Sei sulla pagina 1di 64

Codice cliente:

MERCOLED 31 AGOSTO 2011 ANNO 136 - N. 206


italia: 515249535254

In Italia

EURO 1,20

Milano, Via Solferino 28 - Tel. 02 6339 Servizio Clienti - Tel. 02 63797510

Fondato nel 1876


In Francia Se i testi eliminano la parola Shoah
Stefano Montefiori a pagina 25

www.corriere.it
La Mostra Stelle e feste kolossal Clooney lancia Venezia
Agnese, Cappelli, Manin e Mereghetti pagine 50-51

Roma, Piazza Venezia 5 Tel. 06 688281

Sette Sei copertine per il Festival


Speciale cinema Domani con il Corriere

BUONE INTENZIONI E AMARE REALT

Protesta per le misure su laurea e servizio militare. La Cgil: un golpe. Tra Pdl e Lega torna la tensione

LEVASIVA LOTTA ALLEVASIONE


di SERGIO RIZZO e GIAN ANTONIO STELLA

Si riapre la partita delle pensioni


Berlusconi: ora la manovra pi equa. I dubbi di Bankitalia
Il patto cittadini-Stato Giannelli

Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004 art. 1, c1, DCB Milano

ateci capire: esistono diritti acquisiti di serie A e diritti acquisiti di serie B? una domanda doverosa davanti alla clamorosa e offensiva disparit che emerge dallultima puntata della manovra di aggiustamento finanziario. Un tormentone che vede apparire e sparire (e chiss quanto ci tranquillizzer i mercati) norme che sbattono le ali e muoiono come certe farfalle che vivono poche ore, giusto il tempo di incantare i fanciulli. Di l non si possono toccare gli evasori che pagando uno zuccherino avevano riportato i capitali (anche sporchi) in Italia o i vitalizi parlamentari perch in entrambi i casi lo Stato tradirebbe la parola data. Di qua lo stesso Stato pu rimangiarsi altri impegni. Come quello preso con larghe fasce di cittadini che anche recentemente (perfino su pressione di campagne governative!) avevano riscattato, spesso a caro prezzo, gli anni del servizio militare, della laurea o della specializzazione (fino a 12 anni, in certi settori della medicina) e che si ritrovano oggi con la pensione che sallontana di colpo di anni e anni. Una scelta che, ammesso che non venga rinnegata domani come tante altre ( gi in corso uno scaricabarile) platealmente punitiva verso un elettorato considerato, a torto o a ragione, ostile. E il famoso contributo di solidariet evaporato per tutti tranne i dipendenti pubblici di fascia superiore? Varr, stavolta, anche per i dirigenti di Palazzo Chigi che, umma umma, furono salvati dai tagli della Finanziaria 2010 perch la cosa aveva sollevato dubbi di natura interpretativa? E quanto durer, stavolta, la

grancassa sui tagli epocali ai costi della politica? La famosa abolizione dei Comuni sotto i 1.000 abitanti, sparata poche settimane fa come la soppressione di 54.000 poltrone, si spense il giorno stesso della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Risparmi previsti: zero! Zero carbonella. questo il problema. In un momento in cui si moltiplicano le perplessit per i miliardi che mancano ai saldi invariati (quattro, cinque, chiss) e autorevoli istituzioni segnalano che le entrate statali viaggiano verso il 50% del Pil, con il record assoluto di pressione fiscale a dispetto degli slogan meno tasse per tutti, il governo, la maggioranza, la classe dirigente, avrebbero un disperato bisogno di credibilit. Messa a rischio da troppe norme sfarfalleggianti e sconcertanti contraddizioni. Prendiamo la lotta allevasione fiscale. Per anni il Cavaliere, al di l dei condoni a raffica, ha ripetuto che evadere, per chi deve dare allo Stato pi di un terzo di quanto guadagna un diritto naturale nel cuore degli uomini. Ha detto che dare soldi alla Guardia di finanza non considerato reato dall88% degli italiani. Ha raccontato barzellette tipo: Due banditi entrano in un ufficio e urlano: Questa una rapina. Un impiegato: Ah, credevo fosse la Finanza. dura, adesso, far la guerra agli evasori. Tanto pi avendo al fianco quel Bossi che sfond in politica incitando alla rivolta fiscale (Io non lo farei mai, lo bacchett Silvius Magnago: La mia patria lAustria, ma sono un cittadino italiano. E i cittadini le tasse devono pagarle).
CONTINUA A PAGINA 11

UNA SOLA MOSSA TRE GRAVI DISTORSIONI


di MARCELLO MESSORI
l compromesso sulle pensioni, raggiunto due giorni fa dai maggiori partiti di governo, sarebbe degno di partecipare con elevate probabilit di vittoria a un ipotetico concorso internazionale sulla peggiore scelta politica dellanno. Tale accordo lascia immutata l'iniqua differenza di trattamento fra chi pi anziano e godr (in tutto o in larga parte) del generoso regime retributivo, precedente alle riforme previdenziali degli anni Novanta, e chi pi giovane.
CONTINUA A PAGINA 5

Silvio Berlusconi assicura che ora la manovra pi equa. Ma a poche ore dalla chiusura del vertice di Arcore si riapre la partita sulle pensioni. E torna la tensione tra Pdl e Lega. Gli interventi sul sistema previdenziale saranno infatti con tutta probabilit modificati, visto anche il polverone che si alzato sulla nuova manovra e i rischi di cause per le norme sul riscatto degli anni di laurea e del servizio militare. Duri i commenti dellopposizione. La Cgil parla di golpe, a proposito delle misure sulle pensioni. Dubbi arrivano dalla Corte dei conti e da Bankitalia: c il rischio stagnazione.
DA PAGINA 2 A PAGINA 13

Le lettere

A 59 anni scopro di aver pagato il riscatto per nulla


di FABRIZIO FONTANA (medico)
A PAGINA 8

Cos la solidariet imposta solo ai lavoratori statali


di FRANCO DEBONO (dirigente)
A PAGINA 8

Marinai, turisti, operatori umanitari italiani

Lipotesi: il compito sar affidato ai Comuni

Spunta il piano antifurbi: rendere pubbliche le dichiarazioni dei redditi


Tra le nuove misure che sarebbero allo studio per contrastare levasione fiscale ci sarebbe anche la pubblicazione dei redditi dei cittadini. Se lipotesi prender corpo sar compito dei sindaci, che in questo modo, confidando sulle spiate dei loro concittadini, potrebbero tentare di recuperare una parte consistente dei tagli operati ai trasferimenti da parte dello Stato. Unimpresa, quella della pubblicazione delle dichiarazioni dei redditi, che aveva gi tentato Vincenzo Visco nel 2008. Fu un flop: allora le dichiarazioni rimasero sul sito dellAgenzia delle Entrate per pochissimi minuti. Sufficienti a scatenare un putiferio e una richiesta di chiarimenti da parte del Garante della privacy.
A PAGINA 11 Sensini

Inchieste e Pd

Serravalle: indagato manager di Intesa


di GIUSEPPE GUASTELLA
ravi indizi sulloperazione che port alla Provincia di Milano il 15% della Milano-Serravalle. Indagato anche un manager di Banca Intesa. A PAGINA 16

Le vite interrotte degli ostaggi


di MASSIMO A. ALBERIZZI

Penati: non mi nascondo dietro la prescrizione


di MAURIZIO GIANNATTASIO

ono 15 gli italiani prigionieri in Africa di gruppi criminali. Dallalto e da sinistra, quattro di loro: Franco Lamolinara, lingegnere sequestrato da estremisti islamici in Nigeria; Maria Sandra Mariani, portata via in Algeria dai qaedisti; Bruno Pellizzari, rapito al largo della Tanzania; e Francesco Azzar, scomparso in Darfur. A PAGINA 23

ilippo Penati, il dirigente pd accusato di corruzione, affida a una lettera il suo futuro politico: Non intendo nascondermi dietro la prescrizione. A PAGINA 17

In Svezia reato: consigliere comunale italiano due notti in cella a Stoccolma

Arrestato per uno schiaffo al figlio


di GIUSI FASANO

10 8 3 1>

UN DIVIETO CHE NON VA IMPORTATO


di ISABELLA BOSSI FEDRIGOTTI

LA VIOLENZA NON MAI EDUCATIVA


di FULVIO SCAPARRO

9 771120 498008

o, quel divieto non da importare. Anche se mollare una sberla a un figlio sempre un atto di debolezza e una vigliaccata. A PAGINA 27

a la violenza va impedita. Resto dellopinione che sberle e botte siano umilianti per chi le riceve e anche per chi le d. A PAGINA 27

no schiaffo al figlio dodicenne durante una vacanza a Stoccolma. Per il consigliere comunale di Canosa di Puglia, Giovanni Colasante, 46 anni, scattato larresto. In Svezia usare forme anche lievi di violenza contro i figli un reato grave che corrisponde al maltrattamento. Luomo ha trascorso due notti in carcere.
ALLE PAGINE 26 E 27

Accorpamenti

Cancellati dalla scuola tremila presidi


di LORENZO SALVIA
A PAGINA 29

Codice cliente:

Primo Piano

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

La manovra Le scelte

La parte pi responsabile delle opposizioni faccia prevalere l'interesse del Paese rispetto a divisioni e polemiche Angelino Alfano, Pdl

La manovra pi equa Le opposizioni collaborino


Berlusconi: smentiti i romanzi dagosto sulle tensioni
ROMA Silvio Berlusconi soddisfatto. Anzi, molto soddisfatto perch la manovra migliorata senza modificare i saldi. Lo dice a Studio Aperto rifacendo lelenco delle decisioni prese durante il vertice di Arcore, a partire dalle Province, da abolire in poco tempo, se si trover laccordo in Parlamento e dal numero di deputati e senatori che potrebbe essere pi che dimezzato: 300 alla Camera e 150 a Palazzo Madama. Il piano anticrisi, per il presidente del Consiglio, ora pi equo e opportuno: disponiamo della coesione necessaria per approvarlo, ma auspichiamo che lopposizione cambi atteggiamento. Ed proprio su questo punto, cio il confronto con lopposizione, che ha insistito il premier: Noi siamo sempre stati aperti al suo contributo. Il testo che approda in Senato polabolizione delle Province e la riduzione del numero dei parlamentari, possibile solo con una modifica costituzionale. Quanto alle possibili modifiche del decreto anticrisi abbiamo detto subito che quella manovra sarebbe stata migliorata con il tempo ha chiarito il premier . Io credo che avere lavorato in questi giorni alla vigilia di Ferragosto, praticamente senza aver fatto ferie, abbia portato al risultato di una manovra pi equa e sostenibile. Secondo il presidente del Consiglio nessun altro governo ci sarebbe riuscito. Abbiamo dovuto farlo per ottenere lintervento della Bce, una sorta di ombrello fidejussorio a tutela dei nostri titoli di Stato sotto attacco della speculazione. Infine il capitolo tasse: Avevo detto che introducevo il contributo di solidariet con il cuore che grondava sangue perch da sempre ho promesso che non volevamo mettere le mani nelle tasche degli italiani. Siamo riusciti a levarlo con altre fonti di risparmio. Mentre la lotta allevasione fiscale stata inasprita dando la possibilit ai Comuni di fare controlli pi capillari. Un forte appello al dialogo tra maggioranza e opposizione, definito indispensabile, arrivato nuovamente dal presidente del Senato Renato Schifani per il quale tutte le forze politiche devono trovare un punto di sintesi: come ha affermato il capo dello Stato, occorre coesione nei momenti difficili. Per questo, parlando al Tg1, Schifani si augurato di evitare il voto di fiducia che impedisce la discussione in Parlamento. Dove invece c il tempo per riforme importanti, anche in questa legislatura: per occorre buona volont. Ce lo chiede il Paese che vuole essere modernizzato. Un appello raccolto dal segretario del Pdl Angelino Alfano: Ora ci vuole il massimo della condivisione senza chiusure ideologiche e con una valutazione del merito delle proposte avanzate dallopposizione.

Le misure
Pensioni Per la pensione di anzianit occorrono 40 anni di lavoro effettivo. Non entrano pi nel calcolo n il riscatto del servizio militare n del periodo di laurea, validi solo per determinare limporto Lotta allevasione Stretta sulle societ di comodo cui, per evadere il Fisco, vengono intestate propriet e beni di lusso. la tassa sullevasione per colpire chi ha un patrimonio non congruo al suo stile di vita Contributo di solidariet Resta, ma solo a carico dei parlamentari. Pagano il prelievo straordinario anche i dipendenti pubblici e pensionati con redditi superiori ai 90.000 euro, in base alle precedenti misure Le cooperative Ridotte le agevolazioni fiscali per le coop. Secondo le stime del governo le cooperative godono ancora di sgravi pari a 714 milioni di euro allanno, tra esenzioni Ires e maggiori deduzioni accordate I piccoli Comuni I Comuni con meno di mille abitanti non saranno pi accorpati, ma dovranno unire i servizi. Sar ridotto il numero dei consiglieri comunali che non avranno pi indennit o gettone di presenza Tagli agli enti locali Ridotti da 9,2 miliardi a 6,2 miliardi. Maggiori introiti arriveranno dalla Robin Hood Tax sulle societ energetiche e dalla lotta allevasione sul territorio: i Comuni potranno trattenere una quota del gettito Via le Province Tutte le Province saranno soppresse con un disegno di legge costituzionale, con passaggio delle loro funzioni alle Regioni. Si allungano i tempi di attuazione del provvedimento Parlamentari dimezzati Un disegno di legge costituzionale a parte verr presentato per dimezzare il numero dei parlamentari, sia per quanto riguarda i deputati sia per i senatori

La fiducia da evitare Il presidente del Senato, Schifani: spero si eviti la fiducia perch impedisce al Parlamento di discutere
tr essere migliorato, purch non cambino i saldi. Ma stamane ho visto che come al solito le critiche da parte loro invece di diminuire sono aumentate. Nel corso dellintervista il premier ha lodato il senso di responsabilit della Lega, definendo romanzi dagosto quelli sui rapporti interni alla maggioranza e fra me e Tremonti. La realt quasi sempre diversa da come viene raccontata. Riferendosi ai costi della politica drasticamente ridotti per la prima volta nella storia della Repubblica con il taglio di tantissime poltrone Berlusconi si ancora rivolto al centrosinistra: Noi avevamo gi dimezzato il numero dei parlamentari ma loro con un referendum hanno bocciato la nostra legge. E lancia la sfida: Se ci sar laccordo con lopposizione, con una maggioranza dei due terzi, in poco tempo potremo fare tutto. Perch

Al Senato Presentate 1.273 proposte di modifica

Giungla di emendamenti Dalloro di Stato in vendita alla lotteria di Benevento


ROMA Milleduecentosettantatr emendamenti, una montagna poco incantata di fogli vergati in burocratese stretto, profluvio di commi e codicilli. Alcuni vanno avanti per righe e righe in una vertigine di dotte analisi e astruse dissertazioni. Altri si limitano ad aggiungere un umile ma fatale nonch a un articolo oppure impongono la decisiva soppressione delloscuro comma 4 quinquies. la manovra allo stato magmatico, un concentrato di emendamenti di partito e di singoli senatori, dietro i quali si intravvede un serio tentativo di migliorarla, ma anche molto protagonismo da gloria effimera nonch lombra delle lobby e dei particolarismi. Emendamenti destinati a cadere, probabilmente, sotto la mannaia del voto di fiducia. Gli emendamenti del Pd sono ben 360 (solo il pdf di quelli del gruppo pesa tre mega), per smentire chi accusa i democratici di assenza di proposte. Molti noti: tracciabilit dei pagamenti e dei rifiuti, ripristino del falso in bilancio, imposta sui grandi capitali immobiliari, tassazione del 15 sui capitali gi scudati (ma lIdv rilancia al 20). E poi unidea nuova: per i lavori di casa e auto (idraulico, officina) dimezzare lIva dal 20 al 10% e rendere detraibili i pagamenti fino a 5.000 euro allanno. Un modo per sottrarre al sommerso il nero quotidiano. NellIdv che propone la riduzione dei costi della politica e delle spese militari si scatena Elio Lannutti, in una girandola di proposte: vendita del 50% delle riserve auree italiane, obbligo di confezioni monodose per i farmaci, tassazione delle bevande gassate (come in Francia). Felice Belisario chiede lo stop ai fondi per il Ponte di Messina. Pancho Pardi preferirebbe aumentare le tasse di

Alessandro Fulloni
RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Primo Piano
I conti non tornano, questa manovra non ha coperture. I mercati non tarderanno a capirlo Pier Ferdinando Casini, Udc

Questa manovra ammazza il Paese, colpisce la cooperazione e difende gli evasori Nicola Zingaretti, Pd

Soddisfatto
Il premier Berlusconi soddisfatto per il risultato sulla manovra (foto Di Loreti / Emblema)

Le proposte

Le audizioni La Corte dei Conti teme effetti depressivi

Tassare i capitali gi scudati


Il Partito democratico propone unimposta patrimoniale una tantum del 15% sullammontare dei capitali esportati illegalmente e condonati attraverso lo scudo fiscale del 2003 e del 2009

I dubbi di Bankitalia: rischio stagnazione, pressione fiscale alta


Serve una politica di rilancio della crescita
ROMA Una manovra da 20 miliardi nel 2012, altri 25,5 nel 2013: uno sforzo supplementare era stato chiesto al governo dalla Banca centrale europea, nella famosa lettera, per arrivare al pareggio di bilancio un anno prima del previsto. Varato il decreto, e nellattesa di vedere nero su bianco le modifiche concordate luned ad Arcore, dalla Banca dItalia si avanzano per dubbi gi sul testo licenziato a Ferragosto. Ci sarebbero effetti restrittivi, che a cascata mettono incertezza sullobiettivo del pareggio. Laggiustamento dei conti necessario, e lentit della manovra non pu essere ridotta, i saldi delloperazione devono cio rimanere quelli dichiarati. Ma la manovra cos sproporzionata sulla leva fiscale, che lattuazione andr correttamente monitorata. stato chiaro il vicedirettore generale Ignazio Visco, ascoltato ieri in commissione Bilancio del Senato, prima dei rappresentanti della Corte dei Conti, dellIstat e del Cnel. Rischiamo una fase di stagnazione. E ancora pi esplicitamente: Potrebbe prefigurarsi una crescita del prodotto interno lordo inferiore al punto percentuale nellanno in corso e ancora pi debole nel 2012. Ci si rifletterebbe inevitabilmente sui conti pubblici, rendendo pi difficile il pareggio di bilancio e rallentando la flessione del peso del debito pubblico. Ossia uno scollamento tra gli effetti voluti e i mezzi previsti per conseguirli. Pure riconoscendo una risposta del governo alle richieste di Francoforte nel complesso rapida, consistente ed efficace, Bankitalia torna sul punto: il riequilibrio dei conti pubblici deve associarsi a una politica economica volta al rilancio delle prospettive di crescita. Insiste sullassenza (Non esistente e come tale percepito dai mercati, dice), di un disegno organico, un intervento faticoso e laborioso per lo sviluppo, nonostante le due manovre e il decreto di maggio. Problematica soprattutto la pressione fiscale, che nel 2014 toccher il massimo storico: Salirebbe ha spiegato Visco soprattutto nel 2012 e nel 2013 (rispettivamente di 1,1 e 0,7 punti); nel 2014 si attesterebbe al massimo storico del 44,5%, escluso il carico che potrebbero aggiungere gli enti decentrati per compensare, anche solo in parte, la riduzione dei trasferimenti statali. Un passaggio che porterebbe hanno indicato i tecnici del Senato il peso delle entrate totali dal 46,6% del Pil nel 2011 al 48,4% nel 2013, comprendendo anche le entrate extratributarie. Ecco allora i suggerimenti: ridurre le aliquote contributive non pensionistiche per allegge-

Emendamento pdl allarticolo 8


Le rappresentanze sindacali nelle aziende potranno siglare accordi aziendali e territoriali anche in deroga alle leggi vigenti. quanto prevede un emendamento all'art. 8 della manovra a firma di un gruppo di senatori del Pdl

Iva al 10% per i lavori di casa


Ridurre lIva dal 20 al 10 per cento per i piccoli lavori di casa e per quelli sulle auto (idraulico, officina, ecc.) e rendere detraibili i pagamenti fino a 5.000 euro allanno. una delle proposte presentate dal Pd

Vicedirettore Ignazio Visco

successione. Alfonso Mascitelli vuole aumentare lIva ma solo sui prodotti di lusso: lavori in platino, vini spumanti con fermentazione naturale, auto potenti e navi da oltre 18 tonnellate, tappeti fabbricati a mano provenienti da Oriente e Africa. E infine pelli da pellicceria dei tipi pi diversi (si scopre lesistenza dellocelot, del ghiottone, del breitschwanz e della lonza sealskin). Ancora Lannutti vorrebbe un contributo di solidariet per i percettori di grandi redditi da attivit sportiva. Calciatori ma non solo. La stessa aria dellemendamento leghista di Massimo Garavaglia e Gianvittore Vaccaro, sulla scia del castiga-calciatori Roberto Calderoli. Il Carroccio cavalca i suoi temi identitari e chiede per gli extracomunitari unimposta di bollo del 2% per i trasferimenti di denaro allestero e una garanzia di 3 mila euro per aprire una partita Iva. Ma fa pressione anche sulle Fiamme Gialle, chiedendo di pagare i premi di produttivit solo a recupero delle somme evase. Emma Bonino, Marco Perduca e Donatella Poretti si concentrano sui temi classici dei radicali e chiedono labolizione dellesenzione dellIci per gli immobili della Chiesa a uso commerciale, la privatizzazione della Rai (come il terzopolista Mario Valditara) e labrogazione del finanziamento pubblico dei parti-

ti. Da Io Sud si fanno sentire Salvo Fleres e Maria Giuseppa Castiglione, che si uniscono per chiedere di inserire nei lavori usuranti il lavoro di segherie di marmo. Pippo Gianni, del Pid, ha incaricato la Castiglione di presentare un emendamento ben pi pesante: il condono fiscale e tributario, sempre in agguato. Dal Pdl emendamenti lievi, come listituzione della lotteria per la rassegna Benevento citt spettacolo (Cosimo Izzo). Dal sapore leghista, come il

Stranieri, garanzie sulle partite Iva


I cittadini extracomunitari che vogliono aprire una partita Iva in Italia devono depositare una fidejussione bancaria o assicurativa di almeno 3 mila euro all'Agenzia delle entrate. Lo prevede un emendamento della Lega Nord alla manovra

la percentuale relativa alla pressione fiscale secondo le stime di Bankitalia per il 2014 (toccherebbe il massimo storico). La pressione dovrebbe aumentare sia nel 2012 sia nel 2013, rispettivamente di 1,1 e 0,7 punti

44,5 48,4

La lettera Per il vicedirettore Visco la credibilit della manovra aderente alla lettera di Bce e Palazzo Koch
rire il cuneo fiscale; aumentare lIva o il prelievo sugli immobili. E nella lotta allevasione incrementare lutilizzo della moneta elettronica. A rafforzare il pungolo la Corte dei Conti. Il presidente Luigi Giampaolino molto critico e parla di effetti depressivi del decreto, dovuti al ricorso prevalente alla leva fiscale, quasi 3/4 della manovra, che determina la compressione del reddito disponibile e accentua i rischi depressivi. Nellipotesi pi ottimistica laumento della pressione fiscale sar di 2 punti percentuali nel 2014, aggiunge Giampaolino, che vede un ulteriore capitolo critico nella Robin Hood tax, per i possibili effetti indesiderati.

Il condono fiscale Il Pid rilancia il condono fiscale Io Sud chiede tutele per chi lavora nelle segherie di marmo
no alla pensione per i vedovi di matrimoni durati meno di dieci anni (Giuseppe Firrarello). Dal contenuto locale, come il salvataggio della Provincia di Crotone (Dorina Bianchi) o delle Regioni con due province (come il Molise, Ulisse Di Giacomo). Ma anche ben pi pesanti, come laffondo antitremontiano di Massimo Baldini, che chiede lo spacchettamento in due ministeri, del Tesoro e dellEconomia.

Contributi dagli sportivi


Contributo di solidariet per tutti gli sportivi, non solo i calciatori, compresi allenatori, direttori tecnici e preparatori atletici. Lo propone la Lega. La supertassa si applicherebbe anche alle retribuzioni e ai corrispettivi, nonch alle premialit

la percentuale relativa al peso delle entrate totali nel 2013 secondo i tecnici del Senato ( al 46,6% del Pil nel 2011). Il dato comprende anche le entrate extratributarie, due punti percentuali in pi di quanto indicato nel Documento di economia e finanza

Alessandro Trocino
RIPRODUZIONE RISERVATA

Melania Di Giacomo
RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Codice cliente:

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Primo Piano
Alfano il vincitore morale di questo passaggio delicato che restituisce al governo il respiro di tutta la legislatura Gianfranco Rotondi, Pdl

La manovra Gli scenari

Pensioni, si riapre il fronte E spunta lipotesi fiducia


Calderoli vede Sacconi. Timori sulla copertura della manovra
ROMA Sembrava tutto risolto, con soddisfazione generale: contento Berlusconi, contento Tremonti, contento Alfano, contenti i leghisti. Ma sono bastate poche ore per togliere il sorriso dal volto dei protagonisti. E far riprecipitare nel caos la manovra (riscritta luned ad Arcore per la terza volta dopo la prima di luglio e quella varata il 12 agosto) e soprattutto la maggioranza. A ieri sera, praticamente ogni nuovo capitolo inserito durante il mega summit era tornato in discussione, a partire da quello che ha suscitato le maggiori proteste e indignato sindacati e categorie interessate: lintervento sulle

La vicenda
Il decreto
La prima scrittura della manovra avviene a luglio. La seconda avviene il 12 agosto scorso, quando il Consiglio dei ministri vara il decreto della manovra che ora deve essere convertito in legge. La terza modifica, invece, avviene nel maxi vertice di Arcore di luned scorso

Il vertice
A dare una svolta decisiva ha contribuito il vertice di luned sera a Villa San Martino, ad Arcore, tra il premier e diversi ministri. Al termine di una riunione di sette ore stata raggiunta unintesa che prevede il no allaumento dellIva e al superprelievo e una serie di misure per le pensioni

Assenza di Tremonti In queste ore spicca lassenza di Tremonti. Il portavoce: non a Roma, il telefono non ha campo
pensioni con limpossibilit di far valere ai fini del raggiungimento dei 40 anni di servizio gli anni riscattati per la laurea e il servizio militare. E tanto sembra riaperta la partita che torna anche lipotesi di mettere mano da subito allIva, che era invece stata difesa da Tremonti come strumento indispensabile da usare nella delega fiscale per evitare tagli pesantissimi ai servizi sociali. Cambieremo la norma sulle pensioni dicono nel Pdl, perch cos com iniqua e forse anche incostituzionale.

La tensione
Ma a far riprecipitare nel caos la manovra e soprattutto la maggioranza, a ieri sera, praticamente stato ogni nuovo capitolo inserito durante il mega summit: tutto tornato in discussione. Cambieremo la norma sulle pensioni, tuonano nel Pdl. E si ipotizza perfino un ritiro del provvedimento

C chi si spinge ad ipotizzare perfino un ritiro tout court del provvedimento, che secondo chi gli ha parlato ieri non piacerebbe nemmeno al premier che ne avrebbe capito la portata e limpatto in termini di impopolarit solo a cose fatte e che invece si era battuto per un innalzamento generale dellet pensionabile. Ma i tecnici, i ministri, i capigruppo ritengono molto improbabile una cancellazione della misura, anche se ammettono che qualcosa dovremo fare. In tempi stretti, strettissimi. Perch stasera dovranno essere depositati gli emendamenti, dopo un vertice di maggioranza al Senato, e domani un Consiglio dei ministri gi convocato potrebbe servire per dare lultima decisiva veste alla manovra e varare il maxi emendamento del governo sul quale a questo punto potrebbe essere posta la fiducia. Per questo stamattina si vedranno il ministro Sacconi, il collega Calderoli e i tecnici del Tesoro per decidere cosa fare rispetto alle modifiche sulle pensioni che, scrive in una nota il leghista, vanno valutate per bene non solo per limpatto finanziario ma soprattutto per limpatto sociale. Frase che chiarisce bene quale sia lo stato di confusione e di subbuglio nel Carroccio, il cui quotidiano di partito La Padania titola oggi Manovra in discussione, c bisogno di unulteriore riflessione. Anche sui tagli ai Comuni, che a quanto sembra se-

condo Maroni sarebbero ancora troppo alti, giustificando lira dei sindaci. Tra i quali quellAlemanno che per Berlusconi con i suoi ha bacchettato: si lamenta solo per coprire le sue defaillance, il senso dellaccusa. Ma il caos totale perch in queste ore a preoccupare non solo una singola misura o una singola protesta, ma lintero impianto della manovra: Diciamo che abbiamo qualche difficolt a mettere nero su bianco in termini di emendamenti i punti decisi nel vertice di Arcore..., dice con un eufemismo un ministro del Pdl, spiegando che il rischio di una mancanza di copertura delle misure previste c tutto. C chi arriva a quantificare in quattro-cinque miliardi il buco per arrivare al pareggio di bilancio del 2013. E se alla fine i saldi non dovessero tornare finir si lamenta un altro ministro che taglieranno ancora i nostri dicasteri, e noi non sappiamo davvero come potremo andare avanti. Ma la paura anche per limmediato futuro: se la manovra dovesse davvero rivelarsi insufficiente, non sarebbero pi procrastinabili inter-

Soddisfatti
Il leader della Lega Umberto Bossi e il ministro dellEconomia Giulio Tremonti erano entrambi molto soddisfatti al termine del maxi vertice di Arcore. Il primo per aver tenuto alla prova collegiale e aver evitato laumento dellIva. Il secondo perch erano state accolte molte delle istanze della Lega

venti decisi sullet pensionabile (magari addirittura gi in manovra) e magari altri tagli, perch la sola Iva non basterebbe a coprire i buchi. In questo clima, spicca lassenza quasi ostentata del ministro Tremonti. Lui, che la manovra non avrebbe voluto toccarla per evitare altre lotte fratricide e il rischio di sballo dei conti, attraverso il suo portavoce fa sapere che non a Roma, e il suo telefono non ha campo. Come a di-

re, io vi avevo avvertito, adesso vedetevela voi. E tra i suoi amici c chi ironizza: Vogliono togliere lintervento sulle pensioni? Benissimo, rimettano il contributo di solidariet.... Perch in qualche modo, tra stasera e domani, i conti dovranno tornare. Altrimenti commenta sconfortato un fedelissimo del premier , sar lintero governo a doverli fare con il Paese.

Paola Di Caro
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il commento

UNA SOLA MOSSA TRE GRAVI DISTORSIONI


SEGUE DALLA PRIMA

I pi giovani che, a seguito di queste riforme e dellaccresciuta precariet delle condizioni lavorative, potranno contare su un rapporto fra pensione pubblica e ultima retribuzione molto pi basso di quello dei loro genitori o dei loro nonni. Per contro, il compromesso fra Pdl e Lega prevede di eliminare per vecchi e giovani il riscatto degli anni di universit e di servizio militare dal computo del periodo lavorativo (pur nel mantenimento della congruit delIl patto lassegno). Chi ha partorito Il patto fra cittadini e lo Stato unidea cos perversa era, forse, convin- in questo modo potrebbe to di colpire le attua- essere leso retroattivamente li pensioni di anzianit. In realt, ha introdotto tre gravi distorsio- lItalia il Paese avanzato che ni nel nostro sistema previden- meno remunera la scolarizzazioziale. Primo: ha proposto di lede- ne, ci accentuer i nostri ritardi re retroattivamente un accordo in termini di quota di laureati e fra Stato e cittadini, che mira a assester, cos, un nuovo colpo incentivare leducazione superio- alla competitivit della nostra re e a non discriminare chi ha economia. Terzo: ha introdotto, prestato un servizio pubblico (fi- su base arbitraria, un abnorme no a poco tempo fa, obbligato- scalino (anche quinquennale) rio). Limpatto analogo a quel- nei tempi di accesso alla pensiolo del condono fiscale sui citta- ne di lavoratori che sono gi stadini che pagano le tasse dovute: ti colpiti da allungamenti delle tutti i lavoratori (anche quelli condizioni di anzianit, dal legache, come me, non hanno riscat- me con la loro speranza di vita e tato nulla) avranno meno fidu- dal ricorso a vari espedienti tem-

cia nello Stato e rafforzeranno i loro dubbi sulla futura possibilit di percepire la pensione pubblica prevista. Secondo: ha penalizzato ulteriormente i lavoratori pi giovani che sono (in tutto o in larga parte) soggetti al regime previdenziale contributivo e che, quindi, riceveranno una pensione corrispondente allammontare dei contributi versati nel loro periodo lavorativo e alla loro residua speranza di vita (oltre che al tasso di crescita del PIL). Sommandosi al fatto che

poranei (riduzione delle finestre, posponimento dellindennit di liquidazione). Al confronto lo scalone Maroni, poi attenuato, erroneamente, dal secondo governo Prodi, appare un esempio di moderazione. Per rendere pi equo il sistema previdenziale italiano e ridurre la relativa spesa, necessario separare i lavoratori prevalentemente inseriti nel regime post-riforme da quelli prevalentemente inseriti nel vecchio e pi generoso regime retributivo. Ottenendo prestazioni previdenziali grosso modo commisurate a quanto hanno lavorato e versato, essi devono essere liberi di scegliere let di uscita dal lavoro purch la conseguente pensione non imponga unintegrazione assistenziale da parte dello Stato. I lavoratori relativamente privilegiati, perch appartenenti al regime retributivo, devono invece essere sottoposti per il residuo della loro attivit lavorativa al nuovo regime contributivo. Inoltre, insieme ai lavoratori con un significativo periodo lavorativo in regime retributivo, essi vanno obbligati a prolungare let lavorativa salvo nel caso di attivit usuranti; e, al riguardo, i processi gi in atto possono essere ulteriormente accelerati.

Marcello Messori
RIPRODUZIONE RISERVATA

6
#

Primo Piano

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

La manovra Le reazioni

Un grosso sgarbo, un graffio, un dispetto, aver pensato di toccare le pensioni Luigi Angeletti, leader uil
chi stato tanto fesso da servire il Paese facendo il militare o da studiare e poi riscattare di tasca propria la laurea. In altre parole, dopo il vertice di Arcore secondo Bersani la manovra peggiorata per equit e tenuta dei conti. Il leader dellUdc, Pier Ferdinando Casini, ha puntato lindice proprio sui saldi che non sarebbero rispettati se si applicassero le nuove disposizioni decise ad Arcore dalla maggioranza. evidente che i conti non tornano, ha detto. Casini, oltre a criticare le scelte sulle pensioni, deluso da una manovra che negli ultimi giorni peggiorata. Insomma, secondo Casini questa manovra cos com pessima, un pasticcio, un disegno truffaldino, anche se i centristi faranno di tutto per migliorarla, se saremo ascoltati. Comunque ha rivelato Casini il presidente del Senato Schifani nei giorni scorsi ci ha chiamato, ha chiesto collaborazione istituzionale da parte dellopposizione. Lho rassicurato, e rassicuro tutti gli italiani: cercheremo di evitare guai peggiori. Sulleventualit che il governo ponga la fiducia, il leader dellUdc ha per replicato: Se il governo dovesse mettere la fiducia, contraddirebbe tutto quello che stato detto ad agosto, a partire dagli appelli condivisi da tutti e che il capo dello Stato ci ha rivolto.

Il sindacato allattacco: cos non va


Dopo la Cgil anche la Uil pronta allo sciopero. Nel mirino la previdenza
ROMA Non si placano le reazioni del mondo politico ed economico alle misure concordate luned ad Arcore. Dopo la Cgil (che gi prima dei cambiamenti stabiliti nel vertice Pdl-Lega, aveva indetto lo sciopero generale per il 6 settembre), scesa sul piede di guerra anche la Uil che si dichiarata pronta a proclamare lo sciopero generale nel pubblico impiego contro i gravi effetti della manovra economica sui dipendenti pubblici. In particolare, la Uil considera inaccettabile il mancato computo degli anni di laurea e del servizio militare gi riscattati ai fini previdenziali. Questo provvedimento ha spiegato il sindacato si aggiungerebbe allo slittamento di un ulteriore anno del rinnovo dei contratti, al posticipo di due anni per lerogazione della liquidazione, alla messa in mora delle tredicesime e agli specifici interventi previdenziali relativi alla scuola. Il comitato centrale della Uil decider la data della mobilitazione il 16 settembre. Mentre anche i magistrati minacciano lo sciopero perch colpiti dal permanere della tassa di solidariet sui dirigenti statali. Durissimo il segretario del-

I nodi

La piazza
La segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso, 56 anni, ieri durante la conferenza stampa di presentazione della grande mobilitazione di piazza prevista per il 6 settembre. Una protesta che la Camusso ha motivato ieri come necessaria dopo laccordo raggiunto ad Arcore sulla manovra

Le diverse strategie e le proteste

1 2
norma ha aggiunto penalizza tutti i lavoratori maschi di questo Paese, quelli che hanno fatto il servizio di leva riceveranno il brillante risultato che quellanno non vale e dovranno lavorare un anno in pi, mentre quelli che hanno riscattato gli anni delluniversit e hanno fatto un contratto con lo Stato dovranno lavorare dai 4 agli 8 anni in pi. La Fiom parla di odiose decisioni del governo. Critico anche il segretario della Cisl Bonanni: La partita non pu chiudersi cos. Il governo e il Parlamento devono sforzarsi di ricercare il massimo di equit e di consenso in questa manovra. Parla di una soluzione sgradevole, non prevista e comunicata allultimo momento. Il Governo ha detto deve ripensarci e la Cisl far di tutto per farglielo capire: sbagliato penalizzare chi ha riscattato con i propri soldi la laurea e il servizio militare. Questo non va bene. Non una operazione equa. Biagio Papotto, segretario generale Cisl Medici (una delle categorie pi colpite dal problema che riguarda il riscatto laurea) parla di scippo. E dimostrerebbe lo scarso coraggio nel colpire chi dovrebbe davvero essere colpito. Per il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, il governo mantiene un patto con gli evasori ma lo rompe con

Camusso ribadisce lo sciopero generale della Cgil per il 6 settembre contro la manovra. La Uil pensa a uno sciopero del pubblico impiego, mentre la Cisl si dice pronta alla mobilitazione

Compatti sul mancato riscatto


I tre sindacati sono compatti, per, nel contestare la misura sulle pensioni con la quale si abolisce il riscatto degli anni universitari e del servizio militare

la Cgil Susanna Camusso che parla di golpe sulle pensioni e sostiene che le ragioni del nostro sciopero generale sono non solo confermate ma anche rafforzate. La

Larticolo 8 e le divisioni

La Cisl Il leader Bonanni: governo e Parlamento devono ricercare il massimo di equit

polemica tra i tre, invece, sullarticolo 8 inserito nella manovra. Per la Cgil ignobile, e Cisl e Uil sbagliano perch minimizzano il problema dicendo che c' coerenza con laccordo del 28 giugno

Maria Antonietta Calabr


mcalabro@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il caso Il prelievo sopra i 90 mila euro per i soli dipendenti pubblici

La ribellione dei magistrati: su di noi tassa incostituzionale


ROMA Se il contributo di solidariet non va bene per i dipendenti privati, perch va bene per quelli pubblici?. Linterrogativo lo pone Luca Palamara, presidente dellAnm, nel giorno in cui le ultime modifiche alla manovra, annunciate dopo il vertice di Arcore, fanno scendere sul piede di guerra le toghe. Contro una disposizione che ritengono, secondo quanto scrive in una nota il Comitato intermagistrature, incostituzionale. E per la quale, se confermata, sono pronti a valutare anche la possibilit dello sciopero. Un malumore che serpeggia in tutto il pubblico impiego per una misura che, nel combinato disposto di tagli e ricuciture, rischia di far pi rumore che cassa. Conti alla mano pu far risparmiare solo 29 milioni lanno. Ma cosa accaduto? I dipendenti pubblici avevano gi subito nella precedente manovra il taglio degli stipendi, nella parte eccedente i 90 mila euro lordi lanno: del 5% fino a 150 mila euro, del 10% sopra i 150 mila. Una misura non applicata agli stipendi dei dipendenti privati, e gli statali ne avevano segnalato liniquit. Motivando il contributo di solidariet in manovra, il governo aveva proprio citato questa disparit di trattamento. Annunciandone la fine e la sostituzione con il superprelievo, della stessa entit ma valido per tutti: dipendenti pubblici e privati. Ma il vertice di Arcore, eliminando il contributo di solidariet, conserva il taglio ai dipendenti pubblici e lo ritoglie ai privati tornando a determinare trattamenti diversi. Da l la protesta per un provvedimento che, secondo i dati allegati al decreto anticrisi, di modesta entit rispetto alla cifra complessiva della manovra. Vediamoli. Secondo una stima del 2008, sono 26.472 i dipendenti pubblici, compresi i non statali, con retribuzione media annua superiore ai 90 mila eusolidariet anche per i privati sopra quel reddito. Nel settore pubblico, dunque, serpeggia unaltra domanda: vale la pena? Palamara ricorda che i magistrati hanno gi indicato economie importanti: Si va dal recupero delle spese del settore, che giacciono e valgono circa 3 miliardi, ai beni sequestrati e confiscati, la depenalizzazione, la revisione delle circoscrizioni giudiziarie. Senza tagli. Tantomeno iniqui. E incostituzionali, rimarca il Comitato intermagistrature che rappresenta gran parte della magistratura contabile e amministrativa, inclusa lAvvocatura dello Stato: evidente lincostituzionali t di una disposizione con la quale si opera una decurtazione secca del trattamento economico solo dei dipendenti pubblici, in violazione dei principi di eguaglianza e di progressivit del sistema fiscale. Ribadendo lassoluta contrariet a misure che non colpiscono gli evasori fiscali, gi beneficiati da numerosi condoni, i patrimoni illeciti, le grandi rendite e le ricchezze del settore privato e le fonti di spreco delle risorse pi volte segnalate, le toghe annunciano iniziative di protesta. Nessuna esclusa. Nemmeno lo sciopero.

Vincino

ro, dei quali 1.447 superiore a 150 mila. Le economie complessive calcolate sarebbero quindi solo 28,96 milioni di euro lanno. Mentre sarebbero state di circa 670 milioni il primo anno e di un miliardo e mezzo per il secondo e il terzo anno, se si fosse aggiunto il contributo di

LAnm Se il contributo di solidariet non va per i dipendenti privati, perch va per quelli pubblici?

Virginia Piccolillo
RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Codice cliente:

Primo Piano

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Approfondimenti Le lettere

Il riscatto delluniversit Il rinvio della pensione

MILITARE E LAUREA, LO STATO CI BEFFA


Un insegnante: il servizio di leva era obbligatorio, ora niente pensione
IL NEOLAUREATO UN DOVERE CIVICO VICINO AL TRAGUARDO

Un passo falso
Ho 26 anni e una laurea in Relazioni internazionali. Alle spalle qualche tirocinio e tante porte chiuse. La mia quotidianit risiede nella ricerca di un lavoro, lattinenza al mio campo di studi gi naufragata da tempo. Consideravo i cinque anni spesi alluniversit come un investimento sulla mia futura professionalit, ma ora stanno per diventare spazzatura per lo Stato: il loro valore scomparir ai fini del raggiungimento della pensione. Stante la normativa in fieri, devo constatare come il conseguimento di una laurea si sia rivelato un passo falso.
Lorenzo Rossetti

Senza riconoscenza
Sono un insegnante prossimo alla pensione; o, almeno, cos credevo sino a ieri quando ho sentito dellannullamento del computo del servizio di leva. Mi si dir che in qualche modo era necessario agire e che tutti siamo chiamati a fare la nostra parte. Per il sevizio di leva, ai miei tempi, era obbligatorio e io, assieme a molti altri, lho fatto convinto che, sebbene mi pesasse, fosse un mio preciso dovere di cittadino. Il mio tempo stato volentieri speso per la comunit e per lo Stato, con una riconoscenza, da parte di questultimo, davvero ammirevole.
Roberto Giacometti

Dal docente al neo-laureato, abbiamo ricevuto centinaia di lettere sulla manovra Eccone una selezione

Cambio in corsa
In pensione tra un anno, oggi scopro che dovr lavorarne altri sei; ho pagato il riscatto laurea per niente! Ho fatto il militare rimettendoci, oltre che un anno di stipendio, uno di contributi. serio cambiare le regole anche per chi giunto al traguardo?
Vito Barbisan

chiedere di rivedere il patto per il quale, 23 anni fa, decisi di riscattare gli anni di laurea...
Andrea Lari

NEL NOSTRO PAESE

Soldi buttati
Stamattina mi accorgo che ho buttato via i miei soldi pagando il riscatto delluniversit. La solita ipocrisia italiana: dovremo lavorare finch crepiamo mentre altri se ne andranno in prepensionamento a 50 anni. Conclusione: io che ho avuto un cancro e ho passato mesi a sopportare chemioterapie pagher la pensione a qualche coetaneo che scoppia di salute.
Paola Trotta

A CONFRONTO

I patti stipulati
Se capisco bene, agli evasori che hanno scudato non si poteva chiedere nulla per non infrangere il patto allora stipulato. A me, invece, si pu

il medico

il dirigente

Mi mancava un anno, scopro di aver versato inutilmente


Caro direttore, chi scrive un medico di cinquantanove anni che ha versato ad oggi pi di trentotto anni di contributi, di cui otto di riscatto. E che ora scopre di aver pagato per nulla. Dopo aver conseguito laurea in medicina e due specializzazioni, aver vinto tre concorsi (assistente, aiuto e primario), lavorato con passione e impegno (tre giorni di malattia in tutta la carriera), credeva, tra un anno e mezzo, di poter godere della pensione con quarantanni di contributi. Facendo parte dei ricchi ha sempre pagato per i figli il massimo delle tasse universitarie, non ha goduto di alcun beneficio di opera universitaria o simili. Ha

La solidariet? Non giusto che paghino solo gli statali


Caro direttore, Sono un dirigente pubblico (che, finora, ha sempre votato per il centrodestra) soggetto fin dal gennaio di questanno al taglio dello stipendio per la quota eccedente i 90 mila euro annui lordi, grazie alla manovra Tremonti-Calderoli dellestate 2010. In famiglia sono lunico percettore di reddito, con moglie e figlio a carico. Con il mutuo da pagare e il figlio alluniversit non mi sento poi cos tanto ricco ma pu darsi che sia solo una mia impressione. Si comprender, quindi, il mio pacato sorriso per tutto quello stracciarsi le vesti scaturito dopo che il Decreto legge 138/2011 ha introdotto il contributo di solidariet

Lequit Perch non introdurre per tutti, e da subito, il sistema contributivo? Sarebbe pi equo
sempre pagato le tasse su ogni lira percepita, pagato ogni imposta, canone televisivo, bolli auto, eccetera. Lavorando fuori sede paga laffitto per labitazione, regolarmente registrato, e bollette varie da seconda casa, senza poter scaricare una lira. Ora mi chiedo: c crisi, il sistema previdenziale in difficolt e ognuno deve contribuire secondo le proprie forze. Perch dunque non introdurre per tutti, e da subito, il sistema contributivo? Troverei del tutto equo che il sistema fosse applicato in modo retroattivo, cos da evitare che qualcuno si sentisse escluso dallo sforzo di solidariet.

Il super prelievo Perderei i soldi del riscatto della laurea e il contributo di solidariet lo pago soltanto io
anche per tutti gli altri redditi eccedenti i 90 mila euro. Mal comune, mezzo gaudio, ho pensato sorridendo, anche se, quando ho realizzato che il mio amico gioielliere o la mia amica avvocatessa mai avrebbero pagato (il loro reddito dichiarato infatti inferiore a 90 mila euro...), ho sorriso un po meno. Adesso per motivi per sorridere ne ho ancora di meno. Ai fini della pensione, i miei anni di laurea e il servizio di leva non conteranno pi. E questo per consentire di eliminare, soltanto a dipendenti privati e (pochi) lavoratori autonomi, il contributo di solidariet che io, invece, di fatto continuer a pagare.

Fabrizio Fontana

Franco Debono

Codice cliente:

Codice cliente:

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Primo Piano

Approfondimenti Previdenza
Sono circa 90 mila i pensionamenti di chi raggiunge la soglia dei 40 anni di contributi grazie ai versamenti del periodo universitario e dellanno di leva

Le modifiche allo studio Il nodo dei possibili ricorsi

IL BLOCCO DEL RISCATTO DEGLI STUDI POTREBBE VALERE PER IL FUTURO


Il ripensamento nella maggioranza sul conteggio dei 40 anni di contributi
ROMA Un pasticcio. Difficile definire altrimenti la manovra del governo sul riscatto del corso di laurea e del servizio militare ai fini della pensione. Per venirne fuori si incontreranno questa mattina il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, quello della Semplificazione, Roberto Calderoli, con i loro tecnici e quelli del ministero dellEconomia. Sul tavolo la controversa norma sui riscatti appunto, e pi in generale il capitolo previdenza. Ma vediamo come si arrivati a questo punto. La mannaia sui 40 anni di contributi Laltro ieri, al termine del vertice di maggioranza presieduto da Silvio Berlusconi, il presidente del Consiglio ha diffuso un comunicato che, dando conto delle decisioni prese circa le correzioni da fare al decreto legge del 13 agosto, per quanto riguarda la previdenza diceva testualmente: Mantenimento dellattuale regime gi previsto per coloro che abbiano maturato quarantanni di contributi con esclusione dei periodi relativi al percorso di laurea e al servizio militare che rimangono comunque utili ai fini del calcolo della pensione. Il ministero del Lavoro spiegava che, dal 2012, per andare in pensione danzianit a prescindere dallet anagrafica non sarebbero bastati pi 40 anni di contributi comunque realizzati e quindi anche con eventuali riscatti della laurea e del militare, ma sarebbero serviti 40 anni di lavoro effettivo. Gli eventuali anni riscattati conterebbero quindi non pi per lasciare prima il lavoro ma solo per avere una pensione pi alta. Per chi va in pensione danzianit col sistema delle quote (et anagrafica pi contributi), precisavano infine al Lavoro, non sarebbe cambiato nulla. Fin qui gli annunci, perch, come dice lo stesso comunicato di Palazzo Chigi, la traduzione dellintesa politica in norme affidata agli emendamenti alla manovra che verranno presentati dal relatore di maggioranza, Antonio Azzollini (Pdl), forse questa sera. Salvi i diritti acquisiti Ieri mattina montata per la protesta. Non solo la Cgil e le opposizioni, ma anche la Cisl e la Uil, che ha addirittura minacciato lo sciopero generale. Poi intervenuto lo stesso Azzollini con una dichiarazione che ha cambiato le prospettive. Il relatore ha infatti annunciato una norma transitoria per escludere dalle nuove regole chi ha gi presentato la domanda di riscatto. Se cos , a maggior ragione verrebbero esclusi coloro che hanno gi riscattato la laurea o il militare. E quindi la stretta si applicherebbe solo a chi volesse riscattare dal 2012 in poi: potrebbe farlo ma ai soli fini di avere una pensione pi ricca e non pi per raggiungere i 40 anni di contributi e lasciare il lavoro. E i risparmi previsti? Se lemendamento si muover in questo senso, salter per parte dei risparmi annunciati dallo stesso governo laltro ieri: 500 milioni di euro nel 2013, un miliardo nel 2014 e ancora di pi nel 2015. Stime elaborate su una previsione di circa 70-80 mila pensionamenti con 40 anni di contributi grazie a un anno di riscatto del militare pi altri 10-11 mila pensionamenti grazie al riscatto del corso di laurea. In pratica, la stretta avrebbe colpito una platea potenziale di circa 90 mila lavoratori, costretti a rinviare il pensionamento di un anno (nel caso del riscatto solo del militare) o di pi anni. Se invece venissero salvati i diritti acquisiti, forse resterebbero impigliati nella rete solo una parte di coloro che riscattano il militare. Infatti, essendo questo un accredito di contributi gratuito e non a pagamento come quello del corso di laurea, molti vi ricorrono un minuto prima di presentare la domanda di pensione

riscatto per avere una pensione pi alta.

Spunta la possibilit che il nuovo regime non valga per le domande gi presentate

Messaggi contrastanti Ma c anche unaltra considerazione che non pu non esser fatta. Negli ultimi anni il governo e lInps si sono spesi in una massiccia campagna pro-riscatto, rivolta in particolare ai giovani per convincerli a riscattare subito il periodo di laurea al fine di avere una pensione pi ricca. Liniziativa stata supportata dalla decisione di agevolare fiscalmente il riscatto, e quindi verrebbero colpiti da una eventuale che infatti pagabile a rate in 10 anni e deducinorma che stabilisse appunto che da ora in poi bile dallimponibile. Tutta questa operazione si pu andare in pensione indipendentemente stata fatta per vincere ogni diffidenza nei condallet solo con 40 anni di lavoro effettivo. fronti del riscatto (ne vale la pena? Riuscir Questi lavoratori, in sostanza, dovrebbero ri- davvero ad andare in pensione prima? Avr un assegno pi alto?). mandare il pensionamento di un anno. Ora questa fiducia, che a fatica si stava cercando di costruire, improvvisamente stata Troppi problemi aperti Il ripensamento in atto, che farebbe salvi tut- tradita da un annuncio che ha gettato nel paniti i riscatti gi effettuati o in corso, maturato co tantissimi lavoratori, alcuni dei quali, come anche perch ci si resi conto dei molti proble- i medici riescono, con le norme attuali, a riscatmi che si sarebbero aperti. Se la norma non ve- tare anche 12 anni, sommando il corso di launisse aggiustata rispetto agli annunci iniziali, rea e quello di specializzazione. Adesso tutto ci sarebbero per esempio decine di migliaia di torna in discussione. Ne parleranno questa lavoratori coinvolti nelle ristrutturazioni azien- mattina Sacconi e Calderoli. Sul tavolo potrebdali, attualmente in mobilit, che attendono di bero spuntare altre ipotesi. Tornare in ballo andare in pensione anche grazie al riscatto e laccelerazione delle quote per le pensioni di che rischierebbero di restare senza pensione e anzianit e lanticipo dellaumento dellet pensenza sussidio nel caso di impossibilit di far sionabile delle donne. Se si riapre la discussiovalere il corso di laurea o il servizio militare. ne, nulla pu essere escluso. Ma forte la voC inoltre la questione dei lavoratori che ave- lont anche di chiudere presto e con meno danvano pi di 18 anni di contributi nel 1995 e che ni possibili una partita che al governo sta provanno in pensione col sistema retributivo che curando solo crescenti proteste. Enrico Marro calcola lassegno fino a un massimo di 40 anni di contributi, i quali non potrebbero giocarsi il RIPRODUZIONE RISERVATA

Le categorie

La protesta dei medici: per noi undici anni persi


MILANO Le sigle sono tantissime: Smi, Fassid, Anaao, Cimo, Fnomceo, Conaps. Il mondo delle professioni sanitarie in Italia rappresentato da una giungla di associazioni e sindacati raramente concordi. Ma lultima manovra del governo in materia di pensioni, riuscita a compattare lintero settore. A far esplodere la polemica la decisione di non considerare pi il riscatto della laurea nel conteggio per la pensione di anzianit. Una decisione penalizzante per tutta larea delle professioni ma in particolar modo per chi, come i medici, deve affrontare un percorso universitario molto pi lungo. Per i medici, il provvedimento cancellerebbe tutte le pensioni di anzianit non essendo matematicamente possibile iniziare a lavorare prima dei 30 anni visto che laurea e specializzazione sono requisito di legge, previsto dalla normativa europea, spiega il segretario nazionale dell' Anaao Assomed, Costantino Troise. Se gli anni riscattati per laurea, specializzazione e dottorati di ricerca continua Troise non sono pi utili per raggiungere anticipatamente la pensione di anzianit, si crea uno scalone che allontana fino a 7 anni l'et pensionabile. I politici si affannano a precisare che i riscatti resterebbero utili ai fini economici per il calcolo della pensioni, ma non chiaro cosa significhi nel sistema retributivo. Una decisione che stata interpretata dallintero mondo medico come una sorta di attacco alla categoria. Lennesimo. Perch i medici ultimamente di motivi di disagio ne hanno accumulati tanti. Cera stato il blocco del turnover, quello dei contratti e delle convenzioni, il congelamento delle retribuzioni. E adesso la mossa sulle pensioni provoca proteste unanimi: Il bicchiere colmo, adesso basta colpire i medici. Con questa manovra vengono negati i diritti acquisiti dalla categoria. Siamo pronti allo stato di agitazione. Afferma Riccardo Cassi, presidente nazionale Cimo-Asmd (il sindacato dei medici ospedalieri) La nostra categoria continua Cassi in una nota entra al lavoro dopo 6 anni di laurea e 5 di specializzazione, a questo va aggiunto che prima dell'assunzione passano altri anni. Di conseguenza togliere loro la possibilit di calcolare questi periodi ai fini del raggiungimento dei requisiti di anzianit li costringe a non poter andare in nessun caso in pensione prima dei 65 anni, diversamente da altre categorie che non hanno un percorso formativo cos lungo. Il calcolo dei riscatti dei periodi di studio serviva a riequilibrare questa situazione. Tra laltro questi riscatti sono stati effettuati versando all'Inpdap somme elevate alle quali corrispondevano determinati benefici. Non accettabile che adesso vengano annullati per togliere il contributo di solidariet sopra i 90.000 euro che invece rimane per i soli dipendenti pubblici. Il fronte del no comprende anche i camici bianchi delle professioni sanitarie (dai fisioterapisti agli infermieri professionali) che pur avendo un percorso pi corto, si sentono danneggiati dalla manovra: Decisioni come queste spiega Antonio Bortone, presidente Conaps disincentivano laccesso al pubblico e spingono tutta la categoria verso la libera professione. Con il rischio che i maggiori talenti si tengano alla larga dal servizio sanitario nazionale.

Il periodo della laurea e della specializzazione

Isidoro Trovato
RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

10 Primo Piano
#

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Approfondimenti Le cooperative
Furono inserite nella nostra Costituzione nel 1948 inseguendo un obiettivo che fu figlio di madre cattolica e padre marxista

Addio al fine sociale Manager pagati come nelle spa

Simbolo storico Sopra, una foto che raffigura i soci della storica Coop. La fondazione risale al 1886, oltre 120 anni fa

(Archivio della Legacoop)

DAI FUCILI DI GARIBALDI A TOGLIATTI QUELLE COOP CHE NON ESISTONO PI


La prima nel 1876. Oggi resta ben poco del mutuo soccorso
e foto virate seppia a corredo di questo articolo sono il miraggio di unItalia che non c pi. Una certa e romantica idea delle cooperative sociali invece persiste ancora, legata a una storia gloriosa. Un gesto di nostalgia comprensibile dice lo storico Valerio Castronovo. Ma paragonabile a quello del militante che gira con la foto di Enrico Berlinguer nel taschino, vagheggiando unet delloro ormai scomparsa. Nella sede della societ di mutuo soccorso dei facchini livornesi campeggiava una scritta. Una piccola luce in fondo alla buia galleria. Siamo nella prima met dellOttocento, quando il movimento cooperativo passa dallo stato embrionale a quello di nuova realt sociale. Dentro e fuori dagli opifici, nei campi e allinterno delle botteghe artigiane cresce lesigenza di migliorare la vita delle classi pi povere. Dalla Pia Unione dei tessitori di seta al Pio Istituto dei cappellai, fioriscono ovunque societ mutualistiche. La Congregazione sussidiaria degli artieri bolognesi crea un fondo per le vedove di guerra, a Milano il Pio Istituto tipografico esige dai suoi soci un contributo mensile di due lire austriache per assistere infermi e disoccupati. Nel 1862, un anno dopo lUnit dItalia, se ne contano 432. La politica centra, allora forse pi di oggi. Il nume tutelare di questo nuovo associazionismo italiano si chiama Giuseppe Mazzini, che vede nelle leghe di operai, braccianti e artigiani una larga base per lopposizione antimonarchica e antigovernativa. La prima Unione cooperativa nasce a Milano nel 1876. Allordine del giorno anche una sottoscrizione per lacquisto di fucili da destinare a un Giuseppe Garibaldi ormai in disgrazia. Dal primo congresso dei cooperatori italiani, sempre a Milano, 13 ottobre 1886, emerge una miscela di orientamenti cattolici, liberali, socialisti e operaisti. Allinizio del nuovo secolo, il cambio di rotta, sulla scia del famoso spettro che da qualche tempo si aggira per lEuropa e di un testo di riferimento sulle societ mutualistiche firmato da Karl Marx. Poi arriva il fascismo. Scrive Giuseppe Galasso che lobiettivo di Mussolini quello di mettere le mani sul movimento cooperativo per farne un elemento di rilievo nel suo nascente sistema di potere. I modi sono tuttaltro che urbani, come da copione squadrista. Nellottobre del 1925 cessa le pubblicazioni la Cooperazione italiana, un mese dopo il prefetto di Milano scioglie la Lega. Nel dopoguerra delle macerie e della fame la cooperazione una necessit. Allinizio del 1947 si contano tra le 18.000 e le 20.000 cooperative, per quasi 5 milioni di soci. Infine

giunge larticolo 45 della Costituzione, che scolpisce nel marmo il fine sociale della cooperazione, figlio, sostiene Castronovo, di madre cattolica e padre marxista. La strategia del partito nuovo di Palmiro Togliatti ha bisogno di una stampella forte, magari spogliata da ogni seme di riformismo maneggione. Al congresso della Lega nazionale, i comunisti portano a casa 141 delegati su 236, quasi il 58 per cento. Le Coop rosse per definizione nascono allora. Anche se un modo per identificare una parte per il tutto, si pianta nellimmaginario collettivo, fino ai nostri giorni. Le cooperative prosegue Castronovo trovano forza nella cinghia di trasmissione con i partiti, ed entrano nel mercato, a met strada tra il settore pubblico e quello privato. Se questo Bignami della cooperazione dovesse davvero somigliare a una serie di istantanee, tra il tempo presente e gli spacci cooperativi degli anni Cinquanta-Sessanta, senza orario, molti aperti anche la domenica, quasi tutti devoti al credito di banco, ovvero il pagamento della spesa a rate settimanali, ci sarebbe da inserire una dissolvenza. Oggi le cooperative rappresentano un settore che in Italia fattura 57 miliardi e l8 per cento del Prodotto interno lordo, d lavoro a 470 mila persone, con un dato occupazionale in lieve crescita, al contrario della quasi totalit delle aziende nostrane. C di tutto: dai colossi edili alle imprese di pulizia e di logistica fino alla grande distribuzione, che da sola conta 156 mila dipendenti. Tra il 1985 e il 1987 Castronovo e Galasso, insieme allex sindaco di Bologna Renato Zangheri, scrivono una Storia del movimento cooperativo. La scelta della data non casuale. Cerano gi i sintomi del cambio di scenario. Stava finendo unepoca. La fisionomia imprenditoriale delle cooperative aveva

Origini Da sopra, in senso orario: la Lime di Grugliasco (Torino); la cooperativa edile di Ravenna; lo Statuto e il manifesto dellUnione Cooperativa di Milano; i fondatori della Coop. Falegnami reggiana; uno spaccio di Pesaro

preso il sopravvento. In quegli anni gli spot del tenente Colombo che si aggira tra gli scaffali delle Coop italiane ne sdoganano anche limmagine delle foto in bianco e nero, consegnandola alla sua realt industriale e di massa. Nel 1991, la notizia che le Coop emiliane fanno assunzioni di massa pescando nel bacino delluniversit Bocconi, allepoca vissuta dalla pancia della sinistra come il tempio dei manager dassalto, non fa seguire dibattito solo perch tutti sono impegnati in una faccenda ancora pi lacerante, il cambio di nome del Pci. Possibile che la mutualit delle origini abbia solo cambiato dabito, come i valori sociali citati dalla Costituzione. Un addetto ai lavori come Gianpiero Calzolari, presidente di Legacoop Bologna, ne convinto. Non stiamo parlando delle Coop di inizio secolo, ma di grandi imprese. Ogni volta che una di esse rinuncia al profitto per salvaguardare loccupazione, privilegia il lavoro sul capitale. Sono giorni, questi, in cui le Coop tornano ad essere oggetto di confronto da curva Sud, tirate in ballo dai tagli della manovra economica e dallo scandalo Penati, che riesuma la vecchia cinghia di trasmissione. Laccusa implicita quella di una mutazione che rinnega le ragioni sociali delle origini. A sostegno della tesi viene citato il caso Unipol, con il corollario di vicende non edificanti come il fallimento della Coop costruttori di Argenta, nel Ferrarese, tremila famiglie che perdono 80 milioni di euro. Faccende spinose, anche se il direttore de Il riformista Emanuele Macaluso ricorda a tutti che i processi hanno quasi sempre salvato lonore dei consorzi, emiliani e non solo. Il vero nodo non di natura giudiziaria. Lo riconosce leconomista Stefano Zamagni, autore di un saggio sulla cooperazione pubblicato nel 2008 dal Mulino, che si rifugia nelle metafore dellamato Platone. Solo se i due cavalli che tirano laratro procedono di pari passo dice il solco sar dritto e il raccolto abbondante. Il cavallo della filosofia manageriale in questi anni ha marciato pi spedito. Quello della mutualit rimasto indietro. Nel gennaio 2011 nata lAlleanza delle Cooperative italiane, chiamata anche a far nascere un Centro di elaborazione culturale che avr il compito di ricreare una classe dirigente che tenga ben presente cosa sono, davvero, le cooperative. Esattamente ci che mancato in questi anni sospira Zamagni. Ma i provvedimenti della Finanziaria aggiunge sono sbagliati nel merito. Quelle che stanno per essere eliminate sono misure compensative che risarciscono le Coop per il mantenimento del livello occupazionale, quindi per la sua funzione anticiclica. Anche Castronovo, autore di opere su Fiat e Confindustria, non un bolscevico, si associa. La revisione delle formule di tutela ha senso solo se inserita in una serie di tagli strutturali, e non episodici come quelli allo studio del governo. Altrimenti, certi provvedimenti vanno catalogati sotto altra voce. E la vendetta, concordano lo storico e leconomista, non un piatto da servire con la manovra economica.

Marco Imarisio
RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Primo Piano 11
#

La manovra Gli enti locali

Il precedente di Vincenzo Visco nel 2008, che mise i redditi online. Il tentativo dur pochi minuti, poi intervenne il Garante della Privacy

I sindaci pubblicheranno i redditi di tutti


Lipotesi allo studio per essere inserita gi nella manovra
ROMA Vincenzo Visco ci aveva provato nel 2008, ma fu un flop clamoroso. Le dichiarazioni dei redditi 2005 degli italiani rimasero online, sul sito dellAgenzia delle Entrate, solo per pochissimi minuti. Sufficienti tuttavia a scatenare un putiferio (protest furiosamente anche Beppe Grillo), ed una richiesta di chiarimenti del Garante della Privacy, che indusse lamministrazione ad oscurare tutto. Oggi ci riprova il governo di centrodestra. Tra le nuove misure destinate a confluire nella manovra e concordate luned nel vertice di maggioranza a casa di Silvio Berlusconi, infatti, ci sarebbe anche la pubblicazione, che potrebbe essere obbligatoria, dei redditi dei cittadini. Non pi compito dello Stato, ma dei sindaci, che per questa via, confidando sulle spiate dei loro concittadini (invidiosi, o semplicemente onesti e stanchi di pagare troppe tasse al posto di altri) tenteranno di recuperare una parte consistente dei tagli operati ai trasferimenti da parte dello Stato. Il meccanismo ancora da mettere a punto, lemendamento alla manovra atteso solo questa sera, ed ovviamente si useranno tutte le precauzioni possibili e immaginabili per evitare che vada a finire in barca, come successe tre anni fa. Non chiaro se il maggior gettito atteso dal controllo sociale della fedelt fiscale, come la chiamano gli addetti ai lavori, sar cifrato. E neppure se accanto a questa misura comparir una sorta di paracadute per assicurare le entrate necessarie (un paio di miliardi di euro) per compensare lalleggerimento dei tagli ai Comuni deciso ieri laltro dal vertice di maggioranza. Di sicuro la pubblicazione dei 730 dei cittadini non sar lunico strumento per garantire quellobiettivo. La cosa pu funzionare bene nei municipi pi piccoli, ma non detto che i sindaci abbiano poi il coraggio politico di andare fino in fondo, sfruttando a debita maniera le eventuali delazioni. N pensabile che la pubblicazione degli elenchi possa funzionare nelle grandi citt, dove il controllo sociale una chimera (in Finlandia, addirittura, i cittadini pagano quasi 2 euro per ricevere per sms i dati dei redditi di chiunque essi vogliano). Cos, ai Comuni, saranno concesse nuove armi ed offerti migliori incentivi. Laccesso ai dati dellanagrafe tributaria sar quasi to-

50%, ma domani la percentuale potrebbe anche raddoppiare. La stretta allevasione dettata dalla necessit di risorse per far quadrare i conti pubblici (dopo aver eliminato il contributo di solidariet sui redditi pi alti) riguarder anche le societ cooperative, con un taglio delle agevolazioni fiscali che dovrebbero essere del 10%, e i grandi patrimoni. Nel mirino finiscono le societ di comodo: la norma che si sta scrivendo prevede che quando un be-

10% 50%

Il taglio alle agevolazioni fiscali alle cooperative

I terreni edificabili Sar possibile far pagare lIci sui terreni edificabili, che nelle grandi citt non paga quasi nessuno
ne intestato ad una societ, ma viene utilizzato esclusivamente o in maniera assolutamente prevalente da una persona fisica, la societ di comodo diventer fiscalmente trasparente. Nel senso che gli agenti delle imposte lignoreranno del tutto, andando a batter cassa direttamente a casa di chi effettivamente gode di quel bene. Visco-bis e norma Briatore, le chiamano nei corridoi del ministero dellEconomia.

Il gettito spettante oggi ai Comuni che aiutano il recupero

tale. E sar possibile, per esempio, far pagare lIci sui terreni edificabili, che nelle grandi citt non paga quasi nessuno. Oltre al bastone, naturalmente, c anche la carota. Gli emendamenti che il governo sta mettendo a punto dovrebbero infatti alzare e di parecchio il premio sul gettito recuperato dai sindaci allevasione nel proprio territorio. Oggi incassano il

Mario Sensini
La protesta I sindaci luned a Milano contro i tagli agli enti locali. Qui i primi cittadini della Liguria
RIPRODUZIONE RISERVATA

Loperazione Il primo collocamento dei titoli dopo la pausa. Decennali al 5,22%

In porto lasta del Tesoro sui Btp Lo spread risale a quota 300
MILANO Rendimenti in sensibile calo e domanda superiore allofferta per lattesissima asta di Btp a 3 e 10 anni da parte del Tesoro. La seconda tornata dellasta di titoli di Stato organizzata da Via XX Settembre dopo lestate nera della crisi del debito ha avuto un esito debole, anche se il test rappresentato dallappuntamento pu dirsi superato. Venerd scorso aveva raccolto risultati positivi la vendita di Bot a sei mesi e di Ctz con scadenza 2013; questa volta, vista come la vera cartina di tornasole degli umori dei mercati, la domanda si attestata sui 6,739 miliardi di euro, per unofferta compresa nel range 5,5-8 miliardi. Il titolo decennale ha visto un tasso medio del 5,22%, in calo di 0,55 punti rispetto al 5,77% dellultima analoga operazione, e le richieste hanno raggiunto quota 4,759 miliardi, 1,27 volte limporto in asta (3,750 miliardi), da 1,38 di fine luglio e 1,33 di giugno. Pi sensibile la flessione del rendimento del titolo triennale, sceso di 0,92 punti al 3,87%. Il Btp triennale, con scadenza primo luglio 2014, ha registrato richieste per quasi 4 miliardi di euro, a fronte di unofferta di poco meno di 3 miliardi. Il range inizialmente previsto dal Tesoro era nellordine dei 3,25-2,5 miliardi. La quota di copertura dellofferta passata quindi all1,32 dal precedente 1,31. Sempre ieri sono stati collocati Cct indicizzati allEuribor per poco meno di un miliardo; loperazione ha visto un rendimento del 4,52%, in flessione di 0,13 punti rispetto allultima operazione. Le due precedenti aste in programma ad agosto erano state cancellate causa le turbolenze che stavano percorrendo i mercati; nel frattempo, a infondere fiducia agli investitori intervenuta in modo massiccio in agosto la Banca centrale europea per abbassare i rendimenti sui titoli di Stato italiani. A fine mese, il totale degli interventi a favore dellItalia ha sfiorato probabilmente i 30 miliardi. E se il test rappresentato dallasta di ieri pu dirsi superato, nonostante la domanda non altissima, lesito delloperazione mostra due aspetti: da un lato, lItalia ha dimostrato di poter tornare sul mercato a tassi sostenibili; dallaltro, lappetito degli investitori moderato, come segnalato proprio dallinteresse relativamente contenu-

to del mercato. Gli investitori hanno recepito entrambi questi segnali. E a seguito dellasta, lo spread (o premio di rischio) tra Bund e Btp ha raggiunto quota 300 punti dai 288 della mattinata, per poi calare appena. Piazza Affari ha risposto ripiegando leggermente, con il Ftse Mib che ha chiuso in flessione dello 0,23% a 15.106,28 punti e lAll Share in calo dello 0,10% a 15.990,22 punti, in un panorama europeo piatto. Se lasta di ieri il riflesso della reazione dei mercati alla manovra in via di definizione, i riflettori si spostano ora sulle maxiemissioni di titoli di Sta-

to in agenda a settembre, mese in cui dovranno essere rifinanziati circa 60 miliardi di euro di debito. Per il Tesoro sar uno dei mesi pi intensi dellultimo periodo: previsto il collocamento di ben 46 miliardi di euro di Btp e di Bot a breve scadenza per 15 miliardi. Riguardo allasta di ieri, nel complesso gli analisti si mostrano cauti: Lammontare stato vicino al massimo che il Tesoro si era prefissato commenta Elia Lattuga di Unicredit Mib . Si vista qualche concessione prima dellasta, ma da ascriversi a un quadro di normalit quando si emette in un clima di tensione come quello degli ultimi mesi. La domanda stata buona con rendimenti in calo rispetto a fine luglio, che indicano un miglioramento del costo del finanziamento. Nel complesso le aste sono risultate un po deboli, segno che la Bce deve continuare a comprare i titoli sul mercato per sostenerlo, dice Alessandro Giansanti di Ing. Il risultato sembra un po peggiore di quello che il mercato si attendeva. Il mercato perder probabilmente un po di fiducia a seguito di questasta, finch il decennale italiano non si stabilizzer, il che nelle mani della Bce, spiega Peter Chatwell di Crdit Agricole Cib.

