Sei sulla pagina 1di 64

SCOMMESSE

TANGENTI

REGIONE ABRUZZO

LINTERVISTA

MONTI: IL CALCIO ANDREBBE FERMATO


NELLO SPORT

ARRESTATO EX PRESIDENTE BPM


A PAGINA 7

CARPINETA, TAGLI AI DIRIGENTI


A PAGINA 10

LA SCRITTRICE DELLA MEMORIA


NELLALBUM

Scossa di magnitudo 5.8, paura dalla Toscana allAustria. Una donna estratta viva dopo ore sotto le macerie

CALCIO

Emilia sconvolta dal sisma, 16 morti


TERREMOTO LO STATO ASSENTE
di Giustino Parisse
uello che avvenuto ieri in Emilia la triste conferma che in Italia il terremoto ha fatto vittime, le continua a fare e le far. Tre anni fa tocc a trecento persone allAquila, oggi ci avviamo a contarne trenta. Sulle agenzie sono rimbalzate le solite dichiarazioni dei politici: siamo vicini al dolore dei parenti delle vittime. Una vergognosa bugia. Le vittime, i parenti, il dolore servono ai nostri condottieri soltanto per comparire sui giornali o in tv. Fra una settimana sar tutto dimenticato e chi morto rester, per sempre, soltanto un nome su una lapide in un cimitero. Un piccolo esempio: il Comune dellAquila fra piani Case (enormi condomni sparsi nel circondario del capoluogo dAbruzzo) e map (le casette di legno) ha dovuto dare il nome a centinaia di nuove strade: ci sono attori, cantanti, comici di ogni risma, non c una strada pubblica dedicata alle vittime del sei aprile tranne una a Onna (il paese che nel 2009 stato cancellato) voluta con forza dagli abitanti. Il caso Emilia purtroppo un caso di scuola. Dieci giorni fa il sisma ha distrutto paesi e ucciso sette persone. (Segue a pagina 4)

Zeman va via nasce Trecento feriti e 8 mila sfollati. LAbruzzo invia uomini e mezzi il nuovo Pescara
PESCARA. Sedici morti, un disperso, oltre 300 feriti e 8mila sfollati: il terremoto in Emilia che alle 9.01 di ieri, dopo il 20 maggio, tornata a tremare con una scossa di magnitudo 5.8 della scala Richter. Una scossa che ha sbriciolato la provincia di Modena mietendo vittime soprattutto tra gli operai: su 16 vittime, almeno dieci sono operai delle industrie della Bassa Modenese. E i sismologi avvertono: si attivata una nuova faglia, sono attese repliche molto forti. Intanto si mobilita lAbruzzo, con la protezione civile regionale che invia uomini e mezzi e il sindaco dellAquila Massimo Cialente che esprime la sua solidariet agli emiliani che tanto fecero per lAquila dopo il sisma del 6 aprile: una ferita che si riapre. (Da pagina 2 a pagina 6)

Zdenek Zeman PESCARA. Per Zeman alla Roma manca solo lannuncio, probabilmente venerd. Siamo a buon punto, ha detto il tecnico che lascer il Pescara. La dirigenza biancazzurra cerca lerede: un allenatore di personalit. (Nello Sport)

Castiglione, 55 mila euro alla sua ex


Inchiesta Ecosfera, contributi pubblici sotto accusa
PESCARA. In 3 anni, dal 2009 al 2011, lassociazione Rassjanka dellex compagna dellassessore regionale Pdl Alfredo Castiglione ha ottenuto circa 55 mila euro di contributi, quasi tutti da enti pubblici. questa la cifra che spunta da un rapporto della Mobile di Pescara nellinchiesta sulle presunte tangenti per gli appalti europei legati allEcosfera spa di Roma. Spuntano nuove intercettazioni sulla lettera di raccomandazione spedita da Castiglione a un vice ministro dellAlbania per presentare lassociazione della sua ex: Non potevi togliere quella lettera?, chiede la madre del politico. (In Pescara)

Abruzzo, lettera a Monti

Tommaso Valentinetti

I vescovi: salvate i Centri per minori


A PAGINA 9

Crolli in Emilia per la scossa di terremoto, i morti sono 16

Escursionista di Penne trovato morto sui monti della Laga


E precipitato in un dirupo mentre raccoglieva funghi, il corpo recuperato nella notte

Caff Venezia persi un milione e 300 mila euro


IN PESCARA

Vinto ricorso lArca costruir palazzi e negozi


IN PESCARA

PENNE. E scivolato mentre cercava funghi ed morto nella stessa zona, a Crognaleto, nel Teramano, in cui domenica mattina era precipitato un giovane escursionista ascolano. Il corpo di un uomo di circa 40 anni di Penne, di cui non sono state fornite le generalit, stato trovato intorno alle 23 di ieri sui monti della Laga, nella zona della cascata delle Cento Fonti. A dare lallarme stata la moglie che non vedendolo rientrare a casa ha cercato inutilmente di rintracciarlo sul telefonino. Il corpo stato individuato con le fotocellule in un dirupo di 50 metri. (In Penne/Val Tavo)

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

PRIMO PIANO

A2

IL CENTRO

TERREMOTO
Le zone colpite
Vittime accertate sisma di ieri Vittime sisma 20 maggio Crollo capannoni industriali Crollo edifici storici Epicentri scosse Ora - Magnitudo Faglie
A22

Scossa devastante alle 9, una seconda alle 12,56 Sconvolta la provincia di Modena, fuga dai paesi
LOMBARDIA VENETO

Concordia Novi di Modena 12.56 - M 5.3 13.00 - M 5.2 Cavezzo

1
Mirandola

3
9.03 - M 5.8 Medolla San Felice Finale Emilia Bondeno

1 3
Sant'Agostino Vigarano Mainarda FERRARA

1
Carpi

3
EMILIA ROMAGNA
Crevalcore Cento

A13

Dati di ieri ore 21.30

1
A1

MODENA

ANSA-CENTIMETRI

Crolli a Cavezzo, uno dei paesi pi colpiti dalla scossa di ieri mattina Sotto, la paura degli abitanti che si preparano a raggiungere le tendopoli

In Emilia crolli e terrore: 16 morti


Un disperso, oltre 300 feriti, 8mila sfollati. Donna estratta viva dopo ore
di Annalisa DAprile
ROMA. Capannoni industriali sopravvissuti al sisma di dieci giorni fa venuti gi come pasta frolla, accartocciati come cartapesta. Il Duomo di Mirandola ridotto ad una facciata, tuttintorno macerie quattrocentesche senza pi storia. Cavezzo, cancellata dalle carte geografiche. Rasa al suolo in 30 secondi. Quelli della scossa. LEmilia che si stava rialzando dal terremoto del 20 maggio scorso, crolla sotto il peso di un nuovo sisma. Pi devastante del precedente. Pi pesante. A cominciare dal bilancio delle vittime: 16 i morti. Dopo una giornata di ricerche frenetiche il numero dei dispersi sceso da oltre dieci a uno. 350 i feriti. In crescita il numero degli sfollati: si parla di 8mila persone senza casa che si aggiungono alle 6mila del primo sisma. Dunque 14mila in totale, se non di pi, visto che interi paesi, come Cavezzo, San Possidonio, San Prospero e Bastiglia, risultano deserti, abbandonati dagli abitanti terrorizzati dalle scosse continue. Mobilitati soccorsi, mezzi, vigili del fuoco e Protezione civile di tutta Italia. Immediata la convocazione di un vertice, tra i prefetti e il ministro dellInterno Anna Maria Cancellieri, a Modena. Il sisma. Alle 9.01 una prima, fortissima scossa di magnitudo 5.8 della scala Richter, scuote e sbriciola la provincia di Modena. Lepicentro tra i comuni di Medolla, Mirandola e Cavezzo. Sentono la terra tremare fino in Austria. Avvertono la scossa anche a Milano, Genova, Padova, Venezia e a scendere fino a Firenze. Poi, nelle ore successive, i sismologi registrano almeno quaranta repliche, circa la met di magnitudo superiore a 3. Alle 12.56 arriva una scossa, lunga 30 secondi, di magnitudo 5.3. Dopo quattro minuti, alle 13, unaltra di magnitudo 4.9 seguita da unaltra ancora di 5.2. La terra non smette di tremare, le scosse raggiungono quota cento. Alle 16.39 si registra una scossa pi in strada da un cornicione che si staccato dal tetto di un palazzo. Tre gli operai (tra cui Paolo Siclari, 37 anni, di Messina) che a Medolla sono rimasti schiacciati dal crollo del capannone della Haemotronic. Una vittima a Cento. Alla lista si aggiunge don Ivan Martini, il parroco di Rovereto, frazione di Novi di Mantova, schiacciato da una trave mentre verificava i danni nella chiesa di Santa Caterina. Quattro le vittime a Cavezzo, tra cui una donna sepolta dalle macerie del Mobilificio Malavasi. Gli sfollati. Circa 8mila sfollati che si sommano ai precedenti 6mila per un totale di 14mila unit ha dichiarato ieri il sottosegretario Antonio Catrical facendo il punto della situazione. Ma si tratta di numeri ancora approssimativi. Migliaia di persone terrorizzate dal ripetersi delle scosse hanno lasciato le proprie case, ma non vogliono allontanarsi. Nella Bassa modenese ad esempio, molti passeranno la notte nei campi, operativi gi da una settimana e potenziati, soprattutto nelle zone pi colpite dagli ultimi terremoti. La Protezione civile ha ricevuto 6mila nuove richieste di assistenza. Qui siamo 7.300 e siamo tutti sfollati ha commentato il comandante dei vigili urbani di Cavezzo, Egidio Michelini, uno dei centri pi colpiti dal sisma. A Concordia hanno bisogno di un rifugio tutti gli abitanti, circa 9mila persone. Stessa situazione a San Possidonio, dove vivono 3.500 anime. Le case forse sono agibili, ma loro hanno paura. Anche nel Mantovano ci sono degli sfollati: 1.350 gli evacuati. I soccorsi. Oltre alla Protezione civile anche le Forze armate (185mila militari e 85 mezzi vari) sono impegnati nelle operazioni di soccorso. Nei centri pi colpiti si continua a scavare: in serata, una donna di 60 anni stata estratta viva dalle macerie a Cavezzo. Deserte le campagne di San Possidonio e San Prospero. Ridotti un cumulo di macerie cascinali, ex magazzini, vecchi edifici. E gli abitanti si muovono in bicicletta per le strade intralciate dai calcinacci.
RIPRODUZIONE RISERVATA

profonda delle precedenti, da 3,9, sempre nel Modenese, a 20.6 chilometri sotto terra. Ma ieri mattina non si certo trattato di sciame sismico, di quelle repliche, come le chiamano i tecnici, che dal 20 maggio non avevano mai dato tregua. Quello delle 9 del mattino stato un altro terremoto. Le vittime. Tre persone hanno perso la vita nel crollo dellazienda Meta, a San

Felice sul Panaro. Si tratta di Kumar Pawan, 31 anni, indiano; Mohamad Azaar, 45 anni, marocchino; e dellingegnere italiano, Gianni Bignardi, che stava facendo delle verifiche di agibilit nel capannone. Altri tre lavoratori sono morti per il crollo della ditta Bbg di Mirandola (tra cui Mauro Mantovani, 64 anni, nel crollo della Aries). Un anziano, Sergio Corbellini, morto a Concordia, colpito

La paura dalla Toscana allAustria


Scuole e case sgomberate in Lombardia e Veneto
di Fabio Iuliano
ROMA. Il Pirellone di Milano sgomberato due volte, il panico alla Basilica del Santo di Padova e la chiusura temporanea del palazzo della Sapienza di Pisa. DallAustria alla Toscana, le scosse principali della sequenza sismica di ieri sono state avvertite in tutto il nord Italia con gente fuori casa, scuole ed edifici sgomberati, ma anche crolli e danni sensibili al patrimonio artistico. Tutto parte dalla forte scossa di magnitudo 5,8, registrata intorno alle 9 che ha spinto molti cittadini a scendere in strada ed esorcizzare la psicosi del sisma chiamando e mandando sms. Risultato: collegamenti cellulari fuori uso per alcune ore e bacheche dei social network intasate di commenti, reazioni e immagini via Instagram. La scossa delle 9 stata percepita distintamente nel Veneto, con movimento ondulatorio avvertito in particolare ai piani alti delle case, nel Friuli Venezia Giulia, in Trentino e in Toscana, in particolare a Firenze, dove in diverse scuole sono state interrotte le lezioni. VENETO. Centralini dei vigili del fuoco intasati dalle telefonate di cittadini spaventati. In tanti hanno lasciato i luoghi di lavoro nelle principali citt: Padova, Treviso, Vicenza e Venezia. Qui, gli uffici della regione sono stati sgomberati nellarco di pochi minuti. Nella zona dei Tolentini crollata una statua e ha sfiorato un passante. Paura nel Rodigino dove un operaio stato colpito da un pezzo del cornicione, durante unoperazione di messa in sicurezza. Scuole evacuate e lezioni universitarie in giardino a Padova. Frammenti di intonaco caduti e lievi danni sono stati segnalati in vari monumenti del ca-

A Milano evacuata la tesoreria di Palazzo Marino poluogo euganeo: dalla Basilica del Santo, alla Cappella delle Reliquie, alla basilica di Santa Giustina, dove un piccolo frammento ha colpito un fedele. Solo qualche piccolo cedimento superficiale nella cattedrale del Duomo, mentre alcune chiese sono state chiuse al pubblico in via precauzionale. TOSCANA. Le scosse principali sono state avvertite in

buona parte della Toscana. Evacuati per precauzione scuole a Firenze, in provincia a Pisa, di Pistoia, di Lucca e di Massa, dove in un istituto sono caduti dei calcinacci. Ripercussioni ci sono state sul traffico ferroviario per consentire le verifiche sulla linea Firenze-Bologna. A Pisa stato chiuso il palazzo della Sapienza, sede della facolt di giurisprudenza, che ospita una biblioteca con 600mila volumi. LOMBARDIA. Tanta paura nel Mantovano dove gli edifici hanno tremato a lungo. Alcune amministrazioni hanno firmato ordinanze di chiusura delle scuole. A Milano gli sgomberi hanno utilizzato edifici pubblici tra cui il Pirellone, evacuato alle 9 e alle 13.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CENTRO

PRIMO PIANO

A3

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

TERREMOTO

Colleghi e amici sgomenti davanti alle macerie Larea industriale? l, ma non c pi niente

Operai e imprenditori, tragico destino


La strage incomprensibile. Ci avevano detto che quelle strutture erano agibili
dallinviata Fiammetta Cupellaro
MODENA. Sono morti insieme, imprenditori e operai. Traditi dalla voglia di ricominciare dopo quel maledetto 21 maggio che aveva fermato la loro vita. A casa e in fabbrica. Ma lillusione che il terremoto fosse alle spalle durata appena ventiquattro ore. Luned le aziende hanno riaperto, ieri la gran parte sono crollate. Si disperano i familiari degli operai rimasti sotto le macerie dellHaemotrovic di Medolla caduta in 15 secondi. Sperano che siano ancora vivi, che quel via vai continuo di vigili del fuoco significhi che ci sia ancora speranza di trovare i tre operai ancora vivi. Ma gli basta vedere il volto dei soccorritori, stanchi e senza speranza, per tornare solo ad abbracciarsi. Mio cognato non doveva essere l dentro, questa non era la sua fabbrica piange Carmela, la cognata di Giordano Visconti, uno dei dispersi dellHaemotronic il suo posto di lavoro era nella sede di Mirandola che era inagibile dalla prima scossa. Ma Giordano voleva tornare al lavoro a tutti i costi ed era venuto qui. Non siamo riusciti a fermarlo e ora preghiamo che sia vivo. Accanto c il fratello di Giordano, Andrea, circondato dai colleghi. Questa famiglia ha pure perso tutto ieri alle 9, il lavoro e la casa. Alzarsi da questo prato con le macerie significa spostarsi in tendopoli. Decidono di aspettare notizie di Giordano rimanendo su quel prato. Ci sembra anche di essergli pi vicini dice Carmela. Non si muovono nemmeno Daniele e Roberto, colleghi di Giordano. Ci siamo salvati solo perch eravamo nel magazzino che non crollato. Ma noi saremmo dovuti essere nel settore della produzione con Paolo e Giordano. E stata una fatalit a salvarci la vita. Dov la zona industriale di Cavezzo? Di l, ma rimasto ben poco e anche il paese non c pi.... Via Giovanni di Vittorio a Cavezzo la strada che unisce il centro alla zona industriale. Il centro zienda Enea Grilli, morto insieme ai dipendenti Eddy Borghi e Vincenzo Iacono. Accanto c la sede secondaria della Haermotronic, dichiarata inagibile, ma rimasta miracolosamente in piedi. La BBG invece aveva riaperto, ma non ha retto alla seconda scossa. Nadia Benatti unoperaia della Haemotronic di Mirandola. E passata mille volte su quel percorso dove ora ci sono le travi di ferro crollate. Avevano detto che la BBG era agibile racconta Nadia ero perfino rimasta male quando ho saputo che la mia, invece, di azienda rimaneva chiusa. Ora cosa possiamo sperare, di tornare al lavoro presto?. Mirandola, Medolla, Cavezzo. Ognuno al suo centro, ma senza distacco. La statale Canaletto, che unisce Modena a Verona, attraversa in una continuit di villette e capannoni. Qui, le zone industriali sono pi estese del centro abitato, come capita anche nel Nordest. E spesso la casa accanto alla fabbrica. Ieri era il primo giorno che davvero si pensava che fosse tutto finito. Che si poteva ricominciare a rispondere ai clienti, a spedire le commesse rimaste in sospeso dal 21 maggio. Di quellillusione sono rimasti i tir mezzi riempiti. Alcuni hanno ancora le porte posteriori aperte. Le hanno lasciate cos e sono fuggiti. Per molto tempo non ci sar nulla da caricare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA PARTITA

Gli azzurri non giocano


PARMA. La terra trema, lItalia non gioca. Mario Balotelli ha capito quel che stava succedendo quando il telefonino allorecchio, l fuori dallalbergo nel centro a Parma, ha smesso di funzionare e dalla hall sono accorsi gli ospiti giapponesi per radunarsi tutti in strada. Al riparo dal terremoto. Cinque punto otto della scala Richter, reciteranno poi i bollettini dei sismografi. Una schicchera, la definizione del gruppo di calciatori azzurri che dopo la giornata nera di luned, da Firenze a Parma collincubo del calcioscommesse, ieri hanno fatto il percorso al contrario. Cercando di mettersi alle spalle la paura del sisma. Italia-Lussemburgo, primo dei due test amichevoli in preparazione degli Europei, non si gioca pi: lo ha deciso verso ora di pranzo la Federcalcio, dintesa con prefetto e sindaco, quando su Parma stava piombando la terza scossa forte. Come abbiamo saputo dei morti, abbiamo deciso di non giocare: rispettiamo il lutto, e non cera lo spirito, spiega Demetrio Albertini. Ci sono delle priorit di sicurezza che non si possono trascurare, aggiunge Giancarlo Abete.

Il recupero dei cadaveri degli operai sepolti sotto il capannone della Haemotronic stato evacuato e in zona industriale i capannoni e prefabbricati rimasti in piedi si contano sulla punta delle dita. Chi pu fuggito, gli altri hanno improvvisato drammatici accampamenti nei giardini pubblici, lungo le strade. Il cofano della macchina aperto con qualche vettovaglia e il tavolo da pic-nic davanti. Non serve altro per passare la notte in pace. In pianura Padana il panorama non ha ostacoli. Non c nulla che nasconde gli scheletri delle fabbriche cadute e dei campanili sbriciolati. Il profilo della BBG a Mirandola, altro punto di forza del polo biomedico, da lontano sembra un palazzo tagliato a met, in orizzontale per. L il proprietario della-

ROMA. Sono decine le iniziative di solidariet a sostegno della popolazione colpita dal sisma. La Rai ha lanciato una raccolta straordinaria di fondi attivando, fino al 26 giugno, il numero solidale 45500. Il ricavato della raccolta verr versato sul Fondo della Protezione Civile. Il valore della donazione sar di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari mentre sar sempre di 2 euro per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa. Confindustria e le segreterie Generali di Cgil, Cisl e Uil hanno deciso di assumere una iniziativa congiunta, favorendo,

Donazioni, via alla gara di solidariet


E sul web scattano gli appelli a liberare le connessioni wifi
con la collaborazione delle loro articolazioni territoriali, la raccolta in azienda di contributi volontari da parte dei singoli lavoratori tramite la trattenuta dalla busta paga dellequivalente di unora di lavoro, e di invitare le aziende a devolvere un contributo equivalente per la medesima finalit. Il conto corrente bancario appositamente attivato il n. 12900, presso Carisbo Spa sede di Bologna (Gruppo Intesa Sanpaolo) IBAN IT 11N06385024011 00000012900. Dal web partita invece la gara al Wifi libero, con lintento di migliorare le comunicazioni, messe a dura prova dal tilt, per congestionamento, della telefonia mobile. Tra i primi a proporre di aprire il Wifi Antonio Di Pietro. Su Twitter ha rivolto un appello ai cittadini per una migliore copertura delle zone colpite, aiutando cos i soccorsi. Sempre su Twitter anche lo scrittore Roberto Saviano ha invitato a non usare cellulari nelle zone colpite dal terremoto. Le reti sono sovraccariche. Chi ha connessioni internet -ha esortato - renda libero laccesso al wifiIl Comune di Bologna per tempo si mosso in questa direzione aprendo a tutti il proprio sistema internet wifi Iperbole al quale collegarsi senza password. E pure Rimini Fiera ha recepito linvito a togliere le password alle reti wifi per facilitare i collegamenti con le aree pi colpite

dal sisma. Telecom Italia ha comunque assicurato che nelle aree del sisma non si evidenziano danni alle strutture di rete fissa e mobile pur ammettendo locali fenomeni di congestione, dovuti a picchi di traffico. I telefoni mobili sono, infatti, andati in black out nei minuti successivi alla forte scossa sismica sia a Bologna sia nel Veneto. Nessun danno alle infrastrutture di rete, viene assicurato anche da Vodafone e Wind: entrambe segnalano fenomeni di congestione, superati, dovuti alla grande richiesta di accesso alla rete.

Rovereto, rimasto schiacciato dal crollo degli arredi nella sua chiesa

Parroco travolto per salvare le statue


ROVERETO. Un prete di campagna ha solo la sua chiesa. Poco importa se non fa parte della storia dellarchitettura, se non ospita grandi capolavori. Ogni statua, ogni arredo, come se fosse un pezzo del paese. Don Ivan Martini, 65 anni, da nove parroco di Rovereto, uno dei paesi della Bassa modenese maggiormente colpita dal sisma, morto ieri mattina nella sua chiesa crollata. Proprio come i due frati di Assisi (padre Angelo Api e il seminarista polacco Borowec Zdzislaw), morti il 26 settembre 1997 insieme a due funzionari della soprintendenza delle belle arti (Claudio Bugiantel-

Un altro sacerdote ferito dai calcinacci nel duomo di Carpi


la e Bruno Brunacci) sepolti dagli affreschi di una delle chiese pi belle del mondo crollati durante un sopralluogo allaltare maggiore. Don Ivan voleva bene alla sua chiesa e a ci che cera dentro. La parrocchia di Santa Caterina era stata danneggiata e resa inagibile dal precedente sisma, ma si doveva fare un sopralluogo per salvare un po di arredi che ce-

rano dentro. Cos ieri mattina, accompagnato da due vigili del fuoco, entrato nella chiesa per cercare di salvare alcune statue fra cui, in particolare, una statua della Madonna alla quale molti dei suoi parrocchiani erano particolarmente devoti. l che il forte terremoto, la scossa di intensit 5,8, lo ha sorpreso. Don Ivan stato colpito dal crollo, di una pietra o di una trave, che non gli ha lasciato scampo. Illesi, invece, i due vigili del fuoco che erano con lui e che sono riusciti a mettersi in salvo. Rovereto cos, in mezzo a tanti danni riportati dalle strutture, piange la sua uni-

La chiesa di Rovereto dove morto don Ivan Martini

ca vittima, il suo parroco, al quale il paese voleva bene. Non per niente facile fare il prete fra comunisti e immigrati che chiamano Dio con un altro nome. Don Ivan

era uno veramente in gamba, racconta un suo parrocchiano, accompagnando lelogio ad un gesto esplicito, ma non certo irrispettoso, che descrive il coraggio col quale

esercitava la sua missione. rimasto ferito, invece, un altro parroco che stato coinvolto da un crollo nel duomo di Carpi. In un primo momento si era temuto per la sua vita, si era addirittura diffusa la notizia della sua morte. In realt ha riportato solamente qualche lieve danno fisico e una grandissima paura, come il resto dei suoi parrocchiani. Il pericolo di operare negli edifici colpiti altissimo. Dopo le nuove violentissime scosse, sono state sospese ieri nelle zone del terremoto le verifiche dei tecnici ai beni culturali. Lo ha deciso il prefetto Fabio Guttuso Carapezza, in Emilia per lunit di coordinamento nazionale dei beni culturali del Mibac.

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

PRIMO PIANO

A4

IL CENTRO

TERREMOTO

E in ginocchio uno degli apparati produttivi pi prosperi dEuropa, ferme aziende di eccellenza

Soccorritori al lavoro tra le macerie dei capannoni sbriciolati dalle scosse

di Vindice Lecis
ROMA. La strage degli operai nei capannoni della morte. Dove si lavorava con ansia febbrile per riportare in vita aziende in ginocchio dopo lo schiaffo del 20 maggio. Ora restano capannoni collassati, come fragili scatole di carta velina. Su 16 vittime accertate, almeno 10 sono operai delle industrie che punteggiano questo pezzo dellEmilia, la Bassa Modenese. Lavoravano perch gli avevano detto che si poteva stare tranquilli, nonostante crepe e fenditure. Come alla Haematronic di Medolla, trasformata in un cumulo di macerie e che gi venerd aveva ottenuto lagibilit. Sotto travi, pannelli e lamiere stata sepolta la vita di quattro lavoratori mentre altri quaranta sono riusciti a mettersi in salvo appena in tempo. Nella contabilit della morte ci sono le tre vittime alla Meta di San Felice sul Panaro, tre alla Bbg di San Giacomo di Roncole, una al mobilificio di Cavezzo e tre alla Haemotronic di Medolla dove si cerca disperatamente un disperso. Morti di lavoro in questa terra civile e produttiva dove ora per sinterrogano sul perch di questa tragedia. Perch le fabbriche erano aperte nonostante le lesioni? Se lo chiesto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che vuole capire come sono andate le cose anche sul versante della prevenzione. Le parole di Susanna Camusso, leader della Cgil, sono invece di forte deDopo 4 giorni la notizia era gi sparita dalle prime pagine dei giornali nazionali e dalle tv. La spiegazione? Non cera da raccontare di mamme che piangevano i figli, non cera il ventenne morto a pochi giorni dalla laurea, non cerano lemozione e la lacrima (quella che fa la fortuna di tanti programmi televisivi) ma solo un bel po di case danneggiate, qualche monumento lesionato, e alcuni operai morti sotto le macerie che hanno allungato il gi lungo elenco delle vittime sul lavoro. Ma linquietudine vera arriva quando ci si rende conto che lo Stato non c, che lo Stato non tutela la vita dei cittadini. Ho letto ieri una agenzia in cui il presidente del consiglio Monti nel suo linguaggio crudo al limite del cinismo ha detto: Occorre che i cittadini si rendano conto che un terremoto non col-

Fabbriche, leconomia sbriciolata


Dieci vittime sotto le macerie. Camusso: non dovevano essere al lavoro
nuncia: Non si provveduto alla messa in sicurezza degli stabilimenti prima di far tornare le persone al lavoro. Perch, ha ribadito il segretario Cisl, Raffaele Bonanni, in quel caso la morte di questi operai si sarebbe potuta evitare perch inconcepibile che a distanza di cos pochi giorni dal precedente sisma non si sia agito per accertare la reale stabilit e la sicurezza dei capannoni. Il 20 maggio il terremoto aveva sconvolto il Ferrarese facendo sei vittime. Anche in quelloccasione erano morti quattro operai: a Ponte Rodoni di Bondeno, due alla monocottura della SantAgostino ceramiche e uno alla fonderia di Dosso. Solo pochi giorni fa nacquero forti polemiche con il corollario di impegni. Ma c stato solo il tempo di seppellire i morti senza avere rispostesul perch, ad esempio, le grandi travi trasversali in molti di quei capannoni sono solo incastrate ma non legate alle colonne portanti. A Ferrara, per questo, ci sono gi 15 indagati. Anche il ministro Fornero si chiede perch a ogni terremoto cadono gli edifici. Ma il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi parla di fatalit. Perch non vero che sono crollati capannoni di carta velina, quelli del settore ceramica erano signori capannoni, costruiti con tutti i crismi. Quindi mi sembra che i crolli siano da attribuire alla fatalit. Le nuove scosse hanno messo in ginocchio uno degli apparati produttivi pi prosperi dEuropa con imprese di assoluta eccellenza. Molte di queste, danneggiate o distrutte, operano nei settori del bio-medicale, alimentare e meccanico. Lelenco lungo e si aggiunge alle 1780 aziende del solo Modenese gi ferme dopo il terremoto del 20 maggio. Ieri crolli si sono registrati negli stabilimenti delle societ Gambro, Arnes di Mirandola, Menu e Aemotronic di Medolla, Vam di Cavezzo, Arnes di Mirandola e al Caseificio nazionale novese. Danni per 15 milioni negli stabilimenti di aceto balsamico di Cavezzo. Evacuata la Magneti Marelli di Crevalcore (Bologna). A casa i 3000 dipendenti della Ferrari di Maranello.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LALLARME IGNORATO

Questi capannoni resistono solo al vento


ROMA. Gi allindomani del sisma di 10 giorni fa, gli esperti avevano dato il loro parere, in pratica prevedendo quello che poi accaduto. E il quadro che avevano dato non era rassicurante: Sicuramente qualcuno ha operato con leggerezza, facendo economia. Si progettato in maniera non intelligente, era stata lopinione del presidente dellassociazione di Ingegneria sismica italiana, Agostino Marioni. Per Marioni i costruttori di prefabbricati fanno a gara a chi appoggia le travi per due centimetri senza sostegno. Il buon senso avrebbe consigliato altri provvedimenti. Provvedimenti che avrebbero avuto un costo superiore marginale. C stata unesasperata tendenza al risparmio. Gian Michele Calvi, professore ordinario e direttore della Ume school Iuss Pavia e presidente della fondazione Eucentre, venerd scorso a margine di un convegno sul Recupero del costruito in zona sismica, aveva in pratica previsto quello che accaduto ieri: Le zone colpite non sono storicamente classificate come sismiche. Basterebbero pochi interventi - aveva detto - ma cos come sono non resisterebbero a nessuna accelerazione. Un terremoto in pianura padana o in zone non classificate provocher sempre il crollo di strutture di questo tipo, compresi i supermercati. Quelli avvenuti non sono stati crolli legati a rotture di travi o pilastri. Ma sono strutture costruite come lego, una parte ha perso lappoggio e sono cadute. Lingegnere bolognese Guido Cacciari, con 20 anni di esperienza in zona sismica, ieri ha ribadito il concetto: I capannoni in prefabbricato ante 2006 sono a rischio eccezionale di crollo alla minima scossa. Infatti, lunica sollecitazione orizzontale per cui sono calcolati il vento, a cui resistono per solo peso proprio. Proprio quel peso che lorigine della sollecitazione sismica.

Le accuse degli esperti Travi appoggiate come Lego Esasperata tendenza al risparmio

DALLA PRIMA

TERREMOTO, LO STATO ASSENTE


pa dello Stato e che lo Stato si renda conto che i cittadini molto si attendono dallo Stato quando sono colpiti dal terremoto. Una frase che a chi come me ha perso gli affetti pi cari mette i brividi. Allo Stato non interessa evitare i morti, al massimo aiuta chi rimasto. E la stessa equazione che qualche giorno prima del terremoto dellAquila usc dalla bocca di un componente della commissione Grandi Rischi il quale disse che qualsiasi cosa fosse accaduta la Protezione civile sarebbe stata pronta a intervenire. Dopo. Quando i morti si contarono a centinaia. Ma il caso Emilia per certi versi ancora pi sconvolgente. Se il terremoto di 10 giorni fa stato definito imprevedibile quello di ieri poteva doveva rientrare nelle possibilit e bisognava prendere tutte le misure necessarie per evitare che una nuova forte scossa causasse vittime: primo, vero obiettivo, di ogni Protezione civile degna di questo nome. Invece abbiamo assistito alle profezie di esperti di terremoto (pagati a colpi di migliaia di euro al mese) che dicono tutto e il contrario di tutto, che non sanno che pesci pigliare e che dopo il caso LAquila badano bene a non esporsi troppo per cui mettono insieme frasi che comunque vada (che ci sia o no una

forte scossa) possono andare bene. Roba da stregoni dei fumetti di Zagor. E poi, presidente Monti, il terremoto (almeno come lo conosciamo in Italia) non fa danni agli uomini: se allAquila fossimo stati tutti in mezzo a un grande prato avremmo avuto limpressione di essere su una giostra ma nulla di pi. Le case si rifanno, possibilmente meglio di comerano. luomo, signor presidente, che uccide: costruendo male, offrendo il fianco alla speculazione, infischiandosene della vita altrui. Il caso dei capannoni che si sono accartocciati in Emilia dovrebbe essere un segnale forte per la politica. Ma c poco da sperare. Passata lemozione tutto torner come prima. Sempre in attesa dei prossimi morti. E a chi tocca tocca. Giustino Parisse
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CENTRO

PRIMO PIANO

A5

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

TERREMOTO

Gli eventi originati dalla dorsale ferrarese Il fronte degli epicentri raggiunge i 50 chilometri

I sismologi: attivata nuova faglia


Rilievi in corso per confermare lipotesi. LIngv: attese repliche molto forti
SCIAME SISMICO

di Natalia Andreani
ROMA. La causa di tutto sepolta sotto miliardi di metri cubi di antichissimi sedimenti, dove le pendici rocciose dellAppennino proseguono, da Bologna al Po, infilandosi sotto la Pianura Padana. I geologi la chiamano dorsale ferrarese o arco di Ferrara ed il suo movimento che ha scatenato il terremoto di ieri e quello del 20 maggio scorso. Un terremoto di rara potenza come non se ne vedevano da almeno cinque secoli. E che ora si prepara a dare altre scosse, anche molto forti dicono i sismologi che dalla scorsa notte hanno triplicato i turni presenze nella sala operativa dellIngv, listituto di geofisica e vulcanologia che sorveglia lattivit sismica in Italia. Lintensit e la distribuzione dei sussulti che nella giornata di ieri hanno riportato la paura in Emilia facendosi sentire fino in Austria, Slovenia e Croazia, per diverse ore hanno anche fatto temere lattivazione di una faglia diversa da quella che ha originato il sisma del 20 mag-

In allerta Calabria e Basilicata


ROMA. Luned c stata la riattivazione di una sequenza di scosse nella zona del Pollino. Cosa che ci sta preoccupando, perch la magnitudo sta crescendo. A dirlo Marco Mucciarelli, professore di sismologia allUniversit della Basilicata, che collabora con il Cnr di Tito (Potenza). Questa sequenza di scosse attiva da dicembre - conclude - ma non sappiamo ancora come si evolver. Quanto al fatto che queste scosse possano essere collegate con quelle in Emilia-Romagna, lesperto risponde che non si pu dire: C un forte dibattito nel mondo scientifico su questo. Alcuni sostengono che vi siano dei periodi in cui si concentrano i terremoti, mentre per altri una semplice fluttuazione statistica. Dopo quelle di luned, altre due scosse di magnitudo 2.8 sono state registrate tra Basilicata e Calabria. Secondo i rilievi dellIngv, il sisma ha avuto ipocentro a 3,2 km di profondit ed epicentro in prossimit del comune cosentino di Morano Calabro e di quelli potentini di Rotonda e Viggianello. Non risultano danni a persone o cose. Si tratta della settima scossa nella zona negli ultimi due giorni. so modo della precedente. Ma solo le analisi dei dati permetteranno di avere un quadro preciso della situazione e capire se lultimo evento sia stato davvero di un segmento della stessa faglia. Perch quella che si risvegliata una zona complessa, nella quale si distinguono tre grandi strutture ad arco poste luna davanti allaltra a distanza di dieci, quindici chilometri spiega il sismologo Gianluca Valensise. E una delle ipotesi che la struttura attivata il 20 maggio possa aver risvegliato quella adiacente, proprio come se le avesse dato un calcio, aggiunge Valensise che da geologo dei terremoti ha studiato a lungo la troppo snobbata pianura padana. Quanto alle polemiche sulla presunta inadeguatezza della mappa di pericolosit del territorio Valensise, che tra gli autori della carta, respinge accuse prive di fondamento. Nessuno dei recenti terremoti ha superato i valori previsti. Il problema

Soccorritori tra le macerie di Cavezzo gio. Insomma si temeva un nuovo evento di cui il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Antonio Catrical, ha informato anche il Parlamento nel corso di un informativa al Senato. In serata gli esperti hanno poi corretto il tiro parlando della stessa faglia o di una faglia parallela orientata nello stes-

che la mappa stata elaborata solo fra il 2004 e il 2006 e di conseguenza la gran parte degli edifici e dei capannoni industriali non ha avuto tempo e modo di recepirla. Ci che appare certo, per il momento, che il fronte appenninico attivo si allargato di dieci chilometri verso est provocando una variazione nella geografia degli epicentri stavolta pi vicini al modenese che al ferrarese. La distribuzione delle repliche evidenzia che la fascia attivata con i terremoti odierni estende la zona attiva fino alla provincia di Reggio Emilia, con una estensione totale di quasi 50 km, hanno scritto gli esperti in una nota che a sera ha fatto il punto sugli eventi in corso. Una situazione che rende impossibile offrire rassicurazioni alle popolazioni colpite. La sequenza delle repliche sar lunga e non si pu escludere che possano avvenire altri forti terremoti, come quello avvenuto oggi, ha dichiarato ieri sera il presidente dellIngv, Stefano Gresta. Dunque anche di una magnitudo pari a 5.9.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Polemica sulla parata del 2 giugno. Monti: ricostruire al pi presto


di Gabriele Rizzardi
ROMA. La parata militare per la Festa della Repubblica si far. Il tam tam partito su Twitter subito dopo le devastanti scosse di teremoto che hanno messo in ginocchio lEmilia Romagna e il Modenese non ha sortito effetti. E non nemmeno servito il pressing dei partiti di centro, della sinistra e della destra, che chiedevano di rinunciare alla parata e proponevano di destinare i soldi (3 milioni di euro)alle vittime del terremoto. La decisione di far sfilare ugualmente militari, mezzi blindati e aerei, viene formalizzata in serata con una nota ufficiale del Quirinale. Celebreremo sobriamente il 2 giugno ma lo dedicheremo alla memoria delle vit-

Lutto, ma la sfilata si far


Napolitano: Fermezza per affrontare le sfide
Il presidente Napolitano durante la sua visita in Friuli pegnarsi per capire veramente come sono andate le cose e se ci siano misure preventive che potevano essere prese. Nellattesa di conoscere le misure per lemergenza che oggi saranno prese dal consiglio dei ministri, il governo ha deciso una giornata di lutto nazionale. Luned prossimo scuole e uffici pubblici terranno le bandiere a mezzasta per ricordare le vittime del terremoto. Lannuncio stato fatto ieri al Senato dal sottosegretario alla presidenza del consiglio, Antonio Catrical, dopo che in mattinata Mario Monti aveva assicurato che le istituzioni non sono impreparate e che il governo pronto a gestire la ricostruzione e il dramma degli sfollati. Lo Stato far tutto quello che deve fare e che possibile fare e nei tempi pi brevi per garantire la ripresa della vita normale. E importante che i cittadini colpiti si rendano conto che un terremoto non colpa dello Stato, e lo Stato deve rendersi conto che i cittadini molto si aspettano dallo Stato in eventi di questo tipo spiega il presidente del consiglio, che proprio ieri mattina ha ricevuto a palazzo Chigi il presidente della Regione Emilia Romagna, Vasco Errani, e il responsabile della Protezione civile, Franco Gabrielli. Il consiglio dei ministri si riunir oggi per individuare le prime linee di intervento. E sul tavolo di Monti c gi una precisa richiesta. Una richiesta che sostenuta dai partiti della maggioranza (Pd e Pdl) e dellopposizione (Idv e Lega): allentare subito il patto di stabilit ai comuni colpiti dal sisma per consentire loro di poter utilizzare le risosrse che attualmente sono bloccate.
RIPRODUZIONE RISERVATA

time, al dolore delle famiglie e anche a momenti di scoramento che devono essere superati. Lo celebreremo perch la Repubblica deve dare conferma della sua vitalit, forza democratica, serenit

e fermezza con cui affronta le sfide spiega Giorgio Napolitano, che in mattinata definisce tristissima la morte degli operai e si chiede se qualche lutto poteva essere evitato: Bisogna im-

Ingenti danni registrati al patrimonio artistico


ROMA. La priorit quella di evitare che si ripeta quello che successe ad Assisi, quando con il terremoto di Marche e Umbria, nel settembre 97, croll la volta della Basilica di Assisi, morirono quattro persone, due delle quali erano funzionari del ministero impegnati nei sopralluoghi. Per questo motivo, dopo le ultime violentissime scosse, il prefetto Fabio Guttuso Carapezza supertecnico inviato dal ministero dei Beni culturali ha sospeso le verifiche allinterno di chiese e monumenti. Troppo presto per una stima, ha spiegato, ma certo che i danni sono molto gravi, le condizioni molto peggiorate con tetti sfondati e crolli per campanili, chiese, centri storici, fortifi-

Sospese le verifiche sui monumenti colpiti


cazioni. Del Duomo tardo gotico di Mirandola, in provincia di Modena, non rimangono che macerie. E cos a Carpi, dove il tetto crollato del Duomo ha ferito il parroco o a Rovereto, nella Bassa modenese, dove la parrocchia di Santa Caterina si sbriciolata uccidendo il parroco che cercava di salvare la statua della Madonna. Sono soprattutto le chiese e i loro campanili i primi simboli dello sfregio del sisma. Ma non solo. Perch con le nuove scosse di ieri e con la terra inquietata dai sussulti in tutto il nord sono crollati questa volta anche castelli, fortezze, palazzi, in alcuni casi interi piccoli centri storici. Sconquassi e crepe che hanno devastato lEmilia, ma ferito anche Lombardia e Veneto. A Mantova stato evacuato Palazzo Ducale. A Padova sono salvi i preziosissimi affreschi di Giotto della Cappella degli Scrovegni, ma il terremoto ha accentuato le lesioni gi presenti in due delle cupole della Basilica di SantAntonio, dove sono crollati anche

cornicioni, intonaci, frammenti di parete. Anche a Venezia, dove il terremoto si sentito questa volta tantissimo, le scosse hanno fatto cadere il capitello di una statua in pietra ai Giardini Papadopoli. E con la terra che trema ancora il pericolo non finito. Forte di unesperienza lunga oltre 15 anni e diversi terremoti nel settore dei rischi per i beni culturali, il prefetto Carapezza lavora allorganizzazione dei soccorsi. Ieri in Emilia il prefetto ha incontrato il ministro dellInterno Anna Maria Cancellieri, il capo della Protezione civile, Franco Gabrielli, i vigili del fuoco e i responsabili delle soprintendenze. (fab.i.) Il rosone del duomo di Mirandola
RIPRODUZIONE RISERVATA

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

PRIMO PIANO

F2

IL CENTRO

IL TERREMOTO IN EMILIA-ROMAGNA
LAQUILA. Quando, il 6 aprile del 2009, un terremoto di magnitudo 6.3 devast LAquila e il circondario, provocando la morte di 309 persone, i volontari emiliani furono, per mesi, in prima linea per aiutare gli aquilani. Ora che la tragedia ha colpito lEmilia la solidariet degli abruzzesi non si fa attendere. Il primo ad esprimere vicinanza agli emiliani proprio il sindaco dellAquila, Massimo Cialente. E una ferita che si riapre, dice, che si nutre delle nostre paure pi profonde, che brucia ancora nel ricordo di tutti i cittadini aquilani: la notizia della replica di cos forte magnitudo nel modenese ci lascia attoniti e sconvolti. E se lamministrazione comunale aquilana annuncia di voler continuare a supportare i sindaci dei comuni colpiti dal sisma, anche la Regione Abruzzo si mobilita. Ieri sera partita alla volta di Cavezzo, in provincia di Modena - epicentro della scossa di ieri mattina -, una colonna mobile della Protezione civile regionale: 45 volontari dellAssociazione nazionale alpini, con 25 mezzi, allestiranno una tendopoli, totalmente autosufficiente per una settimana e in grado di ospitare 250 senzatetto. Abbiamo conosciuto gran parte di queste persone quando la tragedia era a casa no-

La partenza della colonna mobile, di lato i tecnici del comune dellAquila con Matteo Renzi

LAbruzzo manda uomini e mezzi


Si muove la protezione civile regionale. La solidariet di Cialente
stra, commenta lassessore regionale alla Protezione civile, Gianfranco Giuliante. Ci ricongiungeremo con delle persone che hanno condiviso il nostro dramma. Il destino, dice lassessore, ha voluto che vivessero la stessa tragedia. Noi non li lasceremo soli. Giuliante, che questa mattina partito assieme ad una squadra di tecnici per lEmilia, annuncia che anche dopo la fase della prima emergenza lAbruzzo non smetter di supportare le zone colpite dal terremoto. Si gi mobilitato il comitato Anpas Abruzzo: da

LAnpas Abruzzo gi sul posto Volontari da Loreto Aprutino e Montesilvano La mobilitazione corre su Facebook
sabato sette volontari sono impegnati nel campo di accoglienza allestito presso il comune di Mirandola. Ieri una seconda colonna mobile Anpas Abruzzo, composta da 15 volontari e 6 mezzi, partita con una tenda sociale di 160 metri quadrati per poter ospitare le sala mensa ed un modulo bagno e docce per larea di accoglienza allestita nel cam-

po sportivo di Novi di Modena. Da Montesilvano sono partiti con due automezzi cinque volontari della Protezione Civile, i quali, coadiuvati dalla sezione di Loreto Aprutino, si sono mossi alla volta del polo fieristico di Bologna, per lallestimento di una tendopoli. Anche i cittadini comuni, attraverso il tam tam sui social network, fanno sentire la propria vicinanza a chi sta vivendo il dramma del terremoto. Uno per tutti, Pierluigi Biondi, sindaco di Villa SantAngelo, uno dei comuni maggiormente feriti dal sisma del

2009. C una famiglia di Modena con figli piccoli che ha necessit di due roulotte, scrive il primo cittadino su Facebook, sarebbero anche disposti a venirle a prendere. Se qualcuno ne ha e vuole donarle, pu contattarmi. C anche chi propone di aiutare le aree colpite dal terremoto comprando i prodotti locali: ne esempio la campagna promossa dalla Pro Loco di Tornimparte, che raccoglie adesioni per lacquisto di Parmigiano reggiano. Lorenzo Dolce
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sul posto i tecnici del comune dellAquila


Rosone: Stiamo rivivendo il dramma di tre anni fa
I danni del sisma In alto Massimo Cialente sindaco dellAquila MODENA. Le persone che correvano per le strade, intere famiglie che mangiano vicino alle case, con le porte aperte, e, soprattutto, la grande paura negli occhi di tutti. Mi sembrato di rivivere quanto accaduto allAquila tre anni fa. la testimonianza di Luca Rosone, tecnico del Comune dellAquila, arrivato a Modena luned sera. Rosone fa parte di una squadra di sei tecnici - due stanno lavorando a Bologna, due a Ferrara e due a Modena - inviata dallamministrazione comunale dellAquila per supportare gli operatori locali nella valutazione di agibilit degli edifici colpiti dal terremoto. La macchina dellemergenza, spiega Rosone, organizzata con tre Ccs, ovvero Centri di coordinamento dei soccorsi. Uno a Bologna, nella sede della Regione Emilia Romagna, e altri due sono a Modena e a Ferrara. Il nostro compito quello di recepire le schede per la valutazione della condizioni degli edifici e inviarle tutte al Ccs di Bologna. Con le scosse di ieri, per, il lavoro del gruppo aquilano cambiato: Stamattina (ieri per chi legge, ndr.), spiega Rosone, dopo la prima fortissima scossa abbiamo iniziato una serie di sopralluoghi nei comuni di nostra competenza. Il paragone con LAquila, per Rosone, inevitabile: Case ed abitazioni sono sicuramente meno danneggiate delle nostre, dice, ma la situazione grave per quanto riguarda il patrimonio artistico e per i capannoni industriali. Sono stato, ad esempio, a SantAgostino, piccolo comune della provincia di Ferrara, prosegue il tecnico aquilano, dove sono morti alcuni operai a causa del crollo dei complessi industriali. Anche se in apparenza i capannoni possono sembra-

re nuovi, evidenzia Rosone, in realt, come ci ha spiegato una collega del posto, queste strutture sono state realizzate prima del 2005, quando non era obbligatorio costruire nel rispetto della normativa antisismica. Dopo il sopralluogo nei capannoni industriali, Rosone, assieme ai colleghi, ha visitato anche la frazione San Carlo di SantAgostino, interessata dal cosiddetto fenomeno della liquefazione. I tecnici aquilani sono ospiti in un campo gestito dalla Protezione civile di Firenze a Modena e, al loro arrivo, ad accoglierli cera il sindaco del capoluogo toscano, Matteo Renzi. Il gruppo torner in Abruzzo luned prossimo, quando arriveranno in Emilia altri colleghi aquilani. (l.d.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CENTRO

ATTUALITA

A6

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

POLITICA E AFFARI

Arrestato Ponzellini, ex presidente Bpm


Prestito sospetto a una societ di gioco dazzardo. Nellinchiesta Santanch e La Russa
di Gigi Furini
MILANO. La Banca Popolare di Milano sembrava un grande bancomat al quale tutti potevano attingere. E questa limpressione che si ottiene dalla lettura dellordinanza con la quale, ieri mattina, il Gip di Milano Cristina Censo, ha posto agli arresti domiciliari lex presidente dellimportante banca milanese, Massimo Ponzellini. Lo stesso provvedimento stato adottato per Antonio Cannalire, da qualcuno definito un faccendiere, che era uno stretto collaboratore di Ponzellini quando questi era ai vertici della Bpm. Un terzo provvedimento, nei confronti di Francesco Corallo, al quale farebbe capo la societ Atlantis, non stato eseguito. Corallo si trova allestero e fa sapere attraverso lavvocato di essere assolutamente estraneo e che si tratta di calunne per togliere dal mercato la sua societ. Larresto stato disposto proprio in seguito allinchiesta su un finanziamento sospetto, 148 milioni di euro, alla Atlantis. Le accuse sono di associazione per delinquere finalizzata allappropriazione indebita e alla corruzione. Fra gli indagati ci sarebbero anche Enzo Chiesa, ex direttore generale della banca e Marco Milanestro Paolo Romani che si sarebbe interessato per far avere un finanziamento a unimprenditrice del settore televisivo. Poi c Paolo Berlusconi (fratello di Silvio) che chiede affidamenti (gli verranno poi concessi). Ma, secondo il capo divisione crediti della banca la richiesta un po sullimpossibile, nel senso che si chiedono anticipi su utili che ci saranno forse in societ. E salta fuori il nome di Ignazio la Russa, che si sarebbe speso per sbloccare un finanziamento alla societ Quintogest (al telefono con Cannalire, che gli prospettava la difficolt nel portare avanti la pratica, avrebbe detto: Allora chiamo io Massimo, vedrai che facile). C anche Daniela Santanch che sollecitava Cannalire (con il quale mostrava notevole confidenza) per ottenere un finanziamento alla sua Visibilia. Ma anche in questo caso - scrive il Gip - lattivit non sembra finanziabile. Fra i favoriti da Ponzellini anche Marco DellUtri, figlio del senatore del Pdl Marcello, che avrebbe ottenuto finanziamenti caratterizzati da vistose irregolarit DellUtri, insieme a Callalire, socio della Jackpot game, una societ di giochi dazzardo in rapporti con Atlantis.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL PERSONAGGIO

Da Romano Prodi a banchiere del Carroccio


MILANO. Battuta pronta, marcato accento emiliano, tanti incarichi e altrettante simpatie politiche, vere o presunte. Eccolo il ritratto di Massimo Ponzellini, bolognese classe 1950. Al vertice di Impregilo, Ponzellini siede da maggio 2007 ed stato confermato nella primavera del 2011. Assistente personale di Romano Prodi alla fine degli anni Settanta, dopo lingresso in Bpm nel 2009 era diventato per tutti il banchiere della Lega. Per due anni e mezzo, caso unico in Italia, Ponzellini ricopr la presidenza di due societ del Ftse Mib, lindice di Borsa che raccoglie i 40 principali titoli del listino: con Bpm anche Impregilo. La carriera di Ponzellini, sposato e padre di tre figlie, inizia nei primi anni Settanta a Bologna come amministratore delegato della Tipografia Compositori. Poi la collaborazione con Prodi. Negli anni 90 stato anche ad della Banca europea per gli investimenti; fino al 2007 al vertice della Zecca dello Stato.

Massimo Ponzellini, ex presidente Bpm, a sinistra, e Enzo Chiesa direttore generale se, deputato del Pdl, ex braccio destro del ministro Tremonti, gi al centro di unaltra inchiesta. Milanese (che nega ogni addebito) si sarebbe speso per lintroduzione di una legge sul gioco dazzardo favorevole a Corallo (in teoria la legge doveva reperire risorse per il terremoto in Abruzzo). Nel mirino degli inquirenti era proprio finito il finanziamento da parte di Bpm alla Atlantis che, risalendo la catena di controllo attraverso una societ delle Antille olandesi, farebbe capo a Francesco Corallo, figlio di Gaetano, condannato per reati di criminalit organizzata e legato al clan di Nitto Santapaola. In particolare viene rilevato che i ricavi di Atlantis, vincitrice di una gara dappalto con i Monopoli di Stato, finirebbero fuori dallItalia. Secondo i Pm, Ponzellini avrebbe ricevuto 1 milione di euro da Corallo e la promessa di versamento di 100 mila euro al mese per tre anni. Ma c un versante che tocca anche la politica. Il Gip rileva che le pratiche introdotte da Cannalire riguardano quasi sempre personalit del mondo politico-istituzionale. E allora salta fuori lex mini-

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

ATTUALITA
MILANO

A7

IL CENTRO

SCANDALO IN VATICANO

Famiglie, da oggi lincontro mondiale


ROMA. Saranno 111 i relatori provenienti da 27 Paesi per dare vita a quella che secondo gli organizzatori sar la riflessione pi ampia e organica proposta dalla Chiesa universale sui temi del lavoro e della festa, alla luce della famiglia: con questi numeri e con questo obiettivo che si prepara a partire, da oggi e fino al primo giugno, il Congresso internazionale teologico pastorale, uno dei due momenti chiave, insieme alla visita di papa Benedetto XVI, del VII Incontro mondiale delle famiglie. A confrontare analisi e studi, ma soprattutto esperienze di vita vissuta, ci saranno cardinali, vescovi e professori universitari tra cui teologi, sociologi, psicologi, demografi, economisti, giuristi, agronomi. In programma, tre giorni di lezioni, conferenze, testimonianze, per oltre 30 appuntamenti a Milano al centro congressi MiCo di Fieramilanocity e in altre sette citt lombarde (Varese, Brescia, Bergamo, Pavia, Como, Lodi, Bosisio Parini).

Durante ludienza del 2 maggio

Il cardinale Bertone durante il recente giuramento delle guardie svizzere

di Paolo Sacredo
ROMA. Il bastone e la carota. Da una parte la sala stampa che cerca di ridimensionare la vicenda Gabriele, dallaltra la Segreteria di Stato che invece utilizza toni durissimi. Da Gabriele sta arrivando un aiuto ampio, fruttuoso, molto positivo alle indagini, lo dice padre Federico Lombardi, portavoce del Vaticano, anche se lex maggiordomo del Papa non ancora stato interrogato. Forse sar ascoltato venerd dal giudice istruttore Piero Bonnet. Non risultano cinque cardinali coinvolti aggiunge Lombardi - ma sono state sentite altre persone. Da nostre fonti comunque Gabriele non avrebbe fatto alcuna ammissione di colpevolezza, tantoch la stessa Santa Sede ha smentito che in casa gli siano state trovate buste con

Da Gabriele un aiuto fruttuoso


Lo dice padre Lombardi, ma il maggiordomo sar interrogato solo venerd
documenti pronte per essere spedite a giornalisti o esponenti del mondo cattolico. La stima tra le Mura Leonine per laiutante di camera del Pontefice, soprattutto tra i laici, rimane immutata. Se ha gestito quelle carte lo ha fatto per conto di qualcun altro, per un motivo ideologico dice una nostra autorevole fonte Non per soldi visto che ha uno stipendio che si aggira attorno ai 5 mila euro al mese, una casa in Vaticano, una reputazione consolidata. Lombardi ha definito quanto accaduto un atto grave s, ma non tragedia n bega o scontro tra bande. Parole molto pi caustiche le ha utilizzate, in unintervista allOsservatore Romano, monsignor Angelo Becciu, sostituto della Segreteria di Stato, una sorta di ministro degli Esteri, convinto che la pubblicazione delle lettere trafugate sia un atto immorale di inaudita gravit, un atto brutale. Soprattutto perch non si tratta unicamente di una violazione, gi in s gravissima, della riservatezza alla quale chiunque avrebbe diritto, quanto di un vile oltraggio al rapporto di fiducia tra Benedetto XVI e chi si rivolge a lui, fosse anche per esprimere in coscienza delle proteste. Il Papa prova piet per la persona coinvolta. Becciu, che ha chiesto ai giornalisti un sussulto etico, informato sulle indagini dal capo della Gendarmeria Giani. Insomma, questa vicenda fa emergere due linee di comunicazione in Vaticano. Quella pi morbida impersonata da P. Lombardi, vicina al Papa e al suo segretario padre George, che potrebbe portare addirittura a un gesto di clemenza verso Gabriele; e quella pi dura della Segreteria di Stato che punta a scoprire tutti gli ingranaggi della filiera che ha fatto uscire i documenti. Daltronde anche i toni del comunicato, dettati dai vertici vaticani, in merito al licenziamento del presidente dello Ior Gotti Tedeschi erano apparsi violenti e insoliti rispetto a casi simili. Proprio lo Ior al centro di movimenti. Padre Lombardi ha precisato che siamo a uno stadio di interlocuzione per la ridefinizione del governo della banca. In corsa per la presidenza Hans Tietmayer, gi presidente Bundesbank, e in procinto di essere nominato al vertice dellistituto nel 2009 quando invece fu scelto Gotti Tedeschi. Una soluzione di sostanza e dimmagine, anche per favorire un parere positivo da parte di Moneyval, lorganismo dellOcse che tra due settimane si esprimer sulla normativa antiriciclaggio del Vaticano.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Siria, via i diplomatici Usa e Ue


E Parigi ora non esclude lintervento militare
ROMA. LOnu ha reso noto ieri il risultato dellinchiesta dei suoi osservatori in Siria sulleccidio a Hula, dove la scorsa settimana sono state massacrate 108 persone, di cui un terzo bambini, chiamando in causa il regime di Bashar Al-Assad e subito dopo da ogni parte del mondo numerose nazioni hanno espulso dalle loro capitali gli ambasciatori e i diplomatici siriani. Il ministro italiano Giulio Terzi ha dichiarato lambasciatore siriano a Roma Khaddour Hassan, lo persona non grata, ribadendo lindignazione per le efferate violenze contro la popolazione civile ascrivibili alla responsabilit del governo siriano. Una posizione ancora pi dura stata presa dal presidente francese Hollande che, per la prima volta, ha detto che non si pu escludere un intervento militare se ci fosse il via libera dellOnu. Gli ambasciatori siriani sono stati espulsi anche da Francia, Germania, Gran Bretagna, Spagna, ma anche Bulgaria, Svizzera, Olanda, Canada e Australia, mentre da Washington stato espulso lincaricato daffari di Damasco. Secondo il capo delle operazioni di pace dellOnu, Herve Ladsous, a Hula i militari hanno usato armi pesanti, entrando casa per casa per finire gli abitanti, compresi bambini e donne a distanza ravvicinata, mentre altre persone sono state uccise con le armi bianche, usate dalle milizie locali Shabbiha, fedeli al regime di Assad.

PALAZZO CHIGI

Intervento chirurgico per la moglie di Monti


La signora Elsa Antonioli, moglie presidente Mario Monti, stata sottoposta ad un intervento chirurgico nellospedale Gemelli per i postumi di una pancreatite.

Corruzione, il Pdl ripresenta lemendamento salva Berlusconi


ROMA. Approda oggi nellaula della Camera il ddl Anticorruzione e iIl Pdl ripresenta lemendamento ribattezzato Anti-Ruby, in grado cio di bloccare il processo milanese a carico di Silvio Berlusconi. La proposta di modifica, firmata da Francesco Paolo Sisto, stavolta in una duplice versione. Invece di prevedere che il reato della concussione scatti solo in caso di scambio di denaro o altra utilit si d una scelta: ci potrebbe essere concussione o in caso di utilit patrimoniale o di vantaggio patrimoniale. Sono una trentina gli emendamenti presentati al ddl anticorruzione lda parte del Pdl e puntano per lo pi a ridurre le pene minime per diversi reati contro la pubblica amministrazione. In particolare si vogliono cancellare gli aumenti di pena per la corruzione previsti dallemendamento del Pd approvato in Commissione Affari Costituzionali e Giustizia: riducendo cos le condanne da 4 a 8, rispettivamente a 3 e 7. Poi ci sono alcune proposte di modifica che mirano a cancellare i reati previsti dal testo Severino: la Induzione indebita a dare o promettere utilit, il Traffico di influenze illecite. Per il Pd non ci sono dubbi: la norma anti-Ruby deve essere dichiarata inammissibile.

INDIA

Mar, un altro no respinto il ricorso


LAlta Corte del Kerala ha respinto il ricorso italiano che chiedeva di bloccare le accuse per mancanza di giurisdizione. Una sentenza attesa ma che rappresenta un altra sconfitta per i militari italiani. Ora si attende la decisione, che dovrebbe arrivare oggi, sulla richiesta italiana di libert su cauzione per i due mar. Nel frattempo la Corte del Kerala ha anche condannato il governo italiano e i familiari dei due pescatori uccisi per aver raggiunto un accordo extragiudiziale. Il governo italiano dovr pagare 200mila rupie (oltre 1.400 euro), e gli eredi dei pescatori 10mila rupie (circa 144 euro).

Pisa, violenze su una bimba arrestato sergente americano


FIRENZE. A tradirlo stato il muso di un coccodrillo, quello scelto come simbolo dalla squadra di football dei Gators. Grazie a quel gadget gli investigatori sono risaliti allorco di turno, un sergente statunitense di 28 anni in forze alla base Usa di Camp Darby a Pisa. Il militare finito in manette con laccusa di aver violentato a pi riprese una bambina di 7 anni, figlia di una sua amica italiana che, ignara, spesso le affidava la piccola anche per intere giornate. Le indagini condotte dal Nucleo investigativo telematico (Nit) della procura di Siracusa con i carabinieri della base di Camp Darby ed avviate grazie ad una denuncia di Telefono Arcobaleno, hanno avuto una svolta quando una maestra di una scuola toscana, tra le tante interpellate, ha riconosciuto su materiale pedopornografico alcune immagini della sua alunna. A quel punto gli uomini del Nit, il nucleo investigativo telematico, aiutati da quelli del Nics, il servizio investigativo Usa, hanno notato nelle immagini quel particolare che ha incastrato il sergente. Al militare sono state poi sequestrate anche foto di altri bambini sotto i 10 anni costretti a subire atti sessuali e abominevoli crudelt, perfino con il coinvolgimento di animali.

Lincontro fra Kofi Annan e il presidente siriano Assad Hollande ha detto che a luglio a Parigi ci sar una conferenza degli amici della Siria, che raccoglie lopposizione della diaspora siriana, ma ha anche precisato che la Francia non fornir nellimmediato armi allopposizione. Intanto a Damasco linviato speciale dellOnu in Siria, Kofi Annan, ha avuto un ennesimo incontro con Assad, facendo appello al regime di fermare ora e non domani ogni forma di violenza contro la popolazione. Annan ha chiesto inoltre ai paesi influenti di premere sulla Siria affinch si arrivi a una soluzione indolore del conflitto, rilanciando il suo piano in sei punti. Indirettamente ha chiesto quindi innanzitutto alla Russia di intervenire presso Assad. La replica del regime ad Annan per ora non lascia tuttavia molta speranza per una via duscita: ancora ieri il presidente siriano ha insistito sullassenza di una vera opposizione, definendo i ribelli al suo regime dei semplici terroristi al soldo dello straniero.b.z.
RIPRODUZIONE RISERVATA

WASHINGTON

Obama vuole armare i droni italiani


Secondo quanto riporta il Wall Street Journal, il presidente americano Barack Obama vuole armare la flotta italiana di sei droni Reaper e la decisione potrebbe aprire la porta alla vendita della sofisticata tecnologia anche ad altri Paesi alleati.

