Sei sulla pagina 1di 9

Cronaca

Open Land

Residuati bellici
fatti brillare
in mare ad Avola

Legambiente
chiede la sospensione
della maxi sanzione
A pagina sette

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina cinque

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
sabato 6 giugno 2015 Anno XXVIIi N. 131 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Cronaca. Loperazione portata a conclusione dalla squadra mobile

Sorpreso in atti sessuali


con due minorenni

In manette un insegnante di religione augustano


Linsegnante

CRONACA

di religione, sul quale si erano


concentrate le attenzioni degli investigatori,
stato sorpreso mentre
abusava sessualmente
di due minorenni stranieri. E stato inevitabile, a quel punto, il suo
arresto con la relativa
traduzione nel carcere di
Cavadonna, dovendo rispondere dellaccusa di
atti sessuali oltre che di
prostituzione minorile.

Sesso
per evitare
scandalo

Pretendeva

sesso e la
somma di mille euro per
non divulgare foto compromettenti. Un uomo di
76 anni, di Francofonte,
sposato e senza occupazione, avrebbe chiesto
alla sua ex amante il pagamento della somma di
denaro e prestazioni sessuali in cambio del suo
silenzio. Per non rendere
pubbliche delle immagini intime della donna,
lanziano avrebbe chiesto denaro e prestazioni
sessuali. La donna, stanca di subire pressioni, ha
denunciato.
A pagina nove

A pagina quattro

cronaca

polstrada

Aggredisce Sequestrati
egiziano
otto tonni
con bottiglia a rischio

Risolve un litigio con un E stato bloccato un cariegiziano, rompendogli in


testa una bottiglia rotta. Con
laccusa di tentato omicidio.

co di tonno rosso trasportato non in temperatura


consentita.

A pagina cinque

A pagina cinque

Ieri la cerimonia in Ortigia

11 mila delitti
per limpegno
dei Carabinieri

osservatorio

Riemerge per
Priolo il progetto
delle resine
di Salvatore Maiorca

vanti adagio, quasi indietro, diceva un vecchio


pilota del porto. Ed questa
la chiave di lettura dellincontro di ieri, a Mantova.

LArma dei Carabinieri di Siracusa stata impegna-

ta per 11.076 reati, pari al 70% dei delitti verificatisi


sullintero ambito provinciale (15.615), traendo in arresto 859 persone, con un incremento dell8%.

A pagina dodici

A pagina due

Allex Spero si apre


il sipario su Leopolda
Prende il via questa
mattina la Leopolda
siracusana. Levento stato voluto dal
sottosegretario allistruzione Davide Faraone.
A pagina tre

Cronaca di Siracusa 2
eventi

Giornate
mediche
della Magna
Grecia

Sicilia 6 giugno 2015, sabato

Oggi

nella sala convegni della


Camera di Commercio di Siracusa
si terr la VI edizione delle Giornate mediche della Magna Grecia
promossa dal direttore della Medicina interna dellospedale Umberto
I di Siracusa Michele Stornello in
collaborazione con il direttore del
reparto Malattie Infettive Gaetano

6 giugno 2015, sabato

Scifo e del direttore della Medicina


interna dellospedale Muscatello di
Augusta Roberto Risicato. Il Congresso nazionale, che si protrarr venerd
dalle ore 9 alle ore 17,30 e sabato
dalle ore 9 alle 13,30, attraverso il
confronto fra specialisti provenienti
da diverse realt italiane, tratter
alcune recenti evidenze negli ambiti

cardiovascolare, gastroenterologico,
respiratorio, metabolico, epatologico,
infettivologico, trattando patologie
diffuse, affrontate da professionisti
di provata competenza. La trattazione degli argomenti in programma
orientata a stimolare i presenti ad
una attiva partecipazione, anche con
lintervento di moderatori esperti.

