Sei sulla pagina 1di 48

NUOVO SERVIZIO DI ROTTAMAZIONE VEICOLI

ORTLES Un ago di conifera a 74 metri svela let del ghiaccio: ha 2664 anni

s A PAGINA 30

NUOVO SERVIZIO DI ROTTAMAZIONE VEICOLI

37DD

F.lli Santini Srl Via Giotto 4/A - 39100 Bolzano Tel. 0471 195195 - Fax 0471 201792 Numero Verde 800 726116

F.lli Santini Srl Via Giotto 4/A - 39100 Bolzano Tel. 0471 195195 - Fax 0471 201792 Numero Verde 800 726116

1,20 ANNO 67 (CXXVI) - N

235

GIOVED 4 OTTOBRE 2012

QUOTIDIANOFONDATONEL 1945

Poste Italiane SpA - spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n46) art.1, comma 1, Cns BOLZANO

DIREZIONE REDAZIONE AMMINISTRAZIONE: VIA ALESSANDRO VOLTA 10 s 39100 BOLZANO s TEL: 0471/904111

TRENTINO

bolzano@altoadige.it s www.altoadige.it

y(7HB5J2*TQQNKM( +$!=!"!z!&

LINCHIESTA SEL

BILINGUISMO

La Procura contesta dodici concessioni


s BERTOLDI A PAGINA 3

Il Trevi ora si allarga Nuova ala per gli esami


s PASQUALI A PAGINA 13

CONSIGLIERI

Bocciato il referendum sui tagli alle indennit


s A PAGINA 11

VATICANO TRA CORVI E AQUILE


di Luigi Sandri

Quote rosa, sindaci diffidati


Rivolta delle donne: In Ae va applicate la sentenza
NUOVI STRUMENTI AI COMUNI NELLE CRONACHE VIA GARIBALDI
s PETRONE A PAG. 15 s GONZATO PAG. 10

l processo che, con grande clamore mediatico in effetti, si tratta di una prima eccezionale si aperto in Vaticano pu essere considerato sotto due aspetti, in parte connessi, ma in s assai diversi: la vicenda personale di Paolo Gabriele, accusato di furto aggravato, quando era fino alla primavera scorsa maggiordomo del papa (e quella di Claudio Sciarpelletti, accusatodifavoreggiamento),e il chi della Curia romana che, sia pure in controluce, nellasostanza dominalascena. Sul primo aspetto, si deve rilevare che la base giuridica sulla quale si muover il Tribunale vaticano il Codice penale del 1889 e quello di procedura penale del 1913,vigenti
s SEGUE APAGINA 27

Patto in consiglio provinciale: tutti uniti contro le slot

Litigio in casa E la televisione vola in strada


A MERANO
s ROSSI A PAGINA 19

PEDOFILIA LA BATTAGLIA ORA ONLlNE


di Giuseppe Maiolo

Svaligiato Trony Un colpo da 100 mila euro


FICTION E AVIFAUNA
s ZAMBONI PAG. 14

inalmenteun atto formale ma di grande importanza! Mercoled 19 settembre il Senato italiano ha ratificato la Convenzione del Consiglio dEuropa firmata da tutti gli Stati membri a Lanzarote nel 2007 per la protezione dei minori controlo sfruttamentoe l'abuso sessuale. Siamo sempre un po' in ritardo sui tempi ma alla fine ci che conta mettere in moto la macchina e permettere che essa parta. In questo caso l'approvazione all'unanimit del Disegno di legge n.1969-D parla di adeguamento dell'ordinamento interno e prevede un inasprimento delle pene per "delitti particolarmente odiosi" come l'abuso e lo sfruttamento sessualedei minori. Introduce
s SEGUE APAGINA 27

Terence Hill libera i falchi sul set di Braies


s s Fronte unitario in consiglio provinciale nella battaglia alla dipendenza da gioco. Approvate a larghissima mag-

gioranza di due mozioni-voto - una rivolta al Parlamento ed una alla giunta provinciale - per fotografare la diffusione soprattutto delle slot sul territorio e quindi di mettere in campo tutti gli strumenti . s DONATINI PAG. 11

DRAMMA SULLA MENDOLA

PROGETTO PILOTA

Uno scontro frontale in curva Muoiono due motociclisti


s A PAGINA 14

Bonus cubatura, dal Comune gli aiuti per venti condomni


s PASQUALI A PAGINA 10 Terence Hill con i responsabili della Crab

CORTE DEI CONTI

Consulenze, giunta a giudizio


Lex sindaco di Lana scrisse a Durnwalder: me ne d una?
Lassegnazione di due consulenze affidate dalla giunta provinciale nel febbraio dello scorso anno ad altrettanti politici locali ha provocato lintervento della Procura regionale della Corte dei Conti che ha citato in giudizio per il prossimo 25 ottobre lintera giunta provinciale oltre a due alti funzionari provinciali.
s BERTOLDI APAGINA 12 Enrico Dorigatti

HOCKEY

Per Dorigatti 500 partite col Bolzano La mia vita


s BOLOGNINI A PAG. 33

37D9

Primo piano y Alto Adige

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

LINCHIESTA ENERGIA IL BUSINESS IN ALTO ADIGE


Pronte richieste risarcitorie per milioni
BOLZANO

Limprenditore altoatesino Helmuth Frasnelli (Eisackwerk srl)

La battaglia giudiziaria che si scatenata sul business dellenergia porter probabilmente anche ad una serie di procedimenti risarcitori per importi rilevanti. La Provincia, che dovrebbe essere arbitro super partes rischia grosso. E qualche assessore rischia anche di dover affrontare, dopo i

guai in sede penale, richieste economiche pesantissime per danni erariali davanti alla Corte dei Conti. Per il momento a lamentare danni economici rilevanti il gruppo Frasnelli che, per la centrale di SantAntonio, aveva presentato un progetto considerato migliore da tutti i tecnici dellufficio elettrificazione. Le indicazioni dei tecnici, per, non furono ri-

spettate a livello politico amministrativo e la giunta provinciale decise di assegnare la centrale in questione alla Sel. Secondo la parte civile gli atti del processo confermerebbero che la Provincia avrebbe agito per procurare un interesse ad una societ controllata ai danni di un imprenditore privato. Allepoca della costituzione di parte civile lavvocato Be-

niamino Migliucci disse: Sono state violate delle norme di diritto che rendono gli atti, posti in essere dalla giunta stessa, contro il diritto. Per la difesa dellex assessore Michl Laimer e dellex direttore generale di Sel Maximilian Rainer, la costituzione di parte civile di Helmuth Frasnelli rischia di rivelarsi una vera e propria spina nel fianco. Ricordiamo che tra le presunte parti lese oltre alla Eisackwerk srl, figura anche limpresa Obermarbach srl sempre del gruppo Frasnelli.
RIPRODUZIONERISERVATA

La Procura contesta 12 concessioni


Gli accertamenti informatici hanno permesso di scoprire altre presunte gravi irregolarit in Provincia per favorire la Sel
le tappe

Lex assessore Michl Laimer mentre lascia palazzo di giustizia dopo essere stato rinviato a giudizio per abuso dufficio aggravato e continuato, tentata concussione e falso ideologico

di Mario Bertoldi
BOLZANO

E sempre apparso chiaro che sarebbe stato molto difficile per la Provincia autonoma, gestire con correttezza il grande business della produzione idroelettrica in Alto Adige in una duplice veste: quella di concessionario da un lato e di concedente dallaltro. In altre parole la Provincia vuole agire in qualit di soggetto concorrente (con la Sel, a totale capitale provinciale, titolare di legittimi interessi di parte) e contemporaneamente essere arbitro super partes nelle gare pubbliche previste per assegnare le varie concessioni. I nuovi clamorosi sviluppi fatti segnare dalle indagini coordinate dal procuratore capo Guido Rispoli stanno clamorosamente confermando che il sistema non regge ed ad un passo dallimplosione. Le conseguenze potrebbero essere molto pesanti perch in ballo ci sono interessi economici per miliardi di euro con soggetti (sino ad oggi battuti sotto il profilo della concorrenzialit nelle gare pubbliche europee) pronti ad avviare cause civili risarcitorie da capogiro . In effetti al di l degli aspetti penali con i procedimenti gi in atto (e quelli che saranno probabilmente avviati nelle prossime settimane) linchiesta del procuratore Rispoli sta minando alla base il grande sistema che la Provincia ha architettato allindomani dellassegnazione delle competenze sulla produzione idroelettrica. Cosa

La Sel avrebbe avuto la possibilit di modificare i piani ambientali


emerso dal supplemento di indagini e controlli disposti dalla Procura? Molto semplicemente che liter di rilascio di almeno 12 concessioni per altrettanti centrali (rilasciate dalla giunta provinciale il 30 dicembre 2009) sarebbe stato caratterizzato da gravi irregolarit al punto da far ritenere le gare stesse non regolari. Sono stati i controlli di carattere informatico disposti dallo stesso procuratore (ed affidati ai carabinieri dei Ros) a permettere di sco-

prire una situazione oggettivamente molto pesante, sotto il profilo giudiziario, e politicamente anche imbarazzante. Complessivamente il nucleo informatico dei carabinieri ha controllato qualcosa come 50 mila files rinvenuti nelle memorie dei computer posti sotto sequestro allinterno dellamministrazione provinciale. Nellinformativa che gli uomini dellArma oggi consegneranno al magistrato emerge che per la gara relativa alle 12 concessioni decise nella riunione di giunta del 30 dicembre 2009 la Sel (che vinse tutte e dodici le gare) avrebbe goduto di un trattamento privilegiato ed illegittimo. Il primo a denunciare pesanti irregolarit era stato limprenditore sudtirolese Hellmuth Frasnelli del-

Le modifiche sono state attuate dopo la scadenza dei termini


la Eisackwerk srl che si era visto battuto dalla Sel nella gara per l assegnazione della centrale idroelettrica di SantAntonio nonostante la sua azienda avesse presentato un progetto che aveva raccolto valutazioni vincenti dai responsabili tecnici dellufficio elettrificazioni. Gi per quella vicenda la Procura dimostr contatti illeciti tra lassessore competente Laimer e lallora direttore generale di Sel Maximilian Rainer al fine proprio di favorire e far

vincere la societ a totale capitale provinciale. Gli ultimi accertamenti informatici hanno ora evidenziato che anche per le altre undici concessioni la Sel avrebbe ottenuto un trattamento di favore al punto che il piano ambientale di Sel (che viene valutato nei progetti di gara) risulta redatto in epoca successiva al 30 dicembre 2005 (scadenza ultima per il deposito delle documentazioni di gara), il che vuol dire - secondo la Procura della Repubblica - che fu fatto successivamente alla scadenza dei termini e fu permesso alla Sel di sostituirlo. Magari dopo aver potuto prendere visione della documentazione dei concorrenti. Ma su questultimo punto non c ancora certezza.
RIPRODUZIONERISERVATA

Il rinvio a giudizio disposto dal giudice Walter Pelino Ilteoremadellaccusa resse moltobene allaprima verificaimpostadalla procedurapenale,Perlaprima inchiesta legataallo scandaloSel fuil giudice Walter Pelinoadisporre ilrinvio a giudizio di entrambigliindagatie cio lexassessore allenergiaMichl Laimere lexdirettore generaledi Sel MaximilianRainer.Come notolavicenda quellarelativaalla concessioneperlagestionedella centrale idroelettricadiSantAntonio, La Provincia,nellaposizione dellallora assessoreLaimer,invecedi esserearbitro dellagarache vedevaconcorrenti due soggetti(laSel e laEisackwerksrl) avrebbefavorito laprima andandocontro leindicazionifornite daipropri esperti dellufficioelettrificazioni. Il processo si svolger con rito ordinario dal15 ottobre Laposizione processualmentepi pesante quelladellexassessore Michl Laimer.Per lexmembro di giuntailcapo dimputazioneparladiabuso dufficio aggravatoe continuato,tentata concussione,rivelazionedi segreto dufficio,falsoideologico inattopubblico. LexdirettoregeneralediSel Maximilian Rainerdeve risponderedeglistessi reati inconcorsoadeccezione dellatentata concussione.Trale presuntepartilese oltreallimprenditore Frasnellifigurano anchelaEisackwerk srle laObermarbach sas,societcontrollata al90per cento da Frasnellie aldieci percento dal commercialistaRolandRabanser.Sono i soggettiche, secondoil teorema accusatorio,avrebbero subitoun vero e proprioricatto. Tutte le istanze della difesa sinora sono state respinte Potrannocomunque essereriproposte in occasionedelprocessoche avrinizio il15 ottobre.Ma ladecisionedel giudice Pelino dinonaccogliere nessunadelle istanze difensiveprima di disporreil rinvioa giudizioaveva fatto registrarequalche reazionedai toni severi.Cifu qualche attimoditensione inquanto gliavvocati difensoriritenevanoprobabilmente di poterottenereuna semplificazione del quadroaccusatorio peralcune contestazionimosse. Ladifesa dellassessore Laimer hasempre parlato diprove carenti.In effettinelcorso delludienzapreliminare lavvocato Brandsttterchiedeil proscioglimento dellassessoregiinsede preliminare.Ma ilgiudice decise diversamente.

le reazioni

Durnwalder: giunta alloscuro


Commissione dinchiesta sullo scandalo in consiglio provinciale
BOLZANO

Luis Durnwalder

Svp sotto shock ieri per le nuove rivelazioni sullinchiesta sulle gare per lassegnazione delle concessioni idroelettriche. Tra i banchi del consiglio provinciale non si parlato daltro e le opposizioni hanno raccolto in pochi minuti le firme per la richiesta di una commissione dinchiesta in consiglio provinciale, come gi av-

venuto nel pieno dello scandalo dellIpes. Verranno ascoltati testimoni, si potr ripercorrere tutta la vicenda. Soddisfatti per la commissione dinchiesta i Freiheitlichen e i Verdi, secondo cui questo scandalo rischia di travolgere tutta la politica energetica provinciale. Luis Durnwalder ha dichiarato in aula di essere rimasto sorpreso dallavvio del procedimento e dalle relative accuse:

Se fosse vero, sarebbero fatti molto gravi. Chiarisco che la giunta non sapeva nulla della questione. Sinistra ecologia libert accusa: Il sistema energetico provinciale viziato alla radice. Svp e Pd non possano sperare di scaricare su alcuni capri espiatori una pesantissima responsabilit che ricade su tutta la Giunta Provinciale. E' necessario, dunque, fare al pi presto piazza pulita.

GIOVED 4 OTTOBRE 2012 ALTO ADIGE

Attualit

Riscuoteva milioni in Ici e se li teneva


FISCO IL SACCHEGGIO
Arrestato lad di Tributi Italia Giuseppe Saggese. Truffati 400 comuni. Spese in yacht, macchine di lusso e aerei privati
di Fiammetta Cupellaro
ROMA

L'operazione

L'azione della Guardia di Finanza nei confronti di Tributi Italia GLI ARRESTI

il personaggio

Le imposte che i cittadini pagavano al proprio comune per ottenere le affissioni, occupare spazi e aree pubbliche, per lIci e la Tarsu finivano nelle tasche di una sola persona che con quei soldi si garantiva una vita nel lusso. Giuseppe Saggese, 52 anni di Rapallo, amministratore delegato della Tributi Italia spa (antesignana dellodierna Equitalia) una societ che per conto di 400 comuni, medi e piccoli, prelevava le imposte, ieri stato arrestato. Lui da solo si sarebbe intascato 20 milioni di euro comprandosi yacht, auto di lusso, vacanze da sogno e perfino un paio di aerei privati. Ma sarebbero 100 i milioni che secondo la Guardia di Finanza sono spariti dal 2006 al 2009 nel pozzo senza fondo della Tributi Italia spa. Tutto questo mentre la societ licenziava o metteva in cassa integrazione oltre mille dipendenti e le amministrazioni locali erano costrette a tagliare servizi sociali e mense scolastiche. Tra i comuni truffati ci sono anche citt come Vercelli, Benevento, Trezzano sul Naviglio, Pomezia e Avellino. Ieri gli uomini della Finanza di Genova hanno eseguito perquisizioni nelle sedi della societ gi commissariata nel 2011 a Roma, Rapallo, Genova e Borgonovo del Tidone, in provincia di Piacenza. Sequestrati beni per oltre 9 milioni di euro. Oltre a Saggese, considerato il dominus della maxi truffa, la procura di Chiavari ha firmato altri quattro provvedimenti che prevedono lobbligo di dimora (anche per la sorella di Giuseppe, Patrizia di 43 anni) mentre altre quattro persone sono state denunciate a piede libero. Si tratta degli amministratori delle societ, tutte riconducibili alla Tributi spa, su cui Saggese riversava le somme incassate per conto dei comuni. Solo in minima parte per i soldi finivano nelle casse pubbliche, il resto andava nelle tasche di Saggese e di coloro che ora sono accusati di essere suoi complici. Lui poi non badava a spese. Gli inquirenti hanno registrato prelievi giornalieri anche da 10mila euro. Le accuse vanno dal peculato alla dichiarazione fraudolenta mediante luso di fattu-

Societ di consulenza facente capo a Giuseppe Saggese IL MECCANISMO

Dal 2006 al 2009 ha riscosso tasse comunali in nome e per conto di 400 Comuni italiani

Le feste a Portofino, lamore per i diamanti


La storia di Giuseppe Saggese comincia lontano dalla Riviera Ligure. Inizia a Taranto, citt in cui il padre era pretore. E proprio il mestiere del padre, trasferito nel Tigullio, ha condotto Saggese a Recco dove tuttora risiede. Capace di prelevare anche 10mila euro al giorno, a Saggese gli sempre piaciuta la bella vita. Barche di lusso, vacanze in localit mondane, auto di prestigio, i finanziari hanno perfino rintracciato, seguendo il filo rosso dei soldi, assegni da capogiro firmati per organizzare feste ed invitare amici ai concerti. Note le sue cene nei ristoranti di Portofino e nei locali esclusivi di Chiavari. Cene a cui ogni volta invitava decine di persone. Pagava lui, ma con i soldi dei contribuenti. Non passava inosservato, sempre con un paio di body guard al seguito e con uno stuolo di amici. Limmancabile autista, lo yacht da 20 metri ormeggiato in rada a Portofino, laereo privato. Ma aveva anche un altra passione Saggese che in pochi conoscevano: i diamanti. Li acquistava dai pi grandi esperti del mondo. Quando gli uomini della Finanza hanno aperto la cassaforte nella sua casa di Chiavari non pensavano di ritrovarsi davanti i diamanti. Unaltra parte del bottino.

riscuote

tasse locali ICI, Tosap... trattiene sui propri conti

10.000

euro L'ammontare dei prelievi bancari quotidiani accertati a Saggese

Giuseppe Saggese pi altre 4 persone LE ACCUSE

100
80

milioni

Peculato Dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti

milioni distribuiti in altre societ legate a Tributi Italia. In minima parte finivano nelle casse comunali

milioni sottratti da Saggese personalmente

20

Omesso versamento di ritenute certificate Omesso versamento Iva


ANSA-CENTIMETRI

re o altri documenti per operazioni inesistenti fino allomesso versamento di ritenute e lIva. Le parole usate dal gip Fabrizio Garofalo nellordinanza di custodia cautelare sono pesanti. Gli indagati non nutrono il minimo rispetto per la legge e lautorit e per gli interessi altrui e della collettivit, dimo-

strando di essere in grado, pur di realizzare i propri interessi economici, di calpestare quelli altri senza alcuna remora. E per quanto riguarda Saggese i motivi della custodia cautelare sono chiari. Per il gip si tratta di un uomo che ha avuto un contegno espressione evidente di senso di onnipotenza e impunit che lo portava a disporre del

denaro pubblico come fosse proprio. Il meccanismo contabile con cui venivano sottratti i soldi alla scoiet di riscossione che ricevava lappalto dai comuni stato ricostruito dagli uomini della finanza. In pratica, Saggese aveva creato societ collegate alla Tributi spa a cui aveva messo a capo dei prestanome.

Riversava su queste, somme ingenti sotto il nome di consulenze o piani di riorganizzazione aziendale o acquisizioni. Una di queste era lIstituto finanziario europeo srl a cui erano affidate consulenze per conto della Tributi Italia. Scrive Garofalo nellordinanza: La societ era priva di struttura organizzativa ed i suoi dipendenti svolgeva-

no mansioni del tutto avulse dalloggetto sociale. I dipendenti erano cinque. Nel corso di un interrogatorio reso il 18 luglio 2011, una prestanome di Saggese ha rivelato: B era la guardia del corpo di Saggese, P. lautista, la S. e la Z. erano le sue domestiche. D. non lo conosco.
RIPRODUZIONERISERVATA

I dipendenti: Indagine troppo lunga


Sono da mesi senza stipendio. Tra le amministrazioni colpite Caserta, Foggia, Vercelli, Frosinone
ROMA

Giuseppe Saggese, arrestato ieri

Nella sede chiavarese della Tributi Italia, da un anno commissariata, lo stupore tra i dipendenti, divisi tra la sede di Genova e quella di Chiavari, non tanto dovuto alla scoperta della Gdf, quanto al tempo che ci voluto per arrivare allarresto di Saggese. Cos commentano i dipendenti della filiale chiavarese della societ, da mesi senza stipendio. Venti di loro lavorano ancora, gratuitamente, per alcuni Comuni che hanno deciso di continuare a usare il servizio riscossione, mentre altri cinquanta sono in cassa integrazione. Il ricordo di Giusep-

pe Saggese nel levante ligure legato ai suoi interventi come super sponsor di alcune societ sportive, come la Chiavari Nuoto, con oltre 300 mila euro di finanziamenti, e il Sori. Note anche le sue cene in ristoranti di Portofino o in locali esclusivi di Chiavari. Una serata viene ricordata in modo particolare sia per la ricchezza delle portate sia per il numero di invitati: circa cento tra amministratori comunali, dirigenti sanitari, responsabili di comunit montane. L obiettivo di Saggese era quello di trovare nuovi clienti per la riscossione dei tributi. Alcuni Comuni, come Sestri Levante, scelsero altre strade, mentre Chiava-

ri gli affid la riscossione delle tasse di affissione e pubblicit registrando, a quanto risulta, una perdita di 316 mila euro. Tra i Comuni truffati da Giuseppe Saggese ci sono grandi amministrazioni come Caserta e Foggia, ma anche Pomezia, Vercelli, Frosinone, oltre a centinaia di realt medie e piccole disseminate in tutta la Penisola, da Ovada (Alessandria) a Trezzano (Milano). Le cifre individuate dalla Guardia di Finanza variano da frodi per oltre 1 milione fino a truffe minime da poche migliaia di euro. Per esempio, nel comune di Caserta, la Guardia di finanza ha accertato che Tributi Italia aveva riscosso e mai versa-

to nelle casse comunali oltre 750 mila euro nel biennio 2008-2009, mentre per il Comune di Pomezia la societ, che allora si chiamava San Giorgio spa, non aveva versato a titolo di tributi per lIci e la Tarsu (la tassa sulla spazzatura) 8 milioni e 744.494 mila euro per il 2007 e nel biennio 2000-2002. Nel comune di Foggia, Tributi Italia aveva riscosso senza mai versarli oltre 1 milione e 327 mila euro mentre a Trezzano sul Naviglio (Milano) 1 milione e 424 mila. In tutti i casi i debiti riconosciuti nei confronti delle pubbliche amministrazioni aumentano per effetto degli interessi passivi.

lopinione

SE LE CAMERE MANDANO UN SEGNALE


di VITTORIO EMILIANI

re notizie memorabili di ieri. La prima: il governo fa sapere che intende rendere al pi prestooperative, forse anche per le regionali del Lazio, la norma che impedisce la ricandidatura ai gi condannati. La seconda: l'amico del cuore e di vacanze marine del Celeste (il governatore lombardo Roberto Formigoni), il faccendiere Pierangelo Dacc, stato condannato a 10 anni dal Tribunale di Milano per associazione a delinquere, banca-

rotta e altri reati per il San Raffaele. La terza: stato arrestato a Chiavari l'ad di "Tributi Italia", la societ che 400 Comuni avevano scelto in luogo di "Equitalia" (ritenuta troppo severa), Giuseppe Saggese, il quale si sarebbe personalmente appropriato di 20 dei 100 milioni complessivi sottratti con vari sotterfugi, assieme a numerosi compari, tutti in manette, dopo aver comprato yachts, auto di lusso,ecc. Ma la notizia delle notizie rimane purtroppo quella che vede bloccata in Parlamento la legge anti-corruzione, voluta da tanti italiani ma bloccata da Silvio Berlusconi e dai suoi i quali reclamano un codicillo che salvi il Cavaliere dal processo di Ruby Rubacuori all'epoca minorenne.

Nella nostra vita pubblica tira un'aria di schizofrenia: da una parte c' un'Italia di lavoratori, di imprenditori, di pensionati, di artigiani, di titolari di partite Iva sui quali si esercita una pressione fiscale sfiancante e che, da alcuni anni ormai, continuanoaridurre i consumi e/o gli investimenti (e tutta l'economia ne risente); dall'altra c' un'Italia di evasori, magari totali, che conducono una vita di grassi consumi, battono bandiera di comodo sui loro maxi-yachts (fuggiti al primo annuncio di tassazione), girano in Suv extra-lusso nel cuore delle citt, popolano le feste pi ricche e cafone, talora mascherati, giustamente, da maiali. E alcuni sono politici rampanti, come certiconsiglieridel

Pdl alla Regione Lazio, ai quali non veniva il dubbio di aver sbagliato tempo e Paese spendendo, in modo esibito, in cene, festini, viaggi esotici e simili le ricche "indennit" regalate loro dalla "autonomia" regionale e consiliare. Autonomia rispetto a tutto. I controlli esterni, dopo il Titolo V della Costituzione, non ci sono pi, mentre quelli interni si sono indeboliti assieme ai poteri delle assemblee elettive. Cos, zitti zitti, tutti i consiglieri, in pratica, si sono seduti a spartirsi le relative tortedi soldi (dei contribuenti). Per una novantina di milioni, micapoco,in tutta Italia. Mentre le aliquote regionali si facevano pi pesanti, si tagliavano pezzi di welfare assistenziale e sanitario, i fondi per scuole materne e biblioteche,

IL PARLAMENTO SI MUOVA

Via dalle liste i condannati dentro le persone perbene, i giovani e i meritevoli, di ogni parte e partito
per la cultura in genere. Alcune Regioni (Toscana, Marche, Umbria e poche altre) hanno notevolmente ridotto gli stanziamenti per il funzionamento dei Consigli regionali. Altre no. Ma la misura - invocata dallo stesso Vasco Errani presidente della Conferenza Stato-Regioni - di ridurre il numero dei consiglieri regionali applicabile solo se tutti sono d'accordo, perch il pasticciato Titolo V mette allo stesso livello Stato, Regioni, Province e Comuni,

senza che vi si parli di "interesse nazionale". Concetto che nella federale Germania ha un valore intangibile per tutti. In Italia non possono dal centro stabilirsi i costi standard per gli articoli sanitari che cos costano 10 in una regione e 80 in un'altra. Impunemente. Una follia. Che per pu essere spazzata via se dal Parlamento arrivano i primi segnali: via dalle liste i condannati, e dentro le persone perbene, i giovani, i capaci e meritevoli. Di ogni parte e partito. Bisogna fare piazza pulita. E che la prossima legislatura sia "costituente": per raddrizzare questo "feder-lassismo" che tanti danni sta procurando al Paese Italia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Attualit

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

GLI SCENARI Dati choc, lItalia evade come 10 anni fa


FISCO
Rapporto Eures: record per ripetizioni private, colf e avvocati. Un italiano su 7 ora chiede il carcere per chi sgarra
ROMA

La fotografia
Percentuale di evasori fiscali secondo l'esperienza del campione 89,0 TRA COMMERCIANTI TRA ARTIGIANI E OPERATORI DEI SERVIZI ALLA PERSONA 63 ,2 R 9,7 mi piz istor gna ,8 zer an ale 15 F ie, ti, bar

Italia in nero come 10 anni fa. E la sconfortante verit raccontata dal Rapporto Eures 2012 sullevasione fiscale: Dal 2004 - si legge - la propensione di artigiani, liberi professionisti e commercianti a non rilasciare scontrini, fatture o ricevute non segna alcun passo indietro confermandosi levasione fiscale uno dei principali ostacoli al risanamento economico dellItalia. E non finita: qualcuno continua anche a peggiorare. Un segno di cambiamento per c: cresce la voglia di giustizialismo fiscale. Il rapporto analizza il comportamento fiscale di 52 categorie di lavoratori attraverso lesperienza diretta di un campione di 1.225 italiani, disseminati in 19 regioni, 94 province e 367 comuni, rappresentativo della popolazione residente. I maestri dellevasione. Con l89% delle prestazioni in nero, i docenti delle ripetizioni scolastiche si confermano maestri in evasione, seguiti con 25 punti percentuali di scarto (64% di evasori), dagli

GLI ITALIANI E IL FISCO

68,7%

17,3 1 7,2 17,8

63,3%

Rosticcerie
ame

Idraulici

Arc hite tti

Psicologi/ psichiatri

nt De

i ist

7 40,0 40,2

42

Ferr

38,

,7

nta

Colf

Av v

oc

ati

TRA LIBERI PROFESSIONISTI

favorevole a trasformare l'evasione fiscale in reato penale

Boccia l'azione del Governo in materia di contrasto all'evasione fiscale


ANSA-CENTIMETRI

Fonte: Rapporto Eures "Legalit ed Evasione Fiscale in Italia vista dai cittadini"

altri insegnanti (musica, canto). Per queste figure il tasso di illegalit fiscale risulta addirittura in costante aumento come anche per i dentisti (34% nel 2012, a fronte del 32,9% nel 2007 e del 27,7% nel 2004) e per i medici specialisti (34%,ri-

spetto al 26,7% del 2007 e al 25,5% del 2004). Resta comunque sempre ben saldo il luogo comune del riparatore domestico come evasore classico: appartiene a queste categorie la pi ampia quota di evasione fiscale, superando il 60% le

prestazioni non regolarmente fatturate tra i giardinieri, i falegnami, gli idraulici, i fabbri e i muratori mentre si attesta al 57,3% tra i tappezzieri, al 57,1% tra gli elettricisti e al 56,7% tra i parchettisti/pavimentisti.

Maglia nera agli avvocati. Tra i professionisti il campione attribuisce il pi alto indice di illegalit fiscale agli avvocati, i quali hanno omesso di rilasciare fattura o ricevuta nel 42,7% dei casi; risultano per in buona compagnia, considerando la propensione allevasione di geometri (40,2%), psicologi e psichiatri (40%), architetti (38,7%), dietologi (38%), medici specialisti e dentisti. Tra i comportamenti illeciti, il pi seguito la mancata emissione della fattura con la richiesta dellintero compenso. Ad accordare uno sconto in cambio della mancata fatturazione sono invece soprattutto gli architetti i dentisti ed i medici specialisti. Chi migliora. Registrano invece una tendenziale flessione del tasso di illegalit fiscale (che si mantiene comunque superiore al 60%) soltanto le babysitter o badanti (dall81,7% del 2004 al 72,7% del 2007 al 63,2% del 2012) e le collaboratrici domestiche (dall80,3% al 65,4%, al 61,5%), grazie soprattutto ai positivi effetti della regolarizzazione dei

lavoratori stranieri. La propensione allevasione fiscale dei commercianti risulta inoltre significativamente pi contenuta rispetto alle altre categorie attestandosi complessivamente su valori inferiori al 10 la percentuale di quanti non rilasciano scontrino o ricevuta a fronte del prodotto venduto. Si segnalano comunque ancora troppi furbi nella ristorazione. Evasori in galera. Il 63% degli italiani boccia lazione del governo contro levasione e intanto cresce la rabbia e la voglia di giustizialismo con la maggior parte del campione pronto a concedere la galera per levasore di turno. Il 68,7% favorevole a trasformare levasione fiscale in reato penale, solo il 18,3% sarebbe contrario a tale ipotesi e il 63,3% boccia lazione del Governo in materia di contrasto allevasione fiscale. Ancora pi alta ladesione allipotesi di sospendere labilitazione o la licenza a professionisti e commercianti che non rilasciano fattura o ricevuta. (m.v.)
RIPRODUZIONERISERVATA

Ripetizio n scolasti i che

61,5

Ba ba by s da itte nti r/
,8 62

Ma

ter

Bar

ial

ie

i dil

62,0

34 ,0

Geo ri met

GIOVED 4 OTTOBRE 2012 ALTO ADIGE

Attualit

San Raffaele, maxi condanna per Dacc


SCANDALI AFFARI E POLITICA
Al faccendiere 10 anni di reclusione contro i 5 chiesti dal pm. Pressing di Pd e Idv: Ora Formigoni vada a casa
di Natalia Andreani
ROMA

Il re della sanit privata Pierluigi Dacc stato condannato a dieci anni di reclusione per il crack del San Raffaele. Cos ha deciso il gup del tribunale di Milano che ieri pomeriggio, dopo unultima udienza, ha pronunciato la sentenza nei confronti del faccendiere: un verdetto severissimo, niente affatto mitigato dal rito abbreviato e che di fatto raddoppia le richieste avanzate dalla pubblica accusa (il pm aveva proposto 5 anni e 5 mesi). Quasi uno choc per i legali di Dacc che hanno subito annunciato appello definendo quella del giudice, Maria Cristina Mannocci, una pronuncia dai piedi dargilla. I processi terminano quando arrivano in Cassazione, ha commentato a caldo lavvocato Giampiero Biancolella riservandosi la lettura della motivazioni che saranno depositate fra 90 giorni. La sentenza condanna Dacc per associazione a delinquere e bancarotta fraudolenta in relazione alla sistematica distrazione dei fondi assegnati allospedale di Don Verz: unazione predatoria che ha visto sottrarre 45 milioni di euro dal patrimonio della fondazione e per la quale i magistrati hanno ottenuto diversi rinvii a giudizio (in parte chiusi con un patteggiamento e in parte in corso con rito ordinario). Tra questi anche quello dellimprenditore Andrea Bezziccheri, ieri assolto dalle accuse. Lassociazione a delinquere che ha depauperato le casse dellospedale sarebbe stata capeggiata da Mario Cal, lex braccio destro di Don LuigiVerz morto suicida nel luglio dello scorso anno, e dallo stesso Verz, deceduto un mese dopo. Ma Dacc, volendo dare una lettura del verdetto emesso ieri, sapeva tutto del sistema. E aveva un suo ruolo. Sapeva che il San Raffaele, gioiello della sanit lombarda, stava crollando sotto i debiti. Di pi: sapeva e contribu ad affossare la Fondazione intascando 5 dei 47 milioni scippati dalle casse e svolgendo un ruolo attivo in un programma criminoso di ampio respiro (dall

Roma, Alemanno difende lassessore Non si dimette


Non c neanche un avviso di garanzia e c unindagine in corso. Se Visconti dovesse essere condannato si dimetter sicuramente. Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha difeso cos ieri lassessore allAmbiente del Comune di Roma Marco Visconti coinvolto nello scandalo delle assunzioni allAtac. Intercettato al telefono, Visconti si era vantato con il consigliere Francesco Maria Orsi di aver fatto assumere sua moglie nell'azienda capitolina del trasporto pubblico. Una mozione di sfiducia nei suoi confronti stata presentata da tutta l'opposizione.

ordinanza di arresto emessa a suo carico il 16 novembre del 2011). Dacc, che si trova in carcere da 11 mesi, controllava il flusso del denaro in uscita gra-

zie alla professionale predisposizione di schermi societari su base internazionale, dicono ancora le carte. Per questo il giudice lo ha anche condannato, con una provvisionale im-

mediatamente esecutiva, a restituire al San Raffaele 5 milioni di euro. Ma la sentenza di ieri riaccende anche lo scontro politico sul Governatore Roberto

Formigoni che Dacc accudiva con lussuosissime vacanze finite nel mirino della magistratura poich pagate dal faccendiere: un brutto capitolo che vede il presidente della Re-

gione Lombardia indagato per corruzione, ma indisponibile a dimettersi. Con la sentenza di un giudice terzo gli affari illeciti di Dacc nella sanit lombarda non sono pi solo una tesi dell'accusa, come il presidente Formigoni ama ripetere, incalza il capogruppo del Pd in Regione, Luca Gaffuri. A questo punto la situazione si fatta insostenibile la sola strada quella del voto anticipato, aggiunge mentre al pressing si aggiunge anche lIdv. In lite invece Lega e Pdl. Con Matteo Salvini (Carroccio) che dice Formigoni a casa se condannato e gli azzurri che replicano al nuovo campione padano di celodurismo ricordandogli che negli ultimi 7 anni lassessore regionale alla sanit lo ha espresso proprio la Lega Nord. Il Governatore, per, ancora non sembra intenzionato a cedere. Anzi. Tace. Non c commento e probabilmente non ci sar, fanno sapere dal suo entourage. La linea resta quella dettata nei mesi scorsi: si tratta cio di una vicenda fra privati. Del resto nessuno della Regione indagato, quindi non c' alcunch da dire.
RIPRODUZIONERISERVATA

Primo giorno in cella, Coca Cola per Fiorito


Batman spavaldo e di buon umore, si arrabbia solo guardando la tv. Oggi linterrogatorio
ROMA

Fiorito al momento dellarresto

Per ora Batman sembra prenderla con spavalderia, cos come ha reagito allesplodere del caso che ha travolto lui e il Pdl del Lazio. Prima notte e primo giorno a Regina Coeli per Franco Fiorito, ex capogruppo del Popolo delle Libert alla Regione arrestato marted per peculato nellinchiesta sui fondi al partito. Una notte tranquilla, raccontano gli avvocati che ieri gli hanno fatto visita e che ha accolto in tuta, abbastanza sereno. su di tono psicologicamente, dicono fonti del carcere romano. Si sarebbe innervosito solo guardando in tv i servi-

zi sul suo caso, ieri sera. Unica richiesta, una cassetta di bibite gassate - Coca Cola e aranciata - comprate allo spaccio interno. Ma dovr berle un p alla volta, spiegano dal carcere, anche per le sue condizioni di salute, soddisfacenti a 41 anni, ma con qualche problema legato al peso eccessivo. E cos qualcuno gi scherza sulla dieta Fiorito o dieta Batman che sostituir la dieta Ricucci, dal nome dellimmobiliarista romano che pure pass da Regina Coeli e ne usc dimagrito in modo evidente. Francone si manger le sbarre, ironizzano su Twitter. Stamane lex federale de Anagni sosterr linterrogato-

rio di garanzia davanti al Gip Stefano Aprile, che nellordinanza di arresto ha delineato un quadro gravissimo di uso privato di milioni di euro di fondi pubblici. Fiorito ha studiato le carte, preparato la prova con i legali e risponder al magistrato. Intanto prende confidenza con la cella in cui da solo, nel settore dei nuovi arrivi. Avrebbe potuto avere la compagnia di altri detenuti perch non in isolamento, ma ha preferito cos. Non tanto spaesato come si racconta che fosse il figlio dellimprenditore Sergio Cragnotti, Andrea, che anni fa allarrivo nel carcere romano chiese una stanza singola,

quasi fosse in albergo. Per Fiorito c lo stesso trattamento di tutti i detenuti comuni del suo settore anche se il suo arrivo ha destato un inevitabile curiosit tra i reclusi. Non credo che trover gente peggiore di quella che ho frequentato in regione e nel partito. Anzi, aveva detto ieri. Nel suo settore ci sono soprattutto immigrati clandestini, ladri, rapinatori e il figlio dellex senatore Dc, Alexandro Vitalone, arrestato giorni fa con laccusa di stupro. Fiorito deve ancora capire dove si trova e a chi pu accostarsi - fanno sapere dal carcere - Per ora lha presa bene, ha pure ringraziato il personale. Ma solo linizio.

il caso a lecco

Gomme bucate al disabile, esponente Pdl si dimette


LECCO

Bologna, Finanza in Regione acquisite carte dei gruppi


BOLOGNA

Travolto dallo scandalo delle gomme bucate allauto di un disabile al quale aveva preso il posto con la sua Jaguar, il presidente dellAler (lente di edilizia popolare) di Lecco, Antonio Piazza, si dimesso anche da questa carica dopo aver lasciato il Pdl su sollecitazione dello stesso partito. Marted sera Piazza era stato costretto a dimettersi dal direttivo provinciale del Pdl, pressato dal coordinatore del partito, ma si era detto indisponibile a pagare il misfatto con le dimissioni da Aler. In questa vicenda non messa in discussione la

gestione dellAler di Lecco sotto la mia presidenza, ma un fatto assolutamente personale, di cui mi sono immediatamente scusato e a cui ho cercato di rimediare prontamente, si era difeso Piazza. La giornata di ieri, invece, ha avuto un epilogo diverso. LAler ha annunciato le dimissioni del dirigente che, dopo un incontro con gli assessori regionali Boscagli e Zambetti, ha diffuso una lettera di pubbliche scuse verso tutti quelli che hanno avuto fiducia in lui. Le scuse pi grandi - si conclude la lettera - vanno alla mia famiglia, a mia moglie e a mia figlia. Lepisodio dal quale scaturita la bu-

fera risale a qualche tempo fa. Un disabile aveva trovato il posto auto riservato ai portatori di handicap occupato dalla Jaguar di Piazza. A cui tra laltro a febbraio era stata ritirata la patente perch pizzicato alla guida con un tasso alcolico superiore al consentito. Luomo si era quindi rivolto a una pattuglia di vigili che hanno provveduto a multare il presidente Aler. Non appena gli agenti se ne erano andati, Piazza, infuriato perch in quel posto lui parcheggiava abitualmente, aveva per tagliato le gomme della vettura avversaria. Un gesto, immortalato dalle telecamere, che gli costato la poltrona.

Antonio Piazza, presidente Aler

Ancora una giornata di lavoro per gli investigatori del superpool della Guardia di Finanza nella sede dell'Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna. I militari delle Fiamme Gialle su mandato dei Pm Morena Plazzi e Antonella Scandellari, titolari dell'inchiesta per peculato aperta contro ignoti dalla procura di Bologna - sono tornati ieri mattina in viale Aldo Moro, sede degli uffici regionali: ai gruppi consiliari, i militari, che ieri hanno visitato Pdl, Lega e Udc, hanno chiesto le pezze d'appoggioai rendiconti delle spese.

La giornata si conclusa con l'acquisizione di 29 faldoni di documenti, raccolti in 5scatoloni, al gruppo consiliare del Pdl. Noi siamo assolutamente tranquilli, ha commentato Marco Matteucci della segreteria del partito. Prima le fiamme gialle avevano visitato Lega Nord e Udc, dai cui uffici sono usciti con 2 scatoloni di documenti. Gli investigatori continueranno le visite nei prossimi nei giorni e potrebbe essere acquisita anche la denuncia dei consiglieri dei M5S secondo i quali andrebbe aperto un filone di indagine sulle auto blu e gli spostamenti del presidente dellassemblea Matteo Richetti.

Attualit

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

Atterraggio demergenza
OLBIA

Scossa del 4,5 nel Piacentino, niente danni


PIACENZA

Atterraggio di emergenza oggi pomeriggio allaeroporto di Olbia. Lo ha reso noto alla Camera il deputato del Pdl Mauro Pili. Si tratta di un aereo Alitalia, lAz 7585 - precisa il parlamentare - in volo tra Cagliari e Roma. Il comandante ha parlato di un gravissimo problema dichiarando la crepatura di un vetro del velivolo. Ho notizie di grande panico tra i passeg-

geri. Nel mese di settembre Alitalia ha trasportato 2.472.000 passeggeri con un load factor dell80%, il tasso di riempimento pi elevato mai raggiunto dalla compagnia, sottolinea laviolinea in una nota. Lindice di regolarit - ovvero il numero di voli operati sul totale dei voli in programma - stato del 99,9%, in crescita rispetto a settembre 2011 quando la regolarit si attestava al 99,5%.

Scossa di magnitudo 4,5 ieri pomeriggio nel Piacentino. La scossa, secondo la Protezione civile, non ha provocato danni. Le localit prossime allepicentro sono i comuni di Bettola, Morfasso e Ponte dellOlio. Secondo i rilievi registrati dallIstituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia levento sismico stato registrato alle ore 16.41 a 32 chilometri di

profondit. Dalle prime verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione civile, in stretto contatto con amministratori, forze dellordine, vigili del fuoco e strutture sanitarie, non sono emersi danni a persone o cose. La scossa stata distintamente avvertita dalla popolazione in diverse citt dellEmilia, tra cui Bologna e Parma, e anche in altre Regioni del Nord Italia, dalla Liguria

al Piemonte, dalla Lombardia fino al Veneto e in Trentino. Alla prima scossa ne sono succedute altre pi lievi, di magnitudo 2.3 e 2.2, sempre nella zona tra la Valle del Trebbia e la Val di Taro. Tutte le scosse sono state avvertite anche in Versilia, specialmente nei piani alti delle abitazioni e degli uffici, lievi scosse sono state avvertite fra la popolazione, non sono stati segnalati problemi.

Ilva, in 6 mesi tumori aumentati del 50%


La denuncia dellAsl di Taranto. Operaio resta ustionato in un reparto sotto sequestro. E legge il decreto per la bonifica
TARANTO

Scoppio allIlva il giorno in cui diventa legge il decreto di bonifica e lAsl denuncia laumento del 50% dei tumori in appena sei mesi. Un operaio, Giuseppe Raho, di 34 anni, ha subito ustioni di primo grado in seguito allo scoppio di scorie incandescenti allinterno del reparto Grf (Gestione recupero ferro), uno di quelli sottoposti a sequestro dalla magistratura nellambito dellinchiesta che vede i vertici aziendali accusati di disastro ambientale. Soccorso e medicato nellinfermeria dello stabilimento, le sue condizioni non sarebbero gravi. Nelle

stesse ore i suoi colleghi che da otto giorni protestavano sul Camino E312 e sullAltoforno 5, a sessanta metri di altezza, hanno sospeso lagitazione dopo un incontro con il prefetto, Claudio Sammartino, avvenuto ai piedi del Camino. stato un incontro molto proficuo hanno dichiarato - e il prefetto ha detto che si far portavoce delle nostre istanze con gli altri organi istituzionali. Intanto il decreto sullIlva veniva convertito in via definitiva in legge con la sola opposizione della Lega Nord (247 s e 20 no): ora si punta ad accelerare il processo di bonifica e riqualificazione del sito di Taranto con larduo obiettivo di

superare i gravi problemi ambientali e sanitari e, al contempo, salvaguardare loccupazione. Il provvedimento, messo a punto dal governo dopo il sequestro dello stabilimento, rende immediatamente disponibili le risorse previste dal protocollo dintesa del 26 luglio a favore della riqualificazione ambientale pari a un importo complessivo di 336 milioni di euro: 329 pubblici e 7,2 privati. Di questi, 119 milioni vanno alle bonifiche, 187 milioni per interventi portuali, e 30 milioni per il rilancio industriale per investimenti produttivi caratterizzati da un elevato livello tecnologico. I gruppi parlamentari che sostengo-

no il Governo hanno auspicato la rapida conclusione della procedura di autorizzazione integrata ambientale che serve per certificare la conformit degli impianti in modo da garantire la continuit produttiva e loccupazione. Sta di fatto la situazione sanitaria a Taranto sembra farsi sempre pi allarmante. E proprio di ieri la notizia che nel primo semestre del 2012 si registrato un drastico aumento di ricoveri per patologie tumorali, pari a un +50% rispetto al primo semestre del 2011. Non solo: a Taranto e in alcuni quartieri in particolare registriamo un notevole aumento di patologie croniche, e

la spesa farmaceutica pi alta rispetto alla media nazionale, con unalta percentuale di farmaci oncologici ma anche per patologie respiratorie ha denunciato Rossella Moscogiuri, responsabile controllo spesa farmaceutica dellAsl tarantina. Infine mentre parte il processo per la morte di 15 lavoratori che avrebbero contratto malattie letali proprio per il contatto con l'amianto, stata depositata ieri la prima denuncia per omicidio volontario. A presentarla: la figlia di un ex dipendente comunale che ha lavorato come giardiniere per 30 anni in un vivaio ed morto nel 2006 di melanoma.

alcoa

Energia scontata prorogata al 2015


La Commissione europea ha dato il suo via libera alla proroga sino al 2015 delle compensazioni tariffarie per le imprese che, come Alcoa, offrono servizi di interrompibilit istantanea in Sardegna e in Sicilia. Secondo Bruxelles, dato che questi servizi vengono remunerati a valore di mercato, non costituiscono aiuti di stato. Felici di fornire energia dice lAd di Enel Fulvio Conti ma vogliamo farlo a prezzio di mercato

Economia allo stremo

in breve
rappresaglia

sentiti i gendarmi

Iran, esplode la protesta contro Ahmadinejad


di Bijan Zarmandili
ROMA

Attacco dellaTurchia aobiettivi siriani


ss La Turchia ha colpito obiettivi siriani al confine tra i due Paesi in risposta al bombardamento dellartiglieria pesante siriana che ha causato cinque morti e 13 feriti sul suo territorio. Lo ha riferito la tv locale turca dando lettura di un comunicato dellufficio del premier.
delittolignano

Processo al corvo del Papa sabato requisitoria e sentenza


CITTA DELVATICANO

Chiude il Gran Bazar di Teheran, il cuore dell'economia del paese, oramai in ginocchio in seguito al crollo della moneta nazionale, il Rial, mentre migliaia e migliaia di manifestanti nella capitale e nelle altre citt iraniane, tra cui a Mash-had, la citt santa nel nord-est, chiedono le dimissioni del governo di Mahmud Ahmadinejad. Abbasso il governo che inganna, stato lo slogan pi gridato nelle piazze adiacenti al bazar di Teheran. Gli epicentri della protesta sono stati le piazze Pachenar e Toupkan, a pochi passi dal Bazar, ma anche la piazza Ferdusi, dove sono concentrati i centri del cambio di valuta. Tra i settori pi in fermento, i testimoni oculari parlano della zona degli orefici, della stoffa e dei casalinghi. L'incubo dell'allargamento della protesta ai bazar, tradizionalmente considerati tra i poteri forti e capaci di far crollare il potere politico (lo Sci caduto nel 1979 quando anche i bazar gli hanno tolto i proprio consenso) ha costretto Ahmadinejad a negare che la crisi in cui versa il paese dovuta agli errori del suo governo, attribuendone le cause alle sanzioni per arrestare il progetto nucleare. Il leader supremo, l'Ayatollah Ali Khamenei, ha detto ancora ieri che la nazione iraniana non si piegher alle pressioni. Ma ieri in Iran il prezzo di un dollaro salito a 40mila Rial: il 50% in pi rispetto a una settimana fa. Le proteste

Fermatoa Cuba il fratellodi Lisandra


ss Reiver Laborde Rico, indagato assieme alla sorellastra Lisandra per luccisione dei coniugi Burgato a Lignano, stato fermato a Cuba, dopo che i caraabinieri di Udine nei giorni scorsi avevano attivato lInterpol. La procura di Udine ha per precisato che al momento non c nulla di ufficiale.
presidenzialiUSa

Con le deposizioni di quattro membri della Gendarmeria, si concluso ieri lesame dei testi nel processo a Paolo Gabriele, accusato di essere il corvoe di aver rubato documenti riservati del Papa. Al termine, ludienza stata rinviata a sabato per la requisitoria dellaccusa e larringa della difesa, cui seguiranno camera di consiglio e sentenza. Nellaula del Tribunale vaticano, nella terza udienza del processo, sono stati ascoltati i gendarmi Stefano De Santis, Silvano Carli, Luca Bassetti e Luca Cintia, soprattutto sulle circostanze della perquisizione condotta in ca-

sa di Gabriele il 23 maggio scorso, subito prima dellarresto, e del ritrovamento di - stato detto - pi di un migliaio di documenti riguardanti il Papa e la Santa Sede, sia in originale che in fotocopia, mescolati a molto altro materiale sequestrato e solo in parte corrispondenti a quelli pubblicati da Gianluigi Nuzzi nel libro Sua Santit. Ludienza durata in tutto circa unora e un quarto. Al termine rinvio delludienza a sabato prossimo, 6 ottobre alle 9. In quelloccasione sono previste la requisitoria del promotore di giustizia Nicola Picardi, larringa dellavvocato difensore Cristiana Arru.

arrestati a marsala

Un momento delle manifestazioni di ieri a Teheran

Obama-Romney primasfida in tv
ss Il duello stato in tv, davanti ad almeno 50-60 milioni di telespettatori. Ma il match vero tra Barack Obama e Mitt Romney si giocato sul web: per la prima volta sono stati i social network, in particolare Twitter e Facebook, a sancire in tempo reale il successo o il fallimento dei due candidati. Il piatto forte, davanti a decine di milioni di americani, sono stati il lavoro, le tasse, il ceto medio e la lotta alla crisi economica.