R1

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

e-mail: red.abruzzo@ilcentro.it

di Andrea Mori
PESCARA. Vogliamo sperare che, grazie a un autentico sussulto etico, si giunga a trovare, con il contributo di tutti, soluzioni rapide da parte dei responsabili del governo e della Regione, salvando cos una situazione di oggettiva disparit amministrativa, le cui conseguenze sono comportamenti gravemente offensivi della dignit umana di persone povere e indifese. Per questo invochiamo la luce e la forza del Signore!. E lappello che i vescovi abruzzesi rivolgono tutti insieme al premier Mario Monti e al ministro della Salute Renato Balduzzi, affinch siano salvati dai tagli i finanziamenti che hanno fino a qui garantito lassistenza sanitaria in centri privati di bambini e ragazzi con autismo, disabilit e vittime di abusi. Se i fondi non devessero pi arrivare, i minorenni attualmente seguiti da questi Centri resterebbero senza assistenza, verrebbero trasferiti in altre regioni e gli istituti non avrebbero pi le forze economiche per sostenere i dipendenti. Una vicenda che assume anche uno sfondo politico poich a monte c la storia della legge regionale che stata impugnata dal governo e che poi stata lasciata cadere nel dimenticatoio. Cos, al suo fianco, la Chiesa si ritrova lopposizione di centrosinistra: il gruppo consiliare del Pd sollecita il presidente della giunta regionale Gianni Chiodi a riaccreditare i Centri al sistema sanitario. E preannuncia una risoluzione urgente nella riunione del consiglio regionale di marted, comunicando di essere pronto, eventualmente, ad occupare laula. I VESCOVI. Il documento della Chiesa abruzzese porta la firma dellarcivescovo di Pescara-Penne Tommaso Valentinetti, di Bruno Forte arcivescovo di Chieti-Vasto, Giuseppe Molinari, arcivescovo dellAquila, Emidio Cipollone arcivescovo di Lanciano-Ortona, Michele Seccia vescovo di Teramo-Atri, Piero Santoro, vescovo di Avezzano, Angelo Spina vescovo di Sulmona-Valva e Giovanni DErcole, vescovo ausiliare dellAquila. Ot-

Il ministro Balduzzi e il governatore Gianni Chiodi

Camillo DAlessandro e Claudio Ruffini del Pd

Larcivescovo di Chieti-Vasto Bruno Forte e quello di Pescara-Penne Tommaso Valentinetti

ASSISTENZA SANITARIA

I vescovi: salvate i Centri per minori


Lettera a Monti e alla Regione. Il Pd: pronti a occupare il Consiglio
Lettera-appello firmata da 8 monsignori: stop alle promesse occorre riattivare i finanziamenti
to monsignori che si rivolgono, oltre che a Monti e al ministro Balduzzi, al governatore Chiodi, nel ruolo di commissario alla sanit, alla sua vice Giovanna Baraldi e ai consiglieri regionali. Chiedono che il ministero della Salute sia disponibile ad avviare una serie di incontri e sollecitano gli interlocutori a farsi promotori di questa iniziativa. I Centri per minori, secondo i vescovi, continuano a non avere un legale riconoscimento e quindi il dovuto sostegno economico. Eppure, sottoli-

EMENDAMENTO FESTIVITA

Pastore: no a 25 aprile e 1 maggio


ROMA. Rispunta la questione delle festivit da sopprimere e celebrare nella domenica vicina. Il tema oggetto di un emendamento al decreto sulla spending review presentato dal senatore abruzzese del Pdl Andrea Pastore. La norma era inserita nella manovra estiva del 2011 ma con un emendamento del Pd erano state salvate il neano, offrono prestazioni che rispettano i livelli essenziali di assistenza e riabilitazione da oltre una decina di anni e la magistratura invia loro i minori bisognosi di assistenza e terapia. Nella lettera-appello vengo25 aprile, il Primo Maggio e il 2 giugno (ma non le feste patronali). Lemendamento del senatore abruzzese chiede di rimettere in discussione 25 aprile e Primo Maggio e per le feste religiose prevede che il governo autorizzato a concludere con la Santa Sede la revisione degli accordi conclusi in ordine alle festivit. no ricordati alcuni di questi istituti laici e religiosi, come ad esempio i tre Centri diurni della Fondazione Cireneo, il Centro Piccolo Principe del Ceis di Pescara, il Centro Primavera di Scerne di Pineto. Ci si chiede, aggiungono i ve-

Il capogruppo DAlessandro: la legge stata fatta cadere nel dimenticatoio dal presidente Chiodi
scovi, com possibile proseguire tale benemerita attivit unicamente grazie ad aleatori progetti-pilota annuali? Perch si adotta questa stessa procedura da quindici anni senza mai arrivare a un loro formale accreditamento?. Come pastori delle comunit della regione, gli otto monsignori, non potevano restare passivi e indifferenti davanti a situazioni drammatiche e richiamano lurgenza di pervenire ad azioni congrue, non pi rinviabili. Non manca nella lettera un

riferimento al caso politico delle legge regionale dimenticata. Sembra proprio che tutto si areni a causa di lentezze e complicazioni politiche e burocratiche, scrivono i vescovi ricordando anche le promesse ricevute e risultate vane. IL PD. Il Partito Democratico pi esplicito sulle cause che hanno determinato questa situazione. Questi Centri, spiega il capogruppo Camillo DAlessandro, garantiscono ci che la Regione non ha mai fatto, sono lunica speranza per centinaia di bambini e ragazzi con autismo, con disabilit o vittime di abusi. Da sempre lattivit di tali Centri stata finanziata dalla Regione per la copertura delle prestazioni. Di fronte al problema degli accreditamenti, su nostra iniziativa, dopo aver fatto approvare il 20 settembre 2011 una risoluzione dove tutti si impegnavano a risolvere il problema, siamo riusciti a far passare la legge regionale n 3 del 2012, che al primo articolo, prevede laccreditamento di dette strutture per il 2012. La norma stata poi impugnata dal governo per presunti profili di illegittimit costituzionale. Ma una legge, ancorch impugnata, incalza DAlessandro, legge e dispiega gli effetti fino a quando non viene dichiarata incostituzionale. Ma da oltre cinque mesi nessun atto stato posto in essere da Chiodi. Il Pd sostiene che, in presenza di una legge in vigore, anche se impugnata, Chiodi debba adempiere agli obblighi di legge assegnando budget ai Centri. Dopo di che si provvede a fare una eventuale modifica legislativa al fine di superare le impugnative del governo, se ci si riesce, altrimenti si resiste davanti alla Corte costituzionale, rimarca il consigliere regionale Claudio Ruffini. Insomma, conclude DAlessandro, tutte le strade vanno perseguite, faremo azioni clamorose se non ci si render conto che stiamo parlando di bambini, del loro presente e del rischio di non garantirgli il futuro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Farmindustria: evitare di penalizzare le regioni in piano di rientro

PESCARA. Certamente la sanit far la sua parte nella revisione della spesa ma le modalit e le forme sono oggetto in qiesti giorni di un lavoro comune da parte di vari ministeri. Da parte mia anticipare gli esiti sarebbe prematuro. Ha risposto cos il ministro della Salute, Renato Balduzzi, alle indiscrezioni secondo le quali la spending review porterebbe al taglio di 1,5 miliardi di euro nel settore della sanit. Per lAbruzzo il taglio sarebbe di 35 milioni circa. Ora si aspetta la decisione del governo per capire se la condizione di regione in

Sanit, lAbruzzo rischia 35 milioni


Spending review, i tagli allo studio del ministero
piano di rientro penalizzerebbe ancora di pi lAbruzzo, con linasprento del patto di stabilit e lescludsione dalla compensazione dei crediti della pubblica amministrazione. Su questa questione intervenuto ieri il presidente di Farmindustria Massimo Scaccabarozzi: Il segnale dato dal Governo positivo, ha detto, ma permangono delle criticit, come quella relativa alla possibile esclusione delle Regioni soggette ai piani di rientro, che spero ci sia il tempo di correggere. Quanto coster alla Regione i tagli dei trasferimenti? Molto e cisar da soffrire almeno fino al 2015, come ha spiegato lassessore al Bilancio Carlo Masci al tavolo lo tematico sulla fiscalit del Patto per lo Sviluppo: Oggi la fiscalit della Regione pi o meno nella media rispetto alle altre Regioni mentre, fino a tre anni fa, lAbruzzo era la Regione pi indebitata dItalia. Ora, grazie alla politica di risanamento e rigore che abbiamo messo in atto gi da tre anni e mezzo fa, cominciano a liberarsi risorse che saranno a diposizione dellintero territorio regionale visto che, tra laltro, da due anni non chiudiamo pi il bilancio in deficit. Anzi, nel 2011 abbiamo registrato un avanzo di gestione. Circa 98 milioni di euro sono ancora vincolati al pagamento delle cartolarizzazioni dei debiti del Servizio Sanitario regionale, ha spiegato Masci, e lo saranno fino al 2015 quando si libereranno 21 milioni di euro. Nel 2016, invece, verranno sbloccati ulteriori 42 milioni di euro. Questo ci consentir di avviare un processo di utilizzo di risorse che andremo a modulare sulla base delle esigenze della collettivit regionale. Nel 2021, infine, prevista la

fine della partita cartolarizzazioni. Intanto, si attendono, a stretto giro, segnali dal Governo nazionale che ha impugnato di fronte alla Corte costituzionale la Finanziaria regionale per lutilizzo di 35 milioni di euro. Si tratta di risorse disponibili, ha affermato Masci, ma secondo il Governo vincolate al ripiano dei deficit della sanit. Tuttavia, da due anni i deficit non ci sono pi e noi riteniamo che queste risorse possano essere legittimamente destinate ai cittadini abruzzesi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Masci: c possibilit di svincolare risorse dalla sanit

10

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

ABRUZZO

R2

IL CENTRO

LA RIFORMA

La risposta al sindacato Direr: incarichi doppioni e sovradimensionati non hanno ragione di esistere

S della giunta al taglio dei dirigenti


Lassessore Carpineta: alcuni centri di potere vogliono conservare i privilegi
PESCARA. La giunta regionale ha approvato la delibera che prevede la riduzione dei dirigenti. Entro pochi mesi il numero dei dirigenti della stessa giunta dovrebbe cos passare a 76, numero che dovrebbe consentire allAbruzzo di rientrare nella media nazionale in rapporto al numero di impiegati. Il prossimo passo ora la riforma della macchina amministrativa. La proposta sulla razionalizzazione dei servizi della giunta regionale stata portata dallassessore al Personale Federica Carpineta. Questo provvedimento di razionalizzazione e risparmio segue quello gi adottato che ha portato alla diminuzione delle Direzioni Regionali da 11 a 9 per cui la Regione avr e quindi pagher due direttori in meno, fa notare lassessore in una nota. La Carpineta sottolinea come in tre anni le direzioni siano passate da 12 a 9. Abbiamo tagliato le posizioni dirigenziali del 35% per arrivare a 76, che la delibera odierna indica come obiettivo da raggiungere entro pochissimi mesi, aggiunge. E in questo tetto di 76 dirigenti dovranno essere compresi anche i servizi che riorganizzeranno le attivit e le funzioni provenienti dagli enti che sono stati nel frattempo soppressi, cio lArssa e Abruzzo Lavoro. Il rapporto dipendenti per dirigente arriver a 1/18, cio, in media, ogni dirigente avr 18 dipendenti, avvicinando cos lAbruzzo ai livelli virtuosi degli standard nazionali, riprende la Carpineta. Il passaggio successivo, anchesso annunciato, sar lapprovazione da parte della giunta del progetto di legge sulla riorganizzazione della macchina amministrativa. Il provvedimento in queste settimane oggetto sia di un confronto positivo con i sindacati sia di un interesse propositivo da parte di Confindustria regionale, che ha fatto pervenire una dettagliata nota, ricca di spunti, riflessioni e proposte, aggiunge lassessore: Contiamo di rispettare i tempi che ci siamo imposti, chiudendo questa fase di confronto entro pochi giorni. Tutto a posto? No. Federica Carpineta dice di essere stupita, purtroppo, dallatteggiamento di certe categorie, che sembrano voler pi difendeme conservatori delle proprie posizioni di privilegio, operando egoisticamente per frenare il futuro che appartiene ai nostri giovani. Lassessore scende nei particolari e cita la Direr, il sindacato dei dirigenti: Le sue dichiarazioni sembrano dimostrare che non hanno letto o, forse, non hanno capito la delibera approvata, ma commentata anticipatamente, quandera solo una proposta. Essa contiene lindicazione di un chiaro obiettivo di razionalizzazione alla Conferenza dei direttori; non prevede i fantomatici tagli lineari che tanto preoccupano i rappresentanti della Direr. Lindicazione di questo obiettivo alla Conferenza dei direttori altro non che la richiesta di procedere a individuare le posizioni dirigenziali che si rivelano vuote duplicazioni o che sono dimensionate in misura inaccettabile, per ridisegnare un assetto pi funzionale e meno dispendioso. Si tratta, cio, di una vera revisione della spesa. La Regione, conclude, ha chiesto e sollecitato contributi positivi e migliorativi, non ostacoli, conservazione di privilegi e restaurazione di feudi di potere. (cr.re.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

AMBIENTE Giornalista e insegnante, scelti due vice

Il Wwf sceglie Di Tizio per la presidenza: in Abruzzo 10 emergenze


CHIETI. Il giornalista professionista Luciano Di Tizio il nuovo presidente del Wwf Abruzzo. Di Tizio, 60 anni, ex insegnante di filosofia e storia, iscritto al Wwf da maggio del 1992, stato designato dal consiglio regionale dellassociazione ambientalista appena rieletto che gli ha affiancato due vice presidenti: Camilla Crisante, presidente uscente, e Herbert Simone, giovane avvocato di Avezzano (LAquila). Elette anche le consigliere Fabrizia Arduini, di Ortona e Moira Luciani, di Teramo. Per Di Tizio sono dieci le emergenze da affrontare: rifiuti, macro inquinamento, micro inquinamento, consumo del suolo, aree protette, Parco nazionale della Costa teatina, qualit dellaria, traffico, rete idrica colabrodo, fiumi. In Abruzzo manca la capacit di programmare e di operare a lungo termine, afferma, ci si limita a rincorrere le emergenze.

LAbruzzo dovrebbe cos rientrare nella media nazionale in rapporto al numero di impiegati
Lassessore regionale al Personale Federica Carpineta re se stesse e lo status quo, piuttosto che responsabilmente divenire parte attiva dellindispensabile percorso di rinnovamento intrapreso. Alcuni centri di potere, li chiama la Carpineta, nonostante tutto quel che succede nel nostro Paese, continuano sfacciatamente a ergersi co-

Trasporti. Dopodomani la firma del protocollo dintesa per Roma Tiburtina


PESCARA. Lofferta ferroviaria in Abruzzo si arricchir in estate con 2 corse quotidiane del Frecciabianca da Venezia a Lecce e viceversa, con fermata a Pescara e con nuovi collegamenti notte tra Milano e la Puglia con 4 Intercity notte da e per Lecce. Con le due corse in pi sullAdriatica salgono a 74, le corse giornaliere Frecciabianca in tutto il paese. Quasi 42mila posti offerti per un servizio pi capillare (In Abruzzo 16 collegamenti e oltre 10mila posti offerti). Nello specifico le Frecciabianca tra Venezia e Lecce. prevede una partenza alle 6.27 da Venezia S. Lucia (Pescara 11.18) e arrivo a Lecce alle 15.33. Viceversa la partenza dalla porta del Salento programmata alle 7.10 (Pescara

Tornano i Frecciabianca
Nellorario ferroviario estivo raddoppiano i collegamenti
Aumentano i collegamenti sullAdriatica La Regione sar rappresentata dallassessore Giandonato Morra. E sempre in tema di trasporti e infrastrutture, domani alle 11.30 convocata la Commissione di Vigilanza, per fare il punto sulla situazione dei fondi per gli impianti sciistici di Scanno e sulla gestione dellaeroporto di Pescara. Interverranno in audizione lassessore regionale al Bilancio Carlo Masci, lassessore ai Trasporti Giandonato Morra e Lucio Laureti, presidente della Saga, la societ di gestione dellaeroporto dAbruzzo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lassessore regionale ai Trasporti Giandonato Morra 11.18) e larrivo in Laguna alle 16.09. Intanto dopodomani prevista la firma del protocollo tra Regione e Trenitalia per quanto riguarda i nuovi servizi ferroviari nella nuova stazione di Roma Tiburtina. Il protocollo interessa in particolare i convogli dei pendolari, nuovi servizi e orari che dovrebbero tamponare le proteste che si sono ripetute negli anni relativamente a ritardi e arrivi fuori tempo massimo per chi deve prendere lavoro nella capitale. Trenitalia e Regione hanno trovato il modo per alleviare o eliminare i disagi, come se ai convogli che arrivano dallAbruzzo venisse data una sorta di priorit. I particolari di questo accordo saranno dati venerd in occasione della firma a Roma.

F3

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

11

Lassessore regionale Paolo Gatti Nella foto a destra lavoratrici della Golden Lady Sotto, lingresso dello stabilimento

Firmato laccordo al ministero delle Attivit produttive. Lassessore Gatti: opportunit di rilancio
di Antonio De Frenza
PESCARA. stato firmato ieri pomeriggio al ministero dello Sviluppo economico laccordo per la riconversione industriale del sito produttivo della Golden Lady di Gissi. Laccordo prevede il subentro di due aziende che rileveranno 365 posti di lavoro: la Del Gatto, specializzata nel settore delle calzature e lazienda New Trade di Prato che attiver un impianto tessile. La firma avvenuta alla presenza dellassessore regionale al Lavoro, Paolo Gatti, dellassessore al lavoro della Provincia di Chieti Daniele DAmario, del sindaco di Gissi Nicola Marisi, oltre le parti datoriali e sindacali. Questi i punti sostanziali messi a verbale: la Golden Lady si impegna a mantenere nel sito una propria attivit commerciale garantendo loccupazione di 5 lavoratori; concede quindi lo stabilimento alla New Trade e alla Silda Invest (Del Gatto) alle condizioni gi definite. La New Trade si impegna a insediarsi nel sito e a assumere a partire dal 1 luglio almeno 115 lavoratori gi dipendenti della Golden Lady per svolgere la propria attivit nel settore tessile. Per il processo di formazione dei dipendenti la societ attiver la procedura di cassa integrazione straordinaria, prevista per le ristrutturazioni, per un massimo di 12 mesi; la Silda Invest si impegna a insediarsi nel sito di Gissi e assumere a decorrere dal 1 luglio almeno 250 lavoratori gi dipendenti della Golgen Lady per lattivit calza-

Golden Lady, salvi 365 posti di lavoro


Gissi, subentrano Silda Invest e New Trade: le assunzioni dal 1 luglio
I PROTAGONISTI

Gli investitori arrivano da Prato e dalle Marche


GISSI. Innovazione, prodotti di qualit e tanta voglia di crescere ed espandersi. Sono i presupposti che hanno spinto i responsabili della Holding Silda e i titolari della New Trade a rilevare lo stabilimento Golden Lady di Gissi. I fratelli Nico e Franco Cozzolino, titolari dellindustria tessile New Trade puntano sulla innovazione. Titolari di una fabbrica tessile a Prato con 25 dipendenti e unaltra in Ucraina da qualche anno hanno avviato la produzione di capi riciclati. A Gissi avranno a disposizione diecimila metri quadri coperti e un piazzale di 7mila metri quadri. La New Trade riassorbir turiera. Pe formare le maestranze verr attivata una procedura di Cigs per un periodo non superiore ai 24 mesi. Dal canto suo la Regione si impegna ad attivare programmi di formazione professionale ai quali le due societ potranno accedere. Infine Regione, Provincia di Chieti e Comune di Gissi si impegnano a concludere gli iter amministrativi nel pi breve tempo possibile. Molto soddisfatto lassessore Gatti: Abbiamo affrontato questa vertenza con seriet e cautela, afferma, consapevoli dellalta posta in gioco che coinvolgeva il futuro di tanti lavoratori e delle loro famiglie e la possibilit di cogliere unopportunit di rilancio dellintero tessuto economico e sociale dellarea coinvolta. Il risultato il salvataggio dei livelli occupazionali e una riconversione industriale idonea alla vocazione del territorio col supporto della Regione con politiche attive e passive del lavoro, ritenute dalle imzienda produrr scarpe eleganti. Sia la New Trade che la Holding Silda gestiranno insieme alla Golden Lady un outlet di abbigliamento, intimo e calzature. Previste dalle venti alle quaranta assunzioni. Laccordo siglato grazie alla mediazione della Wollo, della Regione, della Provincia e del Comune porter anche altre iniziative in Valsinello che contribuiranno alla rinascita dellarea industriale, sostengono Cgil, Cisl e Uil. Oggi nel corso di una conferenza stampa i sindacati forniranno maggiori dettagli sulloperazione. Paola Calvano
RIPRODUZIONE RISERVATA

Volantinaggio lavoratrici 115 dei 382 ex dipendenti Golden Lady. Altri 250 verranno assunti dalla azienda calzaturiera marchigiana Holding Silda (Gruppo Del Gatto) di Alessandro Grottoli e Danilo Battista. Laprese subentranti fondamentali per iniziare la trattativa e concluderla positivamente. Oggi, a firma vergata, possiamo esprimere la nostra soddisfazione, che grande perch il momento di crisi che attanaglia il Paese grave e pressante. La Regione, conclude Gatti, svolge il suo ruolo, costruendo le condi-

zioni e le opportunit per rendere appetibile investire e intraprendere sul nostro territorio. Al termine di questo percorso, voglio rivolgere un ringraziamento al personale dei miei uffici e al consigliere Argir che mi ha affiancato durante la vertenza.
RIPRODUZIONE RISERVATA

2051NI9W.P65

PROVINCIA DI PESCARA
PIANO PROVINCIALE GESTIONE RIFIUTI 2011-2015. AVVISO DI DEPOSITO Il Dirigente del Settore Tutela dellAmbiente Viste le D.C.P. n 175 /2011 e n 37/2012 con le quali stato adottato il P.P.G.R. 2011-2015; Visto il combinato disposto dellart. 8 della L.R. 18/ 83 e dellart. 44 della L.R. 11/99; RENDE NOTO che a decorrere dal 30 maggio 2012, data di pubblicazione del presente avviso sul BURA e per la durata di 30 (trenta) giorni consecutivi depositato, allAlbo Pretorio dei Comuni e della Provincia di Pescara, il Piano Provinciale Gestione Rifiuti 2011-2015. Entro il termine del periodo di deposito chiunque pu presentare osservazioni al Piano. Le osservazioni presentate dopo tale termine, anche sotto forma di istanza, proposta o contributo, saranno irricevibili. Pescara, 30 maggio 2012 Il Dirigente del Settore Ambiente Ing. Gianfranco Piselli

DIREZIONE POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO, FORMAZIONE ED ISTRUZIONE, POLITICHE SOCIALI


AVVISO PO FSE Abruzzo 2007-2013 Obiettivo Competitivit regionale Occupazione Piano Operativo 2009-2010-2011 Progetto Speciale Multiasse Programma di Inclusione Sociale Linea di Intervento 2- Diversamente abili. Asse 3- Inclusione Sociale, Obiettivo specifico 3.g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati per combattere ogni forma di discriminazione nel mercato del lavoro. Avviso Pubblico per la presentazione delle candidature denominato L I.so.la dei diversamente abili. Percorsi di integrazione socio-lavorativa dei diversamente abili. Le informazioni di dettaglio sull Avviso sono reperibili nel sito www.regione.abruzzo.it/fil. Per Il Dirigente del Servizio (Vacante) Il Direttore Fto. Dott. Germano De Sanctis

12

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

ECONOMIA

AC

IL CENTRO

Esodati, di nuovo scontro LInps: no soluzioni parziali


Il presidente Mastrapasqua: interventi non solo per i 65mila individuati dal governo Secca replica del ministro Fornero: avanti cos, poi valuteremo altre posizioni
di Antonella Formisani
ROMA. Si riaccende lo scontro sugli esodati e questa volta i duellanti sono il presidente dellInps Antonio Mastrapasqua e il ministro del Lavoro Elsa Fornero. Lo scenario la presentazione del rapporto annuale Inps alla Camera. Bisogna trovare una soluzione per tutti gli esodati, non solo per i 65 mila individuati dallesecutivo, esordisce il presidente. Lo dico con forza - continua - e con la stessa forza ripeto che le singole criticit che si possono produrre, non devono oscurare il valore di una riforma, di una nuova norma di legge, perch le leggi dello Stato sono il cemento con cui si costruisce la coesione. Mastrapasqua definisce la riforma delle pensioni dura, severa, equa e coraggiosa, un intervento capace di assicurare la necessaria stabilit finanziaria al sistema previdenziale italiano in questa complessa transizione. Ma nei processi di transizione - spiega a sullallungamento dellet per il pensionamento e sulla situazione di molti lavoratori che avevano accettato di uscire dal lavoro pensando di poter andare in pensione - chi

LE CHIUSURE DELLE BORSE


za preferibile rispetto a una soluzione completa pi in l nel tempo. Fornero assicura che il governo non n sordo n cieco ai problemi del Paese. E che ulteriori soluzioni saranno studiate quando si avr il numero complessivo degli esodati e dellaccantonamento delle risorse necessario per dare risposte alle loro esigenze. Un doppio binario che non piace al segretario generale della Cgil. La soluzione in due tempi per il problema degli esodati non esiste, il simbolo del disprezzo delle persone, replica Susanna Camusso, serve una soluzione per il complesso degli esodati o meglio che si sospenda la discussione sulla riforma degli ammortizzatori sociali perch le misure proposte non reggerebbero di fronte a questa situazione. In generale nel rapporto si legge che, al 31 dicembre 2011, i pensionati dellIstituto erano 13.941.802 (16,6 milioni se si considerano i pensionati Inpdap e Enpals), 59% dei quali donne. In totale i pensionati con pi di 2.000 euro mensili sono poco pi di un milione, di questi 265.143 sono oltre i 3.000 euro e quasi tutti uomini. Ad essere pi penalizzate sono le donne. Secondo il rapporto sono 6,3 milioni le pensionate che ricevono meno di 500 euro al mese contro i 2.651.503 uomini. Limporto medio delle pensioni di 770 euro. E quasi la met (9 milioni di trattamenti, il 49,1%) inferiore ai 500 euro mentre un altro 27,9% tra i 500 e i 1.000 euro (il 77% del totale quindi sotto i 1.000 euro).
RIPRODUZIONE RISERVATA

Ftse Mib

13.107,13
+0,38%
Ftse Italia All Share

14.061,89
+0,30%
Dow Jones *

12.531,72
+0,62%
Nasdaq *

MA SENZA LA FIAT

Auto elettrica Si punta alla Cina


ROMA. Stiamo mettendo insieme le imprese italiane che lavorano per produrre le componenti tecnologiche delle auto elettriche per creare una piattaforma. la misura annunciata dal ministro dellAmbiente Corrado Clini per partecipare allaccordo, siglato con la Cina nel 2010, sullauto elettrica. Clini ha precisato che non abbiamo pi la Fiat nella partita e abbiamo quindi deciso di creare una piattaforma delle imprese italiane del settore accogliendo una proposta dellEmilia Romagna. Il ministro Elsa Fornero alla presentazione del rapporto Inps colto a met del suo passaggio personale non pu e non deve essere dimenticato o trascurato. Deve essere assistito e garantito nei suoi diritti soggettivi. Deve essere assicurato il dovuto sostegno: un atto di giustizia, di legalit e di democrazia. Netta la risposta del ministro. Abbiamo creato dei problemi, vero, ammette precisando per che un costo della riforma, le riforme costano, anche questa non a costo zero: provoca importanti risparmi pensionistici ma anche dei costi, come quello delle persone fuoriuscite dal mondo del lavoro. Ma, avverte, non possiamo riaprire i giochi: abbiamo un decreto alla firma del ministro dellEconomia che sar di emissione nei prossimi giorni ma sappiamo che una parziale soluzione del problema, lo sappiamo, ma - conclude - dare una risposta in tempi brevi a persone che vivono una incertez-

2.847,34
+0,35%
Dax

6.396,84
+1,16%
Ftse 100

5.391,14
+0,65%
Cac 40

3.084,70
+1,37%
EURO/DOLLARO

1,2523
-0,34%

PETROLIO (brent)

106,53
-0,53%

ORO (euro/gr)

40,62
+0,02%
* dato di met giornata

ARGENTO (euro/kg)
-1,55%
ANSA-CENTIMETRI

657,79
EURIBOR 360
3 mesi 6 mesi

0,673 0,951

I TITOLI DELLA BORSA


TITOLO
A A.S. Roma A2A Acea Acegas-Aps Acotel Group Acque Potabili Acsm-Agam AdF-Aerop.Firenze Aedes Aeffe Aicon Ain Renewables Alerion Amplifon Ansaldo Sts Antichi Pell Apulia Pront Arena Arkimedica Ascopiave Astaldi Atlantia Autogrill Autostrada To-Mi Autostrade Mer. Azimut B B&C Speakers Banca Generali Banca Ifis Basicnet Bastogi BB Biotech Bca Carige Bca Carige r Bca Finnat Bca Intermobiliare Bca P.Etruria e Lazio Bca P.Milano Bca P.Spoleto Bca Profilo Bco Desio-Brianza Bco Desio-Brianza rnc Bco Popolare Bco Santander Bco Sardegna rnc Bee Team Beghelli Benetton Group Beni Stabili Best Union Co. Bialetti Industrie Biancamano Biesse Bioera Boero Bart. Bolzoni Bon.Ferraresi Borgosesia Borgosesia rnc Brembo Brioschi Brunello Cucinelli Buone Societ Buongiorno Buzzi Unicem Buzzi Unicem rnc C Cad It Cairo Comm. Caleffi Caltagirone Caltagirone Ed. Cam-Fin Campari Cape Live Carraro Cattolica As CDC Cell Therap Cembre Cementir Hold Cent. Latte Torino Ceram. Ricchetti CHL CIA Ciccolella Cir Class Editori Cobra Cofide Cogeme Set Conafi Prestito Cred. Artigiano Cred. Bergamasco Cred. Emiliano Cred. Valtellinese Crespi Csp D DAmico Dada Damiani Danieli Danieli rnc

Rif ieri
0,440 0,540 4,002 2,650 28,000 0,660 0,555 8,330 0,086 0,639 0,122 0,920 3,500 3,946 5,775 0,122 0,299 0,003 0,049 0,967 4,720 10,220 7,100 3,948 14,700 7,680 2,850 7,755 4,798 2,160 0,870 66,400 0,626 1,156 0,265 2,150 0,948 0,321 1,765 0,248 1,941 2,796 0,901 4,260 7,500 0,204 0,418 4,590 0,326 1,020 0,184 0,871 2,820 0,390 22,200 1,500 36,500 0,828 1,320 8,800 0,086 10,860 0,208 1,982 7,260 3,500 3,900 2,392 1,485 1,118 0,780 0,296 5,235 0,055 1,370 10,010 0,749 0,731 6,000 1,370 1,500 0,173 0,061 0,260 0,293 0,859 0,188 0,418 0,410 0,048 0,674 0,860 13,590 2,454 0,975 0,027 0,858 0,380 2,144 0,950 17,910 9,745

ieri
19,20 -4,93 -1,19 0,30 -0,99 -0,75 0,54 -1,88 -3,15 -0,54 -2,70 -1,41 1,75 1,67 1,58 0,88 -3,85 -1,42 -0,82 1,64 0,10 1,36 1,18 -0,20 4,21 -0,70 0,98 1,01 -1,73 0,30 -3,25 -2,03 0,38 -4,53 -3,84 6,97 0,61 -3,05 -1,31 -4,27 -0,40 1,75 -0,43 -0,03 -0,65 -1,14 -0,56 -1,47 3,55 -0,12 1,73 -2,05 2,55 2,97 0,20 3,94 3,67 -4,01 7,61 -0,09 -1,20 0,89 1,16 -0,55 -1,23 -2,82 -6,26 0,07 -2,36 -0,40 -7,14 -0,04 0,38 3,87 -1,52 -0,38 2,83 -1,25 -0,06 1,27 -4,88 -1,42 -2,57 2,82 1,71 1,01 1,30 0,36

Var % inizio 2009- 2010 anno min max


-17,85 -29,37 -19,48 -19,55 44,33 -7,69 -13,55 -16,62 38,36 8,58 -32,09 -18,41 20,67 -22,64 -40,68 1,18 -57,63 -41,09 -29,45 -6,63 -19,21 -7,79 -49,03 -11,12 23,84 -1,93 7,04 20,01 1,12 -9,37 29,43 -58,58 -40,41 -10,68 -22,21 -16,11 1,87 -4,08 1,02 -35,26 16,50 -10,88 -28,64 0,60 -34,35 -8,51 47,21 -7,12 -13,56 -30,38 -34,21 -4,67 -4,99 5,71 -20,21 85,28 -4,83 0,15 28,75 -0,58 -6,38 -19,69 84,72 3,86 3,61 17,90 -14,39 -4,99 -19,57 -16,13 23,33 -1,23 -21,52 -10,52 -30,68 -21,98 -16,47 10,70 -12,96 -14,77 3,47 -18,29 0,81 -2,43 -33,29 -27,69 31,57 -32,52 -4,37 11,51 3,61 -29,14 -12,48 -44,63 -3,64 14,63 -16,28 -1,65 1,12 5,73 14,99 0,328 0,437 3,897 2,626 17,132 0,644 0,521 7,665 0,051 0,485 0,916 3,263 3,072 5,463 0,112 0,170 0,003 0,046 0,946 3,619 9,362 6,797 3,707 14,049 4,273 2,510 6,311 3,718 1,862 0,830 39,719 0,632 1,192 0,234 2,150 0,965 0,258 1,650 0,235 1,969 2,200 0,810 4,295 3,223 0,199 0,405 2,806 0,293 0,870 0,168 0,863 2,313 0,366 20,000 1,417 18,861 0,782 1,250 6,131 0,069 10,502 0,172 0,731 5,643 2,974 2,764 2,408 1,115 1,091 0,761 0,217 4,427 0,036 1,376 10,087 0,739 0,728 5,126 1,310 1,502 0,144 0,062 0,232 0,246 0,830 0,186 0,299 0,399 0,570 0,677 13,544 2,352 0,906 0,027 0,688 0,371 1,918 0,788 14,350 7,674 1,256 1,182 8,591 4,572 44,325 1,466 1,183 12,370 0,228 1,463 0,269 3,664 5,886 4,532 9,606 0,600 0,377 0,029 0,463 1,719 6,255 16,090 10,956 11,380 24,442 8,283 3,997 11,529 5,588 3,068 1,693 66,880 1,805 2,774 0,524 4,371 3,206 1,032 3,451 0,441 4,096 3,724 2,721 9,281 9,891 0,555 0,729 5,708 0,764 1,441 0,420 2,026 7,879 1,012 22,300 2,344 35,985 1,325 1,415 10,258 0,171 11,901 0,735 1,980 10,820 6,072 4,444 3,651 1,663 2,094 1,948 0,425 5,909 0,428 4,450 20,331 1,880 1,948 8,731 2,327 4,080 0,311 0,141 0,350 0,760 1,766 0,500 0,996 0,780 0,377 1,069 1,499 24,744 5,398 3,691 0,221 1,295 1,004 4,894 1,246 24,634 13,658

Cap. in mil. di
54 1729 857 146 116 24 42 77 63 69 13 16 157 873 803 5 71 4 4 230 467 6477 1799 347 64 1088 31 871 257 132 15 1375 3 97 336 75 1018 52 165 230 36 1599 48 14 83 838 625 10 14 30 77 14 96 39 202 36 1 583 68 730 2 212 1193 140 35 190 18 134 96 233 3044 3 63 546 9 102 218 15 14 10 23 54 669 20 40 294 3 31 338 843 830 369 4 28 57 35 78 732 396

TITOLO
Poligrafici Editoriale Poltrona Frau Pop.Emilia Romagna Pop.Sondrio Pramac Prelios Premafin Finanziaria Premuda Prima Industrie Prysmian R R. De Medici R. Ginori 1735 Ratti RCF RCS Mediagroup RCS Mediagroup risp RDB Recordati Reply Retelit Risanamento Rosss S Sabaf S.p.a. Sadi Saes Saes rnc Safilo Group Saipem Saipem risp Saras Sat Save Screen Service BT Seat PG Seat PG r Servizi Italia Seteco International SIAS Sintesi Snai Snam Sogefi Sol Sopaf Sorin Stefanel Stefanel risp STMicroelectr. T Tamburi TAS Telecom IT Telecom IT Media Telecom IT Media rnc Telecom IT rnc Tenaris Terna TerniEnergia Tesmec Tiscali Tods Trevi Fin.Ind. TXT e-solution U UBI Banca Uni Land Unicredit Unicredit risp Unipol Unipol pr V Valsoia Vianini Industria Vianini Lavori Vittoria Ass. Y Yoox Z Zignago Vetro Zucchi Zucchi rnc

Rif ieri
0,350 0,930 3,374 4,158 0,187 0,142 0,228 0,312 8,360 11,830 0,121 0,070 1,880 0,398 0,503 0,368 0,068 5,465 17,580 0,369 0,100 0,561 10,000 0,320 7,270 4,968 4,900 32,970 31,770 0,760 8,100 6,620 0,205 0,031 0,860 3,026 0,299 5,040 1,450 1,005 3,166 1,850 3,750 0,019 1,423 0,193 167,500 4,160 1,494 0,362 0,662 0,150 0,200 0,541 13,830 2,718 2,168 0,298 0,031 81,000 3,564 5,565 2,218 0,504 2,462 7,450 18,550 9,375 3,680 1,075 2,930 4,252 11,390 4,688 0,087 0,219

ieri
-1,27 1,09 -3,21 -1,42 -1,11 -5,51 7,29 2,39 4,69 -0,17 -0,05 -4,10 -5,25 -4,09 0,92 0,74 1,21 -3,47 0,41 2,47 5,66 5,06 3,22 5,68 -0,45 -5,31 4,36 0,30 -5,84 5,02 2,21 -1,26 -6,40 0,49 -2,97 2,31 0,27 -4,53 -2,93 -1,64 -9,09 -4,59 2,75 -0,22 -1,45 0,88 -0,32 3,38 4,89 -1,15 -0,98 -1,44 3,04 -2,68 -2,34 -0,49 -2,18 -2,33 -2,16 1,97 1,47 -3,88 -4,37

Var % inizio 2009- 2010 anno min max


10,20 5,74 -39,10 -33,47 -76,98 66,16 14,00 -45,23 21,42 18,89 -17,47 -70,51 13,94 -38,49 -27,10 -25,11 -83,92 -3,62 9,26 7,21 14,16 -30,74 -11,35 1,75 7,70 24,51 -3,54 -1,70 5,90 -23,89 -11,38 4,42 -55,72 19,62 -15,27 -22,01 -16,76 42,16 -48,72 -9,08 -7,68 -6,72 -14,41 14,67 -37,74 -11,49 -0,07 -30,35 -22,03 -8,73 15,61 -23,28 -7,24 -1,59 -10,93 -23,33 -8,77 27,76 -32,56 29,72 -31,16 -42,40 8,65 -19,35 -23,16 -8,91 -14,68 -11,75 38,86 36,08 14,09 -23,02 -18,59 0,270 0,772 3,425 4,184 0,169 0,071 0,112 0,266 5,848 9,291 0,115 0,068 1,600 0,403 0,504 0,353 0,067 4,997 14,713 0,279 0,078 0,561 10,105 0,230 5,281 3,640 4,425 23,771 30,000 0,736 7,565 6,081 0,199 0,024 0,725 2,879 4,364 0,941 0,952 3,144 1,745 3,627 0,018 1,185 0,194 166,700 3,695 1,392 0,361 0,677 0,135 0,165 0,557 9,020 2,402 2,087 0,302 0,031 61,124 3,215 1,908 2,205 2,362 4,672 17,220 9,432 3,331 1,069 2,925 2,590 7,341 3,911 0,085 0,077 0,490 1,451 9,846 6,761 1,277 0,586 0,798 0,769 10,550 16,037 0,248 0,604 2,395 0,875 1,347 0,880 2,062 7,733 21,402 0,612 0,290 1,410 25,241 0,406 8,731 6,106 13,672 39,511 39,250 2,006 10,832 8,129 0,635 0,091 1,700 7,328 0,299 8,760 5,601 2,739 4,285 2,931 6,039 0,099 2,102 0,663 167,500 9,596 1,580 1,490 1,144 0,238 0,400 1,014 18,734 3,463 3,781 0,708 0,092 96,373 11,358 5,674 7,352 0,525 13,105 17,276 54,970 41,710 4,789 1,501 4,627 4,951 13,274 5,162 0,391 0,288

Cap. in mil. di
46 129 1140 1289 5 119 97 59 71 2503 45 3 51 13 369 11 3 1135 163 58 80 6 117 29 106 36 301 14235 4 723 79 367 28 60 1 48 8 1136 1 114 11351 214 337 8 679 16 206 15 9082 217 1 3355 5463 60 32 58 2461 245 31 2009 80 14307 18 396 123 39 32 128 284 634 411 15 1

TITOLO
Datalogic DeLonghi Dea Capital Delclima Diasorin Digital Bros Dmail Group E Edison Edison r EEMS EI Towers El.En. Elica Emak Enel Enel Green Pw Enervit Engineering Eni Erg Ergy Capital Esprinet Eurotech Exor Exor priv Exor risp Exprivia F Falck Renewables Ferragamo Fiat Fiat Industr. Fidia Fiera Milano Finmeccanica FNM Fondiaria-Sai Fondiaria-Sai rnc Fullsix G Gabetti Pro.Sol. Gas Plus Gefran Gemina Gemina rnc Generali Geox Greenvision Gruppo Ed.LEspresso H Hera I I Grandi Viaggi IGD Il Sole 24 Ore Ima Immsi Impregilo Impregilo rnc Indesit Indesit rnc Industria e Inn Intek Intek r Interpump

Rif ieri
6,455 9,290 1,280 0,395 21,070 1,135 0,999 0,883 0,790 0,329 16,720 12,200 0,669 0,519 2,366 1,151 1,881 22,910 15,670 4,828 0,205 2,294 1,129 17,720 15,440 14,500 0,525 0,850 16,940 4,138 7,890 2,422 3,202 2,758 0,435 0,946 0,462 1,757 0,064 3,950 3,088 0,599 0,660 8,530 1,670 6,100 0,660 1,115 0,539 0,645 0,562 13,550 0,496 3,314 14,880 3,384 3,410 1,300 0,359 0,720 6,380

ieri
0,23 6,66 0,79 -1,23 1,69 5,19 -3,66 -0,17 0,64 1,73 -0,48 -0,25 0,98 3,80 -0,34 -1,20 -2,26 -0,38 -1,35 -2,57 -1,38 2,64 5,16 9,35 7,09 -0,76 -0,47 0,12 3,97 2,67 1,34 -1,96 1,55 -4,01 -0,22 -4,33 -1,74 9,50 -0,25 3,13 -0,29 5,70 -1,64 -0,98 1,34 0,72 1,19 0,28 6,83 9,41 5,62 -3,73 -0,83 0,79

Var % inizio 2009- 2010 anno min max


10,91 40,86 -6,30 -59,49 5,46 -11,88 -26,05 7,36 -2,11 -48,64 -10,83 14,34 -15,00 2,77 -26,66 -29,39 -1,00 1,96 -3,27 -45,17 -25,56 -16,28 -16,99 10,96 5,39 9,43 -23,99 -1,96 61,18 11,54 16,03 -12,81 -10,11 -6,76 44,93 43,47 24,17 -21,14 24,03 -20,84 7,60 -1,80 -19,02 -29,27 -27,33 8,06 -40,54 -2,45 -19,14 -11,94 -22,59 2,65 -12,98 38,20 109,43 -15,32 -15,80 -27,78 -4,32 1,41 18,59 5,381 5,237 1,123 0,391 18,742 0,909 0,982 0,744 0,711 0,312 14,610 8,502 0,649 0,451 2,312 1,158 1,240 19,242 12,278 4,383 0,176 1,883 1,067 13,638 12,429 10,906 0,511 0,688 8,588 3,329 4,950 2,374 3,175 2,643 0,271 0,566 0,336 1,062 0,042 2,250 2,638 0,530 0,640 8,505 1,475 4,253 0,665 1,002 0,491 0,631 0,546 12,759 0,480 1,522 7,050 3,162 3,307 1,300 0,267 0,618 3,812 7,487 10,864 1,594 0,975 35,892 1,601 3,215 0,955 1,281 1,543 23,286 15,099 1,798 1,481 4,828 2,050 2,301 24,392 18,635 10,454 0,501 6,285 2,501 25,701 21,275 20,231 1,123 1,747 18,559 8,084 10,443 3,996 4,907 9,808 0,524 4,294 2,866 3,240 0,246 6,862 5,277 0,758 1,155 16,911 4,911 6,117 2,104 1,756 1,085 1,723 1,494 15,186 0,911 3,241 14,422 8,979 7,378 2,800 0,533 0,825 6,758

Cap. in mil. di
378 1333 391 59 1176 15 2 4577 87 15 471 59 42 84 22188 5791 33 290 63065 725 19 121 39 2788 1151 129 27 246 2859 5118 9603 12 134 1583 107 354 58 19 16 177 44 881 2 13241 421 35 273 1227 24 195 24 498 171 1304 23 385 2 30 46 4 623

TITOLO
Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo rnc Invest e Sviluppo Irce Iren Isagro IT WAY Italcementi Italcementi rnc Italmobiliare Italmobiliare rnc IVS Group J Juventus FC K K.R.Energy Kinexia KME Group KME Group rnc L La Doria Landi Renzo Lazio Lottomatica Luxottica M M&C Maire Tecnimont Marcolin MARR Mediacontech Mediaset Mediobanca Mediolanum Meridiana Fly Meridie Mid Industry Cap Milano Ass. Milano Ass. rnc Mirato Mittel MolMed Mondadori Mondo Tv Monrif Monte Paschi Si. Montefibre Montefibre rnc Moviemax Mutuionline N Nice Noemalife Novare O Olidata P Panariagroup Parmalat Piaggio Pierrel Pininfarina Piquadro Pirelli & C. Pirelli & C. rnc Poligr. S.Faustino

Rif ieri
1,010 0,865 0,040 1,647 0,359 2,200 1,014 3,980 1,774 12,030 8,200 10,000 0,201 0,024 0,846 0,297 0,320 1,782 1,646 0,329 14,220 27,010 0,190 0,659 4,000 7,810 1,083 1,343 2,882 2,412 0,737 0,074 8,880 0,260 0,250 1,153 0,465 0,964 0,497 0,291 0,202 0,062 0,165 0,066 2,988 2,660 4,650 1,080 0,224 0,800 1,644 2,318 1,064 3,514 1,476 8,425 4,800 4,000

ieri
-0,59 -0,35 4,94 -0,78 -4,47 -2,03 2,58 3,26 -1,31 0,37 10,80 -7,00 3,55 1,09 -7,46 -0,17 1,60 -3,38 -0,14 4,08 -0,94 7,86 3,31 0,84 2,28 -0,35 -1,63 -5,81 2,06 -2,08 -2,42 2,76 -1,08 0,36 -1,49 0,31 -2,23 -3,30 1,85 -4,21 0,95 8,57 -6,21 2,43 4,98 4,31 -0,45 0,27 3,37 2,08 -0,35

Var % inizio 2009- 2010 anno min max


-24,06 -14,36 -45,89 -15,54 -53,30 -13,04 -16,06 -15,68 -14,05 -19,04 -16,45 2,04 -34,59 16,02 -21,30 1,09 -35,96 5,69 30,12 -28,85 20,41 23,96 -7,79 -34,62 10,93 19,24 -25,26 -40,10 -36,52 -20,81 -48,13 -22,95 0,34 9,59 30,44 -31,61 -6,55 -30,83 -40,46 0,28 -22,55 -42,25 -11,53 -74,15 -13,39 10,37 -2,49 -0,92 -25,17 -18,03 20,70 23,96 16,16 6,55 -5,99 26,03 7,00 0,898 0,781 0,032 1,560 0,336 2,099 0,979 3,865 1,707 11,990 7,275 8,768 0,149 0,017 0,786 0,246 0,326 1,445 1,018 0,333 9,002 18,627 0,188 0,557 3,096 6,410 1,070 1,316 2,886 2,244 0,517 0,071 7,637 0,212 0,171 1,097 0,384 0,953 0,451 0,264 0,196 0,050 0,147 0,066 2,951 2,335 4,407 1,080 0,200 0,760 1,328 1,750 0,695 2,269 1,232 4,956 3,924 3,887 2,424 2,084 0,411 2,663 1,407 4,005 2,695 7,647 3,890 29,961 19,590 10,107 0,410 0,064 2,115 0,381 0,720 2,089 3,016 0,904 15,381 28,318 0,230 3,591 5,488 9,437 2,426 4,930 8,009 4,035 5,979 0,353 10,442 0,887 0,890 3,181 0,763 2,857 2,211 0,462 0,859 0,179 0,328 0,312 5,543 3,394 5,676 1,175 0,638 1,614 2,638 3,020 3,841 7,378 2,926 9,592 6,274 9,851

Cap. in mil. di
15661 808 5 46 427 39 8 684 180 266 134 150 193 78 18 131 14 55 185 23 2455 12549 90 206 248 513 20 1576 2485 1781 4 4 34 505 26 106 98 236 13 43 2373 8 4 1 117 294 19 15 8 36 2865 863 17 106 74 3968 58 5

Redazione Via Lucoli - Coppito (Aq) Tel: 0862/61444-5-6 Fax: 0862/22483 Pubblicit: 0862/319301

LAquila
e-mail: red.aquila@ilcentro.it

Q1

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

QUATTRO ARRESTI PER CORRUZIONE

Soldi del sisma ai giocatori dazzardo


I pm di Milano: niente benefici ai terremotati con la legge del Pdl
LAQUILA. Una legge approvata dal Parlamento per aiutare le popolazioni dellAbruzzo colpite dal sisma sarebbe stata in realt disegnata su misura per arricchire i signori del gioco dazzardo. E un risvolto che emerge dallordinanza di arresto a carico di Massimo Ponzellini, attuale presidente di Impregilo ed ex numero uno di Bpm. venne scritto direttamente nello studio Mag, una struttura privata specializzata nelle norme sui monopoli e sui giochi, che lavorava per lAtlantis di Corallo. Per questa vicenda Milanese indagato per corruzione. Proprio il legale rappresentante della Mag, Guido Marino, interrogato dai pm, collega il superamento degli ostacoli politici per fare approvare questa legge a un determinante intervento dellonorevole Milanese. Come noto il decreto Abruzzo aveva previsto di destinare 500 milioni lanno fino al 2032, alle aree colpite dal sisma, e sono stati anche introdotti i nuovi giochi come le videolottery. Al fine di avere chiarezza ci fu anche una lettera dellassessore comunale Stefania Pezzopane inviata nel 2011 al ministero dellEconomia per sapere, per lappunto, che fine avevano fatto i soldi del Lotto. Ma a questa e ad altre sue missive si sono opposte dei rimbalzi di competenze. Insomma un vero e proprio labirinto. Nellottobre 2011 il deputato dellIdv Augusto Di Stanislao present uninterrogazione Il decreto Abruzzo, spiegava in una nota, per il governo fu un ottima occasione per incentivare e spronare i cittadini a giocare sempre di pi puntando sulla loro sensibilit e sulla tragedia del terremoto. Il Decreto prevedeva che una percentuale delle giocate e delle lotterie fosse destinata alla ricostruzione dellAquila e dei suoi territori per una somma stimata intorno a 1,2 miliardi di euro. Dopo due anni dal terremoto lindustria dei giochi ha incassato pi di 120 miliardi e allo Stato ne sono andati circa 20, ma di quel miliardo e 200 milioni non ci sono tracce e di certo non sono serviti ai terremotati.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il deputato del Pdl Marco Milanese Il deputato dellIdv Augusto Di Stanislao Massimo Ponzellini, 61 anni di Bologna, finito ai domiciliari perch avrebbe incassato quasi sei milioni per concedere i prestiti della Banca popolare di Milano (Bmp) alle imprese con cui aveva rapporti privilegiati. Il capo daccusa principale, redatto dai magistrati della procura di Milano, riguarda i 150 milioni erogati dalla banca milanese ad Atlantis, societ specializzata in macchinette per videopoker e scommesse controllata da Francesco Corallo. Proprio alla societ di Corallo fa riferimento la vicenda della legge ad hoc. A presentare Corallo a Ponzellini, secondo la procura, il deputato del Pdl Marco Milanese, allepoca sottosegretario allEconomia. Milanese relatore del disegno di legge che poco dopo il terremoto in Abruzzo autorizz lutilizzo nei locali pubblici di macchine per videopoker digitali di ultima generazione. La norma venne presentata come il modo per agevolare le entrare fiscali per aiutare le popolazioni abruzzesi perch lo Stato trattiene una quota significativa delle scommesse. Per i pm il testo della norma

Fu presentata uninterrogazione parlamentare da Di Stanislao (Idv) per avere chiarimenti sul meccanismo

TRIBUNALE

Morte sul lavoro, tre a giudizio


Nellincidente a Pile rimase ucciso un operaio macedone
Il ponte a Pile che gli operai stavano ampliando vicino al centro commerciale Il Globo e dove quattro anni fa rimase ucciso loperaio macedone m in tragedia per un operaio macedone di 41 anni, Misljimi Memetali, residente a Pizzoli da anni. Loperaio stava lavorando con altri colleghi allampliamento di un ponte che conduce al centro commerciale Il Globo. Il macedone era su un carrello elevatore insieme ad altri operai per sistemare la mensola alla base del ponte, una lastra di 250 chili di peso, che si sganciata dal cavo del camion Iveco in cui era appesa, investendo in pieno Memetali. Immediati i soccorsi, ma le condizioni delloperaio, apparse subito molto serie, peggiorarono allospedale, dove mor poco dopo il ricovero nel reparto di Rianimazione. Da subito nel mirino dei militari del Norm, che seguirono le indagini, finirono i titolari della ditta edile per omicidio colposo e violazione delle leggi speciali sulla sicurezza nei cantieri. Ma le stesse responsabilit vennero ravvisate nei confronti del direttore dei lavori, dellappaltatore, del subappaltatore, del datore di lavoro e del committente. Il giorno in cui la tragedia avvenne era di sabato e gli operai andarono a lavorare contrariamente a quanto prevede il contratto, che in edilizia prevede che si lavori dal luned fino al venerd. Il processo stato fissato al 21 dicembre. (m.g.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

LAQUILA. Enzo Cicolani, titolare dellomonima ditta, Angelo Iovenitti, titolare della Csa e Nicola Di Nicola, proprietario del centro commerciale Il Globo sono stati rinviati a processo dal giudice Giuseppe Romano Gargarella. Si conclusa cos, ieri mattina, al tribunale di Bazzano, ludienza preliminare sul caso delloperaio macedone rimasto vittima di un incidente sul lavoro a Pile, nel 2008. Oltre ai rinvii a giudizio, il giudice ha accolto la richiesta di patteggiamento della pena (10 mesi e 20 giorni) per Claudio e Roberto Silveri, titolari della ditta edile di Preturo per la quale il macedone lavorava. La vicenda risale al 28 giugno di quattro anni fa, quando una giornata di lavoro si trasfor-

RICERCHE VANE

Scomparso un 38enne
LAQUILA. Da ieri scomparso un aquilano di 38 anni. Sulle sue tracce carabinieri, polizia, forestale e vigili del fuoco che per ore hanno setacciato la zona della piana di Navelli. Finora le ricerche non hanno avuto esito. A lanciare lallarme alcuni amici dopo aver letto sulla sua bacheca Facebook un messaggio preoccupante.

COLPO NOTTURNO

Ladri nella villa dei Taddei di Edimo


LAQUILA. Due furti nellAquilano nelle ultime ore. Il primo di mattina in viale della Croce Rossa dove i ladri sono penetrati in una casa e hanno portato via un discreto bottino. Indagano i carabinieri. Un colpo che suscita una certa apprensione visto che stato commesso di mattina in una zona tra le pi popolate della citt. I ladri, quasi certamente stranieri, sono entrati, laltra notte, anche nella villa degli imprenditori Taddei della Edimo, a Barisciano. Qualcuno ha sentito il rumore e ha messo in fuga i malviventi che non hanno portato via nulla.

II

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

LAQUILA

Q2

IL CENTRO

Agriformula, il tribunale toglie i sigilli


I giudici sconfessano la procura: non ci sono elementi certi sullinquinamento del sito
di Giampiero Giancarli
LAQUILA. Stop alla procura nellinchiesta sul presunto disastro ambientale nella zona intorno allex Agriformula. Il tribunale del riesame (Ferrari, Ciofani e Buccella) ha dissequestrato larea cui il gip, su richiesta della procura, aveva messo i sigilli. Inizialmente, dopo il sequestro da parte della procura dellarea, erano finiti sotto inchiesta gli imprenditori Alfonso Specchio e Gaetano Specchio con laccusa di rimozione od omissione dolosa di cautele contro infortuni sul lavoro e reati in materia ambientale. Ora lex stabilimento sede della Polven.Re di cui sono titolari gli Specchio. Poi sono arrivati avvisi di garanzia (in seguito alla richiesta di incidente probatorio), per inquinamento ai direttori della ex Agriformula che in anni passati aveva diverse denominazioni quali Ravit, Rhone Poulenc, etc: Natale Regondi, Massimo Malentacchi, Manlio Iarossi, Pasquale Di Giacomo, Giorgio Basile e Antonio Fiore. Il riesame, per, cambia le carte in tavola. In definitiva, si legge nel provvedimento, la societ responsabile della contaminazione (Agriformula) risulta aver ottemperato agli obblighi imposti dalla legge e la societ attualmente proprietaria dellarea (la societ ricorrente) si attenuta agli esiti, non ancora definitivi, del procedimento amministrativo, facendo uso delvelli di concentrazione degli agenti inquinanti tali da raggiungere la soglia di rischio; n tantomeno il procedimento pervenuto ad una fase in cui siano stati disposti la messa in sicurezza di certe aree e la successiva bonifica di quelle bonificabili. Nel caso di specie, prosegue, non indicato il livello specifico di patogenicit dei vari agenti esposti (idrocarburi, fitofarmaci e ddt), non indicato in che modo possano agire sullorganismo dei lavoratore (specie se incorporati nella terra con la quale gli operatori non entrano in contatto, essendo detta terra interamente coperta da pavimentazione), non sono chiarite quali siano le misure di sicurezza idonee a fronteggiare i rischi di contaminazione in danno dei lavoratori di cui sia stata omessa linstallazione. Occorrerebbe constatare lo stato ancora prematuro dell indagine, che richiederebbe senza dubbio la considerazione dello stato di salute dei dipendenti della ex Agriformula, pi esposti dei dipendenti della ricorrente agli agenti chimici di cui sospetta la pericolosit. Quanto alla pericolosit delle sostanze indicate nella concentrazione esposta nella richiesta non paiono sussistere allo stato dellindagine elementi certi. Gli indagati sono assistiti dagli avvocati Ferdinando Paone e Lanfranco Massimi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LINIZIATIVA

Percorsi di legalit alle Costarelle


LAQUILA. Cos il carcere? A cosa serve? Chi sta in carcere? Chi ci lavora? Ma come nei film? Questi gli interrogativi degli studenti che parteciperanno alla manifestazione Piccole evasioni, percorsi di legalit, promossa dalla Casa circondariale dellAquila, con la collaborazione dellIstituto Elena di SavoiaRendina e della scuola media statale Dante Alighieri di LAquila, dellIstituto Comprensivo Don Lorenzo Milani di Pizzoli. Si tratta di uno dei cardini delle progettualit del carcere delle Costarelle (foto) ideata dal responsabile dellarea pedagogica, Antonio De Rossi, e rivolta alla prevenzione delle devianze giovanili ed al recupero dei condannati. Operatori penitenziari e personale di polizia penitenziaria sono entrati in aula per raccontare la propria esperienza e lo spirito che la anima. Gli studenti hanno intrapreso un percorso informativo-educativo, che si concluder con il doppio appuntamento di domani e luned 4 giugno. In quelloccasione i detenuti e gli studenti della scuola media statale Alighieri porteranno in scena due spettacoli teatrali preparati nel corso dellanno con la regista Rosanna Narducci.
RIPRODUZIONE RISERVATA

SOLIDARIET

Raccolta di fondi per i Salesiani


LAQUILA. Presentato a Roma al circolo Canottieri Aniene, un cortometraggio realizzato dal regista Luigi Maria Mariani dal titolo E poi Vola girato allAquila che, partendo dalla tragedia di una madre che perde la figlioletta, lancia un messaggio di speranza per il futuro e riflessioni sulla sicurezza nella ricostruzione. Guest star del cortometraggio lattore Andrea Roncato, affiancato dai colleghi Jennifer De Nardis, Alessandro Di Francesco, Giuseppe Borrelli e Marina Berretti. Il video verr presentato domani alle 18 nella struttura tendamica del Progetto Case di Bazzano. Il ricavato verr utilizzato per arredare la palestra del complesso che ospita i Salesiani in viale don Bosco in ricostruzione.

la facolt di intervento riconosciutale dalle legge. Allo stato attuale, come al momento delladozione della misura cautelare, il procedimento amministrativo non ha riscontrato li-

Lavvocato Ferdinando Paone difende alcuni indagati

MACERIE

Oggi un convegno
LAQUILA. Oggi, dalle 10.30, nellauditorium di Palazzo Silone il soggetto attuatore per la rimozione delle macerie ha organizzato un seminario, insieme alla Camera di Commercio. Lo scopo quello di illustrare alle imprese ed agli altri soggetti interessati le novit introdotte dalla ordinanza 4014/2012.

IN BREVE
PALLANUOTO

Sconfitti gli aquilani


Finisce il sogno di arrivare alle fasi nazionali di pallanuoto, categoria under 20, per LAquila Nuoto sconfitta domenica 27 maggio per 18- 9 dal Pescara. Lincontro valido per il campionato regionale di categoria, si svolto allAquila.

Tione, chiesto abbattimento di cinghiali


TIONE. I consiglieri comunali di Tione degli Abruzzi Benedetto Gioia, Andrea Iarossi, Elia De Paulis e Giuseppe Turavani hanno inviato al sindaco la richiesta per avviare una raccolta di firme finalizzata a otenere con procedura di urgenza labbattimento di cinghiali, Al fine di risollvere almeno in parte, dicono, il grande problema riguardante la eccessiva presenza dio animali che arrecano danni alla gui tartassate attivit locali agricole che rappresentano una delle maggiori risorse del nostro territorio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Premiati venti studenti


Per loro un importante stage a Princeton
LAQUILA. Nella sala Maiorana del Laboratori Nazionali del Gran Sasso, si tenuta la premiazione dei 20 studenti delle scuole superiori abruzzesi che prenderanno parte alla nona edizione della scuola estiva di Fisica Gran Sasso - Princeton organizzata dai Laboratori Nazionali del Gran Sasso in collaborazione con lUniversit di Princeton. Alla premiazione, presieduta dal direttore dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso, Lucia Votano, hanno preso parte Roberto Marotta (presidente Fondazione Carispaq), Luca Lozzi (dipartimento di fisica), e Gabriella Ditta (fondazione Micron). I 20 ragazzi trascorreranno 2 settimane nel Campus del-

FESTA ETICA

Successo per due scuole


Gioved 24 maggio la 2/A della scuola media Dante Alighieri e la 2/C della Mazzini hanno partecipato con successo alla Festa delletica organizzata dal Mecs (Movimento per letica e la cultura dello sport) Questi i nomi dei ragazzi della 2/A della Alighieri: Sara Badia, Alessandro Ball, Lorenzo Capoverde, Tiziano Cellamare, Federica DAlessandro, Aloisia De Nardis, Francesco Di Stefano, Federico Iorio, Leonardo Lattanzi, Vanessa Lattanzio, Claudio Lely, Loris Lindozzi, Davide Martinelli Davide, Greta Paolilli, Niccol Perni, Naike Rossi, Simone Tedeschini mone, Sara Zecca. I nomi degli alunni della 2/C della Mazzini: Davide Bucci, Alessandro Capanna, Martina Casciola, Lorenzo Centi, Gabriele Ciccozzi, Giuliano Di Fabio, Martina Ercole, Matteo Finucci, Diana Locci, Mattia Marinangeli Valentina Maurizio, Virginia Pesce, Francesca Scimia, Valeria Scimia, Michelle Tarquini, Michela Tempesta.

lUniversit di Princeton seguendo corsi di fisica, astrofisica e inglese. Prima della partenza, gli studenti passeranno alcuni giorni presso i Laboratori del Gran Sasso, visitando anche altre realt scientifiche

I giovani premiati col viaggio a Princeton

abruzzesi La Fondazione Carispaq sostiene anche la nona edizione della scuola estiva Gran Sasso- Princeton University ha spiegato Roberto Marotta, perch siamo convinti della importanza di questa iniziativa che offre una grande opportunit ai giovani abruzzesi. In un momento di grande preoccupazione per il futuro delle giovani generazioni la Fondazione Carispaq che da questanno ha inserito tra i suoi settori di intervento uno nuovo dedicato alla crescita e formazione giovanile, sempre pi spesso sostiene progetti che hanno come riferimento proprio i giovani per supportarli nella costruzione del loro futuro. Lucia Votano ha dichiarato: Ritengo un segnale importante dare rilievo al merito premiando i 20 migliori studenti abruzzesi che avranno la straordinaria opportunit di vivere e studiare in uno dei pi famosi campus universitari del mondo.

LAquila Boxe, tanti successi attesa per il torneo in piazza


LAQUILA. LAquila Boxe vince ancora. Aumenta il bottino di risultati positivi per il sodalizio che promuove la noble art in citt dal 1966. il risultato del lavoro di questi anni, si legge in una nota, di ricostruzione sociale, sportiva e di aggregazione che lassociazione sportiva, lontano dai riflettori, ha portato avanti con successo fino a formare un gruppo di promettenti giovani praticanti. Il sodalizio segnala le affermazioni di Cristian Marcu contro il pescarese Di Matteo (13 anni categoria Scoolboys 48 kg) ai campionati regionali 2012; la duplice vittoria di Antony Erebor contro Giovannini (16 anni cat. Youth 81 kg). Inoltre, Aldo Cianfarano (15 anni cat. Junior 89 kg) si afferma con due vittorie consecutive fuori casa: a Ravenna l11 maggio contro il pugile Perugia e a Firenze il 19 contro Birmanti. E ancora Gabriele Minardi (22 anni cat. Elite 68 kg) vince contro Maganuso sempre a Ravenna. Prossimi alle competizioni i pugili al rientro Vito Licata, Daniel Macinga, Giovanni De Michele. LAquila Boxe con il suo presidente, lavvocato Diego Biasini, sta gi lavorando per riportare il pugilato nel centro storico con una manifestazione che si vuole organizzare in piazza Duomo in estate.

