Sei sulla pagina 1di 9

Economia

Calcio

Nessuna decisione
sulla port authority
di Augusta

Il Siracusa adesso
crede nella
piena rimonta

A pagina tre

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina quindici

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
www.libertasicilia.it
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
venerd 16 ottobre 2015 Anno XXVIIi N. 232 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00

Cronaca. Il sindaco Giancarlo Garozzo interviene allindomani del blitz

Convocazione dal Prefetto

Inchiesta della Procura


Confido nelle indagini

Rapine
in banca
Vertice

Nuovo atto intimidatorio al consigliere Castagnino


Allindomani

caso eligia

Il legale
a confronto
con Christian

l centro dellattenzione
della Procura della Repubblica di Siracusa ci sono
tre aspetti della gestione
dellattivit amministrativa pubblica siracusana.
Il bando per l'affidamento degli asili nido stato
oggetto di un intervento
sulla stampa da parte della consigliera comunale
Simona Princiotta, la quale, nel luglio dello scorso
anno, ebbe a criticare la
scelta operata. Insieme col
deputato nazionale Pippo
Zappulla, la Princiotta disse, tra laltro: Ho avuto
modo di sostenere.

vrebbe dovuto comparire il 30 ottobre prossimo


dinanzi alla Corte dAssise di Siracusa.

vrebbe minacciato moglie e figli anche con il


ricorso ad armi per accrescere lassoggettamento.

A pagina quattro

A pagina tre

A pagina cinque

cronaca

Uccise
90enne
Muore
A

siracusa

Picchiava
la moglie
e i figli
A

il caso

del terremoto
al
palazzo
Vermexio, interviene il
sindaco Giancarlo Garozzo, a proposito della
vicenda giudiziaria nella
quale sono coinvolti i tre
consiglieri comunali Alberto Palestro, Giuseppe
Assenza e
Di Mauro.
Confido che le indagini
facciano luce sullintera
vicenda e che il dirigente
e i consiglieri comunali
coinvolti possano.

Carabinieri della Compagnia di Noto hanno posto in essere un articolato


servizio di controllo del
territorio nellambito dei
Comuni di Avola.

l prefetto di Siracusa, Armando Gradone, ha convocato


per il 28 ottobre prossimo la riunione del comitato provinciale per lordine e la sicurezza pubblica per affrontare il nodo della recrudescenza delle rapine.

A pagina tre

A pagina sette

A pagina due

Metadone
Arrestate
due persone

Scena muta dellanziano


che abus di una bimba
Si

avvalso della
facolt di non rispondere Giuseppe Gentile, lanziano priolese,
arrestato su ordinanza
di custodia cautelare
emessa dal gip.
A pagina quattro

Cronaca di Siracusa 2
politica

Ragazzi
disabili:
un milione
per la Provincia

16 ottobre 2015, venerd

Sicilia 16 ottobre 2015, venerd

Il

ministro degli Interni Angelino


Alfano, con due diversi provvedimenti, ha stanziato oltre un milione
di euro per la provincia di Siracusa.
Lo comunica lon. Vincenzo
Vinciullo. Il primo provvedimento,
pari a 224.543 euro, indirizzato
per lassistenza, lautonomia e la comunicazione personale degli alunni

con handicap fisici o sensoriali e


prevede un contributo complessivo
di 30 milioni di euro, le province che
lo hanno ottenuto sono 86 e quelle
siciliane 9 su 9. Con questo contributo, ha proseguito lOn. Vinciullo,
potr immediatamente partire il
servizio a favore degli alunni diversamente abili e di conseguenza

potranno essere superate in tutta la


Sicilia le difficolt, veramente insopportabili, fino ad oggi riscontrate
nellavvio dei servizi a favore degli
alunni diversamente abili. Il secondo
contributo, pari a 872.962,97 euro,
invece destinato per le specifiche
esigenze delle Province, per il conseguimento dellequilibrio.

l
prefetto
di
Siracusa, Armando
Gradone, ha convocato per il 28 ottobre prossimo la
riunione del comitato provinciale per
lordine e la sicurezza pubblica per
affrontare il nodo
della recrudescenza
delle rapine e i bassi
sistemi di sicurezza
che molti istituti di
credito attivano a
tutela del personale dipendente e dei
clienti. Il massimo
rappresentante del
governo nella nostra provincia ha
accolto la specifica
richiesta avanzata
allinizio del mese
di settembre scorso
dalla Fabi, la federazione autonoma dei
bancari. Oltre ai rappresentanti di tutte
le sigle sindacali di
categoria, il prefetto
Gradone ha invitato
a partecipare anche
lassociazione delle
banche italiane.
Manifestiamo
compiacimento al
Prefetto per il sollecito accoglimento
della nostra richiesta
afferma il segretario provinciale della
Fabi, Gaetano Motta
Ci sar finalmente un tavolo di confronto con lAbi sui

sistemi di sicurezza
adottati nelle banche che operano in
provincia. Mostriamo, infatti, una seria
preoccupazione per
la recente escalation
di eventi criminosi
ai danni delle aziende di credito. La
preoccupazione ha
fondamento in una
serie di episodi di
criminalit diffusa,
avvenuti dalla fine
di giugno fino alla

fine di agosto scorso, ai danni di alcuni


istituti di credito che
operano sul territorio.
La Fabi ritiene non
pi differibile lincremento delle misure di prevenzione
e di protezione passiva, realizzate con
lausilio delle pi
moderne tecnologie,
integrandole con il
ripristino, nelle filiali pi a rischio, della

Allindomani

Sopra, Gaetano Motta.

tradizionale sorveglianza armata, ormai quasi del tutto


scomparsa.
La Fabi ha chiesto
al prefetto Gradone
di rivedere il protocollo dintesa, sottoscritto qualche anno
fa dallassociazione
dei banchieri, per
lattivazione dei dispositivi di sicurezza. Bisogna ripartire da quellintesa
dice il coordinato-

re provinciale della
Fabi anche se obsoleta, per rivedere
alcune questioni che
per noi diventano
basilari ai fini della
garanzia di sicurezza.
Proporremo di adottare il servizio di
guardiania in quelle
banche periferiche,
che insistono nelle zone particolarmente esposte alla
criminalit oppure

nelle aree con facile via di fuga, come


per esempio nel caso
di viale Scala Greca
o di Cassibile. Se
ci non fosse possibile, chiederemo di
rafforzare il sistema
di sicurezza in coincidenza con le giornate di maggiore afflusso come quelli in
cui avviene il pagamento delle pensioni e degli stipendi.
R.L.

Unestate di fuoco
con rapine e clamorosi
furti di bancomat
to in una serie di episodi di criminalit diffusa, avvenuti dalla fine
di giugno fino alla scorsa settimana, ai danni di alcuni istituti di
credito che operano sul territorio.
Lultimo colpo, in ordine di tempo,
stato consumato il primo settembre scorso da due banditi, i quali
hanno fatto irruzione allinterno
della filiale della Banca Agricola Popolare di Ragusa, sita in via
Nazionale a Cassibile, dove hanno
arraffato il bottino di 5 mila euro
dopo avere puntato i taglierini al
personale dipendente e ai clienti.
Il 31 agosto cera stata unaltra ra-

Schermi ed il sindaco di Siracusa Giancarlo Garozzo che gi nella


conferenza stampa dello scorso venerd aveva manifestato comunione
d'intenti a difesa del ruolo del porto di Augusta. La prima cittadina di
Augusta Cettina Di Pietro ed il sindaco Giancarlo Garozzo si ritengono soddisfatti dell'incontro, in attesa della decisione che dovrebbe arrivare fra qualche settimana". Il sindaco ha ottenuto anche l'appoggio
dei sindaci e dei deputati presenti alla seduta. Se Augusta dovesse
essere scavalcata sarebbe un atto grave, contro legge. Considerato che
il nuovo piano prevede che i porti sede di autorit saranno quelli che
fanno parte del circuito europeo Core".

Inchiesta su tre consiglieri comunali


Garozzo: Confido nelle indagini

ripercorriamo i casi pi eclatanti

La preoccupazione ha fondamen-

l sindaco Maria Concetta Di Pietro ha incontrato il ministro Graziano


Del Rio. Nessuna decisione ancora presa ed il criterio che ispirer la scelta finale sar fondamentalmente quello dei porti CORE". Lo
argomenta la stessa prima cittadina di Augusta che definisce l'incontro al quale hanno partecipato il vicepresidente della Camera Luigi Di
Maio, il deputato regionale Giancarlo Cancelleri , l'assessore Giuseppe

Cronaca di Siracusa

cronaca. il sindaco interviene sulla vicenda giudiziaria

il 28 ottobre in prefettura

Sicurezza
nelle banche
Convocato
un vertice

Il sindaco di Augusta Di Pietro


Nessuna decisione per il porto

Sicilia 3

pina ai danni della filiale del Monte dei Paschi di Siena di Floridia.
I due banditi, entrati in azione, si
sono impossessati di una valigetta
con 150 mila euro in contanti, poco
prima consegnata da un portavalori
ancora non chiusi nella cassaforte
a combinazione per l'apertura temporizzata. Il 6 luglio, malviventi in
azione sempre a Cassibile e sempre
nella stessa filiale della banca ragusana, dove hanno tentato di asportare
il bancomat. Tentativo non riuscito
a causa del trambusto provocato dal
furgone, utilizzato come ariete, che
ha svegliato i residenti. Colpo pienamente riuscito, invece, il 5 ago-

sto, con il clamoroso furto con la


tecnica della spaccata del bancomat
della filiale Unicredit di Palazzolo
Acreide: bottino da 40 mila euro. Il
26 giugno scorso, altro tentativo di
rapina ai danni della banca Carige di
via Eschilo a Lentini: due malviventi che, armati di pistola e col volto
coperto da passamontagna, si erano
introdotti allinterno dellistituto di
credito dopo avere praticato un foro
alla parete del locale adiacente alla
banca. Una volta dentro, i rapinatori avevano preteso che la cassaforte venisse aperta. Ma il congegno
a tempo non scattato e il colpo
fallito.