LArma dei Carabinieri di Siracusa stata


impegnata per 11.076
reati, pari al 70%
dei delitti verificatisi sullintero ambito
provinciale (15.615),
traendo in arresto 859
persone, con un incremento dell8% rispetto al periodo giugno
2013 - maggio 2014
(790). Il Comando
Provinciale di Siracusa
ha evidenziato una co-

stante ascesa che lo


ha portato,ad essere la
terza forza a livello regionale, collocandosi
per numero complessivo dietro le province di
Palermo e Catania con
910 arresti effettuati nel 2014di cui ben
718(79%) sono stati
eseguiti in flagranza di
reato. Il dato statistico
emerge dal bilancio
dellattivit operativa
svolta dai Carabinieri

dellintera provincia
di Siracusa nel corso
dellultimo anno. Ad
illustrarlo stato il
comandante provinciale, colonnello Mauro Perdichizzi, che ha
presieduto ieri sera la
cerimonia del 201
annuale della Festa
dellArma dei Carabinieri tenutasi presso
la caserma Vincenzo
Statella che ospita
il Comando Stazione

Prende il via questa matti-

Nella foto, il comandante Perdichizzi.

di Ortigia. E stato
un anno intenso ha
commentato il comandante Perdichizzi - che
ha visto costantemente
impegnati tutti i presidi dellArma, dalle
Stazioni ai reparti prettamente investigativi,
capaci di raccogliere
lusinghieri risultati e,
soprattutto, soddisfare le richieste del cittadino offrendo alle
comunit dellintero

territorio un modello
di polizia di prossimit
efficiente ed aderente alle esigenze della
collettivit, in grado
di fornire risposte immediate alle diverse
problematiche verificatesi.
Nel corso dellanno i
carabinieri hanno indagato per tre omicidi
commessi sul territorio provinciale, due dei
quali sono stati sco-

Carabinieri premiati
per la loro attivit
a Messina e Palermo

di merito per lattivit svolta nel corso dellanno Militari del Comando
provinciale Carabinieri di Siracusa
che sono stati premiati al 201 annuale della Festa dellArma tenutosi
a Messina presso la sede del Comando Interregionale Culqualber e a
Palermo presso la sede del Comando Legione Carabinieri. Encomio
semplice a: Maresciallo A. s.UPS
Angelo La Catena, Addetto al Nucleo Investigativo, Maresciallo Capo
Carlo Vincenzo Orlando, Addetto al
Nucleo Investigativo, Brig. Antonio
Rotondo, Addetto al Nucleo Investigativo; allAppuntato scelto Giuseppe
Gennarini, gi Addetto alla Stazione

al transito veicolare la strada statale 124 Siracusana dal km 20,650


al km 22,700 per consentire i lavori di manutenzione straordinaria del
tratto stradale. I veicoli con massa inferiore alle 3,5 tonnellate sono
deviati sulla SP72 (Via Giuseppe Garibaldi) , mentre i mezzi con peso
superiore alle 3,5 tonnellate il percorso alternativo indicato sulla SS385

per proseguire sulla SP151 e sulla SP33, e viceversa. Dalle ore 6,00 di
luned 8 giugno e fino alle ore 24,00 del 18 settembre 2015, saranno
chiuse alternativamente le corsie di marcia o di sorpasso, in tratti saltuari, dellautostrada Catania-Siracusa, in entrambe le carreggiate.
La limitazione si rende necessaria per consentire la manutenzione dei
viadotti Gornalunga, Veneziano, San Leonardo, Agnone I e Simeto.
Inoltre, dalle ore 9,00 di luned 8 giugno e fino alle ore 18,00 del 13
giugno 2015, sar istituito il senso unico alternato della circolazione
sulla strada statale 624 Palermo-Sciacca tra il km 2,740 e il km 9,000
e tra il km 17,000 e il km 34,800, in tratti saltuari.

