Sei sulla pagina 1di 16

il giornale della tua citt

2 quindicinale di attualit, politica e cultura


8 GIUGNO 2011 - anno XL - n. 11
Editore Milano Communication srl - Redaz. via Conte Suardi 84 - 20090 Segrate (MI) - Poste Italiane Spa - Spediz. in abb. postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 2, DCB Milano - Reg. presso Trib. di Milano n. 369 19/11/1974 - Costo di una copia: 1 euro

PROTESTA Affollata riunione di cittadini in Comune per le emissioni della Lucchini-Artoni

Miasmi, insorge Segrate Centro


Chieste invano delle risposte a tecnici e politici per la soluzione del problema - Il sindaco latita
CIMITERO

VIABILIT SPECIALE

Da mesi cantieri abbandonati Golin: Cosa sta succedendo?


Segrate ha un nuovo fiume.... Sceglie lironia, la lista civica Insieme per Segrate, per affrontare, dopo un lungo silenzio da parte della politica, il nodo della viabilit speciale. I cantieri della futura tangenziale che dallo svincolo di Lambrate si collegher con Pioltello scaricando dal traffico pesante la Cassanese, appaiono desolati e abbandonati come non mai. Problemi tecnici dovuti alla falda acquifera, avevano spiegato i tecnici da noi interpellati alcuni mesi fa, quando due metri abbondanti di acqua avevano allagato la trincea. A distanza di tempo, la situazione non migliorata. Pensiamo che i motivi non siano solo tecnici - spiega Angelo Golin, di Insieme per Segrate - da mesi le maestranze non sembrano pi impiegate sul cantiere, perch questi ritardi?.

Niente sala per i funerali civili Ronchi: Non ci sono i soldi


Almeno per ora, la sala per i funerali civili presso il cimitero non si far. Non ci sono fondi, ha spiegato lassessore ai servizi cimiteriali Assunta Ronchi, in risposta a una mozione del consigliere Pd Giuseppe Ferrante, che ha richiamato unanalogo documento del Consiglio che era stata approvata allunanimit nel 2008. un fatto di civilt e di buon senso, spiega Ferrante. Che ha annunciato una nuova mozione per ritornare sulla questione.

La rabbia dei cittadini esplosa, fragorosa, luned mattina. In pi di trecento si sono ritrovati in municipio - tanti pensionati ma anche studenti, mamme, lavoratori per chiedere risposte al problema che da anni afflige il confine est di Segrate Centro. L'inquinamento atmosferico e acustico provocato dai crescenti ritmi di produzione della LucchiniArtoni di via Tiepolo, azienda specializzata in costruzioni stradali che a Segrate produce bitume e asfalto. Molestie olfattive, secondo i tecnici. Puzza, per i cittadini che da anni denunciano la situazione. segue a pagina 3

Dalla Provincia medaglia doro di riconoscenza alla Misericordia

CALCIO

SCUOLA PRIMARIA FERMI Coinvolgente manifestazione

A PAGINA 5 Mi2 ha festeggiato i suoi 40 anni con la tradizionale Stramilanodue A PAGINA 9 Premio letterario D come Donna Alla ribalta scrittori di ogni et A PAGINA 11

Il Segrate dice di essere stato promosso, ma non ufficiale


La Polisportiva Citt di Segrate ha perso lutima partita dei playoff (sconfitta ai rigori sul campo del Superga Wat) ma lobiettivo promozione in Prima categoria dovrebbe essere stato raggiunto grazie al ripescaggio: a giorni si aspetta solo lufficialit da parte della Federazione. il frutto di un caotico finale di stagione regolato da norme incomprensibili. a pagina 15

Ben 240 piccoli alunni in Marcia per la pace


La pace? Si pu. L'hanno gridato forte 240 alunni della scuola primaria Fermi dell'istituto comprensivo Schweitzer, che lo scorso luned hanno sfilato per le vie del centro nel corso della Marcia della Pace organizzata dalla scuola. Una manifestazione che giunge alla decima edizione, al termine di un percorso di riflessione e lavoro che ogni anno scolastico gli studenti compiono insieme ai loro insegnanti.

a pagina 6

RB SERRAMENTI
SNC

SERRAMENTI IN ALLUMINIO CASSONETTI - TAPPARELLE - PERSIANE ZANZARIERE - PORTE BLINDATE E INTERNE - CASSEFORTI E INFERRIATE FABBRO - PORTE BASCULANTI BOX ANCHE MOTORIZZATE INFISSI IN PVC *Possibilit di detrazione fiscale fino al 55%

20090 Segrate (MI) - Via Borioli, 8 Tel. e Fax 02.26923131 Cell. 336 444 776

Politica

8 GIUGNO 2011

CAOS TRAFFICO

PRESENTATO La bozza del piano stata resa pubblica e consultabile da tutti allUrban Center

Via Corelli chiusa fino a novembre


Cattive notizie per i segratesi della zone Sud che si muovono per spostarsi a Milano. Per cinque mesi, da sabato 11 giugno fino a venerd 11 novembre, via Corelli sar chiusa per lavori di posa della fognatura da parte di Metropolitana Milanese. La trafficatissima arteria rester bloccata su entrambi i sensi di marcia in due diverse fasi: prima con la chiusura del tratto tra via Tucidide (nei pressi del cavalcavia Buccari) fino alla rotonda del centro sportivo Saini, poi dal rond fino alla fine della via, in territorio milanese. Subiranno una variazione i percorsi dellautobus 38, che per bypassare via Corelli passer per via Forlanini, sulla circonvallazione Idroscalo e poi sulla strada Rivoltana. Per info: 800.368636.

Et voil il Pgt. Potete dire la vostra


Entro la fine di maggio associazioni e cittadini potranno depositare le loro osservazioni
Mentre vanno avanti a tamburo battente le riunioni della commissione territorio, procede a passi spediti l'iter per l'approvazione del Piano di Governo del territorio, il documento che, sostituendo il vecchio piano regolatore, disegner l'assetto urbanistico della citt. Lo scorso luned la bozza completa del Pgt che comprende il documento di piano, il piano dei servizi e il piano delle regole stata depositata e resa pubblica, ed consultabile dai cittadini dal sito del Comune o presso l'Urban Center, allestito in municipio per la presentazione del documento. La pubblicazione del PGT precede la fase di adozione dello stesso da parte del Consiglio comunale, che potrebbe iniziare la discussione sul complesso testo urbanistico gi nel mese di luglio. Entro il 29 giugno, intanto, associazioni e cittadini possono depositare presso lo sportello S@C, in via Primo Maggio, le loro osservazioni. Alla prima fase di adozione, che seguir la fase di studio ancora in corso presso la commissione territorio, seguiranno trenta giorni prima dell'approvazione definitiva. Pezzo forte del PGT il documento di piano, contenente, insieme con una radiografia urbanistica, geologica e ambientale della citt, anche le aree di trasformazione individuate dall'amministrazione, le zone sulle quali potranno concretizzarsi nuovi piani di intervento per l'edificazione (in colore rosso sulla mappa delle trasformazioni qui a fianco). Primo tra tutti, l'intervento per la valorizzazione del golfo agricolo di Milano 2, sul quale da tempo in atto un serrato confronto tra amministrazione, forze politiche di minoranze e comitati dei residenti. Non mancano comunque le polemiche sull'accelerazione in vista dell'approvazione del piano. Durante lultima commissione territorio, a dir poco surreale, dopo 5 commissioni spese ad indagare i meri aspetti tecnici del PGT, quando finalmente i consiglieri erano convinti di aprire il confronto politico, l'amministrazione ha dichiarato che in questa fase il PGT redatto dallAmministrazione non pu pi essere modificato e andr in Consiglio Comunale cos com', senza ulteriore partecipazione dei cittadini e dei consiglieri - spiega Paola Monti, di Insieme per Segrate - siamo sbigottiti. Ancora una volta, alla faccia di quanto dichiarato a parole dal Sindaco, la tanto sbandierata collaborazione non esiste e come sempre vince larroganza di chi pensa che, una volta eletto, possa decidere senza considerare minimamente le idee e le ragioni altrui.

I 150 ANNI DITALIA

SEGRATE4YOU Lamministrazione firma una convenzione per i dipendenti

Testo della Costituzione e Tricolore in omaggio agli alunni delle medie

Ora c la tintoria a domicilio


I capi da lavare saranno consegnati e ritirati ogni luned in Comune
Lamministrazione comunale continua a rinnovare i servizi offerti dal suo progetto Segrate4you, il cui obbiettivo quello di incrementare il benessere e la soddisfazione dei lavoratori, ridurre i costi aziendali e migliorare il livello di produttivit. Dal 30 Maggio 2011, per i dipendenti del Comune di Segrate, infatti a disposizione una nuova ed innovativa possibilit: la tintoria a domicilio. Lamministrazione comunale ha stipulato una convenzione con la Tintoria Lavasecco Porro di via Lucania (Lavanderie), presente da pi di due secoli sul territorio segratese. In questo modo, grazie alla possibilit di consegnare e ritirare i capi direttamente in Comune, i dipendenti risparmieranno tempo e denaro preziosi. Tutti i luned un addetto del negozio si recher nella sede del Comune a ritirare i panni da lavare e stirare, per poi riconsegnarli la settimana successiva. Questo servizio, tuttavia non lunico pensato per agevolare i dipendenti nel conciliare famiglia e lavoro, poich altre convenzioni sono gi attive da tempo (un centro di fisioterapia, benessere ed estetico, ristoranti, negozi di alimentari, uno studio dentistico, etc). Segrate4you rappresenta un sistema che abbraccia quattro differenti ambiti - spiega Paola Malcangio, Dirigente Servizi Educativi, Culturali e Rapporti con il Cittadino - famiglia, opportunit, uso della citt e responsabilit (FOUR) G.D

Quest'anno l'Italia festeggia il suo centocinquantesimo compleanno. Anche Segrate si mobilitata cercando di coinvolgere i cittadini in diversi modi. Il 2 Giugno lamministrazione ha accolto la Festa della Repubblica Italiana incontrando gli studenti di terza delle scuole medie cittadine. Il sindaco Adriano Alessandrini, il vicesindaco Mario Grioni e l'assessore alla scuola Guido Pedroni hanno consegnato ai ragazzi il testo della Costituzione che contiene i principi guida fondamentali del nostro paese, affiancato da una versione riscritta da Mario Lodi in un linguaggio semplice e accompagnata da approfondimenti e testimonianze. Un nuovo invito a riscoprire l'attualit e il valore di 139 articoli della Carta punto d'in-

contro di diverse politiche e ideologie, a favore di un unica realt nazionale nonostante le diversit. Per i ragazzi, in dono anche il Tricolore, che da oggi fino all'esaurimento potr essere ritirato su richiesta in Comune all'Info Point anche dai cittadini. Sempre in occasione del 150esimo, anche il gemellaggio con la citt di Modena e la partecipazione del sindaco e di una rappresentanza di segratesi alle celebrazioni organizzate per il 2 Giugno in piazza Grande dalla Prefettura di Modena. La parata stata caratterizzata dalla presenza del tricolore pi lungo del mondo, un drappo lungo 1797 metri, anno in cui nasceva la bandiera italiana. Il tour si concluso a Parma il 3 giugno. G.D.

PUNTOGASMILANO S.R.L.
Via Abruzzi 52 - 20090 Segrate (Mi)

SERVIZIO ASSISTENZA TECNICA


Servizio di Assistenza Tecnica Autorizzato, Revisioni Caldaie e Scaldabagni di tutte le marche, Prezzi Revisioni 60 e 70 EURO IVA inclusa Riparazioni 7gg su 7gg. Potete chiamare ai numeri 02 26928455 - Per URGENZE 347 1336206

service

8 GIUGNO 2011

Politica

MIASMI Momenti di tensione durante laffollata riunione dei cittadini per le emissioni della ditta Lucchini-Artoni

Nascondere la fabbrica? No, va chiusa


Il comitato: Vogliamo una soluzione definitiva- Alessandrini arriva in ritardo e se ne va poco dopo tra i fischi
LA PROTESTA
DALLA PRIMA Che da anni con una raccolta di duemila firme nel 2005 a cui segu un esposto in procura i residenti di via Palach, Allende, Cristei e pi in generale di Segrate Centro, denunciano chiedendo una soluzione. Andiamo per ordine. Luned mattina, presso la sala consigliare di via Primo Maggio, era fissato un incontro con Provincia, Arpa, Regione e delegati dell'azienda per affrontare la questione. Riunione alla quale i cittadini, che nelle scorse settimane avevano gi avuto incontri in Comune, erano stati invitati a partecipare. Puntuali, alle 10 di luned, trecento residenti (ma saremmo almeno il doppio se non fosse un giorno lavorativo, assicurano prima di entrare in aula) si presentano in Comune. Momenti di tensione scattano subito, quando al momento di entrare in aula il comandante della polizia locale Lorenzo Giona, insieme con una dozzina tra vigili e ufficiali arrivati per sorvegliare la manifestazione, blocca l'ingresso del piano inferiore dell'aula consigliare. Decisione che surriscalda gli animi gi roventi dei presenti, che, mettendo alcuni per la prima volta piede in Consiglio comunale, non accettano la divisione pubblico-politici. Alla fine, con fatica, la carica dei trecento si affolla sul loggione destinato al pubblico. La scoperta per, che la riunione con gli enti stata posticipata al pomeriggio. Al loro posto gli architetti della Lucchini-Artoni, pronti a esporre il progetto della futura ristrutturazione della