Milena Vercellino
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il commento

LEVASIVA LOTTA ALLEVASIONE


SEGUE DALLA PRIMA

E solo due mesi fa impose l'altol alla offensiva contro gli evasori tuonando a Pontida: Gi marted voteremo un decreto che metta dei paletti allazione di Equitalia. Ci sono agricoltori che si sono visti sequestrare trattori, balle, mucche. Cos non possono lavorare. Tesi rafforzata, mentre venivano rimosse le ganasce fiscali e allungati di altri 180 giorni in tempi per i contenziosi, dalle parole di altri leghisti. Come Matteo Salvini: In certi casi

Equitalia pratica lo strozzinaggio. Per non dire della minaccia di Calderoli di uno sciopero fiscale se non fossero stati trasferiti alcuni ministeri al Nord. Si sono convertiti? Bene: anche San Paolo, prima di restare folgorato sulla via di Damasco, aveva altre idee. Saranno per chiamati a darne prova in modo convincente su certi punti scabrosi. LAgenzia delle Entrate sta lavorando, ad esempio, a una stretta sulle societ di comodo. Quelle, per intenderci, cui sono intestate barche e ville (compresi lo yacht di Flavio Briatore o la Certosa di Porto Rotondo) per fare marameo al Fisco. Passer, quella stretta? E come? Non si tratta di convincere solo i cittadini. La stessa Corte dei Conti due anni fa, davanti all'ennesimo ipotetico pacco di miliardi da ricavare dalla guerra agli evasori e messo alla voce entrate, us parole dure: Sussiste il problema dell'incertezza sugli effetti di gettito ascrivibili alla lotta allevasione a causa dell'as-

senza di affidabili meccanismi e metodologie di verifica a posteriori che consentano di distinguere con certezza l'effettivo recupero di evasione agli effetti imputabili al ciclo economico o a fattori normativi o, anche, a meri errori di stima. Parole al vento. Ma pesanti come pietre. Tanto pi alla luce di una manovra composta, come quella attuale, per oltre il 60% da aumenti delle entrate e per meno del 40 da tagli alle spese. Auguri. Quanto ai costi della politica, viene un sospetto: che per lasciare che tutto rimanga com, stiano promettendo che tutto cambier. Vale per il dimezzamento dei parlamentari, vale per l'abolizione delle Province. Affidati a un mitico disegno di legge costituzionale destinato a fare 4 passaggi parlamentari in un anno e mezzo. Il tutto dopo anni di ringhiose barricate leghiste. Dopo che ai primi di luglio la stessa maggioranza aveva seppellito alla Camera sotto una valanga di no lidentica legge

proposta dall'Italia dei Valori. Dopo che solo alla vigilia di Ferragosto, davanti ai crolli in Borsa, la prima versione della manovra aveva deciso di abolirne 37 poi scese a 29 e infine a 22. Anche qui, auguri. Non possono pretendere per che i cittadini ci credano cos, al buio. Non dopo avere scoperto che quel famoso progetto di riforma storica e immediata sventolato da Roberto Calderoli non mai (mai) stato depositato. Non dopo aver letto sul Giornale tre anni fa un titolo a 9 colonne: Via alla manovra: abolite nove Province. Non dopo avere trovato su La Padania di due settimane fa, a proposito di svolte epocali gi oggi evaporate, il titolone La Casta colpita al cuore. Questa volta gli annunci non bastano pi. Non solo ai mercati: ai cittadini.

Sergio Rizzo Gian Antonio Stella


RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

12 Primo Piano

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Approfondimenti Tasse e controlli

I trucchi di chi non paga Frodi carosello e finte residenze

Il mancato gettito viene stimato in circa 120 miliardi di euro Nei primi mesi dellanno lIva non versata, secondo i controlli della Guardia di Finanza, aumentata del 64%

COMUNI, PREMI ANTI EVASORI IN TRE MESI 15 MILA DENUNCE


Sale al 100% la percentuale che spetter agli enti locali
MILANO Uno sport nazionale. Laveva definita cos levasione fiscale nel nostro Paese, lHerald Tribune. Non a torto: levasione sottrae ogni anno circa 120 miliardi di euro alleconomia italiana. Un fenomeno rilevante ha detto ieri Ignazio Visco, vicedirettore della Banca dItalia quantificato nelle statistiche ufficiali in quasi un quinto del prodotto interno lordo. Un bacino bello ampio da cui potrebbero arrivare anche i fondi per gli enti locali. Gli enti locali Lultima novit sulla manovra, dopo il vertice di Arcore, infatti che i sindaci potrebbero riscuotere il 100% del gettito derivante dal recupero dellevasione. O meglio, tutto ci che sar recuperato dallAgenzia delle Entrate grazie alle segnalazioni dei Comuni, torner ai Comuni. Unoperazione che amplia quellalleanza tra Fisco e amministrazioni comunali che allinizio prevedeva una percentuale di ritorno (per gli enti locali) del 30%. Salita poi al 33%, fino a raggiungere, ad aprile di questanno con il decreto sul federalismo, il tetto del 50%. Lasticella a questo punto si alzerebbe ancora e potrebbe arrivare fino al 100% (alcune ipotesi in tarda serata parlavano del 60%). Niente male. Basti pensare che grazie a questa collaborazione, nel primo trimestre del 2011 sono arrivate agli 007 del Fisco (secondo i dati dellAgenzia delle Entrate) circa 15 mila segnalazioni con 21,5 milioni di maggiori imposte accertate. Che ora finirebbero dritte dritte nelle casse comunali. Considerati i numeri che ruotano attorno allevasione, per i Comuni sarebbe una bella boccata di ossigeno.

Record di clic per la manovra


Ieri sul Corriere.it i pezzi sulle misure previste nella manovra hanno superato i 500 mila clic. Con 1.300 commenti. Oggi sul sito tutti i particolari sulle decisioni allo studio del governo

I numeri sullevasione Perch nonostante il costante impegno dellAgenzia delle Entrate e della Guardia di Finanza, il fenomeno dellevasione continua a fare fedeli sostenitori. Abbiamo un tasso medio di evasione Irpef (stimato sullintera popolazione, fonte: Zizza-Marino) al 13,5 per cento del reddito. In media ogni contribuente non denuncia al Fisco 2.093 euro. E nel 2011? Oltre 23 miliardi di euro i redditi non dichiarati (e individuati dalla Gdf) nei primi cinque mesi dellanno con IVA evasa per 5,5 miliardi di euro (+64% sul corrispondente periodo del 2010). Ma non

solo. Nello stesso periodo le Fiamme Gialle hanno denunciato nelle indagini su frodi e reati fiscali, 5.360 soggetti, il 13% in pi rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Principalmente per aver utilizzato (1.524) o emesso (826) fatture false o per non aver versato lIva (241). Con sequestri, ai responsabili dei reati fiscali, per 542 milioni di euro, valore dieci volte superiore a quello del corrispondente periodo del 2010. E poi c il fronte dell evasione internazionale. Da gennaio a maggio, sono stati scoperti redditi non denunciati per circa sette miliardi di euro, superiori del 47% rispetto a quelli dello scorso anno. Idem per le imprese e lavoratori autonomi completamente sconosciuti al Fisco perch non hanno presentato le dichiarazioni annuali

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Primo Piano 13

La soglia di allerta per le societ di comodo Che cosa cambia per le finte intestazioni dei beni di lusso
to, per determinare l'operativit, tra i ricavi effettivamente conseguiti e quelli presunti, avviene sulla base di regole precise. Detto in parole semplici, se una societ ha un patrimonio di una certa entit, deve produrre un reddito equo, stabilito con delle vere e proprie percentuali a seconda dei casi. Se cos non succede, scatta laccertamento. I finti poveri La stessa identica regola vale per tutti gli altri contribuenti e non solo per le societ: barche, auto di lusso, ma anche crociere, scuole private con rette astronomiche, circoli sportivi vip. Sono tutti indicatori che ormai i funzionari del Fisco utilizzano per stanare chi, le tasse, non le paga. O le paga poco. Attilio Befera, direttore dellAgenzia, in passato su questo argomento stato chiaro: Gli strumenti ormai li abbiamo, dobbiamo solo lavorare. Con un rafforzamento dei controlli possibile sconfiggere in dieci anni levasione fiscale. Laiuto delle amministrazioni locali pu essere senzaltro utile e i Comuni lo sanno bene: 540 quelli che fino ad oggi hanno firmato una convenzione con lAgenzia delle Entrate, per stabilire una collaborazione diretta nella lotta allevasione e stanare i finti poveri. Un numero destinato ad aumentare, soprattutto se lipotesi del tetto del 100% sar confermata. Bisogna vedere come ci viene data la possibilit di svolgere questa attivit ha subito precisato ieri il presidente dellAnci Osvaldo Napoli. Senza contare che per avere le risorse disponibili, ci vorr del tempo. un fatto positivo ha aggiunto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno ma non basta: serve lazzeramento dei tagli ai Comuni.

(sommerso dazienda): evasi oltre undici miliardi, pari al 42% in pi rispetto al 2010. Al danno si aggiunge la beffa se si pensa che a rimetterci di pi, in questo contesto di illegalit, sono quelli che le tasse le pagano eccome. Dipendenti e pensionati subiscono un prelievo medio di circa il 52% del proprio reddito. I trucchetti antitasse Scontrini, Iva, affitti in nero, lavoro sommerso. Sono tanti i metodi utilizzati per pagare meno tasse, e agli italiani, si sa, la fantasia non manca. Eppure met dellevasione fiscale totale, realizzata sullIva. Si tratterebbe di circa 60 miliardi di euro lanno a cui si aggiungo altri 60 sulle imposte sui redditi, i contributi e tributi minori. Tutte

stime ufficiose, ma proprio qui che, di solito, si concentra lattenzione del Fisco e della Guardia di Finanza. Dagli scontrini alle fatture non rilasciate, dai costi gonfiati attraverso fatture false fino allo scarico dellIva su spese che non centrano nulla con la propria attivit. E poi ci sono gli strumenti di elusione pi complicati, le frodi carosello, le residenze allestero fittizie, i paradisi fiscali. Molti gruppi italiani si strutturano con apposite entit allestero, compresi quelli per i quali non previsto lo scambio di informazioni. Fenomeni che hanno spinto lamministrazione finanziaria italiana a definire percorsi di indagine di carattere internazionale e a dotarsi di molteplici strumenti di intelligence. In questo caso gli 007 verificano il rispetto della normativa in-

Met del totale realizzata sullimposta sul valore aggiunto. Circa 60 miliardi lanno

sieme alle diverse amministrazioni fiscali estere ed eseguono controlli multilaterali. La stretta sulle societ di comodo E poi ci sono le societ di comodo contro le quali il governo ha annunciato battaglia attraverso un emendamento alla manovra. Societ dette senza impresa o schermate, costituite per scopi meramente elusivi. Questi soggetti precisano dalle Entrate si considerano, salvo prova contraria, non operativi se conseguono un ammontare complessivo di ricavi inferiore a un importo forfetario. Che viene determinato in misura percentuale sul valore di alcune attivit patrimoniali risultanti dal bilancio ovvero, per i soggetti non obbligati alla sua redazione, dalle scritture contabili. Il raffron-

Corinna De Cesare
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lanalisi I test delle societ di software semantico I2 e ExpertSystem per far dialogare Inps, Fisco e Inail

BANCHE DATI E INCROCI FISCALI, LALGORITMO ACCHIAPPA-FURBI


Il freno del garante della Privacy: no ai dossier sui cittadini
Per dirla con una chiacchiera da bar: com possibile che chi ha la chiave di accesso a terabyte di dati anagrafici, fiscali e personali con applicazioni investigative altisonanti come Ser.Pi.Co, R.a.d.a.r. e A.p.p.l.e. non riesca a scovare i grandi furbi mentre i cittadini comuni si vedono arrivare dei controlli su poche centinaia di euro magari dimenticate in fase di dichiarazione dei redditi? Il sospetto di molti che sullincrocio delle banche dati e la lotta allevasione possa valere il vecchio detto andreottiano: A pensare male si commette peccato, per.... Un fatto di cronaca recente sembra sostenere questa tesi: solo due mesi fa la Lega si era scagliata contro Attiesperti di information technology: 100 milioni di codici permettono di gestire 61 milioni di profili anagrafici e 1,6 milioni di profili aziendali. E oltre al back up che avviene di continuo in una localit pi o meno segreta quei dati vengono incrociati con i server dellAgenzia delle Entrate di Pomezia, con quelli di Ancona della Elsag Datamat (Finmeccanica) che fa un po da outsorcing a diverse realt pubbliche, con la Guardia di Finanza e il ministero del Lavoro. Lo sapeva di certo il libanese, un imprenditore torinese 57enne arrestato dopo le indagini della polizia delle comunicazioni lo scorso gennaio per aver infilato linsidioso malware Bandook nelle banche dati dellAgenzia delle Entrate, Inps, Aci e Agenzia del Territorio. Nonostante le apparenze per e al netto della volont politica il dialogo tra i dati tuttaltro che un esercizio facile. Non si potrebbe fare subito, questa la realt dichiara una fonte che preferisce lanonimato. Tecnicamente un obiettivo raggiungibile ma richiederebbe centinaia di milioni di investimento di cui non c traccia. I linguaggi macchina sono diversi, in molti casi i computer sono obsoleti. Alcuni dati sono sporchi come si dice in gergo, perch la raccolta avviene ancora a mano, come per la maggior parte delle dichiarazioni dei redditi con il modello 730. La firma digitale sviluppata dalle Poste Italiane, nonostante il successo con la richiesta di 1,3 milioni di utenti, ancora lungi dal divenire lo standard. Soffriamo anche in questo campo del digital divide che affligge lItalia delle famiglie. Ma anche per i bilanci delle societ, che sono ormai digitalizzati, non c uniformit perch alcuni sono scannerizzati, altri sono in formato pdf ma anche per questi i numeri non sono leggibili dalle macchine. Inoltre c il problema dei software contabili usati dalle aziende: molti non sono compatibili con quelli degli enti pubblici. Sia ben chiaro: non un problema solo italiano. Ma, per esempio, i Paesi del Nord Europa, come lIslanda e la Danimarca, hanno fatto un patto con le aziende: se usano software compatibili possono

Computer obsoleti, file sporchi e software incompatibili: il confronto unodissea


lio Befera, capo dellAgenzia delle Entrate, e Antonio Mastrapasqua dellInps, accusati di aver fatto perdere voti alla maggioranza a causa della nuova efficiente strategia contro levasione ottenuta con il dialogo tra le banche dati. Oggi tutto digitalizzato, esistono piattaforme sofisticate, camere piene di server e back up. In pochi sanno che quella dellInps la pi grande banca dati anagrafica europea, superiore anche a quelle tedesche che trattano i dati in maniera maggiormente parcellizzata. come nei thriller americani: se chi visita la sede dellEur dellInps avesse la possibilit di spingere negli ascensori i bottoni dei piani interrati scoprirebbe 4 livelli di server dove si muovono 500 tecnici ed

sperare in controlli ogni dieci anni. Altrimenti le visite vengono pianificate ogni tre anni. Anche lanagrafe tributaria italiana, una sorta di intranet chiusa cio non in rete anche per motivi di sicurezza, ancora una scritta verde su sfondo nero come i computer Mac dell84. E i finanzieri delle Fiamme Gialle hanno ancora i computer in condivisione, un eufemismo per dire che bisogna fare la fila e aspettare che se ne liberi qualcuno. Manca a livello di sistema un motore di ricerca semantico, una sorta di Google, che possa leggere tutti i dati e trarne delle conclusioni dandoci un ranking delle soluzioni pi probabili. Banalmente non esiste lalgoritmo anti evasione e sicuramente in Italia non ci sono le competenze e gli investimenti per uno sforzo di questo genere. Esistono per due progetti in corso di cui non ancora stata data notizia: il primo quello della societ privata di software ExpertSystem che sta facendo un test sulla correlazione dei dati con la Finanza. Il secondo della societ I2 che sta sviluppando il software Analyst Notebook per leggere anche i dati Inps. Eppure per capire bene fino in fondo la complessit dellincrocio dei file bisognerebbe ricordare che nel 2003-2004 la Guardia di Finanza aveva cominciato a fare unattivit porta a porta di confronto dei dati andando a chiedere a Sky gli abbonati piuttosto che a BlockBuster i clienti: lobiettivo era scovare i domicili reali delle persone e stanare gli evasori del canone Rai basandosi sul principio che chi aveva un contratto o affittava dvd doveva avere una tv. Ma il garante della Privacy stopp quasi subito questi controlli per evitare che si facesse troppo profiling, cio dossieraggio sui cittadini. Nellaria c ancora lo scandalo dei dati fuoriusciti dalla Sogei, la societ di Information technology del ministero dellEconomia, tra cui i redditi dellex premier Romano Prodi. Il principio del garante, in verit ripetuto anche a livello europeo, che i controlli devono essere limitati allo stretto indispensabile. Per lo stesso motivo solo un paio di anni fa la stessa authority era intervenuta nei confronti dellAgenzia delle Entrate rea di dare laccesso ai codici fiscali dei cittadini a troppi soggetti. Sembra un paradosso ma anche lincrocio con le banche dati della polizia per controllare i fermi impossibile: come per la polizia fare dei controlli sui fermati. La paura comprensibile quella di uno Stato Grande Fratello. Ma per ora il risultato : evasori 1, cittadini onesti 0.

Massimo Sideri
twitter @massimosideri
RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

14

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Codice cliente:

Codice cliente:

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

15

Codice cliente:

16

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Politica
Il caso Nel mirino dei pm lacquisto da parte della Provincia di Milano del 15% di azioni dellautostrada

La carriera Filippo Penati, 58 anni, stato sindaco di Sesto San Giovanni dal 1994 al 2001 e presidente della Provincia di Milano dal 2004 al 2009. Candidato con il Pd, stato sconfitto alle scorse regionali da Roberto Formigoni

Milano-Serravalle, gravi indizi


Linchiesta di Monza, indagato manager di Banca Intesa
La vicenda
MILANO Ci sono gravi indizi sulla liceit delloperazione che nel 2005 port la provincia di Milano presieduta da Filippo Penati ad acquistare il 15% delle azioni dellautostrada Milano-Serravalle dal gruppo Gavio. La Procura di Monza ora focalizza lattenzione su questa vicenda e, sulla base di dichiarazioni di seconda mano dellimprenditore Piero Di Caterina, iscrive nel registro degli indagati per concorso in corruzione un funzionario di alto livello di Banca Intesa, listituto di credito che finanzi la Provincia nel business. A spingere i pm Walter Mapelli e Franca Macchia ad iscrivere e a far perquisire dalla Gdf di Milano qualche settimana fa per concorso in corruzione lallora responsabile del settore infrastrutture e finanza di Banca Intesa Maurizio Pagani sono ancora le dichiarazioni dellimprenditore di Sesto San Giovanni che, con quelle dellaltro imprenditore Giuseppe Pasini, hanno travolto il presidente dimissionario del consiglio regionale della Lombardia per un presunto giro di tangenti da una decina di milioni in 15 anni, dallepoca in cui Penati era sindaco Psd-Ds del comune dellhinterland milanese. Quando il rapporto tra Di Caterina e Penati si interruppe, il primo chiese di riavere indietro 2 milioni di euro. Penati mi ha parlato di questa operazione dicendomi che gli avrebbe consentito la restituzione dei soldi che mi doveva, ha detto a verbale Di Caterina aggiungendo che a spiegargli i dettagli fu ad aprile 2005 Antonio Princiotta, segretario generale alla Provincia guidata da Penati. I rapporti tra me, Penati e Vimercati erano tesi e loro non parlavano di questa operazione in mia presenza, ma io avevo sempre buoni rapporti e inten-

Chi

Linchiesta Le presunte tangenti e la politica


I pm della Procura di Monza indagano su un presunto giro di tangenti attorno alla riqualificazione dellarea ex Falck di Sesto San Giovanni (Milano). Linchiesta parte dalle rivelazioni di Giuseppe Pasini (costruttore ed ex proprietario delle aree Falck) e Piero Di Caterina (titolare di una ditta di trasporti). Uno dei filoni riapre il caso della Serravalle e cio lacquisto da parte della Provincia di Milano del 15% delle quote dellautostrada Milano-Serravalle dal gruppo Gavio. La Provincia pag 8,9 euro per ciascuna azione che Gavio aveva comprato a 2,9 euro

Maurizio Pagani (nella foto sotto), responsabile Infrastrutture e finanza di progetto di Banca Intesa nel 2005, stato iscritto nel registro degli indagati. Pietro Di Caterina, gola profonda dellinchiesta, afferma che Pagani avrebbe partecipato a una riunione in cui si sarebbe parlato di un sovrapprezzo da corrispondere a Penati

se frequentazioni con Antonio Princiotta (...) che mi rifer che si stavano svolgendo delle trattative riservate presso lo studio di un commercialista milanese per definire il sovraprezzo che la Provincia avrebbe pagato al gruppo Gavio per acquistare le azioni e che poi sarebbe stato retrocesso a Penati e Vimercati, il braccio destro del presidente anche lui indagato come Princiotta. Princiotta ha aggiunto si sempre lamentato di non aver mai avuto nulla da Penati e Vimercati ai quali, invece, doveva andare un importo molto rilevante per milioni di euro che per non mi stato mai indicato. Chiusa loperazione, Penati e Vimercati hanno litigato. Ho saputo recentemente da Vimerca-

Lindagine Le mosse della Procura di Monza


Nel mirino degli inquirenti, oltre a politici e imprenditori, sono finiti anche i manager che gestirono le operazioni. Secondo Di Caterina, Penati avrebbe ricevuto i soldi della tangente per lacquisto su conti a Montecarlo, Dubai e Sudafrica. Tra gli indagati figura anche Maurizio Pagani, gi responsabile del settore infrastrutture e finanza di Banca Intesa (oggi Intesa Sanpaolo), per concorso in corruzione. Ieri la procura di Monza ha espresso parere negativo alla scarcerazione dellarchitetto Marco Magni e dellex assessore all'Edilizia del comune di Sesto San Giovanni Pasqualino Di Leva

ti, con il quale sono tornato in buoni rapporti, che Penati lo avrebbe fregato nelloperazione Milano-Serravalle e che Penati avrebbe ricevuto il suo guadagno a Montecarlo, Dubai e Sudafrica, dove i soldi sarebbero stati portati dallarchitetto Renato Sarno, indagato, uomo vicino al politico. Il 30 giugno 2010 Di Caterina ha consegnato ai pm un documento che avrebbe ricevuto da Princiotta in un ristorante svizzero con il testo delle trattative e gli aspetti palesi e riservati discussi negli incontri ai quali parteciparono anche Vimercati, Bruno Binasco (indagato), braccio destro dello scomparso Marcellino Gavio, e Pagani, il cui nome emerso con la notifica ai 20 indagati della richiesta di proroga delle indagini. Pagani, secondo il decreto di perquisizione, avrebbe contribuito alla costruzione di unoperazione finanziaria per lacquisto a prezzi fuori mercato delle azioni, comprensivo di ritorno economico per i promotori della compravendita. Nel 2008 Di Caterina ricevette da Penati, tramite Binasco, i 2 milioni di euro che, secondo Mapelli e Macchia, potrebbero essere parte della tangente per lacquisto delle azioni. Gli investigatori non prendono le parole di Di Caterina per oro colato e iscrizione in concorso con persone allo stato non identificate e perquisizioni di Pagani sono atti dovuti per verificarle con la Gdf di Milano, che ha gi lavorato su

questo per la Procura del capoluogo lombardo e per quella della Corte dei conti. La Provincia acquis il 15% della Serravalle a 8,9 euro per ciascuna azione che Gavio aveva comprato a 2,9. Unoperazione da 238 milioni (179 fu il guadagno di Gavio) che, secondo la Corte dei conti, era priva di qualsiasi utilit e che fu criticata dallex sindaco pdl Albertini e da altri che la legavano allappoggio da 50 milioni di Gavio alla scalata dellUnipol di Consorte alla Bnl. I pm milanesi hanno tra-

Trattative Di Caterina consegn ai pm un documento con il testo delle trattative per loperazione con Gavio

No alle scarcerazioni Il gip respinge la richiesta di scarcerazione per lex assessore allEdilizia Di Leva e larchitetto Magni

smesso ai colleghi di Monza la perizia sulla congruit del prezzo redatta dai docenti universitari Mario Cattaneo e Gabriele Villa i quali, sebbene 8,9 euro fossero fuori mercato, giudicarono il prezzo ragionevole e congruo e frutto di condizioni economicamente sostenibili se lo si valutava nellinteresse della Provincia che ottenne la maggioranza della Serravalle. La Procura di Milano si orient per larchiviazione dellinchiesta che, per, dopo 5 anni non ancora stata chiesta. Ieri il gip ha respinto la richiesta di scarcerazione (cera il no dei pm) dei due indagati in cella, lex assessore Pasqualino Di Leva e larchitetto Marco Magni.

Giuseppe Guastella
gguastella@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il caso Da luned nuovo bando sulla vendita di Serravalle

I reati Il ruolo chiave di Penati e il ricorso


Nellinchiesta Filippo Penati accusato di corruzione, concussione e finanziamento illecito ai partiti. Il gip di Monza Anna Magelli ha respinto la richiesta di custodia cautelare in carcere per Penati perch ritiene che non ci siano stati n concussione, n finanziamento illecito. Mentre ritiene prescritto il reato di corruzione. I pm hanno fatto ricorso: secondo loro tra gli indizi di colpevolezza non presi in considerazione dal gip ci sono anche i 50 mila euro che limprenditore Piero Di Caterina sostiene di aver dato a Penati in occasione delle ultime elezioni regionali

Albertini e quelle quattro denunce Strano silenzio dai magistrati


Lex sindaco di Milano si era consigliato anche con Di Pietro
MILANO Lo aveva detto. Anzi, lo aveva detto, ripetuto e anche scritto. Gabriele Albertini, sindaco dal 1997 al 2006, aveva presentato quattro denunce a quattro magistrature diverse, convinto comera che nelloperazione Serravalle gestita da Filippo Penati si potessero ravvisare almeno un paio di reati: truffa aggravata e abuso dufficio. E non ho mai capito perch, a fronte di tanti documenti, la magistratura penale fosse rimasta stranamente silenziosa. Per dare conforto alle proprie convinzioni, Albertini si era consigliato anche con Antonio Di Pietro, Gerardo DAmbrosio e Saverio Borrelli, nellepoca in cui tutti e tre avevano lasciato la magistratura. E Di Pietro, lunico che aveva accettato di esaminare carte e dossier, aveva spinto Albertini a rivolgersi ai magistrati, sostenendo che il caso rappresentava una nuova fase del tangentismo. Ingegnerizzazione della corruzione, laveva definita lattuale leader dellIdv. Eppure Albertini e Penati, in epoca precedente, erano stati alleati contro la presidente della Provincia Ombretta Colli per impedire che la societ delle tangenziali venisse scalata dallunico socio privato, il gruppo Gavio. Gavio un ostacolo alla legalit in Serravalle, aveva accusato Penati. Pochi mesi dopo, per, Bruno Binasco, uomo forte del gruppo Gavio, oggi nel consiglio di amministrazione della spa, avrebbe spiegato in una telefonata intercettata che il problema non Penati, con lui un accordo si trova. E unaltra intercettazione, del 30 giugno 2004, rivela che Bersani riferisce a Gavio di aver parlato con Penati e di aver organizzato un incontro in un luogo riservato fra i due. Albertini si era limitato a fare un paio di conti, preciso com. Nel luglio 2005, il presidente Penati aveva acquistato dal gruppo Gavio il 15 per cento delle loro azioni (arrivando ad accumulare un pacchetto complessivo del 53 per cento), pagando 8,973 euro ogni quota che a Gavio era costata 2,9 euro. Gavio ha incassato un utile netto di 179 milioni di euro, aveva scritto Albertini nelle sue denunce. Lex sindaco di Sesto aveva spiegato che loperazione serviva a garantire la maggioranza pubblica della societ alla Provincia. Ma Albertini era andato su tutte le furie: La maggioranza pubblica gi garantita dal patto di sindacato che unisce Provincia e Comune, aveva tuonato. Non finita qui: Albertini aveva anche denunciato una confidenza ricevuta dallallora suo assessore Giorgio Goggi: Aveva saputo da Gavio che quelloperazione era stata benedetta dai vertici ds. Ma perch nessun magistrato lo ha mai chiamato per avere conferma di quella dichiarazione?. Il sindaco si era rivolto alla magistratura contabile e civile, facendo
Ex sindaco Leuroparlamentare Gabriele Albertini, 61 anni, stato sindaco di Milano dal 1997 al 2006

osservare il fatto che loperazione di Penati aveva tolto valore al pacchetto di 18 per cento di azioni detenuto dal Comune. Il danno erariale era stato riconosciuto e la Provincia stata condannata al pagamento simbolico di 400 mila euro. Il problema del perduto valore di queste quote esiste ancora oggi: come noto, il Comune ha messo a bilancio la vendita di Serravalle e il bando scade fra pochi giorni: la cifra chiesta di 170 milioni di euro, come da perizia delladvisor, che aveva definito una forbice compresa fra i 164 e i 200 milioni. Malgrado

Riconoscimento Il danno erariale era stato riconosciuto e la Provincia stata condannata a pagare 400 mila euro
si sia stati al minimo della valutazione, a oggi non si presentato nessun potenziale acquirente. Da luned, quindi, la giunta Pisapia dovr aprire un nuovo bando a offerta libera: poich c una delibera di consiglio che fissa il prezzo, se arrivassero offerte inferiori bisogner tornare in aula per dare il via libera alla vendita. Ma Albertini, Cassandra che nellapertura dellinchiesta su Serravalle trova un po di giustizia, lo aveva detto.

Le mosse Il sindaco si era rivolto alla magistratura contabile e civile sottolineando i suoi dubbi sulloperazione Penati

Elisabetta Soglio
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Politica 17

Le reazioni Lettera dellex amministratore: Ma ora basta pressioni politiche

Penati: non mi nasconder dietro alla prescrizione


E Bersani: ha fatto tutti i passi indietro che poteva
MILANO Alla fine la risposta evocata, invocata, richiesta a gran voce dal Pd arrivata. Filippo Penati lex sindaco di Sesto, lex presidente della Provincia di Milano, lex capo della segreteria politica di Pier Luigi Bersani, accusato di corruzione e di finanziamento illecito dei partiti, affida a una lunga lettera il suo futuro processuale e politico: Se, al termine delle indagini che tuttora sono in corso, tutto non verr chiarito, non sar certo io a nascondermi dietro la prescrizione. C un contrappasso per. Penati lo chiede a gran voce al suo partito: stop alle pressioni. Per i vertici del Pd come una liberazione: Penati ha fatto tutti i passi indietro che poteva fare dice Bersani dalla festa del Pd di Modena. E aggiunge: Oggi la lettera di Penati dice "non mi nascondo dietro la prescrizione, rivendico linnocenza, lasciate fate alla magistratura". Ha fatto tutti i passi indietro che poteva fare. Spero che prima o poi qualcuno di questi commentatori attenti che giustamente seguono la vicenda chiedano anche ma Berlusconi, Verdini, Scajola, Milanese come si stanno comportando? Stanno facendo dei passi indietro? Credo che noi abbiamo un altro modo. Marca la diversit Bersani. Lo fa anche il procuratore capo di Torino, Giancarlo Caselli: una scelta che deve essere valutata positivamente e che va in controtendenza dice ricordando il processo per mafia a Giulio Andreotti, assolto in appello ma con la prescrizione per i fatti precedenti al 1980. La lettera di Penati. Lunga. A tratti accorata. Indirizzata ai vertici del partito lombardo, il segretario metropolitano Roberto Cornelli e il presidente della federazione provinciale, Ezio Casati. Viene letta durante la direzione provinciale. Accol-

Il testo

ho avuto Non
in passato, e non ho oggi, conti allestero o tesori nascosti. Non ho preso denaro da imprenditori e non sono mai stato tramite dei finanziamenti illegali ai partiti ai quali sono stato iscritto

fronte allo Di
sviluppo che tale indagine ha avuto ho deciso di separare in modo netto la mia vicenda personale da quella del Pd, autosospendendomi, per non creare imbarazzi e per poter meglio difendermi

Alla Festa democratica di Pesaro

Palamara, Anm: difendersi nei processi


PESARO Il presidente dellAssociazione nazionale magistrati, Luca Palamara (nella foto), non commenta la decisione di Filippo Penati di rinunciare alla prescrizione. Per, davanti alla platea della Festa democratica nazionale di Pesaro, sottolinea: La difesa deve essere nel processo. Ieri il leader dellAnm intervenuto a un dibattito su legalit e giustizia, e ha chiesto a maggioranza e opposizione di non portare la magistratura sul terreno della contesa politica. Poi, sui provvedimenti varati dal governo o ancora in cantiere in tema di giustizia, ha aggiunto: Spesso si guardato a interessi particolari, al posto di privilegiare il bene comune. Processo breve, lungo, intercettazioni, blocco del processo possono essere esigenze contrarie a quelle dei cittadini: noi come Anm non vogliamo avere un ruolo politico. Per dobbiamo evidenziare come alcune leggi creino disparit e sconquassi nel mondo della giustizia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ta con una certa freddezza. Penati dice tante cose. Personali e politiche. Con la politica non mi sono arricchito. Non ho mai inteso il mio impegno politico come il mezzo per arricchirmi. Cos stato per tutta la mia vita. Aggiunge: Non ho avuto in passato, e non ho oggi, conti allestero o tesori nascosti. Non ho preso denaro da imprenditori e non sono mai stato il tramite dei finanziamenti illegali ai partiti a cui sono stato iscritto. Ci che possiedo il frutto del lascito di mio padre, morto 12 anni fa, e del mio lavoro. Rigetta le accuse. Si dice estraneo ai fatti. Ribadisce che non esiste un sistema Sesto. Ho detto e ripetuto che ho un unico obiettivo: ristabilire la verit dei fatti, la mia onorabilit e ridare serenit alla mia famiglia. Ristabilire la mia onorabilit significa per me uscire da questa vicenda senza ombre e senza macchie. il preludio alla richiesta che si ripetuta come un mantra in questi giorni da gran parte del Pd: il passo indietro di Penati rispetto alla prescrizione. Concetto ribadito ieri ancora una volta da Walter Veltroni: una vicenda gravissima. Bisogna andare fino in fondo utilizzando tutti gli strumenti che lo Statuto del Pd mette a disposizione e sperando che Penati rinunci alla prescrizione. Lex capo della segreteria di Bersani lo anticipa: se le indagini tuttora in corso non dovessero chiarire ombre e macchie, lex sindaco di Sesto rinuncer alla prescrizione. Pur lasciando un margine di ambiguit: Lo sviluppo delle indagini ancora lontano dallessere concluso e oggi la mia situazione di indagato si sostanzia nellaver ricevuto un avviso di garanzia e la notizia dellavviso della proroga delle indagini. del tutto evidente che necessario attendere lesi-

to e la conclusione delle indagini per assumere le decisioni conseguenti. Anche se sottolinea che non in cerca di scorciatoie. Ricorda un altro episodio: Nel 1999, quando, come sindaco di Sesto, venni indagato per abuso in atti dufficio per le bonifiche di unaltra porzione delle aree Falck non persi tempo, non trovai espedienti processuali n benefici di leggi ad personam per trascinare il processo fino alla prescrizione. Al contrario chiesi il rito abbreviato e nel 2002 fui assolto con formula piena. Quindi, dopo lautosospensione arriva la possibile rinuncia alla prescrizione. Ma anche una richiesta al partito. Chiedo alla politica di essere garante anche nei miei confronti del diritto che ha ogni cittadino di

Il leader pd Berlusconi, Verdini, Scajola, Milanese come si stanno comportando? Fanno passi indietro?
poter svolgere una difesa efficace e di non subire, soprattutto nella fase iniziale dellindagine, pressioni politiche o non politiche di alcun genere. Richiesta accolta da Cornelli: La lettera di Penati risponde alle sollecitazioni di molti di noi che chiedevamo, nel caso in cui le indagini non portino gi a unarchiviazione per mancanza di riscontri, che Penati rinunciasse alla prescrizione. Penso che come partito ci debba interessare che non rimangano ombre sulle vicende sollevate dalle indagini. E adesso occorre, da veri garantisti (sia per lo straniero senza permesso di soggiorno come per il politico), rispettare il cittadino Penati e il suo diritto di difendersi.

Maurizio Giannattasio
RIPRODUZIONE RISERVATA

La sfida Parisi: Il segretario non arrivi per ultimo. La replica: la proposta del partito non quella

Prodi firma: Legge elettorale iniqua E cresce il fronte del s al referendum


Dal bersaniano Errani fino a Veltroni, boom di adesioni nel Pd
ROMA Solo la caparbiet e il puntiglio di Arturo Parisi potevano riuscire a rianimare un referendum che sembrava destinato a morire. Tanto ha detto, tanto ha fatto, che alla fine sono arrivate firme eccellenti. Prima di tutte quella di Romano Prodi, che ha aperto la strada: Lho fatto per dovere civico. Questa una legge elettorale iniqua che deve essere sostituita. A quel punto anche Walter Veltroni, che a luglio aveva frenato sulliniziativa, sceso in campo, con alcuni parlamentari a lui vicini: Stefano Ceccanti, Roberto della Seta, Ermete Realacci, Mauro Agostini, Jean Lonard Touadi e Mariapia Garavaglia. Ma il fronte si allargato: liniziativa andata oltre la politica. Ha firmato lingegnere Carlo De Benedetti: lontano dalle telecamere, nel comune del Cuneese dove ha la residenza. Ha in mente di fare altrettanto il presidente della Confindustria siciliana Ivan Lo Bello. E i referendari stanno corteggiando anche Luca Cordero di Montezemolo. Ma nel Pd che si registra lo scossone pi grande. Laltro ieri sera Pier Luigi Bersani aveva invitato i segretari locali del partito a non mettere il cappello sul referendum. E aveva spiegato che quelliniziativa era comunque una extrema

di ieri decideva di firmare anche il presidente dellEmilia-Romagna Vasco Errani, da sempre uomo vicinissimo a Bersani. Insomma, gli ex ds non hanno raccolto lappello del loro segretario e hanno deciso di mobilitare le due regioni rosse per eccellenza. Aggiungendosi cos al vicepresidente del Senato Vannino Chiti (il primo ex ds di peso a sottoscrivere il referendum) e al sindaco di Torino PieIl giorno dopo, per, gli argini si ro Fassino. Tanti altri parlamentari ratio, perch il Pd vuole portare avanti in Parlamento la sua propo- sono rotti. Il presidente della Regio- del Pd sono pronti a seguire lesemsta di riforma. Tanto che il capo- ne Toscana Enrico Rossi ha annun- pio: da Ignazio Marino a Enzo Biangruppo alla Camera Dario France- ciato: Firmer come Prodi. Poi co. Il referendum uno strumento schini, che prima era prontissimo a stata la volta del sindaco di Bologna di pressione, ha sottolineato Velfirmare, si preso una mini-pausa Virginio Merola: sottoscriver an- troni spiegando per quale motivo che lui il referendum. E nella serata ormai molti nel Partito democratidi riflessione. co sono propensi ad aderire alliniziativa referendaria. Il partito E sempre ieri uno dei due quotiLex leader diani del Pd, Europa, ha deciso di del Pd rompere ogni indugio e di schierarWalter si apertamente in questa battaglia. Veltroni. Per cambiare la legge elettorale c Sotto il solo il referendum, ha ammonito sindaco di Torino Piero un editoriale del giornale, in cui si spiega che lobiettivo della raccolta Fassino delle firme necessarie difficile, ma possibilissimo. Lo pensa anche il caparbio Parisi: Certo, abbiaBologna mo poco tempo, e se non ci fosse Romano questo problema, darei gi per sconProdi (a tato il raggiungimento del traguarsinistra) do, ma indubbio che dopo la firfirma ma di Prodi liniziativa ha avuto per il unaccelerazione impressionante. referenPer questa ragione lex ministro dum della Difesa ha invitato Bersani a sulla legge non attendere oltre: Non sia lultielettorale

mo a firmare. E il prodiano Giulio Santagata ha lanciato un avvertimento al Pd con queste parole: Mi auguro che chi ha capacit organizzative non si tiri indietro, non aspetti il nostro fallimento, perch sarebbe un fallimento della democrazia. Ma ieri sera Bersani ha ribadito la sua posizione: Il quesito referendario non rappresenta la proposta del Pd. I comitati promotori facciano il loro lavoro e i partiti, per favore, non ci mettano il cappello sopra. Quando sar lora di combattere, allora il partito decider di dare una mano. Per quale motivo il segretario non ha ritenuto opportuno cavalcare questa iniziativa? C chi ritene che Bersani abbia agito in questo modo per non rompere con lUdc, contrarissima al Mattarellum, come ha ripetuto Rocco Buttiglione: Non vorremmo che la firma di Prodi sia solo un modo per impedire ogni alleanza tra il centrosinistra e il Terzo Polo, poich chiaro che se il Pd sposa il Mattarellum rinuncia a ogni ipotesi di intesa con noi. Senzaltro il segretario ha valutato anche questo, ma limpedimento pi grosso, in realt, viene dallinterno del partito, dove non c una posizione univoca sulla riforma elettorale. Se Bersani prendesse una posizione troppo smaccatamente pro-referendum rischierebbe di lacerare il Pd.

Maria Teresa Meli


mmeli@rcs.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

Codice cliente:

18

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Politica 19
#

Lindagine Prescrizione in 6 anni. Il passaggio di propriet dellimmobile del Colosseo risale al 2004, anche se i lavori sono successivi

Scajola, tempi stretti per linchiesta


Il caso dellacquisto della casa. Cicchitto: sono solidale, chiarir tutto
ROMA Si cerca di guadagnare tempo ma non scontato che ci si riesca. Lindagine sullex ministro Claudio Scajola, finora condotta con rapidit dai magistrati romani le carte sono arrivate a maggio e liscrizione dellex ministro nel registro degli indagati risale a luglio rischia di essere interamente vanificata dalla prescrizione. A piazzale Clodio non si nasconde la sorpresa per la decisione dei colleghi di Perugia di non procedere sullepisodio dellappartamento al Colosseo in modo analogo (Scajola non mai stato indagato dalla procura di Perugia come, del resto, il difensore Giorgio Perroni ha sottolineato anche ieri). In un primo momento, per la vicenda, si era ipotizzato il reato di corruzione ma, dalle indagini effettuate, non mai affiorata una contropartita. Dunque la contestazione per lex ministro dello Sviluppo finanziamento illecito a un parlamentare. Reato per il quale si potr procedere in modo ordinario evitando il tribunale dei Ministri. A questo punto si cerca di evitare la prescrizione su una vicenda che ha interessato lopinione pubblica e alla quale parso sensato dare una conclusione. In caso di finanziamento illecito a un parlamentare la prescrizione scatta dopo sei anni. E se lacquisto dellappartamento di via del Fagutale dalle sorelle Beatrice e Barbara Papa risale al 2004, la partita (giudiziaria) si gioca ora su quei lavori di ristrutturazione interamente finanziati da Diego Anemone e conclusi nel 2006. Non resta che frugare tra le pieghe dellinchiesta complessiva sul G8 e i Grandi Eventi in cerca di qualcosa che possa far guadagnare tempo. Un nuovo interrogatorio o misure cautelari, ad esempio, che, come prevede la normativa, farebbero scattare un allungamento dei tempi di prescrizione. Quanto alla casa romana di Scajola, regalo di Diego Anemone allex ministro che, in quanto parlamentare, non poteva beneficiarne senza violare la legge, risale ormai a pi di sei anni fa. Il versamento dei 900 mila euro in assegni circolari per lacquisto degli ormai famosi 180 metri quadri di via del Fagutale, puntualmente registrato nei verbali dellinterrogatorio di Angelo Zampolini, ex factotum di Anemone e depositario di metodi e liste della cricca che operava ai margini dei Grandi Eventi. Siamo nella primavera del 2004. Il 19 maggio di quellanno, due mesi prima di perfezionare lacquisto, la stessa segretaria di Anemone a registrare, con pignoleria, le spese sostenute per il compromesso. Quanto ai lavori di ristrutturazione, vale a dire laggiunta di altre due stanze con bagno annesso ai sette vani iniziali, pagati dallimprenditore Anemone, la partita ancora aperta. Secondo i calcoli ci sarebbe tempo fino al 2012. Un breve margine, sul quale per possibile lavorare. Sulla vicenda Scajola, si espresso ieri il capogruppo del Pdl Fabrizio Cicchitto: Esprimo la mia solidariet allonorevole Scajola e la certezza che chiarir tutto dopo.

La procura di Roma che ha ereditato da quella di Perugia una serie di posizioni per la precisione tutto ci che non era stato affidato al procuratore aggiunto Achille Toro, accusato di corruzione si occuper anche di don Evaldo Biasini (Don Bancomat), lottantenne economo della Congregazione del Preziosissimo Sangue che avrebbe gestito i fondi neri per la cricca. Il programma di gestione contabile che il sacerdote conservava su alcune chiavette Usb aveva consentito ai magistrati di Perugia Sergio Sottani e Alessia Tavarnesi di scoprire la gestione diretta di almeno 50 conti correnti della cricca. Tredici dei quali intestati allo Ior necessari a movimentare soprattutto valuta straniera.

600
Mila euro la somma che Scajola ha versato per la casa Un milione e centomila euro sono stati pagati da Anemone

180
Metri quadri la grandezza dellappartamento di via del Fagutale, a Roma, acquistato dallex ministro

Ilaria Sacchettoni
RIPRODUZIONE RISERVATA

La strategia
In centro
Sotto, il citofono del condominio in via Fagutale, a Roma, dove al centro si scorgono le iniziali dellex ministro Claudio Scajola (Longo/ Graffiti Press) che acquist un appartamento nel 2004. A destra, invece, lubicazione del palazzo proprio a due passi dal Colosseo (Milestone Media)

Zampolini Nel 2010 ha patteggiato una condanna a 11 mesi per favoreggiamento

La lista Nei pc di Anemone stata trovata una lista dei regali e favori ai potenti

Deputato Claudio Scajola, 63 anni (Contrasto/Foto A3)

I pm accelerano sugli interrogatori Convocati Anemone e lex ministro


ROMA Le convocazioni per gli interrogatori sono state decise ieri. E per lex ministro Claudio Scajola si materializza lincubo fin qui scacciato. Perch lappuntamento con lui stato fissato al 21 settembre e a questo punto il parlamentare del Pdl dovr decidere se presentarsi davanti ai magistrati e parlare come aveva pi volte annunciato di voler fare quando non era ancora stato indagato per finanziamento illecito o se invece sottrarsi, semmai avvalendosi della facolt di non rispondere. Anche tenendo conto che per quella data i pubblici ministeri avranno gi ascoltato la versione di tutti gli altri protagonisti della compravendita e ristrutturazione dellappartamento con vista Colosseo comprato nel luglio 2004 e pagato un milione e 700 mila euro: 600 mila da Scajola, il resto dal costruttore Diego Anemone, finito sotto inchiesta per essere stato favorito nellassegnazione degli appalti inseriti nei Grandi Eventi grazie alla sua amicizia lex provveditore ai Lavori Pubblici Angelo Balducci e dellex capo della Protezione Civile Guido Bertolaso. Si comincia marted prossimo. Il calendario messo a punto dagli inquirenti della capitale prevede che vengano ascoltati nuovamente i racconti delle sorelle Beatrice e Barbara Papa venditrici della casa, quella dello stesso Anemone, del notaio che si occup di redigere latto. Ma, soprattutto, quello dellarchitetto Angelo Zampolini, che proprio da Anemone ebbe lincarico di trovare una dimora gradita a Scajola, allepoca responsabile del dicastero per lAttuazione del programma, di prelevare i soldi in contanti da versare al momento del compromesso e poi gli assegni circolari per la definizione dellacquisto. Non solo. Fu proprio Zampolini a seguire personalmente il progetto per la ristrutturazione dellimmobile, prevedendo anche la creazione di due nuovi vani con annesso bagno. Circostanze che il professionista ha gi ammesso. Nel maggio scorso Zampolini, assistito dallavvocato Grazia Volo, ha patteggiato una condanna a undici mesi per favoreggiamento sfuggendo cos alla contestazione di riciclaggio inizialmente ipotizzata dai pubblici ministeri di Perugia. Pesa la sua ricostruzione dei fatti, ma pesa soprattutto quanto stato scoperto in seguito dagli investigatori perugini che hanno analizzato i computer di Anemone scovando nel giugno scorso la lista dei regali e dei favori per i potenti dal 2001 al 2010. Ed proprio quella contabilit rimasta sino ad allora occulta, ad aver rivelato come i rapporti tra limprenditore e il ministro siano cominciati proprio nel 2001, quando Scajola era il titolare del Viminale. Una realt ben diversa da quella raccontata dallo stesso politico del centrodestra che pubblicamente ha sempre cercato di prendere le distanze dallimprenditore e dai suoi affari, lasciando intendere di conoscerlo appena. In realt risulta che gi dieci anni fa Anemone avrebbe versato soldi allautista del politico e in seguito avrebbe continuato a occuparsi delle sue faccende domestiche. Sinora il costruttore non ha mai risposto alle domande dei pubblici ministeri

Il calendario Si comincia marted Il parlamentare del Pdl convocato per il 21, ma potrebbe non rispondere

La vicenda

Lacquisto della casa e il ruolo di Zampolini

Gli ottanta assegni sotto la lente

Le dimissioni e le accuse

Nel luglio del 2004, lex ministro Claudio Scajola ha acquistato una casa a Roma davanti al Colosseo. Nel 2010 unindagine della Guardia di finanza sulla vendita verifica se ci sia stato nellacquisto lintervento economico dellarchitetto Angelo Zampolini

L'architetto Zampollini (a destra, Milestone), per i pm, avrebbe versato 900 mila euro in contanti agli sportelli di una banca di Roma in cambio di ottanta assegni circolari emessi allordine delle proprietarie della casa acquistata dallesponente del Pdl

Per lo scandalo sorto, nel maggio del 2010, Claudio Scajola decide di dimettersi dallincarico di ministro per lo Sviluppo economico. Da luned, il politico ligure risulta iscritto nel registro degli indagati con laccusa di illecito finanziamento ad un singolo parlamentare

n su questo filone, n sugli altri episodi di corruzione che gli vengono contestati. Attende lesito delludienza preliminare tuttora in corso a Perugia durante la quale si dovr decidere se accogliere la richiesta di rinvio a giudizio per lui e per gli altri funzionari pubblici accusati di aver messo in piedi un sistema per pilotare la concessione dei lavori grazie alle procedure durgenza che consentono la trattativa privata in cambio di soldi e altre utilit. Ma non escluso che decida di cambiare strategia di fronte ai magistrati romani, che gli hanno contestato il reato di finanziamento illecito a un parlamentare. Sono stati gli investigatori del nucleo tributario di Roma a ricostruire i passaggi chiave della compravendita dellappartamento che affaccia sul Colosseo, evidenziando come i depositi in contanti effettuati sul conto di Anemone seguiti dallemissione di assegni circolari, rappresentino la prova dellavvenuto passaggio di soldi. Del resto per ipotizzare questa nuova accusa sarebbero bastati anche gli oltre 200 mila euro in contanti consegnati al momento di bloccare limmobile. E che si tratti di denaro messo a disposizione di Scajola proprio da Anemone lo dimostrano le liste trovate nel computer dellimprenditore che hanno una dicitura inequivocabile: Compromesso (200) + agenzia (30) Scaj, ha annotato la segretaria il 19 maggio 2004. Le cifre e il giorno combaciano perfettamente con quanto gi emerso dai ricordi delle sorelle Papa e di Zampolini. Un racconto che i pubblici ministeri vogliono nuovamente verbalizzare prima del faccia a faccia con il deputato del Pdl.

Fiorenza Sarzanini
RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

20

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Codice cliente:

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

21

Codice cliente:

22
#

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Esteri
Libia Nella caserma del figlio del Ras Khamis trucidati 80 prigionieri

Ultimatum ai gheddafiani Quattro giorni per la resa


Lultima roccaforte di Sirte. Fosse comuni a Tripoli
Spionaggio
DAL NOSTRO INVIATO

Quei software occidentali usati dal regime


Sono ricercato. Le forze di Gheddafi stanno scrivendo liste di nomi... Ti chiamo da un nuovo numero. Non dimenticarmi. Era il 26 febbraio, la chat tra i due innamorati divisi dalla guerra dur 16 minuti. Il file con il loro addio affidato a Yahoo! stato trovato luned scorso dagli inviati del Wall Street Journal in una stanza di un palazzo di Tripoli. lex quartier generale delle spie informatiche di Gheddafi. La centrale operativa che restituisce le prove della collaborazione di compagnie straniere nelle attivit repressive. Gli uomini del Ras avevano ripreso a fare affari con lOccidente dalla fine degli anni Novanta, con la consegna degli accusati di Lockerbie alla Gran Bretagna e la sospensione delle sanzioni internazionali. Aziende di Stati Uniti, Canada, Europa e Cina hanno aiutato negli anni le autorit di Tripoli a oscurare siti Web, intercettare email e conversazioni telefoniche. Nella rete sono caduti attivisti, oppositori, semplici cittadini. Lattivit di spionaggio diventata prioritaria allo sbocciare della Primavera araba. Nei primi mesi del 2011 funzionari del regime hanno contattato Amesys, societ di ingegneria del gruppo francese Bull, per rafforzare i sistemi di controllo e censura. Malgrado gli utenti di Internet in Libia siano solo 100 mila su 6,5 milioni di abitanti, piattaforme e software come YouTube e Skype sono stati fondamentali per la rivolta. I documenti scoperti rivelano luso di tecnologie fornite anche da Narus, filiale del costruttore aeronautico americano Boeing; dalla cinese Zte e dalla sudafricana VasTech. Di norma la vendita di tecnologia per le intercettazioni non costituisce di per s reato ma in Paesi come gli Usa necessario un permesso speciale per lesportazione.

TRIPOLI Scade sabato lultimatum del governo rivoluzionario libico alle ultime roccaforti di Gheddafi. Deponete le armi, accettate subito di trattare la vostra resa. Se non lo farete entro i nostri termini, saremo costretti ad agire per via militare e colpiremo determinati, inflessibili. Cercheremo ancora di terminare il conflitto in modo pacifico. Ma non possiamo attendere oltre, ha dichiarato il capo del Consiglio Nazionale Transitorio, Mustafa Abdel Jalil. Il portavoce di Gheddafi, Mussa Ibrahim ha replicato in una telefonata allAssociated Press, che nessuna nazione onorevole accetterebbe un ultimato da gang armate.

La minaccia Il leader degli insorti Jalil: Deponete le armi o saremo costretti ad agire e colpiremo determinati e inflessibili Caccia al Colonnello Le ultime voci lo danno nascosto nelloasi di Sebha, in posizione tattica sulle rotte africane
Ma c ancora qualche tempo. Oggi si celebrer in tutto il Paese lEid al Fitr, la festa che termina il mese del Ramadan. Avverr con 24 ore di ritardo rispetto a larga parte del resto del mondo musulmano. Solo laltra sera i maggiori leader religiosi libici hanno visto la luna nuova che annuncia il cambio del mese. E Jalil, coerente con il nuovo ethos islamico che permea la Rivoluzione del 17 febbraio contro la dittatura laica del Colonnello, ci tiene a sottolineare con questa particolarit tutta libica il profondo rispetto che lui e i nuovi dirigenti del Paese hanno per le tradizioni popolari. Sul campo di battaglia ci significa che loffensiva contro Sirte, Bani Walid e loasi di Sebha riprende-

Maria Serena Natale


RIPRODUZIONE RISERVATA

r dunque aggressiva solo fra quattro giorni. Linterruzione serve comunque per preparare le truppe. Dopo la battaglia per Tripoli, occorre far riposare le colonne di volontari, ammassare mezzi e munizioni sulle nuove posizioni, coordinare con la Nato i piani dattacco. I jet dellAlleanza Atlantica daltronde non si sono fermati. Luned avevano distrutto 22 obbiettivi delle truppe lealiste. E ieri hanno effettuato nuovi raid, che hanno permesso di stringere il cerchio dellassedio su Sirte sino a 30 chilometri dal centro della citt. Ci significa che comunque potrebbe esservi ancora spazio per soluzioni pacifiche. I ribelli sostengono che stanno trattando con alcuni tra i capi trib di Sirte. Potrebbe ancora avvenire che la citt cada senza sparare un colpo. Abbiamo assistito negli ultimi giorni a interi villaggi pro Gheddafi che, una volta circondati, si sono arresi in modo relativamente indolore, ha osservato ieri il portavoce della Nato da Bruxelles, colonnello Roland Lavoie. Difficile valutare se ci pu replicarsi a Sebha, da qui Gheddafi teneva i rapporti con lAfrica, facendovi confluire i mercenari neri che in questi giorni vengono accusati dai ribelli di aver perpetrato i massacri peggiori. Proprio a Sebha potrebbe essersi rifugiato Gheddafi. La notizia va presa con grande cautela. Ormai non trascorre giorno senza che nuove voci, del tutto incontrollate, emergano a fornire possibili dettagli sulla sorte del Colonnello. La pi recente arriva dalla testimonianza di quella che alcune televisioni internazionali definiscono una guardia del corpo 17enne di Khamis Gheddafi. Il giovane, non meglio identificato, dichiara infatti di essere stato assieme al figlio 28enne di Gheddafi venerd alle 13.30 in un palazzo della capitale. Lui e il padre si sarebbero visti brevemente, raggiunti poi da Aisha, la figlia del Colonnello. Quindi sarebbero partiti per destinazioni diverse. Il mio comandante mi ha detto che il Colonnello era diretto a Sebha, aggiunge. I ribelli hanno intanto assunto il controllo delle strade verso Sebha e si stanno avvi-

A colpi di satira
Una donna scatta una fotografia al muro della gogna con le vignette satiriche che prendono di mira il Colonnello, appese nella piazza Verde di Tripoli (Ansa/Ciro Fusco)

cinando a Bani Walid, dove i combattimenti potrebbero essere molto duri. Lunico dato certo che la determinazione dei ribelli a prendere Gheddafi a tutti i costi cresce con il trascorrere dei giorni. Sino a che il dittatore rester libero costituir un pericolo e una minaccia per la rivoluzione, ha reiterato pi volte Jalil. Il desiderio di pace va di pari passo con quello di giustizia, alimentato dalle nuove scoperte di massacri e abusi commessi dalle milizie lealiste. Ieri nel primo pomeriggio ci trovavamo nella base militare a sud est della capita-

50

.000
I morti dallinizio della rivolta in Libia, sei mesi fa. la stima fornita, ieri, dal Colonnello Hisham Buhagiar delle forze militari ribelli. Tra 15.000 e 17.000 le vittime a Misurata e Zlitan

le dove sino a pochi giorni fa era il quartier generale della temibile 32 Brigata, comandata da Khamis Gheddafi: qui sono stati rivenuti i corpi di unottantina di prigionieri trucidati marted 23 agosto, quando un gruppo di ribelli diretto da un medico, Salem Rajab, 44 anni, ha cominciato a scavare in unarea da cui proveniva un terribile olezzo di putrefazione. Stiamo cercando i corpi di altri 60 prigionieri che crediamo siano in una fossa comune da queste parti, ci ha detto Rajab. I dirigenti della rivoluzione parlano ora di circa 50.000 morti nelle battaglie seguite alle prime sommosse di febbraio. Ma temono che il numero possa salire anche sino a 100.000 una volta fatta luce sulla sorte dei prigionieri trucidati.

Lorenzo Cremonesi
RIPRODUZIONE RISERVATA

La figlia del Colonnello LAlgeria dice di aver dato asilo alla famiglia per ragioni umanitarie: tensioni e sospetti con le nuove autorit libiche

La fuga (contro il tempo) di Aisha e la sua bimba nata in esilio


DAL NOSTRO INVIATO

BENGASI Senza tinta, i capelli biondi sono tornati scuri e la Claudia Schiffer del deserto ha ripreso il colore di famiglia, chioma nera come il padre Muammar e la madre Safiya. Che era con lei, quando Aisha Gheddafi ha partorito una bambina, il quarto figlio, in esilio in Algeria. Il convoglio, una Mercedes e un autobus, ha attraversato il confine dalla Libia alle 8.45 di luned, la piccola nata il giorno dopo allalba, gli algerini non dicono quale nome le sia stato dato (Safiya, come la donna secondo il giornale Ennahar). I Gheddafi sarebbero ancora nel Sud del Paese, non avrebbero ricevuto il permesso di raggiungere la capitale e il parto imminente sarebbe stata la ragione umanitaria che ha spinto il presidente Abdelaziz Bouteflika ad accoglierli, innalzando cos la tensione con la Libia governata dal Cnt. Della carovana fanno parte an-

che Hannibal e Mohammed, fratelli di Aisha, le loro mogli e numerosi bambini. I leader politici degli insorti li rivogliono indietro, considerano lospitalit concessa come un atto di aggressione. Alcuni di loro hanno commesso crimini e intendiamo processarli, dice Mustafa Abdel Jalil, leader del

Forse vedova La Claudia Schiffer araba era sposata con un cugino: sarebbe morto nei raid Nato
Consiglio nazionale di transizione. Ammette che tra la Libia e lAlgeria non esiste un accordo per lestradizione, convinto che la prima nazione dapprodo sia solo una tappa. Quando i ribelli sono entrati nella villa ormai abbandonata a Tripoli, hanno trovato la sauna e la piscina interna, le stanze piene di giocat-

Il debutto Gheddafi si fa fotografare con la figlia Aisha nella caserma di Bab al Aziziya (Reuters)

toli, libri per bambini, un Dvd con consigli per ritornare in forma dopo il parto. Vicino allo scalone che sale al secondo piano, stava il divano-scultura, la sirena dorata con il volto della padrona di casa. I combattenti si sono fatti fotografare distesi, il kalashnikov abbracciato, sul sof a due posti dove la figlia del Colonnello aveva posato cinque anni fa, nel giorno del matrimonio con Ahmed Qahsi, cugino e ufficiale dellesercito. Ahmed sarebbe stato ucciso alla fine di luglio in un bombardamento della Nato. Una settimana fa Aisha ha esortato i libici a unirsi e ribellarsi contro lAlleanza, lultimo messaggio, ammesso che la voce al telefono fosse la sua. Trentasei anni, unica femmina tra gli otto figli di Gheddafi, Aisha stata ambasciatrice di buona volont per la lotta contro lAids in Libia, fino a quando in febbraio le Nazioni

Unite le hanno comunicato con una lettera che il ruolo non era compatibile con la repressione perpetrata dal padre contro i dimostranti pro democrazia. Resto ambasciatrice di tutti i libici, ha risposto lei, che per ha cercato di fuggire con un ae-

Il giorno delle nozze


Nel 2006 la Claudia Schiffer araba sposa Ahmed Qahsi, un cugino del padre: lavvenimento celebrato con tre giorni di festa ininterrotta (foto Afp)

reo a Malta, respinta dal governo di La Valletta. Gheddafi ha unaltra figlia, adottiva, che la propaganda del regime aveva dato per morta sotto le bombe americane nel 1986 e i documenti trovati nel bunker del Ras hanno invece dimostrato essere viva e medico. Il suo sacrificio entrato cos tanto nella mitologia familiare che Aisha ha raccontato di quella notte terribile in unintervista al britannico Sunday Telegraph: Avevo 9 anni e dormivo vicino ad Hana. Mi sono svegliata per i tuoni del bombardamento e le grida di mia sorella. Ero coperta dal suo sangue. Confusa. Come in aprile, quando il regime credeva di poter ancora calpestare la rivolta e lei spiegava al New York Times di non vedere il valore democratico delle elezioni: Se un candidato vince con il 50 per cento e laltro perde con il 48, come potete chiamarla democrazia? Che cosa succede al 48 per cento che ha detto no?

Davide Frattini
RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Esteri 23
Ci sono 15 italiani in Africa prigionieri di gruppi criminali. Di alcuni si sa tutto, comprese le sofferenze quotidiane o la cifra chiesta come riscatto. Altri sono spariti quasi nel nulla. Quasi tutti non possono parlare con le famiglie e si sentono abbandonati. La domanda che si pongono, ne siamo certi, : quando finir questo calvario? Al di l della perdita della libert, le condizioni di vita sono terribili. Il cibo scarseggia, lacqua razionata e il caldo soffocante. In Somalia ci sono una sessantina di navi e un migliaio di membri di equipaggi sequestrati dai pirati. Le intelligence conoscono i santuari dei pirati, ma per bloccare la pirateria non si fa un granch. Capitano anche ad episodi curiosi: nel 2009 una nave da guerra italiana cattur 9 pirati che stavano per essere trasferiti in Italia. Il parlamento si affrett a modificare in senso restrittivo la legge che prevedeva la repressione del reato, non solo nelle acque italiane ma anche in quelle internazionali. Cos ai bucanieri fu risparmiato il processo a Roma. Un pasticcio che non mai stato chiarito.
RIPRODUZIONE RISERVATA

In trappola Rapiti durante un viaggio di lavoro o una vacanza

DAL DESERTO AL MARE LE VITE INTERROTTE DEGLI OSTAGGI ITALIANI


di MASSIMO A. ALBERIZZI

Bruno Pellizzari

Maria Sandra Mariani

La Savina Caylyn

In yacht con la compagna, poi lultimo disperato Sos


Bruno Pellizzari stato rapito il 10 ottobre 2010 al largo della Tanzania, mentre navigava con la sua compagna, Deborah Calitz, sullo yacht Croizil, in trasferimento dalle Seychelles al Sudafrica. La dinamica dellattacco, avvenuto lontanissimo dalle coste somale nel canale di Mozambico, non ben chiara. Secondo fonti di Johannesburg (Pellizzari ha anche un passaporto sudafricano), una decina di barchini con a bordo i pirati somali ha circondato il panfilo. C stata una sparatoria, alla quale ha partecipato una nave da guerra francese che incrociava nelle vicinanze e aveva captato lSos. Durante lo scontro, il proprietario della barca, Peter Eldridge, che laveva costruita con le sue mani 20 anni prima riuscito a fuggire. Per liberare la coppia, i pirati hanno chiesto 10 milioni di riscatto, ma le famiglie (sia quella dellitaliano sia quella della donna che ha anchessa un doppio passaporto, sudafricano e neozelandese) sono poverissime. La madre di Pellizzari (napoletana) si era trasferita con il marito in Sudafrica nel 1951. Morto il coniuge, sverna ogni estate in Italia sul Lago di Como, ma poi torna in Sudafrica. Le sue condizioni sono disperate e la prigionia del figlio la sta consumando. Chi lha vista recentemente sul Lago di Como ha detto che sta morendo. Ha cercato il denaro per poter pagare il riscatto, ma la cifra troppo alta e nessuno lha aiutata. Le sorelle e i fratelli di Bruno fanno la spola anche loro tra Italia e Sudafrica in cerca daiuto, ma finora senza successo. Della coppia non si sa pi niente da allora, se non che lo yacht stato trasferito con i prigionieri davanti alle coste somale e che i bucanieri dellex colonia italiana hanno pi volte ripetuto che non trattano: Quando verr pagato il riscatto, Bruno e Debbie saranno rilasciati.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Quella turista fra le dune catturata dai qaedisti


Maria Sandra Mariani, originaria di San Casciano Val di Pesa (Firenze), catturata il 2 febbraio scorso a Djanet, in Algeria al confine col Niger, dai miliziani di Al Qaeda per un Maghreb Islamico (Aqim). comparsa in un video messo in Rete dai suoi carcerieri il 21 luglio. Si sa che la donna, che ha 53 anni, stata trasferita in Mali in uno dei santuari del gruppo terrorista, nei pressi di Kidal. Al Qaeda per un Maghreb Islamico opera in una fascia di Sahara compresa tra lOceano Atlantico e il Ciad. Ne fanno parte due gruppi: il primo comandato dallalgerino Abdelhamid Abou Zeid, il cui vero nome Abid Hamadou, e dal sanguinario emiro Yehia Jawadi. Entrambi sono accusati di aver partecipato al sequestro di 32 turisti europei nel 2003 e di aver dato lordine di ammazzare un ostaggio britannico, Edwyn Deyer, dopo che Londra aveva rifiutato di liberare lintegralista Abou Qotada, detenuto in un carcere di Sua Maest. Nelle loro mani ci sarebbe Maria Sandra Mariani per la quale stato chiesto un riscatto di quattro milioni di dollari (sceso poi a due) e quattro ostaggi francesi per il quale il gruppo pretende ben 90 milioni di dollari. Uno dei luogotenenti di Zeid, conosciuto come comandante Bahanga, sarebbe stato ucciso durante un rastrellamento dei lealisti nei giorni scorsi. Il 18 dicembre 2009 i suoi uomini avevano catturato gli italiani Sergio Cicala e Philomene Kabouree (lei originaria del Burkina Faso). La coppia era stata rilasciata il 16 aprile successivo. Secondo fonti americane non si tratta di un vero gruppo islamico. Il terrorismo che esercitano serve anche per coprire attivit criminali, prevalentemente traffico di droga. Il secondo gruppo, invece, guidato da Mokhtar Benmokhtar, un vecchio emico dellalgerino Gia (Gruppo Islamico Armato) che si unito al Gspc (Gruppo Salafista per la predicazione e il combattimento) che nel gennaio del 2007 ha cambiato nome ed diventato Al Qaeda nel Maghreb Islamico.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Prigionieri da sette mesi Anche lacqua sta finendo


La petroliera Savina Caylyn, della societ Fratelli DAmato viene sequestrata l8 febbraio. A bordo 21 indiani e 5 italiani: Giuseppe Lubrano Lavadera, comandante, Antonio Verrecchia, direttore di macchina, Eugenio Bon, primo ufficiale, Gianmaria Cesaro, allievo di coperta, e Crescenzo Guardascione, terzo ufficiale di coperta. In un primo tempo i pirati somali chiedono 20 milioni di dollari, poi le loro pretese scendono a 14. Larmatore, attraverso il suo mediatore a Londra, Riccardo (il cui telefono squilla invano), ne ha offerti 7,5. Le trattative da oltre due mesi sono interrotte. Il comandante Giuseppe Lubrano Lavadera ha lanciato un appello al presidente Giorgio Napolitano. In diverse telefonate con il Corriere, Lubrano ha descritto le difficilissime condizioni di vita sulla nave: Siamo a 50 gradi allombra, laria condizionata non funziona pi perch abbiamo finito il carburante, mangiamo un pugno di riso e qualche volta dei fagioli. Non c pi acqua. La razione da bere insufficiente e non possiamo lavarci. Tantomeno lavare vestiti e mutande. Ieri lultima telefonata del Corriere alla nave stata deludente. La voce del traduttore, un somalo che parla italiano (pirata? Lui dice di no), ha continuato a ripetere: Contattate larmatore. Larmatore deve pagare. Non hanno voluto passarci qualcuno dellequipaggio. I cinque stanno male, ha commentato per alla fine. Il ministero degli Esteri in un comunicato stato molto duro. Non possiamo pagare c scritto in sostanza perch le leggi ce lo impediscono. Eppure una commissione di inchiesta ha concluso che per il Buccaneer, un rimorchiatore italiano catturato dei pirati somali nel 2009, il riscatto fu pagato.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La Rosalia DAmato

Franco Lamolinara

Francesco Azzar

I sei del cargo sequestrato Siamo allo stremo


Il 21 aprile viene sequestrato dai pirati somali il cargo Rosalia DAmato della Perseveranza Navigazione. A bordo sei italiani: il comandante Orazio Lanza di Messina, il primo ufficiale di coperta Pasquale Massa di Meta di Sorrento; il secondo ufficiale di coperta Giuseppe Maresca di Vico Equense; il terzo ufficiale di coperta Gennaro Odoaldo di Procida; il direttore di macchina Antonino Di Girolamo di Marsala, e lallievo ufficiale di macchina Vincenzo Ambrosino di Procida. Con loro 15 filippini. Il riscatto chiesto dai pirati di sei milioni di dollari. Delle condizioni dellequipaggio si sa assai poco. Quando si telefona alla nave i pirati, che non parlano n italiano n inglese, non vogliono trattare con nessuno. Secondo Libero Reporter il secondo ufficiale ha chiesto di informare i parenti che lequipaggio in buone condizioni ma che tutti sono dimagriti moltissimo per mancanza di cibo. Saputo che i colleghi sella Savina Caylyn sono tenuti prigionieri da quasi sette mesi, hanno avuto un momento di sconforto e hanno quindi chiesto di tenere viva lattenzione sul loro caso. I media non ci abbandonino e speriamo che riescano a far muovere qualcosa. La Perseveranza Navigazione e la Fratelli DAmato sono allacciate da un legame di parentela. La prima di propriet di Angelo DAmato, la seconda dello zio Luigi DAmato. Luigi e il padre di Angelo (quasi trentanni pi vecchio del fratello), Peppino, hanno divorziato qualche anno fa. I parenti dellequipaggio si sono chiusi in uno stretto riserbo: La Farnesina e la societ armatrice ci hanno ordinato di non parlare con i giornalisti. Noi ubbidiamo. Ci hanno anche detto che il sequestro dovrebbe risolversi a breve.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lingegnere prelevato da estremisti islamici


Non ben chiaro chi abbia sequestrato il 12 maggio scorso in Nigeria Franco Lamolinara, 47 anni, ingegnere edile di Gattinara, impiegato della ditta Stabilini Visinoni Limited. Un gruppo di uomini armati penetrato nella sua abitazione a Birnin Kebbi, nello Stato di Kebbi, ai confini con il Niger, e lha portato via assieme a un suo collega britannico, di cui non si conosce il nome. Il 4 agosto i rapitori hanno diffuso un video, consegnato allagenzia France Presse ad Abidjan, capitale della Costa dAvorio, in cui si vedono i due ostaggi legati e con gli occhi bendati. Dietro di loro, armati di mitra, uomini che indossano un turbante. Sicuramente il gruppo che ha in mano Lamolinara integralista islamico. Si proclama Al Qaeda, ma in quellarea non opera nessuno dei movimenti conosciuti. Le trattative in corso sono riservatissime. Secondo alcune fonti contattate nella capitale nigeriana Abuja, il commando potrebbe essere lo stesso che ha in mano Maria Sandra Mariani e cio Al Qaeda per un Maghreb Islamico. Lamolinara e il suo collega sarebbero stati quindi portati fuori dalla Nigeria e tenuti prigionieri in Niger o in Mali. Altri osservatori attribuiscono il sequestro al gruppo Boko Haram, radicali che, se non fossero pericolosissimi, nel loro fanatismo sarebbero folcloristici. Contestano che la terra sia rotonda, perch nel Corano non c scritto, e sostengono che la pioggia un dono di Allah e non il risultato dellevaporazione dellacqua del pianeta. Il nome ufficiale del gruppo Jama'atu Ahlis Sunna Lidda'awati wal-Jihad, che in arabo significa Gente dedicata alla propagazione degli insegnamenti del profeta e impegnata nelle guerra santa. Boko Haram significa pi semplicemente Vietata leducazione occidentale.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lavorava con i bambini, scomparso in Darfur


Stava andando allaeroporto di Nyala, capitale del Sud Darfur, provincia occidentale de Sudan, il logista di Emergency, Francesco Azzar, quando stato rapito il 14 agosto. Un paio di giorni dopo al governatore Abdulahmid Musa Kasha stato chiesto un riscatto. Azzar nelle mani di una banda della trib araba filogovernativa rezegat, quella cui appartengono lo stesso governatore e il suo vice Abdul Karim Mussa. Questultimo immediatamente dopo il rapimento aveva dichiarato, convinto: La vicenda sar risolta rapidamente. Nella regione, oltre ai ribelli darfuriani, scorrazzano miliziani filogovernativi arabi i quali, pur fedeli allamministrazione, non disdegnano azioni di forza per poterne trarre vantaggi. Lo stesso governatore Abdulahmid Musa Kasha fu sequestrato dai suoi stessi uomini. Prima del 2005, cio prima degli accordi di pace con il Sud Sudan, il suo compito era di reclutare tra i giovani della trib rezegat miliziani janjaweed (i cosiddetti diavoli a cavallo che terrorizzano le popolazioni civili) per mandarli al sud a combattere contro quelli che allora erano i ribelli del Sud (Spla, Sudan Peoples Liberation Army). Per il servizio Kasha aveva pattuito un certo compenso in denaro. Al ritorno per i miliziani avevano ricevuto un cifra ridotta. Da qui il sequestro del loro capo, terminato solo quando fu versato lintero compenso. Probabilmente Francesco Azzar ospite ad Al Daen, un villaggio considerato la capitale dei janaaweed. Per il suo rilascio sono in corso frenetiche trattative. Emergency, lorganizzazione di Gino Strada, ha ottimi rapporti con il governo sudanese. Occorre vedere quanto ascendente ha il governatore Kasha sul gruppo che ha sequestrato il logista italiano.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

Codice cliente:

24

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Esteri 25
#

I nazisti e la macchina dello sterminio

Il 20 gennaio 1942, durante la Conferenza di Wannsee, i leader nazisti decidono la distruzione degli ebrei dEuropa e la pianificano: la Soluzione finale

I nazisti sterminarono circa 6 milioni di ebrei, la met di quanti vivevano allora in Europa. Anche zingari, oppositori politici e omosessuali sono morti a migliaia nei campi nazisti

Indiscreto

LHezbollah sbarca a Cuba Prepara nuove azioni


di GUIDO OLIMPIO

Denuncia Lanzmann: Sbagliato equiparare il genocidio degli ebrei e degli zingari

Se i libri di scuola francesi cancellano la parola Shoah


Il ministero: Meglio dire annientamento
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE

PARIGI Claude Lanzmann, oggi 85enne, amico di Jean-Paul Sartre e compagno di Simone de Beauvoir (dal 1952 al 1959), attuale direttore della loro rivista Les Temps Modernes e autore del bellissimo libro di memorie La le-

Esterofobia Una circolare ministeriale sconsiglia luso nei manuali del vocabolo straniero
pre della Patagonia (Rizzoli), cominci a lavorare a un documentario sullo sterminio degli ebrei nel 1974. Dopo undici anni di lavoro e circa 300 ore di testimonianze dei sopravvissuti, lopera finale di 9 ore e mezzo era pronta. Nel corso della lavorazione non ho mai usato alcun nome per

quello che non osavo neppure chiamare levento scrisse qualche anno fa . Tra me e me, come in segreto, dicevo la Cosa. Come poteva esserci un nome per ci che era assolutamente senza precedenti nella storia delluomo? La parola Shoah mi si imposta perch, non parlando lebraico, non ne comprendevo il senso, e questo era un altro modo per non dare un nome. Nel 1985 il documentario Shoah ebbe successo in tutto il mondo, e da allora soprattutto in Europa quella parola entrata nel lessico storiografico e nelluso comune per designare lo sterminio sistematico di sei milioni di ebrei ad opera dei nazisti e dei loro volonterosi aiutanti. Oggi il termine Shoah e quel che rappresenta, ossia lunicit del massacro degli ebrei rimesso in discussione, ed lo stesso Lanzmann a darne notizia con un

indignato intervento sulle colonne di Le Monde: al posto di Shoah, nei manuali scolastici francesi, viene ora preferito il generico termine annientamento. Non capita per caso. Una circolare del ministero dellEducazione nazionale, passata piuttosto inosservata ma pubblicata nel bollettino ufficiale n 7 del settembre 2010, insisteva gi sulla necessit di sopprimere la parola Shoah dai manuali. Una raccomandazione seguita degli edi-

tori dei volumi scolastici di questo rientro 2011, sostiene Lanzmann, scandalizzato. Genocidio, sterminio, annientamento, sono nomi comuni che hanno bisogno di un aggettivo che li qualifichi scrive . Ecco perch si pu leggere in alcuni nuovi manuali (Magnard, Hatier) la formula genocidio degli ebrei e in altri (Nathan Le Quintrec) genocidio nazista. Chi genocida chi unaltra questione, e la dice lunga sullimprecisione dei redattori e sul pasticcio ingenerato dal rifiu-

La parola

Shoah

Shoah, in ebraico catastrofe, indica il genocidio degli ebrei a opera dei nazisti. preferito al termine Olocausto per le implicazioni religiose di questultima parola

to, per niente innocente, della parola Shoah. Lo scrittore e regista accusa lo storico Dominique Borne, importante dirigente del ministero, di avere imposto la sua visione e il suo fastidio per luso di una parola straniera. Non ce lhanno solo con il nome, ce lhanno con la Cosa, dice Lanzmann, che denuncia lespressione annientamento degli ebrei e degli zingari come la prova di una volont di relativizzare, appunto, la Shoah.