Ragazzina violentata a scuola dalla preside e da un bidello


MARSALA

nelle piazze sono dovute anche per lo sperpero del denaro pubblico per le enormi spese militari e per il sostegno del regime di Assad in Siria. Lascia la Siria, pensa a noi, stato un altro slogan gridato ieri dalla gente nelle piazze della capitale. Nel corso degli scontri tra i manifestanti, la polizia e i paramilitari Basiji, sono stati arrestati numerosi mercanti del bazar e dei commerciati di valuta. Il crollo dell' economia del paese provoca inoltre il fallimento di numerose fabbriche, mentre sono in corso gli scioperi delle diverse catego-

rie dei lavoratori nel settore privato e pubblico, tra cui lo sciopero degli insegnati che non ricevono lo stipendio da diversi mesi. Il dipartimento di Stato americano ha ieri commentato i disordini nei bazar iraniani come un segnale del successo delle sanzioni imposte all'Iran: Le pressioni economiche all'Iran stanno dando i propri frutti, ha detto il portavoce del dipartimento di Stato, replicando indirettamente a Israele e alla destra americana che prospettano invece un attacco militare.
RIPRODUZIONERISERVATA

La preside ed un bidello di una scuola di Marsala sono stati arrestati ieri dalla Squadra mobile di Trapani per violenza sessuale su una ragazza minorenne. La preside e il bidello lavorano allIstituto Rubino di Marsala che si occupa di assistere anche studenti disagiati, su segnalazione del Tribunale dei minori di Palermo. I due sono indagati per il reato continuato di violenza sessuale di gruppo aggravata in danno di minorenne. Gli abusi, cominciati nel 2004 quando la vitti-

ma aveva appena 14 anni, sarebbero proseguiti fino al 2009. Secondo le indagini della polizia la ragazzina, che frequentava il doposcuola, sarebbe stata invitata in diverse occasioni dalla preside dellistituto nella sua stanza dove si trovava anche il bidello. Entrambi avrebbero abusato sessualmente della minore. La vicenda venuta alla luce dopo che la studentessa, oggi maggiorenne, ha confidato le violenze ad un amico di famiglia che ha informato la polizia. Gli indagati sono stati posti agli arresti domiciliari.

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

s e-mail: economia@altoadige.it

ECONOMIA Bolzano
dente della Camera di Commercio e ripreso ieri sulle pagine dell'Alto Adige. Ma su questo versante tutto tace. E il fatto che gli artigiani sappiano innovare testimoniato dalla recente iniziativa proposta al Festival dellinnovazione che ha fatto registrare 3.000 accessi. Ci dimostra che l'innovazione nel dna delle nostre aziende. Certamente l'insediamento di aziende extra-provinciali potrebbe rivelarsi un business interessante per accrescere la competitivit del territorio, ma non ha senso dotare le nuove imprese di un vantaggio fiscale che alle nostre sempre stato negato. E questo in un momento in cui edilizia e trasporti arrancano. Ci sono, per fortuna, anche parecchie aziende virtuose che operano nella nicchia dellartigianato di lusso. Ma anche queste ultime spingono per avere regole certe e soprattutto uguali per tutti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Cna: Sgravi Irap, falsato il mercato


AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE LAFFONDO DEGLI ARTIGIANI
Corrarati: sbagliato favorire le aziende di fuori provincia e penalizzare le pmi locali che cercano di innovare
di Massimiliano Bona
BOLZANO

Claudio Corrarati, presidente della Cna, non ci sta. La decisione della giunta provinciale di azzerare lIrap per cinque anni alle aziende che si insediano in Alto Adige e creano posti di lavoro qualificati non lo convince affatto. In questo modo il mercato viene falsato e a rimetterci sono le piccole e medie imprese locali. Secondo gli artigiani il provvedimento che favorisce le imprese extra-provinciali fa emergere delle palesi contraddizioni nella politica locale. Da una parte sembra si voglia investire in modo concreto e chiaro sulle capacit delle nostre aziende di innovare per rimanere sul mercato e affrontare la crisi con coraggio e professionalit. Dallaltra, per riuscire a sistemare i conti pubblici, si cerca di attirare nuove aziende attraverso la riduzione della pressione fiscale. Secondo la Cna in questo modo si genera un meccanismo economico a due velocit nel quale saranno presenti aziende con pressioni fiscali diverse. Non ci sembra francamente una grande invenzione per il rilancio delleconomia. Sembra piuttosto solo un nuovo sistema per fare cassa senza investire sulleconomia locale. Tutto questo - sottolinea la Cna - stato deciso senza che ci sia stato un minimo di concertazione con le categorie economiche. In questo modo continua Corrarati - la Provincia si assume la responsabilit di fare delle scelte alquanto discutibili, che potrebbero influenzare negativamente la nostra economia agendo sulla leva fiscale e sull'uso del patrimonio pubblico senza consultare gli attori che vivono e lavorano qui da sempre. Secondo gli artigiani (la Cna ha 2 mila soci ma le aziende del settore sono 13 mila) serve un tavolo unico delleconomia, che metta al centro, ad esempio, il decalogo proposto a suo tempo dal presi-

La Cna pu contare in Alto Adige su oltre 2 mila iscritti. In aumento le adesioni degli stranieri

CLAUDIO CORRARATI

mancata la concertazione con i rappresentanti delle categorie economiche. Bisogna pensare al lungo periodo

LINIZIATIVA ALLEURAC

NORD-EST

Esportazioni, lEos punta sui mercati asiatici


BOLZANO

UniCredit, definite le strategie


Marchisio nuovo direttore commerciale per il Trentino Alto Adige
BOLZANO

Sono dieci i Paesi che fanno parte di Asean (Association of Southeast Asian Nations): Brunei, Cambogia, Indonesia, Laos, Malesia, Myanmar, Filippine, Singapore, Thailandia e Vietnam. Questi stati hanno risentito solo in modo trascurabile della crisi economica in Europa e rappresentano unopportunit interessante anche per le aziende altoatesine con una vocazione per lexport. In questottica il Global Forum Alto Adige organizza per il 12 ottobre allEurac la quarta edizione delliniziativa con il supporto dellEos, lazienda speciale della Provin-

cia che si occupa di export. Saranno presenti relatori del mondo economico e culturale tra i quali spiccano Zeno Kerschbaumer, amministratore della Volkswagen Group di Singapore, Peter Thun, presidente della Thun spa e Julian Leitner, ad di Zalora a Bangkok in Thailandia. Anche il responsabile per lEuropa del Singapore Economic Development Board Beh Kian Teik ha gi assicurato la sua presenza. Ci saranno oltre 200 persone del mondo scientifico, culturale e politico, fra i quali molti altoatesini di successo allestero. Per saperne di pi possibile rivolgersi allEos.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Giancarlo Marchisio (UniCredit)

Si completa anche a Nord Est la riorganizzazione della rete commerciale di UniCredit che sar operativa dal prossimo gennaio 2013 e che prevede lintegrazione delle reti Famiglie & Pmi e Corporate Banking in Italia. In linea con il nuovo progetto organizzativo approvato dal cda lo scorso luglio e con gli obiettivi del piano strategico presentato nel novembre 2011, il nuovo assetto della rete commerciale italiana di UniCredit sar in grado di garantire una migliore capacit di risposta ai bisogni dei clienti attraverso unorganizzazione pi semplice, processi decisionali pi snelli e maggiore

efficacia operativa. Sono stati nominati gli 11 direttori darea commerciale che guideranno le attivit della banca nelle regioni del Nord Est (Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia)e faranno riferimento al regional manager Nord Est Lucio Izzi. Per la nostra regione la scelta caduta su Giancarlo Marchisio: 52 anni, con lunga esperienza commerciale sia corporate che retail, con la responsabilit di unarea a Milano nel 2000 alla quale si sono succedute le aree di Brescia e Bergamo, Dirigente Unicredit dal 2004. Gioder 13 distretti, 73 sportelli e 4 centri corporate.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Bancari: bagarre sui contratti


Bozzolan (Uil): a 2 mila lavoratori va riconosciuto un aumento di almeno il 7,8%
BOLZANO

Adriano Bozzolan (Uil)

Non siamo (ancora) arrivati al braccio di ferro ma sicuramente la trattativa iniziata tra i rappresentanti sindacali dei bancari e due dei tre maggiori istituti di credito locali - che danno lavoro ad oltre 2 mila persone - si annuncia quantomeno complessa. In ballo c il rinnovo del contratto integrativo di secondo livello, scaduto nel 2011. I lavoratori - spiega Adriano Bozzolan della Uil vorrebbero vedersi riconosciuto almeno laumento del potere dacquisto dellultimo trien-

nio in base ai dati Astat, ovvero il 7,8 per cento. Questa dovrebbe essere la base di partenza per iniziare una trattativa seria, che tiene conto dei risultati dellintero comparto. Nel caso in questione si tratta, tra laltro, di banche in salute. Bozzolan cerca poi di fotografare il momento: Le banche hanno affinato sistemi che permettono la rilevazione del venduto. Ecco quindi che in un momento di profonda crisi, nel quale il core business si contrae, si vedono fiorire attivit di contorno come bancomat, assicurazioni,carte di cre-

dito e altro ancora. Tutto pur di mantenere inalterata (se non addirittura per aumentare) la retribuzione dei top manager, proprio di coloro che si dicono i pi impegnati a tenere il costo del lavoro sotto stretto controllo. Il sindacato dei bancari della Uil-Sgk raccomanda ai lavoratori di vigilare in questa fase delicata di rinnovo dei contratti aziendali invitando tutti a sostenere le organizzazioni che si impegnano concretamente a mantenere inalterato il loro potere d'acquisto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Borsa

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

Tagli al turismo: Smg salva ma a pagare sono le Apt


Alto Adige Marketing punta a incassare 12 milioni. Alle Pro Loco non pi di 7 Berger: Andr meglio dal 2014 con i 25 milioni della tassa di soggiorno
di Massimiliano Bona
BOLZANO

ARCHITETTURA GREEN

LE BORSE
Ftse Mib
MILANO

Il progetto firmato da Lub e La Sapienza terzo in Europa


BOLZANO

15.535,09 +0,25% 16.432,02 -0,63% 13.520,09 +0,28% 3.139,56 +0,63% 5.825,81 +0,28% 3.406,02 -0,24% 7.322,08 +0,22% 8.746,87 -0,45%

Ftse All Share


MILANO

Dow Jones *
NEW YORK

La deadline per presentare il bilancio di previsione 2013 luned 8 ottobre ma in queste ore i vari assessori stanno cercando di far quadrare i conti nei vari comparti sulla base di un taglio orizzontale del 7,2 per cento. Tra i pochi settori risparmiati ci sono la famiglia e il sociale (-1,8%) e la formazione (-0,7%). A farla franca, almeno in questoccasione, sar anche con ogni probabilit Alto Adige Marketing (Smg) che punta a confermare lattuale budget di 12 milioni di euro. Alto Adige Marketing - spiega il vicepresidente della giunta provinciale Hans Berger - assorbe oggi circa dodici milioni di euro, pi o meno un terzo del totale delle risorse del comparto. Dobbiamo tenere presente che la Smg cerca, in parte, di autofinanziarsi grazie allapporto di altri partner e al marchio di qualit legato a speck, mele e vino. In ogni caso molte delle campagne per il 2013 sono gi state pianificate, al pari di varie iniziative mira-

Lassessore provinciale Hans Berger

te. obiettivamente difficile, in questo contesto, prevedere tagli significativi. Berger non ha ancora preso una decisione definitiva ma lintenzione quella di confermare i 12 milioni gi in dotazione per questanno. Il 2013 e su questo il vicepresidente della Provincia concorda - sar un anno piuttosto duro per le 82 associazioni turistiche presenti sul territorio. Questanno hanno incassato complessivamente 8 milioni di euro, cifra che non potr essere pi erogata alla luce dei

*dati di met giornata

tagli orizzontali gi decisi dalla giunta. Le Pro Loco dovranno abituarsi a fare i conti con meno risorse. Lobiettivo, soprattutto per il medio periodo, quello di ridurle anche numericamente per contenere le spese. C ancora margine di manovra, cercando sempre di accorpare zone omogenee. Dalle attuali 82 si potrebbe scendere a 70, se non addirittura a 60 nel lungo periodo. presto per fare numeri ma vorremmo andare avanti in questa direzione. E proprio per la carenza di risorse il vicepresidente della Provincia particolarmente soddisfatto di essere riuscito a far introdurre, dal 2014, la tassa di soggiorno, tanto osteggiata dagli albergatori. Contiamo di ricavare 25 milioni e alla Provincia non andr un solo euro. Per le Apt sar una boccata dossigeno. Limposta sar a carico dei turisti, che pagheranno da 0,5 a 2 euro a notte a seconda delle zone. A stabilirlo sar un regolamento attuativo che sar pronto entro la fine dellanno.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GLI ALTRI SETTORI

Tempi duri anche per lagricoltura


Il vicepresidente della giunta provinciale alle prese con la ripartizione delle risorse disponibili anche negli altri settori che segue in prima persona. Una delle poche certezze in questo momento - visto che la contrattazione ancora in corso che in questoccasione non sar risparmiata nemmeno lagricoltura. Il budget che avevamo previsto ad inizio anno si attestava sugli 88-89 milioni di euro e la decurtazione prevista superer i dieci milioni di euro. Secondo Berger, in ogni caso, non ha senso lamentarsi, soprattutto in questo momento. Si tratta semplicemente di definire delle priorit e di indicare quei progetti e quei capitoli che possono slittare al 2014. Qualcuno non sar soddisfatto ma, trattandosi di stime prudenti, potremo forse recuperare importanti risorse durante lanno.

Ledizione 2012 del Solar Decathlon Europe, lolimpiade dell' architettura green, si conclusa con il terzo posto delleco-casa Med in Italy, giunta alle spalle dei team francese e spagnolo. La casa mediterranea del futuro, progetto congiunto delle Universit Roma Tre e La Sapienza, della Lub di Bolzano (con il Master CasaClima) e del Fraunhofer Institut, sempre di Bolzano, riuscita a superare i progetti presentati dai Paesi del Nord Europa, nazioni da sempre allavanguardia sul fronte dellecosostenibilit. Med in Italy pu essere costruita in 5 giorni e ottimizzata per il funzionamento indipendente degli impianti in altri 5: caratteristica che la rende adatta sia in caso di improvviso bisogno per emergenze (terremoti, alluvioni, accoglienza profughi), che per vacanze in un villaggio a basso impatto. Unaltra caratteristica distintiva che produce con il sole il triplo dellenergia che consuma, sfruttando i pannelli fotovoltaici. Per larchitetto Scarpinato, coordinatore del centro ricerca & formazione Eureca e responsabile Eurotherm del progetto lo stesso concetto si pu applicare a metrature pi ampie e i moduli si possono impilare in modo da andare a formare edifici pi alti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Nasdaq *
NEW YORK

Ftse 100
LONDRA

Cac 40
PARIGI

Dax
FRANCOFORTE

Nikkei
TOKIO EURO/DOLLARO

1,2904 -0,20%
EURO/YEN

+0,08% 101,10
EURO/STERLINA

0,80085 +0,03%
PETROLIO (brent)

108,03 $ -2,86%
ORO (euro/gr)

41,84 -0,50% 718,39 -0,22%


EURIBOR 360 3 mesi 6 mesi
ANSA-CENTIMETRI
10,550 16,037 0,248 0,604 2,395 0,875 2,531 0,880 2,062 7,733 21,402 0,690 0,290 1,410 25,241 0,406 8,731 6,106 13,672 39,784 39,400 2,006 10,832 8,129 0,635 0,091 1,700 7,234 8,535 5,601 2,739 4,285 2,931 6,039 0,099 2,102 0,663 167,500 9,596 1,580 1,490 1,144 0,238 0,400 1,014 18,734 3,463 3,781 0,708 0,092 96,373 11,358 5,674 7,352 0,525 13,105 17,276 10,994 9,890 4,789 1,501 4,627 4,951 13,274 5,162 0,391 0,288 73 3085 57 3 53 17 1088 17 2 1176 178 104 113 15 104 23 104 39 380 16560 4 1053 85 378 21 137 1 83 1396 2 96 11719 228 398 3 878 21 200 15 10493 263 1 4147 5947 84 43 82 2652 366 29 2727 80 19472 22 836 344 39 32 132 315 585 400 13 1

ARGENTO (euro/kg)

0,218 0,432

I TITOLI DELLA BORSA


TITOLO
A A.S. Roma A2A Acea Acegas-Aps Acotel Group Acque Potabili Acsm-Agam AdF-Aerop.Firenze Aedes Aeffe Aicon Ain Renewables Alerion Amplifon Ansaldo Sts Antichi Pell Arena Ascopiave Astaldi Atlantia Autogrill Autostrada To-Mi Autostrade Mer. Azimut B B&C Speakers Banca Generali Banca Ifis Basicnet Bastogi BB Biotech Bca Carige Bca Carige r Bca Finnat Bca Intermobiliare Bca P.Etruria e Lazio Bca P.Milano Bca P.Spoleto Bca Profilo Bco Desio-Brianza Bco Desio-Brianza rnc Bco Popolare Bco Santander Bco Sardegna rnc Bee Team Beghelli Beni Stabili Best Union Co. Bialetti Industrie Biancamano Biesse Bioera Boero Bart. Bolzoni Bon.Ferraresi Borgosesia Borgosesia rnc Brembo Brioschi Brunello Cucinelli Buone Societ Buzzi Unicem Buzzi Unicem rnc C Cad It Cairo Comm. Caleffi Caltagirone Caltagirone Ed. Cam-Fin Campari Cape Live Carraro Cattolica As CDC Cell Therap Cembre Cementir Hold Cent. Latte Torino Ceram. Ricchetti CHL CIA Ciccolella Cir Class Editori Cobra Cofide Cogeme Set Conafi Prestito Cred. Artigiano Cred. Bergamasco Cred. Emiliano Cred. Valtellinese Crespi Csp D DAmico Dada Damiani Danieli Danieli rnc

Rif ieri
0,554 0,407 4,674 5,400 25,880 0,766 0,635 10,400 0,073 0,597 0,122 0,886 3,830 3,362 6,435 0,084 0,003 1,356 5,230 12,240 7,550 7,395 17,940 9,225 3,090 10,690 5,305 1,819 0,822 79,700 0,793 1,386 0,270 2,480 0,967 0,428 1,771 0,226 2,054 2,054 1,231 5,885 7,285 0,180 0,419 0,424 0,830 0,222 0,850 2,900 0,252 19,300 1,478 40,000 0,652 1,308 8,125 0,085 14,410 0,186 8,945 4,400 3,886 2,586 1,390 1,149 1,000 0,504 6,230 0,041 2,202 12,140 0,570 1,916 6,000 1,557 1,599 0,169 0,078 0,257 0,320 0,901 0,227 0,338 0,433 0,048 0,670 13,100 3,660 1,300 0,029 0,883 0,326 2,696 0,965 19,930 11,050

ieri
-0,54 -1,09 -1,23 -0,83 -2,16 1,46 2,01 4,05 0,69 -0,17 -1,56 -1,49 -2,49 -0,23 -1,75 3,85 -0,66 0,38 -0,49 -0,33 1,37 5,53 0,38 -0,32 2,39 -0,09 4,30 0,25 5,95 1,17 0,04 7,83 1,47 1,13 -0,34 0,62 0,79 1,57 -0,25 2,86 -0,26 1,56 2,35 -0,64 0,14 -3,04 -3,50 -1,99 1,24 2,44 1,82 -2,53 4,19 4,15 0,62 1,25 -1,07 0,09 4,02 0,08 -0,36 -0,90 -4,36 -4,20 0,08 -0,83 -0,35 -0,04 -0,28 -0,33 4,27 -0,32 -1,66 -0,07 -1,50 -0,54 0,85 -2,00 -0,95 -4,18 2,04 -0,57 -0,70 -

Var % Cap. inizio 2009- 2010 in mil. anno min max di


3,55 -46,83 -5,96 63,93 33,40 7,13 -1,09 4,10 16,37 1,36 -34,56 -10,72 2,81 -1,48 -59,08 -54,24 -1,02 3,46 1,60 -1,95 -4,52 8,46 48,75 6,33 47,55 32,69 -14,84 -14,43 55,36 -47,52 -28,56 -9,00 -10,27 -14,42 36,13 -3,75 -7,96 -31,49 -14,42 21,76 -1,42 -2,28 -41,94 -8,30 20,66 -29,66 -15,83 -35,84 -1,96 -38,61 -8,10 -21,38 103,05 -25,06 -0,76 18,87 -2,08 24,22 -28,38 27,97 30,25 17,47 -7,44 -11,07 -17,34 7,53 110,21 17,55 -41,18 43,83 -15,93 -40,63 -25,74 10,70 -1,08 -9,15 1,38 4,18 -0,23 6,45 -29,99 -12,69 6,23 -28,83 -4,57 10,84 -31,70 30,53 -26,18 6,91 17,97 -28,22 23,67 2,66 17,65 30,38 0,328 0,297 3,671 2,513 17,132 0,447 0,437 7,665 0,051 0,474 0,739 3,258 2,808 4,739 0,084 0,002 0,786 3,619 8,916 6,193 3,707 13,175 4,273 2,510 6,311 3,718 1,658 0,690 39,719 0,507 0,884 0,226 1,456 0,817 0,258 1,339 0,220 1,525 1,575 0,810 4,122 3,223 0,158 0,395 0,293 0,836 0,168 0,801 2,313 0,253 19,300 1,137 18,861 0,541 1,250 6,131 0,069 10,502 0,158 5,643 2,974 2,764 2,330 1,115 1,031 0,741 0,217 4,427 0,036 1,264 8,494 0,568 0,351 5,126 1,240 1,412 0,142 0,052 0,232 0,232 0,720 0,147 0,299 0,337 0,429 8,613 2,352 0,906 0,025 0,688 0,311 1,918 0,788 14,350 7,674 1,256 1,182 8,591 5,498 44,325 1,466 1,183 12,370 0,228 1,463 0,269 3,664 5,886 4,532 8,405 0,600 0,029 1,719 6,255 15,324 10,956 11,380 24,442 9,373 3,997 11,529 5,588 3,068 1,693 79,286 1,805 2,774 0,524 4,371 3,206 1,032 3,451 0,441 4,096 3,724 2,721 9,281 9,891 0,555 0,729 0,764 1,441 0,420 2,026 7,879 1,012 22,300 2,344 39,862 1,325 1,415 10,258 0,171 15,025 0,735 10,820 6,072 4,444 3,651 1,663 2,094 1,948 0,500 6,247 0,428 4,450 20,331 1,880 9,738 8,731 2,327 4,080 0,311 0,141 0,350 0,760 1,766 0,500 0,996 0,780 0,377 1,069 24,744 5,398 3,691 0,221 1,295 1,004 4,894 1,246 24,634 13,658 75 1281 999 298 109 27 48 95 72 63 13 16 167 757 1028 4 5 324 517 8115 1918 650 77 1317 34 1190 286 109 15 1693 4 98 372 75 1387 53 153 238 26 2166 48 12 84 808 8 17 29 80 9 84 38 224 30 1 536 67 965 2 1483 178 35 202 17 138 123 392 3616 2 103 658 7 103 248 16 14 15 23 57 716 23 33 313 3 31 818 1222 554 5 29 50 44 79 817 449

TITOLO
Prima Industrie Prysmian

Rif ieri
8,430 14,380 0,152 0,070 1,879 0,540 1,459 0,555 0,054 5,605 19,220 0,645 0,140 1,395 8,990 0,247 7,160 5,340 6,185 37,590 37,990 1,130 8,720 6,690 0,148 0,008 0,850 3,100 6,100 1,790 0,824 3,470 1,980 4,458 0,008 1,835 0,241 167,500 4,344 1,475 0,373 0,785 0,181 0,216 0,690 16,200 2,968 2,226 0,397 0,046 86,700 5,200 5,270 3,026 0,504 3,370 9,200 1,875 1,260 3,766 1,100 3,020 4,700 10,300 4,556 0,075 0,190

ieri
0,12 0,14 0,46 1,29 1,89 1,18 -0,80 -0,71 1,42 -3,81 0,14 11,60 -1,64 -0,28 1,42 -1,04 0,40 6,91 3,69 -3,32 0,41 -1,18 3,40 -0,81 1,10 0,12 0,25 -0,04 -2,50 0,99 -1,84 0,23 -0,27 -0,27 1,69 -1,20 -9,88 2,07 -0,74 0,68 -0,98 -1,24 12,44 -0,40 -0,86 0,96 1,07 1,44 0,33 -0,85 -0,11 3,29 -0,42 1,18 0,22 0,81 -

Var % Cap. inizio 2009- 2010 in mil. anno min max di


22,44 44,52 4,04 -70,51 13,88 -16,54 111,45 12,94 -87,23 -1,15 19,45 87,30 59,82 72,22 -20,30 -21,31 6,07 33,83 21,75 12,08 26,63 13,17 -4,60 5,52 -67,95 -67,69 -16,26 -19,07 3,40 75,49 -57,96 -0,34 -1,20 10,90 -64,86 47,86 -22,35 -7,57 -1,34 -28,37 -7,60 10,62 25,03 -2,06 8,65 7,46 -8,55 2,14 34,80 36,75 -1,61 22,84 -6,08 -21,16 34,17 -59,24 -56,45 -6,78 -12,70 -9,04 53,49 23,06 10,88 -33,60 -29,37 5,848 9,291 0,110 0,068 1,600 0,335 0,450 0,300 0,054 4,997 14,713 0,279 0,078 0,555 7,599 0,230 5,281 3,640 4,134 23,771 30,000 0,672 7,505 6,081 0,144 0,009 0,725 2,277 4,252 0,941 0,799 3,102 1,745 3,627 0,006 1,185 0,166 166,700 3,695 1,392 0,292 0,618 0,135 0,165 0,522 9,020 2,402 1,901 0,300 0,027 61,124 3,215 1,908 1,916 2,354 4,672 1,845 0,959 3,304 1,010 2,537 2,590 7,341 3,911 0,063 0,077

R R. De Medici R. Ginori 1735 Ratti RCF RCS Mediagroup RCS Mediagroup risp RDB Recordati Reply Retelit Risanamento Rosss S Sabaf S.p.a. Sadi Saes Saes rnc Safilo Group Saipem Saipem risp Saras Sat Save Screen Service BT Seat PG Seat PG r Servizi Italia SIAS Sintesi Snai Snam Sogefi Sol Sopaf Sorin Stefanel Stefanel risp STMicroelectr. T Tamburi TAS Telecom IT Telecom IT Media Telecom IT Media rnc Telecom IT rnc Tenaris Terna TerniEnergia Tesmec Tiscali Tods Trevi Fin.Ind. TXT e-solution U UBI Banca Uni Land Unicredit Unicredit risp Unipol Unipol pr V Valsoia Vianini Industria Vianini Lavori Vittoria Ass. Y Yoox Z Zignago Vetro Zucchi Zucchi rnc

TITOLO
Datalogic DeLonghi Dea Capital Delclima Diasorin Digital Bros Dmail Group E Edison r EEMS EI Towers El.En. Elica Emak Enel Enel Green Pw Enervit Engineering Eni Erg Ergy Capital Esprinet Eukedos Eurotech Exor Exor priv Exor risp Exprivia F Falck Renewables Ferragamo Fiat Fiat Industr. Fidia Fiera Milano Finmeccanica FNM Fondiaria-Sai Fondiaria-Sai risp Fondiaria-Sai risp B Fullsix G Gabetti Pro.Sol. Gas Plus Gefran Gemina Gemina rnc Generali Geox Gruppo Ed.LEspresso H Hera I I Grandi Viaggi IGD Il Sole 24 Ore Ima Immsi Impregilo Impregilo rnc Indesit Indesit rnc Industria e Inn Intek Intek r Interpump Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo rnc Invest e Sviluppo Irce

Rif ieri
7,040 9,405 1,279 0,583 27,800 1,465 2,336 0,833 0,335 19,880 13,900 0,895 0,580 2,870 1,342 2,140 25,610 17,120 5,830 0,170 3,298 0,506 1,193 20,600 16,790 16,850 0,645 1,010 16,760 4,350 7,980 2,618 3,810 4,002 0,238 1,067 56,950 0,708 1,966 0,065 5,020 2,886 0,775 0,750 11,630 2,150 0,850 1,287 0,464 0,750 0,596 13,420 0,400 3,266 13,760 3,962 3,630 1,610 0,402 0,477 5,970 1,244 1,049 0,038 1,454

ieri
0,21 -0,08 -0,09 -0,54 3,17 -3,31 1,52 0,24 0,05 0,94 1,70 -1,53 0,35 1,11 -0,93 0,34 -3,90 -0,06 -0,78 -0,67 1,73 2,00 1,51 0,86

Var % Cap. inizio 2009- 2010 in mil. anno min max di


20,96 42,61 -6,37 -40,26 39,14 13,74 -40,04 3,16 -47,69 6,03 30,27 13,80 14,85 -11,04 -17,67 12,63 13,97 5,68 -33,79 -38,08 20,36 -2,13 -12,28 28,99 14,61 27,17 -6,52 5,381 5,237 1,123 0,372 18,742 0,909 2,023 0,657 0,186 14,610 8,502 0,589 0,451 2,060 1,034 1,240 19,242 12,278 4,383 0,127 1,883 0,045 1,033 13,638 12,429 10,906 0,483 0,688 8,588 3,329 4,950 2,226 2,884 2,643 0,155 0,933 0,605 0,503 1,062 0,042 2,250 2,638 0,530 0,500 8,241 1,475 0,564 0,961 0,435 0,544 0,443 12,759 0,390 1,522 7,050 2,624 2,604 1,200 0,267 0,449 3,812 0,890 0,706 0,028 1,459 7,487 10,864 1,594 0,975 35,892 1,601 16,075 1,281 1,543 23,286 15,099 1,798 1,481 4,828 2,050 2,301 27,858 18,635 10,454 0,501 6,285 46,320 2,501 25,701 21,275 20,231 1,123 1,747 18,559 8,084 10,443 3,996 4,907 9,808 0,299 11,066 57,339 0,779 3,240 0,246 6,862 5,277 0,778 1,155 16,911 4,911 2,104 1,756 1,085 1,723 1,494 15,186 0,911 3,653 16,172 8,979 7,378 2,800 0,533 0,825 6,758 2,424 2,084 0,411 2,663 415 1405 391 86 1548 20 4 92 14 564 66 57 96 26965 6694 38 321 62355 879 16 173 9 43 3283 1284 153 34 292 2855 5430 9718 13 159 2287 104 991 73 231 22 17 227 42 1133 3 18194 553 351 1436 21 247 27 494 138 1312 22 451 2 38 41 3 597 19298 981 5 41

TITOLO
Iren Isagro IT WAY Italcementi Italcementi rnc Italmobiliare Italmobiliare rnc IVS Group J Juventus FC K K.R.Energy Kinexia KME Group KME Group rnc L La Doria Landi Renzo Lazio Lottomatica Luxottica M M&C Maire Tecnimont Marcolin MARR Mediacontech Mediaset Mediobanca Mediolanum Meridiana Fly Meridie Mid Industry Cap Milano Ass. Milano Ass. rnc Mittel MolMed Mondadori Mondo Tv Monrif Monte Paschi Si. Montefibre Montefibre rnc Moviemax Mutuionline N Nice Noemalife Novare O Olidata P Panariagroup Parmalat Piaggio Pierrel Pininfarina Piquadro Pirelli & C. Pirelli & C. rnc Poligr. S.Faustino Poligrafici Editoriale Poltrona Frau Pop.Emilia Romagna Pop.Sondrio Pramac Prelios Premafin Finanziaria Premuda

Rif ieri
0,473 2,364 1,260 4,432 2,106 14,220 9,500 9,900 0,222 1,549 0,980 0,348 0,440 1,700 1,470 0,500 17,840 28,060 0,175 0,660 4,568 7,395 1,305 1,506 4,236 3,580 0,583 0,083 11,180 0,344 0,358 1,498 0,456 1,119 0,575 0,281 0,231 0,080 0,177 0,065 3,466 2,648 3,688 1,080 0,267 0,899 1,688 1,780 0,860 3,158 1,500 8,595 5,520 4,092 0,303 0,956 4,360 4,738 0,187 0,094 0,166 0,215

ieri
-0,96 0,77 -0,24 3,02 -0,09 -1,59 -2,51 -1,00 -3,19 -0,51 1,45 0,64 10,00 -0,23 -0,74 0,44 0,45 -0,04 1,74 -1,35 0,75 -1,40 -3,33 -0,46 -0,98 1,24 0,52 -7,23 2,85 -0,84 0,36 1,90 -1,32 8,96 1,59 3,42 0,39 0,25 1,67 6,05 0,17 1,77 -0,16 -1,51 1,70 0,18 -1,66 -2,77 -0,38 2,60 -0,46 -0,05 1,03 1,65 0,51 1,24 0,75 -0,48 -2,54

Var % Cap. inizio 2009- 2010 in mil. anno min max di


-38,44 -6,56 4,30 -6,10 2,03 -4,31 -3,21 1,02 -27,92 -24,66 -8,84 18,20 -12,00 0,83 16,21 8,30 51,06 28,77 -14,84 -34,52 26,68 14,45 -9,94 -32,83 -6,70 17,53 -58,97 -13,40 26,33 45,44 87,10 -11,15 -8,38 -19,67 -31,12 -3,03 -11,58 -24,60 -5,15 -74,58 0,46 9,88 -17,90 -0,92 -10,54 -7,94 28,26 -4,81 -6,11 -4,24 -4,46 28,57 23,05 2,30 -4,57 8,70 -21,30 -24,19 -76,98 9,92 -17,00 -62,37 0,254 1,970 0,938 3,108 1,602 10,473 6,240 8,768 0,149 1,535 0,758 0,246 0,269 1,445 1,018 0,333 9,002 18,627 0,164 0,484 3,096 6,323 0,976 1,176 2,467 2,244 0,517 0,067 7,637 0,212 0,171 1,097 0,384 0,841 0,451 0,254 0,155 0,050 0,147 0,046 2,609 2,335 3,391 1,080 0,192 0,665 1,283 1,750 0,695 2,269 1,232 4,956 3,924 3,542 0,270 0,772 2,957 3,875 0,169 0,071 0,112 0,194 1,407 4,005 2,695 7,647 3,890 29,961 19,590 10,107 0,410 6,371 2,115 0,388 0,720 2,089 3,016 0,904 17,812 29,572 0,230 3,591 5,488 9,309 2,426 4,930 8,009 4,035 5,979 0,353 11,081 0,887 0,890 3,181 0,763 2,857 2,211 0,462 0,859 0,179 0,328 0,312 5,543 3,394 5,347 1,175 0,638 1,614 2,549 3,020 3,841 7,378 2,926 9,592 6,274 9,851 0,490 1,451 9,846 6,761 1,277 0,586 0,798 0,769 569 41 10 778 223 315 156 373 224 49 21 113 18 53 167 34 3070 13200 81 214 285 491 24 1784 3675 2614 62 4 42 673 37 130 96 276 15 42 2716 11 5 4 137 308 23 15 9 40 2960 665 14 95 74 4090 67 5 40 133 1454 1458 5 79 68 41

1,81 16,56 0,54 59,47 0,51 17,25 0,06 17,35 7,30 -5,76 0,79 6,96 -0,30 35,29 1,71 38,54 -1,11 -53,22 4,50 6364,87 -1,67 40,48 -0,15 -11,76 -1,82 -1,08 -0,76 0,45 6,38 0,26 1,80 3,41 0,08 -1,28 6,16 -2,21 -0,59 -0,89 1,68 1,25 -1,59 0,83 -0,64 3,61 0,51 0,81 1,06 -1,06 -2,15 25,19 0,60 0,56 27,07 -7,98 -3,57 -6,44 -23,42 12,60 -30,33 2,39 -17,91 1,67 -29,84 36,20 93,67 -0,85 -10,37 -10,56 7,28 -32,86 10,97 -6,47 3,86 -49,78 -25,44

DENTAL RAPID
Via Rio, 30 TERMENO

38JM

Tel. 0471 860134


s e-mail: cronaca@altoadige.it

Bolzano

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

s Indirizzo ViaVolta,10-Bolzano s Centralino 0471/904111 s Fax 0471/904295

s Abbonamenti 0471/904250 s Pubblicit 0471/307900

ESTRAZIONE SEMPLICE

38P4

50,00

riqualificazione energetica

Bonus cubatura, aiuti per 20 palazzi


Progetto pilota del Comune per sbloccare il settore edilizio: una task force di tecnici offrir consulenze gratuite
di Davide Pasquali
BOLZANO

la scheda
Partecipano associazioni di categoria e enti di ricerca Alprogettopilota Epourban, come portatoridi interessi,parteciperanno ancheleassociazioni di categoria: artigianidellApa e dellaCna,ilCollegio costruttori,gliamministratori condominialidellAnaci,iproprietari edilizidellApe, comepureenti di ricerca tipoEurac, Tis(Clusteredilizia)e Agenzia CasaClima,come purelaCameradi commercio,lIstitutoprovincialeedilizia sociale,il Centrocasa e listitutobancario Raiffeisen. Un progetto europeo nato per risanare i condomni dellEst Bolzano lacittpioccidentale a parteciparealProgettoEpourbandellUe, partitonellagosto 2011e che durer39 mesi,alcosto di oltre2milioni di euro. Lealtre citta partecipareinrete conil capoluogoaltoatesinosono Lipsia,Praga, Bratislavae qualchealtra cittpipiccola dellexblocco comunista. Inquesti agglomeratiurbani esisteil problema dellariqualificazionedi vieo interirioni costituitidalledilizia di regime- ormai obsoleta,abbandonatae nonpi abitataperrenderli appetibiliallimprenditoria privata.

Riqualificazione energetica, questa grande sconosciuta. Finora in citt ben pochi condomni hanno usufruito del cosiddetto bonus cubatura, alzando di un piano il proprio edificio. Procedure estremamente complesse, poco o punto conosciute, ostacoli di carattere tecnico, finanziario, burocratico. Per non parlare della difficolt di mettersi daccordo fra condmini. E intanto, il settore edilizio langue. Per tentare un rilancio del comparto delle costruzioni e spingere verso il risparmio energetico, ora il Comune lancia un progetto pilota, finanziato al 75% con i fondi dellUnione europea, al 25% dal fondo di rotazione provinciale. Un progetto complesso, ma facilmente sintetizzabile: entro il 2012 si sceglieranno venti condomni da riqualificare energeticamente e fra 2013 e 2014 li si accompagner nellintero iter. A titolo gratuito. Se il progetto pilota funzioner, la procedura verr sistematizzata con la creazione di uno sportello permanente per la consulenza ai condomni. Il progetto, denominato Epourban, nasce con lo scopo di sfruttare la grande chanche - come la definisce lassessore comunale preposto, Chiara Pasquali - della riqualificazione energetica e del bonus cubatura. Inizialmente, chi ristrutturava energeticamente aveva a disposizione un bonus di 200 metri cubi: pochetto anzichen. Tanto che ad usufruirne, finora, sono state quasi solo le residenze agricole (ora ville) del cuneo verde, molte delle quali si sono cos ampliate. Adesso la legge provinciale permette ampliamenti fino al 20% della cubatura, con regole meno restrittive delle precedenti. Il relativo regolamento di attuazione pronto e dovrebbe essere approvato a breve dalla giunta provinciale. Il timore, per, che il tutto non decolli come vo-

Lassessore Chiara Pasquali

Finora soltanto pochi edifici si sono alzati Il programma servir per attivare il mercato privato
Corso Italia: qui si sfruttato il bonus. Sopra foto aerea di piazza Mazzini

luto nemmeno questa volta. Cos, Tis e Comune sono scesi in campo, soprattutto allo scopo di attivare il mercato privato della riqualificazione edilizia. Il target del progetto pilota

sono i proprietari privati, prevalentemente in condomni; le tipologie che saranno interessate sono gli edifici degli anni 60-70, quelli storici e quelli di un qualche interesse architetto-

nico (seppure non tutelati). Attualmente, le riqualificazioni sono frenate da un mix di problemi tecnici, legali, amministrativi, finanziari e dalla difficolt di trovare un accordo a li-

vello condominiale. Gli obiettivi del Comune sono di istituire una commissione tecnica di esperti, professionisti qualificati, non solo tecnici ma pure legali, finanziari e via elencando. Il progetto non porter vantaggi materiali ai privati, bens consulenziali. Gratuiti, per, e non un fatto da sottovalutare. Con il supporto del settore edilizio, artigiano, bancario, legale e degli amministratori condominiali, si fornir una consulenza gratuita sulla riqualificazione ai proprietari privati. La prima fase a livello locale si appena conclusa e ha visto amministrazione e Tis impegnati in un confronto su servizi esistenti ed esperienza passata con tutti i portatori di interessi locali, per individuare opportunit e strategie comuni. Avviata la rete di contatti, ora si lavorer allapertura di un apposito sito web, che verr realizzato dal

Tis. A giorni verr emesso il bando di selezione per la formazione della commissione di consulenti esperti in riqualificazione energetica, con la supervisione dal Comune. Fra met 2013 e met 2014 verr avviata la selezione di 20 edifici privati da sottoporre ad altrettante consulenze pilota gratuite, da parte della commissione di esperti, con lo scopo di elaborare un piano di azione tecnico, finanziario e amministrativo per il risanamento energetico dei singoli edifici. Entro fine 2014 verr istituita una commissione permanente, dotata di un sistema di formazione e accreditamento interno per consulenti e di un software dedicato per lelaborazione assistita di consulenze. Il progetto coster 257 mila euro, di cui 162.300 per spese di personale del Comune, il resto per i costi dei consulenti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

37EG

CITT SENZAUTO

Bolzanoinbici raddoppia Il Psi plaude alliniziativa


BOLZANO

Il Psi cittadino accoglie con favore la notizia che il prossimo anno Bolzanoinbici si terr sia in maggio che in settembre: Auspichiamo che in futuro queste giornate possano ulteriormente aumentare. La recente chiusura al traffico della citt, in occasione della 18.a edizione della manifestazione, oltre a permettere di vivere unintera giornata allinsegna delluso della bicicletta ha dato nuovamente loccasione di provare la citt senza auto e di rendersi conto degli enormi benefi-

ci in termini di vivibilit. Siamo ormai vittime inconsapevoli della perdita di qualit della vita e l'auto ne una causa importante. Certo avr creato disagi a chi, vittima dellabitudine, non riesce ad esimersi dallutilizzare tale mezzo di trasporto, o a chi, non informato, stato preso alla sprovvista da tale blocco. Ma i vantaggi sono innumerevoli e oltre ad indicare un comportamento civile, sostenibile e virtuoso, il blocco del traffico ha permesso ai cittadini di riappropriarsi, anche se solo per poche ore, della propria citt.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Per questa pubblicit A. MANZONI & C. S.p.A.

10

Bolzano

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

la rivolta delle donne

Quote rosa ignorate, diffidati i sindaci


Le Pari opportunit: Applicare subito la sentenza del Tar su Ae. Una lista di 65 nomi per sfidare Spagnolli: Non siamo sceme
di Francesca Gonzato
BOLZANO

Dopo il Tar, il caso del mancato rispetto delle quote rosa nellAzienda energetica finisce in tribunale. partita ieri una diffida ai sindaci Spagnolli e Januth. Sono passati due mesi e mezzo dalla sentenza del Tar che ha dichiarato illegittimi gli atti con cui i Comuni di Bolzano e Merano nellautunno del 2010 designarono i componenti del consiglio di amministrazione: Giovanni Perini, Josef Auer, Alex Janes, Anton Ggele e il presidente Massimiliano Sturaro. Solo uomini, in violazione delle norme sulle quote rosa. Dopo ripetute promesse non mantenute da parte dei sindaci Spagnolli e Januth di applicare la sentenza, e ignorate discussioni nei consigli comunali, ieri sono scese in campo la consigliera di parit Simone Wasserer e la presidente della commissione provinciale pari opportunit Ulrike Oberhammer, firmatarie dei ricorsi al Tar. Hanno convocato una conferenza stampa per rafforzare il pressing sui due sindaci, che si erano impegnati a sollecitare le dimissioni di due consiglieri di amministrazione, per consentire lingresso di due donne. I sindaci e il vicesindaco bolzanino Ladinser ci avevano assicurato che entro la fine di settembre il caso sarebbe stato chiuso. Non stato cos, ha accusato Simone Wasserer, che ieri ha mosso un nuovo passo legale: ha spedito ai sindaci di Bolzano e Merano una diffida in cui viene chiesto di applicare entro dieci giorni la sentenza del Tar del 18 luglio. In caso contrario, inizier il procedimento al tribunale civile. Spiega Simone Wasserer: Il Tar ha dichiarato illegittimi gli atti dei Comuni di designazione, mentre non stata toccata la nomina vera e propria del Cda effettuata dalla assemblea dei soci. La nostra causa civile andrebbe a toccare questo secondo aspetto. Speriamo per che questa situazione assurda termini prima. Wasserer e Oberhammer ieri non si sono presentate sole. La loro protesta stata sostenuta da altre esponenti della commissione pari opportunit e da esponenti politiche della Svp e dei Verdi, da cui era partita la segnalazione: assessore regionale

Spagnolli tira dritto: la societ troppo presa nella trattativa con Sel per cambiare
Quote rosa in Ae, il sindaco Luigi Spagnolli replica attaccando: Sono sempre qui che aspetto che le donne della mia maggioranza mi facciano proposte. In quanto proposte, pu essere che vengano accolte, ma anche no, perch l'obiettivo far s che Ae funzioni. Rivendico la responsabilit di decidere se una persona idonea o no, come ho sempre fatto anche con gli uomini poi nominati. Infine i possibili sviluppi giudiziari nella vicenda delle concessioni Sel potrebbero fare modificare il percorso di accordo intrapreso tra Ae e Sel. Siamo in un momento particolarmente grave, in cui alterare equilibri pu essere nefasto. Salvaguardare centinaia di milioni di patrimonio e decine di milioni di potenziale utile per i cittadini di Bolzano e Merano molto pi importante di una presenza di genere che si realizzer comunque in pochi mesi.
+Simone Wasserer (Foto D. Perbellini)

Martha Stocker, Franca Toffol (vicepresidente commissione), assessore comunale Patrizia Trincanato, consigliera comunale Cristina Kury, consigliera Sylvia Hofer, Angelika Margesin (leader donne Svp)e Judith Ggele. Critiche severissime ai sindaci per la gestione della vi-

cenda, con un sovrappi verso le esternazioni di Spagnolli, che ha addotto come giustificazione: Non ho trovato una donna di mia fiducia in grado di meritare lincarico. La replica: Spagnolli d delle stupide e delle incompetenti a tutte le donne bolzanine. Pragmatica e gelida

Ulrike Oberhammer: Speriamo che alle prossime votazioni le elettrici ricambino la stima dimostrata da Spagnolli nei loro confronti.... Sui nomi Spagnolli viene smentito. Inizia Wasserer: Tempo fa ho detto a Spagnolli che abbiamo un elenco di donne com-

petenti del settore, in grado di entrare nel Cda di Ae. Non lha mai chiesta. I nomi possibili sono decine, aggiunge Oberhammer: La lista pubblica. Da due settimane on line il sito www. donne-eu.net: nella pagina esperte si sono gi iscritte 65 donne altoatesine con compe-

tenze in diversi settori . Tra queste, professioniste e anche politiche come Luisa Gnecchi, Rosa Thaler Zelger e Sabina Kasslatter Mur . Oberhammer sferzante: Ho detto a Spagnolli e Ladinser che porter da loro il mio computer portatile, cos scorriamo la lista on-line. Sapranno leggere almeno.... Rinforza il carico Sylvia Hofer: Anchio ho una lista di donne con i curricula adatti alla Ae. Lho consegnata a Ladinser. Inutilmente. E alla fine Patrizia Trincanato sbotta: Smettiamola con questa storia delle competenze: alle donne viene chiesto di sfoderare curricula da scienziate e agli uomini? Vado alle riunioni di maggioranza sulle nomine, so come vengono scelti gli uomini dei Cda. La sensazione di una generale presa in giro: I sindaci hanno preso tempo incontrandoci una volta e unaltra volta, poi hanno promesso che sarebbero arrivate due dimissioni. Lobiettivo? Prendere tempo. Il Cda scadr in primavera. Finiranno per dirci ormai manca poco tempo.... Lunica consolazione, ricorda Martha Stocker, che con la nuova legge provinciale sparita ogni ambiguit. Casi simili non accadranno pi.
RIPRODUZIONERISERVATA

Marito libero di tradire, sentenza assurda


La presidente Oberhammer: A una donna la Cassazione non lo avrebbe mai concesso
BOLZANO

Libert di tradimento, senza penalizzazioni nella causa di separazione, se la coppia gi in crisi: cos la Corte di Cassazione ha dato ragione a un ex marito altoatesino e torto alla moglie tradita. Una sentenza talmente assurda che pensavo si trattasse di uno scherzo, accusa Ulrike Oberhammer, presidente della Commissione provinciale pari opportunit. Tra gli argomenti entrati allinterno della vertenza civile tra i due ex coniugi, cera anche il fatto che il marito lamentava la resistenza della donna ad avere figli. Sarebbe stata que-

sta una delle causa scatenanti la crisi coniugale, sfociata nel tradimento. Ulrike Oberhammer aggiunge: Intanto largomento dei figli non mi sembra cos pregnante: al di fuori del matrimonio cattolico non ritenuto un vincolo. Poi la presidente della commissione pari opportunit ricorre al tradizionale esempio del ragionamento al contrario: Se un uomo non volesse figli, la moglie sarebbe legittimata ad avere quanti amanti desidera? La Cassazione ne farebbe un argomento forte allinterno di una sua sentenza? Sono certa che non accadrebbe. Quindi la sentenza sulla coppia altoa-

tesina non solo assurda, ma anche discriminatoria nei confronti delle donne. La signora bolzanina, pur ammettendo il periodo di crisi con il marito, aveva sostenuto di avere subito un duro contraccolpo psicologico per avere scoperto che il marito la tradiva. Ma i giudici hanno stabilito che l'inosservanza dell'obbligo di fedelt, da solo, non pu giustificare addebito qualora una tale condotta sia successiva al verificarsi di una accertata situazione di intollerabilit della convivenza, s da costituire non la causa di detta intolleranza ma una sua conseguenza.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Ulrike Oberhammer , Commissione pari opportunit (Foto Perbellini)

Laltalena
CHRISTIAN BATTISTI. ss Imbracciando i badili invece del fucile, i cacciatori di Bolzano e il loro caposezione hanno centrato due obiettivi con un colpo solo. Ripulire il Virgolo dall'immondizia mentre Comune, ambientalisti e propriet litigavano. E riabilitare l'immagine a volte poco difendibile - delle doppiette

DECENTRAMENTO

IERI la firma DELLO STATUTO

CHI SALE

Unitalia: No alleliminazione Capitale della cultura 2019: dei referendum nei quartieri Cipolletta presidente
BOLZANO

CHI SCENDE

LUIGI GALLO. ss In Comune si fa fatica a realizzare che i Piani sono un quartiere residenziale, abitato da famiglie e anziani. Neanche l'omicidio di una prostituta a due passi dai condomini ha svegliato la giunta dal letargo. Non solo si continua a minimizzare la questione sicurezza, ma non si riesce nemmeno a realizzare la piazza promessa da anni dall'assessore ai lavori pubblici.

