Sei sulla pagina 1di 9

Cronaca

Eventi

Noie giudiziarie
per il sindaco
di Avola

Premiati a Noto
i protagonisti
dellInfiorata
a pagina sette

Quotidiano della Provincia di Siracusa

a pagina tre

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
www.libertasicilia.it
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
mercoled 20 maggio 2015 Anno XXVIIi N. 116 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00

Politica. Lo hanno presentato i consiglieri della minoranza

Revisori di conti
Ricorso al Tar

E accusano la maggioranza di essere ingorda


Il

CRONACA

regolamento del
Consiglio
Comunale
di Siracusa al centro
di polemiche da parte
dei consiglieri dellopposizione. Materia del
contendere la nomina
del consiglio dei revisori dei conti. Per Castagnino, Alota e Vinci
sarebbe stato violato il
regolamento per cui si
sono rivolti al TAR per
chiedere la nomina di un
ispettore alla Regione.

Slot machine
una truffa
dilagante
N

di Concetto Alota

el territorio di Siracusa
e Ragusa quattro slot machine su dieci sono taroccate, mentre nel messinese
la percentuale sale a cinque su dieci, piazzandosi
nei primi posti in Sicilia.
Le vere vittime delle macchinette taroccate sono i
poveri giocatori che sono
sfruttati fino a creare in
loro una vera e propria
dipendenza. Impressionante il maxi-sequestro
di macchinette irregolari
avvenuto in questi ultimi
giorni in tutta la Sicilia.

veva messo a segno


una rapina ai danni del
titolare di un esercizio
pubblico.

ncrementato il numero
delle persone coinvolte a
vario titolo nelloperazione antidroga.

A pagine quattro

A pagine cinque

A pagine due

A pagina tre

cronaca

Rapinatore
condannato
a tre anni
A

euripide

Arrestate
altre due
persone
I

Lannuncio dellassessore

78 milioni
per risanare
il Sin di Priolo

ART. 21

Blitz
antidroga
e offese
Il

di Marco Giusti

rumore assordante
del flappeggio delle pale
dellelicottero. Un gruppo
di parenti e curiosi che staziona alla caserma.

milioni per le bonifiche del Sin, il Sito di interesse


nazionale di Priolo, la Regione li ha resi gi disponibili
per opere immediatamente cantierabili". Lo ha annunciato l'assessore regionale all'Ambiente, Maurizio Croce.

A pagine sei

A pagine due

78

Trasferta a Riga senza


spese per il Comune
N

on un solo euro del


comune di Siracusa
stato speso per l'evento di Riga del 7 e 8
maggio scorsi che ha
concluso il progetto
comunitario Urbact.
A pagine quattro

Cronaca di Siracusa 2
FLORIDI

Tentano
di rubare
unauto
Arrestati

Sicilia 20 maggio 2015, mercoled

Si

stavano per impossessare


di unautomobile ma sono
stati bloccati dall'intervento
dei carabinieri. Sono stati i
militari dellArma della Tenenza di Floridia hanno tratto
in arresto in flagranza per il
reato di furto aggravato in
concorso di autovettura tre

20 maggio 2015, mercoled

siracusani, Luigi Catania 47


anni pregiudicato per reato
specifico, Giovanni Piccione di
34 anni con precedenti di polizia
specifici e Massimo Gennuso di
33. I tre individui sono stati sorpresi dalla pattuglia dellArma
mentre erano intenti a caricare
unautovettura parcheggiata

allinterno di un cortile, su un
furgone di loro propriet. I tre
sono stati posti agli arresti domiciliari in attesa di comparire
dinanzi al Gip del tribunale di
Siracusa, per essere sottoposti
alludienza di convalida e per
il relativo interrogatorio di
garanzia.

ncrementato il numero delle persone


coinvolte a vario titolo nelloperazione
antidroga, portata a
termine venerd scorso
dai carabinieri del nucleo operativo del Comando provinciale di
Siracusa, denominata
Euripide e Mammona, con il coordinamento della Direzione
distrettuale antimafia

di Catania. Gli investigatori


siracusani,
con la collaborazione
dei Carabinieri di Milano, hanno tratto in
arresto altre due persone, notificando anche a loro lordinanza
di custodia cautelare,
emessa dal Gip presso
il Tribunale di Catania,
Valeria Ketty Pezzino,
nellambito del presunto traffico di droga

scoperto e bloccato tra


la Lombardia, la Calabria e Siracusa.
Il provvedimento restrittivo stato consegnato nelle mani
di una donna e di un
cittadino
originario
del Marocco, entrambi
gi noti agli ambienti
giudiziari per precedenti di polizia, i quali
sono stati rintracciati e
sottoposti alla misura

Il

In foto, Lucia Bellomo e Amraouiel Mehdi.

cautelare degli arresti


domiciliari, la prima a
Siracusa e il secondo
a Milano, dove risiede
da tempo.
Le manette sono scattate ai polsi di Alessandra Lucia Bellomo
di 30 anni, siracusana,
indicata dai carabinieri
come una dei corrieri
della droga, in contatto con diversi altri
indagati per fare con-

fluire a Siracusa partite di stupefacenti da


immettere nel mercato
locale della tossicodipendenza. In manette
finito anche Mehdi
Amraouiel di 31 anni,
nullafacente, al quale
gli investigatori attribuiscono il ruolo di
punto di riferimento
della famiglia Messina a Milano per lapprovvigionamento di

78 milioni per sanare


il sito nazionale
di Priolo Gargallo

milioni per le bonifiche del


Sin, il Sito di interesse nazionale di
Priolo, la Regione li ha resi gi disponibili per opere immediatamente cantierabili". Lo ha annunciato
l'assessore regionale all'Ambiente,
Maurizio Croce intervenendo sabato scorso a Siracusa al convegno sul
tema "La questione ambientale, le
bonifiche del Sin di Priolo". Le risorse sono state rimodulate ad aprile,
e destinate ad interventi di bonifica
da realizzarsi tra Priolo, Melilli ed
Augusta. Nel dettaglio, l'atto varato
dalla giunta regionale prevede dei 78
milioni di euro stanziati, di riservare
30 milioni per le attivit di messa in
sicurezza e bonifica della falda nel

territorio di contrada Spalla, 18 milioni


585 mila euro da destinare agli interventi di bonifica nell'area delle Saline
di Priolo, 6 milioni 572 mila euro per la
messa in sicurezza del campo sportivo
Fontana di Augusta chiuso dal novembre del 2005 per presenza di ceneri di
pirite, arsenico e vanadio.
Le risorse rimodulate dalla Regione prevedono sempre nel territorio di
Augusta 4 milioni di euro per la progettazione preliminare delle bonifiche
nella rada, 1 milione 483 mila euro per
la bonifica dei bacini 7 e 8 della discarica comunale di contrada Ogliastro di
Sopra e 1 milione 500 mila euro per
la bonifica della discarica di contrada
San Giuseppe. Nell'area di Melilli sono

dei carabinieri che li hanno arrestati.


Lennesimo episodio di criminalit diffusa avvenuto alle
prime luci dellalba, quando i Carabinieri del nucleo radiomobile della Compagnia di Siracusa hanno tratto in arresto
in flagranza per il reato di furto aggravato in concorso ed

evasione due siracusani, Santino Calderone di 26 anni e


Sebastiano Ranno di 28, questultimo in atto sottoposto al
regime degli arresti domiciliari. I due indagati, dopo essersi
introdotti allinterno di un fondo agricolo, asportavano circa
200 chili di patate e venti irrigatori. Sul posto per sono stati
bloccati dalla pattuglia dellArma impegnata nel controllo
del territorio.
I due indagati sono stati posti al regime degli arresti domiciliari
a disposizione dellautorit giudiziaria per essere sottposti a
processo penale.

Revisori dei conti


Scatta il ricorso al Tar

Annunciato dallassessore Croce

78

Stavano rubando ortaggi ma sono incappati in una pattuglia

Cronaca di Siracusa

politica. i consiglieri della minoranza al contrattacco

Una siracusana e un marocchino

Euripide
Arrestate
altre due
persone

Rubavano ortaggi: sorpresi


e arrestati dai carabinieri

Sicilia 3

stanziate 200 mila euro per attivit di


bonifica nella discarica "Andolina". "Le
risorse sono state rimodulate - ha specificato l'assessore regionale all'Ambiente - e consentono di recuperare i ritardi
ac- cumulati negli anni scorsi. Un altro
aspetto di rilievo che stato triplicato il budget assegnato annualmente ad
Arpa che potr contare su nuove risorse ed attrezzature a partire da gen- naio
2016". Un intervento che rappresenta
"un primo passo concreto per rendere
effettive le bonifiche del Sin di Priolo"
secondo la parlamentare nazionale Sofia Amoddio intervenuta al convegno.
"Adesso la massima attenzione va rivolta ad un piano complessivo che riguardi la rada di Augusta.

hascisc. I due avrebbero avuto, quindi, un


ruolo di rilievo nella
presunta organizzazione, cos come rilevato
dalle indagini eseguite
dai militari del nucleo
operativo aretuseo
Intanto, sono proseguiti anche ieri mattina
al palazzo di Giustizia
di Siracusa gli interrogatori di garanzia
nei confronti degli altri indagati, coinvolti
nelloperazione Euripide e Mammona.
Sono comparsi al cospetto del Gip Pezzino
i tre siracusani per i
quali scattata la misura cautelare degli
arresti domiciliari. Si
sono avvalsi tutti della
facolt di non rispondere il trentaquattrenne Christian Verga,
difeso dallavvocato
Salvatore
Terrone,
Ettore Minardi di 34,
assistito dallavvocato Francesco Rio, e
Roberta Cilio, difesa
dallavvocato
Junio
Celesti. Questultima
ha per tenuto a precisare al giudice per le
indagini preliminari di
essere del tutto estranea al reato di traffico
degli stupefacenti che
viene contestato a lei e
al compagno, Vincenzo Latina.
R.L.

regolamento del Consiglio


Comunale
di
Siracusa al centro di polemiche da parte dei consiglieri dellopposizione.
Materia del contendere
la nomina del consiglio
dei revisori dei conti. Per
Castagnino, Alota e Vinci
sarebbe stato violato il regolamento per cui si sono
rivolti al TAR per chiedere la nomina di un ispettore alla Regione. Gi
ieri mattina stata depositata unapposita interrogazione parlamentare
allAssemblea Regionale
Siciliana, con la quale si
chiede la nomina di un
ispettore al fine di verificare se, durante la fase
per lelezione dei Revisori dei Conti, il regolamento stato rispettato o se
invece, come ci appare,
stato ampiamente violato.
Il regolamento, infatti,
prevede che uno dei tre
componenti deve essere
espresso dallopposizione. I consiglieri comunali chiedono al Presidente

In foto, palazzo Vermexio.

del Consiglio Comunale,


di bloccare in autotutela
la nomina, onde evitare
linsorgere di un contenzioso, e procedere cos a
individuare fra i tre anche
il rappresentante dellopposizione.
Il consigliere comunale
Sorbello parla di Una
maggioranza
ingorda,
non contenta di occupare

tutti i posti di comando


in consiglio e nelle commissioni e di avere messo
il silenziatore alle attivit
consiliari abolendo la diretta tv, priva ora un fondamentale organismo di
controllo come il collegio
dei revisori dei conti della
presenza di un rappresentante dell'opposizione.
Proprio in una fase deli-

catissima per le casse comunali, quando dovrebbe


prevalere la ragionevolezza, si emarginano realt
politiche scomode ma che
pure rappresentano parti importanti della nostra
citt. non ci riusciranno,
il futuro di Siracusa ci impone di essere sempre pi
presenti e incisivi.
R.L.

dopo un lungo incontro presso il ministero della salute

Revocato lo sciopero dei medici


di famiglia, ma restano i problemi

E stato revocato lo sciopero dei medici di medicina


generale, previsto per la giornata di ieri fino alle 20.
Indetto dalla Fimmg contro lo stallo delle trattative
per il rinnovo della Convenzione, gli studi dei medici
di famiglia italiani avrebbero dovuto chiudere dalle 8
alle 20 garantendo le prestazioni indispensabili: visite
domiciliari urgenti, assistenza programmata a pazienti
terminali, prestazioni di assistenza domiciliare integrata (Adi) e le ulteriori prestazioni definite nellambito
degli accordi regionali. Si sarebbero fermati anche i
medici di continuit assistenziale (ex guardia medica)
dalle 20 alle 24, garantendo le prestazioni indispensabili.
Ma dopo un lungo incontro al ministero della Salu-

te, conclusosi nella tarda serata di ieri, stato revocato lo


sciopero nazionale, dopo che sindacati medici e rappresentanti del Governo hanno sottoscritto un accordo con impegni precisi a tutela della figura del medico di famiglia e a
garanzia del rinnovo della convenzione di categoria con il
Servizio sanitario nazionale.
Garantito dal Governo e dal Comitato di settore il profilo
giuridico, la non subordinazione, l'autonomia organizzativa, il rispetto degli attuali livelli retributivi dei medici. Il
Governo si impegna a vigilare sul corretto svolgimento della trattativa o in caso negativo applicare, previo confronto
negoziale, la decretazione di urgenza. Il Governo infine si
impegna ad una Revisione migliorativa delle norme che regolano le relazioni sindacali dell'area sindacale.