del terremoto
al
palazzo
Vermexio, imterviene il
sindaco Giancarlo Garozzo, a proposito della vicenda giudiziaria nella quale
sono coinvolti i tre consiglieri comunali Alberto
Palestro, Giuseppe Assenza e Roberto Di Mauro.
Confido che le indagini
facciano luce sullintera
vicenda e che il dirigente
e i consiglieri comunali
coinvolti possano chiarire la loro posizione. Sono
certo che i magistrati sapranno giudicare il ruolo
di tutti. Linchiesta di certo
non inceppa lAmministrazione, che fatta per la
stragrande maggioranza di
persone per bene.
Lo afferma il sindaco,
Giancarlo Garozzo, in riferimento
allindagine
della Guardia di finanza su
asili nido, telesoccorso e
impianti sportivi.
Per amore di verit
continua il sindaco Garozzo va detto che ieri
negli uffici comunali non
ci sono stati sequestri di
documenti; stata invece
notificata da tre finanzieri
una richiesta di esibizione
di atti, che saranno messi a
disposizione nei prossimi
giorni.
Prosegue il sindaco: Non
si conoscono i dettagli
dellindagine, ma sono
certo che dal nostro insediamento abbiamo lavorato per mettere ordine su
molti servizi da anni affidati senza gara. stata la
nostra Amministrazione a
porre fine al sistema delle proroghe nella gestione
degli asili nido, per la quale c stata una gara dappalto, cos come il campo
di calcio Di Natale gestito dal 2014 direttamente
dal Comune senza affida-

Sopra, ilo sindaco Garozzo.

re la gestione alle societ.


Quanto al telesoccorso
conclude il sindaco Garozzo lAmministrazione in
carica, tra i tagli effettuati
al suo insediamento, ha ritenuto tale servizio non in-

dispensabile e quindi non


lo ha mai finanziato.
Fin qui le vicende legate
all'inchiesta giudiziaria,
coordinata dal sostituto procuratore Marco Di
Mauro, corroborata dalle

dichiarazioni e dagli atti


ispettivi sia della consigliera comunale Simona
Princiotta che di altri consiglieri comunali dellopposizione, che hanno chiesto di fare chiarezza su

queste e altre vicende amministrative che riguardano


gli asili nido, gli impianti
sportivi e il telesoccorso.
Intanto, il consigliere comunale Salvo Castagnino
stato vittima di un nuovo
atto intimidatorio. Come
nel mese di luglio scorso,
ignoti sono penetrati nel suo
studio professionale in via
Necropoli Grotticelle senza
per rubare nulla. In buona
sostanza, ignoti malviventi
sono riusciti a penetrare nel
suo studio professionale, e,
anzich appropriarsi di denaro e di altri valori, si sono
limitati a sparpagliare per la
stanza gli atti che documentano lattivit di consigliere
comunale sul pavimento.
La denuncia formale stata sporta a suo tempo dal
consigliere Castagnino alla
Digos della Questura di
Siracusa e sono in corso le
relative indagini.
R.L.

Lepisodio avvenuto di notte allospedale di caltagirone

Accusato di avere ucciso 90enne


un giovane si toglie la vita
A

vrebbe dovuto comparire il 30 ottobre prossimo dinanzi alla Corte dAssise di Siracusa per ludienza del processo
che lo vedeva imputato, insieme con il
coetaneo francofontese Salvatore Montalto, per lomicidio della novantenne
Rosaria Mazzone, avvenuto il 19 marzo
2012 a Francofonte, nella sua abitazione
durante un tentativo di rapina, si presenter soltanto il legale di fiducia, avvocato Giorgio DAngelo, per comunicare la
scomparsa del suo assistito. S, infatti,
tolta la vita il calatino Rosario Dimaiuta
di 22 anni, mentre si trovava ricoverato
al reparto di psichiatria dellospedale di
Caltagirone.
Dimaiuta accusava problemi psichici e
per tale motivo il processo stato sempre rinviato, in attesa di comprendere se

le sue condizioni di salute migliorassero. Gi altre volte avrebbe tentato di togliersi la vita ma stato sempre salvato
dagli addetti della comunit terapeutica
in cui si trovava in precedenza alloggiato. La Procura di Caltagirone ha aperto
uninchiesta per stabilire con certezza
le cause della morte del giovane, disponendo lesame autoptico e il sequestro
del lenzuolo utilizzato per lasciarsi morire.
Con la morte di Dimaiuta, il processo
prosegue solo per il coimputato Montalto, denunciato in stato di libert. Processo che avrebbe dovuto iniziare nel luglio
dello scorso anno ma che, proprio a causa dello stato di salute cagionevole di
Dimaiuta, stato sempre rinviato. Montalto si sempre protestato innocente.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 16 ottobre 2015, venerd

16 ottobre 2015, venerd

Il padre dellinfermiera si chiede quale ruolo abbia avuto nella vicenda

Caso Eligia: lavvocato Scuderi


oggi a colloquio con Christian
E atteso per la giornata odierna

il nuovo colloquio nel carcere di


Cavadonna tra lavvocato Gioacchino Scuderi e il suo assistito
Christian Leonardi, luomo che
accusato di avere ucciso Eligia
Ardita, linfermiera siracusana
morta insieme con la figlioletta
che portava in grembo la sera del
19 gennaio scorso. Come pi volte dichiarato, lobiettivo del legale di fiducia di Christian quello
di convincere ulteriormente il suo
assistito a dire tutta la verit rispetto alluccisione della moglie
e alle possibili complicit di cui
in questi otto mesi potrebbe avere
usufruito. Anzi, lavvocato Scuderi aveva detto di essere pronto
a dimettersi qualora percepisse
nel suo assistito la volont a non
chiarire ogni aspetto della vicenda. Ad attendere eventuali sviluppi di questaspetto dellintricata
trama giudiziaria il procuratore
aggiunto Fabio Scavone, il quale
marted scorso ha avuto un lungo colloquio al quinto livello del
palazzo di giustizia di viale Santa
Panagia proprio con lavvocato
di Christian Leonardi.
Sul caso di mamma Eligia e della
figlioletta Giulia continua a essere alta lattenzione dei media nazionali. Proprio di recente, in una
delle tante trasmissioni di approfondimento, i familiari dellinfermiera hanno rilanciato il loro
appello a continuare a indagare
per fare venire a galla tutta la verit. Sono, infatti, convinti, che
ancora altri scenari inediti possano aprirsi a breve termine che
darebbero una chiave di lettura
ancora pi inquietante su tutta la
vicenda, gi di per se complicata.
Alla luce di quanto abbiamo
appreso da quel poco che giustamente emerge dalle indagini, ci
chiediamo che ruolo abbia avuto
in tutta questa vicenda il legale
che difende Christian afferma
Tino Ardita, il padre di Eligia
In recenti trasmissioni televisive
lho personalmente incalzato su
alcune questioni che mi suscitano dubbi e perplessit. Penso, ad
esempio, alla frequentazione della casa di Eligia da parte sua nei
mesi successivi alla scomparsa di
mia figlia. Penso al fatto che sia
stata utilizzata lautomobile di
mia famiglia per gli spostamenti
quando in garage cera il vespone
dello stesso avvocato. Possibile
che, seppure abbia condiviso diverso tempo con Christian, non
sia riuscito a fargli confessare
nulla e abbia dovuto attendere

In foto, il carcere di Cavadonna.


otto mesi per inchiodarlo alle proprie responsabilit?.
Altro dubbio sollevato durante
la trasmissione da Ardita attiene
a un bonifico bancario di cui lo
stesso legale avrebbe beneficiato

e che pare sia oggetto di accertamento da parte degli investigatori avvenuto nel mese di aprile
scorso. " Si tratta della somma di
10 mila euro-dice Agatino Ardita
- che dal conto della famiglia di

mia figlia transitato su quello


del legale di Christian. Gliene
abbiamo chiesto ragione nel corso di una trasmissione televisiva
ma il legale ci ha risposto che
non c nulla di vero in questo.

La difesa ha chiesto lacquisizione delle immagini

Scena muta dellanziano


che abus di una bambina
Si avvalso della facolt

di non rispondere Giuseppe


Gentile, lanziano priolese,
arrestato su ordinanza di custodia cautelare emessa dal
gip del tribunale, Michele
Consiglio, perch accusato
di atti sessuali ai danni di
una bambina di nove anni.
Luomo, assistito dallavvocato Giambattista Rizza,
ha preferito fare scena muta
al cospetto del giudice e del
pm Antonio Nicastro, che
ha coordinato le indagini
portate a termine dai carabinieri.
Il legale difensore ha presentato anche unistanza al
pubblico ministero con la
quale ha chiesto la consegna
di una copia del dvd contenente le immagini del posto
in cui si sarebbero consumati gli abusi ai danni della
bambina.
La situazione dei luoghi
rende impossibile il verificarsi degli atti di cui alla
contestazione sostiene il
legale difensore di Gentile

In foto, il tribunale di Siracusa.