Unitalia esprime in una nota la sua contrariet alle modifiche proposte dallassessore Gallo al regolamento per il decentramento perch svuotano di fatto lo strumento della consultazione popolare. La motivazione ufficiale di questa revisione del regolamento quella di dare una migliore disciplina alle forme di consultazione popolare ma la volont della giunta chiaramente unaltra. Il regolamento vigente prevede che su problemi o provvedimenti di particolare interesse possono essere in-

dette specifiche consultazioni di categorie o settori della popolazione e che la consultazione disposta dal Presidente, su richiesta di almeno un terzo dei consiglieri assegnati al consiglio di quartiere. Nel nuovo testo proposto dalla Giunta la consultazione pu essere disposta con propria delibera dal Consiglio di quartiere su richiesta di almeno un terzo dei consiglieri assegnati. Unitalia denuncia con forza questo inaccettabile tentativo di comprimere gli spazi di libera espressione della volont popolare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

BOLZANO

Con la sottoscrizione dell'atto integrativo dello statuto del Comitato fondatore si entra nella fase operativa del progetto di candidatura di Venezia con l'Alto Adige e il Nordest a capitale europea della cultura 2019. Per coinvolgere il mondo economico, le forze sociali e culturali presenti sul territorio stato costituito il Comitato promotore, alla cui presidenza stato nominato Innocenzo Cipolletta. Con il presidente Durnwalder e il vice Tommasini a fare gli onori di casa, si

riunito ieri a Palazzo Widmann, sotto la presidenza del sindaco di Venezia Giorgio Orsoni, il Comitato dei fondatori. L'integrazione dello statuto permetter lo snellimento della governance e delle procedure di sviluppo del progetto di candidatura e consentir un maggiore coinvolgimento e interazione con le diverse istanze economico, sociali e culturali presenti sul territorio. Direttore generale sar Francesco Borga, gi direttore generale di Confindustria Veneto e presidente di Veneto Sviluppo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 4 OTTOBRE 2012 ALTO ADIGE

Bolzano

11

Gioco, il consiglio compatto affida ai sindaci la lotta alle slot


Approvate a larghissima maggioranza due mozioni per monitorare la situazione sul territorio Strumenti ai Comuni per far rispettare la legge provinciale ora presa desempio dal governo Monti
di Orfeo Donatini
BOLZANO

Laula dice no alla mozione contro laccattonaggio


BOLZANO

Fronte unitario in consiglio provinciale nella battaglia alla dipendenza da gioco. Delle cinque proposte avanzate da Alessandro Urz (Fli), Roland Tinkhauser (Freiheitlichen), Mauro Minniti (Pdl), Elmar Pichler Rolle (Svp) e Martha Stocker (Svp), laula ieri riuscita a fare unefficace sintesi che ha poi consentito lapprovazione a larghissima maggioranza di due mozioni-voto una rivolta al Parlamento ed una alla giunta provinciale per fotografare la diffusione soprattutto delle slot sul territorio e quindi di mettere in campo tutti gli strumenti utili per contrastarne la dipendenza compulsiva. Per la vicepresidente Julia Unterberger (Svp) la mozione invita la giunta provinciale a commissionare uno studio che comprenda una rilevazione delle sale da gioco, delle sale dedicate e delle slot machine (presenti al di fuori delle sale) e che indichi quali si trovano in una fascia di rispetto di

Una delle tante sale da gioco in provincia: dovranno essere a 300 metri dai luoghi sensibili

300 m dai siti sensibili, e in secondo luogo a verificare se sia opportuno trasferire ai sindaci la competenza per lautorizzazione di sale da gioco, a impegnare i Comuni a comunicare alla giunta provinciale con un rapporto annuale quali licenze per sale da gioco sono state

revocate e quante slot machine rimosse, a stanziare annualmente almeno l1,5% o una percentuale superiore delle entrate dal gioco dazzardo per misure preventive contro il gioco compulsivo e per laccompagnamento delle persone affette da questa dipenden-

za. Elmar Pichler Rolle (Svp) ha anche presentato un emendamento per invitare Parlamento e Governo non solo ad attivarsi affinch le disposizioni sul gioco dazzardo siano rese pi severe, cos da garantire a minori e persone esposte alla

dipendenza unadeguata tutela dalle conseguenze negative del gioco e a garantire controlli, ma anche a provvedere affinch le competenze in materia di concessione delle licenze per le sale dedicate siano trasferite alle Province autonome di Bolzano e Trento. Il presdiente Mauro Minniti (Pdl) ha lodato il risultato a cui si arrivati con un testo comune, perch si tratta di un passo avanti per creare ulteriori paletti nel settore del gioco dazzardo. Anche Richard Theiner (Svp), poi intervenuto difendendo il lavoro del Forum prevenzione, che fa davvero moltissimo ed ha molta esperienza nel campo delle dipendenze. Infine il presidente Luis Durnwalder ha sottolineato come sia necessario accompagnare le persone e indicare loro la dritta via valorizzando in questo il ruolo di Comuni e sindaci. E oggi in aula si colmer una lacuna normativa affidando proprio ai sindaci il potere di far rispettare la fascia senza giocodei 300 metri dai luoghi sensibili.
RIPRODUZIONERISERVATA

Una mozione dei Freiheitlichen che sollecitava la giunta affinch siano presi provvedimenti per limitare laccattonaggio nelle strade e piazze pubbliche, per esercitare effettivi controlli e provvedimenti, compreso quello di prendere contatti con il governo ai fini dellintroduzione di un divieto di accattonaggio, stata respinta ieri dal consiglio provinciale. In alto Adige esiste il fenomeno dellaccattonaggio organizzato - ha denunciato Pius Leitner (Freiheitlichen) ed per questo che si debbono prendere provvedimenti per limitarne la presenza nelle strade e piazze pubbliche, pretendendo da chi di dovere effettivi controlli e provvedimenti consequenziali. Per questo Leitner ha poi sollecitato contatti con il governo ai fini dellintroduzione di un divieto di accattonaggio organizzato. La parte dispositiva della mozione stata respinta dallaula con 10 voti a favore, 21 contrari e 1 astensione, mentre il punto deliberante, riguardante i contatti con il governo, stato respinto con 21 no, 8 s e 3 astensioni.
RIPRODUZIONERISERVATA

IN BREVE
CLASSIFICHE

Spendono molto i turisti in provincia


ss Lestate 2012 ha comportato in Trentino Alto Adige un incremento di spese con carta di credito, legate allindotto del turismo, pari all11,9%, rispetto allo stesso periodo dellanno precedente. Un dato che pone la regione sopra la media nazionale, che si attesta invece su un + 3,5% rispetto al 2011. I dati emergono dallanalisi condotta dallOsservatorio Acquisti CartaSi sulle spese turistiche con carta di credito effettuate dagli Italiani durante le vacanze estive appena trascorse. Gli Italiani, in particolare, hanno speso in Trentino Alto Adige il 14,6% in pi rispetto al 2011, mentre i turisti stranieri, invece, hanno speso 5,5% in pi.
PROVINCIA

Taglio delle indennit, niente referendum


La Corte dappello boccia le richieste del Core: Non accoglibili nellanno che precede le elezioni
BOLZANO

La raccolta firme del Core

Niente referendum per tagliare le buste paga dei consiglieri provinciali. Il Core (Comitato referendario) Trentino Alto Adige ha comunicato ieri che l'Ufficio centrale per il referendum abrogativo costituito presso la Corte d'appello di Trento ha respinto le richieste referendarie depositate nello scorso mese di giugno. Lo ha fatto - spiega il Core - rispettando il nostro lavoro, ma lo ha fatto. Accogliendo cos l'interpretazione secondo la quale nell'anno precedente le elezioni non si possono depositare richieste di referendum. Tale

interpretazione era ben conosciuta dal Comitato ma ritenuta ormai lontana nel tempo e assolutamente legata al contesto in cui fu emessa dall'Ufficio centrale del Referendum presso la Corte di Cassazione nel lontano 1992. Secondo il Core, l'interpretazione che oggi viene accolta comprime moltissimo il diritto di effettuare referendum, sottraendo ai cittadini, per 26 mesi su cinque anni, un diritto che la Costituzione prevede privo di limiti temporali. Siamo e restiamo convinti che un'azione di sola protesta non possa scalfire un sistema come quello che le cronache recenti hanno

portato alla luce. Il Core annuncia di essere pronto a proporre opposizione nelle sedi opportune alla decisione della Corte dappello se sar possibile arrivando ad investire della questione la Corte costituzionale. Il Comitato aveva raccolto quasi 40 mila firme in regione per tagliare radicalmente le indennit dei consiglieri regionali: 20.079 persone hanno firmato per la totale abrogazione della legge regionale n. 2 del 1995 che disciplina le indennit dei consiglieri regionali, mentre in 18.706 avevano firmato per l'abrogazione della parte della legge che riguarda la diaria (tra i 3.200 e

i 3.500 euro al mese, circa un terzo dell'intero stipendio). La differenza tra il numero di firme raccolte per il primo e il secondo quesito referendario era stata spiegata dal comitato in virt del fatto che la maggior parte dei cittadini, preoccupati per il loro futuro, non si accontenterebbero di eliminare la sola diaria. La raccolta firme del Core Trentino si inseriva all'interno di numerose iniziative sorte in questi ultimi mesi per sollecitare i politici locali a lanciare per primi un segnale di sobriet in un momento di crisi economica come quello che stiamo vivendo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sono 31 i dirigenti superspecializzati


ss 31 dirigenti dellamministrazione altoatesina dopo aver superato gli esami conclusivi di un percorso formativo biennale sono ora abilitati ad espletare attivit di coaching. Soddisfatto lassessore provinciale al personale Thomas Widmann che pone in evidenza, come proprio in una fase di contenimento della spesa importante poter far ricorso appieno alle capacit dei dipendenti. La formazione biennale avvenuta grazie alla collaborazione intervenuta fra Provincia e Universit di Berlino,

12

Bolzano

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

di Mario Bertoldi
BOLZANO

Lassegnazione di due consulenze affidate dalla giunta provinciale nel febbraio dello scorso anno ad altrettanti politici locali ha provocato lintervento della Procura regionale della Corte dei Conti che ha citato in giudizio per il prossimo 25 ottobre lintera giunta provinciale oltre a due alti funzionari provinciali, Thomas Math (capo ripartizione affari comunitari) ed il direttore generale Hermann Berger. Al centro del procedimento c il presunto danno erariale (per 30 mila euro) provocato dalla consulenza esterna affidata ad Helmuth Pinggera e a Christoph Gufler , ex sindaco di Lana. Ai due la giunta provinciale il 14 febbraio 2011 la giunta decise di affidare uno studio sulle cause dello spopolamento alpino, formulando eventuali proposte per combattere il fenomeno. Particolare curioso: nel fascicolo del procedimento il procuratore Robert Schlmers ha inserito anche una lettera con la quale qualche settimana prima furono gli stessi beneficiari della decisione di giunta a proporsi e a suggerire al presidente Durnwalder di affidare loro lo studio in questione. In realt le indagini della Procura contabile avrebbero permesso di appurare che la giunta provinciale, gi in due occasioni a partire dal 2010, si era occupata dello spopolamento alpino, costituendo tra il resto dei gruppi di lavoro che avevano coinvolto diversi direttori di ripartizione in stretta collaborazione con la Camera di commercio attraverso il suo istituto di ricerca. Nonostante ci la giunta provinciale il 14 febbraio dello scorso anno approv allunanimit una delibera con la quale, su proposta del presidente Durnwalder, si affidava uno studio esterno come detto a Helmuth Pinggera e Cristoph Gufler, prevedendo addirittura per entrambi - in una seconda fase - listituzione di un nuovo ufficio permanente. Secondo la Procura contabile a questa decisione si arriv senza alcuna valutazione delle risorse umane disponibili allinterno dellente. Il direttore generale Hermann Berger stato chiamato in causa nelle sue funzioni di segretario provinciale, in qualit di garante della legittimit delle de-

Consulenza suggerita Durnwalder a processo


La Procura contabile cita per danno erariale anche due funzionari provinciali Furono spesi 30 mila euro per una relazione sullo spopolamento alpino
cisioni della giunta stessa. Il dottor Berger accusato di non essere intervenuto e di non aver evidenziato la presunta illegittimit dellassegnazione dellincarico. La vicenda ha inguaiato anche il direttore di ripartizione Thomas Math che l11 aprile 2011adott il relativo decreto di assegnazione dei due incarichi di consulenza decisi dalla giunta per un improto complessivo di 30 mila euro. Helmuth Pinggera e Christoph Gufler consegnarono al presidente Durnwalder il loro elaborato scritto il 20 giugno sempre dello scorso anno. Non fu invece portato avanti la seconda parte del progetto che prevedeva listituzione di un ufficio permanente. A bloccare il progetto fu proprio il direttore generale Hermann Berger (che la Procura ha comunque citato in giudizio) in quanto rilev che alla luce delle ultime disposizioni finanziarie in materia di contenimento dei costi non potevano essere individuate le risorse economiche necessarie a mettere in piedi il servizio. Nellatto di citazione, la Procura contabile sostiene che lincarico di consulenza fu tra il resto deliberato da un organo incompetente in quanto la decisione avrebbe dovuto essere presa dal direttore di ripartizione e non dalla giunta provinciale e riguardava, tra il resto, una materia che non necessitava di apporti intellettivi esterni in quanto gi studiata e trattata allinterno dellamministrazione. La Procura ha chiesto che il risarcimento di 30 mila euro sia addebitato per la met a Durnwalder, Berger e Math (in parti uguali) e per il restante 50 per cento tra tutti gli assessori.
RIPRODUZIONERISERVATA

IN COmune

Parco hi-tech: niente ok a demolizione Speedline


BOLZANO

Il procuratore Robert Schlmers

In una maratona pomeridiana che ha esaminato numerose qustioni di piccolo cabotaggio, la commissione edilizia del Comune si occupata anche di due questioni di non poco conto: la demolizione della Speeedline alla zona produttiva e il problema delle moderne strutture di impiantistica che sui tetti vanno ad occupare spazi sempre pi invasivi e che necessitano di nuove regole. Nel caso della Speedline, la commissione doveva esaminare la richiesta di demolizione presentata dalla BLS in vista della costruzione del nuova parco tecnologico che occuper anche larea dellex fabbrica di cerchioni . La commissione comunale ha dato la sua approvazione, ma non la Tutela degli insiemi, che ha previsto per la zona il mantenimento di unidentit di tipo industriale. La BLS non ha nessuna intenzione di violarla, ma non ha ancora presentato un progetto dettagliato che garantisca il rispetto del piano dattuazione. Quindi tutto rinviato. Per quanto riguarda limpiantistica sui tetti, la commissione edilizia presieduta dallassessora Chiara Pasquali ha preso in esame il caso delledificio del nuovo negozio H&M in via Museo. Limpresa Tosolini ha realizzato un impianto sul tetto difforme dal progetto originale e dalla concessione edilizia e dunque dovr pagare una sanatoria. Inoltre, dovr dotare il manufatto di pannelli fonoassorbenti e renderlo esteticamente meno impattante facendo ricorso a del verde. Non si tratta di un problema isolato ci spiega lassessora Pasquali perch le nuove tecnologie richiedono impianti sui tetti sempre pi ingombranti e impattanti, e vanno fatti sui tetti perch funzionano ad aria. Quindi dovremo adeguare il Puc con norme pi chiare.

IN APPELLO

ultima ora

Abusi sui nipoti Avvocato rischia dieci anni


BOLZANO

Iera sera allarme chimico al Brennero Fermato un treno


BOLZANO

La Procura generale ha chiesto un inasprimento della condanna dellavvocato altoatesino denunciato da un famigliare per presunti abusi sessuali (sempre negati) su due nipotini. La sentenza di primo grado ridimension il quadro probatorio a carico del legale e si arriv ad un dimezzamento della condanna chiesta dalla Procura. Ieri in Corte dappello il processo entrato nel vivo e la Procura generale ha chiesto un inasprimento della condanna con recupero del quadro probatorio originario in relazione ad alcuni episodi in primo grado ritenuti non sufficientemente provati. Lavvocato, dunque, rischia una condanna a 10 anni di reclusione. Ludienza stata aggiornata al primo febbraio quando sar la volta della difesa.
RIPRODUZIONERISERVATA

Verso le 21.50 ieri sera scattato l allarme chimico al Brennero: un treno merci arrivato al confine stava perdendo liquido infiammabile ed altamente tossico. Quattro i vagoni danneggiati. Sul posto sono arrivati immediamente i carabinieri che hanno isolato lintera area insieme ai colleghi della polizia ferroviaria. Una quarantina di vigili del fuoco volontari di Fleres, Colle Isarco, Brennero e Vipiteno giunti sul posto. Con tute protettive, si sono avvicinati ai mezzi, per valutare la pericolosit della sostanza chimica. Il liquido, infatti, una volta entrato in contatto con l ambiente, ha formato una sorta di nebbiolina. La Croce rossa e la Croce bianca hanno inviato alcune ambulanze per l emergenza. Al momento di andare in stampa, i vigili del fuoco si trovavano ancora sul posto.

GIOVED 4 OTTOBRE 2012 ALTO ADIGE

Bolzano

13

di Davide Pasquali
BOLZANO

Il centro Trevi di via Cappuccini si amplia e punta ancora di pi sulle lingue e sul plurilinguismo: dopo aver acquistato unala dellistituto bancario allangolo con via Marconi e un ulteriore appartamento, la Provincia ha ora stanziato oltre mezzo milione di euro per avviare dei lavori di risanamento e razionalizzazione del polo culturale dellassessorato guidato da Christian Tommasini. Oltre a varie altre migliorie, verr soprattutto realizzata unala speciale: in futuro sar utilizzata dallufficio bilinguismo e lingue straniere per tenervi gli esami di certificazione linguistica internazionale: Goethe Institut ecc. Inoltre, per dare maggiore visibilit al centro Trevi, verr realizzata una ulteriore entrata, con vetrata, allangolo con via Marconi. Una sorta di vetrina delle lingue, per attrarre chi passa e invitarlo a entrare. Il programma planivolumetrico per la ristrutturazione dei nuovi locali acquistati dalla Provincia e la modifica del collegamento interno tra sala polifunzionale e centro multilingue-centro audiovisivi al primo piano, stato approvato dalla giunta provinciale. La spesa prevista di 545 mila euro. Nonostante il momento non facile - commenta lassessore provinciale Tommasini - dobbiamo continuare a investire in cultura, seppure con estrema sobriet. I nuovi locali dovranno essere ristrutturati e, come detto, verranno messi a disposizione per gli esami di certificazione linguistica internazionale. La

Il Trevi punta sulle lingue Nuova ala per gli esami


Le aule serviranno per le certificazioni internazionali. Richieste in forte crescita Lavori per mezzo milione di euro. Previsto un ingresso con vetrina sulla strada
mento con gli altri uffici. Al di l delle scelte tecniche, sostiene Tommasini, ora che il centro Trevi faccia un salto di qualit. Oltre al forte impegno e al sempre maggiore interesse mostrato nei confronti delle certificazioni linguistiche, stiamo lavorando per far passare lidea che imparare le lingue sia bello, piacevole, e possa trasformarsi anche in una attivit di socializzazione. Al Trevi saremo quindi a disposizione anche delle scuole. Si punter poi anche sulla propedeutica allarte, con un progetto appena partito nellinterrato, con postazioni multimediali su cui possono essere caricate varie tematiche, a seconda delle necessit. Infine, partiremo con gli incontri, a breve sar la volta dei caff filosofici. Anche per questo, ossia per attirare, ci sar la nuova vetrina affacciata sulla strada. Sar una sorta di front office - conclude -: chi passer sar invogliato a entrare per scoprire cosa si fa allinterno. Ora, lentrata forse un po anonima. Ora si uscir allo scoperto.
RIPRODUZIONERISERVATA

Disagio psichico, una serie di eventi aperti ai bolzanini

La Btb di via Marconi ha ristrutturato, cedendo spazi alla Provincia. Il Centro Trevi potr cos essere ampliato

nuova ala sar accessibile dal cortile interno (in caso di grandi afflussi per le prove di certificazione), dallentrata aperta nellatrio condominiale e dallatrio principale del Trevi. La nuova superficie verr suddivisa, con pareti attrezzate e una parete mobile, in due sale, una zona per uffici, unarea

multifunzionale e servizi igienici; le sale saranno dotate di tende oscuranti interne, poste a soffitto, in quanto gli spazi potranno essere utilizzati anche per proiezioni video. Verr inoltre migliorato il collegamento tra la sala polifunzionale e la mediateca, che ora avviene tramite una scomoda

scala nascosta, posizionata dietro una parete e attraverso un antibagno. Allo scopo si prevede la demolizione della scala e del muro laterale, con ampliamento della rampa. A livello superiore si rende inoltre necessaria una nuova distribuzione degli obsoleti servizi igienici, per poter realizzare il collega-

Presentati ieri gli eventi organizzati sul territorio di Bolzano in occasione della Giornata mondiale della salute mentale. Dal 10 al 14 ottobre il tema del disagio psichico verr messo al centro di una serie di iniziative teatrali, sportive, musicali. Ci saranno anche dibattiti, proiezioni cinematografiche e intrattenimenti per bambini e adulti. Lobiettivo incontrarsi, conoscersi e parlare, magari mangiando anche insieme, per saperne di pi, sottolinea il dottor Conca, primario del reparto di psichiatria dellospedale di Bolzano. Levento organizzato da un gruppo di lavoro che riunisce rappresentanti del servizio psichiatrico sanitario, dei servizi sociali territoriali, della ripartizione famiglia, delle associazioni del volontariato sociale e le Cooperative.

I Colori del Bosco. Eventi Secondo Natura.


Quando il clima e la natura, la cultura e il divertimento, i colori e i sapori raggiungono lequilibrio perfetto, allora autunno e siete in Trentino. Vivete la natura pi intima e suggestiva delle sue aree protette, immergetevi nei gialli, nei rossi e negli arancioni infuocati delle foreste trentine dipinte dautunno attraverso una serie di itinerari e attivit emozionanti: fotografia en plein air in compagnia di esperti, incontri e racconti di personaggi sorprendenti, passeggiate ed escursioni accompagnati da guardaparchi e forestali per entrare in contatto profondo con il bosco e i suoi suoni, percorsi enogastronomici alla scoperta di sapori e profumi locali. Questo lautunno in Trentino. La quinta stagione, dedicata a chi ha saputo aspettare.

5 - 7 OTTOBRE
Val di Rabbi - Il Bramito del Cervo Bellamonte - Nella Foresta dei Cinque Sensi

12 - 14 OTTOBRE
Val di Sella - La Natura dellArte Val Canali - Scatti Dolomitici

19 - 21 OTTOBRE
Val di Cembra - Il Bosco che Parla e che Suona Monte Bondone - Una Montagna di Fotografie Castione - Tra Vini e Castagne

26 - 28 OTTOBRE
Lago di Tovel - Autunno dAutore
Prenotate la vostra vacanza su www.visittrentino.it/icoloridelbosco

14

Bolzano

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

LA STORIA al lago di braies


di Fabio Zamboni
BOLZANO

Sul set della fiction di Raiuno "Un passo dal cielo", di nuovo ambientata in Alto Adige per la seconda serie dopo la prima, fortunatissima, girata nellestate del 2011, sono stati protagonisti marted i volontari della Crab altoatesina: i protezionisti dell'associazione che si occupa del recupero e della riabilitazione degli animali, soprattutto degli uccelli, stata chiamata in Val Pusteria a girare una scena accanto a Terence Hill. Il set _ racconta Claudio Calissoni, responsabile della Crab _ era nei prati nei pressi del lago di Braies, attorno a una capanna: l alcuni bracconieri _ quelli della fiction, ovviamente _ tenevano nascosti gli uccelli catturati abusivamente. Terence Hill, nel film agente della Forestale scopre la capanna con l'aiuto di altri colleghie di alcuni agenti della polizia, libera gli uccelli nel senso che vengono affidati agli agenti, e in gabbia finiscono finalmente a i bracconieri. Ci racconta la vostra performance? Si trattava di mettere a disposizione degli uccelli selvatici per la scena: falchi, tordi e altri, per una breve scena che nel film durer un minuto ma che in realt ha richiesto sei ore di riprese, perch cera sempre qualcosa da sistemare. Devo dire comunque che Terence Hill non fa assolutamente la star: con noi stato molto disponbile e alla mano. Un bell'impegno... Siamo andati s con un mezzo messo a disposizione dal Corpo forestale, che ci ha contattato poich Terence Hill nella fiction appunto un agente dei Forestali. Alcuni di quelli "veri" collaborano direttamente al film come guide e come consulenti. Infatti sul set cera anche Andrea Ragazzoni del Corpo forestale provinciale, che ha chiamato noi del Centro recupero avifauna chiedendoci il favore di portare lass in Pusteria animali prossimi alla liberazione, che erano stati sottratti a bracconieri senza scrupoli e che noi abbiamo curato per mesi. In sicurezza e con un mezzo adeguato li abbiamo portati e li abbiamo tenuti tranquilli fino al ciak. Inizialmente avevamo pensato di approfittare dell'occasione per liberare qualche rapace curato e quasi pronto alla liberazione, ma il regista non sembrava d'accordo. Ieri invece aveva cambiato idea ma il tempo atmosferico non era favorevole. Quanti animali curate in un anno? Circa cinquecento, un terzo dei quali ci vengono portati da privati cittadini, un altro terzo li raccogliamo noi direttamente e infine un terzo ci viene affidato dalle istituzioni, polizia municipale, carabinieri e Corpo forestale. Animali sequestrati ai bracconieri. Quindi l'episodio girato oggi capita a proposito, pu servire come spot contro il bracconaggio. Uno degli animali che abbiamo portato sul set era proprio un tordo sequestrato ai bracconieri, ed era sotto sequestro giudiziario. Quindi l'uccello ha rivissuto la propria storia, catturato da piccolo ma anche liberato da giovane, allevato da noi e presto pronto per tornare libero. Ha assistito e partecipato a una piccola rivincita. La sede della Crab dove si trova? A Bolzano presso la Giardi-

Salvati dai bracconieri ora sul set di Terence Hill


Falchi, tordi, ed uccelli vittime dei trafficanti e recuperati dalla Crab di Bolzano comparse per una puntata animalista della fiction Un passo dal cielo

Parrucchieri in piazza Erbe per beneficenza


Si intitola Hair on air levento che oggi fra le 11 e le 23 andr in scena in piazza delle Erbe: il parrucchiere Mauro Basso e i suoi collaboratori del Salone Norma hanno organizzato con il patrocinio del Comune un happening: una serie di personalit altoatesine, ma anche singoli passanti sono invitati a partecipare, dando un offerta e sedendosi su una delle 8 seggiole per farsi fare un taglio dai professionisti. Il ricavato sar interamente devoluto allassociazione sociale Sdtirol hilft con un progetto promosso nel 2006 dalla Caritas, dal Fondo per i contadini in stati demergenza e dall Assistenza Tumori Alto Adige assieme a Radio Tirol e Sdtirol 1. Il salone bolzanino con le sue sei finestre con vista su Piazza delle Erbe, torna a volgere lo sguardo oltre, dando vita ad una maratona del taglio per sostenere famiglie altoatesine in difficolt affinch anchesse abbiano una finestra alla quale affacciarsi, commenta Mauro Basso.

Claudio Calissoni con uno dei falchi diventati attori

Claudio Calissoni, Terence Hill, e l'Ispettore Forestale Andrea Ragazzoni

neria comunale in via Rio Molino: abbiamo una decina di volontari, ci sostiene il Comune di Bolzano che copre direttamente alcune spese per le quali interviene anche la Provincia.

Siamo uno dei due centri presenti in Alto Adige, mi piacerebbe ricordare il nostro numero telefonico per le emergenze: 393 4774744, rispondiamo 24 ore su 24. Nel 2012 abbiamo ef-

fettuato circa 130 interventi su chiamata di cittadini. Pensi che in primavera, quando arrivano grandi quantit di tordi sequestrati ai bracconieri che li usano comerichiamo, il numero

dei volontari raddoppia. Due anni fa sono arrivati 170 uccelli in un solo giorno. Vanno nutriti ogni due ore, quindi un bell' impegno....
RIPRODUZIONE RISERVATA

38UG

ALLA MENDOLA

Frontale fra moto morti due austriaci

Lintervento di Trentino Emergenza

BOLZANO

Vivevano a pochi chilometri di distanza, erano quasi coetanei ma non si erano mai conosciuti. Due vite destinate a viaggiare su binari paralleli ma che ieri si sono tragicamente scontrate in un incidente stradale sulla Mendola. Un incidente con un bilancio pesantissimo: due morti. Si tratta di Ludwig Gerhard Greml, 52 anni e Peter Weider, di 49. Entrambi del Tirolo austriaco, ieri nel primo pomeriggio, stavano viaggiando in direzioni opposte sulle loro moto. E si sono scontrati mentre affrontavano una curva. Nessuno ha assistito allincidente. I primi automobilisti sono arrivati pochi minuti dopo e si sono trovati davanti agli occhi i corpi dei due uomini sulla strada. Inutili le manovre di rianimazione: i traumi riportati nello scontro frontale erano troppo importanti e non hanno lasciato

scampo ai due. Sul posto pochi minuti dopo lallarme arrivato il medico rianimatore portato poco sopra labitato di Ronzone dallelisoccorso. Dopo aver provato con il massaggio cardiaco, non gli rimasto altro da fare che dichiarare la morte dei due austriaci. Al lavoro per cercare di ricostruire quanto successo, i carabinieri della stazione di Cavareno. Come detto non ci sarebbero testimoni diretti dellincidente e quindi saranno i segni lasciati dalle due moto (una Kawasaki e una Triumph) sullasfalto. Quello che chiaro che i due centauri austriaci stavano viaggiando in direzione opposta. Lo scontro avvenuto poco dopo le 14 appena sopra il centro di Ronzone, su una curva. Lipotesi che appare pi probabile che i due austriaci viaggiassero entrambi verso il centro della carreggiata.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 4 OTTOBRE 2012 ALTO ADIGE

Bolzano

15

Una pattuglia della polizia, mentre effettua controlli davanti alla Halle

Il blitz anti-immigrazione della Squadra Volante, effettuato ieri mattina allalba in via Garibaldi, al civico 20

Rapina in via Macello Identificata la banda


BOLZANO

Rissa in via Garibaldi lanciano la tv dalla finestra


In frantumi sul marciapiede. A dare lallarme sono stati i vicini impauriti Al civico 20 ormai una situazione intollerabile.Blitz della polizia allalba
di Susanna Petrone
BOLZANO

Appena sono scesi dalle Volanti, hanno sentito un botto e rumore di vetro in frantumi: qualcosa di pesante stato lanciato dalla finestra e si disintegrato sullasfalto. Gli agenti vanno a vedere. Sul marciapiede c un vecchio televisore. Di quelli enormi e pesanti, che andavano una volta. stato lanciato da una delle finestre di via Garibaldi. Se qualcuno si fosse trovato sotto, per strada, sarebbe morto sul colpo. Ma facciamo un passo indietro: mezzanotte. Arriva una chiamata alla centrale di poli-

zia. Alcuni abitanti di via Garibaldi chiedono che intervengano le pattuglie, per fermare una rissa. In uno degli appartamenti, del famigerato civico 20, due uomini stanno litigando. Pestano con i piedi. Si sentono tonfi e urla. Gli inquilini hanno paura. Arrivano due pattuglie della Squadra Volante. Ma ancor prima di capire cosa stia succedendo, sentono il botto. Vedono i resti della tv sparsi per terra. Gli agenti decidono di salire. Nel giroscale si sentono le voci di due uomini che urlano. Stanno litigando. Il tono di voce aggressivo. Non c biso-

gno di parlare larabo, per capire che in corso una lite. Non la prima volta che le forze dellordine devono intervenire in via Garibaldi. Non la prima volta che si vengono a creare delle situazioni al limite della sopportazione per molti residenti della zona. I due uomini, un marocchino e un afghano, vengono tranquillizzati. Scatta la denuncia. A lanciare il televisore di sotto stato uno dei due. Gli agenti della Squadra Volante, coordinati direttamente da Sarah Gambardella, hanno dunque deciso di effettuare un blitz anti-immigrazione proprio nello stabile pi critico

della strada: quello al civico 20. Ieri mattina allalba il palazzo stato setacciato da cima a fondo. Complessivamente, sono stati identificati 31 immigrati tra senegalesi, marocchini e pachistani. Per due di loro (entrambi senegalesi) sono state avviate le procedure di allontanamento. Nel corso dell'anno erano gi stati espulsi. Per un terzo, invece, si sta ancora valutando se rimpatriarlo o se esistono i presupposti per concedere il permesso di soggiorno. Oggi, intanto, in prefettura si riunir il tavolo tecnico sulla sicurezza.
RIPRODUZIONERISERVATA

Sono stati identificati e arrestati due dei quattro giovani marocchini, che due settimane fa hanno pestato e rapinato tre bolzanini che uscivano dalla discoteca Halle 28 di via Macello. Si tratta di Mostafa Dahaoui, 21 anni e Amine Bahar, 27 anni. Secondo gli agenti della squadra mobile, coordinati da Giuseppe Tricarico, i due farebbero parte della banda, che ha aggredito il gruppo di amici. La rapina avvenuta a poche centinaia di metri dalla discoteca. I tre bolzanini stanno per tornare a casa. Sono passate da poco le 4. Ma allimprovviso vengono fermati da quattro stranieri che tirano fuori i coltelli. Iniziano a volare pugni e calci. Gli aggressori si impossessano di cellulari e portafogli. Mentre i tre ragazzi vengono rapinati, passa una pattuglia della polizia. I quattro stranieri si accorgono degli agenti, scavalcano il muro dellargine dellIsarco, riuscendo a far perdere le proprie tracce. Ma quei volti i poliziotti li hanno gi visti. Non la prima

volta che il quartetto violento ha a che fare con le forze dellordine. Gli agenti della Mobile danno il via allidentificazione. Il sostituto procuratore Igor Secco apre uninchiesta, che porta allarresto per rapina in concorso di due dei quattro marocchini. Gli agenti, ora, stanno cercando di identificare gli altri due aggressori. Parte della refurtiva stata recuperata e i due marocchini denunciati sono stati identificati sulla base delle testimonianze dirette dei rapinati che sono stati sentiti dalla polizia e dagli agenti stessi che sono intervenuti sul posto e hanno visto fuggire gli aggressori. La banda di marocchini avrebbe pi volte minacciato altri ragazzi a scopo di rapina. Il lavoro della Mobile, dunque, non si ferma: i poliziotti stanno cercando di identificare anche gli altri due rapinatori. I quattro farebbero parte di un vero e proprio gruppo criminale, che da qualche mese rende pi insicura soprattutto via Macello, Piazza Verdi e la zona vicino alla stazione ferroviaria.
RIPRODUZIONERISERVATA

il quartiere piani

Il Pd attacca Gallo: lavori in ritardo per piazza Franzoi


BOLZANO

Sempre pi frantumata la maggioranza comunale. Ormai sono gli stessi consiglieri della coalizione Spagnolli a recitare il ruolo sia dellopposizione, che della maggioranza. Tre esempi in pochi giorni. Il consigliere Claudio Della Ratta (Psi) ha votato no, come annunciato da mesi, al piano rifiuti. Marted in consiglio comunale Andrea Felis (Pd) ha smontato lintervento dellassessore alla Cultura Patrizia Trincanato durante lesame del bilancio consuntivo della Fondazione Teatro. Patrizia Trincanato ha ricordato che la stretta finanziaria costringer enti pubblici e privati a un ripensamento complessivo sul settore della cultura. Sono comunque ottimista, ha dichiarato lassessore: dalle difficolt uscir un carica innovativa. Felis lha sostanzialmente accusata di ingenuit o di sottovalutare i fatti: Se lente pubblico locale diminuir i fondi alla cultura, scenderanno an-

che i finanziamenti statali. La situazione seria. Va bene essere ottimisti, ma bisogna dire come stanno le cose. Ieri infine addirittura una nota firmata da Sergio Bonagura, coordinatore cittadino del Pd, e dalla vice presidente della circoscrizione Centro Piani Rencio Antonella Schnsberg contro Luigi Gallo. Lassessore ai lavori pubblici viene sollecitato a mantenere gli impegni assunti e completare entro il 2012 la realizzazione della piazza Don Vittorio Franzoi ai Piani, esortando nel merito gli uffici competenti. L'opera, attesa da anni dagli abitanti dei Piani, stata pi volte rinviata a causa dei tempi tecnici necessari ad espropriare una parte dell'area ex falegnameria Eder, attraverso la quale passera la nuova strada, prevista assieme alla nuova piazza, che collegher la via Dolomiti con la via Macello. evidente il disagio per la popolazione e per le diverse strutture pubbliche esistenti.

16

Bolzano

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

Il nostro amato

CLAUDIO ZAMPESE
Ci ha lasciati.
Lo annunciano con dolore la moglie Gianna, la figlia Michela, la mamma, la sorella, gli amici e parenti. La S. Messa in suffragio verr celebrata oggi gioved 4 ottobre alle ore 10.45 nella chiesa parrocchiale San Pio X, indi il nostro caro verr cremato.

Firme per il Parco Ducale Cordoni ombelicali, no al ddl


BOLZANO

Sulla spinosa questione di Parco Ducale e della possibile chiusura al pubblico dopo il contenzioso creatosi fra Comune e Stato, si creato un Comitato per la conservazione del parco cos com oggi, promossa da Luigi Schiatti consigliere di Unitalia: Lobiettivo quello di raccogliere firme per una

petizione al sindaco affinch intervenga per mantenere pubblico Parco Ducale. Oggi, nel primo giorno di questa iniziativa , due mamme incaricate di raccogliere firme nel parco ne hanno raccolte ben 200. Proseguiremo nei prossimi giorni, poi porteremo al sindaco la petizione, sperando che cambi atteggiamento e si mostri pi combattivo.

BOLZANO

Parere negativo dalla quarta commissione del consiglio provinciale di Bolzano a due disegni di legge presentati da Mauro Minniti (Pdl). Il primo disegno di legge provinciale prevedeva listituzione di una banca per la conservazione di cordoni ombelicali, mentre il secondo conteneva misure a

favore dellanzianit attiva. In entrambi i casi i disegni di legge erano stati sostenuti da numerose famiglie altoatesine. Nella maggior parte dei casi il cordone ombelicale viene gettato via, pur contenendo sangue ricco di cellule staminali. In provincia di Bolzano non esiste una banca per la conservazione di cordoni ombelicali.

SERVE QUALE PARTECIPAZIONE DIRETTA E DI RINGRAZIAMENTO


Bolzano, Merano, 2 ottobre 2012
C.Soc."ONLUS"P.F.S.Francesco-Bolzano-P.zzaD.Bosco9/a-Tel0471935171

Oltrisarco, presa banda di ladri minorenni


Stavano per svaligiare di notte il bar Rufus di via Aslago, lallarme stato dato dagli abitanti della zona. Denunciati quattro ragazzi bolzanini colti sul fatto
BOLZANO

Improvvisamente mancata all'affetto dei suoi cari

ANNA ROMAN ved. MAGOSSO


di anni 87
Ne danno il triste annuncio i figli Emo con Ofelia, Romolo con Anita, i nipoti Andrea, Milena, Sabrina e parenti tutti. La S.Messa in suffragio sar celebrata venerd, 5 ottobre alle ore 10.45, nella chiesa parrocchiale Don Bosco; indi la salma verr cremata.
Non fiori ma opere di bene

Era passata da poco la mezzanotte, quando ha sentito dei rumori strani provenire dalla strada. Si affacciato e davanti al bar Rufus e ha visto quattro ombre sospette, che cercavano di forzare la porta dingresso. Ha dato lallarme. Pochi minuti e due macchine della Squadra Volante, coordinati da Sarah Gambardella, sono arrivate in via Aslago,

pizzicando la banda di ladruncoli sul fatto. Grazie ad alcuni attrezzi, erano riusciti ad entrare nel locale. Quando hanno visto i poliziotti, hanno capito che non cera pi nulla da fare e che sarebbe stato inutile tentare la fuga. Si tratta di quattro bolzanini, tre di 17 anni, uno di 19. I primi tre dovranno rispondere di tentato furto aggravato davanti al giudice del tribunale dei minori, mentre il maggiorenne rischia una condan-

na pi pesante. I quattro stavano ancora cercando denaro allinterno della cassa e bottiglie di alcol, quando sono arrivati i poliziotti. I ragazzi sono stati portati in questura per lidentificazione. Sono stati denunciati per tentato furto. Proseguono, intanto, gli accertamenti da parte dei poliziotti, che vogliono scoprire se era la prima volta che la banda ha tentato di mettere a segno un colpo in un locale del quar-

tiere. Nelle ultime settimane, infatti, sono stati registrati una serie di furti, ai danni di bar di Oltrisarco. I quattro giovani hanno spiegato di aver forzato la porta dingresso del locale, perch volevano rubare solo delle bottiglie di alcolici. Insomma, sarebbe stata una bravata. Una versione che non convince gli inquirenti. Devono rispondere di tentato furto aggravato.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La presente serve quale partecipazione diretta e ringraziamento


Bolzano, 2 ottobre 2012

SALVATRICE LA MONICA (BICE)


di anni 80
Ieri, oggi e per sempre con noi....Samantha e Damiano.
La S. Messa in suffragio verr celebrata venerd 5 ottobre alle ore 15.00 nella chiesa parrocchiale dei Tre Santi a Bolzano, successivamente la salma verrcremata. Un ringraziamento al Dott. Busato del servizio Pneumologico del territorio e al Dott. Torrini dellOspedale Versilia per la professionalit dimostrata.
Per sua volont non fiori ma eventuali donazioni alla ricerca contro il cancro Serve quale partecipazione diretta e ringraziamento Bolzano, 3 ottobre 2012 "Lilium" serv. funebri - via Palermo, 107 Bolzano - tel. 0471-050096

E' mancato all'affetto dei suoi cari

FRANCESCO GUIDI
di anni 75
Ne danno il triste annuncio la moglie Graziella con il fratello Piero e la suocera Norma, i nipoti e parenti tutti. La S. Messa in suffragio verr celebrata venerd 5 ottobre alle ore 15.00 nella chiesa parrocchiale della Visitazione, indi la salma verr cremata.
Bolzano, 2 ottobre 2012 S. f. com. - Via M. della Pieve 4/C - Tel 0471 997645

Il giorno 2 ottobre, improvvisamente mancato all' affetto dei suoi cari

IDILIO ASCANI
di anni 83
Ne danno il triste annuncio la moglie Giannina, i figli Andrea e Irene con Stefano, gli adorati nipoti Giulia, Camilla, Elisa e Luca. La Santa Messa in suffragio verr celebrata il giorno venerd 5 ottobre alle ore 10.00 nella chiesa dei Carmelitani, via Col di Lana e alle ore 11.00 il funerale al cimitero di Oltrisarco.

Dopo una vita dedicata alla famiglia e al lavoro mancato all'affetto dei suoi cari il nostro caro pap, nonno e bisnonno

ANTONIO MERLER
* 26.10.1930 + 3.10.2012
Lo annunciano con profondo dolore i figli Chiara con Oswald, Kathrin e Toni, Paolo con Francesca, Alessandro e Valentina, Viktor con Christine, Manuela, Sandra, Annalisa e Maximilian, i pronipoti Natalie, Crystal e Gabriel, i fratelli Elena, Roberto, Valentino, Eugenio, Maria e Camillo e parenti tutti. I funerali avranno luogo ad Ora, venerd 5 ottobre alle ore 16 partendo dalla chiesa S.Pietro presso il cimitero. Preghiamo il rosario gioved alle ore 19 nella chiesa S.Maria. Unsentito ringraziamento alla dott.ssa ElenaCalliari,al servizioassistenza Bassa Atesina e alla Signora Giordana per le amorevoli cure prestate. Ora, Vadena, Egna, 3 ottobre 2012
Impresa Glggl - Ora - Tel 0471 810289

CiaoPaolanontidimenticheremomai.

La presente serve quale partecipazione diretta e ringraziamento


Bolzano, 4 ottobre 2012

Il giorno 3 ottobre mancata all'affetto dei suoi cari

PAOLA ROSSI nata EGGER


Ne danno il triste annuncio il marito Aldo, famigliari e amici La Santa Messa in suffragio si svolger il giorno venerd 5 ottobre alle ore 14.30 nella chiesa di Gries, indi la salma verr cremata. Si ringrazia lo staff del Servizio Cure Palliative dell'Ospedale di Bolzano e la Dott.ssa Hopfgartner. Non fiori ma opere di bene.

S. f. comunale - Via Maso della Pieve 4/C - Tel 0471 997645

Onoranze funebri in provincia


BOLZANO Padre Pio Viale Druso 179 Via Maso della Pieve 1 Tel. 0471 501314 Cell. 339 6559129 Raffeiner Markus Piazza Gries 11c Tel. 0471 402286 Cell. 335 7409566 San Francesco Coop. sociale onlus Piazza Don Bosco 9a Tel. 0471 935171 Lilium Coop. sociale onlus Via Palermo 107 Via Cl. Augusta 157 Tel. 0471 050096 LAIVES Weis Michael Via Marconi 24 Tel. 0471 955369 Cell. 335 1370661 Lilium Coop. sociale onlus Via Kennedy 37 Tel. 0471 955950 LANA A. Schwienbacher Piazza Parrocchia 2 Tel. 0473 200462 Tel. 0473 448283 MERANO Castellazzi Carlo Largo A. Rosmini 4 Tel. 0473 448000
castellazzi@rolmail.net

ANNIVERSARIO

La presente vale quale partecipazione diretta e ringraziamento.


Bolzano, 3 ottobre 2012

S. fun. comu. - Via Maso d. Pieve 4/C - Tel 0471 997645, 0471 997661

Zampedri Bruno Via Mozart 10 Tel. 0473 221515


info@zampedri.net

SERGIO PANDINI
MAESTRO
Messa in ricordo venerd 5 ottobre alle ore 18.30 chiesa di Cristo Re, Bolzano.

800.700.800
Il servizio operativo TUTTI I GIORNI COMPRESI I FESTIVI DALLE 10 ALLE 20

ACCETTAZIONE TELEFONICA NECROLOGIE


TRENTINO

E. Theiner Via Parrocchia 39 Tel. 0473 233320


info@pompefunebritheiner.com

Operatori telefonici qualicati saranno a disposizione per la dettatura dei testi da pubblicare

Si pregano gli utenti del servizio telefonico di tenere pronto un documento PAGAMENTO TRAMITE di identicazione per poterne dettare CARTA DI CREDITO: VISA, MASTERCARD, CARTA S gli estremi alloperatore (ART. 119 T.U.L.P.S.)

A. Schwienbacher Via A. Hofer 24a Tel. 0473 050050 Cell. 349 4075188

ACCETTAZIONE TELEFONICA NECROLOGIE

ATTIVO TUTTI I GIORNI DALLE 10 ALLE 20

800.700.800

TRENTINO

PAGAMENTO TRAMITE CARTA DI CREDITO: VISA, MASTERCARD, CARTA S

3823

s e-mail: valli@altoadige.it

Laives
un'ampia fetta di questa zona, si potr certamente edificare una serie di condomini, ma senza superare l'indice imposto dal nuovo piano per la sicurezza. Questo, concretamente, significher che le costruzioni dovranno per forza di cose essere in una certa maniera e sicuramente non delle dimensioni di quelle che si vedono ad esempio in zona Toggenburg 1, dove l'indice di cubatura 2 metri cubi per ogni metro quadrato di superficie. Insomma, edifici limitati e di conseguenza alloggi in proporzione. E per rimanere nell'ambito delle presenze pericolose in zona, non va dimenticato che non molto lontano, in un angolo della zona produttiva provinciale, a fianco della variante, c' anche il nuovo deposito di idrocarburi che tante perplessit aveva sollevato in consiglio comunale a suo tempo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

17

3822

s Indirizzo ViaVolta10,Bolzano s Centralino 0471/904111 s Fax 0471/904295

s Abbonamenti 0471/904252 s Pubblicit 0471/307900

Toggenburg 2, edifici pi piccoli


IL TERRITORIO SFRUTTAMENTO DEGLI SPAZI
Limposizione legata al fatto che larea rientra nella circonferenza di sicurezza per il deposito di gas
di Bruno Canali
LAIVES

Nella sua pi recente riunione, la commissione urbanistica comunale di Laives si occupata anche del piano per l'inserimento della zona di sicurezza attrono al deposito della Liquigas, deposito che si trova a nord dell'abitato di Pineta, sul bordo della zona produttiva Vurza. In sostanza, quest'area di sicurezza si compone di due distinte zone circolari, una pi interna, che contiene entro i suoi confini, al centro, il deposito del gas, e l'altra pi ampia. Sono le zone entro le quali, in futuro, sar ancora possibile edificare abitazioni ma con l'imposizione di indici di cubatura ridotti. Entro il perimetro pi interno (quello pi vicino al deposito del gas) si potr costruire al massimo con un indice di 1 metro cubo per metro quadrato; nella seconda fascia di sicurezza, che coinvolge anche parecchia superficie della Toggenburg 2 arrivando a rasentare l'abitato di Pineta, si potranno costruire abitazioni con un indice massimo di 1,5 metri cubi per metro quadrato di superficie. Queste indicazioni entreranno ovviamente a far parte del nuovo Piano urbanistico comunale e rappresenteranno un vincolo insormontabile sotto questo profilo, proprio perch legato alla necessit di garantire la massima sicurezza anche nel caso, facendo tutti gli scongiuri del caso, di incidenti gravi presso il deposito della Liquigas. Per quanto riguarda invece eventuali insediamenti industriali, non sono previste queste particolari limitazioni. Come detto, i riflessi maggiori si avranno quindi sui programmi edilizi che riguardano la zona Toggenburg 2, quella dove gi stato previsto di insediare nuove cooperative edilizie e anche parte degli alloggi per il ceto medio. Ebbene, in

Larea vicina alla Toggenburg

Il deposito della Liquigas al margine della zona produttiva Vurza: fissate le due zone di sicurezza (Foto BC)

cambia lindice di cubatura

Rispetto alla zona 1 che ha maggiore disponibilit, i palazzi della 2 potranno solo sviluppare 1 metro cubo per ogni metro quadrato

IL PROGETTO

LEMERGENZA

Nuovi tratti di rete fognaria in via Delle Part e via Masi


LAIVES

Ancora degrado nella zona 46


Materassi, divani e altro lasciati vicino ai bidoni nellisola ecologica
LAIVES

L'ufficio lavori pubblici del Comune di Laives sta predisponendo la posa di alcuni tratti di rete fognaria. Uno riguarder la parte iniziale di via Delle Part, per servire sia i nuovi appartamenti che si stanno costruendo al posto dell'ex ristorante Cervo e sia abitazioni che si trovano in fondo alla via. Un altro tratto riguarder via Masi, dalla stazione ferroviaria fino a una serie di nuclei residenziali sparsi nella campagna. Per in questo caso la condotta si fermer a un certo punto e questo perch, a quanto sembra, i residenti non sarebbero in numero sufficiente

da giustificare l'intervento e relativa spesa. Per i residenti in tale zona quindi, rimangono le fosse biologiche, come sempre stato. Per si preannunciano novit anche in questo caso: dal prossimo anno, tutti i comuni altoatesini sarebbero tenuti a far pagare la fognatura anche a chi invece scarica nella fossa biologica. In cambio i comuni dovranno incaricarsi di farle svuotare periodicamente e gi si pu immaginare cosa succeder con masi che ad esempio si trovano in cima alla costa montana, difficili da raggiungere anche in macchina, figurarsi con un camion dell'autospurgo. (b.c.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il divano e gli altri rifiuti (Foto BC)

Per quanto riguarda i rifiuti, la zona 46, in centro a Laives, sta diventando un caso sociologico. E' infatti l'area cittadina dove periodicamente si registrano le infrazioni pi gravi al regolamento per i rifiuti. Anche ieri in una delle tre isole del popoloso quartiere, si assisteva allo spettacolo deprimente dei rifiuti ingombranti abbandonati vcino ai bidoni: materassi, un divano e quant'altro si poteva vedere, facevano capire che qualcuno dei residenti deve avere cambiato arredamento. Solo che tutti gli ingombranti che ha abbandonato accanto all'isola ecologica avreb-

bero dovuto essere smaltiti persso il centro di riciclaggio e non abbandonati dove capitava. Per quanto anche l'assessore all'ambiente si scervelli per cercare di capire il perch di simili comportamenti, non c' una risposta. I rifiuti ingombranti, come detto, vanno portati al centro di riciclaggio, dove vengono raccolti gratuitamente. Se poi non si hanno i mezzi per trasportarli l, basta chiamare il numero verde 800847428 per mettersi d'accordo sul conferimento e arriver un mezzo a raccoglierli. Difficile quindi capire perch si continua ad abbandonarli col rischio di sanzioni. (b.c.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CASO

COLPO DOCCHIO
ai documenti consegnati ai consiglieri, il sindaco avrebbe firmato il contratto di acquisto il giorno pima di portare la relativa delibera in consiglio comunale per il benestare. Anche la convocazione stata fatta senza rispettare i tempi minimi di chiamata, che sono 24 ore prima, da regolamento. Infine ci chiediamo come sia stato possibile, nel giro di due giorni (questo era il tempo a disposizione del sindaco) fare il contratto con la coop della Vallarsa, registrarlo e pagare la prima rata per togliere l'ipoteca che gravava sull'area. A margine di questo, deprechiamo lo storno dei 500 mila euro dal lido verso la Vallarsa, cosa che condanna il lido a rimanere ancora inadeguato . (b.c.)
RIPRODUZIONERISERVATA

Vallarsa, c il ricorso dei grillini


Contestano i tempi: delibera in consiglio a contratto gi firmato
LAIVES

Sasa e Tir in panne: tutti in colonna

Gli esponenti della lista Laives 5 Stelle, ovvero i grillini (Foto BC)

Ieri mattina, come avevano anticipato, alcuni esponenti della lista Laives Cinque Stelle si sono recati presso in Provincia per depositare un ricorso contro la delibera con la quale il consiglio comunale di Laives recentemente ha stabilito di acquistare la zona sportiva Vallarsa. Niente da obiettare sulla zona e il suo ruolo - spiega Paolo Castelli, che insieme ad Andrea Sbironi e Alberto Dell' Osbel ha depositato il ricorso ma la procedura adottata dal sindaco discutibile. Stando

s s Caos sulla statale 12, ieri alle 8.30, alla periferia sud di Laives.

