Sei sulla pagina 1di 25

Poste Italiane spa

Sped. abb. postale


DL 353/2003
(conv. in L.
27/02/2004 n. 46)
art. 1, DCB Forl
Redazione:
via del Seminario, 85
47521 Cesena
tel. 0547 300258
fax 0547 328812

Cesena

Cesenatico
Candidati sindaco
al ballottaggio
Si vota il 19 giugno

uattro cesenati hanno


raggiunto la Capitale
Q
dopo tredici giorni di cam-

cittadini sono di nuovo


chiamati alle urne per
Iscegliere
chi sar il primo

mino e 350 chilometri. In


tempo per ludienza

cittadino tra Roberto Buda


e Matteo Gozzoli

Sperare contro ogni speranza


di Francesco Zanotti

ornano in Occidente la paura e


lallarme terrorismo. Due gravissimi
fatti di sangue sono accaduti negli
ultimi giorni. Il primo nella notte fra sabato e
domenica scorsi, nella citt statunitense di
Orlando, in Florida. Un 29enne entrato in
un locale e ha ucciso allimpazzata 49
persone. In rete si pu trovare il drammatico
scambio di sms, avvenuto nei minuti prima
delluccisione, tra un giovane e la madre.
Da Parigi, luned scorso, mentre andava in
onda la partita dei Campionati europei tra gli
Azzurri e il Belgio, giunta unaltra tragica
notizia. Un altro uomo, dicendosi
appartenente allo Stato islamico, ha
dapprima accoltellato a morte un 42enne
agente di Polizia, poi si intrufolato nella sua
abitazione prendendo in ostaggio la
compagna e il figlio di tre anni. Dopo ore di
trattative con le teste di cuoio francesi,
lassalitore ha ucciso la donna ed stato a suo
volta colpito a morte. rimasto
miracolosamente in vita il piccolo.
Anche gli Europei di calcio non sono rimasti
immuni dalla violenza. Le immagini degli
scontri tra gli hooligans inglesi e russi, croati
e turchi, tedeschi e ucraini, sono state diffuse
dalle televisioni di tutto il mondo. E sono
tornati dattualit durissimi scontri tra
tifoserie opposte. Scene che non fanno bene
al calcio, impauriscono e allontanano le
famiglie dagli stadi. Una partita di pallone
trasformata da bande di teppisti in scusanti
per sfasciare citt e picchiare chi capita a tiro.
Per non parlare di quanto di continuo
avviene nel braccio di mare Mediterraneo tra
lEuropa e lAfrica settentrionale. Tutti
vediamo barconi stracarichi in balia delle
onde e dei trafficanti di uomini. Tutti
assistiamo alla fuga di intere famiglie da
guerre, miseria e persecuzioni. Tutti sentiamo
di morti che si sommano in fredde addizioni
di una contabilit fine a se stessa. Tutti
ascoltiamo appelli che non incidono nelle
nostre vite e nelle nostre comode abitudini.
Eppure, nonostante questo scenario
allapparenza sconfortante, con le parole di
san Paolo ai Romani vorrei ribadire il mio e il
nostro spes contra spem. Saldo nella
speranza contro ogni speranza, e cos
divenne padre di molti popoli come gli era
stato detto.
Nel mondo, ma non del mondo. Il lievito
nella pasta. La luce sul moggio. Mi vengono
in mente queste frasi del Vangelo per dire
della presenza della comunit cristiana come
fermento per questo tempo in cui siamo
chiamati a vivere e che pare disperato. Come
tu o Padre sei in me e io in te, siano anchessi
in noi, perch il mondo creda che tu mi hai
mandato. La testimonianza dei credenti, ieri
come oggi, speranza in atto.

anno XLIX (nuova serie)

numero 24
euro 1,30

24

15

Cesena-Roma
a piedi
Mai cos vicine

Editoriale

Gioved
16 giugno 2016

La Prima Comunione
in parrocchia
450 i bambini (volti e nomi)
nelle 20 foto pubblicate
nelle quattro pagine centrali

Torna la Festa della famiglia diocesana. Tanti eventi dal 20 al 26 giugno

Insieme
pi bello

23 GIUGNO 2015, TANTA GENTE AL CHIOSTRO DI SAN FRANCESCO, IN


CENTRO A CESENA, IN ATTESA DELLO SPETTACOLO DI PAOLO CEVOLI.
NELLO STESSO LUOGO GIOVED 23 GIUGNO LATTRICE BEATRICE FAZI
RACCONTER LA SUA ESPERIENZA DI CONVERSIONE
(FOTO ARCHIVIO CRISTIANO RICIPUTI)

Torna la Festa della famiglia diocesana. Anche ledizione 2016 si svolger


per eventi, come accadde lo scorso anno. Dal 20 al 26 giugno sono diversi
gli appuntamenti in calendario, tutti nei giorni attorno alla festa del patrono
di Cesena, san Giovanni Battista che si celebra il 24 giugno.
Da segnalare, oltre agli anniversari di matrimonio che verranno ricordati
domenica 26 giugno alle 16 in Cattedrale, lincontro-intervista con lattrice
Beatrice Fazi, la Melina della serie televisiva di Raiuno Un medico in
famiglia. Autrice del volume Un cuore nuovo, alle 21 del 23 giugno nel
chiostro di san Francesco, la Fazi racconter la sua aspirazione per il
mondo dello spettacolo e la sua conversione.
Programma completo a pagina 5

Inaugurazione 5 Cesena

Nuova sede
per la libreria
San Giovanni

Cassa di Risparmio
Le azioni
vanno a picco

Gatteo Mare 16

Cultura

Parrocchia aperta
Lesperienza
di don Mirco

Tredici spettacoli
al Plautus Festival
di Sarsina

19

Opinioni

Gioved 16 giugno 2016

In Italia calano i residenti. Non accadeva da 90 anni


Radiografia
dellIstat
FOTO SIR

el corso del 2015 il numero dei residenti ha registrato una diminuzione consistente per
la prima volta negli ultimi 90 anni: il saldo complessivo negativo per 130.061 unit.
Cos, tra virgolette, il comunicato dellIstat sul bilancio demografico nazionale.
Lapidario, verrebbe da dire, se non sembrasse umorismo macabro quanto mai fuori
luogo nella circostanza. E non viene in soccorso neanche lironia del meno siamo meglio stiamo di
una fortunata canzone di Renzo Arbore. Siamo di meno e non stiamo bene per niente.
Dopo anni di calo delle nascite (dal 2008, ricorda lIstat) adesso in Italia siamo proprio di meno,
sensibilmente di meno.
Se non fosse per un piccolo incremento dei cittadini stranieri (pi 11.716 unit), la diminuzione
rispetto allanno precedente sarebbe ancora superiore: meno 141.777. Gli italiani diminuiscono
perch i decessi aumentano a un ritmo sostenuto a fronte del persistente calo delle nascite: il deficit

Gli italiani diminuiscono perch i decessi aumentano a un ritmo sostenuto a


fronte del persistente calo delle nascite: il deficit negativo tra nati e morti stato
di 227.390, appena mitigato dal saldo positivo degli immigrati. Siamo sempre
pi vecchi. Gli under 15 continuano a diminuire. Il bilancio demografico aiuta
a smontare una volta di pi i vaneggiamenti propagandistici sul presunto
pericolo di un'invasione straniera imminente o addirittura gi avvenuta. Su
60.665.551 persone residenti in Italia, i cittadini stranieri sono l'8,3 per cento,
meno che negli altri Stati europei con cui siamo soliti paragonarci

iniziato il campionato europeo


Da italiani e belgi
un calcione alle violenze
na doppia vittoria, dentro e fuori lo stadio. LItalia
esordisce con un 2 a 0 al Belgio, con gol di
Giaccherini e Pell, agli Europei di Francia. Una
partita sofferta, quella degli azzurri, partiti senza i
favori del pronostico, generosi e, bene sottolinearlo, anche
umili al cospetto dei pi titolati avversari, che il ranking
Uefa colloca al secondo posto della classifica mondiale.
Una squadra operaia, priva di fuoriclasse, costretta a
lottare su tutti i palloni per portare a casa la vittoria. Cos
stato con buona pace dei detrattori di turno che pure non
mancano mai. Buona la prima, allora, aspettando le
prossime partite da preparare come quella vinta luned
sera. Limportante sar essere guerrieri, ma usare la testa
e riproporre quello che abbiamo studiato in questi giorni
le parole di Antonio Conte, ct tattico e stratega in vena di
citazioni sul genere manuale lArte della Guerra del
generale cinese Sun Tzu.
stata anche una vittoria dei tifosi, italiani e belgi, che
hanno ravvivato lo stadio di Lione con i loro colori
nazionali, in una festa dello sport distante anni luce dalla
violenza cui abbiamo assistito nei giorni scorsi in altre
citt, come Marsiglia, dove furiosi corpo a corpo sono
stati ingaggiati da gruppi di tifosi russi, inglesi e francesi,
per non dire di croati e turchi, e a Lille, da tedeschi e
ucraini. Dei russi si dice che siano addestrati, altamente
organizzati e determinati a portare avanti degli attacchi
violenti con unaggressione mai sperimentata negli ultimi
dieci anni.
Un mix tossico di violenza che non si vedeva
dalledizione degli Europei del 2000, quando hooligans
inglesi devastarono Charleroi.
Oltre 100 i tifosi fermati, diversi quelli arrestati, secondo
un primo bilancio diffuso dal ministero dellInterno di
Parigi. E adesso si teme per altre partite ritenute ad alto
rischio di Euro 2016, Inghilterra-Galles, a Lens, una di
queste, e poi Germania-Polonia di gioved 16 giugno allo
Stade de France di Parigi. Tutte tifoserie animate da
pesanti rivalit storiche e politiche e che annoverano tra le
loro fila ultras tra i pi violenti dEuropa. Lauspicio che

La fotografia

Quasi centomila partecipanti, dicono i comunicati stampa diffusi dallorganizzazione, al pellegrinaggio a piedi Macerata-Loreto svoltosi nella
notte tra sabato e domenica scorsi. Oltre 270 i pellegrini partiti da Cesena con cinque pullman. In diretta la telefonata di papa Francesco che invitava ad accogliere la pioggia non solo con un fatto negativo, perch ha detto il Pontefice - brutta, ma anche bella! Ha due cose. brutta perch ci d fastidio, ma bella perch come la figura della grazia di Dio che viene su di noi. Poi il cammino, durato tutta la notte per quasi 30 chilometri, molti dei quali sotto una pioggia battente che non ha mai
scoraggiato i numerosissimi presenti, un vero popolo in cammino. Nella
moltitudine anche i nostri dellistituto don Ghinelli-Guanella di Gatteo.
le autorit francesi sappiano adesso prendere le adeguate contromisure per
garantire uno svolgimento sereno e soprattutto sicuro della pi importante
kermesse calcistica per nazionali del Vecchio Continente. I rischi, infatti, non
vengono solo dalle minacce del terrorismo. Altrettanto lecito chiedersi da dove
provenga tutta questa violenza diffusa alla quale il calcio sembra fare da
detonatore.
un problema del calcio stesso caricato di significati politici e nazionalistici che
nulla hanno a che vedere con lo sport o piuttosto una valvola di sfogo di disagi
sociali, economici, culturali? A ben guardare il contesto nel quale lEuropeo di
calcio si svolge emergenze economiche, populismi mai sopiti, fenomeni
migratori, crescita al rallentatore, un risorgente antieuropeismo Brexit docet
potremmo dire luno e laltro. Agire sulle cause, prima ancora che evitarne le
conseguenze, potrebbe servire Ma intanto godiamoci la festa di luned sera a
Lione, sperando che una partita non sia una sfida tra due nazioni o due popoli,
ma solo tra due squadre di calcio. E niente altro.
Daniele Rocchi

negativo tra nati e morti stato di


227.390, appena mitigato dal saldo
positivo degli immigrati. Siamo
sempre pi vecchi. Gli under 15
continuano a diminuire.
Per una straniante coincidenza, nei
giorni scorsi dal convegno dei giovani
di Confindustria, in corso a Santa
Margherita Ligure, venuto lannuncio
che la guerra finita. Questione di
punti di vista. Se la produzione
industriale riprendesse a crescere sul
serio, ne saremmo tutti strafelici e gli
ultimi dati sembrano aprire uno
spiraglio positivo. Ma bisogna pur dire
che il bilancio demografico dellIstat
assomiglia proprio a un bollettino di
guerra. E vengono i brividi a pensare
che i novantanni del confronto
iniziale proposto dallistituto di
statistica ci riportano al periodo
successivo al primo conflitto
mondiale.
Che cosaltro deve accadere perch le
istituzioni e le forze politiche mettano
finalmente la questione demografica, e
quindi la famiglia, in cima allelenco
delle priorit?
Necessit e urgenza sono i requisiti che
secondo la Costituzione autorizzano i
governi a utilizzare quello strumento
legislativo straordinario (in teoria) che
si chiama decreto legge. E quale
superiore necessit, quale pi
incalzante urgenza ci potrebbe essere
rispetto alla situazione descritta non
da un comitato di liberi pensatori, ma
dallistituto centrale di statistica? Non
si tratta, ovviamente, di prefigurare
questo o quel percorso legislativo. Per
bisogna intervenire subito, con
efficacia e in modo strutturale. Se
guardiamo allagenda politica degli
ultimi mesi, a quali provvedimenti
abbiano invece catalizzato il lavoro del
parlamento e il dibattito pubblico, c
da dire che occorre cambiare
radicalmente registro e direzione.
La musica deve cambiare anche nella
narrazione collettiva sulla questione
migratoria.
Il bilancio demografico dellIstat aiuta
a smontare una volta di pi i
vaneggiamenti propagandistici sul
presunto pericolo di uninvasione
straniera imminente o addirittura gi
avvenuta. Su 60.665.551 persone
residenti in Italia, i cittadini stranieri
sono l8,3 per cento, meno che negli
altri Stati europei con cui siamo soliti
paragonarci. E il saldo tra chi va via
(compresi oltre 100mila italiani) e chi
arriva in flessione rispetto agli anni
precedenti. Siamo meno attraenti degli
altri Paesi e gli ingressi degli immigrati
non compensano pi i vuoti crescenti.
La vera sfida, semmai, quella
dellintegrazione. Sono 178mila i nuovi
cittadini italiani del 2015. Benvenuti.
Stefano De Martis

Vita della Diocesi

Gioved 16 giugno 2016

NOTIZIARIO DIOCESANO

Festa di San Giovanni Battista, patrono di Cesena


Venerd 24 giugno. Le celebrazioni in Cattedrale
In Duomo a Cesena si celebra venerd
24 giugno la festa di San Giovanni Battista, titolare della Cattedrale e patrono
della citt di Cesena.
Alle 7, 8,30 e 11,30 in Catterale, Messe
con omelia. Alle 10 ci sar la Messa
pontificale presieduta dal vescovo
monsignor Douglas Regattieri. La
Schola Santa Cecilia eseguir la
Messa Salve Regina di V. Tassani.
Alle 17 rosario e vespro della solennit
di San Giovanni Battista.
Alle 18 Messa celebrata dal vescovo
emerito monsignor Lino Garavaglia.
La sera di venerd 24 giugno, alle 21 in
Cattedrale, si terr il terzo appuntamento della Rassegna organistica Malatestiana, a cura del maestro organista della Cattedrale Gianni
Della Vittoria.
Il 24 giugno tutti i fedeli sono invitati a visitare e a sostare in preghiera nella Cattedrale di Cesena, cuore e madre di tutta la comunit diocesana, passando per la Porta Santa. Osservando le
tre condizioni richieste e recitando un Padre nostro e un
Credo si pu acquistare lindulgenza plenaria.

Comitati Nazarat, preghiera davanti al Duomo


Recita del Rosario e testimonianze di cristiani perseguitati
Appuntamento a luned 20 giugno alle 19
iniziato anche a Cesena lesperienza dei Comitati Nazarat
(cos vengono chiamati i cristiani dallIsis) che da quasi tre
anni si trovano il 20 di ogni mese in piazza a recitare il Rosario
e ad ascoltare testimonianze di cristiani perseguitati.
Liniziativa, partita da alcuni di Rimini, oggi si allargata a
molte citt italiane ed europee e a 13 monasteri di clausura.
Luned 20 giugno alle 19, in piazza Giovanni Paolo II a
Cesena, preghiera del Rosario. A seguire, testimonianza di
Andrea Avveduto, giornalista e scrittore dellassociazione Pro
Terra Sancta.

IL GIORNO
DEL
SIGNORE
Perdere la propria vita per il Signore. Un progetto altissimo
seconda domanda il Signore chiede ai
suoi discepoli: Chi dite che io sia?. La
risposta vera - il Cristo di Dio - data da
Pietro che in quel momento parla sotto
lispirazione dello Spirito Santo, come
rivela il passo parallelo di Matteo. Ges
l Vangelo della dodicesima domenica del Tempo il Messia, linviato da Dio venuto a noi per
Ordinario ci mette di fronte la questione
portarci tutti a Lui. la risposta della fede,
fondamentale dellidentit di Cristo e dei suoi
dono di Dio, che va oltre il dato storico o
discepoli. Per far comprendere questo, Ges
la ragione umana. La risposta di Pietro
propone ai suoi discepoli un ritiro in un luogo
esatta, ma non completa. Ges non
solitario. Come in altre occasioni il Signore ci
accetta che si dica solo che Lui il Messia,
insegna che la prima cosa da fare se vogliamo
e infatti ordina di non dirlo a nessuno. La
conoscerlo pregare. Subito dopo la preghiera
terza domanda sottointesa, ed diretta a
allordine del giorno troviamo la verifica dei
ciascuno di noi: Chi sono io per te?.
contenuti della nostra fede. Levangelista ci descrive Ges chiede il nostro coinvolgimento
due modi diversi di conoscere Cristo: quello della personale, una risposta vissuta e
gente e quello del discepolo. Alla domanda di Ges: testimoniata. Essere discepoli non
Le folle, chi dicono che io sia? i discepoli
aderire ad una dottrina, ma seguire Ges
rispondono indicando Cristo come un personaggio nella propria vita, riconoscendo i propri
religioso in pi rispetto a quelli conosciuti. Quella peccati, le proprie fragilit. Seguire Ges
della gente una conoscenza esterna, superficiale, significa prendere la propria croce ogni
caratterizzata dallopinione corrente. Papa
giorno e accompagnarlo nel cammino.
Francesco, nell'Omelia pronunciata a Firenze in
Non un cammino solitario, ma un
occasione del Convegno ecclesiale nazionale il 10 camminare con Lui nella comunione della
novembre scorso, ha messo in evidenza come
Chiesa. Prendere la croce non un invito
questa domanda dimostri quanto il cuore e lo
alla rassegnazione o alla sopportazione,
sguardo di Ges siano aperti a tutti. La prima
ma una scelta che riguarda, come scrive
preoccupazione di Cristo sapere cosa pensa di Lui levangelista Luca, tutti, ogni giorno.
la gente non per accontentarla, ma per poter
la vocazione del cristiano a cui
comunicare con essa. E questo vale anche per noi. corrisponde una promessa: salvare la
La Chiesa, come Ges, vive in mezzo alla gente e propria vita. Chi perde la propria vita per
per la gente. Per questo la Chiesa, in tutta la sua
Lui la riceve rinnovata, piena, eterna. un
storia, ha sempre portato in s la stessa domanda: progetto altissimo che si compie nella
Chi Ges per gli uomini e le donne di oggi?, ha quotidianit.
proseguito il Papa nella stessa Omelia. Nella
Marco Castagnoli

Domenica 19 giugno (Anno C)


12 domenica Tempo Ordinario
Zc 12,10-11; 13,1; Sal 62; Gal 3,26-29;
Lc 9,18-24

La Parola
di ogni giorno
luned 20 giugno
san Ettore
2Re 17,5-8.1315a.18; Sal 59;
Mt 7,1-5
marted 21
san Luigi Gonzaga
2Re 19,9b-11.1421.31-35a.36;
Sal 47; Mt 7,6.12-14
mercoled 22
san Paolino di Nola
2Re 22,8-13; 23,13; Sal 118;
Mt 7,15-20
gioved 23
san Lanfranco
2Re 24,8-17;
Sal 78; Mt 7,21-29
venerd 24
nativit di
San Giovanni Batt.
Is 49,1-6; Sal 138; At
13,22-26; Lc 1,5766.80
sabato 25
san Guglielmo ab.
Lam 2,2.10-14.1819; sal 73; Mt 8,5-17

A MESSA DOVE

Messe feriali
a Cesena
7.00 Cattedrale, Cappuccine,
Cappella dellospedale,
7.30 Basilica del Monte
7.35 Chiesa Benedettine
8.00 Cattedrale, San Paolo,
Addolorata, Villachiaviche,
Santa Maria della Speranza
8.30 Madonna delle Rose,
San Rocco, SantEgidio,
cappella del cimitero,
Santo Stefano, Case Finali,
9.00 Suffragio, Addolorata
9.30 Osservanza
10.00 Cattedrale
18.00 Cattedrale, Madonna
delle Rose, San Domenico,
San Paolo, San Rocco,
Osservanza
18.30 San Pietro, Santa Maria
della Speranza, Cappuccini,
SantEgidio, San Bartolo
20.00 San Giovanni Bono,
Ponte Pietra,
Gattolino, Tipano
20.30 Villachiaviche, San Pio X,
Torre del Moro