S. Mon.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Arrestati Ebrei rastrellati a Varsavia. In alto, a sinistra, un treno della morte e, a destra, lingresso di AuschwitzBirkenau

ono in tre. Uno di loro usa uno strano soprannome: Agave Tequilana. Appartengono allapparato per le operazioni esterne dellHezbollah, il movimento libanese filo-iraniano. Il terzetto si spostato di recente dal Messico a Cuba con il compito di stabilire una testa di ponte sullisola. Tra qualche giorno seguiranno altri 23 guerriglieri selezionati da Talal Hamia, lalto esponente dellHezbollah che dirige le attivit clandestine. La trasferta dei tre destinata a durare. Hamia, con lapprovazione del segretario Nasrallah, ha deciso di aprire una base a Cuba ed ha messo a disposizione del piano conosciuto come Dossier Caraibi un budget robusto. Oltre un milione e mezzo di dollari. Lo sbarco allAvana non deve sorprendere. Da anni lHezbollah, spesso per conto dellIran, agisce nei Paesi dellAmerica Latina. I punti di forza sono a Ciudad del Este (Paraguay) e in Brasile, ma gli estremisti si sono installati in molte citt di frontiera e in Venezuela. Raccolgono fondi, trafficano e tengono pronte delle cellule

Lo storico Pierre Nora: Ma non antisemitismo

Il termine entrato nelluso comune Vogliono relativizzare una tragedia unica


DAL NOSTRO CORRISPONDENTE

A Beirut Miliziani di Hezbollah

PARIGI venuto il momento di andare oltre il termine Shoah? No, la guerra alla parola Shoah assurda. Lanzmann ha ragione. Per una volta, mi viene da aggiungere, sono daccordo con lui. Il grande storico Pierre Nora, 80 anni a novembre, accademico di Francia e direttore per Gallimard della monumentale opera Luoghi della memoria, ha fatto della libert intellettuale una delle sue battaglie, fino a fondare lassociazione Libert pour lHistoire in opposizione alle norme (dalla legge Gayssot sulla negazione dei crimini contro l'umanit a quella sul genocidio degli armeni) che finiscono a suo giudizio con limbrigliare il lavoro del ricercatore. Ebreo, a 12 anni si salv dalla Gestapo scappando dalla finestra della scuola di Villard-de-Lans dove era tenuto nascosto. Amico di Israele, meno viscerale di Lanzmann, stavolta condivide la sua indignazione. Perch una parola cos importante? entrata senza sforzo nelluso comune. Nel mondo anglosassone si continua a preferire Olocausto, ma in Europa dopo il film di Lanzmann la usano tutti, storici e finora insegnanti e allievi. Non c motivo di sconsigliarne lutilizzo nei manuali scolastici. Come mai allora quella circola-

re del ministero francese? Non credo per antisemitismo. Conosco bene Dominique Borne, il dirigente del ministero su cui Lanzmann punta il dito. Non un antisemita, ma il classico democratico cristiano che esprime ormai un pensiero che non solo suo: alcuni ebrei esagerano con le rivendicazioni e con la tendenza a mettere sempre in avanti la loro tragedia. A parere di Borne e di quelli che la pensano come lui, gli ebrei hanno mitizzato il loro dolore, hanno spostato il pendolo troppo da una parte ed venuto il momento di riequilibrarlo. Solo che in questo modo lo stesso pendolo viene spinto al-

Pierre Nora, 80 anni a novembre: accademico di Francia, ha fondato lassociazione Libert pour lHistoire in difesa della libert intellettuale. Ebreo, a 12 anni fugg fortunosamente alla Gestapo

lestremo opposto, e neanche questo va bene. In gioco, pare di capire, c lunicit della Shoah. Al di l della questione nominalistica, questo il punto. Non condivido la tentazione di fare dello sterminio il momento, di fatto, centrale della nostra identit. Su questo sono stato spesso in disaccordo con Lanzmann, che in altre occasioni ho trovato troppo oltranzista. Ma stavolta, lei dice, Lanzmann ha ragione. S, lo dico da storico, nessun altro massacro nella storia delluomo simile alla Shoah. Non quello degli zingari, ora associato in qualche manuale a quello degli ebrei. odioso mettersi a fare classifiche tra le tragedie, ma gli zingari non furono vittime di un piano sistematico di sterminio totale, non erano loro la priorit di Hitler. Lindustria della morte venne messa in piedi per la Shoah, per sterminare gli ebrei. Anche quello del Ruanda riconosciuto come genocidio. Certamente, nessuno pensa che nella storia delluomo solo gli ebrei siano stati lunico bersaglio di un massacro generalizzato su base etnica. Ma solo contro di loro si pensata e realizzata unazione di tipo industriale, tecnologica, razionale. Gli orrori del Ruanda sono agghiaccianti, naturalmente. Ma dal

condivido lidea di Non


fare dello sterminio il momento centrale dellidentit ebraica

lo dico da storico, Ma,


nessun altro massacro nella storia delluomo simile allOlocausto

fare classifiche, Senza


i Rom non furono vittime di un piano di eliminazione totale

punto di vista dello storico, a prescindere dalla assai spiacevole classifica delle vittime, cio sei milioni di ebrei contro un milione di tutsi, un conto sono le stragi a colpi di machete, e un conto linvenzione delle camere a gas, dei forni crematori, del complesso e moderno sistema burocratico dei treni e dei campi di concentramento. Crede che stia vincendo la voglia di banalizzare la Shoah? Proponendo al suo posto lassurdo e vago termine di "annientamento", si vuole relativizzarla, ridurne la portata nei secoli, in qualche modo addomesticarla. Ripeto, non direi che siamo in presenza di un atto di antisemitismo strisciante, ma di normalizzazione, questo s. Non strano che, prima della protesta di Lanzmann, una circolare cos importante fosse passata sotto silenzio? S molto strano e, quanto a me, me ne dispiaccio enormemente. qualcosa che non avrebbe dovuto sfuggirmi, non bisogna mai abbassare la vigilanza. Arriveremo a ribattezzare il Memoriale della Shoah chiamandolo "Memoriale dellannientamento"? davvero ridicolo.

nel caso ci sia bisogno di agire contro gli avversari. Per due volte gli Hezbollah, assistiti dallIran, hanno colpito in Argentina: lambasciata israeliana e la sede dellassociazione ebraica. Lavamposto cubano avr, inizialmente, un ruolo logistico. Gli Hezbollah dovranno creare punti dappoggio, acquisire e produrre documenti di Paesi sudamericani, reclutare informatori ed entrare in contatto con i trafficanti che muovono uomini e cose. Una volta creato il network, i guerriglieri si terranno pronti a nuove missioni. Da Cuba, si raggiunge, lungo le rotte dellimmigrazione clandestina, il Messico e da qui gli Usa. Oppure altri Paesi. Gli Hezbollah devono ancora vendicare luccisione di Imad Mugniyeh, il capo dellapparato clandestino eliminato a Damasco, e potrebbero cercare di farlo in Sud America attaccando un obiettivo israeliano. Nella loro analisi la regione si presta. Le misure di sicurezza sono relative, i confini porosi e in alcune aree, afflitte dal crimine organizzato, possibile trovare esplosivi e armi. Zone opache che sembrano fatte apposta per chi vuole attaccare e sparire.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Stefano Montefiori
RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

Codice cliente:

26

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Cronache

Schiaffo al figlio, due notti in cella


DAL NOSTRO INVIATO

Stoccolma Era l con la famiglia per una crociera nei fiordi. Processo fissato per il 6 settembre

In Svezia reato. Luomo, un politico pugliese: era solo un rimprovero


CANOSA DI PUGLIA (Barletta-Andria-Trani) Mettiamo che sia andata davvero cos. Che un padre, innervosito dal figlio tuttaltro che ubbidiente, si sia lasciato scappare uno, forse due ceffoni. Ora: pu bastare questo per arrestarlo? Pu essere sufficiente a fargli passare in carcere due notti e tre giorni, a isolarlo da qualsiasi contatto con lesterno per 48 ore, a tenere divisi in una caserma di polizia la madre da una parte e il ragazzetto in questione dallaltra? Se sei in Svezia la risposta s, pu bastare. Giovanni Colasante 46 anni, manager di unazienda informatica e consigliere comunale del centrodestra a Canosa di Puglia adesso ha soltanto lobbligo di firma ogni tre giorni ma dal 23 al 25 agosto ha conosciuto il carcere di Stoccolma, che doveva essere il punto di partenza di una crociera lungo i fiordi, ed finito sotto accusa per maltrattamenti, reato che prevede fino a un massimo di due anni di reclusione. Tutto per un paio di presunti scapaccioni (ma il suo avvocato nega che abbia mai alzato le mani) dati in strada al figlio dodicenne che si era ostinato a non entrare nel ristorante dove la famiglia Colasante (cera anche la moglie e laltro figlio pi piccolo) aveva deciso di pranzare. La ricostruzione precisa dei fatti sar chiara soltanto il giorno del processo, il 6 settembre. E fino a quel momento Colasante avrebbe tanto preferito il silenzio perch molto spaventato dalla possibilit che qualunque cosa dica possa essere frainteso e peggiorare la situazione gi scioccante, spiega il suo legale italiano Giovanni Patruno (ora ne ha uno anche in Svezia). Questa storia un incubo ha confidato il manager allamico giornalista Paolo Pinnelli. Nientaltro. Spero soltanto che finisca in fretta. Sembra che siano stati due testimoni di nazionalit libica a rivelare alla polizia la storia degli schiaffi, per questo lavvocato Patruno ipotizza probabili incomprensioni linguistiche. Ma di testimonianze ce ne sono altre: quelle degli italiani che erano nello stesso gruppo di crocieristi e che sono stati accettati dal giudice come testi a favore. La vacanza prevedeva il giro classico dei fiordi che sarebbe durato una settimana. E infatti ieri sono tutti rientrati in Italia, compresi i bambini di Colasante, accompagnati dagli zii. Lui, laccusato, non pu ovviamente lasciare il Paese scandinavo e sua moglie rimasta con lui. Sono tutti e due sconvolti e provati da unesperienza assurda dice lavvocato Patruno che li sente pi volte al giorno. In Svezia la legislazione molto severa sui maltrattamenti ma il fatto che non ci sono stati. Si trattato di un rimprovero fatto con un po troppa veemenza. La tutela dei bambini valuta lavvocato viene prima di ogni cosa ma mi chiedo: si tutelano dei bambini piccoli se si mettono le manette al pap davanti ai loro occhi? una tutela tenere in caserma un ragazzetto di 12 anni separato dalla madre che tra laltro non era accusata di nulla? Per due giorni la moglie non sapeva pi che fine avesse fatto il marito. Forse questo trattamento un po sproporzionato anche se volessimo ipotizzare, e non cos, che gli schiaffi ci siano stati.... Difende il suo consigliere anche Francesco Ventola, sindaco di Canosa e presidente della Provincia: Giovanni Colasante una bravissima persona, un ottimo padre di famiglia, lo considero un cittadino modello e laccusa che gli viene rivolta ci lascia francamente sbigottiti. Sono certo che ne uscir alla grande. Andr bene semplicemente perch non ha fatto nulla. E vedo gi una causa di risarcimento grossa come una casa preannuncia lavvocato Patruno. Ma prima facciamogli mettere piede in Italia....

In cella Giovanni Colasante (Foto Gazzetta del Mezzogiorno)

Maltrattamenti Il consigliere comunale Giovanni Colasante stato arrestato con laccusa di maltrattamenti

SMETTILA DI GIOCARE .

Giusi Fasano

RIPRODUZIONE RISERVATA

Le statistiche

I metodi dei genitori italiani Uno ogni quattro ricorre a sberle e sculacciate
MILANO Dal 2006 diventato un obiettivo universale: vietare di punire i bambini con schiaffi e sculacciate. Un traguardo che lOnu avrebbe voluto raggiungere in tre anni e invece ancora oggi sembra lontano: solo ventisette Paesi (la Svezia stata la prima, nel 1979) hanno infatti proibito le punizioni fisiche a scuola cos come a casa. E lItalia, dove un genitore su quattro ammette di educare anche in questo modo, non tra questi. Perch se vero che la pratica bandita dalle classi, il ricorso al ceffone da parte di mamma e pap ancora concesso. Malgrado gi nel 1996 la Corte di Cassazione abbia stabilito che luso della violenza come metodo educativo proibito. E malgrado ancora un anno fa lUnione europea abbia invitato tutti gli Stati membri a vietare per legge ogni punizione corporale. Non resta dunque che leggere come unico dato positivo nostrano il fatto che oggi sei genitori italiani su dieci (o quasi, il 59%) dichiarano di essere meno severi rispetto ai propri (percentuale che sale al 68% tra chi ha figli ormai adolescenti). Per il resto lultima ricerca di Save the Children, No alle mani realizzata da Ipsos, ci fotografa come un Paese dove lo sculaccione Il 19 per cento sono invece i padri e le madri che aiuta a crescere tutto sommato ancora ben visto: lo usa, per nettamente contrari sua stessa ammissione, il 25% dei alluso delle mani padri e delle madri italiane. Il 2% di questi vi fa ricorso tutti i giorni, mentre il 23 solo qualche volta al mese. Ma nei casi limite la percentuale di genitori che usa schiaffi e sculacciate sale al 53%. Si tratta soprattutto di persone educate allo stesso modo: il 44% ritiene che infliggere qualche punizione fisica sia ancora un metodo valido, soprattutto quando si ha a che fare con i bambini pi piccoli. Un po meno, il 19%, sono invece i padri e le madri che si dicono nettamente contrari a questi metodi e dichiarano di non usarli mai. Pi nutrito invece il partito del quasi mai. Vale a dire il partito di quei genitori che pur essendo contrari alle botte per educare, eccezionalmente vi fanno ricorso: sono il 57% (addirittura il 70% se si considerano quelli con figli adolescenti). Perch la ricetta scelta per educare alla fine il risultato di tanti ingredienti: affetto (37%), dialogo (30%), regole (23%) e sistemi di punizione (10%). Ma non solo schiaffi e sculacciate. Anzi il 71% dichiara che il metodo pi efficace quello delle restrizioni (niente tv per una settimana, non si esce con gli amici per un mese). Anche una bella sgridata con toni decisi sembra funzionare (32%), seguita a ruota dallimposizione di un attivit non gradita (21%).

DA OGGI SI GIOCA CON SOLDI VERI. CASIN ONLINE DI SISAL.IT


DOVE LA ROULETTE, IL BLACKJACK E GLI ALTRI GIOCHI, LI VIVI DAVVERO.

Sisal Match Point S.p.A. - P.I. 05199591008 | Conc. GAD: 15122

A. Ma.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Cronache 27

Contro la legge

A favore della legge

Il divieto scandinavo troppo


di ISABELLA BOSSI FEDRIGOTTI
Importare la legge svedese che mette in galera sia pure per due giorni soltanto un padre o una madre che d uno schiaffo al figlio? Forse no, anche se picchiare i figli quasi sempre un segno di debolezza e, insieme, una vigliaccata, se non altro per il fatto che si tendono a usare questi metodi forti soltanto fino a quando i ragazzi non sono abbastanza grandi e abbastanza robusti per rimandare al mittente schiaffi e schiaffoni. In pi, come possono dei genitori che sanzionano i figli in questo modo insegnare loro che sbagliato riempire di botte i compagni di giochi pi piccoli e pi deboli? Una legge, per, come quella svedese, sembra un po troppo, non soltanto per il fatto in s, ma anche perch darebbe la stura a denunce incrociate tra ex coniugi, tanto per fare un esempio, i quali, per portarsi via a vicenda i figli, molto probabilmente non esiterebbero ad accusarsi lun laltro di

No, giusto sanzionare la violenza


di FULVIO SCAPARRO
So bene quanto sia impopolare la proposta di vietare per legge le punizioni corporali in ambito familiare. Oggi si accetta che gli insegnanti non alzino le mani sui bambini a scuola ma una volta rientrati in casa o comunque sotto la responsabilit dei genitori, i bambini rischiano spesso di trovare un ambiente, per cos dire, allantica. Quando ho chiesto di adeguarci alla legislazione di molti Paesi europei e di sanzionare per legge le punizioni corporali sui bambini ad opera dei loro genitori, ho ricevuto non poche proteste vibrate, per usare un eufemismo. I pi pacati mi hanno ricordato che una sberla non ha mai fatto male a nessuno e che anzi, una ogni tanto, ha ottimi effetti educativi. E poi, mi stato detto, se non riusciamo a correggere i nostri figli con le buone, non ci restano che le cattive, altrimenti ne

I limiti

Ci sono schiaffi e schiaffi. E poi gli ex coniugi lo userebbero per portarsi via i figli

schiaffeggiamenti per liberare il campo dallodiato avversario felicemente rinchiuso in galera. E poi, va da s, ci sono schiaffi e schiaffi, diversi per intensit e numero, che non possono essere sanzionati tutti alla stessa maniera. Ci sono quelli praticamente unici nellesistenza di un figlio, ci sono quelli che scappano, dei quali un genitore normale spesso si pente subito dopo, ci sono quelli praticamente estorti, voluti, chiamati, provocati i quali, chiss, almeno simbolicamente possono servire a qualcosa. E ci sono anche quelli tristemente seriali, ma questa unaltra storia che avrebbe probabilmente bisogno di una cura pi seria e pi lunga del carcere. Inevitabile poi la retorica domanda finale: giusto mandare in galera un padre o una madre che molla una sberla a un figlio, quando, almeno da noi, in galera non ci vanno, a volte, nemmeno i veri assassini?
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lerrore

Le sberle sono umilianti per chi le riceve e per chi le d E non hanno a che fare con leducazione

va della nostra autorit. Resto dellopinione che le sberle e le botte non lintervento fisico brusco ma necessario quando i bambini e i ragazzi stanno rischiando la loro incolumit siano umilianti per chi le riceve e per chi le d. Non facile far passare lidea che le scorciatoie educative umilianti e violente non hanno nulla a che fare con leducazione. Non baster certamente una legge a cambiare una cultura tanto radicata ma un segnale simbolicamente forte, senza necessariamente il ricorso a sia pur brevissime detenzioni come nel caso appena accaduto in Svezia bisogner pur darlo. Sar comunque indispensabile far precedere e accompagnare la legge da unadeguata campagna di sensibilizzazione tesa a spiegare le ragioni di un provvedimento legislativo che, tra laltro, sarebbe in linea con la Convenzione Onu sui diritti dellinfanzia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

TECHNOGRAPH
T H E A R T T O B E U N I Q U E

Cosa ha di particolare il Technograph di Paul Picot? Tutto. Dopo 150 anni dalla sua invenzione, Paul Picot rivoluziona la lettura del cronografo. Nel 2005 per la prima volta al mondo un cronografo presenta l'orologio al centro e a lato i contatori a mezzaluna. Nella versione DISCOTIME i dischi rotanti materializzano il trascorrere del tempo. Essere unici al mondo, a volte, solo una scelta. Paul Picot Technograph, il primo ed unico al mondo. Il quadrante, lavorato clous de Paris, composto da ben 7 elementi. Il movimento automatico rifinito a mano e visibile dal fondo cassa in zaffiro. La cassa resa inimitabile dal fregio laterale. Impermeabile 5 atm.

MILANO - Via Ges, 7 - 02 76002121

Codice cliente:

28 Cronache

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Il caso Il Comune programma la nascita di nuovi centri di preghiera

Il rito
costruzione di una societ pacifica e rispettosa di ciascuno. A Napoli il sindaco Luigi de Magistris ha partecipato in piazza Mercato alla festa per la chiusura del mese sacro dei musulmani con una promessa: Voglio instaurare con voi un dialogo aperto e franco. Un rapporto che, a vedere fuori dalla moschea la corsa a salutarlo e scattar foto in sua compagnia, Gianni Alemanno gi ha. Del resto gli immigrati che a Roma vogliono vivere onestamente sappiano che in me troveranno un amico. E Milano? La Lega si chiede se il prossimo passo della giunta Pisapia non sar quello dissare la mezzaluna sul balcone di Palazzo Marino... , mentre il Pdl ha invitato a guardar i numeri. Se i fedeli islamici residenti sono centomila, come i rappresentanti del centro islamico di viale Jenner ripeto-

Roma

La vicesindaco di Milano con il velo al Ramadan


Pdl e Lega: carnevalata. La replica: segno di rispetto

Cos il nono mese del calendario musulmano e serve a ricordare il periodo in cui Allah rivel il Corano a Maometto. La data di celebrazione varia ogni anno perch il calendario islamico di 354 giorni I divieti Ogni fedele durante questo periodo non pu mangiare, bere, fumare e avere rapporti sessuali. Queste regole non valgono per per i bambini e donne incinte

Grave infermiera scippata nel rione Prati


ROMA Lhanno trovata alle quattro del pomeriggio, priva di sensi, fra le auto parcheggiate. Con la testa sanguinante e una manica della camicetta strappata. Non in periferia, ma a Prati, in piazza dei Quiriti, quella scelta da Nanni Moretti in Ecce bombo nella famosa scena delle sigarette. Nadia Cedrone, 31 anni, infermiera in una clinica ostetrica, lultima donna scippata a Roma. Solo che marted pomeriggio la giovane stata scaraventata a terra da due rapinatori e, cadendo, ha sbattuto con violenza la testa sullasfalto. I balordi sono scappati su uno scooter nero portandosi dietro la borsa dellinfermiera. Soccorsa da alcuni passanti, la ragazza stata ricoverata in prognosi riservata al Policlinico Gemelli e poi sottoposta a un intervento chirurgico per la riduzione di un edema: loperazione perfettamente riuscita e ora Nadia, assistita in ospedale dai genitori e dai parenti giunti da Gallinaro, nel Frusinate, fuori pericolo. Ieri linfermiera ha parlato con i poliziotti che lavevano gi sentita subito dopo lo scippo e firmato la denuncia contro i rapinatori, ancora ignoti. Gli investigatori hanno interrogato decine di pregiudicati con precedenti specifici, gente specializzata negli strappi, ma per ora i due di piazza dei Quiriti sono ancora liberi. Pochi gli elementi sui quali lavorare: fra questi, forse, i filmati delle telecamere puntate sul luogo dellaggressione e sulle possibili vie di fuga degli scippatori. Intanto per il ferimento dellinfermiera finito fra gli argomenti che oggi saranno affrontati nel corso del secondo vertice sulla sicurezza in citt questa volta in prefettura fra il ministro dellInterno Roberto Maroni e il sindaco Gianni Alemanno, al quale prevista anche la partecipazione della governatrice del Lazio Renata Polverini.

Velata Il vicesindaco di Milano Maria Grazia Guida al centro islamico di via Padova alla conclusione del Ramadan

(Foto Abis/Photoviews) La conclusione Il periodo di preghiera, la cui osservanza fa parte dei cinque pilastri che ogni fedele musulmano deve rispettare, terminato ieri. In alcune citt italiane degli esponenti politici hanno preso parte alla celebrazione di chiusura (nella foto sopra il sindaco di Napoli Luigi de Magistris)

MILANO Sul praticello da pallone di un oratorio di periferia, spelacchiato per il sole, con gobbe e buche in mezzo al campo, vecchie panchine di legno e gocciolanti rubinetti per pulire gli scarpini da calcio, il vicesindaco Maria Grazia Guida, nata in provincia di Rieti, 56 anni, una figlia, arriva coperta. Una sciarpa di seta sul capo. Non era obbligatoria: stata, lei ospite, una forma di rispetto. Una carnevalata, una sceneggiata, unoffesa a Milano, elencheranno Pdl e Lega in giornata, per commentare la visita alla festa di fine Ramadan duna esponente della giunta di centrosinistra. Qualcheduno, dal Comune, far semplicemente notare che a Roma il sindaco Gianni Alemanno, centrodestra, ha fatto lo stesso. S presentato in moschea. Se una differenza c, semmai, fisica: l, appunto, esiste una moschea; qui c questo campetto in sostituzione dun grande e centrale luogo di preghiera. Che, per la cronaca, mai ci sar. Lo chiedono i musulmani, lo pensa lamministrazione: Una moschea? Meglio centri diffusi. In Lombardia il centrodestra sindigna per la mancanza di rispetto nei confronti dei milanesi. In Lazio il centrode-

stra, con Renata Polverini, presidente della Regione, manda gli auguri alla comunit islamica e parla della necessit di rispetto e confronto coniugando la diversit di fede con la capacit di integrazione. Maria Grazia Guida in

In moschea E a Roma il sindaco Alemanno, centrodestra, ha fatto lo stesso: s presentato in moschea

curriculum la direzione della Casa della carit, centro di fraternit con parole chiave la legalit e il rispetto delle regole non ha cambiato filosofia di vita, nel passaggio alla politica: Dobbiamo favorire la coesione sociale. Anche perch le seconde generazioni di immigrati musulmani sono cittadini milanesi a tutti gli effetti. Nella precedente giunta di centrodestra, al posto della Guida, vicesindaco era Riccardo De Corato. Il quale, adesso, osserva: Le istituzioni dialogano con le istituzioni, ossia i

consoli. E non con gruppi che hanno ospitato terroristi e con imam che incitano alla rivolta. Vogliono trasformare Milano in una immobiliare islamica alla ricerca di sedi dove far pregare i musulmani confortevoli e in sicurezza. A spese dei milanesi. Ci opporremo a qualsiasi aiuto economico. Il Ramadan, lItalia. Torino, riflette il sindaco Piero Fassino, una citt che accoglie. Chi lavora, crea una famiglia, costruisce futuro per s e i figli deve poter partecipare alla

no, il 97% ha disertato il Ramadan e la festa. Al campetto di calcio, in via Cambini, cerano poche centinaia di persone. Tra due e quattromila quelli in un secondo luogo, il teatro Ciak, dallaltra parte della citt, in zona Chinatown. La comunit musulmana divisa, e assai. Blocchi, anime, provenienza geografica, posizioni morbide e posizioni dure. Difatti la prima, la stessa comunit, a proporre non ununica moschea bens pi centri. S, proprio come nelle intenzioni del Comune. E ovvio, la raccomandazione-richiesta, non devono essere scantinati, fabbriche dismesse al limite della resistenza strutturale. Di nuovo la Lega luned aveva commentato: Finora si sono pi occupati di musulmani che degli italiani. Bene: in futuro che succeder ancora?. Dicono gli islamici che da anni e anni aspettavano larrivo dun rappresentante dellamministrazione, dunque figurarsi la sorpresa doppia, tripla, a vedere perfino quel velo.

Andrea Galli
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL COMMENTO di Roberto Tottoli nelle Idee&Opinioni

Rinaldo Frignani
RIPRODUZIONE RISERVATA

Bologna Hanno compiuto due mesi superando tutte le crisi. Ma la loro sopravvivenza sempre legata alla separazione

Crescono e si muovono, il miracolo delle gemelline siamesi


MILANO Aprono gli occhi, si muovono, crescono. Le sorelline siamesi con un solo cuore e un solo fegato hanno compiuto due mesi, sempre unite nella loro lotta per la vita. Ora pesano quasi tre chili e mezzo, uno in pi rispetto alla nascita. Per i dottori si tratta di un traguardo straordinario se si considera la loro fragilissima condizione esistenziale, fuse come sono per una parte del tronco. Bevono anche il latte della mamma, si rafforzano a vicenda e hanno iniziato a sviluppare le percezioni sensoriali tipiche del neonato, dice il primario di chirurgia pediatrica dellospedale SantOrsola di Bologna, Mario Lima, che coordina la nutrita equi-

La vicenda
La nascita Sono nate premature circa due mesi fa, figlie di una giovane coppia residente in Emilia Romagna. Pesavano globalmente 2 chili e mezzo Il cuore Hanno un solo sistema circolatorio, un solo cuore, un solo fegato e una parte dellintestino in comune Lintervento Quando saranno in serio pericolo di vita, lequipe medica potr intervenire per separarle e salvarne una

pe medica impegnata a seguire le gemelle. Lima calibra ogni parola perch il caso delicatissimo e perch ogni giorno potrebbe essere il giorno decisivo. Pi cresco-

no e pi aumentano le possibilit di sopravvivenza, aggiunge precisando per con un filo di voce che la sopravvivenza riguarder comunque una sola delle due, la pi

Unite Le gemelle bolognesi come le messicane Regina e Renata Salinas Fierros (foto), operate nel 2006 a Los Angeles

forte ed energica. La scienza d infatti quasi per scontato il loro destino: ci sar una crisi, interverr la chirurgia e la pi fragile soccomber. La gemella debole dar spazio, per mano medica, alla sorellina forte. E qui sospirano in molti. La separazione deve essere animata dalla ferma volont di salvarle tutte e due era insorta Famiglia Cristiana . Non lecito decidere a quale delle due bambine dare la possibilit di sopravvivere. questione religiosa, etica, morale, medica. Che anche il mondo della Chiesa sia combattuto lo ha dimostrato il possibilismo dellarcivescovo Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio

per la Nuova evangelizzazione: Davanti alla reale possibilit della morte per le due neonate ogni sforzo per salvarne almeno una da noi considerato come un atto di amore a favore della vita e, come tale, lecito. Dal punto di vista burocratico tutto pronto, tutto autorizzato. Hanno detto s il Comitato di bioetica delluniversit, il Comitato indipendente del SantOrsola, la Procura e il tribunale per i minorenni. Una sola la condizione che pongono per lintervento: che il pericolo di morte sia grave e immediato. Cos, la medicina. Poi c la speranza dei genitori, due giovani romagnoli che hanno deciso di far nascere le loro figlie

nonostante fossero a conoscenza del grande problema a cui andavano incontro. Loro si affidano alla fede cristiana e al mistero della vita. Sperano nellimponderabile, in un piccolo grande miracolo. Nel frattempo le neonate crescono, contro ogni statistica e previsione. Il bollettino del SantOrsola ricorda tecnicamente la loro precariet: Mantengono necessariamente il drenaggio addominale, la ventilazione meccanica, il supporto farmacologico della funzione cardiocircolatoria e nutrizionale artificiale attraverso accessi venosi centrali. In due mesi di vita hanno superato varie crisi, soprattutto respiratorie. Lima le racconta cos: Ogni volta diciamo mamma mia ma loro poi resistono, lallarme rientra e la battaglia prosegue.

Andrea Pasqualetto
RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Cronache 29
#

Istruzione La stima della rivista Tuttoscuola. Non tutti i vincitori del prossimo concorso troveranno lavoro

Brevi
ROMA

La scuola che perde i presidi


Saranno tagliati oltre 3 mila posti. Molti dovranno gestire pi istituti
ROMA Pi di 1.100 scuole soppresse e accorpate, soprattutto al Sud e nelle isole. Sono una su dieci, mica briciole. E altre 2 mila assegnate definitivamente in compropriet, cio senza un preside tutto per loro ma gestite da quello di un istituto pi grande, prassi diffusa gi oggi ma che si pensava temporanea. Il risultato? Saranno eliminati dallorganico 3.180 posti di dirigente scolastico, adesso i presidi si chiamano cos. Niente briciole nemmeno qui, anzi una bella fetta dellintera torta: valgono il 30% del totale. vero che le due manovre estive non toccano gli organici degli insegnanti. Ma la prima, quella di luglio, contiene una vera e propria rivoluzione organizzativa che potrebbe complicare la vita ai presidi (superstiti). E creare qualche problema anche alle famiglie al momento delle iscrizioni per lanno prossimo. A spiegare nel dettaglio cosa cambier uno studio della rivista specializzata Tuttoscuola, che sar pubblicato oggi sul sito www.tuttoscuola.com. Perch tutti questi cambiamenti? La manovra di luglio ha stabilito che le scuole elementari e quelle medie non dovranno essere pi separate ma riunite sotto unamministrazione unica: un solo preside, una sola segreteria, un solo consiglio distituto. Si chiameranno istituti comprensivi, ci sono gi adesso ma non dappertutto. E dovranno avere almeno 1.000 alunni, che possono scendere a 500 nelle isole e in montagna. In queste zone, considerate disagiate, le scuole che scendono sotto quota 500 perderanno il preside e se ne vedranno assegnato uno in compropriet mentre se scenderanno sotto quota 300 saranno accorpate con quelle vicine. Sono questi i paletti che faranno partire nei prossimi mesi un vero e proprio risiko. Non saranno cancellate n classi n sedi scolastiche ma diversi istituti dovranno fondere le loro strutture amministrative. In questo modo dice Giovanni Vinciguerra, direttore di Tuttoscuola il settore si riorganizza e fa la sua parte in questo periodo di crisi. La manovra ha lobiettivo dichiarato di ridurre i costi. Saranno risparmiati 200 mi-

Tubercolosi, i bimbi contagiati sono 57


Sono state effettuate 1.058 visite e test sulla tubercolosi di cui sono pervenuti 829 risultati, dei quali 57 emersi come positivi, con una media del 6,9%. Lo rende noto la Regione Lazio dopo la riunione dellUnit di coordinamento di ieri sera. E fonti sanitarie riferiscono che il familiare dellinfermiera del Gemelli di Roma, ricoverata con Tbc, non avrebbe rapporti di lavoro con il policlinico.
RIPRODUZIONE RISERVATA

BOLOGNA

Ciclista travolto da pirata della strada


I carabinieri hanno individuato una persona sospettata di essere lautomobilista pirata che ieri ha ucciso Ciprian Miron, 29 anni, romeno, a San Pietro in Casale (Bologna). Se sar confermato che si tratta dellinvestitore, dovr rispondere di omicidio colposo e omissione di soccorso. Ciprian stava andando a lavoro in sella alla sua bici elettrica quando stato investito.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il risparmio La riorganizzazione che sar operativa dal prossimo anno consentir di risparmiare 200 milioni Il nodo delle iscrizioni La definizione degli accorpamenti potr creare problemi al momento delle iscrizioni

lioni di euro lanno, da reinvestire nella scuola. Soldi che arriveranno dal taglio non solo dei presidi ma anche dei dirigenti amministrativi (1.130, l11%) e degli assistenti amministrativi, altri 1.100 posti. Secondo il direttore di Tuttoscuola, per, gli effetti non saranno solo economici: Generalizzare il modello degli istituti comprensivi spiega una scelta anche didattica perch favorisce una continuit che oggi non c sempre tra elementari e medie. Non solo. Potrebbe consentire anche una maggiore flessibilit nellutilizzo degli insegnanti, penso a docenti di inglese delle medie che potrebbero rafforzare quelli delle

Sul grande schermo


Il maestro di Vigevano, commedia di Elio Petri del 1963, con Alberto Sordi nel ruolo del maestro elementare Antonio Mombelli (nella foto a sinistra) e con Vito De Taranto nei panni del preside Pereghi

Le universit private

Via ai test per Medicina In settemila per entrare al Gemelli


MILANO Lobiettivo: superare il test di ammissione. Ieri migliaia di ragazzi hanno sostenuto i primi esami per accedere alle facolt private di Medicina e Odontoiatria, le prime a partire con le prove daccesso. A inaugurare la stagione dei quiz, luniversit romana Cattolica (i corsi al Gemelli riservano 282 posti ai medici, 22 agli odontoiatri) e il campus Biomedico (110 posti per i medici). Per il posto al Gemelli si sono presentati in quasi 7 mila. Poco meno di 5 mila hanno svolto il test a Roma, 1.200 a Milano e 800 circa a Bari. Le prove assicura il preside della facolt, Rocco Bellantone si sono svolte in tranquillit e in perfetto ordine. Niente cultura generale, ma tanta logica (successioni numeriche, comprensioni del testo e quiz in inglese). Le domande sono state 120, di cui 90 psicoattitudinali: 90 i minuti a disposizione, 45 i secondi per ciascun quesito. Cerano 2 mila candidati in pi rispetto al 2010 spiega Bellantone

e momenti di disagio si sono avuti soltanto al momento dellidentificazione. Il primo passo sar superato da 600 aspiranti medici (I risultati si sapranno tra oggi e domani), che poi dovranno affrontare lorale. Anche il voto di maturit avr un suo peso: Incide per il 30% sul punteggio finale. Ci non accade nelluniversit pubblica. Oggi circa 3.700 aspiranti camici bianchi tenteranno lingresso al San Raffaele di Milano. E il 5 settembre i test di ammissione si terranno in contemporanea in tutte le facolt di Medicina statali. Prove uguali per tutti. Si cerca di ottenere uno degli oltre 9 mila posti ancora a disposizione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

elementari. Ci saranno anche problemi, per. E per capire quali, la cosa migliore fare un esempio. Oggi a Belluno ci sono tre scuole elementari e due medie. Sono da accorpare nei nuovi istituti comprensivi ma tutte insieme arrivano a 2.850 studenti. Per creare tre istituti hanno bisogno di altri 150 studenti che potrebbero trovare arruolando una scuola esterna al comune. Altrimenti se ne dovranno creare due un po pi grandi. Il problema capire quanto tempo ci vorr per prendere queste decisioni, a Belluno come nel resto dItalia. Con il rischio che tutte le tessere del mosaico non siano al loro posto quando, di solito a fine gennaio, arriver il momento delle iscrizioni al prossimo anno. Secondo Tuttoscuola c poi un altro problema: Ogni preside dice Vinciguerra dovr lavorare di pi perch avr a che fare con un numero maggiore di studenti, di famiglie e di insegnanti. E questo continuando a guadagnare come un quadro, in media 2.700 euro netti al mese. Con una beffa: a giorni partir il concorso, atteso da tempo, che metter in palio 2.386 incarichi da preside. Con questa riduzione dellorganico, secondo Tuttoscuola, almeno una parte dei vincitori non trover posto.

IL BILANCIO

Uragano Irene 42 le vittime


Il peggio passato. Luragano Irene, ormai declassato a semplice tempesta, passato anche sulla costa atlantica del Canada, con venti che hanno soffiato a 80 chilometri orari. Ma Irene lascia dietro di s quarantadue morti in dodici Stati Usa. Nella regione di New York, il bilancio pi alto: nove decessi. Nel New Jersey se ne contano sei e anche nello stato del North Carolina.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LAMPEDUSA

Due agenti feriti nel centro immigrati


Nuovi disordini nel Cpa di Lampedusa, dove luned notte un carabiniere e un finanziere sono rimasti feriti. Le proteste sono scoppiate perch i profughi ospitati nella struttura si soni opposti ai rimpatri. Circa 150 tunisini sono usciti dal centro e hanno bloccato il molo Favarolo prima di essere ricondotti allinterno del centro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lorenzo Salvia
lsalvia@rcs.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Personaggi e affari Lobiettivo di Huang Nubo: costruire un resort e un campo da golf

Limprenditore-poeta cinese che vuol comprare un pezzo dellIslanda


DAL NOSTRO CORRISPONDENTE

PECHINO Ai sogni dei poeti non si possono porre limiti. E ai poeti non elegante fare i conti in tasca. Ma se il poeta il 161 uomo pi ricco della Cina, ha un trascorso come funzionario allinterno del nevralgico Dipartimento della propaganda ed comunque con il suo gruppo Zhongkun un imprenditore immobiliare globale, i suoi sogni possono risultare ingombranti. Huang Nubo, il poeta-imprenditore, in trattative per acquistare unarea di 300 chilometri quadrati nel nord dellIslan-

da, pari a circa lo 0,3% dellintero Paese (peraltro membro della Nato). Preliminari di acquisto sarebbero stati conclusi con i proprietari dei terreni, ora occorrerebbe lok del governo. Obiettivo dichiarato: costruire un resort turistico ecologico e un campo da golf. La portata dellannuncio non sfuggita al Financial

Times che lha rilanciato caricandolo di inquietudine. Il gruppo Zhongkun ha gi avviato la realizzazione di hotel nella capitale ha fatto sapere il governo islandese una settimana fa e la municipalit di Noruring ha ben accolto le idee sul mega progetto; inoltre, lazienda di Huang sarebbe preparata a rinun-

Larea Trattative su unarea di 300 chilometri quadrati Ma il governo di Reykjavik per ora frena

SullEverest Il tycoon, che stato anche esploratore polare, ha scalato diverse cime come lEverest

ciare ai diritti sulle acque del fiume Jkuls Fjllum. Stime citate dal quotidiano britannico parlano di un accordo da 8,8 milioni di dollari per lacquisizione dei terreni e di un investimento nel progetto di 10 o persino 20 volte pi oneroso. Il tycoon ha gi incontrato il titolare della diplomazia, ssur Skarphinsson. A Reykjavik per i ministeri precisano che nessuna decisione definitiva stata presa e che si terr conto delle ramificazioni internazionali. Tuttavia loperazione allarma chi non si fa distrarre dalla personalit multifor-

Ricchezza
Fondatore del gruppo Zhongkun, Huang Nubo il 161 uomo pi ricco della Cina Personalit multiforme, negli anni Settanta condivise una stanza alluniversit con uno studente islandese, poi marito di un ministro degli Esteri

me di Huang Nubo, filantropo, poeta (appunto), esploratore polare, scalatore in grado di conquistare le vette pi alte di ogni continente, Everest compreso, capace di coltivare un legame con la nazione nordica da quando, negli anni Settanta, condivise una stanza alluniversit

Beida con uno studente islandese, poi marito di un ministro degli Esteri. Larea prescelta, pur senza sbocco sul mare, non lontana da potenziali porti, preziosi quando le rotte commerciali artiche saranno percorribili. Timori analoghi erano emersi pi di un anno fa quando Pechino sigl, con unIslanda in una drammatica crisi finanziaria, un accordo creditizio da mezzo miliardo di dollari. La preoccupazione che Huang 55 anni, 890 milioni di dollari di patrimonio possa fungere, nonostante le credenziali ambientaliste, da schermo o testa di ponte di una Cina che sa diversificare le forme della sua presenza e dei suoi interessi nel mondo.

Marco Del Corona


leviedellasia.corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

30 Cronache
#

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Stati Uniti I ranger stanno cercando un grizzly. Sar fatto l'esame del Dna per confermare che sia lassassino

Yellowstone d la caccia allorso killer


Due turisti uccisi in 2 mesi, non accadeva da 25 anni. Va abbattuto
DAL NOSTRO INVIATO

Errore crederlo come Yoghi

di DANILO MAINARDI
apita sempre pi spesso che persone normali si mettano in situazioni di grave rischio con animali che possono divenire pericolosi. Il fatto che certi animali, contrariamente ad altri, si sono fabbricati unimmagine amichevole al punto tale da indurre molta gente ad avvicinarli senza alcuna prudenza. Quasi fossero perenni cuccioli inermi e bonaccioni. Li consideriamo amici, ma in realt non sappiamo nulla di loro. Semplicemente ci siamo costruiti unimmagine generica che fittizia e stereotipata, in definitiva falsa. Ci vero, soprattutto, per la gente di citt. Il caso pi clamoroso quello dei grandi orsi bruni, primi fra tutti i grizzly, che nei parchi americani mietono sempre pi vittime perch la gente li avvicina fiduciosa, condizionata da immagini letterarie, come il saggio Baloo di Kipling, o dei cartoni, come i simpatici Yoghi e Bubu che proprio a Yellowstone recitano la loro parte. Non per niente una quantit di zainetti ormai ornata da un orsetto di pezza, simile a quello abbracciato da tanti bambini al momento del sonno. Non c niente di male in questi personaggi di fantasia; certo non bisognerebbe cadere nella trappola di scambiare delle invenzioni con la realt. E invece purtroppo succede, perch nei grandi parchi americani gli orsi hanno appreso ad avvicinarsi alle aree da pic-nic per accattonare o per raccattare gli avanzi nei cassonetti, e cos mietono vittime tra i turisti pi fiduciosi e disinvolti. Tra gli animali esistono una buona o una cattiva fama che niente hanno a che fare con leffettiva pericolosit. Senza contare che essi, per loro natura, non sono n buoni n cattivi. Se si vuole instaurare con loro un qualche rapporto occorre innanzitutto conoscerli bene e in ogni caso rispettarli. E non leggendo fantastiche storie o guardando i cartoni animati che si acquisisce tutto ci.
RIPRODUZIONE RISERVATA

NEW YORK Lavevano trovato morto venerd, in una zona di prati punteggiati da piccoli gruppi di alberi. Sul corpo non cerano apparenti ferite. stata lautopsia a confermare ieri che lescursionista John Wallace, 59 anni, bibliotecario del Michigan, sposato senza figli e in vacanza solitaria a Yellowstone, stato ucciso da un grizzly inferocito mercoled o gioved scorso. I ranger stanno cercando di catturare lorso killer con delle trappole (per poi identificarlo confrontando il suo Dna con le tracce intorno al cadavere). Impresa difficile. passato del tempo. E ora gli animali tendono a spostarsi a quote pi elevate per nutrirsi del cibo preferito, i pinoli di una specie di conifera che vengono pronti in questo periodo. il secondo attacco mortale nel giro di due mesi nel parco nazionale pi popolare dAmerica. Due vittime nella stessa area (13 km di distanza) lungo la Grand Loop Road. Il parco ha 3 milioni di visitatori lanno e una popolazione di oltre 600 orsi: per trovare unaltra vittima bisogna risalire al 1986, ben 25 anni fa. Se la media di un incidente (un ferito) allanno, negli ultimi tempi i

brutti incontri con i grizzly si sono fatti frequenti anche in zone battute. Allinizio di agosto le guardie hanno abbattuto un esemplare maschio di 4 anni (e 117 chili) che aveva caricato un uomo seduto vicino allo Yellowstone Lake. Dopo la morte del bibliotecario Wallace i visitatori sono chiamati a misure di sicurezza maggiori: non uscire dai sentieri, muoversi a gruppi di almeno tre persone, tenersi in tasca lo spray repellente (che Wallace non aveva). Due vittime, due orsi. I ranger ri-

tengono che a uccidere non sia stato lo stesso animale. A luglio fu una femmina con i piccoli a imbattersi in una coppia di californiani, a distanza ravvicinata (la situazione pi pericolosa): lorsa ha ucciso luomo di 57 anni (che si apprestava a scattare una foto), e scaraventato a terra la moglie prendendola per lo zaino. La donna si finta morta, dando lallarme quando per il marito non cera pi nulla da fare. I ranger hanno risparmiato lorsa, ritenendo che avesse attaccato per difendere i cuccioli. Il caso di Wallace diverso (nessun testimone): intorno al corpo sono stati rinvenuti segni di griz-

I precedenti
Questanno Oltre ai due casi di Yellowstone, un attacco mortale stato registrato ad agosto in Norvegia: a perdere la vita stato un turista inglese di 17 anni, ucciso da un orso in cerca di cibo. Altri quattro turisti sono rimasti feriti. In Arizona, a luglio, una donna di 61 anni morta dopo essere stata aggredita da un orso di 250 libbre (113,4 kg) mentre passeggiava con il suo cane Nel 2007 A marzo, un altro incidente a Yellowstone. Attaccato un fotografo naturalista che si era allontanato dai sentieri segnati della riserva: per lui solo lievi ferite Il primo attacco Nel luglio del 1986, nel parco fu ucciso da un grizzly un fotografo di 38 anni. Nello stesso mese, sempre a Yellowstone, un francese di 29 anni venne attaccato mentre stava camminando da solo. Il ragazzo rimase ferito. Questi episodi alimentarono il mito dellaggressivit dellanimale Allo zoo Una brutta avventura era toccata a unimprudente visitatrice dello zoo di Berlino, che, nel 2009, aveva scavalcato una recinzione, finendo nella piscina degli orsi polari. Per lei, solo tanto spavento e ferite non gravi

zly (tracce e deiezioni) unicamente di esemplari adulti. Nello zainetto uno snack (intatto). Lassalto avvenuto sul Mary Mountain Trail, un sentiero lungo la Hayden Valley chiuso da marzo a giugno per la presenza di numerosi orsi che si nutrono delle carcasse dei bisonti morti durante linverno. Anche nei giorni scorsi si era riscontrata una presenza numerosa, tanto che il sentiero era stato dichiarato chiuso. Non c stato nessun testimone ha detto il sovraintendente del parco Dan Wenk perci non dobbiamo andare troppo per il sottile. E far fuori il responsabile. I grizzly sono protetti anche al di fuori di Yellowstone. Negli ultimi due anni quattro persone sono state uccise nellarea esterna da questi possenti,

Le precauzioni Ai visitatori viene consigliato di non uscire dai sentieri, stare in gruppo e avere con s uno spray al peperoncino
meravigliosi animali capaci di correre a 55 km allora, molto meno aggressivi dei fratelli polari (ma pi pericolosi dei neri). In caso di attacco la cosa migliore allontanarsi lentamente (mai correre) oppure sdraiarsi a pancia in gi, immobili, con le braccia sul collo. Fondamentale dicono gli esperti non prendere lorso di sorpresa, specie se ha i cuccioli. Per questo utile avere magari legata allo zaino una campanella o comunque qualcosa che faccia rumore. Il bibliotecario John Wallace cercava il silenzio della natura, e non si pu biasimare per questo. Forse lo spray al pepe (da spruzzare sul muso dellassalitore) gli avrebbe salvato la vita.

Il parco
Yellowstone, fondato nel 1872, il pi antico parco nazionale del mondo ed patrimonio Unesco. Si trova sulle Montagne Rocciose, al confine tra tre Stati americani (Wyoming, Montana e Idaho)

La corporatura
Il grizzly (Ursus arctos horribilis) ha un peso medio di 680 kg. I maschi sono grandi il 20-30% in pi rispetto alle femmine e raggiungono in certi casi i 730 kg. Laltezza massima registrata di 3,84 metri

Il manto
Ha un manto brizzolato, con peli pi scuri allinterno, e tendenti al grigio o al biondo sulle punte. Molti esemplari sono grigi, bruno-rossicci o beige, ma alcuni hanno un manto marrone come lorso bruno europeo

Michele Farina
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il carattere
Noto per la sua aggressivit, il grizzly sa essere molto violento. La possente mole, unita agli artigli affilati, pu risultare letale nel caso di attacchi verso gli umani. Le pi aggressive sono le madri che vogliono difendere i cuccioli

Il cartone animato
Lesordio Yoghi un orso dei cartoni animati creato dagli statunitensi Hanna & Barbera nel 1958 Lhabitat Vive con lamico Bubu nel parco di Jellystone, ispirato al famoso Yellowstone

Attore Bart, morto nel 2000, era una stella del cinema (Ap)

In alto, due orsi che hanno reso famosi i parchi Usa: Yoghi e Bubu (a sinistra) nel cartone del 2010

Salute Modificando un gene del C. elegans la sua esistenza stata prolungata di dieci volte. Quello stesso gene presente nelluomo

Se la ricerca su un vermetto fa sperare nella vita fino a 150 anni


di EDOARDO BONCINELLI
I nostri antenati Cro-Magnon vivevano in media 18 anni, luomo del Rinascimento 30, lamericano del 1850 solo 43, mentre oggi quasi 80. Queste cifre sono ben note, come ben noto il fatto che nel nostro Paese la vita si sta allungando in media di un trimestre allanno. Dove andremo a finire? Quale et si potr ragionevolmente raggiungere in un prevedibile futuro? 120 anni, 150 o pi? Sono domande che tutti ci siamo posti prima o poi. Se le poste anche Sonia Arrison in un libro dal titolo estremamente significativo: 100 e pi anni. Lautrice si mostra eccezionalmente ottimista e parla di raggiungere i 150 anni come se niente fosse. Certo, i dati statistici che lei porta sono impressionanti. Gli ultraottantacinquenni statunitensi sono oggi quasi 6 milioni, rappresentando l1,8% della popolazione. Si calcola che nel 2050 saranno 19 milioni, pari al 4,3% degli americani di allora. Ancora pi impressionante il numero dei centenari. Sempre negli Stati Uniti erano 2.300 nel 1950, sono 79 mila oggi e saranno 600 mila nel 2050, quando arriveranno a rappresentare lo 0,14% degli abitanti, ben pi dell1 per mille. Da notare che per il nostro Paese le percentuali non sono tanto diverse e magari leggermente migliori. Che cosa c di concreto che autorizzi tanto ottimismo? Occorre anzitutto distinguere quello che si potr ottenere senza modificare il nostro genoma da quello che si potr avere intraprendendo questo passo. Conosciamo da tempo qualche decina di geni che controllano linvecchiamento nelle specie animali pi diverse e sappiamo che la grande maggioranza di quelli presente anche nel nostro genoma, essenzialmente perch i geni importanti sono molto conservati in tutto il processo evolutivo. Modificando luno o laltro di questi geni si pu far vivere un moscerino dellaceto, la famosa drosofila, quattro volte di pi dellusuale e un vermetto C. elegans cinque volte di pi della sua vita normale. A proposito di questultimo, dati recenti parlano di allungarne la vita anche di dieci volte modificando uno o pi geni del gruppo daf. Si dir che questi sono animali lontanissimi da noi, ma si parla anche di allungare del 45% la vita di un topolino o del 60% quella di una scimmietta. Non ci sono quasi limiti a ci che si pu fare modificando i geni adatti. Questo per richiede di compiere un grande passo, la modifica del nostro genoma, e prima di intraprenderlo sar bene pensarci a lungo. Fervono comunque anche i tentativi di farci vivere pi a lungo e in buona salute anche senza mettere mano al genoma. Lingegneria cellulare e tissutale ad esempio sta facendo progressi enormi e tra poco si potranno confezionare in laboratorio tessuti vitali come quelli che formano la parete dei vasi sanguigni. A questo proposito gi in produzione una macchina per organ printing, come dire stampa di organi. Questo apparecchio deposita un certo numero di strati di cellule su di una pellicola nanotecnologica biodegradabile, producendo unimitazione pi che accettabile della parete di un vaso. Sempre pi longevi e sempre pi in forma quindi? Se non rovineremo tutto con le nostre mani, con comportamenti scriteriati e distruttivi, cosa di cui siamo capacissimi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Brasile

La donna pi vecchia ha 121 anni


brasiliana la donna pi anziana del mondo. Maria Lucimar Pereira (foto Afp/Inss) vive in Amazzonia e sabato compir 121 anni

I progressi Tra poco tempo si potranno confezionare in laboratorio anche tessuti vitali

Codice cliente:

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Cronache 31

Al cinema

Cinema e societ La star di Sex and the City cresciuta

Che impresa far tutto La Parker simbolo della mamma acrobata


Lattrice: difficile conciliare lavoro e famiglia
DAL NOSTRO INVIATO

Il film Ma come fa a far tutto?, tratto dal bestseller di Allison Pearson, in Italia dal 23 settembre (accanto, due scene del film). Nel film Sarah Jessica Parker interpreta una madre che cerca di conciliare famiglia e carriera Lattrice Sarah Jessica Parker, 46 anni, diventata famosa interpretando Carrie nel telefilm Sex and The City (foto sotto). sposata con il collega Matthew Broderick, con cui ha avuto tre figli

in Danimarca, il 67% nel Regno Unito, il 66% in Francia e il 59% nella cattolicissima Polonia. Cosa c che non va da noi? Cecilia Spanu, 44 anni, bocconiana, marketing manager, ha quattro figli tra gli 8 e i 16 anni. La sua storia illuminante: Ogni volta che tornavo da una gravidanza e mi impedivano di crescere professionalmente cambiavo azienda finch alla fine non ho

LONDRA La gonna glamour, rosa shocking, appena sopra il ginocchio, le scarpe nere lucide con il tacco a spillo e il bordino bianco avrebbero fatto la gioia della protagonista di Sex and the City Carrie Bradshaw ma oggi Sarah Jessica Parker comincia una nuova vita (professionale sintende): quella della mamma acrobata e un po pasticciona che cerca di conciliare un lavoro molto impegnativo con la gestione di due splendidi bambini e di un marito di cui molto innamorata. Lattrice, 46 anni, ieri era a Londra per il lancio del film Ma come fa a far tutto? in cui interpreta Kate Reddy, la manager trentacinquenne resa famosa dal bestseller di Allison Pearson. La cornice quella colorata e modaiola del Soho Hotel. Lei arriva sorridendo, circondata da una nuvola di profumo, il viso sicuramente meno stanco di come appare sullo schermo, ti d la mano con convinzione e poi ti dice: Ma veramente anche lei ha tre figli? E come fa a tenere tutto insieme? Per me diverso, io posso avere i bambini con me sul set, ho i mezzi finanziari per scegliere le tate

che voglio, questo film non parla di me ma delle donne moderne come lei che lavorano perch hanno la passione ma anche perch sentono che c una pressione a mantenere la famiglia. Quindi Sarah Jessica Parker non ha abbandonato la sexy Carrie per diventare la supermamma Kate? No, anzi. Per me Carrie sempre stata cos diversa da me racconta , lei aveva questa vita vivace da single, io invece ero sposata da venti anni con bambini. Ma anche Kate la sento lontana: lavora in unistituzione finanziaria molto seria in una citt provinciale come Boston, non ha vissuto da vagabonda come me.

Ma come fa a far tutto? uscir nelle sale italiane il 23 settembre e c da scommettere che susciter grande attenzione in un Paese che vanta un tasso di occupazione femminile tra i pi bassi dEuropa: il 49% contro una media Ocse del 59% tanto che lo scorso aprile lOrganizzazione ha dichiarato che in Italia il lavoro retribuito in contrasto con lavere figli. Se guardiamo ai nostri vicini c da impallidire. A fronte di una natalit pi alta le mamme lavorano di pi: il 78%

deciso di mettermi in proprio. Insieme ad Anna Zavaritt, unaltra bocconiana di 37 anni, madre di due bambini, Spanu lanno scorso ha creato il progetto moms@work che da un lato fornisce alle aziende un servizio per gestire al meglio il personale femminile gi dipendente e dallaltro aiuta le mamme a reinserirsi nel mondo del lavoro. Secondo lei in Italia c bisogno di un cambio di prospettiva: Le donne che lavorano e che sono diventate madri devono realizzare che i soldi e la carriera non sono tutto. Bisogna uscire dallo schema tradizionale e avere il coraggio di chiedere pi flessibilit ma non per stare relegati in un cantuccio. Alla fine del film lo capisce anche Kate Reddy che non si pu affrontare la vita come se ogni giornata avesse 34 ore. Arriva un momento in cui bisogna ammettere che c un deficit dice ancora Sarah Jessica Parker perch il lavoro si prende troppo spazio. Kate al suo capo dir le parole fatidiche: Non sono disponibile a lavorare questo weekend. Ma lui non la licenzier perch troppo brava.

La 27esima ora

Serata speciale per lanteprima italiana


Nei cinema italiani Ma come fa a far tutto? arriver il prossimo 23 settembre. Ma c un appuntamento speciale il 19 settembre a Milano, legato al film di Douglas McGrath che racconta lavventuroso tentativo di Katy Reddy (Sarah Jessica Parker) di tenere insieme vita privata e lavoro. Unanteprima organizzata dalla Moviemax (che distribuisce la pellicola) in collaborazione con il blog del Corriere.it La 27esima ora. Unanteprima diversa dal solito: sul red carpet non i soliti volti noti, bens donne che come Kate Reddy (e Allison Pearson che ha scritto il libro da cui tratto) si barcamenano nellardita arte della conciliazione. E, ovviamente, le lettrici del blog.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Monica Ricci Sargentini


RIPRODUZIONE RISERVATA

La proposta Lidea del primo cittadino di Agrigento di registrare il logo del sito archeologico e metterlo allasta per fare cassa

Il sindaco che vuole vendere il marchio della Valle dei Templi


AGRIGENTO Non si scandalizzerebbe affatto nel vedere in vetrina una linea di abbigliamento o una collezione di borse con un marchio che anche il simbolo della sua citt. Vendere il nome della Valle dei Templi per fare cassa, mettere allasta lo sfruttamento commerciale di un brand unico al mondo. la singolare proposta del sindaco di Agrigento Marco Zambuto che come i suoi colleghi di tutta Italia deve fare i conti con patti di stabilit e tagli ai trasferimenti. Ormai non riusciamo a garantire nemmeno i servizi essenziali attacca figurarsi se abbiamo risorse per la promozione turistica o la tutela del patrimonio archeologico e certamente non possiamo immaginare odiose
Unesco La Valle dei Templi di Agrigento, patrimonio dellUnesco, considerato il pi grande parco archeologico al mondo ed il secondo sito turistico pi visitato in Italia dopo Pompei

tasse di soggiorno. Cos ha cominciato a lavorar di fantasia per mettere a frutto il bene pi prezioso della sua citt, il secondo sito archeologico pi visitato in Italia dopo Pompei. La proposta lha lanciata in unintervista con Klaus Davi e non una provocazione. Tuttaltro rilancia il brand "Valle dei Templi" una straordinaria opportunit che ci permetterebbe un introito economico da reinvestire nello stesso sito archeologico. Operativamente immagina una vera e propria asta pubblica (Dintesa con la Regione Sicilia) per vendere il logo dopo averlo registrato. Si potrebbe ricorrere alla casa daste Sothebys spiega dando alle aziende la possibilit di utilizzarlo per perio-

di limitati. Chiaramente anche sullo sfruttamento commerciale dovrebbero esserci dei paletti. Non lo andremmo certo a vendere a unazienda di lingerie ma non ci vedrei nulla di male a vederlo in una sfilata dalta moda. Zambuto punta sui privati. Si potrebbe mettere allasta anche la possibilit di gestire i templi per determinati eventi oltre alla collabora-

zione per la salvaguardia del patrimonio archeologico. Gli investitori spiega potrebbero sponsorizzarne la manutenzione. Penso ad aziende come Louis Vuitton o Versace, che potrebbero sostenere, per esempio, la riedificazione del tempio di Giove. Un po sullesempio del Colosseo. Insomma si infiamma la Valle dei Templi una del-

penso a unazienda di Non


Marco Zambuto

lingerie ma non ci vedrei nulla di male a vederlo in una sfilata dalta moda

le rarissime testimonianze della Magna Grecia ed patrimonio dellUnesco ma pone enormi problemi di gestione. Dobbiamo valorizzarla e sfruttarne al meglio limmagine cos com avvenuto a Roma per il Colosseo, che Alemanno ha affidato alle cure dellimprenditore Della Valle. La proposta di Zambuto sollever perplessit ma in prima battuta non dispiace allex direttore del parco archeologico della Valle dei Templi Pietro Meli che oggi sovrintendente ai beni culturali di Agrigento. E perch no rilancia . Il brand ha sicuramente un grandissimo valore e non ci vedo nulla di male che si possa utilizzare commercialmente per ricavarne risorse da impiegare nella valorizzazione e salvaguardia dello stesso patrimonio archeologico.

Alfio Sciacca
RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

32

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

PROVINCIA DI PADOVA
ESTRATTO DI BANDO DI GARA Si rende noto che questa Provincia, Piazza Bardella n. 2/3, Padova, ha indetto una procedura aperta per laffidamento del servizio sostitutivo di mensa per i dipendenti della Provincia di Padova mediante lutilizzo di buono pasto. Importo totale in appalto 9,00= valore facciale del buono-pasto corrispondente ad un importo stimato di 1.440.000,00=. Aggiudicazione con il criterio dellofferta economicamente pi vantaggiosa (art. 83 D.lvo 163/2006). Le offerta devono pervenire a: Provincia di Padova - Protocollo Generale, Piazza Bardella - 3, 35131 - Padova, entro e non oltre le ore 12:00 del 03.10.2011. Il disciplinare di gara disponibile presso lUfficio Gare e Contratti (tel. 049/8201558, fax 8201669, www.provincia.padova.it). L, 24.08.2011 Il Dirigente - Dr.ssa V. Renaldin

PROVINCIA DI PADOVA
ESTRATTO DI BANDO DI GARA Si rende noto che questa Provincia, Piazza Bardella n. 2/3, Padova, ha indetto una procedura aperta per laffidamento dellincarico professionale per la progettazione preliminare, definitiva ed escutiva, coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione dei lavori di Sistemazione ed allargamento di tratti della S.P. 13 Pelosa e della S.P. 13 Dir. 72 nei comuni di Mestrino, Veggiano e Saccolongo. Importo totale in appalto 202.616,57= IVA esclusa. Aggiudicazione con il criterio dellofferta economicamente pi vantaggiosa (art. 83 D.lvo 163/2006). Le offerta devono pervenire a: Provincia di Padova - Protocollo Generale, Piazza Bardella - 3, 35131 - Padova, entro e non oltre le ore 12:00 del 05.10.2011. Il disciplinare di gara disponibile presso lUfficio Gare e Contratti (tel. 049/8201558, fax 8201669, www.provincia.padova.it). L, 24.08.2011 Il Dirigente - Ing. A. Zotta

al 31/03/2011

% 44,38 39,31 1,40 11,47 4,58 -1,14

al 30/06/2011 828.910.043 676.034.177 24.372.846 207.646.471 87.774.813 -14.963.827

% 45,80 37,36 1,35 11,47 4,85 -0,83

al 31/03/2011 622.466.375 1.012.117.152 13.552.214 283.534.292 42.674.224 -10.944.000

% 31,71 51,55 0,69 14,44 2,17 -0,56

al 30/06/2011 604.959.466 910.206.307 13.294.287 284.759.763 101.798.568 -8.765.748

% 31,73 47,75 0,70 14,94 5,34 -0,46

al 31/03/2011 1.535.792.117 1.115.781.358 46.757.006 356.987.884 14.616.640 -45.900.675

% 50,79 36,90 1,54 11,81 0,48 -1,52

al 30/06/2011 1.495.368.878 972.890.477 45.342.338 358.190.186 76.303.619 -31.510.677

% 51,27 33,36 1,55 12,28 2,62 -1,08

al 31/03/2011 2.716.069.283 1.932.655.197 101.917.847 434.043.841 119.698.248 -20.854.212

% 51,40 36,58 1,93 8,21 2,27 -0,39

al 30/06/2011 2.742.194.926 1.701.837.276 117.453.901 434.511.986 254.860.871 -13.773.109

% 52,36 32,49 2,24 8,30 4,87 -0,26

Titoli di stato Titoli obbligazionari Titoli azionari Quote di fondi comuni Liquidit Altri attivi patrimoniali TOTALE

804.495.410 712.566.996 25.389.575 207.829.728 82.936.755 -20.694.818

1.812.523.646 100,00

1.809.774.523 100,00

1.963.400.257 100,00

1.906.252.643 100,00

3.024.034.330 100,00

2.916.584.821 100,00

5.283.530.204 100,00

5.237.085.851 100,00

al 31/03/2011

% 62,69 36,94 0,00 0,00 0,37 0,00

al 30/06/2011 13.289.461 5.450.106 0 0 321.604 0

% 69,72 28,59 0,00 0,00 1,69 0,00

al 31/03/2011 406.384.741 575.844.126 17.405.730 54.442.915 64.269.842 -450.554

% 36,35 51,51 1,56 4,87 5,75 -0,04

al 30/06/2011 503.301.287 551.230.177 20.230.012 54.449.685 66.319.300 -569.901

% 42,12 46,13 1,69 4,56 5,55 -0,05

al 31/03/2011 37.913.417 57.896.895 0 0 2.960.743 -267.669

% 38,49 58,78 0,00 0,00 3,00 -0,27

al 30/06/2011 38.047.700 58.217.170 0 0 1.654.257 -317.847

% 38,98 59,65 0,00 0,00 1,70 -0,33

al 31/03/2011 99.644.745 135.586.137 0 0 5.365.514 -285.359

% 41,47 56,42 0,00 0,00 2,23 -0,12

al 30/06/2011 100.025.202 130.655.777 0 0 5.420.849 -334.219

% 42,42 55,42 0,00 0,00 2,30 -0,14

Titoli di stato
PROVINCIA DI PADOVA
ESTRATTO DI BANDO DI GARA Si rende noto che questa Provincia, Piazza Bardella n. 2/3, Padova, ha indetto una procedura aperta per laffidamento dellincarico professionale per la progettazione preliminare, definitiva ed escutiva, coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione dei lavori di realizzazione nuovo ponte sul Fiume Bacchiglione lungo la SP 59 in comune di Correzzola. Importo totale in appalto 173.966,62= IVA esclusa. Aggiudicazione con il criterio dellofferta economicamente pi vantaggiosa (art. 83 D.lvo 163/2006). Le offerta devono pervenire a: Provincia di Padova - Protocollo Generale, Piazza Bardella - 3, 35131 - Padova, entro e non oltre le ore 12:00 del 05.10.2011. Il disciplinare di gara disponibile presso lUfficio Gare e Contratti (tel. 049/8201558, fax 8201669, www.provincia.padova.it). L, 24.08.2011 Il Dirigente - Ing. A. Zotta

9.330.389 5.498.784 0 0 54.722 0

Titoli obbligazionari Titoli azionari Quote di fondi comuni Liquidit Altri attivi patrimoniali TOTALE

14.883.895 100,00

19.061.171 100,00

1.117.896.800 100,00

1.194.960.560 100,00

98.503.386 100,00

97.601.280 100,00

240.311.037 100,00

235.767.609 100,00

al 31/03/2011

% 17,70 82,04 0,00 0,00 0,27 -0,01

al 30/06/2011 76.470.918 346.299.655 0 0 8.418.750 -88.247

% 17,74 80,33 0,00 0,00 1,95 -0,02

al 31/03/2011 510.976.692 503.333.658 34.083.747 3.488.000 98.564.103 0

% 44,42 43,75 2,96 0,30 8,57 0,00

al 30/06/2011 532.409.106 491.126.785 28.495.569 3.488.000 84.583.662 0

% 46,70 43,08 2,50 0,30 7,42 0,00

al 30/04/2011 35.152.958,00 1.462.364,00 4.329.180,00 0 873.704,00 0

% 84,06 3,50 10,35 0,00 2,09 0,00

al 31/07/2011 34.593.193,00 1.444.815,00 4.329.180,00 0 1.508.127,00 39.103

% 82,53 3,45 10,33 0,00 3,60 0,09

al 30/04/2011 13.055.617,00 3.953.369,00 2.268.439,00 0 1.064.186,00 0

% 64,18 19,44 11,15 0,00 5,23 0,00

al 31/07/2011 13.103.215,00 3.590.098,00 2.268.439,00 0 1.607.335,00 17.527

% 63,65 17,44 11,02 0,00 7,81 0,08

Titoli di stato Titoli obbligazionari Titoli azionari Quote di fondi comuni

77.306.590 358.319.914 0 0 1.155.273 -31.562

ESTRATTO AVVISO SISTEMA DI QUALIFICAZIONE In data 23/08/2011 stata inviata alla GUCE la pubblicazione relativa al sistema di qualificazione per la fornitura materiale elettrico vario, per la manutenzione degli stabili aziendali e dei mezzi di traporto. Copia integrale dellavviso consultabile sul sito Internet http://www.atm.it. DIREZIONE ACQUISTI (Ing. Oliver Schneider)

Liquidit Altri attivi patrimoniali TOTALE

436.750.215 100,00

431.101.076 100,00

1.150.446.200 100,00

1.140.103.122 100,00

41.818.206,00 100,00

41.914.418,00 100,00

20.341.611,00 100,00

20.586.614,00 100,00

ESTRATTO - SISTEMA DI QUALIFICAZIONE App. 540 Si rende noto che in data 24/08/2011 stato trasmesso alla GUCE per la pubblicazione il sistema di qualificazione relativo alla fornitura degli Pneumatici per veicoli di linea autofiloviari. Ulteriori informazioni potranno essere acquisite presso ATM SpA - Direzione Acquisti - Appalti di Fornitura - Viale Stelvio, 2 - 20159 Milano tel. 02 48038362 fax 02 6887778. Lavviso di gara integrale consultabile sul sito internet http://www.atm-mi.it. DIREZIONE ACQUISTI - Ing. Oliver Schneider

PROVINCIA DI COMO
BANDO DI GARA OGGETTO DELLAPPALTO: AFFIDAMENTO FORNITURA, INSTALLAZIONE, CONFIGURAZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE DI UN SISTEMA DI SICUREZZA PERIMETRALE PER LA PROVINCIA DI COMO PER UN PERIODO DI 30 MESI DAL 01/01/2012 AL 30/06/2014. N. CIG: 3130019D60 - IMPORTO COMPLESSIVO: 300.500,00=comprensivo degli oneri di sicurezza non soggetti a ribasso pari ad 500,00.REQUISITI TECNICO ORGANIZZATIVI ED ECONOMICO-FINANZIARI DI AMMISSIBILITA PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA: vedasi disciplinare di gara: PROCEDURA E CRITERIO DAGGIUDICAZIONE: procedura aperta con il criterio dellofferta economicamente pi vantaggiosa, ai sensi dellart. 83 del D.lgs n. 163/2006 e smi.RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Dott. Matteo Accardi. TERMINE DI RICEZIONE DELLE OFFERTE: 28 settembre 2011 Ore 12:00. APERTURA OFFERTE: 3 ottobre 2011 - Ore 9:30. DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLOFFERTA: dichiarazioni e documenti indicati nel Disciplinare di Gara, in pubblicazione sui siti internet www.provincia.como.it, https://osservatorio.oopp.regione.lombardia.it a cui si rinvia. Tutte le informazioni inerenti la procedura in oggetto possono essere richieste allUfficio Gare Tel:031/230462 - Fax 031/230827 infogarecontratti@provincia.como.it. Data invio bando alla GUCE: 16/08/2011 - Data di pubblicazione bando sulla GURI:22/08/2011. Como, 22.08.2011 f.to IL DIRIGENTE DEL SETTORE AFFARI GENERALI - Dott. Matteo Accardi

CITTA Dl MARTINA FRANCA


AREA CONTRATTI ED APPALTI ESTRATTO AVVISO DI GARA DI PROCEDURA APERTA Questo Comune intende affidare per gara di procedura aperta, ai sensi del DLgs 163/2006, il Servizio di refezione nelle scuole dellInfanzia Statali e Comunale, scuole Primarie e Secondarie di I grado a tempo pieno e/o prolungato. Anni scolastici 2011/20122012/2013-2013/2014 per limporto complessivo di 1.584.570,00 Iva esclusa. Il bando integrale e relativi allegati possono essere scaricati dal sito istituzionale http://www.comune.martina-franca.ta.it (percorso Bandi ed esiti di gara). Responsabile de1 Procedimento la Dott.ssa Anna Rita Maurizia Merico. Martina Franca li 26 AGOSTO 2011 IL DIRIGENTE Dott. ssa Anna Rita Maurizia Merico

MINISTERO DELLA DIFESA 7 REPARTO INFRASTRUTTURE


Via Lippi e Macia 2/b - 50127 Firenze Bando di gara per appalto lavori. Luogo: Siena - Caserma Bandini. Oggetto: Lavori di sostituzione coperture ed elementi accessori in cemento amianto. Importo per esecuzione lavori 721.650,00; importo per lattuazione dei piani di sicurezza non soggetti a ribasso 75.000,00; TOTALE 796.650,00. Categoria prevalente: OG1 per un importo di 617.409,00; altre categorie: OG12 per un importo di 179.241,00. Il subappalto delle opere ammesso nei limiti di legge. Contributo per lAutorit di Vigilanza LLPP 70,00; Codice CIG: 3069549FF3. CUP: D66B11000170000. Procedura di aggiudicazione: procedura aperta. Criterio di aggiudicazione: massimo ribasso, ai sensi dellart. 82 del D.Lgs163/2006 e s.m.i. con lapplicazione dellesclusione automatica prevista dallart. 122 co. 9 del succitato D.Lgs.; Cauzioni e garanzie richieste: Cauzione provvisoria 15.933,00; cauzione definitiva ai sensi dellart 113 del D.lgs 163/2006; polizza per danni alle opere 844.670,00. Durata dei lavori: 150 giorni solari consecutivi dalla data del verbale di consegna; Scadenza delle offerte: 27 settembre 2011 ore 16:00. Pdc. 1 Mar. Lgt. Pasquale FABOZZI tel. 055 6509243/250 fax 0554221605. e-mail pasquale.fabozzi@esercito.difesa.it. Il testo integrale del bando e del disciplinare, contenenti le informazioni dettagliate per partecipare alla gara, possono essere visionati presso questo Reparto e/o sul sito internet www.esercito.difesa.it/root/bandi/bandi.asp. Il Responsabile del Procedimento Col. Leonardo C. DIMAGGIO

RAGGIO DI SOLE MANGIMI S.P.A.


