Sei sulla pagina 1di 15

2

quindicinale di attualit, politica e cultura 21 NOVEMBRE 2012 - anno XLI - n. 20


il giornale della tua citt
Editore Milano Communication srl - Redazione: via Cellini 5 - 20090 Segrate (MI). Registrazione presso Tribunale di Milano n. 369 19/11/1974 - Costo di una copia: 1 euro. Mail: redazione@segrateoggi.it - Sito: www.segrateoggi.it. Direttore responsabile: Federico Vigan
SERRAMENTI IN ALLUMINIO, LEGNO E PVC
CASSONETTI - TAPPARELLE - PERSIANE
ZANZARIERE - PORTE BLINDATE E INTERNE
INFERRIATE - FABBRO - PORTE BASCULANTI
BOX ANCHE MOTORIZZATE
RB SERRAMENTI
SNC
20090 Segrate (MI) - Via Borioli, 8
Tel. e Fax 02.26923131
Cell. 336 444 776
Possibilit di
detrazione
fiscale fino
al 55%
Indipendenti e Carroccio ai ferri corti in Consiglio sui tagli ai costi della politica, agli stipendi e alle municipalizzate
Maggioranza in tilt, Pd allattacco
Sulla riduzione dei costi
della politica noi Indipen-
denti non faremo passi in-
dietro, se la Lega non si
comporter con coerenza e
non vorr adeguarsi non ab-
biamo paura di andare a vo-
tare anche subito. scontro
aperto nella maggioranza
dopo il Consiglio comuna-
le infuocato di luned scor-
so. Casus belli una mozio-
ne presentata dalla Lega sul
compenso del nuovo ammi-
nistratore di Segrate Servizi,
nominato per mandare a ca-
sa il cda politico (composto
da uomini di Pdl e, appun-
to, Lega) della municipaliz-
zata su indicazione politica
degli Indipendenti.

segue a pag. 2

a pag. 2
Una caserma
dei vigili del
fuoco nella
zona Marconi?
IL PROGETTO
Una caserma dei vigili del
fuoco volontari a Segrate,
nella zona industriale Mar-
coni, tra via Schering e via
Galvani. il progetto su cui
da alcune settimane al la-
voro l'amministrazione co-
munale, che vorrebbe in
questo modo riconvertire il
grande capannone di sua
propriet, sfitto da tempo,
che si affaccia sulla Cassa-
nese.

segue a pag. 2
Da separati
in casa
al divorzio il
passo breve
MAGGIORANZA
Che vivessero da separati in
casa, Indipendenti e Lega
Nord, era noto da tempo. Ma
se i litigi, i dissidi e i recipro-
ci sgambetti erano fino a ieri
argomenti da stanze (e corri-
doi) della politica, lultimo
clamoroso scontro in Consi-
glio comunale tra i partiti di
maggioranza apre una crepa
ben pi profonda nella coali-
zione che, seppur trasformata
dalla fuoriuscita degli Indi-
pendenti dal Pdl, dal 2010 go-
verna Segrate. Perch se a
uscire con le ossa rotte lal-
tra sera dallaula consiliare
stata la Lega protagonista
di un incredibile autogol po-
litico stata ormai certifi-
cata pubblicamente la confu-
sione che regna tra le file del
governo cittadino.

Il nostro speciale alle pagine 8 e 9


I democratici: Governo cittadino dilaniato non si occupa dei veri problemi, a farne le spese la citt
Gervasoni: Nessun passo indietro, pronti al voto se la Lega non seguir la nostra spending review
La Brambilla:
Difendo la vita
compresa quella
degli animali

a pagina 10
David nel team
di Webber va
di corsa verso
la Formula Uno

a pagina 14
Per i 50 anni
dellInter Club
cerano anche
Suarez e Corso

a pagina 7
Misericordia
e Avis alleate per
dotare la citt
di defibrillatori

a pagina 5
Due buone notizie sono
emerse al convegno organiz-
zato dal comitato Martesana
2.0, il 9 novembre scorso a
San Felice. Una, il finanzia-
mento da parte della Regio-
ne degli svincoli nel tratto di
San Donato lungo la Paulle-
se, con leliminazione dei se-
mafori. Laltra, lapertura, il
24 novembre, dello svincolo
di Lambrate della tangenzia-
le Est, in direzione Segrate.
Queste le anticipazioni, ora
confermate, date dallasses-
sore provinciale ai Trasporti
Giovanni De Nicola nel cor-
so della serata. I lavori allo
svincolo di Lambrate, fermi
da tempo, sono ripresi nei
mesi scorsi.
Rimane la necessit che il
governo centrale autorizzi ve-
locemente il piano delle ope-
re della societ Serravalle -
ha dichiarato Roberto Biol-
chini, consigliere provincia-
le Udc e organizzatore del
convegno - diversamente
mancherebbe la possibilit di
avviare la procedura di gara
per la realizzazione della via-
bilit speciale. Senza quella,
gli australiani della Westfield
difficilmente investiranno un
miliardo e 100 milioni di eu-
ro per realizzare il centro
commerciale nell'area dellex
dogana di Segrate. Ovvero
il centro commerciale pi
grande dEuropa, su 170mila
metri quadrati, con 5.000 po-
sti di lavoro, che finanzier il
secondo stralcio della strada
che dovr bypassare la Cas-
sanese - ormai strada comu-
nale - scaricandola del traffi-
co pesante diretto verso Est.
Intanto si attende lo sblocco delle procedure per la Viabilit Speciale
Riapre il 24 lo svincolo della
Tangenziale Est a Lambrate
Denunciato 19enne coreano
In auto mezzo chilo di droga
Domenica 25 le Primarie del Centrosinistra
Io sto con... dei sostenitori segratesi
Nei guai un 19enne resi-
dente a Segrate, fermato dai
carabinieri della stazione lo-
cale con 500 grammi di ma-
rijuana. A casa, i militari gli
hanno trovato altri cento
grammi di droga, parecchio
denaro contante, una bilan-
cia elettronica e tutto il ne-
cessario per il confeziona-
mento di dosi. finito agli
arresti domiciliari.

a pagina 4
Il Consiglio comunale,
durante lultima seduta di
luned scorso, ha appro-
vato allunanimit un or-
dine del giorno in merito
alla vertenza in atto tra i
lavoratori e la nuova pro-
priet del San Raffaele,
dopo lannuncio di possi-
bili tagli al personale di
244 unit. Nel documen-
to, frutto della mediazio-
ne tra il sindaco Adriano
Alessandrini, le forze po-
litiche e i rappresentanti
della Rsu, si esprime for-
te preoccupazione per la
situazione occupaziona-
le e si invita la Regione
a riconsiderare le scelte
effettuate sui tagli alla Sa-
nit e in particolare al-
leccellenza che rappre-
sentata dal San Raffaele.
Si chiede poi alla pro-
priet di cercare ogni
possibile soluzione alter-
nativa al licenziamento
dei lavoratori.
San Raffaele,
il Consiglio
solidale con i
lavoratori
2
21 novembre 2012
Politica
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Una caserma dei vigili del fuo-
co volontari a Segrate, nella zo-
na industriale Marconi, tra via
Schering e via Galvani. il pro-
getto su cui da alcune settima-
ne al lavoro lamministrazione
comunale che vorrebbe, in que-
sto modo, riconvertire il grande
capannone di sua propriet, sfit-
to da tempo, che si affaccia sul-
la Cassanese. Gi casa per al-
cune famiglie rom, tra il 2010 e
il 2011, su input del sindaco e
del suo progetto di integrazione
e accoglienza dopo il maxi
sgombero di via Rubattino risa-
lente allinverno precedente.
Dopo alcuni sopralluoghi la
scorsa settimana, sono gi al la-
voro i tecnici comunali per
quantificare i costi per una ri-
strutturazione dellimmobile
funzionale a un possibile inse-
diamento dei vigili del fuoco.
Una struttura da 600 metri qua-
drati collocata alle spalle dell'ex
showroom Opel, anch'esso di
propriet comunale, che sar in-
vece presto messo a reddito tra-
mite locazione. L'idea, frutto di
un lungo rapporto di collabora-
zione tra il comando provincia-
le dei vigili del fuoco e l'ammi-
nistrazione, sulla scorta di un'ini-
ziativa simile a Pieve Emanuele,
sarebbe quella di portare in cit-
t un presidio permanente attivo
24 ore su 24, gestito dai volon-
tari dell'Associazione naziona-
le vigili del fuoco, che sarebbe-
ro gi pronti a garantire la pre-
senza di una squadra di venti uo-
mini al lavoro sui vari turni.
Pompieri a tutti gli effetti, adde-
strati e dotati di tutti i mezzi e
strumenti di soccorso, che non
sono per impiegati a tempo pie-
no ma, svolgendo altre profes-
sioni, sono rimborsati solo per
gli interventi effettivamente svol-
ti. I costi del progetto per la
ristrutturazione funzionale del
capannone - sarebbero ripartiti
tra l'associazione e il Comune
stesso, che a tal fine sta gi cer-
cando un sostegno finanziario,
o in termini di supporto logisti-
co e operativo, per la ristruttu-
razione tra gli imprenditori del-
la zona, memori anche del gran-
de incendio dello scorso inverno
che ha distrutto un capannone
nella zona industriale limitrofa
alla Cassanese, tra Rovagnasco
e Milano 2. Una presenza sul
territorio sarebbe infatti garanzia
di interventi pi rapidi, dato che
oggi le chiamate di soccorso
vengono prese in carico dalle
sedi dei vigili del fuoco di Gor-
gonzola e piazzale Cuoco, a Mi-
lano. Alla caserma andrebbero,
secondo i progetti, i due terzi
degli spazi. Il restante, circa 200
metri quadrati, sarebbe invece
destinato a ospitare il magazzi-
no comunale del settore strade
e arredo urbano, oggi in affitto
presso una struttura privata a Se-
grate Centro. Sar la Giunta, for-
se gi la prossima settimana, a
valutare i preventivi di spesa ne-
cessari per dare luce verde al
progetto. L'atto politico del go-
verno cittadino potrebbe quindi
far partire l'iter per la realizza-
zione.
F.V.
IL PROGETTO Lidea dellamministrazione per valorizzare un capannone sfitto (600 mq) nella zona industriale Marconi
Vigili del fuoco, una caserma a Segrate?
Si tratterebbe di un presidio permanente (24 ore su 24) gestito dai volontari dellAssociazione nazionale dei pompieri
Un anno di incontri e iniziati-
ve per educare e prevenire.
partito domenica 18 novem-
bre, Giornata nazionale in ri-
cordo delle vittime della stra-
da, il progetto On the Road
che si concluder con l'inau-
gurazione di uno spazio, a Se-
grate, dedicato a chi sulla stra-
da ha perso la vita. Lintento
di coinvolgere il territorio e
i cittadini di tutte le et: a par-
tire dai pi piccoli, per cui sa-
r intensificato il programma
di educazione stradale, pas-
sando dagli adolescenti fino
agli autisti pi esperti. Da
tempo la Polizia locale effettua
corsi di educazione stradale ai
bambini delle scuole dellin-
fanzia e delle primarie, circa
2.000 bambini ogni anno, ma
anche prove pratiche a Little
Segrate, citt in miniatura al-
linterno del parco Europa do-
ve i ragazzi possono provare
a essere ciclisti, automobilisti
e pedoni ha spiegato il sinda-
co Adriano Alessandrini, che
ha anticipato alcuni dei con-
tenuti del progetto - Purtrop-
po le vittime della strada re-
stano unemergenza sociale,
quindi necessaria unazione
pi incisiva. Per questo abbia-
mo in progetto un gioco inte-
rattivo che aiuti a sedimentare
le conoscenze acquisite in au-
la. Senza dimenticare gli ado-
lescenti, chi ha gi la patente e
chi aspetta con ansia i 18 anni
per averla. Ma anche gli adul-
ti che, a volte, forse dimentica-
no come comportarsi sulla
strada. necessario coinvol-
gere anche altri target: diciot-
tenni che prendono la paten-
te, giovani che guidano ma
con poca esperienza, automo-
bilisti di vecchia data- ha det-
to il sindaco - Per loro sono
previsti incontri nella nuova
biblioteca. Gli incontri saran-
no realizzati con familiari di
vittime della strada, perch
la testimonianza diretta della
sofferenza il modo migliore
per lasciare una traccia nella
coscienza delle persone, ha
spiegato il sindaco. Ci saranno
poi dibattiti con professionisti
sullinosservanza del codice
della strada e sugli effetti di
alcool, stanchezza, uso del te-
lefono e droghe di ogni gene-
re sulla capacit di guida.
PROGETTO Per un anno incontri di prevenzione e corsi, poi linaugurazione di uno spazio dedicato
Il Comune si lancia On the Road
in ricordo delle vittime della strada
Oggi la maggioranza si basa sull'alleanza
tra Indipendenti (gruppo degli ex Pdl che
hanno abbandonato il partito la scorsa
primavera), Lega Nord e Pdl. Sostenuti
anche se non ufficialmente dall'Udc,
sempre pi vicino alle posizioni degli
Indipendenti. Un'alleanza sempre pi in
bilico, con gli Indipendenti e soprattutto il
sindaco soli al comando affiancati da un Pdl
malpancista, che appena pu cio quando
non decisivo - vota contro alla sua stessa
maggioranza e una Lega di cui, a parte
pubblici sfoghi contro i suoi stessi alleati, si
sono perse da tempo le tracce in termini di
proposta politica. In un quadro tanto fluido
e incerto a livello nazionale e regionale,
evidente che nessuno vuole fare colpi di
testa. A partire dalla Lega, che nonostante
tutti gli attacchi e le scortesie subte (non
ultime le durissime accuse agli assessori
lumbard per non essersi abbassati lo
stipendio come fatto dagli Indipendenti),
non sembra aver alcuna intenzione di
staccare la spina, forte anche della linea
Berlusconi che sembra poter rilanciare
l'asse Pdl-Carroccio in Lombardia. Ma,
davanti ai grandi problemi cui necessaria-
mente si dovr dedicare anima e corpo la
politica segratese nella seconda parte del
secondo mandato Alessandrini viabilit
speciale e Brebemi su tutti non sembra che
l'attuale maggioranza abbia, in questo
momento, la forza, la coesione e la spinta
necessari per affrontarli. Che fare dunque?
il Pd a uscire allo scoperto: Il sindaco
cerchi una nuova maggioranza su un
programma di pochi punti sui problemi
grandi e immediati della citt, o si vada alle
elezioni, chiede il segretario Giove.
Auspicando che a fare la sua mossa sia
Alessandrini, che sembra rimasto a met
strada dopo i numerosi appelli al dialogo
pi volte rilanciati pubblicamente ma finiti
sempre nel nulla, anche per la strenua
opposizione della Lega e l'intransigenza di
parte della minoranza, ancorata su
posizioni troppo spesso demagogiche e nella
pratica inconsistenti. Di certo, il tempo
corre veloce e non tra anni, ma gi tra pochi
mesi, la Brebemi sparer il suo cannone
di traffico sulle strade segratesi. Sar pronta
Segrate? La politica batta un colpo.
Questa maggioranza
ha ancora forza per
risolvere i problemi?
SCENARI POLITICI
La Protesta dei fiori rossi,
domenica scorsa, 18 novembre,
davanti ai tribunali di tutta Italia in
ricordo delle vittime della strada.
DALLA PRIMA
Una foto darchivio del capannone di via
Galvani, di propriet comunale, che potrebbe
ospitare una futura caserma dei vigili del fuoco
3
21 novembre 2012
Politica
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Un documento, quello pre-
sentato dal capogruppo lum-
bard Andrea Donati, che si
rivelato un attacco diretto ai
colleghi di maggioranza e al-
la loro linea, non condivisa
dalla Lega Nord di Segrate,
di tagli ai costi della politica.
Ma se lintenzione della Le-
ga era di alzare la voce con-
tro gli alleati leffetto stato
contrario e dirompente. Gi,
perch il Carroccio, dopo
aver letto e commentato
non risparmiando dure accu-
se e polemiche nei confronti
di sindaco e Indipendenti
la propria mozione, ha tenta-
to di ritirarla con la sponda
del presidente del Consiglio
comunale Luciano Zucconi,
leghista. Una mossa che ha
suscitato le polemiche del-
lintera assemblea, che ha
preteso di discutere il docu-
mento portandolo fino al vo-
to. Dove si palesata una
strana maggioranza com-
posta da Pd, Pdl, liste civi-
che, Idv, Fli, Udc e gruppo
misto che ha approvato la
mozione sulla quale gli stes-
si proponenti, i leghisti, si so-
no clamorosamente astenuti,
anche per lintervento del Pd
che ha messo allangolo i
lumbard declinando la mo-
zione in atto politico di sfi-
ducia verso il sindaco. Un
gran pasticcio. Che ha aper-
to una vera e propria frattura
nellalleanza di governo citta-
dino.
La nostra non affatto de-
magogia come ci accusa la
Lega spiega Vincenzo Ger-
vasoni, portavoce del gruppo
degli Indipendenti abbia-
mo voluto dare lesempio ri-
ducendoci i compensi per da-
re un segnale forte: siamo di-
sposti a fare per primi i sacri-
fici necessari in questo mo-
mento in cui i sacrifici, pur-
troppo, sono richiesti ai cit-
tadini. Strada sulla quale la
Lega non ha seguito gli allea-
ti di governo. Tutti i consi-
glieri e gli assessori Indipen-
denti, differentemente da
quanto dichiarato dal presi-
dente del Consiglio comuna-
le Zucconi che non si di-
mostrato al di sopra delle par-
ti, arrivando addirittura a di-
re una menzogna, si sono ab-
bassati i gettoni e i compen-
si come annunciato spiega
Gervasoni purtroppo i le-
ghisti non hanno fatto lo stes-
so: spiace che mentre a tutti i
livelli i loro referenti parlano
di riduzioni dei costi della po-
litica, nella pratica, quando
si toccano i loro portafogli, i
leghisti di Segrate non han-
no voluto comportarsi
con coerenza. Una par-
tita, quella della riduzio-
ne dei compensi agli as-
sessori, che sembra po-
ter arrivare fino alle
estreme conseguenze.
Su questo punto non
faremo passi indietro
perch diventata una
questione politica tuo-
na Gervasoni se la Le-
ga non disposta a di-
mostrare seriet e se-
guirci esca dalla maggioran-
za, in caso contrario saremo
noi a chiedere al sindaco di
prendere provvedimenti.
Cio? Come detto in Con-
siglio, se gli assessori della
Lega non sono disposti ad ab-
bassarsi gli stipendi come ab-
biamo fatto noi Indipendenti
potremmo ridurre gli asses-
sori, in ogni caso, lo ripeto,
non abbiamo paura di anda-
re al voto se la Lega, dagli as-
sessori ai consiglieri fino al
presidente del Consiglio co-
munale, non si comporter in
modo serio e coerente.
F.V.
DALLA PRIMA
Il documento della Lega, che si incredibilmente
astenuta al momento del voto, andava interpretato come
un atto di sfiducia verso il sindaco e crediamo, con la
declinazione che abbiamo voluto dare a questa votazione
dal forte significato politico, di aver contribuito a far
emergere una volta per tutte le contraddizioni e i problemi
di questa maggioranza. Parola di Vito Ancora (nella
foto), neo capogruppo del
Pd entrato in carica
proprio lo scorso luned
in occasione della
clamorosa debacle della
maggioranza che ha reso
pubblico il vero nodo
politico del momento.
Anche e soprattutto per la
spinta del Pd che,
trasformando lo sfogo
dei leghisti in mozione di
sfiducia verso il sindaco,
ha scompaginato la
maggioranza segratese
uscita a pezzi dalla
serata. La maggioranza
che governa Segrate
dilaniata da scontri
interni e tenuta in
ostaggio da rancori e ripicche personali, come dimostra
questo tentativo di sgambetto della Lega Nord per aver
perso una poltrona nel consiglio damministrazione di
Segrate Servizi, dove sedeva un esponente di loro partito
spiega Ancora siamo molto preoccupati perch si sta
perdendo tempo invece di occuparsi dei veri problemi
della citt, viabilit speciale per citare il pi importante,
che questa maggioranza impegnata in tuttaltro non ci
sembra pi in grado di affrontare. E se in Consiglio e
nelle commissioni il Pd promette battaglia, anche in vista
dellormai prossimo assestamento di bilancio (Siamo
daccordo con la spending review degli Indipendenti dal
forte contenuto simbolico anticipa Ancora, tra i delegati
Pd in commissione bilancio ma i veri risparmi sono
altrove e porteremo le nostre proposte per attuarli),
continua il pressing del partito per uscire dalla situazione
di stallo della politica cittadina. Il sindaco prenda atto
del dissolvimento di questa maggioranza e faccia
unoperazione di coraggio, accettando un programma di
pochi punti nellinteresse della citt - spiega il
capogruppo - in caso contrario si abbia altrettanto
coraggio e si vada subito al voto.
F.V.
Maggioranza dilaniata
da poltrone e ripicche
A pagare la citt
IL NEO-CAPOGRUPPO PD VITO ANCORA
Una vigliaccata politica nei confronti del sindaco e del
gruppo degli Indipendenti. Non usa mezzi termini Angelo
Antona, capogruppo Udc, nel commentare lepisodio che
ha scosso la maggioranza la scorsa settimana in Consiglio
comunale. Era stato proprio lui, del resto, dopo la lettura
della mozione da parte del capogruppo leghista Donati, a
saltare sulla sedia. Hanno letto e
commentato una mozione gettando
fango a destra e a manca e poi la
volevano ritirare con la complicit del
presidente del Consiglio, il loro
compagno di partito Luciano Zucconi
che ancora una volta non si dimostrato
super partes, come dovrebbe essere per il
ruolo che ricopre, spiega Antona. Andando
ben oltre nellanalisi dellepisodio. La
Lega non nuova a questo
doppiogiochismo, da una parte partito di
lotta, dallaltro di governo spiega
lesponente del partito di Casini mi sembra evidente che la
maggioranza sia ormai sfaldata e chiedo al sindaco, come
gruppo Udc, un chiarimento politico urgente. Cio? La
citt sta affrontando un momento molto delicato, con
problemi aperti di grande importanza spiega Antona penso
alla Boffalora, al futuro della stazione con lipotesi di arrivo
della metropolitana da Linate, alla viabilit speciale cui
peraltro la Lega vot contro avendo bocciato il progetto del
centro commerciale che include appunto la realizzazione di
quellopera fondamentale: sar in grado una maggioranza in
queste condizioni di affrontare e risolvere questi problemi?.
Dicono che in maggioranza sia pronto a entrare lei, da tempo
infatti sta votando assieme agli Indipendenti. Il
berlusconismo ormai tramontato dice Antona gli
Indipendenti hanno lasciato il Pdl e appartengono a unarea,
quella moderata, in cui ci riconosciamo. Il gruppo Udc rester
allopposizione ma continuer a votare i provvedimenti che
vanno nellinteresse dei segratesi. (F.V.)
Lega doppiogiochista
Lalleanza di governo
ormai si sfaldata
IL CAPOGRUPPO UDC ANGELO ANTONA
NEL MIRINO
Critiche bipartisan per il
presidente del Consiglio
comunale Luciano Zucconi,
della Lega (qui insieme con
il sindaco). Gli Indipendenti,
in particolare, lo accusano
di aver mentito in aula sul
taglio dei gettoni di
presenza: Tutti i consiglieri
del nostro gruppo, a
differenza di quanto ha
detto Zucconi, se lo sono
ridotto come promesso.
CRISI La maggioranza va sotto su una mozione del Carroccio che accusa di demagogia gli alleati del gruppo Indipendente
La Lega inciampa sui costi della politica
I lumbard si astengono dal votare, dopo aver tentato di ritirarla, la mozione da loro presentata sul compenso del nuovo amministra-
tore di Segrate Servizi. La rabbia degli Indipendenti: Non faremo passi indietro, la Lega sia coerente o esca dalla maggioranza.
4
21 novembre 2012
Cronaca
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Sede operativa:
via Campania, 22 | 20090 Segrate (MI)
Tel. 02.26955271 | Cell. 347.1411205
C.F. / P. IVA: 07815110965 | studiogreta@hotmail.it
Studio Greta una societ
giovane e dinamica, che
sulla base delle esperienze
professionali e amministrative
QRDRJJLDFTXLVLWHLQ
JUDGRGLRULUHXQDGDELOH
JHVWLRQHGLTXDOXQTXHUHDOW
immobiliare e condominiale.
- Con garanzia e sicurezza nei
pagamenti HWXWWRTXHOORFKH
serve per la massima tutela
HWUDVSDUHQ]DDEHQHFLR
dei proprietari, utilizzando
esclusivamente conti correnti
bancari o postali intestati ai
condomini.
- Garantiamo sopralluoghi
settimanali per essere
costantemente aggiornati e
ULVROYHUH TXDOVLDVL SUREOHPDWLFD
Amministratore Stabili professionista
certifcato A.N.AMM.I. n P009
Associazione NazionaleEuropea
Amministratori di immobili
AMMINISTRAZIONE STABILI
Grave incidente, marted
scorso, sul ponte degli spec-
chietti. Lo scontro si ve-
rificato attorno alle 9.15, in
piena ora di punta, con i vei-
coli incolonnati. Una moto
modello Kawasaki 250 ha
tamponato lautomobile che
la precedeva, una Toyota
Avensis guidata da un 42en-
ne di Cernusco, V.E.
Dopo lurto, per, la due
ruote ha anche carambola-
to andando a finire contro il
guardrail, dove rimasta in-
castrata tra le lamiere.
Particolarmente gravi le fe-
rite riportate dal conducen-
te della moto, R.C.J.L., un
ragazzo 21enne di origine
ecuadoriana, residente a Se-
grate. Il giovane ha riporta-
to serie lesioni a una gamba
ed stato trasportato al
pronto soccorso dell'ospe-
dale San Raffaele dopo es-
sere stato stabilizzato dai
paramedici della Misericor-
dia Segrate e dai dottori del-
l'auto medica, arrivati in co-
dice rosso pochi minuti do-
po l'incidente. Sul posto an-
che la polizia locale di Se-
grate, che ha avuto non po-
che difficolt a far defluire
la lunga coda che per alcu-
ne ore ha paralizzato via
Morandi.
C voluto infatti del tem-
po al fine di permettere i
soccorsi, compiere i rilievi
del sinistro e rimuovere la
moto, rimasta letteralmen-
te incastrata tra la carreg-
giata e il guardrail. Diverse
pattuglie sono state manda-
te in aiuto agli agenti arri-
vati per primi sul luogo del-
l'incidente: il traffico tor-
nato alla normalit lenta-
mente, solo in tarda matti-
nata.
R.T.
Mancata precedenza
al rond, scontro tra auto
Incidente alla rotatoria di Lavanderie, sulla Cassanese.
Mercoled scorso, verso le 21.20 due auto si sono urtate, pare
per una mancata precedenza. Una Smart Forfour proveniente
da Milano 2, in direzione Pioltello, non avrebbe rispettato la
precedenza, finendo contro una Fiat Punto gi immessa nella
rotonda che fa angolo con via Redecesio. Sul posto sono
intervenute due pattuglie della Polizia loale per effettuare i
rilievi dellincidente, e anche unambulanza della Misericordia
di Segrate per prestare i soccorsi. La conducente della Fiat
Punto infatti stata trasportata in codice giallo al pronto
soccorso dellospedale San Raffaele.

