Sei sulla pagina 1di 30

MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010 € 1,00 Anno 121 - numero 34

S. Scolastica
www.ilcittadino.it POSTE ITALIANE S.P.A. - SPED. IN ABB. POST. - D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N° 46) ART. 1, COMMA 1, DCB - MILANO

ASSALTO NOTTURNO A UN LOCALE DI SAN FIORANO: RUBATE APPARECCHIATURE ELETTRONICHE PER 15MILA EURO Il commento
Eluana
I ladri fanno il vuoto in pizzeria un anno
dopo
A Lodi invece finisce nel mirino un’altra tabaccheria DOMENICO DELLE FOGLIE
A sinistra AL CONFINE CON SAN DONATO
l’ingresso
della pizzaeria
di San Fiorano
visitata dai ladri
Sgomberato
per la quinta
volta in tre anni;
qui sotto
il campo rom
la tabaccheria
di via Cadamosto
a Lodi dove
di Vaiano Valle
i soliti ignoti n Sgomberato ieri mattina il campo
hanno rubato nomadi di Vaiano Valle, in zona
Gratta e vinci Chiaravalle, ai confini con San Do­
e sigarette nato, dove 120 rom avevano allestito
per qualche circa 60 baracche su un terreno di
migliaio di euro proprietà privata. Ieri hanno dovuto
fare fagotto, seguendo la strada dei
loro connazionali che nelle scorse
settimane hanno dovuto lasciare la
vicina zona di via Sant’Arialdo, sem­
pre a Chiaravalle. Le ruspe hanno
smantellato le costruzioni abusive.

U
a pagina 17 n anno fa, alle 19.35 del 9
febbraio, moriva a Udine
n Due spaccate ai danni di altret­
tanti locali la scorsa notte nel Lodi­
giano. A San Fiorano è stata presa
A Melegnano una di noi: Eluana Engla­
ro. Sì, Eluana era diven­
tata una di noi. Una ragazza
di mira una pizzeria ristorante do­
ve i ladri hanno razziato apparec­
chiature elettroniche per 15mila eu­
razzie agli scout vittima di un gravissimo inci­
dente stradale, rimasta in stato
vegetativo persistente in una
ro; a Lodi invece è stata depredata
una tabaccheria di via Cadamosto.
e all’oratorio casa di cura di Lecco dove è
stata accudita amorevolmente
alle pagine 9 e 25 a pagina 14 segue a pagina 13

LA DENUNCIA DEI PESCATORI LODIGIANI

Il dialetto SCONTRO IN AULA TRA IL LEGHISTA ROSSI E ALCUNI ESPONENTI DI MAGGIORANZA


Carnuàl Lodi, litigi e minacce di querela:
l’èra
‘n fitagul... nervi tesi in consiglio comunale
SAN COLOMBANO
MODESTO TONANI
Ferì Berlusconi, Casale sicura,
Tartaglia ospite più telecamere
C
arnuàl l’èra ‘n fitagul...
Tach al cül el gheva i
bagul, tirai via i fevun
mal, viva viva carnuàl!
al Fatebenefratelli e vigili di notte
Febràr da Februus, divinità n Ferì Silvio
etrüsca diventada Febris pri Berlusconi n Ancora inve­
Rumàn, mumenti per pürificàs lanciandogli stimenti del co­
e per rimedià i eruri de tüt una statuet­ mune sul fronte
l’anada… Una seduta del consiglio comunale ta raffigu­ della sicurezza: Una immagine sintomatica del degrado del fiume Adda denunciato dai pescatori
L’era de vintinöv dì fintantu­ rante il duo­ nuove telecame­
chè Augusto ghe na rubàd vün
per el sò mes d’agust...
Al dü de febràr, la Sariöla, se
n Sfiorata la rissa in consiglio co­
munale a Lodi. Volano insulti, pe­
santi accuse ed è bagarre in aula.
mo di Mila­
no. Massimo
Tartaglia
re sorveglieran­
no gli accessi al­
la città e da mar­
Rifiuti e scarichi abusivi nell’Adda:
ghè serén, la pegura la mangia
‘l fen, se ghè nigul, la mangia
‘l spigul, ciuè l’erbetina fre­
Protagonisti dello scontro il capo­
gruppo della Lega nord Mauro Ros­
si ed alcuni esponenti della maggio­
ora è ospite
del Fatebene­
fratelli di
zo partiranno
per sei giorni su
sette i pattuglia­
«Nessuno difende il nostro fiume»
sca… ranza. Sdegnato il sindaco Guerini: San Colom­ menti serali dei n Dagli scarichi abusivi di idrocar­ ricolo. La denuncia parte dai pe­
Cun un febràr sensa lüna, chi «Mi vergogno di quanto è successo». bano. Tartaglia vigili urbani. Vigili in azione buri ai furbetti che buttano nel­ scatori dello Spinning Club Lodi.
l’Adda plastica, cisterne, motorini
segue a pagina 15 a pagina 12 a pagina 23 a pagina 27 e pezzi di amianto: il fiume è in pe­ a pagina 21

NEL LODIGIANO 64 CASI IN SEI ANNI, LA MAGGIORANZA CONTRATTI SUL LAVORO


Codogno, acqua calda “razionata”
Tumori, l’amianto è un killer per 140 anziani della casa di riposo

Bonifica dell’amianto in un’industria La casa di riposo di via Bassi a Codogno

n È il mesotelioma da amianto il tu­ n Solo pochi rubinetti danno ac­


more professionale, cioè contratto qua calda, così i dipendenti della
sul lavoro, più diffuso nel Lodigia­ casa di riposo di via Bassi a Codo­
no. L’Asl ha accertato 64 casi negli gno sono da mesi costretti ad ar­
ultimi sei anni, ma la percentuale rangiarsi con catini e bacinelle per
di “sommerso” è elevata. Continua­ garantire i fabbisogni igienici dei
no intanto i controlli nelle aziende. 140 anziani ricoverati nell’istituto.
a pagina 11 a pagina 26
2 MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Interni
CITTÀ DEL VATICANO Hanno ritenuto
che la misura era colma. Dopo lun­
ghi giorni di silenzio, di fronte al rin­
corrersi delle insinuazioni e dei
Il caso Boffo
za davvero singolare ­ che tutto si ba­
sa su convinzioni non fondate, con
l’intento di attribuire al direttore de
“L’Osservatore Romano”, in modo
Le panzanate
dei vaticanisti
Il Giornale, diretto Feltri attacca: "C'è una Sui media aumentano
“retroscena” sul caso Boffo, i vertici 28 da Vittorio Feltri, 2 velina dei servizi 2 le ricostruzioni che gratuito e calunnioso, un’azione im­
vaticani ­ con in prima fila il Papa ­ agosto attacca il direttore settembre segreti del Vaticano". febbraio attribuiscono il ruolo motivata, irragionevole e malvagia».
hanno emesso un comunicato per fa­ Quindi la denuncia più severa: «Ciò
re piazza pulita delle «notizie e rico­
struzioni» circolate finora sulla
stampa. Smentito, quindi, qualsiasi
di Avvenire, Dino Boffo, in base
a una condanna del 2004
per molestie, legandola a
Padre Lombardi ribatte che la di "informatore" al direttore
Gendarmeria vaticana non c'entra dell'Osservatore Romano o
al Segretario di Stato vaticano
sta dando luogo a una campagna dif­
famatoria contro la Santa Sede, che
coinvolge lo stesso Romano Pontefi­
e lo “scisma
coinvolgimento del direttore del­
l’«Osservatore Romano» Giovanni
Maria Vian e, indirettamente, del
cardinale segretario di Stato Tarci­
presunte questioni sessuali

Il Gip di Terni
3
Dino Boffo si dimette
dalla direzione
settembre di Avvenire 3
Feltri spiega:
"Non ho fatto nomi e
ce». Benedetto XVI, tra l’altro, «che è
sempre stato informato, deplora que­
sti attacchi ingiusti e ingiuriosi, rin­
nova piena fiducia ai suoi collabora­
sommerso”
sio Bertone nella vicenda. Con in più
31 smentisce: febbraio non conosco né Vian, tori e prega perché chi ha veramente GIUSEPPE DE CARLI
un’accusa di quelle pesanti: è in atto agosto “Non c'è Feltri riconosce: Boffo a cuore il bene della Chiesa operi con
né il cardinal Bertone"
4

I
«una campagna diffamatoria contro assolutamente alcuna nota "non risulta implicato in ogni mezzo perché si affermino la ve­ l caso Boffo/Feltri scuote la Chiesa?
la Santa Sede, che coinvolge lo stesso che riguardi le sue inclinazioni dicembre vicende omosessuali. rità e la giustizia». Nel diffondere la Sarà anche vero, soprattutto scuote
Romano Pontefice». La Segreteria di Stato nota, il direttore della sala stampa la credibilità di noi giornalisti.
sessuali” Questa è la verità"
È stata la Segreteria di Stato, con IERI smentisce le illazioni vaticana padre Federico Lombardi Sembra di essere tornati ai tempi
l’avallo diretto di Benedetto XVI, a Feltri e Boffo e parla in una nota, ha voluto sottolineare come essa pro­ del “Terzo Segreto” (anche questo in­
prendere in mano la situazione e a venga dalla «fonte più autorevole, la ventato dai fatimisti più accesi) dove si
far diffondere la nota. «Dal 23 genna­ 1 pranzano insieme diffusa dalla Sala Stampa,
Segreteria di Stato, il che vuole dire parlava di preti contro vescovi, vescovi
io ­ vi si legge ­ si stanno moltiplican­ febbraio in un noto ristorante di "campagna diffamatoria, che che è approvato dal Papa stesso». E contro cardinali. E tutti contro il Papa.
do, soprattutto su molti media italia­ milanese coinvolge lo stesso Pontefice" anche l’«Osservatore Romano», nel Anzi, secondo questa lettura distorta,
ni, notizie e ricostruzioni che riguar­ ANSA-CENTIMETRI metterla in pagina, avverte che «il sul soglio di Pietro sarebbe arrivato
dano le vicende Santo Padre ha l’anticristo. Cupo e terrificante, bello
connesse con le
dimissioni del di­
rettore del quoti­
DURA NOTA DELLA SEGRETERIA DI STATO SULL’“AFFAIRE” CHE HA SCOSSO I PALAZZI ROMANI approvato il se­
guente comunica­
to e ne ha ordina­
magari per un film in 3D, ancorche’co­
struito sull’acqua, sulle sabbie mobili
di una fantasia bacata, dei “si dice”,
diano cattolico to la pubblicazio­ delle notizie o confessioni spiluccate
italiano “Avveni­
re”, con l’eviden­
te intenzione di
dimostrare una
implicazione nel­
la vicenda del di­
Caso Boffo, Santa Sede in campo ne».
Anche la presi­
denza della Cei,
in un suo comu­
nicato, parla di
«campagna diffa­
qua e là, artatamente montate per i cre­
duloni, taroccate.
Orbene, i lettori della nostra rivista,
immaginano uno scontro e veleni fra
l’attuale segretario di Stato, il cardina­
le Tarcisio Bertone e il cardinale Ange­

«È una campagna contro il Papa»


rettore de “L’Os­ matoria contro la lo Bagnasco, porporato che, anche gra­
servatore Roma­ Santa Sede», au­ zie a Bertone è diventato arcivescovo di
no”, arrivando a spicando che «la Genova e presidente della Cei? E cosa
insinuare respon­ presa di posizio­ c’entra, nelle più disparate (e dispera­
sabilità addirittu­ ne odierna con­ te) ricostruzioni, il direttore dell’ «Os­
ra del cardinale tribuisca a rasse­ servatore Romano», Giovanni Maria
segretario di Stato». «Queste notizie Nelle foto renare il clima, segnato da una vi­ Vian, come oscuro emissario, un killer
e ricostruzioni ­ recita la nota ­ non in piccolo, cenda dolorosa che in questi mesi è travestito da giornalista, che telefona
hanno alcun fondamento». da sinistra andata oltre la sua valenza effettiva». magari di notte a Feltri confermando­
Segue una puntigliosa lista di smen­ in senso orario La Santa Sede ha voluto così mettere gli che quello che ha sul tavolo, e in­
tite: «È falso che responsabili della Vittorio Feltri, la parola fine al tam­tam sui “veleni” chioda Boffo a una inconfessabile col­
Gendarmeria vaticana o il direttore il cardinal e i pettegolezzi secondo cui a conse­ pa, è attendibile? E poi cosa c’entra il
de “L’Osservatore Romano” abbiano Tarcisio gnare al «Giornale» di Vittorio Feltri cardinale Camillo Ruini? E magari il
trasmesso documenti che sono alla Bertone, la “velina” che costrinse Boffo alle decano del collegio cardinalizio, Ange­
base delle dimissioni, il 3 settembre il cardinale dimissioni sarebbe stato Vian su lo Sodano o, scendendo “per li rami” il
scorso, del direttore di “Avvenire”», Angelo mandato del cardinal Bertone, inten­ capo della vigilanza vaticana, Dome­
Dino Boffo; «é falso che il direttore de Bagnasco zionato ­ secondo tali ricostruzioni ­ nico Giani? E c’è da chiedersi ancora:
“L’Osservatore Romano” abbia dato ­ e Giovanni a limitare l’autonomia del quotidia­ quali frutti di conversione e di bene
o comunque trasmesso o avallato in Maria Vian; no dei vescovi e della stessa Cei. può portare un’alleanza Bagnasco­
qualsiasi modo ­ informazioni su a lato l’ex Feltri, da parte sua, ieri ha ribadito Ruini (quella descritta nelle settimane
questi documenti»; «é falso che egli direttore di di non aver «mai scritto una riga» su scorse sui giornali), contro Bertone e i
abbia scritto sotto pseudonimo, o «Avvenire» Dino Vian né sul cardinal Bertone, «che suoi sottoposti? Qual è la posta in gio­
ispirato, articoli su altre testate». Per Boffo con il non conosco». «Per quanto mi ri­ co? Forse l’Istituto Toniolo, la cosiddet­
la Segreteria di Stato, «appare chiaro Santo Padre guarda ­ ha concluso ­ la storia fini­ ta “cassaforte” dell’Università Cattoli­
dal moltiplicarsi delle argomentazio­ Benedetto XVI sce qui. Sono altri che oggi hanno ca del “Sacro Cuore” di Milano? Da do­
ni e delle ipotesi più incredibili ­ ri­ in un incontro di parlato». ve soffia il vento della maldicenza?
petute sui media con una consonan­ qualche anno fa Fausto Gasparroni Questa “guerra di carta” affrontata
con impareggiabile disinvoltura da co­
loro che, per professione, sono catalo­
gati nella categoria dei “vaticanisti”?
Cui prodest? A guardar più attenta­
IL PREMIER A TAVOLA CON I FIGLI E IL FIDO LEGALE GHEDINI mente, la posta in gioco è quella del ri­
I figli di Berlusconi dicolo. Come ridicole sono quelle frasi
virgolettate, assolutamente anonime,
che raccoglierebbero i rumors, i travasi

Un pranzo “di affari” Con Carla Dall'Oglio


Marina, 43 anni Piersilvio, 40 anni
Con Veronica Lario (seconde nozze)
Barbara, 25 anni Eleonora, 23 anni Luigi, 21 anni
di bile della nomenclatura ecclesiasti­
ca. Far dire senza citare, a sostegno di
una tesi complottistica di fondo tutta
da dimostrare, è pessimo giornalismo,

a casa di Berlusconi è giornalismo d’accatto e mi meravi­


glio che tanti direttori o capi­redattori
al desk lo permettono. Una pagina
oscura del giornalismo italiano. Pro­
ARCORE L’an­ Berlusconi, secondo quanto si è prio mentre scrivo mi arriva sul tavolo
nunciato n L’incontro appreso, avrebbe spiegato che un comunicato della Segreteria di Sta­
pranzo tra il arriva non sarebbe ancora il tempo di to della Santa Sede che taglia la testa
presidente del una settimana stabilire alcunché sulla divi­ ad ogni supposizione , definendo le ac­
consiglio Sil­ dopo la prima sione del patrimonio. Presidente Fininvest Vice presidente Studia filosofia Laureata in economia Studia economia cuse «gratuite, calunniose, immotivate,
vio Berlusco­ In ogni caso, gli incarichi nel e Mondadori Mediaset Socia della galleria Sta svolgendo alla Bocconi irragionevoli, malvagie».
ni e i cinque udienza per gruppo per i più piccoli, Barba­ Ma c’era proprio bisogno di arrivare a
figli (si tratta la separazione ra, Eleonora e Luigi, nati ap­ Consigliere Mediaset Consigliere Fininvest d'arte Cardi Black Box Consigliere questo punto ? Di raschiare il fondo del
d i M a r i n a e con la moglie punto dal matrimonio con Ve­ e Mediobanca e Mondadori Consigliere Fininvest Mediolanum barile? Certo, gli anni del pontificato
Piersilvio na­ Veronica Lario ronica Lario, verranno decisi di Benedetto XVI passeranno alla sto­
ti dal primo trovando un comune accordo. Presidente e a.d. Rti, ria come fra i più difficili dal punto di
matrimonio e Il presidente del consiglio Med Due, Tele5, vista mediatico. Incidenti di percorso
di Barbara, Eleonora e Luigi avrebbe assicurato che tutti Medusa e Publitalia e fraintendimenti. Dalla lectio magi­
dalle seconde nozze) si è tenuto avranno ruoli nelle società al stralis di Ratisbona alla remissione
ieri come previsto a Villa San di là di come finirà la causa di IL CONTROLLO DELLA FININVEST della scomunica per i vescovi della
Martino, storica residenza del separazione con la madre. Diviso tra 7 holding, di cui 4 fanno capo a Silvio Berlusconi (Holding I,II, III e VIII) per un complessivo 63% “Fraternita’ S. Pio X”, dalla tempesta
premier. La presenza al pranzo dei verti­ in un bicchiere d’acqua sul termine
Sono stati invitati a colazione ci di Mediaset e di Fininvest e “preservativo” al processo di canoniz­
anche Fedele Confalonieri, pre­ di un consigliere come Bruno 7,65% 7,65% 21,4% zazione di Pio XII, al Motu proprio
sidente di Mediaset, Pasquale Ermolli è servita con tutta pro­ sulla liberalizzazione della liturgia
Cannatelli, amministratore de­ babilità a fare un primo punto Holding IV Holding V Holding XIV di san Pio V. La sensazione è che il ve­
legato di Fininvest, l’avvocato sul futuro di tutti e cinque. ANSA-CENTIMETRI ro obiettivo di tutte queste polemiche
Niccolò Ghedini e Bruno Er ­ Marina e Piersilvio sono già in­ sia proprio Benedetto XVI. Papa che,
molli, presidente di Promos, vi­ seriti nelle società con ruoli di tro aprirsi una strada in Mon­ le varie opzioni, un ruolo in lusconi è socio insieme ad En­ in assoluta coerenza e continuità con
cepresidente della Fondazione responsabilità e continueran­ dadori; per Eleonora, neolaure­ Endemol mentre Luigi potreb­ nio Doris, il famoso “banchie­ se stesso, va serenamente per la sua
teatro alla Scala, amico e consi­ no ad averne. Per Barbara, si ata alla Saint John’s di New be aver pronto un incarico in re” del gruppo che fa capo al strada e indica , ad una società in fu­
gliere del Cavaliere che da anni ragiona in ambienti milanesi, York, e l’avvio di uno stage in Mediolanum , la società di ge­ Cavaliere. ga dalla fede, il volto di Cristo.
assiste il gruppo e le sue socie­ dopo la laurea, potrebe tra l’al­ Mediaset, si ipotizzerebbe, tra stione del risparmio di cui Ber­ Paolo Barbieri Un Papa coerente anche quando è “po­
tà per quanto riguarda le stra­ liticamente scorretto”. La vera sapien­
tegie, i progetti di sviluppo or­ za è, infatti, l’intelligenza aperta alla
ganizzativo, l’advisory board, In breve fede. Aveva ragione Vittorio Messori
il management. quando affermava che il problema non
Negli ambienti vicini al presi­ REGIONALI GIUSTIZIA SENATO è la macchina ecclesiale, è il carburan­
dente del consiglio non è stata te. Non è il “palazzo”, sono le fonda­
data alcuna enfasi all’incontro,
spiegando che si trattava del
L’Udc tenta i Democratici in Umbria Arriva oggi in Consiglio dei ministri Approda in Aula il “Milleproroghe”; menta. La crisi più che delle istituzioni
è del Vangelo. La religione dell’uomo
tradizionale pranzo del lunedì,
spostato alla giornata di ieri
e tiene sulle corde il Pdl in Campania il decreto anti­scarcerazione dei boss rinviata al 2012 la stretta sull’editoria che si è fatto Dio ha lanciato l’estremo
attacco alla religione di Dio che si è fat­
per impegni istituzionali del Entro oggi i centristi si attendono un segnale dal Pd per Questa mattina il Consiglio dei ministri esaminerà il de­ Sono circa 700 gli emendamenti al decreto legge mille­ to uomo. Il combattimento, di cui par­
premier. Lunedì, infatti, Berlu­ decidere se appoggiare in Umbria la candidatura di Ca­ creto legge per scongiurare il pericolo di un ritorno in li­ proroghe che approda stamattina nell’Aula del Senato lava Paolo VI, ha assunto i contorni di
sconi ha incontrato il primo tiuscia Marini, mentre rimane il nodo Campania dove è bertà di boss e criminali in base alla decisione della in prima lettura. È probabile il ricorso del governo al vo­ uno scontro totale. È lo “scisma som­
ministro della Croazia. È la pri­ ancora tensione tra il partito di Casini e il Pdl per un’in­ Cassazione del 21 gennaio che ha attribuito alle Corti di to di fiducia visto che il provvedimento scade il 28 feb­ merso”, “l’apostasia contemporanea”.
ma volta, però, dopo tanto tem­ tesa a sostegno di Stefano Caldoro. Sono questi i due Assise, e non più ai tribunali, la competenza a proces­ braio e deve ancora esser esaminato dalla Camera. A In fondo, non c’è niente di più astratto
po che tutti e cinque i figli si tasselli che restano per comporre il puzzle delle allean­ sare capimafia imputati di reati in presenza di partico­ quanto si apprende i tecnici del governo stanno già lavo­ del rispondere a una domanda che non
siedono allo stesso tavolo. Non ze dell’Udc in vista del voto per le regionali di primavera lari aggravanti con previsione di pena di 24 o più anni. rando al maxiemendamento che dovrebbe accorpare viene posta, del rispondere a chi –sazio
era avvenuto l’estate scorsa in in attesa del quale Pierluigi Bersani è tornato a dichia­ Il provvedimento, che non compare nell’ordine del gior­ tutte le modifiche apportate in commissione Affari Co­ di domande – si è preclusa ogni via
Sarde gna, in occasione del rare la sua apertura a un’intesa con l’Udc in Campania. no della riunione del Cdm, era stato preannunciato do­ stituzionali dalla maggioranza. Il milleproroghe, è uno di d’accesso al mistero. Non è nello stile di
compleanno di Marina, e nep­ «Non so cosa faranno ­ dice il segretario del Pd ­ noi sia­ menica scorsa dal ministro della Giustizia Angelino Al­ quei provvedimenti omnibus che contengono una miria­ chi scrive fare polemiche. Ma la quoti­
pure nel settembre del 2008, mo apertissimi e disponibilissimi a ogni prospettiva di fano allo scopo di “sterilizzare” quanto stabilito dalla de di norme che interessano i settori più disparati, di­ dianità riserva anche sgradite sorpre­
quando in occasione dell’aper­ rafforzamento dell’alleanza». E ieri i centristi hanno legge ex Cirielli del dicembre 2005 che ha inasprito le spongono risorse importanti, fissano scadenze o dero­ se. E, a volte, bisogna avere il coraggio
tura di Villa Campari, sul lago messo i paletti per un’intesa in Umbria, come riferisce pene per gli esponenti di spicco di Cosa Nostra stabilen­ ghe e non può correre il rischio di decadere. Diverse le di fare un passo indietro. È lo iato fra
Maggiore, il Cavaliere festeg­ Maurizio Ronconi reduce da un incontro con i vertici do il passaggio di competenza. Ad incalzare il governo e novità approvate dalla commissione. Spulciando il libro­ la Chiesa raccontata e la Chiesa reale,
giò il suo settantaduesimo com­ centristi: «Valutiamo bene la candidatura Marini ­ dice ­ la maggioranza è il Pd, favorevole a mantenere la com­ ne degli emendamenti pronti per l’Aula e votati dalla fra la sovrastruttura e l’essenziale, fra
pleanno con una sfarzosa festa positiva e nuova. Ma abbiamo chiesto al Pd anche di petenza ai tribunali: Laura Garavini, capogruppo in commissione c’é, intanto, un ordine del giorno biparti­ una fede che si perde nei labirinti del
con i familiari. L’incontro, tra cambiare il quadro politico rinunciando al Prc». In Cam­ commissione Antimafia, parla di «maretta» visto che il san che rinvia al gennaio del 2012 la stretta del governo potere e quella che, francescanamente,
l’altro, è stato organizzato una pania è in dirittura d’arrivo un accordo con il Pdl sul provvedimento «non è stato ancora predisposto per sui contributi all’editoria per i giornali di partito, le coo­ si spoglia di tutti. Si fa dono e gratuità.
settimana dopo la prima udien­ quale pesa, però, l’incognita dell’intesa sulla Provincia l’approvazione, come promesso domenica dal ministro perative e le testate no profit, prevista in Finanziaria. Vorrei esprimerlo con le parole sempli­
za per la causa di separazione di Caserta dove , in base ad accordi pregressi, era desti­ Alfano»; mentre il capogruppo della Camera Donatella Era uno dei nodi non risolti e si è trovata una intesa sul ci e paradossali di don Lorenzo Milani,
tra Berlusconi e la moglie Vero­ nato Domenico Zinzi: un punto che il Pdl non ha ancora Ferranti auspica che il provvedimento «non divenga og­ fatto che il governo dovrà presentare entro il 30 giugno l’indimenticato parroco di Barbiana:
nica Lario, preoccupata che i definito e sul quale Lorenzo Cesa non intende transigere getto di scontro nella maggioranza e non sia la testa di del 2012 un ddl che introduca norme di maggior rigore «Se dicessi che credo in Dio, direi trop­
suoi tre figli possano avere un collegandolo all’accordo generale sulla Regione. ponte per nuovi interventi sfascia­giustizia». nei criteri di assegnazione dei contributi all’editoria. po poco perché Gli voglio bene. E voler
trattamento diverso dai primo­ bene a una persona è persino qualcosa
geniti del Cavaliere. di più che credere nella sua esistenza».
MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010 3
il Cittadino
Esteri
I PARAMILITARI SONO LA RISPOSTA DEL REGIME IRANIANO ALLE ACCUSE DI BERLUSCONI, LANCIATE DURANTE LA RECENTE VISITA IN ISRAELE

«Morte all’Italia», assalto all’ambasciata


A Teheran una folla di miliziani attacca la sede diplomatica
TEHERAN Slogan di «Morte all’Ita­
lia» e «Morte a Berlusconi», lancio
di qualche pietra e alcune uova
contro il portone e un cartello
stradale con la scritta «Via Roma»
Arricchimento dell’uranio,
divelto. Sono stati 20 minuti di
tensione quelli vissuti nel pome­
riggio di ieri davanti all’amba­
l’Iran sbeffeggia l’Occidente
sciata italiana a Teheran, dove di­ TEHERAN L’Iran ha iniziato il proces­ ferito Salehi, aggiungendo che il pro­
verse decine di attivisti fonda­ so di arricchimento dell’uranio al cesso verrà monitorato dagli ispetto­
mentalisti hanno dato vita ad una 20% nell’impianto di Natanz. Lo ha ri dell’Agenzia internazionale per
manifestazione ostile, conclusasi reso noto la televisione di Stato al l’energia atomica (Aiea), presenti a
fortunatamente senza gravi inci­ Alam, aggiungendo che al momento Teheran. Il portavoce del ministero
denti o danni. Contemporanea­ dell’avvio ieri erano presenti ispetto­ degli Esteri, Ramin Mehmanparast,
mente si è appreso che l’ambascia­ ri dell’Agenzia internazionale per ha dichiarato che l’avvio dell’arric­
tore italiano, Alberto Bradanini, è l’energia atomica (Aiea). chimento al 20% è una questione se­
stato convocato nei giorni scorsi Sfidando l’Occidente, che l’accusa di parata dalla proposta dell’Aiea di ef­
al ministero degli Esteri iraniano, volere fabbricare bombe nucleari, fettuare questo stesso arricchimento
che gli ha trasmesso una protesta Teheran aveva notificato lunedì al­ in Francia e Russia e si è scagliato
ufficiale per le parole pronunciate l’Aiea la comunicazione di voler da­ contro le minacce occidentali di im­
dal presidente del Consiglio du­ re inizio alle operazioni per l’arric­ porre nuove sanzioni. «Sarebbero un
rante una visita in Israele, la setti­ chimento dell’uranio. L’Iran sostie­ errore e porterebbero ad un’altra im­
mana scorsa, quando aveva affer­ ne che il suo è un programma a scopi passe», ha commentato.
mato «il dovere di sostenere e aiu­ soltanto pacifici e l’uranio arricchi­ L’Aiea aveva proposto all’Iran un
tare l’opposizione» nella Repub­ to al 20% servirà a scopi di ricerca piano per effettuare in Francia e
blica islamica. medica per un reattore in funzione a Russia l’arricchimento del combu­
Ma ad essere presa di mira ieri po­ Teheran. Secondo esperti citati dalla stibile necessario al reattore di Tehe­
meriggio non è stata solo l’amba­ Bbc, ci vorrà circa un anno perché le ran, usato per scopi di ricerca medi­
sciata italiana. Gli stessi manife­ 2mila centrifughe di Natanz rag­ ca. Il piano è stato accettato dai paesi
stanti hanno sostato anche davan­ giungano l’obiettivo
ti ad altre sedi diplomatiche euro­ I miliziani iraniani staccano la targa LE REAZIONI del 20%. Per una
pee: quella francese, distante solo con l’indicazione “via Roma” bomba nucleare ser­
poche decine di metri da quella
italiana, sulla Via Neauphle­le­ ulteriore sfregio è stato l’abbatti­ L’ira di Obama: «Abbiamo fatto salti mortali ve uranio arricchito
al 90%, ma per arri­
Chateau, quella tedesca e quella mento di un cartello con il nome vare dal 20% al livel­
olandese. Anche qui, hanno riferi­
to i testimoni, si sono viste le stes­
di una stradina che fiancheggia
l’ambasciata d’Italia: Via Roma.
ma adesso è arrivata l’ora delle sanzioni» lo bellico bastano so­
lo sei mesi e un nu­
se scene di tentata devastazione. I Rispondendo all’affermazione di n La comunità internazionale ha «fatto i salti mortali» per porta­ mero di centrifughe
Paesi europei sono colpevoli, agli Berlusconi sul sostegno all’oppo­ re l’Iran a un «dialogo costruttivo» e il «prossimo passo» sono le comprese fra 500 e
occhi dei manifestanti, di opporsi sizione iraniana, il portavoce del­ sanzioni: il presidente Barack Obama è sceso ieri in sala stampa mille. Il capo del pro­
ingiustamente al programma nu­ la commissione Esteri del Parla­ alla Casa Bianca per mandare a Teheran il messaggio che la pa­ gramma nucleare
cleare iraniano e di sostenere l’op­ mento, Kazem Jalali, aveva detto zienza degli Stai Uniti ha un limite. Gli Usa stanno lavorando a iraniano, Ali Akbar
posizione al presidente Mahmud che essa rappresentava «una aper­ «un significativo regime di sanzioni» in risposta alla sfida degli Salehi, ha conferma­
Ahmadinejad. ta interferenza negli affari interni iraniani sull’arricchimento dell’uranio al livello di purezza del 20 to l’avvio delle ope­
In serata il sito in italiano della di un Paese indipendente». per cento. «Questa Casa Bianca ha fatto più di ogni altra ammini­ razioni per l’arric­
radiotelevisione di Stato iraniana Non è difficile immaginare che la strazione» per tendere la mano a Teheran, ha detto il capo del chimento dell’ura­
ha affermato che l’ambasciata ita­ stessa posizione sia stata espressa Pentagono in una conferenza stampa Ankara in cui ha definito nio al 20%. «Il pro­ Ahmadinejad durante un comizio sul programma nucleare
liana aveva dato dal ministero «deludente» la risposta dell’Iran. In una intervista alla Fox Gates cesso è iniziato nella
rifugio a mani­ degli Esteri al­ ha detto che gli Usa premono per una risoluzione del Consiglio di sala di ricerca dell’impianto di Na­ occidentali, ma l’Iran ha avanzato
festanti dell’op­ l’ambasciatore Sicurezza «nell’arco di settimane, non di mesi». E sempre alla Fox tanz dove è stata preparata una ca­ una serie di obiezioni senza fornire
posizione, che Bradanini. Da il portavoce del Dipartimento di Stato P.J. Crowley ha giudicato scata di 164 centrifughe per l’arric­ una risposta definitiva. Salehi lune­
ha definito «fa­ notare tuttavia «una provocazione» il nuovo annuncio sull’arricchimento dell’ura­ chimento al 20%», ha affermato Sa­ dì sera aveva precisato che se l’Iran
cinorosi». Men­ che, forse per nio. «La comunità internazionale è pronta ad aiutare l’Iran a pro­ lehi. «Questa cascata potrà produrre riuscirà a trovare un accordo per lo
tre la televisio­ non calcare curarsi isotopi dall’estero», ha detto anche Crowley, mentre la al mese fra i 3 e i 5 chili di uranio ar­ scambio dell’uranio, per ottenere
ne di Stato in troppo la mano, decisione di Teheran «é una sfida alle risoluzioni dell’Onu». ricchito al 20%, destinato al reattore dall’estero il materiale di cui ha bi­
lingua inglese la convocazione per scopi medici di Teheran», ha ri­ sogno per alimentare il reattore di
PressTv ha ac­ del diplomatico Teheran, cesserà l’attività avviata a
cusato il mini­ non era stata re­ Natanz. «In qualsiasi momento ci
stro degli esteri sa di pubblico forniranno il combustibile, cessere­
Franco Frattini dominio dal go­ mo la produzione al venti per cento»
di avere «man­
cato di rispetto»
verno iraniano
e soltanto ieri la LA SCONFITTA TYMOSHENKO ANNUNCIA RICORSI L’ex primo
ministro
ha dichiarato.
Non si sono fatte attendere le reazio­
ai miliziani isla­ cosa è venuta a Yulia ni all’annuncio di Teheran. Duro il
mici Basiji per conoscenza da Tymoshenko commento del primo ministro israe­
averli indicati
come autori del­
la manifestazio­
ne ostile. Non è
fonti locali at­
t e n d i b i l i ch e
hanno voluto
mantenere
Elezioni in Ucraina: (a sinistra)
ha lanciato
accuse
di brogli
liano Benyamin Netanyahu che ha
chiesto il varo di sanzioni immedia­
te contro l’Iran che «mettano in gi­
nocchio» il Paese. «L’Iran si sta pre­
una novità che
raduni di questo
genere, con la
partecipazione
l’anonimato. Da
quando sono co­
minciate le pro­
teste di piazza
«Un voto da rifare» al vincitore
Viktor
Ianukovich
cipitando a produrre armi nucleari
­ha affermato Netanyahu davanti ad
una platea di diplomatici europei ­
penso che ora serva una dura azione
di studenti uni­ dell’opposizio­ KIEV «Non riconoscerò mai la le­ sione di sfidare la le­ shenko. da parte della comunità internazio­
versitari fonda­ ne, quasi otto gittimità della vittoria di Viktor gittimità delle opera­ Lunedì nale». Il regime degli ayatollah, sem­
mentalisti, ven­ mesi fa, Tehe­ Ianukovich con tali elezioni»: la zioni di voto in alcune l’Osce ave­ pre più isolato economicamente, può
gano organizza­ ran ha accusato sconfitta Yulia Tymoshenko province e di chiedere va avalla­ però contare sul sostegno della Cina,
t i d av a n t i a d varie potenze non accetta la sconfitta alle pre­ il riconteggio alla to il voto che nella Rrepubblica Islamica sta
ambasciate stra­ occidentali di sidenziali del 7 febbraio e chie­ Commissione elettora­ di domeni­ investendo in modo massiccio.
niere quando Poliziotti a protezione dell’ambasciata essere state le derà, non appena sarà annun­ le» ha dichiarato in ca, come Sempre sul fronte diplomatico, il mi­
sorge qualche ar tefici della ciato formalmente il risultato un’intervista Elena regolare e nistro degli Esteri turco Ahmet Da­
motivo di attrito nei rapporti bila­ crisi ed é arrivata a prendere seve­ del turno di ballottaggio, il ri­ Shustik, vice presidente del trasparente. La premier filo oc­ vutoglu ha annunciato l’intenzione
terali. Ambasciate che preventiva­ ri provvedimenti in particolare conteggio delle schede nelle re­ partito di Tymoshenko, prean­ cidentale ucraina Timoshenko di recarsi al più presto in Iran nel
mente vengono messe in sicurezza contro la Gran Bretagna, espellen­ gioni orientali dell’Ucraina, do­ nunciando quindi il ricorso. sembra così puntare all’ipotesi tentativo di giungere a una soluzio­
con il dispiegamento di un nutrito do fra l’altro due diplomatici di ve a suo avviso sarebbero avve­ «Molto probabilmente, se ci sa­ di un terzo turno. Come accad­ ne sulla crisi nucleare.
schieramento di agenti anti­som­ Londra. Teheran ha detto anche di nuti brogli. La Tymoshenko, ex rà una decisione favorevole del de nel 2004, quando le proteste Sulla vicenda interviene anche il mi­
mossa. Ma in molti anni non era aver arrestato brevemente «due primo ministro, ha ottenuto il tribunale, la useremo per sfida­ di piazza della “rivoluzione nistro degli Esteri Franco Frattini
mai accaduto che, accanto alle gri­ diplomatici» tedeschi durante le 45,48 per cento dei voti e Viktor re il risultato complessivo delle arancione” portarono all’annul­ secondo cui le nuove sanzioni della
da di «Morte a Israele» e «Morte manifestazioni del 27 dicembre Yanukovich il 48,94 alle elezioni elezioni», ha aggiunto Shustik. lamento per brogli della vitto­ comunità internazionale contro
all’America», riecheggiate anche scorso. Secondo il settimanale Der di domenica, secondo i risultati Tuttavia la vice premier, Myko­ ria di Ianukovich. l’Iran, che dovrebbero essere «mira­
ierii, si udisse quella ­ minacciosa Spiegel, invece, si trattava di due ufficiali, ma non ancora defini­ la Tomenko, si dissocia dalla Intanto il presidente russo, te contro i Guardiani della rivoluzio­
e cattiva ­ di «Morte all’Italia». poliziotti dell’ambasciata tedesca tivi (frutto dello scrutinio del scelta del suo partito. «Dobbia­ Dmitry Medvedev, ha telefonato ne», responsabili della repressione
Prima di andarsene, i manifestan­ a Teheran, che sono stati fatti 99,94 per cento delle schede), mo ammettere la sconfitta e fa­ ieri a Yanukovich per congratu­ contro i manifestanti, dovrebbero es­
ti hanno gridato: «Se non cambie­ rientrare in patria. diffusi dalla Commissione elet­ re opposizione», ha dichiarato larsi con lui per la vittoria alle sere pronte nel giro di pochi giorni.
rete, questo è solo l’inizio». E un Alberto Zanconato torale. «Abbiamo preso la deci­ la compagna di partito di Tymo­ elezioni presidenziali. (AdnKronos)

ESTRATTO VIVO UN RAGAZZO CANADA

QUOTIDIANO DI ISPIRAZIONE
CATTOLICA
Haiti, 27 giorni Colonnello e killer,
la doppia vita
Direttore responsabile
Ferruccio Pallavera
Vice direttore
Aldo Papagni
Società editrice
sotto le macerie di Russell Williams
n Potrebbe assumere il sini­
stro profilo del serial killer il
Editoriale Laudense srl n Un uomo di 28 anni è stato estratto vivo dalle colonnello Russell Williams,
Amministrazione macerie a Port­au­Prince, 27 giorni dopo il sisma il comandante della più im­
Via Paolo Gorini, 34 ­ 26900 Lodi ­ Tel. 0371­ che ha devastato Haiti il 12 gennaio. Il sopravvis­ portante base aerea canadese
544300; fax 544301
Redazione suto, Evan Muncie, è stato portato a un ospedale accusato di avere ucciso due
Via Paolo Gorini, 34 ­ 26900 Lodi ­ Tel. 544200; da campo americano da alcune persone che hanno donne. Almeno stando ai
fax 544201; e­mail:redazione@ilcittadino.it detto di averlo trovato mentre rovistavano fra i re­ sospetti della polizia e degli
Sito Internet www.ilcittadino.it sti del mercato, ha raccontato il dottor Mike Con­ inquirenti, che stanno ria­
Registrazione Tribunale di Lodi 4­7­1948 n. 2 nelly. Il sopravvissuto, che al mercato vendeva ri­ prendo numerosi casi di ag­
Registro Stampa ­ Iscrizione al Registro
Nazionale della Stampa N. 704 del 5­2­1983
so, ha riferito che all’inizio qualcuno gli aveva gressioni sessuali e di omicidi
Concessionaria esclusiva per la pubblicità portato dell’acqua mentre era sepolto dalle mace­ di donne rimasti irrisolti per
Pubblimedia srl ­ via Cavour, 31 ­ 26900 Lodi ­ rie. Ma l’uomo, disidratato ed emaciato, è in stato confrontarli con gli sposta­
Tel. 0371­544300, fax 0371­544348; confusionale e non ha saputo dire altro. I medici, menti dell’ufficiale, che du­
www.pubblimediasrl.it e­mail: info@pubblimediasrl.it che non si spiegano come abbia potuto sopravvive­ rante la sua finora luminosa
Stampa Sigraf spa ­ Treviglio (BG)
re tanto tempo, si chiedono se l’uomo non sia stato carriera militare era stato
Tel. 0363­300330
Quote abbonamento quotidiano Euro 210,00
inizialmente in grado di procurarsi da solo alme­ distaccato in diverse basi.
un giorno a scelta Euro 47,00 no qualche liquido. Il ritrovamento è avvenuto La notizia ha lasciato sotto
due giorni a scelta Euro 88,00 quasi un mese dopo il terremoto di 7 gradi di ma­ shock il Canada. Il colonnello
C/C int. a: Editoriale Laudense srl n. 17338203 ­ Via gnitudo sulla scala Richter che ha prodotto oltre è accusato di avere ucciso una
Paolo Gorini 34 ­ Lodi 200mila morti e migliaia di feriti. Il governo di soldatessa di 38 ann e una
Copie arretrate Il doppio del prezzo di copertina
La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui al­
Haiti ha dichiarato chiusi gli sforzi per la ricerca ragazza di 27 anni, scompar­
la legge 7 agosto 1990, n. 250 di sopravvissuti il 23 gennaio, ma persone sono sa una decina di giorni fa.
state estratte vive dalle macerie fino al 27 gennaio.
MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010 5
il Cittadino
Economia
Le exit strategy L’AUTORITÀ DELLA CONCORRENZA “RICHIAMA” IL GOVERNO ITALIANO
L'Europa si avvia a concludere la stagione delle politiche
degli incentivi nel mercato dell'auto

Germania
INCENTIVI 2009
2.500 euro per auto
PER IL 2010
Non rinnovati
«Più concorrenza
in poste e trasporti»
nuove o usate Euro 4

Francia 1.000 euro per auto con Incentivi a scalare:


emissioni massime di 700 euro fino a giugno;
160 grammi al Km di CO2 500 fino a dicembre

Austria

Portogallo
1.500 euro per
le Euro 4

Fino 1.500 euro per


le Euro 4
Non rinnovati

Non rinnovati
L’Antitrust in campo
ROMA Poste, ferrovie, aeroporti e au­ va 2008/6/CE, il
tostrade. Ma anche banche, assicu­ settore dovrà es­
razioni e rete di distribuzione dei sere completa­
Olanda Tra i 750 e i 1.000 euro Rinnovati carburanti. L’autorità per la tutela mente aperto al­
della concorrenza guidata da Anto­ la concorrenza.
per auto meno inquinanti nio Catricalà indica al Parlamento FERROVIE, DI­
e all’esecutivo i settori sui quale oc­ STINZIONE
corre intervenire in vista della pri­ CHIARA: Serve
Spagna 2.000 euro, di cui 1.000 Non rinnovati ma legge annuale sulla concorren­ una precisa defi­
a carico del produttore za cioé «uno strumento normativo nizione dell’am­
di particolare efficacia per comple­ bito di servizio
tare il processo di modernizzazione universale, iden­
Lussemburgo 1.750 euro per auto con In vigore concorrenziale dell’economia na­ tificando diret­
zionale». In particolare l’authority trici e servizi
emissioni massime di fino a ottobre chiede di puntare al settore banca­ m e r i t evo l i d i
120 grammi al Km di CO2 rio per il quale è «fondamentale contribuzione e
una legge cornice per rivedere la distinguendo fra
governance». Mentre, più in gene­ dimensione re­
Gran Bretagna 2.000 sterline, di cui 1.000 Non rinnovati rale, «occorrono riforme continue e gionale e interre­
a carico del produttore progressive con un disegno com­ gionale del servi­
Sotto il presidente messicano plessivo» e «partire dai settori più zio.
Calderon a bordo di una fiammante critici per modernizzare il Paese». AUTOSTRADE
Fiat Cinquecento rossa ANSA-CENTIMETRI Questo senza creare nuove autorità E AEROPORTI:
di settore e attra­ L’Antitrust riba­
verso anche «più disce, per le Autostrade, la necessi­
In breve poteri all’Anti­ tà di procedere a selezioni ad evi­
trust per tutelare denza pubblica per l’individuazio­
RISCHIO DI DEFAULT CRISI ECONOMICA meglio la compe­
tizione e i consu­ Catricalà invoca azioni ne del concessionario, e di limitare
durata e ambito delle concessioni.
Grecia, Ue pronta a intervenire: L’allarme di Standard & Poor’s: matori». Anche sulle gestioni aeroportuali

Berlino studia un piano di aiuti «Sud Europa a rischio, bene l’Italia»


Ecco, in sintesi,
gli interventi ri­
chiesti per i sin­
forti nei settori più critici hanno pesato l’assenza di procedu­
re di gara, mediante sistematici rin­
novi di concessioni di durata ingiu­
L’Unione europea si prepara a correre in aiuto della È allarme per i voti sul merito di credito dei Paesi di goli settori: stificatamente lunga (fino a 40 an­
Grecia, mentre la Germania starebbe già preparando Eurolandia che affacciano sul Mediterraneo, che se­ NUOVA GOVERNANCE PER slatore dovrebbe intervenire con ni) e l’elevata frammentazione del­
un pacchetto di salvataggio per Atene e dovrebbe condo Standard & Poor’s hanno «decisamente ten­ BANCHE E ASSICURAZIONI: una legge di principi lasciando agli l’attività regolatoria.
presentarlo oggi al Bundestag. Alla vigilia del Consi­ denze al ribasso». Ma mentre Grecia, Portogallo e Per l’Antitrust l’elemento di mag­ statuti la loro attuazione. RIFORMARE DISTRIBUZIONE
glio Ue di domani, in cui si parlerà della crisi greca e Spagna restano sotto i riflettori per i timori di tenuta giore problematicità resta quello POSTE, NO A MERCATI RISER­ CARBURANTI: Nel settore ener­
degli attacchi contro l’euro, l’Ue si mobilita per cer­ delle finanze, l’Italia strappa una promozione da Fi­ degli assetti di governance delle VATI: La concorrenza è ostacolata getico occorre mettere mano alla di­
care di disinnescare una situazione potenzialmente tch, che parla di una «posizione più stabile rispetto banche e delle assicurazioni: l’am­ dalle scelte normative compiute al­ stribuzione dei carburanti, caratte­
esplosiva. «Bisogna prendere le misure necessarie ad altri Paesi». Un allarme, quello dell’agenzia ame­ pia diffusione di legami azionari e la fine degli anni ‘90 che consentono rizzata da un grado molto elevato di
perché si possa fornire sostegno a un Paese», ha ricana, che prende di mira soprattutto i Paesi che personali fra operatori concorrenti a Poste Italiane, fornitore del servi­ inefficienza. Anche se l’accesso al­
detto alla Bloomberg Olli Rehn, che da oggi è il nuo­ una volta venivano indicati con l’espressione “Club e la figura ambigua dell’ammini­ zio universale, di estendere il pro­ l’attività è stato di recente liberaliz­
vo commissario Ue agli Affari economici al posto di Med”, ma anche l’Irlanda. Usa toni più morbidi Fi­ stratore indipendente sono elemen­ prio monopolio in riserva legale an­ zato, si devono eliminare i vincoli
Joaquin Almunia. «Stiamo parlando di sostegno nel tch: l’agenzia inglese ha detto che i rischi di un «col­ ti che concorrono ad ostacolare l’in­ che nelle aree già aperte alla com­ residui sui limiti di orari e la varie­
senso ampio del termine», ha proseguito. lasso dell’area euro» sono «molto esagerati» staurarsi di una reale concorrenza petizione. Entro la fine di quest’an­ tà merceologica dei servizi offerti
nei mercati dei servizi finali. Il legi­ no, con il recepimento della diretti­ (Ansa)