Infatti, si tratta di un parco
di ampiezza di non pi di venti metri e lungo un centinaio
di metri che si snoda fra due
arterie le vie Tasso e Alfieri,
strade di grande traffico sia
veicolare che pedonale; parco su cui si affacciano per la

sua completa estensione in


lunghezza appartamenti tutti
costituiti da un primo e secondo piano e tutti con balconi e
finestre che si affacciano sul
parco su cui il Gentile avrebbe commesso i reati oggetto di
contestazione.
La conformazione dei luoghi
conclude la difesa dellindagato - senza alcun intervento di
un passante o di un guidatore
di automezzo o di un abitante
della zona rende assai difficile
la credibilit della bimba che
accusa.
I fatti oggetto della contestazione si sono verificati dall11
al 26 settembre scorso. La vittima racconta di essere stata
avvicinata dalluomo, con la
scusa che entrambi portavano a
passeggio i cani. Da questo iniziale approccio si ben presto
passati a continui complimenti
rivolti dallanziano alla bimba,
dapprima sommessi e gentili,
affiancati dallofferta di soldi
e piccoli regali come patatine e
caramelle.
R.L.

vrebbe minacciato moglie e figli anche con il


ricorso ad armi per accrescere lo stato di assoggettamento. Una situazione
che andava avanti da diversi anni, ormai, e che
venuto a galla allennesimo litigio con la moglie,
finita in ospedale a causa
delle lesioni per fortuna
non gravi, riportate nella
colluttazione.
I carabinieri hanno presentato il conto a G.G.
un 54enne siracusano, gi
noto alle forze di polizia,
il quale stato arrestato
dai carabinieri della compagnia di Siracusa e posto
agli arresti domiciliari per
i reati di maltrattamenti e
di lesioni personali, mentre il Gip del tribunale,
Michele Consiglio, ha disposto nei suoi confronti
limmediato allontanamento dal tetto coniugale.
Quella che emersa agli
occhi degli investigatori
una classica storia di maltrattamenti e di violenze
consumate
allinterno
delle mura domestiche. A
farne le spese la moglie,
la quale, stanca di subire,
allennesima aggressione
verbale e fisica da parte
delluomo, prima di recar-

Sicilia 5

Cronaca di Siracusa

intervento dei carabinieri di siracusa

Picchiava la moglie
e i figli: 54enne
allontanato da casa

In foto, lascia e la pistola sequestrati dai carabinieri.

si al lavoro, ha raccontato
tutto ai carabinieri. Dopo
aver prestato soccorso
alla donna, accompagnandola presso il pronto

soccorso di Siracusa da
cui stata dimessa con tre
giorni di prognosi per un
trauma cranico minore riportato nellaccaduto. La

vittima stata ascoltata


a lungo dai Carabinieri
che hanno potuto ricostruire lepisodio, e pi in
generale violenza subite

dalla moglie negli anni,


mai denunciate al fine di
mantenere lintegrit del
nucleo familiare.
La signora ha raccontato
di continue vessazioni,
in passato anche rivolte
dalluomo ai figli oggi
maggiorenni della coppia, insulti, percosse e minacce di morte, perpetrate
mostrando alla vittima
unascia, alcuni coltelli
affilati e una pistola giocattolo, replica di una Beretta e priva del tappo rosso, al fine di accrescere lo
stato di paura. Condotte
vessatorie che consentivano anche alluomo di
prendere e utilizzare per
se stesso la pensione dinvalidit civile percepita
dalla moglie, che si era ridotta a chiedere aiuto, per
mangiare, come riferito
dai parenti. Il giudice ha
disposto per luomo limmediato allontanamento
dalla casa coniugale con
il divieto di farvi ritorno,
e anche il divieto di avvicinarsi alla persona offesa, dovendosi tenere a
una distanza non inferiore
a cinquecento metri, e di
comunicare con la stessa
con qualsiasi mezzo.
R.L.

cronaca il fatto avvenne nel luglio scorso a noto

Ruba un furgone e chiede riscatto


Ma allappuntamento cerano i Cc

Ruba un furgone ad un operaio di Francofonte e chie-

de del denaro al proprietario per la sua restituzione, ma


viene arrestato dai Carabinieri. E' accaduto, mercoled
sera, nel centro di Francofonte, paese agricolo, a sessanta chilometri dal capoluogo, dove i carabinieri della
Stazione di Francofonte hanno arrestato, con laccusa
di furto ed estorsione D.B.G., 20 anni, nativo di Lentini, operaio e pregiudicato residente a Francofonte.
L'uomo, come ricostruito dai militari, aveva rubato nella notte un furgone parcheggiato in una via del centro
urbano per poi chiedere il cavallo di ritorno di 500
euro per restituirlo al legittimo proprietario. Ma il suo

piano fallito perch la vittima si recata dalla Stazione dei Carabinieri denunciando tutta la vicenda e la
richiesta di denaro. Allappuntamento con lestortore
si sono presentati i Carabinieri, i quali non appena la
vittima ha consegnato la somma pattuita luomo stato
bloccato in flagranza di reato e arrestato. E stato rinchiuso nella camera di sicurezza, in attesa di comparire,
con il rito direttissimo davanti allAutorit Giudiziaria. Sempre a Francofonte i carabinieri hanno arrestato T.L. 50 anni, bracciante agricolo, nativo di Bari, ma
residente a Francofonte. Luomo deve espiare le pena
di 3 mesi di reclusione per reati contro il patrimonio.

Accolto dal comandante della compagnia

LArcivescovo in visita
alla caserma di Palazzolo
L

arcivescovo metropolita Salvatore


Pappalardo, nellambito della sua visita
pastorale alla citt di Palazzolo Acreide,
ha incontrato i Carabinieri della Stazione
di Palazzolo Acreide. Accompagnato dai
Sacerdoti delle chiese di San Michele,
San Sebastiano, San Paolo e SantAntonio, lArcivescovo stato ricevuto dal
Comandante della Compagnia e dal Co-

mandante della Stazione nonch da tutti i


militari del Comando. Monsignor Pappalardo, dopo aver visitato i locali della Stazione
ed essersi soffermato con i militari ribadendo la necessit di un comune impegno per
garantire alla comunit locale di vivere in
serenit, ha impartito la Benedizione a tutti
i presenti prima di congedarsi e di proseguire la visita in citt.

cronaca di siracusa 6

Sicilia 16 ottobre 2015, venerd

Sicilia 7

16 ottobre 2015, venerd

FP Cisl e ordine al Libero Consorzio Comunale di Siracusa di convocare la delegazione di parte sindacale

Cronaca
In entrambi
i casi
i carabinieri
hanno
rinvenuto
e sequestrato diverse boccette
metadone

Definire il regolamento
per la ripartizione del
fondo per la progettazione
A

ccolte le istanze
della FP Cisl e ordine
al Libero Consorzio
Comunale di Siracusa
di convocare la delegazione di parte sindacale per definire il
regolamento per la ripartizione del fondo
per la progettazione, a
seguito dellabrogazione del c.d. incentivo
Merloni, e per disciplinare i criteri di ripartizione e di destinazione
delle risorse finanziarie
disponibili del Fondo
salario accessorio e per
la produttivit nonch
di fornire alla FP-CISL
le dovute informazioni
in ordine a quanto dalla
stessa richiesto.
Questo quanto disposto dal Giudice del Lavoro di Siracusa nella

sentenza emessa dopo


il ricorso presentato
dallorganizzazione sindacale contro il
comportamento antisindacale dellente di
via Roma.
La FP Cisl, richiamando lo statuto dei lavoratori, aveva denunciato una pluralit di
omissioni da parte del
Libero Consorzio Comunale della Provincia di Siracusa. Intanto
lomessa convocazione della delegazione
di parte sindacale per
definire i criteri per la
ripartizione e la destinazione delle risorse finanziarie legate al fondo per la progettazione,
poi la mancata consultazione e il mancato
confronto con le orga-

nizzazioni sindacali in
merito allaumento del
monte ore contrattuale
di alcuni dipendenti ad
orario ridotto, quindi
una ulteriore serie di
omissioni in materia di
comunicazioni dovute.
Tra queste la decisione
di andare oltre quanto previsto in sede di
concertazione come, ad
esempio, attribuire ad
alcuni dipendenti lindennit senza tenere
conto della cifra assegnata dalla Delegazione Trattante in modo
equo e rispettoso delle
fasce. Oppure mancare di comunicare i dati
relativi agli eventuali
residui dei fondi per la
produttivit collettiva e
individuale da riversare nei fondi successivi.

Al Consorzio, che non


si neppure costituito
in procedimento, stata contestata quindi la
condotta antisindacale
e gli stato ordinato di
cessare tale comportamento illegittimo e
la rimozione degli effetti. Una vittoria di
principio e di sostanza
che arriva, come avviene in ogni amministrazione locale, grazie
alla grande sinergia tra
federazione e rsu aziendali ha commentato
il segretario generale
della FP Cisl territoriale, Daniele Passanisi
La sentenza fa giustizia del ruolo del nostro
sindacato nelle scelte
dellamministrazione
pubblica che non possono, in nessun modo,

ledere ruoli e norme.


La delegazione trattante ha una valenza
strumentale importante e linformazione sui
provvedimenti adottati
necessaria e obbligatoria perch favorisce il
confronto ed il raggiungimento dei migliori
obiettivi a favore dei
lavoratori e dei servizi
che devono essere garantiti ed erogati.
Chiediamo il rispetto
dei patti e degli accordi
sindacali ha concluso
Passanisi proprio per
evitare che le responsabilit e le colpe dimostrate di certa politica,
ricadano inevitabilmente sulla collettivit a cui
verranno meno somme
perdute con le spese
processuali da pagare.

