Sei sulla pagina 1di 16

il giornale della tua citt

2 quindicinale di attualit, politica e cultura


25 MAGGIO 2011 - anno XL - n. 10
Editore Milano Communication srl - Redaz. via Conte Suardi 84 - 20090 Segrate (MI) - Poste Italiane Spa - Spediz. in abb. postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 2, DCB Milano - Reg. presso Trib. di Milano n. 369 19/11/1974 - Costo di una copia: 1 euro

T-RED Prima udienza preliminare a Milano per lo scandalo dei semafori

DOPO LA CRISI LIBICA

Sindaco e Giona in aula


IN COMUNE

200 multati parte civile - Le difese sollevano dubbi sulla competenza territoriale Catia Cocchi premiata con lApe doro alla memoria
Tradizionale appuntamento con la consegna delle benemerenze civiche, le Api doro, la scorsa settimana in occasione della giornata a porte aperte organizzata in municipio dallamministrazione. Tra i premiati di questanno Catia Cocchi, la 47enne segratese scomparsa poche settimane fa in seguito a un grave incidente stradale mentre, a bordo di unambulanza, stava prestando servizio come volontaria. a pagina 8 Luned mattina, puntuali, il sindaco Alessandrini e il comandante della polizia locale Lorenzo Giona hanno preso il loro posto, davanti al giudice per l'udienza preliminare Bruno Giordano, al tribunale di Milano. il primo atto del maxi-procedimento che, a distanza di quasi quattro anni dai sequestri che fecero tremare municipi e comandi di polizia locale di 35 comuni del Nord-Italia, dovr chiarire fatti e responsabilit nell'enorme scandalo T-Red. Trentotto gli imputati a vario titolo, per i quali il procuratore aggiunto Alfredo Robledo, titolare dell'inchiesta, ha chiesto il rinvio a giudizio. segue a pagina 2

Emergenza profughi A Segrate dodici rifugiati africani


Da lavoratori in Libia a profughi, rifugiati, a Segrate. Tutto in poche settimane. l'incredibile storia di dodici africani, tra i 22 e i 50 anni, dalla scorsa settimana arrivati a Novegro su indicazione della prefettura, risultato del vertice tra protezione civile e sindaci della provincia a fronte dell'arrivo di cinquecento migranti ospitati in prima battuta a Pieve Emanuele. Per tamponare l'emergenza, i sindaci hanno dato la propria disponibilit ad accogliere piccoli gruppi di persone. A Segrate, i profughi sono ospitati all'Air Hotel di Novegro e alla casa albergo Valma di via Matteotti, a Segrate Centro. Al loro arrivo, dopo le identificazioni presso la compagnia dei carabinieri di San Donato, gli uomini che arrivano da svariati Paesi del continente africano: Ghana, Congo, Algeria, Camerun, Mali sono stati visitati e la Caritas ha provveduto a consegnare loro vestiti puliti. Al loro vitto e alloggio provvede la protezione civile con una cifra di 47 euro al giorno a persona. Il tutto nell'attesa del riconoscimento dello status di perseguitato politico, procedura per la quale possono passare diversi mesi. segue a pagina 3

Rumore e puzza dalla fabbrica I residenti esasperati: Cos non si vive


Gli abitanti di via Palach, Allende e Don Sturzo sul piede di guerra. Basta scaricabarile tra gli enti pubblici. Ancora una volta sotto accusa lo stabilimento Lucchini-Artoni di via Tiepolo

a pagina 3

Teatro, applausi ad aspiranti e babies attori alla Commenda Il Volley Segrate conferma Ricci Gi arrivati Botto e Fabroni Calcio, il Segrate ha superato il primo scoglio dei playoff

PARTECIPATE Servono subito 100mila euro per stipendi e Iva

A PAGINA 11

Acquamarina affonda Clamorose falle nei conti


Acquamarina sullorlo di una crisi economica. Servono, subito, altri 100mila euro per pagare i compensi ai collaboratori e lIva allerario. E non si sa dove trovarli. I dirigenti della municipalizzata si sono visti rifiutare dalle banche la richiesta di un ulteriore prestito per affrontare le scadenze sempre pi imminenti. Altri 100mila euro che andrebbero ad aumentare la gi forte esposizione bancaria che attualmente di 180mila euro, dei quali 30mila gi in extra-fido. Economicamente la societ partecipata diventata un pozzo senza fondo. I suoi dirigenti non sanno pi che pesci pigliare. Le forze politiche di maggioranza stanno gi pensando ad una variante al bilancio appena approvato per affrontare questa nuova emergenza.

NOVEGRO

La Polfer sgomina banda specializzata in furti di rame


Continuano le razzie di rame nellarea ferroviaria, a Novegro. andata male stavolta a una banda di cinque rumeni arrestati in flagrante dalla polizia ferroviaria di Milano Lambrate. Il gruppo stava cercando di smontare alcune locomotive ferme in deposito per rubare i cavi di rame che le attraversano per portare la corrente. I cinque avevano gi messo da parte 500 chili di oro rosso a pagina 5

MILANO 2

A PAGINA15

Tre giorni di festa per i 40 anni del quartiere


a pagina 9

A PAGINA 15

segue a pagina 3

RB SERRAMENTI
SNC

SERRAMENTI IN ALLUMINIO CASSONETTI - TAPPARELLE - PERSIANE ZANZARIERE - PORTE BLINDATE E INTERNE - CASSEFORTI E INFERRIATE FABBRO - PORTE BASCULANTI BOX ANCHE MOTORIZZATE INFISSI IN PVC *Possibilit di detrazione fiscale fino al 55%

20090 Segrate (MI) - Via Borioli, 8 Tel. e Fax 02.26923131 Cell. 336 444 776

2
PIOLTELLO

Politica
MILANO

25 MAGGIO 2011

PROCESSO T-RED La prossima udienza stata fissata per il prossimo 16 giugno

Concas costretto Che salto Calise al ballottaggio Nel 2010 non Flop di Procopio eletto a Segrate
Sar il ballottaggio a stabilire chi sar il prossimo sindaco di Pioltello. La sfida sar tra il sindaco uscente Antonello Concas (in vantaggio di quasi 20 punti con il 47% al primo turno), candidato da Pd, Sel e da alcune liste civiche e il candidato Matteo Monga (28%) sostenuto da Pdl, Lega Nord e una lista civica. Tra gli aspiranti sindaci esclusi al primo turno la vecchia conoscenza segratese Gregorio Procopio, con la sua lista Territorio e Societ, gi candidato a Segrate lo scorso anno con la lista Segrate Domani (aveva preso 44 voti). A Pioltello Procopio ha ottenuto 232 voti, raccogliendo uno scarso 1,8% delle preferenze dei pioltellesi. Per lui sfumata la possibilit di accesso al Consiglio comunale. Da 71 a 21.228 preferenze. Ne sono cambiate di cose, in un anno, per Mattia Calise. Il giovane candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle a Milano, residente a Segrate, che ha conquistato un posto nel futuro consiglio comunale superando di poco il 3%, nel 2010, candidato a Segrate con la lista civica Segrate Domani, non ce laveva fatta per un pelo. Con 71 preferenze era risultato infatti primo tra i non eletti nella lista.

Sindaco in aula, si discute la competenza territoriale


DALLA PRIMA Tra di loro, il sindaco di Segrate e il suo dirigente di polizia locale, accusati di abuso d'ufficio il primo e di abuso d'ufficio e turbativa d'asta il secondo, insieme con il vice Dario Zanchetta. Con loro, davanti al giudice, altri sindaci, funzionari e ghisa lombardi, oltre ai titolari delle aziende che fornirono le apparecchiature, truccate secondo l'accusa, attraverso affidamenti anch'essi truccati. O meglio, pilotati affinch a vincere fosse sempre la stessa ditta, la concessionaria del sistema (la Citiesse), distributore del congegno progettato da un'altra societ (la Kria), che poi noleggiava ad altre aziende locali che venivano incaricate dalle amministrazioni (nel caso di Segrate, la Scae). Durante la prima udienza, che Spino d'Adda. L'inchiesta part proprio da Segrate, con un esposto preparato dall'avvocato Fuso in seguito alla clamorosa escalation di contravvenzioni, che in pochi mesi di utilizzo raggiunsero quota 30mila. Le difese, durante la prima udienza, hanno per sollevato una questione sulla competenza territorioale del tribunale di Milano: secondo gli avvocati il reato pi grave tra quelli contestati, l'associazione a delinquere, si sarebbe infatti consumato presso la sede di una della ditte coinvolte. Rientrerebbe dunque sotto la competenza di un altro tribunale, presumibilmente quello di Como. Un eventuale spostamento del procedimento, in caso venisse accolta la richiesta dei difensori degli imputati, potrebbe causare un brusco rallentamento. F.V.

riprender il prossimo 16 giugno, le parti hanno depositato gli atti e 250 persone, attraverso i legali incaricati, si sono costituite parte civile in vista di un eventuale processo per la restituzione delle somme versate con le multe oltre, presumibilmente, a danni da quantificare. Tra questi, 180 si sono rivolti all'avvocato

Francesca Fuso, che con l'aiuto dell'ex comandante dei vigili segratesi Franco Fabietti e di Luciano Stoppani i due segratesi che, costituendo il comitato utenti della Cassanese, sin dall'installazione dei T-Red hanno guidato la battaglia contro il Vampiro Rosso ha chiamato a raccolta i multati di Segrate, Paullo e

INNOVAZIONE Entro questanno un nuovo sito del municipio sostituir quello attuale, da tempo obsoleto

Trasferimento Internet per il Comune


Il dirigente Paola Malcangio: Pi servizi e pi veloci per i cittadini con grande risparmio per lamministrazione
Tutto pronto per il salto al 2.0. Per chi ha scarsa familiarit con Internet, vorr dire poco. Ma quella che l'amministrazione sta per tirare fuori dal cassetto una piccola rivoluzione. Perch con il nuovo sito del Comune di Segrate che entro quest'anno sostituir l'ormai arcaico portale online rimasto immutato da pi di dieci anni si spalancheranno le porte (virtuali) del municipio: servizi online, pagamenti, prenotazioni, collegamento con gli uffici direttamente dalla propria abitazione. Tutto quello che oggi, con il perfezionarsi della tecnologia e dei linguaggi informatici, offre ormai quasi qualunque portale. Tranne, molto spesso, quelli della pubblica amministrazione. vero, stato fatto un forte investimento ormai molti anni fa per mettere onlinea il primo sito, che ormai non risponde pi alle esigenze dei cittadini e dell'amministrazione ammette Paola Malcangio, dirigente dei servizi educativi, culturali, dei servizi per il cittadino e responsabile delle relazioni esterne stiamo da tempo lavorando sul nuovo portale e ci saranno molte novit. Il sito, oggi, registra una media di 20mila visite mensili, con un andamento oscillante. Dando un'occhiata alle pagine visitate, per, appare evidente lo scarso utilizzo che ne viene fatto dagli utenti. Quasi il 40% dei no gli amici del Comune di Segrate? Per ora 250, ma non abbiamo fatto nessuna campagna per aumentarli come altri fanno a pagamento, vogliamo che arrivi solo chi davvero interessato, e siamo convinti che la pagina del'amministrazione debba rimanere istituzionale, non una vetrina politica o un blog del sindaco come succede in altri Comuni. E il nuovo sito di cui ci viene mostrata un'anteprima sar aperto ai commenti? Stiamo lavorando su una chat dove i cittadini potranno collegarsi per comunicare direttamente con i dipendenti comunali per quesiti e informazioni, ma crediamo sia rischioso aprire un forum di discussione: come il sindaco non utilizza il sito per fare politica, non vogliamo che uno strumento di servizio per i cittadini diventi un'arena per farsi battaglia. In fatto di trasparenza, perch non vengono trasmessi i consigli comunali? La scelta stata della maggioranza, che giustamente teme l'inevitabile strumentalizzazione che chiunque potrebbe fare con un taglia e cuci sui video spiega la Malcangio al di l dei problemi tecnici connessi alla pubblicazione delle sedute, delle quali comunque sono disponibili i verbali, personalmente credo che non siano molti i cittadini interessati, se non i soliti addetti ai lavori. F.V.

ANAGRAFE

Boom della carta didentit elettronica


Anche la carta d'identit pu diventare uno status symbol. Secondo i dati dell'ufficio anagrafe, nel 2011 per la prima volta le tessere elettroniche hanno superato il vecchio documento cartaceo. Un sorpasso avvenuto di slancio, dato che su 1.518 tra rinnovi e nuove emissioni, ben 863 segratesi hanno scelto la carta elettronica, che gi dal 2001 il Comune fornisce ai residenti che ne fanno richiesta. A che cosa serve? Difficile dirlo, dato che i gi scarsi servizi elettronici utilizzabili con la pubblica amministrazione sono coperti dalla carta regionale dei servizi, almeno fino allavvento della nuova carta, annunciato proprio in questi giorni. Certo la tesserina comoda, pratica. Ma difficile capire il successo della tessera magnetica se si pensa che, parlando di portafogli, costa la bellezza di 25 euro contro i 5 euro di quella cartacea, ancora validissima e destinata a lunga vita. Senza contare che per farla ci vuole quasi mezz'ora. Insomma, dopo l'iphone o la carta di credito i segratesi forse hanno trovato un altro elemento di distinzione.

Rovagnasco Anziani super informatici


Anziani tecnofobici? Vecchietti che alzano le braccia davanti a tastiera e maus? Andatelo a dire ai soci del centro pensionati di Rovagnasco. Con il mese di maggio, terminato il primo corso di informatica organizzato dal vicepresidente Salvatore Manciero con il sostegno del Comune e con laiuto di un giovane residente del quartiere. Cinque postazioni collegate in rete tra di loro e in Internet sono state a disposizione degli iscritti, che oggi sanno navigare, mandare e-mail, utilizzare servizi online. E a ottobre si riparte.

contatti si ferma alla home page spiega la Malcangio, giornalista pubblicista con alle spalle una lunga carriera negli enti pubblici gli altri cercano informazioni su indirizzi, orari dei trasporti. Crediamo che il sito del Comune debba avere una funzione molto pi ampia anche perch i segratesi sono molto alfabetizzati in campo informatico. Nel 2000, secondo un sondaggio commissionato a suo tempo dall'amministrazione, gi il 60% dei residenti possedeva un computer. Facile pensare che dopo pi di dieci anni chiunque abbia accesso a una connessione Internet. L'utenza potenziale c' continua la dirigente l'obiettivo far risparmiare tempo ai cittadini e velocizzare il lavoro degli uffici. E comunicare nel mo-

do migliore soprattutto dopo i tagli imposti sul bilancio alla voce relazioni pubbliche e marketing. Da quest'anno dovremo diminuire dell'80% i costi, naturale quindi cercare di utilizzare nel modo migliore le nuove tecnologie anche per pubblicizzare gli eventi e le attivit fornite dall'amministrazione. Addio quindi a volantini, informatore comunale o manifesti (diventati sempre pi inefficaci, secondo la Malcangio). Largo invece ai social network. Da tempo abbiamo aperto la nostra pagina di Facebook e carichiamo i video realizzati dai nostri dipendenti su YouTube dopo un'esperienza negativa e troppo costosa con una web tv comunale, spiega la dirigente dal 2005 a capo del settore comunicazione. E quanti so-

25 MAGGIO 2011

Politica
Dalla Libia a Segrate
DALLA PRIMA
Propongo di impiegare i profughi ospitati sul territorio in lavori socialmente utili: questo non potrebbe accadere fino al riconoscimento dello status di rifugiati ha dichiarato il sindaco Alessandrini a margine del tavolo di coordinamento provinciale per l'emergenza profughi ma credo che poter impiegare chi sar ospitato, a seconda delle sue competenze, per il Comune o per le cooperative sociali, permetta di ottenere unintegrazione pi rapida sul territorio, eviti ai Comuni di dover gestire persone costrette allinattivit e consenta di ammortizzare parte del-

ECOPASS La candidata propone il dazio-auto solo per i non residenti

Il sindaco contro la Moratti


Identificheremo le 65.000 auto sulla Cassanese e le 45.000 sulla Rivoltana
LEcopass solo per i residenti fuori Milano scatena la rivolta dei sindaci dellhinterland. Senza colore politico. A tuonare contro la promessa della Moratti, a caccia di voti per il ballottaggio del prossimo fine settimana, i primi cittadini della cintura, che sembrano pronti a scatenare una vera e propria guerra di vicinato. Tra di loro, anche il sindaco Alessandrini, che non ha perso loccasione per intervenire, per la seconda volta in poche settimane con dichiarazioni che non fanno piacere al suo partito, prima con lintervento alla campagna elettorale di Concas a Pioltello (Sono veltroniano, disse), poi a muso duro contro la Moratti che tenta di risalire la china con dichiarazioni elettorali. geniale pensare di reintrodurre il sistema dei dazi - ha dichiarato nei giorni scorsi - applicheremo la stessa tassa ai 65mila veicoli che ogni giorno transitano sulla Cassanese, e ai 45mila sulla Rivoltana, utilizzando ovviamente un sistema di identificazione che individui i soli milanesi.

le spese che dovremo affrontare per ospitare i profughi ed erogare loro i servizi. Questo ovviamente deve poter avvenire al di fuori di ogni vincolo di spesa, patto di stabilit o tetto alle assunzioni. Del resto, come ha sottolineato il sindaco, i dodici africani arrivati a Segrate, secondo i loro primi racconti, erano impiegati in Libia fino all'escalation di violenze generato dalla rivolta contro la dittatura di Gheddafi. Avevano infatti lasciato i propri paesi d'origine per cercare una vita migliore dovunque avessero trovato un'occupazione. Un desiderio che sperano di poter realizzare qui, in Italia, a Segrate.

CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

ACQUAMARINA A galla le leggerezze amministrative del dimissionato Baini

Le richieste? Corsi di teatro e laboratori nelle scuole medie

Imbarazzanti falle di bilancio


Sembra che la societ non abbia mai pagato il canone della piscina
DALLA PRIMA Altri finanziamenti pubblici che si aggiungerebbero dunque a quelli che sono tanti, si parla di centinaia di migliaia di euro, gi elargiti nel passato. Una situazione davvero imbarazzante, per tutti. E se aggiungiamo che la municipalizzata sembra non aver mai pagato al Comune le palestre e nemmeno il canone della piscina stabilito dalla gara di appalto imposta dai Giudici del Tar un anno e mezzo fa e che fino ad ora ammonta a 180mila euro, la domanda sorge spontanea: che fine fanno i soldi che Acquamarina incassa dalle attivit sportive? passato quasi un anno da quando il presidente, Gianni Baini, stato dimissionato per leggerezze amministrative, ma nessuno fino ad ora ha mai voluto dire quali fossero, mentre lui sparito letteralmente dalla circolazione. Da allora la situazione non sembra tuttavia essere migliorata, anzi. E lex assessore Coari, che ha assunto lincarico dopo Baini, mestamente continua a rifare i conti che continuano a non tornare. Intanto la societ dopo mille polemiche anche allinterno della maggioranza stata messa in liquidazione. Liquidatore stato nominato lex segretario comunale, Pasquale Criscuolo, colui che ha impostato le delibere per loperazione Acquamarina che i giudici del Tar hanno sonoramente bacchettato. Sembra per che non abbia ancora accettato, non si capisce se perch non si fida o se aspira a riprendersi il posto dopo il licenziamento di Rosalia Cammarata, suo successore sulla poltrona di segretario dellente. Pare comunque che, dopo aver provato lincarico a Cologno e a Cremona, si trovi bene solo a Segrate. Ora per lincarico di liquidatore si sta cercando un tecnico professionista, un commercialista, che traghetti lanima di Acquamarina verso il riposo eterno. Amen.

ACQUAMARINA Il segretario Dario Giove

Il Pd: Basta indugi si proceda subito alla gara dappalto

Sono state presentate mercoled nella seduta del Consiglio Comunale dei Ragazzi le proposte elaborate nel corso dellanno dagli studenti delle scuole medie nellambito dei progetti di educazione alla cittadinanza svolti nelle scuole segratesi. Uniniziativa per avvicinare i giovani alle istituzioni e alle norme che regolano la convivenza civile. Dopo lelezione del presidente del parlamentino degli studenti, il sindaco Adriano Alessandrini e lassessore alla Scuola Guido Pedroni hanno ascoltato le proposte presentate dalle tre commissioni Solidariet Sociale e Citt Amica, Cultura, Sport e Tempo libero, istituite a scuola con laiuto e la supervisione degli insegnanti. I suggerimenti saranno vagliati e, mentre per la realizzazione di alcuni sar necessario un esame pi approfondito e il coinvolgimento dei dirigenti e degli insegnanti, altri saranno attuabili da subito, come la richiesta di organizzare corsi di teatro a Cascina Nuova e di contribuire alla realizzazione di laboratori nelle scuole.

La gestione della vicenda Acquamarina non pu essere ulteriormente tollerata. Ad intervenire dopo la notizia del clamoroso buco nei conti della municipalizzata, da coprire con una variazione di bilancio, il segretario del Pd Dario Giove. Deve essere dato seguito a quanto deliberato in Consiglio comunale senza frapporre alcun ulteriore indugio, procedendo nei tempi pi brevi possibili con le gare per laffidamento - spiega il segretario del partito, che ha votato insieme con il Pdl la delibera per mettere in liquidazione la societ e riaffidare ai privati la gestione dellimpianto di via Roma e alle associazioni i corsi sportivi - qualunque altro ritardo comporta danni erariali e contribuisce allo stabilirsi di un clima di empasse, cercando in questo ambito di strumentalizzare persino le vicende personali degli istruttori operanti oggi presso Acquamarina. Preoccupazione anche per i conti in rosso della societ: Apprendiamo che il liquidatore indicato dalla maggioranza ha rinunciato allincarico e di possibili delibere di giunta di questi giorni connesse ad un ulteriore stanziamento di circa 100mila euro per appianare mancanze emerse negli ultimi giorni. Sarebbe opportuno che la maggioranza assumesse una posizione precisa su queste voci che, se confermate, non farebbero che ribadire il giudizio per cui le divisioni emerse nei mesi scorsi fra le componenti della maggioranza oggi hanno come effetto danni chiari e quantificati ai cittadini.

LA PROTESTA Nellocchio del ciclone ancora gli impianti Lucchini-Artoni di via Tiepolo

Barricati in casa per la puzza


I residenti: Rumore e fumi nauseabondi giorno e notte, siamo costretti a chiuderci in casa
Loro devono lavorare, ma noi vogliamo vivere. riesplosa la scorsa settimana la protesta dei residenti delle vie Palach, Don Sturzo, Allende, Cristei. Sotto accusa, ancora una volta, gli impianti di via Tiepolo dell'asfaltificio Lucchini-Artoni, in funzione giorno e notte a poche decine di metri dalla zona est dell'abitato di Segrate Centro. La settimana scorsa il comitato dei cittadini che riunisce gli abitanti delle villette e dei caseggiati della zona ha avuto un incontro con l'assessore all'ambiente e con alcuni funzionari dell'ufficio lavori pubblici, al quale nonostante le rassicurazioni precedenti, non ha partecipato il sindaco. Da due anni ormai la situazione diventata insostenibile si sono sfogati i cittadini negli uffici di via I Maggio siamo barricati in casa e a ogni ora del giorno l'odore intenso del catrame ci impedisce di tenere le finestre aperte e di far uscire i bambini a giocare. Un disagio al quale si sommano gravi preoccupazioni sulle possibili conseguenze sulla salute delle esalazioni provenienti dal centro produttivo. Recentemente la Lucchini-Artoni stata coinvolta nell'inchiesta sullo smaltimento di rifiuti pericolosi nell'area Santa Giulia hanno spiegato gli abitanti chi ci assicura che questi materiali tossici non finiscano proprio qui a due passi da noi? I tecnici di Arpa hanno pi volte registrato irregolarit nei rilevamenti sul rumore e sulla qualit dell'aria. Non sembra del resto convincere i residenti il progetto dell'amministrazione che avrebbe programmato la costruzione di un capannone per isolare lo stabilimento e limitare i disagi dei residenti, opera che garantirebbe i fondi per realizzare la tanto attesa variante di via Morandi. Un palliativo, secondo quanto avrebbe sostenuto un assessore presente alla riunione. La Lucchini-Artoni, una delle aziende pi importanti del Nord Italia nel settore delle costruzioni, pavimentazioni stradali e movimento terra, attiva sin dal 1923, presente a Segrate sin dagli anni Cinquanta. Ben prima dunque che fossero edificate le residenze sul confine est della citt. La crescita impetuosa del volume d'affari della societ ha per cambiato radicalmente la situazione. Il 6 giugno, presso il Comune, si terr un incontro con Regione, Provincia e Arpa per valutare la situazione. Gi nel 2008 i residenti protocollarono duemila firme per spingere il Comune a trovare una soluzione al problema. Che puntualmente si ripresentato con il caldo, quando le finestre restano aperte.

LASMORFIA
Quando l Ape doro sembra trasmettere messaggi doro

Le Api d'oro, prestigiosi riconoscimento del Comune riservati ai cittadini benemeriti di Segrate, continuano a riempire le arnie, ma da un po' di tempo (senza, per carit, voler mancare di rispetto agli ultimi premiati) non producono pi miele di qualit. Miele che da sempre sinonimo di nutrimento, in questo caso di insegnamento, ispirandosi ai principi della solidariet, laboriosit, cultura e dedizione in ogni campo. L'Ape d'oro era nata per premiare tutti questi principi incarnati dai cittadini. Ma, sia chiaro, anche dalle istituzioni. Da un po' di tempo a questa parte per la giuria, presieduta dal sindaco, sembra aver smarrito la bussola e la benemerenza indirizzata soprattutto a enti, ditte, multinazionali il cui unico merito, forse, che abbia un po' di attinenza col premio, quello di avere sedi sul territorio. Possibile che a Segrate non esistano pi abbastanza persone, singoli, benemeriti in ogni campo degni di essere additati alla citt, come ad esempio Catia Cocchi? Magari gente eroica, e ce n', nella vita quotidiana. Abbiamo l'impressione che il premio si stia appiattendo, banalizzando. Abbiamo (ahinoi) l'impressione che le Api d'oro si stiano trasformando in... messaggi d'oro.

La penna al lettore
biamo anche la linea ferroviaria che collega Milano con tutto il Nord Italia e da ultimo il passante ferroviario con un treno ogni 8 minuti. Tutto questo senza alcuna protezione. Durante lamministrazione Colle ci fu promessa linstallazione sulla ferrovia di una barriera antirumore per alleviare il fastidio ai residenti confinanti. Ma, ad oggi, nulla stato fatto. Sempre in quel periodo ci fu assicurato che per i 50 camion giornalieri diretti allIntermodale lingresso sarebbe avvenuto solo attraverso la Viabilit Speciale. (...). Signor Gervasoni, anche noi residenti a Redecesio vorremmo un po di attenzione perch, oltre ai doverosi tributi versati, contribuiamo al bilancio comunale con quegli importi tra 90.000 e 100.000 annuali - che il Ministero delle Finanze eroga dal 2004 a favore del nostro Comune (addizionale sul diritto di imbarco) per il sedime aeroportuale. Quale destinazione hanno avuto queste somme? Forse sono servite per abbellire con fiori Segrate centro e altro. A noi rimasto il rumore e le promesse di una soluzione che, a distanza di circa 10 anni non ancora stata realizzata.. Mario Nadin
VIA DEL PRUNO

25 MAGGIO 2011

SCRIVETE A SEGRATE OGGI:


- Allindirizzo: Redazione Segrate Oggi, via Conte Suardi 84, 20090, Segrate - Scrivendo una mail a: segrateoggi@tiscali.it - Inviando un fax al numero: 02.2139372
MILANO DUE/1

PAROLA AL COLONNELLO

Vanto di tutti non solo dei residenti


Cari amici "di sinistra" di Segrate, proviamo per un attimo a dimenticarci chi ha costruito Milano 2 e ragioniamo sulla unicit del quartiere in cui abbiamo il privilegio di vivere. Intanto diciamo che il privilegio non e' gratuito, non solo per chi, come me, a Milano 2 ha comprato casa ai prezzi di mercato degli anni 90, ma anche per chi, quaranta e pi anni fa, ha acquistato "sulla carta" un sogno che poi diventato realt. Mi rivolgo ai miei amici "di sinistra", che sono tanti, perch nella polemica sull'asfalto rosso di Milano 2 mi sembra che ci sia un po' di pregiudizio "politico" nei confronti dell'imprenditore che quaranta anni fa, molto prima di entrare in politica, costr il nostro quartiere. L'asfalto rosso, la concezione architettonica, la viabilit pedonale separata da quella veicolare, i servizi, il verde, sono tutte peculiarit di Milano 2 che vanno conservate perch determinano l'unicit di quello che ancora oggi un modello urbanistico apprezzato in tutto il mondo. Proprio in coincidenza con i festeggiamenti per i quaranta anni del quartiere mi sembra assurdo mettere in discussione uno dei connotati che identificano una realizzazione nella quale tanti di noi sono cresciuti e sono felici di far crescere i propri figli. Credo che per tutti i segratesi che magari la domenica vengono a farci una passeggiata, Milano 2 rappresenti un fiore all'occhiello che dovrebbe sviluppare orgoglio di appartenenza e meritare anche qualche piccolo sacrificio. Claudio Fontanini Residenza Seminario Milano 2
MILANO DUE/2

che giustifica la maggior spesa per lasfalto rosso come un fatto di decoro urbano di un quartiere per cui vale la pena di spendere qualcosa in pi. Con tali argomentazioni il consigliere danneggia limmagine di Milano 2 perch fa apparire il quartiere come una realt a cui si deve riservare un trattamento di riguardo (cittadini di serie A) e contribuisce a suscitare reazioni non positive da parte degli altri cittadini segratesi. Per contro, debbo dire che i cittadini di Mi2 (ma anche tutti gli automobilisti che attraversano Milano 2) si sono abituati, da anni, alla strada di spina piena di buche che vengono regolarmente chiuse con rattoppi di asfalto nero: ci sar un motivo!? Unabitudine che dura da 40 anni, posto che le strade di arroccamento del quartiere sono sempre state nere e da vari lustri piene di buche! Se abbiamo denaro pubblico da spendere, penso sia pi importante pavimentare la strada di spina con asfalto fonoassorbente e in grado di ridurre linquinamento (polveri sottili). E affrontiamo e risolviamo i problemi del quartiere a partire dai parcheggi, parco giochi, etc... Roberto Fusilli Milano 2
MILANO DUE/3

Asteroidi, il problema non se ma quando colpiranno la Terra


Il 4-2-2011 lasteoride CQ passato a 5.480 Km dal Pianeta la distanza pi bassa a memoria duomo, ora c apprensione per Apophis avvistato nel 2004 che potrebbe colpirci nel 2036, la certezza si avr solo nel 2029 Gli scienziati che studiano i cosiddetti asteroidi NEO (Near-Earth Objects), ovvero gli oggetti che passano vicino alla Terra, sono preoccupati perch pensano che non sia una questione di se un oggetto NEO cadr sulla Terra, ma di quando. Per pura cronaca il 4 febbraio 2011 lasteroide CQ1 passato appena a 5.480 km dalla Terra, la distanza pi bassa mai registrata nella storia a memoria duomo. Per fortuna aveva un diametro di appena un metro. Si nutre apprensione invece per lasteroide Apophis, lungo 390 metri, scoperto nel 2004, perch potrebbe colpire il pianeta nel 2036. La certezza si avr solo nel 2029 durante il passaggio in prossimit del nostro pianeta - quando per forse sar troppo tardi per tentare tamenti di lungo termine che condividiamo. Alle forze dopposizione consigliamo di non rifiutare il confronto e le riflessioni pur di guadagnare visibilit e popolarit. Roberto Nardio Capogruppo Pdl
VILLAGGIO

Chiuse le buche Lacqua dove va?


