Sei sulla pagina 1di 80

R

BOLAFFI

* Oggi in edicola con La Stampa *

LA STAMPA
QUOTIDIANO FONDATO NEL 1867

BOLAFFI
www.lastampa.it

LUNED 28 MAGGIO 2012 ANNO 146 N. 146 1,20

IN ITALIA (PREZZI PROMOZIONALI ED ESTERO IN ULTIMA) SPEDIZIONE ABB. POSTALE - D.L. 353/03 (CONV. IN L. 27/02/04) ART. 1 COMMA 1, DCB - TO

Il governo: interventi su aree degradate e alloggi popolari

IL CASO LOMBARDIA

Scuole, caserme e trasporti: arriva il piano-citt


Giarda e le spese: tagli su 100 miliardi
Cantieri a Milano

Nuove accuse, Formigoni assediato Non cedo ai ricatti


Vacanze, barche e viaggi pagati linchiesta si prepara a una svolta il Pdl fa quadrato, ma senza slanci
Amabile, Giovannini e Talarico PAG. 2-3 Colonnello, Iacoboni, Magri e Poletti ALLE PAGINE 14 E 15

La dichiarazione dopo la strage di Hula, ma la Russia fa ammorbidire il testo. Obama chiede lesilio per il Presidente

Veleni in Vaticano

LOnu condanna la Siria


UNA STRADA
PER EVITARE LA TRAGEDIA
GIANNI RIOTTA

Il Papa: viviamo in una Babele Si allarga Intervista con Terzi: Superato il limite. Servono corridoi umanitari la rete delle spie
I

PARLA LESPERTO DI ISLAM

Kepel: a nessuno conviene che questo regime crolli


E diventato un punto di equilibrio e il dopo fa pi paura del presente
Alberto Mattioli A PAGINA 4

l diplomatico veterano Brian Urquhart, a lungo sottosegretario alle Nazioni Unite, ripeteva che troppo spesso lopinione pubblica guarda alla politica internazionale cercando Una Buona soluzione da opporre alla Cattiva. Purtroppo sul campo i diplomatici lavorano tra una Cattiva soluzione e una Pessima, cercando di scampare alla Tragica. La saggezza amara di Urquhart dattualit in Siria, davanti alla strage di bambini a Hula, nei pressi di Homs. Il piano di pace rabberciato dallex segretario generale Onu Kofi Annan, se mai ha avuto qualche credibilit, in pezzi. Le speranze che il regime alawita di Bashar al Assad non bari nel negoziato si sono confermate per quel che sempre sono state, ingenuit o maliziose furbizie. I ribelli non riescono a rasserenare i settori della popolazione siriana a loro ostili, compresi i cristiani. Il mondo sta a guardare i filmati rudimentali che la rete diffonde, il pap con il figlio inerte in braccio, violenza contro linnocenza.
CONTINUA A PAGINA 33

Dopo la strage di Hula il Consiglio di sicurezza dellOnu condanna la Siria. Lo fa con una dichiarazione in cui luso della forza contro i civili ritenuto una violazione della legge internazionale e degli impegni presi dal governo siriano. La Russia non si mostra intransigente come Europa e Usa (Obama vorrebbe lesilio di Assad) e fa ammorbidire il testo. In unintervista a La Stampa il ministro Terzi spiega: In Siria si superato il limite e lItalia pronta a dire s a corridoi umanitari. Molinari e Semprini PAG. 4-5

REPORTAGE

Arresti e minacce Il ritorno di Putin


La Duma vuol aumentare le sanzioni per chi sfila
Mark Franchetti A PAGINA 19

Contro ogni manovra o scontro di Curia, il Pontefice lancia un grido dallarme nellomelia di Pentecoste: si sta ripiombando nella Babele.
Galeazzi e Tornielli PAG. 6-7

A SAN PIETRO
UN POPOLO DISORIENTATO
FEDERICO GEREMICCA er-go-gna, ver-gogna, ver-go-gna. Le urla cattive si alzano dalla piazza assieme ai palloncini bianchi ai quali legata la solita foto - foto di trentanni fa - di Emanuela Orlandi. Il Papa lass, in alto, come al solito troppo in alto per poter sentire il coro che si leva, ora che mezzogiorno. Protesta e gesticola Pietro, il fratello di Emanuela. E protestano e urlano i cittadini arrivati per lennesima volta fin qui a chiedere verit e giustizia.
CONTINUA A PAGINA 9

IL REGISTA BISSA IL GRAND PRIX VINTO CON GOMORRA. DECISIVO IL RUOLO DI MORETTI PRESIDENTE DI GIURIA

Il Reality di Garrone ha sedotto Cannes V

FECONDAZIONE

COSA DIVIDE LITALIA DALLEUROPA


VLADIMIRO ZAGREBELSKY
AFP PHOTO / ANTHONIN THUILLIER

A PAGINA 33

Il regista Matteo Garrone e lattrice Leila Hatami alla cerimonia di premiazione

Caprara, Levantesi Kezich e Santolini ALLE PAG. 38 E 39

GP DI MONTECARLO E GIRO DITALIA FINISCONO AL FOTOFINISH

Alonso terzo, ma vale oro

Un canadese a Milano

Il ferrarista dietro Webber e Rosberg ma va in testa alla classifica del Mondiale


Cristiano Chiavegato e Stefano Mancini ALLE PAGINE 44 E 45

Nella crono Rodriguez beffato per 16 secondi Podio senza italiani: non accadeva dal 1995
Giorgio Viberti ALLE PAGINE 50 E 51

2 .Primo Piano

.LA STAMPA 2012 LUNED 28 MAGGIO

LA CRISI
I TAGLI E LO SVILUPPO

Nel mirino 100 miliardi di spese


Giarda:a tantoammontanoleusciteda passarealsetaccioperrisparmiare4miliardiedevitarelaumentoIva
FLAVIA AMABILE ROMA

Questa settimana il Commissario per la spending review, Enrico Bondi, dovrebbe presentare la prima relazione al Comitato interministeriale guidato da Mario Monti. Sui contenuti dellintervento per il momento una cosa soltanto davvero chiara, si taglieranno le spese della pubblica amministrazione. Purtroppo a due mesi circa dal lannuncio delloperazione pi o meno questo quello che si sa.

Il ministro: Tutto il governo daccordo sullesigenza di intervenire subito


Ieri il ministro per i Rapporti con il Parlamento Piero Giarda, che sta seguendo in prima persona il dossier, infatti stato ancora piuttosto vago: Tutto il governo, - ha assicurato - diversamente dal passato, pienamente convinto che bisogna intervenire. Anzi i ministri stanno proponendo progetti di ristrutturazione della loro attivit. Ed ha aggiunto che per ora il clima positivo.

Tagliare le spese, quindi, ma quali? Gli acquisti di beni e servizi rappresentano la spesa immediatamente aggredibile. Si tratta di una risorsa, come ha spiegato il ministro Piero Giarda, che ammonta a circa 100 miliardi nel breve periodo e a 300 nel medio-lungo. I risparmi che si possono ottenere dovrebbero essere nellordine di 4,2 miliardi per evitare laumento dellIva dal primo ottobre. Nella relazione preparata dal ministro per fornire Elementi per una revisione della spesa pubblica si chiarisce che sono esclusi da tagli i trasferimenti alla UE e altri interventi sullestero per un totale di 16,3 miliardi. Esclusi, per ragioni politiche, anche la spesa per pensioni e per gli interventi sociali, la spesa per investimenti pubblici e la spesa per contributi statali e regionali che costituiscono impegni non rinegoziabili. Resta una spesa di 364,9 miliardi di euro. In realt - conclude nella relazione - la cifra di spesa aggredibile inferiore, pari a meno di 295 miliardi. Intervistato da Radio Vaticana, Giarda ha chiarito anche qualcosaltro. Si sta puntando la lente su tre tipi di spese:

800
miliardi
E la spesa pubblica nel suo complesso. Circa 70 miliardi se ne vanno solo per pagare gli interessi sul debito, una voce che sta aumentando con la crisi del debito pubblico europeo e i picchi dello spread

sprechi, inefficienze, ma anche su interventi che facevamo prima e che oggi sono pi costosi e comportano oneri che non possiamo pi affrontare. Dovrebbero quindi essere esclusi tagli dei servizi ai cittadini, come avveniva con i tagli lineari ma soltanto la relazione finale potr dire se davvero i cittadini verranno risparmiati. Larea di intervento, ha detto Giarda, ampia: tutto il settore pubblico, dallo Stato fino allultimo dei comuni. Tutto il Paese non si ancora adattato alle nuove condizioni. N ci sono posti o sezioni dove si annidano sprechi maggiori, tutto il comparto che va rivisto e analizzato. Alcuni aggiustamenti si possono

fare nel breve periodo, ha detto ancora il ministro, e la massa di spesa che oggi potenzialmente aggredibile nel breve periodo ammonta a circa un centinaio di miliardi, divisa tra Stato, Enti previdenziali, Regioni ed Enti locali. Poi se si guarda un p pi lontano la spesa su cui si pu intervenire di importi notevolmente pi ampi, pari a circa 300 miliardi di euro. Un buon risultato visto che la spesa pubblica sfiora gli 800 miliardi, compresi i circa 70 per gli interessi. A chiedere un intervento deciso la maggioranza stessa che appoggia il governo. Come spiega Enrico Morando, senatore Pd della commissione Bilancio, si vuole evitare laumento dellIva a ottobre oggi previsto dal decreto salva-Italia: i consumi interni calerebbero e la recessione si avviterebbe su se stessa. Anche Osvaldo Napoli, assicura il sostegno pieno del Pdl su questa strada. Le opposizioni, invece criticano: Paolo Ferrero (Prc), accusa Giarda di dare i numeri, mentre Idv chiede al governo di aumentare i tagli alla politica (con Antonio Borghesi) e di risparmiare sulla parata del 2 giugno.

Se guardiamo pi lontano limporto su cui possiamo intervenire arriva a 300 miliardi tra Stato, previdenza Regioni ed Enti locali
Piero Giarda
Ministro dei Rapporti con il Parlamento

La mannaia di Bondi sulle forniture alla Sanit Dossier da 1,5 miliardi


Il commissario: approvvigionamenti da rivedere

Retroscena
ROBERTO GIOVANNINI ROMA

ulla carta Enrico Bondi, il commissario straordinario nominato dal governo per la razionalizzazione della spesa pubblica per acquisti di beni e servizi, parte gi con un ritardo di qualche giorno rispetto al cronoprogramma stabilito dal decreto Monti sulla spending review. Ma da Palazzo Chigi assicurano che questa settimana arriver la sua prima relazione al Comitato interministeriale, che si attende contenga almeno i 4,2 miliardi necessari per evitare lo spauracchio del rincaro dellIva. Lidea di fondo che tutti i centri di spesa (ministeri, Regioni, Enti locali ed enti pubblici) debbano approvvigionarsi di ci che necessario per il loro funzionamento al miglior prezzo disponibile. Unoperazione che era gi stata tentata a suo tempo attraverso listituzione della Consip, la centrale unica di acquisti, che per evidentemente non sufficiente. Il vero nodo, non un segreto per nessuno, quello della sanit, che rappresenta non solo la fetta pi si-

gnificativa (forse insieme alla Difesa di Parmalat in questi giorni ha avue agli Interni) della spesa per acqui- to decine di incontri sia con i ministi pubblici. Ma anche larea in cui stri che con personalit politiche, maggiormente si addensano sprechi ed stato visto molte volte in Pared inefficienze. lamento. facile prevedere che la mannaia Si parlato di resistenze e prodi Bondi caler in modo pesante pro- teste da parte di alcuni ministri del prio sulla spesa sanitaria. Non un governo Monti; da Palazzo Chigi caso che proprio marted scorso nel smentiscono. E affermano al concorso della Conferenza Stato-Regio- trario che - come prescritto dalla ni il governo ha annunciato di rinvia- direttiva emanata a suo tempo dal re il riparto dei 108 miliardi del Fon- premier (assolutamente inequivodo Sanitario Nazionale tra le Regio- ca) - i titolari dei dicasteri coinvolti ni, che pure era aldalloperazione lordine del giorno. FONDO BLOCCATO tagli alla spesa Dietro le motivahanno gi fatto zioni tecniche con In Conferenza Stato Regioni arrivare sul tavolesecutivo ha annunciato lo del settantotcui stato giustificato il rinvio del ri- il congelamento delle risorse tenne manager parto, hanno spiearetino diverse gato i presidenti I GOVERNATORI proposte di indelle Regioni, si tervento sugli acHanno gi protestato quisti di beni e nasconde proprio Cos si rischia servizi. Magari la volont dellEsecutivo di sforil blocco delle prestazioni mugugnando, ma biciare la spesa i ministri semper beni e servizi nella sanit di al- brano star collaborando. Del resto, meno 1,5 miliardi. il decreto che stabilisce tempi e Come detto, in realt Bondi ha gi modalit della spending review accumulato un certo ritardo rispetto (ora allesame del Senato) prevede alla tabella di marcia. Il decreto, in- che entro fine mese i singoli dicafatti, prevedeva la presentazione del steri elaborino un proprio piano di primo programma di lavoro entro 15 tagli per dar modo al commissario giorni dalla pubblicazione del prov- di intervenire. I tempi sono molto stretti: come vedimento sulla Gazzetta Ufficiale, avvenuta il 7 maggio scorso. In ogni spiegano fonti di governo, a disposicaso, a quanto dicono i bene informa- zione ci sono poche settimane per ti lex amministratore straordinario poi tirare le somme ed emanare i

provvedimenti necessari ad evitare il paventato incremento dellIva a partire da ottobre. In tutto bisogna reperire almeno 4,2 miliardi: non sono in grado di dire - ha detto il presidente del Consiglio sabato - che non porteremo lIva al 23 per cento ad ottobre. Lo abbiamo dovuto decidere per rendere credibile limpegno ad azzerare il disavanzo nel 2013. Non vendo promesse. Anche se c ancora la speranza di evitare laumento. Sulla carta, le attese sulla revisione della spesa pubblica vanno ben oltre: molte le sollecitazioni a reperire pi risorse, non solo per evitare laumento della pressione fiscale, ma anche per dare nuovo ossigeno alleconomia favorendo la crescita. Obiettivo ambizioso, perch gi sarebbe una mezza impresa riuscire ad evitare laumento dellIva, dicono gli addetti ai lavori. Bondi lultimo di una lunga lista di persone che hanno tentato di mettere le mani nelle risorse spese (sprecate, dicono molti) per gli acquisti di beni e servizi della pubblica amministrazione. Venti anni di sforzi hanno prodotto risultati anche paradossali, con uffici pubblici dove i bagni non hanno carta igienica, commissariati dove le denunce vengono raccolte sul retro dei fogli gi utilizzati, amministrazioni dove non si accende quasi pi il riscaldamento. Intanto, altrove, montagne di soldi vengono gettati al vento per ristrutturazioni delle stanze dirigenziali, assunzioni di costosissimi consulenti e mille altri sprechi.

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Primo Piano .3

ROSARIA TALARICO ROMA

Il piano citt, a cui il ministero delle Infrastrutture e trasporti sta lavorando, entra nella fase delle proposte concrete. Finora non molto si sapeva di un progetto pi facile a dirsi, che a farsi. Non solo per lobiettivo ambizioso di riqualificare aree urbane degradate, ma anche per il numero di soggetti chiamati a dire la loro. Secondo il ministero questo invece il punto di forza, perch coinvolgere tutti gli interessati garantisce interventi realmente necessari e permette di individuare le soluzioni pi adatte. Lidea nasce da uno studio dellAnce (lAssociazione nazionale costruttori edili) e prende forma il 4 maggio, quando sono iniziate le riunioni al ministero. Ma cosa prevede in concreto il piano citt? La rigenerazione di aree urbane degradate, la valorizzazione di aree demaniali dismesse, la creazione di alloggi sociali, la ristrutturazione delle scuole per migliorare lefficienza energetica, lottimizzazione del trasporto pubblico locale. Insomma, tutto quel che contribuisce a migliorare la vivibilit delle citt con in pi limportante risvolto di rimettere in moto leconomia grazie allimpulso garantito al comparto delledilizia. Nella riunione di oggi verranno illustrate le diverse proposte. Si sa gi che tra le citt destinatarie di interventi ci sono Roma (in particolare il quartiere di Pietralata), Verona, Firenze, Bari. Il sindaco di Piacenza, nella veste di rappresentante dellAnci (lassociazione dei comuni italiani) ha individuato diverse aree al Nord, Centro e Sud Italia. Al tavolo siedono anche Federcostruttori, Confedilizia, Cassa depositi e prestiti, regioni, comuni e vari ministeri (Istruzione, Economia, Sviluppo economico). Limpegno era di arrivare a fine mese con delle proposte, che appunto verranno presentate oggi. Lintenzione del ministero di procedere in maniera molto spedita. Il consiglio dei ministri dovrebbe approvare gi in settimana il provvedimento, mentre a

Lavori in corso: il governo prepara un piano per riqualificare le aree urbane

La spinta del piano citt 72 mila alloggi popolari


Oggi le proposte: i primi interventi a Roma, Firenze, Verona e Bari

2.000.000.0000
le risorse da impiegare
Ministero dellIstruzione
1 Dai fondi per ledilizia scolastica del

Cassa depositi e prestiti


1 La parte del leone la fa la Cassa De-

Ministero dei Trasporti


1 Il ministero delle Infrastrutture ga-

positi e prestiti, listituto guidato dallad Giovanni Gorno Tempini e dal presidente Franco Bassanini. Attraverso il Fondo investimenti per labitare, la Cdp mette a disposizione 1,6 miliardi. La Cdp da tempo attiva nel social housing, a supporto delle politiche abitative territoriali. Con la Cdpi Sgr, promotrice e principale investitore del Fondo investimenti per labitare.

ministero dellUniversit e della ricerca provengono i 100 milioni di euro destinati a migliorare lefficienza energetica delle scuole. Dei 943 milioni per intervenire sulla messa in sicurezza delle scuole pi fatiscenti, il Cipe aveva gi stanziato oltre met. Si tratta di 3596 istituti scolastici individuati dopo 45 mila ispezioni. I cantieri sono gi in corso: 161 milioni sono stati erogati, altri 20 partiranno entro luglio.

rantisce 233 milioni (da spostare con unapposita norma da altri programmi). Altre risorse sono in arrivo dagli incentivi allenergia che sono previsti dal ministero dello Sviluppo. Cos si dovrebbero raggiungere 300 milioni di euro. Questa cifra sommata alle risorse fornite dalla Cassa depositi e prestiti e a quelle previste dal ministero dellIstruzione porta a un totale di circa 2 miliardi di euro.

giugno dovrebbero partire i primi cantieri. Le azioni da intraprendere investono settori diversi (dalla gestione dei rifiuti alle case popolari), ma tutti di rilievo per i cittadini e con in comune lambito delle costruzioni. Perch un settore portante che pu dare spinta alloccupazione: il comparto delledilizia oltre ad essere un volano pu generare crescita. Secondo lAnce per un miliardo investito ne vengono generati altri tre e con ricadute positive sulloccupazione. Nel piano citt molta attenzione riservata alle scuole: su 45 mila ispezioni in 3596 scuole di tutta Italia, si prevede di spendere 943 milioni per mettere in sicurezza quelle pi fatiscenti. Pi della met sono risorse gi stanziate dal Cipe e 161 milioni di euro sono gi stati erogati per i cantieri in corso (altri 20 milioni arriveranno entro luglio). Spostandosi sul fronte finanziario dei conti, viene da chiedersi da dove arrivino le risorse per un progetto utile quanto ambizioso. Il totale delle risorse a disposizione sarebbe di 2 miliardi, reperiti qua e l tra le pieghe dei bilanci e programmi gi finanziati ma non pi attivi. La parte del leone la fa Cassa depositi e prestiti che, attraverso il Fondo investimenti per labitare, mette a disposizione 1,6 miliardi. Ci sono poi il ministero delle Infrastrutture che garantisce 233 milioni (da spostare con unapposita norma da altri programmi cui erano destinati); il ministero dellIstruzione che porta in dote 100 milioni per le scuole ad alta efficienza energetica, lo Sviluppo economico che garantisce una quota degli incentivi allenergia. Solo considerando lhousing sociale, 833 milioni di euro investiti generano 72 mila alloggi a canone sociale e 141 mila occupati. Il punto mettere in comunicazione provvedimenti diversi che finora viaggiavano in ordine sparso. In settimana il Consiglio dei ministri dovrebbe varare una norma che formalizzi un piano operativo per realizzare in modo coordinato e sistemico lefficientamento energetico e la riqualificazione e il recupero della bellezza delle nostra citt.

Intervista

ROMA

Cantieri al via gi a giugno Tra i finanziatori anche Comuni e privati


cifra da far tremare le vene ai pol- per coprire nuovi investimenti. si. Non ci sono blocchi aprioristici, Come si inserisce nel piano il discorma una sana dialettica con la Raso dei beni del demanio? gioneria. Naturalmente bisogner Aree o edifici demaniali che vergraduare gli interventi di copertu- sano in stato di abbandono possora. Le infrastrutture sono lunica no essere rigenerati. Ma uscendo cosa non de localizzabile e vanno fuori dalla logica di interventi spot sostenute da incentivi dello Stato. e avendone una di sistema. SaranMa anche i fondi no i comuni a giosovrani possono GLI EFFETTI IMMEDIATI care alla grande, investire. tiLa partenza dei lavori perch sono i dai tolari delegati il provvedidovrebbe generare cittadini. mento giusto
per rilanciare la nostra economia traballante?

immobiliare. Gli strumenti ci sono. Le obbligazioni di scopo permettono di segregare parte del patrimonio che non genera utili mettendolo in una societ veicolo separata. Cos possibile emettere obbligazioni legate alla realizzazione di infrastrutture che i cittadini vogliono e che possono sostenere con la sicurezza che il capitale dellobbligazione garantito dagli asset conferiti alla societ. I primi cantieri dovrebbero partire a met giugno. La quantificazione prudente perch non mi piacciono le cifre sparate a caso. Ma so gi che ulteriori risorse sono disponibili dalla Cdp, che si dichiarata interessata. Metteranno del loro anche i Comuni, i privati e il ministero per la Coesione. Con 2 miliardi di euro si generano 40 mila posti di lavoro. ragionevole stimare che si possa arrivare anche a 3 miliardi per 60 mila posti di lavoro. Come quando si prende il passo in montagna: dopo il primo tratto con la lingua in mezzo ai denti, si decide di arrivare in quota. [ROS. TAL.]
Quanto potrebbe aggiungere la Cdp? Due miliardi sono sufficienti per dare un impulso alla crescita? Quali sono i tempi? Pu spiegare meglio?

uesta settimana il piano citt, inserito nel provvedimento durgenza sui trasporti, andr al voto. Mario Ciaccia, viceministro alle Infrastrutture e trasporti, spera che sar approvato gi in questa settimana e che questo costituisca un acceleratore per spingersi anche verso il privato. Ci sono alcune misure per lattrazione del capitale privato, come lintroduzione dei project bond emessi dalla societ di progetto e che copre la societ di costruzione. Una misura a costo zero per lo Stato.
A proposito di costo zero: il piano citt per la copertura finanziaria passer il vaglio della Ragioneria, che in passato ha respinto provvedimenti troppo onerosi? Che cosa si aspetta?

40 mila nuovi posti

Viceministro
Mario Ciaccia ha lincarico presso il ministero di Infrastrutture e Trasporti

Due miliardi di euro non una

Siamo in una fase di buona riabilitazione e potremo tornare a camminare con buona lena. Occorre ridurre i costi della burocrazia e delle vessazioni di autorizzazioni inutili. Togliere le macerie che ostacolano la crescita e liberare risorse

Le obbligazioni di scopo possono essere destinate e favorire sinergie di risorse senza toccare il patto di stabilit. Oppure costituire fondi immobiliari con la Cassa depositi e prestiti per utilizzare il patrimonio

Come faranno a giocare i Comuni che lottano con la carenza di risorse e il patto di stabilit?

4 .Primo Piano

.LA STAMPA 2012 LUNED 28 MAGGIO

SIRIA
IL FRONTE DIPLOMATICO

LOnu condanna Bashar Assad per la strage di Hula


La Russia si batte per ammorbidire il documento Obama preme su Putin: esilio per il leader siriano
MAURIZIO MOLINARI CORRISPONDENTE DA NEW YORK

Il Consiglio di Sicurezza dellOnu condanna la Siria per il massacro di Hula dopo una rovente seduta di tre ore che ha visto la Russia tentare in ogni modo di ostacolare e addolcire il testo della dichiarazione. La battaglia diplomatica si conclusa senza una risoluzione, come Gran Bretagna e Parigi volevano, ma con una dichiarazione non vincolante della presidenza di turno del Consiglio di Sicurezza, ricoperta dallA zerbaigian, che condanna Damasco per luso dellartiglieria pesante ma la affianca allidentico giudizio per luccisione dei civili da breve distanza come richiesto da Mosca per avvalorare la

E il vile testamento di un regime illegittimo che risponde alla pacifica protesta con brutalit indicibile
Barack Obama
Presidente degli Stati Uniti

stato un massacro terrorista. Faremo una commissione di inchiesta che riferir entro tre giorni
Jihad al-Makdissi
Portavoce del ministero degli Esteri siriano

15 maggio, Bashar e Asma al seggio


La coppia presidenziale vota a Damasco. Per lopposizione quellelezione, naturalmente vinta dal partito al potere Baath, era solo una messinscena propagandistica del regime

Mosca vuole evitare che la comunit internazionale si schieri con lopposizione


tesi che le vittime sarebbero frutto di gruppi armati non governativi. La seduta ha vissuto momenti di tensione quando Robert Mood, capo degli osservatori dellOnu in Siria, ha parlato in videoconferenza da Damasco affermando che le vittime sono 108 e i feriti almeno 300 confermando che almeno in 34 casi sono stati uccisi dei bambini. Il rappresentante americano ha parlato di un atto vile e illegittimo del regime di Damasco, sostenuto da dichiarazioni di uguale tenore dei colleghi di Londra e Parigi, ma il vice-ambasciatore russo Alexander Pankin si battuto con vigore per contrastare ogni addebito nei confronti del governo siriano affermando che la maggioranza delle vittime sono state uccise con coltelli e da distanza ravvicinata e dunque lartiglieria pesante non centra. La tensione con la Russia tale che il ministro degli Esteri britannico William Hague ha deciso di partire per Mosca per spiegare al collega Serghei Lavrov che una guerra civile in Siria non nellinteresse di nessuno, neanche della Russia. Proprio nel tentativo di trovare un accordo con Mosca il presidente americano Barack Obama propone un piano basato sullopzione yemenita, ovvero una transizione interna favorita da un mediazione araba. E in questa maniera che a Sanaa lo scorso febbraio sono termi-

nati 33 anni di autocrazia quando il presidente Ali Abdullah Saleh, grazie allintervento del Consiglio di Cooperazione del Golfo, andato in esilio lasciando il posto a Abd Rabbuh Mansur al-Hadi, legittimato dal voto popolare. Per la Casa Bianca nel caso siriano pu essere la Lega Araba a recitare il ruolo di garante della transizione e Obama durante

il summit di Camp David ne ha parlato con il premier russo Dmitry Medvedev, ipotizzando lesilio di Bashar Assad. A Mosca lo scenario yemenita trova ascolto perch linteresse del Cremlino anzitutto di evitare che un alleato arabo finisca nel campo occidentale - come avvenuto con lIraq nel 2003 e la Libia nel 2011 - e a confermarlo c il fat-

to che la Yemenskii Variant stata discussa dal consigliere per la Sicurezza nazionale, Tom Donilon, con il rieletto presidente russo Vladimir Putin durante lincontro preparatorio in vista del summit con Obama che avverr a Los Cabos, in Messico, al G20 di fine giugno. Sostenendo lopzione yemenita Donilon ha fatto presente a Putin che ci con-

sentirebbe ad Assad di mettersi in salvo, scongiurando una fine drammatica del regime come avvenuto a Tripoli e consentendo al suo partito Baath di recitare un ruolo nella transizione. Lintenzione di Obama di raggiungere unintesa sulla Siria per cogliere un duplice risultato: da un lato risolvere la crisi a Damasco e dallaltro far partire con il pie-

de giusto i rapporti con il ritrovato leader russo. Washington ritiene che Vladimir Putin potrebbe accettare il patto sulla Siria in quanto il Cremlino sarebbe molto preoccupato dalle proteste che si succedono a Mosca, creando uno scenario di potenziale instabilit interna che suggerisce prudenza sulla scena internazionale.

Intervista

A nessuno conviene che il regime crolli


Gilles Kepel: Damasco centrale negli equilibri della regione
Islamista
Laccademico francese Gilles Kepel specialista di Islam e del mondo arabo autore di Jihad un saggio sulla deriva radicale dellIslam politico

ALBERTO MATTIOLI CORRISPONDENTE DA PARIGI

er la Siria, lAmministrazione Obama pensa a una soluzione yemenita? Non sono sicuro che siano situazione paragonabili. Il piccolo Yemen non minacciava che lArabia Saudita. La Siria la chiave di volta di tutto il Medioriente. Gilles Kepel considerato il massimo esperto francese della regione. Ascoltandolo, si capisce anche perch: lucido, cartesiano, non si fa illusioni n induce a farsene.
Professore, dopo lorrore di Hula come cambia lo scenario?

Il problema di sapere se un massacro ancora capace di modificare la situazione in Siria. chiaro che la violenza deliberatamente gestita dal regime per terrorizzare lopposizione e la popolazione in generale, secondo un meccanismo spiegato da Michel Seurat, il ricercatore francese assassinato dagli Hezbollah in Li-

bano, nel suo saggio Ltat de barbarie.


Di fronte alla ribellione interna e alla mobilitazione esternailregimediGheddaficrollato, quello di Assad regge. Perch?

Intanto perch lopposizione ha scatenato la guerra quando non aveva ancora i mezzi militari per vincerla. Le Forze ar-

mate, o almeno le loro lite, sono saldamente controllate dalla minoranza alawita, che alza la repressione e la sua spettacolarit per far capire che il prezzo da pagare per la libert sarebbe elevatissimo. Cos si spiegano le immagini raccapriccianti che si vedono in tiv. O i video su Internet, con gli oppositori torturati e sepolti vivi.

La borghesia sunnita di Damasco o di Aleppo, anche se adesso, dalle ultime notizie, Aleppo sembra muoversi, non solo terrorizzata: ha anche Poi ci sono gli altri due vicini: paura del dopo, del caos, di Turchia e Israele. La Turchia ha uno sbocco tipo Libano o Iraq. LA BORGHESIA preso una posiAssad ha liberato terrorizzata dai zione netta conun certo numero tro Assad, ma ha massacri ma anche serie difficolt a di prigionieri jiadisti per scredi- dal dopo, dal caos gestire la sua tare lopposiziofrontiera. Quanne e impaurire le LESERCITO to a Israele, classi medie, che Sempre saldamente tutto sommato temono il regime soddisfatta di controllato dalla questa situazioma ancora di pi il vuoto politico. minoranza al potere ne di caos conE poi la Siria non trollato. Finch del tutto isolata allestero. la Siria non diventer un corriInfatti ha la Russia e lIran al doio per gli Hezbollah dallIran al Libano, Israele non interversuo fianco... La Russia sosterr fino alla fi- r. Il regime di Assad comunne il regime. Perch lultimo que meno pericoloso di uno alleato che le resta in Medio- islamista. Come vede, la Siria riente o anche solo perch la centrale per tutto il Medioriensua caduta sarebbe una vitto- te. E infatti qualche tempo fa

Insomma, la dissuasione sembra pagare.

ria americana. LIran, non dimentichiamolo, significa anche due Paesi che confinano con la Siria: Iraq e Libano, dove il governo controllato dagli Hezbollah.

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Primo Piano .5

I passi dellOnu
il piano Annan, approvato dal Consiglio di Sicurezza, che prevede il ritiro delle truppe e delle armi pesanti dai centri abitati

R 1

27 MARZO
1 Assad accetta

R 2 R 3 R 4

21 APRILE
1 Il Consiglio di

Sicurezza approva allunanimit la risoluzione 2043 che prevede linvio di 300 osservatori per verificare il rispetto del cessate-il-fuoco secono il piano Annan-Assad

4 MAGGIO

11 osservatori internazionali. Il 15 maggio li raggiungono i 5 italiani. Devono verificare il rispetto degli accordi viaggiando attraverso tutta la Siria
1 Riunione

1 Partono i primi

27 MAGGIO

straordinaria del Consiglio di Sicurezza, sul tavolo la bozza della dichiarazione di condanna per luso sproporzionato della forza contro la popolazione

Caschi blu a Damasco


Osservatori dellOnu pattugliano Duma, il sobborgo di Damasco dove lo scorso 20 maggio una bomba esplosa a 150 metri da un convoglio Onu. A bordo di uno degli automezzi cera anche Robert Mood, il generale che comanda il gruppo degli osservatori internazionali inviati in Siria come previsto dal piano di pace di Kofi Annan

I ribelli siriani Guerradiliberazione


1 Se lOnu non prender in

considerazione lazione militare in Siria, il popolo di quel Paese dovr dare il via a una guerra di liberazione. Lo ha detto il capo del Consiglio nazionale siriano. Chiamo tutto il popolo a una battaglia per la libert e la dignit - ha detto Burhan Ghalioun - affidandosi alle proprie forze, ai ribelli e allEsercito di liberazione, a meno che la comunit internazionale non si assuma le responsabilit.

Terzi: Superato il limite Bisogna proteggere la gente


Il ministro pronto a sostenere la creazione di corridoi umanitari Se necessario rafforzeremo la missione di monitoraggio

Intervista
Assad ha fatto scoppiare la violenza in Libano per mandare un messaggio: attenzione, se cadiamo noi londa durto investir tutta la regione.
Quindi bisogna rassegnarsi a vedere in tiv dei bambini assassinati?
FRANCESCO SEMPRINI FROMA

ha detto

gli aspetti, compresi quelli legati al concetto di responsabilit di proteggere, ovvero il dovere che gli Stati hanno di proteggere le loro popolazioni. Se in questo quadro, o in quello pi volte richiamato dei cosiddetti corridoi umanitari, dovessero intervenire risoluzioni dellOnu noi le sosterremo. Ora dobbiamo impegnarci perch il piano Annan si sblocchi. Il modello yemenita senzaltro quello pi auspicabile e eventuali iniziative in questa direzione possono contare sul convinto sostegno dellItalia. Siamo seriamente preoccupati per una simile eventualit di cui si sono gi viste le avvisaglie nelle violenze dei giorni scorsi in Libano, in particolare nella citt di Tripoli.
Ministro, qual linteresse nazionale italiano in merito alla crisi in Siria? Ci sono rischi di un allargamento del conflitto? Cosa ne pensa della soluzione proposta da Barack Obama?

Temo che per ora il ciclo della violenza non si arrester. A meno che lopposizione non riesca a convincere le minoranze che, in caso di vittoria, le rispetter e non istituir un regime islamista. E gli alawiti, ottenute queste garanzie, non scarichino il clan di Assad. Il tentato avvelenamento del
LOPPOSIZIONE

Italia pronta a sostenere risoluzioni pi robuste che tengano conto dellemergenza umanitaria in Siria. Questa, in sintesi, la riflessione del ministro degli Esteri, Giulio Terzi, alla luce del massacro di Hula.
Ministro, la comunit internazionale sembra assistere ancora una volta impotente?

Il piano Annan

Ha scatenato la guerra quando ancora non aveva la forza per vincerla


I PAESI AMICI

Considerano lattuale regime meno pericoloso di uno islamista


suo cognato, il generale Assef Shawkat, capo dellIntelligence militare, dimostra che forse qualche crepa nel regime di sta aprendo. Ma in tutta la regione c una certa disillusione per gli esiti della primavera araba. Non c pi latmosfera delle rivolte in Tunisia, Libia ed Egitto. Perci no, non credo che la fine dellorrore sia vicina.

Mi lasci prima dire lorrore e il dolore provato di fronte alle scene strazianti, che abbiamo visto tutti: non si pu restare a guardare quando decine di bambini vengono uccisi cos brutalmente. Il limite stato superato, occorre fare qualcosa. Non c pi tempo da perdere. I prossimi giorni saranno decisivi. Kofi Annan sta per recarsi a Damasco e mercoled Ban Ki-moon presenter il suo rapporto al Consiglio di Sicurezza. Ne avevo parlato a Ban marted a New York, e, dopo Hula, ho chiesto che il Cds si riunisse subito, come del resto avvenuto. Mi tengo in contatto con i ministri dei Paesi pi impegnati. Poco fa ho chiamato il collega turco, Ahmet Davutoglu, per cogliere loccasione della Conferenza di Istanbul sulla Somalia per una consultazione sulla Siria. Il sostegno al piano Annan deve essere convinto e senza riserve, ma il regime
C ancora fiducia nel Piano Annan? LItalia come intende muoversi?

Il sostegno deve essere convinto e senza riserve ma il regime siriano forse non ha capito che non a tempo indeterminato
siriano forse non ha capito che non a tempo indeterminato e che la responsabilit della violazione delle condizioni in esso indicate ricade interamente su Damasco e sul suo rifiuto di cooperare. I resoconti del Generale Mood non lasciano margini di interpretazione su quanto accaduto. Lunica opzione che mi sento di escludere che proseguano i massacri. Se necessario rafforzeremo la missione di monitoraggio fino a 2 o 3 mila unit e, se ogni altro tentativo non riuscir a fermare le violenze ed avviare un processo politico per uscire dalla crisi, occorrer che il Consiglio di Sicurezza valuti come rendere pi efficace la missione e la sua capacit di autotutela. Stiamo parlando di operazioni in base al capitolo VII della Carta per le quali serve
In che modo? Armando gli osservatori? Intende dire che ci sono altre opzioni sul tavolo?

Le opzioni sul tavolo

IL RUOLO DELLITALIA

Se non si riuscir a fermare le violenze, occorrer che il Consiglio di Sicurezza valuti come rendere pi efficace la sua capacit di autotutela
il consenso di tutti i 15 membri del Cds.
Sembra difficile ottenere un assenso di Russia e Cina per una risoluzione pi robusta visto che ieri Mosca si opposta persino alla dichiarazione di condanna?

Abbiamo un interesse diretto nella stabilit, si deve prevenire che il terrorismo trovi spazi
Quale attore globale lItalia ha un interesse diretto nella stabilit regionale e nel prevenire che movimenti terroristici possano trovare spazio e fare proselitismo. Non dimentichiamo poi i nostri militari impegnati in Unifil nel Libano. Stiamo inviando in Giordania un ospedale da campo che verr installato a ridosso del confine con la Siria in unarea in grado di ospitare fino a 3 mila rifugiati. previsto linvio di kit medicali, per curare 10 mila pazienti in tre mesi, oltre a quelli per la cura di ferite di armi da fuoco, distribuiti tramite Unhcr e la Mezzaluna Rossa siriana.
Qual limpegno in campo umanitario?

Il ruolo della Cina e, soprattutto, della Russia, cruciale. Stiamo parlando di unipotesi che non al momento in discussione. Se in futuro un simile scenario verr proposto, occorrer valutarne tutti

6 Primo Piano

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

VATICANO
LE TRAME OLTRETEVERE

I MISTERI DEL CORVO

La scossa del Pontefice E una nuova Babele


Il Papa: ritrovare concordia. Il maggiordomo arrestato comincia a parlare
CITT DEL VATICANO

E domenica ma il comandante della gendarmeria vaticana, Domenico Giani sommerso di lavoro. La detenzione del maggiordomo papale Paolo Gabriele non esaurisce linchiesta sulle fughe di documenti dalle Sacre Stanze, perci negli uffici della polizia pontificia si scandaglia il materiale dindagine utile ad individuare eventuali complici e mandanti. Arresti immediati non sono in programma, ma nessuno in Curia crede che laiutante di camera di Benedetto XVI abbia fatto tutto da solo. Non finita qui. Questo

Luomo dello scandalo


Paolo Gabriele, il maggiordomo di Benedetto XVI, accusato di aver sottratto e diffuso i documenti segreti del Papa, stato arrestato

Le indagini puntano a individuare una cabina di regia a un livello superiore


solo linizio, viene ribadito. Tra le mura vaticane non si nutrono dubbi sul fatto che larresto di Paoletto non sia il punto di approdo quanto piuttosto di partenza. Contro ogni manovra o scontro di Curia che si stia consumando alle sue spalle il Pontefice ha lanciato un grido dallarme nellomelia di Pentecoste in San Pietro: si sta ripiombando nella Babele in cui tra gli uomini serpeggia un senso di diffidenza, di sospetto, di timore reciproco, fino a diventare pericolosi luno per laltro. Parole che ha sottolineato con tono accorato, invitando a ritrovare lunit, la concordia, la verit. I tre cardinali che orientano lattivit dei gendarmi (Herranz, Tomko, De Giorgi) sembrano persuasi dellesistenza di un livello superiore, di una cabina di regia che tiri i fili di Vatileaks. Sarebbe un danno dimmagine ulteriore per la Santa Sede se lopinione pubblica avesse limpressione che si adottano due pesi e due misure. Cio che si usi il pugno di ferro con i dipendenti laici sospettati di aver tradito il giuramento di segretezza e che invece per gli ecclesiasticispie si perpetui la prudenziale prassi di rimuoverli destinandoli ad incarico lontano da Roma piuttosto che portarli alla sbarra. Intanto negli interrogatori la condotta del detenuto, trovato mercoled in possesso illecito di uningente quantit di carte riservate, sta lentamente cambiando. Su suggerimento del suo avvocato, il focolarino Carlo Fusco, che in Vaticano anche postulatore per le cause dei santi, Paoletto sta abbandonando la linea del silenzio dei primi giorni e comincia a rispondere nel me-

rito alle gravi contestazioni che gli vengono mosse, in attesa che inizi oggi la fase della istruttoria formale condotta dal giudice istruttore del Tribunale vaticano, Piero Antonio Bonnet, dopo quella sommaria diretta dal promotore di giustizia Nicola Picardi. Sotto osservazione degli investigatori c la filiera delle possibili talpe. Sono una quindicina le

persone sospettate di aver avuto a che fare, per motivi dufficio, con il materiale top secret passato ai mass media e che rivela faide e scandali allombra del Cupolone. Il maggiordomo resta agli arresti in una camera di sicurezza con laccusa di furto aggravato e presto potrebbe essere raggiunto da altri servitori infedeli della Santa Sede. Per il

momento vengono valutate alcune posizioni, ma non sono ancora emersi profili di colpevolezza pi evidenti di altri. Quel che conta che, dopo una prima fase di chiusura nel silenzio pi totale, ora il presunto corvo sta parlando. Il cerchio si sta stringendo intorno ad altre persone operanti negli uffici vaticani e si sta esaminando il possibile coinvolgimento anche di alti prelati. A questultimo aspetto anche funzionale il fatto che la commissione dindagine incaricata dal Papa di far luce sui casi di Vatileaks (presieduta dal cardinale dellOpus Dei Julian Herranz) sia composta da porporati, gli unici autorizzati a indagare sui pari grado. A portare sulle tracce del maggiordomo stato anche il fatto che proprio nel libro Sua Santit di Gianluigi Nuzzi compaia un documento molto recente relativo alla Fondazione Ratzinger, che non doveva finire come altri negli archivi dei Sacri Palazzi e che per questo poteva trovarsi solo sul tavolo del Papa o del suo segretario don Georg. [GIA. GAL.]

Il Papa sulla automobile con un sostituto del maggiordomo

Retroscena
ANDREA TORNIELLI CITT DEL VATICANO

uattro giorni dopo larresto dellaiutante di camera Paolo Gabriele, al quale sono stati trovati documenti illecitamente posseduti, nel clima di veleni e di sospetti che si respira in Vaticano, i corvi tornano a farsi sentire. Sono uno di loro, dice una persona che lavora Oltretevere e che chiede lanonimato assoluto. Non vuole che si dica alcunch sullet, sullufficio in cui lavora, sulla sua nazionalit, se sia laico o sacerdote. Da come parla, appare come qualcuno che si muove molto bene nellambiente vaticano e lo conosce piuttosto a fondo. Siamo in tanti, e a tanti livelli sussurra e abbiamo deciso di agire per aiutare il Papa. La stessa motivazione che la fonte Maria ha confidato a Gianluigi Nuzzi, e che si trova stampata nelle pagine di Sua Santit. Le carte segrete di Benedetto XVI. Lobiezione scontata: come si pu pensare di aiutare il Papa facendo apparire il Vaticano un colabrodo e finendo per screditare lintera istituzione, presentata come teatro di lotte allultimo sangue? Il presunto corvo non risponde, convinto com, invece, che i vatileaks siano quasi una necessit. Lobiettivo dichiarato la rimozione del cardinale Tarcisio Bertone, il Segretario di Stato che Benedetto XVI si scelto pochi mesi dopo linizio del suo pontificato, nominato nel giugno 2006 e insediatosi nel settembre successivo. Tutto cominciato lestate scorsa

E spunta un anonimo Siamo in tanti vogliamo aiutare il Papa


Lobiettivo fare pulizia, documenti scambiati a mano
Il Partito Democratico La Farnesina se ne occupi e il governo riferisca
I

Ha detto

La Farnesina presti alla vicenda che riguarda il cittadino italiano Paolo Gabriele la medesima attenzione riservata ai Mar trattenuti in India e riferisca alle Camere. Questa la richiesta avanzata in una nota dal deputato del Pd Dario Ginefra che aggiunge: Pur comprendendo la delicatezza dellindagine che riguarda il nostro connazionale trattenuto nello Stato pontificio e che investe i rapporti con la Santa Sede, non possiamo esimerci dal conoscere le condizioni in cui versa lex maggiordomo del Papa il cui stato di isolamento assoluto non ci offre neanche la testimonianza dei familiari ai quali negato ogni contatto con il recluso. Non vi siano zone off-limits - conclude - per laffermazione del diritto internazionale dei diritti umani e del diritto internazionale umanitario.

I CONTRASTI

Tutto cominciato lestate scorsa quando monsignor Vigan ha perso la sua battaglia contro la corruzione
continua il corvo quando il segretario generale del Governatorato, monsignor Carlo Maria Vigan ha perso la sua battaglia contro la corruzione. Il caso noto: il prelato lombardo era allorigine di una politica di risanamento dei bilanci e di razionalizzazione delle spese, peraltro condivisa dal suo superiore diretto, il cardinale Lajolo. Il Papa aveva deciso di allontanarlo, nominandolo nunzio a Washington. stato allora che abbiamo capito che il Papa non sarebbe riuscito a imporsi a Bertone e abbiamo deciso di agire. Le lettere spedite da Vigan a Benedetto XVI e al Segretario di Stato sono le prime che abbiamo fatto uscire. Lo ripeto, siamo in tanti, anche molto in alto, ci scambiamo i documenti a mano. Vogliamo aiutare il Papa a

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Primo Piano 7

Camillo Ruini

La sede dello Ior, Istituto Opere Religiose, al centro delle polemiche

Cesare Geronzi

Tutte le accuse

1
Doveri
Non ha adempiuto ai doveri di presidente dello Ior

2
Informazioni
Non si informato sulle attivit e non informava il consiglio

3
Ruolo
Ha abbandonato o non ha partecipato ai consigli

4
Prudenza
Ha dimostrato poca prudenza e accuratezza nei commenti sull'Istituto

5
Carte
Non ha dato spiegazioni sui documenti divulgati

6
Notizie
Ha divulgato informazioni poco accurate sull'Istituto

7
Mass media
Non ha rappresentato e difeso l'Istituto con i media

8
Tensione
Ha creato tensione nell'Istituto e con il personale

9
Stile
Ha progressivamente tenuto comportamenti eccentrici

IL CASO IOR
fare pulizia. Dopo Vigan c stato il caso IOR, e la capitolazione di Gotti Tedeschi, un uomo di Bertone che ha avuto il torto di muoversi autonomamente e di scavalcare il Segretario di Stato arrivando direttamente al Papa. Non pu mancare una domanda sullaiutante di camera Paolo Gabriele, agli arresti Oltretevere. Come si inserisce lui in questa rete? Non centra. Prego? E come si spiegano i documenti di cui stato trovato in possesso? Lui non ha sottratto documenti, stato coinvolto per far arrivare dei documenti al Papa. Quella delle denunce riguardanti fatti gravi fatte pervenire dal maggiordomo al Pontefice allinsaputa di tutti, una vicenda gi raccontata da alcuni degli amici pi vicini a Gabriele. E se queste uscite del presunto corvo fosse soltanto un tentativo di difendere PaSEGRETARIO DI STATO

La sfida di Gotti Tedeschi Commissione dinchiesta


Lex presidente: a capo Ruini, Scola o Sodano. Sospetti su Geronzi

Personaggio
GIACOMO GALEAZZI CITT DEL VATICANO

Questo gruppo ne avrebbe pianificato la rimozione con diverse operazioni


oletto dalle gravi accuse che gli sono mosse? Un modo per cercare di ridimensionare le sue responsabilit scaricando la colpa su una rete pi vasta? Non cos, e si vedr, la storia non ancora finita. Che il caso vatileaks non sia finito e che laiutante di camera non fosse isolato, sono in molti a pensarlo in Vaticano, ben pi in alto dei veri o presunti corvi. Ci che emergerebbe dal racconto dellinterlocutore lesistenza di un vero e proprio movimento sotterraneo, che parte dal basso, ma arriva a coinvolgere persone vicine a vescovi e cardinali, intenzionate ad aiutare il Papa. Anche se lesito di questa battaglia sar quello di indebolirlo.

i sente colpito dalla nemesi che in poche ore lha trasformato da uomo della trasparenza a nemico della glasnost finanziaria della Santa Sede. Il presidente sfiduciato dello Ior, Ettore Gotti Tedeschi, non ci sta a passare per ostacolo alla purificazione delle finanze vaticane e annuncia battaglia. Agli ex collaboratori che nellIstituto gli sono ancora legati, spiega di attendersi una commissione di inchiesta che lo ascolti e chiarisca le accuse mosse alla sua gestione triennale. A presiederla dovrebbe essere non un esponente dellattuale dirigenza dOltretevere ma una figura indipendente, una personalit di indiscusse autonomia e autorevolezza come lex cardinale vicario Camillo Ruini, larcivescovo di Milano Angelo Scola o il decano del Sacro Collegio, Angelo Sodano. Un soggetto terzo, quindi, rispetto allo scontro che ha contrapposto il segretario di Stato, Tarcisio Bertone a Gotti Tedeschi, sostenuto dal presidente dellAutorit dinformazione vaticana (Aif), Attilio Nicora. Alla commissione chiederebbe di comparare le due leggi antiriciclaggio

Ettore Gotti Tedeschi

(la sua e quella del board) e di valutare il report del 27 aprile di Moneyval, il gruppo del Consiglio dEuropa che sta vagliando le procedure e le normative della Santa Sede. Prima di entrare ieri pomeriggio in clinica per un intervento al colon, il banchiere piacentino, duramente provato da mesi di tensioni e conflitti, ha espresso profonda amarezza per la pubblicazione del memorandum (un vero e proprio jaccuse con una lunga lista di addebiti) attraverso cui il cda della cassaforte del Papa gli ha voltato faccia gioved. E combattuto interiormente tra lansia di spiegare la sua verit e la volont di non turbare il Papa. Alle persone a lui vicine assicura che prevale il suo amore per la Chiesa, soprattutto perch sa che se parlasse pubblicamente alimentereb-

be ulteriormente una vicenda che fa nali. Ma ci su cui principalmente il danno della Chiesa e del Pontefice. Gotti Tedeschi intenderebbe riferire, Intanto allinterno dellIor affiorano prove documentali alla mano, ad un vicende e circostanze che proiettano Ombudsman indipendente della una luce diversa sulla defenestrazio- Santa Sede loperazione che lo ha ne del banchiere piacentino. Alcuni portato in rotta di collisione con Berdipendenti, per esempio, raccontano tone. E cio il gravoso salvataggio di come non sia solo la JP Morgan ad dellospedale milanese San Raffaele. aver chiuso i rapporti con la banca Il banchiere piacentino ha fatto provaticana in seguito allinchiesta della prie le critiche alloperazione dei carprocura di Roma per violazione della dinali Nicora, Scola e Bagnasco. Cos normativa antiriciclaggio. Ormai la- il San Raffaele sfuggito al controllo voriamo quasi esclusivamente con la dello Ior ed andato al miglior offeDeutsche Bank, da cui proviene lex rente, il re delle cliniche, Giuseppe vicepresidente che ha sostituito ad Rotelli. Bertone, che ne voleva fare il interim Gotti Tedeschi, spiega un fiore allocchiello della sanit cattolifunzionario. E poi ci sono le causali ca (con lospedale vaticano Bambin improbabili per i bonifici alleste- Ges, il polo Gaslini-Galliera di Genoro, come i 20 mila euro per sante mes- va,la Casa sollievo della sofferenza di se in Africa o i 250 miSan Giovanni Rola euro per vino da SAN RAFFAELE tondo e il Policlimessa in America E il tema su cui vuole nico Gemelli di Latina. A dicembre, Roma) se l legariferire: lha portato ta al dito. Anche durante il pranzo per in collisione con Bertone per questo Gotti gli auguri natalizi ai dipendenti, il bertoTedeschi scorge niano Paolo Cipriani e Gotti Tedeschi nella defenestrazione lombra di Cefecero due discorsi praticamente an- sare Geronzi e del suo fidatissimo titetici. Il primo tracci un quadro Marco Simeon. La caduta in disgraestremamente positivo della situazio- zia nelle Sacre Stanze, ritiene, sarebne dellIstituto, mentre lallora presi- be iniziata l. La commissione cardidente dello Ior non ne nascose le diffi- nalizia di vigilanza sullo Ior si spaccolt e i punti critici. E, in effetti, si cata sulla gestione della sfiducia a apprende adesso che la strada verso Gotti Tedeschi, quindi i tempi per la la white liste dellOcse, cio la lista nomina del suo successore non sarandei paesi virtuosi, tuttaltro che no brevi - evidenzia uno stretto collaspianata per la Santa Sede. In base al boratore di Benedetto XVI -. E una questionario degli esperti europei sul- situazione senza precedenti, non esile norme in materia finanziaria e di stono regole codificate per uscire da antiriciclaggio, il Vaticano corrispon- questa crisi. Pi grande la responsade solamente a due dei dieci parame- bilit che si ha, maggiore deve essere tri richiesti dalle autorit internazio- il senso dellistituzione.

LUNED 28 MAGGIO 2012 LA STAMPA 8

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Primo Piano 9

VATICANO
UN POPOLO SCOSSO

Reportage
FEDERICO GEREMICCA CITT DEL VATICANO
SEGUE DALLA PRIMA PAGINA

vero, ci sono giornate che sarebbe meglio non cominciassero mai. Per Papa Ratzinger e la sua cittadella assediata, questa una di quelle: e al di l delle mura, anzi, cancellerebbero con un amen lintera settimana, se solo si potesse. Ci sono giornate che sarebbe meglio non cominciassero mai. E fatti che si vorrebbe scolorissero in fretta. I fatti, solo gli ultimi fatti, sono questi: il presidente del potentissimo Ior rimosso dal suo incarico come un fannullone qualunque, sepolto da accuse infamanti, infedele e sfaccendato; il maggiordomo del Papa spiato, perquisito e arrestato per aver passato ai media documenti riservati e personali del Santo Padre: alla stregua di un cancelliere infedele che distribuisca intercettazioni e verbali a questo o a quel cronista.
Guerra tra bande
In piazza San Pietro lo scandalo che scuote il Vaticano preoccupa i fedeli

Verrebbe voglia di non crederci: e la voglia riguarda tutti, atei e fedeli. E invece, purtroppo, in questa piazza San Pietro inondata di sole, non solo ci credono, ma ricordano quando la Chiesa si divideva - vero - ma su ben altro: se sostenere e come Solidarnosc, oppure cosa fare con quei ribelli della teologia della liberazione. Oggi, in quelle stesse stanze drappeggiate di scuro, si trama per il controllo di una banca, tutto ridotto a una guerra per bande bande sante, naturalmente - e si corrompono e utilizzano funzionari infedeli e (pare) senza La fede non basta scrupoli. CoE quel che teme Marco, che ha i caLA DONNA me in un film. pelli scuri, giusto al centro della E proprio copiazza e veste una maglietta nera me al di l delcon la scritta Viareggio Marinele mura beneria. E preoccupato, e guarda con dette. timore un angolo di folla che rumoChe pur reggia: E terribile. Se diventiamo sempre una come gli altri finita ed terribile. spiegazione, olLa fede da sola non basta, perch tre che una inenon pu camminare sulle gambe di vitabile constagente cattiva e di uomini infedeli. tazione. E che Il Papa, intanto, lass e parla. Primagari pu ma, dentro San Pietro, aveva celeaiutare a capibrato la Pentecoste con parole re lincredulit, lo smarrimento e sacro e il profano: ma le mura san- amare: Sembra che gli uomini stila rabbia - la rabbia anche, certo - te del Vaticano sembrano non ba- ano diventando pi aggressivi e pi di un altro popolo che si sente tra- star pi ad arginare la crisi paral- scontrosi... C un senso di diffidendito, e che quasi non ci crede. E lela della pi antica istituzione za, di sospetto e di timore reciprouna suggestione che si insinua del mondo. co che ci fa diventare pericolosi gli ascoltando una signora anziana, nonna Luigina, arrivata fin qui da un paesino vicino Como: E che al Papa - dice sicura - lo vogliono fregare come hanno fregato su da ROMA noi lUmberto. Guai a fidarsi dei figli, dei maggiordomi e ascolti me: anche delle mogli le dico.... Non bastata la foto in bianco e nero Un popolo disorientato, quello di di Emanuela Orlandi volata, appesa a Piazza San Pietro, come disoriendei palloncini bianchi, nel cielo sopra tato il popolo di Pontida, una la basilica di San Pietro ad attirare fede tradita, due fedi tradite, e lattenzione di Papa Benedetto XVI. non capisci ancora n come n Come anche le ripetute urla dal colonperch. nato che hanno pi volte invocato verita e giustizia. Niente da fare. Il Papa non ha parlato ieri nellAngelus di Senso di vergogna La lotta - presunta - tra il cardiEmanuela, la ragazza scomparsa 29 nal Bertone e il Papa, come la lotanni fa a Roma. E dai partecipanti alla ta - accertata - tra il cerchio mamarcia per la verit sul rapimento, gico e il resto della Lega. E la departiti da piazza del Campidoglio e lusione del popolo di San Pietro giunti in piazza San Pietro proprio per un senso di vergogna - che fa torascoltare una parola, del Pontefice a nare in mente lo smarrimento un certo punto si levato un coro di rabbioso del fu popolo berluscoVergogna! Vergogna!. un peccaniano, di fronte allinefficienza e to. Bastava una parola di preghiera, ai bunga bunga, un Paese che tira ha commentato alla fine Pietro Orlanla cinghia e gli altri che ballano, di, il fratello che si batte da anni per cantano e si travestono. Pu semscoprire chi perch rap la sorella. brare un paradosso unire cos il

I fedeli traditi e disorientati Alla deriva come lItalia laica


E in piazza San Pietro le sacre mura non riescono a contenere la crisi parallela
IL RAGAZZO

Il Papa lo vogliono fregare come hanno fregato su da noi lUmberto: guai a fidarsi dei figli e dei maggiordomi

La fede da sola non basta, perch non pu camminare sulle gambe di gente cattiva e di uomini infedeli
uni per gli altri. E quel senso di diffidenza - quella mancanza di orizzonti certi e di fiducia, insomma - che lItalia laica conosce gi. Ora, questa maledetta

Il Papa allAngelus non parla di Emanuela e viene contestato

crisi di credibilit sembra investire - autoinvestire - anche la cittadella circondata da mura sante. Come se la Chiesa fosse un partito e il Papa il suo segretario, ombre tetre si allungano sugli uomini a lui pi vicini: che siano leader anchessi, che siano tecnici arrivati dal mondo delleconomia e delle banche, che siano amici e servitori del cerchio stretto che vigila sul Santo Padre. Non che ci si debba soprendere chiss quanto, dopo la sconfinata bibliografia (e filmografia) sui misteri, gli scandali ed i segreti del Vaticano: per sia lecito e sia lecito soprattutto al popolo che riempie questa piazza - dirsi sconcertato e ferito dallidea che corvi neri abbiano preso (ripreso) a volteggiare dentro le mura sante, come fossero un tribunale, una Procura o perfino la sede di un partito.

Il viaggio a Milano

Lass - intanto - il Papa parla, annuncia un viaggio a Milano, saluta i fedeli in pi lingue, ringrazia e rende omaggio alle forze di polizia per il loro compleanno e perfino alla Federazione di tiro con larco. I palloncini con la foto di Emanuela Orlandi gli passano quasi davanti e salgono al cielo, segno di un passato che continua a inseguire un incerto presente. Il fratello Pietro aspettava dal Papa un segno, una parola. Ma il vento impiega un attimo a portar via la foto. E mezzogiorno e un quarto, la messa finita: e chi riesce, allora, vada in pace...

10 Primo Piano

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

RIFORME E ASSETTI
LA RIPARTENZA

I cattolici in campo alla ricerca del federatore


Oggi verr presentato il Manifesto per la buona politica in attesa di un secondo appuntamento in ottobre a Todi
AMEDEO LA MATTINA ROMA

Non so se ci sar
Il cardinal Bagnasco, Presidente della Cei, in dubbio per lappuntamento di ottobre

Il Pdl prova a risorgere dopo lo scivolone elettorale delle amministrative, il Terzo Polo, ormai in ordine sparso, cerca nuove alleanze, si profilano nuovi protagonisti, co-

La priorit il rispetto della vita in ogni sua fase e la predilezione della famiglia naturale
me Italia Futura di Montezemolo, in vista delle politiche 2013. Sono in molti alla ricerca di una ripartenza, ma il campo alternativo alla sinistra non ha ancora una bussola attorno alla quale costrui-

re un nuovo soggetto politico. Ecco, i cattolici che si riunirono lo scorso ottobre a Todi provano a fornire questa bussola, non solo programmatica ma anche organizzativa. A mezzogiorno, alla Fondazione Sturzo, intanto verr presentato il Manifesto per la buona politica che vede tra i protagonisti il leader della Cisl Bonanni, il presidente delle Acli Olivero, della Coldiretti Marini, della Confartigianato Guerrini, della Confcooperative Marino e il portavoce del Forum delle associazioni cattoliche Forlani. Verr lanciata una campagna di adesione al manifesto per poi tornare ad incontrarsi, dopo lestate, nella cittadina umbra. E una chiamata a raccolta con lo scopo di

determinare i futuri assetti della politica italiana. Ma il vero titolo del manifesto dovrebbe essere AAA leader cercasi. Sono tante le iniziative volte a costruire un Polo dei moderati, tutte separate luna dalle altre. Quello che manca spiega Bonanni - il federatore, una personalit che sappia mettere insieme il progetto e lorganizzazione politica. Lui dice di non essere interessato ad un impegno in prima persona, di voler rimanere al sindaco nei prossimi anni. Assicura per il suo massimo impegno personale per dare corpo e testa alla nuova fase politica, convinto com che gli attuali partiti sono in coma. Chi potrebbe essere il federatore non lo dice, ma tra i nomi

che circolano tra le associazioni cattoliche di Todi spicca quello di Passera. Non si esclude Montezemolo e nemmeno Casini, ma il segretario dellUdc viene visto pi interessato a incarichi istituzionali (la presidenza della Repubblica?).

Il decalogo parla di legge elettorale che dovrebbe ripristinare il voto di preferenza


Alfano non contemplato, ancora meno Berlusconi. Il 16 e il 17 ottobre del 2011 a Todi erano presenti il cardinal Bagnasco e tre personaggi che da l a poco sarebbero diventati ministri (Passera, Ornaghi e

Riccardi). Allora venne sfiduciato il governo Berlusconi e si apr la strada ai tecnici di Monti. Molte cose sono cambiare: il collasso del Pdl, la rottura dellalleanza forzaleghista, laffacciarsi di movimenti antisistema come quello di Grillo, il braccio di ferro in corso nella Chiesa. Molte incognite e nuove variabili con le quali ora Todi 2 dovr i conti. Da dove ricominciare? Come si dice sempre in queste occasioni, dalle idee, dal programma e dunque da un manifesto, quello appunto che verr presentato stamane, in cui si parla di rispetto della vita in ogni sua fase e della predilezione della famiglia naturale. C anche un capitolo dedicato alla politica buona, saggia e mode-

rata capace di esprimere una visione sobria dellesercizio del potere. Si affronta in profondit la questione economica, a partire da quella fiscale (un sistema da rimodellare profondamente). Il decalogo entra anche nel merito di una nuova legge elettorale che dovrebbe ripristinare il voto di preferenza. Ma non basta indicare ambiziosi obiettivi: il manifesto di Todi 2 ritiene necessario dotarsi di modalit organizzative. Un programma ampio, con 10 pagine di sintesi ma molto pi corposo: sono infatti quasi 300 le cartelle scritte da professori, intellettuali e dirigenti associazioni. Insomma, non proprio un nuovo partito, ma poco ci manca. Le iscrizioni sono aperte.

pacchetto gas e luce


con 2 anni di assistenza gratuita sui piccoli guasti di casa
tale per un toorsabile di rimb massimo no

ro/ 6.450 eu

an

8 tipologie di intervento

massimali per ogni tipologia di intervento per singolo evento


150 uscita/manodopera 500 per famiglia con max 150 per notte a persona

massimali annui no a 3 interventi per ogni tipologia 900 450 1.500

1) fabbro 2) idraulico 3) elettricista 4) tecnico elettrodomestici 150 uscita/manodopera e 150 materiali 5) termoidraulico 6) vetraio 7) tapparellista 8) spese albergo

scegli relax scacciap ensieri entro il 15 luglio. I prezzi gas e luce, comprensivi di tutte le voci di costo, sono bloccati per due anni a esclusione delle imposte e il prezzo della luce lo stesso di giorno e di notte. Lassicurazione inclusa nel pacchetto, valida per 2 anni a partire dal 1/12/12 e si estinguer il 30/11/14.
Polizza assicurativa di Europ Assistance Italia S.p.A. Condizioni dellofferta e massimali consultabili su eni.com

eni gas e luce la soluzione pi semplice


chiamaci al 800 900 700, vai su eni.com o chiedi al consulente che ti verr a trovare

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Primo Piano 11

Bersani stoppa Vendola e il rilancio di Alfano


La foto di Vasto pu attendere. Presidenzialismo? Non adesso
ROMA

Non intende fare regali a nessuno Pierluigi Bersani in questa fase: il leader Pd, che domani dir la sua alla Direzione del partito, intenzionato a far capire bene che non sarebbe saggio ora chiudersi in un recinto e dare alla destra una motivazione forte a costruire un fronte tipo resto del mondo contro la foto di Vasto. E se dunque allultimatum di Vendola e Di Pietro risponder che ancora troppo presto per cristallizzare un rapporto politico a tre e che gli stati generali tra nomenclature sono la fine di un percorso da costruire aprendo le porte ad associazioni e forze civiche, al Pdl non intende da-

Il ministro Barca Io candidato? Ora penso a lavorare


I

Al leader Sel e Di Pietro dir che ora troppo presto per cristallizzare un rapporto a tre
re, almeno ora, un placet sul presidenzialismo alla francese. Perch una riforma del genere, ragiona il segretario del Pd con i suoi in queste ore, obbliga a modificare una ventina di articoli della Costituzione e non si pu introdurre con un emendamento, mentre si deve fare e subito una nuova legge elettorale col doppio turno dando alla destra lonere di dire s o no. In coincidenza con luscita del rottamatore Matteo Renzi che allauditorium di Roma presenter il suo nuovo libro, Bersani domani aprir una Direzione che non si preannuncia movimentata: visto

Dialogo
Difficile il dialogo sulle riforme tra i due leader dei principali partiti

Io candidato premier per il centrosinistra? Pier Luigi Bersani a Porta a Porta ha mostrato grande stima nei miei confronti e mi fa piacere, ma credo che sia stato un modo molto carino, garbato e gentile per mettere da parte in maniera carina largomento. Adesso dobbiamo lavorare, questo il messaggio. Lo ha detto ieri il ministro per la Coesione territoriale, Fabrizio Barca, a Lintervista della domenica di Tgcom24. Vedo nei cittadini e nei partiti - ha continuato Barca - la volont di tornare a scegliere coloro che saranno nel governo. Uno dei successi del nostro governo sar quello di restituire questa modalit allItalia.

Amministrative 2012
Nellultima tornata elettorale ha vinto 82 comuni. Ne governava 47

82

che i vari Letta, Veltroni, Fioroni e Gentiloni non si troveranno a dover fronteggiare una deriva di un Pd schiacciato a sinistra e antigovernativo. Lunica incognita latteggiamento di chi vorrebbe andare a vedere le carte di Alfano e Berlusconi sul presidenzialismo per non farsi addossare la colpa di uno stallo che rischia di tenere in vita il Porcellum. A costoro, Bersani dir che della riforma presidenziale si pu discutere seriamente nella prossima legislatura, ma che bisogna fare subito il doppio turno allitaliana. Magari con lindicazione del premier

Le intenzioni di voto
Secondo i sondaggi, il Pd resta il primo partito con circa il 25% dei voti

25%

gi in auge oggi, come antipasto di uninvestitura popolare diretta del capo dello Stato e del governo che potr essere discussa a suo tempo. Berlusconi la tira fuori perch ha perso le elezioni e deve tornare in gioco, dicono gli uomini di Bersani. Niente tab, ma loro mettono sul piatto altra carne al fuoco per dimostrare che non accettano gratis e in silenzio la nostra proposta del doppio turno. E se nei confronti del duo Vendola-Di Pietro la predisposizione danimo dei Democratici molto diversa, essendo il primo meno ostile e conflittuale rispetto allex pm, ai due leader Bersani risponder picche. Con argomentazioni di questo tenore: ci sono molte variabili ancora da sciogliere, la prima proprio la legge elettorale, che condizioner la costruzione di unalleanza se ci sar un secondo turno su cui convergere. Secondo, allo stato non ci sono tutte le offerte politiche schierate in campo (vedi Montezemolo e liste civiche varie) e non si sa cosa potr succedere nei prossimi mesi. Terzo, da un punto di vista economico e sociale, non si sa in quale situazione sar lItalia a settembre, se la Grecia sar nelleuro e come staranno Spagna e Portogallo. Insomma, esistono cos tante variabili che cristallizzare un rapporto politico a tre ancora presto. E dunque fotografare una coalizione limitata in una condizione politica in evoluzione sarebbe un azzardo. Per questo, la proposta che avanzer Bersani sar quella di unarea progressista di sinistra che si rivolge a un centro politico moderato, non identificabile nelle figure di Cesa o Casini, ma in quegli elettori che non hanno mai digerito il berlusconismo. E anche se dovesse vincere le elezioni con la foto di Vasto, dopo il voto il Pd si rivolgerebbe anche a quelle forze che non hanno sostenuto una destra populista e che sarebbero necessarie per ricostruire il paese, anche senza unalleanza pre- elettorale.
[CAR. BER. ]

Camere con vista


CARLO BERTINI

Ultimi ostacoli per la legge sul divorzio breve

Semipresidenzialismo Vassallo: Se al Pd piace perch non farlo?


Il deputato: Modello con grossi pregi

andrebbero fissati in Costituzione. Non si pu mettere lo Stato in mano a chi non sia disposto a prendersi cura solo degli interessi pubblici.
E secondo lei ci sarebbe tempo sufficiente a fare tutto ci?

Intervista

,,
CARLO BERTINI ROMA

lancio solo una trappola per tenersi il Porcellum. Una posizione che col passare dei giorni fa sempre pi proseliti e che potrebbe creare qualche problema a Bersani marted in Direzione. Visto che il leader del Pd intende insistere col doppio turno senza accettare di prendere in considerazione ora la riforma presidenziale che il Pdl metter ai voti in Senato.
Adottando il modello francese, quali sarebbero i vantaggi?

Il tempo non un problema insormontabile perch la materia stata lungamente studiata e istruita. Mi pare che a favore del semipresidenzialismo si siano espressi nel tempo DAlema, Franceschini, Veltroni, Letta, Parisi e molti altri anche nel centrosinistra. Per sottrarsi al confronto, dato che in questo caso ci saranno specifici testi normativi messi ai voti, bisognerebbe avere argomenti pi forti che il pur comprensibile fastidio di doverne discutere con Berlusconi o chi per lui.
Non pensa che il Pd faccia fatica a sostenere una simile riforma sapendo che risulterebbe indigesta allelettorato di sinistra e ai suoi alleati?

Veltroniano
Salvatore Vassallo, politologo e parlamentare del Pd considerato molto vicino allex segretario del partito, Walter Veltroni
E i difetti?

Lo capisco benissimo. Ma senza riforme e dopo un'altra legislatura come


CONTROPROPOSTA

l sistema francese, se davvero si mettessero insieme l'elezione diretta di un Presidente con poteri di governo, uninominale a doppio turno per i deputati, e un Parlamento di fatto monocamerale, avrebbe tre grossi pregi, soprattutto per un Paese nella nostra situazione. Salvatore Vassallo, costituzionalista, veltroniano ed amico dei rottamatori, uno dei vari parlamentari del Pd che non si limiterebbero a obiettare al Pdl che non c pi tempo per una simile riforma o che questo ri-

Questo assetto risponde positivamente allantipolitica, dando ai cittadini la possibilit di scegliere sia lindirizzo politico e il vertice dello Stato, sia i singoli parlamentari, con chiare responsabilit personali ad entrambi i livelli. Costituisce un potente stimolo per riorganizzare su nuove basi, ma sempre in chiave bipolare, un sistema politico che a destra in fase avanzata di decomposizione e a sinistra rischia di riproporre l'Unione del 2005, per di pi senza Prodi. Conferisce poi piena legittimazione democratica ad un forte governo politico, posto cos nelle condizioni di guidare il Paese dentro le tempeste che purtroppo dovremo ancora attraversare.

I democratici possono anche essere contrari, ma allora facciano una proposta


quella 2006-2008, comincer a risultare indigesta la politica tutta in blocco. Il centrosinistra pu anche porre un veto su semipresidenzialismo e doppio turno, ma allora dovrebbe presentare una ricetta alternativa su sistema elettorale, forma di governo e bicameralismo meno incompiuta del minestrone servito sino ad ora da Violante nel presupposto, evidentemente sbagliato, che solo cos sarebbe stato possibile arrivare a un accordo.

Se il Presidente sostenuto da unampia maggioranza parlamentare ha pieni poteri e poche altre autorit che lo possano bilanciare. La legislatura non ancora conclusa ci insegna che di un Presidente-arbitro in certe circostanze non si pu fare a meno. Questo difetto andrebbe come minimo attenuato rafforzando i poteri della Corte costituzionale e varando una rigorosa legge sul conflitto di interesse, i cui principi

opo nove anni e tre tentativi falliti, la legge che accorcia i tempi del divorzio da tre anni a uno (due se ci sono figli minori) in aula alla Camera dove sar approvata a met giugno. Ma se in commissione passata con un accordo bipartisan, basta ascoltare le prime battute della discussione in aula per capire quanto sia tormentato il percorso. In Europa, Germania, Spagna, Francia, Gran Bretagna e Svezia, la tempistica di divorzio si esaurisce dai quattro ai sei mesi. In qualche Stato senza passare attraverso il vaglio del giudice, ma soltanto con un percorso amministrativo degli uffici di stato civile. In gran parte dEuropa non esiste neanche il percorso della separazione e dal matrimonio si passa direttamente al divorzio: perora la causa lavvocato e relatore Maurizio Paniz del Pdl ricordando che ai tre anni si sommano i 582 giorni di media con cui i tribunali emettono le sentenze. E malgrado il testo di Paniz in commissione abbia avuto largo consenso, al primo giorno di confronto in aula, questa legge ha ancora diviso gli schieramenti: la collega di Paniz, Barbara Saltamartini, ha sollevato il tema della crisi dei matrimonio come causa della crisi della famiglia. Luisa Santolini dellUdc ha ricordato gli sguardi e i rendimenti dei suoi studenti quando erano alle prese con dolorose separazioni dei genitori ed ha lanciato un allarme sulle serie conseguenze che potranno derivare per la societ italiana. In Inghilterra nel 1996 stata modificata la normativa sul divorzio, che si poteva ottenere in soli tre mesi, perch si constatato che questa celerit non faceva che esasperare i conflitti familiari, ha raccontato il leghista Polledri, sommerso dagli applausi del Carroccio, che comunque lascer libert di coscienza al momento del voto. Non vorrei entrare in questo tipo di contesa archeologica anche perch dovrei fare riferimento a quellipocrisia costante dei vizi privati e delle pubbliche virt, che affligge la nostra classe dirigente..., ha obiettato la finiana Flavia Perina. Facendo notare che negli ultimi 10-15 anni la crescita dei divorzi, nonostante le nostre norme siano tra le pi restrittive dEuropa, stata assolutamente costante....

LUNED 28 MAGGIO 2012 LA STAMPA 12

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Primo Piano 13

g g Dossier/ La questione generazionale

Il difficile rinnovamento italiano


I giovani non riescono a sostituire i vecchi leader. Vale in politica, ma anche nel resto della societ. C un iter pieno di ostacoli, e che non premia il merito, o sono i ragazzi che non hanno il coraggio di sfidare chi li ha cooptati?
Leditoriale di Ricolfi
La malattia della riconoscenza Sindrome Carlo dInghilterra

In Italia anche i meritevoli vanno avanti per cooptazione A quel punto naturale per il cooptato maturare un senso di riconoscenza che gli fa percepire ogni possibile battaglia futura come un tradimento
I

La generazione dei Fini, Casini, Maroni e Bonino ha atteso troppo a condurre le proprie battaglie Quando ricambio ci sar, pi facile che a imporlo saranno i 30-40enni di oggi
Sulla Stampa di ieri il professor Luca Ricolfi si interrogato sullincapacit della politica, ma in fondo di tutta la societ italiana, di rinnovarsi e di cambiare i suoi leader.

Paolo Cirino Pomicino

Giorgia Meloni

Non vedo giovani in grado di emergere


Intervista

Sistema oligarchico arduo da abbattere


Intervista
ci sono anche delle barriere strutturali?