Ubriaco finisce contro


lauto parcheggiata male
Un parcheggio azzardato pu anche costare qualche
ammaccatura. successo il 10 novembre scorso a una Ford
Fiesta, piazzata in maniera irregolare dietro a un furgone in via
Gramsci. Quando, attorno alle 18.40, il conducente
dellautocarro, parcheggiato regolarmente, si rimesso alla
guida, nel fare manovra non si accorto della macchina e ci
finito contro. Solo che, a un controllo della Polizia locale
sopraggiunta sul posto per fare i rilievi, luomo, S.P., 53enne
segratese, apparso in evidente stato di ebbrezza, come
confermato poi dallalcoltest. Cos, lui si beccato una
denuncia per guida in stato di ebbrezza, e il proprietario della
Fiesta un verbale per divieto di sosta.

Viaggiava con addosso mez-


zo chilo di marijuana. Bril-
lante operazione portata a
termine dai carabinieri del-
la stazione di Segrate, nel-
l'ambito di una serie di con-
trolli a tappeto su tutto il ter-
ritorio da parte della com-
pagnia di San Donato Mila-
nese, durante lo scorso fine
settimana.
I militari, nel corso di un
servizio specifico mirato a
contrastare lo spaccio di stu-
pefacenti, nel pomeriggio di
sabato 10 novembre hanno
seguito e fermato in una zo-
na periferica di Segrate una
Opel Corsa. A bordo del-
lauto si trovava un giovane
classe 1993, W.H.J., origi-
nario della Corea del Sud.
Il ragazzo, durante il con-
trollo, si mostrato da subi-
to nervoso ai carabinieri, e
la ragione presto detta: a
una perquisizione accurata
del veicolo, i militari hanno
trovato allinterno una busta
di carta, contenente ben
mezzo chilo di marijuana,
suddivisa in tre sacchetti di
plastica.
Oltre alla marijuana, il gio-
vane era anche in possesso
di una considerevole som-
ma di denaro in contanti.
A quel punto, scattata an-
che la perquisizione nellabi-
tazione del diciannovenne
che risulta essere residente
a Cassina de Pecchi, ma
domiciliato a Segrate, in via
Gramsci.
Nella casa del giovane i mi-
litari hanno rinvenuto altri
cento grammi di sostanze
stupefacenti, 350 euro in
contanti e anche una bilancia
elettronica, oltre a tutto il ne-
cessario per il confeziona-
mento di dosi destinate allo
spaccio di stupefacenti.
Il ragazzo stato quindi la-
sciato agli arresti domicilia-
ri dai militari segratesi, l ha
atteso lesito del procedi-
mento per direttissima a suo
carico.
AI DOMICILIARI 500 grammi di marijuana in auto, contanti e bilancino a casa
Coreano 19enne fermato
con mezzo chilo di droga
Pensava di essere a Firenze,
invece si ritrovata a Segra-
te. Una donna di 61 anni,
A.C., stata ritrovata in stato
confusionale dagli agenti del-
la Polizia locale, venerd scor-
so, allangolo tra via Moran-
di e via Modigliani.
La pattuglia aveva notato
lauto su cui si trovava la si-
gnora, una Fiat Panda, ferma
sulla carreggiata di destra, in
direzione Cassanese. Vista
lora un po tarda, le 22.15
circa, gli agenti hanno chie-
sto alla signora se fosse tutto
a posto: la donna ha risposto
che stava tornando da Bre-
scia, dove era stata a trovare
unamica, e che stava andan-
do a Terni - da dovera parti-
ta - ma si era persa, ed era
convinta di trovarsi gi allal-
tezza di Firenze. Con s sul-
la macchina aveva un cane di
piccola taglia, e sul sedile po-
steriore varie suppelletili e co-
perte. Gli uomini della Polizia
locale si sono resi conto che
cerano delle incongruenze
nel racconto della donna che
appariva, appunto, in eviden-
te stato confusionale. Dopo
essere riusciti a farsi dare il
numero di telefono di un pa-
rente, gli agenti hanno con-
tattato una nipote della donna,
la quale ha riferito che la zia
era stata ricoverata il 12 no-
vembre presso un centro di
igiene mentale a Terni, da do-
ve era scappata tre giorni do-
po, come confermato anche
dal medico curante. La don-
na ha quindi acconsentito a
essere accompagnata a Mel-
zo in unanaloga struttura, in
attesa di essere riportata a ca-
sa. Nel frattempo, gli agenti
hanno chiamato carro attrez-
zi e accalappiacani per occu-
parsi dellauto e del piccolo
a quattrozampe.
VIA MORANDI Trovata in stato confusionale dalla Polizia locale, veniva da Terni
Donna scappata da istituto
scambia Segrate per Firenze
Incidente in moto,
21enne ferito gravemente
PONTE DEGLI SPECCHIETTI
Ha rischiato grosso, ma se
l cavata con poco. Brutta
avventura per una commes-
sa di un negozio di calzatu-
re che si trova allinterno
del centro commerciale Se-
grate Outlet Village, sulla
Cassanese. Lepisodio av-
venuto domenica verso
mezzogiorno: la donna,
S.F., si trovava in quel mo-
mento alla cassa, quando un
pesante scaffale le rovina-
to addosso. Alle sue spalle,
infatti, era stata montata una
scaffalatura su cui erano ap-
poggiati dei televisori. Evi-
dentemente, il carico di pe-
so era troppo rispetto alla
capacit di tenuta della
struttura, che non ha retto e
ha ceduto. Grande spavento
per la 34enne che, per fortu-
na, non ha per riportato
grosse ferite: stata traspor-
tata dallambulanza del 118,
accorsa sul posto, allospe-
dale San Raffaele, lamen-
tando solo dei dolori alla
spalla. Avrebbe potuto es-
sere un infortunio molto pi
serio, ma tutto sommato
finita bene.
CASSANESE Miracolata commessa allOutlet Village, solo qualche contusione
Travolta da uno scaffale
mentre lavora alla cassa
La droga, i soldi e gli
strumenti da pusher
sequestrati a casa del
giovane coreano dai
carabinieri della stazio-
ne di Segrate.
5
21 novembre 2012
Attualit
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
STUDIO TECNICO Geom. MICHELANGELO MAGGI
20090 SEGRATE (M) Via Matteotti, 14
TeI./Fax 02.26955878 CeII. 339.3343852
www.maggisicurezzasullavoro.it info@maggisicurezzasullavoro.it
SEI IL PROPRIETARIO?
Ricordati che la sicurezza dei lavori da eseguire a casa tua devono essere seguiti dal
Coordinatore della Sicurezza sia in fase di progettazione che di esecuzione.
I NOSTRI SERVIZI:
- Piano operativo di sicurezza e coordinamento (PSC)
- Notifica preliminare prima dellinizio dei lavori alle sedi preposte
(ASL, Provveditorato del Lavoro, Comune)
- Controllo Piano Operativo di Sicurezza per ogni singola impresa (POS)
- Verbali di controllo obbligatori
NON RISCHIARE! Il coordinatore della sicurezza un obbligo di legge
Costruisci o ristrutturi il tuo immobile? CHIAMACI SUBITO!
Un progetto ambizioso per
salvare pi vite possibili. Con
Fai ripartire il cuore, Avis
Segrate e Misericordia strin-
gono un'alleanza per dotare
la citt di defibrillatori pub-
blici, in modo da poter inter-
venire tempestivamente in ca-
so di infarto.
La percentuale di sopravvi-
venza buona entro i cinque
minuti dal momento in cui
avviene l'arresto cardiaco
ha spiegato Giorgio Moniot-
to, governatore della Miseri-
cordia Oltre i dieci non c'
pi niente da fare. Per questo
importante, soprattutto su
una popolazione di 35mila
abitanti in cui ci sono tanti
anziani, bambini, e molta
gente che fa sport.
L'idea infatti sarebbe di do-
tare tutti i campi sportivi, co-
me del resto prevederebbe gi
la legge, e altre zone sensibi-
li con defibrillatori semiauto-
matici pubblici, che possono
essere utilizzati da personale
non sanitario appositamente
addestrato: in tutta la citt, ci
vorrebbero circa una ventina
di defibrillatori. Ad esempio,
un primo punto di possibile
installazione, con tanto di se-
gnaletica per renderlo visibi-
le, potrebbe essere davanti al
Comune: il luogo ideale,
visto che vicino anche alle
scuole ha detto Moniotto
Noi potremmo gi donarne
uno, per gli altri cerchiamo
di coinvolgere tutti. Un de-
fibrillatore, o Dae, costa cir-
ca duemila euro: Avis e Mise-
ricordia ci mettono il proget-
to, il monitoraggio, il perso-
nale per i corsi di abilitazione
all'uso dell'apparecchiatura
(della durata di circa 6-8 ore),
si cercano sponsor disposti a
crederci e a finanziare l'idea,
volontari per imparare a usar-
li, e la collaborazione del Co-
mune per piazzare i defibril-
latori.
Vorremmo metterne maga-
ri uno su un'auto del pronto
intervento della Polizia loca-
le, e uno per ogni quartiere
per iniziare ha spiegato Do-
menico Leoncavallo, presi-
dente dell'Avis sensibiliz-
zando la cittadinanza sul pro-
blema. Segrate sarebbe il pri-
mo Comune a farlo, in zona.
Chi fosse interessato a finan-
ziare il progetto, pu rivol-
gersi ai numeri 346.1049372
(Avis) e 02.26920432 (Mise-
ricordia).
Raffaella Turati
PROGETTO Defibrillatori pubblici e sui campi sportivi per combattere linfarto
Avis e Misericordia insieme per
Far ripartire il cuore alla citt
Salviamo la vita con
Aido nei negozi di Segrate
Venti negozi in sei quartieri hanno aderito alla
campagna Salviamo la vita lanciata dal gruppo comunale
di Aido. E qui, insieme con i loghi dell'Associazione
donatori di organi presieduta a Segrate da Bruno Ghidini,
troverete i moduli per l'adesione: firmandola, si d il
proprio assenso alla donazione dei propri organi e tessuti.
Nel 2011 sono stati effettuati 2.940 trapianti ed erano in
lista di attesa circa 9.800 persone ha spiegato Ghidini il
nostro appello per sensibilizzare i cittadini affinch
vengano effettuati in un futuro un maggior numero di
trapianti grazie a un numero pi alto di donatori. Troverete
i moduli per l'adesione a San Felice (Bar Portico, Farmacia
Airoldi), Segrate Centro (Edicola via Morandi, Foto Ottica
Piovani, Ottica Pally, Panificio Spizzighi, Bar Derna, Helga
Fiori, Sapore di Mare), Villaggio Ambrosiano (Edicola,
Studio Pilates Gerosa, Panificio Ambrosiano), Milano 2
(Bar Residenza Ponti), Redecesio (Redecart, Bar Biba, Bar
Santo Stefano, Panificio Oasi del Pane, Panificio Le
Fornarine).