I lavori che costeranno circa 68 mila euro, sono stati aggiudicati con cottimo fiduciario

E iniziata la manutenzione in alcune strade della citt

partita in questi giorni la manutenzione


ordinaria per la sistemazione ed il ripristino
della pavimentazione stradale, che interesser
alcune zone della citt. Insieme a questi lavori
gi programmati, si sta cercando di eliminare,
anche i piccoli inconvenienti che spesso costituiscono potenziali pericoli per la pubblica
incolumit.
I lavori che costeranno circa 68 mila euro,
sono stati aggiudicati con cottimo fiduciario.
Interesseranno diverse strade comunali della
citt e sono come ha dichiarato l'assessore ai
Lavori pubblici Alfredo Foti - opere di manutenzione ordinaria, che non mirano a risolvere la criticit delle strade, sulle quali non

si interviene da parecchi anni, ma vogliono


essere segnali di attenzione e rispetto verso
i cittadini. Vogliamo ripristinare le condizio-

25 poetesse con le loro toccanti liriche hanno posto l'accento sui valori umani

Un canto poetico
musicale ai bambini
dellUnicef

Unicef,

Pianeta Donna, Cif, Aneb s'incontrano nella sede dell'Unicef in via


Piave per donare "Un canto Poetico-Musicale ai bambini dell'Unicef" nel mondo.
Per l'occasione 25 poetesse con le loro

toccanti liriche hanno posto l'accento sui


valori umani che pongono al primo posto l'amore verso i bambini e l'impegno
degli adulti ad aiutarli affinch la vita sia
meno dura specie dove gi molto difficile.
Ha aperto la riunione il saluto di Giovanna Marino che ha ringraziato le amiche per essere intervenute al richiamo
dell'Unicef con la poesia e la musica.
Entrambe l'espressione pi elevata fra
le attivit artistiche perch ha il potere
di portare alla luce quanto di bello e di
buono latente nell'animo di ogni indi-

ni minime e sufficienti di sicurezza, e contribuire ad una pi decorosa condizione di


vivibilit della nostra citt. L'ufficio settore
manutenzione stradale ha ancora detto l'assessore Foti - operer sulla base delle centinaia di segnalazioni raccolte, cercando di dare
le opportune risposte compatibilmente con le
poche risorse a disposizione. Con lo schema
di bilancio 2015 in fase di approvazione, cercher con l'intera Giunta compatibilmente ai
vincoli finanziari e alla volont decisionale
del Consiglio Comunale, un adeguato stanziamento di fondi, per potere far fronte alla
situazione e per assecondare le tante richieste
che quotidianamente arrivano in assessorato.
viduo. Quindi ha parlato Carmela Pace,
colei che la parola e l'azione dell'Unicef a Siracusa e in Italia essendo consigliera nazionale, la quale ha evidenziato
le finalit dell'Unicef di aiutare i bambini
nel mondo riguardo la salute, l'istruzione, la nutrizione, e quanto sia necessario
per aiutarli a crescere con meno disagi di
quelli che gi affrontano nel loro paese.
Fra un gruppo e l'altro della recitazione
delle poesie, la giovanissima e promettente violinista Siria Tito ha deliziato
l'uditorio con la suonata di tre gavotte
e di un minuetto di Bach (n.2 e n.3) riscuotendo un pi che meritato riconoscimento alla sua preparazione e bravura
interpretativa.

Cronaca di Siracusa

In foto, la droga
sequestrata.

Droga due arresti


a Noto e ad Avola

Carabinieri della Compagnia di


Noto hanno posto
in essere un articolato servizio di
controllo del territorio nellambito dei
Comuni di Avola e
Noto finalizzato alla
prevenzione dei reati, con particolare
riguardo al fenomeno dello spaccio di
sostanze
stupefacenti. Raccogliendo
le segnalazioni di
alcuni cittadini che
hanno riferito di insoliti via vai di persone in alcune zone
dei citati comuni,
i Carabinieri hanno organizzato un
mirato servizio con
personale in uniforme supportato da
militari in abiti civili, ponendo in essere
una serie di mirate
perquisizioni finalizzate alla ricerca
di sostanze stupefacenti.
Nello specifico, nel
corso della mattinata i Carabinieri
dellAliquota
Radiomobile
del
N.O.R.M. di Noto
hanno tratto in arresto in flagranza del
reato di detenzione
ai fini di spaccio di
sostanze Manenti
Simone, netino classe 1981, gi noto
alle forze dellordine per i suoi precedenti di polizia.

I militari, notando
luomo allinterno
di un bar in atteggiamento sospetto,
hanno deciso di sottoporlo a controllo
di polizia. Da subito
lo stesso apparso
stranamente agitato,
facendo ritenere agli
operanti che potesse
occultare qualcosa
di illecito sulla sua
persona. Pertanto, si
procedeva a perquisizione personale:
loperazione dava
esito negativo ma

in considerazione
dellatteggiamento
dellarrestato e dei
suoi precedenti di
polizia si procedeva ed estendere la
perquisizione anche
presso labitazione
ove i carabinieri rinvenivano 4 flaconi
di metadone da 20
mg ciascuno per i
quali larrestato non
forniva prescrizione medica nonch 4
ulteriori flaconi gi
consumati e gettati nel cestino della

spazzatura, un bilancino elettronico


di precisione nonch
circa 10 grammi di
mannite, una sostanza di colore bianco
facilmente riducibile in polvere e solitamente utilizzata
per tagliare la sostanza stupefacente,
il tutto sottoposto a
sequestro.
Larrestato, espletate le formalit di
rito, veniva tradotto presso la propria
abitazione al regi-

me degli arresti domiciliari in attesa


della celebrazione
del rito direttissimo
presso il tribunale di Siracusa. Nel
corso del pomeriggio, nel prosieguo
dello specifico servizio, i Carabinieri
della Stazione di
Avola hanno tratto in arresto in flagranza del reato di
detenzione ai fini di
spaccio di sostanze Salvatore Lentini, avolese classe

1981, gi noto alle


forze
dellordine
per i suoi precedenti
di polizia. Luomo,
fermato alla guida
del proprio veicolo
per essere sottoposto ad un ordinario
controllo di polizia,
ha da subito mostrato un atteggiamento
insofferente verso
i militari i quali,
pertanto, lo hanno
sottoposto a perquisizione personale e
veicolare conclusasi
con esito positivo:
opportunamente occultati nel bagagliaio della macchina i
Carabinieri hanno
rinvenuto 3 flaconi
di metadone da 20
mg ciascuno per i
quali larrestato non
forniva prescrizione
medica nonch 8 ulteriori flaconi vuoti
della medesima sostanza.
Larrestato, espletate le formalit di
rito, veniva tradotto presso la propria
abitazione al regime degli arresti domiciliari in attesa
della celebrazione
del rito direttissimo
presso il tribunale di
Siracusa.
I Carabinieri continueranno a prestare
la massima attenzione allo specifico
settore organizzando periodicamente
analoghi servizi preventivi e repressivi.

loperazione portata a termine dai poliziotti a siracusa

Collaboratrice domestica ruba in casa


dei datori di lavoro: denunciata
Nella mattinata di ieri, Agenti in servizio di poliziot-

to di quartiere hanno denunciato in stato di libert un


giovane L.I.A. 17 anni, residente a Siracusa, sorpreso
alla guida di un motociclo senza aver mai conseguita la
prescritta patente di guida.
Nella serata di ieri, Agenti della Squadra Mobile della
Questura di Siracusa hanno denunciato in stato di libert una donna M.T.S.E.,41 anni, originaria dello Sri
Lanka, residente a Siracusa, ritenuta responsabile del
reato di furto in abitazione. In particolare la donna, nel
mese di luglio 2014, approfittando del fatto che lavorava in qualit di collaboratrice domestica presso unabitazione, effettuava un furto all'interno dell'appartamento, rubando oggetti preziosi in argento ed oro.
Ad Augusta a seguito dello sbarco di 207 migranti, avvenuto nel porto commerciale di Augusta lo scorso 14
ottobre, Agenti in servizio alla Polizia di Frontiera Marittima di Augusta unitamente a personale del Gruppo
Interforze di Contrasto allImmigrazione Clandestina
(G.I.C.I.C.) ed altre forze di Polizia, hanno sottoposto

a fermo di polizia giudiziaria Ali Ben Zayed 27enne,


marocchino, per favoreggiamento dellimmigrazione
clandestina.
Gli Agenti hanno, inoltre, arrestato Abellah El Mahfoudi 27 anni, marocchino, in quanto a carico dello stesso
risultava un provvedimento giudiziario di esecuzione
di residuo pena non ancora scontato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

SOCIET 8
Ferla.
ufficiale
lapprovazione
del PAES Obiettivo Zero Valle degli
Iblei, visibile dal
sito web del Patto dei Sindaci gi
da ieri http: //www.
covenantofmayors.
eu/ actions/ sustain a b l e - e n e rg y - a c tion-plans_en.html?
city=valle + degli
+ iblei & country_seap= it&co2=&
date_of_approval=
2015&accepted=1 .
In una nota inviata
dal Joint Research
Centre (JRC) della
Commissione Europea a tutti i Sindaci
del raggruppamento,
si comunica lapprovazione del Piano
dAzione per lEnergia Sostenibile dei
nove Comuni della
Valle degli Iblei facenti parte dell'ATS
ObiettivoZero (Buccheri, Buscemi, Canicattini Bagni, Cassaro, Ferla, Floridia,
Palazzolo Acreide,
Solarino, Sortino).
Con capofila il Comune di Ferla, il
PAES
Obiettivo

Sicilia 16 OTTOBRE 2015, VENERD

Approvato dalla
Commissione Europea il
piano per
ridurre le
emissioni
di C02 dl
21% entro
il 2020

PAES Obiettivo
Zero Valle degli Iblei
Zero Valle degli
Iblei lunico documento di pianifi-

cazione con obiettivo non solo di politicongiuntoin Sicilia e che locali ma anche
mira allo sviluppo territoriali condivise che aumentino il
ricorso alle fonti di
energia rinnovabile
e stimolino il risparmio energetico negli
usi finali.
I firmatari del PAES
si sono impegnati a trasformare in
strategie concrete le
azioni contenute nel
documento di programmazione energetica ed opereranno
insieme per la riduzione delle proprie
emissioni di CO2 di
almeno il 21% entro
il 2020.
Allinterno
delle
azioni da implementare nel PAES, con
il supporto della ditta Ambiente Italia,
sono state indicate
alcune delle ipotesi
di lavoro da mettere
in campo per trasformare concretamente
il patto dei sindaci in
patto dei cittadini,
rimarcando il ruolo
non solo degli enti
pubblici ma anche e
soprattutto dei privati che, accompagnati in un percorso
comune, potranno
risparmiare energia,
emettere meno CO2
e pagare meno in
bolletta.