,,
FRANCESCA SCHIANCHI ROMA

Per noi la cooptazione non esisteva. Si diventava consigliere comunale con le preferenze e nel gruppo consigliare coesistevano due aspetti: la libert di pensiero che faceva crescere e la disciplina di partito che rendeva governabile il gruppo dentro le istituzioni. Il fatto che oggi non vedo proposte politiche innovative n nei leader n

lho sentito parlare e ha i fondamentali della politica, ma non sa dove esprimerli. Laltra sera ho anche provato a chiamarlo ma non lho trovato.
Cosa voleva dirgli?

Gli avrei dato un solo consiglio: istituite un organo collegiale degli amministratori locali del partito, e fatelo diventare un organo politico, che possa imporsi sulla scelta delle candidature.
Senta, ammetter per che in tutti i campi la vostra generazione piuttosto restia al cambiamento...

,,
FRANCESCO MOSCATELLI

Le barriere ci sono. Eccome. La Costituzione dice che prima dei 25 anni non si pu essere eletti alla Camera, e che prima dei 40 non si pu entrare al Senato. Eppure si pu votare a 18 anni. un paradosso. Varrebbe la pena di cambiare la Costituzione: forse a 18 anni

sono stati i ragazzi del 68, quelli che volevano la giovent al potere. Peccato che la regola valesse finch erano giovani loro....
Ricolfi sostiene che in Italia anche chi capace va avanti per cooptazione e che poi, sentendosi in debito con chi lha chiamato, non prova a farsi avanti. Come si pu cambiare questo meccanismo perverso?

iamo stati tutti giovani, sa? Glielho detto a Renzi: ma veramente credi che la giovinezza sia unesperienza solo tua? Alla sua et io ero gi in Parlamento, dopo aver fatto per tre anni lassessore in una citt difficile come Napoli, ride Paolo Cirino Pomicino, 72 anni, ex ministro del Bilancio e della Funzione pubblica, sei volte deputato, figura storica della Democrazia cristiana. Ricolfi evidenzia un fenomeno giusto ma sbaglia lanalisi.
Qual allora secondo lei lanalisi giusta?

Paolo Cirino Pomicino


Ex ministro della Funzione pubblica, 72 anni, stato eletto alla Camera per 6 volte

nei cosiddetti rottamatori.


Almeno loro ci hanno provato a cambiare le cose, no?

vero che c un blocco dei leader dei partiti. Ma questo perch da ventanni, con lapplauso dei grandi opinionisti, si instaurato un meccanismo di leaderismo proprietario, che ha escluso organi collegiali e territoriali, cio il luogo fisico dove un giovane si faceva notare, si scontrava, faceva le battaglie. Oggi assistiamo a un meccanismo cortigiano di selezione della classe dirigente.
Il problema, secondo Ricolfi, appunto la cooptazione, che rende i giovani incapaci di uccidere il padre, come si dice.

Ma la giovinezza per imporsi non ha bisogno di rottamare: togliti tu che mi metto io. Questi giovani sono figli di questi ventanni in cui la politica ha smarrito le culture di riferimento e la democrazia interna dei partiti.
Cosa intende dire?

Guai al Paese che immagini di scegliere la propria classe dirigente sulla base dellanagrafe! Ma guardi che io sono entrato in Parlamento a 35 anni, Casini a 27, la Dc ha portato un presidente del Consiglio quarantenne, Giovanni Goria. In ogni legislatura cera un apporto di giovani deputati Dc, in media 15-20, per cui si creava unottima miscela fra lentusiasmo dei giovani e lesperienza carismatica dei vecchi, che talvolta si scontravano. Poi arrivato il leaderismo proprietario e lannullamento delle sedi periferiche... Siamo un Paese comico, non potevamo che fare uscire la comicit organizzata di Grillo.
A proposito, che ne pensa di Grillo? Anche qui, nota Ricolfi, un sessantenne alla guida, mica un giovanotto...

a deputata del Pdl Giorgia Meloni, 36 anni, una mosca bianca della politica italiana: entrata nel consiglio provinciale di Roma a 19 anni, a 29 stata eletta per la prima volta alla Camera e, dal 2008 al 2011, stata il pi giovane ministro della storia repubblicana, con delega alla Giovent.
Onorevole Meloni, nelleditoriale di ieri su La Stampa Luca Ricolfi tocca un tasto dolente del sistema politico italiano: lincapacit di ricambio della leadership. Perch Bossi, Berlusconi e Bersani, per non parlare di Pannella, sono intoccabili?

Giorgia Meloni
Deputata del Pdl, 36 anni, ex ministro della Giovent nel IV Governo Berlusconi

Nessuna generazione regala spazi alla successiva. Non si mai visto nella storia. Bisogna avere la forza e la capacit dimporsi. Per bisogna stare attenti a non farsi trascinare da interessi diversi dai propri. Ricordo che durante le contestazioni contro la riforma Gelmini, a Palermo, gli universitari facevano lezione allaperto. Quelle lezioni erano tenute da un barone di Lettere Filosofia. Bene, nella stessa facolt, cerano altri quattro docenti con lo stesso cognome e nessuno dei contestatori aveva nulla da dire. Il merito non nemico delluguaglianza, ma dellegualitarismo.
Sabato a Pavia si sono riuniti i formattatori del Pdl. Alfano ha detto: Abbiamo un grande partito che non ha una disfida generazionale allinterno. daccordo?

Non hanno il bagaglio culturale necessario per fare una battaglia politica e prendono la scorciatoia dellanagrafe.
Ha visto lincontro di sabato a Pavia Formattiamo il Pdl? Che impressione le hanno fatto quei giovani?

Conosco il sindaco di Pavia,

Ma sa, il carisma non si compra al mercato... Sei- sette anni fa diedi anche un contributo al suo Movimento, per fare le loro battaglie. Io credo che oggi Grillo dia una mano alla democrazia italiana: ha organizzato una rabbia giusta dinanzi allinadeguatezza del sistema politico. E istituzionalizzare la rabbia lantidoto vero al rischio della violenza.

Durante la Seconda Repubblica abbiamo avuto partiti con una forte leadership carismatica dove il rapporto con il Capo stato molto profondo. Ma la leadership non centra con lanagrafe. Credo che in politica valga sempre il dato del consenso: ha pi peso chi ha maggiore empatia con lelettorato. Non un problema di nomi e di incarichi ma di un sistema oligarchico e autoreferenziale che va cambiato: dalle liste bloccate al finanziamento pubblico.
Lei dice che in politica conta il carisma. Daccordo. tutta incapacit dei giovani o

non tutti sono maturi per fare i parlamentari, ma non si pu escludere a priori che ci sia qualcuno in grado di farlo. Il discorso vale anche nel mondo del lavoro: non si premia mai il merito, sempre lanzianit di servizio.
Infatti il problema non riguarda solo la politica: accade lo stesso allinterno delle imprese, dei sindacati, delle associazioni. Sono i giovani a non farsi avanti o gli over 50 che mettono i bastoni fra le ruote?

In Italia c stata una generazione che ha costruito delle barriere al ricambio. Questo un dato storico e sociologico. Il paradosso che a costruirle

Fino a un certo punto. Nel Pdl c una classe dirigente intermedia, proveniente dal territorio, che andrebbe valorizzata di pi. C tutto un mondo che oggi pu fare la differenza che finora non ha avuto adeguato spazio. Alle ultime amministrative il Pdl andato male, ma quelli andati meglio sono i giovani bravi e competenti. Non si tratta di ammazzare il padre, ma di cambiare le regole e di dare alle persone la possibilit di concorrere.

14 Primo Piano

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

POLITICA E SCANDALI
IL CASO LOMBARDIA

Vacanze, Dacc accusa Formigoni: non mi ricatta


Il governatore: impossibile dimostrare che ha tratto vantaggi grazie a me
FABIO POLETTI MILANO

Tutto il mondo politico parla di lui, nel bene e nel male. Ma Roberto Formigoni detto il Celeste, trova pure il tempo di dare sfogo alla sua passione rossonera. E a Radio Lombardia si lascia andare sui motivi che secondo lui hanno fatto perdere lo scudetto al Milan: La causa evidente stata la cessione di Pirlo... E la cosa che pi mi rimasta sul gozzo.... Ma si capisce che di questi tempi, con la Giunta che scricchiola travol-

La difesa con lettera aperta

Gli yacht

Le cene al Meeting di Rimini

Su quella barca sono stato solo qualche week-end... Altro che barche a totale disposizione per mesi e mesi...

Ho partecipato a 31 edizioni e a cene con centinaia di ospiti. Con Dacc solo due o tre volte in tutto. E basta...

Tra le accuse, luso gratuito per mesi e a pi riprese di tre lussuosi yacht
ta dalle inchieste, con la sua poltrona che traballa sotto il peso delle rivelazioni del faccendiere Piero Dacc, non c solo Andrea Pirlo sul gozzo di Roberto Formigoni. Tanto da prendere carta e penna per scrivere una lunga autodifesa: Gli attacchi contro di me falliranno come sono falliti finora: non ceder al ricatto. Che non abbia alcuna intenzione di dimettersi il Governatore della Lombardia lo ripete da sempre. E fa niente se giorno dopo giorno le opposizioni al Pirellone continuano a chiedere la sua testa. Emanuele Fiano del Pd solo lultimo: Sta crollando il suo mondo, la sua resistenza non ha pi alcun rapporto con la situazione politica. Angelo

Bonelli dei Verdi si ripete dal primo giorno: Formigoni deve dimettersi. Pure Roberto Maroni della Lega, che in Regione ancora alleata con il Pdl, non spende nemmeno una parola per lui: Non mi occupo delle vicende in casa daltri. Se non fosse per il coordinatore del Pdl in Lombardia Mario Mantovani che ogni giorno ripete il solito ritornello - Confermiamo a lui e alla sua Giunta il nostro sostegno, scrive - Formigoni sarebbe davvero solo. Solo ma indomito. Perch non c dichiarazione del faccendiere Piero Dacc finito in carcere per gli affari pericolosi sulla sanit - Formigoni era mia ospite, pagavo tutto io, non mi ha mai restituito nulla..., fa mettere a verbale - che sembra scalfire la scorza del Governatore. Addirittura Roberto Formigoni si aspetta pure di peggio: Probabilmente continuer la pubblicazione di questi atti anche nei prossimi giorni... Anche se tali atti non contengono nulla di penalmente rilevante. Ma hanno il solo scopo di minare la credibilit mia e del governo di Regione Lombardia.

Bisognerebbe capire come mai Piero Dacc che non nasconde una certa familiarit con il Celeste - Conosco Formigoni da ventanni, viene sempre da me per il pranzo di Natale, fa mettere a verbale - abbia improvvisamente deciso di travolgere il Governatore lombardo. Formigoni non lo spiega: Non mi metto a discutere con chi in carcere da sei mesi.... Ma poi cerca di smentire punto per punto ogni accusa: Su quella

Il presidente lombardo: Se provate che ho fatto favori mi dimetto Ma so che non si pu


barca sono stato solo qualche week-end... Altro che barche a totale disposizione per mesi e mesi.... Dacc giura di aver pagato cene per centinaia di migliaia di euro pure al Meeting di Rimini. Formigoni minimizza: Ho partecipato a trentuno edizioni e a cene con centinaia di ospiti. Con Dacc solo due o tre volte in tutto. E basta.... Formigoni poi smentisce di

essere mai stato a Rio de Janeiro con Dacc. E se la ride quando il faccendiere dice di aver speso 51 mila euro per un jet privato da Milano a Nizza per un capriccio vacanziero del Governatore: E una di quelle cifre inverosimili che tolgono ulteriore credibilit al tutto. Ma c un punto, un solo vero punto, su cui Roberto Formigoni alza la sua linea Maginot: Nonostante la rabbia e lo sconforto degli avversari politici e della stampa ostile non sono oggetto di indagine. Chi parla di utilit per me lo dimostri. Ma vorrei ricordare pure i numerosi voli regalati allonorevole DAlema e giudicanti irrilevanti dalla magistratura. Insiste il Governatore: La questione vera unaltra: Piero Dacc ha o non ha tratto qualche indebito vantaggio per il fatto di conoscermi? La mia risposta no ed sempre stata no. Insiste il Celeste, e poi sfida: Se la stampa dimostrer il contrario confermo che mi assumer tutte mie le responsabilit. Ma ci, mi si creda, impossibile. Ripeto, impossibile. Ai magistrati, il compito di dimostrare il contrario.

Il governatore della Lombardia Roberto Formigoni

La storia
JACOPO IACOBONI

su, direbbe Ombretta Colli, alzi la mano chi non mai stato su una barca, a far le vacanze... Certamente i politici, o gli affaristi, bisogna dire. La Barca - scritto con la maiuscola sembra ormai per il potere e il privilegio il feticcio definitorio, loggetto di una fascinazione quasi fanciullesca, pascoliana. incredibile come personaggi vaccinati e scafati appena vedono un teak e una vela o un possente motore tornano tutti dei bambinoni, quello che per John Belushi era la Baaanda per il potente trovarsi davanti a un 34 metri e gridare, ispirato: La Baaarca!. Qui non si sta neanche parlando delleventuale profilo penale della vicenda di Formigoni, semmai di quello umano, esistenziale, psicosomatico: quello che lo rende simile ad alcuni che lhanno preceduto, con un che per di tragico in pi. Rivela infatti Dacc che, oltre a ospitare a pi riprese il presidente della Lombardia tra Cannes e i Caraibi, garant a Formigoni e al suo amico Perego laffitto gratuito e lutilizzo esclusivo di una barca chiamata Ojala per quattro mesi, alleggeren-

Da Lavitola al Celeste Il politico-fanciullino incantato dalla Barca


Da uno yacht allaltro
Secondo Sacc, Formigoni us per 4 mesi lOjala, che sarebbe costato 144 mila euro. E varie volte lAd Majora e il Cinchingaia

dolo di una spesa di 144 mila euro. E per evitare che la Finanza potesse fermarli e considerarli due abusivi, la societ austriaca alla quale la barca era intestata produsse apparenti contratti di noleggio da parte di Perego. tutto quello che avevamo sempre sognato, lintreccio, compiuto, tra

il tardo-vanzinismo e travolti da un insolito destino nellazzurro mare dagosto. C per esempio questo marinaio che giurerebbe che nei cinque anni in cui lui stato a servizio da Dacc cerano altri due yacht - Ad Majora e Cinchingaia - che furono usati per lottanta per cento da For-

migoni e Perego. Dacc corregge solo in parte, anchio li ho usati frequentemente, ma non quello il punto, il punto chiedersi quante Ojala, e Ad Majora, e Chichingaia e chicharite varie vedremo ancora spuntare, sulle nostre macerie? Megghiu navigari ca futtiri, allo-

ra. Per una barca il Potere, o magari la pletora degli aspiranti, sacceca, e accetta volentieri il ridicolo. impossibile dimenticare lintercettazione pi bella di sempre: Valterino (come lo chiama al telefono il Cavaliere) Lavitola che scrocca la barca a Berlusconi, il leggendario Morning Glory, 48 metri e due alberi. Con tenacia, insistenza, mielosit, gli fa al telefono: ...ma dico, presidente... qualche giorno a Panama non la pu mandare?... invece... di Miami?. E Berlusconi che prova e riprova a glissare, e il questuante che insiste, si getta a tappetino e pietisce, senn... mi faceva fare qualche giro a me... lei maveva detto.... Chicca finale, il lavitolato che riscrive la geografia e assicura a un dubbioso Silvio di poter andare da Panama a San Francisco in un giorno, un giorno e mezzo... Bum. Forse ha fatto bene infine DAlema a vendere (a settembre) lIkarus II - che era suo, non prestato da nessuno, solo comprato con un leasing acceso alla Banca Popolare di Fiorani, quella dei furbetti del quartierino. Meglio ancora Beppe Grillo a liberarsi della sua, di barca, hobby che pure gli piaceva assai. Non questione di moralismi: che portano male al politico. Grillo nellestate del 97 fece pure naufragio col suo Gi2, un semicabinato Magnum di 13 metri, sugli scogli davanti allisola Mortorio, arcipelago della Maddalena. Lo salvarono i guardacoste; praticamente, dei soci fondatori del Movimento cinque stelle.
twitter @jacopo_iacoboni

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Primo Piano 15
Poco amato da Re Silvio, e tuttavia da lui rispettato perch in fondo Roberto non gli ha mai chiesto denari, n appoggi, n voti, ha sempre vissuto politicamente del suo. Ora tutto questo viene considerato, nello stato maggiore del Pdl, acqua passata. Purtroppo per lui, Formigoni finito, scuotono il capo personaggi importanti nella gerarchia nazionale. Da qualche tempo Alfano batte con assiduit il territorio del Nord, forse nel tentativo di colmare un vuoto incolmabile. Come la Dc orfana di Donat Cattin, di Marcora e di Bisaglia venne poi travolta e spar, allo stesso modo oggi il Pdl perde le sue figure pi capaci di drenare voti a

Il Pdl fa quadrato, ma senza slanci


Tutti difendono il presidente lombardo. Poi si sussurra: Purtroppo per lui, finito
UGO MAGRI ROMA

Non aspettiamoci che qualcuno del Pdl, perlomeno nelle sue espressioni di vertice, si alzi e dica: Formigoni dovrebbe lasciare. A pensarlo, lo pensano in tanti, pi di quanti si creda. Il governatore della Lombardia viene considerato politicamente agli sgoccioli, una zavorra per un partito gi alle prese con problemi giganteschi, l'ultima delle disgrazie che potevano colpire il berlusconismo del Nord. Il suo tentativo di restare sulla poltrona viene considerato, perfino da chi lo difende pubblicamente, un trascinarsi inutile dell'agonia, una resistenza tanto disperata quanto vana dal momento che la magistratura gli gioca contro, i grandi giornali lo martellano senza requie, nei sondaggi precipitato ai minimi termini. Per cui se domani lui si dimettesse, in tanti gerarchi sarebbe maggiore il sollievo della preoccupazione per

Il Pdl alle corde


Anche a Milano, la sua tradizionale roccaforte, il partito ormai in difficolt

quanto potrebbe capitare poi. Vale a dire elezioni anticipate in Regione, con ottime probabilit di perdere l'ultimo caposaldo di quello che fu un grande impero politico. Per tutto questo non verr detto. Almeno, non ancora. Per una serie di motivi. Anzitutto, Formigoni non risulta indagato. E anche se lo fosse, non che nel Pdl ci costituirebbe motivo di grande scandalo. Per quanto Alfano abbia orientato la bussola verso il partito degli onesti, l'ostilit nei confronti della magistratura rimane, specie a Milano, quasi un tratto del Dna. Diffuso nel partito il giudizio che quelle di Formigoni siano leggerezza di immagine, imperdonabili per un politico della sua esperienza, e particolarmente odiose nel momento in cui l'Italia deve tirare la cinghia (le vacanze esotiche, le barche di lusso, la contiguit con certi mondi d'affari), per riconducibili pur sempre al rango del-

le barbonate: cadute di stile, che non possono certo diventare capi d'accusa in un movimento dove il Fondatore, mica uno qualunque, rivendica i suoi vizi privati come pubbliche virt... Si aggiunga il rimpianto, con annessa gratitudine, per quanto Formigoni ha rappresentato in almeno tre dei suoi quattro mandati da presidente della Lombardia, quasi un fiore all'occhiello da contrapporre al tradizionale buongoverno delle sinistre: una Sanit efficiente, una sussidiariet operosa, una lista di promesse mantenute specie nei confronti del mondo cattolico (buoni scuola in primis). Era con questi fatti concreti che Formigoni aveva nutrito la propria ambizione politica nazionale, un ego ipertrofico che ancora sei mesi fa lo spingeva a reclamare le primarie nel partito nella convinzione di poterle vincere contro Alfano e contro chiunque. Si considerava, ed era considerato, un numero uno.

Qualcuno gi immagina un ruolo di salvatore della patria per il ritorno di Albertini


Nord del Po: dopo Berlusconi e Scajola ora tocca a Formigoni... Il ricambio generazionale inevitabile, presto toccher a Lupi, alla Gelmini, a Mauro, alla Brambilla. E nell'attesa che il governatore alzi bandiera bianca, qualcuno gi immagina un ruolo di salvatore della patria per l'ex sindaco di Milano Albertini.

Retroscena
PAOLO COLONNELLO MILANO

llinizio fu il San Raffaele. E dal default dellospedale fondato da don Verz, dalla scoperta di un giro per milioni di euro di fondi neri, che iniziano i guai per Roberto Formigoni, il quasi ventennale presidente ciellino della Regione Lombardia. Perch chiaro che, se pure formalmente non risulti indagato, il governatore lombardo il vero centro dellinchiesta sulla Fondazione Maugeri e il suo Finisce nella bufera per aver stipulato consulenze fittizie Polo di eccellenza della Sanit lombarda travolto da un crac di quasi 2 problem solving Pierangelo Dacc, a favore di Dacc e finisce in manette il direttore amministrativo miliardi di euro. Dallinchiesta emergono i rapporti di Dacc con la Maugeri luomo che collega: gli affari della sanit privata con quelli della Regione. E non solo, evidentemente. Formigoni va in vacanza? Paga Dacc; usa laereo la moglie di Antonio Simone privato? Paga Dacc; decide di concePiero Dacc, intermediario per le e militante di Comunione e dersi una crociera con lo yacth privaaziende ospedaliere accusato di liberazione. Il 19 aprile scrive to? Paga Dacc. Alla fine, calcolano i aver creato fondi neri attraverso una lettera al Corriere in cui pubblici ministeri, si arriva a una somla Fondazione Maugeri insieme attacca frontalmente ma che si aggira attorno ai 400 mila euad Antonio Simone (foto), ex Formigoni e spiega i rapporti ro: abbastanza perch a questo punto assessore alla Sanit della tra il governatore, Piero Formigoni, tecnicamente, possa venire Regione Lombardia. Dacc e suo marito. Accusa iscritto sul registro degli indagati della Entrambi vengono arrestati Formigoni di aver tradito Procura per corruzione avendo egli riil 13 aprile 2012 lo spirito di Don Giussani cevuto, come prevede larticolo 319 del Avrebbero sottratto 56 milioni codice penale, non dei soldi direttamente ma altra utilit per favorire lattivit di lobbing di Dacc: il reato convitato di pietra invocato pi volte dal difensore di Dacc, lavvocato Giampiero Biancolella. Una mossa che allo stato per la Procura non intende confermare ma sul quale sta evidentemente ragionando. Erano vacanze di gruppo, dove poi ci si regolava tra amici si difende Formigoni. Peccato che manchino le ricevute e che nellultimo verbale Dacc lo dica chiaro e tondo: ...Ho sostenuto io tutti i costi. Gi. Ma a che titolo? Sicuramente per amicizia, visto che Dacc e Formigoni si conoscono da una vita (lho conosciuto Dacc, diventa uno dei giardinieri prefe- lioni di euro in nero prodotti per lospe- do tramite loro a sbloccare ingenti fondi to di essere tanto ricercato dalle societ circa 20 anni fa, quando ancora non riti dalle holding della sanit privata mi- dale di don Verz attraverso un nean- dalla Regione. Sulle quali Dacc chiede- della sanit privata: dal San Raffaele alla aveva alcuna carica di spicco nel pano- lanese che a lui si rivolgono (parole sue) che troppo sofisticato sistema di fatture va ben il 25 per cento, un po troppo for- fondazione Maugeri, dal gruppo Ligresti rama politico, abbiamo un rapporto di per risolvere problemi. Di che genere false; mentre per il colosso della sanit se pr qualsiasi tipo di mediazione: Si al gruppo Schwarz: Noi siamo tutti uogrande amicizia tanto che Formigoni non chiarissimo. Ma quali siano gli ef- privata Maugeri, si arriva a calcolare trattava di giocare nellabito della di- mini no? C chi un ardito, c chi si verviene sempre a pranzare con la mia fa- fetti di questa capacit di mediazione una cifra, scomparsa nella ragnatela di screzionalit amministrativa dellente gogna, c chi pensa che se manda un almiglia a Natale speslo si evince scorren- off-shore di Dacc, pari a circa 80 milio- pubblico. Lassessore alla sanit per gli tro meglio, c chi non se la sente di farso presso lhotel Bul400MILA EURO do le due inchieste ni di euro: se si pensa che la cosiddetta aspetti politici, il direttore generale per lo questo lavoro. E sono venuti da me. gari di Milano) sole quasi a carte scoperte ormai DacSarebbe la somma che ultimamente madre di tutte150 tangenti per laffare le questioni tecniche.... lo nomina mai, Giocanon potrebbe essere altrimenti, vino entrambi legati a hanno terremotato Enimont era di miliardi di lire, facenIl Presidente per non c. E dei vantaggi economici il mondo della sani- do le debite proporzioni, si capisce che si tranne che per i viaggi profumatamente sto che, tra i personaggi di questa vicenComunione e Liberaassicurati al faccendiere t lombarda: il San tratta di una somma rilevantissima. pagati. Ma difficile immaginare che un da, spicca il suo ex fiduciario svizzero, zione e lavorano, ovviamente con incariRaffaele, appunto, Non solo: se Dacc e il suo socio Antonio uomo cos legato a Formigoni, diventato Giancarlo Grenci, che ha fornito ai pubchi e ruoli ben diversi, per e con la Re- dove Dacc imputato a processo, e Simone - anchegli in carcere e forse an- cos ricco, non spiegasse mai allamico blici ministeri tutte le chiavi contabili gione Lombardia. In particolar modo quella sulla Fondazione Maugeri, vicen- cora pi intimo di Formigoni, avendo delle cene di Natale o delle vacanze ai Ca- per penetrare nel segreto mondo di Dacnel campo della sanit, il fiore alloc- da per la quale ha ricevuto in carcere un condiviso con lui lesperienza di raibi, in che modo potesse permettersi c e di Simone, rivelando una cosa fondachiello della lunga carriera politica del nuovo ordine di cattura per associazio- memores domini, i pretoriani laici di cos tanta generosit. Dacc, che ammet- mentale: che tutti, ma proprio tutti, i conCeleste, come viene soprannominato ne per delinquere finalizzata al riciclag- Cl - hanno guadagnato in circa 8 anni te di non essere affatto un esperto di sa- tratti di consulenza per i quali Dacc e Sitra gli intimi Formigoni. Un fiore che gio e appropriazione indebita. Vi si par- una fortuna, anche le aziende ospedalie- nit racconta di essere accreditato in mone venivano ufficialmente pagati (preva innaffiato con grandi capitali e di cui la, nelle indagini, di alcune decine di mi- re hanno realizzato grossi affari riuscen- Regione fin dal 1978 e motiva cos il fat- feribilmente allestero) erano falsi.

Fondazione Maugeri

San Raffaele Carla Vites

Dacc e Simone

Linchiesta pronta a svoltare Ora Robertino assediato

La procura nega che il presidente della Regione sia indagato per corruzione

16 .Primo Piano

.LA STAMPA 2012 LUNED 28 MAGGIO

gg Dossier/I manager in rosa


Effetto rosa sui Cda
Poltrone in gioco
Cda GSE GME AQUIRENTE UNICO SELEX SI FINTECNA IMMOBILIARE THALES ALENIA EUR SPA RAI FERSERVIZI GRANDI STAZIONI TRENITALIA SELEZ ELSAG SELEX SERVICE MANAGEMENT Presidente/Ad
Centimetri - LA STAMPA

Gli ultimi ingressi nelle societ quotate

3 3 3 3 3 3 7 3 5 5 6 8 8 1 1 1

2 2 2 2 2 2 2 2 2 2

Patience Wheatcroft Joyce Victoria Bigio

Silvia Giannini Mariastella Botticini

Anna Puccio Elisabetta Magistretti

Patrizia Grieco Jacqueline A. Tammenoms Bakker Silvia Merlo Janet Cohen

Elisabetta Magistretti Anne Marie Idarac Lucia Calvosa Pina Amarelli

Paola Sapienza

Le donne escluse dalla giostra dei cda pubblici


Nei prossimi giorni 83 posti in ballo: candidature solo al maschile
PAOLO BARONI ROMA

DISCRIMINAZIONI IN BUSTA PAGA

i sono 83 poltrone da assegnare nei prossimi venti giorni in tredici societ pubbliche che vanno da Thales-Alenia a Trenitalia e Grandi Stazioni, dalla Rai a Fintecna passando per Gse, Acquirente Unico e Selex, e i nomi che ballano sono prevalentemente maschili. La legge sulle quote rosa entra infatti in vigore solamente il 12 agosto e per lo Stato, in questa fase, non c obbligo di far spazio alle donne. Nel frattempo, per, molte societ private ne hanno inserite diverse nei loro consigli di amministrazione. E il caso di Pirelli, nel cui board ora c Manuela Soffientini, di Telecom (dove siede Lucia Calvosa), Mediobanca (con Elisabetta Magistretti e Anne Marie Idarca) e Cir, la holding del gruppo De Benedetti, che ha chiamato Silvia Giannini e Mariastella Botticini. Per non dire della Fiat che per la prima volta nella sua storia secolare ha aperto il suo board a Patience Wheatcroft e Joyce Victoria Bigio, a Jaqueline Tammenoms e a Patrizia Grieco, queste ultime due nominate del cda di Fiat Industrial. In tutto sono 38 le societ quotate a Piazza Affari che hanno messo in lista o gi nominato nei loro consigli rappresentanti donna. I privati si muovono, lo Stato invece nicchia, protesta Lella Golfo, presidente della Fondazione Bellisario e prima firmataria della legge sulle quote di genere che obbliga tutte le societ quotate e quelle a partecipazione pubblica a riservare alle donne il 20% dei posti nei consigli di amministrazione. In tutto sono 469 le poltrone che si liberano al primo giro di rinnovi dopo lentrata in

E intanto il Senato al lavoro per parificare gli stipendi


1

iniziato in settimana liter per azzerare la distanza tra le retribuzioni delle donne e quelle degli uomini sul posto di lavoro, a parit di mansioni. tra traguardi a cui si impegnato il governo di recente. Il punto di arrivo previsto per il 2016. Il cammino partito nei giorni scorsi con la Commissione Lavoro del Senato che ha approvato un ordine del giorno che obbliga il governo a creare le condizioni per la parit di salario tra uomo e donna nel nostro Paese, entro il 2016. In particolare, la misura prevede che i responsabili dellesecutivo operino per definire e programmare, dintesa e in stretta collaborazione con le parti sociali, entro un anno dalla data di approvazione del disegno di legge in esame, misure concrete volte a conseguire entro il

31 dicembre 2016 il definitivo superamento per ciascun settore lavorativo del divario retributivo tra uomini e donne. La decisione della Commissione arriva alla luce del fatto che rispetto alle lavoratrici degli altri Paesi dellUnione europea, per le italiane le condizioni di lavoro sono meno favorevoli sia per la qualit dellattivit, sia per il salario medio. Nellordine del giorni si ricorda come rispetto alle lavoratrici degli altri Paesi dellUnione europea, per le italiane il salario medio inferiore del 20 per cento, in media, rispetto a quello degli uomini. A questo dato si aggiunge il basso tasso di occupazione femminile in Italia che secondo lOcse si ferma al 46% per le donne, fanalino di coda tra i grandi Paesi. mesi alla Fondazione Bellisario hanno messo in piedi una vera campagna porta a porta: oltre che premere sul governo sono state spedite altre 272 lettere allindirizzo degli amministratori delegati di societ quotate e sono iniziate a partire quelle destinate alle oltre 13 mila societ controllate. A tutti la Fondazione mette a disposizione una banca dati di curriculum eccellenti e, soprattutto, certificati. Lobiettivo iniziale era di raccoglierne almeno mille, ma il loro numero gi arrivato a quota 2500, 1800 dei quali gi verificati e gi inviati per conoscenza direttamente al presidente del

Consiglio. Si tratta, spiegano alla Fondazione Bellisario, di donne competenti e preparate, pronte ad assumere ruoli di responsabilit. I numeri parlano da soli: oltre il 93% presenta una o pi lauree, 76% conosce una o pi lingue straniere, il 75% ha gi esperienza dimpresa ed il 65% 15 anni o pi anni di carriera. Senza contare che a breve partiranno i corsi di Board Academy messi a punto assieme alla societ di consulenza Deloitte per fornire know how specifico e aggiornato alle professioniste che ambiscono a entrare nei consigli e nei collegi sindacali.
LA LEGGE

Lobbligo di nominare i consiglieri in rosa scatta solo ad agosto


LA SITUAZIONE

Su 272 societ quotate 139 hanno consigli riservati agli uomini


Il terreno che lItalia deve recuperare tantissimo: le 187 donne attualmente presenti nei consigli delle societ quotate rappresentano appena il 6% del totale, a fronte di una media europea del 16%. LItalia al sedicesimo posto in fatto di quote rosa: appena il 43% delle aziende ha tra il suo management donne che ricoprono posizioni di potere. Tra le 272 societ quotate ben 139 non hanno nemmeno una donna in cda e 86 ne hanno una. Se si considerano le funzioni di gestione pi importanti, su 333 ad le donne sono solamente 11 e su 284 presidenti appena 14. Quanto alle 2076 societ pubbliche, su circa 13.500 consiglieri di amministrazione, in base ad una indagine campione, la presenza delle donne non supera il 4%. Adesso anche qui le donne rivendicano la loro fetta di potere.
Twitter @paoloxbaroni

vigore delle nuove norme, 951 dal 2015 quando la quota obbligatoria salir al 30%. Pi altri 2-300 posti se si considerano i collegi sindacali. La Golfo nei giorni scorsi ha scritto al presidente del Consiglio Mario Monti, e per conoscenza al sottosegretario Antonio Catrical e al ministro dello Sviluppo Corrado Passera ed al viceministro dellEconomia Grilli, per lanciare lallarme (Spero che i nomi che circolano siano solo il frutto di notizie poco attendibili) e per suggerire al governo di seguire lesempio dei privati senza aspettare la scadenza di agosto. Negli ultimi

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Primo Piano .17

g
Limpatto della legge sulla Governance delle societ controllate
Le societ direttamente controllate dal Minitero dellEconomia e le controllate di secondo livello Societ controllate CDA direttamente Uomini dal Ministero dellEconomia Donne

25

116

Gli uomini fanno resistenza per non perdere potere


La Fondazione Bellisario al governo: dia un segnale con le nomine alle Authority

Poco pi del

7,7%

Di queste societ, 8 andranno in scadenza nel 2012, 8 nel 2013 e 8 nel 2014 (ANAS fino a revoca amministratore unico)

CDA
Uomini

416 31
Donne

89

Societ controllate di secondo livello dal Ministero dellEconomia Poco meno del

7,5%

Le potenziali manager

1800 93% 76%

La Fondazione Bellisario ha presentato al premier Mario Monti un dossier con 1800 nomi per le prossime nomine nelle aziende controllate direttamente o indirettamente dallo Stato

Hanno una o pi lauree

Intervista

Prima firmataria
Lella Golfo, deputato Pdl, ha lottato per la legge che ha introdotto le quote rosa obbligatorie nei cda
ROMA

Qualcuno ha insinuato che con la sua legge nei cda avrebbero trovato spazio mogli, figlie e amanti...

I titoli di studio, naturalmente, sono solo di altissima caratura. A conferma del fatto che non ci sono motivi di preparazione a spiegare lesclusione delle consigliere nelle nomine pubbliche recenti e passate

Parla pi lingue

Altra caratteristica preziosa per ambire a una poltrona di manager di Stato. Lelenco predisposto dalla Fondazione Bellisario lascia solo limbarazzo della scelta. Per bisogna volerla fare

o mi chiedo: se lo fanno le societ private spontaneamente, senza lobbligo della legge, perch non lo deve fare lo Stato che questa legge lha scritta?. Lella Golfo, deputato del Pdl e presidente della Fondazione Bellisario procede come un panzer, continua a spingere per lintroduzione delle quote rose nelle societ pubbliche. Ha scritto a Monti ed ha scritto a tutti gli amministratori delegati delle aziende quotate a piazza Affari. Mentre dal governo, per ora, non sono arrivate risposte ufficiali sul fronte privato c molto inte-

resse. Mi aspetto che anche il governo faccia scelte coerenti per le nomine che stanno maturando in questi giorni, nelle controllate dal Tesoro come nelle authority, dalla Privacy allAgcom. Bisogna dare alle donne lo spazio che si meritano.
Quando ha consegnato a Monti i primi 1800 curriculum, il premier cosa le ha detto?

Ed invece abbiamo dimostrato lesatto contrario. I nostri curriculum parlano da soli: il 93% di loro ha una o pi lauree, non stiamo parlando di fanciulline sprovvedute. Per non dire delle quaranta donne che in queste settimane sono gi entrate nei cda di societ quotate prima ancora dellentrata in vigore della legge: tutte grandi professioniste, che meritano quei posti.
Ma perch quelle poltrone non si liberano?

ne, in Europa come in America, vanno meglio dal punto di vista economico e delle performance. Poi si sa che quando in un cda arriva una donna preparata, che magari mette in discussione tutto, rappresenta un valore aggiunto, uno stimolo in pi per creare e fare meglio, uno stimolo per gettare il futuro.
Soddisfatta dei primi risultati?

La sua stata una reazione di grandissimo interesse: ha definito la nostra iniziativa un lavoro di vera concretezza, ci ha fatto i complimenti, e poi ne ha scorsi molti, ha chiesto informazioni, in alcuni casi si soffermato sui titoli di laurea, sui master....

Perch - sar banale dirlo, ma cos ogni donna che entra un uomo che esce... Per allo scadere dei consigli dovranno uscire per forza, non ci sono scuse. Anche perch le multe che abbiamo previsto sono abbastanza pesanti e poi si pu arrivare anche allo scioglimento di consigli.
Qual il vantaggio di avere pi donne nei posti di comando delle grandi societ pubbliche e private?

Tutti i dati di cui disponiamo dimostrano che le societ gestite da don-

Certamente. Era dai tempi del femminismo che non si parlava pi di donne, e anche il movimento nato di recente, Senonoraquando, arrivato dopo la nostra iniziativa. Il commissario europeo Viviane Reding ci ha indicato come modello per tutti gli altri paesi, il segretario del mio partito, Angelino Alfano, ha riconosciuto che io sono stata lunico parlamentare Pdl ha far approvare una legge di iniziativa parlamentare. Ma le assicuro non stata una passeggiata, perch avevo tutti contro, il governo, la Confindustria, lassociazione bancaria, le assicurazioni: tutti. Per questo ancora a volte mi sveglio la notte e mi chiedo: davvero ce lho fatta, in Italia abbiamo una legge del genere?. [PAO. BAR.]

Merkel boccia le quote obbligatorie


La Cancelliera preferisce lintesa per cui le aziende si regolano da sole
ALESSANDRO ALVIANI BERLINO

Al vertice
Angela Merkel, cancelliere tedesco, ha sacrificato la legge sulle quote rosa nei cda alla necessit di tenere buoni rapporti con gli alleati

Il primo cancelliere donna nella storia della Germania boccia lidea di imporre per legge le quote rosa ai piani alti delle aziende tedesche. Secondo lo Spiegel Angela Merkel avrebbe trovato un compromesso col leader della Csu, Horst Seeho-

fer, sulle cosiddette quote flessibili: ogni azienda sar libera di decidere le sue quote rosa. Tale percentuale non potr essere abbassata a posteriori. Se le imprese non centreranno lobiettivo che si erano date potranno essere multate. Merkel manderebbe cos in soffitta la proposta del ministro del Lavoro Ursula von der Leyen, che chiede quote obbligatorie. Secondo la von der Leyen le promesse di auto-regolamentazione non servono. Nel 2001 le societ del Dax si erano impegnate a rafforzare la presenza femminile nei posti-chiave; nel 2011, rivela listituto economico

Diw, le donne nei consigli di amministrazione del Dax erano solo il 3,7%. Un balzo, certo, se si pensa che nel 2009 non superavano lo 0,5%. Tuttavia ancora oggi nei cda di 24 delle 30 aziende del Dax non si conta neanche una donna, per non parlare del numero delle amministratrici delegate: zero. Non va meglio nei cda delle 200 imprese pi grandi della Germania: l le donne sono il 3%. A ottobre le societ del Dax hanno presentato nuovi impegni volontari: Adidas promette di raggiungere il 32-35% entro il 2015, Daimler il 20% entro il 2020. Eppure la von der Leyen

non si fida e chiede una legge, che fissi ad esempio una quota rosa del 30% nei consigli di sorveglianza. Una proposta che Merkel, pur favorevole a promuovere pi donne manager, avrebbe sacrificato in nome dei rapporti di buon vicinato nella coalizione. Con le quote flessibili la cancelliera va incontro sia ai suoi alleati liberali, sia ai cristiano-sociali della Csu (la costola bavarese della Cdu). Anche la corrente pi grande della Cdu/Csu al Bundestag, quella vicina alle piccole e medie imprese, si detta a favore delle quote flessibili. Lannuncio dellintesa stato invece ac-

colto con malumore proprio dalle donne della Cdu di Merkel, che si sentono scavalcate. A uscire vincitrice sarebbe il ministro della Famiglia, Kristina Schrder, ideatrice delle quote flessibili. Un paradosso: Frau Schrder ha ammesso di essersi avvantaggiata delle quote rosa:

quando mi sono candidata per la prima volta al Bundestag, nel 2002, ne ho approfittato. Anocra oggi me lo rimproverano. Ecco: per le donne le quote rosa significano spesso una macchia di cui a volte non riescono pi a sbarazzarsi. Le manager tedesche la penseranno come lei?

18 .Estero

.LA STAMPA 2012 LUNED 28 MAGGIO

Chi sono Hannorivendicato l'attentatoaAdinolfi


1 La sigla FAI viene usata

da due gruppi anarchici distinti: la Federazione Anarchica Italiana (che respinge la violenza come metodo di lotta) e la Federazione Anarchica Informale, che invece un movimento terroristico che ha lobiettivo dichiarato della distruzione dello Stato e del capitale. Portano la sua firma i due pacchi bomba dell8 dicembre 2011: uno a Roma contro Equitalia, laltro a Francoforte contro Deutsche Bank. Una cellula italiana ha rivendicato lattentato di genova dell11 maggio contro lad di Ansaldo nucleare, Roberto Adinolfi. Poliziotti armati pattugliano lesterno del nuovo stadio olimpico allOlympic Park di Londra

TIMORI A SCOTLAND YARD: MARTED A BRISTOL I TERRORISTI SONO RIUSCITI A METTERE FUORI USO LA RETE FERROVIARIA

Minacce e sabotaggi, Londra ora teme gli anarchici del Fai


Messaggio sul Web: le Olimpiadi sono unostentazione di ricchezza, pronti a colpire
ANDREA MALAGUTI CORRISPONDENTE DA LONDRA

zione della linea ferroviaria stato danneggiato. Un gruppo di persone ha divelto le lastre di cemento che proteggono i cavi e ha fatto saltare limpianto elettrico. I convogli sono rimasti fermi per ore. La rivendicazione da parte del Fai non si fatta attendere: Queste azioni sono un modo per mettere in discussione il mito della pace sociale. Il sito del gruppo chiarisce che i nemici sono i governi e le banche. Tutti indistintamente. Gli obiettivi non sono solo persone in carne e ossa ma anche le infrastrutture, le comunicazioni, i trasporti. La linea ferroviaria sabotata a Bristol non stata scelta a caso. Porta al Business Park, dove c la sede di aziende che lavorano con il Ministero della Difesa come la QuinetiQ, la Raytheon e la Thales. su quei treni che viaggiano i loro dirigenti. Lispettore capo John Pike ha convocato una conferenza stampa: Troveremo i responsabili di questi attacchi. Invitiamo chiunque sappia qualcosa a contattarci, in cambio garantiamo lanonimato. Anche i servizi segreti hanno confermato la credibilit delle rivendicazioni. Le preoccupazioni per i Giochi sono figlie di un comunicato diffuso sul sito 325.nostate Nel Regno Unito del controllo a orologeria del lavoro e delladdomesticamento, noi siamo alcuni degli antipatriottici che considerano le Olimpiadi 2012, con la loro ostentazione di ricchezza, francamente offensive. Non abbiamo inibizioni nel fare ricorso al-

E se il pericolo arrivasse dallinsurrezionalismo italiano? Dopo avere speso un miliardo per garantire la sicurezza dei Giochi, addestrato tredicimila uomini (cinquemila in pi di quelli impiegati in Afghanistan), definito un sistema di

10.500
atleti
da 205 Paesi per 26 sport. Iscritti alle Paralimpiadi altri 4.200 da 147 Paesi per 21 sport

Dopo aver blindato ogni angolo della capitale lintelligence ora teme la guerriglia
missili terra-aria posizionati sui tetti delle case davanti al Villaggio Olimpico, organizzato la presenza di navi da guerra sul Tamigi, preparato la chiusura dello spazio aereo londinese assegnandone il controllo alla Raf per la prima volta dalla Seconda Guerra mondiale, adesso il ministero della Difesa britannico ha paura della guerra a bassa intensit promessa dal Fai, la Federazione Anarchica Informale, la cui cellula Olga ha ri-

12.000
addetti
alla assistenza tecnica delle gare 63.000 coinvolti nella preparazione

vendicato il ferimento dellamministratore delegato dellAnsaldo Nucleare Roberto Adinolfi, colpito a Genova il 7 maggio. La loro tecnica apparentemente elementare potenzialmente in grado di produrre enormi guai al sistema di protezione dei Giochi, ha spiegato al Mail on Sunday un consulente privato per la sicurezza che collabora con il governo di Sua Maest. Il topolino che spaventa lelefante - corazzatosi per prevenire, contrastare e rispondere alle azioni di Al Qaeda, ma non per arginare la guerriglia di periferia pensata dai ribelli della Federazione - ha dato prova della sua pericolosit laterale gi in due occasioni. La prima l11 aprile. Unantenna radio della polizia di Dundry Hill stata messa fuori uso impedendo le comunicazioni per un giorno intero. Scotland Yard ha cercato di non dare pubblicit alla cosa, finch marted scorso il disagio diventato timore. arrivato il secondo colpo. Nella stessa zona. Alla periferia di Bristol. Il sistema di segnala-

800.000
passeggeri
sui mezzi pubblici di trasporto nei giorni di massima affluenza agli stadi

Le misure di sicurezza
LONDRA
Olympic Stadium Olympic Village Regents Park

Nel mirino i sistemi di comunicazione e dei trasporti. La polizia: troveremo i responsabili


la guerriglia per danneggiare limmagine nazionale e paralizzare leconomia in tutti i modi possibili. Perch, per dirla semplicemente, non vogliamo turisti ricchi, vogliamo la guerra civile. Vogliamo la guerra civile. Da portare ovunque. Su obiettivi vitali ma apparentemente secondari. Quindi pi difficili da difendere. Due giorni fa, in Italia, il capo della Polizia, Antonio Manganelli, ha spiegato che lanarco-insurrezionalismo unemergenza prioritaria. Aveva in mente la violenza del comunicato inviato al Corriere della Sera con cui la Cellula Olga spiegava lattentato Adinolfi. Con piacere abbiamo riempito il caricatore. In Europa i bersagli sono ovunque. Da Atene a Londra. E la domanda identica per tutti: come si ferma la guerriglia?

1 4

5 3
Buckingham Palace

ExCel

9
milioni
di biglietti in vendita tra Olimpiadi e Paralimpiadi 20.000 i pass per i giornalisti

Hyde Park

Fiume Tamigi
The Dome Greenwich Arena Royal Artillery Barracks

Greenwich Park

13.500 militari 5.000 pi di quelli impiegati in Afghanistan 3.800 agenti del controspionaggio 1 batteria di missili terra-aria sul tetto di un palazzo vicino al Villaggio olimpico

1 miliardo di sterline dal governo per le spese della sicurezza Lo spazio aereo chiuso e controllato dalla Raf Il Tamigi presidiato da navi e sottomarini
Centimetri - LA STAMPA

ARRESTATA LA COPPIA DI CARCERIERI

Bosnia, ragazza tedesca in schiavit per 8 anni


Una coppia di bosniaci stata arrestata per aver tenuto in schiavit per otto anni una ragazza tedesca, oggi 19enne, mentre sia alcuni vicini che la stessa madre della vittima ne erano al corrente. La ragazza, la cui identit non stata rivelata, stata liberata il 17 maggio scorso, nella borgata di Karavalsi, vicino a Tuzla, ha riferito la tv nazionale Ftv. Milenko e Slavojka Marinkovic, portati in carcere, hanno tenuto per anni la ragazza rinchiusa, impedendole di entrare in contatto con altre persone e di andare a scuola. Le hanno fatto subire trattamenti disumani e lhanno torturata, ha detto un portavoce della polizia. La polizia era stata allertata da un vicino, Sead Makalic, che ha raccontato scene di sevizie che la coppia e loro amici hanno fatto subire alla ragazza, come costringerla a tirare un carretto sul quale erano seduti, mettendola al posto del cavallo. Non ancora chiaro come la ragazzina tedesca sia arrivata in Bosnia a 11 anni con la madre. La donna avrebbe concluso un matrimonio bianco con Milenko Marinkovic per permettere alluomo di ottenere un permesso di soggiorno in [P. DM.] Germania.

AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO DI POTENZA


AVVISO RELATIVO AGLI APPALTI AGGIUDICATI 1. Azienda Ospedaliera Regionale San Carlo, via Potito Petrone, Dott.ssa Patrizia Vinci, 85100 Potenza. Tel. 0971612677 / Fax 0971612551, e-mail: provveditore@ ospedalesancarlo.it, sito: www.ospedalesancarlo.it; 2. Procedura aperta ai sensi dellart. 3, comma 37, e art. 55 del D.Lgs. 163/2006 ss.mm.ii., per laffidamento, per tre anni, della fornitura di stampati occorrenti alle UU.OO. dellAzienda Ospedaliera Regionale San Carlo. 3. Nomenclatura: 30199700; Data di aggiudicazione: 16/04/2012; 4. Criterio di aggiudicazione: prezzo pi basso, ex art. 82 D.Lgs. 163/2006 ss.mm.ii.; 5. Offerte pervenute: n 7; 6. Aggiudicatario: PUBLIDEA di Silvestri A. - Euro 215.232,29 oltre Iva; 7. Subappalto: secondo le modalit previste dalle disposizioni legislative vigenti; 8. Bando di gara: G.U.C.E. 2011/S 227-368478 del 25/11/2011-G.U.R.I. n 144 del 07/12/2011; 9. Data di spedizione del presente avviso: 22-05-2012; 10. Ricorso: T.A.R. per la Basilicata, Sede/Sezione di Potenza.
IL DIRETTORE GENERALE

DOPO LE MINACCE DEGLI INTEGRALISTI ISLAMICI

Lady Gaga cancella lo show a Giacarta


1 Non sono bastati la disponibilit a cambiare le parti pi provocan-

Questi e molti altri avvisi li puoi trovare anche su internet


Consulta i siti

www.legaleentieaste.it www.lastampa.it

Avv. Giampiero MARUGGI

ti del suo show e giorni di trattative con le autorit. Alla fine Lagy Gaga stata costretta a cancellare, sotto il peso delle minacce dei gruppi islamici, il concerto previsto per il 3 giugno a Giacarta. Delusione fra i fans, in 50 mila avevano gi comprato il biglietto per lo show. Lady Gaga li ha consolati con un tweet: Cercher di fare qualcosa di speciale per voi.

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Estero .19
Nel mirino

il caso
MARK FRANCHETTI* MOSCA

he tipo di Presidente sarebbe stato Vladimir Putin, dopo aver conquistato un terzo mandato da record? la domanda che tutti si ponevano al suo ritorno al Cremlino. Avrebbe proceduto a un giro di vite contro lopposizione che ha lanciato linverno scorso le pi grandi manifestazioni anti-governative dopo il collasso dellUrss, ventanni fa? Oppure avrebbe fatto concessioni mostrando un lato liberale del suo volto imperscrutabile? Poco meno di un mese dopo linaugurazione di Putin - uno spettacolo surreale nel corso del quale la polizia ha paralizzato lintero centro di Mosca, ripulendolo da automobili e passanti - molti pensano di aver avuto la risposta. I primi segni non promettono bene per la neonata opposizione russa. La Duma ha messo in cantiere una legge controversa che aumenterebbe significativamente le multe per i partecipanti alle proteste non autorizzate (in Russia le manifestazioni che non ricevono un permesso dalle autorit sono fuorilegge). Le multe attuali sono di circa 50 euro per i partecipanti e di 125 per gli organizzatori. Il progetto legge prevede di elevare le multe a 25 mila euro per i partecipanti e 37 mila euro per gli organizzatori. Putin ha appoggiato la proposta. Uscendo di prigione dopo essere stato arrestato due settimane fa a una manifestazione anti-Putin, Alexey Navalny, lattivista anti-corruzione diventato uno dei volti del movimento di protesta, ha raccolto la sfida. Non ci spaventeranno con brande di ferro e razioni da carcerato. Se dobbiamo tornare in carcere per altre due, o 22 volte, lo faremo, ha detto il carismatico avvocato a una folla di sostenitori che lo aspettava fuori. E chiaro cosa vogliono ottenere con queste multe, ma non funzioner, ha aggiunto, annunciando che avrebbe partecipato alla prossima grande manifestazione di protesta, prevista per il 12 giugno.
MULTE PER I CORTEI

Il blogger
Alexei Navalny, blogger e attivista anti-corruzione, ha appena scontato 15 giorni di carcere, e vuole tornare in piazza

Il radicale
Serghey Udaltsov reduce da 15 giorni in cella e rischia una condanna per aver picchiato unattivista filo-putiniana

Il deputato Il braccio di ferro


Ieri i critici di Putin sono tornati a protestare contro il suo regime e stavolta sono riusciti a farlo proprio sotto le mura del Cremlino Ghennady Gudkov potrebbe vedersi ritirare la licenza per la societ di guardie del corpo: rischia il fallimento immediato

La Duma vuole aumentare la sanzione per chi sfila senza permesso da 50 a 25 mila euro
IN CERCA DI PRETESTI

Xenia Sobchak indagata ora per aver violato le regole sanitarie nel proprio ristorante
Ma anche Navalny sotto pressione. Un deputato del partito governatori Russia Unita - che il blogger aveva ribattezzato il partito dei ladri e dei cialtroni - ha chiesto allFsb (lex Kgb) di investigare sui finanziamenti che riceve, con sospetti di riciclaggio. Lattivista anti-corruzione guida Rospil, un sito Internet che ricorre alle segnalazioni degli utenti per individuare e investigare i concorsi statali manipolati da burocrati corrotti. Il sito viene finanziato con donazioni da russi comuni. Anche Serghey Udaltsov, controverso radicale di sinistra diventato uno dei leader non ufficiali del movimento anti-Putin, sotto inchiesta. Viene accusato di aver percosso una giornalista filo-governativa e rischia una lunga condanna. Udaltsov - appena rilasciato anche lui dopo due settimane in carcere - sostiene che le accuse hanno una motivazione politica. E, in quello che sembra sempre pi una campagna per mettere sotto pressione tutti i leader della protesta, le autorit hanno preso di mira Ghennady Gudkov, ex ufficiale del Kgb oggi deputato che ha preso parte a tutte le manifestazioni degli ultimi mesi. La sua societ privata di security, una delle pi grosse a Mosca e che offre servizi a molte grandi corporation occidentali, viene minacciata con il ritiro della licenza per il porto darmi, che porterebbe di fatto alla sua chiusura. Le guardie della societ avevano garantito la sicurezza alle manifestazioni anti-Cremlino. Negli ultimi ventanni ho lavorato per costruire

Il terzo mandato di Putin riparte con un giro di vite


Ricatti, arresti e minacce, ma lopposizione non cede e torna in piazza
unazienda che potrebbe venire distrutta in 20 giorni. Questo il clima per gli investimenti in Russia!, dice Gudkov. E prosegue: I miei ragazzi alle manifestazioni hanno protetto il palco, e li ho pagati... Capisco perch vogliono punirmi, ma chi c dietro?. Alla domanda se pensa di assumere un profilo pi basso nellopposizione, risponde: No, assolutamente no. Anche Xenia Sobchak, probabilmente la donna pi famosa della Russia, e secondo voci diffuse figlioccia di Putin, sotto tiro. Suo padre stato il mentore politico di Putin e fino a poco tempo fa era nota ai suoi compatrioti - che la amano e la odiano in egual misura - come la celebrity pi glamour del Paese. Ma in una clamorosa metamorfosi - un segnale dei tempi - si trasformata in unattivista sociale e politica. Ha partecipato alla maggior parte delle manifestazioni e la sua vena sardonica le ha fatto guadagnare in pochi mesi pi di 400 mila seguaci su Twitter. La percezione di lei come una intoccabile a causa dellamicizia della sua famiglia con Putin, stata messa presto in dubbio, appena ha cominciato a criticare pubblicamente il Presidente. In un incidente che molti ritengono essere un chiaro avvertimento che il suo neo-impegno politico infastidisce Putin, la procura ha aperto unindagine contro Sobchak, con il sospetto di ricorso alla violenza contro due croniste di Lifenews, un sito tabloid vicino al governo. La trentenne celebrity, nota una volta come la Paris Hilton russa, stava cenando al suo lussuoso ristorante di Mosca con due importanti esponenti dellopposizione, quando le guardie del corpo hanno scoperto le giornaliste che stavano filmando in segreto la scena. Sobchak ha confiscato la scheda di memoria della loro videocamera e le ha cacciate. LifeNews ha fatto denuncia alla polizia, sostenendo che la donna fosse ubriaca e avesse aggredito le giornaliste tenendole in ostaggio. E il giorno dopo lincidente, Ghennady Onishenko, capo del servizio sanitario nazionale, ha detto che il ristorante di Sobchak dovrebbe venire indagato in quanto lei e i suoi ospiti hanno abbandonato il locale attraverso la cucina, violando numerose regole sanitarie. Laccusa suonata talmente assurda da venire interpretata come un avvertimento a Xenia: la sua stella al Cremlino stava tramontando. Intanto il sistema politico costruito da Putin continua come sempre. La settimana scorsa, completando finalmente il tanto discusso scambio di lavori con Dmitry Medvedev, ex presidente e protetto di Putin che ha lasciato la poltrona per permettere al suo capo di ritornare al Cremlino ed entrato formalmente in Russia Unita per diventarne il leader. Una posizione occupata finora da Putin. Lopposizione ha definito lo spettacolo una farsa. Per ora, il nuovo Putin sembra proprio il vecchio Putin.
* Corrispondente da Mosca del Sunday Times di Londra

Mosca, la polizia impedisce un raduno per il Gay Pride


1 La polizia russa ha impedito ie-

ri ad un gruppo di omosessuali di organizzare un Gay pride per le strade di Mosca ed ha fermato alcuni attivisti per i diritti degli omosessuali e alcuni cristiani ortodossi che si opponevano alla parata dellorgoglio gay. Le forze dellordine sono intervenute ed hanno fermato una decina di persone che si erano radunati davanti al municipio di Mosca. La manifestazione era stata infatti vietata dalle autorit municipali per il settimo anno consecutivo con la motivazione che avrebbe provocato reazioni negative in molti russi. Tra i fermati anche Nikolai Alexeiev, uno dei leader della comunit gay russa. un peccato che la Russia sia uno Stato totalitario. Sono stato fermato per essermi espresso davanti a dei giornalisti, ha scritto Alexeiev su Twitter.

20 Cronache

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

MILANO, IL CENTRODESTRA ATTACCA LA GIUNTA: IL BANDO SI APRE IL GIORNO DELLA VISITA DI RATZINGER

Fondi a coppie di fatto e gay: Inopportuno, arriva il Papa


Il Comune: decisione presa a gennaio Erano inutilizzati giusto distribuirli
STEFANO TOTORO MILANO

Famiglie
Il fondo anti crisi destinato alle famiglie di quattro milioni Il bando si aprir il 1 giugno

A ROMA

Silvia e Daniela Un matrimonio simbolico


I

Lelicottero per il soccorso decollato dalla Svizzera

Quando il Papa atterrer il primo giugno all'aeroporto di Linate per partecipare al VII incontro mondiale delle famiglie, sul sito Internet del Comune di Milano sar aperta gi da qualche ora la possibilit di partecipare al bando del fondo anti crisi destinato alle famiglie. E potranno partecipare anche le coppie di fatto, etero e omosessuali. Un aiuto economico di oltre quattro milioni di euro deciso lo scorso gennaio dalla giunta di Palazzo Marino che ora, a 5 giorni alla visita del Pontefice, fa infuriare il centrodestra milanese che etichetta la scelta del primo giugno come una inutile provocazione della giunta guidata da Giuliano Pisapia. E fa rifugiare la curia milanese dietro un no comment. E lex vice sindaco e attuale vice presidente del consiglio comunale di Milano, Riccardo De Corato, che torna ad alzare la voce su uno dei provvedimenti che in realt a Milano non ha mai destato un grosso scalpore. E un'altra inutile e becera provocazione

Matrimonio simbolico ieri a Roma tra Silvia, 29 anni, e Daniela, di 27, nella sede dellassociazione DGay Project (Dgp). A celebrare lunione Imma Battaglia, presidente di Dgp e storica attivista. Le due ragazze si sono scambiate gli anelli, poi, davanti agli avvocati della Dgp, hanno firmato un contratto di convivenza.

DOMODOSSOLA, RECUPERATI TRE TORRENTISTI

Una notte nellorrido salvati con lelicottero


RENATO BALDUCCI DOMODOSSOLA (Verbania)

di Pisapia e Majorino - dice De Corato, rivolgendosi al sindaco e all'assessore alle Politiche Sociali - che potevano evitare, visto che un anno fa venivano eletti a Palazzo Marino anche con i voti dei cattolici i cui rappresentanti in Giunta sono silenziosi e succubi dell'ala laica e radicale dell'estrema sinistra. De Corato invita la giunta a rimandare la pubblicazione del bando per non farla coincidere con l'arrivo del Pontefice, ma l'invito resta isolato nel mondo cattolico milanese. Anche la Curia non commenta, n prende posizione a tre giorni dall'inizio del Family Day. L'intento del provvedimen-

to adottato a fine gennaio da Palazzo Marino fornire un sostegno a chi ha perso il lavoro, a chi condivide il progetto di vivere insieme sotto lo stesso tetto. Le coppie, anche di fatto e dello stesso sesso, potranno ottenere fino a un massimo di cinquemila euro. Le due ale di cui parla De Corato in giunta non si sono mai scontrate su questo tema. Lo sottolinea l'assessore Majorino che non pensa proprio a partecipare alla polemica: E una polemica vecchia come il cucco, che De Corato alimenta in maniera paranoica. Non c' nessun intento provocatorio, non c' stata contestazione allo-

ra, quando stato approvato il provvedimento, non vedo perch debba esserci adesso. L'esponente Pd della giunta Pisapia rivendica il provvedimento e semmai - dice - l'unica coincidenza che abbiamo cercato stata quella del primo maggio, festa dei lavoratori e data in cui il bando stato reso pubblico. Lo scandalo non la coincidenza con la data di arrivo del Papa a Milano, ma il fatto che mettiamo a disposizione di tutti milioni di euro che con la giunta Moratti erano rimasti fermi, soldi contro la crisi che non venivano utilizzati. Di questo si sarebbe dovuto preoccupare De Corato.

Una notte passata in fondo ad un canalone profondo 100 metri, bagnati, 10-15 gradi di temperatura. Poi il salvataggio con un elicottero svizzero si calato tra le pareti dellorrido a recuperare i tre torrentisti prigionieri dellIsorno, che taglia la montagna alle spalle di Montecrestese, a pochi chilometri da Domodossola. La salvezza per i tre escursionisti arrivata dal cielo quando ieri mattina gli uomini del Soccorso alpino della delegazione Valdossola hanno chiesto aiuto allAir Zermatt. Il velivolo, decollato dalla base del vicino Canton Vallese, ha calato per oltre 80 metri due persone in fondo alla forra, uno dei tanti buchi scavati nei secoli dal vortice del-

lacqua. Erano le 7 di ieri quando i tre sono stati salvati grazie alla bravura dei soccorritori e soprattutto del pilota dellelicottero. Gli escursionisti, agganciati al cavo, con due viaggi sono stati portati al campo base dei soccorsi, allestito nella notte. Per loro, tutti esperti di canyoning, nessuna ferita: erano ben attrezzati e hanno potuto resistere tutta la notte in fondo allorrido. Marco Benzi (39 anni), Alessio Lorenzi (43), entrambi genovesi, e Paolo Testa (49), di Romagnano Sesia (Novara), erano arrivati in Ossola sabato per fare canyoning. Le valli laterali del Toce si prestano a questa particolare attivit sportiva. Quel tratto dellIsorno richiedeva al massimo due ore per affrontarlo, ma degli escursionisti si erano perse le tracce. Gli amici hanno dato lallarme.

Serenamente mancata la mamma dopo non poche sofferenze, ora tra gli angeli nelleterno riposo, ma il ricordo vivo e ritorna come ogni giorno il sole compare tra le foglie dei rami pi alti a ricordarci che nato un nuovo giorno e che bisogna vivere con coraggio perch questo il messaggio che giunge dallaldil. Grazie di tutto mamma. Il ricordo prende forma, sei stata unica, non ti dimenticheremo. Ancora grazie di tutto lamore che hai saputo donarci

E mancata

E mancata

IL FONDATORE DI FACEBOOK

Bibiana Lantar (Rina) ved. Priotto


di anni 98 Lo annunciano i igli Piera e Luigi con la moglie Adriana, i nipoti, parenti e amici tutti. I Funerali avranno luogo nella chiesa parrocchiale S. Marcellino di Bibiana marted 29 maggio alle ore 11. Un ringraziamento particolare alla Direzione, al personale e ospiti del RSA Casa Mia di Borgaro. Si ringraziano i medici, infermieri e personale del reparto di Medicina dellospedale di Chivasso per le amorevoli cure prestate. Chivasso, 27 maggio 2012 O.F. Cima - Gassino Torinese

Emilia Marino
Lo annunciano Alberto, Riccardo, Giuseppe e Anna con le rispettive famiglie. Funerali marted 29 maggio ore 10,15 parrocchia Santa Maria della Scala. Moncalieri, 27 maggio 2012 Con immenso dolore annunciano la perdita dellamata

Pina Bertolotti nata Taglia


La piangono i igli Gianni e Carla con Alberto, le nipoti Federica e Simona con Mario, gli adorati Luigi e Pietro. Funerali marted 29 maggio ore 10,30 parrocchia S. Maria della Stella, via Piol. Rosario luned ore 19 in parrocchia. Rivoli, 26 maggio 2012 O.F. Demo - Rivoli

Susanna Stecco
Angelo, Rosanna, Benito, Barbara, Nerina, Guido e Tay. Per orario Funerali telefonare 011.4375455. Torino, 27 maggio 2012 O.F. Aeterna - Torino E mancato

Zuckerberg in viaggio di nozze a Roma? Forse


ROMA

A Bondeno (Ferrara), abbattuta ieri una ciminiera alta 45 metri

Chi crede in me avr la vita eterna.


Ci ha lasciato

Paolo Trolese
Lo annunciano Milena, Luisa, Tore, Leonardo, Lorenzo. Funerali luned ore 15 chiesa S. Giovanni Evangelista. Boschetto di Chivasso, 28 maggio 2012 O.F. Fiorini - Chivasso Lo studio Bad ed i collaboratori partecipano commossi, al lutto che ha colpito la famiglia di

IERI ALLE 20: MAGNITUDO 4, NESSUN FERITO

Terremoto, unaltra scossa lEmilia ha ancora paura


BOLOGNA

Piera con Corrado, Mariella e Paola e le loro famiglie tutte, sono affettuosamente vicini a Carla, Gianni, Alberto, Simona e Federica per la dolorosa perdita della carissima ed indimenticabile PINA. E mancata al nostro grande affetto

Giovanni Tetti
di anni 83 padre esemplare, uomo di profonda fede. Lo annunciano le iglie Maristella e Gabriella con i rispettivi mariti e gli adorati nipoti Francesca, Elisabetta, Tommaso e Anna Maria. Un ringraziamento alla cara Doena che lo ha assistito amorevolmente. Per informazioni telefonare Giubileo ore 14-18. Torino, 28 maggio 2012 O.F. Giubileo - tel. 011.8181 E mancata ai suoi cari

Letizia Albesano in Mantello


anni 81 Lannunciano il marito Laurent, i igli Pinuccia con Alessandro, Stefano con Noelia e parenti tutti. Funerali in Dogliani (CN) marted 29 corr. alle ore 15,30 nella parrocchia SS. Quirico e Paolo. Veglia di preghiera in Torino nella chiesa Maria Regina delle Missioni, via Cialdini 20, luned 28 corr. alle ore 19,15. La presente partecipazione e ringraziamento. Torino, 27 maggio 2012 Cristianamente mancata

Lino Galvagno
Novara, 28 maggio 2012 Sono vicine a Federico e Marina le famiglie Ottella, Grisot, Aghemo

Non si ferma lo sciame sismico in Emilia: una nuova scossa di terremoto, di magnitudo 4.0, stata registrata alle 20,18 di ieri dallIstituto nazionale di geofisica e vulcanologia fra Mirandola e Finale Emilia. La scossa si irradiata da una profondit di 4,7 chilometri. La paura si diffusa immediatamente nei comuni pi vicini allepicentro, Camposanto, Medolla e San Felice sul Panaro. Il terremoto stato avvertito distintamente anche in altre zone dellEmilia-Romagna, fino a Bologna, e del Veneto. Intanto proseguono gli interventi di controllo e messa in sicurezza nelle zone colpite

il 20 maggio. Ieri mattina un intervento spettacolare, con la demolizione, a Bondeno (Ferrara) di una ciminiera alta 45 metri. E stato un intervento chirurgico - ha commentato il tenente colonnello Gianpaolo Lisi, del Genio Ferrovieri dellEsercito, che ha coordinato loperazione - . Nonostante sia finita a terra da unaltezza di 30 metri una porzione oltre 40 tonnellate, abbiamo evitato che fossero sparate pericolosissime schegge. La cima della ciminiera dellex fabbrica di trasformazione del pomodoro implosa alle 12,13, ma i lavori per minarla erano iniziati alle 8. E stato scongiurato cos il pericolo che crollasse sulla strada provinciale.

Anna Cesare ved. Banducci


Lo annunciano la iglia Gabriella e parenti tutti. Per orario Funerali telefonare 011.4375444. Torino, 27 maggio 2012 O.F. Aeterna - Torino

Maria Teresa Gramaglia


Torino, 27 maggio 2012

RINGRAZIAMENTI
I familiari di

Catterina Pastore
anni 85 Lannunciano: il iglio Mauro con Gabriella; le sorelle Giovanna, Eva con Piero; i nipoti Franco con Silvana e Chiara con Federico. Funerali in Caselle Torinese marted 29 corr. alle ore 10,30 in chiesa Santa Maria. Veglia di preghiera luned 28 corr. alle ore 19 in chiesa San Giovanni a Caselle. Il presente partecipazione e ringraziamento. Caselle Torinese, 27 maggio 2012

Nel costante ricordo dei suoi cari terminata la laboriosa esistenza di

Giuseppina Sorrenti in Sella


commossi per la partecipazione al loro grande dolore ringraziano. Cuorgn, 28 maggio 2012

Maria Luisa Soria


di anni 98 Ne danno lannuncio i cugini e gli amici. La salma riposer a Susa nella tomba di famiglia. Funerali in Susa, marted 29 maggio ore 14,30 cattedrale di San Giusto. Torino, 27 maggio 2012 O.F. Mondani - tel. 0122.622122

ANNIVERSARI
2011 2012

Dria Naggia Patrucco


Memoria e presenza.

Mark Zuckerberg in viaggio di nozze a Roma? Mentre la polemica sullo sbarco in Borsa di Facebook non si spegne, su Twitter - il sito rivale - parte la corsa allavvistamento del ventottenne fondatore del social network pi cliccato del mondo, che una settimana fa ha sposato Priscilla Chan, ventisette anni, conosciuta quando i due erano studenti ad Harvard. Il gossip sulle vacanze romane inizia a circolare pomeriggio, e in serata il magazine americano Buzzfeed pubblica una fotografia rubata che ritrarrebbe Mark e Priscilla in visita alla Cappella Sistina. Tutto vero o una bufala nata e cresciuta in rete? Lo scatto sgranato, i due sono immortalati di schiena, ma decine di tweet confermano: Zuckerberg in Italia. Marco Pontuali, tour operator romano, racconta di averlo incrociato in zona Colosseo, Arlene Gibbs, decoratrice, al ristorante Pierluigi, in Piazza d Ricci. Quanto basta per far impazzire i siti di gossip americani e far balzare il viaggio di Zuckerberg nei trending topic, la classifica dei temi pi cliccati su Twitter.
Twitter@Giubot

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Cronache 21

Personaggio
ELIO PIRARI GALTELLI (Nuoro)

Il precedente

essantesimo minuto del secondo tempo, Cala Gonone-Tuttavista 1 a 0, sinistro forse non irresistibile da venti metri di Argiolas, punta del Cala Gonone. Giuseppe Gambaiani il numero 1 del Tuttavista, squadra di II categoria di Galtell, si allunga ma la palla supera la linea bianca di mezzo metro. Gol o non gol? Larbitro non vede e i guardalinee sono parcheggiati al centro del campo dallinizio della partita. La vicinanza del guardalinee al punto pi lontano dallo svolgimento dellazione dimostra che, a tutti i livelli e in tutte le categorie, nel calcio italiano quando si comincia a credere di sapere cosa stia succedendo bisogna stare particolarmente in guardia. Gol o no? Il bomber del Gonone va dallarbitro: E gol, perch non se lo fa dire dal portiere?, ma non riuscendo a nascondere bene il disappunto si fa espellere, stessa sorte tocca a un suo compagno di squadra. Decimato il Cala Gonone, per puro autolesionismo larbitro chiede conferma al portiere Gambaiani: Era gol?. Ignorando la predica che gli fa sempre il compagno di squadra Paolo Solinis, detto Ciccio, caustico bomber di sfondamento del Tuttavista (Non confessare mai), e divorato dai sensi di colpa Gambaiani si mette nei guai da solo: Era gol. Larbitro, Senes di Macomer, pi che dai sensi di colpa divorato dallo stupore, non si fida e se lo fa ripetere. Gambaiani ripete: La palla era dentro. Senes convalida, il pubblico di casa applaude in piedi. Commozione in campo, applausi e piani di silenzio. Il tributo al portiere avversario dura un minuto, adesso il punteggio e sul 2 a 0 per il Cala Gonone. E non un dettaglio, perch Gonone e Tuttavista si stanno giocando la permanenza nel girone H di II Categoria. Dopo il gol convalidato decifrare la reazione di quelli del Tuttavista una specie di terno al lotto, ma a buon diritto si pu affermare che non sia un buon esempio di gioco di squadra. Qualcuno esalta il portiere, qualcuno lo affonda, qualcun altro si chiude in uno sdegnato silenzio. Ciccio Solinis tra bonomia e invettiva, ma leggermente indirizzato allinvettiva. I pi giovani lo assolvono; lui, Gambaiani, si limita a dire: Ho detto la verit, che dovevo fare?. Cala Gonone-Tuttavista passa agli archivi sul 2-1 per i padroni di casa. Sintesi estrema: Gonone salvo, Tuttavista retrocesso. Il giorno dopo la notizia attraversa l'isola, a Galtell i commenti e le proiezioni a pioggia sul futuro

Simone Farina, 29 anni, difensore del Gubbio (serie B), lanno scorso ha rifiutato 200.000 euro da dividere con altri tre suoi compagni per truccare la partita di Coppa Italia Cesena-Gubbio. Il denaro per la combine gli era stato offerto da Alessandro Zamperini, ex compagno nelle giovanili della Roma. Per il suo gesto il ct della Nazionale Prandelli ha invitato Farina a un raduno degli Azzurri. Il portiere Giuseppe Gambaiani tra i suoi compagni del Tuttavista

Il portiere confessa: Era gol E fa retrocedere la sua squadra


Nuoro, larbitro era indeciso. Ora la Figc ipotizza il ripescaggio per meriti sportivi
corniciato in camera da letto: E il mio mito, uno spettacolo, il pi grande portiere del mondo. Ma Buffon allarbitro non ha confessato nulla, perch?: Perch larbitro non gli ha chiesto nulla. Galtell, spaccata in due dalla provinciale che porta a Orosei, 2500 anime ai piedi del monte Tuttavista e sede del parco letterario Grazia Deledda, si divide anche su Gambaiani. Una minoranza appoggia con toni decisi la tesi del bomber Solinis, al cui fianco in un primo momento si schiera anche il presidente del club Paolo Murreddu: Un gesto nobile, ma a noi questanno hanno fregato un mucchio di punti. E poi tutti questi risultati strani, il Pattada primo in classifica che perde con il Nule in lotta come noi per la salvezza, mah.... Le istituzioni locali sottolineano latto nobile e rivoluzionario di Gambaiani, il vice parroco fa sapere che Chiesa e popolo di Dio sono al suo fianco e persino lUnicef provinciale consegna al ragazzo un attestato di merito. Con il suo gesto Giuseppe ha dimostrato a tutti che l'onest ancora un valore, dice il sindaco di Galtell, Renzo Soro. E siccome i miracoli arrivano dal cielo ma a volte anche dalla Figc, quel gesto potrebbe valere il ripescaggio del Tuttavista per meriti sportivi.

