones. Old batte new
economy. Il titolo LinkedIn, che ave-
va aperto le danze delle Ipo da social
network prima dellestate, passato
in pochi giorni da 110 dollari a meno
di 80. I fondatori di Groupon guidati
da Andrew Mason, il sito di social
shopping che spopola in tutti i conti-
nenti, avevano rinviato solo pochi
mesi fa al mittente (nella fattispecie
Google) una proposta da 6 miliardi
di dollari. Ancora. Il 10 maggio la Mi-
crosoft seppure con dei notevoli
vantaggi fiscali trattandosi di unac-
quisizione fatta fuori dai confini Usa
aveva pagato 8 miliardi e mezzo
per Skype.
Oggi quelle cifre appaiono ancora
pi azzardate. Quanto possa valere
adesso Facebook con la pesante corre-
zione dei listini e il fantasma del dou-
ble dip che aleggia sui mercati e tro-
neggia nei commenti di Dr. Doom
Nouriel Roubini difficile ipotizzar-
lo.
Certo che, anche se nessuno lo di-
ce nel quartiere generale nuovo di
zecca del regno da 700 milioni di
utenti e nelle sale della banca daffari
pi prestigiosa del mondo, Goldman
Sachs, adesso si sta ripensando alla
strategia da seguire. Che per ora
temporeggiare... In attesa di capire
cosa succeder. La gente continuer
a passare tempo sul web, forse sem-
pre di pi. Ma tutto il modello di busi-
ness basato sulla pubblicit e dun-
que lo spirito con cui gli utenti navi-
gheranno non sar neutrale per i bi-
lanci della societ. Per Goldman Sa-
chs potrebbe trattarsi anche della per-
dita del tocco magico: la banca, che
presumibilmente seguir lIpo, aveva
scatenato la speculazione lo scorso
gennaio acquistando 450 milioni di
dollari di azioni per permettere ai pro-
pri clienti top di partecipare alla gran-
de corsa ai social network. Era stata
propria la mossa di Goldman a dare
una valorizzazione potenziale di Face-
book a 50 miliardi di dollari, renden-
do Zuckerberg ultramiliardario. Ora
bisogner vedere se i conti tornano.
M. Sid.
RIPRODUZIONE RISERVATA
Le perdite
+0,52
Italia, Francia e Germania:
le azioni delle principali societ
registrano le stesse perdite fino
al 30% nelle ultime dodici sedute
per cento la
chiusura ieri
del Ftse Mib, il
principale
indice di
Piazza Affari.
Le borse ieri
nonostante
la fortissima
volatilit
hanno
recuperato da
quella che
solo luned
sembrava
ormai una
crisi
irreversibile
Per Facebook si era
arrivati a ipotizzare una
quotazione da 100
miliardi. Ora quei valori
sembrano lontani
N
on si guarda pi al colore
della pelle. Tradotto, si
vende e si acquista tutto.
Per poi rivendere. Un broker ieri sdram-
matizzava con un po di cinismo. Ma
andare a rovistare tra i numeri delle ul-
time settimane un po come muover-
si tra le macerie. Finanziarie, certo. Ma
sono soldi, risparmi e guadagni, persi
forse per sempre. Con probabili effetti
a catena sulle finanze di aziende e fami-
glie. Ma chi pu dirlo per ora? Se la
volatilit di questi giorni dovesse rap-
presentare un elettrocardiogramma il
cuore non avrebbe di sicuro retto agli
sbalzi. Tanto per fare un esempio: con-
siderando il minimo toccato ieri dallE-
nel a 3,74 euro e prendendo come riferi-
mento la chiusura al 31 dicembre 2010
il titolo stava perdendo il 6,7%. A chiu-
sura di mercati la performance negati-
va si era ridotta a -3,5%. Saipem stava
perdendo il 31,5% e ha chiuso a -22,6.
Luxottica passata in poche ore da
-21,6 a -15,6. Stessa storia sugli altri li-
stini: la tedesca Basf ieri stava perden-
do sui minimi il 21,4% ma ha chiuso a
-12,7%. Bayerische Motoren Werke
addirittura passata in poche ore da una
perdita del 21,1% dallinizio dellanno a
un -0,4%. Deutsche Telekom da -7,6 a
-2,4%. Nelle stesse ore di ieri Sanofi ar-
rivava a perdere il 6% per poi rientrare
sul -1,2%. Lvmh (Louis Vuitton Group)
passata da -16,7% a -9,7. Michelin da
-16,7% a -8,5.
Chi ha vissuto le crisi del 2008 parti-
ta con i titoli tossici e il crac Lehman,
quella post 11 settembre 2001, quella
dello sboom della new economy 1.0
nel marzo del 2000 o, risalendo a ritro-
so, quella del 92 lo ha gi visto. Ma
non c vaccino contro la volatilit. Si
compra, si vende, poi si ricompra. Ul-
tra-short. Tecnicamente circolano pi
raider che trader. Pi avvoltoi che fal-
chi. Sono sempre i numeri a dirlo, in
particolare i volumi di acquisto e ven-
dita. Unicredit in condizioni di merca-
to normale psichicamente stabile
ha una media di 4-500 milioni di
titoli passati di mano al giorno. Dalla
crisi delle ultime settimane siamo pas-
sati a 600 milioni. Ieri e luned sono
stati 800 milioni. Intesa Sanpaolo stes-
sa storia: dai 250 milioni tradizionali
si saltati ai 420 milioni di ieri. Peggio
ai 570 milioni di venerd scorso. Con
questi numeri limpronta digitale
quella dei broker che acquistano, ri-
vendono e riacquistano in giornata. Le-
cito, sia chiaro. Ma la sottile linea ros-
sa che separa linvestitore professiona-
le dallo speculatore viene oltrepassata
spesso.
Cosaltro si legge dai numeri? Se si
confrontano le macerie della Borsa di
Milano, quella di Francoforte e quella
parigina ci che emerge asetticamente
che il caso Italia se mai esistito al
di l della speculazione che aveva ten-
tato la spallata puntando sullindubbia
confusione politica non c pi. Ma-
gra consolazione, sia chiaro. Ma alme-
no tramontata lirrazionale paura di
essere sganciati dal treno delleuro.
Nel grafico abbiamo confrontato le per-
formance (in questi casi un eufemi-
smo che sta per perdita netta) dei
principali titoli per capitalizzazione del-
le tre piazze. I punti di riferimento so-
no due: la chiusura delle Borse al 31 di-
cembre 2010 e il 22 luglio scorso, giu-
sto allindomani del primo accordo im-
portante a livello europeo sul rientro
dei deficit. E a giudicare dalle perdite
dallinizio dellanno a ieri e dal 22 lu-
glio sempre a ieri il mercato non ha
guardato il colore della pelle. Mila-
no, Parigi o Francoforte, alla fine le
azioni delle principali societ registra-
no le stesse perdite fino al 30%solo nel-
le ultime due settimane. Anzi. Andreb-
be sottolineato che la capitalizzazione
di Piazza Affari inferiore e dunque, in
termini assoluti, le altre Borse hanno
anche perso di pi.
Come nota Gianni Za di Augustum
Opus Sim i movimenti, tutti velocissi-
mi, sono stati gli stessi. Per esempio ne-
gli ultimi giorni, a parte le banche che
erano gi state danneggiate, i sell off si
sono concentrati su titoli ciclici. Segno
che c paura di una nuova recessione.
Fondi, sicav, mutual fund hanno liqui-
dato le aziende industriali dove sono at-
tese crescite pi contenute rispetto a
quanto atteso finora. Daltra parte do-
po 8 sedute consecutive in calo non
certo una rondine che pu fare prima-
vera anche se la difesa strenua di quota
10.000 punti per il Dow Jones sicura-
mente un segnale positivo.
La confusione regna sovrana, sin-
tetizza un altro trader. La sensazione
che anche chi era uscito nelle ultime
settimane non si sia ancora ricoperto.
In poche parole non c un ritorno sta-
bile sul mercato anche se lo spread tra
Btp decennali e Bund tedeschi ha ab-
bandonato le soglie galattiche. Che sia
stato uno stop loss o forse qualche gua-
dagno anche gli investitori professiona-
li stanno aspettando alla finestra. Chi
opera lo fa intraday. E lo fa manual-
mente visto che con questa volatilit
non si pu lasciare tutto agli algoritmi
e bisogna stare con gli occhi incollati
agli schermi di Bloomberg.
Massimo Sideri
RIPRODUZIONE RISERVATA

Ipotesi di quotazione
laccboo| c s|a|o |anc|a|o da
Har| Zuc|crbcr (nc||a |o|o) || /
|cbbra|o 2OO/. P|u vo||c s| c
par|a|o d| una ouo|a/|onc dc|
soc|a| nc|wor|. Tra |c |po|cs|. una
so||a a lOO m|||ard| d| do||ar|. /
vo||c ouc||a d| Coo|c
AZIONI AD ALTA VOLATILIT
BORSE, ECCO I SALDI DI AGOSTO
15 Primo Piano
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011
#


ar r i vat o i l moment o di acqui st ar e l a t ua nuova For d. Non aspet t ar e, or a di muover si .
Ford Ka
ESP, Start&Stop, Clima e Radio CD
8.500
Ford Fiesta 5 porte
5 airbag, ESP, Clima e Radio CD
9.750
Fino a 4.000 euro di vantaggio su Ka e Fiesta.
Oferta valida no al 31/08/2011 per Ka
+
1.2 benzina e per Fiesta
+
5 porte 16V 1.2 benzina 60CV. Solo per vetture in stock, grazie al contributo dei FordPartner. IPT esclusa.
Ka: consumi da 4,9 a 4,1 litri/100 km(ciclo misto); emissioni CO
2
da 115 a 109 g/km. Fiesta: consumi da 4,1 a 7,1 litri/100 km(ciclo misto); emissioni CO
2
da 107 a 129 g/km. Le vetture in foto possono contenere accessori a pagamento.
16
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera

DAL NOSTRO INVIATO
NAIROBI Mangiamo un
pugno di riso al giorno e qual-
che volta dei fagioli. Lacqua
scarseggia e non ci laviamo da
tre mesi. Men che meno lavia-
mo le mutande. I negoziati tra
la societ armatrice e i pirati so-
no interrotti. Siamo disperati,
fate qualcosa. Tutti ci hanno
abbandonato. La voce del co-
mandante Giuseppe Lubrano
giunge forte e chiara, anche se
un po tremula per lemozione,
al telefono satellitare della Savi-
na Caylyn, la petroliera della
Fratelli DAmato catturata dai
pirati somali l8 febbraio scor-
so al largo delle coste omanite.
In un primo tempo i bucanieri
avevano chiesto 20 milioni di
dollari. Poi le loro pretese so-
no scese a 14 milioni. La socie-
t armatrice ne ha offerti 7 e
mezzo. I banditi del mare non
hanno accettato e cos le tratta-
tive si sono interrotte. E Riccar-
do, luomo che da un cellulare
inglese negoziava a nome della
Fratelli DAmato, non si fatto
pi sentire.
I pirati rivela uno dei so-
mali a bordo della nave che fa
da traduttore non vogliono
avere pi niente a che fare con
lui. Dicono che li ha presi in gi-
ro. Non trattano pi sui soldi:
14 milioni. Si pu solo stabili-
re dove e come consegnarli.
Laltro ieri durante una tele-
fonata dal telefono del Corrie-
re il comandante Lubrano sta-
to messo in conferenza con la
moglie Nunzia. La signora si
un po rincuorata a sentire la
voce del marito, ma il collo-
quio stato struggente. I fami-
liari temevano il peggio per-
ch non riuscivano a parlare
con la nave. A quanto sosten-
gono i pirati e il comandante
Lubrano gli armatori si sono di-
sinteressati, attendendo che
fossero i banditi a farsi vivi.
Una logica economica, abbassa-
re il prezzo del riscatto, che
non tiene conto per degli
ostaggi e della loro condizioni
psicologiche. A questo si ag-
giunge che la Savina Caylyn
assicurata per 150 milioni di
euro, ma non per i danni pro-
vocati da azioni di pirateria.
Ieri in unaltra conversazio-
ne, Lubrano ha parlato del ma-
re mosso, dovuto ai monsoni
che spirano potenti in questa
stagione. Stanno mettendo a
dura prova la tenuta dellunica
ancora ha spiegato . A po-
co pi di un miglio di distanza
ci sono delle secche. Se doves-
simo andare alla deriva rischie-
remmo di incagliarci e di rom-
pere le stive. Ottantaseimila
tonnellate di petrolio greggio
potrebbero riversarsi nellOcea-
no Indiano con conseguenze
inimmaginabili sullecologia
della zona.
In una telefonata preceden-
te, subito dopo la cattura, luffi-
ciale aveva raccontato che la
sua petroliera aveva chiesto e
ottenuto la scorta militare, ma
che larrembaggio era avvenu-
to almeno 400 miglia fuori dal-
la zona protetta. Ci siamo ri-
volti a tutti implora Lubra-
no . Dal presidente della Re-
pubblica, Giorgio Napolitano,
a quello del Consiglio, Silvio
Berlusconi. Ora ci rivolgiamo
ai giornali. Ci hanno detto di
non parlare con i giornalisti
perch avremmo reso le cose
pi difficili. Certo sarebbe sta-
to pi complicato abbassare il
prezzo da pagare. Ma qui ci so-
no in gioco le nostre vite, men-
tre loro pensano al denaro.
Questi non mollano, se non
vengono pagati 14 milioni di
dollari. Sono gi scesi di 6 e ri-
tengono di aver fatto abbastan-
za. Se risalgono a 20, restiamo
incastrati qui. Noi vogliamo
tornare a casa al pi presto.
Al largo delle coste somale
c unaltra nave italiana in ma-
no ai pirati, la Rosalia DAmato
della Perseveranza navigazio-
ne, catturata il 21 aprile. Il
gruppo di banditi del mare
differente da quello della Savi-
na Caylyn, ma le sofferenze del-
lequipaggio sono uguali. I fa-
miliari, contattati, non voglio-
no parlare: Eseguiamo gli or-
dini, larmatore e il ministero
degli Esteri ci hanno detto di
non parlare con i giornalisti.
Non sanno che allestero, dove
i giornali danno notizie sulle
navi in mano ai pirati, i seque-
stri durano 40/60 giorni. In Ita-
lia, dove invece si consiglia e si
ordina il silenzio stampa: oltre
sei mesi.
Massimo A. Alberizzi
malberizzi@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE
PECHINO Le autorit
giapponesi avevano tra le ma-
ni gli elementi per guidare lun-
go percorsi sicuri levacuazio-
ne della popolazione pi a ri-
dosso dei reattori nucleari di
Daiichi, a Fukushima. Poteva-
no evitare che gli sfollati si ac-
calcassero in una scuola del di-
stretto di Tsushima, nella cit-
t di Namie: un luogo che dal
12 marzo il giorno dopo lo
tsunami che ha danneggiato
la centrale fino al 15 ebbe
uno dei livelli pi alti di ra-
dioattivit, come racconta il
sindaco Tamotsu Baba. Di ina-
deguatezze e reticenze (e degli
errori in buona fede), il Giap-
pone aveva cominciato a ren-
dersi conto molto presto.
Adesso due indagini parallele
dellAssociated Press e del
New York Times rivelano co-
me un sistema computerizza-
to, il cosiddetto Speedi, avreb-
be potuto risparmiare a mi-
gliaia di persone di esporsi al-
le radiazioni generate dai quat-
tro reattori.
Sarebbe bastato usare i dati
elaborati dallo Speedi per aiu-
tare le autorit locali, nel caos.
Confidando nel fatto che i ven-
ti soffiassero verso sud, gli am-
ministratori avevano spinto la
popolazione verso nord. Le in-
formazioni dello Speedi, inve-
ce, lasciavano capire che la nu-
be stava accompagnando le
persone in fuga. Se solo da
Tokyo ci avessero passato i
rapporti che avevano, pro-
testano ora i sindaci.
Speedi sta per Sistema di
previsione dellemergenza am-
bientale. Istituito nel 1986, co-
stato 140 milioni di dollari, in-
crocia rilevazioni sulla radioat-
tivit, informazioni metereolo-
giche e dati sul territorio.
Non ne sapevo niente, ha di-
chiarato lo stesso premier Na-
oto Kan in Parlamento a met
giugno. Per un membro del-
lunit di crisi, Haruki Madara-
me, le elaborazioni di Speedi
valevano come le previsioni
del tempo. Il ministero del-
lEducazione, dal quale dipen-
de il sistema, si difeso spie-
gando che i dati erano incom-
pleti e che lo tsunami aveva
danneggiato i sensori della
centrale nucleare: Senza co-
noscere lintensit dellemis-
sione non potevamo assumer-
ci la responsabilit delle eva-
cuazioni. E, allora, ecco lira.
Genitori e parlamentari an-
nunciano cause legali, il pro-
fessor Toshiso Kosako sostie-
ne che i dati raccolti sarebbe-
ro stati comunque utili e il par-
lamentare Seiki Soramoto,
consigliere di Kan durante la
crisi, accusa lesecutivo: sta-
to lufficio del premier a na-
scondere i dati. Quanto al mi-
nistro Goshi Osono, che su-
pervisionava la crisi, dice di
aver ricevuto i rapporti di Spe-
edi solo il 23 marzo. Accuse in-
crociate, scaricabarile. Di fat-
to: colpevoli silenzi.
lennesimo schiaffo alla
credibilit dellesecutivo che
proprio ieri annunciava la re-
voca dellordine di evacuazio-
ne in alcune zone a pi di 20
chilometri da Daiichi, mentre
il sindaco di Nagasaki ricorda-
va i 66 anni dal lancio della se-
conda bomba atomica auspi-
cando labbandono del nuclea-
re. Un Giappone che sabato, a
Hiroshima, il premier Kan pro-
metteva sempre meno dipen-
dente dallatomo.
Marco Del Corona
leviedellasia.corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA
Donazioni alla Croce rossa
Mangiamo un pugno
di riso al giorno, lacqua
scarseggia. Non ci
abbandonate
Laccusa dei media Usa: gli sfollati potevano evitare la contaminazione
A seguito della drammatica emergenza umanitaria che si sta
consumando nel Corno dAfrica, la Croce rossa italiana ha
aperto una raccolta fondi nazionale. Le donazioni online
vanno fatte sul sito www.cri.it (cliccare sul banner DONA
online e selezionare la causale Emergenza Corno dAfrica).
Le condizioni
La nave
La Savina Caylyn
una petroliera
battente bandiera
italiana della Fratelli
DAmato di Napoli. In
febbraio stava
navigando verso
Pasir Gudang
(Malaysia) da
Bashayer (Sudan),
con un equipaggio di
5 italiani (nella foto,
con i sequestratori) e
17 indiani
Il sequestro
L8 febbraio la
Savina Caylyn stata
attaccata, a 500
miglia dalla costa
indiana e a 880 da
quella somala, da
alcuni pirati somali
con armi pesanti a
bordo di un barchino.
Lequipaggio della
petroliera da allora
ostaggio dei pirati
che hanno chiesto un
iniziale riscatto di 20
milioni di dollari poi
ridotto a 14
Savina Caylyn
Dopo le foto choc, lappello in una telefonata dalla nave
Tokyo ignor i dati sul livello di radiazioni
Nord
Ai Weiwei
critica ancora
su Twitter
Il sisma
L11 marzo 2011 un
terremoto di magnitudo
9,1 scuote il Giappone,
causando un
violentissimo tsunami e
danneggiando la
centrale di Fukushima
I reattori
Il giorno successivo
esplode il reattore 1
della centrale nucleare.
Seguono altre due
esplosioni nel reattore
numero 3, una nel
reattore numero 2, e
lincendio al reattore 4:
catastrofe nucleare
I danni
Larea attorno alla
centrale e loceano
vengono dichiarati
radioattivi. Viene vietata
la consumazione di latte
e prodotti freschi della
regione di Fukushima.
Le stime parlano di
28.000 tra morti e
dispersi, mentre 80.000
sono gli sfollati.
L'Agenzia per la
sicurezza nazionale
giapponese dichiara il
livello di gravit pi alto
causato dallincidente
La lettera
I marinai campani I negoziati si sarebbero arenati sulla cifra del riscatto
ASCOLTA la telefonata
al comandante
su www.corriere.it
Esteri
Il sistema Speedi segnal
che i venti avrebbero
puntato a nord, dove fu
spinta la popolazione
Il dissidente cinese
Lemergenza in Somalia
Lequipaggio della Savina
Caylyn luned ha inviato
via fax un appello
allarmatore Luigi
DAmato (qui sopra). Ecco
alcuni estratti:
Lemergenza ormai
quotidiana: poca energia
elettrica, acqua e cibo
razionati, i pirati sono
pronti a tenerci in ostaggio
altri 5 o 6 mesi.
Abbiamo malattie della
pelle e gastrointestinali,
siamo senza medicine.
Alcuni di noi si sentono
abbandonati, hanno crisi di
panico, non dormono.
Mare e vento stanno
peggiorando, lo stato della
nave pure. Fate il possibile
per chiudere al pi presto i
negoziati e questa triste
storia, per riunirci alle
nostre famiglie
In fuga
Una donna
fugge dalla
casa
distrutta nel
Nord del
Giappone,
dopo lo
tsunami di
marzo,
portando in
braccio la
sua
bambina
(foto: Epa
Sabangan)
Da sei mesi in mano ai pirati:
Pagate e fateci ritornare
Fukushima Due inchieste dellAp e del New York Times rivelano che le autorit non tennero conto dei rischi. Dura polemica in Giappone
PECHINO Dopo 4 mesi di silenzio
e 81 giorni di prigionia, lartista
dissidente cinese Ai Weiwei, 54 anni,
tornato a farsi sentire su Twitter.
Rilasciato su cauzione e costretto agli
arresti domiciliari, Weiwei (nella foto
Reuters) dopo i primi tweet scritti in
toni distesi (Ho mangiato dieci
ravioli al vapore e ho gi ripreso 3
chili), tornato a criticare il regime
cinese, denunciando le torture inflitte
a un suo collaboratore, Liu
Zhenggang, sottoposto in carcere a
un grande tormento psicologico e
fisico che gli avrebbe causato un
infarto. Lartista-oppositore ha anche
chiesto ai lettori limpegno a favore
di alcuni dissidenti e attivisti per i
diritti umani incarcerati. Se non lo
fate, non solo non vi battete per la
giustizia e la civilt, ma non avete
alcun amore per voi stessi, scrive.
La catastrofe
17
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011
#


18
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera

19
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011

20
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera

P3 e P4
Dagli appalti eolici
alla societ segreta
La Procura di Napoli
e i dossier
Le interferenze sugli
organi costituzionali
Il senatore DellUtri
e Flavio Carboni
Laltra inchiesta Il ruolo di Verdini e DellUtri
I giudici: Bisignani in cella
Gruppo per delinquere
Nuove accuse anche a Papa. Spiate indagini top secret
ROMA Non solo il business del-
leolico, ma anche lacquisto di qua-
dri e sculture. Lultima informativa
della Finanza sottolinea la natura
complessa degli interessi della co-
siddetta P3, per la quale luned la
Procura ha notificato venti avvisi di
chiusura delle indagini preliminari.
emerso infatti si legge nella re-
lazione del Nucleo valutario co-
me gli investimenti da effettuare
non fossero limitati unicamente al
settore eolico, ma fossero diversifica-
ti in altri ambiti: immobiliare, opera-
zioni di bonifica di siti inquinati di-
smessi, compravendita di opere dar-
te, etc..
A raccontare i piani dellorganizza-
zione , tra gli altri, Matteo Cosmi,
un promotore finanziario di Forl il
cui nome apparso anche nellin-
chiesta su Gianfranco Lande, il Ma-
doff dei Parioli. Interrogato dai ca-
rabinieri del Nucleo investigativo,
Cosmi riferisce: Carboni aveva
avanzato una proposta alternativa in
base alla quale noi finanziatori sa-
remmo dovuti entrare al 50 per cen-
to in una societ a lui riconducibile
e della quale avrebbero dovuto far
parte, a detta di Carboni, lonorevole
Verdini, il senatore DellUtri e altri
soggetti a me sconosciuti In base
agli accordi asseritamente assunti
da Carboni con Verdini e DellUtri,
nellambito di tale societ veicolo i
due parlamentari non sarebbero do-
vuti comparire formalmente... In
pi occasioni Carboni mi disse che
parte delle risorse sarebbero dovute
andare agli investimenti inerenti
loperazione (acquisto di terreni e al-
tro) e unaltra sarebbe dovuta anda-
re al Pdl per il tramite di Verdini e
DellUtri.
Le intercettazioni che appaiono
nellinformativa danno conto dei
rapporti fra limprenditore sardo e i
parlamentari. Carboni si d da fare
per ottenere dalla Regione Sardegna
i provvedimenti che gli occorrono. Il
21 agosto 2009 riferisce a Ignazio
Farris, direttore dellArpa, indagato,
che poco fa ha parlato con Denis
(Verdini) il quale gli ha detto di pre-
sentare e che poi "ci pensa lui". In
unaltra intercettazione, Carboni co-
munica a Pinello Cossu, presidente
del consorzio Tea, anchegli indaga-
to per una tangente da cinquemila
euro: E poi faccio chiamare i nostri
sardi direttamente dallamico Verdi-
ni. A un certo punto per qualcosa
si inceppa. Sembra che il gruppo
non riesca a ottenere ci di cui ha bi-
sogno per accaparrarsi gli appalti
delleolico. Perci Carboni il 28 ago-
sto 2009 avverte Farris: Tra poco
vengono qui, vengono qui hai capi-
to chi!. Farris: I nostri due?. Car-
boni: I nostri due s, hanno chiama-
to da Roma inc... neri per questo con-
tinuo rinvio. Quando poi la situa-
zione si sblocca e si deve organizza-
re un incontro, Carboni dice a Cos-
su: Nelle sedi giuste, o a Milano o
dal senatore. A Verdini, il 5 dicem-
bre 2009, il faccendiere sardo raccon-
ta: Stamattina sono stato con Mar-
cello a lungo. E abbiamo di-
sposto una serie di cosette
che per, eh eh, bisognava
parlartene.
Linformativa puntualiz-
za anche la questione dei fi-
nanziamenti a DellUtri, Ver-
dini e a un altro deputato
del Pdl, Massimo Parisi. La
prima operazione, realizza-
ta nel 2005, riguarda la fuo-
riuscita di 2,6 milioni di eu-
ro dalla Societ Toscana di
Edizioni a favore dellonore-
vole Verdini e di Parisi. La seconda,
posta in essere nel corso del 2009, ri-
guarda la fuoriuscita di 7,25 milioni
di euro da diverse imprese facenti ca-
po al gruppo imprenditoriale della
famiglia Fornari a favore di Carboni,
di soggetti allo stesso riconducibili,
degli onorevoli Verdini e Parisi (per
800.000 euro), nonch del senatore
DellUtri (per 100.000 euro).
Lavinia Di Gianvito
RIPRODUZIONE RISERVATA
DAL NOSTRO INVIATO
NAPOLI Traditi dalle
schede taroccate. Colpo di sce-
na nellinchiesta sulla cosid-
detta P4. Il Tribunale del Riesa-
me di Napoli ha stabilito che
invece s, era proprio unasso-
ciazione a delinquere, quella
tra luomo di affari ora agli ar-
resti domiciliari Luigi Bisigna-
ni, il parlamentare pdl ora a
Poggioreale, Alfonso Papa e il
carabiniere ora latitante in Se-
negal Enrico La Moni-
ca. Un sodalizio crimi-
nale dedito a carpire
segreti giudiziari e pri-
vati e utilizzarli per ri-
catti in cambio di po-
tere, denaro e favori.
E, sulla base anche di
nuovi elementi, come
le accuse a Papa di po-
ter contare su altri
scagnozzi e in gra-
do di spiare indagini
riservatissime, il colle-
gio dei giudici ha ri-
baltato la decisione
del gip e accolto le te-
si dei pm Henry John
Woodcock e France-
sco Curcio, disponendo larre-
sto in cella per Bisignani. Da
eseguire per solo allesito del
ricorso in Cassazione che le di-
fese annunciano di voler pre-
sentare.
Sussistono si legge nelle
40 pagine dellordinanza depo-
sitata ieri gli elementi a so-
stegno dellaccusa di associa-
zione per delinquere, orga-
nizzata e mantenuta in vita
allo scopo di utilizzare in mo-
do indebito. Informazioni che
secondo i giudici avrebbero
turbato il buon andamento
delle istituzioni dello Stato.
Si aggrava dunque la posi-
zione dei tre imputati. E per
Papa si annuncia una lunga
estate in cella, visto che gi
stata respinta la sua istanza di
scarcerazione dal Riesame. Ie-
ri sono state depositate anche
le motivazioni del rigetto, rela-
tive anche al pericolo di inqui-
namento delle prove emerso,
secondo laccusa, da quel suo
contattare e minacciare i testi-
moni prima e dopo le deposi-
zioni in Procura. Per il deputa-
to sar necessaria una nuova
richiesta di autorizzazione al
Parlamento (che comunque
non lo far uscire dal carcere)
se la Cassazione confermer
le nuove accuse. Lassociazio-
ne a delinquere, appunto. Ma
anche il reato di ricettazione
che il Tribunale del Riesame
ha confermato, a causa pro-
prio di quelle schede telefoni-
che Tim, intestate a prestano-
mi o a ignare vittime di un fur-
to di identit, reperite da Papa
sul mercato napoletano e uti-
lizzate per parlarsi con Bisi-
gnani e La Monica. Modalit,
avevano scritto i pm, proprie
delle pi sofisticate e pericolo-
se associazioni mafiose e ter-
roristiche, che non sono ser-
vite a far da scudo alle indagi-
ni. E in pi hanno dimostrato,
secondo i magistrati, la natu-
ra da associazione a delinque-
re che connotava il rapporto
stabile e duraturo tra luo-
mo daffari e il vicecapo di ga-
binetto dei Guardasigilli, Ro-
berto Castelli e Clemente Ma-
stella. Per questo Bisignani, se-
condo i giudici, va portato in
carcere. Era lui il terminale
delle notizie raccolte da Papa
che, si legge nellordinanza,
poteva contare non solo sul-
lufficiale dei carabinieri, ma
anche su altri scagnozzi o su
truppe in grado di muoversi
negli uffici giudiziari. Linda-
gine ha gi travolto altissimi
ufficiali della Guardia di finan-
za.
Tra le novit dellinchiesta
citate nel provvedimento an-
che le dichiarazioni di Valerio
Carducci, detto il Poeta. Perso-
naggio gi comparso nelle in-
chieste su cricche e comitati
di affari, a partire da Why not
di Luigi de Magistris, che si sa-
rebbe detto terrorizzato da
Papa e dal suo fare intimida-
torio.
Allegati agli atti anche gli
accertamenti sulle consulenze
doro ottenute dalla moglie di
Papa, Tiziana Rod, da azien-
de pubbliche e partecipate. An-
noverate dallaccusa fra le uti-
lit illecite ottenute dal parla-
mentare. Insieme ai viaggi e ai
soggiorni pagati per le sue
amiche del cuore come Lud-
milla.
Festeggia la vittoria per
limpianto accusatorio il pro-
curatore di Napoli Giandome-
nico Lepore, in partenza per le
vacanze: unulteriore con-
ferma dellottimo lavoro svol-
to da Greco, Curcio e Woo-
dcock, magistrati accusati
molte volte e ingiustamente,
di insuccessi, o di sollevare
polveroni inutili. In partico-
lare uno aggiunge, alluden-
do a Woodcock. Secondo il
procuratore i pm hanno inve-
ce dimostrato la loro grande
professionalit, non indirizza-
ta a creare teoremi, ma a valu-
tare fatti con seriet.
Incassa il due a zero per la
Procura invece la difesa degli
imputati. Parla di decisione
ovvia, Giuseppe DAlise, uno
degli avvocati di Papa. Smenti-
sce per la voce, circolata ieri,
dellintenzione di presentare a
breve per il parlamentare la ri-
chiesta di giudizio immedia-
to: Assolutamente no. Aspet-
tiamo di leggere le motivazio-
ni. E poi presenteremo ricorso
al giudice di legittimit: la Cas-
sazione.
Virginia Piccolillo
RIPRODUZIONE RISERVATA
L'inchiesta sulla P3 nasce
da quella sugli appalti
delleolico in Sardegna.
Lipotesi di reato:
la creazione di una
associazione segreta per
condizionare le istituzioni
Carcere
I pm di Napoli Curcio
Woodcock (foto sotto)
indagano sulla P4,
lassociazione
che si dedicherebbe al
dossieraggio illegale con
informazioni segrete
Per la Procura la P4
unassociazione a
delinquere finalizzata a
controllare appalti e
nomine e a interferire
sulle funzioni di organi
costituzionali
Scagnozzi
Tra i promotori della P3
ci sarebbero fra gli altri,
secondo la Procura, il
senatore pdl Marcello
DellUtri (sopra) e il
faccendiere imprenditore
Flavio Carboni
Cronache
Carboni mi disse:
i soldi vanno al Pdl
Indagini
Larrivo al carcere napoletano
di Poggioreale del deputato
pdl Alfonso Papa (al centro),
41 anni, arrestato il 20 luglio
scorso (Fotogramma)
Bisignani
I magistrati: Papa contava
su un carabiniere, ma
anche su altri scagnozzi
in grado di muoversi nei
palazzi di giustizia
Il deputato pdl
Verdini e la nota
della Finanza sulla
P3 agli atti
dellinchiesta con
lorganigramma
del gruppo
Laffarista Luigi Bisignani,
58 anni. Ieri i giudici del
Riesame hanno deciso che
la P4, di cui avrebbe fatto
parte, era unassociazione
per delinquere. Quindi la
posizione dellaffarista si
aggrava: rischia il carcere
Napoli Contatti con schede telefoniche taroccate, scatta il reato di ricettazione
PREZZI DI VENDITA ALL'ESTERO: Albania e 2,00; Argentina $ 6,00 (recargo envio al interior $ 0,50); Austria e 2,00; Belgio e 2,00; Brasile R$ 7,00; Canada CAD 3,50; CH Fr. 3,00;
CH Tic. Fr. 3,00; Cipro e 2,00; Croazia Hrk 15; CZ Czk. 61; Danimarca Kr. 18; Egitto e 2,00; Finlandia e 2,50; Francia e 2,00; Germania e 2,00; Grecia e 2,00; Irlanda e 2,00; Lux e
2,00; Malta e 2,10; Marocco e 2,20; Monaco P. e 2,00; Norvegia Kr. 22; Olanda e 2,00; Polonia Pln. 9,10; Portogallo/Isole e 2,00; Romania e 2,00; SK Slov. e 2,20; Slovenia e 2,00;
Spagna/Isole e 2,00; Svezia Sek 25; Tunisia TD 3,50; Turchia e 2,00; UK Lg. 1,80; Ungheria Huf. 550; U.S.A. USD 3,50. ABBONAMENTI: Per informazioni sugli abbonamenti
nazionali e per l'estero tel. 0039-02-63.79.85.20 fax 02-62.82.81.41 (per gli Stati Uniti tel. 001-718-3610815 fax 001-718-3610815; per il Brasile Numero Verde 0800-558503 solo per San
Paolo e 00xx11-36410991 per tutte le altre localit). ARRETRATI: Tel. 02-99.04.99.70. SERVIZIO CLIENTI: 02-63797510 (prodotti collaterali e promozioni).
2011 RCS QUOTIDIANI S P.A.
Sede legale: Via Angelo Rizzoli, 8 - Milano
Registrazione Tribunale di Milano n. 139 del 30 giugno 1948
Responsabile del trattamento dei dati (D. Lgs. 196/2003): Ferruccio de Bortoli
privacy.corsera@rcs.it - fax 02-6205 8011
COPYR GHT RCS QUOTIDIANI S P.A.
Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano pu essere riprodotta
con mezzi grafici, meccanici, elettronici o digi ali. Ogni violazione sar perseguita a nor-
ma di legge.
DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA 20121 Milano - Via Solferino, 28 - Tel. 02-6339
DISTRIBUZIONE m-dis Distribuzione Media S.p.A.
Via Cazzaniga, 19 - 20132 Milano - Tel. 02-2582 1 - Fax 02-2582.5306
PUBBLICIT RCS Pubblicit
Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano - Tel. 02-50956543 - www.rcspubblici a.it
EDIZIONI TELETRASMESSE: Tipografia RCS Quotidiani S.p.A. 20060 Pessano con Borna-
go - Via R. Luxemburg - Tel. 02-95.74.35.85 S RCS Produzioni S.p.A. 00169 Roma - Via
Ciamarra 351/353 - Tel. 06-68.82.8917 S SEPAD S.p.A. 35100 Padova - Corso Stati Uniti 23 -
Tel. 049-87.00.073 S Niber S.r.l. 40057 Cadriano di Granarolo dellEmilia (Bo) - Via Don G.
Minzoni 54 - Tel. 051-76.55.67 S Tipografia SEDIT Servizi Editoriali S.r.l. 70026 Modugno
(Ba) - Via delle Orchidee, 1 Z.I. - Tel. 080-58.57.439 S Societ Tipografica Siciliana S.p.A.
95030 Catania - Strada 5 n. 35 - Tel. 095-59.13.03 S Centro Stampa Unione Sarda S.p.A.
09034 Elmas (Ca) - Via Omodeo - Tel. 070-60.131 S BEA printing bvba - Maanstraat 13, 2800
Mechelen, Belgium S Sports Publications Production 70 Seaview Drive, Secaucus, NY
07094 S CTC Coslada - Avenida de Alemania, 12 - 28820 Coslada (Madrid) S La Nacin -
Bouchard 557 - 1106 Buenos Aires S Taiga Grfica e Editora Ltda - Av. Dr. Alberto Jackson
Byington N1808 - Osasco - So Paulo - Brasile S Miller Distributor Limited Miller House,
Ai port Way, Tarxien Road Luqa LQA 1814 - Malta S Hellenic Distribution Agency (CY) Ltd
208 Ioanni Kranidioti Avenue, Latsia 1300 Nicosia - Cyprus
PREZZI: * Non acquis abili separati, il gioved (nella regione Sardegna la domenica) Corriere della
Sera + Sette e 1,50 (Corriere e 1,20 + Set e e 0,30); il sabato Corriere della Sera + IoDonna e 1,50
(Corriere e 1,20 + IoDonna e 0,30) . A Como e prov., non acquistabili separati: m/m/v/d Corse a +
Cor. Como e 1,00 + e 0,20; gio. Corsera + Sette + Cor. Como e 1,00 + e 0,30 + e 0,20; sab. Corsera +
IoDonna + Cor. Como e 1,00 + e 0,30 + e0,20. In Campania, Puglia, Matera e prov., non acquistabi-
li separati: lun. Corse a + CorrierEconomia del CorMez. e 0,80 + e0,40; m/m/v/d Corse a + CorMez.
e 0,80 + e 0,40; gio. Corsera + Set e + CorMez. e 0,80 + e 0,30 + e 0,40; sab. Corsera + IoDonna +
CorMez. e 0,80 + e 0,30 + e 0,40. In Veneto, non acquis abili separati: m/m/v/d Corsera + CorVen.
e 0,80 + e 0,40; gio. Corse a + Set e + CorVen. e 0,80 + e 0,30 + e 0,40; sab. Corsera + IoDonna +
CorVen. e 0,80 + e 0,30 + e 0,40. In Trentino Alto Adige, non acquis abili separati: m/m/v/d
Corsera + CorTrent. o CorAltoAd. e 0,80 + e 0,40; gio. Corsera + Set e + CorT ent. o CorAltoAd. e
0,80 + e 0,30 + e 0,40; sab. Corsera + IoDonna + CorTrent. o CorAl oAd. e 0,80 + e 0,30 + e 0,40. A
Bologna e prov. non acquis abili separati: m/m/v/d Corsera + CorBo e 0,53 + e 0,67; gio. Corsera +
Set e + CorBo e 0,53 + e 0,30 + e 0,67; sab. Corsera + Io Donna + CorBo e 0,53 + e 0,30 + e 0,67. A
Firenze e prov. non acquis abili separati: l/m/m/v/d Corse a + CorFi e 0,53 + e 0,67; gio. Corsera +
Set e + CorFi e 0,53 + e 0,30 + e 0,67; sab. Corsera + Io Donna + CorFi e 0,53 + e 0,30 + e 0,67.
ISSN 1120-4982 - Certificato ADS n. 7100 del 21-12-2010
La tiratura di marted 9 agosto stata di 689.254 copie
S.p.A.
CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
PRESIDENTE
Piergaetano Marchetti
CONSIGLIERI
Giovanni Bazoli, Luca Cordero di Montezemolo,
Diego Della Valle, Antonello Perricone,
Giampiero Pesenti e Marco Tronchetti Provera
DIRETTORE GENERALE SETTORE QUOTIDIANI ITALIA
Giulio Lattanzi
4
FONDATO NEL 1876
DIRETTORE RESPONSABILE
Ferruccio de Bortoli
CONDIRETTORE
Luciano Fontana
VICEDIRETTORI
Antonio Macaluso
Daniele Manca
Giangiacomo Schiavi
Barbara Stefanelli
* Con "Sette" e "Il Mondo" e 2,70; con "Io Donna" e 2,70; con "Style Magazine" e 3,20; con "Corriere Enigmistica" e 2,50; con "Agatha Christie" e 8,10; con "Geo" e 3,70; con "La Cucina del Corriere della Sera" e 6,10; con "I Classici dellArte" e 8,10; con "LEuropeo" e 9,10; con "La storia universale Disney" e 9,19; con "Biblioteca della mente" e
11,10; con "Il mio nome Pino Daniele" e 11,10; con "Classici dellAvventura" e 8,10; con "Supereroi. Le leggende Marvel" e 11,19; con "Io Scrivo" e 14,10; con "Il Mondo" e 4,00; con "Inediti dautore + Sette" e 3,70; con "Inediti dautore + Io Donna" e 3,70
21
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011

22 Cronache
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera
Brembate I risultati dellautopsia
LIdv: Roma come il Bronx. Il Pdl: chieda scusa
La reazione
Si rifiutato di
consegnare lincasso di
mille euro: un proiettile
lha colpito alla testa
Arrestato
il boss Pesce
MILANO Non una ma al-
meno tre cause hanno deter-
minato la morte di Yara Gam-
birasio: nessuna decisiva in
s, tutte concomitanti per
stroncare la giovane vita della
ginnasta sparita il 26 novem-
bre a Brembate di Sopra (Ber-
gamo) e ritrovata tre mesi do-
po in un campo a Chignolo
dIsola a 9 chilometri di distan-
za. Quello che certo che la ra-
gazzina deceduta dopo una
lunga agonia.
A ricostruire le ultime ore
di vita di Yara la perizia che
lanatomopatologa Cristina
Cattaneo si appresta a conse-
gnare al pm Letizia Ruggeri.
La specialista, secondo le indi-
screzioni che vanno emergen-
do, individua tre motivi che
intrecciati hanno determinato
la morte di Yara. Il primo il
forte colpo in testa, inferto
quasi certamente con una pie-
tra e che ha fatto perdere i sen-
si alla vittima; successivamen-
te sono arrivate le coltellate,
almeno sei, nessuna letale.
Una di esse per ha lesionato
la trachea e potrebbe aver de-
terminato una crisi respirato-
ria. A questo punto, secondo
gli inquirenti, Yara stata ab-
bandonata agonizzante nel
campo. Il colpo finale arriva-
to dal gelo di quella sera di no-
vembre, quando la temperatu-
ra era prossima a zero gradi.
Alla fine il freddo e gli stenti
hanno ucciso Yara, impossibi-
litata a chiedere aiuto.
Sempre secondo indiscre-
zioni, la perizia avrebbe con-
fermato che la vittima non ha
subito violenza sessuale; se
tentativo di stupro c stato,
questo non andato a termi-
ne. La macchia di Dna
individuata sugli slip
della vittima e appar-
tenente quasi certa-
mente al killer non
infatti liquido semina-
le. Lo stato molto de-
teriorato del reperto
non ha consentito di
determinarne la natu-
ra.
E mentre lesame
di ormai 4 mila cam-
pioni di Dna non ha
portato a individuare
ancora lassassino,
esce del tutto dallin-
chi esta Mohamed
Fikri, limmigrato inizialmen-
te arrestato per via di una in-
tercettazione telefonica mal
tradotta e poi scagionato: per
lui stata finalmente avanza-
ta richiesta di archiviazione.
Non attendibile, infine, vie-
ne considerata una lettera ano-
nima giunta al quotidiano
LEco di Bergamo in cui un se-
dicente killer di Yara confessa
il delitto. Spedita da Genova,
la missiva contiene solo parti-
colari gi divulgati nei mesi
scorsi.
Claudio Del Frate
RIPRODUZIONE RISERVATA
ROMA Gli hanno sparato
alla testa mentre soccorreva il
fratello sanguinante, gi colpi-
to da un proiettile a una spal-
la. Poi sono fuggiti su uno sco-
oter, ma forse sar grazie a un
frame della videosorveglianza
che i carabinieri potranno rin-
tracciarli. Un fotogramma che
potrebbe portare i militari del-
lArma a identificare entro po-
che ore i killer di Mario Cuo-
mo, 62 anni, titolare dellarea
di servizio Total Erg di Cereno-
va, in via Aurelia, ucciso ieri
pomeriggio, nel giorno del
suo compleanno, durante un
tentativo di rapina. Uno dei
banditi lo ha freddato mentre
si allontanava a mani vuote
con il complice dopo aver feri-
to il fratello della vittima, Gian-
carlo, di 55, ora ricoverato in
gravi condizioni al San Camil-
lo di Roma. Il figlio del benzi-
naio ucciso, Alessandro, 35 an-
ni, si invece salvato dalla fu-
ria degli assassini nasconden-
dosi dietro al gabbiotto-uffi-
cio dellarea di servizio.
Cerenova, localit balneare
a una cinquantina di chilome-
tri da Roma, si trova nel terri-
torio del comune di Cerveteri,
ma lomicidio di ieri il 24
dallinizio dellanno fra Capita-
le e provincia, con 26 morti
ha scatenato ugualmente la ba-
garre politica sulla sicurezza
in citt. Il sindaco Alemanno
faccia un bagno di umilt e un
passo indietro: Roma come
il Bronx, ha attaccato il porta-
voce dellIdv Leoluca Orlando,
mentre per il segretario roma-
no del Psi, Atlantide Di Tom-
maso, la Capitale come Ca-
racas. Immediata la replica
del Pdl, con la richiesta di scu-
se e la precisazione del coordi-
natore pdl del Lazio, Vincenzo
Piso: Sciacallaggio vergogno-
so, e poi Cerenova non nem-
meno nel comune di Roma.
Per tutta la giornata di ieri,
ma anche la scorsa notte, i ca-
rabinieri del Gruppo di Ostia
hanno dato la caccia ai bandi-
ti. Al setaccio soprattutto gli
ambienti dei pregiudicati che
vivono nel tratto di costa fra
Ostia e Civitavecchia: interro-
gatori, perquisizioni, confron-
ti, verifiche di alibi. Parlava-
no italiano, avrebbe racconta-
to il figlio del benzinaio ucciso
che ha accompagnato gli inve-
stigatori nel sopralluogo nel-
larea di servizio. I rapinatori
hanno sparato due colpi (ma
potrebbero essere molti di
pi) dopo aver ingaggiato
ed essere stati respinti una
furiosa colluttazione con i fra-
telli Cuomo, sorpresi nel gab-
biotto dove come al solito si
erano trattenuti per fare i con-
ti di met giornata dopo aver
chiuso per la pausa pranzo. I
due sullo scooter, con i volti
coperti dai caschi, puntavano
allincasso, circa mille euro.
Mario e Giancarlo si sono tro-
vati davanti le pistole ma han-
no reagito lo stesso, stufi di do-
ver consegnare tutto ai rapina-
tori dopo essere stati costretti
a farlo gi per tre volte nellin-
verno scorso.
Da queste parti siamo stati
rapinati tutti quanti. Chi due
volte, chi tre. Qualcuno anche
di pi racconta il gestore di
unarea di servizio poco lonta-
na da Passoscuro a Ladispo-
li un continuo. Cos non si
pu pi andare avanti. Abbia-
mo paura, nessuno ci proteg-
ge: non vale la pena morire
per guadagnare cinque centesi-
mi di euro per ogni litro di
benzina. Meglio chiudere e
cambiare mestiere.
Mario Cuomo, sposato con
Angela e padre di un altro ra-
gazzo, Andrea, titolare di una
tabaccheria sempre a Cereno-
va, morto poco dopo il rico-
vero al Policlinico Gemelli. Il
fratello Giancarlo, protetto
da una trentina fra familiari e
amici accorsi al suo capezzale,
stato invece salvato dai medi-
ci del San Camillo che hanno
arrestato una copiosa emorra-
gia. I carabinieri sperano di po-
terlo ascoltare al pi presto
per ricostruire cosa sia accadu-
to nel gabbiotto. Anche se le te-
lecamere potrebbero aver gi
fornito risposte importanti.
Rinaldo Frignani
RIPRODUZIONE RISERVATA
Lagonia di Yara
morta per il freddo
Rapina, benzinaio reagisce
Ucciso davanti al figlio
Ndrangheta
SullAurelia Aveva gi subto tre assalti. Ferito in modo grave il fratello
ROSARNO (Reggio
Calabria) Ieri sera
stato arrestato in un
bunker, allinterno di
unazienda agricola di
Rosarno, nel reggino, il
boss Francesco Pesce.
Figlio di Antonino,
condannato allergastolo
e arrestato nei primi
anni 90, Pesce, 32 anni,
era a capo del potente
clan di Rosarno.
Latitante da oltre un
anno, accusato, tra i
tanti delitti, di
associazione mafiosa.
RIPRODUZIONE RISERVATA
Rilievi
I carabinieri
al distributore
della sparatoria
(Faraglia)
Vittima Yara Gambirasio, aveva 13 anni
Visita i nostri punti vendita - www.gabelgroup.com - info@gabelgroup.com - numero verde 800 77 35 35
come asciuga
Sentilo sulla pelle con la spugna e gli accappatoi Gabel.
Scegli di vivere nel completo benessere
e in armonia con il tuo mondo.
Gabel ti fa vivere momenti di relax, contribuendo
ogni giorno al rispetto dellambiente grazie allutilizzo di
energia pulita e una liera produttiva tutta Italiana.
Trovi il marchio Gabel
nei migliori negozi di biancheria per la casa.