I 9 consigli comunali
avevano approvato il
PAES lo scorso gennaio 2015, dopo una
forte azione di comunicazione avviata
su tutto il territorio
della Valle degli Iblei
che ha raggiunto
centinaia di studenti
e famiglie coinvolgendo scuole, tecnici
e associazioni, che
hanno acquisito una
maggiore consapevolezza sullimportante ruolo che tutti
hanno per ottenere
il risultato comune
della riduzione del

16 ottobre 2015, venerd

21%. I ringraziamenti vanno a tutti


i colleghi sindaci, ai
tecnici e alle comunit locali - afferma
il Sindaco di Ferla,
Michelangelo Giansiracusa - che hanno
creduto nellopportunit che il PAES
pu offrire al territorio della Valle
degli Iblei, a partire
dalla partecipazione
a importanti progetti
europei che possono
contribuire a diminuire le emissioni
di CO2. A questo
punto lultima parola passa alla Regione
Siciliana che si impegnata a supportare
i comuni siciliani attraverso il programma di ripartizione
delle risorse (D.D.G.
n. 413 del 4 ottobre
2013) al fine di promuovere e sostenere
l'adesione dei comuni all'iniziativa
Patto dei sindaci e la
realizzazione delle
azioni ad esso correlate attraverso la definizione di Piani di
azione per l'energia
sostenibile (PAES)
aventi come obiettivo il raggiungimento
a livello locale, entro
l'anno 2020, di una
riduzione delle emissioni in atmosfera
di gas climalteranti
(CO2) superiore al
20% rispetto ad uno
specifico anno base.
Per ulteriori informazioni e aggiornamenti sulle attivit
dellATS attiva una
pagina socialwww.
facebook.com/paesobiettivozero.

Sicilia 9

societ

La neces- Preavviso
sit di creare nuove di distacco acqua,
la societ
possibilit
di sviluprisponde a M5S
po per il
La societ che
territorio
gestisce il serviidrico in citt a
Siracusano, zio
seguito della nota
Movimento 5
comincian- del
Stelle sul distacco
alle utenze morose,
do con
tiene a precisare al
il porto
deputato regionaZito di
di Augusta leaverStefano
seguito liter

In foto, un momento
dellincontro.

Psi: Il mancato inizio delle


bonifiche del S.I.N. di Priolo
Riceviamo e pubbli- Linadempienza della Regione nello spendere
chiamo dal responsabile regionale commissione Ambiente
del Psi la seguente
nota.
Si tenuta a Palazzo dei Normanni
nei giorni scorsi la
segreteria regionale
del Partito Socialista
Italiano. Per la provincia di Siracusa
erano presenti: Ulisse Signorelli, Vincenzo Signorelli e
Christian Bosco. Si
avuto modo di trattare
le problematiche e i

i fondi per il risanamento ambientale

temi che saranno discussi alla conferenza


programmatica del 30
e 31 ottobre a Roma.
Sar Ulisse Signorelli
uno dei cinque delegati del Psi siciliano.
Personalmente
ho
messo in evidenza la
problematica sociale
in cui versa la citt di
Priolo, ove la profonda crisi ha creato una
situazione
davvero
drammatica, e quella

ambientale relativa al
mancato inizio delle
bonifiche del S.I.N. di
Priolo. A riguardo ho
sottolineato l'inadempienza della Regione
nello spendere i fondi per il risanamento
ambientale, ricollegandomi a quanto
proferito dal Sottosegretario al Ministero
dell'Ambiente, Silvia
Velo nella risposta
data all'interrogazio-

ne parlamentare del
compagno Deputato Oreste Pastorelli.
Successivamente ho
ribadito la necessit di
creare nuove possibilit di sviluppo per il
territorio Siracusano,
cominciando con il
porto di Augusta.
Insieme al compagno Ulisse Signorelli abbiamo esposto
i vantaggi derivanti
dal porto commer-

zona costruita negli ultimi decenni dell ottocento

SiraCuriosando:
alla scoperta di
Siracusa Umbertina

L Associazione Mary
Astell riprende, come
da programma, l evento
SiraCuriosando che si
svolger domenica 18
ottobre alle ore 10:00,
con partenza da piazza
S. Lucia. Questa volta
protagonista sar la citt
di Siracusa Umbertina,
zona costruita durante
lespansione urbanistica
sulla terraferma negli
ultimi decenni dell ottocento. La passeggiata

sar guidata dal Prof. Salvatore Adorno, docente di


storia contemporanea, alla
riscoperta del quartiere
storico della citt che corrisponde al promontorio
sud di Siracusa esteso
fino all isola di Ortigia. La
partecipazione allevento
gratuita, ma potr essere
donato un contributo libero
che, lassociazione Mary
Astell, devolver in bene- cui mensa ospita decine di extracoficienza alla chiesa di S. munitari nonch famiglie bisognose
Tommaso al Pantheon, la siracusane.

ciale non solo per il


siracusano ma anche
per l'intera Sicilia
ed, inoltre, abbiamo
esposto la necessit
di mantenere l'autorit portuale. Poi ho
avuto modo di parlare
delle problematiche
relative ai trasporti,
chiedendo che vengano trattate durante la
conferenza programmatica. Infine, ho
chiesto che ci si impegni maggiormente per far spendere i
fondi che arrivano sia
da Roma che dall'Europa, affinch questi
non vadano pi persi,
ed ho esposto come
sia necessario un intervento del Viceministro alle Infrastrutture
ed ai Trasporti nonch attuale Segretario
Generale dei Socialisti, Riccardo Nencini
per far si che ci sia
un concreto sviluppo
dell'intero Sud Italia
e della Sicilia in particolare che ormai in
una situazione critica
che deve essere risolta
al pi presto. Credo
che il Segretario Provinciale del Partito,
Ulisse Signorelli ben
sar in grado di esporre durante la suddetta
conferenza i problemi della nostra Terra
affinch la questione
siciliana diventi una
questione di tutti.

previsto dal regolamento comunale


posto a base di gara
(prima il sollecito
di pagamento, poi
la
raccomandata
inviata a quattro
mesi dall'emissione
della prima bolletta
e il preavviso di distacco a distanza di
un mese dal ricevimento della lettera)
operando proprio il
limitatore di erogazione per tutti gli
utenti
domestici,
come previsto dalla
legge citata dallo
stesso
onorevole
(quantitativo minimo di 50 litri nelle
24 ore) che consenta una diminuzione
di portata e non la
chiusura dei rubinetti, che invece avverr per le utenze
commerciali.
Finora si provveduto al distacco
di poche unit solo
commerciali, che
comunque si stanno
mettendo in regola,
su circa un migliaio
di solleciti con raccomandata, inclusi
quelli dovuti al Comune, per il quale
Siam a seguito di
un protocollo d'intesa provvede alla
riscossione. In merito alle tariffe, la
Siam applica quelle imposte dallato
idrico e successivamente scontate dal
Comune di Siracusa
e, proprio in virt di
una stretta sinergia
con lente municipale, ha gi messo
in atto con gli utenti
che ne fanno richiesta una dilazione di
pagamento attuando
un piano di rientro.

SPECIALE 10

Sicilia 16 OTTOBRE 2015, venerd

16 OTTOBRE 2015, venerD

Lincontro con lautore si tenuto presso listituto Rizza

Italiani schiavi per scelta il titolo del libro


di Raffaele Mangano presentato alla Dante
Scrittore giornalista, con una vita e una carriera piuttosto variegata. Nasce a Milano
ma come lui stesso precisa nella sua biografia, da genitori siciliani emigrati al Nord
di Maria Antonietta
Tribulato

La societ Dante Alighieri di Siracusa ha


organizzato un altro
interessante incontro
con un autore d'eccezione, lo scrittore e
giornalista Raffaele
Mangano, presso
lAula Magna dellIstituto Tecnico Rizza. La conversazione
stata introdotta dalla presidente Gioia
Pace che, dopo aver
elencato le innumerevoli iniziative
culturali organizzate
dalla "Dante Alighieri" per l'anno sociale
in corso, ha presentato
l'autore con entusiasmo, lodando il suo
modo di svegliare gli
italiani.
Poi ha incominciato a
parlare il protagonista
dell'incontro.
Raffaele Mangano
uno scrittore giornalista, con una vita e
una carriera piuttosto
variegata. Nasce a
Milano ma, come lui
stesso precisa nella
sua biografia, da genitori siciliani emigrati
al Nord. A scuola i
professori lo vedono
portato per gli studi
umanistici ma egli
conclude gli studi con
una laurea scientifica.
Sono stato concepito
sul Lago di Como da
genitori siciliani emigrati al Nord in tenera
et. Fortunatamente
ho trovato il tempo per
viaggiare, incontrare,
conoscere, confrontarmi, riflettere. Alla
fine delle mie lunghe
peregrinazioni mi sarebbe piaciuto scrivere sul passaporto
abitante del pianeta
Terra oppure cittadino del mondo. Ma
credo che non sar
possibile prima di
qualche secolo.