Solidariet
Renzo Soro (a sin.), sindaco di Galtell, con Gambaiani: Ha dimostrato che lonest ancora un valore

della squadra si sprecano. La sconfitta di Cala Gonone ha compromesso tutto, la retrocessione la logica conseguenza di quellabbandono ai sentimenti. Nei bar si parla di unItalia bella e onesta che non viene mai raccontata e di un calcio ancora disposto a credere nella giustizia. Su

Facebook, senza mai sfiorarne per limiti obiettivi la grandezza, per via di quel gol non assegnato a Muntari durante Milan-Juve, Gambaiani diventa lanti-Buffon. Contrappasso shakespeariano, perch Gambaiani, portiere del Tuttavista e muratore, pur tifando Milan, Buffon se l in-

Buffon il mio eroe Non ha ammesso la rete di Muntari nella partita con il Milan? Larbitro non gli ha chiesto nulla
Giuseppe Gambaiani
Portiere del Tuttavista Seconda categoria

BLOCCATI GLI ALISCAFI DELLE COMPAGNIE PRIVATE

DUE SENTENZE: VANNO RISARCITI 1430 MEDICI

Capri, traghetti pi cari i residenti occupano il porto


ANTONIO SALVATI CAPRI

Specializzandi non pagati Lo Stato versa 57 milioni


ROMA

Gli aumenti decisi dalle compagnie di navigazione privata che gestiscono i collegamenti con la terraferma erano stati mal digeriti dagli abitanti di Capri. Cos, ieri mattina, le campane hanno chiamato all'adunata i residenti, che hanno occupato il porto per protesta: impedito l'attracco a tutti i mezzi veloci e agli aliscafi delle societ di navigazione non pubbliche. Il primo a farne le spese stato l'aliscafo Altair della Snav, costretto a fare retromarcia. Ma anche l'aliscafo dell'Ali Lauro, proveniente da Sor-

rento, non riuscito ad entrare in porto. A bloccare la navigazione sono state le manovre spericolate delle barchette proprio sotto l'imbarcazione veloce. Permesso il transito ai soli traghetti della Caremar, la compagnia di trasporto regionale, accolti dagli applausi dei manifestanti. Solo una corsa speciale (autorizzata dalla Regione per smaltire la ressa formatasi agli imbarchi del capoluogo) della Caremar stata bloccata. Una protesta plateale. A Capri hanno bloccato tutto per un aumento di soli 20 centesimi sui biglietti dei residenti e pendolari, spiega Raffaele

La barriera
Gli abitanti di Capri hanno ostacolato i traghetti pure con un cordone di barche

Aiello, ad di Snav. Secca la replica di Ciro Lembo, sindaco di Capri, che ha partecipato alla protesta: Capri non protesta per un aumento di pochi centesimi, ma perch stufa delle prepotenze. Lanciamo un appello alla Regione affinch si renda conto della protesta, gli fa eco Franco Cerrotta, sin-

daco di Anacapri. Agli aumenti - 20 centesimi per i residenti, 60 per i biglietti ordinari per le corse previste dai servizi minimi, 60 per i residenti e 1,70 euro per gli ordinari per i servizi residuali - bisogna aggiungere anche l'abolizione delle agevolazioni riservate ai residenti sulle corse residuali nei festivi.

Lo Stato dovr versare complessivamente 57 milioni a 1430 medici per la mancata attuazione nei loro confronti delle Direttive comunitarie che prevedevano il diritto a un'adeguata remunerazione per la frequenza del corso di specializzazione. Lo stabiliscono due sentenze (della Corte d'Appello di Roma e del tribunale di Roma), emanate a fine aprile, condannando la Presidenza del Consiglio dei Ministri, i ministeri della Salute, Istruzione e Ricerca ed Economia. Lo ha reso noto la Consulcesi, associazione di tutela dei diritti dei

medici, che ha promosso le cause. Lo Stato dovr pagare in tempi brevi, perch la sentenza immediatamente esecutiva. Queste due sono le ultime cause di una serie, innescate dal ritardo di 10 anni con cui l'Italia ha recepito le norme comunitarie che dal 1983 prevedevano per i medici specializzandi un' adeguata remunerazione. La conseguenza stata l'esclusione dal diritto per i medici che hanno frequentato i corsi di specializzazione dal 1982 al 1991. I medici con diritto al rimborso sono 120mila - spiega Massimo Tortorella, presidente Consulcesi -. Il costo potenziale per lo Stato di 12 miliardi.

22 .Societ

.LA STAMPA 2012 LUNED 28 MAGGIO

Tendenze
ANTONELLA AMAPANE FIRENZE

I suoi bestseller

unepoca in cui i materiali vorrebbero essere qualcosaltro

teven Spielberg in barca usa solo i suoi bicchieri neoclassici da whisky. Mentre Kate Moss ed Elisabetta Canalis hanno scelto quelli tagliati a diamante. Ozpetek, sul set del film Magnifica presenza ha optato per il servizio di piatti barocco. Nel dubbio, Francis Ford Coppola ha acquistato una vagonata di articoli assortiti che tra un paio di mesi vender nella sua winery in California. Motivo? Gli oggetti per la tavola del fiorentino Mario Luca Giusti sono tutti infrangibili e colorati, ma hanno fogge ricercate. E solo quando li tocchi ti accorgi che non sono di porcellana o di cristallo, bens di policarbonato, acrilico e melamina. Li puoi buttare per terra che tanto non si rompono. Li puoi mettere in lavapiatti che tanto non si scheggiano. In pratica la risposta alle preghiere di tutte le casalinghe. Unintuizione che in pochi anni diventata un bel business. La mia era una famiglia di calzaturieri dal 1865, ma negli ultimi tempi lazienda arrancava - racconta Giusti, classe 1956 - cos ho deciso di riconvertirla nel 2005, compresi i suoi 10 dipendenti, producendo articoli per la casa con forme del passato rivisitate in tinte e materiali contemporanei, ma pratici, indistruttibili, facili da usare. Idea vincente, tanto che oggi Giusti con le sue linee fattura 2,4 milioni di euro, (con una crescita nel 2009 del 112% nel 2010 del 30). Le collezioni sono in vendita on line (www.mariolucagiusti.it, con prezzi che vanno da 8 a 120 euro) e in 500 negozi in Italia. Ma anche allestero. Come per esempio nella boutique di Dior a Parigi e da Barneys a New York, Dallas, Chicago, Beverly Hills. Senza contare che dallanno scorso i suoi bicchieri Venezia sono esposti al Moma di New York. Lexport, che tocca anche Paesi come il Libano, il Kuwait, la Russia e il Marocco, incide del 30 per cento sul fatturato, racconta limprenditore che disegna personalmente gli oggetti. Tutto mispira: la natura i paesaggi, larte italiana. Per fare un bicchiere guardo una collina o una pietra preziosa. Per un

Venezia
Il bicchiere esposto al Museum of Modern Art di New York

4
A

domande a
Fabio Novembre designer
BRUNO RUFFILLI

rchitetto e designer, 45 anni, ha lavorato spesso con la plastica, e in plastica una delle sue opere pi famose, la poltrona Nemo (Driade), che riproduce un volto di donna. Sarebbe stato impossibile realizzarla in un altro materiale, solo la plastica consente questa flessibilit dice Fabio Novembre.
Era per questo che negli Anni 60 e 70 sulla plastica si sono esercitati molti designar italiani, ad esempio con Kartell?

Brunello
Il piatto color corallo in resina melamminica

Palla
La brocca in policarbonato ha una capienza di tre litri

Allora rappresentava il futuro, lo diceva Dustin Hoffman nel Laureato, lo ha ripetuto Fiorucci anni dopo. Era il materiale dello sbarco sulla Luna, di 2001 Odissea nello spazio.
E oggi?

Mario Luca Giusti ha riconvertito alloggettistica per la casa lazienda calzaturiera di famiglia: qui con le sue creazioni

Cos la mia plastica made in Italy seduce Hollywood


Il successo americano di Mario Luca Giusti
servizio di piatti penso a un disegno dellOttocento, alla giungla, ai fiori di un giardino inglese, confida Giusti, discendente di unantica famiglia toscana che nella villa di Forte dei Marmi fin dal 1892 raduna artisti e intellettuali. Come D.H. Lawrence e Henry Moore. E poi Alberto Mondadori, Eugenio Montale, Carmelo Bene. Un cot culturalmente ricco che fin da bambino lo ha stimolato alla ricerca estetica e allamore per la storia, filtrati dal fascino del nuovo. Il padre, Antonio, infatti, non faceva solo scarpe, ha scritto quattro libri: La fabbrica dei soldi (1998), I milanesi mancati (1999) e Le famiglie (2010) in cui racconta le storie dei Giusti e dei Peterich, genitori della moglie Susanna, di aristocratiche origini tedesche. Ma il pi curioso La casa del Forte dei Marmi (2008), in cui tratteggia con ironia le vicende dei suoi ospiti. Nella villa ancora oggi si ritro-

vano Asia Argento, Carla Fracci e lartista Alfredo Futuro. La passione per la letteratura scorre anche nel dna di Mario Luca, che nel 1978 ha aperto una casa editrice con il suo nome, pubblicando tra le altre opere Manfred (ByronSchumann), elaborazione e versione italiana di Carmelo Bene (1980). Insomma, esperienze personali, passato e presente sono gli ingredienti del successo di Mario Luca Giusti. Frutto di unalchimia che coincide con le richieste della societ contemporanea, assetata di certezze ma anche di praticit. Due fattori che lui riuscito a coniugare con buon gusto, tanto che Missoni gli ha chiesto di realizzare su licenza la sua collezione Home. Prossima tappa? Aprire il primo negozio monomarca di propriet, a Firenze entro il 2013, e altri in franchising sia in Italia, sia allestero.

Il mio amico Giovanni Soldini mi racconta di isole di rifiuti che galleggiano nel mare. Disegnare un oggetto in plastica oggi inevitabile, ma nel 2012 nessuno lo fa pi a cuor leggero, anche i bambini sanno che inquina. La plastica ha bisogno di un lungo cammino di purificazione. Non vero, per una sedia ad esempio spesso sono necessari procedimenti assai costosi, che si ammortizzano solo con grandi numeri. Per da qualche anno si stanno diffondendo le stampanti in 3D che permettono di produrre oggetti in piccole serie a prezzi ragionevoli. qui nasce uno strano paradosso: un manufatto industriale disponibile in pochi pezzi, mentre oggi non si fa fatica a riprodurre un oggetto darte in migliaia di esemplari. Sempre pi si parla di art design, perch in alcuni casi la differenza si assottiglia fino a scomparire. Oggi i materiali vorrebbero essere altro: la ceramica imita il parquet, il legno assomiglia alla pietra, ci sono pellicole che si spacciano per fibra di carbonio. Nel design come nella societ niente come appare, non c spazio per la verit.
Ha senso usare la plastica per imitare il vetro? Ma molto diffusa perch costa poco

GRAZIE A UN ACCORDO FRA COMUNI E CONSORZI, PIATTI E IMBALLAGGI MONOUSO SI GETTANO CON LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

E finalmente si ricicla anche il bicchierino del caff


Il problema sono i poliaccoppiati composti di pi materiali diversi
STEFANO RIZZATO MILANO

al produttore al consumatore, dai cittadini ai comuni: il riciclo un gioco di squadra. cos che piatti e bicchieri di plastica sono diventati amici della natura: grazie ad un accordo tra lAnci, lassociazione dei Comuni italiani, e il Conai (Consorzio Nazionale Imballaggi). Che hanno stabilito che dal primo maggio possibile get-

tare piatti e bicchieri in plastica monouso insieme a tutti gli altri imballaggi in plastica. Un importante passo in avanti nella raccolta differenziata: secondo le stime laccordo permetter di recuperare ogni anno almeno 140 mila tonnellate di rifiuti in plastica. E di fare finalmente pic-nic e pause caff senza danneggiare lambiente. Non dovr mancare anche la collaborazione dei consumatori. Perch differenziare i rifiuti fondamentale, ma il come conta parecchio. Per questo ci appelliamo ai cittadini, avverte il Delegato Anci allEnergia e ai Rifiuti, Filippo Bernocchi, per dare successo a questo accordo necessario che piatti e bicchieri non contengano residui di cibo e bevande

I dati 2011 Perogniitaliano 11kgdiraccolta


1 Magliitalianisonobravi

riciclatori, per quanto riguarda le materie plastiche? I dati difine2011sonopositivi,tutti in crescita: sono state raccolte 657.216 tonnellate di imballaggi in plastica, pi 11 per cento sullanno precedente, e sono quasi 11 kg per ogni italiano. Sono state avviate a recupero energetico 225 mila tonnellate di materiale proveniente dalla raccolta differenziata e risparmiate 769 tonnellate di CO2.

I rifiuti per non devono contenere residui di cibo e bevande

quando vengono buttati. Anche Giuseppe Rossi, Presidente di Corepla (lo specifico consorzio per la raccolta e il ri-

ciclaggiodellaplastica),havoluto sottolineare limportanza del cambiamento: unopportunit per semplificare e fare chiarezza:

cos abbiamo tolto qualche dubbio ai cittadini che fanno la differenziata. Ora potranno godere della praticit di piatti e bicchieri monousoconlacertezzadipoterli riciclare. Liniziativa solo lultima messa in campo dal Conai per migliorare il recupero della plastica. Oggi lo scoglio principale sono i cosiddetti poliaccoppiati, gli imballaggi composti di pi materiali differenti. Molto usato ad esempio per biscotti e succhi di frutta perch permette di conservare al meglio gli alimenti, questo tipo di confezioni richiede per uno speciale trattamento e in molte parti dItalia non ancora riciclabile. Negli ultimi anni il consorzio si sta muovendo anche nel dialogo con i produttori, per fare in modo che involucri e confezioni siano concepiti fin dalla loro origine per essere recuperati. Per le aziende pi virtuose in questo campo esiste persino un premio: lOscar dellimballaggio.

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Societ .23

La storia
ANDREA MALAGUTI CORRISPONDENTE DA LONDRA

La realt Liddell figlio di missionari, non corre di domenica e alle Olimpiadi non pu sfidare lamico Abrahams

Il mito Quella vicenda fin al cinema e vinse quattro Oscar. E ora - nellanno olimpico fa il tutto esaurito ogni sera

Lo spettacolo
Un momento dello spettacolo allHampstead Theatre di Londra Il teatro stato trasformato in una sorta di piccolo stadio, e dopo pochi minuti ci si pu dimenticare di essere in una sala del West End londinese

I momenti di gloria non finiscono mai


Londra in coda per vedere a teatro la storia della sfida olimpica del 1924, mitico film da Oscar

o credo che Dio mi abbia creato per uno scopo, per mi ha fatto anche veloce. E quando corro Lo sento compiaciuto: Eric Liddell, oro nei 400 metri ai Giochi di Parigi del 1924. Ci sono momenti in cui sembra che solo la memoria possa restituirci il senso di quello che facciamo. Cos, a poche settimane dalle Olimpiadi (e nei giorni del Giubileo di Elisabetta II), Londra si mette in fila per andare a teatro. AllHampstead Theatre danno Momenti di Gloria. Esattamente identico al film di Hugh Hudson (Chariots Of Fire, in originale) che vinse quattro Oscar nel 1981. Anche le musiche di Vangelis sono le stesse. Hanno cominciato il 22 di maggio e ogni sera la sala si riempie. Gli uomini arrivano vestiti come se fossero loro in gara e le donne mostrano scollature vertiginose coperte da collane di perle. Mondanit. Il palco lhanno sistemato che sembra uno stadio e dopo 10 minuti ci si dimentica di stare al chiuso. C energia. E un sacco di emozioni. Un po perch gli inglesi hanno un senso patriottico smodato, un po perch la storia - vera - una meraviglia. La maga pi profonda, per, non legata a quello che raccontano in scena, ma a quello che successe poi. Come scrisse Sally Magnusson: La storia di Eric Liddell diventa interessante un istante dopo la fine di Momenti di Gloria. Eccessivo, ma non sbagliato. I protagonisti sono Eric Liddell, appunto, e Harold Abrahams. Il primo nasce in Cina, ma figlio di missionari cristiani scozzesi. San Francesco con il fisico di Usain Bolt. Rientrato in patria, far luniversit a Edimburgo e diventer capitano della squadra di cricket e di rugby. Non corre, vola, cos viene scelto per andare alle Olimpiadi. Le sue gare sono i cento e i duecento. Abrahams figlio di ebrei lituani e forse persino pi rapido di Liddell. Di sicuro mosso da un senso di rivalsa divorante verso un mondo attraversato da un antisemitismo violento. Corre anche lui i 100 e i 200 e a Parigi i due dovrebbero essere rivali. Liddell per rinuncia perch le gare sono di domenica. il giorno dedicato a Dio.

Abrahams non capisce ma non fa commenti. Ha abbastanza tatto per non colpevolizzarlo e non cerca neppure di consolarlo. Per lo ammira, come non ha mai fatto con nessuno. Quella sua scelta diede forza anche a me. Corre i 100 in 10 secondi e 6 e,

primo atleta britannico, vince loro (il bis lo conceder Linford Christie nel 1992). Liddell chiede alla federazione di partecipare ai 400. Non li ha mai fatti in gare ufficiali eppure domina battendo il record del mondo: 47 e 6. Il Signore era con me. Qui Vangelis ci d

sotto come un matto e cala il sipario. Sullepopea sportiva. Non sulla loro vita. Che cosa succede dopo? Lo scozzese si sposa e torna in Cina per fare il missionario. Diventa padre e rimane a lavorare nei campi anche quando, nel 1941, il governo britannico

Il missionario
Eric Liddell (nella foto sotto) nel film di Hugh Hudson interpretato da Ian Charleson Nella foto a fianco, una delle scene pi note di Momenti di gloria, ambientata a Cambridge

Larrabbiato
Harold Abrahams (nella foto sotto) nel film ha il volto di Ben Cross (a fianco nel film). Dopo aver abbandonato lattivit agonistica per infortunio, ha lavorato come giornalista radiofonico

Lattore che fu Liddell

LAbrahams dello schermo

Lultima scena BenCross, rinato di Ian Charleson conStarTrek

el film del 1981 latleta evangelico Eric Liddell era interpretato dallattore scozzese Ian Charleson, che dopo il successo di Momenti di Gloria ricevette una montagna di offerte da Hollywood. Le rifiut quasi tutte e accett Gandhi e Greystoke, per le quali ricevette consensi e riconoscimenti. Nato a Edimburgo l11 agosto del 1949, figlio di un pittore, si laure in arte. Aveva una passione sfrenata per il teatro e considerava il palco il suo ambiente naturale. Morto nel 1990 di Aids, Charleson, che era gay, pretese di rendere pubblica la sua malattia per stimolare il dibattito sulla consapevolezza necessaria in qualsiasi comportamento sessuale. Pochi giorni prima di morire era sul palcoscenico - chiamato per sostituire Daniel Day Lewis - a recitare lAmleto. Sir Ian McKellen sostenne che era talmente bravo da dare lidea di non avere fatto altro nella vita.

en Cross, lattore inglese che interpret Harold Abrahams nel film scritto da Colin Wellan e diretto da Hugh Hudson, ha avuto una carriera meno brillante del collega Charleson. Figlio di una stiratrice e di un portiere dalbergo, cominci a recitare giovanissimo. Fece a lungo il carpentiere finch nel 1978 ebbe il ruolo dellavvocato Bill Flynn nel musical Chicago e ricevette una nomination ai Laurence Olivier Awards. La fama arriv grazie a Chariots of Fire. Partecip a diverse produzioni hollywoodiane, nessuna delle quali si impose agli occhi del grande pubblico. Prese parte a diverse serie televisive prima di riassaporare un nuovo momento di gloria cinematografica vestendo i panni di Sarek in Star Trek nel 2009. Oggi, a 64 anni, scrive sceneggiature e dirige film tv vivendo, con la seconda moglie, tra lInghilterra e la Bulgaria.

invita i suoi sudditi a lasciare il Paese in guerra col Giappone. Liddell resta, ma porta al sicuro la famiglia. I giapponesi lo rinchiudono in un campo di lavoro che presto diventa un campo di concentramento e i suoi compagni di baracca testimoniano che senza di lui nessuno di noi sarebbe andato avanti. Lo chiamavamo Zio Eric. Organizza competizioni sportive, tornei di basket, e quando gli ufficiali del campo di Weihsien lo inseriscono in un gruppo scelto per essere scambiato con i prigionieri giapponesi lui lascia il posto a una donna incinta. Il comandante della prigione racconter che Zio Eric aveva negli occhi una scintilla misteriosa e che il suo sguardo lo fissava come se proponesse un enigma. Loro sono due, si limit a dire. Fu irremovibile. Nel 1945, a pochi mesi dalla liberazione, mor per un tumore al cervello. Harold Abrahams visse decisamente pi a lungo. Abbandonata la carriera agonistica divenne commentatore della Bbc. Nel 1936, dopo essersi convertito al cattolicesimo, pretese di andare alle Olimpiadi di Berlino. Lemittente radiotelevisiva allinizio si rifiut. Latteggiamento tedesco con gli ebrei assurdo, ma perch stuzzicarli a casa loro?. Abrahams sollev un polverone e ottenne lincarico. Irascibile, misogino nonostante il matrimonio, era ossessionato dallidea del tempo e girava sempre con due cronometri in tasca. Li usava in ogni occasione. Anche per vedere quanto impiegava per andare dalla camera da letto al bagno. Mor nel 1978, pieno di paturnie e di rancori, amareggiato per non avere ricevuto il cavalierato da Sua Maest. Non sono forse lunico britannico ad avere vinto i 100 metri alle Olimpiadi?. Non fece in tempo a vedere il film che celebrava le sue imprese. Verso la fine dello spettacolo, James McArdle, interprete di un aristocratico Abrahams (che a un certo punto salta un ostacolo sul quale un cameriere ha appoggiato due coppe di champagne) dice con ammirazione quasi involontaria: Io ero pi veloce, ma Eric era meglio di me. Vero. In quellistante lHampstead Theatre scatta in piedi in delirio. Uomini rudi e donne sofisticate si abbracciano e piangono. Piangono moltissimo.

24 .Societ

.LA STAMPA 2012 LUNED 28 MAGGIO

Daphne Sheldrick con un cucciolo: la naturalista stata nominata Dama da Elisabetta II nel 1989

Daphne, la Dama che parla la lingua degli elefanti


Dopo una vita passata ad allevarli, Lady Sheldrick racconta tutto ci che sa sugli animali pi umani
segnale di unumanit che Daphne Sheldrick ha poi ritrovato quando un weekend dovetti assentarmi, lasciando un piccolo elefante che mi si era affezionato molto ed al ritorno lo trovai MAURIZIO MOLINARI morto dal dolore. CORRISPONDENTE DA NEW YORK Un altro aspetto la solidariet fra vecchi e nuovi orfani ovvero gli elefanti che gi si trovano nel centro di rescono bevendo latte accoglienza creato nel Tzavo National per bambini, gli orfani si Park e quelli appena arrivati: I vecproteggono a vicenda, chi si riuniscono in gruppi quando arsvezzano i figli portando- rivano quelli nuovi, per dargli sicurezli di notte nei luoghi pi za, e gli restano attorno fino a quando selvaggi e a distanza di anni tornano non si integrano al gruppo. sul luogo di sepoltura dei propri cari: In alcuni casi gli orfani arrivano a raccontare gli elecon uno dei genitori fanti come animali LEDUCAZIONE dopo luccisione delumani Daphne I piccoli vengono portati laltro e la Dama ha Sheldrick, la natucos potuto osservaralista anglosasso- in luoghi selvaggi e lontani re che per far creper sottoporli a un esame scere in fretta il picne nata in Kenya 77 anni fa che ha dedicolo, la madre o il pacato la vita ad alleLOMAGGIO AI DEFUNTI dre escono di notte vare oltre 140 paSi recano sul luogo dove con lui, lo portano in chidermi africani. luogo lontano, spersono sepolti i propri cari duto e selvaggio Figlia di coloni per ricordarli e piangerli per poi tornare nel scozzesi, sposata in seconde nozze con campo allalba, alDavid Sheldrick, per decenni guar- levidente fine di sottoporre il piccolo diano del Tsavo National Park in allesame pi difficile. Kenya, madre di due figlie e innamoE ci si ripete per molte notti di rata degli elefanti da quando, appe- seguito fino a quando il genitore mana ventenne, fin sotto un esemplare tura la percezione che il figlio pu badi quattro tonnellate che anzich schiacciarla la salv un rapido movimento della proboscide, Daphne nel 1989 stata nominata Dama dalla regina Elisabetta dInghilterra per limpegno a favore degli elefanti attraverso il Fondo per la natura intitolato al marito, la cui missione salvare, allevare e rimettere in liber- CARLO GRANDE t il maggior numero possibile di elefanti rimasti orfani a causa dei braci abbattono con i kalashnikov, conieri a caccia di zanne davorio. ne segano le zanne, lasciano la la pubblicazione dellautobiocarcassa a marcire nella savagrafia Love, Live and Elephants: na, tutto per ottenere bacchette da An African Love Story per i tipi di riso o insulse statuine prendi-polveFarrar, Straus e Giroux, accompa- re da tenere in salotto. Evidentemengnata da una lunga intervista-con- te gli elefanti, fra le creature pi fessione a 60 Minutes sulla tv Cbs grandi della Terra, sul nostro pianeta e da un evento-show al Museo di sto- da cinque milioni di anni, non susciria naturale di Washington, a preci- tano abbastanza rispetto da parte pitare lAmerica nel mondo della dei piccoli uomini. Non ci sono abDama degli elefanti - come stata bastanza persone, sulla Terra, a presubito rinominata - che appassiona gare Ganesh o a leggere Kipling? Lo per la miriade di dettagli e episodi scrittore li citava spesso nei libri e quasi magici che racconta. nei primi articoli raccontava le maraTutto incomincia dal latte, senza chelle quasi umane di unelefantessa il quale gli orfani sarebbero destinati di 51 anni, Gerowlia. a morte certa. Il problema che Gli elefanti sono capaci di piangere, quello di mucca non lo digeriscono, dice Darwin, di fare amicizia e di avvicidunque la prima necessit fu di com- narsi ad ascoltare gli umani che cantaprendere come sostituirlo e la sco- no nella savana. Hanno un cervello siperta stata che amavano la formu- mile al nostro, capace di ricordare, di la per bambini. Si tratt del primo complesse relazioni sociali e di grandi

Personaggio

500
mila esemplari
il numero degli elefanti che si ritiene siano presenti oggi nel mondo. Trentanni fa la popolazione globale era valutata intorno agli 1,3 milioni di esemplari

dare a se stesso. Gli elefanti sono animali umani, intelligenti come noi e a volte anche pi di noi assicura Daphne Sheldrick, soffermandosi anche sulla descrizione del rito di omaggio ai defunti che vede i pachidermi tornare a distanza di tempo, anche di molti anni, nel luogo dove sono sepolti i propri cari per mettere con le proboscidi arbusti e foglie sopra la tomba e quindi sostare in silenzio, per pian-

gerli assieme agli altri famigliari. Questo mondo tuttavia in pericolo per la moltiplicazione dei bracconieri che ha ridotto in 30 anni la popolazione globale degli elefanti da oltre 1,3 milioni a 500 mila soprattutto per la crescente richiesta di zanne che viene dai mercati asiatici e in particolare dalla Cina, dove comune lambizione di disporre di anelli o sigilli di avorio come emblema di potenza personale.

Gli elefanti sanno che vengono uccisi a causa delle loro zanne e dunque sono consapevoli dei rischi che incombono su di loro. Chi vuole aiutarli ha solo una maniera per farlo - assicura la combattiva Dama, allo spiccato accento britannico - distruggere tutto lavorio che trova, in casa o altrove, al fine di bloccare allorigine il commercio-killer che alimenta la pi orrenda delle stragi.

GIGANTI A RISCHIO PER COLPA DI UOMINI PICCOLI


ammazzato per fame e soprattutto dai poveri. Molto meno dalla caccia selezionata, quella che paga profumatamente per uno dei Big Five in sovrannumero (leone, elefante, rinoceronte, leopardo e bufalo) e che fa dire alla moglie di sir Francis Macomber, in un celebre racconto di Hemingway: Non fate gli eroi per tre inermi animali che avete preso, cacciando con lautomobile. Siete insopportabili. Sono insopportabili coloro che comprano oggetti in avorio: i principali trafficanti sono Cina e Hong Kong, che lo lavorano e lo rivendono, anche in Paesi dove non esistono elefanti. Lavorio pu giungere in Egitto dagli Stati confinanti, dal Sudan, che ha pochi controlli. A lungo lEgitto stato un mercato di scambio. Il rischio di estinzione sempre in agguato: la responsabilit non solo dei cinesi ma anche dei turisti europei, nordamericani o orientali, di faccendieri, residenti e a volte del personale di alcune ambasciate.

emozioni: possono provare terrore, compassione, coraggio. Si proteggono a vicenda, emettono un brontolio quando sono soddisfatti, comunicano su lunghe distanze con suoni molto bassi, una frequenza non udibile dagli umani.

Non stupisce che siano cari (e utili) a un miliardo di persone: verso met settembre milioni di indiani festeggiano Ganesh Chaturthl, la nascita di Ganesh, dio portafortuna dalla testa di elefante. Ma il simbolo dAfrica viene

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

25

Profumo: Mps agir sui costi

Il nostro obiettivo di tutelare i posti di lavoro. I bilanci si fanno sui costi e sui ricavi poi si traccia una linea e si vede se i conti tornano. Se non si riesce a far quadrare i conti dobbiamo capire cosa fare: cos il presidente di Mps, Alessandro Profumo, ospite di In mezzora di Lucia Annunziata su Rai3, a proposito del piano di ristrutturazione della banca.

Intervista

MAURIZIO TROPEANO TORINO

ECONOMIA FINANZA Linceneritore di Parma? Il Comune non decide da solo


Le frasi chiave
Quale sar il ruolo di A2A ed Iren?

&

dipower una grande occasione per contribuire allottimizzazione del sistema energetico nazionale, ma altrettanto vero che la nostra un unione di interesse sulla base di un progetto industriale che si completer quando sar conseguito lobiettivo di ridare competitivit alla societ, consentendole di essere parte dei futuri progetti di grandi aggregazioni. Cos Roberto Garbati, amministratore delegato di Iren e neo presidente di Edipower, indica gli obiettivi della societ controllata da A2A (56%) e Iren (21%).
Ingegner Garbati, sta parlando della nascita della multiutility del Nord?

Lad di Iren Garbati: non sono allarmato, le alternative sono meno vantaggiose
energia elettrica e in quello della co-generazione abbinata al teleriscaldamento. Lobiettivo del nuovo management puntare al contenimento dei costi: una sfida da vincere in breve tempo. I due soci svolgeranno anche il ruolo di toller: pagheranno ad Edipower luso degli impianti, provvedendo alla fornitura del combustibile ed al ritiro della corrispondente energia prodotta. La debolezza del mercato elettrico degli ultimi due anni comporta una scarsa redditivit dellenergia prodotta da Edipower: occorrer migliorare il
INDEBITAMENTO

Sinergie

A2A e Iren possiedono impianti dello stesso tipo e vantano un forte know-how elettrico
Taglio dei costi
Lamministratore delegato di Iren, ingegner Roberto Garbati E se le strategie non fossero univoche?

MULTIUTILITY DEL NORD

Lavorare su aggregazioni complete e non solo su singoli business


Siamo nel campo delle ipotesi, le scelte le fanno gli azionisti. In base alla mia esperienza necessario lavorare ad aggregazioni complete e non solo sul singolo business. Edipower potrebbe essere la palestra di questo progetto, ma oggi non facile trovare partner industriali. In ogni caso deve essere una scelta unitaria degli azionisti.

I soci potranno considerare la possibilit di uscire da Edipower con una parte di impianti corrispondenti al valore azionario.
Il sindaco 5 Stelle Federico Pizzarotti e Beppe Grillo hanno annunciato la fine dellinceneritore di Parma che sta costruendo Iren. Come andr a finire?

Siamo preoccupati, ma se si guarda la questione in modo razionale e a quali strumenti possono essere messi in atto per tornare indietro allora posso dire che non siamo allarmati. Ci sono autorizzazioni finali che spettano al Comune e altre alla Provincia: in queste valutazioni si analizzeranno anche le altre questioni in gioco, non solo lo smaltimento dei rifiuti ma anche il progetto di realiz-

zare una rete di teleriscaldamento. Senza dimenticare il rischio di perdere dei posti di lavoro. Portare i rifiuti nei paesi del Nord per farli bruciare a caro prezzo non economicamente vantaggioso.
Con Edipower che cosa cambia sul mercato?

Il nuovo management punta a questobiettivo e pu vincere la sfida in tempi brevi


In Edipower

Nasce solo dalla volont di cogliere le occasioni di crescita come gruppo


conto economico integrato della societ e dei tollers.
Restailproblemadellindebitamento di Iren...

A2A ed Iren posseggono impianti dello stesso tipo e vantano un importante know how nel settore della produzione di

I due soci forniranno il combustibile e poi ritireranno lenergia prodotta

Nasce dalla decisione di cogliere le opportunit di crescita permesse dalla Bersani. Senza dimenticare che nel corso degli anni sono stati pagati dividendi generosi, salvo nel 2011. Il problema transitorio ed legato al fatto che non sono ancora pienamente operativi due progetti strategici che abbiamo realizzato.

CACCIA AI CONSENSI TRA I FONDI DINVESTIMENTO E I PICCOLI AZIONISTI

CITT DI ORBASSANO
Provincia di TORINO
Ai sensi dellart. 6 della legge del 25 febbraio 1987, n. 67, si pubblicano i seguenti dati relativi al bilancio preventivo 2012 ed al rendiconto 2010: 1 le notizie relative alle entrate e alle spese sono le seguenti: (in euro) ENTRATE SPESE
Denominazione - Avanzo amministrazione - Tributarie - Contributi e trasferimenti (di cui dallo Stato) (di cui dalla Regione) Extratributarie - (di cui per proventi servizi pubblici) Totale entrate di parte corrente - Alienazione di beni e trasferimenti (di cui dallo Stato) (di cui dalla Regione) - Assunzione prestiti (di cui per anticipazioni di Tesoreria) Totale entrate conto capitale Previsioni di competenza da bilancio anno 2012 72.000,00 8.893.000,00 384.670,00 81.364,00 175.974,00 2.574.200,00 1.571.700,00 11.851.870,00 2.296.428,00 0,00 240.510,00 0,00 2.296.428,00 Accertamenti da rendiconto anno 2010 439.000,00 5.943.434,98 4.507.084,14 4.011.270,99 333.994,41 2.675.678,71 1.358.536,63 13.126.197,83 9.541.365,05 4.353.390,53 44.600,00 0,00 9.541.365,05
Denominazione - Disavanzo di amministrazione - Correnti Previsioni di competenza da bilancio anno 2012 11.840.699,00 Impegni da rendiconto anno 2010 12.486.193,48

Impregilo, oggi in assemblea un altro round fra Gavio e Salini


Si decide il cambio di statuto I due contendenti restano sotto il 30%
MILANO

Nuovo round finanziario oggi tra Gavio e Salini per il controllo di Impregilo. In agenda c lassemblea del principale general contractor italiano, chiamata a decidere sul cambio di statuto per aprire il Cda, alla sua naturale scadenza tra circa un anno, alle minoranze, ma solo una tappa intermedia in vista dellassise del 12 luglio, quando si voter sulla rimozione dellattuale board. Le parti cercheranno di raccogliere le deleghe degli azionisti minori e di convincere i fondi che hanno investito in Impregilo e che potrebbero fare da ago della bilancia. Nellultima settimana

Beniamino Gavio

il titolo volato in Borsa (+11% e ha pi che raddoppiato il suo valore da settembre), tanto che uno dei due fondi che era al di sopra della soglia rilevante del 2%, cio McKinley, ha venduto qualche azione, scendendo a 1,98%. Tanti acquisti e poche vendite a Piazza Affari rappresentano posizionamenti in vista delle assemblee? Possibile, pur considerando che il voto si svolger sulla base di quanto

depositato entro il 17 maggio scorso e che per lassemblea di met luglio i contendenti non possono fare molto: Salini al 29,18% e Gavio al 29,95%, entrambi appena sotto la soglia del 30% obbligatoria per lOpa, che nessuno vuole fare. Il fondo Amber detiene il 5,096% e allora anche i piccoli azionisti, che in queste settimane possono avvicinarsi a uno degli sfidanti, contano, visto che il flottante di Impregilo piuttosto ampio per le abitudini italiane: circa il 40% del capitale. Sar anche lassemblea nella quale Barbara Poggiali, Alfredo Scotti e Nigel Cooper sostituiranno formalmente nel Cda i dimissionari Giovanni Castellucci, Fabio Cerchiai e Nicola Fallica: a proposito di nomi, il costruttore romano nel caso riesca a prendere il controllo del gruppo ha indicato come presidente lex banchiere di Goldman Sachs Claudio Costamagna, mentre il gruppo Gavio ancora non si espresso: c tempo fino a met giugno. [R. E.]

- Rimborso quote di capitale per mutui in ammortamento Totale spese di parte corrente - Spese di investimento

261.171,00 12.020.781,00 2.188.428,00

294.182,53 12.780.376,01 9.785.978,00

Totale spese conto capitale - Rimbor. Anticipaz. Tesoreria ed altri

2.188.428,00 2.968.000,00 17.188.298,00 17.188.298,00

9.785.978,00 1.602.300,80 24.168.654,81 540.208,87 24.708.863,68

- Entrate per servizi per conto terzi Totale - Disavanzo di gestione TOTALE GENERALE

2.968.000,00 17.188.298,00 17.188.298,00

1.602.300,80 24.708.863,68 24.708.863,68

- Spese per servizi per conto terzi Totale


- Avanzo di gestione Totale generale

2) La classificazione delle principali spese correnti e in conto capitale, desunte dal consuntivo, secondo lanalisi economico-funzionale la seguente: (in Euro)
Amministrazione generale - Personale - Acquisto beni e servizi - Interessi passivi - Investimenti effettuati dirett. dallAmministr. - Investimenti indiretti - TOTALE 2.573.444,83 1.569.065,04 11.397,16 2.526.595,00 6.680.502,03 Istruzione e cultura 292.099,27 1.142.242,87 58.192,18 2.981.600,00 4.474.134,32 Gestione del territorio e ambiente 694.120,29 404.223,67 20.877,00 2.613.323,00 3.732.543,96 Attivit sociali 446.000,00 500.004,51 5.431,07 117.460,00 1.068.895,58 Viabilit e Trasporti 965.852,32 73.272,98 410.000,00 1.449.125,30 Attivit economica 165.655,34 136.270,45 301.925,79 Totale 4.171.319,73 4.717.658,86 169.170,39 8.648.978,00 17.707.126,98 4.083.723,91 4.083.723,91 572,00 223,00 217,00 118,00

3) - la risultanza finale a tutto il 31 dicembre 2010 desunta dal consuntivo: (in euro) 3 - Avanzo di amministrazione dal Conto Consuntivo dellanno 2010 3 - Residui passivi perenti esistenti alla data di chiusura del Conto Consuntivo dellanno 2010 3 - Avanzo/Disavanzo di amministrazione disponibile al 31 dicembre 2010 - Ammontare dei debiti fuori bilancio comunque esistenti e risultanti dalla elencazione allegata al conto consuntivo dellanno 2010 4) - le principali entrate e spese per abitante desunte dal consuntivo sono le seguenti: (in euro) Entrate correnti 587,00 - di cui - Tributarie 266,00 - Contribuzioni da servizi a dom individ. 51,00 - Contributi e trasferimenti statali 179,00 - Contribuzioni da Regione a altri enti 15,00 - altre entrate 8,00 Orbassano, 5 Aprile 2012

+ -

Spese correnti - di cui - Personale - Acquisto beni e servizi - Altre spese correnti

26

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

VENDITE AL SUPERMERCATO

IL MANAGER STATO NOMINATO PRESIDENTE

FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER 1 MILIARDO

Spesa in offerta a+ 73%


Nei primi quattro mesi del 2012 gli acquisti di offerte speciali sono saliti del 73% rispetto alla media 2011, secondo i dati Unimpresa.

Salvatori guida Allianz Italia


Carlo Salvatori stato nominato, da Cda e assemblea, presidente di Allianz Italia. Salvatori rester presidente di Lazard Italia.

Accordo Bnl-Confagricoltura
Con la nuova partnership, Bnl mette un plafond di 1 miliardo a disposizione di tutte le aziende legate a Confagricoltura e per le persone fisiche

INVESTIMENTI LA SVOLTA NEL MERCATO FINANZIARIO ANTICIPA LA FINE DELLA CRISI

Wall Street torna a scommettere sul mattone Usa


Salgono i fondi immobiliari e ripartono i mutui
GLAUCO MAGGI NEW YORK

Landamento dei fondi comuni

Il mercato immobiliare americano in un momento di fermento, come dimostrano gli opposti trend tra i prezzi delle case, ancora in forte rosso negli indici generali nazionali di S&P del primo trimestre, e landamento in crescita dellindice delle azioni delle societ di costruzioni, e delle vendite di case. La settimana scorsa la associazione degli Intermediari (NAR) ha comunicato i dati di aprile delle vendite delle case gi sul mercato: +3,4% su marzo, per un tasso annuo di 4,62 milioni di affari. A questo ritmo il 2012 sarebbe lanno pi forte dal 2007, lultimo prima dello sgonfiamento della Bolla. E il ministero del Commercio ha detto che le vendite di case nuove sono salite del 3,3% in aprile su marzo, e del 9,9% da un anno fa. A favorire le transazioni il costo

9,9
per cento
Lincremento delle vendite di case in America in aprile rispetto allo stesso mese del 2011

Sar questa la volta buona, dopo varie false partenze negli anni scorsi? I dati delle tre maggiori societ di costruzioni quotate, resi noti qualche settimana fa, danno qualche speranza. Complessivamente, Mdc Holdings, Standard Pacific SPF e Beazer Homes hanno realizzato 2115 case da gennaio a marzo 2012, contro le 1912 di due anni fa e le 1556 dei primi tre mesi del 2011. In crescita pure i nuovi ordinativi netti (nuovi ordini meno le cancellazioni): 3508, rispetto ai 2556 di un anno fa e ai 3363 del 2010. In linea con lottimismo per una imminente ripresa del mercato immobiliare c sicuramente la banca Wells Fargo & Co, che nel primo trimestre ha erogato da sola il 33,9% dei mutui, mentre la concorrente Bank of America ha proseguito nel ridurre la propria presenza in questo business, ed emissio-

ni in calo sui mesi precedenti hanno registrato pure JPMorgan Chase e Citigroup. La Wells Fargo, che ha collocato pi del triplo dei mutui della JPMorgan Chase scesa al 10,6% di quota, determinata a insistere nella politica delle erogazioni. Ci piace molto questo settore, ha detto ad un evento per investitori Tim Sloan, responsabile finanziario della Wells Fargo. Anche la Bancorp, banca del Minnesota, Toro sui mutui. Ha aggiunto uffici, dipendenti e nuova tecnologia per diventare ancora pi protagonista in questo mercato, ha detto il Ceo Richard Davis: infatti, nella classifica di chi presta di pi stilata trimestralmente da Inside Mortgage Finance, pubblicazione del comparto dei mutui Usa, Bancorp ha scalato due posizioni salendo da quinta a terza nel primo trimestre.

La vendite di case ai massimi dal 2007 prima che scoppiasse la bolla del settore
stracciato del denaro: i mutui a 30 anni, a met maggio, hanno segnato un tasso medio del 3,79% secondo Freddie Mac. Nel 2005, allapice del boom, era sopra il 6%. Tutti concordano sul fatto che la ripresa Usa acquister uno spessore di crescita capace di abbassare lalto tasso di disoccupazione (oltre l8% da 3 anni) solo se e quando ripartir lindustria immobiliare. Finalmente, qualche voce s levata per sostenere che la svolta in vista. Autorevole quella di Lewis Ranieri, pionere del mercato dei mutui essendo stato vice-chairman della Salomon Brothers negli anni 80, e oggi presidente di Ranieri & Partners, societ di investimenti che punta sui mutui in difficolt e sui prestiti-casa. In molti, me compreso, sono convinti che il mercato sia vicino al fondo, ha detto a New York ad un convegno dellassociazione delle banche specializzate nei mutui. Se la finanza anticipasse sempre correttamente il trend del mercato reale la crisi degli immobili sarebbe davvero alla fine. Landamento dellindice S&P delle societ di costruzioni infatti balzato a maggio del 43% dallinizio del 2012, e addirittura del 125% dai minimi di ottobre.

Btp Italia Il secondo atto gi a giugno


il caso
SANDRA RICCIO TORINO

orna il Btp Italia. Lappuntamento con quella che sar la seconda emissione di questo particolare titolo di Stato fissato per linizio del mese prossimo, nei giorni che vanno dal 4 al 7 giugno. Il nuovo collocamento era atteso e arriva a pochi mesi dal primo lancio record avvenuto a met marzo con 7,3 miliardi di euro sottoscritti dagli investitori. Allora a mettere in portafoglio il Btp Italia erano stati soprattutto i piccoli risparmiatori. E proprio a loro rivolta anche questa seconda ondata di titoli. Gli investitori avranno quattro giorni per prendere parte al nuovo collocamento (il lotto minimo per partecipare di 1.000 euro) e potranno fare gli acquisti anche da casa, collegati dal proprio pc

alla piattaforma delle tante banche ferimento. Questo calcolo avviene sulonline. Non sar quindi necessario pas- la base dellindice Istat sui prezzi al sare per lo sportello bancario (che in consumo per famiglie di operai e imogni caso rester un canale aperto in- piegati (Foi). Per intenderci, questinsieme a quello di Poste Italiane). dice quello su cui vengono periodicaLa struttura della nuova edizione di mente rivalutati i canoni daffitto e che Btp Italia non ancora nota nei detta- oggi al 3,3%. Mi aspetto un buon gli. Il profilo esatto sar definito pochi successo, anche alla luce della buona giorni prima dellopeesperienza di marzo. razione ma per gli LOPERAZIONE Anche perch reesperti il nuovo Btp che i Sar acquistabile cente la notiziaitaliaItalia, avr quasi sicurisparmiatori dal 4 al 7 giugno ni sono tornati sul deramente le stesse caAnche in Rete e in Posta bito pubblico. Il fatto ratteristiche della prima versione, vale che abbiano aumena dire una durata delLE CARATTERISTICHE tato la loro quota al linvestimento fissaun Dovrebbe avere 4 anni 60% circa dicebuon ta a quattro anni e messaggio Madi durata, un tasso rio Spreafico, head una cedola minima al 2,4% pi linflazione of investments di garantita che verr pagata ogni sei mesi Schroders Private con lindicizzazione allinflazione del- Banking che poi aggiunge: per rendelItalia. I Btp Italia sono gli unici titoli re pi appetibile questo nuovo lancio di Stato italiani collegati al tasso din- sarebbe per preferibile cambiarne le flazione nazionale (e non a quello del- caratteristiche a cominciare dalla dulEuropa che in genere pi basso). Il rata, in modo da attirare pi investitovantaggio che, ogni 6 mesi, pagano ri magari anche gli stessi della volta interessi a tasso fisso sul capitale riva- scorsa. Il grande successo di marzo lutato allinflazione del semestre di ri- difficilmente replicabile dagli stessi at-

Pi risparmiatori interessati ai Btp

tori. Quindi in unottica di diversificazione sarebbe auspicabile un carattere diverso. Ma quale sar sta volta il tasso minimo garantito? Ancora non si sa, questo valore sar annunciato solo

Centimetri - LA STAMPA

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

27

NELLE ATTIVIT DI E-COMMERCE

Accordo Yoox-Ppr
Yoox ha siglato con Ppr una lettera dintenti per la gestione di attivit di e-commerce di alcuni brand di Ppr.

TUTTOSOLDI lavoro
LA CONTROLLATA UBIS RIORGANIZZA LE SEDI IN ITALIA E ALLESTERO

La settimana

PERFORMANCE da: 24/05/2011 a: 24/05/2012

DEVIAZIONE STANDARD ANNUALIZZATA

OBBLIGAZIONARI PAESI EMERGENTI Bnp Paribas A.M.Sgr-Bnl Obbligazioni Emergenti EUR Eurizon Capital Sgr-Eurizon Obb.Emergenti EUR FC Ob.Paesi Emergenti OBBLIGAZIONARI MISTI Arca Sgr Spa-Arca Obbligazioni Europa EUR Fondi Alleanza-Obbligazionario EUR FC Ob.Misti OBBLIGAZIONARI INT. GOV. Vega AM-A Obbligazionario Internazionale EUR Alpi Fondi Sgr Spa-Bond EUR FC Ob.Internazionali Governativi OBBLIGAZIONARI INT. CRP. IN. GRA. Ubi Pramerica Sgr-Obbligazioni Globali Corporate EUR FC Ob.Internazionali Corporate Investment Grade OBBLIGAZIONARI FLESSIBILI Allianz G.I.I.Sgr Spa-Allianz Obbligazionario Flessibile EUR 3,83% 2,262 -9,81% 12,072 Consultinvest-A Reddito EUR FC Ob.Flessibili FC OB.EURO GOVERNATIVI MLT Vega AM-A Obbligazionario Euro EUR Anima Sgr Spa-Anima Obbligazionario Euro EUR FC Ob.Euro Governativi MLT FC OB.EURO GOVERNATIVI BT Ersel A.M.Sgr Spa-Fondersel Reddito EUR Anima Sgr Spa-Salvadanaio EUR FC Ob.Euro Governativi BT FC OB.EURO CORPORATE INVESTMENT GRADE Arca Sgr Spa-Arca Bond Corporate EUR Anima Sgr Spa-Corporate Bond EUR FC Ob.Euro Corporate Investment Grade OBBLIGAZIONARI ALTRE SPECIALIZ. Ubi Pramerica Sgr-Obbligazioni Dollari EUR Sella Gestioni-Nordfondo Obbligaz. Convertible EUR FC Ob.Altre Specializzazioni FONDI DI LIQUIDIT AREA EURO Vega AM-A Monetario EUR Prima Sgr-A Prima Fix Monetario EUR FC Fondi di Liquidita Area Euro FLESSIBILI Vega AM-A Flessibile EUR Azimut Gestione Fondi-Azimut Trend Italia EUR FC Flessibili BILANCIATI OBBLIGAZIONARI Arca Sgr Spa-Arca TE EUR Ubi Pramerica Sgr-Bilanciato Euro Rischio Controllato EUR FC Bilanciati Obbligazionari FC AZ.ITALIA Zenit Sgr Spa-Azionario EUR Acomea Sgr-A1 Italia EUR FC Az.Italia -22,82% 27,483 -37,32% 35,373 -28,88% 31,363 5,01% -6,10% -0,27% 8,95% -3,64% 3,23% 0,27% 1,47% 19,80% 10,992 -6,98% 12,494 2,76% 5,19% -5,03% 1,03% 6,12% -3,60% 1,91% 8,84% -4,15% 4,30% 0,43% 6,99% 6,99% 16,76% -0,89% 12,33% 8,28% 0,81% 16,67% 5,09% 8,45%

4,869 3,907 4,024 6,085 7,577 7,676 3,878 5,688 2,853 2,853

-7,39% 12,957

Pi web meno filiali Parte Unicredit 2.0


Risparmi per 662 milioni entro il 2015

Oggi
Intesa Sanpaolo
I

A Torino assemblea degli azionisti (Piazza San Carlo, ore 11)

Made Expo
I

A Milano presentazione di Made Expo con il nuovo presidente di Confindustria Giorgio Squinzi (Centro Congressi FieraMilanoCity)

Impregilo
I

A Milano assemblea straordinaria (ore 10)

Domani
Lavoro
I

5,597 9,057 7,158 6,782 2,473 4,116 3,838 3,976 11,07 6,211
Crescono conti online e transazioni sui Bancomat automatici
LUCA FORNOVO TORINO

A Roma lIstat diffonde i dati su lavoro e le retribuzioni nelle grandi imprese a marzo (Via Cesare Balbo, ore 10)

A2A
I

A Brescia assemblea degli azionisti di A2A (Via Malta 25/R, ore 11)

Mercoled 30
Prezzi alla produzione
I

LIstat diffonde i dati sui prezzi alla produzione di aprile e sul fatturato dei servizi (Via Cesare Balbo, ore 10)

4,439 3,15 2,246 2,269

6,489 8,432 8,365 9,775 7,698

-33,75% 39,041

qualche giorno prima dellavvio delloperazione ma secondo gli esperti non dovrebbe discostarsi dal livello della prima versione (2,45%). Potrebbe darsi che vedremo un livello leggermente pi alto, intorno al 4,5%, che il Tesoro potrebbe decidere di proporre per invogliare un po' di pi gli investitori dice Valentina Vicinanza, gestore obbligazionario e cambi delle gestioni patrimoniali di Banca Akros. Con la sua banca ha preso parte alla prima emissione dei Btp Italia e guarda con interesse anche alla nuova asta in arrivo. Tutto sommato il Btp Italia continua ad essere uno strumento interessante per chi non ha paura dellItalia. E per chi ha paura della Grecia? Credo che i mercati abbiano gi scontato abbondantemente la possibilit di unuscita di Atene dalleuro e dunque limpatto dellipotesi peggiore sar assorbito. A prescindere da tutto direi comunque che trovare sul mercato rendimenti reali positivi del 2,5% molto difficile se non guardando a emissioni con rating molto bassi. Significa insomma che questo strumento of-

fre opportunit interessanti ma con rischi minori dice lesperta. Molto probabilmente, anche per questa nuova ondata di titoli, sar previsto un premio fedelt per chi tiene lobbligazione fino alla sua scadenza naturale di quattro anni. A marzo questo bonus arrivata al 0,4% lordo. Si tratta di un altro punto di forza di questo prodotto, che lo rende meno volatile e pi appropriato alle tasche dei piccoli investitori. Allo stesso tempo, il fatto che sia acquistato in prevalenza da famiglie e risparmiatori nostrani lo rende meno volatile e meno esposto agli attacchi della speculazione. Come si comportata in questi mesi la scorsa emissione? Il Btp di marzo in questi giorni di tensioni ha visto scendere il prezzo intorno ai 98 punti. Si tratta comunque di un livello pi stabile rispetto ad altre emissioni italiane di pari durata commenta Valentina Vicinanza che aggiunge: per un investitore italiano questa nuova emissione pu aver senso, senza esagerare per e seguendo la solita regola doro della diversificazione. Ai piccoli investitori suggerirei di fermarsi a un 5% del portafoglio.

Nei prossimi tre anni, prevediamo che i clienti di Unicredit si recheranno in filiale poche volte allanno. Ci saranno molte meno file allo sportello, perch la maggior parte delle transazioni avverr a livello informatico attraverso gli sportelli dei Bancomat automatici, i conti online, smarthphone e altri strumenti digitali. La svolta hi-tech di quella che si potrebbe chiamare la Unicredit 2.0 gi partita da alcuni mesi, spiega Paolo Cederle, amministratore delegato di Unicredit business integrated solutions (Ubis). A gennaio Unicredit ha creato la societ di servizi hi-tech Ubis, nata dallintegrazione di 13 societ del gruppo con circa 13 mila persone in 11 Paesi e un fatturato che questanno dovrebbe toccare i 2,6 miliardi di euro. Lobiettivo non solo quello di offrire servizi tempestivi, innovativi, flessibili ed evitare al cliente lunghe code allo sportello, ma anche e soprattutto di ridurre i costi. Tra i primi obiettivi di Ubis ci sar quello di tagliare i costi diretti del 16% entro il 2015. Lavvio di una macchina operativa globale e tagliata sulle mutate esigenze del business spiega Paolo Fiorentino, Chief Operating Officer di Unicredit e presidente di Ubis un importante traguardo raggiunto nellambito del piano strategico che ci permette di fissare obiettivi in linea con le aspettative del gruppo. Lattivit di Ubis consentir risparmi per circa 662 milioni entro cinque anni. La riduzione dei costi sar possibile, intanto, grazie allo sviluppo dei sistemi informatici: a fine luglio anche in Austria partir EuroSig, una piattaforma unica per il settore della banca commerciale, gi usata da 60 mila dipen-

2,6
miliardi
la stima in euro del fatturato che potrebbe raggiungere Unicredit business solution (Ubis) nel 2012

16
per cento
Tra i primi obiettivi di Ubis, societ di servizi hi-tech e immobiliari di Unicredit, ci sar quello di tagliare i costi diretti di oltre il 15% entro il 2015

Al timone
Paolo Cederle Ad di Ubis, la societ del gruppo Unicredit, creata a inizio anno, per fornire servizi tecnologici e immobiliari alla banca di Piazza Cordusio

denti. Eurosig infatti gi operativa in Italia, Germania e Repubblica Ceca. Ma il taglio dei costi avverr anche sul fronte immobiliare tramite la riorganizzazione delle sedi di Unicredit in Italia e allestero. Si tratta - spiega Cederle - di una razionalizzazione degli spazi a uso ufficio attraverso il consolidamento su pochi stabili. La madre di tutti i piani Milano con il progetto Garibaldi e altri, che in tutto porter 20 milioni di risparmi. Completate Genova e Trieste, riorganizzazioni sono in corso a Torino, Milano, Roma, Palermo e Catania. Mentre Verona e Bologna verranno ultimate entro il 2015. Allestero operazioni analoghe sono partite o stanno partendo in Germania, Polonia, Austria, Serbia Repubblica Ceca, Romania, Bulgaria, Russia e Turchia. La spending review di Ubis non prevede solo tagli ma anche investimenti: 450 milioni di euro a portafoglio previsti per il 2012 in progetti informatici, di cui 408 milioni in programmi software. Finora il 50% di questi progetti gi stato approvato. Oltre a fornire servizi informatici, immobiliari, Ubis si occupa anche di back office, sicurezza informatica e gestione degli acquisti (procurement). La societ sar inoltre responsabile per tutto il gruppo delle strategie di innovazione, per individuare - con le divisioni commerciali della Banca - soluzioni per migliorare ed estendere i servizi offerti ai clienti. Abbiamo adottato un modello di business nuovo nel panorama bancario europeo - conclude lad di Ubis - tagliato su misura per ogni tipologia di cliente piuttosto che sui diversi servizi offerti. Alla Global company dei servizi di Ubis affidata la gestione operativa diretta in Italia, Germania e Austria e il coordinamento e il controllo del business nei Paesi dellarea europea.

Commercialisti
I

A Roma assemblea annuale dei professionistid del settore (Auditorium Conciliazione 4, ore 9,30)

Eni e Cdp
I

A Roma consigli di amministrazione dellEni e della Cassa depositi e prestiti

Gioved 31
Bankitalia
I

A Roma assemblea della Banca dItalia (Via Nazionale, ore 10)

Prezzi al consumo
I

LIstat diffonde i dati sui prezzi al consumo relativi al mese di maggio

Golden Share
I

A Roma seminario dellEnac sulla Golden Share, con il ministro della Difesa Giampaolo Di Paola, (Palazzo Altieri, Piazza del Ges, ore 10)

Venerd 1
Fabbisogno
I

Il ministero dellEconomia diffonde i dati sul fabbisogno del settore pubblico

Festival dellEconomia
I

A Trento Festival dellEconomia con (fra gli altri) il leader della Cgil Susanna Camusso (Piazza Dante 15, ore 11)

Sabato 2
Sindacati
I

A Roma manifestazione di Cgil, Cisl e Uil su il lavoro, crescita e welfare e per cambiare il fisco (Piazza del Popolo ore 16)

28 TuttoSoldi

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

tuttolavoro

TREND SPLENDORI (E RISCHI) DELLE FABBRICHE DELLA SPERANZA

Lindustria del gioco crea fatturato e occupazione


Caccia a manager, informatici, matematici Medici e psicologi per curare la ludopatia
WALTER PASSERINI
C' un'industria che non conosce crisi, anzi, proprio nella crisi aumenta fatturato e occupati. E' l'industria del gioco in tutte le sue forme, che d lavoro a 100mila persone con un fatturato di 80 miliardi l'anno.
Quanto vale

detti dei punti vendita (agenzie, tabaccherie, ecc.), che dedicano un'ampia quota dell'attivit al settore, totale 100mila persone.
Profili

UNA RIFORMA IN CERCA DI SERVIZI

ora che i 72 articoli e le 104 pagine dell'Atto Senato n. 3249, la cosiddetta riforma del mercato del lavoro, sono state consegnate all'aula, che dovr approvarle entro due settimane, per poi passarle alla Camera, tempo di bilanci. Non ci uniamo al coro frettoloso di apocalittici ed apologeti, ma cerchiamo di capirne la logica, il disegno. Rispetto ai proclami iniziali, forse ottimistici, del ministro del Lavoro, Elsa Fornero, che parl prima di contratto unico, poi prevalente, e del disboscamento delle eccessive formule contrattuali in ingresso, registriamo che tutte le formule di entrata sono rimaste, anche se alcune con significativi mutamenti. Il secondo blocco, forse il pi innovativo, riguarda i nuovi ammortizzatori sociali, che prevedono una giusta contribuzione delle imprese e comportamenti attivi da parte dei senza lavoro. Su questa parte incombe la vicenda degli esodati e degli esodandi. Ma sulla parte del capo sesto dedicata ai servizi all'impiego che si infrange la delusione. Lo stato dei servizi all'impiego, pubblici e privati, inadeguato. Una delega rinvia il tutto alla fine di novembre. Senza una rete di servizi professionali il mercato resta un suk e un bricolage.

L'industria del gioco continua a macinare una crescita a due cifre. Lotto, bingo, gratta e vinci, superenalotto, ma anche totocalcio, totogol, win for life e poker cash viaggiano a gonfie vele, segno di reazione alla crisi e di speranza nella dea fortuna. Ma ci sono anche i giochi di abilit che richiedono competenza e sofisticazioni. L'innovazione si sviluppa grazie alle tecnologie elettroniche, ma aumentano anche i malati da gioco. Il valore di questa industria impressionante: dai 60 miliardi del 2010 siamo passati agli 80 miliardi previsti per il 2012, agli oltre 90 previsti per il 2013. "Pi raccolta e pi entrate per l'erario che ci guadagna 9 miliardi l'anno afferma Giuseppe Roma, Direttore del Censis che realizza ricerche annuali sul settore - Ma la gran parte di ci che si gioca ritorna ai giocatori, pi abili o pi fortunati, che investono pochi spiccioli o grandi somme: il pay out infatti del 77%".
Occupazione

Le aree che attirano personale sono quella amministrativa (23,7%), distribuzione e raccolta (21,1%), l'area informatica (18,3%) e quella del supporto alla clientela (17,6%). La tecnologia ha un peso notevole (60% sull'intero sistema) e richiede tecnici specializzati in produzione di software per i prodotti automatici e telematici. Cresce la domanda di professionisti: si va dai manager agli informatici, dagli esperti di marketing e di comunicazione ai matematici e agli statistici, in un crescendo che crea un indotto di formazione professionale e manageriale dedicata.
I rischi

www.lastampa.it/lavoriincorso

Al di l dei rischi sempre presenti anche nei giochi legalizzati, la filiera fa crescere il pil, le entrate del fisco e l'occupazione. Secondo i dati della Federazione dell'industria del gioco, denominata Sistema gioco Italia, aderente a Confindustria, il bacino occupazionale cospicuo e in crescita. Con circa 6mila imprese, gli addetti sono arrivati a 20mila dipendenti diretti (dipendenti dei concessionari, dei produttori e dei gestori di apparecchi, ecc.) e a 80mila ad-

La normalizzazione avvenuta in questi anni ha determinato maggiore trasparenza - spiega Roma del Censis - I pericoli vengono dalla rete non controllata e dai paradisi del gioco stranieri che operano su Internet dall' estero evadendo il fisco. E' indispensabile che si attui la pi completa informazione sulla presenza dei rischi, ma la demonizzazione del gioco potrebbe sortire effetti opposti e conferire a questa forma di svago i contorni di un'attivit proibita. Dello stesso tenore i commenti della Federazione Sistema gioco di Confindustria, che ha tra i suoi obiettivi il rispetto delle legalit, la sottrazione di quote di mercato al gioco illegale, la correttezza e l'etica professionale. Anche perch questa industria, molto appetibile per la criminalit, ha creato un indotto di medici e psicologi per curare i malati di gioco-dipendenze e ludopatia.

L'industria del gioco


LE FAMIGLIE PROFESSIONALI
Area supporto alla clientela Area amministrativa

DOVE SI GIOCA DI PIU'

Le prime province, spesa pro-capi in euro annui

17,6%

23,7%
Area manageriale

7,1%
Area informatica

18,3%
Area distribuzione e raccolta Area marketing

Provincia Giocato Pro capi PAVIA TERAMO PESCARA VERBANIA OLBIA-TEMPIO SONDRIO ASCOLI PICENO L'AQUILA LODI LATINA MILANO RIMINI ITALIA

21,1%
FONTE: Censis Servizi

12,2%

La storia

dopo l'One minute manager di Blanchard arriva il Nine minute manager di Arruda. Solo nove minuti al giorno possono fare carriera. La maggior parte delle persone sovrastima il tempo necessario, ogni giorno, per migliorare la propria carriera. Ora un esperto in personal branding rivela che bastano nove minuti al giorno: tutto quello che serve per una carriera di successo. Secondo una ricerca realizzata da Ipsos Mori, oltre l'87% dei professionisti italiani crede che la quantit di tempo da usare quotidianamente per la carriera dovrebbe essere superiore ai 30 minuti. La ricerca ha coinvolto 2.400 professionisti a livello globale. Ma questo dato in netto contrasto con i nove minuti al giorno raccomandati da uno dei pi grandi esperti mondiali in personal

Per far carriera adesso bastano nove minuti al giorno


I consigli di un esperto in personal branding
branding, William Arruda. Si tratta di 45 minuti a settimana, invece che 3,5 ore, per guadagnare in salute e avere una carriera di successo. Arruda, che ha stretto una partnership con LinkedIn, il network professionale con 161 milioni di iscritti, sostiene che nove minuti dedicati al programma giornaliero di gestione della carriera tutto quello che serve: riduce lo stress e non comporta pressioni particolari. Nove minuti la quantit ideale di tempo, perch garantiscono una concentrazione totale. Secondo Arruda, le relazioni hanno bisogno di essere curate, costruite e mantenute nel tempo. Costruire quindi il proprio network online un'abilit necessaria per la gestione ottimale della carriera. Il 97% degli intervistati, invece, ritiene che trascorrere un'ora con il proprio capo, preparandogli magari il t o il caff, e usare lo stesso tempo per aggiornare il proprio curriculum abbiano la stessa importanza. Due manager su tre ritengono che la costruzione di una buona relazione con il capo sia fondamentale per la carriera; uno su due pensa che sia importante essere presente nei posti e negli eventi giusti. Arruda

spiega invece che se si dispone di un buon profilo on line pi facile essere contattati, in qualsiasi momento, da un potenziale datore di lavoro. I carrieristi pi efficaci sono gli esperti di marketing e pr, percepiti come i migliori networker in assoluto (43%), seguiti da banchieri e agenti di cambio (19%) e dai giornalisti (13%). Sorprendentemente, gli addetti alle vendite sono solo al quinto posto (7%). Mentre i politici sono considerati i migliori dal 10% degli intervistati. A proposito delle persone di successo, il 37% del campione convinto che questi investano da una a tre ore al giorno per migliorare la propria carriera. Gli uomini sono percepiti come migliori networker rispetto alle donne (42% a 20%). L'80% ritiene che siano gli uomini a occupare le posizioni strategiche sul lavoro, ma il 66% crede che saranno le donne a rappresentare il futuro. Il 44% pensa che la tecnologia e i social network servano gi da aiuto ai lavoratori, siano essi uomini o donne, per gestire meglio lavoro e vita familiare. Nonostante la confusione tipica dei luoghi di lavoro, Arruda sostiene che i nove minuti sono facili da mettere in pratica e offre suggerimenti sulle cose da fare per rendere efficace quell'attimo di tempo. [W. P.]

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

TuttoSoldi 29

STRUMENTI A GIUGNO LINIZIATIVA CHE PERMETTE AI GIOVANI DI FARE ESPERIENZE PROFESSIONALI INTERNAZIONALI

Sei alla ricerca del primo impiego? Programma europeo per under 30
Con Your first Eures job in 5 mila trovano posto in aziende Ue
MILANO

In Europa i disoccupati sono 25 milioni; quasi uno su quattro ha meno di 25 anni. Un dato preoccupante, che rappresenta una delle priorit della Ue. Le recenti affermazioni del presidente Mario Monti (8 miliardi per combattere la disoccupazione giovanile) confermano da un lato il bisogno di non disperdere risorse disponibili in cerca di progetto; dall'altro, che ol-

job ha l'obiettivo di coinvolgere nel periodo 2012-2013 almeno 5mila ragazzi compresi tra i 18 e i 30 anni e residenti in uno dei 27 paesi europei, ai quali offrire un supporto informativo, di ricerca del lavoro, di selezione e di tipo finanziario, per svolgere un'esperienza lavorativa all'estero. Il programma riguarda sia il primo impiego che il cambiamento di lavoro. Il termine Eures significa che il programma realiz-

Un contratto e una retribuzione per sei mesi, pi alcuni rimborsi di spese


tre a lavorare ciascuno in casa propria, sia necessario operare anche per progetti transnazionali. A questi obiettivi risponde il programma Your first Eures job, creato in particolare per aiutare i giovani europei che aspirano al primo lavoro e gli imprenditori che assumono nei 27 paesi Ue. E' una delle principali iniziative europee per i giovani, insieme ai programmi Youth on the move e Youth opportunities iniziative.
Destinatari

vi sono lo sviluppo della mobilit lavorativa e professionale in chiave europea, l'agevolazione di forme di transizione nel mercato del lavoro da parte di giovani qualificati e laureati, la riduzione degli ostacoli alla mobilit europea, la crescita dell'occupazione che secondo gli obiettivi di Europa 2020 dovr raggiungere il 75% nella classe di et tra 20 e 64 anni. L'iniziativa vuole anche ridurre le difficolt e le strozzature del mercato del lavoro europeo che, nonostante la crisi economica, continua a segnalare un numero elevato di posti vacanti; un vero paradosso rispetto agli oltre 5milioni di giovani disoccupati europei.
Struttura

Gli attori fondamentali del programma sono tre: i giovani inoccupati ma anche i jobseeker e i job changer, purch zato nell'ambito delle attivit del grande portale del lavoro europeo. L'iniziativa si rivolge anche alle imprese che intendono assumere giovani di un altro paese, che riceveranno un aiuto nella ricerca delle risorse adeguate.
Obiettivi

compresi tra 18 e 30 anni; le aziende che hanno posti di lavoro da offrire e i servizi all'impiego disponibili. Le aziende privilegiate sono le piccole e medie imprese, che creano l'85% dei nuovi posti di lavoro e che, nella classificazione europea, arrivano ad avere un massimo di 250 dipendenti. La condizione che il giovane sia qualificato e che risieda in un paese diverso da quello dell' impresa che assume.
Contratto

ne e preparazione all'esperienza lavorativa e per il vero e proprio job placement. Possono anche essere previsti periodi di formazione. E' prevista anche un'indennit che varia da paese a paese. L'ammontare va dai 1.200 euro della Danimarca ai mille euro del Regno Unito, dai 600 euro della Romania ai 940 euro dell' Italia. L'impresa che assume dovr anche collaborare nell' offrire un periodo di formazione interno e un corso di lingua. Dovr inoltre fornire un supporto di tipo amministrativo, favorire una adeguata sistemazione del giovane lavoratore, un apprendimento professionale e linguistico. Solitamente queste operazioni vengono esaurite nelle prime tre settimane.
Informazioni

L'iniziativa Your first Eures

Tra le finalit del programma

Il giovane che viene assunto avr una retribuzione e un contratto della durata minima di sei mesi. La tipologia contrattuale sar formalizzata sulla base della legislazione del lavoro di ciascun paese. E' previsto il contributo viaggio per le interviste di informazio-

Ulteriori dettagli sull'iniziativa possono essere ottenuti al sito www.ec.europa.eu/social/ yourfirsteuresjob. Il referente italiano del progetto : Provincia di Roma, Porta futuro, Via Galvani 108, Roma. Dipartimento III - Servizio 2 Ufficio Progetti Europei - Via R. Scintu 106, Roma. Indirizzo e.mail: euresjob@provincia.roma.it. Numero di telefono: 39.06.6766.8326. [W. P.]

Le occasioni
Gruppo Seli Sogei Ferrero

ite

ite 2010

Quattrocento periti e ingegneri


1.437 1.418 1.402 1.393 1.387 1.384 1.382 1.378 1.371 1.371 1.367 1.083
Centimetri - LA STAMPA
I

150 esperti antievasione


I

Cento appassionati di dolci e cioccolato


I

ting.torino@adecco.it, indicando nell'oggetto Progetto summer Ferrero.

Novartis

Dieci borse biennali per ricercatori


I

Il gruppo Seli poco conosciuto al pubblico ma notissimo allestero. opera nei grandi impianti e nelle escavazioni di grandi gallerie in tutto il mondo. E' fortemente tecnologizzato e in espansione. Per far fronte alle commesse ha un piano di assunzioni di 400 persone, 200 entro l'anno, nella maggior parte ingegneri, meccanici ed elettrotecnici, e periti tecnici. Per informazioni: www.selitunnel.com.

L'azienda pubblica Sogei, che gestisce l'anagrafe tributaria e il sistema informativo fiscale italiano, ha appena pubblicato il bando per l'assunzione di 150 tecnici qualificati, tra ingegneri, sistemisti, informatici, matematici e altri. Si tratta del potenziamento del piano antievasione, che allargher l'organico oggi arrivato intorno alle 1.800 unit. Il bando scade il 3 giugno; informazioni: www.sogei.it.

La multinazionale Ferrero alla ricerca di un centinaio di venditori e venditrici in tutta Italia dei suoi notissimi prodotti dolciari. Dovranno gestire l'operativit quotidiana, il rapporto con i clienti, la qualit espositiva dei prodotti, le iniziative promozionali, la negoziazione sui punti vendita. Preferita laurea o precedente esperienza di vendita. Il contratto prevede i primi due mesi in somministrazione. Spedire il curriculum e a: salesemarke-

Pagine S

Cinquanta agenti nella pubblicit


I

Pagine S, azienda del settore editoria pubblicitaria, sbarca a Torino e ricerca una cinquantina tra agenti, addetti al telemarketing e allo sviluppo. Nella citt sono state gi assunte 50 persone ma il piano prevede un' ulteriore espansione. Info: www. paginesispa.it.

Cinquecentomila euro a disposizione per dieci borse di studio di 24 mesi per ricercatori, offerte da Novartis Vaccines, per lo sviluppo di nuovi vaccini. Info: www.novartisvaccines.it/ricerca; www.progeiricerca.it. La scadenza per presentare le candidature il 15 giugno. Le opportunit di lavoro e i corsi di formazione vanno segnalati a tuttolavoro@lastampa.it

SPAZIO AFFARI

ATTIVITA COMMERCIALI

AFFITTI OFFERTE Liguria BORGHETTO Vicino mare alloggi confortevoli uso vacanze, giugno quindicine da 350, luglio e agosto anche settimanalmente. Tel. 0182.950771 www. auroraimmobili.it Locali, ufci, capannoni LOCALE 150 mq, piano seminterrato, luminoso, adatto studio / magazzino / laboratorio, afttasi zona Miraori. Tel. 335.6099990.

>
Negozi/aziende acqu./gerenze ACQUISTIAMO conto terzi attivit industriali, artigianali, commerciali, turistiche, alberghiere, immobiliari, aziende agricole, bar. Clientela selezionata paga contanti. Business Services 02.29518014. LAVORO OFFERTE Lavori vari e part-time A Torino ricerchiamo 5 ambosessi come addetti vendita, gestione clienti, disbrigo pratiche. Full time. Et max 45 anni. Tel. 011.4559379. Agenti e rappresentanti ITALPACK cerca agenti ambosesso per vendita sacchetti boutiques e negozi, Piemonte e Val dAosta. Fisso pi provvigioni. Tel. 0323.552956. Richiesta esperienza di vendita. Inviare curriculum fax 0323.552979. IMMOBILIARE VENDITA Valle dAosta GRESSONEY a patiti sciatori: davanti alle piste Monterosa sky..esclusivo alloggio in residence costruito bioedilizia (C.E. C IPE 105 KWH/m2 annuo valore di progetto). Tipiche niture locali, solarium..... 129.000. Tel. 035.510780.

Gli avvisi si ordinano presso: TORINO, via Monte di Piet 2, t. 011.6665252/259 - via Marenco 32, t. 011.6665211/258; MILANO, via Winckelmann 1, t. 02.24424611; ALESSANDRIA, Borgo Citt nuova 72, t. 0131.445522; AOSTA, piazza Chanoux 28/A, t. 0165.231424; ASTI, corso Dante 80, t. 0141.351011; BARI, via Amendola 166/5, t. 080.5485111; BIELLA, via Colombo 4, t. 015.2522926-8353508; BOLOGNA, via Parmeggiani 8, t. 051.6494626 r.a.; CATANIA, corso Sicilia 37/43, t. 095.7306311; CATANZARO, piazza Serravalle 9 int 38, t. 0961.724090-725129; COSENZA, via Monte Santo 39, t. 0984.72527; CUNEO, corso Giolitti 21bis, t. 0171.609122; FIRENZE, via Turchia 9, t. 055.6821553; LECCE, via Trinchese 87, t. 0832.314185; MESSINA, via U. Bonino 15/c, t. 090.6508411; NAPOLI, via dellIncoronata 20/27, t. 081.4201411; NOVARA, Corso Cavour 17, t. 0321.393023-442387; PADOVA, via Strada Battaglia 71b 35020 Albignasego (PD), t. 049.8734717; PALERMO, via Lincoln 19, t. 091.6235100; REGGIO CALABRIA, via Diana 3, t. 0965.24478-24479; ROMA, via C. Beccaria 16, t. 06.69548111; VERBANIA, Piazza San Vittore 82, t. 0323.405057-581858; VERCELLI, via Balbo 2, t. 0161.503148-211795; GENOVA, Piazza della Vittoria 11 int. 9, t. 010.5959909; SAVONA, corso Italia 20/4, t. 019.8429950; SANREMO, via Giacomo Matteotti 178, t. 0184.507223; oltrech per corrispondenza presso lo sportello di TORINO, via Monte di Piet 2. Il prezzo delle inserzioni deve essere corrisposto anticipatamente per contanti o vaglia. Esso risulta dal prodotto del numero di parole (minimo 15) per la tariffa della Rubrica, con laggiunta dei diritti ssi e delle imposte pari al 21% globale.

MIRAFIORI locali ristrutturati a nuovo come centro estetico, 220 mq, aftto 2.000 mensili. Tel. 335.6099990. AUTOVEICOLI AUTO GILLIA acquista autoveicoli ogni tipo, massima valutazione e seriet. Corso Casale 464 Torino - 011.8903777. AUTOTORTONA acquista vetture e fuoristrada ogni tipo, max seriet. Corso Tortona 9. Tel. 011.8171643 - 011.889664.