MOSTRA DI IZZO

In tanti alla manifestazione


Gran folla di visitatori, anche siciliani e pavesi, alla mostra di opere del compianto pittore Giorgio Izzo. I parenti ringraziano tutti quanti hanno ammirato le sue opere compresi ultras dellAquila calcio.

IL CENTRO

LAQUILA

Q3

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

III

Giunta, resa dei conti tra Pd e moderati


Lista quasi pronta, lApi presenta il conto e chiede un passo indietro alla sinistra
di Enrico Nardecchia
LAQUILA. I moderati chiedono passi indietro al Pd e minacciano la crisi. Cialente, che sabato compie 60 anni, vorrebbe regalarsi una giunta fatta. Il sindaco ha la lista pronta. Per calmare i rutelliani lancia un ponte alla colomba Giorgi dopo la porta in faccia presa dal falco Riga. I MAGNIFICI 9. Il sindaco, a meno di clamorose novit dellultimora, ha scelto di assegnare la carica di vicesindaco a Roberto Riga (Api), oltre alle deleghe alla Polizia municipale, Protezione civile, sanit, cave e torbiere; a Stefania Pezzopane (Pd) le deleghe del Sociale e della Cultura; a Pietro Di Stefano (Pd) il super-assessorato alla Ricostruzione e allUrbanistica; ad Alfredo Moroni (Pd) lAmbiente, i Lavori pubblici e la Smart city; a Marco Fanfani (Socialisti) le Attivit produttive e i Grandi eventi; a Emanuela Iorio (Cattolici democratici) lo Sport, Turismo, lAnagrafe; a uno tra Lelio De Santis e Marilena De Ciantis il Bilancio e contenzioso; a Fabio Pelini (Rifondazione comunista) il Lavoro e lassistenza alla popolazione; a Betty Leone (Sel) il Personale e la riorganizzazione dellente. GIANGIULIANI. Pare tramontata, invece, lipotesi secondo la quale lex assessore al Bilancio Silvana Giangiuliani sarebbe rimasta al fianco del sindaco nel ruolo di consulente anche nel secondo mandato. Difficile ipotizzare anche ulteriori posti di staff da utilizzare come camera di compensazione per le svariate velleit che spuntano nel centrosinistra. LE PARTECIPATE. In palio, per i molteplici scontenti del centrosinistra da indennizzare dopo il voto, vi sono anche i posti delle ex aziende municipalizzate. Tuttavia non sono molti i consigli damministrazione da poter impiegare per gli avvicendamenti. Il cda dellAsm scade nel 2014, dunque restano a disposizione Ex Onpi e Ama. LE COMMISSIONI. Non si esclude uno scambio tra la Territorio, per cui in lizza Enrico Perilli di Rifondazione, e la commissione Bilancio che potrebbe andare a un uomo dellApi. MANCINI. Il candidato sindaco sconfitto dellIdv Angelo Mancini, escluso dal seggio in consiglio comunale nonostante la sua lista, insieme a quella dellAquila Oggi, fosse apparentata ufficialmente con Cialente, oggi parler pubblicamente della vicenda che lo riguarda. Il preside spiegher le ragioni, i tempi e i modi di un ricorso al Tar col quale, come ha fatto capire, lungi dal voler togliere il posto al giova-

LA POLEMICA

Mpa contro Cialente sulla commissione


LAQUILA. Un organismo inutile. Cos il sindaco Cialente ha sostanzialmente bollato la richiesta di Giorgio De Matteis che, unitamente a tutte le liste che lhanno sostenuto, aveva parlato della necessit di istituire una commissione consiliare per la ricostruzione. quanto si legge in una nota del consigliere comunale Emanuele Imprudente (Mpa). Ma lo spirito che ha animato questa proposta non ha trovato daccordo il primo cittadino che, evidentemente, ritiene di dover continuare a gestire la ricostruzione con un Piano che non c, dato che esiste, al momento, una mera adozione di tale strumento, che serve poco o nulla e attraverso operazioni di cui il consiglio comunale non deve essere posto a conoscenza. Se non votare documenti a scatola chiusa, che rappresentano la parte terminale di un percorso di cui bene, per il sindaco, che se ne sappia il meno possibile. A Cialente e ai suoi interessa solo chiedere nuovo personale, ottenere deroghe per aumentare gli assessori e per ricostituire la figura del direttore generale. E, al momento, lunico elemento di attenzione riguarda la mera spartizione dei posti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il dirigente scolastico Angelo Mancini candidato sindaco sconfitto dellIdv ne Fabio Cortelli, vuole che sia ristabilita la giusta interpretazione della legge riguardo al seggio sottratto. Chi conosce Mancini lo vede pronto persino alle dimissioni subito dopo aver ottenuto una vittoria giuridica e morale. LATTIVO. Per questo pomeriggio alle 17,30 stato convocato un attivo dei partiti e delle liste di centrosinistra. I centristi, ad alcuni dei quali non piace neppure la parola attivo, rivendicheranno a gran voce un ruolo non da comprimari nel Cialente-bis. LApi si dice pronta a scomodare anche il leader nazionale Francesco Rutelli pur di non farsi pestare i piedi dallasserita egemonia del Pd.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Muore il suocero del sindaco Cialente


LAQUILA. Lutto in casa del sindaco. scomparso, allet di 79 anni, il suocero Giovanni Ussorio pap della moglie Donatella, dellex consigliere comunale Giuseppe e delle altre sorelle Donatella, Loredana, Roberta e Tiziana. I funerali verranno celebrati oggi alle 11 nella chiesa di San Bernardino a piazza dArmi. Cordoglio ai familiari viene espresso, in una nota, dallAquila rugby: Al consigliere della societ aquilana, a sua moglie Donatella e ai familiari tutti, le pi sentite condoglianze del presidente Romano Marinelli, dei dirigenti e di tutto il club aquilano.

Imprudente: si pensa soltanto a spartire i posti di potere

IN BREVE
ONNA

I periti con De Matteis


Papale: Riportiamo in consiglio comunale il piano per la ricostruzione della citt
LAQUILA. I periti industriali della provincia dellAquila sono pronti a collaborare con lopposizione in consiglio comunale. In una lunga nota il presidente del collegio dei periti industriali, Maurizio Papale, ha espresso un parere positivo sulla richiesta di riportare in consiglio comunale la discussione sul piano di ricostruzione avanzata due giorni fa da Giorgio De Matteis. Prendiamo atto con soddisfazione, si legge nella nota, del fatto che ora venga posto un nuovo approccio al tema di pi forte sensibilit per la citt. Molti sono stati gli interrogativi che gli ordini e i collegi professionali

Direttivo Pro Loco


Vincenzo Angelone stato confermato presidente della Pro loco di Onna. Lo ha deciso il nuovo consiglio direttivo eletto domenica scorsa. Il vice presidente Vincenzo Pezzopane, segretaria-tesoriere Daniela De Felice. I consiglieri sono Marco Carpini, Carlo Cassano, Paolo Paolucci, Beatrice Bonanni, Gianfranco Busilacchio, Giustino Parisse.

VOLONTARIATO

Domani un convegno
Domani alle ore 9,30 nellAula Magna dellIstituto Tecnico Industriale avr luogo il convegno conclusivo del progetto Laboratori di cittadinanza partecipata dal titolo Io partecipo... E tu?. Il convegno promosso dallOsservatorio Nazionale del Volontariato.

A Roio festa degli studenti


LAQUILA. Domani dalle 14 alle 18, sul piazzale della Facolt di Ingegneria di Roio torna la Festa di fine lezioni. Si tratta dicono gli studenti anche di un auspicio verso un rapido ritorno a Roio.

Giorgio De Matteis hanno posto sul piano di ricostruzione. Sono convinto, si legge ancora, che anche gli altri ordini, che hanno espresso in altre occasioni

delle perplessit, avranno modo di esprimere ora il loro apprezzamento per liniziativa di coinvolgimento della societ civile, delle istituzioni professionali, economiche, culturali nella redazione di quel piano della ricostruzione della citt dellAquila, che deve diventare il punto di riferimento su cui basare il futuro degli aquilani. Papale annuncia, inoltre: Stiamo per rappresentare al ministro Fabrizio Barca alcune peculiarit progettuali, che non possono non essere prese in considerazione nei riferimenti normativi che si accinge a produrre riguardo alle regole di finanziabilit degli interventi nei centri storici. Siamo pronti a raccogliere la proposta, aggiunge Papale riferendosi alla commissione consiliare sulla ricostruzione proposta sempre da De Matteis, dando tutta la nostra disponibilit.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato ad Assergi convegno su San Franco


ASSERGI. Lassociazione denominata Comitato Permanente San Franco, in collaborazione con la Soprintendenza per i beni storici, artistici e etnoantropologici dellAbruzzo, ha organizzato, per il 2 giugno nella sala Santa Maria in Valle in piazza San Franco ad Assergi il convegno intitolato San Veduta Franco di Assergi: storia di di Assergi eremitismo e santit alle pendici del Gran Sasso. Il convegno intende riunire esperti e studiosi di varie discipline (arte, archeologia, architettura, tradizioni popolari, agiografia) su un tema, ormai poco noto ai pi, ovvero la storia del patrono di Assergi San Franco, eremita vissuto nel XII secolo sulle montagne del territorio aquilano e teramano.

Istituto Don Milani studenti in Sicilia


PIZZOLI. Un viaggio distruzione nel vero senso della parola, quello che ha coinvolto le classi terze dellistituto comprensivo Don Milani di Pizzoli. Durante la gita in Sicila, i ragazzi di Pizzoli, Cagnano Amiterno e Montereale hanno preso parte, a Cinisi, alle celebrazioni Oltre i confini della memoria. Ricordare per continuare dedicate a Peppino Impastato, ucciso dalla mafia nel 1978. Gli alunni, accompagnati dagli insegnanti Emanuela Papola, Stefano Masucci, Maria Lina Minervini, Pina Menichini, Luigi Durastante e dalla mediatrice culturale dellassociazione Libera Terra Mediterraneo Caterina Pellingra, hanno preso parte al corteo degli studenti provenienti da tutta Italia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Nonna Maria Giuseppa Per lAtletica LAquila festeggia centanni arrivano nuovi successi
CASTEL DEL MONTE. Ha visto coi suoi occhi due guerre mondiali ed sopravvissuta al sisma nella sua casa di via Campo di Fossa, allAquila. Nonna Maria Giuseppa Scalzini ha festeggiato luned scorso a Castel del Monte, insieme a parenti, amici e compaesani, e agli amministratori comunali, il traguardo dei 100 anni. Nonna Maria Nata a Castel del Monte il 28 Giuseppa maggio 1912, madre di cinque figli, di cui due scomparsi prematuramente, diventata nonna di 7 nipoti e bisnonna di 4 pronipoti. Ha dedicato la sua vita alla famiglia, mantenendo sempre vivo linteresse per la lettura e le poesie. Tuttora ricorda e recita a memoria quelle imparate a scuola. Il sorriso e il buonumore della nonnina hanno fatto trascorrere un momento felice a tutto il paese. LAQUILA. Due giornate da incorniciare quelle di sabato e domenica scorsi a Teramo per i portacolori dellAtletica LAquila in occasione della seconda giornata dei campionati di societ delle categorie cadetti ed allievi. Protagonisti assoluti ancora i giovani aquilani che hanno acceso gli entusiasmi dei tanti presenti sugli spalti del campo scuola di atletica leggera: Chiara Tozzi, Samuele Puca e Ludovica Clementini hanno vinto le gare alle quali hanno preso parte a suon di primati personali e migliori prestazioni regionali della stagione. In particolare Chiara Tozzi, dopo aver migliorato nella giornata di sabato il tempo sui 1000 metri di ben undici secondi portandolo a 316 70, domenica ha vinto i 300 metri portando il suo primato a 4241 che costituisce la migliore prestazione abruzzese stagionale.

IV

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

LAQUILA

Q4

IL CENTRO

Giornata delleconomia. La Camera di commercio: nei primi tre mesi dellanno chiuse 319 imprese

In provincia disoccupazione al 9,9%


Presentato il rapporto Tagliacarne sui dati della crisi: il territorio non cresce
LAQUILA. La recessione avanza e frena i mercati, mentre cresce la disoccupazione. Il rapporto dellistituto Tagliacarne, presentato nel corso della decima Giornata delleconomia organizzata dalla Camera di commercio, parla chiaro: anche la provincia dellAquila in recessione. E le previsioni per il 2012 sono tutte negative. Un anno nero, secondo gli indicatori di reddito e occupazionali. Dallanalisi dellistituto Tagliacarne, spiega Lorenzo Santilli, presidente della Camera di commercio dellAquila, emerge un territorio in difficolt, con uneconomia che non evidenzia segnali di crescita. Il reddito disponibile delle famiglie, nella provincia aquilana, risulta, nel 2010, pari a 4 milioni 523,86 euro, con una crescita dell1% rispetto al 2009. La variazione tra il 2004 e il 2010 stata del 13,5%, la pi alta tra le province abruzzesi, superiore alla media regionale pari al 12,1%. Ma le famiglie aquilane e abruzzesi, evidenzia Santilli, pur disponendo di entrate superiori a quelle del Sud, sono ben lontane dal reddito dei nuclei familiari del Centro e del Nord. Il Pil risulta pari a 6 milioni 489,9 euro, lo 0,9% in pi del 2009. Il settore che ha contribuito alla formazione della ricchezza soprattutto il terziario, che pesa per il 72,7% sul Pil. Un dato negativo quello riferito al mercato del lavoro: nel corso del 2011 torna a peggiorare la situazione occupazionale per la provincia dellAquila, dopo un miglioramento registrato nel 2010. Secondo lIstat, il tasso di disoccupazione, lo scorso anno, stato pari all8,3% contro il 7% del 2010 e il 9,9% del 2009. LAquila lunica provincia abruzzese a segnare un incremento della disoccupazione rispetto al 2010, aggiunge Il presidente della Camera di commercio dellAquila Lorenzo Santilli parla di recessione nella provincia dellAquila

DANTE ALIGHIERI

Un volume realizzato dagli studenti


LAQUILA. Si terr luned la presentazione del libro Cacciatori di parole scritto dagli alunni della Scuola media Dante Alighieri, succursale di Paganica. Lassociazione Salviamo Paganica onlus ha collaborato anche da un punto di vista finanziario, alla stampa del volume. Un libro che raccoglie racconti, poesie, filastrocche e altri testi scritti durante lanno scolastico 2011/2012, dagli alunni delle classi prime, seconde e terze. Un lavoro realizzato con la supervisione e il coordinamento delle insegnanti di lettere Gabriella Busilacchi, Lucia Carducci, Sonia Ciuffetelli e Anna Silvia Giusti. Si tratta di un primo tentativo per riconoscere e valorizzare la creativit dei ragazzi attraverso la fantasia e la scrittura. Il volume potr costituire un importante traguardo culturale che sar in seguito sempre pi approfondito. Il volume sar presentato e distribuito luned 4 giugno alle 17,30 nella sede di Paganica della Dante Alighieri. Liniziativa sar arricchita dalla lettura di alcuni testi del libro. ne sono le previsioni per il 2012: nel primo trimestre dellanno stato registrato un saldo negativo di 319 imprese in provincia dellAquila. In aumento la disoccupazione, che passer dall8,3% del 2011 al 9,9% nel 2012, fino al 10% del 2013-2014. Monica Pelliccione
RIPRODUZIONE RISERVATA

NELLA SEDE DI PILE

MONDO DIGITALE

Oggi consiglio provinciale


LAQUILA. Si riunisce oggi il consiglio provinciale. Il presidente Filippo Santilli ha convocato, a partire dalle 10, il consiglio provinciale nella sala consiliare di via Ulisse Nurzia. Allordine del giorno una comunicazione del presidente della Provincia, interrogazioni dei consiglieri Mastrangioli, Pezzopane e DAlessandro, mozioni varie e la discussione del regolamento per lassegnazione dei finanziamenti regionali in favore delle associazioni venatorie riconosciute a livello nazionale e ricadenti nella provincia aquilana. Allordine del giorno, tra le altre cose, anche uninterrogazione del consigliere Gabriele Fulvimari sullappalto dei lavori del 3 lotto della Statale 260 Picente da Cagnano Amiterno a Marana di Montereale.

Scuola e integrazione culturale


LAQUILA. Rappresentazione teatrale sullintegrazione in cinque lingue, mostra-laboratorio sulle tradizioni artigianali internazionali e presentazione dei risultati raggiunti. Sono gli appuntamenti dellevento finale del progetto A2/A4-La scuola formato famiglia, promosso dalla Fondazione Mondo digitale insieme allIstituto comprensivo di San Demetrio ne Vestini e la comunit montana Sirentina. La manifestazione si terr oggi alle 10 allinterno dellistituto. In provincia dellAquila, si legge in una nota, lintegrazione ora anche intergenerazionale. Gli studenti di San Demetrio ne Vestini sono diventati veri e propri mediatori interculturali di conoscenza e la scuola si trasformata in una centrale formativa per la cittadinanza.

Santilli, mentre Teramo passa dall8,6% all8,2%, Pescara da 9,2% a 8,8% e Chieti da 10,1% a 8,7%. Le persone in cerca di occupazione salgono da 8900 a 10800, mentre a livello regionale si riducono da 47700 a 47200 unit. Gli occupati, che sono in totale 119200, si concentrano prevalentemente nel settore terzia-

rio. I lavoratori stranieri sono 9300, con un peso del 7,9% sul totale degli occupati. Per quanto riguarda il ricorso alla cassa integrazione guadagni, nel 2011 stata registrata una riduzione del 49% delle ore complessive autorizzate. Gli interventi ordinari sono cresciuti del 62,2%, men-

tre la cassa integrazione straordinaria scesa del 74%. Nel 2011 il numero delle imprese di nuova costituzione stato pari a 2122 unit contro 1864 cessazioni, ha dichiarato Francesco Prosperococco, direttore generale della Camera di commercio dellAquila, con un saldo di gran lunga infe-

riore a quello registrato nel 2010. Il tasso di crescita delle imprese, complessivamente, si rivelato pari allo 0,83%, di poco superiore alla media regionale. Sul fronte del credito si evidenzia un aumento, nellultimo semestre, dell1,2% degli impieghi bancari e del 3,4% dei depositi. Ma a destare preoccupazio-

La manifestazione dall1 al 4 agosto a piazza Duomo


LAQUILA. Lantica tradizione aquilana della panificazione legata a una storia secolare. Larte di fare il pane rivivr nella prima edizione di Cerealia, in programma domani, a partire dalle 10, in piazza Duomo. Una manifestazione aperta anche alla partecipazione degli alunni di numerose scuole aquilane e promossa dalla Confcommercio, in collaborazione con il ministero dellIstruzione e delluniversit, il Comune, la Camera di commercio dellAquila, lArcheoclub dItalia e lAssipan, il sindacato dei panificatori. Il programma prevede lintervento, tra i tanti che si susseguiranno, del sindaco Massimo Cialente, del presidente della Camera di commercio Lorenzo Santilli, del presidente dellArcheoclub dellAquila Maria Rita Acone e del direttore regionale Confcommercio Celso Cioni. quila citt del pane, che punta alla valorizzazione di questa filiera: un settore che pu offrire occasioni di sviluppo e nuovi posti di lavoro. Una prima idea, che ha ricevuto anche il benestare della Provincia e della Camera di Commercio, quella di istituire, a San Demetrio ne Vestini, una Scuola dellarte bianca, la prima del genere in Abruzzo, e di favorire lacquisto del pane direttamente dal forno con la formula del cosiddetto chilometro zero. Direttamente dal produttore al consumatore, conclude Cioni, a garanzia di una genuinit dei prodotti che si portano in tavola, sinonimo stesso di salute. La valorizzazione delle produzioni locali rappresenta unopportunit di crescita per il territorio, conclude il direttore regionale della Confcommercio. (m.p.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Arrampicata sportiva e alpinismo quattro giorni di eventi e gare


LAQUILA. Arrampicata sportiva e alpinismo al centro di una manifestazione che si terr a piazza Duomo dall1 al 4 agosto. Levento organizzato dallAsd El Cap dellAquila. Sono previste serate dedicate a gare, contest, conferenze e prove gratuite di arrampicata per tutti, che culmineranno con il master di sabato sera dove saranno presenti i migliori atleti in campo nazionale e grandi campioni stranieri, tra cui il vicecampione del mondo Rustam Gelmanov. La manifestazione inizier mercoled 1 agosto dalle 17 alle 21 e si proLatleta Rustam Gelmanov pone di rilanciare unattivit, quella dellarrampicata sportiva, che conta, nella citt dellAquila, numerosi atleti di alto livello e, che, per, solo da pochi mesi potuta ripartire dopo una brusca interruzione causata dal terremoto. Il progetto cofinanziato dal Fondo europeo per lo Sviluppo regionale. Ecco, a grandi linee, il programma: mercoled 1 agosto giornata con prove gratuite di arrampicata a partire dalle 16. Dalle 19 contest Under 14. Gioved 2 agosto alle 19 convegno Alpinismo e arrampicata, due mondi a confronto. Venerd 3 agosto il campionato nazionale. Si parte alle 16 con le qualifiche. Alle 21 si terranno le finali, mentre sabato 4 agosto si terr il master internazionale di boulder.

Filoni appena sfornati: a San Demetrio una scuola di panificazione

In centro storico un forno per il pane


Parte domani Cerealia, iniziativa che coinvolge gli studenti e a San Demetrio sta per nascere la scuola dellarte bianca
Seguiranno una dimostrazione pratica di panificazione con lievitazione naturale e una lezione del professor Giovanbattista Quaglia sullimportanza di una corretta alimentazione. Dopo lesposizione dei lavori didattici verranno premiati gli alunni delle scuole che hanno preso parte alliniziativa. La manifestazione, che si concluder con una merenda a base di pane e olio, sar allietata dallOrchestra da Camera aquilana. I ragazzi, spiega Cioni, potranno divertirsi a realizzare il pane e a cuocerlo nel forno allestito in piazza Duomo, dopo aver seguito da vicino tutto il processo di panificazione. Un modo per imparare lantica arte della panificazione, unoccasione anche per lanciare la proposta LA-

Z1

via Saturnini 6 Centralino 0863/414974 Fax 0863/415971 Pubblicit: 0863/414993

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

e-mail: red.avezzano@ilcentro.it

Da sinistra, lispettore superiore Gaetano Del Treste dirige la squadra anticrimine del commissariato di polizia di Avezzano. In alto il direttore della Confederazione nazionale dellartigianato, Pasquale Cavasinni. A destra Maurizio Maria Cerrato sostituto procuratore della Repubblica che coordina linchiesta

Il muratore arrestato: i miei figli senza cibo


Minacce con la bombola del gas davanti alla scuola: gesto disperato, non volevo fare del male
di Roberto Raschiatore
AVEZZANO. Non ho soldi per dare da mangiare ai miei figli. Sono senza lavoro. Il mio gesto stato dettato dalla disperazione. Non avrei mai utilizzato quella bombola. Si difeso cos il muratore Vincenzo Cianfarani, arrestato luned davanti alla scuola media Vivenza. Luomo, che ieri ha ottenuto gli arresti domiciliari al termine delludienza di convalida, assistito dallavvocato Andrea Tinarelli. stato interrogato dal gip Andrea Taviano e ha risposto a tutte le domande. Linchiesta su quanto accaduto coordinata dal sostituto procuratore Maurizio Maria Cerrato. Il mio stato un gesto dettato dalla disperazione di un padre, ha detto Vincenzo Cianfarani, la bombola del gas lavevo comprata per portarla a casa. Durante il tragitto sono andato dal mio ex datore di lavoro, che abita vicino alla scuola. Di fronte allennesima presa in giro non ci ho visto pi. Ma non volevo fare danni o fare del male a nessuno. Per questo ho chiamato la polizia e ho chiesto di fare uscire i bambini dalla Vivenza. Luomo ha aggiunto che avanzava una somma di circa 2 mila euro dallimprenditore. Soldi del Tfr che sarebbero maturati in tre stagioni di lavoro. Sono senza unoccupazione ha proseguito il muratore avezzanese non ho i soldi per dare da mangiare ai miei figli. Mettetevi nei miei panni. Anche allarrivo della polizia non ho opposto alcuna resistenza e ho poggiato la bombola a terra. Cianfarani, 42 anni, stato arrestato e portato nel carcere San Nicola dagli agenti della squadra anticrimine del commissariato di polizia di Avezzano. Si presentato in via Massa dAlbe, strada che costeggia la scuola Vivenza, intorno alle 9,10 di luned. Ha telefonato al 113: Faccio scoppiare tutto se non mandate qualcuno entro cinque minuti e fate uscire tutti i bambini dalla scuola. Gli agenti sono intervenuti immediatamente e hanno trovato Cianfarani con laccendino in mano e accanto una bombola del gas da venti chili. Loperazione, guidata dallispettore aggiunto Gaetano Del Treste, si risolta senza ripercussioni. I poliziotti hanno agito con estrema professionalit per non creare panico nella scuola (cerano oltre 350 alunni) e dopo una breve trattativa hanno immobilizzato il muratore. Cianfarani deve rispondere di minaccia aggravata, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale. Lepisodio ha fatto scattare un campanello dallarme. Anche in citt sono molte le si-

La donna accusata di ricettazione

Furti di bici, sci e stereo nel garage del palazzo denunciata una giovane
AVEZZANO. Le indagini erano scattate dopo numerosi furti avvenuti nel garage di un condominio. Gli uomini della squadra anticrimine del commissariato di Avezzano hanno denunciato C.M., romena, 36 anni, accusata di ricettazione. In un box aveva la refurtiva sparita a un vicino di casa. La segnalazione era arrivata da un condomino che abita nella zona nord di Avezzano. Il giorno prima dal garage gli erano spariti una bicicletta da corsa, gli sci, i relativi scarponi e alcuni giorni prima limpianto stereo e tanti altri oggetti personali, per un valore complessivo di circa tremila euro. scattata cos la perquisizione nel garage di una romena residente nello stesso stabile. La polizia ha aspettato il rientro della donna e nel momento in cui ha aperto il box-auto spuntata la refurtiva, nascosta da coperte. Gli oggetti sono stati riconosciuti dai proprietari e la ragazza, difesa dallavvocato Graziella Rubeo, stata denunciata per ricettazione. Il titolare del procedimento il sostituto procuratore Maurizio Maria Cerrato. (p.g.)

Indagini dopo i colpi segnalati alla polizia da alcuni condomini

tuazioni di disagio economico, in particolare nel settore edile: imprese vittime di ritardi burocratici, manovali senza soldi (soprattutto dopo il terremoto del 2009). C una situazione drammatica evidenzia Pasquale Cavasinni, direttore della Cna, si avverte la disperazione di piccole imprese e lavoratori dipendenti, ma soprattut-

Lavvocato Andrea Tinarelli difende il muratore arrestato davanti alla scuola

to si riscontra lincapacit di una classe dirigente a prendere provvedimenti. Anche nella Marsica siamo alle prese col caso Equitalia e nessuno interviene: cittadini e imprese hanno ricevuto 60mila cartelle con errori su presunti crediti vantati. E a causa della farraginosit del servizio il problema si rinvia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

VI

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

AVEZZANO

Z2

IL CENTRO

LA NUOVA AMMINISTRAZIONE DI PANGRAZIO

Gentile e Rozzi, proposte Fli per la giunta


Dieci associazioni culturali insieme per un nome. De Cesare: non mi interessano poltrone

Maurizio Bianchini e Lorenzo De Cesare ex assessori del Pdl

GIOVANI UDC

Paciotti: bene il ricorso al Tar


Emilio Cipollone eletto in consiglio comunale AVEZZANO. Il gruppo Stati avrebbe proposto altri due nomi per la giunta Di Pangrazio. Si tratta di Stefano Gentile e Sergio Rozzi. Il primo gi assessore dellesecutivo Floris era entrato al posto di Armando Jenca prima di essere sostituito da Antonio Di Fabio nel quale si occupato prevalentemente di Viabilit. Rozzi, ambientalista convinto e con trascorsi nella giunta Spallone, si recentemente candidato col Fli di Daniela Stati. Il sindaco Giovanni Di Pangrazio ascolta, non fa rivelazioni, ma vuole stringere i tempi per il varo della giunta. In base alle sue indicazioni, dovrebbe essere composta da tecnici, ma sono forti le pressioni di partiti e schieramenti vari che lo hanno sostenuto. Nei giorni scorsi, i rappresentanti di una decina di associazioni culturali di Avezzano si sono riuniti. Vorrebbero offrire un nome a Di Pangrazio in grado di rappresentare le comuni esigenze. Ma lintesa lontana. Per la presidenza del consinare un risultato diverso, afferma De Cesare, stata bocciata dal voto popolare brillante per la mia lista civica di centro destra. Lappoggio dellAdca insieme alla lista di Iride Cosimati, entrambe orientate verso il centrodestra, stato determinante per la vittoria della coalizione di Di Pangrazio alla testa di un raggruppamento misto sostenuto da altre cinque liste civiche, non riconducibile a un colore politico. Il mio appoggio a Di Pangrazio basato esclusivamente su scelte programmatiche, non dettate da aspirazioni di potere. Non sono interessato a un posto in giunta, il nostro gruppo formuler delle indicazioni per la composizione della squadra di governo che, come pi volte detto dal sindaco, sar formata da figure di alto profilo tecnico. Esprimo, comunque, una particolare soddisfazione per la presenza in consiglio comunale di Iride Cosimati, ulteriore conferma degli errori strategici dei vertici locali del Pdl. (r.rs.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il primo giorno del sindaco Giovanni Di Pangrazio in municipio glio e la carica di vicesindaco restano in lizza Domenico Di Berardino (Pd) e Roberto Verdecchia (Per Avezzano). Ma nelle ultime ore sono state avviate trattative con lUdc che rivendica la presidenza in considerazione del fatto che il partito di Casini e De Laurentiis stato penalizzato dalla perdita di un consigliere a causa dellapparentamento con Lorenzo De Cesare (Alleanza di centro per Avezzano). LUdc, rappresentata in consiglio da Emilio Cipollone, anche consigliere in Provincia, rivendica una posizione di prestigio. Per la giunta riscuotono ampi consensi i nomi di Ernesto Di Renzo, docente

Pierpaolo Paciotti dellUdc giovani universitario, e Gabriella DellOlio, imprenditrice. Lex assessore in rotta col Pdl, De Cesare, intanto si tira fuori dal toto giunta e torna ad attaccare gli alleati del passato. Larroganza dei vertici del Pdl, sordi alla richiesta delle primarie proposte su scala nazionale dal segretario Alfano che avrebbero potuto determi-

AVEZZANO. Salvaguardare le regole della democrazia. Bene il ricorso dellUdc. Lo sottolinea il coordinatore del gruppo giovani Udc, Pierpaolo Paciotti. Ad Avezzano il partito di Casini ha perso un seggio in consiglio (andato a Iride Cosimati). Non in corso alcuna trattativa per compensare lesclusione di Stefano Chichiarelli dal consiglio comunale, afferma Paciotti, la decisione della commissione elettorale di attribuire un ulteriore seggio alla minoranza ha diminuito numeri e prerogative che pure la normativa vigente, in giuste proporzioni, garantisce alla maggioranza stessa. Altre commissioni elettorali hanno rispettato il principio secondo il quale larrotondamento del decimale deve essere sempre effettuato per eccesso, come allAquila, in conformit con i chiarimenti espliciti di una recente circolare ministeriale. Del tutto fondate quindi le ragioni del ricorso dellUdc davanti al tribunale amministrativo. Il nostro gruppo giovanile intenzionato a salvaguardare le elementari regole della rappresentanza democratica.

IL CASO

Si candidato con unaltra lista


AVEZZANO. Il Partito democratico ha avviato la procedura per espellere Nicola Pisegna Orlando dal partito. Questultimo, dirigente provinciale Pd, si presentato alle recenti Comunali ed stato eletto consigliere con la lista Progetto Avezzano. Lista civica che ha aperto le porte a Grande Sud e Psi. Nicola Pisegna Orlando, ex sindaco di Collelongo ed ex presidente del consiglio regionale, stato votato da 130 cittadini. Lo schieramento ha ottenuto 767 preferenze pari al 3,02%. Abbiamo avviato la proce-

Il Pd: Pisegna Orlando verr espulso


Il consigliere comunale: una caricatura dello stalinismo
Nicola Pisegna Orlando eletto in consiglio e Lorenza Panei segretario del circolo Pd di Avezzano dura di espulsione cos come previsto dal nostro statuto, conferma Lorenza Panei, segretario di circolo del Partito democratico di Avezzano, le regole valgono per tutti e vanno rispettate da tutti. Discorso che vale anche per Pisegna Orlando che ha scelto di candidarsi con una lista che al suo interno ha ben due schieramenti politici. Prima delle elezioni io e il segretario provinciale Mario Mazzetti avevano avvisato Pisegna Orlando. La replica del diretto interessato non si fatta attendere. Ufficialmente non sono a conoscenza di nulla esordisce Pisegna Orlando i vertici del Partito democratico potrebbero sentirmi qualora lo ritenessero opportuno. La vita mi ha dato tanti guai, ma mi ha risparmiato lo stalinismo. E questa situazione rappresenta una caricatura dello stalinismo. Di certo, non mi far perdere nemmeno unora di sonno. Vorrei ricordare continua il neo eletto consigliere comunale in una riunione pre elettorale, alla presenza di Lorenza Panei, Mario Mazzetti, Giuseppe Di Pangrazio e Giovanni DAmico, era stata condivisa la mia proposta di formare una lista civica a sostegno di Giovanni Di Pangrazio. Lunico limite che mi era stato dato era quello di non candidare persone con la tessera del Pd, a parte il sottoscritto. E ho rispettato limpegno. Perch stato aspettato il mio risultato elettorale conclude il consigliere Pisegna Orlando per avviare le procedure per lespulsione?. (r.rs.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CENTRO

AVEZZANO

MARSICA

Z3

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

VII

Truffa sul gasolio, chiesta la scarcerazione


Sar presentato un ricorso al Tribunale della libert, sono otto le persone arrestate
AVEZZANO. Si difendono gli accusati per la presunta truffa del gasolio che ha portato allarresto di otto persone e annunciano tramite i loro legali il ricorso al Tribunale della libert per chiedere la scarcerazione. Secondo la Procura di Mondov (Cuneo), il gasolio venduto non corrispondeva alle quantit concordate con i clienti. Le accuse sono state mosse nei confronti di Alfio Lilli (50), titolare dellomonima azienda di produzione e commercio di carburanti, e di altre dieci persone tra ragionieri e camionisti. Il distributore nella zona di via Nuova, uno dei pi frequentati della citt, risultato dai controlli in regola. La presunta truffa sarebbe saltata fuori dopo un accertamento della polstrada di Mondov che, a quanto pare, sarebbe tra gli enti truffati insieme a numerosi uffici pubblici, caselli autostradali e Comuni come Tagliacozzo. Insieme alla Stradale di Torino, Perugia e LAquila, e in collaborazione con il nucleo della Guardia di finanza di Cuneo e delle Fiamme gialle di Avezzano e Orvieto, sono state eseguite le ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di otto persone coinvolte a vario titolo nella vicenda. La caserma della Polizia stradale di Mondov e, sotto, lavvocato Antonio Milo

Capistrello. Coinvolti 4 minorenni

Rubano unauto e terrorizzano i residenti: denunciati


CAPISTRELLO. Rubano unauto in centro e, seppur minorenni, guidano ad alta velocit tra le vie del paese, terrorizzando i residenti. Alla fine vengono fermati e denunciati dai carabinieri. Con loro avevano anche un coltello. Lepisodio avvenuto nel tardo pomeriggio a Capistrello e nei guai sono finiti un 15enne albanese, due 16enni romeni ed un 17enne polacco. Laccusa per tutti di ricettazione di auto e porto ingiustificato di arma da taglio. A segnalare la Lancia K che sfrecciava tra i pedoni chiamando la centrale del 112 dei carabinieri di Tagliacozzo, sono stati alcuni residenti. La targa dellauto stata subito segnalata alla pattuglia di Capistrello che stava perlustrando la zona proprio per prevenire i reati di contro il patrimonio con un controllo del territorio predisposto dalla compagnia di Tagliacozzo, coordinati dal capitano Lorenzo Pecorella. (p.g.)

Il distributore di via Nuova non stato chiuso


Gli arresti sono scattati oltre che per Lilli, per Tommaso Capone (49), ragioniere, Enrico Cinosi (48) Luciano Di Berardino (54), di Avezzano, Guerrino Falcone (36) di Celano, Franco Venturini (57), di Tagliacozzo, Alessandro Achilli (34) e Angelo Farina (64) di Orvieto, tutti autisti. Sono state eseguite numerose perquisizioni e sequestrate quattro autocisterne. I reati contestati dalla Procura del Comune piemontese vanno dalla frode nelle forniture pubbliche alla truffa aggravata, fino alla ricettazione. Per tre persone sono state applicate misure cautelari minori come lobbligo di firma. La fornitura di carburante, secondo laccusa, era inferiore rispetto a quella dichiarata. I difensori, Antonio e Pasquale Milo e Gaetano Stornelli hanno annunciato il ricorso al Tribunale della libert. (p.g.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Inseguimento da parte dei carabinieri che trovano un coltello

VIII

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

AVEZZANO

MARSICA

Z4

IL CENTRO

INDAGINE DELLA POLSTRADA

IN BREVE
AVEZZANO

Furti nelle case: due arresti


Carsoli, nellauto dei giovani recuperata la refurtiva dellultimo colpo
CARSOLI. Sono accusati di avere messo a segno colpi negli appartamenti della zona. Per questo due giovani romeni residenti nella Piana del Cavaliere sono stati arrestati. Devono rispondere di furto aggravato. Larresto avvenuto dopo controlli messi in atto dalla Stradale proprio a causa dei raid che avvenivano negli appartamenti e nelle aziende del territorio. In cella Radu Blidarescu Vlan e Gheorghe Manea Cristian, arrestati in flagranza di reato poich trovati ancora in possesso della refurtiva, subito dopo un furto avvenuto allinterno di un appartamento. Gli agenti della Stradale, guidati dal comandante Paolo Prosperi, hanno notato unauto sospetta aggirarsi nella zona di via degli Alpini. Cos hanno fermato la station wagon e perquisito il conducente e il passeggero. Poi hanno controllato lauto. Allinterno cerano numerosi oggetti che, da un accertamento, sono risultati rubati. Si tratta di articoli per la casa e oggetti di ogni genere, tra cui anche uno stendino per i panni appena prelevato da unabitazione della zona. Cos la Stradale, insieme agli agenti della squadra di polizia giudiziaria dellAquila, hanno arrestato i due, che sono stati rinchiusi nel carcere di Avezzano in attesa delludienza di convalida. Loperazione stata predisposta alla luce dei furti messi a segno nel Carseolano. Pietro Guida
RIPRODUZIONE RISERVATA

Nubifragio e allagamenti
Pomeriggio di nubifragi e allagamenti nella Marsica. Numerose le chiamate ai vigili del fuoco di Avezzano. In citt sono stati diversi gli interventi a causa degli allagamenti, anche di scantinati di abitazioni. Difficolt soprattutto per la viabilit. Disagi sono stati registrati anche su tutto il comprensorio della Marsica occidentale, con decine di strade allagate. Sulla Tiburtina, in diversi punti, le auto hanno dovuto procedere a passo duomo per la carreggiata invasa dallacqua. Problemi anche nel Fucino. Anche i campi dei Piani Palentini sono rimasti allagati, soprattutto nella zona tra Scurcola e Avezzano.

CELANO

Piccone sul fotovoltaico


Compatibilit tra il campo fotovoltaico e uneventuale area archeologica che potrebbe nascere nella zona di Paduli, grazie a una Fondazione formata da Comune, ministero per la Tutela dei beni ambientali e Soprintendenza ai beni culturali per valorizzare larea. Sono i punti cardine sui quali il sindaco Filippo Piccone ha parlato nel corso della conferenza che si svolta ieri pomeriggio. La centrale fotovoltaica ha spiegato Piccone fornir al Comune unimportante entrata; il 5, forse il 10%, verr destinato a sondaggi ed eventuali scavi da effettuare nellarea adiacente a quella dove sono stati ritrovati reperti e dove sorger limpianto. Non sappiamo se oltre alle tombe scoperte vi sia qualcosa di pi importante e prezioso. nostra intenzione procedere con gli scavi ma per fare ci serviranno finanziamenti, che potranno arrivare solo dai proventi del campo fotovoltaico.

LINCHIESTA

Assunzioni di clandestini nel Fucino il processo per 18 si sposta ad Avezzano


relli, Anselmo Del Fiacco, Leonardo Casciere, Mauro Ceci e Rita Barbara. Le richieste di custodia in carcere erano state richieste per Paolo Di Carlo, 62 anni, e Costantino Lucarelli (57), di Avezzano, Sonia Iacoboni (38), sempre di Avezzano, responsabile di unagenzia, Luciano Iacovitti (62) di Tagliacozzo, Kasem Abul (37) e Kar Chandar (31), del Bangladesh, che si occupavano di fornire i clienti dallestero. Erano stati arrestati con laccusa di favoreggiamento gli imprenditori avezzanesi Benedetto Di Maggio (38), Mario Chicarelli (72) e Antonello Ferreri (27). Minori misure erano toccate a Kamal Uddin Mollah Md di Roma, Roberto Tommaso di Capistrello, Valentino Principe di Collelongo, Paola Conti di Avezzano, Raffaella Antonangeli di Pescina, Ruggero Pierantozzi di Roma, Germano Milano di Avezzano, Galliano Bedetta di Ascoli Piceno, Anna Maria Monti di Fermo. (p.g.)

AVEZZANO. Erano stati arrestati per associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dellimmigrazione clandestina. Secondo laccusa, organizzavano false assunzioni promettendo agli stranieri di restare in Italia. Nel corso delludienza davanti al gup Romano Gargarella, il procedimento della Procura dellAquila stato trasferito ad Avezzano per incompetenza territoriale. A otto mesi dalla conclusione delle indagini preliminari, in cui il sostituto Da-

Lavvocato Antonio Pascale vid Mancini aveva chiesto il rinvio a giudizio per 18, arriva il colpo di scena. Leccezione stata sollevata dagli avvocati Antonio Pascale, Roberto Verdecchia, Andrea Tina-

Il gup del tribunale dellAquila Romano Gargarella

Celano, corso di formazione linguistica per gli insegnanti della Direzione didattica

Come comunicare con i bimbi stranieri


CELANO. La Direzione didattica ha organizzato un incontro di formazione per i docenti della scuola primaria e della scuola dellinfanzia. Titolo dellincontro stato Le parole per stare insieme, comunicare, imparare: scuola e didattica dellitaliano come lingua seconda. Liniziativa nata su iniziativa del dirigente scolastico Abramo Frigioni, sensibile nei confronti degli alunni di diversa nazionalit che frequentano la scuola di Celano, circa il 20% sul totale della popolazione scolastica. Grande limpegno della scuola, ricorda il dirigente, nel compiere il miracolo di livellare le differenze linguistiche per permettere agli alunni stranieri di integrarsi ed interagire prima nella scuola e poi

I partecipanti al corso di formazione a Celano nella societ. Per questo motivo ha proposto lincontro-formazione, promosso dalla scuola di italiano per stranieri Torre di Babele di Roma, che ha voluto indicare possibili territori di contatto tra la didattica della prima lingua e quella della seconda lingua. Relatrici sullattualissimo tema sono state Nuccia De Filippo e Loredana Chiappini, accompagnate da Pier Luigi Arri e, in rappresentanza dei docenti, Francesca Tornillo.

IL PROPRIETARIO CARLO CANIGLIA

Ramon, cane pastore senza rivali al mondo


SAN BENEDETTO DEI MARSI. Si chiama Ramon, un cane pastore abruzzese ed diventato il nuovo World winner maschi 2012 nella sua razza, classe campioni. Laffermazione avvenuta a Salisburgo, in Austria, dove si sono svolti i campionati mondiali di bellezza di cinofilia. La kermesse ha ospitato per tre giorni circa 30mila cani di tutte le razza provenienti da tutto il mondo e grande stato lo spettacolo per i circa 200mila visitatori. Il proprietario, Carlo Caniglia di San Benedetto, si detto entusiasta del risultato: un traguardo lusinghiero per la Marsica e per lAbruzzo, a testimonianza che il lavoro di selezione svolto su questa nostra antica razza ha dato grandi risultati. Il cane pastore abruzzese, razza autoctona, da secoli accompagna i nostri pastori nella transumanza a difesa delle greggi da lupi, orsi e banditi.

IL CENTRO

AVEZZANO

MARSICA

Z5

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

XXI

MANIFESTAZIONE ALLO STADIO DEI PINI

Due gruppi di ragazzi durante la mattinata di gare allo stadio dei Pini alle quali hanno partecipato tre scuole (fotoservizio Pietro Guida)

In alto il sindaco Giovanni Di Pangrazio durante una premiazione e altre immagini

AVEZZANO. Grande festa dello sport allo stadio dei Pini per una manifestazione che riuscita a fondere gli aspetti atletici e didattici al divertimento. Sotto la guida dellinsegnante Pietro DAngelo 800 ragazzi hanno salutato la fine dellanno scolastico tra competizioni e balli. Le scuole che hanno partecipato alla manifestazione sono lIstituto distruzione superiore Galilei, lIstituto tecnico economico e lIstituto tecnico per geometri. Il sindaco Giovanni Di Pangrazio ha conquistato la platea studentesca, sottolineando limportanza che la sua amministrazione dar ai giovani, allo sport e al recupero delle strutture per troppo tempo lasciate in abbandono. I vincitori delle gare, sempre nellordine crescente delle annualit, sono: per i 60 metri femminili Gessica Gjini 1 C, Roxana Albu 2 B, Daniela Manna 3 Ag, Claudia Iacoboni 4 Ap, Valeria Fantozzi 5 Ap. Per gli 80 metri maschili: Micheal Mejas

Grande festa dello sport con 800 ragazzi impegnati in gare di atletica leggera
Coinvolti gli istituti commerciale, economico e geometri per gli studenti una mattinata tra musica e agonismo

La premiazione di una studentessa delle superiori Iannotti 3 E, Giorgia Fabrizi 4 H, Ilaria Circiensi 5 E. Salto in lungo maschile: Giuseppe Massaro 1 C, Marco Torge 2 Cg, Davide Simboli 3 Bp, Marco Carusi 4 Ag, Michele Almonte 4 Ag. Staffetta 4x100: 1 A (Daniele Amicuzzi, Paolo Pendenza, Natalia Antonini, Genni Di Giamberardi), 2 B (Andrea Vendembia, David Serra, Giorgia Iacomini, Laura Iacoboni), 3 E (Diego Tomassetti, Valerio Castellani, Valeria Marzolini, Serena Barbarossa), 4 E (Giovanni Santellocco, Marco Moretti, Francesca Di Pietro, Anlly Cabrera) e 5 A (Antonio Contestabile, Patrizio Trerotola, Giorgia Agostini, Gina Di Fonzo). Classifica generale: 1 A, 2 B, 3 Bp, 4 Ap, 5 A. Gli organizzatori dellevento sono stati gli insegnanti di educazione fisica, Pietro DAngelo, Franco Iacoboni, Rosanna Nicolai, Cristina Moschino, Francesco Ciaglia, grazie allinteressamento del dirigente scolastico Sabina Adacher. (p.g.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

1 E, Loreto Ippoliti 2 Bg, Alessandre Albertazzi 3 Ap, Ernesto Bertoldi 4 A, Matteo Taccone 5 Bg. Per il lancio del peso femminile Jasmine Thaori 1 Bg, Carlotta Morgante 2 Cg, Ludovica Ranalli 3 E, Marianna Santilli 4 Bg, Michela

Un momento della manifestazione sportiva che si svolta ieri mattina

De Agostinis 5 Cp. Per il lancio del peso maschile: Luca Macerola 1 D, Marco Fasciani 2 Bg, Giovanni Maceroni 3 Dg, Alessandro Mini 4 A, Edoardo Cinosi 5 Bg. Salto in lungo femminile: Marta Iannaccone 1 A, Michela Lustri 2 E, Anna

Altre immagini della kermesse sportiva dello stadio dei Pini di Avezzano

L1

Centralino 0863/414974 Fax 0863/415971 Pubblicit: 0863/414993

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

e-mail: red.sulmona@ilcentro.it

XXII

IL PIANO TRASPORTI

Nuove fermate a ridosso del centro storico


I biglietti aumentano di 10 centesimi, istituite corse per carcere e clinica San Raffaele
SULMONA. Nuove fermate a ridosso del centro storico, corse dirette al carcere di via Lamaccio e alla clinica San Raffaele e orari modificati in base allarrivo e alla partenza dei treni e alla apertura e alla chiusura delle scuole. Prender il via luned 4 giugno il nuovo piano trasporti del Comune. Si tratta di una sperimentazione che si protrarr per tre mesi.

LA LETTERA

Gli arrestati Non ci associate alla Magliana


SULMONA. Scrive a nome di tutti i 10 giovani finiti dietro le sbarre nelloperazione Il piccolo Colosseo. E lo fa per precisare che lui e tutti i suoi amici, non gradiscono che il loro nome sia associato con quello della banda della Magliana. E Luca Del Sarto, in carcere dal mese di gennaio per detenzione a fine di spaccio di sostanze stupefacenti e successivamente per altri reati. Non ci fa molto piacere questo nome, scrive del Sarto, poich il paragone non regge minimamente con questo spietato gruppo criminale degli anni 80/90. Noi siamo dei ragazzi quasi tutti, fino ad oggi, incensurati e non siamo dei delinquenti. Il paragone con la banda della Magliana non sussiste perch siamo in attesa di un processo dove faremo sicuramente chiarezza sulla nostra posizione. Secondo Del Sarto la gente si lascerebbe influenzare dalle cose scritte sui giornali. Cose non vere, afferma Del Sarto, perch non si conosce come si sono svolti i fatti e non avendo gli atti processuali in mano si giudica e si scrivono cose soltanto per sentito dire. Luca Del Sarto era stato arrestato nei pressi di Avezzano insieme a Luca Buccilli dai carabinieri che avevano trovato un chilo di cocaina nellauto. (c.l.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Liniziativa rappresenta gi una mini-rivoluzione per il settore. Dopo circa un decennio di richieste, infatti, saranno istituite corse, e relative fermate, verso il penitenziario e la clinica San Raffaele, strutture che si trovano fuori citt e sono frequentate, per diversi motivi, soprattutto da persone non residenti in Valle Peligna. Le nuove fermate degli autobus urbani saranno istituite in piazza Garibaldi (Linea A-C), via Federico II (Linea A-C), ponte Capograssi intersezione via Pansa (Linea C), Casa di reclusione via Lamaccio (linea C), clinica San Raffaele, solo corse pomeridiane. Le prime tre fermate, a ridosso del quartiere antico, vanno a sostituire quelle cancellate lo scorso gennaio, in seguito alleliminazione del transito degli autobus lungo corso Ovidio, di piazza XX Settembre e piazza del Carmine. Nei mesi scorsi, gli utenti, soprattutto anziani, hanno protestato pi

Lassessore comunale Mauro Tirabassi volte contro la decisione del Comune di cancellare le fermate del centro storico sostituendole con quelle lungo la circonvallazione orientale. Ora, con il nuovo piano trasporti, si cercato di trovare un compromesso evitando comunque il ritorno degli autobus in centro storico. Sono una ventina le corse giornaliere, per ogni linea, che collegano tra loro i vari punti della

Un bus su Ponte Capograssi a Sulmona, cambia il piano di mobilit urbana citt e della periferia. stato un lavoro articolato, sostiene Mauro Tirabassi, assessore ai Trasporti, in quanto con listituzione di nuove fermate sono stati ritoccati anche gli itinerari, i tempi di percorrenza e i turni di lavoro degli autisti. Il nostro obiettivo rispondere alle esigenze degli utenti che sono soprattutto anziani. Nei prossimi giorni, i nuovi orari saranno esposti sulle pensiline, allinterno degli autobus e degli uffici pubblici, in ospedale e nelle case di cura. Inoltre, le nuove fermate saranno indicate apposite paline. Cercheremo di informare i cittadini, riprende Tirabassi, con ogni mezzo a nostra disposizione, il servizio sar sicuramente migliorato. Da venerd 1 giugno, per, aumenter il prezzo del biglietto che passer da 90 centesimi a un euro: si tratta di un adeguamento richiesto dalla Regione a tutti i Comuni. Aumento che non dipende dallamministrazione comunale, da parte nostra cerchiamo in ogni modo di mantenere invariate le tariffe tendendo conto del periodo caratterizzato da difficolt economiche per molte famiglie. Chiara Buccini
RIPRODUZIONE RISERVATA

Picchetto e fiori bianchi per laddio al poliziotto


Pratola, i funerali dellagente della Stradale morto in un incidente a Popoli
PRATOLA PELIGNA. Cera tutto il paese, ma cerano soprattutto loro nella classica divisa dordinanza a dare lultimo saluto al collega e caro amico scomparso. Nel santuario della Madonna della Libera, stracolmo di gente in ogni angolo, tutti hanno voluto manifestare il proprio cordoglio ai familiari di Antonello Angelone, il sovrintendente della polizia stradale di Pratola di 50 anni, morto domenica sera nel centro abitato di Popoli mentre stava facendo un giro sulla sua moto. Erano le 11 in punto quando la bara coperta con un cuscino di rose rosse e un altro di fiori bianchi entrata nella chiesa portata a spalla dai colleghi. Cerano il questore dellAquila Stefano Cecere, il dirigente del compartimento abruzzese della polizia stradale, Roberto Razzano, tutti i poliziotti del distaccamento di Pratola oltre ai vetici delle forze dellordine del territorio. Commovente lomelia del cappellano della polstrada, Don Carmelo Pagano Le Rose, il quale ha ricordato la figura di Antonello e la sua straordinaria opera prestata per garantire sicurezza sulle strade. Pieno di commozione anche il messaggio del comandante Razzano: da dove sei continui a vigilare e vegliare su di noi, sulla tua famiglia che tanto amavi e sui tuoi colleghi che ti stimavano tanto. Quindi lapplauso liberatorio dei presenti e la chiusura della funzione religiosa con la recita della preghiera del poliziotto. Poi il picchetto alluscita della chiesa prima che il mesto corteo funebre partisse alla volta di Acciano, paese dorigine di Antonello Angeloni, per la sepoltura. Claudio Lattanzio
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il funerale del poliziotto a Pratola

(foto Centroabruzzo news)

Rialzati Abruzzo apre una nuova crisi in maggioranza


I consiglieri chiedono al sindaco Federico di verificare la tenuta del gruppo Pdl in Comune
SULMONA. Ancora incertezze sulla stabilit della maggioranza in Comune. Dopo le divergenze nei giorni scorsi tra i consiglieri del Pdl Gaetano Pagone e Nunzio Giovannelli sullopportunit di realizzare o meno il ponte su via Gorizia ora sono i consiglieri di Rialzati Abruzzo, Cristian La Civita e Antonio De Deo a sollevare dubbi sulla solidit della compagine di centro destra. Nel mirino sono finiti i lavori al liceo classico Ovidio, inagibile dal sisma del 2009. Nellultimo consiglio comunale il voto della maggioranza riguardo allemendamento presentato dal consigliere Antonio Iannamorelli (Pd) finalizzato a utilizzare 557 mila euro di avanzo per avviare i primi interventi per riaprire listituto scolastico, non stato compatto. Ci chiediamo, signor sindaco, se lei abbia ancora lappoggio della sua maggioranza, scrivono La Civita e De Deo al primo cittadino Fabio Federico, come pi volte detto, anche se fuori dallorgano di governo, noi restiamo leali al voto popolare del 2008 e le confermiamo il nostro appoggio esterno. Non possiamo per rimanere indifferenti di fronte ad una votazione che ha visto il gruppo consiliare a cui Lei appartiene diviso in tre: tra chi non ha votato sottolineano i consiglieri di Rialzati Abruzzo, chi ha espresso voto favorevole e chi ha espresso voto contrario sullo stesso provvedimento. Non vorremmo trovarci di fronte alle prove generali della prossima campagna elettorale a scapito della citt per questo le chiediamo concludono La Civita e De Deo, di metterci nella condizione di capire se il Pdl sia in grado di governare fino alla scadenza naturale del mandato o meno. Nei mesi scorsi fu proprio Rialzati Abruzzo ad aprire la crisi di maggioranza. (c.b.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il sindaco Fabio Federico

IL CENTRO

VALLE PELIGNA
SULMONA

ALTO SANGRO

L2

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

XXIII

IN BREVE
SANTA RUFINA

Operai Sitindustrie la protesta arriva in Prefettura


Parafarmacisti da tre mesi senza stipendio
SULMONA. Incroceranno le braccia il prossimo 9 giugno i sei dipendenti di tre parafarmacie sulmonesi che fanno capo alla Capas Srl per il mancato pagamento degli ultimi tre mesi di stipendi e delle tredicesime. I dipendenti hanno chiesto aiuto alla Filcams Cgil provinciale che ha chiesto un incontro urgente alla propriet. Se non si arriver ad un accordo in sede di convocazione dai prefetti andremo avanti con lo sciopero, avvertono Luigi Antonetti per la provincia aquilana e Lucio Cipollini per quella pescarese, visto che la vertenza interessa anche due punti vendita di Pescara. (f.p.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Festa del Cipa


Hanno trascorso insieme un intero anno scolastico tra lezioni del dopo scuola, iniziative culturali e divertimento. I volontari del Cipa oggi alle 17, nella struttura di Santa Rufina, organizzano una cerimonia per bambini e adolescenti con difficolt scolastiche.

CORDESCA

Ecco lautore del Palio


Ecco il pittore Emidio Mastrangioli mentre lavora al nuovo Palio della Cordesca. Per un errore, sul giornale di domenica, nel servizio relativo alla cerimonia di presentazione del Nuovo Palio della Il pittore Emidio Mastrangioli Cordesca, stata pubblicata una foto dellopera con accanto una persona diversa dallartista alla quale stata attribuita. Ce ne scusiamo con linteressato e con i lettori.

SULMONA. Appelli caduti nel vuoto, niente garanzie per il futuro e mobilit sempre pi vicina. Con questo fardello i lavoratori della Sitindustrie manifesteranno la loro disperazione in Prefettura per i 5 mesi arretrati di cassa integrazione. In alto Pietro Campanella in basso Dante Carrabia La scadenza del paracadute sociale, tra laltro, prevista per il prossimo 18 giugno. La decisione del sit-in da tenersi nei prossimi giorni arrivata in unassemblea che i sindacati hanno convocato nella sede della Uil. La disperazione dei 69 lavoratori ha messo tutti daccordo nellinteressare il prefetto su questa delicata vertenza, iniziata a maggio 2009 con la chiusura della fabbrica ora in fase di concordato preventivo. E proprio dal tribunale di Novara non sono arrivate le risposte sperate sulla proroga della cassa integrazione e la manifestazione di interesse di un gruppo italo-austriaco, che nei giorni scorsi tornato nel capannone sen-

I lavoratori aspettano cinque mesi arretrati di cassa integrazione

za formalizzare alcuna proposta di acquisto. Noi temiamo che gli imprenditori si facciano vivi ufficialmente solo alla scadenza della cassa integrazione e coi lavoratori in mobilit dice Pietro Campanella della Fiom-Cgil, ma non ammetteremo alcuna speculazione sul capannone. A preoccupare i lavoratori, oltre agli arretrati degli assegni, la scadenza della cassa integrazione fra poco pi di venti giorni. Noi ci siamo premuniti con una domanda di proroga dellammortizzatore sociale, dice

Roberto Di Pardo della Uil, ma la nostra richiesta purtroppo legata alla manifestazione di interesse che per ora non ufficiale. Da qui, le parti sociali hanno lanciato lennesimo appello alle istituzioni, annunciando di volersi rivolgere al prefetto. Faremo partire una lettera indirizzata alla dottoressa Giovanna Maria Iurato, chiosa Dante Carrabia della Fim-Cisl, per chiedergli un incontro urgente e annunciargli una manifestazione allAquila. Federica Pantano
RIPRODUZIONE RISERVATA

ORSA PRO-NATURA

Appello contro il gasdotto


Lassociazione Orsa pro-natura Peligna si associa allappello dei Comitati cittadini per lambiente e chiede dopo le scosse di terremoto in Emilia Romagna, che proprio ieri hanno provocato nuovi lutti e danni ingenti al territorio al sindaco Fabio Federico e al presidente del consiglio, Nicola Angelucci, di sollecitare il governatore Gianni Chiodi a mettere in pratica le due risoluzioni contrarie al metanodotto e alla centrale Snam.

Lo studente dello Scientifico trionfa nel concorso intitolato ad Arnaldo da Brescia

Sulmonese vince premio di poesia


SULMONA. La poesia linguaggio universale dellanima, anche nel Ventunesimo secolo. La dimostrazione arriva dal grande fascino che ancora esercita sui giovani, anche abruzzesi. infatti un sulmonese il vincitore del concorso internazionale di poesia Arnaldo da Brescia, organizzato dallomonima associazione bresciana. Si tratta di Marco Di Cesare, studente del VC del liceo scientifico Enrico Fermi. Con la poesia SOLEtario, Marco si aggiudicato il primo posto nella classifica del concorso, nella categoria riservata agli studenti delle scuole superiori. Un successo importante per lui: in gara cerano infatti ben 2200 poesie, scritte da alterttanti studenti di 170 scuole di tutta la penisola. La cerimonia di premiazione del concorso, giunto questanno alla sua 17esima edizione, si tenuta nei giorni scorsi allinterno dellauditorium San Barnaba di Brescia. Con Marco Di Cesare, a ritirare la medaglia doro per la miglior poesia presentata da studenti delle scuole superiori, oltre ai suoi familiari, cera la sua insegnante di italiano e latino, Gabriella Cerasoli. (a.c.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Marco Di Cesare

Villalago, nasce il gruppo di Protezione civile comunale


VILLALAGO. Si costituito a Villalago il gruppo comunale di Protezione civile. A promuovere liniziativa stata lamministrazione municipale del piccolo centro montano, che si detta gia pronta a discutere nalla prossima riunione del consiglio comunale lapprovazione del regolamento comunale. I volontari, per essere ammessi al gruppo, devono presentare domanda redatta su carta semplice presso lUfficio tecnico municipale. La costituzione del gruppo di Protezione civile nasce anche dalla recente esperienza dellemergenza neve che ha interessato soprattutto lentroterra abruzzese. Ma sar uno strumento in pi negli interventi di prevenzione e di soccorso, aggiunge il sindaco di Villalago, Fernando Gatta, in caso di emergenze e calamit. Il gruppo comunale di Protezione Civile agir infatti quale indispensabile strumento per le attivit di prevenzione e soccorso in caso di emergenze che riguarderanno il territorio dellalta Valle del Sagittario. (m.lav.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Parco Daolio lavori al via


CASTELVECCHIO. Iniziati i lavori per la riqualificazione urbana del parco Daolio e di largo Nenni. Lintervento per dotare il centro Subequano di un nuovo arredo urbano ed una migliore area giochi si avvalgono di un contributo di 40 mila euro. Contiamo, spiega il sindaco Pietro Salutari, di terminare i lavori entro il mese di giugno, in modo da arrivare puntuali agli appuntamenti per lestate. Inoltre piantumeremo altri alberi al posto dei pini danneggiati dalla nevicata di febbraio che sono stati abbattuti. Lintervento era molto atteso dai castelvecchiesi che passano il tempo libero nella zona a ridosso del municipio. (f.c.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Via Tiburtina 91 Centralino 085/20521 Fax 085/4318050 Pubblicita: 085/441231

Pescara
e-mail: red.pescara@ilcentro.it

C1

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

LINDAGINE SU TANGENTI E APPALTI

Castiglione, 55 mila euro allex compagna


Inchiesta Ecosfera, sotto accusa i contributi pubblici allassociazione Rassjanka in 3 anni
di Pietro Lambertini
PESCARA. In 3 anni, dal 2009 al 2011, lassociazione Rassjanka dellex compagna dellassessore regionale Pdl Alfredo Castiglione, Marina Kozina, ha ottenuto quasi 55 mila euro di contributi, quasi tutti da enti pubblici. questa la cifra che emerge da un rapporto riservato della squadra mobile inviato alla procura dellAquila nellinchiesta Caligola su presunte tangenti e appalti europei legati alla societ Ecosfera spa di Roma. Il giorno dopo linterrogatorio di Castiglione lungo quasi 2 ore il pm Antonietta Picardi ha chiesto linterdizione dagli uffici pubblici cresce lattesa per la decisione del gip Marco Billi: Castiglione ha tempo fino a domani per presentare una memoria. INTERESSE PRIVATO. Sono 14 gli indagati, a cominciare dalla dirigente regionale Vanna Andreola e dallex segretario della giunta Del Turco, Lamberto Quarta. Castiglione indagato per corruzione perch, secondo gli inquirenti, ha perseguito un interesse privato consistente nel conseguimento di vantaggi in favore dellassociazione della ex convivente. Nellinterrogatorio, Castiglione si difeso spiegando di aver commesso una leggerezza in buona fede. CONTRIBUTI. Non cos per la Mobile di Pescara, guidata da Piefrancesco Muriana: Castiglione, cos c scritto nellinformativa, ha sempre saputo dei progetti di Kozina. Secondo il rapporto, nella perquisizione nellufficio dellassessore, il 17 febbraio scorso, sono state trovate 6 richieste di contributo della Rassjanka. E, poi, in un cassetto stata trovata la lettera del 15 febbraio 2011 spedita da Castiglione a un vice ministro dellAlbania per presentare lassociazione dellallora compagna e avviare una collaborazione con lAccademia di danza di Tirana. Una lettera, sostiene laccusa, che non ha basi: La totale mancanza di atti propedeutici e/o istruttori, dice il rapporto, costituiva una con-

ferma del fatto che la lettera era stata frutto di uniniziativa del tutto personale. Sempre dalla perquisizione spuntato un appunto di Castiglione: Interessante anche un manoscritto sequestrato a Castiglione contenente quella che sembra essere, con tutta evidenza, una bozza preparata in vista di un discorso politico. In tale manoscritto si pone pi volte laccento sullestrema importanza di un rapporto di cooperazione tra Abruzzo e Albania, soprattutto attraverso il programma Ipa Adriatico. questo lappalto europeo al centro dellinchiesta. GARA CONDIZIONATA. Secondo la Mobile, la collaborazione di Rassjanka con lAccademia di danza di Tirana avrebbe potuto dare lopportunit allassociazione senza scopo di lucro di ottenere altri finanziamenti pubblici. A Castiglione, la procura contesta di aver condizionato una gara dappalto da quasi 100 mila eu-

ro per favorire lamico Corrado Troiano, indagato, socio della Cyborg srl di Chieti. Nel corso delle intercettazioni a Troiano, sono state documentate una serie di conversazioni telefoniche dalle quali si rileva che lassociazione Rassjanka ha sicuramente beneficiato di aiuti dalla Cyborg, dice linformativa che, parlando di un incontro tra Troiano e Kozina, prosegue cos: Troiano, dunque, si impegnava affinch andasse in porto tale progetto, mettendo a disposizione della Kozina, e dunque di Castiglione, il suo consulente specializzato in materia. Tuttavia, come chiarito dallo stesso Cristiano Gualtieri (non indagato e ascoltato come testimone, ndr), che dichiarava di aver incontrato la Kozina anche in una successiva occasione, il progetto non andava in porto perch da lui ritenuto privo dei requisiti, rimanendo in piedi, tuttavia, la richiesta di partenariato.