Sabato
e vigilie
15.00 Formignano
15.30 Macerone (Lieto Soggiorno)
17.00 Cappella cimitero Cesena,
Cappella
ospedale Bufalini
Luzzena (1 sabato mese),
Bora (2 sabato mese)
17.30 Santuario del Suffragio
Santuario dellAddolorata
18.00 Cattedrale, San Domenico,
Santo Stefano,
San Paolo,
Madonna delle Rose,
San Rocco,
Diegaro, Borello,
San Mauro in Valle,
San Giorgio, San Vittore
18.30 Convento Cappuccini,
Case Finali,
San Pietro, SantEgidio,
Santa Maria della Sper.
19.00 Osservanza, Villachiaviche
19.30 Bulgarn
20.00 Bulgaria, Tipano
Ruffio, Pioppa,
Pievesestina,
Ponte Pietra, Gattolino

20.30 San Pio X, Calisese,


San Giovanni Bono,
Torre del Moro, Ronta

Messe festive
7.00 Cattedrale
7.30 Santuario dellAddolorata,
Cappuccine, Martorano,
Calabrina, Ponte Pietra,
Villachiaviche
8.00 Basilica del Monte,
San Pietro, San Pio X,
Santa Maria della Sper.
San Mauro in Valle,
San Giovanni Bono,
SantEgidio, Calisese,
Torre del Moro,
Madonna del Fuoco,
Macerone, Borello
8.30 Cattedrale, San Rocco,
Case Finali, Tipano,
San Cristoforo,
Gattolino, Roversano
8.45 San Martino in Fiume
9.00 San Giuseppe (Cesena
corso Comandini),
chiesa Benedettine,
Santo Stefano,
San Bartolo, San Paolo,
San Domenico, Diegaro,
Pievesestina, SantEgidio,
Capannaguzzo,
Ponte Pietra, Bagnile,
Santa Maria Nuova,
Bulgaria,
San Vittore,
San Carlo, Ruffio
9.30 cappella del cimitero,
Santuario dellAddolorata,
Madonna delle Rose,
Osservanza, Villachiaviche,
Montereale, San Tomaso
9.45 Bulgarn
10.00 Cattedrale, Case Finali,
San Rocco, Santa Maria
della Speranza, Ronta,
Torre del Moro, Carpineta,
Cappuccini, San Pio X,
SantAndrea in B.,
10.30 Santuario del Suffragio,
Casalbono
11.00 Santuario Addolorata,
Basilica del Monte,
Osservanza,
San Domenico, Santo
Stefano, San Paolo,
San Bartolo, Villachiaviche,

11.10
11.15
11.30

17.00
18.00
18.30
19.00
20.00

SantEgidio, San Giorgio,


San Giovanni Bono,
Calabrina, Calisese,
Gattolino,
Madonna del Fuoco,
San Mauro in Valle,
Pievesestina, Pioppa,
Ponte Pietra, Bulgaria,
Borello, San Carlo,
San Vittore, Tipano,
Macerone, Capannaguzzo
Torre del Moro
Madonna delle Rose,
Diegaro, Martorano
Cattedrale, San Rocco,
Istituto Lugaresi,
San Pietro, San Pio X,
Santa Maria
della Speranza
Cappella del cimitero
Cappella
dellospedale Bufalini
Cattedrale,
San Domenico
San Pietro, Cappuccini
Osservanza
San Bartolo, Villachiaviche

Comuni del
comprensorio
Bagno di Romagna
ore 20 (sabato);
11,15 / 20
San Piero in Bagno:
chiesa parrocchiale
ore 18 (sabato);
8 / 11 / 17.
Chiesa San Francesco:
10 / 15,30
Ospedale Angioloni:
ore 16 (sabato)
Selvapiana: 11,15
(20,30 sabato);
Acquapartita: 9
Valgianna: 10
Bertinoro
Santa Maria Nuova: 9,
10,30 (19 sabato)
Cesenatico
Sabato: ore 16 Villamarina,
Boschetto;
17,30 Conv. Cappuccini,
Santa Maria Goretti,
Boschetto;
18 Gatteo Mare;
18,30 San Giuseppe;

20 Sala;
20,45 Gatteo Mare;
21 San Giacomo,
Boschetto
Festivi:7 Boschetto, Gatteo Mare,
7,30 Valverde,
Bagnarola, Santa Maria
Goretti,
8 San Giacomo,
Gatteo Mare;
8,30 Sala, Boschetto;
9 Cappuccini, San
Giuseppe, Gatteo Mare,
Valverde;
9,15 San Pietro;
Cannucceto;
10 Villalta;
10,30 Cappuccini,
San Giuseppe;
11 San Giacomo, Sala,
Gatteo Mare;
11,15 Bagnarola,
Santa Maria Goretti;
18 Gatteo Mare;
17,30 Cappuccini;
18,30 San Giacomo, San
Giuseppe, Valverde;
20,45 Gatteo Mare
21 Boschetto,
San Giacomo
Civitella di Romagna
Giaggiolo: 9,30
Civorio: 9
Gambettola
chiesa SantEgidio abate:
8,30 / 10 / 11,15 / 18.
Consolata: 19 (sabato);
7,30 / 9,30
Gatteo
ore 20 (sabato);
9 / 11 / 18
SantAngelo: 20 (sabato);
8, 45; Casa di riposo: 9,30
- 11. Istituto don Ghinelli:
18,30 (sabato), 7,30
Longiano
Sabato:18 Santuario
SS. Crocifisso;
18,30 Crocetta;
20,30 Budrio
Festivi: ore 7,30 Santuario
SS. Crocifisso;
8 Budrio; 8,30 LongianoParrocchia; 9,30 Budrio,
Santuario SS. Crocifisso;
9,45 Balignano;
10 Badia, Montilgallo;
11 Budrio, Longiano-

Parrocchia, San Lorenzo in


Scanno; 11,15 Crocetta;
18 Santuario Crocifisso
Mercato Saraceno
10.00; Ciola: 8,30
Linaro: 11,15;
Monastero
di Valleripa: 9;
Montecastello: 11
Montejottone: 8.30
Montepetra: 8.30
Piavola: prefestiva sabato
ore 18 (San Giuseppe);
9,30 chiesa parrocchiale;
Pieve di San Damiano
11,30; San Romano: 11;
Taibo: 10
Montiano
ore 20,30 (sabato); 9.
Montenovo:
ore 18,30 (sabato), 10,30
Roncofreddo
Sorrivoli: 11,15;
Diolaguardia: 9;
Gualdo: 18 (sabato), 11;
Bacciolino: 9,30

Sarsina
Concattedrale: 7 / 9 /
11 / 18; Casa di Riposo:
ore 16 (sabato);
Tavolicci: 10,30 (liturgia
della Parola con Eucar.);
Ranchio: 20 (sabato), 11;
Sorbano: 9.30;
Turrito: 17 (sabato), 10;
San Martino in Appozzo: 9
(liturgia della Parola con
Eucaristia); Quarto:
10,30; Pieve di Rivoschio:
15,30; Romagnano:
11,15; Pagno: 16
(seconda dom. del mese).
Verghereto
ore 16 (sabato), 9,15
(domenica); Balze (chiesa
parrocchiale): 11,15;
Montecoronaro: 9,45;
Montecoronaro orat. Ville
(al sabato): 16; Alfero: 17
(sab.); 11,15; Pereto: 10;
Riofreddo: 10;
Corneto: 11

DIOCESI DI CESENA|SARSINA - SETTIMANALE DI INFORMAZIONE FONDATO NEL 1911

Queste cose vi scriviamo, perch la vostra gioia sia piena (1Gv 1,4)
Direttore editoriale
Piero Altieri
Direttore responsabile
Francesco Zanotti
Vicedirettore
Ernesto Diaco
Membro della
Federazione
Italiana
Settimanali
Cattolici
Associato
allUnione
Stampa
Periodica
Italiana

Testata che fruisce


di contributi di cui
allart. 3 comma 3 della
legge n. 250 del 7/8/1990
Giornale locale ROC
(Registro degli operatori
di comunicazione)

Redazione, Segreteria e Amministrazione


via del Seminario, 85,
47521 Cesena (Fc) tel. 0547 300258,
fax 0547 328812,
www.corrierecesenate.it
Conto corrente postale n. 14191472
E-mail: redazione@corrierecesenate.it
Abbonamenti
annuo ordinario euro 48;
sostenitore 70 euro;
di amicizia 100 euro;
estero (via aerea) 100 euro.
Settimanale dinformazione
Autorizz. Trib. Forl n. 409, 20/2/68 Iscrizione al Registro nazionale
della stampa n. 4.234
Editore e Propriet
Diocesi di Cesena-Sarsina
Stampa
Rotopress
via Brecce - 60025 Loreto (Ancona)
www.rotoin.it

Tiratura del numero 23 del 9 giugno 2016: 7.900 copie


Questo numero del giornale stato chiuso in redazione
alle 18 di marted 14 giugno 2016

Vita della Diocesi

Gioved 16 giugno 2016

Sabato 18 giugno alle 11 nei rinnovati spazi di Palazzo Ghini, a Cesena

Il GRAZIE della Caritas


Per le offerte in occasione
del pellegrinaggio al Monte
e per il pranzo di solidariet

Libreria San Giovanni, linaugurazione


na nuova sede per la libreria cattolica. Sabato 18 giugno alle 11
avverr linaugurazione ufficiale da parte del vescovo Douglas
della nuova sede della libreria san Giovanni in Corso Sozzi 39.
Come molti gi sanno si tratta di un ritorno alla sede originaria presso Palazzo Ghini, dove era nata negli anni 50 e aveva svolto la propria
attivit fino al 1996.
Per loccasione pubblichiamo un intervento del direttore della libreria
San Giovanni, monsignor Ernesto Giorgi, che spiega le motivazioni del
trasferimento.
Questo trasferimento rappresenta una scommessa: da una zona pi
decentrata (Piazzetta Isei) ma ancora raggiungibile con le auto, a una zona in pieno centro, ma vietata alle auto.
Nonostante questa grande penalizzazione, che colpisce tutti i negozi del
centro storico, vogliamo tentare di dare maggiore visibilit alla presenza in citt della libreria cattolica perch possa ancora di pi essere uno
strumento di diffusione di una cultura generata dalla fede.
Gli ostacoli sono imponenti: la concentrazione della diffusione del libro
in mano a poche grandi catene, la crescente possibilit di comprare via
Internet, la diffusione delle edizioni in formato ebook.
Nonostante ci, restiamo convinti che la libreria come luogo fisico dellincontro tra il libro e il lettore abbia ancora senso.
La libreria san Giovanni rimane una libreria specializzata, o come si di-

ce di nicchia perch, pur distribuendo


qualsiasi edizione del frammentatissimo
panorama editoriale italiano, si concentra in modo particolare sulleditoria cattolica spesso marginalizzata se non ignorata dalle grandi catene di distribuzione.
Crediamo fermamente che uno dei deficit pi gravi della presenza
dei cattolici nel nostro paese sia riconducibile a una povert culturale e una incapacit di tradurre in giudizi storico-sociali i valori
sperimentati nellesperienza della fede.
Ancora di pi siamo convinti che la fede stessa, presente ancora in
tante persone, abbia bisogno di essere sostenuta e alimentata da un
approfondimento culturale che spesso manca.
Il servizio della libreria san Giovanni completato dalla vendita di
icone, immagini sacre, oggetti regalo, che diffondano in una societ ormai scristianizzata le immagini di quella fede sulla quale essa
stata costruita e che potr essere nel futuro uno dei pilastri della
sua ricostruzione. La libreria continua a svolgere anche un ruolo di
supporto alle parrocchie, alle associazioni e ai gruppi di varia natura nellallestimento di banchi libro in occasione di incontri culturali, feste e manifestazioni varie.
Confidiamo molto sulla collaborazione della vasta realt ecclesiale per garantire un servizio sempre pi efficiente e puntuale.

- La Caritas diocesana comunica che in occasione


del pellegrinaggio alla Madonna del Monte del
31 maggio scorso sono stati raccolti 2.294,30
euro.
Tale somma sar utilizzata per i servizi a favore
dei poveri che sempre pi numerosi chiedono
sostegno. La Caritas ringrazia di cuore tutti
coloro che hanno dato la loro offerta.
- La Caritas diocesana inoltre rivolge un
ringraziamento doveroso e molto sentito a don
Paolo Pasolini e alla sua comunit parrocchiale
di San Rocco di Cesena per aver preparato,
servito e offerto il pasto alle quasi trecento
persone presenti domenica 29 maggio al pranzo
di solidariet nella chiesa di SantAgostino in
occasione del Congresso Eucaristico diocesano.
Un grazie davvero grande a tutti i numerosi
volontari e, tra questi in particolare, ai piccoli e
bravissimi camerieri del gruppo I gli di
Abramo.

Dal 23 al 26 giugno appuntamenti in centro a Cesena

Incontri e celebrazioni
E la Diocesi fa festa
S

iamo ormai alla vigilia delledizione 2016 della Festa


della famiglia diocesana. Anche questanno si terr
per eventi, come avvenne lo scorso anno. E come 12
mesi fa si realizzer sempre nei giorni attorno alla festa
del patrono di Cesena, san Giovanni Battista.
Tutti gli appuntamenti avranno luogo da luned 20 fino a
domenica 26 giugno.
La festa 2016 verr aperta luned 20 giugno alle 21. Nel
salone di Palazzo Ghini, suor Maria Gloria Riva presenter
la mostra I volti della Misericordia (Edizioni Itaca) che
viene riproposta, dopo il recente Congresso eucaristico
diocesano, al piano terreno del Ghini, a Cesena, in corso
Sozzi 39. Allinterno della mostra, avranno luogo
momenti di aperitivo con testimonianze alle 18,15 dei
giorni 24, 25 e 26 giugno.
Due solenni celebrazioni eucaristiche si terranno in
Cattedrale a Cesena. La prima, quella della festa del
patrono, la mattina di venerd 24 giugno, alle 10, con il
consueto messaggio alla citt da parte del vescovo
Douglas. Poi domenica 26, alle 16 la celebrazione degli
anniversari di matrimonio. Dopo la gioiosa e numerosa
partecipazione dello scorso anno, anche per il 2016 si
festeggeranno le coppie di sposi che ricordano i 25, i 50, i
60 e oltre anni di nozze. Tutte le foto saranno scaricabili
da unapposita sezione del sito del nostro giornale,
www.corrierecesenate.it
Serata intensa (sostenuta dallazienda cesenate Orogel) si
presenta quella di gioved 23 giugno. Con inizio alle 21,
nel chiostro di San Francesco, a Cesena, lattrice Beatrice

In programma serate, mostre e


presentazioni.
Gioved 23 giugno alle 21, nel chiostro di San Francesco, a Cesena, lattrice Beatrice Fazi (la Melina della serie televisiva di Raiuno
Un medico in famiglia) interverr nel corso di un colloquio-intervista durante il quale anche il pubblico potr porre domande. La
Fazi autrice del volumeUn cuore nuovo.
Sabato 25 giungo, alle 21 in Cattedrale, larcivescovo di Ancona, il cardinale Edoardo Menichelli, presenter lesortazione apostolica
di papa FrancescoAmoris Laetitia.
Domenica 26, alle 16 in Cattedrale a Cesena, il vescovo Douglas presieder la celebrazione degli anniversari di matrimonio
Fazi (la Melina della serie televisiva di Raiuno Un medico
in famiglia) interverr nel corso di un colloquiointervista durante il quale anche il pubblico potr porre
domande. La Fazi autrice del volume Un cuore nuovo
nel quale racconta la storia della sua conversione e della
sua esperienza di giovane che da Salerno, sua citt natale,
arriva a Roma in cerca di fortuna nel mondo dello
spettacolo.
Sabato 25 giungo, alle 21 in Cattedrale, larcivescovo di
Ancona, il cardinale Edoardo Menichelli, presenter
lesortazione apostolica di papa Francesco Amoris
Laetitia. Anche in questo caso si tratta di un
appuntamento di grande rilievo sia per la portata del
documento di Bergoglio sia per il relatore, esperto di
questioni familiari e uno dei relatori ai due recenti sinodi
sulla famiglia.
Per tutta la durata della festa si terr ladorazione
eucaristica nella chiesa del Suffragio, in pieno centro a
Cesena, a partire dalle 8 del 23 fino alle 15 di domenica 26

giugno. Negli stessi giorni, curata dallAssociazione


italiana scout filatelia, ci sar una mostra filatelica a
tematica scout in occasione dei 100 anni della nascita di
don Lino Mancini e i 90 anni dello scoutismo a Cesena.
Linaugurazione ufficiale avverr venerd 24 giugno alle 15,
con la presenza del vescovo monsignor Douglas Regattieri
e del sindaco Paolo Lucchi. Per loccasione, il 25 giugno
Poste Italiane emetter uno speciale annullo postale.
In programma anche il consueto Poeti a San Giovanni.
Appuntamento alle 21 di marted 21 giugno, a Cesena.
Con Franco Casadei, sar ospite a Cesena linviata del
quotidiano Avvenire Marina Corradi, per la
presentazione del nuovo volume del medico-poeta La
firma segreta le cui poesie sono ispirate da articoli della
giornalista (la presentazione del testo a pagina 19). Nella
stessa serata, lo scrittore Gianfranco Lauretano
presenter il suo ultimo lavoro Di una notte morente la
cui recensione stata pubblicata su queste colonne nel
numero 19 del 12 maggio scorso.

Venerd 10 giugno riflessioni e musica per i giovani delle 7 diocesi romagnole in partenza per la Gmg. Il vescovo Douglas uno dei tre presuli presenti

In mille alla discoteca Indie per ilSoundcheck per Cracovia

ltre mille giovani sono


arrivati venerd 10 giugno
sera nella famosa
discoteca Indie da tutta la
Romagna per partecipare a
Soundcheck per Cracovia.
Levento stato organizzato
dagli uffici di Pastorale
Giovanile di sette diocesi
(Ravenna-Cervia, ForlBertinoro, Faenza-Modigliana,
Cesena-Sarsina, San MarinoMontefeltro, Rimini e Imola) in
preparazione alla prossima
Giornata mondiale dei Giovani
di Cracovia.
Uno scenario inusuale quello che si presentato venerd nel locale di Pinarella
di Cervia: a partire dalle 19 sono iniziati ad arrivare pullman di giovani dalle
diocesi e dalle parrocchie per una serata a base di musica, ma anche di
riflessioni e Vangelo. Seminaristi, sacerdoti, religiose e vescovi (tre quelli che
hanno accompagnato i loro giovani nel corso della serata: il vescovo di Cesena-

Sarsina Douglas Regattieri, Lorenzo


Ghizzoni, arcivescovo di Ravenna-Cervia e
Tommaso Ghirelli di Imola) ma soprattutto
tanti tanti giovani hanno animato una
serata davvero insolita.
Dopo la cena allo stand, intervallata da
musica pop, stato il palco centrale della
discoteca a ospitare il momento della
preghiera, anchesso del tutto particolare.
La parabola del Servo spietato (Matteo,
18, 21-35) stata letta e rappresentata in
forma di musica e danza. Di perdono ha
poi parlato anche Daniele, giovane ospite
di una casa famiglia della Papa Giovanni
XXIII di Rimini, agli arresti domiciliari per
microcriminalit che proprio
nellesperienza della casa famiglia ha
ritrovato uno spazio di conversione e
ripensamento della sua vita: Ho ancora tre
anni da scontare, ma non mi sono mai
sentito cos libero - ha detto -. Il perdono ci

rende liberi.
In seguito, la riflessione dellarcivescovo
Lorenzo Ghizzoni: Noi vescovi siamo con
voi e cammineremo con voi alla Gmg, in
questo grande pellegrinaggio mondiale di
giovani che, insieme, uniti dalla fede,
possono essere un segno per il mondo e
per unumanit cos divisa, in guerra,
violenta. Un segno che un mondo diverso
possibile e che voi lo volete diverso.
Video e canzoni, e linno della Gmg hanno
chiuso il momento di preghiera, al quale
seguita una festa. Da Cesena-Sarsina
partiranno in 200. Silvia, una di loro, ha
detto: Non avrei mai pensato di vivere un
momento di preghiera e cantare canti
liturgici dentro alle Indie, in cui sono stata
tante volte. E stato bello vivere un
divertimento sano e vedere tanti ragazzi
pi sorridenti di quanto lo siano nello
stesso luogo ma in circostanze diverse.