Guai con lacqua in citt?


Nessun problema, basta
chiamare gli specialisti. Pro-
tezione civile di Segrate in
azione, lo scorso 11 novem-
bre, in occasione delle for-
ti piogge che si sono abbat-
tute nel fine settimana. A
chiedere l' intervento del
gruppo comunale, coordi-
nato da Nunzio Brognoli,
gli organizzatori del torneo
di rugby previsto all' Al-
hambra Stadium in fondo
alla zona industriale Mar-
coni, nei pressi di Rovagna-
sco.
Le intense precipitazioni in-
fatti avevano reso inagibile
il bar ristorante, allestito per
la giornata di festa e sport
dedicata ai ragazzi. Una ve-
ra e propria piscina, con l'in-
tera zona di ristorazione al-
lagata. I volontari della Pro-
tezione civile sono interve-
nuti di prima mattina e, con
l'ausilio di una piccola idro-
vora compresa nella stru-
mentazione in dotazione al
gruppo segratese, sono riu-
sciti a liberare dall'acqua la
tensostruttura, permettendo
il regolare svolgimento del-
la manifestazione.
Il gruppo comunale, specia-
lizzato in emergenze idro-
geologiche, continua intan-
to l'addestramento parteci-
pando a numerosi corsi ed
esercitazioni. La scorsa set-
timana cinque volontari, as-
sieme a Brognoli, hanno
partecipato a una simulazio-
ne di incendio boschivo nel-
la zona di Sesto Calende,
anche con l'utilizzo di eli-
cotteri. Domenica, invece,
il gruppo andato in trasfer-
ta a Pioltello per una maxi
esercitazione organizzata
dal Com 19, di cui fa parte
Segrate, per la ricerca di
persone scomparse. I grup-
pi hanno allestito un accam-
pamento nella piazza del
Mercato pioltellese, poi
lesercitazione continua-
ta sulle acque del naviglio,
nella zona di Cernusco.
A ROVAGNASCO Lintervento l11 novembre scorso, domenica esercitazioni di gruppo a Pioltello
In soccorso del rugby allagato
Gli uomini della Protezione civile locale chiamati durgenza, Alhambra Stadiuminondato dalle piogge
San Felice, cena benefica
per orfanatrofio in Kenia
Lassociazione sanfelicina Amici di Babusongo
onlus organizza lannuale cena benefica con buffet, al
ristorante dello Sporting club Malaspina, marted 27
novembre alle 20. Il ricavato sar devoluto allorfanotrofio
di Machakos in Kenia. La quota di partecipazione di 50
euro a testa, per prenotarsi singolarmente o per gruppi,
necessario chiamare i numeri 335.6238023 oppure
338.4841204.