Con il motto Fare insieme


Ecco la Leopolda aretusea

Con un encomio semplice ciascuno

Sono stati conferiti i riconoscimenti

LAnas comunica che fino alle ore 17,00 del 30 giugno 2015 sar chiusa

Cronaca di Siracusa

politica. oggi e domani allex Spero il dibattito dei renziani

cronaca. ieri la festa dellarma

Carabinieri
impegnati
in 11 mila
delitti allanno

Manutenzione straordinaria
Chiuso un tratto della 124

Sicilia 3

di Lentini, ora Addetto al nucleo operativo e radiomobile della Compagnia


di Augusta, gi Addetto alla Stazione di
Lentini, Appuntato Bonaventura Napoli,
ora Addetto al nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Augusta. E
ancora allappuntato scelto Tommaso
Merlini, Addetto al nucleo operativo e
radiomobiledella Compagnia di Augusta;
carabinere scelto Corrado Barbarino, Addetto al nucleo operativo e radiomobile
della Compagnia di Augusta. Inoltre, particolare attenzione stata rivolta al mondo
della scuola, sia attraverso una serie di
conferenze sui temi della legalit rivolte
agli studenti delle scuole elementari,
medie e superiori, sia attraverso incisivi
controlli volti a contrastare il fenomeno

della dispersione scolastica, deferendo in


stato di libert quasi duecento genitori/
esercenti la patria potest responsabili di
inosservanza dellobbligo di istruzione
dei propri figli minori. I controlli e le
attivit di formazione presso gli istituti
scolastici della Provincia sono stati effettuati durante tutto lanno scolastico
2014-2015, concentrandosi sui temi della
legalit con la 7^ edizione del Concorso Un Casco vale una Vita, ideato e
promosso dal Comando Provinciale dei
Carabinieri di Siracusa per diffondere fra
i giovani la consapevolezza delluso del
casco e losservanza dei comportamenti
corretti alla guida, oltre a farli riflettere
sulle principali tematiche della legalit.
attraverso una serie di conferenze.

perti (omicidio di Maria Ton, verificatosi a


Canicattini Bagni il 17
giugno ed omicidio di
Alfio Vinci, commesso
a Carlentini il 26 agosto). Sono state consumate 59 estorsioni,
dato sostanzialmente
analogo a quello registrato nel periodo precedente; 40 sono gli
episodi scoperti pari
al 68% delle estorsioni
perpetrate; sono state
commesse 98 rapine,
con un decremento del
5% rispetto allo scorso
anno (103 casi) e con
un aumento del 2%
degli episodi scoperti;
per quanto riguarda i
furti il dato segna un
lieve incremento con
5.577. Tra le tipologie
di furti, rimangono
stabili quelli perpetrati
allinterno di abitazioni e di esercizi commerciali; aumentano
quelli perpetrati allinterno di auto in sosta
(22%) e diminuiscono
quelli di veicoli e mezzi (8%). In lieve calo
le truffe on 462 episodi, mentre sono stati
122 gli attentati incendiari. A fronte di un
aumento gli episodi di
produzione/traffico e
di spaccio al dettaglio
perseguiti (+31%, 184
a fronte di 140 casi
nel periodo giugno
2013-maggio 2014).

na la Leopolda siracusana.
Levento stato voluto dal
sottosegretario allistruzione Davide Faraone, il
quale atteso a Siracusa
nel corso della giornata di
domani. Tema dellevento
siracusano: Costruire il
futuro attraverso un confronto, aperto e libero. E
questo lobiettivo di Spero 2020. Il Futuro fare
insieme
La Leopolda siracusana,
organizzata dallassociazione Tempi Nuovi, si
terr il 6 e 7 giugno prossimi nellarea della ex Spero
in via Elorina a Siracusa.
Una zona abbandonata ora
luogo simbolo di in un laboratorio di idee dentro
il quale ci si confronta su
temi - che non restano dentro i confini di Siracusa e
della sua provincia - ma
che riguardano tutta la Sicilia. Nel corso della conferenza stampa sono stati
presentanti i focus dei
temi affrontati durante levento, ed i relatori che interverranno.
I focus sono il risultato dei
12 tavoli tematici indicati
durante i seminari. Rappresentano un vero e proprio
percorso di avvicinamento,
servito ad affrontare i temi
trattati, proiettandoli nelle
problematiche del territorio.
Alla conferenza stampa
erano presenti i dirigenti
regionali del Partito democratico Giancarlo Garozzo e Giovanni Cafeo,
gli assessori del Comune
di Siracusa Valeria Troia e
Francesco Italia, il sindaco di Ferla Michelangelo
Giansiracusa e il presidente dellassociazione Tempi Nuovi Valerio Greco
che ha lanciato ufficialmente il sito dellevento,