AVVISO PER I CONTRATTISTI


ORARIO ACCETTAZIONE ANNUNCI ECONOMICI Dal Luned al Gioved ore 9,00 - 13,00 /// 14,00 - 17,30 Venerd e Prefestivi ore 9,00 - 13,00 /// 14,00 - 17,00

Per uno speciale accordo intervenuto con INTESA-SAN PAOLO e con UNICREDIT, gli avvisi possono essere ordinati presso tutte le Sedi o Dipendenze di tutte queste Banche esistenti in Italia. In tema di offerte di impiego o lavoro, lEditore ricorda che la legge 9.12.1977 n 903 vieta discriminazioni sul sesso e la legge 10.9.2003 n276, vieta la pubblicazione di avvisi effettuati in forma anonima, e linserzionista impegnato a rispettare tali leggi.

PREZZI A PAROLA DELLE RUBRICHE (IVA ESCLUSA)


1 Affari e Capitali, 2 Attivit Commerciali, 5 Immobiliare Vendita, 6 Immobiliare Acquisto Euro 2,84 /// 3 Lavoro Offerte, 7 Aftti Offerte, 8 Aftti Domande, 9 Autoveicoli, 10 Viaggi e Vacanze, 11 Matrimoniali, 12 Investigazioni, 13 Varie Euro 2,61 /// 4 Lavoro Domande: - operai, autisti, fattorini, personale pubblici esercizi, impiegati, personale domestico, baby sitter, lavori vari e part-time, assistenza sanitaria, formazione e lavoro Euro 0,91 /// tecnici Euro 1,59 /// altre domande Euro 2,61 Avvisi urgenti, data ssa, o neretti: il doppio. Neretti urgenti, data ssa: il quadruplo. Urgentissimi: il triplo. Elementi aggiuntivi: Fondino colorato: +25%; Keyword: 5,00; A.: 3,17; Logotipo: 23,00

Tel. 011.654.87.11 /// Fax 011.666.52.99


e-mail: spazioaffari@publikompass.it SPORTELLI
Via Monte di Piet, 2: Tel. 011.666.52.59 Via Marenco, 32: Tel. 011.666.52.80

30 TuttoSoldi

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

La posta di Maggi
A CURA DI GLAUCO MAGGI GLAUCO.MAGGI@MAILBOX.LASTAMPA.IT COORDINAMENTO DI AGNESE VIGNA AGNESE.VIGNA@LASTAMPA.IT

Le lettere vanno spedite alla redazione di tuttosoldi in via Marenco, 32

Credit Default Swap per nuovi portafogli


Il paniere si basa sullandamento dei derivati scambiati anzich sui giudizi di affidabilit delle agenzie di rating
I

metto quando sar pagato il trattamento di fine servizio?


Antonio Barraco

Terreno acquistato, ma non risulta


I

Limiti alle deleghe


I

Ho letto larticolo relativo ai CDS, Credit Default Swap, uscito luned 23 aprile su Tuttosoldi. Volevo sapere se esistono strumenti di investimento per il pubblico, per esempio un fondo o un Etf, che si basa su questi CDS per individuare un paniere di titoli pi affidabili, cos come avevate scritto che esistono gi degli Etf che formano il loro portafoglio tenendo conto solo dei bond che hanno la Tripla A di rating delle solite agenzie S&P e Moodys.
W.T. e-mail

vi a 5 anni.

Laureata in ingegneria civile


I

Sono nata il 9 gennaio dellanno 1954 e sono laurea in ingegneria civile. Per sette anni sono stata dipendente di uno studio professionale e in seguito docente di scuola statale secondaria superiore. Ho chiesto la ricongiunzione dei periodi ante ruolo e del corso di laurea, ma finora non ho avuto risposta. La mia posizione in parte con Inps e in parte con Inpdap (ora per anch' essa Inps).
Emmeci

et. Poi c' la finestra di 12 mesi. Pu anticipare il tutto optando per il calcolo della pensione contributiva (57 anni + 35 di contributi): con questo sistema potr avere la pensione con dicembre 2012.

Purtroppo notizie negative. Per stabilire se un lavoratore debba essere valutato come dipendente del settore pubblico o del privato si guarda all' attivit svolta al 28 dicembre 2011. In caso di dimissioni il Tfs avr un blocco di 24 mesi. Poi gli uffici si prendono 3 mesi per i conteggi e quindi sar pagato nel periodo da 24 a 27 mesi. Se supera questo termine sono dovuti al lavoratore gli interessi.

Alla morte di mia madre io, insieme a mio padre e due fratelli ho ereditato un fabbricato e dei terreni. Tutto a posto al momento della successione, invece a quello della divisione di 1/3 a testa non risulta pi un terreno che era di mia madre. N il geometra n il notaio sanno dare una risposta: al Catasto risulta intestato a terze persone. Ho sentito di uneventuale usucapione ma non deve esserci uno scritto? Cosa devo fare? Grazie.
S.C. e-mail

In una assemblea di supercondominio (per esempio 1000 condomini ) ad ogni convocato quante deleghe sono permesse? Per le deliberazioni che concernono innovazioni e/o modifiche di Regolamento Supercondominiale i delegati hanno diritto di voto, anche se indicato all'ordine del giorno (non dettagliato)?
Silvio Borgogno e-mail

Finestre abolite
I

Dipendente Agenzia delle Entrate


I

Proprio in aprile stato annunciato dalla Nordea Investment Funds il lancio di un fondo comune (di nuova concezione, hanno scritto nel comunicato per rimarcare la novit) i cui gestori basano sui CDS la scelta di composizione del portafoglio. Si chiama European Low CDS Government Bond Fund, specializzato in bond pubblici europei, ed stato creato con lidea di offrire un prodotto sicuro (e quindi dal rendimento molto contenuto, in linea oggi con quello delle obbligazioni tedesche) il cui paniere si basa sullandamento di derivati realmente esistenti e scambiati sul mercato, anzich avere come riferimento i giudizi di affidabilit delle agenzie di rating. Il fondo seleziona con un approccio attivo i titoli con il miglior rischio/rendimento nei cinque paesi che presentano i CDS dal costo pi basso, considerando la media mobile a tre mesi dei CDS sui bond governati-

Se aggiungiamo i 12 anni di riscatto lei ha 33 anni di contributi (con meno di 59 anni di et). Per la pensione di vecchiaia dovr attendere i 67 anni circa. Con gli ulteriori 8 anni di contributi potr vantare in quel momento 41 anni di anzianit complessiva. In alternativa pu versare solo altri 2 anni, raggiungere quota 35, e chiedere la pensione dopo avere optato per l'intero calcolo contributivo di tutti i periodi utili.

Nato il 15 ottobre 1952, dipendente dell'Agenzia delle entrate con 36 anni di anzianit, posso avere la pensione anticipata al compimento dei 64 anni di et, anche se la norma - davvero irragionevole - parla solo dei dipendenti del settore privato. Se passo presso un datore di lavoro privato posso fruire di tale beneficio? Se mi di-

Ho raggiunto il diritto a pensione al mese di novembre del 2011 con lapertura della finestra con il mese di dicembre del 2012. E' vero? Ma non sono state abolite le finestre? Se non vado in pensione perdo i benefici?
Vittorio e-mail

Le finestre sono ancora valide per chi va pensione sfuggendo alla riforma Monti. Ovviamente i benefici restano se lei decide di continuare a lavorare per tutto il tempo che vuole.

Situazione incomprensibile: qualcosa non quadra. L'intestazione in Catasto non prova di propriet, lo sono gli atti trascritti (compresi quelli determinatisi in seguito alla successione). Uneventuale usucapione potrebbe anche essere avvenuta senza trascrizione del diritto, ma se l'intestazione all'ufficio dei registri immobiliari cambiata dovrebbe essere stata riconosciuta con una trascrizione di tale diritto. Forse l'acquisto del terreno avvenuto con semplice scrittura privata, senza validit nei confronti di terzi?

Qualora un regolamento condominiale non stabilisca diversamente, chiunque (anche non condomino) pu essere delegato e non v' limite al numero di deleghe. I delegati hanno pieno diritto di voto e, se non agiscono conformemente alle istruzioni del delegante, ne rispondono solo verso di esso (ma ci non conta, ai fini della validit della delibera). Una delibera assunta senza essere all'ordine del giorno pu essere impugnata, entro trenta giorni da quando se ne avuta conoscenza.
Hanno collaborato: GIANLUIGI DE MARCHI BRUNO BENELLI SILVIO REZZONICO, presidente Confappi

IL QUESITO

Regolamento condominio e registri immobiliari


I

Pensione e versamenti volontari


I

Ho compiuto 57 anni a novembre 2011, ho 37 anni di contributi e nel 2010 sono stata autorizzata ai versamenti volontari. Quando posso andare in pensione?
Franca A. Novara

Deve raggiungere quota 97, con il minimo di 61 anni di

Il regolamento di condominio serve a disciplinare l'uso delle cose comuni da parte dei condmini, a ripartire le spese ed a dare le norme per la tutela del decoro dell'edificio e per l'amministrazione. E' obbligatorio quando il numero dei condmini superiore a dieci. Il regolamento pi vincolante quello predisposto dall'originario unico proprietario dell'edificio (normalmente anche costruttore), purch richiamato ed approvato nei singoli atti di acquisto trascritti in Conservatoria, cos da far parte per richiamo del loro contenuto; vincola tutti coloro che successivamente acquistano le singole unit immobiliari, ma non coloro che abbiano acquistato prima della predisposizione del regolamento stesso, anche se nell'atto di acquisto sia

stato posto a loro carico l'obbligo di rispettare il regolamento da redigersi in futuro. In quest'ultima ipotesi, il regolamento pu vincolare l'acquirente solo se, successivamente alla sua redazione, quest'ultimo vi presti formale adesione (Cassazione, sent. 26.1.2000, n. 856). Eguale forza ha il regolamento approvato col consenso unanime dei condmini manifestato nelle forme prescritte; sar ovviamente vincolante per tutti quelli che sono condmini in quel momento e lo approvano. Entrambe le tipologie si definiscono "regolamento contrattuale" e possono essere molto pi invasive (sui diritti soggettivi o di propriet dei singoli) del regolamento assembleare approvato a maggioranza. Ma, per l'efficacia nei confronti di

coloro che poi acquistano un appartamento (o che lo ereditano), occorre la trascrizione nei pubblici registri immobiliari (Conservatoria dei Registri Immobiliari) cos che il regolamento sia conoscibile prima dell'acquisto e richiamabile nel rogito. Se non trascritto da ritenersi vincolante per l'acquirente solo se questi l'abbia espressamente accettato nel proprio rogito d'acquisto, purch il venditore ne abbia dichiarato l'esistenza. In ogni caso il regolamento pu divenire accettato in forza di comportamenti "concludenti" chiari ed evidenti (Cassazione, sent. 3251 del 21.3.1998) ma senza che ci possa incidere sui diritti reali dei singoli. PIER PAOLO BOSSO Confedilizia

SPORTELLO PREVIDENZA PER OLTREPASSARE LOSTACOLO DELLA RICONGIUNZIONE A PAGAMENTO

Totalizzazione, cos si risparmia


Doppio risultato: si spende meno e si anticipa la pensione
BRUNO BENELLI

LE DOMANDE
Il personale abilitato al pilotaggio marittimo quale et deve rispettare per la pensione di vecchiaia? Giobatta

Santa totalizzazione. Da quando la ricongiunzione sempre a pagamento, anche nei casi in cui fino a poco tempo fa era gratuita, la totalizzazione si rivela sempre pi una mano santa, l'unico sistema senza dover aprire il portafoglio per mettere insieme i contributi versati durante il lavoro in pi cas-

se di previdenza e raggiungere la sospirata pensione persino con un numero di contributi inferiore a quello richiesto dalla riforma Monti-Fornero. Si pu ottenere la pensione di vecchiaia/anzianit avendo: 1) 65 anni di et e almeno 20 anni di contributi; 2) avere almeno 40 anni di contributi con qualsiasi et. I sessantacinque anni sono richiesti anche alle donne dipendenti del settore privato. Anche per la pensione totalizzata il requisito anagrafico dei 65 anni soggetto agli aumenti legati all'invecchiamento della popolazione. A questi requisiti si aggiungono due condizioni: a) una volta raggiunto il diritto si de-

vono attendere 18 mesi per l'apertura della finestra; b) il calcolo delle varie quote di pensione esclusivamente contributivo, a meno che in una delle casse pensionisti-

Requisiti: 65 anni di et o 40 di contributi Cos si aggira la riforma Monti-Fornero


che sia stato raggiunto il minimo indispensabile per poter applicare il calcolo retributivo. Traduciamo le indicazioni della legge in termini concreti esaminando la situazione del signor Rossi - a cui attribuia-

mo 60 anni di et - che ha 25 anni di contributi Inps (versati ante anno 1996), 13 anni di contributi Inpdap e 2 anni di contributi alla gestione separata dei parasubordinati. Se chiede la ricongiunzione per il diritto a un'unica pensione deve pagare una paccata di euro. Se chiede la totalizzazione gratuita ha diritto a tre pensioni, sommate insieme e accreditate dall'Inps con un unico mandato di pagamento alla banca o alla posta. Il sig. Rossi presenta la domanda in giugno 2012 e la pensione sar pagata dal 1 gennaio 2014. Se la soluzione-totalizzazione viene scartata il sig. Rossi dovr versare quanto

meno 42 anni + gli aumenti legati alla speranza di vita (all' incirca altri 9 mesi) per poter avere la pensione anticipata, ritardando in tal modo l'uscita dal lavoro di almeno nove mesi. Risultato? Pagamento evitato e pensione qualche mese prima. Piuttosto c' da sottolineare la cattiveria di dover attendere la finestra di 18 mesi invece di quella di 12 mesi anche nei casi in cui i contributi siano stati versati esclusivamente nelle casse dei lavoratori dipendenti: ad esempio Inps e Inpdap. In questi casi non si vede perch si debba applicare la finestra un tempo riservata ai lavoratori autonomi.

Quelli stabiliti nel 92 cio 60 anni gli uomini e 55 le donne.


Nata il 28 agosto 1952, dipendente da azienda commerciale, con contributi Inps versati dal 2 aprile 1987, chiedo conferma se posso avere la pensione a 64 anni det. Beatrix

Risposta affermativa. La pensione di vecchiaia viene anticipata ai 64 anni (pi gli aumenti legati alla speranza di vita) per le lavoratrici del settore privato che maturino nel 2012 almeno 20 anni di contributi e 60 di et. Questa agevolazione per non stata estesa alle lavoratrici del settore pubblico.

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

TuttoSoldi 31

Made in Italy

La storia
MAX CASSANI MILANO

mpossibile scindere limmagine di Diadora da quella dello sport. Sebbene oggi sia anche un marchio di moda e le nuove collezioni Heritage di calzature vengano presentate al Pitti di Firenze, i suoi cromosomi rimandano a campi da calcio, stadi di tennis, piste da atletica. Impossibile non legare il fregio biforcuto ai piedi di campioni che, dagli anni Settanta in avanti, hanno fatto la storia dello sport: da Bjorn Borg nel tennis a Bettega, Van Basten, Baggio, Vieri, Totti nel calcio; da Moses nellatletica a Prost e Lauda nella Formula 1, fino a Moser e Bugno nel ciclismo. Campioni del mondo, leggende olimpiche, fuoriclasse. Che Diadora, in anticipo sui tempi, ha via via ingaggiato come testimonial, inventando di fatto la sponsorizzazione sportiva. La stessa mission dellazienda di Caerano di San Marco, fondata nel 1948 nel profondo Veneto tra Montebelluna e Asolo, la spiega il presidente Enrico Moretti Polegato, 31enne figlio del fondatore della Geox, Mario, che ha rilevato il marchio nel 2010 per rilanciarlo in grande stile: Vogliamo far sognare gli sportivi di tutto il mondo, anzi, tornare a farli sognare in italiano. Solo tre anni fa Diadora era sullorlo del baratro. Oggi un'azienda in salute, ed tornata a correre. Nel 2011 il fatturato aggregato ha registrato 180 milioni di euro, in crescita del 12% sull'anno precedente, in decisa controtendenza rispetto al mercato. I suoi prodotti - scarpe e abbigliamento sportivo ma anche casual e per il lavoro - sono presenti in oltre 60 nazioni in tutto il mondo, e negli ultimi mesi si aperta anche a Inghilterra, Francia, Germania. Un piccolo miracolo italiano, insomma, di cui c da andare fierissimi. Tanto che allingresso della sede storica dell'azienda, a due passi dal Piave, in quello che considerato il distretto mondiale della calzatura, campeggia un cartello: Vietato lingresso a chi indossa scarpe competitor. Se poi reca-

Doppio passo
Dagli anni Settanta, Diadora ai piedi di campioni che hanno fatto la storia dello sport: da Bjorn Borg nel tennis a Bettega, Van Basten, Baggio, Vieri, Totti nel calcio. Nella foto (a sinistra) il presidente di Diadora, Enrico Moretti Polegato, figlio del fondatore di Geox. A destra il rapper milanese Emis Killa che calza un paio di MI Basket 84 della linea Heritage

milioni di euro il fatturato


Nel 2011 i ricavi di Diadora hanno raggiunto una crescita del 12% rispetto allanno precedente, in decisa controtendenza rispetto al mercato. I suoi prodotti - scarpe e abbigliamento sportivo ma anche casual e per il lavoro - sono presenti in oltre 60 nazioni in tutto il mondo

180

Sport & moda, Diadora d un calcio alla crisi


Polegato junior rilancia la griffe veneta anche allestero Gli ultimi debutti in Gran Bretagna, Francia e Germania
originali calzati dai campioni sponsorizzati Diadora: dalla pantofolina numero 38 in pelle pieno fiore di Zico al prototipo in pelle lucida realizzato su misura per il record dellora di Francesco Moser. Ma Diadora non solo sport. Le altre due anime della collezione hanno una vocazione lifestyle e professionale. La prima si chiama Heritage e riguarda calzature per il tempo libero dal sapore vintage, ispirate per sempre ai modelli indossati dai campioni del passato. Un passato non finto o preso a prestito, ma originale e tutto nostro, specifica Enrico Polegato. Di questa collezione fanno parte modelli di successo come la Equipe, la calzatura best seller di Diadora, fedele riproduzione della scarpa da maratona degli anni Ottanta, proprio come quella che ai piedi di Bordin tagli per prima il traguardo di Seul. Laltro filone riguarda abbigliamento e scarpe di sicurezza per il lavoro, certificati a norma di legge e di stile. Naturalmente italiano.

no il baffo o il trifoglio nessuna piet. Le pareti allesterno sono rivestite con le gigantografie delle leggende dello sport targate Diadora: Ayrton Senna, Ben Johnson, soprattutto Antonio Cassano, lattuale testimonial pallonaro dellazienda trevigiana, assieme alla Nazionale italiana arbitri. Dentro, tra i corridoi dellazienda riprogettata in maniera sostenibile, si parla con accento veneto ma si pensa americano. Tipico esempio di filosofia glocal. Tutti i dipendenti, dalla receptionist al presidente, calzano le scarpe della casa. Disseminati un po ovunque ci sono calchi e modelli di calzature, frutto del reparto di ricerca e sviluppo interno oppure in sinergia con quello della casa madre Geox. Come il Net Breathing System, il sistema integrato nella suola che permette al piede di respirare, brevetto mutuato da quello che ha fatto la fortuna di Geox. Migliora la prestazione evitando il surriscaldamento del piede - spiega Polegato jr. -. Un sistema che se funziona per le calzature tradizionali, a maggior ragione si rivela fondamentale per le scarpe sportive. Ne sa qualcosa Gelindo Bordin, campione olimpico di maratona a Seul 88, e oggi direttore marketing di Diadora per la collezione Active, che raduna calcio, running, tennis e ciclismo. Lui il nostro testimonial in carne e ossa - ride Enrico Polegato - e lo si pu incontrare tutti i giorni in azienda. Fisico asciutto, forma perfetta, sgambetta ancora come un ragazzino, nonostante abbia passato i cinquanta da un pezzo.Gelindo lunico testimonial Diadora di cui non ci sono (ancora) vestigia nel museo attiguo alla sede, il sancta sanctorum dellazienda. Il luogo che custodisce la storia del marchio veneto, oggi utilizzato anche come location per presentazioni, convention e sfilate. Qui si possono vedere e toccare con mano i modelli

Un negozio di Diadora, azienda di scarpe e abbigliamento fondata nel 1948 in Veneto

LE TRE GRIFFE AVRANNO SEDE NEL PALAZZO APORTI

CON I NEGOZI A JEDDAH E AL KHOBAR

Missoni, Marlboro Gherardini sbarca e Pepe insieme a Milano in Arabia Saudita

cs Marlboro classic, M Missoni e Tessilform (Patrizia Pepe e Loiza by Patrizia Pepe) hanno scelto per le proprie sedi palazzo Aporti a Milano, promosso dal fondo pensione Tiaa e da Hines Italia Sgr e gestito da Hines e Coima. Palazzo Aporti, dopo essere stato la sede storica delle Poste Italiane, stato oggetto di un importante intervento di riqualificazione in collaborazione con la Sovrintendente e con il coordinamento di Hines insieme a Coima con l'obiettivo di realizzare un esempio virtuoso di riuso del patrimonio esistente. Hines ha portato a oltre 100 mila metri quadrati le transazioni di locazione concluse in Italia negli ultimi 18 mesi.

l mercato arabo si conferma una delle piazze pi importanti per Gherardini, azienda storica nel settore accessori, che rafforza la presenza in Arabia Saudita con due aperture: a a Jeddah, seconda citt saudita e a Al Khobar. La boutique Gherardini di Jeddah si trova allinterno del Red Sea Mall, tra i pi rinomati in Arabia per la sua selezione di brand internazionali del lusso. Il negozio Gherardini di Khobar si trova allintero dellAl Rashid Mall, uno dei pi moderni poli del lusso saudita, complici alcune delle vetrine pi prestigiose del made in Italy. In futuro Gherardini potrebbe sbarcare anche a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti.

32 .Lettere e Commenti
MARIO CALABRESI

.LA STAMPA 2012 LUNED 28 MAGGIO

LA STAMPA

LETTERE AL DIRETTORE
tici, ristoranti da guida Michelin dichiara, messo alle strette dalle evidenze e dalle domande dei magistrati, di non avere ricevuto nessun rimborso, neanche parzialissimo ecco che il governatore sfida beffardamente i giornalisti a dimostrare che tutte queste regalie da centinaia di migliaia di euro non si traducevano in sperperi di denaro pubblico. Adesso, per favore, basta! Non offendete la nostra intelligenza.
ANTONELLO CONTE

Formigoni pu anche restare Ma con quale credibilit?

DIRETTORE RESPONSABILE MARIO CALABRESI VICEDIRETTORI MASSIMO GRAMELLINI, CESARE MARTINETTI LUCA UBALDESCHI REDATTORI CAPO CENTRALI FLAVIO CORAZZA, MARCO BARDAZZI (DIGITAL EDITOR) LAURA CARASSAI
(RESPONSABILE EDIZIONI PIEMONTE E VALLE DAOSTA)

Quotidiano fondato nel 1867 2

oberto Formigoni deve dimettersi, oppure no? Il governatore della Lombardia pu permettersi il lusso di essere accostato, anche soltanto per un attimo, al dubbio di aver accettato costose regalie, senza far venir meno la propria autonomia nelle scelte di gestione degli appalti pubblici? Se non in grado di smentire le affermazioni eseguite da un proprio amico imprenditore che attualmente in carcere da sei mesi, attraverso una documentazione che accerti il proprio avvenuto pagamento delle varie vacanze menzionate da Pierangelo Dacc, deve dimettersi senza alcun indugio, nonostante non abbia commesso alcun reato, se non la sbadataggine di non aver conservato gli scontrini che attestassero la propria totale estraneit. Quando rappresenti le Istituzioni, soltanto linsorgere del dubbio di aver accettato regalie dovrebbe essere pi che sufficiente per non essere pi nelle condizioni di svolgere in piena autonomia la propria attivit. La privilegiata poltrona difficile da abbandonarsi a natiche altrui, soprattutto in Politica, ma prima o poi le cose devono pur cambiare.
ARCANGELO CAMPAGNA

on si ricordano dove passano vacanze da sogno, anche se molto recenti. Poi dicono di averle regolarmente pagate, dividendo le spese tra buoni amici. Naturalmente non lo possono dimostrare, dichiarano di avere buttato le ricevute. Poi, quando chi ha pagato le fatture di voli privati, noleggio di yacht di lusso, resort esotrentina di bambini. Ma il numero esatto degli uccisi, solo perch cercavano un minimo di democrazia e libert, non si sapr mai, si parla ormai di decine di migliaia. LOnu, anche in questa occasione, ha dimostrato lassoluta incapacit di azione e linadeguatezza delle misure per fermare questo genocidio, grazie anche al solito assurdo veto di Cina e Russia. C da domandarsi se ha senso mantenere questo organismo che pensa di fare bella figura inviando un gruppetto di osservatori quando ci sono gi sul posto fior di giornalisti ben pi attivi, pur rischiando ogni giorno la vita.
SERAFINO GASPARE

Forse Roberto Formigoni pu resistere al suo posto per altri mesi, grazie anche a un consiglio regionale ugualmente colpito da scandali e inchieste. Pu tenere duro e rimanere attaccato alla presidenza della Lombardia ma la sua avventura politica ormai al tramonto, senza pi idee e con una spinta completamente esaurita. Troppo tempo stato al potere nello stesso posto e gi prima degli scandali si vedeva la stanchezza di un modello e la mancanza di ricambio e di energie nuove. Negli ultimi anni, senza sapere che le vacanze erano pagate da altri (in cerca di appalti), destava perplessit o perlomeno stupore il cambiamento di stile di vita di Formigoni, il suo inseguire il lusso. Stupiva soprattutto perch era antitetico al credo e ai costumi che avevano guidato i suoi comportamenti per molto tempo. Andare a festeggiare il Natale col faccendiere Dacc allHotel Bulgari non certo un reato ma fa crescere molte domande lecite sulla trasformazione delluomo. NellItalia impermeabile agli scandali, dei politici che si trincerano nei sofismi e nelle loro poltrone, Formigoni pu certo rimanere al suo posto ma mi chiedo che credibilit possa ancora avere e che politica possa regalare alla sua regione. I lombardi meriterebbero la possibilit di poter tornare ad esprimersi, di scegliere in fretta.

DARIO CORRADINO (WEB EDITOR), ANNA MASERA(SOCIAL MEDIA EDITOR) CAPO DELLA REDAZIONE ROMANA PAOLO BARONI CAPO DELLA REDAZIONE MILANESE FRANCESCO MANACORDA RESPONSABILE EDIZIONI LIGURIA ALESSANDRO CHIARAMONTI ART DIRECTOR CYNTHIA SGARALLINO REDAZIONI GIAMPIERO PAVIOLO ITALIA, FRANCESCA SFORZA ESTERI, MARCO SODANO, GIANLUCA PAOLUCCI ECONOMIA E FINANZA, RAFFAELLA SILIPO SPETTACOLI, GUIDO BOFFO SPORT, GUIDO TIBERGA CRONACA DI TORINO

2
EDITRICE LA STAMPA SPA PRESIDENTE JOHN ELKANN AMMINISTRATORI LUCA CORDERO DI MONTEZEMOLO, JAS GAWRONSKI, ANTONIO MARIA MAROCCO, LODOVICO PASSERIN DENTRVES, GIOVANNA RECCHI, LUIGI VANETTI DIRETTORE GENERALE LUIGI VANETTI RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO DEI DATI (D. LGS.196/2003): MARIO CALABRESI
REDAZIONE AMMINISTRAZIONE E TIPOGRAFIA: VIA MARENCO 32 - 10126 TORINO, TEL. 011.6568111 LA STAMPA, VIA GIORDANO BRUNO 84, TORINO LITOSUD SRL, VIA CARLO PESENTI 130, ROMA ETIS 2000, 8A STRADA, CATANIA, ZONA INDUSTRIALE RCS QUOTIDIANI, VIA ROSA LUXEMBURG 2 PESSANO CON BORNAGO (MILANO) LUNIONE EDITORIALE SPA, VIA OMODEO, ELMAS (CAGLIARI)
2012 EDITRICE LA STAMPA S.P.A. REG. TRIB. DI TORINO N. 26 14/5/1948 CERTIFICATO ADS 7201 DEL 14/12/2011. LA TIRATURA DI DOMENICA 27 MAGGIO 2012 STATA DI 422.125 COPIE

STAMPA IN FACSIMILE:

TM

www.lastampa.it/lettere

Siria/1 Lopinione pubblica distratta


1 In Siria un altro

massacro. A Hula pi di cento vittime, met delle quali bambini. Inaccettabile. Una crisi complicata di cui non facile comprendere i contorni, individuare i protagonisti e le linee di demarcazione politica. So solo che in atto una strage. Dal 1959 esiste la dichiarazione dei diritti del bambino, approvata dallOnu, che ne sancisce il diritto alla sicurezza, allistruzione, alle cure, alla protezione dallo sfruttamento. Capisco che la situazione sia complessa per i delicati equilibri che sottende, ma non ci pu essere strategia politica o militare che possa giustificare una strage che perdura da troppo tempo. Dove sono finite le dichiarazioni di intenti delle Organizzazioni preposte, perch non si alza la voce degli Osservatori per questi massacri che non mi sembra scuotano pi di tanto nemmeno lopinione pubblica? I potenti della terra dovrebbero guardarsi allo specchio, vedere il mostro che alberga dentro di loro e averne paura e vergogna.
CONCETTA LA NAIA MESTRE (VE)

guida del Paese. Non una novit che Berlusconi puntasse al Colle, tuttavia definirei inopportune certe proposte istituzionali, giacch tutte le forze politiche dovrebbero impegnarsi unicamente nellarduo tentativo di sanare leconomia italiana.
ROSARIO PINO, MESSINA

Grazie perch parlate di amianto


1 Scrivo per ringraziarla

del singolo ma di tutti quelli che gli stanno vicino. Questa una cosa da rendere pubblica il pi possibile con qualsiasi mezzo per far s che a chi stato esposto vengano riconosciuti tutti i diritti. Anche io sto lottando come esposto (e malato) per farmi riconoscere tutti i diritti e grazie alla nostra associazione sia a livello nazionale sia sul territorio si stanno ottenendo grandi successi.
P .D.F. COORDINATORE PROVINCIALE ONA, OSS. NAZ. AMIANTO, ASTI

Leditoriale dei lettori

MONETA ELETTRONICA
Vorrei che il premier Monti avesse il coraggio di fare una grande riforma: eliminare la carta moneta. Vantaggi per tutti, svantaggi per i soli malfattori
GIOVANNI CUNEO

Una proposta inopportuna


1 Mentre lEsecutivo alla

ricerca di soluzioni economiche tese a scongiurare la crisi in atto, lex premier Silvio Berlusconi trova il tempo per rilanciare il semi-presidenzialismo alla francese. Dopo aver rilevato il fallimento politico del suo delfino Alfano alla guida del Pdl, il Cavaliere, che aveva promesso di non ricandidarsi alla presidenza del Consiglio, cerca adesso soluzioni che gli consentano di tornare alla

tramite il suo giornale di parlare di amianto. Ancora oggi parlare di amianto d fastidio a molte persone nonostante tutti i lutti che hanno colpito tutta lItalia e il territorio piemontese. Il Piemonte detiene il record di casi su tutta la media nazionale, lo sbaglio pi grande che fino ad oggi prevalso quello di tacere come se fosse un caso personale o di non parlarne o fare finta che il problema non sussista, sono pienamente daccordo e rispetto chi in questo momento per la malattia stia soffrendo ma tacere sbagliato sia per il malato, perch malato non gli vengono riconosciuti i suoi diritti (vedi malattia professionale e quantaltro) per i suoi familiari e per i suoi colleghi. Non si parla pi solo

Anche nel deserto nascono i fiori


1 Spesso, allorch le

Siria/2 I veti di Cina e Russia


1 Siria: da molti mesi

continua leccidio di cittadini inermi, anche sabato un centinaio di civili assassinati, tra cui una

c.
contatti

LE LETTERE VANNO INVIATE A LA STAMPA VIA MARENCO 32, 10126 TORINO E-MAIL: LETTERE@LASTAMPA.IT FAX: 011 6568924

condizioni del tempo lo permettevano, transitava per le vie del quartiere una carrozzella che, spinta da un famigliare, trasportava una persona disabile. Per quella donna era un po di svago, unevasione dalla continua permanenza tra le 4 mura di casa a cui era costretta da un brutto incidente di anni prima. Lei non vedeva, non parlava, non camminava: ciononostante, il sentirsi in mezzo alla gente e ludire bambini giocare le piaceva. Ed ecco la novit. Un pomeriggio, durante una delle sue solite uscite, che avvenivano sempre tra lindifferenza della gente, incroci sul marciapiede due persone det, una delle quali le sfior i capelli con un gesto damore accompagnato da un dolce sorriso. Che lei non vide ma avvert appieno, e ne fu felice. Anche nel deserto nascono i fiori, e questo lo . Profumatissimo.
GIUSEPPE TORAZZA GENOVA

orrei suggerire al Premier Monti, se ne ha il potere ed il coraggio, di eliminare completamente la carta moneta ed utilizzare unicamente la moneta elettronica con relativa tassazione immediata del denaro da parte delle banche. Facendo un piccolo calcolo del denaro pulito e sporco che entra nelle banche (stimato in 200 mila miliardi di euro) tassando solo il 5% si avrebbero introiti per 10 mila miliardi di euro. Visto che la spese pubblica annuale di appena 1.000 miliardi allanno in pochi anni si risolve tutto. Vantaggi: tutti pagherebbero le tasse: i falsi poveri, le prostitute, gli spacciatori, i politici corrotti, coloro che timbrano e fanno un altro lavoro, gli evasori, i mafiosi, gli sfruttatori di manovalanza nera eccetera. Altri vantaggi: nessuna spesa per la stampa e la protezione del denaro, nessun furto in tabaccherie e altri negozi, nessuno scippo, deliquenza ridotta vicino allo zero, nessuna dichiarazione dei redditi, nessun accertamento, nessuna lite con i cittadini. Piccoli svantaggi: qualcuno perderebbe il lavoro: lagenzia delle entrate, i commercialisti, le guardie giurate e forse qualcun altro ma direi che i vantaggi per la collettivit sarebbero ben superiori. Questa la ricetta salva tutto. Chiaramente tutti i malfattori di Italia si ribellerebbero, direbbero che i vecchietti non sanno usare un bancomat, che la costituzione dice che non si pu, che i costi bancari sarebbero altissimi, insomma tutta la solita raffica di opposizioni perch la giustizia sociale non la vuole nessuno. Infatti questo la vera giustizia sociale. Tutti pagano il 5% su ogni transazione e poi lo Stato ridistribuisce a chi veramente dovrebbe avere, cio alla povera gente che spende tutto senza risparmiare o portare in Svizzera, facendo muovere leconomia. Coraggio, Premier Monti dimostra a tutto il mondo che gli Italiani non hanno paura di pagare le tasse.
45 anni, impiegato Caf, Torino

Editrice La Stampa
REDAZIONE AMMINISTRAZIONE TIPOGRAFIA 10126 Torino, via Marenco 32, tel. 011.6568111, fax 011.655306; Roma, via Barberini 50, tel. 06.47661, fax 06.486039/06.484885; Milano, via Paleocapa 7, tel. 02.762181, fax 02.780049. Internet: www.lastampa.it. ABBONAMENTI 10121 Torino, via Monte di Piet 2, tel 011.56381, fax 011.5627958. Italia 6 numeri (c.c.p. 950105) consegna dec. posta anno e290; Estero: e746. Arretrati: un numero costa il doppio dellattuale prezzo di testata. Usa La Stampa (Usps 684-930) published daily in Turin Italy, $ Usa 745

yearly. Periodicals postage paid at L.I.C. New York and address mailing offices. Send address changes to La Stampa c/o speedimpex Usa inc.- 3502 48th avenue - L.I.C. NY 11101-2421. SERVIZIO ABBONATI Abbonamento postale annuale 6 giorni: e290. Per sottoscrivere labbonamento inoltrare la richiesta tramite Fax al numero 011 5627958; tramite Posta indirizzando a: La Stampa, via Monte di Piet 2, 10121 Torino; per telefono: 011.56381; indicando: Cognome, Nome, Indirizzo, Cap, Telefono. Forme di pagamento: c. c. postale 950105; bonifico bancario sul conto n. 12601 Istituto Bancario S. Paolo; Carta di Credito telefonando al numero 011-56.381 oppure collegandosi al sito www.lastampashop.it; presso gli sportelli del Salone La Stampa, via Monte di Piet 2, Torino. INFORMAZIONI Servizio Abbonati tel. 011 56381; fax 011 5627958. E-mail abbonamenti@lastampa.it

CONCESSIONARIA PER LA PUBBLICITA PUBLIKOMPASS SPA. Direzione: Milano 20146 via Winckelmann 1, tel. 02 24424.611, fax 02 24424.490. Torino 10126 via Marenco 32, tel. 011 6665.211, fax 011 6665.300. Bari via Amendola 166/5, tel. 080 5485111. Bologna via Parmeggiani 8, tel. 051 6494626. Albignasego (Padova) via Strada Battaglia 71/B, tel. 049 8734711. Catania corso Sicilia 37/43, tel. 095 7306311. Firenze via Turchia 9, tel. 055 6821553. Palermo via Lincoln 19, tel. 091 6235100. Roma via C. Beccaria 16, tel. 06 69548111, fax 06 69548245. Napoli via dellIncoronata 20/27, tel. 081 4201411. Messina via Uberto Bonino 15/c, tel. 090 6508411. DISTRIBUZIONE ITALIA TO-DIS S.r.l. via Marenco 32, 10126 Torino. Telefono 011 670161, fax 011 6701680.

LOPERETTA La collezione delle pi belle operette in dvd 7 uscita: IL CONTE DI LUSSEMBURGO 8,90 IN PI

ECOMUSEI DEL PIEMONTE per scoprire 52 comunit e il loro territorio

INSOLITE ESCURSIONI 70 suggestivi itinerari in Piemonte e Valle d-Aosta

Dal 29 maggio DOLCI PROTAGONISTI Biscotti, dolcetti e pasticcini 3 uscita: PICCOLE BONT 4,90 IN PI

IN EDICOLA
AL NUMERO 011.22.72.118 E SU WWW.LASTAMPA.IT/SHOP

8,90

IN PI

9,90

IN PI

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Lettere e Commenti 33

GIANNI RIOTTA
SEGUE DALLA PRIMA PAGINA

FECONDAZIONE, COSA DIVIDE LITALIA DALLEUROPA


VLADIMIRO ZAGREBELSKY

e agenzie registrano dichiarazioni dei potenti, a Washington, Londra e Parigi, roboanti e senza effetto. Jihad Makdissi, un portavoce del regime di Damasco, getta la responsabilit sullopposizione, per confondere, come facevano gli sgherri di Milosevic ai tempi dei bombardamenti di Sarajevo. Limpotenza domina. Il Cremlino del neo, ed eterno, presidente Putin blocca con abilit ogni tentativo di pacificazione, pur di non perdere un fedele cliente russo nel Mediterraneo, una base per la flotta e i servizi segreti in Medio Oriente, un ricco mercato di armi. I morti bambini svelano lo scarso peso strategico dellonnipotente web, quando sferragliano i carri armati. Tocca quindi al presidente Barack Obama, come ai suoi predecessori, Bush padre nella prima Guerra nel Golfo e Clinton nella Guerra nei Balcani, provare a costruire una coalizione e una soluzione: sapendo che si tratta di scegliere la Cattiva sulla Pessima, mentre la Tragica incombe. Obama in aspra campagna presidenziale, i sondaggi lo danno poco avanti Mitt Romney, con troppi indecisi, e gi il rivale repubblicano lo incalza, accusandolo di inerzia. Fosse alla Casa Bianca, Romney avrebbe il duro teorema di Urquhart sul tavolo, dallopposizione pu far chiasso. Obama gioca allora la carta Yemen, dove il presidente Ali Abdullah Saleh ha accettato di passare la mano al vicepresidente Abdu Rabbu Masour Hadi, dopo mesi di violente repressioni. Malgrado Hadi abbia affrontato un primo turno elettorale, lopposizione sa che infine passer la mano. Si punta quindi a riprodurre in Siria questo processo, con laddio di Assad, una parte del regime che rimane in sella a garantire la popolazione ostile ai ribelli, partecipi del passaggio graduale di poteri. Strada ardua. Obama ne ha parlato allenigmatico alter ego di Putin, Medvedev, che non s detto contrario - secondo fonti della Casa Bianca -, ma potrebbe trattarsi dellennesimo prender tempo del Cremlino a favore di Assad. LOnu ha sbagliato a atteggiarsi a super partes tra dittatura e ribelli, la Lega Araba conferma la storica ambiguit, in Siria il Tragico prende il sopravvento sul Cattivo. Kofi Annan, non brillante segretario generale Onu dai controversi business, ha permesso ad Assad di ostinarsi nella trattativa, chiazzata da aggressioni e stragi. I caduti di Hula sono 90, i bambini 32, la guerra semina 10.000 morti. Ora si te-

I
Illustrazione di Dariush Radpour

UNA STRADA PER EVITARE LA TRAGEDIA


mono rappresaglie dei ribelli sunniti sui vicini villaggi alawiti, nella faida ancestrale che li oppone. Il governo Assad nega le colpe dellesercito, malgrado le munizioni e le schegge di artiglieria ritrovate sul campo lo inchiodino: le atrocit peggiori vengono delegate, per confondere gli osservatori internazionali, ai miliziani shabiha, truppe irregolari e feroci. Annan torna oggi a Damasco, ma i leader dellopposizione sono ormai disperati sul suo piano. Da Parigi il ministro degli Esteri socialista, Laurent Fabius, alza il tono, la Francia sembra decisa a dar man forte a Obama in giorni difficili. Lo stop alla guerra civile nellex Jugoslavia, che aveva diviso limpotente Unione Europea, diede al giovane presidente Clinton occasione di rinnovare legemonia americana, con un intervento cui infine presero parte gli europei, con un ruolo strategico per lItalia. Barack Obama allo stesso, difficile, passo. Sarebbe nobile che i repubblicani si ricordassero che, nelle emergenze della Guerra Fredda, la politica estera era National interest, interesse comune della nazione. Nellepoca del web populista, di Occupy Wall Street, Tea Party e talk show arrabbiati in tv, non c da sperare in questi sentimenti da statisti austeri, come Harriman o Acheson. LEuropa di Merkel, Cameron e Hollande - ipnotizzata dalla crisi euro - potrebbe tornare partner forte di una Washington che il Pacifico distrae da Atlantico e Mediterraneo. Il governo di Mario Monti, che al G8 ha condotto con autorevolezza la discussione sulleconomia, pu mediare con altrettanta sagacia. Le chiacchiere stanno a zero quando i bambini muoiono. Dibattiti sul declino americano, egemonia cinese, Brics e piani di pace strampalati, vanno bene per tesi di laurea o litigi su twitter, ma non fermano il sangue. La Storia assegna a Barack Obama, oggi, il compito di scongiurare la Tragedia, fugare la soluzione Pessima e dare ai siriani una soluzione Cattiva che non sia solo una maschera come il piano Onu. Gli elettori americani lo giudicheranno anche su questo, con equanimit. Bruxelles e Roma conteranno, se agiscono con lungimiranza. Nei Balcani loperazione riuscita, chiamatela ora Soluzione Yemen, o se preferite Yemenskii Variant come fanno i russi al Cremlino. Basta che Assad, figlio delluomo che stermin 40.000 siriani a Hama, lasci Damasco, che lantico popolo di Siria si avvii verso una pacifica transizione, imponendo anche ai ribelli di non indulgere in faide contro i loro avversari. Unesile, cattiva, strada ma lalternativa cambiare canale, rassegnati, quando al telegiornale appariranno i filmati web con i bambini fatti a pezzi dalle bombe alawite. Twitter @riotta

Il ritorno del facchino


MARCO BELPOLITI

Minima

estieri che muoiono, mestieri che nascono, mestieri che rinascono. Di sellai ce ne sono rimasti pochissimi, di esperti in social network se ne trovano invece parecchi; di recente sono ricomparsi i facchini. Alla Stazione Centrale di Milano, dove transita un miliardo di passeggeri lanno (siamo sempre noi che passiamo e ripassiamo), allarrivo dei treni si palesano in modo discreto i facchini. Sono nordafricani muniti di piccoli carrelli, che attendono anziane signore con pacchi e pacchetti, donne con prole e bagagli ingombranti, emigrati, visitatori con enormi valigie, di solito giapponesi o americani (gli americani sono gli

stranieri con il bagaglio pi grande di tutti). Se ne stanno allineati a breve distanza luno dallaltro sulla banchina della stazione, in attesa di treni a lunga percorrenza, pi Frecce bianche che Frecce rosse (questultime trasportano per lo pi manager, uomini daffari, segretarie, giovani rampanti, ecc. muniti di valigette e computer e non di valigie ingombranti). Non sembra che facciano grandi affari, o forse qualcuno di loro s. Oggi i trolley sono la norma, e tutti dallarrivo del treno trascinano la loro valigia su due ruote sino alluscita. Il ritorno del facchino in sintonia con i tempi di crisi che stiamo attraversando, anche in senso storico. Sembra che la parola (trasporto di carichi e bagagli in porti e stazio-

ni) derivi dallarabo faqih, in origine un giureconsulto o teologo, poi diventato per ragioni pratiche il legale incaricato di dirimere le dispute alla dogana. E il duro mestiere del trasporto? Deriva da un ulteriore degrado della funzione. In seguito a una crisi economica, avvenuta nel mondo islamico e arabo tra il XIV e XV secolo, gli antichi funzionari furono costretti a dedicarsi al commercio di stoffe che trasportavano essi stessi di piazza in piazza sulle proprie spalle; da qui la definizione di portatore di pesi, e il conseguente uso del termine. Facchino una parola considerata politicamente scorretta, tanto da essere sostituita negli Anni Trenta del XX secolo da portabagagli. Poi anche i portabagagli, organizzati in cooperative, sono scomparsi dalle stazioni italiane. Oggi ricompaiono come attivit semiclandestina, e probabilmente tollerata, nelle grandi stazioni. Un frutto della crisi? Un nuovo mestiere interstiziale? Fatto sta che ci sono e, se serve, vengono assoldati. Mestieri che vanno mestieri che vengono.

l sintetico comunicato stampa con cui la Corte costituzionale ha dato notizia della restituzione degli atti ai giudici che hanno sollevato questione di costituzionalit del divieto di fecondazione assistita di tipo eterologo (con gameti di persona estranea alla coppia), intendeva certo corrispondere allattesa ansiosa dei molti che sono oggetto di quel divieto e che speravano che esso fosse levato. Accanto a costoro, ma con speranza opposta, stavano gli altri, che ritengono fondamentale mantenere in Italia quel divieto. E le dichiarazioni rese dagli uni e dagli altri, oltre che le posizioni espresse dai commentatori, hanno spesso riempito di contenuti opposti quelle poche righe di comunicato, interpretando la decisione della Corte alla luce delle proprie speranze. Ma a ben vedere la decisione interlocutoria della Corte affatto neutra e non lancia segnali circa il suo orientamento sul merito della questione. Ed persino possibile che un orientamento non si sia ancora formato e maturi solo quando le eccezioni di costituzionalit della legge 40 del 2004 verranno riproposte e riprese in esame. Lunica cosa che si pu ora dire che la Corte non ha deciso. Si pu aggiungere che avrebbe potuto farlo, in un senso o nellaltro, ma non contrario alla prassi il fatto di restituire gli atti ai giudici remittenti quando nel frattempo si sia verificato un fatto nuovo e potenzialmente rilevante. Nel caso specifico il fatto nuovo formalmente di grande rilievo. Tutti i giudici che avevano posto alla Corte costituzionale il quesito di costituzionalit del divieto di quel particolare tipo di fecondazione medicalmente assistita, si erano riferiti anche al tenore di una sentenza della Corte europea dei diritti delluomo, richiamandola a sostegno della tesi della incostituzionalit. Ma la sentenza citata non era ancora divenuta definitiva e nel frattempo stata riformata dalla Grande Camera della Corte. Venuto meno il punto dappoggio di uno degli argomenti sviluppati dai giudici remittenti, si pu comprendere che la Corte costituzionale attenda la riconsiderazione del quadro di riferimento per pronunciarsi sul fondamento delle eccezioni di costituzionalit. Il fatto nuovo per solo formalmente rilevante. Nella sostanza invece credo che lo sia ben poco. Le due sentenze della Corte europea dei diritti delluomo riguardano la condizione di due coppie che, secondo la legge austriaca, non possono ricorrere in patria allinseminazione eterologa, unico modo per esse di procreare. La legge austriaca applicata a quei ricorrenti non identica a quella italiana, che prevede un generale divieto di fecondazione eterologa. Non solo, ma la differenza di valutazione che ha portato la Corte europea prima a pronunciarsi nel senso che il divieto ledeva il diritto dei ricorrenti al rispetto della loro vita privata e familiare e poi, con la successiva sentenza definitiva, a negare invece che lAustria avesse violato quel diritto, riguarda il cosiddetto margine di apprezzamento nazionale nella protezione dei diritti fondamentali della persona. Un margine che la prima sentenza aveva ritenuto oltrepassato nel caso concreto e che invece la Grande Camera ha giudicato compatibile con il sistema della Convenzione europea dei diritti delluomo. Le particolarit dei diversi casi concreti sono quindi di speciale importanza. Naturalmente la questione del margine di discrezionalit lasciato ai singoli Stati nella scelta delle modalit di protezione dei diritti e delle libert che essi hanno riconosciuto ratificando la Convenzione europea, tuttaltro che irrilevante. Per un suo allargamento anzi premono gli Stati per svincolarsi quanto pi possibile dal controllo che in sede europea svolge la Corte. Ma ci che in proposito ha detto la Corte europea

nel caso austriaco, non pu avere meccanica trasposizione nella situazione italiana. Toccher invece alla Corte costituzionale valutare se, con riferimento alle norme costituzionali italiane, il complessivo sistema della legge n.40, con i valori e le esigenze che essa esprime, sia equilibrato e proporzionato nella limitazione del diritto individuale al rispetto delle scelte di vita privata e famigliare che si proiettano nelle scelte procreative (quanto alle restrizioni possibili la Convenzione europea richiede che esse siano necessarie di una societ democratica). Ci che invece vincola la Corte costituzionale il principio di diritto affermato dalla Corte europea, quando ha detto che rientrano nellambito della vita privata e familiare protetta dalla Convenzione le decisioni di diventare o non diventare genitori. Si tratta di affermazione che la Corte ha fatto nella prima, come nella seconda e definitiva sua sentenza nel caso austriaco (richiamando anche suoi precedenti in casi relativi allIrlanda e al Regno Unito). Nello stesso senso si era pronunciata la Corte costituzionale austriaca e il principio non era stato negato dal governo austriaco nello svolgimento della procedura davanti alla Corte europea. E difficile immaginare che la Corte costituzionale italiana vada in altra e contraria direzione su questo punto. Dunque la Corte costituzionale esaminer la questione del divieto imposto dalla legge italiana in rapporto ai diritti fondamentali riconosciuti dalla Costituzione e anche in relazione alla Convenzione europea dei diritti delluomo. Questultima ha gi detto la Corte costituzionale va intesa come interpretata dalla Corte europea. E a questo proposito - se non altro per non esporre lItalia al rischio di una sentenza di violazione della Corte europea - la Corte costituzionale terr certo conto dei criteri seguiti in sede europea nella gestione del difficile criterio del margine di apprezzamento nazionale. Nel definire i limiti della discrezionalit nazionale, la Corte europea fa sempre riferimento al consenso europeo, per come esso emerge dalle legislazioni e dalle prassi dei quarantasette Paesi del Consiglio dEuropa. Pi chiaro lorientamento europeo, pi ristretto lambito della discrezionalit dei singoli Stati nel separarsene, e viceversa. Non solo, ma la Corte europea sottolinea sempre che la sua giurisprudenza evolutiva e cerca di seguire le dinamiche culturali e sociali che emergono dagli Stati europei. Nel caso austriaco la Corte europea, invitando gli Stati europei a un costante aggiornamento, ha riconosciuto che evidente una tendenza europea nel senso di autorizzare pratiche di fecondazione eterologa. Un orientamento che non smentito da differenze riguardo ai limiti alla possibilit di conoscere lidentit del donatore e talora alla diversa considerazione della donazione di sperma maschile o di ovuli femminili. Oggi un divieto come quello posto dalla legge italiana presente solo in Lituania e Turchia. In questo quadro europeo dovrebbero essere molto forti le esigenze nazionali italiane, per separarsi dallorientamento che assolutamente prevale in Europa. Tanto pi che quel tipo di fecondazione facilmente disponibile in tanti Paesi a noi vicini e quindi utilizzabile, sol che se ne abbiano le possibilit economiche e pratiche. Il divieto, che si giustificherebbe per la non naturalit del procedimento e per linusuale rapporto che si instaurerebbe tra il nato e coloro che hanno contribuito a generarlo, resta quindi sterile questione di principio. Essa imposta da chi la condivide a coppie che gi soffrono della infertilit e che vorrebbero realizzare il loro legittimo desiderio di divenir genitori usufruendo, come garantito dal Patto internazionale dei diritti economici e sociali delle Nazioni Unite, della possibilit di godere dei benefici del progresso scientifico e delle sue applicazioni.

LUNED 28 MAGGIO 2012 LA STAMPA 34

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

35

Le corde dellanima a Cremona


Il centro storico di Cremona ospiter da venerd a domenica prossimi ledizione 2012 del festival di musica e letteratura Le corde dellanima, full immersion di incontri, reading dautore, novit editoriali, concerti e spettacoli. Un centinaio gli ospiti. Tra gli altri gli inglesi Catherine Dunne e David Nicholls, la danese Anne Lise Marstrand-Jorgensen, la neozelandese Sarah Quigley. Da segnalare lomaggio a Lelio Luttazzi, ricordato nella sua veste di scrittore.

CULTURA SPETTACOLI
Richard Ford nato a Jackson, Mississippi, 68 anni fa. Tra i suoi libri Sportswriter, Lo stato delle cose, Il giorno dellindipendenza, Rock Springs, Infiniti peccati, Donne e uomini (tutti tradotti per Feltrinelli)

&

Intervista

grafici, perch vuol dire buttare via la mia immaginazione: possibile che non ci sia nulla da raccontare pi interessante di me? Quella et, per, si fissata nella mia mente come il momento della transizione, il passaggio del confine tra linfanzia e la vita vera. Un momento fondamentale, che interessa tutti. No, perch non lho abbandonato. Non ho alcuna intenzione di tornare a scrivere un romanzo su di lui, ma continua a incuriosirmi: cosa direbbe in questa situazione? Cosa farebbe in questaltra? Me lo chiedo sempre. E porto ovunque con me un blocchetto, su cui annoto i pensieri e le battute di Frank. No, non ho le energie. Ogni volta che finisco un grande progetto, giuro che non lo ripeter mai pi. Sono stanco, e non voglio morire alla mia scrivania, con la mano accartocciata intorno alla penna. Spero di andarmene in maniera pi romantica. S. Prima faccio una lunga stesura completa; poi prendo gli appunti e li batto al computer. Devo trascriverli io, perch nessuno capirebbe la mia grafia. Ma unoperazione fondamentale: taglio, aggiungo, cancello. Poi stampo quello che sopravvissuto, e ricomincio a leggere e correggere maniacalmente sulla carta. Quando non ne posso pi, vado da mia moglie Kristina e le leggo il libro intero. Ci mettiamo circa un mese. Lei commenta, aggiusta, e se dice che qualcosa non funziona, io mi sbatto in testa la cartellina con le pagine. Non fa male, ma un gesto molto drammatico. A quel punto mia moglie mi dice di piantarla, e tutto ci mi aiuta a completare lopera. Non pensavamo che saremmo stati dei buoni genitori. Tutto qui. La storia che odio i bambini una fesseria: solo che non sono un multitasking.
vero che non avete avuto figli per questo? vero che scrive ancora tutto a mano? E non dobbiamo aspettarci un altro romanzo? stato difficile abbandonare Frank Bascombe al suo destino?

PAOLO MASTROLILLI
INVIATO A NEW YORK

ichard Ford sostiene che non ama scrivere libri autobiografici, perch vorrebbe dire sprecare la mia immaginazione. Eppure Sportswriter, che lo mise sul mappamondo della grande fiction mondiale aprendo la saga di Frank Bascombe, raccontava la storia di un romanziere fallito che diventava giornalista sportivo, come era Ford prima di creare Bascombe e diventare Ford. Adesso ci ricasca, in una maniera forse ancora pi significativa. Canada, appena uscito dopo sei anni di silenzio, racconta la storia di Dell, un ragazzo quindicenne del Montana, la cui vita va a rotoli quando i genitori decidono di rapinare una banca. Bev e Neeva, cio il padre e la madre, erano i pi improbabili rapinatori di banche al mondo. Ex pilota di bombardieri durante la seconda guerra mondiale lui, pseudo intellettuale lei. Eppure una serie di fallimenti sul lavoro, uno schema fallito per vendere carne rubata dagli indiani, e tanta noia per un sonnolento matrimonio di provincia, spingono sulla strada del crimine questi due campioni della normalit. Risultato: la polizia li arresta, e il figlio quindicenne rimane solo con una sorella, che per scappa dal fidanzato a San Francisco. Dell, per non finire in un riformatorio statale, fugge in Canada, dove lo aspetta il fratello di unamica della madre. Questo tipo dovrebbe occuparsi di lui e salvarlo, ma un soggetto singolare, che fa precipitare la vita di Dell in situazioni ancora pi scabrose. Sarebbe solo la trama di un romanzo, segnato dalla solita casualit, che spesso travolge in un attimo anche le esistenze pi piatte. Se non fosse che Richard, alla stessa et di Dell, perse il padre per un attacco di cuore. Nel 1960, stesso anno della rapina in Canada. Possibile che non ci sia alcun legame? Credo di s - ci risponde Ford al lancio del romanzo - almeno a livello subliminale. Per me i 15 o 16 anni sono diventati la soglia del passaggio allet adulta. Quando mor mio padre, mia madre mi disse che non poteva pi occuparsi di me come prima: certe decisioni avrei dovuto prenderle io. Intendeva che dovevo crescere, e in fretta. Questo per me ha significato una enorme libert, perch da un momento allaltro ho potuto fare quello che volevo della mia vita, ma anche responsabilit. Non amo scrivere sui temi autobio-

Avevoquelletquandomor miopadreemiamadremidisse chenonpotevapioccuparsidime comeprima.Intendevachedovevo crescere,einfretta.Eraunenorme libert,eunenormeresponsabilit Correggomaniacalmenteimieilibri sullacarta,poilileggoamiamoglie Leicommenta,aggiusta,esediceche qualcosanonva,iomisbattointesta lacartellinaconlepagine.Nonfamale maungestomoltodrammatico

RICHARD FORD

Quando scrivo ho sempre 16 anni


Lo scrittore americano torna al romanzo con Canada la storia di un ragazzo che entra nel mondo adulto

Non lo so. Mi sono dedicato alle storie brevi in un periodo della mia vita in cui ero pigro: volevo scrivere qualcosa, ma non avevo la forza di affrontare un romanzo. I racconti vengono pi facili, anche se la molla che mi spinge a scrivere sempre la stessa: parlare delle cose che ritengo pi importanti nella vita.
Come un ragazzo di sedici anni, che vive la sua transizione nel mondo adulto tra squallore e violenza?

Torner ai racconti?

Quello il mio vizio, non ci posso fare nulla. Mi piacerebbe raccontare storie pi divertenti, e in Canada ci sono anche un paio di scherzi: un critico letterario mi diceva sempre che un peccato buttare via il mio senso dellumorismo. Per pi forte di me. Ricordo una volta, a Chicago, era una sera invernale di quelle terribili. Finii la stesura di un racconto per A Multitude of Sins, e riguardandolo mi misi le mani nei capelli. Perch scrivi queste cose?, mi chiesi. Cosa diavolo c che non funziona, nella tua testa?.

E la Cia ci prov con Sartre: contro lUrss


MAURIZIO MOLINARI CORRISPONDENTE DA NEW YORK

urante la Guerra fredda la Cia sfrutt lapolitica Paris Review come strumento per la proiezione del soft power americano in Europa: a rivelarlo Salon.com sulla base di alcuni documenti conservati negli archivi della Morgan Library di New York. A gettare nuovalucesulruolodellapigrandepiccolarivistadellaStoria,comeladefinTime, una corrispondenza fra Nelson Aldrich, il direttore di base a Parigi, e GeorgePlimpton,capodell'ufficiodiNewYork.

Boris Pasternak, autore del Dottor Zivago, vinse il Nobel nel 1958

il 1958, il Nobel per la Letteratura stato assegnato allo scrittore russo Boris Pasternak per il Dottor Zivago ma poich il testo uscito clandestinamente dallUrss, il Cremlino lancia una violenta campagna di propaganda contro lautore, che obbligato a declinare con una lettera al comitato di Oslo in cui ammette che sono state le pressioni sovietiche a determinare la decisione. Per Plimpton si tratta di unoccasione da cavalcare e propone a Aldrich di realizzare un numero ad hoc, o magari un pamphlet, con i contributi dei maggiori scrittori viventi per difendere Paster-

Jean-Paul Sartre stato tra i massimi filosofi del movimento esistenzialista

nak e condannare lUrss. I nomi che suggerisce sono quelli di Sartre, Aragon, Neruda, Waugh. E poi, in fondo alla lettera, aggiunge che i fondi per pagare la pubblicazione potrebbero arrivare dal Congress for Cultural Freedom. Il punto che allepoca questo Congresso per la libert culturale altro non era che unorganizzazione creata dalla Cia per finanziare in Europa attivit tese a contrastare linfluenza sovietica nei Paesi alleati. Altri documenti relativi a Paris Review documentano frequenti contatti con il Congress for Cultural Freedom sin dalla fondazione

della rivista nel 1953, incluse alcune occasioni in cui si parla di attivit congiunte, come ad esempio condividere le spese dei viaggi di lavoro di giornalisti della rivista in Europa. Da qui limpressione che Paris Review possa essere nata con lavallo della Cia nel bel mezzo del-

1958, un numero speciale di Paris Review in difesa di Pasternak. Ora si scopre da dove venivano i fondi per la rivista al di sopra delle parti
la Guerra fredda riuscendo a diventare una delle operazioni culturali pi riuscite, in quanto avrebbe ospitato scrittori come Roth, Naipaul, Boyle, Jones, Moody, Kerouac, Carroll, Franzen e Eugenides, guadagnandosi la credibilit di magazine al di sopra delle parti.

36

.LA STAMPA 2012 LUNED 28 MAGGIO

INAUGURAZIONI

RASSEGNE

INCONTRI

Chao Kao & C. alla Sandretto


Quattro mostre da domani alla Fondazione Sandretto di Torino: Chao Kao, Julien Creuzet, Greater Torino e Giovani Curatori.

Gli Anni 70 a Milano


Si apre mercoled a Palazzo Reale di Milano la mostra Addio Anni 70. Arte a Milano 1969 -1980, a cura di Francesco Bonami

Ideologia del traditore a Torino


Domani alle 18,30 al Circolo della Stampa di Torino si presenta Lideologia del traditore di Achille Bonito Oliva, con F. Poli e M. Ferraris

MANUELA GANDINI

In agenda
TOKYO

TORINO

Czanne
The National Art Center. Czanne:ParisProvence. (Fino all 11 giugno). 100 pitture e oggetti personali del maestro che con la sua ricerca cromatico-formale ha ispirato lImpressionismo, e influenzato molti artisti del periodo. www.nact.jp

ATENE

Kounellis
Museum of Cycladic Art. Jannis Kounellis (Fino al 30 settembre). Kounellis, di origine greca (1936), nellinstallazione site-specific usa carta, sacchi, vecchie scarpe, giaccio, vestiti neri, che sono commento critico per la crisi della sua terra. www.cycladic.gr

el 1968, sulla rivista Bit, Marisa Merz scrive: A me non interessa n il potere n la carriera, minteressano soltanto io e il mondo. Posso fare poco. Pochissimo. Le parole dellartista torinese (1931), cristalline e a volte enigmatiche, sono sempre centellinate, sussurrate, perch il lavoro a parlare per lei. Una trentina danni fa, invitata da Corrado Levi a una conferenza al Politecnico di Milano, stette in silenzio per due ore davanti agli studenti. Metteva in circolo contemplazione, meditazione e distanza. Era l, come una delle sue sculture, come uno dei suoi esserini: un disegno evanescente a matita con i capelli argentati e ritorti come liane di una foresta. Non cera nientaltro da aggiungere. Disegnare, disegnare, ridisegna-

MARISA MERZ

Alchemica e sovversiva la poesia


Alla Fondazione Merz di Torino un centinaio di opere dialogano con quelle del marito Mario

LIONE

Shiota
La Sucrire. Chiharu Shiota: labyrinth of Memory. (Fino al 31 luglio). Il pubblico invitato da Shiota ( 1972 a Osaka) a entrare nella sua installazione site-specific in cui si vede limmagine di un gomitolo di 600 chilometri di filo di lana realizzata con tecnica tridimensionale e 16 vestiti bianchi appesi vicino ad un pezzo di treno. www.lasucrierelyon.com

Disegni e installazioni dal 68 a oggi frutto di una creativit appartata


re il pensiero immagine che cammina il lungo titolo della sua prima personale alla Fondazione Merz di Torino, concepita come prosieguo della mostra allestita lo scorso anno alla Fondazione Querini Stampalia di Venezia. un incontro tra ombre e colori, con figure metafisiche, che inizia con il tavolo spiraliforme di Mario Merz. Sopra e sotto, Marisa vi ha collocato le sue testine di argilla cruda, grigie o dorate. Sul piano di vetro, tra le mele verdi disposte secondo la numerazione di Fibonacci, ci sono quattro dei suoi violini di paraffina, cera e garza: unimmagine dolcissima dellidea di musica senza musica. Sono sempre stata moglie e artista insieme, ebbe a dire, e lindissolubile legame con Mario (1925-2003), col quale il dialogo non si mai interrotto, evidente in alcune delle opere esposte che sono come una

MILANO

Zoe Leonard

Galleria Raffaella Cortese. Zoe Leonard. Sun photographs ( Fino al 28 luglio ). La Leonard presenta fotografie che ricordano un viaggio contemplativo con uno sguardo minuzioso che passa al setaccio la natura. rcortgal@tiscali.it

A sinistra Senza titolo, 2012 di Marisa Merz, a destra Senza titolo, due teste di argilla cruda, pittura oro su treppiede in ferro

NAPOLI

Isgr, i Codici Ottomani cancellati rivelano un omaggio ad Atatrk


Milano
Alla Fond. Marconi Var Ve Yok: Esserci e non esserci
FIORELLA M INERVINO MILANO na grande carta geografica della Turchia indica la via per esplorare la mostra: corposi tratti neri a penna hanno cancellato ogni nome di luogo, tranne Istanbul, la citt sul Bosforo, nel 2010 capitale della cultura europea alla quale lartista ha rivolto un omaggio sostanzioso, ora ripensato e aggiornato per la Fondazione Marconi. Poco pi in l, nelle apposite teche, ecco gli immensi volumi che lasciano affiorare talora ombre di vele, se non fantasmi di velieri, ora la figura dun sultano affogato nel candore, ma con tanto di pugnale, baffi, copricapo alla turca che ne denunciano poteri e verit originaria. Ancora, si ammanta dombra il personaggio misterioso calato nel nero, ma dalla mille stelle che rinviano ai notturni de Le Mille e una notte. Lautore, Emilio Isgr, artista, poeta, scrittore, drammaturgo e molto altro, per quella data europea e una mostra ha scovato 14 codici ottomani al Gran Bazar, li ha minuziosamente letti, poi cancellati, lasciando le parole eloquenti che riportano alla luce la vocazione europea e internazionale dun Paese che ebbe come innovatore Kehmal Atatrk, il padre dei Turchi, colui che traghett il Paese verso la modernit oltre il fondamentalismo, proprio adottando, fra laltro, lalfabeto latino con labrogazione del carattere arabo, per rendere almeno leggibile la lingua a gran parte del mondo. Sicch allultimo piano della Fondazione, al centro duna sala appaiono allineati quei volumi, dove parole e immagini risultano ricoperti da uno spesso tratto nero o bianco e dove si impongono parole che oggi suonano sorprendenti: Versailles, Marie Antoinette, Goethe, Vasco de Gama, Bastille, Schiller, Magellan, Toscane, Venezia. Una cultura aperta e immersa nel mondo al calare dell800, mentre qua e l le immagini si ricreano e rifondano con sottile trasformismo che sollecita immaginazione e partecipazione del visitatore. E se ad Atatrk destinato il duplice Sorriso, due elementi rossi come il fuoco sovrastati dai simboli bianchi della stella e mezza luna, luno ben visibile, laltro velato, con scritte che sono un omaggio al riformatore del Paese che a tuttoggi ambisce a far parte dellEuropa.