Vi ringraziamo del vostro articolo sullo scorso numero grazie al quale finalmente ieri sono state chiuse le principali buche in via del Pruno. Attendiamo un'abbondante pioggia per segnalarvi l'erronea pendenza della strada che non permette il defluire dell'acqua nella fogna. Federica Araldi
IL PDL CONSIGLIA

una deviazione. Scontri tra bolidi cos grandi e la Terra ce ne sono stati comunque molti nel passato. Ce lo raccontano i crateri noti, circa 150, come il Meteor Crater in Arizona, del diametro di 1 km, causato da un impatto avvenuto 50mila anni fa. Il pi grande cratere il Vredefort, nel messo che successivamente, quando i progetti di modifica saranno pronti, cercheranno di convocarci e di tenerci informati, cosi da potere sentire l'opinione anche di chi le modifiche le vive poi nelle sue giornate. Ringraziamo quanto sino ad ora fatto e speriamo vi sia la stessa collaborazione in seguito. L'assessore ci ha detto di essere a disposizione della cittadinanza e sino ad ora sembra averlo dimostrato, e con lui la sua struttura (ufficio Lavori pubblici). Antonello Miranda Comitato Villaggio Ambrosiano Pubblichiamo per correttezza anche questa seconda lettera del comitato, dopo quella molto critica in merito ai problemi del quartiere apparsa sullo scorso numero. Ci auguriamo che alla disponibilit dimostrata dallassessore ai lavori pubblici Rebellato segua un reale coinvolgimento dei residenti enlla pianificazione della viabilit.

Sud Africa: ha un diametro di 300 km e unet di 2 miliardi di anni. Ma il cratere pi noto si trova nello Yucatan, in Messico: largo 180 km, stato prodotto da un asteroide di 5-10 km di diametro circa 65 milioni di anni fa, un impatto che avrebbe provocato lestinzione di massa dei dinosauri.

Gervasoni, e noi di Redecesio?


vero, signor Gervasoni, che Milano 2 un vanto per la citt: un vanto che Lei come cittadino residente in quel quartiere vuole preservare, come lo vogliono preservare anche gli altri residenti. Ma questa attenzione la vorrebbero ottenere anche altri quartieri di Segrate che, invece, sono vissuti come quartieri degradati e, di conseguenza, invisibili. Vede, io risiedo a Redecesio, quartiere noto per il suo degrado acustico, degrado che tutta la compagine comunale di maggioranza conosce, ma che si guarda bene dallaffrontare. Non abbiamo solo il rumore aeroportuale con gli oltre 200 aerei al giorno (60.000 lanno) che ci volano sopra la testa, abbiamo anche il traffico veicolare diretto allintermodale con oltre 500 TIR giornalieri carichi di container contenenti anche prodotti altamente pericolosi; ab-

Cara opposizione confrontati!


Il federalismo adatto alla pluralit del nostro paese ma ha bisogno di una governabilit capace e forte. Per continuare un'azione di governo della citt seria e responsabile garantendo stabilit ci dobbiamo confrontare su questioni importanti in armonia senza polemiche. Quindi noi del Pdl a Segrate continueremo nella gestione della cosa pubblica guardando al merito,a ridurre i costi di gestione, alla soluzione dei problemi con rigore e trasparenza, cos come abbiamo richiesto con successo anche nel bilancio che abbiamo votato. Non ci sono dubbi sulla seriet delle scelte di Alessandrini con prospettive e orien-

Ora Rebellato ci ascolta


Con riferimento alla nostra precedente lettera, nella quale lamentavamo alcuni problemi di viabilit del Villaggio Ambrosiano vi informiamo che l'assessore Martino Rebellato, l'architetto Airato e altri tecnici del Comune ci hanno ricevuto la scorsa settimana, ci hanno fatto esporre i problemi da noi accertati e dei quali avevano gi avuto in alcuni casi avuto riscontro con loro accertamenti e segnalazioni. Alla fine dell'incontro, hanno promesso che faranno ulteriori verifiche di fattibilit e su alcune lacune e modifiche cercheranno di provvedere al pi presto. Per le restanti richieste, hanno pro-

DIRETTORE RESPONSABILE: Pietro Mentana MARKETING E PUBBLICIT: Gi.Vi. (Tel. 346.7675107) REDAZIONE: Beppe Maseri, Federico Vigan REALIZZAZIONE GRAFICA: Federico Vigan H ANNO C OLLABORATO : Santina Bosco, Anna Olcese, Enrico Sciarini, Giacomo Lorenzoni, Valentina Cereda, Giorgia Darmanin, Alessandro Cassaghi, Giulia Di Dio Milano Communication Proprietaria ed Editrice SEDE SOCIALE E REDAZIONE : via Suardi, 84 20090, Segrate Reg. Tribunale di Milano n. 369 - 19/11/1974 ABBONAMENTI c.c.p.n 76712751 1 anno: 18 Euro (22 numeri) E-MAIL: segrateoggi@tiscali.it Tel/Fax: 02.2139372 Cell. 338.6634526 Stampa: A.G. Bellavite s.r.l. - via I Maggio 42 23873 - Missaglia (LC)

Asfalto rosso? Altri i problemi


Caro Direttore, lintervista al consigliere Gervasoni sullasfalto rosso di Milano 2 mi ha davvero sconcertato. Sono uno dei 20.000 contribuenti di Segrate (ai quali stata raddoppiata laddizionale Irpef comunale da questanno) e come tale faccio fatica a condividere le argomentazioni del consigliere

PUNTOGASMILANO
Sei segratese? Ami la tua citt e desideri essere informato su quello che succede? Abbonati e/o regala un abbonamento al giornale che da 38 anni radicato nel tuo territorio. Puoi sottoscrivere labbonamento (18 euro) recandoti alla redazione di via Suardi 84, Segrate, Tel.-Fax. 022139372 ogni mattina (dal luned al venerd ore 9-12) oppure versando limporto con un bolletino postale sul conto corrente numero 76712751.

Via Abruzzi 52 - 20090 Segrate (Mi)

S.R.L.

SERVIZIO ASSISTENZA TECNICA


Servizio di Assistenza Tecnica Autorizzato, Revisioni Caldaie e Scaldabagni di tutte le marche, Prezzi Revisioni 60 e 70 EURO IVA inclusa Riparazioni 7gg su 7gg. Potete chiamare ai numeri 02 26928455 - Per URGENZE 347 1336206

service

25 MAGGIO 2011

Attualit

OPERAZIONE POLFER La banda sorpresa nellarea ferroviaria di Novegro - Gi pronti ad involarsi 500 Kg di oro rosso

Sgominata gang rumena di ladri di rame


finita con un maxi arresto, la scorsa settimana, lultima visita dei cacciatori di rame allarea ferroviaria di Segrate, a Novegro. In manette cinque rumeni, specialisti nei furti delloro rosso, fermati dalla polizia ferroviaria di Milano Lambrate. Gli uomini, di et compresa tra i 19 e i 50 anni, avevano tentato un colpo nei depositi di Trenitalia nellarea smistamento, alle spalle del luna park. Tutti pregiudicati, disoccupati e senza fissa dimora, i rumeni, dopo essersi introdotti nel terminal segratese durante lora di pranzo, avevano letteralmente smontato alcune locomotive, parcheggiate in attesa di pulizia e riparazioni, per recuperare i grossi cavi di rame che attraversano i mezzi per portare la corrente elettrica. Un carico da 500 chili, che la banda stava tentando di nascondere nelle vicinanze per poi ritirarlo in un secondo moLA PENNA AL LETTORE CONTINUA DA PAGINA 4 MILANO DUE

mento. Insospettiti da alcuni movimenti e rumori sospetti, gli operatori del centro intermodale avevano per gi dato lallarme chiedendo lintervento della Polfer, che controlla tutte le aree dellintorno ferroviario. Arrivati sul posto, gli agenti hanno sorpreso i cinque rumeni che hanno tentato di darsi alla fuga alla vista delle divise. Dopo un breve inseguimento, terminato con una colluttazione senza feriti, i ladri sono stati fermati e tratti in arresto. Tre di loro avevano gi ricevuto un decreto di espulsione ma erano ritornati in Italia. Lepisodio solo lultimo di una lunga serie di tentati furti e vere e proprie razzie di rame avvenuti nellarea ferroviaria di Segrate, presa di mira come tutte le aree dove le bande specializzate nel traffico del metallo possono trovare materiale da portare via. Capannoni, tetti, cimiteri, cavi di
GOLFO AGRICOLO/1

ogni genere. Con laumento costante del prezzo del rame sui mercati, il mercato nero ha conosciuto un vero e proprio boom: il rame rubato, infatti, rivenduto a costi molto bassi ed spontaneo che nasce dalla riappropriazione degli spazi trascurati ed abbandonati. Questa visione potrebbe essere anche allavanguardia rispetto ai principi contenuti nella Convenzione Europea del Paesaggio che si limita a dare dignit a paesaggi ordinari e a salvaguardare la conservazione degli aspetti caratteristici di un paesaggio derivante dalla sua configurazione naturale. Il disinteresse da parte delle istituzioni verso realt come quella segratese un errore, in quanto aree co-

quindi una fonte di guadagno immediata per le bande che ne gestiscono il commercio. Il dilagare del fenomeno, che colpisce in particolare la rete ferroviaria anche per la qualit eleLestate alle porte. Ho pensato di proporvi un rompicapo da portarvi sotto lombrellone. Pronti? Partiamo. Supponiamo che esista un paese alle porte di Milano con unarea verde ipotetica che chiameremo Golfo Agricolo (nessun riferimento con la realt). Supponiamo anche che in campagna elettorale venga detto che prevista ledificazione del 10% di questo territorio. Domanda: quanto verde pubblico rimane? Non siate troppo precipitosi! Infatti, prima

vata del rame che utilizza per linee e convogli, ha indotto la polizia ferroviaria a intensificare i controlli sulle aree, tra cui il grande centro intermodale di smistamento segratese. I danni provocati dai furti sulle linee e sui mezzi delle ferrovie infatti le locomotive cannibalizzate dai cinque rumeni arrestati sono in servizio sulle linee regionali utilizzate in particolare dai pendolari possono provocare ritardi e gravi disservizi per gli utenti, oltre a importanti costi per il ripristino dei materiali. F.V. gioranza convinti di fare un grande affare: cedere il 10% del Golfo Agricolo in cambio del 90% di parco. Quindi, visti questi numeri elastici, il verde pubblico con metratura incerta e i tanti cantieri fermi perch nessuno compra pi case, cosa si far? Si decider di non costruire? Beh, in questo strano paese dove niente come sembra e dove le parole cambiano significato, vogliono farci credere che quasi 3500 persone abbiano firmato una petizione per la salvaguar-

Guerra ai cani ingiustificata


Caro direttore, sono una ragazza di 27 anni ed abito a Milano 2 dal giorno in cui sono nata. Qualche mese fa, recandomi dalla Residenza Trefili alla residenza Botteghe, ho attraversato i giardinetti che collegano le due residenze e ho notato un cartello di divieto di accesso ai cani. Ho scritto al Comune di Segrate per chiedere delucidazioni. Il Comune mi ha fatto sapere che, in seguito a proteste da parte dei residenti, il cartello sarebbe stato sostituito da un altro recante lavviso di obbligo di cani al guinzaglio e raccolta delle deiezioni. Cos stato. Io ho pensato, e lo penso tuttora, che questultima fosse una scelta, da parte del Comune, pi che ragionevole. Subito dopo laffissione del nuovo cartello stato posto, sotto di esso, un cartello fatto a mano che spiegava come alcune signore si lamentassero della nuova affissione comunale e in particolar modo della presenza di deiezioni canine nei prati adiacenti la piazzola dei giochi per bambini. Ho potuto constatare, leggendo tale cartello fai da te, una certa manifestazione di disprezzo ed una nota di intolleranza nei confronti sia dei cani che dei loro padroni. Io attraverso tutti i giorni questi giardinetti e non ho mai rilevato la presenza di deiezioni nella piazzola cementata in cui sono presenti i giochi per bambini. Se le signore si preoccupano del fatto che alcune deiezioni

Quale funzione? Ma lha gi...


da anni che si discute del destino del Golfo Agricolo, uno dei maggiori polmoni verdi della Martesana. Limminente attuazione del nuovo PGT (Piano di Governo del Territorio) segratese ha riacceso la polemica tra lamministrazione comunale che ritiene anacronistica la presenza di attivit agricole a ridosso di agglomerati urbani e comitati a tutela del Golfo che non vorrebbero modificarne la destinazione duso. La crescita della popolazione rende le campagne intorno alle citt dei vuoti investiti da processi di trasformazione verso speculazioni immobiliari, svincoli autostradali, ecc. Questo tipo di paesaggio, con tasselli di aree verdi delimitati da infrastrutture, costruzioni estranee alle attivit agricole, fa parte di una realt di un terzo territorio a met strada tra urbanit e ruralit chiamato anche Paesaggio Periurbano. La frammentariet per, a differenza di un bosco, indebolisce limmagine identitaria favorendo contemporaneamente lespansione delle citt. Il Golfo Agricolo segratese non sfugge a queste logiche. Si commette lerrore di sottovalutarne le potenzialit ecologiche inespresse ed il valore strategico che assume proprio per la sua integrazione con i tessuti edificati della citt. I campi, anche se incolti o abbandonati dalle attivit umane, presi nel loro insieme rimangono fondamentali per una forma di paesaggio ecologico

possano essere presenti sullerba, mi rendo conto che a volte possa capitare di trovarle, e sono daccordo sul fatto che i padroni dei cani debbano occuparsi dello smaltimento anche sulle superfici verdi, ma non lo reputo comunque un dramma ed un motivo sufficiente per iniziare una sorta di battaglia di quartiere. Mi pare che tale questione sia nata solo ora e onestamente mi chiedo come mai, cos cambiato? A mio avviso nulla, in quanto cani, genitori e bambini hanno convissuto a Milano 2 da sempre, e ci non ha mai rappresentato un problema. Ritengo che i cartelli affissi siano in grado di soddisfare le esigenze di tutti e il Comune di Segrate ha gi dichiarato che intensificher i controlli per garantire il massimo rispetto delle leggi. Dunque se i cani ed i loro padroni si sono adeguati alle nuove direttive, perch anche queste signore non possono allentare la presa sulla questione? Forse un po' pi di gentilezza, collaborazione e tolleranza da parte di tutti non sarebbe male, considerato che siamo tutti parte della medesima comunit. Barbara - Milano 2

me il Golfo Agricolo contribuiscono ad interrompere processi di saldatura nelle maglie periferiche che, per quanto impoverite, offrono importanti benefici al sistema urbano garantendone la sostenibilit ambientale. Riflettiamo sulla falsa necessit di dare a tutti i costi una funzione al Golfo Agricolo per asservirlo a logiche di sviluppo urbanistico e di adattamento ai bisogni (spesso solo presunti) delluomo. Bruno Barsanti
GOLFO AGRICOLO/2

Quanto verde pubblico? Boh...

di rispondere, dovete considerare che un ulteriore 20% del territorio sar di pertinenza privata. Ci siamo. O meglio, non ancora, perch il rimanente 70% non sar verde pubblico, bens area standard sui cui saranno costruite strade, parcheggi, scuole ed ogni altro edificio che il Comune dovesse ritenere opportuno (caserme, attrezzature pubbliche, housing sociale, ecc.). Quindi? Quanto rimane di verde pubblico? La risposta che nessuno lo sa esattamente. Di certo non lo so io e probabilmente nemmeno quelli che alle scorse elezioni hanno votato questa mag-

dia del Golfo Agricolo, ma che in realt non avessero capito fino in fondo cosa stessero sottoscrivendo. Cos la maggioranza, molto sollecita nei confronti dei suoi cittadini, ha deciso di proseguire con il suo progetto e di ignorare le loro istanze. Peccato. Cera un paese alle porte di Milano molto verde che, chiss come, grazie forse ad una matematica un po creativa, a percentuali che non tornavano e petizioni che non si capivano, grazie ad una magia o ad un inganno, l dove cera lerba ora ci sar Paola Monti Insieme per Segrate

chiama GI.VI. Tel. 346.7675107

Per la tua pubblicit

su SEGRATE OGGI

Agenzia Generale di SEGRATE Cordini, Sardi e Nasisi Assicuratori dal 1974


SEDE: Via Roma, 11 - 20090 Segrate (MI) Tel: 02.2138900 FILIALE: Via XI Febbraio, 17 - 20090 Vimodrone (MI) Tel. 02.25007147 E-MAIL: info@csn-assicuratori.it

Attualit

25 MAGGIO 2011

IL CAPOLINEA DELLA 924 SAR IN VIA VIOTTI

ALLA DE AMICIS Lezione su strada per la conclusione del progetto educativo

Segrate Nostra festeggia ma il sindaco si infuria: Non merito vostro


Il capolinea della linea 924 torner (quasi) in piazza Bottini. Comune di Milano e Atm hanno dato lok per lo spostamento dal retro della stazione di Lambrate, per portare la fermata in via Viotti, a pochi metri dalla piazza e dai collegamento con la metropolitana. Una bella notizia che ha per scatenato nei giorni scorsi un botta e risposta tra lamministrazione e i consiglieri di Segrate Nostra che si sono contesi la paternit del risultato. Perch, se i consiglieri della lista civica (nella foto) hanno raccolto e portato ad Atm una raccolta di firme per lo spostamento del capolinea, il Comune sostiene che la petizione a nulla servita, dato che la soluzione era stata gi raggiunta grazie alle segnalazioni degli uffici di via I Maggio.