Marchionne: DA IERI L’UE HA FINALMENTE TUTTI I VERTICI “IN REGOLA”


«In Messico Vede la luce in Europa
rampa di lancio
per le 500» l’annunciato Barroso II
CITTÀ DEL MESSICO Sergio Marchion­ STRASBURGO A nove mesi dalle unica a salvare i paesi europei
ne a tutto campo, al termine di una elezioni europee, l'Ue ha final­ da un tracollo stile Islanda e che
missione in Messico che ha segnato mente tutti i vertici in carica per l'Ue smentirà tutti coloro che
il via al lancio nel continente ame­ affrontare la crisi economica e fanno previsioni catastrofiche
ricano della nuova 500: l’ammini­ finanziaria che ancora attraver­ sulla fine dell'euro. Dopo il presi­
stratore delegato Fiat ha incontrato sa la zona euro e investe soprat­ dente è stata la volta del commis­
il presidente Felipe Calderon e, in tutto la Grecia e anche per guar­ sario Ue agli affari economici e
una lunga conferenza stampa in un dare oltre le emergenze dell'at­ monetari Joaquin Almunia, in
albergo della capitale, ha poi affron­ tualità. questo ruolo per l'ultimo giorno
tato diversi temi, dall’importanza Il Barroso II ha visto ieri la luce prima di passare alla concorren­
del progetto “messicano” e le auto in tarda mattinata chiudendo la za, a esprimere preoccupazione
elettriche ai recenti problemi della fase di interregno col Barroso I, per la situazione greca. Almunia
Toyota. prorogato per gli affari correnti è arrivato a ventilare l'ipotesi
I dati chiave del “progetto Messico” per circa tre mesi, in attesa che che senza l'adozione di misure
della Fiat sono i seguenti: investi­ entrasse in vigore il trattato di concrete e incisive, la crisi ate­
menti pari a 550 milioni di dollari Lisbona. Il “sì” è stato a larga niese potrebbe contagiare anche
nello stabilimento rielaborato della maggioranza, superiore a quello altri paesi di Eurolandia. Ma se
Chrysler a Toluca, con una produ­ che ha dato vita al Barroso I nel la crisi finanziaria e le sue riper­
zione ­ a partire da dicembre ­ pari a novembre 2004, cussioni sono
100 mila vetture l’anno. Tra i punti ed ha visto in prima linea
di vantaggio comparativi del Messi­ schierati insie­ nelle preoccu­
co segnalati da Marchionne, spicca­ me popolari, so­ pazioni della
no «la qualità» dei lavoratori e inge­ cialisti e libe­ Commissione
gnieri dello stabilimento di Toluca, raldemocratici. Ue, l'impegno,
oltre alle potenzialità e la posizione Contrari i verdi come ha detto
geografica del mercato messicano. e la sinistra eu­ Barroso agli eu­
Nello scacchiere globale delle Ame­ ropea e una roparlamenta­
riche, il paese ha infatti le carte in parte degli eu­ ri, è di portare
regola per occupare un ruolo chia­ roscettici a compimento
ve per la produzione della nuova dell'Europa del­ un'agenda am­
500, visto che il Messico «si trova in la libertà e de­ biziosa, che ri­
una posizione ideale rispetto sia al mocrazia. Aste­ guardi le altre
Nord che al Sud dell’America», e ha nuti i conserva­ grandi sfide del
due accordi commerciali rilevanti: tori europei. momento come
il primo con l’America del nord (e Fra gli italiani il cambio cli­
cioé il trattato di libero scambio il Pdl, il Pd, matico, la sicu­
Messico­Usa­Canada) il secondo in l'Idv hanno vo­ rezza, l'ambien­
vigore con il Brasile, nuovo vero co­ tato a favore del te, gli ogm. Og­
losso dell’America Latina. nuovo eurogo­ Il presidente Jose Manuel Barroso gi la Commis­
Sul fronte finanziario, Marchionne verno. La Lega sione entrerà
ha poi precisato che del totale degli invece si è astenuta. In contro­ nel vivo anche sulla vicenda Al­
investimenti previsti, circa 400 mi­ tendenza rispetto ai rispettivi coa quando i tecnici si riuniran­
lioni saranno coperti con crediti gruppi, i francesi socialisti e li­ no per fare una prima valutazio­
provenienti da alcuni organismi berademocratici che hanno vota­ ne a livello comunitario della si­
statali messicani, quali il Banco­ to contro il Barroso II. Fra le cu­ tuazione, che rischia di avere se­
mext (Banco nacional comercio ex­ riosità l'astensione, segnalata rie ripercussioni anche a livello
teriore) e il Nafin (Nacional Finan­ nei tabulati di voto della seduta, sociale in Sardegna.
ciera). di Vittorio Prodi del Pd. La pri­ «Ora siamo pronti a lavorare»,
L’ad Fiat non ha poi escluso la pos­ ma patata bollente che Barroso e ha detto Barroso ringraziando
sibilità di «altri investimenti» in la sua commissione, che si è riu­ gli europarlamentari per la fidu­
Messico, non solo a Toluca ma an­ nita informalmente subito dopo cia. E il menù per questa nuova
che a Saltillo, a ridosso della fron­ il voto per discutere del vertice commissione, che ha nuovamen­
tiera con gli Usa. informale di questo giovedì, è la te dovuto incassare le critiche
«Ci sono potenzialità per esportare difficile situazione della zona eu­ degli europarlamentari per il
i furgoni Ram», ha ricordato, rile­ ro e in particolare la fragilità profilo troppo basso della titola­
vando che il Messico fabbrica auto della Grecia. Barroso ha difeso re della politica estera Lady
«di classe mondiale», quali il Jour­ l'euro a spada tratta, sostenendo Ashton, è già ricco.
ney e il PT Cruiser. che è stata proprio la moneta Danila Clegg
6 MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Azionario e titoli di Stato
FTSE MIB GLI INDICI DI IERI NIKKEY
Titolo Riferimento % INDICI Valore Minimo Massimo Variazione %
-0,19%
Tokyo
A2A 1,263 -0,63 FTSE ITALIA ALL SHARE 21.342,01 21.240,15 21.604,38 -0,39 9.932,90
10.371,09
ANSALDO STS 13,89 -0,22
FTSE MIB 20.818,97 20.733,00 21.095,48 -0,57
ATLANTIA 17,03 -0,06

9.932,90
AUTOGRILL SPA 8,585 +1,66 FTSE ITALIA MID CAP 23.267,09 23.035,56 23.456,85 +0,65
BANCO POPOLARE 4,5425 +0,11
FTSE ITALIA SMALL CAP 23.096,78 22.897,91 23.109,27 +0,05 2/2 3/2 4/2 5/2 8/2
BANCA MPS 1,12 -0,27
BANCA POP MILANO 4,27 -0,81 FTSE ITALIA MICRO CAP 22.453,85 22.446,83 22.590,73 -0,24
FTSE
BULGARI 5,335 -1,20
FTSE ITALIA STAR 10.744,80 10.666,45 10.780,68 +0,19 +0,38%
BUZZI UNICEM 9,98 -1,67 Londra
5.111,84
5.283,31
CAMPARI 7,02 -0,92 L’ANALISI
CIR-COMP IND RIUNITE 1,569 -1,75
ENEL 3,7375 -0,86 DOPO IL LUNEDÌ POSITIVO,PIAZZA AFFARI SCENDE DI NUOVO: IL FTSE ALL SHARE A -0,39%
5.139,31

Milano ancora giù


ENI 16,27 -0,73
EXOR 10,86 -2,43 2/2 3/2 4/2 5/2 8/2
FIAT 8,08 -2,53
FINMECCANICA 9,295 +0,05 DAX
FONDIARIA-SAI
GENERALI ASS.
11,58
16,04
+0,26
-1,11
Domina Telecom Italia, debole il settore bancario Francoforte +0,24%
5.498,26
GEOX 4,4975 +0,06 5.709,66

IMPREGILO 2,21 +0,91

5.533,24
INTESA SANPAOLO 2,5875 -2,17
ITALCEMENTI 8,28 -0,78
2/2 3/2 4/2 5/2 8/2
LOTTOMATICA 13,36 -1,11
LUXOTTICA GROUP 17,98 +0,39
CAC
MEDIASET S.P.A. 5,295 +0,47
+0,15%
MEDIOBANCA 7,49 -0,73 Parigi
3.612,76
3.812,13
MEDIOLANUM 3,8025 +0,60
MONDADORI EDIT 2,5975 -1,98
PARMALAT 1,768 +0,28
PIRELLI & C 0,387 +1,04 3.689,25

2/2 3/2 4/2 5/2 8/2


PRYSMIAN 13,02 +0,31
SAIPEM 23,33 +0,73
SNAM RETE GAS 3,38 -0,44 IBEX
STMICROELECTRONICS 5,775 -2,20
+0,68%
TELECOM ITALIA 1,082 +3,05
Madrid
10.275,40
11.140,90
TENARIS 15,87 +1,21 E’ durato lo spazio di una seduta il direttori generali di Marco Morelli e semestre”. Tra gli altri bancari giù
rialzo di Piazza Affari che, insieme a Gaetano Micciché, lascia indifferente la anche Ubi (-1,29% a 9,15 euro), Bpm
TERNA 2,865 -0,61 Zurigo, è l’unica tra le piazze principali Borsa e Intesa SanPaolo archivia la (-0,81% a 4,27 euro). Cedente Unicredit
europee a chiudere in territorio negati- seduta in deciso calo (-2,17% a 2,58 (-0,26% a 1,91 euro), leggermente positi-
UBI BANCA 9,155 -1,29 vo. Gli indici, dopo una falsa partenza, euro). Dalle sale operative guardano al vo Banco Popolare (+0,11% a 4,54 euro).
resistono in positivo per buona parte dossier Fideuram e alla quotazione. 10.241,70
UNICREDIT 1,915 -0,26 della giornata poi, nel finale, invertono Tema non trattato dal consiglio di sor- PESANTI FIAT, EXOR, MONDADORI
la rotta con il Ftse Mib che arretra dello veglianza di ieri e “sicuramente non ci Gli ordini in vendita penalizzano Fiat
UNIPOL 0,8385 -1,29 0,57% a 20.818 punti, mentre il Ftse All sarà nessuna delibera a febbraio”, ha (-2,53% a 8,08 euro), Exor (-2,43% a 10,86 2/2 3/2 4/2 5/2 8/2
Share cede lo 0,39% a 21.342 punti. indicato a Borsa ormai chiusa un consi- euro), Mondadori (-1,98% a 2,59 euro).
gliere uscendo dalla sede del gruppo Tra i rialzi Pirelli (+1,04% a 0,38 euro),
MATERIE PRIME TELECOM SUGLI SCUDI, O GLOBO: NOZZE
CON TELEFONICA A FINE MESE
rilevando come “non ci siano più i
tempi tecnici per una quotazione nel
Autogrill (+1,66% a 8,58 euro), Tenaris
(+1,21% a 15,87 euro).
SMI
Seduta in spolvero per Telecom (+3,05%
BRENT a 1,08 euro) in scia alle indiscrezioni del FTSE MIB MAGGIORI RIALZI -0,51%
DENARO $ 72,41 quotidiano brasiliano ‘O Globo’, secon- Zurigo
Titolo Riferimento Variazione
do il quale le nozze con Telefonica si 6.314,75
LETTERA $ 72,41
6.550,12
potrebbero realizzare per fine mese o
agli inizi di marzo dopo la diffusione
ORO dei risultati 2009. Bene anche le Rispar- TELECOM ITALIA 1,082 +3,05
DENARO $ 1.052,2 mio (+3,77% a 0,84 euro). Mentre a AUTOGRILL SPA 8,585 +1,66
LETTERA $ 1.052,2 Madrid Telefonica segna una flessione
dello 0,45% a 16,7 euro. TENARIS 15,87 +1,21 6.396,51
ARGENTO FRENANO BANCARI, INTESA MAGLIA PIRELLI & C 0,387 +1,04
2/2 3/2 4/2 5/2 8/2
DENARO $ 15,17 NERA
LETTERA $ 15,17 Il giro di poltrone, con la nomina a IMPREGILO 2,21 +0,91

CAMBI MONETARI FTSE MIB MAGGIORI RIBASSI OBBLIGAZIONI


Euro Dollaro US Sterlina Yen Franco SV Titolo Riferimento Variazione Le più scambiate
1 EURO 1.000 1.3829 0.87930 124 1.4691 FIAT 8,08 -2,53 Nome Ultimo prezzo Variazione
1 DOLLARO STATUNITENSE 0.72270 1.000 0.63570 89.640 1.0621 EXOR 10,86 -2,43 Iadb-98/18 Rf 105,10 -0,38
1 STERLINA INGLESE 1.1366 1.5723 1.000 140.95 1.6700 STMICROELECTRONICS 5,775 -2,20 Bim-Imi-98/18 Sd 105,99 -0,01
1 YEN GIAPPONESE 0.0080632 0.011150 0.0070875 1.000 0.011847
Centrob-98/18 Zc 72,90 +0,22
INTESA SANPAOLO 2,5875 -2,17
Barclays Ge25 Eur 15 Y 101,10 +0,12
1 FRANCO SVIZZERO 0.68040 0.94090 0.59840 84.390 1.000 MONDADORI EDIT 2,5975 -1,98 Rbs Ge20 Royal 8% 102,00 -0,27
EURIBOR - QUOTAZIONI (fixing 365) TITOLI DI STATO
EONIA EURIBOR 1M EURIBOR 5M EURIBOR 9M I più scambiati
Nome Ultimo prezzo Variazione
0.651 0.427 0.863 1.113
EURIBOR 1W EURIBOR 2M EURIBOR 6M EURIBOR 10M
0.349 0.527 0.979 1.153 Cct-1St15 Ind 98,97 +0,15
EURIBOR 2W EURIBOR 3M EURIBOR 7M EURIBOR 11M Btp-1Ag21 3,75% 97,43 +0,15
0.366 0.670 1.017 1.194 Btp-15Dc12 2% 99,67 +0,22
EURIBOR 3W EURIBOR 4M EURIBOR 8M EURIBOR 1Y Btp-15Ap15 3% 100,32 +0,37
0.382 0.772 1.064 1.244 Btp-1Mz20 4,25% 102,02 +0,27
MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010 7
il Cittadino
Cronaca
LECCO «Rammarico e dolore per non
aver potuto evitare la morte» di
Eluana. Sono i sentimenti espressi
La vicenda PM SODDISFATTO In breve
dal presidente del Consiglio Silvio
Berlusconi, in un messaggio inviato
tramite il ministro del Lavoro e Poli­
18 gennaio 1992
Dopo un incidente d'auto,
Delitto Raciti, ¢ SIRACUSA
Stranieri, falsi permessi
Speziale
tiche sociali Maurizio Sacconi, alle Eluana, 20 anni, entra in uno
suore Misericordine della casa di
cura “Beato Luigi Talamoni” di Lec­
stato vegetativo. È ricoverata
a Lecco
Nei guai un sacerdote
co, dove Eluana Englaro è stata rico­ Certificati di ospitalità firmati in
verata per 14 anni.
«È trascorso ormai un anno dalla
scomparsa di Eluana Englaro ­ ri­
condannato bianco da padre Carlo D’Antoni, un
“prete di frontiera”, che, permette­
vano poi di avviare l’iter per il rila­
corda il presidente del Consiglio ­
Vorrei ricordarla con voi». E «vorrei
soprattutto ringraziare tutte voi per
LE BATTAGLIE DEL PADRE
Nel 1999 Beppino Englaro chiede al tribunale
LA MORTE
Il 3 febbraio Eluana è trasferita nella casa
a 14 anni scio del permesso di soggiorno an­
che a extracomunitari che da tem­
po erano illegalmente in Italia. Era
la discreta e tenace testimonianza di di Lecco di poter rifiutare l'alimentazione di cura "La Quiete" di Udine. Un'apposita CATANIA Battaglie a colpi di eccezioni la chiesa di Bosco Minniti, una del­
bene e di amore che avete dato in artificiale della figlia. Ma i giudici dicono no. équipe medica avvia il protocollo di e perizie legali contrastanti. È stato le parrocchie di Siracusa maggior­
questi anni». Il premier elogia an­ Dopo la sentenza di Lecco, la Corte sospensione dell'alimentazione e idratazione. un processo che ha fatto registrare mente impegnata sull’accoglienza
che «i gesti di cura» che le suore d'Appello di Milano dice no per altre 7 volte Il 9 febbraio Eluana si spegne alle 19:35, numerosi scontri in aula quello che per gli emarginati, secondo la
hanno avuto per Eluana. «E per tut­ fino alla sentenza del 9 luglio 2008, con cui mentre in Parlamento è in corso l'iter ha portato alla condanna a 14 anni di squadra mobile, la base di un vasto
te le persone ­ precisa Berlusconi ­ Antonino Speziale per l’omicidio “giro” di permessi clandestini ille­
autorizza la sospensione dell'alimentazione per impedire lo stop dell'alimentazione
che assistete lontano dai riflettori e preterintenzionale dell’ispettore di gali. È quanto sostiene l’accusa nel
dal clamore in cui invece sono im­ ANSA-CENTIMETRI polizia Filippo Raciti, avvenuto il 2 provvedimento di custodia cautela­
merse le nostre febbraio del 2007 allo stadio Angelo re, emesso dal Gip di Catania che
gior nate. Sono
un segno di cari­
tà, un esempio da
IL PREMIER ALLE SUORE CHE L’EBBERO IN CURA: «PREGATE PER L’ITALIA» Massimino durante il derby di calcio
con il Palermo. Ma è soltanto la pri­
ma parte di una partita che «ancora
dispone gli arresti domiciliari per
padre Carlo D’Antoni, 56 anni, il
suo segretario Antonino De Carlo,

Eluana un anno dopo,


seguire per me e non é finita», per dirla con il legale di 35, e il legale della parrocchia,
per tutti noi che dell’imputato, l’avvocato Giuseppe Aldo Valtimora, anche lui 35 anni.
abbiamo la re­ Lipera, che annuncia «ricorso in ap­ Arresti domiciliari anche per due
sponsabilità di pello senza bisogno di leggere le mo­ nigeriani di 23 anni domiciliati a
governare il no­ tivazioni di un processo che è stato Napoli, Dafe Towor Milli e Mike Eke.
stro amato Pae­ tutto un errore». Lipera traccia già A un nigeriano di 28 anni e a un ci­
se». Il premier le sue linee: «L’acquisizione finora nese di 39 è stato disposto l’obbli­

il dolore di Berlusconi
chiede infine alle del fascicolo del pm, dove ­ ipotizza il go di firma. L’accusa, a vario titolo,
suore Misericor­ penalista ­ ci potrebbero essere le è associazione a delinquere finaliz­
dine «di pregare prove dell’innocenza del mio assisti­ zata al favoreggiamento dell’illeci­
per l’Italia, per­ to». Antonio Speziale alla sentenza ta permanenza di stranieri in Italia,
ché ritrovi pace e resta immobile e spiega la sua «tran­ falso ideologico e false dichiarazio­
serenità nella vi­ quillità con la certezza di essere in­ ni a pubblici ufficiali.
ta pubblica e in nocente». «Non ho fatto alcunché di

per non averla salvata


quella privata di Il premier Silvio male ­ aggiunge ­ e sono sereno. Del ¢ 23 ARRESTI A FIRENZE
ciascuno di noi». Berlusconi ha scritto resto mi aspettavo questa sentenza».
Maurizio Sacco­
ni, ieri a Lecco
ieri una lettera alle
suore Misericordine
La vedova Raciti ha avuto uno sfogo
visibile: ha subito abbracciato i suoi
Rifiuti speciali “ripuliti”,
per una visita al­
le suore che accu­
di Lecco, chiedendo
la loro preghiera
legali e poi è «corsa dai suoi due figli
per abbracciare anche loro», come
indagato Marcegaglia
dirono Eluana e rivela l‘avvocato Enrico Trantino Hanno “ripulito” rifiuti speciali e pe­
per un incontro commemorativo in Englaro “per disidratazione”, cioè SUPERENALOTTO che l’assiste: «Ha avuto uno sfogo ­ ricolosi con false certificazioni sver­
Prefettura, sostiene che sulla vicen­ per sete, così ha certificato l’autop­ Estrazioni del osserva il penalista ­ per una serie di sandoli in discariche e siti non at­
da Englaro «l’approccio del governo
è stato laico» e ribadisce che l’esecu­
sia». «È naturale e umano ­ prosegue
il direttore del quotidiano della Cei ­ Due 6 da 70 milioni: BARI
09/02/2010
65 24 87 17 9
eventi e emozioni che mettono a du­
ra prova, fiaccano le resistenze di
trezzati in mezza Italia. Tra i clienti
avevano nomi grossi: Lucchini, Mar­
tivo «si è appellato al principio della
precauzione e della cautela, fondato
proteggere chi è piccolo e fragile,
aiutare chi è in pericolo, consolare festa in due ricevitorie CAGLIARI
FIRENZE
56
70
85
29
30
75
87
16
18
82
chiunque». La Procura, che aveva
chiesto la condanna a 15 anni di re­
cegaglia, Procter & Gamble. In due
diverse operazioni condotte dai ca­
sull’altrettanto laicissimo principio
del dubbio». Quanto al tema del fine
chi soffre. È naturale e umano dar
da mangiare e da bere a chi non può
di Parma e Pistoia GENOVA
MILANO
NAPOLI
10
63
10
81
75
70
89
38
37
41
7
89
37
55
24
clusione «non commenta le senten­
ze» ma fa sapere di «essere soddisfat­
rabinieri del Noe, i militari sono risa­
liti a due società, autonome l’una
vita, aggiunge il ministro, «il mio provvedere da solo. Innaturale e ter­ n Due nuovi milionari in PALERMO 54 20 41 39 3 ta della decisione del Tribunale». dall’altra, che muovevano i fili: una
appello è al confronto rispettoso di ribile è invece l’idea di negare, in Italia. Dopo quasi sei mesi ROMA 72 58 82 81 88 Antonino Speziale fu il primo ultras con sede a Scarlino (Grosseto), l’al­
tutte le opinioni». L’auspicio di Sac­ qualunque modo, la vita di chiun­ di assenza torna il 6 del TORINO 69 54 3 8 68 fermato dalla squadra mobile di Ca­ tra nella zona industriale di Lancia­
coni «è che il vuoto che si è prodotto que o anche solo di abbandonarla SuperEnalotto: nell’estra­ VENEZIA 55 3 44 73 65 tania, per omicidio volontario, sei no (Chieti). Complessivamente sono
con il caso Englaro venga colmato nella debolezza, nell’estrema dipen­ zione di ieri sera sono infat­ NAZIONALE 80 18 78 57 37
giorni dopo quel tragico 2 febbraio state arrestate 23 persone. Altre 61
da una decisione parlamentare che denza, nella difficoltà. Innaturale e ti usciti ben due 6 che si 3 29 56 69 81 del 2007. Il processo è stato celebrato sono indagate, tra cui il patron del
riconosca come l’idratazione e ali­ terribile è anche solo pensare di la­ dividono il montepremi di 10 30 58 70 85 davanti al Tribunale per i minorenni gruppo Marcegaglia, Steno in quan­
mentazione artificiali costituiscano sciar andare alla deriva una perso­ circa 139,1 milioni di euro 20 54 63 72 87
perché all’epoca dei fatti non era to presidente del gruppo. Tra le ac­
24 55 65 75 89
la risposta ai bisogni elementari na totalmente disabile. Chi sta con del jackpot portandosi a maggiorenne. L’accusa ha sostenuto cuse agli arrestati c’é anche l’asso­
della persona, e non terapie». Per il la vita ­ chi è per la vita ­ mai la feri­ casa ognuno circa 70 milio­ che Raciti sia stato ferito davanti ciazione per delinquere. Il sistema
ministro, l’anniversario della morte sce e mai arbitrariamente la fini­ ni di euro. Nessun “5+1” Jolly Super Star
l’ingresso della curva Nord del Mas­ era lo stesso: attraverso l’illecita mi­
di Eluana deve essere considerato sce». mentre ai trentasette “5” 20 22 24 40 51 80 60 82 simino dal lancio di un sottolavello scelazione dei rifiuti, simulando ope­
«la giornata dell’amore». Il 9 febbraio 2009 Eluana morì ad vanno 21.316 euro. Dopo MONTEPREMI: 143.228.812,72 in lamiera che Antonino Speziale ha razioni di selezione, trattamento e
Anche il quotidiano dei vescovi ri­ una settimana dal ricovero nella ca­ un’attesa che durava dal 22 QUOTE SUPERENALOTTO lanciato contro le forze dell’ordine. Il recupero con la falsificazione dei do­
corda Eluana. «Amare la vita uma­ sa di cura “La Quiete” di Udine, do­ agosto dello scorso anno, il Punti 6: 69.511.157,32 Punti 5: 21.316,72 colpo avrebbe lacerato la capsula cumenti analitici e di trasporto, per
na, difenderla, sostenerla e ­ comun­ ve le furono sospesi idratazione e doppio “6” al SuperEnalotto Jackpot: 32.800.000,00 Punti 4: 272,34 protettiva del fegato dell’ispettore anni sarebbero stati illecitamente
que e sempre ­ accoglierla e rispet­ alimentazione artificiali nel rispet­ centrato a Parma e a Pistoia Punti 5+1: Punti 3: 15,92
che è morto alcune ore. Con Speziale smaltiti rifiuti in siti gestiti da titolari
QUOTE SUPERSTAR
tarla è la cosa più semplice di questo to del protocollo terapeutico confor­ realizza la quinta vincita Punti 6: Punti 3: 1.592,00 c’era anche Daniele Micale, che si compiacenti. In Toscana, l’operazio­
mondo. E viene naturale», scrive il me a quanto disposto in un decreto più alta ­ come riporta Agi­ Punti 5+1: Punti 2: 100,00 vede sorreggere il lamierino e nei ne (denominata “Golden Rubbish”,
direttore di «Avvenire» Marco Tar­ dalla Corte d’appello di Milano, de­ pronews ­ del concorso tar­ Punti 5: Punti 1: 10,00 cui confronti il pm Andrea Bonomo immondizia d’oro) ha portato a quin­
quinio, in un editoriale «a un anno creto cui si è giunti dopo anni di bat­ gato Sisal. Punti 4: 27.234,00 Punti 0: 5,00
ha chiesto alla prima Corte d’assise dici arresti.
ANSA-CENTIMETRI
dalla dolorosissima morte di Eluana taglie legali da parte dei familiari. la condanna a 11 anni di reclusione.
8 MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Agenda
INFO CINEMA
Musica e star EMERGENZE
in diretta POLIZIA
(soccorso pubblico)...............113
su Radio Lodi CARABINIERI
(pronto intervento).................112
GUARDIA DI FINANZA........ 117
n Due eventi molto importanti
VIGILI DEL FUOCO
per la trasmissione pre­serale di
(pronto intervento).................115 Ô LODI
Radio Lodi “Happy Hour”, in on­ CINEMA DEL VIALE Viale Rimembranze 10, Tel.:
da tra le 19 e le 20 per accompa­ EMERG. SANITARIA............ 118 0371 426028 Tris di donne e abiti nuziali (rassegna),
gnare tutti gli ascoltatori verso la SOCC. STRADALE ACI.. 803116 Ore 16.00, 21.00 CINEMA FANFULLA Viale Pavia 4,
cena e la successiva serata all’in­ TELEFONO AZZURRO
segna del relax e del divertimen­ Tel.: 0371 30740 L'uomo nero (rassegna), Ore
linea gratuita 21.15 CINEMA MODERNO Corso Adda 97, Tel.:
to. In studio sono stati recente­ per minori di 14 anni.........19696
mente ospiti Georgeanne 0371 420017 Alvin superstar 2, Ore 21.25 Paranor­
magg. di 14 anni....199/151515 mal activity, Ore 21.15
Kalweit, ex voce della band mila­
nese Delta V che ha presentato il Ô CASALPUSTERLENGO
suo ultimo album realizzato con LODI (pref. 0371)
la sua band (nella prima foto con PREFETTURA.......................4471 CINEMA TEATRO COMUNALE piazza del Popolo 15,
Bob Coronelli alla sua destra e QUESTURA.........................4441 Tel.: 0377 919024 RIPOSO
Mauro Berto Dj Chopin) e Guido CARABINIERI Centralino Ô CREMA
Piazzi, il sosia di Vasco Rossi (sot­ .........430497, 430811, 430926
POLIZIA STRADALE............45001 MULTISALA PORTA NOVA Via Indipendenza 44, Tel.:
to sempre con i due presentatori) 0373 218411 ­ SALA 1 ­ Avatar in 3D, Ore 13.20,
che ha presentato l’evento benefi­ POLIZIA MUNICIPALE......420449
co di sabato scorso al Cupolone di
16.30, 19.35, 22.40 ­ SALA 2 ­ Paranormal activity,
Sant’Angelo nel corso del quale CASALPUSTERLENGO Ore 14.40, 16.40, 18.40, 20.40, 22.40 ­ SALA 3 ­
si è esibito con la Blasco’s Band (pref. 0377) Baciami ancora, Ore 21.30 Baciami ancora (over
(nella foto più esterna). Il concer­ POLIZIA MUNICIPALE......830298 60), Ore 15.30 ­ SALA 4 ­ Alvin superstar 2, Ore
to verrà trasmesso su Radio Lodi 14.20, 16.10, 18.00 Avatar 2D, Ore 20.45 ­ SALA 5
venerdì 12 febbraio dalle 21 alle ­ Tra le nuvole, Ore 15.25, 17.40, 20.20, 22.40
CODOGNO (pref. 0377)
23. Guido Piazzi sarà ancora ospi­
te telefonicamente nella diretta
POLIZIA MUNICIPALE......431448 Ô PESCHIERA BORROMEO
di Happy Hour di venerdì 12 feb­ CINEMA DE SICA Via don Sturzo 2, Tel.: 02
braio dalle 19 alle 20 e parlerà dei GUARDAMIGLIO (pref. 0377) 55604225 Il riccio, Ore 21.15
POLIZIA STRADALE............41561
prossimi concerti. “Happy Hour”
sta riscuotendo un notevole suc­
Ô PIACENZA
SANT'ANGELO LODIGIANO CINEMA APOLLO Via Giuseppe Garibaldi 79, Tel.:
cesso tra gli ascolatori lodigiano:
già più di 500 amici di Facebook (pref. 0371) 0523 338076 RIPOSO CINEMA CORSO Corso Vitto­
entrati a far parte del gruppo POLIZIA MUNICIPALE.........25011 rio Emanuele II 81, Tel.: 0523 321985 ­ SALA MIL­
“Radio Lodi ­ Happy Hour”. LENNIUM ­ Avatar, Ore 21.00 ­ SALA SPAZIO ­ Alvin
Superstar 2, Ore 21.00 CINEMA IRIS 2000 Corso Vit­
SAN COLOMBANO (pref. 0371) torio Emanuele II 49, Tel.: 0523 334175 ­ SALA 1 ­
POLIZIA MUNICIPALE......293208 Baciami ancora, Ore 20.00, 22.30 ­ SALA 2 ­ Para­
CASALPUSTERLENGO da studenti universitari con la voglia di
LA CHIESA NELL'EPOCA MODERNA IL SANTO incontrare nuove persone e partecipare normal activity, Ore 20.30, 22.30 ­ SALA 3 ­ Avatar
PAULLO (pref. 02) in 3D, Ore 21.30 CINEMA JOLLY Via Emilia Est 7/A,
Continua la scuola di teologia a Casalpu­ alla vita culturale del paese. Si tratta di POLIZIA MUNICIP.........90626945
sterlengo organizzata dalle due parroc­ S. SCOLASTICA 10 FEBBRAIO una decina di ragazzi che ogni mercoledì POLIZIA STRADALE.......5270222
Tel.: 0523 760541 Triage (rassegna), Ore 21.30 CI­
chie dei Santi Bartolomeo e Martino e di sera tengono aperta la biblioteca dalle NEMA POLITEAMA Via San Siro 7, Tel.: 0523
Maria Madre del Salvatore, corrispon­ Sorella di S. Benedetto da Norcia, Scolastica nacque nel 20.30 alle 22.30 per la consultazione di 328672 ­ SALA 1 ­ Tra le nuvole, Ore 18.00, 21.00 ­
dente con il santuario della Madonna dei 480 e molti ritengono che fosse addirittura sua gemella; libri e riviste. Hanno iniziato a rendersi MELEGNANO (pref. 02) SALA 2 ­ La prima cosa bella, Ore 18.15, 21.00 ­ SA­
frati Cappuccini, come cammino di spiri­ ma è accertato che con il grande promotore del mona- disponibili per l'apertura serale la scor­ POLIZIA MUNICIP.........98208238 LA 3 ­ A single man, Ore 18.00, 21.00 CINEMA TEA­
tualità interparrocchiale. La scuola di te­ chesimo lei fu legata da una profonda intesa spirituale sa primavera, con la presenza ogni volta POLIZIA STRADALE.........326781 TRO PLAZA Largo Giacomo Matteotti 15, Tel.: 0523
ologia per laici ribattezzata "Storia della tanto che le loro vite procedettero parallele fino alla morte. di un dipendente della biblioteca. Da al­ 326728 RIPOSO CINESTAR C.so Europa Tag. Sud
chiesa e testimonianze di vita" si svolge Dalla celebre abbazia di Montecassino, Benedetto scen- lora hanno sempre frequentato l'acco­ SAN GIULIANO MILANESE uscita stadio, Tel.: 0523 572011 ­ SALA 1 ­ Paranor­
presso la Casa del Giovane di via Cesare devaavalleatrovarelasorellanelmonasterodiPiumarola gliente sala di lettura in piazza della Li­ (pref. 02) mal activity, Ore 17.40, 20.10, 22.30 ­ SALA 2 ­ Il
Battisti dalle ore 21 alle ore 22,30 fino unavoltaall'anno e per unsolo giorno,uno spazio ditem- bertà 1 il mercoledì sera, sicché a di­ POLIZIA MUNICIP.........98207211 concerto, Ore 17.30, 20.00, 22.30 ­ SALA 3 ­ Bacia­
al 14 aprile 2010. Nuovo appuntamento po troppo breve per Scolastica che avrebbe voluto intratte- stanza di qualche mese hanno deciso di POLIZIA STRADALE.........326781 mi ancora, Ore 18.30, 21.30 ­ SALA 4 ­ Baciami an­
oggi con un incontro sulla chiesa nersi con lui molto più a lungo. Ciò avvenne durante una rendersi autonomi e costituirsi in una ve­ cora, Ore 19.20, 22.20 ­ SALA 5 ­ Alvin superstar 2,
dell'epoca moderna. Interviene don Emi­ di quelle visite, quando un forte temporale con tuoni e ful- ra e propria associazione, incoraggiati SAN DONATO MILANESE Ore 17.30, 20.00, 22.20 ­ SALA 6 ­ Tra le nuvole, Ore
lio Contardi. mini impedì a Benedetto di far ritorno al monastero co- dal vicesindaco e assessore alla cultura (pref. 02) 17.30, 20.00, 22.20 ­ SALA 7 ­ Avatar, Ore 17.10,
me la sua regola imponeva. Fratello e sorella trascorsero Federico Lorenzini (chi volesse contattar­ POLIZIA MUNICIP...........5274336 20.30 ­ SALA 8 ­ Avatar, Ore 18.30, 22.10 ­ SALA 9
CREMA così una intera notte ragionando su argomenti di grande spiritualità, e quella fu l'ultima li può scrivere all'indirizzo di posta elet­ POLIZIA STRADALE.......5270222 ­ Cuccioli (Il codice di Marco Polo), Ore 17.40 Il quar­
RASSEGNA GASTRONOMICA volta. Alcuni giorni dopo Bendetto vide in sogno l'anima di Scolastica salire in cielo sot- tronica caffedoppio.2010@gmail.com). to tipo, Ore 20.10, 22.25 ­ SALA 10 ­ Avatar in 3D,
Fino al 15 febbraio i ristoranti cremaschi to forma di colomba, e dopo appena un mese egli stesso la raggiunse. A Montecassino MERCATI DI OGGI Ore 18.10, 21.30
presentano la 14essima edizione de "La fu individuata la tomba di S. Benedetto e accanto ai suoi resti mortali furono trovati SAN DONATO MILANESE
maialata", rassegna gastronomica d'in­ quelli di una donna: S. Scolastica, legati nella vita e nella morte. I MARTEDÌ DEL LIBRO
Ô PIEVE FISSIRAGA
(Nino Ravenna) MULTIPLEX CINELANDIA Centro Commerciale Pieve,
verno. E' gradita la prenotazioni. Per in­ Per il ciclo "I Martedì del libro" a cura del­ Tel.: 0371 237012 ­ SALA 1 ­ Paranormal activity,
formazioni 0373­273046. la Commissione Biblioteca per celebrare Ore 20.30, 22.45 ­ SALA 2 ­ Avin Superstar 2, Ore
il "Giorno del Ricordo" oggi mercoledì 10 20.20, 22.35 ­ SALA 3 ­ Avatar in 3D, Ore 19.50,
FILMATI SULLA MONTAGNA Delich e Francesco Vescovi, introduzio­ tale rientra nel progetto "Eco­agricoltori" febbraio alle ore 21.00 presso Cascina
ne e coordinamento a cura di Ercole organizzato dall'Azienda sperimentale 22.45 ­ SALA 4 ­ Avatar (versione tradizionale), Ore
Alle 21 nella sala Alessandrini, in via Ma­ Roma ­ piazza delle Arti, incontro con 21.00 ­ SALA 5 ­ Baciami ancora, Ore 19.50, 22.45
tilde di Canossa, si tiene la proiezione di Ongaro. "Vittorio Tadini" di Piacenza con il patro­ Piero Tarticchio che presenta il suo libro
cinio del settore Agricoltura e Ambiente ­ SALA 6 ­ Il codice dell'assassino, Ore 20.30, 22.45
filmati originali sulla guerra in Adamello. "Nascinguerra" Ed. Baldini Castoldi Da­
L'evento è promosso dalla sezione Cai. GIORNATA DEL RICORDO Rurale della Provincia di Lodi e dell'Uni­ lai. Durante la serata sarà proiettato un BREMBIO Centrale Ô SAN DONATO
Ingresso libero. Oggi mercoledì 10 febbraio alla sala versità degli Studi di Milano ed il contri­ documento sulle foibe. Introdurrà la CASTELNUOVO BOCCA D'A. Via TROISI MULTISALA P.zza Dalla Chiesa 6, Tel.: 02
Chiostro della provincia di Lodi di via Fan­ buto della Fondazione Cariplo. Alla con­ Prof.ssa M. Antonietta Porfirione Todaro, S.Mamerte 55604225 ­ SALA 1 ­ Viola di mare (rassegna), Ore
LODI fulla alle ore 21.00 la Giovane Italia terrà ferenza, a partecipazione libera e gratui­ Presidente Commissione Biblioteca. Si CREMONA P.zza Marconi 16.00, 21.15 ­ SALA 2 ­ Baciami ancora, Ore 21.30
ARTE ALL'UNITRE quindi un convegno in occasione del qua­ ta, sono tutti invitati in particolare gli ricorda inoltre che fino al 14 febbraio LIVRAGA P.zza Cabrini
Oggi alle 10.15 presso la sede dell'Uni­ le interverrà il referente locale del Comi­ operatori ed imprenditori agricoli dei se­ presso Cascina Roma sarà presente la Ô SAN GIULIANO
LODI P.zza Omegna CINEMA ARISTON Via Matteotti 42, Tel.: 02
tre in via Gorini 38 si parla di storia tato 10 febbraio e durante il quale verrà guenti comuni: Lodi Vecchio, Cavenago mostra fotografica dedicata alle Foibe "Il
dell'arte. Mario Quadraroli terrà una le­ proiettato un documentario su questa d'Adda, Cornegliano Laudense, Lodi, giorno del Ricordo ­ Conoscere per ricor­ OSSAGO LODIGIANO Centrale 9846496 RIPOSO
zione su Mauro Staccioli e la scultura pagina della no­stra storia troppo spes­ Massalengo, Montanaso Lombardo, Sa­ dare" a cura di Piero Tarticchio. RIVOLTA D'ADDA P.zza V.Emanue­
ambientale. so dimenticata. lerano sul Lambro, San Martino in Stra­ le II
da, Tavazzano con Villanesco. SAN GIULIANO MILANESE SAN DONATO MILANESE Via TRENI
GIORNATA DEL RICORDO CONVERSAZIONI D'AUTORE COMICI A TEATRO Martiri di Cefalonia
Oggi mercoledì 10 febbraio, in occa­ Il comune propone la rassegna Conser­ MELETI Gag e risate a volontà con la nuova edi­ SAN GIULIANO MILANESE Borgo­
sione della Giornata del Ricordo, alle vazioni d'autore. Alle 21 presso la sala AUGURI A UNA CENTENARIA zione della rassegna dedicata alla comi­ lombardo
ore 21.00, presso la Sala Studio polifunzionale "Carlo Rivolta" presso il Oggi alle 15 presso la casa di riposo cità e al cabaret con artisti provenienti SANT' ANGELO LODIGIANO Cen­
dell'Archivio Storico Comunale, in via teatro alle Vigne di via Cavour 66 Matteo "Monsignor Salvaderi" in via Dossino 33 da trasmissioni televisive come Zelig e trale
Fissiraga, si terrà un incontro (promos­ Collura presenta il suo libro "Alfabeto si tiene una festa per il compleanno dei Colorado Cafè, che si esibiranno all'Ari­
so da Istituto Lodigiano per la Storia Sciascia". 100 anni della signora Elvira Cantames­ ston. Oggi alle ore 21.15 presso il cine­ LODI Ô MILANO CENTRALE
della Resistenza e dell'Età Contempo­ si. Canti, balli e rinfresco. ma Ariston Marco Bazzoni porta in scena FARMACIE DI OGGI 6.43; 7.07; 7.20; 7.27; 8.28; 9.58; 10.13; 11.10; 12.13; 13.11; 14.13;
ranea, Associazione Nazionale Parti­ LODI VECCHIO "A' Baz Live". Ingresso: 14 euro. Ridotto 16.08; 16.14; 18..12; 19.10; 20.14; 21.12; 21.29; 22.14; 22.39; 22.46
giani d'Italia e Associazione Nazionale ECO­AGRICOLTORI PAULLO 11 euro per gli over 60. Prevendite aper­ LODI Ô MILANO GARIBALDI
ex Deportati, con il patrocinio di Pro­ Oggi alle 17 in comune, piazza V.Ema­ CAFFÉ DOPPIO te. Gli abbonamenti per gli otto spettaco­ 5.51; 6.13; 6.52; 7.38; 7.48; 9.53; 10.23; 17.15; 22.29
vincia di Lodi e Comune di Lodi) dal ti­ nuele II 25, il professor Gian Battista Bi­ La biblioteca comunale di Paullo si arric­ li (63 euro) e i biglietti sono in vendita LODI Ô MILANO LAMBRATE
tolo "Foibe ed esodo dei giuliano­dal­ schetti dell'Università degli Studi di Mila­ chisce non solo di libri ma soprattutto di presso l'Ufficio Cultura in via De Nicola. 5.51; 6.23; 6.43; 6.52; 7.07; 7.13; 7.20; 7.27; 7.37; 7.38; 7.48; 8.12;
mati": porteranno le loro testimonian­ no terrà una conferenza sulla fitodepura­ presenze giovani. Quelle della neonata Info e prevendite: ufficio Cultura, tel. 02 8.28; 9.16; 10.13; 11.10; 12.13; 13.11; 13.41; 14.13; 14.40; 16.08;
ze i lodigiani Italo Comacchio, Claudio zione. L'incontro di educazione ambien­ associazione "Caffè doppio", animata 98207257­402. 16.14; 16.40; 17.15; 17.22; 17.52; 18.12; 18.53; 19.10; 20.14; 21.12;
21.29; 22.14; 22.29
LODI Ô MILANO ROGOREDO
IL TEMPO CASALPUSTERLENGO 5.51; 6.13; 6.43; 6.52; 7.07; 7.13; 7.20; 7.27; 7.37; 7.38; 7.48; 8.12;
OGGI DOMANI OGGI METEO LODI PONTI ­ lg. Casali 38 ­ Tel. 8.28;9.16;9.53;9.58;10.13;10.23;10.53;11.10;11.23;11.53;12.13;
ZERO ZERO 0377/84279 ­ Notturno
TERMICO: TERMICO: 12.23; 12.53; 13.11; 13.23; 13.41; 13.53; 14.13; 14.23; 14.40; 14.53;
1000 metri. 450 metri. 15.23; 15.53; 16.08; 16.14; 16.23; 16.40; 16.53; 17.15; 17.22; 17.23;
Temperatura LODI 17.52; 18.12; 18.53; 19.10; 20.14; 21.12; 21.29; 22.14; 22.29
BARBIERI DI STORTI ­ piazza Vitto­ MILANO CENTRALE Ô LODI
Massima 5 ria 43 ­ Tel. 0371/420004 ­ Not­ 5.15;5.45;6.20;6.45;7.20;8.20;9.20;11.20;12.20;13.20;14.20;15.20;
turno 15.45;16.20;17.20;17.25;18.20;19.15;20.20;21.15
(alle 13.00)
MAIRANO DI CASALETTO LODI­ MILANO ROGOREDO Ô LODI
GIANO 5.41; 5.28; 5.59; 6.33; 6.58; 7.33; 7.37; 7.59; 8.34;
LODI LODI Minima 0 TRINCA ­ Sabin 2/ A ­ Tel. 0371 / 9.05; 9.33; 9.35; 10.05; 10.29; 10.35; 11.07; 11.34;
(alle 6,00) 73052 ­ Notturno 11.35; 12.05; 12.33; 12.35; 12.59; 13.05; 13.34; 13.35;
13.59; 14.05; 14.33; 14.35; 14.59; 15.05; 15.34; 15.35;
MALEO 15.59; 16.05; 16.33; 16.35; 16.40; 17.32; 17.37; 17.39;
VIRGANI ­ piazza XXV aprile ­ Tel. 17.52; 18.05; 18.13; 18.34; 18.37; 19.02; 19.03; 19.29;
Umidità alle 13.00 19.37; 20.09; 20.33; 20.37; 21.29; 21.37; 22.37; 23.37
N 0377/58025 ­ Notturno
MILANO GARIBALDI Ô LODI
Evoluzione: Un centro di bassa Evoluzione: Un nucleo gelido si 5.15; 7.00; 7.30; 9.15; 9.45; 10.15; 10.45; 11.15; 11.45; 12.15; 12.45;
57% PAULLO
pressione sull'Italia centrale getterà nel Mediterraneo centrale, BORSA ­ via Milano 18 ­ Tel. 13.15; 13.45; 14.15; 14.45; 15.15; 15.45; 16.08; 16.15; 17.05; 17.40;
richiamerà venti freddi da NE con favorendo una ciclogenesi che 02/95710098 ­ Notturno 19.40; 22.09; 23.10
cieli nuvolosi per stratificazioni interesserà marginalmente anche i SOLE MILANO LAMBRATE Ô LODI
Oggi Domani SAN DONATO MILANESE 5.20; 5.28; 5.52; 6.27; 7.24; 7.27; 7.43; 8.27; 8.45; 9.27;
compatte. Nubi più dense su nostri settori. Per l'intera giornata 07.35 17.42 METANOPOLI ­ via Monte Bianco 10.22; 11.27; 12.26; 12.45; 13.27; 13.45; 14.26; 14.45;
Mantovano e confini retici, dove molte nubi, con deboli fenomeni, 10 ­ Tel. 02/ 5275190 ­ Fino ore 15.27; 15.53; 16.27; 17.26; 17.27; 17.33; 17.40; 17.53;
si avranno deboli fenomeni. prevalentemente nevosi, più 21 18.02; 18.23; 18.27; 18.50; 19.22; 19.23; 19.59; 20.24;
Nevicate oltre i 300/400 metri. In consistenti sulla fascia Oggi il sole sorge alle E tramonta alle 20.27; 21.22; 21.23; 22.25; 23.23
nottata qualche debole nevicata pedemontana e le pianure SAN GIULIANO MILANESE LODI Ô CODOGNO
coperto nevischio COMUNALE 1 ­ via San Remo 3 ­ 6.33; 6.48; 7.27; 7.49; 8.10; 8.32; 8.53; 9.49; 10.46; 11.54; 12.49; 13.20;
anche in pianura. occidentali. LUNA Tel. 02/9845663 ­ Notturno 14.20; 14.49; 15.20; 16.20; 16.49; 17.10; 18.09; 17.55; 18.23; 18.29;
Temperature: in lieve aumento Temperature: in calo 18.41;19.07;19.45;20.09;20.49;21.10;21.45;22.10;23.09;00.10
2010 Mancano 324
Venti: In pianura: deboli da NO; A Venti: In pianura: moderati da E; giorni al SAN ZENONE AL LAMBRO CODOGNO Ô LODI
Giorni Trascorsi
2000 m: deboli da NNO; A 3000 A 2000 m: deboli da SSE; A 3000 41 2011 VERRI ­ ia Dante Alighieri 9 ­ Tel. 5.31;5.54;6.23;6.34;6.59;7.16;7.21;7.54;9.00;10.53;12.53;13.22;
Calante 02/98870133 ­ Notturno
m: moderati da NNE. m: deboli da NNE. Fonte: 3BMeteo.com 14.21; 15.53; 15.59; 16.22; 16.55; 17.02; 17.32; 18.32; 18.53; 19.59;
20.53; 21.09; 21.59; 22.09
10 MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Lodi
«SUL NUOVO PIANO DI GOVERNO IL PROSSIMO CONSIGLIO COMUNALE AVRÀ OGNI POSSIBILITÀ DI RIVEDERE LE SCELTE FATTE E DI MODIFICARLE»