6
21 novembre 2012
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Cronaca
Esclusiva punto
ISTITUTO PER LA CREMAZIONE DISPERSIONE CENERI
ACCETTAZIONE DISPOSIZIONI TESTAMENTARIE
Insieme per dare voce ai pro-
blemi del quartiere. Si svol-
ta giovedi' 15 novembre la
riunione del comitato Le
Voci del Villaggio Ambro-
siano, nei locali messi a di-
sposizione dalla parrocchia
SantAmbrogio ad Fontes.
Un centinaio le persone pre-
senti alla serata, durante la
quale sono state raccolte una
quindicina di nuove adesio-
ni, andando ad allargare la
base degli attuali 70 soci del-
lassociazione che si pone,
come obiettivo, soprattutto
quello di fare da tramite con
le istituzioni. Abbiamo avu-
to contatti con i tecnici del
Comune - ha spiegato il co-
ordinatore, Gianfranco Bet-
tiol - Ci hanno dato risposte
esaustive sui lavori in pro-
gramma. In particolare, nel
corso della riunione si par-
lato di viabilit e della tan-
genzialina che dovrebbe
sgravare dal traffico via
Monzese, e quindi evitare
anche le auto in attraversa-
mento sul Villaggio. Un al-
tro tema caldo della serata
stata la sicurezza, visti gli ul-
timi episodi verificatisi nel
quartiere: almeno sette furti
nellultimo mese, con moda-
lit singolari. Ci lasciano
perplessi gli orari, ad esem-
pio gli ultimi sono avvenuti
mentre la gente era a Messa.
Nel 90% dei casi avvengo-
no in case dove non ci sono
cani a fare la guardia, ha
raccontato Bettiol. Tanto che
alla riunione cerano anche
rappresentanti di una socie-
t di sicurezza, a cui alcuni
presenti si sono rivolti per
una maggiore sorveglianza.
Il vigile di quartiere ce lab-
biamo, ma ha tre zone da
controllare - ha detto Bettiol
- Sappiamo che dovrebbero
arrivare una trentina di tele-
camere da installare sul ter-
ritorio, ci vorrebbero sia per
controlare il traffico che per
la sicurezza. Qualche rispo-
sta dal Comune labbiamo
avuta, abbiamo dato anche
dei suggerimenti, vedremo
se le cose vanno a compi-
mento. Ora il Comitato
vuole raccogliere un sempre
maggior numero di adesio-
ni, chi volesse aderire pu
scrivere una mail a:
vocidelvillaggio@gmail.com
R.T.
V.AMBROSIANO Un centinaio di residenti hanno partecipato alla serata che si tenuta gioved nella sala parrocchiale
Le Voci del Villaggio chiedono pi sicurezza
Durante la riunione del Comitato di quartiere discussi vari temi, tra i pi sentiti i problemi di viabilit e i recenti furti nelle abitazioni
Una tradizione che dura da pi
di quindici anni. Anche que-
stanno la parrocchia di San-
tAmbrogio ad Fontes al Vil-
laggio Ambrosiano ha celebra-
to la festa degli anniversari di
matrimonio per coloro che si
sono sposati cinque, dieci,
quindici, trenta, trentacinque
e... cinquantanni fa.
Per i coniugi si svolto anche
un momento comunitario pri-
ma della Messa del 21 ottobre
scorso, celebrata dal parroco
padre Roberto, durante la qua-
le si sono ricordati tutti gli an-
niversari, con le trenta coppie
che hanno rinnovato le pro-
messe di matrimonio. Non po-
teva mancare un momento di
incontro nel salone con mani-
caretti e aperitivi preparati dai
festeggiati, seguiti dal brindi-
si che ciascuna coppia ha ripe-
Parrocchia SantAmbrogio, sposi in festa
Lavori della Telecom in cor-
so su via Redecesio. A La-
vanderie, nel tratto che va al-
lincirca da via Aleramo alla
Cassanese, cantiere aperto da
settimana scorsa per rinnovo
delle infrastrutture.
Ovvero, si sta effettuando la
posa della fibra ottica, che do-
vrebbe finalmente risolvere i
problemi di connessione del
servizio attuale.
In zona infatti, ad esempio,
non era possibile connettersi
con l'Adsl.
Nel tratto sopraindicato, quin-
di, c una sola corsia libera,
in uscita verso la Cassanese:
per chi arriva dalla Cassane-
se, invece, non sar possibile
svoltare per Lavanderie.
Bisogna fare il giro ed entra-
re da unaltra parte, ad esem-
pio dalla rotonda di via San
Rocco, nei pressi di Rovagna-
sco.
I lavori dovrebbero durare in
tutto tre settimane circa, poi
continueranno ma senza pi
bisogno dell'interramento,
quindi senza chiudere la stra-
da: alla fine verr posata una
copertura dasfalto provviso-
ria.
Infatti, a primavera dovreb-
bero invece iniziare i lavori
pi strutturali di riasfaltatura
totale della via, rimandati pro-
prio per consentire prima
questintervento, con il com-
pletamento della ciclabile le-
gata ai lavori della Serravalle,
ripresi grazie allo sblocco dei
cantieri in zona Lambrate.
Tutte le opere connesse a Ser-
ravalle, comprese anche le
barriere antirumore, saranno
poi ultimate entro la fine del-
lanno prossimo.
R. T.
VIA REDECESIO Corsia chiusa per 2 settimane, entrando dalla Cassanese
Posa della fibra ottica
cantiere a Lavanderie
Larte dellaltra met del cie-
lo in mostra. Lassociazione
D come Donna onlus, col
patrocinio dellassessorato al-
la Cultura comunale, ha or-
ganizzato la 17 edizione del-
la mostra-laboratorio Rosa
Shocking. Un evento che dal
1995 offre uno spazio dove
le donne espongono e mo-
strano il proprio estro artisti-
co. In esposizione, creazioni
uniche di tutti i tipi: dai ma-
nufatti in feltro e stoffe a
quelli tinti con erbe, e poi tes-
situra al telaio, cucito, patch-
work, ricami, arti pittoriche,
sculture, gioielli, ceramiche
e molto altro ancora.
Allinterno della mostra,
inaugurata il 17 novembre
scorso presso lauditorium
delle scuole Schweitzer in via
San Rocco 4, e aperta fino a
domenica 25 novembre, c
anche uno spazio dedicato al-
la solidariet. Qui si posso-
no trovare creazioni realizza-
te da donne appartenenti a
molte associazioni di volon-
tariato, tra cui: Donne del
Centro Islamico di Milano e
Lombardia con lassociazio-
ne Sotto lo stesso cielo, la
cooperativa sociale La Zi-
goele onlus a sostegno dei
progetti per le donne detenu-
te nel carcere di Bollate, San
Vittore e Piacenza. E ancora,
lassociazione socio-cultura-
le no profit Arte in tasca
con manufatti artigianali
creati dallatelier Impronte
allinterno del carcere di Bol-
late, sezione femminile; le
creazioni del laboratorio sar-
toriale Un filo per lintegra-
zione dellassociazione
Taiv, e i manufatti delle
volontarie al servizio di tut-
te le donne in situazioni di bi-
sogno e di disagio del Cen-
tro Francescano Maria della
Passione, mensa dei poveri
di Via Ponzio a Milano.
Ingresso libero, orari: da lu-
ned a venerd 16-19, sabato
e domenica 10-19.
D COME DONNA 17^ mostra-laboratorio allauditorium della Schweitzer
Creativit al femminile
con Rosa Shocking
C ancora tempo per
iscriversi e partecipare
al concorso fotografico
indetto dal Comune
Segrate cos. Le
immagini della citt
nellarco delle 4
stagioni, devono
pervenire entro il 31
dicembre all'indirizzo:
concorsofotografico@c
omune.segrate.mi.it con
allegata listanza di
partecipazione, oppure
in busta chiusa allo
sportello Servizi al
cittadino, via I Maggio
20090 Segrate. Per
informazioni: telefono
02.26902318/333.
Concorso foto
spostata la
scadenza
AL 31 DICEMBRE
7
21 novembre 2012
Cronaca
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Visita il nostro sito Internet
www.segrateoggi.it
e clicca Mi piace sulla
nostra pagina facebook per
restare sempre aggiornato e
per sfogliare il nostro ricco
archivio online!
SEGRATE OGGI
Solidariet nel nome dellIn-
ter. Questo lo slogan, la li-
nea maestra dellInter club
Segrate che nei giorni scor-
si ha festeggiato alla grande
i 50 anni di fondazione. Per
le sue... nozze doro celebra-
te con una mega cena socia-
le (200 commensali) al ri-
storante Cascina Bianca
di Vignate, sulla Vecchia
Cassanese, il club del presi-
dente Oscar Zavaglia si re-
galato un parterre deccezio-
ne: la presenza di tre ex
campioni nerazzurri da far
strabuzzare gli occhi come
Mario Corso, Luisito Sua-
rez e Mauro Bellugi accom-
pagnati da Bedy, sorella del
presidente Moratti. Tre
campioni di quel calibro e
tutti insieme Roba da far
invidia a qualsiasi club con-
fratello, ha detto orgoglio-
so il segretario Mario Cor-
no, nostra vecchia conoscen-
za in qualit di frequentato-
ri di stadi per motivi profes-
sionali, quale addetto dal
1971 degli arbitri che veni-
vano a dirigere a San Siro le
partite di Inter e Milan. Al-
linizio mi occupavo delle
due sponde, da un po di
tempo precisa - solo di
quella nerazzurra come re-
sponsabile dellordine della
tribuna donore. Quanti ri-
cordi, e chiss quanti aned-
doti. La sera della festa
gongolava per la duplice
impresa il vertice dellInter
club Segrate (65 iscritti),
composto dallinossidabile
presidente dottor Oscar Za-
vaglia (89 anni, complimen-
ti!), dal vice Mario Maccali,
dal segretario Mario Corno,
dai consiglieri Milvia Cat-
taneo, Luigi Erba, Damiano
Grosso, Annunziato Aglio-
so, Raffaello Zinni e Luigi
Sala. Una festa indimentica-
bile che servita a raccoglie-
re 2500 euro devoluti in be-
neficenza allAssociazione
Italiana Ricerca sul Cancro e
allassociazione Le Vele
di Segrate. Grazie alla pre-
senza di Corso, Suarez e
Bellugi, in sala cera unat-
mosfera incredibile. Per i ti-
fosi quei tre rappresentano
delle reliquie sacre, ricorda-
no imprese indimenticabi-
li. Ricordano il passaggio,
le orme lasciate nel calcio
dalla grande Inter Euromon-
diale di Angelo Moratti e del
mago Helenio Herrera ne-
gli anni 60-70. Non a ca-
so lInter club Segrate, il se-
condo dItalia, nato pro-
prio nel 1962 agli albori del-
la Grande Inter. Le tre re-
liquie nerazzurre sono sta-
te accolte da unovazione al
loro ingresso in sala che poi
quasi ammutolita, incredu-
la per tali presenze. Poi sul-
la festa aleggiata unatmo-
sfera di gioia e di felicit
palpabili sillumina Cor-
no grazie alla cordialit,
alla gentilezza e alla dispo-
nibilit di quei tre che non
hanno lesinato autografi e
foto ricordo. Una simpati-
ca gaffe ha messo tutti di
buonumore, quando il segre-
tario Corno ha voluto ricor-
dare i defunti di quella gran-
de Inter: da Picchi a Tagnin,
da Facchetti a Mauro Bici-
cli, diventato per un lapsus
MauroBellugi, tra lilari-
t dei presenti e del destina-
tario, quel simpatico burlone
di Bellugi che facendo gli
scongiuri di rito ha poi rin-
graziato Corno per avergli
di sicuro allungato la vi-
ta. La scena che pi ha
commosso e galvanizzato la
platea stato vedere il presi-
dente Zavaglia che, in pie-
di, cantava e ballava felice e
trasognato come un ragazzi-
no quando stato intonato
linno dellInter: Pazza In-
ter Amala. Il suo viso
era radioso. Lattivissimo e
benemerito Inter club Segra-
te ha da tempo un problema.
alla ricerca di una sede uf-
ficiale, al momento trasferi-
ta in casa del dottor Zava-
glia. Dopo essere stato ospi-
tato dalla fondazione, in bar
o trattorie della zona, prima
a Rovagnasco e poi in cen-
tro, il club stato sfratta-
to: infatti c ormai la ten-
denza a chiudere questi lo-
cali alle 20, ora in cui i soci
potrebbero radunarsi per
programmare le attivit.
Pep
INTER CLUB SEGRATE Celebrati i 50 della fondazione con i campioni dellInter Euromondiale
Alla festa Suarez, Corso e Bellugi
Commuove il presidente Zavaglia che canta linno nerazzurro - Raccolti 2.500 euro per beneficenza
Tutti pronti a muovervi a tempo di musica?
Al Parco esposizioni di Novegro sbarca la
quarta edizione di MilanoDanza Expo, la
fiera per appassionati di tutti i tipi di ballo.
Per tre giorni, dal 23 al 25 novembre, nel-
l'area espositiva di 5mila metri quadri si
terranno stage, lezioni, workshop con i mi-
gliori coreografi, concorsi internazionali,
esibizioni, casting, audizioni, spettacoli e
molto altro. Gli spazi saranno suddivisi in
cinque sale di danza, due teatri e un palco
tv, unarea convegni, mostre fotografiche,
aree tematiche e un'area relax and busi-
ness. La manifestazione aprir i battenti
venerd alle 18, con la cerimonia inaugura-
le e il Premio alla danza, che andr tra
gli altri all'ospite internazionale di quest'an-
no, il grandissimo David Parsons, celebre
coreografo americano che sabato terr una
master class. Altro ospite eccellente sar
l'italiano Raffaele Paganini, in fiera con le-
zioni gratuite aperte a tutti e con il proget-
to benefico 500 giri: per ogni ballerina/o
che si far riprendere mentre fa una piroet-
ta, un salto o un passo-a-due, sar devolu-
to 1 euro alla onlus Save The Children.
MilanoDanza Expo potrebbe essere anche
un importante trampolino di lancio per gio-
vani talenti, grazie ai concorsi Tripudium
NOVEGRO Si inaugura venerd la 4^ edizione della fiera al Parco esposizioni
Grandi ospiti, lezioni e gare
di ballo a MilanoDanza Expo
Se la mucca, lasinello e il bue, con
i Re Magi in adorazione sono la
vostra sfida artistica preferita, que-
stanno a Segrate troverete pane per
i vostri denti. In occasione dellar-
rivo del Natale, lassociazione
Gianna Beretta Molla in collabo-
razione con le altre onlus Antonio
Albini, Case per laccoglienza Do-
mus Dei, Amici di Gabriele e
lasilo nido Il piccolo sicomoro
ha indetto il concorso Presepi a
Segrate 2012. Lobiettivo della
manifestazione quello di promuo-
vere lincontro tra le famiglie, le
associazioni e le scuole di Segrate
alla riscoperta della propria creati-
vit e della tradizione cristiana. Sca-
ricabile dal sito www.piccolosico-
moro.it, il regolamento prevede un
treno libero della fantasia per quan-
to riguarda la scelta della forma ar-
tistica e dei materiali per la realiz-
zazione di ciascun presepe. Ma i
binari devono essere precisi, infat-
ti vi si legge: Il presepe deve esse-
re rispettoso della tradizione popo-
lare e cattolica. Fedeli alla narra-
zione iniziata da san Francesco
dAssisi e innovativi nella forma,
gli artisti del presepe saranno divi-
si in due categorie: pubblica e pri-
vata. Nella prima rientreranno asso-
ciazioni, scuole, centri sociali, ne-
gozi, parrocchie ecc. Nella secon-
da, parteciperanno le famiglie con
presepi fatti in luoghi privati.
Liscrizione al concorso gratuita.
Chi desidera partecipare dovr spe-
cificare la categoria di riferimento
e i contatti dei presepisti in
unemail da inviare allindirizzo:
presepisegrate@gmail.com entro
il 30 novembre. Il presepe dovr
essere pronto entro il 15 dicembre
e rimanere allestito fino al 12 gen-
naio 2013. Gli organizzatori visi-
teranno i luoghi di esposizione per
valutare ciascun manufatto. Allat-
to delliscrizione, verr comunica-
to un elenco di persone incaricate
della selezione. Durante la loro vi-
sita, saranno scattate fotografie ai
presepi, da pubblicare sul sito del
nido Il piccolo sicomoro. Il pre-
mio per i primi classificati delle due
categorie un videoproiettore.
Pronti Magi a Betlemme, che vin-
ca il piacere di stare insieme.
Debora Visconti
Sfida tra belle statuine
al concorso per presepi
GARA Iscrizioni aperte fino al 30 novembre
ballet, International choreogra-
phic competition e Musical
day, in collaborazione tra gli al-
tri con il Maggio Danza fioren-
tino e la Ecole De Danse de Ge-
neva. MilanoDanza deve esse-
re un punto di incontro, confron-
to, formazione e intrattenimento
per le nuove generazioni ha di-
chiarato il presidente della mani-
festazione, Gabriele Pagliuzzi
molto pi che una fiera: la
scommessa di offrire ai giovani
professionisti una vetrina dove
mettersi in mostra, e l'occasione
per gli appassionati di vivere
un'esperienza unica ed entusia-
smante. E per tutti gli altri, la pos-
sibilit di esser parte di una tre
giorni indimenticabile di musica
e spettacolo. Dal tip-tap all'hip-
hop, dal balletto classico alle che-
erleader, passando per tango, fla-
menco, danze orientali e ginna-
stica ritmica. Per informazioni su
orari e biglietti, visitare il sito:
www.milanodanzaexpo.it.
R.T.
Anche Nichi Vendola ha i suoi sosteni-
tori a Segrate. Il segretario locale di Sel,
Sinistra ecologia e libert, Gregorio Pro-
copio, animatore in passato di diverse li-
ste civiche cittadine, ci ha spiegato per
quali motivi dovrebbe vincere proprio il
suo candidato.
Perch Vendola?
Perch come lui credo nel valore delle
idee e nel futuro. Un futuro che non pu
essere dettato dalla pura speculazione
economica o frutto del caso, ma va co-
struito e indirizzato a un maggior inve-
stimento nella crescita culturale collet-
tiva. Investire in formazione significa
sviluppare creativit e quindi avere una
maggiore capacit innovativa, e linno-
vazione uno dei fattori chiave dello svi-
luppo economico e della sua sostenibi-
lit.
Dei cinque candidati, Vendola quel-
lo pi a sinistra. Se vincesse, gli inde-
cisi o i moderati per quale motivo do-
vrebbero votarlo?
Dopo anni in cui la politica ha mostra-
to solo decadenza, corruzione, intrecci
affaristici e collusioni mafiose, dove il
liberismo era solo in funzione di inte-
ressi privati o di lobby, tornare a parlare
di progetti e sviluppo sociale, di rigore
etico, trasparenza e legalit, pu solo ge-
nerare quella fiducia che molti cittadini
purtroppo hanno perso e ridare credibi-
lit allazione politica.
Tutti ricordiamo l'esperienza del cen-
trosinistra di Prodi. Ma un governo
con Sel ora potrebbe durare?
Non dobbiamo dimenticare i risultati
importanti di quel governo: la riduzio-
ne del debito pubblico, la riorganizza-
zione della macchina amministrativa, le
condizioni create per portare lItalia in
Europa. Il lavoro si interruppe anche per
non aver espresso chiaramente il pro-
getto e gli obbiettivi: questo ora non pu
avvenire, in Italia bene comune sono
chiaramente espressi e condivisi.
Non sono troppe e profonde le diver-
genze su Europa, economia, lavoro,
famiglia?
Direi proprio di no, anzi! Siamo tutti
consapevoli che l'Italia deve tornare ad
avere un ruolo di primo piano in unEu-
ropa sempre pi unita che metta al cen-
tro lavoro, ambiente, equit sociale ed
economica, temi che possono dare pro-
spettive per il futuro ai miei tre figli.
A proposito, matrimoni e adozioni
gay: sei favorevole?
S, in entrambi i casi e per
tanti motivi. Credo nella li-
bert e nel diritto di ognu-
no di scegliere e amare, di
realizzarsi ed essere felice
per quello che . Lamore
per un bambino prescinde
dal fatto che ad adottarlo
sia una famiglia tradizio-
nale, una coppia di convi-
venti o gay, lamore amo-
re.
Ambiente e lavoro, vedi
Ilva e il nostro caso Lucchini Artoni:
come si possono conciliare?
Bisogna investire nella riconversione
industriale, nellammodernamento delle
tecnologie e portare limpatto ambien-
tale delle aziende prossimo allo zero.
Questo, senza dover sempre cadere nel
ricatto o lavoro o salute, la salute un
bene imprescindibile.
Precariato, qual la proposta di Ven-
dola?
Partendo dalla necessit di certezze e
sicurezza, abbiamo proposto il reddito
minimo garantito e una riorganizzazio-
ne del mercato del lavoro, eliminando la
giungla fatta di tutte quelle forme di
schiavit mascherata, come certi con-
tratti, che vanno razionalizzate: giove-
rebbe anche allo sviluppo delle azien-
de.
Pensioni e riforma Fornero. Non si
torna indietro o sono da cambiare?
Sono da cambiare, in particolare ne-
cessario reintrodurre larticolo 18, che
tutela il diritto del lavoratore a essere
considerato un individuo e non una mer-
ce da usare.
Anche la burocrazia svolge il suo ruo-
lo nel rallentare la ripresa. Il pubbli-
co impiego va ridimensionato?
Un forte investimento nellinformatiz-
zazione della macchina amministrativa,
la semplificazione di molte procedure
non possono che portare giovamento a
tutti.
Economia e finanza. Cosa hai pensa-
to quando hai visto Renzi a cena con
gli esponenti del mondo finanziario?
Niente che non avessi gi pensato pri-
ma. Confrontarsi sempre utile per ac-
crescere e migliorare la propria propo-
sta, ma un certo neo liberismo ha poco a
che fare con il rinnovamento. Avolte mi
sembra tutto precostituito in uno degli
uffici di Publitalia.
Equando andato adArcore da Ber-
lusconi?
Se ci andato come sindaco di Firen-
ze credo che abbia sbagliato sede, do-
veva chiedere udienza a palazzo Chigi.
Se ad andarci stato il signor Renzi espo-
nente del Pd, mi piacerebbe sapere a fa-
re che: a mio avviso ha sbagliato co-
munque.
Quali sono, secondo te, i punti deboli
degli altri candidati?
Quello di Renzi il pi evidente: il pro-
gramma continua a cambiare giorno per
giorno, fino a ieri osannava il il neo li-
berista Marchionne, parlava di servizio
civile volontario e ora diventato obbli-
gatorio per tutti.
Se non vince Nichi... Renzi o Bersa-
ni? Tabacci o Puppato?
Vince Nichi! Se dovessi scegliere? Ber-
sani o Puppato, gli altri due no, credo
abbiano una storia politica un po troppo
diversa dalla mia....
8
21 novembre 2012
Primarie
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione 9 21 novembre 2012
Primarie
Come il segretario, laureato
in Filosofia. Ed animato dal-
la stessa passione per la politi-
ca, che lha portato sui banchi
del Consiglio comunale, con il
Pd, dopo le ultime elezioni.
Pietro Cattorini, 27 anni, fa par-
te del comitato Segrate XBer-
sani che sta sostendendo lex
ministro nella corsa alla pri-
marie del 25 novembre.
Allora Bersani piace anche
ai giovani...
Tanti miei coetanei lo vote-
ranno convintamente. Oggi una
grossa fetta della mia genera-
zione pensa seriamente di scap-
pare da questo Paese. Sentia-
mo lesigenza di essere guida-
ti da persone affidabili, vere e
responsabili.
Perch Bersani?
Perch una persona concre-
ta, pragmatica, che conosce
molto bene la complessit del
cambiamento. Viviamo in un
paese che fino a un anno fa era
sullorlo del precipizio perch
per troppo tempo si affidato a
delle illusioni. C bisogno di
una classe politica seria che lo
rimetta sulla strada giusta e che
parli un linguaggio di verit.
Rottamazione, una parolac-
cia?
Pi che una parolaccia una
parola un po triste. Chi non ri-
conosce il valore della propria
storia difficilmente riesce a es-
sere attrattivo. Pensate se Gior-
gio Napolitano fosse stato rot-
tamato, in che situazione ci tro-
veremmo....
Un giudizio su Bersani se-
gretario Pd.
Ottimo. Dovete capire che fa-
re il segretario del Pd il me-
stiere pi difficile del mondo. Il
centrosinistra ha da sempre una
incredibile capacit di farsi del
male da solo. Bersani ha avuto
il merito di mantenere la bar-
ra dritta, di mettersi in gioco e
di avere una tonnellata di pa-
zienza. E oggi siamo di gran
lunga il primo partito italiano.
Secondo te Bersani riuscito
o sta riuscendo a compattare
il centrosinistra?
E uno dei suoi meriti mag-
giori avere costruito un cen-
trosinistra stabile, cementato
dalle primarie, che non rischia
di dividersi come i passati go-
verni formati da mille partiti
tutti pronti a porre dei veti.
Un Bersani premier rassicu-
rerebbe lItalia e lEuropa?
Certamente. Quando Prodi si
dimesso da Presidente del
Consiglio lo spread era a 30 e
il debito pubblico 20 punti sot-
to il livello di oggi. Ad aver ga-
rantito la stabilit sono sempre
stati Prodi, Ciampi, Bersani e
Padoa Schioppa.
Bersani non ha chiuso la por-
ta a Casini, che ne pensi?
Che ha fatto bene a non esclu-
dere nulla perch tutto dipen-
der dalla legge elettorale. Il
centrodestra, dopo averci re-
galato il Porcellum, sta tentan-
do in tutti i modi di imporre
una legge che non permetta al
Paese di essere governato. So-
no degli irresponsabili.
Un governo con Sel avrebbe
vita lunga o per sopravvive-
re sarebbero necessari trop-
pi compromessi, come suc-
cesse con Prodi che poi cad-
de?
Vendola unamministrato-
re. Governa con il Pd una gran-
de regione e il suo partito
quasi dovunque nostro allea-
to.