Attualit
Una ricerca realizzata nellambito
del Centro di Ateneo studi e ricerche sulla
famiglia dellUniversit Cattolica, da cui
stato tratto il volumeLallungamento
della vita: una risorsa per la famiglia,
unopportunit per la societ,
punta lattenzione sugli anziani attivi,
grazie a contributi sociologici, psicologici,
socio-demografici: il fenomeno
focalizzato e indagato, in particolare
per quanto riguarda gli scambi
tra le generazioni, il benessere
e la soddisfazione, luso delle tecnologie
multimediali, i comportamenti pro-sociali
e di volontariato degli anziani attivi

Gioved 16 giugno 2016

FOTO SIR

Sabato 18 giugno
La canzone di noi ore 21
Talent per cori di tutta Italia condotto da Arianna
Ciampoli. Nella giuria che valuta le esibizioni dei
gruppi ci sono Claudio Lippi, Aba, giovane finalista di X-Factor, e Jose Maria Sciutto, direttore
del coro di voci bianche del Teatro dellOpera di
Roma.

i
v
i
t
t
a
i
n
a
i
Anz

Altro che
peso. Sono una risorsa per tutti

li anziani non sono da rottamare,


anzi possono essere una risorsa
preziosa per la famiglia e per la
societ, se attivano relazioni
personali e sociali. Lo rivela una ricerca
realizzata nellambito del Centro di
Ateneo studi e ricerche sulla famiglia
dellUniversit Cattolica, da cui stato
tratto il volume Lallungamento della vita:
una risorsa per la famiglia, unopportunit
per la societ, a cura di Eugenia Scabini e
Giovanna Rossi. Lindagine punta
lattenzione sugli anziani attivi, grazie a
contributi sociologici, psicologici, sociodemografici: il fenomeno focalizzato e
indagato - in particolare per quanto
riguarda gli scambi tra le generazioni, il
benessere e la soddisfazione, luso delle
tecnologie multimediali, i comportamenti
pro-sociali e di volontariato degli anziani
attivi - attraverso la presentazione di
risultati emersi da una ricerca quantitativa
condotta in Italia su un campione
nazionale di circa 900 persone e mediante
analisi condotte a livello europeo.
I giovani anziani. Oggi la condizione
dellanziano , al contrario di quanto
avveniva in passato, molto diversificata spiega Lucia Boccacin, ordinaria di
sociologia allUniversit Cattolica, che
nella ricerca si occupata in particolare
degli anziani attivi volontari -. Quella che
un tempo era la terza et non affatto un
periodo residuale, ma per lallungamento
e il miglioramento della qualit della vita
diventa un periodo che copre anche
trentanni. Gli anziani attivi, indagati
dalla ricerca, sono compresi tra i 65 e i 74
anni, differenziati in due fasce di et: i
cosiddetti giovani anziani (65-69 anni) e
gli anziani in senso proprio (70-74 anni).
Sempre pi spesso accade che persone
ultrasessantacinquenni - evidenzia la
sociologa - siano attive sia nei confronti
dei loro nipoti sia nei confronti dei loro

il Periscopio

genitori anziani, magari novantenni e,


contemporaneamente, operino in campo
sociale. Queste persone sono una risorsa
allinterno della famiglia e della societ,
soprattutto nellambito delle
organizzazioni di volontariato, per lo pi
costituite da anziani che aiutano altri
anziani pi avanti in et o che operano in
modo intergenerazionale.
Attivare e coltivare relazioni. Gli anziani
attivi che stanno meglio, chiarisce
Boccacin, sono quelli che riescono a
bilanciare in modo equilibrato limpegno
allinterno della famiglia - figli e nipoti nei confronti del contesto sociale parrocchia, organizzazione di
volontariato - e quello rivolto alla propria
persona. Quando si realizza un
bilanciamento, si ha una buona qualit
della vita e una soddisfazione personale.
Lessere anziani attivi una risorsa per la
famiglia e per la societ perch si attivano
e si coltivano relazioni con gli altri di
diverse generazioni. In questo modo, si
diventa un patrimonio prezioso di
conoscenza, esperienza e attivit
prestata.
Rischio burn-out. Non mancano
elementi di criticit, come il rischio di
burn-out, presente soprattutto per le
donne: Il benessere e la soddisfazione sottolinea la sociologa - sono molto
correlati a raggiungere un equilibrio.
Quando, invece, c un sovraccarico
dellimpegno familiare, magari legato alla
cura dei genitori anziani e dei nipoti molti
piccoli protratta nel tempo, emerge il
rischio che limpegno sia eccessivo. In
alcune aree del Paese questa situazione
praticamente imposta perch il sistema
dei servizi, ad esempio per la prima
infanzia, molto deficitario. Questo
comporta una obbligatoriet della scelta
che non aiuta. Infatti, mentre limpegno

nel volontariato scelto, limpegno


familiare, soprattutto nei confronti delle
giovani generazioni, a volte scelto, altre
volte mostra minori gradi di libert. In
questi casi, ci sono anziani che
desidererebbero un impegno di tipo
sociale, ma sono impossibilitati perch il
loro tempo gi tutto impegnato.
, dunque, necessario un equilibrio in
questo lavoro di ricomposizione
esistenziale, ma il messaggio
fondamentale che questa popolazione
obiettivamente una risorsa per la
famiglia e per i contesti sociali di
riferimento.
Patrimonio da valorizzare. Come
evidenzia lultimo censimento Istat sulle
istituzioni non profit, in Italia i volontari
ultrasessantacinquenni sono oltre
700mila su 4 milioni e 700mila persone
che fanno volontariato, cio il 14,8 per
cento. Si tratta di un dato che segnala un
impegno cruciale per il benessere delle
persone e della societ. Eppure - rileva la
professoressa - non c ancora
consapevolezza del patrimonio di
competenze personali, di esperienza, di
capacit di relazione che gli anziani attivi
hanno.
Tutto ci nei contesti sociali, soprattutto
di natura istituzionale, non trova forse la
valorizzazione che meriterebbe.
Certamente, da questo punto di vista il
nostro Paese pu fare meglio: ha un
cammino davanti da compiere.
Troppo spesso siamo portati a fare
ragionamenti semplicistici, considerando
la categoria della terza et solo
in termini assistenziali e come un peso.
Invece - conclude Boccacin rispetto a qualche decennio fa,
sicuramente ci sono state grandi
trasformazioni, che importante
cogliere.
Gigliola Alfaro

Domenica 19 giugno
Film Cirillo e Metodio ore 21
Racconto storico della diffusione del cristianesimo nella Grande Moravia del IX secolo. Protagonisti sono i missionari Costantino (pi tardi
conosciuto come Cirillo) e suo fratello Metodio,
canonizzati e definiti Apostoli degli slavi. La storia si svolge negli anni 826 e 885. Diretto dal regista ceco Petr Nikolaev, in onda il 19 e il 26 giugno.
Luned 20 giugno
Film Le avventure di Pinocchio ore 21
Terza puntata dello sceneggiato in cinque parti
tratto dall'omonimo romanzo di Carlo Collodi e
diretto dal regista Luigi Comencini.
Marted 21 giugno
Attualit Siamo noi Lungo le strade della
misericordia - ore 21
Il programma del pomeriggio di Tv2000, Siamo
noi, sbarca in prima serata per raccontare, in
sette puntate, la declinazione moderna e attuale
delle opere di misericordia corporale. Dare da
mangiare agli affamati e da bere agli assetati (21
giugno), visitare gli infermi (28 giugno), vestire
gli ignudi (5 luglio), visitare i carcerati (12 luglio),
seppellire i morti (19 luglio), accogliere i pellegrini (26 luglio): ad ogni opera dedicata una
serata. Tra gli ospiti che hanno accolto linvito a
confrontarsi e a parlarne in studio ci sono Lina
Sastri, Francesco Pannofino, Lino Banfi, Monica
Guerritore, Leo Gullotta, padre Giulio Albanese,
Erri De Luca e Dacia Maraini.
Mercoled 22 giugno
Vento di passione- ore 21,15
Ogni mercoled, in prima serata, tre puntate della
telenovelas ambientata in Brasile negli anni della
seconda guerra mondiale.
Gioved 23 giugno
Il mondo insieme ore 21
Consueto appuntamento settimanale di prima
serata con i viaggi di Licia Col. Una proposta
estiva per accompagnare i telespettatori alla scoperta delle localit pi belle e suggestive del pianeta. Al centro della puntata reportage dalla
Repubblica Dominicana e dal Benin, dalla Bolivia e dal Laos, dal Canada e da Cuba.
Venerd 24 giugno
Viaggio del Papa in Armenia
Dal 24 al 26 giugno Tv2000 trasmette tutti gli
eventi e gli incontri del viaggio apostolico del
Pontefice in Armenia. Alla cronaca degli inviati
al seguito del Santo Padre si alternano le interviste e gli approfondimenti in studio a cura della
redazione del Tg e dei singoli programmi del
mattino e del pomeriggio. Al termine di ogni
giornata, alle 21, un instant film ripropone le
immagini, i discorsi e gli incontri pi belli di
Francesco.

di Zeta

I femminicidi sono una piaga sociale che fa paura a tanti


A volte gli uomini trattano le donne come giocattoli. Rotti, si gettano

Vigilanti nella desertificazione dei valori

argomento di strettissima e tragica attualit. Sto parlando dei


femminicidi di cui sono ormai strapiene le cronache quotidiane. Quasi
uno al giorno. Non che non accadesse cos nel passato. Il fatto che le
uccisioni di donne non diminuiscono per nulla, mentre calano, per fortuna,
tutte le altre. Siamo passati da un decimo degli omocidi negli anni Novanta a un
terzo di quelli di oggi. Quindi, in percentuale aumentano di molto e cresce
anche la paura, giustamente, nellopinione pubblica.
Per tentare una breve analisi di un fenomeno-dramma cos delicato e
complesso, vado in prestito da un pezzo curato per il quotidiano Avvenire dalla
giornalista Marina Corradi. Uomini che uccidono donne come fossero
giocattoli rotti, questo il titolo dellampio servizio pubblicato venerd scorso a
pagina 3. E poi nel sottotitolo: Una deriva di malvagit, non pazzia
imprevedibile, a fare comprendere immediatamente che ora di smetterla di
dire che certi gesti sono compiuti da pazzi, ma giungono al termine di un
percorso di travisamento della realt. Come se la donna fosse, appunto, un
giocattolo, e una volta rotto si potesse anche gettare nella spazzatura.
C una violenza che si crea di giorno in giorno dice alla Corradi lo psichiatrasaggista Eugenio Borgna -. Allinizio magari psicologica, tollerata da donne che
la scambiano per amore, o che cercano di tutelare la famiglia e la maternit. Se
poi un giorno in seguito a una violenza fisica eccessiva la donna di ribella,

luomo si sente minacciato


FOTO SIR
dallabbandono, e pu distruggere
loggetto che sfugge dalle sue mani,
come un bambino distrugge un
giocattolo che si rotto. In sostanza si
uccide la moglie, cos come uno che
sorprenda un ladro in casa crede di
essere in diritto di ammazzarlo. Sono
istinti arcaici, che riemergono nella
desertificazione dei valori. Non
chiamiamola pazzia per: malvagit.
Un male morale, riprende la giornalista,
che pu sfociare nella disperazione
assoluta, quando lassassino uccide i
figli, e poi anche se stesso.
Infine un accenno allallarme creato
attraverso i mass media. A volte pu
apparire eccessivo, altre volte pu avere
un valore per tutti, specie per le donne, appunto. Suggerire alle donne scrive la Corradi
- che tollerare violenze 'minori' pu essere pericoloso, che la situazione pu peggiorare,
che occorre denunciare e chiedere aiuto. La possessivit e la gelosia ossessiva di un
ragazzo non sono, come magari credono, 'amore', ma segnali di qualcosa che non va, di
uno sguardo su di loro segretamente segnato da un oscuro istinto di possesso. Non follia,
non imprevedibile raptus. Certe tragedie si possono intravedere, mentre maturano.
Forse, alcune almeno, si potrebbero evitare. Nella desertificazione dei valori, vigiliamo.
La malvagit esiste, purtroppo. (933)

Gioved 16 giugno 2016

Cesena

Giornata del ricordo


A Cesena la celebrazione provinciale
a chiesa di San Domenico ha accolto, domenica mattina, lAssociazione italiana
Lprovinciale.
familiari caduti e dispersi in guerra che ha celebrato la Giornata del ricordo a livello
Erano presenti il presidente provinciale Sergio Gori, il responsabile di

prima avevano ricevuto il sacramento della


Cresima, ha detto "sappiate portare la pace
nei luoghi in cui vivete. Le guerre non
cominciano nei campi di battaglia, ma nel
cuore degli uomini".
Ha poi ricordato gli anni del passaggio del
fronte a Cesena. "Nellottobre 1944 avevo 8
anni e abitavo a Calisese. Ricordo negli occhi
Cesena Dino Benini e un nutrito gruppo di soci. A presiedere la Messa il vescovo emerito degli adulti langoscia della guerra. Poi, tanti
di Makeni, il cesenate monsignor Giorgio Biguzzi. Ha concelebrato il parroco don Firmin anni dopo, ho vissuto un conitto in prima
Adamon. Fra le autorit, il vicesindaco di Cesena Carlo Battistini.
persona, in Sierra Leone, con le tante atrocit
"Non esiste una guerra santa, non esiste una guerra che non causi sofferenza" ha
di cui avete sentito raccontare anche in tv in
esordito monsignor Biguzzi durante lomelia e, rivolgendosi ai ragazzini che il giorno
quegli anni. Per cambiare la societ, per

evitare che siano il potere e la sete di denaro a


prevalere, occorre che ci siano persone che
abbiamo nel cuore il sogno di Cristo".
Al termine della Messa un corteo si snodato
no al Monumento ai Caduti situato lungo le
mura della Rocca. Da segnalare una curiosit:
era presente in piazza del Popolo,
casualmente, e si fermato alla cerimonia al
Monumento, un gruppo di ciclisti canadesi che
stava svolgendo un tour nei luoghi della
memoria in Romagna. Vi stato cos un
improvvisato quanto gradito gemellaggio.
Cristiano Riciputi

Cammini. Nellanno giubilare 353 chilomentri a piedi per raggiungere la Capitale

inunciare al superfluo per


rifugiarsi nellessenzialit di uno
zaino e di un paio di scarpe
comode. Viandanti moderni, i cesenati
Lazzaro DallAcqua, il figlio Francesco e i
coniugi Rita Ricci e Mauro Campidelli
nellanno giubilare hanno raggiunto
Roma contando solo sulle gambe e sulla
determinazione. Oltre 350 chilometri a
piedi, articolati in 13 tappe, con partenza
da Cesena il 28 aprile e arrivo in piazza
San Pietro l11 maggio, giusto in tempo
per ludienza di papa Francesco. Una
media di 30 chilometri al giorno in un
itinerario inedito, tra sentieri immersi
nel silenzio e strade roboanti. Con
laiuto del web, mio figlio ha predisposto
un percorso ad hoc tenendo conto del
tempo limitato a nostra disposizione spiega Lazzaro DallAcqua -. La
tecnologia oggi d veramente un aiuto:
permette di trovare in breve tempo
strutture per laccoglienza e il ristoro.
Non c il rischio di perdersi o di trovare
cattive sorprese. Ma bisogna camminare
lasciandosi sempre sorprendere da
quello che ci circonda. E lo spirito con
cui si affronta il tragitto lo stesso dei
pellegrini del Medioevo.
Raggiungere la capitale della cristianit a
piedi un desiderio che Rita e Mauro
serbavano fin dal Giubileo del 2000.
Allepoca i nostri figli erano troppo
piccoli. Questa era loccasione giusta
anche se per motivi di salute la mia
partecipazione stata in forse fino
allultimo. Questa nostra passione nata
con il percorso sulle tracce di San
Francesco e le passeggiate lungo le

Cesena e Roma
mai cos vicine
DA SINISTRA,
LAZZARO DALLACQUA,
IL FIGLIO FRANCESCO E I CONIUGI
RITA RICCI E MAURO CAMPIDELLI

Tredici tappe, trenta chilometri


al giorno e larrivo a San Pietro
per ludienza con il Papa
nostre bellissime colline, afferma Rita Ricci
che insieme al marito ha affrontato il
cammino La Verna-Poggio Bustone (Rieti) e
per ben tre volte quello di Santiago de
Compostela, il pi antico e frequentato. Il
cammino un modo per mettersi alla

ricerca di se stessi: imparare ad ascoltarsi e


saper cogliere le sollecitazioni che vengono
dallesterno, come gli splendidi paesaggi,
prosegue Rita Ricci, che nella passata
legislatura stata presidente del Consiglio
comunale di Cesena.

Lungo il percorso si incontrano persone


e vite, lontano dalla frenesia della
modernit. Il rapporto con gli altri
cambia rispetto a quello della
quotidianit: va oltre laspetto amicale,
pi empatico e non c spazio per i
fronzoli - aggiunge Mauro Campidelli -.
Il nostro pellegrinaggio stato scandito
nella giornata da momenti di preghiera.
Per quanto mi riguarda lunico modo
per staccare dal lavoro.
Un passo dietro laltro, giungendo
insieme a destinazione, dopo essersi
sostenuti a vicenda nei momenti di
sconforto e disagio, come camminare
per ore sferzati dalla pioggia o andare a
letto a stomaco vuoto. E unesperienza
di essenzialit in tutto. Si cerca di fare il
vuoto per arricchirsi di quello che il
cammino ti offre. Non una semplice
prestazione atletica, perch le gambe
contano relativamente. E raggiungere la
meta non mai scontato, conclude Rita.
Sono tanti i motivi per mettersi in
cammino e spesso alla base del viaggio
c la spinta spirituale. Quasi ogni anno
cerco di dedicare due settimane per
ripensare la mia vita e ritrovare quella
serenit da spendere poi nel lavoro, in
famiglia e nella societ - commenta
Lazzaro DallAcqua, che presidente del
circolo Acli di Ronta -. Nella quotidianit
non abbiamo o non vogliamo trovare il
tempo per meditare su noi stessi, ma
durante il tragitto non ci sono scuse e la
riflessione continua. E non di rado
nel cammino che si trovano le risposte di
cui si andava in cerca.
Francesca Siroli

Cesena

Gioved 16 giugno 2016

Il Cda approva il bilancio e vara un aumento di capitale, svalutando massicciamente le azioni

Tempi durissimi
per la Cassa di Risparmio
Valori azionari a picco

a bufera era nellaria da tempo. Cera comunque


chi si aspettava acqua ma non tempesta,
nonostante i nuvoloni sempre pi densi sui conti
della Cassa di Risparmio di Cesena.
La buona notizia che la Carisp, a differenza di altri
istituti di credito locali, non fallita: gli azionisti non
resteranno a bocca asciutta. Dei soldi investiti un tempo,
per, rimarranno solo briciole. In occasione
dellimminente aumento di capitale, infatti, la Cassa
emetter azioni di valore compreso tra 0,1 e 0,8 euro (una
forbice confermata da una perizia di stima indipendente),
numeri ben lontani da 14-16 euro di pochi mesi fa.
Il Corriere Cesenate aveva gi anticipato, nel gennaio
scorso, come un aumento di capitale avrebbe inciso
pesantemente sul valore delle azioni. A inizio anno, per,
lallora direttore Gentili aveva ipotizzato un aumento
compreso tra i 50 ed i 60 milioni di euro, contro il limite di
280 milioni odierni.
I dati sono stati resi noti la settimana scorsa in seguito
allapprovazione (in netto ritardo) del bilancio desercizio
2015, e del piano industriale 2016-2020, da parte del
nuovo Consiglio damministrazione insediatosi nel
febbraio scorso dopo che la Banca dItalia aveva costretto,
di fatto, alle dimissioni i precedenti vertici.
Laumento di capitale, riservato al Fondo interbancario di
Tutela dei depositi, prevede lattribuzione di warrant
gratuiti da assegnare, in opzione, agli azionisti esistenti. I
warrant saranno convertibili in futuro in azioni, con un

La buona notizia che


la Carisp, a differenza
di altri istituti di credito
locali, non fallita.
Agli azionisti la magra
consolazione dei warrant
guadagno per gli azionisti nel caso in cui il titolo riuscisse
a risalire la china.
A seguito dellaumento di capitale, gli indici di solidit
patrimoniale della Carisp saliranno al 10,93 per cento per
il CET 1/Tier 1 e al 13,07 per cento per il Total Capital Ratio
(ben superiori ai limiti minimi indicati da Banca dItalia).
Il bilancio desercizio 2015, con accantonamenti e oneri
straordinari per 390 milioni di euro e una perdita
desercizio di 252 milioni di euro (contro la 60ina ipotizzati
a gennaio dal vecchio Cda), pone le basi per un rilancio
della Cassa, anche se servir una cura da cavallo. Con gli
accantonamenti, gli indici di copertura dei crediti
deteriorati andranno al 51,6 per cento, mentre le
coperture delle sofferenze si attesteranno al 65,9 per cento.
Numeri superiori alla media, che ricordano a tutti lorigine
dei guai dellIstituto: aver concesso in passato crediti a
manica larga, specie nel settore delle costruzioni, il pi
colpito dalla crisi economica.