23 Cronache
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011
ROMA Oh, per favore, non pos-
so parlare di Mario... Come era? Buo-
no-buono-buono, solo famiglia e il suo
lavoro l, alla benzina. Wang Ling mi-
nuta, ha una camicina verde acqua e
piange piano mentre apparecchia al tra-
monto i tavoli del suo ristorante Ocea-
no dOro, al secondo piano del centro
commerciale alle porte di Marina di Cer-
veteri. Parla un italiano rapido, a tratti
incerto, ma certi sentimenti non hanno
bisogno di traduzione. Le mura del suo
locale appartengono a lui, a Mario, am-
mazzato poche ore prima davanti agli
occhi di Wang Ling, una ripida ram-
pa collega la zona commerciale al-
larea del distributore. Ieri Mario
compiva 62 anni, pensava da
tempo alla pensione e spera-
va di godersi qualche anno
di tranquillit. Wang si fer-
ma con una forchetta in ma-
no: S, lo diceva spesso,
aspettava la pensione, il ri-
poso. Ma no-no-no, cos
niente pensione.
Wang singhiozza e appa-
recchia, nonostante quel-
latroce delitto, il lavoro deve
andare avanti, la regola, so-
prattutto Ferragosto. Mario do-
veva ragionare cos dal 1993, da
quando divent padrone col fratello
Giancarlo di questo distributore da in-
cassi sicuri: alle spalle la cittadella di Ma-
rina di Cerveteri, destate regno di mi-
cro seconde case anche alla portata di
redditi medio-bassi, dinverno rifugio
per legioni di lavoratori stranieri. E da-
vanti la via Aurelia in direzione Roma,
via consolare da sempre trafficatissima.
Mario aveva deciso che quellisolotto
per carburanti sarebbe stata la sua
scommessa di vita. E non ha fallito. Ca-
parbiamente, giorno per giorno, senza
perdere un colpo. Senza arrendersi di
fronte alla serie di rapine, addirittura
tre solo questanno da gennaio in poi.
Spiega Franco Iorio, della Faib Confeser-
centi: Era un gran lavoratore. Cercava
di dare il massimo di dignit alla sua im-
presa e per questa ragione aveva coin-
volto tutta la famiglia, erano tutti sem-
pre l. Facile capire perch, dal 1993,
Mario Cuomo sia riuscito ad acquistare
un paio di locali accanto al distributore,
ad assicurare al figlio Andrea un nego-
zio da tabaccaio vicinissimo al distribu-
tore, a coinvolgere il figlio Alessandro
nella gestione dellimpianto. Nessuna
facile ricchezza ma una tranquilla, suda-
tissima serenit, anche a prova di crisi,
per la moglie e i figli.
A trenta passi dalla zona recintata dal-
la polizia, da quel gabbiotto in cui Ma-
rio la mattina presto ha festeggiato il
suo compleanno progettando una cena
in famiglia per la sera ma allora di pran-
zo ha invece incontrato la morte, c
piazza Antonio Morbidelli, piccola are-
na sotto i pini, intorno tanti piccoli ne-
gozi. C il Centro Sport Cerenova, dove
si compra di tutto per il mare. Cinque,
sei uomini del posto alzano la voce:
Siamo in Italia, si pu morire cos per
niente, per una rapina da pochi euro.
Uno sui cinquantanni (no, niente no-
mi, ma scherziamo?) in maglietta blu
e gli occhi lucidi sbotta: Lo conoscevo
da pi di ventanni, Mario, era il nostro
benzinaio, gli volevamo tutti bene. La
reazione alla rapina? Non so che dire,
ma Mario era sempre calmissimo, mai
un gesto di rabbia, non ne avr potuto
pi dopo le altre rapine, ma non era il
tipo da reazioni incontrollate. Lavorava
sodo, e basta.
SullAurelia, a due chilometri appena,
raffiche di piscine prefabbricate, cumuli
di camini in cemento, siepi pre-potate a
forma di pinguino, aquila, farfalla: una
piccola industria pronta a trasformare
qualsiasi rustico in un ricco casale da
Sud Maremma, come orgogliosamente
si definisce questa porzione di campa-
gna laziale.
No, non era roba per Mario. Lui era
solido, sobrio, di poche parole. Lincas-
so di ogni giornata era un bene prezioso
da difendere. Anche se era il suo comple-
anno.
Paolo Conti
RIPRODUZIONE RISERVATA
Il musicista picchiato
Il 29 giugno Alberto Bonanni, chitarrista
di 29 anni, viene ridotto in fin di vita nel
rione Monti da 6 persone arrestate
per tentato omicidio
Stava gestendo limpianto dal 1993
e ne aveva fatto la scommessa
di una vita. Aveva acquistato
anche un paio di locali per il figlio
I colleghi: un grande lavoratore
Il paese
Scommessa di vita
La vittima Aveva coinvolto tutta la famiglia nellattivit
Marina di Cerveteri destate un
regno di seconde case anche per
redditi bassi, dinverno un rifugio
per legioni di lavoratori stranieri
Quelluomo mite
colpito nel giorno
del suo compleanno
PROVINCIA DI PADOVA
Le poste vincolate
Rispondiamo alla lettera
(Corriere, 31 luglio) nella
quale si segnala la
mancanza della cassetta
dimpostazione nel nuovo
ufficio postale di Cittadella
(Padova). Poste Italiane ha
previsto di installare la
cassetta postale nel
piazzale interno dellufficio
postale al termine dei lavori
di ristrutturazione del
fabbricato in quanto
ledificio che ospita il nuovo
ufficio sottoposto a
vincolo della
Sovrintendenza alle Belle
Arti di Venezia. Tale vincolo
non permette linstallazione
della cassetta postale sulle
facciate delledificio.
Patrizia Lombardo
Ufficio stampa nazionale
Poste Italiane
MILANO
La societ Ge.Fi.
A riguardo dellarticolo
pubblicato a pagina 23 del
Corriere dell8 agosto,
comunico, a tutela della
dignit e della trasparenza
della Ge.Fi. Gestione Fiere
Spa, che ho lonore di
presiedere, che essa una
societ di diritto italiano
che svolge la sua attivit
fieristica in totale
trasparenza e con un
bilancio certificato ai sensi
di legge. Preciso che la
stessa nulla ha a che vedere
con attivit o relazioni che
non siano connesse con
lattivit fieristica che viene
interamente svolta nel
nostro Paese.
Antonio Intiglietta
Presidente Ge.Fi Spa
Per anni lolandese Kar-
mal , cl assi ca fi nanzi a-
ria-schermo, stata proprie-
taria del 30% di Media Expo,
una delle holding con cui In-
tiglietta controlla Ge.Fi. Poi
Karmal ha girato la parteci-
pazione alla Fortune Fiducia-
ria (gruppo Mythos Ark fi-
nito al centro di una ma-
xi-frode fiscale) e infine
emerso il fiduciante: Anto-
nio Simone, ex assessore al-
la Sanit lombarda, uno dei
furbetti degli immobili
del Trivulzio. E anche azioni-
sta indiretto in Ge.Fi. Il rife-
rimento nellarticolo era alle
operazioni di questo part-
ner, forse sfuggite a Intigliet-
ta.
M.Ger. e S.Rav.
CAOS IN BORSA
Gli speculatori
In questi giorni di mercati
altalenanti c chi,
speculando, realizza grandi
guadagni. Non sarebbe il
caso di tassare proprio
questi guadagni che non
provengono dalla fatica del
lavoro?
Vittorio Gervasi, Pescara
Lettere e interventi
Le lettere vanno indirizzate al Corriere della Sera,
via Solferino 28, 20121 Milano. Fax: 02.6282.7579
E-mail: lettere@corriere.it, oppure al sito
www.corriere.it. La rubrica di Sergio Romano
riprender luned 29 agosto.
Colori pastello e pietre locali
dettagli preziosi in tutti gli ambienti
Villaggio
Sherden
...Sardegna...
Lesclusivit li rende
infinitamente
desiderabili
E
leganti giardini in
declivio verso il
mare, spiagge in-
contaminate, un mare
cristallino dalle sfuma-
ture cangianti. Questa
la suggestiva cornice di
Spiaggia Bianca, un oasi
naturale in prossimit
dellaCostaSmeraldacon
incantevole panorama
sullisola di Tavolara, a
pochi chilometri da
Porto Rotondo e da
Olbia dove sorge il Vil-
laggio Sherden. Una lo-
cation da sogno, che
risponde alle esigenze di
chi desidera privacy, na-
tura, comfort, benessere
e servizi. Tre piscine con-
dominiali con solarium
affacciatesul mare, ampi
e curati spazi verdi,
spiaggia privata attrez-
zata a soli 350 metri.
Tutto questo per sole 31
esclusive abitazioni di di-
versa tipologia, ognuna
con vista mare, ingresso
privato, ampi Patii, giar-
dini curati, edagli interni
con soffitti a volta e par-
ticolari costruttivi di rara
bellezza. Confort e do-
tazioni tecnologiche in
connubio con materiali
naturali quali il granito
Sardo, il marmo di Oro-
sei, il cotto Etrusco, i
legni ed il ferro battuto,
tutto in armonia con il
paesaggio naturale cos
come disegnato dalla
mano dellarchitetto
Jean Claude Lesuisse.
Ampi living con soffitti a volta Evidente eccellenza del design
Posizione dominante a pochi passi dalla spiaggia
GRUPPO IMMOBILIARE SARDO
Ufficio vendite: strada provinciale 82 - Spiaggia Bianca - Golfo Aranci (OT)
tel. +39 346.41.81.500 - +39 342.37.30.907
www.villaggiosherden.com - info@villaggiosherden.com
avviso a pagamento


Scavolini
vi invita alla scoperta
di uno tra i pi grandi interpreti
della cultura musicale italiana,
Gioachino Rossini.
XXXII Edizione
Rossini
Opera Festival
Pesaro, 10-23 agosto 2011
www.rossinioperafestival.it
Da 50 anni la pi amata www.scavolini.com
24
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera

25 Cronache
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011
#
ORBETELLO Lultimo a
vedere il bambino ancora in vi-
ta in braccio alla mamma sta-
to Luca, il posteggiatore del ba-
gno Mamma Licia, spiaggia
della Feniglia, Porto Ercole.
Era in braccio alla signora, so-
no entrati in macchina e sono
partiti. Lei non ha detto nien-
te, racconta il giovane. Ma il
piccolo Federico, 16 mesi appe-
na, terzogenito di una fami-
glia romana in vacanza allAr-
gentario, morto prima di arri-
vare al pronto soccorso di Or-
betello. Unora prima era cadu-
to in acqua mentre si trovava
sul pedal con la mamma. Co-
s almeno ha raccontato la don-
na, perch non ci sono testi-
moni. I due fratelli pi grandi,
di 6 e 10 anni, erano a Porto
Ercole con la baby sitter. Il pa-
p, un noto commercialista,
era al lavoro a Roma. La procu-
ra di Grosseto ha aperto unin-
chiesta e disposto lautopsia
su quel corpicino.
una tragedia terribile e an-
cora oscura quella che si con-
sumata ieri mattina su una del-
le spiagge pi belle della Ma-
remma, affollatissima di turi-
sti. Nessuno si accorto di
niente, n i bagnini n i titola-
ri dello stabilimento balneare
e neppure i tanti clienti. La
donna ha noleggiato il pedal
intorno alle 9 racconta la ti-
tolare del bagno Mamma Licia
, sembrava tranquilla e mi
ha chiesto anche se le docce
erano in funzione, per lei e per
suo figlio. Le ho indicato il pe-
dal da utilizzare e subito an-
data in mare. tornata a riva
unoretta dopo e poi non ab-
biamo saputo pi niente sino
alle 13,30 quando in spiaggia
sono arrivati i carabinieri e ci
hanno detto che il bambino
era morto.
La madre del piccolo, sotto
choc e assistita da uno psicolo-
go, ha raccontato ai militari di
essere scesa in acqua sul peda-
l con il figlio intorno alle
9,15. Il mare non era mosso,
solo poche onde, non pericolo-
se e comunque la donna non
si allontanata troppo dalla ri-
va. Ad un tratto Federico
scivolato in mare ha raccon-
tato la mamma . Lho subito
recuperato e portato sullim-
barcazione. Era spaventato,
ma sembrava stare bene. Poi,
dopo una decina di minuti, pa-
re abbia accusato il primo ma-
lore. Il bambino ha iniziato a
vomitare. La madre ha rag-
giunto la spiaggia, ha adagiato
il piccolo sul lettino sotto lom-
brellone e solo dopo qualche
minuto ha compreso che stava
ancora male. Senza chiedere
aiuto ha cos preso il figliolet-
to in braccio e ha raggiunto la
sua auto posteggiata nella pi-
neta. Probabilmente non ha
capito la gravit della situazio-
ne come non aveva realizzato
il pericolo di portare da sola
un bambino su un pedal in
un mare calmo s ma sempre a
rischio, dicono gli investiga-
tori.
Al pronto soccorso arriva-
ta pare intorno alle 11,30. Il
piccolo per era gi morto. I
medici, che hanno provato in-
vano a rianimarlo per 50 minu-
ti, stanno cercando di stabilire
le cause: annegamento, malo-
re, trauma cranico le ipotesi
pi accreditate. Ma solo lau-
topsia, diposta dalla procura
di Grosseto, potr stabilire
che cosa abbia ucciso il bambi-
no. Non escluso, infatti, che
il piccolo possa aver battuto la
testa sulla chiglia del pedal.
Il marito della donna, un
commercialista molto cono-
sciuto a Roma e a Milano, ar-
rivato a Orbetello poco dopo
mezzogiorno. La donna, scon-
volta, non ha voluto allonta-
narsi dallobitorio. Ripete con-
tinuamente il nome del figlio,
non si d pace. Sulla dinamica
della tragedia restano alcuni
elementi ancora oscuri ai qua-
li stanno lavorando i carabinie-
ri.
Marco Gasperetti
RIPRODUZIONE RISERVATA
Il delitto di Ascoli
Linchiesta
Listituto Scriveranno le regole dellistituto da cui dipende la Cattolica
Dieci saggi dal Vaticano
per i cambiamenti al Toniolo
Psicoterapia per i giovani gay
Assolto il giudice ecclesiastico
Protagonisti
Sulla spiaggia
Il piccolo stato
portato sotto
lombrellone, poi
ha avuto un malore
Aveva 16 mesi. La mamma: era solo con me, caduto
ROMA Il cardinale segre-
tario di Stato vaticano, Tarci-
sio Bertone, ha appena inse-
diato la Commissione di dieci
tra giuristi, canonisti, profes-
sori universitari che avranno
il compito di scrivere il nuovo
statuto dellIstituto Toniolo di
Milano da cui dipende la prin-
cipale istituzione culturale cat-
tolica del nostro Paese, e cio
lUniversit cattolica.
La Commissione dovr
chiudere il suo lavoro nel giro
di un paio di settimane (Que-
stanno vacanze brevi per tut-
ti, dicono al di l delle Mura
Leonine). E sulla base del nuo-
vo statuto, e quindi dei nuovi
compiti assegnati allIstituto,
verr nominato il nuovo presi-
dente del Toniolo. I candidati
alla carica sono tre, e in pole
position rimane il professor
Giovanni Maria Flick, ex presi-
dente della Corte Costituziona-
le ed ex ministro della Giusti-
zia nel governo Prodi.
La svolta al Toniolo, volu-
ta da Papa Benedetto XVI in
persona, sar completata pri-
ma dellinsediamento del nuo-
vo arcivescovo di Milano, An-
gelo Scola, che prender pos-
sesso della cattedra di Ambro-
gio, il 25 settembre prossimo.
La missione del Toniolo,
che dovr essere codificata
dalla neonominata Commis-
sione, sar quella di avere
sostiene unimportante fonte
Oltretevere poteri reali e
sostanziali sullAteneo del Sa-
cro Cuore fondato da padre
Agostino Gemelli.
Attualmente infatti lIstitu-
to pu svolgere solo unattivi-
t di indirizzo sullUniversi-
t e esprimere opinioni sul-
la scelta del Rettore. In sostan-
za, limitando il proprio inter-
vento a sovraintendere allam-
ministrazione del patrimonio
immobiliare del gruppo gesti-
ta dal direttore finanziario.
Al nuovo Toniolo invece
sar tra laltro richiesto un
controllo concreto sui bilanci
dellUniversit, tra cui quelli
del Policlinico Universitario
Gemelli (con sede a Roma). Il
Gemelli (che effettua oltre
100 mila ricoveri lanno, la
prima struttura ospedaliera
del Lazio, ed il pi grande
ospedale oncologico del Pae-
se) potrebbe avere, per sua
stessa ammissione, un pro-
blema di bilancio che sareb-
be determinato da crediti che,
non saldati, impongono scelte
di indebitamento sempre pi
onerose. Si tratta affer-
ma un comunicato diramato
pochi giorni fa di 700 milio-
ni di euro cumulati negli ulti-
mi cinque anni.
Lintervento della Santa Se-
de sul Gemelli, la Cattolica, e
di recente sul San Raffaele di
don Verz con il coinvolgi-
mento in prima persona dello
stesso Flick oltre che del presi-
dente dello Ior, Ettore Gotti
Tedeschi, insieme alle preoc-
cupazioni vaticane per landa-
mento economico dellOspe-
dale Sollievo della Sofferenza
fondato da San Pio e per lIsti-
tuto Dermopatico dellImma-
colata (Idi) ha fatto parlare
di una possibile creazione di
un megapolo sanitario sotto
legida della Segreteria di Sta-
to. Si tratta di uninterpretazio-
ne che Oltretevere viene consi-
derata infondata: semmai, c
stata la necessit di agire in
fretta su una se-
rie di nodi finan-
ziari arrivati al
pettine.
Cos come vie-
ne giudicata fal-
sa e maliziosa
la ricostruzione
di una lotta
per legemonia
sul Toniolo tra il
presidente della
Cei , Bagnasco
(che avrebbe cer-
cato di imporre
uno stop al pro-
getto bertoniano) e lo stesso
segretario di Stato. Nulla di ve-
ro dicono ambienti vatica-
ni per il semplice motivo
che il Papa stesso a volere
una rifondazione del Toniolo
e, con esso, dellUniversit Cat-
tolica, che sia al tempo stesso
economica e culturale.
M. Antonietta Calabr
mcalabro@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA
I medici hanno cercato
di rianimarlo per 50
minuti. I pm di Grosseto
hanno aperto uninchiesta
Il cardinale
Il segretario di Stato vaticano
Tarcisio Bertone:
ha insediato la Commissione
che dovr scrivere il nuovo
statuto del Toniolo
Genova
Ieri a Teramo giornata di voci e smentite
sullipotesi che la Procura abruzzese
potesse aver chiesto il test del Dna per
Ludovica Perrone, la soldatessa amante di
Salvatore Parolisi. Una notizia che
sembrava coinvolgere in qualche modo la
donna, amante del caporalmaggiore
accusato dellomicidio di Melania Rea, sua
moglie. Alla fine, la versione su cui tutti gli
inquirenti sembra concordino la
seguente: se anche stato chiesto lesame
genetico non determinante, nel senso
che Ludovica ha un alibi di ferro per il
giorno in cui Melania stata uccisa. Cio,
lamante si trovava con certezza a Lecce.
Nel frattempo si attendono i risultati degli
accertamenti eseguiti dai carabinieri dei
Ris allinterno dellappartamento di
Parolisi.
RIPRODUZIONE RISERVATA
Bimbo morto sul pedal, giallo
GENOVA La Procura della Repubblica di Genova ha
chiesto larchiviazione, per infondatezza della notizia di
reato, per monsignor Paolo Rigon. Il presidente del
Tribunale ecclesiastico della Liguria era stato denunciato
dalla Casa della Legalit per violenza privata e diffamazione
aggravata: in occasione dellinaugurazione dellanno
giudiziario ecclesiastico sostenne che lomosessualit un
problema che si risolve se la psicoterapia viene affrontata
nella prima adolescenza. Contro lalto prelato si erano
schierate anche alcune associazioni omosessuali e lordine
dei medici e degli psicologi. Lavvocato Michele Ispodamia,
difensore di monsignor Rigon, aveva sostenuto che non
era configurabile alcun reato nelle frasi dette dal vicario
giudiziale, sottolineando che non voleva offendere alcuno.
RIPRODUZIONE RISERVATA
Il professore
Giovanni Maria Flick,
ex presidente della Corte
Costituzionale e Guardasigilli:
il candidato favorito alla
presidenza dellIstituto Toniolo
Melania, disputa sul test del Dna per Ludovica
Orbetello La donna non ha chiesto aiuto, tornata a riva ha portato il figlio in ospedale


26
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera

27 Cronache
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011
MILANO Alassio sfratta la statua dedicata
a Tot. La decisione stata presa dalla
giunta del Comune in provincia di Savona,
che ha spiegato: il principe Antonio de
Curtis non ha nessun legame con il
territorio. Il busto installato dalla precedente
amministrazione nei giardini di piazza Stalla
verr rimosso, e il parco
verr intitolato a un
personaggio del luogo.
Meglio dedicare i
giardini al conte Luigi
Morteo, che lasci in
eredit un bel
patrimonio agli
alassini, ha detto il
sindaco Roberto
Avogadro. Lopera, che
ritrae lattore cos come
appare nel film Loro di
Napoli, era stata inaugurata dalla figlia
Liliana e dalla nipote Diana nel 2009. Marco
Melgrati, lex primo cittadino: Abbattere la
statua del principe Antonio de Curtis ha
aggiunto fuori luogo e contro la
decenza, al limite della pazzia.
RIPRODUZIONE RISERVATA
MILANO Il numero di Sette in edicola
domani con il Corriere della Sera
dedicato ai migliori volumi di fumetti che
usciranno da qui allautunno, e arricchito
con alcune pagine delle opere selezionate.
Sei gli albi da non perdere, presentati da
Antonio DOrrico. Si parte da La Valle del
Terrore (Rizzoli Lizard),
lavventura di Tex
disegnata da Magnus,
alias Roberto Raviola, il
padre di Alan Ford, e si
prosegue con Cowboys
& Aliens di Scott
Mitchell Rosenberg
(Rizzoli Lizard), da cui
stato tratto
lomonimo film.
Seguono il noir
francese Posizione di
tiro di Jacques Tardi (Coconino Press), la
raccolta de Le avventure di Tintin di Herg
(Rizzoli Lizard), Un anno - Primavera di
Jir Taniguchi (Rizzoli Lizard) e Zahras
Paradise (Rizzoli Lizard), che racconta la
repressione nellIran degli ayatollah.
RIPRODUZIONE RISERVATA
E adesso quello che tutti sulla costiera
amalfitana chiamavano il segreto di Pulcinel-
la (quasi) ufficialmente confermato. La bre-
ve stagione amorosa fra lavvocato Gianni
Agnelli, maschio alfa sempre in caccia e Jac-
queline Kennedy, first lady risentita e molto
tradita dal presidente John, consumata nel-
lestate 1962 fra Capri, Positano, Ravello e il
mare che le bagna, trova inaspettata e autore-
vole conferma: lo avrebbe rivelato la stessa
Jacqueline in oltre sette ore di intervista con
Arthur Schlesinger Jr., storico e consigliere
di famiglia, che saranno trasmesse a settem-
bre dalla Abc, per volere della figlia Caroline.
In mezzo a rivelazioni di pi grosso momen-
to, per esempio laccusa al vicepresidente
Lyndon Johnson di aver complottato per la
morte del marito (altra faccenda che molti,
come i positanesi, avevano sempre sospetta-
to), Jackie rivela a Schlesinger e al mondo di
sue due piccole ripicche, due flirt, con Wil-
liam Holden e, appunto, con Gianni Agnelli.
E quanto quellestate trascorsa sulla costie-
ra fosse stata per lei magica e libera non lo
raccontano solo le foto in cui appare
perlopi in sandali, pantaloni Capri e sguar-
do sognante, ma anche il libro della sorella
Lee Radzwill, Happy Times, brevi racconti al-
ternati a foto private: avevano affittato villa
Episcopio a Ravello, di giorno scorazzavano
su una giardinetta foderata di vimini con ten-
dalino messa a disposizione dallAvvocato e
mangiavano i ricci seguendo i consigli di
pap DUrso, genitore di Mario. Verso sera
poi passava a prenderle lAgneta, che si an-
nunciava con le grandi vele scure, e andava-
no con Gianni e la moglie Marella a cena a
Capri; tornavano cantando tutti insieme Vo-
lare, una canzone incredibilmente popolare
a quei tempi. Qualche volta andavano a bal-
lare allAfricana, romantica rotonda sul ma-
re ricavata nella roccia a Praiano, dove
Jackie ballava scalza. Le donne del luogo la
chiamavano familiarmente Jacchel, lei fir-
mava autografi a tutti i carabinieri della scor-
ta, di cui era diventata quasi amica.
LAvvocato quellanno trad la Costa azzur-
ra, che ormai preferiva a quella di Capri tan-
to frequentata da bambino e da ragazzo, com-
plice lamore fra la madre Virginia e Curzio
Malaparte: Andavo a Capri quando le con-
tesse facevano le puttane. Ora che le puttane
fanno le contesse non mi diverte pi.
E proprio a Capri alla fine degli anni Qua-
ranta era approdato con Pamela Harriman,
divorziata Churchill, rossa determinata e in-
telligente, conosciuta in Costa azzurra in ca-
sa del principe playboy Ali Khan e subito in-
vitata sulla barca con promessa di far rotta
nellisola dellamore, dove aveva in program-
ma di andare con lamico aristocratico Rai-
mondo Lanza. Partirono, ma durante una ro-
cambolesca traversata un bicchiere cadde in
testa alla povera Pamela che dolorante e san-
guinante dovette essere accompagnata con
discrezione a Torino dove un chirurgo plasti-
co sistem la ferita. E finalmente veleggiaro-
no per Capri dove furono ospiti del conte Ru-
dy Crespi, stravagante ante litteram che ave-
va labitudine di girare per casa nudo. Per
niente sconvolta Pamela lo copi e conqui-
st Gianni Agnelli, di cui poi fu a lungo com-
pagna (quasi) ufficiale, anfitriona e
infine, dopo il matrimonio di lui
con Marella Caracciolo nel 1953,
amica.
Ma le estati delluomo pi irre-
quieto del mondo secondo la defini-
zione dellamico tycoon televisivo
Bill Paley, ripresero come prima, mo-
vimentate e discrete. Sempre insegui-
to dai paparazzi di lusso, spesso im-
mortalato, quasi mai pubblicato: an-
che se forse si sarebbe divertito parec-
chio a vedersi sulle Novelle 2000 del
tempo, molto discretamente metteva
in campo amici fidati per fare in modo
che non avvenisse. Nonostante la fama
di conquistatore, agli occhi degli italiani
avrebbe potuto sembrare luomo pi
morigerato del mondo. Ancora oggi non
sono molte le paparazzate che via via, ca-
duto il tab, hanno cominciato a compa-
rire: una immagine con Anita Ekberg,
unaltra con Monica Guerritore, una di
Umberto Pizzi con Rosanna Podest da-
vanti al ristorante Passetto, una foto di lui
che a Saint-Tropez entra in acqua in jeans,
e ricercate espadrillas in mano, per insegui-
re una bionda bellezza in bikini bianco, fino
al famoso scatto di lui nudo che si butta dal-
la barca, pubblicata per primo da un giorna-
le spagnolo e solo dopo in Italia.
Dentro le regole e fuori dalle regole, golo-
so della bellezza ma anche dellintelligenza,
visto che riesce a guardare con cupido inte-
resse persino la superpettegola Elsa Ma-
xwell. Il fotografo di Paris Match Benno Gra-
ziani, che lha immortalato in barca nel 1967
con una strepitosa Heidi von Salvisberg, ri-
corda: Arrivava a Beaulieu in elicottero dal
suo ufficio di Torino, girava in mare per due
ore, e ripartiva. Per la sua curiosa impazien-
za la barca era il quartier generale migliore,
eletto a terreno di caccia estivo insieme al-
lamico Dino Fabbri. Una volta ero sulla bar-
ca di Dino racconta leditore Giuseppe Ciar-
rapico e ho visto arrivare in elicottero lAv-
vocato con il cognato Carlo Caracciolo: a una
ventina di metri, forse meno, si sono buttati
a candela. Ma dopo loro raccontavano che i
metri erano trenta, forse di pi.
Maria Luisa Agnese
RIPRODUZIONE RISERVATA
Capri, la costiera amalfitana
e la Dolce vita di Agnelli
Il suo fascino colp anche
Pamela, nipote di Churchill
Le estati dellAvvocato
cantando Volare con Jackie
l| suo n|do cra |Anc|a. || vc||cro d| |am|||a. lam|c|/|a con An||a E|bcr c Hon|ca Cucrr||orc La storia
Da Tex allIran
I nuovi fumetti
Alassio sfratta Tot:
con noi non centra
Anni 60
lc||a |o|o randc
a dcs|ra C|ann|
Anc||| (primo da
sinistra) c !acouc||nc
Kcnncdy (Olycom).
|n vacan/a su||a
cos||cra ama||||ana.
Sopra da s|n|s|ra
An||a E|bcr c
Rossana Podcs|a. da
|ovanc |Avvoca|o
amava |rascorrcrc
|c vacan/c
c|rcondandos| dc||c
donnc p|u bc||c
La statua di Tot La copertina
La statua dellattore Su Sette
In vacanza
A sinistra
lAvvocato
durante
unestate a Capri
(Olycom). Nella
foto in alto una
delle sue pi care
amiche Pamela
Churchill (Corbis)


28 Cronache
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera
#
ccola la famiglia Obama sul prato
della Casa Bianca, di ritorno da una
breve vacanza a Camp David in questa
tormentata estate 2011. Tutti, non
solo pap Barack, sono un po piegati
dal peso della situazione dellAmerica
e del mondo. Lui saluta meno
baldanzoso, Michelle si accascia e per
una volta sembra sbagliare
lazzardo-colore, la figlia pi piccola
Sasha pare aver ignorato i consigli
della mamma che si batte contro
lobesit dei giovani americani, e
laltra figlia, Malia, non perde il suo
sorriso, anche se meno fulgida del
solito. Quanto diversi, tutti, dalla
famiglia glamour e aspirazionale dei
primi tempi della presidenza Obama.
Quando una fotografia coglie lattimo
e restituisce lo spirito del tempo
come questa, raccontando la storia
senza infingimenti, merita di restare
nellimmaginario e forse di
raccogliere premi, come capitato a
una immagine per certi versi
simmetrica di unestate di tredici anni
fa. Era il 18 agosto 1998 e la famiglia
Clinton, in piena bufera Monica
Lewinsky, partiva per le vacanze in
Massachusetts, nonostante tutto in
qualche modo unita, anche se tutti
sapevano, da Bill a Hillary a Chelsea
fino al cane Buddy, che dovevano
prepararsi a uscire di scena. E il
fotografo Roberto Borea della
Associated Press li vede andare sul
prato, ha lintuizione di scattare
riprendendoli di spalle, e vince il
Pulitzer Ap 1999.
RIPRODUZIONE RISERVATA
L
a crociata contro le lucette o lucine rosse iniziata da
anni. Perch riparlarne? Primo: labitudine alluso del-
lo stand-by di elettrodomestici (dal televisore, ai deco-
der) ancora ben radicata. Secondo: una ricerca ha appu-
rato che il 30 per cento degli elettrodomestici in vendita
non rispetta la normativa europea (che pre-
scrive consumi ridotti sotto 1 watt quando
gli apparecchi sono spenti, ma pronti al-
luso). Terzo: gli elettrodomestici in
stand-by consumano tra il 10 e il 15 per
cento dellenergia in una casa. Un semplice
rimedio c: comprare una ciabatta (a
cui collegare pi strumenti contemporane-
amente) che abbia un interruttore da accendere e spegne-
re. Ce ne sono alcune pi moderne in grado di spegnersi
da sole (e spegnere davvero tutto ci che collegano) do-
po 30 secondi o un paio di minuti di inattivit.
RIPRODUZIONE R SERVATA
Frida e Diego, la nia e il rospo
Pi mi tradisci, pi io ti amo
unestate italiana
Tra i flirt di lui anche la cognata
Il divorzio, poi si risposarono
Gli amori
nei carteggi
E
La pittrice diceva: Ho avuto
due gravi incidenti nella mia vita
Il primo quando un tram mi
mise al tappeto, laltro Diego
RRR
E la chiamano estate
La Kahlo e Rivera
La battuta sul marito
Saint Moritz. Non tentare di andare al Corviglia, un club privato
e fanno gli esami per essere ammessi
I
l rospo e la nia si videro per la
prima volta nel 1922 sotto i pon-
teggi della Scuola nazionale pre-
paratoria. Lui era il pittore pi fa-
moso del Messico rivoluziona-
rio, chiamato a dipingere un mu-
rale nellanfiteatro dellistituto, lei una
ragazzina irriverente, dal corpo pronto
a sbocciare, quasi bella. Sette anni do-
po, Diego Rivera e Frida Kahlo erano
marito e moglie. Fu linizio di un amore
lungo e tormentato, costellato di tradi-
menti e colpi di scena (anche di pisto-
la), destinato a entrare nella leggenda.
Rivera, 46 anni, gi al terzo matrimo-
nio, fu quasi da subito un marito infede-
le, sempre affettuoso. Nelle lettere alla
moglie (alcune esposte nella Casa Azul
di Coyoacn) si firmava con il disegno
dei suoi labbroni. La chiamava Adora-
bile Fisita, bambina dei miei occhi, vita
della mia vita, mia bellissima ragazzi-
na. Lei, semplicemente, lo adorava.
Anche se mi dici che ti vedi molto brut-
to quando ti guardi allo specchio con i
tuoi capelli corti, io non ci credo, so
quanto tu sia comunque bello e lunica
cosa che rimpiango di non essere l a
baciarti e a prendermi cura di te, anche
se ogni tanto ti disturberei con i miei
brontolii. Ti adoro, Diego mio. Mi sento
come se avessi lasciato il mio bambino
e sento che tu hai bisogno di me... Non
posso vivere senza il mio chiquito lin-
do, la casa senza di te non niente. Sen-
za di te tutto mi sembra orribile. Ti amo
pi che mai e ogni momento di pi. Ti
mando tutto il mio amore. La tua nia
chiquititita (10 settembre 1932).
Rivera, dallAmerica dove dopo
lespulsione dal Partito comunista mes-
sicano, stava lavorando a una serie di
murali sullindustria moderna repli-
cava: Niita chiquitita preciosa, sono
molto triste qui senza di te, come te
non riesco neanche a dormire, e a mala-
pena tolgo il naso dal lavoro. Non so
neppure cosa fare senza poterti vedere.
Ero sicuro di non avere amato nessuna
donna come amo la chiquita, ma mai fi-
no a ora che mi ha lasciato ho saputo
quanto la amo davvero, lei sa gi che
conta pi della mia vita, adesso lo so io,
perch veramente senza di te la vita
non vale pi di due noccioline secche al
massimo....
La vita non era stata generosa con Fri-
da. Lincidente dautobus che a 17 anni
le aveva letteralmente squarciato il cor-
po in due, laveva lasciata per sempre fe-
rita e incapace di avere figli (le sue tre
gravidanze finirono in aborti). Questo
non imped a Diego di infliggerle i tor-
menti della gelosia. Rientrato dagli Stati
Uniti, lartista inizi una relazione con
la cognata Cristina che costrinse Frida a
lasciare la casa di San Angel (due cubi
comunicanti in stile modernista, uno ro-
sa e laltro blu) e in seguito a fare i baga-
gli per New York. E per: Perch do-
vrei essere cos sciocca e permalosa da
non capire che tutte queste lettere, av-
venture con donne, insegnanti di "ingle-
se", modelle gitane, assistenti di "buo-
na volont", le allieve interessate all"ar-
te della pittura" e le inviate plenipoten-
ziarie da luoghi lontani rappresentano
soltanto dei flirt? Al fondo tu e io ci
amiamo profondamente e per questo
siamo in grado di sopportare innumere-
voli avventure, colpi alle porte, impreca-
zioni, insulti, reclami internazionali
eppure ci ameremo sempre... Credo che
dipenda dal fatto che sono un tantino
stupida perch tutte queste cose sono
successe e si sono ripetute per i sette an-
ni che abbiamo vissuto insieme e tutte
le arrabbiature da cui sono passata so-
no servite soltanto a farmi finalmente
capire che ti amo pi della mia stessa
pelle e che, se anche tu non mi ami nel-
lo stesso modo, comunque in qualche
modo mi ami. Non cos? Spero che sia
sempre cos e di tanto mi accontenter.
Amami un poco, io ti adoro, Frida (23
luglio 1935).
Frida perdon la sorella minore e tor-
n a San Angel a prendersi cura della
sua rana. Ma cominci ad avere an-
che lei altri amori tra gli altri, lo scul-
tore Isamu Noguchi, Lev Trotsky, Tina
Modotti, il fotografo Nickolas Muray. In-
tanto stava diventando una pittrice fa-
mosa. Nel 1938 Andr Breton le stava or-
ganizzando una mostra a Parigi (Non
avevo mai saputo di essere una surreali-
sta fino a quando Breton non venuto
in Messico e me lo ha detto, scrisse
Kahlo nel suo diario), ma lei nicchiava,
nonostante tutto le dispiaceva lasciare
Diego. Non essere sciocca. Non voglio
che per me tu perda lopportunit di an-
dare a Parigi. Prendi dalla vita tutto
quello che ti d, qualsiasi cosa sia pur-
ch sia interessante e ti possa dare qual-
che piacere. Da vecchi si sa cosa signifi-
chi aver perso quello che ci si
offriva quando non si sapeva
abbastanza per prenderlo. Se
davvero mi vuoi fare contento,
sappi che nulla mi pu fare pia-
cere pi del sapere che ne hai
tu. E tu, mia chiquita, meriti
tutto... Non li biasimo perch
gli piace Frida, perch anche a
me piace, pi di qualsiasi altra
cosa... Tu principal sapo-rana
(rospo-rana, ndr) Diego. Co-
me in una soap opera, Frida e
Diego divorziarono nel 1939 per poi ri-
sposarsi sobriamente, lei con una
lunga gonna tehuana verde lanno
dopo. E finch la morte, di lei nel 1954,
in seguito allamputazione della gamba
malata, non li separ. La maggiore bio-
grafa di Frida Kahlo, l americana
Hayden Herrera, ricorda nel suo libro
(pubblicato in Italia da La Tartaruga)
una battuta della pittrice: In vita mia
mi sono capitati due incidenti gravi. Il
primo quando un tram mi ha messa al
tappeto. Laltro Diego.
Carlotta Niccolini
RIPRODUZIONE RISERVATA
Gli Obama appannati
e i Clinton al tramonto
Pollicino verde
(
di Maria Luisa Agnese
Random
di l|na So||s
Lui era al terzo matrimonio e firmava le lettere con il
disegno dei suoi labbroni. Lei era una ragazzina irrive-
rente affascinata dal pittore pi celebre del Messico
rivoluzionario. Diego Rivera e Frida Kahlo si sposaro-
no nel 29 e vissero una lunga, tormentata e leggen-
daria storia damore. Chiquitita preciosa, la vita sen-
za te non vale pi di due noccioline secche, le scrive-
va Diego. E intanto la tradiva. Con modelle, assistenti,
allieve. Persino con la sorella di Frida. Che impazziva
dalla gelosia, ma lo adorava cos tanto da perdonarlo
sempre: Ci amiamo troppo e siamo in grado di sop-
portare innumerevoli avventure. Anche lei aveva al-
tri amori: Trotsky, Modotti, Muray. Nessuno per le
faceva battere il cuore come il suo rospo: Amami
un poco Diego, io mi accontenter. Firmato Frida
di GIANNI SANTUCCI
Ladorabile Fisita
la p|||r|cc mcss|cana
lr|da Kah|o
(l9O7l95/) rca||//
c|rca 2OO d|p|n||. |ra
cu| 55 au|or||ra|||.
S| avv|c|n a| mondo
dc||a p|||ura |n
scu||o a| ravc
|nc|dcn|c chc.
d|c|assc||cnnc. |a
cos|r|nsc a |rascorrcrc
mo||o |cmpo a |c||o.
R|vcra |a ch|amava
adorab||c l|s||a
Lartista messicano
0|co R|vcra
(l88G-l957)
a||cpoca dc|
ma|r|mon|o con lr|da
(29) cra cons|dcra|o
|| p|||orc p|u no|o
dc| Hcss|co
r|vo|u/|onar|o.
l suo| |avor|. chc
r|scn|ono
dc|||n||ucn/a dc|
v|a| |a||| |n |u||o ||
mondo.
rapprcscn|ano
sopra||u||o |a cn|c
dc||a sua |crra. |
Pconcs mcss|can|.
(sopra, Salma Hayek e
Alfred Molina nei panni
della Kahlo e di Rivera
in Frida, il film di
Julie Taymor del 2002)
La coppia
Una ciabatta salva energia
Casa Bianca
Gli Obama di
ritorno da Camp
David (Lapresse).
A destra,
i Clinton nel 98
in partenza
per le vacanze
(Borea/Ap)
Lautoritratto
A sinistra,
un autoritratto
di Frida Kahlo
dipinto nel 1929,
lanno in cui si
spos con Diego
Rivera (Ap)
Pi a sinistra,
Frida e Diego:
divorziarono
nel 39 ma
si risposarono
nel 40


29 Cronache
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011
(
O
ttobre 1835: La caratteristica pi notevole dellarcipela-
go delle Galpagos che le diverse isole sono abitate in
misura rilevante da gruppi differenti di esseri viventi, anno-
ta Charles Darwin. Luglio 1836: ci potrebbe scardinare la
teoria della stabilit delle specie. Tornato in Inghilterra, rice-
ve una lettera dellornitologo John Gould che gli comunica
che i tordi beffeggiatori raccolti da Darwin in tre diverse
isole costituiscono tre specie anzich tre variet! Darwin
intuisce il processo della speciazione geografica (quando
una popolazione rimane isolata dalla sua specie parentale,
da essa pu svilupparsi una nuova specie). Il 28 settembre
del 1838 matura lidea che nella lotta per lesistenza le varia-
zioni vantaggiose tendono a essere conservate, quelle sfavo-
revoli a essere distrutte. una cascata di serendipit, grazie
a metodo e a rigore: Non so trattenermi dal formulare
unipotesi per ogni argomento; ma sono disposto a rinunciar-
vi non appena mi si dimostri che i fatti vi si oppongono.
RIPRODUZIONE RISERVATA
di ANDREA BALLARINI
U
niversit. Mi mancava un esame alla laurea quando ho smesso,
poi sono stato preso dal lavoro = Me ne mancavano undici S
Lho sempre detto che luniversit una perdita di tempo. E ora lha
detto anche Steve Jobs = Non sono riuscito a prendere pi di tre
diciotto e un ventuno S Lho sempre detto: mio figlio far luniversit
in unaltra citt. Anche Scienze della Comunicazione, purch in
unaltra citt = Se sua madre lo lascia andare S Ah, la tua pi grande
sta facendo il dottorato ad Harvard? Complimenti. E il piccolo? = Il
piccolo scemo come una capra S Mamma, pap, ho deciso: voglio
fare Psicologia a Padova = A Psicologia ci sono un sacco di belle
ragazze S Prima di scegliere la facolt valuta gli sbocchi professionali,
amore = Signore, ti prego, fa che non voglia fare il Dams
RIPRODUZIONE RISERVATA
E Diogene disse al re:
Spostati, mi fai ombra
D
iogene di Sinope visse
nel IV secolo prima di
Cristo e resta il testimo-
ne pi fascinoso della
scuola filosofica dei cini-
ci. Viveva in una botte e
quando un giovinetto la fracass gli
ateniesi gliene regalarono unaltra.
Vedendo un fanciullo che beveva con
le mani, gett la sua ciotola afferman-
do di aver ricevuto una lezione. Si li-
ber anche della scodella, notando
un ragazzo servirsi del concavo di un
pezzo di pane. Di se stesso soleva di-
re che era senza citt, senza patria,
senza casa, mendico e ramingo.
Quando incontrava Platone riusciva
a punzecchiarlo ricordandogli, per
esempio, che vedeva la tavola e il bic-
chiere, ma non le idee che li presiedo-
no nei cieli, ovvero la tavolit o la
bicchierit. Un celebre aneddoto, ri-
portato da Diogene Laerzio nelle Vite
dei filosofi (utilizziamo ledizione
Bompiani curata da Giovanni Reale),
narra che girasse in pieno giorno con
una lanterna accesa e a chi gliene do-
mandava ragione rispondeva: Cerco
luomo. I filologi assicurano che
scrisse 14 dialoghi e 7 tragedie, ma i
soli frammenti certi ci giungono dal-
la sua Repubblica: in essa avrebbe di-
feso il cannibalismo, lincesto e altre
pratiche sociali scandalose. Propose
gli ossicini denaro per impedire
laccumulo di ricchezza monetaria.
Sappiamo inoltre che Diogene soleva
compiere tutte le sue azioni pubblica-
mente, e quindi anche le cose di Ve-
nere; non si nascondeva perci nem-
meno per fare sesso. Una sua battuta?
Interrogato quale fosse il tempo op-
portuno per le nozze, rispose: da gio-
vani non ancora, da vecchi mai. Cre-
deva in pochissime cose e viveva con
meno di quello che necessita a un mo-
naco.
Alessandro Magno, invece, fu uno
dei rarissimi uomini nella storia che
pot a ragione sentirsi padrone del
mondo, anche se mor a Babilonia nel
323 avanti Cristo, a 33 anni. Divenuto
re ventenne dopo luccisione del pa-
dre Filippo di Macedonia, si sent ere-
de della civilt greca ed ebbe la fortu-
na unica di avere come maestro Ari-
stotele. Gi da ragazzo si rivel in gra-
do di dominare i propri sensi. Sconfis-
se e occup limpero persiano, lEgit-
to gli tribut il titolo di faraone e ono-
ri divini, ai suoi piedi ebbe lAsia Mi-
nore, lattuale Pakistan, lAfghanistan
e lIndia settentrionale. Assimilato ad
Achille, da cui vantava una discenden-
za, Plutarco nelle sue Vite ne sottoli-
nea lorigine celeste. Bello, intelligen-
te, potentissimo, mitico oltre che ge-
nio militare. Ricorda ancora Plutarco
utilizziamo le Vite parallele curate
da Carlo Carena, Einaudi che Lisip-
po fu lunico sculture da lui ritenuto
degno di ritrarlo. Riusciva a ripren-
derlo anche quando piegava il collo,
che tendeva a inclinarsi a sinistra; e
non tradiva quei suoi occhi, che era-
no umidi. Invece il pittore Apelle,
che lo rappresent con un fulmine in
mano, non riprodusse fedelmente il
colore della sua pelle, che fece troppo
bruna e scura. Daltra parte, il filoso-
fo e compositore Aristosseno testimo-
nia nelle sue memorie che lepidermi-
de di Alessandro emanava fragranza e
il suo alito era profumato, come tut-
ta la sua carne, tanto che le tuniche
leggere che portava ne rimanevano
impregnate. Offriva banchetti splen-
didi e costosi, ma un giorno decise di
fissare il tetto di spesa: Diecimila
dracme per volta. Ebbe tutto. Poteva
tutto.
Difficile immaginare due uomini
pi distanti di Diogene e Alessandro.
Eppure si incontrarono diverse volte,
se dovessimo prestare fede a quanto
scrive il Laerzio. E non si scontraro-
no, anzi. Un loro dialogo vale pi di
tante filosofie e lo riferiamo con le pa-
role di Plutarco: Alessandro and da
Diogene. Lo trov sdraiato al sole.
Diogene, alludire tanta gente che ve-
niva verso di lui, si sollev un poco
da terra e guard in volto Alessan-
dro; questi lo salut affettuosamente
e gli domand se aveva bisogno di
qualcosa, che potesse fare per lui.
"Scostati un poco dal sole", rispose il
filosofo. Insomma, non farmi om-
bra. Il discorso prosegue: Dicono
che Alessandro fu molto colpito e am-
mirato dalla fierezza e dalla grandez-
za di quelluomo. Al ripartire, mentre
intorno a lui la gente derideva Dioge-
ne e se ne faceva beffe, egli disse: "Io
invece se non fossi Alessandro vorrei
essere Diogene".
Filosofi e potenti siffatti erano par-
te del miracolo greco, poi scomparve-
ro. Seppero abbracciarsi in quellocca-
sione per leternit; quindi le loro vi-
te, comera giusto, si consumarono
lontane. Uno degli ordini di Diogene
morente fu di gettarlo insepolto affin-
ch le bestie potessero cibarsi di lui;
Alessandro, invece, ebbe onori degni
di un dio. Augusto, riferisce Sveto-
nio, rese omaggio al suo sarcofago: lo
fece estrarre per osservare il corpo at-
traverso il vetro, lo fiss a lungo. Po-
se poi sul coperchio trasparente una
corona doro e vi sparse dei fiori. In
segno di venerazione.
Armando Torno
RIPRODUZIONE RISERVATA
Viveva in una botte, il condottiero ne ammir la fierezza
Le grandi citt cinesi e le nostre del Sud hanno qualcosa in comune. Si va usualmente
in moto senza casco @dariodivico
I
Vacanze intelligenti
o ballo da sola un film del 1996 magistralmente diretto
da Bernardo Bertolucci. Racconta levoluzione di una
fanciulla (Liv Tyler) tra casali in Toscana, anglosassoni
complessi, iniziazioni allamore e bei paesaggi. Il film
viene per ricordato perch trasmise un chiaro messaggio:
la gente che villeggia in case in campagna dellItalia
centrale (della Toscana, dellUmbria che la nuova
Toscana, delle Marche che sono la nuova Umbria;
eccetera) antipaticissima. Elitaria in modo
minimalista-esasperante, sessualmente pasticciona con
gravi conseguenze, irritante anche nel dolore; e peggio
del peggio proprietaria oppure ospite di casali
impeccabili, del tutto privi delle cianfrusaglie e dei mobili
scassati e riciclati che
popolano le normali seconde
case. Villeggianti cos
esistono. Ma non sono tutti
cos. Se state partendo per
lItalia felix e volete
socializzare, potete trovarvi
bene. Se seguite queste
semplici regole per scegliervi
gli esponenti del popolo dei
casali con cui fare amicizia
(tanto gli altri non vorranno
fare amicizia con voi).
1. La casal person deve
avere un solo cognome,
italiano o estero non importa.
2. Se residente in citt, non
deve avere un Suv. 3. La
casal person deve offrire vino decente (il/la villeggiante
pseudo-blas che compra damigiane di vinaccio al
supermercato cooperativo un/una infame, e come tale va
trattato). 4. Deve nutrire a sufficienza gli ospiti. Ci
facciamo uninsalata accettabile solo come eufemismo
da pausa pranzo cittadina. Chi apre casa in campagna deve
fornire salumi, formaggi e ortaggi del luogo in quantit
per spuntini a ogni ora. gradita anche una certa
competenza nella scelta delle trattorie in zona. 5. Deve
essere topograficamente umile e tecnologizzato. Se la sua
casa, spersa nella campagna con nomi tipo podere dei
bambolacci, raggiungibile dopo chilometri di strada
bianca e vari bivi, non dica vai avanti cinque minuti, gira
a destra dove vedi un covone, poi a sinistra della
chiesina, eccetera. tenuto a fornire indicazioni precise
via email, allegando mappa. 6. Importantissimo. La casal
person non deve costringere gli ospiti, gi stremati dalle
strade bianche, a farsi ore di auto la sera per modesti
spettacoli estivi di amici suoi, mercatini dellantiquariato
tarocco, feste molto pi noiose di quelle di Io ballo da
sola. Si sta in campagna per non far niente, che diamine.
RIPRODUZ ONE RISERVATA
etropensieri
R
di Maria Laura Rodot
Il filosofo e Alessandro Magno
Le dieci regole
per frequentare
il popolo dei casali
di GIULIO GIORELLO
Quello che intendiamo veramente
quando facciamo gli educati
Serendipity
Se non fossi chi sono vorrei essere Diogene
(la frase pronunciata da Alessandro
Magno a chi si prendeva beffe del filosofo)
Twitter
di 0ar|o 0| V|co
Darwin a lezione dai tordi
Il film
Liv Tyler in una
scena di Io
ballo da sola di
Bernardo
Bertolucci (96)
Il filosofo
0|ocnc. dc||o || C|n|co.
nacouc a S|nopc nc|
/l2 a.C. Sccondo
|| suo pcns|cro provarc
so||crcn/a cra un bcnc.
pcrch conduccva a||a
r|ccrca dc||a vcr||a.
l| soprannomc po|rcbbc
dcr|varc da kyon (canc).
0|ocnc r||cncva
chc || uom|n| dovcsscro
prcndcrc cscmp|o
propr|o da| can|
Limperatore
A|cssandro Hano (35G
a.C.-323 a.C.) |n so|| l2
ann| conou|s| ||n|cro
|mpcro pcrs|ano.
da||As|a H|norc
a||E|||o ||no a|| a||ua||
Pa||s|an. A|han|s|an
c lnd|a sc||cn|r|ona|c
(sopra, Alessandro sul
trono in un dipinto di Gian
Domenico Ferretti)
Faccia a faccia
Scienziato
Charles
Darwin
formul
la teoria
dellevolu-
zionismo
Da sinistra,
il filosofo Diogene
e il condottiero
Alessandro Magno
I personaggi
I due si incontrarono diverse
volte. Luomo pi potente
del mondo non si irrit mai per
la schiettezza del pensatore



30
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera

I Giochi del Corriere
w
w
w
.a
le
a
ja
c
t
a
.n
e
t
CRUCIVERBA
SOLUZIONI
SUDOKU
Come si gioca. Inserite i numeri da 1 a 9
in ogni riga, colonna e riquadro.
MEDIO
LHO LETTO SUL CORRIERE
DIFFICILE
DIABOLICO

P
u
z
z
e
s
b
y
P
a
p
p
o
c
o
m
S U D O K U D I F F I C I L E S U D O K U M E D I O S U D O K U D I A B O L I C O
2 380
1.190
3 POSTI (cm 220)
CON 2 POSTAZIONI RELAX
APERTURA MECCANICA MANUALE,
RIVESTITO IN PELLE
ALFA
a partire da
Goditi la vita!
Scegli i saldi Chateau dAx.
M
e
s
s
a
g
g
io
p
u
b
b
lic
ita
r
io
c
o
n
fin
a
lit
p
r
o
m
o
z
io
n
a
le
.
S
a
lv
o
a
p
p
r
o
v
a
z
io
n
e
d
i
F
in
d
o
m
e
s
tic
B
a
n
c
a
S
.p
.A
.
A
l
fin
e
d
i
g
e
s
tir
e
le
tu
e
s
p
e
s
e
in
m
o
d
o
r
e
s
p
o
n
s
a
b
ile
,
F
in
d
o
m
e
s
tic
ti
r
ic
o
r
d
a
,
p
r
im
a
d
i
s
o
tto
s
c
r
iv
e
r
e
il
c
o
n
tr
a
tto
,
d
i
p
r
e
n
d
e
r
e
v
is
io
n
e
d
i
tu
tte
le
c
o
n
d
iz
io
n
i
e
c
o
n
o
m
ic
h
e
e
c
o
n
tr
a
ttu
a
li,
fa
c
e
n
d
o
r
ife
r
im
e
n
to
a
lle
In
fo
r
m
a
z
io
n
i
E
u
r
o
p
e
e
d
i
B
a
s
e
s
u
l
C
r
e
d
ito
a
i
C
o
n
s
u
m
a
to
r
i
p
r
e
s
s
o
il
p
u
n
to
v
e
n
d
ita
.
C
h
a
te
a
u
d
A
x
,
fo
r
n
ito
r
e
d
i
b
e
n
i
e
s
e
r
v
iz
i
p
e
r
la
p
r
o
m
o
z
io
n
e
e
c
o
llo
c
a
m
e
n
to
d
i
c
o
n
tr
a
tti
d
i
fin
a
n
z
ia
m
e
n
to
d
i
F
in
d
o
m
e
s
tic
B
a
n
c
a
S
.p
.A
.,
p
e
r
la
c
q
u
is
to
d
e
i
p
r
o
p
r
i
b
e
n
i
e
s
e
r
v
iz
i

le
g
a
to
d
a
r
a
p
p
o
r
ti
c
o
n
tr
a
ttu
a
li
c
o
n
u
n
o
o
p
i
fin
a
n
z
ia
to
r
i.
Periodo validit saldi secondo disposizioni regionali. I saldi estivi non sono applicati su tutti i prodotti esposti. Offerta limitata ai modelli oggetto della campagna pubblicitaria e valida solo
nei negozi che aderiscono alliniziativa. Cuscinetti optional. Rivestimento a scelta tra le pelli della categoria 1.
Vai su www.chateau-dax.it e guarda il filmato con tutte le offerte!
140 negozi in Italia aperti anche domenica pomeriggio - numero verde 800-132 132
SPECIALE
tutta la casa
Chateau dAx
da meno di
10.000
PELLE
100%
NATURALE
prima rata gennaio 2012
Saldi 50% del
31 Giochi
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011