Prima andato ko il motore di un autobus Sasa e poi anche quello di un Tir. Risultato: statale bloccata fino a quando sono intervenuti i vigili del fuoco di Laives per spostare i due pesanti mezzi.

18

Bassa Atesina

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

I vini di Terlano esaltati dallesperto on-line


Ospite della locale Cantina lenologo Antonio Galloni di The Wine Advocate Messi in rete mondiale giudizi esaltanti sulla qualit dei bianchi di varie annate
di Alessio Pompanin
TERLANO

E Oltradige e Bassa fanno anche incetta di tre bicchieri


BASSA ATESINA-OLTRADIGE

Qualit costante nel tempo, evidentemente, quella dei vini dellOltradige e della Bassa Atesina. Se infatti le produzioni locali sono state scoperte, in termini di livello deccellenza, solo da pochi lustri, vero che arrivano, grazie a degustazioni da professionisti di annate antiche, le conferme di come gi svariati decenni fa le nostre produzioni fossero a livelli dincanto per i palati pi fini ed esperti. La conferma, non una conferma da poco, arrivata da Antonio Galloni, enologo italoamericano degustatore del team di Robert Parker, ovvero palato ufficiale di The Wine Advocate, la newsletter di settore pi nota e importante al mondo. The 1969 Terlaner is one of the greatest italian whites i have ever tasted... maybe the greatest: il messaggio postato da Antonio Galloni, ovvero il Terlaner del 1969 uno dei migliori bianchi italiani che io abbia mai assaggiato... forse il migliore. Entusiasmo, logicamente, nel team della Cantina Terlano dove Galloni passato nellambito di un suo recente tour di degustazioni italiane, che ha fatto tappa in Alto Adige e che lo ha visto impegnato anche nella degustazione dei bianchi di Terlano. Preannunciando che nelle degustazioni di Terlano sarebbe tornato indietro di diversi decenni, Galloni si poi messo al lavoro. Il suo tempo sempre limitato ed per questo che la visita di Antonio Galloni genera grande emozione ma al contempo gi una conferma di qualit per i produttori, commenta con un certo orgoglio Klaus Gasser, responsabile commerciale della Cantina Terlano. Abbiamo degustato - prosegue - quasi 40 vini. Abbiamo iniziato dalle annate recenti dei bianchi classici, poi le ultime 10 15 annate di Quarz, Nova Domus, Vorberg e Kreuth. Il vino pi datato stato un Pinot Bianco del 1955, ancora squisitamente fresco,

minerale e persistente. Galloni riuscito a capire la continuit dei vini di Terlano nel tempo testando, attraverso le varie degustazioni verticali, la longevit dei vini e lunicit del terroir locale. E cinque ore dopo la degustazione, Galloni, che non un tipo di molte parole, degusta velocemente e non lascia sbirciare nei suoi appunti, come detto ha scritto su Twitter il suo lusinghiero commento sul Terlaner 1969. Poi ha anche commentato il gusto e la persistenza dei diversi Pinot Bianco assaggiati, indietri nelle annate fino al 1955. Unennesima autorevole conferma del valore dei vini della Bassa e dellOltradige, soprattutto bianchi, che arriva poco dopo il gran numero di tre bicchieri assegnati dal Gambero Rosso (vedi articolo qui a destra, ndr) a ben 14 vini di questo territorio.
RIPRODUZIONERISERVATA

Lenologo degustatore internazionale Andrea Galloni: ha elogiato Terlano

Lautorevole giudizio dato dal degustatore di The Wine Advocate alla produzione della Cantina Terlano (vedi articolo a sinistra, ndr) arriva a pochi giorni da unimportante sigillo qualitativo per i vini della Bassa Atesina e dellOltradige. Quello rappresentato dai vini giudicati al top, con i tre bicchieri, dalledizione 2013 della prestigiosa guida Vini d'Italia del Gambero Rosso. In totale la guida ha premiato 26 bottiglie altoatesine, confermando di fatto il territorio altoatesino come uno die migliori in Italia, uneccellenza enologica insomma. E pi di met delle ventisei produzioni premiate, precisamente 14, sono di cantine dellOltradige e della Bassa Atesina. Protagonisti, prevedibilmente, i vini bianchi, con a farla da padroni i Pinot Bianco, i Pinot Grigio e i Gewrztraminer. Spazio per anche a un paio di Cabernet Sauvignon e si confermare un vino dolce, il

Moscato Giallo Passito Serenade della Cantina di Caldaro. Ecco tutti i tre bicchieri locali: Riesling Berg 2011 Ignaz Niedrist, Cornaiano; Pinot Bianco Sirmian 2011Cantina Nals Margreid, Nalles; Pinot Bianco Anna Turmhof 2011 Tiefenbrunner, Cortaccia; Pinot Bianco Tecum 2010 Castelfeder, Egna; Terlano Pinot Bianco Vorberg Riserva 2009 Cantina Terlano; Pinot Grigio Anger 2011Cantina San Michele Appiano; Pinot Grigio Windegg 2011 Josef Brigl, Appiano; Gewrztraminer Nussbaumer 2011 Cantina Termeno; Gewrztraminer Kastelaz 2011 Elena Walch, Termeno; Gewrztraminer Flora 2011 Cantina Cornaiano; Bianco Vigneto delle Dolomiti 2011Baron Widmann, Cortaccia; Cabernet Sauvignon Cor Rmingberg 2008 Tenuta Alois Lageder, Magr; Cabernet Sauvignon Lafoa 2009 Cantina Colterenzio, Cornaiano; Moscato Giallo Passito Serenade 2009 Cantina Caldaro.
RIPRODUZIONERISERVATA

Bronzolo, si fa piazza pulita dellex frantoio


Assegnato lincarico di smaltimento dei residui edili e poi, eliminati i muri presenti, via alla campagna
BRONZOLO

Sar l'impresa Gregorbau Srl a smaltire i residui edili e di lavori stradali, che sono depositati ormai da diverso tempo nell' area dell'ex frantoio Schotterwerk, a monte del paese di Bronzolo. L'incarico stato affidato, con gara, laltro giorno dalla Provincia, a fronte dell'offerta fatta appunto dalla Gregorbau che stata pari a 228.998 euro, risultata vincente rispetto allimporto a base d'asta che era di 368.105 euro. E' da qualche anno che si parla della necessit di smaltire quei rifiuti accumulati nel tempo - commenta la decisione il sindaco di Bronzolo, Benedetto Zito - e finalmente la Provincia ha assegnato l'incarico. In questo modo si liberer l'area occupata finora dai rifiuti edili, come avevamo chiesto da tempo. Tolti i rifiuti, ri-

Larea dellex frantoio Schotterwerk, a monte di Bronzolo (Foto BC)

Il sindaco Benedetto Zito

marranno ancora i resti murari di quello che un tempo era il frantoio Schotterwerk. Toccher poi a chi ha gi chiesto di trasformare l'area in campo coltivato, togliere anche gli ultimi resti dell'impianto prima di realizzare nuova campagna.

A questo proposito il consiglio comunale di Bronzolo, tempo fa aveva affrontato proprio questo cambio di destinazione dell'ampia area (sono alcuni ettari) un tempo sede del frantoio molto contestato da buona parte della comunit

del paese e motivo anche di una dura battaglia politica anni orsono. L'impianto ha poi cessato di funzionare ed stato smantellato nella parte che riguardava i macchinari veri e propri. Rimangono ancora, come detto, alcune parti murarie

che andranno demolite. Anni orsono si parl anche della possibilit che quell'area diventasse zona artigianale e ci fu una levata di scudi, perch a nessuno piaceva l'idea di avere, a monte del paese, una zona con capannoni produttivi. Anche questa ipotesi ad ogni modo venne abbandonata a favore dell'area produttiva che il Comune di Bronzolo ha individuato a nord del paese, accanto a quella gi esistente e cos l'unica soluzione rimasta in piedi stata quella di concedere, al proprietario, la possibilit perlomeno di trasformare tutto in campagna, mettendo fine ad ogni dubbio sulla destinazione finale di quel terreno. Adesso quindi si proceder con lo smaltimento dei rifiuti e poi il proprietario potr procedere con la trasformazione in verde agricolo. (b.c.)
RIPRODUZIONERISERVATA

bronzolo

CALDARO

ORA

Ecco i binari col silenziatore


Stasera i tecnici delle Ferrovie spiegheranno lesperimento
BRONZOLO

Risolto il giallo del ciclista: il ferito un polacco


CALDARO

Tunnel Castelfeder stanotte chiuso per lavori di pulizia


ORA

Oggi alle 20, nella sala del municipio di Bronzolo verr presentato il nuovo sistema per cercare di ridurre il rumore prodotto dai treni in corsa sui binari della linea del Brennero. Si tratta di un sistema che Trenitalia sperimenter, per la prima volta a livello nazionale, proprio lungo un tratto di binari davanti al paese di Bronzolo, una sorta di "ammortizzatori" che sarebbero in grado proprio di ridurre i decibel prodotti dai convogli ferroviari di passaggio. Ovviamente l'amministra-

zione comunale auspica che la sperimentazione produca i risultati previsti, perch cos si eviterebbe anche di dover installare, lungo il fronte ferroviario davanti all'abitato di Bronzolo, gli antiestetici pannelli antirumore tradizionali ovvero un "muro" che taglia la vallata a poca distanza dalle prime case. Questa sera quindi, i tecnici illustreranno anche alla popolazione questo esperimento che verr fatto lungo alcune centinaia di metri di ferrovia di fronte al centro abitato, in maniera che tutti siano informati di ci che succeder in seguito.

I binari di Bronzolo

I carabinieri sono riusciti a venire a capo di un piccolo giallo. Nella notte tra luned e marted la Croce bianca aveva soccorso un giovane uscito fuori strada con la sua bicicletta, ferendosi gravemente al capo. Per tutta la giornata di marted, per, non era stato possibile dare un nome a quelluomo. Era senza documenti e pareva che nessuno lo conoscesse. Alla fine, invece, i militari hanno potuto identificarlo come un cittadino polacco di 31 anni, in questo periodo a Caldaro dove

occupato come lavoratore stagionale nella raccolta della frutta. Cos stato possibile avvisare i familiari che ora stanno arrivando in Alto Adige per prendersi cura del congiunto. Lincidente era accaduto dopo le 23 della sera di luned, in localit Pozzo. Luomo stava percorrendo la provinciale in bici quando per cause difficili da ricostruire finito fuori strada. Cadendo ha sbattuto violentemente il capo. Portato durgenza in ospedale stato operato la notte stessa. Ora ricoverato in rianimazione in condizioni gravissime.

Occhio ai lavori, per gli automobilisti in transito questa notte in Bassa Atesina. Infatti nella galleria Castelfeder lungo la statale 12 a Ora, devono essere eseguiti i periodici interventi di pulizia delle pareti. Quindi su richiesta del Servizio strade Bolzano - Bassa Atesina stata disposta, con ordinanza provinciale, la chiusura notturna della galleria dalle ore 21 di oggi fino alle 6 di domani, venerd 5 ottobre. Evidentemente sar prevista e indicata una deviazione in loco.

s e-mail: merano@altoadige.it

Merano

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

19

s Indirizzo pass.Lungopassirio,60/D s Redazione 0473/231049 s Fax 0473/231449

s Abbonamenti 0471/904252 s Pubblicit 0473/230315

piano da professionisti

Svaligiato Trony: colpo da 100 mila euro


Il furto nella notte tra sabato e domenica. Portati via telefoni, computer e accessori di lusso. Forse i volti nelle riprese
di Giuseppe Rossi
MERANO

In meno di mezz'ora sono entrati e usciti come nella migliore tradizione cinematografica. E sono riusciti a ripulire gli scaffali, mettendo nel sacco molte decine di migliaia di euro di materiale tecnico, fotografico, musicale di alta qualit e valore. Il colpo stato effettuato nella notte tra sabato e domenica nel punto vendita Trony di via Roma, a Maia Bassa, aperto poco pi di un anno fa, e rappresenta un impressionante precedente di furto con scasso come non se ne erano mai visti in tutta la provincia. Quando scattato l'allarme i ladri se l'erano gi data a gambe, lasciando dietro di loro solo scaffali vuoti e poche tracce. Evidentemente nei giorni precedenti avevano effettuato una serie di sopralluoghi camuffandosi da clienti, per individuare e quindi sfruttare l'unico punto debole del sistema di sicurezza della catena dell'elettronica. Dalle prime ricostruzioni, la questura mantiene il pi stretto riserbo sulla dinamica dei fatti, si ipotizza che siano entrati sfondando una finestra nel posteriore dell'edificio per poi lavorare indistirbati nel retrobottega. Dopo essersi preparati in anticipo la via di fuga, sono entrati nel locale riservato all'elettronica, dove sono esposti i pezzi pi costosi e minuti, e in un batter d'occhio hanno svuotato gli scaffali. Poi, se la sono data a gambe come la banda bassotti. Nessuno si accorto dello scasso, anche perch l'edificio che ospita Trony si trova s sulla principale strada di ingresso a Merano, ma anche isolato rispetto ai condomini del vicino quartiere di piazza San Vigilio. Ai piani superiori del punto vendita sono ancora in corso i lavori di ristrutturazione dell'ex mobilificio Bertolazzi per realizzare una serie di appartamenti, e probabilmente sono state proprio le impalcature a rendere facile la vita della banda al momento dellirruzione nel megastore. Scattato l'allarme - erano da poco passate le cinque del mattino - in via Roma sono accorsi gli uomini della polizia di stato e il responsabile del negozio Trony, ma purtroppo per loro non restato altro da fare che constatare la rapina, effettuare il delicato lavoro dei rilievi e contabilizzare i danni. Si parla di un furto da quasi centomila euro, che ha riguardato telefoni cellulari (il tanto richiesto Iphone 5 non era ancora stato inserito nell'assortimento), computer portatili, riproduttori mp3 e impianti stereo. Una quantit di materiale tale da riempire almeno un furgone. Le forze dell'ordine hanno immediatamente avviato le indagini, che si sono subito concentrate sulle immagini riprese dal sistema di telecamere a circuito chiuso del negozio. Si spera nellerrore di va-

lutazione sullimpianto di sicurezza. Non ancora stato confermato se i ladri siano entrati nel negozio a volto coperto o se abbiano agito incuranti delle telecamere di sorveglianza. La polizia sulle indagini mantiere il pi stretto riserbo, resta ancora da confermare anche quale sia il numero esatto dei componenti della banda e se si tratti di ladri, dato il modus operandi sicuramente professionisti, che hanno lavorato su commissione o di malviventi del luogo che hanno fatto il salto di qualit nella carriera criminale. I lavori di analisi delle immagini, fotogramma per fotogramma, e degli spostamenti dei ladri all'interno del negozio in queste ore sono in corso. La reazione della direzione e del personale nel frattempo stata immediata, al punto che domenica mattina il negozio stato regolarmente aperto grazie ad un nuovo approvigionamento di emergenza e nonostante i necessari lavori di sistemazione e pulizia dellarea commerciale per cancellare, a rilievi delle forze dell'ordine ultimati, le tracce della rapina.

In alto il megastore rapinato. Sopra: una delle telecamere di sorveglianza che potrebbero aver inquadrato i volti dei malviventi. Sopra a destra: gli scaffali approntati in emergenza per permettere la riapertura. Sotto: una delle possibili vie daccesso o di uscita della banda allinterno del cantiere. Sotto a destra: il cantiere che sovrasta il negozio. (Fotoservizio Acero)

20

Merano

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

MERANO

Cominciano a scoprirsi i veli sulla prossima edizione dei Mercatini natalizi di Merano. Un'edizione attesa con curiosit dopo la bufera giudiziaria, non ancora giunta al termine, abbattutasi sulla precedente gestione e il cambio della guardia in cabina di regia. La scorsa primavera, interrotto il rapporto con Kaufleute Aktiv la giunta comunale, ha assegnato per il prossimo quinquennio all' Azienda di soggiorno l'incarico di organizzare l'evento che regge sulle sue spalle larga parte delle sorti della stagione turistica invernale. E proprio da questo aspetto della vicenda partito ieri mattina il sindaco alla presentazione delle nuove casette, prodotte dalla Rubner di Chienes, una delle quali era stata posizionata con tanto di allestimento natalizio al cantiere comunale. Il Mercatino ha affermato il sindaco Gnther Januth un evento irrinunciabile nell'interesse dell'economia della citt e del Burgraviato. Da anni operiamo per rendere Merano una destinazione turistica annuale, il Mercatino uno dei cardini di questa operazione. Gli ha fatto eco Alex Meister, presidente dell'ente turistico, che ha evidenziato la positiva risposta (non cos scontata) dei commercianti al bando di assegnazione delle casette: cento domande per una sessantina di posti riservati agli artigiani, scrematura e selezione necessaria pure per aggiudicare gli stand gastronomici. Il posto d'onore sul palco, dunque, ieri era riservato alla casetta. All'aspetto architettonico e scenografico l'organizzazione

investimento da 500 mila euro

Stop ai contributi comunali


MERANO

La nuova casetta del Mercatino disegnata dalla Rubner (Foto Acero)

Mercatino di Natale c la nuova casetta


Presentata ieri dal sindaco e dallazienda di soggiorno Lincarico alla Rubner chiude la vicenda Kaufleute Aktiv
ha dato un ruolo significativo. Si cercata la discontinuit, anche nella consapevolezza che il turista italiano (quello che in netta maggioranza affolla i Mercatini natalizi) deve fare i conti con i chiari di luna e che bisogner offrire qualcosa di nuovo, di diverso. Fra l'altro la promozione insister con convinzione pure sui mercati germanico, austriaco e svizzero, di norma piuttosto tiepidi nei confronti dei Mercatini che dalle loro parti sono la consuetudine. Ecco perch l'intenzione di distinguersi, pur mantenendo una certa fedelt al territorio. Un gioco di equilibri che la Rubner ha interpretato con elementi e materiali della tradizione costruttiva del territorio (legno in primis) armonizzandoli con istanze moderne- contemporanee. Una rilettura e una reinterpretazione avvenuta sotto il segno della sostenibilit, un altro dei temi che caratterizzeranno l'evento. Come spiegato dal geometra Bruno Dalle Pezze, stato creato un guscio il cui scopo accalappiare l'attenzione del visitato-

Un grande impegno, con tanti punti interrogativi che via via sono andati risolvendosi. Gabi Strohmer, assessore all' economia e al turismo, ha rammentato il percorso a ostacoli per ripensare una manifestazione di questa portata. Sforzi importanti, anche dal punto di vista economico. Abbiamo preso un impegno ha specificato Nerio Zaccaria, assessore al bilancio e lo stiamo mantenendo: sull'evento il Comune ha investito 500 mila euro, la maggior parte dei quali per l'acquisto delle casette, ma manteniamo fede al budget stabilito. L'Azienda di soggiorno per il noleggio delle casette (sono di tre dimensioni: 6, 12 e 30 metri quadrati) corrisponder annualmente il 10% della cifra complessiva. Dal Comune inoltre cesseranno i contributi precedentemente elargiti a Kaufleute Aktiv - proprio quelli che hanno scatenato la bufera giudiziaria con re. Ieri giocoforza non stato possibile apprezzarli, ma altri due concetti concorreranno a questo obiettivo: la forma delle casette, tra loro diverse (anche nei giochi cromatici) e la loro disposizione, non monocorde. Siamo fiduciosi ha aggiunto Daniela Zadra, direttrice dell'Azienda di soggiorno di poter catturare l'attenzione an-

strascichi politici - che negli anni d'oro toccarono anche i 100 mila euro. Saranno 56 gli espositori di artigianato che esporranno i loro prodotti nelle nuove casette. Per la loro selezione ha operato una commissione che ha tenuto conto anche dell'autenticit dei prodotti, la loro affinit col territorio e i materiali utilizzati per confezionarli. Le zone dei Mercatini saranno tre: la Passeggiata Lungopassirio nel suo tratto centrale rimane il cuore della manifestazione. Piazza della Rena sar allestita enfatizzando il tema della sostenibilit. Terme Merano, che organizza la sua piazza, alle quattro Kugln (le palle all'interno delle quali possibile pranzare e cenare) presentate l'anno scorso ne aggiunger due e ospiter le iniziative natalizie del celebre marchio di design Alessi. Oltre, naturalmente, alla pista da pattinaggio diventata un must del Natale meranese. (sim)
RIPRODUZIONE RISERVATA

che dei mercati tedeschi grazie a un contesto, architettonico e culturale, che ai tratti alpini ne unisce altri mediterranei.E punteremo pure sul coinvolgimento della citt, tante associazioni hanno contribuito al programma di iniziative, diverse manifestazioni saranno dedicate principalmente ai cittadini meranesi. (sim)

373N

IL 6 OTTOBRE

IL 6 OTTOBRE

Antonello Venditti al 105 Stadium di Rimini


RIMINI. Antonello Venditti sar in concerto sabato 6 ottobre al Stadium di Rimini in piazzale Pasolini (inizio alle ore 21). Cantautore italiano fra i pi popolari e tra i pi prolifici della cosiddetta Scuola Romana, dal 1972, anno del suo debutto discografico, ha condensato nel suo repertorio canzoni d'amore e d'impegno sociale. Viene avvicinato allo studio della musica giovanissimo. Nel 1969 firma il suo primo contratto discografico con la It di Vincenzo Micocci. L'occasione di presentare la sua musica in pubblico arriva alla fine degli anni sessanta con la partecipazione alle attivit del celebre locale romano Folkstudio, assai importante per la formazione dei giovani autori e la crescita musicale della citt.

A Bologna arriva Noel Gallagher


BOLOGNA. Sar al Paladozza di Bologna in piazza Azzarita 8 (inizio del concerto alle ore 21) Noel Gallagher. E un cantautore e chitarrista inglese, gi frontman, insieme con il fratello Liam, della band inglese Oasis, uno dei gruppi di punta della scena musicale mondiale a partire dagli anni novanta e di cui ha fatto parte sino al 2009, sancendone la fine con il proprio abbandono. Da sempre chitarrista principale e seconda voce della band, l'autore di gran parte dei testi e delle musiche che hanno reso il gruppo famoso in tutto il mondo. soprannominato il "re del Britpop". Nel 2011 ha costituito i Noel Gallagher's High Flying Birds e ha pubblicato l'omonimo album.

Posa in opera di: CERAMICHE MOSAICI MARMI RISTRUTTURAZIONI

361Q

ALTOADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

e-mail: weekend@altoadige.it

Weekend

Appuntamenti e tempo libero nel fine settimana

FIRERA VINCENZO
TEL. 339 630 4803

361R

www.ristrutturazionecasabolzano.com

Biagio Antonacci atteso a Trento


Domani, venerd 5 ottobre alle 21 lartista si esibir davanti al suo pubblico al Palatrento
to. Si intitola Fiore, e c chi telefona in radio chiedendo di E atteso per domani, venerd 5 poterlo ascoltare. ottobre al PalaTrento (localit Quello con le radio si avvia a Ghiaie), con inizio alle ore 21 il diventare un rapporto molto concerto di Biagio Antonacci. importante per Biagio, che nel Biagio Antonacci cresce a 1991 pubblica Adagio Biagio. Rozzano, alla periferia di Mila- Lalbum permette allartista mino, nelle strade del suo quartie- lanese di farsi conoscere dal re, ma ben presto si appassiona grande pubblico e non solo: E alla musica. Suoil disco in cui avena la batteria sin vo capito che doda giovanissimo vevo essere me e, anche se si apstesso, ma non plica per il suo diero ancora pronploma da geometo per riuscirci. tra, non smette Credo che fosse un attimo di penun disco straordisare alla musica: nario, completaQuando ero giomente libero per vane la sera primentalit, nella ma di addormenscelta dei suoni, tarmi pensavo nei testi. Potrebsempre alla musi- Biagio Antonacci be essere un ca, perch sapebuon disco oggi, vo di essere porma forse 14 anni tato per fare quelLa sua passione fa era un po prelo. sto per poter preper la musica Scrive canzoni tendere dei risule frequenta lam- inizia fin da bambino tati. E il disco del biente discografiBiagio che aveva Il successo arriva co milanese fino capito cosa fare, a quando, nel con lalbum Liberatemi ma che non se lo 1988, ottiene il che vende 150mila poteva permettesuo primo conre. Bisogna tratto discografi- copie e lo conferma aspettare soltanco che lo porta a sulla scena pop italiana to un anno, copartecipare al Femunque, per assistival di Sanremo stere al primo di quellanno, nella sezione grande successo di Biagio: si nuove proposte, con il brano tratta del brano Liberatemi, Voglio vivere in un attimo. che gira lestate con il FestivalMa solo nel 1989 che viene bar e promuove un album che pubblicato il suo primo album, porta lo stesso titolo. LiberateSono cose che capitano, che mi vende 150 mila copie e sancicontiene un brano che gli per- sce limportanza di Biagio Antomette di non passare inosserva- nacci nella scena pop italiana.
TRENTO

Biagio Antonacci in concerto a Trento venerd 5 ottobre

3885

SABATO 6 OTTOBRE

20
ANNI

I Controfase a Merano
MERANO

I Controfase in concerto al Centro per la cultura di Merano in via Cavour 1, sabato 6 ottobre alle ore 20. Presenteranno il nuovo cd "Rispettabili criminali e comuni mortali". Controfase nasce nel 2004 da un progetto di Emanuele Zottino e Andrea Beggio dedicato a un repertorio per pianoforte e live electronics. La cifra stilistica di questi primi lavori, come Piano, Dimensioni ma anche come il recente Der weie Nebel wunderbar, consiste nel dipingere atmosfere rarefatte e minimali, rigorose, statiche, fredde, trasparenti. Recentemente il

Trggelen tradizionale
Sala da 70 persone e botti da 6 persone

I Controfase

trio Controfase collabora con Pietro Frigato alla voce, ricercatore di economia politica e autore di saggi attenti allo smarrimento dei singoli di fronte al realismo di imprese e stati.

38V3

II

Weekend

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

SABATO 6 OTTOBRE

Il Trash metal va in scena a Bolzano


Concerto tributo ai Megadeth dei Megatron al Rock'n'roll club
BOLZANO

Dave Mustaine dei Megadeth

Saranno i Megatron a tenere il concerto tributo ai Megadeth, sabato 6 ottobre al Rock'n'roll club, via Galvani 39/A a Bolzano (inizio ore 20.45, ingresso gratuito). I Megadeth sono un gruppo trash metal statunitense, formatosi a Los Angeles nel 1983. Sono considerati tra i pi influenti e significativi sviluppatori del thrash metal, insieme a Metallica, Slayer ed Anthrax. Il gruppo stato fondato da Dave Mustaine, unico componente rimasto della formazione

originaria insieme a David Ellefson ed ex membro dei Metallica, da cui fu cacciato per il carattere litigioso e l'abuso di droghe. Nel corso della sua storia la band ha pi volte cambiato stile musicale, passando dal thrash metal degli esordi ad un heavy metal melodico e poi, per un breve periodo, ad un hard rock dai contenuti industrial, ma negli ultimi anni ha riportato nel proprio sound le vecchie sonorit thrash. Nel 1990 la band pubblic quello che per molti considerato come il suo capolavoro: Rust in Peace, che in poco tem-

po divenne disco di platino raggiungendo anche la posizione numero 23 nella classifica Billboard 200. Il successivo album, Countdown to Extinction, pubblicato nel 1992, biss il successo commerciale ottenuto da Rust in Peace raggiungendo la seconda posizione sempre nella classifica Billboard 200, il miglior risultato mai ottenuto dalla band. Il loro album del 2009, Endgame, ha debuttato al nono posto nella classifica Billboard 200. Nel 2011 la band tornata in studio di registrazione annunciando che nel mese di settembre dar alle stampe il suo tredicesimo album intitolato TH1 RT3EN. Durante la sua carriera quasi trentennale il gruppo ha venduto pi di 32 milioni di dischi in tutto il mondo[8] con cinque album consecutivi vincitori del disco di platino o multi-platino nei soli Stati Uniti.

I Punkreas al Rocknroll club con i bolzanini Average


Il concerto si terr domani venerd 5 ottobre, a Bolzano, con inizio alle ore 21 Ad essere protagonista saranno i suoni punk rock di nuova generazione
BOLZANO
38OW

Al Rocknroll club in via Galvani 39/A a Bolzano, grande appuntamento domani sera alle ore 21 per i fans dei Punkreas, che saranno in concerto insieme ai bolzanini Average. Ad un anno di distanza dalla pubblicazione di Paranoia Domestica Live, il dvd dal vivo per festeggiare ventanni di carriera, i Punkreas tornano sulla scena musicale con un nuovo album di inediti. Il disco, in uscita a quattro anni di distanza dallultima fatica in studio, si intitola Noblesse Oblige ed stato registrato agli studi della Cellar Door Station, con il fonico di fiducia Gianluca Amendolara, mentre presso il TransEuropa Studio di Torino e sotto la supervisione di Carlo Rossi (Caparezza, Nina Zilli, 99 Posse, Baustelle, Negrita), sono state riprese le voci, gli interventi dei fiati, gli overdubs ed stato completato il missaggio finale. Alla realizzazione del disco hanno inoltre partecipato Luca Zulu Persico, frontman dei 99 posse, nel brano Polenta & Kebab, la sezione fiati dei BlueBea-

Gli Average davanti al pubblico

I Punkreas durante un concerto

Gli Average in concerto

ters in La fine del mondo e Aperitivo. La band si costituisce nel 1989 e lanno successivo quello dellesordio con con Isterico. 8 brani registrati e mixati in 12 ore. 6.000 copie vendute con una distribuzione totalmente underground e un singolo, Il vicino, diventato presto anthem dello ska-core italiano. Gli Average si sono costitui-

ti nel 2005 a Sarnthein. La band composta da cinque elementi: Claus Stecher (voce), Christian Gross (chitarra e voce), Lorenzo Scrinzi (chitarra e voce) Michael Torggler (basso e voce), Thomas Lodola (batteria e voce). Si sono fatti notare sulla scena musicale sudtirolese partecipando ad alcuni importanti festival tra i quali Rock im Ring, Rock in dusty

valley e il Sunside-Festival. Dopo il primo Album-demo dal titolo Bravo Shits, di recente uscito il cd Official Statement EP e un video che contiene la canzone Destructive Parasite. La band intrattiene rapporti di collaborazione con altre band tra le quali: Agnostic Front, Soulfly, Disco Ensemble, Emil Bulls, Los Fastidios, Pig Tails, Die Drogen, Hassliebe.

SABATO 6 OTTOBRE

MARTED 16 OTTOBRE

Il concerto dei Lento


BOLZANO

Bolero di Ravel allAuditorium


BOLZANO

Sabato 6 ottobre al Pippo Stage in via Cadorna a Bolzano con inizio alle ore 20.30, concerto di Lento (Post/Metal/Hardcore, Denovali Records/Supernatural Cat - ITA), opening band Kepsah. Band romana costituitasi nel 2004, i Lento hanno dimostrato nel tempo una notevole crescita riguardo alla scrittura dei singoli pezzi: gli elementi confluiti nel linguaggio della band hanno formato un suono che colpisce nel segno quanto a personalit. I Lento miscelano il rifferama doom/sludge con l'ambient, scelta che dona profondit e un

I Lento

taglio ancor pi cupo. Le varie anime musicali sembrano pi marcate e decise, con la componente metal che in alcuni momenti si fa ancora pi estrema ed energica e quella ambient.

Bolero di Ravel per la serata d'inaugurazione della stagione 2012/13 dellOrchestra Haydn di Bolzano e Trento, la cinquantatreesima dalla sua fondazione. A differenza delle stagioni dal 2005 al 2010, non caratterizzata principalmente dai cicli dedicati ai grandi autori sinfonici Beethoven, Schumann, Bruckner, Brahms e Chajkovskij, ma a Bach, Hndel e Vivaldi. Appuntamento marted 16 ottobre allAuditorium di Bolzano (ore 20) con Gustav Kuhn, direttore e Benjamin Schmid, violino, che suo-

Benjamin Schmid

neranno Johannes Brahms( concerto per violino e orchestra in re maggiore, op. 77), Maurice Ravel (Daphnis et Chlo: Deuxime Suite Bolro).

38OW

GIOVED 4 OTTOBRE 2012 ALTO ADIGE

Weekend

III

IL 10 OTTOBRE

ROVERETO

Jack DeJohnette ad Itinerari Jazz Il batterista atteso a Rovereto

E atteso mercoled 10 ottobre, nellambito della rassegna Itinerari Jazz 2012, allAuditorium Melotti in Corso Bettini a Rovereto, il concerto di Jack DeJohnette (inizio alle ore 21). Il 7 novembre 1969, sul palco della Sala Filarmonica di Berlino, progettata appositamente per la leggendaria orchestra diretta a quel tempo da Herbert von Karajan, saliva Miles Davis con il proprio quintetto. Al suo fianco c'era Jack DeJohnette, molto giovane ma gi conosciuto in Germania per avervi suonato con Charles Lloyd, e c'erano Dave Holland, Wayne Shorter, Chick Corea. Una voce annunci che il primo pezzo sarebbe stato dedicato a Duke Ellington, che aveva appena compiuto 70 anni. Ora la ruota della storia ha girato un poco e lo stesso DeJoh-

nette, che allora ne aveva 27, ha compiuto lo scorso agosto settant'anni. Li ha festeggiati producendo Sound Travels, lavoro che traccia un viaggio nella vasta geografia della sua musica, dei suoi interessi. La ruota del tempo ha girato, e gli stessi musicisti che allora accompagnavano Miles nella Sala Filarmonica rappresentano oggi i vertici massimi della creativit nel jazz: Dave Holland, Wayne Shorter, e Jack DeJohnette, naturalmente. Il pubblico di Itinerar Jazz ha avuto modo di apprezzare spesso il formidabile batterista originario di Chicago, sia a Trento che a Rovereto. Ne abbiamo gustato le splendide doti di musicalit, di elasticit e sapienza costruttiva nei concerti insieme a David Liebman, Dave Holland, Steve Coleman, Foday Musa Suso, Danilo Perez, John Patitucci e Jerome Harris. fa nulla per apparire dentro la modernit: a qualcuno sembrer fasullo, altri sentiranno puzza di cose artefatte, ma la verit forse va cercata semplicemente nella purezza con la quale la band affronta questo materiale. Come non credere all'arrembante sixties sound di Never Could Say No e all'organetto di Al Gamble, agghindato in puro stile garage, in Afraid to Look e I Think I Fell in Love Today o ancora al corale saluto country, infarcito di chitarroni twangy, di The Last Last Call. Limite e pregio, inevitabile, di una musica che si colloca al di fuori di qualsiasi ruolo attuale: John Paul Keith l'eterno ragazzo che intona il ballo da liceali, stretto e romantico, di Songs for Sale, mettendoci quel pizzico di ironia che non guasta, mai dimenticandosi di avere un sacro fuoco rock a covare sotto le ceneri. I rimpalli fra le chitarre del protagonista e il piano di Gamble sono infatti la cassa di risonanza di un atteggiamento "just for fun": Dry County degna della scuderia Fat Possum, con il suo boogie sozzo ed elettrico, mentre I Work at Night tira fuori fraseggi jazzy pieni di swing e qualche solo blues che conferma come Keith abbia studiato sui testi di T Bone Walker e BB King. Il vezzo di The Man that Time Forgot che nessuno per aveva ancora calcolato la sua anima pop e anche un po' british, che oggi si intravede in una lussuriosa Somebody Ought to Write a Song About You degna dell'Elvis Costello pi signorile, mentre Bad Luck Baby staziona l da qualche parte fra Dave Edmunds, Nick Lowe e il lontano rimpianto dell'epopea pub rock.

Arriva John Paul Keith con gli One Four Fives Concerto al Porteghet
Questa sera, gioved 4 ottobre, in via Suffragio a Trento il chitarrista di Knoxville proporr musiche pop e country
TRENTO

Riprendono i concerti al Bar al Porteghet di via Suffragio a Trento. Il primo si terr questa sera gioved 4 ottobre alle ore 21. Sul palco ci sar John Paul Keith. Se doveste avere l'impressione di essere stati catalpultati in un gentile amarcord dei tempi che furono, quando il rock'n' roll era giovane, ribelle e molto innocente, non vi siete sbagliati, semplicemente John Paul Keith ad avere scelto l'epoca sbagliata. The Man that Time Forgot prosegue esattamente li dove Spills and Thrills ci aveva lasciati, rallegrati di scoprire un altro inguaribile "loser" che fuori da qualsiasi logica di spazio e tempo sputava l'anima imbastendo un'opera di recupero fra anticaglie dell'american music pi genuina. Insieme ai suoi One Four Fives questo ragazzo di Knoxville un chitarrista e autore che non guarda al tremendo "effetto revival" delle sue canzoni e non pare nemmeno preoccuparsi delle critiche. Il suo mondo

John Paul Keith

perfettamente autonomo e riconoscibile e tanto gli basta, a costo di firmare una Anyone Can Do It che pare la versione rivista e aggiornata di C'mon Everybody di Eddie Cochran o di deliziare i palati pi esotici con una irresistibile You Devil

You che mischia sapori pop, country e latini. Prodotto da Bruce Watson della Fat Possum, etichetta con un pedigree pi alternativo e paludoso, stranamente attratta dal sound retr di Keith, The Man that Time Forgot non

IL 7 OTTOBRE

IL 6 OTTOBRE

Le nozze di Figaro al Sociale


TRENTO

Musicircus for children


TRENTO

Da domani venerd 5 ottobre (ore 20.30) e domenica 7 ottobre (ore 16), lorchestra Haydn di Trento e Bolzano, diretta dal maestro Gustav Kuhn porter sul palco del teatro sociale in via Oss Mazzurana, Le Nozze di Figaro. Rappresentata per la prima volta a Vienna, in italiano, quest'opera giustamente considerata il capolavoro di Mozart, che la compose all'et di trent'anni incoraggiato dal librettista, Lorenzo da Ponte, che gli aveva scritto un vero capolavoro del genere, qualcosa di diverso da una riduzione

Gustav Kuhn

melodrammatica del Matrimonio di Figaro di Beaumarchais. L'opera per Mozart (e prima di lui per Beaumarchais) un pretesto per prendersi gioco delle classi sociali dellepoca.

Si tiene sabato 6 ottobre al Mart di Rovereto (ore 15), Musicircus for children, una performance alla quale un numero indeterminato di persone partecipa suonando la partitura che preferisce, con qualsiasi strumento. aperto anche a danzatori, circensi, attori. In occasione del centenario della nascita di Cage, Mart Up realizza un evento dedicato ai piccoli e grandi musicisti: chiunque suoni uno strumento, da solo o in gruppo, potr partecipare a Musicircus for children, la versione realizzata da Cage per la prima volta nel 1984 a Torino. Molte scuole di musica del

John Cage

Trentino-Alto Adige hanno gi aderito, alcune anche attraverso un vero e proprio percorso didattico di studio sulla musica di Cage, che ha coinvolto i propri allievi da gennaio a giugno 2012.

IV

Weekend

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

TRENTO

TRENTO

MERANO

BOLZANO

La mostra sulle origini delluomo


ss La mostra Homo Sapiens unesposizione che racconta la storia della diversit umana, nata dal genio di Luca Cavalli Sforza e di Telmo Pievani. Un racconto con un approccio scientifico particolare allantropologia, in cui genetica, paleontologia e linguistica si incrociano e confermano luna con laltra. La mostra al Museo delle Scienze di Trento , rester visitabile fino al prossimo 13 gennaio 2012.

Musei sulla Grande Guerra


ss La mostra permanente della Grande Guerra in Valsugana e sul Lagorai a Borgo fa un stop (per il riallestimento) solo a gennaio e febbraio mentre i musei di Trento (gallerie di Piedicastello, Caproni, degli alpini sul Doss Trento), Rovereto (Museo della Guerra), Riva del Garda (nella Rocca) e Vermiglio (nel Polo culturale) sono in pratica aperti tutto lanno. Per il museo della Sat a Trento necessaria la prenotazione (tel. 0461 980211).

La mostra Prospettive di futuro


ss La mostra "Prospettive di futuro. Merano 1945-1965" intende ripercorrere le esperienze culturali e creative di quel ventennio. Al centro della mostra saranno le art visive, mentre un ricco catalogo di oltre 400 pag. edito in due volumi separati in italiano e tedesco, raccoglier tutti gli aspetti politici, economici, sociali e culturali dell'epoca con 32 contributi di esperti delle diverse discipline e numerose immagini. Visitabile a Merano Arte fino al 13 gennaio 2013.

Otzi in mostra fino a gennaio


ss La mostra temporanea voluta dal museo archeologico dellAlto Adige per festeggiare i ventanni dal ritrovamento delluomo venuto dal ghiaccio, visitabile fino al 13 gennaio 2013 al Museo Archeologico dellAlto Adige a Bolzano. Una raccolta di ventanni di scienza, mass media e curiosit intorno a Otzi. La scelta di prorogare la mostra che doveva concludersi lo scorso anno stata legata alla grande affluenza di pubblico.

Porte aperte ai musei Una giornata dedicata allarte contemporanea


Sabato 6 ottobre, visite gratuite in ogni angolo dello Stivale dalla galleria di Torino a Reggio Emilia, da Prato a Firenze
REGGIO EMILIA

Self-portrait as Antinous Loving Emperor Hadrian, limmagine scelta da Francesco Vezzoli, come simbolo dellottava Giornata del Contemporaneo, che si terr sabato 6 ottobre nei musei aderenti allAmaci (associazione musei arte contemporanea), con lobiettivo di far conoscere da vicino il complesso e vivace mondo dellarte contemporanea. Porte aperte quindi gratuitamente in ogni angolo del Paese, per presentare artisti e nuove idee attraverso mostre, laboratori, eventi e conferenze. Limmagine guida della giornata del Contemporaneoracchiude i ritratti dellimperatore Adriano - scultura del II sec. d.C - e del giovane Antinoo autoritratto in marmo bianco di Carrara dellartista stesso. Adriano, dai lineamenti spianati e dal volto consumato dallerosione dei secoli, guarda fissamente, quasi assorto, il volto ben delineato e dolcemente reclinato del bellissimo Antinoo. Una linea sottile e potente lega lo sguardo di Antinoo a quello dellimperatore, lontano secoli nel tempo, ma vicino e vivo per lenergia con cui la storia, lamore e larte ancora risuonano. Antinoo mor che non aveva ventanni, cadendo nel sacro fiume Nilo,

Al Mart pannelli di iuta diventano dipinti


ROVERETO. Il Mart aderisce alla 8 Giornata del Contemporaneo con ingressi gratuiti nella sede di Rovereto e in programma un evento unico: la performance dellartista austriaco Hermann Nitsch, la 64esima Malaktion (Pittura-Azione). Protagonista della scena dellarte contemporanea internazionale e tra i fondatori del movimento denominato Azionismo viennese, Hermann Nitsch e i suoi assistenti eseguiranno la celebre serie di atti rituali di pittura. Il pubblico del museo avr opportunit di assistere al processo creativo fino al suo culmine, in cui semplici pannelli rivestiti di iuta si trasformano in dipinti. Nel corso della giornata di sabato, lArea educazione del Mart propone anche altri

workshop per il pubblico, come Virginias Shopper Bag, a cura di Katrien Van Deuren, workshop che propone la decorazione di una shopper bag in tela bianca ispirata alla letteratura di Virginia Woolf (Area educazione Mart, ore 14-18).
Adriano e Antinoo, lopera darte contemporanea di Francesco Vezzoli scelta per la giornata del Contemporaneo

immolando giovinezza e bellezza al suo Adriano e diventando cos una divinit. Ed ecco che ancora sono vivi, quellamore e quel sacrificio, nellopera di Francesco Vezzoli. Adriano e Antinoo. Faccia a faccia, quasi guancia a guancia grazie al gesto di un artista di oggi che si avvicina al lavoro di un artista di ieri, proiettandolo con un nuovo senso nel

futuro. Adriano volle che il mondo conosciuto fosse colmo di ritratti di Antinoo, che le citt gli fossero intitolate, che tutti lo celebrassero, che il suo nome continuasse a risuonare nelle voci, perch lui potesse continuare a vivere. questo il messaggio, la supplica quasi, che Francesco Vezzoli raccoglie in questa immagine. Adriano vivo e, soprattutto,

Antinoo vivo, vicino al suo mentore, al suo imperatore. La galleria darte moderna e contemporanea di Torino in occasione della giornata del contemporaneo espone 160 nuove opere, alcune delle quali frutto delle acquisizioni pi recenti del museo. I fili conduttori della mostra si snodano attorno a quattro filoni Anima, Informazione, Malinconia e

Linguaggio. A Reggio Emilia, domenica 7 ottobre, dalle 11 alle 13 alla Collezione Maramotti, in via Fratelli Cervi 66, ci sar linaugurazione della mostra "La pittura come forma radicale" e una conversazione tra il critico americano Bob Nickas e Mario Diacono, autore del volume "Archetypes and Historicity. Painting and other radical

forms. 1995-2007". Lincontro analizzer le vicende della pittura degli ultimi quindici anni negli Stati Uniti ed in Europa. A seguire, visita alla collezione permanente, voluta oltre trentanni fa da Achille Maramotti, una raccolta darte contemporanea e luogo esemplare di fruizione estetica e intellettuale, aperto a un pubblico di conoscitori e interessati.

Cucina tipica siciliana e tirolese Specialit pesce fresco Vasta scelta di pizze tutte a 5,00 anche a mezzogiorno Birra alla spina a 1,50 Amplia carta di vini siciliani e tirolesi
A NUOV NE IO GE S T

Sarentino - Sarntal Tel. 0471.623 532 - Cell. 334.907.8510

GASTHAUS HALBWEG MEZZAVIA

O APERT I I TUT T NI GIOR

Typische sizilianische und Tiroler Kche Frische Fisch - Spezialitten Groe Pizza - Auswahl (Preis 5,00 ) auch mittags Bier vom Fass (Preis 1,50 ) Groe Auswahl an Weinen aus Sizilien und Sdtirol

Gasthaus Halbweg ritorna agli antichi splendori con musica tirolese (Plattl Lausgitschn) Concerti dal vivo e serate con i migliori DJ

Das Gasthaus Halbweg lsst seine Tradition mit TirolerVolksmusik wieder aueben (Plattl Lausgitschn). Live - Konzerte und Abende mit bekannten DJS

MENU FISSO A BASE DI PESCE: 25,00 MENU FISSO A BASE DI CARNE: 20,00 MENU FISSO PER OPERAI: 12,00

SABATO 6/10 DJ GNNY

SAMSTAG 6/10 DJ GNNY

Si accettano prenotazioni per cene aziendali, ricorrenze, matrimoni, feste a tema

FISCH-MENU: PREIS 25,00 FLEISCH-MENU: PREIS 20,00 ARBEITER-MENU: PREIS 12,00

GIOVED 4 OTTOBRE 2012 ALTO ADIGE

Weekend

Il sentiero del respiro Un percorso a tappe nel bosco di Anterivo


Sei installazioni in legno di larice insegnano al visitatore come superare le difficolt e sfidare i propri limiti
di Silvia Siano
ANTERIVO

Un percorso motivazionale nel bosco di Anterivo, nelle vicinanze del parco naturale del monte Corno, per imparare a respirare correttamente, liberi dal fumo. Ma anche un percorso per chi sta vivendo momenti di difficolt e desidera superare i propri limiti. Lidea, che si inserisce allinterno del progetto Anterivo, paese libero dal fumo di tabacco, voluto dallo pneumologo dottor Antonio Triani insieme allamministrazione comunale, di due giovani architetti Michele Bevivino e Jacopo Marcolini. Abbiamo sviluppato un percorso - spiegano gli ideatori prende le mosse dai passi necessari per abbandonare la dipendenza da fumo, ma siamo andati oltre al concetto del quanto fa male la sigaretta, per concentrarci sullimportanza del respirare in modo corretto.Abbiamo

Linstallazione nel bosco di Anterivo che rappresenta la fase del mantenimento

Una delle installazioni del percorso nel bosco di Anterivo

Ogni creazione accompagnata da cartelli che spiegano come affrontare al meglio lostacolo, sono tradotte in quattro lingue diverse Il circuito adatto a tutti
di legno, sui quali possibile camminare affiancati da una guida che indica il percorso corretto. Abbiamo realizzato questo percorso - proseguono gli ideatori - utilizzando i materiali del bosco, quindi legno di larice, che caratterizza il bosco di Tro37SS

metaforizzato il percorso in sei fasi (precontemplazione, contemplazione, determinazione, azione, mantenimento e ricaduta), realizzando installazioni in legno. La prima fase costituita da una spirale che indica la sensazione provata da chi non riesce

a liberarsi dal problema. La seconda fase, la conteplazione, caratterizzata da piramidi di legno massiccio, che si interpongono tra il visitatore e la strada (a simboleggiare i casi in cui il problema si vede, ma si evita). La terza fase (la determinazione) rappresentata da tronchi

dena. Lo spirito per avvicinarsi alle nostre creazioni giocoso, pu essere adatto oltre che agli adulti, ai diversamente abili e ai bambini che sono un veicolo importantissimo nello spingere i genitori ad adottare uno stile di vita corretto. La quarta fase (quella dellazione) consiste in un ponte di legno che attraversa un rigagnolo di acqua, che vuole simboleggiare il passaggio da un momento ad un altro (quando si consapevoli del problema e lo si attraversa, passando sopra allacqua, sinonimo di purificazione). Nella penultima installazione (quella del mantenimento), i pali rappresentano le colonne di Anterivo, che come le colonne

dErcole indicano gli ostacoli da superare in un percorso sinuoso. Infine lultima tappa (cio la possibile ricaduta) rappresentata da una sorta di tunnel, che si abbassa costringendo la persona a chinarsi. Un modo per far rivive la fatica di respirare quando si fuma. Il percorso pu essere utilizzato in qualsiasi periodo dellanno, completamente libero. Le installazioni sono accompagnate da spiegazioni in quattro lingue (italiano, tedesco, ladino e inglese). Per avare informazioni, basta cercare su facebook: anterivounpaeseliberodalfumoditabacco.
RIPRODUZIONE RISERVATA

HERBERT HINTNER

ALESSANDRO GILMOZZI

Insalata di zucca con amaretti con una mousse di gorgonzola


Ecco la proposta di Herbert Hintner chef del ristorante Zur Rose. Uninsalata di zucca con amaretti e una mousse di gorgonzola. La zucca viene tagliata alla julienne e Herbert rosolata. Poi si lascia raffreddare e Hintner si aggiungono olio extravergine doliva, aceto di mela, sale e amaretti sbriciolati. Per la mousse di gorgonzola, passare due terzi di formaggio su un setaccio e con il rimanente fare una panna montata. Unire il composto e lasciarlo raffreddare in frigo per tre ore. Adagiarle il gorgonzola sullinsalata e aggiungere poche gocce di semi di zucca.