Il Piano industriale prevede anche la cessione di una


ventina di sportelli lontani e il prepensionamento del
10 per cento circa dei dipendenti attuali.
In questo scenario la Fondazione Carisp (che oggi detiene
il 48 per cento delle azioni della Cassa) a seguito
dellaumento di capitale vedr scendere a pochi punti
percentuali la propria partecipazione. Sarebbe stata
costretta, comunque, a scendere entro 5 anni sotto il 33
per cento in base a un accordo tra le Casse di Risparmio
italiane (Acri) e il ministero dellEconomia. Perdere il
controllo in questo modo per, come lanciarsi
allimprovviso su uno scivolo ripido e pieno di incognite.
Con inevitabili ripercussioni sulle erogazioni sociali e
culturali, gi ridotte al lumicino in questi anni di crisi.
La parola passa ora proprio alle Fondazioni e agli azionisti
minori, chiamati ad approvare il bilancio in unassemblea
convocata per il 3 luglio alle 9,30 al Carisport.
MiB

salutari.
Diverse le novit di questanno: gli autosaloni
da piazza della Libert si spostano in via
Battisti, la Piazza della birra trasloca in piazza
Almerici. In piazza Aguselli arriva il punto
ristoro solidale, mentre i vivai il 25 e 26 giugno
si dispongono allombra di viale Mazzoni,
dove viene mantenuto il luna park, da piazza
san Domenico ai confini di via del Tunnel.
Dal 23 al 26 giugno il
Confermata la campionaria a lato del Duomo
centro cittadino si anima e in via Garibaldi. E le vie della magia: un
percorso organizzato dalla Sezione femminile
tra mille proposte
della Croce Rossa locale che si snoda in piazza
rriva lestate ed tempo Amendola e nei vicoli vicini con cartomanti,
dellantica fiera di San
oroscopi, speziali, bottegai, artisti e musici.
Giovanni, che oggi ha
La scelta del cibo come sempre ampia: tra gli
preso il nome di Cesena in
altri, in piazza Almerici si trova lOsteria del
fiera. In occasione della festa mare, in corso Garibaldi lOsteria Argentina e
del patrono, dal 23 al 26
in via Battisti il ristorante brasiliano.
giugno il centro cittadino si
Ritornano i concertini nelle piazzette e le
trasforma in un calderone di animazioni organizzate dai commercianti in
bancarelle, gastronomia e
Corte Dandini, piazza Amendola, via Battisti e
spettacoli. Sono tre i simboli
via Pescheria. Concerti sono organizzati anche
peculiari della festa: il
nel chiostro di San Francesco - qui il 25
fischietto di zucchero rosso a giugno si tiene Europa in musica a cura del
forma di oca, gli odorosi
Conservatorio Maderna con musiche per
mazzi di lavanda e le trecce
violino e pianoforte di Debussy, Cajovskij,
daglio, dalle molteplici virt Kreisler - mentre nel cortile dellex Roverella

Fiera di San Giovanni


E la citt si incontra
IL PESCE FA BENEFICENZA
Nuova location per Il Pesce fa beneficenza, liniziativa gastronomica solidale promossa, in occasione di
San Giovanni, dall'associazione Orizzonti e Fondazione Romagna Solidale con la collaborazione culinaria dei pescatori di Cesenatico Tra il cielo e il
mare. Lo stand trasloca da piazza Guidazzi a piazza
Aguselli davanti a SantAgostino e sar attivo dal 23 al
26 giugno a partire dalle 19. Altra novit lallestimento della mostra fotografica 'Beleza .' realizzata
durante la visita alle Opere educative Padre Giussani
a Belo Horizonte, in Brasile: centri educativi che accolgono circa 1.200 bambini e ragazzi delle favelas, a
cui sar devoluto il ricavato dellevento. Durante la
sagra Orizzonti organizza anche il Mercatino della
solidariet in piazza Amendola, angolo via Verzaglia:
in vendita prodotti artigianali fatti a mano dalle volontarie. Per informazioni: www.orizzonti.org.

tornano gli incontri tra popoli e culture a cura


dellAsp Valle Savio e del Centro per la pace.
Anticipa di qualche giorno la sagra, Cesena in
coro, rassegna nazionale di canto corale
promossa dallAlio Modo Canticum il 18
giugno alle 21 alla chiesa dellOsservanza, con
linsieme vocale Tourdion di Arezzo e il
gruppo polifonico Sardos in su coro di Colle
Val dElsa.
In apertura della fiera, gioved alle 17 nellaula
magna della Biblioteca Malatestiana, Paolo
Turroni presenta il suo libro La fiera di San
Giovanni a Cesena edito da Il Ponte Vecchio.
Si segnala il 23 giugno, nellambito della festa
diocesana, presso il chiostro di San Francesco
alle 21, lintervento dellattrice Beatrice Fazi.
Parler del suo volume Un cuore nuovo nel
quale racconta la storia della sua conversione.
Il 25 giugno dalle 18,30 in viale Mazzoni la
volta dei balli latinoamericani e domenica alle
21,30 della musica disco-pop anni 80 con i
Marg 80. Per i pi piccoli, tutti i giorni la
libreria Viale dei ciliegi 17 in corte Dandini
organizza letture, giochi e laboratori mentre in
piazza Amendola dalle 18 il ceramista Fabiano
Sportelli propone un laboratorio di fischietti
creativi.
Francesca Siroli

Organizzazione Tecnica Ariminum Viaggi e Robintur Viaggi, IOT e Brevivet - Polizza assicurava R.C. Allianz n. 74372043

TERRASANTA - Giubileo della Misericordia (8 giorni, dal 6 al 13 oobre):


IN AEREO DA BOLOGNA: Nazareth, Monte Carmelo, Cafarnao, i Santuari del Lago di Tiberiade,
Gerico, Betlemme, Gerusalemme con il passaggio della Porta Santa nella Basilica del Getzemani sul Monte degli
Ulivi. Trasferimen per Bologna, pensione completa, ingressi, accompagnatore e guida
da 1.130 euro

SAN GIOVANNI ROTONDO: 2 giorni, il 7 e l8 oobre 2016 - Pellegrinaggio delle 7 Diocesi


della Romagna: il Volto Santo di Manoppello, San Giovanni Rotondo, Monte SantAngelo e Lanciano. In pullman G.T. - Hotel 3 stelle a San Giovanni Rotondo - pensione completa - assicurazione
130 euro

LOURDES

: 4 giorni, dal 9 al 12 seembre, dal 12 al 15 seembre e dal 15 al 18


seembre
Volo ITC da Bologna - Hotel 3 stelle - pensione completa - assicurazioni

da 595 euro

PROGRAMMI IN PREPARAZIONE

FATIMA e SANTIAGO DE COMPOSTELA


- 5 giorni, dal 18 al 22 giugno 2016 - Voli da Bologna e pullman da Rimini: Oporto, Sanago, Coimbra, Fama. Pensione completa

AD LIMINA PETRI (CEI) - Sono disponibili presso lUcio Pellegrinaggi Diocesano le Credenziali del pellegrino
per chi percorrer il Cammino di Sanago, la Via Francigena o altre anche vie di pellegrinaggio.

Speciale Prime Comunioni

LEucaristia
nelle parrocchie

Gioved 16 giugno 2016

11

FOTO CARLA VIGNALI


(CESENA)

Sono venti le comunit parrocchiali che hanno aderito alla nostra proposta di pubblicare le foto
dei bambini che nelle scorse settimane hanno ricevuto il sacramento della Prima Comunione.
Dopo lanno pastorale dedicato allEucaristia e alla celebrazione del recente Congresso Eucaristico
diocesano, ci sembrato una conseguenza dare spazio a un giorno molto importante: il primo incontro con Ges nellostia consacrata.
Abbiamo messo in pagina tutte le foto ricevute dalle parrocchie, insieme ai nomi dei catechisti e
del parroco. Sono i visi sorridenti dei bambini della parrocchie di San Vittore, Bulgarn, Unit pastorale Mercatese, Pioppa, Gambettola, Badia di Longiano, Calisese, Case Finali, Gattolino, San
Mauro in Valle, San Pietro, Cattedrale di Cesena, Santa Maria della Speranza, Sarsina, SantAngelo in Salute, Villachiaviche, Capannaguzzo, Montiano-Montenovo, San Paolo, Gualdo.

Parrocchia di San Vittore, domenica 8 maggio: Eric Aghara


Ogechukwu, Federico Amato,
Mattia Baldazzi, Simone Belletti, Nicola Biguzzi, Antonio
Ciaburri, Luca Gabellini, Enrico Guerrini, Edoardo Magnani, Giacomo Mongiusti,
Mattia Ragonesi, Francesco
Tisselli, Giulio Zangheri, Asia
Briganti, Morgana Buratti,
Sofia Casadei, Zoe Collini,
Elisa Martelli, Andrea Molari,
Nicole Orecchini, Silvia Petrini, Ludovica Sirsi, Aleksandra Wojcik.
Parroco: don Carlo Meleti. Catechiste: Deborah Bagattoni,
Asia Casadei.
(foto Carla Vignali)

San Vittore

Bulgarn
FOTO
ENRICO SINTONI

Parrocchia di
Bulgarn di
Cesena, domenica 8
maggio: Gaia
Censi, Dennis
Ippolito, Manuel Passerini, Alice
Sacchetti, Denise Tosi, Giulia Vaienti.
Parroco: don
Claudio Turci;
catechisti:
Cristina Pieri,
Anita Calandrini e Nicola
Grotteschi.

Pioppa
Parrocchia di
Pioppa di Cesena, domenica 1
maggio:
Linda Biondi,
Gioia Gnoli,
Jacopo Caprili, Denis
Casadei, Nicolas Pirini
Parroco: don
Renato Pagliarani; catechisti: Pamela
Maldini, Andrea Manuzzi.

ercatese
M
le
a
r
o
t
s
a
p

Unit
Unit pastorale Mercatese, Pieve di San Damiano, domenica 8 maggio: Giada Acquaviva,
Matilde Bartolucci, Leonardo Bertozzi, Sveva Bettini, Linda Bianchi, Vittoria Branzanti, Arianna
Braschi, Federico Bucci, Giuseppe Canali, Anna Castellani, Robert Constantinica, Thomas Deledda, Greta Diurno, Francesco Donati, Camilla Galbucci, Flavio Guerrini, Bianka Kubalova,
Alessandra Lombardini, Alessandro Manzelli, Leonardo Mengozzi, Tommy Nini, Ivan Paci,
Diego Pettinari, Emma Pulelli, Aurora Rigoni, Sofia Santucci, Pietro Tombaccini, Francesco
Turci, Carlotta Zaccherini. Parroco: don Claudio Canevarolo. Educatori: Viviana Bonetti, Fulvia Frani, Simonetta Fabbri, Morena Fabbretti, Emma Negosanti, Paolo Turci, Sonia Ercolani,
Donatina Santarsiero, Daide Babbi, Manuel Fabbri, Dylan Donati, Giulia Bartoletti, Elisa Marono, Maria Laura Turci, Giorgia Balzani Giorgia, Agnese Bartolucci, Emma Canini.

(ordinario)
a
l
o
t
t
Gambe

le
atecumena
(c
a
l
o
Gambett

Parrocchia SantEgidio abate, Gambettola, media catecumenale, domenica 1 maggio:


Lorenzo Amaducci, Rachele Bartoli, Mattia Bertuccioli, Simone Bevilacqua, Nicol Bondi, Simone
Bracci, Ilenia Bragagni, Enrico Brighi, Simone Candoli, Desiree Capasso, Riccardo Cardarelli, Matteo Ceccarelli, James Ceccarelli, Silvia Davin, Lorenzo Ermeti, Gioele Fabbri, Alessandro Falchero,
Giada Fantini, Riccardo Farfani, Kevin Fiumana, Agnese Giambi, Nicola Giambi, Sara Giambi, Teresa Landi, Alice Magnani, Alberto Magnani, Jacopo Magnani, Eleonora Magnani, Simone Montanari, Federico Palumbo, Sonia Paolucci, Giacomo Pracucci, Anita Roberti, Samuele Rocchi,
Francesco Sbrighi, Lucia Taioli, Simone Topo, Salvatore Vona, Virginia Zamagna, Lucia Zoffoli, Simone Zoffoli.
Vescovo Douglas Regattieri; parroco: don Claudio Turci. Catechisti: Michela Rubano, Stefania
Bianchi, Angela Pollarini, Loretta Gattamorta, Michela Ricci, Alex Rocchi. (foto Mario Gambettola)

Parrocchia SantEgidio abate, Gambettola, Comunione quarta elementare ordinaria,


domenica 15 maggio: Simone Bastoni, Nicol Bondi, Lucrezia Burzacca, Anna Casiraghi, Davide Ceccaroli, Noemi Ceredi, Martina Cesaretti, Chiara Coppola, Davide Cucchi, Gaia
DEsposito, Cecilia Farabegoli, Federica Giambi, Chiristian Ianiro, Francesco Lisi, Samuele
Luongo, Grace Maraldi, Carlotta Martinetti, Linda Massari, Andrea Menghi, Beatrice Moretti, Maria Vittoria Nicol, Giulia Nicolini, Cristian Piccoli, Amelia Roberti, Davide Rossi,
Bianca Sanulli, Fabio Simei, Maicol Simoncini, Lorenzo Siroli
Parroco: don Claudio Turci. Catechisti: Elvira Romanino, Nives Balestri, Adele DAngeli,
Barbara Zavalloni. (foto Mario Gambettola)

12

Speciale Prime Comunioni

Gioved 16 giugno 2016

LEucaristia nelle parrocchie


giano
n
o
L
i
d
a
i
d
Ba

Parrocchia di
San Teonesto di
Badia di Longiano, domenica 1 maggio.
Nikita Nitti, Mariesol Maggioli,
Letizia Buda,
Alessia Ceccarelli, Caterina
Corradi, Cloe
Calisesi,
Gemma Ceccarelli, Anna Magnani, Nicole
Orlandi, Viola
Zamagni,
Victoria Antonelli, Alice RoDiacono Giorgio Siroli.
sati, Matteo
Parroco: don Stefano Pasolini. Catechista Monia Guiducci.
Valmori.

Parrocchia di
Calisese-Casale
di Cesena, domenica 1 maggio: Emma
Battistini, Stella
Benini, Riccardo Carposio,
Soraya Centonze, Aurora
DallAra, Mattia
Faedi, Alessandro Gambini,
Sara Garaffoni,
Giorgio Karol
Giovanardi,
Matilda Magnani, Giulia
Mazzini, Chiara
Navarra, Jenni- Ricci, Celeste Rocchi, Marco Soldati, Viola Zangoli. Parroco: don Stefer Pansa, Gaia fano Pasolini. Catechiste: Debora Bartoletti, Lisa Bartoletti, AlessanPieri, Julian
dra Guerra, Federica DIsita.

sale
a
C
e
s
e
s
i
l
a
C

Case Finali
Parrocchia di Santa Maria Immacolata in
Case Finali (Cesena), domenica 8 maggio:
Alice Balzani, Elena Berretti, Sophie
Biondi, Lucia Bonaldo, Sara Borgna, Leonardo Boschi, Ilaria Capelli, Petra Corbara,
Luca Esposito, Chiara Facchini, David Frosio, Alice Gatto, Erika Gentile, Michele
Giorgetti, Filippo Glorio, Giorgia Gozi, Luca
La Rovere, Sofia Lavezzo, Denis Locatelli,
Luca Manzi, Viola Merloni, Giacomo Moncastelli, Cecilia Montanari, Pietro Orioli,
Mattia Paladini, Lisa Pasini, Tommaso Pasqualicchio, Gloria Pistoia, Giulia Portolano, Sofia Privitera, Alice Ravaioli,
Riccardo Residori, Riccardo Ricciotti, Denzel Uzuato, Nicol Venturini, Alessandro
Vitali
Parroco: don Marcello Palazzi
Catechisti: Gianni Fabbri, Manuela Fabbri,
Agnese Giorgini, Camilla Medri, Matteo
Tisselli, Chiara Belmonte
Coppie guida genitori: Lisa e Stefano Romagnoli; Angelo e Francesca Casali.

Gattolino
Parrocchia di SantAnastasia in Gattolino, domenica 8 maggio: Alice Minotti, Aurora Baldassari, Camilla Fantini, Filippo Maldini, Giorgia Finelli Mascotti, Luca Bissoni, Manuel Buratti, Mattia Casadei, Nora Muccioli, Nicol Zavalloni, Rachele Castrogiovanni, Riccardo
Fantini, Sara Orioli, Suami Plachesi, Tommaso Petrini.
Parroco: don Luciano Zanoli.
Catechiste: Benedetta Arlotti, Chiara Vincenzi, Maggie Panzavolta.

n Valle
i
o
r
u
a
M
n
Sa
Parrocchia di San Mauro in Valle, domenica 8 maggio: Martina Bertozzi, Martina Biondini
Prati, Nicola Bucci, Lucia Ceccaroni, Claudia Cecchini, Andrea Crociani, Viola Danesi, Caterina Domeniconi, Sofia Drudi, Rebecca Fammilume, Luca Galli, Carolina Kraljevic, Alessandro Lucchi, Valentina Perini, Luca Pieri, Caterina Ricci, Benedetta Rossi, Lorenzo Rivalta,
Marianna Santoro, Enrico Sartini, Olimpia Sesena, Beatrice Spinelli, Laura Turci.
Parroco: don Guido Rossi. Catechista: Livia Canali.

Speciale Prime Comunioni

Gioved 16 giugno 2016

13

LEucaristia nelle parrocchie


San Pietro

Duomo
Parrocchia di San Pietro apostolo (Cesena), domenica 8 maggio:
Gaia Benvenuti, Giulia Del Vecchio, Daniel Mariano Galeazzo, Francesco Pio Giuliani, Francesco
Lombardi, Riccardo Magnani, Riccardo Mondardini, Gianni Montalti, Gabriela Owsiak, Leonida
Pasolini, Matteo Pianezzola, Giuseppe Rossetti, Steffany Scarpellini, Greta Severi, Giusy Maria
Zapart. Parroco: don Walter Amaducci. Catechisti: Eleonora Biondi, Laura Festini, Adua Pasini.

Parrocchia San Giovanni Battista Cattedrale di Cesena, domenica 8 maggio: Giovanni


Acerbi, Anna Clara Alessandrini, Giulia Astefanoaei, Gianmarco Biagini, Ludovica Biagini, Giulia Biguzzi, Federico Bovoli, Lucia Capobianco, Caterina Casoni, Martina Catania, Alissa Heidi De Barros, Giada Del Vescovo, Serena Emefu, Angelica Guidi, Enrica
Manuzzi, Ivan Galliano Tullio Monaci, Emma Mondardini, Elettra Montemaggi, Rocco
Petracci, Sara Petrini, Lucrezia Sirotti Gaudenzi, Giacomo Veggetti.
Parroco: don Giordano Amati. Catechiste: Susi Calandra, Elisabetta Martini.

a
Santa Mari
nza
della Spera

MASTERFOTO
(CESENA)

Sarsina
Parrocchia Santa Maria Annunziata, Cattedrale di Sarsina, domenica 29 maggio:
Asia Arrigoni, Beatrice Bardi, Miriam Barucci, Riccardo Bucci, Barbara Chisu, Giorgia Fabrizi,
Alessandro Faggi, Jacopo Giannini, Ishmael Godino, Michela Godoli, Daniele Gravina, Martina Lomartire, Celeste Narducci, Matteo Narducci, Sabrina Rossi, Chiara Salighini, Giorgia
Salighini, Eugenia Santi, Giacomo Suzzi.
Parroco: don Renato Serra.
Catechiste: Elsa Angela Cangini, Alessandra Migliori.

Parrocchia di Santa Maria della Speranza, domenica 15 maggio:


Francesco Amaduzzi, Gabriele Andreucci, Antimi Thomas, Linda Ceccarelli,
Elena
Cola,
Filippo
Comandini, Francesca Curci, Riccardo De Troia, Filippo Desanti, Martina Di Giglio, Christian Fidalgo,
Nicole Ghianssi, Marco Golinucci, Juliet Gozi, Alex Kindel, Sara Liverani,
Ludovico Lugaresi, Ilaria Pavirani,
Stefania Perugini, Lucia Petracci, Felipe Piccinini, Ginevra Poletti, Nicole
Ruiz Granados, Luca Sandonati,
Emma Scardovi, Francesca Scarpellini, Alessandro Sozzi, Martina Spinosi, Federico Spinosi, Lia Teverini,
Sofia Toni, Riccardo Ugolini, Talita
Vieira Dearaujo.
Parroco: don Giampiero Teodorani.
Catechiste: Manuela Corzani, Bernadette Macchini.
Aiuto catechiste: Letizia Pedrelli, Giulia Tassinari.

ORIETTA DIGITAL FOTO


(GAMBETTOLA)

atteo
G
i
d
o
l
e
g
n
SantA
Parrocchia di SantAngelo in Salute (Gatteo), domenica 8 maggio:
Elisabetta Abbondanza, Mattia Angelini, Francesco Bagnulo, Samuele Baiardi, Sara Boschetti, Anita Brandolini, Patrick Cappiello, Mattia Capriotti, Anida Delai, Giada Faenza,
Kevin Feleqi, Barbara Gandolfo, Luca Gandolfo, Rebecca Giorgetti, Sara Golinucci, Edoardo
Manoni, Denise Orrero, Nicol Paolucci, Tommaso Paolucci, Viola Paolucci, Marika Pellegrino, Luca Senni, Stella Stambazzi, Natanaele Stefanini, Noemi Torella, Aurora Vario, Rossella Verriero, Diego Vitali. Parroco: don Marco Muratori. Catechiste: Arianna Battaglia,
Giulia Fiumana, Jennifer Foschi, Laura Massari, Giulia Montevecchi.

14

Gioved 16 giugno 2016

Speciale Prime Comunioni

LEucaristia nelle parrocchie


he
Villachiavic

Parrocchia di San Giuseppe Artigiano in Villachiaviche (Cesena), domenica 22 maggio:


Marco Bartoletti, Julia Battistini, Chiara Bellagamba, Alessandro Bertozzi, Camilla Biguzzi, Vincenzo Bomparola, Margherita Cimatti, Eleonora DAddese, Paolo Ensini, Edoardo Foiera, Gioia
Giusfredi, Brigida Hila, Alex La Spina, Anna Lai, Giacomo Lumini, Riccardo Madonia, Thomas
Magnani, Francesco Manuzzi, Mattia Marzatico, Leonardo Mazzotti, Lia Montagnani, Giulia Mosconi, Manuel Paolini, Asia Pedrini, Alis Pepoli, Andrea Petrino, Alex Plachesi, Tommaso Righi,
Sara Sarracino, Eminy Tomescu, Alex Zoffoli.
Parroco: don Daniele Bosi. Catechisti: Simonetta Martini, Barbara Marani, Graziella Gosti, Martina Forti, Samuele Berni, Giulia Golia, Alex Zoffoli, Arianna Suzzi.