I tre punti qualificanti del
programma di Bersani.
Sviluppo economico, investi-
mento nellistruzione pubbli-
ca, semplificazione della buro-
crazia.
Sei laureato in filosofia ma ti
occupi anche di comunica-
zione. Quale delle campagne
dei candidati ti sembra pi
efficace?
Bisogna ammettere che quel-
la di Renzi la campagna elet-
torale pi elaborata. Ha avuto il
merito di circondarsi di ottimi
esperti di marketing e di pro-
fessionisti dellimmagine. Ma
ci sono cose che, se non ci so-
no, anche spendendo un sacco
di soldi non possono essere co-
municate. Una di queste laf-
fidabilit.
Lavoro e precariet, pensi
che Bersani proponga una ri-
cetta vincente?
Di sicuro oggi bisogna parti-
re da politiche che siano in gra-
do di favorire la nascita di po-
sti di lavoro: la detassazione
degli investimenti in ricerca e
sviluppo, il sostegno alle Pmi,
la semplificazione della buro-
crazia , labbattimento dei tem-
pi della giustizia civile sono so-
lo alcuni punti del programma
di Bersani.
Economia e finanza? Cay-
man incluse...
La priorit della politica do-
ve essere leconomia reale,
quella che crea occupazione.
Bisogna conoscere i meccani-
smi della finanza ma non si pu
esserne subalterni. Negli Usa
non si riesce a fare la riforma
delle banche daffari perch
queste finanziano pesante-
mente la politica. Per questo il
messaggio di Renzi ha creato
turbamento.
Se vince Renzi?
Lo sosterr con convinzione.
E se vince Vendola?
Anche.
Ma Renzi di sinistra?
Alcuni punti del programma
non saranno chiarissimi, ma
Matteo a pieno titolo un espo-
nente di un partito di centrosi-
nistra moderno.
Un pregio e un difetto di Ber-
sani?
Il pregio il pragmatismo, il
difetto che a volte in politica
leccesso di onest intellettua-
le lo si paga.
I punti deboli dei suoi avver-
sari?
Sia Vendola che Renzi sono
candidati che tendono a divi-
dere.
Metti in ordine di preferenza
i cinque candidati.
Bersani, Puppato, Renzi, Ta-
bacci, Vendola
Il tuo pronostico sulle pri-
marie?
Vince Bersani!.
PIETRO CATTORINI Il segretario Pd un uomo pragmatico; Vendola e Renzi tendono a dividere
Bersani persona seria e affidabile
con lui cresciuti Pd e coalizione
GREGORIO PROCOPIO Di Sel ci si pu fidare. Renzi? Un... camaleonte
Per Nichi etica e legalit
non sono soltanto parole
Studia e vive da alcuni mesi
ad Amsterdam, dove si sta
specializzando dopo la laurea
in Bocconi. Ma lo scorso fine
settimana era alla Leopolda
di Firenze. Silvia Carrieri, 23
anni, consigliere comunale Pd
a Segrate, rappresenta il co-
mitato cittadino per la corsa
di Matteo Renzi alla leaders-
hip del centrosinistra.
Perch Renzi?
Perch da una parte c il si-
stema dellusato sicuro, di chi
pensa che il futuro vada aspet-
tato. Dallaltra c Matteo e
con lui ci siamo noi, che cre-
diamo nellinnovazione e pen-
siamo che il futuro vada co-
struito. Noi siamo il cambia-
mento che lItalia sta aspet-
tando.
Rottamazione, parolaccia o
comandamento?
unesigenza. Chi continua
a parlare di rottamazione come
di un fatto anagrafico lo fa in
cattiva fede, a dover essere rot-
tamato un modo di fare po-
litica: la politica degli inciu-
ci, la politica che non ha avu-
to il coraggio di fare la legge
sul conflitto di interessi quan-
do poteva. Bisogna rottamare
la politica che ha continua-
mente deluso e scoraggiato i
cittadini, portando lastensio-
nismo a livelli impressionan-
ti.
Se vince Bersani... rimani al-
l'estero?
Magari bastasse questo a de-
cidere! La cosa che far la dif-
ferenza sono le opportunit di
lavoro che incontrer nel mio
percorso. Se vince Bersani...
nel 94 la sinistra era convin-
ta di vincere e ci siamo ritro-
vati con Berlusconi. Alle scor-
se amministrative di Parma la
partita sembrava chiusa, poi
ha vinto il candidato di Gril-
lo al ballottaggio e ci hanno
spiegato: Non che abbiamo
perso, abbiamo non vinto. Se
anche questa volta ci presen-
tiamo agli Italiani con il siste-
ma dellusato sicuro, il gior-
no dopo le elezioni rischiamo
di sentirci dire di nuovo che
abbiamo non-vinto.
E se vince Renzi?
Per dirla con le parole di
Matteo: C gi unItalia che
viva, che bella, che ha vo-
glia di fare le cose, che pron-
ta ad assumere su di s la sfi-
da del cambiamento. Se vin-
ce Renzi, se vinciamo noi,
questItalia potr liberare tut-
te le sue energie e scriver il
futuro.
Quale coalizione per gover-
nare l'Italia?
Tutti i partiti che hanno fir-
mato la carta dintenti e oggi
partecipano alle primarie del
centrosinistra. No allUdc di
Casini, no ai partitini che met-
tono i veti e impediscono di
governare.
Regole delle primarie, per-
ch pensate che danneggino
Renzi?
Non danneggiano Renzi ma
lintero Pd. Le regole che
complicano i meccanismi per
votare hanno come inevitabi-
le effetto quello di limitare la
partecipazione. Ma proprio
la partecipazione a fare delle
primarie una grande festa di
democrazia, bisognerebbe in-
coraggiarla e non ostacolarla.
Non dimentichiamo che se og-
gi il Pd al 30% nei sondag-
gi grazie alle primarie.
Quanti elettori ti aspetti a
Segrate?
Vista limportanza di queste
primarie e lentusiasmo che
stanno suscitando, voglio es-
sere molto ottimista: spero che
avremo ancor pi votanti di
quanti ne ha avuti il Pd alle
scorse amministrative. Dicia-
mo 3.000.
Metti in ordine di preferen-
za i cinque candidati.
Renzi, Bersani, Vendola, Ta-
bacci, Puppato.
Perch Renzi un bravo sin-
daco?
Perch gira la sua citt in bi-
cicletta, perch ha tagliato i
costi dellamministrazione, ha
dimezzato il numero degli as-
sessori creando una giunta
composta in maggioranza da
donne, ha privatizzato la-
zienda pubblica di trasporti
che era cronicamente in per-
dita, ha abbassato le tasse. Ma
pi di tutto, un bravo sinda-
co perch non ha paura di
prendere delle decisioni lun-
gimiranti anche se richiedono
molto coraggio.
Una cosa che ha fatto a Fi-
renze che importeresti a
Segrate?
La totale trasparenza: a Fi-
renze Matteo ha fatto mettere
online tutte le spese dellAm-
ministrazione, in modo che
tutti possano consultarle.
Da specializzanda in mate-
rie economiche, il punto for-
te del programma economi-
co di Renzi?
Primo: dare al 40%dei bam-
bini sotto i tre anni un posto
in un asilo pubblico entro il
2018 per favorire loccupa-
zione femminile, il cui tasso
in Italia tra i pi bassi dEu-
ropa. Secondo: 100 euro al
mese in pi per chi ne guada-
gna meno di duemila per so-
stenere il potere dacquisto
delle famiglie. Terzo: un di-
ritto del lavoro semplificato,
concentrato in 50 articoli tra-
ducibili in inglese, per sem-
plificare e attirare in Italia le
imprese straniere.
Stiamo sul tema. Renzi e la
finanza: normale dialogo o
incroci pericolosi?
Normale dialogo. sano e
doveroso che un aspirante pri-
mo ministro si confronti con
tutti i mondi, compreso quel-
lo della finanza. Sta alla poli-
tica, poi, mantenere la schiena
dritta, ed una qualit che a
Renzi non manca.
Ma Renzi per te... di sini-
stra?
Matteo parla di meritocrazia,
di posti negli asili nido, scom-
mette sullEuropa. Ci sono poi
i diritti civili: il principio che
chi nasce e cresce in Italia
italiano, limpegno a istituire
le civil partnership. Se questo
non un programma di sini-
stra io lanno prossimo vinco
Miss Mondo! A chi afferma
che Renzi di destra perch
ha detto che bisogna prendere
i voti di centrodestra, rispondo
in primis che altrimenti non si
vince.
Commercialista, gi segreta-
rio del Pci segratese a cavallo
tra gli anni 80 e 90, e presi-
dente della Cooperativa Edi-
ficatrice Segratese, Danilo Ma-
rabotti ha attraversato, sempre
dallinterno, le varie transizioni
del Pci, passando da Pds a Ds
fino al Pd. Ma oggi, per le pri-
marie, sceglie tra i fantastici
5 loutsider e unica donna
candidata.
Perch Laura Puppato?
Per la questione fondamen-
tale delle politiche ambientali,
che ritengo decisive per il fu-
turo, anche per le conseguen-
ze verso il mondo del lavoro
e la qualit della vita. Perch
rappresenta la sintesi tra le esi-
genze di cambiamento e in-
novazione e una politica che
prende le mosse dai valori fon-
danti della sinistra, in primo
luogo l'equit sociale e la di-
fesa dei beni comuni.
Impossibile non chiederlo,
Bersani o Renzi?
Bersani.
Lei stato nel Pci, e poi nei
Pds e Ds, perch non ha so-
stenuto il segretario Bersa-
ni?
Ero anche iscritto alla Fgci
negli anni di VendolaPenso
che le casacche non serva-
no a nessuno, con tutto il ri-
spetto per la storia comune.
Nelle precedenti primarie ho
votato Bindi e Marino, per cui
sono recidivo.
S o no a Casini?
Casini non ha lesclusiva sui
moderati, e poi scelga cosa fa-
re da grande, se pu. Ma il Pd
non era nato per evitare que-
sto?.
Meglio Grillo, come ha det-
to recentemente la Puppa-
to?
B, ha un potenziale eletto-
rato triplo rispetto a Casini, e
poi piaccia o no, bisogna far-
ci i conti con queste persone,
io magari non ci riesco, ma chi
ha ambizioni di governo deve
saperlo fare.
Puppato ha anche detto:
Renzi teleguidato. Lei
d'accordo?
ovviamente una battuta cat-
tiva, e per questo la condivi-
do.
Regole delle primarie: una
garanzia per la partecipa-
zione?
Costringono a un po di fati-
ca in pi, ma penso siano un
buon compromesso tra garan-
zie e partecipazione.
I tre punti qualificanti del
programma di Laura Pup-
pato.
Ambiente, lavoro e diritti
(con particolare attenzione al
mondo femminile e dei gio-
vani).
Lavoro e disoccupazione,
perch ritiene la proposta
della Puppato pi valida?
Per le politiche ambientali,
come ho gi detto, che posso-
no offrire grandi opportunit
per loccupazione. Riporto dal
programma: lunica grande
opera? Un piano nazionale per
la messa in sicurezza del ter-
ritorio, lesatto contrario di
quanto fatto da Tremonti e dai
tecnici.
Se vince Bersani?
Auguri, ma serve pi corag-
gio nelle scelte, e poi cacci via
gli spin doctor che stanno
facendo danni alla sua imma-
gine pi di DAlema eVeltro-
ni. Deve poi fare in modo che
nel prendere le decisioni si
chieda, prima, cosa pensano i
lavoratori e i cittadini, i mer-
cati vengono eventualmente
dopo.
Se vince Renzi?
Al contrario di ci che affer-
mano i suoi sostenitori, sono
convinto che pi che portare i
voti dei delusi del centro de-
stra, imbarcher parecchi tra-
sformisti in cerca di nuove
isole, e a Segrate ne abbia-
mo qualche sentore.
Si aspetta una buona parte-
cipazione a Segrate?
Spero ovviamente di s, an-
che se vedo in giro parecchia
rassegnazione e rabbia.
Chi vince le primarie?
Una donna.
DANILO MARABOTTI Renzi un cavallo di Troia, con Grillo meglio dialogare
Equit sociale e ambiente
i punti forti della Puppato
Serve registrarsi, possibile anche allatto del voto - Le cinque sedi
Primarie del Centrosinistra
domenica 25 dalle 8 alle 20
Anche a Segrate si scaldano i mo-
tori per le primarie della coali-
zione di centrosinistra. E, in vi-
sta del giorno della votazione,
prevista per domenica 25 no-
vembre dalle 8 alle 20 con
eventuale ballottaggio il 2 di-
cembre in caso nessuno dei can-
didati superasse il 50%delle pre-
ferenze si messa in moto gi
dalle scorse settimane la mac-
china organizzativa del Pd se-
gratese, che impegner locali e
volontari, insieme con Sel e Psi,
per le operazioni di registrazio-
ne e, successivamente di voto.
Per votare alle primarie uno dei
cinque candidati (Pierluigi Ber-
sani, Matteo Renzi, Nichi Ven-
dola, Laura Puppato, Bruno Ta-
bacci), gli elettori dovranno pre-
cedentemente sottoscrivere lap-
pello Italia Bene Comune e
iscriversi allalbo degli elettori di
centrosinistra.
La registrazione per le prima-
rie del centrosinistra pu essere
fatta presso il Circolo Pd di via
Grandi 28 (Segrate Centro), a
partire dal 4 novembre fino al 24
novembre previo versamento
(minimo) di 2 euro come contri-
buto per le spese organizzative
con i seguenti orari: giorni feria-
li ore 18-19; sabato e domenica
ore 10-12.
Niente paura tuttavia per chi fos-
se impossibilitato a recarsi alla
registrazione in uno di questi
giorni: il regolamento delle pri-
marie prevede infatti la possibilit
di iscriversi il giorno stesso del-
la votazione, subito prima di vo-
tare, in uno dei cinque seggi che
saranno allestiti a Segrate, col-
legati con i seggi elettorali cui
dovranno fare obbligatoriamen-
te riferimento gli elettori per vo-
tare:
Segrate Centro (presso il Cir-
colo Pd via Grandi 28); Rova-
gnasco-Q.re Mulini-Villaggio
(presso Cascina Commenda);
Redecesio-Lavanderie (presso
il centro civico di Redecesio, via
Verdi); San Felice-Tregarezzo-
Novegro (presso il centro civico
di San Felice); Milano 2 (presso
il centro civico adiacente la resi-
denza Campo).
Raccomandiamo a tutti di regi-
strarsi nei giorni precedenti il vo-
to linvito dei coordinatori se-
gratesi delle primarie le regi-
strazioni allalbo degli elettori ne-
cessarie per votare saranno aper-
te anche il 25 novembre ma for-
temente consigliato, per evitare
lunghe code, registrarsi in anti-
cipo.
SILVIA CARRIERI Rottamare non riferito allanagrafe, ma al vecchio modo di fare politica
Con Renzi non si aspetta il futuro
lo si costruisce con forze giovani
Confronto tra simpatizzanti,
perch manca Bruno Tabacci
Una doverosa precisazione per i
lettori. Nella rassegna dei sosteni-
tori segratesi dei candidati alle pri-
marie che presentiamo in queste
pagine, manca un intervento a so-
stegno di Bruno Tabacci (nella fo-
to), in quanto nessun esponente
politico locale si fatto avanti uffi-
cialmente per supportare la sua
candidatura.
10
21 novembre 2012
Attualit
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
stato come assistere alla
crescita di un fiore, vedendo-
lo maturare dal bocciolo fino
al fiore aperto. Perch lho
conosciuta tanti anni fa, quan-
do non era ancora Onorevole,
ma solo Michela Vittoria
Brambilla, unanimalista co-
me me, attiva nelle manife-
stazioni per la difesa dei di-
ritti degli animali. Poi si fat-
ta un nome come imprendi-
trice e in seguito come signo-
ra della politica, arrivando a
diventare ministro del Turi-
smo, dal 2009 al 2011, con il
governo Berlusconi.
Poterne scrivere su Segrate
Oggi per me occasione di
farla conoscere anche a voi
attraverso un ritratto inedito:
con grande ammirazione e
col rispetto che porto a chi si
batte per la difesa dei diritti
dei pi umili, a partire dallo
scalino pi basso, quello dei
senza voce, gli animali, le ho
chiesto di concedermi unin-
tervista. E lei ha detto S.
Ed cos che ho oggi il piace-
re di presentarvi Michela Vit-
toria Brambilla, fondatrice
della Federazione Italiana As-
sociazioni Diritti Animali e
Ambiente e presidente della
Lega Italiana per la Difesa de-
gli animali e dellAmbiente
onlus, e di mostrarvi alcune
immagini che la ritraggono
in alcune delle tante battaglie
fatte in favore degli animali.
Il suo amore per gli anima-
li ha origini antiche o una
scoperta pi recente? Ci
parli di come cominci...
Con gli animali sono nata e
cresciuta. A casa dei miei vi-
vevano 14 schnauzer gigan-
ti. Mamma e pap, mentre an-
cora gattonavo, non avevano
paura a lasciarmi pomeriggi
interi in compagnia dei cani,
in particolare di Gary, la pi
anziana del gruppo. Mi han-
no raccontato che mi aggrap-
pavo al suo collare e mi alza-
vo in piedi. Insomma, mi ha
insegnato lei a camminare.
Ci racconta un aneddoto le-
gato a un animale (specia-
le) che ha fatto parte della
sua vita?
Uno dei cani che ho amato
di pi nella vita stata Stacy,
una meticcia che ho preso,
stremata dal cimurro, all
Asilo del cane, quando fa-
cevo luniversit e lavoravo a
tempo determinato per Me-
diaset come giornalista. Sta-
cy mi seguiva dappertutto e
venne con me anche a Gine-
vra, dove mi avevano manda-
to a intervistare Vittorio Ema-
nuele di Savoia. Durante la
cena di gala Stacy fu seduta
sul velluto rosso e si compor-
t come una cagnetta di no-
bilissimi natali. A chi mi face-
va i complimenti chiedendo-
mi di che razza fosse, rispon-
devo con convinzione: "Pin-
scher russo. Ce ne sono po-
chi, un cane molto raro". Ci
credevano tutti e, in alcuni ca-
si, i commensali sembravano
compiaciuti, come se avessi
confermato una loro ipotesi.
Invece era randagissima, nel
corpo e nellanima.
Come fa a conciliare impe-
gno sociopolitico e famiglia?
Come ci riesco? Con grande
difficolt. Mi sobbarco lo
stress di lunghi e continui
viaggi pur di tornare a casa il
pi spesso possibile. Ma il
mio bambino ha la preceden-
za su tutto. Proprio come per
tutte le mamme del mondo.
Quando accadono delle ca-
tastrofi, come il terremoto
in Emilia, allagamenti, fra-
ne..., c chi quasi si sente
in colpa a preoccuparsi per
gli animali coinvolti. E c
chi arriva a colpevolizzare
chi si occupa di loro, quasi
fosse una perdita di tempo
e di soldi. Secondo lei per-
ch questa mentalit an-
cora cos diffusa?
Non capir mai perch bi-
sogna contrapporre ad ogni
costo uomo e animale, come
se per forza dovessimo get-
tare uno dei
due gi
dalla torre.
Uomo e
a n i ma l e
condivido-
no il dono
della vita e il
desiderio di con-
tinuare a goderne.
Quando possibile, vanno
salvati tutte due.
Negli ultimi mesi le associa-
zioni e gran parte dei citta-
dini italiani hanno fatto sen-
tire il loro sdegno riguardo
a Green Hill e alla vivisezio-
ne in generale, tanto da ave-
re ottenuto la liberazione
dei 2550 beagle del Green
Hill. E hanno fatto sentire
la loro aspettativa che il Se-
nato approvasse al pi pre-
sto la legge gi approvata
alla Camera per il divieto
di allevare in Italia cani,
gatti e primati destinati al-
la vivisezione. Com fini-
ta? Quali i passi da fare ora
secondo lei?
Dopo quasi nove mesi, il di-
segno di legge comunitaria
per il 2011, che contiene la
norma che ho scritto per chiu-
dere Green Hill, anco-
ra fermo nella
commissione
Pol i t i che
comuni-
tarie del
Senato.
Un ve-
r o
scanda-
l o .
Qu e l l a
legge va
approvat a,
anche se lalle-
vamento di beagle da
laboratorio, lultimo rima-
sto in Italia, stato di fatto
chiuso. Quella legge serve ad
impedire che ne sorgano al-
tri.
Se avesse la possibilit di
farlo, quali provvedimenti
legislativi prenderebbe su-
bito considerandoli i pi ne-
cessari e urgenti? E doven-
do procedere step by step,
quale percorso si sentirebbe
di suggerire al movimento
animalista?
Se avessi la bacchetta ma-
gica abolirei subito la vivise-
zione, la caccia e i circhi
con animali. Dovendo
procedere passo per
passo, direi che il pri-
mo dovrebbe essere
ladeguamento del no-
stro ordinamento, a
cominciare dalla Co-
stituzione e dal Codi-
ce civile, allimportantissimo
principio sancito dallart.13
del trattato di Lisbona sul fun-
zionamento dellUe che de-
finisce gli animali esseri sen-
zienti. Il resto seguirebbe.
Si batte da pi di trent'an-
ni in difesa degli animali e
dei loro diritti. E non sta-
to facile, i nemici che ha col-
lezionato sono molti... pel-
licciai, cacciatori, vivisetto-
ri, circensi. Tornasse indie-
tro lo rifarebbe?
La difesa della vita un
principio che porto nel cuo-
re. E la vita non solo la no-
stra vita ma anche quella di
tutto ci che ci circonda. Ho
scelto di essere dalla parte dei
pi deboli, gli animali, e di
essere la loro voce. Ne sono
orgogliosa. E sono sempre di
pi le persone che condivido-
no questa sensibilit. Il no-
stro manifesto in difesa degli
animali traccia la strada da
seguire ed gi stato sotto-
scritto da oltre 140mila per-
sone sul nostro sito www.la-
coscienzadeglianimali.it. Invi-
to tutti coloro che lo vorran-
no ad unirsi a noi.
ESCLUSIVA Intervista allex ministro Vittoria Brambilla, presidente della Lega italiana per la difesa degli animali e dellambiente
Difendo la vita, anche degli animali
Non capir mai perch bisogna contrapporre ad ogni costo luomo allanimale: ho scelto di essere dalla parte dei pi deboli, la loro voce
Pagina a cura di
Federica Nin.
Etologa mancata, ex
psicologa e ora
docente di lettere,
segratese da
trentanni.
federica.ebasta@alice.it
SEDE: Via Roma, 11 - 20090 Segrate (MI). Tel: 02.2138900
FILIALE: Via XI Febbraio, 17 - Vimodrone (MI)
TEL: 02.25007147 E-MAIL: info@csn-assicuratori.it
Agenzia Generale SEGRATE
Cordini, Sardi e Nasisi
Assicuratori dal 1974
Qui a sinistra,
Vittoria Brambilla
insieme con alcuni
cuccioli di beagle.
Sotto, lex ministro
assieme alla nostra
Federica Nin. Qui
sotto, la pagina face-
book della Brambilla
con un saluto al
gruppo degli animali-
sti segratesi, che ha
seguito con il depu-
tato gi ministro del
Turismo le grandi
battaglie dei mesi
scorsi contro Green
Hill e la vivisezione.
Inviateci
le foto dei vostri
animali o dei luoghi di
Segrate che amate. Le
pubblicheremo in questa pagina che
ogni due settimane dedichiamo alla
flora e alla fauna della nostra citt e alle
iniziative pi interessanti in tema di
ambiente ed ecologia. Puoi mandarle alla
mail redazione@segrateoggi.it o, se
non hai il computer, allindirizzo
Redazione Segrate Oggi, via
Cellini 5, 20090, Segrate.
11
21 novembre 2012
Cultura e Spettacoli
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
SCELTI
PERVOI
Dal 21 novembre
al 5 dicembre
Spettacolo per
Amici di Gabriele
Venerd 14 dicembre,
lassociazione segratese
Amici di Gabriele
presenta lo spettacolo di
cabaret con cinque ospiti
illustri, direttamente dai
palcoscenici di Zelig. Un
evento per promuovere la
raccolta fondi che andr a
finanziare progetti di
assistenza sociale e socio-
sanitaria. Cascina
Commenda, ore 21. Info:
340-9274924. info@amici-
digabriele.org.
Pinocchio
allauditorium
Stasera alle ore 18.30,
Ragazzi di ieri, secondo
dei tradizionali incontri
dautunno con la
letteratura italiana arrivati
alla decima edizione,
organizzati dalla biblioteca
di Segrate e da D come
Donna onlus. Mauro
Novelli parler di un
classico per ragazzi: Le
avventure di Pinocchio.
Auditorium Luigi Favalli,
via Olgia, 9. Ingresso
libero.
Dal 23 parte: In
biblioteca anchio
Venerd 23 novembre,
inaugurazione del nuovo
servizio In biblioteca
anchio, per lettori in
difficolt. Un incontro che
ha lo scopo di avvicinare ai
libri e alla lettura coloro
che presentano un Disturbo
Specidico di
Apprendimento (DSA) con
lutilizzo di strumenti
informatici e audiolibri.
Ore 17, sala multimediale
biblioteca via Degli Alpini,
34.
Il 24 Concerti
ambrosiani
Ripartono i Concerti
ambrosiani alla chiesetta
SantAmbrogio
(Redecesio). Sabato 24 il
M Renato Finazzi dirige il
Coro polifonico della
biblioteca di Segrate nel
concerto Il sole scalda in
silenzio, armonie
dAvvento. Sabato 1
dicembre, Da Mozart a
Morricone, concerto del
quartetto darchi del
Clavicembalo Verde.
Zelig al Cabaret
Commenda
Sabato 24 alle 21.15 nuovo
spettacolo del Cabaret
Commenda. Serata Zelig
vedr sul palcoscenico il
mattatore Eugenio
Chiocchi, Paolo Scarpelli
attore delle telenovelas
sudamericane, Ernesto
Solidoro Mario de
Janeiro, Valeria Musso
cinciallegra della Brianza
e Marco della Noce, il
meccanico Oriano Ferrari.
Da 10 a 12 euro. Info:
02.2137660.
di G.D.D.
SANFELICINEMA
Piazza Centro Commerciale San Felice
Tel. 02.7530019 - cinema@san-felice.it
21 NOVEMBRE - 5 DICEMBRE
TREDICI A TAVOLA
Venerd 23, sabato 24 (ore 21,15) e
domenica 25. Commedia teatrale,
Francia 1955 (orig.). Di Marc-
Gilbert Sauvajon, interpretato dalla
compagnia 73/ di San Felice per la
regia di Carlo Mocellin
La vicenda, ambientata nella Parigi dei
nostri giorni, quella di una facoltosa
coppia, marito e moglie, alle prese con
la drammatica situazione, causata dalla superstizione di
lei, di trovarsi in tredici commensali a tavola per il