«Non oltrepasseremo la tangenziale»


Guerini: «I confini dell’area residenziale non si sposteranno di un metro»
n Dopo oltre 20 anni, Lodi ha un pur aumentando progressivamen­ sionali, le organizzazioni delle cate­
nuovo Piano regolatore. Anzi, un te), ma per gli apporti migratori. gorie produttive, i sindacati. Prima
Piano di governo del territorio, se­ Quindi non solo di stranieri, ma an­ ancora, all’avvio di tutta la procedu­
condo la nuova definizione che la che di italiani che si sono trasferiti a ra nel 2006, c’era stato un avviso
legge regionale dà del documento Lodi da altri comuni». pubblico con l’invito a presentare
con cui i comuni “disegnano” il loro Quando il settore edilizio era in suggerimenti e proposte, oltre ad un
futuro: in pratica, dove e cosa co­ piena espansione, con i prezzi in ciclo di assemblee pubbliche».
struire, e con quali regole. continua ascesa, sono state nu­ Sì, però...
Sindaco Guerini, cosa cambia per merose le giovani coppie che han­ «Aspetti, vorrei ricordare anche che
la città dalla variante generale no lasciato la città. nel 2008 il consiglio comunale aveva
del Prg del 1989 a questo nuovo «C’era e c’è ancora bisogno di stru­ approvato ­ e senza voti contrari ­ un
piano? menti che agevolino l’accesso delle documento di inquadramento urba­
«Innanzitutto, in questi 21 anni sono giovani coppie (ma non solo) alla ca­ nistico in cui venivano anticipati al­
cambiati alcuni aspetti di Lodi, an­ sa, con condizioni migliori di quelle cuni temi del Pgt. E poi un’altra cosa
che con modalità che probabilmente medie del mercato. Infatti il Pgt ri­ deve essere ben chiara».
non potevano essere del tutto previ­ serva all’edilizia sociale ben il 20 per Quale?
ste allora. Il Piano di governo del cento delle nuove potenzialità di edi­ «Sabato scorso è stata votata l’ado­
territorio invece ne tiene conto e ficazione: circa 400 alloggi, per un zione del Pgt, non la sua definitiva
prova a formulare una idea di città numero equivalente di abitanti pari approvazione».
del futuro che riesca a soddisfare i a 1.100». Questo cosa significa?
bisogni e le esigenze dei nostri tem­ Tutto in mano ai privati? «Significa che dalla data di pubblica­
pi». «In parte si tratterà di edilizia pub­ zione all’albo pretorio ci saranno
Qualche esempio? blica, in parte di interventi realizza­ Il sindaco di Lodi, Lorenzo Guerini, e una foto del consiglio comunale che ha adottato il Piano di governo del territorio due mesi di tempo per presentare ul­
«Cito tre grandi temi, che sono i ti da privati attraverso specifici mec­ teriori osservazioni. Il prossimo
punti fondamentali del Pgt: ridurre canismi di incentivazione. È impor­ anche parcheggi e altro: sono i co­ Consorzio agrario oltre che sull’asse cassetto». consiglio comunale avrà ogni possi­
il consumo di suolo, sviluppare l’edi­ tante sottolineare un’altra cosa». siddetti “standard”) aumenterà del di viale Piacenza e nell’oltre fiume, L’opposizione sostiene che non bilità di rivedere le scelte fatte e di
lizia sociale e potenziare la dotazio­ Quale? 20 per cento, passando da poco più di il nuovo canile comunale alle spalle c’è stato tempo per valutare un modificarle».
ne di servizi e di aree destinate al­ «Questi nuovi insediamenti di edili­ 40 a oltre 50 metri quadrati per abi­ del cimitero Maggiore, solo per cita­ documento così importante, che è E nel caso dovesse cambiare la
l’utilità generale, in particolare il zia sociale non sorgeranno in conte­ tante. Per quanto riguarda il verde, re i principali interventi». mancata la partecipazione, e per maggioranza...
verde attrezzato». sti isolati e destinati solo a “case po­ in particolare, sarà la continuazione Il piano è arrivato alla scadenza questo ha lasciato l’aula sabato «Queste scelte potranno anche esse­
Come si traducono questi obietti­ polari”, ma si integreranno con le di un lavoro già avviato in questi an­ del vostro mandato, a meno di scorso. Lei cosa risponde? re revocate. Per il momento, chi ha
vi? realtà esistenti dei quartieri e diven­ ni, in cui abbiamo realizzato quasi due mesi dalle elezioni: non si po­ «Ribadisco quello che ho già detto deciso di non partecipare ha rinun­
«Per quanto riguarda il primo aspet­ teranno l’occasione per arricchire la 100.000 metri quadrati di nuovi spazi teva fare prima? proprio in consiglio. È stata una ciato all’opportunità di spiegare co­
to, affermando chiaramente che i città di nuovi spazi pubblici, come a verde attrezzato, ai quali si stanno «La legge regionale sui Pgt è del 2005 scelta legittima, che rispetto, di una me la pensa, che cosa non lo convin­
confini dell’area residenziale urba­ parchi e strutture di aggregazione». aggiungendo i 6 ettari del nuovo par­ e da allora è stata modificata più vol­ parte dell’opposizione, visto che ce di questo Pgt e quali contributi
na non si sposteranno di un metro». Abbiamo parlato di consumo del co dell’Isolabella». te. Noi abbiamo avviato subito il l’Udc e il consigliere del gruppo mi­ avrebbe potuto portare per renderlo
Quindi... suolo e di edilizia sociale. E il ver­ I servizi sono anche scuole, par­ complesso lavoro di elaborazione, sto Bruschi sono invece rimasti e al migliore».
«La tangenziale sud resterà un limi­ de? E i servizi? cheggi, impianti sportivi. Di qua­ che si è sviluppato secondo i dovuti momento del voto si sono astenuti. E poi siamo in campagna eletto­
te invalicabile, le edificazioni nel­ «Il verde pubblico, attrezzato per la li strutture ha bisogno la città? passaggi sino ad arrivare a dicem­ Con altrettanta chiarezza, affermo rale...
l’oltre Adda verranno ridotte di qua­ fruizione, aumenterà considerevol­ «Una parte del Pgt, chiamata appun­ bre 2009 alla pubblicazione di tutti che anche la decisione di portare il «È vero, probabilmente si tratta di
si il 50 per cento rispetto alle previ­ mente. Fra gli spunti del Pgt, ne cito to “Piano dei servizi”, è dedicata in gli atti, grazie al grande impegno provvedimento in consiglio è stata un atteggiamento che risente del cli­
sioni del Prg del 1989 e tutti i nuovi uno su tutti: l’acquisizione da parte modo specifico a questo aspetto. Nel della struttura tecnica del comune, assolutamente legittima». ma pre elettorale. Ma sono sicuro
insediamenti residenziali sorgeran­ del comune di un’area di oltre mezzo Piano prevediamo un nuovo polo coordinata dall’assessore all’urbani­ E il mancato confronto? che nei prossimi passaggi tutti vor­
no all’interno dell’attuale centro milione di metri quadrati per realiz­ scolastico nell’oltre Adda e l’amplia­ stica Leonardo Rudelli, e qualificati «Le possibilità di confronto non so­ ranno collaborare a prendere le de­
abitato, recuperando le aree dismes­ zare il nuovo parco del Pulignano. In mento di quello di San Gualtero, un consulenti di cui ci siamo avvalsi. no mancate, ci sono state quattro se­ cisioni migliori per il futuro della
se e “ritagli” di territorio abbando­ generale, la dotazione di spazi per nuovo centro sportivo a Riolo, par­ Non capisco perché a quel punto dute di commissione e gli incontri città».
nati, che al momento non hanno al­ servizi pubblici (tra cui il verde, ma cheggi pubblici sulle aree ex Abb e avremmo dovuto tenere il piano nel con le associazioni, gli ordini profes­ F. P.
cuna funzione. Ci sarà una crescita
molto controllata e soprattutto sen­
za espansione, secondo il principio
del “costruire la città sulla città”».
Ci sarà perdita di territorio agri­
colo? SOLO IL CENTRODESTRA DEVE ANCORA UFFICIALIZZARE IL CANDIDATO PER IL PIRELLONE PERPLESSITÀ SUL TRASLOCO ALL’OSPEDALE DI CASALE
«Non per costruire nuove case».

Regionali, la Lega ha quasi deciso No allo spostamento


Per cosa allora?
«Verranno invece trasformate poche
aree vicine a poli produttivi esisten­
ti, per permetterne l’ampliamento,
in particolare nella zona di San Gra­
to, dove tra l’altro verranno indivi­
duati gli spazi per trasferire una vol­
ta per tutte all’esterno della città lo
scalo merci ferroviario. Poi c’è il te­
Ma il Pdl resta ancora in alto mare della centrale “118”
ma del Parco industriale di Villa n All’appello n No allo spostamento
Igea, che ospiterà le aziende che si manca solo il della centrale operativa
occupano di biotecnologie agroali­ centrodestra, del 118 da Lodi a Casale.
mentari: nuove imprese e nuovi po­ tutti gli altri Dopo la solenne boccia­
sti di lavoro per completare la “filie­ hanno scelto tura di Stefano Lazzari­
ra” del polo universitario e della ri­ chi correrà per ni, rappresentante della
cerca. In base agli accordi con Regio­ cercare di arri­ Confsal e dei lavoratori,
ne, Università, Camera di commer­ vare al Pirello­ anche il sindaco del ca­
cio e Provincia verrà elaborato uno ne. La Le g a poluogo Lorenzo Gueri­
studio di fattibilità e l’urbanizzazio­ nord ha quasi ni si dichiara perplesso.
ne delle aree avverrà per fasi, secon­ preso una deci­ «Vogliamo capire in co­
do le effettive esigenze di spazi». sione, le bocche Santantonio Pedrazzini Regali sa consista esattamente
È però fuori di dubbio che negli dei militanti l’annunciato trasferi­
ultimi 20 anni il consumo di suo­ sono cucite ma le indiscrezioni derico Moro. Alla competizione mento da Lodi a Casale
lo sia cresciuto a ritmi vertigino­ puntano tutte verso una figura elettorale parteciperanno anche della centrale operativa
si. giovane, la sua ufficializzazione altri lodigiani, che però non si del servizio 118 ­ com­
«Il Lodigiano ha sicuramente cono­ dovrebbe avvenire entro la fine candideranno per il collegio di menta ­; quali sono le
sciuto un fenomeno di questo tipo, della settimana. In caso di vitto­ Lodi. Si tratta di Guido Biancar­ motivazioni, quante per­
anche se senza gli eccessi registrati ria, il Carroccio potrà vantare la di del Radicali e di Giulio Caval­ sone coinvolge e con La centrale operativa del servizio 118 ora è a Lodi
in altre zone del Nord Italia. In ogni presenza in giunta dell’onorevo­ li, attore e regista lodigiano sot­ quali mansioni. Non ab­
caso, siamo tutti consapevoli della le Andrea Gibelli, presidente to scorta per il suo impegno con­ biamo alcun preconcetto e non Si tratta di una funzione delicata ­
necessità di stabilire nuovi limiti e della commissione Attività pro­ tro la mafia che ha deciso di esprimiamo giudizi affrettati, ma la ribadisce Guerini ­ e soprattutto di
nuovi criteri di utilizzo di una risor­ duttive alla Camera, come vice scendere in campo per l’Italia questione è importante e richiede un’attività molto apprezzata in città
sa così importante e insostituibile. Il del presidente Formigoni. dei valori. anche da parte dell’amministrazio­ e sul territorio, per la tempestività,
“patto” promosso con i comuni dalla Nel Pdl, invece, si continua a di­ Gr. Bo. Il grattacielo Pirelli, sede regionale ne comunale attenzione e interesse. la precisione e la competenza del
precedente amministrazione pro­ scutere, addirittura le candida­ servizio svolto grazie all’impegno e
vinciale andava proprio in questa ture sono passate da due a sei, all’elevata professionalità del per­
direzione, fissando quantità precise ma il coordinamento non si è sonale addetto. In termini generali,
di territorio da destinare a nuove ur­ ancora pronunciato. E, in ogni sembrerebbe naturale che il luogo
banizzazioni».
E voi?
«Le trasformazioni previste dal Pgt
di Lodi restano molto al di sotto di
caso, saranno i vertici regionali
a decidere. All’inizio si erano
fatti largo due nomi, quello di
Claudio Pedrazzini, coordinato­
Incontri sportivi al top al palazzetto di coordinamento e gestione centra­
le di queste funzioni corrisponda al
principale presidio ospedaliero del
Lodigiano; ciò detto, credo che se
questa soglia. Bisogna poi far rileva­
re che in questi anni la crescita del
capoluogo è stata sensibilmente in­
feriore a quella media dell’intero Lo­
re provinciale del Pdl, e quello
del suo vice, Giancarlo Regali.
Ma a questo punto si sono pro­
poste anche altre persone, pro­
I parcheggi non sono più sufficienti l’Azienda ospedaliera ha intenzio­
ne di trasferire la centrale a Casale
un motivo ci sarà e noi vorremmo
appunto conoscerlo, per poter valu­
digiano; tra il 1990 ed oggi la popola­ venienti soprattutto dall’area n Un piazzale stracolmo di veico­ strazione comunale ha in­ tare la situazione, sotto ogni profilo.
zione provinciale è aumentata di ol­ socialista del partito. li, con molte delle auto abbando­ formato che, proprio nel Chiederemo pertanto all’Azienda
tre il 20 per cento, quella di Lodi di In ogni caso, tutte dovranno fare nate lungo viale Piermarini. È la quartiere, sono già previ­ un incontro per esaminare la que­
meno del 4 per cento. E Lodi è tra i i conti con un’altra personalità situazione che si ripete spesso sti degli spazi aggiuntivi stione». Le ragioni addotte dal ma­
primi dieci capoluoghi di Provincia considerata “papabile”: Monica quando sono in programma ap­ per la sosta. Gli interventi nager Giuseppe Rossi si riferiscono
in Italia, su 107, per superficie verde Guarischi, sorella di Gianluca puntamenti sportivi al PalaCastel­ sono stati programmati alla mancanza fisica di spazi nel
rispetto al totale del territorio comu­ Guarischi, il consigliere regio­ lotti di Lodi. Più le sfide di basket nell’ambito dei lavori del­ presidio del Maggiore. D’accordo
nale». nale di Forza Italia condannato o hockey sono seguite e più il traf­ la nuova piscina olimpio­ con il direttore generale questa vol­
Eppure di cantieri in città se ne a cinque anni di carcere nel­ fico della zona va in tilt. Il piazzale nica, un piano che è stato ta si schiera Gianfranco Bignamini,
sono visti molti. l’ambito dell’inchiesta sui lavo­ di fronte alla struttura sportiva si promosso da palazzo Bro­ esponente di Rdb. «Lazzarini non sa
«È cambiata radicalmente anche la ri di regimazione idraulica in riempie di mezzi e le auto vengono letto mediante il modello di cosa stiamo parlando ­ commenta
composizione dei nuclei familiari. A Valtellina. Una candidatura, anche abbandonate tra gli alberi del project financing. Il quest’ultimo ­ ne abbiamo discusso
lungo, la città ha visto diminuire la quella della Guarischi, “sponso­ del viale. Ad aggravare le condi­ cantiere è già stato avvia­ all’interno delle Rsu che insieme a
popolazione, che nei primi anni 2000 rizzata”, secondo le indiscrezio­ zioni, è arrivata anche la neve de­ to e dovrebbe terminare Rdb si erano dette d’accordo. Il nuo­
era scesa sotto i 41.000 abitanti, ma ni, da Stefania Craxi. gli ultimi giorni che ha limitato nel corso del 2011. «Nel­ vo contratto autorizza l’azienda a
aumentare il numero delle famiglie, Alle elezioni regionali si presen­ gli spazi di sosta e ostacolato il In quest’area sono rimaste impantanate le auto l’intervento complessivo spostare gli operatori fino a 25 chi­
perché la media dei componenti si teranno anche Antonio Bagna­ parcheggio. Normalmente comun­ sono stati inseriti dei par­ lometri dal luogo di lavoro. In ogni
abbassava (attualmente siamo a 2,2 schi per Rifondazione comuni­ que, per i match di grande richia­ schio, soprattutto nei mesi autun­ cheggi, sia lungo via Piermarini caso noi ci faremo carico dei lavora­
persone) e si facevano spazio nuovi sta, Luigi Sibilio per l’Italia dei mo, può essere un problema trova­ nali e invernali, è di rimanere del che a servizio dell’attuale piscina tori e dell’incremento dei costi, per
fenomeni sociali, coppie senza figli, valori e Vidmer Scaioli per la li­ re un angolo per fermarsi con il tutto impantanati, come hanno la­ coperta, impianto sarà oggetto di fare in modo che questi non pesino
single». sta Bonino/Pannella. Il Partito proprio mezzo. mentato molti automobilisti di re­ un progetto di riconversione ­ in busta paga. Per noi, però, è giu­
Poi la tendenza si è invertita... democratico, invece, ha sciolto La circolazione è di sovente con­ cente. Quella della carenza di par­ spiega il sindaco, Lorenzo Guerini sto che la centrale operativa sia a
«Sì, è avvenuto a partire dal 2005. Al­ le riserve proprio in questi gior­ gestionata e non mancano le pro­ cheggi in zona è un problema che ­ queste opere potranno dare una Casale, più facilmente raggiungibi­
la fine del 2009 la popolazione della ni, scommettendo sull’ex vice­ teste dei cittadini. Molte delle au­ persiste da tempo in città e diven­ risposta anche all’affluenza di le dall’autostrada, rispetto al capo­
città è tornata sopra i 44.000 abitan­ presidente della Provincia di to vengono anche parcheggiate tato maggiormente critico con il pubblico che si riversa nella zona luogo dove la provinciale per l’Au­
ti, non per una ripresa della natalità Lodi, Fabrizio Santantonio, il nei vialetti tra le piante, per man­ susseguirsi di appuntamenti di ri­ in occasione di partite importanti tosole è sempre intasata».
(che resta inferiore alla mortalità, quale ha avuto la meglio su Fe­ canza di stalli disponibili. E il ri­ lievo al PalaCastellotti. L’ammini­ al palazzetto dello sport». Cristina Vercellone
MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010 9
il Cittadino
Sezione

Lodigiano & dintorni


I MALVIVENTI HANNO LASCIATO IL COLPO A METÀ DISTURBATI DA UNA VOLANTE DELLA POLIZIA CHE PATTUGLIAVA VIA CADAMOSTO

Salgono a sette i locali svaligiati in città


Rubati Gratta e vinci e sigarette per 10mila euro in tabaccheria
DOPO 52 GIORNI n Gli arresti degli ultimi giorni e i A MILANO
controlli rafforzati sulle strade non
Resta un mistero hanno fermato i ladri. E così nella
notte tra lunedì e martedì è stato Brancher a giudizio
la scomparsa svaligiato il settimo locale in città in
poco più di due settimane, ancora in per i suoi rapporti
di Silvia Tagliabue via Cadamosto, praticamente di fian­
co al bar Ferrari già razziato alla fi­
con la vecchia Bpl
ne di gennaio. I ladri hanno forzato n Nuovo processo a Milano
la saracinesca e si sono diretti dietro sulla scia delle indagini lodi­
il bancone della tabaccheria, dove giane sui presunti “clienti
hanno preso trenta pacchi di Gratta vip” della vecchia Banca
e vinci e le sigarette. Ma poi una vo­ Popolare di Lodi accusati di
lante della questura è passata di lì e appropriazione indebita:
loro, per mettersi in salvo, sono stati stamane sarà chiamato sul
costretti a fuggire in tutta fretta fa­ banco degli imputati innanzi
cendo cadere parecchie monete sulle al giudice monocratico Anna
scale esterne e lasciando il colpo a Maria Gatto l'attuale sottose­
metà. La macchinette infatti, in ge­ gretario di Stato alla presi­
nere l’obiettivo principale di queste denza del consiglio dei mini­
razzie, non sono state toccate. stri Aldo Brancher, 67 anni,
Le telecamere hanno ripreso tutto e bellunese, assieme alla com­
ora sono a disposizione della questu­ pagna Luana Maniezzo. La
ra: si vedono due persone a volto sco­ procura di Milano ha operato
perto entrare nel locale, più un “pa­ nei loro confronti una cita­
lo” rimasto all’esterno che però non zione diretta a giudizio. Dopo
viene ripreso. «Penso che ci abbiano le dichiarazioni rese tra la
curato perché sono andati a colpo si­ fine del 2005 e l’inizio del
curo a prendere i Gratta e Vinci ­ 2006 da Gianpiero Fiorani e
La 39enne di Lodi Silvia Tagliabue spiega il titolare della tabaccheria e alla luce di analisi su movi­
ricevitoria, Mauro Michelini ­. Lune­ mentazioni bancarie, una
n Silvia Tagliabue resta dì avevo fatto il rifornimento e quin­ quarantina di persone che
un “fantasma”. A 52 gior­ di ne avevo tanti, almeno trenta pac­ avevano rapporti con la Bpl
ni dalla sua scomparsa, chi, per un valore di circa 10mila eu­ erano finite all’attenzione del
avvenuta il 19 dicembre ro». I tagliandi ora non potranno es­ pm Paolo Bargero, all’epoca
scorso, e dopo le tante sere bloccati, nonostante siano nu­ a Lodi, per l’ipotesi che si
segnalazioni arrivate dopo merati, e così potranno essere “grat­ Il locale di via Cadamosto che è stato svaligiato in piena notte: i malviventi hanno rubato Gratta e vinci e sigarette fossero appropriate di denaro
il servizio su di lei tra­ tati” e incassati dai malviventi. appartenente all’istituto di
smesso da “Chi l’ha vi­ A scoprire il furto è stata la volante credito o che semplicemente
sto?”, ora i genitori stanno della questura, che si trovava in queste somme fossero transi­
lentamente perdendo le quella zona della città per effettuare tate sui loro conti correnti. A
speranze di poterla riab­
bracciare. «Io e mio mari­
un servizio di controllo. Negli ultimi
giorni, infatti, è stato aumentato il I MEZZI VALEVANO ANCHE 200MILA EURO, UNO DEGLI STRANIERI VIVEVA IN VIA PO Lodi erano rimasti i procedi­
menti a carico di alcuni im­
to continuiamo a girare ­ numero di pattuglie presenti sulle prenditori, con sei condanne
spiega la mamma della strade proprio per arginare questi tra i 10 e i 18 mesi, pena so­
39enne ­, torniamo sempre
a San Giuliano, in parroc­
chia, nei centri sociali di
Milano. Ma nessuno l’ha
fenomeni criminali che stanno met­
tendo in allarme tutti i commercian­
ti della città. A questo scopo è stato
anche soppresso temporaneamente
Furti di macchine edili nei cantieri, spesa, cinque assoluzioni per
insufficienza di prove e due
patteggiamenti. Lo stralcio
che riguardava Brancher, la
vista. Siamo andati anche
alla comunità Exodus di
don Mazzi, in zona Parco
Lambro, ma nemmeno lì ci
il poliziotto di quartiere, per avere
più uomini a disposizione nonostan­
te i tagli all’organico.
I poliziotti quindi hanno trovato la
in manette una coppia di albanesi sua compagna e il leghista
Roberto Calderoli era invece
stato mandato dalla procura
a Milano, nelle mani del so­
hanno dato notizie». Ora vetrina sfondata intorno alle 3.15 e n Faceva parte di una banda specia­ un tir, ma alla vista della gazzella stituto Eugenio Fusco. Risul­
la paura è che sia finita hanno iniziato le ricerche in tutta la lizzata nei furti di mezzi e macchi­ avevano abbandonato il camion e si ta che la posizione di Calde­
nelle mani di qualcuno zona: la refurtiva abbandonata in nari per l’edilizia l’albanese residen­ erano dati alla fuga scendendo verso roli sia stata archiviata, dopo
che non le permette di strada lasciava intuire che i ladri si te a Lodi arrestato nei giorni scorsi il greto di un torrente. Quella motri­ che il ministro, interrogato,
andare via. «Non so cosa fossero appena allontanati. In base a in Liguria. Ne sono convinti i cara­ ce inizialmente era risultata rubata ha negato di aver mai ricevu­
pensare, forse un gruppo una prima ricostruzione dei fatti, binieri, che stavano cercando lui e il alla Edilstrade di Sant’Angelo, visto to soldi da Fiorani o dalla
di persone che si sposta la avevano scassinato la saracinesca suo complice da almeno un mese, da che aveva i cavi dell’accensione ma­ Bpl, neppure per il tramite di
tiene con sé, o forse è in con un tronchese (ritrovato poco di­ quando cioè alla fine di dicembre nomessi, ma poi si è scoperto che terzi. A Brancher viene con­
casa di qualcuno. Se fosse stante) per sollevarla, poi con una erano fuggiti alla vista di una pattu­ era stata regolarmente acquistato testato un fido da 150 milioni
morta penso che l’avrem­ mazza avevano fondato la vetrina. glia abbandonando in strada un tir dagli albanesi: proprio questo parti­ di lire aperto a suo favore su
mo già ritrovata. In ogni «Sono rimasti dentro due minuti di (inizialmente risultato rubato a San­ colare ha permesso ai carabinieri di un conto Bpl che gli investi­
caso brancoliamo comple­ orologio ­ aggiunge il titolare ­, una t’Angelo) su cui avrebbero caricato arrivare fino a loro. A quella motri­ gatori riconducono alle sue
tamente nel buio». Lunedì volta entrati sono andati direttamen­ un cingolato da 200mila euro rubato ce avrebbero agganciato il rimor­ disponibilità ma si era inda­
è andata in onda una nuo­ te dietro il bancone, mentre le mac­ ad Albenga. Il 37enne E.A., in regola chio del tir lasciato sotto il cavalca­ gato anche su un pagamento
va puntata di “Chi l’ha chinette non le hanno nemmeno toc­ con il permesso, abitava in via Po e via dell’A10, rubato nel Piacentino, in contanti. Le indagini a
visto?”, durante la quale cate». Ieri mattina la Scientifica ha da lì probabilmente partiva per met­ su cui era stato caricato un impo­ Lodi erano state effettuate
avrebbe dovuto esserci un effettuato i rilievi e ha controllato le tere a segno i suoi furti; con lui è sta­ nente macchinario cingolato utiliz­ dal nucleo di polizia tributa­
appello con la foto di Sil­ telecamere del bar, che hanno ripre­ to arrestato il 37enne A.M. di Geno­ zato per la realizzazione dei manti ria della guardia di finanza
via, ma all’ultimo momen­ so tutta la sequenza della razzia, vol­ va. I due sono accusati di ricettazio­ Carabinieri durante un controllo stradali dal valore di circa 200mila all'epoca guidato dal capitano
to è stato comunicato alla ti dei malviventi compresi. ne. Ora sono in corso le indagini per euro. Sull’autoarticolato, inoltre, Jacopo Pasini. Sempre stama­
famiglia che non ci sareb­ Dopo gli arresti di Lodi Vecchio (in ricostruire la loro attività crimina­ scorso: ad Albisola infatti, sotto un era stato trovato un “telepass” ruba­ ne a Milano innanzi alla se­
be stato lo spazio. In ogni un bar) e in città bassa (topi d’appar­ le, in particolare su altri furti nei cavalcavia dell’autostrada dei Fiori, to pochi giorni prima da un’auto conda sezione penale è atteso
caso negli ultimi giorni tamento) i ladri quindi sono tornati cantieri tuttora irrisolti e sulla de­ i carabinieri avevano notato alcuni parcheggiata ad Albisola e utilizzato l’interrogatorio di Fiorani
non erano arrivate nuove in azione per la settima volta in po­ stinazione dei materiali rubati. mezzi pesanti sospetti e così si erano dai ladri per il transito in autostra­ nel processo per la fallita
segnalazioni. chi giorni. Le indagini su di loro, quindi, erano appostati; a un certo punto erano ar­ da. scalata ad Antonveneta.
Davide Cagnola iniziate fra il 28 e il 29 dicembre rivati i due albanesi sulla motrice di D. C.

ACQUA E UMIDITÀ PENETRANO NEL POZZETTO ENEL E LO FANNO SALTARE: BLACK­OUT E DANNI PER I CITTADINI
La Zucchetti si lancia
Quando nevica il tombino “fa i botti”
n Capodanno è passato da un vicine. «La se­ 5 febbraio, quando per l’ennesi­ mi dice che non basterà una
nel mondo dello sport
n Zucchetti non rinuncia al mondo ma anche palestre, centri fitness e
pezzo, ma davanti al portone del­ r a d e l 2 1 d i ­ n Dopo ma volta, guarda caso dopo semplice manutenzione per ri­ dello sport: l’azienda lodigiana, spe­ tour operator. Il prodotto elaborato è
l’area artigianale di via Secondo cembre stavo ripetuti episodi un’abbondante nevicata, il poz­ solvere il problema. Ogni volta cializzata in tecnologia, è pronta a stata apprezzata sia dalle strutture
Cremonesi i botti si sentono an­ lavorando al qualcuno zetto è saltato di nuovo, fumo e che nevica ­ spiega Roberti ­ la gestire con le sue soluzioni qualsiasi di piccole dimensioni che da quelle
cora, solo che a spararli non è la computer ­ rac­ si è rivolto scintille come da copione. discesa del “Montadone” si tra­ tipologia di impianto, dalle piscine più complesse proprio per la sua
solita banda di ragazzini ma un conta Miche­ Questa volta però Roberti non si sforma in un fiumiciattolo di ac­ alle palestre. Per questo motivo la adattabilità».
tombino dell’Enel che, ogni volta langelo Rober­ a un avvocato è limitato a riformattare il com­ qua e fango, che in mancanza di software house italiana parteciperà Tutti coloro che sono interessati ad
che nevica o piove intensamen­ ti, titolare di per costringere puter e riparare a sue spese le al­ un canale di scolo si infila nel a “Forum Piscine 2010”, la fiera di approfondire le funzionalità del sof­
te, si mette a sputare fumo e uno studio di la società tre apparecchiature danneggiate tombino e lo fa saltare. Al suo in­ Bologna che si terrà dal 25 al 27 feb­ tware Campus potranno assistere al­
scintille. Il problema si è presen­ registrazione a intervenire (casse audio, trasformatori, am­ terno i cavi sono liberi, non sono braio, uno degli appuntamenti più l’intervento che il manager Berga­
tato la prima volta due anni fa, a collocato sul plificatori e neon), ma ha preso nemmeno protetti da un tubo, il importanti per presentare agli ope­ mini terrà nella giornata di venerdì
gennaio 2008, e già allora Enel lato dell’ex la­ in mano il telefono e ha chiama­ materiale con cui sono isolati è ratori del settore le novità. «L’espe­ 26 febbraio alle 10, un incontro dal ti­
distribuzione, attraverso il suo nificio che si affaccia su via Cre­ to nell’ordine vigili del fuoco, vecchio e usurato. Mi auguro rienza di “Piscina 2010” di gennaio ­ tolo “Sport & Wellness, due mercati
ufficio stampa, si era impegnata monesi ­. Improvvisamente ho Enel e studio legale. «È in corso che il problema venga il risolto commenta Mario Bergamini, re­ sempre più in convergenza: i mezzi
«a intervenire in tempi rapidi, udito una scarica di botti ed è una richiesta di risarcimento al più presto, e non solo per me: sponsabile della soluzione Campus ­ informatici disponibili per gestire in
rifacendo le giunture con nuovi saltata la corrente; memore di danni ­ conferma l’avvocato Pie­ ogni volta che il pozzetto salta ci ha convinto che siamo sulla strada modo integrato i due asset azienda­
materiali isolanti». Se l’inter­ quanto accaduto in passato ho tro Gabriele Roveda ­ motivata tutta la zona resta senza corren­ giusta, perché la fiera di Castelnuo­ li”. In quell’occasione saranno illu­
vento c’è stato non ha dato i ri­ capito subito che si trattava del dal fatto che Enel distribuzione te per un paio d’ore; qui ci sono vo del Garda ha confermato che que­ strati i vantaggi che un moderno si­
sultati sperati, perché il pozzetto tombino e infatti, uscito in stra­ non è intervenuta a risolvere i molte imprese, uno studio denti­ sto settore ha la necessità di miglio­ stema gestionale può dare alle strut­
incriminato negli ultimi due me­ da, ho visto il fumo e ho chiama­ problemi nonostante le prece­ stico, abitazioni private. Siamo rare la sicurezza e, quindi, dimostra ture sportive e ricreative, sia in ter­
si si è rimesso a fare le bizze, to l’Enel». Stessa storia il giorno denti segnalazioni». Oggi l’area tutti stanchi di sopportare que­ interesse verso soluzioni innovative mini di risparmio di risorse interne
causando non pochi danni agli successivo, il 22 dicembre, poi attorno al pozzetto è delimitata sto disagio». come la nostra, particolarmente ido­ sia di miglioramento della loro effi­
impianti elettrici delle utenze più nulla fino a venerdì scorso, il da alcuni cartelli, «ma qualcosa Silvia Canevara nea a chi gestisce non solo piscine, cienza operativa.
4 MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Economia
SAN SEBASTIAN Niente incentivi C’È ANCHE LA PRIUS
all’auto: è questa l’ultima e defi­
L'impianto frenante sotto accusa
nitiva risposta fornita dal go­
verno italiano dopo il botta e ri­
sposta che rimbalza da giorni
Toyota richiama 436mila ibride per un guasto ai freni A volte, guidatori di Prius e Lexus hanno l'impressione che l'auto
sia senza freni; la Toyota sostituirà il software dei modelli difettosi
tra l’esecutivo Berlusconi e la n Toyota richiama in officina i pezzi più pregiati affronteremo la questione in stretta cooperazione,
Fiat di Marchionne. L’annuncio della sua tecnologia d’avanguardia a causa dei con i nostri concessionari e i nostri fornitori. Quando il piede si stacca freni idraulici tradizionali
arriva dal ministro dello Svilup­ problemi all’impianto dei freni: le auto ibride e Insieme ­ continua ­ faremo ogni cosa in nostro dall'acceleratore, il software, Entrano in funzione
po economico, Claudio Scajola, l’icona Prius. Altri 437mila veicoli a livello potere per riconquistare la fiducia dei clienti». che equilibra la distribuzione quando si chiede
in Spagna, a San Sebastian, do­ globale, che si sommano agli 8 milioni di pezzi già Dell’ultima ondata di richiami, 223.068 vetture di energia, scambia l'alimentazione una decelerazione
ve ha incontrato i colleghi euro­ oggetto di ritiro per difetti al pedale sono la parte del Giappone, suddivise in quattro del generatore MG molto rapida
pei e dove ha fatto l’ultimo son­ dell’acceleratore. Un duro colpo al cuore della modelli: 199.666 Prius, incluse quelle prodotte fino dal motore alle ruote in corsa
daggio sulle intenzioni degli al­ compagnia che è riuscita nel tempo a trasformare, a fine gennaio, 159 nuove Prius PHV (plug­in ruota ruota
tri governi del Vecchio Conti­ nella percezione collettiva, il nome Toyota in hybrid, 159), 10.820 Sai e 12.423 Lexus HS250h. In
nente. La parola d’ordine, tra i sinonimo di sicurezza e affidabilità. Per questo, di Nord America, invece, le auto interessate sono
ministri europei, é “exit stra­ fronte a una crisi che potrebbe portare le Big 155mila, in Europa 53mila (2.600 in Italia), mentre
tegy”, cioè basta con gli aiuti ai Three dei rating (Standard & Poor’s, Moody’s e in altri Paesi 5mila. I titolari della terza
settori in crisi e ritorno gradua­ Fitch) a decidere un downgrade, il numero uno generazione Prius, lanciata lo scorso maggio, ABS
le alla “normalità”. E, l’Italia, è Akio Toyoda, nipote del fondatore, scende di hanno segnalato che su ghiaccio e strade
deciso, sarà tra quelli che antici­ nuovo in campo e dopo quattro giorni ripresenta sconnesse il freno che ricarica le batterie dei
peranno la tendenza. le sue scuse. La profondità dell’inchino è già di per veicoli elettrici ha «tempi più lunghi di risposta»,
MG
«Nel 2010 le risorse sono limita­ sé il segnale più eloquente per capire la gravità (e spiega il vice presidente esecutivo, Shinichi
te e penso che quelle che abbia­ solennità) del momento. Afferma di voler Sasaki. «Con pochi casi al mese era difficile ruota ruota
mo possano essere indirizzate riconquistare «la fiducia della clientela» che è la ipotizzare difetti», ribadisce, spiegando che motore batteria
verso quei settori che hanno priorità, assicura «che raddoppieremo l’impegno l’errore è nel software nel sistema anti­bloccaggio carica un
maggior mente sofferto e che per la qualità come elemento prioritario della dei freni (Abs) che e le auto prodotte sono pra sistema frenante rigenerativo supplemento
soffrono e che quindi hanno bi­ nostra compagnia»e spiega che «con me stesso alla prive di problemi. Ci vorranno 40 minuti a veicolo MG sottrae energia cinetica alle ruote, di energia
sogno di essere spinti», ha ta­ guida e attenendoci al “genchi genbutsu” (vai e per scaricare, presso ogni concessionario, il trasformandola in energia elettrica; riutilizzabile
gliato corto Scajola che, per l’au­ vedì, uno dei 5 principi del famoso modello della software di correzione che rimodula i tempi di così accentua l'effetto "freno motore"
to, non metterà sul piatto aiuti casa, la Toyota Way, ndr), tutti alla Toyota reazione del sistema di frenata. ANSA-CENTIMETRI
ai consumi ma sostegni solo per
la ricerca e l’in­
novazione.
«Nel 2009 il go­ «NEL 2010 LE RISORSE PUBBLICHE SARANNO DESTINATE A TESSILE, ELETTRODOMESTICI E MACCHINE AGRICOLE»
verno ha incen­

Fiat, Scajola chiude sugli incentivi


t iv a t o f o r t e ­
mente il setto­
re»; per il 2010,
quindi, le limi­
tate risorse a
disposizione
andranno ad
altri comparti,
dal tessile agli
elettrodomesti­
ci, alle macchi­
ne agricole, so­
lo per citar ne
Settore automobilistico tagliato fuori dagli aiuti statali In alto il ministro
Scajola ieri a
San Sebastian

alcuni. La decisione coglie di per allacciare una collaborazio­


sorpresa gli addetti: solo poche ne sullo studio e implementazio­
ore prima il sottosegretario allo
Sviluppo economico, Stefano
Saglia, aveva assicurato che nel
ne delle batterie di alimentazio­
ne. E questo, proprio nel giorno
in cui è stata presentata la “Ma­
La salvezza di Termini legata all’auto elettrica
decreto incentivi ci sarebbero
stati gli aiuti per l’auto, anche
se «di minor intensità e per un
ranello”, prima auto elettrica
interamente progettata e costru­
ita in Sicilia e, nonostante il no­
Presto un centro per vetture a emissioni zero
periodo più breve». Stupita l’as­ me, non da Fiat. Il governo, in PALERMO Prende sempre più corpo l’ipotesi che il do­ salvaguardia dei posti di lavoro. Ma non è escluso
sociazione che raduna i costrut­ ogni caso, per Termini Imerese po­Fiat a Termini Imerese possa essere all’insegna che anche altri gruppi industriali possano parteci­
tori esteri di auto presenti in è contrario a «un utilizzo diver­ dell’auto elettrica, con lo stabilimento trasformato pare all’iniziativa, come è emerso ieri dalla com­
Italia, l’Unrae, so da quello in­ in un centro per la produzione di tecnologia e vettu­ missione Attività produttive dell’Ars che, insieme a
che definisce la dustriale» e, as­ re a emissioni zero, con più partner industriali rappresentanti della Confindustria locale, valuta
decisione «gra­ n Colti sicura sempre coinvolti nel progetto. l’interesse da parte di una cordata di imprenditori
vissima» e si di sorpresa Scajola, si augu­ Tra i nomi spunta anche quello di Renault, voce siciliani. Proprio ieri Lombardo ha presentato, a
augura un ri­ gli operatori ra che in Sicilia rimbalzata da San Sebastian, in Spagna, dove si so­ Palazzo d’Orleans, la “Maranello”, un’auto elettrica
pensamento del del Lingotto, si possa punta­ no riuniti i ministri dell’Industria dell’Ue proprio prodotta dalla Effedi (che ha avuto da Ferrari il via
governo. Il Cen­ re ad un im­ per discutere di auto elettriche che il ministro dello libera all’utilizzo del marchio, ndr) nei suoi impian­
tro studi Pro­ illusi dalle pianto «al­ sviluppo economico Claudio Scajola ha indicato co­ ti di Carini, venduta nel comune di Antibes in Fran­
motor ha addi­ indicazione l’avanguardia, me «una soluzione possibile» per Termini Imerese. cia e in alcune città italiane, tra cui Modena e Fi­
rittura calcola­ contrarie delle possibilmente Sono molti i segnali che portano verso questa solu­ renze, ma non nell’isola perché manca la rete di
to che senza in­ scorse settimane legato all’auto». zione, non ultima la delibera con cui la giunta di supporto per questo tipo di vetture. «Si parla tanto,
centivi, nel 2010 Tutte le offerte, Raffale Lombardo, la scorsa notte, ha vincolato anche per Termini Imerese, di auto elettriche ­ dice
il mercato del­ una decina, so­ l’area in cui insiste lo stabilimento Fiat all’attività Lombardo ­ Speriamo che possa essere presto una
l’auto scenderebbe in Italia a no quindi all’attenzione del­ industriale e, in particolare, alla produzione auto­ realtà siciliana». Il presidente conferma che per la
circa 1,75 milioni di immatrico­ l’esecutivo, che valuerà con mobilistica. Il provvedimento fa cadere alcune delle fabbrica della Fiat c’é l’interesse di «tante cordate
lazioni e di conseguenza il getti­ «ponderazione» la soluzione mi­ ipotesi circolate nei giorni scorsi sulle proposte per italiane e non solo, ci sono gli indiani e i cinesi, va­
to erariale legato all’Iva subi­
rebbe un calo di 1,2 miliardi di
euro rispetto al 2009. Negativa
gliore evitando di dare spazio a
eventuali «furbetti» che volesse­
ro mettere le mani sulle risorse
la fabbrica termitana, dagli studios cinematografi­
ci al gruppo Ikea, che però ha già smentito. Il per­
corso, tuttavia, è tutto da costruire. Al momento il
luteremo tutte le proposte in un tavolo tecnico. Mi
auguro ­ aggiunge ­ che la Fiat almeno lasci, come
aveva detto, lo stabilimento perché altri possano
Tra le aziende
anche la reazione sui mercati su
Fiat che chiude in Borsa con un
messe in campo per rilanciare il
sito: 350 milioni della regione
ministero dello Sviluppo, assieme a una decina di
proposte alcune delle quali ritenute interessanti
prendere il suo posto».
Di auto elettriche ne hanno discusso a San Seba­ in lizza
calo del 2,53%. Sicilia, e 100 del governo nazio­ dal leader della Confindustria Emma Marcegaglia, stian, in Spagna, i ministri dell’Industria europei.
Da San Sebastian, dove i mini­
stri europei si sono incontrati
nale. Per prendere decisioni c’é
tempo, assicura il ministro ri­
tiene nei cassetti anche quella del finanziere sicilia­
no Simone Cimino, presidente del fondo Cape Na­
Un settore dove la Fiat ha annunciato di essere a
buon punto con un veicolo che sarà, però, prodotto per sostituire
per discutere del futuro dell’au­ spondendo al leader della Cgil, tixis. Cimino vorrebbe rilevare, con la casa automo­ negli Usa col marchio Chrysler. In Francia, invece,
to elettrica, arriva però un’indi­
cazione anche per Termini Ime­
Guglielmo Epifani, che ha chie­
sto di anticipare la riunione del
bilistica indiana Reva, lo stabilimento per farne un
centro di assemblaggio di vetture elettriche di pic­
la Renault ha in programma di proporsi sul merca­
to già nel 2011, e avrebbe messo in piedi, in paralle­
la casa torinese
rese. Scajola ha preso contatti e 5 marzo su Ter mini alla luce cole dimensioni, creando oltre 3 mila posti di lavo­ lo, un polo per lo studio e lo sviluppo delle tecnolo­
si è convinto che proprio l’auto
elettrica possa essere la produ­
delle continue novità. Dal sinda­
cato arriva incece l’ok del segre­
ro, assorbendo i 2.200 addetti di Fiat e delle aziende
dell’indotto.
gie per le batterie elettriche necessarie all’alimen­
tazione di questi veicoli.
in prima fila
zione su cui puntare per mettere tario della Cisl, Raffaele Bonan­ La proposta è stata presentata dalla Cape Regione Sarebbe proprio questo il settore in cui l’Italia po­
assieme le forze per il rilancio
del sito produttivo siciliano. È
ni, sulla scelta di abbandonare
gli incentivi auto a favore di
siciliana Sgr Spa, il fondo costituito quattro anni fa
da Cimino con la Regione siciliana, che ne detiene
trebbe proporsi per sviluppare una forma di colla­
borazione con i francesi e l’impianto di Termini
i francesi
«una soluzione possibile» ha an­ quelli per gli altri settori in dif­ il 49%. Dunque, nell’operazione Termini Imerese Imerese potrebbe diventare un polo di sviluppo del­
nunciato il Ministro che avreb­
be preso contatti con i francesi
ficoltà.
(Ansa)
potrebbe esserci anche l’intervento pubblico, una
garanzia per i sindacati, il cui primo obiettivo è la
la tecnologia.
Alfredo Pecoraro
della Renault
MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010 11
il Cittadino
Lodi
SECONDO L’ASL I CASI SONO IN CONTINUO AUMENTO NEGLI ANNI I MESOTELIOMI: TUMORI CAUSATI
DALL’ESPOSIZIONE ALL’AMIANTO