Pubblico infuriato ma sindaco&soci stanno alla larga


Ma chi rappresenta politicamente i cittadini di Segrate?. La voce, seguita da un fragoroso applauso, si alza dal loggione che fatica a contenere i trecento o pi cittadini che si sono ritrovati luned mattina, spontaneamente, per urlare la loro rabbia per i disagi provocati dalla Lucchini-Artoni di via Tiepolo. Sotto, nella red-zone per politici e vip, inaccessibile e presidiata dagli uomini del comandante Giona, il solo Lorenzo Arseni, assessore al commercio. Insieme con gli architetti dell'azienda e i tecnici del Comune, pronti a presentare il progetto di ristrutturazione della fabbrica di via Tiepolo. Nessuna traccia del sindaco e degli assessori alla partita, Ferdinando Orrico (Ambiente) e Martino Rebellato (Lavori pubblici). Alessandrini, strappato alla festa degli adorati carabinieri che a Milano, in piazza del Duomo, festeggiavano il 197esimo anniversario si presenta un paio d'ore dopo, quando la riunione stava prendendo una brutta piega, con gli incolpevoli tecnici nel mirino dei residenti inferociti. Rebellato arriva con un'ora di ritardo. Orrico non si vede. Trecento cittadini in municipio di mattina in un giorno feriale - non sono cosa di tutti i giorni. Perch o sono tutti matti, o vuol dire che un problema, serio, esiste e interessa la gente. La manifestazione, anche se non ci si aspettava una simile affluenza, era prevista da almeno quindici giorni, con tanto di manifesti e tam-tam tra i cittadini. Il sindaco per non si tenuto libero. Ha deciso di partecipare alla festa dei carabinieri, mentre dentro casa sua, in municipio, succedeva di tutto. A dirla tutta, quando infine arrivato, non ha fatto molto per calmare gli animi. Dopo un tentativo iniziale di mediazione, ci ha messo poco a perdere la pazienza. Ha dimostrato ancora una volta di non saper accettare e gestire il dissenso, stavolta non viziato da ombre di strumentalizzazione. Un dissenso genuino, spontaneo (anche se a volte un po' chiassoso e impaziente), che guarda alla soluzione dei problemi e non alle polemiche politiche cos spesso da lui - giustamente - stigmatizzate. Ora, quello che conta saranno le risposte che gli enti, con il Comune in testa, sapranno dare al disagio dei cittadini. Ma di proteste e contestazioni, nei prossimi anni, come in tutte le citt, ce ne saranno sempre. E il sindaco dovr saperle affrontare senza rancori. Anche se non gli piacciono. (F.Vig.)

sede, che, a loro giudizio risolver tutti i problemi. Il piano di intervento allo studio insieme con l'amministrazione, infatti, prevede la chiusura in un grande capannone delle attivit produttive, circondato da uffici e magazzini, il tutto racchiuso in un perimetro di verde. Obiettivo: contenere la fabbrica e nasconderla alla vista, all'udito e alle narici dei vicini. Una proposta

re di chiudere un'azienda. Affermazioni smentite dall'ex comandante dei vigili Franco Fabietti, che intervenuto su richiesta del comitato dei cittadini raccontando come, quando era alla guida dei ghisa, in almeno due casi su ordine dei sindaci intervenne per la chiusura di ditte. Alla vista di Fabietti gi protagonista della battaglia contro i TRed e di altre proteste e cri-

ve procedere con le analisi del terreno, dell'aria, dei materiali che entrano e escono dall'azienda continua Vanoli le analisi che abbiamo sono incomplete: se necessario, come Fabietti ha spiegato, si deve fermare la produzione della fabbrica. La riunione proseguita poi nel pomeriggio, sotto forma di tavolo tecnico, alla presenza di Arpa, Provincia, Regione, Co-

molto lontana dalle richieste dei residenti. Chiudere subito!, l'urlo che si alza dalla platea, seguito dalle testimonianze che denunciano, oltre ai disagi dovuti al rumore e ai cattivi odori, mal di gola e malesseri certificati dai medici curanti e provocati dai fumi della ditta, in funzione secondo i presenti anche di notte. Qui stiamo parlando della soluzione futura e definitiva del problema ha spiegato il sindaco Alessandrini, arrivato con grande ritardo alla riunione in soccorso dell'unico presente dell'amministrazione, l'assessore al commercio Lorenzo Arseni il Comune non ha il pote-

tiche contro l'attuale amministrazione il sindaco si infuriato lasciando l'aula tra i fischi e le proteste dei presenti. Il sindaco non ha capito o voluto capire le nostre esigenze spiega Paolo Vanoli, portavoce del comitato appena formato Sudditi No, Cittadini S - siamo determinati, la richiesta di partecipazione enorme e gi in questi giorni presenteremo una diffida preparata da legali esperti nel settore ambientale. Li costringeremo a muoversi altrimenti li denunceremo penalmente. Ma cosa chiede il comitato per affrontare subito il problema? Il Comune de-

mune, Lucchini-Artoni e di alcuni rappresentanti dei cittadini. L'Arpa ha spiegato al Comune che cos come insediata la LucchiniArtoni non pu continuare la sua attivit e deve essere o spostata o costretta a modificare da subito le attrezzature racconta Vanoli la Provincia ha inoltre rimproverato l'amministrazione per il modo in cui sta portando avanti il progetto per l'ampliamento della sede dell'azienda, per il quale deve essere prima predisposta una valutazione ambientale. Tutto rimandato comunque al 6 luglio. La battaglia appena cominciata. F.V.

T-RED Il Gip di Milano ha disposto larchiviazione della querela presentata dal Comando dei Vigili

Il giudice: Fabietti ha ragione


Per il Pm Non emergono notizie di reato - La vicenda risale al 2007 durante la protesta-multe
Finisce con un'archiviazione la querela presentata dal comando di Polizia Locale contro l'ex comandante dei vigili Franco Fabietti. Il 1 giugno il giudice per le indagini preliminari presso il tribunale di Milano Vincenzo Tutinello ha disposto l'archiviazione del procedimento condividendo la richiesta del procuratore Alfredo Robledo, che gi lo scorso 7 febbraio aveva rilevato che non emergono notizie di reato dalla denuncia dei ghisa segratesi. Una vicenda iniziata nel luglio del 2007, pochi mesi prima dell'esplosione della vicenda T-Red, culminata con il sequestro degli apparecchi e l'inizio delle indagini culminate con la richiesta di rinvio a giudizio, tra gli altri, del sindaco Alessandrini e del comandante della polizia locale segratese Lorenzo Giona. Erano i giorni della prima forte mobilitazione dei cittadini contro il diluvio di multe che si era abbattuto sugli automobilisti con l'accensione del famigerato apparecchio sulla Cassanese. Una protesta che si concretizz con l'esposto presentato dall'avvocato Francesca Fuso e che fece scaturire le indagini della procura di Milano. Al suo fianco, proprio Fabietti, che da subito si mise alla testa della protesta raccogliendo ricorsi, firme, e rilasciando dichiarazioni e interviste. Opinioni che attirarono l'attenzione del comando dei ghisa, che dopo averlo interrogato e aver eseguito indagini presso le riunioni che l'ex comandante organizzava per l'assistenza ai multati e per raccogliere le adesioni all'esposto da presentare in tribunale, inoltr comunicazione di notizia di reato alla procura. Sono felice che si sia chiarito tutto e che la querela si sia dimostrata infondata spiega Fabietti sono felice anche perch si tratta dell'ennesima dimo-

LASMORFIA
Consiglio, capricci e ripicche E la vergogna del gettone

strazione del fatto che avevamo visto giusto sul T-Red, una vicenda della quale la magistratura si sta occupando e sulla quale spero verr fatta luce. F.V.

Alla fine, i capricci dei consiglieri comunali li pagheranno come sempre i cittadini. Un conto da duemila euro (gettone di presenza da 70 euro lordi a testa per trenta consiglieri) per un quarto d'ora. Hanno iniziato in maniera inspiegabile i gruppi di minoranza (Udc esclusa), che hanno tentato di far mancare il numero legale durante il Consiglio dedicato proprio alla minoranza. Unica spiegazione plausibile, i festeggiamenti per la vittoria milanese di Pisapia, in piazza del Duomo. Ha proseguito il sindaco che, per una volta presente per rispondere alle interpellanze, non ha tollerato il gesto della minoranza. A questo punto me ne vado a cenare, ha sbottato davanti ai suoi, che, fatte armi e bagagli, hanno lasciato l'aula con lui facendo s, questa volta, mancare il numero legale. Un pasticcio. Il giorno successivo, in seconda convocazione, la maggioranza non si presentata. La minoranza se l' allora suonata e cantata da sola approvando mozioni con impatto politico molto vicino allo zero. Siamo convinti che i capigruppo si accorderanno per devolvere i gettoni in beneficenza (per ora solo Ciapini lo ha fatto, con tanto di richiesta formale alla segreteria) per la seduta fantasma. Dopo, speriamo, essersi scusati con la citt.

La penna al lettore
bale, gestita in modo impeccabile e che nessuno vuole perdere o compromettere. Le chiediamo la cortesia di pubblicare queste nostre considerazioni all'interno del suo giornale e per questo la ringraziamo molto. Bistrattin Giorgio (Segrate), Geronimi Silvana (Milano), Florean Guido (Milano), Belloni Giovanni (Milano), Dall'Occo Giordano (Rovagnasco), Brambati Neva (Rovagnasco), Trevisani Mara (Rovagnasco) La lettera che volentieri pubblichiamo non fa altro che confermare quanto ci stato riferito nella nostra telefonata in piscina e che noi abbiamo fedelmente riportato nel numero dello scorso 11 maggio. Con la raccolta delle firme si voluto montare un caso ad arte su un problema inesistente, ovvero la preoccupazione per la perdita del posto di lavoro degli istruttori sportivi che sono collaboratori che insegnano le varie discipline in regime di autonomia. I quali sanno difendersi da soli con la loro professionalit, seriet e sanno farsi voler bene dagli utenti con la loro affabilit. Molti di loro lavorano nella piscina di Segrate da tantissimi anni; qualcuno di loro da oltre venti, indipendentemente dai gestori che si sono succeduti. Sicuramente chi lo vorr continuer a lavorare anche dopo Acquamarina, qualora si facesse la gara. Il nuovo gestore non se li porter certo da casa gli istruttori. A maggior ragione se sono bravi. Ecco, di questo si parlava col nostro interlocutore e per questo manifestava il fastidio. Tra laltro forse i sottoscrittori della lettera non lo sanno, ma i dirigenti di Segrate Nostra non possono non sapere che il Comune, gi nella precedente gara, quella vinta proprio da Acquarina due anni fa, aveva inserito la clausola a salvaguardia del personale della piscina, che ha valore sicuramente per i dipendenti cosiddetti subordinati ma lascia il tempo che trova per gli istruttori autonomi. Non ci sarebbe motivo perch non lo facesse anche adesso e infatti il 26 maggio scorso la giunta ha gi deliberato un atto dindirizzo in tal senso. Prima ancora che Segrate Nostra partecipasse ai giochini per far mancare il numero legale in Consiglio comunale per partecipare ai festeggiamenti per Pisapia, proprio la sera in cui si doveva discutere la mozione a salvaguardia dei dipendenti, per trovarsi poi la

8 GIUGNO 2011

SCRIVETE A SEGRATE OGGI:


- Allindirizzo: Redazione Segrate Oggi, via Conte Suardi 84, 20090, Segrate - Scrivendo una mail a: segrateoggi@tiscali.it - Inviando un fax al numero: 02.2139372
VIA MORANDI

PAROLA AL COLONNELLO

Dov la bretella anti-traffico?


Buongiorno, risiedo a Segrate in via Morandi e gi da molti anni lamministrazione comunale sostiene che verr realizzata la parallela di via Morandi, dirottando cos su questa strada il traffico (migliaia tra camion e auto ogni giorno) che affligge tutti i cittadini residenti. Sul vostro giornale di qualche settimana fa, leggevo che questo lavoro avrebbe preso avvio nel prossimo settembre 2011. Recentemente per leggo che lassessore Rebellato ha presentato il Piano dei Lavori Pubblici 2011 dove sono previsti 9 progetti ma non vi traccia della bretella per scaricare via Morandi. Procedono intanto le realizzazioni del Centro Parco Lotti I, II e V, del Quartiere Stazione, del PII ZR3 bis Cascina Commenda, della Vecchia Olghia, di Redecesio Est e del Borgo 2. Verr data concreta attuazione allAccordo di Programma per il Centro Polifunzionale. Non vedo alcun accenno alla costruzione della parallela di via Morandi: mi piacerebbe sapere se, come al solito e ormai da anni, si rimanda ancora. Noi residenti ci eravamo gi espressi mediante raccolta firme, e, come al solito, lamministrazione non tiene conto della volont dei cittadini. Rosalia Ceglie Le risorse per la realizzazione della variante di via Morandi sono legate al progetto di ampliamento della Lucchini-Artoni di via Tiepolo (vedi servizio a pag. 3), che a scomputo degli oneri di urbanizzazione costruirebbe la tanto attesa tangenziale per scaricare la via del centro cittadino dal traffico pesante.
ACQUAMARINA

Difendiamo un fiore allocchiello


Gentilissimo direttore, le scriviamo in merito all'articolo pubblicato alla pagina 3 dell' 11 maggio 2011 dal titolo "Su Acquamarina battaglia navale Pdl Lega." Siamo un gruppo di amici che frequentano le strutture della piscina comunale e tutti siamo iscritti ai corsi acquatici che, da anni, vengono proposti a noi utenti attraverso la gestione delle attivit

chiama GI.VI. Tel. 346.7675107

Per la tua pubblicit

dalla s.d.s. Acquamarina S.r.l.. All'interno di questa realt, dobbiamo dire che ci siamo trovati bene; l'alto gradimento, l'ottimo rapporto prezzo qualit, le notevoli capacit professionali espresse dagli operatori tutti hanno fatto s che venuti a conoscenza della posta in liquidazione della societ Acquamarina, abbiamo deciso di promuovere una raccolta di firme presso i soli colleghi iscritti come noi ai vari corsi, con l'obiettivo dichiarato di chiedere al Comune di adottare tutte le iniziative opportune e in particolare le idonee previsioni in sede di capitolato di gara per salvaguardare, qualsiasi sia il tipo di nuova gestione delle attivit, tutto il personale tutt'oggi in forza presso la struttura in parola. La nostra istanza stata accolta da circa 750 corsisti: tante sono le persone iscritte che hanno dato il loro assenso a questa iniziativa. Ci detto, tralasciando gli aspetti partitici della questione richiamati nel suo articolo, di cui nessuno di noi si vuole occupare, vorremmo invece attrarre la sua attenzione sull'ultima parte dell' articolo Non ci risulta, come lei riporta, che i tecnici si siano mai mostrati infastiditi dalla nostra iniziativa. D'altra parte, se avessimo avuto questa impressione non pensa che ci saremmo immediatamente fermati? Sul fatto poi che Vengono da fuori: Siamo tutti iscritti ai corsi e quindi non siamo affatto degli estranei bens corsisti di Acquamarina. (...) La raccolta delle firme stata da noi fatta sia all' entrata che all'uscita della piscina e, come prima cosa, ci sinceravamo se le persone fossero iscritte ai corsi oppure no, se lo erano chiedevamo loro se erano a conoscenza che Acquamarina era in liquidazione e, con stupore, ci siamo resi conto che la maggior parte delle persone non ne sapeva nulla e ci chiedeva che fine avrebbero fatto gli operatori (...). Infine, ci siamo posti il problema di dar voce alla nostra proposta nelle sedi opportune e in particolare nel Consiglio comunale e quindi abbiamo affidato le nostre firme alla lista civica Segrate Nostra (...). Precisato quanto sopra e concludendo, abbiamo una struttura sportiva che un fiore all'occhiello della citt, che stata oggetto di recente ristrutturazione glo-