A scuola con la Polizia Locale


I ragazzi hanno effettuato controlli stradali insieme con gli agenti
Luned 9 maggio sulla via De Amicis, in prossimit della scuola che porta lo stesso nome, gli alunni della classe 3a A hanno vissuto unesperienza singolare. Accompagnati da due agenti della Polizia Locale, si sono allineati sul marciapiede e hanno effettuato alcuni controlli sugli utenti della strada. Non avevano con loro il blocchetto delle multe, ma tre diversi cartoncini di colore verde, giallo e rosso. Gli agenti hanno fermato qualche automobile per effettuare i normali controlli e sono stati poi gli scolari ad emettere il loro verdetto. Con molto garbo hanno assegnato il cartellino verde a chi risultava in regola, il giallo a chi aveva commesso qualche lieve infrazione e il rosso a chi non aveva rispettato il codice stradale. stata questa una delle conclusive lezioni sulleducazione stradale che da otto anni vengono effettuate nelle nostre scuole a cura della Polizia Locale. Il responsabile del servizio, Gerry Pagliuca, ci ha fornito alcuni dati sullattivit svolta durante lanno scolastico. Le lezioni in classe sono state un centinaio e per le classi terze e quinte ci sono state anche le

lezioni pratiche sulla strada. Inoltre al Parco Europa, sul percorso della Little Segrate ogni sabato ci sono state altre lezioni pratiche sul

comportamento da tenere sulle strade e sul modo migliore di utilizzare le biciclette. E.S.

ENERGIA Incontro dibattito alloratorio Santo Stefano a cura dellAcli su un argomento di grande attualit

Nucleare tra sicurezza ed opportunit


Relatori due nuclearisti convinti che hanno un pospiazzato la platea: per loro vale la pena andare in questa direzione
Ha spiazzato molte persone lincontro che si tenuto gioved 19 maggio presso loratorio di Santo Stefano a cura del Circolo ACLI F. Cerutti, anche se il titolo Energia nucleare: tra sicurezza ed opportunit energetica avrebbe dovuto far capire che lobiettivo era una disamina spassionata dellargomento. Infatti due dei relatori, il ricercatore RSE (societ di ricerca di ambito pubblico) ing. Flavio Parozzi e il presidente CISE 2007 ing. Enrico Cerrai, si sono presentati come nuclearisti convinti ed essendo scienziati hanno affrontato largomento con metodo scientifico; il numeroso pubblico si aspettava probabilmente un approccio emotivo ed rimasto perplesso. Paolo Petracca, esperto di Economia Politica e segretario provinciale ACLI, ha introdotto il tema della problematica energetica, su cui la ricerca mondiale impegna 500 miliardi di dollari. In Italia gli unici soldi vengono non dallo Stato ma da una quota che noi cittadini paghiamo con la bolletta. ha detto - Abbiamo smesso di occuparci di ricerca nucleare dopo il Referendum del 1987. Stasera, quel che lincontro sul Nucleare vuole affrontare il tema della ricerca per la sicurezza. Lassociazione CISE 2007, di cui ling Cerrai il presidente, si propone di tenere in vita il patrimonio di conoscenza e metodo scientifico che ha caratterizzato il CISE di Segrate (in certi periodi denominato CESI); sul suo sito www.cise2007.eu si troveranno le diapositive proiettate gioved scorso. Cerrai ha esordito parlando di consumi energetici nel mondo: oltre 11mila milioni di tonnellate di Mtep (=mega tonnellate equivalenti di petrolio, unit di misura), cui lItalia partecipa con un fabbisogno di 176 milioni. Nel mondo il petrolio la fa da padrone, col 34,80% di questo consumo, mentre in Italia domina il gas naturale col 54,12%. Ma il nostro problema che dipendiamo per l85% da fonti estere, con la conseguenza di avere il prezzo pi alto di tutti e minore competitivit delle nostre industrie. Sul Referendum del 1987 ha affermato Cerrai: Labbandono del nucleare ha scavato un buco nei conti energetici che ancor oggi paghiamo. A suo dire, il nucleare ha i vantaggi di non produrre CO2, di evitare il rischio della insicurezza sugli approvvigionamenti, di offrire costi futuri pi convenienti e di poter essere fabbricato ricorrendo come combustibile anche alle testate smantellate dal disarmo nucleare (questultima una proposta italiana che i Grandi stanno valutando con favore). A seguire, ling Parozzi per parlare di sicurezza ha iniziato a descrivere che cosa ha provocato i tre grandi disastri nucleari recenti. Chernobyl stato figlio di un cattivo progetto, di norme di sicurezza violate e della mancanza di un edificio di contenimento ha detto, rivelando la successiva delocalizzazione di 135mila abitanti e la pesante ricaduta di leucemie e tumori alla tiroide. In precedenza, ha detto, lincidente americano di Three Mile Island era stato meno grave, grazie alla tecnologia superiore adottata dagli USA. Illustrando il disastro di Fukushima, Parozzi ha evidenziato che nel sito cerano due centrali, di cui la pi nuova non ha avuto problemi: Il terremoto stato 30mila volte superiore a quello de LAquila, ma lo tsunami ad aver provocato 22mila morti e messo fuori uso i sistemi di protezione, con conseguente caduta della linea elettrica, avaria del sistema di pompaggio acqua di raffreddamento, surriscaldamento e fuoriuscita di idrogeno (causa di esplosioni sopra i reattori) e di radioattivit. Pericoli per Italia? No, la radioattivit arrivata da noi un centomillesimo di quella prodotta, inferiore a quella registrata negli esperimenti atomici in atmosfera degli anni 50 e 60. Ha aggiunto Parozzi: E poi teniamo presente che esiste un fondo naturale medio di radioattivit di 2400 Sv/anno e che una TAC produce 3000 Sv. A sud, dove c molto tufo, il fondo naturale di radioattivit maggiore, ma limpatto sulla popolazione modesto perch interviene il sistema immunitario. Grazie alla ricerca, gli impianti di terza generazione e oltre sono pi sicuri. Invitabile la domanda dal pubblico sulla gestione delle scorie: ling Parozzi, ammettendo che un sito in Italia non stato ancora scelto (o se scelto non stato comunicato per evitare proteste), ha negato che il materiale di una centrale atomica non sia smaltibile (Ci sono diversi metodi, il principale quelle della diluizione con altro materiale omogeneo

non radioattivo). Altra domanda calda stata quella sui costi del nucleare: qui Parozzi ha risposto indicando nei costi iniziali di investimento il 70% dei costi, mentre il restante 30% si riferisce al combustibile, a spese di stoccaggio rifiuti, manutenzione, personale, assicurazioni e accantonamenti per lo smantellamento futuro. Al contrario, nel caso del gas naturale il grosso dei costi proprio il combustibile. Una previsione per 7 unit nucleari in Italia che siano in funzione nel 2030 quantifica il costo in 30 miliardi di euro, con la produzione nei 70 anni di vita delle centrali di seimila terawattora (= miliardi di chilowattora). Infine, a chi chiedeva da dove venga luranio o il plutonio, ling Cerrai ha risposto che esiste una sorta di Banca mondiale e che si comprano in paesi diversi da quelli del petrolio (ad es il Canada).

Santina Bosco

25 MAGGIO 2011 AL BARAONDA

Attualit

SOLIDARIET Interessante dibattito tra i ragazzi della seconda media dello Schweitzer

Genitori a tavola: Stavolta cucinano i vostri bambini


Sabato 21 nel pomeriggio nei locali del Baraonda liniziativa Mamma, pap a tavola!!! Oggi cucino io offerto e organizzato da I tappi le biglie e GAS Gruppo dAcquisto Solidale Segrate dove un gruppetto di bambini dai 3 agli 11 anni ha sperimentato lemozione di preparare una cena per i propri genitori. Sotto locchio vigile di Marta, Stefania e Sara si sono costruiti il loro cappello da chef e poi via a impastare e mescolare. Non mancato il divertimento e la grande soddisfazione di fare le cosa da grandi in autonomia, qualche pasticcio giusto per movimentare il laboratorio ma nulla di irrecuperabile. Mentre dalla cucina cominciavano gi a uscire di profumini invitanti mamme e pap, per una volta, aspettavano lora di cena chiacchierando calmi e rilassati intervenendo solo per qualche foto dei novelli cuochi immersi fino ai gomiti nel lavoro. Smessi cappelli e grembiuli tutti si sono goduti lottima cena anzi pi volte stato ribadito che ormai avendo dimostrato di essere bravi quasi quasi lincombenza della cena poteva essere lasciata ai bambini; forse meno grato il compito di chi dovr poi pulire la cucina. Valentina Cereda

Progetto AIDO nelle scuole Salvare una vita si pu


Sensibilizzare i giovani alla solidariet. lobiettivo del progetto AIDO nelle scuole. Per salvare una vita. Gi sperimentata a livello nazionale nelle scuole elementari, medie e superiori, liniziativa portata avanti dallassociazione italiana donatori organi tessuti e cellule arrivata anche a Segrate. Grazie alla collaborazione con il dirigente scolastico Giuliana Borgnino e alla professoressa Catia Tavolaro, mercoled 4 e mercoled 11 maggio, i ragazzi di 2 media dellIstituto A. Schweitzer di via San Rocco hanno avuto la possibilit di conoscere e affrontare il delicato tema delle donazioni. Ad oggi in Italia, la media di 3100 trapianti in un anno ha dichiarato il Dottor Alessandro Nanni Costa, Direttore del Centro Nazionale Trapianti ma i pazienti che attendono un organo sono circa 9000. Per alcune malattie gravi, il trapianto lunica terapia possibile ma Salvare una vita si pu come sottolinea Bruno Ghidini, presidente AIDO della sezione di Segrate, presente agli incontri. Ma come fare arrivare il messaggio ai giovani? Il percorso studiato per loro ben articolato. Oltre allopuscolo Il valore della donazione, consegnato qualche to proposto un dvd che illustra liter di un organo da trapiantare, le precauzioni e il complesso meccanismo che coinvolge pi ospedali. Non solo. Allincontro sono inter-

di 29 anni E stato bello e gratificante portare la mia testimonianza e veder nascere in loro un vivo interesse. Al fianco di Ghidini, ha preso parte agli incontri Valerio Cre-

giorno prima per stimolare i ragazzi ad una prima discussione con genitori e professori, prevista una panoramica dellassociazione, con la presentazione degli obiettivi, dei mezzi e delle iniziative proposte da AIDO per sensibilizzare alla cultura della donazione. A questo scopo sta-

venuti Ermanno, Gabriella, Manuel e Giulio che con la loro testimonianza diretta hanno saputo coinvolgere e indirizzare i ragazzi verso un dibattito. Gli studenti erano molto attenti e incuriositi dal delicato argomento ha dichiarato Manuel, 40 anni, che ha ricevuto un fegato allet

monesi, presidente del gruppo comunale di Melzo e da 9 anni impegnato a presentare lAIDO nelle scuole della provincia. Uniniziativa importante che verr proposta e, come si augura Ghidini, accolta anche dalle altre scuole del nostro Comune. Giulia Di Dio

CARITAS Stranieri segratesi per la prima volta sulle guglie

Che Milano dal Duomo tutta in un colpo solo


Oltre la met degli stranieri che frequentano i corsi di italiano presso la Caritas della parrocchia di S. Stefano hanno partecipato alla visita al Duomo di Milano organizzata dai loro insegnanti. Mentre nel primo pomeriggio di domenica 15 maggio la via XXV Aprile si andava affollando di gente attorno alle bancarelle del mercatino, ventidue studenti con i loro cinque insegnanti salivano sullautobus 924 e si avviavano verso Milano. A Lambrate ebbero la sorpresa di trovarsi a disposizione una vecchia vettura tramviaria con tanto di foto depoca che, attraverso le vie dei quartieri orientali di Milano li port a piazza Fontana. Pochi passi e poi il gruppo incominci la salita dei 201 scalini che portano alle terrazze del Duomo. Ancora con il fiatone, appena giunti alla prima terrazza gli oh di meraviglia si sono sprecati, e pi ancora man mano che si saliva verso la terrazza centrale. In pochi minuti, con le spiegazioni dei loro insegnanti, i ventidue studenti hanno visto e conosciuto Milano pi di quanto non avessero fatto nei loro anni di permanenza in Italia. E quante domande! E quanto stupore per la vista della piazza dallalto e della catena delle Alpi che si stagliava sullo sfondo! C stato bisogno di insistere un po per farli scendere, perch erano in programma altri luoghi, non solo da vedere, anche da apprezzare: la Galleria Vittorio Emanuele II e piazza della Scala, ognuna con una propria storia che pochi sapevano e che ora hanno imparapletare la serata in citt, altri sono tornati a Segrate, tutti dopo unesperienza indimenticabile. Ecco cosa dicono alcuni dei partecipanti. Ana, da cinque anni in Italia: Mi piaciuto vedere Milano dallalto, cosa che non avevo mai

to. Il tempo, un poincerto nel primo pomeriggio era andato migliorando; il caldo e un po di stanchezza incominciavano a farsi sentire. Allora cosa di meglio di una fresca coppetta di gelato in compagnia? Dopo la breve sosta non poteva mancare la visita allinterno della cattedrale; forzatamente breve anche se linterno del Duomo, cos ricco di storia e di opere da ammirare, necessiterebbe molto di pi di una mezzora. Invece il pomeriggio volgeva al termine. Alcuni sono rimasti a com-

fatto. Dominica, da tre anni in Italia: Mi piaciuto vedere in una sola volta tutti i grattacieli di Milano. Mi ha impressionato il lavoro di architettura e le sculture. Ho sempre visto il Duomo dal basso e non immaginavo fosse cos bello Abby, da pochi mesi in Italia. Ho visto tutta Milano e le montagne per la prima volta. Antonio, da tre anni in Italia. Per la prima volta sono salito sul Duomo, la prossima volta vorrei salire sino alla Madonnina. E.S.

Attualit

25 MAGGIO 2011 URBAN CENTER Ufficio del Pgt, due volte la settimana

Avete quesiti sul territorio? Domande e risposte in diretta


Domenica 15 maggio, in occasonbe dellOpen Day, taglio del nastro per lUrban Center, lo spazio allestito dallamministrazione per presentare ai cittadini obiettivi e caratteristiche del piano di governo del territorio, che proprio in queste settimane i consiglieri comunali stanno discutento in vista dellapprovazione. L'assessore dell'urbanistica, Angelo Zanoli, ha spiegato personalmente a coloro che chiedevano spiegazioni, la funzione dell'Urban Center che, ha spiegato lassessore vuole sostituirsi al pi dispersivo e meno efficace metodo dell'assemblea, permettendo a tecnici e personale specializzato di rispondere individualmente alle domande e ai dubbi posti dagli abitanti di Segrate. LUrban Center che si trova al primo piano del municipio di via I Maggio sar aperto il marted dalle 15 alle 18 e il gioved dalle 9 alle 13.