cenone di Natale. Ne nasce una ridda di situazioni
comiche e tragicomiche, anche per lapparizione di una
focosa sudamericana armata di pistola, che si alternano
vivacemente sino allimprevvista soluzione finale.
IL MATRIMONIO CHE VORREI
Giove 29, venerd 30, sabato 1 (ore
21,15), domenica 2 (ore 16, 21,15).
Commedia, Usa 2012. Durata: 1 ora
e 35 minuti. Con Meryl Streep,
Tommy Lee Jones, Steve Carell,
Elizabeth Shue
Commedia divertente grazie a una
coppia di attori bravissimi che
interpretano marito e moglie impegnati
a tenere a galla un matrimonio un po logorato dagli anni.
TEATRO Il 23, 24 e 25 a San Felice la brillante commedia francese di Sauvajon
Bonario umorismo di 13 a tavola
La pice in scena con la compagnia segratese 73/Barrato, diretta dal regista Mocellin
Venerd 23 e sabato 24 alle
21.15, e domenica 25 no-
vembre alle 16, al cinema-
teatro San Felice la compa-
gnia 73/Barrato sfida la sca-
ramanzia con 13 a tavola,
la brillante commedia fran-
cese in tre atti di Marc Gil-
bert Sauvajon.
Si sa, il 13 per chi ci crede,
porta male. Forse perch 1
in pi di 12, lantico nume-
ro della completezza, suddi-
visibile in parti uguali in
molti modi (per due, tre,
quattro o sei). Al contrario
del tredicesimo, elemen-
to che aggiunto al 12 lo
spaia irrimediabilmente,
impedendo qualunque divi-
sione e risultando appunto
un numero primo. Nella
geometria sacra, 13 simbo-
leggia leterna distruzione.
Lo sa bene la protagonista
di questa storia tragicomica,
la signora Maddalena Villar-
dier che a poche ore dallar-
rivo degli ospiti invitati per il
cenone di Natale, realizza
che i commensali rischiano
di essere proprio in 13 se-
duti a tavola! La sua dram-
matica preoccupazione
coinvolge inevitabilmente il
marito, trasformando la sera-
ta in un susseguirsi di situa-
zioni divertenti e ricche di
colpi di scena e gag. Turba-
ta e frastornata la signora
Villardier tenter il tutto per
tutto nel vano tentativo di far
tornare i conti, aggiungen-
do o eliminando qualcuno
dal suo elenco. Fino allen-
trata in scena di una focosa
ex amante spagnola del ma-
rito che semina scompiglio
con vecchi rancori, gelosie
earmi da fuoco.
Una commedia di un umo-
rismo bonario, dalla trama
bizzarra, quasi paradossale,
nella quale si ironizza sul
mondo dellapparenza, del-
le formalit e delle piccole
e semplici verit umane.
La compagnia 73/Barrato,
nata nel 2007 nella parroc-
chia dei SS. Carlo e Anna di
San Felice, da sempre di-
retta dal regista Carlo Mo-
cellin, autore del suo primo
giallo uscito a inizio 2012
Cold Case (pagina Facebo-
ok: ColdCaseGiallo).
Cast artistico: Corinna Tor-
ri, Luciano Dotto, Valentina
Lorenzetti, Paola Lorenzet-
ti, Arrigo Bocconcello, An-
na Concia, Anna Laura Ma-
gin, Stefano Garzilli, Fabri-
zio Venturini.
Luci e suono: Giuseppe Ghi-
rini.
Ingresso unico: 5 euro.
Bambini gratis fino a 4 anni.
Info: Facebook: 73 barrato,
www.san-felice.it.
G.D.D.
Nascono nel 2008 come band hea-
vy metal, cresciuti in un box di po-
chi metri quadrati al civico 15 di
una via di Segrate, occupato da due
batterie, tastiere, casse acustiche,
mixer e un numero infinito di mi-
crofoni.
Loro sono i Box 15, gruppo segra-
tese composto da Riccardo Dia-
feria (voce e seconda chitarra)
Alessio Gnuva (basso), Andrea
Chiari (chitarra solista e cori) e
Riccardo Ierardi (batteria).
Abbiamo incontrato Diaferia e
Gnuva, di ritorno dallultima data
di promozione del nuovo EP al
Blue Rose Saloon di Bresso.
La serata andata molto bene e
cera un bel pubblico caloroso.
Uno dei nostri obiettivi era riusci-
re a tenere il tiro per un concer-
to di unora. Impresa impegnativa
per noi che, per la prima volta, da-
vamo vita a uno spettacolo cos
lungo presentando solo le nostre
canzoni, tra cui due inediti Me-
glio ballare e Unestate da Peter
Pan.
Riccardo, quando ci hai contat-
tato, hai specificato Riccardo,
quello grande
Siamo in due, io sono quello vec-
chio... Riccardino ora a Sharm
El Sheik, non in vacanza ma a suo-
nare per lo Smailas.
Alessio, inizialmente vi chiama-
vate Hell Shout.
Eravamo una band di tre elemen-
ti. Non essendo ai tempi una cima
a scuola, sono andato a fare ripeti-
zioni da Riccardo Il grande. In
camera sua ho notato subito un po-
ster enorme degli AC/DC e sotto
una foto del suo vecchio gruppo.
Gli ho chiesto se voleva provare a
cantare con noi. Il fatto era che noi
avevamo 14 anni e lui 22. Ma Ric-
cardone decise di intraprendere lo
stesso questa esperienza.
Riccardo, eri un po il loro ba-
bysitter...
Loro avevano molto pi talento
di me a suonare, ma ho pensato
che potesse servire qualcuno che
li aiutasse a organizzarsi meglio.
Anche la mia ragazza mi disse che
avevo proprio un bel coraggio.
Dopo gli Hell Shout, avete fatto
una pausa per dar spazio a espe-
rienze professionali e personali
allestero. Ierardi ha conseguito
il diploma di Popular Music Per-
formance alla Tech Music Scho-
ol di Londra. E tu Riccardo?
Io sono stato in Nuova Zelanda
per scrivere la tesi universitaria e
poi mi sono spostato a Londra al-
la Ucla (Universit di Londra), do-
ve ho approfittato per vedere Ric-
cardino, con il quale ho suonato in
occasione di diverse jam sessions.
Fino a quando poi avete deciso
di ricominciare, vi siete riuniti,
avete accantonato il vecchio
sound metallaro e avete cestina-
to il nome del gruppo. Alessio,
perch questo cambiamento co-
s radicale?
In Italia, un genere musicale co-
s spinto va veramente poco. O sei
fortunato e hai agganci, oppure ti
limiti alla semplice riproduzione
di cover. Con il tempo abbiamo
sperimentato il metal, lhard rock
e infine il rock. stato naturale e
inevitabile passare a un rock me-
lodico esclusivamente italiano. Ab-
biamo semplicemente colto loc-
casione per cambiare.
Italiano anche il nuovo nome
della band, perch voi ci tenete
a sottolineare che non si pronun-
cia fifteen, allinglese, ma
quindici.
Noi suonavamo nel box di Ric-
cardino. Abbiamo preso spunto da
dove siamo nati come gruppo per
il nome.
Giulia Di Dio
MUSICA Ha trovato una nuova collocazione artistica la band segratese composta da Diaferia, Gnuva, Chiari e Ierardi
I Box 15, dal metal al rock romantico
Gnuva: In Italia un genere musicale spinto va poco: o sei fortunato e hai agganci, o ti limiti alla riproduzione di cover
I buoni lavoro (o voucher)
costituiscono un sistema di
pagamento di cui si possono
avvalere i privati per remu-
nerare collaboratori dome-
stici in forma occasionale:
a unora di lavoro corri-
sponde un voucher. Per ogni
buono il datore di lavoro
spende 10 euro e il lavorato-
re ne incassa 7,5: la diffe-
renza riguarda i contributi
Inps, Inail e un compenso
allInps per le spese di ge-
stione. Il lavoro domestico
pu definirsi occasionale se
genera ricavi in capo al la-
voratore di importo non su-
periore a Euro 5.000,00 net-
ti nellarco di un anno sola-
re, con riferimento alla to-
talit dei committenti.
Vantaggi per il datore di
lavoro: il committente pu
avvalersi di collaboratori
domestici in regola, gesten-
do autonomamente i paga-
menti, senza necessit di ri-
correre a un consulente per
lelaborazione di cedolini o
di un contratto.
Vantaggi per il prestatore
di lavoro: il lavoratore ri-
ceve la copertura per even-
tuali infortuni sul lavoro e
vengono versati a suo nome
i contributi. I compensi per-
cepiti tramite voucher non
sono tassati. Se nellanno
solare il lavoratore non su-
pera la soglia complessiva
di Euro 3.000,00, il reddito
prodotto dai buoni lavoro
non incide sullo status di di-
soccupato o inoccupato ed
cumulabile con trattamen-
ti pensionistici e di soste-
gno al reddito. Per i lavora-
tori extracomunitari, lin-
casso di voucher concorre
al calcolo dei redditi utili
per il rilascio del permesso
di soggiorno. I lavoratori in-
teressati a essere retribuiti
con questa modalit devo-
no prima provvedere a re-
gistrarsi in un apposito
elenco (adempimento una
tantum espletabile via inter-
net o call center Inps).
Dove si comprano: il dato-
re di lavoro pu acquistarli
presso tabaccai convenzio-
nati, che li stampano al mo-
mento in base alla quantit
richiesta. In alternativa si
possono comprare presso
gli uffici postali, anche se
la procedura pu presentare
disagi: alle Poste vengono
usati dei carnet prestampa-
ti da cui prelevare i buoni,
pu quindi accadere che
lufficio ne resti sprovvisto
o che li conservi in una cas-
saforte temporizzata, di cui
lutente deve attendere
lapertura. Dopo lacquisto
occorre attivarli, ovvero di-
chiarare telefonicamente o
via internet il giorno in cui
avr luogo la prestazione la-
vorativa e il codice fiscale
del lavoratore. Lattivazio-
ne deve avvenire entro il
giorno precedente a quello
di inizio della prestazione.
Dove si riscuotono: i vou-
cher comprati da un tabac-
caio possono essere riscos-
si presso un qualunque ta-
baccaio convenzionato.
Analogamente i voucher ac-
quistati presso un ufficio po-
stale possono essere incas-
sati presso qualunque uffi-
cio postale. La riscossione
pu avvenire solo il secon-
do giorno lavorativo dopo
la fine della prestazione di-
chiarata.
Per informazioni: Call Cen-
ter Inps: 803.164
Rubriche
La crescita dei figli si com-
pleta nel momento in cui es-
si diventano talmente indi-
pendenti, da poter riuscire a
lasciare definitivamente la
casa genitoriale per andare
a vivere da soli.
Questa fase molto impor-
tante per tutti i membri di
quella che era la vecchia fa-
miglia, perch richiede una
ridefinizione dei ruoli e la
creazione di nuovi equilibri
allinterno del sistema fami-
liare. I genitori continuano
a essere biologicamente tali,
ma il loro ruolo nella vita dei
figli muta significativamen-
te e assume connotazioni pi
vicine a quelle di una rela-
zione simmetrica, tra adul-
ti. Nella pratica clinica, non
raro dialogare con madri
che lamentano una certa sof-
ferenza nella fase in cui i fi-
gli ormai adulti si sono stac-
cati dal nido familiare.
Normalmente le madri sof-
frono maggiormente questo
passaggio evolutivo rispetto
ai padri, in quanto il loro in-
vestimento emotivo nellal-
levare i figli stato tale che,
quando questi ultimi lascia-
no la casa, esse sentono un
vero e proprio senso di vuo-
to (questa viene chiamata
sindrome da nido vuoto).
Oltre a ci, questo delicato
momento pu far emergere
nei genitori una maggiore
consapevolezza rispetto al-
la propria fase del ciclo di
vita, facendo scatenare in al-
cuni casi ansia per linvec-
chiamento. Quando viene a
mancare un membro che per
molti anni stato presente
allinterno del nucleo fami-
liare, la famiglia deve rideli-
nearsi e sforzarsi di ristabi-
lire nuove energie nel rap-
porto coniugale, in quanto
la coppia pu finalmente tor-
nare alla centralit simile al-
la fase pre-genitoriale. Pu
tuttavia anche capitare che,
se la coppia continuava a
stare insieme soltanto per la
presenza dei figli, nel mo-
mento in cui i figli vanno
via, questa si separi.
Il sabato tutti in montagna
E la domenica al... mare
Un figlio che se ne va
mette in crisi la coppia
Gi, le Tartarughe di Segra-
te si sono mosse sia il saba-
to che la domenica ma
forse perch finalmente il
meteo prometteva bene!
Sabato 17, con il sole,
escursione in Val Seriana:
ben venti persone (record
stagionale). La meta era il
Bivacco Baroncelli, un pic-
colissimo edificio del Cai.
Si trova nella Conca del
Farno (direzione: Gandino-
Barzizza-Monte Farno) e in
poco pi di unora ci si arri-
va senza fatica, stando co-
munque attenti nei tratti in
cui il sentiero stretto ed
esposto. Sul prato davanti
al bivacco c la Croce dei
Pastori dalla quale si domi-
na tutta la valle: peccato
che, nonostante il sole, in
valle ci fosse foschia... nien-
te panorama!
Non contente del sabato, al-
cune Tartarughe, una doz-
zina, hanno partecipato do-
menica alla gita organizza-
ta da Arciallegri ad Aren-
zano: qui il famoso santua-
rio del Bambino di Praga
ospita un magnifico prese-
pe con le statuette di cera-
mica di Albissola, che atti-
ra visitatori da tutta Italia;
c inoltre in paese un bel-
lissimo parco con piante
esotiche, e unantica villa
ora trasformata in munici-
pio. Una curiosit di parti-
colare attrazione per le Tar-
tarughe: la pista ciclopedo-
nale costruita sulla massic-
ciata dellantica ferrovia li-
toranea, bellissimo percorso
costellato da gallerie e spet-
tacolari visioni marine, at-
trezzato con riposanti pan-
chine e arriva a Cogoleto e
poi a Varazze. Le Tartaru-
ghe si sono limitate a per-
correrne una parte, perch
lappuntamento era nel cen-
tro di Arenzano, dove si
mangiato un ottimo pranzo
a base di pesce. Ma si sta
gi pensando di organizza-
re unescursione con il tre-
no per fare lintero percorso.
Dinverno, naturalmente!
Nelle foto: 1) a sinistra:
gruppetto sotto la Croce dei
Pastori; 2) sopra: Tartaru-
ghe sulla pista ciclopedona-
le di Arenzano, appena usci-
ti da una galleria.
ndare
a piedi
a cura di DI-HO
Per informazioni sulle
attivit delle Tartarughe
scrivete una mail a:
yoonkyun@fastwebnet.it
Dott.ssa Monica Busso,
revisore legale, e-mail:
monica.busso@revisori.it
Per parlare al dottor
Lupo, scrivete una mail
a: dlupo2005@libero.it o
telefonate al 339.1985441
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
In inverno aumentano sensi-
bilmente i rischi per lappa-
rato cardiocircolatorio. O
almeno questi sono i risul-
tati di una ricerca presenta-
ta ai primi di novembre a
Los Angeles, al convegno
della American Heart Asso-
ciation, che dimostra come
le vittime di patologie lega-
te al cuore crescono duran-
te la stagione invernale.
Il fatto pi sorprendente pe-
r che laumento dei de-
cessi indipendente dal cli-
ma dellinverno: che la sta-
gione sia relativamente mi-
te piuttosto che estrema-
mente rigida cambia poco,
si osserva sempre pi o me-
no lo stesso aumento nei
decessi. Per giungere a que-
ste conclusioni alcuni ricer-
catori del Good Samaritan
Hospital di Los Angeles
hanno analizzato i certifi-
cati di morte nel periodo
che va dal 2005 al 2008, in
sette diverse metropoli ame-
ricane, alcune situate in re-
gioni, come la California e
il Texas, in cui linverno
abitualmente mite, altre po-
ste invece in stati, quali Wa-
shington e Massachussetts,
segnati da inverni di solito
rigidi.
Ebbene, indipendentemen-
te da quanto possa essere ri-
gido linverno, in tutte le
citt prese a esempio il nu-
mero totale di decessi do-
vuto a patologie cardiocir-
colatorie (tra le quali quin-
di attacchi di cuore, ictus e
collassi circolatori) ha mo-
strato un incremento com-
preso fra il 26% e il 36% ri-
spetto ai valori minimi toc-
cati invece in estate.
Insomma, che sia tiepido o
freddissimo fa poca diffe-
renza, linverno fa comun-
que male al cuore! Secon-
do gli autori della ricerca,
ci dipenderebbe dal fatto
che linverno porta comun-
que temperature di qualche
grado pi basse rispetto al-
lestate, e di conseguenza
accompagnato da condizio-
ni ambientali che favorisco-
no un restringimento dei va-
si e un aumento della pres-
sione sanguigna, con una
crescita quindi dello stress a
carico dellapparato circo-
latorio.
Inoltre durante la stagione
invernale diventa pi facile
ammalarsi, e linevitabile
indebolimento dellorgani-
smo associato alla malattia
espone anche il cuore a ri-
schi maggiori.
E come se non bastasse an-
che lo stile di vita, in inver-
no, diventa meno saluta-
re: si tende infatti a man-
giare pietanze pi ricche e
in quantit maggiori, men-
tre le basse temperature e le
frequenti fasi di maltempo
non invogliano certo a fare
esercizio fisico.
RISPONDE LO PSICOLOGO di DARIO LUPO
21 novembre 2012 12
di MONICA BUSSO
IN SOLDONI
Voucher per pagare
i nostri collaboratori
domestici saltuari
Tiepido o freddo,
linverno non mai
amico del cuore
METEO E... SALUTE
di Andrea Giuliacci www.giuliacci.it
13
21 novembre 2012
Penna al lettore
NUMERI UTILI
Polizia Locale: 02.2693191
Carabinieri Segrate:
02.2133721
Enel: 800.900.800
Aem: 800.199.955
Carabinieri: 112
Vigili del fuoco: 115
Guardia di Finanza: 117
Soccorso stradale: 116
Amsa: 800.33.22.99
Ufficio per l'Impiego:
02.9559711
San Marco riscossione
tributi: 02.26923026
Trenitalia: 848.888.088
Misericordia Segrate:
02.2139584 / 02.26920432
Radiotaxi Martesana: 2181
Cimitero: 02.26920638
Poste: via Conte Suardi 69
tel. 02.26954814
Spi-Cgil: 02.2136311
Associazione segratese
Lotta al Cancro: 02.21871332
Pronto Farmacie:
800.80.11.85
Atm: 800.80.81.81
MUNICIPIO
Tel. 02.269021 (20 linee)
S@C: lun-merc-gio 8.00-
12.15/13.15-15.00; mar 8.00-
12.15/13.45-17.30
venerd: 8.00-12.45
OSPEDALI
Cernusco: 02.923601
San Raffaele: 02.26431
Melzo: 02.951221
ASL ROVAGNASCO
02.92654.01-02-03
Orari: lun-mar-gio 8.30-13/
14-16; mer-ven 8.30-13
Consultorio familiare:
02.92654907
FARMACIA NOTTURNA
Il servizio svolto dalla
farmacia comunale di
Pioltello in via Nenni 9
02.2136198
GUARDIA MEDICA
Melzo.: 02.95.12.21
Pioltello: 02.92103610
RACCOLTA RIFIUTI
Amsa: 800.33.22.99
Centro raccolta differenziata
via Rugacesio: da lun a sab 9-
12; 15-18.00. Tel.02.2136486
BIBLIOTECA CIVICA
via degli Alpini 34
Orari: 9,30-12,15-14,00-
18,30. Chiusa il luned,
domenica e gioved mattina.
Tel. 02.21870035
ORARI SS. MESSE
S. Stefano - Segrate Centro
Fer.: 8,30-18,00. Fest.: 8,00-
10,00 - 11,30 -18,00 - Prefestivi
18. Tel. 02.2131016
SS. Carlo e Anna - S. Felice
Fer.: 9,00-18,00. Fest.: 10,00-
11,30 -18,30. Prefest.: 18,30.
Tel. 02.7530325
Beata Vergine Immacolata
Lavanderie
Fer.: 17. Fest.: 8,30-10,30-18.
Prefestivi: 18.
Tel. 02. 2136535
S. Alberto Magno - Novegro
Fer.: 17 - Fest.: 8 -10,30.
Prefest.: 18 (Tregarezzo). Tel.
02.7560204
Dio Padre - Milano Due
Fer.: 7,30. Merc. 18,30. Fest.:
11-19. Prefest.: 18.30.
Tel. 02. 2640640
Madonna del Rosario
Redecesio
Fer.: 18,00. Prefest.: 18,30
Fes.: 8,30 (chiesetta S.
Ambrogio)-10,00-11,00-18.30.
Tel. 02.2138808
S. Ambrogio ad Fontes -
Villaggio Ambrosiano
Fer.: 8,30-18. Fest.: 8,30-10-
11,30-18,30. Pref.: 18,30.
La citt a portata di mano
CERCO LAVORO CERCO LAVORO
-Signora italiana offresi per
assistenza anziani, disponi-
bile di sera e nei fine setti-
mana. Automunita, mi piace
cucinare. Tel 335-5467887
(21/11/12)
-Giovane ucraino cerca la-
voro come assistente diur-
no per persone anziane. Tel.
339-2696820 (21/11/12)
-Signora con esperienza, re-
ferenziata e con diploma per
assistenza cerca lavoro co-
me badante. Tel. 320-
9207119 (21/11/12)
-Signora bulgara offresi co-
me badante giorno e notte,
massima seriet, referenzia-
ta. Tel. 346-3774856
(21/11/12)
-Badante con esperienza
cerca lavoro in zona Segra-
te. Tel. 349-4479407
(07/11/12)
-Signora referenziata, con
esperienza e diploma A.S.A.
e documenti in regola cerca
lavoro per assistenza anzia-
ni e disabili, come baby-sit-
ter o collaboratrice domesti-
ca. Tel. 333-8296067
(24/10/12)
-Signora ucraina cerca lavo-
ro dalle 9 alle 15, tutti i gior-
ni, come collaboratrice do-
mestica o per assistenza an-
ziani e disabili. Tel. 334-
7249122 (24/10/12)
-Attualmente disoccupato
cerco lavoro come magaz-
ziniere operaio generico,
esperienza ventennale, di-
sponibilit immediata. Tel.
339-3445369 (24/10/12)
-Quarant'anni, cerca lavoro
come baby sitter, collabora-
trice domestica o badante.
Buona pratica con bambini
e anziani. Referenziata. Tel.
380-7549229 (24/10/12)
-Insegnante tedesco e ingle-
se disponibile per lezioni/ri-
petizioni. Tel. 328-2744678
(24/10/12)
-Signora ucraina, 45enne,
cerca lavoro per assistenza
anziani. Documenti in rego-
la, ottimo italiano. Tel. 320-
3479614 (24/10/12)
-Signora con attestato
HACCP offresi part time per
aiuto mense, bar o trattorie a
Segrate e limitrofi. No ore
notturne. Tel. 349-6527904
(10/10/12)
-Referenziata e con espe-
rienza, cerco lavoro come
badante. Disponibile 24 ore
su 24. Tel. 327-0328934
(10/10/12)
VENDO-AFFITTO VENDO-AFFITTO
-Vendo o affitto a Segrate
in via Cassanese angolo via
Battisti posto auto con in-
gresso agevolato comodo
per manovra. No spese di
manutenzione cancello au-
tomatico. Tel. 329-2254962
(21/11/12)
-Vendo Grande Punto Mod.
Dynamic, km. 50.000 car-
rozzeria e gomme perfette.
Euro 6.100. Tel. 348-
8101838 (21/11/12)
-Vendo pelliccia di visone
mai indossata,taglia 48/50.
lunghezza al ginocchio. Eu-
ro 350 (21/11/12)
-Vendo divano letto matri-
moniale ad angolo in ottim-
ne condizioni a euro 300.
Tel. 338-3698246
(21/11/12)
-Vendo ciclomotore Garelli
125cc completo di bauletto,
parabrezza e catena antifur-
to. Euro 800. Tel. 335-
5685004 (07/11/12)
-Milano Due, affittasi bilo-
cale con cucina abitabile -
mq 85 - doppia esposizione
con terrazzo - completamen-
te arredato. Tel. 338-
3470459 (07/11/12)
-Universitario vende testi
Economia 1 anno usati in
buone condizioni a prezzi
convenienti. Tel. 335-
5999624 (07/11/12)
-Vendo macchina da maglie-
ria Brother 2 frontura pi
una di scorta, rimagliatrice,
bobinatore, carrello per tra-
fori, pinza per lavorazione
a due colori. Prezzo da con-
cordare. Tel. 339-2752828
(24/10/12)
-Vendo Toyota Yaris Sol
1000 benzina, 5 porte, Eu-
ro 4, climatizzata, anno
2003, buone condizioni, re-
golarmente tagliandata e te-
nuta in box. Euro 2.900 tratt.
Tel. 338-2733343
(10/10/12)
-Vendo bici mountan bike
donna misura media usata 3
volte. Euro 140. Tel 347-
3474193 (10/10/12)
-Vendo giaccone di marmot-
ta Frigerio come nuovo, mo-
dello giovanile, taglia uni-
ca. Foto disponibile via
email su richiesta, visibile a
San Felice. Prezzo euro 300.
Tel. 338-5784474
(10/10/12)
-Vendesi o affittasi box sin-
golo in condominio residen-
ziale in via De Amicis (zo-
na mercato). libero subito.
Tel. 348-2301306
(10/10/12)
-Vendo compressore lt 100
motore HP2 trifase 380
in ottimo stato. Tel. 346-
0287194
-Vendesi caffettiera Lavaz-
za "A Modo Mio" marca
Saeco con garanzia. usata
pochissimo. Tel. 348-
2301306 (10/10/12)
-Affittasi 2 locali e servizi,
semiarredato, 68 mq, in Se-
grate zona Cascina Ovi, eu-
ro 700 spese comprese. Tel.
335-5724359 (26/09/12)
CERCO CERCO
-Cercasi a Villaggio Ambro-
siano-Rovagnasco apparta-
mento ammobiliato, due ca-
mere, salotto, cucina, bagno
per piccola comunit di di-
sabili seguiti da operatore.Si
garantisce continuit e soli-
dit economica. Tel. 348-
8101838 (21/11/12)
-Cercasi collaboratrice do-
mestica italiana disponbile
due volte/settimana in zona
Redecesio. Tel. 347-
7503072 (21/11/12)
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Le inserzioni sono gratuite e vanno inviate allindirizzo:
Segrate Oggi - via Cellini 5, 20090 Segrate
Oppure possono essere spedite via fax al num. 02.2139372
o via email allindirizzo: mercatino@segrateoggi.it
Preghiamo di formulare inserzioni brevi.
La direzione del giorna-
le non si assume alcuna
responsabilit sul con-
tenuto delle inserzioni.
UNA FAVOLA
Il bilancio spiegato
ai bambini
Cerano una volta due fami-
glie di toponi, padre madre
e svariati topini, le due fami-
glie, i Rossi e i Verdi abita-
vano in due case sulla colli-
na. Le due case erano solide
e accoglienti. Nella prima
delle due vivevano i Rossi,
una famiglia benestante e di
solide tradizioni. Allentrata
non mancava mai un mazzo
di fiori freschi e la tavola era
sempre imbandita di ottimi
cibi. Tutto in questa casa era
accogliente e confortevole.
La tovaglia era di lino e le
stoviglie erano di porcella-
na. Nel bagno sempre lustro
le salviette erano linde e mor-
bidissime, la cuoca eccellen-
te e una musica diffusa ren-
deva il soggiorno dei nume-