Avola
Noie giudiziarie
per il sindaco
Luca
Cannata
U

n'inchiesta avviata dalla


magistratura sei mesi fa, e
arrivata oramai alle battute conclusive, sui lavori di
realizzazione degli impianti
fotovoltaici in alcuni edifici
pubblici di Avola nella quale figurano coinvolti il sindaco Luca Giovanni Cannata, ed altre sei persone,
tra imprenditori e tecnici
del Comune. Oltre al primo cittadino sotto inchiesta sono finiti Alessandro
Taranto, 39 anni, originario
di Comiso, ma residente a
Ragusa, in qualit di amministratore della "Srl Val
di Noto Energy", Gaetano
Brex, 49 anni, ori- ginario di Agira ma residente a
Noto, funzionario del comune e dirigente dell'Area
4, Bruno Ventura, 52 anni,
di Avola, responsabile del
procedimento amministrativo concernente l'appalto
per la realizzazione degli
impianti fotovoltaici degli
uffici pubblici del comune
di Avola, e inoltre Giuseppe
Alfonso Degradi, 48 anni,
di Milano, Yunia Yang, 38
anni, di Shangai, Andrea
Azzaro, 38 anni, di Noto.
Secondo quanto ipotizzato dal sostituto procuratore
Roberto Campisi che sta
coordinando le indagini,
gli indagati, ciascuno a vario titlo, avrebbero operato
con mezzi fraudolenti determinando inizialmente la
modifica del regolamento
comunale sugli accordi di
collaborazione ed introducendo per la prima volta
rispetto al passato il diritto di prelazione in favore
del soggetto proponente.
Avrebbero omesso di conseguire il necessario nulla
osta della Sovrintendenza
ai Beni culturali nonostante
fosse doveroso per tre degli
edifici pubblici ritenendo
ammissibile le domande.

Cronaca di Siracusa 4

el territorio di Siracusa
e Ragusa quattro slot machine su dieci sono taroccate, mentre nel messinese
la percentuale sale a cinque su dieci, piazzandosi
nei primi posti in Sicilia.
Le vere vittime delle macchinette taroccate sono i
poveri giocatori che sono
sfruttati fino a creare in
loro una vera e propria
dipendenza. Impressionante il maxi-sequestro
di macchinette irregolari
avvenuto in questi ultimi
giorni in tutta la Sicilia.
Un fenomeno quello del
gioco dazzardo assai diffuso in Italia, con circa
venti milioni di giocatori
abituali di roulette, slot
machine, lotto, enalotto,
totocalcio, gratta e vinci,
e altro ancora, dove circa
180.000 rischiano ogni
anno di diventare giocatori patologici, di ammalarsi
di dipendenza dal gioco
dazzardo, con tutte le
conseguenze cliniche del
caso.
Il sequestro in Sicilia, cos
come nel resto dItalia, di
slot machine con il bollino gioco sicuro che si
sono rivelate irregolari
sono ogni giorno migliaia;
gli uomini dellAgenzia
delle Dogane e dei Mono-

Sicilia 20 maggio 2015, mercoled

una Statistica inquietante

Truffa slot machine:


in Sicilia quattro
su dieci taroccate

poli, insieme alla Guardia


di finanza in tutta la Sicilia, lavorano intensamente allo speciale servizio di
prevenzione e repressione
del gioco dazzardo attraverso le macchinette taroccate.

Le dichiarazioni di conformit, fornite dagli enti


certificatori, in moltissimi
casi sono risultate ideologicamente false. Lindagine ha avuto origine dalle
tante segnalazioni alle forze di polizia eseguite da

centinaia di cittadini che


asserivano di aver perso
cifre esorbitanti, senza
aver mai vinto un centesimo, pur giocando con
le macchinette certificate.
Incassi da record dove le
macchinette dovrebbero

restituire il 75 per cento ai


giocatori, che invece non
vincono mai per giorni e
giorni, e solo dopo la segnalazione e il successivo
controllo si scopre che le
schede inserite erano state
taroccate a dovere e che
le macchinette originali erano staccate dai terminali del Monopolio di
Stato con una percentuale
del 40%.
Nella maggior parte dei
casi a controllare lintera
filiera del business degli
slot machine sono uomini
della malavita organizzata. Attraverso prestanome
insospettabile e societ
di comodo, le organizzazioni criminali stanno
impegnando capitali per
occupare fette di mercato
nellintero settore della
distribuzione e della gestione degli apparecchi
mangia soldi. E la tecnica sempre quella della
minaccia di far saltare il
locale per aria per indurre gli esercenti a cambiare
fornitore; a volte i malandrini si comprano le
stesse macchinette dal
vecchio proprietario con
il solito metodo molto
convincente.
C.A.

intervento da parte dellassessore comunale valeria troia

Trasferta a Riga senza


spese per il Comune

Non un solo euro del comune di Siracusa

stato speso per l'evento di Riga del 7 e 8


maggio scorsi che ha concluso il progetto
comunitario Urbact-Genius, al quale
ho partecipato, nella veste di assessore
all'Innovazione e alla modernizzazione,
assieme a due funzionari e a una professionista esterna. Tengo a precisarlo per
rispondere a talune strumentalizzazioni
che voglio sperare sono solo frutto
di informazioni sbagliate o di mancate
verifiche.
La ragione molto semplice: l'iniziativa, che serve a perfezionare modelli di
progettazione partecipata, si basa sullo
scambio di buone prassi tra le citt appartenenti alla rete Urbact e, dunque,
prevedeva che alcune somme comunitarie fossero destinate proprio alle trasferte
di funzionari interni al Comune per la
manifestazione finale tenutasi di Riga.
Le somme di bilancio utilizzate, che non
riguardano fondi comunali ma dell'Unione europea, sono legate a un preciso
capitolo che non pu essere utilizzato
secondo criteri individuali e che, nello
specifico, riguarda spese di trasporto per
partecipare alla manifestazione in questione. Inoltre, il costo della mia trasferta
e di quella della professionista esterna

sono state a totale carico del segretariato


Urbact, che ha deciso di coinvolgere anche le parti politiche e gli esperti locali
delle citt interessate.
La manifestazione di Riga ha consentito un confronto con il segretariato sui
progetti ideati nelle singole realt e, soprattutto, di creare le reti di partenariato
per la prossima call urbact in scadenza
il 16 giugno.
URBACT GENIUS un progetto europeo che ha consentito, attraverso il
partenariato attivato con le citt di York,
Tallin e San Sebastian, di sperimentare
il metodo dellopen innovation, per rilanciare il territorio attraverso una sfida
specifica. Il comune di Siracusa ha scelto,
attraverso una piattaforma online aperta,
di concentrarsi sulla valorizzazione di
Mazzarona.
Il progetto, finanziato con fondi comunitari, non prevedeva un investimento
economico per infrastrutture o servizi
ma di acquisire, con lo scambio di buone
prassi, un metodo sperimentale capace
di dialogare con i cittadini e i portatori
di interesse del territorio. Dallo stesso
progetto sono venute fuori, grazie a un
percorso partecipato che ha coinvolto
il quartiere, quattro azioni di rilancio

Sicilia 5

20 maggio 2015, mercoled

Cronaca di Siracusa

nuova udienza ieri in tribunale

Voto di scambio
Gli interessi
delle cosche
Nuova udienza ieri matti-

na al processo per il voto


di scambio, scaturito da
unoperazione coordinata
dalla direzione distrettuale antimafia di Catania. In
occasione delle campagne elettorali, le cosche
malavitose siracusane si
attivavano per accaparrarsi fondi senza per mai
schierarsi con luno o con
laltro partito o singolo
candidato. Soldi che poi
finivano nella cosiddetta
cassa comune del clan per
fare fronte alle esigenze
primarie e in particolar
modo per venire incontro
al sostentamento delle famiglie degli affiliati detenuti. Questo lo spaccato
rivelato ieri mattina dal
collaboratore di Giustizia
Attilio Pandolfino, collegato in video-conferenza
al cospetto del Tribunale
penale di Siracusa, dove

In alto, il palazzo di Giustizia.

Collegato in video conferenza il collaboratore


di Giustizia Attilio Pandolfino

in corso di svolgimento il processo per voto di


scambio, che vede tra gli
altri imputati, anche lex
deputato regionale Nunzio Cappadona.
Sottoponendosi allesame
del pubblico ministero
e anche al controesame
della difesa, Attilio Pandolfino ha tracciato un
quadro del rapporto tra
la criminalit organizzata siracusana e i politici
locali con particolare riferimento al presunto sostegno che sarebbe stato
dato ad alcuni politici in
occasione delle campagne
per le elezioni regionali e
non solo.
Pandolfino ha detto di
avere raccolto lo sfogo del
tipografo Minniti, il quale

si lamentava del fatto che


un altro collaboratore di
Giustizia, Salvatore Lombardo, lo avesse tirato in
ballo senza alcuna ragione
plausibile. Pandolfino ha
riferito che con il tipografo, Cappadona avesse un
rapporto di amicizia oltre
che di lavoro perch nella sua tipografia si faceva
stampare i manifesti non
soltanto in occasione delle campagne elettorali ma
anche per lavori di altra
natura, tutto regolarmente
riscontrabile nelle fatture
rilasciate dallartigiano.
Il collaboratore di Giustizia ha, inoltre, escluso
che il clan Bottaro-Attanasio abbia mai avuto
rapporti economici diretti con lex parlamentare,

allepoca dei fatti eletto


nelle liste dellUdc, sottolineando di non avere mai
incontrato Cappadona e di
conoscerlo soltanto attraverso le notizie di stampa.
Ha anche aggiunto che
lunico interesse del gruppo a cui apparteneva era
quello di realizzare ricavi,
chiedendo quindi soldi a
diversi politici siracusani,
e non era nemmeno detto
che poi effettivamente sostenessero la loro candidatura in occasione delle
campagne elettorali.
Il processo torna in aula in
occasione della prossima
udienza, fissata per il 23
giugno per sentire altri testi citati dal rappresentante della pubblica accusa.
R.L.

sinfilza
una barra
nel viso

n paziente di Augusta
ricoverato alla seconda
rianimazione dellospedale
Civico di Palermo con un
pezzo di una barra di un
cancello conficcata nella
guancia. Luomo per cause
da accertare scivolato
mentre stava scavalcando
una ringhiera e gli si conficcato unasta di metallo
nella guancia. I sanitari di
Augusta non hanno potuto
fare altro che constatare
quanto avvenuto lasciando
la parte conficcata nel viso.
Con lausilio dei vigili del
fuoco del distaccamento di
Augusta, che hanno dato assistenza, il paziente stato
trasportato in elisoccorso
a Palermo.

In azione i militari del reparto radiomobile

Tenta di sfuggire ai carabinieri


I

Carabinieri del radiomobile della


Compagnia di Siracusa hanno tratto in
arresto in flagranza per il reato di evasione dagli arresti domiciliari cui era in
atto sottoposto appena qualche giorno
fa, Antonino De Simone siracusano di
43 anni.
Lo stesso si trovava da pochi giorni sottoposto agli arresti domiciliari, da quando
sabato notte era stato tratto in arresto in
flagranza per il reato di furto aggravato
in concorso da parte della Stazione di

Cassibile. Ieri sera la pattuglia dellArma


sul territorio durante un controllo presso
labitazione del De Simone dopo aver
provato a suonare pi volte al citofono, lo
sorprendeva mentre per le vie limitrofe si
stava avvicinando per rincasare. Luomo
alla vista dei due militari provava a eludere
il controllo ma stato bloccato e condotto
in caserma.
Luomo stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa di
essere sottoposto a processo penale.

ha rimediato la condanna a 3 anni e due mesi

focalizzate rispettivamente su: sviluppo


economico, mobilit sostenibile, cultura
e spazi pubblici condivisi. LAmministrazione, acquisiti tali progetti, sta lavorando
per trasformarli in azioni concrete. Alcune
di esse, tra laltro, sono state utilizzate per
partecipare ad un bando nazionale lanciato
dallAgenzia NaGiovani e Anci.
Valeria Troia
Assessore comunale

Rapin bar
Francofontese
condannato

Aveva messo a segno una rapina ai danni del


titolare di un esercizio pubblico. Il Tribunale
penale di Siracusa ha emesso sentenza di
condanna a carico del francofontese Angelo
Menta di 28 anni, al quale stata irrogata la

pena di 3 anni e 2 mesi di reclusione oltre


al pagamento di 1500 euro di multa. Luomo, difeso dallavvocato Carla Cassia, si
visto richiedere dal Pm Maurizio Musco
la condanna a 4 anni e mezzo di reclusione. Lepisodio oggetto della contestazione
si verificato il 7 settembre dello scorso
anno. Un individuo con il volto travisato
da passamontagna, fece irruzione allinterno di un bar di viale Regina Margherita
a Francofonte. Sotto la minaccia di una
pistola a salve, si fece consegnare dal malcapitato titolare lincasso della giornata
ammontante a 150 euro.