Abbattere il Turchino? Ma la nebbia resta in val Padana


La proposta avanzata nel 1979 da un inventore in una puntata di Portobello non risolverebbe il problema perch la finestra che si aprirebbe equivarrebbe in proporzione a un foro di appena 1/10 di millimetro quadrato A fine anni 70 riscosse molto successo la trasmissione televisiva della RAI Portobello, condotta ed animata dallindimenticabile Enzo Tortora e nella quale erano ospiti e protagonisti simpatici e eclettici inventori in erba scovati negli pi angoli pi reconditi della penisola. In particolare, nel 1979, in una delle puntate della seguitissima rubrica, fece notizia la bizzarra proposta di un personaggio milanese: abbattere il colle del Turchino, lultimo baluardo montuoso che separa la Valpadana dalla Liguria, onde consentire, nella stagione fredda, allaria umida e nebbiosa che affliggeva le pianure del Nord Italia, di trovare una comoda via di fuga verso il Golfo Ligure. In tal modo le nebbie in Valpadana, affersera dopo, sola insieme al resto dellopposizione, per approvarsela e poter cos cantare vittoria. De che?
MOSCHEA

mava convinto lestroso inventore, avrebbero dovuto subire una drastica riduzione. Scienziati e meteorologi, in pubblici dibattiti con linventore, non presero sul serio la proposta perch intuivano che qualcosa non quadrava. Per, paradossalmente, costui riusc comunque tenere in scacco gli esperti perch tra gli addetti ai lavori non vi fu nessuno che nella circostanza fosse riuscito a portare valide e documentate argomentazioni scientifiche sulla base delle quali fosse risultato chiaro che lidea dellabbattimento dovesse essere considerata non altro che una colossale bufala, seppure rifilata in buona fede alla pubblica opinione. Eppure la risposta per liquidare la strampalata idea era cos semplice! Ecco la lintegrazione difficile, ma proprio per questo va presa in seria considerazione accettando la sfida a cui tutti siamo chiamati. Vorrei per che cristiani e musulmani conoscessero meglio ognuno le proprie origini e poi studiassero le origini degli altri. Solo dopo esserci conosciuti potremo fare i primi passi di integrazione attraverso strade, se non condivise, almeno condivisibili. Vorrei per anche chiedere allimam del centro islamico di Segrate Ali Abu Shwaima, che la democrazia deve crescere anche nei loro paesi e devono spingere a questo processo di democratizzazione proprio loro che sono partiti da un paese non democratico per approdare in un paese, che se pur con tutti i suoi limiti ed incoerenze, democratico lo . Vorrei proporre a Ali Abu Shwaima, questa domanda e sentire la sua risposta. Che ne pensa di questa condizione: una chiesa nei paesi musulmani per ogni moschea nei paesi cattolici. Pietro Ciacci

soluzione del dilemma. Laria contenuta nella Valpadana si pu immaginare, grosso modo, come confinata in uno scatolone alto circa 15 km (qui concentrata quasi tutta la massa dellatmosfera), lungo circa 400 km (dal Piemonte al Veneto), largo in media 200 km (tra il nord e il Sud della pianura). Labbattimento del Turchino avrebbe creato in tale scatolone daria una fessura di circa 2 km quadrati, ovvero una finestra assolutamente ininfluente sul ricambio di aria in Valpadana. Infatti, fatte le dovute proporzioni, come pretendere di ricambiare laria in un locale lungo 4 metri, largo 2 metri e alto 15 cm, attraverso un foro di appena 1/10 di millimetro quadrato! Andrea e Mario Giuliacci

Libert che non diventi buonismo


Sento spesso ritornare, nella cronaca locale, il problema delle moschee, partendo dalla realt segratese presa come simbolo dellIslam in Italia. La presenza sul nostro territorio di una delle prime moschee in Italia non pu non interrogarci. Qualunque sia la nostra fede religiosa o ateismo che sia, non possiamo non riconoscerci democratici e quindi liberi di esporre la nostra fede religiosa, indipendentemente quale sia. La libert va compresa nella sua essenza, non deve limitare, ma dare di pi a tutti. Quale arricchimento abbiamo eliminando, per un falso buonismo, i crocefissi dalle scuole o la carne di maiale dalle mense scolastiche? La realt musulmana la pi lontana dalla nostra,

DIRETTORE RESPONSABILE: Pietro Mentana MARKETING E PUBBLICIT: Gi.Vi. (Tel. 346.7675107) REDAZIONE: Beppe Maseri, Federico Vigan REALIZZAZIONE GRAFICA: Federico Vigan H ANNO C OLLABORATO : Santina Bosco, Anna Olcese, Enrico Sciarini, Giacomo Lorenzoni, Valentina Cereda, Giorgia Darmanin, Alessandro Cassaghi, Giulia Di Dio Milano Communication Proprietaria ed Editrice SEDE SOCIALE E REDAZIONE : via Suardi, 84 20090, Segrate Reg. Tribunale di Milano n. 369 - 19/11/1974 ABBONAMENTI c.c.p.n 76712751 1 anno: 18 Euro (22 numeri) E-MAIL: segrateoggi@tiscali.it Tel/Fax: 02.2139372 Cell. 338.6634526 Stampa: A.G. Bellavite s.r.l. - via I Maggio 42 23873 - Missaglia (LC)

su SEGRATE OGGI

Agenzia Generale di SEGRATE Cordini, Sardi e Nasisi Assicuratori dal 1974


SEDE: Via Roma, 11 - 20090 Segrate (MI) Tel: 02.2138900 FILIALE: Via XI Febbraio, 17 - 20090 Vimodrone (MI) Tel. 02.25007147 E-MAIL: info@csn-assicuratori.it

8 GIUGNO 2011

Attualit

CHE POLEMICA COL SINDACO Dopo un nutrito e frizzante dossier (anche fotografico) un cittadino si rivolge al Giudice di Pace

Quando una multa (dubbia) ti manda in bestia


Il fatto e i protagonisti. Il fatto: tempo fa il signor Paolo Federici, noto ai nostri lettori per una lunga, recente polemica con l'amministrazione comunale per il Durc (certificato di regolarit contributiva per un pagamento) uno che non ci sta a farsi mettere il dito in un occhio e deciso a difendere a spada tratta i propri diritti costi quel che costi. Recentemente il signor Federici stato multato dai vigili in via Donizetti a Redecesio per infrazione al divieto di sosta per lavaggio della strada. Un'infrazione che Federici sostiene di non aver commesso perch spiega, con indagine e documentazione fotografica in mano, che arrivando da via Verdi per immettersi in via Donizetti si incrociano i seguenti cartelli: senso unico a destra, dove Federici parcheggia l'auto, doppio senso verso sinistra. Di fronte allo stop di via Verdi scrive - ci sono due pali, uno verso destra e uno verso sinistra. Su ogni palo ci sono diversi cartelli, su quello di destra sono rivolti verso destra e su quelli di sinistra sono rivolti verso sinistra. Chi va verso destra a senso unico guarda i cartelli di destra, chi va a sinistra (sul doppio senso) guarda a sinistra la cui segnaletica segnala strada chiusa e soggetta al lavaggio il gioved mattina. Nessuna segnaletica di questo tipo c' per chi svolta a destra dove recentemente la strada tornata ad essere a senso unico e dove il marciapiede stato tolto per creare parcheggi e dove dal palo stato tolto anche il divieto di sosta per il lavaggio strada. Documenti alla mano il Federici ha iniziato il suo pellegrinaggio di reclami presso il vigile di quartiere, il comando dei vigili e lo stesso sindaco. Un carteggio scritto e di mail piuttosto vivaci. Secondo Federici un sopralluogo del vigile di quartiere gli dava ragione La multa ingiusta. Forte di questa affermazione, non avallata dai vertici del comando, roppo a verificare quanto da lei affermato.... Alla controbordata del Federici (Daltronde se il cartello non c, non c e le foto lo dimostrano) il sindaco esasperato gli risponde (seccato) Non nutro n rancore, n interesse per una questione di cos poca rilevanza. Buona serata. Bella, questa. Ma come? Prima il sindaco si scomoda di persona con la corte al seguito (una sequenza che ci rimanda al film Don Camillo e l'onorevole Peppone) per una contravvenzione stradale (ma quando mai? E perche?) e poi conclude che non gliene frega niente... Viva la coerenza. Coerente e indomabile di sicuro il Federici che, convinto di essere vittima di una vessazione, ha subito inoltrato il ricorso al Giudice di Pace. Noi non vogliamo entrare nel merito, ma siamo curiosi (molto curiosi) di verificare come andr a finire. A tutti un sincero in bocca al lupo. Pep

Federici scrive al sindaco sperando in un suo aiuto perch ci sono cose evidenti che per l'ottusit di qualcuno nega... Ma questa la collaborazione che i vigili di Segrate offrono ai cittadini...?. Nell'imperversare della bufera si muove anche il sindaco in persona, circostanza confermata dal primo cittadino nella risposta a Federici dopo l'ennesima richiesta di chiarimento. Sconcerta a dire il vero -

scrive Alessandrini dal quale siamo sempre stati gentilmente informati della vicenda con copie documento forse per... ripicca nei confronti di Federici che aveva gi segnalato la vicenda a Segrate Oggi - la quantit di affermazioni false da lei riportate. Sono ovviamente venuto di persona con il Comandante della polizia locale, il vigile di quartiere Gerardo Pagliuca e il commissario Dante Ca-

LA PENNA AL LETTORE CONTINUA DA PAGINA 4 MILANO/2

STAZIONE FS

Quei monumenti alla salute canina


Gentile Direttore, vorrei invitare Barbara, giovane concittadina che scrive da Milano2 a proposito di cani e intolleranza, a un tipico mio ritorno a casa da una giornata lavorativa. Scendo dalla 39 a Redecesio davanti alla Chiesa. Dalla minuscola aiuola mi salutano tanti piccoli monumenti alla salute canina che mi accompagnano col loro profumo fino alle strisce pedonali. Attraverso la strada e proseguo verso casa attraversando il parchetto del centro civico dove i bambini di Redecesio giocano sotto le linee dellalta tensione, gli aerei in decollo e a stretto contatto con larea cani che occupa un buon quarto della superficie prativa dell area. Il solito profumino (e le panchine adiacenti deserte, chiss perch) mi avvertono che ora di lasciare questa oasi e riprendere la strada verso casa (...). A questo punto chiuderei con lallegro accompagnamento di cani abbaianti che si prolunga spesso fino a notte. Vorrei quindi sapere con quale coraggio si possono ancora fare considerazioni come quelle della gentile Barbara o si possa essere stupiti dalla generale intolleranza, soprattutto visto che questa non condiziona i presunti cinofili in alcun modo. Avete vinto comunque, cari signori (ora, grazie al ministro del turismo, tutte le vessazioni cui ci sottoponete da sempre coi vostri amici anche in spiaggia, sono diventate legali) e potete sempre continuare a fare quello che vi pare, evitate almeno di infierire. Ma, come ultimo desiderio per favore non parlatemi di tolleranza, collaborazione e amore per gli animali, abbiate il coraggio delle vostre (male)azioni senza nascondervi dietro delle povere bestie. Marco Silvagni

Troppi ladri di biciclette


Caro direttore, sono il nonno di un ragazzo di 15 anni e vorrei denunciare un preoccupante fenomeno di furti di biciclette che da un po' di tempo avviene nel piazzale antistante la stazione ferroviaria di Segrate. Faccio questa pubblica denuncia dopo il furto che anche mio nipote ha subito venerd scorso. Come sempre il ragazzo era andato in bici alla stazione per poi recarsi in treno a scuola a Milano. La bici l'aveva messa nell'apposita rastrelliera e poi chiusa con il lucchetto. Al ritorno per il ragazzo ha fatto la spiacevole scoperta. La bici era sparita, come giorni prima erano sparite a turno le bici di altri due suoi amici. Il fenomeno, purtroppo, in crescita e pare che non ci siano difese. I soliti ignoti agiscono indisturbati in pieno giorno e in plain air. Sconfortato ho incontrato un vigile, gli ho spiegato quanto era accaduto e gli ho chiesto, visto che sono diventati cos numerosi, se non fosse possibile da parte loro istituire qualche turno di vigilanza nella zona. Mi ha risposto che avrebbe riferito... Speriamo bene. Ma non mi illudo. D.L. (Segrate)
TERZA ET

RICONOSCIMENTO La Provincia ha premiato la benemerita istituzione segratese

Misericordia, medaglia doro


La commozione del governatore Moniotto: Dedicata a tutti i collaboratori
Da quasi sessantanni la Provincia di Milano ha istituito la Giornata della Riconoscenza ed in questa giornata che vengono attribuite onorificenze a cittadini o istituzioni che nella provincia hanno operato in modo meritorio. Tra i cinquantatre premiati di questanno c anche la Confraternita di Misericordia di Segrate. La premiazione avvenuta luned 6 giugno presso la sede dellIstituto dei ciechi di Milano e a premiare i meritevoli stato il presidente della Provincia Guido Podest, alla presenza del cardinale arcivescovo di Milano Dionigi Tettamanzi. La Misericordia di Segrate stata premiata con la seguente motivazione: Attiva dal 1989, lassociazione presente sul territorio con volontari, medici e infermieri per affermare la carit e la fraternit cristiana attraverso la testimonianza delle opere di soccorso dei singoli e della collettivit. Sono ormai celebri la seriet e la sollecitudine con cui i volontari si dedicano al servizio di pronto soccorso e al trasporto di malati, anziani e disabili. Di rilievo anche limpegno sociale, negli interventi di protezione civile e nelle opere di umana e cristiana carit nei propri settori di intervento, dal soccorso e al trasporto sanitario, ai servizi sociali, alla guardia medica notturna e festiva oltre alle attivit di tutela del diritto alla vita, alla salute, alla dignit umana. Una motivazione che dice molto, ma non dice tutto. A Segrate i cittadini sanno che se esiste questa meritevole istituzione lo si deve alla persona del Governatore, Giorgio Moniotto (nella foto tra Podest e il consigliere provinciale Massimo Turci). lui che dalla nata Torino approdato a Segrate nel 1988 e lanno dopo ebbe lincarico dallallora sindaco Carlo Cucca di portare a Segrate una sede della confraternita.