rosi ospiti in questa casa ol-
tremodo gradevole. La bi-
blioteca era fornita di libri
per ogni esigenza ma anche
di dvd e cd per tutti i gusti.
La famiglia Rossi vi viveva
con grande piacere sia del
corpo che dello spirito. Nel-
la casa accanto viveva la fa-
miglia Verdi, allapparenza
simile alla prima, benestante,
colta e solidamente ancora-
ta alla realt. Entrando nella
casa le differenze saltavano
allocchio. Allentrata una
pianta sempreverde , la tavo-
la imbandita di cibi sani ed
economici. Tutto era pulito
ma semplice e senza fronzo-
li, un po triste magari . La
tovaglia di cotone pulita, co-
me le salviette del bagno,
magari il tutto un po ruvido.
Nellaria la musica di Radio
3, musica buona per gente
sempre indaffarata. In que-
sta casa non si pu dire che si
vivesse male, ma certo mol-
to sobriamente e i topini dal-
la finestra guardavano gli al-
legri vicini con un po di in-
vidia. Pap Verdi tutte le se-
re infilava un soldone nel sal-
vadanaio tra le proteste dei
figli che allinsegna del si
vive una volta sola, lo con-
testavano e avrebbero volu-
to una vita migliore. Passa-
vano gli anni e le due case
cominciarono a mostrare i
segni del tempo. I tetti lascia-
vano entrare un po di piog-
gia, le crepe nei muri si fa-
cevano inquietanti. Pap Ver-
di mette mano al suo conte-
stato salvadanaio e ristruttu-
ra la sua casa, riportandola
ai primitivi splendori. Lal-
tra famiglia non ha risorse
Allindirizzo: Redazione Segrate Oggi
via Cellini 5, 20090, Segrate
Con una mail a: redazione@segrateoggi.it
Inviando un fax al numero: 02.2139372
SCRIVETE A SEGRATE OGGI:
per provvedere alla ristruttu-
razione e con i pochi soldi ri-
masti acquista uno stock di
catini per raccogliere lacqua
piovana, unumidit dilagan-
te spegne a poco a poco lo
splendore della casa... C da
dire che a lungo sono stati fe-
lici e soddisfatti della loro vi-
ta, e fare un bilancio tra chi
ha pi avuto non semplice.
Liliana Radaelli
Consigliere comunale Pd
LEGA NORD
Ardrizzi: Non ho
mai chiesto poltrone
Caro direttore,
innanzitutto ti ringrazio per
aver pubblicato la mia lette-
ra nello scorso numero (7
novembre) del tuo giornale.
Per vorrei fare una precisa-
zione, molto importante. Il
mio (se i fatti stanno vera-
mente come mi stato rife-
rito) stato uno sfogo di
fronte a un comportamento
scorretto da parte del segre-
tario della sezione
Segrate/Vimodrone della Le-
ga Nord. Non pensavo di
avere l'onore di un tuo com-
mento, fra l'altro giusto nel-
la prima parte dove dici che
ci sono dissapori tra le diver-
se anime della sezione.
Quello che non corrisponde
a verit la parte finale. E
chiarisco. Io non ho mai
chiesto una maggiore visibi-
lit o una poltrona da asses-
sore. Altri hanno detto e ri-
petuto, anche con insisten-
za, che io dovessi ricoprire
tale incarico ma io, ripeto,
non ho mai chiesto niente.
Senza che io la richiedessi
mi stata promessa la cari-
ca di presidente di Acqua-
marina che, ho i testimoni,
ho scommesso che non avrei
mai ricoperto. Ne sono di-
ventato consigliere di ammi-
nistrazione e pochissimo
tempo dopo stata liquidata.
Dopo di allora non ho avuto
alcun incarico e non ne ho
chiesti. Non sono mai stato
un cacciatore di poltrone e
ho sempre lavorato per la
Lega mettendo la mia faccia
senza pensare di ricavarne
poltrone o benefici econo-
mici.
Paolo Ardrizzi
Pubblichiamo la precisazio-
ne del signor Ardrizzi, ma
non possiamo fare a meno
di fargli notare che nel com-
mento di cui si parla non vi
scritto da nessuna parte
che lui avrebbe chiesto per
s incarichi o poltrone. Ab-
biamo ritenuto di contestua-
lizzare lo sfogo di Ardrizzi
per meglio far comprendere
ai lettori il gesto (senzaltro
scorretto, se la ricostruzio-
ne fatta da Ardrizzi venisse
confermata) del segretario
Grioni. Prendiamo atto - e
non abbiamo motivo di dubi-
tare - che Ardrizzi non ha
avanzato richieste. Che il
suo consigliere comuna-
le (del gruppo interno alla
Lega antagonista a Grioni)
abbia lasciato il gruppo con-
siliare perch non gli hanno
dato lassessorato che riven-
dicava - che, secondo quan-
to spiegava, sarebbe stato
poi destinato ad Ardrizzi -
per un fatto. (F.V.)
REPLICA DI MICHELI
Io esiliato? Avevo
ironizzato anhio
Caro direttore,
in merito all'articolo "Miche-
li esiliato dal PD?" apparso
sul numero del 7 novembre
scorso, non posso che ram-
maricarmi per il tono del
commento di Dario Giove
alla pubblicazione sul mio
blog di un articolo apparso
su Il Giorno che, come ca-
pita, conteneva valutazioni
che anch'io ho trovato non
condivisibili. Sul termine
"esiliato dal PD" con il qua-
le sono stato indicato dal
giornalista io stesso ho de-
cisamente ironizzato nel bre-
ve commento che, sul mio
blog, ho aggiunto all'artico-
lo. Mi auguro che l'ironia e
un sorriso siano sufficienti a
chiudere una vecchia que-
stione sulla quale a suo tem-
po gi stato detto molto e
che penso oggi interessi a
pochi.
Paolo Micheli
Segrate Nostra
IL CIRCOLO SEL
Prima candelina,
tanti auguri a noi
La scorsa settimana abbiamo
festeggiato il nostro primo
anno di vita politica, come
Sinistra Ecologia e Libert a
Segrate. Avremmo voluto
certamente fare di pi per la
nostra citt, per i suoi citta-
dini, per le loro esigenze, le
loro e nostre aspettative. Pos-
siamo comunque ritenerci or-
gogliosi per il gran lavoro fat-
to: nonostante non abbiamo
una rappresentanza in Con-
siglio comunale, siamo riu-
sciti a mettere al centro del-
la discussione politica e con-
siliare molte nostre proposte
e interventi. Riteniamo im-
portanti alcune nostre inizia-
tive, le battaglie intraprese e
sostenute, le denunce, le pro-
poste e gli interventi effettua-
ti, nonch i risultati impor-
tanti che siamo riusciti a otte-
nere per la nostra comunit.
Quello che ci rende pi feli-
ci, che ci spinge a intensifi-
care ancor di pi il nostro im-
pegno civico-politico, il cre-
scente apprezzamento, i rin-
graziamenti che arrivano dai
cittadini. Questo s che ci fa
piacere, perch conferma
sempre pi che siamo sulla
strada giusta, che il nostro im-
pegno apprezzato ed quel-
lo che i cittadini si aspettano
dalla politica. (...) Perch so-
lo l, fra la gente, si pu sa-
pere cosa la comunit si
aspetta, quali sono le reali esi-
genze e aspettative, quali so-
no i veri problemi che l'indi-
viduo o la comunit si aspet-
tano che noi risolviamo. Que-
sto il nostro modo di far po-
litica (...).
Gregorio Procopio
Segretario Sel Segrate
Volley Segrate 1978 non vuo-
le smettere di vincere, inanel-
la la sesta vittoria di fila (1-3
sul difficile campo della Ar-
gentia Gorgonzola) e naviga
a vele spiegate come capoli-
sta del girone B di serie B2.
Tutte e sei le vittorie sono ar-
rivate con punteggio finale di
3-0 o 3-1, permettendo cos
ai ragazzi di coach Massimo
Eccheli di mettere le mani su
tutto il bottino finora a dispo-
sizione, 18 punti.
Il punteggio finale di 1-3 ot-
tenuto a Gorgonzola non de-
ve trarre in inganno, i giallo-
blu hanno faticato prima di
portare a casa i 3 punti: i par-
ziali parlano chiaro: 25-23;
29-31; 21-25; 23-25.
contento Massimo Ecche-
li, per i risultati ma soprattut-
to per l'intesa che si creata
durante questo inizio di cam-
pionato: Quella di sabato
stata una partita difficile, Gor-
gonzola ha giocato con gran-
de attenzione e ci ha messo
in seria difficolt nel primo
set. Appena iniziata la partita
abbiamo sfruttato un grande
break per portarci avanti ma
gli avversari ci hanno ripre-
so e sorpassati. Il set succes-
sivo si giocato punto a pun-
to, ma i ragazzi si sono fatti
trovare pronti e sono riusciti
a vincere di due punti. Da
quel momento in avanti la
partita ha cambiato di iner-
zia. Ringrazio la tifoseria, ci
ha supportato molto, il match
era delicato ed stato vissu-
to dai supporters come un ve-
ro derby.
Sei vittorie in sei gare una
tabella di marcia da squadra
matura. Se si guarda all'ana-
grafe, salta all'occhio che vi
sono solo due veterani in
squadra, Max Russo e Ric-
cardo Spairani. Come si gesti-
sce una squadra di talenti co-
s giovani? Se una squadra
di giovani speranze viene
coadiuvata e ben supportata
da due totem, il risultato fi-
nale non potr che risultare
soddisfacente - spiega coach
Massimo Eccheli - fatto inu-
suale, la squadra di quest'an-
no, giovane ed inesperta, ha
dimostrato grande personali-
t. Spero questa dimostrazio-
ne di carattere possa conti-
nuare tutta la stagione. Ad
esempio, lultima volta Ric-
cardo Sbertoli si comporta-
to molto bene in palleggio,
ma mi ha sorpreso la gran-
de prova di Edoardo
Pizzileo, un altro classe '94.
Il suo supporto stato fonda-
mentale per vincere la parti-
ta. Edoardo non il classico
opposto, ma in campo trova
sempre il modo di tenere la
posizione e si fa trovare pron-
to ad ogni occasione dispo-
nibile.
A.C.
CLASSIFICA SERIE B2
(girone B): Volley Segrate
18; Canottieri Ongina 15;
Bollate 12; Sol Smoke Out,
Bedizzole 11; Viadana, Con-
to Italiano Mantova, Costa
Volpino 9; Volley
Milano 8;
Bellusco 7;
Argentia
Gorgon-
zola 6;
Avesani 3;
Agri col a
Duemila 2;
Co l o mb o
Agl i at e
0.
14
21 novembre 2012
Sport
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Ha lasciato lo sci, la sua prima gran-
de passione, per dedicarsi alle cor-
se in auto dove promette bene in
GP3 (anticamera della F1) e sogna
di sfondare. David Fumanelli ha la
velocit nel sangue. La scelta di pas-
sare dai brividi dello sci a quelli dei
motori lha maturata al liceo classi-
co San Raffaele. Segratese dado-
zione (abita a Lesmo), il ventenne
pilota ha scelto il liceo classico. Ero
deciso - racconta - a frequentare una
scuola di questo tipo, dopo lopen
day i miei dubbi sono spariti e ho
deciso di iscrivermi qui a Segrate.
David sempre stato un ragazzo
sportivo, e il primo anno di liceo fa-
ceva parte di una scuola di sci. Lim-
pegno scolastico e quello sportivo
toglievano ore di studio e giorni di
lezione a David, che improvvisa-
mente ha lasciato le piste innevate
per dedicarsi a piste dasfalto mon-
tando su un kart. Ho cominciato
tardi sul kart - spiega David - mol-
to difficile prendere confidenza con
il mezzo, i primi tempi correvo per
divertimento con gli amici. Dopo
aver conosciuto il proprietario di una
scuderia di kart ho deciso che avrei
fatto di tutto per fare di questo hob-
by una professione.
David corre in Easykart nelle sta-
gioni 2006-2007 ma di fronte si ri-
trova avversari con 6-7 anni di espe-
rienza alle spalle e per un anno ga-
reggia nel campionato 100cc Jr. re-
gionale e italiano. Ma come stata
la prima esperienza su una mono-
posto? La prima volta su una mo-
noposto stata nel 2008 in Formu-
la Azzurra su consiglio di Duilio
Truffo, presidente della scuola di
guida. Dopo solo met stagione Da-
vid debutta nella Formula 3 spagno-
la e stupisce tutti posizionandosi do-
dicesimo su 26 partecipanti alla pri-
ma gara. Durante la seconda gara,
un brutto incidente che gli costa due
vertebre rotte gli impone un fermo di
5 mesi, ma David non ne risente a li-
vello psicologico, anzi si presenta
al via la stagione successiva pi grin-
toso di prima. Comincia cos la sua
promettente carriera in F3 Open.
Al termine della prima stagione
grazie a due vittorie sono stato no-
minato miglior esordiente. Alla fi-
ne della seconda stagione mi sono
piazzato al terzo posto assoluto, la
stagione successiva (2011) mi sono
poi laureato vicecampione nono-
stante una brutta partenza: alla fine
ho concluso secondo, a soli 5 punti
dal primo, stata una grande sod-
disfazione. E soddisfatti dovevano
essere i talent scuot della MW Ar-
den, team prestigioso che ha propo-
sto a David un posto in squadra nel
campionato GP3. Il team, di pro-
priet di Mark Webber (pilota F1 e
compagno di squadra di Sebastian
Vettel alla Red Bull) si comporta-
to proprio come una famiglia per
David: Spesso si sente dire che gli
inglesi sono persone fredde, invece
per me stato lesatto opposto, ho
trovato un team davvero accoglien-
te - racconta - ho scelto di correre
per loro perch essendo collegati al-
la Red Bull spero che un giorno, in
caso di buoni risultati, possano chia-
marmi nella massima serie. Ogni
giorno una lotta contro i miei com-
pagni di squadra, in pista non si
guarda in faccia nessuno, il compa-
gno punto di riferimento in gara.
Ma appena si esce dal circuito si pu
benissimo instaurare un ottimo rap-
porto, come accaduto con il mio
compagno di squadra finlandese,
siamo ottimi amici e condividiamo
un appartamento a Oxford.
La stagione di GP3 conclusasi nel
weekend del 7-9 settembre con la
gara di Monza ha visto David chiu-
dere in undicesima posizione il cam-
pionato europeo, ma i margini di
miglioramento sono grandi per il pi-
lota alla prima esperienza in una ca-
tegoria cos competitiva. La vita di
David ruota attorno alla monoposto
biancorossa del team Arden, ma co-
sa avrebbe fatto se non avesse cor-
so questo ragazzo di ventanni?
Come i miei coetanei, avrei studia-
to, mi piacciono molto il marketing
e la pubblicit. Non potrei studiare
e correre contemporaneamente, per
ora voglio rimanere concentrato sul-
le corse, perch il sogno la For-
mula 1. Per che delusione i piloti
paganti che soffiano il posto ai tito-
lari pi talentuosi. Ecco perch vo-
glio migliorare ogni stagione per
raggiungere il mio sogno, per dimo-
strare quanto valgo in pista. Per cor-
rere nel campionato GP3 per serve
anche il contributo degli sponsor,
colgo loccasione per dire che sono
alla ricerca di qualcuno che finanzi
il progetto. Finanziare il progetto
significa finanziare il sogno di que-
sto ragazzo che a ventanni ha gi
le idee chiare, che in un dream te-
am metterebbe sotto contratto, uno
su tutti, Ayrton Senna, per la grin-
ta che dimostrava in gara, stato il
pi grande di tutti i tempi, e come
secondo sceglierebbe Sebastian Vet-
tel, perch veloce, costante, e un
fulmine in qualifica.
Alessandro Cassaghi
LA STORIA Uno studente segratese, lasciato lo sci, sta diventando una promessa nel mondo dellautomobilismo su pista
David nel team di Webber sognando la F1
Miglior esordiente e vicecampione italiano in F3 open, poi in GP3 con la MW Arden del pilota australiano della Red Bull
La Gamma fa due su due an-
che stavolta. I dieci di coach
Michele Colombi prima do-
mano un'arrembante Varedo
50-56 fuori dalle mura ami-
che, poi ospitano alla tenso-
struttura di via Trento una so-
ciet storica del basket lom-
bardo, la Victor Rho, vincen-
do 76-69. Non troppo soddi-
sfatto il primo allenatore Co-
lombi, che descrive l'ultima
uscita dei suoi: Una parti-
taccia! Non abbiamo espres-
so un bel gioco, forse per via
dei parecchi infortunati. Sono
out Farina, Bonanomi e
Guerra. Fortunatamente ap-
pena rientrato dopo la rottura
del setto nasale Travaglini e
Polo non vede l'ora di rico-
minciare a esprimersi ai suoi
livelli, lo vedo molto motiva-
to. I tanti infortuni non vo-
gliono essere una giustifica-
zione della qualit di gioco
espressa dalla squadra.
Anche se la squadra non gio-
ca un bel basket, i risultati ar-
rivano lo stesso. Se la giusti-
zia sportiva non avesse scon-
fitto d'ufficio 0-20 la Gamma
Basket in occasione della vi-
cenda legata al tesseramento
del capitano Livio Polo, i
giallorossi avrebbero visto col
binocolo l'ultima sconfitta in
campionato, arrivata alla se-
conda giornata. Da allora la
Gamma, battuta solo 75-71
dalla capolista Basketown, ha
inanellato una serie di sei vit-
torie culminate con i due pun-
ti guadagnati contro Rho.
Riprende il coach: Siamo
subito andati avanti di dieci
punti, abbiamo vinto il primo
quarto 22-23 ma dopo un pic-
colo black-out siamo andati
sotto di quattro punti all'in-
tervallo lungo. La partita l'ab-
biamo vinta nel terzo perio-
do di gioco, quando siamo
scesi in campo pi determi-
nati. Ma non si pu sempre
vincere cos: dominare, an-
dare sotto per poi vincere du-
rante le battute finali un se-
gnale pericoloso. Se poi pen-
so che le prossime partite sa-
ranno difficili, e culmineran-
no con la importantissima ga-
ra contro Melzo.... A propo-
sito della gara contro Rho,
quali erano le condizioni del
parquet? Il campo ha reagi-
to bene dopo che Christian
Morandi (dirigente della so-
ciet che gestisce i campi
sportivi segratesi, Acquama-
rina Sport & Life, n.d.r.) si
impegnato a far pulire il ter-
reno di gioco con l'alcool.
Non credo si ripresenteranno
i problemi di condensa, per-
ch stato cambiato il termo-
stato: ora la temperatura non
pu scendere al di sotto dei
12 gradi, un gran risparmio
energetico ed evita il ripro-
porsi dello strato d'acqua sta-
gnante in campo.
A.C.
Classifica Serie D regiona-
le: Basketown 16; Gamma
Basket e Mojazza 12; Melzo
e Paderno 10; Lodi, Casalba-
sket, Varedo, Social Osa,
S.Ambrogio, Bocconi 8;
S.Carlo, Cologno 6; S.Pio X
4; Victor Rho e Bresso 2.
BASKET Bei successi con Varedo e Rho, ma troppi alti e bassi
La Gamma vince ma
fa arrabbiare Colombi
VOLLEY Sei vittorie su sei con grinta, gioco e belle sorprese
Il Segrate inarrestabile
E ora spunta... Pizzileo
David Fumanelli, 20 anni, pilota di
GP3 con la scuderia MWArden
OPPOSTO
Edoardo Pizzileo,
18 anni e 190 cm
di altezza, gioca
nel ruolo di
opposto. tra le
belle sorprese di
questo inizio
stagione di Volley
Segrate
F
O
T
O
S
A
L
A
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
15
21 novembre 2012
Calcio
Hanno iniziato con il turbo
i tornei autunnali organiz-
zati dalla delegazione pro-
vinciale Figc per la loro ca-
tegoria, dopo labbuffata di
gol e vittorie allesordio di
campionato allo Zacchetti
di Baveno. Giocando ad ar-
mi pari con le pi belle e
prestigiose realt delle
scuole calcio lombarde tra
cui i piccoli dell'Inter e del
Pavia. Sono i Pulcini 2002,
uno dei tanti fiori all'oc-
chiello del settore giovani-
le della Polisportiva Citt
di Segrate. Che, divisi co-
me d'abitudine in societ in
due gruppi giallo e
azzurro stanno af-
frontando i primi im-
pegni stagionali sotto
l'attenta guida dei tec-
nici, Giuseppe Laterza
e Luca Rombati.
A settembre, dopo
aver accolto tre nuovi
bambini, abbiamo ini-
ziato il nostro pro-
gramma atto a conso-
lidare, sviluppare le lo-
ro specifiche capacit
spiega Rombati, al-
lenatore dei gialli -
il lavoro impostato si
basa sul principio del
CANTERA GIALLOBLU Gli allenatori Giuseppe Laterza e Luca Rombati parlano del loro delicato compito di educatori
Genitori benvenuti con i Pulcini 2002
A differenza di quanto solitamente si dice o si crede noi riteniamo molto importante la loro collaborazione
Dopo due pareggi consecutivi a
reti inviolate conquistati contro
Cernusco e Sordio, la Polispor-
tiva Citt di Segrate tornata al-
la vittoria nellundicesimo turno
di campionato, espugnando il
campo del Palazzo Pignano con il
punteggio di 2-1. Nella partita
precedente il Sordio aveva mes-
so in difficolt lundici di mister
Omini, che era comunque stata
in grado di reggere bene in dife-
sa, mantenere la porta inviolata
e ribattere colpo su colpo le ini-
ziative avversarie, mostrandosi
per poco concreta sotto porta. E
dopo i gol mancati nelle prece-
denti partite, il Segrate si sbloc-
cato nellultima gara. Il Palazzo
Pignano si confermato essere
una formazione ben messa in
campo e nella prima frazione ha
seriamente impegnato i gialloblu,
andando per prima in vantaggio.
La rete del pareggio siglata da
Vavassori alla fine del primo tem-
po ha dato una boccata di ossi-
geno a un Segrate fino a quel
punto un pochino in difficolt e
nella ripresa i ragazzi gialloblu
hanno iniziato con un altro pi-
glio, andando in rete con Rodol-
fo Sircana, abile a ribattere in re-
te un rigore parato al fratello
Marco. E nel finale di gara la di-
fesa segratese ha respinto tutti gli
attacchi avversari, riuscendo a
portare a casa tre punti doro su
un campo molto insidioso. Mi-
ster Omini molto soddisfatto e
analizza cos il momento della
propria squadra: Gran bella vit-
toria su un terreno molto diffici-
le, dove contava soprattutto la
grinta pi che la tecnica. I ragaz-
zi come sempre hanno risposto
alla grande, lottando su ogni pal-
lone e non mollando mai. Ormai
il gruppo ha una sua mentalit,
chiunque giochi d il massimo e
non fa rimpiangere chi manca.
Anche stavolta avevamo tanti as-
senti fra infortuni e squalifiche e
quindi sono scesi in campo ra-
gazzi del 93 e 94 e tutti hanno
dato un grande contributo. Ab-
biamo consolidato la nostra po-
sizione di classifica soprattutto
nei confronti delle squadre che
seguono e che saranno in lotta
con noi per i play-off, ora biso-
gna continuare con questa menta-
lit.
Dopo undici gare la Polisportiva
mantiene la seconda posizione
con 22 punti, a sei lunghezze dal-
la capolista La Spezia (che ha
perso finora ununica partita pro-
prio contro i ragazzi di Alberto
Omini). Nel prossimo turno il Se-
grate ricever il Villatavazzano,
attualmente quartultimo con 10
punti: sulla carta non sembra es-
sere un impegno proibitivo, ma
la compagine gialloblu dovr co-
munque giocare il match con il
massimo della concentrazione per
cercare di conquistare altri tre
punti e rimanere allinseguimen-
to della capolista.
Giacomo Lorenzoni
Prossimo turno: domenica 11
novembre, ore 15.30: Citt di Se-
grate-Villatavazzano
Classifica: La Spezia 28, Citt
di Segrate 22, Sordio 21, Spor-
ting L&B 20, Real QCM 16, Cal-
vairate 16, Cernusco 16, Vidar-
dese 15, Savorelli 15, Crespi
Morbio 12, Palazzo Pignano 12,
Frog Milano 11, Villatavazzano
10, Pantigliate 9, Nuova Acop
Zelo 9, Centro Schuster 7.
CALCIO/ 1A CAT. Nonostante lemergenza dellorganico continua la serie positiva
Nel Segrate mutano i fattori
ma i risultati non cambiano
Momento delicato per la Ful-
gor che, dopo una partenza eccezio-
nale con ben cinque vittorie consecu-
tive, ha rallentato il passo e nelle ulti-
me tre gare ha conquistato un solo
punto, scendendo al quarto posto. Vo-
lano invece i novegrini del Marek, al
secondo posto con 21 punti, ma vir-
tualmente a pari merito con la capoli-
sta S. Vito Tribiano, che deve ancora
osservare il proprio turno di riposo.
Proprio sul terreno della capolista la
Fulgor ha perso per 2-1 due settima-
ne fa, al termine di una partita in cui
era andata in vantaggio e pi volte ave-
va fallito il raddoppio, venendo poi
raggiunta e sorpassata solo negli ulti-
mi minuti del match. E sempre nel fi-
nale la Fulgor ha buttato via contro il
Macallesi una vittoria che sembrava
gi acquisita, visto che i ragazzi di mi-
ster Tommasello erano in vantaggio
di 2 gol fino all85esimo minuto e han-
no subto il pareggio su autorete in
pieno recupero. un momento in cui
tutto ci gira storto, probabilmente man-
chiamo di un podi cattiveria per chiu-
dere le partite - il commento di Tom-
masello - siamo sempre noi a fare la
partita, ma poi veniamo raggiunti per
colpa di alcune ingenuit. Speriamo
che questo momento passi in fretta e
che possano tornare i risultati che i ra-
gazzi meritano.
Il Marek ha invece collezionato altre
due vittorie, prima vincendo per 4-2 in
casa del Dindelli e poi superando per
2-0 il Franco Scarioni. La squadra di
Novegro sembra in ottima forma e in
grado di giocarsela contro il S. Vito
Tribiano fino al termine.
Classifica: San Vito Tribiano 24, Ma-
rek 21, Virtus Real Milanese 18, Ful-
gor Segrate 16, Dindelli 14, Sacro
Cuore Lambrate 13, A.L.G.O. 13, Me-
cenate 8, San Giorgio Limito 7, Ma-
callesi 6, Franco Scarioni 4, Peschie-
ra Borromeo 3, Golden Ausonia 0.