Lassessore regionale Pdl Alfredo Castiglione Nella foto in alto da sinistra il sostituto commissario Giancarlo Pavone con Lamberto Quarta

TESTIMONE. Ecco le dichirazioni di Gualtieri: Il progetto presentato in quelloccasione da Kozina riguardava anche la ricerca di altri partner e in quelloccasione la stessa ci riferiva che aveva comunque gi avviato una sorta di contatti con il ministero della Cultura albanese. Ovviamente, io ritenevo, come peraltro dissi alla Kozina, che era necessario trovare altri partner e che comunque avevo delle perples-

sit a che il progetto potesse avere il suo corso atteso che, a mio avviso, il progetto non rispondeva ai requisiti imposti dal programma operativo Ipa Adriatico. Dopo questo incontro, rivela il testimone, ho avuto un altro incontro con Kozina e credo, orientativamente, a un mese dalla scadenza del bando Ipa 2, alla quale comunicai che il progetto comunque non era percorribile solo sulla danza, ma dove-

va essere esteso ad altre iniziative culturali. Preciso che, comunque, tale progetto poi non stato presentato. PAROLE IN CODICE. Un passaggio dellinformativa, firmata dal sostituto commissario Giancarlo Pavone e controfirmata da Muriana, durissimo verso Castiglione: secondo laccusa, la lettera dellassessore stata consegnata alle autorit albanesi da un altro indagato, Michele Galdi, marito di Andreola e consulente della Cyborg e dellEcosfera, durante un viaggio daffari. Sulla vicenda del viaggio di Galdi in Albania vi da rammentare, dice la Mobile, che la Andreola si esprimeva nei confronti di Castiglione con un linguaggio criptico e codificato, l dove nel riferirsi al proprio coniuge, il funzionario regionale lo definiva la mia ragazza. Il particolare di rilievo perch Castiglione, di fronte a tale affermazione criptata, non batteva ciglio e comprendeva al volo a chi si alludesse, segno evidente che tra i due erano stati prestabiliti dei termini convenzionali da utilizzare al telefono, evidentemente per sviare eventuali attivit di intercettazione. Atteggiamento, questo, tipicamente diffuso tra gli appartenenti a organizzazioni criminali di un certo livello, specie quelle dedite allo spaccio di stupefacenti, ma che lascia fortemente perplessi se si pensa che tali comportamenti sono stati posti in essere da due amministratori della cosa pubblica.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Non potevi togliere quella lettera?


Cos la madre dellassessore Pdl si rivolge al figlio
PESCARA. Chiss che si crede il pm che ha trovato questa lettera... tra laltro lho protocollata... una lettera ufficiale... non lho nascosta. Intercettato dalla squadra mobile, parla cos il 20 febbraio scorso lassessore regionale Pdl Alfredo Castiglione ad appena 3 giorni dalla perquisizione nei suoi uffici allAquila. Lassessore, al telefono con la madre, racconta della lettera indirizzata al vice ministro dellAlbania per presentare lassociazione dellallora compagna: Il rinvenimento della missiva, scrive la squadra mobile nel rapporto, veniva argomentato da Castiglione con la madre, alla quale diceva di non preoccuparsi della notizia riportata sul quotidiano il Centro perch si trattava di una montatura politica. Castiglione: Chiss che si crede il pm che ha trovato questa lettera... tra laltro lho protocollata... una lettera ufficiale... non lho nascosta, quando sono venuti a prenderla stava l... perci... se avevo voglia, doppi fini... di nasconderla, lavrei nascosta. Madre: Eh, tra me ho detto... si fatto fregare quella lettera? Non la poteva togliere, Alfredo?. Castiglione: Una lettera, niente di raccomandazione... dicendo di segnalazione... come si dice.... Castiglione discute anche con Angelo DOttavio, sindaco di San Valentino e assessore provinciale Pdl: Parlando del documento, dice la Mobile, Castiglione affermava di non aver problema tanto da averlo protocollato. Linterlocutore, pur sostenendo lamico, era dellavviso che politicamente tali fatti erano discutibili sotto il profilo dellopportunit. (p.l.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

II

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

PESCARA

C2

IL CENTRO

Una perdita di 78 mila euro nel locale in piazza Salotto: Ingenti danni economici alle attivit dei Granatiero

Caff Venezia, persi un milione 300 mila euro


Crollo degli incassi nei bar dopo linchiesta. La difesa: nessun riciclaggio dei soldi dei clan
di Paola Aurisicchio
PESCARA. Nel marzo 2011 il Caff Venezia ha incassato circa 94 mila euro, nel marzo di questanno gli incassi sono stati di 16 mila. Leffetto che linchiesta ha prodotto sui locali della famiglia Granatiero Il calo progressivo degli incassi iniziato nei mesi successivi al primo sequestro dei locali, dallalba del 12 settembre 2011 quando il blitz congiunto delle forze dellordine mise i sigilli a tutti locali della famiglia pugliese Granatiero: dal Caff Venezia in piazza Salotto e nellomonima via, al locale Piano terra in corso Manthon fino al panificio Piglia la Puglia sempre in via Venezia. I sigilli, poi, sono caduti ma le societ hanno iniziato a perdere i ricavi: nel gennaio 2011 il Caff Venezia in piazza Salotto ha guadagnato 98 mila euro e nel gennaio di questanno 79 mila euro; il confronto tra i mesi di febbraio racconta di una differenza di circa 20 mila euro mentre nel mese di marzo il locale ha incassato circa 78 mila euro in meno. E anche lingente danno derivato dalle indagini che lavvocato Giuseppe Cantagallo, legale della famiglia Granatiero, ha portato allattenzione del tribunale fallimentare nella sua memoria difensiva per chiedere di racchiusa, secondo la difesa, anche nellingente danno alle attivit commerciali. Una flessione nei ricavi che, per tutte le societ, arriva a un milione e 300 mila euro in un anno. le civile per mostrare ai magistrati come le societ guadagnano senza la necessit di dover riciclare soldi. La famiglia Granatiero titolare di varie societ tra cui Granatiero ristorazione, Ad maiora che attualmente gestisce il locale Piano terra, la societ Caff Venezia che gestisce lomonimo bar in piazza Salotto e la societ Positano che si occupa del Caff Venezia in via Venezia e del panificio Piglia la Puglia. Complessivamente, secondo la relazione della difesa, dal novembre 2011 fino al marzo 2011 le quattro societ hanno guadagnato 1 milione 739 mila euro, mentre nello stesso periodo ma negli anni 2011-2012 hanno guadagnato solo 374 mila euro con una perdita, quindi, di un milione e 300 mila euro. Per il momento, il tribunale civile ha dichiarato fallita la societ Silvia mentre, a breve, decider il destino della societ Caff Venezia. Nelludienza di met maggio, ancora una volta, laccusa e la difesa hanno espresso le due tesi opposte illustrando da un lato lo stato di insolvenza e dallaltro invece la possibilit di poter continuare le attivit anche se con le perdite causate dalle indagini.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Pasquale Granatiero non accogliere la richiesta del pm Gennaro Varone per cui, invece, il locale presenta uno stato di insolvenza, non pu pi andare avanti e quindi deve essere dichiarato fallito. La partita che ruota attorno ai locali si gioca infatti su un doppio bi-

Lavvocato Cantagallo nario: da un lato c il tribunale civile sezione fallimentare a cui laccusa si rivolta per chiedere il fallimento di tutte le societ e dallaltro c linchiesta per riciclaggio che dal 4 maggio di questanno, data della richiesta di rinvio a giudizio

del pm, ha trasformato da indagati a imputati i fratelli Sebastiano Michele e Pasquale Granatiero, pi altre cinque persone, accusati di riciclaggio e di impiego di denaro, beni o utilit di provenienza illecita. Laccusa contesta agli imputati il collegamento con il clan pugliese dei Romito da cui, per il pm, avrebbero ricevuto periodicamente denaro da reinvestire. Tra le due famiglie ci sarebbe stato, sempre secondo laccusa, un flusso di soldi anomalo che avrebbe favorito la nascita di un gruppo economico prestigioso creato dal nulla ma che, una volta inter-

rotto dalle indagini, non avrebbe pi garantito la sopravvivenza dei locali. E questa la tesi del pm Varone che ha chiesto il processo per sette persone, ha presentato un secondo ricorso in Cassazione per chiedere il sequestro bis dei locali e che, intanto, si muove anche sul terreno civile chiedendo il fallimento di tutte le societ. Quel collegamento con il clan dei Romito, invece, non ci sarebbe mai stato per la difesa che ha sempre respinto laccusa di riciclaggio, che ha ribattuto al pm presentando le istanze poi accolte di dissequestro e le memorie al tribuna-

IL CENTRO

PESCARA

C3

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

III

LA STUDENTESSA SCOMPARSA DA 16 ANNI


di Simona De Leonardis
PESCARA. Mi rendo conto pure io, per primo di quello che ho fatto, ma basta, non che uno pu pagare allinfinito. A parlare lex fidanzato di Donatella Grosso indagato per lomicidio della studentessa di Lingue sparita a trentanni, e mai pi ritrovata, nella notte tra il 26 e il 27 luglio del 1996. Oggi, a distanza di sedici anni, questa intercettazione, insieme ad altre scovate tra gli atti di tre inchieste dallavvocato della famiglia, Giacomo Frazzitta del foro di Marsala, potrebbe portare a una svolta, dopo due fascicoli per allontanamento volontario aperti dalla Procura di Chieti (la ragazza spar da Francavilla) e dopo lultima inchiesta, per omicidio volontario, aperta dalla Procura di Pescara ma ormai in via di archiviazione. Intercettazioni che sicuramente riaccendono le speranze dei genitori di Donatella, Mario e Tina, che proprio in questi giorni sono tornati davanti alle telecamere per sollecitare una volta di pi inquirenti e testimoni. Ad accompagarli, lavvocato Frazzitta (il legale che segue anche la scomparsa della piccola Denise Pipitone) che non a caso ha chiesto pubblicamente: Chi sa, parli. Un appello mirato a chi, in quellestate del 1996, ha vissuto da vicino, seppure indirettamente, linizio di un giallo che ancora continua. LALTRA FIDANZATA. Decisivo, in questo senso, potrebbe rivelarsi il ruolo dellaltra fidanzata dellindagato, almeno stando alle conversazioni intercorse e intercettate tra i due dopo

Omicidio Grosso unintercettazione riapre il giallo


Il legale del caso Pipitone scova frasi compromettenti del fidanzato di Donatella
Donatella Grosso A sinistra i genitori Mario e Tina la scomparsa di Donatella. Va infatti ricordato che Donatella si era fidanzata con il giovane pescarese pochi mesi prima di quel luglio 96, scoprendo in un secondo momento che il ragazzo aveva unaltra relazione. LULTIMA SERA. Ma allora ti dispiace pi per me o per lei?... Allora vieni... la sera del 26 luglio. Donatella, secondo il racconto di due vicine di casa, sta parlando al telefono cellulare sotto casa, in via Monte Velino, a Francavilla. Sono circa le 23,30. Intorno alle 23,40, dopo che Donatella risale a casa, le due vicine vedono arrivare una Renault 5 da cui scende un ragazzo che la raggiunge in casa. il fidanzato con il quale la ragazza alluna di notte, dopo aver chiamato il padre, esce dal portone con un borsone che infila nel bagagliaio di quella Renault 5 e si allontana in auto con il fidanzato. da quel momento che si perdono le tracce di Donatella, con il fidanzato che dopo aver negato, il 19 agosto davanti agli investigatori ammette di essere uscito quella notte da casa di Donatella per accompagnarla alla stazione alluna del 27 luglio. Una meta mai confermata dalle indagini mentre, questo s, di quellultimo incontro continuano a parlare, anche a distanza di nove anni, il fidanzato e laltra fidanzata di allora. Intercettazioni scovate dallavvocato Frazzitta e che, se prese in considerazione dalla Procura, come la famiglia Grosso spera per ritrovare almeno il corpo della loro unica figlia, potrebbero riaprire clamorosi scenari. LHAI VISTA PER ULTIMO. maggio del 2005, lex fidanzato di Donatella parla con la fidanzata della relazione con Donatella di nove anni prima. La fidanzata: Ma tu lhai frequentata, dai! Lindagato: S, ho capito, ma ti sembra che uno perch frequenta una persona dopo dieci anni deve ancora avere la polizia o i carabinieri, che rompono i cogl.... La fidanzata: Perch sei stato lultimo a vederla. Lindagato: Ho capito per una volta che... La fidanzata: Ma possibile che non gli hai chiesto, dove caz... andava?. Lindagato: Glielo ho gi chiesto ma non vuo... non voleva rispondere, non che stiamo a spiegare per telefono tutte ste cose qua!. La fidanzata: No... per... la cosa... cio... Lindagato: Maledetto il giorno che ho accettato di accompagnarla, maledetto a me che... aveva capito che voleva buttarsi.... La fidanzata: Se venivo con te, le cose non su... ti accompagnavo io, poi ritornavamo alla

festa. Lindagato: Ma lo so, ma che discorsi... facevo 23 anni, ero un cogl... logico, mi rendo conto pure io, per primo di quello che ho fatto, ma basta, non che uno pu pagare allinfinito, perch ha accompagnato una stron.... LA BUTTO GI. Un risentimento che il fidanzato aveva confidato a fine giugno del 1996 a un amico il quale, a ottobre 2003, a 7 anni dalla scomparsa di Donatella, racconta alla Mobile: A Camerino verso la fine di giugno 1996, (...) evidentemente stressato dal fatto che non riusciva pi a controllare la situazione del mnage contemporaneo con le due donne, in quanto Donatella aveva iniziato a prospettargli la rivelazione in pubblico del loro legame ebbe a dirmi: Mi sa che quella l (riferendosi a Donatella della quale mi stava parlando) prima o poi la faccio fuori, la butto in un burrone, tanto chi se ne accorge... che ci vuole tanto vado con lei in montagna di notte la butto gi ed fatta. TI FACCIO FUORI. Dello stesso tenore la testimionianza di unamica di Donatella che a febbraio del 2004 racconta agli stessi investigatori: In unoccasione vidi Donatella con dei grossi lividi sul petto. Le chiesi come se li fosse procurati e lei mi disse che (...) laveva picchiata. In unaltra occasione mi raccont che (...) laveva minacciata dicendole che le avrebbe spaccato la testa. Ricordo bene che Donatella mi raccont che (...) le aveva detto a brutto muso: Prima di partire ti porto in un campo e ti faccio fuori.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IV

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

PESCARA

C4

IL CENTRO

LA SENTENZA

Il responsabile del centro Buzzelli: chiederemo i danni a chi ha firmato quegli atti temerari

LArca potr costruire palazzi e negozi


Il Tar accoglie il ricorso della societ e cancella i divieti imposti dal Comune di Spoltore
di Melissa Di Sano
PESCARA. Il Tar d il via libera allArca per la costruzione di centri direzionali e case. Il tribunale amministrativo di Pescara accoglie il ricorso della societ e annulla i provvedimenti di diniego del Comune di Spoltore. Si Sul piatto c la realizzazione di palazzi, negozi e centri direzionali a Villa Raspa di Spoltore, nella zona del centro commerciale Arca. I PERMESSI NEGATI. Il Comune ci ha negato dodici permessi di costruire, afferma Beniamino Buzzelli, lingegnere responsabile dellArca srl, dovevamo realizzare il palazzo delle professioni numero 3, su via Italia, e il quarto su via Montani, e poi palazzine, villette a schiera, tutte bocciate dallufficio tecnico che ha motivato gli atti con criticit che riguardavano altro. Le costruzioni previste vanno dallaltezza della rotatoria sulla statale 602 fino al palazzo delle professioni gi realizzato. I due centri direzionali che mancano si aggirano sui 15mila metri quadrati. Per il progetto sulla realizzazione del centro commerciale Decathlon, sempre nella stessa zona, pende tratta di 12 provvedimenti con i quali il Comune ha respinto le domande di permesso a costruire presentate dalla societ, pronta ad avviare lazione risarcitoria, ma anche a riaprire un tavolo di lavoro. abbiamo subto e abbiamo affrontato spese che ci devono essere risarcite. LAREA PER LA SCUOLA. Ci hanno perseguitati, va avanti Buzzelli, nel 2008 ci hanno chiesto gli oneri della bucalossi. Poi volevano che gli cedessimo unarea per la scuola. Per quanto riguarda le zone verdi, gliele abbiamo date, quel poco che manca da cedere nel momento in cui finiamo il progetto. Nel 2011 mi hanno detto che era scaduta la convenzione, ma sono loro che non ci hanno fatto arrivare alla fine. Ad esempio, sulla realizzazione del campo sportivo, hanno sollevato critiche anche sui propri progetti, presentati dallo stesso Comune. IL SINDACO. Lamministrazione comunale disponibile ad aprire un confronto con i vertici dellArca e ad affrontare tutte le questioni sul tavolo. A parlare il sindaco Luciano Di Lorito, che spiega come questa disponibilit si riferisca a chi vuol investire sul territorio. La nostra unapertura nei confronti di chi pu costituire una risorsa per Spoltore, sempre nella salvaguardia dei vincoli ambientali e paesaggistici.
RIPRODUZIONE RISERVATA

invece un ricorso al Consiglio di Stato. La motivazione del diniego, continua Buzzelli, analoga a quelle con cui sono stati bocciati gli altri progetti. LA SENTENZA. Un solo ricorso non stato accolto dal Tar per motivi formali, per il resto, la sentenza annulla i provvedimenti della giunta Ranghelli, che rigettavano le pratiche edilizie in base a pretesi inadempimenti, come il campo di calcio e ledificio scolastico. NUOVE COSTRUZIONI. Una colata di cemento in una zona che da anni in attesa della realizzazione dei tanto annunciati parchi, aree ludiche per bambini e piccoli animali, piscina, centro sportivo, percorsi per correre e passeggiare. Tutto fermo. I parchi li facciamo se il progetto va avanti, spiega Buzzelli, che si dice pronto, a nome della societ, a rimettersi attorno

Il centro commerciale Arca e il sindaco di Spoltore Di Lorito

a un tavolo e a riprogrammare quellarea. Vogliamo continuare a lavorare, dice Buzzelli, ripianificare la zona, dare servizi e verde, per questa volta rispettando gli accordi. Cosa che il Comune finora non ha fatto.

IL RISARCIMENTO. Buzzelli annuncia contestualmente unazione legale per il ristoro dei danni subti. Adesso si aprir unazione risarcitoria rivolta al Comune e alle persone che hanno firmato quegli atti temerari, afferma Buzzelli, secondo cui la-

zione legale annunciata per il ristoro dei danni, non sembra andare in contrasto con il desiderio di riaprire un dialogo con lamministrazione. Sono aspetti che sembrano in disaccordo ma che in realt vanno nella stessa direzione, dice, il danno lo

Scontro politico sulla Casa dello studente


Del Vecchio (Pd): Foschi ora ammette il cambio di destinazione duso
PESCARA. Il capogruppo del Pdl Armando Foschi, sostiene la nostra tesi in merito alla vicenda della cosiddetta casa dello studente di strada Comunale Piana. A parlare Enzo Del Vecchio, vicecapogruppo del Pd, che sottolinea come Foschi, ha prima bocciato la pregiudiziale presentata da Del Vecchio in consiglio, salvo poi assumere la stessa posizione. Il nodo del contendere ruota intorno alla richiesta avanzata dalla societ Fineco che vuole portare lattuale superficie utile di 1.976 metri quadrati a una superficie utile di 2.617 mq, quindi con un aumento di superficie di 641 mq che equivale a un aumento del 32%, che, secondo Del Vecchio, determina un evidente vantaggio economico per il soggetto privato in assenza di alcun corrispettivo nei confronti dellente comunale. Lopposizione ha sempre sostenuto che il procedimento di variante urbanistica fosse illegittimo e che, per consentire, comunque, una maggiore funzionalizzazione della struttura in costruzione, sarebbe idoneo e corretto lattivazione di un programma integrato in quanto la richiesta tende esclusivamente a modificare la destinazione duso di superfici gi esistenti. Una posizione questa fortemente contrastata dalla maggioranza e da Foschi, ma adesso la nostra tesi del cambio di destinazione duso anche quella che sostiene il capogruppo del Pdl. Foschi infatti scrive La variante non prevede ampliamenti di volumetrie e cubature, riguarda lultimo piano del fabbricato dove, attraverso un cambio di destinazione duso, dovrebbe sorgere una mensa-ristoro. Ora, conclude Del Vecchio, si potranno ristabilire le giuste condizioni tra linteresse della collettivit e i soggetti economici promotori di iniziative di indiscusso valore come quella di una residenza temporanea di tipo alberghiero per studentato. (l.z.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA PROTESTA

Via Muzii, 17 paletti di ferro sulla strada

PESCARA. Allincrocio tra viale Regina Margherita e viale Muzii ci sono ben diciassette paletti di ferro in mezzo alla strada e sui marciapiedi. Dopo il cambio della viabilit, deciso dallamministrazione comunale, il vol-

to della zona cambiato. Per regolare i nuovi sensi di marcia, stata installata una piccola rotatoria e diversi pali di ferro. Ritengo che siano molto pericolosi quei paletti in mezzo alla carreggiata stradale, dice il residente

Carlo Ventura, soprattutto per i motorini. E poi anche una questione estetica, credo sia una cosa vergognosa. I paletti sono stati inoltre posizionati anche in corrispondenza degli scivoli per i disabili, impedendone laccesso.

IL CENTRO

PESCARA

C5

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

UNIVERSIT E TERRITORIO
di Melissa Di Sano
PESCARA. Lateneo telematico Da Vinci si fonde con luniversit DAnnunzio. Ieri pomeriggio, il senato accademico ha deliberato la fusione. Tutti i presenti hanno votato a favore, tranne Stefano Trinchese, preside della facolt di Lettere, e Umberto Bultrighini direttore del dipartimento di Studi classici che si sono astenuti. La fusione tra la telematica e luniversit pubblica comporta lassorbimento della Da Vinci che sopravvive come struttura della DAnnunzio. Il vantaggio di questa operazione sembra risiedere nella possibilit di ricevere un contributo statale che si aggira sui 5 milioni di euro da dividere tra le universit di tutta Italia che decideranno di fondersi o federarsi. Prendiamo oggi un ipotetico contributo ma ci carichiamo nel tempo delle spese della Da Vinci, afferma Trinchese, che spiega il motivo della sua astensione. Credo che la Unidav sia un sostanziale insuccesso, afferma, e non ritengo sufficienti le motivazioni di chi mi dice che stata promozionata poco, mi convince di pi chi afferma che c un interesse di politica accademica. Con questa scelta ci carichiamo di non prevedibili costi. Non un bene accollarsi una realt che potrebbe essere in stato di bisogno. E anche se la commissione ci rassicura, il rapporto non stato fornito in senato. Trinchese da sem-

Dietro la delibera del senato accademico la possibilit di accedere a nuovi fondi


IN ATENEO

Votata la fusione tra la DAnnunzio e lateneo telematico


Si sono astenuti il preside di Lettere Trinchese e Bultrighini, direttore di Studi classici
Il rettore di Teramo Rita Tranquilli Leali A sinistra Stefano Trinchese pre sostenitore delluniversit pubblica. Non credo possa essere un bene la commistione tra pubblico e privato, che io con grande rispetto mi permetto di non accettare. La Da Vinci ha una decina di ricercatori a contratto e un responsabile che Fabio Capani, mentre i docenti appartengono alla DAnnunzio. I dipendenti a tempo determinato si ritroveranno cos in un ateneo pubblico senza sostenere un concorso pubblico. Lalternativa, continua Trinchese, era quella di dichiarare chiusa la telematica e recuperare strutture, uomini e materiali senza accollarci per intero i costi e le eventuali pendenze. I corsi di laurea della telematica verranno assorbiti e utilizzati dalla DAnnunzio, come pure la sede di Torrevecchia Teatina. Questo apre le porte alla possibilit per la DAnnunzio di recepire il corso di laurea in Giurisprudenza, da tempo nel mezzo del contendere con luniversit di Teramo. A tal proposito, il rettore Rita Tranquilli Leali, che anche presidente del Crua, spiega che il senato accademico si appresta a leggere la delibera in questione. Esamineremo come ateneo queste delibere e vedremo di fare le nostre deduzioni e ufficializzare la nostra posizione, afferma, con grande rispetto nei confronti della DAnnunzio e della mia posizione di presidente del Crua. Ma come rettore delluniversit di Teramo non posso che esprimere lopinione del nostro ateneo: dobbiamo valutare la situazione in relazione alla tradizione e allaccordo di unicit. Ora la delibera verr sottoposta al consiglio di amministrazione e poi al ministero, chiamato a sancire latto e, nel caso, a dare il premio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Studenti al voto per eleggere la consulta il 12 giugno


PESCARA. Campagna elettorale accesa nelluniversit DAnnunzio, e non solo per la corsa al rettorato. Gli studenti infatti sono chiamati ad eleggere i propri rappresentanti, il 12 e 13 giugno. Sono quattro le liste che si presentano alle elezioni per la consulta studentesca dellateneo DAnnunzio: Lista aperta, Azione universitaria, 360 gradi, Welcome. Le prime tre hanno inserito in lista 25 candidati, Welcome, ultima nata, ne ha presentati 14. I rappresentanti degli studenti saranno pi di trenta e voteranno tutti per lelezione del rettore. La consulta infatti sar composta da un rappresentante ogni mille studenti, e alla DAnnunzio gli iscritti sono pi di 32mila. Questa una delle novit che investe luniversit DAnnunzio con lentrata in vigore del nuovo statuto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

VI

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

PESCARA

CA

IL CENTRO

LA RICHIESTA DEGLI ARTIGIANI

VIA REGINA ELENA

La Cna: subito 40 milioni per il porto Lite tra adolescenti


Genitori dei piccoli in allarme

Salce: emergenza dragaggio, la Regione anticipi i fondi per i lavori


PESCARA. Un investimento da 40 milioni di euro per bucare la diga foranea, allungare i bracci del porto canale e bloccare una volta per tutte il deposito dei sedimenti allinterno dello specchio dacqua. la Cna a chiedere alla Regione di anticipare i fondi per i lavori. La Regione, attraverso una rimodulazione dei fondi Fas, destini al porto di Pescara lintera somma necessaria per modificare la struttura, in modo da superare definiCOMUNE tivamente e rapidamente i problemi di insabbiamento. A chiederlo a Carmine Salce, direttore proPESCARA. Il progetto vinciale della Il mondo che potrei, che Cna (Confeha coinvolto gli studenti del derazione naBellisario-Misticoni ha ottezionale delnuto un grande risultato lartigianato con soli 10mila euro. A pare piccola e lare un soddisfatto Vinmedia imprecenzo DIncecco, coordinasa). tore comunale delle PolitiIl giorno che giovanili. Questo sodopo lapertulo uno dei cinque progetti ra del presiper il contrasto al disagio dente della giovanile, aggiunge. Regione Abruzzo Gianni Chiodi, che aveva assicurato la disponibilit a partecipare per met alla spesa, garantendo lo stanziamento

polizia al Florida

LINTERVENTO

Costantini (Idv): s al nuovo commissario


PESCARA. Carlo Costantini, capogruppo dellIdv in Regione, contesta la lettura del presidente Gianni Chiodi del decreto 59 del 2012, sulle disposizioni urgenti per il riordino della Protezione civile, emanato il 16 maggio scorso. Il decreto riforma la Protezione civile e, secondo Chiodi, esclude la possibilit di nominare un nuovo commissario per il porto di Pescara, dopo le dimissioni di Guerino Testa. Quello che dice Chiodi non vero, afferma Costantini che si candidato a commissario, non vero che si pu nominare un commissario solo quando sono a rischio vite umane e neppure vero che si pu nominare solo un rapdi 20 milioni di euro a patto che lo Stato faccia la sua parte, Salce invita il governatore ad alzare la posta: La giunta Chiodi, rimarca, sembra che abbia finalmente preso consapevolezza della gravit della situazione. Ma se davvero vuole evitare la morte del principale scalo marittimo abruzzese, deve tradurre in fatti la propria disponibilit. Tradotta in cifre, la richiesta avanzata dalla Cna stanziare quei 40 milioni di euro per realizzare interventi strutturali che dovrebbero modificare radicalmente il profilo presentante delle istituzioni. Lunica differenza che chi non rappresentante istituzionale dovrebbe essere pagato: eventualit questa che avevo escluso sin dal principio. Piuttosto, continua Costantini, la novit che al massimo dal 18 giugno dovrebbe andare a casa anche il commissario Adriano Goio dopo 6 anni di onorata gestione dellemergenza, considerato che le gestioni commissariali in corso alla data di entrata in vigore del decreto legge 59/2012, sarebbero prorogabili per un periodo non superiore a 30 giorni. Il decreto ora allesame della Camera dei deputati. (m.d.s.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Diecimila euro a sostegno dei giovani

del porto impedendo il ristagno dei sedimenti e il riproporsi dellemergenza dragaggio che da mesi ha condannato tutta la marineria alla resa. Lipotesi alternativa avanzata da Chiodi, ossia stanziare met dellimporto in attesa di una trattativa con il governo Monti per ottenere la somma residua, a detta di Salce si risolverebbe in un nulla di fatto. Visto che la Regione dispone dei fondi del Fas, spiega il presidente della Cna, e visto che ha gi deciso di destinare un finanziamento al porto pescarese per una ventina

di milioni di euro, a quel punto farebbe meglio a sostenere uno sforzo maggiore per poter avviare in tempi brevi lintervento. Con lo Stato, in un secondo momento, sar sempre possibile trattare. La salvezza del porto si gioca in tempi ridotti: La sospensione del collegamento con la Croazia, conclude Salce, la paralisi delle merci e la crisi della pesca, rischiano di produrre effetti negativi irreversibili per leconomia della citt e dellAbruzzo. Ylenia Gifuni
RIPRODUZIONE RISERVATA

PESCARA. Si sono presi a cinghiate a due passi dai bambini intenti a giocare nellaffollato parco Florida di via Regina Elena. La violenta lite avvenuta ieri pomeriggio, intorno alle cinque, tra un gruppo di sedicenni che solitamente stazionano nella parte sud del parco, a ridosso delluscita di via Regina Margherita. l che in un attimo si scatenato il finimondo, con una ventina di adolescenti che assistevano alle botte, alle cinghiate e addirittura al lancio di una bottiglia. Un episodio che non poteva non allarmare i genitori dei bambini che a quel punto sono intervenuti allertando anche il 113. Quando i poliziotti sono arrivati, molti dei ragazzi si erano gi allontanati, ma gli agenti hanno potuto comunque identificare molti dei testimoni della violenta lite. Il problema, protesta V.G., uno dei genitori tra i primi ad intervenire, che dopo che gli agenti sono andati via, sono tornati tutti e qualcuno di quei sedicenni si messo addirittura a fumare spinelli. Un episodio su cui la polizia andr a fondo, anche senza laiuto delle telecamere che, allinterno del parco, come fanno rilevare alcuni genitori, sono rotte da un pezzo. Anche perch lepisodio di ieri non il primo al Florida: solo due giorni fa nella stessa zona del parco cera stata unaltra aggressione con sette ragazzini contro uno. SESTO CIRCOLO AL CIRCUS. Domani alle 21, al cinema teatro Circus, duecento bambini del plesso di San Silvestro Spiaggia Marino Di Resta (sesto circolo) porteranno in scena lo spettacolo Un villaggio africano in collaborazione con lassociazione Baobab. Al ritmo dei tamburi i bambini suoneranno, balleranno e reciteranno, riportando sul palco il percorso fatto con il progetto lettura In viaggio con i libri che questanno li ha portati a conoscere lAfrica. Ingresso gratuito.

IL CASO

Nel mirino furti e prostituzione


PESCARA. I cittadini di piazza Santa Caterina continuano a chiedere sicurezza. Lamministrazione comunale ha mantenuto tutti gli impegni assunti: il sistema della videosorveglianza stato rinnovato completamente, con la sostituzione di tutte le telecamere, oggi allavanguardia, puntate sugli angoli strategici della piazza. Potenziato limpianto della pubblica illuminazione, dove a breve vedremo di installare con Pescara Gas anche dei fari per accendere gli angoli pi nascosti, eliminato il bagno chimico, comunque ricettacolo di degrado, entro il 10 giugno andremo a rinnovare anche i giochi allinterno del-

Luci e telecamere per la sicurezza in centro


Assemblea pubblica con il sindaco a piazza Santa Caterina
Un momento dellincontro pubblico del sindaco Albore Mascia insieme ai residenti di piazza Santa Caterina larea verde con nuove attrazioni per i bambini. Senza dimenticare la presenza quotidiana e costante del vigile di quartiere. Ora sottoporr il disagio manifestato dai residenti alla prossima riunione del comitato per lordine pubblico, al fine di individuare quelle misure capaci di incrementare la percezione di sicurezza nei miei cittadini. Lo ha detto il sindaco Luigi Albore Mascia nellassemblea con i residenti di piazza Santa Caterina e delle vie attorno, come via Quarto dei Mille, piazza Martiri Pennesi e via Cesare Battisti. Presenti il vice sindaco e assessore alla Mobilit Berardino Fiorilli, lassessore al Commercio, verde e segnaletica Gianni Santilli, il colonnello della polizia municipale Mario Fioretti, il difensore civico Giovanni Stramenga, alcuni consiglieri della circoscrizione Castellamare, come Maria Rita Paoni Saccone e Lucia Zappacosta, dirigenti e funzionari comunali, oltre ai responsabili di Pescara Parcheggi. In due mesi, ha aggiunto Mascia, abbiamo realizzato molti passi in avanti sul fronte della sicurezza, lavorando soprattutto sul piano delle strutture. Con Pescara Gas stata potenziata lilluminazione aumentando la potenza dei punti gi esistenti. Valuteremo la possibilit di installare alcuni fari tesi a dare luce agli angoli pi bui. Rimosso, come richiesto, il bagno chimico prima posizionato a ridosso dei giardini di piazza Santa Caterina: quella struttura era fonte di disagio per il continuo via vai di utenti anche in condizioni di alterazione alcolica e gli stessi residenti ci avevano sollecitato la sua eliminazione. Quanto alle telecamere, limpianto di videosorveglianza gi esisteva, ma la lunga inattivit degli impianti aveva danneggiato prima la centralina, poi le stesse telecamere, che ormai registravano immagini sbiadite. A questo punto, abbiamo effettuato un appalto veloce e abbiamo sostituito lintero impianto allinterno del Parco, installando telecamere di nuova generazione, otto in tutto, e una stata indirizzata direttamente sulla rastrelliera delle biciclette per tutelare chi lascia in sosta il proprio mezzo, rappresentando un deterrente contro i furti. I cittadini hanno espresso disagio per la presenza di prostitute, specie in via Silvio Pellico e sulla rotatoria di via Michelangelo, e su tale tematica, ha detto Mascia, coinvolger direttamente le forze dellordine, attraverso il comitato per lordine pubblico, perch il problema richiede un intervento pi organico.

Senzacqua 35 famiglie senegalesi incontro stamane con il console


PESCARA. Circa 35 famiglie senegalesi residenti in un condominio di Montesilvano rischiano di rimanere senzacqua, dopo che lAca, nei giorni scorsi, ha interrotto lerogazione, in quanto il proprietario del complesso non avrebbe pagato le bollette per circa dieci anni e per un importo di oltre 100 mila euro. A lanciare lallarme il vice presidente dellAssociazione lavoratori immigrati senegalesi (Alis) di Pescara, Cisse Abdoulaye, il quale annuncia che stamattina il console onorario del Senegal arriver appositamente in citt da Ascoli Piceno. Ai condomini stata messa a disposizione unautobotte, spiega Abdoulaye, ma nei prossimi giorni il servizio verr sospeso. Sono stati i residenti degli appartamenti a chiamarmi e a chiedere aiuto. Loro non centrano niente, non hanno mai ricevuto bollette o fatture, in quanto era tutto intestato al proprietario del complesso. Lerogazione dellacqua stata sospesa gioved scorso, quando i tecnici dellAca sono andati sul posto assieme alle forze dellordine. Lautobotte dovrebbe fornire acqua solo fino a domani. Nella struttura vi sono 48 appartamenti, alcuni dei quali sfitti.

Lilt, incontro con Lombardo per smettere di fumare


PESCARA. Domani, dalle 17 alle 19, nella sede della Lilt in via Rubicone 15, in occasione della Giornata mondiale senza tabacco, si terr una tavola rotonda con il patrocinio della Asl e del Comune. Lincontro finalizzato alla conoscenza, alla condivisione e alla riflessione sugli aspetti medici, tossicologici, patologici e psicologici dellabitudine al fumo e alle modalit di sospensione. Interverranno Marco Lombardo, direttore del dipartimento oncologico della Asl di Pescara e presidente della sezione Lilt, Achille Lococo, primario di Chirurgia Toracica dellospedale, Angelo Trovato, dirigente medico della servizio di Pneumologia dellospedale, Guido Cerolini Forlini, assessore alle politiche sociali e medico cardiologo dello sportello cardiologico sociale, Maria Di Domenico, psicologo Lilt e conduttore abilitato Gruppi disuassefazione da fumo e la vicepresidente della sezione Lilt Milena Grosoli DAquino.

Ravascolimpia, festa dello sport per alunni, genitori e docenti


PESCARA. iniziata il 26 maggio, e andr avanti fino al 3 giugno, la manifestazione Ravascolimpia che in nome dellamicizia, della solidariet e della competizione sportiva unisce intorno allistituto Eugenia Ravasco di viale Bovio i bambini della scuola materna e della scuola elementare, i ragazzi della scuola secondaria di 1 e 2 grado, i genitori, i docenti e gli ex alunni. Una festa dello sport nata nel 1995 dalliniziativa di un gruppo di genitori e docenti che insieme hanno fondato lassociazione Giochi e Sport Ravasco che tutti gli anni, nelle ultime settimane di scuola, vede partecipare oltre 400 iscritti, tra cui i ragazzi della scuola media Ravasco di via Italica. Il tema di questedizione Scuola e famiglia: una squadra vincente. Il programma, iniziato sabato scorso con la partenza della fiaccola olimpica dal Comune e i giochi per i bambini del nido e della materna e il torneo di calcio della primaria, prevede fino a venerd tornei di calcio a cinque, di pallavolo, di ping pong e soft hokey. Domenica mattina le finali dei tornei e nel pomeriggio (alle 16,30) la biciclettata lungo la strada parco, con la messa alle 17,30 e la festa della famiglia, alle 18, con cena allaperto, musica e karaoke.

IL CENTRO

PESCARA

CB

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

VII

Gli organizzatori del progetto insieme al cabarettista Nduccio durante la presentazione nellaula magna Federico Caff

SCUOLA E ORIENTAMENTO

Itc Acerbo, stage e tirocini nelle imprese


Progetto di formazione per i prossimi diplomati insieme al Rotary Club Pescara Nord

PESCARA. Stage e tirocini formativi per promuovere lalternanza scuola-lavoro, orientamento in uscita e integrazione dellofferta didattica con attivit pi vicine al tessuto produttivo e lavorativo cittadino. E in sintesi il percorso avviato con il progetto Generazione futura.net il Rotary per le nuove generazioni che stato portato avanti durante lanno scolastico 2011/2012 dallistituto tecnico Tito Acerbo di Pescara in collaborazione con il Rotary club Pescara Nord presieduto da Francesco Alfieri. Sabato scorso, nellaula magna Federico Caff, si tenuto il forum Adotta una scuola, appuntamento conclusivo del progetto distrettuale. Gli interventi hanno spaziato da Creare impresa con la forza delle idee al dibattito Passiamo dalla scuola al lavoro. Lobiettivo del forum, ha sottolineato la dirigente scolastica Anna Te-

resa Rocchi, stato quello di avere un confronto diretto con i ragazzi per valutare lefficacia del nostro intervento, acquisire feedback per implementarlo al meglio il prossimo anno e soprattutto cercare di rispondere agli interrogativi sul loro futuro. Il progetto, infatti, ha tra gli obiettivi lo sviluppo di programmi di orientamento e formazione on the job per studenti diplomati e/o diplomandi degli istituti tecnici e professionali superiori che operano nellarea metropolitana di Chieti e Pescara. Allincontro nellaula magna dellAcerbo sono intervenuti, oltre alla preside, anche lassessore provinciale alla Pubblica istruzione Fabrizio Rapposelli e il presidente del Rotary Pescara Nord Francesco Alfieri. Ha moderato lincontro il cabarettista Germano DAurelio, in arte Nduccio. Ylenia Gifuni
RIPRODUZIONE RISERVATA

Nelle foto di Giampiero Lattanzio gli studenti che hanno partecipato al progetto Generazione futura.net il Rotary per le nuove generazioni che stato portato avanti durante lanno scolastico 2011/2012 dallistituto tecnico Tito Acerbo in collaborazione con il Rotary club Pescara Nord

NUOVI IMPIANTI

E la Provincia promuove il fotovoltaico negli istituti Acerbo e Volta


PESCARA. Il fotovoltaico entra in due scuole pescaresi, listituto tecnico Acerbo e listituto industriale Volta. Gli impianti sono stati sistemati grazie a uniniziativa della Provincia di Pescara nellambito del progetto ministeriale Il sole a scuola, come hanno spiegato le dirigenti scolastiche Annateresa Rocchi e Fiorenza Papale, e gli assessori provinciali Fabrizio Rapposelli e Angelo DOttavio. Non si trattato solo di sistemare gli impianti (finanziati dal ministero dellAmbiente) per promuovere la produzione di energia dal sole, ma stata anche assicurata la partecipazione attiva dei ragazzi che hanno seguito attivit didattiche e formative mirate e hanno avuto la possibilit di apprendere dal vivo una serie di nozioni utili, dalla misurazione della produzione di energia alla quantificazione del risparmio, e ora si sta lavorando al monitoraggio. Con questa operazione, la Provincia spende meno per lacquisto di energia e nello stesso tempo si distingue per il ricorso a una fonte naturale. Si tratta di unoperazione finalizzata anche alla sensibilizzazione a questi temi che vanno diffusi, dicono DOttavio e Rapposelli. Il prossimo step che la Provincia intende raggiungere lattivazione di un impianto solare termico sulla piscina dellente.

VIII

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

MONTESILVANO

C7

IL CENTRO

COMUNE

Restano i dubbi su quanti consiglieri debba avere la maggioranza e sulleleggibilit di Maragno

Di Mattia sindaco, ma senza consiglio


Ieri la proclamazione a primo cittadino, slitta ancora quella degli eletti
MONTESILVANO. Attilio Di Mattia ha preso ufficialmente in mano le redini di Montesilvano. La nomina del nuovo sindaco avvenuta ieri pomeriggio per mano del magistrato Chiara Serafini, presidente della commissione centrale dellufficio elettorale, che dopo la cerimonia di proclamazione Non posso formare la migliore squadra dattacco, spiega Di Mattia utilizzando una metafora calcistica, se ancora non conosco la formazione della mia squadra. In attesa delle convocazioni ufficiali, dunque, Di Mattia non pu che rimboccarsi le maniche e iniziare a lavorare in maniera solitaria. Se fino ad ora ero un sindaco depotenziato, da oggi, posso essere considerato un supersindaco, dal momento che per almeno unaltra settimana dovr lavorare da solo, senza sapere quale saranno i consiglieri comunali che mi affiancheranno in questa avventura. Una circostanza, quella della mancata proclamazione del consiglio comunale, che il nuovo sindaco definisce agghiacciante, e che rende del tutto inopportuna, se non addirittura illegittima, la nomina della nuova giunta. Alla base del ritardo dellufficializzazione degli eletti, stando a quanto riferito dallufficio elettorale, ci sono due problemi gi noti: la suddivisione dei 24 consiglieri tra maggioranza e minoranza e lelezione dellex candidato sindaco Francesco Maragno. Il primo dubbio nasce sulla giusta interpretazione di due differenti sentenze del Consiglio di Stato in merito allattribuzione del 60% dei seggi alla maggioranza, attraverso larrotondamento del quoziente per eccesso o per difetto: la prima, relativa al Comune di Crotone, vedrebbe la ripartizione dei seggi in 15 per al maggioranza e 9 alla minoranza, mentre la seconda, relativa al Comune di Chioggia, prevede la suddivisione 14 contro 10. Il secondo dubbio, invece, riguarda la posizione del leader del Polo dellAlternativa, Maragno, gi in corsa come aspirante primo cittadino con lappoggio di 5 liste al priha consegnato a Di Mattia la fascia tricolore. Slitta ancora invece, forse di una settimana, la proclamazione dei 24 consiglieri. Ritardo che determina anche il rinvio della composizione della giunta, dal momento che il nuovo primo cittadino ha deciso di rispettare lordine naturale delle nomine.

Incontro di coalizione

Sinistra unita Per noi assessorato allambiente


MONTESILVANO. Si creata una grande sintonia e credo sia passato il messaggio, da noi condiviso, che si debba uscire dallequivoco che dava pi importanza alla poltrona che al contesto. Questo il pensiero del portavoce cittadino di Sel, Vittorio Iovine, sullincontro di coalizione in vista dellimminente composizione della giunta comunale. Una riunione nella quale, a detta del sindaco Di Mattia, si parlato poco dei nomi e molto delle competenze che ogni schieramento potrebbe mettere a disposizione della macchina amministrativa. Non abbiamo fatto nessun accordo su un potenziale assessore di Sinistra Unita, aggiunge Iovine, ma siamo a disposizione per fornire il nostro apporto al governo cittadino in uno degli ambiti a noi pi congeniali, come queli relativi ad ambiente e sociale. (a.l.)

Di Mattia sindaco e con Chiara Serafini presidente della commissione elettorale A fianco Maragno

mo turno, e schieratosi poi con la candidata del centrodestra Manola Musa, con un apparentamento non approvato da alcune liste del suo schieramento, che hanno scelto di sostenere Di Mattia. Mi auguro che gli organi preposti facciano in fretta, conclude Di Mattia, e

che, in linea con lampia giurisprudenza in merito e, aggiungo io, con un po di buon senso, tengano in considerazione quello che dovrebbe essere il fine ultimo della loro decisione, ovvero la governabilit dellente. Antonella Luccitti
RIPRODUZIONE RISERVATA

Spiaggia, lerosione non si ferma


Alcuni balneatori costretti a togliere gli ombrelloni
MONTESILVANO. Le mareggiate continuano a mangiare la spiaggia. E lallarme lanciato da Nino Padovano, titolare dello stabilimento Gente di Mare, che stato costretto, a causa dellerosione, a togliere una fila di palme e file due di ombrelloni vicino alla riva. Per il balneatore la soluzione c: rimettere mano al progetto regionale Ricama in difesa della costa, a tuttoggi fermo. Quel progetto si fermato al lido La Bussola e non andato pi avanti, precisa Padovano, che lancia un appello al neoeletto sindaco Attilio Di Mattia: Noi baneatori ci auguriamo che il nuovo sindaco, giovane e dinamico, non si smentisca, dal momento che ha detto di voler dare lustro al turismo di Montesilvano e di volersi distinguere dai vecchi amministratori. Per Padovano bisogna intervenire con urgenza per fermare il fenomeno dellerosione: Se la situazione continuer a essere questa, entro settembre il mare arriver alla strada. Il Comune di Pescara ha rilasciato autorizzazioni a prelevare sabbia dalla zona della Madonnina. Perch a Montesilvano questo non succede?. Un problema che in vista della stagione estiva si traduce per i balneatori in pesanti perdite economiche e in una riduzione degli spazi riservati ai turisti. (r.a.b.)

Protesta il titolare dello stabilimento Gente di mare

Lacqua lambisce le palme al Gente di mare

In preda a un raptus devasta auto, cassonetti e vetrate


Panico in viale Europa, luomo poi viene sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio
MONTESILVANO. Un raptus, un impeto di ira sfrenata senza spiegazioni n motivi apparenti, finito con una devastazione. Nel primo pomeriggio di luned, davanti ai passanti impauriti ed esterrefatti, un uomo alto, dalla corporatura massiccia e con evidenti problemi di natura psichica, ha dato in escandescenze. Urlando e abbattendo tutto quello che si trovava sul suo cammino ha seminato il panico in viale Europa, nei pressi della chiesa di San Giovanni Apostolo. Nella zona cerano delle transenne: luomo ne ha imbracciata una usandola come una mazza e ha cominciato a scagliarsi su dei cassonetti rovesciandone alcuni. Poi si avvicinato alla chiesa e con la transenna ha rotto una vetrata, ma questo non bastato a placarlo: si avventato contro una Porsche parcheggiata nei pressi e lha colpita ripetutamente con la sbarra metallica della transenna rompendo i vetri e ammaccando la carrozzeria. Nessuno ovviamnate riuscito a fermarlo, poi luomo andato via. Sono stati avvisati i carabinieri che lo hanno rintracciato e identificatao. A causa delle sue condizioni di salute mentale stato sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio.

VIABILITA

Mpa: nuovo ponte sul Saline


MONTESILVANO. Troppo traffico tra Montesilvano e Citt SantAngelo. Il responsabile provinciale di Mpa Giulio Petrini sottolinea la necessit di realizzare nuovi ponti sul Saline. E vero che viviamo in una situazione di crisi, ma i centri commerciali di Citt SantAngelo sono penalizzati anche dalla viabilit: allora in cui le persone escono dal lavoro e dovrebbero fare spese, il traffico regolarmente ostacolato da code e rallentamenti. Per Petrini andrebbero impiegati al pi presto i fondi Cipe. E urgente creare un nuovo ponte, allaltezza della vecchia draga. Partiti e amministratori devono lavorare insieme per far andare in porto i progetti gi finanziati: a questora i lavori dovevano gi essere in corso. (r.a.b.)

IL CENTRO

FRANCAVILLA

AREA METROPOLITANA

C6

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

XXI

LA PROTESTA PER LE BOLLETTE

Laccordo tra Comune e onlus

Tarsu, 15 ricorsi contro i solleciti


FRANCAVILLA. Il Codacons ha presentato 15 ricorsi alla Commissione tributaria di Chieti contro il Comune di Francavilla per contestare i solleciti sulla Tarsu. Altri ricorsi arriveranno prossimamente, annuncia Vittorio Ruggieri, del Centro tutela dei cittadini utenti e piccole imprese. Nella lettera di impegno sottoscritta in campagna elettorale, da noi del Codacons e dal sindaco Antonio Luciani, avevamo messo un punto che prevedeva proprio la RELIGIONE rivisitazione della Tarsu, al fine di renderla pi equa, adeguandola alle diverse siFRANCAVILLA. La chietuazioni delsa di SantAntonio ospile attivit ter oggi la festa della economiche Mamma Nostra dedicata e dei cittadialla Madonna. Il programni, ricorda ma prevede, alle ore 20 la Vittorio processione con il quadro Ruggieri. della Vergine Maria per Ma per il Cole strade del paese alto. dacons i patChiuder i festeggiamenti non sono ti, alle ore 21, il concerto stati rispettadi musica sacra della corati: A eleziole Moti Armonici. (g.g.) ni avvenute abbiamo richiesto ufficialmente lapertura di un tavolo di conciliazione per discutere di tutti quei casi nei quali per errori madornali, la Risco, (la societ riscossione tributi presieduta da Antonio Barbone). Prima di inoltrare i ricorsi, il Codacons ha presentato istanze di annullamento in autotutela, chiedendo alla Risco di eliminare interessi e sanzioni, e di accordare agli utenti la rateizzazione prevista per legge dellimporto Tarsu, in quattro rate. Attraverso la dipendente comunale che lavora anche per la societ, la Risco ha risposto picche, protesta Ruggieri, costringendo i nostri soci a ricorrere alla commissione tributaria. Al di l degli aspetti giuridici della vicenda, per il coordinatore Codacons, resta il dato politico di unamministrazione che si rifiuta di dialogare con i cittadini e, nello specifico, con unassociazione che per aver fatto semplicemente notare che alcune cose a Francavilla forse non vanno proprio bene, stata esclusa anche dalla relativa consulta che da anni promuove ella stessa. Per lennesima volta stiamo assistendo al gioco delle liane con i vari Tarzan che passano da un partito allaltro, a discapito della collettivit, incalza Ruggieri. Giuseppina Gherardi
RIPRODUZIONE RISERVATA

San Giovanni Teatino cure per i poveri Francavilla, il Codacons: troppi errori sulle cartelle del Comune al centro Allegrino
SAN GIOVANNI TEATINO. Grazie a una convenzione stipulata ieri, a costo zero dal Comune, con lassociazione Domenico Allegrino i cittadini meno abbienti di San Giovanni Teatino potranno usufruire di cure sanitarie erogate gratuitamente nel poliambulatorio medico di via Alento a Pescara. Siglata su proposta dellassessore Alessia Chiacchiaretta, lintesa prevede anche lorganizzazione di giornate dedicate della prevenzione. Liniziativa stata presentata in conferenza stampa, alla presenza del sindaco Luciano Marinucci e del presidente della onlus Antonella Allegrino. Con questo patto cerchiamo di rispondere ai bisogni sempre crescenti dei cittadini, spiega lassessore Chiacchiaretta, la crisi sempre pi pesante, molte famiglie non riescono pi a garantirsi i servizi sanitari. La firma della convenzione molto positiva per noi, aggiunge il presidente Allegrino, la trasmissione di informazioni da parte degli uffici comunali consentir a molti cittadini di acquisire informazioni utili per le loro necessit di salute a cui potranno far fronte gratuitamente in un periodo di ristrettezze. Al poliambulatorio Allegrino, in funzione dal 2007, possono rivolgersi tutte le persone in difficolt, che non hanno lesenzione ticket. In casi urgenti lassistenza garantita anche agli esenti ticket, a patto che rientrino in alcune categorie svantaggiate, come disoccupati con figli o pensionati over 60 anni titolari di pensione minima. Nella struttura viene offerta assistenza per 20 specializzazioni, tra cui odontoiatria e protesi dentarie per persone dai 35 anni che non possono permettersi di pagare il dentista privato o il ticket Asl. (g.d.l.)

SantAntonio, festa di Mamma Nostra

Il sindaco Antonio Luciani veniva sollecitato ai francavillesi il pagamento di pi di quanto dovuto. Non solo non abbiamo avuto risposta, ma addirittura la situazione peggiorata. Negli ultimi 5 anni, la Tarsu delle abitazioni sarebbe aumentata di oltre il 50%; altrettanto per le attivit commerciali e, anche di pi per alcune categorie. Sono state applicate tariffe superiori al dovuto, dice il coordinatore Codacons; non sono stati applicati come dovuto gli sgravi ad alcune categorie di attivit com-

Antonio Barbone della Risco merciali quali alberghi, ristoranti, sale da ballo; sono stati richiesti interessi e sanzioni illegittimi, continua riferendosi ai solleciti di pagamento recapitati a molti utenti, gravati di sanzioni e interessi pari a circa il 30% dellimporto dovuto, senza che avessero ricevuto precedentemente, per lettera semplice, la cartella di pagamento Tarsu. Il tutto, per il Codacons, in uno scaricabarile giunto ormai ai limiti del ridicolo, tra lamministrazione comunale di Francavilla e

XXII

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

PENNE

CITT SANTANGELO

VAL TAVO

C8

IL CENTRO

LA TRAGEDIA

Lallarme stato lanciato in serata dalla moglie che non lha visto tornare a casa

Escursionista pennese morto sulla Laga


Precipita in un dirupo mentre raccoglie funghi, il corpo recuperato nella notte
IL PRECEDENTE
di Diana Pompetti
PENNE. E scivolato mentre cercava funghi ed morto nella stessa zona, a Crognaleto, in cui domenica mattina precipitato un giovane escursionista ascolano. Il corpo di un uomo di circa 40 anni di Penne, di cui non sono state fornite le generalit, stato trovato intorno alle 23 di ieri sui monti della Laga, nella zona della cascata delle Cento Fonti. A dare lallarme stata la moglie che non vedendolo rientrare a casa ha cercato inutilmente di rintracciarlo sul telefonino. E stata lei a chiedere aiuto alla Forestale dellAquila fornendo le indicazioni sulla zona in cui si trovava il marito, ma quando i primi soccorritori sono arrivati sul posto per luomo non cera pi nulla da fare. Il corpo stato individuato con le fotocellule intorno alle 22.30 di ieri vicino ad uno dei tanti torrenti dacqua che attraversano una delle zone pi impervie dei monti della Laga, nella zona di Cesacastina. Era in un dirupo profondo circa 50 metri: nel momento in cui scriviamo i soccorri-

Da domenica in coma un giovane ascolano


TERAMO. Lincidente di ieri sera il secondo in pochi giorni nella stessa zona dei monti della Laga. Restano gravissime le condizioni del giovane escursionista ascolano che domenica mattina precipitato per circa 150 metri nella vallata delle Cento fonti, sotto il monte Gorzano, finendo in un torrente dacqua e pieno di rocce: V.B., 31 anni, in coma nel reparto di rianimazione del Mazzini. Nella tarda mattinata di domenica lescursionista, appassionato di montagna ed esperto conoscitore dei monti della Laga, insieme ad alcuni amici stava facendo una traversata da Campotosto a Cesacastina. Improvvisamente scivolato su una placca rocciosa bagnata nella vallata delle Cento fonti: precipitato per circa 150 metri, sbattendo contro le rocce e alcuni alberi e fermandosi a circa 1.750 metri nellacqua fredda di un torrente. I compagni di escursione, che hanno assistito impotenti allincidente, hanno dato subito lallarme. Il medico del 118 e un volontario del Soccorso alpino si sono calati con il verricello e hanno recuperato il giovane.
RIPRODUZIONE RISERVATA

tori non sono ancora riusciti a raggiungere il corpo e quindi non c la certezza assoluta che luomo sia deceduto. Purtroppo, vista laltezza da cui precipitato, tutto lo fa pensare. Da una prima ricostruzione sembra che lescursionista sia precipitato mentre raccoglieva funghi, anche se

Ricerche di un disperso sui monti della Laga

per avere maggiore chiarezza sulla dinamica dellincidente sar necessario fare ulteriori accertamenti alla luce del giorno. Il buio, infatti, ha reso ancora pi complesse le operazioni di recupero del corpo che sono proseguite per tutta la notte: sul posto sono intervenuti gli uomini del Corpo Forestale dello

Stato, i carabinieri di Crognaleto, le squadre dei vigili del fuoco e i volontari del Soccorso alpino. Sono stati loro a calarsi nel dirupo per recuperare luomo. Unoperazione andata avanti per molte ore e che ha richiesto lintervento di numerosi soccorritori.
RIPRODUZIONE RISERVATA

COLLECORVINO. Grande festa per lapertura della farmacia comunale di Collecorvino con oltre 1000 persone per linaugurazione di Farmamica, un progetto nato da unidea dellex sindaco Massimiliano Volpone. Ripreso dallattuale maggioranza guidata da Antonio Zaffiri, ha trovato pieno accoglimento da parte degli assessori che hanno rinunciato alla propria indennit per raggiungere limporto necessario a far decollare liniziativa. Il capitale pubblico investito stato di 10mila euro e la farmacia sar gestita per conto dellEnte da una societ srl di cui amministratore Pio Travaglini e direttore Luciano Ciavattella. Si tratta di un servizio strategico allinterno del centro storico che deve tornare a vivere no-

Collecorvino, aperta la farmacia comunale


Previste agevolazioni per chi usufruisce della legge 104
La nuova farmacia comunale aperta nel borgo di Collecorvino Accanto il taglio del nastro del sindaco Antonio Zaffiri nostante linarrestabile spopolamento, hanno spiegato gli amministratori. La sede palazzo Cicoria, nel cuore dellantico borgo, facilmente raggiungibile dalle persone che vivono l, mentre lunica esistente in precedenza a ben quattro km di distanza. E una risposta sociale alle istanze di una popolazione non solo anziana, ha spiegato Zaffiri, ma anche di quelle famiglie con bambini piccoli e con persone affette da disabilit. La farmacia osserver lorario continuato e proporr sconti sui prodotti per neonati e farmaci non mutuabili e agevolazioni per i beneficiari della legge 104, oltre che servizi di prenotazione esami diagnostici e altri servizi sanitari. Il mio ringraziamento va alle istituzioni e alle associazioni di categoria che ci sono state vicine in questo percorso. Presenti al taglio del nastro anche numerosi sindaci e Nicoletta Ver, presidente della V commissione regionale sanit che ha portato anche i saluti e gli auguri del governatore Gianni Chiodi. (c.f.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Viale Ringa, s al marciapiede atteso da otto anni


Via al progetto dellassessore Leone per la statale 81 di Penne pericolosa per i pedoni
PENNE. Un marciapiede che colleghi viale Ringa a via San Rocco. E questo il progetto che sta portando avanti lassessore allUrbanistica di Penne Carmine Leone. In realt il progetto era stato previsto gi nel 2004, ma lallora giunta pennese decise di stralciare quella parte di progetto in favore di altri marciapiedi. La strada che collega viale Ringa al quartiere di San Rocco, la statale 81, molto pericolosa e, nonostante i limiti di velocit, le auto vi transitano a elevata velocit. Per i pedoni, soprattutto nelle ore notturne, fare una passeggiata in tranquillit non possibile. La realizzazione del marciapiede tra viale Ringa e via San Rocco, adesso, dopo ben otto anni, stata inserita nel piano triennale delle opere pubbliche 2011-2013. E stato approvato anche un preliminare di spesa dal responsabile del settore lavori pubblici, Piero Antonacci, di 250 mila euro. Questo progetto importantissimo, ha spiegato lassessore Leone, perch consentirebbe di ristabilire la continuit del tessuto urbano. La carenza di fondi, per, impone la necessit di realizzare lopera con fondi privati, tramite lattivazione di accordi procedimentali. (f.bel.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Rai, Terre meravigliose documenta le bellezze di Penne


PENNE. Terre Meravigliose, il programma Rai condotto dalla bella loretese Federica Peluffo, ieri, nella sua tappa abruzzese, ha fatto rotta su Penne per documentarne bellezze ed eccellenze. La prima iniziativa stata la Multa morale. Alliniziativa hanno partecipato i bimbi della scuola primaria Laura Ciulli Paratore ripresi mentre sanzionavano con le loro colorate multe morali le macchine degli automobilisti poco attenti al codice stradale. Nel primo pomeriggio la trasmissione Rai si trasferita nella macelleria Il Bochetto di Alberto Della Pelle, detentore del record mondiale della salsiccia pi lunga del mondo. Dopo un lungo giro per il centro storico, documentando gli antichi archi e palazzi pennesi, il carrozzone di Terre delle Meraviglie si ritrovato nel chiostro di San Domenico, dove si esibito il gruppo dei Maccabbarri, i figuranti della Fratellanza dello Scoprione e lassociazione scacchistica Diego Aliprandi per poi apprezzare i prelibati dolci della pasticceria La Triestina. La puntata pennese di Terre Meravigliose condotta dalla loretese Federica Peluffo, nuovo volto della televisione, andr in onda il 26 giugno prossimo su Rai 2. (f.bel.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

La strada tra viale Ringa e via San Rocco

IL CENTRO

POPOLI

MANOPPELLO

VAL PESCARA

C9

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

XXIII

IL POLO CHIMICO

Blocco dello straordinario alla Solvay


Bussi, stato di agitazione contro lo stallo delle trattative fra lazienda e Toto
BUSSI SUL TIRINO. Blocco dello straordinario di tutte le maestranze che operano allinterno della fabbrica di prodotti chimici Solvay di Bussi. Lo hanno proclamato le rappresentanze sindacali unitarie, rappresentate da Cesare Di Berardino, Barbara Tocco e Tonino Bucci, in accordo con le organizzazioni sindacali provinciali Filctem - Cgil, Femca - Cisl e Uilcem - Uil, stando il perdurare dello stallo negli accordi fra Solvay e Toto sul passaggio di mano nella gestione dellarea industriale e dei dipendenti (sono circa un centinaio) tuttora in forza al colosso chimico belga. La decisione arriva dopo la proclamazione, circa dieci giorni fa di uno stato di agitazione attivo nella fabbrica chimica. La Solvay, spiegano i rappresentanti Rsu, dopo gli incontri avuti allunione industriali di Pescara e alla Regione ha sottoscritto accordi con i quali si stabilito che fino al 2015 le produzioni e le maestranze del sito non avrebbero subito variazioni. Ora si innescano situazioni di confusione e di forte criticit, in quanto, continuano i rappresentanti sindacali, dalla Solvay arriva la dichiarazione di voler dar seguito a una ristrutturazione se la situazione di stallo tra Solvay e Toto, che dura ormai da tre anni, non si fosse sbloccata nel pi breve tempo possibile. Questa operazione metterebbe a rischio la sicurezza nei luoghi di lavoro e la tutela dellambiente. Ad aggravare tale preoccupazione, fanno notare Di Berardino, Tocco e Bucci, c anche la considerazione che a tuttoggi, nessun incontro chiarificatore stato programmato per confrontarsi sugli impegni assunti. Sul problema interviene anche Giovanni DAddario della segretaria Filctem Cgil di Pescara per ricordare che per avviare ogni procedura tutto passa per la bonifica del sito chimico, propedeutica a qualsiasi ipotesi di reindustrailizzazione comprese in primo luogo le proposte Toto che nel sito chimico vorrebbe realizzare una cementiera, un opificio per la

Il comitato Trasparenza e Legalit

Natale denuncia: a Popoli pericoli lungo il fiume


POPOLI. Il presidente del comitato Trasparenza, Legalit e Vivibilit Gianni Natale segnala allamministrazione una serie di pericoli ambientali lungo i fiumi ritenuti lo specchio del degrado del territroio e che minerebbero limmagine di Popoli. Insieme alla denuncia, Natale chiede al sindaco Concezio Galli di intervenire. Natale parte dal fiume e parla di corsi dacqua in situazioni di precariet, a partire dalla sorgente del Pescara e venendo gi a valle, incrociando il ponte di Scipio dove ci sono detriti che ostruiscono il flusso del Pescara. Il presidente del comitato cita, poi, un altro problema che riguarda la confluenza con il fiume Aterno, allaltezza del ponte della Stazione, e unostruzione molto pesante nellaffluente del fiume Pescara proveniente dal San Callisto, corso dacqua che alimenta la centrale idroelettrica. Natale rileva, infine, che ci sono dei rischi anche al ponticello sul fiume che si sarebbe distaccato dalla strada. (w.te.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Ritarda il passaggio dello stabilimento al gruppo abruzzese


costruzione di manufatti autostradali e una officina per la manutenzione e costruzione di vagoni ferroviari. La nostra preoccupazione, afferma il sindacalista, arriva dalla imminente scadenza degli ammortizzatori sociali e dalla riforma del

La Cgil: la prima cosa da fare la bonifica dellarea industriale


mercato del lavoro decisa dal governo Monti che per mano del ministro Fornero vuole, entro fine giugno, cancellare le attuali regole per gli ammortizzatori sociali e proporne altre molto restrittive. Perci chiediamo alla politica e alle istituzioni

Il sindacalista Tonino Bucci della Rsu aziendale e una veduta dellarea del polo chimico di Bussi

nazionali e regionali di assumersi le proprie responsabilit e fare da garanti sia per lattuazione della bonifica sia per i lavoratori oggi in mobilit e per quelli al lavoro, e di non permettere, conclude DAddario, a Solvay nel caso non dovesse andare in porto loperazione con Toto, di ridimensionare ulteriormente gli organici attuali. Walter Teti
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL PROBLEMA
TORRE DE PASSERI. C preoccupazione fra gli amministratori comunali per il ridimensionamento dei servizi del distretto sanitario di Torre de Passeri. Per chiarire la situazione e fugare ogni dubbio circa la reale intenzione de Asl di ridurre ai minimi termini il servizio, il sindaco Antonello Linari e il presidente del consiglio comunale Marco Di Nicolantonio, hanno chiesto un incontro con il direttiore generale della Asl di Pescara, Claudio DAmario, fissato per domani mattina. Finora sono stati ridotti da due a uno a settimana il numero dei prelievi, fanno notare i due amministratori, ed stata tagliata ununit lavorativa riducendo il personale da tre a due addetti. Situazioni allarmanti che fanno pensare ad una lenta ed

Allarme per il distretto sanitario


Il sindaco di Torre de Passeri alla Asl: troppi tagli
Il sindaco di Torre de Passeri Antonello Linari sempre offerto prestazioni preziose e fondamentali per lintera comunit e soprattutto per la popolazione anziana. Per questo abbiamo chiesto e ottenuto un incontro con la direzione generale della Asl di Pescara. Non pensabile, sostengono ancora il sindaco e il presidente del consiglio comunale, chiedere a persone anziane e meno abbienti di spostarsi per basilari prestazioni, senza dimenticare che una parte dei costi di locazione della struttura che ospita il distretto viene sostenuto dallamministrazione comu-

inesorabile fine, cosa che Torre de Passeri e il territorio interno non possono permettere. Abbiamo assistito nel tempo, continuano Linari e Di

Nicolantono, al depotenziamento dei nostri numerosi servizi un tempo attivi nel distretto di via Garibaldi. Un presidio sanitario importante per il territorio che ha

nale e quindi dalla cittadinanza torrese. Nel distretto sanitario di di Torre de Passeri confluiscono utenti da tutti i centri del circondario, sia dalla zona Majella-Morrone che dal versante dellarea Vestina. Un punto di confluenza comodo per una larga fascia di popolazione soprattutto anziana. Al manager Claudio DAmario chiederemo, fanno sapere Linari e Di Nicolantonio, a nome dellamministrazione comunale e della cittadinanza, di adottare concreti e tangibili provvedimenti finalizzati a risolvere una situazione giunta gradualemnte ed in modo silente al collasso, di potenziare perci tutti i servizi, adeguando il personale e di pensare al rilancio delle attivit sanitarie sul territorio. (w.te.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Manifestazione itinerante nelle piazze e nelle strade del paese

CARAMANICO TERME. Si chiamano Le giornate dello sport e saranno comprese nelle due settimane che vanno dal 3 al 17 giungo. Si tratta della prima edizione di una manifestazione allestita dallamministrazione comunale in collaborazione con il Coni provinciale e le federazioni sportive delle varie discipline che saranno praticate durante levento. prevista la partecipazione di circa 1.200 ragazzi e atleti che si cimenteranno in prove, tornei ed esibizioni di 24 discipline sportive. Il paese e il suo territorio si trasformeranno in una grande palestra che dovr as-

Dal 3 al 17 giugno tornei di 24 discipline

A Caramanico 1.200 atleti per le giornate dello sport

Gli atleti della manifestazione sportiva che si svolta a Pasqua

sicurare il corretto svolgimento dei giochi che avranno luogo nelle piazze, nelle strade e nei percorsi camprestri che circondano il paese. Ciclismo, pugilato, corsa, pallavolo, pallacanestro, pattinaggio artistico, calcio, tiro con larco e con la pistola e poi tanti giochi sportivi ai quali parteciperanno anche molto scuole del territorio. Insomma una kermesse che popoler il paese con migliaia di persone al giorno, atleti italiani e stranieri, nel periodo iniziale della stagione turistica, e che offrir gare ed esibizioni di alta valenza competitiva. un paio di anni, commenta il sindaco Mario Mazzocca, che ci sforziamo di dedicare allo sport lultimo scorcio di primavera nel duplice intento di avvicinare quanti pi giovani possibile

a un modo sano e formativo di intendere il tempo libero, e di attrarre nei periodi non proprio tradizionalmente deputati, nuovi target di offerta turistica. E ci grazie allimportanza e funzionalit della nostra impiantistica sportiva, alla ricettivit alberghiera e alle bellezze naturali del posto. Attendiamo, dunque, con entusiasmo i protagonisti degli eventi, pronti ad ospitarli nel migliore dei modi per regalare loro un soggiorno davvero speciale, che lascer in tutti i partecipanti un ricordo indelebile. Il programma consultabile nel sito istituzionale del Comune. (w.te.)