In foto, la presentazione della Leopolda siracusana.

www.spero2020.com,
e
il video di presentazione
dellevento Programmazione e partecipazione ha
spiegato Garozzo sono la
stella polare del cammino
che vogliamo intraprendere con liniziativa Spero
2020. E una grande occasione per confrontarci

perch, bene ricordarlo,


non da soli che possiamo cambiare e risolvere i
problemi. Dobbiamo farlo
insieme e per questo invito
tutta la provincia a partecipare per discutere insieme
su tante tematiche, tutte
importanti per lo sviluppo
e il futuro del nostro terri-

torio. Dalle strutture della


ex Spero verr cos tesa
una mano che dovr idealmente unire la politica al
territorio per colmare un
distacco sempre pi forte.
Troppo spesso ha dichiarato Giovanni Cafeo i
territori subiscono le scelte
politiche regionali quando

invece dobbiamo essere noi


gli attori protagonisti delle
decisioni che influiscono
sulle nostre vite. Per farlo,
per, dobbiamo dimostrare
di sapere fare rete e avere la
capacit di integrarci sfruttando tutte le opportunit
per incidere sulle scelte non
solo a livello regionale ma
anche provinciale. E inutile fermarsi solo a lamentarci, dobbiamo invece capire
cosa serve al territorio e
attivarci per trovare le soluzioni per rilanciarlo. Da
una politica che urla ad una
che ascolta, si confronta e
fa sintesi. E questo quindi
lobiettivo della Leopolda siracusana.. Il nostro
obiettivo sostiene Valeria
Troia innescare un salto
culturale significativo nel
modo di fare politica, costruendo un modo nuovo di
amministrare dove la politica diventa regia, facilitatore di processi, governi di
reti di collaborazione tra gli
attori del territorio.

intervento da parte del vice presidente di forza italia

La marcia indietro sullarea ex Spero


Era

il 3 luglio 2012 e stranamente, contrariamente alla linea politica


ambientalista e anti-cemento del
tempo, che oggi, alla luce del nulla di fatto in materia di modifiche al
PRG della citt, si rivelata soltanto
di circostanza, il partito democratico,
con in testa lallora capogruppo Garozzo, votava unanimamente lapprovazione del Piano Particolareggiato
dellarea ex Spero, lasciando stupiti
il sottoscritto e lindimenticato Ettore
Di Giovanni, che ci distinguemmo in
quella votazione per essere gli unici
in Consiglio Comunale che votammo
contro a quella che, seppur probabilmente legittima, appariva una discutibile interpretazione delle previsioni di
piano che avrebbe imposto di rivedere il piano esecutivo in conformit al

chiaro disposto del PRG.