OPEN DAY Giorno di festa per lapertura del Comune alla visita dei segratesi coinvolti in tante iniziative

Consegnate le Api doro cittadine


Il giorno 15 Maggio 2011, il Comune ha spalancato le porte ai suoi cittadini per invitarli a un open day iniziato sin dalla prima mattinata. Alle 9, infatti, stata offerta a tutti i presenti la colazione nella terrazza dell'edificio di via I Maggio. Vi sono state diverse iniziative, come ad esempio il family day dedicato ai figli e ai familiari dei dipendenti con la possibilit di visitare il luogo di lavoro di genitori e parenti. O ancora i giochi e i gonfiabili, le bancarelle di hobbistica e di artigianato. Lo scopo primario dell'open day, per, stato quello di esortare la cittadinanza a partecipare a due importanti momenti istituzionali: l'inaugurazione dell'Urban Center e la cerimonia di consegna delle Api d'Oro. La consegna delle benemerenze civiche Api d'Oro iniziata con il discorso del sindaco e con la presentazione della commissione, composta da Api d'oro premiate negli anni precedenti. Sono Luciano Buonfiglio, Presidente della Federazione Italiana Canoa e Kayak, recentemente nominato Commendatore dell'Ordine Al merito della Repubblica Italiana; Enza Orlando, presidente dell'asso-

Le benemerenze a Catia Cocchi (alla memoria) allAss. Residenti Mi2, a Sice Previt per limpresa e al Volley Segrate
LO STEMMA FU CREATO NEL 1965

Idroscalo, aeroporto aziende e occupazione nelleffige comunale


Una moneta, il mare, unala e, naturalmente, lape. Sono i quattro simboli di Segrate, inseriri nello stemma comunale che dal 1965 rappresenta la citt. Gi, perch prima Segrate un suo stemma non ce laveva. Agglomerato di tanti quartieri e di tante realt e storie diverse, Segrate non poteva pescare nel suo passato, come possono fare tantissimi storici comuni italiani, con tradizioni che risalgono fino allAlto Medioevo, per trovare il suo simbolo. Ci aveva provato con le effigi di antiche casate che avevano avuto legami con il territorio, ma erano gi occupati. Ci voluta la fantasia di due funzionari, quindi, per sopperire alla mancanza anche un po imbarazzante. Era il 1965, infatti, quando lallora segretario comunale, il ragionier Mantelli, durante lamministrazione di Renato Turri, si rivolse allufficio araldico di Roma per chiedere un aiuto. Ma serviva unidea, una proposta che tenesse conto delle caratteristiche della citt. Segrate ospita il mare di Milano, lIdroscalo - scrisse dunque il segretario ha sul suo territorio laeroporto e tante imprese che danno occupazione a tutti. I suggerimenti arrivarono ai disegnatori dellaraldico, che li tradussero nei simboli: lala che rappresenta laeroporto, la moneta che richiama la ricchezza prodotta dalle imprese, lacqua dellIdroscalo e, appunto lape laboriosa. F.V.

ciazione culturale D come Donna Onlus e infine Don Giovanni, coordinatore delle Caritas cittadine che purtroppo non ha potuto partecipare. Dopo che tutti i presenti hanno cantato l'intero inno nazionale, con l'accompagnamento del video prodotto da 'Centocicanta' per il 150esimo anno di Italia unita, le benemerenze sono finalmente state assegnate. La prima, alla memoria, stata consegnata ai figli di Catia Cocchi, quarantasettenne scomparsa durante un intervento con la Croce Blu,

per la quale era volontaria. La seconda all'Associazione Residenti Milano Due, ritirato dall'attuale presidentessa Maria Casati. Il terzo premio, l'Ape d'Oro Speciale Impresa, stato assegnato a Sice Previt. Gli ultimi due premi, assegnati rispettivamente a Grazia e Luigi Parodi e al Coach Ricci della Volley Segrate, sono stati preceduti dalla consegna delle divise ai volontari dell'Associazione Nazionale Carabinieri in congedo, il cui presidente attualmente Alvise Gorla.

Dopo la consegna, al distributore di latte di via I Maggio, l'azienda agricola Passoni di Bellinzago ha applicato sconti del 50%, mentre le bottiglie in vetro sono state concesse gratuitamente. L'intero evento, organizzato in modo efficace, ha riscosso un interesse non indifferente da parte dei residenti, i quali hanno avuto la possibilit di parlare direttamente con gli assessori e di partecipare ancor pi intensamente alla vita della loro citt. Giorgia Darmanin

25 MAGGIO 2011

Attualit

COMPLEANNO Venerd 27 via alla tre giorni di celebrazione del quartiere pi noto e simbolo della citt

Milano 2, una splendida quarantenne


Numerose iniziative: mostre, concerti, bancarelle, giochi, concorsi, Messa solenne e la tradizionale Stramilanodue
Ecco infatti, oltre la curva, un rosseggiare improvviso di case non altere ma nobili, e cos improvvidamente intonate con il tradizionale mattone lombardo che le prospettive scandinave della nuova citt non ti allarmano per nulla [Gianni Brera, Milano 2, una citt per vivere, 1976 ]. Nel 1971 nasceva Milano 2. Progettato dalla societ Edilnord di Silvio Berlusconi e realizzato su un terreno acquistato dal conte Leonardo Bonzi, il quartiere stato concepito dagli architetti Giancarlo Ragazzi ed Enrico Hoffer - che ancora oggi mantengono nel quartiere segratese i loro studi professionali - con ampi spazi verdi e un triplice sistema viario (pedonale, ciclabile e veicolare). Un rione modello, insomma, a misura di pedone e di bambino con ponti pedonali che consentono di evitare il traffico lungo la sottostante Strada di Spina, lasse centrale intorno al quale sono state costruite le residenze e posizionati i vari servizi (scuole, Sporting Club, laghetto, parco giochi, albergo, Centro Direzionale, Centro Religioso Dio Padre, Ospedale San Raffaele, ecc.). Per celebrare i primi quarantanni del quartiere, lAssociazione Residenti della presidente e fresca Ape dOro Maria Casati, in collaborazione con il Comune di Segrate, ha organizzato una serie di eventi in programma per venerd 27, sabato 28 e domenica 29 maggio. Il via ai festeggiamenti previsto per venerd 27 maggio alle ore 21.00, alla presenza delle autorit del Comune: il centro che ha coinvolto 500 famiglie. Sabato 28 maggio allo Sporting Club, tre tornei riservati ai residenti del quartiere: tennis over 15 alle ore 9.00, bridge e burraco alle ore 16. In contemporanea, presso lAnfiteatro Parco Giochi, un pomeriggio dedicato ai bambini: alle 15.30 Cani in passerella, sfilata di amici a quattro zampe di tutte le taglie ed elezione del Cane pi simpatico. Giuria deccezione:

civico inaugurer la mostra 40 anni di Milano 2 con foto e documenti che ripercorrono la storia del quartiere e, a seguire, una tavola rotonda sul tema Milano 2 comera, com e come sar da un punto di vista sociologico durante la quale verranno resi noti i risultati del sondaggio

i bambini. Alle 17.30 rappresentazione teatrale per i pi piccoli intitolata La regina rumena. In serata, dalle 21.00 tutti alla piazzetta Lago dei Cigni per la Serata Musicale con La band dei ragazzi della scuola media, Jubilant Parents and Friends, Just sing it coir, Glimpse,

GMS. E per finire, ballo in piazzetta. Domenica 29 maggio dedicata allarte presso il Parco giochi ex-fortino con Mostre di pittura e disegno e premiazione dei quadri pi belli su Milano 2; inoltre, allestimento di bancarelle con prodotti di artigianato ed esposizioni dedicate alla ceramica. Il tutto dalle ore 10.00 alle 20.00. E per gli amanti dello sport, alle ore 9.00 partenza della Stramilanodue (la tradizionale corsa non competitiva per le vie del quartiere di 5 Km) dalla Portineria Centrale. Do-

po il brunch allNH Hotel nella Piazzetta Lago dei Cigni alle ore 13.00 (costo a persona: 15 ), pomeriggio di giochi e divertimento: alle ore 15.30 presso il Campo di calcio, Mi2 NORD e Mi2 SUD si sfideranno in 3 partite di calcio dedicate a bambini, pap e nonni e, alle ore 16.00 allAnfiteatro Parco Giochi, Scacchi in simultanea, una gara riservata ai residenti del quartiere. In serata, dopo la S.S. Messa delle ore 19.00 in Piazzetta Lago dei Cigni, Premiazioni di tutti i tornei alle ore 21.00 seguite dal grande concerto

conclusivo Non solo Mina omaggio alle voci femminili- con Anna Delli Ponti. A tutte le famiglie residenti verr consegnata, come omaggio, una copia dei volumi I nostri alberi e I quarantanni di Milano 2, interessante volume che ricostruisce dettagliatamente la storia del quartiere, curato dalla segratese Debora Visconti, gi collaboratrice di Segrate Oggi (nella foto a sinistra, la copertina). In caso di pioggia, la Festa verr rinviata a domenica 5 giugno. Giulia Di Dio

10

Cultura e spettacoli

25 MAGGIO 2011

MUSICA Nel concerto conclusivo de Larte dei suoni pezzi dedicati a Vivaldi e Bach grandi compositori barocchi

Ligoratti stupisce nellauto-direzione


Lensemble del Clavicembalo verde ha accompagnato tre eccezionali solisti, tra cui lo stesso direttore
Ha suscitato grande emozione ascoltare, gioved 19 maggio allAuditorium Toscanini per il concerto conclusivo de Larte dei suoni, due grandi compositori della musica barocca: A. Vivaldi e J. S. Bach. La serata si aperta con due concerti de Le Quattro Stagioni di Vivaldi per violino, archi e cembalo (La Primavera e LEstate-appartenenti alla raccolta Il cimento dellarmonia e dellinvenzione-). Lensemble del Clavicembalo Verde, composto da otto elementi, ha accompagnato il violino solista di Elsa Martignoni ( Direttrice Artistica della stagione segratese) che ha stregato il pubblico con una lettura intensa ed energica dal virtuosismo impeccabile. A seguire, nel Concerto in Re maggiore di Vivaldi per flauto, archi e cembalo, il flauto solista di Francesco Tomezzoli ha impressionato nellimitazione gioiosa e spensierata prima, e dolce e malinconica nel movimento centrale, del gardellino, con trilli, fioriture e cadenze di una certa complessit. Lapprezzata esibizione, pianista. E cos si crea una forte intesa tra i musicisti. Tra le sue molteplici attivit, il pianoforte la sua pi grande passione: Con questo strumento si arriva ad un contatto e ad un controllo pi diretti perch pu essere gestito liberamente dallartista. Il direttore dorchestra, invece, ha un controllo relativo sullesecuzione degli altri musicisti. soprattutto con lultimo pezzo della serata (Concerto BWV 1044 per cembalo, flauto e violino di J.S.Bach) che si potuto apprezzare lestro di Ligoratti, il cui clavicembalo spicca come solista in numerosi passaggi virtuosistici. Allorchestra il compito di scandire il tema nel primo movimento fino allingresso del flauto e del violino che si alternano in un intenso dialogo accompagnati dal cembalo. E dopo lAdagio, affidato interamente ai tre solisti, ecco riemergere il clavicembalo che nel terzo e ultimo movimento offre una vivace cadenza di non facile esecuzione, che anticipa il gran finale con lorchestra al completo. Giulia Di Dio

ESTATE CON NOI

Il 5 giugno si parte alla Commenda


Estate ricca di appuntamenti alla Commenda e al Palasegrate. Apertura della stagione Estate con noi domenica 5 giugno alle 11 sotto i portici del teatro con le Colazioni Armoniche. Venerd 10 alle ore 22 tornano i Damar, la band segratese che dar il via alle serate di Live Music. Tutti i mercoled dalle 18.30, Aperitivo con Dj. E per finire, la settima edizione dellOktoberfestival dal 2 al 4 settembre con gonfiabili per bambini, cena con gli Alpini, musica e tornei. E per gli amanti del ballo, doppio appuntamento al Palasegrate. Si parte sabato 4 giugno alle 21 (ingresso gratuito) con il Duo Fontana per lEstiva Palaliscio e mercoled 6 alle 22 con il Palasegrate in Tango.

spesso interrotta dagli incontrollabili applausi del pubblico, stata certamente dovuta anche alla bravura, allaffiatamento e alla forza dellensemble, diretto dal Maestro Stefano Ligoratti, per tutta la serata in veste di clavicembalista. S, perch il giovane musicista, a soli 25 anni anche pianista, organista, compositore e direttore dorchestra. Tra i pi brillanti allievi del Conservatorio G. Verdi di

Milano, Ligoratti un affermato concertista e il vincitore di numerosi premi e concorsi nazionali e internazionali. Socio e Direttore Artistico di Classica Viva (Associazione di promozione di Musica classica, nata nel 2001), ha inciso tre dischi per lomonima etichetta discografica (Variazioni e dintorni, Fantasie e Violin in Blue). Insomma, un artista a 360 gradi per il quale lunico, ma

non da poco, sacrificio che gli ha permesso di raggiungere i suoi traguardi, stato la rinuncia alle vacanze, che ha dedicato alle Accademie, alla preparazione dei concorsi e allo studio fino a nove ore al giorno. Non la prima volta che si auto dirige in un concerto e ci ha confidato che non sempre facile essere sotto la guida di un altro direttore. Se per lorchestra si fida ha dichiarato Ligoratti - segue il

IL 5 GIUGNO A SANTO STEFANO

MAGGIO MUSICALE A Redecesio penultimo atto nella gremita chiesa di S.Ambrogio

LImam di Segrate e linviato del rabbino alla Festa dei popoli


Domenica 5 giugno la parrocchia di Santo Stefano a Segrate Centro ospiter la tradizionale Festa dei popoli e del volontariato, organizzata dal coordinamento Caritas delle sette parrocchie di Segrate, dalla Misericordia di Segrate e dal Volontariato Sociale sotto il segno della solidariet senza confini. Il programma prevede alle ore 10.30 lapertura degli stand del volontariato sociale nel cortile dellOratorio S. Giovanni Bosco con linaugurazione del banco: Non buttare via la Cultura (Libero scambio di libri in diverse lingue). Seguir la Messa celebrata da don Roberto Davanzo, direttore della Caritas Ambrosiana e animata da gruppi etnici. Alle ore 12.30 aperitivo equosolidale e a seguire, nel salone dellOratorio, Pranzo insieme con pietanze locali e specialit tipiche di diverse nazioni. Alle ore 15 Torneo di calcio. In palio il Trofeo dei Popoli. Contemporaneamente nel salone: Danze folcloristiche popolari con il Gruppo Hinematov (nella foto), Danza brasiliana, e coro ucraino, alternati da testimonianze del volontariato. Al termine preghiera multi confessionale con la presenza dellImam della moschea di Segrate e il rappresentante del Rabbino di Milano.

Nabucco e Vespri siciliani Incanta lEnsemble Hompipe


Terza e penultima serata del Maggio Musicale di Redecesio, venerd 20 maggio, per la prima volta nella Chiesetta di S. Ambrogio diventata per loccasione Salotto musicale risorgimentale. E stato bello vedere la chiesa gremita di pubblico che ha potuto ascoltare tanta bella musica proposta in occasione dei 150 anni dellunit dItalia. A interpretare tale bella musica stato lEnsamble Hornpipe, una formazione sorta nel 1998 per iniziativa del violista Luca Vonella. LEnsamble ha in repertorio brani originali sia di musica settecentesca che contemporanea. Il programma della serata comprendeva invece trascrizioni da musica operistica di Verdi, inni popolari e patriottici che portano la firma di pressoch sconosciuti musicisti dellottocento, quali Polibio Fumagalli, nato a Inzago nel 1830 e Luigi Bassi, cremonese, nato nel 1833 e morto a soli 38 anni. A questi musicisti, insieme ad altri ancor meno conosciuti, va il merito di aver effettuato trascrizioni, (oggi si direbbero arrangiamenti) dei brani pi

belli della musica a loro contemporanea e di averla divulgata anche a coloro che non potevano permettersi laccesso ai grandi teatri dopera. Di questa capacit di interpretare la grande musica con pochi strumenti ne ha dato splendida prova lEnsamble Hornpipe facendo ascoltare con un sestetto darchi le pi belle pagine dei Vespri siciliani e del Nabucco. Quando poi a loro si unito il cla-

rinettista Leonardo De Nicolo, stata la volta di ascoltare i motivi pi celebri del Rigoletto di Verdi, non dalla voce del tenore o del soprano, ma dalle note del clarinetto. Ed stato un successo immediato, tanto che ha dovuto concedere, fuori programma, una splendida interpretazione del Capriccio n.23 di Paganini. Dei numerosi inni che sono stati proposti, lultimo stato linno nazionale. Una

ulteriore piacevole sorpresa stata quella di aver scoperto che la chiesetta di Redecesio risulta di per s stessa insonorizzata. Il fastidioso rumore degli aerei che hanno sorvolato Redecesio durante il concerto, in chiesa non si sentito. Allora, se cos , bisognerebbe approfittarne e utilizzare la chiesetta di S. Ambrogio molto pi di frequente. E.S.