Con il suo instancabile impegno ha saputo costruire la rete assistenziale che ha oggi meritato il riconoscimento della Provincia. Ritirando il la medaglia doro assegnata alla Confraternita, Giorgio Moniotto lo ha fatto a nome delle centinaia di Confratelli che con la loro opera permettono di compiere tutte quelle attivit citate nella motivazione. E.S.

so. Grazie agli organizzatori. Paolo Bontempi


NOVEGRO

I problemi veri e quelli personali


Carissimo direttore, ho letto l'ennesima intervista ad un consigliere comunale, il signor Gasparini, riguardo Novegro, ed il problema che se in 20 anni in cui abito a Novegro i vari consiglieri eletti (di Novegro) avessero fatto qualcosa per Novegro ora sarebbe una piccola Parigi, ma purtroppo hanno sempre guardato i propri interessi. Come prima cosa questo consigliere dovrebbe spiegare il perch, facendo parte del consiglio d'istituto, ha bocciato nella passata legislatura la copertura del campo di pallacanestro delle scuole in modo che gli studenti avessero un posto pi decente per fare educazione fisica. Come seconda cosa vorrei sapere il

Gita in Emilia per i 150 dItalia


Un gruppo del nostro movimento La terza et ha aderito alla gita organizzata dalle associazioni d'arma e tutti insieme abbiamo trascorso tre giorni in buona compagnia, visitando cinque belle citt emiliane, piene di storia e di arte: Bologna, Modena (nella foto a destra), Carpi, Reggio Emilia, Parma. Posso dire che assistiti da guide preparate, da un tempo fresco, e da una ottima cucina il "mugugno" iniziale per una visita "fuori porta" si poi trasformato un un plauso di consen-

re il comportamento di altri consiglieri e poi dichiara che il leader di questa amministrazione lassessore Zanoli: forse si dimenticato che il sindaco, per il quale stato eletto, Alessandrini. Infine quando dichiara di ammirare lex consigliere Iapicca, sperando di fare come lui, si evidenzia la sua volont politica. Che voglia anche lui emigrare all'estero? Roberto Arizzi perch anche lui continua a battere il chiodo sulle abitazioni mobili del Luna Park, che se andiamo a guardare sono messe in condizioni migliori di appartamenti siti in via Dante dove vivono anche 8/10 persone in ciascuno (...). Terza cosa l'integrazione della comunit bulgara: non mi sembra una cosa grave basta solo far rispettare le regole, a partire dai non regolari. Secondo me le priorit di Novegro siano una Farmacia, il vigile di quartiere a tempo pieno e non diviso con San Felice, la sicurezza, i mezzi di trasporto che collegano Milano: la "38", mezzo che ora fa capolinea al centro Saini, dovrebbe arrivare sino a Novegro ma 2 Km in pi sembrano 200; i parcheggi per i residenti, che purtroppo da quando il vigile di quartiere meno presente sono tornati di propriet dei non residenti. Inoltre questo consigliere si permette di giudicaLe domande e le accuse che Arizzi fa al consigliere Gasparini non possiamo che girarle allinteressato, che decider se rispondere o meno. Non possiamo non registrare per che Gasparini consigliere del Pdl e Arizzi, che ci scrive, referente della Lega: fanno parte cio della stessa maggioranza che governa Segrate ma non sono d'accordo su niente. Nemmeno sulla leadership di questa amministrazione.

Attualit

8 GIUGNO 2011

FESTA DI SAN FELICE

PROTEZIONE CIVILE Simulazioni e spettacolari esercitazioni in via Lazio

Duo lirico giapponese e spettacolo teatrale


Una delle iniziative per la festa di San Felice di questanno un recital di due cantanti lirici giapponesi, Shuko Okiyama e Susumu Tsukino, che molti segratesi hanno gi avuto occasione di apprezzare nellambito di Segrate Happy Voices del 15 Maggio. Questa volta la serata sar tutta per loro, con arie e duetti da opere di Verdi (La Forza del Destino, La Traviata, Rigoletto), Puccini (La Bohme, Gianni Schicchi, Madama Butterfly) e Donizetti (Don Pasquale). Non mancher qualche puntata nella musica tradizionale giapponese. Shuko e Susumu, entrambi laureati allUniversit della musica di Tokyo e reduci da esibizioni teatrali in Giappone, sono attualmente in Italia per perfezionarsi nella lirica. La serata di venerd 10 sar invece dedicata al teatro, con lo spettacolo Come Teatro lobbedienza non pi una virt di G.Ponticelli e S.Chill, tratto dalla Lettera ai cappellani e dalla Lettera ai giudici di Don Milani. Lappuntamento, per ciascuna delle due serate, sar presso il cinema-teatro di San Felice alle ore 21.15. Lingresso di 5 Euro sar devoluto allassociazione Assefa (venerd) e alla ristrutturazione delloratorio (sabato).

Aiuto, un disastro ferroviario...


Poi lesondazione del fiume e lincendio. Mobilitate trecento persone
Un disastro ferroviario con perdita di liquidi tossici e passeggeri intrappolati. L'esondazione di un fiume. Un incendio. Trecento professionisti per domare il disastro. Per fortuna, questa un'esercitazione. Si sono ritrovati in via Lazio, nel centro di smistamento ferroviario di Segrate, i gruppi comunali e i coordinatori della Protezione Civile della Provincia di Milano, Vigili del Fuoco, 118, tecnici di Rfi, Comune di Milano e Regione Lombardia. Per un weekend di simulazioni e spettacolari interventi di addestramento. Presenti 14 Comuni, tra i quali il gruppo di Segrate guidato da Nunzio Brignoli. I trecento volontari hanno partecipato a due giorni di esercitazioni, che prevedevano operazioni di base come il montaggio di tende e campi di prima accoglienza e interventi complessi come un incidente ferroviario con sversamento di rifiuti chimici pericolosi, con tanto di evacuazione e blocco della circolazione ferroviaria. Il gruppo di Segrate intervenuto per fronteggiare l'emergenza idrogeologica, per la ricerca di persone scomparse, per il ripristino delle telecomunicazioni.

Nella foto qui sopra, alcuni dei componenti del gruppo comunale segratese di volontari della Protezione civile, coordinati da Nunzio Brignoli (secondo da destra).

SCUOLA PRIMARIA FERMI Vi hanno partecipato 240 alunni per le vie del centro della citt

Coinvolgente Marcia della pace


Interessante recita preparata e interpretata dagli studenti - Donata al Comune una casetta con messaggi
La pace? Si pu. L'hanno gridato forte 240 alunni della scuola primaria Fermi dell'istituto comprensivo Schweitzer, che lo scorso luned hanno sfilato per le vie del centro nel corso della Marcia della Pace organizzata dalla scuola. Una manifestazione che giunge alla decima edizione, al termine di un percorso di riflessione e lavoro che ogni anno scolastico gli studenti compiono insieme ai loro insegnanti. Come ogni anno, prendendo spunto dal pensiero di papa Giovanni Paolo Secondo, proclamato beato poche settimane fa. Costruiamo un mondo di pace, stato il messaggio del pontefice scelto quest'anno dai docenti, capitanati dalla professoressa Rosa Maria Adinolfi, che dal 2000 organizza e coordina le attivit che culminano, ogni giugno, con la marcia simbolica che dalla scuola di via Modigliani raggiunge il municipio e la chiesa di Santo Stefano, per terminare con un'interessante recita interpretata e preparata dagli stu-

ALLA COMMENDA

Sul palco gli alunni della De Amicis


I sogni dei bambini riescono a riportare colori, positivit e speranza in un mondo grigio e individualista. Il messaggio, sotto forma di recita teatrale (nella foto in basso), arrivato lo scorso 31 maggio alla Cascina Commenda, dove gli alunni della scuola primaria De Amicis si sono esibiti in due interessanti performance sotto la guida dei docenti dellistituto. Un sogno di mondo e Un mondo a colori i titoli dei due spettacoli andati in scena sul palcoscenico segratese.

denti. Ad accogliere i bambini nel cortile del palazzo comunale, il vicesindaco Mario Grioni: a lui gli alunni hanno letto i loro pensieri sulla pace, sull'amicizia, sull'amore, piccoli contributi per la costruzione di un mondo senza guerre e odio. I messaggi scritti dai ragazzi, dopo la lettura, sono stati incollati su una Casetta della Pace, che stata donata al Comune. La pace si costruisce dal basso, stata la risposta del vicesindaco, che si complimentato con gli studenti e con i loro insegnanti per la bella e longeva iniziativa. La Pace si pu chiamare per nome, cer-

si pu cantare, vedere, capire, nutrire. Un messaggio forte e chiaro. Per gli adulti che lo vorranno ascoltare. F.V.

ti che, se lo si fa con forza, risponder hanno cantato gli studenti davanti ai genitori, ai funzionari comunali e ai tanti curiosi che si sono fermati per ascoltarli - per-

ch dovunque siamo la portiamo nel cuore sapendo che il mondo la vorr. Perch la Pace nei passi che si fanno e nelle mani che si tendono al prossimo. Perch la Pace

8 GIUGNO 2011 LICEO MACHIAVELLI

Attualit

SANTO STEFANO Messa etnica, pranzo comunitario, giochi, balli e testimonianze

Stimolante dibattito risorgimentale con il Confessore di Cavour


Mese di maggio all'insegna degli incontri culturali per il Liceo Niccol Machiavelli. Dopo il confronto-dibattito con il giornalista Beppe Severgnini, da sempre attento alle tematiche riguardanti i giovani, ospite del Machiavelli stato Lorenzo Greco, professore di Sociologia della comunicazione allAccademia Navale di Livorno e allUniversit di Pisa e fresco candidato al Premio Strega. L'intervento di Gennaro Rega e della professoressa Daniela Risina sono stati determinanti per la preparazione delle classi, che hanno potuto sostenere una discussione consapevole con l'autore de Il confessore di Cavour. La mattinata potuta diventare una vivace occasione di vitalit culturale. Da una parte per il vero e proprio dialogo che attraverso le domande e i chiarimenti si instaurato fra gli studenti e il particolare ospite. Dall'altra per l'elevato livello di preparazione dei ragazzi che, attraverso gli stimoli degli insegnanti, hanno potuto approfondire le tematiche del libro. Il testo, infatti, un chiaro tributo all'Unit italiana, oltre che una lucida ricerca biografica e un'analisi sociologica. Oggetto del libro il ritrovamento di un documento storico rimasto inedito: il resoconto autografo, redatto da un frate, delle ultime ore di vita del Conte di Cavour. Grande spazio dedicato alla vicenda umana del grande intellettuale e statista liberale, ai suoi conflitti interiori, al dolore per la scomunica, giunta in seguito alle sue azioni politiche in favore dell'Unit italiana e della separazione fra Stato e Chiesa. La viva simbiosi fra il candidato al premio Strega e gli attenti lettori si svolta sul piano della conoscenza dei fatti storici e dell'approfondimento, ma anche su quello della riflessione critica e dell'analisi psicologica-esistenziale: elementi che il Machiavelli riesce a coltivare con le sue diverse iniziative e con i progetti realizzati anche a livello didattico. Simone Risoli

Esempi di integrazione alla Festa dei Popoli


Riuscitissima Festa dei Popoli e del volontariato quella che ha avuto luogo domenica 5 giugno presso la parrocchia di S. Stefano. E iniziata in mattinata con Messa di Popoli celebrata da don Roberto Davanzo, direttore della Caritas Ambrosiana e animata dalleccezionale coro Elikya di Barzio che ha entusiasmato i fedeli presenti con i loro canti liturgici in lingue a noi sconosciute come il lingala, parlato in Congo, oppure il fufald dellAfrica occidentale e il chiluba dello Zaire. Nella sua omelia don Davanzo ha auspicato una Chiesa senza pi barriere, senza paura del confronto con gli altri.. Ha detto che: I cristiani devono dimostrare che possibile un mondo senza frontiere; che necessario abbandonare il provincialismo sapendo aprirci agli altri, anche se diversi da noi E ha concluso dicendo che la Chiesa non esiste per conquistare il mondo, ma per dimostrare fin dove arriva lamore per il prossimo. Prima che iniziasse il Pranzo dei Popoli ha preso la parola il sindaco Alessandrini sorpreso e soddisfatto di tanta partecipazione. Al pranzo comunitario hanno partecipato pi di 200 commensali con almeno 30 diverse specialit internazionali. Nonostante il tempo incerto nel pomeriggio si svolto il torneo di calcio mentre allinterno della sala don Bosco si esibito il coro Ucraino che ha iniziato con un applauditissimo inno nazionale italiano. Alternando musica e parole, stata la volta di Ana Cecilia Mandrogn che ha letto alcuni brani del suo rac-

frica. (www. Islamic-relief.it). La parte ludico-artistica stata conclusa dalle danze folkloristiche del gruppo Hinematov; quella religiosa dallintervento dellimam Ali Abu Shwaima della moschea

conto Incontri inaspettati che stato presentato al concorso letterario indetto dalla Caritas Ambrosiana. Poi il duo brasiliano Paulinia Codol e George Valmorjales si sono esibiti in una travolgente lambada. LAssociazione Islamic Relief ha presentato il proprio programma Acqua per lAfrica che finanzia direttamente progetti di assistenza nei Paesi dellA-

di Segrate e da una preghiera scritta dalla beata madre Teresa di Calcutta. Un lusinghiero successo ha avuto anche il libero scambio di libri organizzato dallAvis Segrate, la mostra Diritti e Doveri e la mostra fotografica di George Valmorjales (il ballerino di lambada) con fotografie di Segrate e di Paraiha (Brasile). Enrico Sciarini

REFERENDUM Necessari documento e tessera elettorale

Il 12 e il 13 al voto su nucleare, acqua e legittimo impedimento


Domenica 12 (dalle 8 alle 22) e luned 13 giugno (dalle 7 alle 15) si vota per i quattro quesiti del referendum abrogativo sui temi della privatizzazione dellacqua, del nucleare e del legittimo impedimento di presidente del consiglio e ministri. Servono la tessera elettorale e un documento d'identit, da presentare alla propria sezione elettorale indicata sulla tessera. I quesiti sono quattro: N.1 SCHEDA ROSSA: si vuole abrogare la legge che permette di affidare a privati la gestione dell'acqua potabile? Se d'accordo votate S, se volete mantenere la possibilit di affidare l'acqua ai privati votate No. N.2 SCHEDA GIALLA: si vuole abrogare la legge che permette ai privati di istituire tariffe in modo da remunerare i capitali investiti? Se d'accordo votate S, altrimenti votate No. N.3 SCHEDA GRIGIA: si vuole abrogare la legge che permette la costruzione di centrali nucleari in Italia? Se d'accordo votate S, se invece volete che la legge resti votate No. Nota bene: recentemente stata fatta una moratoria di un anno, dopo il disastro della centrale nucleare di Fukushima in seguito allo tsunami che ha investito il Giappone. Questo non vuol dire che la legge sia stata accantonata, solo una dilazione di un anno: perci, importantissimo andare a votare se si vuole esprimere la volont di non avere centrali nucleari in Italia, o comunque esprimere il proprio orientamento in proposito. N.4 SCHEDA VERDE: si vuole abrogare la legge che permette ai membri del governo (presidente del consiglio e ministri) di non presentarsi in tribunale se sottoposti a processo? Se d'accordo votate S, se invece volete mantenere questa possibilit per i membri del governo, votate No. Il quorum indica il numero minimo di elettori che devono prendere parte alla tornata elettorale perch il referendum sia valido e perci idoneo ad abrogare la disposizione oggetto del quesito: esso fissato nel 50% pi uno degli aventi diritto al voto.