In pratica migliaia di mq sottratti alla
destinazione primaria prevista dal
piano (centro congressi), destinati
invece a ricettivit. Allora ci sembr,
ma era opinione personale, che tale
modifica fosse funzionale allaltro
progetto della stessa societ proponente, in quella vicenda non tirato in
ballo, delladiacente porto turistico.
Difatti, la norma del PRG prevedeva
il recupero dellarea per la realizzazione del Centro congressi e dei servizi annessi; consentiva la destinazione, sino ad massimo del 10% della
Superficie Lorda Ammissibile, a turistica ricettiva, commerciale e direzionale; consentiva, inoltre, la destinazione del 40% a residenze. Il Piano
Particolareggiato esecutivo, invece,

accorpando, a nostro avviso, in contrasto con la lettera e della norma, la destinazione ricettiva ai servizi annessi
al Centro congressi, destinava nei fatti
a tale funzione ricettiva il 38,8% della
S.L.A, con una interpretazione della
normativa che cozzava contro la ratio
di quanto stabilito nel PRG e che consentiva la realizzazione di circa 2000
metri quadrati in pi a recettivit. Nel
merito furono queste le ragioni tecniche, legate al possibile contrasto con la
norma di Piano, che convinsero, senza
dubbio alcuno, lAvv. Di Giovanni ed
il sottoscritto ad esprimerci contrariamente su quel provvedimento.
Rimanemmo sbigottiti dinnanzi allattegiamento in aula dellallora gruppo
consiliare PD, guidato da Garozzo.
Edy Bandiera

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 6 giugno 2015, sabato

Gli uomini della squadra mobile hanno arrestato un insegnante

Sorpreso
mentre
abusava
di 2 minori
Linsegnante di religione, sul

quale si erano concentrate le


attenzioni degli investigatori,
stato sorpreso mentre abusava
sessualmente di due minorenni
stranieri. E stato inevitabile, a
quel punto, il suo arresto con la
relativa traduzione nel carcere
di Cavadonna, dovendo rispondere dellaccusa di atti sessuali
oltre che di prostituzione minorile.
Il blitz scattato nel pomeriggio, quando dalle intercettazioni ambientali, i poliziotti
erano certi di potere cogliere
linsegnante nella flagranza del

In foto, Giuseppe Abbate.

Le indagini scaturite dalle dichiarazioni


di un minore extracomunitario

reato. Le manette sono scattate ai polsi di Giuseppe Abbate, augustano di 50 anni, insegnante di religione, molto noto
agli ambienti politici per essere
stato nel recente passo assessore provinciale e candidato al
consiglio comunale alle elezioni amministrative di domenica
scorsa ad Augusta, oltre che per
tre anni presidente della sezione siracusana degli arbitri di
calcio.
Larresto scattato al culmine

di unattivit dindagine, coordinata dalla Procura Distrettuale della Repubblica di Catania,


e portata a compimento dal personale della Squadra Mobile di
Siracusa, guidato dal dirigente
Tito Cicero.
Lattivit investigativa scattata qualche mese addietro e ha
origine dalle dichiarazioni rese
alla Squadra Mobile di Roma
da un migrante minorenne egiziano, giunto in Italia con uno
sbarco diversi mesi addietro, il

in occasione della festa dellarma di ieri sera

Ecco gli encomi conferiti


ai carabinieri in servizio

Sono stati conferiti i riconoscimenti di merito

per lattivit svolta nel corso dellanno: Encomio


allApp. Sc. Corrado Puzzo, Addetto alla Stazione
di Avola, il quale ha salvato una donna i stazione
che voleva suicidarsi. Magg. Giovanni Platani, ora
Comandante del Reparto Operativo del Comando
Provinciale di Siracusa per avere sventato una
banda dedita al furto di rame ad Enna. Cap. Luigi
de Bari, Comandante del Nucleo Investigativo
del Reparto Operativo del Comando Provinciale
di Siracusa per avere sgominato una gang che
trafficava in droga tra Siracusa e Catania;
Ten. Alberto Calabria, Comandante del NORM
della Compagnia di Siracusa;
Mar. A.Augusto Zaccariello, Roberto Patania,
Maurizio Capodieci, Brig. Bartolomeo Ferraro,
V.Brig. Giuseppe Gigliuto, Luigi, Lanzilli Luigi
Leuzzi, App. Sc. Antonino, Denaro ed Enzo
Pappalardo, car. Sc. Claudia Pant, per avere
arrestato i presunti autori di un tentativo di omicidio
e di spaccio di droga a Floridia. Lgten. Salvatore
Palazzolo; Mar. A. s.Carmine Ruggiero e Antonio
Cappuccio; Brig. Ca. Emanuele Faranda; Brig.
Santo Quattropani; V.Brig. Giovanni Simeone;
App. Sc. Antonio Lotta, Gaetano Li Noce addetti
al Nucleo Investigativo del Reparto Operativo per
avere arrestato i quattro presunti autori di un omicidio avvenuto a Floridia. Mar. A.Santo Parisi, gi
Addetto alla Stazione di Lentini, ora Comandante
della Stazione di Siracusa Ortigia, per unopera-