Cronaca di Siracusa 6

Sicilia 20 maggio 2015, mercoled

Militari
presi di mira
Lo stesso identico
scenario si ripete
anche davanti alla
Questura o della
caserma della guardia di Finanza durante le medesime
occasioni.
In quellattesa, sfibrante e intollerante, si contrae nella
mente dei parenti
e degli amici degli
arrestati un odioso
quanto poco elegante
comportamento, con insulti a
volte degni dellapplicazione del codice penale, sia contro i carabinieri, sia
contro i giornalisti
convocati per la
rituale conferenza
stampa; ma di solito carabinieri, poliziotti e finanzieri,
cos come i giornalisti, lasciano scorrere le minacce e le
offese, in un non
ti curar di loro ma
guarda e passa. E
non vuole essere
un modo come un
altro per ristabilire

ARTICOLO 21
C chi spacca le vetrine
dei negozi, le
lampade della
pubblica illuminazione,
ribalta i bidoni
della spazzatura, spacca gli
specchietti retrovisori delle
auto, o rompe
i tergicristalli

Il

rumore assordante del flappeggio delle pale


dellelicottero.
Un gruppo di parenti e curiosi che
staziona
davanti
alla caserma dei
carabinieri nel centralissimo
viale
Tica a Siracusa e
un via vai di auto di
servizio con dentro
gli uomini dellArma, il segnale
per i vicini e per i
passanti che in
corso unoperazione dei carabinieri. I
fermati rimangono
dentro gli uffici o
nelle camere di sicurezza per la formulazione del rito
degli arrestati, impronte digitali, foto
segnaletiche e tutto
il resto, mentre i
parenti e gli amici
attendono con un
tantino dinsofferenza per salutarli
prima del trasferimento in carcere,
o nella speranza di
vederli liberati.

20 maggio 2015, mercoled

Blitz dei carabinieri,


offese ai giornalisti
e anche ai militari
il senso civico delle
cose perch sarebbe impossibile di
fronte a tanta poco
civile rarefatta situazione; ma nessuno dice, per, che
esiste un codice da
rispettare, un onore da mantenere,
un comportamento
decoroso con laffermazione
della
legalit
quando
le forze di polizia
eseguono un ordine della magistratura inquirente per
riportare la legge
nella logica di essere uguale per tutti;
e non si pu nemmeno
sopportare
che si vuole mantenere uno stato di
privilegio solo perch siamo in Sicilia, dove il risvolto
sub-culturale vuole
assolvere chi fa del
crimine un mestiere per guadagnare
i soldi per sfamare i propri figli,
mentre altri meno
valorosi rimangono ad attendere
le sorti del destino,
della scelta del legislatore,
oppure
scegliere di partire
in luoghi lontani da
casa per un avvenire migliori, come i

tanti ragazzi, o padri di famiglia, che


hanno creduto nel
futuro arruolandosi nella polizia, nei
carabinieri o nella
guardia di finanza,
cos come in tutte
gli altri corpi armati
dello Stato.
Personificazione
del profitto
I carabinieri nel denominare lultimo
blitz, nelloperazione antidroga, contro
la malavita organizzata, dove sono
riuscite a smantellare un sodalizio

che si dedicava da
anni al traffico della droga, non a caso
hanno voluto denominare loperazione Euripide e
Mammona, dove
sidentifica lomonima piazza dove
avvenuto il primo
arresto che ha dato
inizio allindagine,
e nel frattempo hanno voluto richiamare letimologia
dal latino cristiano,
dallorigine aramaica, dove Mammona nel Nuovo Testamento identifica
la personificazione
del profitto, la ric-

chezza mondana,
quale oggetto di desiderio insaziabile,
un culto, ed perci
causa di dannazione
spirituale, come il
demone, il diavolo in persona quale
massimo tentatore
della ricchezza a
tutti i costi.
Un muro
umano
Dopo la conferenza
stampa nella caserma dei carabinieri,
dove il comandate
e gli ufficiali hanno illustrato il percorso investigativo

In quellattesa, sfibrante e intollerante, si contrae nella mente dei parenti


e degli amici degli arrestati un poco
elegante comportamento, con insulti
a volte degni dellapplicazione del codice penale, sia contro i carabinieri,
sia contro i giornalisti convocati per la
rituale conferenza stampa; ma di solito
carabinieri, poliziotti e finanzieri, lasciano scorrere le minacce e le offese

per raggiungere i
risultati
ottenuti
dopo il duro lavoro,
i fermati sono stati
condotti sulle auto
dei militari, chi agli
arresti domiciliari, chi in carcere, i
parenti e gli amici,
che sostavano, apparentemente pacifici, al passaggio
delle auto hanno
formato un muro
umano tentando
di fermare con la
forza le pattuglie
automontate
con
dentro gli arrestati, e non riuscendo
nel proposito, hanno preso a pugni le
auto dei carabinieri
provocando diverse
vistose ammaccature alle lamiere delle
macchine.
Condizione
sub-culturale
E poich c una
spiegazione quasi
a tutto, forziamo la
mano e determiniamo (mal volentieri),
che si tratta di una
condizione intrinseca sub-culturale
tutta meridionale,
da Napoli in gi,
dove vivere in unepoca come la nostra
che nega persino la
verit incontrovertibile, vuoi vedere
che alla fine la colpa di aver avuto la
brillante idea di andare a commerciare
la droga e di essere
per questo finiti tutti
in galera colpa dei
carabinieri (?). C
chi spacca le vetrine
dei negozi, le lampade della pubblica
illuminazione, ribalta i bidoni della
spazzatura, spacca
gli specchietti retrovisori delle auto in
sosta, oppure rompe
i tergicristalli, e chi
si sfoga prendendo
a pugni le auto dei
carabinieri incazzati
perch il marito o il
fratello si sono messi a spacciare droga
per scherzo, e questi
sbirri dicono che
invece vero. Ma
a chi volevano realmente colpire?
Marco Giusti

Sicilia 7

Cronaca di Siracusa

La lista civica
che fa capo
al candidato a sindaco Marcello
Guagliardo
ha espletato
un altro
passaggio
importante
La Face, Guagliardo
e Roggio.

Designati i tre assessori


di Nessun dorma
Lista

civica Nessun Dorma, designati i tre assessori


e i 30 consiglieri
comunali per le amministrative del 31
maggio1-giugno. I
tre assessori designati che affiancheranno il candidato
a sindaco Marcello
Guagliardo
sono
Giuseppe
Curella
(assente per impegni
di lavoro), Domenico La Face e Antonio
Roggio. La presentazione ufficiale dei
candidati si svolta

Perfezionato il programma del candidato


a primo cittadino di Augusta

in un affollato salone
di palazzo Migneco,
alla presenza di simpatizzanti ed iscritti.
Tra i temi trattati in
avvio di serata, linteresse alla rinascita economica della
citt,
rinunciando
in primis all'intera
indennit di carica,
prima piccola economia, che insieme alle
altre innescher quel
circuito virtuoso con

il quale Guagliardo
intende realizzare un
tesoretto necessario
per fronteggiare la
spesa sociale, azzerata in questi anni.
Ma anche lattenzione a temi importanti
tra cui la raccolta dei
rifiuti, la bonifica
dellex campo Fontana. Augusta conta, ad oggi, oltre 6
mila persone in grave disagio economi-

co perch cassintegrati, lavoratori in


mobilit o, peggio,
inoccupati. ha detto Guagliardo - Dare
risposta immediata
a queste persone e
quindi, per quanto
possibile, sollievo al
loro disagio mio
obiettivo
prioritario. Tra i capisaldi
inseriti nel programma elettorale si fa
riferimento inoltre

alla riattivazione del


servizio di refezione
scolastica, allassistenza agli anziani,
alle
agevolazioni
ed esenzioni per il
servizio di trasporto pubblico per gli
studenti fuori sede.
La mia attivit amministrativa, qualora
fossi eletto sindaco,
sar quella di impegnarmi per il rilancio
dell'economia locale. Metteremo mano
allammodernamento della pubblica amministrazione e degli

un riconoscimento ai sedici bozzetti e ai loro autori

Premiati in teatro i protagonisti


dellInfiorata di Noto 2015
I

l Teatro Tina di Lorenzo ha ospitato il consueto momento di premiazione per gli infioratori, che iniziato in
musica e danza con lesibizione del Sardanistas, giovane gruppo che interpreta la danza tradizionale catalana, originaria del 1800 nellarea di Empord; esistono
due principali stili di ballo loriginale sardana curta e la
moderna pi diffusa sardana llarga. Successivamente il
saluto delle Autorit con il Sindaco Corrado Bonfanti ad
accogliere il Presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, il Prefetto di Siracusa Armando Gradone, e
le autorit catalane ospiti: Maria Angels Torres I Ripoll,
Delegata del Consigliere della Cultura della Generalit
della Catalunya e Vicenta Pallares I Castello, Presidente
della Commissione Internazionale delle Arti Effimere e
della Federazione Catalana Catifaires. In platea presenti
i vertici delle Forze dellordine e diversi Sindaci. Parole
importanti e volte al futuro quelle espresse sul palco,
con una forte proiezione gi al 2016. Dopo uno scambio
di omaggi in ricordo dellInfiorata 2015 si passati alla

premiazione dei 16 bozzetti e dei loro autori alla presenza del Vice Sindaco Cettina Raudino, del Capo di
Gabinetto e Responsabile Grandi Eventi Frankie Terranova ed in rappresentanza della Federazione Catalana
Catifaires Pere Padr, che ha espresso grande felicit
per questa compartecipazione allInfiorata di Noto. Subito dopo premiato il vincitore alla Mostra dei Bonsai
curata ai bassi di Palazzo Ducezio dallAssociazione
Bonsai Contea di Modica, e con il responsabile di Sicilia.uno, che ha portato linnovativa app dellInfiorata
di Noto, premiata lautrice del bozzetto pi votato dai
visitatori tramite la app, risultato essere Asino Catalano di Lorena Gaiazzo, secondo Il libro e la rosa di
Gianpaolo Leone, terzo Sguardo sulla citt di Marco
Terrizzi. Chiusura in musica con la soprano catalana
Silvia Casamayor Abac, la Noto Barocca Ensemble ed
Els Grallers, musicisti che suonano la Gralla, strumento tradizionale catalano che accompagna Geganters e
le altre manifestazioni della cultura popolare.

uffici comunali e il
coordinamento tra i
servizi di pubblica
sicurezza. La promozione e la valorizzazione del patrimonio
paesaggistico ed architettonico attraverso l'immediata utilizzazione dei beni
monumentali
gi
restaurati e disponibili, - ha proseguito
- la salvaguardia del
territorio e dell'ambiente, con particolare
attenzione
all'ammodernamento
e alla manutenzione delle reti stradali,
fognarie, idriche e di
illuminazione per le
quali si utilizzeranno
i recuperi di bilancio,
al recupero ed alla rivalutazione dei Giardini Pubblici. Tra
le iniziative presentate nel programma,
quello di attingere
ai finanziamenti regionali, nazionali ed
europei con la creazione di apposita
struttura organizzata,
che valorizzi le migliori professionalit
gi esistenti ed il capitale umano disponibile nella pianta
organica comunale,
collaborando con le
eccellenze accademiche delle vicine
strutture universitarie.
E nostra ferma intenzione, lavorare al
fianco e nell'azione
di promozione svolta
dall'autorit portuale, per il sostegno di
tutte le iniziative e
le istanze volte allo
sviluppo dell'attivit economica, che
grava sul porto di
Augusta. In particolare, di concerto con
la stessa, auspicabile l'individuazione
di un polo museale
diffuso del mare che
colleghi il Forte Vittoria, l'Hangar e Torre Avalos. In conclusione di serata il
sogno di Guagliardo,
candidato a sindaco
e uomo di spettacolo
in campo internazionale, sarebbe quello
di fare di Augusta la
citt della musica e
della lirica, con un
festival internazionale con cadenza annuale per valorizzare
ancor pi il territorio.
F. G.