TRIBUNALE DI LATINA
ESECUZIONE IMMOBILIARE NUMERO 269/06
Il Notaio Nicola Riccardelli avvisa che il giorno 4
OTTOBRE 2011 alle ore 10,00 e seguenti pro-
ceder presso il suo studio in Latina, alla via
Oberdan 24, alla vendita senza incanto dellim-
mobile sito in Comune di Latina (LT), Via Me-
dardo Rosso s.n.c. e precisamente: porzione di
villetta a schiera per complessivi due piani fuori
terra con annessa area giardino di esclusiva
propriet. Detto immobile si compone di un
piano interrato adibito a garage e rustico; piano
terra con cucina, sala, e un bagno; piano primo
con tre camere da letto e piano sottotetto adibito
a mansarda. Prezzo base rib. V incanto
226.700,00 ril. 4.534,00. AVVISA ALTRESI
che leventuale successiva vendita con incanto
avr luogo presso lo studio del Notaio Nicola Ric-
cardelli in Latina alla via Oberdan, 24, il giorno
8 NOVEMBRE 2011 alle ore 9,30 al prezzo base
rib. euro 226.700,00 rilancio 10.000,00.
COMUNE DI FORTE DEI MARMI - PROVINCIA DI LUCCA
ESTRATTO AVVISO DASTA PER ALIENAZIONE DI IMMOBILI
IL SEGRETARIO GENERALE
In esecuzione alla determina dirigenziale n. 918 del 27.07 2011
RENDE NOTO
che indetta asta pubbl ca ad unico incanto per la ienazione dei seguenti
immobili di propriet comunale: - Edificio di due piani fuori terra pi piano
interrato ident ficato catastalmente al Fogl o 11 mappale 76 e posto in Via
Mazzini angolo via Marco Polo cat. B/4 di circa mq 350 di SUL - Valore di
stima a base dasta in Euro 3.850.000,00 (euro tremilioniottocentocinquan-
tamila/zerozero). - Terreno distinto al N C.T. del Comune di Forte dei Marmi
al Fogl o 1 mappale 1142 posto in Via Ferruccio ang. Via De Medici - di
complessivi mq 1.200 - Valore di stima a base dasta in Euro 1.800.000,00
(euro unmi ioneottocentom la/zerozero). Terreno da frazionare. Lavviso
dasta integrale con g i allegati e la relazione tecnica di st ma sono visionabili
sul s to comunale www.comune.fortedeimarmi.lu.it. La gara si svolger
mediante offerte segrete in rialzo sul prezzo base, per ogni singolo lotto:
non sono previste ulteriori gare a miglioramento delle offerte presentate.
La scadenza, a pena di esclus one, per la presentazione della documenta-
zione e delle offerte in unica busta anonima per le ore 12,00 del giorno
21 SETTEMBRE 2011. Allapertura dei plichi si proceder pubbl camente il
giorno 22 SETTEMBRE 2011 alle ore 9.00 presso la Sala Giunta della Sede
Comunale posta n Piazza Dante n. 1.
Il Segretario generale - Dr. Sergio Camillo Sortino
Procedura aperta - Estratto Bando
Servizio Appalti, Contratti, Assicurazioni, Demanio e Patrimonio
Via Irno,63 - 84135 Salerno
Il Comune di Salerno dovr appaltare gli Affidamento del servizio per la
realizzazione del progetto S.C.A.C.CO., Sistema di Cooperazione Applicativa
Catasto-Comuni, per limporto a base di gara di .1.400.000,00= oltre I.V.A.
ai sensi di legge. La gara sar esperita con procedura aperta col criterio di
aggiudica del prezzo economicamente pi vantaggioso. Le offerte dovranno
pervenire entro e non oltre le ore 12:00 del 30.09.2011. Il bando pubblicato
sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, sulla Gazzetta dellUnione
Europea, sul Bollettino della Regione Campania, nel sito web del SITAR,
allAlbo Pretorio nonch nel sito web dellEnte allindirizzo www.comune.sa-
lerno.it (Sezione Bandi e Concorsi).
IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO - Avv. Aniello Di Mauro
UNIONE EUROPEA
La tua Campania
cresce in Europa
ALER - Azienda Lombarda per lEdilizia
Residenziale di Brescia
ESTRATTO DEL BANDO DI GARA
E indetta procedura aperta - appalto integrato
ex art. 53 c.2 lett. c) d.lgs. 163/06 n. 09/2011
per progettazione e nuova costruzione di 72 al-
loggi in legno in Brescia loc. Sanpolino - base
dasta 5.441.543,60 cat. OS32 class. V. Pre-
sentazione offerte entro 18/10/2011 ore 10,00.
Il bando ed il disciplinare di gara sono disponi-
bili presso la Segreteria Generale dellAzienda,
in Viale Europa 68 (tel. 0302117723) lun-ven
9,00 - 12,30 e su www.aler.bs.it. Spedizione
alla GUCE il 29/07/2011.
Autocamionale della Cisa S.p.A.
Via Camboara, 26/A - 43010 Ponte Taro - Noceto (PR) - Tel. (0521) 613711 Fax (0521) 613731
Avviso di gara
Lintestata Societ rende noto che presso gli uffici della stessa verr esperita la gara per laffidamento
del seguente appalto integrato: Gara n. 01/11. Oggetto: Procedura ristretta per laffidamento della
progettazione esecutiva ed esecuzione lavori relativi a: Corridoio plurimodale Tirreno-Brennero.
Raccordo autostradale tra lAutostrada della Cisa - Fontevivo (PR) e lAutostrada del Brennero - No-
garole Rocca (VR) - I lotto. (CUP G61B04000060008 - CIG 307068161E). Luogo di esecuzione:
Comuni di Fontevivo (PR), Fontanellato (PR), Parma, Trecasali (PR) e Sissa (PR). Importo com-
plessivo dellappalto (IVA esclusa): 321.822.660,89 di cui: - 2.180.000,00 (progettazione ese-
cutiva, ivi incluso coordinamento della sicurezza in fase di progettazione e altre attivit tecniche
connesse); - 7.955.726,60 (monitoraggio ambientale in corso dopera e post-operam compreso
S.I.T., risoluzione interferenze e allacciamento ai pubblici servizi, assistenza tecnico-amministrativa
per lattivit espropriativa, altre attivit tecniche connesse); - 311.686.934,29 (esecuzione dei la-
vori, di cui 295.006.934,29 per lavori soggetti a ribasso ed 16.680.000,00 per oneri della
sicurezza non soggetti a ribasso). Categorie e importi delle lavorazioni di cui si compone lin-
tervento (IVA esclusa): OG3 prevalente ( 203.384.623,26), OS21 ( 45.493.111,36), OS12
( 20.030.110,16), OS18 ( 18.155.816,35), OG11 ( 9.329.462,27), OS11 ( 5.439.018,07), OG1
( 3.872.442,36), OS24 ( 2.641.809,70), OS34 ( 1.554.551,59), OS10 ( 1.047.016,83), OS23
( 738.972,34). Classi, categorie di progettazione e importi (IVA esclusa): I b/c ( 1.482.441,22),
I d ( 1.759.059,72), I f/g ( 120.492.992,93), III a ( 4.777.166,98), III b ( 2.630.734,55), III c
( 1.401.996,99), IV c ( 4.802.091,02), VI a/b ( 93.768.294,80), VIII ( 16.649.077,19), IX b
( 15.332.421,04), IX c ( 45.492.652,74), VII a ( 3.098.005,11). Durata complessiva dellappalto:
2.310 giorni (di cui 120 giorni per la progettazione esecutiva, 1460 giorni per lesecuzione dei lavori
e 730 giorni per il monitoraggio post operam). Termine ricezione domande di partecipazione: ore
12,00 del 30.09.2011. Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente pi vantaggiosa ai sensi
dellart. 81 comma 1 e dellart. 83 del D. Lgs. n. 163/06 con modalit di individuazione, verifica ed
esclusione delle offerte anormalmente basse ai sensi degli artt. 86, 87 e 88 del D.Lgs. n. 163/06. Il
bando integrale stato spedito per la pubblicazione sulla G.U.U.E. in data 28 LUG. 2011, sulla
G.U.R.I. in data 02 AGO. 2011 ed in visione sul sito Internet www.autocisa.com.
IL CONSIGLIERE DELEGATO - dott. ing. Paolo Pierantoni
REGIONE SICILIANA
AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE
CATANIA
Avviso modifica capitolato speciale dappalto e riapertura termini
Si rende noto che con deliberazione n. 2244 del 09.06.2011, stato approvato un nuovo ca-
pitolato speciale dappalto, rideterminando anche il nuovo valore del contratto di ogni singolo
lotto, relativo alla procedura aperta, da espletarsi in forma centralizzata per il Bacino Sicilia
Orientale, per lappalto del servizio Gestione Rifiuti Sanitari e non sanitari, di cui alloriginario
bando pubblicato sulla GUCE N. S/12 del 19.01.2011 e sulla GURI - 5 serie speciale - n. 13
del 31.01.2011. Si rende noto, inoltre, che lavviso di modifica e di riapertura dei termini per
la presentazione delle offerte stato inviato per la pubblicazione sulla G.U.C.E., sulla G.U.RI.
e sulla G.U.R.S. in data 26 luglio 2011. Il novo termine di presentazione dellofferta fissato
alle ore 10:00 del 03 ottobre 2011, mentre la data di celebrazione della gara fissata alle ore
10:00 del 04 ottobre 2011. I nuovi elaborati di gara, come anche qualsiasi notizia utile in
ordine alla procedura di gara in questione, sono scaricabili dal sito www.aspct.it.
Il Direttore del Settore Provv.to Il Direttore Generale
(Dott. Antonio Falciglia) (Dott. Giuseppe Calaciura)
ESTRATTO BANDO DI GARA
Oggetto: Lavori di istallazione e manutenzio-
ne di linee aeree e interrate in MT e BT , cabine
secondarie MT/BT e lavori su gruppi di misura
elettrici, con/senza presenza di tensione, Inter-
venti su chiamata per guasto, nonch attivit
accessorie come Attivit propedeutiche alle
progettazioni di linee/impianti (inclusi rilievi
celerimetrici e catastali, elaborati tecnici ecc.),
Interventi edili di modesta entit in Cabina
primaria AT/MT ed, eventuale, attivit acces-
soria di Taglio/potatura piante e sfalcio erba,
da eseguirsi nellambito delle Regioni Piemonte
e Liguria della Distribuzione Territoriale Rete
Piemonte e Liguria di Enel Distribuzione SpA.
Criterio di Aggiudicazione: offerta economi-
camente pi vantaggiosa
Denominazione conferita allappalto dal-
lente aggiudicatore: APR000042931
Tipo di appalto: Lavori
Luogo di consegna: Regioni Piemonte e
Liguria, rientranti nellambito del Dipartimento
Territoriale Rete Piemonte e Liguria
CPV (vocabolario comune per gli appalti):
31321100
Quantitativo o entit totale: Euro circa
245.000.000,00
Opzioni: S.
Durata dellAppalto: Periodo in mesi: 24
(dallaggiudicazione dellappalto) con una
opzione di 24 mesi + ulteriori 12 mesi.
Tipo di procedura: Negoziata.
Termine per il ricevimento delle domande
di partecipazione: 20/09/2011
Le informazioni complete sono riportate allin-
terno del bando inviato alla Commissione
Europea e pubblicato sul supplemento Gazzet-
ta Ufficiale dellUnione Europea (GU/S) 2011/S
143-237798 del 28.07.2011
ENEL Servizi S.r.l.
Direzione Operativa Acquisti
Responsabile Approvvigionamenti Reti
Alessandra Billia
Enel S.p.A. Viale Regina Margher ta, 137
00198 Roma
ESU DI PADOVA
ESTRATTO DI BANDO DI GARA DAPPALTO
Si rende noto che indetta una procedura aperta ex art. 55 del D.Lgs n. 163/2006 e s.m.i. per laffidamento
di incarichi professionali di Direzione lavori, misura e contabilit e Coordinamento per la Sicurezza in
fase di Esecuzione dei lavori di manutenzione straordinaria della residenza Carli a Padova, via Martiri
Giuliani e Dalmati, 25. Il bando integrale e i documenti di gara sono disponibili su www.esu.pd.it e
su www.rveneto.bandi.it. Ente appaltante: ESU di Padova via San Francesco n. 122 - 35121 Padova
tel. 049/8235611; fax. 049/8235663. Termine per la ricezione delle offerte: ore 12.00 del 15/09/2011.
Importo complessivo dellappalto: 199.349,11.
Il Direttore dellESU - Dott. Stefano Ferrarese
TRIBUNALE DI ORISTANO
SEZ. FALLIMENTARE - FALL. N. 16/2010
AVVISO DI VENDITA MACCHINE TESSIL
FILATOI OPEN-END
I curatori del fallimento suindicato mettono in ven-
dita, ad offerte segrete: Lotto unico: n.08 filatoi open-
end Schlafhorst SE/9/288: prezzo base 337.000,00.
Siti in Zona ind.le Tossilo, Macomer (NU), il tutto
meglio descritto nella perizia estimativa redatta dal
CTU, documento disponibile per gli interessati,
previa richiesta al Curatore Prof. Franco Pinna in Ori-
stano, Via Beato Angelico n. 13 tel 0783 301606,
mail: francopinn@tin.it e disponibile anche sul sito
www.astegiudiziarie.it.
Avvisa
Gli interessati che le offerte dacquisto, di importo
non inferiore al prezzo base dovranno pervenire in
busta chiusa presso lo Studio del Curatore in Ori-
stano, via B.Angelico n. 13, improrogabilmente entro
le ore 12:00 del 16 Settembre 2011 e dovranno es-
sere presentate cauzionate secondo le modalit de-
scritte nel bando di vendita, disponibile anchesso
presso il Curatore o sul sito www.astegiudiziarie.it.
Le offerte saranno aperte nello Studio del Curatore
Franco Pinna via B.Angelico n.13, il giorno 19 set-
tembre 2011 alle ore 11:00, in caso di pluralit di of-
ferte anche non recanti lo il medesimo importo, si
proceder a gara informale tra gli offerenti con au-
mento minimo pari al 2% del prezzo di stima.
CONSIP S.p.A. a socio unico
Via Isonzo, n. 19/E
00198 - Roma
AVVISO DI GARA
E indetta una gara a procedura aperta per laffidamento del ser-
vizio finanziario di pagamento attraverso Carte di Credito
Corporate in favore delle Pubbliche Amministrazioni. La gara
effettuata secondo la procedura fissata dal D.Lgs. n. 163/2006
e successive modificazioni ed integrazioni ed aggiudicata
secondo il criterio dellofferta economicamente pi vantaggiosa.
Il bando di gara pubblicato su le Gazzette Ufficia i della U.E. e
della Repubblica Italiana, alle quali stato inviato il 28/07/2011,
nonch sul profilo del committente www.acquistinretepa.it. La
procedura si svolger attraverso lut lizzazione di un sistema
telematico mediante il quale verranno gestite le fasi di pubblica-
zione della procedura e presentazione de lofferta, di analisi,
valutazione e aggiudicazione, oltre che le comunicazioni e gli
scambi di informazioni, tutto come meglio specificato nella
documentazione di gara. La documentazione ufficiale di gara
disponibile in duplice formato: elettronico, firmato digitalmente,
scaricabile dai siti www.acquistinretepa.it, www.consip.it, e
www.mef.gov.it; cartaceo, ritirabile presso la Consip S.p.A.. Si
precisa che la versione in formato elettronico firmata digital-
mente costituisce loriginale della documentazione di gara,
mentre la versione cartacea ne la copia conforme. Le impre-
se interessate possono ritirare la documentazione di gara in for-
mato cartaceo (Disciplinare di gara e relativi a legati) tutti i gior-
ni feriali, escluso il sabato, dalle ore 9.00 alle ore 12.30, entro le
ore 12,00 del 29/09/2011, presso gli uffici de la Consip S.p.A., in
Via Isonzo, 19/E, 00198 - Roma. Le offerte dovranno essere
presentate entro l termine perentorio delle ore 12,00 del
29/09/2011, presso la sede di Consip S.p.A., in Via Isonzo,
19/E, 00198 - Roma. Informazioni e/o chiarimenti sul Bando,
Disciplinare di gara, Capitolato Tecnico e sugli altri atti di gara,
potranno essere richiesti mediante fax al n. 06.85449288 o
allindirizzo di posta elettronica cartedicredito3@acquistinre-
tepa.it entro le ore 12.00 del 12/09/2011. I plichi contenenti le
offerte saranno aperti alle ore 15,00 del 29/09/2011 presso
Consip S.p.A., Via Isonzo n. 19/E, 00198 - Roma.
Dott. Domenico Casa ino
(LAmministratore Delegato)
CITTA DI MARSALA
RISULTANZA DI GARA
A PUBBLICO INCANTO
Sito internet
www.comune.marsala.tp.it
Si rende noto che dal 25.10.2010
al 12.11.2010 stato esperito
pubblico incanto, per lavori di:
Realizzazione di tratti di nuovi im-
pianti di pubblica illuminazione e
completamento nelle diverse stra-
de del territorio comunale. Impor-
to a B.A.: 208.874,23, compren-
sivo di 8.627,90 per oneri per la
sicurezza, non soggetti a ribasso.
Imprese partecipanti n. 171. Im-
prese escluse n. 9. Ditta Aggiudi-
cataria a seguito sorteggio: VI.BA.
s.r.l., con sede in Alcamo, Via
G.de Carlis, n. 13. Rib.7,3152%-.
Imp. agg. 194.225,81 oner.
comp.. Giusta conferma con nota
del 16.05.11.
Il Dirigente di Settore
Dott. Nicola Fiocca
COMUNE DI CREVALCORE (BO)
Il Bando per la selezione di un socio
privato operativo per Sorgeaqua Srl CIG
25105646F2 CUP F34I11000140005 stato
revocato per sopravvenuti motivi di pubblico
interesse www.comune.crevalcore.bo.it. -
Spedizione GUCE: 02/08/2011.
Il Direttore della 1 Area Amministrativa
Dott. Roberto Monaco
COMUNE DI CREVALCORE (BO)
Il Bando per la selezione socio privato ope-
rativo di Geovest s.r.l. CIG 2510920CB8 -
CUP F39E11001700005 stato revocato per
sopravvenuti motivi di pubblico interesse
www.comune.crevalcore.bo.it. - Spedizione
GUCE: 02/08/2011.
Il Direttore Generale
Dott.ssa Ronsivalle Lucia
BANDO DI GARA - FORNITURE - SETTORI SPECIALI
Ente aggiudicatore: TERNA S.p.A., Viale Egidio Galbani, 70 - 00156 Roma, Italia.
Data di invio del bando di gara alla commissione europea per la relativa
pubblicazione: 02.08.2011.
Breve descrizione dellappalto: Gara n. 0000013554 per la fornitura di sostegni
monostelo per linee elettriche 380 kV. Codice Identificativo Gara (CIG): 3098044AC6.
Luogo principale di consegna: Veneto.
Tipo di procedura: Negoziata.
Lingua utilizzabile per la presentazione delle domande di partecipazione: Italiano.
Termine per il ricevimento delle domande di partecipazione: 05/09/2011- 12:00.
Ulteriori informazioni sul bando di gara sono disponibili presso il sito internet:
www.terna.it nelle sez. lAzienda/E-Procurement/Bandi di Gara
TERNA S.p.A. - Sede in Roma Viale Egidio Galbani n. 70
Capitale sociale Euro 440.967.054 (al 31 dicembre 2010) interamente versato
Registro delle Imprese di Roma, Codice Fiscale e Partita I.V.A. n. 05779661007
R.E.A. di Roma n. 922416
Corriere della Sera - 10/08/2011
BANDO DI GARA - FORNITURE - SETTORI SPECIALI
Ente aggiudicatore: TERNA S.p.A., Viale Egidio Galbani, 70 - 00156 Roma, Italia.
Data di invio del bando di gara alla commissione europea per la relativa
pubblicazione: 02.08.2011.
Breve descrizione dellappalto: Gara n. 0000013507 per la fornitura di conduttore in
corda di rame. Codice Identificativo Gara (CIG): 31012375BA.
Luogo principale di consegna: Tutto il territorio nazionale.
Tipo di procedura: Negoziata.
Lingua utilizzabile per la presentazione delle domande di partecipazione: Italiano.
Termine per il ricevimento delle domande di partecipazione: 12/09/2011- 12:00.
Ulteriori informazioni sul bando di gara sono disponibili presso il sito internet:
www.terna.it nelle sez. lAzienda/E-Procurement/Bandi di Gara
TERNA S.p.A. - Sede in Roma Viale Egidio Galbani n. 70
Capitale sociale Euro 440.967.054 (al 31 dicembre 2010) interamente versato
Registro delle Imprese di Roma, Codice Fiscale e Partita I.V.A. n. 05779661007
R.E.A. di Roma n. 922416
Corriere della Sera - 10/08/2011
COMUNE DI VERONA
ESTRATTO DEL BANDO DI GARA N. 53/11
1) Comune di Verona, Piazza Bra n. 1, 37121
Verona. 2) Fornitura di prodotti alimentari
per la refezione in diverse scuole e mense
cittadine, per un triennio. Lappalto suddi-
viso in cinque lotti. Lotto 1 (generi alimentari
vari) CIG 30258377AD; Lotto 2 (carne)
CIG 302585240F; Lotto 3 (surgelati) CIG
30259450CF; Lotto 4 (prodotti ortofrutticoli)
CIG 3025993869; Lotto 5 (pane fresco) CIG
30260718C7. Importo complessivo dellap-
palto: Euro 9.030.000,00 (IVA esclusa). 3)
Termine di ricezione delle offerte ore 13 del
09/09/2011. 4) Apertura ore 9:30 del
13/09/2011. 5) Tutti i documenti sono dispo-
nibili sul sito www.comune.verona.it. (tel.
045 8077286 - fax 045 8077608). 6) Spedi-
zione dellavviso alla UE: 4 agosto 2011.
Verona, 4 agosto 2011
IL DIRIGENTE SETTORE ECONOMATO
APPROVVIGIONAMENTI
avv. Marina DESIGNORI
RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE
Si rende noto che la Relazione finanziaria semestrale, approvata dal Consiglio
di Amministrazione il 4 agosto 2011, comprensiva della relazione della
Societ di Revisione, depositata presso la sede sociale e la Borsa Italiana
S.p.A. a disposizione di chiunque ne faccia richiesta. La Relazione finanziaria
anche disponibile sul sito internet www.astaldi.com.
ASTALDI Societ per Azioni Sede Sociale in Roma - Via Giulio Vincenzo Bona n. 65
Capitale Sociale Euro 196.849.800,00 int. vers. - Iscritta nel Registro delle Imprese di Roma
al numero di Codice Fiscale 00398970582 R.E.A. n. 152353 Partita IVA n. 00880281001
Estratto di Bando di Gara
Societ appaltante: Agenzia Dogane
Direzione Interregionale per il Lazio
e lAbruzzo Distretto di Roma, Via
Carucci 71, 00143 Roma tel.
06/50243072-3074. Oggetto della
Gara: procedura aperta per progetta-
zione definitiva, esecutiva ed esecu-
zione dei lavori di realizzazione del
Laboratorio Chimico sito in Roma via
Tiburtina 1250. CIG: 30973459F1. Im-
porto complessivo a base di gara: la
base dasta di . 2.342.337/00 IVA
esclusa - Criterio di aggiudicazione:
offerta pi vantaggiosa. Documenta-
zione di gara: possono essere scaricati
dal sito istituzionale: www.agenziado-
gane.it sezione Agenzia-Gare e albo
fornitori. Scadenza per la presenta-
zione dellOfferta: 10/10/2011.
Il Direttore Interregionale
Ing. Roberta de Robertis
LAIT - LAZIO
INNOVAZIONE TECNOLOGICA S.P.A.
AVVISO DI GARA
LAit - Lazio Innovazione Tecnologica S.p.A., sede
legale Via Adelaide Bono Cairoli, 68 - 00145 Roma
- tel. 06/51.68.98.30/98.71 Fax 06/51.89.22.04 -
www.laitspa.it, www.regione.lazio.it - e-mail:
gare@laitspa.it, indice una gara per la realizza-
zione di un Sistema Informativo Autorizza-
zioni Paesaggistiche della Regione Lazio (CIG
3058649CFD), ai sensi del D. Lgs. 163/2006.
Limporto complessivo stimato a base dasta
pari ad Euro 218.000,00 IVA esclusa. Lappalto
verr aggiudicato allofferta economicamente pi
vantaggiosa, ai sensi dellart. 83, comma 1, del D.
Lgs. 163/2006. Il plico contenente la domanda di
partecipazione e la documentazione allegata deve
pervenire, a pena di esclusione, presso la sede le-
gale della LAit S.p.A. - con qualsiasi mezzo atto
allo scopo - ai recapiti di cui sopra, entro e non
oltre le ore 12.00 del 14/09/2011. Per ogni infor-
mazione si rinvia al bando di gara inviato alla
GUUE in data 29/07/2011 e sulla Gazzetta Ufficiale
della Repubblica Italiana, V serie Speciale n. 92
del 05/08/2011, nonch sui siti internet www.lait-
spa.it (alla voce www.laitspa.it/laitweb/gare) e
www.regione.lazio.it
LAit S.p.A.
Il Presidente - Regino Brachetti
ISTITUTO POLIGRAFICO E
ZECCA DELLO STATO S.p.A.
ESTRATTO AVVISO DI PROCEDURA
PER LA DEFINIZIONE DI UN ACCORDO
QUADRO CON UN UNICO OPERATORE
ECONOMICO PERLAFFIDAMENTO
DI SERVIZI TRASPORTO VALORI
Si rende noto che, ai sensi del D.Lgs. 163/2006,
stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, V Serie
Speciale - parte prima Contratti pubblici N. 95
del 12/08/2011 e sul sito www.ipzs.it lavviso di
procedura per la definizione di un accordo quadro
con un unico operatore economico per lAFFIDA-
MENTO DI SERVIZI TRASPORTO VALORI. Le
ditte interessate possono far pervenire la domanda
di partecipazione, secondo le modalit previste dal
suddetto avviso, entro e non oltre le ore 12.00 del
giorno 28 settembre 2011 allISTITUTO POLIGRA-
FICO E ZECCA DELLO STATO S.p.A. - Direzione
Generale - Via Salaria 1027 - 00138 ROMA.
IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
(ing. Mario Sebastiani)
Presidenza del
Consiglio dei Ministri
COMMISSARIO DELEGATO PER LA
REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI
URGENTI NELLE AREE ARCHEOLOGI-
CHE DI ROMA E OSTIA ANTICA
Si indice una gara a procedura ristretta per l'affida-
mento dell'appalto per la progettazione e l'esecu-
zione dei lavori (art 53 comma 2, lett c) del D lgs
163/2006) per la "Realizzazione di un Centro
Servizi entro il terrapieno compreso tra via Celio
Vibenna e la piazza del Colosseo" (C.I.G.
310331046C). Luogo di esecuzione: Roma - piaz-
za del Colosseo. L importo dei lavori soggetti a
ribasso d'asta Euro 4.150.669,72, oltre ad Euro
220.170,77 per oneri la sicurezza, non soggetti a
ribasso d'asta, ed Euro 246.946,48 per spese di
progettazione definitiva ed esecutiva soggette a
ribasso d'asta. Termine per la ricezione delle offer-
te: 26/9/2011 entro le ore 12:00. Il Commissario
pubblicher chiarimenti e/o ulteriori informazioni
sostanziali in merito alla presente procedura sul
sito www.commissario-archeologiaroma.it.
IL COMMISSARIO DELEGATO (Roberto Cecchi)
FONDAZIONE - I.R.C.C.S. CA GRANDA
OSPEDALE MAGGIORE POLICLINICO
Via F. Sforza, 28 - 20122 Milano
tel. 02/5503.8339 - fax 02/5830.6067
Responsabile del procedimento:
Dirigente Responsabile U.O. approvvigionamenti
Sono state indette procedure aperte, per 24 mesi - da esperirsi
ai sensi dellart. 55 del D. Lgs. n. 163 del 12.4.2006 ed ai sensi
dellart. 82 del medesimo Decreto, aggiudicazione con criterio
del prezzo pi basso, per la fornitura: GARA 1 - Sistemi/sacche
per dialisi peritoneale continua (CAPD); GARA 2 - Materiale
duso per trattamenti dialitici peritoneali domiciliari automatiz-
zati (APD) con relative apparecchiature in comodato duso;
Limporto presunto di spesa biennale stimato in GARA 1 -
. 185.580,00.= I.V.A. esclusa - Determina a contrattare n. 1998
del 27.07.2011: GARA 2 - . 199.655,00.= I.V.A. esclusa - De-
termina a contrattare n. 1997 del 27.07.2011. I bandi di gara
sono stati inviato alla GUCE: - in data 04/08/2011 - GARA 1 -
In data 04/08/2011 - GARA 2. I bandi di gara potranno essere
ritirati presso lU.O. approvvigionamenti nei giorni da luned a
gioved, dalle ore 9,30/12,00 o scaricati dal sito www.policli-
nico.mi.it nella sezione gare e concorsi - bandi/esiti di gara.
Non previsto linvio del bando a mezzo fax.
IL DIRETTORE GENERALE - Dr. Luigi Macchi
IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO - Dott. Osvaldo Basilico
FONDAZIONE I.R.C.C.S. OSPEDALE MAGGIORE
POLICLINICO MANGIAGALLI E REGINA ELENA
Via F. Sforza, 28 - 20122 Milano
tel. 02/5503.8220 - fax 02/5830.6067
Responsabile del Procedimento:
Dirigente Responsabile U.O. approvvigionamenti
E indetto pubblico incanto, da esperirsi a sensi dellart. 55
del D.Lvo n. 163/2006 per laffidamento del SERVIZIO DI
MANUTENZIONE DEI FILTRI PER LA PREVENZIONE DELLE
INFEZIONI DA LEGIONELLA E DA PATOGENI IN GENERE,
COMPRESA LA FORNITURA DEI FILTRI STESSI E LA LORO
INSTALLAZIONE PER 48 MESI - 1.12.2011 - 30.11.2015.
Aggiudicazione: aggiudicazione con il criterio del prezzo pi
basso - previa verifica da parte della competente Direzione
Medica della documentazione presentata in di offerta) e
degli artt. 86 e 87 (offerte anormalmente basse) del mede-
simo Decreto. Importo complessivo annuo a base dasta:
150.000,00.= IVA esclusa. Determinazione di indizione:
2057 del 2.8.2011- Il bando stato inviato alla GUCE il
8.8.2011. I documenti di gara possono essere ritirati presso
lU.O. Approvvigionamenti (LU/VE h. 9.30 - 12.00) o scari-
cata dal sito internet www.policlinico.mi.it (Gare e Concorsi
- Bandi/Esiti di gara).
IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO - Dott. Osvaldo Basilico
IL DIRETTORE GENERALE - Dr. Luigi Macchi
STRUTTURA COMPLESSA
GARE E CONTRATTI
Bando di gara
Estratto
Oggetto: Lavori di costruzione di un nuovo
edificio per servizi territoriali sanitari di alta
com-plessit (Palasanit), Regione Bara-
gallo, Sanremo. Procedura Aperta. CUP:
E29H09000250003. CIG: 3039878AAC.
(Deliberazione Direttore Generale n. 539 del
28 luglio 2011). Stazione Appaltante: Asl n.
1 Imperiese - Via Aurelia 97 - 18038 Bus-
sana di Sanremo (IM). Sito Internet
www.asl1.liguria.it. Procedura: aperta (Artt.
53, comma 6 e ss., 54 e 55 D.lgs.
163/2006). Luogo di esecuzione: Sanremo.
Natura dei lavori: Categoria Prevalente OG
1 (subappaltabile nei limiti di legge). Cate-
gorie Scorporabili e Subappaltabili: OS 3,
OS 28, OS 30 (E ammessa la fungibilit
della Cat. OG 11). Importo complessivo la-
vori: Euro 7.394.770,00 (al netto dellIVA di
legge), di cui Euro 3.420.608,10 a base
dasta, Euro 3.500.591,90 per oneri ex. art.
81 comma 3 del D.Lgs. 163/2006 ed Euro
473.570,00 per oneri di sicurezza. Requisiti
di partecipazione: Artt. 34, 37, 38, 39 e 40
del D.lgs. 163/2006. Criterio di aggiudica-
zione: Prezzo pi basso (Artt 82 comma 2
lettera b e 86 commi 1 e ss., del D.lgs.
163/2006). Luogo e termine di ricezione
delle offerte: Ufficio Protocollo - Piano 1 -
Via Aurelia, 97 - Bussana di Sanremo. (Pro-
vincia di Imperia) - 30 settembre 2011 ore
12,00. Data e Luogo della Gara: 04 ottobre
2011, ore 10,00 - Via Aurelia 97 - Bussana
di Sanremo. (Provincia di Imperia) seduta
pubblica. Pubblicit: Il Bando stato tra-
smesso alla G.U.C.E. in data 02/08/2011 e
pubblicato sulla G.U.R.I. il 05/08/2011. V
Serie Speciale. Il Bando integrale con
il Disciplinare di Gara e la documentazione
tecnica disponibile sul sito www.asl1.li-
guria.it. Responsabile Unico del Pro-
cedimento: Architetto Federico Sossi. Infor-
mazioni: S.C. Gare e Contratti - Dottor Gio-
vanni Roggero Tel. 0184-536948 - e-mail:
g.roggero@asl1.liguria.it.
Bussana di Sanremo, l 10 agosto 2011
IL DIRETTORE S.C. GARE E CONTRATTI
F.to: Dott. Alessandro BALLI
COMANDO GENERALE
DELLARMA DEI CARABINIERI
Servizio Amministrativo - Sezione Contratti
ESITO DI GARA
Sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Ita-
liana n. 93 del 08/08/2011 - 5 Serie Speciale
Contratti Pubblici stato pubblicato lesito
della gara per lesecuzione dei lavori di ristrut-
turazione funzionale ed adeguamento delle ca-
merette della palazzina Salvo DAcquisto,
presso la Caserma Baldissera di Firenze (2
lotto). Lesito di gara anzidetto pu essere vi-
sionato, altres, presso questo Comando Ge-
nerale - Ufficio Relazioni con il Pubblico,
Piazza Bligny, n. 2 Roma, ovvero sui siti inter-
net www.carabinieri.it sez. Le gare dap-
palto e www.serviziocontrattipubblici.it.
dordine
Il Capo del Servizio Amministrativo
MINISTERO PER I BENI
E LE ATTIVITA CULTURALI
Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro
ESTRATTO BANDO DI GARA
Questo Istituto ha indetto una procedura aperta ai sensi
del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. per la fornitura di uno svi-
luppo applicativo e di integrazione di sistemi per Vin-
coli in rete: realizzazione di una piattaforma per la
condivisione e la pubblicazione dei dati di vincolo. CIG
n. 3116736BE6. Il prezzo a base dasta pari a Euro
295.833,33 al netto dellIVA, limporto degli oneri della
sicurezza pari a 0. Durata dellappalto 240 giorni. Il
bando stato inviato alla GUCE il 4 agosto 2011 e per
estratto sar pubblicato sulla GU in data 10 agosto
2011. I requisiti per la partecipazione alla gara sono in-
dicati nel bando di gara, tutta la documentazione di gara
disponibile sul sito ufficiale dellISCR settore Gare. Il
termine di ricezione delle offerte il 22 settembre 2011.
La seduta pubblica per lapertura delle offerte fis-
sata il 28 settembre 2011 presso lIstituto in Via
di San Michele 23, ROMA.
Il Direttore e RUP - arch. Gisella Capponi
COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA
Ufficio Approvvigionamenti
AVVISO DI GARA
Il giorno 29.9.2011 alle ore 10:00, presso il Comando Generale della
Guardia di Finanza, in Roma, sar esperita una gara, in ambito CE,
a procedura aperta, per la fornitura di: LOTTO 1: n. 14.500 giacche
a vento senza copri pantalone con corpetto interno; LOTTO 2: (lotto
unico inscindibile - due voci): n. 23.210 pantaloni estivi per il per-
sonale maschile del Corpo; n. 19.801 uniformi estive per il personale
maschile del Corpo (una giubba pi un pantalone); LOTTO 3: (lotto
unico inscindibile - due voci): n. 2.240 tute per ordine pubblico con
tessuto Flam Retardant; n. 3.012 tute modello ordine pubblico con
tessuto misto cotone; LOTTO 4: n. 2.764 Kit da ordine pubblico
composto da cinturone, fondina, porta granate, porta manette, porta
manganello e porta casco; LOTTO 5: (lotto unico inscindibile - due
voci) n. 59.900 camicie estive a maniche corte per il personale ma-
schile; n. 29.403 camicie invernali a maniche lunghe per il personale
maschile; LOTTO 6: n. 20.795 uniformi invernali per il personale
maschile (una giubba pi due pantaloni). Le domande di partecipa-
zione dovranno essere presentate al Comando Generale della Guar-
dia di Finanza - Ufficio Approvvigionamenti, Viale XXI Aprile, n. 51,
00162 Roma, entro il 14.9.2011 alle ore 09:00. Per notizie pi det-
tagliate e complete, si rinvia allapposito bando di gara pubblicato
sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - V Serie Speciale
n. 90 del 1 agosto 2011 nonch a quello inviato in data 20 luglio
2011 alla Gazzetta Ufficiale delle Comun t Europee.
IL CAPO DEL IV REPARTO - Gen. B. Piero Burla
AGENZIA REGIONALE
PER LO SVILUPPO E LINNOVAZIONE
DELLAGRICOLTURA DEL LAZIO
SERVIZIO ACQUISTI GESTIONE RETE
E CONTROLLO INTERNO
Via Rodolfo Lanciani n. 38 - 00162 ROMA
ESTRATTO BANDO DI GARA
Vista la deliberazione n. 386 del 25/07/2011 avente ad
oggetto Gara n. 11/2011 - Procedura Aperta per lap-
palto del servizio di manutenzione ed evoluzione della
rete di rilevamento agrometeorologico del Siarl, si
rende noto che pubblicato sulla G.U.R.I., allAlbo Istitu-
zionale di ARSIAL, allAlbo pretorio del comune di Roma,
sul sito web dellArsial allindirizzo www.arsial.it, sul sito
web della Regione Lazio allindirizzo www.regione.la-
zio.it e sul sito web dellAutorit dei Lavori Pubblici al-
lindirizzo www.serviziocontrattipubblici.it, il bando di
gara integrale e gli ulteriori atti di gara. Limporto a base
di gara pari ad 604.166,60 (seicentoquattromilacen-
tosessantasei/00) oltre I.V.A.. Il termine ultimo per far
pervenire i plichi scade alle ore 12,00 del giorno
14/10/2011. Il Bando integrale stato inviato alla G.U.C.E.
per la pubblicazione il 29/07/2011.
IL DIRIGENTE RESPONSABILE - Dott. Natalino Fabrizi
FONDAZIONE LA TRIENNALE DI MILANO
AVVISO PER ESTRATTO
DI APPALTO AGGIUDICATO
Procedura ristretta accelerata ai sensi del
d.lgs n. 163/2006, con aggiudicazione allof-
ferta economicamente pi vantaggiosa, per
laffidamento in concessione dellattivit
di gestione dei servizi di caffetteria, ristora-
zione e catering del Design Caf la Trien-
nale della Fondazione La Triennale di Mila-
no. Offerte ricevute: 2. Aggiudicazione del
28.07.2011 per la durata di 48 mesi a favore
di MY CHEF RISTORAZIONE COMMERCIALE
SPA, per il corrispettivo annuo di concessione
di 130.000,00. Lavviso integrale stato tra-
smesso alla GUCE in data 04/08/2011, n.
2011-109820 ed visionabile sul sito internet
della Triennale: www.triennale.it.
Il Direttore della Fondazione
Andrea Cancellato
TRIBUNALE DI LATINA
Il Notaio Antonio Fuccillo
Avvisa che il giorno 21 settembre 2011 alle ore 10,30
e seguenti proceder presso i locali del proprio studio
in Sezze (LT), alla Via Piagge Marine n. 103, alla
vendita senza incanto dei seguenti immobili:
1) Esecuzione immobiliare n. 184/05 R.G.E.
LOTTO UNICO
Nel Comune di Sezze (LT), via Roccagorga, 18, villetta
unifamiliare di circa mq 200. In C.F. al Fg 37 part. 362
sub 1.
Prezzo base euro 111.769,00.
SI AVVISA altres che in caso di mancata vendita senza
incanto leventuale successiva vendita con incanto
avr luogo presso lo studio del professionista dele-
gato, Notaio Antonio Fuccillo, in data 28 settembre
2011, alle ore 10,30 e seguenti al prezzo base dasta
di euro 111.769,00 con rilancio minimo di euro
5.000,00.
2) Esecuzione immobiliare n. 311/04
LOTTO 1
In Comune di Latina, Via Bassianese n. 19, villino su
piano interrato T e 1 con annesso garage e terreno di
esclusiva pertinenza in C. F. Fg. 210 part. 69 sub. 9
(corte comune ai subb. 3, 5, 7), sub. 3, sub. 7, sub. 5.
LOTTO 2
In Comune di Latina, Via Bassianese n. 19, villino su
piano interrato T e 1 con annesso garage e terreno di
esclusiva pertinenza in C. F. Fg. 210 part. 69 sub. 10
(corte comune ai subb. 4, 6, 8), sub. 4, sub. 8, sub. 6.
Gli immobili sopra riportato sono posti in vendite ai
seguenti prezzi base:
Lotto 1 euro 281.467,00
Lotto 2 euro 277.865,00.
SI AVVISA altres che in caso di mancata vendita senza
incanto leventuale successiva vendita con incanto
avr luogo presso lo studio del professionista dele-
gato, Notaio Antonio Fuccillo, in data 28 settembre
2011, alle ore 10,30 e seguenti al prezzo base dasta:
Lotto 1 prezzo base dasta 281.467,00 aumenti
6.000,00;
Lotto 2 prezzo base dasta 277.865,00 aumenti
6.000,00.
Maggiori informazioni presso lo studio del Notaio
delegato Dott. Antonio Fuccillo e presso la Cancelleria
Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Latina, tramite
la consultazione delle perizie in atti, a cui integralmente
si rimanda.
Sezze, li 21/6/2010
(Notaio Antonio Fuccillo)
32
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera

I
n giugno il premier Wen
Jiabao aveva preso atto:
irrealistico pensare di
tenere linflazione cinese
sotto il 4%, meglio regolarsi
sullobiettivo di chiudere il
2011 senza sfondare il 5%. Il
cimento, per, si sta
dimostrando troppo arduo.
Ieri lUfficio statistico
nazionale ha diffuso i dati
di luglio e non sono
confortanti: pi 6,5%, il
livello pi alto in pi di tre
anni. Contrariamente alle
speranze di economisti e
analisti, i prezzi al consumo
sono dunque saliti anche
rispetto a giugno (6,4%).
Per Pechino un tuffo nella
cruda realt, dopo aver
invece assistito alle
disavventure dellAmerica.
Se la crescita mostra una
lieve contrazione (pi 9,5%
nel secondo trimestre contro
il 9,6% dei primi tre mesi),
limpennata dei generi
alimentari a insidiare sia i
redditi delle fasce deboli sia
il dogma di unarmoniosa
stabilit sociale. Quando
fare la spesa costa il 14,8%
in pi, e in particolare
quando un prodotto base
come la carne di maiale sale
del 57%, la leadership pensa
agli anni Ottanta,
travagliati (pur in un
contesto abissalmente
diverso) da crisi inflattive
che contribuirono ad
arrivare allepilogo tragico
della Tienanmen. Ulteriore
motivo di inquietudine, il
debito dei governi locali.
Che le autorit hanno
stimato sui 1.200 miliardi di
euro ma che Moodys ha
calcolato sia di oltre 400
miliardi pi cospicuo.
Marco Del Corona
leviedellasia.corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA
Il rapporto
Estero su estero
MILANOLe imprese italia-
ne recuperano fatturato e utili.
Ma perdono occupazione e so-
no sempre pi estere, contri-
buendo cos meno in fondo alla
ricchezza della nazione. Il rap-
porto 2011 dellUfficio studi di
Mediobanca sui Dati cumulati-
vi di 2.030 societ conferma
che rispetto al 2007, cio agli ul-
timi bilanci prima della crisi av-
viata dalla finanza Usa e ricadu-
ta sulleconomia, lazienda Ita-
lia ha riguadagnato buona par-
te del terreno perduto. E ha in
pratica ricoperto lultimo mi-
glio mancante nella prima me-
t di questanno.
Il totale delle societ indu-
striali comprese nellanalisi
(che viene realizzata da Medio-
banca dal 1962) ha visto nel
2010 una ripresa del fatturato
dell8,2%, con una crescita del-
lexport del 12,6%. Rispetto al
2007 i ricavi aggregati accusa-
no dunque una perdita limitata
al 3,9%, che tuttavia ricoperta
dallandamento del primo se-
mestre 2011, che ha registrato
un aumento del fatturato del-
l11% per lindustria energetica
e del 14% per quella manifattu-
riera.
Per la fotografia va osserva-
ta completa e con attenzione.
Perch anzitutto lItalia a due
velocit se si considera la pro-
priet: le imprese private rispet-
to al 2007 hanno fatturato anco-
ra il 6,7% in meno mentre quel-
le pubbliche registrano ricavi
superiori del 6,3%. Un doppio
binario che si chiude se si consi-
dera loccupazione: sul 2007 i
dipendenti sono calati del 5,1%.
Pi pesante invece per i privati
il bilancio degli investimenti:
sono scesi del 16,2%, ma le so-
ciet pubbliche li hanno mante-
nuti invariati.
Nessun recupero c stato in-
vece sui margini, anzi: rispetto
al 2007 lutile operativo resta in-
feriore del 23% e quello corren-
te dell11,3%. Nel 2010 c stato
per la verit un balzo dellutile
netto aggregato, che aumenta-
to del 64% rispetto al 2009. Ma
anche in questo caso il dato va
osservato con attenzione per-
ch stato determinante il con-
tributo dei proventi finanziari
netti, pari ai sei decimi del mag-
gior profitto. E qui la fotografia
deve diventare macro perch
solo cos si scopre un cambia-
mento strutturale in atto nellin-
dustria del nostro Paese. Il sal-
do finanziario non significa in
realt solo finanza: se da un la-
to hanno contribuito i tassi mi-
nori, dallaltra c stato un
boom dei dividendi, cresciuti
del 47%. E affluiti in modo parti-
colare dalle consociate estere.
S, perch una quota crescente
di ricavi e margini proviene dal-
le attivit che operano estero
su estero, cio generalmente da
impianti localizzati in Paesi a
basso costo degli input per ser-
vire i mercati emergenti: nel
2010 tale componente salita
al 31% dei ricavi della manifat-
tura e al 42% di quelli dellindu-
stria energetica, con margini
cresciuti nel solo 2010 del 78%
(contro il 9,3% delle attivit do-
mestiche) e che hanno raggiun-
to quota 40% per la prima e 73%
per la seconda. Ecco dunque
che il progressivo spostamento
allestero di impianti e societ,
che poi fanno affluire gli utili at-
traverso i dividenti, contribui-
sce al calo di investimenti e oc-
cupati in Italia e al minore pe-
so del fisco: laliquota fiscale
scende per laggregato dal
30,1% al 25,6%, mentre il tax ra-
te resta al 34,6% per le imprese
medie, che rimangono pi do-
mestiche.
Infine, se la produttivit del
lavoro aumentata dell8,9%
nel 2010, resta inferiore del
7,7% rispetto al 2007. E dal
2001, nonostante il calo di occu-
pati pari al 9,4%, la dinamica sa-
lariale con un aumento del
28,6% ha portato a una perdita
di competitivit di oltre 7 pun-
ti. A perdere terreno stato in
generale il sistema del made
in Italy: rispetto al 2007 il fat-
turato diminuito del 6% con
una riduzione dell8,2% del-
lexport.
Sergio Bocconi
RIPRODUZIONE RISERVATA
Bollor arrotonda
in Piazzetta Cuccia
E sale al 5,35%
Nel 2011 ritorno ai livelli di vendite 2007. I profitti spinti dalla finanza
Economia
La lente
Lacquisto di 1,5 milioni di azioni
INFLAZIONE,
PER LA CINA
UN BRUSCO
RICHIAMO
La prima edizione
l|nda|nc su| 0a||
cumu|a||v| d| 2.O3O
soc|c|a ||a||anc
dc||u|||c|o s|ud| d|
Hcd|obanca arr|va
nc| 2OlO a||c so||c
dc| 5O ann|. |a pr|ma
cd|/|onc r|sa|c a|
l9G2 ouando |u
pubb||ca|a nc||a
rc|a/|onc dc| cons|||o
d| amm|n|s|ra/|onc a|
b||anc|o d| ouc||anno
Il campione
lc| rappor|o vcnono
|nc|usc |c a/|cndc
||a||anc con 5OO
d|pcndcn|| c c|rca un
scs|o d| ouc||c d|
mcd|a d|mcns|onc.
C| s|n|||ca chc ||
camp|onc r|coprc
c|rca || 5O% dc|
|a||ura|o
dc|||ndus|r|a. || G8%
dc| scrv|/| pubb||c| c ||
2/% dc||a
d|s|r|bu/|onc a|
dc||a||o
Boom dei dividendi da
consociate estere: le
imprese producono
sempre pi oltre frontiera
Industria, pi utili ma meno occupati
Indici delle Borse Cambi FTSE MIB La settimana Unipol La settimana
FTSE MIB 15.721,45 0,52%
FTSE It.All Share 16.394,37 0,50%
FTSE It.Star 9.640,36 0,82%
Dow Jones 11.239,77 3,98%
Nasdaq 2.482,52 5,29%
Londra 5.164,92 1,89%
Francoforte 5.917,08 -0,10%
Parigi (Cac40) 3.176,19 1,63%
Hong Kong 19.330,70 -5,66%
Tokio (Nikkei) 8.944,48 -1,68%
1 euro 1,4267 dollari 0,29%
1 euro 110,2400 yen -0,49%
1 euro 0,8731 sterline 0,46%
1 euro 1,0594 fr. sv. -2,35%
1 euro 9,2127 cor.sve. -0,14%
S&P 500 1.172,53 4,74% Madrid 8.428,90 -0,36% 1 euro 1,4143 dol.can. 0,81%
Titoli di Stato
Btp 01-01/11/11 1,900% 100,34 -
Btp 09-01/07/12 2,500% 99,87 2,34
Btp 10-15/12/12 2,000% 98,39 2,96
Btp 02-01/02/13 4,750% 101,95 2,80
Btp 08-15/12/13 3,750% 100,12 3,24
Btp 10-01/11/13 2,250% 97,05 3,37
Btp 11-01/04/14 3,000% 97,79 3,51
Btp 04-01/02/15 4,250% 100,71 3,52
Btp 10-15/04/15 0,742% 96,36 3,72
Btp 06-15/09/17 2,100% 92,26 5,61
Btp 96-01/11/26 7,250% 114,46 5,03
Btp 11-15/09/26 3,100% 86,65 6,55
Btp 05-01/02/37 4,000% 77,26 5,17
Btp 07-01/08/39 5,000% 88,57 5,21
Cct 07-01/12/14 0,980% 94,26 4,07
Cct 08-01/09/15 0,800% 92,59 4,23
Cct 09-01/07/16 1,140% 90,49 4,37
Ctz 10-31/12/12 - 95,89 3,06
Titolo Ced. Quot. Rend. eff.
09-08 netto %
Titolo Ced. Quot. Rend. eff.
09-08 netto %
MILANO Vincent Bollor ha
arrotondato la propria quota in
Mediobanca. Secondo le
comunicazioni di Borsa italiana
sullinternal dealing,
limprenditore francese ha
comprato altri 1,5 milioni di
azioni di Piazzetta Cuccia per un
controvalore di 8,74 milioni, pari
allo 0,17% del capitale.
Lacquisto ha avuto luogo il 3
agosto a 5,82 euro per azione.
Bollor, che pu salire fino al 6%
nel patto di sindacato della banca
daffari milanese, con la
Financiere du Perguet detiene ora
il 5,35%.
Il nucleo francese guidato da
Bollor stato autorizzato a salire
dal 10 all11%. Il patto di
sindacato ha gi approvato che,
nel caso in cui il numero uno del
Santander Emilio Botin (che
detiene l1,8%) dia la disdetta
dallaccordo parasociale che
vincola il 44,4% e scade a fine
anno, entro il termine del 30
settembre, il gruppo assicurativo
dOltralpe Groupama potr
vincolare oltre allattuale 3,1%, il
restante 1,8% finora fuori
sindacato.
RIPRODUZIONE RISERVATA
Indagine Mediobanca lc|| u|||m| d|cc| ann| |c |mprcsc hanno pcrso o||rc sc||c pun|| d| compc||||v||a
33
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011