Sede in Via Cappuccini, 7 - 29017 FIORENZUOLA DARDA (PC) Capitale sociale Euro 15.510.000 i.v. Lassemblea dei soci convocata in prima convocazione in Milano, Via G. Patecchio n. 4 presso la Sede Legale della societ Cargill S.r.l. il giorno 16 settembre 2011 alle ore 9.00 ed occorrendo, in seconda convocazione, nello stesso luogo il giorno 19 settembre 2011 alle ore 9.00 per discutere e deliberare sul seguente. Ordine del giorno 1. Deliberazione ex artt. 2392 e 2393 del Codice Civile. 2. Varie ed eventuali. Per poter intervenire allassemblea, gli azionisti dovranno risultare iscritti nel libro soci almeno entro i due giorni precedenti la prima adunanza, come risulta dallart. 14.1 dello Statuto. Fiorenzuola dArda, 29 agosto 2011 Il Presidente del Consiglio di Amministrazione - Dott. Silvio Ferrari

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO A TEMPO DETERMINATO LUniversit degli Studi di Milano - Bicocca ha pubblicato presso il proprio Albo, sito in Piazza dellAteneo Nuovo 1, Milano, il seguente bando: Selezione codice 4246: n. 1 posto Categoria C - Area amministrativa - TD 6 mesi - Titolo di studio: Diploma di istruzione secondaria di II grado - Scadenza 12.09.2011. Il bando inoltre pubblicato sul sito Internet dellUniversit degli Studi di Milano - Bicocca http://www.unimib.it. IL CAPO AREA PERSONALE Dott. Candeloro Bellantoni

DOLOMITI ENERGIA S.p.a.


BANDO DI GARA ESTRATTO Procedura 9150/2011 Dolomiti Energia S.p.a. con sede in Via Manzoni 24 - 38068 Rovereto, tel. 0464/456111, fax 0464/456222 e.mail: approvvigionamenti@dolomitienergia.it ha indetto procedura aperta per la fornitura di autotelai. La gara sar aggiudicata secondo il criterio del prezzo pi basso. Le offerte dovranno pervenire entro le ore 12.00 del 10 ottobre 2011. Il bando integrale pu essere consultato allindirizzo www.gruppodolomitienergia.it. Ai medesimi riferimenti possono essere richiesti gli ulteriori documenti di Gara. Dolomiti Energia S.p.A. - ing. Stefano Quaglino

ESTRATTO DI BANDO DI GARA PER PROCEDURA RISTRETTA


1. Ente Appaltante: Aeroporti di Roma S.p.A. - Via dellAeroporto di Fiumicino n. 320 - 00054 - Fiumicino (RM) - Telefono 0039/06/65951, http://www.adr.it. 2. Appalto di servizi: Servizio biennale di manutenzione ordinaria e straordinaria delle aree sistemate a verde o a tal fine destinate, di propriet o in uso ad ADR S.p.A. e ubicate all'interno del sedime, lato citt, dell'Aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino. C.I.G. n. 31506259FD. 3. Importo dell'appalto: 899.823,60 Euro, cos articolato: importo a base d'asta pari a 885.000,00 Euro ed Euro 14.823,60 Euro "a corpo", non soggetto a ribasso, quale importo per compensare tutti gli oneri connessi agli adempimenti in materia di sicurezza. 4. Aggiudicazione ai sensi dellart. 83 del D.Lgs. 163/2006; offerta economicamente pi vantaggiosa in base ai criteri che verranno indicati nella successiva lettera di invito. 5. Le domande di partecipazione, comprensive di tutte le dichiarazioni e/o documenti richiesti nella sezione terza del bando di gara integrale, dovranno, a pena di esclusione, essere inserite, firmate digitalmente, sul Portale acquisti ADR, in apposita busta chiusa digitale, entro e non oltre le ore 10.00 del 19/9/2011. 6. Non stata pubblicata preinformazione. Il bando di gara integrale stato inviato allUfficio delle Pubblicazioni Ufficiali dellUnione Europea il 25/08/2011, che lo ha ricevuto in pari data ed pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana 5^ Serie Speciale n. 102 del 31/08/2011 e sul sito web dellEnte Appaltante www.adr.it. AEROPORTI DI ROMA S.p.A. LAmministratore Delegato G. Maleci

MINISTERO DELLA DIFESA 7 REPARTO INFRASTRUTTURE


Via Lippi e Macia 2/b - 50127 Firenze Bando di gara per appalto lavori. Luogo: Firenze - Istituto Geografico Militare - immobile San Marco. Oggetto: Lavori di ristrutturazione edilizia prospetti su via C. Battisti. Importo per esecuzione lavori 559.587,00; importo per lattuazione dei piani di sicurezza non soggetti a ribasso 151.200,00; TOTALE 710.787,00. Categoria prevalente: OG1 per un importo di 572.335,00; altre categorie: OS6 per un importo di 138.452,00. Il subappalto delle opere ammesso nei limiti di legge. Contributo per lAutorit di Vigilanza LLPP 70,00; Codice CIG: 306772813B. CUP: D13H11000130000. Procedura di aggiudicazione: procedura aperta. Criterio di aggiudicazione: massimo ribasso, ai sensi dellart. 82 del D.Lgs163/2006 e s.m.i. con lapplicazione dellesclusione automatica prevista dallart. 122 co. 9 del succitato D.Lgs.; Cauzioni e garanzie richieste: Cauzione provvisoria 14.215,74; cauzione definitiva ai sensi dellart. 113 del D.lgs 163/2006; polizza per danni alle opere 1.000.000,00. Durata dei lavori: 253 giorni solari consecutivi dalla data del verbale di consegna; Scadenza delle offerte: 28 settembre 2011 ore 12:00. Pdc. 1 Mar. Lgt. Pasquale FABOZZI tel. 055 6509243/250 fax 0554221605 e-mail pasquale.fabozzi@esercito.difesa.it. Il testo integrale del bando e del disciplinare, contenenti le informazioni dettagliate per partecipare alla gara, possono essere visionati presso questo Reparto e/o sul sito internet www.esercito.difesa.it/root/bandi/bandi.asp. Il Responsabile del Procedimento Col. Leonardo C. DIMAGGIO

COMUNE DI GIARRE
Capofila del Distretto Socio Sanitario N. 17 [CIG 2896693AAC] [CUP J81F11000590002] Procedura Aperta per laffidamento dei Servizi previsti nel progetto IL GRILLO PARLANTE - EDUCATIVA DOMICILIARE MINORI - SOCIOEDOCATIVO TERRITORIALE. IMPORTO COMPLESSIVO DELLAPPALTO: 1.220.518,26 (di cui 55.510,26 per spese di gestione soggetti a ribasso dasta) oltre IVA al 4%. E RICHIESTA LISCRIZIONE allAlbo Regionale di cui allart. 26 L.R. n. 22/86 Sezione Minori Tipologia Assistenza Domiciliare. Termine ultimo presentazione offerte ore 12:00 del 17.10.2011. Il bando di gara integrale e i documenti complementari sul sito http://www.comune.giarre.ct.it. Il Dirigente Coordinatore del Distretto Avv. G. Panebianco

COMUNE DI SELVAZZANO DENTRO


Estratto davviso di aggiudicazione annullata e nuova aggiudicazione Stazione appaltante: Comune di Selvazzano Dentro piazza G. Puchetti n. 1, 35030 Selvazzano Dentro (PD), Italia; telefono (+39) 049 8733999; sito internet www.comune.selvazzano-dentro.pd.it. Oggetto dei lavori e importo complessivo netto a base di gara: lavori di costruzione di una struttura polivalente destinata ad attivit sportive, ricreative ed aggregative per la collettivit in frazione San Domenico - opere edili strutturali, 1.040.127,00. Data annullamento precedente aggiudicazione 06/04/2011. Data nuova aggiudicazione: 09/05/2011. Aggiudicatario: -ATI PISTORELLO SPA PRESISTEM SPA la cui ditta capogruppo ha sede a Abano Terme, Via S. Giustina n. 21 localit, Italia. Punteggio e prezzo dellaggiudicatario: punti 81, 78/100, 799.278,78.= (inclusi oneri di sicurezza). Per ulteriori informazioni rivolgersi al Settore Urbanistica, Edilizia Privata LL.PP. (telefono 049 8733997, telefax 049 8733950). Selvazzano Dentro, 22/08/2011 IL RESPONSABILE DEL SETTORE URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA LL.PP. Arch. Leonardo Minozzi

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

33

Economia
Indici delle Borse
FTSE MIB 15.106,28 -0,23% -0,10% 0,42% 0,18% 0,55% 0,23%

FTSE MIB
Londra Francoforte Parigi (Cac40) Hong Kong Tokio (Nikkei) Madrid 5.268,66 2,70% 5.643,92 -0,46% 3.159,74 20.204,17 8.953,90 8.444,80 0,18% 1,71% 1,16% 0,59%

La settimana

Cambi
1 euro 1 euro 1 euro 1 euro 1 euro 1,4402 dollari -0,58% -0,45% 0,09% 1 euro 110,5500 yen 1,1835 fr. sv.

Fiat

La settimana

Titoli di Stato
Titolo Ced. Quot. Rend. eff. 30-08 netto % Titolo Ced. Quot. Rend. eff. 30-08 netto %

Btp 01-01/11/11 1,900% 100,19 Btp 09-01/07/12 2,500% Btp 10-15/12/12 2,000% 99,78 98,58

2,45 2,87 2,76 3,20 3,35 3,40 3,47 3,67

Btp 06-15/09/17 2,100% Btp 11-15/09/26 3,100% Btp 05-01/02/37 4,000% Btp 07-01/08/39 5,000% Cct 07-01/12/14 0,980% Cct 08-01/09/15 1,220% Cct 09-01/07/16 1,140% Ctz 10-31/12/12 -

92,84 87,65 75,92 86,85 93,91 92,36 90,44 96,14

5,11 5,17 6,11 5,28 5,35 4,06 4,16 4,24 2,98

FTSE It.All Share 15.990,52 FTSE It.Star Dow Jones Nasdaq S&P 500 9.936,00 11.559,95 2.576,11 1.212,92

Btp 96-01/11/26 7,250% 112,95

0,8836 sterline -0,10% 9,1900 cor.sve. 0,81% 1,4101 dol.can. -0,39%

Btp 02-01/02/13 4,750% 101,93 Btp 08-15/12/13 3,750% 100,19 Btp 10-01/11/13 2,250% 97,18 Btp 11-01/04/14 3,000% 98,10 Btp 04-01/02/15 4,250% 100,86 Btp 10-15/04/15 0,742% 96,58

La lente
IL MEA CULPA DI BILL GROSS QUANDO IL GURU PERDE IL TOCCO

Energia Il ministro: rinvio necessario. Lassessore: serve un mediatore tra i soci italiani

Patto Edison, un mese in pi


Tabacci: rivedere la governance di A2a. Luned il vertice Romani-Proglio
MILANO Era atteso per domani e invece slitta a luned lincontro tra il ministro dello Sviluppo economico Paolo Romani e il numero uno di Edf Henri Proglio per trovare una soluzione al riassetto di Edison. Ufficialmente il motivo sono le agende da far coincidere. In pratica il ministro avr pi tempo (sto incontrando tutti) per sciogliere il nodo azionisti italiani, raggruppati in Delmi e guidati da A2a. Domani pomeriggio, invece, si riunisce il consiglio di gestione della multiutility lombarda, che a sua volta ha come soci di riferimento i Comuni di Milano e Brescia. Obiettivo era discutere lesito dellincontro, che per stato spostato. Sullo sfondo resta la data del 15 settembre, quando scadranno i patti parasociali tra gli azionisti di Edison. Romani chieder ai francesi di rimandare di un mese laccordo. Il governo non vuole entrare nelle questioni azionarie spiega il ministro ma non possiamo non avere un occhio di riguardo sugli asset di produzione energetica: nostro interesse che rimangano italiani. Questa impostazione potrebbe andare incontro alle richieste dei soci di Delmi (tra le ipotesi sul tavolo anche quella che rilevino tutta Edipower). Del resto ieri Andrea Viero, direttore generale di Iren (ha il 15% di Delmi), era sul piede di guerra: ha fatto sapere agli analisti di avere tutti gli strumenti societari e giuridici per difendere i propri interessi da eventuali accordi giudicati ingiusti che venissero raggiunti tra A2a e i francesi. Lintesa di marzo bloccata dal governo, che prevedeva il controllo di Edison da parte di Edf con i soci italiani in minoranza e lo spacchettamento di Edipower, non sembra dunque soddisfare i piccoli azionisti ma nemmeno alcuni soci di A2a come il Comune di Milano: Va rinegoziato in profondit spiega lassessore al Bilancio Bruno Tabacci . Ma come si fa a sedersi a un tavolo se non si sa cosa negoziare?. Per Tabacci il governo dovrebbe individuare un negoziatore che riesca a trovare un punto di incontro tra gli azionisti italiani, a cominciare da Milano e Brescia. Di fronte a una road map definita si potrebbe ottenere un rinvio tecnico. Un altro nodo da sciogliere tutto interno ad A2a e investe la governance: Serve una riflessione critica sottolinea lassessore milanese , forse il sistema duale non il pi adatto, i punti di equilibrio sono pi che altro geografici. Se si guarda ai risultati, A2a ha perso la percezione della propria funziona originaria.

Parigi Henri Proglio, numero uno di Edf

e facile pontificare, non capita spesso di fare mea culpa pubblicamente, soprattutto quando si uno degli investitori pi in vista del pianeta. Lo ha fatto Bill Gross, 67 anni, fondatore e co-chief investor di Pimco. Gross ha ammesso di aver sbagliato quando in primavera ha deciso di vendere tutti i titoli del Tesoro americano a 10 anni nel portafoglio del Total Return Fund, il maggior fondo mondiale di bond, con 245,5 miliardi di dollari gestiti, di cui Gross responsabile. Il manager californiano aveva scommesso su un aumento dei rendimenti dei T-bond quando, a fine giugno, la Federal Reserve avrebbe smesso di comprare bond per sostenere leconomia. Invece nei giorni scorsi i rendimenti dei titoli di Stato Usa, che tra febbraio e marzo rendevano il 3,5%, sono scesi sotto il 2%, ai minimi degli ultimi 60 anni, facendo quindi aumentare i prezzi. Risultato: questanno il Total Return Fund, che negli ultimi 15 anni ha reso il 7,5%, battendo sempre il benchmark (6,43%) e oscurando i rivali, ha registrato un rendimento del 2,99% ed sprofondato al 157posto (su 179) nella classifica Lipper. Titoli del Tesoro Usa? Magari ne avessi di pi, ha dichiarato Gross candidamente.

Gli incontri Il titolare dello Sviluppo sta incontrando in questi giorni gli azionisti di Delmi

Francesca Basso
RIPRODUZIONE RISERVATA

Pagine Gialle Cappellini: tra le ipotesi anche il ricorso alla Marzano

Seat tratta con i creditori Ma restano molti rischi


MILANO I presupposti per la continuit aziendale ci sono. Per adesso. Ma per il prevedibile futuro Seat Pagine Gialle non in grado di dire con certezza che ce la far. Il problema, non nuovo, della societ che edita le Pagine Gialle, il debito: 2,68 miliardi di euro, di cui 2 da rimborsare entro il 2013. Ieri lamministratore delegato, Alberto Cappellini, dopo aver presentato al consiglio una semestrale chiusa in rosso per 32,6 milioni, quattro volte la perdita registrata a giugno 2010, e ricavi a 433 milioni in flessione del 6,3%, ha ammesso che la societ sta valutando tutte le alternative. La principale passa per un accordo per ristrutturare il debito. Ma anche la Marzano una delle possibilit ha ammesso il manager, che quindi non esclude di chiedere per Seat lamministrazione straordinaria. Qualora non riuscisse a raggiungere laccordo con i creditori, principalmente i sottoscrittori del bond da 1,3 miliardi emesso dal veicolo Lighthouse. Le obbligazioni sono per lo pi in mano a fondi, i quali in passato hanno chiesto la conversione, che a questi livelli di prezzo equivale ad acquisire il controllo di Seat. Il board della societ ha chiesto a Rothschild di assisterla (i creditori hanno arruolato invece Lazard) e varato ieri un nuovo piano strategico triennale da cui partir il negoziato sul debito. In realt dal punto di vista operati-

vo Seat sta recuperando grazie soprattutto alle attivit online. Nel semestre ha prodotto 188 milioni di cash flow e registrato un margine lordo del 34,7%. Ha anche ridotto il debito di 48 milioni. Ma restano ancora 2,6 miliardi. leffetto leva, insomma, il problema di Seat. Ogni anno sono 200 milioni solo di interessi. A cui questanno si aggiungono altri 260 di capitale da rimborsare, che salgono fino a 1,3 miliardi nel 2014 quando scade il bond Lighthouse. E a questi ritmi la generazione di cassa non basta a ripagare i creditori.

Giuliana Ferraino
twitter @16febbraio
RIPRODUZIONE RISERVATA

Federico De Rosa
fderosa@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

Codice cliente:

34

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Codice cliente:

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Economia 35

Tlc Corrono Telecom, Vodafone, Wind e H3G. Le prime offerte a 2,3 miliardi

Gara per i supertelefonini In quattro per la tv mobile


Oggi lasta per le frequenze liberate dal digitale
3%
I rilanci minimi sulla base dasta previsti per lassegnazione delle frequenze per la tv su palmare

Il gruppo francese

2013
Dal primo gennaio del 2013 le frequenze dovranno essere disponibili per gli operatori di Tlc Agcom Il presidente dellAuthority delle comunicazioni Corrado Calabr

I nuovi mercati trainano le vendite per LOral


MILANO Nel primo semestre del 2011 il gruppo di cosmetica francese LOral ha registrato un aumento delle vendite del 5%, per un ammontare di 10,15 miliardi di euro. A trainare i risultati stato il settore del lusso. Tra i brand dellOral compaiono Lancme, Ralph Lauren e Giorgio Armani. Se la vecchia Europa continua a rappresentare il cuore dei ricavi del gruppo con 3,8 miliardi di euro, sul fronte crescita invece va a rilento. Sono i nuovi mercati a espandersi con rapidit: le vendite in Asia sono salite del 13,5% a 1,7 miliardi di euro, mentre lAmerica Latina ha registrato un +18% e 831 milioni. La solida crescita della prima parte del 2011 conferma la buona dinamica del gruppo ha spiegato il numero uno del gruppo Jean-Paul Agon che sta rafforzando ulteriormente la sua posizione a livello mondiale, in particolare nelle aree del Nord America, America Latina e Asia-Pacifico. Il futuro per non in discesa, almeno per il ceo Agon che parla di un contesto economico incerto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ROMA Ammontano a 2,3 tphone e tablet pc, che sta metmiliardi euro, 100 milioni sotto tendo tutti gli operatori a rila soglia minima stabilita dalla schio di collasso della rete. La maggior parte delle richieLegge di stabilit, le offerte presentate ieri da quattro operato- ste ha riguardato gli 800 Mhz, ri telefonici per le frequenze la frequenza pi pregiata per4G, la quarta generazione di si- ch in grado di fornire una magstemi di telecomunicazione giore copertura: sono risultate wireless (senza fili), messe in vincenti, per ora, due offerte di vendita dal ministero dello Svi- Wind, una di H3G, una di Vodaluppo economico. Oggi partir fone e una di Telecom, mentre per un sesto blocco lasta con rilanci del disponibile Tele3%. com ha fatto unofA distanza di unferta insufficiente. dici anni dalla gara Per i 1800 Mhz Umts, sono in vendirisultata vincente ta il doppio delle freunofferta di Telequenze rispetto ad com, restano due allora, pari a 300 meblocchi disponibili; gahertz, per le quali nessuna richiesta il ministro Paolo Roper i 2 mila Mhz e mani ha auspicato Il precedente tredici per i 2.600 un introito pari a Undici anni fa Mhz (uno resta di3,1 miliardi. la gara per le sponibile). Telecom Italia, frequenze Umts Si attende battaVodafone, Wind e glia sugli 800 Mhz, H3G si daranno battaglia per accaparrarsi le fre- dal momento che necessario quenze liberatesi grazie al pas- possedere due lotti contigui saggio delle televisioni al digita- per offrire un servizio adeguato le e alla cessione da parte del e Telecom e Vodafone disponministero della Difesa. Spazio gono solo di un lotto. Si ritirache sembra indispensabile per to invece il quinto concorrente sostenere la crescente richiesta atteso: Linkem. Per ogni lotto, in ogni caso, di banda larga mobile determinata dalla diffusione di smar- possibile il rientro da parte di

qualsiasi operatore. Le regole dell'asta prevedono infatti che si possa concorrere per tutti i pacchetti, anche per quelli non oggetto dell'offerta iniziale. I rilanci, che dovranno essere di almeno il 3% superiori all'ultima offerta ricevuta per lo specifico lotto, prenderanno il via oggi, a partire dalle 15. Questa fase rilanci potrebbe durare pi di qualche giorno. Alcuni osservatori fanno notare come Vodafone risulti meno attivo, almeno finora, nella gara di altri operatori. Cos come la presenza di offerte tanto da parte di H3G quanto di Telecom potrebbero lasciare intendere che non sono alle viste acquisizioni. Sullo sfondo resta il problema delloccupazione da parte di alcune emittenti di alcune delle frequenze in gara, anche se il ministro Romani ha dichiarato che saranno rimosse. Il bando stesso fissa al primo gennaio 2013 la piena disponibilit delle frequenze. Saranno sufficienti i 240 milioni d'indennizzo per le tv (pari al 10% della base d'asta) per raggiungere lobiettivo?

Antonella Baccaro
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il boom Norsa (Ferragamo): leffetto turismo globale spinge il brand

La ripresa del lusso italiano? La spinta di Cina e Sudamerica


MILANO In America la fiducia dei consumatori crolla ai minimi da oltre due anni, e il rischio di una nuova recessione diventa sempre pi reale. In Europa, alle prese con la crisi dei debiti sovrani e lausterit imposta dai governi, leconomia in frenata. Eppure il lusso tiene, come dimostrano i buoi conti del settore. E il Made in Italy fa ancora meglio, da Tods a Ferragamo, che ieri ha festeggiato gli ottimi risultati della semestrale, con ricavi in salita del 29,8% (a 459,7 milioni di euro) e utile netto in aumento del 32,4% (a 34,5 milioni) con un rialzo del 3,6% in Piazza Affari, in controtendenza con il listino. Se il forte aumento della vendite nellarea dellAsia Pacifico era atteso, e il Nord America continua ad andare bene (+24,2%) nonostante la crisi, il dato pi sorprendente il progresso del 40,1% in Europa, valuta lamministratore delegato della maison fiorentina, Michele Norsa. E spiega: Sicuramente c una combinazione di fattori, legati alla crescita dellAsia e

La scheda

LEuropa Per lamministratore delegato di Ferragamo Michele Norsa (in alto) il dato pi sorprendente delle vendite il progresso del 40,1% in Europa

in particolare della Cina, che porta a un incremento significativo dei consumi di tutta larea asiatica, escluso il Giappone. Pensiamo che nella grande Cina i ricavi salgono di oltre il 50%. Ma c un altro fattore, estremamente importante: i flussi turistici provenienti da questi Paesi, che incidono sulle vendite delle grandi citt europee e americane, da Londra a Parigi a New York. A Venezia i maggiori clienti sono cinesi. A Miami il nostro negozio pieno di clienti che viaggiano dallAmerica Latina, a cominciare dai brasiliani, afferma Norsa. Cos il negozio Ferragamo di Miami, dopo il punto vendita di New York e di Hong Kong, quello che vende di pi a livello mondiale. Con una precisazione: Parliamo di consumatori di un segmento lusso molto alto, che scelgono prodotti non troppo trendy. E infatti la piccola pelletteria e scarpe sono gli accessori che crescono di pi, cio i prodotti che durano pi a lungo. Come dire: il consumatore di oggi vuole spendere con limpressione di fare un buon investimento. Anche in Cina, dove il Made in Italy riconosciuto

come uneccellenza rispetto ad altri marchi. Ma a fare la differenza sono i brand con forte visibilit. Si vede quasi una polarizzazione sul mercato: il piccolo marchio o quello con una minore penetrazione globale, beneficia meno del nuovo potere di acquisto del consumatore cinese, che punta sempre sui brand pi noti e riconoscibili. Per questo sono stati soprattutto i grandi nomi a registrare performance molto buone, sostiene il manager. Ecco perch Ferragamo pun-

Lespansione Aperti 55 punti vendita nella Repubblica Popolare Il Messico il nostro quinto sbocco
ta a espandersi ulteriormente. Dei 23-24 nuovi negozi che il gruppo ha in programma di aprire entro la fine dellanno, 9 saranno in Cina, dove gi conta 55 negozi in 32 citt. Ed entro fine mese partiranno anche le vendite via Internet, inizialmente con un corner sul sito di Yoox, in attesa di avere la licenza per operare direttamente, come gi avviene invece nella Corea del Sud.

Giuliana Ferraino
twitter @16febbraio
RIPRODUZIONE RISERVATA

36

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Codice cliente:

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Economia 37
Lauthority Ue La lettera smentita

Mediobanca

Fisco e aliquote La cittadina dove risiedono Marchionne e alcuni big dellindustria

La rivolta del paradiso Zug Sono arrivati troppi ricchi


Bollor: voglio salire fino al 6%
MILANO Vincent Bollor (nella foto) vuole arrivare al 6% di Mediobanca dallattuale 5,5%.. La nostra ambizione di arrivare al 6% compatibilmente con le nostre possibilit rispetto al valore di Borsa, ha detto presentando i conti semestrali del suo gruppo (231 milioni di utili, +29%, e 4 miliardi di ricavi, +22%). Nelle scorse settimane Bollor gi passato dal 5,18% apportato al patto di sindacato al 5,5%. Per arrivare al 6%, limite fissato dal patto, limprenditore francese ha stimato circa 30-40 milioni di investimento. Abbiamo fiducia nelleconomia italiana e nella capacit di Mediobanca di superare la crisi finanziaria mondiale, un investimento di lungo termine in un bel Paese e una bella azienda. Nei giorni scorsi Diego Della Valle a sua volta salito all1,9% in Mediobanca.

Enria e il giallo ricapitalizzazione per gli istituti


FRANCOFORTE giallo sulla lettera di richiesta di capitalizzazione veloce delle banche, indirizzata allEcofin dallautorit di supervisione bancaria Eba, guidata dallitaliano Andrea Enria. La notizia, rimbalzata dalle pagine del quotidiano tedesco Ftd, forniva dettagli sugli aumenti di capitale, da attuarsi attraverso finanziamenti da parte del Fondo di salvataggio di Eurolandia, il quale sarebbe diventato anche azionista della banche. Tre giorni fa, anche la numero uno del Fmi, Christine Lagarde, aveva espresso timori sulla robustezza delle banche europee. Ieri invece, forse punto sul vivo per la salute delle Landesbanken, Jochen Sanio, capo dellautorit bancaria tedesca Bafin, ha fatto sapere di non essere daccordo sulla lettera e che queste non sono competenze dellEba. Senonch nel pomeriggio Enria ha smentito seccamente di essere preTensione a Berlino occupato o di aver Il Bundestag rinvia chiesto unurgente e massiccia ricapitalizdi sette giorni zazione degli istituti il voto sullEfsf, europei. Gli stress il fondo salvataggi test dellEba, ha detto Enria, hanno mostrato che le banche Ue sono in grado di resistere a scenari avversi. Tuttavia, Enria sta monitorando i rischi delle banche e d istruzioni sulle possibili opzioni sul tappeto. Tutto bene? Non proprio. Perch gli stati di Eurolandia non hanno ancora ratificato laumento delle competenze dellEfsf, come la concessione di prestiti agli Stati (e non alle banche) e il potere di acquistare bond sovrani. Da qui lurgenza di ratificare le decisioni, auspicata dal presidente della Bce Jean-Claude Trichet, anche per sgravare la Eurotower dallacquisto di bond sovrani e sostenere le banche in difficolt. Ma proprio ieri la ricca Germania e ha rimandato la ratifica al 29 di settembre. A dopo la benedizione del Papa Benedetto XVI in Parlamento.

Carovita e affitti, il ceto medio tradito dal cantone svizzero


MILANO Il paese dellabbondanza fatto di laghi, boschi e multinazionali, di tranquillit rurale ed alta finanza. impenetrabile dalla crisi ed ospita la pi alta concentrazione di miliardari in uno dei Paesi pi ricchi del pianeta. Ma ora il cantone di Zug, incastonato tra le montagne della Svizzera tedesca, si trova a dover imbrigliare una prosperit sfuggita al proprio controllo. l1,9%, ha battuto al ribasso la modesta percentuale svizzera dei senza lavoro, al 2,8% contro una media Ue del 9,4%. Ma anche i paradisi hanno zone dombra. Quando Zug fu protagonista lultima volta di un episodio eclatante, il massacro a mano armata di 14 persone allinterno del Parlamento cantonale da parte di uno squilibrato, era il 2001. Da allora, tornata una fiorente tranquillit - fin troppo fiorente, come si visto. Con la migrazione dei ricchi i prezzi delle case sono aumentati del 70%, costringendo sempre pi la classe media a trasferirsi altrove. Secondo un manager intervistato dal Wsj, vivere a Zug comincia ad avere senso per i redditi dal mezzo milione di franchi (oltre 420 mila euro, ndr). La crescita sproporzionata ha causato altri effetti a catena: le aziende hanno difficolt a trovare lavoratori qualificati e spazi per gli uffici. Cos, con la prospettiva di un progressivo snaturamento del tessuto sociale, il governo locale mette mano al freno: fatta salva la bassa pressione fiscale, il cantone punta sulle agevolazioni abitative per i residenti meno affluenti e sta chiedendo ai Comuni di limitare i permessi per la costruzione di nuovi uffici.

110
Mentre lOccidente fa i conti con le difficolt di una crescita che arranca, il cantone infatti alle prese con il problema opposto: troppa crescita, prezzi alle stelle. E classe media avviata a diventare specie protetta. Circa 110 mila abitanti, 30 mila imprese cresciute di quasi il 50% dalle 19 mila del 2000 , Zug, raccontava ieri il Wall Street Journal, un paradiso fiscale in un altro paradiso fiscale, con unimposizione pi bassa di quella media della Svizzera: laliquota massima per i residenti del 22,9%, mentre le imprese pagano in media il 15,4%. Nel Paese il prelievo fiscale effettuato per i due ter-

mila abitanti nel comune di Zug. Le imprese sono 30 mila

Sul lago Un particolare del centro storico di Zug, 35 chilometri a sud di Zurigo

zi dai cantoni, e su questo Zug ha fatto leva, a partire dal 1947, quando il governo locale ha cominciato a tagliare le tasse per attirare nuove imprese. Nel corso degli anni, negli edifici di vetro e acciaio della zona degli affari della citt principale e altrove nel cantone si sono accasate numerose multinazionali: da Xstrata a Thomson Reuters, da SABMiller a Siemens, e poi Mars, Burger King

Holdings, Adidas. Tra i residenti il Ceo della Fiat Sergio Marchionne. In poco pi di cinquantanni, Zug si trasformato da povera regione agricola in un concentrato di ricchezza prodotta - a volte altrove - e spesa. A cascata il capoluogo, una cittadina di 25 mila abitanti adagiata sulle rive dellomonimo lago, si punteggiato di negozi di lusso, ed il tasso di disoccupazione, al-

Milena Vercellino
RIPRODUZIONE RISERVATA

Marika de Feo
RIPRODUZIONE RISERVATA

Petrolio Accordo con Rosneft dopo la rottura dei russi con Bp

Pace fredda con Putin Exxon esplorer lArtico


MILANO ExxonMobil rompe il ghiaccio. E mettenti e meno esplorate del mondo, con un alnon soltanto in senso figurato. La societ petroli- to potenziale per lo sfruttamento di idrocarburi e fera americana ha firmato un accordo multimi- gas. Le due societ creeranno tra l'altro un centro liardario per una partnership strategica con la statale russa Rosneft, per cercare petrolio e gas di ricerca congiunto a San Pietroburgo. A sua volnei fondali del Mar Artico sotto il controllo rus- ta Rosneft parteciper a progetti in Texas e nel so. Dopo la rottura con la britannica Bp, sono Golfo del Messico. Gli investimenti diretti previdunque agli americani ad allearsi con i russi in sti dall'accordo sono stimati in 200-300 miliardi unintesa benedetta dallo stesso Vladimir Pu- di dollari, ha detto il premier al termine di un incontro con i vertici di Exxon Motin. Si aprono nuovi orizzonti. bil. Comprese le infrastrutture, la Una delle maggior compagnie costruzione delle strutture necesdel mondo, ExxonMobil, cominsarie e la preparazione del terrecer a lavorare nell'Artico russo e no, l'investimento potrebbe per nelle acque profonde ha detto il salire fino a 500 miliardi. primo ministro russo. A gennaio Exxon e Rosneft aveLa maggiore compagnia petrovano gi firmato unintesa esplolifera americana si assicura in rativa nel Mar Nero da un miliarquesto modo accesso a una parte do di euro. Dopo il fallimento sostanziale delle riserve del principale produttore di petrolio del Rex Tillerson e Vladimir Putin dell'intesa sull'Artico con Bp, dovuto all'opposizione degli attuali mondo. Rosneft riesce invece a guadagnarsi la collaborazione di una delle poche soci russi della major britannica, Rosneft aveva compagnie capaci di trivellare nelle acque pro- annunciato che avrebbe scelto un altro grande partner internazionale per il progetto nell'Artico. fonde e difficile dellArtico. Per il numero uno di ExxonMobil Rex Tiller- Ma, dopo la notizia dellalleanza con la societ son, si tratta di significativo passo strategico controllata dallo Stato russo, ExxonMobil ha perper entrambe le societ. L'intesa porta le no- so lo 0,9% in Borsa a Wall Street. Giu. Fer. stre relazioni a un nuovo livello e crea importante valore per entrambe le societ, poich l fontwitter @16febbraio dali dellArtico sono tra le aree offshore pi pro RIPRODUZIONE RISERVATA

Panorama

Pirelli raddoppia lo stabilimento in Romania


Pirelli amplia la fabbrica di Slatina in Romania per portare la produzione annua di pneumatici da 7 a 10 milioni. Ieri linaugurazione alla presenza del primo ministro, Emil Boc e del presidente Marco Tronchetti Provera (nella foto). Google citata da un socio per limportazione di farmaci. La causa civile per presunta vendita illegale dal Canada agli Usa attraverso la pubblicit online stata promossa da un investitore, facendo seguito a una transazione da 500 milioni di dollari raggiunta dal colosso Usa la scorsa settimana per chiudere uninchiesta penale. Veneto Banca, pi utili nel semestre. Il risultato salito a 131,5 milioni dai 41,8 milioni dello stesso periodo del 2010, in quanto beneficia degli effetti fiscali legati allincorporazione di Popolare di Intra, Banca di Bergamo e Popolare di Monza e Brianza.

Codice cliente:

38

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Nome

Data Valuta

Quota/od.

Quota/pre.

Nome
Azimut Formula Target 2013 Azimut Formula Target 2014 Azimut Garanzia Azimut Prev. Com. Crescita Azimut Prev. Com. Equilibrato Azimut Prev. Com. Garantito Azimut Prev. Com. Protetto Azimut Reddito Euro Azimut Reddito Usa Azimut Scudo Azimut Solidity Azimut Strategic Trend Azimut Trend America Azimut Trend Europa Azimut Trend Italia Azimut Trend Pacifico Azimut Trend Tassi Azimut Trend AZ F. Active Selection AZ F. Active Strategy AZ F. Alpha Man. Credit AZ F. Alpha Man. Equity AZ F. Alpha Man. Them. AZ F. American Trend AZ F. Asset Plus AZ F. Asset Power AZ F. Best Bond AZ F. Best Equity AZ F. Bond Trend AZ F. Bot Plus AZ F. Commodity Trading AZ F. Conservative AZ F. Corporate Premium AZ F. Dividend Premium AZ F. Emer. Mkt Asia AZ F. Emer. Mkt Europe AZ F. Emer. Mkt Lat. Am. AZ F. European Dynamic AZ F. European Trend AZ F. Formula 1 Absolute AZ F. Formula 1 Alpha Plus AZ F. Formula 1 Alpha Plus 20 AZ F. Formula 1 Conserv. AZ F. Formula 1 Dynamic Trading AZ F. Income AZ F. Institutional Target AZ F. Italian Trend AZ F. Opportunities AZ F. Pacific Trend AZ F. Qbond AZ F. QProtection AZ F. Qtrend AZ F. Reserve Short Term AZ F. Solidity AZ F. Strategic Trend AZ F. Trend AZ F. US Income

Data Valuta
26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 29/07 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR

Quota/od.
6,374 5,943 12,198 9,003 10,525 9,649 11,431 15,440 5,635 7,233 7,596 4,706 8,351 9,897 11,240 5,910 8,792 17,353 4,414 4,728 5,011 3,747 2,998 2,138 5,136 4,720 4,912 4,648 5,332 5,157 5,024 5,414 4,845 4,648 5,202 3,415 5,595 4,244 2,441 4,324 5,366 4,223 4,579 5,391 5,537 4,932 2,289 3,590 3,447 4,927 4,785 4,459 6,052 5,198 4,320 3,845 5,598

Quota/pre.
6,373 5,949 12,188 9,057 10,546 9,663 11,429 15,425 5,598 7,237 7,598 4,732 8,327 10,002 11,394 5,841 8,780 17,623 4,451 4,731 5,018 3,747 3,001 2,132 5,132 4,715 4,900 4,702 5,325 5,155 4,970 5,414 4,840 4,695 5,202 3,407 5,647 4,272 2,466 4,327 5,357 4,226 4,580 5,380 5,529 4,939 2,320 3,599 3,403 4,927 4,786 4,491 6,049 5,198 4,345 3,903 5,574

Nome
Strategic Portfolio C US Equities C Usa Short Term C

Data Valuta
29/08 EUR 29/08 USD 29/08 USD

Quota/od.
76,160 97,370 111,460

Quota/pre.
77,040 98,420 111,450

Nome
FTSE RAFI Asia Pacific Ex-Jap FTSE RAFI Dev. 1000 Fund FTSE RAFI Dev. Europe Mid-Sm FTSE RAFI Emerging Mkts FTSE RAFI Europe FTSE RAFI Hong Kong China FTSE RAFI Italy 30 FTSE RAFI Switzerland FTSE RAFI US 1000 Global Agriculture NASDAQ OMX Global Clean Energy Global Listed Private Eq. MENA NASDAQ OMX Palisades Global Water

Data Valuta
29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR

Quota/od.
4,789 7,697 7,842 6,271 5,996 12,706 3,963 6,564 6,032 8,697 3,695 5,077 7,467 6,563

Quota/pre.
4,718 7,593 7,701 6,161 5,904 12,762 3,874 6,549 5,920 8,564 3,624 4,957 7,442 6,457

Nome
Multimanager Emerg.Mkts Eq.A Multimanager Emerg.Mkts Eq.I Multimanager European Eq.A Multimanager European Eq.I Strategic A Strategic I

Data Valuta
29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 EUR EUR EUR EUR EUR EUR

Quota/od.
4,012 4,095 3,195 3,281 4,502 4,625

Quota/pre.
4,000 4,082 3,199 3,285 4,495 4,617

Nome
Swiss Equity A Swiss Equity Opps A Swiss Small & Mid Cap A UK Equity A US All Cap A US Dollar Bond A US Dollar Liquidity A US Large Cap A US Large Cap A US Small & Mid-Cap Equ A US Small & Mid-Cap Equ A US Smaller Companies A

Data Valuta
29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 CHF CHF CHF GBP USD USD USD EUR USD EUR USD USD

Quota/od.
22,410 93,350 18,310 2,710 95,180 19,200 105,120 44,390 64,600 95,750 139,940 69,710

Quota/pre.
21,530 90,190 17,790 2,680 91,860 19,210 105,110 43,260 62,420 93,050 134,820 66,990

Duemme Sgr
Duemme Hedge Dynamic Duemme Hedge Performance Duemme Hedge Protection 31/05 EUR 415459,745 418410,385 31/05 EUR 573681,251 573572,108 31/05 EUR 575578,405 571552,543

AcomeA SGR - numero di tel. 800.89.39.89 info@acomea.it 29/08 AcomeA America (A1) 29/08 AcomeA America (A2) 29/08 AcomeA Asia Pacifico (A1) 29/08 AcomeA Asia Pacifico (A2) 29/08 AcomeA Breve Termine (A1) 29/08 AcomeA Breve Termine (A2) 29/08 AcomeA ETF Attivo (A1) 29/08 AcomeA ETF Attivo (A2) 29/08 AcomeA Eurobbligazionario (A1) 29/08 AcomeA Eurobbligazionario (A2) 29/08 AcomeA Europa (A1) 29/08 AcomeA Europa (A2) 29/08 AcomeA Globale (A1) 29/08 AcomeA Globale (A2) 29/08 AcomeA Italia (A1) 29/08 AcomeA Italia (A2) 29/08 AcomeA Liquidit (A1) 29/08 AcomeA Liquidit (A2) 29/08 AcomeA Obbligaz. Corporate (A1) AcomeA Obbligaz. Coroprate (A2) 29/08 29/08 AcomeA Paesi Emergenti (A1) 29/08 AcomeA Paesi Emergenti (A2) 29/08 AcomeA Patrimonio Aggressivo (A1) AcomeA Patrimonia Aggressivo (A2) 29/08 AcomeA Patrimonio Dinamico (A1) 29/08 AcomeA Patrimonio Dinamico (A2) 29/08 AcomeA Patrimonio Prudente (A1) 29/08 AcomeA Patrimonio Prudente (A2) 29/08 29/08 AcomeA Performance (A1) 29/08 AcomeA Performance (A2) EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR 10,358 10,411 3,019 3,022 11,444 11,452 3,518 3,517 12,413 12,425 8,610 8,630 7,358 7,383 13,077 13,101 7,709 7,709 6,167 6,177 5,633 5,642 3,098 3,106 4,132 4,139 4,835 4,841 16,702 16,725 10,193 10,245 3,015 3,017 11,437 11,444 3,475 3,474 12,399 12,410 8,429 8,447 7,258 7,282 12,825 12,847 7,705 7,705 6,146 6,156 5,558 5,567 3,049 3,056 4,099 4,106 4,833 4,838 16,674 16,696

www.eurizoncapital.it tel. 02 88101 Eurizon Az Asia Nuove Econom. Eurizon Az Area Euro Eurizon Az Energie Mat Pr Eurizon Az Internazionale Etico Eurizon Az Salute E Amb Eurizon Az Teconol Avanz Eurizon Azioni America Eurizon Azioni Europa Eurizon Azioni Finanza Eurizon Azioni Internazionali Eurizon Azioni Italia Eurizon Azioni Pacifico Eurizon Azioni Paesi Emergenti Eurizon Azioni PMI America Eurizon Azioni PMI Italia Eurizon Azioni PMI Europa Eurizon Bilanc Euro Multiman Eurizon Diversificato Etico Eurizon Focus Cap Protetto 12/2014 Eurizon Focus Gar 06/2012 Eurizon Focus Gar 09/2012 Eurizon Focus Gar 12/2012 Eurizon Focus Gar 03/2013 Eurizon Focus Gar II Sem 06 Eurizon Focus Gar I T 07 Eurizon Focus Gar II T 07 Eurizon Focus Gar III T 07 Eurizon Focus Gar IV T 07 Eurizon Liquidita' A Eurizon Liquidita' B Eurizon Obbligazioni Etico Eurizon Obbligazioni Euro Corp Eurizon Obbligazioni Euro Corp BT Eurizon Obbligazioni Cedola Eurizon Obbligazioni Emergenti Eurizon Obbligazioni Euro Eurizon Obbligazioni Euro BT Eurizon Obbligazioni Euro HY Eurizon Obbligazioni Internazionali Eurizon Obiettivo Rendimento Eurizon Profilo Conservativo Eurizon Profilo Dinamico Eurizon Profilo Moderato Eurizon Rendimento Assoluto 2 A Eurizon Rendimento Assoluto 3 A Eurizon Team 1 Eurizon Team 2 Eurizon Team 3 Eurizon Team 4 Eurizon Team 5 Eurizon Tesoreria Dollar Eurizon Tesoreria Euro A Eurizon Tesoreria Euro B Eurizon Tesoreria Dollar $ Eurizon Rendita Eurizon Soluzione 10 Eurizon Soluzione 40 Eurizon Soluzione 60 Eurizon Strategia Prot III Trim 11 Passadore Monetario Teodorico Monetario Unibanca Azionario Europa Unibanca Monetario Unibanca Obbligaz Euro 26/08 26/08 26/08 03/12 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR USD EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR 9,640 20,039 8,266 5,271 13,604 3,642 8,073 6,996 13,683 6,498 9,065 3,519 8,019 19,222 3,838 7,355 33,284 7,754 4,783 5,101 5,065 5,065 5,092 5,222 5,119 5,098 4,953 5,140 7,296 7,497 5,418 5,580 7,523 5,977 12,141 14,128 15,101 7,171 8,771 7,976 5,418 5,123 5,275 5,204 5,354 5,952 5,637 4,655 3,911 3,737 11,598 7,703 7,770 16,654 5,803 6,715 5,827 22,193 5,251 7,167 7,528 5,007 5,772 5,820 9,668 20,227 8,217 5,291 13,556 3,580 7,974 7,047 13,736 6,463 9,137 3,498 8,011 18,793 3,850 7,392 33,483 7,758 4,785 5,102 5,065 5,067 5,093 5,222 5,120 5,099 4,954 5,141 7,297 7,497 5,414 5,581 7,526 5,981 12,139 14,123 15,105 7,183 8,758 7,994 5,420 5,136 5,280 5,205 5,354 5,952 5,637 4,657 3,917 3,744 11,605 7,703 7,771 16,656 5,813 6,726 5,840 22,264 5,251 7,168 7,529 5,048 5,773 5,819

www.oysterfunds.com Absolute Return EUR2 Asia Opport. EUR2 Asia Opport. USD2 Credit Opport. EUR2 Diversified EUR Dynamic Allocation EUR Emerg. Mkts Dynamic EUR2 Emerg. Mkts Dynamic USD2 Euro Liquidity EUR Europ. Corporate Bds EUR Europ. Fixed Income EUR Europ. Opport. EUR Europ. Opport. EUR2 Europ. Small Cap EUR ForExtra Yield (EUR) EUR Global Convertibles EUR Global Convertibles USD Italian Opport. EUR Italian Value EUR Japan Opport. EUR Japan Opport. JPY LatAm Opport. EUR2 LatAm Opport. USD2 Market Neutral EUR US Dollar Bds USD US Dynamic EUR US Dynamic USD US Small Cap USD US Value EUR US Value USD World Opport. EUR World Opport. USD 3A Dyn. UCITS Fd (EUR) A 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 24/08 EUR EUR USD EUR EUR EUR EUR USD EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR USD EUR EUR EUR JPY EUR USD EUR USD EUR USD USD EUR USD EUR USD EUR 147,030 135,990 138,740 158,750 219,450 130,730 96,120 102,250 151,075 197,780 193,720 243,120 136,650 232,170 154,280 186,000 183,400 22,280 169,100 108,380 10454,000 140,960 143,660 149,360 323,120 94,070 98,210 169,630 126,010 127,780 120,850 248,880 962,790 146,940 137,930 140,710 158,750 218,920 131,160 95,770 101,880 151,072 197,890 193,490 243,810 137,040 233,250 154,090 185,400 182,790 22,370 169,380 107,990 10423,000 139,670 142,340 148,870 322,380 91,240 95,260 165,410 123,640 125,390 119,900 246,900 972,420

*I LIVELLI DI PROTEZIONE RELATIVI AI FONDI DEFENSIVE SONO CONSULTABILI SUL SITO INTERNET WWW.SCHRODERS.IT

AZ FUND MANAGEMENT SA

Tel: 02 77718.1 www.kairospartners.com

www.sorgentegroup.com Fondo Donatello-Michelangelo Due Fondo Donatello-Tulipano Fondo Donatello-Margherita Fondo Donatello-David Fondo Donatello-Puglia Uno Caravaggio di Sorgente SGR 31/12 31/12 31/12 31/12 31/12 31/12 EUR EUR EUR EUR EUR EUR 54575,179 49811,098 28627,386 57372,027 55416,101 2981,761 56242,509 50282,489 27332,950 57301,183 3083,178

KAIROS PARTNERS SGR


Kairos Div. + I Kairos Div. + P Kairos Equity A Kairos Fix. Inc. A Kairos Fix. Inc. I Kairos Italia A Kairos Low Vol. A Kairos Low Vol. B Kairos Low Vol. I Kairos Medium Term A Kairos Medium Term B Kairos Multi-Str. A Kairos Multi-Str. B Kairos Multi-Str. I Kairos Global Kairos Income Kairos Small Cap KIS - Ambiente A KIS - Ambiente I KIS - Absolute A KIS - Absolute F KIS - Absolute I KIS - Ambiente D KIS - Ambiente F KIS - Ambiente X KIS - America A-USD KIS - America D KIS - America F KIS - America X KIS - Asia A KIS - Asia D KIS - Asia F KIS - Bond A KIS - Bond D KIS - Bond F KIS - Bond I KIS - Dynamic A KIS - Dynamic D KIS - Dynamic F KIS - Dynamic I KIS - Dynamic X KIS - Global A KIS - Global D KIS - Global F KIS - Global I KIS - Global X KIS - Income A KIS - Income D KIS - Income I KIS - Income X KIS - Long - Short A KIS - Long - Short D KIS - Long - Short F KIS - Long - Short I KIS - Long - Short X KIS - Selection A KIS - Selection F KIS - Selection I KIS - Sm. Cap A KIS - Sm. Cap D KIS - Sm. Cap F KIS - Sm. Cap I KIS - Sm. Cap X KIS - Target 2014 X KIS - Trading A KIS - Trading D KIS - Trading F KIS - Trading I KIS - Trading X KIS - Trend A KIS - Trend F KIS - Trend I 30/06 30/06 30/06 30/06 30/06 15/08 30/06 30/06 30/06 30/06 30/06 30/06 30/06 30/06 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 22/07 26/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 21/06 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 26/08 26/08 26/08 EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR USD EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR 533874,087 528572,217 754306,267 575556,357 511779,649 515463,254 734261,952 502668,298 511095,346 548506,054 519340,284 793065,641 567088,255 528151,964 5,672 6,746 9,210 95,710 95,750 90,760 90,180 90,960 95,110 94,750 96,000 189,610 132,700 134,150 135,210 117,220 128,560 116,410 106,720 105,910 106,480 107,020 116,970 115,800 116,810 117,140 118,010 78,170 75,630 77,720 78,230 79,210 106,280 104,370 107,130 107,500 105,680 104,510 105,400 105,750 106,660 108,770 108,430 108,880 87,090 86,270 86,840 87,280 88,350 105,790 82,220 81,080 81,900 82,390 83,000 100,720 100,430 100,880 543385,719 538171,624 762646,247 582044,040 517563,477 539387,930 739653,675 506551,662 514856,123 557665,398 528412,063 805118,049 576022,490 536050,760 5,631 6,746 9,162 94,630 94,680 90,160 89,590 90,350 94,050 93,690 94,920 185,410 129,770 131,180 132,170 117,930 127,790 117,150 106,790 105,980 106,550 107,090 116,980 115,820 116,830 117,150 118,020 77,630 75,110 77,180 77,690 78,660 106,290 104,380 107,140 107,500 105,750 104,600 105,480 105,820 106,720 108,590 108,260 108,700 86,650 85,840 86,410 86,850 87,910 105,950 81,200 80,080 80,890 81,360 81,960 101,890 101,600 102,050

Si tratta di Fondi Immobiliari chiusi

Tel: 800/614614 Bim Az. Small Cap Italia Bim Azionario Europa Bim Azionario Globale Bim Azionario Italia Bim Azionario USA Bim Bilanciato Bim Corporate Mix Bim Flessibile Bim Obblig. Breve Term. Bim Obblig. Globale Bim Obbligazionario Euro Sicav Asia Flessibile Sicav Azionario Euro Sicav Azionario Italia Sicav Bil.Equ. Italia Sicav Fortissimo Sicav Europa Flessibile Sicav Monetario Sicav Obblig. Area Europa Sicav Patrimonio Globale Sicav Patrimonio G. Reddito Synergia Azionario Europa Synergia Azionario Globale Synergia Azionario Italia Synergia Az. Small Cap Italia Synergia Azionario USA Synergia Bilanciato 15 Synergia Bilanciato 30 Synergia Bilanciato 50 Synergia Monetaria Synergia Obbl. Corporate Synergia Obbl. Euro B.T. Synergia Obbl. Euro M.T. Synergia Tesoreria Synergia Total Return Symphonia MS Adagio Symphonia MS America Symphonia MS Asia Symphonia MS Europa Symphonia MS Largo Symphonia MS P. Emer. Symphonia MS Vivace 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR 6,139 7,796 3,343 5,445 5,272 20,330 5,521 3,632 6,549 5,872 6,981 5,588 4,402 8,314 5,037 2,138 4,552 7,479 9,497 4,652 7,050 4,839 5,140 4,501 4,829 5,462 5,130 5,131 5,078 5,030 5,423 5,042 5,209 5,076 5,050 5,676 3,551 4,872 4,758 5,247 12,019 4,616 6,024 7,637 3,255 5,342 5,055 20,090 5,528 3,620 6,551 5,890 6,996 5,552 4,277 8,157 5,016 2,070 4,503 7,478 9,509 4,594 7,048 4,742 5,014 4,415 4,739 5,253 5,124 5,110 5,037 5,029 5,430 5,044 5,222 5,076 5,043 5,649 3,485 4,830 4,713 5,198 11,838 4,550

KAIROS INTERNATIONAL SICAV

AKROS ABSOLUTE RETURN AKROS DYNAMIC AKROS MARKET NEUTRAL AKROS LONG/SHORT EQUITY

31/07 31/07 31/07 29/07

EUR EUR EUR EUR

493513,214 475720,580 488918,807 496442,996

493346,694 475184,347 489430,093 505392,243

www.albertinisyz.it Tel 02 30306.1 Albertini Syz Multistrategy Cl.A Albertini Syz Multistrategy Cl.B Albertini Syz Innovation Cl.A Albertini Syz Innovation Cl.B 30/06 30/06 30/06 30/06 EUR EUR EUR EUR 647035,133 464786,948 640669,011 485802,335 650883,637 467313,932 647842,144 490994,739

Tel: 0041916403780 www.pharusfunds.com info@pharusfunds.com 30/08 PS - Absolute Return 30/08 PS - Absolute Return B 30/08 PS - Aliseo A 23/08 PS - Best Global Managers A 23/08 PS - Best Global Managers B PS - Best Global Managers Flex Eq A30/08 30/08 PS - Bond Opportunities 30/08 PS - Bond Opportunities B 30/08 PS - EOS 29/08 PS - Inter. Equity Quant A 29/08 PS - Inter. Equity Quant B 30/08 PS - Liquidity 30/08 PS - Opportunistic Growth 30/08 PS - Podium Flex A 28/04 PS - Podium Flex C 30/08 PS - Soprarno Global Macro A 30/08 PS - Soprarno Global Macro B 30/08 PS - Soprarno Relative Value A 30/08 PS - Soprarno Relative Value B 29/08 PS - Strategic Colibr 30/08 PS - Titan Aggressive 30/08 PS - Titan Conservative 30/08 PS - Valeur Income 30/08 PS - Value 30/08 PS - Value B EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR USD EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR 94,690 99,580 91,770 98,700 100,010 89,360 137,000 101,410 96,310 90,090 90,550 118,830 93,230 92,910 99,820 0,000 107,260 94,710 94,740 68,990 88,650 93,590 100,510 90,060 91,380 94,700 99,590 92,030 98,920 100,210 88,860 137,000 101,410 95,630 88,770 89,210 118,830 93,230 92,610 100,000 0,000 107,320 94,570 94,600 68,650 86,560 94,280 100,530 89,100 90,400

Amundi Absolute Amundi Azioni QEuro Amundi Breve Termine Amundi Corporate 3 anni Amundi Corporate Giugno 2012 Amundi Dynamic Allocation Amundi Equipe 1 Amundi Equipe 2 Amundi Equipe 3 Amundi Equipe 4 Amundi Eureka BRIC Ripresa 2014 Amundi Eureka China Double Win Amundi Eureka Cina Ripresa 2015 Amundi Eureka Doppia Opp 2014 Amundi Eureka Double Call Amundi Eureka Double Win Amundi Eureka Double Win 2013 Amundi Eureka Dragon Amundi Eureka Oriente 2015 Amundi Eureka Ripresa 2014 Amundi Eureka Ripresa Due 2014 Amundi Eureka Settori 2016 Amundi Eureka USA 2015 Amundi Europe Equity Amundi For. E. Eq. Op. 2013 Amundi For. E. Eq. Op. Due 2013 Amundi For. Em.MktEq.R.2014 Amundi For. Gar. Hi. Div. 2014 Amundi Form Gar.E.Mk.Eq.R 2013 Amundi Form Gar.Eq.R.DUE 2013 Amundi Form Gar.Eq.Recall 2013 Amundi Form Gar.Mer.Emergenti Amundi Form Garantita 2012 Amundi Form Garantita 2013 Amundi Form Garantita Due 2013 Amundi Form Priv.Div.Opportunity Amundi Global Emerging Equity Amundi Global Equity Amundi Liquidit Amundi Obbligazionario Euro Amundi Pacific Equity Amundi Pi Amundi Premium Power Amundi Private Alfa 2007 Amundi QBalanced Amundi QReturn Amundi USA Equity Unibanca Plus

23/08 29/08 29/08 23/08 23/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 23/08 23/08 23/08 23/08 23/08 23/08 23/08 23/08 23/08 23/08 23/08 23/08 23/08 29/08 23/08 23/08 23/08 23/08 23/08 23/08 23/08 23/08 23/08 23/08 23/08 23/08 29/08 29/08 29/08 29/08 31/05 29/08 29/08 23/08 29/08 29/08 31/05 29/08

EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR

5,139 10,388 7,384 94,627 4,892 5,022 5,233 5,131 5,025 4,623 5,244 5,567 5,073 4,878 5,136 5,374 4,612 6,525 4,835 5,095 4,689 4,716 4,898 3,763 4,375 4,396 5,026 4,926 5,039 5,009 4,963 5,750 5,048 4,988 5,023 5,013 4,605 3,938 8,995 5,347 4,725 5,603 5,012 4,759 8,207 5,511 4,846 5,146

5,164 10,157 7,389 95,048 4,889 4,991 5,238 5,134 5,032 4,617 5,293 5,632 5,102 4,951 5,203 5,490 4,740 6,520 4,904 5,187 4,824 4,712 4,948 3,732 4,472 4,488 5,033 4,918 5,039 5,003 4,956 5,749 5,053 4,993 5,026 5,012 4,593 3,910 8,994 5,359 4,714 5,606 5,018 4,800 8,168 5,494 4,839 5,155

Carige Azionario Europa Carige Azionario Internazionale Carige Azionario Italia Carige Bilanciato 10 Carige Bilanciato 30 Carige Bilanciato 50 Carige Corporate Euro Carige Total Return 1 Carige Total Return 2 Carige Liquidita Euro Carige Monetario Euro Carige Obblig Euro Carige Obblig Euro Lungo Termine Carige Obblig Globale Difesa Classe A Difesa Obiettivo TFR Classe A Obiettivo TFR Rivalutazione Classe A Rivalutazione Valorizzazione Classe A Valorizzazione

29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/07 29/07 29/07 29/07 29/07 29/07 29/07 29/07

EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR

4,820 6,304 4,125 5,443 4,976 5,524 6,578 5,089 4,360 6,383 11,670 10,983 5,815 6,003 13,671 13,478 11,037 10,895 10,484 10,149 12,696 12,426

4,770 6,198 4,041 5,435 4,947 5,467 6,585 5,083 4,352 6,383 11,669 11,006 5,839 6,010 13,655 13,466 11,164 11,023 10,686 10,351 12,708 12,443

Fondo Pensione Aperto Carige

EQUITY- I ABS- I

29/07 EUR 544485,181 564467,902 29/07 EUR 7717,805 7673,807

www.pegasocapitalsicav.com Strategic Trend Inst. C Strategic Trend Retail C 26/08 EUR 26/08 EUR 101,320 100,650 101,570 100,900

Tel. 02 - 430241 www.ubipramerica.it UBI Pr. Active Beta UBI Pr. Active Duration UBI Pr. Alpha Equity UBI Pr. Azionario Etico UBI Pr. Azioni Euro UBI Pr. Azioni Europa UBI Pr. Azioni Globali UBI Pr. Azioni Italia UBI Pr. Azioni Mercati Emerg. UBI Pr. Azioni Pacifico UBI Pr. Azioni USA UBI Pr. Bilanc. Euro Rischio Cont. UBI Pr. Euro B.T. UBI Pr. Euro Cash UBI Pr. Euro Corporate UBI Pr. Euro Medio/Lungo Ter. UBI Pr. Obblig. Dollari UBI Pr. Obblig. Glob. Alto Rend. UBI Pr. Obblig. Globali UBI Pr. Obblig. Globali Corp. UBI Pr. Portafoglio Aggressivo UBI Pr. Portafoglio Dinamico UBI Pr. Portafoglio Moderato UBI Pr. Portafoglio Prudente UBI Pr. Privilege 1 UBI Pr. Privilege 2 UBI Pr. Privilege 3 UBI Pr. Privilege 4 UBI Pr. Privilege 5 UBI Pr. Tot. Ret. Mod. A UBI Pr. Tot. Ret. Mod. B UBI Pr. Tot.Ret. Dinamico UBI Pr. Total Return Prudente 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR 4,552 5,481 4,886 4,135 4,809 4,994 4,047 3,911 9,850 5,945 3,826 5,575 6,714 7,286 7,747 6,928 5,010 9,202 5,895 7,137 4,752 5,249 5,788 6,107 5,384 5,258 5,051 4,656 4,272 5,019 5,047 4,779 10,577 4,553 5,484 4,879 4,051 4,713 4,938 3,997 3,827 9,707 5,928 3,766 5,550 6,710 7,285 7,760 6,939 5,085 9,179 5,931 7,157 4,706 5,230 5,790 6,112 5,375 5,239 5,021 4,609 4,214 5,019 5,047 4,780 10,581

Num tel: 178 311 01 00 www.compamfund.com - info@compamfund.com Bluesky Global Strategy A Bond Euro A Bond Euro B Bond Risk A Bond Risk B CompAM Fund - Em. Mkt. Corp. A CompAM Fund - Em. Mkt. Corp. B European Equity A European Equity B Multiman. Bal. A Multiman. Bal. M Multiman. Eq. Afr. & Mid. East A Multiman. Eq. Afr. & Mid. East M Multiman.Target Alpha A 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 26/08 26/08 24/08 24/08 24/08 USD EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR 1292,312 1163,360 1135,812 1123,213 1089,319 1368,110 1331,226 1067,165 1024,559 103,529 105,108 65,989 67,575 104,350 1291,226 1163,900 1136,372 1122,157 1088,339 1370,752 1333,845 1058,818 1016,594 103,626 105,204 67,197 68,802 104,705

Tel: 848 58 58 20 Sito web: www.ingdirect.it Dividendo Arancio Convertibile Arancio Euro Arancio Bilancio Arancio Borsa Protetta Agosto Borsa Protetta Febbraio Borsa Protetta Maggio Borsa Protetta Novembre Inflazione Pi Arancio Mattone Arancio Profilo Dinamico Arancio Profilo Equilibrato Arancio Profilo Moderato Arancio Top Italia Arancio 29/08 29/08 29/08 01/03 24/08 24/08 24/08 24/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR 34,490 47,750 53,960 48,380 53,130 47,150 51,210 49,850 50,080 34,420 49,190 49,990 50,400 35,250 34,090 47,810 53,970 48,320 54,040 48,590 52,220 51,120 50,230 34,110 49,350 50,020 50,430 34,470

Numero Verde 800-533377 - www.schroders.it Schroder International Selection Fund SICAV Asia Pacific Property Sec. A Asian Bond Abs.Re. A Asian Convertible Bd A Asian Equity Yield A Asian Smaller Companies A BRIC (BR,RU,IN,CH) A BRIC (BR,RU,IN,CH) A China Opportunities A Em. Eur. Dbt Abs. Ret. A Emerging Asia A Emerging Asia A Emerging Europe A Emerging Markets A Emerging Markets A Emerging Mkts Dbt Abs Ret A EURO Active Value A EURO Bond A EURO Corporate Bond A EURO Equity A EURO Government Bond A EURO Liquidity A EURO Short Term Bond A European Allocation A European Defensive A* European Dividend Max. A European Equity Alpha A European Equity Yield A European Large Cap A European Smaller Comp A European Special Sit A Glb Emer Mkt Opps A Glb Emer Mkt Opps EUR A Global Bond A Global Convertible Bd A Global Clim.ChgeEq.A Global Corporate A Global Credit Duration A Global Div.Maximiser A Global Energy A Global Equity A Global Equity Alpha A Global Equity Alpha A Global Equity Yield A Global Equity Yield A Global High Yield A Global Infl Linked Bond A Global Prop Securities A Global Smal Companies A Greater China A Indian Equity A Italian Equity A Japanese Equity A Japanese Large Cap A Japanese Smal Companies A Latin American Fund A Latin American Fund A Middle East A Pacific Equity A Pacific Equity A QEP Global Quant Act Val A QEP Global Quant Act Val A Strategic Bond A 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 26/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 USD USD USD USD USD EUR USD USD EUR EUR USD EUR EUR USD USD EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR USD EUR USD USD USD USD EUR USD USD USD EUR USD EUR USD USD EUR USD USD USD USD EUR JPY JPY JPY EUR USD USD EUR USD EUR USD USD 115,120 12,290 103,670 19,540 154,830 125,210 181,920 214,210 17,680 15,510 22,550 18,710 8,200 11,940 26,430 21,620 15,620 15,870 17,210 8,780 121,790 6,710 17,350 9,160 64,070 32,170 9,850 132,120 17,350 89,010 12,970 11,530 11,600 101,510 8,080 8,720 103,720 7,050 32,930 13,710 78,510 114,210 71,210 103,480 29,740 26,680 110,830 111,680 34,130 113,110 17,830 498,690 678,390 49,220 32,910 48,120 7,530 7,190 10,470 89,200 130,720 131,320 113,690 12,290 103,250 19,220 151,890 123,420 177,770 210,960 17,660 15,390 22,170 18,500 8,120 11,720 26,390 20,980 15,650 15,880 16,590 8,810 121,770 6,710 17,270 9,160 62,630 31,530 9,610 128,930 17,070 87,090 12,670 11,370 11,550 101,170 7,820 8,740 103,470 6,910 32,060 13,310 76,840 110,820 70,490 101,540 29,730 26,820 108,830 108,330 33,630 109,400 17,310 498,220 676,670 48,690 32,670 47,350 7,520 7,110 10,270 87,360 126,910 131,480

ASIAN OPP CAP RET EUR DYNAMIC GROWTH RET EUR FLEX DUR CAP RET EUR A FLEX QUANTITATIVE HR6 A EUR FLEX STRATEGY RET EUR HIGH GROWTH CAP RET EUR ITALY CAP RET A EUR SHORT DURATION CAP RET EUR

29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08

EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR

7,931 804,633 1128,368 94,476 95,639 60,728 18,302 901,642

7,902 791,877 1125,778 94,839 95,607 59,558 18,070 901,028

DB Platinum
Agriculture Euro R1C A Comm Euro R1C A Comm Harvest R3C E Croci Germany R1C A Currency Returns Plus R1C Dyn Aktien Pl R1C A 25/08 26/08 26/08 26/08 25/08 26/08 26/08 26/08 26/08 26/08 25/08 25/08 25/08 17/08 25/08 17/08 EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR JPY USD EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR 90,390 153,090 101,840 956,430 97,450 74,270 5602,680 101,760 96,760 101,410 99,320 85,840 103,660 7424,530 105,630 10306,750 90,350 151,570 102,030 953,910 97,990 74,830 5555,270 100,250 96,910 101,410 99,050 85,400 103,390 7045,260 105,460 10318,930

La lista completa dei comparti Invesco autorizzati in Italia disponibile sul sito www.invesco.it

Invesco Funds
Asia Balanced R Asia Balanced E Asia Consumer Demand R Asia Consumer Demand E Asia Infrastructure R Asia Infrastructure E Balanced-Risk Allocation R Balanced-Risk Allocation E Em. Loc. Cur. Debt R-Dis.M Em. Loc. Cur. Debt E Em. Loc. Cur. Debt A-Dis.M Energy R Energy E Euro Corp. Bond R-Dis.M Euro Corp. Bond R Euro Corp. Bond E Euro Corp. Bond A-Dis.M Euro Inflation-Link. Bond R Euro Inflation-Link. Bond E Gold & Precious Metals R Gold & Precious Metals E Greater China Eq. R Greater China Eq. E Pan European Eq. R Pan European Eq. E Pan European Struct. Eq. R Pan European Struct. Eq. E 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 30/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 USD EUR USD EUR USD EUR EUR EUR USD EUR USD USD EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR USD EUR USD EUR EUR EUR EUR EUR USD USD JPY JPY USD 9,540 11,430 9,120 8,030 8,630 9,400 10,780 12,890 10,153 10,532 11,430 8,060 16,460 9,595 9,673 12,775 10,697 10,058 14,337 9,680 8,530 8,920 22,100 8,350 9,550 8,950 7,810 30,550 33,540 1577,000 546,000 16,600 9,530 11,340 9,030 7,900 8,580 9,290 10,720 12,820 10,113 10,425 11,386 7,820 15,850 9,580 9,659 12,755 10,681 10,048 14,323 9,710 8,500 8,770 21,580 8,240 9,430 8,850 7,730 29,450 32,550 1553,000 535,000 15,890

www.newmillenniumsicav.com Distributore Principale: Banca Finnat Euramerica - Tel: 06/69933475 NM Augustum Corp Bd A NM Augustum High Qual Bd A NM Augustum Pan European Eq A NM Euro Bonds Short Term A NM Euro Equities A NM Global Equities A NM Inflation Linked Bond Europe A NM Large Europe Corp A NM Previra World Cons A NM Q7 Active Eq. Int. A NM Q7 Globalflex A NM Total Return Flexible A 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 26/08 26/08 EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR 155,720 129,190 69,400 128,320 32,100 51,020 103,810 114,660 116,280 69,860 101,360 114,030 155,560 129,150 68,300 128,330 31,330 50,070 104,020 114,880 115,770 70,030 103,030 114,260

Numero Verde 800 255783 info@animasgr.it - www.animasgr.it Anima America Anima Asia Anima Convertibile Anima Emerging Markets Anima Europa Anima Fondattivo Anima Fondimpiego Anima Fondo Trading Anima Liquidit Anima Obbligaz Euro Anima Obiettivo Rend. Americhe Corporate Bd Emerging Markets Bd Emerging Markets Eq Europa Iniziativa Europa Italia Monetario Pacifico Pianeta Risparmio Sforzesco Tesoreria Valore Globale Visconteo Capitale Piu' C.Azionario Capitale Piu' C.Bilanc. 15 Capitale Piu' C.Bilanc. 30 Capitale Piu' C.Obbligaz. 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR 3,862 5,759 5,925 9,323 3,551 13,033 18,407 11,538 6,636 6,971 5,674 8,597 7,081 6,634 6,197 11,378 6,080 11,837 11,923 4,449 10,002 7,448 9,838 6,863 17,445 33,256 4,199 5,120 4,768 5,431 3,739 5,735 5,905 9,209 3,494 12,863 18,416 11,281 6,641 6,981 5,697 8,510 7,106 6,643 6,122 11,263 5,976 11,593 11,930 4,447 10,072 7,457 9,850 6,866 17,199 33,114 4,149 5,117 4,762 5,438