ASTE GIUDIZIARIE 8

20 maggio 2015, mercoled

Sicilia 20 MAGGIO 2015, MERCOLED

TRIBUNALE DI SIRACUSA

PROSSIMA INSERZIONE:

24/05/2015

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI www.astetribunale.com


TRIBUNALE CIVILE DI SIRACUSA

Sezione Esecuzioni Immobiliari


Proc n.190/2011 R.G.E.I.
LAvv. Giocolano Luigi, delegato alla vendita dal
G.E. con ordinanza del 29-ottobre-2014, AVVISA
che presso il proprio studio in Siracusa, Corso
Gelone 68, il 15/07/2015, ore 19:00, proceder
alla vendita al prezzo ulteriormente ribassato di
senza incanto del bene infra descritto; in caso di
esito negativo di tale vendita, avr luogo vendita
con incanto dello stesso bene il 22/07/2015, ore
19:00. Bene: immobile residenziale sito in Rosolini, via Curtatone, 30, angolo via Platamone,
188, al N.C.E.U. del Comune di Rosolini al foglio
37, p.lla 834, sub.5, vani 7, cat.A3, con garage di
pertinenza con accesso carrabile dalla via Curtatone, 28, al N.C.E.U. del Comune di Rosolini
foglio 37, p.lla 834, sub.4, mq.18, cat.C6, costruito
con nulla osta n.450 del 24-gennaio-1968. Il
prezzo del bene ribassato ulteriormente di
55.988,09 somma gi decurtata di 53.300,00
per costi di regolarizzazione urbanistica e presso
il Genio Civile. Limmobile viene venduto nello
stato di fatto e di diritto in cui si trova, cos come
identificato, descritto e valutato dallesperto
nella relazione di stima. Ogni concorrente, per
partecipare, dovr depositare presso lo studio del
professionista delegato, sito in Siracusa Corso
Gelone 68, entro le ore 12:00 del 14/07/2015,
lofferta, con domanda in bollo, in busta chiusa,
unitamente ad un documento di riconoscimento
e se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione a partecipare
ed assegno circolare non trasferibile intestato al
professionista delegato quale cauzione pari al
10% del prezzo offerto, comunque non inferiore al
prezzo base, che sar trattenuta in caso di rifiuto
dacquisto o nel caso di mancata comparizione
dellofferente. Lofferta irrevocabile. Nel caso di
vendita senza incanto lofferente dovr depositare
altres dichiarazione contenente lindicazione
del prezzo, del tempo e modo del pagamento
ed ogni altro elemento utile alla valutazione
dellofferta. Per la vendita con incanto, a pena
di inammissibilit, la domanda dovr essere
depositata in busta chiusa presso la studio del
professionista delegato sito in Siracusa Corso
Gelone 68, entro le ore 12:00 del 21/07/2015. Alla
domanda si dovr allegare un assegno circolare
non trasferibile intestato al professionista pari al
10% del prezzo base dasta fissato. Laumento
minimo di 3.000,00. Laggiudicatario dovr
depositare il saldo prezzo, oltre oneri e spese,
entro il termine di gg.60 dallaggiudicazione.
Tutte le spese successive allaggiudicazione
sono a carico dellaggiudicatario. La relazione
di stima, la consulenza integrativa e la specifica
per i costi di condono sono pubblicati sul sito
www.astegiudiziarie.it e www.tribunale.siracusa.
it. Maggiori informazioni presso il delegato (Tel/
fax 0931 595554; cell. 3281271380).
Siracusa, l 29-aprile-2015
Il Professionista Delegato
Avv. Luigi Giocolano

INSERZIONI GRATUITE

CASEVACANZE
CERCO/OFFRO
AFFITTASI villetta arredata due appartamenti
con due ingressi indipendenti, composta da 2 vani
+ cucina, bagno e veranda, con p. macchina
+ condizionatore. Zona
Monasteri-Cavadonna.
Periodo estivo, a 8 km dal
mare. Anche per operai
in trasferta. Anche per
fine settimana. E 350
compresi supplementi
C.E. G Tel. 333/9400440

AFFITTASI app.to ammobiliato con discesa


privata sul mare, zona
Fanusa, 2 camere da
letto + sogg.-cucina,
+ bagno e rip. Ampia
veranda, per i mesi di luglio, agosto e settembre.
Anche settimanalmente.
C.E. G Tel. 339/5018529
AFFITTASI villino Zona
scogliera Plemmirio,
ammobiliato, climatizzato, n. 2 camere, sogg.,
pranzo, cucina, bagno
con doccia, ripostiglio,

TRIBUNALE CIVILE DI SIRACUSA

Sezione Esecuzioni Immobiliari


Proc n. 280/2011 R.G.E.I.
LAvv. Giocolano Luigi, delegato alla vendita
dal Giudice dellEsecuzione con ordinanza del
12-ottobre-2012 e rinnovata il 6-maggio-2015,
AVVISA che presso il proprio studio in Siracusa,
Corso Gelone 68, il 22/07/2015, ore 18:00,
proceder alla vendita al prezzo ulteriormente
ribassato di senza incanto dei beni infra descritti; in caso di esito negativo di tale vendita,
avr luogo vendita con incanto degli stessi beni il
29/07/2015, ore 18:00. Lotto n.1:Descrizione del
bene: unit immobiliari facenti parte del fabbricato sito in Comune di Noto nella via Sila n. 16,
censite al N.C.E.U. del Comune di Noto, al foglio
430: p.lla 927 sub 3 via Sila n.16 piano 1-2, Cat.
A/3, cl.3, vani5,5 R.C. . 298,25, e p.lla 928, sub
3, via Sila n.16 piano 1-2 (graffato al mappale
927 sub 3). Limmobile ha regolare concessione
edilizia in sanatoria n163/2005 del 10 giugno
2005 rilasciata dal Comune di Noto. Il prezzo di
valutazione del bene 22.148,44, decurtato
della somma occorrente per il ripristino a progetto di modifiche apportate non sanabili. Lotto n.2: Descrizione del bene: Unit immobiliare
facente parte del fabbricato sito nel Comune di
Noto nella via Sila nn.12-14, censita al N.C.E.U.
del Comune di Noto, al foglio 430, p.lla 927, sub
2 via sila n.12 piano terra, cat. C/1, cl. 5, mq
62, R.C. 1.082,29, e p.lla 928 sub 1 via Sila
n.12 piano 1 (graffato al mappale 927 sub 2). Il
prezzo di valutazione del bene 22.173,75.
Gli immobili vengono venduti nello stato di fatto
e di diritto in cui si trovano, cos come identificati, descritti e valutati dallesperto nella relazione
di stima. Vendita senza incanto:. Ogni concorrente, per partecipare, dovr depositare separatamente per ciascun lotto presso lo studio del
professionista delegato, sito in Siracusa Corso
Gelone 68, entro le ore 12:00 del 21/07/2015,
l'offerta, con domanda in bollo, in busta chiusa,
unitamente ad un documento di riconoscimento
e se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione a partecipare ed assegno circolare non trasferibile intestato
al professionista delegato quale cauzione pari al
10% del prezzo offerto, comunque non inferiore
al prezzo base, che sar trattenuta in caso di
rifiuto dacquisto o nel caso di mancata comparizione dellofferente. Lofferta irrevocabile. L'offerente dovr depositare altres dichiarazione
contenente l'indicazione del prezzo, del tempo
e modo del pagamento ed ogni altro elemento
utile alla valutazione dell'offerta. Vendita con
incanto: a pena di inammissibilit la domanda
dovr essere depositata in busta chiusa presso la studio del professionista delegato sito in
Siracusa Corso Gelone 68, entro le ore 12:00
del 28/07/2015. Alla domanda si dovr allegare
un assegno circolare non trasferibile intestato al
professionista pari al 10% del prezzo base dasta fissato. L'aumento minimo per entrambi i
lotti 2.000,00. Laggiudicatario dovr depositare il saldo prezzo, oltre oneri e spese, entro
il termine di gg.60 dallaggiudicazione. Tutte le
spese successive all'aggiudicazione sono a carico dell'aggiudicatario. Pubblicazione su www.
astegiudiziarie.it e www.tribunalesiracusa.it.
Maggiori informazioni presso il delegato (Tel/fax
0931 595554; cell. 3281271380).
Siracusa, l 10-maggio-2015
Il Professionista Delegato

Avv. Luigi Giocolano
doccia esterna, verande, verde. Massimo
6 posti letto. Brevi o
lunghi periodi. No residenti, bustapaga e/o
referenziati. No perditempo. Classe Energetica G Telefonare per
informazioni chiamare al
numerto 0931/464132 368/3954597

AFFITTASI o VENDESI
n. 2 villette a Fontane
Bianche x tutto lanno,
anche settimanalmente,
quind., mensilmente.
Sconto del 50 per cento.
Classe Energetica G Tel.
0931/496676
AFFITTASI villetta zona
F.Bianche, tutto lanno.
C.E. G Tel. 347/4546377

Le ASTE GIUDIZIARIE saranno inserite dalla data di pubblicazione del bando fino alla data prevista per l'asta sul sito:

TRIBUNALE CIVILE DI SIRACUSA

Sez. Esecuzioni Immobiliari


Avviso di vendita.
Procedura Esecutiva Immobiliare n 389/2011
Si rende noto che il giorno 15.07.2015 alle ore
12,00, nella sala delle udienze del Tribunale
di Siracusa, avanti lAvv. Franco Quattrocchi,
giusta ordinanza del G.E. del 05/02/2015, ad
istanza della Banca Nazionale del Lavoro spa
avr luogo la vendita senza incanto o, nel caso
in cui la vendita senza incanto non abbia luogo,
per qualsiasi motivo, il 22.07.2015 alle ore 12,00
con incanto del seguente bene immobile:
Appartamento in Siracusa Via Tripoli n. 23, piano
7, int. 14, nel N.C.E.U. foglio 167 p.lla 5095,
sub. 75, cat. A/3, cl. 4, vani 7, R.C. E 759,19.
Prezzo base dasta E. 157.845,00.
Limmobile viene venduto nello stato di fatto e
di diritto in cui si trova, con tutte le accessioni,
pertinenze attive e passive.
Ogni concorrente, in caso di vendita senza incanto, per partecipare, dovr depositare in busta
chiusa, ex art. 571 c.p.c., al professionista delegato Avv. Franco Quattrocchi, presso lo studio di
costui sito in Siracusa Viale Scala Greca 371/G
(tel. 0931496001) il giorno 14.07.2015 delle ore
9,00 alle ore 12,00, cauzione pari al 10% del
prezzo proposto, comunque non inferiore al
prezzo base mediante assegno circolare non
trasferibile allordine del professionista delegato,
salvo conguaglio.
Inoltre lofferente, a pena di inefficacia, dovr
depositare nel termine suddetto, dichiarazione
in bollo contenente lindicazione del prezzo, del
tempo e del modo del pagamento ed ogni altro
elemento utile alla valutazione dellofferta, oltre
a copia di valido documento di identit e, se necessario, a valida documentazione comprovante
i poteri o la legittimazione ed in caso di dichiarazione presentata da pi soggetti, lindicazione di
quello, tra questi che abbia lesclusiva facolt di
formulare eventuali offerte in aumento.
Ogni concorrente, in casi di vendita con incanto, per partecipare, dovr depositare in busta
chiusa, al professionista delegato Avv. Franco
Quattrocchi presso lo studio di cui sopra il giorno 21.07.2015 dalle ore 9,00 alle ore 12,00,
cauzione pari al 10% del prezzo base dasta
fissato mediante assegno circolare non trasferibile allordine del professionista delegato,
salvo conguaglio.
Per la vendita con incanto laumento minimo
stabilito in E. 8.000,00.
Laggiudicatario dovr depositare il prezzo di
aggiudicazione, dedotta la cauzione, nelle forme
previste per i depositi giudiziari entro il termine
di giorni 60 dallaggiudicazione.
Le spese relative allesecuzione delle formalit
di registrazione, trascrizione, voltura catastale
del decreto di trasferimento, comunicazioni a
pubbliche amministrazioni, cancellazione delle
trascrizioni dei pignoramenti e delle iscrizioni
ipotecarie nonch i relativi compensi saranno
a carico dellaggiudicatario. Lofferente dovr
indicare allatto della presentazione dellistanza
di partecipazione, se intende avvalersi delle
agevolazioni fiscali, rendendo, in caso di aggiudicazione, la relativa dichiarazione.
La relazione di stima trovasi pubblicata sul sito
www.astegiudiziarie.it. Per maggiori informazioni
e per visionare gli atti, gli interessati, possono
contattare lo studio predetto, il marted ed il
gioved dalle ore 16,30 alle ore 19,30 (tel. 0931
496001).
Siracusa 07.05.2015
Il professionista delegato
Avv. Franco Quattrocchi
AFFITTASI a S. Giorgio,
Sciacca, villa a pochi
passi dal mare e a 5 km
dalle terme di Sciacca.
Affare alta e bassa stagione. Classe Energetica A Tel. 320/4023401

AFFITTASI app.tino 2
c.da letto (6 posti letto ),
sogg., cucina, bagno +
ampia veranda. A 2 passi
dal lago Ampollino (Sila).
E 250 a settimana. Classe
En. G Tel. 0931/753823