Un gelato allolio di semi di zucca con misticanza di stagione


Un gelato allolio di semi di zucca con misticanza di stagione: la ricetta proposta da Alessandro Gilmozzi, chef del ristorante El Molin. Alessandro Scegliere una misticanza di bosco, Gilmozzi ad esempio la chillea e lo spinacio selvatico, procurarsi lo speck di cinta senese. Creare un rotolino, inserire allinterno la verdura e condire con aceto di lampone. Accanto preparare un gelato, una crema inglese salata ed aggiungere olio di semi di zucca. Un piatto autunnale realizzato con verdure del bosco, con la zucca e il gelato: un mix dolce e robusto.

GASTRONOMIA

La zucca in cucina, al forno o al vapore


Si accosta bene con il burro, gli spinaci, i formaggi e la salsiccia
TRENTO-BOLZANO

La zucca comunemente usata nella nostra cucina: oltre alla polpa di zucca, se ne mangiano i fiori, e anche i semi, opportunamente salati. Si consuma cucinata al forno, al vapore, nel risotto o nelle minestre, fritta nella pastella. Si accosta bene con il burro, gli spinaci, i formaggi, la salsiccia, i funghi e i tartufi. Quando si acquista una zucca importante che il prodotto sia sodo e ben maturo: il picciolo deve essere morbido e ben attaccato alla zucca. La buccia deve essere priva di ammaccature e deve emettere un suono sordo se le si danno dei leggeri colpetti. Se si compra una zucca a pezzi, fare attenzione che il frutto sia ben maturo e sodo e che il pezzo tagliato non sia asciutto, e quindi che i semi si-

Alcuni tipi di zucca

ano umidi e scivolosi. La zucca intera pu essere conservata in ambiente buio, fresco e asciutto anche per tutto linverno; la zucca in pezzi invece, si conserva in frigorife-

ro, avvolta nella pellicola trasparente e va consumata velocemente poich tende a disidratarsi. La sua polpa pu essere anche congelata, meglio se preventivamente sbollentata.

VI

Weekend

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

Ecofiera di montagna, tanti eventi in uno


Si tiene a Tione da domani gioved 5 a sabato 7 ottobre, 14 settori tematici distribuiti su quattro padiglioni coperti
TIONE

Ben 14 i settori tematici, distribuiti in 4 padiglioni coperti, per un totale di circa 3.000 mq, e in 8.000 mq di aree esterne, disposti lungo il viale principale, 160 espositori provenienti da tutta Italia, dalla Germania e dallAustria, dalla Colombia Ecco i numeri dellEcofiera di montagna che si terr anche questanno a Tione, il 5, 6 e 7 ottobre prossimi. Un grande contenitore che permetter ad ogni visitatore di trovare il suo settore, le sue passioni , le curiosit e le novit per la sua professione ed il suo tempo libero. Lapertura al pubblico dalle ore 14.00 alle 20.00 venerd, dalle 09.00 alle 20.00 sabato e dalle 09.00 alle 19.00 domenica, mantenendo, come da tradizione, lingresso gratuito per tutti e 3 i giorni della manifestazione. Nuove iniziative, mostre collaterali, convegni, incontri culturali e musicali, spettacoli per bambini, laboratori, animazioni ed esibizioni dal vivo. TANTE FIERE IN UNA, dunque, con un ricco programma di intrattenimento per un lungo week-end. La fiera sar suddivisa anche questanno in diversi settori: dallagricoltura di montagna, allo sviluppo sostenibile , alle fonti alternative, al risparmio energetico, alla bioedilizia. Ed ancora Eco-arredo e design, artigianato, prodotti tipici, produzioni biologiche, ristorazione giudicariese, agriturismo, attivit tradizionali della montagna, sport-natura e salute e benessere. Novit di questanno sar la partecipazione in fiera dellAssociazione Slow Food, che promuover diversi momenti dincontro per presentare prodotti locali sia con laboratori del gusto tenute da relatori di spicco, sia con assaggi dei prodotti stessi. Salone del Gusto e del Biologico. Una ricca esposizione di prodotti tipici e biologici, dove il cibo incontra il territorio, con
38II

In alto e a destra visitatori allEcofiera di Tione

LINIZIATIVA

Energie rinnovabili ancora protagoniste nei padiglioni 2 e 3


TIONE Saranno presenti articoli di abbigliamento tipici della montagna e sar possibile scoprire il mondo del sottobosco e le diverse specie di funghi, grazie al Gruppo Micologico Don G. Corradi, che allestir uno spazio espositivo in una tensostruttura a forma di fungo. Sar presente, inoltre, una rassegna di sculture grazie alla Scuola del Legno di Praso, e una mostra fotografica con tema lacqua. Sar interessante, infine, scoprire le nuove tipologie di ecocombustibili, nati dal legno, come il cippato e le caldaie che funzionano con esso, per non parlare dei macchinari agricoli, che ormai da anni fanno mostra di s in Ecofiera. In fiera verr allestita La Strada del Gusto, che consentir di assaporare la gastronomia delle Giudicarie attraverso men tipici, che verranno proposti nel padiglione ristorante in via Presanella.

Esposizione di piante, arredi rustici e abbigliamento tipico


TIONE. Anche questanno in Piazza Cesare Battisti vi sar un allestimento dedicato alle attivit boschive, tipiche della cultura valligiana. Oltre alle piante sar possibile vedere le diverse lavorazioni del legno, per passare dai tronchi ai prodotti finiti: panche, arredi rustici tipici della montagna; ma anche il legno che diventa arte attraverso la scultura. Per non parlare dei lavori, come lo sfalcio dei prati, che sono propri delleconomia delle valli.

la possibilit di gustare ed acquistare prelibatezze gastronomiche difficilmente reperibili nei consueti circuiti di vendita. Il salone del Gusto di Ecofiera 2012 cercher di creare un filo conduttore tra le varie risorse del territorio Trentino che, parten-

do dallofferta di prodotti enogastronomici di eccellenza, valorizzi anche gli aspetti naturalistici, ambientali, culturali, storici ed artistici legati alla zona di produzione del prodotto tipico. Per far ci, in questa edizione, presenzier un presidio Slow

Food, un'associazione internazionale no-profit, che conta 100 000 iscritti, volontari e sostenitori in 150 Paesi, 1500 Condotte le sedi locali - e una rete di 2000 comunit che praticano una produzione di cibo su piccola scala, sostenibile, di qualit.

Il secondo e terzo padiglione di Ecofiera 2012 ospiteranno, invece, il Salone della Bio-Edilizia, del Risparmio Energetico e dello Sviluppo Sostenibile che rappresenta uno dei settori pi interessanti del momento e con grandi novit. Quindi un degno e fortemente rappresentativo spazio a disposizione delle aziende presenti, molte anche locali. Una particolare attenzione sar quindi rivolta a tutte le nuove opportunit nel risparmio energetico, con espositori specializzati nella realizzazione di edifici a basso consumo, della produzione di energia elettrica con gli impianti fotovoltaici; degli impianti di riscaldamento e di condizionamento ad energia geotermica e delle rispettive esperienze sia in Italia che allestero; della

casa in legno come nuovo concetto di costruire ed abitare, le caldaie ad alto rendimento, la cogenerazione, nonch tutti gli aspetti legati alle nuove fonti di energia alternativa. Al fine di approfondire tale tematica si terr anche un convegno con la partecipazione dei massimi esperti locali improntato ad affrontare argomenti attuali come, appunto, il risparmio energetico. Naturalmente Ecofiera 2012 ospiter anche numerose aziende artigiane, industriali e commerciali che presenteranno le ultime novit del mercato: dai mezzi agricoli e per i giardinaggio, agli accessori per il tempo libero, vetture elettriche e tanto altro ancora. Novit del terzo padiglione sar la tematica abitativa: progettistica, arredamento, oggettistica, e nuovi materiali, tutto per una casa ecosostenibile.

GIOVED 4 OTTOBRE 2012 ALTO ADIGE

Weekend

VII

Art, larte donna Giovani under 30 espongono loro opere


Il progetto voluto dallassessorato alle pari opportunit mira a promuovere la creativit di giovani artiste locali
BOLZANO

Ogni mese fino a maggio 2013 le mostre personali saranno ospitate gratuitamente nei locali del caff e ristorante bio Aret in piazza Parrocchia
al liceo artistico della sua citt. Nata in Lituania, Guoda Taraskeviciute, vive e lavora a Bolzano. Specializzata nella pittura ad olio ed acquerello, i temi che predilige affrontare nei suoi quadri riguardano la natura, la salute e gli stili di vita. Emanuela Laurenti diplomata al liceo pedagogico artistico di Bolzano. Trasferitasi a Roma, si laureata alla Rome University of Fine Arts. La fotografia si legge sul suo profilo facebook - ti impone un modo diverso di percepire il mondo. Ti porta a prestare maggiore attenzione alle piccole cose, noti relazioni tra gli elementi che prima nemmeno intuivi. E ti fa battere forte forte il cuore. Fin da piccola ho sempre avuto una grande passione per le fotografie e per le macchine fotografiche. Durante le gite scolastiche alle elementari andavo sempre in giro con la mia Kodak usa e getta a cercare il particolare, quel qualcosa che andasse oltre la comune percezione delle cose. La mia prima fotografia artistica la scattai a 10 anni: un mazzetto di fiorellini bianchi appena sbocciati vicino alle radici di un enorme albero nel cuore della Valle della Primavera, nei pressi di Bolzano.

Dalla collaborazione tra l'assessorato alle Pari Opportunit del Comune di Bolzano e il Bar& caffe ristorante bio Aret nato un nuovo progetto per sostenere e promuovere la creativit delle giovani artiste locali: "ART donna. Ogni mese, fino a maggio 2013, viene ospitata gratuitamente in questi locali una mostra personale delle artiste under 30 che hanno aderito a questa proposta; le giovani donne che hanno accettato la sfida e colto l'opportunit di rendere pubblici i propri lavori sono impegnate in varie espressioni artistiche dalla pittura, alla fotografia fino alle arti grafiche. Nel mese di giugno 2013 una mostra collettiva, con una selezione di opere di tutte le artiste coinvolte, concluder l'iniziativa. Lobiettivo della manifestazione offrire una chance concreta alle artiste per far cono-

Il caff ristorante Bio Aret in piazza Parrocchia

Guoda Taraskeviciute una delle artiste di Art , vive a Bolzano

scere al pubblico le proprie opere originali; l'intento dell' Assessorato quello di offrire alle giovani donne una piattaforma dove poter mostrare le loro opere promuovendo cos l'espressione artistica al femminile. "Un brillante esempio di come l'imprenditoria priva-

ta insieme alla cultura possono cooperare per promuovere l'arte e le tematiche di genere" ha commentato l'assessore comunale alle pari opportunit, Trincanato. Dopo lapertura della rassegna affidata alle pitture olio su tela di Arianna Burato che ha

concluso lesposizione al Bar& Caffe Aret in piazza Parrocchia, seguiranno le esposizioni di: Silvia Boscolo (18/10-28/10); Guoda Taraskeviciute (15/11-25/11); Emanuela Laurenti (13/12-23/12); Petra Caldonazzi (24/1-3/2); Lara Rasom (21/2-2/3); Maria Elena

Luciani (21/3-31/3); Giulia Milan (18/4-28/4); Elisa Grezzani (16/5-26/5). Il disegno la passione vitale per Silvia Boscolo di Bolzano, diplomata Maestra d'Arte in pittura all'Istituto statale d'Arte di Trento e una maturit in grafica e arti visive conseguita

LA RASSEGNA

Arte figurativa e simbolica in mostra


Esporranno anche le giovani Maria Elena Luciani ed Elisa Grezzani

Maria Elena Luciani vicino ad un suo lavoro

BOLZANO

Tra le artiste che partecipano al progetto c anche "ART donna", c anche Maria Elena Luciani. Nata a Bolzano nel 1987, inizia i primi studi artistici nel 2006 allAccademia di Belle Arti di Venezia frequentando il corso di pittura. Affascinata e sensibile agli animali selvatici, decide di renderli protagonisti del suo linguaggio figurativo. Si concentra su animali che le stanno particolarmente a cuore e che allo stesso tempo esercitano in lei un notevole fascino estetico. Dopo i primi esperimenti che mostrano enigmatici e sinuosi gatti e linci dallo sguardo spesso inquietante, su fondi prevalentemente grigi o monocromi, entrano in scena i grandi felini in

ambienti domestici e urbani, contesti poco ortodossi per animali come la tigre e il leone. Nel corso del 2009, dopo aver conseguito il diploma in pittura, comincia ad occuparsi di ritratti di persone che riproduce da fotografie eseguite da lei stessa in Egitto, dove rimane particolarmente colpita da quella cultura cos lontana dalla propria, dai colori e dai lineamenti caratteristici di quel popolo. Tra agosto e settembre 2011 tiene una mostra personale nuovamente alla Galleria dellAssociazione Artisti di Bolzano dal titolo Invasioni selvagge. A luglio di questanno, le opere della Luciani vengono esposte al pubblico del Grand Hotel di Alassio in una mostra

dal titolo Tra Umano e Animale. Da settembre 2012 alcune opere sono esposte presso la galleria Rossocinabro di Roma. Poi c Elisa Grezzani, classe 1986. Ha frequentato il liceo classico sperimentale in lingua tedesca a Bolzano ed iscritta all' Accademia di Belle Arti di Urbino, al corso di Pittura, dal 2007. Nelle mie opere utilizzo si legge nella sua biografia - simboli (dal greco sym-ballein, mettere insieme), che hanno il compito di mettere assieme un aspetto della cosa e il suo opposto. La potenza del simbolo risiede nella nostra anima come immagine primordiale ed per questo motivo che lo utilizzo per comunicare i contenuti della mia poetica.

VIII

Weekend

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

MODE & TENDENZE/2

MODE & TENDENZE/3

Alicia Keys fa camminare intonati


Reebok fa le scarpe alla cantante-pianista. Anzi, il contrario: Alicia Keys, cantante vincitrice di 14 Grammy Awards, ha ideato una collezione di sneaker per Reebok. Alicia Keys ha collaborato con il marchio di calzature sportive creando per lautunno - inverno 2012 - 2013 una serie customizzata, modificata in modo personale, di alcuni modelli classici delle sneaker Reebok. Sono nate cos le Freestyle Hi, Freestyle Double Bubble, Classic Nylon Slim e Princess, che propongono particolari come borchie o un disegno - ricamo della tastiera del pianoforte. La linea di Alicia Keys in Italia in vendita in esclusiva da Foot Locker. (al.p.)

Un tocco di colore alle scarpe classiche


Un po di colore allinverno? Una nota informale su scarpe classicissime, quasi un pizzico di follia? La soluzione c. Si tratta della creazione di Ben Hertz, che in realt non ha inventato nulla ma firma i lacci colorati Benjo's. La particolarit sta nel fatto che sono accessori per scarpe classiche. Realizzati in cotone cerato, sono un modo semplice per definire uno stile dai tratti distintivi. Che siano infilati su un paio di Oxford eleganti o sulle classiche Churchs, questi lacci colorati regalano a vecchie e nuove scarpe un tocco di raffinata originalit. I lacci colorati Benjo's sono in vendita in esclusiva sulla web boutique www.steveandco.com. (al.p.)

Lantipioggia ha messo su famiglia


Mode & tendenze/1. Levoluzione trendy del K-Way, resuscitato da BasicNet
di Alessio Pompanin
Intanto, il nome, o meglio la sua pronuncia, che tutti decliniamo in diverse modalit: chiuei, cauei, cappavai e via scioglilinguando. Il succo, per non sbagliarsi e farsi capire, sta in due cose: la descrizione, quel giubbottino di nylon antipioggia che pieghi e fai diventare un pacchettino, e poi il marchio, K-Way. Ecco qua, adesso ci siamo capiti, stiamo parlando di una delle rinascite che caratterizzano il mondo della moda. Rinascita e soprattutto riposizionamento, in termini di prestigio e di livello. Per capirci meglio: a inizio anni Settanta, quando il K-Way, nato nel decennio precedente, s diffuso in Italia, era davvero uno straccetto sintetico da tenere per lemergensere perfetto anche in autunno o inverno, con svariati tagli, insomma ha acquisito la dignit di un signor giubbotto. Sempre e comunque, come particolare rivelatore, con la cerniera bordata arancionero, un marchio di fabbrica. lontano quellanno 1965 quando, in una giornata di maltempo, a Parigi, il commerciante dabbigliamento Lon Claude Duhamel guarda la gente che passa infagottata, seccata dallavere una mano occupata a tenere lombrello, oggetto utilissimo ma... rompipalle. Ecco lidea, allora: creare un oggetto antipioggia da tenere sempre con s, ma che non sia n ombrello n impermeabile. Nasce cos una rivoluzionaria giacca leggera, perfettamente impermeabile, che col bel tempo si ripiega in una

Ecco il K-Way modello classico, leggero, ma in edizione multinazionale

Levoluzione decisamente modaiola e invernale, imbottita, del K-Way

za pioggia, allepoca quasi tutti se lo mettevano in vita, con quellelastico che era parte delle sue caratteristiche, ma insomma era quasi da sfigatelli.

Adesso, vedi come cambian le cose, diventato di tendenza, per non dire da fighetti, e si evoluto. Arriva cos in versione imbottita, o trapuntata, per es-

pratica tasca-marsupio e si lega intorno alla vita. Negli anni Settanta il K-Way vive il suo boom, poi si perde, finch nel 2004 entra nel portafoglio mar-

chi del Gruppo BasicNet, quello, per dirne solo uno, della Robe di Kappa. Ed il rilancio, come prodotto davvero fashion.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 4 OTTOBRE 2012 ALTO ADIGE

Merano

21

IN breve
Meranarena

Il record

Tornano i corsi di acquagymss


Riprendono i corsi di acquagym organizzati dall'As Merano sezione nuoto alla Meranarena. Giornate e fasce orarie: luned e mercoled ore 10-11 e 19-20, luned e gioved ore 20-21. Sono disponibili ancora alcuni posti per le sedute di hydrobike. Per info (0473 239032) il marted ore 18.10-19.10 o il venerd ore 15-16. Email: nuoto@asmerano.it. Iscrizioni anche presso la piscina stessa prima dell'inizio delle lezioni.
Per la terza et

Un solo ceppo per 300 metri E la vite pi antica del mondo

La veterinaria Petra Schnitzer mentre si prende cura di uno dei rettili del suo laboratorio

Ha una nuova casa il boa della val dEga, volevano ucciderlo


Il rettile stato adottato da un appassionato di Scena Le lastre mostrano fratture alla testa, forse bastonate
sibile che si sia procurato le lesioni incidentalmente durante la permanenza del bosco". Non raro imbattersi in un appassionato di rettili: ormai una moda piuttosto diffusa. Pi raro invece trovare una veterinaria che si sia specializzanda in questo settore. Dei serpenti Petra Schnitzer, trentenne di Tirolo, sta approfondendo la conoscenza. Ha studiato a Vienna, professionalmente si formata nella capitale austriaca dove ha lavorato in una clinica concentrandosi in ornitologia oltre che sui rettili. Ha lavorato pure in uno zoo a Tenerife. Ora sta completando la specializzazione. Cani e gatti sono i clienti classici del veterinario, ma i tempi cambiano: "Un animale domestico su tre, ormai, un rettile o un uccello". Fra l'altro Petra la veterinaria di Herpeton, l'associazione erpetologica altoatesina. Della quale fa parte anche Thomas Pfstl, il diciassettenne di Scena presso il quale ora alloggia il boa. Il serpente poi potuto tornare a prendere confidenza con la sua nuova dimora, messagli a disposizione dal giovane che nel suo personale rettilario vanta anche pitoni e vipere.

Conferenza Invecchiare Beness


Per il ciclo di conferenze organizzate dall'associazione Invecchiare Bene, questo pomeriggio (ore 17.30) al Circolo unificato di via Mainardo il dottor Renato Rigotti: parler di artrite reumatoide.
allauditorium Un momento della vendemmia di Versoaln. Sotto: un grappolo doc

PRISSIANO

La nuova stagione di Associnemass


Da venerd la nuova stagione di Associnema e Cineclub ospitata dall'auditorium di (via Wolf). Apre la proiezione di "Quasi amici" di Nakache e Toledano. Ore 20.30, replica (stessa ora) sabato.
Levento culturale

Mostra darte made in Meranoss


Venerd (ore 18) al Centro della cultura di via Cavour 1 la mostra "Tracce nello spazio": in esposizione opere di artisti locali. A cura dell'Istituto per la grafica d'arte. Apertura: marted-venerd ore 9-12 e 16-22.30, sabato 16-22.30.
il film

di Simone Facchini
SCENA

Check-up completo e poi via, verso la nuova casa. Il primo boa dei due rinvenuti di recente in val d'Ega ha trovato nuovo alloggio (e padrone) a Scena. Nel frattempo, dopo giornate all'addiaccio, le sue condizioni di salute sono state analizzate da cima a fondo. Se n' occupata Petra Schnitzer, veterinaria che da sei mesi lavora nella clinica Moser-Holzknecht, specializzanda in rettili. "Tutto sommato l'animale in buona forma", spiega. "Spesso capita che esemplari di questo genere, tenuti in cattivit, siano piuttosto sovrappeso". Il

nostro boa constrictor pesa circa 4 chilogrammi. "Ha alcune cicatrici sulla cute lungo la dorsale". Sono provocate, particolare piuttosto disgustoso, dai topolini che rifiuta come pasto. Al rettile stata effettuata una ecografia al fegato, gli sono stati curati dei parassiti, soprattutto stato sottoposto a un esame radiologico. Al momento del ritrovamento presentava lesioni in bocca, ora rimarginate. Si anche ipotizzato che chi pensava di disfarsene avesse voluto prima tramortirlo. "Non escluso. Tuttavia il boa un animale tranquillo, non ne vedo la necessit. E per sferrargli un colpo letale non serve particolare forza. E' pos-

La comunit ebraica sul grande schermo


ss Questa sera (ore 19.30) al Touriseum presso castel Trauttmansdorff, proiezione di "Shancharit, Mincha, Maariv - the Story of the Edelweiss" (in lingua inglese). Documentario di Amit Breuer sugli albergatori kosher, di Merano. Ingresso libero.

Team di vendemmiatori doc per la vite che, con i suoi 300 metri quadrati di estensione, viene sponsorizzata come la pi grande del mondo. Un unico ceppo e una trama di foglie incredibile, all' ombra di castel Katzenzungen a Prissiano. La locale associazione turistica, assieme alla propriet del maniero e ai Giardini di Castel Trauttmansdorff, nel 2006 ne hanno assunto la paternit e la reputano con poco margine di errore la pi antica del mondo. La sua et stimata in 350 anni, ha passato indenne la filossera. E ancora oggi, forse questo il dato pi incredibile, produce grappoli in quantit e qualit sufficiente per produrre il Versoaln, vino bianco che prende il nome dal vitigno autoctono. Klaus Platter, enologo ed ex direttore del Laimburg; Heike Platter, direttrice marketing dei Giardini Trauttmansdorff; Hannes Waldmller, direttore del consorzio per la tutela dei vini dellAlto Adige; Thomas Aichner, direttore della Merano Marketing (MGM): questi i nomi di quattro componenti del

team di vendemmiatori che si arrotolati le maniche per la raccolta. Una squadra radunata per valorizzare questo monumento naturale della cui esistenza molti altoatesini ne sono ancora all'oscuro. "Questa vite ha spiegato Klaus Platter - purtroppo oggi colpita dallapoplessia, che ha danneggiato gi 50 metri quadrati della sua superficie. Per questo per noi molto importante la conservazione di questa meraviglia della natura con tutti i mezzi che abbiamo a disposizione". Dalle uve vendemmiate, unite a quelle di altre viti circostanti (di 120 anni), ha origine una serie limitata di circa 300 bottiglie di un vino fruttato con riflessi verdognoli, delicato e con unaccentuata acidit. Magari non un mito enoico, ma che per peculiarit della sua origine ha tutte le carte in regola per catturare l'attenzione degli appassionati. Let della vite Versoaln, stabilita scientificamente nel 2004, di circa 350 anni. Unet simile stata stimata soltanto per una pianta in Slovenia. Il Versoaln del Katzenzungen invece coltivato su una pergola di castagno. (sim)

LA FOTONOTIZIA

IN pieno giorno

Auto fuori strada di notte a Scena

Furto con scasso in via Verdi Auto forzata per pochi euro
MERANO

s s Si spostato un po' troppo sul lato destro per rendere possibi-

le il passaggio dellauto che arrivava ed uscito di strada. Feriti i due anziani coniugi germanici. Soccorsi dalla Croce Bianca e portati all'ospedale Tappeiner dove sono stati entrambi ricoverati.

La cosa pi inquietante non nella gravit dellazione, ma per il fatto che sia successa in centro inpieno giorno. Si tratta dellatto vandalico e furto nel pomeriggio di domenica in via Verdi, zona residenziale a ridosso del centro storico cittadino. Una coppia di Bolzano, arrivata a Merano per farsi una passeggiata, ha parcheggiato la propria Golf appunto in via Verdi. Erano all'incirca le 15. I due bolzanini sono tormati a prendersi l'auto verso le 17.30 ed hanno trovato l'amara sor-

presa. I malviventi, in quelle due ore e mezza, avevano infranto il vetro posteriore sinistro impossessandosi del borsello che la coppia aveva lasciato, bene in vista, sul sedile posteriore dell'autovettura. Alla coppia bolzanina, preso atto del furto e del danneggiamento subiti, non rimasto altro da fare che presentare denuncia. IL danno subito non rilevante ma i due derubati lanciano un appello ai malviventi perch almeno restituiscano i documenti che, assieme a pochi soldi, erano all'interno del borsello.

s e-mail: valli@altoadige.it

Bressanone

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

22

s Indirizzo ViaVolta,10-Bolzano s Centralino 0471/904111 s Fax 0471/904295

s Abbonamenti 0471/904252 s Pubblicit 0471/307900+

Via Brigata Tridentina gli alpini si schierano


PENNE NERE LA CAMPAGNA
Le associazioni alzano la voce e avviano una raccolta di firme a sostegno Lintitolazione di una strada o una via era stata promessa dal sindaco
di Tiziana Campagnoli
BRESSANONE
Lapertura dellanno accademico al Seminario maggiore

studi teologici

Le associazioni combattentistiche e d'arma di Bressanone non si arrendono e, forti di oltre 350 iscritti, promuovono una raccolta di firme tra la popolazione per chiedere al sindaco Albert Puergstaller e alla sua giunta di accogliere la richiesta formulata nel lontano 2009 di intitolare una strada o una piazza alla Brigata Alpina Tridentina. E non importa se intanto il consiglio, dopo un lungo dibattito in seno alla maggioranza, ha optato per una pi generica via degli alpini. Le associazioni chiedono con forza un'intitolazione alla Brigata, lasciando libert di decisione alla giunta di sostituirla alla via degli alpini o, meglio ancora, di lasciare la via degli alpini e di intitolare una seconda strada alla Brigata. L'inizio della raccolta di firme stato annunciato ufficialmente ieri dal presidente dell'Unuci brissinese, generale Girolamo Scozzaro, dal capogruppo dell'Ana brissinese Carlo Alessandrini, dal presidenti dell'Ansi brissinese, Costantino Theodosiasis, alla presenza del presidente e del vice presidente provinciale dell'Ana Ferdinando Scafariello e Ruggero Galler. Da sabato inizieremo una raccolta di firme per chiedere al sindaco di intitolare una strada alla Brigata Alpina Tridentina ha spiegato Scozzaro La richiesta inoltrata dall'Ana provinciale nel 2009 rimasta inascoltata nonostante tante promesse pubbliche, ed ora, dopo tre anni, ci ritroviamo con una generica via degli alpini che nessuno ha mai chiesto. Chediamo, dunque, con forza che il Comune intitoli una strada alla Brigata, che per

Aperto lanno accademico al Seminario maggiore


BRESSANONE

Carlo Alessandrini (Ana), Girolamo Scozzaro (Unuci), Ferdinando Scafariello e Ruggero Galler (Ana provinciale)

In occasione dellapertura dellAnno Accademico dello Studio Teologico Accademico di Bressanone e del Seminario Maggiore, il giornalista Florian Kronbichler ha tenuto una relazione dal titolo: 50 anni dal Concilio. Riflessioni di un laico. Accanto al vescovo Ivo Muser, molti dei circa 120 studenti dello Studio Accademico Teologico, dei professori e del personale hanno preso parte alla giornata di apertura dellanno Accademico. Il preside don Paolo Renner, ha sottolineato la stretta collaborazione tra lo Studio e le Facolt teologiche di Padova, Trento e di

Innsbruck e ha citato come segno distintivo lo sforzo di ricercare i segni dei tempi per rileggerli alla luce del Vangelo. Il rettore del Seminario Maggiore, don Michele Tomasi, ha parlato dellimportanza dellAnno della Fede" e ha ricordato che lo Studio teologico accademico abilita a rispondere a chiunque chieda ragione della speranza che in noi. Il giornalista Florian Kronbichler ha esposto il proprio punto di vista sul Concilio Vaticano II, che si aperto 50 anni fa, in modo particolare su quali siano stati gli spunti che il Concilio Vaticano II ha suscitato nella Diocesi di Bolzano-Bressanone.

51 anni stata presente in citt operando per il bene comune e in favore della comunit, e ci aspettiamo che la nostra petizione venga firmata da tanti cittadini. Se alla fine della raccolta vedremo che saremo in pochi, allora ci faremo da parte. Ma se le firme saranno centinaia, migliaia allora le consegneremo al sindaco affinch accolga finalmente la nostra richiesta. La raccolta si terr sabato dalle 9.30 alle 12.30 in via Portici Maggiori e domenica dalle 9.30 alle 12.30 in piazza Duomo, ma proseguir fino a fine ottobre presso le sedi in piazza Duomo. A sostegno della raccolta di firme sceso in campo anche il consigliere provinciale del Pdl, Mauro Minniti che in una nota ha affermato di voler aderire alla raccolta promossa per la Brigata.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il risarcimento va in beneficenza
Chiusa, avevano bruciato il Tricolore e ora rimborsano gli alpini con 200 euro
CHIUSA

Il capogruppo Ana Roberto Lionello

Sono stati costretti a pagare un risarcimento di 200 euro per aver strappato diversi Tricolore in occasione dell'adunata degli alpini. Ora, quel risarcimento stato devoluto in beneficenza. Si concluso con un grande gesto di solidariet la vicenda che nello scorso maggio aveva scaturito una vera e propria caccia all'uomo da parte dei carabinieri di Chiusa. Due giovani vandali, durante una notte di maggio avevano rubato sei bandiere tricolori e divelto due cartelli di benvenu-

to per l'adunata degli alpini in centro citt a Chiusa. Stiamo parlando di un ventunenne e di un ventenne, entrambi del posto, che avevano cos voluto dimostrare il loro profondo odio verso gli alpini. Ne hanno strappate sei esposte in centro, gettandole poi nel vicino fiume Isarco. Non contenti, se la sono presa con due dei cartelloni di benvenuto agli alpini, danneggiandoli. Le loro gesta non sono per passate inosservate e i carabinieri li hanno presto individuati. Denunciati per vilipendio alla bandiera e danneggiamento, i

due hanno dovuto pagare un risarcimento di 200 euro. Il maresciallo dei carabinieri di Chiusa, Luca Sabetta ed i suoi uomini hanno fatto un egregio lavoro spiega Roberto Lionello capogruppo degli alpini di Chiusa Pochi giorni fa ho raggiunto gli uffici della stazione carabinieri presso la quale erano stati convocati anche i due ragazzi responsabili dell'odioso gesto: i due si sono scusati per l'accaduto ma saranno costretti a pagare una sanzione di 200 euro, soldi che verranno devoluti in beneficenza dal nostro gruppo. (fdv)

la protesta

film di qualita

La discarica sul marciapiede

Torna la Rassegna Cineclub gratis per studenti e anziani


BRESSANONE

s s Lo spettacolo indecoroso allinizio di via Etzel, vicino ai vari

contenitori di carta, vetro e lattine. I maleducati che non vogliono perdere tempo nel differenziare la spazzatura abbandonano tutto sul marciapiede e la gente protesta. (prinz)

Da 25 anni il Cineclub assicura una rassegna di film di qualit. Puntual torna anche questanno al Cinema Stella con delle novit interessanti: oltre llingresso gratuito per studenti sotto i 18 anni, anche gli anziani potranno godersi il grande schermo. Liniziativa infatti estesa anche agli iscritti del Club degli anziani. A loro basta presentare la relativa tessera di riconoscimento allingresso per poter accedere alle proiezioni senza pagare. Inoltre verranno distribuite la rivi-

sta Vivilcinema a cura della Fice (che sostiene la rassegna) e le schede filmografiche dei vari film che vengono programmati, in modo da consentire allo spettatore di capire meglio lo spettacolo. Il primo appuntamento per mercoled prossimo con la Bella addormentata di Marco Bellocchio, mentre la settimana successiva sar la volta di Il rosso e il blu di Giuseppe Piccioni. Gli spettacoli sono alle 18.30 e alle 20.30. Prezzi: 7 euro intero, 5 ridotto. Abbonamento per sei film a scelta 30 euro.

GIOVED 4 OTTOBRE 2012 ALTO ADIGE

Bressanone

23

Un fulmine manda in cenere un maso


Villandro, furioso incendio nella notte divora la casa di una famiglia. Stalla e animali salvati da cento pompieri
di Fabio De Villa
VILLANDRO

Un fulmine caduto durante un temporale potrebbe essere la causa del furioso incendio che laltra notte ha devastato il maso Partschiller in localit San Maurizio nel comune di Villandro. Ingentissimi i danni che superano il milione di euro ma che per fortuna non hanno provocato vittime fra gli abitanti del maso e gli animali della stalla. L'allarme scattato alle 1.30 di ieri notte e ci sono voluti solo pochi minuti per capire la gravit della situazione. Il centralino del 118 ha infatti allertato contemporaneamente ben quattro caserme dei vigili del fuoco della zona: Bressanone, Chiusa, Villandro e Barbiano per un totale di circa 100 uomini che si sono messi immediatamente all'opera indossando tute ignifughe ed autorespiratori. Non stato facile per raggiungere il maso Partschiller, sito in una zona un po' impervia e costituito da due strutture distinte: la stalla e l'abitazione principale, raggiungibili solo attraverso un stretta strada asfaltata e con numerosi tornanti. Sfortuna ha voluto che il rogo si concentrasse proprio sull'abitazione principale, distruggendo interamente e in pochi minuti il tetto e poco alla volta i piani sottostanti. Le fiamme si sono facilmente aperte dei varchi attraver-

Le fiamme si sono divorate il tetto del maso

Una squadra di pompieri ha attaccato le fiamme dallalto (fotoservizio Fabio De Villa)

so le vecchie travi in legno di cui era costituita quasi interamente la struttura agricola. Solo grazie al collegamento di una serie infinita di manichette stato possibile portare l'acqua necessaria per cominciare le lunghissime operazioni di spegnimento, durate fino a tarda mattinata. Due gruppi distinti dei vigili del fuoco hanno attaccato le fiamme

dal basso e dall'alto mentre un' unit della Croce Bianca era pronta ad intervenire per l'eventuale soccorso di persone intossicate. La famiglia che abitava il maso, con due bambini al seguito, riuscita ad allontanarsi in tempo prima che le fiamme potessero avvolgere completamente il tetto della struttura, rimanendo inermi davanti a questo

spettacolo di distruzione. Solo grazie ad un ottimo lavoro di squadra fra pompieri si riusciti a salvare la vicina stalla e gli animali in esso contenuti. Nulla da fare invece per il maso, reso totalmente inagibile non solo dal fuoco, ma anche dalle enormi quantit di acqua utilizzata per domare l'incendio.
RIPRODUZIONERISERVATA

Oltre cento pompieri hanno sfidato un rogo impressionante

AVVISI ECONOMICI
La PICCOLA PUBBLICIT si riceve presso la A. MANZONI - 39100 BOLZANO, Via Volta 10, tel. 0471 / 307900, fax 0471 / 976563 DITTA di Andriano cerca autisti referenziati patente C per betonpompa e per betoniera. Tschigg srl - Andriano. Tel. 335 - 6596346 / Tel. 0471/510148

38VT

PIAZZA VERDI
Ristrutturato, ampio tre stanze, cucina abitabile, doppi servizi, libero 285.000

BAULAND - Tel. 349 8478150

24ENNE Bolzano sud Valeria biondissima snella bellissima da morire coccolona per momenti indimenticabili 327.3112 397. 327 7338069 Bolzano Lili bellissima thailandese, dolce come il miele, fantasiosa, coccolona, indimenticabile, momenti piacevoli 347 2385558 a Bolzano stupenda venezuelana dolce, solare attraente, corpo statuario, incantevole per momenti indimenticabili 349 4373669 Bolzano centro bellissima italiana, completissima, tutto naturale per ogni esigenza, tutti i giorni. AAA Bolzano bellissima cubana 20enne deliziosa, seducente, prosperosa, bravissima, senza fretta no-stop 328 7488640. AA Bolzano, bella ragazza caraibica 20enne, sensuale, simpatica, molto brava per momenti indimenticabili. 345-7921982 AA Bolzano centro, spettacolare bionda corpo statuario, capelli lunghi, prosperosa, molto coccolona divertimento assicurato 331.4357 418. AA Bolzano favolosa ragazza 20enne thailandese prosperosa per farti sognare per momenti indimenticabili 389/2880497 A BOLZANO deliziosa fascino caraibico 23enne giocherellona travolgente peperoncino corpo mozzafiato indimenticabili emozioni. 339 8402132
ZR0K

A TRANS Bolzano bionda, 20enne, deliziosa, molto femminile, per momenti di vero relax, imperdibile, 366 4787424 BOLZANO bellissima bionda ungherese 1.70 snella corpo statuario, molto dolce e coccolona per momenti da sogno. 389 4791782 BOLZANO trans Kimora, bellissima mora sudamericana, 22enne, molto femminile, sensualissima, per momenti indimenticabili. 24/24, 329 6146718 BRUNICO 345 4228929 bellissima accompagnatrice italiana, capelli lunghi fisico da sogno, per momenti piacevoli. MERANO Waikiki affascinante, abbronzata, ragazza hawaiana dolce come il miele indimenticabile momenti rilassanti, naturali: 389.2310 534. TATIANA 388 8873402 bellissima panamense delicata prosperosa, bravissima, ti aspetta per momenti indimenticabilil, ambiente tranquillo TRANS Marcella fantasiosa bambola dolce come il miele ti far sognare tutti i giorni. 389 5325944 XIOMARA Bolzano sud 22enne, castana, stupenda modella molto paziente, carina, ti aspetto ambiente climatizzato 388.1756 511.

Tradito da un nodo
Lincidente alla palestra di roccia provocato da un errore

I responsabili Avs Peter Unterkofler e Ralf Preindl mostrano la causa dellincidente: un nodo fatto male (foto fdv)

ACQUISTIAMO conto terzi attivit industriali, artigianali, commerciali, turistiche, alberghiere, immobiliari, aziende agricole, bar. Clientela selezionata paga contanti. Business Service 02 29518014.

BRESSANONE

Per questa pubblicit rivolgersi a:

A. MANZONI & C. S.p.A.


BOLZANO Via Volta 10 - Tel. 0471 / 307900

22ENNE Bressanone veramente bella esegue dolci massaggi rilassanti: mercoled - gioved - venerd - solo su appuntamento 345.3152 039. BOLZANO stupenda italiana di Roma per massaggi speciali rilassanti coinvolgenti e indimenticabili. Solo diurno 327.8554 845. MASSAGGI ORIENTALI per il tuo benessere psico - fisico, aperto tutti i giorni. Tel. 327 78 71 018

Un errore, o meglio, una palese disattenzione stata la causa che nella serata di marted ha portato alla caduta di un giovane pusterese presso la nuova palestra di roccia. Un volo di circa 10 metri attutito in parte dai tappeti di protezione di cui la struttura dotata ma che non ha comunque evitato allo sfortunato A.B. trentenne di Gais di procurarsi diverse fratture ai piedi e alle caviglie. Le sue condizioni sono gravi ed il giovane arrampicatore ne avr per diversi mesi. A causare l'incidente un nodo di sicurezza ad 8 fatto male e non controllato con la dovuta attenzione. Una volta salito e raggiunto il punto pi alto della struttura, sita a 12 metri di altezza, il giovane ha cominciato la discesa, ma qualcosa andato storto. Nemmeno il tem-

Bova (Fli): Chiarire dinamica e colpe


BRESSANONE - Bisogna chiarire con sicurezza la dinamica dellinfortunio, certo che, a quattro mesi dallapertura e con tutti i soldi che costata, la palestra di roccia cittadina non pu registrare episodi di questo genere: a dirlo Antonio Bova, consigliere comunale di Fli, dopo aver appreso dellincidente accaduto laltroieri nella palestra di roccia brissinese. Fondamentale - riprende lesponente di Futuro e Libert - sar chiarire le responsabilit di quanto accaduto, e se consola il fatto che nel frattempo le condizioni del ragazzo ferito siano migliorate, rimane gravissimo e inaccettabile quello che accaduto. Se ci sono luoghi dove la pratica di una disciplina deve avvenire in tutta sicurezza, sono proprio le palestre di roccia. Pare che per la Vertikale, nonostante i soldi che costata, non sia cos. (fdv)

po di rendersene conto ed il nodo di sicurezza dell'imbracatura si sciolto, facendo cadere il 30enne nel vuoto. Fortuna ha voluto che il suo partner, vedendolo cadere, lo ha istintivamente spinto in avanti, evitandogli il peggio. Ferito

e dolorante, il giovane stato soccorso per primo da un primario del nosocomio brissinese che si trovava per caso nella struttura. Immobilizzato su di una barella stato trasportato allospedale di Bressanone. (fdv)

24

Pusteria y Gardena y Badia

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

GARDENA E BADIA

Urz: No alle scuole ladine nellIntendenza tedesca


GARDENA E BADIA

Inoltrandosi nel tema dellautonomia delle istituzioni didattiche e formative delle localit ladine, il consigliere regionale di Fli Alessando Urz ribadisce il suo no a forzati accorpamenti di scuole ladine allIntendenza scolastica in lingua tedesca. E il caso delle scuole di musica della val Gardena e della val Badia di cui la Giunta provinciale ha deliberato laccorpamento amministrativo allIntendenza scolastica tedesca pur in presenza di una naturale e gi esistente collocazione negli ambiti dellIntendenza scolastica ladina. Il provvedimento, ritenuto fortemente in contrasto col principio dellautonomia delle istituzioni didattiche e formative dei gruppi linguistici, stato giudicato severamante dai diIl triste panorama dopo una notte di vandalismi da esagerazioni alcoliche: ora a Brunico si sceglie la linea dura, con larrivo di telecamere

rettori delle istituzioni scolastiche delle due vallate mentre sul piano politico il consigliere Alessandro Urz ha interrogato la Giunta per sapere: come venga giustificata la delibera assunta e se non si ritenga che anche una razionalizzazione delle spese non possa sacrificare il principio dellautonomia dei gruppi linguistici in un settore delicato come la formazione; come si giudichi il fatto che le istituzioni scolastiche delle valli Badia e Gardena abbiano espresso giudizio negativo sulla decisione di Giunta e se non si ritenga che tali delibere debbano essere assunte con lintesa delle realt interessate. Il consigliere infine chiede: se non si ritenga doveroso ricostituire la logica collocazione delle scuole di musica ladine nellIntendenza scolastica ladina. (adp)

Vandali a Brunico ecco le telecamere


Linea dura del Comune per bloccare il degrado notturno Chiesta anche la collaborazione dei cittadini: chi vede, parli
di Aldo De Pellegrin
BRUNICO

Verso la met di settembre, esasperato dal fatto che a Brunico continui a non passare un fine settimana senza il rinnovarsi di nuovi atti vandalici ai danni di edifici, fiori, lampioni, vetrine dei negozi e strutture comunali, il vicesindaco Renato Stancher rese pubblica la sua protesta. Era una richiesta al sindaco Christian Tschurtschenthaler e al comando della polizia urbana in cui, constatando a malincuore il fallimento di tutte le iniziative di collo-

quio con i giovani, chiedeva un approfondito esame del problema in giunta comunale con ladozione di provvedimenti decisi. Provvedimenti in grado di dare risposte pi efficaci alla richiesta di rispetto del vivere civile. Non stata evidentemente solo questa iniziativa, ma anche la constatazione da parte di tutta la giunta comunale dellurgenza di decisioni ormai da prendere, che ha fatto in modo che il problema venisse trattato nella riunione dellaltro giorno. Al termine la giunta ha espresso tutto il suo disagio per gli atti

vandalici annunciando misure drastiche. Cos, quello che poco tempo fa era stato considerato lultimo rimedio praticabile diventer realt: la messa in uso di telecamere contro vandalismi ripetuti a oltranza. Purtroppo le diverse iniziative promosse in passato - afferma il sindaco Tschurtschenthaler nel comunicato con cui annuncia i provvedimenti - sia in collaborazione con la polizia municipale che con le rappresentanze giovanili, si sono dimostrate inutili. Ogni fine settimana assistiamo alla trasformazione della citt in un

campo di battaglia, causato da certi giovani violenti e spesso alcolizzati che con questi atti offendono altri giovani che si comportano i modo rispettoso e normale. Lamministrazione comunale non pu e non vuole - rincara il vicesindaco Stancher - essere testimone passiva del vandalismo nei fine settimana ed essere solo costretta a rimediare ai danni. Alla fine la collettivit a pagare il prezzo. Per questo in futuro in diversi punti della citt saranno installate telecamere per identificare i responsabili e costringerli a rendersi conto dei loro comportamenti. La giunta chiude la nota con un appello agli autori dei vandalismi: La citt che danneggiate anche vostra! E qui che vivete, qui che andate a scuola, qui che avete i vostri amici e conoscenti e ne sfruttate le numerose possibilit che vi sono offerte. Siete quindi invitati a considerarla una parte di voi e a trattarla con rispetto!. E prega i cittadini di rivolgersi alla polizia municipale se possono fornire informazioni sugli autori dei gesti vandalici.
RIPRODUZIONE RISERVATA

dobbiaco

Imu, prima casa agevolata alloggi sfitti bastonati


DOBBIACO

Oltre a trattare largomento del referendum per la circonvallazione del paese, fissato al 25 novembre, la lunga seduta del recentissimo consiglio comunale di Dobbiaco si occupata anche di un altro tema scottante e generale: il regolamento dellImu e lapprovazione delle aliquote proposte dalla Giunta in merito allapplicazione della nuova Imposta municipale unica. Anche se la tassa (retroattiva da gennaio 2012) finisce per gravare pesantemente sulle aziende e sulle categorie imprenditoriali in generale, il tema di interesse per la grande maggioranza dei cittadini riguardava naturalmente il reintrodotto esborso per la prima casa che il consiglio comunale ha contenuto nei limiti del minimo possibile previsto dalla

legge, cio al 4 per mille, aumentando inoltre a 260 euro, una delle agevolazioni fra le pi alte in Pusteria, la detrazione ammessa. A Dobbiaco le seconde case e le abitazioni sfitte verranno invece tassate al 10,6 per mille mentre gli alberghi e gli affittacamere pagheranno allImu il 7,6 per mille della rendita catastale rivalutata con lesclusione degli alloggi di servizio, fra i quali ricadono normalmente anche quelli in uso al proprietario ed alla sua famiglia, che sono tassati al 6 per mille. I masi, i terreni, le aziende agricole e le cooperative agricole di lavorazione dei prodotti, fra le quali ricade in pratica anche la latteria sociale Mondo Latte, di grande interesse per Dobbiaco, godranno invece della tassazione di favore al 2 per mille. (adp)
RIPRODUZIONE RISERVATA

BRUNICO

Gran festa per il 60della Leitner


Il sindaco ha sottolineato il valore dellazienda per la realt locale
BRUNICO

Albergo storico nuovo responsabile Val Pusteria, avvicendamento oggi si svela il vincitore 2012 in Cassa di Risparmio
BRAIES

Linaugurazione della nuova ala dello stabilimento di San Giorgio di Brunico, con area espositiva, uffici direzionali e del reparto progettazione oltre alle sale riunioni e di accoglienza per clienti e fornitori, ha fornito loccasione al gruppo aziendale Leitner di celebrare al meglio la festa dei 60 anni di fondazione. Alla festa, laltro giorno, ha partecipato lintero mondo politico e imprenditoriale di Brunico oltre a clienti e fornitori giunti da tutto il nord Italia. Lazienda che si occupa di impianti elettrici e di energie rinnovabili, con particolare attenzione al fotovoltaico, ha ormai piantato delle solide radici, grazie al consistente contributo degli oltre 150 dipendenti che il gruppo ormai occupa. una bella cosa - ha affermato il sindaco Tschurtschenthaler portando allazienda il saluto della municipalit - che

Il sindaco e lassessore provinciale Berger con la famiglia Leitner (f.ADP)

in tempi di crisi si operino investimenti di questa portata. E un segno della consapevolezza e della forza del lavoro e delle idee che la Leitner, che ha unimportante presenza anche nel mondo dello sport cittadino, porta avanti fin dalla fondazione, ha concluso il

primo cittadino, regalando allazienda, ma in particolare alla signora Leitner, madre e nonna degli attuali titolari, la copia dellimmagine della prima officina aperta in passeggiata Tielt e conservata in municipio. (adp)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Si sta per svelare chi otterr questanno un importante riconoscimento in termini di valorizzazione del patrimonio alberghiero locale. Infatti la Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano, lUfficio provinciale tutela beni culturali e lAssociazione albergatori e ristoratori altoatesini (Hgv) stamattina alle ore 10.30 in una conferenza stampa allHotel Lago di Braies, comunicheranno il nome del vincitore della settima edizione del concorso Lalbergo storico dellanno in provincia di Bolzano. Il concorso, che intende sensibilizzare esteticamente i proprietari e gestori di alberghi o ristoranti storici nonch richiamare pubblicamente lattenzione sulla conservazione e manutenzione dei manufatti storici, uno strumento importante per indirizzare opportunamente la cultura edilizia locale. (adp)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Da sinistra Christian Mazzier e Klaus Oberhollenzer