Gilbert & George


Galleria Alfonso Artiaco. Gilbert & George. London Pictures. (Fino al 28 luglio). Gilbert & George presentano in questa mostra 13 nuovi lavori del ciclo London Pictures. www.alfonsoartiaco.com

ROMA

Mochetti
Studio Stefania Miscetti. Maurizio Mochetti. Orizzonte degli eventi. (Fino al 30 settembre). Lopera consiste in un segmento di laser rettilineo: un disegno che oltrepassa senza limiti strutturali i confini degli spazi architettonici. www.studiostefaniamiscetti.com
A CURA DI MARISA VESCOVO

Uno dei Codici Ottomani cancellati da Isgr

I codici raccontano lavventura sempre fresca e in evoluzione dun artista che, dagli Anni 60, dalla Poesia Visiva e dal Concettuale, ha saputo rifondarsi fino a queste tavole, ai fogli che parlano di un oggi frenetico, contraddittorio, fra vedere e non vedere, esserci e non esserci (da qui il titolo della mostra Var Ve Yok) dove il gesto del diniego si impone come atto di creazione. Isgr ha saputo

imporre la proprio sigla originale, la cancellatura di parole e immagini, come mezzo espressivo capace di offrire risultati ogni volta stimolanti, effervescenti, vitali. Ma quale il percorso della cancellatura? Isgr part da giornalista, stimato e coscienzioso quando con un tratto di penna si cancellavano parole, si inserivano, segni, ghiribizzi, insomma si passavano i pezzi per la tipografia, cominci con

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

37

PERSONALI

Talani al Museo Piaggio


Giampaolo Talani approda al Museo Piaggio di Pontedera con la mostra Bottega Talani: un viaggio nellaffresco dal 1 giugno

ARTE
affettivi compaiono timidi come i tre tavoli in miniatura di misure diverse. Tra i materiali alchemici pi frequenti: il rame, il piombo, loro, tra i numeri: il tre. Scrive il teosofo Geoffrey Hodson a met del secolo scorso a proposito dellevoluzione umana: Questo processo visto come un continuo sviluppo della forma, accompagnato da un complementare e parallelo dispiegarsi della coscienza allinterno della stessa. Il senso di queste parole aderisce alla spinta artistica e astorica di Marisa. Passare accanto al grande fiore dai petali di nylon anneriti dal tempo, collocato a terra anzich a parete, come varcare la soglia della poesia. Le figure disegnate a grafite o colorate a pastello sono associate a oggetti e a legni. Fu nella seconda met degli Anni Sessanta, che Marisa si ritrasse da unidea di mercato, competizione e carriera, adottando, si dice, un comportamento materno sia in ambito domestico sia in ambito pubblico. Comincia allora a cucire scarpette in filo di rame per s e per la figlia Bea. Tesse anche il nome di Bea e lo adagia, assieme a coperte legate strette, sulla spiaggia di Amalfi per la collettiva Arte Povera + Azioni Povere, curata da Germano Celant. In quel periodo rimase due anni seduta sulla stessa poltrona. Bea mi chiedeva delle cose, mi alzavo e le facevo. Tutto era sullo stesso piano, Bea e le cose che cucivo, avevo la stessa disponibilit per tutto. Pur non avendo mai militato nel movimento femminista, il linguaggio delle reti ha un forte impatto poetico, critico e sovversivo. Le maglie di rame sono al contempo protezione e prigione, morbidezza e disagio, abito e rete da pesca; sono espressione dellambivalenza esistenziale di genere. I suoi lavori di oggi, le sue donnine eteree e truccate, colorate oppure smunte, sono spiriti sempre pi lontani dalle cose, ma presenti in un quotidiano che non riesce pi a percepire nulla al di fuori della materia.
MARISA MERZ DISEGNARE, DISEGNARE, RIDISEGNARE IL PENSIERO IMMAGINE CHE CAMMINA TORINO FONDAZIONE MERZ FINO AL 26 SETTEMBRE

Fiera di Roma sono i giovani la linea del Piave


Roma
La kermesse con 68 gallerie si chiusa ieri sera
ELENA DEL DRAGO
ROMA

Unimmagine dalla mostra di Marisa Merz allomonima fondazione di Torino

fusione perfetta. Un centinaio di lavori, dagli Anni Sessanta ad oggi, sono ricombinati secondo modalit inedite, giocando e rigiocando in questo spazio affettivo e intimo. Non c un curatore, c la scelta di Marisa di aprire le casse e i cassetti dello studio e riformulare un mondo e una dimensione completamente nuovi. Vi sono disegni inediti e installazioni che non si vedevano da lustri. Il lavoro alluncinetto, i tavoli sbiechi o fuori misura, le reti triangolari, laltalena fatta per la figlia piccola, incarnano un quotidiano dalla valenza assoluta. Le opere sono prive di data e di titolo perch Marisa non ha mai accettato catalogazioni. Vive una dimensione mistica indipendente dal contesto. Lavora tutti i giorni a nuove

opere, si arrampica sul trabattello per realizzare grandi quadri di carta di riso con figure angeliche, divine e domestiche. Non la dimensione frontale a interessarle, non la visibilit visto che si sempre tenuta laterale a Mario e agli artisti dellArte Povera il rapporto nongerarchico tra le cose. Molte delle testine, volti inespressivi asessuati, senza collo, con gli occhi sottili o spalancati, sono collocate sotto al tavolo di Mario come in un rebus. Queste presenze mute sembrano discendere dalla stessa cosmogonia di Gino De Dominicis, con i suoi esseri piatti, dorati, atemporali e privi di arti, slegati dal mondo fenomenico. La mostra di Marisa si smaterializza nei triangoli e nei ferri da lavoro e nella stanza della fontana dove elementi

qualche parola, poi via via sempre pi negli anni fino a buttarsi sulla Treccani, la Divina Commedia, LEnciclopedia Britannica, la Costituzione, lo scorso anno il Debito Pubblico per lUniversit Bocconi inaugurato da Mario Monti, e ora pensa a unoperazione che gli giover il plauso generale: annullare lo Spread. lartista stesso, con Achille Bonito Oliva e il curatore della mostra Marco Bazzini, a spiegare i possibili significati dun gesto fatale che pu durare una vita rinnovandosi di continuo. Cancellare significa annullare, tirare segni sopra, o anche velare come facevano i nostri Maestri del Rinascimento con la velatura, alla fine negare per innovare, riproporre, ripescare e offrire la sostanza ultima duna parola, duna immagine.Questa mostra lo chiarisce a ogni passo; anche negli studi su carta, preparatori dei codici definitivi. Una panoramica dei lavori Anni 60 e 70 allo Studio Guastalla.
VAR VE YOK, (CE E NON CE) CODICI OTTOMANI DI EMILIO ISGRO MILANO, FONDAZIONE MARCONI, FINO AL 27 LUGLIO

De Biasi, il tuo bacio come un clic


Aosta
Gli scatti del grande vecchio in mostra e in volume
MARCO VALLORA AOSTA a detto il suo complice, geniale amico Bruno Munari, anni e anni fa: Ha un libro segreto nel cassetto, con delle idee fotografiche che pensa di realizzare entro il 2015. Felice profezia: il vivacissimo Mario De Biasi, che saccinge ai freschissimi novanta, certo sar ancora l, usmante come un bracchetto, a colmare il suo dizionario universale dimmagini. Perch, lha detto il super-esperto Italo Zannier: nelle caselle della vivace mente alleva e custodisce una serie di temi, che il suo computer intellettuale, via via individua con lo sguardo e che poi incasella, alfabeticamente, nel suo sogno borgesiano di tutto catalogare. Pure per deformazione professionale, da quando, 53, redattore di Epoca, con la macchina fotografica che fa parte della sua anatomia, come il naso o gli occhi (Munari) girava il mondo, preparando copertine e choc storico-visuali, altro che scoop! ma calcando pure i corridoi della Mondadori, quando alle scrivanie sedevano gli Zavattini, i Sereni, i Del Buono. Facile aprire alla lettera b del suo casellario mentale e far saltare fuori la parola-chiave Bacio, la mostra (allEspace Porta Documana prorogata fino al 7 giugno, opportuno tel. per orari tel. 0165 274401 ) e cos il consigliabile volumetto Allemandi. Dal celebre Bacio di Budapest dellitaliano pazzo, che fu ferito durante la rivolta, pur desse-

Un bacio parigino di De Biasi

re massimamente vero, ai torridi baci cariochi, a quelli ghiacci del Quebec, od impiegatizi-Olmi di Milano. Sino ai due ragazzi parigini, sulla panchina, che si erano costruiti la loro stanza con le sedie intorno. Senti il loro batticuore, ma anche quello del cardio-reporter, che si scaraventa gi tra la folla, dallalto del suo teleobiettivo sulla torre Eiffel, sperando di trovarli ancora l. Per fortuna s: per sempre.

urante la conferenza stampa di apertura di Roma Contemporary, la fiera di arte contemporanea della capitale, Roberto Casiraghi ha evocato il Piave paragonando organizzatori e galleristi presenti ai fanti che hanno respinto lo straniero oltre il fiume. La coincidenza della data, il 24 maggio, ha certamente suggerito la metafora al patron della kermesse, ma anche loggettivo proliferare di mostre mercato in ogni angolo del pianeta e lannuncio recente di due nuovi appuntamenti nello stesso periodo: Frieze New York e Hong Kong HK Fair, vera nuova frontiera del mercato, acquistata da Art Basel. Come se non bastasse la concorrenza internazionale, in Italia, paese dai cento campanili, le fiere rischiano di essere poco meno con il pericolo di disperdere le risorse e lattenzione di pubblico e collezionisti. Lunica possibilit, dunque, distinguersi attraverso idee e proposte che rendano attraente una fiera come quella romana, che se ha visto lassenza di molti big impegnati altrove, ha certamente alcuni assi, a partire Nel vecchio macello dal luogo espositivo, Sopra fra gli stand, sotto Sculpture il Macro Testaccio, i Carrara, 2010 di Leonora Hamill magnifici ex macelli capaci di rendere unico il percorso tra le 68 gallerie e accogliere fino a notte fonda un gran numero di visitatori, 4 mila soltanto nellaffollata serata inaugurale, attirati anche dal fitto programma musicale. Ma aldil del fascino del luogo, una strada possibile per Roma Contemporary si certamente intravista in questa quinta edi- croamici, il comitato che sostiezione, con la selezione di galle- ne il museo romano, ha invece rie giovani denominata Start scelto Anna Franceschini da Viup, a cura di Luca Cerizza: tut- stamare (Pescara) e Nemanja ti spazi nati dopo il 2007, alcu- Cvijanovic esposta da Furini ni persino questanno, che han- (Roma), per unopera in linea no certamente offerto ai visita- con la rilettura personale della tori proposte artistiche di storia del Novecento che caratbuon livello a prezzi abborda- terizza il lavoro di questo artista bili e landamento delle vendi- croato: Il Piedistallo della Patria, te sembra appunto conferma- del 2009, affianca ad una versiore la tendenza a comprare ope- ne capovolta de Il Quarto Stato re dai prezzi contenuti oppure di Pellizza da Volpedo la celebre i blue chips. Che fossero cen- riproduzione della fotografia trate attorno ad un unico auto- con i corpi di Benito Mussolini e re (come nel caso di Gowen Clara Petacci a piazzale Loreto, Contemporary, spazio di Gine- e tutte le interpretazioni su prevra che ha puntato tutto sul- sente e passato sono possibili.

linglese Nick Laessing e le sue traduzioni visive di ricerche scientifiche accantonate nel tempo) o comunque su una serie consistente di lavori di un artista (da segnalare le fotografie di Leonora Hammil scattate nelle Accademie darte pi disparate da Podbieski, Berlino, e le stampe di Lamberto Teotino da Dino Morra arte contemporanea), dagli spazi di Start Up che vengono le sorprese di questa edizione 2012 conclusa ieri sera. Non a caso il Premio Giovani Collezionisti andato a Adelita Husni-Bey, una giovane artista italo-libica, classe 1985, sul cui lavoro ha puntato interamente Laveronica Arte Contemporanea, coraggioso spazio siciliano. Per loccasione lartista ha creato con una scultura, un disegno e alcune foto, una mappa degli scambi di libri, liberi e gratuiti, avvenuti nei giorni precedenti alla fiera nel quartiere, una topografia virtuale degli incontri inconsapevoli avvenuti attraverso i passaggi di testi amati e consapevolmente abbandonati. Per quanto riguarda, infine, gli altri premi, se la Fondazione Ettore Fico ha premiato Luca Pozzi e le sue Dragons Wing, Ma-

38 .Spettacoli

.LA STAMPA 2012 LUNED 28 MAGGIO

I PREMI

FESTIVAL diCANNES

Gran Premio della giuria Reality di Garrone


Un nuovo Grand Prix a quattro anni di distanza per Matteo Garrone che getta uno sguardo tragico sul degrado culturale italiano e il protagonista del suo Reality, un Pinocchio moderno, candido, ingenuo che insegue il sogno del successo facile nella tv, un nuovo paese dei balocchi. Luciano, lattoredetenuto Aniello Arena , un pescivendolo di Napoli, che parte allinseguimento di un sogno di notoriet e di svolta sociale, che lo porter alla delusione e alla follia

FULVIA CAPRARA INVIATA A CANNES

a Palma era annunciata, lha vinta, come da pronostici, il film duro e puro dellaustriaco Michael Haneke, cronaca dellamore al tempo della malattia, fino alle conseguenze pi estreme, la dolce morte per porre fine alla sofferenza. A Matteo Garrone, quattro anni dopo Gomorra, va il secondo riconoscimento in ordine di importanza, un Gran Premio per cui il presidente della giuria Nanni Moretti spende numerose parole di elogio: Molti dei giurati, come me, sono stati colpiti dalla miscela di umorismo e dramma, dallinterpretazione del protagonista e dellattrice che fa sua moglie, dal grande amore che il regista dimostra verso i propri attori, dalla capacit di rinnovare la tradizione della commedia allitaliana. Dallaffresco di Garrone, dipinto con la pietas di chi preferisce capire piuttosto che giudicare, ascoltare piuttosto che denunciare, viene fuori unItalia dolente, piegata da decenni di tv commerciale, impoverita dal vuoto culturale. I modelli cui ispirarsi li offre solo la tv, insieme al sogno di migliorare la propria esistenza vincendo la gara di un gioco: Il film - prosegue Moretti aveva delle trappole, poteva essere paternalistico e non lo , poteva essere uninvettiva e non lo . Su tutto spicca il tono di grande umanit della vicenda, una cifra che, dice Mo-

Foto di gruppo per Reality di Matteo Garrone: il film racconta lossessione di un pescivendolo napoletano per il Grande Fratello

IL PRESIDENTE DI GIURIA MORETTI

Piaciuta la miscela di humour e dramma, nella tradizione della commedia allitaliana


retti, mancava ad altre opere in concorso: Mi venuta in mente una cosa che diceva Eduardo De Filippo: chi cerca lo stile trova la morte, chi cerca la vita trova lo stile. Per la seconda volta, dopo lOrso doro a Cesare deve morire dei Taviani, succede che un festival internazionale riconosca il merito di attori detenuti. Dalla squadra degli italiani in festa, ieri sera, mancava il protagonista di Reality, Aniello Arena, in carcere a Volterra con condanna allergastolo. Sui premi si molto discusso, nessun riconoscimento stato attribuito allunanimit, e ieri sera, soprattutto su alcune decisioni, le reazioni sono state vivaci. Non a caso Moretti tiene a far sapere che lassegnazione della Palma a Amour stata preceduta dalo speciale apprezzamento per il lavoro degli attori, e infatti sul palcoscenico, insieme al regista, a prendere applausi, con buona parte della platea in piedi, ci sono Jean Louis Trintignant e Emmanuelle Riva. Secondo molti i premi per la recitazione dovevano andare a loro: Ringrazio mia moglie che mi sopporta da 30 anni - dice Haneke a proposito di eutanasia -, il film illustra la promessa che ci siamo fatti, nel caso in cui dovessimo trovarci nella situazione in cui si trovano i miei due protagonisti. Sul verdetto non tutti sono daccordo, in platea partito anche qualche fischio allannuncio del riconoscimento a Reality, ma il premio decisamente pi discusso riguarda Carlos Reygadas, vincitore per la regia: Grazie

Garrone riconquista Cannes Grand Prix al suo Reality


Il regista, unico italiano in concorso, bissa il successo di Gomorra nel 2008 Palma dOro, e standing ovation, per Amour di Haneke con Trintignant
La signora del Grande Fratello: Felice che abbiano premiato lItalia BarbaraDUrso:incalodascolti,marestaaffascinanteraccontarlo
1 Barbara DUrso ha un record par-

Da record
Barbara DUrso lunica star della tv ad aver presentato cinque reality diversi raccontare, affascinante. Un fascino che sembra per essere venuto meno negli ultimi anni con gli ascolti sempre in calo. Impossibile non immaginare che la gente non si stanchi quando gli fai vedere un GF che dura sei mesi, ne fai passare tre e subito ne inizia un altro di altri sei. Nella vita come davanti

ticolare. In Italia lunica star della tv ad aver presentato ben cinque reality show diversi. Il Grande Fratello, La Fattoria, 1-2-3 Stella, Reality Circus e per ultimo lincompiuto Baila!. Li conosce cos bene che non si stupisce della premiazione a Cannes del film di Matteo Garrone Reality incentrato proprio sul mondo del Grande Fratello. Probabilmente sono da Guinnes dei Primati perch non credo che ci sia mai stata nella televisione una conduttrice che si caricata sulle spalle il peso di cinque reality show. Hanno premiato Garrone? Ne sono felice per lItalia e perch il tema del GF , comunque lo si voglia

alla tv bello assaporare una cosa e far passare del tempo prima di assaggiarla unaltra volta. Anche la cosa che ti piace di pi se te la somministrano tutti i giorni stanca. Ma non sar anche un problema di personaggi? I primi inquilini, come Pietro Taricone, entrati nella casa erano reali, avevano reazioni normali. Oggi, e il film lo sottolinea, le personalit dei gieffini sono pilotate, quasi di plastica. Vero anche questo. Daltra parte la gente si abituata al programma e anche chi vi partecipa sa a cosa va incontro. Soprattutto si immagina cosa succeder durante e dopo la trasmissione e inizia a recitare una parte. [L. DON.]

mani vuote, nonostante lo spiegamento notevole di star e di storie. la solita punizione per il cinema che non prende premi ma vince al botteghino? Ci sono tanti film che il Palmares non ha considerato - ribatte Moretti -, mi sembra 16... Pensando ai film americani selezionati, faccio unipotesi e cio che, forse, le cose sarebbero andate meglio se si fossero trovati film meno leccati e laccati, ma pi rozzi e vitali. Comunque non sono contro il glamour e non ho il mito del basso costo. Anche i francesi non vincono nulla, ma il 2012 stato il loro anno, e va bene
OVAZIONI AL FILM VINCITORE

Unopera pro eutanasia che si ispira alla realt, quel che io e mia moglie ci siamo promessi
cos: Abbiamo fatto uno sforzo enorme per rappresentare tutte le sensibilit e per essere imparziali. Per i vincitori, a iniziare da Matteo Garrone e dal gruppo Fandango, capitanato dal produttore Domenico Procacci, la serata continua alla festa sotto il tendone dellAgora e poi sulla spiaggia del Majestic. Sul senso dei premi e delledizione numero 65 si dibatter ancora, il verdetto la prova della difficile convivenza tra le diverse anime della rassegna, cinefilia, ma non solo, e comunque, di sicuro, un forte, marcato, effetto Nanni.
Domande & Risposte IN ULTIMA PAGINA

alla giuria per la libert con cui mi ha premiato - commenta consapevole lautore -, al pubblico che andr a vedere il mio film e al mondo della stampa che ha continuato a maltrattarmi dal giorno della prima proiezione. Spiega Moretti: Non so come la critica abbia giudicato il film, diciamo che, come accaduto per altri titoli, cera una parte di giurati colpita dalla novit del linguaggio e dal coraggio con cui il regista si preso i suoi rischi, e unaltra che non entrata dentro il film. Entusia-

mo, invece, per Ken Loach, coerente come sempre, anche sul palcoscenico del Festival, quando dedica il suo premio per The angels share alle vittime della crisi economica: Vorrei esprimere la mia solidariet a tutti quelli che, in questo periodo di austerit particolarmente difficile, tengono duro e vanno avanti. Applauditissimo, e molto commosso, Mad Mikkelsen, protagonista di Jagten, storia tesa e avvincente di un uomo ingiustamente accusato di pedofilia: La tensione

che corre lungo tutto il film - dice il presidente Moretti - merito del regista, ma anche dellattore. Stupite, emozionate, imbranate, le due (premiate) interpreti di Au -del des collines, storia damore lesbico di Cristian Mungiu, vincitore anche per la migliore sceneggiatura: Scusate, siamo appena scese dallaereo, grazie a Mungiu per il modo coraggioso di girare, dobbiamo tutto a lui. Gli americani, come spesso accade ai Festival, restano vistosamente a

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Spettacoli .39

Palma doro Premio della giuria Migliori attrici Amour di Haneke The Angels share Flutur e Stratan
Amour di Michael Haneke (Palma doro tre anni fa con Il nastro bianco un vero dramma da appartamento in cui c tutto: morte, vecchiaia, senso di colpa e indifferenza. Grandissimi attori JeanLouis Trintignant e Emmanuelle Riva Va a The Angels Share di Ken Loach il Premio della Giuria: la commedia racconta la storia del giovane delinquente Robbie (Paul Brannigan), che nel suo percorso di recupero scopre di avere un naso da intenditore di whisky Ex aequo alle due attrici del regista romeno Cristian Mungiu Cristina Flutur e Cosmina Stratan che in Al di l delle colline sono due amiche in un convento: luna fedele credente, laltra sospettata di essere posseduta dal male e sottoposta a esorcismo

Migliore attore Mads Mikkelsen


Mads Mikkelsen, lattore protagonista di The Hunt del danese Thomas Vinterberg, ha vinto il premio per la sua interpretazione di un giovane padre separato in un paese del Grande Nord che viene ingiustamente accusato di pedofilia

Miglior regia Carlos Reygadas


Va a Carlos Reygadas per Post tenebras lux il premio come miglior regista. Juan e la sua famiglia scelgono di cambiare vita lasciando la citt per la campagna. Finiscono nel mezzo di uno scontro epocale tra due concezioni della vita

Colloquio

Ha detto del film

NANNI LASCIA IL SEGNO SUL PALMARS


ALESSANDRA LEVANTESI KEZICH CANNES

EGLE SANTOLINI CANNES

N
Non mi sento di dire che rappresentativo del paese, un film su un uomo comune, perch desidera quello che tanti desiderano Dopo Gomorra cercavo un soggetto che fosse allaltezza come potenza , poi ho preferito una piccola storia metaforica un omaggio ai grandi maestri della commedia, ma anche al Fellini dello Sceicco Bianco e al romanzo Pinocchio di Collodi

niello Arena, il suo magnifico attore ergastolano, Matteo Garrone lha sentito appena ha saputo, ieri che per caso non era in carcere ma in licenza: E stato felicissimo, lavevo avvertito anche quando mi hanno chiamato qui allimprovviso e neppure si capiva che premio avrei preso. E alla fine stato il Grand Prix, come nel 2008 per Gomorra: per lunico film italiano in concorso un esito pieno, convincente, dopo quelle che, in questi giorni, erano sembrate delle incomprensioni da parte della stampa straniera, che lo accusavano sostanzialmente di non troppa durezza con la grande illusione della televisione. Garrone ribadisce che festa per tutti quelli che hanno fatto il film. Il cinema unarte collettiva, condivido il premio con tutto il cast, i tecnici, i produttori. Tutti coloro che hanno partecipato con me al film, una squadra, una bella squadra. Il film si apre adesso a un successo internazionale, sono gi stati acquistati i diritti per la distribuzione negli Stati Uniti, a cura della Oscilloscope, la compagnia fondata dal defunto leader dei Beastie Boys Adam Young. Certo questo riconoscimento aiuter a farlo conoscere a un pubblico pi grande. Ma gi stato un onore arrivare qui, mi sarei accontentato di qualsiasi cosa. Nanni Moretti, intanto, fa sapere che alcuni giurati sono stati colpiti, in Reality, soprattutto dalla commistione fra humor e dramma, e dal rinnovamento che ha infuso nella tradizione della commedia allitaliana. Premio non allunanimit: ma questa, ha rivelato Nanni, stata la caratteristica di tutto il loro lavoro di giurati. Sarebbe bello sapere chi sono stati, quegli alcuni. E cos il ragazzo che cominci proprio con la Sacher di Moretti, figlio di Nico grande critico teatrale, autore di film sofisticati, spiazzanti, girati meravigliosamente, da una tro un certo tipo di tiv. E una stolontana Estate romana alle storie ria che abbiamo preso da un fatto di dark dellImbalsamatore e di Primo cronaca realmente accaduto a Naamore, fino allaffresco sanguinario poli qualche anno fa. La cronaca, proprio come nei suoi da Saviano, ha superato quello che, alla presentazione di Reality, aveva primi film. E poi la mossa geniale di intingerla nella fadefinito come unansia da pre- IL PROTAGONISTA ERGASTOLANO vola, quella carstazione dopo il Aniello Arena felicissimo rozza di Cenerensuccesso di Gotola della vertigimorra. Volevo ri- lho subito avvertito quando nosa sequenza mi hanno richiamato qui iniziale, che entra trovare la leggerezza e il piacere in un parco fantadi fare cinema, fare una cosa che mi stico per la festa di nozze da cui tutto divertisse. Le critiche di eccessiva avr inizio. Doveva essere una commorbidezza non lavevano preoc- media, ma mano a mano mi sono reso cupato: Nel film ciascuno vede conto che assumeva toni drammatiquel che vuole, non era nostro in- ci. E poi un attimo di smarrimento: tento fare un film di denuncia con- Non me la sento pi di dire come ve-

Questa vittoria merito di tutta la squadra


Lautore italiano stupito e felice perch sapevo quanto era forte la concorrenza. Il cinema unarte collettiva
do Reality, qualsiasi spiegazione ne conosce invece in modo pi forte il ribanalizzerebbe il contenuto. sultato artistico complessivo: un Nel totofestival Reality non era ai film corale, dalla sceneggiatura comprimissimi posti, ma il tam tam ha co- plessa (basti pensare al plot accessominciato a battere alcuni giorni fa: rio della truffa del robottino, un picGarrone tornato, c in ballo qualco- colo capolavoro in s), girato con una sa. Molte speranze tecnica che pochi su un premio ad ESCE IL 28 SETTEMBRE riescono a padroAniello Arena, ricoLhanno preso anche in Usa neggiare. E il della maschera incredinoscimento bile del teatro e il premio aiuter a avvicinarlo maga del teatro a un pubblico pi grande napoletano; anche, ora del cinema italiano, una specie di di una personale incrocio fra Sylvester Stallone e Tot, eredit familiare di Garrone. Consola con la carica emotiva, in pi, della sua in qualche modo sapere che lItalia vicenda umana: rinchiuso nel carcere vince a Cannes quando ripesca le prodi Volterra da ventanni, rimesso al prie radici e non si traveste da quel mondo dal suo lavoro con la Compa- che non . E Matteo ha superato lingnia della Fortezza. Il Grand Prix ri- cubo di essere inferiore a se stesso.

on possiamo che dire bene di un verdetto che ha tenuto conto di tutti (o quasi) i titoli migliori selezionati sulla Croisette, incluso Reality di Matteo Garrone, che pure era stato accolto dalla stampa estera in modo contrastato. Festeggiamo italianamente questo prestigioso Premio della Giuria (lo stesso ricevuto nel 2008 dal regista per Gomorra), con un ringraziamento speciale al presidente Nanni Moretti che certamente deve essersi adoperato. E, a conti fatti, diciamo che lintero Palmares a portare il segno della personalit morettiana: no ai puri esercizi di stile o alla cinefilia asfittica e punitiva che tanto esalta i francesi; no alle pellicole di genere ( come erano in gran parte le americane); mentre nei film prescelti valenza morale e formale sono inscindibili. Il discorso vale per lindiscutibile Palma doro a Amour di Michael Haneke, storia damore conclusa da un estremo gesto damore che pone un inquietante quesito etico (in certi casi si ha il diritto di uccidere?), ma c di pi. Con il loro profondo rapporto di complicit affettiva e intellettuale, i due anziani coniugi interpretati da Emmanuelle Riva e JeanLuis Trintignant, entrambi straordinari, incarnano una civilt di valori destinati a uscire di scena insieme a loro. Una civilt rispecchiata nellappartamento dove vivono, che parla di una pulizia di sentimenti, di una bellezza condivisa e mai ostentata che nel mondo sembra non avere pi luogo. Questo sentimento di perdita pervade anche il bel film di Chris Mungiu, Al di la delle colline che, pur partendo da un fatto vero, esplora con finezza drammaturgica incredibile (perfetto il premio di sceneggiatura) il fenomeno di una devianza a sfondo religioso sullo sfondo di una societ laica eticamente indifferente. Ritroviamo un tema analogo nel danese The Hunt di Vinterberg, premiato per lottimo attore protagonista Mads Mikkelsen, dove un innocente incolpato di abuso ai minori per labbaglio di unintera comunit. Sono pellicole che penetrano nei recessi della coscienza individuale e collettiva riportando in primo piano limperativo morale: e del resto anche la visionariet del messicano Carlos Reygadas, premio per la regia, sboccia sul ribollire interiore di contraddizioni sociali e umane. Lo scorso anno a Cannes ha dominato un dirompente motivo mistico-cosmico; meno esplosivi, i film pi significativi di questa 65esima edizione sono strutturati come duetti, trii o corali con voci soliste, dove ogni voce porta le ragioni dellanima.

LUNED 28 MAGGIO 2012 LA STAMPA 40

diamo la Qualit per Scontata!

LucianoConsolini&ArtmachineAssociati

Asso naturale

312,60

209,00

Allungo naturale

363,00

laScaletta 5 naturale

219,00

205,00

129,00
195,00

laScaletta 4 noce

119,00
lIndossatore naturale

laScaletta 3
naturale

164,00

142,20

109,00

99,00

Lofferta valida solo ed esclusivamente rivolgendosi ai rivenditori che aderiscono alliniziativa. I prezzi (consigliati ai rivenditori) sono validi dal 28/04/2012 al 01/07/2012 e solo per modelli e colori rappresentati nelle foto. Fino a esaurimento scorte. Per modelli e colori diversi il prezzo di listino pu variare. I prezzi esposti non comprendono i beni utilizzati nelle foto per illustrare il possibile uso dei prodotti pubblicizzati.

p e r l e l e n c o r i v e n d i t o r i c o n s u l t a r e : w w w. f o p p a p e d r e t t i . i t - n u m e r o v e r d e 8 0 0 . 3 0 3 5 4 1

Offerte non cumulabili con altre promozioni in corso. Le immagini sono solo rappresentative dei prodotti.

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Spettacoli .41

I programmi settimanali completi delle principali tv satellitari, del digitale terrestre e delle radio su: www.lastampa.it/programmi

Programmi tv
Italia 1
8.40 Settimo cielo Telefilm 10.35 Ugly Betty Telefilm con America Ferrera 12.25 Studio Aperto. Meteo 13.00 Studio Sport 13.40 I Simpson Cartoni animati 14.35 Whats my destiny Dragon Ball Cartoni animati 15.00 Camera Caf ristretto Variet satirico 15.10 Camera Caf Variet satirico 15.55 Camera Caf Sport Variet satirico 16.00 Chuck Telefilm 16.50 La vita secondo Jim Serie 17.45 Trasformat Quiz 18.30 Studio Aperto. Meteo 19.00 Studio Sport 20.20 C.S.I. - Miami Telefilm

Rai 1
6.10 Unomattina Caff 6.30 Tg 1 6.45 Unomattina Attualit 10.55 Che tempo fa 11.00 Tg 1 11.05 Occhio alla spesa 12.00 La prova del cuoco 13.30 Telegiornale 14.00 Tg 1 Economia Attualit 14.10 Verdetto finale Attualit 15.15 La vita in diretta 18.50 Leredit Gioco 20.00 Telegiornale 20.30 Qui Radio Londra 20.35 Affari tuoi Gioco Per il quarto anno consecutivo, Max Giusti guida i concorrenti, rappresentanti delle venti regioni dItalia, nel difficile percorso alla ricerca dei pacchi pi ricchi

Rai 2
6.00 Cuori rubati Serie 6.30 Cartoon Flakes Programma per bambini 9.30 Sorgente di vita 10.00 Tg 2 Insieme Attualit 11.00 I fatti vostri Variet 13.00 Tg 2 Giorno 13.30 Tg2 Costume e societ 13.50 Tg2 Medicina 33 Rubrica di attualit medica 14.00 Italia sul due Attualit Conducono il programma Lorena Bianchetti e Milo Infante 16.15 La signora del West TF 17.00 Private Practice Serie 17.45 Tg 2 Flash L.I.S. 17.50 Rai Tg Sport Sport 18.15 Tg 2 18.45 Cold Case Telefilm 19.35 Ghost Whisperer TF 20.30 Tg 2 20.30

Rai 3
6.30 Il Caff di Corradino Mineo 7.00 Tgr Buongiorno Italia 7.30 Tgr Buongiorno Regione 8.00 Agor Attualit 9.00 Agor - Brontolo 10.10 La Storia siamo noi 11.15 Agente Pepper Telefilm 12.00 Tg 3 Rai Sport Notizie 12.45 Sabrina, vita da strega TF 13.10 La strada per la felicit SO 14.00 Tg Regione. Meteo 14.20 Tg 3. Meteo 3 14.50 Tgr Piazza Affari 14.55 Tg3 Lis 15.00 La casa nella prateria TF 15.50 The Red Baron Film 17.35 Geo Magazine 2012 19.00 Tg 3. Tg Regione. Meteo 20.00 Blob Videoframmenti 20.10 Le storie - Diario italiano. Si replica Attualit 20.35 Un posto al sole SO 6.00 7.55 7.57 8.00 8.40

Canale 5
Tg 5 Prima pagina Traffico Meteo 5 Tg 5 Mattina La telefonata di Belpietro Attualit 8.50 Mattino Cinque 11.00 Forum Attualit 13.00 Tg 5. Meteo 5 13.40 Beautiful Soap Opera 14.10 CentoVetrine Soap Opera 14.45 La forza del perdono Film-tv 16.30 Pomeriggio cinque Attualit 18.40 Il braccio e la mente Gioco Flavio Insinna conduce il nuovo preserale di Canale 5 20.00 Tg 5. Meteo 5 20.30 Striscia la notizia

Rete 4
7.20 Come eravamo Variet 7.25 Nash Bridges Telefilm 8.20 Hunter Telefilm 9.40 Carabinieri Telefilm 10.50 Ricette di famiglia Magazine Conduce Davide Mengacci 11.30 Tg 4 - Telegiornale 12.00 Detective in corsia Telefilm 12.50 La signora in giallo Telefilm 14.05 Forum Attualit 15.10 Wolff un poliziotto a Berlino Telefilm 16.50 Commissario Cordier Telefilm 18.55 Tg4 - Telegiornale 19.35 Tempesta damore Soap Opera 20.30 Walker Texas Ranger Telefilm

La 7
6.00 Tg La7. Meteo. Oroscopo. Traffico 7.00 Omnibus Magazine 9.45 Coffee Break Attualit 11.10 Laria che tira Attualit 12.30 I men di Benedetta 13.30 Tg La7 14.10 Il dito pi veloce del West Film (western, 1968) con James Garner, Joan Hackett. Regia di Burt Kennedy. Lo sceriffo James Garner,, il suo vice e una ragazza affrontano dei fuorilegge. 16.00 Lispettore Barnaby TF 17.55 I men di Benedetta Variet 18.50 G Day alle 7 su La7 19.25 G Day Attualit 20.00 Tg La7 20.30 Otto e Mezzo Attualit

21.10 LOlimpiade nascosta


MINISERIE. Con Cristiana Capotondi. Mentre i nazisti scoprono le olimpiadi segrete organizzate dai prigionieri, Kasia accusata di aver protetto il bambino ebreo affidatole da Mario

21.05 La fontana dellamore

21.05 Lucarelli racconta

ATTUALIT. Carlo Lucarelli racconta storie di servitori dello Stato che nella lotta contro la criminalit hanno perso la vita, sono stati traditi, o condannati allindifferenza pubblica

21.10 Scherzi a parte Ventanni


VARIET. Puntata speciale, quel-

21.10 Greys Anatomy


TELEFILM. Con Ellen Pompeo. Il

21.10 Cera una volta il West


FILM. (western, 1968) con Henry

21.10 Linfedele
ATTUALIT. Un altro appuntamento con la nuova edizione del programma dattualit politica, economica e sociale ideato e condotto dal giornalista Gad Lerner

FILM. (comm., 2010) con K Bell,

J. Duhamel. Regia di M. Steven Johnson. Una giovane in viaggio a Roma, prende alcune monete magiche da una fontana 22.40 Supernatural Telefilm 23.15 Tg 2 23.30 Stracult Magazine Regia di Paulo Cesar Saraceni 0.50 Rai Parlamento Telegiornale Attualit 1.00 Protestantesimo

la di stasera. Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu ci presentano il meglio del meglio della storica trasmissione 0.10 Matrix Attualit Conduce Alessio Vinci 1.30 Tg 5 Notte. Meteo 5 2.00 Striscia la notizia Variet 2.45 Missing Telefilm 5.15 Tg 5 Notte. Meteo 5

personale del Seattle Grace Hospital cerca di superare la drammatica sparatoria. I medici dovranno essere valutati da uno psichiatra 23.00 Rookie blue Telefilm 0.50 Nip/Tuck Telefilm 1.45 Saving Grace Serie 2.40 Studio aperto - La giornata 2.55 Highlander Telefilm 3.55 Il lupo di mare Film

Fonda, Claudia Cardinale. Regia di Sergio Leone. Un magnate delle ferrovie vuole impadronirsi delle terre di Jill, ex prostituta vedova 0.45 Il grande Western italiano 0.55 Pat Garrett e Billy the Kid Film (western, 1973) con James Coburn, Kris Kristofferson, Jason Robards

23.20 Porta a Porta Attualit 0.55 Tg 1 - Notte. Che tempo fa 1.25 Qui Radio Londra 1.30 Sottovoce Attualit 2.00 Rewind - Visioni private 2.30 La ragazza pi bella del mondo Film

23.00 Fratelli e sorelle - Storie di carcere Magazine 24.00 Tg3 Linea notte. Tg regione 1.05 Fuori Orario. Cose (mai) viste 3.00 RAInews 24

23.20 Superbike: Gara 2 Sport 0.30 Tg La7 0.35 Tg La7 Sport 0.40 Superbike: Gara 1 Sport 1.40 Madama Palazzo Attualit 2.15 (ah)iPiroso Attualit

CINEMA & TV

Rai Movie
6.30 Angelo Film 8.05 Colpo grosso Film 10.35 Drugstore Magazine 10.40 Leningrad Film 12.30 Il romanzo di Mildred Film 14.20 La morte e la fanciulla Film 16.10 Papa diventa nonno Film 17.35 Rai News - Giorno Notiziario 17.40 Bob Roberts Film 19.25 Dingus quello sporco individuo Film 21.00 Dark City 22.40 Banlieu 13 Film 0.05 Ldb - Ladri di biciclette Magazine 0.40 Rai News - Notte

Raisport 1
12.30 Memoria Raisport Sport 13.30 Tiro a Segno: Coppa del Mondo 2 tappa Sport 14.00 TG Sport - notiziario Sport 14.05 Tennis: studio apertura Roland Garros Sport 14.10 Tennis: Roland Garros Sport 17.40 Tennis: Studio chiusura Roland Garros Sport 17.50 Tg Sport Notiziario Sport 18.15 Calcio: Nazionale Allenamenti Sport 20.30 Basket: Campionato Italiano Serie A Play Off Semifinali Gara 1: match da definir Sport 22.15 Tiro a Segno: Coppa del Mondo 2 tappa Sport

Rai Storia
18.30 Attualizzazione Piazza Della Loggia 18.35 Res Gestae Personaggi 18.40 Editoriale Personaggi con Ernesto Preziosi 18.45 Prima pagina - Tobagi: una sentenza che scotta 18.55 Gli Angeli del fango a Firenze 19.00 Buongiorno Cina.Storie del secolo cinese 19.50 Punti di Svolta A. Romano 20.00 Viaggio in Italia-Molise 21.00 Storia damore e di guerra: i figli della vergogna 22.00 Storia damore e di guerra: Estate 1945 - Americani a Berlino 23.00 Crash-Speciale: Lezioni dalla crisi

GIANNI RONDOLINO

Dal satellite
14.35 Il Bounty Lequipaggio, guidato da Mel Gibson, si ribella al capitano Anthony Hopkins SKY
CLASSICS

I film
17.50 Preghiere inascoltate Dopo aver abbandnato la carriera del football, Ben torna nella sua citt natale SKY PASSION 18.50 Blow La vera e avventurosa vita di George Jung (Johnny Depp). Con Penelope Cruz SKY MAX 19.15 Caccia al ladro Cary Grant il gatto, un ladro gentiluomo che si innamora di unereditiera MGM Il tesoro dellAmazzonia Un avventuriero deve trovare il figlio di un miliardario partito per il Brasile SKY CINEMA 1 Lacchiappadenti Un giocatore di Hockey, famoso per il suo gioco duro, si trasforma in una fatina SKY FAMILY 19.20 The Wedding Planner Prima o poi mi sposo Jennifer Lopez, organizzatrice di matrimoni, sinnamora di un suo cliente SKY HITS 21.00 Limmorale Il violinista Ugo Tognazzi si divide tra lavoro, moglie e due amanti MGM Megamind Megamind, il supercriminale pi intelligente del mondo, diventa un eroe buono SKY FAMILY Un uomo per tutte le stagioni La storia di Thomas More, il filosofo che si oppose a Enrico VIII. 5 premi Oscar SKY CLASSICS Due cuori e una provetta Jennifer Aniston si affida alla procreazione assistita per avere un figlio SKY PASSION I mercenari - The Expendables Un gruppo di mercenari ha un nuovo compito: uccidere un dittatore. Di Stallone SKY MAX 22.40 Arsenico e vecchi merletti Cary Grant scopre che le sue vecchie zie hanno ucciso una dozzina di coetanei MGM I fratelli Grimm e lincantevole strega I fratelli Will e Jake attraversano limpero cacciando demoni e streghe malvage SKY FAMILY 22.50 Venom Louisiana: il morso di alcuni serpenti trasforma un camionista in uno zombi SKY
MAX

tasera alle 0,55 su Rete 4 Pat Garret e Billy the Kid, film americano del 1973 diretto da Sam Peckinpah, con James Coburn, Kris Kristofferson, Bob Dylan. E una delle migliori opere di Sam Peckinpah, un western molto diverso da quelli tradizionali, aperto a varie interpretazioni critiche, sia per quanto riguarda lo stile, sia per la storia narrata. Ci troviamo negli SUsa nella seconda met dell800 con due personaggi-chiave che un tempo erano amici, Billy the Kid e Pat Garret: il primo un bandito, il secondo uno sceriffo. Ovviamente il loro rapporto nasce e si sviluppa lungo lesile tracciato di unantica amicizia e di uno scontro poliziesco, ma ci che conta e il film mette in rilievo di sequenza in sequenza il loro carattere, oltre al loro modo di vivere e di comportarsi. Sullo sfondo c anche Bob Dylan che, oltre a interpretare una piccola parte, crea la colonna sonora. Insomma, siamo di fronte a unopera di grande valore, realizzata in un modo a dir poco affascinante. Da un lato c lo stile formalmente rigoroso e la narrazione attenta ai minimi particolari, propri della regia di Peckinpah; dallaltro c linterpretazione eccellente di James Coburn e Kris Kristofferson. Un modo eccellente per trasformare questo film in un capolavoro.

15.20 Philadelphia Lavvocato gay Tom Hanks viene licenziato quando si scopre che affetto di aids SKY CINEMA 1 15.25 Chicago Dopo aver ucciso lamante, una corista finisce in cella con Zeta-Jones. 6 Oscar
SKY HITS

False verit Un cadavere getta una luce sinistra sulla vita di due celebri personaggi tv
SKY MAX

Rai 4
11.20 Streghe Serie 12.05 Supernatural Serie 12.50 Dead Zone Serie 13.35 Numb3rs Serie 14.20 Flashpoint Serie 15.05 Wire Serie 15.50 Being Erica Serie 16.35 Streghe Serie 17.20 Rai News - Giorno 17.25 Star Trek Classica Serie 18.10 Lost World Serie 18.55 Doctor Who Serie 19.40 Supernatural Serie 20.25 Numb3rs Serie 21.10 Fair play Film 22.50 Sniper Film 0.15 Anica appuntamento al Cinema 0.20 Sniper - One shot one kill Film

Sportitalia
10.00 Anteprima Serie B Sport 10.30 Clausura Tigre - Atletico Rafaela Sport 12.30 Amichevole Rep dIrlanda - Bosnia Sport 14.30 Inter Forever -Bayern Allstars Sport 16.00 Amichevole Croazia Estonia Sport 18.15 Amichevole Spagna Serbia Sport 20.00 Magazine Ritiro Spagna Sport 20.30 Solocalcio News Diretta Sport 21.00 Amichevole Rep dIrlanda - Bosnia Sport 23.00 Solocalcio Speciale Primavera Roma - Varese Prima Visione Sport

Iris
7.35 Supercar Telefilm 8.30 The A-Team Telefilm 9.25 La lettera scarlatta Film 11.45 Ciaknews 11.50 Michele Strogoff - Il corriere dello Zar - 2 Parte Miniserie 13.40 Una pistola per Ringo Film 15.30 Ti racconto un libro 15.50 Un sacco bello Film 17.30 Note di cinema 17.40 Come si distrugge la reputazione del pi grande agente segreto Film 19.30 Supercar Telefilm 20.15 A-team Telefilm 21.05 Mystic River Film 23.30 Shes so Lovely - Cos carina Film

15.45 Il principe dEgitto La storia di Mos. La prima superproduzione danimazione di Spielberg SKY FAMILY 16.05 A proposito di Steve Nonostante la sua mente brillante, Mary Horowitz ha una scarsa vita sociale SKY PASSION 16.45 Effetto notte Cronaca della lavorazione di un film del regista Ferrand (Franois Truffaut) SKY
CLASSICS

23.05 Le pistolere Un western tutto al femminile con Brigitte Bardot e Claudia Cardinale SKY
CLASSICS

23.20 Iron Man 2 Tony Stark sta morendo, larmatura stessa ad ucciderlo
SKY HITS

17.20 Cocoon - Lenergia delluniverso I vecchi di un ospizio della Florida scoprono la fonte delleterna giovinezza SKY HITS 17.30 La regina delle piramidi Cheope si fa costruire una piramide dove fa seppellire viva la moglie fedifraga MGM Femmine contro maschi La commedia di Brizzi incentrata sugli eterni contrasti tra i sessi SKY
CINEMA 1

0.20 La lista dei clienti Da una storia vera valso a Jennifer Love Hewitt una nomination ai Golden Globe SKY PASSION 0.30 Explorers Tre ragazzini patiti di computer scoprono un campo sferico di energia magnetica MGM 0.40 Le fate Tra gli episodi, la zingara Claudia Cardinale mena per il naso Gastone Moschin
SKY CLASSICS

0.45 Rat Race Otto bizzarri personaggi a caccia di due milioni di dollari. Con Whoopi Goldberg
SKY FAMILY

Joy+1, Mya+1,Steel+1 ripetono la programmazione Joi, Mya, e Steel posticipati di unora

Intrattenimento
21.00 N.C.I.S. FOX CRIME Greys Anatomy FOX
LIFE

Sport
20.00 Automobilismo: IndyCar SKY SPORT 2 20.30 Magazine: Game, Set and Mats EUROSPORT 1 Basket: Campionato Italiano Serie A Play Off Semifinali Gara 1: match da definir
RAISPORT SAT

JOI
15.25 Mobile Cortometraggio 15.45 Parks and Recreation Telefilm 16.05 Joi On Air 12: Maggio 16.15 Psych Telefilm 17.05 Trauma Telefilm 18.45 Trust Me Telefilm 19.35 Er-Medici In Prima Linea Telefilm 20.25 Leverage Telefilm 21.15 Inside Man Film 23.25 Americana: All American Cops 23.30 Psych Telefilm

MYA
11.05 One Tree Hill Telefilm 12.00 Mercy Telefilm 12.50 Friends Telefilm 13.20 Textuality Film 15.00 One Tree Hill Telefilm 16.45 Friends Telefilm 17.15 Lultimo regalo Film 18.55 Friends Telefilm 19.15 Mya Mag 12 19.30 Mercy Telefilm 21.15 Suburgatory Telefilm 22.00 Mya Mag 12 22.18 2 Broke Girls Telefilm 23.20 Nipn Tuck TF 0.10 Gossip Girl Telefilm

STEEL
13.20 Big Bang Theory Telefilm 13.45 Mike & Molly Telefilm 14.10 Chuck Telefilm 15.00 Enterprise Telefilm 15.50 Smallville Telefilm 16.40 Warehouse 13 Telefilm 17.30 Enterprise Telefilm 18.30 Hamburg distretto 21 Telefilm 20.25 Surface Mistero Dagli Abissi Telefilm 21.15 Fringe Telefilm 22.55 Taken Miniserie

P. CALCIO
14.00 All Sport News 14.30 La Tribu Del Calcio 2011/12 15.26 Amichevoli: Brasile Danimarca 17.18 Hi - Lites Champions League Sport 18.12 Calcio Serie A: Napoli - Inter 20.04 Hi - Lites Serie A Sport 20.30 All Sport News 21.00 Calcio Serie A: Milan Juventus Sport 22.47 Calcio Mercato Sport 0.05 All Sport News Notiziario

P. CINEMA
10.25 Il Capo Cortometraggio 11.00 The next three days Film 13.25 Parto col folle Film 15.05 Immaturi Film 17.05 La vita facile Film 18.50 The Passport Cortometraggio 19.15 Unknown Senza Identit Film 21.15 Push Film 23.10 Its Kind of a Funny Story Film 0.55 Scott Pilgrim Vs The World Film

S. UNIVERSAL
12.10 Hotel Rwanda Film 14.15 The Hollywood Collection: Horror Of It All 14.45 Luomo che pianse Film 16.35 C post@ per te Film 18.40 In Good Company Film 20.40 Filler Studio Universal: Filler Tedeschi - Commiato 90 21.15 Scandalo internazionale Film 23.15 Roadracers Film

The Glades FOX Profiler - Intuizioni mortali JIMMY 21.50 Missing FOX Profiler - Intuizioni mortali JIMMY 21.55 Delitti in Paradiso FOX
CRIME

Terapia durto FOX LIFE 22.45 The Big C FOX LIFE Modern Family FOX 22.50 N.C.I.S. Los Angeles
FOX CRIME

23.15 Sex and the City FOX


LIFE

21.00 Wrestling: Pro Wrestling EUROSPORT 1 Calcio: Serie A 2011/2012 SKY SPORT 1 21.30 Wrestling: Pro Wrestling EUROSPORT 1 22.15 Tiro a Segno: Coppa del Mondo 2^ tappa
RAISPORT SAT

Touch FOX 23.40 Extreme Makeover


FOX LIFE

22.30 Magazine: Watts


EUROSPORT 1

23.45 N.C.I.S. FOX CRIME American Dad FOX

22.45 Motociclismo: Mondiale Superbike


EUROSPORT 1

LUNED 28 MAGGIO 2012 LA STAMPA 42

SISTEMA

MENO PILE

PI AMBIENTE

Passa a Eco-Drive.
La scelta intelligente.

Movimento a carica luce con riserva di carica di 5 mesi. cciale Cronografo. Cassa e bracciale in Supertitanio Ti+IP. to Vetro zafro. Fondo serrato a vite. Impermeabile 10 bar.
AT2021-54H

278

La soluzione per segnare il tempo pi ecologica ed economica.


Con Citizen Eco-Drive, la tecnologia che utilizza solo lenergia pulita della luce, evitando in tal modo luso di batterie e il loro smaltimento,

per te no

a 25 sullacquisto di un nuovo orologio Citizen Eco-Drive.

Scopri il rivenditore che aderisce alloperazione Eco-Bonus su www.citizen.it/ecobonus

La promozione valida no al 30/09/2012 - www.citizen.it/ecobonus

43

F1. A MONTECARLO

EURO 2012: OGGI LA LISTA

CICLISMO

Webber, sesto re in sei Gp. Alonso solo in vetta


1 Finora ogni corsa ha avuto un vincitore di-

Pirlo: LItalia pu essere la sorpresa vincente


1 Il regista azzurro: Somi-

Al canadese Hesjedal il Giro tutto straniero


1 Alle sue spalle Rodriguez

verso: Mai successo. Lo spagnolo, terzo dietro a Rosberg, stacca Vettel nella classifica piloti. Chiavegato e Mancini A PAG. 44

glia alla mia Juve, ha tanta qualit e voglia di divertirsi. Marco Ansaldo A PAG. 46

per 16 . Unica consolazione: la crono finale di Pinotti Giorgio Viberti A PAG. 50-51

SPORTLUNED
Gli appuntamenti della settimana
TENNIS
Roland Garros Fino al 10 giugno (ogni giorno dalle 14 su Rai sport 1-2 ed Eurosport)

BASKET
Seminali scudetto Oggi gara-1 SIENA-SASSARI (Rai sport 1 ore 20,30) Domani gara-1 MILANO-PESARO (Rai sport 1 ore 20,30) Gara-2 mercoled (a Siena) e gioved (a Milano), Gara-3 venerd (a Sassari) e sabato (a Pesaro)

CALCIO

NAZIONALE
Amichevole a Parma ore 20,45 DOMANI ITALIA Lussemburgo
Raiuno

Amichevole a Zurigo ore 20,45 VENERD Russia ITALIA


Raiuno

Acque agitate
Agli Europei di nuoto Pellegrini eliminata in batteria nei 400 sl Non era mai successo: Sono morta in vasca, ma non so perch
Il punto
MARCO ANSALDO

ATLETICA
Golden Gala Gioved a Roma (Raitre ore 21)

Consiglieri per gli acquisti


nionista, la figura di riferimento pi ambita per i disoccupati del pallone: c il rischio di dover vivere con i quattro soldi risparmiati in carriera e non sarebbe bello. Ma affiora nel calciatore una nuova e futuribile prospettiva di impiego: il consigliere per gli acquisti. Per la societ in cui gioca, non per il supermercato sotto casa. Dalle cronache di ieri: Diciamo che Lavezzi da un po che voleva andarsene e se va via anche Cavani la situazione si mette male. Teniamocelo stretto, come Mazzarri. Cosa serve al Napoli per continuare ad essere vincente? Una rosa pi ampia. Se Aurelio De Laurentiis aveva bisogno di vederci chiaro adesso ha il conforto delle indicazioni di Christian Maggio, un suo giocatore. Se fosse stato pi preciso sui ruoli e sui nomi, il Napoli e i suoi tifosi non avrebbero pi bisogno di perdersi in infinite discussioni sul mercato. Di consigli se ne leggono ovunque. Pirlo invita la Juve a fare due o tre acquisti di livello come lanno scorso per reggere al logorio della prossima stagione. Buffon laveva gi fatto. Sneijder ha pungolato Moratti sulla possibilit di comprare Robben visto che al Bayern lo fischiano. E Rodrigo Palacio, che a 30 anni viene considerato un gran colpo per lInter, insiste: Con Lavezzi avremmo un attacco stellare. Pi di tutti si distinguono i milanisti. Thiago Silva ha confessato alla Gazzetta dello sport che resta in rossonero ma servono innesti di qualit, sul filone aperto in settimana da Ibrahimovic, dubbioso che (anche grazie al suo stipendio) siano finiti i soldi per un reale potenziamento. Non c nulla di grave e si sa che in alcune squadre, come lInter, il parere dei boss dello spogliatoio ha influenzato talvolta la politica della societ, come pu succedere nelle aziende in cui i dipendenti hanno ben chiari la situazione e i problemi. Stupisce per che mai come questanno i pareri siano dati apertamente, rafforzando le richieste dei tifosi che la pensano pi o meno come i giocatori. I quali, come i tifosi, non devono poi scucire il soldo per soddisfare i consigli che danno gratis.

MOTO
Gp della Catalunya Domenica (Italia1 ore 14)

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

overciano in questi giorni non ospita soltanto la Nazionale di Prandelli. Nelle camere della foresteria pi calcistica dItalia alberga anche la Nazionale di Lippi: una pattuglietta di ex campioni del mondo che pensano al futuro (in qualche caso al presente) approfittando del beneficio di poter avere con un mese di corso il patentino da allenatore che i loro colleghi ottengono in un anno. Il famoso pezzo di carta per cui generazioni di padri e di madri hanno creato eserciti di geometri e ragionieri. Anche per il campione al tramonto meglio averlo, perch pu far trovare lavoro. Metti che Sky, Mediaset e Rai taglino i costi delle telecronache e rinuncino allopi-

44 .Sport

.LA STAMPA 2012 LUNED 28 MAGGIO

Formula 1
Il Gp di Montecarlo
STEFANO MANCINI INVIATO A MONTECARLO

Una gioia sportiva che voglio dedicare a chi nelle nostre zone sta soffrendo
Stefano Domenicali
RESPONSABILE TEAM FERRARI

La pioggia che minaccia di cadere, le gomme che non tengono pi, i tentativi di sorpasso, la safety car che sembra entrare in pista da un momento allaltro, i meccanici in preallarme continuo. E poi larrivo in volata, 4 piloti in un secondo e mezzo. Ecco il Gp di Montecarlo 2012: tensione, adrenalina, attesa, un film dazione che tiene incollati al televisore fino al traguardo ma in cui, alla fine, non succede quasi nulla: vince Mark Webber davanti a Nico Rosberg, come da griglia di partenza. Il primo giro un autoscontro innescato da Grosjean che fa perdere posizioni a Schumacher e guadagnarne a Vettel. Poi, per trovare altri cambi di posizione tra i piloti di vertice bisogna aspettare la giostra dellunico pit stop. Fernando Alonso, quel momento se lo prepara alla perfezione. Hamilton la cicala che sfrutta al massimo le gomme, lui la formichina che le risparmia, che a tratti rallenta per farle raffreddare e che aspetta listante giusto per piazzare lunico, decisivo attacco. Succede al 29 passaggio: la McLaren si ferma a cambiare le gomme, la Ferrari resta fuori ancora un giro (da record), poi a sua volta entra ai box per togliere gli pneumatici supermorbidi e indossare quelli morbidi, unoperazione completata in 3 secondi e mezzo. Al rientro le posizioni sono invertite: Alonso 3, Hamilton 4. Fine della partita. Il pilota inglese subir poi il sorpasso (sempre per il gioco delle soste) da parte di Vettel e si arrabbier con il suo ingegnere: Potresti tenermi aggiornato. Alonso alla fine si interrogher se la formica che in lui non sia stata un po troppo prudente. E cos si risponder: Rinviando di un paio di giri il pit stop, avrei superato Webber e Rosberg e avrei vinto. Perch non lo ha fatto? Perch gli av-

Rossa
Media punti

La formica
12,7
Fernando Alonso ha ottenuto 76 punti in 6 gare. La sua teoria: Con 12 a Gp si diventa campioni

Ad Alonso basta il terzo posto: ora solo in vetta al Mondiale Vince Webber che resiste allattacco del ferrarista e di Rosberg
versari si erano gi fermati, la Ferrari temeva che diventassero pi veloci e cerano pochi secondi per decidere. Nessuno aveva previsto che le gomme morbide impiegassero tanto a scaldarsi, spiega lo spagnolo senza recriminare. Il suo obiettivo, centrato, era tenere dietro gli unici due rivali di riferimento: Hamilton e Vettel. Non solo: il 3 posto lo porta in testa al campionato con 3 punti di vantaggio sulla coppia Red Bull, una classifica impensabile un mese fa, quando l8 posto in qualifica era il massimo degli obiettivi e il 5 in gara veniva festeggiato come un successo. Il salto di qualit c stato due settimane fa a Barcellona, il prossimo step previsto per il Canada (10 giugno). Inutile dire che sar decisivo per il campionato. Ma non sar lunico passo avanti - assicura Stefano Do-

menicali -. Dovremo portare roba nuova a ogni gara. Il dg della Ferrari parla di miglioramenti aerodinamici che aumenteranno la velocit massima senza penalizzare laerodinamica in curva. Ma intanto abbiamo imboccato la strada giusta - insiste Alonso -. E dai test al Mugello che ogni modifica sembra andare bene, non come allinizio, quando non funzionava nulla e ci sentivamo persi. Non siamo contenti del risultato in s o delle prestazioni, visto che non siamo i pi veloci, ma della direzione presa. La qualifica rimane un problema anche se, a differen-

Fernando ha sorpassato Hamilton ai box: Siamo sulla strada giusta e le modifiche funzionano
za che in passato (e con leccezione di Montecarlo) i sorpassi non sono mai stati cos facili. La partenza rimane uno dei punti di forza. Tra le note positive per la Ferrari, il ritorno di Felipe Massa (6) su prestazioni accettabili: ha pedinato il compagno e negli ultimi 10 giri si agganciato al trenino dei primi. E da rivedere su una pista pi tradizionale, ma intanto i suoi punti aiutano la squadra nella classifica costruttori: superate Lotus e Mercedes, 3 posto alle spalle di Red Bull e McLaren. Un altro risultato inimmaginabile fino a un mese fa.
www.lastampa.it/mancini

Due volte iridato


Fernando Alonso, trentanni, ha vinto il titolo nel 2005 e 2006 Questanno sempre andato a punti

CARAMBOLA SUBITO DOPO IL VIA

Grosjean mette ko anche De la Rosa e Maldonado


1 Al via la Lotus di Grosjean va in testacoda dopo che il francese tocca una gomma di

Alonso e poi rimbalza contro la Mercedes di Schumacher, innescando tamponamenti a catena. Safety car e tre ritirati: oltre a Romain, De la Rosa (Hrt) e Maldonado (Williams).

La corsa ai raggi X
Cos allarrivo
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 MONDIALE PILOTI 1h 4606557 1 F. Alonso (Spa) 76 M. Webber (Red Bull) a 0643 2 S. Vettel (Ger) N. Rosberg (Mercedes) 73 a 0947 F. Alonso (Ferrari) M. Webber (Aus) 73 a 1343 4 L. Hamilton (Ing) S. Vettel (Red Bull) 63 a 4101 5 N. Rosberg (Ger) L. Hamilton (McLaren) 59 a 6195 6 K. Raikkonen (Fin) F. Massa (Ferrari) 51 a 41537 7 J. Button (Ing) P. di Resta (Force India) 45 a 42562 8 R. Grosjean (Fra) N. Hulkenberg (Force India) 35 a 44036 9 P. Maldonado (Ven) K. Raikkonen (Lotus) 29 a 44516 10 S. Perez (Mes) B. Senna (Williams) 22 a 1 giro S. Perez (Sauber) a 1 giro MONDIALE COSTRUTTORI J. Vergne (Toro Rosso) a 1 giro 1 Red Bull H. Kovalainen (Caterham) 146 a 1 giro 2 McLaren T. Glock (Marussia) 108 a 2 giri 3 Ferrari N. Karthikeyan (Hrt) 86 a 8 giri J. Button (McLaren) Lotus 86 Maldonado (Williams) incidente rit 1 giro 5 Mercedes 61 De La Rosa (Hispania) incidente rit 1 giro 6 Williams 44 rit 1 giro 7 Sauber Grosjean (Lotus) incidente 41 rit 6 giro 8 Force India Kobayashi (Sauber) incidente 28 rit 16 giro Petrov (Caterham) incidente Schumacher (Mercedes) pres. benzina rit 64 giro GIRO PI VELOCE Pic (Marussia) sistema idraulico rit 65 giro Il 49 di Perez (Sauber) rit 66 giro Ricciardo (Toro Rosso) sterzo in 117926 media di 155,557 km/h

9
Mark Webber

7,5
Fernando Alonso

7
Sebastian Vettel

6
Lewis Hamilton

4
Jenson Button

AFFRANCATO Funziona negli anni pari: nel 2010 arrivato a un soffio dal Mondiale, lanno scorso le ha prese sempre da Vettel, ora ha di nuovo il passo del compagno di squadra. Nel finale tiene dietro 4 pazzi scatenati che cercano di passargli sopra
SVILUPPO GIRO DOPO GIRO 15 GIRO 1 2 3 4 5 Webber Rosberg Hamilton Alonso Massa a 20 a 39 a 78 a 85

SAGGIO Missione compiuta: Hamilton e Vettel sono finiti dietro e lui primo in classifica grazie a una strategia prudente. Avesse ascoltato Battisti da ragazzo, saprebbe che spesso la saggezza solamente la prudenza pi stagnante. Osando, avrebbe vinto

SPREGIUDICATO Quando un campione del mondo sacrifica la qualifica a Montecarlo sperando di rimontare significa che alla canna del gas. Rimedia con una grande gara. Per ragioni incomprensibili, le sue gomme usate funzionano meglio di quelle nuove degli avversari
Centimetri- LA STAMPA

ARRABBIATO Le sue comunicazioni radio con i box sembrano i dialoghi di Casa Vianello. Ha perso fiducia nella squadra, e non ha tutti i torti: non colpa sua se rimasto lunico pilota di vertice a non aver ancora vinto una corsa
PROSSIMA GARA GP DEL CANADA (Montreal) 10 giugno DIRETTA Raiuno IN TV ore 20

IRRICONOSCIBILE Una domenica alla Karthikeyan, passata a litigare con le gomme, i cordoli, lasfalto, i guard-rail e il cronometro. Una foratura (nel tentativo fallito di passare Kovalainen) lo ferma a otto giri dalla fine. Per fortuna

30 GIRO Massa Vettel Webber Rosberg Alonso a 13 a 107 a 116 a 132

45 GIRO Vettel Webber Rosberg Alonso Hamilton a 166 a 186 a 194 a 214

60 GIRO Webber Rosberg Alonso Vettel Hamilton a 14 a 37 a 49 a 67

Giri: 70 Lunghezza: 4.361 m

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Sport .45

3
1
Button (Australia)
Il via a Melbourne: trionfa la McLaren del pilota inglese, sul podio Vettel e Hamilton. Alonso, partito 12, arriva 5

ANNI CONSECUTIVI DI VITTORIE RED BULL


1 Per il terzo anno consecutivo una Red Bull ha

vinto a Monaco. Lultimo successo della Ferrari risale invece al 2001, con Schumacher: da allora Maranello ha vinto 79 gare, nessuna nel Principato

8
4
Vettel (Bahrein)
A Sakhir si rivede il campione iridato, che batte Raikkonen e Grosjean e vola in testa al Mondiale. Alonso solo settimo

SUCCESSI IN CARRIERA PER MARK


1 Webber festeggia il primo successo stagiona-

le. A Montecarlo laustraliano aveva vinto gi due anni fa e per lui si tratta dellottavo trionfo in Formula 1. Complessivamente vanta 31 podi

2
Alonso (Malesia)
Lo spagnolo (8 in griglia) rimonta e domina a Sepang sotto la pioggia. Dietro di lui lo scatenato Perez e Hamilton

3
Rosberg (Cina)
A Shanghai prima vittoria del tedesco. Per la Mercedes un successo atteso 57 anni. Sul podio anche Button e Hamilton

5
Maldonado (Spagna)
La prima volta di Pastor d il successo alla Williams dopo 8 anni. Alonso, secondo, vola in testa al Mondiale con Vettel

Giallo Red Bull Diffusoriirregolari? Vedremoin Canada


1 Nel paddock di Montecar-

I VINCITORI A SORPRESA DEI PRIMI CINQUE GRAN PREMI

lo, prima e durante la gara, circolava la voce che una o pi squadra avrebbero presentato reclamo contro la Red Bull per una presunta irregolarit tecnica. Ma nessuno, come capita spesso perch i team non si mettono apertamente uno contro laltro, ha protestato ufficialmente. Loggetto delle discussioni una serie di aperture, o tagli, visti sui diffusori posteriori delle vetture di Webber e Vettel. Secondo alcuni progettisti non sarebbero a norma per le dimensioni eccessive. Ma quando si chiesto se ci saranno provvedimenti, la risposta stata enigmatica: Vedremo se quelle fessure in Canada, nella prossima gara, ci saranno ancora o saranno sparite. Un piccolo giallo.

Show senza padroni mai successo prima Il pilota conta meno


Lauda: Pochi test e lincognita gomme, il mondo cambiato

Retroscena
CRISTIANO CHIAVEGATO MONTECARLO

ei su sei. Non era mai successo in Formula 1 che linizio di un campionato portasse sul gradino pi alto del podio tutti piloti diversi per tante gare. Il primato di cinque, stabilito nel 1983, era stato eguagliato due settimane fa a Barcellona. La vittoria di Mark Webber, seguita a quelle (nellordine) di Button, Alonso, Rosberg, Vettel e Maldonado, ha allungato il record. Dopo due stagioni di dominio assoluto della Red Bull (che comunque resta per ora lunica squadra che ha gi ottenuto due successi) il Mondiale sembra essersi trasformato in un club, nel recente passato molto esclusivo, al quale possono accedere quasi tutti. E chiaro che i risultati sono determinati soprattutto dalle prestazioni delle vetture. Fernando Alonso, quando era alla Minardi, non poteva vincere. Si faceva notare per il suo talento, per la differenza evidente con il compagno di squadra. Ma per diventare campione del mondo era dovuto salire sulla Renault. E Schumacher, passato alla Ferrari nel 1996, aveva dovuto aspettare qualche anno e monoposto competitive per diventare un fenomeno. Il mondo cambia - spiega Niki Lauda -. Una volta erano i team storici e i loro piloti a dominare, contava lesperienza e solo ogni tanto la sfi-

6
Super Mark
Webber il sesto vincitore stagionale Laustraliano della Red Bull, 36 anni, secondo nella classifica del Mondiale con il compagno Vettel

da era aperta a molti protago- le quali si possono modulare nisti. Oggi le norme tecniche alla perfezione tutte le condisono strettissime, non consen- zioni possibili che si troverantono di lavorare su un certo no in pista. Le curve di ogni tisettore, per esempio il motore, po, le variet di asfalto, le temper trarne un vantaggio. Lae- perature, la pressione e il deterodinamica ha consentito ne- rioramento delle gomme, lefgli ultimi tempi di trovare degli fetto scia (quando si segue spazi grigi, da interpretare, unaltra auto), la calibratura non sempre nello spirito dei della frenata e la ripartizione regolamenti. Ora si aggiunta della stessa. Insomma nessun la componente pilota arriva ai gomme, perch IL RECORD Gran Premi senstato richiesto Sei vincitori diversi za avere una coalla Pirelli di rengnizione molto dopo due stagioni precisa dellimdere lo spettacodi dominio Red Bull pegno che dovr lo pi interessante e le gare inaffrontare. Nescerte. Bisogna SOLO SIMULAZIONI suna incognita dire che ci sono Si studia al computer dunque e questo riusciti. mette molti proe per questo oggi tagonisti sullo Quando vennero pratica- partono tutti alla pari stesso livello. mente aboliti i Per fortuna ci test durante la stagione, fu un sono sempre delle variabili che colpo duro per chi era abituato sfuggono alle previsioni. Sono a provare per migliaia di chilo- quelle che alla fine possono metri. Un allenamento fisico e creare delle sorprese e che, mentale che per serviva an- tutto sommato, hanno provoche a mettere a punto lassetto cato lattuale situazione. Aldella vettura, a capire il com- lappello fra i vincenti della staportamento degli pneumatici, gione mancano ancora Lewis studiare con i tecnici soluzioni Hamilton e uno dei due della adattabili allo stile di guida del Lotus (Raikkonen e Grosjean). pilota. Adesso i driver usano i E cos la prossima gara, fra simulatori. Decine di ore la due settimane in Canada, posettimana passate nellabita- trebbe anche far cadere il limicolo di macchine virtuali. Con te appena rinfrescato.

Per me auto perfetta Per Vettel invece no

domande a
Mark Webber pilota Red Bull

scambiamo le informazioni. La differenza, soprattutto qui, sentire la macchina: io mi trovavo bene, lui no.
Quallaricettapervincereun campionato cos strano?

Webber, quando ha capito di aver vinto?

Al giro 78, uscendo dallultima curva. Questo Montecarlo. Ricordo un Gp degli Anni ottanta: Prost in testa che si schianta a due giri dalla fine. Qui, se ti distrai un attimo, ti prendono a calci nel sedere.
Ha di nuovo battuto il suo compagno Vettel: cosa cambiato rispetto al 2011?

Sfruttare i circuiti favorevoli. Rosberg in Cina era inarrivabile, Maldonado ha dominato a Barcellona. Io devo andare sempre a punti e non lasciarmi sfuggire giornate cos.
E stato difficile tenere dietro Rosberg?

S, perch guidava molto bene. Per fortuna i ragazzi al box hanno azzeccato la strategia.
Sesto vincitore in sei gare: benvenuto nella storia.

Vado meglio in qualifica. Sebastian mi ha preceduto solo in Bahrein. Come assetti, ci

Una bella sensazione, ma ora mi piacerebbe tornare alla routine. [S. MAN.]

46 .Sport

.LA STAMPA 2012 LUNED 28 MAGGIO

Pirlo ci riprova Italia sorpresa come la Juve


Il regista: Anche la Nazionale ha tanta qualit e vuole divertirsi: pu diventare vincente subito

Colloquio

I probabili 23: oggi la lista


PORTIERI
Buffon De Sanctis Sirigu o Viviano

DIFENSORI
Abate Barzagli Bonucci Chiellini Criscito Maggio Ogbonna

MARCO ANSALDO INVIATO A FIRENZE

a Badante cambia assistita. Andrea Pirlo prende sottobraccio la Nazionale come ha fatto con la Juve e la conduce verso lo stesso obiettivo. Anche noi possiamo diventare la CENTROCAMPISTI ATTACCANTI sorpresa vincente, dice con una delle sue frasi che vanno subito al punto: se Pirlo Balotelli si sbilancia perch ci crede almeno Marchisio Borini un po. Mi piacciono Olanda, Germania e Francia - aggiunge - ma tutte un Nocerino Cassano gradino sotto la Spagna. Del Bosque Thiago Motta Destro ha convocato solo 3 punte e ben 10 De Rossi Di Natale centrocampisti? il loro stile. Quei centrocampisti sono come i sei attacDiamanti Giovinco canti di Prandelli: giocatori che sanno Montolivo cambiare posizione. A 33 anni Pirlo luomo di cui non Centimetri - LA STAMPA si pu fare a meno. Prima se ne sentiva il peso dentro squadre di campioni che brillavano di luce propria. Mai Terzo Europeo sentito parlare del Milan di Pirlo, Andrea Pirlo (nella foto con il ct azzurro semmai di Kak o di Shevchenko che Cesare Prandelli) si appresta a disputare sui suoi assist arraffavano il Pallone a 33 anni il suo terzo Europeo dopo quelli dOro mentre lui lo guardava da lonfiniti senza successo nel 2004 e nel 2008 tano: nono nel 2006 in cui vinse il Mondiale, quinto nella stagione successiva con la Champions League. Ep- di oggi. Dopo lesperienza in Sudafrica volte mi sono adattato a stare sul cenpure era il miglior regista del mondo, bisognava rinnovare e lo si fatto. Di- trosinistra ma nel mezzo che d il meun destino che condivide con Xavi, ce che anche il Milan lo far. Si dubita glio. Infatti sono andato via dal Milan schiacciato dalla figura di Messi per- che la societ non voglia pi spendere dove pensavano che fossi finito per quel sino nellanno del trionfo spagnolo in per restare competitiva. A me sembra ruolo e i fatti dimostrano che sbagliavaSudafrica. Io e la situazione degli no perch sono ancora qui. E sulla JuXavi - sorride PirVERSO IL MONDIALE 2014 anni di Tabarez, ve: Ho retto tutta la stagione perch lo - abbiamo una si alternala Finch sto bene vado avanti quando allenatori e senza in Champions ho potuto lavorare sola differenza: la vano gli bene settimana. Adesso aumenteE per la Champions bianconera cera un po di incer- ranno gli impegni e per affrontarli bene nazionalit. servono 2-3 acquisti di livello tezza. Anche ades- servono 2-3 acquisti di livello. A Torino Se non ci fosse stato lui la nuova so si concluso un lo sanno e mi sembra sia cambiata laria Juve sarebbe rimasta al buio, soprat- ciclo e molti giocatori importanti si so- attorno alla Juve. Lestate scorsa i grantutto allinizio quando si doveva meta- no ritirati: serviranno un paio di stagio- di giocatori non si fidavano di una squabolizzare ci che voleva Conte e i com- ni perch se ne avvii un altro. Alla fine dra che veniva da due settimi posti, non pagni lo cercavano per passargli la si va sempre a cadere sul Milan e sulle pensavano che avremmo fatto una stapalla ogni volta che scottava tra i loro ragioni di una scelta che fa ancora di- gione come questa. Ora vedo in giro piedi. Pareva che la mettessero in scutere. In Nazionale come nel club a molta pi disponibilit. banca. Sar cos in Nazionale, anche se Prandelli giura che si dovranno battere strade che non passino necessariamente da lui, altrimenti diventiamo prevedibili. Il ct ha ragione, ci sono tutti giocatori bravi, io ho soltanto il ruolo importante in cui si toccano pi palloni, si schermisce lo juventino che nelle statistiche ha il maggior numero stagionale di assist e passaggi azzeccati. Il punto di forza di questa squadra - prosegue - che ha tanta qualit, ha voglia di giocare a calcio e divertirsi. Per due anni abbiamo fatto bene ma adesso si vedr di cosa siamo capaci. La Juve ha avuto una grande forza interiore, la stessa che dobbiamo dimostrare se vogliamo vincere. LAURA BANDINELLI Per Pirlo stata la stagione dei taMILANO gli con il passato. Prima con il Milan, adesso con la generazione dei campioZlatan Ibrahimovic ha fatto da apripista e Thiago Silva ha raccolto senza ni del mondo che la Nazionale ha defitroppi sforzi il testimone. Lobiettivo nitivamente pensionato. Stamattina rivedr Cannavaro, Nesta, Gattuso, dei due campioni rossoneri comune: Inzaghi e gli altri protagonisti del vogliono un segnale dalla propriet e 2006 che torneranno a Coverciano per restare si aspettano una grande dopo il weekend in famiglia a frequensquadra. Va di moda mandare mestare il corso abbreviato per il patentisaggi a mezzo stampa, invece, che no da allenatore. Io non ci penso ansciacquare i panni sporchi in casa procora. Intanto gioco. Se mi sento bene pria. E Silvio Berlusconi furibondo. Ad Ibrahimovic, evidentemente, andr avanti fino al Mondiale in Branon sono bastate le rassicurazioni di sile, perch no? Certamente lEuroAdriano Galliani che per ben due ore peo chiude unepoca ma non storia Ibra perplesso: rester al Milan?

Blitz a Coverciano: controlli antidoping dellUefa DomaniseraaParmailtestconilLussemburgo


1 La Nazionale si svegliata ieri a Co-

verciano con il test antidoping fatto a sorpresa dallUefa. Oggi, prima di partire per Parma dove domani sera lItalia affronter in amichevole il Lussemburgo, Prandelli dar lelenco dei 23 che giocheranno lEuropeo. La scelta di anticipare di 24 ore la decisione rispetto al termine imposto dallUefa, si giustifica con il desiderio di lasciare liberi i 9 tagliati dopo la settimana di ritiro. Mi sarebbe piaciuto portarli a Parma e dar loro la soddi-

sfazione di giocare un pezzo di partita ma purtroppo devo sfruttare ogni occasione per rifinire il lavoro, ha spiegato il ct che sta risolvendo lultimo dubbio sul terzo portiere: Sirigu o Viviano. Montolivo e Chiellini sono invece recuperati. Allallenamento di stamattina si uniranno Farina e Pisacane, i giocatori che denunciarono i casi di calcioscommesse di cui erano venuti a conoscenza, mentre ieri sera Collina ha spiegato agli azzurri le novit arbitrali per lEuropeo. [M. ANS.]

Milan al risparmio, alle prese con i mal di pancia dei suoi big

Ibrahimovic scalpita: ora aspetta il Chelsea


Lo svedese e Thiago Silva chiedono rinforzi e si guardano attorno. I loro destini sono legati
gli ha riempito la testa di messaggi positivi durante un colloquio avvenuto dopo Milan-Novara. Anche a Thiago Silva sono state dette pi o meno le stesse cose. In sintesi: abbiamo bisogno di te e faremo una squadra allaltezza. Eppure nessuno dei due riuscito a restare zitto. Limpressione che il destino del brasiliano sia legato a quello dello svedese e viceversa. Se parte uno, se ne va pure laltro. Ecco perch si osservano e si spalleggiano. La differenza la fanno i corteggiatori: il brasiliano piace a mezzo mondo, lo svedese per adesso non ha offerte e spera che si faccia vivo il Chelsea dopo laddio di Drogba. Le loro parole hanno un peso anche sullo spogliatoio. Ci sono altri potenziali big che iniziano a pensare che forse non poi cos sbagliato prendere in considerazioni altre ipotesi. Boateng, ad esempio, si considera un top player e nella sua testa ha maturato la convinzione di meritare un ritocco di ingaggio: quasi il doppio perch vorrebbe guadagnare quasi 5 milioni. Impensabile che venga accontentato: Galliani sa che la migliore strategia fingere di non sapere del suo malcontento. Quando il suo agente busser verr accolto gentilmente ma gli verr anche detto che gli stipendi sono bloccati. Da quando arrivata Barbara Berlusconi la politica del contenimento dei costi ha toccato anche il settore dipendenti e i giocatori non fanno eccezione. Boateng sa di essere nel mirino di due squadre: il Manchester United e il Real Madrid. E quindi libero di fare le sue considerazioni. Certo, un conto giocare con Ibra e Thiago, un altro ritrovarsi ad agosto senza sapere cosa succeder. Lo stesso discorso vale per Robinho, che per adesso ha soltanto offerte dal Brasile ma non escluso che attiri qualche inglese oltre ai soliti arabi.

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Sport .47
73 anni
Trapattoni da ieri in ritiro a Montecatini con lIrlanda Vi rester fino a sabato, prima dellEuropeo che lo vedr impegnato nel girone delItalia. Lo scontro diretto in programma il 18 giugno

Reportage
GUGLIELMO BUCCHERI INVIATO A MONTECATINI

l gatto, a Montecatini, nel sacco. Lo nelle biciclette, verdi trapattoniane, ma lo anche nella colonna sonora dellHotel La Pace, sede del ritiro dIrlanda. Lui, Giovanni Trapattoni, sereno, sorridente, eccitato (il Trap dixit) ora che a 73 anni si prepara ad una nuova avventura europea. Il gatto nel sacco lo ha reso simpatico agli irlandesi, ormai abituati ad aggiornare la lista dei proverbi del loro condottiero nazionale. Ma Trapattoni simpatico alla gente dIrlanda lo diventato a forza di risultati, ultimo il visto per i campionati europei in Polonia ed Ucraina. La truppa verde, bianca e arancione sfider gli azzurri il 18 giugno: stesso girone, stessa voglia di sognare. Prima, per, un incontro ravvicinato, cinquanta chilometri di distanza, lItalia a Firenze, lIrlanda, qua, nella striscia di terra che da Montecatini si spinge fino a Borgo a Buggiano, dal quartier generale alla sede del campo di allenamento. Colline, verde, calma: i ragazzi irlandesi si muovono con leggerezza agli ordini del Trap e del suo assistente Marco Tardelli. AllHotel La Pace c una lavagna formato gigante allingresso dove si racconta la giornata dei verdi. Poi, sale e ancora sale, la piscina, il bar e il ristorante e una ballata che oltremanica ha gi toccato il picco dei record dascolto. The rocky road to Poland, il nome della canzone, Dempsey e Bressie due dei giocatori che la intonano, due le strofe che vedono il Trap al centro del copione: Noi abbiamo il nostro Trap, il gatto nel sacco e poi noi siamo una parte dellesercito del

LIrlanda e il gatto nel sacco Trap gi in testa alla classifica


Da ieri a Montecatini: linno composto per lEuropeo scala le hit dOltremanica
Trap, cos il testo che, questa sera, Da Montecatini al campo, erba peraprir la serata di gala al Teatro Verdi fetta, di Borgo a Buggiano. La prima faquando Trapattoni e la sua comitiva sfi- tica della Nazionale di Dublino a ritmo leranno sul green carpet. ridotto perch occorre smaltire le tosMontecatini ha colorato le cialde e i sine per limpegno di 24 ore prima con brigidini e c anche il gelato che por- la Bosnia. Cos, ad accelerare i battiti ci ta il nome del tecnico irlandese. Fra pensano i 50 tifosi del Trap aggrappati via Roma e piazza del Popolo, le vetri- alla ringhiera. Non ci fare troppo male ne dei negozi fanno a gara a tingersi di in Polonia..., urla un ragazzone alto un color verde, i ristoranti mettono in metro e novanta. Spero solo che non mostra il men dOltremanica. Qua sia la mia Irlanda a decidere la vostra sono venuto quando allenavo lInter, qualificazione..., sorride Trapattoni. la Fiorentina, il Cagliari. Spero che il Volano palloni da autografare ed apsole dItalia ci porti bene: addosso ho plausi. Mister, se torna in patria con la ladrenalina di sempre, siamo pronti coppa la facciamo santo, cos uno degli a sognare perch un Europeo, spes- irlandesi di casa qua. Ancora non so so, d spazio alle fare i miracoli anche sorprese..., cos LA SUITE DEL RITIRO se vero che il ChelTrapattoni. quella della first lady russa sea ha eliminato il La colonia dIrBarcellona e vinto Spero non tocchi a noi la Champions conlanda in Toscana fa segnare gi le sue decidere il destino dellItalia tro il Bayern a Mopresenze. Cento sanaco, replica il ranno le due ruote che passeggeranno Trap. Poi, la Juve. Li abbiamo messi per il centro termale con il gi citato sotto tutti..., gli dice un tifoso biancosacco con il gatto dentro, verde sar il nero, uno dei tanti a queste latitudini. fascio di luce ad illuminare la funicolare S, cos. E senza mai perdere, che ree il municipio per le notti fino a sabato cord..., risponde il tecnico dei verdi. prossimo quando il Trap salir sul pal- Ormai sera, la prima giornata del co in piazza per un dialogo, aperto, con Trap nella sua Italia finita: per lalleil suo pubblico. Cosa penso di unItalia natore del gatto nel sacco pronta la a trazione anteriore? Ho gi i miei pro- suite allultimo piano dellhotel nel cuoblemi, lascio a Cesare (Prandelli, ndr) i re di Montecatini, la stessa dove ha dorsuoi: dico solo - precisa Trapattoni - che mito di recente la moglie dellex presiquando sentir linno di Mameli, ma an- dente russo Medvedev. Ad aspettarlo che quello irlandese, mi verr la pelle c anche la ballata dOltremanica che, doca perch lemozione sempre la dal 12 maggio scorso, ha sparigliato le stessa anche se passano gli anni.... classifiche delle canzoni pi ascoltate.

Il ritornello famoso
Il tormentone del Trap funziona sempre: lo ostentano anche i tifosi irlandesi a Montecatini

Zeman e Roma: oggi lincontro


1 Zeman e la Roma, di nuovo di

fronte. Il tecnico incontrer oggi il dg Baldini e il ds Sabatini: sar loccasione per confrontarsi sui programmi e sulle questioni contrattuali, dopo i primi contatti avvenuti circa 10 giorni fa. Il colloquio con Bielsa non avrebbe dato

i suoi frutti e anche la prima scelta Villas Boas sembra tramontata (la richiesta di appoggio incondizionato nella gestione dello spogliatoio avrebbe fatto saltare il banco con il portoghese): cos i giallorossi hanno deciso di puntare forte sul boemo.