DB Platinum IV
Croci Euro R1C B Croci Japan R1C B Croci US R1C B Dyn. Bd Stabilitt Plus R1C A Dyn. Cash R1C A Dyn. ETF Selector 3 R1C A Dyn. ETF Selector 6 R1C A Dyn. ETF Selector 8 R1C A Paulson Global R1C E Sovereign Plus R1C A Systematic Alpha Index R1C A

www.vitruviussicav.com Asian Equity B Asian Equity B Emerg Mkts Equity Emerg Mkts Equity Hdg European Equity Greater China Equity Greater China Equity Growth Opportunities Growth Opportunities Hdg Japanese Equity Japanese Equity Hdg Swiss Equity Swiss Equity Hdg US Equity US Equity Hdg 29/08 29/08 29/08 29/08 26/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 EUR USD USD EUR EUR EUR USD USD EUR JPY EUR CHF EUR USD EUR 73,480 101,690 416,510 412,270 186,220 81,030 114,930 50,670 56,280 83,360 110,620 90,080 67,680 106,300 118,990 72,470 100,270 410,960 406,860 186,390 80,240 113,790 49,340 54,840 82,890 110,020 87,270 65,630 103,600 116,040

Numero verde 800 124811 www.nextampartners.com-info@nextampartners.com Nextam Bilanciato Nextam Flessibile Nextam Obblig. Misto AAM Pro Select A AAM Pro Select I BInver International A BInver International I Citic Securities China A Citic Securities China I Fidela A Fidela I Income A Income I International Equity A International Equity I Italian Selection A Italian Selection I Liquidity A Liquidity I Multimanager American Eq.A Multimanager American Eq.I Multimanager Asia Pacific Eq.A Multimanager Asia Pacific Eq.I 29/08 EUR 29/08 EUR 29/08 EUR 29/08 29/08 25/11 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR 5,583 4,236 5,869 4,621 4,675 5,016 4,808 5,136 5,295 5,305 4,829 4,832 4,590 4,618 5,295 5,336 3,168 3,267 3,954 4,061 5,571 4,224 5,858 4,603 4,656 4,804 5,131 5,295 5,305 4,796 4,798 4,518 4,545 5,295 5,336 3,140 3,238 3,937 4,045

Tel. 02/88219.1 - direzione@gruppoesperia.com www.gruppoesperia.com

NEXTAM PARTNERS SICAV

Duemme Sicav
Asian Equities C Bond Euro Area C Bond Inflation Linked C Corporate Bond Euro C Dynamic Equity Efficient Equity Opportunity C Euro Equities C Euro Investments C Flexible Strategies C Glob. Tactical Asset All. Global Convertible Plus Global Equity Global Total Return C Gov Bond Euro Medium Term C High Dividend Euro Money Market C Private Equity Strategies C Systematic Diversification C 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 29/08 JPY EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR EUR 5243,000 136,990 100,000 118,120 64,010 97,930 98,920 70,790 100,080 93,060 106,890 93,300 78,110 94,790 116,010 71,220 106,080 76,560 97,340 5215,000 136,980 100,120 118,050 64,540 97,830 98,940 71,680 100,040 92,870 106,610 93,610 79,070 94,570 115,980 72,060 106,090 76,010 97,090

Invesco Funds II
Global Small Cap Value R Global Value Eq. R Japanese Eq. Advantage R Japanese Value Eq. R US Value Eq. R

Tel 0332 251411 www.ottoapiu.it 8a+ Eiger 8a+ Gran Paradiso 8a+ Latemar 8a+ Matterhorn 8a+ Monviso 29/08 29/08 29/08 19/08 29/08 3,833 3,749 EUR 5,286 5,289 EUR 4,845 4,816 EUR EUR 481849,397 528532,736 4,934 4,930 EUR
Quota/od. = Quota odierna
132DDEEB

AZIMUT SGR - tel.02.88981 www.azimut.it - info@azimut.it Azimut Bilanciato Azimut Formula 1 Absolute Azimut Formula 1 Conserv 26/08 EUR 26/08 EUR 26/08 EUR 21,607 5,923 6,133 21,738 5,923 6,135

Per ulteriori informazioni, visitate il sito www.invescopowershares.net Dynamic US Market EQQQ EuroMTS Cash 3 Months 29/08 EUR 29/08 EUR 29/08 EUR 5,427 37,642 102,067 5,317 37,037 102,064

Legenda: Quota/pre. = Quota precedente;

Codice cliente:

Codice cliente:

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Economia/Mercati Finanziari 39

Piazza Affari CORRONO BUZZI E TODS GI INTESA, UBI E MPS


di GIACOMO FERRARI
tretta tra limpatto della manovra bis e i dati macro Usa, Piazza Affari ha vissuto ieri una giornata incerta, con lindice Ftse-Mib che nel corso della seduta rimasto in sostanziale equilibrio, mantenendosi sopra i 15 mila punti. Al termine il calo rispetto alla vigilia stato dello 0,23%, in linea con la media europea. Il comparto bancario ha risentito della temporanea risalita dello spread tra Bund e Btp, tornato a ridosso dei 300 punti base. A perdere terreno sono state in particolare Monte Paschi (-2,61%), Ubi Banca (-2,57%) e Intesa Sanpaolo (-1,99%). Ma fra i titoli che hanno subto cali significativi vanno ricordati anche Terna (-2,44%) e Snam Rete Gas (-2,08%) e in questo caso il motivo la conferma della cosiddetta Robin Tax, che andr a colpire le due societ distributrici di energia. I rialzi hanno riguardato invece valori appartenenti a diversi settori. A correre di pi, per esempio, stata Fonsai (+4,31%) allindomani dei conti semestrali. Al balzo di Buzzi Unicem (+2,96%) ha contribuito invece la raccomandazione buy (comprare) degli analisti di Jefferies. Superiori ai due punti percentuali, infine, i rialzi di Fiat Industrial (+2,36%) e Tods (+2,34%).
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sussurri & Grida

Da Facebook premi agli hacker: cercate di attaccarci


(giu.fer.) Da pirati informatici a collaboratori a libro paga. Di Facebook. lultima iniziativa del social network pi polare del mondo, che negli ultimi 20 giorni ha pagato ben 40 mila dollari agli hackers che hanno forzato le protezioni del sito per scovare nuove falle del sistema. Un hackers ha cos guadagnato 7 mila dollari per aver scoperto sei bug, i bachi informatici. Ma un altro addirittura riuscito a intascare 5 mila dollari per aver individuato un problema fatale del sito, ha ammesso la stessa societ di Palo Alto, che ha lanciato il programma tre settimane fa. Ci rendiamo conto che ci sono molti esperti di talento e con buone intenzioni nel mondo che non lavorano per Facebook, ha scritto Joe Sullivan, responsabile della sicurezza di Facebook nel blog della societ. Che perci ha lanciato il programma per offrire una ricompensa a chi scova il baco (Bug bounty program), allo scopo di riconoscere e premiare queste persone per il loro buon lavoro e incoraggiare altri a collaborare. Facebook non lunica societ a pagare gli hackers per testare la sicurezza del proprio sistema. Il metodo utilizzato anche da Google e Mozilla, la societ che ha sviluppato il browser Firefox.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Zonin salva la Banca dei farmacisti


(f. mas.) Il banchiere e imprenditore del vino Gianni Zonin da Vicenza tende la mano ai farmacisti di Ancona. E lo fa staccando un assegno da 12 milioni per rica-

pitalizzare la disastrata Banca di credito dei farmacisti (Bcf), piccolo istituto creato nel 2007 nelle Marche con una compagine azionaria di circa 190 soci fondatori, soprattutto farmacisti e professionisti di Marche e Abruzzo, e finito commissariato neanche tre anni dopo dalla Banca dItalia, a marzo 2010, per problemi di liquidit. Ieri la Popolare di Vicenza, presieduta da Zonin e guidata da Divo Gronchi, ha annunciato di essere pronta a sottoscrivere laumento di capitale della Bcf, anche per lintero ammontare al posto degli attuali soci, che non dovrebbero versare altro capitale. Finisce cos la piccola saga della Banca dei farmacisti, che pure era partita con 7 milioni di capitale e grandi ambizioni, tanto da aver coinvolto nell'avventura due istituzioni finanziarie come Banca Marche (al 25%) e soprattutto Generali (con il 4,15%). Poi nel 2008 Banca Marche si sfilata, e la Bcf si avvitata su se stessa. Anche i tentativi di trovare un cavaliere bianco, come il gruppo Comifin (specializzato nel leasing per le farmacie) naufragato tra le difficolt finanziarie dello stesso potenziale acquirente. Adesso la mossa della Vicenza dovrebbe porre fine a tutta la vicenda. Per Gronchi peraltro potrebbe essere lultima operazione straordinaria alla guida della banca. Secondo Il Corriere del Veneto, il banchiere dovrebbe dare le dimissioni forse gi a fine anno dalla carica di amministratore delegato.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonsai e Ubi riducono gli investimenti in Btp


(f. mas.) I Bond italiani? Se lo spread sui titoli tedeschi sale, il rendimento per chi li acquista maggiore, ma crescono anche i rischi. Cos accanto a istituzioni finanziarie come Intesa Sanpaolo e Unicredit schierate con il Tesoro nella difesa del debito pubblico italiano, legittimamente c anche chi d prevalenza allesigenza di tutelare i propri conti, riducendo il rischio. In questa direzione si sono mossi per esempio Ubi Banca e Fondiaria-Sai. La banca bresciano-bergamasca, che ieri ha presentato utili semestrali pi che raddoppiati a 251,7 milioni (grazie a benefici fiscali) e un core tier 1 all8,2% dopo laumento di capitale da 1 miliardo, ha scelto di ridurre il peso dellItalia sui propri libri facendo arrivare a scadenza i bond e non sottoscrivendone altri nelle aste pi recenti. Adesso lesposizione ai titoli di Stato pari a 8,1 miliardi (su 11,8 miliardi in attivit finanziarie), in calo dai 9,6 miliardi di fine 2010 e dagli 11,6 miliardi di un anno fa. Fonsai invece non ha ancora effettuato la riduzione ma intende farlo, preferendo allItalia i pi sicuri Bund di Berlino. Vogliamo ridurre la componente dellItalia dallattuale 88% fino al 70%, ha detto ieri il direttore generale della compagnia, Piergiorgio Peluso. Lalleggerimento dellesposizione sar di 2 miliardi su 26,3 miliardi complessivi in gestione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Borsa Italiana
Nome Titolo Tel.
A A.S. Roma .....................(ASR) A2A .......................................(A2A) Acea......................................(ACE) Acegas-Aps...........................(AEG) Acotel Group * ......................(ACO) Acque Potabili .......................(ACP) Acsm ....................................(ACS) AdF-Aerop.Firenze ..................(AFI) Aedes * ...................................(AE) Aedes 14w *.....................(WAE14) Aeffe *...................................(AEF) Aicon * ...................................(AIC) Alerion ..................................(ARN) Amplifon...............................(AMP) Ansaldo Sts *.........................(STS) Antichi Pell ..............................(AP) Apulia Pront...........................(APP) Arena ....................................(ARE) Arkimedica ...........................(AKM) Ascopiave *...........................(ASC) Astaldi * ................................(AST) Atlantia ..................................(ATL) Autogrill ................................(AGL) Autostrada To-Mi .....................(AT) Autostrade Mer. ................(AUTME) Azimut..................................(AZM) B B&C Speakers ...............(BEC) Banca Generali .....................(BGN) Banca Ifis *...............................(IF) Banca Pop. Emilia R. .............(BPE) Banca Pop. Sondrio.............(BPSO) Banco Popolare .......................(BP) Banco Popolare w10.........(WBP10) Basicnet................................(BAN) Bastogi......................................(B) BB Biotech *............................(BB) Bca Carige ............................(CRG) Bca Carige r........................(CRGR) Bca Finnat * ..........................(BFE) Bca Intermobiliare .................(BIM) Bca Pop.Etruria e Lazio * .......(PEL) Bca Pop.Milano......................(PMI) Bca Pop.Milano 13w .......(WPMI13) Bca Pop.Spoleto ....................(SPO) Bca Profilo ............................(PRO) Bco Desio-Brianza ................(BDB) Bco Desio-Brianza rnc ........(BDBR) Bco Santander ....................(SANT) Bco Sardegna rnc ...............(BSRP) Bee Team ..............................(BET) Beghelli ...................................(BE) Benetton Group .....................(BEN) Beni Stabili ...........................(BNS) Best Union Co......................(BEST) Bialetti Industrie *...................(BIA) Biancamano *.......................(BCM) Biesse * ................................(BSS) Bioera.....................................(BIE) Boero Bart.............................(BOE) Bolzoni *................................(BLZ) Bon.Ferraresi...........................(BF) Borgosesia..............................(BO) Borgosesia rnc......................(BOR) Brembo * ..............................(BRE) Brioschi..................................(BRI) Bulgari ..................................(BUL) Buone Societ .......................(LBS) Buongiorno *.........................(BNG) Buzzi Unicem ........................(BZU) Buzzi Unicem rnc ................(BZUR) C Cad It * ..........................(CAD) Cairo Comm. *........................(CAI) Caleffi....................................(CLF) Caltagirone ..........................(CALT) Caltagirone Ed.......................(CED) Camfin .................................(CMF) Camfin 09-11 w ............(WCMF11) Campari ................................(CPR) Cape Live ................................(CL) Carraro ...............................(CARR) Cattolica As.........................(CASS) CDC ......................................(CDC) Cell Therap...........................(CTIC) Cembre * .............................(CMB) Cementir *............................(CEM) Cent. Latte Torino * ................(CLT) Ceram. Ricchetti.....................(RIC) CHL.......................................(CHL) CIA .........................................(CIA) Ciccolella ................................(CC) Cir..........................................(CIR) Class Editori ..........................(CLE) Cobra * .................................(COB) Cofide ...................................(COF) Cogeme Set ..........................(COG) Conafi Prestito' .....................(CNP) Cred. Artigiano ......................(CRA) Cred. Bergamasco...................(CB) Cred. Emiliano .........................(CE)
0,673 0,947 5,975 3,748 26,260 0,905 0,850 10,030 0,106 0,018 0,811 0,122 4,478 3,920 6,260 0,362 0,223 0,009 0,096 1,470 4,200 10,890 8,455 7,240 19,800 4,840 2,770 6,745 4,280 7,275 5,720 1,148 2,250 1,211 42,920 1,474 2,108 0,390 3,350 1,747 1,479 0,470 2,590 0,307 3,160 3,070 6,115 7,300 0,408 0,479 4,874 0,504 1,389 0,283 1,530 3,334 0,502 1,945 23,950 1,055 6,995 0,126 12,210 0,339 1,055 6,785 3,800 3,800 2,562 1,200 1,561 1,329 0,277 0,031 5,445 0,138 2,356 17,240 1,389 0,791 7,605 1,899 2,060 0,210 0,081 0,255 0,513 1,481 0,295 0,930 0,660 0,130 0,700 1,149 22,310 3,050 -0,22 -0,32 -2,13 +1,30 -0,45 +0,56 -0,58 +1,62 -2,93 -7,69 +2,92 -0,27 +0,36 -0,48 -4,67 -0,93 -7,14 +3,00 -1,93 -0,05 +1,59 +0,30 -0,45 +0,37 +2,29 -0,66 +0,94 +2,23 -0,09 +3,69 +2,17 -0,54 +2,93 -2,01 -0,51 -0,74 +4,44 -0,90 +2,40 -1,85 -0,89 +0,55 -0,20 -0,21 +1,37 +1,63 +0,32 +1,86 -2,17 +0,50 -0,26 -1,80 +0,65 +1,21 +0,08 -5,57 -3,48 +2,96 +3,83 -1,23 +0,06 +0,68 -1,84 +0,93 -3,50 -0,42 +1,41 -2,18 +0,70 -1,17 +0,05 -0,96 -0,71 -4,26 +1,99 +2,35 +1,65 -1,33 +0,61 -9,31 -1,69 +1,23 -1,37 -2,24 -36,21 -9,64 -30,28 +3,32 -40,30 -36,93 -21,51 -7,39 -44,99 -57,04 +59,65 -31,03 -15,27 +3,70 -31,81 -23,29 -36,77 -64,45 -78,78 -7,02 -15,24 -26,13 -20,61 -29,09 -13,16 -28,35 -26,33 -26,36 -19,09 -23,42 -7,74 -53,43 -19,64 -21,11 -11,69 -6,11 -24,04 -21,29 -19,86 -42,72 -44,50 -60,83 -24,82 -30,18 -21,98 -17,31 -22,40 -22,75 +1,54 -30,28 -2,52 -21,29 +0,65 -20,08 +15,91 -38,03 -50,35 -8,79 -18,62 -18,28 -10,83 -9,91 +49,45 -13,08 -9,36 -21,88 -30,28 -7,20 -5,55 +3,72 -11,76 -22,69 -25,89 -52,50 +11,69 -45,13 -39,40 -9,97 -15,36 -51,80 +22,46 -10,11 -15,92 -16,87 -38,75 -13,92 -21,27 +7,87 -34,61 -29,92 -2,00 -64,91 -29,86 -11,48 +8,41 -34,72 0,628 0,854 5,025 3,352 26,040 0,807 0,837 9,820 0,085 0,012 0,477 0,118 4,394 3,598 5,540 0,362 0,219 0,009 0,091 1,460 3,638 10,350 7,935 6,775 18,550 4,606 2,500 6,270 4,190 5,980 4,922 1,085 2,000 1,151 41,240 1,240 1,860 0,377 3,250 1,543 1,309 0,369 2,188 0,306 3,010 2,898 5,900 6,720 0,380 0,451 4,202 0,455 1,241 0,235 1,286 2,950 0,470 1,945 20,770 0,995 6,075 0,116 7,280 0,300 0,992 6,315 3,410 3,450 2,470 1,120 1,560 1,271 0,272 0,031 4,438 0,132 2,350 15,120 1,240 0,739 5,965 1,660 1,948 0,200 0,080 0,238 0,476 1,337 0,263 0,821 0,632 0,102 0,696 1,096 20,300 2,622

Quotazioni in diretta sul telefonino: invia QUOTA <sigla titolo>, ad esempio: QUOTA ACE al numero 482242. Costo 0,5 Euro per SMS ricevuto. Info su www.corriere.it/economia
Nome Titolo Tel. Prezzo Var. Var. Min Max Capitaliz Rif. Rif. 03-01-2011 Anno Anno (in milioni (euro) (in %) (in %) (euro) (euro) di euro)
2,440 0,115 0,040 0,981 0,675 2,280 1,080 16,750 8,825 6,010 7,135 1,313 29,310 1,210 2,480 17,590 0,824 0,886 0,792 9,360 1,169 3,314 3,308 1,562 2,050 22,000 13,480 8,280 0,330 0,011 0,088 3,336 1,936 15,970 -2,63 +0,44 -0,25 -1,21 -0,95 -2,48 +0,47 +2,01 +0,63 -1,31 +2,37 -0,45 +0,03 +1,26 -0,72 +0,74 -0,42 +2,97 -6,16 -7,69 -0,09 +0,42 -1,72 +0,51 +0,20 +3,29 +0,52 +1,10 -3,00 +0,90 +4,00 +0,85 +2,71 +0,88 -26,34 -49,34 -58,32 -8,83 -31,68 -53,37 +28,57 -30,79 -32,99 -0,91 +22,17 +14,17 -7,10 -20,92 -14,92 +14,37 -4,80 -27,48 -39,95 -26,07 -18,82 -24,94 -12,37 -0,64 +64,79 +2,37 -17,90 -20,00 -32,28 -62,03 -33,53 -41,06 +3,53 -35,94 2,266 0,105 0,040 0,880 0,670 1,960 0,819 14,340 7,705 5,490 5,820 1,125 26,710 0,937 2,306 15,040 0,736 0,858 0,740 9,360 0,994 3,140 3,266 1,492 1,217 20,510 12,170 7,900 0,308 0,009 0,078 3,120 1,563 14,650 3,695 666,9 0,281 0,161 6,5 1,295 32,8 1,000 101,3 5,020 37,1 1,260 87,2 24,580 680,4 13,690 357,3 6,540 351,7 9,300 1061,6 1,600 407,3 36,090 1633,0 1,573 16,9 3,265 19,0 23,510 197,5 0,907 4294,6 1,287 96,7 1,539 34,6 15,140 46,5 1,768 73,9 4,600 91,9 4,832 31162,7 2,048 7770,5 2,398 36,5 24,320 274,7 18,420 53929,8 10,440 1241,0 0,498 31,9 0,029 0,143 6,275 173,5 2,440 68,3 25,760 2545,9

Borse Estere
indici

Prezzo Var. Var. Min Max Capitaliz Rif. Rif. 03-01-2011 Anno Anno (in milioni (euro) (in %) (in %) (euro) (euro) di euro)
1,249 1,231 8,580 4,640 44,140 1,477 1,192 12,500 0,231 0,049 1,477 0,281 5,820 4,502 9,600 0,596 0,384 0,029 0,453 1,718 5,960 16,095 10,970 11,400 24,380 8,461 4,080 11,560 5,585 9,895 6,600 2,753 3,100 1,660 55,000 1,812 2,780 0,522 4,388 3,210 3,163 1,254 3,455 0,440 4,120 3,750 9,300 9,950 0,541 0,732 5,725 0,765 1,450 0,425 2,012 7,810 1,012 2,350 31,430 1,349 10,310 0,173 12,330 0,755 1,460 10,760 6,090 4,447 3,290 1,399 2,118 1,945 0,429 0,083 5,935 0,411 4,468 20,310 1,939 1,932 8,715 2,340 4,100 0,305 0,150 0,340 0,777 1,789 0,520 1,440 0,784 0,371 1,070 1,461 24,770 5,505 90,6 2975,0 1284,0 204,2 109,9 32,6 65,6 88,5 77,9 86,8 13,0 195,5 864,9 875,8 15,9 53,3 13,3 8,3 345,2 412,4 6863,4 2151,4 638,1 85,9 689,6 29,9 755,9 230,1 1828,5 1742,4 2020,5 136,3 21,8 2391,0 367,1 141,5 523,9 131,2 615,3 75,7 206,7 366,1 39,4 48,1 28,0 95,1 885,4 973,7 13,0 20,9 50,8 92,2 14,7 49,8 135,7 47,4 465,8 96,6 4114,4 3,7 112,9 1109,1 152,5 34,2 202,6 14,8 187,4 165,1 187,2 3157,8 7,1 108,0 931,1 17,2 130,8 302,3 20,6 17,2 13,3 22,9 92,4 1164,9 29,9 37,6 475,0 7,9 32,6 326,7 1360,8 1029,7

Nome Titolo

Tel.

Prezzo Var. Var. Min Max Capitaliz Rif. Rif. 03-01-2011 Anno Anno (in milioni (euro) (in %) (in %) (euro) (euro) di euro)

Nome Titolo

Tel.

Prezzo Var. Var. Min Max Capitaliz A New York valori espressi in dollari, a Londra Rif. Rif. 03-01-2011 Anno Anno (in milioni in pence, a Zurigo in franchi svizzeri (euro) (in %) (in %) (euro) (euro) di euro)
1,111 1,578 0,600 2,526 1,820 0,097 3,646 2,228 5,465 4,290 7,050 0,408 1,050 0,927 0,255 0,312 0,620 6,555 1,930 10,730 0,200 0,343 0,026 1,945 0,700 0,839 0,671 0,490 2,000 6,680 18,270 0,360 0,064 0,133 0,955 14,420 0,257 6,425 4,490 8,800 29,600 1,207 9,910 6,900 0,492 0,050 1,240 4,960 5,690 2,170 3,300 2,182 5,050 0,049 1,700 0,399 4,494 1,490 0,150 0,789 0,828 0,174 0,265 0,740 11,130 2,474 2,668 0,385 0,050 0,001 76,450 7,920 8,710 2,500 0,918 1,644 0,326 0,012 0,255 0,013 4,188 1,255 4,068 3,100 10,110 2,170 5,005 0,916 0,726 -0,80 -1,00 +0,67 -0,79 +4,30 -0,52 +5,93 +1,67 -2,19 +0,43 -0,46 -0,94 +0,65 +2,91 +0,65 +3,25 -3,60 +0,56 -0,84 -0,87 +8,33 +0,36 -1,06 -3,45 +1,06 -0,22 +3,27 -18,08 +1,92 -4,50 -1,30 -1,15 -0,13 +0,51 +0,75 +1,68 +0,10 -0,07 -0,81 -2,16 -0,76 +1,59 -2,08 +1,87 -3,07 -0,61 -0,82 -4,02 +0,36 +0,68 +3,00 +0,18 -3,06 -7,02 +1,65 +1,18 -2,44 +0,83 -2,23 -1,38 +2,34 +0,19 +0,75 -2,57 -1,24 +0,06 -3,15 -1,71 -3,23 -4,58 -0,05 +0,40 +0,44 -1,65 +2,17 -0,30 -1,13 -1,22 -27,62 -23,77 -43,24 +4,27 -45,14 -55,94 -5,30 +15,44 -10,92 -24,74 -22,40 -16,63 +8,42 -10,91 -44,13 -59,22 -17,67 -9,59 +22,23 -16,82 -15,61 -24,95 +92,59 +4,23 -17,31 -19,99 -7,58 -75,86 -17,18 -5,78 -7,59 +1,32 +45,23 -40,07 -31,39 -42,98 -22,27 -5,51 -9,29 -35,86 -21,44 -24,56 -1,10 -8,85 -22,70 -38,85 +51,22 -16,64 -21,63 -17,96 -11,23 -12,89 +2,02 -36,34 -0,87 -18,57 -44,10 +6,13 -31,91 +15,60 -15,65 -27,06 -17,80 -9,92 -39,84 -22,45 -26,90 -40,54 -37,33 -39,13 +3,49 -27,07 +61,30 -59,79 -42,08 -14,15 -30,48 -51,27 -29,56 -45,65 +0,25 -4,49 +1,70 -13,53 +2,02 -59,44 +3,46 +98,37 +43,20 1,099 1,479 0,517 2,138 1,555 0,040 2,894 1,811 5,040 3,900 6,310 0,382 0,892 0,720 0,221 0,277 0,597 6,100 1,200 9,510 0,199 0,290 0,006 1,618 0,700 0,753 0,635 0,425 2,000 6,360 17,000 0,330 0,031 0,125 0,955 14,420 0,235 6,100 4,232 8,200 27,060 1,031 9,105 6,685 0,430 0,045 0,725 4,900 5,515 2,030 3,252 1,930 4,930 0,039 1,600 0,399 4,202 1,400 0,071 0,493 0,802 0,166 0,260 0,715 10,680 2,424 2,470 0,375 0,047 0,001 71,850 6,830 5,360 2,490 0,876 1,600 0,285 0,009 0,225 0,011 4,096 1,150 3,658 3,080 8,150 1,902 4,650 0,445 0,469 1,622 2,640 1,554 3,000 3,813 0,245 7,100 2,910 7,675 6,310 10,110 0,495 1,468 1,205 0,593 0,792 0,766 10,030 2,973 15,950 0,249 0,584 0,027 2,420 0,887 1,354 0,880 2,078 2,890 7,805 21,490 0,607 0,183 0,293 1,392 25,300 0,400 8,800 6,180 13,720 38,520 2,022 10,700 8,100 0,640 0,095 1,700 7,350 8,780 2,773 4,286 2,950 6,050 0,096 2,102 0,660 9,645 1,590 0,473 1,450 1,144 0,240 0,400 1,025 18,510 3,476 3,780 0,712 0,090 0,003 96,550 11,340 9,500 7,374 1,997 2,150 0,548 0,024 0,419 0,025 4,780 1,520 4,640 4,110 13,320 5,350 5,690 1,569 1,150 50,5 2735,8 945,0 27,2 108,4 110,7 2584,2 52,7 8,4 54,9 151,1 27,7 212,5 128,1 116,3 57,7 2270,2 74,8 15,2 53,2 22,3 622,3 19,9 22,5 46,9 1393,4 167,2 57,5 104,5 11,0 167,4 23,4 94,9 33,2 502,1 13010,7 1145,2 97,7 381,8 67,8 96,2 0,8 80,9 1270,8 249,7 11847,8 251,6 465,6 20,6 814,5 33,8 199,1 32,4 11058,2 255,1 1,5 4432,2 4999,1 72,6 41,3 93,8 2322,2 506,5 22,7 2280,6 17778,6 40,6 688,8 334,6 43,8 37,3 174,5 210,4 533,1 2,1 402,3 22,4 2,6
MERCATI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 30-08 var.% Amsterdam (Aex) . . . . . . . . . . . . . 283,64 +0,85 Brent Index . . . . . . . . . . . . . . . . . 116,92 +1,48 Bruxelles-Bel 20 . . . . . . . . . . . . 2212,61 +0,45 DJ Stoxx Euro . . . . . . . . . . . . . . . 222,27 +0,17 DJ Stoxx Euro50 . . . . . . . . . . . . 2239,14 -0,01 DJ Stoxx UE . . . . . . . . . . . . . . . . 230,64 +1,03 DJ Stoxx UE50. . . . . . . . . . . . . . 2179,45 +1,00 FTSE Eurotr.100. . . . . . . . . . . . . 1953,08 +0,99 Hong Kong HS . . . . . . . . . . . . . 20204,17 +1,71 Johannesburg . . . . . . . . . . . . . 26646,73 +0,30 Londra(FTSE100) . . . . . . . . . . . . 5268,66 +2,70 Madrid Ibex35 . . . . . . . . . . . . . . 8444,80 +0,59 Oslo Top 25. . . . . . . . . . . . . . . . . 342,18 +0,24 Singapore ST Borsa chiusa Sydney (All Ords) . . . . . . . . . . . . 4341,37 +0,18 Toronto(300Comp) . . . . . . . . . . 12634,71 +1,04 Vienna (Atx). . . . . . . . . . . . . . . . 2206,81 +0,59 Zurigo (SMI) . . . . . . . . . . . . . . . 5449,16 +0,05 selezione FRANCOFORTE. . . . . . . . . . . . . . . 30-08 Allianz . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 68,10 Bayer Ag. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 43,88 Beiersdorf . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 40,90 Bmw . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 54,25 Commerzbank Ag . . . . . . . . . . . . . . 2,04 Deutsche Bank n . . . . . . . . . . . . . . 27,50 Deutsche Post . . . . . . . . . . . . . . . . 10,45 Deutsche Telekom n . . . . . . . . . . . . 9,53 Dt Lufthansa Ag. . . . . . . . . . . . . . . 11,15 Hugo Boss Ag . . . . . . . . . . . . . . . . 62,26 Metro Ag. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 30,05 Porsche Vz . . . . . . . . . . . . . . . . . . 45,59 Siemens n . . . . . . . . . . . . . . . . . . 70,35 Volkswagen Ag . . . . . . . . . . . . . . 102,45 PARIGI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 30-08 Air France . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6,51 Air Liquide . . . . . . . . . . . . . . . . . . 88,48 Alstom . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 30,97 Axa SA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10,61 Bnp . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 34,73 Cap Gemini . . . . . . . . . . . . . . . . . . 27,68 Carrefour . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 18,64 Casino . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 56,87 Ciments Francais. . . . . . . . . . . . . . 60,41 Crdit Agricole . . . . . . . . . . . . . . . . 6,57 Danone. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 46,20 France Tlcom. . . . . . . . . . . . . . . 13,04 Havas . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 2,75 L'Oral . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 77,01 Michelin . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 48,93 Peugeot S.A. . . . . . . . . . . . . . . . . . 20,07 Renault. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 26,80 Saint-Gobain . . . . . . . . . . . . . . . . . 33,60 Sanofi-Synthelab . . . . . . . . . . . . . . 49,55 Socit Gnrale . . . . . . . . . . . . . . 22,05 Sodexho Alliance . . . . . . . . . . . . . . 50,58 Total . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 33,16 NEW YORK. . . . . . . . . . . . . . . . . . 30-08 Amazon Com. . . . . . . . . . . . . . . . 210,92 American Express . . . . . . . . . . . . . 48,66 Apple Comp Inc . . . . . . . . . . . . . . 389,99 At&T. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 29,62 Bank of America . . . . . . . . . . . . . . . 8,12 Boeing . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 66,03 Carnival . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 32,68 Caterpillar Inc . . . . . . . . . . . . . . . . 89,83 Cisco Systems. . . . . . . . . . . . . . . . 15,63 Citigroup Inc . . . . . . . . . . . . . . . . . 30,93 Coca-Cola Co . . . . . . . . . . . . . . . . 69,86 Colgate Palmolive . . . . . . . . . . . . . 90,64 Dow Chemical. . . . . . . . . . . . . . . . 28,26 DuPont . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 48,22 Exxon Mobil . . . . . . . . . . . . . . . . . 73,91 Ford Motor . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10,87 General Electric . . . . . . . . . . . . . . . 16,12 General Motors . . . . . . . . . . . . . . . 23,58 Goldman Sachs . . . . . . . . . . . . . . 115,18 Hewlett-Packard . . . . . . . . . . . . . . 26,05 Honeywell . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 47,29 Ibm . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 172,40 Industrie Natuzzi Sp. . . . . . . . . . . . . 2,77 Intel Corp . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20,24 Johnson & Johnson . . . . . . . . . . . . 65,77 JP Morgan . . . . . . . . . . . . . . . . . . 37,06 Lockheed Martin . . . . . . . . . . . . . . 74,10 Luxottica Grp Spa . . . . . . . . . . . . . 28,95 McDonald's. . . . . . . . . . . . . . . . . . 90,78 Merck & Co. . . . . . . . . . . . . . . . . . 32,70 Microsoft . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 26,23 Monsanto Co. . . . . . . . . . . . . . . . . 69,47 Morgan Stanley . . . . . . . . . . . . . . . 17,04 Nike Inc. Cl. B . . . . . . . . . . . . . . . . 86,37 Occidental Pet. . . . . . . . . . . . . . . . 86,10 Pfizer . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 18,89 Procter & Gamble . . . . . . . . . . . . . 63,50 Texas Instruments . . . . . . . . . . . . . 26,20 Unilever NV . . . . . . . . . . . . . . . . . 33,50 Us Steel Corp. . . . . . . . . . . . . . . . . 30,10 Walt Disney. . . . . . . . . . . . . . . . . . 33,58 Whirlpool . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 63,22 Xerox . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8,07 Yahoo Inc . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 13,84 LONDRA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 30-08 3i Group . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 208,60 Anglo American . . . . . . . . . . . . . 2459,66 AstraZeneca . . . . . . . . . . . . . . . 2865,00 B Sky B . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 636,38 Barclays Plc . . . . . . . . . . . . . . . . 165,05 BP . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 396,59 British Airways . . . . . . . . . . . . . . 276,46 British Telecom . . . . . . . . . . . . . . 164,61 Burberry Group . . . . . . . . . . . . . 1238,00 Glaxosmithkline . . . . . . . . . . . . . 1286,50 Marks & Spencer. . . . . . . . . . . . . 309,62 Pearson Plc . . . . . . . . . . . . . . . . 1085,04 Prudential . . . . . . . . . . . . . . . . . . 598,92 Rolls Royce . . . . . . . . . . . . . . . . . 612,77 Royal & Sun All . . . . . . . . . . . . . . 112,70 Royal Bk of Scot . . . . . . . . . . . . . . 23,93 Schroders Plc . . . . . . . . . . . . . . 1467,06 Unilever Plc . . . . . . . . . . . . . . . . 2009,08 Vodafone Group. . . . . . . . . . . . . . 161,00 ZURIGO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 30-08 Nestl. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 49,49 Novartis . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 46,50 Ubs . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 11,43 var.% -0,32 -1,29 -0,46 -0,29 -0,10 +0,35 +0,24 -0,97 +1,87 +0,79 -0,53 +2,81 -0,03 +1,29 var.% +2,21 +0,64 +0,19 +1,34 +0,99 -0,95 -1,06 +0,16 +1,56 -1,01 +1,37 +0,23 -0,15 -1,82 -0,13 +0,45 -0,58 +0,21 -0,62 -0,20 +0,46 -0,02 var.% +2,13 +0,23 +0,01 +1,23 -3,22 +2,21 -0,88 +1,91 -0,70 -1,15 +0,19 +0,97 -0,18 +1,52 -0,28 -0,55 +0,50 -0,88 -0,77 -0,38 +0,62 -0,13 +0,73 -0,27 -0,14 -1,54 +0,04 +0,52 -0,01 +0,71 +1,51 -0,44 -1,62 -2,45 +1,22 -0,05 +0,65 +0,15 -0,48 +0,20 +1,27 +1,80 +0,12 +1,17 var.% +1,02 +5,32 +1,90 +2,23 +6,48 +2,66 -2,14 +2,24 -1,51 -0,19 -0,06 +1,98 +4,52 +1,54 +1,26 +9,35 +2,59 -0,24 -0,56 var.% -2,10 +0,24 +1,60

Cred. Valtellinese .................(CVAL) Cred. Valtellinese 10w ....(WCVA10) Cred. Valtellinese 14w ....(WCVA14) Crespi ...................................(CRE) Csp .......................................(CSP) D D'Amico *........................(DIS) Dada * ....................................(DA) Damiani *.............................(DMN) Danieli ..................................(DAN) Danieli rnc ..........................(DANR) Datalogic * ............................(DAL) De'Longhi .............................(DLG) Dea Capital *.........................(DEA) Diasorin *...............................(DIA) Digital Bros *..........................(DIB) Dmail Group * ......................(DMA) DMT * ..................................(DMT) E Edison ............................(EDN) Edison r ..............................(EDNR) EEMS * ...............................(EEMS) El.En. * ..................................(ELN) Elica * ...................................(ELC) Emak * ...................................(EM) Enel.....................................(ENEL) Enel Green Pw....................(EGPW) Enervit ..................................(ENV) Engineering * ........................(ENG) Eni .........................................(ENI) Erg........................................(ERG) Ergy Capital...........................(ECA) Ergy Capital 11w ................(WECA) Ergy Capital 16w ............(WECA16) Esprinet * ..............................(PRT) Eurotech * .............................(ETH) Eutelia ...................................(EUT) Exor ......................................(EXO)

Ima * .....................................(IMA) 13,650 -1,09 -8,82 12,570 15,200 502,4 Immsi ....................................(IMS) 0,646 -1,97 -22,17 0,601 0,910 223,7 Impregilo................................(IPG) 1,721 -0,52 -19,77 1,557 2,462 695,2 Impregilo rnc........................(IPGR) Indesit....................................(IND) 5,300 +0,57 -35,33 4,622 9,015 602,8 Indesit rnc ...........................(INDR) 4,880 -29,12 4,880 7,340 2,5 Intek.......................................(ITK) 0,329 -0,30 -16,39 0,319 0,540 42,9 Intek 11w ..........................(WIT11) Intek r ................................(ITKRP) 0,730 +0,07 +6,57 0,660 0,815 4,0 Interpump * ..............................(IP) 4,318 +1,65 -24,71 3,880 6,175 413,1 Interpump 12 w * ..............(WIP12) 0,690 -1,50 +3,37 0,573 0,874 Intesa Sanpaolo......................(ISP) 1,134 -1,99 -41,16 1,095 2,429 17676,1 Intesa Sanpaolo rnc..............(ISPR) 0,951 -3,65 -43,30 0,951 2,087 900,0 Invest e Sviluppo ....................(IES) 0,630 +1,53 -49,23 0,516 1,870 7,7 Invest e Sviluppo 09w......(WIES12) 0,004 +20,69 0,002 0,007 Irce *......................................(IRC) 2,108 +3,74 +32,66 1,528 2,708 59,3 Iren ........................................(IRE) 0,909 -4,37 -27,67 0,873 1,407 1098,4 Isagro * ..................................(ISG) 2,780 +1,39 -20,06 2,664 4,034 48,8 IT WAY * ................................(ITW) 1,569 -3,80 -39,05 1,221 2,764 12,6 Italcementi................................(IT) 5,030 -0,40 -23,79 4,598 7,650 889,9 Italcementi rnc .......................(ITR) 2,362 -2,32 -35,24 2,150 3,886 248,7 Italmobiliare...........................(ITM) 21,700 -0,91 -15,70 21,700 29,900 485,9 Italmobiliare rnc...................(ITMR) 14,520 -18,84 13,870 19,730 240,3 0,379 0,788 Italy 1 Invest w ...................(WIT1) 0,524 +13,89 Italy 1 Invest...........................(IT1) 9,800 -0,31 8,768 9,955 147,0 J Juventus FC * ...............(JUVE) 0,817 +2,00 -14,46 0,780 0,986 163,5 32,9 K K.R.Energy......................(KRE) 0,034 +3,37 -51,23 0,029 0,074 K.R.Energy 12w..............(WKRE12) 0,011 -46,34 0,010 0,024 Kerself ..................................(KRS) 1,455 +1,68 -58,16 1,300 3,700 25,1 Kinexia..................................(KNX) 1,658 +11,28 -22,34 1,400 2,135 34,0 KME Group ...........................(KME) 0,287 +1,70 -13,31 0,264 0,391 127,8 KME Group 09w.............(WKME09) 0,004 -18,60 -80,23 0,003 0,021 KME Group 11w.............(WKME11) 0,007 -52,82 0,004 0,017 KME Group rnc ...................(KMER) 0,590 -1,99 +1,46 0,576 0,724 25,8 48,2 L La Doria *..........................(LD) 1,579 +0,83 -15,65 1,537 2,068

Exor prv.................................(EXP) Exor risp................................(EXR) Exprivia *...............................(XPR) F Falck Renewables * .........(FKR) Ferragamo...........................(SFER) Fiat............................................(F) Fiat Ind. priv............................(FIP) Fiat Ind. risp ...........................(FIR) Fiat Industr................................(FI) Fiat prv....................................(FP) Fiat rnc....................................(FR) Fidia * ...................................(FDA) Fiera Milano * .........................(FM) Finarte C.Aste .......................(FCD) Finmeccanica........................(FNC) FNM .....................................(FNM) Fondiaria-Sai .........................(FSA) Fondiaria-Sai rnc.................(FSAR) Fullsix....................................(FUL) G Gabetti Pro.S..................(GAB) Gabetti Pro.S. 13w .........(WGAB13) Gas Plus................................(GSP) Gefran * ..................................(GE) Gemina ................................(GEM) Gemina rnc ........................(GEMR) Generali ....................................(G) Geox .....................................(GEO) Greenvision ............................(VIS) Gruppo Coin..........................(GCN) Gruppo Edit. L'Espresso...........(ES) Gruppo Minerali M...............(GMM) H Hera ...............................(HER) I I Grandi Viaggi..................(IGV) IGD *......................................(IGD) Il Sole 24 Ore ........................(S24)

14,470 12,400 0,715 0,970 12,110 4,154 3,228 3,374 6,300 2,966 3,060 3,034 3,950 4,966 0,403 1,477 0,883 1,710 0,065 0,025 2,478 3,856 0,651 12,250 2,860 4,970 6,490 1,390 1,235 0,880 1,316 0,859

+0,21 +3,51 +0,56 +11,44 +3,59 -1,80 +1,96 +2,99 +2,36 -1,79 -1,61 -3,68 +2,07 +0,36 -1,47 +4,31 +2,08 -1,16 -1,07 +1,14 -0,10 +2,36 +1,24 -0,69 +1,39 +0,15 -0,22 -3,14 -0,30 -0,06

-23,03 13,160 21,300 1099,8 -33,69 10,850 20,100 110,1 -25,01 0,699 1,155 37,3 -42,12 0,730 1,758 265,9 9,920 13,700 2070,1 -40,87 3,952 8,050 4566,3 -48,35 2,846 7,415 331,0 -45,40 2,990 7,395 267,2 -30,00 5,635 10,660 6851,7 -43,93 2,760 6,385 307,8 -42,10 2,868 6,375 244,0 -17,72 2,700 4,140 15,7 -9,20 3,860 4,916 165,5 -42,32 4,516 9,865 2863,9 -20,30 0,379 0,515 101,9 -59,57 1,334 4,366 539,0 -65,73 0,830 2,941 111,6 +55,45 1,071 3,262 19,0 -70,45 0,064 0,245 16,5 -75,05 0,021 0,098 -37,27 2,300 4,160 110,1 -13,93 3,620 5,250 56,9 +20,56 0,532 0,766 936,8 -14,93 10,680 16,990 18905,3 -16,92 2,702 4,950 745,7 +5,80 4,290 5,195 29,0 -16,58 6,415 7,870 928,4 -18,76 1,290 2,104 570,2 -20,32 1,128 1,760 1382,2 +7,38 0,776 1,080 39,4 -10,48 1,025 1,755 408,4 -38,46 0,852 1,510 37,4

Landi Renzo *..........................(LR) 1,689 +3,11 -43,37 1,638 3,015 Lazio .....................................(SSL) 0,568 -1,98 -25,36 0,410 0,761 Lottomatica ...........................(LTO) 10,540 +1,05 +12,01 8,925 15,440 Luxottica ...............................(LUX) 19,930 +1,32 -13,01 18,810 23,490 M Maire Tecnimont ..............(MT) 0,806 -1,47 -76,07 0,770 3,638 Management e C. .................(MEC) 0,217 +0,42 +1,26 0,205 0,230 Marcolin ...............................(MCL) 3,964 +0,87 -13,21 3,930 5,470 MARR * ..............................(MARR) 8,055 +0,31 -7,84 7,800 9,460 Mediacontech ......................(MCH) 1,789 -0,06 -23,87 1,700 2,470 Mediaset ................................(MS) 2,628 +1,86 -42,18 2,450 4,923 Mediobanca............................(MB) 6,310 +0,64 -6,66 5,400 8,010 Mediolanum .........................(MED) 2,484 -0,48 -20,58 2,248 4,084 Meridiana Fly........................(MEF) 0,050 -0,79 +10,84 0,043 0,092 Meridie ...................................(ME) 0,123 -1,76 -64,04 0,112 0,358 Meridie 11w ....................(WME11) 0,005 +7,14 -74,86 0,004 0,018 Mid Industry Cap ...................(MIC) 10,300 +1,08 +3,00 9,250 10,730 Milano Ass...............................(MI) 0,290 +2,95 -61,88 0,239 0,895 Milano Ass. rnc......................(MIR) 0,279 +0,98 -64,21 0,243 0,868 Mirato * ................................(MRT) Mittel.....................................(MIT) 2,120 -0,47 -30,94 2,072 3,197 MolMed ...............................(MLM) 0,528 -3,39 +28,94 0,381 0,767 Mondadori..............................(MN) 1,998 +0,45 -25,86 1,867 2,868 Mondo HE.............................(MHE) 0,499 -4,59+214,63 0,157 0,720 Mondo Tv * ...........................(MTV) 5,455 +6,75 +15,51 4,690 7,200 Monrif..................................(MON) 0,349 -1,97 -13,08 0,343 0,460 Monte Paschi Si. ................(BMPS) 0,421 -2,61 -41,97 0,420 0,859 Montefibre ..............................(MF) 0,129 -2,04 -14,25 0,119 0,175 Montefibre rnc....................(MFNC) 0,265 +1,88 -10,20 0,243 0,330 Monti Ascensori....................(MSA) 0,254 -7,33 -70,02 0,208 0,848 Mutuionline *........................(MOL) 4,260 -0,93 -13,60 4,100 5,579 N Nice *............................(NICE) 2,760 -1,43 -9,29 2,712 3,400 Noemalife .............................(NOE) 5,420 -1,09 -15,18 5,335 6,390 Novare ....................................(NR) O Olidata ............................(OLI) 0,389 +0,99 -35,70 0,342 0,670

186,2 38,8 1804,3 9269,8 259,9 102,8 246,2 536,8 32,3 3080,6 5418,5 1830,9 71,0 6,3 39,1 555,2 28,4 151,5 113,0 491,1 10,5 24,7 51,9 4603,3 17,1 6,8 3,5 169,3 320,3 23,5 13,2

P Panariagroup * ...............(PAN) Parmalat ................................(PLT) Parmalat 15w ................(WPLT15) Piaggio ...................................(PIA) Pierrel ...................................(PRL) Pierrel 12w.....................(WPRL12) Pininfarina ............................(PINF) Piquadro .................................(PQ) Pirelli & C. ...............................(PC) Pirelli & C. rnc .......................(PCP) Poligr. S.Faustino *.................(PSF) Poligrafici Editoriale...............(POL) Poltrona Frau.........................(PFG) Pop Emilia 01/07.............(BPER15) Pramac .................................(PRA) Prelios...................................(PRS) Premafin Finanziaria ................(PF) Premuda .................................(PR) Prima Industrie * ....................(PRI) Prima Industrie 13w *......(WPRI13) Prysmian ...............................(PRY) R R. De Medici * ..................(RM) R. Ginori 1735.........................(RG) R. Ginori 1735 11w ..........(WRG13) Ratti ......................................(RAT) RCF .......................................(RCF) RCS Mediagroup ...................(RCS) RCS Mediagroup risp ..........(RCSR) RDB * ...................................(RDB) Realty Vailog............................(IIN) Recordati *............................(REC) Reply * ..................................(REY) Retelit.....................................(LIT) Retelit 11w ......................(WLIT12) Risanamento...........................(RN) Rosss....................................(ROS) S Sabaf S.p.a. * .................(SAB) Sadi .......................................(SSI) Saes *.....................................(SG) Saes rnc *.............................(SGR) Safilo Group...........................(SFL) Saipem.................................(SPM) Saipem risp........................(SPMR) Saras ....................................(SRS) Sat ........................................(SAT) Save....................................(SAVE) Screen Service......................(SSB) Seat PG...................................(PG) Seat PG r ..............................(PGR) Servizi Italia * .........................(SRI) Seteco International * ............(STC) SIAS .......................................(SIS) Snai ......................................(SNA) Snam Gas .............................(SRG) Sogefi *...................................(SO) Sol ........................................(SOL) Sopaf.....................................(SPF) Sorin.....................................(SRN) Stefanel * ............................(STEF) Stefanel risp * ...................(STEFR) STMicroelectr. ......................(STM) T Tamburi ...........................(TIP) Tamburi 13w ...................(WTIP13) TAS .......................................(TAS) Telecom IT ..............................(TIT) Telecom IT Media .................(TME) Telecom IT Media rnc .........(TMER) Telecom IT rnc......................(TITR) Tenaris ..................................(TEN) Terna ....................................(TRN) TerniEnergia *........................(TER) Tesmec * ...............................(TES) Tiscali.....................................(TIS) Tiscali 14w ......................(WTIS14) Tod's.....................................(TOD) Toscana Fin .............................(TF) Trevi Fin.Ind. ...........................(TFI) TXT e-solution *.....................(TXT) U UBI Banca .......................(UBI) Uni Land ...............................(UNL) Unicredit ...............................(UCG) Unicredit risp ......................(UCGR) Unipol ....................................(UNI) Unipol 13w......................(WUNI13) Unipol prv ............................(UNIP) Unipol prv 13w...............(WUNP13) V Valsoia............................(VLS) Viaggi Ventaglio .....................(VVE) Vianini Industria......................(VIN) Vianini Lavori.........................(VLA) Vittoria Ass. *.........................(VAS) Y Yoox *...........................(YOOX) Yorkville Bhn ...........................(BY) Z Zignago Vetro *.................(ZV) Zucchi...................................(ZUC) Zucchi rnc...........................(ZUCR)

Dati a cura dellagenzia giornalistica Radiocor. Monete Auree: ConFinvest F.L. Milano

* Titolo appartenente al segmento Star.

B.O.T.
Scadenza Giorni Pr.Netto
15.09.11 14.10.11 15.11.11 15.12.11 16.01.12 15.02.12 14 43 75 105 137 167 99,970 99,879 99,753 99,660 99,394 99,091

Valuta al 01-09-11

Euribor
Periodo
1 sett. 1 mese 2 mesi 3 mesi 4 mesi 5 mesi

Monete auree
T. 365
1,119 1,369 1,438 1,561 1,624 1,688

Oro
30 ago Mattino Sera
Oro Milano (Euro/gr.)

Tassi
Sconto Interv Sconto Interv

Rend.
0,85 0,98 0,94 1,37 1,77

Scadenza Giorni Pr.Netto


15.03.12 16.04.12 15.05.12 15.06.12 16.07.12 15.08.12 196 228 257 288 319 349 98,862 98,592 98,315 98,023 97,684 97,389

Rend.
1,88 2,03 2,16 2,28 2,24 2,41

T. 360
1,104 1,350 1,418 1,540 1,602 1,665

Periodo
6 mesi 7 mesi 8 mesi 9 mesi 10 mesi 11 mesi 12 mesi

T.360
1,747 1,803 1,850 1,907 1,959 2,025 2,085

T.365
1,771 1,828 1,876 1,933 1,986 2,053 2,114

30 ago

Denaro Lettera

Sterlina (v.c) 257,20 294,90 Sterlina (n.c) 258,23 295,41 Sterlina (post.74) 258,23 295,41 Krugerrand 1.146,69 1.249,83 Marengo Italiano 220,27 242,73 Marengo Svizzero 218,98 234,99 Marengo Francese 218,98 234,99

Oro Londra (usd/oncia) 1.791,00 1.825,00

Argento Milano (Euro/kg.) Platino Milano (Euro/gr.) Palladio Milano (Euro/gr.)

Italia Area Euro Canada Danimarca Finlandia

1,50 1,50 1,00 1,25 1,50

1,50 1,50 0,00 1,25 1,50

Francia Giappone G.B. USA Svezia

1,50 0,30 0,00 0,75 2,00

1,50 0,10 0,50 0,25 2,00

40

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Cultura

Addio alla poetessa innamorata


Allet di 71 anni si spenta a Chicago la scrittrice Susan Fromberg Schaeffer, autrice anche di libri di poesia e premiata per tre volte (1978, 1997, 2006) con lO. Henry Award per i racconti brevi. In Italia sono stati tradotti i suoi romanzi La follia di una donna innamorata (Neri Pozza) e Autobiografia di un gatto (Let dellAcquario).

Discussioni Emanuele Severino riflette sulla complessit della conoscenza e sul difficile accesso alla verit

Nuovo realismo, vecchio dibattito Tutto gi conosciuto da millenni


Fatti e interpretazioni: Eco, Ferraris e Vattimo rischiano la leggerezza
di EMANUELE SEVERINO
uesta estate, dopo un incontro alla Milanesiana, mi son trovato a cenare con Umberto Eco e Maurizio Ferraris. A un certo punto il discorso caduto sul modo di intendere i fatti. Molto difesi da Eco e Ferraris. E anche il senso comune era molto difeso da Eco. Ho avuto limpressione che per lui e, credo, anche per Ferraris, la verit fosse il cosiddetto senso comune. Il loro primo bersaglio era laffermazione di Nietzsche, che non esistono fatti ma solo interpretazioni. Nietzsche non un realista. Ma implicitamente il bersaglio si allargava a Heidegger e a Gadamer e anche a chi, come Gianni Vattimo e Pier Aldo Rovatti, ha lavorato sulla scia di questi pensatori, a partire appunto da Nietzsche. Poi, su la Repubblica Ferraris ha scritto che ora di far rivivere su scala mondiale i fatti, la verit, il realismo e ha discusso la cosa con Vattimo che per non daccordo. Sul nuovo realismo si annunciano gi convegni in varie parti del mondo a cui auguro di evitare una certa leggerezza purtroppo occhieggiante. Anche Benedetto XVI, a Madrid, ha invitato i giovani a cercare la verit (si capisce, per poterla trovare) e lo ha fatto citando il Parmenide di Platone. Se mi lecito annotarlo, c anche chi, da pi di mezzo secolo, va dicendo che il senso autentico della verit non investito dalla crisi inevitabile a cui andata incontro la verit, quale intesa lungo la storia dellOccidente. Ma Ferraris, che peraltro stimo, vuol far rivivere fatti, verit e realismo dando come cosa per s evidente (almeno cos mi sembrato) che la realt esista indipendentemente dalla coscienza umana, la quale sarebbe per capace di conoscerla con verit, scorgendo appunto i fatti ed essendo quindi una certezza che ha come contenuto la verit. Con fatica, si potrebbe far rientrare questo modo di pensare in ci che Hegel chiamava appunto identit di certezza e verit. Non dubito che Ferraris e Eco labbiano presente. Con fatica, dico, perch lo comunicavo a Eco anche quella sera il senso comune non la conferma filosofica del senso comune. Anche per le scienze della natura la realt esiste indipendentemente dalluomo. Da qualche millen-

nio questo anche il comune modo di pensare dei popoli, il loro senso comune. Ma ben prima della scienza la filosofia, sin dai suoi inizi, a riflettere sul rapporto tra lessere umano e la realt e sul significato di queste due dimensioni. Prevale, con la grande filosofia classica (Platone, Aristotele) la conferma del senso comune. E pi tardi tale conferma sar chiamata realismo. La prospettiva espressa dal principio di Protagora che luomo la misura di tutte le cose (e che quindi la realt dipende dal modo in cui lindividuo pensa e vuole) resta a lungo emarginata. Ma, proprio perch conferma il senso comune, il realismo filosofico non il senso comune. La filosofia, infatti, viene alla luce evocando un senso

o no. (La parola osservazione traduce la parola theorin, che significa la manifestazione del mondo, che accade con lesistenza delluomo). Si pu dire che in questo passo sia addirittura anticipato quellimportante atteggiamento del pensiero contemporaneo che la fenomenologia fondata da Edmund Husserl, per la quale verit tutto, ma anche solo ci che osservabile (manifesto, immediatamente presente, sperimentabile); e quindi non possibile che, con verit, venga affermato qualcosa intorno a ci che non osservato. Proprio per questo la fenomenologia non una conferma del nostro senso comune. Aristotele non riconoscerebbe ci che pure si sviluppato dal proprio seme; eppure la sua una critica radicale del senso comune in

Tesi

Il manifesto che divide la filosofia


Ad aprire il dibattito stato il manifesto del nuovo realismo pubblicato da Maurizio Ferraris su la Repubblica dell8 agosto. Sulle stesse pagine uscito poi un dialogo tra Ferraris e Gianni Vattimo, noto fautore del pensiero debole postmoderno, cui il nuovo realismo si contrappone. Sono quindi intervenuti sulla questione affrontata anche nel recente Almanacco di filosofia di MicroMega il direttore del Foglio Giuliano Ferrara, Il Sole 24 Ore, Corrado Ocone sul Riformista e poi Paolo Legrenzi, Petar Bojanic, Pier Aldo Rovatti e Paolo Flores dArcais. Nel frattempo in Gran Bretagna la rivista Prospect ha annunciato la fine del postmoderno in tutte le sue declinazioni, presentando la mostra Postmodernism. Style and Subversion, che si inaugura il 24 settembre al Victoria and Albert Museum di Londra. Domani invece si apre a Milano, presso lUniversit Statale e lateneo del San Raffaele, il VII Congresso della Societ europea di filosofia analitica, cui partecipano, fino al 6 settembre, studiosi provenienti da 54 Paesi.

prima sconosciuto della parola verit il senso che domina lintera tradizione dellOccidente dai Greci a Hegel, ad Einstein; cio la verit come scienza (epistme) incontrovertibile, fondata su principi primi innegabili e per s evidenti ; e il realismo filosofico ritiene che il senso comune abbia verit. Ma la filosofia a conoscere la verit del senso comune, non il senso comune. Per avere un esempio della potenza e complessit concettuale del realismo filosofico si tenga sottocchio questo passo dellEtica nicomachea di Aristotele: Ci di cui abbiamo scienza non pu essere diversamente da come ; le cose che possono essere diversamente, invece, quando siano fuori della nostra osservazione, ci rimane nascosto se esistano

quanto sussistente al di fuori della conferma che lepistme gli d: tutto ci che esso dice non scienza (epistme). Inoltre, per Aristotele, la realt di cui c scienza e che quindi esiste indipendentemente dalluomo pi ampia della realt di cui, secondo la fenomenologia, c scienza (e anche Husserl intende la filosofia come scienza rigorosa). La scienza infatti per Aristotele (come per lintera tradizione occidentale) anche scienza di Dio, metafisica. Il realismo filosofico greco si sviluppato nella filosofia patristica e scolastica (Agostino, Tommaso, ecc.), e quindi nella dottrina della Chiesa cattolica e delle altre Chiese cristiane, e poi nel Rinascimento e nella stessa filosofia moderna prekan-

tiana, che per procede a una forma pi elaborata di conferma del senso comune. E il realismo stato messo in questione da Kant e dallidealismo, per poi riaffacciarsi in varie correnti della filosofia degli ultimi due secoli, Marx e marxismo compresi. Si continua a dire che ci si liberati della cultura idealistica. Ma quanti conoscono lidealismo da cui ci si deve liberare? Per lidealismo (e il neoidealismo italiano) fuori discussione (come per il realismo) che la natura esiste indipendentemente dalle singole coscienze degli individui umani. dalla coscienza trascendentale (liquidata con troppa disinvoltura) che la natura non indipendente. La scienza, si diceva sopra, realista. E la filosofia analitica, che in questi giorni si far sentire allUniversit San Raffaele di Milano, sostiene per lo pi che per sapere come sia fatto il mondo bisogna rivolgersi alla scienza moderna (che non pi epistme). Sennonch, se il realismo della scienza moderna non vuol essere semplice, ingenuo senso comune, allora una tesi filosofica, cio quel realismo filosofico la cui potenza e complessit concettuale e i cui rapporti con le concezioni non realistiche sfuggono completamente al moderno sapere scientifico e sarebbe un peccato se sfuggissero anche al nuovo realismo, stando al modo in cui esso stato presentato. Si aggiunga che la scienza intende fondarsi sullosservazione. Ma la gran questione che la realt, che per la scienza esisterebbe egualmente anche se luomo non esistesse (luomo, dice la scienza, compare soltanto a un certo punto dello sviluppo delluniverso), per definizione ci che non osservato dalluomo, ci di cui luomo non fa esperienza. Ci significa: non pu esserci esperienza umana di ci che esiste anche quando lumano non esiste; e quindi laffermazione che la realt indipendente dalluomo finisce anchessa con lessere una semplice fede o quella forma di fede che il grado anche pi alto di probabilit. Comune al nuovo realismo e al pensiero debole di Vattimo e Rovatti comunque listanza politico-morale messa in primo piano. Si accusano reciprocamente di favorire il totalitarismo. Ora, la filosofia come il mito e poi la scienza moderna nata per difendere luomo dal dolore e dalla morte dovuti alla natura e alla lotta tra gli uomini. In questo senso la filosofia (come il mito e la scienza), nascendo dalla paura, mossa da unistanza politico-morale. Ma la filosofia si accorge che il rimedio non pu essere quello inaffidabile del mito, ma deve avere verit e la verit non pu fondarsi sulla dimensione politico-morale. Per la sua assoluta spregiudicatezza la verit deve chiedersi perch la violenza dei pi forti debba essere bandita. E deve saper rispondere. Altrimenti essa semplice edificazione. Unultima osservazione su Nietzsche. La sua tesi che non esistono fatti ma solo interpretazioni non va intesa in senso assoluto: riguarda solo un certo insieme di eventi. Infatti, che il divenire del mondo esista non per Nietzsche uninterpretazione affidata da ultimo alle decisioni storiche e quindi cangianti delluomo: che il divenire (la storia, il tempo) esista per Nietzsche anche per Nietzsche lincontrovertibile verit fondamentale in base a cui necessario negare ogni realt eterna, immutabile, divina che sovrasti il divenire e lo domini e guidi. Questa verit la Grande Fede al cui interno cresce lintera storia dellOccidente e, ormai, del Pianeta. La fede che da tempo, nei miei scritti, si invita a dar conto del suo incontrastato potere.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Giornate degli Autori Venice Days Sala Volpi Repliche Spazio Cinecitt Luce Hotel Excelsior Incontro con Gianni Min e Wyne Smith, lunico diplomatico USA che, su incarico del presidente Carter, tent la pace con Cuba. Interviene: mercoled 7 settembre, ore 08.45 proiezione 1 parte gioved 8 settembre, ore 17.15 1 parte Salim Lamrani, docente alla Sorbona. Conduce Giorgio Gosetti. venerd 9 settembre, ore 09.00 2 parte gioved 8 settembre, ore 08.30 proiezione 2 parte Mercoled 07 settembre ore 12.15 Spazio Cinecitt Luce Hotel Excelsior.

studio Cappadocia

SALVADOR DAL, ATENE BRUCIA, STEREOSCOPIA DELLA SCUOLA DI ATENE, 1979-1980

segreteria@giannimina.it Tel/Fax +39 06 35072557

Codice cliente:

Codice cliente:

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Cultura 41

Anteprima Pubblichiamo un brano di Il tribunale delle anime, il nuovo thriller dello scrittore in uscita domani da Longanesi

Il tatuaggio del killer ferito: uccidimi


Un medico soccorre un uomo. E scopre che un assassino
di DONATO CARRISI

indirizzo era fuori citt. A causa del maltempo e del navigatore che non riusciva a trovare la strada, avevano impiegato pi di mezzora per raggiungere il luogo isolato. (...) Una vecchia villa li accolse come un approdo sicuro in mezzo alla tempesta. Non sintravedevano luci allinterno. La porta, per, era aperta. La casa li stava aspettando. Erano in tre. Monica, giovane medico internista che quella notte era di turno al Pronto Soccorso. Tony, un infermiere professionista con alle spalle una lunga esperienza in interventi demergenza. E lautista, che rimase sullambulanza mentre gli altri due sfidarono il temporale avviandosi verso la casa. Prima di varcare la soglia, richiamarono ad alta voce lattenzione di chi vi abitava. Nessuno rispose. Entrarono. Odore stantio, la luce fioca e arancione di una fila di lampade che tracciavano un lungo corridoio di pareti scure. A destra, una scala conduceva al piano di sopra. Nella stanza in fondo sintravedeva un corpo esanime. (...) Monica si gett carponi sulluomo disteso a terra che respirava a fatica, chiamando accanto a s Tony con tutto loccorrente. cianotico constat. Tony si accert che le vie respiratorie fossero sgombre, poi gli piazz il pallone Ambu sulla bocca, mentre Monica gli controllava le iridi con una pila. Sembrava avere al massimo cinquantanni ed era incosciente. Indossava un pigiama a righe, pantofole di pelle e una vestaglia. Laspetto era trasandato, la barba lunga di qualche giorno e i pochi capelli in disordine. (...) Cerano un tavolino ribaltato, una ciotola rotta, latte e biscotti sparsi ovunque, mischiati allurina. Luomo doveva essersi sentito male mentre guardava la tv e se lera fatta addosso. Era un classico, aveva pensato Monica. Maschio di mezzet, che vive solo, ha un infarto e, se non riesce a chiedere aiuto, di solito viene scoperto cadavere quando i vicini di casa cominciano a sentirne la puzza. (...) In ogni caso, sembrava una scena gi vista e prov pena per lui. Almeno finch non gli aprirono la giacca del pigiama per praticargli il massaggio cardiaco. Sul torace era incisa una parola. Uccidimi. Medico e infermiere fecero finta di non vederla. Il loro compito era salvare una vita. Ma da quel momento impressero a ogni gesto una percettibile premura. La saturazione sta scendendo disse Tony, dopo aver verificato i valori dellossimetro. Non gli arrivava aria nei polmoni. Dobbiamo intubarlo o lo perdiamo. Monica prese il laringoscopio dalla borsa e si spost dietro la testa del paziente. In tal modo liber la visuale dellinfermiere e scorse un lampo improvviso nei suoi occhi. Un turbamento che non riusc a interpretare. Tony era un professionista allenato a ogni genere di situazione, eppure qualcosa laveva sconvolto. Qualcosa che stava proprio dietro di lei. In ospedale tutti conoscevano la storia della giovane dottoressa e di sua sorella. Nes-

suno gliene aveva mai fatto parola, ma lei si accorgeva quando la osservavano con compassione e inquietudine, domandandosi in cuor loro come si potesse vivere con un simile peso. In quel frangente, sul volto dellinfermiere cera la stessa espressione, ma molto pi spaventata. Cos Monica si volt per un istante e vide anche lei ci che aveva visto Tony. Un pattino a rotelle, abbandonato in un angolo della stanza, che veniva dritto dallinferno. Era rosso, con le fibbie dorate. Identico al suo gemello che non era l, ma in unaltra casa, in unaltra

vita. (...) Anche loro erano gemelle, cos a Monica era sembrato di vedere se stessa quando il cadavere di sua sorella era stato ritrovato nella radura accanto al fiume, il mattino di un freddo dicembre. Aveva solo ventun anni e lavevano sgozzata. Dicono che i gemelli sentano cose luno dellaltro, anche a chilometri di distanza. Ma Monica non ci credeva. Lei non aveva avvertito alcuna sensazione di paura o pericolo mentre Teresa veniva rapita una domenica pomeriggio, di ritorno da una pattinata con le amiche. Il suo corpo era stato rinvenuto

Festivaletteratura
Donato Carrisi presenta il nuovo libro il 9 settembre (21.15, teatro Ariston) a Mantova con Luca Crovi. Il 10 nellAula magna dellUniversit parler delle fiction tv

un mese dopo con gli stessi abiti con cui era scomparsa. E quel pattino rosso che era una grottesca protesi al piede del cadavere. Per sei anni Monica laveva conservato, chiedendosi che fine avesse fatto laltro e se mai un giorno si sarebbero ritrovati. Quante volte aveva provato a immaginare il volto della persona che laveva preso? (...) Ora, forse, Monica si trovava di fronte alla risposta. Guard luomo disteso sotto di lei. Le sue mani screpolate e grassocce, i peli che gli spuntavano dalle narici, la macchia di urina sul cavallo dei pantaloni. Non aveva le sembianze di un mostro, come aveva sempre immaginato. Era fatto di carne. Un essere umano banale e con un cuore fragile, per giunta. Tony la riport indietro dai suoi pensieri. Lo so cosa ti passa per la mente le disse. Possiamo smettere quando ti pare. E starcene qui ad aspettare che succeda ci che deve accadere... Devi dirmelo tu. Non lo sapr nessuno. Era stato lui a proporlo, forse perch laveva vista esitare col laringoscopio in bilico sulla bocca ansimante delluomo. Ancora una volta, Monica osserv il suo torace. Uccidimi. Forse era lultima cosa che gli occhi di sua sorella avevano visto mentre la sgozzava come un animale da macello. Non una calda parola di conforto, come dovrebbe essere per ogni creatura umana che sta per lasciare per sempre questa vita. In quel modo, il suo assassino aveva voluto prendersi gioco di lei. E aveva gioito per questo. Forse anche Teresa aveva invocato la propria morte purch tutto finisse in fretta. Per la rabbia, Monica strinse forte il manico del laringoscopio, le nocche divennero bianche. Uccidimi. Quel vigliacco si era tatuato la parola sullo sterno ma, quando sera sentito male, aveva chiamato i soccorsi. Era come tutti gli altri. Anche lui aveva paura di morire. Monica scav dentro di s. (...) Per i suoi, lei rappresentava ci che sua sorella poteva essere e non sarebbe mai stata. La guardavano crescere e cercavano Teresa. Adesso Monica aveva unoccasione per distinguersi e liberare il fantasma della gemella che albergava in lei. Sono un medico, ramment a se stessa. Avrebbe voluto trovare un barlume di piet per lessere umano disteso davanti a lei, o il timore di una giustizia superiore, oppure qualcosa che somigliasse a un segno. Invece si accorse di non provare nulla. Allora tent di scovare disperatamente un dubbio, qualcosa che la convincesse che quelluomo non centrava niente con la morte di Teresa. Ma, per quanto ci pensasse, esisteva solo una ragione per cui quel pattino rosso era l. Uccidimi. E in quel frangente, Monica si rese conto di aver gi preso la sua decisione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli spunti Un percorso artistico e spirituale nelle pieghe di Roma

Il prete-detective che si muove sul confine tra bene e male


di CRISTINA TAGLIETTI

hi sono io?. Si apre con questo interrogativo il nuovo romanzo di Donato Carrisi, Il tribunale delle anime (pp. 464, e 18,60) che Longanesi manda in libreria domani. Un thriller dallarchitettura complessa ma perfetta, capace di tenere insieme punti di vista e piani temporali diversi, con cui

Carrisi prosegue nella linea cominciata con Il suggeritore, esordio bestseller del 2009, venduto in tutto il mondo: penetrare nel cuore di tenebra dellumanit, raccontare il Male osservandolo dal confine che lo separa dal Bene, spesso contaminandolo perch non la tenebra il vero pericolo, ma la condizione intermedia, dove la luce diventa ingannevole, dove buono e cattivo si confondono e non si riesce a distinguerli. Per raccontare questa storia Carrisi colloca proprio il suo protagonista su quel crinale. Chi sono io? si chiede Marcus, il cacciatore, al risveglio da un coma che gli ha cancellato completamente la memoria. E qui c la prima intuizione di Carrisi: scegliere come protagonista un prete, un penitenziere per la precisione, una sorta di profiler del Vaticano, capace di indagare, grazie al grande archivio con cui la Chiesa classifica le confessioni di peccati mortali, su casi irrisolti e di affiancare segretamente le indagini ufficiali della

polizia. In questo caso si tratta di ritrovare Lara, una studentessa sparita misteriosamente dal suo appartamento. La storia di Lara si intreccia a quella di altre vittime, tra cui Teresa, la sorella di Monica, il medico che soccorre il serial killer nella parte iniziale del libro che pubblichiamo in questa pagina, mentre Marcus, il prete investigatore, incontrer nelle sue indagini Sandra Vega, una fotorilevatrice della scientifica, addestrata a riconoscere i dettagli fuori posto. Ce ne sono anche nella morte di suo marito David, un fotoreporter, volato gi dal quinto piano di un palazzo in costruzione in un presunto incidente disseminato di indizi che dicono il contrario. Non si pu rivelare troppo di questa storia che porta fino a Chernobyl, basti per dire che quello che viene allo scoperto un mondo segreto e terribile, nascosto (in parte) nelle pieghe oscure della citt eterna. Un mondo che risponde a un disegno superiore e malvagio, retto da

un killer trasformista ma dove anche le persone cosiddette normali possono varcare la soglia dellabisso. Carrisi ha dalla sua labilit nel tenere benissimo i (tanti) fili della storia dosando i colpi di scena e le rivelazioni, una buona scrittura, la capacit di lavorare intorno a uno spunto vero mescolando storia e immaginazione (lesistenza della Penitenzieria apostolica), lambientazione Roma che gli permette di condurre il lettore lungo un percorso artistico che parte da San Luigi dei Francesi, dove c il Martirio di San Matteo di Caravaggio, primo banco di prova delladdestramento dei preti-profiler, alla cappella di San Raimondo di Peafort nella basilica di Santa Maria sopra Minerva, con i suoi affreschi di vernice fosforescente che si vedono solo quando tutte le candele si spengono. E che illumineranno lincredibile, scioccante verit.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Mezzogiorno Senza disconoscere il valore del Risorgimento, occorre riflettere sulla tragedia dellinsurrezione contadina che infuri dopo lUnit dItalia

Donne in rivolta nel profondo Sud, la dignit offesa delle brigantesse


di GIOVANNI RUSSO
a qualche anno emersa una letteratura che mira alla rivalutazione di quello che fu il brigantaggio meridionale dopo lUnit. I briganti erano guerriglieri contro linvasione piemontese o, come sono stati raccontati, feroci malfattori? C la tendenza da parte di studiosi e scrittori, per la verit soprattutto di destra, a considerarli partigiani combattenti per la libert. Sarebbe per un errore non riflettere sulle cause sociali e politiche del fenomeno e sugli eccessi della repressione, che fu feroce, spietata e in certi casi disumana. Lo Stato unitario appena nato si considerava minacciato e ci spiega, ma non giustifica, le sanguinose rappresaglie, come quella del 14 agosto 1861 a Pontelandolfo. Il centocinquantesimo anniversario dellUnit dItalia va celebrato anche come unoccasione per ripensare agli aspetti del Risorgimento non soltanto positivi. quel-

lo che riesce a fare, sia pure con qualche concessione a una supervalutazione, il volume Il canto delle pietre (Luigi Pellegrini editore, pagine 94, 12), che comprende lintroduzione di Isabella Rauti, il componimento poetico Cantos di Pierfranco Bruni, che si ispira alla vicenda brigantesca, e i saggi di Gerardo Picardo, Neria De Giovanni, Marilena Cavallo e Micol Bruni. Picardo ricostruisce le storie e i personaggi delle brigantesse. Queste donne, definite nei verbali di polizia, negli atti dei processi e nelle cronache giornalistiche del tempo drude, termine spregiativo

Fuori dalla retorica I ribelli non erano eroi della libert e spesso furono brutali assassini ma erano spinti dalla rabbia per gravissime ingiustizie sociali

che le presenta come dedite al malaffare, negando i loro sentimenti di mogli, amanti, figlie, sorelle, sono oggetto di denigrazione perch partecipi della ribellione del mondo contadino: esse condividono non solo il destino dei loro uomini, ma gareggiano in ardimento con i maschi, impugnando il fucile, la scoppetta e indossando abiti maschili. Il saggio di Picardo ben documentato e percorso da simpatia e talvolta da ammirazione per le brigantesse, cui riconosce quella dignit che stata negata perch esse rappresentavano un aspetto della femminilit inaccettabile per la morale tradizionale. Con queste donne Maria Capitanio e Marianna Oliviero, citate da Neria De Giovanni, o quelle descritte da Picardo, che ricostruisce le vicende umane di Michelina De Cesare, la compagna del brigante Francesco Guerra, e di Filomena Pennacchio, definita regina delle selve, che fu amata dal famoso brigante Carmine Crocco, fino

Due brigantesse lucane appartenenti alla banda di Carmine Donatelli, detto Crocco

a Maria Lucia Di Nella e tante altre si entra nellatmosfera dellepoca e si capiscono gli aspetti umani della rivolta rurale. Il rapporto tra il mondo contadino e i briganti giustamente Marilena Cavallo cita a tal proposito Carlo Levi esaminato anche in riferimento alla posizione assunta dai signorotti, che finirono per avvantaggiarsi del tramonto del regno borbonico facendo il doppio gioco e impadronendosi dei terreni demaniali. Riconoscere oggi queste realt non significa giudicare negativamente il processo storico che port allUnit, ma capire a quale prezzo nel Sud esso avvenuto. I briganti non erano eroi romantici, furono spesso brutali assassini. Erano tuttavia il prodotto di un dramma sociale contrassegnato dallodio di classe e dal rifiuto di riconoscere le ragioni profonde della loro rivolta: un rifiuto che allorigine della questione meridionale.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

42

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Codice cliente:

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Cultura 43

Le iniziative del Corriere I racconti a 1 euro


Il 27 volume Domani Nostra Signora delle patate di Eraldo Baldini

Inediti dAutore
Il 28 volume In uscita sabato Casimiro Rolx di Franco Di Mare

La falsa Madonna che rivel ai poveri le malizie del denaro


Una leggenda in stile gotico padano

Il guappo di cartone, destino napoletano che vale meno di zero


La parabola di un piccolo delinquente

VINCENT VAN GOGH, NOTTE STELLATA (1889)

di FREDIANO SESSI

rima di tutto gli interni: unosteria di campagna, un borgo al centro della Romagna: Basiago. Contadini, braccianti e artigiani che bevono vino, mangiano croste di formaggio e pezzi di pane indurito. Lintellettuale del paese, gi vecchio, il conte Rambelli; il prete della piccola chiesa, senza pi parrocchia (don Ulisse); il responsabile della cooperativa, il rivoluzionario anarco-socialista Tigna. E, in questi luoghi di miseria e attesa di un evento che cambi tutto e apra al futuro pi generoso e ricco, una bambina di dieci anni, Maddalena, figlia della strega del paese, serve ai tavoli, intanto che la madre legge nel destino degli altri, cura le malattie e trova il modo di racimolare patate, polenta, fagioli e piselli per un pasto. Figlia del demonio forse, in ogni caso senza padre, ma innocente, generosa e instancabile nel suo lavoro. Ora il tempo: inizi del 900, quando si preparano i moti delle rivolte dei braccianti contro gli agrari e la prima guerra mondiale alle porte. Ma del tempo occorre dire qualcosa di pi: il racconto prende il via nella notte che precede il giorno dei morti. Ed ecco, nel momento in cui Maddalena, terminato il lavoro, torna a casa, una misera casa in mezzo alla campagna, irrompere il gotico: un cimitero, il freddo che assidera le orecchie e il naso, il buio del viottolo di campagna, perch il paese ormai lontano e a Maddalena occorrono venti minuti per tornare e mettersi sotto le coperte. Come nella tradizione del racconto gotico inglese, la presenza angelica o demoniaca che sconvolger quella apparente calma quotidiana insorge dimprovviso. E Maddalena, turbata dalle parole sul ritorno dei morti, nella notte della vigilia della loro festa, vede un essere luminoso: una farfalla enorme, una luce che labbaglia. Non ha paura, nemmeno quando si accorge che una donna in stivali si ferma a parlare con lei, sospesa sul campo coltivato a patate. Il racconto di Eraldo Baldini cambia ritmo, diventa incalzante, una discesa verso gli istinti e i sentimenti pi bassi di quella povera gente che

aspira s alla rivoluzione, ma anche a una rinascita del borgo, che si merita una ferrovia o qualcosa che lo faccia diventare veramente il centro del mondo, dato che, geograficamente, gi il centro della Romagna. Questa rinascita il soldo, la ricchezza, il mercato: che diventer il vero, lunico demone. Lombra o il fantasma apparso a Maddalena non fa paura a nessuno (se non alla madre che, come strega del paese, conosce le forze oscure del male). E lapparizione (la donna con gli stivali che rivuole indietro il suo terreno coltivato a patate) diventa di voce in voce la Madonna che parla a una bambina povera, come a Lourdes. La costruzione di un santuario sembra loccasione per liberarsi dallisolamento e dalla miseria. Tutti sanno che lapparizione della Madonna un falso, una forzatura di quel che avrebbe visto e sentito la piccola cameriera dellosteria di paese. Ma per il prete e il vecchio vescovo, rincitrullito e morente, finanche per i rivoluzionari e i contadini del luogo, loccasione troppo ghiotta. Un santuario dove apparsa la Madonna, in un campo di patate, crea movimento e in pochi anni Basiago diviene luogo di pellegrinaggio e ricchezza. Passano gli anni e la maledizione della menzogna, labbandono della onesta povert saranno causa di lutti e di disgrazie, per tutti. Qui Eraldo Baldini non dimentica la lezione dei grandi, in primis Tolstoj, che vedono nella sete di denaro e, soprattutto nel denaro falso, non guadagnato onestamente, il male dei mali, la corruzione di quella che Agostino chiama lanima dellanima, la parte di noi che dialoga direttamente con Dio. La guerra e le rivolte contadine che daranno pretesto alle squadracce fasciste di aggredire i braccianti radono al suolo quella mal riposta speranza di ricchezza e di felicit. Maddalena, gi donna, ritrover il suo amato Francesco e prover con lui a ricostruire una vita di lavoro e gioia. Messaggio ricevuto, caro Baldini. Potere e denaro corrompono come i demoni delloltretomba. La suspense non manca mai e il racconto si legge come si beve lacqua fresca in una giornata afosa e calda.
RIPRODUZIONE RISERVATA

di STEFANO BUCCI

aranno pure collane, calici, tiare, corone e ostensori donati da re, imperatori, papi, uomini illustri, guappi e semplici devoti. Ma per Casimiro Loconte, piccolo mariuolo del quartiere di Soccavo (tra il Vomero e Fuorigrotta), nessuna meraviglia del Tesoro di San Gennaro pu eguagliare il potere taumaturgico di quei contatempo dai nomi cos misteriosamente evocatori (quasi pi adatti a unaffaire alla James Bond). Solo allapparenza semplici orologi ma in realt, in quella loro versione cos esageratamente sontuosa, miracolose entit capaci di cambiare il corso di una vita o meglio di una giornata, molto pi (appunto) delle 15 mila e passa gemme del Tesoro di San Gennaro. Casimiro Loconte detto Casimiro Rolx il protagonista dellinedito dautore firmato da Franco Di Mare, giornalista e per oltre ventanni inviato di guerra per la Rai nonch autore di Non chiedere perch (Rizzoli), romanzo semiautobiografico tra i bestseller di questa stagione. Storia agra di un guappo di cartone che campa di scippi, soprattutto di orologi, meglio ancora se portati al braccio da qualche straniero di bella stazza, con il culo basso, la vita da grande bevitore di birra, sceso da un aliscafo a Napoli Mergellina o avventuratosi in solitario tra gli splendori di Pompei. Soppesata la vittima come un cavallo al maneggio, a Casimiro Rolx (laccento dobbligo) bastano pochi gesti e il guadagno fatto. Visto che quellaggeggio spesso, in oro massiccio, tempestato di zaffiri e brillanti pu valere persino dodicimila euro: dodicimila euro che, una volta tolta la parte del ricettatore e del complice (il giovane Gennar, il meglio manico di Soccavo, imbattibile nella fuga con lo scooter) assicurano il riempimento della dispensa di casa Loconte oltre alla retta per lasilo privato della figlia e a tutti i jeans, le magliette, le camicette, le griffe possibili per la moglie Luisa, la bella del quartiere, che fa finta (o almeno sembra) di non capire da dove arrivi tutto quel benessere.