25 MAGGIO 2011

Cultura e spettacoli

11

TEATRO A Cascina Commenda grande partecipazione di pubblico alle rappresentazioni di fine anno dei corsi di teatro

Applausi per aspiranti e babies attori


Dal dissacrante e ironico7 ruba un pomeno a Cera due volte il barone Lamberto a Regalo di Natale
Un caff letterario ha lanciato il volume

Parole da leggere Alla Sabin gli alunni diventano scrittori


I lettori forti - quelli che gli editori si contendono a suon di novit letterarie - in Italia sono pochi. Pochissimi. Una strana riserva quella della scuola Sabin, a Milano 2, dove gli studenti del corso C hanno presentato il nuovo libro Parole da leggere che raccoglie racconti e poesie dei ragazzi dellintero istituto, nellambito delledizione 2011 de La scuola... pubblica!. La presentazione vera e propria, a cura della preside dellistituto Pervinca Paccini e delleditore che ha pubblicato il volume, Paolo Federici, stata anticipata da una divertente mostra collettiva di fotografie durante la quale i ragazzi hanno spiegato cos per loro la lettura. Lattrice Noemi Bifarella ha poi letto insieme agli studenti alcuni brani del libro. Complimenti ai ragazzi. E alla preside-scrittrice con il suo staff, che sembrano aver trasmesso lamore per i libri ai loro studenti.

Sabato e domenica in Cascina Commenda si sono tenute le rappresentazioni di fine anno dei corsi di teatro adulti e adolescenti. Per tutti lincoraggiamento scaramantico prima dellinizio Merda, merda, merda a esorcizzare le tensioni prima dellinizio. Lo spettacolo 7 ruba un po meno da un testo di Dario Fo riadattato con la regia di Alessandro Bontempi interpretato dal gruppo adulti ha riempito la sala. Per due ore il pubblico ha potuto assistere a uno spettacolo di qualit e apprezzare le capacit degli interpreti che si sono meritati i fragorosi applausi dalla platea. Dissacrante e venato di grande ironia un testo che in pi punti ha creato loccasione di vedere il lavoro dellattore su se stesso per entrare e uscire comodamente da tutte le sfaccettature del personaggio interpretato. Un gruppo solido ben equilibrato in cui stata data visibilit a tutti con una menzione donore alle attrici che condividevano il ruolo di Enea. Domenica dedicata ai ragazzi con le rappresentazioni del gruppo adolescenti. Il primo anno con Cera due volte il barone Lamberto liberamente ispirato al racconto di Gianni Rodari regia Gabriella Sallese, calcare le scene di un teatro unesperienza che non ha uguali ma questi giovani attori in erba

se la sono cavata brillantemente senza farsi tradire dallemozione. Con una scenografia spoglia tutto lo spazio del palco stato riempito e arredato dalla fantasia e dalla fisicit degli interpreti. La piccola Giulia di soli sei anni nonostante il divario di et si integrata con il gruppo riuscendo a tenere il ritmo di una rappresentazione piena di brio. Il gruppo degli adolescenti del secondo anno ha presentato Regalo di Natale regia Ambra Feltrami. La pieces originale ha permesso ai ragazzi di confrontarsi e portare sul palco alcuni personaggi memorabili pieni dei tic che caratterizzano questa epoca frenetica concedendosi anche la possibilit di confrontarsi con un testo Shakespeariano; il grande banco di prova di ogni attore teatrale. Lorenzo Suriano lunico ragazzo in una compagnia di sole donne riuscito a non farsi schiacciare dalle colleghe e ha raccolto la comprensione e lapprovazione di tutto il pubblico maschile in sala. Per chi sia rimasto favorevolmente impressionato dagli spettacoli sappia che i corsi per il prossimo anno inizieranno a inizio ottobre, tutte le informazioni si possono richiedere alla referente Barbara Stingo o visualizzare nel nuovo sito www.spazioteatrio.it Valentina Cereda

SEGRATE HAPPY VOICES Riuscitissima edizione dedicata ai 150 dellUnit dItalia

Cori e inni tra Verdi e Puccini con interpretazioni giapponesi


Scarpanti, segratese. La ciliegina sulla torta era costituita da due cantanti lirici giapponesi, attualmente in Italia, che hanno Verdi e Puccini nel loro repertorio e canti tradizionali giapponesi. Grandi applausi quando Shuko Okiyama (soprano) si presentata con il tradizionale kimono a fiori! A lei e al baritono Susumu Tsukino il notille,con lorchestra sinfonica del Lambro Blu diretta da Vania Orfanelli, che ha impeccabilmente eseguito la Danza delle Ore (da La Gioconda di Ponchielli) senza strumenti ma con numerose gag che hanno offerto non poco divertimento al numeroso pubblico presente. Inizio con Va pensiero e finale con lInno Nazionale,

SANFELICINEMA
P.za C.Commerciale - 02.7530019 a cura di Valentina Cereda
RED Gioved 26, venerd 27, sabato 28 e domenica 29 Maggio (ore 21,15) Thriller, Usa/Canada 2011. Durata: 1 ora e 51 minuti. Un gruppo di ex agenti della CIA ora in pensione si vedono costretti a tornare in campo per evitare di essere uccisi a causa della conoscenza di alcuni scomodi segreti che possono turbare la vita politica degli USA.L'eroismo non ha et. Ecco quindi che dopo generazioni di film d'azione con protagonisti giovani, il regista Robert Schwentke cala un poker di protagonisti di tutto rispetto, ma in et avanzata: Bruce Willis, Helen Mirren, Morgan Freeman e John Malkovic.La narrazione incalzante e variopinta, ricca di colpi di scena e mai noiosa. Infine bonus aggiuntivo il cast stellare di premi oscar che si prende quasi in giro considerandosi la "vecchia guardia" di cui per sar difficile prendere il posto poich di attori cos ne nascono pochi. SOURCE CODE Gioved 2, venerd 3, sabato 4 e domenica 5 Giugno (ore 21,15) Drammatico, Usa/Francia 2011. Durata: 1 ora e 33 minuti Un protagonista inizialmente confuso della sua identit e una ragazza incredula dei comportamenti del suo neo-collega. Ma dopo 8 minuti esatti, una bomba piazzata sul treno far saltare in aria tutti i passeggeri. Il film parrebbe finito, ma il protagonista si risveglia spaesato in una capsula, dove un capitano del' aeronautica cerca di fargli riprendere conoscenza. Il regista evita l'ovviet e l' impostazione del racconto su pi livelli,non solo per dovere di trama,ma anche nel rispetto di una componente psicologica della storia che esplora le implicazioni e i significati di ogni tassello del film.La narrazione episodica,fratturata in frammenti successivi cui il regista d il risalto di piccole impostazioni narrative isolate,ciascuna bastante a s stessa ma mai frivola o ripeti-

Questa terza edizione di Segrate Happy Voices, organizzata come le precedenti dal Circolo Culturale Arciallegri, con la collaborazione del Comune, ha fatto, come si dice, il botto: infatti non stata semplicemente una rassegna di cori come le due precedenti, ma molto di pi, grazie alla collaborazione e alle idee dei vari protagonisti dellevento.Dedicata al 150 anniversario dellUnit dItalia, Happy Voices questanno si presentata al pubblico della Commenda con un colpo di cannone: infatti Paolo Federici, presentatore,, vestito da ufficiale di marina, sguainando la spada ha dato il via agli effetti speciali.

subito intervenuta la Contessa di Castiglione, alias Chiara Tangari, laltra presentatrice, e poi Noemi Bigarella nei panni di un generale garibaldino, con la lettura di un articolo di giornale dellepoca. Il pubblico non ha avuto certo di che annoiarsi, poich si sono alternati sul palco esibizioni corali, letture e vere e proprie sorprese. Le Voci Stanche hanno presentato un repertorio in tema, comprese canzoni composte per loccasione da Paolo Federici e Anna Olcese; si sono susseguiti poi i brani cantati dal Coro Polifonico della Biblioteca diretto da Renato Finazzi e dal Coro degli Alpini di Melzo il cui direttore, Emilio

stro sindaco Alessandrini, intervenuto alla manifestazione, ha voluto dare un omaggio da parte del Comune. Fra laltro, Shuko e Susumu saranno ancora con noi per un concerto di musica operistica la sera di Sabato 11 Giugno presso il cinema-teatro di San Felice (in occasione della festa dellomonima parrocchia).Finale con scin-

cantati a cori riuniti. Possiamo dire che questa edizione di Segrate Happy Voices stata realizzata, dai soci di Arciallegri e da tutti gli altri organizzatori e/o partecipanti, con grande entusiasmo e convinzione, e il risultato stato un pomeriggio da ricordare! Nelle foto di Chiara Guadagnini: alcuni momenti della manifestazione.

12

Rubriche

25 MAGGIO 2011

Col caldo si gonfiano le caviglie I pi colpiti le donne e gli anziani


METEO E... SALUTE
di Andrea Giuliacci III CENTRO EPSON METEO III www.giuliacci.it
Il mese di maggio oramai alla fine e con giugno inizia, dal punto di vista climatico, lestate: senza aspettare il 21 del mese difatti in meteorologia gi il primo di giugno si entra nella stagione estiva, che poi si chiude con il 31 di agosto. Come normale che sia quindi gi nelle prossime settimane possiamo attenderci le prime vere ondate di caldo, con temperature intorno a 30 gradi per pi
Visto linteresse che ha suscitato larticolo in cui parlavamo delle differenti reazioni alle malattie, ho ritenuto utile ed opportuno dedicare ulteriore spazio a tale argomento per fornire nuovi spunti di riflessione a tutti quei lettori che possono trarre nuovi spunti di riflessione . Iniziamo con il dire che oltre alle importantissime cure mediche, a cui tutti i malati possono rivolgersi, altrettanto importante tenere conto dellimportanza dei fattori psicologici sia per quanto concerne il rischio di contrarre ad esempio una malattia tumorale o cardiaca, sia per quanto riguarda la possibilit di

giorni di file. A parte il piacere di poter trascorrere lunghi pomeriggi soleggiati in riva al mare, il caldo per porta con s pure diverse insidie e alcune di queste, anche se in realt non mettono a serio rischio la nostra salute, possono rivelarsi in effetti assai fastidiose. E il caso del tipico gonfiore alle caviglie che spesso, durante la stagione estiva, affligge tanti individui, soprattutto di sesso

femminile. Il caldo difatti favorisce la dilatazione dei vasi periferici, e cos rende pi difficoltoso il ritorno del sangue dagli arti verso il cuore, in particolare in quelle occasioni in cui si costretti a rimanere per lungo tempo in posizione eretta. Il gonfiore, che pi evidente allaltezza delle caviglie perch qui la forza di gravit contribuisce a rendere maggiormente problematico il ritorno venoso, pu

presentarsi per anche in altre parti del corpo, in particolare viso, seno e addome, provocando al fastidio anche il dispiacere di poco estetici cambiamenti della nostra fisionomia. Ma perch sono soprattutto le donne a soffrire di questo disturbo tipico dellestate? La causa , con molta probabilit, ormonale: del resto il fenomeno appare pi frequente proprio nelle donne in gravidanza, in quelle che attraversano

il periodo premestruale o che pi in generale in coloro che fanno uso della pillola contraccettiva. Altra categoria decisamente a rischio sono inoltre gli anziani, in cui spesso il problema si aggrava non, chiaramente, per questioni ormonali quanto piuttosto per il minor vigore del cuore e i conseguenti problemi di circolazione che rendono meno efficace il ritorno del sangue dalle zone periferiche.
tia sentendosi altamente impotente potrebbe avere una pi bassa speranza di vita, al contrario di coloro i quali presentano un maggior spirito combattivo al riguardo. In modo generale possiamo dire che i soggetti pi combattivi sviluppano un sistema immunitario pi forte a dispetto di coloro che si sentono impotenti. In conclusione il momento di cominciare a pensare che il nostro pensiero un farmaco potentissimo. Per parlare al dottor Lupo, scrivete a: dlupo2005@libero.it o telefonate al numero di telefono: 339.1985441

RISPONDE LO PSICOLOGO
di DARIO LUPO

Volont e ottimismo farmaci potenti contro le malattie


stretta rilevanza tra eventi vissuti in modo molto negativo alcuni mesi prima di sapere di essere malati di una determinata malattia. E emerso come a molte di queste persone che si sono poi ammalate di malattie tumorali era capitato un po di tempo prima qualcosa di altamente stressogeno. Alcuni avevano subito la perdita di un proprio caro, altri un incidente particolarmente grave, altri ancora il tradimento della persona amata. Inoltre fondamentale sottolineare che tanto pi gli eventi saranno per lindividuo rilevanti e ravvicinati nel tempo, tanto pi potrebbe aumentare la possibilit di incorrere in malattie cardiache, tumori o malattie di altro genere. Un altro fattore fondamentale il modo in cui un individuo si approccia ad una malattia. Diversi studi mettono in luce quanto chi vive la propria malat-

affrontarla. A questo proposito esistono innumerevoli studi che si sono occupati di cercare di delineare quali possibili fattori di vita o psicologici entrino in gioco nel funzionare come concausa del manifestarsi di tali malattie. Alcune ricerche hanno evidenziato quanto vi sia una

PARERE LEGALE

Affido condiviso Posso chiedere assegno familiare?