Il sindaco Mazzocca: un modo per attrarre anche nuovi turisti

RIPRODUZIONE RISERVATA

P.zza M. Libert, 24 Centralino 0861/245230 Fax 0861/243819 Pubblicita: 0861/240006

Teramo
e-mail: red.teramo@ilcentro.it

M1

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

IL GIALLO DI CIVITELLA
Da sinistra il procuratore Gabriele Ferretti e il giudice Marina Tommolini A destra le ricerche di Melania ad Ascoli con i cani

Melania, in aula sfilano i macedoni


I tre operai davanti al giudice, ma lesame del Dna li esclude dal delitto
di Diana Pompetti
TERAMO. Superperizie e testimoni scandiscono i tempi del processo a Salvatore Parolisi. Oggi in aula, nella terza udienza del rito abbreviato al caporal maggiore imputato dellomicidio della moglie Melania Rea, sfilano i tre operai macedoni. La loro vita torna ad incrociarsi con quella di Parolisi. I tre, operai in un cantiere edile a Colle San Marco (vicino al luogo in cui il 18 aprile dellanno scorso Melania scomparve), sono gi entrati ed usciti dallinchiesta in una girandola di perquisizioni e interrogatori fino allesame del Dna che ne ha scientificamente escluso la presenza sul luogo del delitto. Il loro profilo genetico, infatti, non risultato compatibile con quello trovato sul corpo di Melania. I tre, due fratelli e il figlio di uno di loro, sono gli stessi che durante le indagini dichiararono ai carabinieri che quel giorno non videro Melania dirigersi verso il monumento ai caduti del pianoro ascolano (cos come invece sostenuto da Parolisi quando dice di aver visto la moglie sparire in cerca di un bagno). Durante le indagini, inoltre, un cane molecolare che cercava tracce della vittima port gli inquirenti allauto di uno dei tre. La macchina venne sequestrata e analizzata dai Ris, ma non emerse nulla che potesse farli sospettare. Oggi i macedoni saranno in aula per rispondere alla domande del giudice Marina Tommolini che un mese fa ha chiesto lesame del Dna. Non escluso che oggi il magistrato possa chiedere direttamente ai suoi consulenti di fare un altro confronto tra i Dna dei tre e quello trovato sul corpo della vittima. E evidente che lobiettivo quello di procedere processualmente spazzando via ogni dubbio. Anche il pi piccolo. E nei dieci faldoni dellinchiesta c una zona dombra che il giudice vuole illuminare: quella che riguarda il momento in cui il cane molecolare (ritenuto inattendibile dalla procura che ha disposto anche una contro perizia con un super esperto che sar ascoltato proprio nelludienza di oggi) si ferma davanti al cantiere edile di Colle San Marco dove i tre lavoravano, in particolare davanti alla macchina di uno di loro. Intanto l11 maggio sono

Melania Rea e Salvatore Parolisi iniziate le operazioni per la super perizia sullora della morte. Un esame a cui la difesa di Parolisi ha ancorato la richiesta del rito abbreviato. La consulenza, in novanta giorni, dovr rispondere ad un quesito su tutti: lora della morte. Il tutto partendo da un elemento che non agevola il lavoro n dei periti e n dei magistrati: il medico legale che il 20 aprile, giorno della scoperta del cadavere, fece il primo intervento non misur la temperatura del cadavere. Per la procura Melania stata uccisa tra le 14.30 e le 15 del 18 aprile e in quel momento Parolisi era con lei nel bosco di Ripe di Civitella.
RIPRODUZIONE RISERVATA

I due sostengono che stato un incidente

TERAMO. Neonato sparito a Folignano: si svolger oggi ad Ascoli davanti al giudice Rita De Angelis ludienza preliminare per i due genitori (lei originaria di Giulianova e lei di Nereto) accusati di aver ucciso il bimbo di due mesi. Il gup dovr decidere se mandarli a processo o disporre il non luogo a procedere. Secondo i pm Cinzia Piccioni e Carmine Pirozzoli (che hanno firmato la richiesta di rinvio a giudizio) madre e padre (lui non quello naturale) avrebbero ucciso il bambino facendolo cadere e successivamente ne avrebbero fatto sparire il corpicino. Sono accusati di omi-

Neonato sparito, oggi si decide sui genitori


Sono accusati di omicidio, il gup di Ascoli valuta se mandarli a processo
cidio volontario aggravato e distruzione di cadavere. Nei mesi scorsi luomo tornato ad accusare la moglie dicendo che stata lei ad uccidere il piccolo. Stessa cosa ha fatto la donna, che invece tornata ad accusare il coniuge. Sono le ennesime versioni fornite sulla sorte del piccolo in una girandola di accuse e smentite. Questo dopo che luomo e la moglie avevano sostenuto che il bambino fosse morto in un incidente domestico accaduto al padre nellabitazione di Folignano in cui la coppia abitava. Recentemente luomo ha accusato la moglie di avere responsabilit anche per le gravissime lesioni riportate dal loro primo figlio, tolto alla coppia al pari della seconda. Luomo ha tentato di suicidarsi pi volte nel carcere ascolano ingerendo candeggina e anche impiccandosi, ma stato sempre salvato dagli agenti. Agli atti dei magistrati ci sono anche le confessioni fatte dalluomo ad un compagno di cella in cui ha detto di essere stato lui ad uccidere il piccolo dopo averlo fatto cadere in casa. Lex compagno di cella ha confermato tutto nel corso di un incidente probatorio disposto dalla procura ascolana proprio per cristallizzare le sue accuse. La donna, che rinchiusa nella sezione femminile del carcere di Castrogno, ha pi volte ribadito che stato il marito ad uccidere il piccolo. A giugno il caso finir in Cassazione con il ricorso presentato dallavvocato Vincenzo Di Nanna, difensore della donna. (d.p.)

Luomo ha tentato due volte il suicidio in carcere

Larresto della madre

RIPRODUZIONE RISERVATA

II

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

TERAMO

M2

IL CENTRO

Prende i soldi dei clienti: 20 mesi


Il ragioniere commercialista Lancione patteggia la pena per tre casi
TERAMO. Tra le sue vittime un medico, commercianti e piccoli imprenditori che da un giorno allaltro hanno scoperto di non aver pagato le tasse pur avendo sempre consegnato al proprio ragioniere le somme necessarie. Ieri mattina Gasparino Lancione, ragioniere commercialista teramano, ha patteggiato un anno ed otto mesi davanti al giudice Antonio Converti. Luomo accusato di appropriazione indebita e falso in scrittura privata. Il giudice monocratico ieri mattina ha respinto la richiesta di unificare in un solo processo anche gli altri procedimenti a carico del professionista accusato da venti suoi ex clienti. Per luomo, dunque, si annunciano altri processi a conclusione di ulteriori inchieste. Quello per cui ieri mattina ha patteggiato arrivato a chiusura di due inchieste aperte dai pm Bruno Auriemma e Davide Rosati dopo la denuncia di un medico e di due artigiani teramani. Secondo laccusa il primo gli avrebbe consegnato, nellarco di vari anni, 130 mila in assegni per pagare le tasse (che non sarebbero mai state pagate dal professionista), mentre i due artigiani gli avrebbero consegnato circa 20 mila euro in contanti sempre per il pagamento delle tasse. Ma quei soldi non sono mai stati versati al Fisco. Circa una ventina sono le segnalazioni fatte da altrettanti clienti: segnalazioni da cui sono partite nuove inchieste assegnate anche ad altri pm.

Tra le vittime anche un medico Le denunce sono venti, il contabile rischia altri procedimenti
Il giudice monocratico Angelo Converti Davanti a lui il contabile teramano ha scelto di patteggiare la pena Laccusa sempre quella di appropriazione indebita. Tutti hanno denunciato di aver versato al ragioniere i soldi per pagare le tasse, ma di essersi successivamente ritrovati debitori del Fisco con tanto di procedimenti aperti da parte dellAgenzia delle Entrate. C chi si ritrovato con 20mila euro di debiti con il Fisco, chi con con 40mila e chi, addirittura, con 60mila euro.

AL GRAN SASSO

Tenta di rubare una maglietta: ragazza denunciata


TERAMO. Ha tentato di rubare una maglietta in un negozio del centro commerciale Gran Sasso, ma stata bloccata dalla vigilanza che ha subito chiamato la polizia. Una ragazza romena di 17 anni stata denunciata per tentato furto. Il fatto avvenuto luned sera nel centro commerciale teramano. Ad accorgersi di quello che stava succedendo sono stati gli addetti alla vigilanza insospettiti dallatteggiamento della giovane che ha cercato di nascondere la maglietta sotto i vestiti. Cos lhanno bloccata e chiamato la volante. Quando la polizia intervenuta ha scoperto la maglietta del valore di circa 20 euro nascosta sotto gli abiti. La giovane stata denunciata per tentato furto.

E molti sono coloro che lo hanno saputo per caso, quando si sono visti arrivare dei provvedimenti di pignoramento. E il caso di una commerciante che per anni ha versato i soldi al ragioniere per far fronte alle varie scadenze, molte delle quali legate proprio alla sua attivit commerciale. Ma il professionista, secondo laccusa della donna, quei soldi li avrebbe usato per altro. Nel corso delle indagini sono stati gli stessi investigatori a chiedere ai clienti di fare dei controlli allAgenzia delle Entrate per verificare la regolarit della propria posizione fiscale. (d.p.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Camionista morto nel rogo, indagini su internet


Il pm delega la polizia postale a rintracciare sui siti web i testimoni dellincidente sullA24
TERAMO. Camionista morto nel rogo del Tir: le indagini si spostano anche on line. Il pm Irene Scordamaglia ha delegato la polizia postale a rintracciare e identificare coloro che nelle ore successive al drammatico incidente, anche sul sito on line de il Centro, hanno raccontato di aver sentito urlare luomo nella cabina del Tir e di aver visto un altro passeggero sul camion. Questa mattina, intanto, sar eseguita lautopsia sul corpo di Giovanni Di Natale, il 45enne camionista napoletano. Luomo era alla guida del mezzo pesante piene di percolato, che venerd pomeriggio si ribaltato lungo lautostrada A24 e ha preso fuoco. Lincidente avvenuto sulla carreggiata in direzione Teramo, davanti alla galleria che si trova poco prima dello svincolo di Colledara. Da una prima ricostruzione sembra che Di Natale abbia perso il controllo del Tir, della ditta Ecolpower di Termini Imerese, probabilmente a causa dellesplosione di uno pneumatico. Il mezzo pesante ha sbandato e si spostato sulla sinistra, in un ultimo disperato tentativo del conducente di evitare lo schianto allinterno della galleria che avrebbe causato una strage. In pochi istanti, per, il camion ha abbattuto il guard rail e nellimpatto con la cuspide della galleria tra le due carreggiate si rovesciato e incendiato.

Il Tir bruciato sullA24

Campli. Denunciati per simulazione, sequestrate anche 500 forme di formaggio

Inventano il furto del gregge


Due imprenditori volevano evitare i controlli sanitari
CAMPLI. Hanno simulato il furto di un gregge di pecore, composto da circa 150 capi di bestiame, per evitare che gli animali fossero controllati dalla Asl. Due imprenditori agricoli, R.G di 37 anni di Campli e N.G. di Arquata dal Tronto, sono stati denunciati dai carabinieri della locale stazione con laccusa di simulazione di reato. Secondo laccusa i due, qualche settimana fa, avevano denunciato ai militari il furto del proprio gregge. Le indagini successive, effettuate in collaborazione con i militari del Nas di Pescara, hanno consentito per di stabilire che le pecore erano state spostate in altre zone e alcuni capi di bestiame erano stati macellati in maniera abusiva. Durante le veMarino Capponi comandante dei carabinieri di Campli provenienza degli animali. Lobiettivo dei militari, che si muovono in collaborazione con gli esperti del nucleo antisofisticazioni, quello di accertare la provenienza degli animali per stabilire il percorso di tracciabilit, procedura stabilita da varie normative sia nazionali che europee. Lindagine, seguita dai carabinieri della stazione di Campli coordinati dal maresciallo Marino Capponi, scattata dopo la segnalazione del furto da parte degli imprenditori. Una segnalazione che ha subito sollevato i sospetti degli investigatori che hanno cominciato immediatamente gli accertamenti. Cos, momento dopo momento, sono riusciti a riscostruire e a provare la simulazione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

rifiche, inoltre, i carabinieri hanno anche sequestrato 500 forme di formaggio, privo delle indicazioni necessarie per la tracciabilit, per un valore di circa 10 mila euro. Oltre alla denuncia, ai due imprenditori agricoli, titolari anche di un agriturismo, sono state elevate delle sanzioni di natura amministrativa per 3mila euro. Ma le indagini dei carabinieri proseguono per accertare anche la

LALLARME

Danneggiate in centro le esche per topi


TERAMO. Allangolo tra piazza Martiri della Libert e via della Verdura stato scassinato il dispositivo per la derattizzazione (nella foto). Il veleno contenuto nella trappola, pericoloso per uomini e animali, rimasto esposto per tutta la giornata di ieri e nessuno intervenuto. Ma non questa lunica segnalazione che arriva. Anche in altri punti del centro storico, infatti, si sarebbero verificati episodi di questo genere.

IL CENTRO

TERAMO

M3

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

III

Lintervento sar realizzato entro un anno dalla ditta Mar. Soddisfatto il sindaco: seguiremo i lavori

Lotto zero, al via il completamento


LAnas attiva il cantiere tra Porta Romana e la Cona bloccato dal Tar
di Gennaro Della Monica
TERAMO. Riaparte il cantiere del Lotto zero. LAnas ha riconsegnato i lavori per il completamento del tratto compreso tra Porta Romana e la Cona alla ditta Mar. E leffetto prodotto dalla rinuncia, da parte dellassociazione temporanea dimprese (Ati) guidata dallIcp Porcinari di Montorio, al ricorso al Tar che a dicembre aveva di fatto bloccato laffidamento dellappalto da circa sei milioni di euro. LAti ha raggiunto unintesa stragiudiziale con la societ di Penna SantAndrea a cui era stato affidato lincarico che dunque ora pu avviare lopera. Da oggi, sottolinea lamministratore unico di Anas Pietro Ciucci, con la consegna dei lavori inizia di fatto il conto alla rovescia per il completamento dellatteso Lotto zero. I lavori prevedono la realizzazione di un sottopasso allintersezione con via Cavalieri di Vittorio Veneto e delle opere di sostegno adiacenti, nonch della rotatoria sulla Statale 80, nel punto in sbucher la nuova strada. Previsti inoltre lampliamento della rotonda allincrocio tra via Cadorna e via Conte Contin, il completamento della rampa dinnesto nella zona della Cona e di altri interventi specifici come limpermeabilizzazione delle

Sabato aprir in parte la nuova rotatoria tra via Arno e via Po


gallerie, la posa delle barriere di sicurezza, movimenti terra, sovrastrutture stradali e opere idrauliche di drenaggio delle acque di superficie. Ultimati i lavori, che avranno una durata di 12 mesi, annuncia Ciucci, si provveder allapertura al transito dellintero tracciato del Lotto zero. Sar completata cos larteria inaugurata il 24 marzo dellanno scorso nel tratto compreso tra Cartecchio e Porta Romana. Soddisfatto il sindaco Maurizio Brucchi. Seguiremo i lavori tramite il tavolo permanente attivato con lAnas, fa notare il primo cittadino, e ci auguriamo che lopera venga completata anche prima della scadenza fissata. E prevista per sabato, invece, lapertura parziale della rotatoria allincrocio tra via Arno e via Po. Il cantiere si sposter lungo lo stradone per la realizzazione della parte dellintervento ancora in corso. Lo scorrimento del traffico, dunque, sar garantito dallapertura delle rampe parallele a via Po che, completata lopera, formeranno la rotatoria allungata.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IN BREVE
CAMPLI

Da oggi a domenica Un canestro di birra


CAMPLI. Da oggi a domenica torna lappuntamento con Un canestro di birra. La seconda edizione delliniziativa organizzata dalla proloco farnese e dal Campli basket si terr nella piazzetta di Castelnuovo, con stand aperti dalle 19 alle 2. Nel corso delle serate si potranno gustare varie tipologie di birra e specialit gastronomiche, tra cui la porchetta.

Il sindaco Maurizio Brucchi e a destra il tratto incompiuto del Lotto zero allaltezza del quartiere Cona

LA SCADENZA

BANCA DI TERAMO

Imu, pagamento possibile in tre rate


TERAMO. Sono tre le rate per il pagamento dellImu. Le date fissate dal governo sono 18 giugno, 16 settembre e 16 dicembre. Tutte e tre sono utili per suddividere limposta relativa allabitazione principale. Il pagamento, in questo caso, pu essere spezzato in due parti ma versando la prima rata sempre entro il 18 giugno. Per quanto riguarda, invece, le seconde abitazioni e gli altri immobili soggetti allImu la rateizzazione non pu essere divisa in tre. Limposta, in questo caso, va versata il 18 giugno e il 16 dicembre. Lamministrazione comunale al lavoro per fissare le aliquote e definire il bilancio di previsione. Lassessore alle finanze Alfonso Di Sabatino Martina (nella foto) ieri stato a lungo a colloquio con il sindaco Maurizio Brucchi. Il governo comunque ha previsto che, per la prima rata, le aliquote restino fissate al minimo: il 4 per mille sullabitazione principale e il 7,6 per mille sulle altre. (g.d.m.)

Oggi la presentazione del libro di Vinceti


TERAMO. Verr recuperata oggi alle 18, alla Banca di Teramo, la presentazione del libro di Silvano Vinceti Leopardi, il filosofo della speranza, pubblicato dalla casa editrice Armando. Levento, previsto per il 17 maggio fu rinviato a causa della morte di Antonio Tancredi, presidente dellistituto di credito.

IV

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

TERAMO

M4

IL CENTRO

SANITA NEL CAOS

Mastromauro e Brucchi continuano a beccarsi sul ruolo del comitato ristretto dei sindaci

Cgil: Varrassi vuol dare i servizi Asl ai privati


Il sindacato: Il manager annuncia da un anno linchiesta sui medici, ma una scusa
TERAMO. La sanit teramana continua ad attraversare una bufera che ha pochi precedenti. Le polemiche del giorno sono due: una quella sui medici dal doppio lavoro (pubblico e privato), laltra riguarda il comitato ristretto dei sindaci Asl e vede protagonisti i primi cittadini di Teramo e GiuliaLA CGIL. Dopo che i sindacati medici Cimo e Anaao hanno separatamente contrattaccato il governatore e il manager, sulla questione interviene la Cgil funzione pubblica. Monia Pecorale dice: Che ci siano dei controlli sui medici Asl che fanno anche attivit privata sacrosanto. Ma qui qualcosa non torna. Gi nel luglio 2011 il manager diceva alla stampa la stessa cosa che dice oggi, e cio che avrebbe avviato i controlli. Dopo quasi un anno, questa sar la volta buona? Ci viene il dubbio che sia una scusa. Un pretesto per esternalizzare altri servizi core (cio essenziali) della Asl. Come la risonanza magnetica, per la quale stata rinnovata la convenzione con Radiosanit di Roseto. E poi, se la Asl vuol davvero trovare delle magagne, facesse anche altri controlli. Ad esempio, in tema di ortopedia: perch a Giulianova e SantOmero si fanno solo interventi in artroscopia e tutte le altre fratture vengono dirottate a Teramo? A Varrassi non sembra uno spreco, questo?. Monia Pecorale conclude invitando il manager Asl ad essere molto cauto quando parla di medici e attivit libero professionale, visto che il dottor Corrado Robimarga stato da lui premiato con un incarico dirigenziale dopo essere stato indagato e sospeso dal lavoro per accuse che, in parte, riguardavano proprio lattivit intra moenia. I SINDACI. Intanto continuano a beccarsi Francesco Mastromauro e Maurizio Brucchi, sindaci di Giulianova e Teramo. Al primo, che luned ha disertato la riunione del comitato ristretto dei sindaci Asl sbottando: A che serve, se non si ascolta il territorio?, Brucchi aveva risposto: uscito dal comitato perch gli fa comodo non prendere decisioni scomode, cos strumentalizza politicamente la sanit. Mastromaunova. La prima nasce dal governatore Gianni Chiodi, che in unintervista ha fatto lequazione liste dattesa-medici infedeli, e dal manager Giustino Varrassi, che ha annunciato uninchiesta interna per punire i medici con il doppio lavoro che nel privato sarebbero pi produttivi che nel pubblico. Monia Pecorale della Cgil Funzione pubblica e (a destra) il sindaco Francesco Mastromauro con Gianni Chiodi e il manager Giustino Varrassi ro non ci sta e torna allattacco dicendo: Le dichiarazioni del collega Brucchi, presidente del comitato ristretto, lasciano trasparire una certa irritazione. comprensibile, anche perch dopo la mia decisione di non partecipare, ho letto che gli altri componenti del comitato, cio i sindaci di Atri, SantOmero e Rocca Santa Maria, tutti di centrodestra, hanno dato forfait. Quindi non questione di strumentalizzazione politica. inutile che Brucchi, che forse ha qualche difficolt essendo medico dellospedale e al tempo stesso presidente del comitato, si arrampichi sugli specchi liquidando la mia assenza come una sorta di fuga dalle responsabilit. proprio per senso di responsabilit che ho maturato questa scelta. Responsabilit verso le comunit che io e gli altri sindaci rappresentiamo. Che ci riuniamo a fare se poi ci che chiediamo per il territorio e per la nostra gente, che solo un miglior funzionamento dei servizi sanitari, la Asl lo ignora completamente? un organismo consultivo, e va bene. Ma per non essere del tutto inutile, conclude, una minima incidenza deve pur averla. Senn, ripeto, aria fritta. Poche ore dopo, ecco la replica bis di Brucchi. Mi preme far notare al sindaco Mastromauro che il comitato ristretto si regolarmente svolto; farebbe bene ad informarsi prima di parlare. Sia il sindaco di Atri che quello di

Studenti a Roma

Luniversit visita lambasciata del Messico


TERAMO. Gli studenti delluniversit di Teramo in visita dallambasciatore messicano a Roma Miguel Ruiz Cabana Ezquerdo. Allincontro hanno partecipato i ragazzi che frequentano il dottorato di ricerca in Scienze politiche e sociali internazionali. Assieme a loro alcuni docenti, il rettore Rita Tranquilli Leali e il prorettore delluniversit messicana di La Paz, Judith Moreno Berry. La visita rientra allinterno della collaborazione che vede i due atenei fianco a fianco, nella realizzazione del dottorato, da diverso tempo. A dimostrarlo c anche la visita di un gruppo di dottorandi messicani che, in questi giorni, alluniversit di Teramo per un periodo di studio intensivo che prevede lezioni, seminari e visite a siti istituzionali significativi per il profilo scientifico e formativo. Di floricoltura e ortofrutticoltura in Italia si parler durante il convengo che si terr dopodomani alle 10.30 nella facolt di Agraria. Interverranno i docenti Michele Pisante e Maria Angela Perito, la rappresentante dellistituto nazionale di economia agraria Gaetana Petriccione, il direttore del centro servizi ortofrutticoli di Ferrara Luciano Trentini e il responsabile marketing del centro agro alimentare di Bologna Duccio Caccioni. Domani alle 9 nellaula tesi della facolt di giurisprudenza di Coste SantAgostino si terr il convegno dal titolo: Apprendistato, novit normative e nuova legge regionale. Interverranno, tra gli altri, lassessore regionale Paolo Gatti e lesperto Luca De Compadri.

SantOmero erano presenti, mentre il sindaco di Rocca Santa Maria era assente giustificato. Lunico assente ingiustificato, dunque, appare essere lui in quanto la sua motivazione smentita dai fatti. Vorrei ricordare allo smemorato sindaco di Giulianova che per ben due volte il comitato aria fritta (come dallo stesso Mastro-

mauro definito) si riunito, su sua espressa richiesta, nel Comune di Giulianova il 22 marzo e il 5 aprile 2011. In tali occasioni lo stesso Mastromauro ha avanzato richieste che poi sono state accettate. Il sottoscritto non affatto in difficolt e non si arrampica sugli specchi. Io a differenza di Mastromauro nelle cose che faccio ci metto sem-

pre la faccia e non avr difficolt ad esprimere il mio parere sulloperato dei vertici Asl. Lui invece si nasconde dietro un malinteso senso di responsabilit che faccio fatica a comprendere. Venga alla prossima riunione del comitato ed esprima il suo parere. Questo s che senso di responsabilit. (red.te)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Di Marco: il ministero mi d ragione


Castellalto, regolare la delega attribuita alla consigliera Di Carlo
CASTELLALTO. La delega attribuita alla consigliera Luana Di Carlo regolare. Ad affermarlo il sindaco di Castellalto Vincenzo Di Marco che rende nota cos la risposta inviata sullargomento dal ministero dellInterno. La questione era stata sollevata dallopposizione, secondo cui la delega alledilizia privata assegnata dal primo cittadino a Luana Di Carlo era incompatibile con la sua professione dingegnere. Del problema venne investita la prefettura che ha girato il quesito al ministero dellInterno. Il parere ha ribadito, sottolinea Di Marco, la regolarit della delega data da me allingegnere Di Carlo e ha chiarito in maniera definitiva ed esaustiva che non vi incompatibilit tra lattivit professionale privata della consigliera e lattivit pubblica istituzionale che la stessa svolge allinterno del consiglio comunale. Il primo cittadino evidenzia che la stessa risposta era stata gi fornita a giugno dellanno scorso dal segretario comunale per cui non cera bisogno di scomodare le istituzioni governative. Ora la questione chiusa definitivamente e secondo il sindaco rafforza loperato dellamministrazione confermandone la competenza. (g.d.m.)

Il sindaco di Castellalto Vincenzo Di Marco

TERAMO. Sar Carlo Ciapanna a guidare il Ruzzo nei prossimi due mesi. Il consiglio di amministrazione della societ che gestisce il servizio idrico per 36 comuni teramani ha affidato allex sindaco di Rocca Santa Maria lincarico di presidente. Ciapanna sostituir il dimissionario Claudio Strozzieri, che la lasciato lincarico due settimane fa. Nella seduta di ieri pomeriggio il cda ha designato Vinicio Ciarroni, stretto collaboratore del sindaco Maurizio Brucchi, alla copertura del posto lasciato libero come consigliere proprio da Ciapanna. Anche per lui si tratta di un incarico a tempo determinato, visto che la sua nomina dovr passare al va-

Ruzzo, Ciapanna il nuovo presidente


Sostituir Strozzieri fino allassemblea, nel cda entra Ciarroni
glio dellassemblea insieme a quella del nuovo presidente. Ciapanna lunico superstite del consiglio di amministrazione targato centrosinistra e guidato da Giacomo Di Pietro che poco meno di un anno fa usc di scena dopo il passaggio del Ruzzo sotto il controllo del centrodestra. La nuova maggioranza in seno allassemblea dei sindaci rielesse il cda, assegnando quattro seggi al Pdl e uno allUdc, con linvestitura di Strozzieri come presidente. Lesperienza dellavvocato di Controguerra al vertice della societ durata appena nove A destra Carlo Ciapanna nuovo presidente del Ruzzo e a sinistra Vinicio Ciarroni

mesi. A met maggio il presidente, considerato vicino allassessore regionale Paolo Gatti, si dimesso dallincarico denunciando limpossibilit di procedere al rinnovamento gestionale del Ruzzo. Per Ciarroni, che ha esordito in politica come organizzatore della campagna elettorale di Brucchi, si tratta del primo incarico di rilievo. Sono onorato della fiducia che mi stata confermata anche in questo caso dal sindaco, afferma il nuovo consigliere di amministrazione, per me sar unesperienza importante qualunque sia la sua durata. Oggi il cda si riunir per approvare il bilancio di previsione. (g.d.m.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CENTRO

TERAMO

MB

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

LA TRAGEDIA

La vittima di Penne. Lallarme lanciato in serata dalla moglie che non lha visto tornare a casa

Escursionista trovato morto sulla Laga


Precipita in un dirupo mentre raccoglie funghi, il corpo recuperato nella notte
IL PRECEDENTE
di Diana Pompetti
CROGNALETO. E scivolato mentre cercava funghi ed morto nella stessa zona in cui domenica mattina precipitato un giovane escursionista ascolano. Il corpo di un uomo di circa 40 anni di Penne, di cui non sono state fornite le generalit, stato trovato intorno alle 23 di ieri sui monti della Laga, nella zona della cascata delle Cento Fonti. A dare lallarme stata la moglie che non vedendolo rientrare a casa ha cercato inutilmente di rintracciarlo sul telefonino. E stata lei a chiedere aiuto alla Forestale dellAquila fornendo le indicazioni sulla zona in cui si trovava il marito, ma quando i primi soccorritori sono arrivati sul posto per luomo non cera pi nulla da fare. Il corpo stato individuato con le fotocellule intorno alle 22.30 di ieri vicino ad uno dei tanti torrenti dacqua che attraversano una delle zone pi impervie dei monti della Laga, nella zona di Cesacastina. Era in un dirupo profondo circa 50 metri: nel momento in cui scriviamo i soccorri-

Da domenica in coma un giovane ascolano


TERAMO. Lincidente di ieri sera il secondo in pochi giorni nella stessa zona dei monti della Laga. Restano gravissime le condizioni del giovane escursionista ascolano che domenica mattina precipitato per circa 150 metri nella vallata delle Cento fonti, sotto il monte Gorzano, finendo in un torrente dacqua e pieno di rocce: V.B., 31 anni, in coma nel reparto di rianimazione del Mazzini. Nella tarda mattinata di domenica lescursionista, appassionato di montagna ed esperto conoscitore dei monti della Laga, insieme ad alcuni amici stava facendo una traversata da Campotosto a Cesacastina. Improvvisamente scivolato su una placca rocciosa bagnata nella vallata delle Cento fonti: precipitato per circa 150 metri, sbattendo contro le rocce e alcuni alberi e fermandosi a circa 1.750 metri nellacqua fredda di un torrente. I compagni di escursione, che hanno assistito impotenti allincidente, hanno dato subito lallarme. Il medico del 118 e un volontario del Soccorso alpino si sono calati con il verricello e hanno recuperato il giovane.
RIPRODUZIONE RISERVATA

tori non sono ancora riusciti a raggiungere il corpo e quindi non c la certezza assoluta che luomo sia deceduto. Purtroppo, vista laltezza da cui precipitato, tutto lo fa pensare. Da una prima ricostruzione sembra che lescursionista sia precipitato mentre raccoglieva funghi, anche se

Ricerche di un disperso sui monti della Laga

per avere maggiore chiarezza sulla dinamica dellincidente sar necessario fare ulteriori accertamenti alla luce del giorno. Il buio, infatti, ha reso ancora pi complesse le operazioni di recupero del corpo che sono proseguite per tutta la notte: sul posto sono intervenuti gli uomini del Corpo Forestale dello

Stato, i carabinieri di Crognaleto, le squadre dei vigili del fuoco e i volontari del Soccorso alpino. Sono stati loro a calarsi nel dirupo per recuperare luomo. Unoperazione andata avanti per molte ore e che ha richiesto lintervento di numerosi soccorritori.
RIPRODUZIONE RISERVATA

VI

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

TERAMO

MA

IL CENTRO
Ragazzi impegnati nelle gare dei Giochi della giovent disputati ieri al campo scuola

LO SPORT E LA SCUOLA
TERAMO. Circa 750 studenti delle scuole medie della citt e della provincia hanno preso parte, ieri mattina, alla finale dei Giochi della giovent 2012. stata una grande festa, per i ragazzi e gli insegnanti che li hanno accompagnati, durante la quale i partecipanti si sono cimentati in tre tipologie di gare: staffetta, salto in lungo e lancio del vortex. Nello stilare le classifiche si stato utilizzato il criterio del nessuno escluso, cio uniformando tutta la classe senza tenere in conto le performance individuali. Levento, promosso dal Coni in collaborazione con lufficio scolastico provinciale, ha visto ai nastri di partenza 35 classi di 12 scuole medie. Questi gli istituti che hanno aderito, durante lanno scolastico, al progetto Giochi della giovent 2012 (2.864 alunni in totale): le scuole medie Mario Zippilli di Teramo, DAnnunzio-Romani di Roseto e la scuola media di Castelli; gli istituti comprensivi Carlo DAlessandro di Teramo, Fermi di Alba Adriatica, Saliceti di Bellante, Benedetto Croce di Castellalto-Castelnuovo-Canzano, DErasmo di Cellino Attanasio, Romani di Colledara, Volta di Tortoreto e gli istituti comprensivi di Castiglione Messer Raimondo-Castilenti-Bisenti, Notaresco e SantOmero. Prima dellinizio delle gare (introdotte dalle note dellinno di Mameli) i 750 studenti finalisti, disposti in fila al centro del campo scuola, hanno osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Melissa Bassi, la studentessa 16enne morta davanti alla scuola che frequentava nellattentato di Brindisi dello scorso 19 maggio. A salutare i ragazzi sono intervenuti lassessore Guido Campana; il presidente provinciale del Coni Italo Canaletti e i suoi vice Edoardo Cipriani e Piero Del Zoppo. Quella di ieri stata la prima di tre giornate in una settimana dedicate allo sport e ai giovani. Domenica, dalle 9

Per i Giochi della giovent festa allaria aperta di 750 ragazzi delle medie
Le finali provinciali disputate al campo di atletica e tra una settimana c il GiocoSport per le elementari
I PROTAGONISTI

LEVENTO

Torneo di star per Malavolta


TERAMO. Amici e giocatori biancorossi del passato e del presente si preparano a rendere omaggio, domenica, a Romano Malavolta junior, lex presidente del Teramo scomparso poco pi di un mese fa allet di 42 anni per un male incurabile. Levento, denominato Romys stars, stato presentato ieri nella sala consiliare del Comune alla presenza di Andrea Malavolta, uno dei due fratelli dellex patron biancorosso; del direttore generale del Teramo Massimo DAprile; dellassessore Guido Campana; di Pino Maselli, ex segretario del Teramo, e dellamico Berardo Di Battista. Questultimo, promotore delliniziativa insieme alla famiglia Malavolta, ha detto: Per me Romy stato come un fratello. Spero che la citt voglia tributargli il giusto riconoscimento per quanto ha fatto per il calcio teramano. La serata, al via allo stadio di Piano dAccio con lesibizione dei bambini della scuola calcio biancorossa (ore 16), proseguir con la presentazione dei giocatori invitati (ore 17) e linizio del triangolare tra squadre miste (ore 18). Interverr il comico Maurizio Mattioli. Lartista teramano Marco Pace ha preparato per loccasione una gigantografia dedicata a Malavolta. Lincasso (il biglietto costa cinque euro) sar devoluto in beneficenza allassociazione The cure alliance. (g.l.)

alle 13, infatti in programma sul lungomare di Roseto la nona Giornata nazionale dello sport, organizzata dal Coni e dalle varie federazioni sportive. In conclusione, mercoled 6 giugno (dalle 9, di nuovo al campo scuola della Gammarana), spazio agli studenti di 21 scuole elementari teramane che hanno aderito alledizione 2012 di GiocoSport. In caso di maltempo le gare del 6 giugno si terranno al Pala San Nicol. Lobiettivo dei promotori di queste iniziative quello di far socializzare i giovani trasmettendo loro i valori dello sport e limportanza di una sana attivit fisica. Gaetano Lombardino
RIPRODUZIONE RISERVATA

TERAMO. Un centinaio di bambini tra i 6 e i 12 anni sono pronti a partecipare al Teramo Basket Camp. Dal 10 al 16 giugno, infatti, Pescasseroli ospiter la nona edizione del camp estivo organizzato dalla scuola minibasket della societ biancorossa. Il progetto, avviato nel 2003, stato fortemente voluto dal responsabile tecnico del minibasket Marco DAscenzo con lobiettivo di far praticare sport ai piccoli atleti a contatto con la natura. Le diverse attivit in calendario durante la settimana di Camp mirano non solo a far divertire i bambini, ma anche ad arricchire il loro bagaglio motorio, tecnico e soprattutto umano. La parte motoria curata dal preparatore atletico del

Teramo basket camp, in partenza cento bambini


La manifestazione si svolge a Pescasseroli dal 10 al 16 giugno, iscrizioni possibili fino al 7

Due immagini del Teramo basket camp dellanno scorso che si svolto anchesso nel verde di Pescasseroli

Teramo Basket e della nazionale Under 15, Domenico Faragalli, mentre sui campi i partecipanti sono seguiti dagli istruttori della scuola minibasket Emanuele Pompei, Piergiorgio Rossi e Laura Biancacci.

Gare, tornei e giochi di abilit completano il programma delle attivit proposte. Le iscrizioni alla nona edizione del Teramo Basket Camp, aperte a maschi e femmine, sono possibili fino al 7 giugno. Possono partecipare an-

che bambini che non hanno mai giocato a pallacanestro. La partenza per Pescasseroli avverr domenica 10 giugno, alle 15, dal piazzale del palazzetto dello sport di Scapriano. (g.l.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CENTRO

ALBA
LALLARME

MARTINSICURO

TORTORETO

M5

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

VII

Comprata con 55mila euro

Rifiuti, lUnione ha un buco di tre milioni e mezzo perch i Comuni non pagano
La Poliservice in difficolt e si rivolge a un legale I sindaci morosi: difficile riscuotere la Tarsu
VAL VIBRATA. Il costo del servizio di gestione dei rifiuti seppellisce la Citt-territorio, che in grande affanno non riesce a pareggiare i conti. I Comuni sono morosi verso lUnione Val Vibrata e, quindi, verso la Poliservice di quote dovute per oltre tre milioni e mezzo di euro. Cos la societ che gestisce la raccolta e lo smaltimento in vallata si rivolge ad un legale per pretendere il pagamento del dovuto. E intima un termine ristretto di appena dieci giorni. Il presidente dellorganismo intercomunale, Alberto Pompizi, intanto ha strigliato i suoi colleghi e, con una lettera, li ha invitati a metter mano al portafogli per saldare latavico debito. Tra gli enti locali con la maggior quota di arretrati figurano Martinsicuro e Controguerra, ma da ognuno dei Comuni lUnione vanta crediti. E se consideriamo che i rifiuti non rappresentano un business per la Citt-territorio, che si limita semplicemente, perch ha la delega della funzione, a girare le somme alla Poliservice, ecco che in sofferenza manda anche la societ mista multiservizi di cui lUnione socio di maggioranza. Pompizi ha scritto ai sindaci a tutela dellUnione e della Poliservice, facendo suonare la sveglia a quanti sono indietro con i pagamenti. Ma c di pi. Mano a mano che ci si avvicina alla fine di giugno, i problemi legati ai rifiuti crescono. Infatti, con ogni probabilit, la Val Vibrata dovr procedere a mettere a bando la gestione della raccolta dellimmondizia. Lo dice la legge che, ad oggi, non ammette proroghe, spiega il sindaco delegato al bilancio, Mauro Scarpantonio, e che impone di procedere alla gara senza ricorrere allaffidamento diretto. Il rischio che un qualsiasi privato faccia ricorso al Tar nel momento in cui si violino i vincoli di legge. LUnione deve quindi accelerare i tempi per capire che vuole fare. I Comuni fanno difficolt a riscuotere la Tarsu (tassa sui rifiuti solidi urbani) perch i contribuenti non pagano. laltro aspetto preoccupante tracciato da Scarpantonio. Il Comune guidato dal sindaco di Controguerra vive questa difficolt. Tutti i Comuni hanno mantenuto la gestione dei ruoli, cio della bollettazione del servizio rifiuti, in modo tale da non caricare lUnione del servizio, dice il primo cittadino controguerrese. Cos facendo, in caso di morosit era lo stesso ente ad anticipare i costi con propri fondi. Controguerra, ad esempio, sta riscuotendo i ruoli 2011 ma ad oggi non in grado di trasferire somme perch si fa difficolt ad incassare. Non appena riscuoteremo il 50 per cento del costo gireremo le somme allUnione. Intanto i ritardi dei Comuni della Val Vibrata pesano sulla Poliservice. Che deve pagare discarica, personale e mezzi compattatori. E che minaccia una battaglia legale se non avr subito i soldi che le spettano. Alex De Palo
RIPRODUZIONE RISERVATA

Martinsicuro, sabbia per rifare larenile


MARTINSICURO. Lamministrazione comunale guidata da Paolo Camaioni ha predisposto interventi per il ripascimento morbido delle zone pi colpite dallerosione marina. Un intervento immediato che sar fatto nella zona centrale di Martinsicuro, nel tratto tra lo chalet Portofino e il ristorante Casabianca, dove le onde sono arrivate a ridosso della carreggiata. Con delibera di giunta stato deciso lacquisto di 5mila metri cubi di sabbia che sar versata nel tratto di spiaggia per una spesa che si aggira intorno ai 55mila euro. Un intervento che sar fatto a brevissimo tempo visto che la stagione balneare alle porte ed i tempi stretti non consentono lavori sullarenile durante la stagione turistica. E evidente che si tratta dellennesimo riporto di sabbia che alla prima mareggiata viene cancellata dalle forze delle onde. Tutto questo aspettando i lavori antierosione annunciati con i tre milioni di euro dispensati dalla Regione, con fondi Fas, con lobiettivo di sconfiggere il problema erosione che da ventanni mina il turismo balneare della cittadina. Sandro Di Stanislao
RIPRODUZIONE RISERVATA

Gianni Antelli presidente della societ Poliservice

SantOmero. Dopo le critiche ricevute sullo stipendio

Pompizi toglie due deleghe alla consigliera ribelle


VAL VIBRATA. Il sindaco Alberto Pompizi revoca le deleghe a sicurezza e lavoro alla consigliera ribelle Angela Razzetti, di recente autrice di una serie di addebiti mossi a sindaco (in particolare sullaumento delle indennit) e giunta. Secondo il primo cittadino, le funzioni delegate non possono dirsi essere state n svolte, n curate dal consigliere. A Razzetti stata lasciata la pubblica istruzione e non escluso che possano esserle attribuite altre funzioni. Alla sua bocciatura, Razzetti risponde di aver gi riconsegnato tempo fa la delega alla sicurezza. Inoltre aggiunge che nei tre anni di mandato non mi stata concessa alcuna possibilit di poter svolgere le funzioni, poich tutte le iniziative sono state regolarmente bocciate. Intanto anche la minoranza spara sul sindaco Pompizi e, sullaumento delle indennit di carica, gli suggerisce

Angela Razzetti di rivedere la delibera di giunta del 10 marzo scorso, perch tra ci che dichiara sul sito istituzionale (riduzione volontaria per tre anni) e ci che si dice in delibera (riduzione attribuita per mero errore) c differenza. Lopposizione contesta poi luso scorretto del sito web comunale a fini propagandistici e politici. (adp)

VIII

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

GIULIANOVA

M6

IL CENTRO

Dosso artificiale davanti alla scuola elementare, divieto daccesso allincrocio con via Cerulli

Pista ciclopedonale in via Nievo


Istituita dal Comune nel tratto di strada senza marciapiede
GIULIANOVA. Cambia la circolazione in via Nievo. Il Comune sta apportando modifiche per il transito di auto e biciclette. Una piccola rivoluzione necessaria per la mancanza di marciapiedi in alcuni tratti della strada, parallela alla statale 16, che rende pericoloso il passaggio dei pedoni. I primi cambiamenti gi visibili riguardano il divieto daccesso posto in prossimit dellincrocio con via Cerulli. In pratica, da quel punto, non sar pi possibile procedere in direzione sud, ma sar solamente consentito imboccare via Nievo allaltezza dellincrocio con via Matteotti e proseguire verso nord. In passato alcuni cittadini avevano lamentato il fatto che proprio in quello stesso tratto di carreggiata fossero del tutto assenti i marciapiedi, specialmente sul lato ovest di via Nievo. Ed per lo stesso motivo che nella porzione restante di via Nievo in fase di realizzazione una sorta di marciapiede virtuale che, grazie alla segnaletica orizzontale in fase di completamento, permetter a pedoni e ciclisti di transitare in una striscia dasfalto (a partire dallincrocio con via Leopardi) esclusivamente riservata a loro. Si tratta di un nuovo piano della circolazione, predisposto gi alcuni mesi fa dallassessore alla viabilit Archimede Forcel-

I CONTI DELLA CITT

Il consiglio approva il bilancio consuntivo


GIULIANOVA. Il consiglio comunale approva il rendiconto di bilancio 2011. Lassise civica, riunitasi nel pomeriggio di luned, ha votato favorevolmente (13 a favore, 6 contrari, un astenuto) il rendiconto di gestione dellesercizio finanziario. Il neo assessore al bilancio Loris Vanni ha illustrato nel dettaglio i conti delle casse comunali, evidenziando come sia presente un avanzo di circa 3 milioni e 400.000 euro. La cifra scaturisce dalla differenza tra il fondo di cassa (6,4 milioni), i soldi da incassare (17 milioni) e gli importi che il Comune deve ancora pagare (20 milioni), per un totale appunto di 3,4 milioni di euro. Vanni ha proposto di adottare un emendamento per vincolare parte di tale somma, 2 milioni di euro, che verranno utilizzati per il pagamento di debiti o mutui. Durante il consiglio il dibattito si incentrato sulla polemica relativa ai rifiuti e ai mancati introiti dei parcheggi a pagamento nel 2011, con Progresso Giuliese, Il Cittadino Governante e PdL che hanno criticato loperato della giunta e hanno chiesto pi volte maggiore chiarezza su tali problematiche. Il consigliere Roberto Ciccocelli ha definito inutile il voto contrario espresso da buona parte dellopposizione sul rendiconto di bilancio, trattandosi di una materia riguardante lo scorso anno e gi approvata dai revisori dei conti. Lorgano di revisione formato anche da Cesare Cordivani, eletto dallopposizione. Forse non si fidano del parere espresso dai revisori?, dichiara Ciccocelli, in ogni modo vorrei sapere perch Cordivani non era presente alla stesura della relazione. (s.p.) I lavori di sistemazione della corsia ciclopedonale lese, che mira a incentivare la mobilit sostenibile, ma soprattutto a garantire lincolumit dei tanti bambini che giornalmente si recano nella scuola elementare Don Milani. Proprio per questo, allaltezza delledificio scolastico, stato montato sulla carreggiata un dosso artificiale che ha la funzione di rallentare di molto la velocit delle vetture. Queste misure di sicurezza erano state richieste a gran voce dai genitori degli scolari e dai residenti della zona anche durante un incontro che si tenuto nel mese di febbraio, quando Forcellese aveva ascoltato le istanze dei diretti interessati i quali, affiancati da Legambiente, avevano lamentato la mancanza di marciapiedi e lalta velocit di marcia tenuta dai veicoli che transitano lungo la carreggiata. Sandro Petrongolo
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lassessore alla viabilit Archimede Forcellese e sotto due immagini di via Nievo una delle strade principali del Lido

GRASCIANO

La risposta a Di Dalmazio
GIULIANOVA. Non il Cirsu che ha sbagliato il cronoprogramma, la Regione in ritardo nel fornire dati certi. Il presidente del consorzio Andrea Ziruolo risponde cos ai rilievi mossi a livello regionale in merito alla discarica di Grasciano. Secondo lui non c stata alcuna bocciatura del piano dei lavori stilato dal Cirsu n potr scattare il commissariamento. Siamo in anticipo di un mese rispetto alla tabella di marcia, precisa Ziruolo, il quale evidenzia come i lavori per la realizzazione dellinvaso di Grasciano 2, che si candida ad essere centrale per la gestione dei rifiuti in

Mega discarica, Ziruolo contrattacca


Il presidente del Cirsu: nessun errore, Regione in ritardo
pianto ed entro ottobre la discarica potr accogliere il pattume. Come si spiega allora questa mancanza di fiducia nei confronti di Cirsu? La Regione la motiva con linosservanza di alcune prescrizioni, riguardanti in prevalenza la non prevista riattivazione del polo tecnologico, nel cronoprogramma stilato dal consorzio. Ziruolo, per, replica che la la Regione, in realt, a non aver ancora fatto sufficiente chiarezza. Ad esempio, per ci che riguarda il polo tecnologico, afferma, stiamo ancora aspettando che la Regione fornisca i dati precisi sul circolo dei rifiuti in provincia, la famosa filiera, per poter efNon comprendo fino in fondo le motivazioni di un eventuale commissariamento, continua Ziruolo, secondo il quale difficilmente si potr arrivare alla soluzione minacciata dallassessore regionale allambiente Mauro Di Dalmazio. Questa eventualit, infatti, potrebbe comportare pesanti conseguenze economiche per i comuni soci (Giulianova, Roseto, Bellante, Morro dOro, Mosciano e Notaresco). I lavori sulla discarica procedono bene, necessario che non vengano rallentati, conclude Ziruolo che annuncia per giugno un nuovo incontro con la Regione. (s.p.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Abruzzo, procedano speditamente e senza intoppi. In sostanza gli sbancamenti sono in fase di realizzazione, a breve verr emanato il bando europeo per la designazione del soggetto che effettuer gli interventi per il nuovo im-

Il presidente del Cirsu Andrea Ziruolo

fettuare dei lavori corrispondenti alle reali esigenze del territorio. Insomma, pi operazioni mirate al reale fabbisogno della provincia e meno spese pazze per realizzare interventi utili solo in parte.

I lavori per la nuova discarica di Grasciano

I privati replicano al sindaco Mastromauro sullavvio del piano ex Foma dopo il pronunciamento del Tar
GIULIANOVA. Labitazione dei Di Battista deve essere lasciata dov: i proprietari del fabbricato di via del Carso, assistiti dagli avvocati Patrizia Cartone e Marcello Russo, respingono lipotesi di esproprio o demolizione che potrebbe profilarsi. Il sindaco Francesco Mastromauro, infatti, evidenziando come il Tar abbia dato ragione al Comune sul fatto che labitazione non interferisca con il piano di recupero ex Foma/Ads, non ha n confermato n escluso che la casa possa essere abbattuta per far posto ad una strada. Questo quanto previsto da un progetto (non ufficiale) che prevede un collegamento tra il futuro quartiere che

I proprietari: lex casello non devessere abbattuto


sorger nellex area industriale di via Trieste ed il sottopassaggio di via Lepanto. Dove ora situato l ex casello ferroviario. Il Comune dopo il ricorso al Tar ha dichiarato sotto la sua responsabilit che limmobile non sottoposto a vincolo espropriativo, chiarendo cos la natura dellindicazione prevista con lapprovazione del piano di recupero in questione, dichiarano i Di Battista, occorre precisare che lordinanza del Tar non ha sospeso il piano di recupero, che potr andare avanti con il rilascio degli opportuni titoli edilizi previa la bonifica dellarea, che come noto non ancora Lex casello ferroviario di via del Carso al centro di una querelle giudiziaria stata completata. Tuttavia lordinanza ha previsto che limmobile esterno al piano di recupero Foma/Ads e ogni segno cartografico apposto non rappresenta alcun vincolo di natura espropriativa, n tantomeno una previsione di viabilit. I Di Battista invitano a rispettare lordinanza del Tar e promettono che, qualora il Comune dovesse adottare comportamenti illegittimi, dovr risponderne in sede giudiziaria. La vicenda, che sarebbe dovuta giungere ad una soluzione gi lanno scorso, difficilmente avr una rapida conclusione. (s.p.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA SCOPERTA

Carcassa di un delfino trovata sulla spiaggia


GIULIANOVA. Delfino morto sulla spiaggia di Giulianova. La carcassa del mammifero stata trovata ieri mattina da alcuni pescatori che, dopo aver contattato la Guardia costiera, lhanno trasportata nel porto. Qui lanimale stato consegnato ai veterinari della Asl, secondo i quali il delfino morto per le ferite provocate dallelica di unimbarcazione. Nonostante la carcassa fosse in pessime condizioni, i medici infatti hanno riscontrato la presenza di varie lacerazioni sul dorso. (s.p.)

IL CENTRO

ATRI

PINETO

ROSETO

SILVI

M7

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

XXI

Fiamme nella pineta del Cerrano


Brucia un tratto dellarea protetta, testimoni vedono fuggire tre giovani
PINETO. Va a fuoco un pezzo della pineta della riserva del Cerrano nei pressi di Santa Maria a Valle a Pineto. Nella tarda mattinata di ieri, intorno alle 13, nella zona si sono alzate colonne di fumo e fiamme che hanno immediamente messo in allarme i residenti. Il rogo, alimentato dalle sterpaglie che in quel punto ricoprono il terreno, poteva avere dimensioni ben pi gravi. Secondo le testimonianze raccolte sul posto lincendio sarebbe di natura dolosa. Nelide Costantini, proprietaria dello stabilimento La Nelide, racconta di aver visto fuggire tre giovani. Erano molto agitati, afferma, e si sono dileguati in un attimo. La stessa versione fornita da Antonio Frezza, un residente che si trovava nella zona dellincendio. Ho visto da lontano delle persone fuggire, racconta, mi sono preoccupato subito di dare lallarme. Sul posto sono arrivati due mezzi dei vigili del fuoco di Roseto che in poco tempo hanno domato le fiamme che si stavano spostando verso la scarpata ferroviaria. Sul posto anche la guardia forestale intervenuta anche per verificare lo stato di manutenzione della pineta. Lincendio si innescato in un terreno di propriet privata, per poi estendersi alla pineta del parco marino Torre del Cerrano. La zona da cui partito il rogo non chiusa e si trova proprio a ridosso dellarea protetta. Nel giro di pochi minuti accorso anche il sindaco Luciano Monticelli. Interverremo subito per togliere lo strato di lana bianca prodotta dai pioppi, dichiara, questa altamente infiammabile, bonificheremo subito larea. Insieme al primo cittadino arrivata lassessore Nerina Alonzo. Abbiamo richiamato pi volte il proprietario di quellarea, intimandogli di pulire proprio il tratto che stato interessato dallincendio, tiene a evidenziare, ma contro gli atti dolosi e lincuranza di alcuni non si pu fare nulla. Stando, per, ai primi accertamenti dei carabinieri di Pineto, il rogo sarebbe stato innescato da cause accidentali. Domenico Forcella
RIPRODUZIONE RISERVATA

LE REAZIONI

DOrazio: necessaria pi sorveglianza


PINETO. Lincendio di ieri poteva provocare danni ingenti ed interessare gran parte della riserva marina protetta tra Silvi e Pineto. Lintervento tempestivo dei vigili del fuoco ha evitato il peggio. Sul tema della sicurezza e sulla prevenzione interviene il presidente del parco Torre del Cerrano Benigno DOrazio. Dopo questo episodio auspico un coordinamento delle forze dellordine per una maggiore sorveglianza e tutela delle pinete protette, afferma, gli impianti antincendio devono funzionare. DOrazio evidenzia come abbiamo messo a punto un piano che discliplina lutilizzo della riserva da parte della collettivit, istituendo il divieto di campeggio e il divieto di pic-nic, promuoviamo leducazione ambientale nelle scuole, e vogliamo mettere allangolo i criminali che distruggono il nostro patrimonio. Il presidente assicura interventi. Stimoleremo i comuni interessati, spiega, affinch installino lungo larea protetta gli attacchi antincendio per le pompe idranti. Il problema riguarda soprattutto Silvi, dove sono inesistenti. (d.f.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lincendio in corso e (a sinistra) la testimone Nelide Costantini

Il presidente del parco solleciter i Comuni a far installare idranti

Il mezzo dei vigili del fuoco e gli amministratori di Pineto

Silvi, abolita la commissione edilizia


Per il Comune dintralcio perch rallenterebbe lattivit urbanistica Legambiente: in realt vogliono agevolare qualche interesse privato
SILVI. Il consiglio comunale tenutosi luned sera a Silvi ha eliminato la commissione edilizia, organismo istituito otto anni fa. Secondo lamministrazione, la commissione rallenterebbe notevolmente lattivit amministrativa e burocratica del settore urbanistico ed considerata pertanto un impedimento. Per Michele Cassone di Legambiente Silvi questa mossa nasconde lo scopo di agevolare qualche interesse privato, eliminando un passaggio che dintralcio. Ora si potrebbero approvare pi velocemente i progetti presentati dai privati. Questa decisione arriva proprio in un momento dove sembra ci siano grandi interessi commerciali in ballo. Si rischia inoltre che non venga neanche nominata la commissione ambientale e paesaggistica. Luned stato ufficializzato il gruppo consiliare Silvi per le Libert con capogruppo Annapaola Mazzone. Il gruppo composto di fuoriusciti dalla maggioranza e ha votato contro labolizione della commissione edilizia. Lesponente Gianni Di Febo afferma: La commissione poteva continuare ad esistere, poich formata da professionisti. Escludo che la sua eliminazione sia stata fatta per motivi economici, poich il Comune spender pi soldi per farsi fare singole consulenze. Di Febo conclude: a rischio anche la commissione paesaggistica e ambientale, che per Silvi considero essenziale. Il consiglio comunale ha apportato delle modifiche anche al regolamento edilizio, rendendo abitabili i seminterrati. Questo porterebbe, per Legambiente, a una decadenza della qualit abitativa delle case. (d.f.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Roseto. La Sinistra contro Pavone

Borgatti: scelte errate su parco e farmacie


ROSETO. La Federazione della sinistra contesta la scelta del Comune di privatizzare alcune zone della citt, come il parco Centola, e quella di individuare larea urbana di Roseto quale sede di due nuove farmacie previste dalla nuova normativa. preIn modo miope la nostra amministrazione ha deciso di concedere una delle licenze per la zona di piazza Ungheria, si legge in una nota di Marco Borgatti, portavoce locale della Fds, area che vede a 200 metri gi unaltra farmacia e una parafarmacia, dimenticando le indicazioni di competenza territoriale della Asl, che a sua volta ha individuato come aree necessitanti di tale servizio San Giovanni e Cologna Paese. Perch, dunque, far aprire due farmacie a un portone di distanza quando le frazioni ne sono sprovviste?. (f.ce.)

Bancario di Roseto riceve il titolo di maestro del lavoro

ROSETO. Il bancario rosetano Vittorio De Cesaris (nella foto) uno dei cinque nuovi Maestri del lavoro della provincia di Teramo insigniti dellonorificenza. La cerimonia per la consegna della Stella al merito del lavoro si svolta nellauditorium Scricchi dellAquila alla presenza del prefetto e dei sindaci dei comuni di provenienza dei premiati. (f.ce.)