Al via le iniziative dellUnione


dei Comuni Valle degli Iblei
Sono

iniziate le
attivit del centro
culturale polivalente dellUnione dei
Comuni Valle degli
Iblei in concomitanza con lavvio della
XXI edizione del
Festival Internazione del teatro Classico dei Giovani che
ha aperto i battenti
al Teatro Greco di
Palazzolo Acreide
ieri, domenica 17
maggio. Il CCP, realizzato nellambito
del progetto I Art,
il polo diffuso per
le identit e larte

Il teatro classico dei giovani che ha aperto


i battenti al Teatro greco di Palazzolo Acreide

contemporanea
in
Sicilia cui lUnione
Valle Iblei partner,
grazie alla collaborazione nata con lesperto informatico
Salvatore Caligiore,
e con il patrocinio del
Comune di Palazzolo
Acreide e della Fondazione INDA, ha
istituito un Concorso
a premi per foto e video amatoriali che i
partecipanti potranno
condividere su Face-

Positiva esperienza
culturale del gruppo
scolastico Giarac

book al fine di promuovere il Festival,


dando modo allarte
contemporanea
di
attingere, in qualche modo, nell'arte
classica. LIniziativa #FestivalShare
- ha detto la Dott.ssa
Linda Colosa, Responsabile del CCP
- proprio come recita il Regolamento
per la partecipazione
al Concorso, mira
a promuovere, con

il nuovo linguaggio
proposto dei social
media, larte legata
al teatro classico tramite la divulgazione
di video e foto amatoriali sulla pagina
Facebook dedicata
al Festival, favorendo al contempo
ladesione alla rete
I ART, attraverso il
portale dedicato, che
permette il confronto
e lo scambio tra artisti contemporanei di

Quando il progetto di far visitare la Sicilia

Occidentale ai ragazzi del 10 istituto comprensivo Giarac stava per naufragare per
il crollo del viadotto Hymera che ha reso
difficili i collegamenti autostradali, la caparbiet della dottoressa Robusto, esperta e
dinamica dirigente scolastica, ben coadiuvata dalle professoresse Canto e Tarascio
e dalla responsabile amministrativa signora
Cannarella, ha fatto s che liniziativa si realizzasse, con risultati a dir poco apprezzabili soprattutto sul piano dellarricchimento
culturale del nutritissimo gruppo mirabilmente condotto dalle professoresse Gennuso, Gullotta e Sollazzo e dal professor Pugliara . E cos in bella sequenza, davanti
agli occhi degli attenti e disciplinati ragazzi
del Giarac, sono sfilati i resti archeologici
dellIsoletta di Mozia, i templi di Selinunte

che sotto la luce del sole assumono un intenso color miele, unitamente al centro storico
di Mazara del Vallo, esempio di integrazione razziale e di incontro di culture diverse,
col Museo del Satiro Danzante e con la sua
piccola casbah, alla romantica via del Sale e
alla recondita bellezza del borgo medievale
di Erice che ha mirabilmente concluso uniniziativa tutta da ricordare. Tutto questo nel
breve volgere di tre giorni, trascorsi intensamente fra realt storiche e appassionanti
intrecci di miti e leggende che hanno trasformato, come nelle migliori tradizioni del Giarac, la classica gita scolastica in un serie di
proficue e utilissime lezioni dal vivo.
G. D. B.

Sicilia 9

tutto il mondo.
Partecipare molto semplice - ha
spiegato Salvatore
Caligiore,
esperto
informatico Basta
fare un video o una
foto delle rappresentazioni messe in
scena dagli studenti
delle 53 scuole che
questanno prenderanno parte alla XXI
Edizione del Festival
Internazionale
del
Teatro Classico dei
Giovani. ammesso
lutilizzo di qualsiasi
strumento: fotocamera, smartphone,
tablet. Foto e/o video
dovranno poi essere
pubblicati nella pagina fan di Facebook
del Festival https://
w w w. f a c e b o o k .
com/Festival.Teatro.
Classico.Giovani aggiungendo nella descrizione: l'hashtag
#FestivalShare, uno
spazio e poi un titolo che permetta di
identificare la foto
o il video. Alla scadenza del 10 giugno,
tramite le statistiche
che saranno rilevate
dalla pagina Facebook del Festival, verranno decretati i due
vincitori: uno per
la categoria video e
laltro per la categoria foto in base al numero visualizzazioni
ottenute. I premi in
palio sono stati messi
a disposizione sia dal
Comune di Palazzolo
Acreide che dalla
Fondazione INDA.
Condizioni e regolamento sono consultabili sul sito internet
dellUnione www.
unionevalleiblei.it e
su www.paraparlando.com. Sono lieto che le attivit del
CCP abbiano preso
il via proprio da un
evento che coinvolge
in maniera cos ampia i giovani - ha detto con soddisfazione
il Presidente
dellU
nione dott. Alessandro Caiazzo - Sono
molte le iniziative
che nellambito del
progetto I ART saranno realizzate nei
nostri 7 Comuni nei
prossimi mesi, in un
connubio di identit
locali e arte contemporanea che valorizzeranno ancor pi il
nostro territorio.

societ

Siracusani
Vicenda
illustri
migranti,
emergono
Cirone:
da
Unqueste
plauso
Pagine
sparse
alle Prefetture

tornato
in libreria
e alle
forze
Corrado Piccione

con "Pagine sparse"


(Romeo
editore),
straor-a
volumeli presentato
Palazzo
dinari Impellizzeri
sforzi
da
Sebastiano
Amache
la Sicilia,
toattraverso
(presidente della
le
Societ di Storia
Prefetture,
Patria), Enrico le
Di
Forze (presidente
dell'orLuciano
didine,
Amicii dell'Inda)
Comueni,
Giuseppe
Piccione
le Asp,
il
(presidente
v o l o n t a rdel
i a t Roo,
tary).
le sue una
strutture
Ancora
volta,
amministrative
nella
vasta produzione
di Corrado
regionali,
sta
Piccione,
un per
libro
sostenendo
per
non dimentil'accoglienza
ai
care. Anche se la
migranti,
meripolvere del tempo
apprezzaetano
la smemoratezza
siracusana
nomi
mento esuiplaueso,
sullesoprattutto
opere di nostri
perchconcittadini
essi dumeritevoli di elogio
rano
ormai
hanno steso la da
colanni,
si sono
tre
delloblio,
Piccione
ne racconta
intensificati
ne-le
esistenze
che mesi
fanno
gli ultimi
ricca
di prestigio
e sono
destinatila
nostra citt.
a proseguire
in
In
queste calaminome
di un'etose
giornate
vale
certamente
pena
mergenza la che
ricordare
Uomi stata definita
nisistemica
che ci appaiono

leggendari, e Piccos
in
una
nota
cione ci insegna a
lon. unMarika
suggere
prezioso
alimento
per Maril noCirone Di
stro
Uomo
co -.futuro.
Nasce
da
libero
profondaquestee evidenmente devoto alla
ze Siracusa,
la necessit
sua
con la
e l'urgenza
di
dirittura
morale che
lorafforzare
contraddistingue,
la
con
la illuminante
capacit
d'inumanit
cui improntervento
del
ta le proprie giornaDipartimento
te, Corrado Piccione
Politiche
sociaauspica,
nonostante
tutto,
il coraggio
del
li della
Regioriscatto.
ne con uno speMolti
altri Ufficio
i siracucifico
sani
in questo
libro:
capace diAgnello,
interAdorno,
facciare costanIncatasciato,
Meli...
Una
schiera
di le
gatemente
tutte
lantuomini
in un lirealt operanbro
con
ti da
nelleggere
settore,
devozione
e da tradi verificarne
mandare.
Ancora
e indirizzarne
una
volta, dunque,
un
libro perper
non la
dil'azione
menticare.
migliore e pi
Corrado
Piccione
efappropriata
tra i pochi grandi
ficacia
degli
siracusani di oggi.
interventi,
E
la saggezza,dila
sapienza,
la storia,
correggere
le
laeventuali
cultura di storquesta
citt
checarenze.
non onora
iture
suoi o
figli migliori.

societ 10

Sicilia 20 maggio 2015, mercoled

20 maggio 2015, mercoled

Amicu ti sugnu
ma ciurdianu mi chiamu

C
hiss quante persone,
durante i miei anni di

esuberanza, sopportando
la mia logorrea, avranno
pensato fra s e s: ma
chistu sappriccantou cc
e nun si ni u acchii (ma
costui ci si appiccicato
addosso e non se ne vuole
andare!).
Ecco, a parte le mie scuse
alle innumerevoli persone
che sono incappate nella
mia presenza ingombrante, losservazione mi
permette di recuperare
unespressione del nostro
dialetto, quasi scomparsa
nella comunicazione quotidiana: appriccantarisi.
Tale verbo, poco usato
nel circondario, tranne
a Floridia, deriva da un
sostantivo u ppriccantu,
che, per primo, mi descrisse Nunzio Bruno e che, per
ultimo, in ordine di tempo,
ha illustrato Corrado Di
Pietro.
Cos Corrado descrive
u pircantu: Val la pena
di ricordare qui unantica
usanza di molti paesi
della Sicilia. Il creditore
che avanzava dei soldi
da un cattivo pagatore
assoldava un uomo vestito
in modo riconoscibile, il
quale si piazzava muto e
solenne davanti la porta
del debitore e da l non si
spostava se non dopo che
il debitore avesse pagato il
suo debito. Questa figura
singolare e grottesca si
chiamava u pircantaturi,
lett. affascinatore, e deriva dal sostantivo pircantu
da cui il verbo pircantari,
incantare, meravigliare.
Lallusione in questo caso
allimmobilit del personaggio che sta come un
fantasma davanti la porta
del debitore o sul marciapiede di fronte, per segnalare quella spiacevole
mancanza. U pircantaturi
generalmente era uno
di fuori paese e la sua
presenza procurava non
pochi fastidi a tutta la famiglia del debitore, il quale
si faceva una cattiva fama
in paese e, se aveva figlie
femmine, stentava pure a
maritarle.
U ppriccantu di pronunzia
floridiana, nel raddoppio
della labiale iniziale e nella
metatesi che pospone la
vocale dolce alla liquida, non , secondo me,
semplice variante fonica
locale.
Esso, onomatopeicamente, privilegia, rispetto alla
dimensione incantatrice,
la funzione minacciosa,
di cui la Comunit locale
lo ha rivestito.
E questa intuizione, condivisa con il grande Nunzio
della mia tarda adolescenza, diventata progressivamente convinzione,
affluendo in un ruscello pi
ampio man mano che, nel
tempo, ha incontrato una
lettura parlamentare e la
riflessione su un antico
detto delle nostre parti.
Nel 1908 linchiesta Lorenzoni, promossa dalla
Camera dei deputati,
riguardo Floridia, notava
che buona parte delle
rimesse degli emigranti
(in Sud America) veniva

Linterpretazione che abbiamo proposto non si diffusa


nel tempo dovuto allinsofferenza dei nostri concittadini
utilizzata dai parenti in
attivit di usura.
Chiunque conosca un
minimo di storia dei comportamenti del nostro
circondario, ben sa che
tale abitudine non mai
scomparsa, anzi, nel
tempo, si rafforzata,
coinvolgendo, negli anni
60 80 del secolo scor-

sulle prospettive della


Comunit che avremmo
dovuto guidare, perch gli
atti amministrativi fossero
consequenziali e coerenti
e non estemporanei e
magari contradditori.
Ne deriv il suggerimento
a investire in vivibilit
ambientale e, soprattutto,
serviz, perch Floridia,

riconoscendo i primi ai
secondi il loro status di
cittadini e, contemporaneamente e con grande
senso di realismo, cercando di trarne vantaggio
economico.
Chi non ricorda le innumerevoli famiglie delle
due Comunit diventate
amiche in occasione

anni 50, gerle di pane


caldo di casa si rovesciavano sulle tavole
imbandite del capoluogo,
portate spesso a piedi e
poi, pian piano, con le bici,
i motorini...
E lolio di oliva? E il vino?
E le spezie? E il sapone?
E...
Insomma, il legame affet-

Lespressione
sar nata e si
sar diffusa
nel groviglio
dei rapporti
inter e intra
urbani, ad indicare il senso
di ospitalit e
di fiducia

Aspetti della citt di Floridia.