Se si muore di lavoro Mesotelioma


pleurico
Casi
pervenuti
Rifiuto
indagine
Esposizione
possibile/probabile
certa
Di cui denunce
di malattia
professionale

i tumori da amianto
2004 10 3 5 2
2005 13 2 9 2
2006 7 3 2 2
2007 16 4 8 5

la fanno da padrone
n I tumori da amianto fanno ancora
2008
2009
2004­2009

CON L’ALAO
13
5
64
2
2
16
8
3
35
6
2
19

paura. E i casi continuano ad au­


mentare. A dirlo sono i dati dell’Asl
che ha avviato l’osservatorio “Lodi
lavoro salute sicurezza”. Dal 2004 al
Arte e colori per sconfiggere la paura del cancro
2009 i casi di tumore pervenuti al­ n La paura del cancro non de sentare i gruppi di auto aiuto insieme all’arte
l’Azienda sanitaria sono stati 64. In ve diventare paura di vivere. terapia. Molti di quelli che frequentavano un
questi giorni l’Azienda sanitaria ha È questo lo slogan vincente gruppo, infatti, gli scorsi anni, poi si iscrive­
intenzione di rilanciare la campagna con il quale anche quest’an­ vano anche all’altro». L’esperienza di arte
per lo smaltimento dell’amianto. Nel no l’Alao, Associazione lodi­ terapia è importante. «Non si tratta di un
Lodigiano, nel 2008, sono stati 4.163 i giana amici di oncologia ha corso di pittura ­ spiega la specialista ­, anche
metri cubi di asbesto smaltito, ma il dato il via alle iniziative di chi non sa dipingere o non ha mai tenuto in
dato è sottostimato. «In molti ­ spie­ auto aiuto e al progetto “Tut­ mano una matita può partecipare. L’obiettivo
ga Eugenio Ariano, responsabile del to il mondo si colora”: è di tirar fuori la propria creatività interiore
dipartimento prevenzione e sicurez­ un’esperienza che unisce per liberare anche le resistenze e le paure che
za nei luoghi di lavoro ­ magari fan­ arteterapia e pisco­oncologia. Carla Allegri si presentano naturalmente di fronte alla
no gli interventi, ma non ci chiama­ Già sperimentata e apprezza­ malattia. Facciamo esercizi rivolti al rilassa­
no per evitare problemi. Così il cen­ ta dai pazienti lodigiani gli anni scorsi. Per mento, per cercare di percepire con i sensi un
simento va a rilento». sapere meglio di cosa si tratta, l’Alao ha orga­ equilibrio tra quello che ci sta fuori e quello
In ragione dell’osservatorio il servi­ nizzato una presentazione che si svolgerà che viviamo dentro. Spesso quando abbiamo
zio di Ariano ha fatto ripartire tutti i sabato 13 febbraio, alle ore 16, presso il tea­ problemi di sofferenza, invece, c’è un divario
piani di gestione degli altri tumori trino di via Gorini 19, a Lodi, con ingresso tra le due sfere. Quello che si ottiene è il be­
professionali. Nel Lodigiano a essere libero. A portare il saluto, oltre alla presiden­ nessere psicofisico di chi partecipa». Il grup­
tenuti sotto controllo sono il settore te dell’Alao Carla Allegri, sarà l’assessore po di arte terapia si svolgerà per 10 sabati
chimico e farmaceutico, le industrie comunale alle pari opportunità Giuliana Co­ consecutivi, a partire dal primo sabato di
meccaniche, circa 1.075, quelle che minetti che da sempre sostiene le numerose marzo, dalle 15 alle 17, presso il centro donna
lavorano plastica e gomma (178), 174 iniziative dell’Alao per la prevenzione del di via Gorini 19. I gruppi di auto aiuto, inve­
imprese che trattano il legno, poi le 6 tumore. A spiegare i progetti, realizzati an­ ce, saranno il primo venerdì di ogni mese,
cave del territorio, l’edilizia, i tra­ che con il patrocinio del Rotary club Adda sempre dalle 15 alle 17, nella sede Alao di via
sporti e il settore auto. Nell’ambito Lodigiano, saranno la psicologa e psicotera­ Cavour 60. «Si parte il primo venerdì di mar­
dei tumori professionali, che causa­ peuta Silvia Rovaris e l’arteterapista Clara zo ­ spiega Allegri ­ e avrà la durata di un
no soprattutto tumori a polmone e Ornaghi. Al termine sarà possibile iscriversi, anno. Potranno iscriversi a questo servizio le
vescica e leucemie, il sommerso è per partecipare a uno o entrambi i corsi che persone che hanno incontrato o stanno viven­
ampio. La statistica nazionale parla sono gratuiti. «Come già avviene da tanti an­ do una patologia oncologica in prima perso­
del 4 per cento circa di tutti i nuovi ni ­ spiega Allegri ­ abbiamo ritenuto di pre­ na».
casi di tumore. Solo per quanto ri­ Operazioni di bonifica: nei sacchi è contenuto l’amianto (foto d’archivio)
guarda il cancro al polmone, nel Lo­
digiano questi superano i 200. Il tota­ pianti produttivi per vedere se entra­
le dei tumori professionali indagati no ancora nel ciclo dei materiali can­
(ma non ancora definiti) è di 48 dal
2001 al 2009, 26 nell’industria mecca­
cerogeni e in base a questo definire i
parametri da osservare. Dalle inda­ UN CONVEGNO AL PARCO TECNOLOGICO HA PRESO IN CONSIDERAZIONE ANCHE I RISULTATI DI RISO E SORGO
nica, 13 nel chimico farmaceutico, 3 gini su coloro che lavorano con
in edilizia, 2 nei trasporti, 3 nel setto­
re auto. Molti di meno rispetto a
quelli provocati dalle sole fibre di
amianto prima del 2002, anno in cui
il materiale considerato finalmente
cancerogeno venne messo al bando.
l’asfalto abbiamo stabilito che se si
osservano determinate regole gli in­
quinanti assimilati dagli addetti so­
no uguali a quelli respirati dai citta­
dini di una metropoli. Interessante
anche il lavoro sulla silicosi prodotta
Mais, croce e delizia degli agricoltori
«Il discorso da fare è complesso ­
spiega Ariano ­. Per quanto riguarda
l’amianto sui 64 casi pervenuti, mol­
nelle cave per la presenza di silice
cristallina. Abbiamo stabilito che
nonostante le sabbie usate fossero
Il cereale tra oscillazioni di mercato e grande produttività
ti ex dipendenti dell’Enel che usava piene di silice, questa non veniva n Appuntamento sotto la neve biomasse vegetali per uso ener­ il modo di fare agricoltura spo­
l’amianto come isolante termico, 16 inalata: essendo cristallina e pesante per gli agricoltori lodigiani che, getico». A dare il la alla parte stando i tempi di semina e di rac­
hanno rifiutato di farsi intervistare restava al suolo. Adesso dovremo la­ al Parco Tecnologico Padano, tecnica dell’evento è stato Luisa colta e, congiuntamente al calo
dall’Asl e quindi per loro non è stato vorare sulle nostre 174 falegnamerie, hanno analizzato i risultati pro­ Bonomi di Regione Lombardia, dei ricavi ottenibili dal mais, sta
possibile dire se effettivamente il lo­ per capire se i residui dei legni duri duttivi di tre grandi colture: che negli ultimi tre anni, trami­ rendendo sempre più interes­
ro mesotelioma era legato o no al la­ considerati cancerogeni per i seni mais, riso e sorgo, in vista della te l’Ersaf, ha investito circa un sante l’uso di colture alternati­
voro. In 35 casi, invece, il collega­ paranasali e le vie aeree sono nel li­ prossima campagna di semina. milione e mezzo di euro per rac­ ve, in particolare legate alla pro­
mento è risultato certo. Solo 19 però mite consentito». Un altro settore A farla da padrone il mais, che cogliere informazioni utili per duzione di energia, come il sor­
hanno voluto procedere con la de­ d’intervento riguarderà le industrie l’assessore provinciale all’agri­ gli agricoltori attraverso una va­ go, oggi capace di produrre qua­
nuncia per il riconoscimento della di plastica e gomma e gli Ipa, cioè gli coltura Matteo Boneschi defini­ sta rete di campi sperimentali. si altrettanto. «Bisogna però es­
malattia professionale. A partire dal idrocarburi policiclici aromatici sce «croce e delizia del nostro Ora sta inoltre lanciando il nuo­ sere coscienti ­ ammonisce Bo­
2009 quando nel Lodigiano ci sono ri­ prodotti dai fumi. Per quanto riguar­ territorio». Croce perché viene vo piano triennale per la ricerca neschi ­ che l’uso di colture per
coveri per tumore al polmone e alla da il settore farmaceutico, nei giorni coltivato in tutto il mondo e di­ agricola con 12 milioni di euro produrre energia sottrae terre­
vescica, se il sospetto è di correlazio­ scorsi sotto i riflettori per l’incidente pende dunque dalle oscillazioni dedicati e con un occhio anche a no agricolo, così come l’espan­
ne con l’attività lavorativa, veniamo alla Baerlocher, Ariano non ha dub­ di prezzo dei mercati internazio­ progetti legati al tema Expo: sione urbana, e questo può gene­
chiamati per completare l’indagine». bi. «Negli ex dipendenti di questo nali. Delizia perché d’altro canto “Nutrire il pianeta”. Sono stati rare stress per la zootecnia che è
L’osservatorio Asl sta incomincian­ impianto che lavoravano principal­ permette produttività ecceziona­ quindi presentati i dati climatici un bene che dobbiamo tutelare».
do a funzionare. Pochi giorni fa si è mente il cadmio e venivano sottopo­ li, grazie alla terra fertile lodi­ padani che, secondo Lorenzo Sulla stessa linea anche Carlo
tenuto il primo incontro del comita­ sti periodicamente a controlli di san­ giana e alla disponibilità di ac­ Il mais viene coltivato nel Lodigiano Craveri di Ersaf, «negli ultimi 20 Franciosi, presidente di
to direttivo, vogliamo muoverci sul gue e urine ­ dice ­ non abbiamo mai qua, che si legano e rendono pos­ anni hanno presentato via via Coldiretti Milano­Lodi: tutelare
versante della formazione e dell’of­ riscontrato casi di tumore. Non sem­ sibile una zootecnia di prima rere almeno due strade: la ricer­ inverni sempre più freddi e pri­ la sostenibilità economica della
ferta dei servizi per il mondo del la­ pre, quindi, la presenza di un cance­ qualità. «Per vincere però la sfi­ ca, per sviluppare varietà più so­ mavere più calde, con a seguire zootecnia è fondamentale per
voro locale». L’Asl ha dato il via, in­ rogeno in fabbrica vuol dire esposi­ da della competitività agricola stenibili e più produttive, e valu­ una stagione asciutta per la rac­ non perdere una eccellenza tipi­
tanto, al piano igienistico industria­ zione a cancerogeno». per il nostro territorio ­ aggiun­ tare una diversificazione coltu­ colta che si va spostando verso ca del territorio.
le. «Si tratta di selezionare gli im­ Cristina Vercellone ge Boneschi ­ dobbiamo percor­ rale, come ad esempio l’uso di ottobre». Questo sta cambiando Andrea Caruso

IN VIALE PAVIA

IL SINDACO E LA SOCIETÀ FANFULLA HANNO PRESENTATO IERI L’INIZIATIVA RIVOLTA AI RAGAZZINI DAI 5 AI 15 ANNI Lo Juventus club ha rinnovato il direttivo
e invita nella sua sede Del Piero e Buffon
A giugno a Lodi il Milan junior camp
LODI Rossoneri e bianconeri insieme non transig e.
n Rinnovato il consiglio direttivo dello Juventus club Lodi. Il
popolo bianconero della città si è infatti riunito nella sede
sociale dello Juventus club in viale Pavia per eleggere il nuovo
consiglio direttivo del sodalizio, che celebrerà quest’anno il
per lo stesso scopo. Quella che po­ Non si tratterà 45esimo anno di fondazione. La serata ha visto la riconferma
trebbe sembrare utopia a livelli ben solo di insegna­ in blocco del vecchio direttivo con un solo avvicendamento e
più alti, diventerà realtà il prossimo mento sportivo, l’elezione di due nuovi consiglieri. Gli eletti sono Simone Ba­
giugno a Lodi grazie a Milan e Fan­ perché sarà tenu­ rana (presidente), Ruggero Geri (vice­presidente), Otello Ma­
fulla, che organizzeranno alla “Dos­ to par ticolar ­ raschi (segretario), Ivano Manna e Moreno Bassoricci (respon­
senina” un Milan junior camp. mente in consi­ sabili biglietteria), Ettore Ferla (cassiere), Paolo Lazzati e Cri­
Un'iniziativa di grandissimo rilie­ derazione stiano Ragazzi (tesseramento soci), Francesco La Russa (re­
vo, presentata ieri mattina in muni­ l’aspetto sociale sponsabile marketing), Alberto Brioschi, Mario Olivari, Oscar
cipio a Lodi alla presenza del sinda­ dell'iniziativa: il Bresciani, Daniela Cremonesi e Roberto Steffenini, (consiglie­
co Lorenzo Guerini e dell’assessore bambino sarà ri). «Lo Juventus club Lodi ­ hanno spiegato i responsabili ­
allo sport Simone Uggetti, del presi­ sempre affianca­ può dirsi soddisfatto per aver saputo assorbire il trauma del­
dente del Fanfulla Roberto Minojet­ to da tecnici qua­ l’avvento delle tv a pagamento, che ha radicalmente trasfor­
ti e del direttore sportivo Marco Li­ lificati per aiu­ mato la vita del club. Negli anni scorsi, infatti, organizzavamo
metti oltre agli esponenti della so­ tarlo a imparare due o più pullman per seguire la squadra direttamente allo
cietà di via Turati Mariano Vaccaro a gestire la sua stadio. Ora invece, pur mantenendo un buon numero di abbo­
(ex portiere del Fanfulla), Corrado giornata e i rap­ nati, non siamo certo a quei livelli». Quest’anno il direttivo
Cotta e Andrea Bianchi. «L’opportu­ porti con gli altri avrà come scopo primario l’organizzazione dei festeggiamenti
nità che si sta creando è di grandis­ bambini». per lo storico traguardo dei 45 anni di vita. «In collaborazione
sima importanza per il prestigio di Figura centrale con gli altri club bianconeri ­ hanno ripreso i responsabili ­,
Lodi e di tutto il territorio ­ com­ Da sinistra Minojetti, Uggetti, Guerini, Vaccaro, Limetti, Cotta e Bianchi durante la presentazione dell’iniziativa sa­ l’obiettivo è di organizzare una serie di eventi nel prossimo
menta il primo cittadino lodigiano ­. rà Corrado Cot­ autunno, che avranno il loro culmine in una serata di festa
Da parte della città c’è piena dispo­ giocare nello stadio della propria si trovano sul sito Internet www.mi­ ta, esperto tecnico milanista che ha alla quale parteciperanno i giocatori della prima squadra». In
nibilità a collaborare con iniziative città indossando la maglietta della lanjuniorcamp.com. «Inizieremo ad girato mezzo mondo per insegnare cima alla lista degli invitati ci saranno la bandiera della Juve
serie e professionali come questa». società più titolata al mondo non accogliere i bambini alle 8.30 del calcio: «Sarà un'opportunità ghiot­ Alex Del Piero ed il numero uno Gigi Buffon. Per accreditarsi
Il Milan junior camp si terrà a Lodi possa che essere un sogno». Il pro­ mattino, forniremo loro un pranzo tissima non solo per i bambini, ma alla partecipazione dei festeggiamenti sarà necessario aver
dal 14 giugno al 2 luglio per i ragaz­ gramma del camp è molto flessibile: idoneo e poi staranno con noi fino al anche per i tecnici, che potranno rinnovato la tessera di sostenitore o iscriversi come nuovo
zini dai 5 ai 15 anni: «Penso che per si potrà partecipare sia a una sia a tardo pomeriggio ­ prosegue Vacca­ crescere e maturare con gli insegna­ socio. L’iscrizione si può effettuare ogni giovedì dalle 21.30
un ragazzino di Lodi ­ dice Mariano più settimane (in campo dal lunedì ro ­, il tutto nel massimo rispetto menti che arrivano direttamente presso la sede di Viale Pavia numero 27 all’interno del Circolo
Vaccaro, collaboratore rossonero e al venerdì), tutte le informazioni su delle regole e delle normative di si­ dal Milan». Archinti. Tutti gli iscritti riceveranno un invito personale.
portiere fanfullino fino a dicembre ­ iscrizioni e quote di partecipazione curezza: in questo ambito il Milan Aldo Negri
12 MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Lodi
SOLIDARIETÀ DELL’ESPONENTE DEL PARTITO DEMOCRATICO A BASTICI, POI LA BAGARRE. IL SINDACO ALLIBITO: «STASERA DOBBIAMO VERGOGNARCI»

Sfiorata la rissa in consiglio comunale


Il capogruppo leghista Rossi contro Brunetti e il presidente Colizzi
n Sfiorata la rissa in consiglio co­ LA DISCUSSIONE
munale a Lodi. Volano insulti, pe­
santi accuse ed è bagarre in aula.
È da poco cominciata l’assemblea
e la tensione sale alle stelle. Basta
«Il nostro compenso vada ai terremotati»: Tutti d’accordo sul futuro universitario:
un intervento del capogruppo del
Partito democratico, Enrico Bru­ la proposta del Pd scatena il centrodestra una società mista per l’ampliamento
netti, in solidarietà al collega Albi­ n Tutti d’accordo sul futuro del polo universitario di Lodi.
no Bastici, colpito da alcuni attac­ n È scontro sulla solidarietà per le Passa all’unanimità il progetto della costituzione di una socie­
chi fuori dall’aula e si scatena il popolazioni colpite dal terremoto. Il tà di trasformazione urbana per realizzare le nuove strutture
caos. «Non accetto prese in giro consiglio comunale di Lodi si è divi­ didattiche. Il consiglio comunale dà il via libera, lunedì sera,
gratuite. Quello era stato un batti­ so sulla decisione di devolvere il get­ senza voti contrari né astenuti al piano per costruire gli edifi­
becco tra me e il consigliere Basti­ tone di presenza per gli abitanti di ci di veterinaria e i dipartimenti di agraria. Un progetto im­
ci del tutto personale. Non ha sen­ Haiti duramente segnati dal sisma. ponente che è stimato in 76 milioni 400mila euro, comprensivi
so riportarlo in aula», tuona il ca­ Il Pd, lunedì sera, ha proposto di do­ di acquisto dei terreni. Per le opere verrà dunque formata
pogruppo della Lega, Mauro Rossi. nare il compenso, che i consiglieri una società, i cui soci saranno l’università degli studi di Mila­
Che poi abbandona il suo posto av­ ricevono per partecipare alle sedute, no, il comune di Lodi e la Provincia di Lodi e un partner pri­
vicinandosi ai banchi della mag­ in beneficenza. Una scelta che però vato, che sarà scelto con un bando. Il nuovo soggetto avrà un
gioranza, per litigare animata­ ha scatenato le polemiche. «Avevo capitale sociale di 400mila euro, diviso in parti uguali fra i
mente con esponenti del Pd. Una già chiesto di dire basta a questa me­ soci. L’incarico al privato prevede un periodo di cinque anni
serie di polemiche che durano per lassa della bontà. Credo che ognuno per l’esecuzione dell’intervento. «Esprimo compiacimento per
più di mezz’ora. E il sindaco Lo­ in cuor suo, senza iniziative plateali, la condivisione degli intenti di tutto il consiglio per il polo
renzo Guerini sbotta: «Dobbiamo possa partecipare per aiutare le per­ universitario e per la ricerca. Siamo alla tappa decisiva di un
vergognarci di quanto avvenuto sone colpite dal disastro», ha soste­ percorso importante», commenta il sindaco Lorenzo Guerini.
questa sera in aula». nuto Mauro Rossi della Lega. E sulla Nel corso della seduta è stato anche approvato un ordine del
Sono nervi tesi a palazzo Broletto, stessa linea è intervenuto anche giorno, promosso dal capogruppo Lega nord, Mauro Rossi (ed
nella penultima data di convoca­ Gianpaolo Ceresa, capogruppo del emendato dal sindaco Guerini) per dare precedenza, nei con­
zione in via ordinaria del consiglio Pdl: «Come gruppo non aderiamo a tratti che verranno stipulati dalla nuova società con il co­
di lunedì sera. A meno di due mesi questa iniziativa. Ognuno partecipe­ struttore, ad imprese del territorio e manodopera locale, «con
dal voto, è un susseguirsi di botta e rà di tasca propria». preferenza per i lavoratori del settore che si trovino senza
risposta al veleno. Un caotico so­ Il progetto è stato specificato ieri da Un bambino strappato alla morte dopo il terremoto che ha colpito Haiti lavoro o in cassa integrazione». Il documento, che è passato in
vrapporsi di voci e persino minac­ una nota diffusa dal Partito demo­ aula all’unanimità, invita il sindaco, «coinvolgendo anche le
ce di querele. cratico. Il riferimento è andato alla hanno preso le distanze. «Questa è te, siamo stati accusati di strumenta­ altre istituzioni del territorio», affinché attivi ogni azione
Tutto è cominciato con una presa raccolta di fondi straordinaria orga­ una delle più bieche strumentalizza­ lizzazione e di caduta di stile ­ ha di­ diretta per favorire l’inserimento di specifiche «clausole di
di posizione dell’esponente Bru­ nizzata domenica mattina sotto i zioni ­ ha attaccato Rossi del Carroc­ chiarato ­. Francamente, non avrem­ salvaguardia» per il lavoro nel Lodigiano nei contratti che
netti: «Esprimo piena solidarietà e portici del Broletto. Un evento pro­ cio ­ qui si sta usando una tragedia mo mai pensato che un tema come verranno stipulati per le nuove realizzazioni. Il testo prevede
fiducia ad Albino Bastici, che pri­ mosso dalle associazioni che aderi­ per meri interessi elettorali. Noi non quello della solidarietà nei confronti inoltre che il consiglio comunale venga aggiornato sui risulta­
ma dell’avvio della seduta di saba­ scono a “Lodisolidale”, la rete di re­ abbiamo bisogno di queste prese di di chi vive una drammatica condi­ ti raggiunti a livello occupazione. Nel corso della seduta sono
to scorso del consiglio è stato re­ altà del volontariato della città, che posizione pubbliche per dimostrare zione di emergenza potesse prestarsi state inoltre esaminate diverse interrogazioni presentate dal­
darguito con parole che definirei ha organizzato un mercatino a favo­ sostegno e supporto a coloro che si a così vuote speculazioni politiche. l’esponente lumbard Alberto Segalini. In particolare sulla
non da educanda». E l’esponente re delle popolazioni di Haiti. In colle­ trovano in difficoltà. Lo facciamo in Guardare ogni evento e ogni questio­ scarsa illuminazione del parcheggio di via Villani, sul disse­
del Carroccio, Rossi ha perso la pa­ gamento con l’iniziativa, il Pd ha ri­ silenzio, nel nostro piccolo e autono­ ne con il filtro deformante della cam­ sto di molti marciapiedi in città e, tra le altre, sul rispetto
zienza: «Il maestrino con la penna chiesto di devolvere il gettone di pre­ mamente, senza aderire ad iniziati­ pagna elettorale rischia però di far dell’ordine pubblico in via Fatebenefratelli. Infine, dopo le
rossa, tu Brunetti, non lo fai con senza dei consiglieri, quello della se­ ve di piazza che rischiano di essere perdere a qualcuno il senso di condi­ osservazioni del consigliere Pdl Lorenzo Maggi, che ha segna­
me. Ho detto semplicemente a Ba­ duta di sabato, per questo popolo bi­ targate politicamente». A stretto gi­ visione che deve caratterizzare una lato riferimenti legislativi non corretti nel testo di un regola­
stici ciò che pensavo e in faccia, ov­ sognoso di aiuto dopo il disastro. Ma ro è arrivata la replica anche del comunità di fronte a problemi che mento presentato relativo al commercio, l’assessore Roberto
vero che lui verrà valutato per ciò non tutti in aula hanno dato il loro gruppo consigliare Pd, sottoscritta non hanno colore né bandiera». Getilli ha deciso di rinviare il documento.
che ha fatto in cinque anni, ovvero consenso, in particolare Pdl e Lega da Enrico Brunetti: «Incredibilmen­ M. B.
il nulla». Per placare gli animi, ha
quindi preso la parola il presiden­
te del consiglio, Gianpaolo Colizzi.
Ma l’interruzione non è stata mol­
to gradita. «Adesso capisco tante
cose che succedono nel suo grup­ FRANCESCO GESUALDI AL MEIC: «IL PUBBLICO È ANCHE IL MIO VICINO CHE NON RIESCE A FARE LA SPESA»
Smog, Uggetti:
po, del livello di democrazia inter­
na», ha commentato con sarcasmo
Rossi, alludendo alle recenti fuo­
riuscite nella formazione di “Alle­
anza per Lodi” guidata dallo stesso
Colizzi. Che a stretto giro ha spara­
to ad alzo zero: «Lei, Rossi, è la per­
«Il mercato non può governare la vita» «È possibile
evitare in futuro
sona con cui ho fatto tutti gli ac­
cordi». Poi ha provato ad aggiusta­
re il tiro: «Ovviamente parlavo di
L’ex allievo di don Lorenzo Milani contesta il consumismo la sanzione Ue»
accordi stretti con lei in qualità di n Un villaggio con tante casette n L’Italia può “schivare” la multa
capogruppo, intese che normal­ autonome dove il crollo di una dell’Unione europea sullo smog, ma
mente intercorrono all’interno struttura non determini più la solo se sarà capace di mettere a
dell’ufficio di presidenza e avven­ crisi di tutto. Per Francesco Ge­ punto un programma per migliora­
gono anche con gli altri capigrup­ sualdi, coordinatore del Centro re la qualità dell’aria. Lo spiega
po. Non c’era nessun altro messag­ nuovo modello di sviluppo, inter­ l’assessore all’ambiente del comu­
gio subliminale». Lo stesso capo­ venuto lunedì all’incontro del ne di Lodi, Simone Uggetti, che ieri
gruppo del Carroccio, che aveva ri­ Meic a Lodi, l’economia di merca­ ha preso visione di tutta una serie
petutamente invitato a chiarire to non può più governare da sola di documenti pubblicati da Bruxel­
quelle affermazioni, ha poi dichia­ l’esistenza dell’uomo. Una pro­ les sull’argomento. «Il Governo ha
rato che sporgerà querela: «Mi ri­ spettiva per cui l’ex alunno di dichiarato che realizzerà un piano
servo ogni azione legale per tutela­ don Lorenzo Milani ha tracciato per risolvere il problema ­ afferma
re la mia persona e dignità». una via alternativa alla strada ­, questo significa che nel nostro Pa­
Al termine dello scontro, con Rossi del consumismo, immaginando il ese è maturata finalmente la consa­
che ha poi abbandonato per qual­ mondo come un villaggio costrui­ pevolezza che si tratta di una que­
che momento l’aula, ha preso la to su «fai da te», «economia pub­ stione nazionale. Spero però che le
parola il sindaco Guerini: «Questa blica», «economia di mercato». misure previste siano incisive e che
sera la discussione è stata davvero Per Gesualdi infatti esistono an­ mettano nero su bianco norme e fi­
poco edificante, mi vergogno di cora tanti gesti che vengono de­ nanziamenti, spiegando per esem­
quanto successo, che ha occupato mandati ma che andrebbero recu­ pio come privilegiare i comporta­
almeno un’ora di consiglio». perati come attività fai da te ac­ menti più virtuosi e come invece
E quindi il leader lumbard a ribat­ canto a quei bisogni fondamenta­ penalizzare gli altri. Ci aspettiamo
tere: «Una persona che si batte per li come aria, acqua, energia, al­ delle considerazioni anche sul si­
difendere la propria dignità non loggio, sanità, istruzione e generi stema dei trasporti e sull’energia».
credo possa generare vergogna. Io di prima necessità che invece an­ L’Unione europea ha più volte sot­
non ho nulla di cui vergognarmi». drebbero garantiti dall’economia tolineato la necessità per gli stati
Infine il clima è diventato più tran­ pubblica mentre appannaggio membri di adeguarsi alle norme
quillo e sono stati esaminati i vari dell’economia di mercato reste­ sull’inquinamento, la commissione
provvedimenti all’ordine del gior­ rebbero soltanto i desideri. che si occupa di ambiente ha inten­
no, fino ad oltre la mezzanotte. «Il mercato infatti non deve en­ zione di attuare un giro di vite e
Matteo Brunello trare in contrasto con gli interes­ Il pubblico che è intervenuto all’incontro con Francesco Gesualdi, arrivato a Lodi a parlare di “un’altra” economia inasprire le norme. «Tra le carte
si generali», ha specificato Ge­ Lodi è citata insieme a quasi tutte
DELLA PROVINCIA sualdi, incalzato subito da una dove la delocalizzazione sta mi­ le città della Lombardia ­ aggiunge
raffica di domande arrivate so­ nando anche i posti di lavoro. Da Uggetti ­ per il superamento dei li­
Protezione civile, prattutto da un pubblico giovane
e scoraggiato da una classe diri­
qui allora la necessità di un mo­
dello socio­economico che sia sta­
miti relativi alle polveri sottili. Tut­
tavia, la suddivisione del territorio
il corso per volontari gente sorda alle vere problemati­
che economiche e ambientali, che
bile e dove non si lavori solo per
lo stipendio utile a consumare e
è però quella vecchia, Lodi non era
ancora presente nell’area critica. Si
scalda i motori Gesualdi ha invitato a non arren­
dersi di fronte alle difficoltà,
consumare, dove si lavori forse
meno ma si lavori tutti, mettendo
è aggiunta dopo insieme agli altri
comuni, su richiesta degli enti loca­
n L’assessorato alla Prote­ «continuando a guardare lontano a disposizione le proprie capacità li. Seppur tardiva, c’è stata una pre­
zione civile della Provincia in per individuare a partire da in­ e riscoprendo tutti il valore del sa di coscienza a livello nazionale,
collaborazione con il coordi­ contri come quello di stasera lavoro, delle cose e delle relazio­ speriamo che almeno sotto la mi­
namento delle organizzazioni quei passi importanti da compie­ ni. naccia di una sanzione ci sia un ve­
di volontariato organizza il re subito». Un’alternativa necessaria per loce cambio di marcia da parte del
nono corso base per volonta­ Una sapiente provocazione carica non finire travolti dal mercato Governo».
ri di protezione civile, rico­ di tanta buona volontà e arrivata globale che probabilmente trove­ I comuni della Pianura padana, su
nosciuto come conforme agli da Gesualdi insieme alla revisio­ rà comunque il modo per risalire proposta del sindaco di Torino, Ser­
standard formativi regionali. ne del concetto di “pubblico” che la crisi ma solo distribuendo an­ gio Chiamparino, si sono dati ap­
Il corso si svolgerà in nove non può essere considerato solo cora una volta in maniera iniqua puntamento per la fine del mese,
giornate nel mese di marzo e sinonimo di istituzione ma deve le poche risorse rimaste, lascian­ quando si deciderà se dare il via li­
una giornata sul campo il 24 riappropriarsi del senso di comu­ do gli altri in quella povertà che bera a un maxi blocco del traffico in
aprile all’area fieristica del nità dove «il pubblico è anche il questa volta non riguarderà sol­ tutto il nord. Proprio come era suc­
villaggio San Biagio di Codo­ mio vicino di casa che non è in tanto il terzo mondo. cesso nel 2007.
gno. La sede delle lezioni è grado di farsi la spesa ma non ha Uno scenario serio per cui dal Nella giornata di domenica il Pm10
nella sala dei comuni della bisogno di un servizio infermie­ pubblico qualcuno ha domandato ha superato la soglia consentita (50
provincia. Le iscrizioni do­ ristico bensì di qualcuno che gli con grande speranza: «Ma se don microgrammi per metro cubo) in
vranno pervenire entro il 15 faccia la spesa». Milani fosse stato tra noi che cosa quasi tutto il Lodigiano, anche se di
febbraio esclusivamente a Per Gesualdi inoltre le risorse avrebbe fatto?». Profetica la ri­ poco. La centralina di Lodi ha rag­
mezzo e­mail alla Provincia esauribili sono quasi terminate e sposta di Gesualdi: «Ancora una giunto i 54 microgrammi per metro
di Lodi all’indirizzo protezio­ per mantenere i nostri consumi volta avrebbe fatto la scelta degli cubo, a Codogno i 55, mentre a Mon­
necivile@provincia.lodi.it. ormai servirebbero 5 pianeti. Il ultimi». tanaso e Tavazzano è arrivato a 51.
tutto, in un mondo globalizzato Sara Gambarini Francesco Gesualdi è il direttore del Centro nuovo modello di sviluppo Gr. Bo.
14 MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Melegnano
NELL’EDIFICIO DI VIA BADEN POWELL APRONO LA CASSAFORTE E RUBANO LA MEDAGLIA D’ORO DONATA DAL COMUNE STASERA

Il consiglio discute

Razzia in oratorio e alla casa scout su sale polifunzionali


e piani di recupero
n Il futuro del cinema “fanta­
sma” arriva sui banchi di
palazzo Broletto. Per stasera
a partire dalle 20.45 il presi­

Ladri scatenati: blitz nella notte fra domenica e lunedì dente Pier Antonio Rossetti
ha convocato una nuova sedu­
ta dell’assemblea consiliare,
che avrà come piatto forte la
n Ladri scatenati a Melegnano, “visi­ discussione sulla struttura
tati” l’oratorio San Giuseppe e la casa
scout in Borgo. I vandali sono entrati
in azione nella notte tra domenica e
L’auto di un’impresa nel cuore di Melegnano. Il
“giallo” si trascina ormai da
sette anni, da quando cioè è
lunedì quando, per la seconda volta
nel giro di una settimana, hanno pre­
so d’assalto il quartier generale degli
delle pompe funebri stata avviata la realizzazione
di due sale polifunzionali per
un totale di circa 400 posti nel
scout e di diverse associazioni locali,
che si trova in via Baden Powell nel sparisce nella notte piazzale delle Associazioni. Il
cinema è costato circa 2 mi­
quartiere Borgo. Dopo aver scardinato lioni e 500mila euro, ma sta
la serratura del cancello, sono pene­
trati con un veicolo all’interno del cor­
al quartiere Giardino di fatto che sinora non ha mai
aperto i battenti. Sembra
tile che circonda la struttura. Hanno n A Melegnano i ladri rubano anche i infatti che manchi l’autoriz­
quindi forzato la porta della palestra e furgoni delle pompe funebri. Il curioso zazione della commissione
si sono portati nel locale adibito a se­ episodio è avvenuto nei giorni scorsi provinciale di vigilanza e
greteria degli scout, da cui hanno quando, dopo aver concluso la giornata di l’adeguamento antincendio,
asportato la cassaforte, che era stata lavoro, il dipendente di un’impresa di per una spesa ancora da so­
donata all’associazione solo qualche onoranze funebri attiva sul territorio ha stenere che si aggirerebbe sui
anno fa. «Nella cassaforte non c’è mai raggiunto alla guida del furgone di pom­ 160mila euro. Di qui la decisa
stato denaro ­ ha tenuto a chiarire pe funebri la propria abitazione nel cuore presa di posizione di Andrea
l’85enne Cesare Bedoni, storico fonda­ del quartiere Giardino a sud di Melegna­ Caliendo, leader del gruppo
tore degli scout ­, ma ci tenevamo una no. Dopo aver parcheggiato il mezzo in consiliare indipendente, che
medaglia d’oro ricevuta dal comune un posteggio della zona, l’uomo è sceso di recente sulla questione ha
qualche anno or sono, una ventina di dal veicolo ed è salito in casa. Il furgone, presentato un mozione ad
loghi del nostro movimento, una serie che sui lati reca ben visibile la scritta del­ hoc, la cui discussione è pre­
di documenti sull’impianto elettrico e le onoranze funebri, serve soprattutto vista proprio per stasera. «La
poco altro». Dopo aver messo a soq­ per trasportare i manifesti a lutto e i pa­ struttura in centro città ­ ha
quadro la segreteria alla probabile ri­ ramenti per i funerali. Al’indomani mat­ attaccato Caliendo nella mo­
cerca di soldi, i vandali hanno rag­ tina è sceso per riprenderlo e tornare al zione ­ è stata progettata
giunto il veicolo parcheggiato in corti­ lavoro, ma il furgone si era misteriosa­ esclusivamente come sala
le a bordo del quale, dopo aver carica­ mente volatilizzato. Dopo essere salito cinematografica, mentre il
to la refurtiva, sono scappati a tutta sul veicolo, insomma, qualcuno l’ha mes­ palcoscenico non è idoneo per
velocità senza che nessuno si accor­ La serratura forzata dai soliti ignoti per entrare nella sede degli scout, dove hanno preso di mira la cassaforte so in moto e se l’è portato via. Non è dato le rappresentazioni teatrali».
gesse di nulla. Del resto, via Baden sapere se il ladro si sia reso conto che sta­ Ma il capogruppo consiliare
Powell si trova in una posizione piut­ va rubando un furgone di pompe funebri, ha rilevato una serie di incon­
tosto isolata, ma la fuga è stata favori­ quel che è certo è che (complice la scritta venienti anche per i portatori
ta anche dalla fitta nebbia che l’altra ben visibile) non passerà di certo inos­ d’handicap. «Senza contare ­
notte avvolgeva Melegnano. A scopri­
re il furto lunedì mattina è stato lo Nella struttura parrocchiale invece servato. Da parte sua il titolare dell’atti­
vità non ha potuto che buttarla sull’iro­
ha incalzato Caliendo ­ che vi
sono continue infiltrazioni
stesso Bedoni che, arrivato in Borgo nia. «Per fortuna sul furgone non c’era d’acqua, la sala piccola risul­
attorno alle 10, si è ritrovato il cancel­
lo della sede completamente spalanca­
to. Una settimana fa i ladri hanno
si accontentano di caramelle e merendine un morto ­ ha commentato rassegnato ­,
altrimenti si sarebbe portato via pure
quello». Ma non è l’unico furto curioso
ta poco funzionale e il tetto
del fabbricato lascia a deside­
rare». Insomma, una boccia­
scardinato la cassaforte del Gem (as­ avvenuto a Melegnano. Qualche tempo fa, tura su tutta la linea. Nell’oc­
sociazione che ha sede nella casa scout), da del centro giovanile, i vandali hanno forzato sempre senza che nessuno si accorgesse di infatti, i ladri hanno rubato persino la casione l’assemblea consiliare
cui hanno prelevato due computer portatili e la porta d’ingresso del cinema Agorà, da cui nulla. L’allarme è scattato ieri mattina, sella di una bicicletta ad un 60enne resi­ discuterà anche una mozione
un videproiettore, senza però toccare il hanno asportato il fondo cassa per un totale quando in via Lodi si sono precipitati i cara­ dente al Giardino. «Dopo aver legato la bi­ in tema di politica urbanisti­
quartier generale degli scout. «L’ipotesi più di circa 40 euro. Poi hanno scassinato la por­ binieri di Melegnano, che hanno compiuto cicletta nella zona di piazza XXV Aprile ­ ca presentata da Pietro Mezzi,
plausibile, insomma ­ ha proseguito Bedoni ta del bar, che hanno messo in gran parte sot­ un attento sopralluogo in oratorio per recu­ ha spiegato il pensionato ­, mi sono as­ ex sindaco ed oggi capogrup­
­, è che domenica notte siano tornati per tosopra alla ricerca di soldi. Ma non hanno perare eventuali elementi utili alle indagini. sentato per pochi minuti per fare una po di “Melegnano sostenibi­
completare l’opera». Nella notte tra lunedì e trovato nulla, per cui si sono “consolati” con In queste ore, intanto, le forze dell’ordine commissione». Al suo ritorno, però, ecco le”, ed un paio di piani di
martedì, invece, i teppisti hanno colpito al­ le merendine e le caramelle presenti sul ban­ stanno intensificando l’attività investigativa l’amara sorpresa, con la sella che era spa­ recupero previsti in piazza
l’oratorio San Giuseppe in via Lodi. In que­ cone del locale. Alla fine sono fuggiti facendo per individuare i responsabili. rita. Garibaldi e in via Piave.
sto caso, dopo aver forzato il cancello dal lato perdere in pochi minuti le proprie tracce, Stefano Cornalba S. C.

IL PROVVEDIMENTO SOSTITUISCE QUELLO DEL 2007 CHE RISPARMIAVA LE PROSTITUTE

Le sanzioni a “lucciole” e clienti,


il sindaco ha emesso l’ordinanza
n Sanzioni più salate per i (si legge tra l’altro nel provvedi­
clienti e multe anche per le “luc­ mento) «di esercitare attività di
ciole”. Palazzo Broletto dichia­ meretricio con qualunque mo­
ra guerra alla prostituzione. dalità e comportamento nei luo­
Nei giorni scorsi, infatti, il sin­ ghi pubblici, in spazi aperti o vi­
daco di Melegnano Vito Bello­ sibili al pubblico, di contrattare
mo ha firmato l’ordinanza anti­ prestazioni sessuali con sogget­
prostituzione, che alza a 500 eu­ ti che esercitano l’attività di me­
ro la multa per i clienti e puni­ retricio su strada e di consenti­
sce con la medesima sanzione re la salita sul proprio veicolo di
anche le lucciole. Nel dicembre uno o più soggetti dediti alla
2007, a pochi mesi dal suo inse­ prostituzione». La palla passa
diamento, Bellomo aveva emes­ ora alle forze dell’ordine attive
so una prima ordinanza che sul territorio, che avranno il
sanzionava esclusivamente i compito di garantire l’applica­
clienti con una multa da 50 a 500 zione dell’ordinanza. «L’obietti­
euro, mentre non prevedeva in­ Sanzioni pesanti per clienti e lucciole vo, insomma ­ ha affermato il
vece alcuna sanzione per le pro­ sindaco di Melegnano ­, è quello
stitute. Il motivo della decisione nanza, però, il rischio era che le di garantire la sicurezza nelle
è presto detto. «Nei mesi scorsi, lucciole (con i relativi clienti) si sue varie forme. Perché ­ ha ri­
infatti ­ ha spiegato il primo cit­ spostassero in massa sul tratto badito Bellomo in conclusione ­
tadino di Melegnano ­, un prov­ urbano di Melegnano, dove non non è un mistero che la diffusio­
vedimento di questo tipo è stato correvano il rischio di incorre­ ne della prostituzione comporta
emesso dai sindaci dei comuni re nella maxi­multa. «Ecco per­ situazioni di disturbo della
situati lungo la provinciale Bi­ ché ­ ha chiarito Bellomo ­ ab­ quiete pubblica, di degrado igie­
nasca, dove sino a poco tempo fa biamo fatto nostra l’ordinanza, nico, urbano e di offesa alla pub­
le prostitute la facevano da pa­ che revoca quella emanata nel blica decenza, che spesso dege­
drone». 2007». Da qualche giorno a que­ nera nell’oscenità».
Dopo l’emanazione dell’ordi­ sta parte, quindi, è fatto divieto St. Cor.

In breve
PAGAMENTI DILAZIONATI AL CASTELLO ECCO COME FARE
Nuove tasse sui loculi, Al via il ciclo di incontri Partono le iscrizioni
il comune corre ai ripari sulla tv e l’informazione alla scuola dell’infanzia
Tasse sui “vivi”, palazzo Broletto cor­ I giovani alla scoperta del mondo della Partono le iscrizioni alla scuola del­
re ai ripari. «Siamo pronti ­ ha spiega­ comunicazione. Stasera alle 21 in ca­ l’infanzia. I bimbi che compiono i 3 an­
to il sindaco Vito Bellomo ­ a rateizza­ stello prenderà il via un ciclo di tavole ni entro il prossimo 31 dicembre, in­
re i pagamenti secondo le disponibilità rotonde sull’universo dei media e della fatti, possono iscriversi alle scuole
economiche». Il “giallo” è scoppiato comunicazione più in generale, che dell’infanzia Rachele Cesaris (ex
in questi giorni, quando i cittadini che proseguirà poi con altre due iniziative Trombini ­ istituto comprensivo Dezza)
dieci anni fa hanno acquistato un lo­ il 18 e il 25 febbraio. Organizzata dai e di via Campania (istituto comprensi­
culo si sono visti chiedere un corri­ giovani della pastorale giovanile, dei vo Frisi). La possibilità di anticipare
spettivo pari al 30 per cento del prez­ gruppi scout di Melegnano e Vizzolo in l’iscrizione a 2 anni e mezzo è invece
zo originario del manufatto. In pratica, collaborazione con l’assessorato alla soggetta ad una serie di condizioni. Le
se un decennio or sono avevano paga­ cultura e identità guidato da Denis Za­ iscrizioni si ricevono sino al 27 febbra­
to il loculo 2mila euro, oggi devono naboni, l’evento vedrà la presenza a io nelle segreterie di via Cadorna per
versare altri 700 euro. «Premesso che Melegnano di Alessandro Zaccuri e la Dezza e di via Giardino per la Frisi
il regolamento di polizia mortuaria ap­ Luciano Piscaglia, autori e conduttori tutti i giorni non festivi dalle 8.30 alle
provato dalle precedenti amministra­ de “Il grande talk”, programma televi­ 12 (dal lunedì al sabato) e dalle 14 al­
zioni parla chiaro ­ ha chiarito Bello­ sivo in onda su Tv2000. Gli incontri le 15 (dal lunedì al venerdì). Tali sca­
mo ­, siamo disponibili ad andare in­ analizzeranno i più importanti mecca­ denze sono valide anche per le scuole
contro alle esigenze dei cittadini». nismi che regolano tv e informazione. paritarie di Melegnano.
MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010 15
il Cittadino
Sudmilano
CARPIANO n L’ANNUNCIO DALLA FONDAZIONE EX IPAB GOLGI REDAELLI DI MILANO, CHE NE È PROPRIETARIA: COSTA OLTRE 7 MILIONI

Case e negozi al posto del “castello”


La storico complesso rurale in centro è stato messo in vendita
CARPIANO A Carpiano è partita IL CASO
l’operazione “castello” nel cen­
tro della borgata.
La cascina storica di fronte alla
Crisi economica, Protezione civile,
parrocchiale di San Martino è
ufficialmente in vendita, con la no al consiglio adesso Paullo vuole
caccia all’acquirente aperta fi­ il divorzio da Tribiano
no al 26 marzo 2010. Il commit­
tente e proprietario è la fonda­
zione ex Ipab Golgi Redaelli di
speciale chiesto n Per un’incomprensione
rischia di venire sciolto il
Milano, oggi diventata azienda
di servizi alla persona, che ha
deciso di mettere in vendita il
dalla minoranza corpo intercomunale di Prote­
zione civile tra Tribiano e
Paullo. In una lettera di ieri è
suo gioiello sudmilanese per stato il sindaco di Paullo
una cifra unitaria di 7 milioni e n A Paullo Claudio Mazzola ad avvertire
254mila euro. l’esecutivo della decisione di portare al
L’avviso che attende risposte guidato dal prossimo consiglio comunale
entro il termine del prossimo sindaco Mazzola la revoca. Il tutto perché i
mese costituisce l’atto conclusi­ “vicini” della giunta tribiane­
vo di una vicenda iniziata anni ha bocciato la se avrebbero tramato per
fa, quando ha cominciato ad ap­ proposta: «Non formare un nuovo corpo a
parire chiaro che una volta sca­ è il luogo adatto due, tra Mediglia e Tribiano,
duti gli affitti principali del per discuterne» estromettendo Paullo. Notizie
complesso, quelli agricoli, il che sarebbero arrivate diret­
“castello” avrebbe avuto un di­ tamente dal sindaco mediglie­
verso destino. Considerate ana­ PAULLO La crisi c’è, ma il consi­ se Carla Andena, smentire
cronistiche le stalle in centro, le glio comunale non è il luogo op­ categoricamente però dal
varianti urbanistiche degli an­ portuno per parlarne. È proprio collega di Tribiano Franco
ni scorsi hanno aperto la strada questa la conclusione diretta del­ Lucente. «Le informazioni
a tipologie più compatibili con la bocciatura da parte della mag­ non le ho sentite al bar ­ com­
il profilo della Carpiano attuale. gioranza, rispetto alla proposta menta Mazzola ­, quindi han­
Una parte della grande superfi­ avanzata dalla lista “A sinistra no una certa valenza. Visto
cie, oltre 36mila metri quadri, per cambiare” di indire entro il che già altre volte eravamo
sarà residenziale, l’altra com­ mese di marzo un consiglio co­ rimasti scottati da provvedi­
merciale, la terza guarda a spazi È previsto il recupero della cascina a scopo residenziale senza dimenticare che parte del complesso è vincolato dalla Soprintendenza munale aperto straordinario per menti presi senza preventiva
per l’attività culturale e il tem­ discutere dei problemi della gen­ informazione dal comune di
po libero. te e di valutare interventi per Tribiano, noi abbiamo invece
Nel 2010 andranno a conclusio­ combattere lo stato di bisogno. comunicato le nostre inten­
ne le ultime attività agricole al­ Sebbene la mozione sia stata illu­ zioni per via formale. Gli
l’interno dei fabbricati rurali,
anche se di fatto l’azienda che DOMENICA MATTINA ERANO STATI SGOMBERATI, VORREBBERO STARE NEL SUDMILANO strata lunedì sera in assemblea
dal segretario di Rifondazione
esempi li voglio fare: abbiamo
appreso da «il Cittadino» del­
ha condotto per decenni la ca­ comunista Giancarlo Broglia, ca­ la decisione di mandar via il
scina, con 400 capi e 150 ettari pogruppo di “A sinistra per cam­ direttore generale lo scorso
coltivati, ha quasi ultimato il
trasferimento in una nuova
struttura.
Dal punto di vista economico la
Colturano, gli ambulanti abusivi biare”, essa ha incassato i sì dei
consiglieri del Popolo della liber­
tà ma non quella della coalizione
vicina al centrosinistra. «La cri­
anno, così pure dallo stesso
giornale veniamo a conoscen­
za della decisione di scioglie­
re il rapporto tra le polizie
dismissione della cascina che
domina piazza della Colonna
con il suo arco e le parti “castel­
late” risalenti al XVI secolo,
hanno chiesto la regolarizzazione si sarà lunga e complicata per
tutti ­ dice Broglia ­ e credo che il
nostro appello fosse un’opportu­
nità. Chiedevamo che fosse fatto
locali. Credo che ciò motivi
dubbi su prosecuzione di fu­
turi rapporti anche per la
Protezione civile, memori
rappresenta un’operazione mo­ COLTURANO Il gior no dopo lo proprio dalla maggioranza, ma delle conferme che ci sono
numentale, che si impenna a ol­ sgombero del mercato abusivo non è stato così. Noi avevamo state date dal sindaco di Me­
tre 7 milioni di euro conside­ di Colturano, nella zona indu­ proposte da fare, idee che peral­ diglia. Dispiace perché i due
rando la totalità dei lotti. Una striale, sono partite le trattative tro non penalizzavano il bilan­ comuni hanno un rapporto di
parte dell’edificio è stato vinco­ per regolarizzare gli ambulanti cio. Ma, nonostante in altri co­ duratura amicizia». Un atto
lato più di quarant’anni fa dalla e trovare una zona adeguata per muni sia stato organizzato un incredibile secondo il sindaco
Soprintendenza ai beni archi­ le loro attività. Loro avrebbero consiglio aperto, c’è stato detto Lucente. «Ora mi si dica come
tettonici e non cambierà eti­ chiesto di restare nel Sudmila­ che non è la sede opportuna a va­ si possa prendere una decisio­
chetta con il via libera alla lot­ no, a Colturano o a Vizzolo, vi­ lutare le iniziative da intrapren­ ne sulla base del sentito dire ­
tizzazione. Per le parti conside­ sto che qui operano ormai da di­ dere». Le spiegazioni della deci­ protesta il primo cittadino ­.
rate di pregio architettonico versi mesi e sono conosciuti, sione sono state riferite dal capo­ Intanto, non è vero che noi
(soprattutto la zona nobile del­ ma gli amministratori e le forze gruppo di maggioranza Filippo avessimo preso contatti con
l’ingresso e alcuni ambienti dell’ordine stanno valutando Salmoiraghi. «Bocciare il consi­ Mediglia per un corpo di Pro­
adiacenti) lo stesso avviso di ga­ come procedere su questa stra­ glio comunale aperto ­ commen­ tezione civile. Ma quel che
ra menziona «destinazioni di da e se accogliere la loro richie­ ta ­ non è un modo per nasconde­ più grave è la lettera, firmata
terziario, commercio di vicina­ sta. Finora infatti gli ambulanti re che la crisi sia in atto. Ne stia­ dal sindaco Mazzola e dall’as­
to e attività socio culturale». hanno lavorato in modo abusi­ mo parlando da almeno un anno sessore alla Protezione civile
Cosa fare del “castello” carpia­ vo, vendendo merce di origine a e la giunta ha preso una serie di Alberto Pacchioni, che ci
nese dopo l’addio annunciato al­ dir poco dubbia e forse provento provvedimenti in questo senso. arriva senza che minimamen­
l’agricoltura è stato uno dei di furto. D’altronde, il nostro programma te loro si siano premurati di
grandi temi dell’agenda politica «Loro vorrebbero continuare politico era calato su una realtà verificare con i diretti inte­
locale nell’ultimo decennio. La con questa attività regolariz­ già toccata dal fenomeno di disa­ ressati le indiscrezioni che
giunta Abbatinali, in sella fino zandosi ­ spiega il sindaco di gio, quindi siamo consapevoli di erano giunte loro. Parlano di
al 2004, voleva comprare diret­ Colturano, Giovanni Cariello ­ e Un momento dell’operazione condotta dalla polizia locale contro gli abusivi queste difficoltà, ma non credia­ informazioni istituzionali, ma
tamente una parte dell’ex casci­ hanno chiesto di poter restare mo che il consiglio comunale sia potevano rivolgersi al sinda­
na e non vedeva di buon occhio nel nostro comune o di spostar­ Nord Lodigiano intervenuta avrebbero invaso via delle Indu­ idoneo strumento a trattare di co, cioè a me, oppure al dele­
l’insediamento di negozi nuovi si a Vizzolo. Si tratta comunque con tre pattuglie e un’auto civet­ strie con i loro stand e le loro queste cose. Poi non sarebbe il gato alla Protezione civile e
a Carpiano, considerati decen­ di una possibilità da valutare ta, e con il supporto dei carabi­ lenzuola stese in terra. Così so­ momento: discuteremmo con i vicesindaco Antonino Vecera.
trati e non richiesti dall’utenza con attenzione, per capire che nieri di Melegnano. no state nuovamente allontana­ numeri del bilancio 2009, quando Non l’hanno fatto, compiendo
locale. genere di attività svolgeranno. Gli abusivi avevano occupato te. Nei loro confronti, comun­ siamo in fase di stesura del bi­ un marchiano errore. Noi
Il sindaco Francesco Ronchi, ri­ Se dovessero restare qui, co­ quell’area da alcuni mesi e già que, almeno per il momento, lancio 2010». In ogni caso, il sin­ ribadiamo l’intenzione di
confermato l’anno scorso, ha in­ munque, penso che l’unico spa­ alla fine di dicembre erano stati non sono stati presi provvedi­ daco Claudio Mazzola si è detto rimanere in convenzione con
vece guidato la transizione ver­ zio idoneo sia nella zona indu­ allontanati dalle forze dell’ordi­ menti penali o amministrativi disponibile al confronto. A sor­ Paullo per l’efficiente lavoro
so un disegno che rinuncia al­ striale, dove già si erano inse­ ne, dopo una serie di apposta­ (denunce per commercio abusi­ presa anche il Pdl si schiera a fa­ che è stato fatto». A conferma
l’acquisto, ritenuto il classico diati senza richiedere il per­ menti e controlli mirati. Ma do­ vo, sequestri di merce o con­ vore del consiglio straordinario di questo il primo cittadino
passo più lungo della gamba, e messo, anche se si tratta di una po poche settimane erano tor­ travvenzioni), ma se dovessero e anzi Luca Lavinci ha proposto tribianese cita due incontri
si limita a strappare l’utilizzo questione che va oltre il nostro nati e così domenica scorsa i vi­ ripresentarsi abusivamente in di cominciare a lavorare insieme con i volontari per gli auguri
pubblico di alcune zone. Sì al comune e che dovrà coinvolgere gili hanno deciso di intervenire futuro le cose andranno diver­ per un progetto condiviso, che di Natale, nel corso dei quali
commercio nel “castello”, ma anche le amministrazioni vici­ in maniera decisa. samente. «superi l’elargizioni di contribu­ era stata espressa l’intenzio­
senza realtà di grandi dimensio­ ne». Dalle 7 del mattino, quindi, han­ Ora, comunque, gli ambulanti ti a pioggia con i quali non si può ne addirittura di rafforzare il
ni: tutto dovrebbe stare sotto i Lo sgombero era avvenuto do­ no identificato più di quaranta hanno chiesto di essere regola­ sconfiggere la situazione di ge­ supporto per migliorare le
1500 metri quadri. menica mattina, coordinato dal­ persone, sia italiani che stranie­ rizzati. nerale malessere». risorse a disposizione.
Emanuele Dolcini la polizia locale del Consorzio ri, che nel giro di pochi minuti D. C. Emiliano Cuti