Nome Data Valuta Quota/od. Quota/pre.
AcomeA SGR - numero di tel. 800.89.39.89
info@acomea.it
AcomeA America (A1) 08/08 EUR 9,941 10,608
AcomeA America (A2) 08/08 EUR 9,986 10,654
AcomeA Asia Pacifico (A1) 08/08 EUR 3,130 3,193
AcomeA Asia Pacifico (A2) 08/08 EUR 3,131 3,194
AcomeA Breve Termine (A1) 08/08 EUR 11,473 11,404
AcomeA Breve Termine (A2) 08/08 EUR 11,479 11,410
AcomeA ETF Attivo (A1) 08/08 EUR 3,521 3,565
AcomeA ETF Attivo (A2) 08/08 EUR 3,518 3,562
AcomeA Eurobbligazionario (A1) 08/08 EUR 12,388 12,284
AcomeA Eurobbligazionario (A2) 08/08 EUR 12,396 12,292
AcomeA Europa (A1) 08/08 EUR 8,675 8,979
AcomeA Europa (A2) 08/08 EUR 8,689 8,994
AcomeA Globale (A1) 08/08 EUR 7,231 7,551
AcomeA Globale (A2) 08/08 EUR 7,251 7,571
AcomeA Italia (A1) 08/08 EUR 13,218 13,567
AcomeA Italia (A2) 08/08 EUR 13,233 13,581
AcomeA Liquidit (A1) 08/08 EUR 7,749 7,731
AcomeA Liquidit (A2) 08/08 EUR 7,749 7,731
AcomeA Obbligaz. Corporate (A1) 08/08 EUR 6,289 6,241
AcomeA Obbligaz. Coroprate (A2) 08/08 EUR 6,298 6,249
AcomeA Paesi Emergenti (A1) 08/08 EUR 5,725 5,928
AcomeA Paesi Emergenti (A2) 08/08 EUR 5,730 5,933
AcomeA Patrimonio Aggressivo (A1) 08/08 EUR 3,061 3,159
AcomeA Patrimonia Aggressivo (A2) 08/08 EUR 3,066 3,164
AcomeA Patrimonio Dinamico (A1) 08/08 EUR 4,124 4,160
AcomeA Patrimonio Dinamico (A2) 08/08 EUR 4,129 4,165
AcomeA Patrimonio Prudente (A1) 08/08 EUR 4,878 4,862
AcomeA Patrimonio Prudente (A2) 08/08 EUR 4,882 4,865
AcomeA Performance (A1) 08/08 EUR 16,870 16,819
AcomeA Performance (A2) 08/08 EUR 16,888 16,836
AKROS ABSOLUTE RETURN 30/06 EUR 493346,694 502898,350
AKROS DYNAMIC 30/06 EUR 475184,347 485093,775
AKROS MARKET NEUTRAL 30/06 EUR 489430,093 495886,939
AKROS LONG/SHORT EQUITY 30/06 EUR 505392,243 506605,477
www.albertinisyz.it
Tel 02 30306.1
Albertini Syz Multistrategy Cl.A 30/06 EUR 647035,133 650883,637
Albertini Syz Multistrategy Cl.B 30/06 EUR 464786,948 467313,932
Albertini Syz Innovation Cl.A 30/06 EUR 640669,011 647842,144
Albertini Syz Innovation Cl.B 30/06 EUR 485802,335 490994,739
Amundi Absolute 02/08 EUR 5,259 5,282
Amundi Azioni QEuro 05/08 EUR 10,961 11,139
Amundi Breve Termine 05/08 EUR 7,348 7,343
Amundi Corporate 3 anni 02/08 EUR 95,512 96,034
Amundi Corporate Giugno 2012 02/08 EUR 4,895 4,900
Amundi Dynamic Allocation 05/08 EUR 5,142 5,168
Amundi Equipe 1 05/08 EUR 5,242 5,251
Amundi Equipe 2 05/08 EUR 5,157 5,178
Amundi Equipe 3 05/08 EUR 5,086 5,131
Amundi Equipe 4 05/08 EUR 4,709 4,778
Amundi Eureka BRIC Ripresa 2014 02/08 EUR 5,533 5,534
Amundi Eureka China Double Win 02/08 EUR 5,850 5,888
Amundi Eureka Cina Ripresa 2015 02/08 EUR 5,253 5,275
Amundi Eureka Doppia Opp 2014 02/08 EUR 5,090 5,150
Amundi Eureka Double Call 02/08 EUR 5,350 5,474
Amundi Eureka Double Win 02/08 EUR 5,685 5,813
Amundi Eureka Double Win 2013 02/08 EUR 4,856 5,009
Amundi Eureka Dragon 02/08 EUR 6,522 6,531
Amundi Eureka Oriente 2015 02/08 EUR 5,035 5,055
Amundi Eureka Ripresa 2014 02/08 EUR 5,349 5,426
Amundi Eureka Ripresa Due 2014 02/08 EUR 4,988 5,137
Amundi Eureka Settori 2016 02/08 EUR 4,631 4,673
Amundi Eureka USA 2015 02/08 EUR 5,090 5,162
Amundi Europe Equity 05/08 EUR 3,974 4,109
Amundi For. E. Eq. Op. 2013 02/08 EUR 4,600 4,695
Amundi For. E. Eq. Op. Due 2013 02/08 EUR 4,599 4,679
Amundi For. Em.MktEq.R.2014 02/08 EUR 5,110 5,110
Amundi For. Gar. Hi. Div. 2014 02/08 EUR 4,895 4,877
Amundi Form Gar.E.Mk.Eq.R 2013 02/08 EUR 5,039 5,034
Amundi Form Gar.Eq.R.DUE 2013 02/08 EUR 4,964 4,943
Amundi Form Gar.Eq.Recall 2013 02/08 EUR 4,921 4,899
Amundi Form Gar.Mer.Emergenti 02/08 EUR 5,743 5,739
Amundi Form Garantita 2012 02/08 EUR 5,047 5,044
Amundi Form Garantita 2013 02/08 EUR 4,978 4,968
Amundi Form Garantita Due 2013 02/08 EUR 4,996 4,977
Amundi Form Priv.Div.Opportunity 02/08 EUR 5,008 5,005
Amundi Global Emerging Equity 05/08 EUR 4,896 5,099
Amundi Global Equity 05/08 EUR 4,118 4,267
Amundi Liquidit 05/08 EUR 8,988 8,989
Amundi Obbligazionario Euro 05/08 EUR 5,327 5,337
Amundi Pacific Equity 31/05 EUR 4,725 4,714
Amundi Pi 05/08 EUR 5,605 5,619
Amundi Premium Power 05/08 EUR 5,083 5,129
Amundi Private Alfa 2007 02/08 EUR 4,845 4,864
Amundi QBalanced 05/08 EUR 8,170 8,187
Amundi QReturn 05/08 EUR 5,510 5,514
Amundi USA Equity 31/05 EUR 4,846 4,839
Unibanca Plus 05/08 EUR 5,178 5,210
Numero Verde 800 255783
info@animasgr.it - www.animasgr.it
Anima America 08/08 EUR 3,591 3,867
Anima Asia 08/08 EUR 5,828 5,987
Anima Convertibile 08/08 EUR 5,972 6,073
Anima Emerging Markets 08/08 EUR 9,389 9,838
Anima Europa 08/08 EUR 3,486 3,671
Anima Fondattivo 08/08 EUR 12,860 13,255
Anima Fondimpiego 08/08 EUR 18,815 18,911
Anima Fondo Trading 08/08 EUR 11,171 11,789
Anima Liquidit 08/08 EUR 6,651 6,632
Anima Obbligaz Euro 08/08 EUR 7,021 6,930
Anima Obiettivo Rend. 08/08 EUR 5,816 5,809
Americhe 08/08 EUR 8,251 8,714
Corporate Bd 08/08 EUR 7,273 7,271
Emerging Markets Bd 08/08 EUR 6,644 6,686
Emerging Markets Eq 08/08 EUR 6,340 6,666
Europa 08/08 EUR 11,406 11,838
Iniziativa Europa 08/08 EUR 5,918 6,213
Italia 08/08 EUR 12,072 12,411
Monetario 08/08 EUR 11,955 11,874
Pacifico 08/08 EUR 4,553 4,662
Pianeta 08/08 EUR 10,091 10,036
Risparmio 08/08 EUR 7,480 7,429
Sforzesco 08/08 EUR 9,955 9,969
Tesoreria 08/08 EUR 6,870 6,842
Valore Globale 08/08 EUR 17,346 18,234
Visconteo 08/08 EUR 33,385 33,733
Capitale Piu' C.Azionario 08/08 EUR 4,155 4,328
Capitale Piu' C.Bilanc. 15 08/08 EUR 5,141 5,152
Capitale Piu' C.Bilanc. 30 08/08 EUR 4,808 4,835
Capitale Piu' C.Obbligaz. 08/08 EUR 5,441 5,417
AZIMUT SGR - tel.02.88981
www.azimut.it - info@azimut.it
Azimut Bilanciato 05/08 EUR 22,171 22,412
Azimut Formula 1 Absolute 05/08 EUR 6,022 6,056
Azimut Formula 1 Conserv 05/08 EUR 6,200 6,216
Nome Data Valuta Quota/od. Quota/pre.
Azimut Formula Target 2013 05/08 EUR 6,440 6,462
Azimut Formula Target 2014 05/08 EUR 6,065 6,108
Azimut Garanzia 05/08 EUR 12,114 12,127
Azimut Prev. Com. Crescita 05/08 EUR 9,177 9,232
Azimut Prev. Com. Equilibrato 05/08 EUR 10,557 10,597
Azimut Prev. Com. Garantito 05/08 EUR 9,607 9,641
Azimut Prev. Com. Protetto 05/08 EUR 11,398 11,397
Azimut Reddito Euro 05/08 EUR 15,114 15,121
Azimut Reddito Usa 05/08 EUR 5,661 5,706
Azimut Scudo 05/08 EUR 7,237 7,285
Azimut Solidity 05/08 EUR 7,518 7,546
Azimut Strategic Trend 05/08 EUR 4,795 4,833
Azimut Trend America 05/08 EUR 8,658 8,694
Azimut Trend Europa 05/08 EUR 10,205 10,322
Azimut Trend Italia 05/08 EUR 12,231 12,360
Azimut Trend Pacifico 05/08 EUR 6,091 6,268
Azimut Trend Tassi 05/08 EUR 8,618 8,626
Azimut Trend 05/08 EUR 18,527 18,823
AZ FUND MANAGEMENT SA
AZ F. Active Selection 05/08 EUR 4,592 4,604
AZ F. Active Strategy 05/08 EUR 4,780 4,813
AZ F. Alpha Man. Credit 05/08 EUR 5,074 5,099
AZ F. Alpha Man. Equity 05/08 EUR 3,965 4,091
AZ F. Alpha Man. Them. 05/08 EUR 3,152 3,267
AZ F. American Trend 05/08 EUR 2,221 2,230
AZ F. Asset Plus 05/08 EUR 5,170 5,208
AZ F. Asset Power 05/08 EUR 4,831 4,909
AZ F. Best Bond 05/08 EUR 5,004 5,030
AZ F. Best Equity 05/08 EUR 4,858 4,969
AZ F. Bond Trend 05/08 EUR 5,241 5,247
AZ F. Bot Plus 05/08 EUR 5,130 5,133
AZ F. Commodity Trading 05/08 EUR 4,900 4,940
AZ F. Conservative 05/08 EUR 5,416 5,443
AZ F. Corporate Premium 05/08 EUR 4,931 4,952
AZ F. Dividend Premium 05/08 EUR 4,698 4,741
AZ F. Emer. Mkt Asia 05/08 EUR 5,674 5,898
AZ F. Emer. Mkt Europe 05/08 EUR 3,919 4,065
AZ F. Emer. Mkt Lat. Am. 05/08 EUR 5,702 5,901
AZ F. European Dynamic 05/08 EUR 4,360 4,407
AZ F. European Trend 05/08 EUR 2,513 2,542
AZ F. Formula 1 Absolute 05/08 EUR 4,404 4,433
AZ F. Formula 1 Alpha Plus 29/07 EUR 5,366 5,357
AZ F. Formula 1 Alpha Plus 20 05/08 EUR 4,286 4,315
AZ F. Formula 1 Conserv. 05/08 EUR 4,634 4,646
AZ F. Formula 1 Dynamic Trading 05/08 EUR 5,413 5,458
AZ F. Income 05/08 EUR 5,421 5,425
AZ F. Institutional Target 05/08 EUR 4,902 4,906
AZ F. Italian Trend 05/08 EUR 2,492 2,519
AZ F. Opportunities 05/08 EUR 3,814 3,934
AZ F. Pacific Trend 05/08 EUR 3,553 3,660
AZ F. Qbond 05/08 EUR 4,928 4,937
AZ F. QProtection 05/08 EUR 4,784 4,784
AZ F. Qtrend 05/08 EUR 4,688 4,763
AZ F. Reserve Short Term 05/08 EUR 6,024 6,027
AZ F. Solidity 05/08 EUR 5,158 5,174
AZ F. Strategic Trend 05/08 EUR 4,416 4,451
AZ F. Trend 05/08 EUR 4,104 4,170
AZ F. US Income 05/08 EUR 5,637 5,670
Carige Azionario Europa 05/08 EUR 4,990 5,075
Carige Azionario Internazionale 05/08 EUR 6,466 6,533
Carige Azionario Italia 05/08 EUR 4,257 4,304
Carige Bilanciato 10 05/08 EUR 5,439 5,460
Carige Bilanciato 30 05/08 EUR 5,045 5,084
Carige Bilanciato 50 05/08 EUR 5,589 5,646
Carige Corporate Euro 05/08 EUR 6,672 6,697
Carige Total Return 1 05/08 EUR 5,121 5,143
Carige Total Return 2 05/08 EUR 4,375 4,398
Carige Liquidita Euro 05/08 EUR 6,374 6,374
Carige Monetario Euro 05/08 EUR 11,681 11,680
Carige Obblig Euro 05/08 EUR 10,929 10,930
Carige Obblig Euro Lungo Termine 05/08 EUR 5,721 5,726
Carige Obblig Globale 05/08 EUR 6,113 6,112
Fondo Pensione Aperto Carige
Difesa Classe A 29/07 EUR 13,671 13,655
Difesa 29/07 EUR 13,478 13,466
Obiettivo TFR Classe A 29/07 EUR 11,037 11,164
Obiettivo TFR 29/07 EUR 10,895 11,023
Rivalutazione Classe A 29/07 EUR 10,484 10,686
Rivalutazione 29/07 EUR 10,149 10,351
Valorizzazione Classe A 29/07 EUR 12,696 12,708
Valorizzazione 29/07 EUR 12,426 12,443
Num tel: 178 311 01 00
www.compamfund.com - info@compamfund.com
Bluesky Global Strategy A 08/08 USD 1316,053 1322,552
Bond Euro A 08/08 EUR 1169,401 1170,382
Bond Euro B 08/08 EUR 1141,942 1142,933
Bond Risk A 08/08 EUR 1175,382 1183,824
Bond Risk B 08/08 EUR 1140,308 1148,683
CompAM Fund - Em. Mkt. Corp. A 08/08 EUR 1398,826 1408,328
CompAM Fund - Em. Mkt. Corp. B 08/08 EUR 1361,690 1370,984
European Equity A 08/08 EUR 1061,228 1093,946
European Equity B 08/08 EUR 1019,209 1050,684
Multiman. Bal. A 05/08 EUR 106,285 107,267
Multiman. Bal. M 05/08 EUR 107,864 108,856
Multiman. Eq. Afr. & Mid. East A 03/08 EUR 73,054 73,679
Multiman. Eq. Afr. & Mid. East M 03/08 EUR 74,785 75,414
Multiman.Target Alpha A 03/08 EUR 106,967 107,892
DB Platinum
Agriculture Euro R1C A 05/08 EUR 85,910 86,160
Comm Euro R1C A 08/08 EUR 148,960 152,790
Comm Harvest R3C E 08/08 EUR 104,680 104,390
Croci Germany R1C A - EUR - -
Currency Returns Plus R1C 08/08 EUR 949,120 953,450
Dyn Aktien Pl R1C A 05/08 EUR 99,870 100,740
DB Platinum IV
Croci Euro R1C B 08/08 EUR 75,710 79,250
Croci Japan R1C B 08/08 JPY 5866,380 5983,500
Croci US R1C B 08/08 USD 96,630 102,760
Dyn. Bd Stabilitt Plus R1C A 08/08 EUR 96,250 95,760
Dyn. Cash R1C A 08/08 EUR 101,350 101,350
Dyn. ETF Selector 3 R1C A 05/08 EUR 98,420 98,450
Dyn. ETF Selector 6 R1C A 04/08 EUR 84,870 84,860
Dyn. ETF Selector 8 R1C A 04/08 EUR 102,110 102,110
Paulson Global R1C E 03/08 EUR 7998,380 8204,840
Sovereign Plus R1C A 08/08 EUR 103,670 104,530
Systematic Alpha Index R1C A 03/08 EUR 10199,670 10145,700
Tel. 02/88219.1 - direzione@gruppoesperia.com
www.gruppoesperia.com
Duemme Sicav
Asian Equities C 08/08 JPY 5549,000 5679,000
Bond Euro Area C 08/08 EUR 136,150 136,170
Bond Inflation Linked C 08/08 EUR 98,260 98,450
Corporate Bond Euro C 08/08 EUR 120,030 120,710
Dynamic Allocation 08/08 EUR 77,320 78,540
Efficient 08/08 EUR 98,710 99,190
Equity Opportunity C 08/08 EUR 107,990 108,640
Euro Equities C 08/08 EUR 77,940 78,580
Euro Investments C 08/08 EUR 101,730 102,390
Flexible Strategies C 08/08 EUR 90,730 90,500
Global Allocation C 08/08 EUR 95,650 96,900
Global Convertible Plus 08/08 EUR 94,540 94,850
Gov Bond Euro Medium Term C 08/08 EUR 113,960 113,730
Italian Stocks 08/08 EUR 65,220 65,940
Money Market C 08/08 EUR 105,580 105,560
Private Equity Strategies C 08/08 EUR 79,620 81,530
Revenues C 08/08 EUR 98,080 98,970
Sector Investments 08/08 EUR 83,670 86,880
Strategic Portfolio C 08/08 EUR 83,050 83,630
Trading 08/08 EUR 106,470 107,650
Nome Data Valuta Quota/od. Quota/pre.
US Equities C 08/08 USD 100,570 104,590
Usa Short Term C 08/08 USD 111,560 111,550
Duemme Sgr
Duemme Hedge Dynamic 31/05 EUR 415459,745 418410,385
Duemme Hedge Performance 31/05 EUR 573681,251 573572,108
Duemme Hedge Protection 31/05 EUR 575578,405 571552,543
www.eurizoncapital.it
tel. 02 88101
Eurizon Az Asia Nuove Econom. 05/08 EUR 10,546 11,015
Eurizon Az Area Euro 05/08 EUR 21,842 22,117
Eurizon Az Energie Mat Pr 05/08 EUR 8,652 8,818
Eurizon Az Internazionale Etico 03/12 EUR 5,271 5,291
Eurizon Az Salute E Amb 05/08 EUR 13,870 14,033
Eurizon Az Teconol Avanz 05/08 EUR 3,817 3,852
Eurizon Azioni America 05/08 EUR 8,324 8,395
Eurizon Azioni Europa 05/08 EUR 7,492 7,630
Eurizon Azioni Finanza 05/08 EUR 14,831 15,181
Eurizon Azioni Internazionali 05/08 EUR 6,809 6,925
Eurizon Azioni Italia 05/08 EUR 9,700 9,808
Eurizon Azioni Pacifico 05/08 EUR 3,756 3,911
Eurizon Azioni Paesi Emergenti 05/08 EUR 8,665 8,948
Eurizon Azioni PMI America 05/08 EUR 19,919 20,390
Eurizon Azioni PMI Italia 05/08 EUR 3,836 3,905
Eurizon Azioni PMI Europa 05/08 EUR 7,711 7,867
Eurizon Bilanc Euro Multiman 05/08 EUR 33,895 34,401
Eurizon Diversificato Etico 05/08 EUR 7,698 7,724
Eurizon Focus Cap Protetto 12/2014 05/08 EUR 4,682 4,724
Eurizon Focus Gar 06/2012 05/08 EUR 5,067 5,057
Eurizon Focus Gar 09/2012 05/08 EUR 5,019 5,011
Eurizon Focus Gar 12/2012 05/08 EUR 5,004 4,997
Eurizon Focus Gar 03/2013 05/08 EUR 5,007 5,001
Eurizon Focus Gar II Sem 06 05/08 EUR 5,221 5,220
Eurizon Focus Gar I T 07 05/08 EUR 5,111 5,117
Eurizon Focus Gar II T 07 05/08 EUR 5,084 5,084
Eurizon Focus Gar III T 07 05/08 EUR 4,936 4,926
Eurizon Focus Gar IV T 07 05/08 EUR 5,123 5,129
Eurizon Liquidita' A 05/08 EUR 7,265 7,263
Eurizon Liquidita' B 05/08 EUR 7,464 7,462
Eurizon Obbligazioni Etico 05/08 EUR 5,352 5,362
Eurizon Obbligazioni Euro Corp 05/08 EUR 5,681 5,715
Eurizon Obbligazioni Euro Corp BT 05/08 EUR 7,589 7,608
Eurizon Obbligazioni Cedola 05/08 EUR 5,953 5,969
Eurizon Obbligazioni Emergenti 05/08 EUR 12,148 12,210
Eurizon Obbligazioni Euro 05/08 EUR 13,744 13,779
Eurizon Obbligazioni Euro BT 05/08 EUR 14,944 14,952
Eurizon Obbligazioni Euro HY 05/08 EUR 7,481 7,539
Eurizon Obbligazioni Internazionali 05/08 EUR 8,618 8,638
Eurizon Obiettivo Rendimento 05/08 EUR 8,002 8,096
Eurizon Profilo Conservativo 05/08 EUR 5,412 5,431
Eurizon Profilo Dinamico 05/08 EUR 5,154 5,252
Eurizon Profilo Moderato 05/08 EUR 5,290 5,335
Eurizon Rendimento Assoluto 2 A 05/08 EUR 5,215 5,228
Eurizon Rendimento Assoluto 3 A 05/08 EUR 5,399 5,428
Eurizon Team 1 05/08 EUR 5,938 5,946
Eurizon Team 2 05/08 EUR 5,594 5,607
Eurizon Team 3 05/08 EUR 4,618 4,648
Eurizon Team 4 05/08 EUR 3,904 3,983
Eurizon Team 5 05/08 EUR 3,724 3,803
Eurizon Tesoreria Dollar 05/08 EUR 11,739 11,773
Eurizon Tesoreria Euro A 05/08 EUR 7,670 7,668
Eurizon Tesoreria Euro B 05/08 EUR 7,736 7,734
Eurizon Tesoreria Dollar $ 05/08 USD 16,661 16,667
Eurizon Rendita 05/08 EUR 5,858 5,869
Eurizon Soluzione 10 05/08 EUR 6,719 6,743
Eurizon Soluzione 40 05/08 EUR 5,913 5,991
Eurizon Soluzione 60 05/08 EUR 22,802 23,247
Eurizon Strategia Prot III Trim 11 05/08 EUR 5,247 5,246
Passadore Monetario 05/08 EUR 7,111 7,109
Teodorico Monetario 05/08 EUR 7,470 7,468
Unibanca Azionario Europa 05/08 EUR 5,410 5,505
Unibanca Monetario 05/08 EUR 5,730 5,729
Unibanca Obbligaz Euro 05/08 EUR 5,727 5,733
EQUITY- I 30/06 EUR 564467,902 564465,484
ABS- I 30/06 EUR 7673,807 7738,711
Tel: 848 58 58 20
Sito web: www.ingdirect.it
Dividendo Arancio 08/08 EUR 33,420 35,050
Convertibile Arancio 08/08 EUR 48,130 49,020
Euro Arancio 08/08 EUR 53,780 53,500
Bilancio Arancio 01/03 EUR 48,380 48,320
Borsa Protetta Agosto 03/08 EUR 55,080 54,800
Borsa Protetta Febbraio 03/08 EUR 50,660 52,190
Borsa Protetta Maggio 03/08 EUR 53,920 55,070
Borsa Protetta Novembre 03/08 EUR 52,880 53,750
Inflazione Pi Arancio 08/08 EUR 49,700 49,280
Mattone Arancio 08/08 EUR 32,650 34,610
Profilo Dinamico Arancio 08/08 EUR 51,270 51,660
Profilo Equilibrato Arancio 08/08 EUR 50,790 51,210
Profilo Moderato Arancio 08/08 EUR 50,440 50,520
Top Italia Arancio 08/08 EUR 36,430 37,300
La lista completa dei comparti Invesco autorizzati in Italia
disponibile sul sito www.invesco.it
Invesco Funds
Asia Balanced R 08/08 USD 9,400 9,600
Asia Balanced E 08/08 EUR 11,380 11,700
Asia Consumer Demand R 08/08 USD 9,340 9,580
Asia Consumer Demand E 08/08 EUR 8,310 8,590
Asia Infrastructure R 08/08 USD 8,550 8,830
Asia Infrastructure E 08/08 EUR 9,410 9,790
Balanced-Risk Allocation R 08/08 EUR 10,450 10,540
Balanced-Risk Allocation E 08/08 EUR 12,500 12,600
Em. Loc. Cur. Debt R-Dis.M 08/08 USD 10,048 10,084
Em. Loc. Cur. Debt E 08/08 EUR 10,524 10,643
Em. Loc. Cur. Debt A-Dis.M 08/08 USD 11,308 11,348
Energy R 08/08 USD 8,330 8,480
Energy E 08/08 EUR 17,180 17,610
Euro Corp. Bond R-Dis.M 08/08 EUR 9,905 9,899
Euro Corp. Bond R 08/08 EUR 9,986 9,980
Euro Corp. Bond E 08/08 EUR 13,185 13,176
Euro Corp. Bond A-Dis.M 08/08 EUR 11,038 11,031
Euro Inflation-Link. Bond R 08/08 EUR 9,999 9,937
Euro Inflation-Link. Bond E 08/08 EUR 14,247 14,157
Gold & Precious Metals R 08/08 USD 8,800 8,910
Gold & Precious Metals E 08/08 EUR 7,830 7,990
Greater China Eq. R 08/08 USD 9,010 9,270
Greater China Eq. E 08/08 EUR 22,540 23,370
Pan European Eq. R 08/08 EUR 8,480 8,740
Pan European Eq. E 08/08 EUR 9,690 10,000
Pan European Struct. Eq. R 08/08 EUR 8,930 9,120
Pan European Struct. Eq. E 08/08 EUR 7,800 7,960
Invesco Funds II
Global Small Cap Value R 08/08 USD 30,230 31,130
Global Value Eq. R 08/08 USD 32,650 33,130
Japanese Eq. Advantage R 08/08 JPY 1577,000 1596,000
Japanese Value Eq. R 08/08 JPY 569,000 580,000
US Value Eq. R 08/08 USD 16,410 16,730
Per ulteriori informazioni, visitate il sito
www.invescopowershares.net
Dynamic US Market 08/08 EUR 5,008 5,457
EQQQ 08/08 EUR 35,678 38,005
EuroMTS Cash 3 Months 08/08 EUR 101,991 101,982
FTSE RAFI Asia Pacific Ex-Jap 08/08 EUR 4,740 4,939
Nome Data Valuta Quota/od. Quota/pre.
FTSE RAFI Dev. 1000 Fund 08/08 EUR 7,554 7,957
FTSE RAFI Dev. Europe Mid-Sm 08/08 EUR 7,565 7,990
FTSE RAFI Emerging Mkts 08/08 EUR 6,243 6,573
FTSE RAFI Europe 08/08 EUR 6,073 6,324
FTSE RAFI Hong Kong China 08/08 EUR 13,215 13,495
FTSE RAFI Italy 30 08/08 EUR 4,098 4,161
FTSE RAFI Switzerland 08/08 EUR 6,661 6,928
FTSE RAFI US 1000 08/08 EUR 5,670 6,110
Global Agriculture NASDAQ OMX 08/08 EUR 8,089 8,607
Global Clean Energy 08/08 EUR 3,494 3,748
Global Listed Private Eq. 08/08 EUR 4,854 5,227
MENA NASDAQ OMX 08/08 EUR 7,541 7,872
Palisades Global Water 08/08 EUR 6,500 6,886
Tel: 02 77718.1
www.kairospartners.com
KAIROS PARTNERS SGR
Kairos Div. + I 30/06 EUR 533874,087 543385,719
Kairos Div. + P 30/06 EUR 528572,217 538171,624
Kairos Equity A 30/06 EUR 754306,267 762646,247
Kairos Fix. Inc. A 30/06 EUR 575556,357 582044,040
Kairos Fix. Inc. I 30/06 EUR 511779,649 517563,477
Kairos Italia A 15/07 EUR 537897,196 554798,384
Kairos Low Vol. A 30/06 EUR 734261,952 739653,675
Kairos Low Vol. B 30/06 EUR 502668,298 506551,662
Kairos Low Vol. I 30/06 EUR 511095,346 514856,123
Kairos Medium Term A 30/06 EUR 548506,054 557665,398
Kairos Medium Term B 30/06 EUR 519340,284 528412,063
Kairos Multi-Str. A 30/06 EUR 793065,641 805118,049
Kairos Multi-Str. B 30/06 EUR 567088,255 576022,490
Kairos Multi-Str. I 30/06 EUR 528151,964 536050,760
Kairos Global 05/08 EUR 5,673 5,713
Kairos Income 05/08 EUR 6,708 6,710
Kairos Small Cap 05/08 EUR 9,261 9,275
KAIROS INTERNATIONAL SICAV
KIS - Ambiente A 05/08 EUR 95,030 95,700
KIS - Ambiente I 05/08 EUR 95,080 95,740
KIS - Absolute A 05/08 EUR 92,240 92,490
KIS - Absolute F 05/08 EUR 91,690 91,940
KIS - Absolute I 05/08 EUR 92,430 92,680
KIS - Ambiente D 05/08 EUR 94,490 95,160
KIS - Ambiente F 05/08 EUR 94,130 94,790
KIS - Ambiente X 05/08 EUR 95,300 95,960
KIS - America A-USD 05/08 USD 196,040 209,160
KIS - America D 05/08 EUR 137,230 146,480
KIS - America F 05/08 EUR 138,730 148,080
KIS - America X 05/08 EUR 139,690 149,060
KIS - Asia A 05/08 EUR 123,990 129,400
KIS - Asia D 22/07 EUR 128,560 127,790
KIS - Asia F 05/08 EUR 123,210 128,610
KIS - Bond A 05/08 EUR 106,650 106,810
KIS - Bond D 05/08 EUR 105,880 106,040
KIS - Bond F 05/08 EUR 106,450 106,620
KIS - Bond I 05/08 EUR 106,930 107,090
KIS - Dynamic A 05/08 EUR 116,510 116,430
KIS - Dynamic D 05/08 EUR 115,370 115,290
KIS - Dynamic F 05/08 EUR 116,370 116,300
KIS - Dynamic I 05/08 EUR 116,680 116,600
KIS - Dynamic X 05/08 EUR 117,510 117,430
KIS - Global A 05/08 EUR 78,180 78,670
KIS - Global D 05/08 EUR 75,680 76,150
KIS - Global F 05/08 EUR 77,770 78,250
KIS - Global I 05/08 EUR 78,240 78,720
KIS - Global X 05/08 EUR 79,190 79,680
KIS - Income A 05/08 EUR 105,870 105,840
KIS - Income D 05/08 EUR 103,980 103,950
KIS - Income I 05/08 EUR 106,710 106,690
KIS - Income X 21/06 EUR 107,500 107,500
KIS - Long - Short A 05/08 EUR 107,270 108,840
KIS - Long - Short D 05/08 EUR 106,120 107,680
KIS - Long - Short F 05/08 EUR 107,020 108,590
KIS - Long - Short I 05/08 EUR 107,340 108,910
KIS - Long - Short X 05/08 EUR 108,230 109,800
KIS - Selection A 05/08 EUR 109,660 111,440
KIS - Selection F 05/08 EUR 109,360 111,150
KIS - Selection I 05/08 EUR 109,770 111,550
KIS - Sm. Cap A 05/08 EUR 87,570 87,700
KIS - Sm. Cap D 05/08 EUR 86,780 86,920
KIS - Sm. Cap F 05/08 EUR 87,350 87,490
KIS - Sm. Cap I 05/08 EUR 87,760 87,900
KIS - Sm. Cap X 05/08 EUR 88,800 88,940
KIS - Target 2014 X 05/08 EUR 106,540 106,660
KIS - Trading A 05/08 EUR 85,650 85,660
KIS - Trading D 05/08 EUR 84,510 84,510
KIS - Trading F 05/08 EUR 85,360 85,370
KIS - Trading I 05/08 EUR 85,820 85,830
KIS - Trading X 05/08 EUR 86,430 86,440
KIS - Trend A 05/08 EUR 100,130 99,170
KIS - Trend F 05/08 EUR 99,860 98,910
KIS - Trend I 05/08 EUR 100,280 99,320
ASIAN OPP CAP RET EUR 08/08 EUR 8,016 8,191
DYNAMIC GROWTH RET EUR 08/08 EUR 768,571 768,693
FLEX DUR CAP RET EUR A 08/08 EUR 1114,950 1108,251
FLEX QUANTITATIVE HR6 A EUR 08/08 EUR 94,834 94,991
FLEX STRATEGY RET EUR 08/08 EUR 100,118 100,820
HIGH GROWTH CAP RET EUR 08/08 EUR 61,698 63,242
ITALY CAP RET A EUR 08/08 EUR 18,504 18,766
SHORT DURATION CAP RET EUR 08/08 EUR 902,300 902,150
www.newmillenniumsicav.com
Distributore Principale: Banca Finnat Euramerica - Tel: 06/69933475
NM Augustum Corp Bd A 08/08 EUR 160,210 160,440
NM Augustum High Qual Bd A 08/08 EUR 130,260 129,610
NM Augustum Pan European Eq A 08/08 EUR 69,370 70,770
NM Euro Bonds Short Term A 08/08 EUR 127,960 126,090
NM Euro Equities A 08/08 EUR 32,360 33,810
NM Global Equities A 08/08 EUR 48,580 51,340
NM Inflation Linked Bond Europe A 08/08 EUR 103,090 102,620
NM Large Europe Corp A 08/08 EUR 116,280 116,300
NM Previra World Cons A 08/08 EUR 116,220 116,280
NM Q7 Active Eq. Int. A 08/08 EUR 70,720 70,940
NM Q7 Globalflex A 05/08 EUR 104,420 105,980
NM Total Return Flexible A 05/08 EUR 114,530 114,700
Numero verde 800 124811
www.nextampartners.com-info@nextampartners.com
Nextam Bilanciato 08/08 EUR 5,567 5,660
Nextam Flessibile 08/08 EUR 4,211 4,297
Nextam Obblig. Misto 08/08 EUR 5,857 5,834
NEXTAM PARTNERS SICAV
AAM Pro Select A 09/08 EUR 4,611 4,558
AAM Pro Select I 09/08 EUR 4,663 4,610
BInver International A - EUR - -
BInver International I - EUR - -
Citic Securities China A - EUR - -
Citic Securities China I 25/11 EUR 5,016 -
Fidela A 09/08 EUR 4,831 4,840
Fidela I 09/08 EUR 5,160 5,170
Income A 09/08 EUR 5,302 5,314
Income I 09/08 EUR 5,312 5,324
International Equity A 09/08 EUR 4,746 4,963
International Equity I 09/08 EUR 4,748 4,965
Italian Selection A 09/08 EUR 4,524 4,619
Italian Selection I 09/08 EUR 4,555 4,650
Liquidity A 09/08 EUR 5,293 5,293
Liquidity I 09/08 EUR 5,334 5,334
Multimanager American Eq.A 09/08 EUR 3,175 3,273
Multimanager American Eq.I 09/08 EUR 3,276 3,375
Multimanager Asia Pacific Eq.A 09/08 EUR 4,047 4,130
Multimanager Asia Pacific Eq.I 09/08 EUR 4,157 4,242
Multimanager Emerg.Mkts Eq.A 09/08 EUR 4,171 4,236
Nome Data Valuta Quota/od. Quota/pre.
Multimanager Emerg.Mkts Eq.I 09/08 EUR 4,256 4,322
Multimanager European Eq.A 09/08 EUR 3,294 3,349
Multimanager European Eq.I 09/08 EUR 3,383 3,438
Strategic A 09/08 EUR 4,478 4,555
Strategic I 09/08 EUR 4,598 4,678
www.oysterfunds.com
Absolute Return EUR2 08/08 EUR 146,710 147,220
Asia Opport. EUR2 08/08 EUR 147,030 152,190
Asia Opport. USD2 08/08 USD 149,930 155,210
Credit Opport. EUR2 08/08 EUR 161,350 161,350
Diversified EUR 08/08 EUR 218,710 222,550
Dynamic Allocation EUR 08/08 EUR 133,050 135,640
Emerg. Mkts Dynamic EUR2 08/08 EUR 97,560 102,940
Emerg. Mkts Dynamic USD2 08/08 USD 103,770 109,510
Euro Liquidity EUR 08/08 EUR 151,161 151,145
Europ. Corporate Bds EUR 08/08 EUR 201,480 201,680
Europ. Fixed Income EUR 08/08 EUR 193,220 191,850
Europ. Opport. EUR 08/08 EUR 241,990 256,050
Europ. Opport. EUR2 08/08 EUR 136,020 143,920
Europ. Small Cap EUR 08/08 EUR 227,700 244,000
ForExtra Yield (EUR) EUR 08/08 EUR 158,180 158,180
Global Convertibles EUR 08/08 EUR 184,640 189,320
Global Convertibles USD 08/08 USD 181,930 186,570
Italian Opport. EUR 08/08 EUR 22,920 23,900
Italian Value EUR 08/08 EUR 167,630 174,990
Japan Opport. EUR 08/08 EUR 111,570 114,150
Japan Opport. JPY 08/08 JPY 10762,000 11014,000
LatAm Opport. EUR2 08/08 EUR 130,180 141,790
LatAm Opport. USD2 08/08 USD 132,510 144,340
Market Neutral EUR 08/08 EUR 150,320 150,320
US Dollar Bds USD 08/08 USD 321,610 320,510
US Dynamic EUR 08/08 EUR 89,420 96,380
US Dynamic USD 08/08 USD 93,220 100,490
US Small Cap USD 08/08 USD 159,210 173,510
US Value EUR 08/08 EUR 119,530 129,190
US Value USD 08/08 USD 121,080 130,880
World Opport. EUR 08/08 EUR 119,050 126,110
World Opport. USD 08/08 USD 244,980 259,550
3A Dyn. UCITS Fd (EUR) A 04/08 EUR 989,150 989,150
Tel: 0041916403780
www.pharusfunds.com info@pharusfunds.com
PS - Absolute Return 09/08 EUR 96,980 97,240
PS - Absolute Return B 09/08 EUR 101,980 102,260
PS - Aliseo A 09/08 EUR 91,830 93,750
PS - Best Global Managers A 09/08 EUR 100,290 101,800
PS - Best Global Managers B 09/08 EUR 101,500 103,000
PS - Bond Opportunities 09/08 EUR 139,490 139,820
PS - Bond Opportunities B 09/08 EUR 103,230 103,470
PS - Inter. Equity Quant A 09/08 EUR 87,820 94,840
PS - Inter. Equity Quant B 09/08 EUR 88,230 95,280
PS - Liquidity 09/08 EUR 118,920 118,860
PS - Market Neutral 25/07 EUR 85,430 86,140
PS - Market Neutral B 25/07 EUR 81,100 81,770
PS - Opportunistic Growth 09/08 EUR 93,130 93,530
PS - Podium Flex A 09/08 EUR 93,140 94,280
PS - Podium Flex C 28/04 USD 99,820 100,000
PS - Soprarno Global Macro A 09/08 EUR 96,500 98,080
PS - Soprarno Global Macro B 09/08 EUR 96,890 98,470
PS - Soprarno Relative Value A 09/08 EUR 93,160 92,930
PS - Soprarno Relative Value B 09/08 EUR 93,170 92,930
PS - Strategic Colibr 09/08 EUR 68,870 73,380
PS - Titan Aggressive 09/08 EUR 90,920 101,590
PS - Titan Conservative 09/08 EUR 95,910 98,170
PS - Valeur Income 09/08 EUR 101,520 101,540
PS - Value 09/08 EUR 91,000 94,610
PS - Value B 09/08 EUR 92,320 95,970
www.pegasocapitalsicav.com
Strategic Trend Inst. C 05/08 EUR 101,420 102,120
Strategic Trend Retail C 05/08 EUR 100,780 101,470
Numero Verde 800-533377 - www.schroders.it
Schroder International Selection Fund SICAV
Asia Pacific Property Sec. A 08/08 USD 113,980 117,730
Asian Bond Abs.Re. A 08/08 USD 12,310 12,340
Asian Convertible Bd A 08/08 USD 105,980 107,370
Asian Equity Yield A 08/08 USD 19,580 20,220
Asian Smaller Companies A 08/08 USD 159,130 165,680
BRIC (BR,RU,IN,CH) A 08/08 EUR 131,130 135,370
BRIC (BR,RU,IN,CH) A 08/08 USD 185,960 191,730
China Opportunities A 08/08 USD 221,150 227,160
Em. Eur. Dbt Abs. Ret. A 08/08 EUR 17,710 17,760
Emerging Asia A 08/08 EUR 16,160 16,710
Emerging Asia A 08/08 USD 22,920 23,670
Emerging Europe A 08/08 EUR 19,860 20,910
Emerging Markets A 08/08 EUR 8,580 8,870
Emerging Markets A 08/08 USD 12,200 12,590
Emerging Mkts Dbt Abs Ret A 08/08 USD 26,300 26,320
EURO Active Value A 08/08 EUR 21,570 23,170
EURO Bond A 08/08 EUR 15,730 15,650
EURO Corporate Bond A 08/08 EUR 16,210 16,240
EURO Equity A 08/08 EUR 17,280 18,350
EURO Government Bond A 08/08 EUR 8,680 8,560
EURO Liquidity A 08/08 EUR 121,800 121,800
EURO Short Term Bond A 08/08 EUR 6,720 6,680
European Allocation A 08/08 EUR 17,370 17,650
European Defensive A* 08/08 EUR 9,170 9,190
European Dividend Max. A 08/08 EUR 65,100 67,510
European Equity Alpha A 08/08 EUR 33,490 35,010
European Equity Yield A 08/08 EUR 10,010 10,380
European Large Cap A 08/08 EUR 134,390 141,370
European Smaller Comp A 08/08 EUR 17,640 18,580
European Special Sit A 08/08 EUR 90,020 94,190
Glb Emer Mkt Opps A 08/08 USD 13,320 13,700
Glb Emer Mkt Opps EUR A 08/08 EUR 12,140 12,500
Global Bond A 08/08 USD 11,460 11,440
Global Convertible Bd A 08/08 USD 103,500 104,380
Global Clim.ChgeEq.A 08/08 USD 8,080 8,460
Global Corporate A 08/08 USD 8,880 8,880
Global Credit Duration A 08/08 EUR 106,120 106,970
Global Div.Maximiser A 08/08 USD 6,950 7,180
Global Energy A 08/08 USD 34,150 35,830
Global Equity A 08/08 USD 13,760 14,330
Global Equity Alpha A 08/08 EUR 80,790 84,270
Global Equity Alpha A 08/08 USD 114,710 119,510
Global Equity Yield A 08/08 EUR 72,030 74,370
Global Equity Yield A 08/08 USD 102,160 105,360
Global High Yield A 08/08 USD 31,190 31,500
Global Infl Linked Bond A 08/08 EUR 26,520 26,550
Global Prop Securities A 08/08 USD 108,140 112,650
Global Smal Companies A 08/08 USD 110,630 115,450
Greater China A 08/08 USD 34,860 35,970
Indian Equity A 08/08 USD 119,840 123,110
Italian Equity A 08/08 EUR 17,760 18,580
Japanese Equity A 08/08 JPY 518,780 533,690
Japanese Large Cap A 08/08 JPY 704,590 721,010
Japanese Smal Companies A 08/08 JPY 50,150 51,510
Latin American Fund A 08/08 EUR 33,040 33,750
Latin American Fund A 08/08 USD 47,150 48,100
Middle East A 08/08 USD 7,690 8,070
Pacific Equity A 08/08 EUR 7,490 7,720
Pacific Equity A 08/08 USD 10,640 10,960
QEP Global Quant Act Val A 08/08 EUR 90,180 93,710
QEP Global Quant Act Val A 08/08 USD 128,980 133,870
Strategic Bond A 08/08 USD 133,020 133,880
Swiss Equity A 08/08 CHF 21,390 22,260
Swiss Equity Opps A 08/08 CHF 89,210 92,710
Swiss Small & Mid Cap A 08/08 CHF 17,730 18,350
Nome Data Valuta Quota/od. Quota/pre.
UK Equity A 08/08 GBP 2,700 2,830
US All Cap A 08/08 USD 93,900 97,770
US Dollar Bond A 08/08 USD 19,210 19,320
US Dollar Liquidity A 08/08 USD 105,130 105,130
US Large Cap A 08/08 EUR 45,010 46,820
US Large Cap A 08/08 USD 63,940 66,430
US Small & Mid-Cap Equ A 08/08 EUR 96,750 101,300
US Small & Mid-Cap Equ A 08/08 USD 138,000 144,330
US Smaller Companies A 08/08 USD 68,730 71,900
*I LIVELLI DI PROTEZIONE RELATIVI AI FONDI DEFENSIVE
SONO CONSULTABILI SUL SITO INTERNET WWW.SCHRODERS.IT
www.sorgentegroup.com
Fondo Donatello-Michelangelo Due 31/12 EUR 54575,179 56242,509
Fondo Donatello-Tulipano 31/12 EUR 49811,098 50282,489
Fondo Donatello-Margherita 31/12 EUR 28627,386 27332,950
Fondo Donatello-David 31/12 EUR 57372,027 57301,183
Fondo Donatello-Puglia Uno 31/12 EUR 55416,101 -
Caravaggio di Sorgente SGR 31/12 EUR 2981,761 3083,178
Si tratta di Fondi Immobiliari chiusi
Tel: 800/614614
Bim Az. Small Cap Italia 08/08 EUR 5,912 6,097
Bim Azionario Europa 08/08 EUR 7,986 8,376
Bim Azionario Globale 08/08 EUR 3,365 3,542
Bim Azionario Italia 08/08 EUR 5,549 5,716
Bim Azionario USA 08/08 EUR 5,046 5,513
Bim Bilanciato 08/08 EUR 20,327 20,775
Bim Corporate Mix 08/08 EUR 5,602 5,604
Bim Flessibile 08/08 EUR 3,662 3,715
Bim Obblig. Breve Term. 08/08 EUR 6,545 6,513
Bim Obblig. Globale 08/08 EUR 5,930 5,933
Bim Obbligazionario Euro 08/08 EUR 6,952 6,868
Sicav Asia Flessibile 08/08 EUR 5,683 5,891
Sicav Azionario Euro 08/08 EUR 4,537 4,753
Sicav Azionario Italia 08/08 EUR 8,499 8,754
Sicav Bil.Equ. Italia 08/08 EUR 5,056 5,076
Sicav Fortissimo 08/08 EUR 2,160 2,305
Sicav Europa Flessibile 08/08 EUR 4,564 4,654
Sicav Monetario 08/08 EUR 7,472 7,455
Sicav Obblig. Area Europa 08/08 EUR 9,545 9,494
Sicav Patrimonio Globale 08/08 EUR 4,664 4,768
Sicav Patrimonio G. Reddito 08/08 EUR 7,055 7,038
Synergia Azionario Europa 08/08 EUR 4,978 5,220
Synergia Azionario Globale 08/08 EUR 5,211 5,469
Synergia Azionario Italia 08/08 EUR 4,597 4,738
Synergia Az. Small Cap Italia 08/08 EUR 4,658 4,801
Synergia Azionario USA 08/08 EUR 5,269 5,732
Synergia Bilanciato 15 08/08 EUR 5,142 5,139
Synergia Bilanciato 30 08/08 EUR 5,162 5,196
Synergia Bilanciato 50 08/08 EUR 5,139 5,224
Synergia Monetaria 08/08 EUR 5,021 5,006
Synergia Obbl. Corporate 08/08 EUR 5,491 5,491
Synergia Obbl. Euro B.T. 08/08 EUR 5,037 5,013
Synergia Obbl. Euro M.T. 08/08 EUR 5,195 5,130
Synergia Tesoreria 08/08 EUR 5,068 5,054
Synergia Total Return 08/08 EUR 5,080 5,102
Symphonia MS Adagio 08/08 EUR 5,701 5,739
Symphonia MS America 08/08 EUR 3,546 3,679
Symphonia MS Asia 08/08 EUR 5,003 5,133
Symphonia MS Europa 08/08 EUR 4,892 5,007
Symphonia MS Largo 08/08 EUR 5,310 5,396
Symphonia MS P. Emer. 08/08 EUR 12,277 12,663
Symphonia MS Vivace 08/08 EUR 4,726 4,860
Tel. 02 - 430241
www.ubipramerica.it
UBI Pr. Active Beta 05/08 EUR 4,599 4,610
UBI Pr. Active Duration 05/08 EUR 5,515 5,526
UBI Pr. Alpha Equity 05/08 EUR 4,911 4,923
UBI Pr. Azionario Etico 05/08 EUR 4,288 4,339
UBI Pr. Azioni Euro 05/08 EUR 4,974 5,039
UBI Pr. Azioni Europa 05/08 EUR 5,233 5,317
UBI Pr. Azioni Globali 05/08 EUR 4,165 4,222
UBI Pr. Azioni Italia 05/08 EUR 4,018 4,032
UBI Pr. Azioni Mercati Emerg. 05/08 EUR 10,437 10,746
UBI Pr. Azioni Pacifico 05/08 EUR 6,274 6,522
UBI Pr. Azioni USA 05/08 EUR 3,882 3,902
UBI Pr. Bilanc. Euro Rischio Cont. 05/08 EUR 5,632 5,650
UBI Pr. Euro B.T. 05/08 EUR 6,609 6,624
UBI Pr. Euro Cash 05/08 EUR 7,241 7,248
UBI Pr. Euro Corporate 05/08 EUR 7,929 7,971
UBI Pr. Euro Medio/Lungo Ter. 05/08 EUR 6,827 6,853
UBI Pr. Obblig. Dollari 05/08 EUR 5,142 5,192
UBI Pr. Obblig. Glob. Alto Rend. 05/08 EUR 9,488 9,547
UBI Pr. Obblig. Globali 05/08 EUR 5,868 5,887
UBI Pr. Obblig. Globali Corp. 05/08 EUR 7,243 7,291
UBI Pr. Portafoglio Aggressivo 05/08 EUR 4,872 4,924
UBI Pr. Portafoglio Dinamico 05/08 EUR 5,324 5,362
UBI Pr. Portafoglio Moderato 05/08 EUR 5,815 5,838
UBI Pr. Portafoglio Prudente 05/08 EUR 6,090 6,107
UBI Pr. Privilege 1 05/08 EUR 5,425 5,468
UBI Pr. Privilege 2 05/08 EUR 5,358 5,428
UBI Pr. Privilege 3 05/08 EUR 5,193 5,288
UBI Pr. Privilege 4 05/08 EUR 4,841 4,957
UBI Pr. Privilege 5 05/08 EUR 4,512 4,663
UBI Pr. Tot. Ret. Mod. A 05/08 EUR 5,000 5,008
UBI Pr. Tot. Ret. Mod. B 05/08 EUR 5,027 5,035
UBI Pr. Tot.Ret. Dinamico 05/08 EUR 4,817 4,826
UBI Pr. Total Return Prudente 05/08 EUR 10,493 10,506
www.vitruviussicav.com
Asian Equity B 08/08 EUR 73,980 75,460
Asian Equity B 08/08 USD 102,430 104,500
Capital Opportunities 18/07 USD 96,280 96,310
Capital Opportunities Hdg 18/07 EUR 90,790 90,860
Emerg Mkts Equity 08/08 USD 420,700 435,200
Emerg Mkts Equity Hdg 08/08 EUR 416,350 430,640
European Equity 08/08 EUR 188,310 196,120
Greater China Equity 08/08 EUR 82,580 83,950
Greater China Equity 08/08 USD 117,180 119,140
Growth Opportunities 08/08 USD 47,780 50,970
Growth Opportunities Hdg 08/08 EUR 53,150 56,690
Italian Equity 18/07 EUR 80,850 80,860
Japanese Equity 08/08 JPY 86,600 88,820
Japanese Equity Hdg 08/08 EUR 114,770 117,760
Reserve Liquidity 18/07 EUR 117,940 117,940
Swiss Equity 08/08 CHF 83,290 87,260
Swiss Equity Hdg 08/08 EUR 62,950 65,940
US Equity 08/08 USD 99,520 105,460
US Equity Hdg 08/08 EUR 111,550 118,200
Tel 0332 251411
www.ottoapiu.it
8a+ Eiger 08/08 EUR 3,967 4,169
8a+ Gran Paradiso 08/08 EUR 5,311 5,370
8a+ Latemar 08/08 EUR 4,898 4,957
8a+ Matterhorn 29/07 EUR 574915,278 592613,056
8a+ Monviso 08/08 EUR 4,980 4,991
Legenda: Quota/pre. = Quota precedente; Quota/od. = Quota odierna 132DDD9B
34
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera

Piazza Affari
BALZO DI POP. MILANO
GI TELECOM ITALIA E ENI
U
na giornata in altalena, tanto per
gli indici quanto per i principali
titoli. E con forti variazioni. Ma alla
fine Piazza Affari riesce a chiudere
sopra la parit. Non si pu certo
parlare di rimbalzo, ma il recupero del
Ftse Mib (+0,52%) interrompe una
lunga serie negativa e riporta un po di fiducia nelle sale
operative. Un risultato che dipende per buona parte
dallinversione di tendenza di Wall Street e per il resto
dalla ritrovata solidit dei titoli di Stato italiani che,
grazie allintervento della Bce, hanno recuperato
terreno, permettendo allo spread tra Bund e Btp di
ritornare stabilmente sotto i 280 punti base. Le migliori
quotazioni dei titoli pubblici italiani hanno avuto un
effetto positivo sui titoli bancari, che sia pure in misura
non uniforme hanno chiuso con il segno positivo. Pi di
tutti cresciuta la Banca Popolare di Milano (+7,82%),
miglior performance nel paniere delle blue chips,
davanti a valori industriali come Saipem (+5,32%),
Parmalat (+4,94%), Diasorin (+4,46%) e Lottomatica
(+4,36%) che ha rinnovato un ricco contratto a Trinidad.
Gi invece Telecom Italia (-1,89%) ed Eni (-1,15%). Nel
segmento Star, exploit per Interpump (+11,19%),
Astaldi (+10,06%) e Buongiorno (+8,47%).
RIPRODUZIONE RISERVATA
A.S. Roma .....................(ASR) 0,643 -1,38 -39,05 0,643 1,249 86,4
A2A.......................................(A2A) 0,904 +1,63 -13,79 0,889 1,231 2773,6
Acea......................................(ACE) 5,280 -2,13 -38,39 5,280 8,580 1138,2
Acegas-Aps...........................(AEG) 3,418 -4,53 -5,78 3,418 4,640 188,9
Acotel Group * ......................(ACO) 26,990 +1,85 -38,65 26,500 44,140 109,3
Acque Potabili .......................(ACP) 0,807 -1,65 -43,80 0,807 1,477 28,1
Acsm ....................................(ACS) 0,900 -1,15 -16,94 0,900 1,192 68,3
AdF-Aerop.Firenze ..................(AFI) 10,490 +6,82 -3,14 9,820 12,500 90,4
Aedes * ...................................(AE) 0,089 -2,63 -53,81 0,085 0,231 64,4
Aedes 14w *.....................(WAE14) 0,014 -2,78 -66,59 0,012 0,049
Aeffe *...................................(AEF) 0,637 +0,95 +25,39 0,477 1,477 65,5
Aicon * ...................................(AIC) 0,140 -2,45 -21,14 0,140 0,281 14,6
Alerion ..................................(ARN) 4,580 -3,50 -13,34 4,580 5,820 203,1
Amplifon...............................(AMP) 3,958 +2,01 +4,71 3,598 4,502 844,5
Ansaldo Sts *.........................(STS) 5,810 +1,31 -36,71 5,735 9,600 804,9
Antichi Pell ..............................(AP) 0,415 +3,65 -12,07 0,400 0,596 17,4
Apulia Pront...........................(APP) 0,267 -24,45 0,219 0,384 60,7
Arena ....................................(ARE) 0,010 -2,80 -59,38 0,010 0,029 14,6
Arkimedica...........................(AKM) 0,104 -5,45 -77,02 0,104 0,453 9,4
Ascopiave *...........................(ASC) 1,480 -1,33 -6,39 1,480 1,718 345,1
Astaldi * ................................(AST) 4,004 +10,06 -19,19 3,638 5,960 375,2
Atlantia ..................................(ATL) 10,950 -0,73 -25,73 10,950 16,095 6897,7
Autogrill ................................(AGL) 8,150 +0,99 -23,47 8,070 10,970 2014,9
Autostrada To-Mi .....................(AT) 7,115 +0,64 -30,31 7,010 11,400 619,9
Autostrade Mer. ................(AUTME) 18,910 -5,40 -17,06 18,910 24,380 82,2
Azimut..................................(AZM) 4,948 +1,69 -26,75 4,866 8,461 696,6
B&C Speakers ...............(BEC) 2,696 -28,30 2,670 4,080 30,2
Banca Generali .....................(BGN) 6,815 -2,85 -25,60 6,815 11,560 756,8
Banca Ifis *...............................(IF) 4,390 +0,23 -17,01 4,360 5,585 234,4
Banca Pop. Emilia R. .............(BPE) 6,550 +3,80 -31,05 6,310 9,895 1634,4
Banca Pop. Sondrio.............(BPSO) 5,220 +2,86 -15,81 4,922 6,600 1582,6
Banco Popolare .......................(BP) 1,197 +2,75 -51,44 1,101 2,753 2080,1
Banco Popolare w10.........(WBP10)
Basicnet................................(BAN) 2,070 -5,05 -26,07 2,070 3,100 125,1
Bastogi......................................(B) 1,279 -1,24 -16,68 1,188 1,660 22,3
BB Biotech *............................(BB) 41,530 -2,97 -14,55 41,530 55,000
Bca Carige............................(CRG) 1,320 +5,10 -15,92 1,256 1,812 2090,9
Bca Carige r........................(CRGR) 2,070 -25,41 2,070 2,780 360,8
Bca Finnat * ..........................(BFE) 0,391 +0,36 -21,01 0,382 0,522 144,8
Bca Intermobiliare .................(BIM) 3,500 -2,78 -16,27 3,500 4,388 549,5
Bca Pop.Etruria e Lazio * .......(PEL) 1,673 -1,76 -45,15 1,673 3,210 124,8
Bca Pop.Milano......................(PMI) 1,448 +7,82 -45,67 1,309 3,163 587,1
Bca Pop.Milano 13w.......(WPMI13) 0,450 +4,65 -62,50 0,369 1,254
Bca Pop.Spoleto....................(SPO) 2,230 -0,89 -35,27 2,188 3,455 66,8
Bca Profilo ............................(PRO) 0,311 -2,33 -29,41 0,309 0,440 212,8
Bco Desio-Brianza ................(BDB) 3,550 -1,66 -12,35 3,380 4,120 414,1
Bco Desio-Brianza rnc ........(BDBR) 3,000 -1,64 -19,19 2,950 3,750 39,6
Bco Santander ....................(SANT) 6,385 -1,92 -18,97 6,385 9,300
Bco Sardegna rnc ...............(BSRP) 6,805 -0,66 -27,99 6,805 9,950 45,7
Bee Team..............................(BET) 0,400 +3,97 -0,30 0,380 0,541 26,7
Beghelli ...................................(BE) 0,480 +0,13 -30,13 0,479 0,732 92,8
Benetton Group.....................(BEN) 4,552 +5,71 -8,96 4,202 5,725 801,9
Beni Stabili ...........................(BNS) 0,458 +0,55 -28,56 0,455 0,765 861,9
Best Union Co......................(BEST) 1,311 -5,00 1,241 1,450 12,3
Bialetti Industrie *...................(BIA) 0,239 -4,40 -32,49 0,235 0,425 17,8
Biancamano *.......................(BCM) 1,395 -6,25 +5,68 1,286 2,012 47,3
Biesse * ................................(BSS) 3,228 -3,64 -40,00 3,228 7,810 85,9
Bioera.....................................(BIE) 0,478 -2,43 -52,77 0,478 1,012 14,0
Boero Bart.............................(BOE)
Bolzoni *................................(BLZ) 2,016 -0,69 -5,46 1,999 2,350 51,8
Bon.Ferraresi ...........................(BF) 21,900 +3,55 -25,59 20,800 31,430 120,9
Borgosesia..............................(BO) 1,079 -16,42 0,995 1,349 47,2
Borgosesia rnc......................(BOR)
Brembo * ..............................(BRE) 6,680 +5,53 -14,85 6,330 10,310 430,6
Brioschi ..................................(BRI) 0,121 -2,96 -12,92 0,121 0,173 96,3
Bulgari ..................................(BUL) 12,170 +48,96 7,280 12,330 4093,7
Buone Societ .......................(LBS) 0,315 +0,38 -19,23 0,300 0,755 3,3
Buongiorno *.........................(BNG) 1,127 +8,47 -3,18 1,039 1,460 113,2
Buzzi Unicem........................(BZU) 7,180 +3,38 -17,33 6,945 10,760 1157,7
Buzzi Unicem rnc ................(BZUR) 3,936 +2,50 -27,78 3,840 6,090 155,2
Cad It * ..........................(CAD) 3,780 -1,20 -7,69 3,450 4,447 33,6
Cairo Comm. *........................(CAI) 2,550 +0,95 -5,99 2,526 3,290 196,9
Caleffi....................................(CLF) 1,260 -0,79 +8,90 1,120 1,399 15,0
Caltagirone ..........................(CALT) 1,599 -1,90 -9,61 1,599 2,118 188,0
Caltagirone Ed.......................(CED) 1,370 +0,74 -20,30 1,335 1,945 170,3
Camfin .................................(CMF) 0,290 -1,69 -22,36 0,290 0,429 187,9
Camfin 09-11 w ............(WCMF11) 0,037 -8,19 -44,02 0,038 0,083
Campari ................................(CPR) 5,225 +1,46 +7,18 4,438 5,935 2957,0
Cape Live ................................(CL) 0,150 -40,36 0,132 0,411 7,5
Carraro ...............................(CARR) 2,540 -0,78 -34,66 2,540 4,468 111,9
Cattolica As.........................(CASS) 16,380 +0,80 -14,46 15,120 20,310 880,6
CDC......................................(CDC) 1,309 +5,56 -20,23 1,240 1,939 15,9
Cell Therap...........................(CTIC) 0,755 -2,58 -53,99 0,755 1,932
Cembre * .............................(CMB) 6,595 -0,08 +6,20 5,965 8,715 110,2
Cementir *............................(CEM) 1,750 -1,57 -17,16 1,660 2,340 276,7
Cent. Latte Torino * ................(CLT) 2,018 +3,59 -17,63 1,948 4,100 19,6
Ceram. Ricchetti .....................(RIC) 0,226 +4,68 -10,50 0,216 0,305 18,5
CHL.......................................(CHL) 0,086 +2,50 -34,97 0,084 0,150 13,3
CIA.........................................(CIA) 0,248 -0,80 -16,22 0,248 0,340 22,1
Ciccolella ................................(CC) 0,486 -0,53 -25,38 0,486 0,777 87,2
Cir..........................................(CIR) 1,420 +2,23 +3,42 1,337 1,789 1114,1
Class Editori ..........................(CLE) 0,270 +1,89 -40,13 0,263 0,520 28,1
Cobra * .................................(COB) 0,846 +1,62 -36,25 0,833 1,440 34,1
Cofide ...................................(COF) 0,655 -0,68 -2,75 0,642 0,784 458,6
Cogeme Set ..........................(COG) 0,111 +3,74 -69,92 0,107 0,371 6,2
Conafi Prestito' .....................(CNP) 0,787 +7,74 -21,19 0,715 1,070 33,6
Cred. Artigiano ......................(CRA) 1,165 +2,82 -10,25 1,106 1,461 324,0
Cred. Bergamasco...................(CB) 22,060 -3,50 +7,19 20,300 24,770 1425,1
Cred. Emiliano.........................(CE) 3,076 -0,77 -34,17 3,076 5,505 1016,5
Cred. Valtellinese .................(CVAL) 2,414 -3,67 -27,12 2,414 3,695 657,8
Cred. Valtellinese 10w ....(WCVA10)
Cred. Valtellinese 14w ....(WCVA14) 0,127 -2,31 -43,81 0,105 0,281
Crespi ...................................(CRE) 0,046 -2,32 -52,02 0,046 0,161 7,3
Csp .......................................(CSP) 0,900 -1,10 -16,36 0,900 1,295 30,3
D'Amico *........................(DIS) 0,697 -2,92 -29,45 0,697 1,000 106,0
Dada * ....................................(DA) 2,060 -7,54 -57,87 2,060 5,020 32,8
Damiani *.............................(DMN) 1,000 +3,95 +19,05 0,819 1,260 79,5
Danieli ..................................(DAN) 16,030 +2,30 -33,76 15,670 24,580 623,3
Danieli rnc..........................(DANR) 8,455 +9,73 -35,80 7,705 13,690 314,4
Datalogic * ............................(DAL) 5,890 -2,64 -2,89 5,490 6,540 339,7
De'Longhi .............................(DLG) 6,760 +8,33 +15,75 5,820 9,300 915,9
Dea Capital *.........................(DEA) 1,380 -1,43 +20,00 1,125 1,600 414,4
Diasorin *...............................(DIA) 27,900 +4,46 -11,57 26,710 36,090 1491,6
Digital Bros *..........................(DIB) 0,980 +3,21 -35,95 0,946 1,573 13,4
Dmail Group * ......................(DMA) 2,434 +2,35 -16,50 2,306 3,265 18,2
DMT * ..................................(DMT) 18,290 +1,61 +18,92 15,040 23,510 203,6
Edison ............................(EDN) 0,787 -0,76 -9,02 0,736 0,907 4010,2
Edison r ..............................(EDNR) 0,900 -1,85 -26,33 0,880 1,287 99,0
EEMS * ...............................(EEMS) 0,751 -2,02 -43,02 0,751 1,539 32,9
El.En. * ..................................(ELN) 10,490 +2,94 -17,14 10,190 15,140 49,3
Elica * ...................................(ELC) 1,006 +0,65 -30,14 1,000 1,768 62,8
Emak * ...................................(EM) 3,276 -3,93 -25,80 3,276 4,600 89,3
Enel.....................................(ENEL) 3,608 -0,77 -4,42 3,608 4,832 33560,6
Enel Green Pw....................(EGPW) 1,553 +1,70 -1,21 1,527 2,048 7616,0
Enervit ..................................(ENV) 2,000 +3,63 +60,77 1,217 2,398 33,3
Engineering * ........................(ENG) 21,000 -1,59 -2,28 21,000 24,320 258,0
Eni .........................................(ENI) 12,910 -1,15 -21,38 12,910 18,420 51312,3
Erg........................................(ERG) 8,490 -0,12 -17,97 8,490 10,440 1258,2
Ergy Capital...........................(ECA) 0,342 +5,23 -29,77 0,325 0,498 30,8
Ergy Capital 11w................(WECA) 0,013 -1,52 -55,93 0,013 0,029
Ergy Capital 16w............(WECA16) 0,081 -39,10 0,078 0,143
Esprinet * ..............................(PRT) 3,120 -2,50 -44,88 3,120 6,275 159,6
Eurotech * .............................(ETH) 1,618 +1,89 -13,48 1,588 2,440 57,0
Eutelia...................................(EUT)
Exor ......................................(EXO) 16,230 +2,33 -34,90 15,860 25,760 2527,8
Exor prv.................................(EXP) 14,290 +0,63 -23,99 14,200 21,300 1068,5
Exor risp................................(EXR) 12,950 -2,92 -30,75 12,950 20,100 116,4
Exprivia *...............................(XPR) 0,735 -1,14 -22,92 0,735 1,155 37,2
Falck Renewables * .........(FKR) 0,908 +0,83 -45,79 0,901 1,758 263,0
Ferragamo...........................(SFER) 10,200 -1,64 9,950 13,700 1713,9
Fiat............................................(F) 5,150 +3,25 -26,69 4,988 8,050 5462,2
Fiat Ind. priv............................(FIP) 3,100 -8,39 -50,40 3,100 7,415 330,2
Fiat Ind. risp ...........................(FIR) 3,610 -2,38 -41,59 3,610 7,395 277,8
Fiat Industr................................(FI) 6,840 +1,33 -24,00 6,750 10,660 7242,5
Fiat prv....................................(FP) 3,260 -1,87 -38,37 3,260 6,385 325,8
Fiat rnc....................................(FR) 3,282 -1,56 -37,90 3,282 6,375 249,9
Fidia * ...................................(FDA) 2,780 -2,46 -24,61 2,780 4,140 14,2
Fiera Milano * .........................(FM) 3,960 -1,00 -8,97 3,912 4,916 168,4
Finarte C.Aste .......................(FCD)
Finmeccanica........................(FNC) 5,035 +1,06 -41,52 4,890 9,865 2892,3
FNM.....................................(FNM) 0,399 -1,63 -21,09 0,399 0,515 100,6
Fondiaria-Sai .........................(FSA) 1,475 +2,08 -59,63 1,445 4,366 529,5
Fondiaria-Sai rnc.................(FSAR) 0,888 -0,17 -65,55 0,888 2,941 112,2
Fullsix....................................(FUL) 1,660 -1,89 +50,91 1,071 3,262 18,6
Gabetti Pro.S. .................(GAB) 0,069 +1,03 -68,86 0,067 0,245 16,6
Gabetti Pro.S. 13w.........(WGAB13)
Gas Plus................................(GSP) 2,300 -5,35 -41,77 2,300 4,160 101,1
Gefran * ..................................(GE) 3,734 +3,15 -16,65 3,620 5,250 52,7
Gemina ................................(GEM) 0,610 +0,25 +12,96 0,532 0,766 870,9
Gemina rnc ........................(GEMR) 0,885 -0,06 -6,89 0,844 1,170 3,3
Generali ....................................(G) 11,530 +0,96 -19,93 11,420 16,990 17707,9
Geox .....................................(GEO) 2,998 +3,02 -12,91 2,910 4,950 765,6
Greenvision ............................(VIS) 4,840 -0,08 +3,03 4,290 5,195 28,4
Gruppo Coin..........................(GCN) 6,485 +0,31 -16,65 6,415 7,870 926,2
Gruppo Edit. L'Espresso...........(ES) 1,331 +1,99 -22,21 1,305 2,104 537,3
Gruppo Minerali M...............(GMM) 3,190 -0,25 -28,64 3,190 4,490 18,1
Hera ...............................(HER) 1,209 -2,81 -22,00 1,209 1,760 1350,4
I Grandi Viaggi..................(IGV) 0,885 +0,57 +7,99 0,776 1,080 38,5
IGD *......................................(IGD) 1,043 +1,76 -29,05 1,025 1,755 311,5
Il Sole 24 Ore ........................(S24) 0,930 +0,49 -33,37 0,925 1,510 39,5
Ima * .....................................(IMA) 13,400 -1,83 -10,49 13,400 15,200 473,2
Immsi ....................................(IMS) 0,620 -1,27 -25,30 0,620 0,910 208,4
Impregilo................................(IPG) 1,666 +2,84 -22,33 1,620 2,462 653,5
Impregilo rnc........................(IPGR) 7,460 -3,74 7,355 8,200 12,1
Indesit....................................(IND) 4,938 +6,84 -39,74 4,622 9,015 537,0
Indesit rnc ...........................(INDR) 5,330 -7,79 -22,59 5,330 7,340 2,8
Intek.......................................(ITK) 0,338 +3,36 -14,10 0,327 0,540 43,0
Intek 11w..........................(WIT11)
Intek r ................................(ITKRP) 0,700 -1,13 +2,12 0,660 0,815 3,8
Interpump * ..............................(IP) 4,490 +11,19 -21,71 4,038 6,175 394,8
Interpump 12 w * ..............(WIP12) 0,680 +4,62 +1,95 0,583 0,874
Intesa Sanpaolo......................(ISP) 1,312 +1,16 -31,93 1,230 2,429 20436,9
Intesa Sanpaolo rnc..............(ISPR) 1,067 +1,62 -36,38 1,045 2,087 995,6
Invest e Sviluppo ....................(IES) 0,595 +2,50 -52,02 0,581 1,870 7,5
Invest e Sviluppo 09w......(WIES12) 0,002 -9,09 -31,03 0,002 0,007
Irce *......................................(IRC) 1,860 -0,53 +17,05 1,528 2,708 51,1
Iren ........................................(IRE) 0,942 -1,57 -25,00 0,942 1,407 1090,6
Isagro * ..................................(ISG) 2,700 +1,35 -22,36 2,664 4,034 44,0
IT WAY * ................................(ITW) 1,364 -2,99 -47,01 1,364 2,764 10,6
Italcementi................................(IT) 4,980 +1,30 -24,55 4,916 7,650 854,6
Italcementi rnc .......................(ITR) 2,282 -0,09 -37,44 2,282 3,886 232,1
Italmobiliare...........................(ITM) 23,520 -4,78 -8,62 23,520 29,900 520,8
Italmobiliare rnc...................(ITMR) 13,930 +0,36 -22,14 13,880 19,730 227,8
Italy 1 Invest w...................(WIT1)
Italy 1 Invest. ..........................(IT1)
Juventus FC * ...............(JUVE) 0,792 +1,47 -17,08 0,780 0,986 157,7
K.R.Energy......................(KRE) 0,031 +5,50 -55,57 0,029 0,074 30,4
K.R.Energy 12w..............(WKRE12)
Kerself ..................................(KRS) 1,426 -4,68 -58,99 1,426 3,700 24,8
Kinexia..................................(KNX) 1,422 -0,63 -33,40 1,400 2,135 29,0
KME Group ...........................(KME) 0,264 -1,27 -20,27 0,264 0,391 118,8
KME Group 09w.............(WKME09) 0,005 -12,07 -71,19 0,005 0,021
KME Group 11w.............(WKME11) 0,007 +1,43 -50,00 0,004 0,017
KME Group rnc ...................(KMER) 0,585 -0,09 +0,60 0,576 0,724 25,5
La Doria *..........................(LD) 1,560 -3,05 -16,67 1,549 2,068 48,9
Landi Renzo *..........................(LR) 1,860 -0,27 -37,64 1,830 3,015 205,4
Lazio .....................................(SSL) 0,480 -36,94 0,410 0,761 32,4
Lottomatica ...........................(LTO) 11,740 +4,36 +24,76 8,925 15,440 1971,8
Luxottica ...............................(LUX) 19,250 +2,34 -15,98 18,810 23,490 8728,2
Maire Tecnimont ..............(MT) 0,866 -1,65 -74,30 0,866 3,638 280,6
Management e C. .................(MEC) 0,214 -0,14 -0,09 0,208 0,230 101,5
Marcolin ...............................(MCL) 4,154 -2,49 -9,05 4,084 5,470 257,5
MARR * ..............................(MARR) 7,850 +0,64 -10,18 7,800 9,460 517,2
Mediacontech ......................(MCH) 1,790 +5,29 -23,83 1,700 2,470 31,1
Mediaset ................................(MS) 2,590 -0,54 -43,01 2,540 4,923 3047,9
Mediobanca............................(MB) 5,660 +1,16 -16,27 5,595 8,010 4840,5
Mediolanum.........................(MED) 2,448 +1,92 -21,73 2,402 4,084 1761,0
Meridiana Fly........................(MEF) 0,052 +0,78 +14,82 0,043 0,092 69,0
Meridie...................................(ME) 0,140 -6,41 -59,01 0,140 0,358 7,5
Meridie 11w....................(WME11) 0,005 +8,16 -70,39 0,005 0,018
Mid Industry Cap ...................(MIC) 9,500 -2,06 -5,00 9,365 10,730 36,1
Milano Ass. ..............................(MI) 0,269 +2,09 -64,66 0,249 0,895 515,0
Milano Ass. rnc......................(MIR) 0,255 +0,95 -67,23 0,253 0,868 26,0
Mirato * ................................(MRT)
Mittel .....................................(MIT) 2,170 -3,98 -29,32 2,170 3,197 152,4
MolMed ...............................(MLM) 0,420 +0,57 +2,54 0,381 0,767 85,8
Mondadori ..............................(MN) 1,978 -1,88 -26,60 1,978 2,868 488,6
Mondo HE.............................(MHE) 0,463 +9,15+191,93 0,157 0,720 9,0
Mondo Tv * ...........................(MTV) 4,950 -5,89 +4,82 4,690 7,200 22,1
Monrif ..................................(MON) 0,347 +0,43 -13,57 0,346 0,460 51,8
Monte Paschi Si. ................(BMPS) 0,465 +1,57 -35,85 0,456 0,859 4997,0
Montefibre..............................(MF) 0,128 +3,98 -15,18 0,119 0,175 15,9
Montefibre rnc....................(MFNC) 0,259 +4,98 -12,10 0,243 0,330 6,4
Monti Ascensori ....................(MSA) 0,239 +4,51 -71,86 0,228 0,848 3,1
Mutuionline *........................(MOL) 4,206 +1,15 -14,69 4,100 5,579 169,5
Nice *............................(NICE) 2,800 +0,79 -7,97 2,778 3,400 320,9
Noemalife .............................(NOE) 5,570 +0,18 -12,83 5,540 6,390 23,5
Novare....................................(NR)
Olidata ............................(OLI) 0,342 -3,99 -43,47 0,342 0,670 11,4
Panariagroup * ...............(PAN) 1,120 +1,54 -27,04 1,099 1,622 50,7
Parmalat ................................(PLT) 1,552 +4,94 -25,02 1,479 2,640 2654,7
Parmalat 15w ................(WPLT15) 0,530 +7,90 -49,86 0,517 1,554
Piaggio...................................(PIA) 2,324 +4,68 -4,07 2,220 3,000 833,5
Pierrel ...................................(PRL) 1,850 -6,14 -44,24 1,850 3,813 27,3
Pierrel 12w.....................(WPRL12) 0,047 +18,00 -78,45 0,040 0,245
Pininfarina............................(PINF) 2,948 +0,96 -23,43 2,920 7,100 85,9
Piquadro .................................(PQ) 1,848 +2,04 -4,25 1,811 2,910 92,5
Pirelli & C. ...............................(PC) 5,380 +2,77 -12,31 5,235 7,675 2481,0
Pirelli & C. rnc .......................(PCP) 3,980 +2,05 -30,18 3,900 6,310 48,8
Poligr. S.Faustino *.................(PSF) 6,350 -3,71 -30,10 6,350 10,110 7,6
Poligrafici Editoriale...............(POL) 0,420 +2,39 -14,22 0,410 0,495 53,7
Poltrona Frau.........................(PFG) 0,982 +2,40 +1,39 0,892 1,468 134,6
Pop Emilia 01/07.............(BPER15)
Pramac .................................(PRA) 0,750 -0,20 -27,88 0,750 1,205 22,8
Prelios...................................(PRS) 0,241 -4,71 -47,16 0,241 0,593 200,8
Premafin Finanziaria ................(PF) 0,287 -4,36 -62,47 0,287 0,792 122,7
Premuda .................................(PR) 0,600 -2,44 -20,27 0,600 0,766 113,6
Prima Industrie * ....................(PRI) 6,260 -7,12 -13,66 6,260 10,030 53,5
Prima Industrie 13w *......(WPRI13)
Prysmian...............................(PRY) 10,700 +1,52 -17,05 10,540 15,950 2234,1
R. De Medici * ..................(RM) 0,209 -0,52 -11,86 0,200 0,249 76,7
R. Ginori 1735.........................(RG) 0,320 +3,29 -29,98 0,290 0,584 14,6
R. Ginori 1735 11w..........(WRG13) 0,022 +62,96 0,006 0,027
Ratti ......................................(RAT) 2,040 +0,10 +9,32 1,618 2,420 54,6
RCF.......................................(RCF) 0,788 +9,38 -6,97 0,720 0,887 24,6
RCS Mediagroup ...................(RCS) 0,764 -8,61 -27,10 0,764 1,354 576,3
RCS Mediagroup risp ..........(RCSR) 0,688 -0,51 -5,30 0,670 0,880 19,6
RDB * ...................................(RDB) 0,425 -0,70 -79,06 0,425 2,078 19,2
Realty Vailog............................(IIN) 2,400 -2,83 -0,62 2,300 2,890 56,3
Recordati *............................(REC) 6,555 -0,38 -7,55 6,555 7,805 1334,3
Reply * ..................................(REY) 17,450 -0,91 -11,73 17,450 21,490 157,9
Retelit .....................................(LIT) 0,330 -3,51 -7,04 0,330 0,607 53,9
Retelit 11w......................(WLIT12) 0,064 -16,88 +45,45 0,031 0,183
Risanamento...........................(RN) 0,150 -3,41 -32,16 0,150 0,293 120,0
Rosss....................................(ROS) 1,000 -28,16 1,000 1,392 11,6
Sabaf S.p.a. * .................(SAB) 16,100 -36,34 16,000 25,300 189,2
Sadi .......................................(SSI) 0,235 -2,57 -28,96 0,235 0,400 21,8
Saes *.....................................(SG) 6,100 -4,69 -10,29 6,100 8,800 90,3
Saes rnc *.............................(SGR) 4,470 +3,38 -9,70 4,324 6,180 30,8
Safilo Group...........................(SFL) 8,465 -3,53 -38,30 8,465 13,720 475,1
Saipem.................................(SPM) 28,500 +5,32 -24,36 27,060 38,520 12004,8
Saipem risp........................(SPMR)
Saras ....................................(SRS) 1,144 +1,42 -28,50 1,128 2,022 1056,8
Sat ........................................(SAT) 9,600 -4,19 9,105 10,700 94,6
Save....................................(SAVE) 6,905 -2,06 -8,78 6,890 8,100 388,5
Screen Service......................(SSB) 0,463 -2,32 -27,26 0,430 0,640 62,1
Seat PG...................................(PG) 0,047 +2,40 -42,40 0,046 0,095 89,6
Seat PG r ..............................(PGR) 1,200 +46,34 0,725 1,700 0,8
Servizi Italia * .........................(SRI) 4,900 -3,92 -17,65 4,900 7,350 79,2
Seteco International * ............(STC)
SIAS .......................................(SIS) 5,690 +3,17 -21,63 5,515 8,780 1269,9
Snai ......................................(SNA) 2,250 -1,75 -14,93 2,250 2,773 264,6
Snam Gas .............................(SRG) 3,624 +0,39 -2,52 3,610 4,286 12742,4
Sogefi *...................................(SO) 2,024 +4,87 -19,20 1,930 2,950 229,8
Sol ........................................(SOL) 5,440 -1,27 +9,90 4,930 6,050 500,9
Sopaf.....................................(SPF) 0,040 -8,12 -48,24 0,040 0,096 17,2
Sorin.....................................(SRN) 1,617 -4,88 -5,71 1,617 2,102 792,9
Stefanel * ............................(STEF) 0,433 +1,00 -11,57 0,429 0,660 35,6
Stefanel risp * ...................(STEFR)
STMicroelectr. ......................(STM) 4,688 +2,40 -41,69 4,578 9,645
Tamburi ...........................(TIP) 1,460 +0,69 +3,99 1,400 1,590 195,0
Tamburi 13w ...................(WTIP13)
TAS .......................................(TAS) 0,679 -7,05 -0,59 0,493 1,450 29,6
Telecom IT..............................(TIT) 0,833 -1,89 -15,14 0,803 1,144 11149,4
Telecom IT Media .................(TME) 0,174 +1,76 -27,19 0,171 0,240 246,2
Telecom IT Media rnc .........(TMER) 0,280 -13,18 0,280 0,400 1,5
Telecom IT rnc......................(TITR) 0,741 -3,14 -9,80 0,719 1,025 4443,7
Tenaris ..................................(TEN) 11,980 +1,01 -35,24 11,860 18,510
Terna ....................................(TRN) 2,886 +0,21 -9,53 2,880 3,476 5714,6
TerniEnergia *........................(TER) 2,676 +4,53 -26,68 2,544 3,780 71,7
Tesmec * ...............................(TES) 0,410 -5,75 -36,66 0,410 0,712 46,0
Tiscali.....................................(TIS) 0,050 -0,20 -37,70 0,050 0,090 92,9
Tiscali 14w......................(WTIS14) 0,001 -39,13 0,001 0,003
Tod's.....................................(TOD) 76,900 +3,08 +4,10 71,950 96,550 2328,8
Toscana Fin .............................(TF) 1,500 -0,13 +4,46 1,436 1,720 45,9
Trevi Fin.Ind. ...........................(TFI) 7,200 -1,10 -33,70 7,200 11,340 447,5
TXT e-solution *.....................(TXT) 7,970 -6,01 +47,59 5,360 9,500 21,2
UBI Banca .......................(UBI) 2,772 +0,80 -55,41 2,750 7,374 2491,5
Uni Land ...............................(UNL)
Unicredit ...............................(UCG) 1,067 -32,64 1,040 1,997 20662,0
Unicredit risp ......................(UCGR) 1,699 -1,45 -11,28 1,600 2,150 41,1
Unipol ....................................(UNI) 0,293 +0,76 -37,37 0,291 0,548 614,6
Unipol 13w......................(WUNI13) 0,012 +5,17 -48,31 0,009 0,024
Unipol prv ............................(UNIP) 0,237 +1,85 -34,53 0,231 0,419 304,6
Unipol prv 13w...............(WUNP13) 0,012 -48,26 0,011 0,025
Valsoia............................(VLS) 4,108 -4,24 -1,66 4,108 4,780 42,7
Viaggi Ventaglio .....................(VVE)
Vianini Industria......................(VIN) 1,215 +0,08 -7,53 1,150 1,520 36,6
Vianini Lavori .........................(VLA) 3,670 +0,33 -8,25 3,658 4,640 160,7
Vittoria Ass. *.........................(VAS) 3,206 -0,19 -10,57 3,206 4,110 211,5
Yoox *...........................(YOOX) 9,500 +0,64 -4,14 8,150 13,320 503,1
Yorkville Bhn ...........................(BY) 2,164 -0,92 -59,55 2,164 5,350 2,1
Zignago Vetro *.................(ZV) 4,866 +2,40 +0,59 4,736 5,690 388,1
Zucchi ...................................(ZUC) 0,750 -2,02 +62,51 0,445 1,569 18,1
Zucchi rnc...........................(ZUCR) 0,660 +30,18 0,469 1,150 2,4
B.O.T.
Nome Titolo Tel. Prezzo Var. Var. Min Max Capitaliz
Rif. Rif. 03-01-2011 Anno Anno (in milioni
(euro) (in %) (in %) (euro) (euro) di euro)
Nome Titolo Tel. Prezzo Var. Var. Min Max Capitaliz
Rif. Rif. 03-01-2011 Anno Anno (in milioni
(euro) (in %) (in %) (euro) (euro) di euro)
Nome Titolo Tel. Prezzo Var. Var. Min Max Capitaliz
Rif. Rif. 03-01-2011 Anno Anno (in milioni
(euro) (in %) (in %) (euro) (euro) di euro)
Nome Titolo Tel. Prezzo Var. Var. Min Max Capitaliz
Rif. Rif. 03-01-2011 Anno Anno (in milioni
(euro) (in %) (in %) (euro) (euro) di euro)
15.08.11 4 99,981 -
15.09.11 35 99,865 1,23
14.10.11 64 99,746 1,27
15.11.11 96 99,672 1,03
15.12.11 126 99,393 1,52
16.01.12 158 99,182 1,64
15.02.12 188 98,915 1,89
15.03.12 217 98,599 2,12
16.04.12 249 98,430 2,08
15.05.12 278 98,183 2,16
15.06.12 309 97,930 2,22
16.07.12 340 97,657 2,11
Borsa Italiana Quotazioni in diretta sul telefonino: invia QUOTA <sigla titolo>, ad esempio: QUOTA ACE al numero 482242. Costo 0,5 Euro per SMS ricevuto. Info su www.corriere.it/economia
Valuta al 11-08-11 Monete auree
09 ago Denaro Lettera
Sterlina (v.c) 262,88 293,86
Sterlina (n.c) 262,88 295,93
Sterlina (post.74) 262,88 295,93
Krugerrand 1.063,54 1.229,17
Marengo Italiano 205,03 237,57
Marengo Svizzero 202,97 236,54
Marengo Francese 202,97 236,54
Oro
09 ago Mattino Sera
Oro Milano (Euro/gr.)
Oro Londra (usd/oncia) 1.770,00 1.736,00
Argento Milano (Euro/kg.)
Platino Milano (Euro/gr.)
Palladio Milano (Euro/gr.)
1 sett. 1,281 1,299
1 mese 1,392 1,411
2 mesi 1,448 1,468
3 mesi 1,555 1,577
4 mesi 1,607 1,629
5 mesi 1,670 1,693
6 mesi 1,745 1,769
7 mesi 1,801 1,826
8 mesi 1,849 1,875
9 mesi 1,906 1,932
10 mesi 1,964 1,991
11 mesi 2,028 2,056
12 mesi 2,086 2,115
Euribor
Periodo T. 360 T. 365 Periodo T.360 T.365
Tassi
Italia 1,50 1,50
Area Euro 1,50 1,50
Canada 1,00 0,00
Danimarca 1,00 1,00
Finlandia 1,50 1,50
Francia 1,50 1,50
Giappone 0,30 0,10
G.B. 0,00 0,50
USA 0,75 0,25
Svezia 2,00 2,00
Sconto Interv Sconto Interv Scadenza Giorni Pr.Netto Rend. Scadenza Giorni Pr.Netto Rend.
* Titolo appartenente al segmento Star.
A
B
C
E
G
R
S
T
U
L
M
V
Z
F
Dati a cura dellagenzia giornalistica Radiocor. Monete Auree: ConFinvest F.L. Milano
D
P
Y
H
J
K
O
N
I
(r. fi.) Locchio del Grande fratello non sembra vigi-
lare su Endemol, che aumenta il fatturato, ma chiude
in profondo rosso, trainando anche Mediaset. Il grup-
po fondato da John De Mol, nel primo semestre di que-
stanno, ha segnato perdite per 90,3 milioni, quasi un
sesto dei 601,9 milioni di ricavi (migliorati di circa il
10% rispetto al gennaio-giugno 2009). E un terzo di
questi 90 milioni di rosso (erano 62 milioni un anno
fa), 30 milioni quindi, risulta di competenza del grup-
po del Biscione: che non solo socio al 33% di Edam, il
consorzio che controlla la societ di produzione televi-
siva (il restante 66% ripartito a met fra Goldman
Sachs e il fondo Cyrte di De Mol), ma di Endemol
anche cliente e creditore, dopo che ha acquistato, lo
scorso anno, porzioni di debito della societ olandese,
svalutate al 30 giugno scorso per 12,2 milioni. I dati
emergono dalla semestrale del gruppo di Cologno
Monzese, che ieri in Borsa scivolato dello 0,54%, con-
tro un indice Ftse Mib al +0,52%. Il nuovo passivo se-
mestrale di Endemol fa aumentare a 287,3 milioni di
euro le perdite di competenza accumulate dal Biscio-
ne, ma non contabilizzate a bilancio, in base ai criteri
Ias (poich, in base agli stessi criteri, mancano obbli-
gazioni legali o implicite relativamente alla copertura
di tali perdite in capo alla partecipante, spiega la rela-
zione). Ed questa la situazione dalla quale i tre soci
dovranno partire a breve per il riassetto del gruppo
olandese, leader nella produzione di format televisivi
e di prodotti per piattaforme online, presente con 80
societ operative in 26 Paesi del mondo, firma con En-
demol Italia di programmi, oltre al Grande fratello, co-
me Chi vuol esser milionario?, Affari Tuoi, Centovetri-
ne, ma anche Che tempo che fa. Fra i nuovi show pro-
dotti da Endemol c anche Baila affidato a Barbara
DUrso, per il quale Mediaset stata accusata di plagio.
Secondo Milly Carlucci (assistita dallavvocato Giorgio
Assumma) e la Rai (insieme hanno intentato causa a
Canale 5), il programma troppo simile al loro Ballan-
do sotto le stelle. Ieri si tenuta la prima udienza al
tribunale di Roma e Mediaset ha respinto le accuse: Il
programma ancora in fase di realizzazione e dunque
nessuno pu sapere come sar. Rti ha acquisito un for-
mat da Endemol che ha garantito essere originale.
RIPRODUZIONE RISERVATA
Anche Warren Buffett (azionista di Mo-
odys) declassato da S&P
(a. pu.) Legge di mercato o vendetta? Il miliarda-
rio-oracolo Warren Buffett non aveva quasi finito di
parlare nei giorni scorsi, criticando Standard & Poors
per avere tolto la tripla A agli Stati Uniti (Se ci fosse
una quadrupla A, la darei agli Usa, aveva dichiarato
alla Fox, guadagnandosi la citazione di Barack Obama
in persona), che subito la mannaia del declassamento
calata anche su di lui. La stessa S&P ieri ha infatti
tagliato da stabili a negative le prospettive della
sua cassaforte, la Berkshire Hathaway, e delle sue omo-
nime compagnie assicurative. Niente di strano, verreb-
be da dire: succede allAmerica di Obama, figuriamoci
a una compagnia privata. Se non fosse che lo stesso
Buffett, con la stessa Berkshire Hathaway, il primo
azionista di Moodys, cio dellagenzia di rating che di
Standard & Poors lacerrimo rivale. Dal libro soci al
31 dicembre 2010 il finanziere di Omaha, Nebraska,
risulta possedere infatti il 12,3% delle azioni di Moo-
dys, vale a dire 28,415 milioni di titoli. A pari merito
(12,3%) c solo la Capital World Investors; segue, a
distanza con il 6,6%, il fondo Blackrock, che ha appena
ridotto sotto il 2% il proprio peso in Mediaset.
Il taglio delle prospettive alla holding di Buffett
legato proprio alla bocciatura degli Stati Uniti. E pote-
va andare peggio: in fondo, loracolo di Omaha non
solo, anche Fannie Mae e Freddie Mac, le agenzie che
garantiscono i crediti sui mutui salvate dal governo e
nazionalizzate nel 2008, hanno subito il declassamen-
to. Il nostro giudizio sulle caratteristiche fondamenta-
li del credito non cambiato dice il report di S&P
. Lintervento riflette piuttosto il legame fra queste
societ e il debito sovrano americano. Ma per Buffett,
che da Standard & Poors si gi visto togliere la tripla
A lo scorso anno, suona come una punizione. Anche
perch in due mesi, dal 9 giugno, Moodys ha perso in
Borsa il 28%.
RIPRODUZIONE RISERVATA
di GIACOMO FERRARI
Sussurri & Grida
indici
MERCATI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 09-08 var.%
Amsterdam (Aex) . . . . . . . . . . . . . 287,05 +1,30
Brent Index . . . . . . . . . . . . . . . . . 101,38 -4,58
Bruxelles-Bel 20 . . . . . . . . . . . . 2154,72 +2,80
DJ Stoxx Euro . . . . . . . . . . . . . . . 224,96 +0,97
DJ Stoxx Euro50 . . . . . . . . . . . . 2294,24 +0,32
DJ Stoxx UE . . . . . . . . . . . . . . . . 232,20 +1,41
DJ Stoxx UE50. . . . . . . . . . . . . . 2217,76 +0,85
FTSE Eurotr.100. . . . . . . . . . . . . 1977,60 +1,03
Hong Kong HS . . . . . . . . . . . . . 19330,70 -5,66
Johannesburg . . . . . . . . . . . . . 25953,57 -
Londra(FTSE100) . . . . . . . . . . . . 5164,92 +1,89
Madrid Ibex35 . . . . . . . . . . . . . . 8428,90 -0,36
Oslo Top 25. . . . . . . . . . . . . . . . . 320,96 +1,13
Singapore ST. . . . . . . . . . . . . . . 2884,00 -
Sydney (All Ords) . . . . . . . . . . . . 4096,73 +0,99
Toronto(300Comp) . . . . . . . . . . 12109,26 +3,76
Vienna (Atx). . . . . . . . . . . . . . . . 2140,00 +0,56
Zurigo (SMI) . . . . . . . . . . . . . . . 4997,92 +0,60
selezione
FRANCOFORTE. . . . . . . . . . . . . . . 09-08 var.%
Allianz . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 77,17 +0,22
Bayer Ag. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 45,02 -3,64
Beiersdorf . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 40,22 +0,54
Bmw . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 58,63 +6,33
Commerzbank Ag . . . . . . . . . . . . . . 2,13 +3,69
Deutsche Bank n. . . . . . . . . . . . . . 31,07 -2,89
Deutsche Post . . . . . . . . . . . . . . . . 10,87 -0,14
Deutsche Telekom n . . . . . . . . . . . . 9,42 -3,47
Dt Lufthansa Ag. . . . . . . . . . . . . . . 11,97 +0,63
Hugo Boss Ag . . . . . . . . . . . . . . . . 63,48 +4,27
Metro Ag. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 30,50 +0,88
Porsche Vz . . . . . . . . . . . . . . . . . . 43,15 +7,58
Siemens n . . . . . . . . . . . . . . . . . . 74,24 +2,40
Volkswagen Ag . . . . . . . . . . . . . . 104,70 +2,05
PARIGI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 09-08 var.%
Air France. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7,18 +4,86
Air Liquide . . . . . . . . . . . . . . . . . . 87,69 +1,86
Alstom . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 32,80 +4,51
Axa SA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 11,23 +2,23
Bnp . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 39,34 +0,06
Cap Gemini . . . . . . . . . . . . . . . . . . 28,94 +7,90
Carrefour . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 18,55 +2,52
Casino . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 54,00 +0,93
Ciments Francais. . . . . . . . . . . . . . 59,46 +1,73
Crdit Agricole . . . . . . . . . . . . . . . . 6,89 +1,94
Danone. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 46,49 +0,13
France Tlcom. . . . . . . . . . . . . . . 12,90 -2,23
Havas. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2,87 +2,39
L'Oral . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 76,35 +1,75
Michelin . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 49,13 +4,67
Peugeot S.A. . . . . . . . . . . . . . . . . . 20,95 +2,85
Renault . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 28,94 +1,90
Saint-Gobain. . . . . . . . . . . . . . . . . 34,17 +4,77
Sanofi-Synthelab. . . . . . . . . . . . . . 47,26 -1,03
Socit Gnrale . . . . . . . . . . . . . . 26,02 +3,54
Sodexho Alliance . . . . . . . . . . . . . . 49,86 +2,84
Total . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 33,11 -0,56
NEW YORK. . . . . . . . . . . . . . . . . . 09-08 var.%
Amazon Com. . . . . . . . . . . . . . . . 205,09 +5,88
American Express . . . . . . . . . . . . . 46,10 +7,11
Apple Comp Inc. . . . . . . . . . . . . . 374,01 +5,89
At&T. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 28,85 +4,15
Bank of America . . . . . . . . . . . . . . . 7,60 +16,74
Boeing . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 62,34 +6,18
Carnival . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31,84 +4,29
Caterpillar Inc . . . . . . . . . . . . . . . . 87,48 +5,91
Cisco Systems. . . . . . . . . . . . . . . . 14,05 +0,82
Citigroup Inc . . . . . . . . . . . . . . . . . 31,82 +13,85
Coca-Cola Co . . . . . . . . . . . . . . . . 66,68 +2,40
Colgate Palmolive . . . . . . . . . . . . . 83,30 +0,60
Dow Chemical . . . . . . . . . . . . . . . . 29,36 +8,46
DuPont . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 46,71 +6,01
Exxon Mobil . . . . . . . . . . . . . . . . . 71,64 +2,07
Ford Motor . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10,91 +9,87
General Electric. . . . . . . . . . . . . . . 15,96 +3,43
General Motors . . . . . . . . . . . . . . . 25,54 +3,95
Goldman Sachs . . . . . . . . . . . . . . 122,73 +4,31
Hewlett-Packard . . . . . . . . . . . . . . 31,53 +2,34
Honeywell . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 46,76 +5,58
Ibm . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 170,61 +2,64
Industrie Natuzzi Sp. . . . . . . . . . . . . 3,09 -0,64
Intel Corp . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20,60 +2,44
Johnson & Johnson . . . . . . . . . . . . 62,20 +1,77
JP Morgan . . . . . . . . . . . . . . . . . . 36,40 +6,87
Lockheed Martin . . . . . . . . . . . . . . 70,88 +2,87
Luxottica Grp Spa . . . . . . . . . . . . . 27,63 +7,34
McDonald's. . . . . . . . . . . . . . . . . . 85,96 +4,69
Merck & Co. . . . . . . . . . . . . . . . . . 31,22 +4,28
Microsoft . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 25,58 +4,49
Monsanto Co. . . . . . . . . . . . . . . . . 67,29 +6,07
Morgan Stanley . . . . . . . . . . . . . . . 18,21 +6,37
Nike Inc. Cl. B . . . . . . . . . . . . . . . . 82,50 +4,18
Occidental Pet . . . . . . . . . . . . . . . . 84,41 +6,00
Pfizer . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 17,60 +5,64
Procter & Gamble . . . . . . . . . . . . . 60,22 +1,57
Texas Instruments . . . . . . . . . . . . . 27,09 +3,44
Unilever NV . . . . . . . . . . . . . . . . . 32,15 +2,91
Us Steel Corp. . . . . . . . . . . . . . . . . 30,25 +4,82
Walt Disney. . . . . . . . . . . . . . . . . . 34,70 +5,06
Whirlpool . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 59,84 +1,70
Xerox . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8,17 +6,10
Yahoo Inc . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12,09 +8,97
LONDRA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 09-08 var.%
3i Group . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 207,82 -5,58
Anglo American . . . . . . . . . . . . . 2392,11 +1,15
AstraZeneca . . . . . . . . . . . . . . . 2491,21 -4,00
B Sky B . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 645,74 -2,16
Barclays Plc . . . . . . . . . . . . . . . . 178,50 +1,77
BP . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 390,79 -3,04
British Airways . . . . . . . . . . . . . . 276,46 -2,14
British Telecom . . . . . . . . . . . . . . 160,71 -5,35
Burberry Group . . . . . . . . . . . . . 1164,78 -4,84
Glaxosmithkline . . . . . . . . . . . . . 1173,70 -4,19
Marks & Spencer. . . . . . . . . . . . . 317,76 -2,44
Pearson Plc. . . . . . . . . . . . . . . . 1090,00 +2,54
Prudential . . . . . . . . . . . . . . . . . . 599,33 +0,31
Rolls Royce . . . . . . . . . . . . . . . . . 537,16 -4,08
Royal & Sun All . . . . . . . . . . . . . . 118,20 +3,68
Royal Bk of Scot . . . . . . . . . . . . . . 24,87 -8,77
Schroders Plc . . . . . . . . . . . . . . 1361,96 -6,91
Unilever Plc. . . . . . . . . . . . . . . . 1844,74 -4,37
Vodafone Group. . . . . . . . . . . . . . 159,85 -1,66
ZURIGO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 09-08 var.%
Nestl. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 46,70 +1,52
Novartis . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41,96 +0,26
Ubs . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10,60 +0,86
Borse Estere
A NewYork valori espressi in dollari, a Londra
in pence, a Zurigo in franchi svizzeri
Endemol, il Grande fratello pesa sui conti Mediaset
35 Economia/Mercati Finanziari
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011

I
l secolo scorso fu definito il secolo del-
la critica; oggi, sembra che la critica
non interessi pi nessuno: conseguen-
za, tra laltro, del minor prestigio della
letteratura e della cultura umanistica. A
quellaffermazione della critica avevano col-
laborato quasi tutti i Paesi europei, nonch
le due Americhe, quasi in unanimata gara.
Ora, in un clima crepuscolare, si sentiva il
bisogno di un bilancio. Ci ha pensato Paolo
Cherchi, che ha passato quasi tutta la vita a
insegnare Letteratura italiana a Chicago, tra-
sferendosi infine a Ferrara. perci un
esempio eccellente di studioso tanto esper-
to sulle cose americane, quanto su quelle
italiane. Cherchi (nato nel 1937) vanta una
bibliografia imponente, non solo di italiani-
sta (ricordiamo i lavori sul Marino e su
Tommaso Garzoni, personaggio letteraria-
mente modesto, per tipico e interessantis-
simo), ma di mediolatinista e di romanista
(importanti i suoi lavori sui trovatori pro-
venzali e italiani, e su vari autori spagnoli,
soprattutto Cervantes). Tutti i suoi scritti so-
no contributi importanti: prendono lo
spunto da uninterpretazione di testi, e poi
salgono verso orizzonti pi ampi, e poco
esplorati: per esempio la civilt della riscrit-
tura, che sfiora il plagio, in simpatici scritto-
ri cinquecenteschi come appunto il Garzo-
ni.
Sinora, Cherchi aveva mostrato poco inte-
resse per il dibattito teorico, salvo limpe-
gno speso per delimitare con precisione
lambito delle sue ricerche erudite. Eviden-
temente meditava sulle proposte teoriche
della critica americana ed europea e, prima
dimpegnarsi attivamente, ha cercato di far
chiarezza, a se stesso e ai suoi allievi, sui va-
ri metodi dinterpretazione, che offrono le
basi a qualunque studio sulla letteratura.
nato cos un volume dal titolo accattivante:
La rosa dei venti. Una mappa delle teorie
letterarie (Carocci). Lesposizione parte dal
Medioevo, e si sofferma in particolare sul-
laccessus ad auctores (introduzione agli
autori) che veniva talora premesso al testo
degli autori latini, e narrava la loro vita dan-
do anche notizie e giudizi sulle opere. Infor-
ma pure sul principio aristotelico dellimita-
zione, secondo il quale il proprio della lette-
ratura sarebbe di rappresentare con parole
la realt. Lo si pensato per secoli, e lo ri-
pet, in modo nuovo, Lukcs. Ma poi Cher-
chi balza alla met del Novecento, portan-
dosi sugli argomenti pi dibattuti.
A questo proposito, di solito si parla del-
le correnti culturali e delle teorie che esse
hanno elaborato, tenendo conto anche del-
la geografia. Invece Cherchi esamina le teo-
rie in relazione con il circuito della comuni-
cazione, entro il quale la letteratura si po-
ne. Perci parla prima del rapporto fra auto-
re e testo, e poi di quello tra testo e lettore,
rapporti che sono effettivamente al centro
della riflessione teorica. Dai vari metodi ri-
cordati da Cherchi lautore visto in modo
diverso: il responsabile di quanto il testo
comunica, oppure il garante della sua
struttura; certo, la sua persona concreta e
fisica, nonch i suoi sentimenti, non hanno
importanza, come non lavevano neppure
per Croce. Colpisce Cherchi il fatto che alcu-
ni critici francesi siano arrivati a elimina-
re lautore, come se lopera (o, secondo al-
tri, il linguaggio) fosse qualcosa di assolu-
to, una struttura autoregolata, e avesse una
vita autonoma, costituente lunica realt.
Sono allora in una posizione pi solida i teo-
rici che impiantano le analisi sul lettore?
Per esempio, i seguaci della teoria della rice-
zione, che esamina lapprofondimento col-
lettivo del significato di un testo ad opera
del popolo dei lettori? Ma per capire occor-
re elaborare limmagine di un testo; non si
pu fare appello solo a chi lha gi elaborata
in precedenza. In pi, il fantomatico lettore
rischia di essere identificato con il critico,
persona ben pi concreta. Insomma, le ana-
lisi orientate sul lettore, come si dice,
non sono molto produttive.
Cherchi impianta una continua discussio-
ne con i teorici e con gli allievi: i primi mes-
si di fronte alle loro aporie, i secondi aiutati
a trovare il meglio tra le offerte teoriche.
Perch alla fine Cherchi riconosce i meriti
dei vari metodi, e caldeggia un prudente
eclettismo. Informa soprattutto il lettore ita-
liano sulle teorie che oggi sono in voga in
America, i postcolonial studies, i cultural
studies, quelli sul gender, e in particolare
quelli femministi. Cherchi consapevole
che, a parte il positivo revival storicista dei
cultural studies, queste ricerche, benemeri-
te e spesso illuminate, hanno poco a che fa-
re con la critica letteraria. Ma riconosce an-
che i motivi di questo allontanamento dalla
critica.
Una bestia nera di Cherchi la filosofia
scolastica, imperante nel Medioevo e poi
sconfitta dallUmanesimo. E gli pare che i
metodi novecenteschi, con il loro uso di
schemi e modelli grafici, di tassonomie, di
tabelle, costituiscano una sciagurata ripre-
sa del metodo scolastico. perci curiosa
ma lo humour di Cherchi inesauribile
la valorizzazione di unopera latina di-
menticata del domenicano Sisto da Siena
(1520-1569), giudaizzante, forse ebreo con-
vertito, che fu condannato al rogo per ere-
sia, poi graziato e diventato messo papale.
La sua Bibliotheca sancta (1566) elenca e si-
stematizza, con un ragionamento astratto,
tutti i modi possibili di interpretare i testi.
Un capolavoro di metodo deduttivo. Cher-
chi, pur nemico degli schemi, nelle sue clas-
sificazioni dei critici utilizza ingegnosamen-
te questa trouvaille, anche se, naturale,
non d alla classificazione di Sisto il valore
di una tavola di Mendeleev.
RIPRODUZIONE RISERVATA
E gli alpini stupirono Kipling
Cavour
e Manzoni
alla sbarra
Mai prima dallora avevo avuto lonore di conoscere un corpo
pi allegro di giovani scapestrati, con il carattere tosto, laspetto
curato e lo sguardo inflessibile. Sono parole del grande scrittore
inglese Rudyard Kipling, scritte nella primavera del 1917,
durante la Prima guerra mondiale. Loggetto della sua
ammirazione sono i nostri alpini, che ebbe loccasione di
conoscere durante una visita sul fronte italiano, restando
sbalordito soprattutto per la loro capacit di operare in un
ambiente disagevole, in condizioni spesso proibitive. La sua
testimonianza in proposito ben nota in Gran Bretagna (lha
ricordata la regina Elisabetta II durante una visita a Roma), ma
quasi sconosciuta in Italia. Ora Massimo Zamorani la ripropone
per leditore Mursia. Il testo di Kipling sintitola La guerra nelle
montagne (pp. 124, 12) e aiuta a capire perch i raduni
annuali degli alpini registrano una partecipazione che nessun
altro appuntamento simile pu vantare, non solo in Italia.
RIPRODUZIONE RISERVATA
Riceveva dediche affettuose, come quella di Mario Vargas
Llosa, ricambiava con critiche spietate, anche agli amici.
Le due facce della ricca biblioteca dello scrittore argentino
Julio Cortzar, cui ha avuto accesso lo spagnolo Jess
Marchamalo per scrivere Cortzar y los libros (Frcola).
Riflessioni In Italia si perso il gusto del pacato scambio di opinioni. Domina ovunque un rumore aggressivo tipico delle risse televisive
Dialoghi tra sordi
Dalleliminazione dellautore agli studi di genere e postcoloniali
] Sintito-
la La rosa
dei venti.
Una mappa
delle teorie
letterarie
(Carocci,
pagine 210,
17,70) il
nuovo libro
dello
studioso
italianista
Paolo
Cherchi
] Nato a
Oschiri, in
provincia di
Sassari, nel
1937, ha
insegnato a
lungo alla
Chicago
University e
adesso
docente
allUniversi-
t di
Ferrara
] Oltre ai
letterati
italiani,
ha studiato
i trovatori
provenzali
e autori
spagnoli
come
Cervantes
C
he fine ha fatto, nel mondo occi-
dentale, la conversazione? Che fi-
ne hanno fatto le deliziose chiac-
chiere che, allinizio della Ricerca del
tempo perduto, accendono la curiosit
delle vecchie zie (sorelle della nonna
del narratore), nel giardinetto di Com-
bray, quando arriva Swann? Che fine
hanno fatto le conversazioni meravi-
gliose in cui si parlava di tutto (dai pi
atroci pettegolezzi al caso Dreyfus), co-
me accadeva nei Guermantes, nei rice-
vimenti tipo quello in casa della mar-
chesa di Villeparisis, lunghi oltre cento
pagine, dominati dallo sguardo impla-
cabile della duchessa di Guermantes,
prima dellentrata in scena del signor
di Charlus? Che fine hanno fatto i collo-
qui trepidanti sullarte e sulla vita che
riempiono la notte parigina, come li
leggiamo nella Musa tragica, il roman-
zo meno conosciuto di Henry James?
Che fine hanno fatto gli spietati collo-
qui apparentemente sul nulla, in realt
sui segreti pi profondi dellesistenza,
con i quali sono costruiti i romanzi di
Ivy Compton-Burnett, la signora pi
cattiva della letteratura inglese?
E, in Italia, oggi, ai nostri giorni, che
cosa sta succedendo? Gli italiani
che da pochi decenni hanno smesso di
usare il dialetto per usare una lingua
comune, e non hanno avuto, bisogna
riconoscerlo, tanti romanzi in cui spec-
chiarsi, e far risuonare le possibili con-
versazioni parlano fra di loro, si
scambiano delle opinioni, confronta-
no delle idee, quando non sono attac-
cati alla televisione che amano moltissi-
mo, quando riescono a spegnerla con
uno sforzo sovrumano e con dolore, e
da qualche parte si incontrano? E, se
parlano, obbediscono a un ritmo inte-
riore quieto, consapevole, attento; a
un modo di proporsi nei confronti del-
linterlocutore, umile, curioso, deside-
roso di essere convinti e magari smen-
titi (il modo migliore per un vero dialo-
go, come suggeriva Montaigne); oppu-
re obbediscono allansia di certificare
senza alcuna possibilit di dubbio le
proprie posizioni; alla ostinazione; alla
incapacit di cambiare idea (essendo
questa eventualit considerata letale)?
Infine, se avvengono queste conversa-
zioni, rubate al chiasso dei ristoranti,
alla musica assordante dei bar o degli
stabilimenti balneari, alle invasioni bar-
bariche dei telefoni cellulari, alla preoc-
cupazione nelle cene di capire
quanto i commensali siano contro o a
favore di Berlusconi e Bersani, Vendola
e De Magistris, lasciano qualcosa nella
mente e poi nella memoria a breve dei
partecipanti che non sia un puro suo-
no, spesso sgraziato, spesso arrogante,
tanto simile a quello dei talk show e
dei contenitori televisivi?
Alcune domeniche fa, sono stato in-
vitato da amici che non vedevo da mol-
tissimo tempo a prendere un t. A Ro-
ma era piovuto. Sotto gli alberi dei bei
viali che precedono luniversit, faceva
fresco. Sembrava di stare in maggio o
giugno a Parigi. E la casa dei miei ami-
ci era tranquilla e accoglientissima.
Ogni tanto suonava il campanello e si
aggiungeva qualche ospite che raccon-
tava da dove veniva. Bevevamo il t.
Parlavamo di persone che alcuni cono-
scevano, altri no; di poesie e di libri; di
cose non troppo complicate. Ascoltava-
mo. Insomma: eravamo in conversazio-
ne.
Ma lo eravamo talmente, e tanto gio-
iosamente, e tanto stupefatti di esserlo
(perlomeno io), che il tempo volato.
E quando, dopo un paio dore, sono
uscito da questa casa improbabile, ho
pensato di essere uscito da un sogno.
O da un romanzo scritto a cavallo del-
lOttocento e del Novecento. Dunque,
ero di ottimo umore. Poi, naturalmen-
te, nelle ore successive, nei giorni suc-
cessivi, questo sogno a poco a poco s
sbiadito. O, per meglio dire, stato in-
ghiottito dalle solite voci quotidiane
che sanno produrre soltanto suono. Le
mie orecchie si sono presto assuefatte
a quel suono. La mia voce, di sicuro, ha
contribuito a produrre quel suono. E il
mio umore, di conseguenza, ridiven-
tato pessimo.
RIPRODUZIONE RISERVATA
di ANTONIO CARIOTI

Affetti e stroncature di Cortzar


Si diffonde luso di portare
idealmente sul banco degli
imputati personaggi
illustri. Oggi a San Mauro
Pascoli si processa Camillo
di Cavour: pubblici
ministeri, Lorenzo Del
Boca e Roberto Martucci;
avvocati difensori,
Roberto Balzani e Gilles
Pcout. Invece nei giorni
17-18 agosto, a Cortina
dAmpezzo, finir alla
sbarra Alessandro
Manzoni. Contro lautore
de I promessi sposi
parler Massimo Deyla, a
sua discolpa Arnaldo
Colasanti. Il verdetto, a
Cortina come a San
Mauro, sar emesso dal
pubblico presente.
Nostalgia della conversazione nella societ del frastuono
Cultura
IN PAGINA
di CESARE SEGRE
La denuncia
Maestri
di GIORGIO MONTEFOSCHI
Lirresistibile declino della critica
(quando la letteratura perde prestigio)
Per Paolo Cherchi i metodi
che prevedono luso di modelli grafici
costituiscono una sciagurata ripresa
della filosofia scolastica medievale
Gyrgy
Lukcs
(1885-1971)
fu uno
dei maggiori
critici
letterari
del 900
Processi
Il saggio
Colpiscono lostinazione
e il rifiuto di cambiare idea
che tutti oggi esibiscono
con estrema arroganza
Alessandro Manzoni
(Milano, 7 marzo
1785 - 22 maggio
1873). La prima
edizione de I
promessi sposi
usc nel 1827
Parabole Bilancio di una disciplina che ha trionfato nel Novecento. E che oggi sembra non interessare pi
Nato nel 1805 e
morto nel 1861,
Camillo Benso conte
di Cavour fu primo
ministro del Regno di
Sardegna e realizz
lUnit dItalia
Conversazione, unopera del
pittore Umberto Bottazzi esposta
al museo Boncompagni di Roma
36
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera

B
ellarticolo, tempo
fa sul Corriere, di
Edoardo Boncinelli
sugli Alieni, tema
ben pi appassionante di
qualsiasi debito mondiale e
titoli di borsa, finalmente:
perch fonde, liquefa, liqui-
da, dissolve tutte le miserie,
le economie, le insolubilit
del nostro malconcio piane-
ta. Solo per questo, dire
Alieni o extraterrestri lin-
guaggio di verit. La libera-
zione dalla temporalit e
dalla gravitazione (gli alieni
ignorano il tempo che ti bat-
te al polso e lultima ora, la
gravit non li condiziona) ti
pone nella verit, ti fa divor-
ziare dai legami stolti, sten-
de morte le vanit insoppor-
tabili.
Larticolo di Boncinelli si
riferisce al libro di un fisi-
co, che non conosco; ma
qui mi basta accennare al
problema degli I.R.3 (Incon-
tri Ravvicinati del Terzo Ti-
po) dal punto di vista del
pensiero non scientifico,
che resta validissimo o de-
gno di discussione, come la
faccia in ombra della luna
parte della luna, se la luna
esiste e il suo debil rag-
gio rischiara i mortali.
Lalienit non umanoi-
de. E spesso gli
Incontri non
sono soltanto
ravvicinati
ma inoltrati,
parte dellirra-
zionalit fonda-
mentale della
vita. Legittima-
mente accom-
pagnante larti-
colo in questione, il pezzo
di Eva Cantarella pone i mo-
struosi Ciclopi come pre-
senze aliene dellillo tempo-
re; e non si tratta di fumo,
ma di memoria tradiziona-
le, di quando i due lobi del
cerebro non erano separati
e il potere intuitivo della
Psiche era altissimo. Ma c
dellaltro, che i Ciclopi. Il li-
bro della Genesi, che non
unaccozzaglia di deliri co-
me vorrebbero i razionalisti
(Schopenhauer non manc
di rilevarlo), parla di gigan-
ti (nefilm) generati dai con-
nubi tra figli di Dio e fi-
glie degli uomini (deside-
rabili anche da spaziali), in
un tempo e in un luogo del
tutto alieni per la percezio-
ne causale (Genesi, 6).
Gli incontri con Esseri
Alieni il cui nome stesso
vacilla, assottigliandosene
lestraneit alla dubbiosa
esistenza planetaria ap-
parterrebbero dunque ad
un immemorabile passato
e, problematicamente, ad
un futuro lineare: pi sem-
plice tuttavia evocarli come
Eterno Presente. Perci
non mentono i contattisti
che raccontano aver incon-
trato, di notte, in luoghi so-
litari, esseri quasi sempre
giganteschi, talvolta di es-
serne stati rapiti e addirittu-
ra violentati: sono presenze
enigmatiche, che da sem-
pre coesistono con loccupa-
zione umana dei fiumi e
delle foreste. Per i Celti, che
non avevano templi visibili,
le foreste erano le abitazio-
ni degli Dei (dei figli di
Dio noti come popoli de-
gli elfi, dei coboldi, dei na-
ni); distruggendole, li abbia-
mo fatti fuggire come uccel-
li spaventati.
Bisogna, se si vuole, inve-
ce di negare, comprendere,
accogliere la verit parallela
alla conoscenza scientifica
(non sottostante, ma paral-
lela) rivelata dai testi porta-
ti dalla risacca dei secoli, ve-
rit che psichica e telepati-
ca nella sincronicit jun-
ghiana.
Nella ricerca radiotele-
scopica di segnali di vita
nellAltrove, linfinit di vita
di quel che chiamiamo spa-
zio, linafferrabilit sonora
galattica e intergalattica, do-
ve agonizzano mute le Na-
ne Bianche, si possono fare
appassionanti scoperte
astrofisiche; ma lattesa di
un qualcosa di simile ad
una esplorazione umanoi-
de in vista di un contatto da
film di Spielberg potrebbe
costringere gli
intrepidi ricer-
catori a rinno-
vare i loro stru-
menti di ascol-
to per sequele,
ancora, di mil-
lenni.
Bonci nel l i ,
i nt el l i gent e-
mente, conclu-
de con uno sguardo scetti-
co: Conosco gente che giu-
ra che gli extraterrestri esi-
stono e altra che giura che
non esistono, osserva. Io
posso dire, con convinzio-
ne, che la loro esistenza
perfino ovvia in una cono-
scenza al di fuori della per-
cezione spazio-temporale
dominante, senza essere
per nulla provata sperimen-
talmente (e non subliminal-
mente). Allora il grande Ur-
lo di Munch diviene udibile
dal fiordo alla costellazione
del Granchio, e il segnale in
Morse, sparito ufficialmen-
te nel 1997, rimanda un
ininterrotto Sos da qualche
Titanic stellare che sta nau-
fragando a distanza di Anni
Luce ancora pensabili co-
me distanze.
Dal momento per che la
nostra conoscenza, per nul-
la lacunosa, della sofferen-
za duomo, e animale o ve-
getale (lalbero grida) ci
condiziona sempre, in tut-
to, anche quel che la perce-
zione telepatica ci rivela de-
gli esseri che bramiamo in-
contrare rammenta noiosa-
mente il bene e il male del
destino umano mentre,
chiss, potrebbe essere tut-
taltra, e non irradiare Sos.
RIPRODUZIONE RISERVATA
Verit parallele al sapere scientifico
Antifascista e ostile al Concordato
deprec il fallimento dellepurazione
e nel 1979 si schier con Paolo Baffi
colpito da accuse strumentali
Vasari finisce in pegno:
nuovo giallo per lArchivio
Allasta la collezione personale
dellattore Tony Curtis
Ha fatto conoscere Omero
a generazioni di studenti
LAltroparlante
Limpegno e le delusioni
Un cattolico malpensante, irremovibile sui valori liberali
di GUIDO CERONETTI
U
n libro che sembra venire da tempi infi-
nitamente lontani e fa invece lezione al
nostro presente. una raccolta di artico-
li di Arturo Carlo Jemolo usciti sulla
Stampa nel secondo Novecento, pubblicati
dalleditore Aragno nella collana dedicata ai Clas-
sici del giornalismo diretta da Alberto Sinigaglia.
Si intitola Il malpensante (pp. 242, 12), laggetti-
vo caro al sommo storico e giurista, professore
di diritto ecclesiastico, autore del saggio, ancora
oggi fondamentale, Chiesa e Stato in Italia negli
ultimi cento anni (Einaudi, 1948). Piuttosto che
cattolico-liberale ama definirsi liberal-cattolico,
appellativo scrive riservato a chi per inten-
sa che sia la sua fede o la sua pratica, pensi secon-
do schemi della societ civile, dia gran posto nel-
le sue preoccupazioni alle strutture statali; a chi,
ad esempio, riconoscesse che nella sua formazio-
ne avessero agito eminentemente uomini del
mondo laico: Martinetti e Croce, Ruffini ed Ei-
naudi.
Nella presentazione, approfondita e parteci-
pe, Bruno Quaranta fissa con rigore i momenti
della lunga vita di Jemolo (1891-1981), passata at-
traverso due guerre mondiali, nove pontefici
da Leone XIII a Giovanni Paolo II e sconvolgi-
menti che hanno mutato gli asset-
ti sociali del mondo intero, storia
e geografia.
Jemolo nasce a Roma, da padre
siciliano e da madre piemontese
convertita dallebraismo al cattoli-
cesimo. I dati della sua vita sono
essenziali, pi che per altri mae-
stri, per capire i comportamenti, i
moti dellanimo di quello che si po-
trebbe definire il mite ghibelli-
no.
Si laurea con Francesco Ruffini,
grande maestro del diritto, uno dei 14 professori
universitari che rifiutarono il giuramento di fe-
delt al fascismo. Anche Jemolo da subito anti-
fascista. Firma il manifesto di Croce del 1925, ri-
fiuta senza tentennamenti il regime mussolinia-
no e lo Stato etico per ragioni morali, non soltan-
to politiche. Lo avversa per la sua essenza anticri-
stiana, per il suo spirito di violenza e per il di-
sprezzo usato nei confronti dellumilt evangeli-
ca.
Dalle pagine del libro affiorano frammenti au-
tobiografici illuminanti. A celebrare le sue nozze
nel 1921 don Ernesto Buonaiuti, il sacerdote
che sarebbe stato scomunicato per la sua adesio-
ne al modernismo. contrario alla Grande guer-
ra del 15, contrario al Concordato del 29. Nel
1948 vota per il Fronte popolare, vicino al Parti-
to dAzione e al Movimento di Unit popolare,
che nel 1953 fece fallire la legge truffa. favo-
revole al divorzio e, pi dolorosamente, allabor-
to. Se fosse un legislatore scrive voterebbe
contro la legge, se fosse un giudice assolverebbe
sempre imputata e correi. La legge dello Stato de-
ve sempre vincere sul precetto religioso.
Altri segni del suo pensiero, nel tempo:
Port-Royal, labbazia cistercense dove nacque il
giansenismo una grande passione tra le
pagine pi belle del Malpensante. Tra i pontefici
della sua esistenza Paolo VI il pi amato, il Pa-
pa del Golgota, il Papa drammatico di quel tre-
mendo appello: Uomini delle Brigate rosse.
Perch Malpensante? Lo spiega bene Bruno
Quaranta: "Malpensante senza crisi" il cattolico
Jemolo. Malpensante non meno fermo, "malpen-
sante congenito" il cittadino Jemolo.
sempre fedele a se stesso. La grande delusio-
ne, il biblico roveto ardente per lui quel che
successe, anzi non successe, dopo la Liberazione:
Rest la vecchia burocrazia, che aveva profonda-
mente assimilato dal fascismo il paternalismo,
() una profonda sfiducia verso le iniziative, mu-
nicipalizzazioni o cooperative, care ai socialisti
del principio del secolo; un irridere alle "anime
belle", ai moralizzatori, a chi non si rassegna al
"si sempre fatto cos". E ancora: Nel 1945 nes-
suno voleva ancora sangue; ma se qualche genera-
le chera passato nel campo opposto a quello del
suo re fosse stato degradato nel cortile di una ca-
serma, non si sarebbe ferito il senso militare co-
me lo si fer riammettendo tutti nel loro grado.
() Penso con rossore alla epurazione; che non
colp che gli umilissimi e salv tutti i potenti.
Il libro ricco di ritrattini. Cadorna, un mode-
sto generale, incurante dellenorme perdita di uo-
mini causata dalle sue tattiche, con un altissimo
concetto di s; De Gasperi che non gli piace, non
vede in lui una riaffermazione rigorosa dellauto-
rit dello Stato; La Pira, un santo del Trecento,
dolcemente folle.
Si batte fino allultimo, Arturo Carlo Jemolo, in
nome dei principi. Nel 1979, quando il governato-
re della Banca dItalia Paolo Baffi riceve un man-
dato di comparizione e Mario Sarcinelli, capo del-
la Vigilanza dellIstituto centrale, viene arrestato,
vittime di un indecente intrigo governativo la
vicenda Sir, Sindona, Ambrosoli Jemolo scrive
un appassionato articolo in difesa del governato-
re del tutto innocente e gli invia una lettera di so-
lidariet di sapore risorgimentale pubblicata poi
dalla Nuova Antologia. Paolo Baffi ne profon-
damente commosso.
RIPRODUZIONE RISERVATA
di CORRADO STAJANO
Jemolo, lumilt della virt civile
AREZZO LArchivio Vasari come
pegno. Offerto (e accettato) a un
imprenditore di origine maremmana,
Fausto Butelli, 67 anni, ex
commerciante di scarpe in Maremma,
residente in Romania, in cambio di
terreni e abitazioni per un valore
complessivo di dieci milioni di euro. Fa
un po impressione mescolare cultura
straordinaria (tra le carte vasariane
anche schizzi di
Michelangelo,
versetti e un
autoritratto del
Vasari, nella foto)
con vendite
commerciali, ma
questa lultima
sorpresa della
vicenda che da
tempo riguarda i fratelli Festari, eredi
dellArchivio custodito nella casa natale
dellartista ad Arezzo. Una decisione,
quella dei quattro fratelli, adottata
anche per superare il braccio di ferro
con sovrintendenza e ministero che
cercano di mantenere questo tesoro in
Italia e hanno sospeso tutti i tentativi di
vendita, sempre allestero, in particolare
a una societ russa, per cifre
sbalorditive. A rivelare il contratto di
pegno stato ieri mattina un
preoccupato Giuseppe Fanfani, sindaco
di Arezzo. Sono allarmato conferma
ancora una volta sono molte le
perplessit giuridiche. I Festari hanno
contratto debiti con il signor Butelli per
10 milioni di euro per lacquisto di
immobili in Romania e partecipazioni in
societ e si sono impegnati a pagare
entro il 31 luglio 2014, dando come
pegno proprio le carte del Vasari. Se
entro questa data i 10 milioni non
saranno saldati, lArchivio andr allasta
con una base minima di 150 milioni.
Di Fausto Butelli si sono occupati in
passato i giornali romeni. La Gazeta De
Cluj ha dedicato due servizi alla societ
di Butelli (creata nel 2003 insieme con
altri due italiani: Antonio Marzaro, 50
anni, e Mauro Friz, 48) chiamata
Constructii Cartier Lac srl e specializzata
nellacquisto di terreni e case. Nei
servizi si usano toni duri sulla
compravendita delle terre, si chiedono
indagini e si descrive unasta pubblica
finita con grida e pugni. Secondo Guido
Cosulich, legale della famiglia Festari,
non c alcun allarme e loperazione
assolutamente trasparente. Butelli un
imprenditore molto vicino alla famiglia
Festari, tutto specificato nel
contratto, ha spiegato ieri.
Aggiungendo per di non essersi
occupato personalmente del contratto.
Ci sono trattative con alcuni acquirenti
americani spiega Cosulich per
vendere lArchivio a 150 milioni. Il
ricavato servir a pagare anche i dieci
milioni dei beni appena acquistati in
Romania dai miei clienti per fare
reddito.
Marco Gasperetti
RIPRODUZIONE RISERVATA
Il caso Giro daffari tra Italia e Romania
La collezione dopere darte e gli effetti personali
dellattore americano Tony Curtis, morto nel 2010,
saranno venduti allasta il settembre prossimo a
Beverly Hills. Lha annunciato Juliens. Tra le opere,
un acquarello di Andy Warhol, tre disegni di
Balthus, un olio di Maurice Denis, ceramiche e
incisioni di Picasso, Braque e Chagall. In vendita
anche opere di Tony Curtis pittore egli stesso
e souvenir legati alla sua carriera.
Opere darte e cimeli

morta il 7 agosto Rosa


Calzecchi Onesti, di origini
marchigiane e milanese di
adozione. Aveva 95 anni. Traduttrice
di Omero (nella foto, un busto) e
Virgilio, di Columella, ma anche di
testi tedeschi quali Der Blaue Reiter,
Il cavaliere azzurro di Wassily
Kandinsky e Franz Marc, ha
insegnato a lungo nella scuola
secondaria e nel
68, durante i
giorni
delloccupazione,
era al liceo
classico Parini di
Milano. Lei si era
formata al
Berchet. Oltre il
lavoro delle
versioni e lattivit didattica, si
impegn nellambito dellUciim
(Unione Cattolica Italiana Insegnanti
Medi) e fu membro del Consiglio
Pastorale della Diocesi di Milano. N
va dimenticato che tenne corsi di
greco alla facolt Teologica dellItalia
Settentrionale, n che alla met degli
anni Sessanta collabor alla
traduzione di testi latini del Messale
Ambrosiano. Con lei scompare una
figura esemplare della cultura del
secondo dopoguerra. Quelle sue
traduzioni dellIliade e dellOdissea
(pubblicate da Einaudi) sono state
tra le pi lette e diffuse del nostro
tempo. Tutto ebbe inizio dopo una
recensione ai Dialoghi con Leuc di
Cesare Pavese che Mario Untersteiner
aveva pubblicato su Leducazione
politica. Come allora usava, lautore
scrisse al suo critico nel novembre
1947 e da quella prima lettera nacque
una vivace corrispondenza, nel corso
della quale lo stesso Pavese decise di
chiedere allo studioso del mondo
antico una innovativa traduzione
dellIliade. Allora circolavano
soprattutto quella di Ettore
Romagnoli o il classico lavoro di
Vincenzo Monti, irriso dal Foscolo
ma non dalla fortuna. Il letterato
torinese desiderava per Einaudi
qualcosa di nuovo, di fresco,
dedicato a un pubblico di lettori che
stava mutando e che egli
intravedeva. Untersteiner, da qualche
anno docente universitario, era
impegnato in altri progetti; non pot
accettare. Comunque, si impegn a
segnalare a Pavese e alleditrice una
giovane grecista, sua allieva al
Berchet: Rosa Calzecchi Onesti. Da
quel giorno cominciarono i suoi
viaggi a Torino e la collaborazione
con il celebre letterato. AllEinaudi
vecchi testimoni garantiscono che
Pavese rivedeva riga per riga il
lavoro, che usc nei Millenni (allora
erano in brossura) nel 1950.
Basterebbe questo Omero per
ricordarla.
Armando Torno
RIPRODUZIONE RISERVATA
Laddio morta Rosa Calzecchi Onesti
MA FORSE GLI ALIENI
SONOGI ARRIVATI
Qui sopra:
Arturo Carlo
Jemolo, di
cui ricorrono
questanno i
120 anni
dalla nascita
e i 30 dalla
morte.
In alto:
Ercole
al bivio tra
il vizio
e la virt,
unincisione
di Giacomo
Frey
risalente al
XVIII secolo
Personaggi In una raccolta di articoli la lezione del giurista che studi le relazioni tra Stato e Chiesa
37 Cultura
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011