8 GIUGNO 2011

La tua nuova casa a Segrate a soli 550 al mese, inclusi 103 anni di garanzie.

CLASSE E

CHIEDI CERTEZZE, SCEGLI CMB.


Oggi fra le prime dieci imprese costruttrici italiane, CMB ti offre i suoi 103 anni di storia e di esperienza, a garanzia della massima affidabilit e competenza. Un motivo in pi per scegliere la tua nuova casa alle Residenze Giardini Milano Life, il signorile complesso che CMB sta costruendo vicinissimo a Milano, progettato per il tuo benessere con criteri eco-compatibili e certicato nella prestigiosa classe energetica A. Due, tre o pi locali da soli 550 al mese.

Esempio di appartamento bilocale L1-F.1.2, imponibile di 167.700 con pagamento cos suddiviso: 1. 2. 3. 4. contestualmente alla prenotazione 2.000; contestualmente al compromesso 10.000; nei primi 2 anni 13.200 in 24 rate mensili da 550 cd.una; saldo alla consegna 142.500 tramite mutuo in 30 anni a tasso variabile (TAN 2,20% - TAEG 2,33%) con rata mensile da 550 cd.una.

Chiamaci, cliccaci e parliamone. Farti diventare proprietario il nostro mestiere.

eco friendly classe A

vorrei vivere qui. E tu?

1974SB annuncio di natura pubblicitaria con nalit promozionali.

8 GIUGNO 2011

Attualit

MILANO DUE In occasionae del 40 compleanno radiografia del quartiere da un sondaggio fatto su 500 famiglie

Seducono verde e qualit della vita


Successo per le iniziative di associazione residenti e parrocchia

Gli abitanti sono 6.100, ben 2.500 i pendolari - Nel 1970 il 90% degli iscritti alle scuole medie era residente, ora il 70% viene da fuori

Tre giorni di festa e di divertimento per tutti


Nello stesso fine settimana in cui ricorrevano i festeggiamenti per i primi 40 anni del quartiere MI2 si corsa la 32 Stramilanodue, corsa non competitiva per le strade del quartiere. Alle 9.30 la mini corsa per i pulcini, ovvero i bambini fino alla prima elementare, che hanno rincorso Bugs Bunny su un percorso di 800 metri. Alle 10.30 la partenza per tutte le altre categorie insieme sempre dalla portineria stato dato il via alla corsa che si snodata su un percorso di 5 km. 320 i partecipanti, in leggero calo rispetto allo scorso anno. Primi Assoluti: Andrea Baroni, Luca Corbellini tempo, Davide Cassani tempo. Assoluti Donne: Caterina Ce-

scofrare, Giulia Collivadino, Ester Furlan. Over 65: Santino Furlan, Silvana Aliotti. Medie: 1a Media Alyssa Pezzutti, 2a Media Gabriele Santicchi, 3a Media Gianfranco Mazzotta. Elementari: 2a Elementare Luca Vanzini,

Marco De Negri, Tommaso Tansini, 3a Elementare Marco Tronconi, Donas Scarpa, Valentina Costamagna, 4a Elementare Riccardo Gennari Litta, Massimiliano Carrozza, Andrea Grignano, 5a Elementare Filippo Bonani, Luca De Negri, Edoardo Mascolo. Nel pomeriggio spazio anche al calcio, con un avvincente torneo che ha visto sfidarsi residenti della zona Nord e Sud del quartiere, divisi per categoria (bambini, pap e nonni). Il palio finito con un sostanziale pareggio: a prevalere i bimbi della Nord, i nonni della Sud, pareggio invece per i pap. V.C.

Si apre con una tavola rotonda sulla vita di quartiere la tre giorni di festeggiamenti per i 40 anni di Milano2. Alla serata di venerd 27 maggio, con tema Milano2.Comera, com e come sar partecipano numerosi cittadini del quartiere. Loccasione buona anche per presentare due libri in pubblicazione, I 40 anni di Milano2 di Debora Visconti (ex collaboratrice di Segrate Oggi) e I nostri alberi, realizzato in collaborazione con Paolo Seretti e larchitetto Enrico Hoffer. Io, la signora Casati e Don Walter abbiamo voluto organizzare tre giorni piacevoli sotto ogni aspetto - ha spiegato lamministratore del supercondominio Massimo Frugone - abbiamo sviluppato il weekend sotto tre caratteristiche: quella culturale, con la rappresentazione teatrale dei bambini e la mostra dei disegni dei ragazzi della scuola media Sabin, quella sociale con i tornei di bridge e burraco e la serata dei cani in passerella, quella musicale, per premiare la bravura dei residenti e far conoscere a tutti il nostro coro gospel. Il tutto condito dallo sport, a cominciare dalla Stramilanodue. Don Walter prende la parola, e ricorda che oltre al 40esimo del quartiere si celebra anche la ricorrenza dei primi 30 anni della parrocchia: Anche se sono con voi da poco tempo - ha detto il parroco - so bene che la

comunit cristiana del quartiere sta maturando la propria mission. Ma sorge spontanea una domanda: dove sono i giovani oggi? Allinizio Milano2 ha avuto una partenza brillante, molti giovani volevano abitare nel nuovo quartiere. Ora il problema opposto, i giovani dove sono? Quali aspettative hanno? Come vedono il futuro?. Qualche risposta arriva dai questionari del sondaggio che ha coinvolto 500 famiglie, elaborato da Renato Gazzola: Milano2 conta 6.100 abitanti. A questo numero, vanno aggiunti gli oltre 2.500 che ogni giorno lavorano al centro direzionale o negli uffici e i 400 iscritti allo Sporting Club - ha elencato lamministratore - significativo un dato sulla scuola media: nei primi anni dopo la costruzione, a Milano2 il 90% degli iscritti alle medie era residente, oggi su 1.200 alunni, 900 sono abitanti altrove. Il 61% degli abitanti proviene dalla Lombardia, ma tutte le regioni sono rappresentate, come un Meltin Pot. Gli stranieri residenti sono rappresentati in maggioranza da coreani (71 abitanti) e da filippini (41 residenti). A domande-tipo, quali da quanti anni risiede nel quartiere, da quante persone composta la sua famiglia, quale il suo titolo di studio e il tipo di abitazione, si affiancano anche domande quali: dove di so-

lito socializza, pratica attivit di quartiere, motivazione della scelta di abitare a Milano2 - ha spiegato Gazzola - abbiamo registrato che si socializza di pi in negozio e in Chiesa (22 e 20%), il 20% degli abitanti pratica attivit promosse dalla parrocchia, il 65% addirittura non partecipa alle attivit di quartiere. Per quanto riguarda le scelte di abitare a Milano2, il 90% ha scelto le residenze per la vicinanza al verde e per la qualit della vita. Lambiente risulta essere anche il primo fattore per i vantaggi dati dal vivere nel quartiere, criticit riguardano soprattutto i collegamenti con la metropoli (31%). Quasi tutte le domande dei presenti, nel dibattito, hanno riguardato infatti i problemi delle linee di trasporto pubblico per e da Milano. Infine, risultato che il 77% degli abitanti non desidera cambiare luogo di residenza. Dopo le statistiche, tempo di presentare i libri: Paolo Seretti, che si definisce amante della natura, non un botanico, 3 anni fa durante una passeggiata nel quartiere ebbe lidea di realizzare un censimento del verde di Milano2. Nel libro presente, oltre alla descrizione delle piante, anche un percorso naturale con 40 soste caratterizzate da essenze ogni volta differenti. Nel libro sono state inserite inoltre 300 foto. Alessandro Cassaghi

10

8 GIUGNO 2011

8 GIUGNO 2011

Cultura e spettacoli
FOTOGRAFIA

11

D COME DONNA A Cascina Commenda solenne premiazione del 9 Concorso letterario nazionale

Alla ribalta scrittori di ogni et


Riconoscimenti per i vari settori: dai bambini delle primarie, ai giovani, agli adulti
TEATRO Successo alloratorio Santo Stefano

Aperto il tradizionale concorso di S. Ambrogio


Quest'anno, i riflettori del Concorso Fotografico della Parrocchia S. Ambrogio ad Fontes sono puntati su Segrate e sulla vita cittadina. Insegne e cartelli ed Il territorio di Segrate i temi della diciannovesima edizione. Iscrizioni aperte fino a sabato 24 settembre (5 euro): si possono presentare fino a tre fotografie per ogni tema - da consegnare in parrocchia o presso foto ottica Piovani (via Gramsci 41 - tel. 02-2132418). Le fotografie saranno esposte da domenica 25 settembre a domenica 2 ottobre, giorno in cui gli scatti vincenti verranno premiati. I premi per ogni tema sono allinsegna della tecnologia e consistono in una fotocamera digitale, un hard disk esterno e una cornice digitale. Le due foto pi votate riceveranno inoltre una penna USB da 4 GB, un buono per ingrandimento fotografico e un abbonamento al giornale Segrate Oggi. G.D.

Una garanzia affidare lumana tirchieria alle Muse Matte

Le Muse Matte sono entrate nelloratorio della parrocchia S. Stefano la sera di sabato 28 maggio. Lo hanno fatto con discrezione, portando sul palcoscenico della sala san Giovanni Bosco la loro commedia Il diamante di Maometto che gi lo scorso ottobre aveva ottenuto un grande successo al teatro di Cascina Commenda. Si tratta di un adattamento di una commedia scritta nel secondo dopoguerra da Carlo Terron, un medico, giornalista e commediografo che di commedie ne ha scritte una sessantina. Con il suo Diamante di Maometto, andato in scena la prima volta nel 1947 con la compagnia Peppino De Filippo, lAutore ridicolizza la tirchieria di quattro sorelle che fanno di tutto per impossessarsi di un diamante ingoiato casualmente da un giovane giramondo estroverso e anticonformista. Noemi Bigarella, che ha curato ladattamento e la regia ha anche interpretato il personaggio del protagonista. Cos come a Cascina Commenda, la mattatrice della serata stata per Camilla Canzano, la dominatrice delle quattro sorelle; si calata nel ruolo da lei interpretato con unautenticit da vera professionista. Non sono state da meno le altre interpreti, tutte ormai abituate a muoversi sul palcoscenico con grande sicurezza. Se si pensa che quando Carlo Terron ha scritto la commedia nei teatri parrocchiali potevano entrare solo compagnie maschili, con le Muse Matte avvenuto lesatto contrario. Ora per tempo che anchesse compiano il grande balzo e aprano anche ai maschietti. E.S.

Per tutta la giornata di domenica 5 giugno lAuditorium Toscanini stato occupato per le cerimonie di premiazione dei vincitori del 9 concorso letterario Nazionale D come Donna. Al mattino c stata la premiazione dei bambini delle scuole primarie e il primo premio stato assegnato a Arianna Porro per il suo racconto Un magico servizietto da t. Oltre ai premi per i giovani alunni sono state consegnate anche due targhe di riconoscimento agli Istituti scolastici cittadini che hanno collaborato con lorganizzazione del concorso. Nel pomeriggio la premiazione continuata con lassegnazione dei premi della Sezione Giovani dai 12 ai 18 anni. Il primo premio stato attribuito a Stefano Caval-

lazzi di Segrate per il racconto Vetri rotti. Il secondo premio a Elena Michelli per Uno solo non pu fare niente di male. Nella sezione adulti il primo premio stato assegnato alla signora Maria Pia Cardarelli per il racconto Lo scrittore. Il premio lo ha ricevuto dalle mani del sindaco Alessandrini, presente alla cerimonia. Il secondo premio e andato a Marcella Papeschi per Rotoli di carta; il terzo premio a Alessandro Storti per Felicit sono piastrelle verde chiaro. Il premio speciale dellAssociazione D come Donna stato vinto da Elisa Sichent di Segrate per il racconto Una lettera per sempre. Le opere pervenute alla giuria del concorso sono

state 180 per la sezione adulti, 50 per quella dei giovani e 120 per quella dei bambini. Trentasette racconti, tra quelli premiati e quelli entrati in finale sono stati pubblicati a cura del Comune di Segrate e della Regione Lombardia. Alle premiazioni ha partecipato un numeroso pubblico. Pagine dei racconti premiati sono state lette da Noemi Bigarella con laccompagnamento musicale di Antonella Carminati e Luca Cristofori. E.S. Nella foto a sinistra, il sindaco premia Maria Pia Cardarelli. A destra, lassessore Pedroni con Elena Michelli, seconda nella sezione giovani.