Via Vicentini 12 Centralino 0871/330300 Fax 0871/330914 Pubblicita: 0871/330167

Chieti
e-mail: red.chieti@ilcentro.it

H1

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

I
Il sindaco Umberto Di Primio accusa il vecchio esecutivo di aver contribuito alla chiusura della caserma Berardi

A sinistra la caserma Berardi durante una cerimonia a destra lex sindaco Francesco Ricci e sotto la caserma Spinucci

GLI EDIFICI VUOTI DA RECUPERARE

Legnini: ex distretto militare alla Berardi


Le proposte del senatore Pd: un progetto unitario per ridare vita alla caserma dismessa
CHIETI. La chiusura della Berardi deve essere loccasione per ridisegnare la presenza militare in citt. E la proposta del senatore del Pd Giovanni Legnini per contrastare la deriva del capoluogo verso uno svuotamento di contenuti che hanno disegnato negli anni lidentit teatina. La caserma Berardi gi in fase di chiusura, osserva il senatore, essendo state sospese dallo Stato Maggiore dellesercito le attivit di addestramento. Occorre una mobilitazione di tutta la citt per continuare a garantire una presenza militare a Chieti, pena lulteriore impoverimento della sua economia. Le soluzioni alternative alladdestramento dei volontari in ferma breve nella caserma di via Ferri, a detta di Legnini, non mancano e sono possibili intercettando con tempismo lattivit di ristrutturazione dellorganizzazione e della presenza sul territorio dellesercito e degli altri corpi militari. Mi muover presso il governo, continua il senatore del Pd, per porre con forza questo obiettivo che si basa su tre punti. A Chieti, prima di tutto, la presenza militare risale al 1873, a subito dopo lunit dItalia, dato che sottolinea e conferma come la citt , per struttura e posizione geografica, naturalmente vocata ad ospitare le attivit dellesercito. Le strutture, poi, in particolare la caserma Berardi, sono efficienti e accoglienti. Le ultime opere di ristrutturazione risalgono al 2009. Dunque perch non utilizzarle ancora? sterili. Legnini torna, come ha gi fatto lex sindaco Francesco Ricci, sulle dichiarazioni dellattuale primo cittadino, Umberto Di Primio, che leggono linizio del processo di dismissione della Berardi nel protocollo dintesa siglato da Comune e ministero della difesa nel 2008. La decisione di soppressione del 2005, col governo Berlusconi, ribatte Legnini, e la sua attuazione di pochi mesi fa, a cavallo tra lultimo governo di centrodestra e quello di Monti. Attribuire un rilievo al protocollo dintesa del 2008 tra la passata giunta Ricci e il governo dellepoca unaffermazione contraria alla verit, resa spero non in mala fede ma solo in virt della scarsa conoscenza degli atti e dei provvedimenti del governo. Dunque il protocollo, stando a quel che ribadisce il senatore del Partito democratico, non ha alcuna attinenza con la chiusura del 123 Reggimento. La via della polemica la pi facile, conclude Legnini, noi potremmo farla e dire che le decisioni di chiusura sono del governo Berlusconi ma non lo facciamo, perch chi pensa di lucrare con dichiarazioni propagandistiche vuol dire che ha rinunciato a battersi per trovare una soluzione. E invece non dobbiamo rassegnarci ma esercitare il massimo della pressione su esercito e governo, tutti insieme senza pretese di primogenitura. Sipo Beverelli
RIPRODUZIONE RISERVATA

La presenza del dipartimento militare di medicina legale, ex ospedale militare, e del centro documentale, che era distretto militare, oggi non in discussione, rendono possibili nuove sinergie che potrebbero tornare utili anche allesercito. E anche vero che c da risolvere il problema della questura, su cui tornato con forza il questore DAnna sabato scorso. Lex distretto militare sarebbe cruciale per questa situazione, vista la vicinanza della Spinucci,

oggi gi dimora di alcuni uffici amministrativi della Polizia. Soluzioni ci sono, dice Legnini, ma mi rendo anche conto che lintera questione dei contenitori vuoti o in via di dismissione a Chieti molto complessa e non si deve assolutamente dar spazio a chiavi di lettura estemporanee ma a un lavoro organico e condiviso tra i diversi enti coinvolti. La via per costruire deve passare per lunitariet dintenti, abbandonando le polemiche

Incontro alluniversit per Villa Mezzanotte


CHIETI. Tre diversi gruppi di approfondimento su destinazione duso, valore paesaggistico e storico-architettonico di Villa Mezzanotte. Il gruppo, nato su Facebook, per salvare la dimora di fine 800 allo Scalo, in evidente stato di abbandono, ha avviato alluniversit un programma per elaborare proposte di recupero di un edificio privato divenuto di rilevanza pubblica per la vallata. Il restauro della Villa e la destinazione ad attivit pubbliche andrebbe, stando agli iscritti al gruppo, a restituire omogeneit urbanistica al quartiere di Santa Filomena. Alla riunione hanno partecipato i rappresentanti di due associazioni di quartiere per ribadire la richiesta di riconoscere Santa Filomena come frazione del capoluogo ma anche per portare alla luce il lavoro di Chieti tra le righe, unorganizzazione associativa giovanile di recente costituzione. (s.b.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

La provocazione del consigliere provinciale per rilanciare la pinacoteca oggi senza direttrice e con soli 3 dipendenti

Fagnilli (Idv): la gestione del Barbella agli inglesi


CHIETI. Il museo Barbella in gestione a istituzioni culturali tedesche o inglesi. Cos la vede il consigliere provinciale dellIdv, Palmerino Fagnilli, che sulla crisi del Barbella presenta un ordine del giorno. La crisi del museo chiama a un intervento immediato. Pi volte si detto di correre ai ripari, dice Fagnilli, considerato che cos non stato, non sarebbe abnorme pensare per il futuro di dare, devolvere, consegnare, regalare, prestare, associare, limmenso patrimonio del Barbella ad altri musei locali o alle cure e comodato oneroso di istituzioni estere, americane o tedesche, che oltre a custodiciente. Fagnilli sottolinea come la struttura rappresenti un tesoro culturale dal valore di circa 10 milioni di euro, con collezione di affreschi, tavole, carte e maioliche che vanno dal XIV secolo ai nostri giorni. Oggi senza direttrice, con tre dipendenti a seguirne le attivit, andrebbe rilanciato. I costi di gestione, tra personale e utenze, sempre stando allesponente dellIdv, ammontano a 100 mila euro lanno, mentre se ne scoraggia lapproccio di turisti, con segnaletica praticamente assente e barriere architettoniche mai superate. (s.b.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Studenti in pinacoteca, foto piccola Palmerino Fagnilli

re, valorizzerebbero e promuoverebbero limmagine della citt e della provincia nel mondo. Se queste proposte scandalizzano, si potrebbe fare in modo che il Barbella viva con una politica di gestione effi-

II

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

CHIETI

H2

IL CENTRO

ENTE VICINO AL DISSESTO

La Provincia cerca 28 milioni per salvarsi


Lex presidente Coletti sollecita la ricognizione del bilancio per evitare il fallimento
CHIETI. Una ricognizione straordinaria dei residui attivi e passivi da completare entro il 5 giugno nella speranza di reperire fondi freschi per coprire il disavanzo di bilancio che ammonta a 2,8 milioni di euro. La Provincia rimanda lapprovazione del rendiconto 2011 per evitare la bancarotta. Stiamo mandando in fallimento un ente con 28 milioni di euro in cassa. E la diagnosi di Tommaso Coletti, consigliere provinciale del Pd, ex senatore e presidente della Provincia. Ci sono molti residui passivi inutilizzati a causa di impegni di spesa mai concretizzati. Basta cancellare queste voci sostiene Coletti per restituire slancio al bilancio dellente. Che in rosso da tempo. Lamministrazione stata dichiarata strutturalmente deficitaria dal ministero ed sullorlo del dissesto finanziario. Non a caso, il collegio dei revisori dei conti ha di nuovo messo in guardia la giunta del presidente Enrico Di Giuseppantonio esprimendo sul rendiconto 2011 un parere favorevole ma condizionato. I sindaci chiedono alla Provincia di sanare in fretta un disavanzo da 2,8 milioni di euro certificato al 31 dicembre 2011 e di riconoscere ulteriori debiti pari a circa 1,7 milioni di euro. In caso contrario, il dissesto sar inevitabile. Oggi pomeriggio, in seconda convocazione, il consiglio Il presidente della Provincia Enrico Di Giuseppantonio con il suo predecessore Tommaso Coletti

Ci sono risorse inutilizzate con impegni di spesa mai attuati dallamministrazione C tempo fino al 5 giugno per reperire i fondi necessari a coprire il disavanzo del 2011

Il capogruppo provinciale del Partito democratico Camillo DAmico

Il capogruppo provinciale del Pd, Camillo DAmico, si mostra fiducioso nel poter reperire le risorse per far uscire lamministrazione provinciale da un rischio imminente di dissesto finanziario dellente. ti creditori e gli amministratori stessi in quanto un dissesto non conviene a nessuno anche in previsione di candidature politiche future. Abbiamo sempre sostenuto ripete Coletti che la Provincia ha unottima liquidit di cassa. Nel consuntivo 2008 era stato registrato un disavanzo di 5,2 milioni di euro che doveva essere coperto in questi tre anni di governo. Cos non stato. Questo perch la scelta di alienare il patrimonio immobiliare finora ha fruttato alla Provincia appena un milione e mezzo di euro. Briciole per sanare il monte dei debiti cumulato e fronteggiare minori trasferimenti dello Stato per complessivi 12 milioni di euro in tre anni. Da qui la necessit di accertare i residui pregressi. Ho dato mandato ai dirigenti di effettuare una ricognizione sui residui da concludere entro e non oltre il 5 giugno. Vedremo cosa uscir fuori. Certo che la nostra politica di austerit ha pagato rimarca Di Giuseppantonio perch senza i debiti ricevuti in dote avremmo chiuso il rendiconto 2011 in positivo. Camillo DAmico, capogruppo provinciale del Pd, ribatte. Sono tre anni che contestiamo nel merito e nel metodo tutte le voci debitorie di cui siamo stati ingiustamente e infondatamente incolpati. Dagli elementi in nostro possesso sostiene DAmico con unattenta verifica dei residui attivi e passivi lente potrebbe superare anche lo stato di pre-dissesto. Jari Orsini
RIPRODUZIONE RISERVATA

provinciale avrebbe dovuto votare il rendiconto 2011. Ma la giunta ha deciso di posticipare la discussione su indicazione della minoranza e a margine di un summit tra Di Giuseppantonio e lex presidente Coletti. Una sorta di patto trasversale, almeno in apparenza, per salvare i conti dellamministrazione e scongiurare conseguenze peggiori per i cittadini, i tan-

IN BREVE
LAVORI PUBBLICI

Non passa la seduta straordinaria, oggi assemblea sulle interpellanze


CHIETI. Il consiglio comunale straordinario sulla piscina in programma questa mattina non si svolger. Il segretario comunale Maurizio Di Michele ha ritenuto inammissibile lordine del giorno congiunto presentato da Enrico Iacobitti, segretario cittadino del Pd, e Alessandro Giardinelli, capogruppo dellUdc. In compenso, lassemblea civica si riunir per trattare, di nuovo, semplici interrogazioni consiliari. Si parler, in ogni caso, dellaffidamento della piscina con due interrogazioni a firma del consigliere Giardinelli che, al pari del collega di consiglio Iacobitti, non ha preso bene la bocciatura del segretario comunale, il quale ha cestinato lordine del giorno consegnato venerd scorso a palazzo dAchille. Sul documento doveva

Nuova rete idrica in via Casalbordino


Avviati i lavori di rifacimento della rete idrica in via Casalbordino, allo Scalo. Lintervento, annuncia lassessore ai lavori pubblici, Mario Colantonio, avr la durata di due settimane. In corso di rifacimento anche la linea idrica di via Viola e un breve tratto di via Martiri Lancianesi, che risulta irrimediabilmente danneggiata. Questo ultimo intervento sar ultimato entro gioved.

Piscina, salta il consiglio


Rigettato lordine del giorno delle minoranze
Il capogruppo comunale dellUdc Alessandro Giardinelli uno dei firmatari dellordine del giorno poggiarsi lintera seduta del consiglio straordinario sulla piscina che, di conseguenza, non si terr. Non concordo con quanto sostiene il segretario comunale. Avevamo chiesto allamministrazione di deliberare gli atti propedeutici annota Iacobitti allaffidamento definitivo della gestione della piscina. Comunque aspetto di conoscere le motivazioni del segretario, poi presenteremo subito un nuovo ordine del giorno sullargomento. Che resta dunque al centro di una serie di polemiche, e di una doppia interrogazione consiliare che stamane verr discussa dallassemblea. Non ci stancheremo di chiedere chiarezza sullappalto della piscina, ripete Giardinelli. Oggetto di un lungo iter burocratico che non accenna a chiudersi. Questo perch lamministrazione ha consegnato nelle mani della Teate Splashing la prossima gestione ventennale dello stadio del nuoto. Ma, capitolato dappalto alla mano, il Comune potrebbe affidare in house la gestione della piscina entro i 60 giorni dallaffidamento definitivo della struttura sportiva. E la Teate servizi si gi detta pronta a occuparsi dellimpianto sportivo, nonostante le perplessit di una buona fetta di amministratori. La clausola riprende Iacobitti stata inserita dalla giunta in carica, non certo da noi. Da qui linvito di Iacobitti e Giardinelli al sindaco a voler intervenire con sollecitudine nei confronti del dirigente competente, perch predisponga gli opportuni atti necessari per investire il consiglio della deliberazione di eventuale affidamento in concessione della gestione dello stadio del nuoto. (j.o.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

ESENZIONI IMU

Di Paolo scrive al premier Monti


Il consigliere Marco Di Paolo (Udc) scrive al presidente del consiglio Mario Monti affich vengano esentate dal pagamento dellImu, esclusivamente sulla prima casa, le famiglie impegnate a pagare le rate del mutuo per comprare la prima casa nella quale abitano. Un segnale dice per alleviare le spese alle famiglie.

Di Iorio: stop al nuovo cimitero


Il Pd: Santa Filomena ha gi dato tanto alla citt
CHIETI. Il quartiere di Santa Filomena ha gi dato troppo alla citt, un cimitero in quella zona pura fantasia. Alessio Di Iorio, capogruppo del Pd, bacchetta lamministrazione che ha scelto di realizzare un nuovo camposanto in Strada Ombrosa, nello stesso rione che gi penalizzato dalla presenza della discarica di Casoni e dellimpianto di trattamento meccanico biologico (Tmb) dei rifiuti. Senza dimenticare le aziende del circondario che gestiscono lo smaltimento di spazzatura e rifiuti speciali.

SANTA BARBARA

Consegna dei kit per la differenziata


Oggi, alle 18, nella sala parrocchiale della chiesa di Santa Barbara, alla presenza dei responsabili della ditta Mantini, incontro illustrativo sulla raccolta differenziata porta a porta per i cittadini residenti nel quartiere. Nel corso della riunione, verr distribuito a tutti i presenti il kit completo di bidoncini e istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti.

Lo stesso rione ospita la discarica di Casoni


Gli amministratori assicurano che il cimitero porter solo vantaggi ai residenti. Non cos per Di Iorio, che ironizza. Non potrebbero esserci migliori iniziative per rendere la citt pi accogliente. Peraltro il progetto manca di conformit urbanistica. Questo perch, a giudizio del capogruppo del Partito

democratico, in consiglio comunale non mai arrivata la variante urbanistica per il nuovo cimitero. In compenso, lamministrazione ha gi pubblicato un bamndi di gara prosegue Di Iorio senza aver proceduto alle pratiche di esproprio dei terreni. Situazione paradossale, che espone lente a un probabile, se non certo, contenzioso con la ditta vincitrice del bando, disastrando ulteriormente un bilancio gi deficitario. Di Iorio ricorda come nella commissione lavori pubblici non sia stata data alcu-

Consigliere del Pd, Alessio Di Iorio na indicazione in merito al bando di gara per la realizzazione del cimitero a Santa Filomena. Contestate anche le modalit di affidamento di un progetto di finanza da circa tredici milioni di euro. Vengono dati pi punti al-

lestetica del progetto piuttosto che ai vantaggi che lopera potrebbe far scaturire per i cittadini. Inoltre la popolazione aggiunge Di Iorio non mai stata coinvolta malgrado la giunta comunale continui a ripetere che la costruzione di un cimitero a Santa Filomena prevista anche dal piano regolatore. Ma la citt profondamente cambiata e ha bisogno daltro. Intanto, il vice sindaco Bruno Di Paolo, delegato ai servizi cimiteriali, annuncia per oggi lavvio di lavori di manutenzione straordinaria su una cappella del cimitero di SantAnna che accoglie le spoglie di alcuni partigiani. (j.o.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CENTRO

CHIETI E PROVINCIA

H5

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

III

TRAGEDIA NEI CAMPI

Muore schiacciato dal mezzo agricolo


Roccamontepiano: Pietro Aceto aveva 52 anni, il corpo scoperto dalla moglie
di Simona De Leonardis
ROCCAMONTEPIANO. La moglie lo aspettava per cena, e non vedendolo rientrare andata a cercarlo dove il marito amava stare quando non lavorava: nella piccola tenuta dove allevava animali e coltivava il suo orto. Ma ieri, intorno alle 21, Pietro Aceto, 52 anni, era morto e a fare la Una tragedia inaspettata per la comunit di Roccamontepiano che dalle 21, e fino a mezzanotte, ha assistito al via vai dei mezzi di soccorso e delle macchine dei carabinieri, coordinati dal comandante della compagnia di Chieti Livio Lupieri, che con il maresciallo Colazilli comandante della stazione di Casalincontrada, hanno cercato di riscostruire la dinamica del tragico incidente, mentre sul posto arrivato anche il magistrato di turno Giuseppe Falasca. Secondo una prima ricostruzione, Pietro Aceto sarebbe stato travolto da un autocarro agricolo mentre stava lavorando nel suo terreno: per motivi ancora in via di accertamento il mezzo si sarebbe sfrenato allimprovviso, travolgendo luoterribile scoperta stata proprio la moglie Doriana che in una disperata corsa contro il tempo ha allertato subito il 118. Sul posto, in via del Vecchio Mulino, si sono precipitati anche i vigili del fuoco di Chieti ma per Aceto, finito sotto un mezzo agricolo, non cera pi nulla da fare. ma questo non gli aveva impedito di continuare a tenere i contatti con il gruppo di Tocco da Casauria con cui faceva volo libero. Una passione che era seconda solo a quella per gli animali e la campagna e che ieri pomeriggio lo ha portato l dove ha trovato la morte. Una tragedia per la famiglia Aceto, per la moglie Doriana, operaia nella ditta di pelletteria Primula di Roccamontepiano e per lintero paese. Pietro Aceto era infatti molto conosciuto e stimato. La sua morte ha lasciato tutti sotto shock, anche perch a molti ha richiamato alla mente la morte, identica, del pap, anche lui deceduto in un incidente agricolo alcuni anni fa. La stessa fatalit, lo stesso destino tragico.
RIPRODUZIONE RISERVATA

mo intento a lavorare. Un incidente che ha sorpreso Pietro Aceto mentre era da solo, senza la possibilit di poter essere soccorso nellimmediatezza. Quando la moglie Doriana uscita dalla casa di via Roma per andare a cercarlo nel piccolo podere di via del Vecchio Mulino, per lui non cera pi nulla da fare: dopo larrivo dei sanitari del 118, ci sono voluti i vigili del fuoco per estrarlo da sotto il mezzo. Una tragedia che ha scosso lintero paese di Roccamontepiano e non solo. Pietro Aceto, 52 anni, era infatti molto conosciuto come attivista della sezione Avis del paese, ma anche per la sua grande passione per il parapendio. Ultimamente, a causa di un infortunio, aveva dovuto interrompere le uscite,

UNIVERSITA E TERRITORIO
E di 5 milioni il contributo statale per le universit italiane che decidono di unire le forze

Ateneo telematico, s alla fusione


La DAnnunzio d il voto favorevole ad assorbire la Da Vinci
di Melissa Di Sano
CHIETI. Lateneo telematico Da Vinci si fonde con luniversit DAnnunzio. Ieri pomeriggio, il senato accademico ha deliberato la fusione. Tutti i presenti hanno votato a favore, tranne due persone: Stefano Trinchese, preside della facolt di Lettere, e Umberto Bultrighini, direttore del dipartimento di Studi classici. Entrambi si sono astenuti. La fusione tra la telematica e luniversit pubblica comporta lassorbimento della Da Vinci che sopravvive come struttura della DAnnunzio. Il vantaggio di questa operazione sembra risiedere nella possibilit di ricevere un contributo statale che si dovrebbe aggirare sui cinque milioni di euro, da dividere tra le universit di tutta Italia che decideranno di fondersi o federarsi. Prendiamo oggi un ipotetico contributo ma ci carichiamo nel tempo delle spese della Da Vinci, afferma Trinchese, che spiega il motivo della sua astensione. Credo che la Unidav sia un sostanziale insuccesso, afferma, e non ritengo sufficienti le motivazioni di chi mi dice che stata promozionata poco, mi convince di pi chi afferma che c un interesse di politica accademica. Con questa scelta ci carichiamo di non prevedibili costi. Non un bene accollarsi una realt che potrebbe essere in stato di bisogno. E anche se la commissione ci rassicura, il rapporto non sta-

Si sono astenuti il preside di Lettere Trinchese e Bultrighini, direttore del dipartimento di Studi classici
un ateneo pubblico senza sostenere un concorso pubblico. Lalternativa, continua Trinchese, era quella di dichiarare chiusa la telematica e recuperare strutture, uomini e materiali senza accollarci per intero i costi e le eventuali pendenze. I corsi di laurea della telematica verranno assorbiti e utilizzati dalla DAnnunzio, come pure la sede di Torrevecchia Teatina. Questo apre le porte alla possibilit per la DAnnunzio di recepire il corso di laurea in Giurisprudenza, da tempo nel mezzo del contendere con luniversit di Teramo. A tal proposito, il rettore Rita Tranquilli Leali, che anche presidente del Crua, spiega che il senato accademico si appresta a leggere la delibera in questione prima di prendere posizione. Esamineremo come ateneo queste delibere e vedremo di fare le nostre deduzioni e ufficializzare la nostra posizione, afferma, con grande rispetto nei confronti della DAnnunzio e della mia posizione di presidente del Crua. Ma come rettore delluniversit di Teramo non posso che esprimere lopinione del nostro ateneo: dobbiamo valutare la situazione in relazione alla tradizione e allaccordo di unicit. Adesso la delibera verr sottoposta al consiglio di amministrazione e poi al ministero, chiamato a sancire latto e, nel caso, anche a dare il premio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Stefano Trinchese, preside della facolt di Lettere delluniversit DAnnunzio

Il rettore di Teramo Rita Tranquilli Leali

Dietro la delibera del senato accademico la possibilit di accedere a nuovi fondi


to fornito in senato. Trinchese da sempre sostenitore delluniversit pubblica. Non credo possa essere un bene la commistione tra pubblico e privato, che io con grande rispetto mi permetto di non accettare. La Da Vinci ha una decina di ricercatori a contratto e un responsabile che Fabio Capani, mentre i docenti appartengono alla DAnnunzio. I dipendenti a tempo determinato si ritroveranno cos in

IL 12 GIUGNO

Studenti al voto per eleggere la consulta


CHIETI. Campagna elettorale accesa nelluniversit DAnnunzio, e non solo per la corsa al rettorato. Gli studenti infatti sono chiamati a eleggere i propri rappresentanti, il 12 e 13 giugno. Sono quattro le liste che si presentano alle elezioni per la consulta studentesca dellateneo DAnnunzio: Lista aperta, Azione universitaria, 360 gradi, Welcome. Le prime tre hanno inserito in lista 25 candidati, Welcome, ultima nata, ne ha presentati 14. I rappresentanti degli studenti saranno pi di trenta e voteranno tutti per lelezione del rettore. La consulta infatti sar composta da un rappresentante ogni mille studenti, e alla DAnnunzio gli iscritti sono pi di 32 mila. Questa una delle novit che investe luniversit DAnnunzio con lentrata in vigore del nuovo statuto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IV

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

CHIETI E PROVINCIA

H3

IL CENTRO

LA CRISI DEI CONSUMI

Unidea controcorrente per salvare i punti vendita al dettaglio della vallata

Luigi Di Leonardo della libreria Mondadori

Roberto Di Cicco titolare di una boutique

Valerio Ammirati titolare di un negozio

Marco Cinosi gestore di tre attivit

CHIETI. Pedonalizzare una o due volte a settimana dal tardo pomeriggio alla sera l area intorno alla stazione: dal semaforo di viale Abruzzo in corrispondenza di via Ortona fino al sottopasso di viale Benedetto Croce, e ancora il primo tratto di via Colonnetta fino allaltezza di via Scaraviglia. la proposta che Luigi Di Leonardo, gestore della libreria Mondadori di viale Benedetto Croce, lancia allamministrazione per salvare il piccolo commercio dello Scalo, fagocitato dalla crisi e dalla grande distribuzione. Lidea da studiare bene, bisognerebbe risolvere il problema degli autobus e del parcheggio, spiega, ma vale la pena provare. Pi concretamente, Di Leonardo immagina di vietare al traffico veicolare il centro di Chieti Scalo il venerd e il sabato dalle 18.30 alle 21 per dare la possibilit alla gente di fare una passeggiata, guardare le vetrine e magari acquistare. Lidea, prosegue, mi venuta quando ho notato che da mesi qui passa molta meno gente e da settembre le vendite sono calate tantissimo. Megal fa da catalizzatore, i ragazzi trascorrono il tempo l. E anche quando c qualche manifestazione allo Scalo chiudono soltanto il tratto di fronte alla stazione: qui le famiglie non vengono a passeggiare. Si pu sfruttare il periodo estivo per provare ad attirare persone in questa zona: capisco le difficolt, ma un tentativo, se ci si lamenta soltanto non si risolve

I negozianti: week end senzauto


Il piccolo commercio propone isole pedonali per rivitalizzare lo Scalo
niente. Lappello allamministrazione lanciato: il commercio scalino ha bisogno di una rivitalizzazione. Ma non tutti i colleghi commercianti sono d accordo con il libraio Di Leonardo. Giulietta Cipressi, titolare di Fantastica Calza in viale Benedetto Croce, ammette di apprezzare lidea. Ma, puntualizza, non risolverebbe il problema. Qui passano sempre meno macchine e pedoni. Si potrebbe provare a mettere i parcheggi gratuiti da un lato della strada, cos la gente si fermerebbe pi volentieri. Annalisa Del Grosso e Marco Cinosi gestiscono tre negozi sulla stessa via: Superga, Robe di Kappa e Croisk. Loro sono contrari all idea della pedonalizzazione: Farebbe leffetto contrario, dicono, darebbe una possibilit in meno al cliente che vuole fermarsi qui davanti con lauto. Per i due negozianti sarebbe pi utile organizzare eventi e manifestazioni su strada non soltanto sul piazzale di fronte alla stazione, ma anche in viale Benedetto Croce. Anche se, raccontano amareggiati, quando ci sono eventi serali o le aperture domenicali in periodo natalizio siamo sempre in pochi a lavorare. Favorevole alla chiusura del traffico, ma con qualche condizione, Roberto Di Cicco, titolare dellomonima boutique in viale Abruzzo, una delle pi longeve dello Scalo. Alza le serrande ogni giorno dal 1963 e in quaranta anni si fatto unidea chiara: Si deve portare gente, ma chiudendo al traffico la sera. Qui il passeggio non c, prosegue, ma la colpa delle difficolt del commercio sta nel fatto che ci sono troppi negozi, un numero eccessivo di centri della grande distribuzione, una sovrapproduzione di prodotti. Anche Ammirati affaccia le sue vetrine su viale Abruzzo da decenni. Lattuale titolare, Valerio Ammirati, cerca di far sopravvivere leredit delle tre generazioni che lo hanno preceduto. La pedonalizzazione non risolverebbe nulla, dice, perch la gente va a passeggiare nei centri commerciali, non qui, e non ha soldi per comprare. La mia famiglia non ha mai visto un momento peggiore per le vendite. Molto pi duro Roberto Benai, dellomonimo negozio in via Avezzano, angolo via Colonnetta: Lisola pedonale non serve, chiediamoci piuttosto perch la gente non compra. Per me la responsabilit delle amministrazioni che si sono succedute negli ultimi venti anni: senza un briciolo di lungimiranza. Hanno ridotto questo posto in una landa desolata. Francesca Rapposelli
RIPRODUZIONE RISERVATA

LAPPALTO

Nuova segnaletica, affidati lavori per 250 mila euro


CHIETI. Affidato lappalto da 250 mila euro per rifare la segnaletica stradale su tutto il perimetro urbano. Ad annunciare la decisione della commissione di gara lassessore al traffico, Ivo DAgostino (nella foto), che tuttavia non fa sapere qual la ditta aggiudicataria dei lavori. un importante appalto, si limita a dire, che consentir di migliorare la segnaletica su tutte le vie della citt, sia urbane che periferiche. Lo staff della polizia municipale aveva da tempo avviato le procedure per garantire la manutenzione, la sostituzione e il potenziamento della segnaletica, che imprescindibile ai fini della sicurezza stradale. Procederemo con speditezza con lesecuzione dei lavori, riprende DAgostino, che comporteranno la fornitura e posa in opera della nuova cartellonistica viaria, la sostituzione o lintegrazione di alcuni segnali non pi conformi al nuovo codice della strada. Prevista anche la riqualificazione della segnaletica orizzontale con lutilizzo di vernici altamente rifrangenti. Il cronoprogramma dei lavori punter dapprima sulle strade a grande intensit di traffico e su quelle che presentano elementi di maggiore criticit. Gli interventi riguarderanno la manutenzione straordinaria e il rifacimento di attraversamenti pedonali, zebrature, isole spartitraffico, frecce direzionali, scritte e simboli posti alle intersezioni delle principali strade urbane e degli accessi alla citt. Verranno ripristinati gli stalli di sosta per auto, moto, bus e per utenti diversamente abili.
RIPRODUZIONE RISERVATA

In arrivo la cartellonistica adeguata alle indicazioni del codice della strada Interventi previsti su tutta la citt

Notte Bianca dello sport in piazza


Domenica sotto la cattedrale le atlete del softball
CHIETI. LAtoms Chieti in piazza San Giustino, con il tunnel di battuta gonfiabile, e una partita amatoriale delle vecchie glorie del softball per la Notte bianca dello sport in programma domenica 3 giugno. Un tunnel gonfiabile colorato per far provare ai bambini lemozione di battere una pallina come veri giocatori di baseball. Ledizione 2012 della Notte bianca dello Sport, organizzata dal comitato provinciale del Coni, porta il batti e corri nella piazza della cattedrale, a partire dalle 18, i tecnici della societ di softball Atoms Chieti accoglieranno curiosi e appassionati con il nuovo tunnel di battuta gonfiabile e con materiale informativo sul gioco del softball. Piazza San Giustino si trasformer per qualche ora in un vero e proprio diamante, dove le atlete della societ, che milita nel campionato di serie B, daranno vita a una partita dimostrativa, con mazze, palline e guantoni. Sar loccasione per far conoscere ai ragazzi uno sport e una societ che ormai da 36 anni porta alti i colori della citt di Chieti, in tutta Italia. La squadra del presidente Luigi Salvatore, prima in classifica nel girone Abruzzo-Marche-Emilia Romagna. Siamo in piena stagione agonistica racconta Salvatore visto che si appena chiuso il girone di andata e lAtoms in testa, imbattuto, con dieci vittorie. Una striscia positiva che ci fa ben sperare per la conquista del titolo 2012 e per laccesso ai playoff per la A2. Sempre domenica 3 giugno, alle 10, sul campo di Santa Filomena, a Chieti Scalo, appuntamento con le vecchie glorie del softball teati-

Le atlete della squadra di softball Atoms Chieti capoliste della serie B no che daranno vita a una sfida amatoriale contro la Saila Silvi, altra storica squadra abruzzese che negli anni Novanta milit in A1. Una sfida importante per promuovere il softball a Chieti ripete il presidente per sensibilizzare amministratori e opinione pubblica sullatavica questione della mancanza di strutture sportive idonee per

la nostra disciplina. LAtoms infatti, nonostante sia lunica societ abruzzese iscritta continuativamente dal 1976 ai campionati nazionali, ancora non ha a disposizione un vero campo da softball su cui giocare. La squadra si adatta a disputare le gare sul campo da baseball Santa Filomena, che per un campo in erba, non adatto alle caratteristiche del softball che si deve giocare invece sulla terra rossa. Un tema caro anche agli amministratori che hanno dato garanzie sulla costruzione del nuovo campo, requisito indispensabile per una citt che vuole puntare in alto, portando il nome dello sport teatino alla ribalta nazionale.
RIPRODUZIONE RISERVATA

VI

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

ORTONA
LINDUSTRIA FERMA

GUARDIAGRELE

H4

IL CENTRO

Ortona. Si intensificano le riunioni tra il neo sindaco e i segretari dei partiti

Giunta DOttavio ancora top secret Il presidente dellazienda: siamo soli, ma ce la faremo a risollevarci venerd i nomi

Alimonti: in crisi per le banche


alimentare non ne stato toccato se non marginalmente. Se producessi scarpe, abbigliamento o beni voluttuari, avrei dovuto gi chiudere da un pezzo. Poi il numero uno del gruppo delle farine parla dei rapporti con il sindacato. Linterlocuzione con i due sindacati attivi nellazienda stata a tratti difficile, segnata da malintesi nella contrapposizione tra esigenze diverse che noi pensiamo debbano convergere su una sintesi che tenga conto delle ragioni di tutti. Dalla nostra parte c tutta la volont di venire a patti. Lultima mossa del gruppo stata la nomina di un amministratore delegato, Francesco Norcia, col compito di integrare il management aziendale nelle strette della crisi. Ora i sindacati chiedono agli Alimonti di procedere alla cessione o al fitto di un ramo dazienda, per esempio alla Park trade di Caserta che da anni fornisce ai due molini del gruppo (laltro la Romana macinazione nella capitale) le materie prime. Non abbiamo ancora deciso, la risposta, ma noi vogliamo rilanciare a tutti i costi i nostri marchi. Francesco Blasi
RIPRODUZIONE RISERVATA

ORTONA. Banche, finanza internazionale e sindacato. Secondo Leonardo Alimonti sono elementi di una triade con cui il Molino e lintero gruppo Alimonti devono giocoforza confrontarsi per uscire dal tunnel di una crisi senza precedenti. Molino che laltro ieri ha dovuto fermare la produzione al grande stabilimento di Caldari per interruzione dellenergia elettrica, segnale che dice di un difficoltoso se non impossibile accesso al credito bancario. Siamo soli, io e la nostra famiglia, attacca il presidente del marchio che ha contribuito a fare la storia dellindustria abruzzese, contro nemici che ci stanno stringendo in un abbraccio che vorrebbe essere mortale. Ma non ce la faranno, incalza, perch abbiamo deciso di ritornare pi forti di prima. Noi facciamo economia reale, tutti gli altri giocano e speculano sulla nostra pelle. La confessione dellultimo esponente della famiglia Alimonti in sella allazienda, la terza generazione, viene dopo mesi di agitazioni, scioperi, cassa integrazione e trattative giocate tra i tavoli dello stabilimento, di Confindustria teatina e della Provincia. In attesa di un piano industriale di rilancio che finora

non venuto, col naturale inasprirsi della tensione sindacale e del nervosismo dei dipendenti, una novantina di cui oltre la met sotto tutela degli ammortizzatori sociali. Con le banche stiamo cercando di tessere un rapporto che parte dal presupposto della nostra affidabilit come soggetto delleconomia produttiva, riattacca Alimonti, su cui fa fede la rinomanza del nostro nome. Ma sconcertante, riprende, il fatto che oggi pochi speculatori sono in grado, manovrando

I dipendenti del Molino e Leonardo Alimonti

semplicemente un computer, quindi senza avere unazienda vera alle spalle, di manovrare interi settori del mercato fissando a loro piacimento il costo delle materie prime. Ecco il motivo della nostra crisi, visto che altrimenti il gruppo Alimonti sarebbe fiorente. E un punto su cui Alimonti insiste, quello della falsa crisi innescata dalla finanza. Oggi la crisi c, osserva, e non c bisogno che sia io a spiegarne le ragioni, ma altrettanto vero che il settore

ORTONA. La citt in attesa della nuova giunta di Vincenzo DOttavio, (foto). Il neosindaco mantiene il massimo riserbo sui nomi dei 5 assessori che costituiranno la sua squadra di lavoro, ma anche del vice-sindaco e del presidente del consiglio comunale. E previsto anche lo staff del sindaco. Segretezza giustificata dal fatto che in questi ultimi giorni ci sono stati pi incontri tra sindaco e segretari di partito. La nuova giunta sar comunicata alla citt durante la festa, questo venerd, della coalizione di centrosinistra. La novit il numero dei consiglieri che da 20 scende a 16 e quello degli assessori che da 7 vanno a 5. Non ci saranno pi nemmeno le figure come il difensore civico e il city manager. Al Pd, primo partito cittadino, che ha 5 seggi in consiglio andrebbero tre assessorati. Al secondo partito, lItalia dei Valori che ha conquistato due seggi, dovrebbe spettare il vice-sindaco. Sembra che lIdv sia disposto a rinunciare in cambio di due assessorati o di un assessorato e la presidenza del consiglio. LUdc rivendica un posto come Sel che vorrebbe lassessorato alla cultura. Intanto, entro il 2 giugno si dovr convocare il nuovo consiglio che si terr entro il 12. (l.s.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

LAVORI PUBBLICI

Il cantiere aperto in citt


ORTONA. Sono a buon punto i lavori di restyling di via della Libert. Lopera, dellimporto di 357mila euro, della precedente amministrazione di centrodestra sar completata entro la prima quindicina di giugno e probabilmente anche qualche giorno prima. Dopo aver rotto il manto stradale, la ditta appaltatrice sta ripristinando la linea fognaria, quella delle acque bianche e della rete di pubblica illuminazione. Questo intervento risulta particolarmente impegnativo, spiega il direttore dei lavori, larchitetto Massimiliano Caraceni, perch abbiamo trovato pozzetti di raccolta dellacqua completamente

Via della Libert finita entro met giugno


La strada avr nuove fogne e il ripristino del vecchio parco
ch nella demolizione delle camere vecchie bisogna far attenzione a non mandare le macerie dentro le aperture. Insomma, dopo la rimozione del vecchio asfalto siamo incorsi in problemi imprevisti. Sulla voce circolata in questi giorni sul presunto abbandono del cantiere da parte della ditta, continua Caraceni, vorrei precisare che questa non ha mai fermato i lavori ed mancata solo un giorno e mezzo. Ora, stiamo cercando di procedere speditamente e di chiudere il cantiere al pi presto per restituire alla citt una strada principale notevolmente migliorata rispetto al passato e maggiormente fruibile. concepiti per tutelare di pi il pedone che sar maggiormente visibile allautomobilista. Sar ripristinato anche il vecchio parco giochi che finalmente torner ad essere usufruito dai bambini e dagli adulti. Sar rimessa in funzione anche la storica fontanella con un sistema di risparmio dellacqua. La strada di ingresso alla citt stata impreziosita da delle alte palme che hanno preso il posto di alberi, lecci e ligustri, molto malati e malandati. Le stesse palme sono state messe davanti alla facciata di Palazzo Farnese, recentemente restaurato, lato piazza della Repubblica. (l.s.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

tappati con dentro un po di tutto ed ecco spiegato il motivo dellallagamento di alcuni tratti della strada durante le piogge abbondanti. Stiamo abbassando anche le camere fognarie, ma questo lavoro richiede un po di tempo per-

Via della Libert sar finita entro la prima met di giugno

Via della Libert pi larga e percorribile, con un guadagno di veduta prospettica ed anche pi luminosa. Sar dotata di arredo urbano nuovo, come: panchine, cestini. Inoltre, i nuovi attraversamenti pedonali sono stati

Il cantiere di via della Libert

Arielli, sfrattata la polizia della Marrucina Cellini: lUnione ha tradito le aspettative


ARIELLI. La nuova amministrazione sfratter la Polizia locale dellUnione dei Comuni della Marrucina. E una decisione, spiega il neo sindaco, Luigi Cellini, che si inquadra nella strategia delluscita di Arielli dalla stessa Unione della Marrucina. Unaspirazione, continua il sindaco, che vorremmo vedere concretizzata entro giugno se ce ne saranno le condizioni burocratiche, visto che lUnione regolata da uno statuto che disciplina anche questi aspetti. Si esce da ununione intercomunale, osserva Cellini, che ha tradito le nostre aspettative, visto che il previsto risparmio che sarebbe derivato dallunificazione dei servizi non arrivato, e anzi servizi e uffici con poche eccezioni sono rimasti in capo ai singoli Comuni mentre le esigue razionalizzazioni di funzioni hanno portato a loro volta a dei doppioni. Che ci costano il doppio. Come lufficio tecnico, riprende il sindaco, che stato lanciato a livello di Unione ma anche rimasto in funzione nel nostro come negli altri municipi. E lUnione non nata ieri, ma ha avuto 11 anni per svilupparsi, anni impiegati invece a creare una inutile sovrastruttura. Con la nuova amministrazione si avvia al tramonto anche il progetto di fusione con la vicina Poggiofiorito. Servirebbe a poco, osser-

Nasce il club Delfinofans Ortona Festa per la promozione del Pescara


ORTONA. Oggi dalle 20.30 nellAntico Feudo, grande festa bianco azzurra organizzata dal Delfinofans Ortona. Si tratta del neonato club di tifosi ortonesi del Pescara calcio che si presenta alla citt. Alla serata saranno presenti giocatori e societ Sar un momento conviviale nel quale ci si potr anche tesserare al club nato recentemente con sede presso la Cantina di Casale Bavi in Contrada Bavi al numero civico 82. Una location molto particolare per seguire le partite fuori casa, proprio, perch sar allestito un maxi schermo allinterno della cantina con centanni di vita. Il presidente del club Rocco Ranalli, ex assessore al commercio della precedente amministrazione del sindaco Nicola Fratino; il vice-presidente Andrea Giambuzzi, mentre alla carica di segretaria Chiara Gentile. Nel corso della serata, dice Giambuzzi, verranno dati premi ai giocatori e una targa alla societ del Pescara. Inoltre, ci saranno tante altre sorprese che non sveliamo ora. Ci sono ancora dei posti per partecipare alla cena. Vi aspettiamo!. Il costo della cena di 20 euro, mentre la tessera annuale del fan club di soli 10 euro. (l.s.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il sindaco Luigi Cellini va Cellini, riunire due Comuni che insieme fanno poco pi di 2mila abitanti. Vedremo se sar il caso di fondare insieme a altri centri vicini una nuova unione, o associarsi a una gi esistente. (f.b.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

N1

Via Dalmazia 9 Centralino 0872/42040 Fax 0872/42169 Pubblicita: 0872/724050

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

e-mail: red.lancianovasto@ilcentro.it

VII

IL CONTO DI PREVISIONE 2012

La giunta pronta ad aumentare le imposte


Pochi fondi nelle casse dellente: previsti rincari per addizionale Irpef, rifiuti e aliquota Imu
LANCIANO. Meno trasferimenti dallo Stato e pi vincoli al bilancio: lamministrazione comunale corre al riparo tagliando le spese superflue e ritoccando al rialzo le tasse. Rincari in arrivo per laddizionale Irpef e le tariffe dei rifiuti solidi urbani e aliquote alte per lImu nel conto di previsione 2012, la programmazione finanziaria del Comune da chiudere fra mille difficolt.

PROPOSTA DI SEL

Spazi aggregativi ai sodalizi che curano aiuole


LANCIANO. Bene lamministrazione sulle aree verdi curate dalle associazioni: in cambio si dia spazio aggregativo. Il circolo di Sinistra ecologia e libert accoglie positivamente lidea lanciata dal Comune di far assumere alle associazioni la cura del verde pubblico. Era un punto del programma al quale tenevamo molto, spiega il coordinatore Giovanni Antonacci, lidea prevedeva una sorta di scambio: spazi aggregativi ai sodalizi che avrebbero dato una mano al Comune. Sel rilancia anche sul censimento degli edifici pubblici. Sappiamo che a buon punto: la nostra proposta per evitare lo spreco di denaro e far respirare le casse comunali, precisa Antonacci, di ricollocare gli uffici comunali in affitto a privati, in edifici vuoti o sottoutilizzati di propriet e, valutare quali edifici possano ospitare pannelli fotovoltaici garantendo, a fronte di un piccolo investimento oggi, un grande risparmio domani. Il 9 giugno Sel d appuntamento a quanti che un anno fa si sono candidati con il partito contribuendo alla vittoria del centrosinistra: Lincontro aperto alla cittadinanza in forma assembleare: tutti potranno dire la loro e noi ascolteremo. (s.so.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sar una manovra difficile, come lo la congiuntura economica attuale, e gi si annuncia aspra la battaglia in consiglio comunale. Il primo vero bilancio di previsione dellamministrazione Pupillo lo scorso anno fu redatto nel giro di tre mesi e approvato ad agosto per via delle elezioni si annuncia erto di spine. Le prime sono rappresentate dai tagli alle entrate, soprattutto dallo Stato, e dai vincoli imposti dal Patto di stabilit. Il Comune in enorme difficolt nel chiudere i conti, conferma lassessore alle finanze, Valentino Di Campli (Pd), il bilancio deve tener conto di una serie di tagli e di vincoli che ci costringe a tagliare servizi, ma non quelli essenziali, e a ritoccare aliquote e tariffe. Probabilmente subiranno rincari laddizionale Irpef e la Tarsu, ritoccate lultima volta nel 2007 dalla giunta

Il sindaco Mario Pupillo rivede al rialzo alcune imposte comunali Paolini (centrodestra). Per quanto riguarda lImu (imposta municipale unica) lorientamento per alzare al massimo le aliquote sulla seconda casa e contenere quelle sulla prima, anche se non saranno proprio al minimo. Su aliquote e rincari la partita non chiusa: si susseguono le riunioni di maggioranza per arrivare a un accordo che soddisfi tutte le forze politiche rappresentate. La diminuzione dei trasferimenti pubblici e lImu ci mettono in condizione di aumentare la tassazione e ridimensionare servizi e manifestazioni, spiega il sindaco Mario Pupillo, che era pronto a partecipare alla manifestazione di protesta indetta a Venezia dallAnci, lassociazione dei Comuni, annullata per il terremoto, nello stesso municipio tanti servizi non sono stati attivati. Lamministrazione dar priorit ai beni primari, ovvero il sociale, che vive un momento drammatico e dove le risorse saranno incrementate, e la scuola come istruzione, sostegno, agevolazioni alle famiglie, asili nido. Non ci saranno opere importanti: investire ci farebbe sforare il Patto di stabilit, continua il primo cittadino, privilegeremo la manutenzione di strade e marciapiedi, larredo urbano e opere immateriali come la zona a traffico limitato e il piano traffico. Tutto il resto sar ridimensionato, penso alla stagione teatrale o alle feste di settembre. Per questanno i cittadini dovranno essere pazienti. Stefania Sorge
RIPRODUZIONE RISERVATA

Coop artigiani, utili e liquidit


La societ di garanzia: pronti ai finanziamenti
LANCIANO. Un utile di 305 mila euro, una liquidit in banca di quasi 10 milioni di euro e un incremento del patrimonio immobiliare di circa un milione di euro. Sono i numeri del bilancio 2011 della Cooperativa artigiana di garanzia Citt di Lanciano, ora diventata ConfidImpresa Abruzzo, approvato allunanimit dallassemblea dei soci nei giorni scorsi. Numeri importanti, evidenziati dal direttore generale Ferdinando Buccella che permette alla cooperativa di affrontare nuove sfide. Siamo fortemente radicati nel territorio ha detto Buccella, abbiamo un rapporto diretto con le imprese, con il mondo economico e abbiamo tutte le carte in regola per operare in regione offrendo finanziamenti controgaranzia a tutte le imprese. Imprese che ora annoverano anche industrie e i liberi professionisti. Contiamo oggi 3.485 soci, ha sottolineato il neo presidente, Americo Di Menno Di Bucchianico, e in virt delle modifiche statutarie aumenteremolattivit su tutto il territorio regionale, fermo restando che punto fondamentale rimarr sempre il rapporto diretto col socio. A conclusione dellassemblea stato conferito il diploma di socio onorario con medaglia doro allex parlamentare Anna Nenna DAntonio per la sua dedizione allattivit politica in favore dello sviluppo delle imprese abruzzesi e dellartigianato. Nel ricevere il premio la Nenna ha sollecitato la Regione a dare maggiore ascolto ai problemi degli artigiani che sono il fulcro delleconomia abruzzese. Teresa Di Rocco
RIPRODUZIONE RISERVATA

I dirigenti della Cooperativa artigiana Citt di Lanciano (foto Paolucci)

Escrementi dei cani su strade e aree verdi il Comune: dai proprietari pi senso civico
LANCIANO. Un appello alla sensibilit e allattenzione per il bene comune arriva dal sindaco Mario Pupillo ai possessori dei cani. Sarei grato, scrive il sindaco, se le nostre strade venissero lasciate pulite dagli escrementi. diventato un disagio per la citt quello degli escrementi dei cani. Diverse lamentele sono giunte a Palazzo di citt al punto che il sindaco si sentito in dovere di rivolgere un pubblico appello ai suoi concittadini. Mi dispiace constatare che le nostre strade presentano escrementi di cani, scrive Pupillo, molti animali di propriet vengono condotti in aree pubbliche o di pubblico accesso come marciapiedi, strade, piazze e zone verdi liberi e senza sistema di controllo provocando disagi e rischi alla cittadinanza e in particolare a non vedenti, bambini e anziani. Il sindaco ricorda che tali azioni costituiscono infrazioni punibili con sanzioni da 25 a 150 euro, ma ammette anche che molto difficile che un vigile colga il reato se non con un pedinamento prolungato, dellanimale e del proprietario, spesso anche infruttuoso. Munirsi di sacchetto e paletta non costa nulla e non crea problemi, conclude. (d.d.l.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Da Vittoria a Unit dItalia, il vice sindaco Valente: per me vale la vecchia indicazione

Sbagliato cambiare nome alla piazza


LANCIANO. Ho dimostrato non solo senso dello Stato, ma buon senso e senso della lancianesit. Usa un giro di parole il vice sindaco Pino Valente per replicare alle dichiarazioni dellorganizzatore delle celebrazioni per il 150 dellUnit dItalia, Alessandro Acciavatti, che lo aveva tacciato di scarso senso patriottico. Queste iniziative sono fondamentali per le nostre comunit. Ho manifestato il mio disappunto nella maggioranza sulle modalit di organizzazione della manifestazione: non ne ho condiviso forma e magnificenza in un momento di difficolt per i cittadini. Di questi tempi noi amministratori abbiamo lobbligo morale del buon senso. Valente entra poi nel vivo delle contestazioni. Per quale motivo cambiare denominazione a un luogo storico quale piazza della Vittoria? Non sarebbe stato pi opportuno condividere la scelta con i cittadini?, si chiede il vice sindaco, quando ho saputo delle personalit istituzionali, Gianni Letta e Giuliano Amato, protagonisti di spicco della prima e seconda Repubblica, chiamate a celebrare liniziativa, le mie perplessit si sono acuite: sono loro che devono trasmettere quel patrimonio di valori di cui i nostri giovani hanno bisogno? Credo di no e con me la gran parte delle persone con le quali mi confronto. Comunque sottolineo il mio appoggio leale allamministrazione guidata da Mario Pupillo. Ma per me piazza della Vittoria rimarr sempre piazza della Vittoria. (s.so.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il vice sindaco Pino Valente conferma il suo pieno appoggio al sindaco

VIII

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

LANCIANO ATESSA CASOLI VAL DI SANGRO


Polemiche nellex consorzio di smaltimento forse per la gestione della discarica giunta in pochi mesi quasi allesaurimento

N2

IL CENTRO

RIFIUTI
ente in fermento

Atessa, centralinista condannato

Respinte le dimissioni di Fantini


Eco.Lan, il direttore pronto a farsi da parte. Il presidente lo conferma
LANCIANO. C fermento nel consiglio di amministrazione (Cda) della Eco.Lan spa, lex Consorzio smaltimento rifiuti. Nei giorni scorsi stata recapitata ai consiglieri e al presidente della societ per azioni la lettera di dimissioni da parte del direttore facente funzioni, Sandro Fantini, in carica dal 2009. Le dimissioni, tuttavia, sono state respinte e al direttore stato non solo confermato lincarico, ma anche prolungato di alcuni mesi. pronto a farsi da parte Sandro Fantini, direttore facente funzioni dellex consorzio smaltimento rifiuti. In una lettera al Cda, ha espresso lintenzione di non rendersi disponibile a uneventuale proroga del suo mandato, giunto ormai in scadenza. Fantini era gi dipendente dellEco.Lan allepoca del conferimento del suo attuale incarico, una condizione che egli stesso aveva tenuto a ribadire nel corso di una recente conferenza stampa in risposta agli attacchi da parte dellamministrazione comunale che chiede da tempo le dimissioni di tutto il Cda. Al centro delle polemiche ci sarebbe la gestione della discarica consortile di Cerratina, giunta in pochi mesi quasi allesaurimento della volumetria disponibile. A tuonare contro il Cda Eco.Lan era stato lo stesso sindaco, Mario Pupillo, e i consiglieri Leo Marongiu e Antonio Bianco, del Pd. Il

Ricarica il telefono a spese della Sevel


ATESSA. Oltre 23 mila minuti di ricarica fatti al proprio cellulare Wind, usando il telefono fisso del proprio posto di lavoro. Un danno per lazienda, la Bt Italia societ di comunicazione telefonica usata dalla Sevel di Atessa, di 2.738,23 euro. Cos, con laccusa di truffa, Federico Scardapane, 49 anni, di Napoli, residente a Monteodorisio, stato condannato, con rito abbreviato dal giudice Francesco Marino, a 8 mesi di reclusione, 100 euro di multa e al risarcimento danni per la Sevel, pari a 2.738,23 euro, pena sospesa. Luomo, rappresentato in tribunale dallavvocato Marco Rinaldi del foro di Vasto, avrebbe approfittato della sua posizione di centralinista dipendente della Bt Italia, societ che gestisce la telefonia allinterno della Sevel, per trarre un ingiusto profitto. Con raggiri e artefizi, avrebbe telefonato dallutenza fissa, ossia dal suo posto di lavoro, al suo cellulare ricaricabile ottenendo cos ben 23.504 minuti di conversazione e danneggiando il datore di lavoro per 2.738,23 euro con laggravante di aver abusato della prestazione dopera. Scardapane ha totalizzato quasi 16 giorni di chiamate in meno di un mese, ossia dal 17 novembre al 12 dicembre 2008, ha riportato in aula lavvocato della Sevel, costituitasi parte civile, Nicola Menardo, del foro di Torino, come risulta dai tabulati telefonici. Per evitare di essere scoperto ha anche mischiato le sue telefonate, con quelle fatte per lavoro, per la Sevel, ma stato indivuato lo stesso. (t.d.r.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

LINCHIESTA

Usura e truffa Di Fazio in libert dopo sei mesi


LANCIANO. stato scarcerato Felice Di Fazio, 52 anni, di Frisa, arrestato il 28 novembre scorso per usura e associazione a delinquere finalizzata alla truffa. Luomo, difeso dallavvocato Michele Di Toro, ha anche ottenuto il dissequestro di una parte dei beni sequestrati nelle indagini, ora chiuse dal sostituto procuratore Rosaria Vecchi. Sono tre gli immobili restituiti su parere del gip Massimo Canosa, spiega Di Toro che ha presentato istanza di dissequestro degli altri beni, sette auto e terreni. (t.d.r.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Cda veniva accusato di scarsa professionalit tecnica e di aver portato la discarica consortile in situazione di grave emergenza. Il presidente della Eco.Lan, Gianpanfilo Tartaglia e lo stesso Fantini, avevano tuttavia prontamente replicato di aver messo in campo ogni azione possibile non solo per scongiurare lemergenza, che di fatto non si verificata, ma di aver attivato anche tutte le procedure previste dalla legge.

Sandro Fantini direttore della EcoLan la societ dei rifiuti

Le dimissioni di Fantini erano tuttavia nellaria da tempo. La lettera dei giorni scorsi conferma un clima di tensioni e di polemiche intensificatesi nelle ultime settimane allinterno della societ con sede in via Arco della Posta a Lanciano. Non ci sono state le dimissioni, rassicura invece il presidente Tartaglia, anzi, abbiamo prolungato lincarico al nostro direttore Fantini. Daria De Laurentiis
RIPRODUZIONE RISERVATA

Citt del miele, Pallante vice presidente


Tornareccio, nomina per il sindaco: cos rilanciamo il paese
TORNARECCIO. Il sindaco, Nicola Pallante, stato eletto vicepresidente vicario delle Citt del miele, lassociazione che riunisce 45 territori che danno origine e identit a oltre cinquanta tipi di miele. La nomina avvenuta nei giorni scorsi durante lassemblea nazionale che si svolta ad Amaroni (Catanzaro). Venerd prossimo Tornareccio, capitale abruzzese del miele, sar protagonista di Tg2 Eat Parade. Pallante affiancher il nuovo presidente, Vincenzo Buccheri, sindaco di Sortino (Siracusa), e lavorer insieme con un comitato di presidenza con altri tre primi cittadini. scimento a Tornareccio per ci che rappresenta nellapicoltura non pi solo regionale ma nazionale, forte della sua significativa produzione in termini di quantit e qualit del miele. Senzaltro questamministrazione ha avuto e continuer a farlo un ruolo attivo nella promozione dei prodotti apistici e del territorio. Venerd durante la trasmissione Eat Parade, lo chef Remo Fioriti preparer piatti e abbinamenti con protagonista il miele di Tornareccio. Il servizio su Raidue sar anche loccasione per raccontare le bellezze del paese e del suo territorio. (m.d.n.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lusi (Giovani democratici): la minaccia delle infiltrazioni esiste, la politica dia risposte

Prevenzione della criminalit mafiosa chiesto un coordinamento tra comuni


ATESSA. Listituzione di un coordinamento di comuni per prevenire le infiltrazioni mafiose: quanto chiede il circolo cittadino dei Giovani democratici allamministrazione comunale. Avviso Pubblico: questo il nome del coordinamento, dovrebbe anche individuare le misure da adottare, in sede amministrativa, per consentire ai Comuni di fronteggiare il rischio originato dallespansione malavitosa in Abruzzo. La minaccia criminale che verte sul nostro territorio, afferma Michael Lusi, segretario dei Giovani Pd, chiama in causa la responsabilit politica degli amministratori e quella civile dei cittadini. Il sindaco Nicola Cicchitti considera distanti e sottovaluta la minaccia cagionata da gruppi criminali che operano in realt territoriali poco distanti dalla nostra. Atessa, per questo, non pu assolutamente ritenersi o dirsi esente dalle infiltrazioni mafiose, poich nessun territorio lo . Dellargomento se n discusso anche a ridosso delle recenti votazioni. Trovo gravissimi gli episodi che si sono verificati durante la campagna elettorale in cui il sindaco Cicchitti, a pi riprese, ha pubblicamente irriso, assicura il presidente dei Giovani democratici di Atessa, lidea avanzata dal Movimento per Atessa Unita di aderire allassociazione Avviso Pubblico. Oggi, con la stessa convinzione, ripresentiamo a Cicchitti la nostra proposta. (m.d.n.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Nicola Pallante sindaco di Tornareccio

Contestualmente stato eletto anche il nuovo consiglio direttivo, che vede la partecipazione di quattordici territori del miele tra cui anche Roccascalegna. Questa nomina, dice Pallante, un ulteriore ricono-

ISTITUTO FERMI

Progetto dintegrazione degli studenti


Dalle 9, nellItcg Fermi, incontro-dibattito con i ragazzi del biennio e con gli alunni delle quinte del I circolo didattico in occasione della proiezione del film-documentario Tocar y luchar del regista venezuelano Alberto Arvelo. Lincontro organizzato in collaborazione con lassociazione Amici della Musica Fenaroli per lintegrazione tra diversi linguaggi.

Fagnilli: la strada Pizzoferrato-Quadri intitolata a Lear


Il consigliere provinciale Idv: in scritti e pitture ha decantato le bellezze dei paesi del Medio Sangro
PIZZOFERRATO. Cade in questi giorni il bicentenario della nascita del viaggiatore inglese Edward Lear, che a met Ottocento visit e descrisse lAbruzzo in un libro rimasto sconosciuto fino a pochi anni fa (Viaggio illustrato nei tre Abruzzi, 1843-1846), tradotto da Ilio Di Iorio e pubblicato a Sulmona negli anni 70. Lear fu scrittore e poeta, ma anche illustratore e pittore, come lo furono inglesi e tedeschi che tra il Settecento e lOttocento intraprendevano il Grand Tour alla scoperta del Bel Paese, il cui Meridione - e lAbruzzo in particolare - era sconosciuto. Nel 1843 Lear percorse a piedi anche lAbruzzo Citeriore (lattuale provincia di Chieti), dopo essere passato accanto al lago del Fucino, Sulmona e la Valle Peligna, per poi dirigersi a Pizzoferrato e Montenerodomo, dove fu ospite della famiglia De Thomasis nel palazzo dirimpettaio a quello dei Croce. Gli Abruzzi erano fuori dai giri turistici del tempo per il territorio impervio, per la paura dei briganti e delle supposte condizioni poco civili degli abitanti. Opinioni smentite da Lear, che lod lospitalit delle popolazioni, i paesaggi mozzafiato, la bellezza dei centri storici che a lui mettevano la voglia di tornarci, come dice riferendosi a Casoli. Da Montenerodomo ridiscese per Torricella e poi Gessopalena, dove incapp in una fiera (gli uomini indossavano cappelli a punta, le persone avevano un aspetto molto civile, scrisse), per poi dirigersi verso Lanciano dove ebbe problemi con la burocrazia municipale. I disegni di Lear hanno una prospettiva tutta particolare, tanto che il consigliere provinciale Palmerino Fagnilli (Idv) intende riscoprirli invitando la Provincia a intitolare al viaggiatore inglese la strada provinciale 164 tra Quadri e Pizzoferrato, da dove Lear disegn diverse prospettive paesaggistiche comprendendovi i centri abitati. Per Fagnilli, Edward Lear fu il primo a praticare il trekking, a inventare i percorsi-natura, a usufruire dellospitalit di un primitivo sistema di albergo diffuso. Fu, insomma, lantesignano di un turismo verde e culturale su cui lAbruzzo deve scommettere nel rispetto di quella che Fagnilli chiama la prospettiva Lear. Gino Melchiorre
RIPRODUZIONE RISERVATA

SANTA MARIA DEI MESI

Spettacolo allievi della scuola teatrale


Alle 21 nel Teatro Studio di via Santa Maria dei Mesi spettacolo Il berretto a sonagli tratto da Pirandello. La rappresentazione a cura degli allievi della scuola teatrale.

CASOLI

Festa della madonna addolorata


Domani sera nel centro storico a partire dalle 20 celebrazioni per la Festa della Madonna Addolorata con spettacolo canoro di gruppi folkloristici e a seguire fuochi pirotecnici.