48 .Sport

.LA STAMPA 2012 LUNED 28 MAGGIO

Bianchi pi no che s Ventura: Con me sempre in bilico


Toro, in settimana lincontro per il futuro del capitano Il tecnico: Conta quanto si fa, non quel che si dice
saggio: il Toro pu fare a meno della bandiera Bianchi. Il suo futuro dipender anche dalle valutazioni che far la societ in base al progetto tecniFRANCESCO MANASSERO co aggiunge con diplomazia . TORINO Lunica cosa che posso dire che il ragazzo la serie A la conosce eccome e ha gi dimostrato di , certo. Sembra il saperla fare bene. Nel 2006film che da tre stagio- 2007 Bianchi realizz 18 gol con ni, alla voce telenove- la Reggina. la, va in onda sul futuIn verit, nonostante il granro di Rolando Bian- de impegno profuso, questanchi. Che vola in vacanza, do- no il bomber sempre stato una mani a Ibiza poi la settimana voce non troppo in sintonia nelprossima a New York, senza lorchestra granata: non certo sapere quale sar il suo futuro. per un problema di qualit o di C suo fratello Riccardo, che stimoli, di quelli ne ha da vendene cura gli interessi, che aspet- re. Quanto per caratteristiche ta la chiamata del Toro: il pri- tecniche che non si sposano bemo contatto, gi in settimana. ne con il 4-2-4 con cui il Torino C Cairo che nicchia, combat- ha giocato, con continui incroci tuto tra sentimento - e con i delle punte e un costante ripiesimboli granata il patron ha gamento difensivo anche degli spesso ascoltato il cuore: vedi attaccanti. Bianchi un rapace Rosina - e ragione. Quella di darea e alla lunga il grande Ventura, che ha dimostrato sforzo stato pagato, non solo che si pu vincere anche sen- con lastinenza da gol durata 4 za i gol, o solo i gol, di Rolan- mesi e mezzo. dinho: 9 in serie A, poi 26, 19 e Probabilmente gi nel fine 8 in B questansettimana Cairo e no, il suo peg- DA DOMANI VACANZA lentourage delgior score. veIbiza, poi New York lattaccante sicerBianchi in dranno per mentre il fratello care di chiarire la bilico da quantratter con Cairo situazione, alla do sono arrivato, ma conta quale una bella non quello che IL MODULO CONTA accelerata posi dice ma quanA disagio nel 4-2-4 trebbe darla la to si fa, cos scadenza nel 2013 questanno finito del contratto del lallenatore che 13 volte in panchina giocatore. Il futupoi aggiunge che sul mercaro di Bianchi deve to non ci sono priorit, giusto essere risolto entro il giorno del per ribadire il suo mantra: tut- raduno che avverr ai primi di ti sono importanti ma nessuno luglio, questa lintenzione delle fondamentale per questo To- parti. Sul piatto proposto al Toro. In verit, una priorit c: ro, due richieste e una certezza: Ogbonna, per il quale invece il un ruolo da protagonista nellavtecnico si gi speso in prima ventura in A, che lui vuole fortepersona affinch resti ancora mente con i granata, e una preuna stagione. parazione pi mirata al suo fisiBianchi lha capito sulla co possente. Consapevole, Biansua pelle il ridimensionamen- chi, che unaltra stagione con coto cui andato incontro, pas- s tante panchine, 13, sarebbe sando da capocannoniere del- dura da sopportare per chi a 29 la squadra per tre stagioni a anni, nel pieno della maturit quasi rincalzo, se si considera calcistica, riabbraccia il paradisolo il girone di ritorno: appe- so. Nel gennaio scorso Cairo na 3 gol due contro il Gubbio aveva parlato di Bianchi con il nella goleada granata e 9 Catania ma laffare non si fece. panchine, compreso il big ma- Anzi, secondo Cairo nemmeno tch contro il Pescara, in 19 si apparecchi. Questa volta pepartite. Ventura non ha guar- r, se le volont non collimerandato in faccia nessuno e ha no, Bianchi e il Toro potrebbero fatto arrivare un chiaro mes- dirsi davvero addio.

In breve
Basket, semifinali

C Siena-Sassari
1 Stasera

(ore 20,30, Rai Sport 1), gara 1 di semifinale Siena-Sassari. A Orcenico (Pn), morto in un incidente Martin Colussi, 31 anni, giocatore di Veroli in Legadue.

Tennis, Roland Garros

Avanti Errani e Fognini


1 Parigi

(1 turno). Uomini: Fognini-Mannarino 6-0 7-5 6-1; Wawrinka-Cipolla 6-3 6-3 4-6 3-6 6-2. Donne: Errani-Dellacqua 4-6 6-2 6-2.

Personaggio

Suciu, che iella Oggirisonanza lostopsarlungo

Ginnastica, Europei

Morandi dargento
1 Negli

Europei di Montepellier, argento agli anelli per Matteo Morandi. Oro al russo Balandin.

Tiro, Coppa del Mondo

Vince Campriani
1 Niccol

Campriani 1 nella carabina 3 posizioni in Coppa del Mondo a Monaco.

Volley verso Londra


Sergio Suciu, 22 anni
1 Poche chance per Suciu

Le rivali delle azzurre


1

dalla risonanza magnetica che effettuer questa mattina al Cto. Si teme la rottura dei legamenti del ginocchio destro dopo linfortunio subito contro lAlbinoLeffe. Che iella per il promettente centrocampista, che due anni fa si ruppe i crociati del ginocchio sinistro. Sabato rientrava a 5 mesi dallinfortunio di Malta, che gi era una brutta ricaduta della lesione muscolare subita ad inizio campionato contro la Samp. Rolando Bianchi ha 29 anni: gli ultimi 4 li ha passati nel Toro

Russia, Corea, Serbia e Giappone ultime qualificate alle Olimpiadi del volley femminile. Se verranno confermati i criteri del passato, le azzurre avranno a Londra un girone comodo (con Algeria, Gran Bretagna, Dominicana, Giappone e Russia) ma un quarto molto insidioso.

Calcio, era tifoso del Lanus

Un morto in Argentina
1 di un morto e 5 feriti il

bilancio di una disputa interna alla tifoseria del Lanus risolta a colpi di pistola.

Il libro

Se al centro del calcio c il tifoso


GIORGIO VIBERTI

Pro Vercelli in finale per la serie B EliminatoilTaranto,sfiderilCarpi


1 Profumo di B, dopo 64 an-

ni, per la gloriosa Pro Vercelli: eliminato il Taranto, in finale sfider il 3 e 10 giugno il Carpi. Prima Divisione. Playoff. Girone A: Taranto-Pro Vercelli 0-0 (andata 1-2), Carpi-Sorrento 0-1 (1-0). Finale: Pro Vercelli-Carpi. Gir. B: Trapani-Cremonese 1-1 (1-1), Siracusa-Lanciano 2-2 (0-1). Finale: Lanciano-Trapani. Playout. Gir. A: Viareggio-Monza 4-1 (0-1), Spal-Pavia 0-2 (0-0). Retrocedono Monza e Spal. Gir. B: Prato-Piacenza 1-0 (0-1), Triestina-Latina 2-2 (0-2). Retrocedono: Piacenza e Triestina. Seconda Divisione. Playoff. Gir. A: Cuneo-Rimini 1-0 (0-0), Casa-

Tifosi vercellesi in festa le-Entella 2-2 (2-3). Finale: Entella-Cuneo. Playout: MantovaLecco 2-1 (0-0). Gir. B. Playoff: Lamezia-Paganese 0-1 (0-1), Chieti-Aprilia 1-1 (2-2). Finale: Paganese-Chieti. Playout: Vibonese-Neapolis 2-0 (1-0).

Alfredo Parisi il presidente di Federsupporter, lassociazione che rappresenta e tutela i diritti e gli interessi diffusi dei sostenitori sportivi. Inoltre Parisi amministratore di Criteria ricerche srl, societ di consulenza e formazione ed docente universitario. Massimo Rossetti, avvocato, stato invece direttore generale per 14 anni della Federmanager. Parisi e Rossetti hanno pensato di mettere a frutto le loro conoscenze, competenze ed esperienze per realizzare il libro Limpresa sportiva come impresa di servizi: il supporter consumatore, Tempesta Editore, un testo prezioso che analizza e cerca di comprendere il sistema sportivo, e in particolare quello calcistico, nei suoi aspetti economici, normativi e strutturali. Ma con un nuovo importante punto di riferimento imprescindibile: il tifoso, finalmente al centro di un progetto, depositario di ruoli e responsabilit precise e non pi soltanto semplice strumento di comportamenti anche autoritari di chi ne sfrutta la passione per fini puramente commerciali e di profitto.
Limpresa sportiva come impresa di servizi: il supporter consumatore di Alfredo Parisi e Massimo Rossetti Tempesta Editore 234 pagine, Euro 20

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Sport .49

EUROPEI A DEBRECEN, CHIUSURA AZZURRA CON IL BOTTO. ANCHE LE RAGAZZE SUL PODIO: ARGENTO NELLA STAFFETTA MISTA

Nuoto, lItalia scopre i fantastici 4


Oro nella 4x100 mista: prima volta nella storia. Siamo la nazione che fa pi gruppo
DALLINVIATA A DEBRECEN

LItalia si scopre forte allimprovviso ed una sensazione di onnipotenza che stordisce, d alla testa. Oro nella staffetta mista, il primo titolo agli Europei in questa specialit che non abbiamo mai potuto prendere in considerazione perch ci mancava sempre un pezzo. E a Debrecen, senza nessun preavviso, lincastro perfetto: Di Tora nel dorso, Scozzoli nella rana, Rivolta nella farfalla e Magnini nello stile. I fantastici quattro. Vincono davanti alla Germania e allUngheria in un tempo che avrebbe sfiorato il podio degli ultimi Mondiali: 33280, record italiano, a 2 decimi dal bronzo di Shanghai, e a 1 dal bronzo di Riace come urla Mirco di Tora mentre gli altri fanno i calcoli. Non sono solo rapidi, sono divertenti e uniti e si pigliano in giro. Lesordiente Matteo Rivolta

ha una fenice tatuata sul petto e il fatto che qualcun altro porti a spasso il simbolo che Federica Pellegrini ha disegnato sul collo e sul costume non passa inosservato. Come mai questa scelta? Solo che lesordiente non ha il tempo di rispondere perch Scozzoli si intromette: Gli piace la Pellegrini. Messo in mezzo il timidone alza la voce: Ma che dici, mi piace quello che rappresenta la fenice non la Pellegrini, Per adesso. Strano vedere Scozzoli tanto rilassato, da inventarsi cabarettista, ruolo che di solito spetta a Di Tora: La gara di squadra mi ha esaltato, bello gareggiare cos e anche avere in squadra un citrullo come Mirco che inizia a festeggiare quando manca ancora unintera frazione. Dovevate vedere come lo guardavano gli altri. Il dorsista non si fatto problemi: Ma s, che stavamo ad aspettare, abbiamo cambiato in testa e negli ultimi 100 cera Magnini. Non avr mica vinto il tito-

lo nello sprint per poi lasciarci a piedi. Non sarebbe stato da capitano. In realt tutti i finalisti di questa mista hanno portato a casa una medaglia individuale dagli Europei, sono una squadra vera e come dice Magnini: C una gara in pi da guardare a Londra e ancora una volta abbiamo dimostrato di essere la nazione che fa pi gruppo. In Ungheria siamo saliti sul podio con sei staffette, en plein. Ieri anche le ragazze della 4x100 mista sono arrivate allargento e nel quartetto c una sola veterana, Chiara Boggiatto, le altre (Barbieri, Bianchi e Mizzau) sono tutte giovani e si sono piazzate seconde senza Federica Pellegrini. A Debrecen siamo partiti dalle 4x100 capace di emozionare e finiamo con le miste in grado di stupire. Medaglie di squadra e quattro ragazzi che si completano e hanno altre battute da inventarsi e altri tempi da inseguire alle Olimpiadi. [G. ZON.]

18 medaglie Italiadarecord
1 Ris. 50sl F: 1)Steffen (Ger)

I ragazzi doro
Da sinistra Magnini (frazione a stile libero), Di Tora, (dorso), Rivolta (farfalla) e Scozzoli (rana). Hanno vinto la 4x100 mista in 33280, nuovo primato italiano

2437, 2)Schreuder (Ned) 2478, 3)Niangkouara (Gre) 2493. 50sl M: 1)Bousquet (Fra) 2180,2)Nystrand(Swe)2204, 3)Govorov (Ukr) 2218. 50 rana F: 1)Chocova (Cze) 3125, 2)Mic Mahon (Irl) 3127, 3)Ruhnau (Ger) 3135. 200 farf. F: 1)Hosszu (Hun) 20728, 2)Jakabos (Hun) 20786, 3)Granstroem (Swe) 20822. 400 misti M: 1)Cseh (Hun) 41217, 2)Verraszto (Hun) 41423, 3)Drymonakos (Gre) 41441. 400sl F: 1)Balmy (Fra) 40531, 2)Belmonte (Esp) 40545, 3)Etienne (Fra) 40747. 4x100 mista F: 1)Germania 35843, 2)Italia 40192, 3)Svezia 40558. 4x100 mista M: 1)Italia 33280, Germania 33441, 3)Ungheria 33457.

Alti e bassi di una regina


Ieri
Europei. Manca la qualificazione alla finale dei 400 con il tempo pi alto mai nuotato in una manifestazione internazionale (4'14"27)

Pellegrini, c la controfigura Stavolta sono proprio morta


Federica choc, fuori in batteria nei 400: Davanti a me qualcosa di ignoto
sicura che sia tutto in ordine e si toglie dalla staffetta mista che vincer largento, visto come sono messa, per le ragazze meglio che io non ci sia. Da trascinatrice nella 4x200 a ombra, in soli tre giorni. La stabilit non mai stata il suo forte, come ogni campione che sfida il limite un meccanismo delicato, saltare per aria fin troppo facile. Pellegrini passa dalla prestazione strabiliante alla fuga in albergo con una certa frequenza, di solito quando si ripresenta in piscina a caccia di rivincita tira fuori il meglio. Le capitato di sbagliare un 400 (alle Olimpiadi di Pechino), di interrompere un 400 (ai campionati italiani), di evitare un 400 (agli ultimi Europei), mai di vivere un 400 al rallentatore no.Il tecnico non pensa affatto di poter cambiare lapproccio e non mette in discussione la sintonia che c tra loro: Bisogna inIL CRONO DICE 41427

26 maggio 2012
Europei. Vince l'oro nei 200

26 maggio 2011
Europei. Vince l'oro dei 200

24 luglio 2011
Mondiali. Sotto la guida di Philippe Lucas vince i 400 e riconferma l'oro del 2009

27 novembre 2010
Europei in vasca corta. Attacco d'ansia: salta i 400 al mattino ma al pomeriggio vince il bronzo con la 4x50 mista

23 agosto 2010
Europei. Non si presenta alla finale dei 400, dice di avere l'influenza poi lascia il tecnico Morini per non averla spronata

26 luglio 2009
Mondiali. Vince i 400 con il recod del mondo. Prima donna a scendere sotto i 4' (3'59"15)
Federica Pellegrini, 24 anni, fidanzata con Filippo Magnini

Un tempo che non faccio neanche dopo 20 km. Ansia? Non mi pare, ero tranquilla
gnato in fronte e poche spiegazioni a cui appendersi. Federica nega che si tratti di una reazione psicologica davanti a una distanza che a volte domina e altre subisce: Non mi pare, ero tranquilla ma sono davanti a qualcosa che non conosco. Io cerco sempre di reagire, sono la stessa che alle Olimpiadi ha sbagliato la sfida sui 400 e fatto il record del mondo sui 200 nello stesso giorno. Non sono il tipo che si arrende, ma stavolta sono proprio morta. Ero fisicamente distrutta. Sarebbe normale allora cercare le colpe nella preparazione invece non cos semplice: non c logica in una gara senza ostacoli abortita sul nascere e lei non si era mai fermata alla batteria. Il tecnico, Claudio Rossetto, rifiuta di prendere in considerazione una prestazione cos: Sono il primo che ha fatto delle critiche dopo i 200 sotto tono, qui non si parla pi di passaggi e tattiche. come se la Juve prendesse sei gol dal Battipaglia, non so Conte come potrebbe motivarlo, forse pensenescare la scintilla che la rende capace di competere come nessuna. Lantidoto allaltalena non esiste, ogni 400 pu finire con il record del mondo o con lo psico dramma e se questanno doveva buttarne uno, meglio che sia successo qui. Dopo le batterie lascia la piscina tutta sola, riemerge ore dopo per salutare Magnini che ha appena vinto loro nella staffetta mista. Anche lui non trova un perch per la vedo meno tragica degli altri. Bisogna considerarlo come uno scivolone, Federica non un robot. Sono preoccupato come fidanzato perch lei adesso ci soffre, ma come capitano della nazionale sto tranquillo. La vedo lavorare tutti i giorni ed straordinaria. Il black out consola poco, nessuno dubita della capacit di reazione di unatleta che sa trasformarsi nel giro di un pomeriggio solo che ormai ogni 400 rester un giallo. Potrebbe essere quello in cui tritura la concorrenza o quello in cui si spegne. E non c modo di prevederlo.

27 giugno 2009
Giochi del Mediterraneo. Record del mondo 4'00"41, migliora il tempo di 4'00"66 dell'inglese Joanne Jackson

Personaggio
GIULIA ZONCA INVIATA A DEBRECEN

6 marzo 2009
Campionati italiani. Si presenta ai blocchi dei 400 ma si gira e se ne va. Due giorni dopo fa il record del mondo dei 200 (1'54"47)

11 agosto 2008
Olimpiadi. Sbaglia la finale dei 400 al mattino e al pomeriggio fa il record del mondo dei 200 in batteria (1'55"45)
Centimetri - LA STAMPA

a campionessa del mondo a decima in Europa, Federica Pellegrini esce dallacqua senza neanche essere in finale ed un risultato talmente balordo che nessuno lo sa definire. Altri 400 metri se ne vanno senza che lei riesca a gestirli solo che stavolta non si ferma sui blocchi travolta dallansia, non esce dalla vasca a met gara inseguita dal panico e non resta senza fiato. Nuota fino in fondo peccato che non sia lei, una controfigura. Il cronometro della batteria dice 41427, un tempo che non farei neanche in allenamento dopo aver nuotato 20 km, una gara che lascia tutti stravolti, con un punto interrogativo dise-

Per me non si tuffata. Come se la Juve prendesse 6 gol dal Battipaglia: cosa potrebbe dire Conte?
Claudio Rossetto
Allenatore di Federica Pellegrini

rebbe che i suoi non ne avevano voglia. Io fingo che non si sia proprio tuffata, quella non era la Pellegrini. Lei incredula, persino un po stonata, chiede degli accertamenti medici per essere

50 .Sport

.LA STAMPA 2012 LUNED 28 MAGGIO

Crono ribaltone Il Giro del mondo finisce in Canada


Hesjedal trionfa a Milano per soli 16: nessun italiano sul podio Successo casuale o nuova frontiera del ciclismo dove pi difficile barare?
GIORGIO VIBERTI
MILANO

l fotofinish. Proprio nellultima tappa il canadese Ryder Hesjedal ha conquistato per soli 16 il 95 Giro dItalia, sorpassando in extremis lo spagnolo Joaquim Rodriguez che ieri mattina aveva ancora 31 di vantaggio. Lo spagnolo, dopo 10 giorni in rosa su 21, si arreso proprio allepilogo e sul terreno a lui meno congeniale, i 28,2 km a cronometro della 21a tappa lungo le strade di una Milano per loccasione chiusa al traffico. Soltanto in unaltra edizione il Giro aveva cambiato padrone allultimo giorno: era il 1984 e Francesco Moser super Fignon nella cronometro conclusiva di Verona. Il ribaltone di ieri in verit era nellaria, perch Hesjedal cronoman di valore mentre Purito Rodriguez tanto brillante sulle rampe estreme quanto arrendevole sul passo. Alle loro spalle sul podio finale salito un altro straniero, il fiammingo Thomas De Gendt, protagonista dellimpresona solitaria di sabato sullo Stelvio e capace ieri di sorpassare nella graduatoria generale Scarponi. Era dal 1995 - 1 lo svizzero Rominger, 2 il russo Berzin, 3 il lettone Ugrumov - che un Giro dItalia non veniva monopo-

lizzato dagli stranieri. Un campanello nora non aveva mai ottenuto grandi dallarme per lItalbici, che non schie- risultati. Ryder Hesjedal, primo carava in questo Giro il suo miglior spe- nadese nellalbo doro della Corsa cialista Vincenzo Nibali ma poteva Rosa, in 9 stagioni da professionista sfruttare lassenza di tante star inter- aveva vinto appena 2 corse (!), pure nazionali come Contador, Evans, An- di secondo piano, e in questo Giro dy Schleck, Wiggins, Sanchez, Val- non ha centrato nemmeno una tapverde... Il migliore dei nostri stato pa. Ex biker, fisico da saltatore in alto ancora una volta Scarponi, ma il vin- (192 cm per 72 kg), su strada si fatto citore del 2011 (dopo la squalifica di le ossa come gregario di Armstrong, Contador per doping) non stato pari Savoldelli, Landis e Wiggins. Vanta alle attese. Ha tentato qualche scatto qualche piazzamento nelle classiche dei suoi, anche sulle salite meno proi- del Nord (9 alla Liegi 2012, 2 allAmbitive ( stato 2 a stel 2010) e un 6 Rocca di Cambio), PIAZZA DONORE A RODRIGUEZ posto al Tour ma sempre rimSolo tre volte nella storia 2010, ma il suo balzato indietro un palmares il distacco tra il primo troppo esangue sulle montagne vere, sia a Pampe- e il secondo era stato inferiore per capire questo ago che sullo Stelimprovviso salto vio: a quasi 33 anni difficile pensare di qualit. Segreti? Sospetti? Prefeche in futuro possa ancora crescere. riamo pensare il contrario: in un ciUn discorso spietato che vale a mag- clismo sempre pi controllato, dove gior ragione per il 34ennne Ivan Bas- barare diventa quasi impossibile, so, la delusione del Giro, naufragato forse emerso alla distanza un corrisulle grandi salite dove invece avreb- dore gi maturo che finora aveva labe voluto conquistare il suo 3 Giro vorato con puntiglio ma senza additidopo quelli del 2006 e 2010. AllItalbi- vi. Non a caso la sua vittoria stata ci per consolarsi non bastano le 6 vit- risicatissima. Soltanto tre volte il Gitorie di tappa - compresa quella di ro si era risolto con scarti minori in Marco Pinotti nella crono di ieri - e classifica: 11 di Magni su Cecchi nel lunico giorno in maglia rosa, con Ma- 1948, 12 di Merckx su Baronchelli lori a Porto SantElpidio. nel 1974, 13 ancora di Magni su CopAnche perch il vincitore del 95 pi nel 1955. Nomi di ben altro spessoGiro un corridore di 31 anni che fi- re, ma bisogna sapersi accontentare.

Sul podio
Ryder Hesjedal, 31 anni, bacia la bandiera canadese retta da un bastone da hockey Nel mio Paese gi parlano di me come di un campione

Ultima tappa VincePinotti a51km/hdimedia


21 e ultima tappa Milano-Milano, cronometro di 28,2 km: 1. Marco Pinotti (Ita) 33'06" (media 51,117 km/ h); 2. Thomas (Gbr) 39"; 3. Sergent (Nzl) 53"; 4. Rasmussen (Dan) 1'00"; 5. De Gendt (Bel) 1'01"; 6. Hesjedal (Can) 1'09"; 22. Scarponi (Ita) 1'54"; 26. Rodriguez (Spa) 1'56"; 28. Basso (Ita) 2'06"; 49. Cunego (Ita) 2'37". Classifica finale: 1. Ryder Hesjedal (Can); 2. Joaquim Rodriguez (Spa) 16"; 3. Thomas De Gendt (Bel) 1'39"; 4. Michele Scarponi (Ita) 2'05"; 5. Ivan Basso (Ita) 3'44"; 6. Damiano Cunego (Ita) 4'40"; 7. Rigoberto Uran Uran (Col) 5'57"; 8. Domenico Pozzovivo (Ita) 6'28".

2
volte
Il Giro si deciso allultima tappa La prima nell84: Moser super Fignon a Verona nella crono A fianco la gioia di Hesjedal

Le pagelle dei protagonisti


Hesjedal 8
SORPRENDENTE. Nessuno pensa-

va che il canadese potesse arrivare tanto in alto. Pareva non avere il phisique-du-rle per le montagne, invece si scoperto buon grimpeur oltre a confermare anche ieri le sue grandi qualit di cronoman.

Rodriguez 7,5
TENACE. Dicevano che non aves-

se resistenza n carattere per i Grandi Giri, invece Purito ha retto fino alla fine, tenendo sulle lunghe salite e non solo sugli strappi brevi e mortiferi nei quali quasi imbattibile.

De Gendt 7,5
RIVELAZIONE. Sullo Stelvio il fiam-

POCHE STELLE IN UNA CORSA SENZA BRIVIDI


GIANNI ROMEO

mingo ha fatto un capolavoro in solitaria e a 25 anni esce per la prima volta allo scoperto con il 3 posto finale al Giro. Pu essere luomo nuovo del ciclismo mondiale.

Delusione
Ivan Basso
RE DEL GIRO 2006 E 2010

Cavendish 7
LODEVOLE. Il velocista britannico, a volte ruvido e scontroso, ha vinto tre tappe ma ha anche perso da FerrarieGuardini,eppurearrivato fino a Milano anche se ha perso la maglia a punti da Rodriguez.

Scarponi 6
GENEROSO. Merita la sufficienza

erch il Giro non ci ha messo i brividi addosso? Il ciclismo come una giovane amante, deve saper eccitare. Ma quando mai nei venti giorni passati? Proviamo a offrire qualche spiegazione. Intanto il doping. sempre in agguato e anzi circola, ma non pi coca cola mandata gi a bicchieri. Nel serbatoio dei corridori non c il pieno e tutti risparmiano benzina fin che possono. Poi il percorso. Laltimetria stata distribuita con pi buon senso di un anno fa, quando a met strada la corsa era gi finita. Ma si caduti nelleccesso contrario, concentrando il sesto grado nei due giorni finali. Belle tappe quelle di Pampeago e dello Stelvio, dove

per mancato il coraggio, o la forza, di cercare limpresa. Siamo rimasti sempre in attesa di qualcosa che non successo. E qui arriviamo al terzo punto, la qualit dei protagonisti, o per meglio dire la cilindrata. Scarponi e Basso hanno il meglio della carriera alle spalle; Cunego non pi, e forse non mai stato un corridore attrezzato per le corse a tappe; ci fosse stato Nibali forse s, la sua giovent, le qualit e la voglia di emergere avrebbero acceso la miccia. Molti esperti sostengono che lavrebbe vinto lui, questo Giro. Ma stato battuto dagli interessi degli sponsor: meglio esibirlo al Tour. Il fatto che nessun italiano sia salito sul podio un semplice rilievo statistico, non roba da fasciarsi la testa. Significativo invece che i nostri siano

stati estromessi da personaggi che nelle corse a tappe non avevano mai lasciato il segno. Insomma, non cerano stelle di prima grandezza, nel cast. Almeno il belga De Gendt, arrivato lultimo giorno al tavolo delle medaglie spingendo via Michele Scarponi, ha firmato lunica avventura degna di tal nome, conquistando lo Stelvio da coraggioso. Ed lunico fra i primi di una classifica un po datata a non aver superato la trentina. Giro da buttare, perci? Non esageriamo. Le volate sono state paurose e principesche, molte tappe incerte fino allultimo. Poi i tifosi. In montagna erano tanti, appassionati, padroni dellevento. E non soltanto in montagna. Anche ieri a Milano, ad esempio. Fin che ci saranno loro, il ciclismo avr un futuro.

per il coraggio mostrato negli arrivi in salita, anche se ha mostrato dei limiti proprio dove invece avrebbe dovutostaccaregliavversaridiretti.

Basso 5
DELUDENTE. Puntava a conquistare

Corridori italiani 5
COMPRIMARI. Per la prima volta dal

il terzo Giro in carriera, si era preparato bene e non ha subto intoppi. Cionostante mancato nei momenti clou sulle montagne.

1995 non c un nostro atleta sul podio finale del Giro: 6 successi di tappa e 1 giorno in rosa (Malori) non accontentano lItalbici.

Cunego 6,5
LEALE. Ha cercato di spianare la strada al capitano Scarponi, ha sfiorato limpresa allo Stelvio dopo averla tentata a Cervina e ai Piani di Resinelli. Davvero: un peccato vederlo soltanto gregario, un ruolo che gli sta oltremodo stretto.

Percorso 7
EQUILIBRATO. Dopo il Giro mo-

struoso del 2011, questo stato pi umano perch disegnato meglio. Da rivedere per la partenza danese, il primo riposo arrivato dopo soli tre giorni, la discesa dopo il Giau che ha svilito una salita storica. [G. VIB.] .

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Sport .51

Ho imparato Albo doro a lottare dal 1980 da Armstrong

1980 Bernard Hinault (Fra) 1981 Giovanni Battaglin 1982 Bernard Hinault (Fra) 1983 Giuseppe Saronni 1984 Francesco Moser 1985 Bernard Hinault (Fra) 1986 Roberto Visentini 1987 Stephen Roche (Irl) 1988 Andrew Hampsten (Usa) 1989 Laurent Fignon (Fra) 1990 Gianni Bugno 1991 Franco Chioccioli 1992 Miguel Indurain (Spa) 1993 Miguel Indurain (Spa) 1994 Eugeni Berzin (Rus) 1995 Tony Rominger (Svi) 1996 Pavel Tonkov (Rus) 1997 Ivan Gotti 1998 Marco Pantani 1999 Ivan Gotti 2000 Stefano Garzelli 2001 Gilberto Simoni 2002 Paolo Savoldelli 2003 Gilberto Simoni 2004 Damiano Cunego 2005 Paolo Savoldelli 2006 Ivan Basso 2007 Danilo Di Luca 2008 Alberto Contador (Spa) 2009 Denis Menchov (Rus) 2010 Ivan Basso (Ita) 2011 Michele Scarponi (Ita) 2012

domande a
Ryder Hesjedal

Ryder Hesjedal, lei prima di questo Giro aveva ottenuto solo due vittorie di scarso spessore in 9 stagioni: come stato possibile adesso questo exploit?

Anni di lavoro. Pu sembrare strano, ma so quanto ho faticato per arrivare fin qui. Il 6 posto nel Tour 2010 era stato un segnale importante.
Il suo stato un obiettivo mirato? O sorpreso anche lei?

Quando a novembre mi avevano detto che sarei stato capitano al Giro, mi sono messo ad allenarmi come un matto per far bene qui. Ma prima del via non ho mai pensato di poter vincere.
E quando allora ha cominciato a sognare in rosa?

Al via dalla Danimarca volevo solo correre bene e divertirmi. Poi quando ho messo per la prima volta la maglia rosa (7a tappa, ndr) un po ho pensato alla classifica. Infine quando lho indossata di nuovo (14a tappa, ndr) allora ci ho preso gusto.
Eppure la maglia rosa definitiva arrivata solo allultima tappa...

S ed ero molto nervoso perch in tanti mi davano favorito grazie alla cronometro. Dopo lo Stelvio ero agitatissimo. E andata bene.
Lei stato gregario di Armstrong: che cosa le ha insegnato Lance?

Non ho corso per molto tempo con lui, ma abbastanza per imparare a lottare fino in fondo.
Lo sa che mai un canadese aveva conquistato il Giro?

S, e ne sono fiero. Mi hanno detto che in Canada si parla gi di me come di un campione. E merito dei miei compagni se ho vinto il Giro. [G. VIB.]

Ryder Hesjedal (Can)


Centimetri - LA STAMPA

52 .Sport
LA FRASE

.LA STAMPA 2012 LUNED 28 MAGGIO

In acqua
Eraldo Pizzo (sin.), bandiera della Pro Recco, e il tecnico-ad Pino Porzio festeggiano uno dei tanti scudetti

Non solo soldi Ci vuole anche un progetto per vincere


ERALDO PIZZO PRO RECCO

26 Scudetti
IL PRIMO NEL 1959

40 dollari Mln di
IL BUDGET

La Pro Recco la squadra pi titolata dItalia. Questanno ha vinto lo scudetto maschile e femminile, Coppa Campioni uomini e donne, Supercoppa europea femminile e Lega Adriatica.

Il presidente Volpi destina il 2% del suo fatturato annuo, 2 miliardi di dollari, a Social Sport, la fondazione che sostiene le attivit sportive della Pro Recco e dello Spezia Calcio

La storia
FABIO POZZO INVIATO A RECCO

IL VIVAIO
Collaborazione con lex nemico di sempre, il Camogli: Puntiamo anche sui giovani locali

NEL 2013
Per il centenario del club il presidente Volpi vuole vincere tutto in Italia e allestero

Verso una svolta pi glamour

a primavera della pallanuoto. Se rivoluzione sar, allora ricordiamocelo: la sua piazza Tahrir Recco. Perch qui, da questa cittadina ligure di 10 mila abitanti con una squadra sul tetto del mondo della waterpolo, che scoccata la scintilla. Da qui divampata la fiamma della rivolta che potrebbe rovesciare lo status quo della pallanuoto europea: i 14 principali team del vecchio Continente lasciano la Champions delle istituzioni sportive internazionali, accusate di gestire il potere senza dare nulla in cambio, per costituire una Superlega dei club (come ha gi fatto il rugby con la Celtic League), una sua Supercoppa. La Storia la fanno gli uomini. Sono tre quelli di cui abbiamo bisogno per raccontare la storia di uno sport bello e Cenerentola. Una disciplina che non ha nemmeno una sua federazione ( sotto quella del nuoto) e di cui ci si ricorda, tolti gli appassionati, solo alle Olimpiadi, quando vince. Tre uomini simbolo. Anzitutto Gabriele Volpi, il presidente munifico. Nativo di Recco, ex giocatore delle giovanili, ha fatto fortuna con la logistica del petrolio e stanzia il 2% del fatturato annuo della sua holding, 2 miliardi di dollari (40 milioni di dollari) per la Social Sport, una fondazione che gestisce le attivit sportive che beneficiano della sua passione, la Pro Recco e lo Spezia Calcio (che questanno salito in serie B e ha vinto Coppa Italia e Supercoppa pro). Poi, c Eraldo Pizzo, detto il Caimano, il pi grande giocatore di pallanuoto di tutti i tempi, il simbolo dei biancocelesti, uomo di fiducia di Volpi e garante della tradizione. Infine, Pino Porzio, tecnico e amministratore delegato della Pro Recco pallanuoto, pluri blasonato atleta (nasce col Posillipo) e coach. Luomo cui i primi due hanno affidato il compito della rivoluzione. Incontriamo Pizzo e Porzio (Volpi rester convitato di pietra) in piazza Tahir. La sede del super club... Un momento, non labbiamo ancora detto? La Pro Recco questanno ha vinto lo scudetto maschile e femminile, la Coppa Campioni maschi e femmine, la Supercoppa europea femminile e la Liga Adriatica (un campionato panslavo, primo team italiano ad iscriversi) ... La se- a due il numero delle squadre dei de del superclub, dicevamo, in pie- Paesi pi forti della pallanuoto parno centro di Recco. Una palazzina tecipanti alle competizioni europee. anonima, una porticina verde, una Ma questo va contro il nostro interampa di scale. I locali sono sempli- resse. La Pro Recco ha addirittura ci, nulla di glamour. Porzio riceve in due squadre maschili, una per giojeans, camicia e giacca, due telefo- care la serie A1 in Italia e laltra, nini, computer acceso. E stanco: zeppa di stranieri, per lestero . E se appena tornato da Debrecen, Un- questultima, con quel che costa, la gheria, dove s tetieni ferma... Va aggiunto, alle nuta una riunione LULTIMO SCHIAFFO doglianze, anche dei rivoltosi. Non possono farci uno schiaffo ancora Debrecen, non a disputare la finale europea caldo. La Lega eurocaso. Qui sono in a Oradea in Romania pea nuoto ha orgacorso gli Europei di nuoto. Abbianizzato la finale di mo invitato anche i vertici delle isti- Coppa Campioni a Oradea in Romatuzioni sportive europee, perch nia, un posto da lupi che non ha nemnon potessero dire che stiamo fa- meno un aeroporto. Loro, i grandi cendo i carbonari. Erano tutti l, ma club, avevano offerto Parigi. Ecco pernon venuto nessuno racconta il ch la rivolta alle porte. Pensiamo a tecnico-ad. Avrebbero sentito, quei una Superlega con le 14 principali dirigenti, una lunga lista di doglian- squadre europee, a rappresentare ze. Sono anni che insistiamo per lItalia, Spagna, Ungheria, Serbia, giocare pi partite di alto livello in Croazia e Montenegro. Un minimo di Europa. Ma non ci sentono. Anzi, la 45-50 partite a stagione con copertura Len questanno vuole ridurre da tre televisiva e di marketing adeguati. E

Rivoluzione pallanuoto Recco lancia la Superlega


Strappo clamoroso: i liguri e altri 13 team europei pronti a dire addio alla Champions La nuova Coppa gestita dai club. Lad Porzio: Cambieremo anche le regole del gioco
con tanti spettatori anche in piscina. La nuova pallanuoto ha bisogno di visibilit. Porzio parla di spazi televisivi, di marketing, di sponsor. Diversamente, continueremo al meglio a sopravvivere nella nostra nicchia, come abbiamo fatto finora. Peggio, moriremo. Eppure il potenziale di questa disciplina enorme. Ci sono 5 milioni di persone, solo in Italia, che frequentano le piscine: un bel target per gli sponsor, per le industrie. Ci sono anche i potenziali spettatori... Quel che manca e che mancato una giusta comunicazione. E dirigenti e manager professionisti. I rivoltosi sono pronti anche a rivedere il gioco. Stiamo pensando di cambiare alcune regole che hanno reso la pallanuoto sempre pi fisica e meno divertente. In acqua oggi si vede una waterpolo ignorante: tanta lotta, in cui si fa fatica a distinguere il talento. Bisogna invece studiare che cosa vuole vedere la gente. E cambiare spiega ancora Porzio. Il dado tratto. Tra un mese ci riuniremo ancora in Ungheria, tra club hanno vinto grazie a situazioni club. E vareremo la formula della Su- economiche favorevoli. Il Pescara, il perlega. Lo strappo. Che diranno le Posillipo, il Savona. Sono cicli. Non Federazioni? Il presidente del Bar- una novit. celoneta ha detto che pronto a non Il segreto di Recco, spiega il garanfar pi giocare il campionato spagno- te della tradizione, un altro. E' quello al suo team.... E la Nazionale? lo di un club resettato e settato per la Diamo 15-16 atleti alle squadre Az- nuova era. Manager, vivaio giovanile, zurre.... Come dire, il coltello dalla piscine, college: un nascente polo parte del manico... mondiale della palCome si giunti a C PURE IL BARCELLONA lanuoto. Che sotutto ci? S, linsofCatalani daccordo pravviver, grazie ferenza dei club pi alla fondazione SoSiamo anche disposti cial Sport e al suo grandi al giogo delle a mollare il campionato presidente. Siamo istituzioni sportive, ingessate nello stasulla strada giusta tus quo. Ma anche un processo di ma- dice Pizzo. arrivato Porzio. Ci sono turazione, una rivoluzione che co- le partnership con gli ex-rivali Camominciata proprio con la Pro Recco. La gli (settore giovanile), Sori (piscina) e squadra pi famosa e vincente. Ma Rijeka. Verr il palazzetto del nuoto e anche una societ che si data una il restyling della storica vasca di Punnuova organizzazione e che sta inse- ta S. Anna. E gi arrivato un setteroguendo un progetto. Siamo partiti sa vincente, con lacquisto del Rapalnel 2005-2006 spiega Pizzo. Quando lo. La Superlega dei club. Volpi che sono arrivati i soldi, lera Volpi... Eh sogna una polisportiva tipo Bara tra no, non mettiamola solo sui soldi per Spezia e Recco... No, non ci si pu favore, sinalbera il Caimano. Tanti fermare al 2013, il centenario.

LUNED 28 MAGGIO 2012 LA STAMPA 53

T1 T2 PR CV

T1 T2 PR CV

LUNED 28 MAGGIO 2012 LA STAMPA 54

Oggi alle ore 18.00 alla Facolt di Economia, tre idee a confronto: Carbonato, Damiano e Garibaldi

IN BREVE

La riforma del mercato del lavoro


Il problema pi rilevante del nostro Paese e della nostra industria risiede, ormai per diffusa consapevolezza e convinzione, nella mancata crescita, situazione riconducibile soprattutto ad un deficit di competitivit. Questo differenziale negativo infatti addirittura quantificabile in termini di perdita di CLUP: dal 2002 ad oggi, si sono persi 10 punti percentuali nei confronti dellEuropa e addirittura 22 rispetto alla Germania. Ci significa, inevitabilmente, non solo non essere attrattivi nei confronti degli investimenti dallestero, ma anche frenare le scelte dinvestimento che le imprese potrebbero realizzare, contribuendo cos ad una domanda meno dinamica e ad un mercato del lavoro pi statico e stagnante, soprattutto nei confronti dei giovani. Una delle principali determinanti di questa situazione risiede nella bassa produttivit del lavoro, nella rigidit del mercato e nella sua farraginosit ed incertezza. Una riforma in questo senso attesa da molto tempo e su di essa venivano riposte molte attese. Non solo, ma la stessa Unione Europea ci ha indicato, con autorevolezza, il mercato del lavoro come una delle nostre criticit da correggere con una urgente riforma liberalizzatrice. Lidea era che si realizzasse un riordino sostanziale della materia attraverso poche e chiare regole che restituissero libert e semplicit ai rapporti di lavoro. Questo avrebbe senza dubbio aiutato lo sblocco delle imprese e ridotto le loro giustificate remore ad assumere. Invece, le nuove norme, anzich semplificare, aggiungono unulteriore dose di complessit, di incertezza e di contenzioso, caricando la magistratura di una serie di tematiche molto complesse e controverse. Il tentativo di evitare abusi nellutilizzo degli strumenti di flessibilit in ingresso (non buoni o cattivi in s), che si poteva perseguire attraverso controlli pi stringenti delle regole gi esistenti e della loro applicazione, si , invece, tradotto in un irrigidimento delle modalit dingresso, introducendo la presunzione

In Pole Position per la Ferrari


Grande successo, questanno, della competizione didattica In Pole Position per la Ferrari, giunta alla sua ottava edizione. Lavori e capolavori presentati dagli studenti delle Scuole Tecniche Industriali che hanno partecipato sono stati di particolare livello qualitativo. La premiazione, che si svolta marted 22 Maggio scorso, ha visto al primo posto ex aequo lITI Avogadro e il Peano; secondo e terzo sono stati conquistati dallITI Agnelli. Sabato, gli studenti dei gruppi che si sono collocati tra i primi sei (oltre lAvogadro, il Peano, lAgnelli, anche il Ferrari di Susa) hanno realizzato il loro sogno di andare a visitare la Ferrari a Maranello.

Conferenza stampa UP Design


Doppio appuntamento per la presentazione ufficiale di Umberto Palermo, presidente di UP DESIGN, azienda che opera da circa una anno con successo e a tutto campo nel mondo del design industriale, in particolare in quello dellautomotive, con il recente approdo di Vittoria la concept car esposta al Museo dellAutomobile di Torino. Marted 29 maggio alle ore 10.00 presso lUnione Industriale (sala Pininfarina), si svolger la conferenza stampa di presentazione dellazienda e dei suoi nuovi prodotti di design in cui le idee si tramutano in oggetti di charme: BiKE-UP e WATCH-UP, bici elettriche in carbonio ed orologi che evocano la materia come elemento distintivo ed estetico. Far seguito il 1 giugno alle ore 19.00 presso il loro Head Office di Torino una serata di gala con intenti benefici cui interverranno fra gli altri il Sindaco Piero Fassino e il Presidente di Operation Smile Italia Onlus, Santo Versace. Per info: Laura Mottura, mottura@up-design.it, tel 3491607184

Gianfranco Carbonato
Presidente Unione Industriale Torino

che in certi casi ci siano rapporti di lavoro subordinato dove le parti avevano scelto la non subordinazione. Rischiamo cos di ricorrere, ancora una volta, alla vecchia abitudine italiana in base alla quale, di fronte allincapacit di far rispettare le regole, le stesse si inaspriscono, con la conseguenza di danneggiare chi le rispetta e, paradossalmente, di

aumentare lindebito vantaggio di chi non le rispetta. Il giudizio complessivo resta ancora necessariamente sospeso in attesa di un testo definitivo sul quale il Parlamento sta ancora lavorando. Sarebbe stato forse pi opportuno non farsi avviluppare nelle spire della negoziazione dei partiti e delle parti sociali e procedere speditamente come

nel caso delle pensioni. Un provvedimento molto duro ma necessario, che, in momenti di difficolt straordinaria come gli attuali, il Paese ha dimostrato saper accettare, nonostante i sacrifici imposti a tutti. Saranno i futuri risultati occupazionali a dimostrare se quella del mercato del lavoro sar una riforma sufficiente o unoccasione mancata.

Prodotti Tipici Industriali Design Contest per le aziende


Il Design Contest Prodotti Tipici Industriali prende vita: nasce la prima edizione del concorso, ideato da Torino Lab, che fa incontrare il prodotto tipico industriale, materia prima o semilavorato, con il design. Il concorso patrocinato dallUnione Industriale di Torino, dallADI-Associazione per il Disegno Industriale, dallAssociazione Torino Design Week e dallAssociazione FabLab. Le aziende che vogliono partecipare sono invitate ad trasmettere entro il 10 giugno una manifestazione di interesse non vincolante mediante lapposito form scaricabile da www.ptidesigncontest.torinolab.it, da inoltrare a: ufficio.stampa@ui.torino.it, tel.0115718243. Per info: Torino Lab, tel. 0118391348

SME Lean Certification


Si tenuto, per la prima volta in Italia, presso Scuola Camerana, lesame per la SME Lean Certification, la pi prestigiosa certificazione lean a livello internazionale, rilasciata dalla Society of Manufacturing Engineers di Dearborn, Michigan (www.sme.org/lean-certification.aspx). Questa certificazione prevede un percorso a tre livelli (Bronze, Silver e Gold) e costituisce unimportante qualifica individuale per le persone coinvolte nella trasformazione lean della propria organizzazione, che punta alla riduzione degli sprechi attraverso il coinvolgimento di tutti i lavoratori nel miglioramento continuo dei processi. Tra le aziende partecipanti, anche Prima Power, Manitowoc Crane Group Italy e Spesso Gaskets. La prossima edizione prevista nellautunno 2012. Per informazioni: lean@scuolacamerana.it

.
55

2R

T1 T2 PR CV

Gli autovelox in citt questa settimana


Oggi Domani
Corso Grosseto Lungo Stura Lazio Corso Moncalieri Corso Grosseto Lungo Stura Lazio Corso Moncalieri Corso Grosseto Lungo Stura Lazio Corso Moncalieri Corso Grosseto Lungo Stura Lazio Corso Moncalieri Via de Sanctis Via Sansovino Corso Castelfidardo Corso Tazzoli Corso Castelfidardo Corso Mediterraneo Corso Svizzera Corso Inghilterra

31 mag

Strada Aeroporto Strada Druento Via Botticelli Corso Vercelli Corso Grosseto Lungo Stura Lazio Corso Moncalieri Via S. Maria Mazzarello Via Cigna Corso Tazzoli Corso Orbassano Corso Cosenza Corso Siracusa

Corso Novara Via Varano Via Pio VII Via Onorato Vigliani Corso Galileo Ferraris Corso Allamano Corso Sacco e Vanzetti Via Sansovino Strada Aeroporto Strada Druento Via Botticelli Corso Vercelli

* Domani con La Stampa *

1 giu
Corso Tassoni Via Guido Reni Corso Casale Corso Orbassano Corso Cosenza Corso Siracusa Corso Galileo Ferraris Corso Allamano Via S. Maria Mazzarello Corso Rosselli

30 mag 31 mag

Centimetri LA STAMPA

Sabato 2 e domenica 3 giugno 2012 NESSUN ACCERTAMENTO

IL TEMPO IN CITT
Oggi Ieri Un anno fa

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

14 25

17.6 24.5

13.3 25.2

Diario

Via Marenco 32, 10126 Torino, tel. 011 6568111 fax 011 6639003, e-mail cronaca@lastampa.it f specchiotempi@lastampa.it f quartieri@lastampa.it DUE RICERCHE TRACCIANO IL VOLTO DEGLI ADOLESCENTI TORINESI

TORINO
CIBO E VOLUMI DISTRIBUITI IERI IN BARRIERA DI MILANO

La metropoli del futuro sul mercato europeo


Ad Amsterdam in cerca di possibili investitori
Servizio
A PAGINA 61

MAX

MIN (C)

Lidentikit dei nostri ragazzi


Poco ribelli nei confronti dellautorit e legatissimi alla famiglia Trovano Torino molto bella, ma uno su due pensa di andarsene
di in* Il sondaggio. Uso scuoternet e tv, famiglia, la, abitudini alimentari, aspetto fisico e sport e vita nella citt. Questi i temi della ricerca della Societ Italiana di Medicina per lAdolescenza. La sintesi: i ragazzi sono molto legati alla famiglia, di cui per avvertono la debolezza, e considerano Torino bellissima.

Appalti, cambiano le regole


Le nuove norme della Regione Pi trasparenza
Maurizio Tropeano
A PAGINA 59

I DUE VOLTI
DELLA CITT NUOVA
GUIDO TIBERGA

Partecipate, il Pdl avvisa Cota


La Regione non deve svendere le azioni
Servizio
A PAGINA 59

* La fiducia. Un dato che distingue i torinesi dai co-

etanei italiani la fiducia verso i medici, considerati la categoria pi affidabile dopo genitori e insegnanti. Questo pare condizionare anche le abitudini alimentari (il junk food in ribasso), come conferma una seconda ricerca curata dal Servizio Tutela dei Consumatori della Regione.

Argentero professore al Cavour


Un altro set nelle aule del Liceo Oggi il primo ciak
Tiziana Platzer
A PAGINA 62

citt. Per il 92 * La dei tredicenni per cento torinesi

Torino molto bella e l80 per cento dice che ci si vive bene. Ma non tutto rosa. Unampia maggioranza dei ragazzi la vede inquinata e troppo trafficata. E uno su due, guardando a un futuro lontano, pensa di andare a vivere altrove.
ALLE PAGINE 56-57

Solidariet un libro regalato


Elisabetta Graziani A PAGINA 58

Martinengo

eno ribelli di un tempo, pi contenti di stare in famiglia, pi rispettosi di genitori, professori, medici, carabinieri e di ogni forma di autorit. I ragazzi di oggi sono diversi da quelli di ieri: basta vivere con loro per rendersene conto. Su una cosa, per, il cambiamento davvero profondo: nove adolescenti su dieci dicono che Torino molto bella, ma uno su due pensa che prima o poi la vita lo porter da unaltra parte. Chi era giovanissimo trenta o quarantanni fa non aveva intorno molta bellezza: piazza San Carlo e piazzetta Reale erano parcheggi, in via Garibaldi passavano le auto, in piazza Castello cera addirittura un benzinaio. Allora, per, pochi pensavano di dover andare lontano per vivere e lavorare. E vero che Internet e tv satellitare hanno reso il mondo pi piccolo, pi affascinante e pi vicino, ma questo un segno da tener presente, quando si ragiona della nuova Torino.

Il gelato del Priore


EMANUELA MINUCCI
Maestro del Gusto da sempre

Premio Nazionale Gelatiere dellanno 2001

Gelateria Bar Silvano Unica Sede: Via Nizza, 142 Torino Tel. 011.6960647

Raffinatezze italiane dal 1826

ercate il cibo che dura per la vita eterna dice il Vangelo secondo Giovanni. Pu una crema giallo uovo, fatta come una volta, accoccolata su una cialda profumata, essere nutrimento per lanima? S, se a questo progetto si arriva con umilt e dedizione credendo in valori come lamicizia, la speranza in un progetto, e il rispetto della natura. Eccolo, forse, il punto dincontro fra due universi in apparenza paralleli come quello del priore di Bose Enzo Bianchi e la coppia di giovani torinesi fondatori del mar-

chio Grom. Lidea ha fuso capacit manageriali a competenze enologiche, portando il pistacchio di Bronte e il caramello al sale dellHimalaya, cos come da espressa richiesta di Carlin Petrini (non si fa pi il gelato di una volta), a diventare icona transnazionale, non tanto del gelato, ma di marketing buono, pulito, caro, ma giusto. Un paradigma che d una speranza ai giovani. E saranno in tanti oggi al Carignano a seguire alle 17,30, la metafisica presentazione di Enzo Bianchi del libro by Martinetti & Grom. Una speranza da sfogliare che profuma di vaniglia del Madagascar.
twitter@emanuelaminucci

T1 T2 PR CV

56 Cronaca di Torino

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

g g Dossier / Un sondaggio fra i tredicenni

Poco ribelli, curiosi contenti di vivere qui


Scuola, famiglia, divertimento: lidentikit degli adolescenti torinesi
MARIA TERESA MARTINENGO

I tredicenni di oggi
Mamma Pap

Totale

Maschi

Femmine

Famiglia e scuola
96,8 97,4 83,7 79,1 6,4 7 3 2,2 75,8 72,7 6,8 6 5,2 4,8
Le regole che i genitori ti danno sono secondo te:
Troppe 14,5 Poche 7,7 Vanno bene 77,6

Chi sono, tra le seguenti, le persone che vivono in casa con te?

97 81,3

Nuovo compagno 6,7 della mamma Nuova compagna 2,6 del pap Sorella/Fratello Nonno/Nonna Zio/Zia

15,7 13,6 7,9 7,5

Per il 92% dei tredicenni torinesi la nostra citt molto bella e l80% dice che ci si vive bene, che ha molte possibilit di svago. Per la generazione cresciuta a cavallo della svolta del 2006, insomma, la citt grigia e senza appeal archiviata. Ma non tutto rosa. Il 78% la vede inquinata e troppo trafficata (68%). A lasciarla, guardando a un futuro lontano, pensa il 53%. I dati sono contenuti nella ricerca condotta dalla Societ Italiana di Medicina dellAdolescenza per i Servizi Educativi della Citt su 1340 alunni di terza media. Lindagine, che prende spunto dallanalisi su Abitudini e stile di vita degli adolescenti italiani che la Societ Italiana di Pediatria realizza da 15 anni, viene presentata alle 14,30 in via Bazzi 4 dallassessore Maria Grazia Pellerino, da Aldo Garbarini, direttore Cultura ed Educazione del Comune,

perch i genitori lavorano, ma alla sera i genitori sono in casa. Per altro, il dialogo in famiglia qui sembra funzionare meglio che altrove. Per quanto riguarda le informazioni sul sesso, ad esempio, il 63% si rivolge alla mamma; a livello nazionale il 52%. Al padre il 51,9% contro il 44,3. Meno fiducia c a Torino negli amici: li sceglie il 54% contro il 61% nazionale. Sempre a proposito di sesso: la prima volta dopo i 14 anni viene considerata ragionevole dal 6,2% contro il 18,8% delle grandi citt. Un dato che distingue i torinesi dai coetanei italiani anche la fiducia verso i medici, dopo genitori e insegnanti, la categoria pi affidabile (qui gli amici si posizionano al quinto posto, dopo il carabinieri). Ma nella ricerca Torino si differenzia, rispetto ai dati nazionali anche per altri segnali. Il sistema educativo e scolastico, di lunga tradizione, sembra reggere meglio. A Torino il 16% non legge neppure un li-

74,2 6,5 4,9

In quale delle seguenti situazioni i tuoi genitori influiscono sulle tue decisioni?
Modo di vestire Modo di pettinarsi Truccarsi
(per le femmine)

Indipendentemente da quello che capita a te, giusto che i genitori diano il loro parere nelle seguenti situazioni?

30,6 26,5 18,2 10,3 44,5 26,3 26,7 40,1 42,1 32,2 35,8 7,9 25,5 70,3 68,2 62,4 57,1

50,6 51,5 29,5 25,7 56,3 34 28

In media quante ore al giorno studi?


Non pi 14,2 di 1 Da 1 a 2 45,1 Da 2 a 3 29,3 Pi di 3 11,3

17 11,4 51 39,7 24,5 33,6 7,3 15,1

Sport da praticare Scuola superiore da frequentare Amicizie Scelta del ragazzo/a Abitudini alimentari Tempo libero
(guardare la tv, computer, giocare con gli amici, videogiochi)

50,8 55,5 43,1 41,9 17,5 32 75,7 74,7 60,1 58,3

Pensi che lo studio sia importante Di solito con che mezzo per avere successo professionale nella vita? vai a scuola?
Si sempre

55,5

Genitori, insegnanti e medici le categorie nelle quali i ragazzi ripongono pi fiducia


e Maurizio Tucci, responsabile scientifico dello studio. Lidentikit, che prende in considerazione uso di internet e tiv, famiglia, scuola, bullismo, fumo, droga e alcol, abitudini alimentari, aspetto fisico e sport, vita nella citt, disegna un giovanissimo cittadino, spiega il professor Tucci, legato alla famiglia, nella quale nutre molta fiducia, ma di cui sente anche la debolezza. Sembra che i ragazzi sentano il bisogno di un parere o di un consiglio dei genitori in misura superiore rispetto a quanto i genitori assicurano. Gli adolescenti dovrebbero essere insofferenti alle regole, invece il 77% daccordo con i genitori. E addirittura c un 7,7% che

I giovanissimi e la citt
L80% dice che a Torino si vive bene, che ha molte possibilit di svago, ma il 60% non conosce le iniziative rivolte agli adolescenti

Sette su dieci sono daccordo con limportanza di regole da rispettare a casa


bro non scolastico in un anno. Tanto, ma a livello nazionale il 22%. Qui il 18,8% legge oltre 6 libri, in Italia il 15,5%. Il 26% afferma di non leggere mai quotidiani non sportivi. A livello nazionale il 33%. Altri segni di maggiore sobriet: a Torino ha gi fumato a 13 anni il 25,8% contro il 32,2% nazionale. E 5 punti distanziano anche le risposte dei ragazzi alla domanda sugli alcolici bevuti qualche volta. Forse, una situazione che potrebbe essere condizionata positivamente anche dalla presenza nelle scuole torinesi del 18,9% di ragazzi non nati in Italia (contro il 9,2% nazionale) e del 29% con un genitore nato allestero (contro il 15,8%).

A volte si 21 a volte no Dipende dai settori nei quali si 21,3 vuole lavorare 1,1 Generalmente 0,9 no 0,8 Non so

54,6 56,3 22,9 19,4 20 22,7

Mi accompagnano 27 in auto A piedi Mezzi pubblici Bicicletta o motorino

26,8 27,5 59,2 60,1 60,8 12,5 11,9 11,3 1,4 0,9 0,5

92
per cento di soddisfatti
Torino bella per nove ragazzi su dieci, ma la grande maggioranza la vede anche inquinata e troppo trafficata .Lindagine ha coinvolto un campione di 60 classi di scuole medie delle dieci Circoscrizioni. I ragazzi si sono anche espressi su ci che vorrebbero in citt: i maschi chiedono impianti sportivi e piste ciclabili, le femmine parchi e giardini

considera di riceverne poche. In un focus group fatto a Torino, si parlato di regali per la promozione fatti a febbraio sulla fiducia. Un bel modo per smontare qualsiasi stimolo.... Tucci sottolinea aspetti indicativi della tendenza che sembra voler annullare qualunque ipotesi di conflitto con i figli per accontentarli sempre. Per esempio, lorario per andare a dormire. Il 42% va a letto normalmente alle 11 e il 10,6% a mezzanotte o pi tardi. Se il giorno dopo festa, il 60,8% va a dormire a mezzanotte o dopo. Uno stile di vita che per uno studente di 13 anni non positivo. Certo, durante il giorno i ragazzi stanno ore davanti al pc o alla tiv anche

1,1

1,3 0,8
E se il giorno successivo NON c scuola?

A che ora vai a letto normalmente se il giorno successivo c scuola?


Alle 21 Alle 22 Alle 23

5 41,7 41,9

4,1 5,6 42,4 41,4 41,1 42,5 11,6 9,6

0,7 0,5 4,5 4,4 4,3 0,6 33,9 60,8 29,9 9,9 9 37,6 64,4 57,5

A mezzanotte 10,6 o pi tardi

Se dovessi descrivere le tue abitudini alimentari cosa diresti?


Mangio quasi sempre 25,9 le stesse cose

25,6 26,3 52,8 45,2 21,3 27,6

Abitudini alimentari

Mangio cose molto diverse

48,9

Mangio solo le cose 24,7 che mi piacciono

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Cronaca di Torino 57

g
Io
Hai o hai gi avuto il ragazzo o la ragazza? 70,7 Secondo te a quanti anni ragionevole iniziare ad avere rapporti sessuali completi?
Dopo i 14 Dopo i 16

6,2 22,7 27,6

9,8 2,8 27,2 18,7 24,2 30,8 38,3 46,5

Progetto Adolescenti a Torino (valori in percentuale)

63,6
Dopo i 18 Quando ci si sente pronti, non c 42,6 unet precisa

Quanti libri NON scolastici leggi in un anno?


Nessuno 1o2 Da 3 a 6

66,9

16 38,7 25,9 18,8

Attivit nel tempo libero


spesso mai spesso mai spesso mai

76,2 78,8

Internet
Centimetri LA STAMPA

50,4 7,2

45,1 7,5 54,4 15,1 44 7,5

55,5 6,8 3,2 27,6

Pi di 6

19,9 12,3 38,5 38,9 23,3 28,5 17,7 20

Se dovessi per forza rinunciare per un mese ad una di queste cose, a quale rinunceresti?
Telefonino 26,5 Televisore 44,5 Computer 28,6

Videogame 33,9 6,5 Uscire con 43,9 44,5 gli amici Leggere Cinema

13,5 21,2 9,2 10,5 9,9 55,5 2 77

9,3 25,6 8,1 9,1

Ti capita di leggere 17,4 17,2 quotidiani NON sportivi?

43,9 5,6

10,3 11,8 8,3 59,9 2,3 81,6 17,1 39,7 2,8

Spesso Qualche volta

15,6 30

35,2 18 33,1 55,1 30,9 26,7

Oratorio Discoteca Attivit sportiva

11,3 50,8 1,8 71,7 46,1 41,1 50,6 2,9

Raramente 28,3 Mai

49,8 11,9 45,1 2,9

26

14,7 16,6 29,2 30,6 28,1 28,5 28,1 24,3

Solo uno su quattro mangia snack fuori pasto


Anche hamburger, kebab, arancini, pizza al taglio e focaccia sono preferiti da una esigua minoranza di adolescenti torinesi. E a merenda oltre un terzo si concede un gustoso gelato

Fumo, alcol, droga


Fumi/ hai fumato? 25,6 Conosci tra i tuoi amici o compagni qualcuno che ha provato 45 44 a fumare una canna? Hai mai provato a fumare una canna?

Secondo te, ci si pu sempre fidare delle seguenti figure?


Poliziotti

60

57,8 61,9 59,2 64,2 3,6 2,6

26

Carabinieri 61,9 Uomini 3,2 politici Sacerdoti 38

Pasta, pizza e carne meglio del fast food


Le scelte alimentari: junk food in ribasso

36,1 39,6 95

25,8

44,5

44,5

4,1

2,6

Genitori

94,5 93,9

Insegnanti 74,8 Soldati

72,6 77,2 47 46

46,4

Ti capita di bere qualcuna di queste sostanze alcoliche?


spesso a volte mai spesso a volte mai spesso a volte mai

Analisi
e ragazze piemontesi consumano pi frutta e verdura dei ragazzi; i ragazzi pi pasta, latte e yogurt, formaggio, salumi, uova e carne rossa delle coetanee. Gli stili alimentari sono di genere: uno orientato alla forma e alla leggerezza, laltro in cui il contenuto di proteine, carboidrati e grassi decisamente maggiore. Ma oltre al genere, sullalimentazione influisce in modo significativo lo status culturale della famiglia: il consumo di frutta e verdura e pi massiccio per gli studenti figli di genitori con un livello culturale elevato. Queste e molte altre informazioni sono contenute nel progetto Nel nostro piatto. Stili alimentari giovanili, percezione della qualit del cibo e percorsi educativi che il settore Tutela e difesa dei
m

Amici Medici Giudici Giornalisti

60,6 60,6 60,6 67,1 67,8 66,2 35,2 32,6 37,6 9,4 9,2 9,6

Vino Birra

2,1 38,1 59,5 2,8 39,7 57,1

2,9 41,1 55,5 3,8 41,1 54,7 1,3 19,5 78,5

1,5 35,8 62,6 2 1 38,4 59,1 12,4 86,1

Liquori 1,1 15,8 82,5

Tv e Internet
Quante ore al giorno guardi la tv?
Meno di 1 ora Da 1 a 3 ore Pi di 3 ore

Bullismo
31,7 31,7 51,4 51,2 16,7 16
Per una cena con i tuoi amici preferisci?
Mc Donalds 31,4 Pizzeria Paninoteca

Quante ore al giorno passi in media al PC e/o in Internet?

18,2 59,8 20,1

16,6 19,4 60,3 59,6 20,4 19,7

31,7 51,2 16,4

Come giudicheresti un tuo amico o compagno che andasse a raccontare ai genitori o agli insegnanti di subire prepotenze da parte di altri ragazzi?
Una spia Un fifone Fa la cosa giusta

2,4 5,2

3 6,4

1,8 3,8

92,1 89,8 94,4

Fai colazione la mattina prima di andare a scuola?


S, sempre Qualche volta

55,4 28,8

62,3 49 25,6 32 12 18,2

64,8 2,1 2,9 2,5

30,4 32 64,6 65,4

Mai o quasi mai 15,3

consumatori della Regione ha realizzato con la Facolt di Economia dellUniversit, lUniversit di Scienze Gastronomiche ed il Museo A come Ambiente, che prossimamente inaugurer una sezione dedicata al cibo e alla sicurezza alimentare. Ad esprimersi, nello studio curato da Maria Cristina Martinengo, docente di Comportamento del consumatore e Sociologia dei consumi, 1400 ragazzi piemontesi tra gli 11 e i 18 anni, intervistati su abitudini alimentari e acquisti, conoscenze e credenze, criteri per definire la qualit. Oltre la met dei giovani dichiara di preferire i cibi salati e solo un quarto di gradire tutte le verdure. Questo si riflette nel menu dei pasti principali, nei quali i cibi pi presenti sono la pasta e la carne rossa, mentre insalata, altre verdure e frutta sono poco rappresentate. Tra le bevande dei pasti, la pi diffusa lacqua minerale naturale. La Coca Cola preferita, a pranzo e a cena, dal 15% dei giovani. Preadolescenti e adolescenti fanatici degli snacks, di merendine, patatine ipercaloriche? Lindagine sui giovani piemontesi lo sfata: solo un quinto

degli intervistati consuma snacks oltre ai pasti. Poi, a met mattina pi di un terzo consuma panini, pizza, focaccia, grissini e solo poco meno di un quarto merendine e snacks salati. A merenda oltre un terzo si concede gelato o biscotti. Nella classifica dei pi amati, pasta e pizza sono al vertice; al secondo posto, i dolci ma anche la carne, mentre i cibi di strada fast food (hamburger, kebab, arancini, pizza al taglio, focaccia) sono preferiti da una esigua minoranza. Ci non toglie tuttavia che ci sia interesse per il fast food e che i cibi di strada siano apprezzati da parte di tre quarti dei giovani piemontesi per velocit di preparazione e di consumo, e per un quarto al gusto. Ma in famiglia chi sceglie cosa acquistare? Un terzo degli intervistati dichiara di essere sempre accontentato nelle richieste di cibi, ma la maggioranza lo solo qualche volta: la leadership, rispetto ai consumi dei figli, resta ai genitori. La ricerca viene illustrata alle 14,30 alla sala della Regione di via Avogadro 30. La curatrice, Carlo Degiacomi, Guido Martinetti e altri esperti si confronteranno con Carlo Petrini. [M. T. M.]

Una lettrice:
I

Sono una ragazza di 34 anni, in gravidanza al settimo mese, con previsione di partorire a fine luglio 2012. Da aprile del 2011 dopo regolare domanda di coabitazione con la signora Aggio Anna (mia nonna assegnataria dellalloggio e inquilina di Atc da oltre 40 anni) mi viene concessa da Atc la coabitazione per un periodo di un anno con rinnovo dufficio per un altro anno. Il 27 aprile 2012 viene notificato alla signora Anna Aggio un provvedimento di decadenza dellassegnazione e contestuale ordinanza di sgombero da effettuarsi dal 27 maggio 2012, con la motivazione: abbandono volontario dellallog-

Specchio dei tempi


m

Lanonnainospedale:lAtccaccialanipotechedevepartorire-Pozzesul cavalcavia - Pino, Beverly Hills senza lavagne a quadretti - Bello il Mao!
m

la Nino Costa io abbassi la media mami accontenterei, tra tanta abbondanza, di vedere esaudite le mie pluriennalirichieste di disporre nelle aule di lavagne a quadretti, indispensabili, fin dagli albori della scuola, per insegnare e impararela matematica.
ROSA CHIARA NAITANA

Un lettore scrive:

5XMILLE
SOSTIENI LE INIZIATIVE DELLA FONDAZIONE

SPECCHIO DEI TEMPI: 97507260012

gio senza autorizzazione di Atc. La triste e solo recente cronistoria di mia nonna questa: dal dicembre del 2010 si trova in una struttura per anziani a Torino, perch in carrozzina (femore rotto), soggetta anche a ripetute trasfusioni per problemi ematici. Non in condizioni di segnalare ad Atc che la sua assenza da casa non era un abbandono volontario, bensi una ovvia temporanea causa di salute. A questo punto vado negli uffici del Comune per capire cosa succeder. Devo lasciare la casa. Chiedo, ma se cos, datemi il tempo di partorire e allo stesso

tempo di trovarmi unaltra casa, solo pochi mesi, vista la mia situazione mi pare di aver chiesto una cosa sensata No: termine ultimo fine giugno. E vero, posso fare ricorso, spese, potendo avvocato, tribunali... Preferisco spendere per mio figlio e per la mia serenit.
STEFANIA SCAPINELLO

Un lettore scrive:
I

La ristrutturazione del cavalcavia di corso Bramante terminata ed ora i glicini si appoggiano ai nuovi sostegni colorati mentre le ambulanze dirette allospedale Molinette percor-

rono insieme a bus e taxi la nuova corsia preferenziale. Tutto esteticamente bellissimo, ma per quelli come me che percorrono giornalmente il marciapiede adiacente la corsia preferenziale, lincubo la pioggia. Evidentemente i tecnici che hanno provveduto al rifacimento del manto stradale non conoscono il significato della parola pendenza e cos hanno fatto in modo che nella parte pianeggiante del cavalcavia, nella corsia preferenziale proprio accanto al marciapiede, si formino nelle giornate di pioggia, delle enormi pozze dacqua che bus, taxi e am-

bulanze, con il loro passaggio, spruzzano amichevolmente sui fortunati che come me passano sul marciapiede, evitando loro lincombenza casalinga della docciamattutina.
MASSIMO BRENTA

Una lettrice scrive:


I

Qualche giorno fa ho letto che Pino Torinese, il Comune dove abito e lavoro da molti anni, la Beverly Hills del Piemonte per numero di Paperoni e reddito mediopro-capite. Mi dispiace checon il mio modesto reddito di insegnante di matematicapresso la locale scuo-

Vorrei rivolgere un appello al sindacodi Torino e agli amministratori preposti alla Cultura perch difendano il Mao nella sua attuale sede. La bellezza dei pezzi esposti, palazzo Mazzonis ristrutturato in tutta la sua eleganza, lintelligente esposizione dei reperti in sale illuminate in modo adeguato, fanno del Mao il pi bel museo di Torino. Invito i miei concittadiniavisitarlo efarloconoscere.
GIAMPIERO GALLIZIOLI

specchiotempi@lastampa.it via Marenco 32, 10126 Torino Forum lettere su www.lastampa.it/specchiotempi

T1 T2 PR CV

58 Cronaca di Torino

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Diario

La storia
ELISABETTA GRAZIANI

uestanno i poveri hanno i volti segnati dei pensionati, quelli con la pensione minima. Domenica mattina, via Leoncavallo, cuore di Barriera di Milano: al civico 17 un via vai di anziani e famiglie straniere con bustoni di carta zeppi di viveri e libri. Nella sala polivalente del quartiere si tiene la terza edizione della Giornata della solidariet, promossa dallassociazione Isole e dal Centro assistenza alimentare. La coda comincia alle 9: in fila per un chilo di pasta, riso, zucchero, farina e poi cioccolato, olio e biscotti. A ciascuno spettano anche due libri, a scelta fra i mille a disposizione. Si sono registrati in 500 e alluna, quando tutto finito, non avanzato nemmeno un pacco di cibo. Nelle tre ore di
500 PERSONE IN CODA

La solidariet riempie pancia e cervello


Viveri e libri distribuiti in Barriera di Milano
La rete di aiuti
Oltre al contributo di Banco alimentare e Nova Coop, le risorse provengono soprattutto dai privati: don Fredo Olivero, la Circoscrizione 6 e ciascuno dei 50 volontari si sono autotassati

Trasporti

Mezzi pubblici Oggi lo sciopero generale


I

stato proclamato per oggi uno sciopero regionale di 24 ore del trasporto pubblico locale urbano e suburbano, indetto dalle segreterie regionali Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti. I servizi interessati dagli scioperi saranno comunque garantiti nelle seguenti fasce orarie: Servizio urbano e suburbano della Citt di Torino (esclusa la linea 19): dalle ore 6 alle ore 9 e dalle ore 12 alle ore 15. Metropolitana: dalle ore 6 alle ore 9 e dalle ore 12 alle ore 15. Sar sempre assicurato il completamento delle corse in partenza entro il termine delle fasce di servizio garantito. Lo sciopero regionale di 24 ore del trasporto pubblico locale potr avere ripercussioni sui diversi servizi Gtt, con conseguenti disagi per la clientela. Per informazioni numero verde 800-019152.

Incidente in corso Marconi

Carambola di auto Tre feriti lievi


I

A ritirare le buste anche moltissimi anziani con la pensione minima


distribuzione, il passa parola ha portato alla spicciolata anche non iscritti. Per loro, altre 20 buste. Peruviani, somali, ucraini, cinesi. Tante le lingue, mischiate ai dialetti italiani di chi fatica ad arrivare a fine mese. Lintegrazione, ieri, passata attraverso la cultura. Fra i libri pi ricercati, vocabolari, letteratura per linfanzia e Vangeli. Sara, 9 anni e origini nordafricane, ha scelto la Costituzione. Mi

Oltre al cibo la Costituzione

piace conoscere la Repubblica italiana, dice e lascia tutti a bocca aperta. Poi c Latifa, marocchina, 31 anni, badante. Ha tra le mani due libri sul cristianesimo: Sono musulmana praticante, ma mi interessa scoprire la religione cristiana, spiega. Caterina e Chiara, 15 e 11 anni, hanno le idee chiare: Liniziativa bella, aiuta un sacco di gente e si vede che non sono solo gli stranieri ad aver bisogno. Lideatore, Dino Sanlorenzo, spiega: Qui viene anche chi fino a pochi mesi fa stava bene. Li vedi dai libri che scelgono. La giornata andrebbe estesa alle dieci Circoscrizioni. Cos si riavvicinano i cittadini

alla politica: qui nessuno tiene comizi, ma si sgobba per i bisogni altrui. Contributo di Banco alimentare e Nova Coop a parte, le risorse provengono soprattutto dai privati. Don Fredo Olivero, la Circoscrizione 6 e ciascuno dei 50 volontari si autotassato, dice Carlo Foppa del comitato promotore. A servire il caff, la presidente della Circoscrizione Nadia Conticelli: Dietro questa giornata ci sono mesi di volontariato e una rete molto forte tra sindacati, bagni pubblici di via Agli, associazioni, Alpini e centro civico. Difficile per ripetere il prossimo anno in Barriera: Le risorse sono poche. Speriamo.

Assai scenografico ma per fortuna senza gravi conseguenze lincidente automobilistico avvenuto ieri mattina in corso Marconi angolo via Madama Cristina. Una Ford Focus e una Ford Fiesta si sono scontrate poco prima delle 7. Limpatto stato cos violento da far addirittura capottare una delle due vetture. ovviamente esploso lair- Lauto ribaltata bag che ha cos protetto lautista. Tre le persone rimaste ferite in modo lieve. Due sono state accompagnate dal 118 allospedale Molinette, mentre unaltra stata curata al Mauriziano. Sul luogo dello scontro intervenuta una pattuglia della polizia municipale. Ai vigili il compito di raccogliere gli elementi utili a chiarire le dinamiche del sinistro e le responsabilit degli automobilisti. Non solo: nonostante lorario mattutino, i civich hanno dovuto dribblare i curiosi attirati dallauto con le ruote allaria.

PRELAVATA A MANO, POI IN LAVASTOVIGLIE E A VOLTE UNA PASSATA DI SPUGNA PER GLI ULTIMI RESIDUI. CHE FATICA ESSERE PULITA!

LAVASTOVIGLIE MIELE G 5000 IN CLASSE A+++ Sistema Intenso Pentole brevettato


per pulire in un unico programma stoviglie delicate e pentole incrostate senza prelavare a mano.

Vieni a scoprire le nuove lavastoviglie Miele presso i rivenditori autorizzati della tua zona e usufruisci della promozione SODDISFATTI O RIMBORSATI*.
*Promozione valida presso i punti vendita autorizzati che aderiscono alliniziativa.

www.lavastoviglie.miele.it

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Cronaca di Torino 59

Appalti pubblici La Regione detta nuove regole


Forniture e collaudi diventano pi trasparenti

In breve
Maria Vittoria

I servizi dellAsl contro il dolore


I

Oggi, ore 14, nella sala riunioni Palazzina C (3 piano) dellospedale Maria Vittoria, incontro aperto con la presentazione di tutti i servizi presenti in azienda sul tema della lotta al dolore.