VAL PUSTERIA

Christian Mazzier il nuovo responsabile del mercato Val Pusteria della Cassa di risparmio. Subentra a Klaus Oberhollenzer, che stato destinato ad un nuovo e importante incarico presso la Direzione generale quale responsabile coordinamento business banking. Da parte sua Christian Mazzier, sino ad ora responsabile business banking

per i mercati della citt di Bolzano, assume da adesso lincarico di responsabile dellimportante mercato dellintera val Pusteria. Christian Mazzier in forza alla Cassa di Risparmio dal gennaio 2000, quale addetto crediti presso la sede di Bolzano. Dal 2003 al 2010 divenuto consulente corporate e dal 2011 stato responsabile coordinamento business banking per i mercati cittadini. (adp)

GIOVED 4 OTTOBRE 2012 ALTO ADIGE

Radio e Televisione
Film & Telefilm di oggi

25

Programmi di oggi

I fatti vostri
I principali fatti di attualit, con ospiti in studio e collegamenti dalle citt italiane. Tornano con le loro rubriche Antonio Lubrano e Luciano Onder. Conduce Giancarlo Magalli con Adriana Volpe.
RAI 2, ORE 11.00

Agor
Il talk-show della mattina a cura di Andrea Vianello, che modera il dibattito in studio sulla notizia di attualit del giorno. Oltre alle analisi degli esperti, spazio alle opinioni dei cittadini comuni.
RAI 3, ORE 8.00

Affari tuoi
I 20 concorrenti, rappresentanti delle diverse regioni dItalia, si sfidano nel difficile percorso alla ricerca dei pacchi pi ricchi, minato anche dalle insidiose proposte del "Dottore" Max Novaresi.
RAI 1, ORE 20.30

About a Boy Un ragazzo

The closer
Dulcis in fundo - E il giorno del suo quarantesimo compleanno, ma Brenda vede ben presto sfumare la prospettiva di una romantica cena, quando viene avvertita di un omicidio...
RETE 4, ORE 23.20

Fringe
Mezzanotte - Una bella donna adesca uomini in un locale per poi nutrirsi del loro liquido spinale. Il motivo dell'insaziabile fame della donna un virus, un'evoluzione della sifilide.
ITALIA 1, ORE 15.00

Uefa Europa League: PSV Eindhoven - Napoli


I ragazzi di mister Mazzari sono partiti con il piede giusto battendo in casa per 4-0 lAik Solna. Questa sera i partenopei dovranno vedersela contro i campioni olandesi del PSV.
ITALIA 1, ORE 20.20

Will, un ricco trentenne irresponsabile, si inventa un figlio immaginario per abbordare le donne. Poi fa amicizia con Marcus, dodicenne, con problemi scolastici...
CANALE 5, ORE 23.40

RAI 1
6.00 EuroNews News 6.10 UnoMattina Caff Rubrica 6.30 TG1 News 6.45 UnoMattina Contenitore 9.30 TG1 Flash News 9.35 Che tempo fa Meteo 10.15 Visita Pastorale e Santa Messa presieduta da Benedetto XVI in occasione dei 50 anni del viaggio a Loreto di Giovanni XXIII Evento religioso 12.00 La prova del cuoco Rubrica culinaria. Condotto da Antonella Clerici 13.30 TG1 News 14.00 TG1 Economia Rubrica 14.10 Verdetto finale Cause giuridiche. Condotto da Veronica Maya 15.15 La vita in diretta Talk show 16.50 TG Parlamento Rubrica 17.00 TG1 News 17.10 Che tempo fa Meteo 18.50 Leredit Gioco. Condotto da Carlo Conti 20.00 TG1 News 20.30 Affari tuoi Gioco

RAI 2
6.40 Cartoon Flakes Cartoni animati 8.15 Il nostro amico Charly Telefilm (1995) 9.40 Sabrina vita da strega Telefilm (1996) 10.00 TG2 Insieme Rubrica 11.00 I fatti vostri Contenitore 13.00 TG2 Giorno News 13.30 TG2 Costume e Societ Rubrica 13.50 TG2 Medicina 33 Rubrica 14.00 Pechino Espresso Reality 14.05 Parliamone in famiglia Talk show. Conduce Lorena Bianchetti 16.15 La signora del West Telefilm (1993) 17.00 Dance! La forza della passione Telefilm (2011) 17.45 TG2 Flash L.I.S. News 17.50 Rai TG Sport News 18.15 TG2 News 18.45 Cold Case Telefilm (2003) 19.35 Squadra Speciale Cobra 11 Telefilm (1996) 20.25 Estrazioni del lotto Evento 20.30 TG2 News

RAI 3
6.30 Il caff di Corradino Mineo Rubrica 7.00 TGR Buongiorno News 8.00 Agor Attualit 10.00 Spaziolibero Rubrica 10.10 La Storia siamo noi Documentario 11.00 Codice a barre Attualit 12.00 TG3 - Rai Sport Notizie News 12.25 TG3 Fuori TG Rubrica 12.45 Le storie - Diario italiano Rubrica 13.10 La strada per la felicit Soap (2005) 14.00 TG Regione News 14.20 TG3 News 14.50 TGR Piazza Affari Rubrica 14.55 TG3 Flash L.I.S. News 15.00 La casa nella prateria Telefilm (1974) 15.50 Cose dellaltro Geo Documentario. Condotto da Massimiliano Ossini 17.40 Geo & Geo Documentario 19.00 TG3 News 19.30 TG Regione News 20.00 Blob Rubrica 20.10 Comiche allitaliana Sitcom 20.35 Un posto al sole Soap (1996)

RETE 4
6.50 Magnum P.I. Telefilm (1980) 7.45 Pacific Blue Telefilm (1996) 8.40 Hunter Telefilm (1984) 9.50 Carabinieri Telefilm (2002) 10.50 Ricette di famiglia Rubrica culinaria 11.30 TG4 News 11.55 Meteo Meteo 12.00 Detective in corsia Telefilm (1993) 12.55 La signora in giallo Telefilm (1984) 14.00 TG4 News 14.35 Meteo Meteo 14.45 Lo sportello di Forum Cause giuridiche 15.30 Hamburg distretto 21 Telefilm (2007) 16.35 Ieri e oggi in Tv Show 16.45 Il bisbetico domato Film/Commedia (Italia 1980) Di Castellano & Pipolo. Con Adriano Celentano, Ornella Muti 18.55 TG4 News 19.30 Meteo Meteo 19.45 Tempesta damore Soap (2005) 20.40 Walker Texas Ranger Telefilm (1993)

CANALE 5
6.00 7.55 7.57 7.58 8.00 8.40 8.50 10.00 10.03 11.00 13.00 13.39 13.40 14.10 Prima Pagina News Traffico News Meteo 5 Meteo Borse e monete News TG5 - Mattina News La telefonata di Belpietro Attualit Mattino Cinque Contenitore TG5 - ore 10 News Mattino Cinque Contenitore Forum Cause giuridiche TG5 News Meteo 5 Meteo Beautiful Soap (1987) CentoVetrine Soap (2001) Con Roberto Alpi, Raffaello Balzo, Jgor Barbazza Uomini e Donne Talk show Pomeriggio Cinque Contenitore TG5 minuti News Pomeriggio Cinque Contenitore Avanti un altro! Gioco TG5 News Meteo 5 Meteo Striscia la notizia La voce dellinsolvenza Satirico

ITALIA 1
6.40 Picchiarello Cartoni animati 6.55 Pokemon Cartoni 7.25 Dragon Ball Cartoni 7.55 Georgie Cartoni animati 8.20 Heidi Cartoni animati 8.45 ER - Medici in prima linea Telefilm (1994) 10.35 Greys Anatomy Telefilm (2005) 12.25 Studio Aperto News 12.58 Meteo Meteo 13.00 Sport Mediaset Rubrica 13.40 Futurama Cartoni

LA 7
6.00 6.55 7.00 7.30 7.50 9.55 TG La7 Meteo News Movie Flash Anteprima Omnibus Attualit TG La7 News Omnibus Attualit Coffee Break Talk show. Conduce Tiziana Panella Laria che tira Talk show. Conduce Myrta Merlino Ti ci porto io... in cucina con Vissani Rubrica culinaria I men di Benedetta Rubrica culinaria. Condotto da Benedetta Parodi TG La7 News Cristina Parodi Live Attualit Movie Flash Anteprima Il commissario Cordier Telefilm (1992) Cristina Parodi Cover Attualit I men di Benedetta Rubrica culinaria G Day Show. Conduce Geppi Cucciari TG La7 News Otto e mezzo Attualit. Conduce Lilli Gruber

DEEJAY TV
9.30 10.00 12.00 13.30 14.00 14.20 15.00 16.00 17.00 18.00 19.00 20.00 20.20 21.00 21.30 22.30 23.30 Deejay Hits Musicale Deejay chiama Italia Deejay Hits Musicale Fuori frigo Show Lorem ipsum Rubrica Via Massena 2 Sitcom The flow Musicale Popcake Musicale Deejay Hits Musicale Felicity Telefilm (1998) Le nove vite di Chloe King Telefilm (2011) Lorem ipsum Rubrica Via Massena 2 Sitcom Fuori frigo Show Lincoln Heights Telefilm (2007) Deejay chiama Italia Fuori frigo Show

11.05

12.20

14.45 16.20 18.00 18.05 18.50 20.00 20.39 20.40

Il chip delle emozioni - In un momento di rabbia Bender,sempre pi insensibile,scarica Mordicchio nel gabinetto e Farnsworth gli impianta un chip per fargli provare le emozioni umane.
14.10 14.35 15.00 16.00 16.50 17.45 18.30 19.18 19.20 I Simpson Cartoni Dragon Ball GT Cartoni Fringe Telefilm (2008) Smallville Telefilm (2001) Merlin Telefilm (2008) Trasformat Gioco Studio Aperto News Meteo Meteo C.S.I. - Scena del crimine Telefilm (2000)

12.30

13.30 14.05 15.50 15.55 17.55 18.25 19.20 20.00 20.30

GIALLO
8.50 9.50 10.45 11.35 12.30 13.15 15.50 16.40 17.35 18.30 19.20 20.10 21.00 22.40 0.15 Matlock Telefilm (1986) Ironside Telefilm (1967) Crossing Jordan Telefilm Giudice Amy Telefilm Mr. & Mrs. Smith Telefilm (1996) Blind justice Telefilm Medical Investigation Telefilm (2004) Matlock Telefilm (1986) Ellery Queen Telefilm Quincy Telefilm (1976) Giudice Amy Telefilm Crossing Jordan Telefilm Shark - Giustizia a tutti i costi Telefilm (2006) Codice Matrix Telefilm Law & Order - I due volti della giustizia Telefilm

21.10
Il commissario Nardone
MINISERIE (2011) Con Sergio

21.05
Pechino Express
REALITY Conduce Emanuele

21.05
Boss
TELEFILM (USA 2011) Con

21.20
The mentalist
TELEFILM (2008)

21.10
Lo show dei record
SHOW Oltre 100 esibizioni di

20.20
Uefa Europa League: PSV Eindhoven - Napoli
SPORT/CALCIO Difficile trasferta

21.10
Piazzapulita
ATTUALIT Corrado Formigli conduce lapprofondimento di La7 sui principali temi di politica, economia, societ.

Assisi,Anna Safroncik, Stefano Dionisi, Giorgia Surina, Ludovico Vitrano. 23.20 Porta a Porta Attualit. Conduce Bruno Vespa 0.55 TG1 Notte News 1.25 Che tempo fa Meteo 1.30 Sottovoce Talk show. Con Gigi Marzullo 2.00 RaiEdu In Italia Rubrica 2.35 Mille e una notte Documenti Documenti 4.50 Da Da Da Show 5.40 EuroNews News

Filiberto. Le coppie di concorrenti viaggiano con soli due euro al giorno in tasca. 23.10 TG2 News 23.25 WikItaly Satirico. Con Enrico Bertolino e Miriam Leone 0.35 TG Parlamento Rubrica 0.45 Close to home Telefilm (2005) 1.25 Meteo 2 Meteo 1.30 I tre investigatori e il castello del terrore Avventura (Ger 2009)

Kelsey Grammer, Kathleen Robertson, Martin Donovan. 23.00 La Grande Storia Documentario 0.00 TG3 Linea Notte Attualit 0.10 TG Regione News 0.20 TG3 Linea Notte Attualit 1.00 Meteo 3 Meteo 1.05 Scrittori per un anno Rubrica 1.25 La Musica di RaiTre Musicale

Con Simon Baker, Robin Tunney,Tim Kang, Owain Yeoman,Amanda Righetti. 23.20 The closer Telefilm (2005) 1.15 LItalia che funziona Inchieste. Conduce Xenia Tchoumitcheva 1.30 TG4 Night News News 1.50 Cantiamo insieme Musicale 2.20 La montagna del Dio cannibale Avventura (Italia 1978)

uomini e donne pronti a entrare nel Guinness World Records. Conduce Teo Mammucari. 23.40 About a Boy - Un ragazzo Film/Commedia (USA/UK/Fra 2002) Con Hugh Grant, Nicholas Hoult, Sharon Small, Toni Collette, Madison Cook 1.30 TG5 - Notte News 2.00 Meteo 5 Meteo 2.01 Striscia la notizia Satirico

per gli azzurri sul campo del PSV. 23.05 UEFA Europa League Speciale Rubrica sportiva 1.00 Speciale - La Scimmia Show 1.05 Nip/Tuck Telefilm (USA 2003) 1.55 Rescue me Telefilm (2004) Con Denis Leary, Mike Lombardi, Steven Pasquale

23.45 0.50 0.55 1.00

Omnibus Notte Attualit TG La7 News Movie Flash Anteprima G Day Show. Conduce Geppi Cucciari 1.40 Otto e mezzo Attualit. Conduce Lilli Gruber 2.20 Omnibus Attualit 4.20 Coffee Break Talk show. Conduce Tiziana Panella

FOCUS
8.00 8.50 9.45 10.35 11.00 11.50 12.40 13.30 14.20 15.15 16.55 17.20 18.20 19.15 20.05 21.00 22.40 0.25 Bella scoperta! Demolition dinasty Big! Documentario Fatti a fette Bella scoperta! Demolition dinasty Gli eroi del ghiaccio Himalaya WWII - Gli archivi ritrovati La Terra dopo luomo Enigmi alieni Intersections Ti spezzo in due Megadisastri Bella scoperta! Demolition dinasty Le strade della paura Enigmi alieni Megadisastri

RADIO UNO
8.30 Ben fatto 9.00 GR1 9.05 Radio anchio Sport 10.00 GR1 10.10 Questione di Borsa 10.35 Start, la notizia non pu attendere 11.30 GR1 11.40 Pronto, salute 12.00 Come vanno gli affari 12.10 GR Regione 12.35 La radio ne parla 13.00 GR1 13.25 A tutto campo 13.35 Attenti a Pupo 14.00 GR1 14.05 Con parole mie 14.45 Il ComuniCattivo 15.00 GR1 15.05 Gian Variet 15.35 Baobab 17.55 Zona Cesarini 23.00 GR1 23.00 GR1 23.10 Demo 23.25 Uomini e camion 23.40 Prima di domani 0.00 Il giornale della mezzanotte 1.05 La notte di Radio1

RADIO DUE
6.00 Caterpillar 7.20 SuperMax 7.30 GR2 7.50 GR Sport 8.00 Il ruggito del coniglio 10.00 Chiambretti ore 10 11.00 SuperMax 12.30 GR2 12.50 GR Sport 13.00 28 minuti 13.30 GR2 13.35Almanacco 610 13.40 Un giorno da pecora 15.00 Ottovolante 16.00 Brave ragazze 17.00 610 (sei uno zero) 18.00 Caterpillar 19.30 GR2 19.45 GR Sport 19.50 Twitandshout 19.55 Decanter 21.00 Moby Dick 22.30 GR2 22.40 Rai Tunes 0.00 Effetto Notte 2.00 Juke Boxe allidrogeno 5.00 Twilight

RADIO TRE
6.00 Qui comincia 6.45 GR3 6.50 Radio3 Mondo 7.15 Prima Pagina 8.45 GR3 9.00 Pagina 3 9.30 Primo movimento 10.00 Tutta la citt ne parla 11.00 Radio3 Scienza 11.30 Radio3 Mondo 12.00 Il Concerto del Mattino 13.00 La Barcaccia. Lopera lirica in variet 13.45 GR3 14.00 Wikiradio 14.30 Alza il volume 15.00 Fahrenheit. I libri e le idee 18.00 Sei gradi. Una musica dopo laltra 18.45 GR3 19.00 Hollywood Party 19.45 Tre soldi 20.05 Radio3 Suite 0.00 Battiti 1.30Ad alta voce 2.00 Notte Classica

RADIO DEEJAY
6.00 Deejay 6 tu 7.00 Chiamate Roma Triuno Triuno 9.00 FM 10.00 Deejay chiama Italia 12.00The network 13.00 Ciao Belli 14.00Asganaway 15.30Tropical Pizza 17.00 Pinocchio 18.30 Rossi di sera 20.00 Ciao Belli 21.00 Mauro e Andrea 23.00 Dee Notte 1.00 Deejay Podcast 4.00 Deejay chiama Italia

RADIO CAPITAL
6.00 Capital All News 8.15 Lateral 9.00 Il Geco 10.00 Ladies & Capital 10.00 Ladies in the World 12.00 Capital in the world 13.00Your song 14.00 Master Mixo 16.00 Disco Match 17.00 Non c duo senza te 19.00 TG Zero 20.00 Vibe 21.00 Whatever 22.00 Alta infedelt 23.00 Sentieri Notturni 0.00 Maryland 1.00 Capital Gold 5.00 TG Zero

RADIO M2O
6.00 Musica allo stato puro 14.00 Musica allo stato puro 21.00 M2O Summer Party 0.00 To the club 0.00 WonderBeat 1.00 To the club 2.00 To the club 4.00 Soundzrise: i suoni dellalba

RADIO

A cura di Italia Media

www.italiamedia.it

SKY CINEMA 1 RAI SENDER BOZEN


8.45 Paranormal Activity 3 07:29 Tg Buongiorno Regione Film/Horror 14:00 Tg Regione (USA 2011) 19:34 Tgsingle a nozze10.15 2 Regione 19:55 Trail Wedding crashers 20:00 Tagesschau Commedia Das 20:21 Pluspunkt - (USA 2005) 12.15 Verbrauchermagazin Maga Martina 2 20:31 Paladina - Scenar : ert y Viaggio in Ladinia cultura tla India 22:10 Tagesschau 10 nach 10 Film/Commedia (Ger/Spa/Austria 2011) 13.50 Cowboys & Aliens ARD Film/Azione (USA 2011) 07.00 Andromeda Telefilm 16.10 Il cuore grande delle 13.10 Tg7 ragazze Commedia 13.35 Marine Mamals (Italia 2011) 14.10 Pomeriggio con Casa17.40 lotto Rubrica Horror Movie Commedia (Canada/USA 18.00 Sette sera 2009) 19.00 Tg7 Night Commedia 19.15 Fright 07.00 Andromeda Telefilm (USA/UK 2011) 13.10 Tg7 Cine News Rubrica 21.00 Sky 13.35 Marine Mamals 21.10 Seven Film/Thriller 14.10 Pomeriggio con Casa(USA 1995) lotto Rubrica 18.00 Sette sera 23.20 Amici di letto 19.00 Tg7 Commedia (USA 2011) 20.00 Tg8 1.15 A Natale mi sposo Film/Commedia (Italia 2010)

SKY CINEMA FAMILY ORF 1


7.50 Smitty - Un 12:30 Tolle Tricks amico a quattro zampe 12:35 Das Dschungelbuch Drammatico (USA 2012) 12:50 Die Rtsel des Pharao 13:15 Freddys Freunde 9.25 Christmas in Wonderland 13:20 Hexe Lilli (USA 2007) Commedia 13:45 Disneys Meine 11.05 Schwester Charlie in Fuchsia, una strega miniatura Fantastico 14:05 Heartland - Paradies fr Pferde 2010) (Olanda 14:50 How I Met Your Mother 12.35 Duma Film/Drammatico 15:30 Malcolm mittendrin (USA 2005) 16:20 ZIB Flash 14.15 Cars 2 - Die Anfnger 16:25 Scrubs Film/Animazione (USA 2011) 17:10 Die Simpsons 17:55 ZIB Flash e adesso? 16.05 Laureata... 18:00 How I Met Your Mother Commedia (USA 2009) 18:25 Fuball UEFA Europa 17.40 Le avventure di Sammy League MD 2: Metalist Film/Animazione Kharkiv - Rapid Wien (Belgio 2010) 18:50 Fuball UEFA Europa 19.10 Leaguea faccia (2000) Faccia MD 2: Metalist Kharkiv - Rapid Wien Commedia (USA 2000) 20:55 Fuball UEFA Europa 21.00 League MD 2: Metalist Animals United Animazione (Ger 2010) Kharkiv - Rapid Wien 22.40 This is beat 21:25 ZIB Flash Drammatico 21:35 Hangover (Canada 2011) 23:15 Fuball UEFA allargato 0.15 Tesoro, mi si Europa League il ragazzino Comico 00:00 ZIB 24 (USA 1992) 00:20 Unbekannter Anrufer 01:40 Life

SKY ORF 2CINEMA MAX


8.30 Red Film/Drammatico 07:00 Wetter-Panorama 09:00 ZIB 2008) (USA 09:15 Frisch gekocht crimine 10.25 und Alex 4: il mit Andi Sex Crime 09:40 Schlosshotel Orth ancora pi seducente 10:30 Die Alpenklinik 2010) Film/Thriller (USA 12:00 kreuz und quer 12:45 Seitenblicke segreto 12.00 BW 2 - Il libro 12:50 Wetterschau delle 13:00 ZIB streghe 13:15 heute mittag(USA 2000) Film/Horror 14:00 Frisch gekocht mit Andi 13.30 und Alex Sex Crimes-Giochi 14:25 Alisa - Folge deinem pericolosi Film/Thriller Herzen (USA der Liebe 15:10 Sturm1998) 16:00 Die minuti - Follia 15.20 15 Barbara Karlich Show omicida a New 16:57 Lokalausstieg York Bundeslnder Film/Thriller (USA 2000) 17:00 ZIB 17.20 Red Film/Drammatico 17:05 heute sterreich 17:30 heute 2008) (USA leben 18:30 heute konkret 19.15 Lara infos & tipps 18:51 heuteCroft:Tomb Raider 18:57 Bundesland heute Avventura (USA 2001) Service 21.00 Shark Night - Il lago 19:00 Bundesland heute del 19:30 Zeit im Bild terrore Film/Horror 19:49 Wetter (USA 19:55 Sport 2011) 20:05 Seitenblickedown 2: the 22.35 Never back 20:15 Die Rosenheim-Cops beatdown 21:05 Universum Film/Azione 22:00 ZIB 2 2011) (USA 22:30 co 0.25 Hanna Film/Azione 23:00 Menschen & Mchte 23:45 Hart aber herzlich (USA/UK/Ger des Geheimnisse 2011) Herzens

SKY ZDF CINEMA PASSION


6.55 Anteprima Anteprima 05:00 ZDFzoom - Schokolade, 7.10 Shampoo, Amori e disastri Sonnencrme 1996) Commedia (USA 05:30 ZDF-Morgenmagazin 8.45 Le donne non vogliono 09:00 heute piu Kanne - Service 09:05 Volle Film/Commedia (Italia tglich1993) 10:30 Die Rosenheim-Cops 10.25 Manuale damore 11:15 SOKO Wismar Film/Commedia (Italia 12:00 heute 2005) 12:10 drehscheibe 12.25 Deutschland spiriti La casa degli 13:00 ZDF-Mittagsmagazin Drammatico (Ger/Dan/ 14:00 heute - in Deutschland Por/USA 1993) 14:15 Die Kchenschlacht 14.50 Ghost 15:00 heute - Fantasma 15:05 Topfgeldjger(USA 1990) Sentimentale 16:00 heute - in Europa 17.00 Last Night (2010) 16:10 Die Rettungsflieger Film/Drammatico 17:00 heute 17:10 hallo deutschland (USA/Francia 2010) 17:45 Leute heute spezial 18.35 Qualcosa e cambiato 18:05 SOKO Stuttgart Commedia (USA 1997) 19:00 heute 21.00 La partita 19:20 Wetter Drammatico 19:25 Notruf Hafenkante (Italia 1988) 20:15 Der Deutsche 22.55 Fernsehpreis 2012 Innamorarsi Sentimentale 22:45 heute-journal(USA 1984) 23:12 Wetter love 0.50 Lost in 23:15 maybrit illner Film/Commedia 00:15 heute nacht (UK/Grecia 00:30 Magnum 2005) 02:00 SOKO Stuttgart

IRIS IRIS
7.30 Charlies Angels Telefilm (1976) 8.20 Starsky & Hutch Telefilm (1975) 9.15 La spada della vendetta Avventura (Italia 1962) 10.50 La pecora nera (1968) Commedia (Italia 1968) 13.10 Marnie Film/Thriller (USA 1964) 15.35 La moglie pi bella Drammatico (Ita 1969) 17.35 Colpo di fulmine (1985) Commedia (Italia 1985) 19.25 Charlies Angels (1976) Telefilm (1976) 20.10 Starsky & Hutch Telefilm (1975) 21.05 Belfagor - Il fantasma del Louvre Fantastico (Francia 2001) 22.45 Lo sguardo dellaltro Film/Drammatico (Spagna 1998) 0.40 Lantana Film/Thriller (Australia 2001)

RAI RAI 4 4
9.00 Warehouse 13 Telefilm (2009) 9.45 Babylon 5 Serie TV (1994) 10.30 Farscape Telefilm (1999) 11.15 Streghe (telefilm 1998) Telefilm (1998) 12.00 Supernatural Telefilm 12.45 Medium Telefilm (2005) 13.30 Private Practice Telefilm 14.15 Veronica Mars Telefilm 15.00 90210 Telefilm (2008) 15.45 One Tree Hill Telefilm 16.30 Streghe Telefilm (1998) 17.20 Babylon 5 Serie TV (1994) 18.05 Farscape Telefilm (1999) 18.50 Veronica Mars Telefilm 19.35 Supernatural Telefilm 20.20 Medium Telefilm (2005) 21.10 Supernatural Telefilm (2005) 22.40 Planetes Cartoni 23.10 Mawaru Penguindrum Cartoni animati 23.40 Krabat e il mulino dei dodici corvi Drammatico (Ger 2008)

PREMIUM CINEMA TCA ALTO ADIGE


9.14 Bad night for the blues 07.00 Rassegna Stampa Corto 09.45 Videovetrina 12.15 Quadrato Rosso 9.34 The Bourne Supremacy 13.00 Tg Alto Adige Spionaggio (USA/Ger 13.45 Euregio Informa 2004) 14.00 Tg Alto Adige 11.34 Lamore allimprovviso 15.00 Tg AltoCrowne Larry Adige 16.00 Meeting Commedia (USA 17.00 Alto Adige news 2011) 18.45 Euregio Informa 13.21 Il dilemma Drammatico 19.00 Tg Alto Adige 19.00 (USA 2011) 20.00 Biciclissima 21.00 Naturalmedica School 15.24 Bandslam - High 22.30 Tg AltoFilm/Commedia Band Adige 23.00 Biciclissima (replica) (USA 2009) 23.45 Tg notte Alto Adige 17.18 Raju Corto 17.52 La regola del sospetto TCA TRENTINO 2003) Film/Thriller (USA 19.56 La spiaggia 09.30 Videovetrina Commedia 10.00 Anno Domini (Italia 1953) 11.00 Meeting 20.26 Pentecost 11.30 Pat informaCorto 12.00 Trentino tv news (Irlanda 2011) 12.05 Ecomusei 20.37 Oltre lAtlantico Corto 13.00 Tg Trentino 14.00 Tg Trentino (2010) 15.00 Meeting 21.19 Donnie Brasco 19.00 Tg Trentino 19.45 Lavoro sette (USA 1997) Drammatico 20.00 Biciclissima Rubrica 23.34 Note In Primo 21.00 Donnedi cinemaPiano 22.00 Focus Sviluppo eroi 23.39 Alamo-Gli ultimi 22.30 Tg Trentino notte Western (USA 23.15 Biciclissima (R)2004) 00.00 Tg Trentino notte

PREMIUM STEEL VB 33
6.00 GSG9 06.40 Press 33Squadra dassalto 13.15 Tg 33 Notizie Telefilm (2007) 14.00 Tg 33 Notizie 14.30 Alto Adige Sport 21 6.55 Hamburg distretto 16.30 Infomercial Telefilm (2007) 17.30 Alto Adige Sport 7.45 48 ore Lotus 18.35 Hocus &(fiction 2004) Fiction (2004) 19.30 Tg 33 Notizie 8.45 Distretto di 20.00 Infomercial polizia 11 21.00 AdnKronos Telefilm (2011) 22.30 Tg 33 Notizie 10.55 Big bang theory V 23.00 Infomercial Telefilm (2011) 23.30 Alto Adige Sport 11.25 Nikita II Telefilm (2010) 00.00 Tg 33 Notizie 13.00 La 36a camera dello Shaolin Film/Azione RTTR(Hong Kong 1978) 15.00 Surface Mistero dagli 07.00 Mantova-Notizie (8.00) abissi Telefilm (2005) 09.00 In diretta con Elide 11.30 Felice di giorno 15.50 Enterprise I 14.15 Look for More Riflettori Telefilm (2001) sullUniversit 16.40 Eleventh Hour 15.30 Fatti e parole Telefilm (2008) Settimanale di attualit 17.30 Surface - Mistero dagli 18.40 Ciak si gira Settimanale dinformazione (2005) abissi Telefilm 19.10 Mantova Sport Tg(2011) 0.45 Fringe IV Telefilm (20.00, 21.00, 22.30) 2.20 Enterprise I 19.28 Meteo Mantova (20.28) Telefilm notizie 19.30 Mantova(2001) Tg (20.30, 22.00, 00.00)

26

Lettere e Commenti

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

LINTERVENTO
CASE E NO

Resta irrisolto il problema del ceto medio


di Manuel Cirimbelli

n questi ultimi tempi, si sta parlando molto delle problematiche inerenti gli alloggi ipes del ceto medio siti nel quartiere Casanova. In particolare sembra che il problema principale siano i criteri diassegnazione e la carenza di terreni. Ho letto dell'intervento dell' Assessora Pasquali riguardo a tale problematica. Vorrei ricordareall'Assessore Pasquali e all'Assessore Tommasini invece l'urgenza di risolvere il problema dei gia' sessanta alloggi per il ceto medio a rotazione che sono stati assegnati. Questo sistema e' solo una presa

in giro per il ceto medio e sta creando molti attriti sociali fra i condomini. Intanto ricordo che la pubblicita' per detti alloggi era stata fatta con tanto di volantini e definiti come alloggi a riscatto. Solo all'ultimo momento e' stato comunicato che questi non lo erano e gia' questo e' stato scorretto. Il sistema a rotazione prevede che il condomino possa vivere nell'alloggio per dieci anni e poi lo debba lasciare senza nessun altra possibilita'. Chi ha ricevuto questialloggi paga canoni d'affitto in base al proprio reddito che non sono

di molto inferiori al mercato privato, ha dovuto arredare su misura questi appartamenti sostenendo notevoli spese e pianificando un futuro per se stessi o per la propria famiglia in questo rione. E tra dieci anni il premio dell ipes e' mandarci via? E questo sarebbe l'aiuto al ceto medio per colmare un ingiustizia sociale? No questo e' ingrandire ancora di piu' quell'ingiustizia. Dare un alloggio per poi toglierlo e darlo ad un altro e' solo uno scarica barile sociale inutile. Oltre al danno anche la beffa di vicini di casa appartenenti

sicuramente al ceto medio, vedasi dal tipo di lavoro, auto posseduta, stile di vita ecc...che godono degli alloggi del ceto medio ma rientrando nella categoria di condomini ipes "normali" per qualche detrazione o forse anche dichiarazione mendace; potendo alloggiare a vita in detti alloggi pagando molto meno di noi e potendo in caso di decesso passarlo ai diretti successori. Ovviamente tutto cio' per cittadini comunitari ed extra Comunit europea. Questo e' inacettabile. Gia' il

15 febbraio ho consegnato sia all Assessore Pasquali e Tommasini un memorandum su questo problema e fu pubblicato anche un ampio articolo sulla stampa locale. altoatesina. Nulla si e' mosso. Se non ci saranno modifiche o perlomeno tavoli di confronto su questa problematica gli inquilini del ceto medio si riuniranno in un comitato che cerchera' con ogni mezzo legale di ripristinare quelli che dovrebbero essere i diritti di una comunita' onesta.

VISTI DAL BASSO di Sergio Camin

LA FOTO DEI LETTORI

La mattina, da via Cesare Battisti

I Renzi, le Lucie e anche i Don Rodrighi

LETTERE AL DIRETTORE DIRETTORE T TOR

n Italia, come sappiamo tutti per tragiche esperienze personali, complicato fare pi o meno tutto. Regole, regoline e codicilli ci massacrano dai passaggi di propriet alla compilazione di un prestampato per la garanzia di uno spazzolino da denti. La chiamano burocrazia, una devastante rottura per i pi, la garanzia di un posto di lavoro per molti, in un Paese, che purtroppo ha poco altro da offrire. Ma per fortuna esistono anche le isole felici, dove ognuno pu fare il cacchio che vuole. La Regione Lazio lultimo esempio ma, come ben sapete, ce ne sono altri e i fortunati sono sempre gli stessi. Si tratta di esempi in cui lassenza di regole porta indubbi vantaggi ai protagonisti ma esiste anche un caso di Il Pd ha scelto isola infelice. un posto dodi sanguinare ve si deciso da tempo di eliminare le regole per farsi del con le male. Rinunciando, immagino primarie. Va bene gli per ragioni di immagine, a riti sfidanti veri, ma qui da sadomaso ormai codificati, il Pidd ha scelto da tempo le Pri- noi compaiono anche dei marie. Hanno goduto come matti grami figuri che salgono in Puglia, a Milano, a Napoli, sul carro in mezza Italia e adesso ci provano per il governo nazionale. Il sistema di godimento semplicissimo e procede per fasi. Prima soffrono massacrandosi tra di loro, poi, sanguinanti, perdono con chiunque sia saltato sullisola e a quel punto arriva lorgasmo. Nessuno ha capito bene come funzionano ma le Primarie sono allordine del giorno anche qui da noi e il rito ha gi avuto inizio con i primi drappellini di schierati, che hanno contribuito a incasinare ancora di pi, chi cerca di capire guardando da fuori. Se ci fossero solo Renzi e Lucie sarebbe tutto abbastanza semplice ma se saltano fuori anche i Don Rodrighi, che si vestono da Renzi, allora tutto diventa una bizzara caricatura, con maturi personaggi di potere, che si vestono da giovini sfigati. Immagino che allapice del masochismo abbiano intenzione di rottamarsi, ma almeno ce lo dicano!

RISPONDE ALBERTO FAUSTINI


MALINCONIE

Il nostro gramo futuro politico


s l nostro futuro politico mi sembra tutt altro che entusiasmante. Il Pdl frammentato e,per questo, necessita di un leader che ricompatti le fila con severa selezione.Sino a questo momento non si intravede la persona unificante, mentre il programma pare esserci.Qualora non emergesse una guida carismatica che avesse la capacit di inglobare sotto un unico credo e progetto, ob torto collo , sar inevitabile, per il centro destra, votare Berlusconi. Lui ha dimostrato che le campagne elettorali le sa fare e poi, per, bisognerebbe che venisse messo alla prova senza essere ostacolato strumentalmente, in modo indecente, al punto da vanificare ogni suo tentativo di azione politica: da parte di alcuni Magistrati, dalle opposizioni non propositive, da certi poteri forti, dalle lobby che difendono i propri interessi a tutti i costi ignorando l interesse collettivo, dai dissenzienti interni per personalismi o assicurarsi una poltrona per il futuro ad ogni avvisaglia di situazione critica. Allora prima di asserire che un leader un incapace, bisogne-

della pagina Lette al Direttore.Tutti i giorni non sono uguali, purtroppo. Il mattino del giorno 18 agosto sono caduta sull'asfalto a mi sono fatta abbastanza male al viso. Non avevo pi la forza di muovermi ero agitata. Un signore cos gentile mi ha aiutata ad alzarmi e sistemarmi un po'. Giusto per arrivare a casa e chiamare i miei figli che subito sono accorsi. Ora sto molto bene e nessun segno rimasto sul mio viso, meno male. Per scrivo queste righe dedicate a colui che cos caritatevolmente mi ha molto ma molto aiutata. E' stata una persona che di nuovo voglio ringraziare con tutto il cuore. Grazie infinitamente . Rita D'Agostini Eccli BOLZANO
LA PROTESTA

Passeggiata Castani ancora gabbata


s s La nostra lettrice Katia Ninz ci ha inviato questa fotografia

Abbonamenti e tariffe Alto Adige 7 numeri annuo 280; sei mesi 163; 6 numeri annuo 240; sei mesi 125; Versamento sul cc. postale n. 217398 intestato a: SETA S.p.A. Bolzano - Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in a.p. - D. L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, CNS Bolzano

scattata da via Cesare Battisti, la mattina, andando a lavorare.


rebbe avere l 'onest di dire anche che nelle condizioni sopra esposte impossibile governare. Se, poi, si aggiunge che i poteri istituzionali, cos come voluti dalla Costituzione, non consentono di decidere, il quadro completo. Ricordiamoci che in Italia prevale, da sempre, il pensiero liberale e moderato di centro destra, perch la classe produttiva, la conseguente offerta lavorativa e il pareggio di bilancio dello Stato non possono essere favoriti dalla politica di sinistra che, da quando esiste, non pensa altro che all assistenzialismo sostenuto da tassazioni sempre pi soffocanti. Angelo Lorenzetti BOLZANO
s Lo sa: mi piace sempre confrontarmi con lei, ma resto convinto che Berlusconi aveva tutta la possibilit di governare e di decidere. Se solo non fosse stato distratto da mille altre vicende, avrebbe potuto almeno tentare di governare il Paese. Detto questo, io spero in un ricambio. A destra come a sinistra. Perch di qualcosa di nuovo che ha bisogno l'Italia: di nuovo anche sul fronte dell'etica, dei comportamenti, dello stile. Dopo Monti, mi pare dunque impensabile che Berlusconi si ripresenti. E' vero: lui sa vincere le elezioni. Ma governare una cosa assai diversa. RICONOSCENZA

Grazie a quel signore che mi ha aiutata


s Vorrei tanto occupare con il mio scritto un piccolo posticino

s Mi vien da ridere! Passeggiata dei Castani, gabbata ancora? Ho scritto a tutti, presidenti e assessori vari. Come dice il presidente della SASA Sig. Pagani, dopo 45 anni sarpiniamo ancora. Vada alla fermata a inizio strada c solo un chilometro da fare a piedi fino in fondo, strada che confina con la salita 142 A B C D E con scala. Per quanto quanto riguarda la soluzione trovata, non mi garba. Ho bussato a ogni porta, la risposta nulla di fatto, ho auto modo di sollecitare una questione. Il presidentissimo non risponde, il sindaco non c, lassessore Gallo non risponde, come il dottor Widmann, la signora Plantner. Invece di fare una fermata della strada sopra la mia, che ingrassa solo il castello, non vi siete accorti che basta una stradina con una distanza di 40 metri circa, e al parcheggio un minibus city, in quel di Passegiata. Ma comunque non demordo! Voglio una soluzione uguale per tutti. Ennia Cossio BOLZANO

OROSCOPO
TRENTINO

Direttore responsabile: ALBERTO FAUSTINI


S.E.T.A. Societ Editrice Tipografica Atesina Spa CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Ilaria Vescovi (Presidente) Monica Mondardini Pietro Tosolini (Vicepresidenti) Lorenzo Bertoli (Amministratoredelegato) Francesco Artioli (Direttore generale) Consiglieri: Pierangelo Calegari Michele Di Puppo Enrico Giammarco Stefano Mignanego Roberto Moro Marco Moroni Luigi Vicinanza Quotidiani locali Gruppo Espresso Direttore Generale: MARCO MORONI Direttore Editoriale: LUIGI VICINANZA Sede legale: Via Volta, 10 39100 Bolzano Redazione: Via Volta, 10 39100 Bolzano Pubblicit: A. Manzoni & C. S.p.A. Bolzano Via A. Volta, 10 Tel. 0471 307900 Trento Via Sanseverino, 29 Tel. 0461 383711 Stampa: Citem Soc. Coop. via G.F. Lucchini 5/7 46100 Mantova

21/3 - 20/4 Poco favoriti gli spostamenti, dato che siete anche stanchi e di cattivo umore. In amore occorre essere pi agguerriti, per tenere a bada certi sentimenti contrastanti. 21/4 - 20/5 Non lasciatevi troppo irritare dalle piccole questioni quotidiane. Siate fedeli ai vostri progetti ed impegni, ma non lasciatevi intimidire o condizionare da nessuno. Seguite lintuito. 21/5 - 20/6 Riuscirete a superare un momento di difficolt nel lavoro con unintuizione geniale. Approfittatene immediatamente. Non coinvolgete senza motivo il partner.

ARIETE

21/6 - 22/7 Il da fare tanto e richiede una buona disciplina interiore e soprattutto fiducia in quel che si vuole raggiungere. Momenti felici per gli innamorati. Maggiore intraprendenza. 23/7 - 22/8 Saprete disporre con idee molto chiare, buoni contatti con le persone vicine, accordi anche importanti. Saprete superare e chiarire bene alcuni dubbi. Nuove, valide amicizie. 23/8 - 22/9 Nellambiente di lavoro occorrono dei cambiamenti, cercate di modificare alcuni settori. Uno sguardo particolare meritano le finanze, non fate azzardi, accettate consigli.

CANCRO

Nel Segno di

toro

LEONE

Si prevedono risparmi per i conducenti pi virtuosi

23/9 - 22/10 Quando partite con una gran voglia di fare nel lavoro riuscite a combinare pi del previsto. In amore mettete in conto anche una piccola delusione. Non prendetevela.

bilancia

22/12 - 19/1 Sul lavoro la distrazione e la negligenza vi porteranno a commettere delle sviste e a sottovalutare dettagli importanti. Un nuovo amore potrebbe nascere e consolidarsi nel tempo.

CAPRICORNO

Autorizzazione Tribunale di Bolzano n. 3 del 2/8/1948 Responsabile del trattamento dati (ex d.lgs. 30/6/03 n. 196): Alberto Faustini

23/10 - 22/11 Lo spirito diniziativa e lintraprendenza devono essere un po frenati in questo periodo nel lavoro. Dovete dare una risposta precisa alla persona amata. Svago in serata. 23/11 - 21/12 Certe speranze oggi potranno diventare realt. Mantenete i rapporti sociali sul filo della correttezza. In amore ricordatevi di curare anche i dettagli. Incontri.

SCORPIONE

20/1 - 19/2 I problemi di lavoro da affrontare sono gli stessi di sempre, ma li potrete valutare da unangolazione diversa, per cui vi sembreranno pi semplici. Le circostanze sono diverse. 20/2 - 20/3 Curate di pi i rapporti di lavoro, in particolare con i vostri collaboratori. Siete molto attivi ed intraprendenti, ma avete bisogno di sostegni per poter realizzare un progetto.

ACQUARIO

GEMELLI

VERGINE

SAGITTARIO

PESCI

36WD

Certificato ADS n. 7135 del 14/12/2011

Per info: 0471 976635


bolzano@cattolica.it

GIOVED 4 OTTOBRE 2012 ALTO ADIGE

Lettere e Commenti

27

SEGUE DALLA PRIMA / MAIOLO

PEDOFILIA LA BATTAGLIA ORA ONLINE


pene accessorie e nuove fattispecie di reato quali l'adescamento dei minori tramite internet, l'istigazione a pratiche di pedofilia e pedopornografia. E questa la novit che si attendeva. Perch fino ad ora la Rete con i suoi rischi derivanti da siti pedopornografici, chat e social network non era stata presa in considerazione dalla legislazione vigente. In altre parole non era ancora definito come reato ladescamen-

to via Web perch rimaneva limitata la percezione collettiva del pericolo. Eppure i dati erano e sono impressionanti! Secondo l'Osservatorio Mondiale Contrasto alla Pedofilia dell' Associazione Meter, nei primi cinque mesi del 2012 vi stata un'esplosione di siti pedopornografici nel mondo (4.148) e gruppi pedopornografici sui social network (493). Le rilevazioni OSMOCOP dimostrano che lincidenza dei pedofili reali e online tocca in particolare Linkbucks (243 segnalazioni), Grouply (102 segnalazioni) .Questo la dice lunga sull'importanza, e l'urgenza, di avere strumenti legali per combatte-

re il fenomeno dell'adescamento dei minori in Rete perch garantisce una maggiore tutela dei piccoli e giovani navigatori, ma allo stesso tempo richiede una grande attenzione da parte della societ civile per quanto riguarda la prevenzione. Questa grave piaga sociale, infatti, non si combatte solo con pene pi severe ma richiede la massima attenzione da parte di tutti gli adulti. C' bisogno di essere sempre pi consapevoli dei rischi che corrono i bambini quando sono in davanti a un PC e navigano. E' necessario considerare che oggi l'adescamento nel parco giochi o per la strada da parte

di pedofili quanto mai ridotto. Molto pi alto invece il rischio per un bambino di essere "catturato da malintenzionati" (per usare un eufemismo) mentre chatta o mentre consulta un sito. E dico bambini perch sappiamo che ora l'uso di Internet assai diffuso tra i giovanissimi. Qualche settimana fa mi stato riferito da operatrici della Scuola dell'Infanzia che alcuni piccoli di et 4-6 anni, hanno gi un profilo su Facebook! Incredibile ma vero. Ci significa che lo stato di allerta per chi prima di tutto chiamato alla cura dei minori sempre pi fondamentale per la lotta contro lo pedofilia.

Ma non significa solo essere allarmati, quanto avere consapevolezza che sono necessari strumenti di prevenzione e di aiuto da utilizzare ogni giorno, in famiglia e a scuola, per far conoscere ai bambini e agli adolescenti i potenziali rischi che si corrono. Gli adulti devono educare i minori a prestare attenzione nelle chat (anche telefoniche), nei forum, nei siti di giochi di ruolo o nei social network dove non difficile imbattersi in soggetti capaci di mentire sulla loro et, in grado di fare richieste di confidenze sessuali o chiedere loro foto private o di parti intime. Bambini e giovani adolescenti de-

vono essere consapevoli che non infrequente la possibilit di sentirsi richiedere un incontro reale da una persona conosciuta in Rete. La considerevole frequenza di segnalazioni che giungono alle Associazioni che tentano di combattere il fenomeno, come pure alla Polizia di Stato, ci deve far comprendere quanto sia necessario concertare azioni educative efficaci e campagne di sensibilizzazione per tutta la comunit educante se si vuole affrontare la nuova frontiera delle molestie sessuali e della pedofilia e on-line che nei prossimi anni potrebbe diventare sempre pi estesa.

LA VIGNETTA DI FRANGI

SEGUE DALLA PRIMA / SANDRI

Michaela va in diretta

IL VATICANO TRA CORVI E AQUILE


nel Regno dItalia; dopo che con i Patti lateranensi dell11 febbraio 1929 si pose fine alla Questione romana, e nacque lo Stato della Citt del Vaticano, papa Pio XI non volle, in effetti, assumere i nuovi Codici varati dal regime fascista, ma fare suoi quelli precedentemente in vigore in Italia, senza dotare il neonato Stato, di cui Egli era sovrano assoluto, di suoi propri Codici. Inoltre, va tenuta presente una distinzione fondamentale, tra Stato della Citt del Vaticano e Chiesa cattolica romana: il primo retto da normative civili, laltra dal Codice di Diritto canonico. Questa distinzione, tuttavia, non poi cos facilmente districabile nella realt: infatti, il pontefice assomma in s il potere legislativo, esecutivo e giudiziario di uno Stato, mentre anche capo della Chiesa cattolica; n sempre possibile distinguere, nel suo agire, tra i vari titoli di cui ufficialmente si adorna: Vescovo di Roma, Vicario di Cristo, Successore del principe degli apostoli, Sommo pontefice della Chiesa universale, primate dItalia, arcivescovo e metropolita della provincia romana, Sovrano dello Stato della Citt del Vaticano, Servo dei servi di Dio. Un cumulo di titoli, ereditati dalla storia e che, legati insieme, hanno conseguenze evangelicamente e teologicamente conturbanti e, oggi, del tutto improponibili. Eppure, non si ha il coraggio di tagliare questo nodo gordiano. I tre giudici che da stamane ascolteranno le dichiarazioni (se ci saranno) del Gabriele, so-

INFORMAZIONE

Sul caso Sallusti tra Voltaire e noi


s Non vedo dove sia la brutalit nel ragionamento espresso dal sig. S. Mattei nella sua lettera al giornale, n capisco il riferimento a Voltaire riproposto dal Direttore nella sua risposta, a proposito della difesa di Sallusti. Voltaire non avrebbe dato la vita per farmi continuare a diffamare, ma solo per farmi continuare ad esprimere un'opinione, che, se non erro, tutt'altra cosa. Tantissimi giornalisti si sono schierati a favore di Sallusti, secondo me a sproposito e interpretando la condanna come un attentato all'articolo 21 della Costituzione. Oltretutto, che nel caso specifico poi, ci sia il dolo, mi sembra inequivocabile e per fortuna nessun labile di mente ha nel frattempo raccolto l'invito dell'ineffabile e intrepido Betulla, che nascosto dietro l'anonimato di Dreyfus ( personaggio di ben diversa caratura) e con il beneplacito di Sallu-

sti, indicava, nel giornale di allora, le persone che meritavano la pena di morte. Per ci che riguarda le sanzioni, potrebbe essere che nel caso specifico 14 mesi siano troppi, ma vorrei far presente che in altri Paesi, tipo la Germania, le pene previste per la diffamazione vanno dall'ammenda ad anni di carcere. Dario Gigli BOLZANO
LA PROTESTA

Affresco teutonico ancora nel degrado


s Vorrei richiamare lattenzione sul grave stato di abbandono dellaffresco sulla parete dellOrdine Teutonico in via Weggenstein. A parte lincuria e il rischio che si rovini definitivamente, brutto vederlo ricoperto da un telo e da un orribile asse di legno molto precaria. Mentre si spende tanto per il nuovo studentato e i garage a fianco. F. Simmerle BOLZANO

no tutti cittadini italiani, che prestano la loro opera in Vaticano ma, di norma, solo di sabato, essendo gli altri giorni occupati in patria, mentre di sabato i tribunali italiani rimangono chiusi. Non una novit che il Tribunale vaticano operi: in media, tratta una trentina di casi allanno ma, per lo pi, si tratta di piccoli furti avvenuti in piazza san Pietro e successo una volta di traffico di droga. Nulla a che vedere con lenormit del caso oggi in questione. Ma torniamo al Gabriele: la confessione gi da lui resa in fase inquirente non pu essere considerata la prova regina, perch egli potrebbe aver parlato per coprire altri, ha dichiarato gioved il professor Giovanni Giacobbe, promotore di giustizia di Corte di Appello. Ove il Gabriele fosse giudicato colpevole, ha notato il giurista, il papa, in quanto sovrano dello Stato della Citt del Vaticano, potrebbe sempre conce-

dere la grazia al condannato (che, se incarcerato, sconterebbe la pena in Italia, non avendo il Vaticano carceri. In proposito vi un accordo tra le due Parti, ben precedente al caso in questione). Ma, a prescindere dalla confessione esaustiva? Lo accerter il Tribunale del Gabriele, la domanda : perch, e per chi egli ha operato? Lex maggiordomo ha sempre detto di aver agito da solo, e di aver passato alla stampa documenti riservatissimi, da lui fotocopiati nellappartamento papale, allo scopo di aiutare Benedetto XVI, a suo parere male informato sulle lotte di potere in atto nella Curia (e, dai media sarebbe stato bene ragguagliato!); insomma, ha sostenuto di aver agito per amore della Chiesa, e per salvarla dal disastro. Affermazioni che, per certi aspetti, appaiono deliranti, perch nessuno pu credere che egli, avendo un posto prestigiosissimo,

non sapesse che, facendo il corvo, infine sarebbe stato scoperto, e avrebbe perso tutto, lavoro e onore. Perci, a molti, in Vaticano, farebbe comodo chiudere la vicenda facendo balenare la tesi che il Gabriele, agendo in modo cos improvvido, fosse non del tutto sano di mente. Al contrario, se pienamente consapevole, la domanda diventerebbe: perch ha osato tanto? Forse (forse: vedremo se dal processo ne sapremo di pi) abili sponsor, o persuasori occulti del mondo ecclesiastico, profittando della permeabilit, o mania di protagonismo salvifico del Gabriele, lo avrebbero indotto alla lontana, molto soavemente e molto abilmente a fare quello che ha fatto, sapendo che la pubblicazione di quei documenti top secret avrebbe avuto enorme eco sui media del mondo intero. E a che scopo, provocare tanto clamore? Per evidenziare le lotte di potere (documentate dalle lettere rese note) che, pur sotto traccia, dominano i vertici della Curia romana, mentre il pontificato di Joseph Ratzinger si avvia al tramonto. In definitiva, dunque, la pubblicazione di quei documenti avrebbe come scopo ultimo e decisivo quello di scuotere il Collegio dei cardinali che, quando sar, dovr scegliere il successore del papa regnante; sperando che la necessit di una riforma radicale della Curia romana sia uno dei temi capitali che domineranno il prossimo conclave. Ma nessuno sa se andr cos. Solo aquile, e non corvi, possono pensare di sciogliere nodi che non riuscito a sciogliere, cinquantanni fa, nemmeno il Concilio Vaticano II. E, tuttavia, la storia piena di sorprese.