Mi sono appena separato da mia moglie. Entrambi abbiamo laffido condiviso dei nostri due bambini, che per convivono con la madre nella casa coniugale. Io sono tenuto a corrispondere un assegno di mantenimento per i figli. A questo punto mi chiedo se io possa chiedere lassegno familiare al mio datore di lavoro. Innanzitutto bisogna verificare che il nostro lettore abbia i requisiti necessari per richiedere lassegno per il nucleo familiare, che una prestazione a sostegno delle famiglie dei lavoratori dipendenti e dei titolari di prestazione, a carico dell'assicurazione generale obbligatoria, che abbiano un reddito complessivo al di sotto delle fasce stabilite ogni anno per legge. A sussistenza del diritto e limporto dellassegno dipendono dal numero dei componenti il nucleo familiare, dal loro reddito e dalla tipologia del nucleo familiare stesso. Le tabelle contenenti gli importi e le fasce reddituali vengono pubblicate ogni anno e hanno validit dal 1 luglio al 30 giugno dellanno successivo. Fanno parte del nucleo familiare il richiedente lassegno, il coniuge non legalmente separato (si considerano non conviventi anche i separati in casa) e i figli (legittimi, legittimati, adottivi, affiliati, naturali, legalmente riconosciuti o giudizialmente dichiarati, nati da precedente matrimonio dellaltro coniuge, affidati a norma di legge) fino a 18 anni di et. Venendo ora al caso sottoposto dal nostro lettore, ossia in caso di coniugi separati con figli affidati ad entrambi i genitori, lINPS, con una circolare del 2006, ha stabilito che questi ultimi abbiano entrambi titolo a richiedere lassegno familiare, che per pu essere erogato solo a uno dei due. Lindividuazione di chi tra i due effettuer la richiesta di autorizzazione alla corresponsione dellassegno lasciata all accordo tra le parti. Tuttavia, in mancanza di tale accordo, lautorizzazione allerogazione dellassegno familiare viene accordata al genitore con il quale il figlio risulta convivente. Qualora invece il giudice disponga laffidamento dei figli ad uno solo dei genitori, questultimo (genitore affidatario) rimane il solo titolare del diritto allassegno per il nucleo familiare.

di LIVIA ACHILLI

Montagna al mare Andate sopra Portofino


ndare a piedi
a cura di DI-HO

Domenica 22 maggio, il cielo senza una nuvola, caldo gi estivo. Non lideale per una camminata in montagna? Le Tartarughe, questa volta, hanno optato per il mare: infatti otto di loro hanno partecipato alla gita in pullman a Santa Margherita e San Fruttuoso organizzata da Arciallegri, ma approfittando delloccasione per fare unescursione in montagna al mare. La traversata da Santa Margherita a Portofino porta prima alla frazione di Nozarego (150 metri sul mare) poi risale ancora fino ad arrivare a una cappelletta chiamata Cappella delle Gave. Da qui una scalinata infinita porta gi, dai 180 metri circa della cappella, fino alla baia di Paraggi. Qui, dopo una rinfrescata in una provvidenziale fontanella, inizia il sentiero pedonale che porta a Portofino, che corre parallelo alla strada ma un po pi in su, di modo che la carrozzabile non si vede n si sente. Nel tratto da Nozarego alla

Cappella delle Gave abbiamo incontrato una grande quantit di Alpini che stavano partecipando a una gara nazionale di regolarit, che li aveva portati a percorrere tutto il promontorio di Portofino. Noi tutti, felici di incontrarli e salutarli. Un po meno felici quando, per rientrare, il nostro pullman ha dovuto destreggiarsi fra una serie di pullman delle squadre alpine nelle vie di Santa Margherita, strette come quelle di tutti i paesi della Riviera e intasate da moltissimi turisti attratti dalla splendida giornata. Veramente, la giornata era di quelle da ricordare: neanche una nuvola in cielo, temperatura estiva. Il gruppo principale di Arciallegri, che da Santa Margherita aveva preso

il battello per San Fruttuoso, rimasto a mangiare in questa storica localit: chi in ristorante, chi nellarea picnic, chi sulle panchine dei sentieri vicini (come si sa, a San Fruttuoso si arriva solo a piedi o in barca). Nel pomeriggio, tutti i gruppi (camminatori e turisti) si sono ritrovati a Portofino (gelato sulla storica piazzetta, acquisto di focaccia) per poi reimbarcarsi per Santa Margherita. Le Tartarughe, in mezzo alla folla di turisti e VIP di Portofino, con i loro zaini e scarponi non erano fuori luogo: infatti molti altri escursionisti con il medesimo abbigliamento transitavano da l. Il promontorio di Portofino (parco naturale e patrimonio

25 MAGGIO 2011

Mercatino
naria, appartamento 4 posti in residence 2 piscine compreso pulizia giornaliera, cambio biancheria. Il complesso e visibile su internet Palmoasis. Tel. 3334941984 Fax: 02-21871466 (11/05/11) -Vendesi ufficio Segrate centro mq. 60 ingresso indipendente fronte strada, allarme, aria condizionata, completamente ristrutturato a euro 95.000 non trattabili, possibilit di trasformarlo in abitazione. Tel. 346-8926175 (11/05/11) -In Sicilia a 100 metri dal mare, affitto appartamento cinque posti letto. Tel. 3332966557 (27/04/11) -Affitto ad ultimo piano cucina abitabile, ampia sala con camino, balcone, stanza matrimoniale, bagno, 2 ripostigli. Mansarda abitabile con bagno sauna e idro-

13

CERCO LAVORO
-Signora ecuadoregna 35enne referenziata con esperienza decennale cerca lavoro a ore per pulizie e stiro. Tel. 320-6936635 (25/05/11) -Signora italiana cerca lavoro come baby-sitter o assistenza anziani nei mesi estivi o anche per settembre. Tel. 334-3454836 (25/05/11) -Giovane signora dello Srilanka cerca lavoro come domestica o badante notte e/o giorno; buon italiano. Tel. 327-9099621 (11/05/11) -Signora dello Srilanka 26enne cerca lavoro come baby-sitter, pulizie a giornata o part-time, badante sabato o domenica. Tel. 3279941300 (11/05/11) -Signora moldava con referenze residente a Segrate da 10 anni cerca lavoro per pulizie, stiro, assistenza anziani per 3 ore al mattino dal luned al gioved. Tel. 327-1644541 (11/05/11) -16enne con attestato di caffetteria rilasciato da una nota Accademia, cerca una prima esperienza lavorativa (anche lavoro stagionale) Tel. 02-26921445 (11/05/11) -Giovane pensionato automunito si rende disponibile ad accompagnare persone, eseguire commissioni o svolgere piccoli lavori. Tel. 02-26922157 3384843773 (27/04/11) -Giovane pensionato automunito si offre per accompagnare per visite ospedale, banca, posta, lunghe trasferte, commissioni varie; affidabile, economico. Tel. 339-4967256 (27/04/11) -Vuoi un aiuto nel tenere in ordine il giardino, nel fare la spesa o essere accompagnato ad eseguire commissioni di qualunque genere? Tel.02-26922157 3384843773 (27/04/11) -Docente di lettere in pensione impartisce ripetizioni di italiano e latino scuola media inferiore e superiore. Tel. 340-9324023 (27/04/11) -Sig.ra peruviana referenziata, con esperienza, libera subito, cerca lavoro come ASA, colf, badante, babysitter, pulizie, stiro. Tel. 333-8296067 (27/04/11) -Signora ucraina 41enne referenziata con documenti in regola cerca lavoro tutti i pomeriggi dalle 15 alle 18 come baby-sitter, assistenza anziani, pulizie, stiro. Disponibile anche per sabato pomeriggio e notte e tutta la domenica. Tel. 3318482912 (27/04/11) -Ragazzo italiano 24enne diplomato automunito, cerca occupazione come magazziniere,operaio, com-

Nome Cognome Indirizzo Inserzione

massaggio, termoautonomo; box doppio, cantina a euro 1.000 pi spese. Tel. 3406269069/02-26922999 (27/04/11) -Vendesi delle belle radio a valvola funzionanti. Tel. 338-4843773 (27/04/11) -Regalo cucina gas 4 fuochi e forno funzionante; ritiro Segrate centro. Tel. 3292230056 (11/05/11) -Regalo macchina da maglieria Brother mod. n. 5, con tutti gli accessori. Eventuale mobile contenitore disponibile. Tel. 02.26923116 (25/05/11)
La Direzione del giornale non si assume alcuna responsabilit sul contenuto delle inserzioni.

ALTRO

Telefono Firma

Fax data

(Ai sensi della Legge sulla privacy dichiaro che la firma autentica) COMPILATE IN STAMPATELLO. GLI ANNUNCI POSSONO ESSERE CONSEGNATI O SPEDITI ALLA SEDE DI VIA CASSANESE 170/B E/O INVIATI VIA FAX ALLO 02.2139372

LE INSERZIONI SONO GRATUITE E DEVONO ESSERE INVIATE A SEGRATE OGGI - VIA CASSANESE 170/B, 20090 SEGRATE OPPURE POSSONO ESSERE SPEDITE VIA FAX AL N. 02.2139372 O VIA EMAIL: SEGRATEOGGI@TISCALI.IT PREGHIAMO DI FORMULARE INSERZIONI BREVI.

messo, cassiere, disponibile a qualsiasi tipo di lavoro; giovane e dinamico si assicura massima seriet. Tel. 347-2983015 (27/04/11) -Ragazza italiana giovane e dinamica cerca occupazione come commessa, baby-sitter, aiuto stiro, pulizie, disponibile a qualsiasi offerta di lavoro, massima seriet. Tel. 02-87384099-3332488878 (27/04/11) -Ragazza 31enne con esperienza pluriennale in campo amministrativo-contabile, cerca impiego part-time (mattino) in Segrate, Vimodrone, Cologno M. o Milano Est, buona conoscenza PC, contabilit semplificata e tante altre mansioni dufficio. Chiamare dalle 12,30 alle 15 o dopo le 18,00 al 333-5959285 (27/04/11)

CERCO
-Ragazza ucraina referenziata con regolare permesso di soggiorno cerca appartamento in affitto bilocale o monolocale a Segrate anche zone Redecesio e Rovagnasco senza angenzie prezzo massimo 550 euro/ mese. Tel. 320-2690781 (25/05/11)

soggetti vari. Tel. 3284623200 (25/05/11) -Vendo panchina pi sedia da terrazzo in ferro nero pieghevoli anche separatamente. Tel. 328-4623200 (25/05/11) -Mansarda 40mq arredata: divisione da libreria in zona giorno-notte, ampio bagno, cantina. Palazzina, seminuovo, riscaldamento autonomo, Cavaione di truccazzano, prossimita' svincolo melzo. privato affitta a referenziati. Tel. 320-3844235 (25/05/11) -Vendo lavandino in ceramica bianco con relativo miscelatore Grohe; nuovi mai usati. Tel. 328-4623200 (25/05/11) -Vendo abito da sposa Pronovias collezione 2011 linea San Patrick taglia 42, di seta color bianco naturale compreso servizio tintoria,

prezzo da concordare. Tel. 340-8924905 (25/05/11) -Vendo Tv Panasonic 28 pollici schermo piatto a Euro 50,00. Tel. 340-8924905 (25/05/11) -Vendesi barre trasversali per Fiat Bravo a euro 50. Tel. 349-4783645 (25/05/11) -Causa inutilizzo vendo bellissima Yamaha FZ6S600 Fazer blu scuro metallizzato anno 2004 km 11.800 completa antifurto Psyco puntale blu in tinta e altri optional. Tutto originale mai incidentata. Tel. 3484200271 (25/05/11) -Affitto a Montesilvano Marina (PE) bilocale 1 piano, 2 posti letto, 300 mt. dal mare mese di luglio. Tel. 02-26922116 3474099903 (25/05/11) -Affittasi appartamento a Segrate centro ultimo piano con terrazzo, tripli balconi mq. 140, tre locali tutto in parquet a euro 1.000 pi spese. Tel. 340-6646428 (11/05/11) -Affitto euro 460/settimana 560 luglio/agosto Gran Ca-

La citt a portata di mano


NUMERI UTILI Polizia Locale: 02.2693191 Carabinieri: 02.2133721 Enel: pronto intervento 800-023426 Aem: 02.77201 800.199.955 Pronto Intervento: 02.5255 Vigili del fuoco: 115 Soccorso stradale: 116 Ufficio per l'Impiego: 02.9559711 San Marco riscossione tributi: 02.26923026 Sportello lavoro: 02.26902287 SEA aeroporti milanesi: 02.7485200 Trenitalia: 848.888.088 Misericordia Segrate: 02.2139584 / 02.26920432 Protezione civile Idroscalo: 02.7561068 Palazzetto dello Sport: 02.2136198 Taxi Mi 2: 02.2153924 Radiotaxi Martesana: 2181 Cimitero comunale: 02.02 26920638 Poste: via Conte Suardi 69 tel.02.26954814 Associazione segratese Lotta al Cancro: 02.21871332 MUNICIPIO Tel. 02.269021 (20 linee) S@C: lun-gio 8.00-18.00 venerd: 8.00-12.45 Tel.02.26902242 OSPEDALI Cernusco: 02.923601 San Raffaele: 02.26431 Melzo: 02951221 ASL ROVAGNASCO 02.92654.01- 02-03 Orari: lun-mar-gio 8.30-13/ 14-16; mer-ven 8.30-13 FARMACIA NOTTURNA Il servizio farmaceutico notturno svolto dalla farmacia comunale di Pioltello in via Nenni 9 02.2136198 AMBULANZE Coordinamento sos: 118 Misericordia: 02.26920432 Croce Verde Pioltello: 02.92101443-02.92109686 Croce Bianca Cernusco: 02.92111520 Guardia Medica Melzo.: 02.95.12.21 Guardia Medica Pioltello: 02.92103610 RACCOLTA RIFIUTI Amsa: 800.33.22.99 Centro raccolta differenziata via Rugacesio: da lun a sab 912; 15-18,30 02.2136486 BIBLIOTECA CIVICA via degli Alpini 34 Orari: 9,30-12,15 - 14,0018,30. Chiusa il luned, domenica e gioved mattina. Tel. 02.21870035 ORARI SS. MESSE S. Stefano - Segrate Centro Fer.: 8,30-18,00. Fest.: 8,0010,00 - 11,30 -18,00 Prefestivi 18. Tel. 02.2131016 SS. Carlo e Anna - S. Felice Fer.: 9,00-18,00. Fest.: 10,0011,30 -18,30. Prefest.: 18,30. Tel. 02.7530325 Beata Vergine Immacolata Lavanderie Fer.: 17. Fest.: 8,30-10,30-18. Prefestivi: 18. Tel. 02. 2136535 S. Alberto Magno - Novegro Fer.: 17 - Fest.: 8 -10,30. Prefest.: 18 (Tregarezzo). Tel. 02.7560204 Dio Padre - Milano Due Fer.: 7,30. Merc. 18,30. Fest.: 11-19. Prefest.: 18.30. Tel. 02. 2640640 Madonna del Rosario Redecesio Fer.: 9,00 (mer. a S. Ambrogio). Fest.: 8,30 (S. Ambrogio). Pref.: 18,30. Tel. 02.2138808 S. Ambrogio ad Fontes Villaggio Ambrosiano Fer.: 8,30-18. Fest.: 8,30-1011,30-18,30. Pref.: 18,30.

VENDO-AFFITTO
-Affitto in Sardegna, Baia Santa Reparata (S. Teresa di Gallura), 4 posti-letto per i mesi estivi. Prima fila a 60 mt dal mare, giardino privato, veranda, patio, bilocale, ampio soggiorno, doccia esterna. Tel. 02.26414564 (25/05/11) -Vendo Panda 750L fine 1986 km 43.700 unica proprietaria. Tel. 02-2137560 3485876857 (25/05/11) -Vendo poster dautore incorniciati con doppio vetro,

TENDAGGI CLASSICI TENDAGGI A PACCHETTO TENDE A PANNELLO TENDE A RULLO TENDE PLISSE TENDE DA SOLE ZANZARIERE VENEZIANE

via Borioli, 34 - 20090 Lavanderie di Segrate tel./fax. 02.26950424 - cell. 338.9975098 orario: da mar a sab 9 - 12.30 / 15.30 - 19.30 (lun. chiuso)

Esclusiva punto

ISTITUTO PER LA CREMAZIONE DISPERSIONE CENERI

ACCETTAZIONE DISPOSIZIONI TESTAMENTARIE

14

Sport

25 MAGGIO 2011

BASKET/ SERIE D Giallorossi eliminati in gara 2 dal fortissimo Opera dopo grande battaglia a Segrate con palazzetto stracolmo