Capannagu
zzo
Parrocchia San Giovanni Bosco in Capannaguzzo, domenica 8 maggio: Alex Ambrosini,
Artur Ambrosini, Lisa Bezzecchi, Luca Di Emidio, Francesco Foschi, Thiago Foschi,
Glauco Prati Igor.
Parroco: padre Luigi Cagliani.
Catechista: Gianluca Foschi.

Parrocchia di San Paolo apostolo (Cesena), domenica 1 maggio:


Francesco Adinolfi, Lorenzo
Aguzzoni, Matilde Antonacci,
Renato Arcuri, Nicole Anastasia
Arieti, Lorenzo Bartoletti, Filippo
Belletti, Filippo Bianchi, Francesco Biasini, Mattia Campana, Filippo Canducci, Amos Caprelli,
Susanna Ceccarelli, Matthias
Ciampolletti, Matteo Crociani,
Chiara Di Fonzo, Davide Ferrari,
Lorenzo Fiaschini, Maia Fiaschini, Alessia Fiorentino, Stella
Francesconi, Luca Giorgetti, Daniel Iyama, Samuel Iyama, Matteo Lucchi, Manuel Magrini,
Diletta Marinola, Gaia Mastrosimone, Giorgia Matteucci, Fabiola Parisi, Beatrice Parlati,
Giulia Prestifilippo, Viola Santini,
Leonardo Romagnoli, Pietro Savoretti.
Parroco: don Tarcisio Spinelli
con don Filippo Rossi.
Catechisti: Patrizia Solfrini,
Nadia Biribanti, Emanuele Zavaglia e Daniela Scardella.

San Paolo

ddo
e
r
f
o
c
n
o
R
i
Gualdo d
Parrocchia della Beata Vergine di Loreto in Gualdo-Montecodruzzo, domenica 29 maggio:
Gaia Benedettini, Martina Graffieti, Miriana Guidi, Emma Marangoni, Filippo Melchiorri, Timothy Nucci, Lorenzo Nuraghi, Sofia Partisani, Alessia Perini, Giovanni Solfrini, Martina Torcolacci.
Parroco: padre Francesco Giuliani.
Catechista: Elvezia Nunziatini.

novo
e
t
n
o
M
o
n
a
Monti
Unit parrocchiale di Montiano e Montenovo, domenica 22 maggio (chiesa di Montiano):
Anita Amadori, Giorgia Amadori, David Ceri Barbieri, Eleonora Bragagnolo, Giorgio Ceccarelli, Claudia Falanga, Sofia Falanga, Carlotta Francesconi, Giorgia Gaspari, Viola Golinucci,
Carlo Grilli.
Parroco: don Domenico Altieri. Catechista: suor Elena.

Cesenatico

Un pasto per lestate


Parte il progetto Caritas
Mensa amica offre pranzi ai bisognosi
Ogni marted, gioved e sabato a Bagnarola
FOTO SIR

arantire un pasto ai richiedenti e


bisognosi. Ettore Rossi, diacono in
forza alla parrocchia di San Giacomo,
spiega cos lo spirito del progetto della Caritas
Cesenatico Mensa amica del quale uno dei
referenti. Il servizio organizzato in modo da
offrire pranzi nelle giornate di marted, gioved e
sabato (dalle 12,30 alle 14). Al momento il
servizio attivo solo nel periodo estivo, ma la
speranza quella di prorogarlo anche negli altri
giorni della settimana e, perch no, anche nel
periodo invernale. La sede individuata

Gioved 16 giugno 2016

lassociazione Diamo vita agli anziani (via


Almerici, 8) nella frazione di Bagnarola.
Perch - come spiega Rossi - lunica realt
che abbiamo trovato con una cucina in
regola, una sala pasto, volontari disponibili.
La distanza da Cesenatico non costituir un
problema perch abbiamo messo a
disposizione degli utenti un servizio navetta
che partir nei giorni stabiliti a mezzogiorno
dal parcheggio che si trova dietro la chiesa di
San Giacomo.
I pasti, forniti dalla cooperativa che presta
servizio anche alla Casa protetta di
Cesenatico, sono 25 a giornata. Sono
contati, vero. Proprio per questo motivo
abbiamo dovuto stabilire dei filtri in modo
da tenere monitorata la situazione. Alla
mensa possono accedere solo quelli che
hanno un buono pasto, valido per una
settimana (quindi per tre pasti). Il buono
viene consegnato previo colloquio col
parroco o con un incaricato Caritas perch
vogliamo andare oltre il loro bisogno
primario e capire cosa c dietro la richiesta
ultima di avere un pasto. Capirne la
situazione, il percorso di vita. Il nostro fine

15

quello di farli uscire dal loro stato e renderli


autonomi. Non tutto. Lautorizzazione a
rilasciare il buono pasto arriva da un
ulteriore referente che deve vagliare la
disponibilit di posti.
Le parrocchie della zona del mare coinvolte
nel progetto, sono affiancate da un gruppo di
ascolto specifico composto da cinque
persone: suor Fedora Tomasoni, un referente
della San Vincenzo de Paoli, uno della Croce
Rossa, uno della parrocchia di San Giacomo,
uno di quella di Boschetto. Si riuniscono
due volte a settimana, tengono il
monitoraggio di tutti gli utenti per evitare
che siano sempre gli stessi ad accedere al
servizio. Cerchiamo di fare un lavoro rivolto
alla persona, quello che rispetta sempre la
sua dignit. Non solo extracomunitari gli
utenti di Mensa Caritas. Ancora non
sappiamo con precisione il tipo di utenza
perch siamo appena partiti. Considerato
che siamo nel periodo del Ramadan, per lo
meno allinizio ci aspettiamo molte persone
italiane che per diverse ragioni non hanno
pi una casa o un posto dove andare.
Michela Mosconi

Ballottaggio. Seconda tornata elettorale per la citt, chiamata a scegliere il primo cittadino

esenatico torna alle urne. Si


terranno domenica 19 giugno i
ballottaggi per lelezione del
sindaco: 20.776 cittadini saranno chiamati
a scegliere fra Matteo Gozzoli (Pd, Pri,
Cesenatico sport e turismo) e Roberto
Buda (Lista civica per Buda). Al primo
turno si erano recati ai seggi 13.294
cesenaticensi, pari al 64,01 per cento degli
aventi diritto.
Sar sufficiente che uno dei due candidati
ottenga la maggioranza semplice dei voti.
In caso di parit si proceder allelezione
del candidato anagraficamente pi
anziano. I seggi saranno aperti dalle 7 alle
23 con lo spoglio che avverr
immediatamente dopo la chiusura delle
votazioni.
Gozzoli, 30 anni, laureato in lettere
moderne, ha collaborato con unagenzia
di comunicazione per il Cesena calcio e la
gran fondo di ciclismo Nove colli. nel Pd
dal 2008. Lo scorso 5 giugno, al primo
turno, ha staccato tutti i candidati
incassando 5.608 voti, pari al 43,12 per
cento.
Buda, 43 anni, sindaco uscente,
professore di matematica e fisica e
frequenta attivamente la parrocchia di San
Giacomo apostolo. Abbandonato dai
partiti della sua ex maggioranza, riuscito
a costituire una lista civica che lo scorso 5
giugno ha guadagnato 3.083 voti, pari al
23,70 per cento.
Ultimi fuochi della campagna elettorale
per i due candidati con incontri nei
quartieri, volantinaggio porta a porta e
caccia agli indecisi.
Nessun aiutino dagli sconfitti al primo
turno. Sia Roberto Papperini (Movimento

Una poltrona
per due
FOTO PIERGIORGIO MARINI

Testa a testa
tra i candidati sindaci
Roberto Buda e Matteo Gozzoli
Sar sufficiente la maggioranza
semplice dei voti

Cinque Stelle) sia Antonio Tavani (Lega


Nord, Forza Italia, Fratelli dItalia) lasciano
assoluta libert di voto ai propri elettori.
Nel frattempo continua lattivit del
commissario prefettizio Raffaele Sirico per
non bloccare il Comune in questo
momento di incertezza amministrativa.
Sentiti Buda e Gozzoli, il Commissario ha
deciso di approvare la bozza di bilancio,
cos come varata dalla vecchia Giunta e
bocciata due volte in Consiglio comunale.
Oltre al rendiconto di gestione 2015 e al
bilancio di previsione 2016, il

Commissario ha approvato anche un Peg


provvisorio, un atto che autorizza alcune
spese ritenute prioritarie: quelle relative a
servizi indispensabili o che devono
partire velocemente, come le ore di
straordinario della Polizia municipale e i
contributi ai centri estivi, e le spese
necessarie per organizzare i principali
eventi estivi, cio la Notte rosa e la festa di
Garibaldi.
Fanno sapere dalla segreteria del
Comune: Il Commissario ha approvato
questi testi perch si possa ripartire
velocemente. Rinviare lapprovazione alla
nuova amministrazione vorrebbe dire
andare in Consiglio comunale
sostanzialmente alla fine di luglio. Il
vantaggio di un Commissario anche nei
tempi, nel fatto che, da solo, abbia i poteri
del Consiglio e della Giunta.
Per Gozzoli si trattato di fatto di una
scelta obbligata. Alla prossima
amministrazione spetter il compito di
procedere alle variazioni di bilancio
necessarie a programmare tutti gli altri
impegni di spesa, gli investimenti e le
scelte strategiche. Se sar eletto mi
impegner perch ci avvenga in tempi
rapidi, al fine di garantire il pieno
funzionamento dei servizi comunali.
Per Buda quello del Commissario stato
un gesto di grande coraggio e rispetto, ma
dimostra anche che la nostra proposta di
bilancio non era cos drammatica come
qualcuno lha voluta dipingere. Buda si
dice anche fiducioso per lesito del
ballottaggio: Dal clima che respiro in
citt mi sto sempre pi convincendo che
possiamo farcela.
Matteo Venturi

16

Valle del Rubicone

Gioved 16 giugno 2016

Gambettola

ta
r
e
p
a
a
i
h
c
c
Parro

Tutti alla Festa


della Consolata

A colloquio
con don Mirco
Bianchi, parroco
diVillamarinaGatteo Mare
In arrivo
le reliquie
di san Giovanni
Paolo II

A Gatteo Mare
una chiesa accogliente
per fedeli e turisti
U

na chiesa sempre aperta per accogliere i tanti turisti. quella


di Gatteo Mare, grazie alliniziativa del parroco don Mirco
Bianchi che spiega: Sono arrivato a Gatteo Mare tre estati fa.
Mi stup subito il fatto che, nel centro di questo villaggio turistico, si
era soliti chiudere le porte della chiesa alle 23, quando in giro cera
ancora molta gente. Da qui la decisione
di lasciare la chiesa aperta tutti i giorni,
vede il mondo con uno sguardo cos
con orario continuato dalle sei del
profondo che ho desiderato che
mattino alle due di notte, e di tenere le
lesperienza cristiana entrasse anche in
luci accese per rendere il luogo sacro
piazza.
ancora pi visibile e accogliente.
Da questo desiderio sono sorte tante
Affacciandosi sulla frequentatissima
proposte: Messe in piazza, incontri
piazza della Libert e avendo una
pubblici per approfondire la fede
facciata completamente apribile, la
cattolica, processioni mariane in riva al
chiesa di Gatteo Mare si presta in modo
mare, dirette dellAngelus del Papa sul
naturale ad accogliere i turisti-fedeli.
maxischermo. Questanno - anticipa don
una chiesa molto frequentata - spiega
il parroco -. Il turista che viene in vacanza Mirco - nel trentennale della visita in
Romagna, avremo le reliquie di san
si ferma anche alla Messa. Ledificio tiene
Giovanni Paolo II. Saranno esposte 24 ore
quasi 500 posti. Fra le Messe celebrate a
su 24, dal 15 al 17 luglio.
Gatteo e a Villamarina, ogni domenica si
Lapertura della chiesa - continua don
possono contare pi di 2mila e 500
Mirco - diventata una forza per portare
persone. In gran parte gente che viene
Cristo in piazza. una Chiesa
da fuori. La chiesa aperta - spiega don
missionaria, che rimanda alle radici, che
Mirco - sinonimo di accoglienza. Attira
non ha paura e che trova ogni occasione
come una calamita. Ognuno invitato a
per annunciare Cristo.
entrare senza orari. come se la piazza
Chiesa aperta - precisa con fermezza il
fosse latrio della chiesa. Dalla chiesa si

Orario continuato dalle sei del mattino


fino alle due della notte. Luci accese per
rendere il luogo sacro ancora pi visibile

Servizio
civile con
lUnione
dei
Comuni

uattro volontari per il servizio civile.


quanto stato bandito dallUnione dei
Comuni Rubicone Mare che ha
presentato un progetto dal titolo Solidi e
solidali. La scadenza per la presentazione
delle domande ssata per il 30 giugno
prossimo. Queste potranno essere
indirizzate tramite pec a
protocollo@pec.unionerubiconemare.it o in
raccomandata (spedita a Unione Rubicone e
Mare, Ufficio scuola, Piazza Borghesi n. 9,
47039 Savignano sul Rubicone), o

sacerdote - non vuol dire aperta


allideologia dominante. In nome
dellaccoglienza non si pu rinunciare
alla Verit. Una Chiesa aperta non una
Chiesa buonista, che dice sempre di s.
Non pu scendere a compromessi con un
potere non cattolico. Ognuno pu
entrare, ma deve sapere che la Chiesa
cattolica non scender mai a
compromessi con dottrine contrarie a
essa. Per esempio, non pu essere aperta
a qualsiasi tipologia di famiglia. La
famiglia sta subendo un attacco
violentissimo senza precedenti. Minare la
famiglia significa minare la Chiesa.
Don Mirco dice di non avere paura dei
ladri: Mi spaventa chi entra e vuole
rubare la dottrina. Siamo in un clima che,
in nome dellaccoglienza, ci fa perdere la
nostra identit.
Matteo Venturi

consegnata a mano allUfficio scuola


dellUnione Rubicone e Mare (piazza
Borghesi n. 9, Savignano sul Rubicone,
responsabile Eva Neri). Per la
documentazione da allegare si pu
consultare il sito Unione Comuni del
Rubicone. Il colloquio orale per le domande
presentate allUnione stato ssato per il
giorno mercoled 13 luglio 2016, ore 9,
nella residenza municipale del comune di
Savignano sul Rubicone.
Cf

Un programma
ricco di proposte
La piccola comunit dei missionari della
Madonna Consolata di Gambettola
festeggia la loro Madre e patrona, domenica
19 giugno, presso il Santuario a Lei
dedicato.
La Festa della Consolata non solo un
momento speciale per esprimere un grazie
sincero a Colei che sostiene e guida la
Chiesa e i missionari - afferma il superiore
padre Giano (il cui vero nome Jean Andr
Benedetti) - ma anche un momento di tutta
la cittadinanza per dimostrare la propria
riconoscenza verso il Santuario dedicato
alla Madonna che fu e continua a essere un
luogo di preghiera, di sicuro rifugio nei
momenti difficili della vita e di solidariet
con i poveri.
Il programma religioso della festa prevede
la chiusura della settimana di preparazione,
venerd 17 giugno alle 19,30 con la recita
del rosario cui seguir, alle 20, la Messa.
Sabato 18 giugno, dopo la recita del rosario
alle 18,30 seguita dalla messa prefestiva
delle 19, inizieranno le celebrazioni della
festa con la processione con la statua della
Consolata (ore 21): partenza dalla chiesa
parrocchiale accompagnata dalla banda
Citt di Gambettola. Per loccasione la
cittadinanza residente lungo il percorso di
addobber balconi e nestre al passaggio
della Madonna. Domenica 19 giugno le
Messe saranno celebrate alle 7,30 da padre
Giovanni Gasperini, alle 9,30 la solenne
concelebrazione sar presieduta dal
vescovo Douglas Regattieri, e animata dai
canti della corale Antonio Vivaldi di
Gambettola.
Alle 11 celebrer don Claudio Turci mentre
la messa delle 18, preceduta dalla recita del
Rosario alle 17,30, sar celebrata da padre
Daniele Armanni.
Il programma ricreativo inizier venerd 17
giugno alle 21. Dopo la celebrazione della
messa, distribuzione a tutti gli intervenuti
delle cantarelle di Duilio Lucone
Balestri e contemporanea apertura dello
stand della grande pesca di benicenza il
cui ricavato andr in parte al
sostentamento della casa di Gambettola e
in parte ai missionari e Missioni nel mondo
in particolare Mozambico, Colombia e
Repubblica Democratica del Congo.
Sabato 18 giugno, al termine della
processione, intrattenimento musicale con
il corpo bandistico Citt di Gambettola. Il
gruppo alpini di Cesena preparer e
distribuir una ricca polenta per tutti e
funzioner lo stand della pesca di
benecenza.
Domenica 19 giugno, in serata, oltre allo
stand della pesca e quello gastronomico,
lintrattenimento musicale sar a cura della
Big Strazz Band.
Ps

Lavori necessari dopo lesondazione del torrente Rigossa nel febbraio 2015. E stata riqualificata anche larea circostante con nuovi marciapiedi e parcheggi

A Gambettola inaugurato il ponte della Libert


I

naugurato sabato 11 giugno


a Gambettola il nuovo
ponte sul Rigossa. Si
chiamer ponte della
Libert, a ricordo del ponte
Bailey costruito in quel punto
dallesercito Alleato, giunto
per liberare Gambettola il 15
ottobre 1944.
Fra le tante autorit presenti
allinaugurazione cerano il
presidente della Regione Stefano Bonaccini, il deputato cesenate Enzo Lattuca, il
sindaco di Gambettola Roberto Sanulli e i sindaci dei Comuni vicini. Dopo il
taglio del nastro e la benedizione del ponte da parte del parroco don Claudio
Turci, ha preso la parola il sindaco Sanulli. In seguito allalluvione del 6 febbraio
2015 - ha detto - abbiamo sentito il dovere di trovare una soluzione definitiva
affinch eventi cos drammatici non si verificassero mai pi. Ci siamo mossi
immediatamente. Assieme al Consorzio di bonifica, abbiamo deciso di installare
sul ponte un sistema elettronico per monitorare costantemente la quantit
dacqua presente nel Rigossa con un sistema di allarme collegato. Poi abbiamo
incaricato lingegnere Leopoldo Raffoni affinch studiasse la possibilit di
realizzare un nuovo ponte che superasse le criticit idrauliche che avevano

causato lesondazione del 6 febbraio.