All improvviso sono


stato colpito da un
virus sconosciuto che
mi ha indotto ad ab-

bandonare la professione giornalistica per


dedicarmi alla narrativa. Cos ho iniziato

a scrivere libri e ci
che vedete sul sito
la mia produzione ad
oggi. Tutte le altre

informazioni sulla
mia persona hanno il
pregio di non essere
interessanti. Ammesso che quelle riportate
lo siano state.
Incomincia a lavorare
come giornalista e
poi fonda e dirige per
dieci anni Investire,
il primo periodico
italiano dedicato alla
finanza e al risparmio.
Alla fine degli anni
Novanta debutta nella
narrativa con Lultimo terrestre, a cui seguono i romanzi Le
lumache non bevono
vino, Il mio amico
Abdul, Andiamo a
bere la pioggia, Il
pescatore di tonni .
L' autore, invitato a
Siracusa a presentare
il suo ultimo libro,
"Italiani schiavi per
scelta", propone un
altra novit: non pi
un romanzo ma un
saggio. L' autore esordisce parlando proprio delle difficolt
di scrivere un saggio
perch, se nei racconti

narrativi si lavora
molto con la fantasia, invece nei saggi
bisogna basarsi sulla
verit storica, senza
trascurare neanche
il pi insignificante,
all'apparenza, particolare. Soprattutto
stato difficile perch
egli ha scelto un argomento molto vicino
a noi storicamente e
che rivela le responsabilit delle attuali
cattive condizioni
dell'Italia.
La prima rivelazione
che ha dato quella
della stretta collaborazione tra economia
e politica che, da oltre
un decennio, condiziona, da dietro le
quinte, lo sviluppo e il
progresso del nostro
paese, non permettendolo. A questo
proposito ha svelato
volti e nomi di chi ha
permesso accordi e
leggi poco lecite che,
spesso sono stati solo
prestanome, permettendo di coprire uomini pi conosciuti. I
cittadini sono sempre
stati tenuti all'oscuro
dei reali intrecci e
operazioni finanziarie in cui, comunque,
sono coinvolti non
positivamente: essi
devono pagare le tasse e permettere l'apertura o la ricostruzione
di un'operazione che
poi si conclude in
fallimento.
Uno degli esempi che
ha citato l'oratore
l'Alitalia, un'impresa
che avrebbe potuto
ritornare ad essere
l'orgoglio dell'Italia
se fosse stata associata a delle compagnie
internazionali che l'avrebbero reinserita in
un circuito mondiale,
invece, a spese dei
cittadini italiani, con
fatica sta cercando di
rimontare.
I politici, alle cui
spalle vi sono abili
finanzieri, hanno ingannato (e continuano a farlo) i cittadini
promettendo sempre
le stesse cose (abbassamento delle tasse,
diminuzione della
disoccupazione, aumento delle pensioni,
tutela maggiore dei
pi poveri e malati,
ecc. ) senza mantenerle.
Illudono ma non concretizzano. L'autore

Sicilia 11

speciale

Lautore esordisce
parlando delle difficolt di scrivere un
saggio perch, se nei
racconti narrativi
si lavora molto con
la fantasia, invece nei
saggi bisogna basarsi
sulla verit storica
parla proprio dell'
abilit illusionistica
di essi nei talk show
televisivi nei quali
essi si azzuffano per
dare pi valenza alle
idee innovative che
intendono attuare, con
il fine di migliorare le
condizioni del popolo,
ma poi, al fuori delle
telecamere, parlano
e scherzano tranquillamente dimostrando
che quella precedente
tutta una farsa.
Di esempi di truffe e
inganni a spese dei cittadini, l' autore ne ha
fatti diversi, accompagnandoli a diapositive
per svelare i volti degli
ingannatori. Infatti ha
parlato della Montedison, dell'Alfa Romeo,
della Telecom e poi ha
fatto un salto indietro
di qualche secolo ed ha
parlato di uno scrittore
del XVI secolo, Etienne de la Botie.
Etienne de la Botiei
prende in analisi l'autorit dei governi (si

noti il plurale) e anche


il rapporto che si viene
a creare tra lo Stato e
i cittadini, un rapporto in cui il popolo
sempre posto in condizione di schiavit
e tale schiavit per
giunta volontaria. Il
cittadino, per vari motivi che vedremo, non
si accorge neppure di
essere egli stesso il
fautore della propria
servile condizione.
Botie ribalta la concezione stessa della
politica comunemente accettata secondo
cui il tiranno che
impone dapprima il
suo bastone. Non
cos. E' il popolo
che accetta di essere
sfruttato. Ma vediamo
perch e come.
E davvero sorprendente, e tuttavia cos
comune che c pi
da dispiacersi che da
stupirsi nel vedere
milioni e milioni di
uomini servire miserevolmente, col collo

sotto il giogo, non


costretti da una forza
pi grande, ma perch
sembra siano ammaliati e affascinati dal
nome solo di uno, di
cui non dovrebbero
temere la potenza,
visto che solo, n
amare le qualit, visto
che nei loro confronti
inumano e selvaggio. [] Quale vizio,
o piuttosto, quale disgraziato vizio? Vedere un numero infinito
di persone non obbedire, ma servire?
In buona sostanza,
Botie ci vuole dire
che sufficiente desiderare di essere
liberi per liberarsi
veramente dal giogo dei governi. Ma
questo desiderio non
c' perch i popoli
vengono ingannati,
ammansiti, imboniti,
illusi, divisi in fazioni,
gerarchizzati.
Lo Stato con i suoi
governi viene fatto
percepire come una
sorta di religione a
cui si deve credere a
priori e ciecamente.
E questo credo, costruito attraverso una
propaganda autoreferenziale fin dalla tenerissima et, deve essere l'unico, nonch la
sola entit veramente
autorevole-autoritaria
per il popolo, come un
dio michelangiolesco,
vigoroso, potente. In
questo clima di propa-

ganda costante, ogni


idea di libert viene
fatta letteralmente
dimenticare, il popolo
non sa pi cosa sia la
libert. "Corsi e ricorsi storici", direbbe
Vico. E, infatti, come

nota Magnano, quella


situazione governativa sembra essersi
ripresentata in Italia
negli ultimi decenni.
E, infine, alla domanda di uno del pubblico, quale soluzione

fosse possibile prospettare, il giornalista


ha risposto con una
soluzione drastica e
radicale: cambiare
la classe politica "in
todo". Ai posteri l'ardua sentenza.

SPECIALE 12

Sicilia 16 OTTOBRE 2015, VENERD

16 OTTOBRE 2015, VENERD

Domenica 18 ottobre in via Maestranza 72, dalle ore 10 alle ore 13

Le vie della storia: Le antiche


botteghe di Ortigia tra ricordo e realt

Con il Gioco del Lotto e il Fai una giornata


fai dautunno alla scoperta di unitalia diversa
Le vie della storia,
una quadrilatero
del centro storico,
girando tra le antiche botteghe di
Ortigia. questa
la FAImarathon di
Siracusa.
Giunta alla sua
quarta edizione,
cos come in tutto
il resto dItalia, la
manifestazione
stata presentata ieri mattina
allinterno della
Casa del Libro di
Rosario Mascali
in via Maestranza.
Domenica prossima, 18 ottobre,
con partenza fissata allinterno
del cortile che
ospita la tipografia Piazza, in via
Maestranza 72,
dalle ore 10 alle
ore 13, una lunga
passeggiata tra
passato e futuro.
Un percorso di
parole e immagini
per raccontare la
storia delle vie
del commercio
dellantica isola
di Ortigia ha
detto Sergio Cilea, delegato FAI
Siracusa dopo
aver portato i saluti del capo delegazione Gaetano Bordone Lo
scopo quello di
accompagnare i
visitatori attraverso i luoghi e
i mestieri delle
storiche botteghe
esistenti in un passato non molto
remoto nel primo, e vero, cuore
commerciale siracusano.
L e Vi e S a n t a

Maria oggi via


Roma, Centrale/
Maestranza, Giudecca e Teatro/
Larga un tempo

quadrilatero delle
pi prestigiose
attivit commerciali della citt
torneranno per un

giorno agli antichi splendori e


rivivranno grazie
ai ricordi di chi
in quelle vie ha

vissuto, lavorato
e passeggiato.
Un percorso che
attraverso il linguaggio dei ri-

cordi, preciso e
al contempo evocativo condurr i
visitatori lungo un
viaggio visionario
denso di emozioni
e stupore e tutto
questo sempre per
non dimenticare.
Questo ha il senso della riscoperta
della nostra storia ha aggiunto
lassessore alla
Cultura e Turismo, nonch vice
sindaco, Francesco Italia La
promozione turistica della nostra
citt che non pu
avvenire con i clich di alcuni centri, ma attraverso
la riproposizione
della propria storia. Anche quella
pi recente, anche
quella legata alle
vecchie botteghe
di Ortigia e al
valore storico e
culturale che conservano.
Un percorso che
coniuga passato e futuro ha
aggiunto Italia
attraverso quesi
giovani che hanno
preso le redini
delle aziende di
famiglia e che,
non disconoscendo il passato, si proiettano
sul mercato con
spirito imprenditoriale nuovo e
dinamico.
Avremo luoghi
simbolo aperti e
fruibili ai visitatori ha aggiunto Sergio Cilea
LAmministrazione comunale
ha gi sposato la
nostra proposta
di apporre delle piccole targhe
davanti alle botteghe storiche di
Ortigia. Ci occuperemo personalmente della
creazione di un
piccolo pieghevole informativo da
aggiungere allofferta turistica.
Sar una ulteriore
guida a disposizione dei turisti