Abilmente in bilico tra reportage (con i riferimenti, precisissimi, alla sua Napoli dove lautore nato nel 1955) e sentimento (il processo che ogni volta Casimiro istruisce alle sue vittime per giustificare lo scippo sembra guardare allEduardo di Questi fantasmi), Franco Di Mare racconta con passione ma senza retorica un mondo piccolo piccolo: dove sembra esserci spazio per un sorriso anche se tirato (e, in questo, Casimiro sembra ricordare Nino Manfredi alias Dud protagonista di Operazione San Gennaro di Dino Risi), ma dove basta poco per precipitare in un abisso definitivo e senza speranza (anche se si cerca laiuto delle anime del Purgatorio, della Madonna del Carmine o di quella di Pompei). Basta, ad esempio, cercare il colpo grosso salendo sul Frecciarossa per Milano e trovarsi faccia a faccia con malavitosi molto pi agguerriti. Scoprendo, come far Casimiro a sue spese dietro ai lividi rimediati, dessere un delinquente solo per quelli del quartiere, di contare meno di zero per un boss con licenza di uccidere come Tonino o Zar che gira con supermacchine nere metallizzate dai sedili in pelle bianca e con uno spettacolo e femmena come Helena, russa quarta naturale che campa facendo la lap dance. Nel racconto di Franco Di Mare non c per spazio per giustificazioni melodrammatiche n per una certa abusata retorica del povero mariuolo dal buon cuore, perch il finale sar comunque un finale doloroso. Dunque una storia tragicamente normale (dove tutte le griffe citate come possibile prede o come sogno da raggiungere passano per fortuna inosservate come un nome nellelenco del telefono), ma non scontata anche grazie ai piccoli misteri e ai piccoli scarti di prospettiva che la vivacizzano trasformandola in una sorta di piccolo giallo napoletano. Dove come in una tragedia greca il destino di ognuno appare gi scritto. Magari nel quadrante oro massiccio con corona di brillanti di un orologio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

In edicola I prossimi appuntamenti ogni gioved e sabato

Adolescenti bruciati da violenza e disillusione

Con il racconto Nostra Signora delle patate di Eraldo Baldini in edicola domani e con Casimiro Rolx di Franco Di Mare in edicola sabato, prosegue liniziativa Inediti dAutore del Corriere della Sera (1 euro pi il prezzo del quotidiano), che propone testi mai pubblicati prima di autori contemporanei italiani e ha gi portato in edicola i racconti di Saviano, Murgia, Camilleri, Avallone, Lucarelli, Malvaldi, Arslan e moltissimi altri. La biblioteca si arricchisce con le uscite in programma la settimana prossima: dall8 settembre sar in vendita il ventinovesimo volume con il racconto Falene di Donato Carrisi. Lautore del nuovissimo Il tribunale delle anime racconta in questo romanzo breve la cruda notte

in cui tre adolescenti Tecla, Cinzia e Rosi decidono di rapinare unanziana. Al racconto serrato della rapina si intreccia lo sfondo di ingiustizia e abbandono in cui linfanzia delle ragazze stata cancellata, tra storie di eroina, vicende di abusi e sofferenze dellanoressia. Allinfanzia dedicato anche il racconto Lattesa di Carla Vangelista, che sar in edicola il 10: lautrice di Un altro mondo e (con Silvio Muccino) di Parlami damore racconta le prime illusioni e disillusioni di una bambina, in un ambiente borghese impietrito dallinsofferenza della madre e il disinteresse del padre, con sogni e giochi che finiscono, come una bambola, tra i rifiuti. (i. b.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

UN COLLARE DEL TESORO DI SAN GENNARO

Codice cliente:

44

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

45

Codice cliente:

Codice cliente:

46

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Eventi
Lappuntamento Tra Ancona e altri centri fino all11 settembre

DA SABATO NELLE MARCHE

I numeri Presenti duecento vescovi, attese 300 mila persone

La fede e la festa
di GIAN GUIDO VECCHI
n questo tempo dellassenza di Dio, quando la terra delle anime arida e la gente ancora non sa da dove venga lacqua viva, chiediamo al Signore che Egli si mostri. Le parole solenni di Benedetto XVI a conclusione del Ratzinger Schlerkreis, lincontro di fine agosto con i suoi ex allievi, riprendono il filo della Gmg di Madrid, la missione nel tempo delleclissi di Dio affidata a due milioni di ragazzi nellaeroporto dei Cuatro Vientos (il mondo ha bisogno di Dio, ha bisogno della testimonianza della vostra fede negli ambienti pi diversi, incluso dove vi rifiuto o indifferenza!) e insieme annunciano il senso del congresso eucaristico nazionale che si aprir sabato ad Ancona e lo stesso pontefice chiuder otto giorni pi tardi, domenica 11 settembre, celebrando una grande messa sono attese almeno trecentomila persone nellarea della Fincantieri: prima di vedere a pranzo, non a caso, un gruppo di lavoratori del porto in cassa integrazione, alcuni poveri assistiti dalla Caritas, e incontrare poi in piazza del Plebiscito dei giovani fidanzati. Perch il tema del XXV congresso, lEucaristia per la vita quotidiana, richiama un punto centrale per Ratzinger e per lo stesso cardi-

Dopo Madrid, un altro megaraduno con il Congresso eucaristico nazionale I cristiani, patrimonio per la societ
Il programma

Nel passato La storia di questo evento teologico e popolare parallela a quella dello Stato unitario. Gi nelle Marche subito dopo il Concordato; e nel 37 si celebr a Tripoli
nale Angelo Bagnasco, presidente della Cei: la dimensione pubblica della fede. Momenti di preghiera e di festa, dibattiti, concerti come quello di Giovanni Allevi domenica sera, la mostra alla Mensa del Signore nella Mole Vanvitelliana di Ancona, 120 capolavori della pittura europea da Raffaello a Tiepolo. Durante le giornate marchigiane giungeranno 220 delegati da tutte le diocesi italiane, duecento vescovi (molti, in arrivo prima della Messa del Papa, saranno alloggiati in un traghetto nel porto), trecentomila fedeli, ci saranno pure dei ragazzi a portare la Croce della Gmg. E la prossima settimana dopo larrivo del cardinale Giovanni Battista Re, sabato, come rappresentante del Papa, e la messa di apertura di domenica concelebrata dal cardinale Bagnasco gli approfondimenti di ciascuna giornata saranno dedicati a uno dei temi della vita quotidiana gi affrontati nel convegno Cei di Verona del 2006: vita affettiva, fragilit, lavoro e festa, tradizione e cittadinanza. A questultimo appuntamento, venerd, sono stati invitati, attraverso lAnci, tutti i sindaci italiani. La fede cristiana non attenta in nessun modo alla vita sociale, ha chiarito il cardinale Bagnasco, il 10 agosto, nel celebrare a Genova la festa di San Lorenzo. Unomelia molto importante, anche in vista del congresso: I

La mostra Il prologo del Congresso il 2 settembre con linaugurazione della mostra (ore 17) Alla mensa del Signore. Capolavori dellarte europea da Raffaello a Tiepolo presso la Mole Vanvitelliana di Ancona (fino all8 gennaio 2012). Il Congresso Anteprima il 3 settembre con la messa per i volontari nella cattedrale di Ancona, apertura con la messa nellArea Fincantieri concelebrata dal cardinale Bagnasco il 4 alle 11. In serata, nello stesso luogo, concerto di Giovanni Allevi e dellorchestra Filarmonica marchigiana. Oltre che nel capoluogo della regione, il Congresso si svolge a Loreto, Osimo, Falconara, Jesi e Senigallia con approfondimenti sulleucarestia. Previsti molti incontri per le famiglie, i sacerdoti, i fidanzati e i giovani. Conclusione con la visita di papa Benedetto XVI che l11 settembre celebrer la messa alla 10 nellarea Fincantieri. Info www.regionemarche.it; www.congresso eucaristico.it

cristiani hanno un apporto originale e necessario da portare alla vita sociale e politica: essi hanno lonore e lonere di ricordare a tutti chi luomo, quali sono i suoi principi costitutivi, la necessit delletica, il suo fondamento trascendente, la via aurea dellautentica giustizia e del bene comune, ha scandito il presidente della Cei. Per questa ragione il mondo cattolico rappresenta per la societ un vivaio di valori, energie ed esperienze consolidate, che continuer a mettere a disposizione del Paese: questo patrimonio non pu essere dilapidato da nessuno, n dissolto per ignavia o per utopistiche sintesi e contaminazioni. Un messaggio chiarissimo: Le molteplici aggregazioni laicali cattoliche o ispirate cristianamente, le parrocchie e molte altre realt sono un popolo sempre pi attento alla vita sociale e politica, anche se nellagone pubblico vengono a volte liquidate come minoranze sparute e smarrite. Ma cos non e non sar. La storia dei congressi eucaristici, del resto, si accompagna a quella della Stato unitario. In piena questione romana si cominci nel 1891, a Napoli, allepoca la pi grande manifestazione cattolica di massa ricorda lo storico Andrea Riccardi. Nella cronologia elencato pure quello che si celebr nel 1937 a Tripoli. E del resto significativo che si ritorni nelle Marche: lultima volta fu nel 1930 a Loreto, il primo congresso dopo la firma dei Patti lateranensi e la conciliazione tra Chiesa e Stato. Ora lappuntamento di Ancona che spazier anche a Osimo, Fabriano, Jesi, Senigallia e nella stessa Loreto cade nellanno in cui si festeggia il 150 dellUnit nazionale. Non una coincidenza, ovvio: Si voluto farlo perch un punto decisivo nella dinamica dei congressi eucaristici proprio la riaffermazione del ruolo pubblico di una fede che non pu essere relegata ai santuari o allambito soggettivo spiega Riccardi: Leucaristia nel senso del cristianesimo italiano vissuto connessa profondamente alla storia della nazione e in fondo i congressi eucaristici hanno voluto affermare nella storia dItalia quelli che Henri de Lubac chiamava gli aspetti sociali del dogma: come esce dalla Chiesa e tiene insieme un popolo credente e una societ. Lultima volta, il 29 maggio 2005 a Bari, coincise con il primo viaggio di Benedetto XVI dopo lelezione. Ora il pontefice torna dopo il successo della Gmg: La religione non solo lecita, ma indispensabile in una societ democratica ha scritto il premio Nobel per la letteratura Mario Vargas Llosa in un commento su El Pas ripreso ieri dallOsservatore Romano: Credenti e non credenti, tutto dobbiamo rallegrarci di quanto accaduto a Madrid. La stessa cosa che dice anche larcivescovo di Ancona Edoardo Menichelli: Il congresso una proposta positiva di amicizia per i credenti e per tutta la societ italiana. Mi piacerebbe che suscitasse stupore: per come la fede ben vissuta aiuta a risolvere i problemi, sorride. Leucaristia il banchetto del Signore per tutti i suoi figli, credenti e non credenti: Ges ha invitato tutta lumanit, perch siamo tutti figli di Dio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Ieri e oggi

Lincontro Il 27 settembre 1997 a Bologna durante il 23 Congresso, Bob Dylan suon davanti a 500 mila giovani per Giovanni Paolo II e poi gli baci la mano

Lalloggio Il traghetto Riviera del Conero, ancorato nel porto di Ancona, ospiter 200 vescovi nel weekend finale del XXV Congresso

Svolte La rivoluzione psicologica nellUltima cena, tema di una mostra

Leonardo fu lo spartiacque Sulla mensa i moti dellanimo


di FRANCESCA BONAZZOLI
al IV secolo ad oggi liconografia delleucarestia si pu raccontare attraverso un prima e dopo Leonardo da Vinci. La sua Ultima cena, affrescata nel refettorio dove consumavano i pasti i frati domenicani del convento di Santa Maria delle Grazie, a Milano, licona per eccellenza della storia della pittura, la pi riprodotta, reinterpretata e copiata nonostante rappresenti il momento emotivamente pi labile e ambiguo dellistituzione del sacramento. Mai, prima di Leonardo, un artista aveva rappresentato quel preciso attimo della Cena che esclude qualsiasi descrizione concreta e si concentra invece sulla psicologia, sullincertezza, lo stupore e il turbamento da cui sono presi tutti gli apostoli dopo che Cristo ha annuncia-

to: Uno di voi mi tradir. Il genio da Vinci infatti lunico che dipinge le parole dellevangelista Giovanni: I discepoli si guardavano gli uni gli altri non riuscendo a capire di chi egli parlava: tutti gli altri pittori si erano limitati a narrare la vicenda attraverso dettagli concreti, per esempio il momento in cui Ges allunga la mano nello stesso piatto di Giuda annunciando il tradimento. Non che liconografia delleucarestia durante i secoli non avesse subi-

Questione di spazio Uniconografia apparsa nel IV secolo. Per gli artisti la difficolt maggiore sempre stata posizionare tutti gli apostoli

to continue modifiche, almeno in Occidente, ma nessuna era stata cos radicale. Apparsa per la prima volta allinizio del IV secolo, si and differenziando dalle precedenti scene delle Nozze di Cana e della Moltiplicazione dei pani e dei pesci attraverso la rappresentazione, ancora piuttosto generica, di Cristo e alcuni apostoli adagiati nel triclinio, secondo luso romano di sedere a mensa. Da questa scena, la prima nota delle quali riconoscibile in una copertina davorio di un libro custodito nel tesoro del Duomo di Milano e databile dopo il 313, si sviluppano due principali varianti: quella dellAnnuncio del tradimento di Giuda, con lapostolo che intinge il pane nella ciotola al centro del tavolo e quella dellIstituzione delleucarestia con Cristo che tiene in mano e benedice un pane so-

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Eventi 47
I luoghi religiosi Loreto centro di pellegrinaggio per la celebre basilica che ospita la Santa Casa di Nazareth dove, secondo la tradizione, nacque la Madonna. Altro santuario importante quello di San Nicola a Tolentino. Uno degli itinerari religiosi proposti quello delle abbazie romaniche www.turismo.marche.it, da Santa Croce di Fonte Avellana (Pesaro e Urbino) a Santa Maria di Chiaravalle di Fiastra (Macerata). Per gli itinerari francescani consultare www.francescanesimomarche.it

Momento sacro
Papa Benedetto XVI celebra la messa allaeroporto Cuatro Vientos di Madrid lo scorso 21 agosto durante la Giornata mondiale della giovent (Ansa/Onorati). Chiuder il Congresso ad Ancona l11 settembre

La Regione Marche Questo XXV Congresso eucaristico nazionale un premio alla nostra comunit e a quello spirito ospitale e di fratellanza che da sempre possiede dice il presidente della regione Gian Maria Spacca . Per migliaia di persone sar anche loccasione di scoprire larte, la natura e la spiritualit delle Marche. La regione ha avviato questanno una fortunata campagna promozionale delle attrattive del suo territorio che ha avuto come testimonial Dustin Hoffman

Il sacramento Il confronto di filosofi e teologi sulla reale presenza del corpo e del sangue di Cristo

Leucarestia, il fascino del mistero Un dibattito vivo da duemila anni


Lattacco di Berengario, la difesa di Lutero, lenciclica di Leone XIII
di ARMANDO TORNO

Lesordio Lultima edizione del Congresso, che si svolse a Bari nel maggio del 2005, fu per Ratzinger la prima uscita dal Vaticano come papa Benedetto XVI

apa Leone XIII, nellenciclica Mirae caritatis (1902), consider leucarestia il prolungamento dellIncarnazione. Per la Chiesa cattolica il sacramento che, sotto le specie del pane e del vino, contiene realmente il corpo e il sangue di Cristo. Venne istituito da Ges nellUltima cena, poche ore prima della sua morte. Il termine deriva dal greco eucharista, che significa rendimento di grazie. Dal secolo XIV nelle celebrazioni della Chiesa latina anzich il pane si usa lostia, che deve essere di pura farina di frumento impastata con acqua, senza lievito. Nel mondo ortodosso anche chiamata Divina liturgia. Per la comunione questa Chiesa usa pane di frumento fermentato e vino rosso mescolato con acqua tiepida nel calice. Il dibattito teologico e filosofico sulleucarestia attraversa i due millenni cristiani. E quello sulle origini del sacramento ha riempito intere biblioteche. Per esempio, il celebre teologo tedesco Adolf von Harnack alla fine dellOttocento cerc di dimostrare che gli elementi eucaristici della Chiesa delle origini fossero il pane e lacqua, sottolineando limportanza del pasto pi che le sue componenti. E Friedrich Spitta aggiunse altro, qualche anno dopo: lUltima cena non in rapporto con la morte di Ges, bens con la sua attesa messianica. Sar sostanzialmente questa la tesi del francese Alfred Loisy, figura eminente del modernismo, secondo il quale si trattava di una cena daddio nella prospettiva di una prossima realizzazione del Regno di Dio. Ma il dibattito contemporaneo era appena agli inizi. Si cominci, per fare

sente un simile atteggiamento poi possibile spiegare Calvino. Egli cerc di conciliare le diverse interpretazioni che sullargomento erano nate allinterno della Riforma. Trov una soluzione che fu ben giudicata anche dagli anglicani: il sacramento dellaltare un pane permeato da una forza emanante dal corpo di Ges, presente soltanto in cielo. Il Concilio di Trento rispose a queste e ad altre ipotesi riprendendo e fissando il concetto di transustanziazione. Se il vocabolo cominci a girare al tempo di Berengario, i cattolici in quel tempo lo esprimevano con le categorie ontologiche aristoteliche di sostanza, che varia in modo profondo e invisibile, e acciIl gesto Un particolare della Comunione degli Apostoli di Giuliano Presutti denti, che appunto non mutano e In questo senso ancora Loisy, no, non arriv a negare la rea- mantengono le caratteristiche dopo la prima guerra mondia- le presenza anche perch del pane e del vino. Sessione le, propone unipotesi: lulti- lo confider ai riformatori di XII, Canone II: la trasformaziomo banchetto del Signore pre- Strasburgo il testo evangeli- ne del pane nel corpo di Crisenta analogie con lomofagia co in questo caso particolar- sto e del vino nel suo sangue dionisiaca, con il convito di At- mente chiaro. Per tal motivo qualcosa di reale, anche se tis e Cibele, soprattutto con la egli cacci i messi di Cornelio locchio non la pu cogliere. cena di Mithra. Hoen, giunti dallAia, che reca- Lutero non accett la transuNon staremo a raccontare vano una lettera eucaristica stanziazione, ammise per la nei dettagli tale ricerca che nella quale le parole Hoc est companazione, ovvero la coemai cess nel Novecento, dire- Corpus meum erano spiega- sistenza simultanea della somo soltanto che un millennio te con Hoc significat Corpus stanza del pane e del corpo di prima Berengario di Tours meum. Soltanto tenendo pre- Cristo; Guglielmo Durando (morto nel 1296), Descartes e (morto nel 1088) attacc con Rosmini paragonarono la conmotivi dialettici leucarestia. versione eucaristica allassimiEgli cerc di dimostrare con Il simbolo lazione fisiologica. la ragione limpossibilit del Il termine in greco Ma questi sono soltanto miracolo che rende unico que- significa rendimento di cenni di una storia infinita. E sto sacramento: se ci fosse il Corpo di Cristo sosteneva grazie. Lostia sostituisce di un mistero che continua ad affascinare. esso dovrebbe essere pre- il pane dal XIV secolo sente tante volte quante sono RIPRODUZIONE RISERVATA le ostie consacrate, e si avrebbe in tal modo una moltiplicazione dello stesso corpo; ma ci, concludeva Berengario, assurdo. E Ugo Speroni, vissuto nel XII secolo, partendo da tali considerazioni arriv ad affermare che il pane benedetto da Ges nellUltima cena non era il suo corpo, ma soltanto il segno di esso. Lutero, formatosi sui testi di Agosti-

un altro esempio, a cercare nel paganesimo qualcosa di analogo alleucarestia per tentare un confronto. Linglese Fardner ipotizz che Paolo stando ad Atene venne a conoscenza dei misteri eleusini e che per questo introdusse il banchetto sacro nelle prime comunit cristiane. Daltra parte, in esso un commensale prendeva un contatto immediato con il dio.

Protagonisti

Calvino Cerc di conciliare le diverse interpretazioni allinterno della Riforma

Leone XIII Considerava leucaristia prolungamento dellIncarnazione

Loisy Nel banchetto di Cristo vide analogie con lomofagia dionisiaca

Warhol
Il Cristo dellUltima cena del re della pop art riprende quello di Leonardo. Il confronto tra i due avvenne a Milano nel 1987

Rubens
In mostra ad Ancona anche larazzo Istituzione dellEucaristia, da Peter Paul Rubens, proveniente dal vicino Museo Diocesano

pra una mensa con un calice di vino. La difficolt maggiore stava nel posizionare tutti i tredici apostoli: la rappresentazione frontale, che esigeva molto spazio, viene a volte risolta con lintroduzione di un tavolo rotondo o a ferro di cavallo ma Giotto a sbloccare finalmente il problema dello spazio. Dopo i tentativi di Duccio che nella Maest di Siena dispone i commensali su entrambi i lati del tavolo ma rappresentando ancora quelli seduti di fronte a Cristo

goffamente di profilo, nella cappella degli Scrovegni Giotto riesce a dipingere la fila di apostoli di spalle con il solo volto di tre quarti, rendendo cos veritiero lo spazio e la scena che in Oriente, invece, continua a rimanere una parata di figurine. Al contrario, in Occidente, le storie sacre vengono attualizzate con il passare dei secoli tanto che Pietro Lorenzetti, per esempio, nella basilica di San Francesco, ad Assisi, introduce anche due servitori che, in disparte rispetto al sacro cenacolo, puliscono i piatti e offrono gli avanzi ai gatti. Dopo la rivoluzione di Leonardo, su questa strada che si incammineranno tutte le successive Ultime cene: mano a mano che la descrizione dei moti dellanimo, come li chiamava Leonardo, viene pi o meno efficacemente acquisita da tutti i pittori, laccento si spo-

La differenza Il Da Vinci si concentr sul turbamento dei discepoli, gli altri si limitavano a narrare la vicenda con dettagli concreti

sta sulla ricchezza della tavola, sul vasellame, i fiori, le vivande, la servit come si vede in mostra per esempio nelle tele di Tiziano o di Barocci. Insomma dettagli di tipo decorativo, che nulla di fondamentale aggiungono allinnovazione leonardesca. E la prova, esibita anche in mostra, sta nellUltima cena di Andy Warhol che, ancora nel XX secolo, riprende quella di Leonardo. A estendersi invece luso dellimmagine delleucarestia, soprattutto nel periodo della Controriforma, in reazione al Protestantesimo che negava al sacramento lo stesso valore attribuitogli dai cattolici. Nella chiesa romana limmagine dellUltima cena assunse allora il significato principale di comunione degli apostoli e sempre pi spesso apparvero rappresentazioni propagandistiche dellultima comunione della Vergine o di alcuni santi sul letto di morte. Addirittura leucarestia venne rappresentata anche come i trionfi romani, con lostensorio portato in processione su un carro ma nessuna immagine ha mai pi eguagliato lefficacia del Cenacolo di Leonardo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lotto illuminato
Continua nelle Marche la valorizzazione delle opere di Lorenzo Lotto. Dal 5 settembre lAssunzione custodita nella chiesa di san Francesco alle Scale ad Ancona avr una nuova illuminazione permanente a led curata da Targetti Sankey

Codice cliente:

Codice cliente:

48

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Idee&opinioni
VOCAZIONI E CONGREGAZIONI

Corriere della Sera SMS


Le news pi importanti in anteprima sul tuo cellulare. Invia un sms con la parola CORRIERE al 4898984
Servizio in abbonamento (3 euro a settimana). Per disattivarlo invia RCSMOBILE OFF al 4898984 Maggiori informazioni su www.corrieremobile.it

FESTA PER LA CONCLUSIONE DEL RAMADAN LA POLITICA NON SPRECHI UNOCCASIONE


Il primo giorno della festa della fine del Ramadan ha chiamato a raccolta migliaia di musulmani in tutta Italia, dalle grandi citt ai piccoli centri. In mezzo a loro, con la loro presenza o la loro parola, mai come questanno, hanno fatto capolino politici di ogni schieramento. A migliaia i musulmani di ogni nazionalit hanno affollato i luoghi messi a disposizione dalle amministrazioni a Torino e Firenze, hanno gremito la grande moschea di Roma, oppure si sono ritrovati come a Palermo, Bologna o Bari. Altrimenti, come a Milano, si sono sparsi nei vari luoghi di culto o di raccolta esistenti o messi a disposizione. Non sono mancati neppure i piccoli centri, dal Nord al Centro e al Sud Italia, in cui decine o centinaia di musulmani si sono ritrovati. E, in mezzo a loro, ecco il sindaco Alemanno a Roma, assessori e altre figure politiche a Torino, Milano o nei centri pi piccoli, tutti l a ribadire limportanza del pluralismo e del rispetto reciproco, tra comunit e religioni diverse. Senza dimenticare, magari in una te-

Declino degli ordini religiosi la fine di una grande storia?


di VITTORIO MESSORI

Roberto Tottoli
RIPRODUZIONE RISERVATA

CONTROESODO DEI TALENTI DALLESTERO PERCH LA LEGGE NON FUNZIONA


Stupisce che giovani politici intelligenti silludano che la cosiddetta legge sul controesodo dei cervelli possa portare a qualche risultato. Lidea (bipartisan) che, riducendo le tasse ai giovani laureati eccellenti emigrati, essi rientrino nelle universit e nelle imprese italiane. Al di l delle difficolt attuative della legge (le procedure e le condizioni per ottenere lo sconto fiscale non sono chiare, come peraltro avviene per la maggioranza delle leggi italiane), esiste una ragione profonda per cui questa legge servir a poco: i fondamentali della nostra economia e societ, essendo totalmente lontani dalla meritocrazia e dalla valorizzazione delleccellenza, allontanano i cervelli italiani e non attraggono quelli stranieri (lobiettivo non dovrebbe neanche essere il controesodo ma una bilancia di talenti in pareggio: tanti ne emigrano quanti ne arrivano). Dove vanno di solito i giovani laureati eccellenti, i cosiddetti talenti? Nelle universit e nelle imprese migliori, che per in Italia, a parte qualche eccezione, scarseggiano: le universit perch non c un solo ateneo italiano tra i 100 migliori del mondo (e uno scienziato eccellente

DORIANO SOLINAS

nuta reputata consona, come ad esempio il velo indossato per rispetto a Milano dal vicesindaco Maria Grazia Guida, i consueti appelli con i richiami genericamente multiculturali ben accetti ovunque. Bene. Le buone parole non sono mai vane, per non sono merce rara nella politica italiana, di ogni schieramento. Le cittadinanze innanzitutto italiane e le comunit musulmane aspettano, come tutti, gli atti concreti e non proclami subito contraddetti o addirittura volutamente dimenticati. Men che meno che anche il Ramadan cominci a diventare unoccasione per la politica locale, nelloccasione festiva, per lennesima passerella di visibilit a basso costo e, allo stesso tempo, per legittimare qualche rappresentanza musulmana a discapito di altre. Sarebbe un pessimo servizio alle cittadinanze italiane, ma anche una beffa atroce per quelle comunit musulmane italiane alla ricerca di visibilit e rappresentanza non solo alla fine del Ramadan.

vuole fare ricerca in universit eccellenti); le imprese perch la prima vittima del piccolo bello sono stati i laureati (eccellenti e meno eccellenti), dato che di solito sono le grandi imprese ad assumerli e a valorizzarli e non quelle piccole (perch mai unimpresa che vuole rimanere piccola, magari facendo del nero la sua arma competitiva, dovrebbe assumere un laureato?). Ci sono solo due modi per attrarre pi talenti in Italia. Il primo una drastica riforma delluniversit, ripensandone la governance e i criteri di finanziamento. Il secondo una robusta iniezione di sana concorrenza nel mondo delle imprese italiane con lobiettivo che il nostro Pil tra ventanni provenga per il 30 per cento da medie e grandi imprese (oggi lo per il 3%). su queste riforme che i giovani (e un po ingenui) politici, promotori della legge in questione, dovrebbero concentrarsi per avere un vero controesodo di cervelli: senza meritocrazia nelle universit e nelle imprese italiane uno sconto fiscale servir a ben poco.

ttimi affari, negli ultimi anni ma ancor pi nei prossimi, per gli agenti immobiliari romani che trattano grandi edifici di pregio. Dopo il Concordato e poi, con ritmo accelerato, nel secondo dopoguerra congregazioni e istituti cattolici del mondo intero hanno costruito a Roma le loro Case generalizie. Alcuni hanno eretto qui anche i loro noviziati e seminari. Spesso non si badato a spese, soprattutto nellampiezza dellarea acquistata, sistemata a parco per proteggere tranquillit e privacy dei religiosi. I progettisti erano in gran parte del Paese dorigine dellIstituto, cos che Roma ha finito per ospitare una collezione di architettura mondiale (nel meglio e nel peggio), anche se quasi sempre invisibile dietro cancelli, mura, alberi. Ebbene, non solo la secolarizzazione, ma anche le prospettive dopo il Vaticano II, stanno realizzando silenziosamente quanto fecero con la violenza i francesi del giovane Bonaparte, allorch occuparono Roma e deportarono il Papa; e poi i Piemontesi, quando lo costrinsero a imprigionarsi non a Parigi ma nel recinto vaticano. In entrambi i casi, tra le prime mosse degli invasori ci fu lo sfratto violento di frati, monaci e monache e la messa sul mercato del loro grande patrimonio immobiliare. Patrimonio che, poi, fu ricostituito, anzi moltiplicato sino a quando, raggiunto il vertice alla met degli anni Sessanta, ha cominciato un imprevisto declino. Molto si parlato e si parla del rarefarsi delle vocazioni alla vita sacerdotale, pensando per, soprattutto, al clero secolare, quello delle diocesi, delle parrocchie. Ma forse meno si detto, almeno nel mondo laico, dellinarrestabile declino numerico delle innumerevoli congregazioni di religiosi e, in modo ancor pi accentuato, di religiose. Tra Ottocento e primo Novecento sono sorte centinaia di famiglie di suore di vita attiva, che hanno svolto preziosi compiti sociali, spesso con un impegno ammirevole e talvolta eroico. Ma ora quei compiti sono gestiti (spesso a costi ben maggiori e con efficacia ben minore: ma questo un altro discorso...) da enti pubblici, oppure quei bisogni sono stati eliminati dai tempi mutati. La giovane che abbia oggi ad esempio la vocazione al servizio dei malati come infermiera, o dei bambini come maestra, pensa a un contratto ospedaliero o statale e non, come un tempo, a un noviziato di Sorelle. Anche le Congregazioni maschili hanno sentito duramente la sparizione dei compiti per i quali erano stati fondati. Ma sia tra gli uomini che tra le donne ha agito anche lo spirito conciliare, con la riscoperta del sacerdozio universale con la conseguente rivalutazione del laicato, dunque con la consapevolezza che per essere cristiani sino in fondo la vita religiosa non la via obbligata. Di fronte al declino, i Superiori hanno spesso reagito nel modo contrario a quanto suggerivano esperienza e sensus fidei: nelle molte crisi

della sua storia, sempre la Chiesa ha affrontato la sfida scegliendo il rigore, non lallentamento delle briglie. Non avvenne cos quando la Riforma protestante svuot met dei conventi dEuropa o nel XIX secolo, dopo la bufera rivoluzionaria? Nel dopo Vaticano II, invece, la riscrittura di Regole e Statuti per addolcire ascesi e disciplina, limborghesimento di vite che erano state austere, non ha attratto novizi, desiderosi di Assoluto, come tutti i giovani, e non di compromessi con lo spirito del tempo. Non a caso, chi ha retto meglio sono i monasteri di clausura che hanno continuato a proporre una Regola esigente, come da Tradizione. Dopo lesodo impressionante del decennio 68-78, i vuoti non sono stati riempiti e (seppur in modo pi o meno accentuato, a seconda degli Istituti) il declino continua e let media sinnalza. Verranno generosi e abbondanti rincalzi, allora, da Asia e Africa? I Superiori generali che interrogai, quando feci una lunga inchiesta tra le Congregazioni, mi confessarono che questa stata, almeno in parte, una grande illusione. Motivi spesso dubbi sullorigine della vocazione (un modo, come da noi un tempo, di sottrarsi alla miseria, di studiare, di diventare un notabile), culture, temperamenti, storie troppo diverse per identificare la vita intera al carisma di un Fondatore europeo spesso di secoli fa. Insomma, le statistiche sono impietose e la realt, troppo spesso, presenta case di formazione trasformate in case di riposo, che assorbono per lassistenza molte delle energie superstiti. Non passa mese in cui qualche scuola non si chiuda; qualche convento, anche storico e illustre, non venga abbandonato; qualche chiesa non sia passata alle diocesi, esse pure in grandi difficolt di

personale. Intanto, qualche Casa generalizia di Roma messa sul mercato, per ritirarsi in luoghi meno vasti e pi economici. Realt rattristante, per un credente? Certamente doloroso assistere al declino di istituzioni che furono benemerite e madri di tanti santi e constatare il dolore di cristiani che hanno dato la vita a Famiglie che amavano e che, ora, vedono estinguersi. Ma, nella prospettiva di fede, nulla pu esserci di davvero inquietante. La Provvidenza che guida la storia (e tanto pi la Chiesa, corpo stesso di Cristo) sa quel che fa: Tutto Grazia, per dirla con le ultime parole del curato di campagna di Bernanos. La Chiesa non un fossile, ma un albero vivo dove, sempre, alcuni rami inaridiscono mentre altri spuntano e vigoreggiano. Chi conosce la sua storia sa che in essa, sullesempio del Fondatore, la morte seguita dalla risurrezione, spesso in forme umanamente impreviste. Non si dimentichi che nel primo millennio cristiano cerano soltanto preti secolari e monaci: tutte le famiglie religiose sono apparse solo a partire dal secondo millennio. Frati e suore non ci furono per molti secoli, dunque, pur lasciando un ricordo glorioso e nostalgico, potrebbero non esserci in futuro ( una ipotesi estrema) o, almeno, avere sempre meno peso e influenza. Ci che certo che, a ogni generazione, in molti cristiani continuer ad accendersi il bisogno di vivere il Vangelo sine glossa, nella sua radicalit. Quale volto nuovo assumer la vita consacrata per intero al perfezionamento personale e al servizio del prossimo? Beh, la conoscenza del futuro ci preclusa, monopolio di Colui che, attraverso poveri uomini, guida una Chiesa che non nostra ma sua.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Roger Abravanel
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL RUOLO DELLA FRANCIA

RESTITUZIONE DEI BENI AI CRISTIANI LA NUOVA APERTURA DI ERDOGAN


Il patriarca ecumenico, Bartolomeo I, non un politico: un uomo di Dio. Il premier turco Erdogan non un uomo di Dio: un politico. Ma domenica sera, alla cena che segnava la fine del Ramadan, sono stati loro i protagonisti concordi di una svolta di enorme portata. Erdogan ha infatti annunciato ai suoi commensali, fra i quali larcivescovo della nuova Roma, che la Turchia restituir alle Chiese e alle comunit religiose indicate nel trattato di Losanna i beni confiscati dallo Stato nel 1936 e di cui esse ora dovranno far richiesta. Con questa scelta egli chiude una stagione delicata per il patriarcato ecumenico, o come si dice in gergo il trono di Andrea, il fratello di Pietro e primo chiamato. Limpero ottomano sotto il cui dominio erano sopravvissute antiche confessioni cristiane che i latini e i bizantini avrebbero probabilmente cancellato aveva tenuto larcivescovo di Costantinopoli in una condizione di stretta minorit. Ma la repubblica laica aveva rischiato di strangolare la vitalit del patriarcato ecumenico. Lesito delle antiche confische e le limitazioni alla libert del santo sinodo

La primavera araba si ferma ad Algeri


di MASSIMO NAVA

nellelezione del patriarca avevano addirittura spinto nel 1991 una rivista tedesca a definire il patriarca Bartolomeo lultimo, senza che questo turbasse pi di tanto le altre Chiese e ancor meno lUnione Europea interessata a negoziare di ben altro. Erdogan, al quale Bartolomeo I ha dato fiducia, ha invertito la rotta motu proprio: prima cambiando le leggi sul santo sinodo. E domenica con questo gesto che restituir allortodossia beni, tutele e simboli come la scuola di Halki di grande significato. Il disegno di Erdogan non forse quello di essere, a ridosso delle celebrazioni del diciassettesimo centenario del cosiddetto editto di Milano, un nuovo Costantino: ma non meno ambizioso. Egli (ri)propone lIslam turco al ribollente mondo sunnita e al tiepido mondo cristiano: come esempio di un Islam capace di fare delle sfide politiche del presente per lui quelle dellentrata in Europa, troppo a lungo rinviata una occasione per scelte storiche. Che incidono coraggiosamente sui rapporti fra le grandi famiglie cristiane.

Alberto Melloni
RIPRODUZIONE RISERVATA

Parigi, fervono i preparativi per accogliere domani una sessantina di delegazioni alla conferenza degli amici della nuova Libia: la Francia di Sarkozy non perde tempo per capitalizzare il successo di una missione voluta prima di tutti gli alleati e disegnare, a conflitto ancora in corso, il futuro del Paese. Ad Algeri, vengono accolti la moglie e tre figli di Gheddafi: il regime di Bouteflika cammina sulle uova per smentire il sostegno al Ras e giustificare un gesto che la nuova dirigenza libica considera ostile. C uninsolita vicinanza fra ci che sta avvenendo nelle due capitali. Non solo perch in entrambe si parla francese. La primavera araba pu essere considerata irreversibile, ma molto dipender da come lEuropa in particolare i Paesi che hanno sostenuto i movimenti popolari vorr costruire un futuro di cooperazione e relazioni paritetiche con laltra sponda del Mediterraneo. Non dovrebbe cominciare una corsa neocoloniale agli affari, magari con pretese di esclusiva. N il successo delle rivoluzioni in Libia, Egitto e Tunisia dovrebbe far perdere di vista lobiettivo di sviluppi democratici coerenti in tutta larea, pur tenendo conto delle differenze fra Paesi e del-

la complessit dei processi in corso. Latteggiamento di Algeri nei confronti della Libia e della famiglia di Gheddafi non dovrebbe essere quindi sottovalutato, n taciuto, in particolare a Parigi, anche in considerazione di storici rapporti con lex colonia e delle speranze di milioni di giovani e democratici algerini: poveri in un Paese ricchissimo. La Francia, con il suo presidente e con intellettuali del calibro di Bernard-Henri Lvy, si presenta oggi come paladina degli ideali di libert nel mondo arabo. Ha dimenticato in fretta le decennali amicizie con le dittature egiziana, tunisina e libica: dovrebbe ricordarsi dellAlgeria e fare sentire la sua voce in un Paese che, dopo i primi squilli di protesta della primavera, sembra di nuovo blindato. Lapparato repressivo di Algeri riesce ad approfittare delle profonde ferite della guerra civile e della paura del terrorismo islamico, ma anche dellisolamento e del silenzio. Le autorit algerine parlano di accoglienza umanitaria della famiglia di Gheddafi, ma sono evidenti i rischi per la nuova Libia e per la primavera araba qualora laccoglienza divenisse sinonimo di impunit o peggio di santuario del vecchio regime. Fra Libia e Algeria corrono mille chilometri di frontiera. A dispetto

della conclamata neutralit verso le due parti in conflitto, armi e mercenari sarebbero andati in aiuto a Gheddafi, nonostante che il Ras non sia mai stato considerato un amico dellAlgeria. Algeri si opposta allintervento Nato, non ha riconosciuto il consiglio di transizione, teme infiltrazioni islamiche radicali sul proprio territorio e ancora di pi il contagio democratico. La primavera araba un mosaico di processi nazionali. I popoli hanno individuato nella dirigenza al potere lavversario interno e non vedono pi in nemici esterni le cause della miseria e della mancanza di libert. Milioni di cittadini hanno compreso gli effetti devastanti della propaganda antioccidentale, del terrorismo, dellislamismo radicale. I processi sono collegati, ma leffetto domino non automatico. Alcuni regimi sono crollati. Altri hanno messo mano alle riforme e cominciano timide aperture. Persino lIran di Ahmadinejad ha avvertito per calcolo o opportunismo la necessit di prendere le distanze dallalleato siriano, criticando la violenta repressione. Algeri persegue immobilismo interno e strategie dinfluenza nellarea, sperando che nemmeno la Francia se ne accorga.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

49
Le lettere, firmate con nome, cognome e citt, vanno inviate a: Lettere al Corriere Corriere della Sera via Solferino, 28 20121 Milano - Fax al numero: 02-62.82.75.79

Lettere al Corriere
Risponde Sergio Romano
Ma se lItalia fosse un Paese normale siamo sicuri che sarebbe un bene per tutti? Ragionando per assurdo, come nei teoremi di matematica, se i servizi pubblici funzionassero si determinerebbe un esubero di personale della pubblica amministrazione e si ritroverebbero senza lavoro consulenti e imprese che gravitano nellorbita pubblica per appalti e consulenze esterne. Se la giustizia funzionasse regolarmente, non ci sarebbe bisogno di quel numero spropositato di avvocati che oggi bazzica nelle aule dei tribunali. Con un ordinamento giuridico e tributario chiaro e semplice e alla portata di tutti anche il ricorso alla figura del notaio perderebbe di rilevanza, cos come si ridurrebbe di molto la folta schiera di commercialisti cui si obbligati a ricorrere a causa della legislazione fiscale odierna la cui interpretazione a volte pi complessa della stele di Rosetta. Da questa breve analisi, evidente come oggi molti redditi derivino dalle inefficienze dello Stato: se tutti i difetti evidenziati sparissero, si assisterebbe al tracollo delleconomia italiana. Mauro Luglio mamolulo@alice.it Caro Luglio, o dovuto accorciare la sua lettera, un po troppo lunga, ma credo di avere conservato il senso del suo interessante paradosso. Lei sostiene che i difetti e le anomalie dello Stato italiano danno lavoro a parecchi milioni di persone. vero. Ed altrettanto vero, seguendo il filo del suo ragionamento, che una caccia rapida, spietata e risolutiva allevasione fiscale avreb-

E-mail: lettere@corriere.it oppure: www.corriere.it oppure: sromano@rcs.it

I TROPPI LAVORI INUTILI DI UNO STATO INEFFICIENTE


be probabilmente leffetto di deprimere i consumi del Paese, danneggiare parecchie industrie e ridurre il gettito fiscale. Rispondo che ogni misura riformatrice colpisce interessi consolidati ed destinata a scontrarsi con la tenace opposizione dei gruppi di pressione che li difendono. Quando ha realizzato la sua grande riforma sanitaria, Barack Obama ne ha ripartito i costi su diversi soggetti sociali e ha suscitato un pandemonio. Ma ha garantito assistenza a circa trenta milioni di americani che ne erano privi. Dopo avere pesato i pro e i contro delle sue intenzioni, il presidente ha fatto la scelta che gli sembrava maggiormente utile al Paese e che verr giudicata in ultima analisi dai suoi elettori. In alcuni dei casi da lei elencati occorre adottare gli stessi criteri. vero che una pubblica amministrazione pi snella dovrebbe mandare a casa parecchi impiegati. Ma le burocrazie sovraffollate, come quella italiana, hanno leffetto di ritardare la modernizzazione della funzione pubblica e dei servizi che essa deve rendere ai cittadini. Fra le maggiori nazioni europee lItalia stata negli ultimi decenni quella che ha pi lentamente applicato alla macchina dello Stato i benefici dellinformatica. I dipendenti pubblici e i loro rappresentanti sindacali hanno cercato di rallentare un processo che avrebbe consentito laumento della produttivit, un pi razionale impiego del personale, la diminuzione del numero degli addetti e quindi degli iscritti alle organizzazioni di categoria. Le stesse considerazioni valgono per le professioni forensi. Quanto pi numeroso il numero degli avvocati tanto pi la loro corporazione ha interesse a conservare regole e procedure che valorizzano la loro funzione e giustificano la loro esistenza. Lo abbiamo costatato anche recentemente quando il ministro della Giustizia ha deciso dintrodurre la mediazione obbligatoria nei processi civili: un provvedimento che ha suscito limmediata opposizione di molti avvocati. Aggiungo unultima osservazione, caro Luglio. certamente vero che le modernizzazioni riducono i ranghi delle vecchie amministrazioni. Ma hanno anche leffetto di creare nuovi bisogni, offrire nuovi servizi, promuovere la nascita di nuovi mestieri e accrescere in ultima analisi la ricchezza del Paese.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Tuttifrutti
di Gian Antonio Stella

Le accuse di Calderoli ai politici fannulloni

APPELLO AL SINDACO

Beic di Milano
A proposito dell'appello lanciato da Claudio Magris per la Biblioteca europea di Milano ricordo che la Beic potrebbe diventare il City Center di Expo 2015. Situata in posizione strategica, vicino allaeroporto di Linate e alla stazione ferroviaria, sulla direttrice verso il centro citt e le linee della metropolitana, potrebbe ospitare il Centro di accoglienza e di comunicazione dell'Expo, con laboratori multimediali, sale per conferenze e proiezioni, sale stampa, ristoranti, aule per incontri pubblici o riservati alle delegazioni dei Paesi partecipanti. Nella Milano capitale dell'editoria e della comunicazione, scegliere come cuore dell'Expo una biblioteca rendere omaggio alla identit della citt. Ed un modo per risolvere il problema della destinazione futura delle strutture edificate per lExpo. Dopo la chiusura dell'esposizione, la Beic

continuerebbe a vivere e a testimoniare che a Milano sia i miracoli sia le grandi imprese sono ancora possibili. Carla Cordini, Milano Promemoria per il sindaco Pisapia. Credo che la proposta piacerebbe anche ad Antonio Padoa-Schioppa, ideatore del progetto. Pu prenderla in considerazione?

CONFRONTI

Caccia e ricerca funghi


1.080 azioni e 650 warrant. Di recente ho aderito alla opa di Lactalis, perdendo circa l80% del risparmio investito. Fin qui nulla di nuovo per un Paese i cui cittadini sono spesso vittime di rapine finanziarie. A distanza di un mese dalloperazione, la banca mi ha addebitato 324,77 euro di imposta sulla plusvalenza. Ovvero, per il fisco italiano io non ho perso l'80% del capitale, ma ho avuto un capital gain di 2.598,15 euro!
Massimo Stroscio max.stroscio@tiscali.it

CRAC PARMALAT

In un solo giorno due cercatori di funghi sono morti per incidenti, ma nessuno chieder mai di vietare questa attivit. Fra qualche giorno aprir la caccia e se avverr malauguratamente un incidente a uno dei 600.00 cacciatori, alte si leveranno le grida di chi vorrebbe abolire questantica attivit sportiva!
Vittorio Zanuso vzanuso@libero.it

zucchero aggiunto. Lo scopo lodevole, ma la tassazione appare discriminante: perch non tassare allora le patatine, le noccioline, le merendine, i divani e le poltrone, le televisioni, gli stereo, i lettori dvd e i videogiochi? Forse, il caso di iniziare a tassare anche le proposte di legge sciocche: vuoi vedere che qualche corbelleria in meno la sentiamo? Andrea Sillioni, Bolsena (Vt)

Strane plusvalenze
Ecco la breve storia di un sopruso di questo nostro fisco. Sono uno dei tanti risparmiatori che aveva acquistato anni fa le obbligazioni Parmalat. A seguito del crac, ho ricevuto

DANNI ALLAMBIENTE

FRANCIA

Mozziconi ovunque
Per 11 mesi lanno vedo i fumatori buttare i mozziconi accesi dai finestrini dellauto, tanto per aiutare lambiente e la sicurezza. Ero angosciato perch mi chiedevo: ma dove butteranno i mozziconi quando sono in vacanza? Ora ho capito larcano: i miei amici piantano i mozziconi nella sabbia delle spiagge. Evidentemente il fascino della sabbia frammista ai mozziconi indiscutibile!
Claudio Ridere claudio.ridere1@tin.it

Tassa contro lobesit


Per contrastare lobesit, la Francia orientata a tassare le bevande gassate a

La tua opinione su corriere.it


Condividete la nuova manovra che prevede interventi sulle pensioni e sul riscatto della laurea e del militare?

SUL WEB Risposte alle 19 di ieri

La domanda di oggi
Susanna Camusso, leader della Cgil, definisce la manovra golpe sulle pensioni Siete daccordo?

S 11

No

R
89

flatulenza e flatulenza? La domanda, cos volgarotta che dobbiamo chiedere subito scusa ai lettori, obbligatoria dopo la nauseabonda battutaccia che Roberto Calderoli ha fatto giorni fa su Luca Cordero di Montezemolo. Liquidato come una di quelle scorregge di umanit che non hanno mai lavorato in vita loro. Unaccusa non solo grossolana, ma autolesionistica. Lo stesso Calderoli, che viene da una famiglia di dentisti (era dentista il pap, erano dentisti i quattro zii, sono dentisti i fratelli e dentisti anche i cugini tanto che a Bergamo si dice Se ol to dnt al gh l careul, te gh de nd dal Caldereul), ha scelto da tantissimi anni, dopo gli esordi maxillo-facciali, di fare il politico a tempo pieno. Ma se c uno che non ha mai lavorato, come nota su Repubblica Gianni Mura, proprio luomo che il ministro per la Semplificazione riconosce (se mi dice "buttati da questo ponte" io mi butto. Magari mi dispiace, ma mi butto) come il suo capo, cio Umberto Bossi. Ricorda Paola, la prima fidanzatina ai tempi in cui erano diciottenni: Mi son sempre chiesta come facesse a mantenersi la moto e poi la macchina, una spider bianca. Sulla Navicella, basata su testi forniti dai parlamentari stessi, scrive: Dopo il diploma di scuola media superiore, lavora in un ente pubblico. Quale? LAutomobile club italiano. Dove resta un anno. Lunico di lavoro di tutta la sua vita. La stessa notizia sul diploma inesatta. Dopo le medie si Il leghista iscritto allo Stanislao Cannizzaro attacca di Rho, un istituto tecnico per periti chimici ma ha presto mollato Montezemolo gli studi. Lui stesso riconoscer ma non guarda nellautobiografia: A 22 o 23 andecisi di svolta alnel suo partito ni mia vita. darelaunaltradegli anni la Era met Sessanta (...) e mi accorsi che avevo pochissima cultura (...) La prima tappa della mia marcia di avvicinamento alla cultura fu la scuola Radio Elettra di Torino. La seconda: Decisi di iscrivermi alle superiori, in un istituto privato, per bruciare le tappe: ormai avevo 25 anni, non potevo permettermi di perdere altro tempo (...) Sul finire degli anni Sessanta mi diplomai. Facciamo due conti? Visto che nato il 19 settembre 41, andava gi per la trentina. Dopo di che si iscrisse a medicina. La prima moglie, Gigliola Guidali, nellunica intervista, concessa a Rita Cenni di Oggi, racconter: I suoi, che pure non nuotavano nelloro, si sacrificavano e gli pagavano gli studi. Nel 1982, esasperata dai dubbi sul marito che usciva tutte le mattine con la valigetta del dottore dopo aver dato tre feste di laurea, Gigliola decise di andare a controllare allUniversit di Pavia: Dovetti chiedere di essere ricevuta dal rettore. E l, in quella stanza austera, un tabulato mi rivel quello che sospettavo: mio marito non si era mai laureato, alla sua fantomatica laurea mancavano ben 11 esami Per carit, non c niente di male a dedicare la vita alla politica. Anzi, la politica pu essere unattivit nobilissima. Ma quanto al non avere mai lavorato
RIPRODUZIONE RISERVATA

Interventi & Repliche


Finanziamenti ai partiti politici
In un'intervista rilasciata al Corriere del 29 agosto leggo che vengo citato con affetto dal sindaco di Firenze. Nell'intervista si parla della volont di Sposetti e di altri parlamentari di raddoppiare i finanziamenti ai partiti politici. Siccome il testo della proposta di legge n. 3809, che Lei conosce, tratta di molti altri aspetti, non ultimi quelli delle regole e degli strumenti di trasparenza della vita interna dei Partiti e della gestione amministrativa delle risorse, vorrei qui ricordarne i punti salienti: 1) i partiti politici cessano di essere associazioni di fatto per assumere la natura giuridica di associazioni riconosciute iscritte in pubblici registri. 2) Gli statuti dei partiti devono conformarsi al principio della democrazia interna. 3) Viene generalizzato il principio secondo cui la scelta dei candidati alle cariche elettive avviene esclusivamente attraverso elezioni primarie. 4) Sono istituite le fondazioni politico-culturali collegate ai partiti. Tutto ci stato raccolto in questa proposta di legge con l'intento di regolamentare: il riconoscimento giuridico, le primarie obbligatorie, il principio di democraticit interna e la forma di finanziamento che, per inciso, sarebbe vietata al di fuori delle competizioni elettorali. Ho pensato di mettere a disposizione del sindaco di Firenze, al quale invier il testo integrale della proposta di legge, e di tutti coloro i quali vogliano approfondire l'argomento, tutti gli strumenti affinch, se si vorr criticare una proposta sostenuta da me e da altri parlamentari appartenenti a varie formazioni politiche, si possa farlo con cognizione di causa.
Ugo Sposetti

Vincino
pi rigorosa: perch non sono stati compresi anche i numerosi incarichi (non elettivi) retribuiti di cui godono non pochi senatori e deputati? Ma la vera presa in giro l dove c scritto che lincompatibilit si applica a decorrere dalla prima legislatura successiva alla data di entrata in vigore del presente decreto. Se in sede di conversione del decreto legge che contiene la manovra finanziaria, il Parlamento non correr ai ripari, si confermer ancora una volta che i nostri politici considerano i loro privilegi veri e propri diritti acquisiti. Con buona pace dei cittadini onesti che pagheranno, loro s, per intero il costo di una manovra antipopolare che colpisce i soliti noti. Lino Buscemi, Palermo

tesoriere@dsonline.it

Parlamentari e cumulo delle cariche


Nella manovra c una norma che sembra essere una presa in giro. Per evitare il cumulo di cariche cui molti onorevoli vanno orgogliosi, il governo ha infatti deciso che la carica di parlamentare incompatibile con qualsiasi altra carica pubblica elettiva. Fin qui nulla di male anche se i cittadini si aspettavano una norma

2011 RCS QUOTIDIANI S.P.A.

4
FONDATO NEL 1876
DIRETTORE RESPONSABILE

Ferruccio de Bortoli
CONDIRETTORE

S.p.A. CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE


PRESIDENTE

Sede legale: Via Angelo Rizzoli, 8 - Milano Registrazione Tribunale di Milano n. 139 del 30 giugno 1948 Responsabile del trattamento dei dati (D. Lgs. 196/2003): Ferruccio de Bortoli privacy.corsera@rcs.it - fax 02-6205 8011
COPYRIGHT RCS QUOTIDIANI S.P.A.

Luciano Fontana
VICEDIRETTORI

Piergaetano Marchetti
CONSIGLIERI

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano pu essere riprodotta con mezzi grafici, meccanici, elettronici o digitali. Ogni violazione sar perseguita a norma di legge. DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA 20121 Milano - Via Solferino, 28 - Tel. 02-6339 DISTRIBUZIONE m-dis Distribuzione Media S.p.A. Via Cazzaniga, 19 - 20132 Milano - Tel. 02-2582.1 - Fax 02-2582.5306 PUBBLICIT RCS Pubblicit Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano - Tel. 02-50956543 - www.rcspubblicita.it

Antonio Macaluso Daniele Manca Giangiacomo Schiavi Barbara Stefanelli

Giovanni Bazoli, Luca Cordero di Montezemolo, Diego Della Valle, Antonello Perricone, Giampiero Pesenti e Marco Tronchetti Provera
DIRETTORE GENERALE SETTORE QUOTIDIANI ITALIA

Giulio Lattanzi

EDIZIONI TELETRASMESSE: Tipografia RCS Quotidiani S.p.A. 20060 Pessano con Bornago - Via R. Luxemburg - Tel. 02-95.74.35.85 S RCS Produzioni S.p.A. 00169 Roma - Via Ciamarra 351/353 - Tel. 06-68.82.8917 S SEPAD S.p.A. 35100 Padova - Corso Stati Uniti 23 Tel. 049-87.00.073 S Niber S.r.l. 40057 Cadriano di Granarolo dellEmilia (Bo) - Via Don G. Minzoni 54 - Tel. 051-76.55.67 S Tipografia SEDIT Servizi Editoriali S.r.l. 70026 Modugno (Ba) - Via delle Orchidee, 1 Z.I. - Tel. 080-58.57.439 S Societ Tipografica Siciliana S.p.A. 95030 Catania - Strada 5 n. 35 - Tel. 095-59.13.03 S Centro Stampa Unione Sarda S.p.A. 09034 Elmas (Ca) - Via Omodeo - Tel. 070-60.131 S BEA printing bvba - Maanstraat 13, 2800 Mechelen, Belgium S Sports Publications Production 70 Seaview Drive, Secaucus, NY 07094 S CTC Coslada - Avenida de Alemania, 12 - 28820 Coslada (Madrid) S La Nacin Bouchard 557 - 1106 Buenos Aires S Taiga Grfica e Editora Ltda - Av. Dr. Alberto Jackson Byington N1808 - Osasco - So Paulo - Brasile S Miller Distributor Limited Miller House, Airport Way, Tarxien Road Luqa LQA 1814 - Malta S Hellenic Distribution Agency (CY) Ltd 208 Ioanni Kranidioti Avenue, Latsia 1300 Nicosia - Cyprus PREZZI: * Non acquistabili separati, il gioved (nella regione Sardegna la domenica) Corriere della Sera + Sette e 1,50 (Corriere e 1,20 + Sette e 0,30); il sabato Corriere della Sera + IoDonna e 1,50 (Corriere e 1,20 + IoDonna e 0,30) . A Como e prov., non acquistabili separati: m/m/v/d Corsera +

Cor. Como e 1,00 + e 0,20; gio. Corsera + Sette + Cor. Como e 1,00 + e 0,30 + e 0,20; sab. Corsera + IoDonna + Cor. Como e 1,00 + e 0,30 + e 0,20. In Campania, Puglia, Matera e prov., non acquistabili separati: lun. Corsera + CorrierEconomia del CorMez. e 0,80 + e 0,40; m/m/v/d Corsera + CorMez. e 0,80 + e 0,40; gio. Corsera + Sette + CorMez. e 0,80 + e 0,30 + e 0,40; sab. Corsera + IoDonna + CorMez. e 0,80 + e 0,30 + e 0,40. In Veneto, non acquistabili separati: m/m/v/d Corsera + CorVen. e 0,80 + e 0,40; gio. Corsera + Sette + CorVen. e 0,80 + e 0,30 + e 0,40; sab. Corsera + IoDonna + CorVen. e 0,80 + e 0,30 + e 0,40. In Trentino Alto Adige, non acquistabili separati: m/m/v/d Corsera + CorTrent. o CorAltoAd. e 0,80 + e 0,40; gio. Corsera + Sette + CorTrent. o CorAltoAd. e 0,80 + e 0,30 + e 0,40; sab. Corsera + IoDonna + CorTrent. o CorAltoAd. e 0,80 + e 0,30 + e 0,40. A Bologna e prov. non acquistabili separati: m/m/v/d Corsera + CorBo e 0,53 + e 0,67; gio. Corsera + Sette + CorBo e 0,53 + e 0,30 + e 0,67; sab. Corsera + Io Donna + CorBo e 0,53 + e 0,30 + e 0,67. A Firenze e prov. non acquistabili separati: l/m/m/v/d Corsera + CorFi e 0,53 + e 0,67; gio. Corsera + Sette + CorFi e 0,53 + e 0,30 + e 0,67; sab. Corsera + Io Donna + CorFi e 0,53 + e 0,30 + e 0,67. ISSN 1120-4982 - Certificato ADS n. 7100 del 21-12-2010

La tiratura di marted 30 agosto stata di 609.990 copie

PREZZI DI VENDITA ALL'ESTERO: Albania e 2,00; Argentina $ 6,30 (recargo envio al interior $ 0,70); Austria e 2,00; Belgio e 2,00; Brasile R$ 7,00; Canada CAD 3,50; CH Fr. 3,00; CH Tic. Fr. 3,00; Cipro e 2,00; Croazia Hrk 15; CZ Czk. 61; Danimarca Kr. 18; Egitto e 2,00; Finlandia e 2,50; Francia e 2,00; Germania e 2,00; Grecia e 2,00; Irlanda e 2,00; Lux e 2,00; Malta e 2,10; Marocco e 2,20; Monaco P. e 2,00; Norvegia Kr. 22; Olanda e 2,00; Polonia Pln. 9,10; Portogallo/Isole e 2,00; Romania e 2,00; SK Slov. e 2,20; Slovenia e 2,00;

Spagna/Isole e 2,00; Svezia Sek 25; Tunisia TD 3,50; Turchia e 2,00; UK Lg. 1,80; Ungheria Huf. 550; U.S.A. USD 3,50. ABBONAMENTI: Per informazioni sugli abbonamenti nazionali e per l'estero tel. 0039-02-63.79.85.20 fax 02-62.82.81.41 (per gli Stati Uniti tel. 001-718-3610815 fax 001-718-3610815; per il Brasile Numero Verde 0800-558503 solo per San Paolo e 00xx11-36410991 per tutte le altre localit). ARRETRATI: Tel. 02-99.04.99.70. SERVIZIO CLIENTI: 02-63797510 (prodotti collaterali e promozioni).

* Con "Sette" e 2,70; con "Io Donna" e 2,70; con "Style Magazine" e 3,20; con "Corriere Enigmistica" e 2,50; con "Agatha Christie" e 8,10; con "La Cucina del Corriere della Sera" e 6,10; con "I Classici dellArte" e 8,10; con "LEuropeo" e 9,10; con "La storia universale Disney" e 9,19; con "Biblioteca della mente" e 11,10; con "Classici dellAvventura" e 8,10; con "Supereroi. Le leggende Marvel" e 11,19; con "Zucchero deluxe edition collection" e 11,10; con "Speak Easy" e 4,00; con "Io Scrivo" e 14,10; con "Il Mondo" e 4,00; con "Inediti dautore" e 2,20

Codice cliente:

Codice cliente:

50
#

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Spettacoli
Protagonisti La madrina della kermesse Vittoria Puccini, 29 anni, ieri al Lido mentre era circondata dai fotografi, nellimmagine grande. A sinistra George Clooney, 50 anni, al suo arrivo a Venezia con il motoscafo

Oggi linaugurazione In gara 23 titoli: temi duri, Cronenberg favorito

Thriller e ossessioni Al via la Mostra con Clooney politico


Debutto di Greggio: almeno faccio ridere
DA UNO DEI NOSTRI INVIATI

VENEZIA Come Sanremo, anche la Mostra del Cinema non fa tempo a cominciare e gi si sa chi vince. Il Leone doro stavolta andr a David Cronenberg e al suo A Dangerous Method, rischi e pericoli della psicanalisi attraverso il triangolo analitico-erotico Freud-Jung-Sabine Spielrein. Per ora sono solo le previsioni dei bookmaker britannici di Stanleybet che, tenuto conto dellautore, dellappeal del tema e del cast, Viggo Mortensen, Keira Knightley, Michael Fassbender, danno il film del canadese favorito a 7.50. Naturalmente, la giuria presieduta da Darren Aronofsky (regista di Black Swan e The Wrestler), e in cui siedono anche i nostri Mario Martone e Alba Rohrwacher, decider per conto suo. E del resto, a dar filo da torcere a Cronenberg, saranno davvero in molti. Tra i 23 serissimi film del concorso di questa 68 Mostra, che ieri per ha avuto un imprevedibile esordio nel segno della commedia con Box Office 3D di Ezio Greggio, ci sono nomi come Clooney, il cui The Ides of March sugli inquietanti risvolti di future primarie democratiche Usa, Polanski con lo spietato ritratto di famiglie di Carnage, Sokurov con un Faust nostro contemporaneo. Ci sono Friedkin

Star Kate Winslet, 35 anni, protagonista al Lido

con il brutale Killer Joe, Steve McQueen con Shame sui guai della dipendenza sessuale, Marjane Satrapi con la metaforica love story iraniana di Poulet aux prunes, Tomas Alfredson con la nuova versione de La Talpa di John le Carr Dominano i drammi interiori e sociali. Sul fronte Italia, in arrivo lepopea sullimmigrazione di Terraferma di Criale-

se, i segreti di famiglia di Quando la notte di Cristina Comencini, i malcapitati alieni de Lultimo terrestre di Pacinotti. Tra gli imperdibili del fuori concorso, Il villaggio di cartone del grande Ermanno Olmi, lapocalisse letale di Soderbergh con Contagion, la Salom selvaggia di Al Pacino, il mito Wallis Simpson riletto da Madonna.