SEGRATE SCRIVE Con i libri Vuoti a perdere e Mille e un bambino, i segreti di un pediatra

La Paccini e Rovesti visitano i mondi giovanili e dellinfanzia


Nel Cortile happy hour ogni venerd
Da inizio Maggio la cooperativa Il circolo di via Grandi 28 (conosciuta dai pi affezionati come Circolino), ha ripreso in mano le redini del locale il Cortile. Dalla sua nascita negli anni 50 come ritrovo dopo-lavoro, il locale ha subito parecchi cambiamenti ed ora che non pi indirizzato verso unottica politica, si d pi spazio alle iniziative ludiche e ai momenti di discussione. Adesso, infatti, tutti i venerd alle 19.00 vi sar lhappy hour. Unaltra novit: al Gap presso il bar del Circolo, si potr trovare un gelato biologico e artigianale, fatto con il latte della mucche jersey, molto pi nutriente e proteico di quello classico, che potr essere acquistato a prezzi vantaggiosi. Vuoti a perdere il libro di Pervinca Paccini con il quale il 27 maggio si aperta la sesta edizione di Segrate scrive. Chi sono i vuoti a perdere? Siamo tutti noi. Non pessimismo estremo, ma una lucida descrizione delle situazioni in cui oggi si trovano a vivere le persone che abitano in una grande citt. Dodici sono le situazioni di altrettanti racconti brevi che fanno sorgere altre domande di ordine umano e sociale. Nel suo primo romanzo, Viola, presentato nel 2009, la Paccini aveva gi affrontato i problemi sociali, ma con un pi ampio respiro. Qui, nei racconti, le situazioni a volte sono pi crude, a volte pi poetiche o persino giocose. La professoressa Paccini da diciassette anni dirigente scolastico dellistituto di Milano Due. Conosce i problemi dei giovani meglio di chiunque altro in citt. Ai genitori dice che: hanno lobbligo di promettere un futuro ai loro figli. Dei giovani dice che: religione e politica per loro non contano pi nulla; sia agli uni che agli altri, la Paccini, con il suo impegno nella Scuola e con i suoi libri, offre un contributo che non de-

SANFELICINEMA
P.za C.Commerciale - 02.7530019 a cura di Valentina Cereda
FESTA DI SAN FELICE Venerd 10 giugno, ore 21,15- Spettacolo teatrale COME MAESTRO - L'obbedienza non pi una virt (ma la pi subdola delle tentazioni) Adattamento della" Lettera ai cappellani militari" e della "Lettera ai giudici" di don Lorenzo Milani, a cura di Giancarlo Monticelli e Sergio Chill Sabato 11 giugno, ore 21,15 150 ANNI ALL'OPERA Le pi belle arie della lirica italiana Recital della soprano Shuko Okiyama e del baritono Susumo Tsukino I biglietti costano 5 - L'incasso netto dei due spettacoli sar devoluto in beneficenza. IL RAGAZZO CON LA BICICLETTA Gioved 16, venerd 17, sabato 18 e domenica 20 (ore 21,15) Drammatico, Francia/Italia 2011. Durata: 1 ora e 27' Cyril un dodicenne abbandonato dal padre con l'unica compagnia della sua bicicletta nel percorso che lo porter al ricongiungimento con la figura paterna incontrer la parrucchiera Samantha che elegger inconsapevolmente a incarnare quella madre ignota, ideale figura salvifica. L'ideale prosecuzione narrativa di "L'enfant", quasi a formare un dittico sull'irresponsabilit paterna, ancora una volta impersonata dall'attore feticcio Jeremie Renier. I fratelli belgi Dardenne sfornano l'ennesimo prodotto real-documentarista, ma ad ogni prova fanno comunque emozionare lo spettatore e l'uso della macchina a mano sia sempre pi limitato come gi nell'Enfant. Meno ermetico, forse pi aperto alla comprensione di tutti, fa riflettere e commuovere, dando una spaccato della societ odierna e chiudendo con una sequenza di rivincita morale d'antologia.

ve essere sprecato. Il secondo scrittore presentato stato Giorgio Rovesti, che per oltre quarantanni ha esercitato la professione di pediatra. E stata proprio questa sua grande esperienza con linfanzia a indurlo a scrivere Mille e un bambino. I segreti di un pediatra, un libro dal quale emerge come egli abbia saputo non solo curare migliaia di bambini; di loro si anche preso cura. La sua attenzione per i rapporti umani si

estrinsecata anche con una traumatizzante esperienza durante la guerra in Kosovo. Quanto ha voluto lasciare come messaggio con il suo libro che dare vale molto di pi di ricevere. Lincontro con i due Autori stato condotto da Paola Romagnoli e Roberto Spoldi. Molto apprezzate le musiche della violinista Rossella Serino che ha accompagnato Noemi Bigarelli. E.S.

12

Rubriche

8 GIUGNO 2011

La bolla daria calda sulle citt rende roventi le nostre estati


METEO E... SALUTE
di Andrea Giuliacci III CENTRO EPSON METEO III www.giuliacci.it
Lestate, si sa, la stagione del sole e del caldo, e il caldo, noto, pu causare al nostro organismo numerosi fastidi. Ci che invece meno evidente la capacit delle grandi citt, e quindi anche di Milano, di amplificare la sensazione di calura. Al di sopra delle grandi metropoli difatti ristagna una cappa di aria surriscaldata, dello spessore di circa 200-300 metri, che rispetto allambiente rurale circostante crea Nella societ di oggi, pi che in quelle del passato, riveste un ruolo di grande importanza laspetto esteriore. Una delle dimensioni pi rilevanti dellaspetto esteriore dato dallessere belli. La bellezza non soltanto importante per il genere femminile, ma sta diventando sempre pi rilevante anche per il genere maschile. Diversi studi hanno messo in evidenza quanto gli uomini siano particolarmente interessati dal modo in cui una donna vestita, dal tipo di capelli (es. mora, bionda, rossa), da come una donna truccata, dalla linea e dalla forma del corpo. Inveuna vera e propria isola di calore di qualche grado pi calda. Il surplus di calore generato sia dai consumi di energia (riscaldamento, condizionatori, trasporti) tipici delle citt (in particolare a Milano in inverno il calore prodotto dalle attivit umane eguaglia quello che giunge dal sole!), sia dalla struttura dei centri urbani: asfalto, mattoni e cemento difatti assorbono circa il 10% in pi di energia rispetto alla campagna. Questa bolla di aria calda che avvolge la citt rende chiaramente pi miti e sopportabili gli inverni, ma purtroppo pu contribuire a rendere davvero roventi le soleggiate giornate estive: rispetto alla campagna circostante la temperatura pu essere anche di 3-4 gradi pi alta e per di pi anche il vento, a causa della fitta presenza di edifici, fa fatica a portare un po di refrigerio. E se pensate di salvarvi spostandovi in periferia, fate molta attenzione: in presenza di ventilazione difatti lisola di calore, come una vera e propria bolla, viene spostata nella regione sottovento alla citt! Per di pi la bolla daria calda pu spostarsi anche nelle tranquille e serene giornate estive, sotto lazione delle brezze: a Milano ad esempio in estate le brezze diurne, che innescate dallintenso riscaldamento delle Alpi soffiano da sudovest verso nordest, spingono lisola di calore verso la periferia nordorientale (Monza e dintorni), che quindi diviene la zona pi calda dellhinterland. In compenso, per la fortuna di noi segratesi, di notte le fresche brezze che dalle colline bergamasche scendono verso la pianura riescono almeno in parte a sfaldare lisola di calore nella periferia orientale e settentrionale di Milano, rendendo la calura leggermente pi sopportabile che nel centro citt. sa portare sia a maggiori risultati, sia ad una maggiore capacit di adattamento. Purtroppo questi stereotipi hanno apportato un importante contributo nel rafforzare questa visione principalmente estetica della vita. Una visione in cui la capacit di attrarre (e la bellezza pi nello specifico) rappresenterebbe sovente un buon lascia passare per ottenere maggiori facilitazioni dalla vita in generale. Per parlare al dottor Lupo, scrivete a: dlupo2005@libero.it o telefonate al numero di telefono: 339.1985441

RISPONDE LO PSICOLOGO
di DARIO LUPO

Essere belli e affascinanti un buon lascia passare


lezza riguarda il sorriso, infatti le persone in generale (maschi e femmine) sono considerate pi attraenti quando sorridono, al contrario, invece di coloro i quali tendono ad avere spesso uno sguardo irritato ed unespressione triste. Una delle possibili spiegazioni, per cui le persone belle risulterebbero pi attraenti, tiene conto della profonda influenza che verrebbe esercitata dagli stereotipi. Basti pensare, ad esempio, che i bambini vengono educati nel pensare che lessere attraenti possa rappresentare un elemento di successo nella societ. Essi vengono portati a credere che attrarre sia sinonimo di simpatia ed intelligenza. Attraverso alcune ricerche stato evidenziato che anche per gli insegnanti la capacit di attrarre pos-

ce, le donne trovano attraenti quegli uomini che si presentano alti, snelli, con vita stretta e capaci di essere gentili.. Gli uomini che presentano un volto molto infantile risulterebbero poco attraenti. Un altro aspetto importante legato alla bel-

PARERE LEGALE

Lavoro, lazienda mi vuole trasferire in unaltra sede...


Il mese scorso il mio datore di lavoro mi ha comunicato la sua intenzione di farmi lavorare temporaneamente presso altra sede di lavoro, ed esattamente presso quella di Brescia. Fin da subito io mi sono lamentata, oltre che ovviamente - per la distanza, per il fatto che a Brescia sarei andata a svolgere altre differenti mansioni. Il mio capo, per, mi ha detto che questo distacco era indispensabile e comunque solo temporaneo. Cos ho iniziato a fare avanti indietro Milano Brescia per quasi tutto il mese di maggio, fin quando laltro giorno il mio datore di lavoro mi comunica che mi vuole trasferire definitivamente a Brescia. Lo pu fare? Il nostro codice civile stabilisce espressamente che il lavoratore non pu essere trasferito da un'unit produttiva all'altra se non per comprovate esigenze tecniche, produttive e organizzative. Il datore di lavoro pu comunicare a voce le summenzionate esigenze, a meno che il lavoratore non le richieda per iscritto. In tal caso, il datore deve fornire le motivazioni in forma scritta entro 7 giorni dalla richiesta del lavoratore, a pemento avanti le Autorit Competenti, che possono dichiarare il trasferimento illegittimo se questo reca gravi disagi personali o familiari. In tutti gli altri casi il rifiuto del lavoratore pu integrare gli estremi di un giustificato motivo soggettivo di licenziamento. In ogni caso, il trasferimento non pu essere punitivo a pena di nullit, dato che, ai sensi dello Statuto dei Lavoratori, le uniche sanzioni disciplinari ammissibili nei confronti di un lavoratore sono la sospensione, la multa o il licenziamento. In ultimo, vale la pena di notare che la legge non stabilisce quale sia il periodo minimo di preavviso, n quale debba essere lindennit da corrispondere in caso di trasferimento di sede: indennit ed eventuale preavviso sono, difatti, disciplinati nei Contratti Collettivi di categoria, e non sono quindi necessariamente eguali per tutti i lavoratori, ed anzi i trattamenti possono variare molto da una categoria all'altra.

di LIVIA ACHILLI

Per il 21 compleanno polenta sul Resegone


ndare a piedi
a cura di DI-HO

na di inefficacia del trasferimento. Il lavoratore ha 15 giorni di tempo per chiedere le motivazioni. In via generale, il trasferimento di sede non richiede il consenso del lavoratore, ma questultimo pu rifiutarsi ove non sussistano comprovate esigenze tecniche, produttive e organizzative. In questo caso il lavoratore, quindi, pu impugnare le motivazioni del trasferi-

Il gruppo escursionistico dal nome (che tutto un programma) Le Tartarughe di Segrate nato, pi o meno, verso la fine di Maggio del 1990. Da allora,a fine Maggio si organizza unescursione specifica per festeggiare il nostro anniversario. Veramente, i primi anni il ritrovo era in un rifugio di alta montagna, tre ore di cammino per arrivare (e due per scendere), poi col passare del tempo si organizzava la festa in posti sempre pi agevoli anche per permettere la partecipazione ai simpatizzanti che non hanno labitudine di camminare molto. Questanno abbiamo fatto una via di mezzo: infatti al rifugio Il Grande Faggio ai piedi del Resegone si arriva, dalle vicinanze di Fuipiano (Valle Imagna) solo a piedi, per ci vuole unora e forse meno per raggiungerlo. Cos anche questanno si festeggiato in buona compagnia, e anche se cera molto sole, i piatti con la polenta non facevano caldo perch ai 1200

metri del rifugio cera una fantastica aria fresca che ci faceva rimandare il rientro da un quarto dora allaltro.Solo per la cronaca in questi ventun anni le Tartarughe hanno effettuato quasi 1340 giornate di cammino, fate un po voi i conti!Certo, la giornata era ideale, tanto che alcuni hanno ipotizzato di salire, il sabato successivo, in vetta al Resegone: questa volta per il tempo ci si messo di mezzo, e il sabato successivo (4 giugno) non si andati da nessuna parte! A proposito del tempo: anni fa, quando le previsioni non erano cos attendibili, il criterio era: A meno che non piova a dirotto alle 7,30 la mattina, si parte. Ci ricordiamo infatti alcune bagnate storiche, come la discesa dai

Prati Parini, o il tentativo di andare fino a Valbondione, con nubifragio a met strada, o quella volta che, sorpresi dalla pioggia piuttosto violenta sulla via di Lecco, siamo tornati indietro in attesa che smettesse andando a comprare costumi da bagno allo spaccio della Diana che sulla strada...Adesso invece, dato che tutti ci fidiamo delle previsioni e andiamo a vedere su una dozzina di siti Internet per confrontare, quando le previsioni sono unanimemente pessime decidiamo gi la sera di non partireComunque, chi volesse saperne di pi pu mandare una mail a: yoonkyun@fastwebnet.it. Nella foto di Gilberto Guadagnini: il rifugio Il Grande Faggio visto dallalto.

8 GIUGNO 2011

Mercatino
optional. Tutto originale mai incidentata. Tel. 3484200271 (25/05/11) -Affitto a Montesilvano Marina (PE) bilocale 1 piano, 2 posti letto, 300 mt. dal mare mese di luglio. Tel. 0226922116 347-4099903 (25/05/11) -Affittasi appartamento a Segrate centro ultimo piano con terrazzo, tripli balconi mq. 140, tre locali tutto in parquet a euro 1.000 pi spese. Tel. 340-6646428 (11/05/11) -Affitto euro 460/settimana 560 luglio/agosto Gran Canaria, appartamento 4 posti in residence 2 piscine compreso pulizia giornaliera, cambio biancheria. Il complesso e visibile su internet Palmoasis. Tel. 3334941984 Fax: 02-21871466 (11/05/11) -Vendesi ufficio Segrate

13

CERCO LAVORO
-Signora ecuadoregna in Italia da tanti anni, referenziata e di lunga esperienza, offresi come badante per anziani a domicilio. Per referenze tel. 3383189841 0221308040 (08/06/11) -Signora 52enne residente a Segrate cerca lavoro come badante, assistenza anziani, disponibile anche per mezza giornata. Tel. 328039763 (08/06/11) -Signora 26enne dello Srilanka cerca lavoro come baby-sitter, pulizie, stiro, badante part/time, sabato o domenica. Tel. 32799413003298408135 (08/06/11) -Signora ecuadoregna 35enne referenziata con esperienza decennale cerca lavoro a ore per pulizie e stiro. Tel. 320-6936635 (25/05/11) -Signora italiana cerca lavoro come baby-sitter o assistenza anziani nei mesi estivi o anche per settembre. Tel. 334-3454836 (25/05/11) -Giovane signora dello Srilanka cerca lavoro come domestica o badante notte e/o giorno; buon italiano. Tel. 327-9099621 (11/05/11) -Signora dello Srilanka 26enne cerca lavoro come baby-sitter, pulizie a giornata o part-time, badante sabato o domenica. Tel. 3279941300 (11/05/11) -Signora moldava con referenze residente a Segrate da 10 anni cerca lavoro per pulizie, stiro, assistenza anziani per 3 ore al mattino dal luned al gioved. Tel. 3271644541 (11/05/11) -16enne con attestato di caffetteria rilasciato da una nota Accademia, cerca una prima esperienza lavorativa (anche lavoro stagionale) Tel. 02-26921445 (11/05/11) -Giovane pensionato automunito si rende disponibile ad accompagnare persone, eseguire commissioni o svolgere piccoli lavori. Tel. 02-26922157 3384843773 (27/04/11) -Giovane pensionato automunito si offre per accompagnare per visite ospedale, banca, posta, lunghe trasferte, commissioni varie; affidabile, economico. Tel. 339-4967256 (27/04/11) -Vuoi un aiuto nel tenere in ordine il giardino, nel fare la spesa o essere accompagnato ad eseguire commissioni di qualunque genere? Tel.02-26922157 3384843773 (27/04/11) -Docente di lettere in pensione impartisce ripetizioni di italiano e latino scuola media inferiore e superiore. Tel. 340-9324023 (27/04/11) -Sig.ra peruviana referen-

Nome Cognome Indirizzo Inserzione

centro mq. 60 ingresso indipendente fronte strada, allarme, aria condizionata, completamente ristrutturato a euro 95.000 non trattabili, possibilit di trasformarlo in abitazione. Tel. 346-8926175 (11/05/11) -Regalo macchina da maglieria Brother mod. n. 5, con tutti gli accessori. Eventuale mobile contenitore disponibile. Tel. 02-26923116 (25/05/11) -Regalo cucina gas 4 fuochi e forno funzionante; ritiro Segrate centro. Tel. 3292230056 (25/05/11)
La Direzione del giornale non si assume alcuna responsabilit sul contenuto delle inserzioni.