Sicilia 13

speciale

Giunta alla sua


quarta edizione, cos come
in tutto il resto
dItalia, la manifestazione
stata presentata
allinterno della Casa del Libro di Rosario
Mascali in via
Maestranza
che arrivano a
Siracusa e vogliono conoscere
Ortigia.
Contribuire alla
tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio darte, natura
e paesaggio italiano: il FAI
Fondo Ambiente
Italiano, Fondazione nazionale
senza scopo di
lucro, nasce il
28 aprile 1975
con questo preciso scopo. Sono
passati 40 anni
e la Fondazione,
grazie al sostegno
e alla generosit
di tantissimi cittadini, fondazioni
e aziende, non
ha mai smesso
di dare concretezza allart. 9
della Costituzione Italiana: La
Repubblica tutela
il paesaggio e il
patrimonio storico e artistico della
Nazione.
Un impegno
quotidiano nella
cura, promozione
e valorizzazione
di monumenti e
luoghi unici del
nostro Paese per
le generazioni
presenti e future e
nelleducazione e
sensibilizzazione
della collettivit

alla conoscenza,
al rispetto e al
godimento per
larte e la natura, che si traduce
nellorganizzazione di grandi
eventi come le
Giornate FAI di
Primavera, FAImarathon e tante
altre iniziative.
Il FAI si fa, inoltre, portavoce
degli interessi e
delle istanze della

societ civile vigilando e intervenendo attivamente sul territorio,


in difesa del paesaggio e dei beni
culturali italiani,
nella convinzione
che occuparsi di
ambiente signifi-

ca occuparsi non
solo nei luoghi
dove vive lUomo, ma anche di
come egli vive, si
sviluppa e opera
in quei luoghi.

Lotto e il FAI
una Giornata FAI
dAutunno alla
scoperta di unItalia diversa:
liniziativa, nata
nel 2012 e realizzata grazie alla
FAImarathon. partnership con Il
Con il Gioco del Gioco del Lotto,

un evento nazionale a sostegno


della campagna
di raccolta fondi
Ricordiamoci di
salvare lItalia.
Per la prima volta
affidata ai giovani
del FAI, domenica 18 ottobre
2015 FAImarathon apre al pubblico, con visite a
contributo libero,
oltre 500 luoghi
in 130 citt di
tutta Italia grazie
allentusiasmo di
3.500 volontari che, in molti
casi, proporranno
eventi e iniziative
speciali.
Palazzi, chiese,
teatri, giardini,
cortili, frammenti
di bellezza della
nostra vita quotidiana, spesso
inaccessibili o
poco conosciuti:
i luoghi proposti
nei diversi itinerari tematici, urbani
ed extraurbani,
sono di interesse
artistico, paesaggistico e sociale
e rappresentano
lidentit del territorio, la sua storia,
le sue tradizioni.

CULTURA 14

Sicilia 16 OTTOBRE 2015, VENERD

Un omaggio ad Jacopo da Lentini


con il libro Tipi e Racconti Siciliani

Nel

mese di giugno 2015, il poetascrittore, giornalista


pubblicista,
Giuseppe La Delfa
e la poetessa-scrittrice, Lina Lombardo e 12 poeti,
hanno dato alle
stampe una pregevole
antologia
poetica-letteraria
dal titolo Tipi e
Racconti Siciliani, secondo volume, in omaggio ad
Jacopo da Lentini,
poeta della scuola
siciliana del 200,
linventore del sonetto, la lingua dei
poeti siciliani, nonch notaio e scriba
dellimperatore Federico II di Svevia
e Re di Sicilia.
L'antologia poetica-letteraria, che,
a dire del medico
siracusano Mauro
Longo,
catanese
dadozione, storico del teatro siciliano, commediografo, autore della
postfazione, un
aggiornamento del
primo volume con
personaggi inediti
dellintera Sicilia
strappati
allincuria del tempo
e consegnati alla
memoria da parte
del nostro La Delfa
per come ha specificato il giornalista
e scrittore Salvo
Zappulla. Lantologia si pregia anche
della presentazione
di Giuseppe Celardi, dott. in Scienze
Cognitive e Psicologia.
La ben strutturata
silloge di personaggi tipici siciliani, di
racconti siciliani e
di poesie, riproduce in copertina un
personaggio leonfortese di fine 800
a cura del fotografo
Benito Salamone
da Leonforte.

Unantologia poetica di racconti Siciliani


e personaggi tipici della nostra terra
Per la cura dei personaggi tipici della
Sicilia, hanno collaborato Giuseppe
La Delfa, dottore
in Comunicazione e dottore spe-

cialista in Scienze
Cognitive e Psicologia e autore di
16 libri , il prof.
Giuseppe Sammartino gi preside
del liceo Linguistico M.L. King di
Agira autore ospite con alcuni tipi
siciliani e il dott.
Giuseppe Celardi,
autore ospite del
personaggio Giuseppina a pazza e

di altri ancora. Per


i racconti siciliani,
che sono espressivi
frammenti di storia siciliana, di povert e damore,
ha collaborato la

prof.ssa Lina Lombardo, nativa di S.


Marco d'Alunzio e
siracusana d'adozione, gi docente
di Lingua Spagnola presso la Facolt
di Lettere e Lingue
dell'Universit di
Catania e autrice
del libro Il lato
oscuro della luna
e di altri libri di
poesie.
Per le poesie, han-

no partecipato numerosi validi poeti


e poetesse siciliane: Santi Amato,
nativo di Vittoria e
scomparso il 23 luglio 2002, gi fer-

na" citt di Mineo;


Assunta Canzolle,
poetessa romantica, seguace della
corrente meriniana;
Margherita
Canzolle, la cui po-

Secondo
volume, in
omaggio
ad Jacopo
da Lentini,
poeta della scuola
siciliana
del 200,
inventore
del sonetto

roviere, autore nel


1996 della raccolta
di poesie "Mulinelli di vento"; Mariolina Cannarella
di Siracusa, gi
docente di Scienze
Naturali al Liceo
Scientifico L. Einaudi di Siracusa,
attrice di prosa,
vincitrice nel 2007
del primo premio
di poesia in dialetto "Luigi Capua-

esia un giardino
della mente e del
cuore; Ombretta
Rose Canzolle di
Siracusa, poetessa
delicata nelle sue
liriche
dedicatorie ed ermetiche;
Rita Cristillo, originaria di Salerno
e siracusana dadozione, gi insegnante di Disegno
e Storia dellarte,
autrice di versi

quali voci, canto


silenzioso di turbinii che attraversano
la sua esistenza;
Suor Teresa Fichera di Solarino, gi
docente di Scienze
Matematiche nelle scuole medie
e preside presso
le scuole medie
SantAngela Merici di Siracusa, gi
autrice delle poesie
musicate dal maestro Maniscalco
con lattrice Claudia Koll in qualit di madrina e di
diversi libri tra cui
la Via Crucis in dialetto; il medico Antonino Liistro, gi
autore nel dicembre
del 2011 di una silloge in lingua e in
dialetto siciliano;
Rosa Anna Mistretta, nativa della provincia di Agrigento
e siracusana di adozione, gi partecipe
delle antologie poetiche in omaggio
ad Alda Merini ed
Epicarmo; il poeta
religioso Carmelo
Pappalardo, nativo
di Catania e siracusano dadozione,
gi assistente capo
nella polizia di Stato presso la Questura di Siracusa
e partecipe delle
antologie poetiche
in omaggio a Epicarmo e a Giuseppe
Aurelio Costanzo;
Federica Pistritto di
Siracusa, gi partecipe delle antologie in omaggio alla
Merini, a Teocrito e
Epicarmo curate da
Giuseppe La Delfa;
Agatino Scuderi di
Catania, gi partecipe della stesura
dellantologia
in
omaggio a Giuseppe Aurelio Costanzo ed ex sottoufficiale dellarma
dellaeronautica.
Giuseppe Sammartino

16 ottobre 2015, venerd

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

A Castellabate Sottil sorprende lAgropoli schierando una squadra operaia

La metamorfosi azzurra
dal fioretto alla sciabola

Positiva trasferta del Siracusa che dopo aver mirabilmente


arginato le velleit degli avversari, li ha puniti a quattro
minuti dalla fine grazie ad un gol dellivoriano Dezai

Quella fra due allenatori esperti, Pasquale Santosuosso


da una parte e Andrea Sottil dallaltra, non poteva che
essere la partita a
scacchi che poi
stata. E alla decisione del tecnico agropolese di metterla
sullagonismo per
avere la meglio su
una squadra di gran
lunga pi tecnica,
ha risposto per le
rime Sottil, proponendo un Siracusa
operaio. Ci fu da
fare a randellate ? E
gli azzurri, mercoled in maglia bianca,
non si tirarono indietro e accettarono
la sfida. E la vittoria finale, che pu

apparire casuale,
invece il frutto di
questa duttilit di
squadra di passare
disinvoltamente dal
fioretto alla sciabola. Doppio segnale
quindi al campionato, con le altre squadre costrette a prendere coscienza di
una squadra che, se
presa con le buone
pu impartire una
lezione di calcio e
se presa invece con
le cattive pu mettere sul piatto della
bilancia il peso del
suo spirito di adattamento alle pi diverse situazioni. Un
p troppo pretendere che in questa seconda ipotesi il contributo dei singoli

possa essere allaltezza delle rispettive


potenzialit, perch
c sempre chi sia
adatta di pi e chi
di meno. E il caso
di Catania e Sibilli,
che pure ci hanno
abituato a grosse
prestazioni, che nel
cambio di passo ci
hanno rimesso qualcosa in termini di
quantit, ma quando
si verificano situazioni del genere, il
ritrovato equilibrio
di squadra consente di sopperire ad
eventuali, occasionali carenze con le
prestazioni super di
Orefice e di Chiavaro, di Vindigni e
di Spinelli. solo per
citare i quattro gla-