Lintervento ha comportato un
investimento di 450mila euro, dei quali
300mila stanziati dalla Regione e i restanti
150mila a carico del Comune. I lavori sono
stati realizzati dalla ditta Coromano srl di
Fratta Terme. La fase esecutiva iniziata lo
scorso 7 gennaio con la demolizione del
vecchio ponte. Il 25 marzo il nuovo ponte
era gi aperto al traffico veicolare.
Dopo appena 76 giorni - ha sottolineato
con soddisfazione il sindaco - siamo passati
dalla demolizione alla completa riapertura
del ponte. Un risultato straordinario, frutto
di un grande gioco di squadra.
In concomitanza con la costruzione del
nuovo ponte c stata anche la
riqualificazione dellarea circostante con
nuovi marciapiedi, illuminazione pubblica,
parcheggi e fermata dellautobus in via
Buozzi.
Se i lavori di adeguamento della portata

idraulica del ponte sono ultimati, sono


ancora in fase di realizzazione quelli di
consolidamento e di messa in sicurezza
degli argini a cura del Consorzio di
bonifica. Limpegno per mettere al sicuro
Gambettola non finisce qui - ha detto
Sanulli -. Con il Comune di Longiano, il
Consorzio di bonifica e il Servizio tecnico
di bacino stiamo lavorando per individuare
una soluzione che metta definitivamente in
sicurezza il nostro torrente realizzando
delle casse di espansione.
Nel suo intervento, il presidente della
Regione Bonaccini ha lodato lesempio
gambettolese: Quando ci si mette sul serio
a lavorare insieme e bene, un cantiere pu
finire anche prima del previsto. Tutti
possono apprezzare la qualit di quello che
qui stato fatto. la dimostrazione che
non vero che nel nostro Paese va tutto
male, ma che c unItalia che funziona.
Mv

Valle del Savio

Gioved 16 giugno 2016

Mercato Saraceno

Misericordia
Tre giorni di festa
a Gualdo

Adunata alpini
Invadono il centro
2mila penne nere
L

adunata della sezione bolognese-romagnola degli alpini (Mercato Saraceno, 3,4,5 giugno) andata pi che
bene. La fila interminabile dei veci romagnoli con penna nera ha riempito due piazze,
Mazzini e quella sottostante. Si prevedevano
circa 1.200 persone, ne sono sfilate 2.000. E
stato favoloso - spiega il responsabile della sezione alpini di Mercato Saraceno Staron Sldistaw, per tutti Gigio -. Sabato coi bambini che
cantavano a squarciagola linno di Mameli, e
la canzone del Piave, stato stupendo. Mi sono commosso.E venuta tantissima gente continua Bruno Bracciaroli, un altro degli al-

Dodici posti
per il servizio civile
FOTO
PAOLO FORTI

pini locali -. Anche chi venuto da fuori ci ha


fatto tanti complimenti.
Si sono smontate le strutture, ma non si smonta lo spirito degli alpini mercatesi, in gran parte dedicato allincontro e al coinvolgimento
dei ragazzi. Col progetto di incontri sulla Grande Guerra e sul Milite non pi ignoto i ragazzi hanno approfondito la conoscenza della storia dItalia, ma anche di tante famiglie
mercatesi. I lavori, con un video, disegni, riflessioni, riproduzione di lettere e cartoline dei
soldati al fronte, sono stati esposti nella ten-

sostruttura allestita in piazza Petrucci. Dopo la tradizionale tre giorni con gli alpini, si
svolger il campo riservato ai ragazzi di seconda e terza media dal 30 giugno al 2 luglio: prosegue questa contagiosa trasmissione di valori di amicizia e solidariet propri delle penne nere. Il gruppo Protezione
civile degli alpini mercatesi stato riconosciuto come uno dei pi pronti ed efficienti in occasione di tragici eventi come i terremoti a LAquila e in Emilia.
Alberto Merendi

Pieve di Rivoschio. Per valorizzare il parco e i sentieri adiacenti

Due percorsi storici


sui luoghi della memoria
D

ue progetti sulla memoria per


Pieve di Rivoschio. Sono legati al
recupero e alla valorizzazione del
Parco della resistenza e della pace, sorto
il 2 inaugurato 1992, e al suo territorio
circostante.
Sono stati presentati in Comune a Cesena
la settimana scorsa da Vladimiro
Flamigni, storico e coordinatore
provinciale per i luoghi della memoria, e
Ines Briganti, presidente dellIstituto per
la storia della resistenza e dellet
contemporanea (Isrec) di Forl-Cesena.
Limportanza del piccolo abitato in
comune di Sarsina (oggi appena 110
elettori) nota. Rivoschio - ha ricordato
Flamigni - fu sede dell8 Brigata
Garibaldi e del primo gruppo partigiano
del cesenate con rilevanza romagnola.
Raccoglieva infatti giovani provenienti da
Ravenna, Rimini, Forl, dalle vallate. Per
questo sub frequenti rastrellamenti che
colpirono anche la popolazione civile.
Non solo. Rivoschio, nella sua travagliata
storia, conserva un doloroso primato.
Aver avuto a livello nazionale il maggior
numero di sacerdoti uccisi dai tedeschi,
in rapporto alla densit di popolazione.

17

Tre religiosi persero la vita in circostanze


violente perch accusati di
collaborazionismo coi partigiani: don
Pietro Patern, di origini siciliane, che
mor nel 1946 dopo 15 mesi di prigionia
nel campo di concentramento di Dachau,
don Pietro Tonelli, 32 anni, ucciso in un
rastrellamento nazista nel 44, e padre
Vicinio Zanelli, 23 anni, nativo di
Rivoschio e frate cappuccino del
convento di Lugo a cui tocc la stessa
sorte di don Tonelli. Si schierarono a
fianco della loro gente, vicino alla
comunit. La loro non fu una scelta
ideologica, ma morale: schierarsi a difesa
di chi quella guerra non la voleva e di chi
era innocente.
Alla luce dei tanti sentieri che
attraversano la zona, per impedire aggiunge Flamigni - che il nome di
Rivoschio cada nelloblio e che il parco
diventi preda del degrado e
dellabbandono abbiamo pensato alla
realizzazione di un sentiero della
memoria che da Ranchio passi per
Campofiore, sede del comando dell8
Brigata Garibaldi, e giunga fino a
Rivoschio. Il percorso gi esistente,

Tra le vittime
dei rastrellamenti
anche tre sacerdoti
mentre la novit sarebbe linstallazione di
sette pannelli di narrazione storica. I testi
sono gi pronti. Laltro intervento
riguarda linterno del Parco della
resistenza e della pace, alla cui
realizzazione avviata negli anni 70 - ha
sottolineato la Briganti - contribu
Lorenzo Cappelli che fu anche tra i
fondatori dellIsrec sostenendo anche
molti progetti. Si tratterebbe di creare
allinterno del parco un percorso di
carattere storico che riattualizzi quel
passato attorno ai temi della pace, della
lotta alle ingiustizie, alla mafia,
allillegalit. Tutto ci si potrebbe
realizzare sfruttando bandi regionali e
sulla montagna con sezioni dedicate alla
valorizzazione dei luoghi della memoria.

Tre giorni di festa per la Misericordia Valle del


Savio. Liniziativa, nel week end dal 17 al 19
giugno nellarea parrocchiale di Gualdo di
Roncofreddo, loccasione per presentare il
nuovo pulmino acquistato grazie allimpegno
dei volontari della confraternita, fondata nel
2009 dal suo attuale governatore Israel De Vito,
che si ispira a valori cristiani di solidariet e
carit e opera in molteplici servizi nellambito
socio-sanitario e di Protezione civile. Durante la
festa sar attivo lo stand gastronomico. Ai pi
piccoli sar dedicato uno spazio con animazioni
e dalle 21 verr dato il via agli spettacoli
musicali. Domenica mattina alle 11 si terr la
Messa con i volontari, cui seguir la
benedizione del pulmino alla presenza dei
rappresentanti di diverse Misericordie della
regione, e alle 13 il pranzo sociale.
Per chi desidera mettersi in gioco aiutando il
prossimo tra le fila di unassociazione
pluricentenaria, le Misericordie Valle del Savio,
Alfero e Sarsina invitano i giovani tra i 18 e i 28
anni interessati al servizio civile: a disposizione
ci sono 12 posti nellambito dei progetti
Mobilit per tutti e Misericordia 4 People,
entrambi rivolti a implementare i servizi rivolti
agli anziani e disabili. Il bando consultabile
sul sito www.misericordie.it (area servizio
civile). C tempo fino alle 14 del 30 giugno per
presentare le domande.
Per informazioni: 348 796776.
Fs

San Piero in Bagno

Una robbiana per Corzano


err presentata venerd 17 (alle 21, palazzo
Pesarini) la storia della robbiana di
Corzano, la tipica maiolica della scuola dei
fiorentini Della Robbia sparita a fine 800 dal
Santuario di Corzano e riapparsa qualche anno dopo
in Vaticano. Si tratta del progetto per il suo
rifacimento. La robbiana si trova negli appartamenti
pontifici, non visibile al pubblico. Lassociazione Il
Faro di Corzano ha conosciuto lex sovrintendente
ai Musei Vaticani, cos nata la possibilit di avere
la fotografia dellopera e di metterne in cantiere il
rifacimento, a cura dellIstituto statale dArte di
Porta Romana e Sesto Fiorentino.
Al.me

ZONA MULINI (Cesena): su un lotto di circa 380 mq casa indipendente da ristrutturare con ampio giardino privato. Limmobile composto al piano rialzato da soggiorno/pranzo, cucina, due camere da letto, bagno, ripostiglio e al piano seminterrato
da cantine e servizi. Possibilit di sopraelevare e di realizzare tre unit abitative con
progetto gi approvato. 320.000 / Rif. 1590
ADIACENZE OSSERVANZA E CENTRO CITT (Cesena): In piccola palazzina con spese
condominiali contenute appartamento ristrutturato completamente 4 anni fa con materiali moderni. Limmobile si trova al secondo e ultimo piano ed composto da luminoso soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale, camera singola, bagno,
balcone verandato, cantina e posto auto in corte condominiale. 169.000 / Rif. 1614
CASE FINALI (Cesena): in zona verde e tranquilla vicino a tutti i servizi in palazzina
di nuova costruzione appartamento al piano terra con ingresso indipendente composto da ampio soggiorno con angolo cottura, 2 camere da letto, 2 bagni, 1 balcone,
tavernetta, cantina, garage doppio e giardino di propriet. Ottime finiture, aspirazione centralizzata, riscaldamento a pavimento con caldaia autonoma, predisposizione aria condizionata e allarme. PRONTA CONSEGNA. 340.000 Rif. 1334-3
SAN MAURO IN VALLE (Cesena): a pochi passi dal centro, immerso nel verde allultimo piano appartamento di nuova costruzione ad alto risparmio energetico
composto da ampio soggiorno/pranzo, cucina abitabile, camera da letto matrimoniale, 2 bagni, 3 logge, ampio sottotetto diviso in 3 vani, piccolo ripostiglio,
cantina e garage. NESSUNA SPESA DI MEDIAZIONE IN QUANTO MANDATARI
A TITOLO ONEROSO. 425.000 / Rif. 0121-2
CENTRO STORICO (Cesena, via Cesare Battisti fronte via Chiaramonti): in elegante
palazzo appartamento al primo piano servito da ascensore composto da ingresso,
soggiorno, cucina abitabile, 2 camere matrimoniali, bagno con finestra e cantina.
Limmobile gode di eccezionale luminosit e si distingue per gli spazi comodi e
ben disposti. 240.000 / Rif. 1563

PONTE PIETRA (Cesena): in zona residenziale porzione di casa da ristrutturare con ingresso indipendente, cortile privato, garage e ripostigli esterni. Limmobile composto
al piano rialzato da soggiorno e cucina abitabile; al piano primo da 2 camere da letto,
bagno e balcone; al piano seminterrato da cantina. 150.000 / Rif. 1578
ZONA SAN VITTORE (Cesena): in palazzina di 9 unit appartamento in discrete condizioni all'ultimo piano composto da soggiorno, cucina, abitabile, veranda, 2 camere da
letto, 2 bagni, finestrati, balcone, cantina e garage. 150.000 / Rif. 1321
ZONA CENTRALE (vicinanze Giardini di Serravalle, Cesena): in condominio servito da ascensore al primo piano appartamento recentemente ristrutturato composto da ampio ingresso, cucina, soggiorno, 2 camere da letto matrimoniali,
bagno, balcone e cantina. 210.000 / Rif. 1542
ZONA VIGNE (Cesena): In fabbricato costruito all'inizio degli anni 80 vicino al centro e ai servizi appartamento al secondo piano con ascensore composto da soggiorno con cucina a vista, bagno, 2 camere da letto, 2 balconi, garage al piano
interrato. 167.000 / Rif. 2028

18

Gioved 16 giugno 2016

Solidariet

La cerimonia si svolta sabato 11 giugno nella sede della banca Credito cooperativo romagnolo

Cesena

ROSANNA BOSCHI (CON I FIORI IN MANO)


INSIEME A RAPPRESENTANTI DI ISTITUZIONI,
DELLA BANCA CCR, DI FIDAPA
E ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO

Avsi
Posti disponibili
a Cesena,
Milano e allestero

A Rosanna Boschi
il premio Fidapa 2016
per la sua attivit
di volontariato in Caritas,
Croce Rossa e Centro
di Aiuto alla vita.
Da anni, con generosit
e presenza, affianca
diverse mamme nel loro
percorso di genitorialit

Un impegno forte e dolce insieme


C

hi si occupa dei bambini, si occupa del nostro futuro. Cos la senatrice


Mara Valdinosi, in una partecipe sala Cacciaguerra del Credito
cooperativo romagnolo, ha rivolto la personale gratitudine nei confronti di
Rosanna Boschi, donna cesenate che la Fidapa di Cesena ha delineato come talento
destinataria del Premio che ogni anno viene assegnato dalla sezione cesenate della
Federazione italiana donne arti professioni e affari.
Istituto nel 2004, il Premio Fidapa assegnato ogni anno a una donna che si
distinta in modo corale e riconosciuto nel campo sociale, culturale ed economico del
comprensorio cesenate. Il premio in denaro (mille euro) messo a disposizione dalla
banca Credito cooperativo romagnolo
(gi Banca di Cesena e Bcc Gatteo). Negli alla vita, limpegno di Rosanna forte e
negli anni ne hanno beneficiato diverse
anni il Premio stato assegnato, tra le
associazioni cesenati - ha introdotto il
altre, allimprenditrice Caterina Lucchi,
dialogo-intervista la giornalista Raffaella
alla direttrice della Malatestiana Daniela
Candoli -. Ma qual stato lincontro che
Savoia, a Riccarda Casadei e alla
ha dato il via a questo seme di
volontaria in Nepal Barbara Monachesi.
solidariet?. Lavoravo allUpim di
Per il 2016, la sezione cesenate - che
Cesena - racconta la Boschi - quando si
conta una quarantina di socie e ha in
present una suora per lacquisto di un
Maria Grazia Bartolomei una presidenza
corredino per il bambino che di l a
dinamica - ha assegnato il premio a
qualche settimana sarebbe nato da una
Rosanna Boschi, da anni attiva nel
giovane mamma sola. Entrammo subito
sostegno alla genitorialit che lhanno
in confidenza e mi chiese se volevo
vista accompagnare, insieme al marito
tenere a battesimo il bimbo. Questo
Giorgio Casadei, diverse giovani
avvenne 33 anni fa. Quel bambino
mamme in difficolt. Su desiderio di
cresciuto nellamore familiare e sicuro di
Rosanna, il premio in denaro stato
due mamme: quella naturale e quello di
devoluto a favore delle attivit della
Rosanna e del marito che hanno aiutato
Caritas diocesana.
la giovane mamma a crescere il figlio. E a
Caritas, Croce Rossa, Centro di Aiuto

Il percorso delle donne nella


societ, nella politica e nel
sindacato
Venerd 27 maggio il Coordinamento
donne Fnp Cisl Romagna ha organizzato
una lezione presso lUniversit della
Terza et di Cesena dal titolo Il
percorso delle donne nella societ,
nella politica e nel sindacato.
Ospite della giornata stata Luisa
Maninchedda, funzionaria del
Coordinamento donne Cisl.
Leonilda Calabrese, responsabile del
Coordinamento donne della Romagna,
introducendo lincontro ha sottolineato
come i settantanni dal primo voto
femminile siano una data
importantissima, ma non bisogna
dimenticare quanto il percorso verso la
parit sia ancora incompleto e difficile.
C ancora tanto da fare per migliorare
la partecipazione delle donne alla
politica e anche nel sindacato.
Le donne votarono per la prima volta il
10 marzo del 1946. Nello stesso anno
parteciparono al referendum per la
Repubblica. Furono votate 21 donne
nellAssemblea Costituente, su 566
componenti uomini. Queste sono le
nostre madri costituenti, ricordate
anche da Anna Maria Furlan, segretaria
generale della Cisl, come pilastri della

questa prima esperienza, negli anni altre


ne sono seguite, in un crescendo di
coinvolgimento e forza rivolto ad aiutare
i bambini sostenendo prima di tutto il
lavoro delle mamme nel loro ruolo
educativo e genitoriale. Ho cercato di
sostenere il percorso delle mamme che,
in situazioni di fragilit, ho incontrato. I
bambini non mi sono stati affidati, ma
ho affiancato le mamme insieme ai loro
bambini. Poco o tanto non so ma
mio desiderio, ogni giorno, dare la
possibilit alle mamme di stare
tranquille. E in questo, ora lo posso dire,
abbiamo la fortuna di vivere in un
territorio che risponde in modo concreto
alle richieste di aiuto. Che sia la sarta, la
parrucchiera non ho mai ricevuto dei
no.
Ho avuto forza, amore e anche
pazienza. Per tanto altro mi posso
ritenere fortunata. Nel nostro impegno
quotidiano ogni sera chiudo il libro, e il
giorno dopo si ricomincia. Non abbiamo
avuto figli naturali, ma non abbiamo
avuto il tempo di pensare perch non
siano arrivati.
Sabrina Lucchi

NOTIZIARIO PENSIONATI
nostra societ. Con loro inizi il percorso di
conquista dei diritti politici, anche a livello
costituzionale.
Tante sono le conquiste ottenute, ma le
donne sono ancora parzialmente in ombra.
Laccesso delle donne al lavoro, alla
politica e al sindacato ancora limitato a
causa della mancanza di aiuti da parte del
welfare sociale, come laccesso agli asili
nido. In Italia le donne laureate sono
numericamente maggiori rispetto ad altri
Stati europei, ma in numero sempre
maggiore decidono di non avere gli no a
che non hanno raggiunto la propria
indipendenza economica, poich sono
consapevoli della mancanza di servizi
pubblici in loro aiuto.
Permangono anche disparit salariali tra
uomini e donne e non riconosciuto il
lavoro di cura che in famiglia svolgono
principalmente le donne verso gli e
anziani. ormai riconosciuto da autorevoli
studi economici come luguaglianza dei
diritti tra uomini e donne porterebbe a un
aumento del Pil, dovuto a una maggiore
produttivit del mondo femminile.
Anche a livello politico le quote rosa sono
state solo un correttivo
temporaneo alle politiche
discriminatorie esistenti, e
non devono diventare una
costante. necessario
infatti sostituirle con il
pieno riconoscimento
dellautorit e della
competenza femminile.
Il 25 giugno 2014 la
regione Emilia Romagna ha
approvato la Legge quadro
per la parit e contro le

Servizio civile

La Fondazione Avsi mette a disposizione 17


posti di servizio civile in Italia e allestero. I
candidati saranno destinati a quattro
progetti. Posizioni disponibili in Italia a
Cesena e Milano, allestero in Kenya,
Uganda, Libano e Myanmar.
Lavvio previsto a settembre con durata 12
mesi e ogni progetto include formazione
gratuita, compenso e assicurazione.
possibile presentare domanda di
partecipazione entro le 14 del 30 giugno
2016.
Nel mese di luglio saranno svolti i colloqui
di selezione e si prevede lavvio a settembre.
I progetti, pubblicati sul sito www.avsi.org,
hanno una durata di 12 mesi, formazione
gratuita, compenso di 433 euro mensili,
assicurazione e buono pasto in Italia. I
progetti allestero prevedono indennit
aggiuntiva, rimborso spese, vitto e alloggio,
due viaggio a/r e assicurazione.
Il progetto Solidariet e cooperazione per
la pace 2016 - Emilia Romagna prevede
limpiego di sei volontari presso la sede di
Cesena (area progetti, affari europei,
sostegno a distanza). Il progetto
Solidariet e cooperazione per la pace
2016 - Lombardia prevede limpiego di due
volontari presso la sede di Milano (area
progetti, raccolta fondi, e
sensibilizzazione).
Posizioni disponibili a supporto di attivit a
favore di bambini e giovani in formazione
(sostegno a distanza e area progetti) per
nove volontari allestero: Sviluppo umano
infanzia vulnerabile in Africa (due volontari
in Kenya e Uganda) e Sviluppo umano
infanzia vulnerabile in Asia (due volontari in
Libano e Myanmar).
Le domande di candidatura possono essere
presentate utilizzando esclusivamente gli
appositi moduli scaricabili dalla sezione
dedicata del sito www.avsi.org e secondo le
seguenti modalit: con posta certicata Pec
a progetti.avsi@pcert.postecert.it, a mezzo
raccomandata presso la sede di Cesena via
P.V. da Sarsina, 216, a mano presso le sedi di
Cesena e Milano.
Ulteriori info: serviziocivile@avsi.org.

a cura del Sindacato Pensionati FNP CISL


(tel. 0547 644611 - 0547 22803)
e per il Patronato INAS CISL
(tel. 0547 612332) via R. Serra, 12 - Cesena

A Selvapiana il corso AnteasComunicare per accogliere


Si tenuto a
Selvapiana,
presso
il
ristorante
Pirino, il
corso
di
formazione
Comunicare
per accogliere
tenuto
da
Andrea
Arnone,
coordinatore
di
Anteas
Emilia
Romagna, per i volontari di Anteas Cesena del
Distretto Vallesavio.
La comunicazione importantissima per i
volontari, impegnati negli sportelli sociali e
nella consegna pasti a domicilio. Spesso le
persone anziane, a causa della solitudine, si
recano negli sportelli sociali e di comunit
discriminazioni di genere: 45 articoli condivisi da
uomini e donne che toccano vari ambiti della vita
professionale, socio-culturale e privata dei cittadini e
delle cittadine. Questo importante percorso stato
condiviso da uomini e donne e da subito sostenuto
dalla Cisl e potr diventare un esempio per una legge
nazionale sul tema.
I recenti eventi di violenza contro le donne, anche da
parte di ragazzi giovani, stanno facendo crescere la
questione maschile, sintomo di come gli uomini non
siano ancora del tutto riusciti a capire il nuovo ruolo
della donna, non accettando le libert che negli anni

Anteas non solo per misurare pressione o


glicemia, ma soprattutto per parlare e trovare
ascolto ai loro problemi.
Anteas Cesena ringrazia per la partecipazione
anche Marilena Paci di Asp Cesena Vallesavio
e lAssessore ai servizi sociali del Comune di
Bagno di Romagna Enrica Lazzari.

ha acquisito.
Luisa Maninchedda ha ricordato il ruolo dei pensionati e
soprattutto delle donne pensionate, che sono un pilastro della
nostra societ. Molte donne pensionate ora ricevono come
aiuto solo la reversibilit del marito e vivono in stato di
povert. La Cisl spera che il Governo mantenga limpegno di
non ridurre anche questo importante aiuto alle donne.
Soprattutto oggi diventato importante rendere visibili i ponti
invisibili, cio il grande apporto che le donne, in silenzio e
spesso senza riconoscimenti o aiuti, danno alla nostra societ.
Nella crisi della societ di oggi il rinnovamento deve essere al
femminile.