V1

Via Dalmazia 9 Centralino 0872/42040 Fax 0872/42169 Pubblicita: 0872/724050

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

e-mail: red.lancianovasto@ilcentro.it

XXI
Le palazzine poste sotto sequestro dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Vasto e a destra il procuratore capo Francesco Prete

Il sostituto Enrica Medori che ha coordinato le indagini e sotto i cartelli di sequestro (foto di Gianfranco Dacc)

RESIDENCE SULLA COSTA

Sigilli a 178 appartamenti: sei indagati


Abusi edilizi, sequestrati palazzine in costruzione e quattro ettari di terreni
VASTO. Sigilli alle case in costruzione sulla riviera. Il giudice delle indagini preliminari del tribunale di Vasto, su richiesta della Procura, ha disposto il sequestro preventivo del complesso edilizio residenziale in via di realizzazione denominato Cono a mare, a ridosso della costa. Sei gli indagati: il committente dei lavori, il legale rappresentante della societ, un tecnico privato e tre funzionari comunali. Secondo la Procura per realizzare lopera sarebbero stati aggirati i vincoli normativi e le abitazioni private sarebbero state edificate in assenza di un piano di assetto del territorio. Poco importa se il Comune aveva rilasciato ai proprietari i titoli abitativi. Per la magistratura quei titoli sarebbero illegittimi. I reati contestati nel provvedimento emesso dal Gip riguardano una presunta lottizzazione abusiva e un intervento edilizio ritenuto illegittimo. stato realizzato un edificio multipiano in unarea non urbanizzata e in assenza di un piano di lottizzazione, si legge nel comunicato firmato dal procuratore della Repubblica, Francesco Prete. In totale sono stati sequestrati 178 appartamenti e quattro ettari di terreno adiacente i fabbricati. Il sequestro disposto dalla dottoressa Enrica Medori supportato da perizie tecniche che hanno confermato le violazioni, aggiunge il magistrato. I sigilli sono lepilogo di lunghe e laboriose stanza di quaranta giorni dal sequestro di altre quarantasette villette sulla collina residenziale di Montevecchio, riaccende in citt il fuoco delle polemiche sui fiumi di cemento che per anni sono stati versati sulle colline e lungo la costa. Ledilizia finita nel mirino della magistratura vastese una decina di anni fa. Decine le villette e i condomini sequestrati da contrada Canale, a nord dellabitato di Vasto, a contrada San Tommaso. Diverse le contestazioni. Qualche fabbricato, dopo una lunga battaglia giudiziaria, stato dissequestrato. Altri sono ancora fermi. In questutima vicenda la magistratura contesta la legittimit dei titoli abitativi rilasciati dal Comune. Un pool di avvocati gi pronto a confutare lipotesi accusatoria. Tanti i commenti di plauso per i giudici e le forze dellordine. Senza entrare nel merito di questultima vicenda non pu non essere fatto un plauso al procuratore Francesco Prete e ai giudici che stanno dimostrando unattenzione seria e puntuale su una questione che in passato ha afflitto la citt: ledilizia selvaggia, sostengono lassociazione Codici e Stefano Moretti (Azzurro per la libert). Grande la soddisfazione stata espressa anche da qualche ambientalista. Paola Calvano
RIPRODUZIONE RISERVATA

indagini. Mesi di controlli, accertamenti e verifiche. Il blitz scattato ieri mattina poco dopo le nove. A mettere i sigilli al residence che sorge a pochi metri dallo sbocco della galleria ferroviaria Fioroni sono stati i carabinieri coordinati dal capitano Giuseppe Loschiavo, e gli agenti del commissariato guidati dal dirigente Cesare Ciammaichella. Il valore degli immobili sequestrati di diversi milioni di euro. Molti appartamenti sono stati venduti a

privati che li hanno acquistati in buona fede. Come potevo immaginare che ci fossero irregolarit se lappartamento che ho acquistato aveva labitabilit? ha commentato amaramente uno dei proprietari. Il sequestro preventivo si abbattuto su 178 famiglie come un fulmine a ciel sereno. Qualcuna annuncia ricorsi. Lo stesso gli indagati. Lamministrazione comunale per il momento non si pronuncia. Certo che il provvedimento, arrivato a di-

XXII

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

VASTO S.SALVO CASALBORDINO GISSI V.SINELLO TERMOLI

V2

IL CENTRO

LA SENTENZA SUL CLUB LULU

Prostituzione al night, tutti assolti


Il giudice: Il fatto non sussiste. I tre indagati in carcere per 26 giorni
VASTO. Il fatto non sussiste. Sono le conclusioni a cui ieri giunto il giudice delle udienze preliminari (Gup) del tribunale di Vasto davanti al quale sono comparsi Nunzio Bomba, 36 anni, di Castel Frentano, Giancarlo Piva, 59, di Cisterna Latina, e Giuseppe Filippetti, 58, di Roma, arrestati due anni fa al termine di una indagine sulla gestione del club privato Lul. I tre, che dovevano rispondere di favoreggiamento della prostituzione, sono stati assolti con formula piena. Nunzio Bomba, presente in aula, ha ascoltato la sentenza in silenzio. Solo lo sguardo di gratitudine rivolto al suo difensore, lavvocato Alessandro Orlando, ha tradito il suo stato di animo, la fine di un incubo. Ho sempre creduto che il mio cliente fosse innocente, per questo oggi ho chiesto il rito abbreviato, stato il telegrafico commento dellavvocato Orlando. La vicenda risale allestate 2010. I tre vennero arrestati dai carabinieri e trascorsero 26 giorni in carcere. La vicenda, una storia di intrecci di coppie e scambi di partner, provoc un terremoto in citt e nel circondario. Nel club priv Lul, in corso Mazzini, secondo le accuse avvenivano incontri non leciti ai quali partecipavano anche prostitute dei Paesi dellEst. Nel corso di un blitz furono trovate stanze da letto addobbate a me-

CUPELLO

Furto di scooter e spaccio dal giudice i tre arrestati


CUPELLO. Saranno interrogati domani alla presenza degli avvocati difensori Angela Pennetta e Gianni Menna, i giovani Andrea Sciascia, 27 anni, di Cupello, Roberto Gigliotti, 26 anni, di Vasto e Ayyad Bouchaib, 22 anni, marocchino residente a Monteodorisio. I tre sono agli arresti domiciliari da venerd scorso con laccusa di furto, ricettazione e spaccio. Secondo i carabinieri i tre insieme ad altri tre coetanei denunciati a piede libero si erano specializzati nei furti di ciclomotori (lultimo sarebbe avvenuto qualche giorno fa in piazza Rossetti a Vasto). I motorini venivano ricettati o smontati. Con il ricavato dei furti gli indagati si sarebbero procurati la droga. Tutto sarebbe avvenuto allinsaputa delle famiglie. A incastrare gli accusati il contenuto di alcune intercettazioni telefoniche. Nel corso delle perquisizioni che hanno precedeto gli arresti i carabinieri hanno recuperato anche telai di moto e pezzi di ricambio, diversi grammi di hascisc e materiale per il confezionamento della droga. Questa mattina gli avvocati cercheranno di smontare il castello accusatorio dei magistrati. Larresto dei tre ragazzi ha suscitato stupore a Cupello. In tanti hanno appreso la notizia con incredulit. Ma i carabinieri assicurano di aver in mano diversi elementi probatori. (p.c.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

VICINO ALLOASI

Impianto Puccioni chiesto il riesame sul parere negativo


VASTO. La Puccioni chiede il riesame del parere negativo sul progetto Recogen al Comitato valutazione impatto ambientale della Regione. Lo dice il Wwf. Il Comitato Via si riunir il 5 giugno. Va scongiurato questo ennesimo insediamento, dice Ines Palena, del Wwf, in unarea troppo fragile e importante dal punto di vista ambientale, a due passi dal cuore della riserva di Punta Aderci, che anche Sito di interesse comunitario. Il Comitato Via confermi il giudizio negativo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

glio e anche un confessionale. Al termine di un anno di indagini il pm Giancarlo Ciani chiese per i tre indagati il rinvio a giudizio. Ludienza preliminare era in programma ieri. In apertura di udienza per lavvocato Orlando ha chiesto e ottenuto per il suo assistito, Nunzio Bomba il procedimento con rito abbreviato. Il mio cliente gestiva un circolo privato in cui erano i clienti che organizzavano serate e giochi a tema ma

Una camera da letto allestita nel club privato Lul

nella pi assoluta legalit. Nessuno degli indagati ha procacciato niente, ha ribadito nel corso della sua arringa difensiva il legale chiedendo lassoluzione per Bomba. Il giudice lo ha ascoltato: Bomba stato cos assolto con la formula perch il fatto non sussiste. Ne consegue che anche gli altri due indagati, che avevano gli stessi capi dimputazione, sono innocenti. (p.c.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CASO

Fuoristrada a fuoco, seguita la pista del dolo


In fiamme lauto di un operatore turistico: chiesta la perizia
cuito. Non sono state trovate tracce di liquido infiammabile vicino al veicolo e non pare ci siano segni di effrazione al mezzo. La certezza assoluta che si sia trattato di un banale imprevisto provocato dal surriscaldamento del fuoiristrada per non c. Sar un esperto, quindi, a fornire maggiori risposte a E.P. Il compito del perito non sar facile. Il fuoco ha incenerito tutto cancellando anche molte tracce. La scintilla si accesa poco dopo le dieci. Quando un passante si accorto del fuoco era gi tardi: le fiamme avevano gi divorato gli interni dellauto. Allarrivo dei vigili del fuoco il fuoristrada era ormai irrimediabilmente distrutto. E.P, vuole essere certo che a provocare il danno non sia stato il gesto scellerato di qualche teppista. Proprio a Vasto marina si sono verificati in passato diversi incendi dolosi. Legittima lesigenza di sicurezza delloperatore al quale anche le forze dellordine cercheranno di dare al pi presto una risposta. Uno degli ultimi incendo dolosi nel comprensorio aveva interessato unauto rubata a San Salvo, di propriet di un dipendente pubblico, e trovata in fiamme sulla fondovalle Treste. Sulla vicenda indagano i carabinieri. (p.c.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

VASTO. Giallo in citt sullimprovviso incendio che ieri mattina ha distrutto il fuoristrada di E.P., operatore turistico. Il veicolo era parcheggiato su lungomare Dalmazia. Il rogo, divampato poco dopo le 10, ha completamente distrutto la vettura. Secondo i vigili del fuoco le fiamme sarebbero state alimentate da un corto circuito. Il titolare, su consiglio dell suo avvocato, Giovanni Cerella ha richiesto unulteriore perizia. Un esperto analizzer i resti inceneriti della vettura venerd mattina. Lauto stata trasferita in un deposito e messa a disposizione degli investigatori. Chiede chiarezza E.P.

I resti del fuoristrada e lispezione dei pompieri (Dacc) Troppi gli incendi e gli atti vandalici compiuti sul litorale. Loperatore balneare, che anche componente della marineria vastese, vuole scoprire con assoluta certezza quali sono le cause che hanno provocato il devastante rogo che ha completamente distrutto la sua auto. I vigili del fuoco propendono per lipotesi del corto cir-

LINIZIATIVA
Gli alunni alla manifestazione sui tappi per la beneficenza VASTO. La solidariet trionfa e i tappi delle bottiglie, plastica colorata apparentemente priva di valore, acquisiscono un grande significato e contribuiscono a sostenere la ricerca oncologica. Donare un aiuto concreto, anche se piccolo, a chi ammalato, il senso della terza edizione di Stappiamo e raccogliamo per lAirc, manifestazione promossa dallIiss Pantini-Pudente e abbinata a un progetto didattico messo a punto con un duplice obiettivo: sostenere lassociazione che si occupa della ricerca oncologica donando il corrispettivo in euro dei

La manifestazione del Pantini-Pudente per favorire solidariet e raccolta differenziata

I soldi dei tappi alla ricerca sul cancro


tappi pesati al Corepla Ecotec di Ortona; riciclare e differenziare i rifiuti. Lappuntamento conclusivo si tenuto al PalaBcc e hanno partecipato tutte le scuole del comprensorio coinvolte nelle attivit coordinate dal docente del Pantini-Pudente Nino Gambuto. I ragazzi dello scientifico Mattioli hanno ricordato il loro ex compagno Davide Centofanti, scomparso nel terremoto dellAquila, ma sul palco si sono avvicendati il soprano nipponico Noriko Oto, lacropole flag man Alex Musiaco, la corale vastese Warm up e Alberto

Baiocco, concorrente vastese del Grande Fratello di due anni fa. Presente anche il vice presidente del Pescara cal-

cio Amerigo Pellegrini, che ha festeggiato il passaggio in serie A. A conclusione della manifestazione, la consegna

dei fondi raccolti al consigliere responsabile in provincia dellAirc Abruzzo, Maria Rita DOrsogna, da parte di

Letizia Daniele, dirigente del Pudente-Pantini. Simona Andreassi


RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CENTRO

PAGINA APERTA
ono allibito delle disposizioni adottate dalla Provincia di Teramo sul piano di controllo selettivo del cinghiale. Nel regolamento si legge che, laddove verranno effettuati prelievi con la tecnica della girata, oltre ai selecontrollori verranno ammessi in misura del 40% anche cacciatori senza il tesserino che abilita ai prelievi selettivi. In qualit di presidente della sezione di Teramo dellUrca mi sento in dovere di esporre quanto segue. La caccia di selezione si propone su tutto il territorio italiano come alternativa conservativa ed ecocompatibile alla caccia tradi-

PA

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

15

LA LETTERA

La beffa dei corsi di caccia selettiva


zionale fatta solo di prelievo, anacronistica e impopolare. Laddove viene regolarmente praticata si osservano costantemente miglioramenti numerici e qualitativi della fauna prelevabile. Ma proprio perch trattasi di una forma diversa di prelievo, che comporta anche preparazione e conoscenza della biologia della specie, in tutta Italia le Province indicono corsi di formazione per selecontrollori con lezioni teoriche, prove pratiche e esami finali, il tutto riconosciuto dallIspra, organo superiore di controllo della caccia di selezione. Anche la Provincia di Teramo negli anni scorsi si fornita, con corsi di formazione, di un numero considerevole, e secondo me esuberante, di cacciatori di selezione, utilizzati in poche occasioni. Per questo, considerando i circa 400 selecontrollori abilitati e in attesa di essere utilizzati, so-

no sconcertato dalla decisione di far praticare prelievi selettivi a cacciatori non formati. Personalmente non avrei aperto ai non selecontrollori qualora le adesioni degli abilitati, fossero risultate insufficenti. Non bisogna essere degli indovini per immaginare la delusione dei cacciatori di selezione che vedono sfuggire unoccasione per mettere in pratica quanto appreso. Una decisione incomprensibile, come dire: per guidare occorre la patente, ma per questa volta, anche chi non ne in possesso, guida come gli altri. Giovanni Muzii Presidente Urca Teramo

LAquila rinasca a misura di disabili

Non solo calcio, il Pescara e Zeman ci hanno regalato svago e riscatto


uzza dur. Questo cartello campeggiava sabato nella curva nord dello stadio Adriatico di Pescara nel corso della trionfale serata in cui il Pescara calcio, battendo la Nocerina e balzando al primo posto del campionato di Serie B, concludeva una straordinaria stagione calcistica e non. E in effetti alla fine della serata, dopo i festeggiamenti, i cori, gli applausi, i giri di campo, gli spari, le emozioni e le commozioni, gli abbracci, in tanti siamo usciti dallo stadio con la convinzione un po amara, e gi nostalgica di aver vissuto in questi 10 mesi una eccezionale avventura. Ed in tutti noi, sul piano umano c sempre la tendenza a voler perpetuare i momenti positivi della nostra esperienza umana. E quindi in tantissimi vorremmo, tuttora, che le sensazioni vissute, le gioie, ma anche i momenti di dolore dentro e fuori lo stadio, in questo unico e irripetibile anno calcistico dei ragazzi di Zeman durassero il pi a lungo possibile per continuare ad arricchire la vita di ciascuno di noi. Limpresa di Zeman e del Pescara non stata importante solo sul piano sportivo e calcistico, ma ha rappresentato qualcosa di importante sul piano sociale in un momento di grave difficolt e depressione non soltanto economica. Il calcio del Pescara di Zeman stato pura poesia, qualcosa di bello e esaltante con dei grandi artisti della pallone come Verratti, Insigne, Immobile, Caprari, Cascione, Sansovini che hanno esaltato tutti con le loro fantasie, ma tutta la squadra sembrata una grande orchestra che ha prodotto calcio al livello pi sublime con un grandissimo direttore. E personalmente devo ringraziare un mio cugino acquisito, Bruno Ghilarducci, che a giugno scorso mi disse: Se il Pescara prende Zeman dobbiamo fare labbonamento perch vedremo uno spettacolo unico. E io, che ero stato allo stadio una volta nella mia vita, ho seguito il suo consiglio e insieme ad un collega di sindacato, Renato Procacci, non ho mancato allappuntamento. Ricordo, nelle prime partite, il commento dei miei vicini di tribuna: Lanno scorso per vedere un tiro in porta non bastavano 90 minuti, ora dopo un quarto dora abbiamo gi tre goal. Abbiamo visto questa squadra crescere nella consapevolezza dei propri mezzi e delle grandi potenzialit. E i risultati sono andati al di l di ogni aspettativa. Con una grande operazione di immagine per la citt di Pescara e per lAbruzzo allattenzione del mondo calcistico nazionale e internazionale. Ma questi mesi sono stati importanti anche sul piano sociale. Zemanlandia stato il pi grande ammortizzatore sociale del nostro territorio martoriato dalla crisi. Allo stadio ho incontrato molte persone in difficolt, lavoratori che avendo perso il lavoro erano in crisi didentit, pensionati e pensionate che non hanno perso una partita, tantissimi giovani in cerca di un futuro, donne, tante donne tifose e non solo al seguito dei mariti o fidanzati, una grande umanit che andata a vedere il Pescara come momento di sano svago, ma anche come occasione di riscatto personale, per trovare la necessaria fiducia per andare avanti. Forse in questi mesi questo sar laspetto sociale che potrebbe mancare e su cui varrebbe la pena di riflettere. Leggo sul supplemento culturale del Corriere della Sera di domenica 27 maggio u.s. un articolo di Tommaso Pellizzari che dice: Nel calcio neo liberista i ricchi sempre pi ricchi. E i poveri sempre pi poveri. Come a dire le grandi squadre vincono sempre e le piccole perdono sempre. Ebbene Zeman e il Pescara questanno hanno sconfitto anche questa teoria e vinto un campionato contro tante squadre pi ricche economicamente ma che hanno espresso un calcio inferiore al nostro. Soprattutto per questo la mia gratitudine personale nei loro confronti e sar sempre grande. Nicola Primavera Direttore Patronato Inca Cgil Pescara

I biancazzurri hanno mostrato che non si deve essere ricchi per saper vincere

La Citt dellAquila ha unopportunit nata dal disastro del terremoto. Ricostruire una citt a misura duomo, applicando il concetto dellaccessibilit universale. necessario sviluppare una politica locale, orientata a favorire lintegrazione sociale delle persone con disabilit e la loro partecipazione attiva nella societ attraverso laccessibilit e la mobilit. Un ambiente urbano accessibile e privo di barriere culturali e architettoniche accoglie le diversit e crea uguaglianza di opportunit. Le azioni di promozione dellaccessibilit e della mobilit della persona con disabilit incrociano molti ambiti di azione di un comune, da quello dei servizi sociali allurbanistica, ai trasporti, alla scuola ecc. La trasversalit del tema richiede di organizzare e dare impulso allattivit amministrativa in modo da consentire che esigenze e diritti delle persone con disabilit siano rappresentate in tutti gli ambiti decisionali, di gestione e controllo rilevanti. Per questo necessario adottare le linee guida su accessibilit e mobilit urbana (linea guida per gli enti locali) che suggeriscono di avere uno specifico riferimento politico allinterno dellamministrazione e unorganizzazione che attribuisca a una specifica entit amministrativa, la responsabilit di realizzare e monitorare le azioni di sostegno delle persone con disabilit. Abbiamo letto la lettera del presidente della Uildm dellAquila e ci uniamo alla sua richiesta al Sindaco Massimo Cialente di poter nominare (in giunta o in consiglio) Massimo Prosperococco, cittadino che conosce in prima persona il vero significato del termine barriera. Rappresenterebbe il vero valore aggiunto per dare una vera risposta ai diritti umani e per essere in linea con la filosofia adottata da tutte le associazioni nazionali che tutelano le persone con disabilit: Niente di noi senza di noi. Senza entrare nel merito delle questioni politiche che non ci competono, ci sembra oltretutto che Massimo Cialente abbia avuto anche un ottimo consenso elettorale. Prosperocco potrebbe avere la delega alle politiche per la disabilit, accessibilit e mobilit urbana - il Comune potrebbe creare un osservatorio su accessibilit e fruibilit urbana e il sindaco esserne il coordinatore. Osservatorio previsto anche dalla Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilit. Scusate la domanda: le quote rosa s, la disabilit no? LAquila ha gi soffer-

FULVIO E VERONICA SPOSI BIANCAZZURRI. Fotografia di Mino Gelsomoro I lettori possono inviare le loro foto a lettere@ ilcentro.it oppure al sito www.ilcentro.it to abbastanza, non pu pagare anche i compromessi o i giochi di potere dei partiti o della politica. Non chiediamoci poi perch esiste questo disamore per una politica troppo distante dai problemi reali dei cittadini. Sapr Laquila cogliere questa opportunit? Claudio Ferrante Presidente Carrozzine Determinate Abruzzo no a che vedere con la parit dei diritti della cittadinanza rispetto alla fruizione di risorse e tecnologie che possono dare un aiuto non indifferente a tutta leconomia. Non mi riferisco, ovviamente, alle piste ciclabili, utilissime nella lunghissima ed omogenea fascia costiera, quanto alla realizzazione del sistema Wi-Fi free per lutilizzo di internet sia per motivi di studio, che di lavoro e di svago. Limportanza di questo strumento per leconomia tale che il governo Monti, attraverso la Cassa Depositi e prestiti, ha sbloccato 500 milioni di euro per consentire una connettivit superveloce con fibra ottica ad almeno 30 citt italiane (per lAbruzzo solo Pescara) entro il 2017... Penso che la Regione dovrebbe fare uno sforzo ulteriore per consentire anche ai maggiori comuni delle zone interne la possibilit di fruire, almeno per ora, del sistema Wi-Fi e, soprattutto, fare in modo che la ricostruzione di LAquila possa diventare occasione per inserire questa citt fra quelle destinatarie degli investimenti per la connettivit superveloce. Giovanni Di Nino Sulmona

Il calcio malato che nessuno cura


Caro Direttore, a trentanni dai primi scandali, assistiamo ancora una volta allennesimo terremoto del calcio corrotto: diciannove tra arrestati ed inquisiti, calciatori pi o meno noti, persino un famoso allenatore, affogati tutti nel pozzo nero del calcio scommesse e delle partite truccate. Sembra quasi che litalica corruzione, spesso dilagante nelle istituzioni dello Stato e nei partiti politici, abbia contaminato qualcosa che, come ogni sport che si rispetti, basato esclusivamente sulla sana e leale competizione, sul rispetto delle regole e degli avversari, sulla trasparenza e il merito del risultato. Invece ci troviamo ancora una volta, come tifosi e cittadini italiani, a dover osservare, non senza dolore e rabbia, pratiche e maneggi di denaro consumati allombra di bande criminali asiatiche, in cui si decidono goal addomesticati e falsi risultati davanti a folle festanti e drammaticamente ignare. Continuiamo a chiederci come mai non vengano comminate sanzioni e punizioni esemplari e che si rimandi sempre ogni azione ad un futuro lontano, mentre sarebbe necessario ed urgente salvare il calcio italiano da una metastasi gravissima ed ormai grave ed inaccettabile. Ne va della sopravvivenza stessa dello sport ed in particolare del nostro calcio, grande malato. Antonio Taraborrelli Pescara

Wi-Fi sulla costa E le zone interne?


Signor Direttore, ho letto sul quotidiano del 28 maggio che la Regione si appresta a finanziare, per fini turistici, lestensione del Wi-Fi e piste ciclabili per la costa abruzzese. Ottima idea, ma decisamente discriminante per laltra met (anche territorialmente) dellAbruzzo, cio la provincia aquilana. Le zone interne, in questo modo, continuano ad essere le cenerentole di scelte che nulla han-

P1

spettacoli@ ilcentro.it

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

16

Per il Teatro Stabile dAbruzzo

di Barbara Di Gregorio
onfesso di aver nutrito ben poche aspettative nellapprocciare gli otto racconti finalisti del concorso racconti contro la guerra, organizzato dallassociazione letteraria Montesilvano Scrive, in collaborazione con Emergency, e giunto questanno alla seconda edizione: protagonista della letteratura di sempre, sfruttato, per non dire abusato, in ogni suo aspetto, il tema del ripudio delle armi mi sembrava tanto banale da non poter ispirare che vicende altrettanto vistosamente banali. stata dunque una discreta sorpresa trovarmi di fronte un caleidoscopio di storie e di stili tanto profondamente diversi luno dallaltro: proprio perch la guerra assenza indiscriminata di regole, forse, il suo potenziale narrativo non finir mai di stimolare la creativit di chi per mestiere o passione trasforma la vita in pagina scritta. I racconti che mi hanno colpita meno sono quelli di chi ha affidato la dimostrazione dellorrore solo alla propria bella scrittura, componendo non-storie che vivono solo di immagini forti e dicono poco pi di un buon libro fotografico. Ho apprezzato per contro, nella maggior parte degli altri, lo sforzo di cercare le proprie ragioni negli aspetti meno scontati del tema. I ricordi dei nonni che temevo onnipresenti affiorano solamente qua e l, negli otto racconti finalisti, e devo ammettere molto raramente sono fini a se stessi. Queste storie contro la guerra vivono piuttosto di gesti concreti, in una tensione continua a puntare i riflettori su dettagli, anche minimi, che abbiano per la forza di coinvolgere il lettore portandolo con s sotto i bombardamenti oppure tra le macerie: la maglietta di Michael Jordan, per dire, addosso a un bambino colpito per errore da un soldato americano durante una ronda: era stato proprio lui a regalargliela, con la promessa a guerra finita di por-

LINTERVISTA

Scrivo la memoria della mia terra


Parla Valentina Di Cesare, vincitrice del contest Racconti contro la guerra

Mi sono ispirata a un episodio reale che mia nonna ha raccontato uninfinit di volte: due contadini uccisi per rappresaglia

LECCIDIO DI CASTEL DI IERI


Domani, il racconto vincitore delledizione 2012 del contest letterario Montesilvano Scrive e scritto da Valentina Di Cesare narra dal punto di vista di uno dei protagonisti, in forma epistolare, un episodio realmente accaduto a Castel di Ieri il 9 marzo del 1944. Due giovani del paesino nellAquilano, Giuseppe Campomizzi e Giovanni Di Benedetto, vennero fucilati dai fascisti della Repubblica di Sal dopo un processo sommario che li vedeva accusati della morte di due militi fascisti avvenuta due giorni prima, durante una colluttazione. Sullepisodio lingegnere appassionato di storia Maurilio Di Giangregorio ha scritto un libro dettagliato: I Martiri di Castel di Ieri. bri destinati al rogo dal cancelliere nazista Joseph Goebbles, in Stipati di Manuela Chiavaroli, e la voce di un neonato, anche se a tratti poco credibile, che ci racconta il viaggio della speranza compiuto insieme alla madre dallinferno del Chad al paradiso italiano. Del racconto vincitore, Domani, colpisce il candore con cui il protagonista analfabeta immagina di scrivere alla madre per spiegarle la sua prossima morte. Ne abbiamo parlato con lautrice Valentina Di Cesare, insegnante di italiano e giornalista. Racconti contro la guerra stato il tuo primo concorso letterario? stata la prima volta che ho letto un mio scritto di

I miei autori preferiti sono Pennac, Benni e Buzzati capaci di fondere i toni della tragedia con quelli della commedia

tare lui e sua sorella a vivere con s negli Usa (Paradise city di Stefano DElia); oppure le gallette che un altro soldato regala a un altro bambino un attimo prima che questi impugni una pistola e lo ammazzi (Linea di confine di Giordano Silvetti). Altre storie stupiscono per la scelta del punto di vista: quello di un kamikaze, in Cento Vergini di Yassmen Trinca, che si scopre solo alla fine del racconto deciso a farsi esplodere tra i suoi fratelli musulmani; quello dei li-

fronte a una giuria e a un pubblico, non maspettavo sarebbe stato cos faticoso: si tratta di mettere a nudo di fronte a perfetti sconosciuti i propri sentimenti e la propria sensibilit. Una bella esperienza, in ogni caso, necessaria. Come giornalista di cosa ti occupi? Collaboro con un giornale del mio paese, Castel di ieri, e con altre pubblicazioni a carattere regionale. Delle cose che pi mi appassionano, cio lIran e i Balcani, mi

occupo per lEast Journal, una pubblicazione che ospita i contributi di molti giovani giornalisti impegnati sui fronti dellEuropa dellest. In Domani per racconti una guerra delloccidente, la seconda mondiale, e ambienti la tua storia nella campagna abruzzese. Il racconto ispirato a un episodio reale che ho sentito raccontare da mia nonna uninfinit di volte: Giovanni e Giuseppe, i contadini portati via dai loro campi e trucidati per vendicare la morte di altrettanti soldati tedeschi, sono una memoria ancora viva a Castel di Ieri. Nel racconto lascio intendere che siano vittime innocenti: la versione dei fatti che conosco, ma in paese si discute ancora se non siano stati davvero loro ad uccidere quei due soldati. Proprio perch mi ispiro a una storia vera, ma sotto alcuni aspetti incerta, stamattina nel trovare il racconto sul giornale ho avuto quasi timore di avere offeso qualcuno. Quella che ho scritto la verit del mio racconto: non per questo pretendo di sapere come siano andate davvero le cose. Eppure forse, oltre che dal tuo stile, e dal tuo lavoro attento sulla voce del protagonista, la forza del racconto viene proprio dal fatto di essere una storia vera. Non sarei mai stata capace di inventare una storia del genere: per quanto possa sembrare strano non il mio stile, ma a furia di sentirla raccontare mi sera incisa nellanima e sentivo il bisogno di condividerla. Pensa che i miei autori preferiti sono Pennac, Benni, Buzzati, e tutti quelli che come loro sono stati capaci di fondere nelle loro storie i toni della tragedia e quelli della commedia. Per il racconto mi ha aiutata il libro I martiri di Castel di Ieri dello studioso Maurilio Di Giangregorio: stato il primo a fare della 2 guerra mondiale, attraverso unaccurata raccolta degli atti e delle dichiarazioni dei testimoni, un racconto storico legato al territorio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Prevista la proiezione del documentario di Piva Pasta nera

ratelli dItalia? Questo il titolo della prima iniziativa pubblica organizzata dal comitato promotore del Club Unesco di Pescara, la cui costituzione verr ufficializzata venerd, 1 giugno, dalle ore 9, al Circus di Pescara con un incontro dibattito che prevede anche la proiezione del film Pasta nera (2010) del regista Alessandro Piva. La nascita di un club Unesco in Abruzzo verr salutata anche dalle autorit, dopodich sar il presidente del comitato Unesco di Pescara, Italo Lupo, a presentare lincontro. LUnesco lOrganiz-

Pescara, nasce il comitato Unesco


Venerd al Circus la presentazione a scuole e citt
zazione delle Nazioni Unite per leducazione, la scienza e la cultura. Da oggi si inserisce il neo costituito Club Unesco Citt di Pescara, il quale, aderendo alla Federazione nazionale, si propone unattuazione in concreto della delega ricevuta dallAssemblea generale delle Nazioni Unite, di diffondere e promuovere la Dichiarazione universale dei Diritti umani e, per essa, la pace tra i popoli, spiega il presidente. Per questa prima uscita pubblica stato scelto il film documentario di Piva Pasta nera, premiato alla rassegna Controcampo italiano alla 68 edizione della Mostra del Cinema di Venezia, che racconta un episodio storico poco noto. Al termine della seconda guerra mondiale lItalia devastata; tra le profonde ferite lasciate dal conflitto quella forse pi dolorosa la condizione dei minori, specie nel Mezzogiorno. Nel clima di fervore della ricostruzione, e con le rivolte dei contadini in Puglia e in Campania represse dallesercito, migliaia di famiglie di lavoratori del Centro-Nord, soprattutto dellEmilia Romagna, grazie allimpegno dellUnione donne italiane aprono le loro case ai bam-

Il presidente Italo Lupo

bini provenienti dalle zone pi colpite del Meridione. Liniziativa in poco tempo diventa un movimento nazionale che propone una concezione della solidariet e dellassistenza, e indica soluzioni concrete ai problemi pi urgenti. Un episodio che apre il dibattito su diversi fronti: la solidariet, lunit degli italiani, la macroregione adriatica. Parteciperanno allincontro di dopodomani anche il presidente della Fondazione PescarAbruzzo Nicola Mattoscio, lo storico e presidente Anpi Enzo Fimiani e il sociologo Maurizio De Innocentiis.

Educazione, scienza e cultura gli obiettivi dellorganizzazione

IL CENTRO

T1

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

17

Mazzocchetti canta per il Papa


Il tenore pescarese e i suoi allievi a Roma. E luned sar su Rai Uno
PESCARA. Intoner il Dolce Sentire luned sera in occasione della serata dedicata al poverello dAssisi. Il tenore pescarese Piero Mazzocchetti sar ospite del programma Con il cuore, condotto da Carlo Conti e trasmesso in prima serata su Rai 1 e Radio Rai 1. Per loccasione riproporr il brano che ha portato in Piazza San Pietro a Roma lo scorso 23 maggio. Protagonisti della giornata romana sono stati anche i giovani allievi della Hesa Talent School di Montesilvano, laccademia diretta da Mazzocchetti e presieduta da Luigi Piero Tulli, che durante la mattinata, nella piazza gremita, hanno intonato una parte del Magnificat al passaggio di Papa Benedetto XVI. Accolti a Palazzo Madama dallex presidente del Senato Franco Marini e dal senatore Fabrizio Di Stefano, nel primo pomeriggio sono stati ricevuti in udienza in Vaticano. Il gruppo, diretto dal musicista Pasquale Veleno, capeggiato da Mazzocchetti, ha incontrato il cardinale Angelo Comastri. Il coro ha proposto la versione integrale del Magnificat cantato in Piazza San Pietro. Spazio, poi, al tenore pescarese, che si esibito in Dolce Sentire e O sole mio. Dopo lo scambio di doni e la foto ricordo di rito nei Giardini Vaticani, la delegazione abruzzese ha fatto il suo ingresso nella Basilica e ha sostato in preghiera davanti alla tomba di Papa Giovanni Paolo II. Prima di fare ritorno a casa, il gruppo ha to, si prepara allesibizione del prossimo 4 giugno, nella serata dedicata a San Francesco dAssisi. Lappuntamento, che vuole unire musica, cultura e spiritualit, organizzato dai Frati del Sacro Convento di Assisi. La serata verr trasmessa dalla piazza inferiore della Basilica di San Francesco. Sono numerosi gli artisti che negli anni hanno partecipato alla manifestazione. Tra questi: Paolo Baglioni, Gino Paoli, Andrea Bocelli, Lucio Dalla, Roberto Vecchioni, Tiziano Ferro, Massimo Ranieri. Con il cuore nasce per aiutare le realt pi povere del mondo, che potranno essere sostenute grazie a una donazione di 2 euro tramite linvio di un sms. Il ricavato sar devoluto per la realizzazione di progetti benefici nel Sudan. Intanto Pescara si prepara a vivere la sua lunga e ricca estate. Una stagione piena di musica, quella del 2012, che strizza locchio alla comicit. Il 6 e il 7 luglio, allantistadio di via Pepe, Max Giusti porter il suo esilarante show pensato per piccoli e grandi. Tante risate e la possibilit, per il pubblico, di vincere diversi premi in palio, tra cui unautomobile. Il biglietto costa 8,50 euro, pi i diritti di prevendita; per i bambini fino ai 10 anni di et ticket di 2 euro, pi la prevendita. Rosa Anna Buonomo
RIPRODUZIONE RISERVATA

CONCERTO A FANO

Andrea Bocelli non si esibir a Pescara


PESCARA. Niente concerto pescarese per Andrea Bocelli (foto). Sfuma il sogno di migliaia di fans abruzzesi del tenore toscano, che speravano di assistere nel capoluogo adriatico al concerto dellautore di capolavori come Romanza, Amore, Vivere. Sar comunque possibile recarsi mercoled prossimo, 6 giugno, al Teatro della Fortuna di Fano (biglietti ancora in vendita su circuito internet) per acclamare il tenore. A smentire lanticipazione di unagenzia (pubblicata sul Centro di venerd scorso, 25 maggio) lufficio stampa MN di Roma, che cura la comunicazione di Bocelli. Il maestro non sar dunque allo stadio Adriatico di Pescara a luglio prossimo, e nessuna altra data stata fissata - al momento - per lAbruzzo. Anzi, sul sito dellartista lunico concerto in Italia che al momento compare sul suo tour - a parte quello di giugno a Fano - quello del 12 luglio a Lajatico, in provicia di Pisa, suo paese di nascita. La MN assicura per che Andrea Bocelli sar impegnato in diversi concerti di beneficenza che terr in Italia anche durante i mesi estivi. E anche se per adesso non prevista la sua apparizione in Abruzzo, i fan del cantante che nel 2010 ha lasciato la sua impronta nella Walk of Fame di Hollywood avranno pi di unoccasione per sentirlo in Italia.

CINEMA

Da oggi allAquila la rassegna sui film girati in Abruzzo


LAQUILA. Cinque appuntamenti con film girati in Abruzzo. Prende il via oggi la rassegna itinerante dellIstituto Cinematografico dellAquila. Il programma: questo pomeriggio, alle 17.30, allauditorium Sericchi dellAquila Lady Hawke di Richard Donner (1985); venerd, stessa ora stessa sala, Il nome della rosa di Jean J. Annaud (1986); l8 giugno, ore 17.30 sempre al Sericchi, Francesco di Liliana Cavani (1989); mercoled 13 giugno, alle 18, nellabbazia di Santo Spirito al Morrone di Sulmona sar proiettato Parenti serpenti di Mario Monicelli (1992); si chiude il 15 giugno alle 16 al Castello Piccolomini di Celano con Il posto dellanima di Riccardo Milani (2002). Ingresso libero.

preso limpegno di animare nel prossimo mese di ottobre una messa proprio sullAltare della Cattedra di Pietro nella Basilica Vaticana. Piero Mazzocchetti, intan-

Piero Mazzocchetti incontra il cardinale Angelo Comastri

NUOVO CD

I Bisbetica a Pescara
PESCARA. Oggi, alle 12, la sala della libreria Feltrinelli di Pescara ospita I Bisbetica: Marco Pizii, chitarra e voce; Osvaldo Bianchi, chitarra e voce; Gino Russo, batteria e percussioni. Il trio abruzzese presenta il suo primo album, interamente autoprodotto, Non mai troppo tardi e ne eseguir brani in versione acustica.

18

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

T2

IL CENTRO

IL FESTIVAL

Torna la rassegna internazionale di musica Madrina di questa 13 edizione Gaia De Laurentiis

Giulianova, sfilano le bande


Gruppi da tutto il mondo in gara da oggi al 3 giugno
GIULIANOVA. Tre giorni con lallegria della musica dei complessi bandistici di tutto il mondo: da oggi al 3 giugno Giulianova accoglie il 13 Festival internazionale di Bande musicali. Madrina di questa edizione 2012 - grazie alla collaborazione di Teresa & Tiziana con Wella - lattrice Gaia De Laurentiis (prima foto a sinistra). Il debutto stasera, a partire dalle 20.30, con la sfilata delle bande al Paese alto: da via Gramsci a corso Garibaldi per finire in piazza Buozzi. Alle 21 il grande palco allestito allombra di San Flaviano accoglier il concerto di tutte le bande. Il Festival promosso dallassociazione Padre Candido Donatelli di cui presidente Mario Orsini. Al suo fianco Gianni Tancredi, Michele Maruccia, Willy Barlafante, Francesco Rastelli, Laura e Guido Orsini. La manifestazione, una delle pi rappresentative del circuito internazionale, apprezzata per la seriet del regolamento e la prestigiosa giuria: al fianco del presidente Carmine Carrisi, direttore dorchestra e gi direttore del Conservatorio di Bologna, ci sono Giovanni Ieie, docente di musica dinsieme per fiati al Conservatorio di Rodi Garganico; Corrado Lambona, direttore dellOrchestra italiana di fiati Accademia; Giovanni Gasparrini, professore di medicina interna, presidente della fondazione Ricerca in medicina Onlus, membro di numerose commissioni ministeriali per la salute, appassionato ed esperto di musica bandistica; Sabrina Picci, attrice, cantante, performer di musica; Dorina Di Marco, direttore artistico, insegnante e coreografa della scuola Formazione danzatori Isadora Duncan; Loris Danesi, stilista di moda e Monica Emmi, coreografa. E anche questanno numeri da record, con un totale di 17 gruppi tra bande e majorettes che arrivano da Usa, Romania, Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca, Carabi, Bahrain e Guadalupe, con unesclusiva assoluta per lItalia: le Major Girl francesi. Nutrito il gruppo delle bande italiane con Agrigento, Ispica, Rignano Flaminio e Pomezia La Marchigiana di Grottammare. La banda che si aggiudicher la prima posizione sar premiata con la medaglia del Presidente della Repubblica. Ingresso gratuito.

ECCO GLI SFIDANTI DI DOMANI


GUADALUPE POLONIA (Pilsen) REPUBBLICA CECA ROMANIA

La banda di Guadalupe nelle Antille francesi alla sfilata di Carnevale

Lassociazione artistica Vidim nasce con lintento di sviluppare le iniziative culturali e sportive dellisola di Guadalupe. Vidim partecipa a manifestazioni importanti come il Carnevale. Il gruppo si esibisce in musiche e danze tradizionali, facendo musica con percussioni, trombe e strumenti tipici, soprendendo per la qualit della sua musica, per lentusiasmo e il calore dei suoi partecipanti.

LOrchestra giovanile della Marina della Polonia sfila con le majorettes

Lorchestra giovanile di Fiati della Marina della Polonia stata fondata nel 1974. Oggi una fondazione che cura la crescita dei musicisti del gruppo che, si formano allinterno di una vera e propria istituzione. La Fondazione mette a disposizione diverse sale per lo studio e le attivit musicali. Lorchestra si esibisce nel paese di origine e in tutta Europa riscuotendo grande successo.

La Junior Orchestra di Pilsen propone musiche per bande

La Junior Orchestra stata fondata nel 1999: quasi tutti i 60 membri dellorchestra sono allievi della scuola Basic Art Bedrich Smetana in Pilsen, Repubblica Ceca. Propone musiche originali per bande, ma anche musiche da ballo, colonne sonore di film conosciuti dal grande pubblico e musica popolare. Lorchestra diretta da Milan Bacik che si alterna con Jan Bodnar e Jan Slegr.

La banda romena Promenada composta da elementi giovanissimi

Nella piccola cittadina della Transilvania Campia Turzii, nasce nel 1923 la banda musicale Promenada, attiva fino allinizio della seconda guerra mondiale (1938). Finita la guerra, nel 1945 la banda riprende attivit sotto il nome di La banda musicale dei sindacati. Nel 2001 la banda rinasce con il nome di Promenada e sotto la conduzione del signor Sorin Salajan.

ALLEGRIA E MUSICA PER LE STRADE


RUSSIA STATI UNITI POLONIA (Grandioso) ITALIA

Gli allievi della orchestra moscovita sfilano a Giulianova

La Moscow Cadet Music Corps nasce nel 2004 ed lorchestra di un istituto educativo specializzato. Si tratta di una tradizionale orchestra di fiati, analoga alle bande militari russe. Il repertorio della band contiene brani russi, austro-tedeschi, musica militare scozzese, produzioni di musica classica di compositori di varie epoche e generi, musica popolare russa e brani jazz.

Sfilata in costume della Quaker city String band dagli Usa a Giulianova

La storia dei Philadephia Mummers risale ai primi coloni degli Stati Uniti. La Mummers Parade una tradizione folk iniziata a Philadelphia agli inizi del ventesimo secolo, e la Quaker City String Band che sfiler domani a Giulianova entrata a far parte di questa tradizione nel 1920. I membri della Quaker City provengono da tutti i ceti sociali e hanno unet tra i 10 e gli 85 anni.

La banda Grandioso tra le pi accreditate della Polonia

La Banda Grandioso ha origine nel 1978 e i suoi membri hanno tra gli 8 e i 22 anni, Renata Maciejewska il direttore generale e Dariusz Krajewski il conduttore. La Grandioso la pi accreditata tra i gruppi bandistici a fiato del suo paese, la Polonia e ha gi vinto il Gran Prix al Festival delle bande a fiato ed diventata vice campione dEuropa. tra le 16 migliori orchestre del mondo.

La banda Citt di Giulianova diretta dal maestro Piccone Stella

Stasera latteso debutto della Banda di Giulianova. Le due uscite, quella di oggi e del 3 giugno, si annunciano come un grande ritorno. La Banda musicale Citt di Giulianova si costituita questanno su iniziativa dellamministrazione comunale in collaborazione con lassociazione musicale Orchestra Giovanile I Sinfonici. diretta dal maestro concertatore Sergio Piccone Stella.

IL CENTRO

TELEVISIONE

T4

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

19

Programmi di oggi

Film & Telefilm di oggi

I fatti vostri
I principali fatti di attualit, con ospiti in studio e collegamenti dalle citt italiane. Tornano con le loro rubriche Antonio Lubrano e Luciano Onder. Conduce Giancarlo Magalli con Adriana Volpe.
RAI 2, ORE 11.00

Porta a Porta
Talk-show di approfondimento sulle tematiche politiche, di cronanca e di attualit. Bruno Vespa invita politici, esperti e personaggi televisivi a confrontarsi sul tema della serata.
RAI 1, ORE 23.15

Fardelli di Italialand
Maurizio Crozza in due serate speciali dal Teatro Smeraldo di Milano. Oltre ai "vecchi" cavalli di battaglia, spazio alle new entry Roberto Formigoni e Angelino Alfano.
LA 7, ORE 21.10

Flags of our fathers

Country
La famiglia Ivy, che possiede da tre generazioni una fattoria nella campagna del Midwest, si batte per evitare l'esproprio della propria terra. Film di dichiarato impegno civile.
RAI 3, ORE 15.50

Scary Movie 4
Cindy deve prendersi cura di una vecchia signora nella sinistra "Grudge House". Ma la casa infestata dal fantasma di un bambino. Parodia dei cicli horror "The Grudge", "Saw" e "The Eye".
ITALIA 1, ORE 23.30

Le tre rose di Eva


9a puntata- Alessandro (Farnesi) sempre pi convinto che Eva (De Rossi), la madre di Aurora (Safroncik), potrebbe essere stata l'assassina di suo padre. Anche Aurora inizia ad avere dei dubbi. Intanto Alessandro incontra un misterioso personaggio...
CANALE 5, ORE 21.10

La foto della bandiera a stelle e strisce issata sul monte Suribachi, a Iwo Jima, fa il giro del mondo. I sei marines che vi sono ritratti diventano simboli patriottici. Solo in tre sopravvivono...
RETE 4, ORE 0.25

RAI 1
6.10 UnoMattina Caff Rubrica 6.30 TG1 News 6.45 UnoMattina Contenitore. Conduce Elisa Isoardi con Georgia Luzi, Savino Zaba. Per il TG1 Franco Di Mare 10.55 Che tempo fa Meteo 11.00 TG1 News 11.05 Occhio alla spesa Rubrica. Condotto da Alessandro Di Pietro 11.55 UnoMattina Contenitore 13.30 TG1 News 14.00 TG1 Economia Rubrica 14.05 La vita in diretta Talk show. Con Mara Venier e Marco Liorni 16.50 TG Parlamento Rubrica 17.00 TG1 News 17.10 Che tempo fa Meteo 17.15 La vita in diretta Talk show 18.50 Leredit Gioco. Condotto da Carlo Conti 20.00 TG1 News 20.30 Qui Radio Londra Attualit. Conduce Giuliano Ferrara 20.35 Affari tuoi Gioco. Conduce Max Giusti

RAI 2
6.00 Cuori rubati Soap (2002) 6.30 Cartoon Flakes Cartoni animati 9.30 Zorro Telefilm (1957) 10.00 TG2 Insieme Rubrica 11.00 I fatti vostri Contenitore. Conduce Giancarlo Magalli con Adriana Volpe, Marcello Cirillo, Paolo Fox e Gegia 13.00 TG2 Giorno News 13.30 TG2 Costume e Societ Rubrica 13.50 TG2 Medicina 33 Rubrica 14.00 Italia sul Due Talk show. Conduce Lorena Bianchetti con Milo Infante 16.15 La signora del West Telefilm (1993) Con Jane Seymour 17.00 Private Practice Telefilm (2007) 17.45 TG2 Flash L.I.S. News 17.50 Rai TG Sport News 18.15 TG2 News 18.45 Cold Case Telefilm (2003) Con Kathryn Morris, John Finn 19.35 Ghost whisperer Telefilm (2005) 20.30 TG2 20.30 News

RAI 3
7.00 7.30 8.00 10.00 10.10 11.15 11.25 12.00 12.25 12.45 13.10 14.00 14.20 14.50 14.55 15.00 15.50 17.35 17.45 19.00 19.30 20.00 20.10 20.35 TGR Buongiorno Italia TGR Buongiorno Regione Agor Talk show Dieci minuti di... Rubrica La Storia siamo noi Documentario TGR Edizione Straordinaria News Geo&Geo Documentario TG3 - Rai Sport Notizie TG3 Fuori TG Rubrica Sabrina, vita da strega Telefilm (1996) La strada per la felicit Soap (2005) TG Regione News TG3 News TGR Piazza Affari TG3 Flash L.I.S. News Question Time Politica Country Film/Drammatico (USA 1984) TGR Edizione Straordinaria News GEOMagazine Documentario TG3 News TG Regione News Blob Rubrica Le storie - Diario italiano Rubrica Un posto al sole Soap (1996)

RETE 4
6.15 Media shopping Televendita 6.45 TGCom24 News 7.22 Come eravamo 7.25 Nash Bridges Telefilm (1996) 8.20 Hunter Telefilm (1984) 9.40 Carabinieri Telefilm (2002) 10.50 Ricette di famiglia Rubrica culinaria 11.30 TG4 News 11.55 Meteo Meteo 12.00 Detective in corsia Telefilm (1993) 12.50 La signora in giallo Telefilm (1984) 13.50 Sessione pomeridiana: il tribunale di Forum Cause giuridiche 15.05 Il grande Western italiano Show 15.10 Wolff un poliziotto a Berlino Telefilm (1992) 16.55 La casa stregata Film/Commedia (Italia 1982) 18.55 TG4 News 19.31 Meteo Meteo 19.35 Tempesta damore Soap (2005) 20.30 Walker Texas Ranger Telefilm (1993)

CANALE 5
6.00 7.55 7.57 7.58 8.00 8.40 8.50 10.10 10.15 11.00 13.00 13.39 13.41 14.10 14.46 Prima Pagina News Traffico News Meteo 5 Meteo Borse e monete News TG5 - Mattina News La telefonata di Belpietro Attualit Mattino Cinque Contenitore TG5 - ore 10 News Mattino Cinque Contenitore Forum Cause giuridiche TG5 News Meteo 5 Meteo Beautiful Soap (1987) CentoVetrine Soap (2001) La vita che sognavo Film/Commedia (Canada 2005) Pomeriggio Cinque Contenitore TG5 minuti News Pomeriggio Cinque Contenitore Il braccio e la mente Gioco TG5 News Meteo 5 Meteo Striscia la notizia La voce della contingenza Satirico

ITALIA 1
6.50 Franklin and friends Cartoni animati 7.00 Doraemon Cartoni 7.30 Scooby Doo Cartoni 8.00 Il cuore di Cosette Cartoni animati 8.30 Picchiarello Cartoni 8.35 Tom & Jerry Cartoni 8.40 Settimo cielo Telefilm (1996) 10.35 Ugly Betty Telefilm (2006) Con America Ferrera, Eric Mabius 12.25 Studio Aperto News 12.58 Meteo Meteo 13.02 Studio Sport News 13.40 I Simpson Cartoni 14.35 Whats my destiny Dragon Ball Cartoni 15.00 Camera Caf Sitcom (2003) 16.00 Chuck Telefilm (2007) 16.50 La vita secondo Jim Telefilm (2001) 17.45 Trasformat Gioco. Conduce Enrico Papi 18.30 Studio Aperto News 18.58 Meteo Meteo 19.00 Studio Sport News 19.25 C.S.I. Miami Telefilm (2002) Con David Caruso, Emily Procter, Adam Rodriguez

LA 7
6.00 6.55 7.00 7.30 7.50 9.45 11.10 12.30 TG La7 Meteo News Movie Flash Anteprima Omnibus Talk show TG La7 News Omnibus Talk show Coffee Break Talk show. Conduce Tiziana Panella Laria che tira Talk show. Conduce Myrta Merlino I men di Benedetta Rubrica culinaria. Con Benedetta Parodi TG La7 News Movie Flash Anteprima Nido di spie Film/Spionaggio (URSS/Fra/Svi/Spa 1981) Con Aleksandr Alov, Vladimir Naumov Lispettore Barnaby Telefilm (1997) Con John Nettles, Jane Wymark, Laura Howard I men di Benedetta Rubrica culinaria. Con Benedetta Parodi G Day alle 7 su La7 Show G Day Show. Conduce Geppi Cucciari TG La7 News Otto e mezzo Attualit. Conduce Lilli Gruber

DEEJAY TV
6.00 Coffee & Deejay Musicale 9.30 Deejay Hits Musicale 10.00 Deejay chiama Italia 12.00 Deejay Hits Musicale 13.55 Deejay TG News 14.00 Lorem ipsum Rubrica 14.20 Fuori frigo Musicale 15.00 Occupy Deejay Musicale 15.55 Deejay TG News 16.00 Occupy Deejay Musicale 18.30 Deejay TG News 18.35 Good Evening Talk show 20.00 Lorem ipsum Rubrica 20.20 Via Massena Sitcom 21.00 Fuori frigo Musicale 21.30 Switched at birth Telefilm (USA 2011) 22.30 Deejay chiama Italia 23.45 Lorem ipsum Rubrica 0.00 Via Massena Sitcom 0.30 Fuori frigo Musicale 1.00 Deejay Night Musicale

13.30 14.05 14.10

16.00

16.30 18.00 18.05 18.40 20.00 20.30 20.31

17.55

GIALLO
8.00 Ellery Queen Telefilm 8.50 Matlock Telefilm (1986) 9.45 Alfred Hitchcock presenta Telefilm (1955) 10.35 Squadra Emergenza Telefilm (1999) 11.30 The practice Telefilm 12.20 Giudice Amy (1999) 13.10 Ellery Queen Telefilm 14.05 Squadra Emergenza Telefilm (1999) 14.55 The practice (1997) 15.50 Alfred Hitchcock presenta Telefilm (1955) 16.40 Matlock Telefilm (1986) 17.30 Giudice Amy Telefilm 18.25 Ellery Queen Telefilm 19.15 Squadra Emergenza Telefilm (1999) 20.10 The practice Telefilm 21.00 Blind Justice Telefilm (2005) 22.45 Killer instinct Telefilm (2005) 0.30 The practice Telefilm

18.50 19.25 20.00 20.30

21.10
Titanic - Nascita di una leggenda
FICTION (2012) Con Alessandra

21.05
Squadra speciale Cobra 11
TELEFILM (1996) Con Erdogan

21.05
Chi lha visto?
INCHIESTE Federica Sciarelli

21.10
Apocalypse - Il grande racconto della storia
DOCUMENTARIO il racconto della

21.10
Le tre rose di Eva
FICTION (Italia 2012) Con Anna

21.10
Colorado presenta: Sto Classico
SHOW Con Paolo Ruffini,

21.10
Fardelli di Italialand
SHOW Due serate speciali dal

Mastronardi, Kevin Zegers, Derek Jakobi, Massimo Ghini. 23.15 Porta a Porta Attualit. Conduce Bruno Vespa 0.50 TG1 Notte News 1.20 Che tempo fa Meteo 1.25 Qui Radio Londra Attualit 1.30 Sottovoce Talk show 2.00 RaiEdu Magazzini Einstein Rubrica 2.30 Mille e una notte Musica

Atalay,Tom Beck, Charlotte Schwab 22.45 Supernatural Telefilm (2005) 23.30 TG2 News 23.45 Super Club Musicale. Conduce Luca Barbarossa con Max Giusti 1.15 TG Parlamento Rubrica 1.25 Six Degrees Telefilm (2006) 2.05 Cinecitt Fiction (2003)

ci guida nel mondo del mistero alla ricerca di persone scomparse. 23.15 Volo in diretta Talk show. Condotto da Fabio Volo 0.00 TG3 Linea Notte Attualit. Il dibattito politico della notte 1.05 RaiEdu Crash: contatto impatto convivenza Rubrica 2.00 Fuori Orario. Cose (mai) viste Contenitore

II Guerra Mondiale con Immagini inedite. Con Giuseppe Cruciani. 0.25 Flags of our fathers Film/Guerra (USA 2006) Con Ryan Phillippe, Jesse Bradford 1.06 TG4 Night News News 1.14 Meteo Meteo 1.18 Flags of our fathers Film/Guerra (USA 2006) 3.00 Volevo i pantaloni Film/Drammatico (Italia 1990)

Safroncik, Roberto Farnesi, Giorgia Wurth, Luca Capuano, Karin Proia, Licia Nunez. 23.20 Matrix Attualit. Condotto da Alessio Vinci 1.30 TG5 - Notte News 1.59 Meteo 5 Meteo 2.00 Striscia la notizia Satirico 2.30 Media shopping Televendita 2.44 Missing Telefilm (2003) Con Caterina Scorsone

I Turbolenti, I Fichi dIndia, i Panpers, Stefano Chiodaroli. 23.30 Scary Movie 4 Film/Comico (USA 2006) Con Leslie Nielsen, Carmen Electra,Anna Faris,Regina Hall, Conchita Campbell 1.10 Nip/Tuck Telefilm (2003) 2.05 Saving Grace Telefilm (2007) 2.50 Studio Aperto La giornata News

Teatro Smeraldo di Milano in compagnia della satira di Maurizio Crozza. 23.20 Calcio: Mondiali 1982, Italia-Brasile Sport/Calcio 0.05 TG La7 News 1.10 (Ah)iPiroso Talk show 2.05 Movie Flash Anteprima 2.10 G Day alle 7 su La7 Show 2.40 G Day Show 3.15 Otto e mezzo Attualit. Conduce Lilli Gruber

RADIO UNO
8.30 Ben fatto 9.00 GR1 9.05 Radio anchio 10.00 GR1 10.10 Questione di Borsa 10.35 Start, la notizia non pu attendere 11.40 Pronto, salute 12.00 Come vanno gli affari 12.10 GR Regione 12.35 La radio ne parla 13.00 GR1 13.25A tutto campo 13.35Attenti a Pupo 14.00 GR1 14.05 Con parole mie 14.45 Gian Variet 15.00 GR1 15.35 Baobab 17.20 Il ComuniCattivo 17.35 Affari Borsa 17.40 Tornando a casa 19.00 GR1 19.20 Radio1 Sport 19.30 Ascolta, si fa sera 19.35 Zapping 20.55 Zona Cesarini 23.00 GR1 23.05 GR1 Parlamento 23.10 Demo 23.25 Uomini e camion

RADIO DUE
6.00 Caterpillar 7.20 SuperMax 7.30 GR2 7.52 GR Sport 7.56 Loroscopo di Marco Pesatori 8.00 Il ruggito del coniglio 10.05 Io Chiara e lOscuro 11.00 SuperMax 12.30 GR2 12.50 GR Sport 12.57 Loroscopo di Marco Pesatori 13.00 28 minuti 13.30 GR2 13.37 Gli sceneggiati di 610 13.40 Un giorno da pecora 15.00 Cos parl Zap Mangusta 15.15 Ottovolante 16.00 Brave ragazze 17.00 610 (sei uno zero) 18.00 Caterpillar 19.30 GR2 19.45 GR Sport 19.50 Fabrizio De Andr, amico fragile 20.00Decanter 20.50Alcatraz 21.00Moby Dick 22.30 GR2 22.40 Rai Tunes 0.00 Effetto Notte

RADIO TRE
6.00 Qui comincia 6.45 GR3 6.50 Radio3 Mondo 7.15 Prima Pagina 8.45 GR3 9.00 Pagina 3 9.30 Primo movimento 10.00 Tutta la citt ne parla 10.45 GR3 10.50 Chiodo Fisso 11.00 Radio3 Scienza 11.30 Radio3 Mondo 12.00 Il Concerto del Mattino 13.00 La Barcaccia. Lopera lirica in variet 13.45 GR3 14.00Wikiradio 14.30Alza il volume 15.00 Fahrenheit. I libri e le idee 17.00Ad alta voce 18.00 Sei gradi. Una musica dopo laltra 18.45 GR3 19.01 Hollywood Party 19.48 Tre soldi 20.05 Radio3 Suite 0.10 Battiti 1.40 Ad alta voce 2.10 Notte Classica

RADIO DEEJAY
6.00 Deejay 6 tu 9.00 Il Volo del Mattino 10.00 Deejay chiama Italia 12.00 The network 13.00 Ciao Belli 14.00 Asganaway 15.30 Tropical Pizza 17.00 Pinocchio 18.30 Platinissima 20.00 FM 21.30A tu per Gu 23.00 Dee Notte 1.00 Ciao Belli 2.00 Il Volo del Mattino 3.00 Deejay Podcast 4.00 Deejay chiama Italia

RADIO CAPITAL
6.00 Capital All News 7.00 Il caff di Radio Capital 8.00 Lateral 9.00 Il caff di Radio Capital 10.00 Ladies and Capital 12.00 Capital in the world 13.00 Your song 14.00 Master Mixo 16.00 Disco Match 17.00 Non c duo senza te 19.00 TG Zero 20.00Vibe 21.00Whatever 22.00Alta infedelt 23.00 Parole note 0.00 Sentieri Notturni 1.00 Capital Gold

RADIO M2O
6.00 Musica allo stato puro 14.00 Musica allo stato puro 21.00 M2O Summer Party 0.00 To the club 1.00 Kunique 2.00To the club 4.00 Soundzrise: i suoni dellalba

RADIO

A cura di Italia Media

www.italiamedia.it RAI 4
8.20 9.05 9.50 10.35 11.20 12.05 12.50 13.35 14.20 15.05 15.55 16.40 17.25 18.10 18.55 19.40 20.25 21.10 Caprica Telefilm (2010) Doctor Who Telefilm The lost world (1999) Being Erica Telefilm Streghe Telefilm (1998) Supernatural (2005) The dead zone Telefilm Numb3rs Telefilm (2005) Flashpoint Telefilm (2008) The Wire Telefilm (2002) Being Erica (2009) Streghe Telefilm (1998) Star Trek Telefilm (1966) The lost world Telefilm Doctor Who (2005) Supernatural Telefilm (2005) Numb3rs Telefilm (2005) Il cattivo tenente-Ultima chiamata New Orleans Film/Drammatico (USA 2009) Giochi di potere Film/Spionaggio (USA 1992) Misfits Telefilm (2009)

SATELLITE E DIGITALE TERRESTRE


SKY CINEMA 1
7.30 Country Strong Drammatico (USA 2010) 9.30 Ancora tu! Commedia (USA 2010) 11.20 127 ore Film/Drammatico (USA/UK 2010) 13.15 Limitless Film/Thriller (USA 2011) 15.05 Habemus Papam Commedia (Italia 2011) 16.55 Country Strong Drammatico (USA 2010) 18.55 Ricordati di me Drammatico (Italia 2003) 21.00 Sky Cine News Rubrica 21.10 Prom - Ballo di fine anno Film/Commedia (USA 2011) 23.00 Il trono di spade 2 Telefilm (2011) 1.10 Shelter - Identit paranormali Film/Horror

IRIS
7.45 Supercar Telefilm (1982) 8.35 A-Team Telefilm (1983) 9.30 Lidolo della citt Film/Commedia (Francia/Italia 1973) 11.20 Ciak news Rubrica 11.25 Il conte di Montecristo Miniserie (1998) 13.15 Ti racconto un libro 13.35 Amico, stammi lontano almeno un palmo... Film/Western (Ita 1973) 15.40 Bianco, rosso e Verdone Film/Commedia (Italia 1981) 17.45 The commander Film/Azione (USA/Romania 2006) 19.30 Supercar Telefilm (1982) 20.15 A-Team Telefilm (1983) 21.10 Assassinio sul Nilo Film/Giallo (UK 1978) 23.35 Sfida per la vittoria Drammatico (USA 2000) 1.40 The Martins Commedia (UK 2001)

PREMIUM CINEMA
7.50 Biutiful Film/Drammatico (USA 2010) 10.11 Polvere di Stelle Rubrica 10.20 Sotto il vestito niente Lultima sfilata Film/Thriller (Italia 2011) 11.53 Polvere di Stelle Rubrica 12.07 Maschi contro femmine Commedia (Italia 2010) 14.06 Ti presento un amico Commedia (Italia 2010) 15.49 Il tredicesimo guerriero Avventura (USA 1999) 17.37 Che bella giornata Film/Comico (Italia 2011) 19.25 Se sei cos ti dico s Commedia (Italia 2011) 21.15 Houdini - Lultimo mago Film/Biografico (UK/Australia 2007) 21.15 Red carpet Rubrica 23.01 Due cuori e una provetta Commedia (USA 2010) 0.46 La versione di Barney Film/Drammatico (Canada/Italia 2010)

PREMIUM STEEL
8.30 GSG9 - Squadra dassalto Telefilm (2007) 9.25 Hamburg distretto 21 Telefilm (2007) 11.10 Una famiglia del terzo tipo Telefilm (1996) 11.40 Haven Telefilm (2010) 13.20 Taken Miniserie (2002) 15.00 Enterprise Telefilm (2001) 15.50 Smallville Telefilm (2001) 16.40 Surface - Mistero dagli abissi Telefilm (2005) 17.30 Enterprise Telefilm (2001) 18.30 Hamburg distretto 21 Telefilm (2007) 20.25 Surface - Mistero dagli abissi Telefilm (2005) 21.15 Chuck Telefilm (2007) 22.05 Mike e Molly Telefilm (2010) 22.30 Big bang theory Telefilm (2007) 23.00 Nikita Telefilm (2010) 23.50 Rookie Blue Telefilm (2010) 0.40 Moonlight Telefilm

SKY CINEMA FAMILY


9.45 Garfield - Il supergatto Animazione (2009) 11.00 Beverly Hills Chihuahua 2 Commedia (USA 2011) 12.25 Detective a 2 ruote Film/Azione (USA 2005) 14.00 Genitori in trappola Commedia (USA 1999) 16.10 Le nuove avventure di Pippi Calzelunghe Avventura (USA 1988) 17.55 Una pazza giornata a New York Film/Commedia (USA 2004) 19.30 La marcia dei pinguini Documentario (Fra 2005) 21.00 Le avventure di Sammy Animazione (Bel 2010) 22.35 Herbie-Il superMaggiolino Commedia (USA 2005) 0.35 Adele e lenigma del faraone Film/Azione (Francia 2010)

SKY CINEMA MAX


9.15 Attacco glaciale Film/Fantascienza (Aus/Can 2010) 10.50 Double Team - Gioco di squadra Film/Azione (USA 1997) 12.25 China Moon Film/Noir (USA 1991) 14.05 La guerra di Madso Film/Azione (USA 2010) 15.40 Frequency Fantascienza (USA 2000) 17.40 Never Back Down 2 Film/Azione (USA 2011) 19.25 Stonehenge Apocalypse Fantascienza (Can 2010) 21.00 Funny games Film/Thriller (2007) 22.55 Double Team - Gioco di squadra Film/Azione (USA 1997) 0.35 Quarantine 2:Terminal Film/Horror (USA 2011)

SKY CINEMA PASSION


7.50 La versione di Barney Film/Drammatico (Canada/Italia 2010) 10.05 Ti amer sempre Drammatico (Fra 2008) 12.05 Cartoline dallinferno Drammatico (USA 1990) 13.50 Vivere fino alla fine Drammatico (USA 2009) 15.25 John Q Film/Drammatico (USA 2002) 17.25 Indovina chi sposa Sally Film/Commedia (Irlanda 2009) 19.10 Laguna blu Avventura (USA 1980) 21.00 Il buongiorno del mattino Film/Commedia (USA 2010) 22.55 About Adam Commedia (Irlanda/UK 2000) 0.40 Vivere fino alla fine Drammatico (USA 2009)

22.55

1.10

S1

sport@ ilcentro.it

IL CENTRO
MERCOLED 30 MAGGIO 2012

SPORT

S2

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

21

20
LALLENATORE SALUTA

Senza il boemo addio Insigne e pu partire anche Cascione


Congelate le strategie di mercato in attesa del tecnico
PESCARA. Con laddio del boemo cambierebbero anche tante cose sul mercato. Il Pescara, la scorsa estate, ha impostato la squadra secondo i dettami di Zeman; nei mesi la dirigenza ha fatto di tutto per accontentare ogni richiesta. Se, come sembra, laddio del boemo verr ufficializzato nelle prossime ore, il ds Daniele Delli Carri dovr anche rivedere i piani biancazzurri per il calciomercato. Finora erano stati sondati giocatori adatti per il gioco di Zeman, ma con la sua partenza le cose potrebbero cambiare. Il primo che potrebbe essere messo in discussione Lucas Chiaretti del Taranto. Il Pescara laveva bloccato da tempo, aspettando la fine dei play off dei pugliesi per sferrare il colpo finale e prendere il giocatore, magari a parametro zero qualora ci fosse stato lo svincolo a causa dei problemi societari in cui versa il Taranto. Laffare potrebbe anche chiudersi e magari girare in prestito il giocatore se non dovesse piacere al nuovo tecnico. Otman Bakkal del Feyenoord un centrocampista visionato dallo staff di mercato del Pescara e in Italia rappresentato da Faccini, agente vicino agli ambienti del boemo.