ALTRO

Telefono Firma

Fax data

(Ai sensi della Legge sulla privacy dichiaro che la firma autentica) COMPILATE IN STAMPATELLO. GLI ANNUNCI POSSONO ESSERE CONSEGNATI O SPEDITI ALLA SEDE DI VIA CASSANESE 170/B E/O INVIATI VIA FAX ALLO 02.2139372

LE INSERZIONI SONO GRATUITE E DEVONO ESSERE INVIATE A SEGRATE OGGI - VIA CASSANESE 170/B, 20090 SEGRATE OPPURE POSSONO ESSERE SPEDITE VIA FAX AL N. 02.2139372 O VIA EMAIL: SEGRATEOGGI@TISCALI.IT PREGHIAMO DI FORMULARE INSERZIONI BREVI.

ziata, con esperienza, libera subito, cerca lavoro come ASA, colf, badante, baby-sitter, pulizie, stiro. Tel. 333-8296067 (27/04/11) -Ragazzo italiano 24enne diplomato automunito, cerca occupazione come magazziniere,operaio, commesso, cassiere, disponibile a qualsiasi tipo di lavoro; giovane e dinamico si assicura massima seriet. Tel. 347-2983015 (27/04/11) -Ragazza italiana giovane e dinamica cerca occupazione come commessa, babysitter, aiuto stiro, pulizie, disponibile a qualsiasi offerta di lavoro, massima seriet. Tel. 02-87384099333-2488878 (27/04/11)

VENDO-AFFITTO
-Affittasi bilocale a Segrate mq.78, piano alto, luminoso. Tel. 338-9066946 (08/06/11) -Vendo orologio Citizen Ecodrive (carica perpetua con la luce), nuovo, 75 euro. Cronografo Vagary cinturino in caucci 70 euro. Tel. 338-8793377 (08/06/11) -Affittasi appartamento a Rivabella (Rimini) mese agosto max 5 persone, 30 mt. dal mare, posto auto. Tel. 3271458572 (08/06/11) -Vendo Panda 750L fine 1986 km 43800 ottime condizioni. Tel. 0221375603485876857 (08/06/11) -Vendesi attrezzo ginnico Rovera Home Fitness in acciaio, movimento oscillante, pedana poggiapiedi antiscivolo, barra sostegno regolabile in altezza con impugnatura morbida misure 100x30x120 pieghevole ancora imballata a Euro 100,00. Tel. 022134707

(08/06/11) -Vendo Mountan Bike femmina ruota dm. 26, doppio cambio shimano a manopola, usata poche volte, da vedere a Euro 100,00. Tel. 3475650766 (08/06/11) -Affitto in Sardegna, Baia Santa Reparata (S. Teresa di Gallura), 4 posti-letto per i mesi estivi. Prima fila a 60 mt dal mare, giardino privato, veranda, patio, bilocale, ampio soggiorno, doccia esterna. Tel. 02.26414564 (25/05/11) -Vendo poster dautore incorniciati con doppio vetro, soggetti vari. Tel. 3284623200 (25/05/11) -Vendo panchina pi sedia da terrazzo in ferro nero pieghevoli anche separatamente. Tel. 328-4623200 (25/05/11) -Mansarda 40mq arredata: divisione da libreria in zo-

na giorno-notte, ampio bagno, cantina. Palazzina, seminuovo, riscaldamento autonomo, Cavaione di truccazzano, prossimita' svincolo melzo. privato affitta a referenziati. Tel. 3203844235 (25/05/11) -Vendo lavandino in ceramica bianco con relativo miscelatore Grohe; nuovi mai usati. Tel. 328-4623200 (25/05/11) -Vendo abito da sposa Pronovias collezione 2011 linea San Patrick taglia 42, di seta color bianco naturale compreso servizio tintoria, prezzo da concordare. Tel. 340-8924905 (25/05/11) -Vendo Tv Panasonic 28 pollici schermo piatto a Euro 50,00. Tel. 340-8924905 (25/05/11) -Vendesi barre trasversali per Fiat Bravo a euro 50. Tel. 349-4783645 (25/05/11) -Causa inutilizzo vendo bellissima Yamaha FZ6S600 Fazer blu scuro metallizzato anno 2004 km 11.800 completa antifurto Psyco puntale blu in tinta e altri

La citt a portata di mano


NUMERI UTILI Polizia Locale: 02.2693191 Carabinieri: 02.2133721 Enel: pronto intervento 800-023426 Aem: 02.77201 800.199.955 Pronto Intervento: 02.5255 Vigili del fuoco: 115 Soccorso stradale: 116 Ufficio per l'Impiego: 02.9559711 San Marco riscossione tributi: 02.26923026 Sportello lavoro: 02.26902287 SEA aeroporti milanesi: 02.7485200 Trenitalia: 848.888.088 Misericordia Segrate: 02.2139584 / 02.26920432 Protezione civile Idroscalo: 02.7561068 Palazzetto dello Sport: 02.2136198 Taxi Mi 2: 02.2153924 Radiotaxi Martesana: 2181 Cimitero comunale: 02.02 26920638 Poste: via Conte Suardi 69 tel.02.26954814 Associazione segratese Lotta al Cancro: 02.21871332 MUNICIPIO Tel. 02.269021 (20 linee) S@C: lun-gio 8.00-18.00 venerd: 8.00-12.45 Tel.02.26902242 OSPEDALI Cernusco: 02.923601 San Raffaele: 02.26431 Melzo: 02951221 ASL ROVAGNASCO 02.92654.01- 02-03 Orari: lun-mar-gio 8.30-13/ 14-16; mer-ven 8.30-13 FARMACIA NOTTURNA Il servizio farmaceutico notturno svolto dalla farmacia comunale di Pioltello in via Nenni 9 02.2136198 AMBULANZE Coordinamento sos: 118 Misericordia: 02.26920432 Croce Verde Pioltello: 02.92101443-02.92109686 Croce Bianca Cernusco: 02.92111520 Guardia Medica Melzo.: 02.95.12.21 Guardia Medica Pioltello: 02.92103610 RACCOLTA RIFIUTI Amsa: 800.33.22.99 Centro raccolta differenziata via Rugacesio: da lun a sab 912; 15-18,30 02.2136486 BIBLIOTECA CIVICA via degli Alpini 34 Orari: 9,30-12,15 - 14,0018,30. Chiusa il luned, domenica e gioved mattina. Tel. 02.21870035 ORARI SS. MESSE S. Stefano - Segrate Centro Fer.: 8,30-18,00. Fest.: 8,0010,00 - 11,30 -18,00 Prefestivi 18. Tel. 02.2131016 SS. Carlo e Anna - S. Felice Fer.: 9,00-18,00. Fest.: 10,0011,30 -18,30. Prefest.: 18,30. Tel. 02.7530325 Beata Vergine Immacolata Lavanderie Fer.: 17. Fest.: 8,30-10,30-18. Prefestivi: 18. Tel. 02. 2136535 S. Alberto Magno - Novegro Fer.: 17 - Fest.: 8 -10,30. Prefest.: 18 (Tregarezzo). Tel. 02.7560204 Dio Padre - Milano Due Fer.: 7,30. Merc. 18,30. Fest.: 11-19. Prefest.: 18.30. Tel. 02. 2640640 Madonna del Rosario Redecesio Fer.: 9,00 (mer. a S. Ambrogio). Fest.: 8,30 (S. Ambrogio). Pref.: 18,30. Tel. 02.2138808 S. Ambrogio ad Fontes Villaggio Ambrosiano Fer.: 8,30-18. Fest.: 8,30-1011,30-18,30. Pref.: 18,30.

TENDAGGI CLASSICI TENDAGGI A PACCHETTO TENDE A PANNELLO TENDE A RULLO TENDE PLISSE TENDE DA SOLE ZANZARIERE VENEZIANE

via Borioli, 34 - 20090 Lavanderie di Segrate tel./fax. 02.26950424 - cell. 338.9975098 orario: da mar a sab 9 - 12.30 / 15.30 - 19.30 (lun. chiuso)

Esclusiva punto

ISTITUTO PER LA CREMAZIONE DISPERSIONE CENERI

ACCETTAZIONE DISPOSIZIONI TESTAMENTARIE

14

Sport

8 GIUGNO 2011

BASKET/ SERIE D Il coach del Village analizza la stagione eccellente della squadra ironizzando amaramente su se stesso

Colombi: Lunico bocciato sono io...


Ho perso i playoff due volte di fila. Che tradimento Cappanera. Chioda e Travaglini negli All-Star di serie D
Finita la stagione agonistica, gi tempo di allenamenti per Segrate Village. Dopo il primo turno di Playoff, perso contro la promossa in C2 Opera, i ragazzi di Michele Colombi sono gi allopera nel palazzetto di via Trento. Ottima occasione per scambiare due parole sulla stagione appena terminata con il coach. Cosa mancato per battere Opera? Opera, per sua fortuna, stata in grado di sfruttare appieno il suo organico. una squadra molto equilibrata, lha dimostrato tutto lanno. Rimane comunque una squadra battibile, ha perso durante la regular season. Grazie agli innesti estivi ha migliorato il roster, prenotando gi a Dicembre la vittoria del girone. Per batterli dovevamo correre pi di loro. Gara2 si poteva vincere tranquillamente ma purtroppo siamo stati colpiti da troppi infortuni e gli arbitri non hanno di sicuro aiutato. Ho visto i filmati della partita, ho visto come gli arbitri voltassero lo sguardo dopo le loro infrazioni. In conclusione, potevamo vincere Gara2, non la serie. Qualche recriminazione sulle scelte dei giocatori nelle gare decisive? Il problema reale che ho avuto durante la serie playoff dato dal fatto che non ho mai potuto proporre una squadra di velocisti. Fra i molti infortunati ricordo Cavicchini, Travaglini non aveCoach Michele Colombi, nella foto a destra, insieme con il preparatore atletico Daniele Gromero durante una seduta di allenamento. In basso, Luca Chioda.

va appieno recuperato dal mal di schiena, Cirillo veniva da un infortunio, Ghirardi idem come sopra. Quando in Gara1 vedi che qualcosa non gira alla perfezione negli ingranaggi di squadra, per vincere Gara2 devi proporre qualcosa di nuovo. Per farlo avrei dovuto convocare un lungo in meno e un playmaker in pi. Purtroppo le convocazioni le ha fatte il destino al mio posto. La squadra diventata Chioda-dipendente? Assolutamente no. Luca vice-capitano non a caso. Ha doti straordinarie, sul campo e fuori. Sul campo d lanima, ma quando non c, la squadra agisce di conseguenza, come la passata stagione contro canottieri in Gara1 di Playoff. Quest anno abbiamo

gestito bene i suoi problemi, ha sempre giocato anche se sono arrivate parecchie difficolt a fine stagione. Il problema che Chioda unico, questa stagione ha giocato in tre ruoli diversi, non un play ma ha giocato in questo ruolo lo stesso. Potrebbe giocare per pi spesso da portatore

di palla, so che ha le capacit per farlo. Sa fare tutto, gli abbiamo costruito apposta quattro differenti tattiche personalizzate per fargli ottenere la posizione migliore per scoccare il tiro. Puoi darci delle anticipazioni sul mercato? Chi resta, chi va via?

Non posso dirti niente, ma bisogna essere cauti. La dirigenza deve fare bene in entrata e in uscita per migliorare il roster, che gi ottimo, affiatato e voglioso di vittorie. Abbiamo sicuramente bisogno di un lungo di ruolo. un problema comune a molte squadre di C2 e D, lo sappiamo, per questo non sar facile trovare un centro adatto a noi. Sono fortunato perch anche se i mie giocatori non sono forti tecnicamente, la voglia di allenarsi molta, quindi so che partenze deccellenza non ce ne saranno, tutti vogliono restare. Ogni giocatore sa che dovr dare il massimo per giocare, il gruppo forte perch non pu essere un caso lapprodo ai playoff per due anni di fila. A proposito di talento, due giocatori della Gamma sono stati selezionati per giocare lAll Star Game di Vigevano (18 Giugno). Orgoglioso? Hanno scelto due ottimi giocatori, Chioda e Travaglini. Il bello che sono stati scelti dagli altri giocatori e allenatori, oltre che dai tifosi. Sono fiero di loro. Lo sponsor vi ha aiutato a migliorare la squadra? Segrate Village arrivato sicuramente per aiutarci. I soldi servono, sappiamo che una squadra per sopravvivere ha bisogno anche di quelli. Speriamo di trovare altri introiti, perch i soldi del Village non bastano e facciamo molta fatica ad evolverci dalla situazione attuale.