Questi avvisi si ricevono tutti i giorni 24 ore su 24
allindirizzo internet:
www.piccoliannunci.rcs.it
oppure tutti i giorni feriali a:
MILANO : tel.02/6282.7555 -
02/6282.7422, fax 02/6552.436.
BOLOGNA : tel. 051/42.01.711,
fax 051/42.01.028.
FIRENZE : tel. 055/55.23.41,
fax 055/55.23.42.34.
BARI : tel. 080/57.60.111,
fax 080/57.60.126.
NAPOLI : tel. 081/497.7711,
fax 081/497.7712.
BERGAMO : SPM Essepiemme s.r.l.
tel. 035/35.87.77, fax 035/35.88.77.
COMO : tel. 031/24.34.64,
fax 031/30.33.26.
CREMONA : Uggeri Pubblicit s.r.l.
tel. 0372/20.586, fax 0372/26.610.
LECCO : SPM Essepiemme s.r.l.
tel. 0341/357400 fax 0341/364339
MONZA : Pubblicit Battistoni
tel. 039/32.21.40 039/38.07.32,
fax 039/32.19.75.
OSIMO-AN : tel. 071/72.76.077 -
071/72.76.084.
PADOVA : tel. 049/69.96.311,
fax 049/78.11.380.
PALERMO : tel. 091/30.67.56,
fax 091/34.27.63.
PARMA : Publiedi srl
tel. 0521/46.41.11, fax 0521/22.97.72.
RIMINI : Adrias Pubblicit di Rimini
tel. 0541/56.207, fax 0541/24.003.
ROMA : In Fieri s.r.l.
tel. 06/98184896 fax 06/92911648
SONDRIO : SPM Essepiemme s.r.l.
tel 0342/200380 fax 0342/573063
TORINO : telefono 011/50.21.16,
fax 011/50.36.09.
VARESE : SPM Essepiemme s.r.l.
tel 0332/239855 fax 0332/836683
VERONA : telefono 045/80.11.449,
fax 045/80.10.375.
Per la piccola pubblicit allestero telefo-
no 02/72.25.11
Le richieste di pubblicazione possono
essere inoltrate da fuori Milano anche
per telefax e corrispondenza a Rcs
Pubblicit agli indirizzi di Milano sopra
riportati.
TARIFFE PER PAROLA
Rubriche in abbinata obbligatoria:
Corriere della Sera - Gazzetta dello Sport:
n. 0: euro 4,80; n. 1: euro 2,50; n. 2 - 3
- 14 : euro 9,50; n. 5 - 6 7 - 8 - 9 - 12 -
20: euro 5,60; n. 10: euro 3,50; n. 11:
euro 3,90; n. 13: euro 11,00; n. 15: euro
5,00; n. 17: euro 5,50; n. 18 - 19: euro
4,00; n. 21: euro 6,00; n. 24: euro 6,50.
Rubriche in abbinata facoltativa:
n. 4: euro 5,30 sul Corriere della Sera;
euro 2,00 sulla Gazzetta dello Sport;
euro 6,00 sulle due testate.
n. 22: euro 4,90 sul Corriere della Sera;
euro 3,50 sulla Gazzetta dello Sport;
euro 5,60 sulle due testate.
n. 23: euro 4,90 sul Corriere della Sera;
euro 3,50 sulla Gazzetta dello Sport;
euro 6,00 sulle due testate.
Gli importi sopracitati sono comprensivi di
I.V.A.
SERVIZIO CASSETTE POSTALI
Le lettere indirizzate alle cassette dovran-
no essere conformi alle vigenti disposizio-
ni postali e saranno respinte se assicura-
te o raccomandate. Non si assume
responsabilit per quanto allegato alla
corrispondenza.
Si precisa che tutte le inserzioni relative a
ricerche di personale debbono intendersi
riferite a personale sia maschile sia femmini-
le, essendo vietata ai sensi dell art. 1 della
legge 9/12/77 n.903, qualsiasi discrimina-
zione fondata sul sesso per quanto riguarda
laccesso al lavoro, indipendentemente dalle
modalit di assunzione e quale che sia il set-
tore o ramo di attivit. Linserzionista
impegnato ad osservare tale legge.
Per informazioni chiamaci allo
02.6282.7555 / 7422
agenzia.solferino@rcs.it
DA OGGI IL TUO ANNUNCIO
DIVENTA MULTIMEDIALE...
TABLET
PUBBLICA il tuo annuncio
multimediale su Corriere della Sera
e La Gazzetta dello Sport.
Tablet, Smartphone e Mobile...
LANNUNCIO SI RINNOVA!
INVIACI
TESTO FOTO E VIDEO
1
OFFERTE
DI COLLABORAZIONE
IMPIEGATI 1.1
ABILEassistentedi direzione, profilocom-
pleto, pluriennale esperienza in multi-
nazi onal i , otti mo i ngl ese. Cel l .
339.45.65.783.
ACQUISTI commerciale esperta 49enne
inglese tedesco offresi part-time vertica-
le. Telefonare 346.84.23.726.
DISEGNATORE Autocad impiantistica
(carpenteria, macchine, piping), perito
meccanico, autonomo, offresi. Tel.
320.19.70.734.
AGENTI RAPPRESENTANTI 1.2
CAPE TOWN Sudafrica, agente accetta
incarichi di rappresentanza e analisi di
mercato. Tel. +39.348.13.81.699.
COORDINATORE vendite costruzione
gestione reti vendita esamina proposte
Tel. 333.53.72.947.
VENDITORI EPROMOTORI 1.3
AREA manager retail (settore diamanti)
presso rinomata azienda europea,
39enne, con esperienza ultradecennale
nelle vendite, anche nella GDO. Ottime
referenze, valuta eventuali proposte alto
livello. 331.94.46.093.
COSMETICA professionale, 37enne,
esperta in studio sviluppo di linee pro-
dotti, training forza vendita/clientela
professionale, diploma superiore e mas-
siofisioterapista, offresi per posizione
analoghe in aziende Lombardia - Emilia.
E-mail: cosmorand@yahoo.it
OPERAI 1.4
ADDETTO alle pulizie srilankese 30enne
con esperienza offresi. Full/part-time.
329.61.73.147.
AUTISTA dirigenziale, patenti C-D, refe-
renziato, inglese francese, esperto Italia
estero, offresi. 339.49.68.408.
ADDETTI PUBBLICI ESERCIZI 1.5
COMMESSA pluriennale esperienza re-
sponsabile cassa, offresi a panifici/pa-
sti cceri e. Mi l ano/Legnano.
334.66.73.871.
COLLABORATORI FAMILIARI 1.6
COLLABORATORE autista, disponibile
trasferimenti, ottima presenza, custode,
manutenzioni, giardiniere, amante ani-
mali. 338.64.68.647.
PRESTAZIONI TEMPORANEE 1.7
AMMINISTRATIVO/ contabile neopen-
sionato, autonomo fino bilancio, pro-
gramma AS400, offresi Mi l ano.
328.68.59.679 - 02.70.12.70.74.
BABYSITTER 1.8
BABY SITTER signora 38 anni, con lunga
esperienza, ottime referenze controlla-
bili, massima seriet, buona cultura e
presenza, automunita offresi anche per
disbrigo piccole commissioni, orario po-
meri di ano i n Varese e l i mi trofi .
320.71.16.225.
BADANTI 1.9
AUTISTA / infermiere referenziato, assi-
sterebbe autosufficienti e non, convale-
scenti, trasfertisti allestero con o senza
mezzo proprio. Cell. 392.10.02.049.
3
DIRIGENTI
E PROFESSIONISTI
OFFERTE 3.1
EX UFFICIALE di Marina: cinquantenne,
onesto e attivo, ottimo inglese, venten-
nale esperienza dirigenziale continuati-
va, attende proposte di responsabilit.
Corriere 17-BO - 20132 Milano
7
IMMOBILI TURISTICI
COMPRAVENDITA 7.1
A pochi km da Porto Rotondo e da Olbia
villa singola con splendido giardino.
0789.26.500 - www.immobiliarecom-
merciale.it
GALLIPOLI sud - 60 metri mare, villetta
circa 80 mq, su due superfici, terrazzo
30 mq , gi ardi no e posto auto.
345.80.12.625.
MENTONE Garavan introvabile. Fronte
mare, bilocali arredati pronti da abitare,
terrazze, piscina da euro 243.500 ital-
gestgroup.com 0184.44.90.72.
SARDEGNA NORD Euro 59.000 nuovis-
simo spettacolare villaggio sul (nel) mare
di Stintino case ad un piano giardino
esclusivo vista spettacolare arredo cor-
redo tutto nuovo compreso e poi? Guar-
diania sala Tv sala lettura sala colazione
parco mediterraneo e poi? Spiaggia
spettacolare n 1 dellisola, costa poco?
E uno scherzo? No, tutto vero, meravi-
glioso, consegna primavera 2012.. scel-
ta finiture! E poi? No mediazione reddito
garantito erano 49 ne restano 25 Chi
prenota entro il 30/08/2011 notaio gra-
tis. Basta pi di cos non si pu! Tel per
vedere 035.47.20.050.
SARDEGNA spiaggia di Porto Istana, tri-
l ocal e con veranda panorami ca.
0789.66.575 www.euroinvest-immobi-
liare.com
TABLET
SUD SARDEGNA im-
presa vende da euro
149.000,00 realmente sul
mare nuovi bi-trilocali per-
sonalizzabili, pronta consegna, classe
A, finiture luxury, piscina, anche semin-
dipendenti. 800.090.100.
10
VACANZE
E TURISMO
ALBERGHI-STAZ. CLIMATICHE 10.1
ADRIATICO
Cesenatico - www.hotelwivien.it -
Offerte mare, piscine, animazione,
ottima cucina. 0547.19.30.040
ADRIATICO Lidi Ferraresi. La vacanza
conveniene. Residence, appartamenti
fronte mare, da 400 settimanali agosto,
200 settembre. Tutto i ncl uso.
0533.37.94.16. www.vear.it.
BAMBINI gratis! Fino a 5 anni (in camera
con 2 adulti), da 6 a 10 sconto 50%. Dal
27 agosto al 10 settembre, 7 giorni pen-
sione completa; promozione non cumu-
l abi l e. Hotel Ri o Fi nal e Li gure
019.60.17.26 www.riohotel.it
GABICCE MARE Hotel Spiaggia Bed &
Breakfast . Tel .
0541.96.27.56-95.33.07. Direttamente
sulla spiaggia al giorno a persona Euro
30,00/45,00.
OFFERTA 2 adulti, 7 giorni, bimbo (0-4)
gratis, (5-13) 50%. Hotel La Milanese tre
stelle 019.62.80.84, Pietra Ligure,
www.hotellamilanese.it, info@hotella-
milanese.it
RIMINI Rivabella Hotel Driade tre stelle
sup. Tel. 0541.50.508. www.hoteldria-
de.it. Sulla spiaggia, senza attraversa-
mento strada. Ogni comfort. Parcheggio
custodito. Ultime disponibilit agosto.
Interpellateci!
CAMPEGGI ENAUTICA 10.3
AFFITTASI caicco per crociere Croazia
prezzo giornaliero euro 900 capitano
cuoco carburante compresi . Info
339.84.71.808 - www.bellalaura.it
11
ARTIGIANATO
TRASPORTI
ARTIGIANATO 11.1
ARTIGIANO esegue lavori per imprese,
privati, come muratore, carpentiere, in-
tonaco, ristrutturazione appartamenti,
interni, esterni. Tel. 329.62.82.924.
16
AVVENIMENTI
RICORRENZE
AGOSTOINCITT?
RISTORANTE BOSCO LAGHETTO .
www.boscolaghetto.it
info@boscolaghetto.it
0373.45.53.96 - 328.65.11.116
13527giorni fa...
... nata sulla terra, una stella, Nady,
che illumina il mio cammino e nutre
il mio cuore.
18
VENDITE
ACQUISTI E SCAMBI
ACQUISTIAMO
Brillanti, Oro, Monete,
SUPERVALUTAZIONE, pagamento
contanti. Gioielleria Curtini, via
Unione 6. - 02.72.02.27.36 -
335.64.82.765.
21
PALESTRE
SAUNE MASSAGGI
A fantastici trattamenti olistici, associamo
accoglienza, riservatezza, professionali-
t per totale benessere. 02.29.52.60.35.
AGOSTO promozioni idrorelax. Centro
climatizzato, massaggi olistici, rilassanti.
Zona fiera. 02.33.49.79.25.
CENTRO benessere, ambiente raffinato,
massaggi olistici. 50,00 Euro unora. Mi-
lano 02.27.08.03.72.
CENTRO esclusivo climatizzato, tratta-
menti olistici. Qualit e comfort, sauna
omaggio. Promozioni. 02.39.52.48.54.
CENTRO italiano, ambiente raffinato.
Massaggi olistici, rilassanti, tantissime
promozi oni . Porta Venezi a
02.39.66.45.07.
HADO SPA leleganza per il tuo corpo,
massaggi olistici con percorso termale.
Tel. 02.29.53.13.50.
MONNALISAbeauty center, ambiente ri-
lassante, massaggi olistici con sauna e
bagno turco. 02.66.98.13.15.
23
MATRIMONIALI
MATRIMONIALI 23.1
40ENNE bella presenza cerca signore
economicamente solido di sani principi
max 45 anni scopo matrimonio Scrivere
mandando foto a: Corriere 900-XZ -
20132 Milano
24
CLUBS
E ASSOCIAZIONI
A MILANOdistinta agenzia presenta ele-
ganti accompagnatrici, affascinanti mo-
del l e ed i nteressanti hostess.
335.17.63.121.
AGENZIA Azzurra presenta esclusive ac-
compagnatrici fotomodelle alto livello.
Milano. Tutta Italia. 339.64.14.694.
CONTATTO intrigante 899.00.41.85.
Spi ami 899.89.79.72. Euro 1,80
min./ivato. Solo Adulti. Mediaservizi,
Gobetti 54 - Arezzo.
38
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera

In edicola I prossimi appuntamenti: ogni gioved e sabato
I
l problema sta tutto in quelle due parole:
anche se. Anche se mi tiene appesa a
un filo, se mi concede meno tempo che a
un carcerato, se mi fa promesse che non
mantiene. Anche se non si fa mai trovare al
cellulare, se sparisce per tre giorni e quando
torna ricomincia tutto uguale come prima, se ti
pianta in asso ogni volta che serve, anche la se-
ra di Natale. Anche se tutto questo (e qual-
cosa di pi) Vanessa non riesce a smettere di
amare Diego. Peggio: non riesce a smettere di
pensare che lui potrebbe cambiare.
Che disdetta, la speranza. In amore gioca
brutti scherzi, soprattutto quando diventa osti-
nazione e nel caso di Vanessa anzi, di Vane
oramai la soglia stata superata da tempo.
Inutile spiegarlo alle amiche, quelle che non ne
possono pi di consolare i suoi pianti: come
possono sapere, loro, che quelle lacrime valgo-
no tutto? Valgono un uomo Diego che s,
ti lascer pure cenare da sola la sera della Vigi-
lia ma poi sa rapirti nel cuore della notte per
portarti a Parigi, improvvisare un picnic sulla
moquette a base di champagne e involtini pri-
mavera e farti il ritratto a matita mentre dor-
mi. Incalcolabile.
Diego quello che ti rapisce e ti sfama con
champagne e take away cinese altri non
che Lartista, quello che Federica Bosco raccon-
ta in questa piccola storia che ci riguarda un
po tutte (e tutti: ci sono anche le artiste don-
ne). Chi non lha conosciuto un uomo cos?
Che ti piace anche se ti fa soffrire, se non ti
chiama, se probabilmente non ti ama. Un tipo
cos esperienza comune. Sono comuni la vo-
lont ostinata di credergli ancora un altro gior-
no, unaltra telefonata mancata, contro tutto e
tutti. Ed comune il consiglio che, di sicuro,
sar arrivato dagli amici, da chi ci vuole bene (o
stanco di passarci il pacchetto dei kleenex):
lascialo perdere, scappa a gambe levate, non ti
merita.
Un racconto non la vita vera anche se ci so-
miglia e questo di Federica Bosco rispetto alla
realt un po pi sopra le righe: ecco perch
un semplice consiglio, qui, diventa una vera e
propria strategia di guerra. La mette in atto
Theo migliore amico di Vane: bello, intelli-
gente, sensibile, immancabilmente gay che,
deciso a salvare lamica, la sottopone a una cu-
ra di disintossicazione da Diego senza se e sen-
za ma. E qui viene il bello, perch Theo fa sul
serio: niente cellulare, niente social network,
niente lagne e temporaneo cambio di residen-
za. Per Vanessa non c scampo, lei Diego non
lo deve sentire. N vedere. Non lo deve nean-
che pensare. Se Bridget Jones avesse conosciu-
to Theo se ne sarebbe risparmiate di delusioni
per stare appresso alle malefatte del suo capo
bello e donnaiolo. Attorno a Vane, Theo fa ter-
ra bruciata. Inutile anche cercare di nasconder-
si in bagno col cellulare rubato alle colleghe
dufficio: sono anche loro complici di Theo. E
chiss che la cura non abbia buon fine.
Milanese, classe 1971, Federica Bosco con i
suoi libri (Mi piaci da morire, Cercasi amore
disperatamente, Innamorata di un Angelo solo
per citarne alcuni) da qualche anno habitue
delle top ten di narrativa. Le sue sono storie di
trentenni o gi di l, spesso single, qualche vol-
ta innamorate, quasi sempre a spasso tra picco-
li disastri sentimentali. Divertenti, ma vere. Co-
me Vanessa, agente immobiliare capace di ar-
gomentare su un seminterrato buio e umido
per unora, enfatizzando laspetto intimistico
dellambientazione medievale, o su una man-
sarda rovente senza ascensore come un irrinun-
ciabile must finch vede le mogli che comin-
ciano a scalpitare e spingono i mariti a lasciar-
mi subito un assegno con lacconto. Una in
grado di rendere appetibile il peggiore sotto-
scala ma che non riesce a convincere se stessa
a cambiare vita. E a mollare Diego, improbabi-
le musicista in infinita tourne (tra Ostuni e Ca-
nazei, e sempre dove il cellulare non prende),
eterno adolescente in fuga dallimpegno. Ma la
cura Theo appena cominciata.
RIPRODUZIONE RISERVATA
S
e il genere Avventura fosse un albero,
le radici andrebbero cos in profondit
da arrivare a Omero. Il tronco sarebbe-
ro quei maestri Verne, Stevenson,
Salgari che danno sostegno e linfa alla lette-
ratura tutta (e non solo quella di genere). A
Marco Buticchi, autore di intrighi bestseller,
spetterebbe un ramo non troppo lontano da
quelli di colleghi stranieri pi famosi: Wilbur
Smith, Tom Clancy, Clive Cussler, Ken Follett.
Autori cui lo scrittore ligure viene accostato,
per affinit e traguardi di vendite, almeno in
Italia, dove le sue cifre sono a sei zeri. Il ra-
mo di Buticchi sarebbe robusto che renda
la sicurezza con cui lautore maneggia la mate-
ria e rigoglioso - per limmediatezza con
cui sa far germogliare la passione per la lettu-
ra. La riprova nel racconto breve scritto per
la collana Inediti dautore (in uscita domani
con il Corriere della Sera).
Laurea in Economia e Commercio, Buticchi,
54 anni, ha avuto due vite: una, ormai finita,
da trader petrolifero giramondo; unaltra, in
corso, lo vede impegnato ogni estate nella ge-
stione di uno stabilimento balneare, a Lerici.
A unire le due stagioni la scrittura, passione
coltivata fin da bambino. Il primo a credere
nelle sue possibilit stato proprio lui, tanto
da autofinanziare la pubblicazione, giusto
ventanni fa, del romanzo desordio, Il cuore
del profeta e poi quella del successivo Lordi-
ne irreversibile. Il suo secondo sostenitore
stato leditore Mario Spagnol che, nel 1997 lha
lanciato aprendogli le porte primo e tutto-
ra unico italiano della collana I Maestri
dellAvventura (Longanesi). Da l una serie di
successi.
Venendo al suo inedito, basta una parola, il
titolo Evil a dare latmosfera. Basta un
luogo, Salem, la citt delle streghe, per proiet-
tare sulla vicenda unombra di mistero e di
ignoto, qualcosa che destinato ad accompa-
gnare il lettore nellavventura e a non lasciarlo
neppure dopo. Thomas il Solitario lerede di
una nobile famiglia francese che ha fatto fortu-
na in Inghilterra, i baroni de Blanquire. Dal
Settecento hanno costruito la loro ricchezza
grazie ad abilit militari e diplomatiche, e a
uninnata capacit commerciale. Caratteri-
stiche estranee, per, a Thomas, lupo di mare
che preferisce i silenzi degli oceani alle stan-
ze della finanza e che rifiuta di dotare le im-
barcazioni di diavolerie elettroniche perch
tolgono il gusto di andar per mare. Il naviga-
tore ha il profilo e lindole perfetti per coman-
dare, alla maniera di una volta, un veliero, re-
plica dello schooner America, in una gara
che rievoca la memorabile sfida tra due bar-
che (ma idealmente anche tra il Vecchio e il
Nuovo mondo) che nel 1851 si contesero la pre-
stigiosa Coppa delle Cento Ghinee.
A dare autorevolezza e veridicit ai fatti nar-
rati, quelli moderni e quelli che risalgono a un
secolo prima, sono rispettivamente il raccon-
to in prima persona di Thomas, estroso ideali-
sta ma non pazzo, che ne stato testimone e
protagonista; e un Diario di bordo scritto
dal nostromo di allora. Fonti lontane tra loro
che offrono, per, resoconti straordinariamen-
te simili su ci che di inquietante, inspiegabi-
le e incredibile accadde. E continua ad accade-
re...
Gli scenari sono quelli di Melville; le atmo-
sfere, alle Conrad. Gli incubi e questa
una novit nellorizzonte narrativo di Marco
Buticchi evocano King e Lovecraft. Ma c
anche una virata, altrettanto inattesa, sullat-
tualit: barconi carichi di immigrati che non
arriveranno mai in porto. un affondo repen-
tino e secco come lo schiaffo di unonda. Poi
lautore rientra nel solco rassicurante del rac-
conto davventura e il lettore in quello poco
rassicurante della avventura raccontata. Ma ri-
mane sospesa nellaria, come un fantasma, la
questione (esistenziale) su cosa sia il Male,
quali le forme e quante le facce che possa as-
sumere.
RIPRODUZIONE RISERVATA
Con il ventunesimo volume in edicola domani, il
racconto Evil di Marco Buticchi, e con Lartista di
Federica Bosco in edicola da sabato, prosegue liniziativa
editoriale Inediti dautore del Corriere della Sera (1
euro pi il prezzo del quotidiano; dal 13 agosto i volumi
continueranno a uscire ma non saranno pi
incellophanati con Sette e Io Donna). una
biblioteca di inediti, racconti e romanzi brevi scritti
appositamente per questa collana da autori apprezzati,
premiati con i riconoscimenti pi prestigiosi e tradotti
allestero. La prossima settimana, un bestseller come
Federico Moccia proporr il racconto La bugia (in
edicola dal 18 agosto): la vicenda narrata dallautore di
Tre metri sopra il cielo descrive il viaggio a Stoccolma di
una concertista, Sofia, per un festival. Con un antefatto:
alla partenza, leccesso di sollecitudine del compagno
Andrea, che rimarr a casa, fa insospettire la donna (Sei
troppo romantico! Non me la racconti giusta...); anche
se in realt i dubbi di Sofia nascondono unincertezza
ben pi profonda, che in viaggio avr sviluppi del tutto
inaspettati. Dal 20 agosto sar in edicola il racconto Le
luci del 45 di Antonia Arslan, lautrice di La masseria
delle allodole. Qui si narrano, visti attraverso gli occhi di
una bambina, alcuni episodi degli ultimi mesi di guerra,
tra gli sfollati giunti da Padova nelle campagne intorno
alle Chiuse del Dolo: dai giochi con i vestiti buoni
(golf a quadretti, fatti di lana recuperata di tutti i colori,
e le guance rosse dal freddo), fino ai sotterfugi per
procurarsi il cibo nellultimo inverno di fame. (i. b.)
RIPRODUZIONE RISERVATA
Corso per sopravvivere a trentanni
di GIULIA ZIINO
Unavventura che evoca Conrad e King
Inediti dAutore
di SEVERINO COLOMBO
In viaggio
per Stoccolma,
una bambina
in guerra
Manuale damore
anche se lui
stacca il telefonino
A
L
B
E
R
T
B
I
E
R
S
T
A
D
T
,

R
I
V
A
D
E
L
M
A
R
E
T
U
R
C
H
E
S
E

(
1
8
7
8
)
M
A
R
C
C
H
A
G
A
L
L
,

S
O
P
R
A
L
A
C
I
T
T

(
1
9
1
4
-
1
9
1
8
)
Le iniziative del Corriere
I racconti a 1 euro
Il mare e gli incubi:
la sfida solitaria
dellultimo navigatore
Il 22volume Sabato Lartista di Federica Bosco Il 21volume Domani Evil di Marco Buticchi
39 Cultura
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011

L sa F n S n S o
02 32867
www.impresasansiro.it
Funerali di ogni categoria,
cremazioni, vestizioni,
trasporti in tutto il mondo,
previdenza funeraria.
n n
Impresa
SANSIRO
Milano

La professionalit
di sempre
e un servizio
unico ed esclusivo,
vi faranno sentire
come a casa vostra.
MariagiovannaSommariva
Chierichetti
Dada ci ha lasciato, con discrezione, come nella
sua natura; ricordando le sue grandissime qua-
lit la rimpiangono il marito Fabio ed i figli Gaia
e Luca, il genero Gianfranco ed i piccoli Tomma-
so e Bianca.- I funerali si terranno oggi 10 agosto
alle ore 9 nella Basilica di Sant'Ambrogio, con
successiva tumulazione in tomba di famiglia nel
cimitero di Rocca Grimalda (AL).
- Milano, 8 agosto 2011.
La nostra carissima
Dada
ci ha lasciato per tornare alla casa del Padre.- La
piangono con immenso dolore i fratelli e le so-
relle Cia, Flaminio, Luigi con Ingelore, Laura e
Felice con Anna. - Milano, 8 agosto 2011.
I nipoti Elisabetta con Fabio ed i piccoli Giulia,
Pietro, Francesca, Stefano con Chiara e Riccardo,
Gabriella, Pietro, Elena e Guido si stringono a zio
Fabio ed ai cugini Gaia e Luca nel dolore per la
perdita della carissima
ziaDada
- Milano, 8 agosto 2011.
Con profondo dolore siamo molto vicini ai cu-
gini Sommariva per la scomparsa della amatissi-
ma sorella
Giovanna
Achille, Giancarlo, Lucia e rispettive famiglie.
- Milano, 9 agosto 2011.
Gli amici della montagna Beppe, Anna, Alle-
gra, Alessandra, Roberto, Elda, Alessandra, Al-
berto, Emilio e Isabella, Antonio e Antonia, Enzo
e Sofia, Aldo e Riccarda, Gianfranco e Giovanna,
Sandro e Luisanna, Giulio e Chiara, Ireno Sera-
fini si stringono affettuosamente a Fabio, Gaia e
Luca Chierichetti per la dolorosa scomparsa di
Dada
- Madonna di Campiglio, 9 agosto 2011.
Tutto il nostro affetto a Fabio Gaia Luca nel
ricordo della carissima
Dada
Gian Paolo Elda con Paolo e Pierfrancesco.
- Pavia, 9 agosto 2011.
Marco e Cristina Gilardelli abbracciano con af-
fetto Fabio e famiglia condividendo il grande do-
lore per la scomparsa di
DadaSommarivaChierichetti
- Milano, 9 agosto 2011.
Ross e Fausto con Ilaria e Jacopo partecipano
commossi all'intenso dolore di Fabio, Gaia e Luca
e della famiglia tutta per la perdita di
Mariagiovanna(Dada)
Chierichetti
ricordando i lunghi e sereni anni di leale ed af-
fettuosa amicizia. - Milano, 9 agosto 2011.
Il presidente, i consiglieri, i collegi sindacali ed
i dipendenti tutti delle societ del gruppo Tegos
sono vicini nel dolore al proprio consigliere de-
legato Fabio Chierichetti per la repentina dipar-
tita della cara moglie
Mariagiovanna(Dada)
Chierichetti
- Milano, 9 agosto 2011.
Partecipano al lutto:
Ezio e Mariastella Ratti.
Danilo e Raffaella Ratti.
Nuccia Simona Eugenio.
Francesco Zerbini.
Giancarlo Ronchi.
Giovanni, Agnese, Paola e Maria Grati con in-
finita tristezza ricordano
Dada
dolcissima ed indimenticabile amica.
- Milano, 9 agosto 2011.
Partecipano al lutto:
I fratelli Ossola e famiglie.
Laura Colnaghi Calissoni partecipa al dolore
del cugino Marco Fabio per la perdita della mam-
ma
XeniaBulgari Apolloni
- Aicurzio, 9 agosto 2011.
Anna Calissoni Bulgari vicina con molto af-
fetto al nipote Marco Fabio per la perdita della
mamma
XeniaBulgari Apolloni
- Roma, 9 agosto 2011.
Gianfrancesco e Warmonda Gonzaga con Car-
los, Lauretana e figlie si uniscono nel dolore ai
carissimi cugini per la scomparsa del
Conte
Luigi Medolago Albani
di cui conserveranno sempre il ricordo con gran-
de affetto. - Cavernago, 9 agosto 2011.
Partecipano al lutto:
Giorgio e Laura Gianoli.
Giorgio e Carla Dell'Acqua.
I nipoti Mariottin col consorte Giuseppe Sarto-
rio, Pinin col consorte Gigi Della Beffa e Xavier
con le loro famiglie sono affettuosamente vicini
ai cugini Maria Laura, Anna Maria, Emanuele per
la scomparsa dello zio
Conte
Luigi Medolago Albani
- Santa Margherita Ligure, 9 agosto 2011.
Carlo e Suzette, Carlo e Patrizia sono affettuo-
samente vicini a Marialaura Annamaria ed Ema-
nuele per la perdita del loro caro pap
Conte
Luigi Medolago Albani
- Milano, 9 agosto 2011.
Partecipano al lutto:
Matteo Cristina Caccia.
Raffaele Nerina Pani.
Guido Uberta Fisogni.
Leonardo Cecilia Sormani.
Roberto e Luciana, Luca e Bea si stringono con
un abbraccio affettuoso a Marialaura Annamaria
Emanuele per la perdita del loro caro pap
conte
Luigi Medolago Albani
- Milano, 9 agosto 2011.
Con grande affetto ed amicizia Giorgio e Cin-
zia, Giancarlo e Paola, Enrico e Viviana parteci-
pano al dolore di Anna, Maria Laura ed Emanue-
le per la scomparsa del caro pap
Conte
Luigi Medolago Albani
- Forte dei Marmi - Pantelleria, 9 agosto
2011.
Marco Nicoletta, Giovanni Susanna, Marco
Ombretta, sono affettuosamente vicini ad Anna,
Emanuele e Marialaura e a tutta la famiglia in
questo momento doloroso per la perdita del loro
caro pap
Conte
Luigi Medolago Albani
- Milano, 9 agosto 2011.
Cara Anna siamo tanto vicini a te, Maria Laura,
Emanuele, Giorgio, Maria Grazia e ai ragazzi in
questo momento di dolore per la scomparsa del
caro pap
Conte
Luigi Medolago Albani
Affettuosamente Cicova e Maurizio.
- Corf, 9 agosto 2011.
Roger, Vittoria e Renata abbracciano Maria
Laura Anna e Emanuele in questo triste momento
per la perdita del padre
Conte
Luigi Medolago Albani
- Milano, 9 agosto 2011.
Il giorno 8 agosto mancata all'affetto dei suoi
cari
MariaTrizzino Caviglia
Lo annunciano le figlie Matilde e Enrica.- Grazie
mamma per il tuo affetto incondizionato ed il tuo
esempio di dedizione assoluta alla famiglia.
- Milano, 9 agosto 2011.
Mi mancherai.- Ciao
nonnaMaria
Andrea. - Milano, 9 agosto 2011.
MariaTrizzino Caviglia
Adesso camminer leggera nella luce del Signo-
re.- Il genero Roberto.
- Milano, 9 agosto 2011.
Ingrid, Sabina e Dominique con Francesco,
Margherita e Camilla partecipano al dolore di
Irene e di tutta la famiglia Albonetti per la scom-
parsa di
Piero Albonetti
- Zurigo, 8 agosto 2011.
Partecipano al lutto:
Piero e Nadia Lomazzi.
La mamma Lelia, la moglie Kerry, il fratello
Sandro con Federica annunciano con grande do-
lore e infinita tristezza, ad esequie avvenute, la
scomparsa del loro amato
Oreste (Popy) Franzi
- Milano, 10 agosto 2011.
Partecipano al lutto:
Giuliano Cattaneo e famiglia.
Angelo Moro.
Loretta affranta abbraccia forte i carissimi Lelia
ed Alessandro in questo momento di immenso
dolore per la perdita dell'indimenticabile
Popy
- Milano, 9 agosto 2011.
Partecipa al lutto:
Michel Blind.
Le famiglie Bonecchi partecipano al dolore di
Lelia per la grave perdita dell'amatissimo figlio
Oreste
- Rho, 10 agosto 2011.
Filippo Perego e Mino Baldissera con fraterno
affetto piangono con Alessandro e Leila la scom-
parsa del caro amico
Popy Franzi
e si associano a loro nel rimpianto.
- Carloforte, 6 agosto 2011.
Riri, Raffaella e Cesare partecipano al dolore
di Sandro per la scomparsa del fratello
Oreste
- Milano, 8 agosto 2011.
Paolo, Ornella e Luigi sono vicini ai familiari e
partecipano al loro dolore per la scomparsa del
caro amico
Popi
- Sorengo, 9 agosto 2011.
Giovanni e Hillary sono vicini con affetto a San-
dro e Federica e alla loro famiglia in questo triste
momento per la scomparsa del caro
Oreste (Popi) Franzi
- Milano, 9 agosto 2011.
Oreste
Lo ricorderemo sempre con rimpianto.- Giuliana
e Ciro, Anna e famiglia.
- Milano, 10 agosto 2011.
A soli 46 anni una malattia incurabile ha spen-
to l'anima bella di
CarmenBergamini
in Lodigiani
Il marito Oreste stringe a s la piccola Federica
nel ricordo e nell'amore.- La cerimonia funebre
avr luogo mercoled 10 agosto alle 15.30 pres-
so la chiesa di Sant'Alberto in Lodi partendo
dall'abitazione, Cascina Favalla.- Si prega di non
inviare fiori ma di devolvere ogni possibile con-
tributo alle associazioni di ricerca contro il cancro
e alle associazioni di volontariato.
- Lodi, 9 agosto 2011.
Partecipano al lutto:
La mamma Emilia, i fratelli Basilio Ferdinan-
do Agostino con le loro famiglie, i nipoti e gli
altri familiari, insieme a Felice e Antonietta,
Francesca e Sveva.
Andrea e Mirella Cancellato con Francesco e
Angela, Paolo, Alice e Diletta si stringono com-
mossi ad Oreste e Federica nel momento del do-
lore pi grande per la scomparsa di
CarmenBergamini
in Lodigiani
- Lodi, 9 agosto 2011.
Carlo e Dorina Tognoli partecipano con dolore
al lutto di Oreste Lodigiani per la morte della mo-
glie
Carmen
- Milano, 9 agosto 2011.
mancato all'affetto dei suoi cari
Leonardo Concato
Ne danno il triste annuncio la moglie Caterina
Carlassare, le figlie Teresa, Francesca, Antonella,
i generi Pino e Vittorio, i nipoti Giulio, Caterina,
Adele e Giorgia.- Sarai sempre l'esempio per tutti
noi. - Arzignano (Vi), 10 agosto 2011.
Rimarr indelebile la tua mansione umile ma
svolta con dedizione ed altruismo
DomenicaEsterinaCagni
con affetto Adriano. - Milano, 9 agosto 2011.
La mamma Alessandra, i fratelli Nicola, Alber-
to, Beatrice, Francesco, Paolo e Lucia annunciano
che la loro carissima figlia e sorella
AnnaMelillo
ci ha lasciati.- Ci manchi tantissimo un vuoto
incolmabile.- I funerali si svolgeranno il giorno
11 agosto 2011 alle ore 10.45 presso la chiesa
San Giuseppe Lavoratore via Don Milani 3 Cer-
nusco sul Naviglio (Mi).
- Cernusco sul Naviglio, 8 agosto 2011.
Partecipano al lutto:
Emilia Melillo e figli.
Sei sempre stata di pi di una zia, eri una mam-
ma ed un'amica e lo sarai per sempre.- Non di-
menticheremo mai tutte le avventure vissute in-
sieme.- Ciao
ziaAnna
rimarrai sempre nei nostri cuori.- Stefano e Silvia.
- Milano, 8 agosto 2011.
Eri pi di una sorella.- Grazie per avermi aiu-
tato sempre e per aver cresciuto i ragazzi.- Ciao
Anna
Saluta pap.- Bea. - Milano, 8 agosto 2011.
Ci uniamo all'immenso dolore di Alessandra,
Nicola, Alberto, Beatrice, Francesco, Paolo e Lu-
cia per la scomparsa della carissima nipote
AnnaMelillo
Angela e Salvatore con Nicola e Mariabice.
- Milano, 8 agosto 2011.
Cara
ziaAnna
ricordati sempre di noi che ti vogliamo tanto be-
ne.- Rimarrai sempre nei nostri cuori.- Daniela
Jacopo e Marta.
- Cernusco sul Naviglio, 8 agosto 2011.
Adriana Vaghi Aldi ricorda
Anna
con dolore e rimpianto.
- Milano, 8 agosto 2011.
L'Amministratore Delegato con i colleghi tutti
di Bnp Paribas Investment Partners SGR SpA si
unisce alla famiglia nel dolore per la scomparsa
della cara
AnnaMelillo
che affida all'abbraccio amorevole del Padre.
- Milano, 9 agosto 2011.
E' con grande dolore che ci stringiamo a Mari-
lina e Federico nel ricordo del nostro carissimo
amico
Alberto Beretta
con il quale abbiamo condiviso tanti momenti fe-
lici e che ci mancher tanto.- Gloria e Roberto
Comazzi con Benedetta.- Valentina Aprea e Car-
lo Spennati con Stefano.- Lore e Pino Tosi.- Mar-
cella Fusco Vitiello con Andrea e Simone.- Maria
Antonietta e Francesco De Sanctis.- Rosella e Ni-
cola D'Amico. - Milano, 9 agosto 2011.
Partecipano al lutto:
Eugenio e Anna Rizzolini.
Giorgio e Enrica Bignami.
Demetrio e Elsa.
Nino vicino a Marilina e Federico per la per-
dita dell'amico da sempre
Alberto Beretta
- Milano, 9 agosto 2011.
Romilda Ronchetti con Augusta e Nevio, Carlo
e Donatella con Stefania e Francesco annuncia-
no che si spento serenamente
Faustino Pozzi
I funerali si svolgeranno mercoled 10 agosto alle
10,45 presso la parrocchia di Germanedo, Lecco.
- Lecco, 9 agosto 2011.
Dal profondo del cuore Augusta e Carlo salu-
tano il pap
Faustino
- Lecco, 9 agosto 2011.
Carabiniere, industriale, agricoltore, molto Ju-
sia ma soprattutto
nonno
Ci mancherai.- Con affetto Iaia e Eto.
- Lecco, 9 agosto 2011.
Gli zii Sergio Mariella e Francesca uniscono il
loro profondo dolore a quello di Riccardo e fami-
glia per la perdita della amatissima mamma
RosannaBianconi
Il funerale gi stato celebrato.
- Milano, 9 agosto 2011.
mancato all'affetto dei suoi cari
Danilo Reggiani
Addolorati ne danno il triste annuncio la moglie
Rosita, i figli Simona e Mauro, gli amatissimi ni-
poti Francesco, Emma e Sara, il genero Paolo, la
nuora Claudia, Edda, Nadina, Daniele ed i pa-
renti tutti.- La Santa Messa sar celebrata mer-
coled 10 agosto alle ore 15 nella chiesa parroc-
chiale di Burana; seguir la tumulazione nella
tomba di famiglia nel cimitero di Pilastri.
- Bondeno, 9 agosto 2011.
Partecipiamo con immenso dolore alla perdita
del caro
Danilo
uomo unico ed eccezionale.- La Direzione e tutti
i dipendenti di International Paper Italia.
- Bellusco, 9 agosto 2011.
Danilo Reggiani
Fornaroli Carta SpA e le loro rappresentanze nel-
le persone di Mario e Valentino Fornaroli sono
vicini ai familiari e porgono sentite condoglianze.
- Piacenza, 9 agosto 2011.
Gabriele Rotondo
ha raggiunto la sua Anna in cielo!- Lo ricordano
con infinito amore i figli Patrizia, Cesare, Rober-
to, Stefano con Esa e Silvio, i nipoti Enrica, Gian-
carlo, Michele, Luca, Filippo, Tommaso, Lorenzo
e Andrea.- I funerali si terranno mercoled 10
agosto 2011 alle ore 14.30 in via Don Gnocchi.
- Milano, 9 agosto 2011.
Partecipano al lutto:
Lina Coscia e figli.
Il Presidente, i Dirigenti e l'Editoriale Domus
tutta partecipano al dolore del dottore Cesare
Rotondo per la scomparsa del padre
Gabriele Rotondo
- Rozzano, 9 agosto 2011.
Giovanna Mazzocchi e Sofia Bordone sono af-
fettuosamente vicine a Cesare Rotondo per la
perdita dell'amato pap
Gabriele
- Milano, 9 agosto 2011.
Accompagnata dall'affetto dei suoi cari, si
spenta
PinucciaTosi Pozzi
Ne danno annuncio le figlie Maria Cristina con
Marco ed Enrica con Enzo, i nipoti Elena, Andrea
con Sara e la piccola Anna, Barbara con Andrea,
Paola con Mattia, Alessandro con Elena, Rossa-
na.- I funerali si terranno presso la chiesa di San
Pietro in Sala in Milano.- Per il giorno e l'ora chia-
mare l'Impresa San Siro al numero 02.32867.- Si
prega di non inviare fiori ma offerte al SAV - Soc-
corso Alta Valsesia 348.9004165.
- Alagna Valsesia, 9 agosto 2011.
Il Dipartimento di Salute Mentale dell'Azienda
Ospedaliera di Legnano, con tutti i suoi operato-
ri, si unisce al dolore dei familiari per l'improvvisa
perdita di
ChiaraPietrasanta
infermiera dell'Unit Operativa di Psichiatria di
Magenta - Abbiategrasso, persona esemplare
per professionalit, intelligenza e umanit la cui
presenza viva rimarr sempre con noi.- Giorgio
Cerati e Pier Luigi Castiglioni.
- Magenta, 9 agosto 2011.
Si spenta serenamente la nostra cara
EugeniaMenegozzi
Lo annunciano, a funerali avvenuti, i pronipoti
Stefano, Andrea Ald, gli amici e i conoscenti tut-
ti.- Un grazie di cuore al personale della Residen-
za La Piazzetta di Loreto.- La nostra cara stata
cremata come da suo esplicito desiderio, e riposa
nel cimitero di Castagnola.
- Lugano, 6 agosto 2011.
Grinta e ironia l'hanno sempre contraddistinto
Arnaldo Montorfano
lascia il ricordo delle sue battute bizzarre rigoro-
samente in milanese.- I famigliari.- Il funerale si
terr oggi 10 agosto presso la chiesa parrocchia-
le di Santa Marcellina e San Giuseppe in viale
Espinasse 85.- Per l'orario contattare onoranze
funebri R&B 02.9181223.
- Milano, 10 agosto 2011.
Il 6 agosto si spento
Enrico Tonelli
Lo annuncia, a esequie avvenute, con grande do-
lore e profondo rimpianto, la figlia Etta assieme
a Fosco e Cristiano. - Milano, 10 agosto 2011.
Partecipa al lutto:
Ernesto Vismara.
Cara sorella eri la pi bella
Prof.ssaErminia(Nuccia)
Oriani
Il tuo amato fratello Fulvio con la moglie Anna.-
Il funerale avr luogo in Monza nella parrocchia
di Santa Gemma gioved 11 agosto alle ore 10
indi al cimitero urbano.
- Monza, 10 agosto 2011.
Peo e Matilde con Gianluca, Sofia, Giorgia e
Fabia sono affettuosamente vicini a Livia, Luca,
Alberto, Domitilla e alle loro famiglie per la
scomparsa della cara
EugeniaCesana
zia Gege. - Grecia, 10 agosto 2011.
Tutti i colleghi dello Studio Fantozzi & Associati
sono vicini all' avvocato Carlo Cortinovis e a tutta
la sua famiglia per la scomparsa del padre
Giuseppe Cortinovis
- Milano, 9 agosto 2011.
Gino Maria Scarpellini partecipa al dolore del
Dottor Fabio Venegoni per la scomparsa del pa-
dre
Dott. Carlo Venegoni
- Milano, 9 agosto 2011.
La casa editrice Einaudi ricorda con rimpianto
RosaCalzecchi Onesti
impareggiabile traduttrice dei grandi classici gre-
ci e latini. - Torino, 9 agosto 2011.
gi volato un anno ma
Gregorio
sempre tra di noi, indimenticabile con il suo
sorriso e la sua solarit.- La sua mamma, la sua
famiglia e i suoi adorati amici vivono sempre in-
sieme a lui.- La Messa a Stella Maris il 10 ago-
sto alle ore 17.
- Porto Cervo, 10 agosto 2011.
Nonur Gloria Mazzola Knight con il cuore spez-
zato ricorda a tutti gli amici il suo meraviglioso
indimenticabile nipotino
Gregorio
ad un anno dal suo tragico incidente avvenuto il
10 agosto 2010 a Porto Cervo.
- Roma, 10 agosto 2011.
Gregorio
sei sempre nel nostro cuore.- Niccol Piero e Ma-
riachiara. - Reggio Emilia, 10 agosto 2011.
2010 - 2011
Gregorio Brianzoli
Mi sei tanto mancato, straordinario ragazzo.- An-
cora incredula di non rivederti pi, vivi sempre
nel mio costante ricordo.- Wanda.
- Milano, 10 agosto 2011.
Sono trascorsi sei anni dalla scomparsa di
don Giuseppe (don Jerry)
Sanzeni
che il 14 agosto verr ricordato da familiari, ami-
ci e quanti lo hanno conosciuto nella chiesa par-
rocchiale di San Giuseppe della Pace in via Piero
della Francesca a Milano durante la celebrazione
delle S.S. Messe festive, nella chiesa di Sant'Al-
berto a Lodi alle ore 17.30.
- Milano, 10 agosto 2011.
Pap, mamma, le sorelle Luisella, Elisabetta,
Nicoletta, il fratello David, il marito con il figlio
Nicol, la nipote Benedetta, Viviana e Roberto
ringraziano tutti coloro che hanno partecipato al
grande dolore della famiglia per la tragica scom-
parsa della piccola
MartaMaranghi
Giuseppe Maranghi. - Calco, 9 agosto 2011.
A tre anni dalla scomparsa del nostro caro
Enrico Chiozza
la moglie Bice, i figli Giulio e Patrizia e gli amati
nipoti Giorgio, Federica, Francesca e Tommaso
lo ricordano con infinito amore.
- Roma, 10 agosto 2011.
Nel ventunesimo anniversario della morte del
Dott. Mario Trimarchi
Magistrato
Achille e famiglia lo ricordano con l'amore e l'af-
fetto di sempre. - Milano, 10 agosto 2011.
10 agosto 2009 - 10 agosto 2011
CristinaLorenzi Armentano
Ciao Cri, com' lass?- Mi manchi, mi manchi
tanto.- Con tutto il mio cuore.- Franco.
- Milano, 10 agosto 2011.
1992 - 2011
Sempre con tanta nostalgia di un suo bacio, di
un suo abbraccio, Iduccia ricorda la sua mamma
LuisaMariani ved. Mariani
- Milano, 10 agosto 2011.
La famiglia di
Roberto Vincenzi
ringrazia di cuore coloro che hanno condiviso il
suo improvviso dolore.
- Parabiago, 10 agosto 2011.
NicolettaMerzagora
A trent'anni dalla scomparsa resti il faro della mia
esistenza.- Francesca.
- Milano, 10 agosto 2011.
40
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera

C
aro direttore, il ministro Sacconi
ha ragione quando denuncia (sul
Corriere di ieri) la persistenza dei
tab della vecchia sinistra politica
e sindacale sulle riforme in mate-
ria di lavoro. Ma dimentica che quegli stes-
si tab sono presenti e fortemente radicati
anche nel centrodestra. Per esempio, sullar-
ticolo 18 dello Statuto dei lavoratori, in ma-
teria di disciplina dei licenziamenti, solo
di un anno fa lapologia del posto fisso
clamorosamente compiuta dal ministro
Tremonti. Questo fa s che Sacconi sia poco
credibile quando annuncia il suo intendi-
mento di sostituire a colpi di maggioranza
lo Statuto del 1970 con un nuovo Statuto
dei lavori. E ancor meno cre-
dibile quando su una materia
cos delicata e incandescente
si propone di chiedere al Par-
lamento una sorta di delega
in bianco al governo.
Per far cadere i tab occor-
re la talpa che scava sotto di
essi minandone le basi nel-
lopinione pubblica; occorre
il lavorio faticoso delle discus-
sioni sui quotidiani e sul web,
dei mille dibattiti serali nelle
feste di partito, di sinistra e
di destra, anche nei luoghi
pi sperduti, magari con la
partecipazione soltanto di 50
o 100 persone. Certo, lo scavo
della talpa non basta: per far cadere il tab
sempre necessario anche un evento un
po eccezionale, capace di determinare una
accelerazione delle scelte politiche. Ma se
la talpa non ha lavorato o il suo lavoro vie-
ne ignorato, anche quellaccelerazione non
si d o non produce buoni risultati.
Si obietter che la crisi finanziaria gravis-
sima in cui versa il Paese esige decisioni ra-
pide e incisive, che dunque non c il tem-
po per il lavoro della talpa. Daccordo. Ma
negli ultimi anni la talpa ha gi scavato a
lungo, sia a sinistra sia a destra. Lo ha fatto
su un progetto di radicale riscrittura e sem-
plificazione dellintera disciplina dei rap-
porti di lavoro nella forma di un nuovo co-
dice del lavoro in 70 articoli, che mira al
superamento del regime attuale di apar-
theid fra protetti e non protetti, compren-
dendo anche una radicale riforma della ma-
teria dei licenziamenti ispirata alle migliori
esperienze nord-europee. Il progetto sta-
to presentato in Parlamento gi due anni
fa da 55 senatori del Pd e radicali (disegno
di legge n. 1873).
Da allora, attraverso centinaia di conve-
gni, dibattiti, confronti pubblici e privati,
ha allargato notevolmente la propria base
di consenso, come dimostrato dalla mo-
zione bipartisan, primo firmatario France-
sco Rutelli, che il 10 novembre scorso il Se-
nato ha approvato con 255 voti favorevoli e
soltanto 24 contrari o astenuti, alla presen-
za del ministro del Lavoro Sacconi. Quella
mozione, motivata dalla necessit di stimo-
lare la ripresa della crescita economica del
Paese, impegna il governo a varare un testo
unificato delle norme sul lavoro modellato
proprio sul disegno di legge n. 1873. Che
non si sia trattato di un episodio casuale e
politicamente poco significativo dimostra-
to dal fatto che, due mesi dopo lapprovazio-
ne di quella mozione, a Palazzo Madama al-
cuni senatori della Lega hanno manifestato
esplicitamente il proprio favore al proget-
to, e alla Camera alcuni deputati di Futuro e
Libert capeggiati da Benedetto Della Vedo-
va ed Enzo Raisi hanno lanciato liniziativa
di un progetto di legge di iniziativa popola-
re per una riforma del diritto del lavoro ispi-
rata esplicitamente allimpianto di quello
stesso disegno di legge. Poco dopo hanno
fatto proprio pubblicamente quel progetto,
con un intervento sul Corriere dell8 aprile
scorso, anche Luca Cordero di Montezemo-
lo e Nicola Rossi. E la macchia dolio
andata allargandosi anche in seno al centro-
sinistra, se vero che hanno espresso con-
senso a quel progetto non soltanto i leader
delle due minoranze interne al Pd, Walter
Veltroni e Ignazio Marino, ma anche alcuni
esponenti della maggioranza, come Enrico
Letta e Massimo DAlema, e ultimamente il
vecchio saggio Giuliano Amato.
Il risultato del lavoro della talpa, dunque,
si vede eccome, in tutto larco delle forze
politiche. Proprio in questi giorni, poi, si
verificato anche levento eccezionale, quel-
lo capace di determinare una accelerazione
delle scelte di governo in direzione del su-
peramento del tab. Secondo lanticipazio-
ne del Corriere di luned, la Banca centrale
europea, per bocca del suo governatore
uscente Jean-Claude Trichet e di quello en-
trante Mario Draghi, in via per ora ufficio-
sa, ci indica tra le condizioni necessarie per
il suo intervento a sostegno del sistema Ita-
lia una profonda riforma del nostro diritto
del lavoro. E non sfuggir al ministro Sacco-
ni che la Bce non ci chiede soltanto una ri-
forma che porti meno rigidit nelle nor-
me sui licenziamenti nei contratti a tempo
indeterminato, ma anche un superamen-
to del modello attuale imperniato sullestre-
ma flessibilit dei giovani e precari e sulla
totale protezione degli altri. Dunque, il di-
scorso non riguarda soltanto larticolo 18 e
non affatto a senso unico: un discorso
assai pi impegnativo, che va esattamente
nella direzione del codice del lavoro sem-
plificato proposto con il d.d.l. 1873.
Perch dunque, visto che quel progetto
maturo non soltanto sul piano tecnico-legi-
slativo ma anche su quello politico, non par-
tire da l per elaborare la risposta che la Bce
ci chiede con urgenza?
www.pietroichino.it
RIPRODUZIONE RISERVATA
Per superare il tab del posto fisso
partiamo dal progetto bipartisan
L
e persistenti incertezze nella ge-
stione del debito sovrano dei Paesi
periferici dellUnione monetaria
europea (Ume), il rallentamento
del tasso di crescita negli Stati Uni-
ti e in Europa, le difficolt dei Paesi emer-
genti con forte propensione alle esportazio-
ni e le prime avvisaglie londinesi di rivolte
dei ceti perdenti nelle societ ricche
compongono un quadro preoccupante per
il futuro delleconomia internazionale. Ta-
le quadro alimenta i venti di una nuova re-
cessione, che colpirebbe apparati produtti-
vi e strumenti di politica economica gi mi-
nati dalla pesante crisi finanziaria e rea-
le del 2007-09; aumenta inoltre i rischi di
una deflagrazione dellUnione Europea,
che condannerebbe allemarginazione tutti
i membri dellarea pi forte del mondo.
Esso spiega, infine, la volatilit delle Borse.
Eppure vi sono fattori gi attivi e iniziative
immediatamente praticabili che possono
allontanare simili disastri.
Seppure avvilente ed emarginante per
noi italiani, il sostanziale commissariamen-
to del nostro governo da parte dellasse
franco-tedesco e della Banca centrale euro-
pea non ha solo assicurato un temporaneo
ombrello protettivo al collocamento del no-
stro debito pubblico. Ha anche comportato
una cessione di sovranit nazionale a favo-
re dellUme sulle politiche di bilancio e ma-
croeconomiche che ha innescato un pro-
cesso di unificazione fiscale difficilmente
reversibile. indubbio che, se non fosse in
gioco la sopravvivenza delleuro, lavvio di
un cambiamento tanto radicale negli asset-
ti dellUnione monetaria presupporrebbe
una legittimazione democratica, un esplici-
to disegno federalista e la costruzione di
adeguate istituzioni comunitarie. Lauspi-
cio che il governo italiano metta subito in
pratica il dettato dellUme e, grazie al con-
tributo delle parti sociali, combini consoli-
damento di bilancio e rafforzamento del
nostro potenziale di crescita. E che contem-
poraneamente la cancelliera Merkel trovi il
coraggio per convincere i suoi elettori che
il salvataggio delleuro risponde agli inte-
ressi tedeschi. Cos la burocrazia europea
pu essere posta nelle condizioni di accele-
rare la realizzazione delle decisioni, assun-
te nel Consiglio europeo del luglio scorso,
e di costruire le istituzioni adeguate per
ununificazione fiscale dellUme sotto il
controllo della Germania e degli altri Paesi
forti.
Per realizzarsi, questa evoluzione euro-
pea ha bisogno di un quadro macroecono-
mico internazionale non recessivo. Anche
se i dati sulla crescita degli Stati Uniti e dei
maggiori Paesi europei sono inferiori alle
previsioni di inizio anno, essi non giustifi-
cano ancora la ricaduta in una recessione
generale. Il fatto preoccupante , per, che
il rallentamento economico esalta i lasciti
irrisolti della crisi del 2007-09. Leccessivo
peso dei debiti statali vincola la domanda
pubblica e deprime una domanda privata
gi bassa; ci accentua la fragilit delle ban-
che e di altri intermediari finanziari, stretti
fra la detenzione di attivit problematiche
e linsolvenza dei loro debitori (imprese e
famiglie), e le spinge ad assumere pi ele-
vati rischi speculativi; la debolezza dei bi-
lanci pubblici esclude infine la possibilit
di nuovi interventi a favore del settore fi-
nanziario. Per rompere questo circolo vizio-
so, non necessario che la Fed statuniten-
se lanci una nuova espansione monetaria;
sufficiente che i maggiori Paesi prendano
atto che la crescita internazionale non pu
essere sostenuta dalla somma delle loro
singole esportazioni nette.
Cos come il G20 di Londra dellaprile
2009 cambi le aspettative degli operatori,
un nuovo G20 dovrebbe varare stimoli co-
ordinati per accrescere la domanda priva-
ta.
RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera SMS
GOVERNO E PARTI SOCIALI
di PIETRO ICHINO

Il Comune di Parma vuole cam-


biare il nome del parco Giovan-
ni Falcone e Paolo Borsellino e sostituirlo
con quello del duo Raimondo Vianello e
Sandra Mondaini. Dai giudici vittime della
mafia ai comici di Mediaset. Nella Parma
tormentata dai debiti e dagli arresti, con il
sindaco Pietro Vignali asserragliato in mu-
nicipio e contestato dagli indignados, ci si
aspettava qualche guizzo di
risanamento anche morale.
Invece in municipio non ci
si occupa di trovare il modo
di smantellare la rete di so-
ciet per lavori pubblici fara-
onici che ha originato debiti
per centinaia di milioni; ci
si occupa di toponomastica.
Nel modo peggiore.
Ora il popolo viola di
Parma annuncia che torner
di nuovo in piazza il 30 agosto per contesta-
re al sindaco anche la gaffe del nome al par-
co. Intanto la Rete sembra aver scelto un al-
tro stile, quello dellironia e del dileggio.
Sul web si trova una pioggia di proposte
per un nome alternativo a quello degli atto-
ri di Casa Vianello. I suggerimenti ripor-
tano alla memoria il siparietto di Corrado
Guzzanti che impersona Veltroni (nel
2001): cera da scegliere il segretario del par-
tito, nella rosa dei candidati, dopo aver scar-
tato Amedeo Nazzari (morto) e i Fichi
dIndia (in tourne), lattenzione si fer-
m su Napo Orso Capo. Con lo stesso spiri-
to gli indignados suggeriscono a Vignali
Tot e Peppino, Cip e Ciop, Braccobaldo, il
commissario Rex, Candy Candy, Goldrake,
Gianni e Pinotto. Il pi segnalato? Topo Gi-
gio. Ci sono anche riflessio-
ni dai partiti per dare una
mano ai guru della topono-
mastica alla parmigiana che,
assicurano, dedicheranno a
Falcone e Borsellino i nuo-
vi viali della stazione pronti
nel 2012. Il Pd avanza le
candidature, tra le altre, del-
lattivista dei diritti civili Ro-
sa Parks e di Harvey Milk, il
consigliere comunale gay di
San Francisco. LUdc si spinge pi in l, rie-
vocando le vittime del massacro di Katyn,
20 mila ufficiali polacchi uccisi dai sovieti-
ci... Ma non era pi semplice lasciare che il
parco rimanesse dedicato ai giudici ammaz-
zati dalla mafia e dedicare, semmai, una
nuova via a Vianello e alla Mondaini?
Luciano Ferraro
RIPRODUZIONE RISERVATA
LA CRISI DEI MERCATI
Idee&opinioni
Servizio in abbonamento (3 euro a settimana). Per disattivarlo invia RCSMOBILE OFF al 4898984
Maggiori informazioni su www.corrieremobile.it
QUEL PAP AL CONCORSO PER IL LATO B
COS NON SI EDUCA UNA SEDICENNE
di MARCELLO MESSORI

Quando due litigano, disse una


volta Freud, hanno torto tutti e
due. Oppure, si potrebbe dire oggi in ma-
niera pi politicamente corretta, hanno ra-
gione tutti e due. il caso di un commen-
to di Andrea Lavazza apparso ieri su Avve-
nire a proposito della tesi centrale di un
libro di Simon Baron-Cohen sulle basi bio-
logiche del male e della cattiveria (The
Science of Evil, la scienza del male, Basic
Books). Alcuni sarebbero meno cattivi, di-
ce in sostanza Baron-Cohen, se fossero pi
in grado di mettersi nei panni dellaltro e
delle sue eventuali sofferenze. Lavazza
non daccordo e diffida delle spiegazioni
troppo semplici, anche se ammantate di
scientificit.
La conoscenza scientifica una cosa
molto seria e va usata con parsimonia e
oculatezza, una cosa che purtroppo non
tutti fanno sempre, anche spinti dalla pres-
sione del mercato culturale. In natura il be-
ne e il male non esistono si tratta di cate-
gorie valutative umane, frutto della nostra
evoluzione culturale. La situazione anco-
ra peggiore per affermazioni che implichi-
no la cattiveria e la bont, termini che sfi-
do chiunque a definire rigorosamente. Se
per si parla di cattiveria eccezionale o del-
la irreprimibile malvagit di un serial kil-
ler, unanalisi delle sue basi biologiche pu
anche essere giustificata. Che cosa afferma
in sostanza Baron-Cohen? Che davanti a ca-
si di spietata e ripetuta malvagit si pu
pensare a un ottundimento almeno mo-
mentaneo dellempatia, cio della capacit
di mettersi nei panni dellaltro.
Tale ottundimento, per quanto raro e
difficile da mettere in risalto, effettivamen-
te non si pu escludere, anche se personal-
mente la cosa mi persuade poco. Ma si sa,
ognuno tende a cercare di comprendere il
mondo con gli strumenti che ha e oggi lar-
gomento dellempatia e dei sottostanti
neuroni specchio molto di moda, troppo
direi. Uno scienziato dovrebbe comunque
sapere che una teoria non dovrebbe mai
essere estesa a spiegare fenomeni al di fuo-
ri del suo campo di validit. E soprattutto
che comprendere non significa automati-
camente curare. Quindi? Per tutte le cose
di questa vita vale il principio che alcune
hanno una forte componente biologica, al-
tre una certa quale componente biologica,
altre quasi nessuna. Non si pu fare di
ogni erba un fascio e soprattutto estremiz-
zare, n in un senso n nellaltro. E sapere
aspettare prima di parlare.
Edoardo Boncinelli
RIPRODUZIONE RISERVATA
Le news pi importanti in anteprima sul tuo cellulare. Invia un sms con la parola CORRIERE al 4898984
IL TEMPO SCADUTO
SCELTE CORAGGIOSE
LETTERA SUL LAVORO
Rischio recessione, serve un nuovo G20
C
H
I
A
R
A
D
A
T
T
O
L
A
COMICI INVECE DEI GIUDICI UCCISI
LA TOPONOMASTICA ALLA PARMIGIANA

Che c di male? solo un gio-


co, stato il primo commento
della ragazzina. Sedici anni, il fisico di una
donna fatta, in una discoteca del Vicenti-
no ha appena vinto il concorso per il pi
bel lato B, quello che Pippa Middleton
ha definitivamente sdoganato, rendendo-
lo argomento (quasi) neutro di discussio-
ne, come il tempo atmosferico, la crisi eco-
nomica, i compiti delle vacanze. Ad accom-
pagnarla, il padre: Sono orgoglioso di lei.
Mia figlia sa bene che i suoi genitori voglio-
no che metta al primo posto lo studio, ha
dichiarato al Corriere Veneto, unuscita sor-
prendente, un doppio salto mortale, un ra-
gionamento che dice e insieme smentisce
(quale genitore che mettesse davvero al
primo posto lo studio porterebbe la figlia
a sculettare su una passerella?).
La giovane et della concorrente ha sol-
levato un polverone. Volevano partecipa-
re anche due quindicenni, abbiamo dovu-
to stopparle, dicono gli organizzatori, na-
scondendosi dietro il dito del poteva an-
dare peggio. E mentre il Moige, Movi-
mento italiano genitori, chiede una legge
che impedisca alle minorenni di avere a
che fare con questo genere di concorsi, ci
si torna a chiedere cercando di stare al-
la larga dai moralismi cosa pu impara-
re, di utile e costruttivo per la propria vita,
una giovane donna da unesperienza come
questa. Pesa anche il contesto, sincera-
mente sgradevole, in cui tutta la vicenda si
consumata: a parte il padre-manager,
che forse gi sogna una figlia starlette pe-
r diplomata, a smascherare ogni possibi-
le equivoco circa lutilit della fascia di
miglior lato B e di tante altre dello
stesso stampo per cominciare una car-
riera da modella (Il mio futuro? Mi piace-
rebbe sfilare, ha detto infatti la giovane
miss) c il fatto che la presidentessa della
giuria che ha assegnato il titolo una star
dellhard, tale Amanda Fox. No, la moda
unaltra cosa.
A 16 anni si fanno tanti sogni. Lasciamo
che le ragazze abbiano i loro. Per le foto
scattate a fine serata, che ritraggono la se-
dicenne di spalle con il suo lato B in pri-
mo piano, mettono tristezza: di giocoso
non c nulla, non sono il genere di imma-
gini di cui ci si augura che la propria figlia
adolescente possa andare fiera.
Daniela Monti
RIPRODUZIONE RISERVATA
BASI BIOLOGICHE DELLA CATTIVERIA
ATTENTI ALLE SCORCIATOIE SCIENTIFICHE
SEGUE DALLA PRIMA
(f. de b.) Ciascuno faccia la sua parte
con senso di responsabilit. Come
accaduto in tanti altri momenti difficili
dai quali ci siamo risollevati, con grande
dignit. Il governo trovi il coraggio di
adottare scelte impopolari ma eque,
cominciando a dare il buon esempio con
il taglio dei costi della politica come
suggerito dalleditoriale di Sergio Rizzo e
Gian Antonio Stella. Segua con decisioni
immediate i punti qualificanti della
lettera inviata a Berlusconi da Trichet e
Draghi. E mediti sui suoi ritardi e sui suoi
errori. Anche lopposizione rifletta. Al
punto in cui siamo arrivati non c tempo
per un governo tecnico o per nuove
maggioranze. Un governo
commissariato? S, inutile scandalizzarsi,
chi si indebita troppo perde parte della
propria libert dazione. Ma la pu
recuperare subito. Basta un po di seriet,
quella seriet che finora purtroppo non
c stata.
RIPRODUZIONE RISERVATA
41
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011

Spettacoli
Il robot dal cuore dacciaio
Jackman e le sfide sul ring
Real Steel come Rocky ma con lanima di E.T.
Estate doro
per Spielberg
produttore
In gara a Venezia
il nuovo film
di Johnnie To
LOS ANGELES Grazie al film
Real Steel (Vero acciaio, ma in
Italia si intitoler Cuori daccia-
io), il robot Atom avr per tutti
unanima e far piangere e sorri-
dere adulti e bambini quando lo
vedranno combattere sul ring e
guardare con i suoi occhi lumi-
nosi e tristi il ragazzino che lo ha
dissotterrato in una notte di
pioggia in un deposito di ferra-
glie, o quando teme di essere ab-
bandonato.
Nessun robot indistruttibile
come le macchine vincenti di
Transformers, ma tutti hanno
fragilit e cuori che nella solitudi-
ne si sono arrugginiti. In tempi
di cinesupereroi vincenti a ogni
costo, Atomha le sue ferite, spes-
so va al tappeto e sa perdere.
interessante che a produrre e a
volere fortemente il film, tanto
da considerarlo uno dei gioielli
della sua Dreamworks e ha lotta-
to per riprenderselo e affidarlo
alla distribuzione Touchsto-
ne/Disney dopo la rottura con la
Paramount, sia stato Steven
Spielberg produttore anche del
massimo successo al box office
del tecnologico Transformers.
Per, per questo film del quale
gi progetta un seguito, Spiel-
berg ha dato un solo suggerimen-
to al regista Shawn Levy: Non
voglio un altro spettacolo di ro-
bot-macchine e di eroi da fumet-
to, ma una storia umana capace
di incrociare emozioni e vicende
come quelle di Il campione,
Rocky, Wall-E, E.T. e A.I.- Intelli-
genza artificiale.
Detto e fatto: Real Steel uno
dei massimi successi annunciati
sugli schermi americani e ha
come protagonisti un padre,
interpretato da Hugh Jack-
man, un robot e un figlio ab-
bandonato e ritrovato inter-
pretato dalla star in calzoni
corti oggi pi richiesta da Hol-
lywood, Dakota Oyo, il
bambino Thor nel film
di Kenneth Branagh e
che a 11 anni colleziona
premi da quando ne
aveva 5. I trailer del film
furoreggiano su Twitter
e YouTube, chiamano a
raccolta interventi degli
appassionati della cosid-
detta cultura roboti-
ca; accendono linteresse degli
sportivi perch il ring presenta
realistici incontri di pugilato tra
robot; appassionano i cultori del
racconto originale Steel di un
grande autore e sceneggiatore di
fantacoscienza e fantasy come Ri-
chard Matheson, ma anche tutti
coloro che nella attuale societ
delle macchine cercano afflati
umanistici.
Spiega il regista Levy (allattivo
ha gli incassi delle due puntate
di Una notte al Museo): Alla ra-
dice del termine androide, leti-
mologia greca mette luomo,
non soltanto una forma ciberne-
tica a somiglianza biotica e che
cerca di replicare la vita. C
unetica nella roboetica, io mi au-
guro che Real Steel stimoli dibat-
titi sullintelligenza artificiale,
partendo dal sentimento che il
piccolo Max prova per Atom,
una sfida lanciata a quel padre
dal quale era stato abbandona-
to.
Racconta Hugh Jackman: Il
mio personaggio un uomo e
un padre perdente, che ha fallito
in tutto. Charlie gira il Canada e
lAmerica con il suo camion che
contiene un robot, cerca ingaggi
per le serate di pugilato tra esse-
ri artificiali e per sopravvivere
con poco denaro. Ex pugile, ave-
va abbandonato la mamma del
piccolo Max, ma dopo un match
finito male per il suo robot fatto
a pezzi dai pugni avversari viene
raggiunto da due avvocati. Per la
morte della donna, lo informa-
no, dovr prendersi cura di quel
figlio che non vede da anni. un
filmdi vero sport alla Toro Scate-
nato e abbiamo avuto consulenti
eccezionali, coreografati dallex
boxeur Sugar Ray Leonard. Usan-
do tecnologie di Avatar per i ro-
bot abbiamo per girato un mon-
do reale e incontri sul ring dove i
robot hanno tutti una personali-
t. la versione robot di Rocky,
uno dei miei film preferiti per-
ch offre ispirazioni e coraggio.
Giovanna Grassi
RIPRODUZIONE RISERVATA
LOS ANGELES Steven
Spielberg (foto in basso)
stato, e lo sar anche in
autunno e in inverno
quando saranno sugli
schermi i due film da lui
diretti, War Horse e Tintin,
il produttore mattatore
dellestate. Non solo sul
grande schermo, dove ha
stravinto negli incassi con il
nuovo round di
Transformers e con Super
8, ma anche in tv dove
hanno spopolato le serie e i
film ideati dalla
Dreamworks (Falling Skies,
a esempio). Inoltre in questi
giorni atteso il colossal
Terra Nova (in Italia si
vedr sul canale Fox),
giocato sul salto di civilt
dal passato al futuro, con
viaggi nel tempo scanditi
dagli effetti speciali.
Spielberg ha dedicato molto
tempo alla produzione, mi
fa sentire creativo ha
spiegato , mi offre la
possibilit di lavorare con
registi e sceneggiatori che
stimo, come accaduto per
Cowboys & Alieni, ma non
ha tralasciato la
preparazione dei suoi
prossimi film da autore,
come Lincoln (che riflette il
suo grande amore per la
storia e per il quale ha gi
scelto il protagonista, Daniel
Day Lewis) e Robocalypse.
Staccatosi dalla Paramount
( di questi giorni la notizia
che anche la Dreamworks
Animations lascer lo
storico studio), Spielberg
ha trovato nuove
energie creative. Gi
annunciati Jurassic
Park IV, di cui sar
produttore
esecutivo, un
secondo Tintin
affidato a Peter
Jackson. E poi Men in
Black III e la serie tv
The Talisman, che
segna un passo a due
con uno scrittore a lui
molto caro, Stephen
King.
g.gs.
RIPRODUZIONE RISERVATA
Il divo e lex campione
Laltra carriera
Johnnie To (nella foto), maestro dellaction movie asiatico,
piomba in concorso a Venezia in maniera inaspettata, con la
pellicola Life Without Principle (Dyut Ming Gam).
Il film il 22esimo in concorso, ma ne manca ancora uno.
Infatti, il tradizionale film sorpresa sar annunciato
dallorganizzazione della Mostra a ridosso dellinaugurazione.
Al Festival
un film di vero sport,
ci siamo serviti di
consulenti sotto la guida
di Sugar Ray Leonard
Futuro
Evangeline
Lilly e Hugh
Jackman sul
set. Sopra una
scena del film
Hollywood Il tema
dellintelligenza
artificiale in
un Transformers
dal volto umano
57FESTIVALPUCCINI
LA BOHME
nuovo allestimento
30 luglio 12/20/27 agosto
TURANDOT
29 luglio 7/13/26 agosto
MADAMA
BUTTERFLY
nuovo allestimento
6/11/18 agosto
Madame Butterfy (prosa)
di David Belasco
versione teatrale in atto unico
16/17/19 agosto
CORPS ET MES
Compagnie Julien Lestel
24 agosto
NOTRE
DAME DE PARIS
31 agosto 1/2/3 settembre
FONDAZIONE
FESTIVAL PUCCINIANO
55049 Torre del Lago Puccini
via delle Torbiere
tel +39 0584 350567
BIGLIETTERIA
tel. +39 0584 359322
fax +39 0584 350277
Gran Teatro allAperto
G. Puccini
Torre del Lago Puccini-Viareggio
Sotto lAlto Patronato del
Presidente della Repubblica
luglio/agosto 2011 FONDAZIONE
FESTIVAL
PUCCINIANO
COMUNE DI
VIAREGGIO
REGIONE
TOSCANA
www.puccinifestival.it
42
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera

Lattore: siete il Paese dellarte
Vasco, le abitudini e la droga
Critiche per lintervista al Tg1
Il famoso bacio a Elvis
Lei dopo 55 anni: ero io
Depardieu, lelogio
a Dante e Benigni
Perch amo lItalia
La fotografia
LOCARNO Come in una
comica del muto, in attesa che ar-
rivi Gerard Depardieu, mito di
140 chili gi applaudito con la
Huppert in Piazza Grande, si pre-
parano le sedie al tavolo del Fo-
rum. Ma con occhiate disperate
ci si accorge che una non basta
per lattore, ed allora accanto a
quelle normali eccone una senza
braccioli; ma sola fa un brutto ef-
fetto, quindi bisogna adeguarle
tutte uguali. Il risultato che, ap-
pena seduti, Oliver Pre, diretto-
re del Festival, che rischia di cade-
re. Sono in trinit con Sylvie, la
vedova di Maurice Pialat, per ri-
cordare uno dei registi complici
di Gerard in quattro film di suc-
cesso. Lamato attore sorride, as-
sapora il record di presenze (pi
dei cowboys), getta al vento la ca-
pigliatura nazarena non pi di
primo shampoo, il naso da bo-
xeur e stappa una simpatia dan-
nata. Si esibisce nella divertente,
sintetica autobiografia seducen-
do signore con offerta extra lar-
ge. Quando acchiappa la parola
la usa da giocoliere, va in flash
back a ricordare miti come Ga-
bin, Blier, Simon, cita Handke e
Duras recitati in teatro, dichiara
eterno amore per l a Varda,
Dmy, Renoir e certo il molto
omaggiato Pialat (grande Lavo-
ratore dello spettacolo, non solo
Autore). E ricorda la nouvelle va-
gue del caro Truffaut soprattutto
per Alain Resnais che fin da allo-
ra non mangiava niente, solo una
mela e un formaggino.
Il che a un attore della sua staz-
za, anche psicologica, pare un
peccato mortale, lui che non
stato capace di mettersi a dieta
neppure per il film da Bernanos,
la cui tonsura e il cui talare corset-
to gli parve a tutti gli effetti un ci-
licio quando arriv sul set in pe-
so sforma di 150 chili. A 62 anni,
dopo tante batoste e la morte del
figlio Guillame, la sua osservazio-
ne sullo stato delle cose del
cinema precisa: Lindustrializ-
zazione ci ha privato di una iden-
tit, il cinema americano ha colo-
nizzato le sale, e Internet, le tv e il
satellite hanno contribuito alla
deriva pornografica del cinema
perch ormai in Rete trovi di tut-
to. Gli si illuminano occhi e pa-
pille gustative se pu citare i cibi
del luogo (Ticino? Formaggi di-
vini) o identificare il cinema
con vino e cibo perch entram-
bi danno piacere e si possono di-
stinguere dal sapore industriale
o artistico come i film. Il che lo
porta a viaggiare gastronomica-
mente verso lItalia, un Paese che
attraverso i filmdi Bertolucci, Fer-
reri e altri, ha molto ben frequen-
tato e che dimostra di co-
noscere citando per Fi-
renze Dante e Beni-
gni a pari merito,
mentre George Cloo-
ney era meglio se
stava a casa sua,
ha fatto solo alza-
re i prezzi. Poi
torna serio, e si
capisce che No-
vecento gli ri-
masto dentro: Il
rapporto italiano
con larte e il rispetto dei
valori primari della natura
e della famiglia vi rende
un Paese speciale che cre-
de ancora nelle cose belle,
nei legami della vita, so-
prattutto al Sud, dove la ter-
ra la terra come nella
Francia del Jean de Floret-
te di Pagnol o dei racconti
di La Fontaine. E mentre
si annuncia un periodo di
lavoro no stop, con un nuo-
vo Asterix, un Babbo Natale
in Africa e perfino un Divin
marchese di Jacques Richard
che dovrebbe essere De Sade,
Gerard continua anche a in-
terrogarsi sul senso della vita.
A chi gli chiede chi sia Depar-
dieu affida un messaggino di
bilancio esistenziale nella bot-
tiglia: Non lo so, sono uno
normale, che per fortuna sta-
to sbattuto fuori da piccolo sia
dalla scuola sia dalla Chiesa
tanto che oggi adoro il Corano.
Uno che ha avuto dei genitori
che si sono voluti molto bene
anche se sono morti giovani, che
ha lavorato molto e con molta for-
tuna. Insomma, sono uno che dal-
la vita ha avuto esattamente quel-
lo che si aspettava.
Maurizio Porro
RIPRODUZIONE RISERVATA
Il dipartimento del governo
Locarno Omaggio a Pialat poi lattacco a tv e Internet
Ieri e oggi
In alto la famosa foto
di Wertheimer con il
bacio di Elvis. A destra
Barbara Gray oggi
Ancora Vasco (foto). Polemiche per
lintervista al Tg1 in cui parla delle
sue pericolose abitudini. Quale
messaggio arriva ai ragazzini
sulluso di droga?, chiede Giovanni
Serpelloni del dipartimento
Politiche antidroga del governo.
Nessuna parola contro la droga dal
Tg1, dice il sottosegretario Carlo
Giovanardi. La replica del Tg: Non
c incitamento alluso di droga.
NEW YORK Barbara Gray, 75 anni, di Charleston, la
ragazza che, nella famosa foto scattata da Alfred
Wertheimer nel 1956, bacia appassionatamente un
giovane Elvis Presley al Mosque Theater di Richmond,
Virginia. Dopo lannuncio, dato da Vanity Fair, la
signora Gray apparsa in tv con Wertheimer. E ha
raccontato la storia dietro quellimmagine: Ero stanca
di essere conosciuta solo come "la ragazza senza nome".
Volevo che ci fosse il mio nome su quella dannata foto!,
ha spiegato allegra. Wertheimer, dopo aver scattato le
foto, non si era premurato di chiederle il nome, non
immaginando che la foto sarebbe diventata famosa.
Dopo una grande mostra delle foto di Wertheimer al
museo Smithsonian di Washington, la signora Gray ha
deciso di contattare Wertheimer (via Facebook) con un
breve messaggio: Salve, sono la ragazza del "Bacio". Ho
una bella storia da raccontarle. Il suo ricordo di Elvis:
"Dio, bellissimo", pensai. Ma sembrava molto
insicuro. E quellaccento... da provinciale! Lo
accompagnai sul treno, partiva per New York. Poi scesi,
e lui part. Mi mand una cartolina a Natale, poi io mi
trasferii in un altro Stato e non ebbi pi sue notizie.
R.S.
RIPRODUZ ONE RISERVATA
zie picalde dellestate.
da MyLife 1. z. prezz promo 8.800 (IPT esclusa). Punto 150 1.2 bz. 3p. prezzo promo 9.900 (IPT esclusa) e per la versione 5p.+ 800. Offerta valida no al 31.08.2011 con il contributo dei Concessionari Fiat. Fiat 500 1.2 Lounge prezzo promo con nanziamento 13.550 (IPT esclusa). Es. Finanz. 12
mes olizza RC oma gio: Ant. 0, 60 mesi, 1 rata a gennaio 2012, rate 56 mensili di 271,88, imp. tot. del Credito 15.026,64 (inclusi SavaDna e Prestito Protetto per 1.162,02, spese pratica 300, bolli 14,62), imp. tot. dovuto 15.238,39, spese incasso Rid pari a 3,5/rata, spese invio e/c 2,81
ann , sso % EG , 9%. Salvo approvazione . Fino al 31/08/11, messaggio a scopo promozionale, fogli Inf. su sava.it, Doc. Precontrattuale in Concessionaria. Punto MyLife 1.2 bz. 3p. prezzo promo con supervalutazione dellusato 12.350 (IPT esclusa). Offerta valida con il contributo dei Concessionari
no l 31.08.201 riferita alle quotazioni dellusato Quattroruote per vetture cedute ai Concessionari. Punto MyLife e Punto 150: consumi ciclo combinato 5,2 (l/100km). Emissioni CO
2
123 (g/km). 500: consumi ciclo combinato max 5,8 (l/100km). Emissioni CO
2
max 135 (g/km). Panda MyLife:
co s m icl ombi ato ,9 (l/100km). Emissioni CO
2
113 (g/km). Fino a 500 di extra bonus: valido sulle vetture della Gamma Fiat in pronta consegna con il contributo dei Concessionari no al 31.08.2011. Gamma Fiat: consumi ciclo combinato da 3,9 a 8,3 (l/100km). Emissioni CO
2
da 92 a 173 (g/km).
SuperValutazione.
Sututta la Gamma inpronta consegna Fiat supervaluta il tuo
usatorispettoalla quotazione Quattroruote, adesempio
suPuntoti offre finoa 1.000di supervalutazione.
3
WWW.FIAT.IT
nziamento.
AD EMPIO, su fiat 500 anticipozero
in ressi zero(TAEG4,49%), 12 mesi di
assi urazione RCinomaggioE PAGHI DAL 2012.
2
Pan Pan Panda da da MyL MyL MyLife ife fe 1. 1. 1.2 b 2 b 2 bz. z. z. pre pre prezzo zz zz
mes mes esii diii poli olizza zza za RC RC RC om om omagg agg agg io: io:
ann ann ,, o TAN TAN TA sso sso %% 0 ,, T EG EG A ,, 4 44
Fia Fiatt no no ll aa 31 31.08 .08.20 .20111 rif riferi eri
co cons m s m s m s m u i c i cicl icl c o omb omb ombi a i a nnn to to 444
FFiina FFina
AD AD ES
ee in inte
as assic
2
finoal 31 agostopuoi averefinoa500di extrabonussulla
gammafiat inprontaconsegna+unadelle3offertedi fiat summertris:
43 Spettacoli
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011

44
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera
Etoo, addio Inter
Davide Santon
Il difensore nerazzurro
ha diverse richieste
dallestero: lo vogliono
Amburgo e Newcastle
(Image Sport)
Carlos Tevez
La probabile partenza
di Samuel Etoo
aprirebbe le porte
allarrivo dellargentino
(Reuters)
Prima puntata
cos si vince
con la Gazzetta
Wesley Sneijder
improbabile che
lInter lo lasci partire
con Etoo: lolandese
ora potrebbe rimanere
(Liverani)
20
Il pianeta scommesse misterioso,
proprio per questo affascinante. E ogni
fascino pu rivelarsi pericoloso se non
si riesce a controllarlo, a domarlo.
Perch questo accada bisogna
conoscerlo. Non si pretende uno studio
approfondito della scommessa, perch
bene non farlo diventare interesse
primario delle nostre giornate. Ma la
lettura attenta del libro di Federico
Pistone, giornalista del Corriere della
Sera, curioso e attento ai tanti
fenomeni che stanno catturando sport
e societ, pu aiutare sia lappassionato
di scommesse sia chi sta subendo per
la prima volta lattrazione fatale del
giochino. Prima puntata non a caso
il titolo del libro di Pistone che esce oggi
(a 5,99 euro) accompagnando la
Gazzetta dello Sport. La prima puntata,
quella che battezza lo scommettitore,
20
Sport
Le altre trattative Punte in primo piano
I nuovi equilibri interisti
Ieri pomeriggio Fiorentina
e Genoa hanno trovato laccor-
do per la compropriet di
Kharja (ora manca quello tra i
viola e il centrocampista ma-
rocchino), ma la vera notizia
che i rossobl sono tornati al-
la carica per Alberto Gilardi-
no. il bomber di Biella il pri-
mo obiettivo del presidente
Preziosi. Lultima offerta, in-
torno ai 12 milioni, ancora
considerata bassa dal d.s. Cor-
vino che continua a volerne
15, ma la trattativa non mor-
ta. Le parti hanno deciso di ag-
giornarsi in tempi brevi: saba-
to previsto un nuovo appun-
tamento. Sar quello decisi-
vo? Preziosi finanzier lacqui-
sto del centravanti viola con
la cessione del centrocampi-
sta Kucka allInter. Oggi a Mi-
lano genoani e nerazzurri si in-
contreranno nuovamente. Il
ceco dovrebbe passare in
compropriet al club di Morat-
ti per una cifra intorno ai 7 mi-
lioni con limpegno di giocare
in rossoblu ancora per una sta-
gione. Con lInter si parler an-
che del prestito di Pandev
(non pi di Palacio), ma il ma-
cedone continua a rifiutare.
Gilardino per oggi un
po pi vicino al Genoa. E la
Fiorentina sta lavorando per
trovare unalternativa: il brasi-
liano Leandro Damiao dellIn-
ternacional di Porto Alegre
una possibilit. Magari da af-
fiancare a Floccari anche se
con la Lazio la trattativa diffi-
cile: la Viola offre 3 milioni
per la compropriet, Lotito ne
chiede almeno 4 e pretende
lobbligo di riscatto. Notizia di
ieri: sul centravanti biancoce-
leste si mosso anche il Benfi-
ca. Il giocatore tentato. Nei
piani viola potrebbe finire
Amauri nel momento in cui la
Juventus uscir allo scoperto
per il peruviano Vargas.
In tema di attaccanti, va re-
gistrata la brusca frenata della
Roma sul centravanti brasilia-
no Nilmar: C grande distan-
za tra la nostra offerta e la ri-
chiesta del Villarreal spiega il
d.s Sabatini fuori dai cancelli
di Trigoria. Gli spagnoli pre-
tendono 25 milioni. E si parla
di Pinilla del Palermo come
possibile alternativa. In Sicilia
potrebbero esserci molti movi-
menti. Se ne andr il centro-
campista sloveno Bacinovic e
forse anche Nocerino, ma il
pi vicino alla cessione il di-
fensore Bovo per il quale la
Fiorentina ha offerto 4 milio-
ni. Una trattativa benedetta
dal presidente Zampari-
ni. Il centrocampista Pa-
rolo, uno dei giocatori
pi contesi sul merca-
to, ha rinnovato sino
al 2015 con il Cesena.
a.b.
RIPRODUZIONE RISERVATA
Gilardino in partenza
il Genoa va alla carica
Nilmar, frenata Roma
milioni netti allanno
per tre stagioni lingaggio
proposto dai russi
dellAnzhi a Samuel
Etoo: lattaccante
camerunense ha chiesto
un contratto di 4 anni
e potrebbe essere
accontentato.
Sarebbe un ingaggio
davvero da record
milioni la valutazione
di Samuel Etoo nella
trattativa che ha portato
il camerunense allInter
e Zlatan Ibrahimovic
al Barcellona nellestate
2009. Lo svedese venne
valutato 70 milioni,
Moratti ne incass 50
pi il contratto di Etoo.
Poi arrivato il triplete
MILANO Secondo lindice
della Borsa di Milano le azioni di
Etoo stanno per crollare, men-
tre quelle di Sneijder sonoinrial-
zo. Il camerunense a un passo
dalladdio, lolandese potrebbe a
sorpresa restare.
Cronaca di una ordinaria gior-
nata di calciomercato interista:
una delegazione dei russi del-
lAnzhi, arricchita dallex gioca-
tore del Real Madrid Predrag
Mijatovic, si recata nella sede
dellInter per incontrare Marco
Branca, ClaudioVigorelli e Rinal-
do Ghelfi, luomo delle firme. La
trattativa per cedere lattaccante
arrivato a Milano nellestate del
2009 da Barcellona, ufficial-
mente iniziata ieri pomeriggio
quando gli emissari della squa-
dra del Daghestanhannopresen-
tato allagente dellattaccante
30enne la megaofferta di 20 mi-
lioni lanno per tre stagioni e 25
milioni circa allInter per il cartel-
lino. Non so se unofferta in-
decente, di certo una proposta
interessante, intelligente, giusta
considerando il valore del gioca-
tore ha dichiarato in serata
Massimo Moratti, dando cos la
benedizione alla vendita dellat-
taccante. Valuteremo i contor-
ni delloperazione con Etoo e
con gli altri dirigenti.
La societ nerazzurra sta pren-
dendo seriamente in considera-
zione lipotesi di liberarsi del
suo giocatore di punta e non so-
lo per ragioni di fair play finan-
ziario. Dietro il probabile divor-
zio pare si celi la stizza del pa-
tron interista verso il giocatore,
recatosi a battere cassa e a pre-
tendere lallungamento del con-
trattocome condizioni per resta-
re allInter. Di certo le parti si ri-
vedranno. stato un incontro
informale ha spiegato Branca
. Abbiamo ascoltato la loro
proposta, ma siccome parliamo
di un giocatore importante, non
una trattativa che si pu chiu-
dere in un pomeriggio. Ci riag-
giorneremo.
Per lagente del giocatore
gi tutto fatto: Abbiamo quasi
raggiunto laccordo con lAn-
zhi ha confessato Claudio Vigo-
relli a unportale russo. Ora spe-
ro che le due societ si accordi-
no tra loro. Mijatovic che si oc-
cupa della situazione.
In questa situazione Wesley
Sneijder sembra possedere mag-
giori chance di rimanere allIn-
ter anche perch non ha ricevu-
toproposte ufficiali ma solo son-
daggi (il City tra laltro a un
passo da Nasri). Ieri dal ritiro
della nazionale lolandese ha
commentato: LInter ha solo
detto che disponibile a parlare
qualora dovesse arrivare una
buona offerta per uno dei suoi
giocatori. Hannodichiaratopub-
blicamente per la prima volta
che hanno bisogno di soldi. Io
non sto preparando nessun tra-
sferimento. Potrebbe sembrare
che il clubvoglia lasciarmi parti-
re, ma non vero. Con United e
City non c niente di concreto.
Il 31 agosto vedr i miei soliti
compagni, anche se so che fino
adallora sar tuttoaperto. Sal-
vopoi aggiungere: Se hoavu-
to contatti con club di Man-
chester? Nonhoavutocon-
tatti ufficiali con nessu-
no, mentre ufficiosa-
mente sono sempre
incontattocontan-
te persone....
Ieri insedeso-
no arrivate of-
ferte per San-
ton dallAm-
burgo e dal
Newcastle.
Dopo lad-
d i o d i
Etoo, po-
trebbe par-
tire da Mi-
lanolatele-
fonata per
Tevez , i l
grande og-
getto del desi-
derio interista.
Giallo ieri in serata
quando il presidente De Lauren-
tiis, intervistatoda Sky ha rivela-
to: Stamattina, proprioa propo-
sito di diritti dimmagine, ho
sentito Massimo Moratti, mi ha
dettoAureliohopresoungioca-
tore..., proprio con la formula
della cessione dei diritti dimma-
gine sulla quale mi stoimponen-
do io. Non posso dirvi per chi
. Oggi inprogramma unver-
tice con il Genoa per Kucka. Che
sia lo slovacco il giocatore miste-
rioso cui fa riferimento il presi-
dente del Napoli?
Monica Colombo
RIPRODUZIONE RISERVATA
Incontro a Milano con lAnzhi
Moratti d il via libera
Unofferta giusta e intelligente
considerato il valore di Samuel
Mercato
Lattaccante
del Camerun
verso la Russia
Lalternativa
largentino
Tevez. Sneijder
si riavvicina
ai nerazzurri


45 Sport
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011
ROMA Sconto di un pun-
to per lAtalanta, qualche colpo
di lima anche in B e Legapro,
mentre la mano pesante (e fer-
ma) piomba inesorabile sui tes-
serati, per i quali la Disciplina-
re ha confermato la bordata di
radiazioni, inflitte seguendo i
passi del procuratore Palazzi
sulla linea del rigore evidenzia-
ta in fase di richiesta. Il senso
di tutto ci sembra chiaro: pu-
nire severamente e senza acco-
modamenti di sorta chi ha
commesso illecito, per innesca-
re il meccanismo della deter-
renza, da un lato, e scardinare
quello omertoso che caratte-
rizza la vicenda si legge nel
dispositivo e che troppo
spesso permea i rapporti tra i
tesserati, nonch tra i tesserati
e il sottobosco di vari pseu-
do appassionati, dallaltro. In
sostanza, le sentenze di primo
grado sul calcioscommesse so-
no quelle ampiamente annun-
ciate, impostate sulla credibili-
t di Vittorio Micolucci, penti-
to e premiato con soli 14 mesi
di squalifica per aver vuotato il
sacco.
Nelle 55 pagine tra verdetti
e motivazioni, la Disciplinare
crede alle rivelazioni fornite
dallex ascolano, inchioda Do-
ni (per la partita col Piacenza)
e Manfredini, squalificati ri-
spettivamente 3 anni e mezzo
e 3 anni, e, di conseguenza, lA-
talanta, che andr a ricorso (il
17 o il 18) davanti alla Corte di
giustizia per cercare di allegge-
rire la zavorra di -6 (punti) che
la condannerebbe ad arrancare
gi prima dellinizio della sta-
gione. Il club ha gi chiesto i fi-
le delle intercettazioni, da se-
tacciare per scovare nuovi ap-
pigli, anche se la linea del pool
dello studio Morelli sar, per
convinzione, pi o meno la
stessa portata avanti nel primo
grado di giudizio. Inutile riba-
dire che c delusione da parte
atalantina, dopo gli ultimi bat-
titi di un processo che gli avvo-
cati si erano illusi di aver fatto
perlomeno cigolare sul suo car-
dine, Micolucci. Tre giorni
inutili, i legali bergamaschi
sono riusciti a far saltare il pun-
to relativo alla pluralit, co-
me a dire che quello di Manfre-
dini in Ascoli-Atalanta un il-
lecito isolato, non legato alla
rete dei taroccatori. A quella,
secondo la commissione pre-
sieduta da Sergio Artico, sono
legati a doppio filo sia Beppe
Signori sia Marco Paoloni,
squalificati e radiati senza ne-
cessit di un ulteriore carico
per continuit, richiesto da
Palazzi per spegnere eventuali
speranze di grazia sportiva. Su
Paoloni non paga la linea della
malattia del gioco, si porta a
picco anche i suoi due club Cre-
monese (-6) e Benevento (-9)
e si prepara allinchiesta pena-
le di Cremona, sulla quale pesa-
no come macigni gli epi-
sodi del Minias.
Massimo della pena anche
per il piacentino Gervasoni, a
cui non riuscito di mandare
in corto circuito laccusa sulle
date, che sembravano non col-
limare tra dichiarazioni del
pentito e domande poste da Pa-
lazzi nel corso dellinterrogato-
rio. Cinque anni e radiazione
anche per Sommese, Bellavi-
sta, Buffone ed Erodiani, mai
presentatosi nella tre giorni di
udienze al Parco dei Principi.
Meno 6 anche per lAscoli,
da scontare nel prossimo cam-
pionato. Era la situazione da ar-
monizzare con quella del Pia-
cenza, -4 nel prossimo campio-
nato di Legapro, affinch fosse-
ro entrambe afflittive, come il
regolamento prescrive.
Andrea Arzilli
RIPRODUZIONE RISERVATA
A terra Cristiano Doni, 3 anni e 6 mesi di stop
La vittoria di Palazzi
Il procuratore federale Stefano Palazzi:
le sue richieste di condanna sono state
accolte nella quasi totalit dalla
commissione disciplinare della
Federcalcio che ha emesso
ieri le sentenze (Ansa)
Bergamo incredula
Sentenza scandalosa
Era tutto gi scritto
quella della tentazione. Una volta,
tempi lontani e superati quelli dominati
dal clanda (che sta per chi teneva il
banco in maniera clandestina),
possedeva persino il brivido del
proibito, esperienza ironicamente
raccontata da quel fuoriclasse di Beppe
Viola. Adesso, fortuna nostra, tutto
legale, i centri Snai (che collabora
alledizione del libro) sono spesso
autentiche boutique e salotti del gioco
e chi non ha voglia di fare due passi
pu scommettere tranquillamente da
casa o dallufficio via internet. Pistone
un felice nocchiero, ci accompagna, ci
spiega, ci rivela e si rivela, rendendo
partecipe il lettore alle sue teorie.
Prima puntata una lettura
divertente, un libro ben scritto, unidea
che funziona, ha pagine che
coinvolgono il lettore, lo fanno riflettere
presentandogli i rischi ma anche il
sottile piacere della scommessa.
Pistone detesta la martingala, un
cocktail di giocate che fa sognare ma
che spesso si trasforma in un incubo.
Un consiglio finale: meglio dare retta a
Pistone perch si vede lontano un
chilometro che con le scommesse lui si
diverte e non si rovina. La scommessa
un pianeta a noi vicino, ma insidioso,
Prima puntata utile come
passepartout per entrarci.
Daniele Dallera
RIPRODUZ ONE RISERVATA
Radiati
Primo grado
Doni, 3 anni e mezzo di stop. Paga anche la Cremonese
Le reazioni Lavvocato di Paoloni: Cos si tronca una carriera. L Ascoli: Ingiustizia
BERGAMO Profondo disappunto. Alla fine, la
pi moderata nei toni proprio la societ Atalanta.
Sei punti di penalizzazione sono una botta pesante,
ma il club ribadisce la certezza di aver sempre
operato correttamente e d mandato ai suoi legali
di presentare ricorso. Pi pesante lo sfogo di Tomas
Manfredini, squalificato per tre anni. Il difensore
affida a Facebook la sua rabbia: tutto uno schifo...
Ma questa giustizia? Incredibile. E non va troppo
per il sottile, nonostante il profilo istituzionale,
nemmeno lassessore regionale al Territorio Daniele
Belotti (Lega): una sentenza scandalosa. La
Bergamo atalantina ha preso molto male il verdetto
della Commissione disciplinare. Dopo le richieste del
procuratore Palazzi si era diffuso un moderato
ottimismo, al punto da
ipotizzare perfino un
proscioglimento. Ma da
Roma ieri arrivata una
doccia gelata. Tanto da far
andare sopra le righe anche
un politico misurato come il
sindaco Franco Tentorio
(Pdl): una sentenza
durissima, tanto da
sembrare gi scritta. Non ho
visto prove in questo
processo. Penso che si sia
voluto fare giustizia a
prescindere. I legali dellAtalanta e dei giocatori non
si danno per vinti e garantiscono che nel giudizio di
appello le cose andranno diversamente. Ma i tifosi ci
credono poco. La stragrande maggioranza, a giudicare
dalle centinaia di messaggi comparsi sui siti internet,
ritiene profondamente ingiusta la sentenza. C chi
parla di complotto sceneggiato dalla stampa
nazionale, chi lamenta la mancanza di prove, chi
contesta la credibilit della giustizia sportiva. Ma non
manca neppure chi invita a prendere atto del verdetto
e a rivedere il giudizio su giocatori che forse non
erano cos attaccati alla maglia. Ad accomunare le
diverse fazioni, una reazione: la corsa ad abbonarsi.
Raggiungere la salvezza sar ancora pi difficile.
LAtalanta adesso pi che mai ha bisogno dei suoi
tifosi.
Cesare Zapperi
RIPRODUZIONE RISERVATA
Cremonese furiosa
Abbiamo gi pagato lo
scorso campionato. Non
siamo disposti a subire
altre penalizzazioni
Il pool di Beppegol
Stiamo cercando
di capire, ma andremo
avanti fino allultimo
grado di giudizio
Societ
V ALESSANDRIA
retrocessione allultimo posto
nel campionato 2010-11
V ASCOLI
penalizzazione di 6 punti
da scontare nel 2011-12
e ammenda di 50 mila euro
V ATALANTA
penalizzazione di 6 punti
da scontare nel 2011-12
V BENEVENTO
penalizzazione di 9 punti
da scontare nel 2011-12
e ammenda di 30 mila euro
V CREMONESE
penalizzazione di 6 punti
da scontare nel 2011-12
e ammenda di 30 mila euro
V CUS CHIETI
penalizzazione di 1 punto
da scontare nel 2011-12
e ammenda di 4.500 euro
V ESPERIA VIAREGGIO
penalizzazione di 1 punto
da scontare nel 2011-12
V HELLAS VERONA
ammenda di 20 mila euro
V PIACENZA
penalizzazione di 4 punti
da scontare nel 2011-12
e ammenda di 50 mila euro
V PINO DI MATTEO (c. a 5)
penalizzazione di 8 punti
da scontare nel 2011-12
e ammenda di mille euro
V PORTOGRUARO
ammenda di 20 mila euro
V RAVENNA
esclusione dal campionato di
competenza con assegnazione
a uno dei campionati
di categoria inferiore
e ammenda di 50 mila euro
V REGGIANA
penalizzazione di 2 punti
da scontare nel 2011-12
V SASSUOLO
ammenda di 20 mila euro
V SPEZIA
penalizzazione di 1 punto
da scontare nel 2011-12
V TARANTO
penalizzazione di 1 punto
da scontare nel 2011-12
V VIRTUS ENTELLA
ammenda di 15 mila euro
I tesserati
V Antonio BELLAVISTA
5 anni di squalifica
e preclusione alla permanenza
in qualsiasi rango in Figc
V Mauro BRESSAN
3 anni e 6 mesi di squalifica
V Giorgio BUFFONE
5 anni di inibizione
e preclusione alla permanenza
in qualsiasi rango in Figc
V Antonio CIRIELLO
1 anno di inibizione
V Cristiano DONI
3 anni e 6 mesi di squalifica
V Massimo ERODIANI
5 anni di squalifica
e preclusione alla permanenza
in qualsiasi rango in Figc
V Gianni FABBRI
5 anni di inibizione
V Carlo GERVASONI
5 anni di squalifica e
preclusione alla permanenza
in qualsiasi rango in Figc
V Thomas MANFREDINI
3 anni di squalifica
V Marco PAOLONI
5 anni di squalifica
e preclusione alla permanenza
in qualsiasi rango in Figc
V Daniele QUADRINI
1 anno di squalifica
V Leonardo ROSSI
1 anno di squalifica
V Nicola SANTONI
4 anni di squalifica
V Davide SAVERINO
3 anni di squalifica
V Giuseppe SIGNORI
5 anni di squalifica
e preclusione alla permanenza
in qualsiasi rango in Figc
V Vincenzo SOMMESE
5 anni di squalifica
e preclusione alla permanenza
in qualsiasi rango in Figc
V Giorgio VELTRONI
4 anni di inibizione
ROMA (a. ar.) Pi scon-
forto che sorpresa nelle reazio-
ni. Beppe Signori incassa in si-
lenzio la decisione della Disci-
plinare e promette battaglia le-
gale ad oltranza. stata fatta
di tutta lerba unfascio, i com-
menti a caldo del pool che ha
condotto la difesa di Beppegol
e che stamani presenta gi il ri-
corso. Andremo avanti ha
detto Ugo Vittori, linvestigato-
re privatoingaggiato dall'ex az-
zurro fino allultimo grado.
Stiamo cercando di capire, di
leggere le motivazioni, anche
se sono inconcludenti e immo-
tivate e senza alcun riferimen-
to specifico.
Anche Marco Paoloni si
aspettava qualcosa di meglio,
sperava in una sanzione me-
nopesante ha dettoLuca Cu-
ratti, difensore del portiere .
Per un giocatore di 27 anni, 5
anni di squalifica e la proposta
di radiazione significano la fine
della carriera. Limpressione
che sia mancato il coraggio
ha aggiunto lavvocato . Si
voluto dare un segnale di cen-
sura, ma magari tra qualche an-
no saremo davanti alla stessa
commissione con altri giocato-
ri, altri problemi e con un pro-
cessosenza gli strumenti neces-
sari per accertare la verit.
Uno dei club di Paoloni, la Cre-
monese, prende atto con in-
credulit della sentenza che le
infligge un -6 punti da sconta-
re nella stagione alle porte, e an-
nuncia che far immediata-
mente ricorso ad oltranza.
Dopo aver gi pagato troppo
nello scorso campionato si
legge in una nota ufficiale la
societ non disposta a subire
altre penalizzazioni, che ritiene
profondamente ingiuste visto
il ruolo di grande trasparenza e
di piena collaborazione, ruolo
riconosciuto negli atti formali
dellinchiesta della Procura di
Cremona.
Anche lAscoli si dichiara
sconcertato per la sentenza
che la condanna al -6 sulla base
della richiesta formulata dal
procuratore Palazzi. Punti
nondovuti, incontrasto, peral-
tro, dice una nota della socie-
t conquanto espresso dalla
Commissione stessa nella sua
decisione inmerito alla nonto-
tale applicabilit della respon-
sabilit oggettiva nei casi in
cui, come nella fattispecie, la so-
ciet ha ricevutoanche undan-
nodalla condotta dei suoi tesse-
rati. Un verdetto ingiusto
che l'Ascoli tenter di ribaltare
in tutti i gradi di giudizio.
RIPRODUZIONE RISERVATA
Signori: Si fa di ogni erba un fascio
Il club far ricorso
Sindaco Franco Tentorio
Radiazioni per Signori
e Paoloni, che ha
affondato entrambe
le sue ex societ
Sentenza Accolte quasi totalmente dalla Disciplinare le richieste del pm Palazzi
Scommesse, tutti puniti
LAtalanta riparte da meno 6