Stasera per la serata tutta di George. Clooney apre la Mostra con un film ad alto tasso di polemiche e una passerella di star. Con lui sul red carpet anche Ryan Gosling, Philip Seymour Hoffman, Paul Giamatti, Marisa Tomei, Evan Rachel Wood. Tutti arrivati a Venezia in pullman con George direttamente dal lago di Como, doverano ospiti nel-

la villa del divo insieme con altri amici tra cui Cindy Crawford. Ad accoglierli una serata di gala condotta da Vittoria Puccini e una Sala Grande riportata ai fasti originali fine anni 30, poltrone di velluto noisette, parquet, boiserie, impianto acustico e digitale al top. Costo? Tre milioni e 800 mila euro risponde Paolo Baratta, presidente della Biennale

Fuoriscena
di Maria Luisa Agnese
n principio sar Kate Winslet, che sbarca in laguna con due film pi la miniserie tv Mildred Pierce in cui si misura a distanza con un monumento attoriale come Joan Crawford. Attrice temperamentosa e donna di carattere, basta vedere come ha affrontato le fiamme qualche giorno fa sullisola di Necker dove era ospite del miliardario Richard Branson, Kate aprir stasera la passerella veneziana 2011 in unedizione che non si pu dire povera di feste e di star. Madonna, prima di tutto, e poi George Clooney, di ritorno in Laguna sguarnito di Elisabetta Canalis ma accompagnato da una trentina di amici fra cui Cindy Crawford, moglie del suo miglior amico, e ancora Ryan Gosling, Al Pacino, Colin Firth, Jodie Foster, e unaltra coppia

Kate e lincursione di Rocco


mediatica, Monica Bellucci e Vincent Cassel. Tanto che se due anni fa avevamo parlato di Clooney watching, con le barche che partivano cariche di vip verso lhotel Cipriani alla Giudecca quartier generale dellattore, questanno si potr tornare al pi classico vip watching, perch nellItalia delle nuove penurie per una decina di giorni almeno non ci faremo mancare la consolazione di spiare i belli e famosi. Apertura delle danze ieri con la serata in onore di Lina Wertmller, presidente di Capri-Hollywood, madrina la modella Bar Refaeli, alla Palazzina Grassi, dove lanno scorso Tarantino e le altre star facevano mattina bevendo e chiacchierando su modello del Bungalow8 di New York. Poi oggi inaugurazione ufficiale sulla terrazza dellExcelsior che il presidente Baratta questanno ha voluto sgombra di sponsor per ricreare una sensazione Excelsior anni Trenta. E ancora la cena intima per Winslet al Cipriani, quella di Vanity Fair a Palazzo Pisani Moretta, la serata benefica di Jager-LeCoultre dove Valeria Golino far coppia con Gino Strada, quella ai Granai del Cipriani con Madonna in veste di presentatrice del Gucci Award for Women in Cinema, e quella del sarto londinese Angelo Galasso al Centurion Palace per Al Pacino. E infine, visto che il piatto questanno ricco, in parecchi dicono mi ci ficco, cos anche se non hanno film da presentare Massimo Boldi e Rocco Siffredi si annunciano come passerellisti spontanei.
RIPRODUZIONE RISERVATA

. Cifra che comprende anche la risistemazione dellarea circostante. Soldi contenuti e ben spesi. Non altrettanto si pu dire dei 37 milioni inghiottiti dalla voragine aperta accanto al Casin dove, per questa data, sarebbe dovuto esser pronto il nuovo Palazzo del Cinema. E invece solo unimmensa buca piena damianto. Ieri intanto arrivato il film meno previsto e prevedibile, Box Office 3D di Greggio. Parodia dei kolossal hollywoodiani che comprende capitoli quali Erry Sfotter e let della pensione, Viagratar Questultimo corredato, annuncia lautore, con dotte citazioni di bunga bunga nostrano. Il direttore Marco Mller si detto entusiasta assicura Greggio . Qualche anno fa ero venuto al Lido per consegnargli un "tapiro" per una Mostra dove non si ride mai. Da allora ha aperto le porte alla commedia e ora anche al mio film, il primo 3D italiano. Ma una Mostra che si definisce darte cinematografica il posto giusto? Giustissimo. Perch questo il mio film pi bello e perch c dentro un messaggio importante. Messaggio? Che il cinema italiano pu prendere in giro il cinema americano. Film come Avatar mi fanno inorridire.

Giuseppina Manin
RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Spettacoli 51
#

Sorrisi e baci
A sinistra, Ezio Greggio, 57 anni, con Anna Falchi, 39. A destra lattrice Giorgia Wurth, 32 anni

Le scelte

IL GIGANTISMO POPULISTA
di PAOLO MEREGHETTI
o spettatore-critico che si affaccia a questa Mostra rischia di sentirsi come lultimo degli ebrei in fuga dallEgitto quando gli si present davanti il Mar Rosso. Lui non sa ancora che Mos avr il potere di far arretrare le acque e aprire la via di fuga. Lui si vede davanti solo una massa dacqua dove pu annegare. Proprio come rischia di soccombere di fronte allo sterminato programma del festival. Pur disponendo di un terzo, forse addirittura di un quinto delle infrastrutture di Cannes e Berlino (e ringraziamo il cielo che invece di perdersi danimo per la morte annunciata del nuovo palazzo, il presidente Baratta sia riuscito a ridare splendore e funzionalit alla Sala Grande e stia lavorando per aggiungere altri spazi di proiezioni nei prossimi anni), pur mancando cronicamente di un adeguato polmone daccoglienza fatto di alberghi e ristoranti adatti a tutti i portafogli, nonostante queste mancanze strutturali il direttore Mller non ha voluto ripensare il programma. Anzi, se possibile ha cercato di rilanciare la sfida: pi film fuori concorso (oltre ai ventitr in gara, quattro pi di quelli che presentati a Cannes), pi film a Orizzonti, pi film a Controcampo. Innescando analoghe tentazioni di gigantismo anche nelle Giornate degli autori e nella Settimana della critica. Tremila anni fa, le acque del Mar Rosso dovevano sembrare molto meno perigliose. Dietro questa magniloquenza, per, non si nasconde solo unambizione di onnipotenza cinematografica (tutto il cinema di tutto il mondo in soli 11 giorni), c anche unidea di festival su cui vale la pena riflettere. Diciamolo chiaro: se Mller fosse sicuro di aver sottomano venti capolavori assoluti non si preoccuperebbe di riempire cos tanto il programma. Il problema che non solo di capolavori se ne vedono sempre meno, ma sempre pi difficile decidersi sul merito. Se si esclude il peso specifico che possono avere alcuni nomi acclarati, il valore artistico delle singole opere Le opere sembra sempre pi discutibile e Il valore artistico aleatorio. Cos come il piacere della visione, che concetto pi delle singole impalpabile ma a volte pi opere sembra universale. No, ormai anche discutibile allinterno dei professionisti che frequentano i festival i giudizi divergono profondamente. Finita lautorevolezza critica delle riviste specializzate (anni Cinquanta e Sessanta) e poi di quotidianisti e settimanalisti (anni Novanta e inizio Duemila), lonere del giudizio di valore si disperso tra mille rivoli e altrettante caste. Lanno scorso il direttore della Mostra aveva cercato di cavalcare e stuzzicare lorgoglio dei vari siti cinefili, incoronandoli come gli unici in sintonia con le sue idee, ma loperazione era troppo scopertamente utilitaristica per avere un po di credibilit. La verit che ormai, come in politica, anche nel cinema si sta facendo largo un populismo cinefilo che tende a voler accontentare ogni piccolo (o grande) gruppo di pressione per cavalcarne limpatto su unopinione pubblica sempre pi frammentata e disorientata. Non voglio certo rimpiangere il predominio del pensiero unico e non faccio fatica a riconoscere che lesigenza di una pi articolata scala di valori (e di film) sia inevitabile. Ma da qui a inseguire una Mostra dove tutto ha diritto di programmazione perch cos si rendono pi fluidi i nostri schermi, visto che si trover sempre qualche gruppo di fan disposti a esaltare (per puro spirito di contraddizione?) tutto e il contrario di tutto, ecco questo mi sembra un passo molto rischioso. Abbiamo messo un po di anni per accorgerci che il populismo in politica paga sempre meno e favorisce crisi sempre pi radicali, mi auguro che anche nel cinema e soprattutto alla Mostra internazionale darte cinematografica (in fondo le definizioni vogliono ben dire qualcosa) si torni a parlare di valori e di scelte perch di Mos capaci di aprire le acque del Mar Rosso se ne vedono in giro proprio pochi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

L Polanski, il film nato in casa


Il grande assente Il regista rischierebbe lestradizione negli Usa

due giorni prima dellarresto


La scrittrice Yasmina Reza: teme il linciaggio mediatico
DA UNO DEI NOSTRI INVIATI

Se la parodia non convince

mbarazzo. Questa lunica reazione possibile alla fine della proiezione di BoxOffice 3D: Il film dei film che ha preinaugurato ieri la Mostra. Imbarazzo tra chi usciva e si scambiava sguardi disperati e imbarazzo anche per chi (amici? claque?) applaudiva Greggio e il cast venuto a godersi queste due ore di gloria. Greggio ha costruito una dozzina di parodie decisamente goliardiche su film pi o meno famosi. Avrebbero avuto bisogno di battute e di gag fulminanti e invece non andiamo molto pi in l delle tavanate galattiche di televisiva memoria. No, il cinema decisamente unaltra cosa. E alla fine qualcuno se ne devessere anche accorto, perch nel catalogo ufficiale questo film non nemmeno citato. (p.me.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

VENEZIA Carnage il film con cui Roman Polanski tornato a lavorare dopo la vicenda giudiziaria che lha travolto. Accusato di avere avuto una relazione sessuale con una minorenne, 33 anni fa in casa di Jack Nicholson in America, nel 2009 (su mandato della giustizia Usa) fu arrestato in Svizzera. Dieci mesi dopo, la revoca degli arresti domiciliari. LItalia ha un accordo di estradizione con gli Usa; Polanski alla Mostra di Venezia non ci sar. Yasmina Reza lo conosce da pi di ventanni. Il primo settembre passer in concorso Carnage, il film che Polanski ha tratto dalla pice Il Dio della carneficina di cui autrice Yasmina, che ebbe successo anche in Italia. Il tema : quando la buona borghesia getta la maschera del perbenismo. Un film con quattro personaggi. Al Lido, salvo Jodie Foster, con lautrice arriveranno Kate Winslet, John C. Reilly e Christoph Waltz, che tutti ricordiamo come colonnello nazista in Bastardi senza gloria di Tarantino, che gli valse lOscar come migliore attore non protagonista. Yasmina ha visto il regista due giorni prima che lo arrestassero in Svizzera. Per ironia della sorte, stavamo passando le vacanze nello stesso posto. Roman mi chiese se i diritti cinematografici erano liberi. Avevo rifiutato altre proposte. A lui dissi s: per la sua potenza drammaturgica, per la vena umoristica che non utilizzava da molto tempo. Lei propose di cominciare a lavorare subito alla sceneggiatura per ladattamento, lui rispose che doveva andare prima a Zurigo per ritirare un premio alla carriera. Non aveva il minimo sospetto di quello che gli stava per succedere. Io non voglio entrare in aspetti giudiziari, di cui non ho la competenza, ma sono scioccata dal modo in cui la gente ha giudicato senza sapere nulla, esprimendo una pubblica condanna. Al Nouvel Observateur Yasmina Reza ha detto: Nessuno al di sopra della legge, quello che mi sento di dire che Roman conduce una vita esemplare. unespressione ridicola, ma sento il dovere di oppormi in maniera rigida ai suoi detrattori. Yasmina racconta della moglie, Emmanuelle Seigner, e dei loro due figli

Con Waltz e Jodie Foster Polanski tra lattrice americana e lattore premio Oscar

adolescenti, lo strazio con cui hanno preparato la valigia per il carcere: Non la volevano n troppo piccola, per mettere pi cose possibili, n troppo grande, per non fargli temere una lunga incarcerazione. Il regista, che ha 76 anni, ha fatto recapitare un messaggio a Yasmina attraverso la moglie: angosciato per i suoi cari, ha paura del linciaggio mediatico. un uomo fuori dal comune, sempre stato in esilio dallAmerica, che continua ad amare, fin dallassassinio della sua donna, Sharon Tate, a Beverly Hills nel 1969. Roman rimane un ebreo dellEuropa centrale. La mia idea su questa vicenda adesso a parlare Christoph Waltz che ognuno ha unopinione ma nessuno sa niente. il classico argomento di conversazione a tavola, la borghesia adora parlare di cose imbarazzanti.

Il soggetto
Yasmina Reza autrice della pice Il Dio della carneficina da cui tratto il film

Ognuno cerca conferme dei propri convincimenti morali, la gente ha scelto di vedere attraverso il proprio ombelico. Quali sono le cose certe? Primo, Roman Polanski non ha mai negato quello che ha fatto. Secondo, stato punito. Terzo, la faccenda stata sistemata. Laccordo in tribunale si svolto in privato, anche se stato pubblicizzato. Ed venuto fuori che laccusa inseguiva, grazie alla visibilit derivata da questa storia, personali ambizioni carrieriste. Il crimine, alla fine, non era pi il punto. Yasmina definisce la sua pice una tragedia comica. Lincontro di due coppie che naufragano nel Titanic delle convenienze sociali, dopo una banale lita provocata dai rispettivi figli. I cocci resteranno per terra tra pregiudizi e ipocrisie. Waltz, con cui abbiamo parlato allIschia Global Fest di Pascal Vicedomini, segu la pice in Germania, dove vive: Era molto interessante la reazione del pubblico borghese, che rideva di se stesso. E importante avere questa possibilit. Nell800 il mio concittadino Johann Nestroy, attore e commediografo, usava la stessa pungente ironia.

Valerio Cappelli
RIPRODUZIONE RISERVATA

Domani in edicola Liniziativa del settimanale del Corriere della Sera che si moltiplicato

Le sei copertine di Sette, da Firth alla Bellucci


Numero speciale
MILANO Sei per... Sette. Il magazine del Corriere della Sera esce domani con un numero speciale interamente dedicato alla 68esima Mostra del cinema di Venezia. La rivista sar in edicola con sei copertine diverse, ciascuna dedicata a un protagonista di questa edizione che, allinterno, si racconta in unintervista. Tre donne Evan Rachel Wood, Kate Winslet e Monica Bellucci e tre uomini Viggo Mortensen, Colin Firth e George Clooney. Sei divi hollywoodiani di prima grandezza. A voi la scelta. proprio il 50enne Clooney ad aprire le rassegna con The Ides of March, di cui interprete oltre che regista, sceneggiatore e produttore: Un film dice lui sulla perdita dellinnocenza e sugli intrighi della politica. Tra le interpreti della pellicola la 24enne Wood gi cattiva ragazza in Thirteen, poi vampira nella serie tv True Blood, ora nello staff di Clooney. A Sette anticipa: Qualcuno scriver che il mio personaggio ricorda Monica Lewinsky. Al 52enne newyorkese Mortensen tocca il ruolo pi ambizioso quello del padre della psicanalisi Sigmund Freud nel film A Dangerous Method di David Cronenberg su cui i bookmaker inglesi scommettono per il Leone dOro. Doppia presenza alla Mostra per Kate Winslet, la Rose di Titanic (1997), che a 35 anni giura di non essersi mai considerata una star: una madre in Carnage di Polanski dal libro di Yasmina Reza e una dottoressa in Contagion di Soderbergh. Una spy story Tinker, Tailor, Soldier, Spy per il cinquantenne Colin Firth, pellicola dal sapore anni Settanta, che, assicura lui, stanno tornando di moda. Infine, un ruolo da musa morbida e seducente per la 46enne Monica Bellucci in Un t brlant di Philippe Garrel. Sempre sul numero di Sette: la Mostra vista dal direttore Marco Mller, dalla madrina Vittoria Puccini, da Paolo Baratta, da Marco Bellocchio, che riceve il Leone dOro alla carriera, e i racconti di altri protagonisti. (s.col.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

52

www.chaneln5.com

La Linea di CHANEL - Numero con addebito ripartito 840.000.210 (0,08 al minuto)

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Codice cliente:

Codice cliente:

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Spettacoli 53
Notiziari e share

Tv Si profila unaltra fuga da Viale Mazzini. Gabanelli trova laccordo

Parla con me in forse Dandini tratta con La7


Ruffini: io non centro, dirigo ancora Raitre
MILANO Dentro la Gabanelli, fuori (forse) la Dandini. Rai3 conferma uno dei pezzi pregiati del suo palinsesto trovando un accordo sul contratto con Milena Gabanelli (Habemus papam, ha commentato la giornalista di Report), ma rischia di perderne un altro con il passaggio di Serena Dandini a La7. Il tira e molla su Parla con me avrebbe spinto la squadra del programma a valutare altre offerte. E ci sarebbe una trattativa aperta con La7. Nessuna conferma ufficiale, ma il fatto che a lanciare la notizia della conduttrice a un passo dal cambio di canale sia TMnews, agenzia di stampa legata a Telecom Italia Media, gruppo che controlla La7, rende pi concreta lipotesi. La Dandini potrebbe essere uno di quei macachi che lad di La7 Giovanni Stella ha detto di aspettare sotto il banano della Rai. La7 prosegue quindi con la sua campagna acquisti non aggressiva. Nessuna Opa ostile (per non rompere equilibri, anche politici, delicati), ma una strategia delle porte aperte agli scontenti. Quei volti che, delusi dal rapporto con Rai e Mediaset, sono pronti a cambiare casa. arrivato lanno scorso Enrico Mentana, tornata Daria Bignardi (sar in onda nel 2012), ci sar Roberto Saviano con Fabio Fazio. E molto probabilmente anche Serena Dandini. Il direttore di Rai3 Paolo Ruffini, che in autunno si sposter proprio a La7, si chiama fuori. Comincer ad occuparmi di La7 dopo il 10 ottobre. Sino ad allora sono e resto il direttore di Rai3. E anche in questi giorni di vacanza sto lavorando solo e soltanto per la rete e per avere ancora in onda Serena Dandini. Dichiarazione positiva e tranquillizzante per Giorgio Merlo, vicepresidente in quota

Lanno doro di Mentana Il mio Tg dei sorpassi Spero ancora in Santoro


Passaggio di rete
Paolo Ruffini, 54 anni, diriger Rai3 fino al 10 ottobre. Dopo quella data passer a La7 ROMA Missione compiuta. Legittima soddisfazione, quella di Enrico Mentana: festeggia i suoi primi 12 mesi al timone del Tg La7 con il triplo degli ascolti, una crescita esponenziale del 250% in un anno. Grazie alla sua direzione e conduzione, La7 diventata, nella fascia oraria 20-20.30, la terza rete pi vista. E i complimenti sono arrivati pure dal premier Berlusconi: Ci siamo incontrati una volta per caso. Mi ha elogiato per i risultati raggiunti, dicendo "glielavevo detto a quelli"... di Mediaset. Una festa, dunque, e un dispiacere: Il mancato arrivo di Michele Santoro ammette . In questi mesi, stato il momento pi difficile. Ho fatto di tutto, perch portare un giornalista come lui a La7 non solo sarebbe stato molto utile per gli ascolti, ma avrebbe reso pi forte la rete. Invece ci sono andato a sbattere contro: io stesso sono stato vittima di fuoco amico. Aggiunge poi, a proposito delle polemiche, una significativa postilla: Santoro sarebbe stato bene a La7, perch una rete libera. A me nessuno ha mai chiesto di visionare il prodotto prima di mandarlo in onda. E nessun altro sarebbe stato assoggettato a questa ordalia. Tuttavia, le colpe del fallito matrimonio con Santoro sono anche qui a La7. Ma spero ancora che questo matrimonio si possa fare. Dal 30 agosto 2010, quando ha assunto la direzione, a domenica scorsa, il Tg La7 riuscito, da ultimo che era, a posizionarsi dietro Tg1 e Tg5: Ci siamo lasciati alle spalle Tg2, Tg3, Tg4, Studio Aperto. Lo dico con orgoglio, ma non sono Mandrake! Ho avuto la fortuna con la "C" maiuscola, essendo capitato nel momento in cui la condizione del mercato si era modificata: i tg delle due ammiraglie avevano perso appeal, troppo attenti a non pestare i piedi al governo, ai politici, al potere, con poche hard news e troppe notizie fru-fru, la tintaDirettore Enrico Mentana rella, i cani, i festival... Noi non tifiamo per nessuno, siamo critici con tutti. Insomma, cera spazio per fare concorrenza ai telegiornali tradizionali. Archiviato, per il momento, il caso Santoro, Mentana invece contento dellarrivo di Paolo Ruffini: Non la star che viene qui a guadagnare di pi o perch stato cacciato da dove stava precisa ma perch ha ritenuto giusto scegliere questa rete sul mercato: da La7 non va via nessuno. Poi, annunciando cambiamenti al talk mattutino Omnibus, in vista della imminente controprogrammazione di Rai3, si allarga anche alle prossime serate a tema, film pi dibattito. La prossima settimana con Silvio forever di Roberto Faenza, poi una serata con Roberto Saviano: Antipasto delle otto che Roberto proporr su La7 sottolinea di cui quattro da protagonista assoluto, quattro insieme a Fabio Fazio. Ma dopo il bilancio positivo di questi 12 mesi, si pu fare di pi? Certo, si pu e si deve, a patto che lazienda ci aiuti. Non abbiamo corrispondenti, a parte la redazione di Milano, e neanche un operatore interno! Poi, ci vuole pi cura delle immagini: non si possono trasmettere sempre le stesse di repertorio. Insomma, basta con la monastica povert.

Divano rosso Serena Dandini, 57 anni, durante una puntata di Parla con me, talk show nato nel 2004 su Rai3. Nel cast del programma che va in onda in seconda serata c la presenza fissa del comico Dario Vergassola

Pd della commissione di Vigilanza Rai. Ma che non smentisce nulla. Le trattative, infatti, sono partite prima del passaggio del dirigente. Visto il clima ostile in Rai, la Fandango, societ che produce Parla con me, ha iniziato da tempo a sondare

strade alternative. La7, Sky, ma anche una scelta indipendente come quella fatta da Michele Santoro. Con la rete di casa Telecom ci sarebbe stata unintesa di massima che larrivo di Ruffini avrebbe reso ancora pi interessante. Senza di lui il trasloco

sarebbe stato un azzardo editoriale, ora ci sarebbero garanzie solidissime. Quindi Parla con me su La7? Non esiste un format depositato, ma titolo del programma e divano rosso verrebbero pensionati. E il team di Serena potrebbe pensare anche

Protesta contro un progetto petrolifero

Casa Bianca, arrestata Daryl Hannah


NEW YORK Lattrice Daryl Hannah (foto) stata arrestata davanti alla Casa Bianca mentre protestava contro il progetto Keystone Xl Pipeline, un condotto che trasporterebbe il greggio da Alberta, Canada, alle raffinerie in Illinois e Oklahoma, fino alle coste del golfo del Messico. Il piano al momento al vaglio dellamministrazione Obama. Ieri sono state oltre cento le persone arrestate, tra cui la celebre interprete di Splash, una sirena a Manhattan, Blade runner e la Elle Driver di Kill Bill. Le manette sarebbero scattate quando la star di Hollywood ha ignorato lordine della polizia di spostarsi dai cancelli della Casa Bianca al grido di No al condotto Keystone.

a qualcosa di diverso. La rottura con la Rai sembra inevitabile, nonostante Parla con me sia nei palinsesti approvati dal Cda con partenza prevista a fine settembre. Per non c ancora la firma sul contratto fra Rai e Fandango. La tv di Stato sembra orientata ad applicare in maniera restrittiva il principio che gli enti pubblici debbano usare risorse interne o in alternativa fare una gara dappalto. Il problema che la Dandini legata in esclusiva a Fandango, quindi chi la vuole deve accettare anche la societ. Cos Rai3 ha bloccato tutto, anche la costruzione della scenografia. Anche se il contratto venisse firmato, quindi, il programma non riuscirebbe a partire in tempo e rischierebbe di slittare a dopo Natale. Quando a Rai3 ci sar un nuovo direttore. Magari non in sintonia con la Dandini. Tutto pi facile su La7.

Andrea Laffranchi
RIPRODUZIONE RISERVATA

Emilia Costantini
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il caso La societ ha 2 miliardi di debito con le banche, che potrebbero diventare azioniste. Trattativa Mediaset-Itv e il ritorno di de Mol

Crisi Endemol, le ipotesi per salvare i format


Teleascolti

Sky Cinema fa il record di spettatori


Record di audience e di share per Sky Cinema. La premiere di Benvenuti al Sud, film di Luca Miniero con Claudio Bisio, ha raccolto luned sera 1.544.916 spettatori medi e uno share su Sky Cinema 1 del 5,59% (2.066.841 spettatori unici e permanenza del 74,7%). Il miglior risultato di share di sempre per un programma non sportivo di Sky. Ed record anche per i canali Sky Cinema che, nella stessa fascia oraria 21-23, hanno raccolto assieme uno share del 6,67%. In totale i canali della piattaforma hanno registrato in prime time uno share del 12,6% con 2.729.248 spettatori medi.

MILANO Saranno le banche a salvare il Grande fratello? La possibilit c. E, secondo il Financial Times, sarebbe anche molto concreta vista limpossibilit di Endemol di rimborsare alle banche due miliardi di euro di debiti. I tre proprietari della societ dei format, Mediaset, Goldman Sachs e Cyrte hanno affidato a una banca daffari il compito di trattare con i creditori ma, nonostante i colloqui vadano avanti da mesi, non stata ancora trovata la quadra. E il tempo stringe. A met agosto Endemol avrebbe dovuto presentare un documento dettagliato sugli accordi presi con le banche riguardo i finanziamenti (i cosiddetti covenant), ma non lo ha fatto e ora ha tempo fino a met settembre. Quella della ristrutturazione del debito, che vedrebbe le banche convertire i loro crediti, tutti o in parte, in azioni della societ sembrerebbe la strada principale. Lalternativa sarebbe il fallimento, che non conviene a nessuno, n alle banche, che non recupererebbero un centesimo, n ai soci che perderebbero per intero i 3,6 miliardi investiti nel 2007 per rilevare la societ. Secon-

do il Financial Times la trattativa in corso con le banche porterebbe in mano agli istituti di credito una quota superiore al 50%. Lasciando per a Mediaset, Goldman e Cyrte il controllo e la gestione di Endemol. Si tratterebbe tuttavia solo di una delle soluzioni. Su cui per non tutti gli azionisti sarebbero daccordo. Al punto che negli ultimi giorni sono spuntate diverse alternative. Industriali, non finanziarie. Una di queste

parla di una trattativa tra Mediaset e la rete britannica Itv per rilevare insieme il controllo di Endemol, liquidando Cyrte e Goldman Sachs. Itv, fanno notare da Londra, deve aumentare le produzioni in-house, come ha promesso questa estate agli investitori preoccupati per la lenta crescita del principale broadcaster del Paese. Di contro a Mediaset, che in passato aveva guardato proprio a Itv per sbarcare in Inghilterra,

lalleanza potrebbe tornare utile in chiave di diversificazione. Sul tavolo per ci sarebbe unaltra opzione, piuttosto clamorosa: il ritorno del fondatore, John de Mol, rimasto socio di Endemol attraverso Cyrte. A luglio, dopo le dimissioni del numero uno Ynon Kreiz, sostituito ad interim da Marco Bassetti e Just Spee, gli sarebbe stato chiesto di assumere la carica di presidente esecutivo o amministratore delegato di En-

In onda Alessia Marcuzzi 38 anni, dal 2006 conduce il Grande fratello

La societ del Grande fratello

2
I miliardi di euro di debiti che rischiano di far fallire Endemol, la societ dei format televisivi famosa per il Grande fratello

11
Finalisti I ragazzi finalisti dellultima edizione del Grande fratello Le edizioni del Grande fratello andate in onda. La prima puntata in assoluto risale al 14 settembre 2000

demol. C per un ostacolo: de Mol ha iniziato unaltra avventura nei format con Talpa e ad aprile insieme a Sonoma ha speso 1,4 miliardi di euro per rilevare Sbs, i canali tv di Prosiebensat in Belgio e Olanda, per rilanciarli. Secondo alcuni osservatori il suo ritorno alla guida di Endemol sarebbe legato alla possibilit di trovare una combinazione tra le nuove attivit e la societ del Grande fratello. Di certo c che da quando scoppiato il problema della sostenibilit del debito, circa un anno fa, in molti hanno iniziato a studiare il dossier: dai fondi di investimento, alle major Usa, ai broadcaster. Pur sofferente (nellultimo bilancio le perdite sono quadruplicate a 1,29 miliardi), infatti, la societ del Grande fratello resta uno dei leader mondiali nei format e nelle fiction. C tuttavia la sensazione che senza un accordo con le banche sulla ristrutturazione del debito difficilmente qualcuno si far avanti con capitali freschi per rimettere in sesto il bilancio.

Federico De Rosa
fderosa@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

54
#

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Sport
Il borsino
Fernando Gago Largentino del Real sbarca in Italia. Dovrebbe firmare per la Roma, ma piace anche al Palermo (LaPresse) Miralem Pjanic La Roma ha trovato laccordo con il Lione, manca quello col giocatore che chiede 2 milioni (Ap) Alberto Gilardino Nuova offerta del Genoa per il bomber della Fiorentina. Ma i viola lhanno respinta (Ansa) El Shaarawy Il Genoa ha chiesto al Milan di riavere il 18enne talento ex Padova per sostituire Palacio (Afp)

Palermo, Pioli rischia gi il posto

Il campionato non ancora cominciato e Stefano Pioli rischia gi lesonero dalla panchina del Palermo. Dopo leliminazione dallEuropa League e la netta sconfitta col Napoli, il presidente Zamparini ha definito la squadra unarmata Brancaleone mettendo in discussione lex tecnico del Chievo. gi in preallarme lallenatore in seconda, Devis Mangia, che aveva portato i giovani

Assalto al Palacio
MILANO Sussurri e grida. Il penultimo giorno di mercato il pi strano e difficile da interpretare perch le trattative vere si confondono con i desideri e i desideri con le mosse della disperazione. Stasera alle 19 si chiude. Rodrigo Palacio dovrebbe essere lultimo colpo dellInter. I nerazzurri ieri pomeriggio hanno riaperto la trattativa con il Genoa, che non si mai chiusa definitivamente. Anche perch Preziosi vuole a tutti i costi un attaccante di primo livello, ma pu finanziare loperazione soltanto attraverso una cessione. LInter pronta. Marted le parti erano lontanissime. Ora sono molto vicine. I nerazzurri, che volevano largentino in prestito, hanno fatto unofferta concreta per il cartellino del sudamericano. Loperazione si potrebbe chiudere intorno agli 8 milioni di euro. Ma Preziosi la ratificher soltanto nel momento in cui consegner una punta a Malesani. Ieri sera la Fiorentina ha respinto lultima proposta per Gilardino, cos articolata: 7 milioni di euro con 3 di bonus e la seconda met del centrocampista Kharja. Questa mattina i rossobl potrebbero fare un nuovo tentativo, ma intanto si sono cautelati bloccando Maxi Lopez che il Catania vende a 8 milioni. La terza

Ore convulse, alle 19 chiude il mercato LInter stringe per la punta argentina
pista porta al brasiliano Amauri che, allinizio dellestate, era il primo della lista del Grifone. Restano in corsa anche Caracciolo e Floccari, ma soltanto nellipotesi in cui il Genoa decidesse di tenersi Palacio. Ancora poche ore e sapremo. Ieri sera Branca ha relazionato Massimo Moratti sulle ultime mosse di mercato interiste. Sar fatta unultima offerta allInternacional di Porto Alegre per il giovane brasiliano Juan, 20 anni, che non va al Napoli. I partenopei hanno infatti preso Ignacio Fideleff, esterno del Newells Old Boys. LInter pronta a girare ai brasiliani i 6 milioni ricavati dalla cessione di Santon al Newcastle. E intanto hanno preso la compropriet di Lorenzo Tassi del Brescia, 16 anni, una partita in serie A, considerato lerede di Roberto Baggio e destinato alla Primavera. La Juve ha perfezionato lingaggio di Eljero Elia, olandese dellAmburgo, pagato 9 milioni di euro. Lesterno, fortemente voluto da Conte, ha sostenuto le visite mediche e firmato un contratto di 4 anni: guadagner un milione e 300 mila euro a stagione. lacquisto numero 23 nellultimo anno solare. Il segno della rivoluzione bianconera. Forse anche della confusione. E domani potrebbe arrivare il ventiquattresimo. Difficile che sia Bruno Alves dello Zenit: ieri, a un certo punto, lo scambio con Bonucci sembrava fatto. Poi le parti si sono allontanate. La Juve cerca un difensore tra Bocchetti, Gastaldello e Astori. Non Kjaer, che invece rinforzer la Roma. I giallorossi hanno ridisegnato

In attesa Rodrigo Palacio, 29 anni, potrebbe passare oggi allInter. Con il Genoa, 58 partite e 16 gol (Ansa)

loperazione con il Wolfsburg che ha detto s alla nuova proposta: 3 milioni per il prestito, 7 per il diritto di riscatto. Ma il d.s. giallorosso Sabatini non si fermato qui: c laccordo con il Lione per il centrocampista bosniaco Miralem Pjanic sulla base di 11 milioni senza contropartite tecniche (i francesi non erano interessati a Fabio Simplicio). Manca per laccordo con il giocatore che chiede 2 milioni di ingaggio a stagione, mentre la Roma offre poco pi della met. La

Centravanti Il Genoa cerca un attaccante: difficile Gilardino, il favorito Maxi Lopez del Catania

Giallorossi Preso Kjaer, la Roma ha laccordo con il Lione per Pjanic e dovrebbe chiudere anche per Gago

trattativa Pjanic ha ritardato quella per largentino Gago, che si dovrebbe concretizzare oggi: prestito gratuito con riscatto fissato a 6 milioni. Ieri ha provato a inserirsi il Palermo, ma stato lo stesso Gago a bloccare i siciliani. Lui vuole la Roma. Niente Lassana Diarra per il Milan. Galliani ha ribadito: Il nostro mercato chiuso. Borriello rischia di rimanere alla Roma, cos come Zarate alla Lazio anche se Maurito sempre nei piani del Genoa. Preziosi per per sostituire Palacio ha chiesto al Milan di riavere El Shaarawy. LArsenal avrebbe fatto unofferta di 13 milioni alla Fiorentina per Vargas. Parma e Lecce lavorano su Oddo, il Cagliari ha chiesto Parolo al Cesena.

Le regole
La chiusura Il mercato si chiude ufficialmente stasera alle 19 Senza contratto Da domani in poi possono trovare una nuova squadra soltanto i giocatori che dal 30 giugno sono senza contratto Leccezione inglese In Inghilterra il mercato si chiude 6 ore pi tardi rispetto allItalia: solo in uscita potrebbe verificarsi qualche operazione anche dopo la chiusura in Italia Mercato invernale La finestra invernale si aprir luned 2 gennaio 2012 fino alle 19 del 31 gennaio

Alessandro Bocci
RIPRODUZIONE RISERVATA

La curiosit Unazienda chiede allInter 85 mila euro. Poi la retromarcia: Stiamo risolvendo tutto
LE SCOMMESSE VICINO A TE

Calcio: Serie B
Scommetti sui posticipi della 2 a giornata!
Juve Stabia - Verona
stasera ore 20.45

Se non pagate, pignoriamo un giocatore


MILANO La guerra dellidromassaggio durata una giornata, poi si sgonfiata come si conviene come una bolla di sapone. Prima che tutto rientrasse e che la societ veneta Cemi che produce piscine e vasche speciali per i centri benessere decidesse che con lInter vige un clima ottimale e che c la disponibilit a risolvere in maniera amichevole la questione, la stessa societ si era rivolta ai legali per riscuotere dai nerazzurri un credito di 85 mila euro e un giudice aveva emesso un decreto ingiuntivo per il pagamento immediato. Non proprio un atto amichevole. Risultato: per qualche ora il mchato Forlan (che non si sa se ami lidro-

Serie B

Risultato Finale
1 X 2 2,45 2,90 3,00

Under/Over 2,5
Under Over 1,65 2,05

Doppie Chances
1/X X/2 1/2 1,30 1,45 1,32

Vola il Pescara di Zeman Bari in extremis, oggi c il Toro


Il Pescara di Zeman e il Sassuolo di Pea comandano a sorpresa in serie B dopo due giornate, in attesa della sfida di oggi fra Torino e Cittadella (entrambe vittoriose nella 1 giornata). Dopo il successo sul Verona, il Pescara si ripete battendo anche lEmpoli: doppietta di Immobile ma decisivo il gol di Cascione a 5 dalla fine dopo il provvisorio 2-2 dei toscani con Tavano e Busc. Secondo pareggio per la Sampdoria (0-0 a Livorno), il Bari sbanca Modena nel recupero con rete di De Falco, il Padova supera la Reggina (gol di Drame) mentre il Brescia soffre e pareggia sul terreno della Nocerina. I risultati: AlbinoLeffe-Grosseto 2-2, Gubbio-Ascoli 2-3, Livorno-Sampdoria 0-0, Modena-Bari 0-1, Nocerina-Brescia 1-1, Padova-Reggina 1-0, Pescara-Empoli 3-2, Varese-Crotone 0-0, Vicenza-Sassuolo 0-1. Oggi, ore 20.45: Juve Stabia-Verona e Torino-Cittadella.

Torino - Cittadella
stasera ore 20.45

Risultato Finale
1 X 2 1,45 3,75 8,00

Under/Over 2,5
Under Over 1,75 1,90

Doppie Chances
X/2 1/2 2,50 1,20

Quote aggiornate e altre scommesse su www.snai.it

gioco legale e responsabile

massaggio, ma di sicuro frequenta i caschi del parrucchiere), o il tormentato Sneijder (o uno qualunque dei giocatori nerazzurri a vostra scelta), sembravano a rischio pignoramento per colpa dellidromassaggio non pagato. Almeno cos suggerivano i legali dellazienda di Eraclea (Venezia): Il giudice ha considerato la sussistenza del diritto di credito e il pericolo di grave pregiudizio del ritardo. Quindi potremo a questo punto pignorare i conti correnti dellInter o addirittura uno dei suoi giocatori, lannuncio minaccioso della mattinata, riportato dal quotidiano La Nuova Venezia. Ecco dove rischiava di finire una (molto piccola) parte dei soldi ricavati con la vendi-

ta di Etoo o, in alternativa, ecco dove rischiava di finire Sneijder, non al Manchester di Ferguson ma alla Cemi di Vigani e Tumiotto (il nome dei legali). Seguiva la pronta risposta della societ nerazzurra: non abbiamo pagato perch quelle vasche (installate mesi fa ad Appiano Gentile) non funzionano. O, almeno, visto che servirebbero al recupero dei giocatori, non funzionano come dovrebbero e come era stato promesso. Fino a quando non le mettete a posto, noi non paghiamo. In serata, la Cemi ha cambiato idea e ha fatto sapere che le vicende sono in fase di superamento. Meno male.

a. rav.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Sport 55
#

del Varese alla finale del campionato italiano. Tra i papabili (Ranieri, Donadoni, Mutti) spunta Delio Rossi, che per smentisce: Un mio ritorno al Palermo? Assolutamente no. E precisa: La squadra che mi interessa di pi in questo momento potrebbe essere la Roma, perch pronta a cominciare una nuova avventura. Comunque sono in trattative con una squadra straniera, forse francese.

Coni-Lotito battaglia legale

guerra aperta tra Coni e Claudio Lotito sulla gestione dello stadio Olimpico. Dopo la denuncia presentata da Lotito contro lad Raffaele Pagnozzi, il Coni ha deciso di controdenunciare il presidente della Lazio. Avendo appreso dalle dichiarazioni, non smentite, dettagliatamente rilasciate dall'avvocato della S.S. Lazio Spa circa la denuncia nei confronti dell'amministratore

delegato e di un direttore si legge nella nota la Coni Servizi Spa fa presente che, a causa dei comportamenti della Societ S.S. Lazio Spa, da tempo sono stati interrotti i rapporti istituzionali con la stessa per tutto ci che riguarda gli accordi per la stagione sportiva in corso. L'intera vicenda stata quindi totalmente rimessa nelle mani degli avvocati.

Dopo lo sciopero Tommasi relaziona gli azzurri: Noi non siamo una casta

Contratto, la firma pi vicina E Cellino sfiducia Beretta


Presidenti stasera a cena, Galliani contesta il collega
ROMA Contratto collettivo, manca un passo alla firma. Ma non poco, soprattutto alla luce dei 18 mesi di trattativa rimasti stritolati nello scontro Aic-Lega, della proclamazione di sciopero e dei conseguenti salti in campionato e nei palinsesti. Ma le polemiche sembrano essere alle spalle: Sono ottimista che si giochi, la firma pi vicina, ha commentato Damiano Tommasi da Coverciano, dove, insieme al segretario Aic Gianni Grazioli, ha spiegato agli azzurri lo stato dellarte. nel ritiro della nazionale che il presidente del sindacato calciatori ha appreso della raccomandata con cui Cellino ha messo nero su bianco la propria sfiducia verso il numero uno della Lega, Maurizio Beretta. Che se ne vada, il succo della lettera aperta che scalder latmosfera di questa sera, quando i presidenti, cui Giancarlo Abete ha inviato ieri lintera documentazione (corredata da 34 allegati) della trattativa sul contratto, si incontreranno a cena per prendere una decisione da ratificare domani in assemblea. Tommasi ha provato a dribblare le esternaziolenamenti separati. E i tecnici di Lega e Aic stanno lavorando sulla formula appropriata per chiuderlo, una volta per tutte. Le rose troppo ampie sono frutto dellincapacit o della convenienza di certi presidenti ancora Tommasi . Discutiamo magari delle date di mercato, ora il ritiro serve solo ad allenare giocatori per tenerli in forma e venderli. Ma prima lo sciopero e poi il resto. Il contatto tra Abete e il presidente del Coni, Gianni Petrucci, sempre aperto sullattualit e sulla prospettiva. Ieri mattina, a Palazzo Chigi, Petrucci ha incontrato Rocco Crimi, sottosegretario allo Sport, con lobiettivo di mettere a punto il telaio degli interventi sui punti che tengono in sospeso il calcio. Legge 91, nuovi stadi, protezione dei marchi, si pensa alla costituzione di uno sportello istituzionale che possa fornire gli strumenti per il progresso. Gi per luned prossimo stato convocato a Palazzo Chigi un incontro programmatico per aprire un tavolo dove sar seduto anche Gianni Letta.

Lanticipo

Milan-Lazio si giocher il venerd 9


Sar lanticipo di venerd 9 settembre Milan-Lazio ad aprire la stagione di serie A. La 1 giornata potrebbero essere recuperata mercoled 21 dicembre. V 2 giornata Venerd 9/9 ore 20.45: Milan-Lazio Sabato 10/9 ore 20.45: Cesena-Napoli Domenica 11/9 ore 12.30: Juventus-Parma ore 15: Catania-Siena Chievo-Novara Fiorentina-Bologna Genoa-Atalanta Lecce-Udinese Roma-Cagliari ore 20.45: Palermo-Inter Anticipi e posticipi V 3 giornata Sabato 17/9 ore 18: Cagliari-Novara ore 20.45 Inter-Roma Domenica 18/9 ore 12.30: Atalanta-Palermo ore 20.45: Napoli-Milan V 4 giornata Marted 20/9 ore 20.45: Novara-Inter Gioved 22/9 ore 20.45: Roma-Siena V 5 giornata Sabato 24/9 ore 18: Bologna-Inter ore 20.45: Milan-Cesena Napoli-Fiorentina Domenica 25/9 ore 12.30: Chievo-Genoa ore 20.45: Parma-Roma V 6 giornata Sabato 1/10 ore 18: Roma-Atalanta ore 20.45: Inter-Napoli Domenica 2/10 ore 12.30: Novara-Catania ore 20.45: Juventus-Milan V 7 giornata Sabato 15/10 ore 18: Catania-Inter ore 20.45: Napoli-Parma Milan-Palermo Domenica 16/10 ore 12.30: Cesena-Fiorentina ore 20.45: Lazio-Roma V 8 giornata Sabato 22/10 ore 18: Fiorentina-Catania ore 20.45: Juventus-Genoa Domenica 23/10 ore 12.30: Lecce-Milan ore 20.45: Bologna-Lazio V 9 giornata Marted 25/10 ore 20.45: Juve-Fiorentina Gioved 27/10 ore 20.45: Palermo-Lecce V 10 giornata Sabato 29/10 ore 18: Catania-Napoli Roma-Milan ore 20.45: Inter-Juventus Domenica 30/10 ore 12.30: Siena-Chievo ore 20.45: Cagliari-Lazio

Microfonato Damiano Tommasi, presidente Aic, a Coverciano (Ansa)

ni di Cellino. La.d. del Milan, Adriano Galliani, no: Non condivido nulla di quella lettera ha detto ieri , Beretta si regolato secondo il mandato che 18 club gli hanno conferito e si comportato di conseguenza. Su Beretta non tutti i presidenti la pensano allo stesso modo. Oltre a Cellino, altri presidenti hanno fatto certe considerazioni ha ricordato Tommasi . Lassemblea di Lega non stata sempre un esempio di compat-

tezza e capacit di proporre: questa alle porte invece la pi attesa, finalmente anche dai presidenti. Con il contributo di solidariet cassato dal governo nella manovra e proposto dalla Lega Nord come emendamento diretto agli sportivi professionisti e non ai loro datori di lavoro (per fortuna c il Parlamento, quel che stabilir faremo, ma noi non siamo una casta, ha ribadito Tommasi), rimane laltra met del problema, il punto 7 sugli al-

Andrea Arzilli
RIPRODUZIONE RISERVATA

A Coverciano A 32 anni, con 75 presenze in azzurro e la fascia di vicecapitano, il bianconero stila un bilancio

Noi, lespressione migliore dellItalia


Pirlo e la nazionale stile-Bara: Giusto imitarlo, il nostro calcio scaduto
FIRENZE Il Milan un passato che, 10 anni e 401 partite dopo, gli aveva fatto raggiungere la pace dei sensi calcistici. Il Barcellona la stella cometa, irraggiungibile ma comunque da seguire. LItalia di Prandelli lo sfizio. La Juve la scommessa a tutto tondo. A 32 anni davvero variegato luniverso di Andrea Pirlo, 75 presenze azzurre con annessa la fascia di vicecapitano. Andrea, ha ragione Buffon quando dice che si voluto strumentalizzare il blocco del campionato da parte dei calciatori per confondere le acque sulla crisi del Paese? Quando si parla di calcio si mette dentro un po di tutto. Questo stato un conflitto tra giocatori e club. La gente parla e sente ma noi volevamo giocare: qualcuno per non era daccordo. Il ministro Calderoli annuncia emendamenti alla finanziaria. Vuole a tutti i costi una tassa per voi. Non sarebbe un problema, abbiamo sempre pagato. Limportante andare a prendere quelli che non pagano. Visto lennesima goleada del Barcellona? La squadra di Guardiola battibile? No, in questo momento imbattibile. Gioca a memoria, uno spettacolo. Ha una cultura che nasce dalla sua cantera. Galliani dice che il calcio italiano diventato una pizzeria. Ha ragione. LItalia scesa di

Quelle motivazioni ritrovate a peso doro

ilano, 13 maggio 2011. Al Milan farei altri 10 anni, quello di uno stipendio ridotto non mai stato un problema per me. Il Milan un ambiente bellissimo in cui sto benone. Mi dispiacerebbe andarmene per non posso rimanere senza giocare, quindi se il Milan non mi rinnova il contratto dovr andare da qualche altra parte. Speriamo di non dovere andare via. Firenze, 30 agosto 2011. Avevo deciso da tempo di andare via, cercavo nuove motivazioni. Non sentivo pi dentro di me la voglia di fare qualcosa di speciale. La scelta stata solo mia. livello. Gli altri campionati sono pi belli e competitivi. Forse la nazionale azzurra la squadra italiana che pi si avvicina al modello Bara. Come tipo di gioco laccostamento ci sta. Soprattutto in mezzo al campo c gente di qualit. giusto provare ad imitare il Barcellona. Comunque, da qualche tempo, la nazionale la migliore espressione del nostro calcio in Europa. Anche il Milan di Ancelotti giocava in questo modo. Vero. bello giocare palla a terra divertendosi. Cassano sembra in un buon momento. Lo vedo sempre uguale. In nazionale ha voglia di giocare e divertirsi. Si sta comportando

Tre mesi e mezzo separano Andrea Pirlo da Andrea Pirlo. Il primo, quello dellultima intervista da rossonero apparsa a maggio sul Corriere della Sera, sognava di raddoppiare la sua avventura da milanista. Il secondo, quello che ieri ha parlato nellaula magna di Coverciano, non aveva informato il primo della sua intenzione di tagliare i ponti con il passato. E soprattutto non lo aveva avvertito del fatto che la Juve gli avrebbe pagato a peso doro le nuove motivazioni.

a. co.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Vice Andrea Pirlo, vice capitano di Buffon in azzurro (Fornasari)

sempre meglio. Forse il bambino gli ha fatto bene. Venerd giocherete alle Far Oer senza neppure una partita ufficiale nelle gambe. Pu essere un rischio? Abbiamo giocato tante amichevoli, tanti tornei. Noi della Juve ci stiamo allenando da due mesi e anche gli altri sono l. Dopo una vita al Milan, gi lidolo dei tifosi juventini: un sondaggio dice che Pirlo il migliore acquisto bianconero della stagione. (ride) E chi altro dovevano dire?. Che distanza c tra la Juve e Milan e Inter? Non tantissima. Loro sono pi avanti ma noi stiamo lavorando per diminuire questo gap. Il

programma serio, nei giocatori c voglia di vincere. Per il Milan ancora pi avanti di tutti? Credo di s. Qual il traguardo minimo della sua Juve? La delusione sarebbe non andare in Champions. Come vede, lei che arriva dal Milan, il braccio di ferro tra Juve e Inter per lo scudetto 2006? una cosa dei tifosi e dei gio-

La polemica Calderoli vuole una tassa per i calciatori? Le paghiamo da sempre: prendano chi non paga

catori che sono l da tanti anni, come Buffon e Del Piero. Due domeniche fa, per la prima volta, le capitato di tornare a San Siro e i suoi ex tifosi lhanno applaudita con misura. Non ci sono stati fischi ma neppure striscioni in ricordo del suo passato. Dopo 10 stagioni a Milano si aspettava forse qualcosa di diverso? Io non ho mai fatto cose eclatanti per ricevere gli applausi dei tifosi. Sono sempre stato nel mio, me ne sono stato tranquillo. Quindi non mi aspettavo accoglienze particolari. Lultima volta che gioc a San Siro Maldini venne fischiato, lei stato accolto in maniera asettica Questo che significa? Che bisogna ingraziarsi la tifoseria per ricevere applausi? La cosa importare per entrare nelle simpatie dei tifosi fare bene sul campo. E poi la gente pu fare quello che vuole. Chi sa di calcio, se gli va, applaude. Ma perch Pirlo ha lasciato il Milan? Perch era finito un ciclo o perch aveva capito che non ci sarebbe stato spazio? Avevo deciso ormai da tempo di andare via, cercavo nuove motivazioni. Non sentivo pi dentro di me la voglia di fare qualcosa di speciale. La scelta solo mia. E come far a giocare alla playstation senza il suo amico Nesta? Trover qualcun altro.

Alberto Costa
RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

Codice cliente:

56

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Sport 57 Fotofinish
CALCIO

Risultati

Cos ieri Gare maschili V 400 (finale) 1. James (Grn) 4460 2. Merritt (Usa) 4463 3. K. Borle (Bel) 4490 4. Gonzales (Jam) 4499 5. J. Borle (Bel) 4507 6. Bartholomew (Grn) 4545 7. Henry (Isv) 4555 8. Ogunode (Qat) 4555 V 800 (finale) 1. Rudisha (Ken) 14391 2. Kaki (Sud) 14441 3. Borzakovski (Rus) 14449 V Disco (finale) 1. Harting (Ger) 68,97 2. Kanter (Est) 66,95 3. Hadadi (Ira) 66,08 V Alto (qual.) 22. Chesani 2,25 (eliminato) Gare femminili V 3000 siepi (finale) 1. Zaripova (Rus) 90703 2. Ghribi (Tun) 91197 3. Cheywa (Ken) 91716 V Asta (finale) 1. Murer (Bra) 4,85 2. Strutz (Ger) 4,80 3. Feofanova (Rus) 4,75 4. Suhr (Usa) 4,70 5. Silva (Cub) 4,70 6. Isinbayeva (Rus) 4,65 V Eptathlon 1. Chernova (Rus) 6.880 2. Ennis (Gbr) 6.751 3. Oeser (Ger) 6.572 23. Doveri 5.786 V Triplo (qual.) 1. Savigne (Cmr) 14,62 2. Gay (Cub) 14,53 3. Ibarguen (Col) 14,53 14. La Mantia 14,06 (eliminata) Il medagliere O A Usa 4 4 Kenya 3 2 Russia 3 2 Germania 1 2 Cina 1 1 Giamaica 1 1 B 1 3 3 1 T 9 8 8 4 2 2

Asprilla nei guai: non mantiene il figlio


Faustino Asprilla finisce ancora una volta nei guai. La Procura generale della Repubblica colombiana ha accusato lex attaccante del Parma, oggi 41enne, davanti al Tribunale penale di Medellin del reato di mancato versamento degli alimenti: Asprilla, in particolare, non verserebbe le quote mensili per il figlio, oggi 18enne, dal maggio 2008.

Guizzo Latleta di Grenada Kirani James, 19 anni domani, batte sul traguardo dei 400 metri lo statunitense LaShawn Merritt, campione olimpico a Pechino 2008 e mondiale 2009, rientrato dopo uno stop per doping di 21 mesi. stata la finale pi giovane della storia con una media et inferiore ai 23 anni. Al sesto posto si piazzato un altro atleta di Grenada, il 21enne Rondell Bartholomew. Sopra, la collocazione geografica dellisola del Caribe (Ap)

RUGBY

Gli azzurri volano in Nuova Zelanda


Loperazione Nuova Zelanda inizia oggi. Alle 12, nel Salone dOnore del Coni, conferenza stampa della nazionale. Presenti oltre al presidente federale Dondi, il presidente del Coni Petrucci, il segretario generale Pagnozzi e il sottosegretario con delega allo Sport Crimi. Alla sera, partenza per Nelson, dove gli azzurri faranno base durante la Coppa del Mondo.

Mondiali di atletica Quando una piccola isola del Caribe entra nella leggenda: due in finale

CICLISMO

James, il tesoro di Grenada


Lo statunitense Merritt beffato dal 19enne sui 400 metri
DAL NOSTRO INVIATO

Doping, arrestato lex pro Illiano


Operazione antidoping dei Nas coordinati dalla Procura di Massa Carrara: arrestato anche lex professionista 34enne Raffaele Illiano con laccusa di commercio di sostanze dopanti. Dopo il primo giorno di riposo (su Eurosport ore 16) riprende la Vuelta di Spagna con un arrivo in salita. Vincenzo Nibali, vincitore uscente, a 31 dal leader Froome.

Cos oggi 2.00: 20 km marcia f. Cos domani 3.00: peso m. (qual.) 3.05: 5.000 m. (batterie, Meucci) 3.10: giavellotto f. (qual., Bani) 3.45: alto f. (qual., Di Martino, Lamera) 3.50: 200 f. (batterie) 4.35: lungo m. (qual.) 4.40: 800 f. (batterie) 5.30: 4x400 m. (batterie) Cos in tv Diretta Raisport1 ed Eurosport

DAEGU La grande atletica non conosce confini, barriere, ostacoli. Il suo davvero un linguaggio universale. Dopo quattro giornate di gare, sono 28 i Paesi nel medagliere delledizione numero 13 del Mondiale sudcoreano. Domenica, insieme con il ritorno di St. Kitts & Nevis (bronzo nei 100 con Kim Collins, gi oro nel 2003), era toccato alla Colombia conquistare il primo podio della storia, con il terzo posto di Luiz Fernando Lopez nella 20 km di marcia. Luned era arrivato loro del Botswana, con la vittoria di Amantle Montsho nei 400. In queste ore, ci sono stati altri nuovi ingressi. Se la Tunisia ha preso largento nei 3.000 siepi femminili (Habiba Ghribi), dopo loro nella 20 km di marcia del 2007, lIran si portato a casa la prima medaglia mondiale (massimo risultato fin qui: due settimi posti), con il bronzo nel disco di Ehsan Hadadi, 26 anni, 198 centimetri per 115 chili, che ha lanciato a 66,08 metri, finendo dietro ad

Harting, tedesco, che ha festeggiato con un tuffo nellacqua della riviera e al regolarissimo estone Gerd Kanter. Il Sudan ha trovato il primo podio, con largento di Abubaker Kaki, negli 800 metri, straordinario nella rimonta per il secondo posto (alle spalle di Rudisha), nonostante una pessima gestione tattica della gara. Ma levento straordinario, sebbene non del tutto inatteso, ha coinciso con i 400 maschili. Qui la minuscola isola di Grenada, nel cuore del Caribe (102 mila abitanti), il secondo pi piccolo stato indipendente dellemisfero boreale (dopo St. Kitts & Nevis), regno del cricket, capitale St. Georges (7.500 abitanti), ha mandato in pista due finalisti su otto: Kirani James, che domani compie 19 anni, e Rondell Bartholomew, 21 anni, riconoscibilissimi per la loro maglia verde pastello e per larmonia e la leggerezza dello stile di corsa. Gi prodigiosi durante la stagione (secondo e terzo tempo del 2011), i due ragazzi si sono ritrovati a fare i conti con uno statunitense, LaShawn Mer-

ritt, appena rientrato da una squalifica di 21 mesi per doping (sospetto lo sconto di tre mesi), i gemelli belgi Borle, un giamaicano, Gonzales, un velocista delle Isole Vergini, Henry e un qatariota, Ogunode. Una finale con la pi bassa et media della storia: 22,750 anni. Sul rettilineo finale,

Merritt si presentato con un vantaggio rassicurante, ma James, invece di difendere largento, si lanciato allinseguimento del rivale, gi campione olimpico a Pechino 2008 e mondiale nel 2009; alla fine lo ha sorpassato, precedendolo di 3 centesimi (4460, record personale contro

4463), con il campione europeo Kevin Borle terzo e Bartholomew sesto. stata la festa di uno dei talenti pi precoci che siano mai apparsi: James, che vive a Tuscoloosa, perch studia alluniversit dellAlabama (gli Usa avevano invaso Grenada nell83, prima di versare 48 milioni di dollari di aiuti economici nell84), il secondo pi giovane vincitore di un oro mondiale (18 anni e 364 giorni). Meglio di lui aveva fatto soltanto il keniano Ismael Kirui, vincitore dei 5.000 a Stoccarda 93, a 18 anni e 177 giorni. Per molti, James il nuovo Bolt. A 14 anni, correva i 400 in 4694; a 15 in 4570, a 16 in 4524, 11 centesimi in meno del tempo di Bolt alla stessa et (4535); nel 2009 ha vinto due titoli mondiali juniores (anche sui 200). Volevo studiare e per farlo negli Stati Uniti devo correre forte. Sono nato a St. Georges, ma solo perch l c il solo ospedale di tutta Grenada. Pi che unisola del tesoro, lui il tesoro dellisola.

TENNIS

Pennetta e Schiavone buona la prima

Fabio Monti
RIPRODUZIONE RISERVATA

Alti e bassi Il keniano domina gli 800, la russa solo sesta

Brilla la stella di Rudisha Isinbayeva irriconoscibile


DAL NOSTRO INVIATO

Fuoriclasse David Rudisha, keniano, 22 anni, detentore del record del mondo (14101), taglia il traguardo della finale degli 800 davanti al russo Borzakovski, bronzo (Reuters/Dalder)

Primo turno dellUs Open favorevole alle italiane. La numero 7 del tabellone Francesca Schiavone ha battuto la kazaka Voskoboeva 6-3 3-6, 6-4; la Pennetta (foto) ha superato la francese Rezai 6-1, 6-4 e adesso attesa dal derby con la Oprandi (6-0, 7-6 alla Oudin). Bene anche Starace (6-4, 4-6, 6-3, 6-2 a Berrer). Eliminata la Brianti.

BASKET

DAEGU In questo clima da rivoluzione permanente che agita latletica, il Mondiale di Daegu ha ribadito che non c pi rispetto per chi ha fatto la storia. Nellasta, Yelena Isinbayeva, reduce da un anno di stop, ha fatto vedere che in lei si rotto qualcosa e recuperare lispirazione di un tempo rischia di diventare unimpresa impossibile. Sostenuta da un pubblico molto partecipe, ha chiuso al sesto posto (4,65 metri) la finale vinta da Fabiana Murer (4,85). Lultimo successo della primatista del mondo in una grande manifestazione storia di tre anni fa, allOlimpiade di Pechi-

Ex zarina Yelena Isinbayeva, 29 anni, grande delusione del salto con lasta (Epa)

no. Nel 2009, nonostante un record strepitoso (5,06 allaperto), aveva sbagliato tutto al Mondiale di Berlino; nel marzo 2010, il quarto posto a quello indoor di Doha, vinto dalla Murer, laveva indotta a un anno sabbatico per chiarirsi le idee. Non le bastato tornare in Russia, su suggerimento di Putin e di Abramovich, e ricominciare sotto la guida di Eugeni Trofimov, che laveva spinta a lasciare la ginnastica quando aveva 15 anni, per recuperare lantico splendore, ora che si avvia verso i 30 anni (li compir il 3 giugno 2012). A Daegu ha commesso errori tecnici per lei un tempo inconcepibili, saltando troppo sotto lasticella. La vittoria della Murer, nata a

Campinas 30 anni fa, anche un riconoscimento al valore della scuola di Formia, dove la brasiliana si allena sotto la supervisione di Petrov. Fra tanti favoriti finiti male (in molti hanno sottolineato la maledizione della copertina del programma giornaliero, che viene distribuito allo stadio: Hooker, Bolt, Robles e Isinbayeva), ce n uno che ha dato una grande lezione di atletica: David Rudisha, 22 anni, keniano, primatista del mondo (14101), ha condotto in testa dal primo allultimo metro la finale degli 800 e lha vinta davanti a Kaki e al russo Borzakovski, conservando limbattibilit che dura dalla semifinale di Berlino 2009, quan-

do venne eliminato. Rudisha correr alla Notturna di Milano, allArena, il 18 settembre. E forse andarlo a vedere potrebbe essere interessante, per capire la differenza fra lItalia e il resto del mondo. La squadra azzurra ha manifestato fin qui una perseveranza nel non fare risultati che ha aspetti inquietanti al di l delle enormi difficolt nelle quali si dibatte tutto il movimento.

Azzurro pallido La Mantia fuori dalla finale del triplo. Ultima speranza la Di Martino, al debutto nellalto

Ieri uscita di scena in qualificazione anche Simona La Mantia, solo 14,06 nel triplo; non si pensava che potesse arrivare al podio, ma fra le prime otto s. Cos adesso tutte le possibilit di medaglia sono sulle spalle di Antonietta Di Martino, che stanotte esordisce nelle qualificazioni dellalto. Se supera il primo ostacolo (1,95), si batter con il coraggio di sempre nella finale di sabato. Il 7 agosto ha saltato 2 metri a Malaga, condizionata da un problema allalluce ora superato. Se quella dellinverno (2,04, prima agli Euroindoor), pu arrivare alloro, nonostante la Chicherova.

Crittenton (ex Lakers) accusato di omicidio


Javaris Crittenton, ex giocatore dellNba, stato arrestato allaeroporto di Santa Ana in California: accusato di avere ucciso a colpi di pistola una donna ad Atlanta. Il 23enne, scelto dai Lakers nel draft 2007, ha indossato anche le maglie dei Memphis Grizzlies e dei Washington Wizards, nel cui spogliatoio nel 2009 si present pistola in pugno.

f. mo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

Codice cliente:

58
Questi avvisi si ricevono tutti i giorni 24 ore su 24 allindirizzo internet:

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

1
IMPIEGATI

OFFERTE DI COLLABORAZIONE
1.1

3
OFFERTE

DIRIGENTI E PROFESSIONISTI
3.1

www.piccoliannunci.rcs.it

Hotel Columbia tre stelle superiore. Piscina. Tel. 0541.96.14.93. Signorile, sulla spiaggia. www.hotelcolumbia.net CATTOLICA Hotel Leondoro tre stelle sup. - hotelleondorocattolica.it - Tel. 0541.95.40.66 - Piscina. Vicinissimo mare. Camere climatizzate, TV, confortevolissimo. Parcheggio. Scelta men, specialit marinare. Buffet antipasti. Settembre da Euro 48,00. Sconto famiglie fino 50%. CERVIA - all inclusive settembre euro 40,00 - Albergo tre stelle. Tutti comfort, sul mare, bambini scontatissimi. Ultime camere. Tel. 0544.97.27.84.

CATTOLICA

oppure tutti i giorni feriali a: MILANO : tel.02/6282.7555 02/6282.7422, fax 02/6552.436. BOLOGNA : tel. 051/42.01.711, fax 051/42.01.028. FIRENZE : tel. 055/55.23.41, fax 055/55.23.42.34. BARI : tel. 080/57.60.111, fax 080/57.60.126. NAPOLI : tel. 081/497.7711, fax 081/497.7712. BERGAMO : SPM Essepiemme s.r.l. tel. 035/35.87.77, fax 035/35.88.77. COMO : tel. 031/24.34.64, fax 031/30.33.26. CREMONA : Uggeri Pubblicit s.r.l. tel. 0372/20.586, fax 0372/26.610. LECCO : SPM Essepiemme s.r.l. tel. 0341/357400 fax 0341/364339 MONZA : Pubblicit Battistoni tel. 039/32.21.40 039/38.07.32, fax 039/32.19.75. OSIMO-AN : tel. 071/72.76.077 071/72.76.084. PADOVA : tel. 049/69.96.311, fax 049/78.11.380. PALERMO : tel. 091/30.67.56, fax 091/34.27.63. PARMA : Publiedi srl tel. 0521/46.41.11, fax 0521/22.97.72. RIMINI : Adrias Pubblicit di Rimini tel. 0541/56.207, fax 0541/24.003. ROMA : In Fieri s.r.l. tel. 06/98184896 fax 06/92911648 SONDRIO : SPM Essepiemme s.r.l. tel 0342/200380 fax 0342/573063 TORINO : telefono 011/50.21.16, fax 011/50.36.09. VARESE : SPM Essepiemme s.r.l. tel 0332/239855 fax 0332/836683 VERONA : telefono 045/80.11.449, fax 045/80.10.375. Per la piccola pubblicit allestero telefono 02/72.25.11 Le richieste di pubblicazione possono essere inoltrate da fuori Milano anche per telefax e corrispondenza a Rcs Pubblicit agli indirizzi di Milano sopra riportati. TARIFFE PER PAROLA Rubriche in abbinata obbligatoria: Corriere della Sera - Gazzetta dello Sport: n. 0: euro 4,80; n. 1: euro 2,50; n. 2 - 3 - 14 : euro 9,50; n. 5 - 6 7 - 8 - 9 - 12 20: euro 5,60; n. 10: euro 3,50; n. 11: euro 3,90; n. 13: euro 11,00; n. 15: euro 5,00; n. 17: euro 5,50; n. 18 - 19: euro 4,00; n. 21: euro 6,00; n. 24: euro 6,50. Rubriche in abbinata facoltativa: n. 4: euro 5,30 sul Corriere della Sera; euro 2,00 sulla Gazzetta dello Sport; euro 6,00 sulle due testate. n. 22: euro 4,90 sul Corriere della Sera; euro 3,50 sulla Gazzetta dello Sport; euro 5,60 sulle due testate. n. 23: euro 4,90 sul Corriere della Sera; euro 3,50 sulla Gazzetta dello Sport; euro 6,00 sulle due testate. Gli importi sopracitati sono comprensivi di I.V.A. Si precisa che tutte le inserzioni relative a ricerche di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile sia femminile, essendo vietata ai sensi dell art. 1 della legge 9/12/77 n.903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda laccesso al lavoro, indipendentemente dalle modalit di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attivit. Linserzionista impegnato ad osservare tale legge.

ACQUISTI commerciale esperta 49enne inglese tedesco offresi part-time verticale. Telefonare 346.84.23.726. AMMINISTRATIVA 50enne gestione autonoma contabile finanziaria personale bilancio ante imposte offresi part-time. erma61@virgilio.it DISEGNATORE Autocad impiantistica (carpenteria, macchine, piping), perito meccanico, autonomo, offresi. Tel. 320.19.70.734. RESPONSIBLE for administrative management control taxation company lawdecades of esperience fluent english 334.34.46.843.

EX UFFICIALE di Marina: cinquantenne, onesto e attivo, ottimo inglese, ventennale esperienza dirigenziale continuativa, attende proposte di responsabilit. Corriere 17-BO - 20132 Milano

RICERCHE

3.2

STUDIO notarile zona Milano ovest seleziona collaboratori per predisposizione atti con precedente esperienza. Corriere 907-XZ - 20132 Milano

DA OGGI IL TUO ANNUNCIO A U L DIVENTA MULTIMEDIALE...


TABLET
PUBBLICA il tuo annuncio multimediale su Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport. Tablet, Smartphone e Mobile... LANNUNCIO SI RINNOVA!

5
VENDITA

IMMOBILI RESIDENZIALI COMPRAVENDITA


5.3

12

AZIENDE CESSIONI E RILIEVI

AGENTI RAPPRESENTANTI

1.2

CAPE TOWN Sudafrica, agente accetta incarichi di rappresentanza e analisi di mercato. Tel. +39.348.13.81.699. COORDINATORE vendite costruzione gestione reti vendita esamina proposte Tel. 333.53.72.947.

SANT'ANGELO LODIGIANO bellissima villa singola, 331.64.32.390 - http://picasaweb.google.it/rpoggi55#

ATTIVIT da cedere/acquistare artigianali, industriali, turistico alberghiere, commerciali, bar, aziende agricole, immobili. Ricerca soci. Business Services 02.29.51.80.14.

VENDITORI E PROMOTORI

1.3

IMMOBILI TURISTICI
7.1

18

VENDITE ACQUISTI E SCAMBI

COSMETICA professionale, 37enne, esperta in studio sviluppo di linee prodotti, training forza vendita/clientela professionale, diploma superiore e massiofisioterapista, offresi per posizione analoghe in aziende Lombardia - Emilia. E-mail: cosmorand@yahoo.it

COMPRAVENDITA

OPERAI

1.4

AUTISTA dirigenziale, patenti C-D, referenziato, inglese francese, esperto Italia estero, offresi. 339.49.68.408.

ADDETTI PUBBLICI ESERCIZI

1.5

ERBORISTA diplomato 48enne, lunga esperienza negozio, offresi. Preferibilmente da settembre. 02.76.11.09.59 338.89.60.847.

COLLABORATORI FAMILIARI

1.6

COLLABORATORE autista, disponibile trasferimenti, ottima presenza, custode, manutenzioni, giardiniere, amante animali. 338.64.68.647. COPPIA di filippini referenziati con esperienza. Liberi subito, offresi come domestici. 320.22.03.939.

PRESTAZIONI TEMPORANEE

1.7

ALASSIO centralissimo in piccolo contesto signorile offriamo un solo ed esclusivo appartamento con garage auto. Euro 770.000. Per visite contattare 0131.23.45.92 - 335.54.54.531. ALBISSOLA SUPERIORE appartamento di 90 mq. con corte esterna di 40 mq., fronte mare, in contesto signorile, totalmente da ristrutturare; euro 260.000. Per info 333.67.68.783 333.67.68.774. FORTE DEI MARMI elegante villa mq. 300 giardino mq. 1.500, piscina. Oggiano 347.27.80.687. GALLIPOLI sud - 60 metri mare, villetta circa 80 mq, su due superfici, terrazzo 30 mq , giardino e posto auto. 345.80.12.625. MENTONE Garavan introvabile. Fronte mare, bilocali arredati pronti da abitare, terrazze, piscina da euro 264.500 italgestgroup.com 0184.44.90.72. PORTO ROTONDO Marinella, Cala Reale direttamente sulla spiaggia monolocale con veranda. 0789.66.575 www.euroinvest-immobiliare.com Euro 59.000 pazzesco! Tutto compreso arredato corredato. Solo noi! E' un villaggio turistico realizzato su un piano unico con bungalow, parco davanti alla spiaggia con guardiania sala Tv sala lettura sala colazione. Perch costano cos poco? Perch erano 49 ne restano 15 e queste ultime le scontiamo del 20%. Capito? Tel. per vedere 035.47.20.050. SUD SARDEGNA impresa vende da euro 149.000,00 realmente sul mare nuovi bi-trilocali personalizzabili, pronta consegna, classe A, finiture luxury, piscina, anche semindipendenti. 800.090.100.

ACQUISTIAMO Brillanti, Oro, Monete, pagamento SUPERVALUTAZIONE, Curtini, via contanti. Gioielleria
Unione 6. - 02.72.02.27.36 335.64.82.765.

19
AUTOVETTURE

AUTOVEICOLI
19.2

CQUISTANSI automobili e fuoristrada, qualsiasi cilindrata, pagamento contanti. Autogiolli, Milano. 02.89.50.41.33 - 02.89.51.11.14.

21

PALESTRE SAUNE MASSAGGI

AMMINISTRATIVO/ contabile neopensionato, autonomo fino bilancio, programma AS400, offresi Milano. 328.68.59.679 - 02.70.12.70.74.

SARDEGNA SUL MARE

BABY SITTER

1.8

BABY SITTER signora 38 anni, con lunga esperienza, ottime referenze controllabili, massima seriet, buona cultura e presenza, automunita offresi anche per disbrigo piccole commissioni, orario pomeridiano in Varese e limitrofi. 320.71.16.225.

BADANTI

1.9

ASSISTENZA anziani. Srilankese 12 anni in Germania, inglese, tedesco, italiano. Amante animali. Anche domestico/cucina. Offresi villa Milano/hinterland. 389.17.48.427.

10

RICERCHE DI COLLABORATORI
2.2

VACANZE E TURISMO
10.1

A fantastici trattamenti olistici, associamo accoglienza, riservatezza, professionalit per totale benessere. 02.29.52.60.35. ABBANDONATI a massaggi ayurvedici, percorsi bellezza scontati. 02.91.43.76.86. www.body-spring.it AGOSTO promozioni idrorelax. Centro climatizzato, massaggi olistici, rilassanti. Zona fiera. 02.33.49.79.25. CENTRO benessere, ambiente raffinato, massaggi olistici. 50,00 Euro un'ora. Milano 02.27.08.03.72. CENTRO italiano, ambiente raffinato. Massaggi olistici, rilassanti, tantissime promozioni. Porta Venezia 02.39.66.45.07. CINQUE GIORNATE ambiente climatizzato un mondo di relax trattamenti olistici. Classe. 02.54.01.92.59.

INVIACI C TESTO FOTO E VIDEO


Per informazioni chiamaci allo 02.6282.7555 / 7422 agenzia.solferino@rcs.it

ALBERGHI-STAZ. CLIMATICHE

24

CLUBS E ASSOCIAZIONI

AGENTI RAPPRESENTANTI

DITTA Rival spa, prodotti per industrie, negozi e ingrosso, seleziona 7 venditori/ici monomandatari automuniti, su zone libere in Lombardia - Emilia - Piemonte Liguria. Offronsi: zona in esclusiva + valide provvigioni + concorso spese interessante commisurato ai risultati. Enasarco. Telefonare 0332.45.83.38 Fax 0332.45.76.64 www.rival.it

A CESENATICO settembre con offerta famiglia 4=3 tutto compreso. Hotel Cavour. Tel. 0547.86.290. Climatizzato. Piscina. Gestione proprietario. www.hcavour.it Cesenatico - www.hotelwivien.it Offerte settembre, piscine, spiaggia, animazione, ottima cucina. Tel. 0547.19.30.040.

ADRIATICO

A MILANO distinta agenzia presenta eleganti accompagnatrici, affascinanti modelle ed interessanti hostess. 335.17.63.121. AGENZIA accompagnatrici alta classe, bella presenza, fotomodelle, in tutta Italia. Milano. 333.49.59.762. CASALINGHE intriganti 899.89.79.72. Esibizionista 899.00.41.85. Euro 1,80 min./ivato. Solo Adulti. Mediaservizi, Gobetti 54 - Arezzo.