DALLA PRIMA PAGINA sul fea ugialina da la sò tana al fà festa ‘mò na volta ‘ndla nosta curevun tüti a l’uratori dle Case­ Cla volta lì sem ‘ndài nüm dü, mi Se fem arent’al ciaveghìn e ve­
punt del Po. bèla tèra ludesana... le: ghèra ‘l teatrin cun le pigote e e la mè ninìn, cun tüti che me dem un por cagnìn bianch e ma­

Carnuàl ‘Ndla stala ghèra ‘n vedlin tame


‘n cagnìn, tüt risulent, 53, son
nasüd mi!
Da nüm ghèra le bicosche suta i
porteghi dle casine, ‘nsema le
mascherine, fài a la bèl e mèi cul
chisulin in abundansa, rivadi
anca da la nona Sandra.
Da là de l’Ada gireu cui cari e i
guardevun cun amirasiòn da stà
‘nmes ai campi, da la stala, da la
butiga del fré, perfin dal Dopo di
ròn ligàd a ‘n’albarèla, pien de
bergnocule per le bastunàde,
infils per el freg e la fam lunga

l’èra El rümegheva a tüta maneta, cul


mantel bianch pesàd de negher,
‘ndel recintìn pena starnìd; g’ho
carton dle scatule dle scarpe,
cara grasia an quel...
Un tabàr tarmàd, un caplòn sfur­
cunfraterniti vestidi de bianch
cun la petorina rusa, da ‘na casi­
na a l’altra, purtenda alegria
soliti aventùri ‘nsema‘n qual
caciadù o marengòn…
Che bèi mumenti fài de buna
‘n qual dì….
Quan sem rivàdi a cà serem in
tri: mi, la me ninin e ‘l nost bilin

‘n fitagul... caresàd el testin risulent cul cör


slargàd vers i culin sbrufàde de
nev da l’ültima fioca, cui campa­
màd o magari büs, la facina ne­
gra de calìu dla stüa e via, cu’n
pé i gurlòn ‘n dle curt dle cà ‘n
insema ‘na qual matada fresca de
möla.
A Munteslin, ‘ndi ani 50, ‘nde­
armunia, nosta de nüm, sensa
trop ciuciüm, sempr’in mujöla
‘nmes a la fanga del Cà Nou,
cuin, bèle guarìd dla fam dai
chisulin dla sachelina, al vul ‘n
del sò buchìn famàd, el fürbacin.
g’ha du vache na venda vüna, nin lüstri lüstrenti suta ‘l celèst filàda, sempr’in muiöla ‘n mes a vem an nüm per chisulin, in cume quan gnèa sü Ada. ‘Ndun L’è stai un carneval da ricurdà: i
perché farà freg tardi e mancarà d’un ciel basàd dal tevedìn del la molta, cun la speransa de ri­ cumpagnia, per el sitin e giù per sachelìn un qual curiandul de vestidìn, bilin cuin, le sacline
‘l fen. sul! medià n qual chisulìn! le casine, fin al Cà Nöu, al Val­ carta culuràda, an lü gnüd föra quasi sensa chisulin, finidi ‘n
Febràr l’è cürt, ma, se’l vör, l’è n Tri gradi sura sero, parèa da ès A l’ Andriöla, de Piev Fisiraga, mol, Guastimon e Mesan. da na pensàda casalinga, cume buca de stò por cagnin, bilin
türch: nel ‘56 a Lod el 14 de Fe­ urmai ‘ndla stagiòn növa! tra le du guère, stèva i mè gent; a Un an la mama l’ha vist a la fa­ semper; quan rivevem denans chisulin ...l’ünich scampàd a la
bràr ghèra 18 gradi suta sero . L’è propi vera , per nüm la lüs carnual ndeu tüti a cà del frè musa television de Santa Lüsia, dla porta, ciapevem un branchìn risèrva del Mesan, semper cun
In campagna se catèva sü i sasi, vör dì sustansa, vöia de viv, de fà, che’l stèva pena’n den: i ghevun quela visada dal forcipe, na tra­ cun la manina e via, dòs ai pa­ mi, mort de vechiaia, forse a vint
se ‘ndeva rüdà i campi e recüpe­ la nosta fed, speransa e carità. la butega da frè a la Piev, i ste­ smision due Febo Conti el spie­ dron de cà, an lur bei cuntenti de ani!? el m’ha cumpagnàd per tüte
rà i melgasi pr’el fà let a le vache Siu se vör dì? Cristianità! vun un po’ püsè ben, supratüt, ghèva a le mame cume tajà ‘l vegh le mascherine ‘ndla sò casi­ le me scole, donca… l’eva finìd la
‘n stala. “Semel in anno licet insanire”: l’èr brava gent! vestidin de carneval per i fiulin: na. lana’l gambisel!
Se scalvèa le piante e se taièva giamò ai tempi di Ruman che cui El papà ‘l se ricorda mò ‘nca dés el dì de carneval mi sèri masche­ Propi cl’an lì turnevèm indrè dal Tuti i ani a carnual i primi chi­
quele morte, a cà se preparèva la “Saturnalia” i lasevu ‘ndà i cur­ le sacocie piene de chisulin,’nse­ ràd cun la parüca e la mantèla Guastimon, gher quasi fusch, sulin i erun per el mè bilin cuin,
legnèra. dòn per un mument de libertà da ma ‘n qual insegnament, presius da muschetier. La me Sandrina urmai serem arenta al punt dla in scosa a mi cui me librin, per
Stàn a la Sariöla per nüm paisan oblighi e privilegi, na cumbinèu per lur fiulìn un po’ smaridi ndle l’era vestida da fata turchina. Tavernela, a destra se vedeva la tut el temp de la sò lunga vita...
parea da vès in paradìs, da la de ogni sort... “pieghe” de chi tempi là! Tüti dü cun la sachela, bèla mur­ nosta cesa ; d’un bòt un qual E ‘mò ‘nca dés, quan vedi ‘n por
matina al prim barlüm: ‘ndèi In dapertüt se festegèva, cun A la Pesgunela la mama, l siu giüda, pri chisulin, tegnendes lament, pö se sent bajà, cume cagnin che crida, l’è’l ciaveghin
vers Piasensa guardenda ‘l ciel canti a Firense, cari, curse de Gino e la sia Verginia i se pi­ per man, em ciapàd la strada del cridà, ciamà, implurà, scüngiürà dla Tavernela che me ciama….
che ‘l se’ncendieva drè man che ‘l cavai a Ruma, tante üsanse per türèvun la facina cui pastèi e Cà Nöu… un pò de cumpasion… Modesto Tonani
16 MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
San Donato
LA VICENDA È NATA DA ALCUNE VERIFICHE ALLA MATERNA CEFALONIA EFFETTUATE DA UN GENITORE CHE AVREBBE RILEVATO ANOMALIE

«Nella scuola non ci sono stati crolli»


Prima scatta l’allarme, poi dal comune arriva la smentita
n Il timore di nuovi problemi strut­
turali nella scuola materna di Mar­
tiri di Cefalonia ieri mattina è ser­
peggiato tra le famiglie di alunni,
ma il comune smentisce la presen­
Etica e solidarietà nel carrello della spesa:
za di rischi per l’incolumità dei 300
piccoli utenti che popolano il ples­
so. In base ad una ricostruzione dei
Equonomia e Gasdonato uniscono le forze
fatti, tutto è nato a seguito di alcu­ n Fare la spesa guardando oltre SI PARTE DOMANI
ne verifiche che un genitore, di il prezzo e la marca, senza farsi
professione ingegnere, nella matti­
nata di ieri ha effettuato all’inter­
incantare dalla confezione più o
meno accattivante, ma interro­ Tre serate a tema e una festa di strada
no del complesso per l’infanzia con gandosi, piuttosto, su ciò che c’è
l’ausilio di altri famigliari riuniti
in un comitato. Il suo intervento
dietro quei prodotti (dalla pro­
duzione, alla distribuzione, allo
per insegnare l’acquisto “consapevole”
sembra fosse autorizzato dalla pre­ smercio finale) che troppo spes­ n “Impariamo a fare la spesa”; “La spesa sociale”, “La spesa infor­
side, mentre i tecnici dell’ente loca­ so, e un po’ alla rinfusa, gettia­ mata”. Sono i tre titoli di altrettanti incontri organizzati da Gasdo­
le hanno sottolineato di non essere mo nel carrello del supermerca­ nato ed Equonomia, con il patrocinio del Comune, come prima
stati preventivamente avvertiti del to quando facciamo provviste “uscita” ufficiale per lanciare una sfida ai cittadini perché si tra­
fatto che nell’orario in cui nell’edi­ sgomitando tra la folla del saba­ sformino in consumatori attenti e informati. Si parte domani alle
ficio era presente la comunità dei to pomeriggio. È l’intento che ha 21, a Cascina Roma, con gli interventi di Carlo Salvato, economista
bambini, venissero programmati spinto poco più di un anno fa della Bocconi, e Vittorio Rinaldi, consigliere di Ctm­Altromercato
accertamenti. Fatto sta che nel cor­ venticinque famiglie sandonate­ su come fare la spesa. Giovedì 25 saranno invece tre produttori
so delle indagini, da parte del pro­ si a mettere in piedi un Gruppo particolari (Biocaseificio Tomasoni, Coop. I germogli e AstorFlex),
fessionista esterno, sarebbero state di acquisto solidale (denominato coordinati da Miriam Giovanzana, a spiegare il loro lavoro nei
individuate anomalie. A quel pun­ Gasdonato) e che ora ha indotto i locali della Cooperativa Yabboq di via Europa 3. L’11 marzo, inve­
to la scuola si è messa in contatto responsabili del sodalizio a uni­ ce, nella sala della Terza Età di Bolgiano, parleranno di “spesa
con il municipio, da cui è uscito un re le forze con la preesistente as­ informata” gli esperti di Altroconsumo. Gran finale, quindi, il 21
dipendente per capire cosa stesse sociazione Equonomia per dare marzo con una giornata dedicata ai produttori “sociali” che si
accadendo. Intanto, ha iniziato a vita a una nuova realtà (che si svolgerà lungo via Libertà, dalle 9 alle 18, con dimostrazioni, spet­
diffondersi notizia, che è stata poi chiamerà Equogas) dedicata ai tacoli di animazione, gioche, scuolee di panificazione e molto altro.
rigorosamente smentita dal capo Alla materna nella scorsa primavera c’era stato il crollo di un controsoffitto temi dell’acquisto etico, solidale
ufficio tecnico, ar­ e consapevole. Temi cui saranno
chitetto Alberto dedicate ­ a partire da domani ­ gono di aumentare il livello di
Schgör, riguardo alcune interessanti iniziative di n Andrea conoscenza e di coscienza sui
l’evacuazione di promozione che culmineranno a Checchi, propri consumi, cercando in tut­
tre classi a causa,
secondo alcune
versioni, di una si­
Dal municipio un duro comunicato: marzo in una grande Festa di
primavera (vedi box a lato).
Ne parliamo con Andrea Chec­
coordinatore
del Gas locale,
ti i modi di sostenere i piccoli
produttori locali e puntando a
produzioni sempre più attente
spiega
tuazione di inagi­
bilità, secondo al­ «L’intervento non è stato autorizzato, chi, “anima” di Gasdonato e tra
i fondatori ­ con Dorina Caldara le ragioni
alla salute dei lavoratori e alla
qualità dei prodotti; non è un ca­
tre di infiltrazioni che ne è presidente ­ di Equono­ di un accordo so che si parli di solidarietà an­
d’acqua sulle pa­
reti. Sembra che
valuteremo azioni a tutela dell’ente» mia; noto anche per la sua attivi­
tà politica (dai Cristiano sociali
strategico che negli acquisti proprio per­
ché si punta a valorizzare tutte
in effetti alcuni ai Verdi fino al Pd) e istituziona­ quelle realtà ed esperienze che
bambini siano stati spostati in altri in alcun modo questi controlli ap­ mo valutando le azioni da intra­ le (ha presieduto per un triennio San Donato e di San Giuliano. mettono al centro le persone, an­
locali, ma non per i rischi, bensì prossimativi realizzati, tra l’altro, prendere a tutela dell’ente e di il consiglio direttivo di Rocca Gasdonato, invece, è un gruppo che quelle in difficoltà o grave­
per lasciare posto a quel punto agli durante lo svolgimento dell’attivi­ quanti utilizzano quotidianamente Brivio) nel Sudmilano. informale composto da 25 fami­ mente emarginate (si pensi alle
addetti ai lavori. Nel tardo pome­ tà didattica, in presenza di oltre la struttura». La nota si conclude Come nascono Gasdonato ed glie che da circa un anno e mez­ cooperative agricole che impie­
riggio, quando ormai tra le fami­ trecento bambini, e senza un no­ con ulteriori rassicurazioni rivolte Equonomia? zo si riunisce con regolarità e ha gano ex tossicodipendenti o ex
glie si stava alzando una serie in­ stro preventivo coinvolgimento. ai sandonatesi, a cui l’architetto «Quest’ultima è un’associazione come scopo di assicurare a tutti i carcerati)».
terrogativi, il dirigente comunale, Controlli che a loro volta possono Schgör spiega: «Voglio sgomberare culturale di formazione e infor­ suoi membri l’acquisto di beni Perché mettere insieme le due
in un comunicato ha ribadito l’as­ causare danni a una struttura che il campo da qualsiasi ombra che si mazione sui temi del commercio di uso comune utilizzando come associazioni?
senza di rischi e l’avvenuto collau­ è stata collaudata da tecnici abilita­ vuole gettare sull’operazione di ri­ internazionale, della solidarietà criteri guida i concetti di solida­ «Abbiamo deciso di unire le for­
do con esito positivo della struttu­ ti e incaricati ufficialmente dal co­ pristino della struttura che lo scor­ tra i popoli e di un diverso rap­ rietà, economicità, giustizia, ze per dare vita a un’Associazio­
ra per l’infanzia che è rimasta mune. Questo modo di agire ha cre­ so anno è stata condotta in modo porto tra produttori e consuma­ qualità e sostenibilità». ne di promozione sociale (Aps)]
chiusa per alcuni mesi a seguito ato allarmismi infondati mettendo esemplare per tempi di intervento tori. Da diversi anni attiva sul Una modalità operativa che che avrà nei suoi fini statutari
del crollo di una parte di controsof­ in dubbio la professionalità del e costi di realizzazione. In ultimo, territorio sudmilanese ha pro­ vanta già molte esperienze in proprio l’attenzione agli acquisti
fitto verificatosi nella primavera personale tecnico del mio ufficio. ricordo che abbiamo già eseguito mosso banchetti di vendita di Italia, non è così? e ancora prima alla produzione e
scorsa. Riguardo invece alle inda­ L’intervento odierno, in una strut­ le prove di carico sui solai e stiamo prodotti del commercio equo e «Sì. Gasdonato fa parte della rete dal commercio di tutto ciò che
gini condotte senza l’autorizzazio­ tura che è di proprietà comunale, completando le indagini termogra­ solidale, conferenze sul tema e molto più ampia dei Gas, acroni­ mangiamo o che adoperiamo
ne dell’ente locale, ha sottolineato: non è stato dunque autorizzato dal­ fiche su tutti i plessi scolastici». ha partecipato a diverse iniziati­ mo che indica Gruppo d’acqui­ quotidianamente».
«Non condivido e non comprendo l’ufficio tecnico e per questo stia­ Giulia Cerboni ve con altre realtà associative di sto solidale: realtà che si prefig­ Ma.Os.
MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010 17
il Cittadino
Primo Piano

L’OPERAZIONE NELLA ZONA AL CONFINE FRA SAN DONATO E MILANO FA SEGUITO A QUELLA AVVENUTA POCO TEMPO FA A CHIARAVALLE

Sgomberato villaggio rom a Vaiano Valle


Ruspe di nuovo in azione: la baraccopoli era cresciuta a dismisura
n Ieri mattina è stato sgomberato il
campo di Vaiano Valle, al confine
tra San Donato e Milano, dove i rom
si erano comperati il terreno su cui
avevano allestito una sessantina di
baracche. Nell’area che era stata
più volte additata dai residenti del
versante meneghino, ma anche dal­
la comunità di sandonatesi della
frazione di Poasco, vivevano 120 no­
madi: ieri hanno dovuto fare i fagot­
ti, seguendo la strada dei loro con­
nazionali che nelle scorse settimane
hanno dovuto lasciare la vicina zo­
na di via Sant’Arialdo, sempre a
Chiaravalle. Come aveva spiegato
nei giorni scorsi l’onorevole della
Lega nord, Marco Rondini, sebbene
gli zingari fossero proprietari del­
l’appezzamento, mancavano com­
pletamente le condizioni di abitabi­
lità, pertanto l’intervento annuncia­
to anche dai vertici di palazzo Mari­
no non si è fatto attendere. Ieri, in
una giornata in cui nella metropoli
si sono tenuti altri tre sgomberi, il
vice sindaco di Milano, Riccardo De
Corato, a cui peraltro si era rivolto
il comitato cittadino di Poasco per
chiedere il ripristino della legalità
nella frangia di
confine, ha mes­
so in evidenza:
«Riceviamo se­
gnali positivi
dai proprietari
di aree occupate
Oltre cento nomadi hanno lasciato
che ci chiedono
di intervenire,
dai cittadini che
una sessantina di rifugi di fortuna,
ci avvisano di
insediamenti vi­
cino alle loro
i residenti soddisfatti per l’intervento
abitazioni. Que­
sto testimonia che a Milano c’é una pubblico nei nostri contesti urba­ mentele dei residenti che hanno vi­
presa di coscienza collettiva sul pro­ ni». Auspicando un’intensificazione sto crescere in maniera esponenzia­
blema delle occupazioni abusive e dei controlli, l’onorevole Rondini, le furti, scippi e altre illegalità».
una volontà comune di preservare il ha inoltre ricordato: «Finalmente si Il parlamentare del Carroccio ha
territorio dal degrado e dall’insicu­ è affrontata con risolutezza una si­ anche espresso un ringraziamento
rezza». Soddisfazione è stata espres­ tuazione che stava degenerando. rivolto a quei residenti della zona
sa anche dal comitato sandonatese. L’insediamento abusivo sorto al che in questa battaglia sono scesi in
«Ringraziamo le autorità che hanno confine fra Milano e San Donato ne­ campo con raccolte firme e altre Immagini ormai frequenti nel tratto
ascoltato i nostri appelli ­ ha dichia­ gli ultimi mesi era cresciuto in ma­ azioni per dare visibilità ai lamen­ di territorio che si estende sul confine
rato la presidente Giusy Quaranta ­: niera consistente. Io stesso mi sono tati disagi legati ad una forzata con­ tra San Donato e Milano: ieri le ruspe
questo è un altro importante passo recato più volte sul posto a verifica­ vivenza con il popolo nomade. sono entrate in azione a Vaiano Valle
per assicurare sicurezza e ordine re la situazione e a raccogliere le la­ Giulia Cerboni per sgomberare il campo di 120 rom

Un campeggio abusivo
nei pressi della ferrovia
n Utilizzavano il tratto di territo­
rio dietro la ferrovia come fosse un
campeggio, con tanto di tende ca­
nadesi: lo sgombero dei cinque al­
loggi itineranti è avvenuto lunedì
mattina, con l’intervento degli
agenti della polizia locale. In que­
sto caso i riflettori si accendono
sull’area che sorge tra la tangen­
ziale, la linea ferroviaria e il comu­
ne di Milano. Dopo i sopralluoghi
dei vigili, effettuati in un momen­
to in cui presso l’accampamento
non era presente alcun occupante,
i tecnici dell’Azienda comunale
servizi si sono occupati dello Cinque tende canadesi, comprese in un campeggio abusivo, sono state
smantellamento del materiale rin­ smantellate vicino ai binari della ferrovia, ma degli occupanti nessuna traccia
venuto nella zona. Se nella giorna­
ta di ieri quindi il dispiego di forze in quest’altra operazione, di cali­ no presenti insediamenti abusivi». stro territorio da chi lo occupa vio­ più alto livello e una politica na­ le segnalazioni in supporto al­
dell’ordine meneghine si è concen­ bro minore, a seguito della quale, Il sindaco Mario Dompè in una no­ lando le norme di convivenza civi­ zionale che affronti il tema con l’azione preventiva della polizia lo­
trata nell’area di Vaiano Valle, in arriva conferma dal comune che ta ha commentato: «Le operazioni le. Ribadisco che per risolvere con maggior rigore». E l’assessore alla cale che pattuglia regolarmente la
zona Chiaravalle, il giorno prece­ «allo stato attuale in San Donato e di sgombero sono l’unico mezzo efficacia questa problematica oc­ sicurezza, Simona Gargani, ha in­ città e le sue aree di confine».
dente i vigili sono stati impegnati nelle immediate vicinanze non so­ che abbiamo per difendere il no­ corre un coordinamento tra enti a vitato i cittadini a «continuare con Giu. Cer.
MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010 13
il Cittadino
Primo Piano
STORIE DI IMMIGRATI ­ 293 RACCONTI DI VITA VISSUTA DI CHI HA ABBANDONATO LA PROPRIA TERRA PER GIUNGERE NEL LODIGIANO

«Da noi la vita è appesa a un filo...»


Mariam: «Sono stata rinchiusa nelle prigioni della Costa d’Avorio»
n È molto strano parlare con Ma­ precaria, il presidente tende a far per andare a Foggia. “Rivolgiti al
riam: si resta sospesi, quasi incre­ tacere chi la pensa in un modo di­ campo profughi”, mi ha detto. E io
duli. Infatti, non si capisce cosa verso dal suo e le guerre civili sono ho eseguito. Lì sono stata aiutata,
esattamente passi per la testa di all’ordine del giorno. Se mi doman­ al punto che a Foggia mi sono fer­
questa ragazza, perché esiste una di quando c’è stata la guerra in Co­ mata per parecchi mesi facendo un
discrepanza forte fra quello che di­ sta d’Avorio non so cosa risponder­ po’ di tutto ancora una volta: la
ce, ossia fra il contenuto del rac­ ti: sempre, mai, ogni tanto, vedi tu. donna delle pulizie, la badante e la
conto della sua vita, e il modo in Tutto è incerto: ci sono momenti lavapiatti. La parte allegra è che ho
cui lo dice. È qui, sul modo, che si caldi, in cui per intendersi la gente ottenuto l’asilo politico, e quindi
rimane basiti, perché per lei anche spara, e momenti di quiete. Ma an­ ho i documenti in regola».
le vicende più tristi e drammatiche che durante questi ultimi, prezio­ Da quanto tempo vivi a Lodi?
sono diventate “normali”, e come sissimi, non si è mai tranquilli. Il «Da un paio di mesi. Le suore della
normali vengono narrate. lavoro scarseggia e la vita è appesa Casa dell’Accoglienza Rosa Gart­
Così, è normale che suo padre sia a un filo, in Costa d’Avorio. Tor­ torno mi stanno aiutando a trovare
stato ucciso da una bomba, «boom, nando a mio padre, è stato ucciso». una stabilità. Ho bisogno di un la­
gli è esplosa addosso», che sua ma­ Come? voro e di un po’ di pace».
dre sia morta in tempo di guerra «Una bomba. Boom, gli è esplosa Cosa ne pensi dell’Italia?
«lo sai, no?, quando c’è la guerra, o addosso, dall’alto. Poi è stata la vol­ «Tutto il bene possibile, e soprat­
è la fame o è la malattia, e la gente ta di mia madre, uccisa dalla guer­ tutto che la protezione delle autori­
muore», che suo fratello sia stato ra». tà italiane è davvero valida. Ades­
fucilato «di notte, ti puntano il fuci­ Come è morta? Un colpo da ar­ so, dopo tanto tempo, ho smesso di
le addosso e ti sparano, neanche te ma da fuoco? avere paura. Questo grazie a voi».
ne accorgi» e che lei sia stata co­ «No, lo sanno tutti come va con la E a casa?
stretta a scappare tanto lontano guerra, no? Se non ti ammazzano «Diciamo che le cose non vanno be­
per evitare il peggio e sentirsi fi­ le armi ci pensano la fame o la ma­ nissimo. Sento i miei fratelli rara­
nalmente al sicuro. lattia. Mia mamma le ha vissute mente, una volta al mese al massi­
La vita in Costa d’Avorio è stata entrambe, e così io mi sono ritro­ mo. Loro non sanno usare il com­
talmente dura con Mariam, da vata da sola, per fortuna aiutata da puter, io nemmeno e chiamarsi è,
averle reso accettabile l’incredibi­ una gentilissima amica di mio pa­ oltre che costoso, un’impresa. Ho
le. Oggi è una ragazza di ventiquat­ pà che ha pensato a tutto: mi ha salutato tutto e tutti e non so nean­
tro anni all’apparenza come molte: ospitata, mi ha permesso di fre­ che per quanto tempo mi fermerò
graziosa, con un bel maglione ros­ quentare la scuola, mi ha dato da qui, cosa farò e che ne sarà della
so e un ovale gradevole. Sorride mangiare, tutto». mia vita. Al momento non ho un la­
spesso, spessissimo. Ma non ci Non hai fratelli? voro e quindi non è facile».
vuole una grande empatia per ca­ «Ho un fratello di tredici anni e I tuoi fratelli cosa fanno per vi­
pire che dietro ai bei denti bianchi una sorella di trenta, ma da parte vere?
e agli occhi neri sta un mondo di di padre soltanto. Quindi loro vivo­ «Il più piccolo ovviamente studia,
tristezza. Questa, proprio, Mariam no con le rispettive madri. Da noi è mentre la più grande, che ha tren­
non riesce a nasconderla. normale che le famiglie siano tan­ t’anni, non fa un bel niente. In Co­
Buongiorno Mariam, saresti co­ to allargate, perché c’è la poliga­ sta d’Avorio non è facile avere un
sì gentile da dedicarci qualche mia. Per questo posso dire di esse­ lavoro su cui contare, credimi.
minuto per raccontarci la storia re l’unica nella mia famiglia ad «Ci sono momenti caldi, in cui per intendersi la gente spara», racconta Mariam descrivendo la situazione in Costa d’Avorio Quindi è sua madre a occuparsi di
della tua vita? aver conosciuto la vera solitudine: lei, anche se ormai è una donna».
«Ok, ma non parlo particolarmen­ per gli altri un punto di riferimen­ della prigionia può essere, a detta con i crampi allo stomaco, fino a andarmene ben lontana da quel­ Tu cosa vorresti fare?
te bene l’italiano. Possiamo aiutar­ to c’è sempre stato. Per me no». delle guardie, uno qualsiasi. La ve­ quando non li senti più. Sai cosa ti l’inferno». «Un lavoro qualsiasi, come sem­
ci con il francese, che ne dici?». Dicevi di aver frequentato la rità è che hai preso parte a una ma­ dico? Che non vedo l’ora che sia Chi ti ha aiutata? pre. Mi piacerebbe tantissimo ave­
Va bene. Per esperienza ti dico scuola, poco prima di partire. nifestazione contro il presidente e tutto finito e che il mio Paese trovi «Un amico di mio papà, e poi altre re un impiego e uno stipendio da
che in qualche modo ci si capi­ Quanto tempo fa sei arrivata? a quel punto sei schedato. Questo un momento di stabilità politica». persone qui in Italia. In Africa mi gestire a modo mio. È il sogno della
sce sempre. Di dove sei? «Un anno e sei mesi e sì, prima di significa che da quel giorno la tua Dopo quanti giorni sei uscita? hanno dato i soldi e hanno prenota­ mia vita. Pensa che ho anche i do­
«Vengo dalla Costa d’Avorio, per la partire studiavo alle scuole supe­ vita è tenuta strettamente sotto «Una settimana, ma a quel punto to il volo per Milano. Non sapevo cumenti in regola: mi basterebbe
precisione da una città che si chia­ riori. Mi aiutavo anche con qual­ controllo». non ero più al sicuro. Va sempre nemmeno dove fosse Milano e l’Ita­ solo che si presentasse l’occasione
ma Bouaké. Non chiedermi quanti che lavoretto estivo, giusto per ar­ Come si vive in una prigione del­ così: ti prendono la prima volta e ti lia l’avevo giusto sentita nominare. buona, un’offerta qualsiasi».
abitanti abbia perché non lo so. So rotondare. Ho fatto un po’ di tutto, la Costa d’Avorio? sbattono in galera. Poi ti lasciano Ma, volente o nolente, dovevo par­ E il tuo futuro? Sarà in Italia o
solo che è abbastanza grande, ci so­ ma per lo più la lavapiatti al risto­ «La cosa più brutta, sembra stra­ andare e ti tengono sotto controllo. tire, altrimenti era la fine». in Costa d’Avorio?
no parecchie persone. Lì studiavo e rante». no, è che per creare scompiglio, Se qualcosa non va, sparisci». Hai viaggiato da sola? «Il mio più grande desiderio è che
vivevo con un’amica di mio padre». Poi cosa è accaduto? quasi una forma di tortura psicolo­ Come sparisci? «No, ho viaggiato con un ragazzo e un giorno questa assurda situazio­
Perché con un’amica di tuo pa­ «Sono andata a una manifestazio­ gica, ogni tanto le guardie aprono «Sparisci, nella notte, proprio co­ una ragazza più o meno della mia ne finisca, il Paese si stabilizzi e io
dre? ne per la pace, una delle tante, e so­ le celle e ti inondano con gli idran­ me è successo a mio fratello. Arri­ età, ma subito dopo l’atterraggio di possa finalmente tornarmene a ca­
«È una storia lunga». no stata catturata. Sai cosa vuol di­ ti. Tutta quell’acqua è ciò a cui vano, entrano in casa, ti puntano il loro non ho saputo più nulla». sa. Sono partita perché costretta,
Sono qui per questo, procedi pu­ re? Che senza un processo, la possi­ penso immediatamente quando ri­ fucile in faccia ed esplodono il col­ Tu cosa hai fatto? non perché qualcuno me l’ha con­
re. bilità di fare una telefonata o una torno ai giorni trascorsi dietro alle po. Stai pur tranquilla che nessuno «Mi sono messa in contatto con un sigliato. La mia casa, la mia vita e
«Ok, allora devi innanzi tutto sape­ ragione plausibile, ti sbattono in sbarre. Poi, al secondo posto, metto sente e nessuno fa domande. Ecco compaesano che mi ha dato una la mia gente sono a Bouakè. È lì
re che in Costa d’Avorio si vive ma­ cella, saluti e grazie. Intanto tu non la fame. Ti danno talmente poco da come va nel mio Paese. Non stupi­ mano ospitandomi per qualche che io voglio tornare».
lissimo. La situazione politica è sai se e quando uscirai. Il motivo mangiare, che vivi perennemente sce quindi che io abbia preferito tempo e dandomi i soldi necessari Elisa Crotti

DALLA PRIMA PAGINA liana un decreto per la so­ La notizia fu un colpo al cuo­ per vivere”, sul valore della giorni. tempo ancora, solo che il pa­
spensione dell’idratazione e re e cadde nel silenzio sgo­ vita, soprattutto nella sua Ma ciò che si sta verificando dre l’avesse lasciata nelle ma­

Eluana dell’alimentazione. Per noi,


divenuti suoi “amici”, in ogni
angolo d’Italia, più semplice­
mento di chi si sentiva scon­
fitto: una vita era stata spenta
per decreto.
fase finale e in condizione di
estrema fragilità.
Oggi, a distanza di un anno, il
in queste ore è già un presa­
gio di quanto accadrà il 9 feb­
braio. Le parole di Beppino
ni misericordiose delle suore
di Lecco.
Aspettando così che la vita e

un anno mente le venivano tolti l’ac­


qua e il cibo, il poco che le
serviva per continuare a vive­
Era la prima volta che accade­
va nella storia repubblicana.
Il sapore della sconfitta, dopo
mondo cattolico italiano ha
forse maturato una maggiore
sensibilità e avvertenza sul
Englaro, purtroppo, non la­
sciano scampo.
Eluana non può riposare in
la morte avessero il loro corso
naturale.
Quanto basta per concludere,

dopo re.
Quando la notizia della morte
di Eluana si propagò come un
mesi e mesi di mobilitazione
in favore di Eluana, era tangi­
bile.
tema del fine vita, ma le insi­
die sono tante.
Forte è la tentazione di di­
pace: è destinata a diventare
un’icona dell’autodetermina­
zione assoluta, anzi l’eroina
con sofferenza, che l’Italia e
gli italiani non possono avere
una memoria condivisa di
per tanti anni, con assoluta e fulmine, a Udine c’era chi Eppure, proprio da quelle ore menticare, di illudersi che del diritto di morire, presunta Eluana.
disinteressata generosità, sostava in preghiera dinanzi terribili, in cui tutto sembra­ una legge sulle dichiarazioni nuova frontiera dei diritti Un’altra offesa, purtroppo,
dalle suore misericordine. alla casa di cura “La Quiete” va perduto, è scaturita una anticipate di trattamento pos­ civili. per quella povera ragazza.
Una giovane donna per la qua­ dov’era ricoverata per quella forte azione comunitaria che sa fare chiarezza definitiva Noi, invece, ricordiamo Elua­ Un’altra occasione bruciata in
le il padre, con lucida deter­ che, a tutti gli effetti, si confi­ ha portato l’intero laicato sulla fase finale della vita, na come una giovane donna nome dell’ideologia della dol­
minazione, ha chiesto e otte­ gurava come una forma di cattolico italiano a riflettere, soprattutto quando una ma­ che avrebbe potuto continua­ ce morte.
nuto dalla magistratura ita­ eutanasia passiva. mediante la campagna “Liberi lattia viene ad abbreviare i re a vivere, chissà per quanto Domenico Delle Foglie

COMUNE DI BORGHETTO LODIGIANO (LODI)


TUTTI I CONTATTI
CHE CONTANO
due volumi 2.500 pagine
14 LAVORO
OFFERTE AVVISO DI DEPOSITO DEL COMPARTO
DI RIQUALIFICAZIONE URBANA CRU’ 1 CO’
DI SOPRA DI BORGHETTO LODIGIANO IN VARIANTE AL PRG VIGENTE
AI SENSI DELLA LR. N. 12/2005 ART. 25 E L.R. N. 23
DEL 23/06/1997 ART.2 COMMA 2.
Si avvisa che a decorrere dal 10/02/2010 resta depositata per 30 gg. nella segre­
teria comunale, unitamente agli elaborati, copia della deliberazione di Consiglio Co­
munale n. 4 del 20/01/2010 avente per oggetto: “ADOZIONE DEL COMPARTO DI
RIQUALIFICAZIONE URBANA CRU’ 1 CO’ DI SOPRA DI BORGHETTO LODIGIANO
PIZZA Qui srl cerca personale per la­
voro full time in bar­pizzeria­ristoran­ IN VARIANTE AL PRG VIGENTE AI SENSI DELLA L.R. N. 12/2005 ART. 25 E L.R.
te zona Pieve Fissiraga, età max 29 N. 23 DEL 23/06/1997 ART.2 COMMA 2”.
115,00 Euro anni. Orario diurno. Inviare curri­ Durante il periodo di pubblicazione, chiunque ha facoltà di prendere visione degli atti
culum vitae al fax 0331.643588 o per
e­mail: personale@quicompany.it depositati entro 30 gg. consecutivi decorrenti dalla scadenza del termine per il de­
posito, può presentare osservazioni. Le osservazioni al Piano di Recupero in ogget­
to, dovranno essere presentate al protocollo in triplice copia di cui una in bollo da
LE OFFERTE Euro 14,62, entro le ore 17,00 del 12/04/2010. Il termine di presentazione delle
osservazioni è perentorio, le osservazioni che dovessero pervenire oltre tale termi­
• Oltre 200.000 • 2.700 Periodici
riferimenti
di chi lavora in • Tv e Radio nazionali DI LAVORO ne non saranno prese in considerazione.
Dalla Residenza Comunale, 04/02/2010
giornalismo,
comunicazione
• 4.500 Uffici Stampa
• Istituzioni nazionali
E DI IMPIEGO IL RESPONSABILE DEL SETTORE TECNICO­URBANISTICO
Dott Arch Claudio Padovani
e marketing
• Tutte le redazioni
ed internazionali SI INTENDONO RIVOLTE
dei Quotidiani • In allegato il cd-rom
AD AMBOSESSI PER QUESTI ANNUNCI RIVOLGETEVI
nazionali e locali con i 100.000 PRESSO I NOSTRI UFFICI
• Agenzie di Stampa giornalisti Italiani (Legge N. 903 9-12-77 DI VIA CAVOUR 31 LODI
e OPPURE
tel. 06 6791496 • fax 06 6797492
www.agendadelgiornalista.it N. 125 10.04.91) TEL. 0371/544300
FAX 0371/544348
18 MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Sudmilano

VISITA PASTORALE n A COLTURANO SABATO C’È STATA LA MESSA Le immagini


della partecipata
celebrazione

«Vogliamo verificare
di sabato 6
febbraio nella
parrocchiale
di Colturano,
dedicata a
Sant’Antonino.
La Messa è

insieme il cammino
stata presieduta
dal vescovo
di Lodi Giuseppe
Merisi che ha
aperto la visita
pastorale
nella comunità:

della comunità»
i fedeli
con il parroco
don Paolo
Tavazzi
hanno gremito
la chiesa

COLTURANO Con il bacio al Cristo tà, nella catechesi secondo le pro­


ligneo da parte del vescovo della prie propensioni e capacità». La
diocesi di Lodi monsignor Giu­ liturgia ha potuto quindi prose­
seppe Merisi è iniziata la celebra­ guire. Infine, dopo che don Tavaz­
zione solenne che sabato alle 19 zi ha ricordato gli appuntamenti
ha inaugurato la visita pastorale della vista pastorale, don Moro ha
presso la parrocchia di Coltura­ messo in evidenza il camino
no, tra gli applausi di centocin­ d’unione, «fuori dal campanili­
quanta fedeli che hanno popolato smo delle singole comunità, ma
la chiesa di Sant’Antonino marti­ che ci porti a sentirci parte di
re. un’unica grande chiesa, anche in
Era simbolicamente presente il un mondo dove tutto sembra an­
gonfalone comunale, ma anche i dare all’incontrario». Il canto fi­
rappresentanti dell’amministra­ nale, interpretato dalla corale che
zione municipale guidati dal sin­ ha allietato in maniera egregia la
daco Giovanni Cariello. Il parroco celebrazione del rito, ha recitato
don Paolo Tavazzi e don Virginio l’ultima gloria al Padre. La santa
Moro (in rappresentanza del vica­ Messa si è conclusa con un gran­
rio foraneo di Paullo monsignor de applauso e fuori ad attendere il
Sandro Bozzarelli) hanno conce­ vescovo e i fedeli, nel campetto
lebrato la Santa Messa presieduta sul lato della chiesa, è stato orga­
dal pastore della diocesi di Lodi. nizzato un bellissimo e e colorato
È don Tavazzi, ricordando la do­ spettacolo pirotecnico. Per un
menica della divina clemenza, quarto d’ora la folla è rimasta con
che ha dato inizio al rito con la il naso all’insù ad ammirare i fuo­
prima lettura dal vangelo secon­ chi d’artificio, quindi tutti sono
do Luca. Dopo i canti e le preghie­ stati invitati nel salone dell’orato­
re è quindi giunto il momento del­ rio per un bel rinfresco.
l’omelia. Un piccolo accenno Emiliano Cuti
monsignor Merisi lo ha fatto al­
l’antica chiesa dedicata a San­
t’Antonino martire, punto di rife­
rimento di una parrocchia che in­
vece è meno antica. Rivolgendo
allo stesso tempo un augurio a
che quest’occasione sia momento
«Noi cristiani dobbiamo dare risposte
di riflessione. «La visita pastorale
­ ha annunciato ­ serve a conosce­
re la comunità, per verificare il
generose alla chiamata del Signore»
cammino fatto e soprattutto ad in­
coraggiare a seguire la strada in­
dicata dal Signore attraverso un
impegno alla coerenza che si ma­
nifesta nella partecipazione alla
messa festiva, nella preghiera
personale, famigliare e comunita­
ria, attraverso il rispetto della pa­
rola di Dio, la carità, la capacità
di guardare tutti con occhio buo­
no». In questo senso la fede, che
promana dalla tradizione cristia­
na, va rinnovata quotidianamen­
te. Conversione, peccato, vocazio­
ne sono temi ricorrenti delle let­
ture della giornata. «Noi cristiani
­ ha ribadito monsignor Merisi ­
dobbiamo dare risposta generosa
alla chiamata del Signore. Ciò ci
porti alla collaborazione al cam­
mino della parrocchia. Qualcuno
nel campo della liturgia, qualcu­
no nella gestione dei beni econo­
mici della parrocchia, nella cari­
MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010 19
il Cittadino
Sudmilano
VISITA PASTORALE n A BALBIANO L’INCONTRO DEL PASTORE DELLA CHIESA LAUDENSE CON LA COMUNITÀ DURANTE LA MESSA DI DOMENICA

«Le priorità: giovani, famiglia e vocazioni»


Il vescovo Merisi ha ricordato le consegne date alla diocesi dal Papa
BALBIANO Al primo rintocco del­
le campane la chiesa di San Gia­
como era già piena di cittadini
accorsi per partecipare alla
messa domenicale presieduta
dal pastore della Chiesa lauden­
«La Chiesa è da sempre
se.
Appena all’interno della par­
rocchiale, intorno alle 9.30, in
impegnata per lo sviluppo
ginocchio davanti all’altare del­
la chiesa c’era il vescovo monsi­
gnor Giuseppe Merisi, che di lì
integrale dell’uomo,
a poco, insieme al parroco don
Paolo Tavazzi e al vicario fora­
neo di Paullo monsignor Sandro
a sostegno del bene comune»
Bozzarelli, ha presieduto la
Santa Messa d’apertura della
visita pastorale.
Un appuntamento particolare,
di grande festa per tutta la co­
munità che ha atteso con trepi­
dazione questo momento di in­
contro con il pastore della dio­
cesi di Lodi.
La celebrazione di domenica 7
febbraio è avvenuta In coinci­
denza con la “Giornata della vi­
ta”, a qualche giorno di distan­
za dalla Giornata mondiale del Le immagini
malato. Il vescovo Merisi ha vo­ della
luto sottolineare i due momenti celebrazione
voluti dalla Chiesa italiana e presieduta dal
dal Papa mettendo in evidenza vescovo di Lodi
la sfida alla crisi con particola­ Giuseppe Merisi
re attenzione verso la carità e la a Balbiano
dedizione nei confronti di chi è domenica 7
in stato di sofferenza. febbraio:
Perché «la Chiesa s’impegna ­ la parrocchiale
ha detto Merisi ­ per lo sviluppo di San Giacomo
umano integrale dell’uomo», gremita di fedeli
che richiede anche il supera­ accorsi
mento dell’indigenza e del biso­ per partecipare
gno». Sono temi toccati anche alla Messa
durante l’omelia presenti nella domenicale
visita pastorale, che rappresen­ presieduta dal
ta l’immagine della visita di Ge­ pastore della
sù Cristo, «che ci edifica nella Chiesa laudense,
carità e nella santità». cha ha aperto la
Essa serve a corroborare il sen­ visita pastorale.
so di fede, a supportare una In basso la visita
scelta cristiana autentica. del vescovo
Perché ogni volta che ci confes­ Merisi, come è
siamo, possiamo rinnovare noi successo nelle
tutti la nostra volontà di stare altre parrocchie,
con il Signore, che significa alla sede del
camminare lungo un percorso municipio per
di verità. un incontro
In conclusione sono state sotto­ con il sindaco
lineate tre priorità, le stesse in­ e la giunta
dicate dal Santo Padre Benedet­
to XVI durante l’incontro di trato presso il municipio l’am­
qualche tempo fa con i vescovi ministrazione comunale.
lombardi: la pastorale giovanile Insieme ai consiglieri comuna­
(da parte di tutta la comunità ci li, erano presenti anche i rap­
vuole attenzione precipua alla presentanti delle associazioni
trasmissione della vita e della (Auser, Pro loco, Assemi) e i di­
fede verso le nuove generazio­ pendenti del comune.
ni), la pastorale famigliare (è un Il sindaco Giovanni Cariello ha
elemento costitutivo della re­ avuto modo di rinnovare la col­
sponsabilità genitoriale, come laborazione con le due parroc­
lo è la testimonianza di fede; la chie, nel ruolo importante che
famiglia deve essere esempio di svolgono gli oratori per la cre­
dialogo, chaimata ad essere pic­ scita dei giovani. Ha anche de­
cola Chiesa domestica), la pa­ scritto le realtà di questo centro
storale vocazionale (tutta quan­ del Sudmilano, illustrando allo
ta la vita cristiana deve essere stesso tempo le iniziative scola­
segnata dal senso religioso della stiche, per lo sport, la cultura e
vita che diventa senso vocazio­ l’assistenza sociale, dando alcu­
nale dell’esistenza, in una cre­ ni accenni alla pianificazione di
scita consapevole che il Signore bilancio che deve fare i conti
c’è e che per ciascuno di noi ha con una situazione di notevole
immaginato una prospettiva di difficoltà economica. Infine la
vita). La celebrazione è prose­ giornata si conclusa con uno
guita con i canti e le preghiere e scambio di doni e la consegna a
si è conclusa con un lungo ap­ monsignor Merisi del libro sul­
plauso da parte di tutti i fedeli. la storia di Colturano.
Il vescovo Merisi ha poi incon­ Em. Cu.
22 MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Centro Lodigiano
SANT’ANGELO n AFFIDATO UN INCARICO ESTERNO ALL’ARCHITETTO LEONE: SEGUIRÀ LAVORI PUBBLICI, URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA

Uffici tecnici, il comune corre ai ripari


Nuovo consulente dopo gli arresti per l’appalto sulla raccolta rifiuti
SANT’ANGELO Un nuovo consulente
esterno per assistere l'ufficio tec­
nico. Dopo le vicende giudiziarie
sul presunto appalto truccato a fa­
vore della ditta Italia 90 per la rac­
Due giornate “in maschera”
colta dei rifiuti, che nei mesi scor­
si hanno coinvolto anche il settore
amministrativo di palazzo Delma­
Ecco il Carnevale barasino
ti (con gli arresti di Giuseppe Tac­
chini, storico dirigente dell’uffi­
cio tecnico, e del suo “vice” Stefa­
no Porcari), il sindaco Domenico
Crespi e la sua giunta hanno deci­
so di ricorrere a un esperto in ma­
teria per meglio portare avanti le
pratiche legate ai lavori pubblici
della città. Il nuovo consulente sa­
rà l'architetto Emanuele Leone,
professionista che vanta già diver­
se esperienze nel settore della
pubblica amministrazione: «Ab­
biamo dato mandato al dirigente
responsabile lo scorso ottobre di
espletare tutte le procedure neces­
sarie per l'affidamento dell'incari­
co ­ spiega Crespi ­, che si occupe­
rà di consulenza in materia di la­
vori pubblici, urbanistica ed edili­
zia privata. Alla fine dello scorso
anno poi abbiamo approvato e
pubblicato l'avviso e il bando di
gara dopodiché abbiamo effettua­
to la scelta proprio nelle ultime
settimane». Il palazzo comunale di Sant’Angelo, coinvolto negli scorsi mesi dall’inchiesta sull’appalto per i rifiuti alla ditta Italia 90 Anche quest’anno parte del Carnevale di Sant’Angelo si festeggerà al Cupolone
Scelta che è avvenuta attraverso la
commissione di gara per l'affida­ SANT'ANGELO Sant’Angelo si prepa­ programma prevede per il giorno
mento presieduta dal geometra ra a vivere due giorni di festa con successivo anche una sorta di fe­
Vasco Gatti assieme all'architetto il Carnevale barasino. Tra dome­ sta in maschera appositamente or­
Emanuele Grecchi e al dirigente
degli affari generali Giovanni Bat­
tista Scarioni: «La commissione si
Il sindaco Domenico Crespi garantisce: nica e lunedì prossimi è infatti in
programma una ricca scaletta di
eventi per ravvivare la città in
ganizzata presso il Cupolone di
via Forze dell'Ordine: «In questo
caso invece faremo una festa pres­
è riunita e ha individuato nell'ar­ un'occasione particolarmente gio­ so la struttura comunale per far
chitetto Leone la persona più
adatta a ricoprire questo tipo di
«Ha grande esperienza e competenza, iosa per giovani e bambini “in ma­
schera”. A organizzare il tutto ci
divertire tutti i bambini in ma­
schera ­ prosegue il primo cittadi­
incarico di consulenza esterna ha pensato l'amministrazione co­ no ­. Accanto ai momenti di diver­
presso la nostra città ­ prosegue
Crespi ­: siamo convinti e consape­
abbiamo fatto la scelta giusta» Domenico Crespi
munale in collaborazione con l'as­
sociazione Tuttinsieme. I festeg­
timento ci sarà anche la possibili­
tà di assaggiare gustose preliba­
voli della sua competenza. Ci sia­ giamenti partiranno domenica tezze: si passerà dal “pizza party”
mo incontrati sabato scorso e ab­ SALERANO pomeriggio, quando alle 15 in al pane e nutella, senza tralascia­
biamo deciso di comune accordo, Piazza della Libertà ci saranno re le tradizionali frittelle che non
supportando le decisioni degli in­
caricati e sapendo inoltre che il
professionista ha già maturato
Mostra dei presepi, la fantasia sposa la tradizione giochi, gonfiabili, clown e intrat­
tenimento organizzato per tutti i
bambini della città: «Ci è sembra­
possono mai mancare in occasioni
come questa».
Un'iniziativa ludica e divertente,
una grande esperienza in altri co­ n Va in archivio tra l’apprezzamento generale la preferito: dalle 135 schede raccolte, il sindaco to giusto dare la possibilità alla ma che ha anche la finalità di raf­
muni del lodigiano; siamo sicuri prima edizione della mostra dei presepi Stefania Marcolin e il consigliere delegato alla popolazione di festeggiare un lieto forzare il tessuto sociale: «Certo ­
di aver fatto la scelta giusta». artigianali di Salerano, capace di evidenziare cultura, Signorelli, hanno quindi stilato la evento come quello del Carnevale conclude Crespi ­, queste iniziati­
L'impegno di spesa previsto per come la tradizione possa estrinsecarsi anche classifica del caso. Il primo premio è andato a ­ spiega il sindaco Domenico Cre­ ve che superficialmente hanno so­
“l’ingaggio” dell'architetto nella attraverso idee, fantasie e materiali diversi dai Luciano Vergari per un presepe dotato di fontana spi ­. Assieme all'associazione lo la parvenza di essere giocose e
città santangiolina è di circa canoni consueti. Nelle opere in mostra hanno così e ruota del mulino mossa dall’acqua; il secondo è Tuttinsieme daremo vita a un pia­ gioiose nascono soprattutto per
34mila euro per il periodo che va fatto capolino presepi realizzati con l’aiuto di andato ai bambini del pre­scuola coordinati da cevole pomeriggio di giochi e di di­ fare in modo che il tessuto sociale
dal primo giorno di febbraio fino pane, panettone, pigne, noci, arachidi, colorate Teresa Arrigoni, mentre al terzo posto si è vertimenti per i più piccoli. In di Sant'Angelo si rinforzi e cerchi
al 31 dicembre del 2010. La cifra conchiglie marine, maglia ad uncinetto e tanto piazzato il presepe dei fratelli Filippo e Matteo Piazza della Libertà ci sarà la pos­ di essere il più unito e coeso possi­
necessaria a coprire le spese per altro ancora. I bambini del pre­scuola dell’Istituto Grignani, realizzato interamente con foglie di sibilità a partire dal primo pome­ bile. Crediamo molto in queste
la consulenza esterna andrà prele­ primario Rodari ne hanno allestito uno mais. La biblioteca infine, ha riconosciuto un riggio di giocare con i “gonfiabi­ manifestazioni, per dare la possi­
vata dal bilancio 2010, che presen­ utilizzando una scatola di cartone da imballaggio. premio speciale al “presepe commestibile” li”, di assistere ad alcuni spettaco­ bilità alla gente di conoscersi e di
ta regolarmente la necessaria di­ A margine dello scopo culturale dell’iniziativa, i realizzato con marzapane, zucchero, caramelle e li, di stare in compagnia e tanto al­ allacciare rapporti umani impor­
sponibilità. visitatori sono stati invitati a votare il presepe panettone da Elisa Logrillo e Silvia Marescotti. tro ancora». tanti per la nostra città».
Aldo Negri Oltre alla festa domenicale però il Al. Ne.

COSTERÀ QUASI 700MILA EURO, LAVORI AL VIA IN GIUGNO MASSALENGO n L’ERRORE SCOPERTO DA UN TECNICO: LA STRUTTURA AVREBBE DOVUTO APRIRE A BREVE

Ossago punta tutto Progetto sbagliato, la scuola “slitta”


sulla nuova palestra Manca l’ok dei vigili del fuoco ed è l’ennesimo rinvio­beffa
OSSAGO È la nuova palestra a priori­ oneri di urbanizzazione: completa­ MASSALENGO La documentazione è ir­
tà emersa nel bilancio di previsione no il quadro il servizio mensa regolare e il polo scolastico di Massa­
approvato dal consiglio comunale (51mila euro), il soggiorno climati­ lengo slitta ancora. Un errore nella
di Ossago: è stato infatti richiesto co degli anziani (11mila) e i ricove­ delibera di approvazione del proget­
alla Cassa Depositi e Prestiti un ri in centri di cura residenziali to, datata marzo 2008: tanto è bastato
mutuo di 320mila euro che, aggiun­ (62mila euro). Tra le spese più si­ per mettere a rischio l'apertura della
ti ai 350mila già accantonati, con­ gnificative ci sono la pubblica istru­ nuova scuola elementare annuncia­
sentiranno di completare il plesso zione (182mila euro), i trasporti­via­ ta dal sindaco Domenico Papagni
delle scuole elementari con una bilità (63mila), l'ambiente e il terri­ per i giorni successivi al Carnevale.
struttura di cui si sentiva la neces­ torio, compresa la raccolta differen­ A fare la scoperta è stato il nuovo ge­
sità. La palestra ha tra l'altro già ot­ ziata (150mila), l'appalto dei servizi ometra in forza all'ufficio tecnico del
tenuto il benestare del Coni, preve­ con lo smaltimento dei rifiuti comune, incaricato di verificare la
de le misure adatte a discipline co­ (99mila), i servizi sociali, «ai quali ­ documentazione per l'ultimazione
me la pallavolo e la pallacanestro e sottolinea il sindaco ­ siamo parti­ dei lavori. Tra le tavole progettuali
sarà costruita con materiali che colarmente attenti» (212mila euro), inserite nella delibera di giunta 31
consentiranno un evidente rispar­ la polizia e la vigilanza (21mila), la dell’11 marzo 2008, poste anche in vi­
mio energetico. Le previsioni parla­ cultura (11mila) e il settore sportivo sione per la gara d'appalto, non c'era
no di un inizio lavori per il prossi­ (6500); più penalizzati, complice la quella con il parere favorevole del
mo giugno, in modo da avviare l' crisi, il grest estivo alternato a quel­ Comando provinciale dei vigili del
opera evitando la coincidenza con lo della parrocchia (11mila euro), fuoco.
l'attività scolastica e consegnare gli anziani (13mila), il fondo sociale Non solo. La tavola inserita, secondo
l'impianto con l'inizio del nuovo an­ anticrisi (3000 euro) e il contributo quanto segnalato dal tecnico comu­
no scolastico: anche se il sindaco ad attività molto preziose per il pae­ nale, conteneva delle prescrizioni
Angelo Taravella non si fa sover­ se, come quelle dell'Auser (10mila) e difformi da quanto previsto dalla
chie illusioni, ben sapendo come della protezione civile (2000). normativa per la sicurezza degli im­
possono andare le cose in questi ca­ «È un bilancio che non ci consente pianti. Da rivedere il piano antincen­
si. Il progetto comunque potrà fi­ grande illusioni ­ conclude Taravel­ dio, anche perché il Comando pro­ Il ministro Gelmini, tra il prefetto Strano Materia e l’ex sindaco Marco De Marco, in visita al cantiere delle nuove elementari
nalmente partire, senza strozzare la ­ ma che rispetta le difficoltà del vinciale dei vigili del fuoco avrebbe
l'attività comunale e utilizzando le momento». A tale proposito anche confermato nei giorni scorsi l'impos­ maggioranza ­ ; senza queste modifi­ al luglio 2009. Ad agosto, dopo i pri­ sbilanciarsi ulteriormente sulla fine
economie di questi ultimi anni: la gli stessi amministratori hanno sibilità di sostituire la tavola errata, che l'edificio non avrebbe mai potuto mi sopralluoghi della nuova ammi­ dei lavori. «Lungi dal voler innesca­
rata annuale del mutuo sarà di provveduto a ridursi i propri getto­ per altro regolarmente vidimata dal ottenere il rilascio dell'agibilità e nistrazione, si era però parlato di ul­ re polemiche, facili quanto sterili,
21mila euro. ni (14mila e 756 euro, l’1,55 per cen­ responsabile del procedimento, con non avrebbe mai potuto essere mes­ teriori ritardi, in parte dovuti al l'errore compiuto dalla precedente
Il bilancio di previsione è stato ap­ to delle spese del personale). Nel quella corretta. Un rebus, insomma, so a disposizione della cittadinan­ complesso sistema di riscaldamento amministrazione è alla base di que­
provato con l'astensione della mino­ corso del consiglio sono state anche che gli uffici comunali si sono attiva­ za». geotermico, fino a prorogare la chiu­ sto ulteriore ritardo, che di certo
ranza ed è di un milione e 631mila confermate le aliquote Ici e l'addi­ ti per risolvere. «L'ufficio tecnico ha Un chiarimento definitivo insomma sura dei cantieri a dicembre. Sotto comporterà un onere aggiuntivo a
euro, dei quali 988mila per le spese zionale Irpef per case sfitte e azien­ già preparato un nuovo piano antin­ sulle cause che hanno determinato l'albero di Natale, però, i cittadini di carico del comune che non possiamo
fisse per personale, manutenzioni, de, con l'esenzione che passa da cendio, che abbiamo sottoposto l'ennesimo ritardo all’inaugurazione Massalengo avevano trovato un nuo­ ancora quantificare ­ ha aggiunto
illuminazione, funzionamento uffi­ 7500 a 8500 euro, e il programma per all'approvazione dei vigili del fuoco, della scuola, visitata nella primave­ vo rinvio e una nuova data utile, fis­ Casiraghi ­. L'azienda è al lavoro e al
ci e via discorrendo. I trasferimenti il conferimento di incarichi a per­ mentre l'azienda è già al lavoro per ra scorsa anche dal ministro al­ sata per i giorni di festa dell’immi­ più presto saprà darci risposte preci­
dallo stato ammontano a 247mila sonale esterno, con lo stanziamento provvedere all'abbattimento di quan­ l’istruzione Maria Stella Gelmini. Il nente Carnevale e ora saltata. se in merito: senza risposte, non pos­
euro, mentre tra le entrate spiccano in particolare di 10mila euro per il to già realizzato e alla progettazione primo annuncio per una fine immi­ Tempi e costi necessari per riparare siamo dire quando la nuova scuola
i 205mila euro dell'Ici, i 138mila del­ piano di zona. di quanto deve essere fatto ­ ha chia­ nente dei lavori, fatto dall’allora sin­ all'errore non sono ancora chiari e aprirà le porte».
la raccolta rifiuti e i 127mila degli Paolo Zanoni rito Fabio Casiraghi, capogruppo di daco Marco De Marco, risale infatti l'amministrazione preferisce non Rossella Mungiello
MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010 21
il Cittadino
Centro Lodigiano
GRIDO D’ALLARME DELLO SPINNING CLUB: «NEI CORSI D'ACQUA SI TROVA DAVVERO DI TUTTO»

Rifiuti e scarichi nei nostri fiumi


L’Adda sotto stretta sorveglianza
n Acqua avvelenata dai rifiuti e dal­
la plastica. Dall’inquinamento degli
incivili che approfittano del buio per
versare idrocarburi e sostanze non
meglio identificate, a quello dei “fur­
betti” che alla luce del sole buttano a
fondo cisterne, motorini, pezzi di
amianto. Il mondo silenzioso che
nuota sotto quel verde impenetrabi­
le, fatto di trote, lucci e siluri, non
può che subire senza ribellarsi.
Nessuno meglio dei pescatori lodi­
giani conosce alla perfezione i corsi
d’acqua del territorio. Il “sorvegliato
speciale” è naturalmente l’Adda. Lo Un estintore abbandonato tra le acque dell’Adda, poi recuperato dall’associazione
Spinning Club, associazione che pro­
muove la pesca con esche artificiali,
si ribella allo scempio e chiede l’aiu­
to di tutti gli enti locali per cercare
di rendere più limpidi i fiumi. «In
base alle nostre analisi e ai nostri
prelievi ­ spiegano il presidente Ce­
sare Lorandi e il vice Maurizio Lozzi
­, le condizioni dell’acqua sono piut­
tosto tristi. I campioni prelevati a
Spino e a Zelo avevano dei valori fol­
li, specialmente per quanto riguarda
i coliformi fecali. È possibile che ci
sia un problema nella depurazione,
una situazione che si è riscontrata
anche in altri punti. Inoltre, la quali­
tà del Brembo è peggiorata, questo
ha inevitabilmente un riflesso sul­
l’Adda».
Gli appassionati dello Spinning han­
no un archivio che conta più di 500
immagini, scattate non solo nel Lodi­
giano e in Lombardia, ma anche nel
resto dell’Italia. Più di 500 “sgarbi” Gli iscritti allo Spinning sono soliti trovare montagne di plastica abbandonata lungo le sponde dei corsi d’acqua Lo scarico proveniente da un tubo sistemato a Spino che poi finisce nell’Adda
fatti nei confronti
dei fiumi. «Po­
tremmo davvero
raccontare di tut­
to ­ dicono Loran­
di e Lozzi ­, infatti
Il luccio padano ormai sta scomparendo:
non c’è solo la
questione della
depurazione, ci
nuove specie e inquinamento sono i killer
sono anche i nu­ n I pescatori dello Spinning Club evitando il pre­ rata, un’altra delle specie a ri­
merosi sversa­ lanciano l’allarme: il luccio italia­ lievo del luc­ n La soluzione schio: i volontari partecipano da
menti, che arri­ no sta scomparendo dalle acque cio, a questo per scongiurare più di dieci anni al censimento
vano sia dalle dei fiumi. «È una specie a rischio proposito ci so­ l’estinzione: dei nidi e al recupero delle uova
aziende che dal­ che intendiamo tutelare ­ spiega­ no già tre zone «Uno studio incubate a Spino. La settimana
l’agricoltura, ol­ no il presidente Cesare Lorandi e dove è stata di­ scorsa i soci si sono riuniti nella
tre ai rifiuti ab­ il vice Maurizio Lozzi ­, ci sono di­ sposto questo sulla genetica e sede di via Callisto Piazza, a Lodi,
bandonati in ac­ verse cause che ne stanno provo­ obbligo». Tutti l’immissione di dove hanno potuto fare il punto
qua e sulle rive. A cando l’estinzione, dalla cattiva s i a u g u r a n o avanotti nelle della situazione.
Spino abbiamo qualità dell’acqua al pesante in­ che il tanto in­ aree idonee» Tra le attività previste per il 2010
trovato un tubo quinamento genetico, spesso sono vocato incuba­ ci sono tre raduni di pesca: il 25
che scarica diret­ introdotte nei fiumi delle specie toio, promesso aprile sul lago di Endine, a giugno
tamente in Adda, che danneggiano le altre, per dalla precedente amministrazio­ ci sarà una notturna di pesca a
lavano delle ci­ esempio alcuni pesci sono stati ne provinciale, possa diventare pesce siluro e ad agosto si terrà il
sterne di betonie­ importati dall’Est Europa». realtà. tradizionale appuntamento a
re e poi tutto fini­ Per evitare il peggio, i pescatori Gli appassionati fino a questo mo­ 2mila metri, presso il rifugio
sce in acqua». sanno come fare: «Si deve avviare mento hanno trovato una buona Aviolo della Val Camonica.
Spesso l’inquina­ uno studio sulla genetica ­ avver­ collaborazione da parte delle isti­ Il consiglio direttivo in carica, ol­
mento si concen­ I pescatori lungo il Po cercano di “destreggiarsi“ di fronte alla comparsa di una strana “panna montata” tono ­, anche perché si conosce tuzioni, anche se ritengono che le tre alla presenza di Lorandi e Loz­
tra proprio dove molto poco di ciò che scorre sotto norme non siano abbastanza: il zi, può contare sulle forze di Feli­
la squadra dello Spinning Club vor­ stre proposte ­ concludono Lorandi e una squadra di associazioni sempre l’acqua. Inoltre, bisogna preleva­ lavoro sulla formazione dei pesca­ ce Autera, Antonio Aiolfi, Fabri­
rebbe garantire la riproduzione del­ Lozzi ­, però riteniamo che sia neces­ più battagliere che hanno un solo re dei riproduttori dalla specie tori è fondamentale. zio Dellera, Alessandro Maffina,
la trota marmorata. sario fissare delle tappe per il miglio­ obiettivo: difendere a spada tratta pura e fare in modo di immettere Lo Spinnig Club sta portando Giovanni Maffina, Paolo Vigorelli
«Abbiamo sempre trovato sensibili­ ramento delle acque». Dallo scorso l’ambiente dall’assalto dei vandali. gli avanotti nelle aree idonee. È avanti ormai da tempo un proget­ e Antonella Zini.
tà e collaborazione di fronte alle no­ aprile è nato il Comitato Adda Sud, Greta Boni poi necessario limitarne la pesca, to per difendere la trota marmo­ Gr. Bo.

I CAMPIONATI 2009

Nei titoli comandano LA DENUNCIA È DELL’ASSOCIAZIONE LODIGIANA DI APPASSIONATI, IL PARCO ADDA SUD REPLICA: «NEL TERRITORIO SOLO UNA TRENTINA DI SANZIONI»
la Genovese di Lodi
e l’Sps Codogno 80
n L’assemblea dell’Apssl è
stata anche l’occasione per le
premiazioni dell’attività agoni­
Stufi di multe e divieti, la protesta dei pescatori
n Troppi divieti e troppe multe per di affrontare al più presto la questio­
stica 2009. Nel campionato a chi ha a cuore il bene dei nostri fiumi. ne: «Siamo d’accordo che se si vuole
squadre di “pesca al colpo” È questo il reclamo lanciato dall’As­ valorizzare il fiume questa problema­
successo della lodigiana Sps sociazione pescatori sportivi e subac­ tica della difficoltà degli accessi va ri­
Genovese, che ha preceduto quei lodigiani in occasione dell’ulti­ solta ­ conferma ­. Sul Po e sull’Adda
l’Amo club di Casale e la Sps ma assemblea dei soci, svoltasi sabato stiamo già parlando con l’Aipo per la
Bassa Lodigiana Senna­Tuber­ scorso. Se al capitolo “numeri” il bi­ fruibilità delle sponde e delle ciclabi­
tini. La Genovese ha inoltre lancio 2009 dell’associazione resta po­ li: cercheremo un punto di riequili­
“bissato” il titolo nella catego­ sitivo (3800 tesserati, 140 gare organiz­ brio tra legittima tutela delle aree e
ria “box pesca al colpo” davan­ zate, 60mila euro di spesa per i diritti interessi della collettività».
ti alla sua seconda squadra di pesca su 3mila chilometri di corsi Silverio Gori, presidente del Parco
(giunta terza) e alla Pescasport d’acqua e altri 30mila per ripopolare i Adda Sud, replica alle lamentele ri­
Valera Fratta, che ha invece fiumi con oltre 125mila tra lucci, per­ dimensionando l’allarme­multe («In
vinto il titolo nella “pesca al sici, tinche e scardole), i pescatori la­ tutto il territorio tra Cassano d’Adda
colpo coppie” davanti alle due mentano infatti come al loro impegno a Castelnuovo Bocca d’Adda ne ab­
squadre della Genovese. Nel a tutela dell’ambiente fluviale non biamo fatte solo una trentina») e, sot­
“carpa lago” il successo è an­ corrisponda un adeguato “rispetto” tolineato lo sforzo dell’ente nel tute­
dato a Carlo Mosconi della da parte delle istituzioni. Il riferimen­ lare l’ambiente, ricorda come le
castiglionese Sps Adda Club to, in particolare, è alle troppe stan­ stanghe spesso siano proprietà dei
davanti a Emiliano Brera della ghe che impediscono l’accesso all’Ad­ privati: «Noi abbiamo messo il divie­
Pescasport e Simone Magli da e al Canale Muzza, ma anche alle to di entrare con mezzi a motore ­
della lodigiana Sps Squama eccessive multe comminate dalle spiega Gori ­, ma tante sbarre sono i
d’Oro, mentre il titolo indivi­ guardie ecologiche del Parco Adda privati a metterle e, comunque, dove
duale provinciale è stato vinto Sud ai pescatori che cercano di aggi­ ci sono le stanghe di nostra compe­
da Osvaldo Lottaroli (Sps Bas­ rare gli “sbarramenti” percorrendo le tenza le abbiamo messe per evitare
sa Lodigiana), davanti a Massi­ strade vicinali. Un autentico smacco, che l’interno diventi una discarica
mo Carpene (Genovese) e al secondo l’Apssl, anche alla luce della unica: una delle poche che abbiamo
compagno di squadra Vittorio spesa (8mila euro) e dei chilometri di lasciate aperte è alle Due Acque, alla
Vicini. Dominio Sps Codogno sponde percorsi dal suo servizio di vi­ cava Mizzi, dove basta fare un giro
80 (prima e seconda) sia nel gilanza (25mila) per prevenire azioni per vedere i rifiuti che vi vengono
“trota lago a box” che nel “tro­ bracconaggio, inquinamento e moria depositati. Sulle strade vicinali biso­
ta lago a coppie” (terzo in en­ di pesci. gnerebbe vedere caso per caso: qual­
trambi i casi l’Sps Adda Club), «Divieti e sanzioni sono un deterrente che errore possiamo anche averlo
nonché nel “trota lago indivi­ del quale soffre tutto il mondo della commesso, ma altre volte no. Solu­
duale” con Daniele Bonetti pesca ­ chiosa il presidente dell’asso­ zioni? A Casaletto Ceredano, per
(primo) e Giuseppe Dolciroli ciazione, Severino Redolfi ­. Noi i ca­ esempio, attraverso una convenzione
(terzo); secondo Fabio Sisti noni annui li paghiamo, bisogna chia­ abbiamo concordato con il comune
dell’Sps Adda Club. Nella cate­ rire queste cose». Lunedì pomeriggio, per la craezione di un apposito par­
goria “bilancella”, successo di Redolfi ha illustrato le problematiche cheggio, con tanto di raccolta rifiuti
Edo Zoppi della Pescatori all’assessore provinciale Matteo Bo­ e controllo auto: un accordo del ge­
Brembiesi. neschi che, apprezzata la “vocazione nere andrebbe fatto anche altrove».
ambientalista” dell’Appsl, promette Alberto Belloni Sui fondali dei fiumi del territorio c’è davvero di tutto: la mancanza di rispetto per l’ambiente è evidente
MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010 23
il Cittadino
Centro Lodigiano
IL 13 DICEMBRE SCORSO IL 42ENNE DI CESANO BOSCONE AVEVA SCAGLIATO UNA STATUETTA CONTRO IL PREMIER DURANTE UN COMIZIO

Ferì Berlusconi, ora è al Fatebenefratelli


Massimo Tartaglia ricoverato presso l’istituto di San Colombano
SAN COLOMBANO È ricoverato da
una settimana al Sacro Cuore di
Gesù del Fatebenefratelli di San
Colombano al Lambro Massimo
Acqua marrone A Mairago
Tartaglia, l’uomo di 42 anni agli
arresti domiciliari per aver ag­
gredito il 13 dicembre scorso, fe­
a Lodi Vecchio, il municipio
rendolo, Silvio Berlusconi, al ter­
mine di un comizio in piazza Duo­
mo a Milano.
l’Asl rassicura: lancia lezioni
La notizia è tenuta nel più stretto
riserbo da parte dell’amministra­
zione del Fatebenefratelli e non
«Nessun rischio» di inglese
ha conferme ufficiali, ma ci sono LODI VECCHIO Chiede all’Asl che
testimoni diretti dell’arrivo e del­ vengano effettuate analisi sull’ac­ n Il comune
la permanenza di Tartaglia nella qua che esce dal suo rubinetto, al­ guidato da
struttura. Massimo Tartaglia sa­ larmata dai periodici fenomeni di Davide Tei
rebbe arrivato a San Colombano intorbidimento, ma le risposte ha promosso
giovedì scorso 4 febbraio, dopo rassicuranti ottenute dai tecnici
che il gip Cristina Di Censo aveva sanitari e dal comune di Lodi Vec­ un progetto
disposto per lui gli arresti domi­ chio non la convincono e non ri­ culturale rivolto
ciliari in comunità: testimoni tiene giusto che l'unica alternati­ a persone
hanno visto varcare il cancello va sia quella di ricorrere ad anali­ di qualsiasi età
del Sacro Cuore a due ambulanze si private, a pagamento.
scortate da un cellulare e da Così una residente di Lodi Vec­
un’auto dei carabinieri. chio, Rosanna G., vuole racconta­ MAIRAGO Lezioni di inglese per sta­
Tartaglia sarebbe ricoverato nel re la sua “disavventura”: «Ho do­ re al passo con i tempi, a Mairago
reparto CRT “Emilio Bassi”, la vuto telefonare diverse volte si può. L’amministrazione comu­
comunità riabilitativa terapeuti­ all'Asl prima di ottenere un con­ nale mairaghina ha lanciato un
ca dove normalmente sono man­ L’ingresso dell’istituto Sacro Cuore di Gesù del Fatebenefratelli di San Colombano dov’è ricoverato Massimo Tartaglia trollo e quando sono arrivati dei progetto culturale rivolto a perso­
tenuti gli ospiti che escono dai re­ tecnici non mi hanno preavvertita ne di qualsiasi età:«Si parte con la
parti di cura intensiva prima del­ e io ero fuori città, così si sono li­ raccolta delle adesioni in via spe­
le dimissioni o dove si ricoverano mitati a controllare visivamente rimentale. Abbiamo notato che in
i casi di pazienti con disturbi psi­ l’acqua dal rubinetto del mio vici­ altri comuni simili iniziative sono
chiatrici meno gravi e già indiriz­
zabili a un recupero terapeutico Il gip no». L’episodio è di 15 giorni fa e a
intervenire a Lodi Vecchio non è
state gradite e ci siamo cimentati
nel progetto sperando in una ri­
completo. stata direttamente l’Asl, bensì tec­ sposta positiva della cittadinan­
Il 13 dicembre scorso l’uomo, 42
anni e residente nell’hinterland
milanese, a Cesano Boscone, ave­
Di Censo nici della società che ora gestisce
l'acquedotto, la Sal, cui era stata
girata la segnalazione.
za» spiegano Debora Galli e Lo­
renza Sibra consiglieri di maggio­
ranza con delega alla cultura.
va aggredito il premier Silvio «Certamente l’acqua quando si Al momento ogni cittadino ha ri­
Berlusconi al termine di un comi­
zio in piazza Duomo scagliando­
ne ha disposto presenta di colore marrone è me­
glio non berla ­ spiega il responsa­
cevuto nella propria casella posta­
le il volantino dell’iniziativa. Pli­
gli sul volto una statuetta souve­ bile del Servizio igiene e sanità co completo di un modulo per
nir. Tartaglia, già in cura per pro­
blemi mentali al Policlinico di
gli arresti pubblica dell'Asl di Lodi Cesare
Rusca ­ ma si tratta di fenomeni li­
l’eventuale preiscrizione: «Ci ser­
vono almeno venti adesioni. Le le­
Milano fino al 2003, subito dopo mitati, solitamente basta aprire i zioni si terranno una sera a setti­
l’aggressione fu bloccato dagli
agenti di scorta del presidente del
domiciliari rubinetti per un po’ perché torni
limpida. Il colore è causato dai fer­
mana, con allievi suddivisi per li­
velli di preparazione, presso il
consiglio e poi da uomini della robatteri che si formano nelle tu­ Centro polivalente di Piazza Roma
Digos, e infine formalmente arre­
stato nella notte per lesioni plu­
in comunità Berlusconi subito dopo essere stato colpito dalla statuetta lanciata dal 42enne
bazioni e che in condizioni di eser­
cizio normale non si spostano, ma
dietro il municipio.
Il docente è professore di lingue di
riaggravate. Tradotto in carcere a che vengono rimossi da spurghi e un istituto tecnico lodigiano resi­
San Vittore e guardato costante­ ASSEGNATO L’APPALTO significative variazioni di pressio­ dente a San Martino. Si tratta di
mente a vista, il 19 gennaio era ne. Gli spurghi, causa del proble­ un professionista qualificato che
stato quindi trasferito al reparto
di psichiatria dell’ospedale S.Car­
lo di Milano. Il 1° febbraio, dopo le
Oltre Adda, le pulizie della palestra alla San Nabore ma segnalato più volte a Lodi Vec­
chio, servono proprio per pulire i
tubi, inducendo un aumento di ve­
incontrerà in via preliminare i po­
tenziali iscritti per valutare la lo­
ro preparazione iniziale e propor­
richieste dei legali di Tartaglia, il n La pulizia e l’igiene degli impianti visti settimana gli spogliatoi e i servizi igienici locità dell'acqua. Ma siamo in una re programmi ad hoc» proseguono
gip Cristina Di Censo su parere come primo passo verso un’istruzione ed della struttura comunale, di raccogliere e realtà nella quale le acque potabili le promotrici del corso. Gli orari
conforme del pm Armando Spata­ anche una crescita migliore. L’Unione dei smaltire l’immondizia accumulatasi nei vengono analizzate periodicamen­ saranno stabiliti in accordo con
ro aveva disposto gli arresti domi­ Comuni dell’Oltre Adda Lodigiano ha locali durante la settimana e disinfetterà te, e nei municipi sono sempre di­ gli interessati. L’iscrizione avrà
ciliari in una comunità. Da qui il deciso nei giorni scorsi di affidare l’intero gli ambienti con idonei prodotti. Il sponibili gli esiti di queste anali­ un costo di 100 euro comprenden­
trasferimento di giovedì scorso a sistema di pulizia ordinaria della palestra contratto stipulato fra i due enti prevede, si, che indicano tra l’altro una te le lezioni di quattro mesi. Il mo­
San Colombano al Lambro. comunale ad una ditta esterna, una inoltre, che ogni tre mesi verranno buona qualità di quello che bevia­ dulo di richiesta andrà consegna­
Non è la prima volta che il Sacro decisione avvenuta in seguito alla puntualmente pulite le finestre e le porte mo nel Lodigiano». to ai dipendenti comunali: «Il per­
Cuore di Gesù collabora con l’au­ costatazione della necessità di un costante della zona spogliatoi e verranno effettuate L’acqua gialla o addirittura mar­ corso formativo non permette di
torità giudiziaria e pertanto l’ar­ e professionale intervento sulle strutture. pulizie più approfondite agli stessi rone era stata segnalata in diverse ottenere certificazioni ma garan­
rivo delle ambulanze scortate dai L’affidamento alla “Cooperativa sociale San spogliatoi e ai servizi igienici con cadenza zone di Lodi Vecchio in novembre, tisce un’ottima preparazione di
carabinieri sulle prime non aveva Nabore” di Ossago Lodigiano è avvenuto trimestrale. Il tutto quindi avrà un costo di in occasione di lavori in zona in­ base. Tutto per dare importanza a
dato nell’occhio, anche se l’incon­ dunque così con la procedura diretta dato 120 euro più Iva per ogni settimana, costo dustriale, e quindi all'inizio di una lingua ormai necessaria an­
sueto dispiegamento di forze era che l’impegno è inferiore ai 20mila euro: che sarà comprensivo di materiali di gennaio, quando invece erano sta­ che nella vita quotidiana» conclu­
stato subito notato. Nel giro di po­ per la precisione l’impegno di spesa consumo per la palestra comunale, di carta ti effettuati degli spurghi. L’Asl de Galli.
che ore, nonostante il riserbo del­ previsto dai comuni di Abbadia Cerreto e igienica e carta per le mani. esclude che sia un problema strut­ Se l’idea sarà ben accolta non è
l’amministrazione, la voce già Corte Palasio sarà di circa 6mila e 500 euro L’amministrazione comunale ha turale o che vi siano rischi per la escluso che in futuro l’ammini­
circolava tra i dipendenti e suc­ per il periodo che va da mese di gennaio predisposto che il servizio non verrà salute, anche se l'invito è di avver­ strazione guidata dal sindaco Da­
cessivamente ha trovato altre fino al mese di dicembre del corrente anno. effettuato, però, nei mesi di luglio e di tire la società Sal, subentrata al vide Tei proponga altre novità co­
conferme da parte di testimoni La Cooperativa lodigiana si preoccuperà agosto in quanto i locali non saranno aperti Cap, qualora il fenomeno si ripre­ me, per esempio, un corso d’infor­
diretti. essenzialmente di pulire tre volte alla al pubblico in tale periodo. senti in modo persistente. matica per principianti.
Andrea Bagatta C. C. Paola Arensi

TAVAZZANO n ARRESTATO PER COCAINA AVEVA HASCISC IN CASA, OGGI L’INTERROGATORIO STANZIATI 213MILA EURO; INVITATE A PRESENTARE L’OFFERTA UNA DECINA DI DITTE

Due volte sotto accusa per droga Borghetto mette a nuovo le frazioni
«Ma sono solo un consumatore» Avviata la gara per rifare gli asfalti
TAVAZZANO Sostiene di essere un mesi di intercettazioni non hanno BORGHETTO Sono partite nei giorni scorsi le lettere zioni ­ spiega l’assessore ai lavori pubblici di
semplice consumatore occasiona­ fatto emergere alcun contatto tra d’invito per la gara informale per il secondo lotto Borghetto Teresa Negretti ­. La sistemazione
le di droga e di essere riuscito a li­ lui e possibili “clienti”». In aula di lavori per la riqualificazione delle strade co­ delle strade di collegamento per noi è una prio­
berarsi dal vizio della cocaina ma l'artigiano ha sostenuto di aver munali per le frazioni del paese. rità, e con il ribasso d’asta contiamo di poter si­
ora si trova implicato in due di­ l’abitudine di fumare spinelli la La gara è espletata con la procedura negoziata, stemare almeno con rattoppi anche altre strade
stinti procedimenti penali per sera sul balcone di casa, e di aver ovvero trattativa privata, e dieci sono state le dit­ che si sono deteriorate questo inverno a causa
spaccio: N.R., l'artigiano di Tavaz­ fatto un acquisto “all’ingrosso” a te invitate a trasmettere un’offerta all’ammini­ del maltempo». L’intervento in gara d’appalto
zano arrestato all'alba di lunedì Milano per ridurre spesa e rischi strazione comunale. Il termine ultimo per rice­ dovrebbe essere condotto subito all’inizio della
dai carabinieri del comando di di incappare nelle forze dell'ordi­ vere le proposte è il 23 p r i m ave r a , u n a vo l t a
San Donato nell’operazione “affa­ ne. febbraio prossimo e espletate le for malità
ri di famiglia”, è infatti indiziato Oggi invece dovrà difendersi da­ l’importo complessivo burocratiche relative al­
di reato dalla procura di Milano vanti al gip di Milano dalla conte­ stanziato dalla giunta è la gara, e poi avrà dura­
per quanto riguarda la cocaina ed
è stato anche arrestato in flagran­
stazione di aver acquistato alme­
no due volte, tra gennaio e febbra­
di 213mila euro, di cui
142mila euro finanziati Un intervento atteso ta prevista nell’appalto
d i c e n t ove n t i g i o r n i ,
za di reato per il possesso di un et­ io del 2009, cocaina da uno dei pre­ con risorse proprie del­ quattro mesi.
to di hascisc, una vicenda di cui
invece si occupa il tribunale di Lo­
di.
sunti “boss” di via Moro a San Do­
nato: gli vengono contestati acqui­
sti di 50 grammi alla volta, «ma
l’ente e 71mila mediante
ricorso a un mutuo. La
base d’asta soggetta a ri­
e non più rinviabile La riqualificazione dei
collegamenti con le fra­
zioni proseguirà poi con
Ieri durante l’udienza di convali­ questa è solo un’ipotesi non suf­ basso è di 162mila euro. i lavori sulla strada per
da innanzi al giudice Stefania Pe­
pe ha deciso di dare piena collabo­ I carabinieri in azione a San Donato
fragata da riscontri ­ sottolinea il
legale ­, altri indagati infatti sono
Gli interventi previsti ri­
guardano la riqualifica­
sulle arterie locali For naci, con l’allarga­
mento e la sistemazione
razione e di iniziare subito a di­ legati a una lista di ”clienti” che zione del manto stradale del manto della strada.
fendersi, assistito dall’avvocato di plata dall'inchiesta milanese e per in questo caso non ci sono. Faceva delle strade per le frazioni nei tratti compresi tra «In questo caso però dovremo coprire un fossato
fiducia Luca Ricci di Monza. questo è scattata la seconda accu­ uso di cocaina, e ha smesso da cir­ Vigarolo e Bargano, tra Barazina e Regona, la ed è stato necessario acquisire delle aree, ma or­
Quando i carabinieri della stazio­ sa. «Non c’erano bilancini nè de­ ca un anno, era uso personale». strada per la Vallazza e il tratto subito fuori dal­ mai siamo in dirittura d’arrivo», conclude Tere­
ne di Segrate si sono presentati naro di piccolo taglio, il mio clien­ Il suo “errore”, probabilmente, l’abitato tra via Cavallotti e Fornaci, verso Pan­ sa Negretti.
nella sua abitazione con l’ordi­ te sostiene che fosse una scorta quello di rifornirsi da un perso­ tiara. Il primo lotto d’intervento, già eseguito Il primo lotto su cui si interverrà verso Fornaci
nanza per il traffico di cocaina che per uso personale», spiega il di­ naggio che si ritiene avesse un l’estate scorsa, aveva interessato la strada per la non sarà però il primo tratto di strada, ma quel­
partiva da via Moro a San Donato fensore. E proprio le indagini dei ruolo di spicco nel “fortino” della frazione Monteguzzo. lo compreso tra le due curve a gomito, conside­
hanno trovato anche un panetto di carabinieri di San Donato saran­ polvere bianca. «L’intervento sulle strade delle frazioni era atte­ rato il più pericolo e quindi quello più urgente.
hascisc. L’ipotesi non era contem­ no argomento di difesa, «visto che Car. Cat. so da anni e ormai urgente per via delle condi­ A.B.
MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010 25
il Cittadino
Basso Lodigiano
SAN FIORANO n QUINTA INCURSIONE NEL GIRO DI TRE ANNI AI DANNI DEL LOCALE DEL CENTRO SPORTIVO, BOTTINO DI ALMENO 15MILA EURO

I “ladri elettronici” razziano il ristorante


Spariscono computer e varie apparecchiature dal “Divine follie”
SAN FIORANO Cinque furti in tre CASTIGLIONE
anni. Un record di cui non va
certamente fiero Rudy Taglia­
fierro, titolare del ristorante­ Seduta di consiglio con fuochi d’artificio:
pizzeria “Divine follie” ubicato
presso il centro sportivo alle
porte del paese. L’ultima incur­
si parla di bilancio e di immigrati irregolari
sione in ordine di tempo risale n Seduta calda a Castiglione d’Adda dove martedì 16 alle 18
alla notte tra lunedì e ieri: botti­ maggioranza e opposizione si confronteranno su temi roven­
no di circa 15mila euro tra com­ ti fra cui l’analisi e l’approvazione del delicato bilancio di
puter e apparecchiature elettro­ previsione 2010 e il programma triennale delle opere pub­
niche per l’intrattenimento dei bliche previsto per il triennio 2010­2012. Capitoli importan­
clienti. ti della politica amministrativa guidata dalla giunta Daccò
«Era da poco passata la mezza­ a cui si aggiungeranno però le insistenti richieste avanzate
notte quando ho chiuso il locale dal capogruppo della Lega Nord Alfredo Ferrari, pronto
­ racconta ancora scosso l’im­ subito a proporre in sala consiliare la riduzione dell’addi­
prenditore ­; sono uscito assie­ zionale Irpef comunale in vigore nel comune di Castiglione.
me al responsabile del centro Tra i punti all’ordine del giorno poi previsti anche alcuni
sportivo. Mi sembrava tutto adempimenti relativi all’aliquota Ici stabilita a Castiglione
tranquillo». Poco dopo però il per l’anno 2010 accanto anche all’approvazione richiesta
via all’incursione. I malviventi, dalla maggioranza rispetto al piano delle alienazioni e delle
che forse avevano compiuto un valorizzazione immobiliari, a cui si sommerà successiva­
sopralluogo in zona, hanno atte­ mente l’approvazione del programma di incarichi di studio,
so il momento migliore per en­ di ricerca e di consulenze valide per il 2010. In serata infine
trare in azione. Per introdursi la maggioranza guidata dal sindaco Umberto Daccò sarà
nel locale hanno manomesso chiamata a pronunciarsi anche rispetto ai controlli comuna­
una porta d’emergenza: i ladri li richiesti nuovamente dagli esponenti del Carroccio nei
hanno agito in pochi minuti confronti delle residenze degli immigrati stranieri. Una
perché si sono lasciati dietro questione prioritaria per il gruppo della Lega Nord che nel­
una vera e propria scena di di­ la seduta di martedì poterà alla ribalta ulteriori problema­
struzione. «Stiamo ancora fa­ tiche tra cui la difesa del crocefisso nelle aule scolastiche e
cendo l’inventario ­ racconta la tutela dell’acqua come bene pubblico, accendendo il di­
Tagliafierro ­ ma sono sparite battito consiliare a cui tutta la cittadinanza è invitata a
apparecchiature molto costose, partecipare.
per un valore di almeno 15mila Il locale “Divine follie” di San Fiorano, che è stato preso si mira e saccheggiato. Non è la prima volta che accade
euro». I malviventi non hanno
toccato né generi alimentari né
bevande, come fanno solitamen­
te quando si introducono in bar
e ristoranti. Volevano gli ogget­
ti più costosi e proprio su questi BREMBIO n LA FRISONA VINCITRICE HA SETTE ANNI E CONTINUA LA TRADIZIONE DI SELEZIONE GENETICA CHE È INIZIATA NEL 1973
hanno messo le mani: a sparire
sono stati sei palmari per gli or­
dini ai tavoli e il computer gene­
rale, un altro pc, un videoproiet­
tore, e ancora due casse acusti­
che e un mixer. Non sono riusci­
ti invece a prendere un master
Sabbiona Set, la campionessa sbanca Verona
dvd molto costoso.
Ad accorgersi del furto è stata
ieri mattina la signora delle pu­
La vacca della famiglia Ciserani si è imposta alla fiera agricola veneta
lizie giunta al ristorante per il BREMBIO Gli allevamenti lodigia­ genetica fin 400 frisone da latte, 400 manze,
regolare servizio. È stata lei ad ni tornano protagonisti a livello dal 1973, 200 tori, la selezione genetica è
avvisare il titolare del locale e i europeo con una frisona della ca­ quando l’alle­ sempre fortissima, al punto che
carabinieri del comando com­ scina Sabbiona di Brembio: la vamento ini­ l’allevamento Sabbiona è meta
pagnia di Codogno intervenuti vacca Sabbiona Set ha infatti ziò con una di gite­studio da parte delle fede­
sul posto per effettuare i rilievi conquistato il premio come cam­ selezione di razioni d’allevatori straniere,
di legge. pionessa riserva assoluta euro­ 100 capi pro­ l’ultima proprio ieri pomeriggio
Già in occasione delle altre in­ pea al Dairy Show che si è tenuto venienti da con una delegazione di allevato­
cursioni i malviventi avevano venerdì scorso nell’ambito di Stati Uniti e ri statunitensi in visita a Brem­
“preferito” oggetti di elettroni­ Fieragricola a Verona. Canada». bio.
ca: «In un caso mi hanno porta­ La vacca di Ireneo e Francesco Sabbiona Set «In particolare la selezione vie­
to via un televisore e poi anche Ciserani, padre e figlio titolari ha sette anni ne fatta con i tori, tra i quali pos­
tre palmari per gli ordini di cui della Sabbiona, ha vinto il pre­ e già quattro siamo vantare ben tre capi nei
però non se ne fanno niente per­ mio come campionessa di cate­ parti alle primi venti in Italia ­ dicono Ire­
ché vanno programmati dalla goria, miglior mammella vacche s p a l l e, c o n neo e Francesco ­. Ogni anno pro­
società di assistenza» spiega an­ adulte, campionessa assoluta una terza lat­ duciamo 8 o 10 tori per i centri
cora Tagliafierro. vacche adulte e campionessa ri­ tazione da re­ che si occupano di selezione e fe­
Un periodo questo proprio ne­ serva assoluta, ovvero la secon­ cord con 130 condazione assistita, altre 60 o 70
gativo per bar e locali, che ven­ da piazza a livello europeo tra quintali di per la monta naturale in altri al­
gono periodicamente presi di tutte le vacche già selezionate latte prodotto levamenti. E poi ogni anno di­
mira di notte da bande specia­ come campionesse di categoria. in 305 giorni. sponiamo di diversi embrioni se­
lizzate che agiscono in tutto il Per l’azienda agricola Sabbiona Il suo latte ha lezionati. Lavoriamo con passio­
territorio, dal Sudmilano fino è il secondo premio di grande ri­ il 4 per cento ne e guardando sempre alla qua­
alla Bassa. Ma non bisogna per­ levanza che viene ricevuto a Ve­ di grasso e il lità, e questo paga».
dersi d’animo e andare avanti, rona dopo il titolo di campiones­ 3,50 per cento E basta vedere la bacheca dei
come sa benissimo Tagliafierro. sa assoluta del 2004, anno in cui Sabbiona Set con Francesco Ciserani (a sinistra) e Giuseppe Sozzi. Sulla destra il patron Ireneo Ciserani di proteina, trofei in casa Ciserani per ren­
«Questi furti ci buttano vera­ la cascina brembiese fece incetta valori di as­ dersene conto, orgoglio del terri­
mente a terra ­ commenta ­, ma di titoli a livello europeo con il ultimi due anni avevano primeg­ concorsi, ma non cresciuta diret­ soluta eccellenza, nettamente so­ torio intero. «Sono queste le ec­
l’importante è proseguire. Noi premio per il miglior allevamen­ giato gli spagnoli. Quest’anno, tamente dall’allevatore, come in­ pra la media. Ma Sabbiona Set, cellenze agricole che bisogna tu­
per esempio stiamo già pensan­ to e quello da campionessa vacca Sabbiona Set si è dovuta inchi­ vece si fa all’azienda Sabbiona. pur essendo il capo di punta del­ telare e incentivare», commenta
do a una serata in occasione del­ adulta a Bruxelles. nare solo davanti a una vacca di «Proprio questa è la chiave del la Sabbiona, non è di certo l’uni­ soddisfatto il sindaco di Brembio
la festa della donna». Le vacche in concorso venerdì un’azienda mantovana, vacca ac­ nostro successo ­ dicono i Cisera­ co che eccelle: sui mille capi Giuseppe Sozzi.
Cristiano Brandazzi scorso a Verona erano 140 e negli quistata appositamente per i ni ­. Da noi facciamo selezione complessivi dell’allevamento, Andrea Bagatta