Playoff, Village fuori dopo impari lotta


La delusione coincide con la serata storta di alcune pedine chiave (ma che bravo Travaglini) e degli arbitri
Si conclude il cammino playoff dei ragazzi in completo giallorosso. Segrate Village viene eliminata dalla testa di serie numero uno del girone, la Deltaline Opera, che si impone nelle prime due gare della serie. La prima gara si conclude 65-55 per i milanesi, Chioda e Polo (30 punti in due) non possono fare nulla per arginare lattacco spietato dei frombolieri in casacca verde. Lasciata gara1 alle spalle, gi tempo di concentrarsi sulla rivincita, questa volta sul campo amico di via Trento. Supportati da un pubblico delle grandi occasioni, Segrate Village riesce a stare attaccata agli avversari anche se sbaglia qualsiasi scelta di tiro: prima Chioda e Gabaldi sbagliano tre conclusioni da distanza irrisoria, successivamente lo stesso Gabaldi a sbagliare clamorosamente un tap-in a canestro, conclude Ricci (serata da dimenticare) con un tiro dalla lunga distanza che non trova n il ferro n la retina. Sul punteggio di 11-17 entra in campo un giocatore che cambia le partite, spesso in meglio, per il Village: non si tratta del talentuoso Cavicchini o dellestroso Ghirardi (ai box causa infortunio), bens del roccioso Travaglini. Appena entrato, fa ci che meglio gli riesce: lavora di fisico, cerca il contatto e va in lunetta. Il primo quarto si chiude 1317. Nelle file di Opera, Ronzoni segna da qualsiasi zona del campo, infila due triple da distanza siderale e smista la palla ottimamente. Buon Playmaker. Il secondo parziale di gioco vede Segrate sulle plance. I giallorossi attaccano senza sbagliare, Travaglini oltre a lavorare splendidamente in difesa si inventa anche incursore, segna 7 punti e gestisce palloni che iniziano a scottare. La posta in palio tanta e i segratesi iniziano a credere nellimpresa. 26-28 allintervallo. Alla ripresa della contesa, tutto ci che i segratesi hanno creato nel secondo parziale si sgretola: se da una parte Rossi infila 10 punti per Opera portando i suoi sul 36-44, dallaltra Ricci perde palla in due ocarbitrale, il fallo stato commesso dallo stesso Travaglini, che sgomita in seguito al contatto falloso dellavversario. Da mettersi le mani nei capelli, il presidente Guglielmi indignato decide di allontanarsi dalle tribune. Dopo le gite in lunetta dei giocatori di Opera, 54-64 a un minuto dal termine delle ostilit. Il cuore dei giallorossi non si fermato, anzi pompa a mille e in venti secondi Chioda segna 4 punti e Cirillo segna la tripla utile per tornare a meno 3. Tutto il palazzetto ci crede, gi si sogna gara 3. Ma il destino crudele ha gi in serbo unultima sorpresa: contatto leggerissimo di Cirillo in attacco, gli arbitri fischiando sfondamento e mettono Opera in condizione di chiudere la gara e la serie. Finisce 69-61, onore ai ragazzi di coach Colombi che hanno dimostrato di voler vincere ogni partita, anche in una serie contro la prima in classifica. Conoscendo il gruppo, ne riparleremo ai playoff 2012. Alessandro Cassaghi

casioni consecutive e sbaglia la specialit della casa (ennesimo tiro da tre punti sul ferro). A peggiorare la situazione ci pensa una coppia di arbitri non adatta ai playoff, ma ad un campionato Aquilotti. Sbagliando ogni fischio, la coppia in nero non vede decine di infrazioni commesse dai milanesi. A Coach Colombi viene fischiato fallo tecnico per proteste: 38-46. Stremati dalla fatica, i ragazzi in tenuta giallorossa non allentano la presa. Una volta sentito il sa-

pore del sangue non ci si stacca dalla preda. La coppia Travaglini-Chioda inventa ottime giocate, ormai Segrate vede la cima della montagna, 44-46 ma proprio sul pi bello le scorte di ossigeno calano improvvisamente. Chioda, di solito il pi preciso fra i suoi, sbaglia entrambi i liberi del possibile meno due, dopo un secondo Segrate viene punita dallala avversaria che infila la tripla del 47-54. Sugli spalti tripudio biancoverde, i molti supporters di Opera

fanno sentire i polmoni. Gelo in campo. La partita ancora lunga, e la coppia di arbitri non ha ancora dato il meglio di s. Sul 51-57 viene fischiato un contatto inesistente a capitan Polo, al quale viene anche assegnato fallo tecnico in seguito alle proteste per lingiusta punizione. Azione successiva, Travaglini in entrata subisce un brutto fallo dopo aver preso il rimbalzo catturato con grinta. Altro fischio, altro torto nei confronti dei segratesi: secondo la coppia

ACROGYM Ai campionati nazionali di Rosignano

Nuovo Incontro sfiora Polisportiva, aperte le iscrizioni al Campus 2011 il podio, oro per listruttrice Failla
Studio, gioco, relax e tanto, tantissimo sport. La Polisportiva Citt di Segrate, accademia calcistica cittadina, ha preparato anche per lestate alle porte il Campus: quaranta giorni di attivit e divertimento dedicati ai giovani segratesi. Dal 13 giugno al 22 luglio i tecnici della societ e i loro collaboratori saranno a disposizione dalle 8.30 alle 17, dal luned al venerd (ma possibile iscrivere i figli al pre-campus dalle 7 alle 8 - e al post-campus - dalle 17 alle 18). La quota di iscrizione, che comprende pasto, merenda, ingresso alla piscina comunale e divisa, di 100 euro alla settimana. Per informazioni e iscrizioni, possibile rivolgersi alla sede della Poli presso il centro sportivo di via 25 Aprile, o contattare i numeri di cellulare 339.3630300 - 3396755385.

SEGRATE CICLABILE Intensa attivit - Il 1 giugno appuntamento al Golfo Agricolo

Si conclusa con un pi che lusinghiero quarto posto la trasferta delle quindici atlete dellassociazione sportiva Nuovo Incontro che hanno partecipate lo scorso weekend ai campionati nazionali di Acrogym a Rosignano. sfumato per pochi decimi il podio, per la squadra segratese, che coronoato comunque con unottima prova la brillante stagione agonistica 2011, culminata con la vittoriosa partecipazione ai campionati regionali che hanno spalancato le porte dei campionati assoluti nazionali al team di Lilli Forte. A salire sul podio, solo sfiorato dalle sue allieve, stata una delle istruttrici, Laura Failla (nella foto in alto e sul podio, prima da destra), che

Dopo Vuoi la pace? Pedala Ora Lucciole per lanterne


E un maggio di intensa attivit quello di Fiab-SegrateCiclabile. Si iniziato domenica 8, in una bella giornata di sole, con la tradizionale Bimbimbici. Circa 200 persone si sono ritrovate in piazza Carabinieri dItalia per dare vita alla biciclettata sulle ciclabili, nuove e vecchie, di Segrate. Certo, 200 persone sono un bel numero e si sono quindi verificati degli incidenti: 2 forature, 2 cerotti applicati su escoriazioni di giovani ciclisti (2, invece, hanno sopportato stoicamente), e persino una scivolata in una roggia. Ma alla fine, con il supporto della Polizia Locale e della Protezione Civile, si arrivati felicemente alla Cascina Commenda per rinfreschi e distribuzione di organizzata con il Comitato Genitori di Milano2, alla ricerca delle lucciole ancora esistenti sul nostro territorio. Unesperienza unica per i bambini e i ragazzi delle nuove generazioni, ma anche per i loro genitori. Non cos per i nonni campagnoli che questa esperienza lhanno gi vissuta, ma che avranno comunque piacere di riviverla. Si partir alle 20.30 sia da dalla scuola elementare Rodari a Milano2, sia dalla Cascina Commenda a Rovagnasco. Poche centinaia di metri e saremo arrivati. Chi vuole pu anche fare la passeggiata a piedi. Per ogni ulteriore informazione, contattate Stefania (348-1202600), Luca (338-2242141), o visitate www.segrateciclabile.org.

affianca Valentina Fuccaro alla guida tecnica di Nuovo Incontro: nella categoria superiore, partecipando ai campionati con i colori della sua societ, la Diaz Academy di Milano, ha raggiunto il primo posto assoluto.

premi. Sabato 21 si poi tenuta, presso la Ciclofficina del Parco di via Morandi, una lettura, con musiche, di alcune pagine, tratte dal libro Minima Pedalia di Emilio Rigatti, dedicate alla bicicletta. E domenica 22 c stata la partecipazione alla manifestazione nazionale Vuoi la Pace?

Pedala?. Con molti altri ciclisti, provenienti dai paesi della Martesana, si raggiunta Piazza Duomo, a Milano. Qui stata realizzata, con tanti palloncini colorati, unenorme bandiera della Pace. Per mercoled 1 giugno sar la volta della mini biciclettata serale nel Golfo Agricolo Lucciole per lanterne,

25 MAGGIO 2011

Sport

15

CALCIO/2A CAT. Eliminata (3-1) dal Pantigliate nello spareggio-promozione, costretta ancora una volta ai playoff

Segrate, buona la prima (con il bonus)


I gialloblu passano il turnoper regolamentocon il (2-2) contro il Frog Milano. Il 29 match con il Limbiate
Addio sogni anche stavolta. La promozione diretta che per il Segrate, protagonista di un eccellente campionato, sembrava a portata di mano nelle ultime partite del campionato, svanita nello spareggio con il Pantigliate che ha prevalso 3-1 al termine di un incontro tiratissimo e deciso ai supplementari e che cos stato promosso in 1a categoria. Le speranze-promozione dei gialloblu sono quindi anche stavolta (per la terza volta consecutiva) affidate allesito della lotteria dei playoff. Che stavolta e con un po' di fortuna ha finalmente sorriso ai segratesi che domenica 22 maggio nel primo scontro playoff hanno eliminato il Frog Milano con un rocambolesco 2-2 strappato nei supplementari. Il regolamento, infatti, stabilisce che nei primi due turni dei playoff passa il turno anche con un pareggio ottenuto nei 120 , la squadra piazzatasi in campionato davanti all'avversario. Con gran sollievo del Segrate che potr usufruire di questa agevolazioni regolamentare anche nella seconda partita di playoff contro lo Sporting palle-gol ed riuscito a pareggiare solamente ad un quarto dora dal termine. Ma nei supplementari successo di tutto, con il Pantigliate che andato in gol grazie ad una punizione deviata dalla barriera (e a seguito di un controllo di mano, non visto dallarbitro), chiudendo poi la partita sul 3-1 e ottenendo la promozione. La sconfitta nello spareggio ha costretto ai playoff la compagine gialloblu, con tutti i rischi che porta una competizione lunga e snervante come questa. Il primo scoglio stato la Frog Milano, squadra che ha costretto il Segrate al pareggio gi nella penultima gara di campionato. I ragazzi di Andrea Porro sono riusciti ad andare in vantaggio nel primo tempo, grazie alla rete di Naydenov (come sempre uno dei migliori in campo), amministrando poi la partita e sbagliando qualche gol in contropiede. Negli ultimi 20 minuti del secondo tempo la squadra ha arretrato troppo il baricentro e gli avversari hanno preso coraggio, riuscendo ad impensierire in pi occasioni il portiere Confalonieri. Al terzo minuto di recupero arrivata la doccia fredda del pareggio, a seguito di una mischia in area, che ha costretto le due squadre a dover disputare i supplementari. Ed al quinto minuto dellextra-time unaltra punizione deviata (come gi contro il Pantigliate) ha portato avanti gli ospiti, facendo tremare i giocatori gialloblu; ci ha pensato Vecchio, subentrato nella ripresa, a ristabilire il risultato di pareggio, che in questo caso permette al Segrate di passare il turno. Se il Segrate dovesse avere la meglio sul Linate, avr altri due scogli da superare per poter essere promossa (salvo la possibilit di essere comunque ripescata). Andrea Porro commenta cos: Non stata una partita spettacolare, la posta in palio era molto alta, ma i ragazzi hanno dato tutto quello che avevano e alla fine sono stati giustamente premiati. Dopo il pareggio subito in pieno recupero ed il vantaggio della Frog con una punizione deviata, abbiamo pensato che anche questa volta la Dea Bendata ci avesse girato le spalle, per fortuna abbiamo avuto la forza di pareggiare e di vincere contro tutta la malasorteOra riaffronteremo il Linate, speriamo che questa volta vada meglio. Faremo tutto il possibile fino al termine, sperando che la buona sorte guardi maggiormente dalle nostre parti. In conclusione vorremmo sottolineare un aspetto spiacevole e che riguarda il sostegno (o meglio non-sostegno) da parte di buona parte del pubblico in tribuna: anche domenica scorsa, pur giocando in casa, sembrato quasi che il Segrate fosse in trasferta si sentivano solo i tifosi ospiti a dare sostegno ai propri giocatori, mentre il pubblico segratese apparso decisamente troppo freddo, persino nel momento del gol del 2-2. La stessa cosa si vista nellultima gara di campionato contro il Linate e anche nello spareggio con il Pantigliate (che invece era sostenuto da ben 400 persone). Siamo alle battute finali e sarebbe importante che il pubblico stesse vicino alla sua squadra in un momento cos delicato e difficile, nel quale affiorano brucianti ricordi. Giacomo Lorenzoni

Linate in programma domenica 29 maggio. Ricordiamo cosa successo nelle precedenti partite. Dopo il pareggio per 1-1 dellultima giornata di campionato, con le colossali palle gol sciupate in pieno recupero, il Segrate stato costretto a disputare lo spareggio promozione contro contro il Pantigliate (arrivato a pari punti)

giocato sul campo neutro di Peschiera Borromeo. E anche in questa partita si verificata una serie di eventi incredibili e sfortunati, che hanno fatto prevalere gli avversari. Il Pantigliate andato in vantaggio grazie ad un errore del portiere Confalonieri; uno dei pochissimi di questa stagione; il Segrate ha creato tantissime

Confermati Ricci e staff Gi arrivati Fabroni e lo schiacciatore Botto

VOLLEY Il Segrate pensa alla prossima stagione

VOLLEY In evidenza il settore giovanile che conquista il terzo titolo provinciale

Triplete per il Segrate Campione pure lUnder 13


Storica triplete per il settore giovanile di Volley Segrate. Con la vittoria dellunder 13 maschile (nella foto a sinistra durante la premiazione) di coach Roberto Soldati nella finale dello scorsa settimana, la societ segratese mette le mani anche sul titolo provinciale di categoria, aggiungendolo a quelli gi conquistati da under 14 e under 16. Sono bastati due set (vinti facilmente con punteggi 25-11/25-14), tra le mura amiche del palazzetto di via 25 Aprile, per avere la meglio sui rivali di Volley Milano, che ancora una volta hanno dovuto cedere lo scettro alla travolgente ascesa dei giovani segratesi. Ottima la prestazione di tutti i ragazzi della rosa di coach Soldati, che ha fatto ruotare al meglio i suoi numerosi atleti, numerosi e tecnicamente gi molto preparati. Sugli scudi Leonardo Tomasso (nella foto in basso), che si

Squadra che vince non cambia. Dopo la sorprendente annata della sua prima squadra, arrivata al secondo turno dei playoff promozione al primo anno in serie A2, gli uomini mercato e la dirigenza di Volley Segrate sono al lavoro per costruire la rosa per la prossima stagione. Allinsegna della continuit, premiando il piccolo miracolo di coach Ricci che dopo un inizio stagione da incubo (5 sconfitte nelle prime 5 partite con Mario Motta in panchina, poi esonerato) ha portato la sua squadra a giocarsela con le migliori, lasciando sognare ai propri tifosi la promozione nella massima serie. Il primo colpo della societ dunque stata la riconferma dello staff tecnico: a fianco di coach Ricci, anche nella prossima stagione,

sieder lassistente Marco Camperi, insieme con il preparatore atletico Giovanni Rossi. Promossi sul campo anche capitan Max Russo e la rivelazione Aimone Alletti, la coppia di centrali titolare della stagione trascorsa, e lo schiacciatore Mario Canzanella. Le novit comunque non mancano. Gi nei giorni successivi alla chiusura del campionato, il direttore sportivo Fabio Lini si assicurato il palleggiatore 28enne Marco Fabroni, reduce da una brillante stagione con Casa Modena in serie A1 dopo una lunga carriera sempre nella massima serie e il miglior ricevitore dello scorso campionato di A2, lo schiacciatore Iacopo Botto, 23enne, prelevato da Canadiens Mantova. F.V.

aggiudicato il premio come miglior giocatore delle finali, consegnato insieme con la coppa dal sindaco Alessandrini. Nelle finali regionali, la squadra under 16 non ha saputo bissare il successo alle finali provinciali. Durante le final four della scorsa settimana, Segrate ha eliminato in semifinale Merate ma stato sconfitto dal solito Volley Milano, gi battuto nella finale provinciale, alcune settimane fa in quattro set molto combattuti ed equilibrati. I ragazzi di Eccheli si sono comunque garantiti la partecipazione alle finali nazionali, che si disputeranno dal 2 al 5 giugno a Potenza, cos come i fratelli minori dellunder 14, che gi la scorsa settimana hanno conquistato laccesso allimportante competizione.

16

25 MAGGIO 2011