Codice cliente:

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

Sport 59
I 12 azzurri Questi i giocatori italiani 4 Maestranzi (178 cm, free agent) 5 Carraretto (197, Siena) 6 Mancinelli (203, Milano) 7 Bargnani (213, Toronto Raptors) 8 Gallinari (208, Denver Nuggets) 9 Mordente (190, free agent) 10 Cinciarini (192, Cant) 11 Belinelli (196, New Orleans) 12 Cusin (211, Pesaro) 13 Datome (203, Roma) 14 Renzi (207, Verona) 15 Hackett (200, Pesaro) C.t.: Simone Pianigiani Lalbo doro V 1983 ITALIA V 1985 Urss V 1987 Grecia V 1989 Jugoslavia V 1991 Jugoslavia V 1993 Germania V 1995 Jugoslavia V 1997 Jugoslavia V 1999 ITALIA V 2001 Jugoslavia V 2003 Lituania V 2005 Grecia V 2007 Russia V 2009 Spagna Le regine dEuropa Queste le vittorie europee 14 Urss 5 Jugoslavia 3 Lituania e Serbia 2 ITALIA e Grecia 1 Cecoslovacchia, Spagna Ungheria, Russia, Germania, Lettonia ed Egitto Cos gli azzurri Oltre a 2 successi (1983 Nantes e 1999 Parigi), lItalia ha vinto 4 argenti e 4 bronzi

Cos al via V Gruppo A Polonia, Gran Bretagna, Turchia, Portogallo, Lituania, Spagna V Gruppo B ITALIA, Israele, Francia, Lettonia, Germania, Serbia V Gruppo C Bosnia, Macedonia, Croazia, Finlandia, Montenegro, Grecia V Gruppo D Bulgaria, Georgia, Russia, Ucraina, Belgio, Slovenia

Cos oggi Il programma della prima giornata degli Europei 14.15 Spagna-Polonia Serbia-ITALIA 14.30 Montenegro-Maced. Belgio-Georgia 16.45 Turchia-Portogallo Francia-Lettonia 17.00 Grecia-Bosnia Slovenia-Bulgaria 20.00 Lituania-Gr. Bretagna Germania-Israele Croazia-Finlandia Russia-Ucraina

Il calendario degli azzurri V oggi, 14.15 Serbia-ITALIA V domani, 20.00 ITALIA-Germania V 2/9, 16.45 Lettonia-ITALIA V 4/9, 16.45 ITALIA-Francia V 5/9, 14.15 Israele-ITALIA Cos in tv Tutte le partite degli azzurri in diretta su RaiSport1

Le date del torneo V da oggi al 5/9 fase eliminatoria, le prime 3 di ogni girone passano alla seconda fase V dal 7 al 12/9 seconda fase con 2 gironi da 6 squadre, le prime 4 alla fase a eliminazione V 14 e 15/9 quarti di finale V 16/9 semifinali e finale 5-6 V 18/9 finali 1-2e 3-4

Eurobasket Debutto oggi (ore 14.15, diretta RaiSport1) contro i fortissimi serbi per la nazionale degli Nba Gallinari, Bargnani e Belinelli

LItalia americana
Gli azzurri

ci prova in Europa
Raptor Andrea Bargnani, centro dei Toronto Raptors, guida lItalia agli Europei (Ciamillo Castoria)

Il regolamento

Mancinelli canta con i tre tenori


spogliatoio alla fine del Torneo Acropolis), ha infatti rivisto lequazione con la quale conta di essere un c.t. vincente e ha concesso un significativo upgrade al Mancio: I nostri riferimenti offensivi sono i tre americani pi uno, Stefano appunto. E la differenza, nel torneo, la far la nostra capacit di giocare in attacco, pi che la nostra difesa. Ma il 3+1 non esclude il resto. Cio il gruppo. Marco Belinelli: Ci mancano dei chili? Allora dovremo e potremo picchiare di pi. Saranno poi importanti i due-tre minuti a testa che giocheranno alcuni compagni che usciranno dalla panchina. Questa non la nazionale dei big 3 o dei big 4, ma la nazionale dei big 12. Il debuttante Daniel Hackett riassume la missione: Dovremo giocare con la faccia sfrontata.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La (lunga) via per lOlimpiade


Si scrive Lituania, si legge (anche) Londra. Nel senso di 2012 e di Giochi. Il campionato continentale, infatti, offre il primo corridoio per raggiungere senza intoppi lOlimpiade in arrivo. Ma per entrare subito nel passaggio a cinque cerchi necessario conquistare la finale dellEuropeo: e questo, allo stato dellarte, sembra sinceramente un po troppo per la nazionale. Ma c unipotesi B: conquistare un posto dal terzo al sesto per essere ammessi la prossima estate al concentramento a 12, su scala mondiale, dal quale usciranno altre tre promosse ai Giochi. Come fare, dunque? Bisogna uscire indenni prima da Siauliai (tre su sei avanzano), poi da Vilnius (nuovo girone a sei, quattro promosse) e infine, nei playoff conclusivi di Kaunas, conquistare almeno la finale di consolazione 5-6

Il numero aureo dellItalia nel campionato europeo che si apre oggi con la sfida alla Serbia non sar il tre, ma il quattro. Ai tre tenori della Nba, Bargnani, Belinelli e Gallinari (nella foto) di rigore la prima fascia della nazionale si aggiunge infatti Stefano Mancinelli, uno dei cardini dellOlimpia Milano. Eulero Pianigiani, una costola rotta e un dolore lancinante che dura da giorni ( scivolato ad Atene nello

posto. Insomma, per lipotesi B serve pure un po di... lato B. Ma anche qui, un passo alla volta e zero voli pindarici. Vicino a Siauliai, avamposto dei lituani nella battaglia di Grnwald del 1236 contro i cavalieri teutonici, si trova la Collina delle croci, luogo mistico e di riflessione denominato la Mecca della Lituania: come prima opzione ci basta non dover aggiungere quella dellItalbasket.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli avversari

Le favorite

Avvio durissimo, si passa in tre


(nella foto Teodosic) giovane ma tornata ai fasti storici e privata del podio al Mondiale 2010 a causa di un favore degli arbitri, in semifinale, alla Turchia che ospitava la manifestazione arriver la Germania di Nowitzki, fresco del titolo Nba con Dallas. Ed meglio dimenticarci, proseguendo con il calendario, che la Lettonia non uno squadrone, ma non da sottovalutare (lanno scorso ci batt a casa sua); che la Francia dei cinque mori professionisti (Tony Parker, ex signor Longoria, e Joakim Noah, figlio del tennista Yannick, sono le perle) pu essere pi forte dei serbi; che Israele non ha la stella Casspi ma ha, nel Dna, lorgoglio di lottare sempre. In questo scenario, la regola solo una e la ricorda Gigi Datome: Dobbiamo credere di poter sgambettare tutti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Spagna super, in 9 per il podio


Allargato a 24 squadre per rispecchiare meglio il volto di una nuova Europa dei canestri, formata dalla frantumazione degli stati del blocco comunista, il torneo continentale ha almeno 9 pretendenti al podio (escludendo, in questo momento, lItalia). Ovviamente, tra teoria e pratica c, e ci sar, una bella differenza. Ad esempio, pur essendo vicecampione del mondo e avendo una squadra forte, la Turchia riuscir a cancellare una preparazione deludente? Lo stesso discorso pu valere per la Lituania, che peraltro, giocando in casa, difficilmente sprecher chance. E poi, al cambio continentale, quanto valgono una Croazia, una Slovenia o un Montenegro, oppure la stessa Grecia, ambiziosa ma superata due volte su tre in queste settimane proprio dagli azzurri? Al tirar delle

Non si poteva immaginare un girone davvio pi difficile di quello che attende gli azzurri. Paradossalmente, la parte pi semplice dellEuropeo sta alla fine del torneo. Il problema arrivarci, superando le due fasi eliminatorie. Ma il segreto per sopravvivere a questo Camel Trophy dei canestri ragionare giorno per giorno: su questo nel clan italiano concordano tutti. Per questo motivo, vietato pensare che dopo la Serbia

somme, le certezze riguardano solo la Spagna (nella foto Pau Gasol, completa, fortissima, tritatutto nelle amichevoli e, soprattutto, campione in carica), la Serbia e la Francia. Ma un Europeo riserva sempre delle sorprese e, in particolare, la prima giornata quella nella quale spesso si verificano terremoti. LItalia spera, in questo scenario, di trovare dei momenti di gloria.
RIPRODUZIONE RISERVATA

I coach

Dagli Usa agli Europei

Pianigiani-Scariolo, primo derby


Pianigiani al volante di una macchina da centro classifica che non nasconde lidea di scalare la griglia. Il duello per ora teorico e non arriver in ogni caso prima della seconda fase. Alla sfida di oggi contro i serbi il c.t. azzurro d una chiave di lettura che varr per lintero Europeo (Dovremo essere bravi a rimanere aggrappati alla partita e cogliere i momenti favorevoli), mentre don Sergio, che apre con la Polonia, costretto a misurarsi con le attenzioni di tutti: Non siamo i superfavoriti, ma siamo tra i favoriti. Lo accettiamo con naturalezza e con orgoglio. Per lItalia, il coach di Brescia diventato mezzo spagnolo ha parole dolci: Ha trovato punti definiti e una mentalit difensiva. una squadra che lotta e nessuno, qui, imbattibile.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Nowitzki, un Mvp guida le stelle


Anche senza il blocco della Nba (il famoso lockout imposto dai proprietari), sarebbero venuti in tanti: lEuropeo che precede unOlimpiade troppo importante anche per chi ormai di stanza nel basket pro, un pianeta a parte rispetto agli altri tornei. Ad ogni modo, sono ben 30 i giocatori americani, calcolando che il serbo Nenad Krstic e il lituano Darius Songaila sono usciti dallorbita professionistica, ma che in in compenso la stanno raggiungendo (quando mai si ripartir) lo spagnolo Ricky Rubio e il montenegrino Nikola Vucevic. Le stelle pi luccicanti? Dirk Nowitzki (nella foto), tedesco, veterano delle competizioni Fiba, vive la prima manifestazione da campione Nba e apre obbligatoriamente lelenco: domani sar sul nostro cammino. Ma come lui ci sono di sicuro Pau Gasol (Spagna; a suo

Nel prossimo campionato italiano, luno alla guida della sua Siena dei cinque scudetti di fila (su sei in totale) e laltro al comando delle rinnovate ambizioni della Milano targata Armani, saranno protagonisti di un atteso duello delle panchine. Ma lanteprima, per Simone Pianigiani e Sergio Scariolo, potrebbe essere in Lituania. Oddio, stiamo forzando il concetto: Scariolo guida la Spagna campione in carica,

testi a cura dellinviato a Siauliai Flavio Vanetti

fianco pure il fratello Marc), Tony Parker (Francia) e Luong Deng, punta di diamante dellInghilterra. Ma nella lista bisogna aggiungere i vari Noah, Kirilenko, Rudy Fernandez, Dragic, oltre ai nostri Belinelli, Bargnani e Gallinari. Ed proprio il Gallo, alla prima vera esperienza azzurra, a incuriosire: di talento ne ha da vendere, noi speriamo che faccia anche la differenza.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Codice cliente:

60
improvvisamente e tragicamente mancato

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Luca Maffioli Brigatti


Lo annunciano con immenso dolore la moglie Daniela con Giulia e Chiara, il pap Giorgio con Milena e i fratelli Nicola con Angelica, Giorgia e Federico ed Andrea con Angelica, Leonardo, Lorenzo e Maddalena. - Milano, 30 agosto 2011. Partecipano al lutto: Consuelo e Maxi Galli. Sissi Massazza. Massimo ed Emanuela Martinelli. Micla Galamini Valtolina. Cristina e Gianrenzo Cova. Gughi Orlando, Barbara, Paolo e Maria, Michele e Valentina con tutti i figli sono vicini con grande affetto a Daniela, Giulia e Chiara, a Giorgio, a Nicola e Angelica e ad Andrea e Angelica nel ricordo del grande e originale personaggio che stato per tutta la famiglia

Luigi e Gabriella Castiglioni si stringono a Giorgio e alla famiglia tutta in un affettuoso abbraccio in questo momento di grande dolore per la tragica scomparsa del figlio

Il 29 agosto 2011 si conclusa la lunga ed operosa vita terrena di

Ugo Tonella
Con profondo dolore ne danno l'annuncio il figlio con la moglie, le adorate nipoti Laura ed Elisabetta con Roberto, i nipoti Silvana e Gianni con le loro famiglie, la cognata, i cugini ed i parenti tutti.- La cerimonia funebre si svolger oggi 31 agosto 2011 alle ore 9.00, direttamente nella parrocchia di Santa Maria del Suffragio, con successiva tumulazione nella cappella di famiglia al cimitero Maggiore. - Milano, 30 agosto 2011. Caro

Nerea Prando vicina al Dottore Roberto Tonella e, commossa, partecipa al dolore per la scomparsa del padre

mancata all'amore della famiglia

Luca Brigatti
- Como, 30 agosto 2011. Partecipano al lutto: Marco e Francesca Baj. Raffaele e Maide de Courten. Lele Silvia e Ambrogio sono affettuosamente vicini a Daniela Giulia e Chiara, Giorgio, Nicola e Andrea in questo momento di grande dolore per la perdita di

Ugo Tonella
- Milano, 30 agosto 2011. La moglie Pia e i figli Luigi, Emanuele e Myriam annunciano la perdita dell'amatissimo e indimenticabile

Mariuccia Ottolini ved. Teruzzi


Lo annunciano affranti i figli Gabriella, Elsa ed Enrico, i generi Emilio Beretta e Demetrio Spinelli, la nuora Vanna Lazzaroni, i nipoti ed i pronipoti.- Un particolare ringraziamento alla cara Anna per la cura affettuosa prestata.- I funerali avranno luogo in Cologno Monzese mercoled 31 agosto 2011 alle ore 15 partendo dall'abitazione di via Manzoni, 13 per la parrocchia dei S.S. Marco e Gregorio. - Cologno Monzese, 29 agosto 2011. Si uniscono al dolore dei famigliari della cara

Marina Cosi e Roberto Cilenti con i colleghi del Consiglio di Amministrazione, i Sindaci e il personale del Fondogiornalisti si stringono con affetto al loro Direttore Generale, Giancarlo Tartaglia per la perdita della mamma, signora

venuta improvvisamente a mancare

Angela Maria D'Errico Andreotti


Straziati ne danno il triste annuncio la mamma Giovanna, il marito Piergiorgio con Simone, Caroline e i piccoli Luca e Dario; i fratelli Francesco con Alessandra e Donato con Mariolina Daniele Simona Marco e i piccoli Davide e Damiano.- I funerali gioved 1 settembre alle ore 11 presso la chiesa di Santa Prisca all'Aventino in via di Santa Prisca 11. - Roma, 31 agosto 2011. Francesco, Giovanna, Enrico Canzi si stringono con affetto a Gianna per la perdita della madre

Annamaria Dell'Aglio Tartaglia


- Roma, 30 agosto 2011. Segretario, Presidente, Giunta Esecutiva, Consiglio Nazionale, Collegio dei Revisori dei Conti, Collegio dei Probiviri, Dirigenti e personale tutto della Federazione Nazionale della Stampa Italiana si stringono con affetto al loro Direttore, Dottor Giancarlo Tartaglia, e alla sua famiglia colpiti dalla scomparsa della cara madre, signora

Giambattista Della Pasqua


I funerali si svolgeranno presso la parrocchia SS. Nabore e Felice, via Tommaso Gulli, 62 - 20147 Milano, zona San Siro, alle ore 14.45 di gioved 1 settembre 2011. - Milano, 30 agosto 2011. Veronica e Alessia si stringono con tanto affetto a Pia, Luigi, Emanuele e Myriam per la grave perdita di

Luca
- Forte dei Marmi, 30 agosto 2011. Umberto Luciana Carlo e Chiara Ferri sono vicini con affetto a Giorgio ed ai suoi cari per la perdita di

pap
ci siamo voluti tanto bene!- Mi mancherai.- Maddalena. - Milano, 30 agosto 2011. Grazie

Mariuccia
Laura e Cristiano. - Cologno Monzese, 29 agosto 2011. Ciao

Giambattista Della Pasqua nonno Ugo


- Milano, 30 agosto 2011. I nipotini Matilde e Lorenzo salutano il carissimo nonno

Annamaria Dell'Aglio Tartaglia


- Roma, 30 agosto 2011. Massimo e Rita Trabattoni, con Michele e Riccardo partecipano con affetto al dolore di Enrico Fossati per la perdita di

Vittoria Cocco
- Monza, 30 agosto 2011. Partecipano al lutto: Carla e Giampiero Giovannelli. Gisella Bertini Malgarini con Dario Marabelli e i collaboratori tutti di BE-MA editrice partecipa al dolore della famiglia e di ASSIMP Italia per la scomparsa di

Luca Maffioli Brigatti


- Milano, 30 agosto 2011. Elisabetta, Enrico, Sofia, Konstantin, Federica, Eugenio, Clementina, Giacomo, Domitilla, Ansperto con grande affetto abbracciano Nicola e Angelica per la perdita di

Luca Brigatti
- Milano, 30 agosto 2011. Profondamente addolorati Giugi e Lorenza, Pietro, Francesca, Guido, Emanuela, Mario con Carlo e Lodovico si stringono a Nicola ed Andrea e alle loro famiglie con tanto affetto per la scomparsa del caro

per il tuo affetto incondizionato.- Ti abbracciamo nella certezza che, dal cielo, continuerai a sorriderci ed a guidarci.- Le tue nipoti Laura ed Elisabetta con Roberto. - Milano, 30 agosto 2011. Armando Valsecchi partecipa con affetto al lutto dell'amico Roberto, e di tutta la sua famiglia, per la perdita del suo caro

nonna Mariuccia
Grazie per l'amore che ci hai dato ci manchi tantissimo.- Ti vogliamo bene.- Francesca, Pietro, Enrico, Michelangelo, Alberto, Alessandro, Virginia, Marco, Margherita ed i piccoli Solal ed Allegra. - Cologno Monzese, 29 agosto 2011. Non la dimenticheremo mai signora

Gianni
- Milano, 30 agosto 2011. Giorgio, Adriana, Marco con Stefania ed Edoardo Squinzi e la nonna Marcella sono vicini a Pia, Luigi, Emanuele e Myriam per la perdita del caro

Renata
- Milano, 30 agosto 2011. L'Ordine degli Avvocati di Milano sentitamente partecipa al lutto dei familiari per la scomparsa dell'

Riccardo Betti
e ne ricorda le grandi doti di umanit e professionalit. - Milano, 30 agosto 2011. mancato all'affetto dei suoi cari l'

Luca Maffioli Brigatti


- Montesolaro, 30 agosto 2011. Simonetta Vinassa de Regny, Rodolfo e Sebastiano Brancoli sono vicini ad Andrea, Giorgio e Nicola per la tragica scomparsa di

Luca
- Scaldasole, 30 agosto 2011. Gli amici del lago sono vicini a Daniela, Giulia e Chiara per la perdita di

pap
- Milano, 30 agosto 2011. Partecipano al lutto: Renata Masetti. Silli e Luciano Raco. Marco Valsecchi si unisce al dolore del Dottore Roberto Tonella, e dei familiari tutti, per la scomparsa dell'adorato pap

Mariuccia
Severino, Eleonora, Martina ed Elena. - Cologno Monzese, 29 agosto 2011. Nella Nava, Dario e Daniela sono vicini alla famiglia per la perdita della cara

Giambattista Della Pasqua


- Milano, 30 agosto 2011. I dirigenti e le maestranze del gruppo Mapei partecipano con profondo dolore al grave lutto che ha colpito la famiglia Della Pasqua per la perdita del carissimo

Avv. Renata Levi Fossati


- Milano, 30 agosto 2011. I condomini e l'amministratore di via Besana n. 2 Milano partecipano con profondo dolore al grave lutto che ha colpito Angelo ed Ercole Garda, per l'improvvisa perdita della loro indimenticabile mamma, signora

Ing. Cesare Gaetani


Lo annunciano con dolore il figlio Enrico, la moglie Ivana, i nipoti, parenti e amici tutti.- I funerali si svolgeranno il giorno gioved 1 settembre alle ore 14.45 presso la chiesa Santa Maria di Lourdes, Milano. - Milano, 30 agosto 2011. L'Ordine degli Avvocati di Milano sentitamente partecipa al lutto dei familiari per la scomparsa dell'

Luca
- Milano, 30 agosto 2011. Sgomenti e profondamente addolorati, Chicco e Lella con i figli abbracciano con affetto Giorgio, Nicola e Andrea, nella angoscia della improvvisa scomparsa di

Luca
Albanesi, Arsi, Barilli, Bottoni, Brunati, Carella, Fachini, Gaifani, Kuller, Lanzavecchia, Muscinelli, Nicolini, Rossi, Sinicato, Sironi, Tamborini. - Verbania, 31 agosto 2011. Il Presidente Flavio Biondi, l'Amministratore Delegato Raimondo Zanaboni e i dirigenti di RCS Pubblicit partecipano sentitamente al cordoglio di Patrizia Migliorini per la perdita del padre, signor

Mariuccia
- Cologno Monzese, 29 agosto 2011. Tristi ed addolorati per la perdita della nostra cara

Giambattista Della Pasqua


- Milano, 30 agosto 2011. Carlo Pecchi, Nazario Borghetti, Luciano Longhetti, Paolo Murelli e Francesco Fiori profondamente addolorati, sono molto vicini con affetto all'Ingegnere Emanuele Della Pasqua per la scomparsa del caro padre

Paola Maina Garda


che tutti ricorderanno sempre con infinito affetto per essere stata, per oltre quarant'anni, un'insostituibile presenza, offrendo a tutti il suo prezioso sostegno, con totale disponibilit, sincera cordialit ed infinita amicizia. - Milano, 31 agosto 2011. Il

Ugo Tonella
- Milano, 30 agosto 2011. Partecipa al lutto: Francesca Manili Pessina. Paolo con Francesca e Giovanna partecipa commosso al dolore del fraterno amico Roberto e della sua famiglia per la scomparsa dell'amato pap

nonna Mariuccia
Le ragazze ed i ragazzi dei negozi: Michelangelo, Giardino di Francesca, Giardino di Francesca Easy. - Cologno Monzese, 29 agosto 2011. Il presidente dell'ordine dei giornalisti Letizia Gonzales con il vicepresidente Stefano Gallizzi e tutti consiglieri e sindaci partecipa commossa al grande dolore di Anna Contini e della sua famiglia per la scomparsa dell'amatissimo padre

Luca Maffioli Brigatti


- Milano, 31 agosto 2011. Giorgio Bezzi, Sandra Bezzi, Attilio Manzoni con Giulio, Enrica, Luca e Nicola, affranti per l'improvvisa drammatica scomparsa del caro

Avv. Angelo Antonio Quirino Del Borrello


- Milano, 30 agosto 2011. L'Ordine degli Avvocati di Milano sentitamente partecipa al lutto dei familiari per la scomparsa dell'

Luigi Migliorini
- Milano, 30 agosto 2011. Partecipano al lutto: Marina Giuliani. Mauro Ghezzi. Elena Regg.

Giambattista Della Pasqua


- Milano, 30 agosto 2011. Pasquale Iannello vicino a Emanuele e Veronica per la scomparsa del caro padre

Commendatore

Walter Del Giudice


mancato a Milano.- I familiari ed amici.- Ad aeternam memoriam. - Milano, 27 agosto 2011. La Camera Penale di Milano partecipa commossa al dolore della famiglia ed al cordoglio dell'avvocatura italiana per la scomparsa dell'

Luca Brigatti Maffioli


sono vicini con affetto all'amico Giorgio. - Milano, 30 agosto 2011. Paolo e Marta con Giulio e Velia abbracciano Andrea e Angelica, Nicola e Angelica ricordando

Ugo Tonella
- Milano, 30 agosto 2011. Lo Studio Associato Valsecchi - Tonella - Giolla partecipa affettuosamente al lutto del Dottore Roberto Tonella per la scomparsa del suo caro

Angelo Raffaele Contini


- Milano, 30 agosto 2011. Partecipano al lutto: Paolo Pozzi. Alessandro Visca. Loredana Capelli. Emanuela Cerchiara. Enrico Coviello. Gabriella Floria. Elisabetta Graziani. Nadia Intelisano. Davide Marchi. Giuseppe Mercuri. Evelina Mosca. Rosangela Petruzzelli. Patrizia e Luigi, Giuliana e Massimo con le rispettive famiglie partecipano al dolore di Federico, Ida e Italo e familiari tutti per la morte della cara

Giornalista

Avv. Vincenzo Giglio


- Milano, 30 agosto 2011. La moglie Margret, i figli Fabio e Nicoletta, la sorella Antonia e il cognato Gianni Corsini ringraziano per la partecipazione al lutto per l'improvvisa scomparsa dell'

Giambattista Della Pasqua


- Milano, 30 agosto 2011. Claudio e Adelisa Benedetti partecipano al grande dolore di Emanuele e Veronica per l'improvvisa scomparsa dell'adorato pap

Luigi Migliorini
Cara Patrizia, Bernard e Daniela ti sono vicini di cuore in questo triste momento. - Milano, 30 agosto 2011.

Luca
- Cavi di Lavagna, 30 agosto 2011. Caro Giorgio un grande abbraccio a te, Milena e a tutta la tua famiglia.- Ti siamo vicini e partecipiamo con affetto al tuo grande dolore per la scomparsa del caro

Avvocato

Luigi Migliorini
Bernard Kedzierski e tutto lo staff di K.Media sono vicini affettuosamente a Patrizia e mamma in questo doloroso momento. - Milano, 30 agosto 2011. Carla, Francesco, Paola, Graziamaria, Ariela, Anne di Studio Villa e Matteo e Marzia di mRmedia abbracciano con affetto Patrizia e la sua mamma e partecipano al dolore per la scomparsa del pap

pap
- Milano, 30 agosto 2011. Partecipano al lutto: Paolo Crespi. Franca Sproccati. Domenico Di Pierro. Maria Falchi. Lorena Maruffi. Angela Ferrante. La Borotto SpA partecipa sentitamente al lutto del Dottore Roberto Tonella per la scomparsa del padre

Giambattista Della Pasqua


e sono affettuosamente vicini in questo triste momento. - Milano, 30 agosto 2011. Laura e Franco Giorgetta, Simona e Giancarlo partecipano commossi al grave lutto che ha colpito l'Ingegnere Emanuele Della Pasqua per la perdita del suo caro pap

Oreste Flamminii Minuto


indomito difensore dei diritti di libert. - Milano, 30 agosto 2011. L'Ordine degli Avvocati di Milano sentitamente partecipa al lutto dei familiari per la scomparsa dell'

Ambasciatore

Silvio Fagiolo
- Bavaria - Germania, 31 agosto 2011. 31 agosto 2004 - 31 agosto 2011 Ti pensiamo sempre

Luca
Tullio e Grazia. - Milano, 30 agosto 2011. Ezio e Mariangela, Giorgio e Angela, Roberto e Gabriella, Piero e Anny partecipano commossi al dolore di Giorgio per l'improvvisa scomparsa dell'amato figlio

Giambattista
e sono vicini alla famiglia tutta. - Milano, 30 agosto 2011. Partecipa al lutto: Adele Giorgetta. Lo Studio Squinzi & Associati esprime sentite condoglianze all'Ingegnere Emanuele Della Pasqua e a tutta la famiglia per la perdita di

Avv. Virginia De Leone Zazzeri


- Milano, 30 agosto 2011. Le famiglie De Pace e la famiglia Gambrioli sono vicine a Piero Adriana e Loredana in questo momento di profonda tristezza per la perdita di

Marcelo Ravoni
siamo stati a Buenos Aires e abbiamo fatto tutto come quando c'eri anche tu e dove ti sei fermato per sempre, nella tua terra.- Alejandro, Coleta, Rosana, Massimo. - Milano, 31 agosto 2011. 31 agosto 1999 - 31 agosto 2011

Luca Brigatti
- Milano, 30 agosto 2011. Alberto, Clara e Alessandro Peruzzo abbracciano forte l'amico Giorgio e si uniscono al suo dolore per l'improvvisa scomparsa dell'adorato figlio

Luigi Migliorini
- Milano, 30 agosto 2011. Gli amici della 24 Ore System abbracciano con affetto Patrizia in questo momento di profondo dolore per la perdita del caro pap

Enrica
- Mandello del Lario, 30 agosto 2011. Polichem partecipa al dolore del suo Direttore Scientifico, Dottore Federico Mailland, per la scomparsa della sorella

Ugo Tonella
- Milano, 30 agosto 2011. Dino, Laura, Giovanni e Carlo partecipano con affetto al dolore di Roberto e Maddalena per la scomparsa di

Iside Calella
- Milano, 29 agosto 2011.

Renzo Melani
Ti ricordiamo con immutato affetto.- La famiglia. - Milano, 31 agosto 2011.

Luigi Migliorini
- Milano, 30 agosto 2011. L'Amministratore Delegato Giacomo Moletto, il Direttore Generale Advertising Marco Cancelliere, il Direttore Advertising International Robert Schoenmaker e tutta la Hearst magazines Italia partecipano commossi al dolore di Patrizia per la tragica scomparsa del padre

Giambattista Della Pasqua


- Milano, 30 agosto 2011. Nelle braccia del Signore Ges, affidato a Maria Santissima mancato improvvisamente il dottor

Enrica Mailland
- Lugano, 30 agosto 2011. Sergio e Paola Meloni sono vicini al Dottore Federico Mailland e a tutta la sua famiglia per la perdita dell'amata sorella

Luca Brigatti
- Montecarlo, 30 agosto 2011. Giulio e Anna con i figli sono vicini con affetto all'amico Giorgio e partecipano commossi al grande dolore suo e dei familiari per l'improvvisa scomparsa del figlio

Ugo Tonella
- Milano, 30 agosto 2011. La Direzione della societ Oropress SpA partecipa sentitamente al lutto del Dottore Roberto Tonella per la perdita del padre

Lorenzo Michele Cattaneo


esemplare padre di famiglia, gi dirigente industriale, Presidente emerito Associazione Genitori Scuole Cattoliche 1984 - 1990, punto di riferimento silenzioso nella fraterna amicizia per tante persone.- Caro pap, ti voglio tanto bene, ti saluto e ti affido al cielo, a Ges Risorto in cui confidiamo, al Cuore Immacolato della Madonna, ai Santi da te amati e studiati.- Tuo figlio don Ettore Maria, con la mamma Adriana Maria.- I funerali gioved 1 settembre alle ore 10 con funzione nella parrocchia Santi Angeli Custodi.- Santo Rosario mercoled 31 agosto alle ore 19.30 in parrocchia. - Torino, 29 agosto 2011. Michele e Yvonne Riva e famiglia partecipano al dolore di Adriana e don Ettore per la perdita del cugino

Enrica
- Lugano, 30 agosto 2011. Graziella, Carla, Milena, Marco Tadini con le loro famiglie piangono la morte della loro cara mamma

Luca
- Milano, 31 agosto 2011. Affranti per la scomparsa del caro

Luigi Migliorini
- Milano, 30 agosto 2011. Il Presidente e Amministratore Delegato Angelo Sajeva, il Vicedirettore Generale Lifestyle Angelo Sacchi, i Dirigenti ed il personale di Mondadori Pubblicit sono vicini a Patrizia Migliorini, per la scomparsa del caro pap

Ugo Tonella
- Cormano, 30 agosto 2011.

La Casa Funeraria San Siro


Impresa

Maria Luisa d'Amico Tadini


avvenuta a Celle Ligure il 30 agosto. - Celle Ligure, 30 agosto 2011. I nipoti e i pronipoti tutti ricordano con grande affetto la

Luca Brigatti
gli amici del Circolo Cisalpino e Maurizio Adreani sono vicini al vecchio amico Giorgio Brigatti. - Milano, 30 agosto 2011. Gli amici Bruno e Mimma, Tino e Ghi, Alberto e Luciana partecipano al lutto di Giorgio e dei suoi cari per l'improvvisa scomparsa del figlio

Luigi
- Segrate, 30 agosto 2011. Partecipa al lutto: Paola Gelsomini. Paolo Sommariva partecipa al cordoglio di Paolo e Augusto per la perdita del loro caro pap

ONORANZE FUNEBRI

SANSIRO
Milano
American Funeral

nonna Maria Luisa


- Milano, 30 agosto 2011. Sofia e Sandro, Maria e Alfredo, Bice e Pietro con figli e nipoti partecipano con affetto al dolore di Carla e famiglia per la perdita della mamma

Luca
- Milano, 30 agosto 2011. Paolo e Chiara Asti con Margherita e Pietro abbracciano forte Daniela Giulia Chiara Nicola ed Andrea nel ricordo del caro

dott. Lorenzo Cattaneo


- Legnano, 30 agosto 2011. Il Consiglio di Amministrazione dell'AIL Nazionale partecipa commosso al dolore della famiglia per la scomparsa del

Avvocato

Maria Luisa Tadini


- Celle Ligure, 30 agosto 2011. La moglie Mariangela, i figli Valentina e Simone annunciano la perdita del loro caro

Odoardo Ascari
- Milano, 30 agosto 2011. L'avvocato Giovanni Beretta ricorda con affetto il valoroso ufficiale alpino e il valente collega

Luca
- Milano, 29 agosto 2011. Giorgio, nel nostro abbraccio c' tutto l'affetto e la condivisione del tuo immenso dolore per la perdita di

prof. Enrico Madon


Via F. Sforza 43 P.zza Osp. Maggiore 6 Via A. Trivulzio 18
di cui ricorda con grande affetto le doti umane e professionali. - Roma, 30 agosto 2011. Franco Mandelli partecipa addolorato alla scomparsa del

Emilio Songia
I funerali avranno luogo gioved 1 settembre alle ore 11 nella chiesa parrocchiale di Carimate.- La camera ardente allestita presso l'Ospedale Sant'Anna di San Fermo della Battaglia. - Carimate, 31 agosto 2011. Partecipa al lutto: La sorella Anna Maria.

Odoardo Ascari
maestro di diritto e persona di grande cultura. - Milano, 30 agosto 2011. Partecipa al lutto: La dottoressa Laura Bertol Viale - Avvocato Generale Procura Generale di Milano.

02 32867

Luca
Sergio e Marina. - Milano, 30 agosto 2011.

025513026/7
DIURNO - NOTTURNO - FESTIVO

prof. Enrico Madon


illustre collega e amico di una vita. - Roma, 30 agosto 2011.

www.fusetti.it

Funerali di ogni categoria, cremazioni, vestizioni, trasporti in tutto il mondo, previdenza funeraria. www.impresasansiro.it

La professionalit di sempre e un servizio unico ed esclusivo, vi faranno sentire come a casa vostra.

Da oltre 10 anni lOsservatorio Permanente Giovani-Editori promuove il progetto Il Quotidiano in Classe: liniziativa che porta ogni settimana in classe pi quotidiani a confronto, con lobiettivo di aprire una finestra ai giovani sul mondo e permettere loro di formarsi una opinione sui fatti, con il sostegno degli insegnanti. Da settembre sar online anche ilquotidianoinclasse.it, un modo nuovo per permettere agli oltre 1.800.000 studenti di esprimere la loro opinione e metterla a confronto con quella degli altri.

Per informazioni: 055/411918 (call center: luned-sabato 8.30 - 13.30) - fax 055/4222334 e-mail: adesioni@osservatorionline.it - www.osservatorionline.it

Il Quotidiano in Classe continua a fare scuola

FONDAZIONE SAN MARINO CASSA DI RISPARMIO - S.U.M.S

Codice cliente:

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

61

Il Tempo
OGGI
LE PREVISIONI
Trento Trieste Aosta Milano Torino Bologna Venezia

Ogni giorno le PREVISIONI della tua citt sempre con te Digita: mobile.corriere.it nel browser del telefonino
Il servizio gratuito salvo i costi di connessione internet previsti dal piano tariffario del proprio operatore Maggiori informazioni su www.corriere.it/mobile

IL SOLE

Bari
Sorge alle Tramonta alle
6:17 19:27

Palermo Bologna Firenze


6:34 19:38 6:35 19:53 6:47 20:06

Torino
6:49 20:08

Napoli
6:28 19:37

Roma
6:34 19:45

Milano
6:42 20:03

Genova
6:45 20:02

Venezia
6:30 19:50

LA LUNA

Nuova
29 ago.

Primo quarto
5 set.

Piena
12 set.

Ultimo quarto
20 set.

DOMANI

VENERD

SABATO

DOMENICA

Genova

Firenze

Ancona

Perugia

LAquila ROMA

Per oggi ancora soleggiato sull'Italia salvo instabilit tra Alpi e Prealpi con qualche pioggia. Domani aumentano le nubi anche al Centro e sulla Sardegna ma con fenomeni probabili solo su Alpi, Prealpi e alta Val Padana. Venerd piogge in arrivo sulla Sardegna e locali sulle Alpi, nubi diffuse ma innocue altrove. Nel weekend maltempo al Nordovest con piogge e temporali, locali sul Nordest e al Centro nell'interno. Caldo di nuovo intenso al Sud.
Campobasso Bari

IN EUROPA
Perturbazioni atlantiche attive sul comparto Atlantico in evoluzione verso la penisola iberica, su questi settori il tempo risulta spesso instabile con clima mite. Nel contempo vaste aree di alta pressione interessano Gran Bretagna ed Europa centro-orientale, come l'Italia e i Balcani, dove il clima risulta ancora estivo con caldo anche intenso. Nel weekend peggiora anche sul Mediterraneo centrale.
MARE

H
Alta Pressione

Napoli

Potenza

15
Helsinki Oslo Stoccolma

L
Bassa Pressione

17 16

19
Kiev

Edimburgo

Copenaghen

15
Dublino

14 19 22

17

28 17 Varsavia 20
Fronte Caldo

Berlino

Catanzaro Cagliari

Amsterdam

Praga

20
Londra
Parigi

26
Milano

LE TEMPERATURE DI OGGI
26 Aosta 27 Torino 28 27 29 28
Milano Trento Venezia Trieste

Vienna 22 Belgrado

24 Genova 31 Bologna 28 29 29 25
Firenze Perugia Ancona LAquila

31 Roma 28 Campobasso 30 32 27 30
Napoli Bari Potenza Cata

32 R. Calabria 29 Catania 33 32 30 32
Palermo Alghero Cagliari Olbi

Palermo

28
Tirana

31
Bucarest

Ankara

28
Roma Barcellona Madrid Lisbona

31
Atene

Fronte Freddo

27
Algeri

25 30

31
Tunisi

a cura di
VENTO

22

34 37
Fronte Occluso

Sole

Nuvolo

Coperto

Pioggia

Rovesci Temporali

Neve

Nebbia

Debole

Moderato

Forte

Molto forte

Calmo

Mosso

Agitato

LE TEMPERATURE DI IERI IN ITALIA


min
Ancona Aosta Bari Bologna Bolzano Brescia Cagliari S = Sereno

ASIA AUSTRALIA
32
max min
N N N N N N S

NORD AMERICA
28
Seul Tokyo

SUD AMERICA
Bogot Caracas

AFRICA
Casablanca

max

min
S N S S R N S

max

min
N R N S N S N

max

min
N N N N N N S

max

Pechino
N S R S N S N

19 14 19 19 16 17 18

29 26 31 30 25 27 29

Campobasso Catania Crotone Cuneo Firenze Genova Imperia N = Nuvoloso

15 19 22 15 16 20 20

27 28 31 25 29 26 29

LAquila Lecce Messina Milano Napoli Olbia Palermo

15 21 21 16 20 20 22

26 32 29 28 29 32 31

Parma Perugia Pescara Pisa Potenza R. Calabria Rimini

18 16 20 17 13 21 18

30 28 32 27 25 31 31

Roma Torino Trento Trieste Udine Venezia Verona

19
Lima

27

25

Il Cairo

21 16 16 21 17 19 18

31 27 26 28 27 29 29

35 28 23 27
Rio de Janeiro Lagos Luanda Nairobi

23

Delhi Shanghai

29

28
Bangkok

16
Vancouver 24 Chicago San Francisco Los Angeles

20
Santiago

30

Giacarta

29 17 Sydney

19 20

New York

Buenos Aires

24 25

25

26

13

P = Pioggia

T = Temporale

C = Coperto

V = Neve

R = Rovesci

B = Nebbia

Citt del Messico

16 Citt del Capo

Sudoku Difficile
8 5 2 3 9 8 7 3
Come si gioca Bisogna riempire la griglia in modo che ogni riga, colonna e riquadro contengano una sola volta i numeri da 1 a 9

Giochi e pronostici
Lotto
Estrazioni di marted 30 agosto 2011

Oggi su www.corriere.it
Motori Scienze

10eLotto I numeri vincenti 24 12 5 18 81 72 13 85 77 29 17 38 19 78 21 30 10 62 9 43 24 70 90 79 12 24 67 33 24 37 27 27 59 31 39 49 14 82 17 16 52 16 42 11 60 53 73 40 19 67 22 45 72 89 7


5 9 10 12 13 18 19 21 24 29 30 38 43 62 72 77 78 81 85 90

Panda e non solo


In vista del Salone di Francoforte presentate le novit Fiat: le immagini e i video.
Video

Senza astronauti
Pilota automatico sulla Iss: i russi bloccano le missioni dopo lincidente al Progress.
Web

Cinema

4 9 5 1 7
5 Puzzles by Pappocom

3 6 6 9 7 1

3 1 4

5 6 2

Altri giochi su www.corriere.it

Jackpot indicativo prossimo concorso: 57.400.000,00 Ai 6: nessuno Ai 5 stella: nessuno 27.155,00 Ai 5+: nessuno Ai 4 stella: Ai 3 stella: 1.609,00 Ai 5: 38.751,09 Ai 2 stella: 100,00 Ai 4: 271,55 Agli 1 stella: 10,00 Ai 3: 16,09 Agli 0 stella: 5,00 www.corriere.it/giochiepronostici

BARI CAGLIARI FIRENZE GENOVA MILANO NAPOLI PALERMO ROMA TORINO VENEZIA NAZIONALE

Il trailer
Il cavaliere oscuro-Il ritorno: il primo trailer italiano di The Dark Knight Rises diretto da Nolan.

Superenalotto
Combinazione vincente

12 23 32 35 52 55
75 Numero Jolly 51 Numero SuperStar

Il cardinale Sepe salta


Al San Paolo il porporato canta insieme al calciatore Hamsik: Chi non salta rossonero ....
Video

Pirateria digitale
L'ora dei cyberlocker: il sistema pi utilizzato per scaricare. In pensione i torrent.
Lo studio

Foo Fighters versione gay


Il video provocazione del gruppo musicale per lanciare il tour che inizia negli Stati Uniti.

La felicit per i bambini


Giocare all'aperto. L'American Journal of Play: Se stanno fuori minori rischi di depressione.

62

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera

Tv in chiaro
Film e programmi
Il postino Troisi scopre la poesia Adam Sandler allena i galeotti

CANALE 69_DIGITALE

TERRESTRE

CANALE 752_SKY

Rai1
rai.it 6.45 UNOMATTINA ESTATE. Attualit 10.00 TG 1. 10.50 UN CICLONE IN CONVENTO. Telefilm 11.35 PROVACI ANCORA PROF 2. Serie 13.30 TELEGIORNALE. 14.00 TG 1 ECONOMIA. Attualit 14.10 VERDETTO FINALE. Attualit. Con Veronica Maya 15.00 UN MEDICO IN FAMIGLIA 6. Serie 16.50 TG PARLAMENTO. Attualit 17.00 TG 1. 17.10 CHE TEMPO FA. 17.15 HEARTLAND. Telefilm. 17.55 IL COMMISSARIO REX. Telefilm. Con Gideon Burkahard, Wolf Bachofner 18.50 REAZIONE A CATENA. Variet. Con Pino Insegno SERA 20.00 TELEGIORNALE. 20.30 COLPO DOCCHIO LAPPARENZA INGANNA. Variet 21.20 FILM FELIPE E LETIZIA. DOVERE E PIACERE. (Dramm., Spa, 2010). Di J. Oristell TG1 60 SECONDI. 23.30 MUSULMANI EUROPEI. Attualit 0.35 68 MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA SPECIALE CINEMATOGRAFO.

Rai2
rai.it 7.00 CARTOON FLAKES. Ragazzi 10.30 TG2PUNTO.IT ESTATE. Attualit 11.25 IL NOSTRO AMICO CHARLY. Telefilm 12.10 LA NOSTRA AMICA ROBBIE. Telefilm 13.00 TG 2 GIORNO. 13.30 TG 2 E...STATE CON COSTUME. Attualit 13.50 MEDICINA 33 14.00 GHOST WHISPERER. Telefilm 14.50 ARMY WIVES. Tf. 15.35 SQUADRA SPECIALE COLONIA. Telefilm 16.20 THE GOOD WIFE. Tf. 17.05 LIFE UNEXPECTED. Tf. 17.45 TG 2 FLASH L.I.S. 17.50 RAI TG SPORT. 18.15 TG 2. 18.45 COLD CASE - DELITTI IRRISOLTI. Telefilm 19.35 SENZA TRACCIA. Telefilm. Con Anthony LaPaglia, Poppy Montgomery 20.30 TG 2 20.30. 21.05 SQUADRA SPECIALE COBRA 11. Telefilm. Con Erdogan Atalay, Tom Beck, Charlotte Schwab 22.45 SUPERNATURAL. Telefilm. Con Jared Padalecki, Jensen Ackles 23.35 TG 2. 23.50 BASE LUNA - REMIX. Variet. Con G-Max 0.15 LA STORIA SIAMO NOI. Attualit. Con Giovanni Minoli

Rai3
rai.it 10.30 COMINCIAMO BENE. 12.00 TG 3. RAI SPORT NOTIZIE. SPECIALE TG3 FESTIVAL DEL CINEMA A ROMA. 12.25 COMINCIAMO BENE. 13.00 COMINCIAMO BENE CONDOMINIO TERRA. 13.10 LA STRADA PER LA FELICIT. Telefilm 14.00 TG REGIONE. 14.20 TG 3. 14.50 TGR PIAZZA AFFARI. 15.00 FIGU. Attualit 15.05 THE LOST WORLD. Tf. 15.50 FILM SALVATAGGIO DIFFICILE. (Dramm., Usa, 2005). Regia di Chris Bremble. Con Tamara Davies 17.15 GEOMAGAZINE 2011. Documentario. Con Marco Castellazzi 18.55 METEO 3. 19.00 TG 3. 19.30 TG REGIONE. TG REGIONE METEO. 20.00 BLOB A VENEZIA 2011. Attualit 20.15 SABRINA - VITA DA STREGA. Telefilm 20.35 UN POSTO AL SOLE. 21.05 FILM UNA BOTTA DI VITA. (Comm., Fra/Ita, 1988). Di Enrico Oldoini. Con Alberto Sordi. 22.55 TG REGIONE. 23.00 TG3 LINEA NOTTE ESTATE. METEO 3. 23.30 DOC 3. Documentario

Rete4
mediaset.it/rete4 9.55 R.I.S. DELITTI IMPERFETTI. Telefilm 10.50 RICETTE DI FAMIGLIA. Attualit 11.30 TG 4 TELEGIORNALE 12.00 DETECTIVE IN CORSIA. Telefilm 13.00 LA SIGNORA IN GIALLO. Telefilm 13.50 IL TRIBUNALE DI FORUM ANTEPRIMA. Attualit 14.05 IL TRIBUNALE DI FORUM. Attualit 15.10 HAMBURG DISTRETTO 21. Tf. 16.15 SENTIERI. Soap 16.35 FILM LUOMO CHE VISSE NEL FUTURO. (Fantascienza, Gb/Usa, 1960). Regia di George Pal. Con Rod Taylor 18.55 TG 4 19.35 TEMPESTA DAMORE. Soap Opera 20.30 WALKER TEXAS RANGER. Telefilm. Con Chuck Norris 21.10 FILM IL POSTINO. (Drammatico, Italia, 1994). Regia di Michael Radford, Massimo Troisi. Con Massimo Troisi, Philippe Noiret 23.35 FILM DON JUAN DEMARCO MAESTRO DAMORE. (Comm., Usa, 1994). Regia di Jeremy Leven. Con Johnny Depp

Canale5
mediaset.it/canale5 8.50 FILM LE AVVENTURE DI PITJE. (Commedia, Ger/Ola, 2002). Regia di Maria Peters. Con Quinten Schram 11.00 FORUM. Attualit 13.00 TG 5 13.40 BEAUTIFUL. Soap 14.10 CENTOVETRINE. Soap 14.45 FILM SOGNI SUL GHIACCIO. (Drammatico, Usa, 2009). Regia di David Burton Morris. Con Jessica Cauffiel 16.45 FILM MANAGER PER DUE SETTIMANE. (Commedia, Germania, 2007). Regia di Annette Ernst. Con Felicitas Woll, Torben Liebrecht 18.50 LA STANGATA. Quiz. Con Gerry Scotti 20.00 TG 5 20.40 PAPERISSIMA SPRINT. Variet 21.20 FILM TURBOLENT SKIES. (Azione, Usa, 2010). Regia di Fred Olen Ray. Con Casper Van Dien, Nicole Eggert, Patrick Muldoon 23.30 TG 5 NUMERI IN CHIARO. 24.00 STORIE DI DONNE. Att. 0.40 TG 5 NOTTE. 1.10 PAPERISSIMA SPRINT. Variet

Italia1
mediaset.it/italia1 9.00 SPANK TENERO RUBACUORI. Cartoni 10.00 TOM & JERRY. Cartoni 10.10 ZIG & SHARKO. Cartoni 10.25 NIN. Telenovela 11.25 UNA MAMMA PER AMICA. Telefilm 12.25 STUDIO APERTO 13.00 STUDIO SPORT. 13.40 DETECTIVE CONAN. Cartoni 14.10 I SIMPSON. Cartoni 15.00 E ALLA FINE ARRIVA MAMMA! Serie 15.30 GOSSIP GIRL. Telefilm 16.20 O.C. Telefilm 17.10 HANNAH MONTANA. Serie 18.05 LOVE BUGS. Serie 18.30 STUDIO APERTO. Nel programma: Meteo 19.00 STUDIO SPORT. 19.25 C.S.I. MIAMI. Telefilm. Con David Caruso 21.10 FILM LALTRA SPORCA ULTIMA META. (Commedia, Usa, 2005). Regia di Peter Segal. Con Adam Sandler, Chris Rock, Burt Reynolds. Nel programma: Tgcom; Meteo 23.20 FILM RICKY BOBBY: LA STORIA DI UN UOMO CHE SAPEVA CONTARE FINO A UNO. (Commedia, Usa, 2006).

La7
la7.it 7.00 OMNIBUS. Attualit 9.45 IN ONDA - ESTATE. Talk show 10.25 LE VITE DEGLI ALTRI. Documentario. Con Angela Rafanelli 11.25 CHIAMATA DEMERGENZA. Telefilm 12.30 CUOCHI E FIAMME. Attualit 13.30 TG LA7. 13.55 FILM ITALIANI. (Commedia, Italia, 1996). Regia di Maurizio Ponzi. Con Giulio Scarpati. 16.05 SHAMWARI SAVANA HOSPITAL. Documentario 17.00 LISPETTORE BARNABY. Telefilm. Con John Nettles, Daniel Casey, John Hopkins 19.00 LE RELAZIONI PERICOLOSE DI JFK. Documentario 20.00 TG LA7. 20.30 IN ONDA - ESTATE. Talk show. Con Luisella Costamagna, Luca Telese 21.10 I KENNEDY. Miniserie. Con Greg Kinnear, Katie Holmes 23.40 TG LA7. 23.50 MOVIE FLASH. Attualit 23.55 NYPD BLUE. Telefilm. Con Dennis Franz 2.10 LA7 COLORS. Variet

MTv
mtv.it 14.05 THE CITY. Telefilm 15.00 MTV NEWS. 15.05 JERSEY SHORE. Telefilm 16.00 PIMP MY RIDE. Variet 17.00 COCA-COLA LIP DUB AT MTV. Musica 17.15 MADE. Variet 18.00 MTV MOBILE CHAT. Musica 19.00 MTV NEWS. 19.05 IL TESTIMONE VIP. Reportage 20.00 JERSEY SHORE. Telefilm 21.00 TEEN MOM. Variet 22.30 16 AND PREGNANT. Variet 23.00 SPECIALE MTV NEWS.

Pablo Neruda, poeta cileno in esilio, nel 1948 si rifugia in unisola del Sud Italia. Qui fa amicizia con il postino Mario (Massimo Troisi, foto), che grazie a lui scopre la poesia. Il postino Rete4, ore 21.10

Un ex giocatore di football (Adam Sandler, foto) allena dei detenuti: la pena per aver guidato ubriaco. Gli ordinano di perdere contro i secondini, ma non si fa corrompere. Laltra sporca ultima meta Italia 1, ore 21.10

Deejay TV
17.00 SUMMER HITS. Musicale 18.00 ROCK DEEJAY. Musicale 18.45 BELIEVERS. Musicale 18.55 DEEJAY TG. 19.00 VACANZE ROMAGNE. Attualit 20.00 JACK OSBOURNE: NO LIMITS. Attualit 21.00 R.U.F.U.S. Musicale 22.00 UOMINI CHE STUDIANO LE DONNE. Attualit 23.00 TRIN TRUN TRAN. Musicale
DATI DI PROGRAMMAZIONE FORNITI DA COMPUTIME

Il clan Kennedy, pubblico e privato

Andy Garcia a caccia del killer

Distribuited by TWI Italy and IMG Media Company

I primi tre episodi della serie che racconta le vicende private e pubbliche della famiglia che ha fatto la storia degli Usa (nella foto gli attori del clan). Katie Holmes interpreta Jakie. I Kennedy La7, ore 21.10

Un detective (Andy Garcia) viene aiutato da una testimone non vedente (Uma Thurman, con Garcia nella foto) a trovare un serial killer di donne cieche. Lei lo riconosce dallodore. Gli occhi del delitto Rai4, ore 21.10

DIARIO DI UNA SQUILLO PERBENE.


La serie TV che ha sedotto gli inglesi.

STASERA ALLE 23.00


Rai5
rai.it rai.it 14.35 DAVID LETTERMAN SHOW. Talk show 15.25 DREAMS ROAD. Reportage 16.15 MUSE. A SEASIDE RENDEZVOUS. Musica 17.15 COOL TOUR. Attualit 17.45 JAMIES MINISTRY OF FOOD. Documentario 18.45 5 BUONI MOTIVI. Attualit 18.50 NERO WOLFE. Telefilm 19.40 DREAMS ROAD. Reportage 20.30 PASSEPARTOUT. Attualit 21.05 DAVID LETTERMAN SHOW. Talk show 21.55 ANTHONY BOURDAIN - IL VIAGGIO DI UN CUOCO. Documentario 22.20 ANTHONY BOURDAIN - IL VIAGGIO DI UN CUOCO. Doc. 22.45 EMPORIO DAVERIO. Documentario

Rai4
Nellepisodio Punto di non ritorno per fermare Lucifero Dean (Jensen Ackles, foto) intenzionato a cedere al volere degli Angeli. Sam (Jared Palalecki) contrario. Supernatural Rai2, ore 22.45 Un vecchio psichiatra (Marlon Brando) simpegna a guarire in dieci giorni un giovane schizofrenico (Johnny Depp, foto) che pensa di essere Don Giovanni e si veste da Zorro. Don Juan DeMarco Rete4, ore 23.35
9.45 LA MALINCONIA DI HARUHI SUZUMIYA. Cartoni 10.10 LOVELY COMPLEX. Cartoni 10.35 LOVELY COMPLEX. Cartoni 11.00 TOKYO MAGNITUDE 8.0. Cartoni 11.25 STAR TREK II. Serie 12.15 4400 III. Serie 13.00 INVISIBLE MAN II. Serie 13.45 FLASHPOINT. Serie 14.30 ALIAS II. Serie 15.10 DEAD ZONE II. Serie 15.55 ROSWELL III. Serie 16.40 INVISIBLE MAN II. Serie 17.25 STREGHE VIII. Serie 18.05 STAR TREK II. Serie 18.55 DEAD ZONE II. Serie 19.40 ALIAS II. Serie 20.25 FLASHPOINT. Serie 21.10 FILM GLI OCCHI DEL DELITTO. (Thriller). Regia di Bruce Robinson. 23.15 MAD MEN II. Serie 0.05 MAD MEN II. Serie

Rai Storia

rai.it

Rai Movie

rai.it

Rai Gulp

rai.it

Rai YoYo

Boing
rai.it mediaset.it 19.00 LE NUOVE AVVENTURE DI SCOOBY DOO. Cartoni 19.50 SPONGEBOB. Cartoni 20.40 THE GARFIELD SHOW. Cartoni 21.10 GLI INCORREGGIBILI. Cartoni 22.00 JOHNNY BRAVO. Cartoni

cielotv.it

Fermare Lucifero Johnny Depp insieme agli Angeli in cura da Brando

La7d
la7.it 17.00 LE INTERVISTE BARBARICHE. Talk show 18.40 CUOCHI E FIAMME. Attualit 19.40 S.O.S. TATA. Variet 20.40 TG LA7. 21.10 FILM VERIT APPARTENTE. 23.00 HALIFAX - UNIT SPECIALE. Telefilm

Mostra di Venezia: Tre donne fatti e retroscena si raccontano


Le curiosit sul Festival di Venezia con linviata del Tg5 Anna Praderio. La rubrica quotidiana raccoglie le testimonianze delle star e racconta rumours e retroscena. Iris a Venezia Iris, ore 23 Nellultima puntata tre donne si raccontano: la tennista Flavia Pennetta, la prima sacerdotessa italiana e Alessandra Celentano di Amici. Storie di donne Canale 5, ore 24

15.00 RAI 150 ANNI. Attualit 17.00 STA ARRIVANDO LA BUFERA. Attualit 17.35 SAPERE: ANNI INQUIETI 1918-1940. Attualit 18.00 SPECIALE MADRE TERESA DI CALCUTTA. Attualit 19.00 GESTAE FATTI. Attualit 19.05 JACK LO SQUARTATORE. Attualit 19.15 EUROPA MAGAZINE. Attualit 19.50 CULT BOOK. Attualit 20.00 LE MONTAGNE DELLA LUCE. Attualit 21.00 RAI 150 ANNI. Attualit 23.00 COME ERAVAMO. Attualit 24.00 STA ARRIVANDO LA BUFERA. Attualit 0.35 SAPERE: ANNI INQUIETI 1918-1940. Attualit 1.00 REWIND. Documenti

11.05 FILM ACCADDE AL COMMISSARIATO. 12.50 FILM IN FUGA COL CRETINO. 14.40 FILM HO VISTO LE STELLE! 16.15 FILM CHARLOT. 18.45 68 MOSTRA DARTE CINEMATOGRAFICA DI VENEZIA CERIMONIA DAPERTURA. Reportage 19.30 FILM OVUNQUE SEI. 21.00 FILM THE CONSTANT GARDENER - LA COSPIRAZIONE. (Drammatico). Regia di Fernando Meirelles. 23.10 FILM WELCOME TO COLLINWOOD. (Commedia). Regia di Anthony Russo, Joe Russo. 0.40 FILM LEDUCAZIONE FISICA DELLE FANCIULLE. (Drammatico). Regia di John Irvin.

19.30 HEIDI. Telefilm 20.00 THE NAKED BROTHERS BAND II. Telefilm 20.30 DOUBLE TROUBLE. Tf. 21.00 GRAND STAR. Telefilm 21.25 LA COMPAGNIA DEI CELESTINI 3. Cartoni 21.50 DRAGON HUNTERS II. Cartoni

20.00 WAYBULOO. Cartoni 20.20 BOOM E REDS. Cartoni 20.30 GLI INDOVINELLI DI RANOCCHIETTA. Cartoni 20.35 LALBERO AZZURRO. Attualit 20.50 DISEGNAMI UNA STORIA 2. Cartoni 21.00 CUCCIOLI. Cartoni

Iris
iris.it 15.35 FILM DELITTI E PROFUMI. 17.21 FILM AFFLICTION. 19.25 BOSTON LEGAL IV. Telefilm 20.12 LAW & ORDER: UNIT SPECIALE V. Telefilm 21.00 FILM PROFUMO DAFRICA. 23.00 IRIS A VENEZIA.

Cielo
cielo.it 20.00 TOP CHEF. Variet 21.00 CAMBIO VITA... MI HA LASCIATO. Variet 22.00 APPUNTAMENTO AL BUIO - MADE IN ITALY. Variet 23.00 DIARIO DI UNA SQUILLO PERBENE. Telefilm 24.00 CIELO TG24 NOTTE.

La5
mediaset.it 18.40 IL BELLO DELLE DONNE. Telefilm 20.30 BEAUTIFUL. Soap 20.49 CENTOVETRINE. Soap 21.10 NOKIA AMICI IN TOUR. Variet 22.41 BACKSTAGE DEL TOUR. Variet 23.11 IL SEGRETO DI MIRIAM. Documentario

Tv 2000

tv2000.it

19.40 TG 2000. 20.00 SANTO ROSARIO DA LOURDES. Religione 20.30 DOCUMENTARIO. Documentario 20.55 NEL CUORE DEI GIORNI. 21.20 THE FLYING DOCTORS. Telefilm 22.10 IN ASCOLTO DEL PAPA.

Codice cliente:

Corriere della Sera Mercoled 31 Agosto 2011

italia: 515249535254

63
Forum Televisioni: www.corriere.it/grasso Videorubrica Televisioni: www.corriere.tv

Pay Tv
Film e programmi
Amanda Seyfried e la lettera damore

Sky Cinema
14.00 DOPPIA IPOTESI PER UN DELITTO Un intricato caso di omicidio vede interessati lavvocato distrettuale Ford Cole (R. Liotta) e lavvocatessa Nora Timmer (J. Blalock). Sky Cinema Hits HD 15.20 A PIEDI NUDI NEL PARCO Paul (R. Redford) e Corie (J. Fonda) sono freschi sposi che prendono possesso del loro appartamento. Da una commedia di N. Simon. Sky Cinema Classics 17.05 FRENCH KISS Unamericana (M. Ryan) paurosa dellaereo parte per Parigi in cerca del suo ex. Ma incontra un francese (K. Kline) particolare. Sky Cinema Passion HD 17.15 THE MANCHURIAN CANDIDATE Lascesa politica di un ex eroe di guerra nasconde un agghiacciante segreto. Protagonista della pellicola D. Washington. Sky Cinema 1 HD 19.00 MICKI & MAUDE Rob sposato ma ha unamante. Quando questultima rimane incinta Rob decide di lasciare la moglie ma anche questa incinta. Sky Cinema Classics 19.05 RAPPORTO AL CAPO DELLA POLIZIA A New York un poliziotto idealista provoca involontariamente la morte di una giovane collega. Sceglier di suicidarsi. Poliziesco del 1974. MGM 21.00 SETTE SPOSE PER SETTE FRATELLI Musical evergreen. Oscar per la direzione musicale a Adolph Deutsch e Saul Chaplin. MGM MUSSOLINI ULTIMO ATTO Il duce, i tedeschi e i partigiani, nella primavera del 45, sulla strada per Dongo. C. Lizzan. Sky Cinema Classics UN PRINCIPE TUTTO MIO 4 Il re e la regina di Danimarca devono partecipare alle nozze della principessa Myrain Asia, segretamente innamorata di un altro... Sky Cinema Family 24 ORE Ad una coppia (C. Theron e S. Townsend) viene rapita la figlia di sette anni, Abby. Reagir con forza. Sky Cinema Max HD TUTTO SU MIA MADRE P. Almodovar spazia nel genere del mel con ironia. Una madre, dopo la perdita del figlio, va alla ricerca del padre di lui. Con P. Cruz. Sky Cinema Passion HD 21.10 LETTERS TO JULIET Una ragazza americana in vacanza a Verona trova una lettera a Giulietta e decide di trovare i due amanti di cui si parla nella missiva. Sky Cinema 1 HD LERA GLACIALE 3 - LALBA DEI DINOSAURI Stavolta Manny, Diego, Sid se la vedranno con i dinosauri. La ghianda d ancora filo da torcere allo sfigatissimo Scrat. Sky Cinema Hits HD 22.35 IL PICCOLO NICOLAS E I SUOI GENITORI Il piccolo Nicolas sereno e tranquillo finch la mamma non gli annuncia che sta per avere un fratellino... Sky Cinema Family 22.45 LA NOTTE SENZA LEGGE Una gruppo di banditi condiziona lesistenza di una piccola cittadina finch non interviene un ranchero... MGM 22.50 PASOLINI, UN DELITTO ITALIANO Marco Tullio Giordana ricostruisce le tappe dellinchiesta sulla morte di Pier Paolo Pasolini, assassinato a Ostia nel 1975. Sky Cinema Hits HD 23.00 LULTIMO DOMINATORE DELLARIA La terra divisa in quattro nazioni e il Fuoco dichiara una terribile guerra alle fazioni dellAria, dellAcqua e dellAria. Sky Cinema 1 HD 23.05 MI PIACE GIOCARE Michael a caccia di una compagna a cui piacciano giochi erotici avventurosi e quando incontra Suzanne... Sky Cinema Max HD 23.15 LE FARFALLE SONO LIBERE Il film che ha regalato il premio Oscar a Elleen Heckart nei panni della suocera di Goldie Hawn. Sky Cinema Classics 0.20 MEATBALLS 4 Il solito cast si ritrova in spiaggia, dove Ricky istruttore di sci dacqua e ha raddoppiato il successo con le donne... MGM

Sport
14.00 AUTOMOBILISMO: GP DI SONOMA IndyCar Sky Sport 2 HD 14.15 BASKET: ITALIA - SERBIA Campionati Europei. Diretta RaiSport 1 15.00 CALCIO: MILAN - SAMPDORIA Serie A Sky Sport 1 HD 15.10 BASKET: ITALIA - SERBIA Campionati Europei. Diretta RaiSport 1 16.00 CICLISMO: TAPPA 11 Vuelta di Spagna. Diretta Eurosport 16.45 BASKET: FRANCIA - LETTONIA Campionati Europei. Diretta RaiSport 1 17.30 RUGBY: 1991. INGHILTERRA SCOZIA Mondiali di Rugby ESPN 18.00 TENNIS: GIORNO 3 US Open. Diretta Eurosport 18.50 CALCIO: GARRINCHA 1958, 1962 FIFA World Cup Classic Players ESPN 19.00 WRESTLING: EP. 9 WWE Superstars Sky Sport 2 HD 20.00 BASKET: GERMANIA - ISRAELE Campionati Europei. Diretta RaiSport 1 20.40 CALCIO: JUVE STABIA - VERONA Serie B. Diretta Sky Sport 1 HD 22.00 RUGBY: 1995. NUOVA ZELANDA INGHILTERRA Mondiali di Rugby ESPN 22.15 RUGBY: INGHILTERRA SUDAFRICA World Cup 2007 Sky Sport 2 HD

A fil di rete
di Aldo Grasso

Lo spettatore spinto a uscire dalloblio


volte il cinema che la tv propone serve anche a capire la tv. Studio Universal (Premium Gallery sul Dtt, luned, ore 22.55) ha mandato in onda un vecchio e celebre film di King Vidor, La folla (The Crowd, 1928). Formalmente ineccepibile (la scrittura del cinema muto doveva essere necessariamente pi rigorosa), il film racconta la storia di un uomo qualunque che vuole emergere a New York e si trova contro alcuni fantasmi che sono lessenza stessa della modernit: Vincitori e vinti i ritmi frenetici, la massificazione degli individui, la velocit, lindifferenza nei rapporBeppe ti umani, lalienazione, lopFiorello Fiorello pressione dellindividuo che (Beppe) cerca di emergere nella palubatte de di un sistema che lo impriMuccino (Silvio). giona, la folla, la folla solitaFiction contro cinema, ria. di nuovo in onda La Ecco la macchina da presa leggenda del bandito e che scruta un enorme grattadel campione, su cielo, simbolo della citt in diRaiuno. Per Beppe venire, percorre linterminaFiorello gli spettatori bile facciata di finestre, entra sono 3.016.000, con attraverso una di esse in un uno share del 15,2% ufficio dove centinaia di impiegati irreggimentati, tutti simili luno allaltro, sono assorSilvio ti nello stesso genere di lavoMuccino ro, dietro identiche scrivanie, Muccino e sceglie un impiegato in par(Silvio) ticolare, il protagonista della battuto da storia, che cerca di elevarsi al Fiorello (Beppe). di sopra della massa. Cinema contro fiction, Sempre pi bruciante si su Canale 5 Parlami materializza ununica ossesdamore, di e con sione: uscire dallanonimato Muccino jr. Spettatori della folla. E sono proprio aldel prime time solo cuni generi televisivi come il 1.936.000, per uno talk show e il reality che, cinshare del 10,1% quantanni dopo, si incaricheranno di soddisfare questa aspirazione. La tv dei nostri giorni non cerca nello spettatore lindividuo, cerca semmai il suo individualismo, quella forza, cio, che lo pu spingere a uscire dalloblio. Per questo, nelle forme pi varie, spesso anche nelle forme pi deprecabili, questi generi si sono assunti un compito molto curioso: dare voce a chi non ha voce, fungere da terapia dellescluso. Anche la gente comune ha diritto di uscire dalla folla e di apparire, perch nel mondo moderno nulla esiste se non viene sancito dai media. Come ci spiegava King Vidor tanti anni fa.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sophie (Amanda Seyfried, foto) una giornalista americana in cerca di uno scoop. A Verona, nel cortile della casa di Giulietta Capuleti, trova una lettera damore depositata 50 anni fa. Letters to Juliet Sky Cinema 1, ore 21.10

Penlope Cruz suora per Almodvar

Dopo la morte del figlio diciassettenne, Manuela si mette alla ricerca del padre del ragazzo. Scoprir una realt dolorosa. Nella foto: Penlope Cruz che interpreta una suora. Regia di Almodvar. Tutto su mia madre Sky Cinema Passion, ore 21

Il pittore Goya e lInquisizione

Serie Tv
14.05 HEIDI Rai Gulp 15.05 CHIAMATEMI GI Disney Channel 16.20 IL COMMISSARIO CORDIER Fox Crime HD 17.35 I MAGHI DI WAVERLY Disney Channel 18.15 GREYS ANATOMY Fox Life 19.00 UNFABULOUS II Rai Gulp 20.00 THE NAKED BROTHERS BAND II Rai Gulp 21.00 WHITE COLLAR Fox HD 21.50 C.S.I. MIAMI Fox Crime HD 22.15 SPARTACUS: GLI DEI DELLARENA Sky Uno 22.30 VICTORIOUS Nickelodeon 23.00 LE SORELLE FANTASMA Disney Channel 23.30 DETROIT 1-8-7 Fox Crime HD 23.40 POLLI KUNG FU Cartoon Network

Intrattenimento
14.05 IL BIANCO NATALE DI TOPOLINO Sky Cinema Family 15.15 BRIDALPLASTY E! 16.00 CASE DA INCUBO LEI 17.35 ITALIAS NEXT TOP MODEL 3 Sky Uno 18.20 TOP CHEF - ALL STAR LEI 19.25 THE LOST FUTURE Sky Cinema 1 HD 20.30 DR. BOTOX Fox Life 21.00 KHLOE AND LAMAR E! 22.00 THE REAL L WORD E! 22.15 I ROBINSON K2 22.45 AMERICAS NEXT DRAG QUEEN Fox Life 23.05 MOST DANGEROUS Sky Uno 23.15 NAKED & FUNNY E! 23.40 10 ANNI PI GIOVANE: LA SFIDA LEI

Ragazzi
14.25 CAMILLA STORE DeAkids 15.35 ADVENTURE TIME Cartoon Network 16.15 HOTEL BORDEMER Rai Gulp 16.45 FISH HOOKS - VITA DA PESCI Disney Channel 17.15 DUE FANTAGENITORI K2 18.00 LA COMPAGNIA DEI CELESTINI 3 Rai Gulp 19.15 ANGELINA BALLERINA DeAkids 20.10 ADVENTURE TIME Cartoon Network 21.00 SPONGEBOB Nickelodeon 21.05 CAMILLA STORE DeAkids 21.20 CUCCIOLI CERCA AMICI Boomerang 21.25 SYM-BIONIC TITAN Cartoon Network 21.45 TOM & JERRY Boomerang

Documentari
14.00 MITI DA SFATARE Discovery Channel HD 15.05 LA LUNA Discovery Science 16.25 ENIGMI ALIENI-STRUTTURE INSPIEGABILI History Channel 17.05 FUTURE CAR Discovery Science 18.15 I MISTERI DELLISOLA DI PASQUA National Geographic 19.10 A CACCIA DI TESORI: IL SIGNOR JOHNNY WALKER History Channel 20.00 TOP GEAR Discovery Channel HD 21.00 PROVA A RINTRACCIARMI Discovery Channel HD 21.05 PRINCIPESSA DIANA LA LEGGENDA Sky Uno 22.00 AZIONE ANTISEQUESTRO Discovery Channel HD

Spagna 1792. Francisco Goya (Javer Bardem) diventa pittore di corte. A un certo punto la sua musa ispiratrice, Ines (Natalie Portman, foto), viene ingiustamente accusata di eresia. Lultimo inquisitore Premium Energy, ore 21.15

Tom Cruise, Marines dopo il Vietnam Mediaset Premium


Ron Kovic (Tom Cruise), nato il 4 luglio 1946, si arruola nei Marines e torna dal Vietnam, nel 1968, su una sedia a rotelle. Attraverso varie esperienze arriva a una presa di coscienza pacifista. Nato il 4 luglio Studio Universal, ore 23.35
14.15 SANCTUARY III. Telefilm STEEL 14.17 DR. HOUSE - MEDICAL DIVISION VI. Telefilm JOI 14.19 ROBIN HOOD. Film Premium Cinema 15.10 BAYWATCH IX. Telefilm STEEL 15.15 THE MIDDLE I. Telefilm JOI 15.31 UNA MAMMA PER AMICA V. Telefilm MYA 15.38 THE MIDDLE I. Telefilm JOI 15.45 HOLLYWOOD COLLECTION. Rubrica Studio Universal 16.00 PUSHING DAISIES II. Telefilm STEEL 16.01 THE MIDDLE I. Telefilm JOI 16.15 AMORI E INCANTESIMI. Film Studio Universal 16.21 UNA MAMMA PER AMICA VI. Telefilm MYA 16.28 MONK IV. Telefilm JOI 16.45 LA PAPESSA. Film Premium Cinema 16.50 HUMAN TARGET I. Telefilm STEEL 17.16 UNDERCOVERS I. Telefilm JOI 17.35 UN MARITO QUASI PERFETTO. Film MYA 18.05 INSIDE THE ACTORS STUDIO. Show Studio Universal 18.35 SQUADRA ANTIMAFIA 2 PALERMO OGGI. Miniserie STEEL 18.55 ME AND ORSON WELLES. Film Premium Cinema 18.55 BIRTHDAY GIRL. Film Studio Universal 19.40 COVERT AFFAIRS I. Telefilm MYA 20.26 THE MENTALIST I. Telefilm JOI 20.40 UNDER THE INFLUENCE. Show Studio Universal 21.15 SOMEWHERE. Film Premium Cinema 21.15 DR. HOUSE - MEDICAL DIVISION VI. Telefilm JOI 21.15 CELLE QUE JAIME. Film MYA 21.15 THE WAR. Film Studio Universal 22.04 DR. HOUSE - MEDICAL DIVISION VI. Telefilm JOI 22.51 RIZZOLI & ISLES I. Telefilm MYA 23.01 HOUSE STORY. Show JOI 23.02 LA PASSIONE. Film Premium Cinema 23.05 CHUCK IV. Telefilm STEEL 23.11 JUSTICE - NEL NOME DELLA LEGGE. Telefilm JOI 23.35 NATO IL QUATTRO LUGLIO. Film Studio Universal 23.39 CLOSE TO HOME II - GIUSTIZIA AD OGNI COSTO. Telefilm MYA 23.50 CHUCK IV. Telefilm STEEL 24.00 JUSTICE - NEL NOME DELLA LEGGE. Telefilm JOI

Codice cliente:

Codice cliente:

64

italia: 515249535254

Mercoled 31 Agosto 2011 Corriere della Sera