Tornando indietro, sceglieresti ancora Cappanera (ex forti e liberi Monza, serie B dilettanti)? Ha deluso le aspettative che abbiamo riposto in lui. Non ha saputo gestire gli impegni fuori dal campo. Ha deciso di lavorare e lasciare la squadra a campionato in corso. Noi avevamo speso molto per lui, anche economicamente. Mi dispiaciuto averlo perso subito nel nostro cammino. Dopo tre mesi di campionato ha dato forfait. Tornassi indietro, non lo riprenderei. Ti saresti aspettato, a inizio stagione, di arrivare ai playoff? Ad inizio stagione le aspettative erano mediocri, pensavamo di arrivare entro le prime sei al massimo. Dopo un mese gi pensavamo a salvarci la pelle. Il gruppo ha poi reagito benissimo agli stimoli inanellando una striscia vincente di otto partite consecutive. Da quel punto ero sicuro che saremmo arrivati ai playoff. Il gruppo quando dimostra di essere unito, pu far qualsiasi cosa voglia. Promossi e bocciati dellannata trascorsa? Categoricamente, promuovo tutti. Negli ultimi 24 mesi, 22 li abbiamo passati giocando per la promozione di categoria. Cosa potrei chiedere di pi dai miei ragazzi? Bocciato Colombi, pensa, va ai playoff due volte di fila e riesce a perderli tutte e due le volte.... Alessandro Cassaghi

TORNEO DI SCACCHI In una sala della Biblioteca gare di ogni tipo e per tutti i gusti

Vince maratoneta Lamperti Il lampo Travasoni


C
on la premiazione del vincitore gioved 19 maggio, si conclusa la 17a edizione del Torneo di Scacchi di Segrate iniziata lo scorso 30 settembre. Loris Lamperti si aggiudicato il trofeo principale, seguito da Fabio Casartelli e da Marco Travasoni, detentore della gara dello scorso anno. Questanno stato pi interessante battersi per il primo posto ha dichiarato Fabio Casartelli, da 17 anni organizzatore del torneo che fa capo allassociazione di volontariato di Segrate Gli squinternati nonostante sia rimasto in testa alla classifica fino allottava e penultima giornata, la battaglia stata molto serrata perch i miei avversari erano molto vicini al mio punteggio. Al contrario degli anni passati in cui un giocatore primeggiava fin dalle prime partite risultando irraggiungibile, questanno fino allultimo non si sapeva chi avrebbe vinto. Una competizione aperta a tutti in cui solo alcuni partecipanti sono tesserati alla FSI (Federazione Scacchistica Italiana). Il livello variegato come dimostra la modalit di abbinamento dei giocatori per gli incontri. Dopo liniziale sorteggio per il primo turno, che avviene a settembre nel corso della serata di chiusura delle iscrizioni, infatti, il calendario viene preparato seguendo il Sistema Svizzero per cui gli scacchisti vengono accoppiati a parit di punteggio. Non un campionato ad eliminatoria perch tutti i partecipanti giocano le nove partite. Il torneo d la possibilit a tutti di divertirsi prosegue Casartelli - La scadenza trisettimanale degli incontri poco impegnativa e ci permette di restare uniti tutto lanno, alimentando quellaffiatamento e quella sana competizione che hanno fatto del Torneo di Segrate uno dei pochi campionati che vanno avanti negli anni e che continua a rilanciarsi da solo. Peculiarit dellorganizzazione sono tre eventi, nati 5 anni fa e indipendenti dal torneo principale, che si aprono e chiudono in una serata con lelezione di un vincitore. Il primo, Torneo Lampo, vinto questanno da Marco Travasoni, una sfida sui 5 minuti a testa in cui prima si muove e poi si pensa ironizza Casartelli. A te la mossa, vinto da Fabio Delle Fave, una partita presa da un periodico scacchistico che spiega le mosse di un match tra campioni. Quando le indicazioni delle mosse si interrompono, ogni giocatore fa la propria alla quale verr assegnato un punteggio empirico a seconda della difficolt della scelta. Il terzo evento Umani vs Computer, una partita elettronica in cui le mosse si decidono a votazione. Questanno gli umani hanno perso contro il computer, ma il vincitore della serata per numero di mosse scelte per giocare stato Fabio Casartelli. Nel corso della serata di premiazione sono state consegnate le targhette ai vincitori di categoria Maurizio Magri, Paolo Bianchi e Brian Brivio (classifica Elo interna al Torneo di Segrate) e le coppe ai primi 5 giocatori del torneo principale. Premi che fino a questanno sono stati forniti dal Comune che ci ha sempre sponsorizzati ha dichiarato Casartelli e a cui gli scacchisti rinnovano il proprio ringraziamento. La collaborazione con il Comune, che ogni anno mette a disposizione per il torneo unaula della biblioteca, fondamentale perch senza una sede dovremmo trasferirci al Circolo di Scacchi di Cologno Monzese. Ci auguriamo pertanto che questo connubio continui negli anni. Un fiore allocchiello per Segrate. Il Torneo di Scacchi di Segrate un momento di forte aggregazione, sfogo e gioco e per il quale in tanti danno il proprio contributo affinch prosegua e si rinnovi negli anni. Un esempio, il nuovo sito internet www.segratescacchi.info/2010, curato da Massimo Di Nardo, che, oltre a raccogliere la cronaca delle partite, i commenti, gli aggiornamenti e il giornalino dedicato, pubblica di volta in volta le scacchiere animate con le quali possibile ripercorrere le mosse dei giocatori degli incontri disputati. Giulia Di Dio

8 GIUGNO 2011

Sport

15

CALCIO/2A CAT. In un caotico finale di stagione regolato da norme assurde il Segrate convinto di avercela finalmente fatta, ma...

Promozione? Pare. Decide la Federazione


Porro canta vittoria e ringrazia tutti: I ragazzi sono stati eccezionali, pi forti della sfortuna e delle maledizioni
IDROSCALO

L11 inaugurazione stagione-estate Via alla balneazione


Causa maltempo, stata rimandata a sabato l11 giugno, in concomitanza con linaugurazione della stagione estiva, lOpen Day dello Sport. Si potranno provare canoa e canottaggio, vela, nuoto pinnato, sci nautico, wakeboard ma anche trampolino elastico, ciclismo, basket, arti marziali. Non saranno queste le sole attrattive della giornata: riaprir infatti la balneazione nella spiaggia nei pressi della Punta dellEst, dove sar possibile tuffarsi in tutta sicurezza nelle zone delimitate dalle boe e garantita dalla presenza di bagnini tutta la settimana, dal 11 giugno al 11 settembre (dal luned al sabato dalle 10 alle 20, la domenica dalle 9 alle 21). Dalle ore 15, presso il Villaggio del Bambino, animazione per i pi piccini con truccabimbi, palloncini e baby dance a cura di Cesed Onlus. Prenotazione obbligatoria allo 02.43980402 Sempre a partire dalle ore 15, lungo la sponda ovest, spettacolari esibizioni di falchi e falconieri. E, alle stessa ora presso larea cani (sponda Est nelle vicinanze della zona bosco) le divertenti esibizioni canine di "Splash Dog. Gran finale poi, a partire dalle ore 21 alle Tribune, con il recital dei Legnanesi: "FAM FREC e fastidi", due ore e mezza di grande spettacolo dialettale che propone riti e virt della cultura milanesea, cui seguir il consueto spettacolo pirotecnico. V.C.

Il Segrate ha perso lultima partita dei play-off (sconfitta ai rigori sul campo del Superga Wat), ma lobiettivo promozione dovrebbe essere stato comunque centrato grazie al ripescaggio: si aspetta solo lufficialit da parte della Federazione, che dovrebbe arrivare entro una decina di giorni. Siamo arrivati al termine di uninfinita serie di partite che ogni volta ha visto arrivare il Segrate ai supplementari, a conferma della caparbiet di questa squadra e anche dellequilibrio che regna in partite di questo tipo. Andiamo per ordine e vediamo cosa successo in questi ultimi quindici giorni. Dopo il pareggio per 2-2 contro il Frog Milano, che aveva comunque qualificato i ragazzi giallobl, la squadra di Andrea Porro stata sconfitta ai supplementari dallo Sporting Linate con il punteggio di 4-2 (i tempi regolamentari erano terminati sul 2-2). Il cammino del Segrate non si interrotto per con questa gara, visto che i gialloblu ha avuto la possibilit di essere inclusa nel raggruppamento delle squadre ripescate. La prima partita di questo ulteriore gruppo si giocata gioved 2 Giugno a Viz-

zola Ticino contro la squadra locale: sotto di una rete, i ragazzi di Andrea Porro sono riusciti ad acciuffare il pareggio grazie alla rete del gioellino Salah Modif (rientrato proprio gioved dallinfortunio alla spalla) e nei supplementari si sono imposti per 3-1 grazie alle reti di Petrillo e al secondo sigillo di Modif. Questa vittoria stata fondamentale perch ha permesso al Segrate di disputare la successiva partita, con ottime possibilit di essere promossa anche in caso di sconfitta. La gara disputata sul terreno del Superga Wat stata equilibrata per gran parte dei novanta minuti, poi Modif ha colpito due traverse su calcio di punizione e quindi ancora una volta si dovuti andare ai supplementari, che si sono ravvivati negli ultimissimi minuti prima con il vantaggio avversario e poi con il pareggio di Modif ad un minuto dal termine; i calci di rigore hanno poi dato ragione alla compagine del Superga, ma si spera davvero che questa sia stata una sconfitta indolore. Considerando il piazzamento ed il ruolino di marcia in queste ultime gare, tutto lascia presupporre che il Segrate verr ripescato e quindi

IL GIOIELLINO

Porro: Linfortunio di Modif ci ha condizionato nel finale di stagione: il suo rientro ha risolto le nostre difficolt in fase offensiva. Nel match decisivo in campo sei segratesi delle giovanili.
promosso in Prima Categoria, ma meglio essere cauti ed aspettare lufficialit da parte della Federazione. Andrea Porro fa un bilancio di queste ultime partite e manda i ringraziamenti ai suoi pi diretti collaboratori: Il rientro di Modif stato fondamentale per noi, soprattutto perch andato a risolvere le nostre difficolt in fase offensiva. un peccato non averlo avuto a disposizione nelle partite finali del campionato, che sono state quelle decisive; probabilmente con la sua presenza avremmo potuto centrare la promozione senza dover passare dai play-off, comunque ormai ha poco senso fare ipotesi di questo tipo. La squadra stata comunque eccezionale, ha dato tutto quello che aveva, anche a dispetto di chi ci dava gi per spacciati dopo lo spareggio perso contro il Pantigliate. Siamo stati pi forti

della sfortuna e delle maledizioni. Ora aspettiamo lufficialit prima di trarre conclusioni, ma speriamo che la promozione venga confermata, perch sarebbe il giusto riconoscimento per questo gruppo eccezionale. Voglio infine ringraziare i miei pi stretti collaboratori, che mi hanno accompagnato e sostenuto durante tutta la stagione: mio cugino Mauro Porro, lallenatore in seconda Giovanni Mungo, Antonio Manes ed il preparatore dei portieri Luciano Ferrari. Oltre che uomini competenti da un punto di vista calcistico, sono persone straordinarie e ci hanno fornito un contributo fondamentale durante tutto lanno. Da sottolineare sicuramente limpiego dei giovani, considerando anche che uno degli obiettivi iniziali della societ era proprio il ringiovanimento della squadra: nella decisiva partita di gioved contro il Vizzola Ticino, il Segrate ha mandato in campo ben 7 giovani, di cui 6 residenti a Segrate. Ora si dovr attendere lufficialit per la promozione, per poter poi pianificare la prossima stagione, si spera, questa volta, in Prima Categoria. Giacomo Lorenzoni

PRIMAVERA Alloratorio S. Ambrogio tifo da stadio per il Memorial Narri

Tra entusiasmanti goleade trionfa lOltrese piegando una coriacea Alhambra


Con domenica 5 giugno si conclusa la 24a edizione del Torneo Primavera, che ogni anno riunisce gli affezionati partecipanti e i loro sostenitori nel campo di calcio delloratorio S. Ambrogio del Villaggio Ambrosiano. A partire da sabato 21 maggio, otto squadre, divise in 2 gironi, si sono battute per aggiudicarsi il trofeo Marco Narri, al quale dedicato il Memorial. Imbattuta fin dalla prima giornata, lOltrese la vincitrice della manifestazione per la quarta volta. Dopo il primo incontro con i temuti avversari dellAlhambra -detentori del trofeo 2010- del primo turno di gioco, concluso con la vittoria delle maglie gialle, le due squadre si sono ritrovate in finale. Una partita intensa e animata, molto sostenuta e sentita a bordo campo. Nonostante i primi minuti segnati dal doppio vantaggio delle maglie rosse, lOltrese ha riaperto la partita accorciando le distanze. Dal 2-2 lincontro si fatto sempre pi accanito. In un inseguirsi di goal, che portavano prima a una lunghezza di scarto lAlhambra (gol di Faggioli e tripletta di Villa) e poi al continuo recupero dellOltrese (gol di Doso, Paini e doppietta di Vavassori), si arrivati alla fine del secondo tempo con il risultato di 4-4, tenendo tutti col fiato sospeso. Nei successivi supplementari con la rete di R. Di Stefano che lOltrese si aggiudicata il titolo della stagione. Per finire, le maglie gialle hanno festeggiato Vavassori, eletto come Miglior giocatoredel torneo. Secondo posto, dunque, per lAlhambra che ha portato a casa anche il premio Miglior portiere consegnato a Panzeri. Gradino pi basso del podio per i gio-

vani Gregs Company che hanno battuto, con le reti di Bellini, N. Di Stefano, Bonfanti e tripletta di John, per 6-4 i Rams (gol di Saverio, capocannoniere 2011, Ferro e doppietta di Marea). Da sette anni il Torneo Primavera organizzato e gestito da Donato Robustelli,

Nella foto in alto a sinistra, gli organizzatori del torneo Primavera memorial Marco Narri: da sinistra Daniele Saini, Andrea Finazzi, Giacomo Roda, Simone Lella, Donato Robustelli. Qui sopra, gli Oltrese festeggiano la vittoria

Giacomo Roda, Simone Lella, Marco Castellazzi e Daniele Saini (giocatori e supporters della Longobarda) con la preziosa collaborazione di Andrea Finazzi, che da sempre si impegnano a trasmettere il giusto spirito di amicizia e di sana competizione tra i giocatori.

Questanno la manifestazione stata caratterizzata da una partecipazione discreta in termini di intervenuti, con una maggiore affluenza il giorno delle finali, ma sicuramente stata sentita e vissuta meno intensamente rispetto agli anni passati - ha dichiarato Finazzi - Risulta ormai difficile fare un Memorial per i nostri amici scomparsi prematuramente (Marco, Win e Pinza) che noi intendiamo ricordare e che sono sempre presenti nei nostri cuori, perch le nuove generazioni di squadre non li hanno mai conosciuti. Nonostante questo, per, il nostro intento quello di andare avanti nei prossimi anni. Come per ogni edizione il ricavato del torneo verr devoluto ad unassociazione di beneficenza. Lo scorso anno lincasso andato alla Cooperativa Sociale Yabboq Onlus di San Donato Milanese. Giulia Di Dio

16

8 GIUGNO 2011