Cultura&Spettacoli

Plautus Festival
Si accendono le luci
La 56esima edizione della rassegna teatrale sarsinate prende il
via sabato 9 luglio. In memoria del 2200 anniversario della morte
di Plauto e in omaggio a Giorgio Albertazzi

redici spettacoli, tre location, un mese e mezzo di rappresentazioni per la


56esima edizione del Plautus Festival che questanno intende celebrare il
2200esimo anniversario della morte di Plauto.
Non tutto. Ledizione 2016 sar un omaggio allattore Giorgio Albertazzi, morto il
28 maggio scorso allet di 92 anni, che da queste parti era di casa. Si era esibito qui
anche lo scorso anno e avrebbe dovuto inaugurare la rassegna 2016. Di lui
ricordiamo le ultime parole legate a Sarsina, immortalate in uno splendido video
promozionale (a cura di Naptha studio di Forl) al quale aveva partecipato proprio
per lanciare la prossima edizione del Plautus: Sarsina un fiore nel bosco della
cultura italiana - dice nel video -. Molti teatri in Italia sorgono in luoghi
apparentemente appartati, ma diventano centrali perch l si raduna gente. Il
teatro liniziazione alla vita, allimmortalit.
Il Comune di Sarsina investe il 5 per cento del bilancio comunale nella cultura -

Cercare (e trovare)
lanima
nel giornale
La firma segreta. Poesie in dialogo con Marina
Corradi una felice sperimentazione del medicopoeta cesenate Franco Casadei. Il libro sar presentato
marted 21 giugno alle 21 a Palazzo Ghini di Cesena,
appuntamento di Poeti a San Giovanni

n una famosa intervista Giorgio


Caproni (1912-1990) dichiar che
Appuntamento alle 21di
la gente intende per poeta un
marted 21 giugno, a Cesena.
uomo con la testa fra le nuvole. Niente
Con Franco Casadei, sar
di pi falso. Il poeta un uomo vero,
ospite a Cesena linviata del
luomo pi concreto che esista sulla
quotidiano Avvenire Marina
terra (da Il mondo ha bisogno dei
Corradi, per la presentazione
poeti). S, il poeta non vive in una
del nuovo volume del medicodimensione eterea, anzi
poeta La firma segreta le cui
sommamente realista in quanto
poesie sono ispirate da articoli
osserva responsabilmente e
della giornalista.
faticosamente, meditandola a lungo, la
realt; e le presta - lavorandola e
incidendola come a bulino - le parole
pi adatte per descriverla, attraversarla, assumerla, riviverla e riproporla.
Egli opera dunque, come pungolato da anelito esistenziale, per una sorta di
missione: quella di venire in soccorso dellumano offrendogli interpretazioni
nuove e possibilit inattese, percorsi di significazione semplificati e in
qualche modo garantiti in quanto concretamente sperimentati in prima
persona.
Pu un articolo di giornale ispirare liriche? Pu la prosa trasfigurarsi in
poesia, perdendo forma per guadagnare essenza? Vi si cimentato, con
intelligente ardimento, Franco Casadei, poeta cesenate ormai pi che
laureato visto che giunge alla sua quarta raccolta (per non dire dei tanti
premi), con una cadenza temporale periodica che par testimoniare un
esercizio di riflessione e scrittura meditato, curato e continuo (I giorni ruvidi
vetri, 2003; Se non si muore, 2008; Il bianco delle vele, 2012; La firma segreta,
2016). E qual la fonte sorgiva di questa nuova uscita? Gli editoriali e le
rubriche di Marina Corradi, giornalista (donna, moglie, madre) sensibile e
attenta, scrittrice di molto talento e senso (leggere i testi di quella che io
chiamo la signora di Avvenire apre la mente e scalda il cuore). Siamo
dunque di fronte a una novit assoluta, a una sfida: lautore ne
consapevole, a tal punto da trasformarla in proposta destinata, per la

Poeti a San Giovanni

spiega lassessore alla Cultura Gianluca


Suzzi -. Non poco se si considera che
quello statale si attesta attorno all1,1 per
cento. Un budget complessivo di circa
280mila euro per il Plautus Festival sul quale
convergono gli sforzi di numerosi soggetti
pubblici e privati: il Ministero dei beni e
attivit culturali, la regione EmiliaRomagna, la Fondazione Crc, Orogel,
banche, imprese del territorio. Da
sottolineare come allArena plautina si
affiancheranno, per le rappresentazioni, altri
due luoghi simbolo della citt: il Museo
archeologico nazionale e piazzale Santarelli
che si affaccia sullimponente mausoleo di
Rufus.
Questo il calendario completo della
rassegna 2016 (direttore artistico Cristiano
Roccamo). Si inizia sabato 9 luglio in
piazzale Santarelli. In scena Le Orazioni
con Jacopo Costantini, in occasione della XV
Festa romana (ingresso gratuito). Domenica
10 luglio sar la volta de Luomo che amava
le donne di Corrado Tedeschi e con Corrado
Tedeschi. Sabato 16 luglio, al Museo
archeologico nazionale, andr in scena Il
complesso di Antigone di Johannes

propriet transitiva che investe auctor e


lector, a tutti coloro che in questo dialogo
speciale coglieranno comune sensibilit e
corrispondenza di sguardo sulla realt.
Sfida vinta? Il giudizio spetta naturalmente
ai lettori: intanto la deuteragonista sigla
una sorta di garanzia e scrive di poter dire
solo che lanima delle mie cronache non
stata tradita, e ne ritrovo la traccia in quei
versi; ci equivale ad approvare
lesperimento e a certificare la qualit delle
risultanze.
Che cosa sta al centro del nuovo libro
dellamico Franco? La circostanza e
lavvenimento, i fatti della vita, tutto
quanto riempie appunto il quotidiano (la
giornata di tanti e ciascuno cos come il
giornale). Nella postfazione la Corradi
racconta del montaliano male di vivere
da lei assunto quale manifesto
nelladolescenza di ginnasiale: ne ha
incontrato tanto nella lunga sequenza
delle sue cronache, ma lha raccontato fino
a trasfigurarlo e redimerlo per trasformarlo
in una lezione di bene. Anche il poeta
lha prima letta e seguta sulle strade della
professione e dellesistenza, poi meditata e
ruminata a coglierne i significati reconditi
e gli ammaestramenti connessi e sottesi;
perch non facile vedere la realt e
scrutarne le substantia: come sa luomo e,
ancor di pi, come sa chi compone poesia.
Dietro a tante cronache dolorose, / in realt, pi che una cattiveria / c una nostra
assenza, / lo sguardo indifferente e distratto / di chi sta accanto, ma non vede (Dentro una spesso diffusa solitudine); Quale
tristezza trovarsi dentro questo vortice / e
non avere un luogo dove andare (Milano,
quando il cielo schiara); un uomo una
donna ben vestiti / hanno esaurito le parole / in una notte in cui nulla accaduto
(Nighthawks); Attorno al Duomo a questora infagottati / nei loro stracci, i senzatetto montano di turno. / Nelle vetrine illuminate i manichini / indossano abiti firmati / e guardano nel nulla con i loro volti
ciechi. / E a capo chino, anchio / lascio il
centro di Milano (I clochards montano di
guardia); nel fondo dellAfrica muoiono a
schiere / i figli delle guerre e della fame. /
Tutto compiuto, / anche il dolore manca
(Il Lacor Hospital di Gulu); Bambini con
chiss quali parole / strappati alle famiglie
e poi convinti / o minacciati e costretti e
spinti / al patibolo loro e allaltrui morte
(Bambini di guerra).
Mentre scorro componimenti belli e
austeri che parlano di vita, leggo su
Avvenire che Francesco invoca il sano
realismo, un uscire in su, per liberarci
di un idealismo che non cattolico,
esortandoci a fare quello che potete.
necessario un nuovo inizio, occorre
ripristinare lumano. Ecco, Casadei firma
responsabilmente pagine di buon
esercizio del poetare, che in definitiva
consegnano frammenti forieri di vita
buona.
Marino Mengozzi
_______________
Franco Casadei, La firma segreta. Poesie
in dialogo con Marina Corradi, Castel
Bolognese, Itaca, 2016, pp. 79.

Gioved 16 giugno 2016

19

Bramante con Francesca Accardi e Sarah


Nicolucci (ingresso a invito). Domenica 17
luglio, Il berretto a sonagli di Luigi
Pirandello con Sebastiano Lo Monaco.
Domenica 24 luglio, il primo appuntamento
con Plauto e col suo Miles Gloriosus, con
Ettore Bassi e Corrado Tedeschi. Sabato 30
luglio, Re Lear di William Shakespeare con
Giuseppe Pambieri. Domenica 31 luglio,
Edipus, di Giovanni Testori, con Eugenio
Allegri (al Museo archeologico, ingresso a
invito). Marted 2 agosto, Siccome laltro
impegnato, di e con Renato Pozzetto.
Gioved 4 agosto, Le suppliche di eschilo in
prova, di Eschilo con Moni Ovadia e Mario
Incudine. Domenica 7 gosto, Serial killer
per signora, di Douglas J. Cohen con
Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia.
Gioved 11 agosto, Lavaro di Moliere con
Alessandro Benvenuti. Mercoled 17 agosto,
Agamennone di Fabrizio Sinisi da Eschilo,
con Paolo Graziosi e Daniela Poggi. Sar
Plauto a decretare la chiusura del festival,
domenica 21 agosto, con Mostellaria
(prima nazionale) con gli attori del
Laboratorio teatrale.
Michela Mosconi

Cinema
di Filippo Cappelli
Multisala Aladdin (Cesena)
Uci Romagna (Savignano sul Rub)

THE NICE GUYS - di Shane Black


Ormai una specie di marchio di fabbrica.
Leggi Shane Black e capisci che film sar.
In fondo titoli come Arma letale o Lultimo boyscout hanno fatto scuola, e Black
ha praticamente inventato la buddy cop
comedy come la pensiamo oggi, quel sottogenere del poliziesco in cui una coppia
di sbirri deve risolvere un caso intricatissimo, ma gli indizi che portano avanti la
storia sono la scusa per scene dazione e
gag in cui si sfruttano le loro differenze caratteriali. The Nice Guys ricalca lo
schema, e lo fa molto bene.
La trama: sono gli anni Settanta. Holland
March e Jackson Healy sono un detective
privato (Ryan Gosling) e un picchiatore di
professione (Russell Crowe). I due, dopo
un inizio difficile come sempre, si ritrovano per le mani il caso di una ragazza
scomparsa, Amelia, che potrebbe avere a
che fare con la morte di una nota attrice di
film a luci rosse avvenuta qualche giorno
prima. I due finiscono quindi per darsi
(malvolentieri) una mano...
Un film del genere per funzionare ha bisogno di assortire la coppia giusta. E qui
Black, ancora una volta, non sbaglia. Russell Crowe perfetto come combattente
imbolsito, gentile ma dalle maniere spicce;
Ryan Gosling cammina in punta di piedi,
un damerino dallo stomaco delicato, ma
bilancia Crowe. Senza dimenticare la figlia
di Gosling, Angourie Rice, ragazzina delle
medie che si dimostra pi sveglia di entrambi i detective e pi volte li toglie dai
guai. Il duo quindi diventa un trio, escamotage per permettere di alleggerire la commedia e guadagnarsi lo status per tutti
(anche se certe scene restano un po forti).
Il film stato accolto piuttosto dubbiosamente, e invece la lunga serie di gag slapstick, fra il surreale e il demenziale,
reggono in modo formidabile. Fa della sincerit il suo punto di forza. Spande sul
pubblico ci che promette, unonesta
commedia svagata e stravaccata, senza
troppi patemi filosofici e qualche punta di
nostalgia dantan. Il tutto condito da una
salsa che Black tira fuori direttamente dal
frigorifero della sua generazione: latmosfera un piacevole ritratto degli anni 70,
della Los Angeles che il cinema di allora
gi ci raccontava, con le macchine grosse
come transatlantici, laction movie e la criminalit perfino respirabile. La colonna
sonora poi un perfetto pass per aprire lo
spazio/tempo e la playlist scelta davvero
stupenda: va dal gospel al r&b, passando
per la pop e la prima disco music. Pu bastare? Forse no. Sento gi le critiche: il
solito canovaccio alla Shane Black, che
ormai da anni fa sempre lo stesso film. E
magari sar anche vero per, finch gli
viene cos bene, perch sospendere? Fino
a che la domanda rimane in sospeso, auguri Black!

20

Cesena&Comprensorio

Gioved 16 giugno 2016

Cesenatico
Tende al mare

Le stampe tradizionali romagnole,


grazie alla Bottega darte Pascucci
di Gambettola, saranno
protagoniste delledizione 2016
della mostra Tende al mare no al
4 settembre, sulla spiaggia
antistante piazza Andrea Costa.
Linaugurazione avverr gioved 23
giugno alle 18.

Gatteo

Cesenatico
Onde sonore

Cesena

Rievocazione storica

Oltre 500 giovani musicisti provenienti da 20


Istituti emiliano-romagnoli, accompagnati dai
loro maestri e familiari, si incontreranno per
suonare nelle piazze e nei luoghi culturali della
citt sabato 18 giugno a partire dalle 20,45.
Domenica 19 alle 6 sulla spiaggia antistante
lEurocamp in via Colombo terranno il Concerto
allalba le bande giovanili John Lennon e
Voghenza Yong.

La compagnia San Michele ha


programmato la manifestazione Castrum
Gatthei (accampamento o forticazione di
Gatteo) nel centro storico per rievocare i
tempi della Signoria dei Malatesta. Sabato
18 giugno a partire dalle 17 apertura degli
accampamenti e del mercato medievale. Poi esibizioni di
sbandieratori, musici e danzatrici; cortei di cavalieri, tornei di
scherma e tiro con larco; banchetto e assedio nale al Castello.

Torna la rassegnaMontiano in musicadal 18 al 27 giugno

Bande
nazionali
in piazza
R

itorna Montiano in musica, lappuntamento con la


rassegna bandistica nazionale, organizzata dallassociazione Corpo bandistico dei Tre
Monti che questanno festeggia i
ventanni di attivit.
La dodicesima edizione della kermesse, patrocinata dal Comune
di Montiano, dallUnione dei Comuni della Valle del Savio e dalla Provincia
di Forl-Cesena, si svolger il 18, 19, 25, 26
e il 27 giugno con appuntamenti alle 21,15
in piazza Maggiore e presso il parco delle

Rimembranze.
Ad aprire la rassegna saranno, sabato 18
giugno, due formazioni musicali: la Glenn
Miller band di Bedonia (Parma) e la filar-

Cesenatico
Corso
Mostra-mercato
Nordic walking
filatelia e numismatica Sabato 18 giugno dalle 17 alle
orna lannuale mostra-mercato di
latelia, numismatica, cartoline,
telecarte e piccolo collezionismo
organizzata dal Circolo culturale
latelico numismatico Ennio
Giunchi di Cesena. Levento si
svolger nel Centro San Giacomo via
Giordano Bruno 3 a Cesenatico nelle
giornate di venerd 17 giugno dalle 15
alle 20 e sabato 18 giugno dalle 9 alle
18. Si tratta di una tradizionale
occasione estiva per collezionisti e
appassionati di francobolli e di
monete che avranno loccasione di
vedere e comprare cartoline depoca,
documenti storici e postali, medaglie
e cartamoneta, tessere telefoniche,
santini, piccolo collezionismo in
genere e tanti altri oggetti rari e
curiosi.
Per loccasione il circolo ha stampato
una cartolina dedicata al monumento
Famiglia del marinaio.

19,30 a Cesena nei campi sportivi


della Virtus in via Falconara a
Ponte Abbadesse, si terr la prima
parte del corso base di nordic
walking. La seconda si terr
domenica 19 dalle 8,30 alle 11
presso il parco Ippodromo, a
Cesena, in via Fausto Coppi.
Attraverso le cinque fasi del
nordic walking si imparer la
tecnica per utilizzare
correttamente i bastoncini per il
recupero della camminata
naturale, lo sviluppo coordinativo
e la tecnica alternata, gli
elementi posturali, la
respirazione, tecniche avanzate.
necessaria la prenotazione
allistruttrice Francesca Tarantini:
francytara75bis@gmail.com, 328
8680175. Si prendono in
considerazione anche richieste di
corsi privati.

monica di Crosara Marostica (Vicenza).


Domenica 19 giugno si esibiranno la banda Citt di Russi (Ravenna) e il corpo
bandistico Cesare Roveroni di Santa Sofia.
Sabato 25 giugno sar la volta della banda
Medaglia doro Paolo Peli di Brescia e del
complesso bandistico Arcobaleno di
Trieste.
Domenica 26 giugno la rassegna inizier
alle 19 con La carne musica per il palato. I macellai associati a Federcarni Confcommercio di Cesena offriranno la possibilit di degustare carni, salumi e formaggi. Il ricavato delliniziativa sar devoluto
in beneficenza.
In serata si esibiranno la banda di San
Mauro Pascoli e il corpo bandistico Giuseppe Verdi di Carpinello (Forl).
La rassegna si chiuder luned 27 giugno
con levento Buon compleanno 3Monti
Band, concerto del corpo bandistico di
Montiano diretto dal maestro Alessandro
Fattori, nel ventennale della fondazione.
Al termine della serata, il taglio della torta
di compleanno.
Mv

Concerto al Castello malatestiano


In occasione della XXII edizione della Festa europea della musica, marted 21
giugno alle 21, Filomena de Pasquale al auto e Giorgio Albiani alla chitarra
daranno vita al concerto Suoni migranti. Un viaggio musicale dal Sud
America al Caucaso tra suoni antichi e contemporanei. Il Museo darte moderna
e contemporanea-Fondazione Tito Balestra-rester aperta no alle 23.

Sarsina

Mostra di Vincenzo Vanin


Si potr visitare no al 27 giugno nella sala di via IV Novembre la mostra di
mosaico e pittura Metamorfosi del veneto Vincenzo Vanin, curata da Lia
Briganti. Ha il patrocinio del Comune, della Pro loco e Bcc di Sarsina. Orari di
apertura: tutti i giorni dalle 9 alle 13; venerd, sabato e domenica anche dalle
15 alle 17. Lingresso libero.

Montecoronaro
Festa di san Giovanni

A cura della Pro loco di Montecoronaro, domenica 19 giugno nella parrocchia


di Santa Maria in Trivio, sar festeggiato san Giovanni. Alle 12 pranzo
comunitario; alle 16,30 nelloratorio dedicato al Santo, il vescovo Douglas
Regattieri celebrer la Messa. Dalle 17,30 giochi per i bambini e a seguire la
merenda alla sporta.

Bando
Servizio civile
per
docente
non vedente

San Zenone di Cesena

O SALUTARIS
HOSTIA
Arredi per il culto eucaristico
Nella chiesa di San Zenone in via
Uberti a Cesena (vicino a Palazzo
Ghini) rimarr aperta fino al 26
giugno la mostra di arredi per il
culto eucaristico.
Orario 9-12; 16-19.

Gianni Della Vittoria, direttore della corale


Santa Cecilia del Duomo, chiuder la
rassegna organistica malatestiana venerd 24
giugno alle 21 in Cattedrale . Della Vittoria da
diversi anni tiene il concerto nel giorno della
festa di san Giovanni, patrono della citt.
Eseguir musiche della tradizione italiana.

Un libro in fiera
Nellaula magna della Biblioteca
Malatestiana, gioved 23 giugno alle 17, Elide
Giordani presenter il libro del giornalista
nostro collaboratore Paolo Turroni La era di
San Giovanni a Cesena. Storia, tradizioni,
enogastronomia (Il Ponte Vecchio).
Interverranno lautore e lassessore Christian
Castorri. Il volume tratteggia la storia della
era cittadina con informazioni sul Santo,
notizie storiche ed enogastronomiche.

Incontro al Museo
Terzo incontro organizzato dal gruppo
Archeologico cesenate per sabato 18 giugno
alle 16,30 in via Montalti 4. Avr come tema
Arte della guerra nellantica Roma.
Partendo dal cingulum (cintura) di un
legionario, custodito allinterno del Museo
archeologico, si ricostruiranno quel mondo
fatto di armi e battaglie e gli aspetti
quotidiani della vita di un soldato. Relatrice
Francesca Fagioli.

Camminata letteraria
Unaltra tappa delle iniziative promosse per
celebrare i 170 anni del teatro Bonci. Venerd
17 giugno alle 21 camminata dal Bonci al
teatro Comandini. Ettore Nicoletti legger
William Shakespeare.

I concerti
del Conservatorio

Longiano

Mostra

Concerto dorgano

Accompagnamento e
assistenza scolastica di
docente non vedente
residente a Cesena (per
poter svolgere il ruolo di
docente).
Scadenza per presentare
domanda: 31 luglio.
Requisiti richiesti: et
massima 28 anni; non
aver effettuato altro
servizio civile.
Per informazioni e
contatti: tel. 0543
402247 (Sezione Unione
Ciechi Forl); docente
richiedente: 349
4660907.