so, ben pi numerose
persone e strati sociali
rispetto alle famiglie degli
emigranti, fino a diventare vera e propria forma di
speculazione finanziaria
pervasiva e organizzata.
Per arrivare alla mia conclusione, devo aggiungere un altro elemento di
riflessione, che, prima,
sbander il paziente
lettore ma che subito
dopo, spero lo premi nella
ricostruzione del puzzle
conclusivo.
Quando, alla fine del
93, divenni, per la prima volta, Sindaco di
Floridia, affidai, a spese
mie, a un sociologo,
che avevo conosciuto
a Bruxelles, lo studio

priva di siti interessanti


ma non povera di ciclici
riti, poteva sfruttare la
sua posizione di crocevia tra Noto, Pantalica e
Siracusa.
E proprio da Siracusa e
dai suoi abitanti, la nostra
cittadina avrebbe potuto
e dovuto trarre linfa vitale
per le sue prospettive di
miglioramento del prodotto interno lordo e
della qualit della sua
vita sociale.
Cosa che poi avvenuta,
lungo gli anni 90. Ma
questa unaltra storia.
A dire il vero, i rapporti tra
i Floridiani e i Siracusani
si sono sempre dipanati,
nel corso dei secoli, in
termini amichevoli, pur

di calamit (lultima, i
bombardamenti della 2
guerra mondiale, quando migliaia di figli di
Archimede sfollati si
rifugiarono presso le
campagne dei Floridiani).
E quale famiglia floridiana, in occasione di alcune
nostre ricorrenze rituali (il
palio dellAscensione e,
negli anni 90, il Carnevale) non ha ospitato amici
di Siracusa, instaurando
o rafforzando un rapporto
amicale?
Per completezza, su
questo versante, bisogna
aggiungere che la citt
stata sempre servita
dai prodotti della terra
floridiana.
Ricordo che ancora negli

tivo e materiale fra le due


Comunit, almeno prima
dellera indistinta della
globalizzazione, stato
molto stretto e gradito da
entrambe le parti.
Ultimo appunto preparatorio: i Floridiani,
spesso con mal celato
disappunto, di s stessi
amano dire: u ciurdiano
amanti do forestieru
a indicare lestrema disponibilit dei locali nei
confronti di persone e,
a volte, mercanzie, non
indigene.
Dunque:
I Floridiani sono persone
disponibili e accoglienti;
I Floridiani vantano (?)
una tradizione di pratica
dellusura antica e per-

vasiva;
Esiste nel nostro circondario un verbo, appriccantarisi, che deriva
da un sostantivo, u
ppriccantu che non
usato correntemente altrove. Adesso, proviamo
a comporre il puzzle.
Lespressione Amicu ti
sugnu ma ciurdianu mi
chiamu, probabilmente,
sar nata e si sar diffusa
nel groviglio dei rapporti
inter e intra urbani, ad indicare il senso di ospitalit e
di fiducia (e poi, nel tempo
a noi pi vicino, di calcolo)
dei paesani nei confronti di
chiunque avesse bisogno.
Di dilazionare o di rinviare
il pagamento delle forniture di vettovaglie, fino
alla somministrazione di
vere e proprie somme di
denaro: questo per Amicu
ti sugnu.
Ma quando il debitore
tradiva la fiducia del creditore, rinviava troppo a
lungo limpegno ad onorare il proprio debito oppure
pensava di farla franca,
affidandosi a furberie e
ad escamotage, ecco che
veniva fuori laltro aspetto della personalit del
paesano, introdotto dalla
congiunzione avversativa:
ma ciurdianu mi chiamu,
ovvero cca nisciunu
fesso.
Il creditore pretendeva, e
giustamente, che il debitore onorasse limpegno.
E, a indicare la dimora del
fedifrago, gli piazzava di
fronte un personaggio,
in genere un diseredato,
che non ne sentiva di allontanarsi, fino a quando
il debito non fosse stato
saldato.
Tale personaggio si chiamava pircantu o ppriccantu, nella versione che
a me stata tramandata
e che preferisco.
Il suo comportamento veniva definito dal verbo appriccantarisi, derivato dal
sostantivo e, poi, destinato
nel tempo a metaforizzarsi
e a sviluppare il significato
secondario di attaccare
discorso, a prescindere
dalla motivazione originaria che ne aveva determinato la valenza semantica
primaria.
Conclusione
Amicu ti sugnu, ma ciurdianu mi chiamu non
legato alla bont insidiosa
del vino della cittadella
iblea, n, tanto meno, ad
una furbata di un personaggio locale, che fece
coniare al famoso Angelo
Musco il detto, n, tanto
meno, ad amenit similari.
Se linterpretazione che
abbiamo proposto non
si diffusa nel tempo
dovuto allinsofferenza
dei nostri concittadini
di fronte alla seconda
parte di esso, che, certo,
evidenziava, non solo la
precisione comportamentale ma anche una pratica,
che, ancorch diffusa e
riconosciuta, certo onore
alla Comunit non fa.
Ma chi studia ha sempre il
dovere di scrivere la verit.
Almeno, cos . Se vi pare.
Egidio Ortisi

Tutela del mare e la leggenda della


Pillirina raccontata alle scuole
D

ue scolaresche
siracusane si sono
date appuntamento
stamani nella sede
dellArea
Marina
Protetta del Plemmirio per discutere
di tutela del mare e
della leggenda della
Pillirina.
Allincontro di educazione ambientale
nella sede del Consorzio Plemmirio,
a pochi passi dal
Castello Maniace e
dal mare di Ortigia,

Si assistito alla proiezione di alcune parti


della nuova video guida di immersioni

hanno partecipato
lUnicef di Siracusa
presieduto
da
Carmela Pace, la III
B dellI.C. Verga
diretta da Annalisa
Stancanelli e la II B
dellI.C. Costanzo
diretta da Roberta
Guzzardi.
Gli alunni, dopo i
saluti del direttore
dellAmp del Plemmirio Rosalba Riz-

Ortigia, una serra


profumata merito
del Club Inner Wheel

za, hanno assistito


alla proiezione di
alcune parti della
nuova video guida
di immersioni nel
mare del Plemmirio
e poi hanno visionato il cortometraggio
la Leggenda della
Pillirina che parteciper al premio nazionale Ciack nativo digitale Vitaliano
Brancati con mu-

siche e sceneggiatura originali, alla


presenza dei piccoli
attori entusiasti di
rivedersi sul grande
schermo della sala
Ferruzza-Romano
nella sede del Consorzio che gestisce
lArea marina.
La preside del Verga , Annalisa Stancanelli, che anche
lautrice del libro

Quando

le note di Mattinata
fiorentina, cantata da Alberto
Rabagliati, quella che faceva E
primavera svegliatevi bambine,
alle cascine messer Aprile fa il
rubacuor... si ricorrevano da un
vicolo di Ortigia allaltro, da un
cortiletto allaltro, molti dei nostri lettori non erano ancora nati e
non possono quindi immaginare
la gioia e lentusiasmo che suscitavano. A riprendere i motivi della festa di primavera ci avrebbe
pensato pi tardi lInner Wheel, il
club service al femminile, cui si
deve il rilancio di una tradizione
che rende ancora pi gradevole il
nostro centro storico che ha cos
modo di accentuare la sua unicit.
DAllora passato quasi un quarto di secolo, ventitre anni per

lesattezza, e Ortigia in fiore


ha avuto il tempo di affermarsi
come kermesse floreale di primavera, capace di avvicinare il fiore
con i suoi colori e i suoi profumi
alla sensibilit della gente e anche di espandersi in direzione di
approdi poetici, musicali e canori
in occasioni delle manifestazioni
conclusive.
Qualche perplessit allinizio
correlata alle difficolt economiche, questanno accentuate dalla
crisi in corso, ma quando la mac-

Sicilia 11

Allincontro
di educazione
ambientale
nella sede
del Consorzio
Plemmirio, a
pochi passi dal
mare di Ortigia,
hanno partecipato lUnicef
di Siracusa la
III B dellI.C.
Verga e lI.C.
Costanzo.
Archimede e il mistero del planetario
ha poi ripercorso
alcuni passaggi storici sulla figura del
grande matematico
autore delle celebri
macchine create
per difendere la citt, attraverso alcune
diapositive, catturando linteresse del
giovane uditorio con
alcuni aneddoti sulla
figura di Archimede,
sulla sua morte e facendo vedere anche
una
ricostruzione
sulla Syrakosia la
pi grande nave
dell'antichit progettata e realizzata
nei cantieri navali
siracusani,
voluta
da Ierone II intorno
al 240 a.C., a di-

china organizzativa dellInner


Whell, si mette in moto, non la
ferma pi nessuno. Merito della
presidente Vittoria Esposito Barone e della dinamica e incisiva
referente, Paola Saraceno Guzzardi, vera anima della manifestazione.
E scaduto il termine per la presentazione delle istanze di partecipazione, il concorso a premi
si avvia verso la fase conclusiva
con il tour, questanno in auto
elettrica, della commissione giudicante e con la cerimonia di
premiazione che si terr nellelegante cornice della sala Borsellino di Palazzo Vermexio il 31
corrente alle ore 18.
Previsti, oltre ai premi per i vincitori, artistici regalini per tutti i
partecipanti e,naturalmente, un
intermezzo musicale condotto
da un giovane, virtuoso e valente violinista, autentica chicca per
una manifestazione di grande
spessore.
Armando Galea

societ

mostrazione della
prosperit del suo
regno e alla cui progettazione e al varo
contribu
anche
Archimede.
La
presidente
dellUnicef Siracusa
Carmela Pace, ricordando laccensione del Faro dei
diritti acceso proprio a Capo Murro
di Porco, simbolo
dellAmp del Plemmirio, per richiamare lattenzione sui
diritti dellinfanzia,
ha poi posto laccento sulla tragedia dei
piccoli minori che
migrano attraverso
il mare e sullimportanza della tutela del
mare, coinvolgendo gli alunni in un
dibattito su cosa si
deve (e non si deve)
fare per una corretta
fruizione dellambiente e in special
modo della costa e
del mare.
Ad accompagnare
le scolaresche erano
presenti i professori
Concetta Calleri, e
Giuseppe Cassia per
la Costanzo, e i
professori: Gabriella Pagano, Luisa Celesia, Maria Ferla,
Antonella Cannata,
Patrizia Saglimbene, il presidente del
consiglio distituto
Franco Servillo e
Concetta Cappuccio.
Alla
realizzazione delle musiche
del cortometraggio
hanno contribuito
i docenti: Concetta
Cappuccio, Claudio
Salonia, Salvatore
Carnemolla e Patrizia Carta.
Siamo sempre lieti di accogliere le
scuole afferma il
direttore dellAmp
del Plemmirio Rosalba Rizza - e di
ribadire che la fruizione del mare,
purch corretta
un diritto di tutti,
in modo particolare
dellinfanzia,
abbiamo assistito con
curiosit alla proiezione del cortometraggio e facciamo
i nostri complimenti
a quanti si sono prodigati a realizzare
in maniera cos creativa un progetto di
educazione ambientale.

SPECIALE 12

Sicilia 20 MAGGIO 2015, MERCOLED

20 MAGGIO 2015, MERCOLED

RUBRICA A CURA DEL DR SALVATORE FONTANA

Mister Ban Ki-Moon: Sbagliato colpire e distruggere


i barconi, non c alternativa al dialogo con la Libia

La diplomazia parolaia, noi la chiamiamo cos, non ha mai portato


a soluzione i problemi che hanno travagliato la comunit internazionale

Mister Ban Ki
moon, ospite sulla
nave italiana San
Giusto, venuto in
Italia per rendersi
personalmente conto della situazione
sbarchi sulle coste
italiane, ha sentenziato: Sbagliato
colpire e distruggere i barconi, non c
alternativa al dialogo con la Libia.
Per la vacuit della
soluzione indicata,
quanto meno avrebbe dovuto suggerire
con chi dialogare,
visto che , allo stato
formale, e neanche
reale attuale, non
c un soggetto
con cui trattare, o,
quanto meno, avviare un progetto
risolutivo alla tragedia migrazione,
o migranti.
La diplomazia parolaia, noi la chiamiamo cos, non ha
mai portato a soluzione i problemi
che hanno travagliato la comunit
internazionale. La
storia piena di
questi accadimenti.
Anni trenta; dopo
estenuanti trattative
(anni) un Tizio disse: Le chiacchiere
dei diplomatici ginevrini non portano
a soluzione, meglio
andare alla realt.
Anni 1933 39,
stesso epilogo.
Emerge con chiarezza, delle due
una, o il sig. Ban
Ki moon conosce
la storia, e noi non
ci crediamo, oppure
ha inteso condannare lItalia al problema immigrati
sino allo spopola-

mento dellAfrica. Ha ammonito


che i barconi non
si devono distruggere, tanto meno

dare inizio ad un
intervento militare.
Scartiamo lipotesi
militare. I barconi, il missionario

dellONU, sa che
sono i mezzi di trasporto dei disperati, che consentono
enormi guadagni ai

trafficanti di esseri
umani, che trattano
questi come bestie e non come entit umane? Questo