Gli annunci economici dei quotidiani Alto Adige e Trentino


Entri direttamente nelle case di 267.000 persone (fonte Audipress 2010) Puoi ottenere il maggiore risultato con il minimo investimento Hai la possibilit di apparire allinterno di un contenitore specializzato Abbini la tua comunicazione allautorevolezza del quotidiano leader in regione

A. Manzoni e C S.p.A. Bolzano via Volta 10, tel. 0471 307900 - Trento via Sanseverino 29 tel. 0461 383731

28

Vivi Bolzano

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

CINEMA

BOLZANO
CINEPLEXX
Via Macello, 53/A - Telefono: 0471/054550 (www.cineplexx.bz.it) IN LINGUA ITALIANA Lera glaciale 4
Continenti alla deriva

di Steve Martino con le voci di Claudio Bisio e Pino Insegno Ore: 16.45

Lera glaciale 4 - Continenti alla deriva (3D) di Steve Martino con le voci di Claudio Bisio e Pino Insegno Ore: 17.15, 18.15 e 20.15 Ted di Seth MacFarlane con Mark Wahlberg, Mila Kunis, Seth MacFarlane, Joel McHale, Giovanni Ribisi, Patrick Warburton, Matt Walsh, Jessica Barth Ore: 20.45 Step Up 4 Revolution (3D) di Scott Speer con Kathryn McCormick, Ryan Guzman, Stephen Boss, Chadd Smith, Jessica Guadix, Cleopatra Coleman, Megan Boone, L. Telzer Ore: 21

Resident Evil Retribution (3D) di Paul W.S. Anderson con Milla Jovovich, Ali Larter, Michelle Rodriguez, Sienna Guillory, Kevin Durand, Bingbing Li, Oded Fehr, Colin Salmon, Boris Ore: 21.10 IN LINGUA TEDESCA Madagascar 3 (3D) Flucht durch Europa von Eric Darnel mit Otto Waalkes, Thomas Fritsch Um 17.10 u. 18.45 Uhr Ice Age 4 Voll verschoben (3D) von Steve Martino mit Otto Waalkes, Thomas Fritsch, A. Elsholz Um 17.30 u. 20 Uhr

Schutzengel von Til Schweiger mit Luna Schweiger, Karoline Schuch, Moritz Bleibtreu, Karoline Schuh, Hainer Lauterbach, Herbert Knaup Um 17.50 u. 20.20 Uhr Ted von Seth MacFarlane mit Mark Wahlberg, Mila Kunis, Seth MacFarlane, Joel McHale, Giovanni Ribisi Um 18 u. 20.10 Uhr Resident Evil: Retribution (3D) von Paul W.S anderson mit Milla Jovovich, Ali Larter, Michelle Rodriguez, Sienna Guillory, Kevin Durand, Bingbing Li, Oded Fehr, Colin Salmon Um 19.10 Uhr

FILMCLUB
Via Dr. Streiter, 8/D - Tel.: 0471/ 974295 IN LINGUA ITALIANA Il rosso e il blu di Giuseppe Piccioni con Margherita Buy, Riccardo Scamarcio Ore: 20.15 Reality di Matteo Garrone con Aniello Arena, Loredana Simioli, Nando Paone, Graziella Marina, Nello Iorio Ore: 20.30 Samsara di Ron Fricke (senza dialogo) Ore: 18.15

IN LINGUA TEDESCA Der Himmel hat vier Ecken von Klaus Wirbitzky (Kino und Schule) mit Udo Kier, Sandra Borgmann, Fahri gn Yardim, Hinnerk Schnemann, Doris Kunstmann, George Kochbeck, Andrea Paul Um 09.15 u. 10.30 Uhr Messner von Andreas Nickel Um 18 u. 20 Uhr Jon Heartfild, fotomonteur von Helmut Herbst Drehbuch: Tom Fecht, Helmut Herbst Kamera: Axel Brandt Schnitt: Heide Breitel Um 18.30 Uhr

STASERA CONFERENZA

Ipotesi sul grande Tiziano


A Tiziano, il grande pittore veneto rinascimentale sar dedicata oggi la prima delle cinque serate del Comitato della Societ Dante Alighieri di Bolzano. Relatore sar Marsel Grosso, un giovane studioso calabrese che ha dedicato uninteressante ricerca dal titolo Per la fama di Tiziano nella cultura artistica dellItalia spagnola. Da Milano al viceregno.Loriginalit del libro che presenter Marsel Grosso consiste nel mettere in luce i rapporti di Tiziano con la committenza artistica filo-imperiale dellItalia spagnola affermatasi nei raffinati ambienti culturali del Sud-Italia oltre che con quelli, pi noti dellItalia settentrionale. Il Comitato Dante Alighieri di Bolzano invita la cittadinanza allincontro che si svolger alle ore 18.30 presso lEnoteca Gandolfi in Via Druso 349. SOCIET DANTE ALIGHIERI - BOLZANO s telefono: 0471-1812465

MOSTRE
MUSEION Via Dante, 6 ss The New Public. Quattordici artisti le cui diverse posizioni si confrontano e sono messe in relazione con il paesaggio alpino circostante. Orario: ma-do 10-18 (gio 10-22). (il gioved ingresso libero dalle ore 18 e visita guidata alle 19). CASA DELLE MAESTRANZE RIDANNA(RACINES) MASSERIA, 48 ss Lo sviluppo dellarte del rilevamento Il mondo delle miniere. Misurazione in miniera dai tempi passati a oggi. Orario: ma-do 9.30-16.30 Ultimo giorno di allestimento. BRESSANONE, MUSEO FARMACEUTICO VIA PONTE AQUILA, 4 ss Mini - Maxi Entrata libera. Orario: lu-ve 14-18 sab: 11-16. Dom chiuso. MUSEO ARCHEOLOGICO VIA MUSEO, 1 ss tzi 20. Mostra temporanea in occasione del ventesimo anniversario del ritrovamento delluomo venuto dal ghiaccio. Orario: lu-do 10-18. GALLERIA CIVICA PIAZZA DOMENICANI, 18 ss Moduli 2012 LAzzardo: Limprovvizazione. Orario: lu-sa 10-12.30 e 16-19.30 domenica chiuso. GIARDINI TRAUTTMANSDORFF Via S. Valentino 15 - MERANO ss Radici, tuberi & Co. - Il prodigioso mondo invisibile. Orario: lu-do 9-19 . Allestita fino al 15 novembre. (DAL 1/11 AL 15/11 - lu-do 9-17)

Due mani che si tengono e che tengono insieme il mondo, perch sono mondo

LA STRADA

La societ civile come risorsa Convegno alla Lub


BOLZANO

LA SCHEDA
l'Associazione La Strada - Der Weg un' organizzazione che opera in vari settori del privato sociale. Circa ottanta dipendenti, affiancati da altrettanti volontari, operano quotidianamente per il sostegno a bambini e minori in situazione di disagio, per il recupero di giovani e adulti con problemi di tossicodipendenze, per l'assistenza a donne vittime di tratta e sfruttamento della prostituzione, per lo sviluppo della cultura giovanile e sportiva tramite la gestione dei centri giovani. E' guidata da un consiglio di amministrazione, formato da collaboratori volontari, all'interno del quale viene eletto il presidente. Dal Consiglio dipende il direttore generale che gestisce tutti i servizi avvalendosi dellapparato amministrativo e della collaborazione dei responsabili dei progetti.

DA OGGI AL 7 OTTOBRE

Arriva Leggere in citt


Basta con le letture isolate tra le proprie quattro mura domestiche. Leggere in Citt si propone con comodissime sale di lettura "open air" per la seconda volta a Bolzano. Da oggi al 7 ottobre in piazza Walther, ogni giorno dalle 9 fino al calar della sera. Pi di 3000 libri di ogni genere e completamente gratuiti saranno messi a disposizione dei lettori. Quello che inizi nel 2009 con nove citt austriache, si espande oggi come grande evento letterario attraverso ben 22 citt europee. Prendere in prestito un libro dalla "torre dei libri" ed immergersi nel mondo della letteratura: questo Leggere in Citt. Nella giornata dell'integrazione, venerd 5 ottobre, tutti i cittadini migranti saranno invitati a presentare nella propria lingua madre, loro testi.

Sar la Libera Universit di Bolzano ad ospitare gioved e venerd prossimi, 11 e 12 ottobre, l'importante convegno legato ad un tema attuale come lo sviluppo di comunit. Nel corso dell'evento, intitolato "La societ civile come fonte di benessere" ed organizzato da ASSB, Ehe und Erziehungsberatung Alto Adige e dalla Onlus "La Strada-Der Weg", diversi relatori provenienti da alcune tra le pi importanti sedi universitarie italiane ed europe (ad esempio Bologna, Milano o Brema) cercheranno di chiarire ai presenti tutte le sfaccettature dell'argomento. L'obiettivo principale sar indubbiamente quello di favorire la costituzione di percorsi mirati ad attivare relazioni positive e solidali tra le persone. Solo attraverso rapporti di questo genere, del resto, possibile creare comunit in grado di affrontare con maggior forza e creativit situazioni complesse quali ad esempio quella legata all'attuale crisi economica.

Grande importanza sar tuttavia contestualmente garantita anche alla prevenzione ed in particolare all'importanza di evitare comportamenti di indifferenza ed individualismo, che risultano piuttosto spesso essere tra le principali cause nelle situa-

zioni di degrado o disagio sociale. Traguardo conclusivo per i presenti sar infine quello di scoprire in che modo favorire nuovi percorsi di avvicinamento, conoscenza e condivisione tra le persone, prevenendo contestualmente il di-

ASSOCIAZIONI

CARTELLONE
MONTEVERDI AKADEMIE OGGI IN CONCERTO ss Il Conservatorio di Bolzano presenta stasera alle ore 20 (ingresso libero), lOrchestra darchi Konservatorium Monteverdi Akademie che si esibisce assieme alle due giovani studentesse della Val Pusteria Lisa Stockner (fagotto) e Marlies Schmid (violino) come soliste. In programma il Concerto per fagotto e orchestra La notte di Antonio Vivaldi, il Concerto per violino e orchestra n. 1 in Re maggiore di Joseph Haydn e la Holberg Suite Op. 40 di Edvard Grieg. dj master B. stasera al laurin bar ss Questo poemriggio Master B., il famoso DJ ed organizzatore del DJ-set del club Domino di

Pulmino Carispa per il minibasket

Bolzano, sale in consolle al Laurin Bar di via Laurin a Bolzano. Dal suo mix, una briosa fusione di deep e techno, garage e funk. Questo SIX TO NINE, lormai tradizionale appuntamento del gioved, dalle ore 18 alle 21. CONCERTO LIRICO CON LA CORALE ROSSINI ss Lassociazione MUSICA IN AULIS presenta domenica 7 ottobre un grande concerto lirico con la corale rossini di modena, quella di Luciano Pavarotti, per essere chiari. Partecipano come solisti il soprano Cristina Pastorello (Premio "Toti dal Monte" e "Pavarotti International di Philadelphia") e il tenore Werner Pichler, vincitore del Premio di "LiriKaraoke" 2011. L'ingresso gratuito. Il concerto avr luogo a Castel Mareccio alle ore 20.30.

La federazione cori riprende le messe cantate ss Torna liniziativa delle messe cantate, alle 10.30 nella chiesa dei Domenicani. Prossimo appuntamento il 7 ottobre con la Corale S.S brunamaria dal lago alla biblioteca c.augusta ss "Dodici incontri: una vita" il titolo del nuovo libro di Brunamaria Dal Lago Veneri, scrittrice e traduttrice bolzanina. Il volume costituisce una sorta di autobiografia intellettuale dove i ricordi si allacciano alle riflessioni . Il volume sar presentato alla presenza dell'autrice con l'intervento di Franca Eller, pubblicista e bibliotecaria bolzanina, questo pomeriggio alle ore 18, presso la sede della biblioteca in via Mendola 5 a Bolzano. La partecipazione all'incontro libera.

APPUNTAMENTI
CONFERENZA SU SAN FRANCESCo ss Oggi alle ore 17, giorno di San Francesco, patrono d'Italia, l'associazione "La Strada - Der Weg ONLUS" invita la cittadinaza ad una conferenza gratuita in lingua italiana sul poverello d'Assisi. La serata avr luogo presso la "Casa San Francesco" dell'associazione in via Visitazione 42 a Bolzano. Prendendo spunto da alcune scene importanti del celebre film "Fratello Sole, sorella Luna", girato da Franco Zeffirelli nel 1972, oltre che da varie biografie, la professoressa Maria Virginia Rucci presenter la vita del santo, soffermandosi sulle tappe essenziali della sua esistenza e sul messaggio francescano, sempre attuale, oggi come allora.

s s La Pallacanestro Bolzano ha creato questanno un centro mi-

nibasket. Giunge quindi gradito lintervento della Fondazione CaRispa che ha contribuito nellacquisto di un pulmino Fiat Ducato indispensabile per trasportare le piccole atlete nei campi di gara.

GIOVED 4 OTTOBRE 2012 ALTO ADIGE

Vivi Bolzano

29

merANO
CASTEL TRAUTTMANSDORFF
Via S.Valentino, 51 Telefono: 0473/270172 The story of the Edelweiss di Amit Breuer (lingua inglese) Ore: 19.30

BRESSANONE
STELLA
Via Mercato Vecchio, 8 Telefono: 0472/836400 Lera glaciale 4 Continenti alla deriva (3D) di Steve Martino Ore: 18.30 (ultimo giorno)

Ted di Seth MacFarlane con Mark Wahlberg, Mila Kunis, Seth MacFarlane, Joel McHale, Giovanni Ribisi, Patrick Warburton, Matt Walsh, Jessica Barth, Aedin Mincks, Bill Smitrovich, Patrick Stewart, Norah Jones, Sam Jones, Tom Skerritt, Brett Manley, Ralph Garman, Alex Borstein, John Viener, Laura Vandervoort, Robert Wu, Ginger Gonzaga Ore: 20.30 IN LINGUA TEDESCA Ice Age 4 Voll verschoben (3D) von Steve Martino mit (stimmen) Otto Waalkes, Thomas Fritch Um 16.30 Uhr

BRUNICO
ODEON CINECENTER
Via Villa del Bosco, 1 Telefono: 0474/554299 IN LINGUA TEDESCA Ice Age 4 Voll verschoben (3D) von Steve Martin mit Otto Waalkes, Thomas Fritsch Um 16.30 u. 18.30 Uhr Der kleine Rabe Socke Animationsfilm von Ute von Munchow und Sandor Jesse mit (stimmen) Jan Delay, Anna Talbach (letzter tag) Um 16.30 Uhr

Wie beim ersten Mal von David Frankel mit Meryl Streep, Tommy Lee Jones, Steve Carell, Jeam Smart, Ben Rappaport, Marin Ireland, Patch Drragh, Becky AnnBaker,Charles Techman (letzter tag) Um 18.30 u. 20.30 Uhr Ted von Seth MacFarlane mit Mark Wahlberg, Mila Kunis, Seth MacFarlane, Joel McHale, Giovanni Ribisi, Patrick Warburton, Matt Walsh, Jessica Barth, Aedin Mincks, Bill Smitrovich, Patrick Stewart, Norah Jones, Sam Jones, Tom Skerritt, Brett Manley, Ralph Garman Um 18.30 u. 20.30 Uhr

CASA KOLPING
Via Teodone 2 - Telefono: 0471/059090 The Lady von Luc Besson mit Michelle Yeoh, David Thewlis, William Hope, Martin John King, Susan Wooldridge Ore: 20

Reality di Matteo Garrone Ore: 21 E stato il figlio di Daniele Cipr con Toni Servillo, Giselda Volodi Ore: 21

TRENTO
MULTISALA ASTRA
Corso Buonarroti, 14 Telefono: 0461/829002 Un sapore di ruggine e ossa di Jacques Audiard Ore: 21

MULTISALA MODENA
Via S. Francesco, 6 - Tel.: 0461/260399 Lera glaciale 4 Continenti alla deriva (3D) di Steve Martino Ore: 17.30, 20 e 22 Step Up 4 Revolution (3D) di Scott Speer Ore: 17.30 e 20

meteo
PREVISIONI DI OGGI s Alto Adige: le Alpi saranno ancora interessate da un debole campo di alta pressione con masse d'aria mite ed umida. La giornata inizier con nubi basse in molte vallate. Di seguito il tempo sar soleggiato a tratti con possibilit di qualche piovasco a nord in serata. Temperature minime tra 9 e 16, massime tra 15 e 22 gradi centigradi. s Trentino: perlopi soleggiato con foschie specie al mattino ma in prevalenza soleggiato e con bassa probabilit di precipitazioni. I venti soffieranno in montagna moderati da ovest, deboli variabili in valle, temperature stazionarie con le massime che arriverano a 24 gradi. s Lago di Garda: la giornata inizier con nubi basse. Di seguito il tempo sar soleggiato a tratti. Temperature minime sui 16, massime tra 23 e 24 gradi. PREVISIONI DOMANI s Alto Adige: venerd il tempo sar in prevalenza soleggiato anche se con locali nubi basse al primo mattino e con transito di nuvolosit alta in giornata. Sabato le condizioni saranno buone mentre domenica il sole apparir a tratti. s Trentino: perlopi soleggiato con nubi basse e foschie specie in mattinata. Le probabilit di precipitazioni sar bassa con temperature minime in lieve calo e massime in lieve aumento che raggiungeranno i 25 gradi centigradi. s Lago di Garda: Venerd prevarr il sole ma con delle nubi basse al mattino ed innocua nuvolosit alta in giornata. Sabato tempo abbastanza soleggiato. A BOLZANO E IN PROVINCIA OGGI

VIPITENO

FARMACIE
BOLZANO Servizio continuato diurno e notturno fino alle 8.30 di domani farmacia Alla Torre, via Parma, 54 Telefono: 0471/912298. In appoggio dalle ore 8.30 alle ore 20 D.ssa Passazi, via Druso, 19 Telefono: 0471/287559. Servizio continuit assistenziale Telefono: 0471/908288. MERANO Continuato diurno e notturno fino alle 8.30 di domani, la farmacia SDamiano, via Monastero, 53 Telefono: 0473/447545. Dalle ore 19 di oggi fino alle ore 19 di venerd 5 ottobre servizio di reperibilit telefonica in orario di chiusura e notturno le farmacie per: VAL DEGA Cardano - telefono: 0471/365440 Renon - Sarentino Meltina - San Genesio Collalbo - telefono: 0471/356108 APPIANO E CALDARO S.Paolo (Dr.Giuliani) telefono: 0471/665897 LAIVES - BRONZOLO Salvaneschi (Pineta) - 0471/952833 BASSA ATESINA Egna - telefono: 0471/812163 BURGRAVIATO Postal - telefono: 0473/291200 Scena - telefono: 0473/945566 Lagundo - telefono: 0473/448700 VAL VENOSTA Laces- telefono: 0473/623310 Malles - telefono:0473/831130 VAL GARDENA S.Cristina-telefono:0471/792106 cellulare:3331776615 BRESSANONE Dott.ssaLamuraglia - PraMillan,2/B telefono:0472/833038 VIPITENO Paracelsus - telefono: 0472/764940 BRUNICO St.Barbara - via Valle Aurina, 34/A telefono: 0474/551400 VAL BADIA S.Vigilio (Dr. Johann Karbacher) telefono: 0474/501240

MALLES

MERANO

BRESSANONE

BOLZANO

DOMANI

SOLE SORGE TRAMONTA LUNA SORGE TRAMONTA

07:15 18:51

TEMPERATURE STAZIONARIE

20:58 11:37

SOLEGGIATO

VARIABILE

NUVOLOSO

PIOGGIA

TEMPORALE

NEBBIA

NEVE

PREVISIONI IN ITALIA
Bolzano Trento Milano Verona Trieste Venezia

LE TEMPERATURE IN ITALIA
AOSTA BARI BERGAMO BOLOGNA CAGLIARI ELMAS CATANIA CATANZARO FERRARA FIRENZE FORLI' GENOVA MILANO NAPOLI OLBIA PALERMO PARMA ROMA FIUMICINO TORINO VENEZIA VERONA MIN 16 16 13 14 13 15 16 15 13 12 17 16 19 16 18 13 14 13 15 13 MAX 22 26 21 24 26 30 25 25 24 25 22 23 26 26 24 24 24 24 23 24

Aosta Torino

Genova Pisa

Bologna Firenze Ancona Pescara Campobasso Napoli Bari Potenza

Perugia L'Aquila ROMA

Cagliari Catanzaro Palermo Reggio Calabria

sturbo mentale attraverso nuove strategie legate a politiche di attenzione verso le persone e le comunit. Per tutte le informazioni necessarie e per le iscrizioni al convegno (e gli interessati sono inviati caldamente a farsi vivi) gi attiva una se-

greteria presso lAssociazione La Strada Der Weg ONLUS: il numero da contattare per prenotarsi lo 0471-203111. E' possibile anche ottenere le info online sul sito www.lastrada-derweg.org. (d.f.)

LE TEMPERATURE IN REGIONE
BOLZANO BRESSANONE BRUNICO MERANO EGNA VIPITENO TRENTO ROVERETO RIVA DEL GARDA PERGINE MIN 14 11 9 13 14 9 14 14 16 11 MAX 22 19 18 21 22 16 23 23 24 18

s Nord: ancora nuvoloso su Liguria centro orientale ed a ridosso dei rilievi con piogge sparse tra nord e Piemonte. Centro e Sardegna: si rinnovano condizioni di bel tempo, eccezion fatta per annuvolamenti su alta Toscana. Sud e Sicilia: soleggiato al Meridione con cieli sereni parzialmente nuvoloso su basso versante tirrenico e Puglia.

oggi inaugurazione della fiera futurum ss Si svolger oggi alle ore 11, nel padiglione della Fiera di Bolzano la cerimonia di inaugurazione della quarta edizione della Fiera della formazione "Futurum 2012, che si pone l'obiettivo di informare ed orientare e nell'ambito della manifestazione sar presentata una vasta panoramica del mondo formativo riguardante i seguenti ambiti: Secondo ciclo d'istruzione e formazione con i tre pilastri licei, istituti tecnici ed istruzione e formazione professionale; Universit e formazione superiore; Educazione permanente; Informazione e consulenza. RIPRENDE SABATO UNA NOTTE AL MUSEO ss Riprende al Museo di Scienze Naturali "Una notte al

Museo", iniziativa per bambini dai 7 ai 10 anni. Il primo appuntamento previsto per il prossimo sabato 6 ottobre, con inizio alle ore 19,30 e termine alle 9 del giorno dopo. Previste ulteriori date, sempre di sabato, fino a marzo 2013. Tra giochi e scoperte, i piccoli esploratori partecipanti avranno la possibilit di passare un'intera notte al museo sulle tracce di animali e minerali, addormentandosi ai piedi del grande acquario marino. La mattina si far colazione insieme, in attesa dei genitori. La manifestazione ha luogo in italiano e in tedesco. CONFERENZA ALIR SUI SOGNI COME GUIDA ss "I sogni come guida all'anima, con relatrice la dottoressa Iris Franceschini. Lappuntamento si terr

domani, venerd 5 ottobre alle ore 17 presso la sede di Via Amba Alagi28 a bolzano. questa la proposta dellAlir, lAssociazione per la lotta contro linsufficienza respiratoria, sezione di Bolzano. castagnata per i pensionati cisl ss La Federazione Regionale Pensionati SGB/CISL Sezione Tempo Libero, informa che domenica 21 ottobre organizza la castagnata con intrattenimento musicale presso il Break Center Via Negrelli 14 a Bolzano. La manifestazione riservata a gli iscritti . A SALSOMAGGIORE COL CLUB DELLA VISITAZIONE ss Il Club della Visitazione organizza un soggiorno termale a Salsomaggiore dal 6 al 18 ottobre. Tel: 339-2019766.

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

30

s e-mail: cultura@altoadige.it

ORTLES PRIMI RISULTATI DEI CAROTAGGI

Un ago di conifera svela let del ghiaccio


Trovato a 74 metri di profondit: ha 2664 anni
BOLZANO
I ragazzi entrano nel campo di sterminio di Auschwitz

l Progetto Ortles un progetto di ricerca internazionale, coordinato dal Byrd Polar Research Center dell'Universit dell'Ohio (USA) e dalla Ripartizione protezione antincendi e civile della Provincia autonoma di Bolzano, e supportato dalla National Science Foundation americana che si avvale della collaborazione scientifica dell'Universit e l'IDPA-CNR di Venezia, l'Universit di Innsbruck, l'Universit di Berna, l'Accademia Russa delle Scienze di Mosca, l'Universit di Padova (TeSAF), l'Ufficio Geologia e prove materiali della Provincia autonoma di Bolzano, l'Universit di Pavia, Waterstones s.r.l. di Varna e il gruppo di Remote Sensing dell' EURAC di Bolzano. Questo progetto ha come scopo lo studio del ghiaccio profondo dell'Ortles quale prezioso archivio di informazioni delle condizioni climatiche e ambientali del passato sulle Alpi Orientali. "Lo studio delle carote di ghiaccio accompagnato da un monitoraggio della calotta dell'Ortles quale osservatorio strategico dei cambiamenti climatici in atto in alta quota, con particolare attenzione alle variazioni fisiche del ghiacciaio sommitale ed al permafrost" spiega Roberto Dinale dell'Ufficio Idrografico della Provincia. I risultati relativi alle prime analisi delle carote di ghiaccio estratte esattamente un anno fa lungo lo spessore di 75 metri del ghiacciaio sommitale dell' Ortles, a 3859 m di quota in Alto Adige, sono stati presentati nell'ambito del convegno internazionale di paleoclimatogia

PER NON DIMENTICARE

Torna il Treno della Memoria Gi aperte le iscrizioni


BOLZANO

Le carote di campionamento vengono tagliate per essere spedite ai laboratori che partecipano al progetto

"IPICS 2012", appena conclusosi a Marsiglia (Francia). Nonostante i ripetuti fenomeni di fusione superficiale che hanno interessato il ghiacciaio dell'Ortles soprattutto durante le estati pi recenti, il ghiaccio pi profondo ha conservato memoria annuale delle caratteristiche dell'atmosfera del passato. Le analisi, coordinate da Paolo Gabrielli del Byrd Polar Research Center di Columbus in Ohio (USA), hanno ad esempio mostrato che nel ghiaccio estratto a 41 metri di profondit presente lo strato leggermente radioattivo risalente all'anno 1963. Quest'anomalia, comunemente identifi-

cata nei siti di perforazione glaciali del pianeta dall'Antartide fino alla Groenlandia, infatti riconducibile al periodo storico di massima frequenza dei test nucleari in atmosfera ed utile per la datazione delle carote di ghiaccio. "Sempre a questo scopo, il ritrovamento a 74 metri di profondit di un'aghifoglia di conifera trasportata in alta quota dai venti durante l'antichit, ha permesso di ottenere, tramite la tecnica di analisi del carbonio 14, una prima indicazione dell'et del ghiaccio basale dell'Ortles che potrebbe risalire a 2664 anni fa, all'epoca della transizione tra la prima e la seconda Et del

Ferro", aggiunge Gabrielli. "Questi primi risultati- commenta Hanspeter Staffler, direttore della Ripartizione Protezione antincendi e civile - sono incoraggianti in quanto abbiamo potuto verificare di essere riusciti a recuperare questo importante archivio di informazioni climatiche ed ambientali prima che venisse compromesso dalla fusione causata dal forte riscaldamento osservato in quota durante le estati degli ultimi 30 anni." Le prossime analisi forniranno indicazioni pi precise sulla lunghezza della storia climatica ed ambientale delle carote di ghiaccio estratte dall'Ortles.

Torna il Treno della Memoria. Giovani di diversi gruppi linguistici e di diversa estrazione culturale, fra i 17 ed i 24 anni, potranno fare unesperienza di "storia" condivisa. La tappa pi importante del progetto sar il viaggio in Polonia dal 18 al 24 gennaio 2013 che prevede la visita del Ghetto Ebraico a Cracovia e del campo di sterminio Auschwitz-Birkenau. Cinque incontri preparatori alla "partenza" saranno parte fondamentale del progetto consentendo di rielaborare ed approfondire i fatti salienti del periodo storico riferito alla Seconda guerra mondiale, al nazifascismo alla persecuzione e deportazione degli ebrei nei campi di concentramento ed una due giorni di riflessione post viaggio in programma a Dobbiaco il 16 e 17 marzo 2013. In quest'edizione verr posto maggiormente l'accento sui fatti storici avvenuti a livello locale a cavallo fra le due guerre e durante l'ultimo conflitto mondiale. Saranno, tra il resto, visitate la Sinagoga di Merano ed il Lager di transito di Bolzano. Il progetto "Treno della Memoria"si inserisce all'intero di un progetto promosso a livello italiano dall'organizzazione nazionale Terra del Fuoco. Per il percorso relativo all'Alto Adige si avvale della collaborazione di Arciragazzi e dell'Arbeitsgemeinschaft der Jugenddien-

ste (AGJD). Come ha sottolineato Alessandro Huber, presentante in Alto Adige dell'associazione "La Terra del Fuoco", a fronte della grande richiesta di partecipazione quest'anno all'atto dell'iscrizione si dovr spiegare le motivazioni che inducono a partecipare al progetto, che si concluder il 25 aprile, Festa della Liberazione, con un contributo nell' ambito del Festival delle Resistenze, per sottolineare come la libert costituisca il fondamento della democrazia. Per Verena Hafner, collaboratrice dell' AGJD, il progetto consente ai giovani di ricercare nella storia e di diventare cittadini responsabili aperti alla molteplicit delle opinioni, in grado di lavorare per un futuro comune al di l dei molteplici gruppi linguistici che caratterizzano la societ altoatesina attuale. I ragazzi sono accompagnati nell'esperienza del Treno della Memoria da educatori che avendo pochi anni in pi rispetto a loro hanno la possibilit di trasmettere a coetanei le conoscenze e le esperienze gi acquisite, nella logica dell' educazione fra pari, elemento qualificante dell'iniziativa. Informazione ed iscrizioni, entro il 19 ottobre 2012 - quota di partecipazione 120 Euro, presso Alessandro Huber (rappresentante in Alto Adige dell'associazione "La Terra del Fuoco) tel. 3482100583 alessandro.huber@terradelfuoco.org

TEATRO

Ultimi giorni per riconfermare labbonamento allo Stabile


BOLZANO

Arriva la Giornata del Contemporaneo


Sabato al Museion ingresso libero, visite guidate e tavole rotonde
BOLZANO

Ultimi giorni per riconfermare gli abbonamenti alla nuova stagione La Grande Prosa dello Stabile di Bolzano: gli abbonati 2011/2012 hanno diritto alla riconferma del turno e del posto per la stagione 2012/2013 esibendo il vecchio abbonamento alla cassa del Teatro Comunale. Fino a sabato 6 ottobre i posti degli abbonati alla stagione scorsa verranno riservati in attesa della riconferma, per ridurre al minimo eventuali code alla cassa.

Le riconferme degli abbonamenti si svolgono presso le casse del Teatro Comunale, di Piazza Verdi 40, che osservano il seguente orario: dal marted al venerd dalle ore 10 alle ore 13 e dalle 15 alle 19. Il sabato dalle 10 alle 13. Per informazioni sufficiente telefonare allo 0471 -301566; oppure alla cassa del teatro di piazza Verdi al numero 0471-053800. I nuovi abbonamenti saranno invece in vendita dal 9 ottobre e saranno acquistabili fino all11 novembre.

La splendida facciata del Museion

Sabato appuntamento con lottava Giornata del Contemporaneo, levento dedicato allarte contemporanea e al suo pubblico organizzato da AMACI - Associazione dei Musei dArte Contemporanea Italiani. Il museo sar aperto con ingresso libero dalle 10 alle 20, Museion Passage sar invece accessibile fino alle ore 22. La giornata si apre a Museion alle ore 10 con i Dialoghi sullarte. Fino alle 18, i mediatori sono a disposizione come interlocutori qualificati per approfon-

dire i temi della mostra The New Public. Alle 11 una tavola rotonda, in cui si discuter sulla perdita di significato delle collezioni pubbliche. Lappuntamento nasce nellambito della mostra Migros meets Museion. 20th Century Remix, che mette in dialogo la collezione Migros e la collezione Museion. Alto il profilo dei relatori invitati: allincontro prendono parte infatti Gabriella Belli, direttrice della Fondazione Musei Civici di Venezia, che durante il suo mandato come direttrice del Mart di Rovereto ha lavorato al-

la crescita del patrimonio museale grazie a numerosi prestiti a lungo termine da collezioni private; Heike Munder, direttrice del Migros Museum fr Gegenwartskunst di Zurigo; Adrienne Goehler, curatrice berlinese, prima donna presidente dellAccademia delle Belli Arti di Amburgo e senatrice per la attivit culturali e scientifiche a Berlino; Karsten Lckemann, curatore della Sammlung Goetz di Monaco, tra le collezioni private pi importanti dEuropa in ambito contemporaneo e, infine, Letizia Ragaglia, direttrice di Museion.

GIOVED 4 OTTOBRE 2012 ALTO ADIGE

Cultura & Spettacoli

31

FESTIVAL INTERNAZIONALE PER OTTONI AL KURSAAL DI MERANO

A MERANO E BOLZANO

Camerata Salzburg: arriva lorchestra multietnica


MERANO

Limponente formazione inglese della Brighouse and Rastrick Band che aprir il festival meranese

Scatta lora delle brass band


Si parte sabato con la Brighouse and Rastrick band, marted sul palco le norvegesi Ten Thing
di Luigi Bortoli
MERANO

Il Festival Internazionale per Ottoni di Merano, giunto ormai alla XI stagione, si aprir sabato 6 Ottobre, alle 20.30, al Kursaal di Merano con il concerto della celebre Brighouse and Rastrick Band, originaria del West Yorkshire. La Brighouse and Rastrick Band una delle formazioni di questo tipo tra le pi famose al mondo con consensi di critica e pubblico. Formazione storica, sotto la direzione musicale di William Halliwell, la band stata vincitrice del September Belle Vue Champions negli anni 1932, 1933, 1934 e anche nel 1936. Nel 1978, guidata da Geoffrey Brand ha vinto il British Open Champions. Unattivit concertistica sempre in crescendo e con partecipazionin e riconoscimenti che lhanno portata ai giorni nostri. Formazione solida ed affermata, la Brighouse and Rastrick Band nel 2006 e 2007 ha partecipato e vinto il Brass in Concert Champions. Allo stesso modo nel 2006, 2007 e 2008 i trionfi ai Saddleworth Open Champions. A tuttoggi la Brighouse and Rastrick Band, partecipando ai Saddleworth Whit Friday March Contests, riuscita ad arricchire il suo coppiere pi di qualsiasi altra band. Negli anni 2010 e 2011 la band stata premiata per lottava e nona volta quale Champion Band of Great Britain e il Yorkshire Regional Champions. Laustraliano David King, una delle figure pi enigmatiche della scena musicale contemporanea delle brass band, alla guida della Brighouse and Rastrick Band da alcuni anni. Il 13 ottobre, nella stessa cornice e alla stessa ora, protagonista del festival saranno i Canadian Brass,. Un evento straordinario. Lavvincente suono e la scelta di programmi ricchi di elementi virtuosistici, di interpretazioni folgoranti, lampi e squarci di ironia e di humor, grazie ad un repertorio che spazia da Bach al

blues, fanno dei Canadian Brass uno dei complessi ad ottone pi rappresentativi della scena mondiale. Il quintetto stato fondato nel 1970 da Chuck Daellenbach (tuba) e Gene Watts (trombone). Il complesso ha al suo attivo pi di 5000 partecipazioni e concerti in tutto il mondo. Ha inciso pi di 60 CD, ha dato vita alla costruzione di strumenti ad ottoni della marca Yamaha Corporation con un proprio particolare design e si occupa delle proprie elaborazioni ed arrangiamenti musicali. Insomma, un concerto per gli amanti del genere da non perdere. Il 20 ottobre, alle 20.30, sar il turno della formazione al femminile Ten

Thing Brassensemble. Dieci musiciste norvegesi riunitesi per fondare lenesemble nel 2007 dalla trombettista e star norvegese Tine Thing Helseth. Da notare che attualmente, in Norvegia molti degli strumentisti di ottoni sono donne. E proprio da questo dato di fatto lidea di dar vita ad una brass band al femminile. E, successo dopo successo, il complesso si sta affermando partecipando a rinomati festival europei. Il Brassensemble Ten Thing cura intensamente il legame con il Barratt Due Institute of Music di Oslo, dove alcune delle musiciste hanno compiuto i loro studi. Da poco uscito per la EMI Classics il primo CD di questa

richiestissima e singolare formazione. La trombettista leader, Tine Thing Helseth a 24 anni e grazie al suo incredibile talento e per i risultati ottenuti nei concorsi, gi lanciata verso unaffermazione internazionale da autentica star. Queste le prevendite: sia l'abbonamento ( 55 per tre concerti), che i biglietti unici ( 25) sono disponibili presso lAssociazione Turistica di Merano, Corso Libert, tel 0473 272 000. Lun - Ven: 9:30-17 continuato e Sab: 10:30 - 12:30. I biglietti rimanenti saranno disponibili dalle ore 18 al numero di telefono 0473 212 370 dei giorni dei concerti e dalle ore 19 direttamente presso il botteghino serale del Kurhaus.

FOTOGRAFIA

Oggi al Centro Trevi c Monika Bulaj


Terzo incontro del ciclo Il Gioved del Fotoreportage del circolo Tina Modotti. Ospite Monika Bulaj, fotografa, reporter, documentarista da sempre impegnata nella ricerca dei confini delle fedi esplorando e approfondendo varie tematiche come la mistica, gli archetipi, le divinazione, la possessione, i pellegrinaggi, il culto dei morti. Appuntamento oggi alle 18 al Centro Trevi di via Cappuccini.

A Bressanone Bach in versione jazz


Sabato il KlavinJazz Trio alle prese con la raffinata riscrittura di Loussier
BRESSANONE

Milioni e milioni (probabilmente centinaia) di dischi venduti da Jacques Loussier, da quel lontano 1959, quando usc il primo Lp dellappena fondato Trio Play Bach e lui, il pianista francese, classe 1934, gi allievo al Conservatorio di Parigi del mitico Yves Nat, ancora suona e incide. Molti ricorderanno una quindicina di anni fa, al Kursaal di Merano, il suo straordinario concerto col trio rinnovato per le Settimane Musicali Meranesi. Il KlavinJazz Trio di Bolzano (Sabrina Kang pianoforte, Cristiano Casalin contrabbasso e Paolo Pasqualin batteria) ha recuperato in America le partiture dei brani di Bach magistralmente riconvertite in jazz da Loussier di quel primo leggendario Lp e sabato prossimo (ore 20.30 allAccademia Cusano - In-

Il KlavinJazz Trio di Bolzano in azione

gresso libero) le proporr a Bressanone, per un imperdibile concerto realizzato da Musica in aulis in Collaborazione con la Pro Cultura di Bressanone. Il concerto, intitolato Classics in Jazz, propone dunque brani di Bach che

tutti riconosceranno facilmente, quali la Toccata e Fuga in re min., il Corale Jesu meine Freude, il primo Preludio dal Clavicembalo ben temperato e parecchi altri. Ma il concerto dei classici in jazz offre allascolto anche il rovescio della medaglia, os-

sia la fortunata opera di un pianista e compositore di jazz, autore tra laltro di oltre cento colonne sonore (tra quelle memorabili, Borsalino e California Suite, entrambi del 1979), che usa il procedimento opposto, ovvero quello di scrivere il suo jazz servendosi di modelli barocchi. Claude Bolling, classe 1930, ha collaborato con star del jazz quali Lionel Hampton, Duke Ellington, Oscar Peterson e Rex Stewart, ma anche con personaggi di primissimo piano della classica, quali Jean-Pierre Rampal, Yo-Yo Ma, Maurice Andr e James Galway. Di Bolling si potr ascoltare la bellissima Suite n.1 per flauto e Piano Trio Jazz, con la partecipazione quale solista di Francesco Dainese, primo flauto dellOrchestra Haydn di Bolzano e Trento. (a.bam.)

Il fiore allocchiello della citt di Salisburgo, lorchestra Camerata Salzburg sar ospite marted 9 ottobre alle ore 20 al Kursaal di Merano e mercoled 10 ottobre alle ore 20 allAuditorium di Bolzano. In qualit di solisti si esibiranno Herbert Schuch al pianoforte e il Konzertmeister Alexander Janiczek, che funger pure da direttore, al violino. Saranno eseguite le seguenti opere: di W. A. Mozart Adagio e Fuga in do min. K. 546 ed il Concerto per pianoforte in mi bem. magg. KV 271 Jeunehomme, di HK Gruber la Nebelsteinmusik (concerto per violino) nonch di Joseph Haydn la Sinfonia in la magg. Il fuoco. Per ogni oratore trovare la giusta intonazione lalfa e lomega, per i musicisti invece questo un loro dovere. Il compito, la cosa essenziale e la sfida, comincia oltre la riproduzione di ci che si vede sullo spartito. Solo qui si spalancano mondi in cui si pu trovare lautenticit della musica. Con questo pensiero-guida, il leggendario violinista Sndor Vgh ha ispirato lEnsemble fondato nel 1952 da Bernhard Paumgartner, plasmando lidentit stilistica della Camerata Salzburg dal 1978 fino alla sua morte nel 1997. Egli ha donato ai musicisti la felicit, che la musica tiene in serbo per coloro che sono pronti a dare energia, impegno e piena passione. Questo il particolare spirito che contraddistingue fino ad oggi tutta lensemble. La Camerata Salzburg diretta dal 1997 da Sir Roger Norrington in qualit di direttore principale. Tournee lhanno portata in tutto il mondo. Egualmente importante quanto le tournee allestero lattivit interna con artisti ospiti. I numerosi artisti internazionali che hanno accettato linvito ad esibirsi a Salisburgo danno la misura della forza attrattiva della Camerata. Fra gli ospiti vanno annoverati i direttori Franz Welser-Mst, Trevor Pinnock e Sir Neville Marriner, cos come i solisti Murray Perahia, Joshua Bell, Steven Isserlis e Anne-Sophie Mutter. Ma la Camerata Salzburg qualcosa di eccezionale non solo dal punto di vista musicale ma anche umano e organizzativo. Cos come lEnsemble viaggia in tutto il mondo, tutto il mondo anche rappresentato in s stessa. Sono 24 le nazionalit rappresentate, specchio delle culture unite dal linguaggio universale della musica. Il pianista Herbert Schuch ha studiato al Mozarteum di Salisburgo. Il recente incontro e la collaborazione con Alfred Brendel stata unesperienza che ha segnato Herbert Shuch in modo particolare. Ha suscitato clamore internazionale la sua vittoria nellarco di uno stesso anno di tre importanti concorsi in successione, il Casagrande, il London International Piano Competition, e il concorso internazionale Beethoven di Vienna. Da allora suona con orchestre come London Philharmonica, London Mozart Players, Orchestre National de Lyon, Konzerthausorchester di Berlino, Dresdner Philharmonie.

e-mail: sport@altoadige.it

SPORT

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

32

inchiesta cessioni

LaFinanza perquisisce lasede delNapoli


NAPOLI

La gioia dei giocatori del Milan per il successo sullo Zenit di Spalletti

SANPIETROBURGO

Vittoria col cuore in gola per il Milan, passato dal trionfo alle difficolt per poi vincere con un autogol. Allegri ha messo ko con un p di fortuna (due autogol russi) il suo ex compagno di squadra (nel Cuoiopelli, serie D) Spalletti, pregiudicando vieppi la posizione del suo amico e corregionale. Il Milan ha approfittato del pessimo inizio dello Zenit, rimasto negli spogliatoi per una ventina di minuti. I rossoneri sono sembrati lontani parenti di quelli visti recentemente in campionato: velocit, scambi, concretezza. vero che il primo gol stato fortunoso, perch una punizione di Emanuelson stata deviata in barriera da Shirokov, ma il secondo di El Shaarawy, con una travolgente azione personale, stato eccezionale. Quasi pago del due a zero, il Milan stato poi sopravanzato dalla squadra di Spalletti: Abbiati ha posto diverse pezze agli errori difensivi, parando il parabile ma nulla ha potuto sul gol di Hulk, che penetrato come il coltello nel burro della retroguardia rossonera. E quello visto negli ultimi 25 del primo tempo stato il solito Milan che infatti allinizio della ripresa su angolo ha beccato il pareggio dallincontrollato Shirakov: difesa rossonera colpevole (Abate e Montolivo). Che dire? Male, molto male in questa circostanza. Ma con lingresso di Nocerino il Milan andato in vantaggio: su un traversone di Montolivo per Pazzini, Hubocan lha messa dentro. Insomma, fasi movimentati, colpi di scena, ma contavano i tre punti e la ragione ce lha chi vince, in questi casi. Una vittoria che ha fatto risalire di molto le quotazioni di Allegri (il Milan non vinceva da tempo in trasferta e lo Zenit non perdeva in casa dal 2008), facendo precipitare quelle di Spalletti, gi alle prese con problemi interni dopo le faide fra gruppi (russi contro stranieri, per semplificare) e il montare delle tensioni causato dagli ultimi risultati. Il tecnico toscano ha reintegrato Kerzhakov, non Denisov, il capitano della nazionale russa. A centrocampo Witsel preferito a Zyryanov inizialmente. Allegri, per la circostanza, ha varato la coppia di terzini esterni Abate-Antonini, mentre al centro tornato

CALCIO CHAMPIONS LEAGUE

Milandiprecisione acasadelloZenit
I rossoneri vincono a San Pietroburgo e rialzano la testa
EUROPA LEAGUE SU SKY E MEDIASET

Oggi tocca a Inter, Lazio, Napoli e Udinese


Le gare del secondo turno della fase a gironi della Uefa Europa League saranno trasmesse in diretta da Mediaset Premium e Sky . Inoltre, il match Psv-Napoli sar visibile anche in esclusiva in chiaro su Italia 1 e in alta definizione su Mediaset HD (canale 506). Questa la programmazione: Neftchi-Inter in diretta alle ore 18.00 su Premium Calcio 1 E Sky calcio 1,Lazio-Maribor in diretta alle ore 19.00 su Premium Calcio 2 e Sky calcio 2, Psv-Napoli in diretta dalle ore 20.15 su Italia 1 e Sky 1, Liverpool-Udinese in diretta alle ore 21.05 su Premium Calcio 1 Sky calcio 2.

ZENIT MILAN

2 3

Zenit San Pietroburgo (4-3-3): Malafeev 5.5, Anyukov 5.5, Hubocan 5.5, Lombaerts 5 (44st Bukharov sv), Criscito 6, Shirokov 6.5, Witsel 5, Fayzulin 5.5 (34st Kanunnikov sv), Hulk 6.5, Kerzhakov 5.5, Bystrov 5.5 (27st Zyryanov 6). All.: Spalletti 5.5. Milan (4-2-3-1): Abbiati 7.5, Abate 5.5, Zapata 5.5, Bonera 6, Antonini 5.5, De Jong 5.5, Montolivo 5.5, Emanuelson 6.5 (19st Nocerino 6), Boateng 5 (36st Yepes 6), El Shaarawy 6.5, Bojan 5 (7st Pazzini 6). All.: Allegri 6.5. Arbitro: Brych (Germania) 6 Reti: nel pt al 13 Emanuelson, 16 El Shaarawy, 47 Hulk; nel st al 4 Shirokov, 30 Hubocan (autogol)

Bonera. A centrocampo, Montolivo dallinizio, Emanuelson, Boateng e lintoccabile El Shaarawy in avanti con Bojan

di punta. Con questo risultato il tecnico rossonero affronter il derby pi serenamente. Il Milan ha raddrizzato il mediocre

inizio di Champions, mentre lo Zenit rimasto a zero punti e con una situazione interna a dir poco esplosiva.

Dopo il calcioscommesse, una nuova inchiesta scuote il mondo del calcio: la Guardia di Finanza si presentata ieri mattina nelle sedi della Figc a Roma e in quelle del Napoli, a Castelvolturno e nella Capitale, dove si trovano gli uffici della Filmauro, la societ di produzione cinematografica del presidente Aurelio De Laurentis. Il fascicolo, al momento senza indagati, stato aperto dalla procura di Napoli: il procuratore aggiunto Giovanni Melillo, che coordina la sezione che si occupa tra laltro dei reati finanziari, e i pm Antonello Ardituro e Stefano Capuano, hanno chiesto ai militari delle Fiamme Gialle di acquisire tutta la documentazione relativa alle procedure di acquisto e cessione dei diritti sulle prestazioni sportive dei calciatori, ma anche quella concernente i rapporti con gli agenti e le relative movimentazioni finanziarie. I finanzieri sono entrati nel centro tecnico di Castelvolturno subito dopo la partenza della squadra per lOlanda in vista dellimpegno di domani in Champions League contro il Psv Eindhoven e sono rimasti per oltre due ore, acquisendo i bilanci, ma anche i contratti degli atleti tesserati, i mandati ai procuratori, le garanzie e i pagamenti relativi agli ingaggi dei calciatori. Mezzora sono invece rimasti negli uffici della Figc al terzo piano di via Allegri, dove si sono fatti consegnare dal segretario federale Antonio Di Sebastiano tutta la documentazione relativa alle procedure di acquisto e cessione dei diritti sulle prestazioni dei calciatori del Napoli e le copie dei contratti tra giocatori e societ e tra calciatori e agenti. Al momento, ribadiscono fonti della procura di Napoli, si tratta di unindagine conoscitiva che si trova alla fase iniziale, dunque senza indagati n la formulazione di precise ipotesi di reato.

Seppi batte Benneteau e ora affronta Querrey


Tennis. A Pechino facile successo del caldarese sul francese. Lobiettivo entrare tra i top venti
PECHINO

Andreas Seppi protagonista di una grande stagione

Andreas Seppi torna in campo oggi, nel secondo turno del China Open, torneo Atp 500 che si disputa a Pechino, in Cina, su campi in cemento allaperto. Lazzurro, dopo aver eliminato allesordio Julien Benneteau (il francese si ritirato sotto per 6-1 2-0), affronter lo statunitense Sam Querrey, che al primo turno ha sconfitto per 5-7 6-3 6-4 lo spagnolo Fernando Verdasco, testa di serie numero 8. Seppi conduce 4-1 nei precedenti con il 25enne california-

no, numero 26 del ranking Atp (laltoatesino 25). Il match in programma alle 14 italiane (le 20 locali) con diretta su SuperTennis che si collegher con Pechino alle ore 12. Rafa Nadal prosegue il suo recupero e tra 15 giorni torner ad allenarsi. Il sogno essere in campo per la finale di Coppa Davis con la Repubblica Ceca ma i tempi sono stretti. A fare il punto lo zio e allenatore del tennista maiorchino, Toni Nadal, che da Buenos Aires si dice fiducioso sul recupero del nipote.