In foto, Andrea Sottil al quarto successo consecutivo.

diatori che, insieme


a Santamaria hanno
saputo sbarrare tutte
le strade che portavano alla porta di
Viola. Il tempo per
di salire sul pullman
che riportava in sede
la squadra, che Sottil ha rivolto il pensiero allimpegno di
domenica, da non
prendere assolutamente sottogamba
perch la squadra
amaranto, Reggina
o Reggio Calabria
che dir si voglia,
non una squadra
cuscinetto ma un
complesso che ri-

Pallanuoto, lOrtigia si prepara


a schivare i colpi della Vis Nova

biancoverde dellOrtigia tornano sui campi dallenamento partendo dalla buona prestazione del match di sabato scorso contro
il Savona, che ha evidenziato netti segni di
miglioramento ed ancora margini di crescita che fanno ben sperare i tifosi aretusei.
Approfittando dello stop per una settimana
imposta dal calendario, per limpegni della
nazionale di mister Campagnia in Russia
per la prima partita della World League, i

ragazzi di mister Leone hanno intensificato


il lavoro soprattutto sul piano aerobico, svolgendo una lunga sessione di nuoto ed esercizi
di potenziamento muscolare. Novit e nuove
tecniche di preparazione per Camilleri e compagni che prima di tuffarsi in acqua, si sono
cimentati in una seduta di allenamento in palestra con gli istruttori di Judo Enzo La China
e Giuseppe Rubino.
I due tecnici, hanno fatto eseguire alla squa-

sente dei tempi di


assemblaggio piuttosto brevi per le
peripezie societarie
che li hanno caratterizzato ma che prima o poi finir con
lalzare la cresta.
Un giorno di meritato riposo, quindi,
e poi tutti al lavoro
per preparare per
bene una partita il
cui avversario maggiore per entrambe
le squadre sar la
stanchezza. Tutti,
tranne Palermo, per
il quale saranno necessari degli accertamenti per potersi

pronunciare sullentit dellinfortunio.


Intanto il quarto
successo consecutivo, accompagnato
dal contemporaneo
flop della Cavese,
ha dato fiato alle
trombe del tifo aretuseo che per domenica fa prevedere un
altro pienone per la
legittima soddisfazione della dirigenza che aveva messo
al primo posto in
programma il riavvicinamento dei
siracusani alla loro
squadra.
Armando Galea

dra alcune prese e spiegato le relative tecniche di schivata. E stata unidea di mister
Gino Leone, che abbiamo subito colto con
entusiasmo hanno detto i due istruttori.
Abbiamo fatto lavorare i ragazzi sulle prese, sugli agganci e sulle schivate, dedicando tutto lallenamento alla parte superiore
del corpo.
Saremo a disposizione per ripetere questi
allenamenti anche nei prossimi giorni.
Ieri sera, infine, Patricelli e compagni hanno lavorato in vasca con i palloni svolgendo una seduta tattica.
Alla ripresa, del campionato, il 24 ottobre il
sette aretuseo sar impegnato a Roma, nella
4a gara di andata contro la Roma Vis Nova.
Quello del Foro Italico, si preannuncia gi
come un match delicato, contro una delle
dirette concorrenti dellOrtigia alla salvezza e per questo motivo, il tecnico siracusano, vuole la massima concentrazione dai
suoi per prepararlo nel migliore dei modi.
Nel campionato di A2 maschile stato definito il calendario della stagione regolare del
campionato 2015/2016.
La prima giornata in programma il 21
novembre. I ragazzi della Sette Scogli partiranno in trasferta contro Aquavion. Nelle altre gare del girone sud avremo Roma
Nuoto-Promogest, RN Nuoto Salerno-Pol
Muri Antichi, Roma 2007 Arvalia-Nuoto
Catania, Telimar-RN Latina e NC Civitavecchia-RN Arechi.
Salvatore Cavallaro

Sicilia

SPORT PAGINA 16 16 ottobre 2015, venerd

Toldonato:
Siamo
in netta
crescita e
miglioriamo
giorno dopo
giorno

Calcio D,
Siracusa
inarrestabile,
impresa
del Due
Torri
T

Pallanuoto, la Sette Scogli si prepara in vista


del debutto stagionale contro lAquavion
Continua

la preparazione e lavvicinamento
al
debutto stagionale
per la 7 Scogli del
presidente Capillo. Mercoled a
Catania, alla piscina
comunale
di Nesima, si
disputata la terza
amichevole
stagionale per la
prima squadra di
mister Baio con-

Continua la preparazione dei ragazzi di mister Baio, in netta crescita nonostante


i pesanti carichi di lavoro del preparatore atletico Giorgio Lorenzo

tro la rinnovata
Muri Antichi Catania di mister
Mauro Maugeri.
Il tecnico Aldo
Baio ha tratto dal
match spunti molto interessanti. La
squadra aretusea
in continua crescita e nonostante

i pesanti carichi di
lavoro alla quale
sottoposta dal preparatore atletico
Giorgio Lorenzo
anche ieri ha evidenziato una buona tenuta atletica
ed una migliorata
coesione e compattezza rispetto

Calcio Coppa Italia Promozione,


Real Avola ad un passo dalla qualificazione
Qualificazione quasi ad un passo agli
ottavi di finale di
Coppa Italia per i
rossoblu del Real
Avola, che nel pomeriggio di oggi
hanno espugnato il
"Sas Brancati" di
Pachino per due reti
a zero. Erano partiti bene i ragazzi di
casa che con un gran
tiro dal limite dell'area di Accarpio, poi
solo Real Avola con
il gol di Spugnetti
all'esordio stagionale, gran tiro dal
limite dell'area nel
primo tempo.

La ripresa vede
sempre gli ospiti in
attacco in avanti alla
ricerca del secondo
gol, che arriva dopo
le sostituzioni che
hanno visto in campo Ruiz al posto di
D'Urso, Nastasi per
Spugnetti e Di Dio
anche lui all'esordio
per Tumino.

Sul finale di gara


arriva il raddoppio
avolese, punizione
battuta a Ruiz per
la testa di Intelisano
che insacca.
Dopo tre minuti di
recupero
l'arbitro
fischia la fine della gara. Ritorno al
"Meno di Pasquale"
il 28 ottobre.

alle
precedenti uscite. Inoltre,
settimana
dopo
settimana cresce
lintesa tattica tra
i vecchi giocatori
ed i nuovi innesti
che si stanno inserendo
sempre
meglio nei meccanismi di gioco.
Gli
allenamenti proseguiranno
stasera a Siracusa
con una seduta
dedicata al lavoro
di gambe, ai fondamentali ed ai
tiri in porta. Domani sera, invece,
prevista unamichevole
con
l'Ortigia Siracusa.
Soddisfatto a fine
gara lattaccante
catanese
Marco
Toldonato che dichiara:
Siamo
in netta crescita e
miglioriamo giorno dopo giorno.
C ancora tempo
per perfezionare
le varie fasi di gioco ma sono molto
ottimista poich
lo spirito di gruppo e la coesione

che si respira ogni


giorno durante gli
allenamenti testimonia che siamo
molto uniti, forse meno esperti
rispetto allanno
scorso, ma sicuramente molto compatti.
La squadra aretusea continuer la
preparazione fino
a questo pomeriggio.
Coach Baio ha lasciato liberi i suoi
giocatori sabato
poich prevista
una
rimpatriata
della famiglia 7
Scogli". Ad inizio
novembre, C.C. 7
Scogli
prender
parte al I Torneo
Made in Sicily
organizzato
dal
Cus Unime Messina di mister
Sergio
Naccari,
al quale parteciperanno, oltre ai
padroni di casa, il
C.C. 7 Scogli, la
Nuoto Catania, i
Muri Antichi Catania ed il Telimar
Palermo, torneo
che si che a Messina,
allinterno
del polo Universitario.

urno infrasettimanale per il


torneo di Serie
D all'insegna del
Due Torri che
sorprende la capolista Cavese.
Prima Giacobbe
e poi Pitarresi su
rigore
firmano
l'impresa dei pirainesi.
Il Siracusa ottiene i tre punti
all'ultimo respiro.
All'87' Dezaei a
decidere il match
contro l'Agropoli.
Rimonta vincente
della Leonfortese
sul campo dell'Aversa Normanna.
Gli ennesi passano in svantaggio
ma poi, a met ripresa, pareggiano
grazie al rigore
di Lo Coco e poi
ribaltano il risultato con Catanese
all'82'.
Vittoria interna
per il Noto che
batte il Rende con
un gol di Grasso nel secondo
tempo. Bloccato
sul pari il Marsala che con una
rete di Gallon al
32' si era portata
in vantaggio sul
campo del Reggio Calabria che
poi pareggia nella
ripresa.
Unico neo di
giornata per le
siciliane, la sconfitta dello Scordia che perde in
casa 3-1 contro la
Frattese: gol decisivi di Marotta
(18'), Longo (23')
e Nocerino (75').
Gol della bandiera di D'Agosta.