interrogativo pu
avere una facile e
breve risposta storica di riferimento.
Nellepoca medievale il traffico degli esseri umani lo
gestivano i pirati,
imbarcavano
le
persone come merce e le vendevano al
migliore offerente,
bene pagati. Il problema era noto,
nulla da fare, si arricchivano i pirati.
Oggi n on sono piratai, hanno nobilitato lo specificativo:
trafficanti di esseri
umani.
Allora non cerano
i mezzi per contrastare il mercato, ora c tutto,
ma si chiacchiera.
Prima soluzione.
Fermare le carrette
del mare, come?
Dialogare con le
autorit governative libiche, non
possibile perch il
Paese, dopo la fine
di Gheddafi, immerso nella storica
lotta delle bande
armate, che Gheddafi aveva ridoto al
silenzio. Lazione
pi semplice, distruggere i mezzi
di trasporto, prima
dellimbarco degli
aspiranti migranti.
Trasmettere in tutte
le lingue nei Paesi
di origine di prevalente provenienza:
Non prenotatevi,
perdete i soldi e non
partirete mai. LEmissario dellONU
questo non lo vuole. Dunque continua il commercio
e si arricchiscono
gli speculatori del
malaffare e continuano i viaggi
della morte a mare.
E unopzione da
condividere? Certamente no! Un
suggerimento provocatorio al sig.
Ban Ki - moon.
Per evitare tragedie
e morti annegati,
perch non suggerisce al Governo
italiano d istituire
un servizio imbarco
su nave nei por-

ti libici, naturalmente, dopo che i


disperati aspiranti
passeggeri, abbiano pagato il biglietto di imbarco
agli organizzatori?
Non ci sarebbero
pi morti.
Il fenomeno migratorio non la prima
volta che si presenta. E stato modo
formativo di nuovi
Paesi, sulle prime si
manifestato come
fenomeno affatto
gradito, ma alla
lunga ha avuto solo
esiti coagulanti delle diversit etnie ed
hanno dato impulso
alleconomia, come
nella semplice realt emulativa. Stati
Uniti dAmerica,
Australia, Regno
Unito, Corea del
Sud.
Questi Paesi sono
esempi storici che
oggi si impongono nella globalizzazione di tutto.
Questa impostazione ideologica,
legata al pensiero, come abbiamo
detto prima, delle
diversit etniche,
seppero trovare la
sintesi emulativa
dinamica del progresso, che oggi
detta le sue regole.
Nel breve termine
s selezionata la
leadership, e prima che si arrivasse
al troppo pieno
hanno imposto le
loro regole selettive
per gli immigrati.
Dunque, per farla
breve, oggi siamo
alla dichiarazione
del loro mare territoriale, determinato in sede ONU,
zona militare:
lAustralia. Hanno
trasmesso in tutte le
lingue ufficiali dei
Paesi da cui in prevalenza arrivano
immigrati, per varcare le nuove linee
di demarcazione,
devono chiedere e
aspettare risposta
dalla capitaneria
di competenza. Chi
offre piano per fare
impresa riceve lok,

chi va in cerca di lavoro, se ha dei punti


di riferimento ufficiali, il cosiddetto
richiamo, pu, ottenere un permesso
di residenza per tre
mesi, massimo un
anno, se la situazione del soggetto
si consolida, come
promesso nellatto
di richiamo, ottiene
la residenza stabile.
Per chiunque altro
no assoluto. In Europa come stanno
le cose? In particolare in Italia, Paese
di primo approdo,

sponda viciniore ai
punti di partenza.
La risposta pu
essere semplice o
complessa. Semplice se guardiamo
le conseguenze immediate allarrivo,
se arrivano; tra laltro stanno emergendo anche problemi
igienico sanitari,
di facile diffusione
per contagio, per
la endemia stessa
della patologia. Per
semplificare prescindiamo dai molteplici problemi di
ordine socio po-

litico etnico, pur


tuttavia il problema
grave la sistematica di inserimento
con la faciloneria
dei politici del continente Europa, e
pi ancora italiani.
Andare nei dettagli
come innescare
un corollario senza
fine, partendo dal
facile modo di dire:
questo razzismo.
Se razzismo, o
organicit di affrontare e risolvere il il problema,
immigrazione, ce
lo dice il piano

Sicilia 13

organino operativo
dellAustralia. Lo
leggiamo pi sopra,
inutile ripeterci.
E lunico modo
razionale per affrontare e risolvere
il problema, anche
per non fare emergere false illusioni
agli immigrati. Aggiungendo, come in
appendice, che gi
lEuropa e, soprattutto lItalia, sono
sovraffollate.
LAustralia soggetto primario del
mondo occidentale, e come abbia-

speciale

mo visto, ha fissato delle regole


per razionalizzare
limmigrazione e
nessuno spiffera
verbo per dire
razzista. LONU
si gira dallaltro
lato per non vedere; lEuropa si
perde in un fiume
d belle parole
e propositi senza
fine, e andiamo in
sovraffollamento,
come detto prima.
LItalia in questo
contesto la pi
colpita, e si crogiola
che europasta
e la sua classe dirigente aspetta e
spera negli Stati
Uniti dEuropa.
E non ha ancora
capito che una
chimera irrealizzabile, se mai si
consolider come
protettorato
USA. Bruxelles
la sede dellalta
finanza e guarda
solo i numeri, per
seguire come vanno i conti, il resto
una bufala. Per
nel sottofondo
popolare qualcosa
si muove, ormai il
popolo di ogni latitudine nazionale,
ha capito che questo
deve finire e finir,
aggiungiamo noi.
Il cappio dellalta
finanza al punto
massimo di soffocamento. E noi
ci permettiamo di
dirlo con Giuseppe
Giusti, parafrasandolo: Giorno verr, verr giorno in
cui i popoli europei
non seguiranno pi
i dettami del Comitato bruxelliano
e intraprenderanno
la via del riscatto.
A frenare questa
evoluzione storica non bastano le
ramanzine di Mister Ban Ki-moon,
emissario dellONU, per rabbonire
gli Italiani dai propositi di intervento, per ritornare a
essere Italia, come
tutti gli altri Paesi
europei, la cui tolleranza finita.

SOCIET 14

20 maggio 2015, mercoled

Sicilia 20 MAGGIO 2015, MERCOLED

Protagonista
della stupenda e meritatamente
applaudita
tragedia
stato Sebastiano Lo
Monaco
affiancato
dal giovane
siracusano
Turi Moricca e da altri
ottimi attori

di Arturo Messina
Domenica
scorsa
nella cavea del colle di Temenite, al
teatro greco, gremita anchessa da altrettanto
pubblico
entusiasticamente e
meritatamente
applaudente, stata
messa in scena la terza della triade fondamentale delle tragedie
greche programmate
per quello che il LI
ciclo delle Rappresentazioni Classiche.
Possiamo affermare
che il successo riscosso dalla classica
triade stato in rapporto alla sequenza
con cui le opere sono
state messe in scena,
sia dal punto di vista
dellaffluenza di pubblico, sia da quello
del giudizio che delle
stesse opere stato
dato cronologicamente. Come laffluenza
del pubblico stata
gradualmente decrescente dalla prima
alla terza, cos il giudizio sulla laro valenza artistica ha corrisposto alla loro messa
in scena.
Il massimo gradimento e il massimo
dellaffluenza degli
spettatori ha ottenuto
la prima opera andata in scena davanti al
pubblico pi numeroso che potremmo
definire un originale
stupendo
moderno
musical in chiave
prettamente siciliana: Le supplici- di
Eschilo: Inno alla
pace, alla democrazia
e alla libert, come
stato scritto alla fine
della Pagina della
Cultura di Libert
domenica scorsa.
Ci grazie alla tematica della stessa opera, allimpostazione
e in modo particolare
allo stile con cui lopera eschilea stata
sviluppata: musicalmente e linguisticamente, che meriterebbe essere offerta
a tutte le scuole non
solo siciliane, ma
anche italiane, che
lAmministrazione
Comunale, ha offerto
la seconda edizione
della Grammatica
Sistematica della Lingua Siciliana offerta gratuitamente nel

Dopo Le Supplici di Eschilo


Ifigenia in Aulide al Teatro Greco
2008 a tutti coloro
che hanno promesso
di studiare la lingua
siciliana.
Ci sarebbe pi opportuno se del pregevole musical siciliano
venissero corrette le
bozze dal punto di vista ortografico, il che
del tutto inoppugnabileAl secondo posto
nella graduatoria di
merito per la valenza
dellopera e per laffluenza del pubblico
accorso ad assistervi, ma anche perch
come protagonista di
Ifigenia in Aulide
vi stato, e al superlativo, un Sebastiano
Lo Monaco che sempre di pi sta facendo
impallidire la figura
di Salvo Randone,
se si considera che
il sommo attore floridiano sempre pi
sta dimostrando di
sentirsi e di essere
considerato al % siracusano, appassionato
della citt aretusea,
pur non essendo sarausanu cu a scoccia, bens nato alla
periferia di Siracusa,
nel fiore di Siracusa:
a Floridia.
A ci si aggiunga che
al suo fianco ha avuto
ancora una volta un
altro sommo attore :

Turi Moricca che La


Nuova Scena ci ha
fatto conoscere e meritatamente applaudire al Teatro Vasquez
allinaugurazione
della sua XXVIII stagione teatrale, stagione che si conclusa
proprio in questi giorni: e questo s che
siracusano con tutte le
regole e i sacramenti!...Ma a ci si devee con grande orgoglio!- aggiungere la
grande percentuale, la
massima percentuale, che c oggi nella realizzazione degli
spettacoli classici a
Siracusa!
Lucia Lavia si di-

mostrata attrice veramente degna del


padre Interpretando
il ruolo della protagonista femminile,
Ifigenia. Un grande
apporto hanno inoltre aggiunto allelevazione del livello
della qualit dellassieme la massa corale
e la massa musicale,
sia pure indirizzate
anchesse verso la
modernit.
Ma un conto creare
in certo qual modo
unatmosfera
moderna in unopera
classica e ben altro
calarvela in un modo
cos meraviglioso, addirittura cos schietto

come stato fatto per


Le supplici che
diventato un meraviglioso
musical
popolare che ha saputo commuovere,
coinvolgere tutti gli
innumerevoli spettatori vestendolo della
pi vibrante attualit! Sempre spettacolo classico rimane
infatti limpostazione
recitativa di tutti gli
interpreti, tra cui non
dobbiamo dimenticare di elogiare n Elena Ghiaurov, egregia
interprete di Clitennestra, n Francesco
Colella, egregia spalla dello stesso Sebastiano Lo Monaco.

NellIfigenia in Aulide ci troviamo infatti


in unatmosfera pienamente da tragedia
classica, cos, come la
ritroveremo, anzi cosi
come la ritroveremmo, se volessimo rivederla nelledizione
dello scorso anno. E
ci anche se vi stato
dato un alone di modernit, ma dal punto
di vista della musica,
del ritmo musicale,
come quellevidente tanghizzazione,
anche se dal punto
di vista dellaccenno
alla musica da camera, che tuttavia non
possono assolutamente immergerci in un
ambiente moderno.
Ci che di inequivocabile rimane
limpostazione inequivocabile la recitazione e riteniamo
sia la componente che
merita di essere sottolineata e non deve
essere lasciata da parte. Ecco perch si
fatto male introdurre
elementi che non aggiungono a qualcosa
di nuovo ma piuttosto allontanano da ci
che invece avrebbe
dovuto rimanere. La
componente graduale
di modernit guasta
anzich migliorare,
se non si ha il coraggio, come stato fatto
in Le Supplici, di
arrivare a soluzioni
intelligenti e nuove,
portando il discorso
nellattualit Si pu
essere innovatori, ma
dove si fa con logica
e attualit: gustare il
tradizionale senza innovare convenientemente non proprio il
caso di farlo!

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Calcio a 5 A2/M. Quell'impianto...