Ma torner in campo solo quando sar al 100%, bisogna aspettare e avere fiducia - spiega - La finale di Davis? Non so se Rafa ci sar, pu darsi ma la verit che i tempi sono stretti, confessa riferendosi alla sfida di Praga, in programma dal 16 al 18 novembre. Difficile dunque che Nadal prenda parte al Masters di fine anno (5-12 novembre), nessuna conferma sulla possibilit che scenda in campo nel torneo di esibizione di Abu Dhabi, in programma negli stessi giorni della finale di Davis.

GIOVED 4 OTTOBRE 2012 ALTO ADIGE

Sport

33

di Michele Bolognini
BOLZANO

500 partite con la maglia del Bolzano. Il match di gioved scorso contro il Pontebba ha catapultato Enrico Dorigatti direttamente nella storia dellHCB. Perch lui non solo un giocatore: ancora, e soprattutto, un tifoso biancorosso. E proprio lo spirito da tifoso che porta sul ghiaccio lo rende uno dei beniamini del pubblico, sempre troppo sparuto, del Palaonda. Dal 1997, anno del suo esordio in serie A, al 2012, ne passata di acqua sotto i ponti: il ragazzino dalla folta chioma si fatto uomo, superando anche una serie di stagioni difficili, caratterizzate da incomprensioni e rapporti a dir poco freddi con gli allenatori di turno. A poche ore dalla sfida casalinga con il Fassa (sar la partita numero 502, ndr), il numero 19 biancorosso ci apre il suo personale libro dei ricordi. Enrico Dorigatti, cosa si prova a tagliare il traguardo delle 500 partite giocate in biancorosso? Tanta gioia, e tanta emozione: un traguardo importantissimo, e gioved scorso, quando sono entrato in pista, mi sono passati davanti tanti momenti della mia vita in biancorosso. Anche perch, oltre ad essere un giocatore, lei anche un tifoso del Bolzano... Credo di aver eguagliato il numero di partite giocate e di quelle viste dagli spalti. Da bambino, quando inizi a giocare, sogni la serie A, poi ti ritrovi a 32 anni con 500 partite alle spalle. E arriva il momento di fare dei bilanci... La maglia biancorossa diventata una seconda pelle, qualcosa che nessuno mi pu togliere pi. Immagino che in tanti, in questi giorni, le avranno fatto i complimenti. C qualche attestato di stima che le ha fatto pi piacere degli altri? Dopo la sfida casalinga con il Pontebba, appena entrato nel ristorante dove andiamo a mangiare al termine della partita, la squadra mi ha accolto con un grande applauso. Mi ha molto colpito. Anche perch il gruppo storico dei Foxes ormai assieme da una vita... Con alcuni dei miei compagni ho condiviso un percorso lunghissimo: gioie e dolori, sofferenze e momenti di divertimento. Con Hell, ad esempio, siamo praticamente cresciuti assieme vincendo tutti i campionati giovanili tranne la under 20: ci conosciamo da 25 anni, e non oso immaginare quante ore della mia vita ho passato con lui. Torniamo al punto di partenza: quando iniziata la sua vita hockeistica? Sono un giocatore dellHoc-

HOCKEY IL PERSONAGGIO

La grinta di Enrico Dorigatti che ha festeggiato le 500 partite con la maglia del Bolzano

Il momento pi brutto stato nel 1997 quando coach McKay mi ha messo fuori dallo spogliatoio. Il pi bello la prima partita giocata in serie A

Enrico oggi e sopra dodicenne

Dorigatti,mister500 UnavitaconilBolzano
La maglia biancorossa per me una seconda pelle che nessuno pu togliermi Ho iniziato a 7 anni e se sono qui il merito soprattutto dei miei genitori
key Club Bolzano da quando avevo 7 anni. La prima partita dal vivo lho seguita al palaghiaccio di via Roma, assieme a mio padre, ed stato amore a prima vista. Se sono arrivato fino a qua lo devo soprattutto ai miei genitori. Una storia cos lunga fatta di momenti belli e brutti: iniziamo da questi, se ce ne sono. Certo che ce ne sono. In assoluto il ricordo peggiore legato alla stagione (era il 2007-2008, ndr) in cui sono stato messo letteralmente fuori dallo spogliatoio da coach Doug McKay: stata unesperienza terribile dal punto di vista umano. Sportivamente, invece, lanno trascorso a Renon stato forse il migliore della mia carriera. Per non stato lunico anno lontano da Bolzano... vero: nel 1999 disputai un campionato a Torre Pellice. An-

HOCKEY A1 - QUINTA GIORNATA - ORE 20.30


PARTITE: DE TONI DI ALLEGHE ALLEGHE TEGOLA CANADESE-AQUILE PONTEBBA PALAONDA DI BOLZANO BOLZANO FOXES-VAL DI FASSA FERRARINI AGOR DI MILANO MILANO ROSSOBLU-LUPI FIAT PROFESSIONAL ARENA RITTEN DI COLLALBO RENON RENAULT TRUCKS-MIGROSS ASIAGO VALMORA ARENA DI TORRE PELLICE VALPELLICE BODINO-HAFRO CORTINA ARBITRI: Gasser-Soraperra; Bettarini-Mischiatti Bosio-Rebeschin; Basso-C. Cristeli A. Moschen- Pichler; Stefenelli-Pardatscher Gastaldelli-Metelka; Lorengo-Unterweger Benvegnu-Colcuc; Manfroi-Lega

TV: Diretta di Bolzano-Val di Fassa su Rai Sport1 dalle 20.25 RADIO: Diretta dalle 20.20 sulle emittenti del pool di "Tutto l'hockey minuto per minuto" coordinate da Radio NBC WEB: Aggiornamenti in tempo reale su www.pointstreak.com

partita pi bella fra le 500 che ha giocato non sia unimpresa tanto facile... Troppo facile pensare a scudetti e coppe. In realt il ricordo pi bello molto lontano nel tempo, ed legato alla prima volta in cui sono sceso sul ghiaccio in serie A. Di quel momento non ho mai scordato nulla. E allora ce lo racconti Era il 1997, a met del secondo tempo di una sfida al Palaonda contro il Courmaosta. Vengo mandato in pista al posto di Mario Nobili in linea con due mostri sacri come Armando Chelodi e Lucio Topatigh. Misi a referto anche un assist. Mica male come esordio... Gi, ma il problema fu un altro E quale? Allepoca pesavo almeno 15 kg. in meno di oggi, e allingaggio mi trovai faccia a faccia con

che quella fu unottima esperienza dal punto di vista sportivo e umano, ma allora decisi io

di andarmene per motivi legati allo studio. Immagino che scegliere la

Pierangelo Cibien, un colosso di 2 metri per 100 kg. Detta cos fa un po impressione Io lo guardai dal basso verso lalto e lui mi sussurr: bocia, non andare in angolo che altrimenti ti devo caricare. E come and a finire? Il problema che il disco fin proprio in angolo, ma lui per fortuna mi risparmi con una carica solo appoggiata. Quella serata non la dimenticher mai. Ora, a tanti anni di distanza, entrare in pista per le partite sempre emozionante, ma le scariche di adrenalina delle prime volte erano pazzesche. Ultima domanda: da quel 1997 ad oggi, quanto cambiato lhockey? Tantissimo, e sotto ogni punto di vista. Il gioco pi veloce, la preparazione fisica molto pi accurata, e anche tatticamente levoluzione stata notevole. Per avere la prova, basta andare a cercarsi il video di qualche vecchia partita e confrontarlo con una di oggi. Questa sera, nel frattempo, torna il massimo campionato con il turno numero 5 di regular season. Per il Bolzano (out Walcher per uno strappo alla coscia) appuntamento casalingo con la sorpresa Val di Fassa, che in classifica ha un punto in pi dei biancorossi. Per la capolista Val Pusteria (assente il solo Erlacher) trasferta nellincandescente catino dellAgor.

LeEaglesinChampionsalPalaonda
Da domani a domenica il girone di qualificazione con spagnole, croate e francesi
BOLZANO

Lallenatore Max Fedrizzi

Weekend di fuoco che vale mezza stagione per le ragazze dellEv Eagles Bolzano. Le campionesse dItalia hanno un solo obiettivo da rincorrere, quello di vincere il girone di qualificazione ed approdare al secondo turno della prestigiosa European Womens Champions Cup, la Coppa Campioni dellhockey in rosa. Oltre ad essere state inserite in un gruppo abbastanza facile, a favorire le altoatesine potrebbe essere la componente campo. Infatti, il girone A del primo round si svolger, da do-

mani a domenica, sul ghiaccio del Palaonda. Avversarie delle bolzanine le abbordabili spagnole del Valladolid, le sconosciute campionesse della Croazia del Khl Gri? e le vicecampionesse transalpine del Neuilly sur Marne che sostituiscono le campionesse del Grenoble, societ chiusa causa motivi economici. Saranno questultime le rivali pi ostiche da superare considerando che la Francia, anche a livello di nazionali, negli ultimi anni leggermente pi forte dellItalia. Il nostro obiettivo quello del passaggio del turno. Sicuramente saran-

no tre giorni difficili ma prevedo che la sfida contro le francesi sia quella decisiva per la qualificazione alla semifinale di Zurigo afferma il coach dellEv Eagles, Max Fedrizzi -. La squadra ben amalgamata e arriviamo a questo importante appuntamento con diverse partite alle spalle. Alcune giocatrici hanno anche militato qualche settimana fa in nazionale. Disporr della rosa quasi completa. Mancher Miriam Farinella, fuori causa borsite al ginocchio mentre spero di recuperare almeno per lincontro di domenica Beatix Larger. Cercher di imposta-

re il gioco su velocit e tecnica, solo cos potremo fare la differenza. Con le croate quasi sconosciute al mondo dellhockey femminile se non per la loro iscrizione al campionato austriaco, le spagnole del Panteras di Valladolid sono avversarie abituali delle aquile. Va sottolineato che arriveranno con un roster nutrito anche se il loro campionato meno competitivo rispetto a quello italiano. In caso di passaggio del turno le Eagles giocheranno dal 7 al 9 dicembre a Zurigo dove affronteranno le gi qualificate campionesse svizzere del Lions

Zurigo e quelle tedesche del Planegg e la compagine vincitrice del gruppo C che si svolger a rnskldsvik dal 20 al 22 ottobre. Nella localit della Svezia giocheranno le locali del Modo, le norvegesi del Vlerenga Oslo, le lettoni del Laima Riga e le daeesi dellHvidovre. La finale a quattro si svolger dal 22 al 24 febbraio in localit da definire. Lingresso per seguire la Coppa Campioni gratuito. Questo il programma Venerd 5 ottobre ore 15: Neuilly sur Marne - Khl Gri?; ore 20: Valladolid Panteras Ev Eagles Bolzano. Sabato 6 ore 15: Neuilly sur Marne - Valladolid Panteras; ore 20: Ev Eagles Bolzano Khl Gri?. Domenica ore 14: Khl Gri? - Valladolid Panteras; ore 18: Ev Eagles Bolzano Neuilly sur Marne. (m.m)

34

Sport

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

Football,trepezzipregiatiperiGiants
BOLZANO

Michele Viviani, nuovo acquisto dei Giants Bolzano

Archiviata l'amara delusione per l'infausto epilogo del campionato 2012, i Giants Bolzano hanno gi ripreso a lavorare per la prossima stagione. Lla dirigenza guidata come di consueto dal presidente Argeo Tisma non rimasta a guardare e con largo anticipo rispetto al via delle ostilit si gi assicurata tre

importanti rinforzi italiani per l'annata 2013. I tre atleti tutti di scuola Bengals Brescia, sono il runningback Mario Cristiano, laureatosi campione italiano da fullback titolare con i Panthers Parma proprio nel campionato 2012, il ricevitore Michele Viviani, 21enne gi nel giro della Nazionale A ed a sua volta trionfatore da protagonista nell'ultimo Superbowl (12 ricezioni per

169 yards in stagione), ed infine l'esperto defensive back Davide Tomagra, desideroso di riscatto dopo un'annata non particolarmente felice nelle fila dei Lions Bergamo. Tre acquisti di prim' ordine dunque, che proiettano senza dubbio i Giants tra le grandi favorite per la nuova stagione IFL. Un campionato che i rossoblu affronteranno con la medesima ossatura dello scor-

so anno, una base a cui verranno successivamente aggiunti i rinforzi statunitense e, perch no, ancora qualche colpo di livello sul mercato nostrano. Nel frattempo, coach Tisma ha gi incassato alcune importanti conferme per il 2013: il nazionale bolzanino Alex Erioldi ed il fullback bresciano William Palini, il migliore nel suo ruolo nell' ultimo campionato, hanno infatti fatto gi sapere che resteranno a Bolzano anche la prossima stagione. Naturalmente con l'obiettivo dichiarato di conquistare il Superbowl. (d.f.)

Donati:Schwazervittimadelsistema
Per il consulente della Wada latleta non pu fare tutto da solo. Accuse alla Di Centa che replica: Sono diffamazioni
BOLZANO

Bisogna dare onore ad Alex Schwazer che ha avuto il coraggio di ammettere, ma non ci credo a tante cose del suo racconto. Assumere Epo una cosa premeditata e non puoi farla da solo. Lui, come altri, stato vittima della vigliaccheria estrema da parte del sistema sportivo. quanto riferisce allAgi Sandro Donati unico consulente italiano per lagenzia mondiale antidoping (WADA), gi allenatore dei velocisti azzurri nellatletica leggera e dirigente del Coni sullultimo caso clamoroso di doping in Italia. Ci sono persone che latleta reputa di non coinvolgere. Coloro che lo hanno indotto, adesso hanno preso le distanze. Gli atleti fanno comodo quando fanno i risultati poi vengono abbandonati. Qui ci sono responsabilit di tutto lambiente attorno a lui. Lallenatore non ha mai analizzato certe prestazioni ? - si domanda Donati - . I controlli vengono fatti, ma alle gare dove gli atleti sanno che sono soggetti ad esame e quindi si gestiscono anticipatamente. Gli unici controlli efficaci sono quelli a sorpresa e Schwazer stato trovato positivo ad uno di essi. Donati, che si auspica di incontrare privatamente il marciatore altoatesino per capire qualcosa di pi, sostiene che

Il consulente Wada Sandro Donati

Alex Schwazer in lacrime nella conferenza stampa dove ha confessato luso del doping

Manuela Di Centa

negli sport di resistenza e potenza muscolare enorme leffetto dei farmaci. Non voglio fare unaccusa contro gli atleti, ma al lassismo della dirigenza sportiva che ha causato negli ultimi anni la proliferazione del doping, ha detto Donati. Manuela Di Centa ha fatto sicuramente uso di Epo. Arriva una pesantissima accusa da un film-documentario sul doping prodotto in Finlandia in

uscita venerd 5 nei cinema della terra dei mille laghi. Ad affermarlo nel corso dellintervista a lui riservata nel filmato lo stesso Sandro Donati. Immediata la risposta da parte della Di Centa, ex fondista azzurra con sette medaglie olimpiche, di cui due doro: una tremenda diffamazione, ho gi dato incarico al mio legale di preparare querela e di tutelarmi in ogni sede. La notizia che

nella mia carriera sportiva avrei fatto uso di sostanza dopante tutti debbono sapere che palesemente falsa e lede la mia immagine. A rinforzare la smentita della ex campionessa mondiale azzurra, il fatto che non mai stata trovata positiva ai controlli antidoping. Il tempo ancora una volta mi dar ragione e ristabilir la verit, ha precisato la Di Centa, friulana di Paluzza ed oggi ono-

revole del Pdl. Il film, costato 390mila euro, titolato Sinivalkoinen valhe che in italiano significa La menzogna bianco blu. Singolare la locandina dellopera diretta da Arto Halonen e prodotta da Art Films: si vedono i due binari della pista da fondo ed accanto una piantana con tre sacchetti di flebo, uno con i colori della bandiera della Finlandia, laltro con quelli della Norvegia ed

il terzo con quelli dellItalia. Il docufilm, della durata di due ore, vuole ripercorrere i casi di doping nello sci nordico e nello sport in genere. Allinterno di Sinivalkoinen vahle dirette nei confronti di campioni olimpici, mondiali ed europei e cita, oltre agli atleti italiani, anche i fondisti finlandesi trovato positivi, da Jari Isometsa a Harri Kirvesniemi, da Virpi Kuitunen a Mika Myllyla.

La societ bolzanina in sella LaFaecklsempresudigiri


Equitazione. Ad Arco vince la squadra di Gasca Queirazza
BOLZANO

Moto. La centaura di San Pietro terza agli Italiani velocit


di Alessandro Zucali
BOLZANO

E' una stagione ricca di successi per la societ di equitazione bolzanina quella che con gli ultimi concorsi stagionali si sta concludendo. Domenica scorsa presso il Club Ippico S. Giorgio di Arco la squadra di equitazione del B.E.C. ha colto lennesima vittoria nei campionati regionali di salto ostacoli con la squadra composta da Filippo Gasca Queirazza su Unbelievable, Birgit Sepp su Remus, Magda Bertola su Pigall e Manuela Cipolla su Online. Nella cornice dell'Alto Garda la squadra bolzanina ha sbaragliato gli antagonisti primeggiando sulle 12 compagini concorrenti giunte da tutta la regione. Nel corso della stagione che si sta concludendo ricordiamo inoltre gli ulteriori ottimi risultati degli atleti allenati dall'istruttore Filippo Gasca Queirazza che, con i loro cavalli, in particolare l'allieva Alessandra Massari su Spitfire che si e' classificata al secondo

La squadra della societ di equitazione bolzanina

posto nei campionati provinciali specialita' dressage svoltisi a Valdaora e l'allieva Magda Bertola su Pigall classificatasi 5 nella medesima competizione. La societ di equitazione di via Campofranco, che vede presso la propria struttura la partecipazione ai corsi di agonismo di numerosi allevi sia giovani che gio-

vanissimi, forte dei risultati raggiunti pu ambire anche per la futura stagione ad un ruolo di protagonista sia nell'ambito del salto ostacoli che del dressage. Sarebbero in tal modo ripagati gli sforzi intrapresi da tutti i soci per mantenere viva l'unica societ di equitazione presente nel territorio di Bolzano.

L'azzurro cielo toscano che illumina il Mugello si tinge di rosa. L'opera di Ilena Faeckl, ventenne di Monte San Pietro, nuovo bronzo italiano del Campionato Femminile Motociclismo Velocit. L'appuntamento accademico col circuito fiorentino la eleva sul secondo gradino del podio, quanto basta e avanza per battere il bronzo e una serie di sbalorditive promesse rosa. La Faeckl non esprime mai alcun richiamo alla durezza maschile della disciplina, anche quando deve risalire col corpo e col morale da una scivolata in qualifica, nel posto senz'altro meno ideale per finire a terra, nella variante in discesa della Casanova-Savelli. Il momento una prova di forza, gestita e superata con la stessa determinazione che dalla griglia di partenza la vede fiondare, letteralmente,

Ilena Faeckl

dalla seconda fila alla seconda posizione. Il risultato non appare per ipotecato ed il duello per il mantenimento della piazza rimane acceso e conteso per tutta la gara. Gi impegnata anche nel misto , ossia in campionati non esclusivamente femminili, l'altoatesina della Yamaha in-

cornicia una stagione non sempre facile, costellata di successi e di qualche delusione, ma rappresentativa di un miglioramento evidente che oggi culmina con questa prestigiosa conquista nazionale. Con lei sulla pista del Mugello erano presenti i suoi compagni di squadra del Team ST, David Vieider, Harald Lantschner e Peter Ennemoser. Per quest'ultimo, purtroppo, una stagione il cui termine non mai stato cos tanto invocato e sospirato. Il tre volte campione italiano di Colle Pietra, impegnato nella massima serie del Ducati Challenge, chiude nelle retrovie al Mugello e similmente in Campionato. Nella classe Motorex 600 David Vieider porta la sua Ducati 848 quinta al traguardo, aggiudicandosi la prima posizione di categoria. Lantschner in sella a Yamaha R6 chiude dietro al compagno di squadra ed ottavo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 4 OTTOBRE 2012 ALTO ADIGE

Sport

35

CALCIO SERIE D

Il San Giorgio avanza grazieaisuoi ragazziniterribili


La vittoria sulla Fersina porta la firma dei giovani talenti usciti dal vivaio dellFC e da quello del team pusterese
di Matteo Igini
SAN GIORGIO

IL BORSINO DEI PUSTERESI

Fabian Obrist, classe 1993. Philipp Schwingshackl, classe 1995. Sono loro i simboli di questo giovane San Giorgio, che non finisce mai di stupire. Sembrava una stagione difficile, con tre sconfitte di fila, ma una volta sbloccata (pareggio con il Darfo Boario), la formazione pusterese non si pi fermata. Prima caduto il Voghera, sotto i colpi dei Morini's, poi toccato Daniel Holzner alla Fersina inchinarsi al cospetto degli Jergina. E una vit- La rete che porta in vantaggio toria come quella ottenuta la Fersina met sua e met di nel derby non pu che essere Micheli. Perde infatti il duello una bella iniezione di fiducia corpo a corpo con l'avversario per una squadra che fa dei e la palla finisce nel sacco. giovani la sua virt e anche Difficile capire chi sia stato a l'arma in pi. Prendi il Voghe- spingerla oltre la linea, certo ra. Contro gli altoatesini, han- che se fosse arrivato con un no schierato sudamericani, pelo in anticipo... africani e via dicendo. Il San Giorgio sceso in campo con la squadra i suoi studenti, i suoi operai e Con un secondo tempo super i suoi impiegati, senza alcuna riesce a ribaltare la situazione paura. E alla fine ha vinto. Poi e a fare suo il derby. contro la Fersina sembrava mettersi male, con quell'autogol iniziale di Holzner. Ma i Georg Brugger ha raccolto ragazzi pusteresi non sono sette punti. Esattamente gli soliti mollare. Mai. Ed ecco la stessi che aveva dodici mesi rimonta. Che porta la firma or sono. Sono cambiate diverdi due giovani rampolli. Il pri- se cose (non ci sono pi banmo un ragazzo ormai noto, diere come Unterpertinger, e stiamo parlando di Fabian Kofler e via dicendo), ma la Obrist, esterno offensivo usci- sostanza sempre quella: to dal settore giovanile dell' questo San Giorgio ha tutte le Alto Adige e reduce da un carte in regola per salvarsi. campionato, Chi arrivail suo primo Solo Bachlechner to si intein serie D, da grato perfetun over 30 mentre incorniciare. tamente neL'altro, quel- tutti gli altri giocatori gli schemi di lo meno nomister Morito, ma di cui hanno meno di 28 anni. ni, come sentiremo La squadra sembra la Thomas Veancora parla- migliore delle regionali ronese, ad re, Philipp esempio, l'ex impegnate nel girone Schwinprofessionigshackl. Al lombardo sta che un ansuo esordio no fa giocava dal 1', si suin Promoziobito messo ne con il Bolzano. Ha deciso in mostra, trovando a 15 mi- di rimettersi in gioco, questa nuti dallo scadere il gol della volta in serie D, e lo sta facenvittoria, siglato con un gran do alla grande. Veronese non bel destro a giro. Mister Patri- lo scopriamo di certo oggi e zio Morini, dunque, conti- cos la vera sorpresa il '94 nua a lanciare prospetti inte- Stefan Rabensteiner, semiressanti, molti dei quali usciti sconosciuto (un anno fa era proprio dal vivaio pusterese. in Prima Categoria, al BarbiaCome Patrik Pietersteiner, no) che si trovato catapultaportiere classe 1989, decisivo to al San Giorgio e ora addiritanche lui nel successo di do- tura nella rappresentativa di menica. Sul risultato di 1-1, serie D. Mister Magrini infatti l'estremo difensore ha ipno- l'ha selezionato per un radutizzato dagli undici metri Pa- no che si sta disputando pronizza, confermando cos la prio in questi giorni. Davvero sua fama di para-rigori (ne una bella soddisfazione per il aveva disinnescati diversi, centrocampista e di consenella passata stagione). E' guenza anche per la societ questa la bella realt pustere- pusterese. In queste ultime se, una squadra giovane (Ba- due settimane tutto sta giranchlechner l'unico over 30, do alla perfezione. Ma bisogli altri sono tutti Under 28...) gna sempre tenere i piedi per che fa impazzire la serie D. terra. Domenica, intanto, si Quest'anno sar dura ripete- gioca nuovamente in casa: arre quanto fatto un anno fa. Il riva il Caravaggio, squadra girone, si sa, molto pi du- che sinora ha un punto in ro. Per ci sono alcune coin- meno di Althuber e soci. cidenze. Ad oggi, la societ di RIPRODUZIONE RISERVATA

Fabian Obrist Con un assolo pazzesco dribbla mezza difesa della Fersina e poi scarica in rete un tiro velenoso che accarezza il palo prima di finire nel sacco. La benzina non finisce mai e gli avversari sono sempre costretti a rincorrere l'esterno destro caldarese. LA FRASE Un anno fa avevamo gli stessi punti, ma questo un girone pi tosto, mister Morini

Fabian Obrist avanza palla al piede (Foto Griessmaier)

COPPA ITALIA LEGA PRO

LAltoAdigepassaaSalconPasieBassoli
La formazione di mister Vecchi continua nel suo momento felice battendo il Feralpi
FERALPI ALTO ADIGE 1 2
Feralpisal (4-3-3): Chimini; Tantardini, Falasco, Malgrati, Broli; Ilari, Bentoglio, Fabris(79 Vacinaletti); Miracoli (61 Montella), Schiavini, Tarana (74 Pedrinelli).A disposizione: Gallinetta, Leonarduzzi, Caputo, Castagnetti.All.: Gianmarco Remondina FC Alto Adige (4-2-3-1): Marcone; Iacoponi (62 Cappelletti), Maccarone, Bassoli, Rubin; Bont, Ahmedi (84 Uliano); Fink, Candido, Pasi (67 Timpone); Maritato. A disposizione: Tenderini, Kiem, Furlan, Thiam. All.: Stefano Vecchi Arbitro: Claudio Lanza di Nichelino Reti: 22 Pasi (0-1), 66 Bentoglio (1-1), 77 Bassoli (1-2) Note: ammonito Bassoli (FCS); espulso al 59 Schiavini (F) per doppia ammonizione
La formazione dellAlto Adige impegnata ieri a Sal

SALO

Il buon momento dellFC prosegue anche in Coppa Italia Lega Pro, competizione nella quale i biancorossi hanno esordito nel tardo pomeriggio odierno, andando a espugnare il campo del Feralpisal per 2-1. Biancorossi in vantaggio con Pasi nel primo tempo e poi raggiunti a met ripresa dalla locale formazione bresciana, ma al 77 Bassoli - al suo esordio dal primo minuto con lAlto Adige - ha firmato il gol della vittoria e della qualificazione al secondo turno. Buone indicazioni per mister Vecchi da parte delle

seconde linee, che invero tali non si sono rivelate. LFC di scena a Sal contro la locale formazione bresciana del Feralpi nel primo turno della fase finale della Coppa Italia Lega Pro. La formula quella della gara unica ad eliminazione diretta. LFC stato inserito nel tabellone della Coppa Italia Lega Pro dopo aver disputato la Tim Cup nelle prime due settimane di agosto, con vittoria al primo turno contro il Cuneo, battuto al Druso ai calci di rigore, ed eliminazione al secondo turno per mano del Modena, impostosi per 2:0 in terra emiliana. Contro il Feralpi mister Stefano

Vecchi d spazio ai giocatori sin qui meno utilizzati.A Sal cielo sereno con temperatura gradevole, si gioca davanti a 150 spettatori. A parte un brivido iniziale, dove Marcone bravo ad opporsi al tiro ravvicinato di Tarana, la partita la fa il Sdtirol, con il Feralpisal che si limita ad agire di rimessa.Al 22 arriva il gol del primo vantaggio biancorosso: Fink serve in area la sovrapposizione di Iacoponi, cross da fondo campo per il colpo di testa vincente di Pasi.Anche la ripresa inizia con unoccasione per i padroni di casa: Miracoli - pescato in area - tira

verso Marcone, con qustultimo pronto a non farsi sorprendere. Al 14 il Feralpisal resta in dieci uomini per la seconda ammonizione rimediata da Schiavini. Linferiorit numerica non spaventa il Feralpisal che al 21 perviene al pareggio: cross in area di Montella per Bentoglio che insacca da favorevole posizione. A ristabilire il vantaggio ci pensa per Bassoli al minuto 32 con una potente conclusione da fuori che sbatte sul palo interno e si infila in rete. Gli ultimi assalti dei padroni di casa non sortiscono alcun effetto e lAlto Adige porta a casa la qualificazione.

36

Sport

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

Bertoliniattaccalabiciclettaalchiodo
Ciclismo. Il moriano conclude domenica la sua carriera: percorsa quasi tutta in parallelo con un certo Gibo Simoni
di Gino Micheli
TRENTO

il palmares

Domenica mattina Mori festeggia la chiusura dellattivit agonistica del ciclista Alessandro Bertolini. Un corridore che non ha vinto molto nel ventennio da professionista. Venticinque successi in tutto, poco pi di uno allanno ma le premesse erano ben altre. Infatti, il portacolori della Ciclistica Mori aveva inanellato 7 successi da esordiente quando duellava con Alessandro Coden (10 affermazioni) e con Guido Trenti, Christian Bertotti e il veronese Davide Rebellin. Da allievo ha colto 4 vittorie il primo anno, diverse il secondo anno tra le quali la prestigiosa Coppa dOro a Borgo Valsugana. Le due annate successive tra gli juniores ha vinto molto meritando la maglia azzurra ai mondiali cogliendo il 3 posto nel 1988 e il 6 nel 1989. Tre anni dopo, in casacca Zalf Fior, ha vinto il Campionato italiano dilettanti e nel 1993 si imposto nel Gp Liberazione, a Roma, 2 al Campionato italiano (battuto in una rocambolesca volata da Gilberto Simoni) e azzurro al Mondiale in Norvegia, si piazzato al 4 posto. Bertolini e Simoni, occuparono i primi due posti della graduatoria del premio Prestigio Bicisport istituito dalla rivista specializzata di ciclismo: teneva conto dei piazzamenti a 35 gare, in Italia, dalla Coppa San Geo di febbraio al Piccolo Giro di Lombardia di ottobre, transitando dal Trofeo Alcide Degasperi e dal Giro dItalia (vinto da Simoni). Unaccoppiata trentina che prometteva fuoco e fiamme, che ha invece impiegato moltissimo ad ingranare. Bertolini vinse la sua prima gara, la tappa di Broilo, al Giro dello Stretto, il 7 marzo 1996, dopo 3 anni abbondanti, avendo esordito alla Milano-Torino del 1993. E Gilberto Simoni addirittura dopo 4 anni, nella tappa di Arco al Giro del Trentino 1997. Il gemello Simoni, entrambi classe 1971, si fece largo pi avanti lasciando una grossa impronta nei Giri dItalia. Bertolini stato un buon corridore ma non si mai espresso ad alti livelli si si eccettua lo splendido 2007, con 5 successi, la convocazione in azzurro al Mondiale (lunica) e laffermazione nella classifica Uci delle gare corse in Europa. Insomma ha dovuto accontentarsi di

Spiccano Giro dellAppenino e Agostoni


1996 (Brescialat), tappa di Broilo (Giro dello Stretto) e tappa di Elgoibar (Bicicletta Basca, dove anche stato leader per 2 giorni); 1997 (MG Technogym), tappa di Oristano (Giro di Sardegna e 1 giorno da leader), Cronosquadre (Hofbraun Cup ), Parigi-Bruxelles. 1999 (Mobilvetta Northwave), Schynberg Rundfahrt; 2000 (Alessio Banga SGM), tappa di Usti Nad Laben (Corsa della Pace), tappa di S.Johann Alpendorf (Giro dAustria). 2001 (Alessio), Circuito de Getxo. 2002 (Alessio), Gran Premio Montagna (Vuelta a Burgos). 2003 (Alessio), Giro del Piemonte. 2004 (Alessio Bianchi), tappa di Castelvecchio Pascoli, 2 giorni da leader e classifica (Giro della Provincia di Lucca). 2005 (Domina Vacanze), Coppa Sabatini. 2006 (Selle Italia Serramenti
Una bella vittoria di Alessandro Bertolini: si aggiudica da solo la Coppa Placci. Siamo nel 1987

Diquigiovanni), tappa di Le Mans (Tour de la Loire), Coppa Agostoni. 2007 (Serramenti Diquigiovanni Selle Italia), semitappa di Riccione (Settimana Coppi&Bartali), Giro dellAppennino, Coppa Agostoni, Trittico Lombardia, Giro del Veneto, Coppa Placci, 1 classificato Uci Europa con punti 633. 2008 (Serramenti Diquigiovanni Androni Giocattoli), tappa di Cesena (Giro dItalia), Giro dellAppennino. 2010 (Androni Giocattoli Serramenti Diquigiovanni), tappa di Trento (Giro del Trentino), Camp. Italiano Dietro Derny (sulla pista di Mori), Campionato Italiano a squadre. Unica presenza in azzurro, nel 2007, al Campionato del Mondo di Stoccarda, piazzatosi 62 dopo aver contribuito al secondo successo iridato di Paolo Bettini, attuale commissario tecnico.(g.m.)

pochi trionfi nonostante si sia sempre prodigato con tenacia e caparbiet. Per lui, il sorriso pieno sulle labbra, arriv nella classica franco-belga nel 1997 Parigi-Bruxelles, in alcune classiche italiane (Piemonte, Sabatini, Appennino, Agosto-

ni, Veneto e Placci), in una tappa del Giro dItalia (a Cesena), del Giro dAustria, del Giro del Trentino (splendida quella di Trento 2010) e in alcune altre corse a tappe minori. Una, fra laltro, lha anche vinta, il Giro della Provincia di Lucca di due

giorni. Di rilievo il successo colto in Spagna, nel Circuito di Getxo. Sua ultimissima soddisfazione lha ottenuta in casa, al velodromo di Mori, due anni fa, vincendo il Campionato Italiano dietro derny. La sua carriera si bruscamente are-

nata a fine giugno, a seguito di una caduta durante la terza tappa della Route du Sud, in Francia, dopo aver offerto buone prove al Trofeo Melinda e Gp Canton dArgovie. Alessandro Bertolini ha preso il via a 6 Tour de France, 5 Giri dItalia,

2 Vuelta di Spagna e 3 Giri di Svizzera. Da professionista ha vestito 10 maglie: Carrera, Brescialat, MG Technogym, Cofidis, Mobilvetta, Alessio, Domina Vacanze, Selle Italia, Diquigiovanni-Androni e Androni Giocattoli Venezuela.

TENNIS TAVOLO

ConlaVivarellielaPiccolin lAltoAdigefabottinopieno
bolzano

Con Debora Vivarelli e Giorgia Piccolin lAlto Adige ha vinto la corsa alloro nel primo torneo nazionale giovanile di tennistavolo, ospitato al Palasport di Este, con la partecipazione di 53 societ del Centro Nord. Debora Vivarelli, rientrata questanno al Raika Appiano, nel singolare under 21 , ha centrato il primo posto, con quattro vittorie ed una sola sconfitta, superando, tra laltro, con due netti 3 a 0 le compagne di nazionale Elisa Trotti e Chiara

Colantoni , e venendo per superata, un po a sorpresa, sempre per 3 a 0, da Marina Chieppa dellAlto Sebino. Nella stessa categoria si classificata al quinto posto unaltra atleta dellAppiano, Katja Giovanelli. Giorgia Piccolin dello Sportverein Termeno, dopo un ottimo torneo, ha superato in una combattuta finale con il punteggio di tre set a due la genovese Bianca Bracco. La compagna di squadra nellOltradige Miriam Sattler ha ottenuto la quinta posizione. Nella categoria allieve femminile bella prova delle

pongiste altoatesine, con tre atlete tra le prime quattro. In seconda posizione si piazzata Anna Margareth Waldthaler, del Termeno, sconfitta solo in finale dal Cristiana Dumitrache del Castel Goffredo. In semifinale sono giunte Laura Pedrotti dellAppiano , superata nel derby dellOltradige dalla Waldthaler, ed Emilia Manukian dello Sport Club Merano. Tutte e tre le portacolori altoatesine sono state autrici di un torneo di grande livello. Prestazione di rilievo anche per Jordy Piccolin del Termeno che nel singolare

Debora Vivarelli in grande forma

juniores ha conquistato la medaglia di bronzo, superando dapprima in semifinale il piemontese Roberto Perri prima di essere fermato da Leonardo Mutti del Castelgoffredo poi vincitore del torneo. Buona anche la quinta posizione ottenu-

ta da Olivia Maturanza sempre del Termeno nel singolare giovanissime. Grazie alla bella collana di piazzamenti importanti il Termeno si piazzato al terzo posto nella classifica a squadre, mentre lAppiano ha chiuso in settima posizione.

VeronicaRossatralegrandi dEuropa
BOLZANO

PROMOZIONE

AndreaCriscifiniscenellalista Scherma. La bolzanina terza in Coppa a Manchester. Bene anche Greta Lauria deibocciatimaperunerrore
Brilla un'altra stella della scherma altoatesina. Dopo Lisa Milanese, ora arrivata l'ora di Veronica Rossa, la 16enne del Club Scherma Bolzano che nella prima prova di Coppa Europa cadetti, specialit fioretto, ha centrato un grandissimo terzo posto. A Manchester, la bolzanina ha sfiorato l'oro ed riuscita comunque a portarsi a casa un preziosissimo bronzo. Alla Bolton Arena, dopo un girone con cinque vittorie su cinque incontri, Veronica entrata nel tabellone delle sedici ai danni dellinglese Ebba Brunnstrom, eliminata facilmente 15-0, e della svedese Harriet Rundquist, battuta 15-5. A questo punto, la fiorettista bolzanina ha incrociato in semifinale la favorita Kitti Bitterova . Lincontro con latleta slovacca si sviluppato con un sostanziale equilibrio fino a 20 secondi dal "gong": in svantaggio di una stoccata Veronica, stata costretta ad attaccare nel tentativo di recuperare subendo per i colpi di arresto dellavversaria e perdendo col punteggio di 15-12. Un risultato che ha comunque permesso alla portacolori del Club Scherma Bolzano di salire sul podio. La Bitterova vinceva battendo in finale col punteggio di 15-8 la danese Spagerer, gi battuta da Veronica e rientrata in gioco col meccanismo dei ripescaggi. E' stata sicuramente buona anche la prova dellaltra atleta del club Scherma Bolzano presente alla gara, ossia Greta Lauria, che dopo un girone caratterizzato da una sola sconfitta ha dovuto capitolare nelle dirette con due sconfitte di misura col punteggio di 15-14 chiudendo comunque al 22esimo posto. (m.i.)
BOLZANO

La bolzanina Veronica Rossa

Giornata infelice l'ultima del campionato di calcio di Promozione. Per la Virtus don Bosco, sconfitta sul terreno amico dal Moso, per il talentuoso giocatore virtussino Andrea Crisci e anche per il nostro giornale. Gi, perch nella seguitissima rubrica "Promossi e bocciati" Crisci stato inserito nella cosidetta "Flop 11". La cosa fa parte del gioco ma il fatto che Crisci domenica non nemmeno sceso in campo. Bocciato in condotta, potrebbe pensare qualcuno visto che il giocatore stato esclu-

so dalla partita per motivi disciplinari come ha sottolineato in un'intervista al nostro giornale il presidente Robert Oberrauch. Ma cos non perch la rubrica figlia dei valori espressi in campo e non di quelli manifestati nello spogliatoio. Il fatto che un maldestro virus tipografico ha contaminato il malcapitato Crisci che quindi oltre ad assistere alla partita dalla tribuna risultato tra i peggiori in campo anche se l'erba sintetica del Righi non l'ha nemmeno sfiorata. Ovviamente ci scusiamo per l'errore con il giocatore, la Virtus e soprattutto con i nostri lettori.

Formula 1
Alonso,isognipossononascereallalba
Domenica mattina in Giappone la Ferrari cerca lallungo decisivo ma le Red Bull appaiono ancora superiori

Fernando Alonso con Sebastian Vettel (di spalle) dopo larrivo a Singapore

di Andrea Gabbi
Se finisse come lanno scorso (primo Jenson Button, secondo Fernando Alonso) sarebbe una manna dal cielo. Ma il Gp del Giappone, da sempre, regala sorprese. uno spartiacque della stagione, la gara che probabilmente dir ai ferraristi se ci sar da soffrire fino allultimo o se c la possibilit di abbozzare una fuga, insomma per far partire i sogni poco dopo lalba di domenica. Ormai non si pu pi scherzare: ogni pista riserva uninsidia, ma in questa lotteria che porter a scoprire il nome del campione del mondo 2012 Alonso ha un paio di assi nella manica non indifferenti. La sua macchina quella pi solida e soprattutto lui ha dimostrato con i fatti di essere il numero uno. Lo sa bene Lewis Hamilton che nellultimo Gp poteva rientrare pesantemente in corsa in ottica mondiale e invece dovr restare ai margini in attesa di accasarsi alla Mercedes. La rinascita che preoccupa. A Singapore tornata a mettersi in mostra una grande Red Bull. Vittoria per Sebastian Vettel, bravo a sfruttare gli errori della concorrenza e soprattutto determinato e freddo come un

Sebastian Vettel resta il rivale pi insidioso per la Rossa ma restando in scia si possono limitare i danni Una vittoria darebbe invece alla Ferrari il via libera per il trionfo
tempo nella gestione del Gran premio. lui il nuovo spauracchio degli uomini di Maranello. Parla poco Vettel, segno evidente che ora ha un solo obiettivo: far saltare il banco. Pochi i cambiamenti tecnici della casa austriaca. Le velocit di punta non sono mai state un problema, come non mai stato un problema il rapporto vettura-pneumatici. Il passo avanti decisivo fatto dalla Red Bull sta nellaffidabilit. I campioni di mondo in carica hanno ritrovato quella dimensione perduta per strada in avvio di stagione. I podi non bastano. Alonso dal canto suo non molla mai. Altro podio, lottavo stagionale. Gara tirata dopo lennesimo fine settimana di prove critiche. Lo spagnolo non solo ha conservato il primato, ma ha tenuto 29 punti di distanza dal primo degli inseguitori, che al mo-

Michael Schumacher

Molte scuderie gi pensano al 2013 Hamilton alla Mercedes mentre Schumacher cerca una monoposto A Maranello ancora dubbiosi su Massa: spunta la tentazione Raikkonen
ma per rendere il sogno una realt con la Red Bull che va con questo passo bisogner vincere almeno due gare da qui alla fine dei giochi. Feeling Suzuka. Il circuito nipponico favorevole alla Ferrari. Unindicazione che per non deve lasciare tranquilli i tecnici di Maranello. Il primo obiettivo per Suzuka deve essere quello di migliorare (definitivamente) la struttura aerodina-

mento proprio Vettel. Fare di pi con questa Ferrari francamente impossibile. La Rossa ha provato qualche novit aerodinamica e ha fallito. Alonso non si disperato, si rimboccato le maniche annunciando il podio e lo ha strappato con i denti. Ma questo ruolino di marcia non pu bastare. La regolarit dimostrata dal Cavallino e dal suo portacolori stanno mettendo le basi per il titolo,

mica della monoposto. I guai maggiori infatti sono tutti figli di una stabilit che finora si vista solo a sprazzi. Il motore dal canto suo resta il pi affidabile del Circus. Arrivare sempre in fondo larma in pi di questa macchina, unarma che fino a questo momento ha fatto la differenza. Puntare al successo per lunica via per mettere la prima seria ipoteca sul trionfo finale. In questo senso anche Felipe Massa deve e pu fare la sua parte: il cavallino ha bisogno anche del suo apporto per dare una spallata decisiva alla concorrenza. Impazza il mercato. Ma non di sola bagarre vive il Circus della Formula 1. Ufficiale il passaggio plurimilionario di Hamilton alla Mercedes. I ben informati parlano di una firma quasi istantanea dopo la delusione di Singapore che ha di fatto

escluso linglese dalla corsa alliride. Si apre quindi un buco in McLaren e sar Sergio Perez a riempirlo. Il pilota messicano da anni in orbita Ferrari, ma era impensabile un rifiuto alle Frecce dArgento. Ecco allora che resta aperto un varco anche in casa Ferrari. Sembra improbabile un rinnovo di Massa. Lunica chance del brasiliano quella di diventare decisivo nellaiuto ad Alonso verso il titolo. Finora sta fallendo. Jules Bianchi e Paul Di Resta scalpitano, ma c anche laffascinante ipotesi di un ritorno di Kimi Raikkonen a tenere banco. Per non parlare poi di Michael Schumacher. Il tedesco vuole diventare il pilota con il maggior numero di presenze in Formula 1 e per farlo ha bisogno di un sedile sicuro. La Sauber pronta a darglielo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

32WO

38

Formula Uno

ALTO ADIGE GIOVED 4 OTTOBRE 2012

la stagione 2013

Poltronieri, Palazzoli, la Formula1 anni 80, Gilles Villeneuve e c pure Alex Zanardi... #Sfide sempre tanta roba, tantissima! @butriga

Calendario ballerino NewJerseyarischio


Anche la Corea traballa, Sudafrica e Messico le riserve
di Luca Giraldi
gi partita la stagione 2013 di Formula 1, con lufficializzazione del calendario da parte della Federazione internazionale dellautomobile che ha sostanzialmente confermato quello annunciato una settimana fa ai team. Via il 17 marzo in Australia, mentre lultima bandiera a scacchi sar sventolata in Brasile, il 24 novembre. Non mancano, tuttavia, i dubbi soprattutto legati al Gran premio dellAmerica nel New Jersey e della Corea. La gara che si sarebbe dovuta disputare con la skyline di Manhattan come scenario, sembra essere saltata dopo che lo stesso Bernie Ecclestone ha annunciato che gli organizzatori non hanno rispettato le condizioni, il contratto non c pi.
La Ferrari di Fernando Alonso sulla pista di Singapore: il terzo posto ha permesso al pilota spagnolo di allungare in testa alla classifica del Mondiale

Il Gran premio si sarebbe dovuto svolgere in giugno, ma gi a maggio erano emerse le prime criticit. Dal momento, tuttavia, che questo appuntamento era stato fortemente voluto dal patron della Formula 1, probabile che si torni a parlare di un inserimento nel calendario nel 2014.

Nonostante tutto, la gara rimasta nella lista dei circuiti che ospiteranno il mondiale nella prossima stagione, sebbene al suo fianco sia apparso un asterisco che lascia poco spazio alle speranze. In questo caso le alternative a cui sta lavorando la federazione sono il Sudafrica e il Messico. Se il New Jersey il

principale indiziato a saltare, il Gran premio di Corea potrebbe fargli compagnia. Sin dalla prima edizione, quella che doveva essere lennesima operazione di successo di Bernie Ecclestone ha in realt evidenziato notevoli criticit, soprattutto dal punto di vista economico.

Cos, gli organizzatori dellevento che si svolge sul tracciato di Yeongam, avrebbero gi chiesto a Mister F1 un forte sconto a causa dei persistenti problemi finanziari. Gli organizzatori sudcoreani, tuttavia, non sono gli unici ad aver chiesto ad Ecclestone un modo per far fronte alla

crisi economica, visto che anche quelli australiani avrebbero avanzato la richiesta per uno sconto sulliscrizione al prossimo calendario. Sembra invece scongiurato, almeno al momento, il pericolo che possa saltare il Gran premio del Nurburgring nonostante la difficilissima situazione della struttura tede-

38UL

GIOVED 4 OTTOBRE 2012 ALTO ADIGE

Formula Uno

39

Vado a Suzuka. Sono stati giorni di preparazione e a scoprire un po il Giappone (visto il mio profilo Instagram?)! Sono pronto! @alo_oficial

Da Tokyo a Suzuka col treno ad alta velocit. Sono arrivato a mezzanotte, tanto si comincia a girare sul tardi... @H_Kovalainen
Casa FerRari

Nuovo cambio Button perde cinque posizioni

RitocchialbuioallaF2012 Lagalleriadelventointilt
di Filippo Ronchetti
Fernando Alonso ha 29 punti di vantaggio su Sebastian Vettel, 45 su Kimi Raikkonen, 52 su Lewis Hamilton, 62 su Mark Webber, 75 su Jenson Button e dovr gestire, con una monoposto inferiore, lassalto dei suoi avversari nelle restanti sei gare. La McLaren ha la monoposto migliore del momento, come testimoniano quattro pole position e tre vittorie negli ultimi quattro round. Tuttavia, il calo di competitivit di met stagione ha reso Button un pretendente al titolo poco credibile, mentre affidabilit e sfortuna stanno seriamente ostacolando la rimonta di Hamilton. Webber, su Red Bull, secondo in classifica allindomani della vittoria di Silverstone a inizio luglio, lentamente arretrato nella graduatoria mentre Vettel vincendo, due domeniche fa, il suo secondo Gp stagionale, salito al secondo posto. In tutto ci Alonso sta tirando fuori il massimo dalla sua monoposto e, come dichiarato dal team manager della Red i dati corrispondono, e questo crea ancora pi confusione. Domenicali ha deciso di chiudere la galleria per un po e fare i test altrove. Ci vorr tempo. E se vero che limpianto chiuder a dicembre o a gennaio, anche vero che i pezzi sfornati potrebbero non sempre essere indovinati. Una grana non da poco per chi nutre ambizioni iridate. Cosa aspettarsi, quindi, dal Gp del Giappone? La nostra monoposto pu essere competitiva a Suzuka ha dichiarato Felipe Massa poich ci sono molte curve da alto carico che ben si adattano alla F2012. Come fu a Silverstone, in estate. Sono due piste che hanno aspetti in comune per quanto riguarda il carico aerodinamico e lassetto. Gi, Massa... chi affiancher Alonso nel 2013 un argomento molto dibattuto. Limpressione che il brasiliano, viste le ultime prestazioni, sia sempre pi vicino alla riconferma. Anche per mancanza di alternative valide disponibili fin da subito.
RIPRODUZIONE RISERVATA

sca. Il calendario lo prevede per il 14 luglio, anticipando la consueta data di una settimana, cos come per il Gran premio del Belgio. In questo modo la pausa estiva torner a essere di quattro settimane, come avveniva fino al 2011. Curiosamente, da uno fra i

paesi pi indebitati della zona euro, la Grecia, rimbalza la notizia che il governo avrebbe sbloccato 30 milioni di euro per la costruzione di un circuito in grado di ospitare il mondiale di Formula 1. Ma probabilmente Ecclestone guarda a nuovi mercati, fuori dal vecchio continente.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Jenson Button (Mc Laren) sar retrocesso di cinque posizioni in griglia nel Gp del Giappone di Formula 1, domenica a Suzuka. La penalizzazione stata decisa dalla Federazione internazionale dopo che la McLaren ha confermato la necessit di sostituire il cambio sulla vettura di Button. Entrambi i piloti della McLaren avranno nuovi cambi, ma Lewis Hamilton non sconter nessuna penalit, non avendo terminato la gara a Singapore. Button invece aveva concluso la prova al secondo posto, dopo il vincitore Sebastian Vettel e prima del ferrarista Fernando Alonso.

Felipe Massa, seconda guida Ferrari

Bull, Christian Horner, frustrante che Fernando continui a spuntare sul podio a ogni Gp. La Ferrari sta lavorando duramente per migliorare la F2012 ma si appreso, qualche giorno fa, che la galleria del vento di Maranello sar chiusa per verificare il corretto funzionamento dellimpianto e correggere eventuali anomalie. Troppo spesso, infatti, le novit portate in pista hanno disatteso le aspettative. La situazione non grave come lo scorso anno ma, dice lo stesso presidente Luca Cordero di Montezemolo: Il vero problema che certe volte

38TH