Lutto

Addio al gallerista Elio Pinottini


I

Retroscena
MAURIZIO TROPEANO

ra le pieghe della Finanziaria approvata dal Consiglio regionale ci sono anche due norme destinate a rendere pi trasparente il sistema degli appalti della Regione. Viene istituito lelenco dei collaudatori Le regole per le forniture che dovr garantire traspa- Nella legge finanziaria prevista renze e lapplicazione del anche la creazione di un albo dei principio di rotazione. Nasce fornitori della Regione. La noranche lalbo dei fornitori. ma prevede lobbligo di utilizzaLobiettivo di evitare il ri- re il registro per gli affidamenti schio di possibili intrecci tra sotto soglia, la definizione tecniimprese edili e ca degli appalti di dipendenti pub- ACCORDO BIPARTISAN importo inferiore blici e di utiliz- Emendamenti del Pd ai 200 mila euro zare un numeche vengono agsono stati approvati giudicati a trattaro ristretto di dal centro-destra tiva privata. La fornitori e professionisti. stessa regola dovr essere applicata per la selezione dei professionisti a cui affiNuovo regime collaudi La Finanziaria rende pi cele- dare incarichi. re lapplicazione delle norme nazionali in materia di collau- Accordo bipartisan di. Il nuovo testo regolamen- Gli emendamenti alla legge Fi-

ta gli incarichi ai dipendenti regionali per collaudi di opere e lavori pubblici. Viene introdotto il divieto per chi abbia svolto lattivit di progettazione, direzione, vigilanza ed esecuzione di essere nominato collaudatore delle stesse opere. Scatta anche una secondo principio di incompatibilit: chi ricever incarichi di collaudo non potr pi, nei successivi 5 anni, far parte di commissioni per laggiudicazione di gare pubbliche nel caso tra le aziende concorrenti vi siano imprese per le quali abbia svolto i collaudi.

nanziaria sono stati presentanti dal consigliere regionale del Pd, Stefano Lepri, per evitare il rischio di situazioni come quelle che sembrano delinearsi nellindagine su Scr, la societ di committenza regionale che gestisce gli appalti. Gli emendamenti sono stati fatti proprio dalla maggioranza di centrodestra. Con la Finanziaria secondo Lepri vengono introdotte due norme che eviteranno il rischio di possibili intrecci tra imprese e pubblici dipendenti.
Scr pi trasparente

Il gallerista Elio Pinottini scomparso allet di 74 anni. Titolare della Galleria darte Narciso, ha organizzato nelle sale dello storico palazzo di piazza Carlo Felice 18, mostre collettive e personali dei Maestri del Novecento Italiano: da Casorati a Spazzapan, a Italo Cremona. Ha valorizzato il Futurismo con opere di Mino Rosso, Fillia, Diulgheroff, Farfa, Allimandi. Funerali oggi alle 15 Cimitero di San Mauro.

La svolta sulle gare


Le nuove norme sono state introdotte per cercare di evitare gli intrecci tra le imprese e i dipendenti pubblici

I turni

Le farmacie aperte oggi


I

Se lintesa bipartisan ha reso possibile queste innovazioni in materia di appalti le due principali coalizioni si sono scontrate, anche al loro interno, sulle nuove norme che dovrebbero portare ad un aumento dei controlli e anche della trasparenza in Scr, la centrale unica per gli appalti regionali. Nel corso del dibattito sul bilancio regionale la giunta Cota sostenuta da Lega Nord, verdi Verdi e Pensionati e dal gruppo regionale del Popolo delle Libert, hanno respinto la richiesta del Pd e dei ribelli azzurri di ProgetAzione per la soppressione della centrale unica degli appalti. Nelle intenzioni della maggioranza

Scr dovrebbe gestire appalti Arcidiacono, commissario delimportanti con notevoli ricadu- lente e presidente di Scr ha ilte sul territorio come i lavori lustrato nei giorni scorsi alla per il collegamento ferroviario comitato Antimafia del comucon Caselle e la gestione del ne di Milano (Nando Dalla tesoretto olimChiesa, Umberpico. Lattivit ALBO DEI FORNITORI to Ambrosoli, sar controllata Iscrizione obbligatoria Luca Beltrami da un comitato Gadola e Giuliaper i lavori inferiori no Turone) il piadi alta sorvea 200 mila euro no di intervento glianza, sul modello di quello per la legalit e che ha funzionato durante i gio- la sicurezza istituito dalchi di Torino 2006. lAgenzia e messo a sistema con tutti gli organismi predisposti al controllo e alla preLantimafia di Milano Un modello sperimentato dal- venzione delle infiltrazioni malAgenzia 2006 che Mimmo fiose nelle opere olimpiche.

Orario 7-19,30: Farmacia Comunale 25, Atrio Stazione Porta Nuova, corso Vittorio Emanuele II, 53. Orario 9-19,30: piazza Campanella 9; corso Traiano 86; corso Peschiera 295; piazza L. Bianco 10; via San Secondo 9; via Borgaro 58; via Nicola Fabrizi 11; via Cigna 53. Orario 12,30-19,30: piazza Freguglia 6; via Bologna 250/A; via Lancia 11/B; via Castelnuovo 5; via Roma 24. Di sera (19,30-22,30):piazza Galimberti 7; via Borgaro 58; via Sempione 112; via San Remo 37, corso Francia 1/bis. Di notte (19,30-9): corso Belgio 151/B; via Nizza 65; corso Vitt. Emanuele II 66; piazza Massaua 1; via O. Vigliani 55/G.

Partecipate

Il Pdl avverte Cota Le azioni non si svendono


Non vogliamo scimmiottare una sinistra che svende i "gioielli di famiglia" e gli errori di un Fassino rassegnato al suo ruolo di Sindaco-liquidatore. Laut aut al governatore Roberto Cota, arriva dalla vicepresidente dei consiglieri regionali del Pdl, Augusta Montaruli, accompagnato dalla richiesta di un vertice: Se la Giunta regionale ha gi nel cassetto un piano delle dismissioni delle sue societ partecipate lo illustri alla maggioranza. Tutto nasce dallannuncio della cessione del 4% delle azioni della Sagat in mano alla Regione da parte dellassessore ai Trasporti Barbara Bonino. Una cessione che rientra in un piano pi vasto che prendere anche la vendita totale o la messa in liquidazione delle societ non ritenute strategiche. Secondo lemendamento presentato dal capogruppo Pdl, Luca Pedrale, e approvato dal Consiglio, da questa operazione, solo per il 2012, la Regione dovrebbe incassare 50 milioni. Al piano stanno lavorando lassessore alle Partecipate, Elena Maccanti, insieme al consulente Ferruccio Luppi, che dovr presentarlo entro la fine del mese. E proprio contro lex manager del gruppo Fiat sembra rivolgersi la Mon-

La Sagat gestisce laeroporto

taruli: La politica non pu abdicare ai soli tecnici scelte cos strategiche per il futuro del Piemonte. Per questo non siamo disposti a dare il via libera ad una vendita a scatola chiusa. Maccanti non sembra aver problemi a discutere del piano nel corso di una riunione di maggioranza e spiega: Abbiamo lavorato ad una revisione del sistema delle partecipate individuando le societ che consideriamo strategiche per il futuro del Piemonte. E per le societ strategiche la regione si limiter a cedere una parte delle proprie azioni mentre per quelle che non rientrano in questo parametro prevista la vendita del pacchetto azionario fino alla liquidazione di quelle che hanno esaurito la loro mission pubblica. [M.TR.]

T1 T2 PR CV

LUNED 28 MAGGIO 2012 LA STAMPA 60

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Cronaca di Torino 61

La nuova Torino sul mercato europeo


La divisione Urbanistica ad Amsterdam: il gruppo olandese Crio ha gi rilevato larea del Palazzo del Lavoro Lobiettivo: illustrare ai possibili investitori le altre zone in trasformazione. Lassessore Curti: solo la prima tappa
EMANUELA MINUCCI

Il Comune come una presentatrice Avon, che se ne va in giro per il mondo per vendere pezzi di citt. O meglio, per suscitare linteresse dei migliori investitori stranieri, per trasformare sul serio le cosiddette aree di trasformazione. La prossima, cruciale mission della divisione Urbanistica ha per destinazione Amsterdam. A casa di quegli urbanisti e di quelle imprese che hanno saputo coniare un mix che in tutto il mondo ormai conosciuto come modello Olanda: sapiente mix fra spazio pubblico e privato, dove le ruspe riescono creare un habitat fra i pi desiderabili possibili (a misura duomo si diceva ventanni fa, ora si parla di human scale) dai cittadini.
Ad Amsterdam

Gli olandesi hanno creato un modello da imitare

3
Corso Marche
Anche il nodo cruciale di corso Marche tra i piatti forti del dossier Torino che finir tra le mani degli olandesi

domande a
Benedetto Camerana

S, anche il mio studio, insieme con Techint e I-Studio, sta mettendo a punto un progetto per larea Tne (300 mila metri quadrati compresi fra i corsi Orbassano, Settembrini e le vie La Manta e Anselmetti), realizzato con la vision urbana olandese.

New Congress Center


Il nuovo centro congressi nella Spina centrale cos come raccontato nella vision degli urbanisti

Architetto, ma perch gli olandesi hanno una marcia in pi nelle trasformazioni urbanistiche?

Lassessore allUrbanistica Ilda Curti partir insieme

La missione durer dal 6 all8 giugno ed la prima di una lunga serie di viaggi
con la direttrice di divisione Paola Virano per Amsterdam il 6 giugno e nella capitale europea dei canali e delle biciclette rimarranno fino all8. Sottobraccio il dossier sulla citt accompagnato dallo sloga You can bet on Torino. Una mappa ragionata del futuro urbanistico che potrebbe far gola agli investitori. E siamo al dunque. Perch non uniniziativa del Comune portare in Olanda questo dossier. Sono stati gli olandesi a invitare Torino. E per la precisione olandesi che in questa citt stanno investendo non poco: il gruppo Crio, che trasformer lormai degradato gioiello firmato da Nervi (il Palazzo del Lavoro di via Ventimiglia) in cittadella dello shopping incastonata in spazi pubblici e circondati dal verde. Proprio cos: si sono trovati talmente bene i signori di Crio con lamministrazione torinese che hanno spronato Torino a

Reale di via Verdi, che prevede la nascita di nuove residenze e anche spazio per il loisir. Poi c larea Tne, in corso Settembrini, una di quelle che pi avrebbe bisogno della bacchetta magica di grandi investitori (e intorno a quellarea strada della Manta, via Anselmetti, via Plava). E per finire i grandi classici di corso Mediterraneo e corso Lione che offrono ancora spazi appetibili per i costruttori. Con un affaccio sul boulevard firmato Cagnardi che sulla ferita della vecchia ferrovia ha fatto sbocciare degli alberi metallici di grande suggestione.
Savoir-faire

Perch hanno saputo creare un modello, unendo spazi pubblici a gallerie commerciali in modo naturale ed esteticamente molto gradevole. Strappando al degrado zone che sono state restituite ai cittadini pur non tralasciando laspetto legato al business.
Che cosa volete realizzare allinterno di Tne?

Porta Europa Tower


Di fianco a Porta Susa i piazzisti dellurbanistica propongono la famosa seconda torre di uffici

Fs Tower
La torre delle ferrovie nella Spina centrale che crescer a fianco della stazione di Porta Susa

farsi questo viaggetto per piazzare altre aree.


Il dossier

Nel librone (per ora dei sogni) che Curti&C. si porteranno dietro ci sono tutte le aree su cui si potr investire. Ed ecco

la Porta Europa Tower della Spina centrale - a due passi dalla nuova stazione di Porta Susa - il New Congress Center che potrebbe nascere sempre nella Spina Centrale area Ogr (e indicato come grattacielo nella simulazione

al computer del dossier), il New Avenue, nuovo viale di corso Marche nodo di trasporto intermodale, treni pi auto incastonato nella cosiddetta Area Alenia. Non manca il centro storico con lambito dellaulicissima Cavallerizza

Torino ha il savoir faire e le competenze per attrarre i nuovi investimenti che sono in gioco sullo scacchiere europeo - ha spiegato ieri lassessore allUrbanistica Ilda Curti - questo viaggio ad Amsterdam fa da apripista a molte altre missioni organizzate dalla nostra divisione e ben seguite con lUrban Center - e siamo pi che orgogliosi del fatto che loperazione condotta sul Palazzo del Lavoro abbia creato questo effetto domino positivo.

Pensiamo che gli studenti del Poli siano inseriti ancora in un vuoto urbano che andrebbe opportunamente riempito: noi abbiamo trovato questo partner olandese, di cui riveleremo lidentit nel momento in cui presenteremo il progetto, che sapr dare il giusto contenuto a questo versatile contenitore.
Quindi presto parteciperete alla gara per la trasformazione dellarea?

S, abbiamo tutto pronto. E il profilo della proposta piuttosto alto e in grado di cambiare volto e dare pi servizi e occasioni di loisir a quella che ora poco pi di una costola del Politecnico. [E. MIN.]

Provincia

In vendita a fine 2012


La Provincia metter sul mercato gli immobili di Ponte Mosca e corso Giovanni Lanza: il ricavato sar destinato interamente al finanziamento degli investimenti sul territorio

Saitta scommette sullautarchia Addio al progetto della nuova sede


Siamo lunico ente che paga le nostre imprese con tempi certi
ALESSANDRO MONDO

Provincia: la nuova sede pu attendere. Non il grattacielo di corso Inghilterra, operativo da alcuni anni, ma la fase due: cio la soluzione necessaria per trasferire e accorpare il personale dellente oggi distaccato negli immobili di Ponte Mosca e corso Giovanni Lan-

za. I quali, come da programma, saranno messi sul mercato a fine anno. Sfumata lipotesi di acquistare il palazzo ex-Telecom in via Cavalli, Antonio Saitta ha deciso di tagliare la testa al toro. Come? Puntando sullautarchia. Lipotesi quella di trasferire i dipendenti interessati in due strutture gi disponibili e a costo zero: la prima a Torino, in via Coazze, dove tuttora ha sede la Direzione scolastica territoriale; la seconda a Grugliasco, vicino a Auchan, dove si trova ledificio utilizzato per ospitare gli autoveicoli in dotazione al settore della viabilit. Compresi quelli della Protezione civi-

le.A questo punto, il gettito derivante dalla dismissione immobiliare sar convogliato sugli investimenti. Scelta obbligata dalle circostanze, che si inquadra in una politica del rigore perseguita da Palazzo Cisterna negli ultimi anni. A sottolineare i risultati, non senza un certo orgoglio, lo stesso presidente: con un occhio ai conti della Provincia e laltro alle turbolenze economiche che scuotono Regione e Comune. Oggi siamo lunico ente che paga con tempi molto ridotti, butta l Saitta. Un riferimento alla celebre favola della formica e della cicala? Semmai, la rivincita di un ente oggetto di

qualche sarcasmo da parte di quanti si sono alternati in piazza Castello e a Palazzo civico per via di un portafoglio pi leggero di altri. Conferma Marco DAcri, assessore al Bilancio: Paghiamo

a 10-15 giorni le imprese nel settore dei trasporti e le agenzie incaricate della formazione professionale. Con una premessa: Nel secondo caso i soldi deve metterli la Regione. Noi li anticipiamo con la nostra cassa, rice-

vendo in seguito la contropartita da piazza Castello. Mediamente il saldo avviene lanno successivo. A fare la differenza, spiega lassessore, il rispetto del Patto di stabilit da parte della Provincia e una serie di economie che tra met 2011 e inizio 2012 hanno permesso allente di anticipare un centinaio di milioni. Quanto bastato per smorzare, almeno in parte, le ricadute della crisi sul sistema locale. Va da s che, stante il taglio dei trasferimenti statali e regionali, anche i margini di questo impegno sono destinati a ridursi e poi a cessare. Dai e dai, alla fine anche le formiche devono gettare la spugna.

T1 T2 PR CV

62 Cronaca di Torino

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

G&N
La storia
TIZIANA PLATZER

Giorno&Notte
PAGINA A CURA DI ANTONELLA AMAPANE E ANTONELLA TORRA

Ciak si gira al Cavour In cattedra c Argentero


Al via le riprese di Bianca come il latte, rosso come il sangue
Ci sono i mega camion bianchi della regia fuori dal cancello, e le macchine da presa fuori dalla classe. Un andirivieni di gente con le cuffie attorno al collo e i copioni fra le mani, chilometri di cavi a terra da scavalcare, ma non c tanto tempo per andare a mettere il naso nellaula dove linteressante caos si sta organizzando, sta per suonare la campanella. Quella della prima ora di lezione del luned. Incubo da inizio settimana. Ma questa potrebbe essere diversa dalle altre, il suono vibrante che scatta nei corridoi fa correre chi ancora per le scale e in contemporanea le telecamere sono pronLA PRESIDE DEL LICEO

blocknotes
INCONTRI

Caff letterari
Alle 15, per liniziativa organizzata con la Fiera del Libro e TuttoLibri, Giovanni Tesio, con Margherita Oggero, presenta la sua opera in difesa dei libri e della lettura, I pi amati. Perch leggerli? Come leggerli? (Interlinea). Centro Congressi Unione Industriale, via Fanti 17

Lun. 28
Maggio
DO 6 13 20 27 LU 7 14 21 MA 1 8 15 22 29 ME 2 9 16 23 30 GI 3 10 17 24 31 VE 4 11 18 25 SA 5 12 19 26

de Maria Clelia Zanini, e ha organizzato subito una visitagita con il regista: si entusiasmato per i nostri studenti, per la loro vivacit, la freschezza, il modo di porsi. E gli piaciuta larchitettura, la nostra scalinata centrale, anche perch qui girano gli interni del film prosegue la preside con la padronanza di chi ormai ha lesperienza. Il Consiglio dIstituto ha deliberato allunanimit il progetto. Siamo tutti concordi nel pensare che una scuola debba aprirsi al mondo esterno, al nuovo. Senza dimenticare che la priorit assoluta per lattivit didattica. Infatti nelle mattinate i ciak avverranno in una sola aula a pianterreno vicino alla biblioteca, mentre le scene nelle scale
GLI STUDENTI

28

Tremonti
Per I Marted sera, eccezionalmente spostati a oggi, alle 18, lex ministro Giulio Tremonti, che presenta con Laura Siviero Braja il suo libro Uscita di sicurezza (Rizzoli). Centro Congressi Unione Industriale, via Fanti 17

Israele Torino, con Gianluca Dettori, Nicola Canonico, Massimo Feira e Luca Beatrice. Circolo dei Lettori, via Bogino 9

Colori
Alle 18,30, presentazione del libro La voce dei Colori di Jimmy Liao (Gruppo Abele). Con Claudio Foti, Manuela Mareso e Silvia Torchio. La Feltrinelli express, stazione di Porta Nuova

Amici dellUniversit
Per la serie Italia domani, organizzata dagli Amici dellUniversit con La Stampa, alle 18,30 si parla di Imprese, mercato del lavoro con Pietro Garibaldi, Gianfranco Carbonato e Cesare Damiano. Tagliandi di ingresso sul sito www.universitachecontinua.it, tel: 011/660.42.84. Facolt di Economia, corso Unione Sovietica 220

Lagire
Alle 14,15, nella sala Lauree di Lettere, presentazione del libro Interpretare lagire: una sfida teorica a cura di Bruno Maggi. Con Marina DAgati, Alessandra Re e Loredana Sciolla . Palazzo Nuovo, via S. Ottavio

Oltre al palazzo alla produzione sono piaciuti i nostri ragazzi


te a girare. No, non sar una settimana usuale per gli studenti del liceo Cavour: torna il cinema nello storico edificio in corso Tassoni. E torna, quasi ovviamente, con una storia di scuola. Dopo le riprese di due estati fa della fiction Fuoriclasse con Luciana Littizzetto - docenti e ragazzi possono gi prepararsi per il sequel, intanto -, da stamattina il Cavour la prima location torinese del film di Giacomo Campiotti Bianca come il latte, rosso come il sangue tratto dallomonimo romanzo desordio e fenomeno editoriale di Alessandro DAvenia, prodotto da Lux Vide con Raicinema e il soste-

Molti hanno letto il romanzo di DAvenia Sono incuriositi

RAGAZZI LIBRI

Lattore torna a Torino


Luca Argentero nel film di Giacomo Campiotti si cala nei panni di un supplente di filosofia

gno di Film Commission. Che scalata al mondo dello spettacolo per il rigido e rigoroso istituto classico. Come avesse unaltra faccia. Fino al 7 giugno - nelle cinque settimane successive di riprese i set saranno allestiti poi negli ospedali SantAnna e Regina Margherita, in alcune case private, nel parco della zona ex Texid e nel campo di calcio del Cit Turin - avr nel senso vero la faccia degli attori Luca Argentero, che torna a lavorare a casa, Filippo Schicchitano, protago-

nista rivelazione di Scialla!, e laltra torinese Aurora Ruffino, apparsa nel film La solitudine dei numeri primi. Loro i personaggi principali della storia di Leo-Schicchitano, un sedicenne come tanti da motorino-calcetto-ipod, che considerando i prof una specie protetta quando incontra il nuovo supplente di filosofia-Argentero sar sorpreso dallenergia dellinsegnante. Pane per le mura di un liceo. La produzione ci ha contattato appena un mese e mezzo fa dice la presi-

e corridoi e nel laboratorio degli audiovisivi al terzo piano saranno girate il pomeriggio, con gli studenti a casa. Da quel che so un nostro ex allievo dellanno scorso far la comparsa, invece una studentessa che frequenta ancora ha un ruolo ma la preside non si sbottona di pi, in linea con la produzione. I ragazzi, come tutto il corpo docente e non, sono stati avvisati con una circolare delle riprese e va da s che la curiosit si sente nellaria. Parlando con gli studenti ho scoperto che molti di loro hanno letto il libro. Non ha dovuto scriverla la regola numero uno: mantenere le distanze dalle macchine da presa e testa sui libri.

Mazzucco
Einaudi propone, alle 18, un incontro con Melania Mazzucco, iper la pubblicazione del suo libro Limbo (Einaudi 2012). Introduce il generale Claudio Berto. Modera Alberto Chiara. Circolo Ufficiali, corso Vinzaglio 6

Scrivere che passione


Alle 21 al Teatro Baretti serata di parole e musica curata dagli alunni della media Nievo-Matteotti con la partecipazione di Alessandra Montrucchio e Davide Longo. Ingresso libero. Teatro Baretti, via Baretti 4

SPETTACOLI

Laboratorio Israele
L'Associazione Italia-Israele organizza, per le 21, la presentazione della traduzione italiana del libro Start up nation. Laboratorio Israele di Dan Senor e Saul Singer (Mondadori). Tra i relatori, Dario Peirone, presidente dell'Associazione Italia

Circo
Per Smart actions 2012, la Flic Scuola di Circo presenta alle 21 Circo in pillole deluxe, spettacolo con gli allievi del II anno del Corso di Formazione. Cortile del Rettorato, via Po 17
a cura di Silvia Francia giornonotte@lastampa.it

Collina Po Day

La vacanza ideale si passa sul fiume


PAOLA ITALIANO

Il tuffo dai Murazzi


Alluna di ieri, con il clima cos cos, un gruppo di coraggiosi si buttato nel fiume ai Murazzi La festa del Po anche questo
220

RITROVI
BOLERO MUSIC HALL ore 15,00.

Miracoli non ne fanno, eppure li si pu vedere camminare sullacqua del fiume. Gli appassionati di Stand Up Paddling (Sup) a Torino sono una quindicina e, come i polinesiani, percorrono il Po in piedi su una tavola e con in mano una pagaia. La loro una delle tante storie di fiume raccolte nel progetto La mappa di comunit del Po dei Re, realizzato dalla Scuola del Viaggio e presentato ieri in una piazza Vittorio affollatissima per il Collina Po Day. Una giornata per far scoprire le innumerevoli possibilit naturalistiche, ar-

tistiche e sportive che gravitano attorno al grande fiume e alla sua collina. In tempi di crisi, in cui molti non si possono permettere lunghi viaggi - spiega il presidente dellEnte Parco del Po e della collina torinese, Giuseppe Bava - giusto che si scoprano le ricchezze del territorio. La domenica torinese, con migliaia di persone tra gli stand e le aree giochi, stata dedicata proprio a questa scoperta. Che, poi, anche un ritorno al passato, quando lungo il Po cerano gli stabilimenti per i bagnanti e il fiume non era solo portatore di acqua per le turbine industriali. Oggi i vacanzieri sono molto esigenti e

tendono a cercare lontano da casa proposte alternative, ma le possibilit a Torino e dintorni sono aumentate: tra sentieri collinari e attivit sportive, dalla bicicletta alla canoa, non c che limbarazzo della scelta. Non valorizzare questo universo che gravita attorno a fiume e collina un errore fatto negli anni passati - dice ancora Bava - che oggi si sta tentando

di correggere, ispirandosi a molte citt europee che, pur con fiumi meno belli e importanti, propongono un offerta turistica molto gettonata. Il sito web di Torino Smart City ospiter le storie di fiume raccolte dalla Scuola del Viaggio: una mappa sulla quale cliccare per vedere e ascoltare le testimonianze dirette delle comunit del fiume. Come quella

degli amanti del Sup, portato a Torino da Paolo Fresia e Luca Cossolo: Io ho fatto tutti i tipi di canoa - dice Cossolo - ma il Sup diventato una passione. Negli Stati Uniti va fortissimo, tanti vip lo praticano, come Cameron Diaz: fa benissimo ai glutei e alle cosce. Per i pi pigri, lex assessore Paolo Hutter con un gruppo di ambientalisti ha dimostrato, sotto gli sguardi a dire il vero un po apprensivi del pubblico, che il Po va benissimo anche solo per farsi un bagno. O forse ha ragione Claudio Visentin, ideatore della Scuola del Viaggio, quando dice che il fiume alimenta anche una discreta vena di pazzia.

SCEGLI IL CINEMA

Dove c' fantasia per la tua fantasia.

T1 CV PR T2

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Spettacoli Cronaca .63

I film

ALFIERI piazza Solferino 4, tel. 01156.23.800. Prezzi: 5,00 int.; 4,50 rid. Riposo Solferino 1 o=P Riposo Solferino 2 o=P AMBROSIO CINECAF corso Vittorio 52, tel. 011540.068. Prezzi: 5,00 int.; 5,00 ridotto, Aiace, militari, under 18, universitari; 4,00 over 60; 4,20 Abb. Una sera al cinema; 4,00 Abb. Cinepass Sister Sala 1 o=P 16.00-18.00-20.30-22.30 Molto forte, incredibilmente vicino Sala 2 o=P 15.00-17.30-20.00-22.30 Quasi amici Sala 3 o= 15.00-17.30-20.00-22.30 ARLECCHINO corso Sommeiller 22, tel. 01158.17.190. Prezzi: 5,00 int.; 5,00 ridotto, Aiace, militari, under 18, universitari; 4,00 over 60; 4,20 Abb. Una sera al cinema; 4,00 Abb. Cinepass. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00 Another Earth Sala 1 o=P 15.30-18.00-21.00 Marigold Hotel Sala 2 o=P 15.30-18.00-21.00 CENTRALE ARTHOUSE via Carlo Alberto 27, tel. 011540.110. Prezzi: 7,00 int.; 5,00 militari, universitari, Aiace; 4,00 over 65, under 18; 4,00 primo spettacolo = Cosmopolis VO 18.00-20.00-22.00 (sott.it.) CITYPLEX MASSAUA piazza Massaua 9, tel. 01177.40.461. Prezzi: 5,50 int.; 4,00 over 60; abbonamento Agis accettato. Proiezioni in 3D: 10,00 int., 8,00 rid. Dark Shadows o=P 17.50-20.10-22.30 The Avengers o=P 20.00 American Pie - Ancora insieme o=P 17.40 Quella casa nel bosco V.M. 14 o=P 22.30 Men in Black 3 o=P 18.15-21.30 Cosmopolis o=P 17.30-20.00-22.30 Men in Black 3 3D o=P 17.30-20.00-22.30 DUE GIARDINI ARTHOUSE via Monfalcone 62, tel. 01132.72.214. Prezzi: 7,50 int.; 5,00 universitari, militari, Aiace; 4,00 primo spettacolo; 4,00 over 65, under 18 Cosmopolis Sala Nirvana o=P 16.45-20.00-22.00 Il richiamo Sala Ombrerosse o = P 16.45 Margin Call Sala Ombrerosse o = P 20.00-22.00 ELISEO p.zza Sabotino, tel. 01144.75.241. Prezzi: 7,00 int.; 4,50 under 18, universitari, militari, Aiace; 4,00 over 60; 4,00 primo spettacolo = Molto forte, incredibilmente vicino Eliseo Grande 15.00-17.20-19.40-22.00 =P Il pescatore di sogni Eliseo Blu 15.30-17.50-20.00-22.00 =P Dark Shadows Eliseo Rosso 15.15-17.30-20.00-22.00 ERBA corso Moncalieri 241, tel. 01166.15.447. Prezzi: 5,00 int.; 2,50 anziani Riposo Erba 1 o=P Vedi Teatro Erba 2 o=P F.LLI MARX ARTHOUSE corso Belgio 53, tel. 01181.21.410. Prezzi: 7,50 int.; 5,00 universitari, militari, Aiace; 4,00 primo spettacolo; 4,00 over 65, under 18 16.45-20.00-22.00 Men in Black 3 Sala Groucho o=P Dark Shadows Sala Chico o=P 16.45-20.00-22.00 17.00-18.40-20.30-22.10 Silent Souls Sala Harpo o=P

GREENWICH VILLAGE via Po 30, tel. 01183.90.123. Prezzi: 5,00 int.; 5,00 ridotto, Aiace, militari, under 18, universitari; 4,00 over 60; 4,20 Abb. Una sera al cinema; 4,00 Abb. Cinepass. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00 Men in Black 3 3D Dark Shadows La fuga di Martha Sala 1 Sala 2 Sala 3
o=P o=P o=P

15.15-17.30-20.15-22.30 15.15-17.30-20.15-22.30 15.15-17.30-20.15-22.30

Molto forte, incredibilmente vicino Sala 2 Roman Polanski: A Film memoir VO Sala 3 Io sono l Sala 3

=P

15.00-17.20-19.40-22.00 16.00-18.00 (sott.it.) 20.00-22.15

=P =P

IDEAL - CITYPLEX corso Beccaria 4, tel. 01152.14.316. Prezzi: 5,50 int.; 4,00 over 65 fino alle 17.55; 54,00 Idealcinecard 12; Abb. Agis accettato; Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00 Men in Black 3 3D Men in Black 3 Dark Shadows Chronicle American Pie - Ancora insieme The Avengers 3D
o=P o=P o=P o=P o=P o=P

15.15-17.40-20.05-22.30 16.00-18.30-21.30 15.00-17.30-20.00-22.30 15.30 17.40-20.05-22.30 15.00-18.00-22.00

LUX galleria San Federico, tel. 01156.28.907. Prezzi: 7,00 int.; 5,00 ridotto, Aiace, militari, under 18, universitari; 4,00 over 60; 4,20 Abb. Una sera al cinema; 4,00 Abb. Cinepass. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00 Dark Shadows Men in Black 3 3D Cosmopolis Sala 1 Sala 2 Sala 3
o=P o=P o=P

THE SPACE CINEMA TORINO - PARCO DORA salita Michelangelo Garove 24, tel. 892111. Prezzi: 6,00; 4,00 over 60; 4,50 Under 25 card Dark Shadows Sala 1 o=P 16.00-18.45-21.30 Men in Black 3 3D Sala 2 o=P 16.30-19.15-22.00 La fredda luce del giorno Sala 3 o=P 16.40-19.10-21.40 Operazione vacanze Sala 4 o=P 17.05-19.25-21.45 Hunger Games Sala 5 o=P 15.15-18.25-21.35 Quella casa nel bosco V.M. 14 o=P 17.05-19.30-21.55 Sala 6 The Avengers 3D Sala 7 o=P 15.00-18.10-21.20 Cosmopolis Sala 8 o=P 16.30-19.15-22.00 UCI CINEMAS LINGOTTO via Nizza 262, tel. 892960. Prezzi: 6,30 int.; 5,80 bimbi fino a 8 anni; 6,00 over 65; 8,00 notturno. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 9,00, acquisto occhiali 3D 1,00 Il pescatore di sogni o=P 14.30-20.00 Hunger Games o=P 17.00-22.25 14.50-17.25-19.50-22.15 Operazione vacanze o=P Dark Shadows o=P 14.30-17.10-19.50-22.30 Molto forte, incredibilmente vicino o=P 14.30-17.15-20.00-22.40 Cosmopolis o=P 15.10-17.35-20.00-22.25 14.30-17.05-19.40-22.15 Men in Black 3 o=P Men in Black 3 3D o=P 15.00-17.30-20.05-22.40 Quella casa nel bosco V.M. 14 o=P 15.20-17.50-20.10-22.30 15.00-18.00-21.05 The Avengers 3D o=P American Pie - Ancora insieme o=P 14.40-17.20-20.00-22.40 Seafood - Un pesce fuor dacqua o=P 14.30 Chronicle o=P 17.30 La fredda luce del giorno o=P 20.10-22.30

15.15-17.30-20.15-22.30 15.15-17.30-20.15-22.30 15.15-17.30-20.15-22.30

MASSIMO via Verdi 18, tel. 01181.38.574. Prezzi Massimo 1 e 2: 7,00 int.; 5,00 rid., Aiace, stud. univ.; 4,00 over 60. Massimo 3: 6,00 int.; 4,00 rid., Aiace; 3,00 over 60. Proiezioni 3D 10,00 int.; 8,00 rid. Tutti i nostri desideri Cosmopolis I wish I knew VO Useless VO Massimo 1 Massimo 2 Massimo 3 Massimo 3
=P =P =P =P =P

20.20-22.30 16.00-18.10-20.20-22.30 16.30 (sott.it.) 18.45 (sott.it.) 20.45

AMNC - Lavori in corto Massimo 3

NAZIONALE via Pomba 7, tel. 01181.24.173. Prezzi: 7,00 int.; 4,50 under 18, universitari, militari, Aiace; 4,00 over 60; 4,00 primo spettacolo Il pescatore di sogni Ciliegine Nazionale 1 Nazionale 2
= =

15.30-17.40-19.50-22.00 16.00-18.00-20.30-22.20

REPOSI via XX Settembre 15, tel. 011531.400. Prezzi: 7,50 int. serale; 5,50 int. pomeridiano; 4,00 anziani; 27,00 abb. 6 ingressi; 51,00 abb. 12 ingressi; abb. Arthouse accettato. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00 Margin Call Men in Black 3 3D Cosmopolis The Avengers To Rome with love Dark Shadows Hunger Games Reposi 1 Reposi 2 Reposi 3 Reposi 4 Reposi 5 Reposi 6 Reposi 7 Reposi 7
o=P o=P o= o= o= o= o=

Cinema: Torino e altre visioni


AGNELLI via P. Sarpi 111/a, tel. 01131.61.429. Il mio migliore incubo! 21.00 CINE TEATRO BARETTI via Baretti 4, tel. 011655.187. Dle tote Stadt 15.30 CINE CARDINAL MASSAIA via Sospello 32, tel. 011257.881. Riposo CUORE via Nizza 56, tel. 01166.87.668. Riposo ESEDRA via Bagetti 30, tel. 01143.37.474. Riposo MONTEROSA via Brandizzo 65, tel. 01123.04.153. Magnifica presenza 21.00 VALDOCCO via Salerno 12, tel. 01152.24.279. Riposo

15.15-17.40-20.05-22.30 15.30-17.50-20.10-22.30 15.00-17.30-20.00-22.30 15.30-18.45-22.00 15.15-17.40-20.05-22.30 15.00-17.30-20.00-22.30 16.00-19.00 22.30

American Pie - Ancora insieme


o=

ROMANO galleria Subalpina, tel. 01156.20.145. Prezzi: 7,00 int.; 4,50 under 18, universitari, militari, Aiace; 4,00 over 60; 4,00 primo spettacolo Il primo uomo Il primo uomo VO Sala 1 Sala 1
=P =P

16.00-18.00-20.00 22.15 (sott.it.)

Cinema aperti: Area Metropolitana e Provincia


BEINASCO
THE SPACE CINEMA BEINASCO - LE FORNACI via G. Falcone, tel. 892.111. Prezzi: 6,00 int.; 5,00 over 65. Proiezioni 3D: 11 intero dal lun. al ven. dopo le ore 18, sab. e dom. tutto il giorno, 9 rid. dal lun. al ven. prima delle ore 18, ragazzi fino 10 anni, anziani sopra i 60 anni Dark Shadows Men in Black 3 3D The Avengers 3D Operazione vacanze Sala 1 Sala 2 Sala 3 Sala 4 Sala 5 Men in Black 3 Cosmopolis Sala 6 Sala 7 Sala 8 Margin Call Sala 9 La fredda luce del giorno Sala 9 17.05-19.35-22.05 17.10-19.50-22.15 17.30-21.00 17.40-20.00-22.10 17.05-19.40-22.10 18.10-21.00 17.05-19.45-22.20 17.30-20.00-22.20 19.50 17.25-22.20

MONCALIERI
UCI CINEMAS MONCALIERI via Postiglione, tel. 899.788.678. Prezzi: 6,00 int.; 5,70 rid.; 4,00 studenti; The Avengers 3D o=P 16.15-19.20-22.30 16.10-19.15-22.25 Hunger Games o=P Chronicle o=P 14.00-16.10-18.2020.30-22.40 La fredda luce del giorno o=P 15.45-18.00-20.15-22.30 Cosmopolis o=P 14.20-17.00-19.40-22.15 16.00-18.40-21.25 Dark Shadows o=P American Pie - Ancora insieme o=P 14.30-17.15-19.55-22.35 Men in Black 3 3D o=P 14.40-17.20-20.00-22.40 Men in Black 3 o=P 14.20-17.00-19.40-22.20 Dark Shadows o=P 14.20-17.00-19.40-22.20 Men in Black 3 o=P 13.50-16.30 19.10-21.40 Men in Black 3 3D o=P Il pescatore di sogni o=P 14.50-17.25-19.55-22.25 Quella casa nel bosco V.M. 14 o=P 15.20-17.45-20.10-22.35 14.00-16.50-19.40-22.30 Molto forte, incredibilmente vicino o=P Operazione vacanze o=P 14.45-17.20-19.55-22.25 14.00-16.00-18.00 Seafood - Un pesce fuor dacqua o=P Quasi amici o=P 20.00-22.35

SAN MAURO TORINESE


GOBETTI via dei Martiri della Libert 17, tel. 01103.75.408. To Rome with love
oP

21.15

SETTIMO TORINESE
PETRARCA via Petrarca 7, tel. 01180.07.050. Men in Black 3 3D Dark Shadows Sala 1 Sala 2 Sala 3 21.10 21.20 21.30

Quella casa nel bosco V.M. 14

American Pie - Ancora insieme

VALPERGA
AMBRA 0124617.122. Men in Black 3 Dark Shadows Uno Due

Quella casa nel bosco V.M. 14

21.30 21.30

VENARIA
SUPERCINEMA 01145.94.406. Men in Black 3 3D Dark Shadows Quella casa nel bosco V.M. 14
o=P o=P o=P

CHIERI
SPLENDOR 01194.21.601. Quasi amici

20.00-22.30 20.00-22.30 20.00-22.30

21.15

CHIVASSO
POLITEAMA 01191.01.433. The Avengers 3D 21.00

PIANEZZA
LUMIERE 01196.82.088. Operazione vacanze Men in Black 3 3D Dark Shadows La fredda luce del giorno 17.30-20.45-22.30 17.30-20.30-22.40 20.30-22.35 17.30-20.45-22.30

VINOVO
AUDITORIUM DIGITAL 01196.51.181. Albert Nobbs 21.00

CUORGN
MARGHERITA 0124657.523. Marigold Hotel
=

21.30

Cinema chiusi oggi


AVIGLIANA AUDITORIUM E. FASSINO - BARDONECCHIA SABRINA - BEINASCO BERTOLINO - BORGARO TORINESE ITALIA CASCINE VICA-RIVOLI DON BOSCO - CESANA TORINESE SANSIPARIO - COLLEGNO UNIPLEX LUCE - COAZZE PALAFESTE - GIAVENO SAN LORENZO - LEIN AUDITORIUM - NONE CINEMA EDEN - PIOSSASCO IL MULINO - RIVOLI BORGONUOVO - SAN MAURO TORINESE GOBETTI - SAUZE DOULX SAYONARA SESTRIERE FRAITEVE - SUSA CENISIO - TORRE PELLICE TRENTO VENARIA TEATRO DELLA CONCORDIA - VILLAR PEROSA NUOVO - VILLASTELLONE JOLLY

IVREA
ABC CINEMA DESSAI corso Botta 30, tel. 0125425.084. Cosmopolis BOARO 0125641.480. Titanic 3D POLITEAMA 0125641.571. Men in Black 3 20.15-22.20 21.00 20.15-22.30

PINEROLO
HOLLYWOOD 0121201.142. The Rum Diary MULTISALA 0121393.905. Dark Shadows Italia 200 Men in Black 3 3D Italia 500 RITZ 0121374.957. La fredda luce del giorno 21.00 21.00 21.00 21.30

IN ED OL IC A

INSOLITE ESCURSIONI
IN PIEMONTE E VALLE DAOSTA

70

itinerari inconsueti tra splendide cime, luoghi affascinanti e incantevoli laghi. Alla scoperta di escursioni, sentieri e panorami meno conosciuti, per nuove emozionanti avventure. Escursioni per tutti, dalle pi semplici con la famiglia a quelle pi impegnative con gli amici. Itinerari completi di fotografie, descrizioni dettagliate dei percorsi con dislivelli, tempi di percorrenza ed eventuali difficolt, corredati da carte topografiche dellIstituto Geografico Centrale. Contiene i numeri telefonici degli impianti di risalita per i percorsi che ne necessitano.

CON LA STAMPA A 9,90 EURO IN PI


NELLE EDICOLE DI PIEMONTE, LIGURIA DI PONENTE E VALLE DAOSTA AL NUMERO 011.22.72.118, SU WWW.LASTAMPA.IT/SHOP

T1 T2 PR CV

64 PUBLIKOMPASS

SERVIZI PROMOZIONALI

SPECIALE IMMOBILIARE
FARE SVILUPPO IMMOBILIARE

PER CHI COMPRA O VENDE

La casa agency un nuovo brand di professionisti


Il settore immobiliare in Italia da sempre un mercato in movimento ogni italiano ha il desiderio di avere una casa di propriet e ci si deve rivolgere sempre a professionisti del settore. Molte sono le agenzie di intermediazione immobiliare anche a Torino, la societ denominata Evoluzione Immobiliare s.r.l., gi affiliata al gruppo immobiliare Pirelli Re, oggi Prelios, presente sul territorio nazionale con il nuovo brand La casa agency, ed ha sede a Torino, in via Principi dAcaja 65/d. Lagenzia presente in citt da oltre ventanni, e in questi due decenni ha creato clientela affezionata alla quale ha garantito un servizio ottimo nel settore dellintermediazione immobiliare, offrendo un affiancamento professionale e specifico per la valorizzazione, la valutazione e commercializzazione di portafogli ad uso residenziale, uffici, commerciale, industriale e logistico. I professionisti de La casa agency agiscono per conto di proprietari, investitori o utilizzatori per identificare le opportunit pi promettenti e conseguire risultati nel tempo. E sono in grado di rappresentare i proprietari di aree, immobili e portafogli immobiliari, svolgendo al meglio le diverse funzioni specialistiche che massimizzano il valore del bene ceduto o locato. Sviluppano infine i contatti commerciali, guidano il processo negoziale e strutturano la transazione, assistendo ciascun cliente fino alla sottoscrizione del contratto di compravendita/locazione. Questo servizio necessario per garantirsi una vendita o un acquisto sicuro. Secondo i professioni de La casa agency lanalisi di mercato va coordinata

In Largo San Paolo tecnologia e sostenibilit per case allavanguardia


Lappartamento si avvale inoltre di unanima domotica che provvede al riarmo automatico della corrente e alla gestione dellantifurto in remoto tramite qualsiasi telefono. Le grandi finestre, che illuminano ogni stanza, con linsieme dei vasti e vivibili terrazzi, delineano la particolare ed indubbia personalit della facciata. Le abitazioni variano dagli 80 ai 220 metri qudrati sono tagliate con grande funzionalit e armonia tanto da soddisfare anche lacquirente pi esigente, che ha comunque possibilit di personalizzarne le rifiniture e la realizzazione. Tutti i pavimenti, i rivestimenti, le porte interne ed i sanitari possono venire scelti direttamente dal cliente, permettendo cos di vivere uno spazio assolutamente unico. I piani superiori inoltre hanno unaltezza interna di 2.95 metri creando prospettive dilatate rispetto allo standard, una scala esterna conduce al proprio terrazzo superiore che abilmente attrezzato permetter di vivere per una buona parte dellanno allaperto nel vostro giardino segreto. Sono a disposizione box auto singoli e doppi, con altezze utili per il ricovero di automezzi pi alti ( vedi camper) suddivisi in due piani interrati e serviti da ascensori. Lufficio vendite in via Morozzo 3 a Torino, adiacente al cantiere. Gli addetti alle vendite sono a disposizione il luned e il mercoled dalle 16 alle 19 e il sabato mattina dalle 9,30 alle 12,30. Piani di pagamenti speciali e personalizzate sulle esigenze del cliente con particolari agevolazioni per chi a un appartamento da vendere. Maggiori informazioni le potete trovare visitando il sito www.faresviluppoimmobiliare.it .

con la comprensione piena delle esigenze del cliente, valutando quelle presenti ma anche quelle future. Lo staff via Principi dAcaja 65/d composto da uno staff di professionisti qualificati, operanti per competenze ed esperienza pluriennale, maturata nei diversi ambiti del mercato immobiliare. Ci permette allagenzia immobiliare di proporsi come partner specializzato nella consulenza per lattivit di compravendita e locazione di immobili residenziali, industriali e commercia1i. Tra i clienti de La casa agency si possono annoverare aziende leader nel settore automobilistico, primari istituti bancari e assicurativi, importanti studi di commercialisti e avvocati, calciatori professionisti, importanti famiglie torinesi.

Fare sviluppo immobiliare S.p.A. sta realizzando in Largo San Paolo 123 un curato ed innovativo intervento edilizio. Limpianto progettuale firmato da architetti di prestigio che mirano a coniugare sia un impatto estetico aggressivo funzionale sia, tecnologie assolutamente innovative, con il risultato di fruire al meglio labitazione con costi limitati e autogestibili. Leccellente progetto mira alla sostenibilit ambientale con sostanziale contenimento dei consumi energetici ottenendo cos per ledificio la classe A. Grande attenzione stata inoltre posta alla climatizzazione della casa: impianti allavanguardia con riscaldamento e raffrescamento a pavimento, che abbinati al deumidificatore refrigerante (ventilconvettore), creano una temperatura confortevole ed autonoma in ogni stagione dellanno.

EVOLUZIONE IMMOBILIARE s.r.l.


Agenzia Cit Turin

CORSO TRAPANI pressi Parco Ruffini in stabile signorile di recente costruzione appartamento composto di ingresso living su salone due camere cucina abitabile doppi servizi. Terrazzo mq 25 circa. Box auto. ACE G. Vendita. PIAZZA BENEFICA in stabile signorile piano alto appartamento ristrutturato composto di ampio soggiorno camera cucina abitabile bagno. Mq 90 circa. Soffitta e cantina. ACE G. Vendita. CORSO RACCONIGI adiacente Corso Francia in stabile depoca signorile appartamento completamente e finemente ristrutturato: ingresso soggiorno due camere studiolo cucina abitabile bagno ripostiglio. Cantina. Vendita. ACE G. Vendita. CORSO FERRUCCI adiacente (Via

COLLEGNO vicinanze Corso Francia villa bifamiliare degli anni60 disposta su tre livelli, composta da due appartamenti di circa 150 mq. luno oltre ampia tavernetta, autorimessa e cantine. Giardino privato. Ottime condizioni generali. ACE G. Vendita esclusivamente in blocco. COLLEGNO - P.ZZA DELLA REPUBBLICA a due passi dal centralissimo Viale XXIV maggio, appartamento ristrutturato piano alto: ingresso camera tinello cucinino bagno. Cantina. ACE G. Vendita. VIA NICOLA FABRIZI pressi corso monte Grappa in stabile degli anni 60 ampio appartamento composto di ingresso due camere tinello cucinino bagno ripostiglio. Tripla esposizione. ACE G. Vendita.
GIAVENO Via Musin cascina indipendente con corpo principale di circa mq 300 abitativi ristrutturato, oltre ad altre due unit abitative di circa 150 mq disposte su due livelli ed ampio locale ex-stalla e grande tettoia eventualmente edificabile. Terreno circostante in piano di oltre 3000 mq. ACE G. Vendita.
LA MANDRIA allinterno del Royal Park, nelle immediate vicinanze di Torino, in contesto esclusivo, prestigioso appartamento di circa 200 mq. composto da salone, tre camere, cucina, tripli servizi, tavernetta, lavanderia, giardino privato di circa 600 mq., patio. Due posti auto coperti. Ristrutturazioni di alto pregio e qualit. ACE G. Trattative riservate. Vendita

Polonghera) in stabile depoca ben tenuto appartamento ristrutturato: ingresso salotto camera cucina abitabile bagno. ACE G. Vendita. SANTA RITA vicinanze C.so Siracusa, in stabile degli anni '60, piano alto: ingresso, saloncino, due camere, cucina, doppi servizi. Ripostiglio e cantina. Ottime condizioni interne. ACE G. Vendita. A pochi minuti da piazza Statuto (Corso Gamba) in complesso di recente costruzione appartamento al piano rialzato con giardino esclusivo mq 100 circa: ingresso living su soggiorno due camere cucina doppi servizi. Termoautonomo. Box auto. ACE G. Vendita.

RIVOLI in posizione panoramica unico e prestigioso casale fine '700 completamente restaurato, di circa 600 mq composto da tre unit abitative indipendenti. Ampia autorimessa, tre cantine. Mq. 10.000 ca. di terreno recintato. ACE G. Vendita in blocco.

SPAZIO IMPRESA
MONCALIERI VAD 3000 MQ visibile da tangenziale con ampio Affitto. piazzale. ACE G. TORINO CORSO ORBASSANO mq 1000 Palazzina Uffici indipendente in ottimo stato con 20 posti auto. Ace G. Vendita.

REDDITO N. 6 immobili locati a importante catena di supermercati con reddito minimo del 6%. Garanzia di permanenza. Immobili in posizioni primarie: Banca, Universit, Cinema Multisala, Assicurazioni, Palazzine Uffici.

VALUTAZIONI GRATUITE MASSIMA SERIET E PROFESSIONALIT.


Via Principi dAcaja, 65/d 10138 Torino 011/434.07.38 to.cit-turin@lacasaagency.com - http://torinocitturin.lacasaagency.com/agenzia/torinocitturin

T1 T2 PR CV

SPECIALE IMMOBILIARE
ARREDAMENTO A MONCALIERI

PUBLIKOMPASS
SERVIZI PROMOZIONALI

65

I quarantanni di Perosino, la qualit e tre mesi di sconti

Casale Thovez la certezza di vivere nel benessere

Per raggiungere il benessere interiore abbiamo un solo posto: la nostra casa. La scelta del luogo sicuramente importante ma lo altrettanto quella dellarredamento, della disposizione della cucina e del salotto, tutto deve fare in modo che la casa sia il nostro rifugio preferito un posto dove essere accolti ed accogliere le persone che amiamo. Il relax, la distensione del corpo e dello spirito deve diventare parte della nostra quotidianit. Non sempre facile soprattutto in questo periodo, viviamo sicuramente in un momento di grande stress per questo il posto dove viviamo, la casa, gli ambienti della casa devono essere pi curati e costruiti in modo da regalarci ore serene. Tutto ci pu avvenire solo quando lattenzione nella scelta dei materiali e

la cura dei dettagli si uniscono al gusto per il bello nascono mobili di qualit e dalleleganza superiore. Sono proprio queste le caratteristiche distintive che potrete trovare presso lo showroom Perosino, insieme alla professionalit rivolta alla progettazione, al montaggio e alla soddisfazione ultima del cliente. Perosino opera nel settore da 40 anni e proprio in questi giorni festeggia il compleanno, per questo i professionisti dello showroom offrono la possibilit di arredare la propria abitazione con mobili di produzione italiana certificata e nel rispetto dellambiente con grandi sconti. La promozione prevede per i prossimi tre mesi e fino ad esaurimento sconti dal 20% al 60% su tutta la merce esposta.

Nella meravigliosa cornice di Moncalieri, alle porte di Torino, nasce CASALE THOVEZ. Il progetto consiste nella fedele ricostruzione di un casale antico, risalente alla seconda met dell800 e costituito da sei unit immobiliari, lussuosamente rifinite. Grazie alla sua destinazione ad uso residenziale, Casale Thovez si indirizza ad una clientela varia che preferisce vivere la propria residenza fuori dal caos cittadino ma in prossimit del centro di Torino. Lopera edilizia da considerarsi un binomio di recupero delle tradizioni e di applicazione delle pi moderne tecniche costruttive. Ledificio preesistente che versava in pessime condizioni di manutenzione, stato demolito e ricostruito in posizione diversa e maggiormente panoramica sul terreno di pertinenza, nel totale rispetto delle volumetrie originali e della tipologia architettonica del rustico al fine di mantenere intatti i carat-

teri ambientali del complesso. Questa soluzione ha consentito di utilizzare e garantire ai proprietari degli immobili le pi moderne tecniche impiantistiche, solidit strutturale e, soprattutto, contenimento dei consumi energetici e confort termico acustico. Le facciate esterne si integrano con il paesaggio naturale che circonda il casale in maniera armoniosa ed elegante. Le singole unit abitative ubicate allinterno del casale sono di varie metrature, ed impreziosite da balconi e giardini privati con meravigliosa vista, box auto con annessa tavernetta e posti auto pertinenziali. Per chi decidere di vivere circondato dal verde ed in totale sicurezza, nel massimo rispetto dellambiente, fuori dal caos cittadino ma a pochi Km dal centro di Torino, il progetto edilizio Casale Thovez rispecchia perfettamente il concetto di vivere nel benessere.

CARATTERISTICHE IMMOBILI: ULTIMI Unit immobiliari complete di ogni comfort DUE ALLOGGI Ampi giardini Box auto interrati Termoautonomi Impianto di raffrescamento Sistema antifurto Per informazioni: Opzione del fotovoltaico Finiture di pregio CLASSE ENERGETICA A

Vendita diretta da Impresa

393.9039428

Le Gemelle di Pinamare

Lussuoso progetto residenziale ubicato a Rocce di Pinamare Andora, costituito da dieci unit abitative munite di ogni confort.
Vendita diretta da Impresa
Per informazioni:

Caratteristiche immobili:

classe energetica A unit immobiliari a partire da 70 mq commerciali

terrazzi, giardini e solarium box interrati termo autonomi condizionamento finiture di pregio

393.9039428

Circondato dal verde, a pochi passi dal mare cristallino della Liguria, sar il luogo dove vivere la tua vacanza da sogno!!! Vieni a visionare lincantevole progetto nelle sedi di Andora, Torino, Milano.

T1 T2 PR CV

66 PUBLIKOMPASS
DA 35 ANNI AL VOSTRO SERVIZIO TRASFORMIAMO LA TUA VASCA DA BAGNO IN UNA MODERNA ED ESCLUSIVA DOCCIA
PRIMA

SERVIZI PROMOZIONALI

SPECIALE IMMOBILIARE

In una giornata senza bisogno di piastrelle - LAVORI GARANTITI

ALTA TECNOLOGIA REMAIL

DOPO

Vasca nella vasca senza lavori di edilizia e subito pronta alluso


Per rinnovare la casa a volte basta poco, sufficiente per esempio cambiare il bagno. E per farlo basta anche solo cambiare il bagno per esempio, e spendendo veramente poco. Come? Per esempio con un bel bagno nuovo in un solo giorno e con pochi soldi. Con chi? Con Remail, lazienda che ha una tecnica innovativa. La Remail in grado di offrire pi soluzioni per ogni singolo problema grazie ad una visione globale nel settore delle vasche da bagno e dei piatti doccia in acrilico. E anche con prezzi contenuti. Le vasche da bagno e i piatti doccia Remail, sono di design raffinato e moderno, e consentono originali soluzioni darredamento coniugando nel modo pi avanzato tecnologia e funzionalit per il massimo comfort e soprattutto per la massima bellezza e design anche in casi di difficile soluzione. Remail dalla sua sede storica a Torino, presente da 30 anni in tuttItalia con la produzione e linstallazione di vasche da bagno per sovrapposizione e piatti doccia, ed stata la prima ditta a utilizzare un sistema innovativo che in poche ore installa una vasca nuova senza rompere il bagno o trasforma quella esistente in piatto doccia senza opere di muratura, e quindi senza calcinacci e sporcizia in giro per casa. Remail lunica azienda in Italia a produrre una vasta gamma di misure di vasche per sovrapposizione, questo consente ai professionisti di Remail di poter offrire ogni tipo di garanzia sul prodotto. Niente sporcizia in casa. In una sola giornata la vostra vasca da bagno diventa doccia. Lidea una struttura di cabina doccia da sostituire alla vasca da bagno senza ricorrere ad opere murarie; la cabina doccia universale ed adattabile a tutte le vasche, di tutte le misure. E una soluzione comoda pratica ed economica per la minore quantit dacqua consumata facendo una doccia invece del bagno, per la facilit di una persona anziana, o comunque con problemi di deambulazione, di provvedere alla sua igiene personale e tanti altri motivi ancora. Lidea brillante sta nel sostituire la vasca da bagno con una doccia demolendo la vasca da bagno, cos ci si ritrover di fronte ad una parete che era ricoperta dalla vasca ed una base priva di pavimentazione, a questo punto lo spazio c basta saperlo usare. In commercio sono reperibili cabine doccia dalle forme e tecnologie infinite, ma nessuna che possa adattarsi con precisione al vuoto lasciato dalla vasca. Remail fornisce ed installa una doccia universale. Il montaggio avviene in una giornata senza bisogno di piastrelle o di particolari lavori di muratura che sporcano e rischiano di rovinare la casa. La misura del piatto doccia sar pari al vano della vasca da bagno, lambiente doccia potr essere o pari alla misura esistente o pi piccolo e in quello spazio potr essere inserita una lavatrice o un mobiletto o una piantana o un porta accappatoi. Insomma una soluzione perfetta per trasformare il bagno di casa in qualcosa di nuovo, di funzionale, per evitare di avere la lavatrice in cucina. Per informazioni potete chiamare il numero verde (chiamata gratuita) 800-36.22.41, gli esperti Remail saranno a vostra disposizione per qualsiasi chiarimento. Se la vostra vasca da bagno scrostata, arrugginita, con il sistema vasca nella vasca in tre ore, senza togliere la vasca esistente, avrete una vasca nuova. Una tecnica veramente rivoluzionaria e raffinata quella che realizza Remail. La vasca da bagno in acrilicovetroresina materiale con una superficie liscia e lucida resistente a detersivi e acidi. Le vasche sono prodotte direttamente dallazienda Remail: questo consente di offrire ai clienti il prodotto a prezzi di fabbrica e poter lasciare una garanzia reale di 15 anni. Sostituiti anche gli scarichi esterni rovinati o arrugginiti. Un lavoro da veri professionisti. Una tecnica veramente rivoluzionaria e raffinata quella che realizza Remail. La vasca da bagno in acrilicovetroresina materiale con una superficie liscia e lucida resistente a detersivi e acidi. Le vasche sono prodotte direttamente dallazienda Remail specialista del settore da anni e con grandi qualit e professionalit. Questo consente di offrire ai clienti il prodotto a prezzi di fabbrica e poter lasciare una garanzia reale di ben quindici anni. Durante lintervento di ristritturazione vengono sostituiti anche gli scarichi esterni rovinati o arrugginiti. Un lavoro da veri professionisti per avere un bagno nuovo senza opere di muratura impegnative e sempre molto costose.

VASCA NELLA VASCA In 3 ore una vasca nuova sopra la vecchia, senza opere murarie.

SOVRAPPOSIZIONE PIATTO DOCCIA


VENDITA DIRETTAMENTE DALLA FABBRICA

DETRAZIONE FISCALE
Sede di Torino Via De Marchi, 11 Tel. 011-2264869
Agenti di Zona PIEMONTE - LOMBARDIA LIGURIA - VALLE DAOSTA

www.remail.it

T1 T2 PR CV

SPECIALE IMMOBILIARE
LE PROPOSTE DI CASETTA COSTRUZIONI

PUBLIKOMPASS
SERVIZI PROMOZIONALI

67

A pochi minuti dal centro di Torino una villa a prezzi imbattibili


La societ Casetta costruzioni sta realizzando un magnifico complesso residenziale a Riva presso Chieri, a venti minuti da Torino e a pochi passi sia dalla stazione ferroviaria di Pessione con linea Torino-Asti sia alla tangenziale ed autostrada. Dopo il successo delle prime palazzine gi realizzate (sono quelle nella foto) la Casetta Costruzioni continua a impegnarsi in nuove strutture con appartamenti e ville singole o bifamiliari di maggiori metrature con terrazzi rotondi/quadrati di venti, trenta o quaranta

Il cascinale con appartamenti tutti con giardino mansarde e tavernette


metri quadrati dove si pu vivere meglio la casa anche dallesterno. In questa fase di mercato di alti e bassi, lunico salvagente sicuro ancora il vecchio e unico mattone. La Casetta Costruzioni gestisce anche immobili a reddito senza aggravare le tasche dei suoi clienti ed oltre a questo servizio offre anche la garanzia di comprare casa in tutta sicurezza con fideiussioni bancarie sugli acconti versati, la possibilit di ritiro in permuta del vostro immobile per tutelare il nuovo acquisto e non trovarsi con spiacevoli sorprese. Abitare in una villa singola, tutta per voi, o in un appartamento con giardino e il tutto a un prezzo come un piccolo alloggio nel centro di Torino. I cantieri di Casetta costruzioni sono iniziati da pochi mesi e tutte le strutture hanno nuove tecnologie, come pannelli solari, riscaldamento a pavimento, e saranno classificati in classe

b per il risparmio energetico. Le metrature disponibili sono moltissime si va dai 54 metri quadrati fino ad appartamenti di oltre cento metri, o mansarde di 120, e ancora appartamenti con tavernette e giardino. Ma la vera innovazione di questa proposta sono i prezzi pi che mai competitivi: da 88 mila euro per le metrature pi piccole fino a 198 mila per le pi grandi. In pratica sono prezzi come se fossero appartamenti diciamo usati invece che nuovi sottolineano i responsabili di Casetta costruzioni. Per

quanto riguarda i tempi di consegna la previsione che le palazzine e alcune delle ville siano finite entro un anno e mezzo, questo garantisce anche a chi vuole comprare tutto il tempo necessario per organizzarsi alla spesa, anche se alcune palazzine e alcune villette saranno pronte gi tra qualche mese. Le ville singole sono molto grandi hanno box auto e tavernette molto spaziose, tre le camere dal letto con il salone luminoso e la cucina, con giardino e terrazzo. Da sottolineare ancora che tutto raggiun-

gibile in venti minuti dal centro di Torino. La Casetta costruzioni tratta la vendita diretta e la gestione dei cantieri questo consente un notevole risparmio. La Casetta Costruzioni offre anche appartamenti in un cascinale ristrutturato con soggiorno, cucina, servizi, tavernette, lavanderia e giardino privato o terrazzi in una villa quadrifamigliare, nessuna spesa di condominio, dove anche i piani primi piani hanno i giardini e tutti hanno ingressi indipendenti come il riscaldamento.

NUOVE REALIZZAZIONI CON VENDITA DIRETTA


IN RIVA PRESSO CHIERI VIA EINAUDI ANGOLO VIA SANTANTONINO
CLASSE ENERGETICA B VILLE SINGOLE - BIFAMILIARI E ALLOGGI CON GIARDINI PRIVATI O AMPI TERRAZZI IN PALAZZINE DI 4 - 5 - 9 E 13 UNIT IMMOBILIARI DA 40 MQ A 100 MQ
ALLOGGI A PARTIRE DA Euro 88.000,00 A Euro 198.000,00 VILLE SINGOLE DA Euro 380.000,00 - VILLE BIFAMILIARI DA Euro 295.000,00 SU TUTTE LE NOSTRE OFFERTE SI PU VALUTARE IL MUTUO TOTALE DA 10 A 40 ANNI
TUTTE LE NOSTRE OFFERTE IMMOBILIARI DISPONGONO GI DI RISCALDAMENTO A PAVIMENTO, PANNELLI SOLARI E COIBENTAZIONI

SANTENA - ville di nuova costruzione libere 3 o 4 lati composte da piano terra con ingresso su soggiorno/cucina, camera e bagno. Piano mansardato con 3 locali e bagno. Piano interrato con autorimessa, tavernetta, lavanderia e locale deposito. Giardino privato. Rich. a partire da Euro 350.000,00. Anticipo 20%, restante mutuo fondiario.

BUTTIGLIERA D'ASTI - (A pochi passi da Riva c/o Chieri) In centro paese in nuovo complesso residenziale, in palazzina di 8 unit, appartamenti di ingresso su soggiorno con angolo cottura, due camere, servizi, ampi terrazzi o giardino privato. Riscaldamento autonomo a pavimento e pannelli solari. Rich. a partire da Euro 102.000,00. Anticipo 20%, restante mutuo fondiario pari affitto.

BUTTIGLIERA DASTI - (A pochi passi da Riva c/o Chieri) In centro paese, villette indipendenti 3 o 4 lati di nuova costruzione con pannelli solari e maggiori coibentazioni, consegna dicembre 2011 composte da ingresso, salone, cucina, 2 camere, servizi, portico aperto e giardino privato. Richiesta a partire da Euro 235.000,00. Consegna luglio 2012

RIVA PRESSO CHIERI alloggi in villa di nuova costruzione totalmente indipendenti con giardini privati, saloncino, 2 camere, cucina, servizi, tavernetta, lavanderia, mansarda. Senza spese condominiali possibilit prezzi da Euro 255.000,00. Anticipo 20%, restante somma pagamento con mutuo fondiario.

VILLANOVA D'ASTI - a pochi passi dalla tangenziale e da Riva Presso Chieri, porzioni di rustico in fase di ristrutturazione di circa 120 mq disposti su 2 livelli con giardino privato. Riscaldamento autonomo a pavimento e pannelli solari. Rich. a partire da Euro 178.000,00

ESEMPI DI PAGAMENTO: 1 - su un appartamento di costo Euro 88.000,00: acconto di Euro 5.000,00 - rate mensili di Euro 383,00 2 - su un appartamento di costo Euro 129.000,00: acconto di Euro 9.000,00 - rate mensili di Euro 552,00 3 - su un appartamento di costo Euro 150.000,00: acconto di Euro 10.000,00 - rate mensili di Euro 644,00 4 - su un appartamento di costo Euro 180.000,00: acconto di Euro 10.000,00 - rate mensili di Euro 782,00

VILLANOVA D'ASTI - prossima realizzazione di complesso residenziale con alloggi di varie metrature, terrazzi o giardino privato. Possibilit posto auto, scelta materiali e disposizioni interne. Rich. a partire da Euro 85.000,00 gi per bilocali.

PER INFORMAZIONI E VENDITE: Tel. 338.5976248 - 335.6185719


Piantine e prezzi sui siti: www.casettacostruzioni.it - www.casa.it

T1 T2 PR CV

68 PUBLIKOMPASS

SERVIZI PROMOZIONALI

SPECIALE IMMOBILIARE

IN RIVIERA LIGURE

Nel borgo antico di Noli le nuove residenze al mare


Si sa che sulla Riviera Ligure rimasto poco, ci sono poche case, pochissime nuove e soprattutto a prezzi e a condizioni spesso poco convenienti e non sempre di qualit. Trident Re riuscita a completare in intervento a Noli, una cittadina stupenda con un borgo antico e di pregio raro sulla Riviera, l dove per anni stato bloccato lo sviluppo e la realizzazione di nuove costruzioni adesso c un nuovo borgo realizzato con altissima qualit dei materiali e con accuratezza ben inserito nel contesto del paesaggio, come sanno fare solo i progetti dei professionisti. Sono tutte unit nuove vicine alle torri storiche, nuove come si diceva ma che rispecchiano la tradizione del contesto e con una altissima qualit nellurbanizzazione. E stata realizzato il risanamento e larginatura del fiume vicino al complesso immobiliare. Trident Re spa con il suo team di giovani e preparati professionisti, nasce al fine di ampliare la sua attivit di sviluppo, forte di unesperienza pi che decennale in campo immobiliare maturata soprattutto nella regione Liguria. Nel 2007 la societ Trident Re inizia a operare anche sul mercato milanese, per sviluppare, realizzare e proporre progetti residenziali di alto profilo qualitativo. Precorrendo i tempi Trident Re

VESPA COSTRUZIONI
VENDE A VINOVO
TERRENO EDIFICABILE con permesso di costruire approvato per la costruzione di 12 alloggi e 16 box auto INOLTRE: EDIFICIO COMMERCIALE TERZIARIO CON C.A. 80 MQ UFFICI E 160 MQ LABORATORIO

Telefono 011.8993881

ha scelto di costruire edifici in Classe A, la classe deccellenza per comfort e risparmio energetico, spinta dalla convinzione di portare a compimento progetti abitativi in grado di migliorare la qualit della vita delle persone nel rispetto dellambiente. Trident Re strutturata per la realizzazione in proprio di operazioni immobiliari, dalla fase di ricerca delle aree o degli immobili, allo studio di fattibilit, alla fase progettuale, esecutiva e commerciale secon-

do il seguente iter: ricerca e individuazione di aree edificabili o di edifici; studio di fattibilit del progetto; acquisizione delle aree / edifici; progettazione; esecuzione dei lavori; gestione delle vendite; gestione personalizzata di tutte le esigenze del cliente in fase di costruzione. Insomma la Trident Re un pool di professionisti che porta dritto alla realizzazione dei sogni di chi vuole una casa al mare che abbia anche la qualit e la bellezza della tradizione dei borghi marinari.

A TORINO LA PRIMA AGENZIA SPECIALIZZATA

Nuda propriet bene rivolgersi a specialisti


Viager Sr.l. (n Verde 800126730) la prima agenzia italiana specializzata nella vendita e nella consulenza in tema di nude propriet e di innovative forme di transazione immobiliare. La sede a Torino e il fondatore, che ha importato dalla Francia il "viager" Roberto Trevisio.
Perch rivolgersi a Viager s.r.l. per la vendita o lacquisto di nude propriet?

Noi siamo specializzati. Abbiamo scelto di dedicarci esclusivamente a questo tipo di transazioni perch riteniamo che siano una interessantissima opportunit sia per chi vende che per chi investe ma necessario operare con grande cautela e professionalit. La vendita della nuda propriet attuata, nella maggior parte dei casi, da persone anziane in difficolt economiche e, anche per questo, molto importante, nel prestare il proprio servizio, essere consapevoli di avere anche una responsabilitdi ordine etico. Linvestimento nella nuda propriet presenta aspetti di grande convenienza per lacquirente senza alcun bisogno di voler approfittare della situazione. Comepolitica aziendale Viager S.r.l. ha deciso di offrire un servizio di consulenza in materia favorito, tra laltro, da un numero di telefono gratuito a disposizione di chi desidera avere informazioni. A differenza della maggior parte delle agenzie immobiliari tradizionali, la politica commerciale di Viager non mirata allacquisizione del maggior numero possibile di mandati. Chi si rivolge a Viager per la vendita della nuda propriet deve poter contare su una struttura che lavora per conseguire il risultato migliore. An-

che per questo motivo il rapporto contrattuale che lega il venditore che incarica Viager per la vendita della nuda propriet del proprio immobile presenta alcune qualificanti peculiarit. Viager srl, tra laltro, assume solo mandati per la vendita in esclusiva e cura tutte le fasi della promozione e della vendita nei minimidettagli fino allatto notarile.
Collaborate con altre agenzie?

Siamo partner ufficiali di una tra le pi importanti e qualificate agenzie di "viager" in Francia e proponiamo numerose opportunit di investimento in Costa Azzurra con la formula del "viager" (vitalizio) e abbiamo gi attivato in Italia alcu-

ne collaborazioni attraverso le quali operiamo su Milano e Roma. Attualmente stiamo sviluppando il Viager Network Partnership, una forma di stretta collaborazione con selezionati professionisti (anche non immobiliari) cui offriamo formazione e assistenza al fine di allargare il nostro servizio e, contemporaneamente, introdurre i nostri partners, ad un corretto e professionale approccio in questo segmento di mercato. Stiamo anche curando, in collaborazione con qualificati docenti universitari, una pubblicazione per un approfondimento di tutti gli aspetti giuridici e contrattuali legatia questo tipo di transazioni.

T1 T2 PR CV

SPECIALE IMMOBILIARE

PUBLIKOMPASS
SERVIZI PROMOZIONALI

69

TORINO - VIA ISSIGLIO 46


ULT IE BILOCAL IMI BOX

NUOVE IMPOSTE

A 100 metri dal Parco Ruffini, in elegante palazzina di 6 piani fuori terra, sono in vendita ultimi bilocali di 60 mq e box anche per utenti esterni.
Visite in cantiere tutti i giorni. Nessuna spesa di mediazione. Allacciamenti, accatastamento e regolamento di condominio compresi nel prezzo. Finiture personalizzate secondo richiesta.

Imu sulla casa come sar gestita dal Comune di Torino


Il governo ha fissato le aliquote dellImu: 0,4 per cento sulla prima casa, 0,76 sulla seconda. Ha per concesso ai comuni la facolt di aumentarle o ridurle, sulla prima casa si potr applicare dallo 0,2 allo 0,6%, sulla seconda dallo 0,46 all1,06 per cento. A Torino i valori saranno 0,55 sulla prima abitazione, 1 sulla seconda, a meno di modifiche. Limposta sulle prime case si potr pagare in due o tre rate: 16 giugno, 16 settembre e 16 dicembre. La scelta spetter al contribuente. Sulle seconde case, invece, si pagher in

Pronta consegna
Per informazioni e vendite dirette dalla propriet

CO.R.I.E.P .
CONSORZIO REGIONALE IMPRENDITORI EDILI PIEMONTESI COLLEGIO COSTRUTTORI EDILI
ANCE TORINO

Propriet

011.535.868 - 331.182.81.71
www.coriep.it coriep@tin.it

BOGGIO GELASIO SRL


Via Cassini, 63 - Torino

Laliquota porter pi fondi al Governo che allamministrazione


due fasi: 16 giugno e 16 dicembre. Per chi sceglie di pagare in due tranche lacconto di giugno si calcola applicando laliquota base dello 0,4 per cento. A dicembre, poi, si sborser il resto, incluso il conguaglio che dipender dallaliquota comunale. Un esempio: per un appartamento con rendita catastale di mille euro, con laliquota base, si dovrebbero pagare 472 euro, che saliranno a 724 se Torino porter laliquota allo 0,55 per cento. A giugno, quindi, si pagher la met di 472 euro, cio 236 euro. A dicembre si dovr saldare il resto, cio la differenza tra quanto dovuto (724 euro) e quanto gi pagato (236): 488 euro. Se si decide di pagare in tre rate, il quadro cambia. Le prime due tranche si versano con laliquota base: considerando sempre lappartamento con rendita di mille euro, a giugno lImu costa 157 euro e altrettanti a settembre. A fine anno il conguaglio sar di 410 euro. Per la seconda casa si pagher in due rate. Anche in questo caso a giugno si dovr calcolare laliquota base. Prendiamo il solito appartamen-

to: con laliquota standard (0,76 per cento) dovrebbe costare 1.277 euro che, se Torino dovesse optare per laliquota alluno per cento, saliranno a 1680. La prima rata sar la met di 1.277 euro, ovvero 638,50 euro. La seconda 1041,50. Rispetto alla tassazione precedente con lIci, e sempre con il solito appartamento, sulla prima casa non avrebbero pagato niente (o 378 euro prima dellabolizione); sulla seconda 1.050 euro, mentre ora ne pagheranno 1.680. Lo Stato sar quello che incasser

di pi ed per questo che i sindaci da mesi sono sul piede di guerra e reclamano correttivi. Rispetto allIci, che garantiva un gettito di circa 256 milioni di euro, a Torino lImu porter nei forzieri della citt un extra gettito di 161 milioni, ma la maggior parte destinata al governo centrale: allamministrazione comunela resteranno 75 milioni, pi i 256 di base della tassa sugli immobili gi conteggiati a bilancio. Il saldo presto detto: dallImu lo Stato incasser un extra gettito di 244 milioni di euro; il Comune di 75.

Come si paga limposta sulla casa


nute delle variazioni per uno o pi immobili; nello spazio Acc. barrare se il pagamento si riferisce allacconto; nello spazio Saldo se si riferisce al saldo; nello spazio Numero immobili indicare il numero; lo spazio rateazione non deve essere compilato; per Importi a debito versati indicare limporto e, nel caso di diritto alla detrazione, indicare la cifra al netto della detrazione da specificare nellapposita casella in basso a sinistra.

LImu si pagher tramite modello F24. Per il versamento dellimposta deve essere utilizzata la sezione IMU e altri tributi locali. In ogni riga devono essere indicati i seguenti dati: nello spazio codice ente/codice comu-

ne il codice catastale del Comune nel cui territorio sono situati gli immobili; nello spazio Ravv. barrare la casella se il pagamento si riferisce al ravvedimento; nello spazio Immob. variati barrare qualora siano interve-

T1 T2 PR CV

LUNED 28 MAGGIO 2012 LA STAMPA 70

Il Toro in serie A
Celebra il suo ritorno

con la Medaglia Ufciale

TORNATI SIAMO
La Stampa e Bolaffi celebrano la promozione in Serie A con la Medaglia Ufficiale da Collezione che racchiuder per sempre lentusiasmo e lemozione di una grande stagione.
Fronte e retro della medaglia smaltata a mano su entrambi i lati. Grande dimensione: 5 cm di diametro e 2,4 mm di spessore. Blister da esposizione con medaglia in vista.