Il Giudice Sportivo rovina


la festa dellAugusta
Clamorosa la decisione del giudice sportivo che ha stabilito
che il match Carlisport Cogianco-Augusta dovr disputarsi

Clamoroso

e scandaloso per la decisione del giudel giudice


sportivo che con nota
"Ricorrono della fattispecie sufficienti
elementi per dichiarare la sussistenza di
una causa di forza
maggiore
ostativa
alla disputa dell'incontro. Si rimettono
gli atti alla Divisione Calcio a Cinque
per gli adempimenti
connessi alla disputa
della gara", ha di fatto rimesso in gioco i
laziali. Quindi, arriva
una doccia fredda per
la societ e gli sportivi augustani che avevano gi festeggiato
la promozione in A1
che era stata data
per scontata dopo la
mancata disputa della gaar di ritorno dei

play off di venerd


scorso a Genzano ed
il risultato maturato
in gara, con la netta
vittoria dei nero vedi
per 4 a 1. La societ
megarese che proprio
in questi giorni aveva
mandato in vacanza i
giocatori italo brasiliani ha preannunciato un duro ricorso
contro una decisione
che ritenuta assurda. Di seguito il
comunicato del giudice sportivo della
Divisione Calcio a 5.
Il Giudice Sportivo,
in merito alla mancata
effettuazione
del la gara in oggetto, rileva: la partita
di che trattasi non
stata disputata per
il diniego formulato dalla questura di
Genzano all'utiliz-

zo dell'impianto, in
quanto non era stato
esibito alla autorit
richiedente il relativo certificato di agibilit dell'impianto
medesimo. Riguardo
all'adozione di tale
provvedimento,
la
Societ
Carlisport
Cogianco a esperito ricorso chiedendo
che venisse disposta
la ripetizione dell'Incontro per sovra venuta causa di forza
maggiore. Sostiene
infatti la societ che
la comunicazione da
parte della autorit
di pubblica sicurezza
alle parti sia stata notificata, senza nessun
preavviso, solamente alcune ore prima
dell'orario di inizio
ufficiale della gara,
non consentendo di

conseguenza
alla
societ
Carlisport
Cogianco di poter reperire in tempo utile
altro impianto sportivo ove fare disputare
l'incontro programmato. Si precisa in
oltre che la richiesta
del Commissariato
di Genzano, volta ad
ottenere il certificato
di agibilit dell'impianto, era diretta al
Sindaco del comune
di Genzano, proprietario della struttura,
ed al Comandante
della polizia locale di
Genzano, e non alla
Societ
Carlisport
Cogianco, che nella
circostanza appare
semplice affittuaria,
alla quale non pu essere di certo imputata
l'inerzia della su indicata amministrazione

nel trasmettere la
certificazione richiesta. Dal canto suo
la Societ Augusta,
nel proporre controricorso, chiede che in
danno della Societ
Carlisport Cogianco sia comminata la
punizione sportiva
della perdita della
gara con il punteggio di 0-6 prevista
dal art. 17 comma
1 del C.G.S., ricorrendo nel suo avviso
nella fattispecie un
ipotesi di responsabilit oggettiva che
prescinderebbe
da
qualsiasi argomentazione addotta dalla
controparte. A giudizio del scrivente G.S.
, il caso di che trattasi
non rientra fra le ipotesi che possano dare
luogo ad addebito

per
responsabilit
oggettiva , in quanto
la mancata produzione del documento
richiesto dall'autorit
di Polizia fa carico
esclusivamente
al
Sindaco del comune di Genzano, non
investendo minimamente responsabilit
alcuna a carico della societ Carlisport
Cogianco. Ricorrono
della fattispecie sufficienti elementi per
dichiarare la sussistenza di una causa
di forza maggiore
ostativa alla disputa
dell'incontro.
Si rimettono gli atti
alla Divisione Calcio a Cinque per gli
adempimenti connessi alla disputa della
gara.
Salvatore Cavallaro

Volley, l'Holimpia di mister


Bucello approda in serie C

Pallanuoto, al Paolo Caldarella inizia


lavventura play off per lOrtigia di mister Leone

promozione in serie C. Le ragazze capitanate


dall'atleta Giulia Mica, hanno sconfitto 3-0 il
Caltagirone Ora Don Bosco e, tenendosi stretto il loro secondo posto in classifica, hanno
raggiunto la meta tanto ambita.
Nonostante la precedente sconfitta contro
l'Annunziata Chiaramonte, le atlete siracusane
sono riuscite a regalare una gara avvincente ai
propri sostenitori, ciliegina sulla torta di una
stagione segnata da una lunga serie di vittorie
e sorrisi, ma dove non sono mancate le sconfitte sconfitte e i dispiaceri. Ma alla fine le ragazze dell'Holimpia, hanno potuto festeggiare
il risultato con il motto "...scusate il ritardo...
Ecco C".
L'allenatore Salvatore Bucello, affiancato da
Roberta Licata, si dichiara molto soddisfatto delle sue ragazze e del risultato ottenuto
e intende continuare il percorso cominciato confidando particolarmente sulle giovani
promettenti Biondini Elisabetta, Carpanzano
Ginevra, Giallongo Dalila, Lena Sara, Marino
Alessia, Melluzzo Elena, Occhipinti Giulia,
Sorrentino Alessandra, Sgarrata Sonia, sostenute nel corso dell'anno dalle tenaci veterane
Cassata Daniela, Mica Giulia, Perticone Vanessa, Ruta Alessandra, e dietro le quinte dalla dirigente Alice Lombardo.

rchiviata la regular season, per lOrtigia gi tempo di play off. Lultima


giornata del campionato di A2, infatti,
ha decretato gli accoppiamenti per le
sfide spareggio. Lavversario dei biancoverdi, come nella passata stagione,
sar lo Sporting Club Quinto di Genova. Si comincia domani, alle 19, 30 alla
piscina Caldarella. Per loccasione,
il capitano Gianluca Patricelli ha voluto lanciare un appello, invitando tutti i
tifosi ad indossare una t-shirt verde per
colorare la tribuna della Cittadella dello Sport.
Il definitivo secondo posto conquistato sabato pomeriggio, che permetter

L'Holimpia risponde presente e guadagna la

agli aretusei di disputare la prima gara


semifinale e leventuale bella tra
le mura amiche, ha dato sicuramente
entusiasmo allambiente, anche se il
tecnico Gino Leone non ammette cali
di concentrazione. Per questo motivo,
gi nella giornata di ieri, la squadra ha
effettuato una seduta di nuoto mentre
stamattina, nonostante il maltempo,
i biancoverdi sono scesi in acqua per
una prima parte di allenamento atletico
conclusasi, successivamente, con dei
tiri in porta. In serata, invece, si svolger la consueta sessione tecnico-tattica per provare gli schemi da attuare in
partita.

Sicilia

SPORT PAGINA 17 20 maggio 2015, mercoled

Lappostato: La tradizione continua abbiamo vintro nelle passate stagioni questo


trofeo e, siamo riusciti
a ripeterci grazie
ad una squadra che
ha ritrovato nella
compattezza
un elemento decisivo

Nuoto, al 14 Trofeo Citt di Siracusa


mambassa di medaglie per la Tc Match Ball
C'

festa in casa
T.C. Match Ball per
la categoria master,
delle sorelle Sabrina e Paola Cortese,
che si aggiudicano
il 14 Trofeo Citt
di Siracusa, manifestazione di nuoto
master, organizzata dalla Nuoto 95 e
svoltasi nella piscina comunale Paolo Caldarella di
Siracusa, domenica
17 maggio 2015.
Alla manifestazione, in cui hanno partecipato 29 societ
per un totale di 213
atleti, il T. C. Match
Ball, compagine allenata dal responsa-

Per gli atleti di Marco Lappostato sono 19 ori,


13 argenti e 5 bronzi le medagli conquistate
bile tecnico Marco
Lappostato, riesce
ad ottenere il gradino pi alto del podio
con 34.586, 17 punti, seconda Citt dello Sport con 25.497,
75 punti e terza Altair Nuoto SSD con
24.593,19
punti.
Ricco il medagliere
dei siracusani, che
con 23 atleti in formazione, conquistano 19 ori, 13 argenti
e 5 bronzi individuali e per quanto riguarda le staffette 2
ori, 1 argento ed 1

Tennis play out, ottimo pari


per la Tc Match Ball con il Modica

Si conclusa la giornata di andata

dei play out di serie C maschile tra


il TC Modica e il TC Match Ball
Siracusa . Partita equilibrata che si
conclude con un 3 pari che lascia
lincontro aperto in vista della gara di
ritorno. Singolari:
Caschetto S. vs Mallia: 6/3 - 6/2
Di Trapani L. vs Cappello: 6/2 - 6/2
Lopez G. vs Veca: 4/6 - 6/0
Buccheri S. vs Rizza: 4/6 -5/7
Doppi: Bongiovanni /Caschetto vs
Rizza/Veca: 6/3 6/3
Giglio/Di Trapani vs Mallia/Cappello: 4/6 - 6/2 1/6.
Lappuntamento per i play out di ritorno sar domenica 24 Maggio sui
campi di via Giuseppe Agnello.

bronzo. Fra gli atleti


pi quotati spiccano con 2 ori a testa:
Burgio Oriana M35
nei 50 e 100 dorso
(33.03 e 1.10.60);
Corradi Guendalina
M40 nei 50 e 100
stile libero (31.79 e
1.8.00); Carta Pietro
M35 nella 1500 stile libero (19.04.90)
e nei 50 farfalla
(32.00);
Breschi
Maurizio M55 nei
50 e 100 stile libero
(31.54 e 1.09.56);
Stanic Svetlana M45
nei 50 e 100 rana
(47.01 e 1.46.25);
Reale Maurizio M55
nei 50 e 100 dorso
(44.52 e 1.36.77);
Crav Pina M65
nei 50 stile libero
(1.02.13) e nei 50
dorso (1.21.27);
Sul podio: Piccione
Cetty M35 oro nei
100 rana (1.50.07)
e argento nei 50
rana; Martines Gigi
M50 oro nei 100
rana (1.32.58) e argento nei 50 rana;
Squillaci Luca M35
oro nei 50 dorso
(39.26) e argento nei
100 dorso; Lombardo Paolo M40 oro
nei 100 stile libero
(1.10.86) e bronzo
nei 1500 stile libero;
Paganucci Stefano
U25 oro nei 50 stile

libero (30.60); Pisasale Antonio M40


oro nei 50 dorso
(39.61); Lonzi Salvatore M50 argento
nei 1500 stile libero
e 100 dorso; Aloscari Maria M45 argento nei 50 e 100 stile
libero; Pignolo Giovanna M50 argento
nei 50 e 100 dorso;
Moscuzza Alessia
M35 argento nei
100 rana; Ambrogio
Antonio M50 argento nei 50 farfalla e
bronzo nei 50 stile
libero; Vinci Valentina M25 bronzo
nei 50 e 100 dorso;
Gasbarro Massimo
M45 bronzo nei 100
dorso;
Sul podio anche 4
formazioni di staffetta su 5 presentate:
4 x 50 Sl maschile
M200-239 oro con
2.12.10 (Reale, Breschi, Lonzi, Boccadifuoco);
4 x 50 Sl femminile
M160-199 oro con
2.40.95 (Stanic, Piccione, Pignolo, Aloscari); 4 x 50 Sl femminile
M120-159
argento con 2.19.52
(Vinci,
Corradi,
Moscuzza,Burgio);
4 x 50 Sl maschile
M120-159 bronzo
con 2.05.78 (Lombardo,
Squillaci,

Pisasale,
Carta).
Completano la formazione: Crisafulli
Tommaso U25 e Lo
Bello Luca M25.
La tradizione continua commenta il
tecnico Lappostato
- gi vincenti in questo trofeo nelle passate stagioni, siamo
riusciti a ripeterci
grazie ad una squadra che ha ritrovato
nella compattezza,
un elemento decisivo per questo successo. Complimenti
indistintamente
a
tutti ma doveroso
sottolineare le prestazioni abbondantemente sopra i 900
punti per Burgio
Oriana e sopra gli
800 punti per Corradi Guendalina, Carta
Pietro, Breschi Maurizio e Vinci Valentina.
Affiatamento, compattezza e spirito
di squadra, commenta Paola Cortese
sono la chiave di
tutto, bravi i nostri
nuotatori. Grande
allenatore, grande
squadra, W i Masterball commenta infine il presidente Sabrina Cortese.
Prossimo appuntamento domenica 7
giugno nella piscina
comunale La Playa
di Catania per il 2
Trofeo della Regione.

Calcio, oggi
al via la settima
edizione
del memorial
Panigada con
ospite donore
Franco Baresi

Poche ore al via


della settima edizione del memorial
dedicato a Mario
Panigada. Ospite
donore lex capitano del Milan Franco
Baresi. La manifestazione prender
il via oggi alle 16
e coinvolger oltre
1000 atleti in rappresentanza delle
oltre 50 squadre
iscritte al torneo.
Saranno 5 giorni
allinsegna
dello
sport ha detto il
patron della Rari
Nantes
Roberto
Di Mauro dedicati ad un grande
uomo, Mario Panigada, esempio per
i tanti bambini che
fino a venerd 24,
si
contenderanno
il torneo nei nostri
campi. Questanno
ha ancora detto
Di Mauro avremo
il piacere di avere
come ospite, lex
campione del Milan Franco Baresi,
in virt dei rapporti
che come societ
abbiamo intrapreso
lo scorso anno con il
Milan. Alla cerimonia dinaugurazione
saranno presenti il
sindaco, Giancarlo
Garozzo, lassessore allo Sport, Pietro Coppa, lassessore alla Cultura,
Francesco Italia, la
signora Adalgisa,
moglie del grande
Mario Panigada e i
vertici della societ. Prevista anche
la presenza del presidente
regionale
dellA.S.C., Fabio
Gioia e il presidente provinciale della
F.I.G.C., Maurizio
Rizza. Nel corso
della cerimonia sar
ricordato lavvocato
Pino Corso.