Dopo 15 anni di silenzio


Nelle immagini
qualche primo
piano e alcuni
scatti di

Maleo fa festa con i carri


domenica
pomeriggio,
quando a Maleo
la tradizione del
MALEO Dalla rock band delle for­ Carnevale è
miche giganti, al regno degli tornata a vivere
gnomi in cartapesta i carri mes­ con gioia e
si a disposizione dalla Pro Loco prepotenza
di Casale hanno incantato gran­ grazie
di e piccini mettendo in scena all’iniziativa del
anche un simpatico carro raffi­ comune.
gurante gioco d’azzardo e scac­ Soprattutto i
chi accanto a un quarto carro bambini hanno
caratterizzato invece da una so­ trovato
gnante giostra d’altri tempi. piacevole questa
Principesse, canguri, dalmata, occasione per
diavoletti, scheletri: muniti di sfoggiare i loro
coriandoli e di lunghissime stel­ allegri
le filanti, sono tanti i bambini travestimenti
che domenica si sono letteral­
mente riversati per le vie del pa­ a Maleo i carri che tempo fa ve­ bambini di divertirsi senza tre­ paurire come una giovanissima
ese, partendo per un viaggio ma­ nivano realizzati in prevalenza gua lanciando coriandoli ovun­ coccinella intenta a piangere.
gico tutti seduti sui due trenini dagli oratori auspicando che que proprio come il piccolo Elia Festa per tutti infine alla pale­
mascherati organizzati dalla Te­ proprio con il prossimo anno si­ di soli 4 anni, che non ha rispar­ stra comunale di Maleo dove
nuta del Boscone di Camairago. ano gli stessi malerini a rico­ miato neppure il nostro fotogra­ sempre l’assessorato allo Sport
E allora bambini a bordo al Car­ minciare a costruire carri alle­ fo assediato dai coriandoli men­ e al Tempo Libero promotore
nevale malerino. Destinazione? gorici in sinergia con la Pro Lo­ tre pochi passi più in là la anche del Carnevale 2010 insieme ai
La fantasia. co del paese». Una prospettiva piccola Imen vestita da splendi­ tanti volontari malerini ha of­
Quella stessa creatività invoca­ per cui l’assessore Dragoni non da principessa attendeva sorri­ ferto a tutti gustosissime e fra­
ta anche dall’assessore allo ha nascosto neppure la disponi­ dente il fischio del trenino pron­ granti frittelle fra giochi e tante
Sport e al Tempo Libero Arnal­ bilità di eventuali capannoni. to subito a partire. Un treno che risate regalando così un pome­
do Dragoni che commentando Ieri però i carri di Casale hanno ha entusiasmato tantissimi riggio dove realtà e sogno hanno
l’edizione 2010 del carnevale lo­ comunque conquistato il pubbli­ bambini sebbene fra i piccolissi­ restituito un fantastico Carne­
cale ha dichiarato: «Dopo tanti co in un pomeriggio dove nebbia mi amici qualcuno come speso vale.
anni abbiamo voluto riproporre e freddo non hanno impedito ai accade sia lasciato un po’ im­ Sara Gambarini
24 MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Sezione

UN INTERESSANTE TEST FAI DA TE BASATO SULLE DOMANDE DI UN TEOLOGO

San Valentino, ecco 10 regole


per scoprire se l’amore è vero n Alla vigilia della Festa di San
Valentino, festa degli innamora-
ti, un test “fai da te” per scoprire
se si ama davvero è stato elabo-
rato dal teologo morale campa-
no, padre Antonio Rungi. «Dieci
domande e quesiti che pone il
teologo a quanti, cristiani e non,
avvertono la necessità di verifi-
care lo stato di innamoramento
attuale».Eccole:
1. Ritieni che la persona con cui
stai sia l’unica possibile con la
quale continuare a vivere o pro-
gettare l’avvenire?
2. Hai rispetto totale verso la
persona con la quale oggi condi-
vidi un progetto d’amore?
3. Consideri importante l’età, la
formazione, la condizione socia-
le di provenienza per organizza-
re una vita insieme?
4. Quale peso ha nel tuo rappor-
to d’amore la religione, la politi-
ca, la morale sui cui ti sei atte-
stato?
5. La prospettiva ti apre il cuore
alla speranza e alla felicità?
6. Nella vita affettiva viene pri-
ma la tua persona o quella del-
l’altra?
7. Con quali criteri agisci nei
confronti del partner, mettendo
prima di lui o lei la tua famiglia, il
lavoro, lo sport e tutto il resto?
8. Pensi davvero che un lungo fi-
danzamento o una lunga convi-
venza possano sfociare natural-
mente in un impegno di vita ma-
trimoniale?
9. Sacrificheresti ogni cosa per
un amore sentito, profondo,
fosse pure ostacolato da tutto il
mondo?
10. Pregiudizi, stereotipi, condi-
zionamenti di ogni genere po-
trebbero ostacolarti in un cam-
mino d’amore che va controcor-
rente ed esula da convinzioni e
da modi di pensare ed agire che
non ti appartengono?
«Dieci domande alle quali sa-
rebbe opportuno che gli inna-
morati rispondessero sincera-
mente - afferma padre Rungi -
in quanto da alcuni modi di pen-
sare e di agire dipende il futuro
di una relazione affettiva ed
amorosa appena incominciata o
che dura da anni. L’amore non
va idealizzato, ma incarnato,
storicizzato e calato nella quoti-
dianità. la crisi di certi rapporti
d’amore, anchea distanza di an-
ni ci dice che la vita coniugale e
amorosa non va né idealizzata,
né banalizzata».
«Chi sa gestire un rapporto af-
fettivo con le gioie e i dolori di
tutti i giorni ha - sottolinea il teo-
logo campano - una buona pos-
sibilità di riuscita a lungo termi-
ne. Fidanzamenti interminabili,
convivenze senza alcuna garan-
zia per il partner e per i figli, ma-
trimoni mal accettati e soppor-
tati non possono che nuocere al-
l’amore e come spesso si sente
dire sono la tomba dello stesso
amore, specie se non è rivitaliz-
zato e sostenuto con la preghie-
ra e con il rispetto reciproco, in
ogni situazione della vita, specie
quando sono più sofferenze e
meno gioie quelle che si vivono
nel matrimonio».
(Adnkronos)
20 MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
San Giuliano
L’ACCORDO FIRMATO IN ASSOLOMBARDA PREVEDE L’ATTIVAZIONE DELLA CASSA INTEGRAZIONE A ZERO ORE E USCITE SU BASE VOLONTARIA

Nessun licenziamento alla Trox Italia


Intesa fra azienda e sindacati: sospiro di sollievo per 20 dipendenti
n Nessun licenziato alla Trox Italia di Sesto Ulteriano, che ha ritirato
la procedura di mobilità, facendo un passo indietro rispetto all’inten­ In breve
zione iniziale, annunciata i primi di gennaio, di tagliare venti dipen­
denti. L’accordo firmato venerdì in Assolombarda, al termine della
trattativa sindacale, ha previsto infatti l’utilizzo degli ammortizzato­
¢ SPAZIO CULTURA
Assolto l’uomo che abitava la villa esplosa:
ri sociali, attraverso i quali verrà garantita un’uscita morbida, su ba­
se volontaria. La soluzione posta sul tappeto, che ha in ogni caso già
collezionato il consenso formale di tutta la parte di organico coinvol­
La tragedia delle foibe
in due documentari
resta il mistero su chi avesse aperto il gas
ta nel ciclone degli esuberi, prevede anche incentivi per la quota di
addetti che ha deciso di accettare l’offerta. «Il documento che abbia­ Anche a San Giuliano nella giornata
mo sottoscritto ­ spiega il funzionario della Filcams Cgil, Nicola Cap­ di oggi verranno ricordate le vittime
pelletti, che ha seguito tutta la vicenda ­, parte dal presupposto che a delle foibe. L’attenzione verrà portata
nessuno è stato imposto il licenziamento. Un aspetto quest’ultimo così su una cruda pagina di storia
che per noi rappresentava la base di partenza per affrontare qualsiasi che sarà ripercorsa con due film ­ do­
ragionamento. A questo punto è già partita la cassa integrazione a ze­ cumentario. Stasera alle 20.30 pres­
ro o re p e r u n so lo spazio cultura di piazza della
anno, al termi­ Vittoria verrà infatti proiettato “Eso­
ne della quale do”, realizzato dall’associazione na­
si aprirà la mo­ zionale Venezia Giulia e Dalmazia e
bilità. È previ­ dal centro studi Padre Flaminio Roc­
sto anche un in­ chi, mentre a seguire è prevista la vi­
c e n t ivo, ch e sione di “Ritorno a casa”, che forni­
verrà percepito rà approfondimenti sull’identità ita­
in parte in que­ liana in Istria. L’ingresso è gratuito e
sta fase iniziale aperto a tutti coloro che si vorranno
e in parte al ter­ soffermare a riflettere, attraverso
mine della cas­ una sequenza di immagini, che han­
sa integrazio­ no come sfondo il confine orientale,
ne, mentre se i in cui si è consumato un dramma che
diretti interes­ a fronte di una legge del 2004 tutta
sati nel frattem­ l’Italia ricorda nella giornata di oggi
po trovassero attraverso testimonianze e altre ma­
nuove occasio­ nifestazioni che invitano a non di­
n i d i l avo r o , menticare.
l’importo verrà Lo stabilimento dove si producono impianti di climatizzazione I resti della villa di via Risorgimento a San Giuliano sventrata dall'esplosione del gas nel gennaio di sei anni fa
saldato al mo­ ¢ TRIBUNALE
mento dell’uscita». Si chiude così, senza soluzioni drastiche, lo spino­ n Potrebbe esserci stato uno scri­ to un tavolo di legno massiccio, un tappo, perché non era previsto
so capitolo che in questo caso aveva acceso i riflettori sul noto mar­
chio della multinazionale impegnata negli impianti di climatizzazio­
Condanna a otto mesi teriato atto vandalico all'origine
dell’esplosione che il 15 gennaio
che lo aveva protetto.
Nella casa però non doveva esserci
che fosse riallacciata la fornitura
del metano: il gas era uscito pro­
ne. Un settore che non è rimasto immune dalla crisi, tanto che in
un’ottica di razionalizzazione, nell’ambito di un quadro dove la stes­
per l’assegno rubato del 2004 aveva sventrato la villa al
14 di via Risorgimento a San Giu­
gas, perché Genia aveva chiuso
tempo prima la fornitura, piom­
prio da lì. E riteniamo che ciò non
possa essere accaduto se non nelle
sa azienda aveva segnalato un calo di fatturato, la Trox Italia ha sta­ Aveva effettuato un pagamento con liano: il tribunale di Lodi ha infat­ bando una valvola esterna all’abi­ ore precedenti l’esplosione. Tra
bilito di trasferire la produzione di filtri all’estero, dimezzando quin­ un assegno proveniente da un carnet ti assolto con formula piena l'uo­ tazione, dopo una serie di bollette l’altro la casa non era neppure as­
di l’organico, e di mantenere nella sede sangiulianese solo l’area rubato tempo prima a Opera: per mo che all’epoca soggiornava nel­ non pagate. T.G., che occupava sal­ sicurata».
commerciale. Su questo la strategia verrà comunque portata avanti, questo F.A., un 39enne di San Giulia­ l’immobile, T.G., oggi 53anni, tuariamente l’immobile, aveva col­ Tra 45 giorni il giudice Stefania
ma con una serie di tutele per la quota di personale che operava nello no Milanese, è stato riconosciuto dall'accusa di aver causato il disa­ legato una stufa e i fornelli della Pepe depositerà le motivazioni
stabilimento dei dispositivi su cui ha gravato il calo generale degli colpevole di ricettazione dal tribuna­ stro intervenendo con negligenza cucina a una bombola a gpl: la pro­ della sentenza, «e non escludiamo
ordini. Del resto già alle prime battute del confronto che si è tenuto le di Lodi e condannato a otto mesi di colpevole sull'impianto del gas. La cura di Lodi aveva ipotizzato che di fare causa a Genia», preannun­
tra i rappresentanti dei lavoratori e i vertici della società, i sindacati reclusione, 600 euro di multa e al pa­ casa era intestata alla società di proprio quell’impianto precario cia l’avvocato. La società aveva
avevano segnalato un’apertura da parte della Trox all’ipotesi di solu­ gamento delle spese processuali. Es­ uno dei due figli dell'imputato e di avesse causato la perdita disastro­ piombato una valvola esterna al­
zioni alternative rispetto al licenziamento in tronco, che nei primi sendo incensurato, il tribunale gli ha lì a poche ore avrebbe dovuto esse­ sa. «Invece una perizia disposta l’abitazione non essendo riuscita
momenti aveva alimentato grosse preoccupazioni. Nel corso di alcu­ comunque riconosciuto i doppi bene­ re firmato il rogito per la vendita a dal tribunale nel corso del proces­ ad accedere al contatore interno, e
ne assemblee i lavoratori nell’ultimo mese sono stati aggiornati degli fici: sospensione della pena e non terzi. so ha accertato che lo scoppio non proprio la riapertura a sorpresa
sviluppi, che hanno portato ad una proposta finale, intorno alla quale menzione sulla fedina penale. L'im­ Invece alle 6.30 del mattino l’uomo era stato generato dal gpl, ma dal del sigillo, accessibile dalla strada,
si è stretto unanime consenso. In attesa degli esiti dei confronti, i la­ porto dell'assegno era ridotto ma gli era stato svegliato da un forte odo­ metano ­ spiega l’avvocato Marco potrebbe essere ritenuta la vera
voratori non hanno promosso scioperi né altre iniziative di protesta, accertamenti giudiziari erano partiti re di gas e, dopo aver spalancato Sizzi di Milano, che ha difeso l'uo­ causa dell’esplosione. Un sabotag­
riservandosi di manifestare dissenso solo nel caso in cui non fosse d’ufficio dopo la segnalazione della una finestra, aveva cercato la fuga mo ­. Tra l'altro le bombole sono gio che T.G. non poteva prevedere.
stato individuato un margine di intesa. Fino a quando nei giorni banca cui si era rivolto per l’incasso con un accendino. I locali però era­ state ritrovate intatte. I sigilli alla Dopo lo scoppio e le cure mediche
scorsi il capitolo si è chiuso definitivamente. Rimane la perdita da G.D.A., un uomo di Rozzano all’epoca no saturi e di gas e la casa era valvola generale del metano, inve­ la famiglia è riuscita a vendere i
parte del comparto industriale di un altro tassello produttivo, che 39enne cui l'imputato aveva girato esplosa. T.G., rimasto ferito nello ce, erano manomessi. Per collega­ resti dell’immobile e a risarcire le
conferma un trend di serrate con alle spalle numerosi esempi anche l’assegno. Il titolo proveniva da un scoppio, con 10 giorni di prognosi, re il piano cottura alla bombola, nove persone, vicini in prima fila,
nel Sudmilano. blocchetto smarrito da una donna di si era salvato solamente perché era stato scollegato il tubo flessibi­ danneggiati dallo scoppio.
Giulia Cerboni Rozzano. I fatti risalgono al 2004. l'esplosione lo aveva scagliato sot­ le dal muro, e non era stato messo Carlo Catena
26 MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Codogno
NELLA STRUTTURA DI VIA BASSI SOLO ALCUNI RUBINETTI FANNO IL LORO DOVERE E GESTIRE L’IGIENE DEI RICOVERATI È UN PROBLEMA

Acqua calda “razionata” per 140 anziani


L’impianto della casa di riposo funziona male ormai da mesi
n Senza acqua calda. Ormai da ACCORDO SULLE RATE
mesi. Definire di "disagio" la si­
tuazione che da parecchie setti­
mane sta tenendo in scacco la ca­ L’ex addetta alla portineria Ac Codogno
sa di riposo di via Bassi è davvero
e Asm fanno pace
un eufemismo: perché gestire
una comunità di 140 anziani con
acqua fredda in uscita da quasi
promette battaglia all’Ipab sulla maxibolletta
tutti i rubinetti della struttura al­ n «Tutti sanno, tutti tacciono. So­ dell'accesso della casa di riposo». n L’Ac Codogno 1908 ha già
tro non può essere che una vera e lo la sottoscritta ha parlato. Il ri­ Virginia Bescapè promette batta­ sottoscritto un piano di
propria impresa. Alla Fondazione sultato? Ho avuto un “foglio di glia, puntando il dito contro il rientro con l’Asm per salda­
Opere Pie Riunite di Codogno sta via” dal posto di lavoro senza mo­ consiglio di amministrazione del­ re entro la fine dell’anno
succedendo proprio questo. Da tivazioni disciplinari. Una sorta la casa di riposo ma anche contro quanto manca della “super­
mesi l'acqua calda è un miraggio, di punizione per aver evidenziato il municipio (responsabile delle bolletta” per l’acqua potabi­
alla faccia delle rigide temperatu­ favoritismi ed interessi di partito nomine “politiche” dei membri le recapitata al sodalizio
re di questo inverno che non vuo­ nella gestione del servizio di por­ del Cda dell'Ipab). Peraltro, la que­ sportivo nel 2002: si tratta­
le cedere il passo. Solo qualche tineria della casa di riposo». Scop­ stione in questi mesi non ha mai va di 52mila euro, poi ridot­
rubinetto riesce ancora a fare il piato questa estate con l'affido ad smesso di creare imbarazzo anche ti a 32mila dopo che era
proprio dovere ed è preso d'assal­ una cooperativa esterna, il “caso” all'interno della maggioranza am­ stato accertato che si tratta­
to. Per il resto, la parola d'ordine della portineria dell'Ipab di via ministrativa e degli stessi partiti va di acqua dispersa a cau­
è una sola: arrangiarsi. Con baci­ Bassi torna rovente sulla “gratico­ del centrodestra. Nessuno sembra sa di guasti nel sottosuolo,
nelle e catini con cui trasportare la”: a parlare stavolta è proprio intenzionato a creare fratture e non scaricata nella rete
da un piano all'altro l'acqua cal­ Virginia Bescapè, l'addetta alla nell'alleanza, vero è che la Lega fognaria: per questo l’ex
da. Si dice anche con pentole in portineria “scalzata” nei mesi nord (per voce del suo commissa­ municipalizzata codognese
cui far riscaldare l'acqua fredda. scorsi. La donna non usa troppi gi­ rio in casa di riposo Giuliana Fad­ ha riconosciuto che il cano­
Il risultato, va da sé, è uno solo: ri di parole: «A fronte di un margi­ da) ha chiesto la verifica degli atti ne per la depurazione non
quello di una situazione davvero nale risparmio per le casse della relativi al nuovo incarico di porti­ era dovuto. Successivamen­
al limite, se si pensa soltanto alla Fondazione Opere Pie Riunite, neria all'Ipab. Carte e documenti te, si era aperta una tratta­
gestione dell'igiene quotidiana l'esternalizzazione del servizio di che il Carroccio intende far passa­ tiva che tra alti e bassi,
degli anziani ospitati in struttu­ La casa di riposo di Codogno è stata oggetto di una recente ristrutturazione portineria ha consumato solo un re sotto la lente di ingrandimento, cambi di dirigenza dell’Ac
ra. La questione sta portando atto di clientelarismo politico, a per verificare la regolarità di ogni Codogno e di amministra­
all'esasperazione i dipendenti del vantaggio di personale di riferi­ passaggio. Nelle settimane scorse zione comunale, è passata
ricovero. Il fatto che il problema mento». Manovre che la Bescapè la questione ha portato più volte anche per le aule di tribu­
esista da tempo e ancora non sia non esita a definire poco corrette, faccia a faccia il sindaco Emanue­ nale, con l’Asm che ha adito
stato risolto sta facendo montare
l'irritazione. Un mese fa la que­
stione dell'acqua calda "fanta­
I dipendenti si arrangiano le stesse che oltre tutto avrebbero
avuto ripercussioni sulla qualità
stessa del servizio, «riorganizzato
le Dossena e i vertici di direttivo
della Lega. Stando ad indiscrezio­
ni il Carroccio avrebbe pure mi­
le vie legali per recuperare
il credito. A causa aperta,
l’assessorato comunale allo
sport si era però fatto avan­
sma" era emersa durante un'as­
semblea dei lavoratori, con infer­
mieri ed Asa che avevano infor­
utilizzando catini e bacinelle ­ prosegue la donna ­ con orario as­
similabile a quello di un ufficio, in
barba alla vigilanza continuativa
nacciato di far disertare la giunta
comunale dai propri assessori.
Lu.Lu.
ti con un sostanzioso contri­
buto che ha permesso alla
mato la dirigenza della casa di ri­ società, nei mesi scorsi, di
poso della problematica. In saldare metà del debito. «A
quell'occasione, il personale ave­ questo punto è stata siglata
va chiesto soluzioni rapide e defi­ una transazione con l’Asm
nitive. Da allora ad oggi, però,
nulla è cambiato, l'acqua fredda SUL TRASLOCO AL FATEBENEFRATELLI IL SINDACATO DI BASE ANNUNCIA DI VOLERSI RIVOLGERE AL MAGISTRATO – spiega il direttore della
società sportiva Aurelio
la fa ancora da padrona e i disagi, Tansini – con una rateazio­
invece che essere tamponati, au­
mentano. A rendere tutto più pa­
radossale c'è poi il fatto che la ca­
sa di riposo di via Bassi è reduce
da un recente e massiccio inter­
vento di ristrutturazione che ha
Ex psichiatrico, in arrivo un esposto ne mensile che puntualmen­
te abbiamo già saldato in
diverse rate e che tranquil­
lamente continueremo a
sostenere». Poco meno di
1.500 euro al mese che per­
interessato non solo tutte le mu­
rature dell'edificio ma anche gli
impianti, termo­idraulico com­
Bignamini (Rdb): «Irregolare lo spostamento delle pazienti» metteranno al sodalizio di
onorare il vecchio debito
entro dicembre. «I nostri
preso. Nonostante il restyling, n Un esposto al magistrato per il passag­ fatto sì che 2 infermieri e 2 operatori socio sostenitori si sono preoccu­
l'impianto però funziona male. E gio delle pazienti dall’ex psichiatrico di sanitari andassero a casa ­ lamenta ­, ma i pati per aver appreso della
dai rubinetti fa uscire solo acqua Codogno al Fatebenefratelli. A presentarlo progetti prevedono di lasciare a casa altri 4 vertenza ancora aperta in
gelata. Ad ammetterlo è anche il è Gianfranco Bignamini, leader di Rdb: addetti. I dipendenti, in caso di trasforma­ tribunale – aggiunge Tansi­
presidente del consiglio di ammi­ «Lo spostamento ­ commenta il rappresen­ zione in fondazione, avranno un contratto ni – ma in realtà si tratta
nistrazione dell'ente Olivo Basto­ tante sindacale ­ è avvenuto a dispetto del­ diverso, con almeno un centinaio di euro solo di un fatto tecnico, a
ni: «Nessuno nega il problema ­ la legge 180. Il trasloco delle pazienti ex al mese in meno in busta paga. Poi, è inuti­ causa dei rinvii delle udien­
ha dichiarato ieri Bastoni ­. Stia­ psichiatriche doveva avere il benestare le nasconderlo, i manager l’hanno detto ze. Con Asm è pace fatta e
mo però operando perché si possa della conferenza dei sindaci e del diparti­ pubblicamente che l’Rsa diventerà una dobbiamo ringraziare tutti ,
trovarvi soluzione. Nei giorni mento di salute mentale». La polemica è fondazione». Rdb sta aspettando una rispo­ a partire da chi è nell’Ac
scorsi abbiamo avuto una riunio­ successiva al decesso in poco tempo di 5 sta dal direttore generale dell’Asl Emilio Codogno, per gli sforzi che
ne con i tecnici, la prossima setti­ pazienti della Rsa di Codogno: 3 di queste Triaca: «Faremo delle iniziative eclatanti ­ si stanno facendo». Il pro­
mana è stato programmato l'in­ erano appena state trasferite al Fatebene­ promette Bignamini ­, deve saltar fuori la blema delle perdite nell’im­
tervento che dovrà riportare alla fratelli. «Voglio capire se le morti possono delibera per il trasferimento in Asp della pianto idrico del Molinari è
normalità tutta la situazione». Il essere messe in relazione con il trasferi­ struttura di Codogno. Se diventasse priva­ stato in buona parte risolto
problema sarà verificato sul cam­ mento delle donne ­ spiega Bignamini ­, ta sarebbe una perdita per tutto il territo­ con riparazioni e seziona­
po, sembra però che i tecnici do­ quando la magistratura chiuderà le inda­ rio. Chiedo che anche il sindaco dica qual­ menti degli impianti, «an­
vranno intervenire a risolvere gini presenterò regolare denuncia. Lo sco­ cosa». che se sarà opportuno appe­
problematiche di messa in pres­ po nascosto di tutta l’operazione è di tra­ Il manager Triaca è perplesso. «Bignamini na possibile un intervento
sione dell'acqua. Quel che è certo sformare l’Rsa in una fondazione. C’era pensa queste cose di notte ­ dice ­. Guardi, radicale», conclude il diri­
è che la situazione sta iniziando a una delibera della commissione regionale non ho nessuna intenzione di rilasciare di­ gente. L’Ac Codogno ha
creare forti malumori, anche in per far diventare l’Rsa un’Azienda per i chiarazioni su queste considerazioni. Le anche fatto un passo in
ambito amministrativo. L'inter­ servizi alla persona, poi è sparita. E poi considero fantasiose». Il progetto annun­ avanti “ecologico”: per in­
rogativo che da più parti circola è era previsto già nel piano Belloli: l’unica ciato nei mesi scorsi dal manager è di tra­ naffiare il campo si utilizza
come mai si sia aspettato così tan­ fondazione in vista era proprio quella del­ sferire tutte le pazienti al Fatebenefratelli infatti un pozzo scavato
to tempo prima di mettere mano la Rsa. Ma io mi chiedo come si può dare in e di trasformare l’ex psichiatrico in casa di appositamente, separato
ad un problema così serio ed in­ mano a una fondazione privata una strut­ riposo per accogliere gli anziani lodigiani dall’acquedotto, innovazio­
vasivo sulla qualità di vita degli tura così. Ci saranno delle ricadute anche in lista d’attesa. «Nel futuro ­ aveva già di­ ne che consente ulteriori
anziani ricoverati in casa di ripo­ sui lavoratori». Per Bignamini già adesso i chiarato in passato, dopo gli stessi timori risparmi. E le bollette si
so. lavoratori risentono della rivoluzione dei avanzati dalla Cgil ­ io non so leggere». sono così normalizzate.
Luisa Luccini servizi. «Il trasferimento di 11 donne ha Cristina Vercellone L’interno dell’ex psichiatrico di Codogno, oggi divenuto Rsa

A “IL SOGNO ITALIANO”

Colpaccio al Lotto, ANNIVERSARIO ola, i tuoi adorati nipoti Stefano,


Mattia e Sara ti ricorderanno con
glia Patrizia con il marito Franco,
l'adorato nipote Marco e parenti
Casalpusterlengo, 10 febbraio
2010
Che l'alba di ogni giorno e il tra­
monto di ogni sera ti porti un ba­
spende 10 euro 10.2.1996 10.2.2010 una S.Messa che sarà celebrata tutti.
Onoranze Funebri F.LLI VISMARA
cio e una preghiera...
oggi, mercoledì 10 febbraio, alle
e ne vince 12mila ore 17 nella chiesa del S.Cuore a I funerali avranno luogo og­ Lodi ­ Tel.0371/421806­07 La tua famiglia.
n Spende 10 euro al Lotto e si Robadello. g i , m e r c o l e d ì 1 0 f e b b r a i o,
alle ore 15 nella chiesa par­ ANNIVERSARIO Muzza di Cornegliano, 10 febbra­
porta a casa una vincita di
quasi 12 mila euro. Giocata Lodi, 10 febbraio 2010 rocchiale di San Mar tino in 10.2.2009 10.2.2010 io 2010
sicuramente fortunata quella Strada indi al cimitero loca­
che sabato ha premiato un LUTTO le.
cliente della ricevitoria "Il
Sogno Italiano" di piazza
E' mancata all'affetto dei suoi cari
In attesa dei funerali, la cara
I NECROLOGI
Cairoli: il terno vincente
(quello sulla ruota di Bari,
salma, si trova esposta presso si ricevono
formato dai numeri 11, 13 e
16) è stato di quelli da sfre­
la camera ardente della Resi­
denza ASSC di Casalpusterlen­ presso
garsi le mani, per una vincita
di 11 mila e 750 euro. A bene­
go sino alle ore 13.30 dello i nostri uffici
ficiarne un uomo dall'identità
stesso giorno; la salma giunge­
rà nella chiesa parrocchiale per in Lodi
tenuta ovviamente sotto riser­
bo dai titolari della tabacche­
LUIGI POLENGHI le ore 14.45. Via Cavour 31
ria e ricevitoria della "piazza
morta": il fatto però che il
Quattordici anni sono trascorsi Un particolare ringrazia­ Tel. 0371/544300
vincitore sia un cliente abi­
dalla tua salita alla Casa del Pa­
dre, ma il nostro amore per te è
m e nto a i M e d i c i e d a l Pe r ­ Fax 0371/544348
tuale del punto vendita di
piazza Cairoli lascia intende­
immutato.
sonale Infermieristico della
casa di riposo e dell'ospe­ RINO MAZZETTO da lunedì
re che si tratti di un residente
a Codogno. Di più non si sa,
Dal cielo veglia su di noi e pro­ dale di Casalpusterlengo
Caro Rino, è già trascorso un an­
a venerdì
quel che è certo è che il fortu­ teggici.
MARIA CREMONESI
per le premurose cure pre­
state. no da quando ci hai lasciati; sen­ ore 8,30/12,30
nato giocatore la sua vincita
l'ha dovuta ritirare diretta­ Ciao papà. Ved.CALDARA tiamo sempre più la tua mancan­
za ma sappiamo che continui a
14,30/17,30
mente in banca (dove ci si
deve recare per tutte le vinci­ Tua Paola, tua moglie Nelda, i
di anni 88 Si ringraziano anticipatamente
tutti coloro che parteciperanno sostenerci nel cammino. sabato
te superiori ai 10 mila euro). tuoi figli Pietro con Raffaella, Pa­ Ne danno il triste annuncio la fi­ alle esequie funebri. ore 9,00/11,30
28 MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Lettere & Opinioni
Le lettere al direttore (che posso­ MINACCE ­ 1 pulizia rientra lo sgombero di ogni
materiale, neve compresa e ghiaccio
no essere inviate anche all’indiriz­ compreso, dovendo il proprietario
garantire “la fluidità e la sicurezza
zo mail posta@ilcittadino.it) devo­ della circolazione”.
no portare in calce il nome, l’indi­ Una sentenza della Cassazione
(16226/05) ha stabilito tale principio,
rizzo e il numero di telefono del cioè che non può il comune far cari­
co ai privati proprietari di immobili
mittente altrimenti non verranno che si affacciano su strade pubbliche
(che siano singoli proprietari o con­
pubblicate. La direzione si riserva domini) della pulizia in generale e
il giudizio sulla pubblicazione e dello sgombero della neve, trattando­
si di prestazione personale imposta,
ogni possibilità di intervento sui te­ la cui introduzione è riservata alla
legge. In realtà corre l’obbligo di do­
sti che vengono inviati. mandarsi come mai tutte le altre
opere di pulizia vengano effettuate a
MINACCE ­ 2 carico del Comune o da società ad es­
so collegate, e quella della neve inve­

Esponiamo ce per scelta del Sindaco competa ai


proprietari di immobili frontisti.
In concreto, a tal proposito, una nor­

lenzuola ma del T.U. del 1931, che consentiva


ai comuni di dettare imposizioni
anacronistiche, nel 1961 è stata espli­

di solidarietà citamente soppressa dalla legge


1014/60.
Un’imposizione di questo tipo sareb­
n La reazione è quella di un ventenne be compito se mai del legislatore, e il
arrabbiato, stufo e molto indignato. Sindaco non lo è. Né esiste alcuna
Le notizie di minacce mafiose che in legge ad oggi che gliela consenta.
questi giorni hanno come sfondo il Il che equivale a dire, sintetizzando,
Lodigiano mi hanno lasciato esterre­ che ad oggi non esiste di conseguen­
fatto. Più volte mi sono ritrovato a di­ za neppure alcuna legge che obblighi
scutere con amici di questioni riguar­ i frontisti, né che conceda ai Comuni
do all’eventuale presenza della crimi­ la facoltà di obbligarli. Obbligo che
nalità organizzata nel nostro territo­ invece esiste per i comuni, in quanto
rio, e quasi tutte le volte mi sono tro­ proprietari delle strade comunali.
vato di fronte persone convinte che il L’obbligo non può essere girato dai co­
fenomeno fosse presente esclusiva­ muni ad altri, e le ordinanze, i regola­
mente nel Sud Italia e solo in rare oc­
casioni vicino a noi.
Da poco tempo seguo Giulio e le sue
iniziative, dagli spettacoli agli incon­
Il dovere di far sentire il nostro sostegno a chi sta rischiando menti comunali, le delibere appaiono
quindi non aver effetto né valore. Né i
regolamenti di Polizia Urbana, che ve­
rosimilmente vengono predisposti
tri con le scuole, tutti quanti vissuti n Egregio direttore, scrivo per esprimere centemente dalle forze dell’ordine, sia dav­ le “colonie” dei clan della droga ormai atti­ dai comuni stessi, che poi vi si appel­
con entusiasmo dai partecipanti. la mia totale solidarietà per le minacce ri­ vero un territorio “sterile” per gli affari ve in pianta stabile nei vialoni “bunker” lano per obbligare i cittadini.
Ritengo straordinario il metodo col cevute dal dottor Paolo Filippini, sostituto delle grandi organizzazioni malavitose, in­ tra San Donato e San Giuliano. La cronaca Solo in casi eccezionali, o in emer­
quale riesce a trattare questi temi con procuratore della Repubblica di Lodi, e dal­ capaci o disinteressate di radicarvisi strut­ delle scorse ore, in tal senso, è emblemati­ genze imprevedibili, il sindaco può
ragazzi e adulti attraverso il teatro e l’artista lodigiano Giulio Cavalli. Scrivo turalmente. ca: tanto che tra i “cognomi scomodi” coin­ avvalersi di ordinanza urgente, ma
l’arte, facendo sorridere e riflettere le perché, avuto modo di apprezzare le doti Il buon senso, però, mi spinge a non sotto­ volti nel maxi blitz di domenica notte emer­ solo per quel fatto contingente e stra­
persone,dando loro quel qualcosa in professionali del primo e il coraggio del se­ valutare niente, e nessuno. Perché se sul­ gono ancora a vario titolo persone legate a ordinario, anomalo, di dimensioni
più una volta usciti da teatro o da una condo, credo opportuno che chi si “nutra”, l’espressione più “morbida” delle infiltra­ quelle stesse famiglie già duramente colpi­ tali da giustificarla. Ma dovrebbe an­
sala. divulgandole, delle loro attività, abbia il zioni criminose, quale il riciclaggio del de­ te da una gigantesca operazione un anno che farsi carico del relativo onere.
Penso che sia giunto il momento di ri­ dovere di fargli sentire il proprio sostegno. naro sporco attraverso investimenti in atti­ fa. Il panorama, insomma, è tutt’altro che L’ordinanza in vigore attualmente a
cambiare il nostro concittadino, mo­ Scrivo da giornalista, insomma, ma anche vità commerciali lecite, il sospetto è legitti­ tranquillizzante. Vogliamo che le nostre vi­ Lodi, per esempio, è datata 11 no­
strandogli la nostra solidarietà ed ap­ da cittadino: perché a prescindere dalle mato dalle difficoltà nel risalire ai tradizio­ te, i nostri paesi e i nostri quartieri conti­ vembre 2009, quando la città non ave­
poggiarlo in questa lotta quotidiana “mani” che si celano sotto le intimidazioni nali meccanismi di prestanome o “scatole nuino a cullarsi nella tranquillità? Alle va ancora visto un fiocco di neve.
contro persone che vogliono far tace­ a Filippini e a Cavalli, e sulle cui identità e cinesi” societarie, mi sono sufficienti i due istituzioni, alla stampa e all’orgoglio dei Quindi, pare assumere il valore di
re una delle voci della giustizia e della moventi spero venga fatta luce al più pre­ casi di racket sventati negli scorsi mesi tra cittadini il compito di provvedervi, stando uno scopo puramente preventivo.
legalità. Attraverso i social network, i sto, non posso nascondere la preoccupazio­ Lodi (l’estorsione all’ex Tacchinardi) e Pie­ vicino a chi, in un teatro, in un ufficio della Emanata in via generale e non per
giornali e le radio dobbiamo infor­ ne, mista a rabbia, sul rischio che l’ombra ve (a un imprenditore edile) per tenere la procura e tra le forze dell’ordine fa altret­ una specifica occasione che la giusti­
marci e sostenere chi, come Cavalli e delle mafie e della criminalità cali sempre guardia bene alta. tanto quotidianamente. Pronti a brindare, fichi.
Filippini, porta avanti questi nobili più densa sul nostro territorio. Ben altro paio di maniche, invece, è la si­ il giorno che scopriremo “via, l’avevamo Ciò, appare comportamento­fotoco­
valori. Allarmi esagerati? Il sogno, ovviamente, è tuazione ai confini con il Sudmilano, dove fatta troppo grossa”, sparando in buona fe­ pia per gli anni passati, quando ad
Un simbolico “lenzuolo di sostegno e di svegliarmi e scoprire che chi minaccia non bastassero i ripetuti allarmi delle dire­ de “cassandrate” prive di riscontro: ma fi­ ogni autunno risulta sia stata emes­
solidarietà” esposto dal proprio balco­ artisti, magistrati, imprenditori e cittadini zioni antimafia sull’hinterland metropoli­ no ad allora sempre al fianco di chi si batte sa un’ordinanza, ma non in presenza
ne, un presidio informativo in città o onesti siano solo mitomani, o “cani sciol­ tano (e una letteratura in materia sempre per la legalità, e ricordando come per man­ di un problema contingente e di por­
altre attività simili son fondamentali ti”, pronti ad abbaiare dall’anonimato nel più ampia e aggiornata), a testimoniare la tenere la pace, talvolta, occorra preparare tata inaspettata tale da giustificarla.
per mantenere viva l’attenzione su quale si nascondono ma incapaci di morde­ delicatezza della situazione è la pressoché la guerra. Spero di non scoprire che la pubblica
questo importante e allo stesso tempo re; e che il Lodigiano, come osservato re­ quotidiana battaglia tra la magistratura e Alberto Belloni amministrazione abbia in tutti questi
inquietante fenomeno. E penso sia anni caricato sulle spalle dei cittadini
questo il compito di ogni cittadino: (senza osservare alcuna distinzione),
diffondere e mantenere una cultura ci ed indignarci, perché il problema, passare sotto silenzio. scellerati. Non possiamo più tollera­ dovuto aspettare che il peso della ne­ che pagano legittimamente fior di tas­
della legalità e responsabilità. in Italia non è chi parla di mafia, co­ La mafia sta alzando il tiro, e noi cit­ re un’Italia in cui più si agisce per il ve bagnata ne facesse cadere uno per se ­ quindi fan già la loro parte ­ anche
Le occasioni sono tante e dei gruppi si me sostiene il nostro premier insieme tadini abbiamo il dovere di far sentire bene della comunità e più si viene far capire che esistono davvero e questa incombenza, non sempre svol­
stanno mobilitando, esistono coordi­ ad altri suoi cortigiani e sudditi, ma la nostra voce, la nostra vicinanza a osteggiati, arrivando addirittura a vanno curati. gibile, oltretutto, come richiesto.
namenti, associazioni e realtà che da chi la mafia la sostiene e la incorag­ Giulio, ma anche al pm Paolo Filippi­ rischiare la propria vita. Dobbiamo Sono lieta che la caduta dell’albero Ordinandogli per esempio di spala­
tempo portano avanti questa cultura gia, sia nel silenzio complice che negli ni e a tutte le forze dell’ordine che si avere ben presente che vivere nella abbia provocato pochi danni ma non re, di farlo anche un metro e mezzo
e sono sicuro che molti non resteran­ atti volti a screditare tutti coloro che trovano impegnate su questo fronte. legalità conviene a tutti! vorrei che, con la scusa che gli alberi più in là della legittima proprietà
no con “le mani in tasca”. svelano le armi della mafia. Voglio qui indirizzare ad Andrea Giulio siamo al tuo fianco! sono ammalati, anche gli altri tre (“congruo spazio”!), di non accumu­
Giorgio Gotra L’Italia non rischia brutte figure al­ Ferrari, Assessore al Comune di Lo­ Cordiali saluti. vengano tagliati senza, ovviamente, lare in strada pubblica la neve (?!?
l’estero a causa di persone come Ca­ di, che so persona capace e sensibile Luigi Sibilio piantarne altri. Chissà dove si dovrebbe portarla? In
MINACCE ­ 3 valli o Saviano. un esortazione, organizzare sulla Responsabile del Dipartimento Politiche Cordialmente casa a secchiate, a scioglierla nel la­
È anche da persone come loro che vie­ Piazza di Lodi un presidio o altro, Giovanili di Italia dei Valori della provincia A.B. vandino?!?). Di “garantire la comple­

Vai avanti, ne la speranza, per me, di avere un po­


sto migliore in cui far vivere le mie
bambine. Grazie Giulio, a te e alla tua
per dimostrare concretamente che il
Territorio c’è.
Emilia Pirola CADILANA
di Lodi
LODI
ta fruibilità dell’area pubblica (mar­
ciapiedi o congruo spazio) provve­
dendo a spargere sale e sabbia ovve­

c’è sete famiglia, che sopporta la paura.


Roberta Morosini
MINACCE ­ 7
Comazzo

Sulla strada Ma l’obbligo ro analoghi idonei materiali” (que­


sto dice l’ordinanza di Lodi, tranne
poi essere smentita dall’Ass. Uggetti,

di verità MINACCE ­ 5
Dobbiamo senza alcuna esiste solo che dice: “Certo, i cittadini non sono
tenuti a far prevenzione contro la

n Massima solidarietà a Giulio. I pericolosi per i comuni


formazione di ghiaccio, con sale o al­
tro”. Ovvero, il miglior modo per fa­
Noto con dispiacere, che ancora una
volta qualcuno ha scelto di dedicare
tutto se stesso alla stupidità, all’in­ sarcasmi tutti fare protezione n Gentilissimo Direttore, ho letto
re chiarezza…).
In conclusione: o la materia è chiara,
e allora l’obbligo è obbligo. O l’obbli­
sensatezza, alla vigliaccheria anzi­
ché godere delle emozioni che questa
vita concede. dei benpensanti fronte comune n Con la Provincia di Lodi è impossi­
bile parlare.
Scrivo per me e per altre due fami­
nei giorni scorsi alcune dichiarazio­
ni dell’Assessore Uggetti sul disagio
manifestato da alcuni residenti di
go è frutto di interpretazione, ma es­
sendo questa opinabile, obbligo non
può essere.
Ma..mi raccomando Giulio, vai n Scriviamo queste due righe, per glie che abitano sulla ex statale 235 a Lodi, che lamentavano la presenza di Detto tutto questo, argomento di im­
avanti, c’è sete di verità e troppo bi­ n La gente che ci mette la faccia co­ quel poco che possono valere, solo Cadilana (ora gestita dalla Provin­ neve e ghiaccio sui marciapiedi. La portanza a mio avviso non indiffe­
sogno di esempi che abituino le per­ me Giulio Cavalli non rischia la pel­ per attestare rinnovata amicizia e vi­ cia). risposta era lapidaria: “Quelli pub­ rente, sul quale mi piacerebbe cono­
sone a comportarsi onestamente. le soltanto per le minacce dei mafio­ cinanza a Giulio Cavalli, con la spe­ Per recarci in paese dobbiamo per­ blici sono stati tutti puliti. Degli altri scere altri pareri, vorrei fare qual­
Michael si, poveri disgraziati che non hanno ranza che sempre più cittadini, asso­ correre a piedi circa 100 metri sul ci­ devono occuparsi i frontisti”. Peral­ che ultima considerazione.
di meglio da fare che seminare bos­ ciazioni, movimenti ed istanze isti­ glio di questa strada, senza alcuna tro, il ghiaccio si è formato dopo lo Rileggendomi l’ordinanza del sinda­
MINACCE ­ 4 soli in una via di Milano. Altrettanto tuzionali sappiano fare fronte comu­ protezione, fino al semaforo. spazzamento, per le bassissime tem­ co, mi vengono spontanee alcune al­
pericolosi per Giulio sono anche i ne contro questa minaccia che è di­ La maggior parte delle volte per ac­ perature, ed è stato causato più dalla tre riflessioni.