46 Sport
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera
BARI Tenuto conto del fat-
to che lultimo successo azzur-
ro sulla Spagna passato alla
storia per la gomitata di Tassot-
ti (attuale vice di Allegri al Mi-
lan) a Luis Enrique (appena
sbarcato a Roma, sponda giallo-
rossa) e che nel frattempo gli
spagnoli sono diventati campio-
ni dEuropa (2008) e poi cam-
pioni del mondo (2010), i casi
sono due: quella di Cesare Pran-
delli una lucida follia oppure,
ahinoi, il rischio quello di una
follia tout court e quindi perico-
losa. Il c.t. che compie oggi un
anno di Italia ha infatti ribadito
quello che gi ci aveva comuni-
cato luned, al momento del ra-
duno di Coverciano, e che nella
sostanza aveva tutta laria di
una boutade: stasera, in questa
lussuosa passerella barese per
cui a tutto ieri erano gi stati
venduti 43 mila biglietti, la no-
stra nazionale intenzionata a
fronteggiare sul suo stesso pia-
no lo squadrone allenato da Vi-
cente Del Bosque, felice sintesi
di Barcellona e Real Madrid.
Dunque soprattutto con il con-
trollo della palla quando tutti
sanno che proprio il palleggio
insistito larma con cui gli spa-
gnoli prima stordiscono e poi fi-
niscono gli avversari.
Il rischio di una batosta, e co-
munque di una serata di tor-
menti, dunque tuttaltro che
campato in aria ma Prandelli da
questo orecchio non ci sente.
Nonostante sia evidente a tutti
che le generazioni di fenomeni
appartengano al passato remo-
to e che il presente sia quello
che , con Mimmo Criscito sul-
la fascia dove galoppava Paolo
Maldini ( soltanto un modo di
esemplificare, senza offesa per
alcuno dunque), il c.t. dimostra
un invidiabile self control: Il
calcio calcio. Noi dobbiamo
cercare di metterli in difficolt
dove loro sono molto bravi. Del
resto ho dei centrocampisti in
grado di coprire
le due fasi del
gioco, di essere
dinamici quando
entreremo inpos-
sesso del pallone
e di andare in
chiusura quando
la palla lavranno gli altri. Gio-
cando contro i campioni del
mondo il rischio di una batosta
c sempre. Ci saranno momen-
ti della partita in cui loro avran-
no una schiacciante superiorit
tecnica ma noi dovremo essere
in grado di superarli senza dan-
ni.
Anche priva di Xavi (infortu-
nato), il suo tentacolare totem
in mezzo al campo, la Spagna
ha la possibilit di ipno-
tizzarci se il piano di
Prandelli, frutto della
sua follia, andr in
frantumi ma la curiosit
di vedere allopera luno
accanto allaltro Thiago Motta,
Pirlo e De Rossi pi forte de-
gli eventuali rischi dietro lan-
golo. Dalle condizioni dellinte-
rista dipender la scelta iniziale
di Montolivo piuttosto che di
Aquilani in unottica di gestio-
ne delle forze che non penalizzi
la sostanza tecnico-dinamica
del settore.
Anche la scelta del tandem
offensivo, Giuseppe Rossi con
Antonio Cassano ( motivato,
sa che la citt si aspetta una
grande prestazione da lui), il
figliol prodigo che Bari pron-
ta a ricoprire di affetto e che Ca-
sillas ha etichettato come feno-
meno (Ma il fenomeno chi
ha 10 anni di carriera a livelli
straordinari), non frutto sol-
tanto di valutazioni geopoliti-
che: Non voglio che gli attac-
canti diano punti di riferimen-
to. In questo modo saranno pi
facili gli inserimenti dei centro-
campisti che avranno anche il
compito di scambiarsi tra di lo-
ro. Insomma, un vero e pro-
prio tourbillon per provare a
sorprendere Iniesta & Co., che
lutilizzo di una punta centrale,
stanziale in area di rigore,
avrebbe vanificato.
LItalia non batte la Spagna
(2-1) da un lontano pomerig-
gio americano (Boston, 9 luglio
1994, Mondiale Usa) quando
Tassotti e Luis Enrique erano
due ragazzi come noi. A distan-
za di 17 anni ci piacerebbe tes-
sere lelogio della follia di Cesa-
re Prandelli. Stasera, qui a Bari.
Alberto Costa
RIPRODUZIONE RISERVATA
Da Coppi e la dama bianca alla coppia dellestate, sessantanni di passioni e imprese
lo||c d| |uoco |ra |a Pc||cr|n| c Han|n| dopo |a |cs|a d| comp|canno. ma || |o||c||onc dc||cs|a|c ha prcccdcn|| |||us|r| c bcn p|u scanda|os|
Federica, Filippo e le conseguenze dellamore
1956: Harold e Olga
Ai Giochi 56 lamericano
Connolly e la ceca Fikotova
1960: Livio e Wilma
AllOlimpiade di Roma lamericana
Rudolph strega Livio Berruti
Sport e gossip
Saruncaso(e nonlo) ma gli amo-
ri dello sport, come certi cuccioli con i
padroni, finiscono per somigliare al
playgroundsul quale sono nati. Federi-
ca Pellegrini e Filippo Magnini (che
stanno insieme ormai lhanno capito
anche gli ippocampi del golfo del Ben-
gala) si stanno spogliando indumento
dopo indumento, disseminando linti-
mo tra televisioni e magazine (Diva e
Donna ha le prove della loro notte
damore a Roma), ed propriola pros-
simit conla nudit del nuoto, la disci-
plina pi promiscua e meno pudica
del parco giochi sport, ad autorizzare
inconsapevolmente questa messa in
piazza di corpi, e sensi, propri e altrui:
nella piscina a quattro corsie, pescosis-
sima di gossip, nuotano (con stile me-
no libero) anche Cristiana da Pesaro,
ex promessa sposa di Magnini, e Luca
Marin, che prima di Federica accompa-
gnava sul podio Laure Manaudou, che
sar la principale rivale della Pellegrini
a Londra 2012 ma questa unaltra sto-
ria (molto meno pruriginosa).
Sar uncaso (e nonpuesserlo) pe-
ril triangolare tra Susana Werner, Ro-
naldo (quello vero: 120 chili fa allIn-
ter) e Julio Cesar, numero 1 nerazzur-
ro, nato tra centrocampo e area, dove
lei ha dribblato il dentone dopo essersi
immeritata il soprannome di Ronal-
dinha, che invece spetterebbe di dirit-
to a Milene per essersi portata il pi
forte di tutti allaltare (99-2003). Lini-
zio di questo amore un buon esem-
pio di marcatura a uomo. Milene, ex
calciatrice, sedusse Ronaldo palleg-
giando 11 ore consecutive. Wow! E
come fai a fare la pip? chiese lui. Sco-
prilo da solo..., la sventurata (incinta
il fotogramma seguente) rispose.
Certe avventure durano un game
(Connors-Evert, estate londinese 74),
altre un set (Maria Sharapova e lala
dei New Jersey Nets Sasha Vujacic,
chiamato ad onorare entro lanno la
promessa di matrimonio per non fini-
re come Tony Parker, rispedito al mit-
tente da Eva Longoria), altre ancora un
match (Agassi-Graf). E non c da stu-
pirsi della velocit con cui Marion Jo-
nes, regina dopata dellatletica negli an-
ni Duemila, pass dai bicipiti di C.J.
Hunter, pesista, agli adduttori di Tim
Montgomery, sprinter: sui 100 metri la
passione si brucia in fretta, niente a
che vedere con il fosbury a due piazze
di Sara Simeoni e Erminio Azzaro, ex
saltatore diventato allenatore della no-
stra Signora dellalto, il cui volo a pla-
nare dura dal 1987. Lanno prossimo
saranno nozze dargento, auguri.
tutta un incrocio di lame la scher-
ma italiana ai Giochi di Atlanta 96. Dia-
na Bianchedi si rompe il tendine dA-
chille: ingessata e triste (tranquilli, si ri-
far a Sydney), assiste al trionfo del fi-
danzato dellepoca, lo spadista Angelo
Mazzoni, che poi le infila loro al collo.
Frida Scarpa (fioretto) moller Luigi
Tarantino (sciabola) per salire allalta-
re con Salvatore Sanzo (fioretto) per
quella legge di risonanza che attrae e
respinge gli atleti della stessa discipli-
na come colleghi dufficio (vedi Ma-
nuela Moelgg e Werner Heel sulle nevi
azzurre) e, spesso, di specialit (cio di
scrivania). E l dove si arenaronoDori-
na Vaccaroni e Andrea Manzo, ex di
Fiorentina e Milan, riuscirono Valenti-
na Vezzali e MimmoGiugliano, fluidifi-
Rossi e Cassano cercano la vittoria che manca dal 94
Sfida alla Svizzera pensando allUngheria
l7
1954: Fausto e Giulia
Fausto Coppi e Giulia
Occhini, la dama bianca
Storie daltri tempi
Amichevole a Bari l| c.|. s| a|||da a| posscsso pa||a. pun|o d| |or/a d| 0c| 8osouc
La (lucida) follia di Prandelli
contro i grandi di Spagna
In campo anche lUnder 21
gli anni trascorsi
dallultima vittoria
dellItalia sulla Spagna:
2-1 il 9 luglio 1994
Torna in campo anche la Under 21 di Ciro Ferrara. Oggi alle 17 (diretta tv
su Raitre) gli azzurrini affrontano la Svizzera in amichevole, in vista del
debutto per le qualificazioni europee in programma il 6 settembre in
Ungheria. Ferrara dovrebbe mandare in campo: Pinsoglio; Santon, Faraoni,
Caldirola, Crescenzi; Saponara, Bertolacci, Marrone, Fabbrini; Paloschi,
Macheda. Il gruppo che ho in testa ha precisato Ferrara
sostanzialmente definito anche se sono aperto alle possibili novit che
potrebbe proporre il campionato. In questo gruppo c quantit ma anche
qualit e la mia speranza che questi ragazzi possano trovare spazio anche
nelle loro squadre di club. Sarebbe essenziale giocare con continuit per
avere uguaglianza competitiva con i pari et delle altre nazioni.
Sfida
Lo spagnolo
Iniesta e Antonio
Cassano
saranno
due delle star
pi seguite nella
partita di domani
(Ap|laPrcssc.
lornasar|)
Belli e famosi Federica Pellegrini e Filippo Magnini (Sca&Scc|Can||n|)


47 Sport
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011
1967: Germano e Giovanna
Il brasiliano del Milan sinnamora
della minorenne Giovanna Agusta
Il barese al bivio: convince o dice addio
cante della Maceratese e della vita del-
la campionessa olimpica.
C chi per amore violla legge (Giu-
lia Occhini e Fausto Coppi: il reato di
adulteriofudichiarato illegittimo mol-
to dopo), scandalizz (Jos Germano e
Giovanna Agusta), arriv prima della
storia (Harold Connolly e Olga Fikoto-
va) e mai consum(LivioBerruti e Wil-
ma Rudolph). Sono storie daltri tem-
pi, cui il cloro di cui impregnata quel-
la tra Magnini e la Pellegrini non riu-
scitoa lavare via umanit, fascino, den-
sit di sentimenti. Coppi rischia tutto
per la dama bianca, e viceversa. il pu-
ritano 1954, arrivo della tappa del Giro
dItalia a St. Moritz, quando Pierre
Chany, giornalista de LEquipe, scrive:
Vorremmo sapere di pi di quella da-
me en blanc che abbiamo visto vicino
al ciclista. linizio dellinizio perch
Faustoe Giulia, entrambi sposati, sfida-
no lopinione pubblica, il marito di lei
(il dottor Locatelli, da cui parte la de-
nuncia per adulterio, cui seguono 4
giorni di carcere, il domicilio coattoe il
ritiro del passaporto di Coppi) e persi-
no Papa Pio XII, si sposano in Messico
e mettono al mondo, oltre a Faustino,
la prima love story a due ruote, la ma-
dre di tutti gli amori dello sport, uno
strepitoso feuilleton che dura da quasi
sessantanni.
Giochi di Melbourne, novembre
56. Harold Connolly, martellista Usa,
in piena guerra fredda sinnamora, ri-
cambiato, di Olga Fikotova, discobola
cecoslovacca, questa una storia che
per avere successo ha bisogno di mu-
scoli robusti e di una visione del futu-
ro lunga come i lanci di Hal e Olga:
Proveniamo da due mondi agli anti-
podi e da sistemi politici incompatibi-
li, eppure qualcosa ci ha fatto incontra-
re scrive lei nel suo diario di viaggio.
Vinceranno loro. Si abbracceranno in
esperanto, supereranno le barriere co-
me Jos Germano, brasiliano del Mi-
lan di Rocco (che lo chiamava, senza
offesa, Bongo Bongo) e la contessina
Giovanna Agusta, figlia del titolare del-
lazienda aeronautica che osteggi la
relazione-scandalo del 66. Nozze ripa-
ratrici lanno dopo in Belgio (Giovan-
na aspettava Lul). Nozze che tutto il
mondo desiderava tra Livio Berruti,
oro nei 200 a Roma 60, e lamericana
Wilma Rudolph, ma non cera niente
da riparare. Amore sublime e platoni-
co, scolpito per sempre nei cuori (loro
e nostri). Livio, delicato e rispettoso,
non sfior mai la gazzella nera, nem-
meno con un dito. In confronto agli
schizzi e al chiasso di certe piscine, un
elegantissimo silenzio.
Gaia Piccardi
RIPRODUZIONE RISERVATA
Le gare di oggi
Seguo il mio cuore
ma con Pato non
solo un colpo di testa
Lultima occasione
di Fantantonio
Casillas: Fenomeno
DAL NOSTRO INVIATO
BARI Ha pi estimatori al-
lestero che in Italia. Anche tra
i suoi colleghi. Antonio un
fenomeno, azzarda Iker Casil-
las che non uno qualsiasi,
ma il capitano della Spagna
campione di tutto. Il portiere
delle Furie Rosse si spinge ad-
dirittura oltre: Stiamo parlan-
do di un giocatore un po fuori
di testa, per un talento sen-
za limiti. Per noi del Real Ma-
drid anche un grande rim-
pianto, perch avrebbe potuto
sfondare nella Liga. Non ha
sfondato in Spagna e neppure
in Italia. Roma, Sampdoria,
ora il Milan. Maglie diverse,
stessa storia. Un fallimento
dietro laltro. Persino a Mila-
no, dopo uno scudetto e appe-
na sei mesi di matrimonio, so-
no stanchi di lui tanto da offrir-
lo alla Fiorentina per Montoli-
vo e aver avviato una trattati-
va con il Genoa.
Ora che Paloschi finito al
Chievo, Galliani dice di aver
bloccato Cassano a Milanello.
Ma la storia un po diversa. E
lincedibilit solo apparente.
Il futuro immediato di Cassa-
no dipender da tante cose, so-
prattutto da Cassano stesso
che, a proposito di maglie, ri-
schia di perdere la pi impor-
tante, quella azzurra della na-
zionale. Stasera nella sua citt,
nel suo stadio, davanti alla sua
gente, ha loccasione per pun-
tellare il suo ruolo, scalare po-
sizioni nelle gerarchie di Pran-
delli, convincere il c.t. che non
sbagliato puntare su di lui.
Bari, stavolta, non rappresen-
ta loccasione per voltarsi in-
dietro, ma deve rappresentare
la spinta per andare a caccia di
un futuro nuovo. LEuropeo
lobiettivo di Fantantonio,
sempre pi Antonio e meno
fanta. A Bari nato, cresciuto,
esploso. La sua gente, ora, de-
ve aiutarlo a recuperare il tem-
po perduto. Per non perdere
lennesima scommessa della
sua vita. Stasera, per lui, anche
per lui, ci saranno quasi 50 mi-
la spettatori al San Nicola. Ieri,
in duemila, lo hanno salutato
nellallenamento, incoraggian-
dolo con cori e applausi. Anto-
nio ha ricambiato spedendo
un pallone-regalo tra la gente.
Segni di un amore vero.
Ma non basta essere un
eroe a Bari, a casa sua, per di-
ventare un giocatore impor-
tante. Come non basta il talen-
to, a volte persino esagerato.
Serve di pi: testa, grinta, vo-
glia di arrivare. Cassano pote-
va essere un fenomeno, inve-
ce vive da sopportato e quasi
nessuno crede pi in lui. Ci
crede, per sua fortuna, Pran-
delli che su Antonio intendeva
fondare il suo progetto tecni-
co. Per anche il c.t. ha biso-
gno di certezze dopo che lat-
taccante, tra follie e indolenza,
ha perso lennesima stagione.
Qui a Bari pu cominciare una
nuova storia nellanno che por-
ta allEuropeo e contro la squa-
dra pi bella del mondo. Oppu-
re se ne pu chiudere unaltra.
Perch Cassano la nazionale ri-
schia di perderla per davvero.
un momento cruciale. di-
magrito oltre tre kg e sta en-
trando in condizione: deve
stregare la Spagna e poi decide-
re cosa fare da grande. Rimane-
re al Milan o chiedere la cessio-
ne. Il Genoa tentato, lui ten-
tato da Genova. Un matrimo-
nio difficile e pericoloso visti i
suoi trascorsi in blucerchiato.
Galliani ne parler con Prezio-
si durante il weekend di ferra-
gosto, in barca a Ibiza. Pi dif-
ficile la Fiorentina. Corvino ha
chiuso il discorso: Abbiamo
Jovetic. Galliani ne ha parlato
con Andrea Della Valle. Di sicu-
ro sin che ci sar mercato si
parler di Cassano. Luomo
delle occasioni perdute. E tut-
te o quasi per colpa sua.
Alessandro Bocci
RIPRODUZ ONE RISERVATA
Barbara Berlusconi su Vanity Fair
Personaggio Il c.t. punta sul fantasista (dimagrito di 3 chili) ma i club lo scaricano
C Germania-Brasile
Annullata lamichevole
di Londra fra Inghilterra
e Olanda, i riflettori
si spostano
su Germania-Brasile
(diretta 20.45, SkySport1).
A Stoccarda sar
soprattutto la sfida fra i due
talenti diciannovenni
Goetze e Neymar
Le altre amichevoli
V Francia-Cile
V Ucraina-Svezia
V Russia-Serbia
V Scozia-Danimarca
V Norvegia-Repubblica Ceca
V Irlanda-Croazia
V Slovenia-Belgio
V Galles-Australia
V Stati Uniti-Messico
V Giappone-Corea del Sud
C.t. Cesare Prandelli da un anno alla guida della Nazionale (Ansa)
Love
story
Pato con
Barbara
Berlusconi,
la loro
relazione
dura dallo
scorso
febbraio
(Ansa)
MILANO Sono felice, Alexandre una persona
con cui bello condividere. Alexandre Pato, 22
anni il 2 settembre, la persona felice Barbara
Berlusconi, 27 anni, che respinge ogni
insinuazione (nellintervista che esce oggi su
Vanity Fair) e ribadisce i propri sentimenti, al di l
del suo ruolo di consigliere di amministrazione del
Milan. Mi sento una persona normale che si
innamora di un ragazzo che la colpisce. Non ne
farei una questione di status o di etichetta violata.
Se avr commesso un errore lo scoprir da me. A
chi non si aspettava un calciatore per fidanzato di
una intraprendente manager laureata in Filosofia,
figlia del premier, Barbara risponde: Che
ipocrisia: perch dovrei scegliere il mio compagno
secondo un clich? Preferisco assecondare le mie
impressioni. E il mio cuore. Contraddicendo
quanto avrebbe detto il fratello Pier Silvio (Pato
incedibile perch uno di famiglia), Barbara
precisa: Tutti sono cedibili, anche lui. Poi apre il
capitolo sulla separazione con Giorgio Valaguzza,
padre dei suoi figli Alessandro ed Edoardo:
stato un passaggio doloroso per tutti. Non ero
pronta per un nuovo amore confessa ma
successo. Questa relazione non un colpo di testa.
Se non fossi innamorata, non starei con un uomo.
RIPRODUZIONE RISERVATA


48
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera

10eLotto I numeri vincenti Lotto
Estrazioni di marted 9 agosto 2011
Superenalotto
Combinazione vincente
Ai 5 stella: nessuno
Ai 4 stella: 44.167,00
Ai 3 stella: 2.280,00
Ai 2 stella: 100,00
Agli 1 stella: 10,00
Agli 0 stella: 5,00
Ai 6: nessuno
Ai 5+: nessuno
Ai 5: 48.363,55
Ai 4: 441,67
Ai 3: 22,80
58 Numero SuperStar 70 Numero Jolly
Jackpot indicativo prossimo concorso: 50.500.000,00
82
Il blog
Ehi book!
Il New Yorker sulliPad: i
paradossi che si nascondono
dietro un successo editoriale.
Il video
Vasco in versione deejay
Su Facebook il rocker si finge
conduttore radiofonico per
lamico Gaetano Curreri.
Cultura
Un romanzo in sei parole
Alice nel paese delle
meraviglie in versione ristretta:
mandate la vostra.
Documenti
Guerriglia a Londra
Le notizie, le foto, i video sulla
battaglia che ha sconvolto la
capitale inglese.
Calcio
Mercato in tempo reale
Nel blog di Monica Colombo,
tutte le notizie su trattative,
acquisti e cessioni.
Limpresa
Il funambolo cinese
Camminare su un filo sospeso a
100 metri tra due mongolfiere (e
perdere lequilibrio): il video.
76 68 55
In edicola
con il Corriere
41
Giochi e pronostici
30
Il servizio gratuito salvo i costi di connessione internet previsti dal piano tariffario del proprio operatore
Maggiori informazioni su www.corriere.it/mobile
Ogni giorno le PREVISIONI della tua citt sempre con te
Digita: mobile.corriere.it nel browser del telefonino
a 6,90 euro
pi il prezzo del quotidiano
Il Tempo
Oggi su www.corriere.it
Video
Dentro l'inferno
di Bondere,
quartiere
di Mogadiscio
chiuso
al mondo
da cinque anni.
www.corriere.it/giochiepronostici
Con il Corriere della
Sera la seconda uscita
della collana I
classici
dellavventura. In
edicola Lisola del
tesoro di Robert
Louis Stevenson.
1 4 6 8 9 12 14 15 16 28
44 47 50 52 55 60 63 68 78 83
Lisola
del tesoro
di Stevenson
BARI 68 6 1 64 78
CAGLIARI 83 12 63 75 52
FIRENZE 28 9 14 47 5
GENOVA 52 9 78 7 31
MILANO 83 44 69 82 45
NAPOLI 55 47 82 40 84
PALERMO 16 8 74 78 41
ROMA 4 50 42 12 15
TORINO 55 60 33 82 84
VENEZIA 15 16 51 6 79
NAZIONALE 12 80 35 43 42
Sole Nuvolo Coperto Pioggia Rovesci Temporali Neve Nebbia Debole Moderato Forte Molto forte Calmo Mosso Agitato
MARE
Nuova Ultimo quarto Primo quarto Piena
S ll

OGGI
LE PREVISIONI
IL SOLE LA LUNA
LE TEMPERATURE D OGG
Bari Palermo Bologna Firenze Torino Napoli Roma Milano Genova Venezia
IN EUROPA
ASIA AUSTRALIA
Vancouver
Chicago
San Francisco
New York
Los Angeles
Citt del Messico
Buenos Aires
Santiago
Caracas
Bogot
Rio
de Janeiro
Lima
Luanda
Casablanca
Il Cairo
Lagos
Nairobi
Citt del Capo
Delhi
Pechino
Tokyo
Shanghai
Bangkok
Giacarta
Sydney
Seul
NORD AMERICA SUD AMERICA AFRICA
DOMANI
R Calab a
Catan a
Palermo
Alghe o
Cagliar
Olbi
Aosta
Torino
Milano
Trento
Venezia
Trieste
Ge ova
Bologna
Firenze
Perugia
Ancona
Aq a
Roma
Campobasso
Napo
Bar
Potenza
Cata
LE TEMPERATURE DI IERI IN ITALIA
min max
Ancona
Aosta
Bari
Bologna
Bolzano
Brescia
Cagliari
min max
Campobasso
Catania
Crotone
Cuneo
Firenze
Genova
Imperia
LAquila
Lecce
Messina
Milano
Napoli
Olbia
Palermo
Parma
Perugia
Pescara
Pisa
Potenza
R. Calabria
Rimini
Roma
Torino
Trento
Trieste
Udine
Venezia
Verona
min max min max min max
S = Sereno P = Pioggia N= Nuvoloso T = Temporale C= Coperto V = Neve R = Rovesci B = Nebbia



























londra. l9l3. Shcr|oc| lo|mcs
(Pc|cr Cush|n con !ohn H|||s.
nc||a |o|o) svcn|a un p|ano pcr
avvc|cnarc |a popo|a/|onc con
un |oss|co as |mmcsso nc||c
|uba|urc dc|||||um|na/|onc.
La maschera della morte
Iris, ore 21
Scouc| d| Pa||o||o|c C|ncs|.
Chon c Roy (!ac||c Chan c
0wcn w||son. |o|o). p|s|o|cr|
dc| wcs| nc| l88O. s| rccano
a londra su||c |raccc dc|
||||cr dc| padrc d| Chon.
2 cavalieri a Londra
Italia 1, ore 21.10
Quelle proteste
contro Franco
Tre donne
si raccontano
Film e programmi
uno s|or|una|o comm|ssar|o d|
po||/|a (l|no 8an||. |o|o) pcnsa
chc un |ravcs|||o. |cs||monc d|
un dc||||o. possa a|u|ar|o ad
o||cncrc una promo/|onc.
Vai avanti tu che mi viene da
ridere
Rai3, ore 21.05
Sarah (!cnn||cr An|s|on. |o|o)
|cmc chc || suo vcro padrc
s|a un cr ||dan/a|o dc||a
mamma scomparsa. E nc
par|a con |a nonna (Sh|r|cy
Hcla|nc).
Vizi di famiglia
Canale 5, ore 21.20
Chan e Wilson
a caccia del killer
lo scomparso lca|h lcdcr
(|o|o) |n|crprc|a un u|||c|a|c
|n|csc chc s| rcca |n Sudan
con|rovo||a pcrch avvcrso
a||c ucrrc co|on|a||. Ko|ossa|
scn||mcn|a| pa|r|o|||co.
Le quattro piume
Rai4, ore 0.20
un documcn|ar|o su||c
pro|cs|c c |c man||cs|a/|on|
d| massa con|ro || rc|mc d|
lranco. avvcnu|c |n
Ca|a|ona (Spana) o||rc
ouaran|ann| |a.
Gate C
Rai3, ore 0.40
Sherlock Holmes
e il gas tossico
la br|||an|c carr|cra d| un
opcra|orc d| 8orsa (Tom
lan|s. |o|o) cro||a ouando c
arrcs|a|o pcr avcr |nvcs|||o
con |au|o un |ovanc ncro
scn/a soccorrcr|o.
Il fal delle vanit
Rete4, ore 23.20
lc||a scs|a pun|a|a | raccon||
pcrsona|| d| |rc donnc mo||o
d|vcrsc. Anna 0ra. Ka||a
l||n| (|cr scrc|ar|a chc
corrc nc| dcscr||) c una
2/cnnc bu|ara carccra|a.
Storie di donne
Canale 5, ore 24
Tv in chiaro
Heath Ledger
anticolonialista
Banfi commissario
in carriera
Se la Aniston
ha dubbi sul padre
TomHanks
operatore di Borsa
Rai1
rai.it
Rai2
rai.it
Rai3
rai.it
Rete4
mediaset.it/rete4
Italia1
mediaset.it/italia1
Canale5
mediaset.it/canale5
La7
la7.it
MTv
mtv.it
20.00 TELEGIORNALE.
20.30 AMICHEVOLE: Italia -
Spagna. Calcio
TG1 60 SECONDI.
23.25 NON COLPEVOLE.
Telefilm. Con Mikael
Persbrandt, Sofia
Ledarp, Helena af
Sandeberg
1.00 TG 1 - NOTTE.
20.30 TG 2 20.30.
21.05 SQUADRA SPECIALE
COBRA 11. Telefilm.
Con Erdogan Atalay,
Tom Beck, Charlotte
Schwab
22.50 TG 2.
23.05 SECONDA SERATA
ESTATE. Talk show.
Con Monica Setta
20.00 BLOB. Attualit
20.15 SABRINA - VITA... Tf.
20.35 UN POSTO AL SOLE.
Soap
21.05 FILMVAI AVANTI TU
CHE MI VIENE DA
RIDERE. (Comm.,
Italia, 1982). Di G.
Capitani. Con L.
Banfi, A. Belli.
20.30 RENEGADE.
Telefilm.
Con Lorenzo
Lamas,
Branscombe
Richmond
21.10 LO SPETTACOLO
DELLA NATURA.
Documentario. Con
Tessa Gelisio
20.00 TG 5.
20.40 PAPERISSIMA
SPRINT. Variet
21.20 FILMVIZI DI
FAMIGLIA. (Comm.,
Usa, 2005). Regia di
Rob Reiner. Con
Jennifer Aniston,
Kevin Costner,
Shirley MacLaine
20.20 STANDOFF. Telefilm.
Con Ron Livingston,
Rosemarie DeWitt
21.10 FILM2 CAVALIERI A
LONDRA. (Azione,
Hong Kong/Usa,
2003). Regia di
David Dobkin. Con
Jackie Chan, Owen
Wilson, Fann Wong
20.00 TG LA7.
20.30 IN ONDA - ESTATE.
Talk show.
Con Luisella
Costamagna,
Luca Telese
21.10 SOS TATA.
Reality
0.10 TG LA7.
15.05 JERSEY SHORE.
Telefilm
16.00 PIMP MY RIDE.
Variet
16.30 PIMP MY RIDE.
Variet
17.00 MADE. Variet
18.00 MTV MOBILE CHAT.
Musica
19.05 INUYASHA THE FINAL
CUT. Cartoni
19.30 INUYASHA THE FINAL
CUT. Cartoni
20.00 JERSEY SHORE.
Telefilm
21.00 TEEN MOM 2. Variet
22.00 TEEN MOM. Variet
23.00 SPECIALE MTV
NEWS.
23.30 TRUE BLOOD.
Telefilm
SERA
17.00 SUMMER HITS.
Musicale
18.45 BELIEVERS.
Musicale
19.00 VACANZE ROMAGNE.
Attualit
20.00 JACK OSBOURNE: NO
LIMITS. Attualit
21.00 CHI SE NE FREGA
DELLA MUSICA.
Musicale
22.00 UOMINI CHE
STUDIANO LE
DONNE. Attualit
23.00 VIA MASSENA.
Attualit
23.30 NIENTOLOGY. Variet
Deejay TV
Rai4
rai.it
Rai5
rai.it
Rai
Storia
rai.it
Rai
Movie
rai.it
Rai
YoYo
rai.it
Rai
Gulp
rai.it
Boing
mediaset.it
La7d
la7.it
9.55 SOUL EATER. Cartoni
10.20 SOUL EATER. Cartoni
10.45 CODE GEASS: R2.
Cartoni
11.10 STAR TREK I. Serie
12.00 4400 II. Serie
12.45 INVISIVLE MAN I.
Serie
13.30 FLASHPOINT. Serie
14.15 ALIAS. Serie
15.00 DEAD ZONE II. Serie
15.45 ROSWELL II. Serie
16.30 INVISIVLE MAN I.
Serie
17.15 STREGHE VII. Serie
18.00 STAR TREK I. Serie
18.50 4400 II. Serie
19.35 ALIAS. Serie
20.20 FLASHPOINT. Serie
21.10 FILMLIBERTY
STANDS STILL.
(Thriller). Regia di
Karl Skogland.
22.45 MAD MEN. Serie
23.35 MAD MEN II. Serie
0.20 FILMLE QUATTRO
PIUME. (Avventura).
Regia di Shekhar
Kapur.
2.20 ALIAS. Serie
13.05 OGGI QUI... DOMANI
LL. Attualit
13.40 MIKA: LIVE IN PARIS.
Musica
14.40 COOL TOUR. Attualit
15.10 GORDON RAMSAY,
DIAVOLO DI UNO
CHEF! Documentario
16.10 DREAMS ROAD.
Reportage
17.00 SPAIN... ON THE
ROAD AGAIN.
Documentario
18.00 LE INTERVISTONE.
Attualit
18.30 COOL TOUR. Attualit
19.00 LES NOUVEAUX
EXPLORATEURS.
Documentario
20.00 OGGI QUI... DOMANI
LL. Attualit
20.35 PASSEPARTOUT.
Attualit
21.05 GORDON RAMSAY,
DIAVOLO DI UNO
CHEF! Documentario
22.00 EMPORIO DAVERIO.
Documentario
23.00 COOL TOUR GOLD.
Attualit
13.00 NOTTI E NEBBIE. Att.
14.20 COME ERAVAMO. Att.
14.30 MAGAZZINI
EINSTEIN. Attualit
15.00 DIXIT GUERRA.
Attualit
17.00 LE GRANDI
BATTAGLIE DEL
PASSATO. Attualit
18.00 TORMENTO &
ESTASI. Attualit
19.00 RES GESTAE FATTI.
Attualit
19.05 RES GESTAE.
Attualit
19.10 LEUROPA SCIVOLA
VERSO LABISSO.
Attualit
19.20 FINCH DURA LA
MEMORIA. Attualit
19.40 TG2 SPAZIO SETTE.
Attualit
20.00 LE MONTAGNE DEL
MONDO. Attualit
21.00 DIXIT FATTI. Attualit
23.00 COME ERVAMO.
Attualit
24.00 LE GRANDI
BATTAGLIE DEL
PASSATO. Attualit
6.30 FILMSEGUIMI IN
SILENZIO.
7.35 FILMNEFERTITE
REGINA DEL NILO.
8.15 CINEITALIA -
AMERICANI A ROMA.
Attualit
9.35 FILMLA ZINGARA
ROSSA.
11.25 FILMI MITICI - COLPO
GOBBO A MILANO.
13.05 FILMMANI DI FATA.
14.40 FILMIL GIORNO +
BELLO.
16.15 FILMPALOOKAVILLE.
17.35 FILMTERZA
GENERAZIONE.
19.20 FILMPIANURA
ROSSA.
21.00 FILMBON VOYAGE.
(Commedia). Regia
di Jean-Paul
Rappeneau.
22.55 FILMINSEPARABILI.
(Drammatico). Regia
di David Cronenberg.
0.50 FILMINTACTO.
(Thriller). Regia di
Juan Carlos
Fresnadillo.
19.00 UNFABULOUS 2. Tf.
19.30 HOLLYS HEROES. Tf.
19.55 GULP FORWARD.
Ragazzi
20.00 THE NAKED
BROTHERS BAND 1.
Telefilm
20.30 THE ELEPHANT
PRINCESS. Telefilm
21.00 GRANI DI PEPE IV.
Telefilm
19.30 VIA DEGLI UCCELLINI
NUMERO 3. Cartoni
19.40 BOB AGGIUSTATUTTO.
Cartoni
19.50 BOB AGGIUSTATUTTO.
Cartoni
20.00 WAYBULOO. Cartoni
20.20 BOOME REDS.
Cartoni
20.25 BOOME REDS.
Cartoni
19.00 LE NUOVE
AVVENTURE DI
SCOOBY DOO.
Cartoni
19.50 SPONGEBOB. Cartoni
20.40 THE GARFIELD SHOW.
Cartoni
21.10 GLI INCORREGGIBILI.
Cartoni
22.00 JOHNNY BRAVO.
Cartoni
17.50 DA UN GIORNO
ALLALTRO. Telefilm
18.45 CUORE E
BATTICUORE.
Telefilm
19.40 S.O.S. TATA. Variet
20.40 TG LA7.
21.10 FILMVIVERE CON IL
NEMICO.
23.10 HALIFAX - UNIT
SPECIALE. Telefilm
Tv
2000
tv2000.it
20.00 SANTO ROSARIO DA
LOURDES. Religione
20.30 MADRID. Doc.
20.55 NEL CUORE DEI GIORNI.
21.20 THE FLYING
DOCTORS. Telefilm
22.10 LA COMPAGNIA DEL
LIBRO.
22.40 NOVECENTO
CONTROLUCE. Talk
show
La5
mediaset.it
18.50 IL BELLO DELLE
DONNE. Telefilm
20.30 BEAUTIFUL. Soap
21.10 FILM30 GIORNI PER
INNAMORARSI. Nel
programma: Tg
Com; Meteo
23.25 MAKE ME PERFECT I.
Documentario
0.25 ANICA FLASH.
Attualit
Cielo
cielo.it
19.30 MOST DANGEROUS -
PERICOLO REALE.
20.20 TOP CHEF. Variet
21.10 CAMBIO VITA... MI
HA LASCIATO. Variet
22.05 APPUNTAMENTO AL
BUIO - MADE IN
ITALY. Variet
23.05 DIARIO DI UNA
SQUILLO PERBENE.
Telefilm
Iris
iris.it
19.25 BOSTON LEGAL IV.
Telefilm
20.13 LAW & ORDER:
UNIT SPECIALE IV.
Telefilm
21.00 FILMLA MASCHERA
DELLA MORTE.
22.36 FILMCASOTTO.
0.32 SALENTO FINIBUS
TERRAE.
Cortometraggio
6.30 TG 1.
6.45 UNOMATTINA
ESTATE. Attualit
10.00 TG 1.
10.40 UN CICLONE IN
CONVENTO. Telefilm
11.25 DON MATTEO 3.
Miniserie
13.30 TELEGIORNALE.
14.00 TG 1 ECONOMIA.
Attualit
14.10 VERDETTO FINALE.
Attualit
15.00 IL MARESCIALLO
ROCCA 4. Miniserie
17.00 TG 1.
17.10 CHE TEMPO FA.
17.15 HEARTLAND.
Telefilm. Con Amber
Marshall, Michelle
Morgan, Shaun
Johnston
17.55 IL COMMISSARIO
REX. Telefilm. Con
Gideon Burkahard,
Wolf Bachofner
18.50 REAZIONE A CATENA.
Variet
7.00 CARTOON FLAKES.
Ragazzi
9.50 AMERICAN DREAMS.
Telefilm
10.30 TG2PUNTO.IT ESTATE.
Attualit
11.25 IL NOSTRO AMICO
CHARLY. Telefilm
12.10 LA NOSTRA AMICA
ROBBIE. Telefilm
13.00 TG 2 GIORNO.
13.30 TG 2 E...STATE CON
COSTUME. Attualit
13.50 MEDICINA 33. Rubrica
14.00 GHOST WHISPERER.
Telefilm
14.50 ARMY WIVES. Telefilm
15.35 SQUADRA SPECIALE
COLONIA. Telefilm
16.20 LAS VEGAS. Telefilm
17.05 90210. Telefilm
17.45 TG 2 FLASH L.I.S.
17.50 RAI TG SPORT.
18.15 TG 2.
18.45 COLD CASE - DELITTI
IRRISOLTI. Telefilm
19.35 SENZA TRACCIA.
Telefilm
8.00 RAI 150 ANNI. LA
STORIA SIAMO NOI.
Attualit
9.00 SPECIALE CINEMA IN
TV - CINEMA DOGGI.
Attualit
9.10 FILMCARTAGINE IN
FIAMME.
11.10 TG 3 MINUTI.
11.15 AGENTE PEPPER. Tf.
12.00 TG 3.
12.15 CHE SAR SAR. Att.
13.00 CONDOMINIO TERRA.
Attualit
13.10 LA STRADA PER LA
FELICIT. Telefilm
14.00 TG R. TG R METEO.
14.20 TG 3. METEO 3.
14.45 FIGU. Attualit
14.55 TG 3 L.I.S.
15.00 FILMTARA ROAD.
16.35 GEOMAGAZINE 2011.
Documentario
16.55 AMICHEVOLE -
UNDER 21: Italia -
Svizzera. Calcio
19.00 TG 3.
19.30 TG R. TG R METEO.
7.55 MIAMI VICE. Telefilm
8.55 NIKITA. Telefilm
10.20 PI FORTE RAGAZZI.
Telefilm
11.20 BENESSERE - IL
RITRATTO DELLA
SALUTE. Attualit
11.30 TG 4 - TELEGIORNALE.
12.00 WOLFF - UN
POLIZIOTTO A
BERLINO. Telefilm
13.00 DISTRETTO DI
POLIZIA. Telefilm
13.50 IL TRIBUNALE DI
FORUM -
ANTEPRIMA.
Attualit
14.05 IL TRIBUNALE DI
FORUM. Attualit
15.10 GSG9 - SQUADRA
DASSALTO. Telefilm
16.15 SENTIERI. Soap
16.20 FILMPER GRAZIA
RICEVUTA.
18.55 TG 4 - TELEGIORNALE.
Nel progr.: Meteo
19.35 TEMPESTA DAMORE.
Soap
6.00 TG 5 PRIMA PAGINA.
Attualit
8.00 TG 5 MATTINA.
8.50 MIRACOLI DEGLI
ANIMALI.
Documentario
9.00 SOUTH PACIFIC.
Documentario
9.30 FILMDANIEL E LA
GARA DEI
SUPERCANI.
11.00 FORUM. Attualit
13.00 TG 5.
13.40 BEAUTIFUL. Soap
14.45 FILMUN AMORE PER
SEMPRE.
16.20 IL MAMMO. Serie
16.50 FILMBACIAMI
PRESIDENTE.
(Commedia,
Germania, 2004).
Regia di Ulrich
Stark. Con Robert
Atzorn, Andrea
Sawatzki, Hanns
Zischler
18.50 LA STANGATA. Quiz.
Con Gerry Scotti
6.05 MALCOLM. Telefilm
6.40 BAYWATCH. Telefilm
8.20 CARTONI ANIMATI
10.25 NIN. Telenovela
11.25 UNA MAMMA PER
AMICA. Telefilm
12.25 STUDIO APERTO. Nel
programma: Meteo
13.00 STUDIO SPORT.
13.40 DETECTIVE CONAN.
Cartoni
14.10 I SIMPSON. Cartoni
15.00 E ALLA FINE ARRIVA
MAMMA! Serie
15.30 GOSSIP GIRL.
Telefilm
16.20 O.C. Telefilm
17.10 HANNAH MONTANA.
Serie
18.05 LOVE BUGS.
Serie
18.30 STUDIO APERTO. Nel
programma: Meteo
19.00 STUDIO SPORT.
19.25 C.S.I. MIAMI.
Telefilm.
Con David Caruso,
Emily Procter
6.00 TG LA7
7.00 OMNIBUS -
RASSEGNA STAMPA.
Attualit
7.50 IN ONDA - ESTATE.
Talk show
8.30 DIO VEDE E
PROVVEDE. Telefilm
10.25 LE VITE DEGLI ALTRI.
Documentario
11.25 MACGYVER. Telefilm
12.30 DIANE, UNO SBIRRO
IN FAMIGLIA. Telefilm
13.30 TG LA7.
13.55 FILMTOT CONTRO
IL PIRATA NERO.
(Commedia, Italia,
1964). Regia di
Fernando Cerchio.
Con Tot, Mario
Petri, Grazia Maria
Spina.
16.05 ANTICHE INVENZIONI.
Documentario
17.00 LISPETTORE
BARNABY. Telefilm
19.00 CUOCHI E FIAMME.
Attualit
1.30 CHE TEMPO FA.
1.35 APPUNTAMENTO AL
CINEMA. Attualit
1.40 SOTTOVOCE.
Attualit. Con Gigi
Marzullo
0.05 RAI 150 ANNI. LA
STORIA SIAMO NOI.
Attualit
1.00 UNA DONNA ALLA
CASA BIANCA.
Telefilm
22.45 TG REGIONE.
22.50 TG3 LINEA NOTTE
ESTATE.
METEO 3.
23.25 DOC 3.
Documentario
23.20 FILMIL FAL DELLE
VANIT. (Dramm.
Usa, 1990). Regia di
Brian De Palma.
Con Tom Hanks,
Bruce Willis
23.25 TG 5 NUMERI IN
CHIARO.
24.00 STORIE DI DONNE.
Attualit
0.30 NONSOLOMODA 25 E
OLTRE... Attualit
23.30 WHITE COLLAR.
Telefilm. Con Matt
Bomer, Tim DeKay,
Willie Garson
1.20 POKER1MANIA.
Variet
0.20 MOVIE FLASH.
Attualit
0.25 NYPD BLUE.
Telefilm.
Con Dennis Franz
2.30 LA7 COLORS. Variet
DATI DI PROGRAMMAZIONE
FORNITI DA COMPUTIME
CANALE 26 www.cielotv.it
Diario di una squillo per bene.
Stasera al alle le 23 23 ssuu Ci Ciel el elo. o.
D
is
t
r
ib
u
it
e
d
b
y
T
W
I
I
t
a
ly
a
n
d
I
M
G
M
e
d
ia
C
o
m
p
a
n
y
CANALE 69_DIGITALE TERRESTRE CANALE 752_SKY
50
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera

N
el 71, con Per grazia ricevuta, in testa agli incas-
si della stagione, Nino Manfredi (nella foto) sco-
pr di non essere solo lamatissimo attore di bel-
la presenza comica partito dal Piccolo Teatro e
arrivato a Garinei e Giovannini, ma anche un regista, il
migliore tra i colonnelli della commedia. Questo film
grottescamente autobiografico fu una verace sorpresa
sia sul piano della narrazione sia sul piano del linguag-
gio (va oltre linflessione-dialetto del barista ciociaro di
Canzonissima), reinventando una dimensione affabu-
latoria naif del personaggio, affrontando con spirito na-
zional-popolare temi grossi come religione e anarchia.
E oggi un cult del pomeriggio, mentre domani atten-
zione che il classico Un tram che si chiama desiderio al
mattino su Rai3. Manfredi aveva gi tentato la regia nel
1962, mentre in teatro trionfava con il Rugantino, con
Lavventura di un solda-
to, episodio muto sul
treno ispirato a Calvino,
di Lamore difficile. Piac-
que molto.
Per grazia ricevuta, ti-
tolo da ex voto, confer-
ma una vena di narrato-
re con acume per i parti-
colari psicosomatici di
uneducazione politico
sentimentale molto al-
l italiana. durante
unoperazione chirurgi-
ca che Benedetto (Man-
fredi si dirige benissi-
mo, con misura) riper-
corre la storia della sua
vita a flash, una seduta
freudiana con anestesia.
Nella confusione vengono in mente, a coscienza, mo-
menti non gratuiti delladolescenza da orfanello, poi gar-
zone in convento, venditore ambulante e solo conviven-
te, non sposo borghese, di Giovanna.
Sempre timorato da Dio il nostro liberato dal com-
plesso di colpa e del peccato (originale?) quando scopre
che pure lamico Oreste, anarchico doc (omaggio a Ore-
ste del Buono che aveva creduto in Manfredi regista) ha
chiamato il prete per lestrema unzione. Recitando, diri-
gendo, cantando i motivi del film, Manfredi un matta-
tore gentile, spiritoso, col dono di dirigere i colleghi al
meglio, da Lionel Stander, perfetto contraltare contadi-
no, alla Boccardo, alla giovane Melato, con presenze tea-
trali rimpiante, Borboni e Scaccia.
RIPRODUZIONE RISERVATA
Per grazia ricevuta
Rete4, ore 16.25
Pay Tv
Scarlett Johansson
e il capo di pap
Un 50enne di successo (Dannis
Quaid) ha rapporti tesi con il
capo molto pi giovane di lui. Le
situazione precipita quando il
giovane capo sinnamora di sua
figlia (Scarlett Johansson, foto).
In good company
Cult, ore 21
Hopkins-Hannibal
aiuta un agente
Bisio, brianzolo
in un paese campano
I Classici dellestate
Il serial killer Hannibal Lecter
(Anthony Hopkins, foto) viene
arrestato da un agente dellFbi.
Per acciuffare un pericoloso
maniaco un agente federale
chiede aiuto a Lecter.
Red dragon
Premium Energy, ore 21.15
Alberto (Claudio Bisio, foto) il
responsabile di un ufficio
postale in Brianza. Per punizione
viene trasferito in un paesino
della Campania. Crede di vivere
in un incubo, ma non sar cos.
Benvenuti al Sud
Premium Cinema, ore 23
Lex voto allitaliana
firmato Manfredi
17.30 OMBRE BIANCHE Un eschimese si
confronta drammaticamente con la
civilt e la tecnologia. Ne rimarr
schiacciato... Pellicola del 1960. Sky
Cinema Classics
17.35 SHREK TERZO Dopo la morte del re,
Shrek risulta essere il suo legittimo
erede. Lorco verde far di tutto per
evitarlo. Terzo film danimazione.
Sky Cinema 1 HD
IMMAGINA CHE E. Murphy
interpreta un brillante manager che
si affida alla fantasia della figlia di 6
anni per concludere affari doro. Sky
Cinema Hits HD
17.50 MAI DI DOMENICA Un intellettuale
americano sbarca ad Atene e
conosce una donna greca. Premio
alla Mercouri a Cannes e Oscar alla
colonna sonora. MGM
19.00 IL POSTINO Dal romanzo Il postino
di Neruda di Skarmeta, lultimo
film con Troisi, prima della prematura
morte. Oscar alle musiche di
Bacalov. Sky Cinema Passion HD
19.10 CRAZY HEART Tre Premi Oscar per
la storia della redenzione, pubblica e
privata, del cantante country
alcolizzato Bad Blake. Sky Cinema
1 HD
AVVENTURA NELLO SPAZIO Anni
60: la lotta tra Stati Uniti e Unione
Sovietica per la conquista dello
spazio al culmine. Protagonista J.
Woods. Sky Cinema Family
12 ROUNDS Il detective Baxter sfida
colui che ha rapito la moglie per
ritrovarla. Il delinquente legato al
suo passato... Sky Cinema Max HD
19.25 HAROLD E MAUDE Un adolescente
(B. Cort) pessimista conosce una
scultrice ottantenne (R. Gordon),
vitale e anticonformista. Colonna
sonora di Cat Stevens. Sky Cinema
Classics
WILD TARGET La storia di Victor,
Rose e Tony, diversi ma disonesti allo
stesso modo. Gangster movie
divertente e strampalato. Sky
Cinema Hits HD
21.00 BREAKDANCE 2 Il gruppo di
Breakdance deve vedersela con uno
speculatore di turno che vuole
sfrattarli. La spunteranno a suon di
musica. MGM
SALVATORE GIULIANO Analitica
ricostruzione della vita di Salvatore
Giuliano, per la regia di Francesco
Rosi. Sky Cinema Classics
SHREK Shrek, un orco dal cuore
doro e Ciuchino, lottano contro un
perfido Lord, in difesa dei personaggi
delle fiabe. Film danimazione a dir
poco imperdibile. Sky Cinema
Family
IL PROFETA Malik ha 18 anni ed
stato condannato a 6 anni di
prigione. Dapprima spaurito e
Cinema Sport
14.15 I MAGHI DI WAVERLY Disney
Channel
15.05 CHIAMATEMI GI Disney Channel
C.S.I. MIAMI Fox Crime HD
15.55 N.C.I.S. ANTHOLOGY Fox Crime HD
17.05 I SIMPSON Fox HD
18.00 HANNAH MONTANA Disney Channel
18.45 SCRUBS Fox HD
19.20 CRIMINAL MINDS Fox Crime HD
20.00 THE NAKED BROTHERS BAND 1
Rai Gulp
20.05 ZACK E CODY SUL PONTE DI
COMANDO Disney Channel
20.30 BUONA FORTUNA CHARLIE!
Disney Channel
20.35 HOT IN CLEVELAND Fox Life
21.00 C.S.I. MIAMI Fox Crime HD
WHITE COLLAR Fox HD
LIFE UNEXPECTED Fox Life
14.20 UNA CALDA ESTATE Sky Cinema
1 HD
16.10 LADY BURLESQUE - LACCADEMIA
Sky Uno
17.35 MIRACOLO A MANHATTAN Sky
Cinema Family
18.30 HELLS KITCHEN USA Sky Uno
20.10 AMERICAS NEXT TOP MODEL Sky
Uno
21.00 TAKESHIS CASTLE Cartoon
Network
KHLOE AND LAMAR E!
10 ANNI PI GIOVANE: LA SFIDA
LEI
LOL - TUTTO DA RIDERE Sky Uno
21.10 APPUNTAMENTO AL BUIO MADE
IN ITALY Sky Uno
21.30 KHLOE AND LAMAR E!
22.00 BRIDALPLASTY E!
18.00 LA COMPAGNIA DEI CELESTINI 3
Rai Gulp
18.40 THE GARFIELD SHOW Boomerang
MISSIONE CUCCIOLI DeAkids
18.55 TEEN TITANS Cartoon Network
A TUTTO REALITY: LISOLA K2
19.05 TOM & JERRY TALES Boomerang
19.30 LA PANTERA ROSA & CO.
Boomerang
19.55 GULP FORWARD Rai Gulp
20.00 SPONGEBOB Nickelodeon
20.05 PIPPI CALZELUNGHE DeAkids
20.10 ADVENTURE TIME Cartoon
Network
DUE FANTAGENITORI K2
20.25 THE GARFIELD SHOW Boomerang
20.30 PIPPI CALZELUNGHE DeAkids
SPANK TENERO RUBACUORI
Nickelodeon
15.00 TOP GEAR Discovery Channel HD
16.00 SWORDS: PESCA IN ALTO MARE
Discovery Channel HD
THEN AND NOW E!
17.00 STREET CUSTOMS Discovery
Channel HD
18.00 LULTIMO SOPRAVVISSUTO
Discovery Channel HD
I SEGRETI DELLO SPAZIO CON
BIGNAMI National Geographic
19.00 I SUONI DELLE DOLOMITI - MARIO
BRUNELLO Classica
COME FUNZIONA? Discovery
Channel HD
20.00 TOP GEAR Discovery Channel HD
21.00 ADDESTRAMENTO ESTREMO
Discovery Channel HD
ENIGMI ALIENI-UFO SOTTOTERRA
History Channel
Serie Tv Intrattenimento Ragazzi Documentari
inesperto, si guadagna presto il
rispetto dei detenuti. Sky Cinema
Max HD
DIRTY DANCING - BALLI PROIBITI
Estate 1963. Baby (J. Grey) si fa
attrarre da balli che si svolgono
nellalbergo in cui soggiorna con la
famiglia e da Johnny (P. Swayze).
Sky Cinema Passion HD
21.10 MANGIA, PREGA, AMA Tratto dal
best seller di Liz Gilbert, la storia
vera della scrittrice che abbandon
tutto per girare il mondo alla ricerca
di s stessa. Sky Cinema 1 HD
TRANSFORMERS - LA VENDETTA
DEL CADUTO I Decepticon decidono
di tornare sulla Terra: devono fare
prigioniero Sam (S. LaBeouf), il
giovane che ha scoperto le loro
origini. Sky Cinema Hits HD
22.35 ROBOJOX In un futuro imprecisato,
due fazioni rivali si contendono il
controllo della terra alla guida di
giganteschi robot. MGM
IL RICHIAMO DELLA FORESTA
Tratto dallomonimo romanzo di Jack
London, il film racconta lamicizia tra
una bambina e un lupo. Sky
Cinema Family
22.50 THE LAST STATION La storia di
Sofia, moglie di Tolstoj da 50 anni,
che scopre che il marito sta per
lasciare tutto al popolo invece che
alla famiglia. Sky Cinema Passion
10.00 CALCIO: COLOMBIA - COSTA RICA
Coppa del Mondo U20. Differita
Eurosport
11.30 CALCIO: CAMEROON - MESSICO
Coppa del Mondo U20. Differita
Eurosport
13.00 CALCIO: ARGENTINA - EGITTO
Coppa del Mondo U20. Differita
Eurosport
15.00 CICLISMO: 2 TAPPA Tour del
Benelux. Diretta Eurosport
17.00 TENNIS: GIORNO 3 Torneo WTA di
Toronto. Diretta Eurosport
CALCIO: LAZIO - ARIS SALONICCO
Amichevole Sport Italia
18.00 TENNIS: SESSIONE DIURNA, 3
GIORNATA ATP World Tour 1000
Series Montreal. Diretta Sky Sport 2
HD
18.45 TENNIS: GIORNO 3 Torneo WTA di
Toronto. Diretta Eurosport
20.00 CALCIO: INGHILTERRA -
GERMANIA Rivalit Oltre Frontiera
ESPN
20.35 CALCIO: GERMANIA - BRASILE
Amichevole. Diretta Sky Sport 1 HD
20.50 EQUITAZIONE: NATIONS CUP
SERIES Differita Eurosport
21.00 MOTOCICLISMO: 1997 BRNO
(125CC) Top 10 Valentino Rossi
ESPN
21.55 GOLF: WORLD GOLF
CHAMPIONSHIPS Bridgestone
Invitational. Differita Eurosport
Sky
Finisce in galera
e diventa boss
Forum Televisioni: www.corriere.it/grasso
Videorubrica Televisioni: www.corriere.tv
di Maurizio Porro
Condannato a sei anni di
prigione, un giovane (Tahar
Rahim) che non sa n leggere n
scrivere, sembra il pi fragile di
tutti. In poco tempo imparer a
farsi valere e diventer un boss.
Il profeta
Sky Cinema Max, ore 21
Film
e programmi
14.00 SURFACE - MISTERO DAGLI
ABISSI. Telefilm STEEL
14.16 DR. HOUSE - MEDICAL DIVISION
V. Telefilm JOI
14.23 POLIZIOTTI FUORI. Film Premium
Cinema
14.45 NEVE ROSSA. Film Studio
Universal
15.17 UNA MAMMA PER AMICA V.
Telefilm MYA
16.00 PUSHING DAISIES I. Telefilm STEEL
16.06 UNA MAMMA PER AMICA V.
Telefilm MYA
16.14 OBSERVE AND REPORT. Film
Premium Cinema
16.20 VIAGGIO NEL CINEMA
AMERICANO. Show Studio
Universal
16.35 LA GRANDE AVVENTURA DI PEE-
WEE. Film Studio Universal
16.50 TRAUMA I. Telefilm STEEL
17.40 BAYWATCH IX. Telefilm STEEL
17.45 BLU PROFONDO. Film Premium
Cinema
17.54 UNDERCOVERS I. Telefilm JOI
18.06 VIAGGIO NEL CINEMA
AMERICANO. Show Studio
Universal
18.35 ATTACCO ALLO STATO. Miniserie
STEEL
18.35 SHERLOCK HOLMES: SOLUZIONE
SETTEPERCENTO. Film Studio
Universal
18.48 ROYAL PAINS I. Telefilm JOI
19.23 MYA MAG. Rubrica MYA
19.36 PRETTY LITTLE LIARS. Telefilm
MYA
19.37 MIAMI MEDICAL. Telefilm JOI
20.23 RESCUE SPECIAL OPERATIONS II.
Telefilm JOI
20.25 PRETTY LITTLE LIARS. Telefilm
MYA
20.25 TRAUMA I. Telefilm STEEL
20.40 UNDER THE INFLUENCE. Show
Studio Universal
21.15 POSEIDON. Film Premium Cinema
21.15 DR. HOUSE - MEDICAL DIVISION
V. Telefilm JOI
21.15 QUALCOSA DI CUI... SPARLARE.
Film MYA
21.15 HUMAN TARGET II. Telefilm STEEL
21.15 SOGNO DI UNESTATE. Film Studio
Universal
22.00 HUMAN TARGET II. Telefilm STEEL
22.05 DR. HOUSE - MEDICAL DIVISION
V. Telefilm JOI
22.54 HOUSE STORY 09. Show JOI
22.55 CHUCK IV. Telefilm STEEL
23.00 BENVENUTI AL SUD. Film
Premium Cinema
Mediaset Premium
51
Corriere della Sera Mercoled 10 Agosto 2011

52
Mercoled 10 Agosto 2011 Corriere della Sera