Nella corte del conservatorio Bruno


Maderna, venerd 17 giugno alle 21 e sabato
18 al teatro comunale di Cesenatico, suoner
lorchestra dei Fiati, diretta da Stefano Gatta.
Marted 21 giugno alle 21,15 nel chiostro di
San Francesco, lorchestra Av Romagna degli
Istituti musicali di Cesena, Ravenna e Rimini,
eseguir la favola musicale Pierino e il lupo
di Prokoev e la Sinfonia n. 9 in mi minore op.
95 di Dvork. Direttori Simone Marzocchi e
Paolo Manetti.

Mostra allex Pescheria


Rimarr allestita no al 3 luglio la mostra
Equilibrismi di luce con fotograe e dipinti
dellartista cesenate Alda Gazzoni. Si potr
visitare tutti i giorni dalle 17 alle 19, 30;
mercoled e sabato dalle 10 alle 12. Aperta
venerd 24, sabato 25 e domenica 26 giugno
dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 23.

70esimo della Repubblica


Proseguono le iniziative per il 70esimo della
Repubblica italiana. Nel chiostro di San
Francesco, venerd 17 giugno alle 21,15, sar
presentato il libro di Guido Crainz
dellUniversit di Teramo Storia della
Repubblica. LItalia dalla Liberazione a oggi.
Luned 20 giugno alle 21,15 in visione il lm
di Dino Risi Una vita difficile.

Artisti stranieri in mostra


La mostra Memorie necessarie. Sguardi su
graca, disegni e oli anni 60 e 70, curata
dallassociazione Quiopenso, sar inaugurata
sabato 18 giugno alle 19 con un concerto
presso il Conservatorio. Le opere di artisti di
Ungheria, Repubblica Ceca, Austria, Polonia,
Croazia e Slovenia saranno esposte nello
studio di Leonardo Lucchi in piazza del
Popolo no al 16 luglio.

Concerto a San Bartolo


La stagione organistica del Conservatorio
prosegue nella chiesa di San Bartolo.
Mercoled 22 giugno alle 21 Lorenzo
Bellagamba, Sophie Magnanini, Daniele
Paolillo, Ryo Terukina e Gian Marco Verdone
eseguiranno musiche di Frescobaldi,
Pasquini, Stanley, Martini, Couperin,
Pachelbel, Frank e Bach. Lingresso libero.

PAGINA A CURA DI TERZO SPADA

Sport

Competizione nel vivo

Gioved 16 giugno 2016

Romagna Centro
Cambio in panchina
Simone Muccioli
il nuovo mister

FOTO
ALESSANDRA MANDUCHI

Trofeo Benedetto
Positivo il bilancio
della fase a gironi

l Trofeo Benedetto entra nel vivo delle gare. Si stanno ancora disputando le fasi a
gironi delle varie competizioni. Giunti
quasi a met della manifestazione sportiva
che vede scontrarsi tra loro le parrocchie
della diocesi, il bilancio positivo. Il Trofeo
ha assunto dimensioni molto grandi - spiega Andrea Zondini, uno degli organizzatori Siamo molto soddisfatti delle presenze e del
coinvolgimento dei ragazzi che, anche a partite concluse, si intrattengono per cenare insieme e chiacchierare. Grande seguito stanno avendo le gare del calcio a 5 maschile e,
inaspettatamente, femminile con tanto tifo

da parte degli amici


della parrocchia. I
ragazzi hanno risposto bene anche
alla disciplina introdotta questanno, quella del
biliardino che sta riscontrando successo. Anche
il torneo di bocce molto partecipato. LAll Star
Benedetto, che si tenuto lo scorso 2 giugno nei
campi del Romagna Centro, stato uno dei momenti pi belli. Si respirato davvero un bel
clima tra i pi di quaranta atleti che si sono incontrati nella disciplina del calcio a 5. Sei le
squadre che si sono affrontate. Tutte squadre
miste formate da giocatori provenienti da par-

Scarpinata solidale| Per i bambini

rocchie diverse. Le gare si sono disputate senza arbitro. Le discipline che vedono impegnati pi di
700 ragazzi della Diocesi sono: calcio a 7, calcio a
5 maschile e femminile, pallavolo mista, tiro con
larco, bocce, biliardino. Per rimanere aggiornati
sul calendario, i risultati e le gare si pu consultare lapp dedicata o la pagina Facebook del Trofeo
benedetto. Ampie gallerie di foto anche sul sito del
Corriere Cesenate, www.corrierecesenate.com.
Mm

Sport e solidariet
per ricordare Filippo

21

LAsd Romagna Centro ha un


nuovo mister. La guida tecnica
della prima squadra per la
stagione sportiva 2016/2017
stata affidata a Simone
Muccioli. Longianese, 38 anni,
al debutto in serie D.
Il nuovo tecnico nella stagione
scorsa ha portato il
Massalombarda a disputare i
play-off di Eccellenza dopo
esser giunto secondo nel girone
B dellEmilia Romagna. Nella
sua carriera di allenatore
Muccioli ha allenato Cattolica,
Meldola, Sampierana, Borghi.
Succede a Roberto Rossi che nel
campionato passato ha
raggiunto la salvezza con due
giornate di anticipo.

IL VILLAMARINA HA VINTO
IL TORNEO FILIPPO MATASSONI

FOTO GIANMARIA ZANOTTI

Si tenuta sabato scorso, 11 giugno, la tradizionale Scarpinata solidale,


manifestazione podistica inserita nella Notturna di San Giovanni. Si
trattato della sesta edizione. Questanno il ricavato stato assegnato al
fondo costituito dallamministrazione comunale per sostenere lattivit
sportiva dei minori in stato di povert. La corsa, promossa dal comune
di Cesena, Il Resto del Carlino, il Corriere di Romagna, La Voce di Romagna, il Corriere Cesenate, Teleromagna, Videoregione, ha visto la partecipazione di sindaco, assessori, consiglieri comunali e giornalisti.

niziativa a Longiano per ricordare Filippo


Matassoni, il bambino morto a 9 anni per una
meningite fulminante il 14 giugno 2012.
Si svolta sabato scorso negli impianti sportivi di via
Decio Raggi, sede della Polisportiva Longianese, la
serata finale della quarta edizione del torneo Filippo
Matassoni. Vi hanno partecipato 12 squadre della
classe di calcio 2005 e 8 squadre della classe 2006.
La vittoria andata al Villamarina, guidato da mister
FOTO
ZANOTTI
William Barducci,
cheGIANMARIA
ha battuto
in finale per 2 a 0 i
Granata di Bagnarola. I padroni di casa della
Longianese, la squadra in cui giocava il piccolo
Matassoni, hanno prevalso nella categoria Pulcini
2006.
Liniziativa stata organizzata dalla Polisportiva
Longianese, con la collaborazione della Pro loco e il
patrocinio del Comune di Longiano.
Durante la serata si svolta anche unamichevole fra gli
Esordienti 2004 della Longianese e la rappresentativa
femminile del Cesena calcio. Premiati con coppe e
medaglie, alla presenza della famiglia Matassoni e
dellassessore allo sport Massimo Ciappini, tutti gli oltre
cento partecipanti. Il vincitore - ha detto Daniele

Longiano
Brandolini, presidente della Polisportiva
Longianese - simbolico. Lo scopo del
torneo non arrivare primi ma ricordare
Filippo.
Il ricavato del Memorial andr alla
scuola Tito Balestra di Longiano per
acquistare libri e altro materiale
didattico.
Matteo Venturi

22

Sport csi

Gioved 16 giugno 2016

Pagina a cura del Centro Sportivo Italiano


Comitato di Cesena

Memorial Nazario Bettini. Si svolta venerd 10 giugno la serata conclusiva dei corsi di pattinaggio a rotelle organizzati dal Centro sportivo di Cesena

Lo spettacolo di Pattini sotto le stelle


N

ellunica serata
della settimana
senza pioggia, si
svolta la manifestazione
dedicata al pattinaggio
artistico a rotelle. Si
trattato del momento
conclusivo dei corsi
organizzata dal Centro
sportivo italiano di
Cesena.
Pattini Sotto le Stelle
2016, 13 Memorial
Nazario Bettini, il titolo
della serata che si svolta
nel cortile dellistituto
Lugaresi, a Cesena,
venerd 10 giugno. Si sono esibiti sui pattini gli atleti del Csi di Cesena,
avviamento e agonistico, dellEndas Cervia, della Libertas pattinaggio di Forl,
della Jolly pattinaggio di Pescara e della Sport life di Rimini. Ospiti della serata le
allieve della Rhythmicadeline, la societ di ginnastica ritmica del Csi che ha

conquistato diversi titoli nazionali Csi nelle


ultime finali disputate a Lignano
Sabbiadoro.
Presenti i vertici della Cassa di Risparmio
di Cesena, la famiglia Bettini, il
responsabile della Federazione italiana
Hockey e pattinaggio (Fihp) regionale e il
direttore dellIstituto Lugaresi accolti dal
vice presidente del Csi Alessandro Santini e
dal responsabile Commissione pattini Csi
Giuseppe Degli Angeli.
Dopo lingresso di tutti gli allievi in pista
per il saluto iniziale, stato un susseguirsi
di esibizioni dei gruppi delle varie scuole
che hanno pattinato realizzando
coreografie studiate per loccasione
accompagnate da musiche adeguate.
Campioni regionali, nazionali e
internazionali sono scesi in pista in singolo
o coppia. Hanno incantato il pubblico le
esibizioni di Angelo De Benedictis e Greta

Maestri, atleti dello Sport Life di Rimini


terzi classificati agli europei seniores, Alice
Zocca atleta di punta dellEndas Cervia in
procinto di partire per i nazionali italiani
Endas, Chiara Lenaz della Jolly pattinaggio
Pescara (nonch campionessa regionale
Abruzzo con varie partecipazioni a
campionati internazionali e
vicecampionessa ai nazionali Libertas), i
fratelli Ocsana e Antony Russi della Jolly
Pescara, campioni regionali e medaglia
doro al trofeo internazionale Filippini
nella categoria giovanissimi ed esordienti.
Lo spettacolo stato impreziosito dalla
esibizione di ginnastica ritmica delle
allieve della societ Rhythmicadeline,
fresche del titolo di campionesse nazionali
Csi di ginnastica ritmica.
A conclusione della serata la consegna dei
diplomi alle allieve al debutto e di targhe
ricordo ai campioni affermati.

Un centinaio i partecipanti al momento conclusivo dellattivit per il campionato 2015-2016

BEACH TENNIS
La battuta finale
una grande festa
i conclusa con una grande festa, svoltasi venerd
27 maggio presso il ristorante Le Felloniche di
Longiano, lattivit del Beach Tennis del Csi di
Cesena. Un centinaio i convenuti per festeggiare la
chiusura dellattivit e per ritirare i sostanziosi premi
messi a disposizione dalla commissione Beach Tennis,
che per la prima volta ha sostituito le classiche coppe di
metallo con cesti contenenti prosciutti, salami,
formaggi e altri generi alimentari.
Proclamato vincitore del titolo di campione provinciale
2016 per la categoria maschile il bar Santi 1976 della

NEW TEAM CESENA CAMPIONESSE PROVINCIALI

Vincitore del titolo di


campione provinciale
2016 per la
categoria maschile il
bar Santi 1976 della
Panighina
(Bertinoro). La New
Team di Cesena
campionessa
provinciale
femminile.Vince il
campionato misto il
Gp Vigne Nolorico Blu Team

BAR SANTI CAMPIONE PROVINCIALE MASCHILE

Usd San Marco, lArs et Robur


L

Cesena e lUcf Francesco


Baracca di Lugo hanno promosso,

Gran Fondo
di ciclismo
Memorial
Corzani

in uno spirito di grande


collaborazione, vicinanza di intenti
e condivisione dei valori autentici
dello sport, un trittico di gare
ciclistiche, denominato In bici per
unire.
Domenica 8 maggio si disputato a
Lugo il Giro della Romagna,
mentre domenica 19 giugno si

G.P. VIGNE NOLORICO


DI CESENA

Panighina (Bertinoro), 2 classificato il Gp Vigne


Nolorico di Cesena, e 3 il Colorado di Mercato
Saraceno.
Nella categoria femminile il titolo di campionesse
provinciali andato alla squadra della New Team di
Cesena, che ha preceduto nellordine le atlete della
squadra Team Bota di Cesenatico e le giocatrici della
Crb Accademy di Cesena. Vince il campionato misto la
formazione composta dai componenti le squadre Gp
Vigne Nolorico - Blu Team, al secondo posto la
compagine composta da I Sempre Belli - Hope e, per un
onorevole terzo posto, lUs I F.lli Amaducci - Team
Delfino.
I festeggiamenti si sono prolungati dopo la cena sulla
pista da ballo adiacente al ristorante, con
performance che nulla hanno a che vedere con il
Beach Tennis, ma che sicuramente hanno divertito tutti
i partecipanti.

svolger a Cesena la 15 Gran


Fondo Memorial Corzani e
domenica 31 luglio la 3 Gran
Fondo Citt di Cesena. Levento del
19 giugno valido come
campionato italiano Acsi di fondo
cicloturistico e prevede quattro tipi
di percorso: uno lungo di 115
chilometri, uno medio di 100
chilometri, uno breve di 67. Ne
previsto un altro, solo per i
cicloturisti, di 54 chilometri.

Verranno toccate, partendo


dallIppodromo del Savio di Cesena,
le localit di Borello, Mercato
Saraceno, Sarsina, Acquapartita,
Alfero, Tavolicci. Sono previsti
punti di ristoro a Sarsina e Alfero,
in collaborazione con le rispettive
Pro Loco. Le iscrizioni si possono
effettuare dalle 6,30 alle 8, con
arrivo e relativo pasta party, a
partire dalle 11,30 presso la
struttura ippica cesenate.

Pagina aperta

Il direttore risponde

Gioved 16 giugno 2016

23

LOcchio indiscreto

La visita pastorale nella parrocchia guidata da don Derno


Anche in Venezuela stata unesperienza intensa

aro Francesco, domenica 12 giugno: tutto


finito. E stata una settimana di fuoco, nel
senso buono. Speriamo sia stato il fuoco
dello Spirito Santo. Di quello Spirito che purifica,
ringiovanisce e ti dice vai avanti. Mi riferisco alla
visita pastorale fatta alla parrocchia di san Rafael Arcangel, in Playa Grande, ad opera del vescovo monsignor Jaime Virraroel. Ogni giornata,
di 12 o 13 ore, trascorsa a suo fianco, insieme a
suor Elizabetta, mi ha fatto riscoprire tanti
aspetti della personalit del mio vescovo venezuelano.
Dire che il vescovo stato instancabile, dire
poco. Mi ha impressionato soprattutto la sua capacit di adattarsi alle situazioni. La visita si
svolta dal 6 al 12 giugno, da luned alla Messa
della domenica. La giornata partiva con il piede
giusto: lodi e meditazione con la comunit. Dopo
colazione, si partiva di corsa per visitare le diverse comunit e istituzioni, asili, scuole e licei.
Negli asili il vescovo faceva il pagliaccio cantando e saltando; i ragazzi delle elementari rimanevano a bocca aperta di fronte ai racconti di
tanti episodi della sua infanzia. Nei licei attaccava discorso parlando delle sue avventure amoDON DERNO CON IL VESCOVO
JAIME VIRRAROEL

rose prima di entrare in seminario, ma non


stato sempre facile. Si sono avuti incontri con i
diversi movimenti e gruppi, con i catechisti, con i
pescatori e gli operai. A proposito, abbiamo visitato la zona industriale, con pi di mille operai
che lavorano le sardine; ci siamo resi conto
anche dei problemi ecologici inerenti a queste
fabbriche. A tutti il vescovo ha portato allegria,
incoraggiamento e la sua benedizione. In realt
stato un gran momento di grazia per la parrocchia di San Rafael. Qualche parrocchiano ha
chiesto anche forze giovani. Verranno? Ciao a
tutti.
Don Derno Giorgetti
dal Venezuela
Carissimo don Derno, grazie per la tua testimonianza e per la tua condivisione a cui diamo
spazio con molto piacere. Grazie anche perch
ci fai comprendere il clima che anche da voi si
respira per la visita pastorale. Eun po quello
che sta accadendo anche da noi. Il vescovo
Douglas ha gi fatto quattro anni di visita pastorale. Anche lui sempre di corsa, anche lui
sempre in mezzo alla gente. Il pastore in mezzo
al suo gregge, come chiede papa
Francesco. A volte in mezzo,
altre volte davanti, altre dietro,
come anche visivamente ha
fatto vedere lo stesso Pontefice,
in diverse situazioni. Ed anche
bello avere notizie dal Venezuela perch da noi ne giungono di davvero sconfortanti e
drammatiche, visto laggravarsi
della situazione economica generale degli ultimi mesi. A presto e buon lavoro. E speriamo
bene per il vostro Paese.
Francesco Zanotti
zanotti@corrierecesenate.it

Caro Denis, ti scrivo.


Lascia aperta la porta al mistero
Qualche settimana fa Denis Ugolini, noto uomo politico cesenate, ha depositato presso un notaio il suo
testamento biologico. Un passo per accelerare il percorso politico per lapprovazione delleutanasia. Il
giorno dopo il sindaco di Cesena lo ha ringraziato pubblicamente per questa coraggiosa dichiarazione
anticipata di trattamento. Non voglio entrare di nuovo in argomento, visto il mio editoriale Le Dat,
tema divisivo pubblicato su queste colonne il 25 febbraio scorso con il quale sono intervenuto sullo
stesso argomento in risposta a Ugolini. Allora metto in pagina questa lettera che lavvocato Stefano Spinelli ha scritto allo stesso Denis Ugolini. Merita di essere letta.
Fz
Caro Denis,
seguo con affetto e partecipazione il tuo percorso umano e il tuo impegno politico. Ho sempre apprezzato la tua passione e disponibilit nel costruire la societ in cui credi e soprattutto le energie messe a disposizione per uno scopo che vada oltre le proprie piccole beghe personali e quotidiane. Non a caso, il
nome della tua rivista Energie Nuove per la citt, alle cui pagine mi hai dato recentemente la possibilit di contribuire, ti rappresenta.
Leggo che hai chiesto e ottenuto dal sindaco listituzione del registro comunale del testamento biologico
e che, primo, hai sottoscritto la tua dichiarazione.
Permettimi di ricordare, prima di tutto a me stesso, a te, al sindaco e a chiunque abbia a cuore il bene comune, che questa tua battaglia e tu stesso la definisce tale, quando parli di segnale politico per una
nuova legge in materia pur esprimendo unenorme domanda delluomo davanti al mistero del dolore
e della morte, tuttavia non credo rappresenti umanamente e ragionevolmente la risposta.
Le posizioni che si possono assumere davanti a dichiarazioni con le quali si sottoscrive laccettazione o
il rifiuto di terapie mediche, in caso di patologie che facciano perdere lautodeterminazione, sono di due
tipi: a) esse possono riguardare il rifiuto di terapie sproporzionate o sperimentali (accanimento tera-

Curiosa, questa bicicletta in formato primavera. Si trova lungo la via san Tomaso,
sulle prime rampe collinari, appena fuori Cesena. Un bella idea, meritevole di attenzione.
peutico); b) oppure possono avere a oggetto il rifiuto di qualunque trattamento, anche
di terapie proporzionate ed efficaci, o di sostentamenti vitali di base; in questo secondo caso, aprendosi al riconoscimento di ipotesi di eutanasia.
Con il testamento biologico siamo in questa seconda ipotesi: la libert della persona
rispetto alle terapie una libert assoluta e il suo riconoscimento obbliga altre persone e per cominciare gli stessi medici, la cui azione deontologicamente rivolta invece alla cura dei pazienti e al miglioramento delle loro condizioni di vita a rispettare
la volont espressa, anche se dovesse portare a morte prematura o anticipata, evitabile con trattamenti del tutto proporzionati e salva vita.
La tua battaglia caro Denis dovrebbe rappresentare la risposta di oggi al dolore
umano.
Ma qui il punto. Se si comincia a sindacare quale livello di condizione particolare
pu essere considerata non degna di essere vissuta, o quale livello di sofferenza non
pi sopportabile, chi mai potr stabilire in quali casi la vita tale?
Perch mai dovrebbe beneficiare dellaiuto a interrompere anticipatamente la propria
vita chi si trova in situazioni ritenute dai pi pietose (coma, malattia o inabilit
grave), piuttosto che, pi semplicemente, chiunque si trovi in situazioni soggettivamente non sopportabili e voglia consapevolmente porre termine anticipatamente ai
propri giorni e lo chieda espressamente?
Esistono gi proposte di eutanasia legale pendenti nel nostro Parlamento.
Sancire che ciascuno ha diritto di scegliere come e quando morire significa che la comunit civile deve garantire che detta volont venga attuata.
Neppure pi per piet, ma per diritto, per conquista civile.
Ebbene, questa non la risposta ragionevole al mistero umano.
Sin dallorigine luomo, usando il proprio cuore e la propria ragione, ha avvertito che
dare la morte ad altri, anche dietro loro richiesta, non corrispondente allesigenza
umana pi profonda e vera, non la soluzione (mi riferisco al giuramento di Ippocrate, 420 a. C.).
Credo si debba preferire una cultura della cura a una prassi dellabbandono.
Ti chiedo di lasciare aperta la porta al mistero.
Stefano Spinelli

FESTA
DIOCESANA
Ritrovarsi
insieme
Prime Comunioni
450 sorrisi di bimbi
vestiti di bianco
C.I.P. - Via del Seminario 85 - Corriere Cesenate 2016