5 CM DI DIAMETRO !

DA VENERD 1 GIUGNO CON LA STAMPA A 9,80 EURO IN PI


NELLE EDICOLE DEL PIEMONTE, LIGURIA, VALLE DAOSTA, AL NUMERO 011.22.72.118 E SU WWW.LASTAMPA.IT/SHOP

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

71

Europei di nuoto, anche Boggiatto sorride


Si chiude con un sorriso lEuropeo di Chiara Boggiatto. Dopo aver mancato il bersaglio nelle gare individuali per lOlimpiade, la moncalierese ha preso parte alla staffetta 4x100 mista azzurra, conquistando uno splendido argento. Alle spalle dellimprendibile Germania, lItalia ha chiuso firmando anche il nuovo primato nazionale (40192). Per la Boggiattina, un 10851 nella frazione a rana che d fiducia in vista dei traguardi da inseguire al prossimo Sette Colli (14-16 giugno). Ora che ha confermato il posto in staffetta per Londra, lobiettivo il pass anche nei 100 e nei 200 rana.

SPORT PIEMONTE

Allinterno

PRIMA DIVISIONE

La Pro Vercelli alla finale per la serie B


Raffaella Lanza
A PAGINA 72

SECONDA DIVISIONE

Il Cuneo elimina il Rimini Beffato il Casale


Costa e Saracco
A PAGONA 73

Il gol annullato a Sgrigna nel secondo tempo della partita con lAlbinoleffe

GRANATERI, PENSIERI FORTI COLORATI DI GRANATA

RUGBY

Il Cus battuto a Padova: sfuma il sogno della A


Romano Sirotto
A PAGINA 75

E ora il Toro non perda la partita del mercato


Attenzione alle offerte dei grandi club: nessuno vende un giocatore forte
vo Sociu, mancare per uno zic dieci gol (e vedersene annullato uno), incappando in un portiere avversario supercalifragilisticespiralidoso, pareggiare mentre il Pescara vince in casa contro la Nocerina al 93 e per le tante reti finisce in testa a una classifica che stata a lungo granata, insomma non vincere lo scudetto accademico ma non troppo della serie B e lasciare alla Juve il primato dei punti in questo torneo. E Torino intesa come citt perde loccasione di diventare - lo ha scoperto/sperato Fassino - la prima del calcio italiano ad avere nella stessa stagione due squadre che primeggiano nei due massimi campionati (la cosa dovrebbe dispiacere anche alla Juventus, ma non se ne certi e dunque non c lenimento alcuno alla tristezza, non cosmica ma neppure comica). Liquidiamo lultima partita dicendo che la serie A sar un calvario e una umiliazione permanente se a tanto gioco non corrisponderanno almeno alcuni gol. Urgono al Toro lezioni di tiro, come quelle che Giagnoni impartiva a Pulici. Tante brutture in sede di finalizzazione ormai fanno vizio. Gattonando come bambini infiniti per le stanze e anche gli anfratti della nostra nemesi e della nostra speranza, arriviamo ora a ponzare sul Toro della prossima stagione. Per la verit si pensa a questa squadra dal 27 agosto 2011, quando nacque l'ultimo campionato di B, conclusosi sabato dopo una vita molto pi agitata e intensa del previsto e con vittime di nome. E peraltro un pensiero, questo sul futuro, che il tifoso granata frequenta dal 5 maggio 1949 (chi cera, poi anno dopo anno altri sono stati contagiati, anche con pensieri retroattivi, dalla pi intensa ma bella malattia del mondo dello sport). Nellestate del 1976, con il primo e unico scudetto dopo Superga, ci fu chi si adagi tranquillo sulla certezza di poter finalmente usare lottimo presente, quello dei vari Pulici e Graziani e Sala, per affrontare sperando alla grande il futuro immediato: e fu s un altro grande campionato, ma con un punto in meno della Juventus campione e uno smacco cos forte che ci si dimentic persino di andare a vedere quali e quante partite al Toro erano state scippate e allaltra squadra della citt regalate. Ci sono problemi tecnici da risolvere, nel senso di rafforzare l'organico. Lunico suggerimento che ci sentiamo di dare quello di non accettare offerte da parte di grossi club: se una squadra ha un giocatore davvero forte, se lo tiene. Il caso-Pirlo, una delle massime operazioni di beneficenza nel mondo del pallone, unico. Per il resto, Ventura se ne intende, Petrachi ci sa fare e Cairo, sempre pi esperto o sempre meno inesperto (ci piaciuta la sua ammissione/confessione) riaccede a un altro mondo economico, legato ai grossi diritti televisivi. Possiamo comunque dire che i primi nomi affioranti sul mercato non ci entusiasmano, sanno un po' di crisantemo. Allenati a veder nero, speriamo almeno di vedere sempre Ogbonna.

GIAN PAOLO ORMEZZANO

ATLETICA

Torinesi, il pi bello spettacolo del week end


Enrico Zambruno
A PAGINA 75

ancava al Torino, promosso con un solo rigore a favore (record?), una esperienza cos, di iella attorcigliata sulla nemesi: giocare benissimo sul campo dellAlbinoleffe, prendere una traversa subito, perdere di nuo-

T1 T2 PR CV

72 Piemonte Sport

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

CALCIO
PLAYOFF LEGA PRO

Pro Vercelli, il sogno pu continuare


Dopo la bella vittoria in casa, il pari a Taranto qualifica i bianchi alla finale per la serie B
Taranto Pro Vercelli 0 0
Festa grande
La gioia dei tifosi a Vercelli dopo il finale del match con il Taranto, trasmesso dai Raisport e che ha richiamato centinaia di vercellesi in piazza per vederla sui maxischermi
TARANTO: Bremec, Sosa, Di Bari (19

st Prosperi), Di Deo, Coly, Rizzi (12 st Bertolucci), Antonazzo, Sciaudone, Girardi, Chiaretti, Rantier (17 st Alessandro). All.: Dionigi.
PRO VERCELLI: Valentini, Bencivenga (33 st Cancellotti), Armenise, Ranellucci,Calvi (26 st Modolo), Masi, Marconi, Espinal, Malatesta, Germano,Martini (10 st Di Piazza). All.: Braghin. ARBITRO: La Penna di Roma. NOTE: Prima della gara violento tem-

porale. Ammoniti Masi, Bencivenga, Martini. Angoli 6-3. Recupero 0+ 4. Spettatori 10000

RAFFAELLA LANZA TARANTO

E stata la partita perfetta quella che la Pro Vercelli ha disputato a Taranto. Uno 0-0 che, dopo il 2-1 dellandata al Piola, ha consegnato ai bianchi la finale per la serie B. Sar il Carpi ora lavversario da battere, ma ci sar tempo per pensarci. Oggi il giorno dei festeggiamenti, dopo che Davide ha battuto Golia. I tarantini, che pensavano di poter ribaltare il risultato dellandata, in campo hanno sbagliato tutto: lapproccio alla gara, i tiri sotto porta, la fase di costruzione di gioco. La Pro invece non ha sbagliato nulla: solo un gol sotto porta da Martini, per il resto non ha concesso spazi, ha imbrigliato lavversario e lha ferito con ripar-

tenze graffianti. Non arrivata la rete, solo per sfortuna. Con Martini, che si visto annullare un gol apparso pi che regolare, con Di Piazza, che peccando degoismo, invece che tirare subito, ha preferito la corsa fino a rete, smorzata poi da Bremec.

Gara senza sbavature per il team di Braghin che si visto annullare un gol di Martini
La Pro a Taranto stata pi forte di tutto e tutti: degli avversari, del clima ostile, delle gufate dei pugliesi. Ha passato il turno dimostrando di essere squadra che non ha paura. I bianchi meritano lapplauso: per i giovani che sono

come veterani, per i senior che hanno fame di risultati, senza dimenticare Braghin, il valore aggiunto di questo team, e la societ, che con la sua programmazione meticolosa arrivata a far sognare unintera citt. La cronaca. E il Taranto che parte subito in attacco: al 4 Rantier cavalca la fascia, poi allarga il gioco ma non trova alcun compagno. Al 15 Girardi protagonista: si gira nellarea piccola, ma viene anticipato da Ranellucci, poi Di Bari che in scivolata non aggancia la sfera.. Al 17 Valentini dice no ad Antonzzo. Al 20 pugliesi vicini al gol: azione concitata, ma c Marconi che salva a pochi centimetri dalla linea di porta un tiro di Sosa.. La Pro si difende, ma cerca spazi: Germano d vita al contropie-

Lultima stagione fra i cadetti 64 anni fa Carpi, ennesimo ostacolo sulla strada per la storia
I

A 90 anni dallultimo scudetto e a 64 dallultima stagione in serie B la Pro Vercelli scrive unaltra pagina di storia. Lo fa scegliendo il campo pi difficile e la squadra che, fino a ieri, era considerata la pi forte del girone. S, perch da oggi lavversario da battere per salire in serie B proprio la Pro Vercelli. I bianchi di Maurizio Braghin conquistano la finale playoff inchiodando il Taranto sullo 0-0, davanti a 10 mila tifosi scatenati e dopo una settimana furente. La Pro Vercelli voleva lincrocio con il Carpi in semifinale. Invece la sfida con gli emiliani

vale la promozione in serie B. Se la Pro ha ribaltato il pronostico per eliminare il Taranto, il Carpi di Notaristefano ha rispettato le gerarchie nella sfida con il Sorrento. Anzi, solo in virt del miglior piazzamento in regular season, che i biancorossi sono approdati alla finalissima. Forti del vantaggio

conquistato a Sorrento (1-0) gli emiliani tornati allo stadio Cabassi di Carpi per i playoff dopo lesilio a Reggio Emilia, hanno sofferto contro i rossoneri che al 58 sono passati in vantaggio con Carlini, lesto a risolvere un rimpallo nellarea emiliana: l1-0 per non bastato al Sorrento. In finale approda cos il Carpi che, da terza alla fine della stagione regolare, potr puntare su due pareggi. In regular season tra Pro e Carpi sfide allinsegna dellequilibrio: vittoria emiliana al Giglio 2-1 e pareggio al Piola nellultima di campionato. [P. M. F.]

ECCELLENZA PLAYOFF REGIONALI

LAiraschese sorprende se stessa Il baby Mirimin la manda in orbita


Pro Dronero Airaschese 0 1
RENATO ARDUINO DRONERO
PRO DRONERO: Rosano; Franco, Rosso,

Goleador
Mirimin, qui mentre si difende dalla morsa di Virano e Brondino, ha realizzato il gol che manda lAiraschese ai playoff nazionali

Bodino, Madrigrano, Volcan (26 st Luciano), C. Dutto, Brondino, Kjeldsen (33 st Zen), Ballario, Virano. All.: Caridi.
AIRASCHESE: Marcaccini; Granieri (41

st Piras), Rignanese, A. Nistic, Carli, F. Gerini, Favale, Faridi, Orilio (8 st Stefanon), Cravetto (12 st Cesar), Mirimin. All.: F. Nistic.
ARBITRO: Giordano di Novara. RETE: 34 Mirimin. NOTE. Ammoniti: F. Gerini; Volcan; Fa-

vale; Brondino; Stefanon; Luciano; Ballario. Espulsi: Madrigrano al 5 st; A. Nistic al 10 st. Spettatori: 350

Un gol del baby Mirimin al 34 del primo tempo promuove lAiraschese ai playoff nazionali dellEccellenza (primo rivale dei torinesi, il Real Vicenza: andata domenica a Cumiana, ritorno mercoled 6 giugno in Veneto) e spegne i sogni promozione della Pro Dronero, protagonista di una grande stagione. Ieri, in un Filippo Drago gremitissimo, i biancorossi sono usciti a testa alta da una sfida intensa, rude, decisa anche da due super interventi del portiere ospite Marcaccini: sullo 0-0 ha neutralizzato il penalty del bomber Alessio Ballario (28

reti nella regular season) poi, nel finale di partita, ha salvato l1-0 sullincornata di Carlo Dutto, che sembrava indirizzata in fondo al sacco. La Pro cerca subito di mettere pressione agli ospiti, ma il primo pericolo (15) nellarea di casa, dove Rosso devia provvidenzialmente in corner un velenoso tiro di Mirimin. Al 18 Carli buca lintervento su Dutto e costringe Alessandro Nistic a uno scomposto intervento in area sul capitano della Pro. Larbitro decreta il rigore: Marcaccini sventa con i piedi il tiro centrale di Ballario. Loccasione mancata disorienta i biancorossi e carica gli ospiti. Cravetto fa

reparto da solo e al 28 smarca Favale al limite dellarea: sul suo tiro, la palla carambola sulla schiena di Kjeldsen e per poco non sorprende Rosano. Al 34 gol dellAiraschese. Sul lancio verticale di Orilio, il retropassaggio di Franco tiene

regolarmente in gioco Mirimin, che si avventa sul pallone e con un preciso diagonale supera lincolpevole Rosano. Subito dopo, su punizione da venticinque metri Cravetto scalda i guantoni di Rosano, poi ancora linossidabile capitano dellAiraschese spe-

disce fuori da buona posizione. In avvo di secondo tempo, sponda di Kjeldsen per Dutto, che da pochi passi non centra il bersaglio. Tra il 5 e il 10 entrambe le squadre restano in dieci. Rosso diretto a Madrigrano dopo un rude intervento su Orilio; doppio giallo, invece, per Alessandro Nistic. Saltano gli schemi e si lotta aspramente. Gli ultimi 10 minuti riservano emozioni. Rosano tiene in corsa la Pro con un grande intervento su Mirimin, migliore in campo, ma sul rovesciamento di fronte Marcaccini sale in cattedra sul colpo di testa di Carlo Dutto, meritandosi gli abbracci dei compagni.

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Piemonte Sport 73

Seconda divisione

Cintoi schiaccia il Rimini Cuneo-Entella per la C1


Cuneo Rimini 1 0
CUNEO: F. Rossi; Cintoi (36 st Passe-

r), Donida, Sentinelli, Ferri, Arcari, Lodi, Cristini, Varricchio, Garavelli (30 st Gentile), Fantini (40 st Ferrario). All. E. Rossi.
RIMINI: Scotti; A. Brighi, Deluigi (22 st

Illusorio il raddoppio di Taddei

[FOTO CASTELLANA]

Gasperoni), Mastronicola, Rosini, Onescu, Spighi, M. Brighi, Gerbino Polo, Baldazzi (17 st Buonocunto), Degano (27 st Valeriani). All. DAngelo.
ARBITRO: Bindoni di Venezia. RETE: 9 Cintoi. NOTE. Ammoniti: Arcari; Garavelli; Do-

nida; Onescu; Deluigi; Gerbino Polo; Marco e Andrea Brighi. Corner: 4-6. Recupero: 1 + 3. Spettatori: 1200 circa.

Casale, la beffa servita al 95 Arbitro assediato


ROBERTO SARACCO CASALE

PAOLO COSTA CUNEO

de, Malatesta per troppo defilato e il suo tiro non pericoloso. Al 22 gol annullato a Martini per presunto fuori gioco: lattaccante d vita ad una prodezza balistica, un pallonetto, con Bremec fuori dai pali. Larbitro per dice no. Al 23 Rantier che sbaglia un rigore in movimento. Poi ancora la Pro pericolosa: bella triangolazione tra Malatesta, Marconi e Martini. Questultimo, solo davanti a Bremec, sbaglia un gol fatto, facendo finire la palla a fil di palo. Al 44 Malaltesta prova a prendere il tempo a Bremec, ma senza successo, poi Antonazzo invece ad impegnare Valentini. Nella ripresa il Taranto prova ad attaccare, ma in maniera confusa. La Pro sembra non accontentarsi alla fine per 0-0.

I biancorossi centrano la finale dei playoff di C1. Nel match di ritorno con il Rimini, conquista una vittoria pesantissima e vola dritto allatto conclusivo della stagione. In due partite con la Virtus Entella (prima gara domenica in trasferta; ritorno il 10 giugno al Paschiero) i biancorossi si giocheranno la Prima Divisione. Non stata facile, con il Rimini, e lo si sapeva alla luce dei precedenti di campionato (doppia sconfitta cuneese) e della sfida dellandata, chiusa con un anche sofferto, ma preziosissimo, pareggio. Pesanti le assenze nello schieramento base dei biancorossi, che devono rinunciare a Longhi, Carretto e Di Quinzio. Rossi schiera il suo Cuneo con un 4-3-1-2 piuttosto elastico, preferendo Cintoi a Passer nel ruolo di esterno basso destro. Una mossa che riveler giusta. Dopo le schermaglie iniziali, al 9 i padroni di casa trovano il gol-qualificazione. Sul primo calcio dangolo, Lodi mette in mezzo un pallone col contagiri: la sfera spiove sul secondo palo, dove Cintoi schiaccia infilando centralmente Scotti. Ovazione dei 1200 del Paschiero per il giovane difensore, al primo centro ufficiale in campionato. La gioia del Cuneo rischia

Secondo sigillo in carriera


La rete decisiva per il Cuneo stata realizzata da Cintoi dopo 9 di gioco. Per il difensore il secondo gol della carriera [FOTOSERVIZIO CUCCHIETTI]

di spegnersi appena tre minuti pi tardi. Spighi cerca lincursione in area dal fronte destro dattacco. Sul cross basso interviene Francesco Rossi che ribatte la sfera. Il pi lesto di tutti a guadagnare la ribattuta lo stesso Spighi, agganciato in area da Arcari. Il direttore di gara non ha dubbi ed indica il dischetto. Sul pallone si porta capitan Marco Brighi: Francesco Rossi bravissimo ad azzeccare la traiettoria sventando. la svolta allincontro. Lo smacco per il Rimini difficile da assorbire, tanto pi che ai romagnoli viene pure annullato un gol (fuorigioco) a Degano (24). In chiusura di frazione, provvedimento analogo per il cuneese Varricchio (40). Ripresa ancora ad alti ritmi. Il Cuneo ha dalla sua diverse opportunit per chiudere i conti, ma la fortuna non amica dei biancorossi. Sul fronte opposto, Gentile, appena entrato, fallisce il tocco risolutore a porta vuota sulla sponda di Varricchio. In chiusura, c spazio anche per una traversa, centrata da Lodi direttamente su punizione (37).

Voci biancorosse

A questo punto possiamo farcela


C euforia nello spogliatoio del Cuneo 1905. In due gare con la Virtus Entella, i biancorossi si giocheranno il passaggio di categoria Il merito tutto dei ragazzi - commenta il tecnico Ezio Rossi -. Se siamo arrivati a questo punto ce la possiamo fare. Ho temuto una calo di concentrazione nei playoff, ma la squadra ha risposto alla grande. Pesantissimo, il gol di Cintoi. In campionato non ha trovato tanto spazio, ma ha sempre risposto bene. Come giudica lEntella? Vedevo i liguri favoriti gi al termine della stagione regolare. Stanno viaggiando fortissimo, ma noi siamo pronti a dare il massimo. Eroe di giornata, Nicola Cintoi, che ha trovato al 9 il gol qualificazione: il mio secondo gol in carriera, ma di gran lunga il pi importante perch ci porta alla finale. Nellarco delle due gare siamo la formazione che ha espresso il gioco migliore, guadagnando meritatamente laccesso allatto conclusivo. Ci giochiamo tutto con la Virtus Entella: i liguri si sono dimostrati formazione attrezzata. Noi in campionato per abbiamo gi vinto in casa loro. [P. C.]

Al sapore della beffa si unisce tanta rabbia al Natal Palli. Un calcio dangolo inesistente e la follia di sei minuti di recupero permettono alla Virtus Entella di trovare al 95 il pari (2-2) che segna laddio ai sogni di promozione del Casale. A trovare la deviazione vincente, nellultima azione utile, il portiere della squadra ospite, determinante fra i pali e poi decisivo in versione bomber. Sul campo la squadra di Buglio dimostra ancora una volta di valere la serie C1, ma il risultato a dir poco ingeneroso. Finisce con una baraonda, linvasione di campo e larbitro scortato dalla polizia e poi assediato negli spogliatoi. Clima incandescente, e non solo, che si smorza dopo oltre unora e mezza. Una rabbia che nasce dalla frustrazione e dalla convinzione in casa nerostellata di essere stati defraudati. Sul campo le emozioni non mancano. Meno di tre minuti e lEntella va vicinissima al vantaggio. Liguri pi determinati e, su azione di calcio dangolo, Bertoli mette fuori. I neri si sistemano e sull'asse Iannini-Capellupo iniziano a macinare gioco, sfruttando le ripartenze di Peluso e Taddei. I monferrini tentano di sfondare in percussione, l'Entella prova a pungere nelle ripartenze, soprattutto con Garin. Il gol nell'aria e arriva in pieno recupero con una maga di Peluso su calcio piazzato. La ripresa una sofferenza: i liguri spingono, sfruttando le palle alte, il Casale cerca il colpo del ko in contropiede. Prima Taddei ci prova con una rasoiata, poi Peluso con un destro a girare. L'Entella fatica a trovare spazi e Gonnella in versione muraglia cinese stoppando ogni avversario che stazioni in area. In mezzo Capellupo domina e, su un suo assist, Peluso innesta Taddei che si beve Villagatti e scarica il sinistro nell'angolo: 2-0. Meno di tre minuti e l'Entella riapre i giochi. Su punizione, sponda di Lenzoni per il solito Falcier che appoggia di piatto dallarea piccola. E' un finale pirotecnico. Quando tutto sembra finito arrivano inattesi 6 di recupero e un angolo che grida vendetta. La mischia arride a Paroni e alla Virtus Entella per il pi insperato dei 2-2.

Sviste, espulsi e tanta rabbia Pro Settimo, uno stop amarissimo


Borgomanero Pro Settimo 2 1
PAOLO ACCOSSATO BORGOMANERO
BORGOMANERO: Ramazzotti, Rota, Corteggiano, Moia, Menaglio, Nasali, Mangolini (11 st Furlan), Gerbaudo, Giallonardo, Leto Colombo, DOnofrio (25' st Raimondi). All.: Erbetta. PRO SETTIMO EUREKA: Gaudio Pucci, Gelain, Gallace, Rignanese (35 st Massimo), Falco, Grillo, Magno (42 st Ferone), Caracciolo, Barison, Marangone (21 st Di Benedetto), Piotto. All.: Fornello. ARBITRO: Zanolini di Biella. RETI: st 15' Marangone, 16' Gerbaudo,

Esultanti
Ieri al Comunale i rossobl di mister Erbetta hanno superato la Pro Settimo Domenica se la vedranno con il Valle Sturla

21' Giallonardo.
NOTE: espulsi al 17 st Falco e Fornello, al 50 st Di Benedetto. Ammoniti Grillo, Rignanese, Magno,Leto Colombo, Nasali.Angoli: 4-3. Recupero:1+5Spettatori 300 circa.

Rabbia e beffa per la Pro Settimo di ritorno da Borgomanero con la pi amara delle sconfitte (2-1) che interrompe il sogno di arrivare in D tramite i playoff anche se in settimana la dirigenza valuter se chiedere ugualmente il ripescaggio. La furia dei biancocerchiati (tre espulsi alla fine) si concentra sullepisodio del pari novarese, viziato da un palese fallo non rilevato dallarbitro e che indirizza decisamente il match. Nella prima frazione il Borgomanero cerca di chiu-

dere rapidamente il conto e la Pro lascia il centro del ring ai padroni di casa vicini al gol con Gerbaudo (due volte), Giallonardo e Mangolini. E' per una tattica quella di lasciare sfogare gli avversari tanto che alla fine del tempo il bicchiere mezzo pieno per la Pro comunque ancora il pari nonostante non pochi brividi. Ad inizio ripresa cambia decisamente il vento: la Pro accelera di pi e Barison al 10' va vicino al vantaggio con un colpo di testa. Cos il pimpante avvio della Pro viene premiato al 15' quando Marangone con una caparbia

azione personale salta mezza difesa e trova langolino. Il vantaggio dura per solo un minuto e la svista dellarbi-

tro che concede il pari al Borgomanero ha del clamoroso: lapalissiano fallo al limite dellarea della Pro su Gallace

con la maglia del difensore che si allunga oltre misura ma larbitro voltato dalla parte opposta in direzione dellazione che sta ripartendo e non vede nulla. Cos Leto Colombo pu calciare dopo un paio di dribbling e sulla miracolosa parata di Gaudio Pucci, Gerbaudo di testa a porta vuota mette dentro. Esplode lira della Pro: Falco protesta in maniera reiterata e viene espulso alla pari di un infuriato mister Fornello. Il gioco non riprende per buoni cinque minuti e alla ripresa la Pro incassa pure la beffa del 2-1 con Giallonardo prima che sia possibile fare il cambio per sostituire al centro della difesa Falco. Il match perde ogni schema: Di Benedetto potrebbe pareggiare, Giallonardo triplicare ma alla fine non cambia pi nulla.

T1 T2 PR CV

74 Piemonte Sport
PROMOZIONE

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

CALCIO FEMMINILE
spezzato il trio di testa che ha guidato il girone negli ultimi cinque turni. Il demerito dellAtletico Gabetto, battuto 3-2 dalla Sandamianese mentre la Cbs ha superato 1-0 la Nicese (gol di Fina) e il San Giuliano Nuovo ha largamente vinto 4-0 contro il Vianney. Atletico Gabetto dunque ai playoff e per il successo del gruppo (con conseguente promozione diretta in Eccellenza) ci sar lo spareggio tra Cbs e S.Giuliano Nuovo, probabilmente in settimana. Il mister dei torinesi Giancarlo Nanni tira un sospiro di sollievo: In caso di arrivo a pari merito di tre squadre ci sarebbe stata la classifica avulsa e noi eravamo i peggio classificati. Il

Cavour per i 30 anni regalo dEccellenza


PAOLO ACCOSSATO

Cit e Luserna addio al profumo di serie B


La Primavera del Toro vola alle semifinali nazionali
PAOLO PONTI

Proprio nella stagione del suo trentesimo compleanno il Cavour si fa il regalo pi bello con la prima promozione in Eccellenza nella sua storia. Il pareggio per 2-2 (in rimonta dopo lo svantaggio di 0-2) contro la Piscinese grazie ai centri di Mollica e Ferrati permette infatti allundici di patron Trucco di vincere il gruppo C e staccare cos il biglietto per il massimo campionato regionale davanti al Bene Narzole che non va oltre il pari con il Don Bosco Nichelino e al Carmagnola, addirittura sconfitto a Revello dopo aver sprecato domenica scorsa un clamoroso match point proprio con il Cavour. Siamo stati praticamente primi per gran parte della stagione - dice con orgoglio mister Pino Di Leone - e non salire sarebbe stata una beffa. Abbia-

Per la societ di Trucco una promozione storica Il Cbs si gioca il salto diretto con S.Giuliano
passo falso dellAtletico Gabetto ci ha dato invece questa opportunit che vogliamo giocarci fino in fondo. Abbiamo segnato pi gol di tutti (63 reti, ndr) e nelle ultime 9 partite abbiamo vinto sempre mantenendo una concentrazione altissima. Ora ci resta lultimo passo per una promozione che per il Cbs sarebbe storica.

La festa del Cavour dopo il pareggio contro la Piscinese

mo disputato una grande annata con un budget ridotto ma con un entusiasmo incredibile. Per una citt piccola come Cavour un traguardo impensabile e il merito va per gran parte

al nostro patron Ottavio Trucco, 80 anni ma con la voglia di vincere di un ragazzino. E' lui che ci ha dato la carica in tutti questi mesi. Nel girone D si invece

In attesa che dal Comitato vengano ufficializzati i termini per la coppa Piemonte, il penultimo appuntamento col campionato di serie C decreta ufficialmente luscita di scena per la vittoria finale delle squadre torinesi. Nonostante le vittorie di ieri, infatti, Cit Turin e Luserna a 90 dalla fine della stagione sono ormai distanti rispettivamente 4 e 6 punti dalla capolista Alba e quindi tagliate fuori dalla lotta al titolo, che rimane una cosa a due tra albesi e Saluzzo: 5-2 per le torinesi contro lAstisport (doppiette di Napoli e Biondillo e gol di Casella in apertura) e clamoroso 23-0 contro la Rivese delle valligiane (5 gol Cattaneo, 4 Cirrincione, Triv, Olivero e Bruno, 3

Bruognolo, 2 Curcio, e sigilli di Bianco e della giovane lusernese Felizia, alla prima marcatura in campionato) i finali. Rimane la soddisfazione di un sicuro piazzamento tra i primi 4 per le ragazze di Miniati e Sereno. Chiudono la giornata il 5-4 subito dal retrocesso Real sul campo di Valenza, la clamorosa vittoria 3-1 del Castellamonte sul campo del Casale, giustiziere sette giorni fa del Luserna, e le vittorie delle pretendenti Alba e Musiello rispettivamente 3-1 e 3-0 sul campo di Aosta e Biellese. Nelle fasi finali del campionato Primavera, invece, vittoria 3-1 del Toro campione in carica contro la Sestrese: di Barberis, Tordella e Vallotto su rigore, i gol granata, che in semifinale troveranno una tra Como e Mozzecane.
Classifica

Alba 59, Musiello 58, Cit Turin 55, Luserna 53, S. Valenza 47, Casale 34, Aosta LV e Cavallermaggiore 28, Biellese 25, Astisport 22, Real C. 15, Castellamonte 12 e Rivese 3.

Promozione
Girone A
Arona-F. Valdengo Cavagli-Domodossola Ce.ver.sa.ma Biella-Alicese Fomarco-Briga Fondotoce R.-Castellettese Gattinara-Stresa Omegna-Biogliese V.m. Romentinese-Gravellona 1-4 1-2 2-2 2-3 1-5 2-0 0-0 1-2

Prima Categoria
Girone B
Mathi-Charvensod Montalto Ivrea-Strambinese Pianezza-Quincitava Pont Donnaz-Volpiano Real Sarre-S. F. Ardor Susabruzolo-Caselle Venaria Reale-Cenisia Victoria Ivest-Bvs 0-2 2-1 2-2 0-2 1-0 1-0 5-0 0-0

Girone A
A. Borgomanero-Ossolacosasca Caltignaga-Sizzano Dormelletto-Piedimulera Romagnano-Bellinzago Varalpomb.-Momo Virtus Cusio-Borromeo V. Virtus Villadossola-Veruno Vogogna-Cristinese 3-2 3-1 1-1 2-2 1-4 3-1 1-2 1-0

Girone B
Cameri-Trecate Fortitudo-Borgolavezz. Giarole-Bianz Junior-Mado Lumellogno-River Sesia Mandello-Villanova Olimpia S. A.-Tornaco San Rocco-Caresana 1-5 3-2 4-0 4-2 3-1 1-0 0-2 3-2

Girone C
Aglie-Virtus Saluggese Bajo Dora-Valle Cervo Cossato-Orizzonti United Fenusma-Real Canavese G. Rodallese-Ponderano Grand Combin-Fulgor Cossila Hone Arnad-Colleretto Pollone-Banchette 1-2 1-1 0-0 3-3 5-5 2-4 6-3 3-0

Girone D
Castiglione-R. Savonera Druento-Rivarolese 2009 Montanaro-Leini Real Leini-Brandizzo San Maurizio C.-Pro Collegno C. Settimese B.-Pavarolo S. Nolese-La Chivasso Val Della Torre-Alpignano 4-0 3-2 1-0 2-2 3-5 2-1 3-1 0-4

Classifica
SQUADRE Domodossola Gattinara Omegna Romentinese Stresa Fomarco Ce.ver.sa.ma Biella F. Valdengo Arona Cavagli Castellettese Briga Alicese Biogliese V.m. Gravellona Fondotoce R. P 64 62 61 56 48 47 44 41 41 37 36 34 33 27 27 11 V 20 17 18 16 14 14 13 12 11 10 9 10 8 8 6 3 N 4 11 7 8 6 5 5 5 8 7 9 4 9 3 9 2 P 6 2 5 6 10 11 12 13 11 13 12 16 13 19 15 25 F 54 53 51 50 51 57 48 29 38 44 37 43 29 24 35 19 S 32 25 29 33 43 46 47 34 42 40 40 55 38 37 52 69

Classifica
SQUADRE Montalto Ivrea Charvensod Venaria Reale Susabruzolo Volpiano S. F. Ardor Pianezza Caselle Strambinese Bvs Pont Donnaz Cenisia Quincitava Victoria Ivest Mathi Real Sarre (1) P 72 66 55 50 50 49 45 41 38 38 34 32 28 28 27 13 V 22 20 18 14 14 15 13 11 10 10 8 8 7 7 6 2 N 6 6 1 8 8 4 6 8 8 8 10 8 7 7 9 6 P 2 4 11 8 8 11 11 11 12 12 12 14 16 16 15 22 F 59 66 56 50 50 34 45 47 42 43 32 37 41 29 30 21 S 25 30 41 34 35 26 46 48 37 42 46 55 55 43 50 69

Classifica
SQUADRE P Bellinzago 67 Caltignaga 62 Piedimulera 57 Dormelletto 55 Virtus Cusio 54 Momo 48 Veruno 42 A. Borgomanero 41 Varalpomb. 38 Virtus Villadossola 34 Vogogna 34 Sizzano 31 Romagnano 28 Ossolacosasca 26 Borromeo V. 25 Cristinese 12 V 20 17 14 16 15 15 12 12 9 9 8 8 6 6 5 2 N 7 11 15 7 9 3 6 5 11 7 10 7 10 8 10 6 P 3 2 1 7 6 12 12 13 10 14 12 15 14 16 15 22 F 85 58 65 59 56 53 47 37 37 42 34 36 25 34 36 22 S 34 36 32 31 36 43 51 45 42 48 44 67 53 52 50 62

Classifica
SQUADRE Trecate Giarole Tornaco Mado Junior River Sesia Bianz Olimpia S. A. Fortitudo San Rocco Villanova Cameri Caresana Lumellogno Mandello Borgolavezz. P 73 68 65 46 44 44 40 38 36 34 33 31 30 29 29 23 V 23 20 19 14 12 12 11 10 9 9 7 9 8 9 7 4 N 4 8 8 4 8 8 7 8 9 7 12 4 6 2 8 11 P 3 2 3 12 10 10 12 12 12 14 11 17 16 19 15 15 F 85 65 60 40 34 36 37 47 39 41 33 37 30 36 29 25 S 23 18 22 40 33 37 42 45 44 61 41 50 51 61 54 52

Classifica
SQUADRE Orizzonti United Valle Cervo Cossato Hone Arnad Pollone Fulgor Cossila Banchette Virtus Saluggese Real Canavese Colleretto Grand Combin Ponderano Bajo Dora G. Rodallese Aglie Fenusma P 71 69 69 66 54 43 39 37 35 34 34 30 27 25 25 16 V 21 21 22 22 16 11 12 11 10 9 10 6 6 6 7 4 N 8 6 3 0 6 10 3 4 5 7 4 12 9 7 4 4 P 1 3 5 8 8 9 15 15 15 14 16 12 15 17 19 22 F 79 82 82 97 73 36 73 38 42 41 44 56 38 35 28 33 S 20 32 23 39 38 42 76 57 46 58 81 68 76 71 67 83

Classifica
SQUADRE Brandizzo La Chivasso Alpignano Rivarolese 2009 S. Nolese Settimese B. Leini Pavarolo Pro Collegno C. Val Della Torre Druento Real Leini Montanaro Castiglione San Maurizio C. R. Savonera P 75 58 57 56 53 48 42 42 37 36 35 34 34 24 24 11 V 23 17 17 16 16 13 11 11 11 10 10 9 9 6 5 2 N 6 7 6 8 5 9 9 9 4 6 5 7 7 6 9 5 P 1 6 7 6 9 8 10 10 15 14 15 14 14 18 16 23 F 75 51 63 63 56 46 46 48 51 38 52 46 41 41 26 41 S 25 34 33 35 38 38 39 43 57 49 71 51 56 70 55 90

I Verdetti
Domodossola promosso in Eccellenza; Playoff Gattinara ed Omegna; Spareggio Biogliese-Gravellona: la perdente retrocede, la vincente andr ai playout assieme allAlicese

I Verdetti
Montalto Ivrea promossa in Eccellenza;. Playoff secondo turno: Charvensod (escluso il Venaria Reale in quanto distanziato di oltre nove punti). Playout: Victoria Ivest-Quincitava Retrocesse: Mathi e Real Sarre.

I Verdetti PROMOZIONE: Bellinzago. PLAY OFF: Caltignaga-Piedimulera. PLAY OUT: Romagnano-Ossolacosasca. RETROCESSE IN SECONDA: Borromeo Vergante e Cristinese.

I Verdetti PROMOZIONE: Trecate. PLAY OFF: Giarole-Tornaco. PLAY OUT: Caresana-Lumellogno. RETROCESSE IN SECONDA: Mandello e Borgolavezzaro.

I Verdetti PROMOZIONE: Orizzonti United. PLAY OFF: Valle Cervo-Cossato. PLAY OUT: Bajo Dora / vincente spareggio Giovent Rodallese-Agli. RETROCESSE IN SECONDA: perdente spareggio Giovent Rodallese-Agli e Fenusma.

I Verdetti PROMOZIONE: Brandizzo. PLAY OFF: La Chivasso-Alpignano. PLAY OUT: non vengono disputati in quanto il distacco tra San Maurizio C. e Castiglione e Montanaro e Real Lein superiore ai nove punti. RETROCESSE IN SECONDA: Castiglione, San Maurizio C. e Rangers Savonera Collegno.

Girone C
Cavour-Piscinese Riva Ciri-Saviglianese Corneliano-Roero Cvr Rivoli-Grugliasco Don Bosco Nich.-Bene Narzole Fossano-Tre Valli Revello-C.s.f. Carmagnola V. Mondovi-Pedona 2-2 3-2 1-1 3-2 2-2 8-0 1-0 0-3

Girone D
Atletico To-Trofarello Crescentinese-Vignolese Aq Nicese-Cbs S. C. Pecettese-C. Alfieri D. Bosco Pertusa B.-San Mauro S. Giacomo Ch.-Gaviese Sandamianese-Atletico Gabetto Vianney-San Giuliano N. 5-1 2-0 0-1 2-4 2-3 4-2 3-2 0-4

Girone E
Beinasco-Luserna Borgaretto-Pol. Bruinese Carignano-Cumiana Cast. Pancalieri-Villafranca Gold Calcio-Perosa Infernotto-Nich. Hesperia Moretta-Olympic Collegno Villar Perosa-Sporting Rosta 5-1 1-0 2-2 4-1 0-2 2-2 9-0 3-2

Girone F
Barracuda-Nuova Sco Filadelfia P.-Vanchiglia Moncalvo-Madonna Di C. Nizza Millef.-Barcanova Pro Villafranca-Usaf Favari River Mosso R.-Orione Vallette Santostefanese-Pozzomaina Sportiva Nerazzurra-Europa 4-2 Sospesa 3-2 2-0 3-2 1-0 3-1 3-2

Girone G
Cameranese-S. Sebastiano Caramagnese-Tarantasca Centallo-Racconigi Gem Busca-Ama B. Ceva Genola-Villanovetta Sommariva P.-Boves Sommarivese-Bisalta Villar 91-Valle Stura 4-0 2-2 1-1 2-1 0-1 2-1 1-0 6-2

Girone H
Asca-Monferrato Audace B.-Ovada La Sorgente-Bevingros E. Pro Molare-Castellettese Quargnento-Real Novi G3 Sarezzano-Arquatese Tagliolese Ccrt-Castelnovese Villaromagnano-Stazzano 0-0 4-0 3-1 2-2 2-3 2-4 1-0 3-2

Classifica
SQUADRE Cavour Bene Narzole C.s.f. Carmagnola Pedona Revello Fossano Corneliano Piscinese Riva Don Bosco Nich. V. Mondovi Roero Grugliasco Ciri Cvr Rivoli Saviglianese Tre Valli P 57 56 54 52 52 50 47 46 45 42 38 34 27 24 21 7 V 16 16 15 14 14 13 11 12 12 11 11 8 7 6 5 1 N 9 8 9 10 10 11 14 10 9 9 5 10 6 6 6 4 P 5 6 6 6 6 6 5 8 9 10 14 12 17 18 19 25 F 38 48 43 39 48 54 34 46 49 42 53 34 33 25 29 18 S 19 20 27 19 28 30 26 36 34 42 50 44 54 59 57 88

Classifica
SQUADRE Cbs S. C. San Giuliano N. Atletico Gabetto Crescentinese C. Alfieri D. Bosco Atletico To Vignolese Aq Pertusa B. Nicese San Mauro Gaviese Pecettese S. Giacomo Ch. Trofarello (-3) Sandamianese Vianney P 69 69 66 51 49 46 45 44 36 36 35 32 25 24 24 8 V 21 21 21 13 13 13 12 13 9 9 8 8 6 6 7 2 N 6 6 3 12 10 7 9 5 9 9 11 8 7 9 3 2 P 3 3 6 5 7 10 9 12 12 12 11 14 17 15 20 26 F 63 61 51 45 49 58 46 58 34 52 39 46 27 33 39 26 S 25 28 31 22 37 44 37 52 33 56 42 52 42 49 82 95

Classifica
SQUADRE Cast. Pancalieri Villafranca Infernotto Moretta Nich. Hesperia Villar Perosa Carignano Sporting Rosta Borgaretto Cumiana Gold Calcio Olympic Collegno Perosa Beinasco Luserna Pol. Bruinese P 70 56 54 53 49 45 43 41 39 36 36 36 33 31 26 12 V 22 16 16 15 13 12 12 11 10 9 9 11 8 7 6 3 N 4 8 6 8 10 9 7 8 9 9 9 3 9 10 8 3 P 4 6 8 7 7 9 11 11 11 12 12 16 13 13 16 24 F 58 45 58 64 42 39 54 43 44 46 40 44 33 38 22 23 S 21 32 35 32 27 38 40 41 43 53 47 69 56 42 41 76

Classifica
SQUADRE Santostefanese Nizza Millef. Moncalvo Barcanova Usaf Favari Pro Villafranca Europa Pozzomaina Vanchiglia Nuova Sco Madonna Di C. Orione Vallette Sportiva Nerazzurra Barracuda River Mosso R. Filadelfia P. P 56 56 52 49 49 49 48 45 41 41 38 36 36 26 25 14 V 16 16 15 14 14 13 14 13 11 10 10 10 10 7 6 4 N 8 8 7 7 7 10 6 6 8 11 8 6 6 5 7 2 P 6 6 8 9 9 7 10 11 10 9 12 14 14 18 17 23 F 48 54 55 62 45 50 55 50 50 56 43 41 41 43 30 37 S 27 36 41 42 33 39 38 49 40 48 45 47 58 75 52 90

Classifica
SQUADRE Centallo Boves Cameranese Villar 91 Caramagnese Gem Busca Ama B. Ceva Racconigi Genola Bisalta Sommariva P. Tarantasca Sommarivese Villanovetta Valle Stura S. Sebastiano P 71 62 60 54 46 45 44 44 41 37 36 35 33 30 26 13 V 22 19 19 16 12 13 13 12 12 10 10 10 9 9 8 3 N 5 5 3 6 10 6 5 8 5 7 6 5 6 3 2 4 P 3 6 8 8 8 11 12 10 13 13 14 15 15 18 20 23 F 58 59 62 57 48 55 42 49 36 32 41 34 38 36 37 28 S 20 38 38 37 48 45 37 46 39 37 45 45 48 48 66 75

Classifica
SQUADRE La Sorgente Bevingros E. Pro Molare Castellettese Ovada Real Novi G3 Castelnovese Sarezzano Arquatese Monferrato Asca Tagliolese Ccrt Villaromagnano Quargnento Audace B. Stazzano P 61 60 46 43 43 42 42 39 38 38 37 37 37 33 33 26 V 17 18 12 10 11 11 12 10 10 10 9 11 10 9 9 6 N 10 6 10 13 10 9 6 9 8 8 10 4 7 6 6 8 P 3 6 8 7 9 10 12 11 12 12 11 15 13 15 15 16 F 71 66 40 41 42 44 33 41 45 32 35 36 41 46 44 34 S 30 41 45 33 38 42 34 47 44 36 36 44 43 72 53 53

I Verdetti
Cavour promosso in Eccellenza; Bene Narzole e Carmagnola ai playoff; Ciri e Cvr Rivoli ai playout; Tre Valli e Saviglianese retrocesse in Prima Categoria;

I Verdetti
Spareggio San Giuliano N.-Cbs per designare chi sale in Eccellenza e chi disputa playoff con lAtletico Gabetto; Retrocede Vianney; Spareggio Sandamianese-Trofarello: chi perde retrocede, chi vince affronta il San Giacomo Ch.nei playout.

I Verdetti PROMOZIONE: Castagnole Pancalieri. PLAY OFF: Villafranca-Infernotto. PLAY OUT: Perosa-Beinasco. RETROCESSE IN SECONDA: Luserna e Polisportiva Bruinese.

I Verdetti PROMOZIONE: vincente spareggio Santostefanese-Nizza Millefonti. PLAY OFF: perdente spareggio Santostefanese-Nizza Millefonti / Moncalvo. PLAY OUT: non vengono disputati in quanto il distacco tra Sportiva Nerazzurra e Barracuda superiore ai nove punti. RETROCESSE IN SECONDA: Barracuda, River Mosso e Filadelfia P.

I Verdetti PROMOZIONE: Centallo PLAY OFF: Boves-Cameranese PLAY OUT: Sommarivese-Villanovetta RETROCESSE IN SECONDA: Valle Stura e San Sebastiano

I Verdetti PROMOZIONE: La Sorgente PLAY OFF: il Bevingros E. avanza direttamente al secondo turno in quanto il distacco con la Pro Molare superiore ai nove punti. PLAY OUT: Villaromagnano / vincente spareggio Quargnento-Audace B. RETROCESSE IN SECONDA: Stazzano e perdente spareggio Quargnento-Audace B.

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Piemonte Sport 75
Fabio Cerutti
Il velocista di Borgaretto, 26 anni, ha vinto la 4x100 (3959) insieme ai compagni Rosichini, Collio e Marani delle Fiamme Gialle.

RUGBY SERIE B

Ce.S.In, il paradiso deve attendere ancora


I biancobl perdono a Padova e sfuma la promozione in serie A
ROMANO SIROTTO

Il sogno del Ce.S.In. Cus Torino svanisce a soli cinque punti dal paradiso. Al Cus Padova bastato vincere 10-3 (10-3) e non far avvicinare oltre i torinesi per conquistarsi la serie A, sfruttando la differenza punti dopo il 13-10 subito allAlbonico: 20-16. Il match si messo subito bene per il Ce.S. In. che con un calcio piazzato di Lucas D'Angelo al 5' si portato in vantaggio. Il Cus Torino ha continuato a spingere ma non ha ottento alcun risultato concreto, cos che al 20' stato il Cus Padova a chiudere nei propri 5 metri la mischia cussina ed riuscito ad andare in meta. Facile la trasformazone del mediano di apertura, Colleselli. Il vantaggio si incrementa ancora (10-3) con una punizione realizzata sempre dal nu-

Capitan speranza
Francesco Narcisi, capitano del Ce.S.In gi perse i play-off promozione con lAsti 1981 che per poi fu promosso a tavolino

ATLETICA LEGGERA

Tutte le staffette in Coppa Europa parlano torinese


ENRICO ZAMBRUNO

Il team cussino resta il miglior secondo e pu sperare nei ripescaggi


mero 10 patavino. Malgrado i padroni di casa si trovino a giocare per 10' in quattordici per una espulsione temporanea, il XV di capitan Narcisi non riesce ad approfittarne e insegue per tutta la ripresa nella quale succede ben poco. Colleselli prende il palo su punizione e DAngelo sbaglia dalla piazzola (tre punti che comunque non sarebbero bastati) e solo sul finire l'orgoglio cussino, che vede allontanarsi la serie A, spinge gli avversari nei propri 22 metri e sembra riuscire anche a depositare la palla oltre la linea di meta con Bandieri, ma l'arbitro milanese, Roscini, non la concede precisando che tra lovale e il sacro suolo della meta patavina cera una mano dei granata. I 5 punti della meta erano sufficienti a ribaltare il risultato e portare in paradiso il Cus Torino, cos non stato. A ben vedere la fotografia del doppio confronto, al Cus Torino stato fatale perdere due mischie, una per partita, e vanificare una grande stagione. Non stiamo a discutere sulla meta - dice fatalista il dirigente Sacco - la realt che abbiamo giocato due bellissime partite e le squadre meritavamo entrambe la promozione, ma cos non poteva essere. Ora non ci resta che sperare. Ora il Ce.S.In. Cus Torino guarda avanti ed alla situazione dei play-off: con i cinque punti ottenuti il club torinese il migliore escluso dalla promozione. La storia degli ultimi anni ha insegnato ai dirigenti di via Braccini che presto si potrebbero presentare delle rinunce e quindi il nome del Cus Torino salterebbe in evidenza. Del resto il club ha i suoi portafortuna: lo sponsor Ce.S.In., il tecnico Regan Sue, Lucas D'Angelo e il capitano Francesco Narcisi, persero i play-off con lAsti 1981 che poi fu promosso a tavolino.

TENNIS: A2 FEMMINILE A SQUADRE

Sporting, pari con Padova Beinasco a gonfie vele


I

Manca lappuntamento con la vittoria e si deve accontentare del pareggio il Circolo della Stampa - Sporting nella sesta giornata che ieri lo opponeva in casa alla Canottieri Padova: a mancare sono state proprio i due punti forti del team capitanato da Giampiero Arbino, Stefania Chieppa e Alice Canepa, battute entrambe in tre set rispettivamente da Sandra Martinovic e Agnese Zucchini. Le due torinesi si sono poi riscattate in doppio contro le stesse Martinovic/ Zucchini aggiungendo il loro punto della vittoria a quello portato da Drousile Dzeubou

nel suo singolare. Mette invece a segno una vittoria importante lU.S. Beinasco a Firenze: con il punteggio di 3 a 1, Giulia Pairone, Elena Pioppo ed Eva Fislova (unica perdente a sorpresa in due facili set a opera della Caciotti) si accaparrano tre punti e scavalcano il T.C. Firenze nella classifica parziale. Nello stesso girone, infine, vittoria per 3 a 1 anche per la Canottieri Casale impegnata a Gallarate. Domenica prossima ultima giornata prima dei play off: lo Sporting atteso a Parma dal T.C. Castellazzo, lU.S. Beinasco il T.C. Gallarate. [B.MAS.]

Un grande fine settimana di atletica leggera. I torinesi hanno impressionato ovunque, a partire dal Portogallo, dove in Algarve nella Coppa Europa per club sono arrivate buone indicazioni in vista di unestate che si preannuncia caldissima. Con la casacca delle Fiamme Gialle ha gareggiato Michele Tricca, vincendo la staffetta 4x400 con il tempo di 3'0936. Successo di squadra anche per Fabio Cerutti, questa volta nella 4x100 (3959) insieme ai compagni Rosichini, Collio e Marani. NellEsercito invece quinto posto nei 400 ostacoli per Anna Laura Marone in 5968, tempo distante solo 9 centesimi dal suo primato personale. Per lei anche il quarto posto nella staffetta 4x100 - gara molto inedita viste le sue caratteristiche - dove ha presenziato anche Clelia Calcagno, quarta anche con la 4x400. In unaltra parte del Vecchio Continente, a Messina, nel fine settimana invece si sono svolti i Campionati Nazionali Universitari. Cus Torino come sempre sugli scudi, grazie al secondo posto della squadra femminile (50 punti) ed il quinto di quella maschile (27). Undici le medaglie totali: sette ori, due argenti e due bronzi. Bene Martina Amidei nei 200 metri, conclusi con la sua migliore

prestazione di sempre (2387), 11 centesimi in meno del precedente personal best. Oro e titolo italiano per Eleonora DElicio nel triplo con 13,37, brava anche nel lungo ad agguantare il bronzo con 5,78. Nel disco il successo andato ad Ilaria Marchetti (47,77), subito seguita dalla compagna di club Ambra Julita con 46,09. Tutto semplice per Valeria Roffino nei 3000 siepi, dominati in lungo e in largo in 10'3784. Per lei anche il secondo posto nei 5000 in 16'5110. Tra i maschi, vittoria e primato personale per Lorenzo Puliserti nel martello con 59,24, cui si aggiunge

Prova di forza anche ai CNU: Amidei, DElicio e Marchetti fanno brillare il Cus Torino
il 13,52 nel peso che gli vale il settimo posto. Super doppietta per il chivassese Fabio Buscella, che si aggiudica il triplo con 16,09 e il lungo con 7,29. Il grande week end subalpino si conclude grazie al record italiano nella categoria allievi delloctathlon di Edoardo Pellisetti, portacolori dellAtletica Piemonte. Il torinese, nel Brixia Meeting di Bressanone, ha portato il limite a 5671 punti. Il precedente primato apparteneva ad Andrea Petazzi (Pro Patria) con 5634, fatto registrare appena lo scorso 29 aprile.

T1 T2 PR CV

LUNED 28 MAGGIO 2012 LA STAMPA 76

lucazanini.it

T1 T2 PR CV

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Piemonte Sport 77

Pallavolo Playoff serie B1/B2/C

Serrano trascina Pinerolo


OSCAR SERRA

Ostorero primo sul traguardo di Paesana con un distacco di mezzo minuto sul verbanese Ganna

CICLISMO

Rostese, domenica magica Vincono Ostorero e Maritano


A Paesana fra gli Allievi battuto Ganna per distacco
I

A CANALE

Franco, ottimo sesto il migliore dei piemontesi


La gara nazionale Juniores di Canale, cui hanno partecipato 170 concorrenti di cinque nazioni, stata dominata dallo sloveno Matej Mohoric, 18 anni, di Kranj, che ha staccato tutti sulla salita di Cisterna, a 15 chilometri dall'arrivo, e poi ha continuato a guadagnare terreno nei confronti degli immediati inseguitori, che si sono sgranati sulla micidiale rampa al 22% di pendenza posta a 3 chilometri dalla conclusione. Sui gradini pi bassi del podio sono saliti il friulano Enrico Salvador e il toscano Umberto Orsini, che nipote dell'ex professionista Andrea Tafi. Dei piemontesi in gara il migliore stato Carlo Franco, che abita a Pianezza e difende i colori della Galliatese, che in un contesto cos qualificato ha ottenuto un lusinghiero 6

FRANCO BOCCA PAESANA

La Rostese, che con i suoi 53 anni di storia e le oltre 3000 vittorie collezionate una delle squadre di riferimento del nostro ciclismo giovanile, si regalata ieri unaltra giornata di gloria, vincendo tra gli Allievi con Davide Ostorero e tra gli Esordienti con Luca Maritano. A Paesana (Cuneo), Ostorero si imposto per distacco nel 54 Gran Premio Ucat, vecchia classica intinerante che fino all'anno scorso si svolgeva a Rivara Canavese. Questanno, approdata in Valle Po per motivi di sponsor, la gara ha richiamato al via tutti i migliori Allievi liguri e piemontesi, compreso quel Filippo Ganna che questanno ha gi conquistato otto successi. Ma questa volta il verbanese ha dovuto cedere il passo al bravo Ostorero, che vive a Co-

Larrivo a Canale

(foto Arbini)

posto a 1'15'' dal vincitore. I due corridori pi attesi del panorama regionale, l'astigiano Alberto Marengo e il gassinese Mattia Viel, entrambi reduci da una trasferta all'estero con la nazionale di categoria, sono stati colti dai crampi sull'ultima salita. Viel si ritirato e Marengo ha poi terminato la corsa, ma lontano dalle prime posizioni. [F.BOC.]

azze e frequenta la liceo scientifico a Giaveno, e che aveva finora collezionato una vittoria e sei secondi posti, quattro dei quali proprio alle spalle di Ganna. La gara si risolta lungo la salita della Colletta tra Barge e Paesana, quando ad un allungo del biellese Raco ha risposto prontamente solo Ostorero. Ganna scollinato con 200 metri di distacco e sembrava che in extremis potesse riportarsi sulla coppia di testa. Fiutato il pericolo, Ostorero ha allungato ancora, staccando anche Raco e giungendo tutto solo al traguardo di Paesana, dovi si imposto sotto gli occhi dei grandi ex Italo Zilioli e Franco Balmamion. Secondo Raco a 25'', terzo Ganna a 30''. Settimo Nicol Mattalia del Pedale Chierese. Tra gli Esordienti, la gara con partenza unica di Galliate ha fatto registrare il secondo successo consecutivo di Luca Maritano, che a met dellultimo giro ha allungato con il braidese Andrea Tibaldi e poi lo ha battuto nettamente allo sprint. Buon 3 posto, nella ComerioBrinzio (Varese), di Manuel Incardona del Pedale Chierese, al rientro dopo due settimane di forzato stop.

Il Bentley Ford Sara Pinerolo in finale nei playoff di B2 femminile. La squadra di Cristiano Mucciolo bissa anche in gara 2 il successo dellandata - ancora una volta al tie break - contro la Farmabios Cairoli Groppello, battuta in trasferta 2-3 (25-22, 25-14, 18-25, 20-25, 5-15). Top scorer Simona Serrano, autrice di 26 punti, decisiva nei momenti topici, cos come Carlotta Cappiello e Daniela Gobbo, tra le migliori. Nei primi due parziali abbiamo sbagliato molto - ammette il vice presidente del Pinerolo Vittorio Arbinolo - poi con il trascorrere del match siamo riusciti a migliorare. Ho visto due squadre che si equivalgono, gli episodi hanno deciso questa serie. Episodi come lo strappo al muscolo gemello occorso nel quarto set alla centrale lombarda Sara Coroli, fino allo scorso anno in A1 nel Riso Scotti Pavia, e oggi giocatrice di punta del Groppello. Da quel momento la partita per le ragaz-

Parte di Pmt promossa in B2

Pmt soffre un set Poi la festa


ENRICO ZAMBRUNO

Ford Sara in finale affronter Alba Como Parella ko a Cisano, mercoled la bella
ze di Mucciolo stata tutta in discesa: vincono agevolmente il quarto set (in cui erano gi abbondantemente avanti) e nel tie break vanno subito avanti 9-0, prima di chiudere 15-5. Giocheranno la finale contro lAlba Como, che ha chiuso al secondo posto il girone lombardo. Servir la bella, invece, al Pneumatici Tuninetti Parella, sconfitto per 3-1 (18-25, 25-22, 25-21, 25-16) in casa del Cisano. Siamo stati troppo brutti per essere veri - sbotta il tecnico Mauro Barisciani - Loro ci hanno messo in difficolt l dove ce lo aspettavamo, sono stati bravi a far valere il fattore campo in alcuni fondamentali e a noi sono mancate pazienza prima e lucidit poi. La bella si disputer mercoled 30, ore 20,30, alla palestra Manzoni di corso Svizzera a Torino.

Grande festa a Moncalieri. La PMT Pallavolo Torino in B2 maschile. Una promozione meritata quella conquistata dai ragazzi di coach Balestra, che anche in gara-2 hanno respinto lassalto di Aosta chiudendo la serie. Dopo il 3-0 dellandata, i subalpini si aspettavano un match pi difficile e infatti lavvio tutto del Bruno Tex, che si fa trascinare dal pubblico amico e si porta in vantaggio 25-16. Ma la reazione della PMT non si fa attendere, anzi. In poco pi di unora mette in fila una frazione pi bella dellaltra e si impone 25-20, 25-13 e 25-21, stappando la bottiglia di champagne. La PMT si aggiunge cos al Santhi, laltro club che sul campo si guadagnato in questa stagione la promozione nella quarta serie nazionale. Nel fine settimana si sono giocate altre partite in ambito regionale. Nei playout di serie C femminile, nel girone L successo del San Paolo per 3-0 (17, 22, 19) su Aosta e vittoria del Caraglio per 3-1 (25-20, 29-27, 24-26, 25-16) a Caluso. Nel girone M invece bene lArti e Mestieri, che soffre solo un set contro Busca: 3-1 (27-25, 22-25, 25-13, 25-23). LAltiora la spunta al tie-break (17-25, 25-17, 19-25, 25-21, 15-12) sul GB Solutions. Nello spareggio delle seconde ecco il blitz della Pro Vercelli a Beinasco in quattro set (25-16, 22-25, 13-25, 19-25). In serie D femminile, nello spareggio tra le undicesime, il Villata vince senza problemi 3-0 (13,20,23) a San Francesco al Campo.

NUOTO ESORDIENTI A

sportflash
Baseball, A federale Basket, Under 15

Fava il pi vorace Tris di successi


Ultima gara prima dei Campionati Regionali di fine giugno per gli Esordienti A. Pi di trecento atleti impegnati nel weekend al Palanuoto. Tris di successi per Emanuel Fava (Rari Nantes To): suoi i 200 stile (2'11"5), 400 sl (4'41"7) e i 200 dorso (2'28"4). Bene anche Federico Lagna (NC Pralino), primo nei 100 stile (59"1) e nei 100 farfalla (1'07"0). Samuele Bodon (Sisport Fiat) conquista i 100 dorso (1'10"7), Manuel Manca (SC Alessandria) i 50 sl (28"5) e Davide Forsinetti (Derthona) i 200 misti (2'34"3). Rana biellese: a Ludovico Radice i 100 (1'22"0) e al compagno Andrea Dellarolle i 200 (2'52"6). Tra le femmine, Marta Di Stefano (Sisport Fiat) si aggiudica 400 sl (5'02"0) e 200 misti (2'41"3). Elisa Guariso (Aquatica) vince 100 sl (1'05"9) e 100 dorso (1'16"9). Due successi anche per Aurora Birro (Rari Nantes To) nei 200 dorso (2'37"0) e 50 sl (29"4). Ottavia Oddone (Sisport Fiat) prima nei 200 rana (2'58"0) e seconda nei 200 misti (2'44"2). Chiara Ferrio (Aquatica) vince i 100 rana (1'28"2), Noemi Salvatore (Dinamica) i 200 sl (2'21"6) e Giorgia Placentino (Aquatica) i 100 farfalla (1'14"8). La Rari Nantes Torino conquista tutte e quattro le staffette. [A.DOL.]

Juve98, due volte ko


I

Tkc finali nazionali


I

La Juve98 stata battuta da Codogno 5-3 e 7-5. IN classifica bianconeri con un bilancio di quattro vinte e otto perse. (D. LAT.)

Battendo Padova 73-65 il Tkc Cus Torino si qualificato per le finali nazionali Allievi. Vercellino nominato miglior giocatore del concentramento. (D. LAT.)

Calcio

Giovanissimi in salita
I

Bocce

vinto il Gran Premio Le Fornaci di Beinasco battendo Luca Ferroglio (Atletica 71) e Bruno Santachiara (Runner Volpiano), mentre fra le donne si riconferma Ana Capustin (Cus To), davanti alla master Grazia Cammalleri (Tranese) e a Elisa Sartoretto (Borgaretto). (E. BOC.)
RN ha vinto la Coppa Piemonte

BRB domina, ma cade


I

Si fa in salita il cammino dei Giovanissimi Nazionali del Torino: nellandata degli ottavi di finale, i granata cadono 1-0 in casa per mano del Parma. I giallobl passano dopo soli 20'' (gol di Zoppellaro); gara di ritorno domenica prossima. Un pari invece, 0-0, per i Giovanissimi della Juventus, impegnati sul campo del Brescia. Al ritorno i bianconeri dovranno vincere per qualificarsi alla final-eight. (I. CRO.)

Nel Campionato Nazionale Combinato gli eporediesi della BRB dominano, ma inciampano in finale. Semifinali: Risso Flavio (BRB)-Denis Pautassi (BRB) 25-22; Daniele Grosso (BRB)-Valter Rossi (Pontese) 22-24. Finale: Rossi-Risso 26-26. Spareggio: 6-5 (G. B.)

Palio dei Quartieri

di sincronizzato. Una vittoria maturata nella piscina di Saint Vincent, in seguito al quinto ed ultimo appuntamento stagionale, che ha visto le 14 societ in gara cimentarsi in esercizi di squadra e combinato. (A. DOL.)

Il Raviola al buono
I

Sincro, Coppa Piemonte

Podismo

Vince la RN Gerbido
I

Rinaldi-Capustin primi
I

La Rari Nantes Gerbido si aggiudica la Coppa Piemonte

Il chivassese Fabio Rinaldi (Keyco Half Marathon) ha

Il secondo Palio dei Quartieri entra nel vivo con le fasi finali del Raviola per Rappresentative Esordienti di Circoscrizione: domani le semifinali (ore 18 al Cit Turin) mentre venerd al Ruffini, sempre alle 18, le finali. Subito dopo (ore 20.30) partir la manifestazione vera e propria con lamichevole tra una selezione del Palio ed una del Balon Mundial arbitrata da Alfredo Trentalange.

T1 T2 PR CV

LUNED 28 MAGGIO 2012 LA STAMPA 78

T1 AL AO AT BI CN CV IM NO PR SR SV T2 VB VC

LA STAMPA
LUNED 28 MAGGIO 2012

Tempo .79

Il tempo
LE PREVISIONI DI OGGI
SITUAZIONE
Un ultimo impulso instabile transita oggi da nord a sud portando rovesci prevalentemente sulle regioni tirreniche, ma da domani con la parziale rimonta dellalta pressione torner tempo pi stabile e soleggiato. Gi nella seconda parte della settimana, per, giungeranno nuove perturbazioni dal nord-Europa.

Ultimi rovesci sulle regioni tirreniche, breve parentesi soleggiata da domani


Il Sole
CENTRO
Al mattino nuvoloso sulle regioni tirreniche e sullUmbria con rovesci sparsi; pi soleggiato sul versante adriatico, e in giornata nubi in diradamento anche su Umbria e Toscana con rovesci pi persistenti sul Lazio; qualche temporale anche sulla Sardegna orientale. Ampi rasserenamenti ovunque in serata.

IN EUROPA
Piogge sul nord della Norvegia, passaggi nuvolosi e temporanei rovesci in Svezia e, nel pomeriggio, in Finlandia. Ancora piogge e temporali su Romania, Bulgaria e sud dei Balcani. Altrove soleggiato al mattino, ma nel pomeriggio qualche temporale su Francia, sud della Germania, regione danubiana.

NORD
Nel primo mattino residui rovesci su Basso Piemonte e Emilia, ma nubi in rapido diradamento e passaggio a condizioni ovunque soleggiate in mattinata. Nel pomeriggio sviluppo di annuvolamenti cumuliformi sui rilievi, pi estesi sul Triveneto, specie sulle zone prealpine, con qualche rovescio o temporale.

SUD
Su Campania, Basilicata e Calabria residue aperture nel primo mattino, ma nubi in rapido aumento con rovesci sparsi e qualche temporale, in esaurimento in serata con ampie schiarite a partire dalla Campania. Abbastanza soleggiato, ma tra passaggi nuvolosi in Puglia; cielo sereno o poco nuvoloso in Sicilia.
Sorge alle ore 5 e 37 minuti Culmina alle ore 13 e 08 minuti Tramonta alle ore 20 e 38 minuti
PRIMO QUARTO

La Luna
Si leva alle ore 12 e 38 minuti

Cala alle ore 0 e 58 minuti

OGGI

SOLE

NUVOLOSO

POCO NUVOLOSO

COPERTO

VARIABILE

PIOGGIA DEBOLE-MODERATA

PIOGGIA INTENSA

TEMPORALE

NEBBIA

NEVE

VENTO

MARE CALMO

POCO MOSSO

MARE MOSSO

MARE AGITATO

DOMANI

LA TENDENZA DELLE TEMPERATURE Temperature in calo al centro-sud, pi marcato su Lazio e Toscana; stazionarie o in lieve aumento altrove, massime sui 25-27 C. Aosta 12 24 Torino 14 25

Le precipitazioni attese oggi

Trento 13 25 Milano 14 26 Genova 16 25 Bologna 15 26 Firenze 15 23 Perugia 12 22 Venezia 15 27

Trieste 13 25

Ancona 14 23 LAquila 9 19 Campobasso 9 19 Napoli 14 23 Foggia 11 26 Bari 13 24 Potenza 8 18


DEBOLI MODERATE FORTI MOLTO FORTI

Soleggiato e pi caldo, ma nel pomeriggio qualche temporale sulle Alpi, specie orientali, e sullAppennino.

DOPODOMANI

Roma 15 24

Rovesci sulle regioni centro-meridionali tirreniche; temporali isolati in Sardegna e sulle Alpi.

Vigilanza meteo di oggi e domani

Alghero 15 26

Cagliari 16 27 Palermo 13 26

Catanzaro 13 25 Reggio Calabria


15 27

Catania 15 15

Soleggiato, ma nel pomeriggio qualche temporale sullAppennino e sulle Alpi, in serata su pianure del Triveneto.

NESSUNA

MODERATA

ELEVATA

ESTREMA

Nessuna allerta.
Centimetri-LA STAMPA

A cura di www.nimbus.it

SISTEMA

Qualsiasi siano le condizioni del tempo, la carica sempre innita.


www.citizen.it

Tempo e temperature previsti nel mondo e in Europa


CITT MIN C MAX C OGGI

CITT

MIN C MAX C OGGI

Luned Che tempo far

ALGERI ANKARA BAGHDAD BANGKOK BEIRUT BOMBAY BRASILIA BUENOS AIRES CALGARY CARACAS CASABLANCA CHICAGO CITT DEL CAPO CITT DEL MESSICO DAKAR DUBAI FILADELFIA GERUSALEMME HONG KONG IL CAIRO JOHANNESBURG KINSHASA LA MECCA L'AVANA LOS ANGELES MANILA MELBOURNE MIAMI MONTREAL NAIROBI NEW YORK NUOVA DELHI PECHINO SHANGHAI SINGAPORE TOKYO WASHINGTON

17 10 23 27 23 27 15 18 8 21 16 22 9 14 21 24 22 22 24 18 6 23 31 24 15 26 11 26 13 15 22 29 17 17 28 17 24

25 20 36 31 30 33 27 19 20 31 26 32 18 28 34 32 28 33 28 36 17 32 46 31 27 31 17 29 20 21 31 43 34 26 30 24 30

AMSTERDAM ATENE BARCELLONA BELGRADO BERLIN BERNA BRATISLAVA BRUSSELS BUCAREST BUDAPEST COPENHAGEN DUBLIN EDIMBURGO HELSINKI ISTANBUL LISBONA LONDRA LUBIANA MADRID MOSCA OSLO PARIGI PODGORICA PRAGA REYKJAVIK ROMA SARAJEVO S. PIETROBURGO SOFIA STOCCOLMA TALLINN TIRANA VARSAVIA VIENNA VILNIUS ZAGABRIA

12 15 16 12 13 7 11 12 12 13 11 12 10 9 14 12 15 14 13 12 16 15 13 14 7 15 8 8 9 14 9 10 13 13 12 15

19 27 27 19 23 23 23 25 13 22 23 21 18 14 20 24 27 26 27 17 19 26 21 21 10 24 21 16 18 18 18 23 20 22 21 25

Neve sulle Alpi, poi caldo e nubifragi la primavera 2012 rimane instabile
LUCA MERCALLI

ome accade quasi ogni anno, il cammino verso lestate italiana continua a essere piuttosto tormentato, tra brevi fiammate di caldo e improvvisi ritorni di aria fresca e vivace instabilit temporalesca. Oggi saranno le regioni tirreniche a conoscere una variabilit associata a rovesci sparsi, mentre altrove prevarr il sole tra addensamenti irregolari, pi compatti sui rilievi nel pomeriggio. Andr meglio da domani, quando il sereno torner quasi ovunque a parte i consueti annuvolamenti cumuliformi diurni che su Alpi e Appennini potrebbero produrre isolati acquazzoni, in locale sconfinamento mercoled sera sulle pianure del Nord-Est. In seguito unirruzione fresca dalla Scandinavia potrebbe causare una nuova ondata di

temporali e un netto calo termico a partire dal Settentrione. Luned 21 maggio la depressione Yvi, centrata sulle Alpi occidentali, ha richiamato un massiccio flusso di aria umida meridionale, responsabile di forti piogge al Nord-Ovest (fino a 120 mm in 48 ore tra domenica e luned sui rilievi biellesi), e lintrusione di correnti fresche nord-atlantiche ha determinato un ritorno della neve fino a 1400-1500 metri allinterno delle valli occidentali, con circa 10 cm a Sestriere, localit che per solo un anno fa si era imbiancata perfino il primo giugno. Precipitazioni insolitamente copiose per la stagione hanno colpito anche la Sardegna: ben 121 mm da domenica 20 a marted 22 a Macomer, nel Nuorese (www.sar.sardegna.it). Sono seguiti giorni variegati, improvvisamente caldi ma sempre temporaleschi: gioved 24 le massime si sono spinte a 30 gradi a Fi-

renze, Parma, Milano-Linate e a 33 gradi a Ferrara, mentre la sera di venerd 25 maggio un impulso di aria fresca nord-orientale ha scatenato grandinate tra Lecchese e Bergamasco e nubifragi sul Piemonte occidentale, dove in poco pi di unora sono caduti 42 mm allaeroporto di Caselle, 54 a Torino-Sud e 66 a Front Canavese (www.arpa.piemonte.it). Gioved 31 maggio si inaugurer a Torino la quindicesima edizione del festival Cinemambiente (www.cinemambiente.it) con la proiezione ore 21, Cinema Massimo del documentario Chasing Ice di Jeff Orlowski, un viaggio tra i ghiacciai del Grande Nord in regresso per testimoniare i drastici effetti del riscaldamento globale tramite il progetto di sorveglianza fotografica Extreme Ice Survey (www.extremeicesurvey.org).

T1 AL AO AT BI CN CV IM NO PR SR SV T2 VB VC

80

.LA STAMPA 2012 LUNED 28 MAGGIO

Cosa significa vincere a Cannes?

D mande

EGLE SANTOLINI E RAFFAELLA SILIPO


CANNES

Eppure non automatico vincere a Cannes e andare bene in sala. No, perch spesso i festival lanciano film che non hanno grande spazio sul mercato. Ma molto dipende dalla strategia delle case di produzione e di distribuzione. Il vincitore di Cannes dellanno scorso, The Tree of Life di Terrence Malik, ha incassato bene perch era stato comprato da 01 Distribution molto prima del festival ed stato fatto uscire in sala contemporaneamente al concorso (come successo questanno per Cosmopolis di Cronenberg). Se invece la distribuzione molto ritardata leffetto festival minore: maggio-giugno uno dei periodi migliori dellanno e gli spazi in sala sono occupati da tempo. Per uscire tempestivamente bisogna comprare un film molti mesi prima, a scatola chiusa. Insomma, la vittoria cambia le sorti di un film in sala se gestita bene da un produttore che sa cavalcare il successo. Quando uscir il film di Matteo Garrone? Per ora la data prevista di uscita rimane quella del 28 settembre, il che come peraltro accaduto lanno scorso a Paolo Sorrentino - gli impedir di contare sulleffetto trascinamento del festival. Limpressione che ci siano due tipi diversi di film, quelli da festival e quelli da pubblico. I festival sono spesso delle zone franche dove il cinema dessai, i film di Paesi insoliti e quelli non industriali trovano visibilit, anche se solo per pochi giorni e per pochi spettatori. Con le programmazioni dei multisala vincolata ai blockbuster hollywoodiani, per molti film il circuito dei festival rimane lunica occasione per guadagnare visibilit. Un festival rappresenta per i produttori la prime opportunit per stimare le reazioni del pubblico. Finch non lo vedono i giornalisti (che sono comunque un campione di pubblico) non si pu capire che direzione prender un film. Una reazione positiva il primo passo verso il successo. Come si pongono gli studios di Hollywood nei confronti del Festival di Cannes? Gli Studios di Hollywood sono tradi-

zionalmente diffidenti verso i festival. Mandano i loro film ma chiedono proiezioni fuori concorso. Un film costato milioni di dollari non pu concedersi il lusso di non vincere. Gli studios sono anche diffidenti verso gli inflessibili - e molto elitari - critici di Cannes, a loro volta tradizionalmente prevenuti nei confronti dei film hollywoodiani. Eppure questanno sulla Croisette cerano ben cinque film americani (Cosmopolis di Cronenberg, Mud di Jeff Nichols, The Paperboy di Lee Daniels, Lawless di John Hillcoat, Moonrise Kingdom di Wes Anderson), il che ha fatto stor-

cere il naso a qualche purista ma ha significato un riavvicinamento tra il cinema da botteghino e quello da festival. A riprova dei difficili rapporti tra festival e industria, nessuno dei cinque americani in concorso ha avuto un riconoscimento. Nel mondo del cinema ci sono ancora precise gerarchie? Cannes ancora il festival pi prestigioso. Venezia e Berlino sono gli eterni rivali. Ultimamente diventato importante anche Toronto. Slumdog milionarie e Il discorso del re hanno vinto il premio del pubblico a To-

ronto e da l partita la loro cavalcata. In Canada si pu chiudere un contratto di distribuzione negli Stati Uniti, la salvezza per qualsiasi film. Quanto conta la Palma dOro in funzione dellOscar? Molto di pi a partire dallanno scorso, quando sulla Croisette cominci la marcia trionfale di The Artist, il film muto di Michael Hazanavicius. Dopo la vittoria a Cannes di Jean Dujardin come miglior attore, cominci per il film una serratissima campagna a cura del produttore Harvey Weinstein che port alla messe di

Oscar di questanno. Da allora Cannes un possibile trampolino di lancio per gli Academy Awards. Le previsioni per il 2013, da questo punto di vista? considerata interessante la performance di Marion Cotillard per spingere Ruggine e ossa di Audiard, data anche la riconoscibilit dellattrice negli Usa e il fatto che abbia gi vinto un Oscar. Quanto a Weinstein, sulla Croisette pareva molto intenzionato a promuovere The Sapphires, su un gruppo musicale di aborigeni in tourne.

PREZZI TANDEM, NELLE AREE DI DIFFUSIONE INDICATE SUL GIORNALE LOCALE; 1 CON LA VOCE DI MANTOVA, PRIMO PIANO MOLISE, LATINA OGGI; 1,20 CON LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO, IL CORRIERE DI ROMAGNA, IL CORRIERE MERCANTILE,

Cosa significa per un autore come Matteo Garrone vincere il Gran Premio della giuria al Festival di Cannes? Il Festival di Cannes il pi prestigioso festival internazionale di cinema: chi viene premiato si conquista un posto tra gli autori pi rispettati del cinema mondiale. Se si tratta di un individuo, che sia un attore o un regista, significa offerte migliori e cachet pi elevati per il resto della carriera. Per un film, poi, vuol dire che i proventi si moltiplicano, specie nel caso di piccole produzioni che riescono a ottenere molta pi attenzione e distribuzione.

LA GAZZETTA DEL LUNEDI. PREZZI ESTERO: FRANCIA, MONACO P., 2,00; IRLANDA 2; SLOVENIA 1,34; C. TICINO FRS. 3,00; SVIZZERA FRANCESE FRS. 3,00; SVIZZERA TEDESCA FRS. 3,00.

GARRONE PREMIATO