Il Pescara prepara il dopo Zeman


Il boemo: Con la Roma siamo a buon punto. E i dirigenti cercano lerede
PESCARA. Si aspetta il verdetto finale, ma a questo punto sembra mancare solo lannuncio ufficiale per sancire il ritorno del boemo nella Capitale. Dentro o fuori. Roma o Pescara. Zdenek Zeman ha parlato con la Roma, ma non ha ancora detto addio. La societ biancazzurra si guarda attorno per non trovarsi impreparata allannuncio previsto entro un paio di giorni. Il boemo attirato dai colori giallorossi, ha dato la sua disponibilit ai dirigenti e adesso aspetta. Le percentuali sono alte e tutti danno Sdengo come il successore di Luis Enrique. Il titolo della Roma in Borsa schizzato. Adesso il problema sembra il contratto: Zeman vuole lannuale e la Roma vorrebbe blindarlo per due stagioni. Le cifre sono gi saltate fuori: oltre un milione di euro pi i premi per il raggiungimento dei posti che assicurerebbero Europa league o Champions. S, ho parlato con la societ, penso che siamo a buona punto, ha detto ieri il boemo ai microfoni di Sky Sport. Torno a Roma per tanti motivi, ma non per rivincita; sono uscito dalla Roma in un periodo in cui dovevo uscire per un problema politico. Non per un mancato rendimento. E spiega: Quellanno, nel 98, la squadra ha perso pi di 20 punti per decisioni di altri e con 20 punti in pi saremo stati competitivi. Parole anche per il suo pupillo Francesco Totti: Secondo me Totti se dimostra che il pi bravo in quel ruolo, giocher sempre. Ho sempre fatto giocare gente che secondo me gioca per merito, non per nome. La carta didentit non incide, incide quello che si fa sul campo. Il boemo porter il suo staff formato da Vincenzo Cangelosi, Roberto Ferola e probabilmente il suo amico Giacomo Modica, ex allenatore del Celano. Non da escludere che abbia chiesto a Baldini lingaggio di Insigne di propriet del Napoli. Ieri pomeriggio negli uffici del presidente Sebastiani c stato un CdA: il toto allenatore cominciato. Il Pescara si guarda intorno e il ds Daniele Delli Carri sta gi iniziando a contattare i vari allenatori. Il giuliese Marco Giampaolo sulla lista, ma difficilmente il matrimonio si far. Cristiano Bergodi perde posizioni e scivola negli ultimi posti. Delio Rossi il candidato forte. Non vuole rilasciare dichiarazioni, ma sembra disponibile a parlare di programmi e giocatori con i biancazzurri. I pescaresi stanno cercando una figura che abbia gi avuto esperienze in serie A. Gli altri della lista sono Gian Piero Gasperini, il quale per ha fatto sapere di non essere interessato al suo ritorno in Abruzzo. Lallenatore dellunder 21 Ciro Ferrara (molto vicino a Vincenzo Marinelli) potrebbe essere un nome buono, come lo Gianfranco Zola, new entry nel ranking dei preferiti. C anche Gigi Delneri nel calderone. Sui giovani, ma esordienti in A, sono circolati anche i nomi di Alessandro Calori e Giovanni Stroppa. Questi sono giorni caldi e parecchie trattative di mercato impostate in precedenza sono state congelate. Il Pescara lavora per il nuovo allenatore e la piazza aspetta il successore di Zeman, che ha spaccato in due la tifoseria. Cera da aspettarselo e pure alcuni dirigenti sono rimasti delusi dal suo imminente addio. Luigi Di Marzio
RIPRODUZIONE RISERVATA

SERIE B

Oggi il via ai play off


OGGI partono i play off della serie B. Alle ore 18.30, la Sampdoria, allo stadio Ferraris, ospita la prima delle due sfide tra la squadra di Iachini e il Sassuolo. Alle 21 la seconda semifinale, in programma allo stadio Ossola di Varese. I lombardi, tra le rivelazioni del torneo, se la vedranno con il Verona. Le gare di ritorno, a campi invertiti, si giocheranno sabato 2 giugno: Verona-Varese alle 18.30 mentre alle 21 il Sassuolo ricambier lospitalit ai blucerchiati. Mercoled 6 giugno (20.45) la finale dandata e il sabato seguente il match di ritorno allo stesso orario. Lorenzo Insigne In questo caso il giocatore ha fatto una buona impressione agli emissari biancazzurri che lo hanno seguito da vicino e se il successore di Zeman decidesse di accoglierlo nella rosa, allora la sua posizione non sarebbe a rischio. Tutto dipender da chi sieder in panchina, anche per quanto riguarda il centrocampista bulgaro Kolev e lattaccante brasiliano Denilson Gabionetta; le scelte saranno fatte in sinergia con il nuovo allenatore. Al-

Unimmagine della festa di domenica sera dei biancazzurri

La societ a caccia di un tecnico con personalit ed esperienza in A

tro capitolo da affrontare il rinnovo di Emmanuel Cascione. Il centrocampista ha il contratto in scadenza e nelle ultime ore ha ricevuto sondaggi dallo Spezia. Nei prossimi giorni, una volta fatta chiarezza sulla guida tecnica, le parti dovranno prendere una decisione: salutarsi o prolungare il contratto. Con laddio di Zeman si complicherebbe anche la permanenza in Abruzzo di Lorenzo Insigne. Lattaccante napoletano aveva fatto capire di voler rimanere con il suo maestro. A Napoli la posizione di Mazzarri dovr essere valutata nelle prossime ore e Da Laurentiis ha fatto capire di essere innamorato dello scugnizzo di Frattamaggiore. Qui gli intrecci di mercato potrebbero essere allargati se gli azzurri punteranno forte su Verratti e Capuano. I due gioielli abruzzesi piacciono parecchio, specialmente il primo. Sebastiani stato chiaro: Verratti e Capuano devono far parte del progetto del Pescara in serie A. Loperazione con altri club si pu anche fare, ma dovranno essere lasciati in biancazzurro per un altro anno. Con il cambio in panchina sono da rivedere anche le posizioni di Romagnoli, Anania, Brosco e Balzano, questultimo molto stimato dal boemo. Gessa e Sansovini sono legatissimi alla citt e vorrebbero continuare anche il prossimo anno a Pescara, ma sar il mercato a dettare le regole del gioco. (l.d.m.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il tecnico boemo Zdenek Zeman circondato dai tifosi

A. MANZONI & C.

ANNUNCI ECONOMICI
http://annunci.ilcentro.it
MONTESILVANO VESTINA Zona Bingo (rif. 3566). Appartamento di recente costruzione composto da ampio soggiorno con angolo cottura, due camere, doppi servizi, ampio terrazzo, posto auto. Ottime condizioni interne. Euro 136.000,00. BROKER CONSULT - Intermediazione Immobiliare Info 085 389282 www.brokerconsult.it PESCARA Traversa Via Di Sotto (rif. 3457). Appartamento mansardato in piccolo fabbricato composto da ingresso, soggiorno, cucina, due camere e ripostiglio. Posto auto. (CE. =E). Euro 73.000,00. BROKER CONSULT - Intermediazione Immobiliare Info 085 389282 www.brokerconsult.it SAMBUCETO Zona campo sportivo (rif. 3548). Appartamento di nuova costruzione, composto da soggiorno con cucina a vista, tre camere, studio e acc.ri, terrazzo e posto auto. Molto luminoso (CE =C) Euro 150.000,00. BROKER CONSULT - Intermediazione Immobiliare Info 085 389282 www.brokerconsult.it SPOLTORE Vicinanze centro storico (rif. 3605). Appartamento di recente costruzione con ingresso indipendente, composto da Ingresso/soggiorno con angolo cottura, due camere e acc.ri. Giardino con portico e garage. Buone rifiniture. Euro 145.000,00. BROKER CONSULT - Intermediazione Immobiliare Info 085 389282 www.brokerconsult.it A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A. A.A. Affascinante thailandese, incantevole, indimenticabile. Lanciano, Fossacesia. 339 3182038. A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A. A.Signora italiana gentile, carina, molto riservata. Marted, mercoled, gioved Francavilla. 347 2382341. A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A. Francavilla dolcissima, splendida croata, 21enne. Tranquilla. Tutti i giorni. 320 7480300. A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A. Avezzano dolcissima bionda incantevole occhi dolci simpatica molto tranquilla e riservata. Tutti i giorni. 320 2189498. A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A. Montesilvano bellissima bionda italiana 19 anni molto dolce e raffinata. Tutti i giorni. 334 7113509 A.A.A.A.A.A.A.A.A.A. MONTESILVANO BELLISSIMA CECOSLOVACCA 24 ANNI TRANQUILLA E RAFFINATA. TUTTI I GIORNI. 349 0743942 A.A.A.A.A.A. affascinante signora italiana gentile, discreta e riservata Montesilvano 338 1365467. A.A. Fossacesia Marina affascinante Sarah tutti i giorni. 340 9531265.

A. MANZONI & C.

ALLAURUM

Caprari: ho trovato un grande gruppo


PESCARA. La serie di premiazioni non ha sosta, e ieri pomeriggio, nella cornice dellAurum, la squadra biancazzurra stata ricevuta e premiata dal Comune con il sindaco Luigi Albore Mascia in fascia tricolore. Presenti, per la societ, lamministratore delegato Gianni Pagliarone, il tecnico Zeman, lo staff e i giocatori ad esclusione dei convocati con lunder 21. Dal sindaco un ringraziamento per questo successo che far da traino alla citt e alla sua economia, senza tralasciare

Il Comune premia i biancazzurri


Il sindaco: la serie A aiuter leconomia della citt
un pensiero a Franco Mancini, Pier Mario Morosini e Domenico Rigante, venuti a mancare durante la stagione. Targhe consegnate singolarmente a tutti gli intervenuti da parte di consiglieri ed amministratori, in un clima positivo per unavventura che ricomincia con la serie A. Da Zeman i ringraziamenti allamministrazione anche per aver permesso alla squadra di lavorare in pace. Tra i giocatori, particolarmente soddisfatto Gianluca Caprari, che attende lufficialit del riscatto della met del cartellino da parte del Pescara. Ho giocato uno spicchio di campionato per me importante; i gol sono arrivati al momento giusto, ma ho ancora tanto da imparare. Devo ringraziare tanto Zeman, ed il clima che ho trovato sia nella squadra che nellambiente. Intanto prosegue il programma di incontri celebrativi nel quale sono impegnati i biancazzurri. Oggi una delegazione di giocatori e dirigenti visiter il carcere di San Donato su invito di don Marco, e alle ore 20,30 parteciper ad una cena organizzata dal club biancazzurro di Ortona. Domani sar la volta della Camera di commercio a premiare il Delfino alle 18,45 su invito del presidente Becci, premiazione cui far seguito, alle 20,30, la cena con il club delle Donne Biancazzurre. Per venerd prevista la premiazione da parte della Provincia alle ore 16,30. Sabato la partecipazione al triangolare memorial Franco Mancini (ore 20 allo stadio Adriatico). Paolo Toro
RIPRODUZIONE RISERVATA

PESCARA (rif. 3627) Zona Ponte Capacchietti. Porzione indipendente di mq. 50 ca. composta da 2 vani ed acc.ri. Ristrutturato (CE. =G) Ottimo investimento. Euro 65.000,00. BROKER CONSULT - IntermediaMONTESILVANO RIVIERA zione Immobiliare Info 085 (rif. 3532). Appartamento in 389282 www.brokerconsult.it piccola palazzina a 200 m dal mare composto da 3 vani, PESCARA PORTANUOVA Via Marco Polo (rif. 3556). Appardoppi servizi ed acc.ri, posto tamento ristrutturato, compoauto. Ottime condizioni gesto da soggiorno, cucina, canerali. Euro 155.000,00. Posmera matrimoniale e acc.ri (CE. sibilit di garage a 25.000 =D). Euro 128.000,00. PossibiEuro. BROKER CONSULT lit di garage Euro 25.000,00. Intermediazione Immobiliare BROKER CONSULT - IntermeInfo 085.389282 diazione Immobiliare Info www.brokerconsult.it 0 8 5 . 3 8 9 2 8 2 www.brokerconsult.it MONTESILVANO Traversa di via Chiarini (rif. 2559). Ap- PESCARA PORTANUOVA Zona partamento mansardato Universit (rif. 3624). Appartacomposto da soggiorno con mento composto da ingresso, angolo cottura, camera macucina abitabile, salone, 2 catrimoniale, cameretta, bamere, bagno, 3 balconi. Ottimo gno, balcone. Euro anche per uso investimento! 65.000,00. BROKER CON(CE. =G). Euro 145.000,00. SULT - Intermediazione ImBROKER CONSULT - Intermemobiliare Info 085 389282 diazione Immobiliare Info 085 www.brokerconsult.it 389282 www.brokerconsult.it

LA COLLINA DEGLI ULIVI, COMPLESSO RESIDENZIALE PANORAMICO VISTA MARE. CAPPELLE SUL TAVO. APPARTAMENTI 3 VANI + SERVIZI DA EURO 90.000,00. VILLETTE DA EURO 170.000,00. FABBRICATI ANTISISMICI, RISPARMIO ENERGETICO, PANNELLI SOLARI. 338 4000404 - 085 4451970 www.collinadegliulivi.it OFFERTA VALIDA FINO AL 30 GIUGNO.

AVEZZANO BELLA BRASILIA- VASTO!!! ANTONELLA... NA 23ENNE ASPETTO IN22ENNE BELLISSIMA CANTEVOLE, DOLCISSIMA, MORA, ASPETTO STATUARISERVATA, TRANQUILLA E RIO, VISO INCANTEVOLE, DISPONIBILE, INDIMENTICACAPELLI LUNGHI, OCCHI BILE. TUTTI I GIORNI. 329 DOLCI, DALLO SGUARDO 1687398. INTENSO, SIMPATICA, FRIZZANTE, TRANQUILLA E RIAVEZZANO Samantha 24 anni, SERVATA. TUTTI I GIORNI. bellissima caraibica, affascinan327 6948905. te, carnagione chiara, elegante, simpatica, molto femminile, VASTO MARINA... LOLITA 23 sempre sorridente, incantevoANNI BELLISSIMA MORA, le, viso stupendo, indimenticaALTA, SNELLA, FRIZZANTE, bile. Tutti i giorni 339 2379078. STATUARIA, ELEGANTE, VISO STUPENDO, GENTILE, LAQUILA Alessia bellissima ciMOLTO RISERVATA E TRANlena 24 anni. Capelli lunghi neri, QUILLA, DISPONIBILE. TUTcarnagione bianca, aspetto veTI I GIORNI. 327 6247263. ramente statuario, incantevole, elegante, raffinata, tranquilla, disponibile e indimenticabile. Tutti i giorni. 342 1532008. MONELLA trasgressiva 899.111.365 supersexy dal vivo 899.89.79.64 Chat Gay 899.111.367. Mediaservice via ACQUISTIAMO conto terzi attiGobetti Arezzo Euro 1,80/mivit industriali, artigianali, comnuto ivato max 8min. Vietato ai merciali, turistiche, alberghieminori 18 anni. re, immobiliari, aziende agricole, bar. Clientela selezionata MONTESILVANO Ruby affascipaga contanti. Business Servinante latina 26enne dolcissices 02 29518014. ma, molto gentile, indimenticabile, discreta e riservata. 327 PESCARA PORTANUOVA (rif. 9585631 3529). Zona stadio. Cedesi avviatissima attivit di gastronoPATRIZIA bellissima venezuemia da asporto e commercio al lana a Montesilvano simpatidettaglio di prodotti alimentari. ca elegante carnagione chiaAffare! Euro 43.000,00. BROra snella viso stupendo caKER CONSULT - Intermediapelli neri lisci e lunghi dispozione Immobiliare Info 085 nibile. Tutti i giorni. 333 389282 www.brokerconsult.it 6723111.

A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A. A.A.A. Montesilvano bellissima mora 23enne, tutti giorni. 334 1326406.

Zdenek Zeman e il sindaco Luigi Albore Mascia

IL CENTRO

SPORT

S2

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

21

Senza il boemo addio Insigne e pu partire anche Cascione


Congelate le strategie di mercato in attesa del tecnico
PESCARA. Con laddio del boemo cambierebbero anche tante cose sul mercato. Il Pescara, la scorsa estate, ha impostato la squadra secondo i dettami di Zeman; nei mesi la dirigenza ha fatto di tutto per accontentare ogni richiesta. Se, come sembra, laddio del boemo verr ufficializzato nelle prossime ore, il ds Daniele Delli Carri dovr anche rivedere i piani biancazzurri per il calciomercato. Finora erano stati sondati giocatori adatti per il gioco di Zeman, ma con la sua partenza le cose potrebbero cambiare. Il primo che potrebbe essere messo in discussione Lucas Chiaretti del Taranto. Il Pescara laveva bloccato da tempo, aspettando la fine dei play off dei pugliesi per sferrare il colpo finale e prendere il giocatore, magari a parametro zero qualora ci fosse stato lo svincolo a causa dei problemi societari in cui versa il Taranto. Laffare potrebbe anche chiudersi e magari girare in prestito il giocatore se non dovesse piacere al nuovo tecnico. Otman Bakkal del Feyenoord un centrocampista visionato dallo staff di mercato del Pescara e in Italia rappresentato da Faccini, agente vicino agli ambienti del boemo.

SERIE B

Oggi il via ai play off


OGGI partono i play off della serie B. Alle ore 18.30, la Sampdoria, allo stadio Ferraris, ospita la prima delle due sfide tra la squadra di Iachini e il Sassuolo. Alle 21 la seconda semifinale, in programma allo stadio Ossola di Varese. I lombardi, tra le rivelazioni del torneo, se la vedranno con il Verona. Le gare di ritorno, a campi invertiti, si giocheranno sabato 2 giugno: Verona-Varese alle 18.30 mentre alle 21 il Sassuolo ricambier lospitalit ai blucerchiati. Mercoled 6 giugno (20.45) la finale dandata e il sabato seguente il match di ritorno allo stesso orario. Lorenzo Insigne In questo caso il giocatore ha fatto una buona impressione agli emissari biancazzurri che lo hanno seguito da vicino e se il successore di Zeman decidesse di accoglierlo nella rosa, allora la sua posizione non sarebbe a rischio. Tutto dipender da chi sieder in panchina, anche per quanto riguarda il centrocampista bulgaro Kolev e lattaccante brasiliano Denilson Gabionetta; le scelte saranno fatte in sinergia con il nuovo allenatore. Al-

Unimmagine della festa di domenica sera dei biancazzurri

tro capitolo da affrontare il rinnovo di Emmanuel Cascione. Il centrocampista ha il contratto in scadenza e nelle ultime ore ha ricevuto sondaggi dallo Spezia. Nei prossimi giorni, una volta fatta chiarezza sulla guida tecnica, le parti dovranno prendere una decisione: salutarsi o prolungare il contratto. Con laddio di Zeman si complicherebbe anche la permanenza in Abruzzo di Lorenzo Insigne. Lattaccante napoletano aveva fatto capire di voler rimanere con il suo maestro. A Napoli la posizione di Mazzarri dovr essere valutata nelle prossime ore e Da Laurentiis ha fatto capire di essere innamorato dello scugnizzo di Frattamaggiore. Qui gli intrecci di mercato potrebbero essere allargati se gli azzurri punteranno forte su Verratti e Capuano. I due gioielli abruzzesi piacciono parecchio, specialmente il primo. Sebastiani stato chiaro: Verratti e Capuano devono far parte del progetto del Pescara in serie A. Loperazione con altri club si pu anche fare, ma dovranno essere lasciati in biancazzurro per un altro anno. Con il cambio in panchina sono da rivedere anche le posizioni di Romagnoli, Anania, Brosco e Balzano, questultimo molto stimato dal boemo. Gessa e Sansovini sono legatissimi alla citt e vorrebbero continuare anche il prossimo anno a Pescara, ma sar il mercato a dettare le regole del gioco. (l.d.m.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

A. MANZONI & C.

ANNUNCI ECONOMICI
http://annunci.ilcentro.it
MONTESILVANO VESTINA Zona Bingo (rif. 3566). Appartamento di recente costruzione composto da ampio soggiorno con angolo cottura, due camere, doppi servizi, ampio terrazzo, posto auto. Ottime condizioni interne. Euro 136.000,00. BROKER CONSULT - Intermediazione Immobiliare Info 085 389282 www.brokerconsult.it PESCARA Traversa Via Di Sotto (rif. 3457). Appartamento mansardato in piccolo fabbricato composto da ingresso, soggiorno, cucina, due camere e ripostiglio. Posto auto. (CE. =E). Euro 73.000,00. BROKER CONSULT - Intermediazione Immobiliare Info 085 389282 www.brokerconsult.it SAMBUCETO Zona campo sportivo (rif. 3548). Appartamento di nuova costruzione, composto da soggiorno con cucina a vista, tre camere, studio e acc.ri, terrazzo e posto auto. Molto luminoso (CE =C) Euro 150.000,00. BROKER CONSULT - Intermediazione Immobiliare Info 085 389282 www.brokerconsult.it SPOLTORE Vicinanze centro storico (rif. 3605). Appartamento di recente costruzione con ingresso indipendente, composto da Ingresso/soggiorno con angolo cottura, due camere e acc.ri. Giardino con portico e garage. Buone rifiniture. Euro 145.000,00. BROKER CONSULT - Intermediazione Immobiliare Info 085 389282 www.brokerconsult.it A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A. A.A. Affascinante thailandese, incantevole, indimenticabile. Lanciano, Fossacesia. 339 3182038. A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A. A.Signora italiana gentile, carina, molto riservata. Marted, mercoled, gioved Francavilla. 347 2382341. A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A. Francavilla dolcissima, splendida croata, 21enne. Tranquilla. Tutti i giorni. 320 7480300. A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A. Avezzano dolcissima bionda incantevole occhi dolci simpatica molto tranquilla e riservata. Tutti i giorni. 320 2189498. A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A. Montesilvano bellissima bionda italiana 19 anni molto dolce e raffinata. Tutti i giorni. 334 7113509 A.A.A.A.A.A.A.A.A.A. MONTESILVANO BELLISSIMA CECOSLOVACCA 24 ANNI TRANQUILLA E RAFFINATA. TUTTI I GIORNI. 349 0743942 A.A.A.A.A.A. affascinante signora italiana gentile, discreta e riservata Montesilvano 338 1365467. A.A. Fossacesia Marina affascinante Sarah tutti i giorni. 340 9531265.

A. MANZONI & C.

PESCARA (rif. 3627) Zona Ponte Capacchietti. Porzione indipendente di mq. 50 ca. composta da 2 vani ed acc.ri. Ristrutturato (CE. =G) Ottimo investimento. Euro 65.000,00. BROKER CONSULT - IntermediaMONTESILVANO RIVIERA zione Immobiliare Info 085 (rif. 3532). Appartamento in 389282 www.brokerconsult.it piccola palazzina a 200 m dal mare composto da 3 vani, PESCARA PORTANUOVA Via Marco Polo (rif. 3556). Appardoppi servizi ed acc.ri, posto tamento ristrutturato, compoauto. Ottime condizioni gesto da soggiorno, cucina, canerali. Euro 155.000,00. Posmera matrimoniale e acc.ri (CE. sibilit di garage a 25.000 =D). Euro 128.000,00. PossibiEuro. BROKER CONSULT lit di garage Euro 25.000,00. Intermediazione Immobiliare BROKER CONSULT - IntermeInfo 085.389282 diazione Immobiliare Info www.brokerconsult.it 0 8 5 . 3 8 9 2 8 2 www.brokerconsult.it MONTESILVANO Traversa di via Chiarini (rif. 2559). Ap- PESCARA PORTANUOVA Zona partamento mansardato Universit (rif. 3624). Appartacomposto da soggiorno con mento composto da ingresso, angolo cottura, camera macucina abitabile, salone, 2 catrimoniale, cameretta, bamere, bagno, 3 balconi. Ottimo gno, balcone. Euro anche per uso investimento! 65.000,00. BROKER CON(CE. =G). Euro 145.000,00. SULT - Intermediazione ImBROKER CONSULT - Intermemobiliare Info 085 389282 diazione Immobiliare Info 085 www.brokerconsult.it 389282 www.brokerconsult.it

LA COLLINA DEGLI ULIVI, COMPLESSO RESIDENZIALE PANORAMICO VISTA MARE. CAPPELLE SUL TAVO. APPARTAMENTI 3 VANI + SERVIZI DA EURO 90.000,00. VILLETTE DA EURO 170.000,00. FABBRICATI ANTISISMICI, RISPARMIO ENERGETICO, PANNELLI SOLARI. 338 4000404 - 085 4451970 www.collinadegliulivi.it OFFERTA VALIDA FINO AL 30 GIUGNO.

AVEZZANO BELLA BRASILIA- VASTO!!! ANTONELLA... NA 23ENNE ASPETTO IN22ENNE BELLISSIMA CANTEVOLE, DOLCISSIMA, MORA, ASPETTO STATUARISERVATA, TRANQUILLA E RIO, VISO INCANTEVOLE, DISPONIBILE, INDIMENTICACAPELLI LUNGHI, OCCHI BILE. TUTTI I GIORNI. 329 DOLCI, DALLO SGUARDO 1687398. INTENSO, SIMPATICA, FRIZZANTE, TRANQUILLA E RIAVEZZANO Samantha 24 anni, SERVATA. TUTTI I GIORNI. bellissima caraibica, affascinan327 6948905. te, carnagione chiara, elegante, simpatica, molto femminile, VASTO MARINA... LOLITA 23 sempre sorridente, incantevoANNI BELLISSIMA MORA, le, viso stupendo, indimenticaALTA, SNELLA, FRIZZANTE, bile. Tutti i giorni 339 2379078. STATUARIA, ELEGANTE, VISO STUPENDO, GENTILE, LAQUILA Alessia bellissima ciMOLTO RISERVATA E TRANlena 24 anni. Capelli lunghi neri, QUILLA, DISPONIBILE. TUTcarnagione bianca, aspetto veTI I GIORNI. 327 6247263. ramente statuario, incantevole, elegante, raffinata, tranquilla, disponibile e indimenticabile. Tutti i giorni. 342 1532008. MONELLA trasgressiva 899.111.365 supersexy dal vivo 899.89.79.64 Chat Gay 899.111.367. Mediaservice via ACQUISTIAMO conto terzi attiGobetti Arezzo Euro 1,80/mivit industriali, artigianali, comnuto ivato max 8min. Vietato ai merciali, turistiche, alberghieminori 18 anni. re, immobiliari, aziende agricole, bar. Clientela selezionata MONTESILVANO Ruby affascipaga contanti. Business Servinante latina 26enne dolcissices 02 29518014. ma, molto gentile, indimenticabile, discreta e riservata. 327 PESCARA PORTANUOVA (rif. 9585631 3529). Zona stadio. Cedesi avviatissima attivit di gastronoPATRIZIA bellissima venezuemia da asporto e commercio al lana a Montesilvano simpatidettaglio di prodotti alimentari. ca elegante carnagione chiaAffare! Euro 43.000,00. BROra snella viso stupendo caKER CONSULT - Intermediapelli neri lisci e lunghi dispozione Immobiliare Info 085 nibile. Tutti i giorni. 333 389282 www.brokerconsult.it 6723111.

A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A.A. A.A.A. Montesilvano bellissima mora 23enne, tutti giorni. 334 1326406.

IL CENTRO

SPORT

S3

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

23

SCOMMESSE
Il premier Mario Monti ha proposto il blocco del calcio a sinistra il presidente del Palermo Zamparini

Monti: Fermiamo il calcio per 2-3 anni


Abete: bloccare i campionati non serve, dallo Stato neanche un euro. Zamparini: indegno
ROMA. La proposta di quelle choc. Ma di fronte al malcostume continuo che affligge il calcio italiano, bisogna chiedersi se non sia il caso di sospendere i campionati per due o tre anni. Pur precisando che non si tratta di una proposta del governo, il jaccuse di Mario Monti al mondo del pallone talmente veemente da provocare un il presidente del Consiglio a fare un riferimento ai guai del pallone. E rispondendo a una domanda specifica, si lancia in uninvettiva che non risparmia niente e nessuno. Anche se, forse, un po imprudente e, per alcuni aspetti, poco esatta. Quanto sta emergendo, premette, prova che un errore localizzare tutti i mali dellItalia nella politica. E fa anche rabbrividire, perch dimostra come un mondo che dovrebbe essere espressione dei valori pi alti, in realt un un concentrato di aspetti tra i pi riprovevoli della vita umana: la slealt, lillegalit, il falso, la ricerca demagogica di popolarit. Parole gi durissime. Ma non che lincipit. Il professore, forse anche preoccupato dal danno allimmagine del Paese, parla di fenomeni indegni e li elenca uno ad uno: a cominciare dallepisodio incredibile di Marassi, quando gli ultr hanno fatto sospendere Genoa-Siena per mezzo di un invisibile ricatto pieno di omert, spingendo i giocatori a inginocchiarsi e togliersi le maglie di fronte a chiss quali minacce. Una manifestazione spaventosa di soggezione a poteri occulti che, avverte, putiferio. Il pi duro di tutti contro il premier il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, che definisce stupidaggini le frasi del premier. Loccasione per parlare degli scandali del calcio non la pi consona. Monti a Palazzo Madama; accanto a lui, dopo il vertice intergovernativo, c il collega polacco Donald Tusk.

I destinatari dei provvedimenti


Ordinanze emesse dal Gip di Cremona nellambito del nuovo filone del calcioscommesse 11 CALCIATORI 3 SOGGETTI LEGATI A CALCIATORI Vittorio Gatti Luca Burini Daniele Ragone

GLI AZZURRI

La Figc: gara col Lussemburgo rinviata per rispetto alle vittime


PARMA. Non si disputata Italia-Lussemburgo, amichevole in programma ieri sera alle 20.45 al Tardini di Parma. Nella mattinata, dopo la forte scossa di terremoto che ha colpito lEmilia, cera stato un sopralluogo allo stadio, per la sicurezza. Ma a far decidere la Figc di non giocare la partita, come spiega il vice presidente, Demetrio Albertini, stato il rispetto per le vittime della scossa (magnitudo 5.8 Richter) di ieri mattina (8 morti accertati, ma si scava ancora tra le macerie). Ieri mattina il ct Cesare Prandelli ha ufficializzato la lista dei 23 azzurri. C Bonucci, fuori Ranocchia e Destro. I 23 convocati. Portieri: Buffon (Juventus), De Sanctis (Napoli), Sirigu (Psg). Difensori: Abate (Milan), Balzaretti (Palermo), Barzagli (Juventus), Bonucci (Juventus), Chiellini (Juventus), Maggio (Napoli), Ogbonna (Torino). Centrocampisti: De Rossi (Roma), Diamanti (Bologna), Giaccherini (Juventus), Marchisio (Juventus), Montolivo (Fiorentina), Thiago Motta (Psg), Nocerino (Milan), Pirlo (Juventus). Attaccanti: Balotelli (City), Borini (Roma), Cassano (Milan), Di Natale (Udinese), Giovinco (Parma). il governo intende ancora approfondire. Ma non basta: di scandaloso ci sono anche i soldi dei contribuenti che periodicamente finiscono nella casse dei club per ripianare i debiti, come tent di dimostrare lui stesso indagando da commissario Ue sul cosiddetto Salva-calcio. Insomma, il mondo del pallone afflitto da un malcostume continuo aggravato dal risalto mediatico che questo sport giustamente merita. Ce n abbastanza per lanciare quella che appare una provocazione: Non sto facendo

19

PROVVEDIMENTI

Stefano Mauri (Lazio) Kewullah Conteh (ex Piacenza) Paolo Domenico Acerbis (Vicenza) Jose I.Joelson (Pergocrema) Francesco Ruopolo (Padova) Ivan Tisci (ex calciatore) TRA GLI INDAGATI Domenico Criscito (Zenit San Pietroburgo e Nazionale)

14 Arresti

Omar Milanetto (ex Genoa, ora al Padova) Alessandro Pellicori (svincolato del Queens Park Rangers) 5 CITTADINI Marco Turati UNGHERESI (Modena) Matteo Gritti Zoltan Kenesei (Albinoleffe) Matyas Lazar Cristian Bertani Lazlo Schultz (ex Novara, ora Laslo Strasser alla Sampdoria) Istvan Borgulya Antonio Conte (ex allenatore Siena, ora alla Juventus) Leonardo Bonucci (ex Bari, ora alla Juventus)
ANSA-CENTIMETRI

Giuseppe Sculli (Genoa)

3 2

Domiciliari Obblighi presentazione allautorit giudiziaria

una proposta del governo, premette, ma forse gioverebbe molto alla maturazione di noi cittadini italiani se vi fosse una una totale sospensione di questo gioco per due o tre anni. Parole che scatenano la reazione compatta del mondo del calcio. Nessuno sconto per chi ha barato, ma fermare i campionati significherebbe mortificare tutto il calcio, penalizzare chi opera onestamente, afferma il presidente della Figc, Giancarlo Abete, che sot-

tolinea come i club professionistici non ricevano neanche un euro dallo Stato. Provo dispiacere per le parole del presidente del Consiglio. Di lui avevo fiducia, ma in questo caso ha detto frasi fuori luogo e fuori tempo, ha commentato Gianni Rivera, non sono un difensore di questo calcio, ha aggiunto, ma non bisogna esagerare e queste uscite non le capisco. Non so a questo punto se Crozza limitatore del presidente o il presidente limita-

tore di Crozza. Ma il pi duro il presidente del Palermo, Zamparini: Monti dice solo delle stupidaggini. Dovrebbe pensare prima di parlare e, in particolare, dovrebbe pensare a tutto quello che sta distruggendo lui con i suoi provvedimenti. Quello che ha detto Monti per me indegno. Sui soldi, poi, Monti dimostra di essere ignorante, perch allo Stato ogni anno le societ di calcio professionistiche versano ben 800 milioni di euro.

LINCHIESTA

Gatti confessa e viene scarcerato


CREMONA. Dopo una lunga giornata di interrogatori, arrivano le prime ammissioni. Vittorio Gatti e il giocatore del Vicenza, Paolo Domenico Acerbis, avrebbero ammesso le accuse davanti al gip, Guido Salvini. In particolare, Vittorio Gatti avrebbe ammesso di avere portato i soldi da Bari, ma senza sapere, a suo dire, che servivano per scommesse illegali. Avrebbe agito per amicizia nei confronti di Carobbio. Grazie alle sue ammissioni, Gatti ieri stato scarcerato dal gip e avr solo lobbligo di firma. Ammissioni anche da parte dellattuale portiere del Vicenza, Paolo Domenico Acerbis,

Carobbio: Mezzaroma ci disse di perdere


Lex Siena accusa il presidente e Conte, oggi Mauri dal gip
Carobbio con il suo legale allingresso della procura di Cremona che tutto lo staff tecnico (Conte, Alessio). Ma sul campo le cose andarono diversamente, visto che il Siena vinse quella partita 5-0. I sospetti degli inquirenti si concentrano in particolare su 8 partite, alcune nuove e altre gi emerse nelle prime due fasi dellinchiesta cremonese. Si tratta di Novara-Siena 2-2 (1/5/11); Siena-Torino 2-2 (7/5/11); Siena-Varese 5-0 (21/5/11); Albinoleffe-Siena 0-1 (29/5/11); Siena-Ascoli 3-0 (11/12/10); Siena-Piacenza 2-3 (19/2/11); Modena-Siena 0-1 (26/2/11) e Siena-Sassuolo 4-0 (29/3/11). A chiamare in causa la societ, Mezzaroma e Conte in particolare, stato il solo Carobbio, insieme a Carlo Gervasoni, laltro giocatore finito in carcere, che ha ammesso diverse combine. Secondo gli inquirenti, in almento 4 delle otto partite (Novara-Siena, Siena-Torino; Siena-Varese e Albinoleffe-Siena) il risultato finale sarebbe stato condizionato da precedenti accordi intrapresi tra rappresentanti (dirigenti e tecnici) delle societ contrapposte, per conseguire reciproci vantaggi di classifica, sostenuti dalla convenienza di alcuni calciatori. Anche se, come detto, Siena-Varese finita 5-0 e Albinoleffe-Siena 0-1. Lallenatore della Juventus, Antonio Conte, fermamente intenzionato a dimostrare la sua estraneit. Lo ha detto uno dei suoi legali, Antonio De Renzis, che ieri mattina stato in procura, a Cremona, per depositare la propria nomina a difensore, dopo la perquisizione in casa subita luned dal tecnico della Juventus. Lavoreremo per dimostrare la sua estraneit, ha detto il suo legale, perch un patrimonio del calcio e va tutelato. Intanto proseguono gli interrogatori. Oggi davanti al gip compariranno altri tre degli arrestati luned: il capitano della Lazio, Stefano Mauri, il calciatore ex Genoa, Omar Milanetto, e Marco Turati, ex calciatore dellAncona, in forza al Modena.

considerato punto di riferimento per il gruppo degli zingari. Ma ieri sono spuntate altre novit dellinchiesta, sempre dalle rivelazioni della gola profonda Carobbio, che ha riferito agli inquirenti che Coppola gli avrebbe portato la proposta

del presidente, Mezzaroma, formulata da una persona vicina al presidente del Siena, di perdere la partita con il Varese, perch Mezzaroma ha scommesso sulla sconfitta della sua squadra. E di questo, secondo Carobbio, era a conoscenza an-

24

MERCOLED 30 MAGGIO 2012

SPORT

S4

IL CENTRO

1 DIVISIONE I PLAY OFF

LANCIANO. Passa per la Sicilia la possibile promozione in B della Virtus Lanciano. Che dopo aver eliminato in semifinale il Siracusa, al termine di unesaltante doppia sfida, si ritrova ora a fronteggiare unaltra isolana. La vice capolista Trapani, che proprio in virt del miglior piazzamento di classifica, avr dalla sua un duplice vantaggio: quello di giocare in trasferta, domenica, la gara di andata (arbitrata da Fabrizio Pasqua di Tivoli), e di centrare lagognata promozione nel caso in cui al termine dei due incontri (e degli eventuali tempi supplementari, previsti nella partita di ritorno) il computo delle reti dovesse essere in perfetta parit. Anche il Siracusa, sottolinea il tecnico rossonero Carmine Gautieri, aveva gli stessi vantaggi, eppure siamo riusciti a passare noi, ed in maniera meritata, visto landamento del doppio confronto. Anche col Trapani sar durissima, per il valore dellavversario e per limportanza della posta in palio, ma adesso che siamo davvero ad un passo dal sogno, non vogliamo fermarci certo sul pi bello. Di sicuro, comunque, qualche problema lallenatore della Virtus dovr fronteggiarlo. Il giudice sportivo, complici i tanti cartellini distribuiti nellarco delle due semifinali dai rispettivi direttori di ga-

I tifosi rossoneri presenti ieri al Memmo per la ripresa degli allenamenti

Il tecnico Carmine Gautieri e i rossoneri festeggiano la qualificazione alla finale play off

Gautieri: Lanciano ora vuole la B


Il tecnico: Rispetto il Trapani, ma guai a fermarsi sul pi bello
ra, ha letteralmente falcidiato la sua squadra. Che domenica sar costretta a fare a meno di ben tre giocatori, oltre che dello stesso trainer, appiedato per due turni (ma la societ frentana presenter ricorso, ritenendo il provvedimento severo), e per questo sostituito in panchina dal vice Pierluca Cincione. Veramente, la versione dello stesso Gautieri, al gol di Mammarella, mi sono limitato ad esultare, rivolto verso il settore occupato dai nostri tifosi, e sono stato mandato

Lallenatore inibito per due turni domenica non avr Titone, Amenta e Pavoletti squalificati
fuori. Credo che in circostanze simili, bisognerebbe usare il buon senso e chiudere un occhio, tanto pi che io, nellepisodio specifico, non avevo offeso nessuno. Tornando ai giocatori, oltre a Titone, espulso e fermato per due turni, gli altri due squalificati (per una gara) sono il difensore centrale Amenta ed il centravanti Pavoletti. Assenze pesanti, che costringeranno lallenatore a rivedere i propri piani. Non tanto in difesa (quasi scontato linserimento del giovane Rosania, accanto a Massoni),

quanto in attacco. Reparto nel quale abbondano gli esterni, ma un vero e proprio sostituto del bomber livornese non c. Bisogner quindi fare di necessit virt e trovare una soluzione demergenza. Che potrebbe essere rappresentata dallinserimento al centro di Donnarumma (rimasto a casa per scelta tecnica, domenica scorsa) o, in alternativa, di Turchi, nel qual caso sulle fasce agirebbero i due piccoletti Sarno e Chiric. Saranno comunque deci-

sivi i prossimi giorni di allenamento (ieri la ripresa dei lavori, alla quale hanno assistito in tanti, incitando a gran voce i giocatori), nei quali Gautieri avr modo e tempo per verificare tutte le possibili soluzioni e decidere di conseguenza. Nel frattempo, partita in citt la caccia ai biglietti, disponibili da ieri sera al bar Micolucci di viale Cappuccini e la sede societaria di via Luigi de Crecchio. Stefano De Cristofaro
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CASO

Giulianova, rinviata ludienza fallimentare


Utenze non pagate, listanza della Julia Servizi discussa il 25 giugno
dica il pagamento dei canoni duso del Fadini previsti dalla convenzione. In societ si fa notare che le pendenze del Comune sono di gran lunga superiori a quelle reclamate dal sindaco. Insomma, sembra una battaglia di pretesti incrociati. A margine di ieri la notizia, non ufficiale, dellavvenuto passaggio della Scuola Calcio Giulianova da Claudio Recinelli al gruppo capeggiato dallex presidente del Giulianova in serie D e gi presidente del Settore Giovanile, Berardo DAntonio, e dallimprenditore Gabriele Cervellini. Il responsabile tecnico dovrebbe essere Francesco Giorgini. Parallelamente continuano gli incontri della cordata di imprenditori locali che stanno valutando le varie soluzioni di salvataggio del Giulianova nelleventualit che DAgostino non iscriva la squadra al campionato. Nel frattempo, stato definito soddisfacente lincontro di ieri in Lega Pro per lillustrazione del progetto di messa a norma del Fadini da parte del tecnico incaricato DOttavi. Entro una decina di giorni, rappresentanti della Lega effettueranno un sopralluogo allo stadio in occasione del quale saranno valutate soluzioni che possano consentire di economizzare sulla portata dellintervento.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIULIANOVA. E stata rinviata al 25 giugno ludienza sullistanza di fallimento presentata dalla Julia Servizi nei confronti del Giulianova Calcio per il mancato pagamento delle bollette pregresse di gas metano. Il giudice fallimentare del tribunale di Teramo ha deciso, ieri mattina, di concedere un mese di tempo al presidente Dario DAgostino per ripianare il debito, pena la procedura fallimentare proprio a ridosso della scadenza dei termini per liscrizione al prossimo campionato di Seconda divisione. Iscrizione che si fa sempre pi tortuosa e ardua, forse anche per un certo movimento di ostracismo nei confronti di DAgostino, quasi di spinta a lasciare la societ

ECCELLENZA

Colorno-Sulmona sabato
LA SFIDA di andata dei play off nazionali di Eccellenza tra il Colorno ed il Sulmona dovrebbe svolgersi regolarmente sabato, alle ore 15.30. Il centro emiliano, distante una ottantina di chilometri dallepicentro del terremoto che ieri mattina ha di nuovo colpito la zona, non ha infatti subito particolari danni, per cui, a meno di ripensamenti, si dovrebbe giocare. Sempre sabato, alle ore 16, le due seconde classificate della Promozione, ovvero la Torrese (girone A) e la Vis Ripa (girone B), si contenderanno, sul neutro di Citt SantAngelo, il terzo ed ultimo posto disponibile in Eccellenza. Queste, infine, le sedi delle semifinali dei play off regionali di Seconda categoria, in programma domenica alle 16,30: Real LAquila-Real Notaresco a Montorio al Vomano e Alanno-Monteodorisio, a Miglianico. (s.d.c.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il presidente Dario DAgostino in mano ad altri. Il sospetto di una manovra strana serpeggia tra gli uomini del presidente che in questa ottica interpretano sia listanza di fallimento avanzata da una societ partecipata del Comune, la Julia Servizi appunto, sia la stessa posizione del sindaco Mastromauro che riven-

Juniores, oggi in campo il Vasto Marina per i quarti


PESCARA. Prosegue il cammino del Vasto Marina nella fase nazionale del campionato Juniores dElite. Dopo aver eliminato il Termoli, i biancorossi ricevono oggi (ore 15,30) allAragona i romani della Vigor Perconti nellandata dei quarti. Il ritorno fissato nella Capitale sabato, sempre alle 15,30. E stato diramato il calendario della fase eliminatoria nazionale per Allievi e Giovanissimi dilettanti di puro settore con lAbruzzo rappresentato in entrambi i casi dal Poggio degli Ulivi. Gli Allievi di Paolo Rachini sono stati inseriti nel girone E con Acli Campobasso, Monteruscello Napoli e Academy Bari. Debutto in Molise contro lAcli Campobasso domenica alle 15,30. I Giovanissimi di Augusto Gabriele dovranno vedersela con San Cesario Lecce, Acli Campobasso e Materdei Napoli. Lesordio fissato domenica mattina alle 11 al centro sportivo De Cecco contro il Materdei Napoli. Per il secondo anno consecutivo la DAnnunzio Marina ha ricevuto il riconoscimento dalla federazione di scuola calcio qualificata. Un attestato che testimonia il buon lavoro svolto dalla societ del presidente Nunzio Gagliardi, che nel punteggio globale ha superato Pescara e Caldora.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Al torneo Di Fabio bene Teramo e Celano


TERAMO. Pronostici rispettati nel primo turno di gare del torneo di calcio Juniores Domenico Di Fabio giunto alla 29 edizione. Nella gara inaugurale il San Nicol (girone 1) ha avuto la meglio sullAtessa VdS col risultato di 2-0 grazie alle reti di Barbieri e Lluka. Il Teramo, nel girone 2, ha superato il Colleatterrato con la doppietta di Mario Mosca. Anche il Giulianova ha vinto allesordio (1-0) contro lAlba Adriatica: Ettorre ha trasformato il rigore decisivo. Stesso copione nel girone 4: il Celano ha avuto la meglio sulla Sant grazie al penalty di Lancia. Buona la prima anche per la Sambenedettese (gir. 5) contro il DAnnunzio Marina: reti di Poli e Dondoni per il 2-0 finale. Successo dellAquila, inserito nel raggruppamento 6: superato il Valfino con rete di Di Virgilio nel primo tempo. Queste le gare di stasera: ore 19: Alba Adriatica-2000 C.Montesilvano; ore 20.45: Santegidiese-Martinsicuro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Perpetuo brilla a Bressanone


Atletica leggera, in evidenza anche Coia e Sabbatini
PESCARA. Al meeting internazionale giovanile di atletica Brixia Meeting, svoltosi a Bressanone domenica, Giulio Perpetuo (Sulmona) stato tra i protagonisti dei 1500, dove si piazzato secondo con il tempo di 40566, in una gara dallandamento tattico risoltasi in un affollata volata vinta da Mattia Padovani (Lombardia) in 40549. Sui 200 metri, buon esordio sulla distanza per il 16enne Matteo Coia (Us Aterno), sesto con il tempo di 2284 (vento - 0,7 m/s). Gara vinta da Pietro Pivotto (Lombardia) con 2207 (v. - 2,7 m/s). A livello femminile, si difesa bene Eva Sabbatini (Gran Sasso) sui 100 ostacoli (cm 76), seconda nella sua serie, e al nuovo primato personale con 1548 (vento -1,3 m/s). Altri risultati. Allievi. 100 (vento 2,2 m/s): 14 Armand Hallulli (Nuova Lanciano) 1156. Peso (Kg 5): 9 Michele Caporrella (Nuova Atletica Lanciano) 13,31. Disco: 10 Michele Caporrella 41,41. Parlano soprattutto al femminile i risultati che hanno caratterizzato la seconda e decisiva prova dei campionati regionali di societ Allievi e Cadetti, che si sono svolti a Teramo. La squadra Allieve dellAtletica Gran Sasso ha incrementato il gi elevato punteggio che la ponevano, dopo la prima prova, nelle prime posizioni della graduatoria nazionale. A livello individuale spicca la prestazione ottenuta sui 300 Cadette da Chiara Tozzi (LAquila), classe 98, che ha corso in 4241. Velocit Cadette in primo piano, dove si segnala anche il risultato di Ludovica Clementini (LAquila) sugli 80 metri, con 1057 (vento nullo).
RIPRODUZIONE RISERVATA

MERCOLEDI 30 MAGGIO 2012

Presso la Clinica Villa Pini di Chieti, si spenta allet di anni 84 la cara esistenza di

Luned, 28 maggio 2012, presso l ospedale Civile di Penne, si spenta serenamente, all et di anni 81, la cara esistenza di

Ciao nonno

Ieri mattina, alle ore 10.00, nella R.A. San Francescoin Vasto Marina, venuto a mancare allaffetto dei suoi cari

Assistito dai suoi cari, si spenta allet di anni 66 la cara esistenza di

ANNIVERSARIO 30 MAGGIO 2011 30 MAGGIO 2012 E passato un anno dalla scomparsa della cara mamma

GIOVANNI
Manuel, Valerio, Fabrizio, Alessandro, Andrea, Giulia, Lorenzo, Marco, Francesco, Federico, Francesca, Gianluca, Federica, Luca, Alessia ed Ilenia
Laquila, 30 maggio 2012
TAFFO LAQUILA 0862- 317070

MARIA FRANCANO
ved. Di Meo

Ne danno il triste annuncio i figli Antonietta, Silvana e Antonio, il genero Franco,i nipoti Alessandra, Alessio e Romano, i fratelli, i cognati, i nipoti e i parenti tutti.
NON FIORI MA OPERE DI BENE I funerali si svolgeranno questa mattina alle ore 10,30 partendodallingresso del paese per la Chiesa parrocchiale di S. Stefano. SI RINGRAZIA ANTICIPATAMENTE QUANTI PARTECIPERANNO Casalincontrada, 30 maggio 2012
DEMILIO - Manoppello Scalo (PE) Ass. Federcofit Abruzzo

LUCIA D AMICO
ved. Buccella

ANTONIO CONTI
anni 85

ANTONIO SCARPONCINI FORNARO


Ne danno il doloroso annuncio la moglie Giuseppina, i figli Massimo, Angela e Silvio, il genero Pietro, la nuora Loredana, i nipoti Pamela, Antonio, Angelica, Andrea, Armando, Alessia, Arianna e Federico, il fratello, le sorelle, i cognati e i parenti tutti.
Non fiori ma opere di bene I funerali avranno luogo questo pomeriggio, alle ore 15.45 muovendo dallabitazione dellEstinto in Via Raiale, 44 per la Chiesa della Madonna del Fuoco. Il presente quale annuncio e ringraziamento. Pescara, 30 maggio 2012
MAMBELLA OTTAVIO Montesilvano Tel. 085 4683833

Addolorati ne danno l annuncio i figli Antonio e Rosanna, la nuora Anna, i cognati Vincenzo e Giuseppe, i fratelli Giuseppe e Umberto, la sorella Lina, i cognati, le cognate, i nipoti ed i parenti tutti.
I Funerali avranno luogo oggi, 30 maggio, alle ore 15.30, partendo dall obitorio dell ospedale Civile di Penne, per la Chiesa di S. Pietro Apostolo. Il presente quale annuncioe ringraziamento. Loreto Aprutino, 30 maggio 2012

Il Segretario Generale, la Giunta, il Consiglio, i Dirigenti ed il personale tutto del Comune dellAquila manifestano la propria vicinanza alle famiglie Ussorio-Cialente per la scomparsa del caro congiunto

Ne piangono la scomparsa i figli RAFFAELE, VINCENZO ed ERNESTO,le nuore REGINA e CRISTINA, i nipoti e i parenti tutti.
I funerali avranno luogo Mercoled 30 Maggio, alle ore 16.00, nella Chiesa di San Giovanni Battistain Carunchio, muovendo dallobitorio alle ore 15.00. La Famiglia ringrazia quanti vorranno unirsi in preghiera. Carunchio, 30 maggio 2012
On. Fun. PRETA SAN SALVO

GIOVANNA DALO
ved. DE CAMILLIS

GIOVANNI USSORIO
Laquila, 30 maggio 2012
TAFFO LAQUILA 0862- 317070

Il Signore ti accolga nello splendore della sua luce

Serenamente cos come vissuta, si spenta allet di anni 76, la cara ed amata esistenza di:

Sei stata, sei e sarai sempre la mamma,la nonna e la bisnonna migliore del mondo.
Le figlie Lina, Pia, Paola, Graziella e Luciana, i generi, i nipoti, i pronipoti ed i parenti tutti.
Una S.Messa in sua memoria sar celebrata questa sera, alle ore 19.00 nella Cappella Madre Del Redentore (Stazione C.le di Pescara - binario 1) Pescara, 30 maggio 2012
MAMBELLA OTTAVIO Montesilvano Tel. 085 4683833

E' venuta a mancare all'affetto dei suoi cari all'et di anni 77

Si spento improvvisamente il caro

Presso lOspedale Civile di Pescara, venuto a mancare allaffetto dei suoi cari

LA FIACCOLA di DI ZIO LORETO APRUTINO Ass. Federcofit Abruzzo

Presso lospedale civile San Salvatore in LAquila venuto a mancare allaffetto dei suoi cari

TERESA BUCCO
IN DALLEVA

Il marito AMEDEO, i figli CARMINE e VIVIANA, il genero, la nuora, i fratelli, le sorelle, i cognati, con gli adorati nipoti e parenti tutti, ne danno il triste annuncio.
I funerali avranno luogo questa mattina a San Vito Chietino alle ore 10,30, nella Chiesa Parrocchiale dellImmacolata Concezione, muovendo anticipatamente dallabitazione dellestinta in C/da. Scalzino 47. LA FAMIGLIA ANTICIPATAMENTE RINGRAZIA San Vito Chietino, 30 maggio 2012
AG.FUN. MARTELLI NICOLA S. VITO CHIETINO AZ. CERTIFICATA ISO 9001-2000 NUMERO VERDE 800.466.467

GIOVANNI USSORIO
di anni 79

GIULIA DI FILIPPO
In Marchioli

Ne danno il triste annuncio la moglie, i figli, la nuora, i generi, i nipoti, le sorelle ed i parenti tutti.
I funerali avranno luogo oggi, 30 maggio, alle ore 11, nella chiesa di San Bernardino in piazza dArmi. La famiglia ringrazia quanti saranno partecipi. Laquila, 30 maggio 2012
TAFFO LAQUILA 0862- 317070

Il Marito, i figli DOMENICO e ANNA , il genero SERGIO, la nuora CATERINA, i fratelli, le sorelle, i cognati, i nipoti ed i parenti tutti ne annunciano la scomparsa.
NON FIORI, MA OPERE DI BENE. I funerali avranno luogo oggi, mercoled 30 maggio alle ore 16,00 nella Basilica Madonna dei Miracoli, muovendo anticipatamente dall'abitazione dell'estinta in Via Lanciano. I familiari ringraziano quanti si uniranno al loro dolore Casalbordino, 30 maggio 2012
Agenzia Funebre DEL RE- PollutriCasalbordino-Paglieta Tel. 0873-902802

GUIDO PANTALONE
di anni 86

DONATO DI TOMMASO
di anni 75

ANNIVERSARIO 30 - 5 - 2011 30 - 5 - 2012 Nel 1. anniversario della scomparsa del caro e indimenticabile

Lo annunciano la moglie Annadomenica, i figli Bruno, Emma e Antonio,la nuora Lolita,il genero Giuseppe,i cognati,i nipoti,i pronipoti e parenti tutti.
I funerali si svolgeranno oggi alle ore 15.30 muovendo dallabitazione in via G.Mazzini 17 per la chiesa parrocchiale. Tollo, 30 maggio 2012
Onoranze Funebri T. MASCIANGELO ORTONA- TOLLO- LANCIANO TEL. 085 9067194

Ne danno il triste annuncio la moglie Anna Maria, i figli Telemaco, Andrea e Nino,le nuore Roberta e Laura, i fratelli Benito e Giuseppe, la sorella Lucia, i cognati, i nipoti e i parenti tutti.
Il rito funebre avr luogo oggi 30 c.m. alle ore 16, nella ChiesaParrocchiale Madonna del Carmelo. IL PRESENTE VALE QUALE ANNUNCIO E RINGRAZIAMENTO Scafa, 30 maggio 2012
On. Funebri SANELLI SALVATORE SCAFA (PE) 085 8541377

Ieri mattina, presso lospedale civile di Pescara, allet di 84 anni, si spenta

Si spenta cristianamente, la cara esistenza di

Si spenta cristianamente la cara esistenza di

NICOLA DI CAMILLO
Lo ricordano con tanto affetto e infinito rimpianto la figlia GRAZIELLA, la sorella, i cognati, i nipoti ed i parenti tutti.
Una S. Messa in suffragio, sar celebrata oggi alle ore 18, nella Chiesa Parrocchiale di Villamagna (CH). Villamagna, 30 maggio 2012
La Floreale Tel. 085/4216859

GIOVANNI PANETTA
Di anni 78

LIDIA FERAGALLI
in Pitucci

GABRIELE PENNAROSSA
di anni 96

30 maggio 2011 30 maggio 2012 Oggi si compie un anno dalla prematura scomparsa del

Ne danno il triste annuncio i figli FRANCESCA ed ALESSIO, la nuora CONNY, la nipotina SOFIA, i fratelli, la sorella, le cognate, i nipoti, amici e parenti tutti.
I funerali avranno luogo oggi 30 Maggio alle ore 15.30 nella Chiesa di Santa Maria Assunta muovendo anticipatamente dallObitorio dellOspedale Civile di Atri. IL PRESENTE QUALE ANNUNCIO E RINGRAZIAMENTO Silvi, 30 maggio 2012
OSVALDO VALLESCURA Silvi tel. 085 930362 Ass. Federcofit Abruzzo

Lo annunciano il marito Vincenzo,i figli Clorinda, Marcello,Giuseppe,Bruno e Franco,il genero,le nuore,la sorella,i cognati,i nipoti e parenti tutti.
I funerali si svolgeranno oggi alle ore 10.30 nella chiesa di San Marco Evangelista (Via Aldo Moro) Pescara, 30 maggio 2012
On. Funebri T. MASCIANGELO ORTONA- TOLLO- LANCIANO TEL. 085 9067194

Affranti ne danno il triste annuncio: le figlie TERESA e PINA, i generi, i fratelli, la sorella, i cognati, i nipoti, i pronipoti ed i parenti tutti.
Non fiori ma opere di bene I funerali avranno luogo questa mattina alle ore 10,00 presso la Chiesa Santa Maria Assunta, muovendo anticipatamente dalla Casa di riposo Santa Rita di Atri. Il presente quale annuncio e ringraziamento Silvi, 30 maggio 2012
On. Funebri SORRENTINI Silvi Marina (TE) -Tel. 085-9350601 Associato IFASS

DOTT. GIOVANNI TUCCERI


ex dipendente dellArsa

Egli ha lasciato, in coloro che lo hanno conosciuto, un ottimo ricordo per le sue doti altamente umane che possedeva, per le sue capacit professionali, per la sua onest e seriet.
Avezzano, 30 maggio 2012

a cura di:

IL GIORNO: E il 151 giorno dellanno alla fine ne mancano 215 IL SANTO: Giovanna dArco, Vergine

IL SOLE: Sorge alle 5:29 e tramonta alle 20:32 LA LUNA: Si leva alle 14:46 e cala alle 2:25

Mare

MERCOLEDI 30 MAGGIO 2012

OGGI

DOMANI

a Anche se le stelle sembrano stare a


ARIETE 21/3 20/4

guardare avrete buone possibilit di soddisfare qualche piccola voglia o desideri finora inespressi. Godete di una salute eccellente.

b I vostri timori sono eccessivi. SarebTORO 21/4 20/5

be intempestivo modificare oggi la linea di condotta adottata nel recente passato. Potete ancora sperare in una soluzione positiva.

VENERDI

c Unesemplare rettitudine di pensieGEMELLI 21/5 20/6

ro ed azione accompagner oggi la vostra anima generosa. Non sentitevi responsabili se non vi sar possibile aiutare qualcuno.

Temperature
min

d Date lavvio ad un progetto di lavoCANCRO 21/6 22/7

max

ro importante solo se ritenete di poterlo risolvere in giornata. Altrimenti meglio rinviare di qualche giorno. Incontri stimolanti.

LAQUILA AVEZZANO SULMONA PESCARA PENNE CHIETI LANCIANO VASTO

Italia
ALGHERO ANCONA AOSTA BARI BOLOGNA BOLZANO CAGLIARI CATANIA CROTONE FIRENZE GENOVA LAQUILA MESSINA MILANO NAPOLI PALERMO PERUGIA PISA POTENZA ROMA TORINO UDINE VENEZIA

TERAMO GIULIANOVA CAMPOBASSO

+8 +7 +11 +13 +13 +11 +12 +14 +12 +14 +9

+22 +22 +23 +23 +22 +23 +23 +19

e Un banale contrattempo vi impeLEONE 23/7 22/8

dir, in mattinata, di realizzare i vostri programmi di lavoro. Avrete modo di recuperare nel pomeriggio anche se vi coster un piccolo sforzo.

+24 +21 +21

IL PUNTO La giornata si aprir con cielo sereno; dal pomeriggio aumento della copertura nuvolosa sui settori interni. Schiarire serali. Temperature: massime e minime in aumento. Precipitazioni: deboli isolati fenomeni sui rilievi appenninici. Venti: deboli con direzione variabile. Mare: calmo.

PROSSIMI GIORNI DOMANI: prevalentemente sereno con piogge pomeridiane sui settori montuosi. Temperature minime in ripresa. Vento debole variabile. VENERDI: cielo nuvoloso con piogge sparse e persistenti. Temperature minime in ulteriore aumento. Vento debole di scirocco.

f Non dimenticate gli impegni presi


VERGINE 23/8 22/9

in precedenza con persone pi giovani di voi. Fate un sacrificio e alla fine sarete soddisfatti. Tutto bene nel rapporto con la persona che amate.

g Non riuscirete ad uscire da soli da


BILANCIA 23/9 22/10

una complessa situazione di lavoro e dovrete ricorrere allaiuto di una persona esperta e di vostra fiducia. Pi disponibilit in amore.

+13 +14 +12 +16 +14 +12 +15 +15 +17 +9 +14 +8 +16 +12 +9 +13 +11 +12 +9 +12 +13 +13 +14

+24 +22 +22 +22 +25 +25 +25 +22 +19 +21 +23 +22 +17 +26 +23 +23 +23 +21 +19 +25 +24 +24 +24

h Riuscirete a fare dei progressi molSCORPIONE 23/10 22/11

OGGI IN ITALIA

DOMANI

Europa
AMSTERDAM ATENE BERLINO BRUXELLES BUCAREST DUBLINO HELSINKI ISTANBUL LONDRA MADRID MOSCA PARIGI PRAGA VARSAVIA VIENNA ZAGABRIA ZURIGO ZARA

to rapidi, ma non dimenticate un poco di diplomazia con chi sta sopra di voi. Sempre molto favorevoli gli spostamenti. Rapporti cordiali.
min max

Nord: sereno con addensamenti pomeridiani sulle Alpi. Centro: soleggiato con poche nubi sui rilievi. Sud e Isole: sole con piovaschi sullAppennino lucano.

Nord: nuvolosit variabile con piogge dal pomeriggio. Centro: nubi in aumento con piogge sparse. Sud e Isole: sole in mattinata, fenomeni sulle peninsulari.

+9 +17 +8 +9 +11 +11 +5 +18 +11 +15 +11 +12 +20 +8 +12 +9 +7 +18

+16 +23 +20 +22 +21 +16 +16 +21 +22 +29 +23 +22 +20 +17 +23 +22 +24 +20

i Non prendete decisioni senza aver


SAGITTARIO 23/11 21/12

prima interpellato i familiari o gli amici con i quali intendete trascorrere la serata. Il programma pu subire varianti.

j Capirete che lattivit che state svolCAPRICORNO 22/12 19/1

gendo non vi offre alcuna soddisfazione profonda e intima. Cercate di distrarvi occupandovi di qualche cosa di pi stimolante.

k I vostri progetti di lavoro vanno


ACQUARIO 20/1 19/2

avanti rapidamente, grazie ad un aiuto qualificato. Saranno appagate le vostre aspirazioni professionali e sentimentali.

l Fate in modo di conservare la fiduPESCI 20/2 20/3

cia accordatavi da superiori e colleghi, presto dar i frutti sperati. Dovete correre qualche rischio in amore. Consigliatevi con un amico.