CALCIO/ 3A CAT. I cugiasdas spediti


La Fulgor senza smalto
scivola al quarto posto
Il Marek non molla, 2
CLASSE 2002
FOTO DI GRUPPO
PER GIALLI E BLU
Nella foto, insieme con i
loro allenatori, i venti piccoli
atleti della categoria Pulcini
2002, le squadre Gialla e
Blu insieme per la foto
ufficiale con la maglia di
gara della Polisportiva Citt
di Segrate. Anche per loro,
inizio di stagione ricco di
soddisfazioni con i tornei
autunnali organizzati dalla
delegazione provinciale
Figc.
giocare con i compagni,
fondamentale in questa fa-
scia det per uno sviluppo
non solo calcistico, ma an-
che psico-motorio.
Il gruppo dei Pulcini 2002
gialli composto da 11 pic-
coli atleti che stanno dimo-
strando che, con motivazio-
ne e collaborazione, si pu
imparare a praticare lo sport
pi bello del mondo.
Le difficolt che incontra
un istruttore sono tante, i
mezzi pochi e il tempo pu-
re racconta Giuseppe La-
terza, sottolineando il deli-
cato compito affidato dalla
Polisportiva ai tanti allena-
tori che guidano le tredici
squadre della scuola calcio,
composta da pi di trecento
atleti - si punta a migliora-
re i ragazzi sul piano tecni-
co e sulla coordinazione, il
70% del lavoro verte su
questi due aspetti, cui ag-
giungiamo qualche accen-
no di tattica, utile per saper
stare in campo. Farli diver-
tire e crescere usando la lo-
ro testa e non la mia, come
persone prima e calciatori
poi, il vero grande com-
pito che ci delegato. I
bambini trascorrono buona
parte delle loro giornate a
scuola, poi devono venire
in campo, cimentarsi con i
compiti e trascorrere anche
del tempo con i loro geni-
tori. Per questo ho iniziato
un percorso di avvicina-
mento ai genitori, temuti co-
me la peste da tecnici e ad-
detti ai lavori! Ritengo in-
fatti che una collaborazio-
ne con loro, basata su rego-
le e ruoli precisi, sia indi-
spensabile per operare al
meglio.
FULGOR CON AVIS
Il presidente, i dirigenti e la squadra
insieme con il gruppo Avis
comunale, nuovo sponsor etico
della Fulgor Segrate. Obiettivo:
continuare a sensibilizzare
sulllimporanza della donazione,
ha spiegato il presidente di Avis
Segrate Domenico Leoncavallo.
16
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
21 novembre 2012
redazione
pubblicit
amministrazione
giardini
Segrate