La speranza tanti benpensanti che a Lodi, da de­


stra e purtroppo anche da sinistra,
seminano a piene mani ironie e per­
retta contro di lui, ma avvilisce tutti.
Perché la sua sicurezza e la nostra
dignità non possono essere deman­
compagnare i figli a prendere lo
scuolabus. Con la coda causata dal
semaforo negli orari di punta non
mancanza di costante spargimento
di sale sui marciapiedi, che dalla
mancata asportazione della neve.
Nella premessa, è indicato un “Visto
l’art. 39 bis del Regolamento di poli­
zia urbana”. Sono andata a cercarlo.

di un posto plessità sulla veridicità delle intimi­


dazioni, senza neppure accorgersi
che stanno giocando con il fuoco.
date solamente alle forze dell’ordine
Associazione Culturale
“Amici del Nebiolo”
esiste pericolo, ma quando il traffico
è scorrevoleed il semaforo è verde,
transitano camion a cento km/ora
In realtà, ho avuto modo di parlare
con alcuni residenti in centro, per lo
più anziani, in quelle vie con mar­
Ma l’articolo del Regolamento citato,
in vigore dall’estate scorsa in Comu­
ne di Lodi, intitolato “Sgombero Ne­

migliore Tutta gente brava a indignarsi quan­


do si tratta di scendere in piazza a fa­
vore di chi fa l’antimafia a Bagheria MINACCE ­ 8
Tavazzano sfiorandoci. Da due mesi ho chiesto
un colloquio in Provincia con l’As­
sessore che si occupa di queste cose,
ciapiedi stretti o a raso, che mi han­
no detto: «Noi puliamo, anche con fa­
tica: poi passa lo spartineve e ci ri­
ve”, è l’art. 19 sez. I Titolo II. L’art. 39
bis non esiste. L’art. 39 peraltro ri­
guarda le “Raccolte fondi”, non la
n Gentile Direttore, non voglio ritor­ o a Castelvolturno, ma che in manie­ ma tutto tace. Non chiedo opere co­ porta la neve là dove l’avevamo spaz­ raccolta neve…
nare sui numerosi argomenti che mi
spingono a ritenere questo Paese go­
vernato da un manipolo di pericolosi
ra inspiegabile non muove un dito
quando il discorso riguarda le nostre
città e le nostre esistenze.
Diffondere stose, ma solo un camminamento
protetto da guard rail.
Enrica Mascheroni
zata via». Anche questo, è da consi­
derare.
Peraltro, serpeggia tra non pochi cit­
In altra parte, la mancata osservan­
za di quando contenuto nella ordi­
nanza parla di “sanzioni previste
ciarlatani. Ci sono molte questioni
che me lo confermano ogni giorno,
tra queste una se non fosse per la peri­
Isolare Cavalli vuol dire essere al
soldo di chi, anche in una provincia
del Nord, ritiene di dettare legge co­
la cultura MELEGNANO
tadini un dubbio: «Ma sarà vero che
ce la dobbiamo spalare noi, la neve
sui marciapiedi? In fondo, mica ne
dalle leggi e regolamenti in mate­
ria”. Ma se la legge non c’è… casca
l’asino e chi c’è sopra, come si suol
colosità dell’argomento, sarebbe de­
gna di giullari di corte.
L’antimafia di cui si vanta questo go­
me a Gela.
Cristiano Zanardi della legalità Più volte siamo proprietari!».
E siccome mi piace documentarmi,
ecco cosa ho trovato.
dire…
E poi in altra parte ancora si dice
che l’ordinanza “riveste a tutti gli ef­
verno (è verosimile che gli esponenti
dell’attuale maggioranza condannati
per reati legati alla mafia siano in re­
MINACCE ­ 6
n Egregio Direttore, non vorrei sem­
brasse una pura formalità. Ma è anzi
con la massima sincerità che espri­
si è chiesta In un testo riportato nel sito “Comu­
ni d’Italia” con data dello scorso no­
vembre, nonché in un comunicato
fetti di legge valore di diffida” nei
confronti degli inosservanti.
Ma, a parte che se non solo valide le
altà degli infiltrati per distruggere co­
sa nostra da dentro? È possibile che
Silvio Berlusconi abbia assunto Man­
Ferrari deve mo, a nome del Dipartimento Giova­
ni IdV della provincia di Lodi, la mia
vicinanza a Giulio Cavalli.
una potatura ancor più recente (del 24 dicembre
2009) della Confedilizia, si ricorda,
sulla base di inoppugnabili indica­
premesse non lo sono le conseguenze,
cosa significa “diffida”? Denuncia e
poi sanzione? Secondo quali modali­
gano per redimerlo?) cozza contro le
voci di illustri personaggi politici ,che
vorrebbero far tacere coloro che ogni
organizzare Come ho già avuto modo di sottoline­
are in passato, ho molto a cuore il te­
ma della legalità e della lotta alla ma­
n Egregio Direttore la ringrazio se
vorrà pubblicare questo mio “sfogo”.
Mi riferisco all’albero caduto nella
zioni di legge, che ogni obbligo in tal
senso sarebbe illegittimo.
I marciapiedi sono infatti una parte
tà, quanto e come? Non è dato sapere ,
quantomeno a chi non è abituato ai
bizantinismi della burocrazia.
giorno tuonano contro la mafia, che
fanno della loro vita un impegno per
liberare il nostro Paese dalla piaga
un presidio fia. E l’azione dell’Italia dei Valori ha
anche e soprattutto questo come
obiettivo: la massima diffusione del­
corte della Cascina Montorfano per
sottolineare che più volte è stato
chiesto dagli abitanti della stessa al­
della strada, come definisce il Codice
della strada, esterna alla carreggiata
(art. 3 comma 1 dlgs 285/92). La puli­
O il tutto è il solito deterrente, al soli­
to cittadino che non ne può più???
Cordialità
della criminalità organizzata. Dobbia­ n L’ultima di una serie di intimida­ la cultura della legalità per rendere l’Amministrazione Comunale di Me­ zia delle strade comunali compete al­ Carmen Ansi
mo svegliarci dal torpore delle nostre zioni all’attore e regista lodigiano sempre più «anormale» la cultura legnano un intervento di potatura la proprietà, cioè ai Comuni; quindi, Lodi
calde e comode case, dobbiamo alzar­ Giulio Cavalli, non può e non deve mafiosa che consente questi gesti per gli alberi siti nella corte ma si è anche quella dei marciapiedi. Nella car.an@virgilio.it
MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010 29
il Cittadino
Lettere & Opinioni
NEVICATA ­ 2 NEVICATA ­ 1 esempio, dovrà cedere il 50% del­
l’area al Comune)

Non è un fatto ­ Si lancia la grande sfida sull’area


del Pulignano, da rendere parco
pubblico fruibile

scontato avere ­ Si pensa a un collegamento “eco­


sostenibile” tra il Pulignano e la
Valgrassa

le strade pulite ­ L’Adda sarà ancora più protetta e


il lungo fiume sarà riqualificato e
più vivibile
n Gentilissimo Direttore, sono a ­ Le cascine e le aree agricole saran­
chiederLe gentilmente spazio per no tutelate e valorizzate
poter esprimere una mia persona­ ­ Si costruiranno scuole nuove in
le opinione sulla nevicata dei zona oltre Adda
giorni scorsi. ­ Si amplieranno le scuole di San
Ho già scritto nella rubrica delle Gualtero
lettere del Vostro giornale per ­ Si realizzerà un nuovo Polo del­
complimentarmi con il Sindaco l’Infanzia all’ex­Fanciullezza
sull’ottimo lavoro svolto ai giardi­ ­ Si farà un nuovo campo di calcio a
ni di Viale IV Novembre. Riolo
Voglio esprimere ancora la mia ­ Si amplierà il cimitero di Riolo
personale soddisfazione per come ­ Si costruirà una casa della cultura
l’Amministrazione Comunale di all’ex­Linificio
Lodi è intervenuta in città dopo le ­ Si costruirà il nuovo canile in zo­
nevicate di questi giorni. na cimitero maggiore.
Non sono più tanto giovane, passo Di fronte a un atto di simile impor­
le ottanta primavere, ho visto mol­ tanza, la destra ha abbandonato
te cose nella mia vita in città e l’aula, dicendo che non ha avuto il
posso dire che il trovare strade pu­ tempo per valutare tutta la docu­
lite, marciapiedi utilizzabili, frut­ mentazione.
to del lavoro di tanta gente impie­ Ma è una scusa che non regge.
gata sotto le intemperie, non è mai Io considero l’atteggiamento assun­
stato un fatto normale e scontato. to dalla destra una questione molto
Grazie ancora Signor Guerini a seria, posto che chi ha manifestato
Lei, a tutte le persone che con lei la volontà di essere alternativi alla
collaborano per la nostra città. giunta di Guerini deve essere in
Grazie direttore, mi sembrava grado di affrontare temi come que­
giusto dire queste cose in un mo­ sti con capacità e tempestività.
mento in cui tutti danno per scon­ In ogni caso, questa è la nostra pro­
tato tutto. posta per la Lodi che vogliamo nel
Egle Bussi
Lodi
Ho pagato 120 euro per liberare la mia auto dal pantano prossimo futuro.
Non conosciamo ancora qual è
quella della destra e soprattutto di
Tadi, al di là dei quattro slogan but­
NEVICATA ­ 3
n Nel tardo pomeriggio (ca. ore 20) di do­ camion della Sole snc di Cornegliano Lau­ tore così avveduto sia legalmente a posto. tati lì nei giorni scorsi per lanciare

Ma il lavoro menica 7 Febbraio, dopo aver assistito al­


l’incontro di basket tra Assigeco e Pavia al
Palazzetto di Lodi, sono tornato alla mia
dense (con tanto di lampade intermittenti e
la scritta Soccorso Aci ben in evidenza) pre­
disposti per trainare le vetture. Per le ra­
Credo pure, però, di poter affermare, come
utente, che mi sono sentito preso in giro vi­
sto che i due camion erano, non chiamati,
la sua candidatura.
La campagna elettorale è ormai co­
minciata: noi ci presentiamo con le

alla lunga automobile parcheggiata in via Piermarini


a circa 200 di distanza, sul lato destro an­
dando verso il palazzetto. Il prato nascon­
gioni suddette numerose automobili, dopo
inutili tentativi di uscire dal pantano, han­
no dovuto richiedere l’intervento dei ca­
presenti sul posto, pronti ad intervenire.
Vien comunque da rilevare, per conclude­
re, come a volte risulti estremamente sotti­
carte in regola al giudizio dei cittadi­
ni, convinti di aver ben operato e
convinti di avere delle buone idee

paga sempre deva tra la neve un avvallamento che si era


riempito d’acqua. Conseguenza: l’impossi­
bilità per me e per numerosi altre vetture
mion della Sole snc.
La richiesta di spesa per l’intervento è sta­
ta di euro 120 (centoventi) perchè «dobbia­
le la linea che separa l’applicare la corret­
tezza commerciale (per non dire l’onestà)
dall’approfittare, a mo’ di avvoltoi, delle di­
per il futuro. Ci sono tutte le condi­
zioni per fare un buon lavoro nell’in­
teresse dei lodigiani. Lodi è una bella
n Gentilissimo Direttore, ho letto di tornare sull’asfalto. mo applicare la tariffa per la chiamata di sgrazie altrui. città, che nel corso dei secoli ci è sta­
in questi giorni alcune lettere ap­ In via Piermarini erano sapientemente (e soccorso».. Ho pagato e mi è stata rilasciata Paolo Motta ta consegnata in buone condizioni.
parse sul suo giornale che critica­ diciamo pure fortunatamente) in attesa 2 regolare ricevuta. Credo che un imprendi­ Lodi Realizzando i contenuti del Pgt la
vano l’amministrazione Comunale renderemo ancora migliore.
di Lodi perché dopo la nevicate dei Mauro Paganini
giorni scorsi si sono aperte delle Lodi evidenzia, senza ombra di Il nodo cruciale della serata è stato anno, e quindi con la nuova ammi­ di guida o contrassegno di assicu­ Consigliere Comunale
buche nella viabilità cittadina. smentita, una visione politica di l’accorpamento del corpo di Poli­ nistrazione già in carica, vede pre­ razione valido a Melegnano e hin­ Gruppo Partito Democratico
Sono convinta che sia del tutto na­ più ampio respiro espressa all’epo­ zia Locale a quello di Lodi, una sente al suo interno come fondato­ terland, proporrei maggiori con­
turale, accade in ogni città, che la ca dalle forze politiche del centro­ convenzione che il sindaco stesso re il marito dell’assessore alle atti­ trolli, visto che non sono stata fer­ FOIBE
neve porti con sé questi disagi. sinistra. Una visione che guardava ha ammesso di aver portato avanti vità produttive Caterina Bersani. mata per controlli nonostante la
Mi pare invece ingeneroso che si
colpevolizzi un’Amministrazione
che, è sotto gli occhi di tutti i citta­
non solo alla gestione dell’imme­
diato e delle problematiche del quo­
tidiano ma che era proiettata al fu­
dal dicembre 2008 insieme al sinda­
co di S Martino in Strada, sospen­
dendo il processo per le elezioni
Ovviamente il sindaco si è giustifi­
cato dicendo che vi è stata una gara
ed ha vinto il miglior offerente ma
mia auto sia vecchia, ho i miei
dubbi che siano stati controllati
questi “furboni” visto che circola­
La necessità
dini Lodigiani, è intervenuta sem­
pre con puntualità e ottimo lavoro
davanti ad eventi atmosferici par­
turo. Il centro destra, tramite le
due esperienze richiamate, ha
adottato scelte che, anche con il
amministrative dello scorso anno,
che hanno portato un nuovo sinda­
co a San Martino in Strada e la de­
anche in questo caso l’etica e la mo­
rale che il signor Cordoni ha prete­
so di insegnare insieme al suo as­
no liberamente.
Mail firmata di ricordare
ticolari.
Il Comune di Lodi è sempre inter­
senno di poi, si sono dimostrate er­
rate ed hanno dovuto fare “oggi”
cisione di tale amministrazione di
lasciar perdere la convenzione..
sessore nel consiglio comunale pre­
cedente sono svanite nel nulla.
LODI
non viene meno
venuto con precisione ad aggiu­
stare i tratti di strada rovinati con
velocità, tempi e modi in relazione
quello che i 48 comuni avevano già
fatto nel 2006: aderire al Consorzio!
Un vero e proprio fallimento di
Su questo tema di fondamentale
importanza per la nostra città,
l’opposizione è sempre stata tenuta
Purtroppo i casi di parentela all’in­
terno del Municipio ormai si spreca­
no. Se da un lato, legalmente è nor­
La nostra idea n Egregio Direttore, in occasione
del 10 Febbraio 2010, la comunità
all’evento e alla sua durata.
Oggi è di moda criticare indistin­
tamente senza provare a ragiona­
quello che doveva essere la propo­
sta del centro destra sulle temati­
che sociali del territorio.
all’oscuro di tutto, mai un confron­
to in dipartimento o con i capi­
gruppo. Addirittura parte dei con­
male che tutti possano partecipare
ad un concorso per un posto in co­
mune compresi i parenti degli am­
della città nazionale ricorda i martiri delle
Foibe e dell’esodo forzato di 350 mila
nostri connazionali dalle terre del­
re sulle cose. Magari chi critica è
proprio colui che non spala la ne­
ve davanti a casa mancando così
In chiusura mi preme anche preci­
sare che il risultato ottenuto è evi­
dentemente da attribuire soprat­
siglieri della maggioranza durante
il consiglio ha accusato il sindaco
di aver nascosto la questione anche
ministratori, dall’altro è moralmen­
te disgustoso far si che ciò avvenga.
Ed a Lodi Vecchio è avvenuto. Or­
per il futuro l’Istria e della Dalmazia, negli anni
a cavallo tra il 1945 e il 1947. Quasi
diecimila i morti nelle foibe, altri
di rispetto non solo ad una ordi­ tutto all’operato di chi ha costruito a loro ma questo non ha impedito a mai è da diverso tempo che il nome n Egregio Direttore, sabato scorso tremila i deportati nei campi di con­
nanza del Sindaco ma dimostran­ dal nulla il Consorzio e da quanti lo Cordoni di portare in votazione il di un nuovo responsabile per l’am­ il Consiglio Comunale di Lodi ha centramento comunisti iugoslavi.
do anche scarso senso civico. Al­ hanno gestito e ne sono stati il brac­ punto sapendo che non vi era alcu­ biente e l’ecologia circola in città. approvato l’adozione del Pgt (Piano Sono ormai sei anni che per legge è
l’amministrazione del Sindaco cio operativo giorno per giorno, a na urgenza. Ebbene questa persona è la nuora di Governo del Territorio). stato istituito il Giorno del Ricor­
Guerini possiamo dire che il lavo­ partire dagli operatori e dai profes­ È noto infatti che la ratifica di ciò del signor sindaco Elisa Codenotti. Si è trattato di uno dei momenti più do, ma la necessità di ricordare
ro comunque, alla lunga, paga sionisti che operano per conto dello che è stato votato nel consiglio co­ Nulla da sindacare in merito alla importanti di tutta l’attività ammi­ non è mai venuta meno.
sempre. Grazie dell’attenzione. stesso. Un risultato raggiunto an­ munale di Lodi Vecchio dovrà av­ professionalità, capacità e sulla nistrativa della prima Giunta Gue­ L’incredibile processo collettivo di
Annamaria Prestigiacomo che con la collaborazione di ammi­ venire a Lodi, che attualmente è persona che potrebbe essere la mi­ rini. Col Pgt si evince la nostra idea rimozione storica, una vera e pro­
Lodi nistrazioni schierate in maniera sotto elezioni e per almeno altri gliore dipendente del comune, ma di città per i prossimi anni, che bre­ pria «pulizia storiografica» di ma­
opposta, ma che hanno messo al due mesi non potrà prendere deci­ sui principi morali del sindaco sì. vemente vado a riassumere nei trice politica, ha avuto inizio subi­
SERVIZI SOCIALI centro del loro operato e delle loro sioni in merito. L’unico dato certo Evidentemente il tutto fa parte di suoi aspetti principali (ma ce ne so­ to dopo la fine della seconda guerra
scelte politiche la persona. è che il sindaco Lorenzo Guerini quel progetto di ristrutturazione no tanti altri e Guerini avrà modo mondiale e si è protratta per più di

Premiata Roberto Riboldi


Circolo PD di Castiglione d’Adda
dovrà dare una spiegazione ai suoi
elettori visto che accollarsi il co­
mando di una città di 7.400 abitanti
della macchina comunale che egli
stesso ha affermato di voler portare
avanti in quanto presente nel suo
di farli conoscere nelle prossime
settimane):
­ Si edificherà poco, si starà ampia­
cinquanta anni.
Per decenni infatti, sul dramma
delle foibe e dell’esodo di migliaia

la scelta LODI non è una decisione da prendere al­


la leggera.
programma elettorale. Di fronte a
tutte queste situazioni resta scon­
mente sotto ai parametri provincia­
li consentiti per Lodi (come esem­
di italiani è calata una cortina di si­
lenzi e di oblio, che solo grazie alla

del Consorzio Testimone Questa corsa al voto voluta dal pri­


mo cittadino ha contorni poco
chiari se si considera che lo stesso
certante il silenzio del consigliere
Mancini che ricopre anche la cari­
ca di segretario del PD locale, prin­
pio cito la riduzione di circa il 50%
della possibilità edificatoria prece­
dentemente prevista in zona oltre
memoria di storici «anticonformi­
sti» aventi a cuore la Verità, alle
iniziative delle associazioni degli

n Vorrei proporre alcune sollecita­


zioni in merito ad una notizia che,
di un litigio è apparso sui giornali per un diver­
bio con esponenti della Polizia Lo­
cale avvenuto pochi giorni prima e
cipale forza sostenitrice di Cordoni.
Durante il dibattito sulla conven­
zione non ha proferito alcuna paro­
Adda) e ci saranno bassi indici di
edificabilità
­ Si incentiverà il recupero e la ri­
esuli giuliano ­ dalmati e del Movi­
mento Sociale Italiano, che questi
drammatici avvenimenti sono
seppur giustamente da Voi riporta­
ta, mi sembra essere passata a mar­
gine del dibattito politico nella no­
imbarazzante che durante il consiglio comunale
è emersa l’esistenza di una denun­
cia da parte dei vigili nei confronti
la se non impropriamente per ac­
cusare l’opposizione di speculare
sulla vicenda. Che Mancini scambi
qualificazione e si premierà la qua­
lità edilizia e le tecniche per il ri­
sparmio energetico
giunti fino ai nostri giorni.
Credo fermamente che si debba
spendere un forte elogio a tutti co­
stra provincia. n Egregio Direttore, lo scorso gio­ dell’Assessore alla Cultura Fabia­ il dibattito per speculazione non è ­ Si incentiverà l’Edilizia Residen­ loro i quali hanno sentito il biso­
L’attenzione verso le candidature vedì ho accompagnato un’amica no per fatti accaduti alla fine di ot­ un fatto nuovo e che si lasci pren­ ziale Sociale gno di parlare, di raccontare quei
comunali o regionali ha forse di­ al Centro per l’Impiego di Lodi e tobre in occasione della Sagra del dere un po’ troppo da quella che il ­ Si valorizzerà l’attività commer­ terribili fatti, anche a costo di non
stratto, molti, dall’ingresso degli con particolare imbarazzo sono Ringraziamento. Quindi l’improv­ sindaco nella passata legislatura ciale nel centro storico essere creduti e di venir tacciati
ultimi Comuni in seno all’assem­ stata testimone di un litigio tra visa accelerata sulla convenzione definì passione politica è un dato ­ Si collocheranno i futuri insedia­ con l’appellativo di «revisionisti».
blea del Consorzio dei Servizi alla due impiegate dell’ufficio. che di fatto elimina il comando di certo. Come non ricordare la ri­ menti produttivi tutti a San Grato, Ma la storia ha dato loro ragione,
Persona. A metà gennaio infatti so­ Ora va bene che sui luoghi di lavo­ Lodi Vecchio fa pensare ad una di chiesta di pubbliche scuse apparse vincolandoli al miglioramento del­ nonostante vi fosse chi cercava di
no stati rettificati i “nuovi arrivi” ro ci possano essere delle diver­ quelle leggi “ad personam” che sui giornali per aver offeso l’ex ca­ la viabilità di accesso e al manteni­ sminuire la portata degli eventi e
con, buon ultimo ma solo cronolo­ genze di opinione tra colleghi, ma nello schieramento del signor sin­ pogruppo Ambrogio Locatelli al mento del corridoio ambientale chi affermava che le foibe furono
gicamente, il Comune di Graffigna­ urlare in quel modo di fronte alla daco attribuiscono sempre al Pre­ termine di un consiglio comunale. previsto dal Ptp una comprensibile reazione alla
na. Un risultato importante per lo gente credo sia una mancanza di sidente del Consiglio. La verità è che alla fine sia lui che ­ Si sposteranno fuori dal centro violenza del Fascismo, perpetrata a
stesso Consorzio e per il territorio rispetto nei confronti di chi quel­ Per quanto ci riguarda, il voto ri­ il suo partito si sono dovuti piega­ abitato gli attuali depositi di Star e danno delle popolazioni slave.
e che merita brevi considerazioni. l’ufficio lo frequenta non per lavo­ chiesto più che per il bene della cit­ re al volere del sindaco che senza Sisa (cioè Line) e i Centri di Ricerca In realtà le vittime designate dai
Nel 2006 circa 48 Comuni e la Pro­ ro ma perché il lavoro lo ha perso. tadinanza è stato un voto per colpi­ troppi avvisi ha deciso di portare agro­alimentari (di Via Besana e di partigiani comunisti iugoslavi non
vincia di Lodi hanno costituito il Grazie. re qualcuno. La maggioranza inte­ in consiglio comunale la conven­ Viale Piacenza) furono solo fascisti, ma soprattutto
Consorzio dei Servizi alla Persona; Valentina ra ha sostenuto il volere del sinda­ zione ad personam. ­ Si recupereranno le aree produttive gente comune: uomini e donne,
nello stesso periodo ben 14 Enti Lo­ co malgrado alcuni esponenti ab­ Gruppo consiliare Uniti per Lodi Vecchio dismesse (ex­Abb Adda, ex­Cetem, bambini e anziani, appartenenti ad
cali ne contestavano l’istituzione. LODI VECCHIO biano espresso forti perplessità e ex­Magazzini Cariplo, eccetera) ogni ceto sociale. La loro unica col­
Di fatto su iniziativa dei Comuni di ravvisato una totale mancanza di VIABILITÀ ­ Si creeranno nuovi parcheggi in pa: essere Italiani. Alcuni riusciro­
Codogno e di Sant’Angelo Lodigia­
no (centro destra) venivano a rea­
lizzarsi due diverse esperienze, ag­
Una decisione democrazia nel modo in cui è stata
trattata la questione da parte di
Cordoni. Quanti furboni
zona stazione e in Viale Piacenza,
oltre che alle già note zone di Via
Villani e Via D’Azeglio
no a salvarsi, scegliendo di abban­
donare la propria casa per sempre,
intimoriti dall’escalation di violen­
gregando interno a queste appunto
i restanti 14 Comuni della Provin­
cia, vicini alle idee politiche dei
dai contorni Il fatto moralmente deprecabile è
che alla votazione abbia preso par­
te anche l’assessore denunciato, il guidano privi
­ Si costruiranno due nuove stazio­
ni ferroviarie, una nella zona uni­
versitaria e una nella zona del Busi­
ze perpetrate a danno degli Italiani
e agli oppositori del regime. Le mili­
zie agli ordini del Maresciallo Tito
primi. Tra le due esperienze, quella
che sembra aver raggiunto alcuni
risultati sembra essere stata quella
poco chiari quale nel precedente consiglio co­
munale si era permesso di dare le­
zioni di etica, morale e valori cri­ di assicurazione
ness­Park a Villa Igea
­ Si riqualificherà la rotatoria sulla
Via Emilia in zona Faustina
vollero così cancellare definitiva­
mente la presenza italiana dalle ter­
re dell’Istria, di Fiume e della Dal­
di riferimento al comune capofila n Il Consiglio Comunale che si è stiani all’intera opposizione. ­ Si riqualificherà l’accesso viabilisti­ mazia. Terre da secoli italiane, con
di Codogno, ma entrambe hanno, svolto martedì 2 febbraio ha con­ Nella stessa serata il sindaco Cor­ n In merito all’articolo pubblicato co all’Università dalla Via Sandone una storia, una cultura e una tradi­
alla lunga, dovuto cedere il passo fermato che a Lodi Vecchio la de­ doni si è trovato a dover dare spie­ sul vostro giornale lunedì 8 feb­ ­ Non si costruirà un terzo ponte in zione millenaria. Per questi motivi
ad altre scelte politiche. mocrazia è ridotta ai minimi ter­ gazioni anche in merito alla coope­ braio circa il pirata minorenne, zona urbana a nord dell’attuale non smetteremo mai di ricordare.
La recente adesione al Consorzio mini ed il primo responsabile di rativa il Girasole che si occupa dei mi duole informarvi che moltissi­ ­ Si aumenteranno le aree a verde e Alan Ammassari
dei servizi alla persona da parte di questo impoverimento democrati­ Servizi Sociali. Tale cooperativa ma gentaglia, anche in età adulta a standard per servizi pubblici (chi Presidente Circolo Nuova Italia Lodi
tutti i Comuni della Provincia di co è il sindaco Giancarlo Cordoni. costituitasi nel luglio dello scorso circola liberamente senza licenza costruirà nelle aree dismesse, ad circololodinuova@libero.it
MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010 27
il Cittadino
Casale
CON 80MILA EURO IL COMUNE COMPLETA IL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA: SERVIRÀ A INDIVIDUARE LE AUTO RUBATE IN TRANSITO

Il “Grande fratello” avrà ancora più occhi


Ci saranno nuove telecamere per controllare gli accessi alla città
n Delle nuove telecamere vigile­
ranno su tutti i varchi d’ingresso
in città e saranno collegate al cen­
tro dati delle auto rubate della po­
lizia per avvisare le forze dell’ordi­
In arrivo più poteri per la polizia municipale:
ne al passaggio di veicoli rubati o
segnalati: è questo il nuovo proget­
to di videosorveglianza che il co­
da marzo pattuglie serali sei giorni su sette
mune di Casale sta allestendo for­ n Pattugliamenti serali sei gior­ arrivo un nuo­ dalle 24 alle 6, nella fascia che ri­
te anche del contributo regionale ni su sette, un terzo ufficiale in vo ufficiale: 15 n Aumenta mane scoperta dall’attività della
già deliberato alla fine dell’anno arrivo e servizi di vigilanza pri­ g i o r n i f a l a il personale: polizia locale. I primi preventivi
scorso. vata per il controllo notturno del giunta ha prov­ al comando indicano il fabbisogno in circa 8
Con questa seconda parte, sarà territorio: sono queste le novità veduto a crea­ di piazza mila euro, ma i contatti esplora­
completato in assetto definitivo il che dovrebbero arrivare in pri­ re la posizione tivi non sono ancora terminati.
progetto di videosorveglianza che mavera per migliorare la sicu­ amministrati­ Repubblica «Stiamo studiando la possibilità
ha già visto attuarsi la prima parte rezza di Casale. Il pattugliamen­ va e in questi entra in servizio di avvalerci anche di questo ser­
con 16 telecamere disposte sulle to serale da parte del comando di g i o r n i s a r à un altro vizio per avere una copertura
principali vie d’accesso della città polizia locale sei giorni su sette è pubblicato il ufficiale completa sulle 24 ore ­ spiega il
e nei luoghi sensibili, a partire da dato ormai per acquisito in co­ bando per l’as­ sindaco Flavio Parmesani ­. La
piazza del Popolo. Proprio le ripre­ mune, e si conta di renderlo ope­ sunzione vera strategia per la sicurezza passa
se della telecamera di piazza del rativo già dal primo di marzo. Le e propria. Il comando, a regime, attraverso il rafforzamento e il
Popolo hanno reso possibile, 10 risorse economiche e l’accordo sarà composto quindi da 12 agen­ miglioramento organizzativo del
giorni fa, la ricostruzione precisa per la variazione d’orario sono ti e un applicato di segreteria co­ nostro servizio di vigilanza, ma
e dettagliata di una rissa tra stra­ già state trovate nel corso di una ordinati da tre ufficiali. Già dal­ anche attraverso tutti gli stru­
nieri scoppiata sotto i portici. trattativa che è andata avanti per la settimana prossima, tra l’al­ menti di cui possiamo dotarci, a
«Ora con questa seconda fase vo­ settimane. Il servizio doveva par­ tro, riprenderanno i corsi di for­ partire dal sistema di videosor­
gliamo fare un salto di qualità ­ tire il primo aprile, ma anche do­ mazione per i vigili, con lezioni veglianza per finire con il pattu­
commenta il sindaco Flavio Par­ po i recenti episodi di violenza specifiche sulla gestione delle gliamento notturno privato. In
mesani ­. Infatti, non solo andremo accaduti a Casale, due risse tra procedure commerciali e sulla sede di giunta valuteremo con at­
a monitorare i passaggi ma addi­ stranieri a Zorlesco e in piazza gestione di casi sensibili riguar­ tenzione i benefici di tale servi­
rittura saremo in grado di inter­ del Popolo nelle ultime tre setti­ danti cittadini extracomunitari. zio e i costi. Personalmente sono
cettare il 100 per cento dei veicoli mane, il sindaco Flavio Parmesa­ Infine, sono già partite le prime favorevole, perché è un altro
in transito sul nostro territorio, ni ha voluto accelerare e antici­ richieste di preventivo a società mezzo per aumentare il livello di
con un sistema collegato in tempo pare al primo marzo l’entrata in private che operano nel settore sicurezza cittadina e per dare
reale alla banca dati della polizia vigore del nuovo pattugliamento della sicurezza per il pattuglia­ maggiore tranquillità ai cittadi­
sulle auto rubate, in modo da avvi­ Due delle sedici telecamere già attive a Casale: ne arriveranno altre dieci serale. Inoltre, al comando è in mento notturno del territorio, ni».
sare le forze dell’ordine a ogni pas­
saggio di veicolo segnalato».
Il progetto avrà un costo di poco ENNESIMO EPISODIO
più di 80mila euro, finanziato per
41mila euro dalla Regione Lom­
bardia. Secondo il bando regionale Una lite tra stranieri VIETATA LA VENDITA E L’UTILIZZO DI BOMBOLETTE IN OCCASIONE DELLA FESTA IN PIAZZA DI DOMENICA
dovrà essere attuato entro la fine
a due passi dal centro
dell’anno, ma il comune di Casale
lo ha presentato insieme a Soma­
glia tramite il comando unificato
di polizia locale, e la convenzione
tra i due comuni scadrà il prossi­
mo 31 marzo. L’operazione, dun­
sedata dai carabinieri
n Ancora momenti di ten­
sione tra la popolazione
extracomunitaria di Casa­
Niente spray alla sfilata di Carnevale
que, per quella data sarà conclusa.
Anche la procedura d’assegnazio­
ne dell’intervento è già sistemata:
le. Nella notte tra lunedì e
ieri si è verificata una lite
lungo via don Mazza, a
Ordinanza del sindaco per evitare vandalismi e sporcizia
nella gara per l’installazione del due passi dal centro stori­ n Carnevale senza vernice spray: ga anche il divieto di trasporto in
sistema a 16 telecamere della pri­ co. Protagonisti due stra­ a Casale si prepara la giornata di pubblico di uova o di schiuma da
ma parte del progetto era espres­ nieri che sono venuti alle festa di domenica con un’ordi­ barba, altre usanze tipiche di
samente prevista l’assegnazione mani per cause ancora da nanza del sindaco che vieta la carnevale.
anche dei lavori contemplati nel accertare. Qualcuno ha vendita e l’utilizzo di spray per «In realtà non abbiamo mai avu­
secondo bando. L’intervento sarà notato la scena allertando tutta la giornata. to episodi gravi, anche in passato
quindi eseguito dalla stessa ditta subito la centrale opera­ Per tradizione, a Casale il carne­ ­ spiega il sindaco Flavio Parme­
che si è già occupata del sistema di tiva del “112”. Sul posto vale è festeggiato la domenica sani ­. Tuttavia vogliamo preve­
videosorveglianza casalino, la sono prontamente inter­ precedente il martedì grasso, con nire ogni possibile manifestazio­
F.G.S. venuti i carabinieri di la presenza di bancarelle in città ne d’inciviltà. I festeggiamenti
Nel dettaglio il progetto prevede una pattuglia del nucleo e la sfilata pomeridiana dei carri potranno essere fatti con i co­
l’installazione e il collegamento di radiomobile di Codogno allegorici organizzata dalla Pro riandoli, le stelle filanti e ogni al­
una decina di telecamere di ultima che hanno prontamente Loco, clou della manifestazione. tro articolo che non crea danni
generazioni, di quelle installate riportato la calma tra i E puntualmente non c’è anno in alle cose o alle persone. A Casale
anche per la zona Ecopass milane­ due contendenti, che sono cui i giovani casalini non si sfidi­ c’è la cattiva abitudine di imbrat­
se o per l’accesso alle zone a traffi­ stati sottoposti a un con­ no a colpi di bombolette spray tare i muri con scritte e disegni, e
co limitato delle città, in ogni var­ trollo di legge. A quanto con scritte, disegni e graffiti sui inoltre di abbandonare le bombo­
co d’ingresso in città, sulla via pare non è scattata nessu­ muri delle case e degli edifici lette vuote in giro per la città. Vo­
Emilia, sulla provinciale 234 Man­ na denuncia. Non è il pri­ pubblici casalini. gliamo evitare tutto questo, men­
tovana, sulle strade minori come mo episodio del genere Proprio per questo l’amministra­ tre su altri malcostumi non ab­
la strada bassa per Somaglia, sugli che avviene a Casale. L’ul­ zione ha predisposto il divieto di biamo registrato problemi in
ingressi di Zorlesco. Il numero timo fine settimana di vendita e di utilizzo delle bombo­ passato e quindi probabilmente
esatto di telecamere sarà fissato in gennaio, una violenta lette per domenica 14 febbraio. non saranno inclusi nell’ordi­
fase d’esecuzione dell’intervento. rissa sempre tra stranie­ Anche solo andare in giro con nanza».
In grado di leggere correttamente ri, in tutto tre persone, si uno spray in tasca potrà far scat­ Il provvedimento di Casale segue
la targa di ogni veicolo in transito, era verificata in pieno tare la sanzione pecuniaria, che quello di molti altri comuni per
il sistema sarà connesso alla ban­ centro, in piazza del Popo­ si preannuncia piuttosto pesante. limitare i festeggiamenti in un
ca dati della polizia delle auto ru­ lo. Non a caso, la questio­ Gli ultimi dettagli, l’importo del­ Sfilata di carnevale in centro a Casale: quest’anno vietate le bombolette spray ambito più ragionevole, non peri­
bate e ogni volta che leggerà la tar­ ne della sicurezza è sotto la sanzione e l’eventuale esten­ coloso e non dannoso. Peraltro,
ga di un veicolo rubato sarà in gra­ la più stretta attenzione sione del divieto anche ad altre domani mattina l’ordinanza sarà le domenica prossima a Casale è anche gli anni passati a Casale
do di inviare un messaggio alle dell’amministrazione co­ forme di «divertimento» tradizio­ firmata dal sindaco Flavio Par­ già stato preannunciato il conte­ non si sono mai registrati episo­
forze dell’ordine per un pronto in­ munale e delle forze del­ nali di carnevale, sono ancora al­ mesani e diventerà operativa. nuto dell’ordinanza che li riguar­ di particolarmente gravi o danni
tervento. l’ordine. lo studio dell’ufficio tecnico, ma Nel frattempo, a tutti i venditori da. È possibile che all’ultimo mo­ ingenti.
Andrea Bagatta già oggi in giornata o al più tardi ambulanti presenti con bancarel­ mento il provvedimento conten­ An. Ba.

Contributo regionale alla scuola media


per realizzare un progetto sul Brembiolo
n La scuola media Griffini riceve sentazioni multimediali, Inter­
5 mila euro dalla Regione Lom­ net, ma anche tutte le tecniche e
bardia per un progetto di caratte­ le attività di studio sul campo,
re educativo e didattico sull’am­ con un taglio pratico e, quando
biente. A fine mese il dirigente possibile, laboratoriale.
scolastico Piero Cattaneo sarà in Nella graduatoria stilata a di­
regione per definire gli aspetti cembre dalla Regione Lombardia
amministrativi del contributo per i progetti di rete di educazio­
deliberato a dicembre. ne allo sviluppo sostenibile am­
Il progetto ha nome «Chiare, fre­ messi al bando, la scuola secon­
sche, dolci acque...» e si rivolge in daria Griffini ha avuto assegnato
particolare allo studio, alla cono­ 29 punti, sesta assoluta sui 17 fi­
scenza e alla fruizione del Brem­ nanziati. Altri 20 progetti non
biolo, come corso d’acqua che ha hanno invece ottenuto i contribu­
un rapporto privilegiato con la ti.
città di Casale. Il progetto è stato Il costo complessivo del progetto
messo a punto dalla scuola media Il Brembiolo sarà oggetto di studio «Chiare, fresche, dolci acque...» è
Griffini come ente capofila. Par­ di 11 mila 200 euro, di cui 5 mila
tecipano tra gli altri la scuola pri­ gli anni sul piano educativo e su 735 arriveranno dunque dalla Re­
maria di Casale, l’Istituto d’Istru­ quello metodologico­didattico», gione. Tra tutti i progetti finan­
zione Superiore Cesaris e altre come si legge nella presentazione ziati, quello della Griffini è il me­
realtà istituzionali e associative del progetto, e ora il bando regio­ no costoso in assoluto, mentre gli
del territorio provinciale a parti­ nale dà «l’opportunità e l’occa­ altri veleggiano normalmente
re dal Plis del Brembiolo, il parco sione per sistemare queste espe­ tra i 20 mila e i 100 mila euro, con
locale d’interesse sovracomuna­ rienze pregresse in una proposta un caso limite di 191 mila euro di
le, biblioteca di Casale. Basato su organica, fortemente innovativa Sondrio, iniziative evidentemen­
un programma triennale, «trae in quanto si propone di valorizza­ te finanziate da sponsor privati,
spunto dal patrimonio culturale re e di utilizzare le nuove tecnolo­ al contrario della Griffini.
ed esperienziale accumulato ne­ gie multimediali», cd­rom, pre­ A. B.
30 MERCOLEDÌ 10 FEBBRAIO 2010

il Cittadino
Lettere & Opinioni
LINATE SPORT ogni giorno, sono una signora di
Codogno, quarantasettenne.

Gli appetiti Le scrivo per farle una domanda


semplicissima: a cosa serve il
soccorso sanitario se ogni qual

immobiliari volta che si chiama sono solo in


grado di dare diagnosi e terapie
telefoniche?

sull’aeroporto È successo proprio a me e il mio


problema, visto che anch’io la­
voro nella sanità e penso di sa­
n Gentile Direttore, ho letto con perne qualcosa in materia, pote­
interesse l’articolo di Giulia Cer­ va essere tante cose...
boni, pag.27 del 6 febbraio, perché Per ben 2 volte ho telefonato alla
anch’io come tanti altri lettori se­ guardia medica e visto che non
guo questa annosa quanto assur­ sono stata assistita come dove­
da vicenda dei “r umori” in vo, mi sono rivolta al pronto soc­
un’area che in realtà, secondo la corso, dove mi hanno ascoltato e
logica elementare, dovrebbe esse­ soprattutto tranquillizzato.
re disabitata e per giunta total­ Allora mi chiedo: non dovrem­
mente priva di interesse da parte mo essere tutelati ed assistiti,
dei privati. visto che paghiamo anche per
Disabitata perché da oltre un se­ questo?
colo è interessata dal traffico ae­ Credo che un medico abbia il do­
roportuale di Linate, che già esi­ vere di ascoltare, tranquillizza­
steva da parecchi lustri prima re e perché no, risolvere il pro­
della costruzione di quelle abita­ blema di un paziente!
zioni e che quindi in realtà “do­ Sono stata soccorsa tempo fa da
vrebbe” essere (condizionale un medico che non solo si è di­
d’obbligo: siamo in Italia…) sotto­ mostrato tale, ma anche amico e
posta al vincolo delle leggi inter­ mi sento di ringraziarlo per la
nazionali relative alle zone limi­ sua disponibilità e gentilezza.
trofe degli aeroporti; totalmente Dovrebbero essere tutto come il
priva di interesse da parte dei pri­ dott. Foti (questo è il suo nome)
vati perché appunto soggetta ai non mi dilungo oltre, ma vorrei
“rumori”, rispetto ad altre aree tanto che qualche responsabile
meno movimentate e sicuramen­ chiarisse i miei dubbi...
te molto più appetibili. Sottolineo Ringrazio infinitamente e la
che nessuno ha mai obbligato prego di pubblicare la mia lette­
nessun altro ad acquistare quelle ra al più presto, perché questo
case e che non credo assoluta­ non è solo un mio problema e pen­
mente che anche uno solo dei pro­
prietari di quegli appartamenti
non abbia sentito un aereo (col
suo “rumore” caratteristico) pas­
Dai giovani atleti disabili una lezione preziosa per tutti so sia proprio da risolvere...
Grazie,
Tiziana Torresani
Codogno
sargli sulla testa mente stava vi­ n Dopo aver letto in queste settimane alcune svolto un torneo di calcetto tra squadre di atle­ l’importante è vincere, ma soprattutto è “pro­
sionando/trattando col venditore lettere in cui si recriminava sul fatto che or­ ti disabili. Questi ragazzi mettevano nel loro vare”, mai arrendersi. Forse sarebbe utile che SAN DONATO
la casa, e quindi non fosse ben mai anche in squadre di un certo livello i gio­ gioco tutta la rabbia e la gioia che ognuno di tutti avessimo l’opportunità, come è capitato a
conscio del “vizio” rumore.
Semmai debbano prendersela con
qualcuno, è con i venditori, con i
catori sembrano più scaricatori di porto con il
loro linguaggio scurrile e, con la mia esperien­
za passata in cui seguendo mio figlio nelle sue
noi dovrebbe sperimentare. Si arrabbiavano
se sbagliavano un goal o un passaggio, gioiva­
no per un’azione riuscita, ma mai senza tra­
me di assistere ad alcune loro gare, ritrove­
remmo l’amore per il vero sport e la voglia di
praticarlo o farlo praticare ai nostri figli senza
Un desiderio
sindaci e gli assessori vari che
hanno permesso (con Atti) l’edifi­
cazione di aree sottoposte a stret­
partite sentivo genitori inveire contro l’arbi­
tro o contro gli stessi bambini,vorrei poter
portare l’esperienza di cui sono stata testimo­
scendere in sceneggiate a cui ormai siamo abi­
tuati e a cui ormai purtroppo non facciamo
più caso e questo non perché essi siano diversi
spingerli a tutti i costi ad essere il migliore.
Ricordatevi il vecchio detto: «L’importante è
partecipare».
condiviso
to vincolo. Consideriamo anche
che la questione dovrebbe già es­
sere stata sollevata dalle Autorità
ne due domeniche fa.
Presso l’Istituto “R. Pandini” di S. Angelo si è
ma perchè questo è il vero sport, quello che
tutti dovrebbero praticare. Anche per loro
Piera Teresa Pozzoli
Valera Fratta dai giovani
giudiziarie che invece pare che n A seguito dell’articolo uscito
non “vogliano” interessarsene, tivate della vostra gestione, non quindi lascio l’eventuale difesa ai tuna, non è verde, rosso o azzur­ pagina a lungo dimenticata nella sul quotidiano «Il Cittadino» ve­
forse perché è una patata troppo scriva così liberamente che sono rappresentanti del comune. ro... è solo grigio e la battaglia va coscienza di questo nostro Paese nerdì 5 Febbraio sulla consulta
bollente o troppo tecnica per le lo­ l’unica utente che necessiterebbe Quello che mi ha lasciato decisa­ fatta tutti insieme, senza sterili e ed oggi deve diventare un mo­ Giovani leggiamo con piacere
ro capacità… Basterebbe però an­ di questa variante senza prima mente perplesso è quando ho let­ stucchevoli polemiche che non mento forte di riflessione per ren­ l’iniziativa della connessione
che un solo semplice esposto, da conoscere le effettive esigenze di to che il blocco del traffico effet­ portano da nessuna parte. dere giustizia alla verità e ai mar­ wireless in biblioteca per facili­
parte di uno degli abitanti delle chi per motivi di lavoro deve rag­ tuato il 31 gennaio scorso dal co­ Distinti saluti tiri di uno dei periodi più bui del­ tare lo studio di noi giovani.
aree interessate, all’Autorità giu­ giungere Lodi ogni mattina, la ca­ mune di Lodi sarebbe «stato sola­ Pierpaolo Anelli la nostra storia contemporanea. Dopo mesi infatti dalla proposta
diziaria con la motivazione di cui rica che ricopre e l’esperienza mente una discutibile misura Lodi «Un riconoscimento troppo a lun­ della Giovane Italia che in esta­
sopra, per creare il cosiddetto “at­ maturata nel suo settore dovreb­ d’emergenza per tentare di rien­ go mancato, un dramma negato te, a seguito di una raccolta fir­
to dovuto”... il resto lo fa la Legge bero farle capire che dietro ogni trare nei parametri previsti dalla MELEGNANO per ideologia»: queste sono state me tra i ragazzi che quotidiana­
scritta nero su bianco nei Codici comunicazione c’è una realtà le­ legge, ma con scarsi risultati nel le parole del nostro Presidente mente frequentano la bibliote­
internazionali, senza possibilità
di scappatoie.
Esposto che a tutt’oggi non mi ri­
gata alla necessità di diverse per­
sone e non a quelle di un singolo
utente.
lungo periodo, dato che la cittadi­
nanza ha ripreso a spostarsi co­
me prima». Prosegue con accuse
Chi pagherà della Repubblica negli anni scor­
si. Oggi noi dobbiamo fare tesoro
di questo pentimento che deve
ca, ha proposto all’amministra­
zione comunale la copertura
wireless della biblioteca per fa­
sulta sia mai stato fatto, forse per­
ché ormai consci del pessimo af­
fare che hanno fatto acquistando
Prendo comunque atto e me ne
compiaccio che state prendendo
in considerazione la possibilità di
contro la giunta perché non pre­
vede altri blocchi del traffico e
che il Sindaco Guerini confidi
il mancato portare ad una coscienza condivi­
sa sullo svolgersi di quei fatti san­
guinosi e dimenticati.
cilitarci lo studio, in un momen­
to in cui la maggior parte delle
informazioni più aggiornate si
quegli appartamenti, gli abitanti
preferiscono cavalcare l’onda del
ruolo di vittime, consci od incon­
apportare delle modifiche al vi­
gente programma di esercizio.
Nella speranza che tale comuni­
nella pioggia e nella neve per ri­
durre l’inquinamento in città.
Ma se i blocchi sono un palliativo,
introito? Un altro passo importante lo ha
fatto questo nostro governo: a se­
guito di intensi colloqui con
trovano or mai in rete, questa
proposta fa sicuramente ben
sperare per la sua realizzazione.
sci pedoni nelle mani di chi in re­ cazione sia prese nella dovuta perché si accusa Guerini di non n Egregio direttore, ci pregiamo l’Unione degli Istriani e con tutte In quella stessa occasione siamo
altà ha ben altro e preciso obietti­ considerazione colgo l’occasione prevederne altri? I blocchi servo­ utilizzare il suo spazio ancora le associazioni che fanno riferi­ anche riusciti a strappare una
vo: sottolineo che l’area di Linate per porgerle i miei più distinti sa­ no o non servono? La lettera si una volta per commentare, dopo mento alle foibe ha disposto un promessa dall’amministrazione
adibita ad aeroporto (di fatto area luti. conclude con la battuta, molto aver letto attentamente l’articolo gruppo di lavoro che partirà il 15 per la realizzazione di un terzo
disabitata e area verde: al suo in­ Maria Migliore  scherzosa, sulla futura collabora­ con argomento tassa rifiuti ap­ febbraio 2010 con l’obiettivo di ab­ gazebo nel giardino antistante
terno vi scorrazzano persino in­ zione del Colonnello Giuliacci parso su «Il Giorno» di domenica battere anche nel mondo della la biblioteca per avere maggiore
numerevoli famiglie di lepri) co­ ELEZIONI LODI nella giunta Guerini. 7 febbraio 2010 scuola il tabù del confine orienta­ spazio per poter studiare al­
stituisce un bel boccone ghiotto Se la memoria non mi inganna, il Quanto rilevato dai commercian­ le italiano per permettere l’inclu­ l’aperto durante la stagione esti­
per chi invece avrebbe interesse a
edificarvi dentro centinaia di abi­
tazioni, centri commerciali, par­
Cosa aspettano 31 gennaio hanno effettuato il
blocco del traffico anche le città
di Milano, Bergamo, Brescia, tut­
ti, ci vede sicuramente d’accordo
ci ha lasciati però perplessi l’af­
fermazione dell’assessore che di­
sione nei testi scolastici della pa­
gina dell’Esodo e delle Foibe.
Finalmente il “muro di silenzio”
va.
Vediamo quindi positivamente
la proposta, da parte di altre
cheggi eccetera.
Non me lo sto inventando io, è la
prassi canonica seguita in tutto il
i pensionati te amministrate dal centro de­
stra. La domanda sorge sponta­
nea: il signor Michael Villa dei
chiara la disponibilità ad applica­
re un sistema premiante che pre­
vederà delle agevolazioni a chi la­
che a lungo ha negato dignità a