zione antidroga e antiprostituzione a Siracusa; -


Ten. Vincenzo Alfano, Comandante del NORM
della Compagnia di Augusta; Mar. Ca. Riccardo
Caponnetto, Marco Giompapa, V. Brig. Giovanni
Sinatra, App. Sc. Massimo Padova, App. Filippo
Cordella, per droga e armi. Mar. A. Paolo Cassia,
gi Comandante della Stazione di Francofonte ora
alla Stazione di Augusta; Car. Sc. (ora Mar.) Domenico Cantore, App. Alfio Bruccone, attivit dindagine che consentiva di disarticolare un sodalizio
criminale dedito al traffico di sostanze stupefacenti
a Francofonte. Addetto alla Stazione di Avola ora
allUfficio Comando Provinciale; Mar. Ca. Gianluca Ortoleva, Brig. Giuseppe Carnemolla, App.
Sc. Giancarlo Murru per larresto di otto persone
per traffico di droga ad Avola. App. Sc. Massimo
Mancuso, Addetto al NORM della Compagnia
di Noto per avere identificato e tratto in arresto il
responsabile del delitto a Noto. App. Sc. Graziano
Carnemolla, Addetto al NORM della Compagnia
di Siracusa forniva determinante contributo a complessa attivit dindagine che consentiva di trarre
in arresto 4 persone responsabili di detenzione ai
fini di spaccio di sostanze stupefacenti. App. Sc.
Massimiliano Liotta, Addetto al NORM della
Compagnia di Noto per avere salvato un uomo
dal suicidio. App. Michele Arnone, gi Addetto
al NORM della Compagnia di Palagonia, forniva
contributo al larresto di due malviventi responsabili, tra laltro, di una tentata rapina ai danni di un

Sicilia 5

6 giugno 2015, sabato

quale stato ospite presso una


casa famiglia di Roma. Il ragazzino ha raccontato che lindagato, approfittando delle sue
buone credenziali, si sarebbe
fatto nominare tutore di diversi minorenni. Il ragazzino ha
anche riferito che egli era solito consumare rapporti sessuali
con giovani migranti ricompensandoli con regali o denaro.
Sulla scorta di quelle dichiarazioni, gli investigatori hanno
avviato lattivit dindagine per
verificare lattendibilit delle
dichiarazioni rese dal giovane
egiziano. La Squadra Mobile di
Siracusa ha avanzato richiesta
alla Procura Distrettuale della
Repubblica di Catania, competente in materia di prostituzione
minorile, ottenendo lautorizzazione a svolgere una serie di
attivit tecniche.
Luomo stato sottoposto a
intercettazioni telefoniche e
ambientali dalle quali sarebbero emerse delle ombre nella
vita dellinsegnante. Appreso
che aveva invitato le due vittime nella casa di Augusta dove
vive da solo, i poliziotti hanno
deciso di passare allazione,
sorprendendo lindagato con
due minorenni migranti, in atteggiamento ritenuto inequivocabile.
Condotti negli Uffici della
Squadra Mobile di Siracusa, i
due minorenni sono stati posti
allaudizione protetta, nel corso
della quale hanno fornito elementi di prova, definiti importanti, a carico di Abbate in relazione al reato di prostituzione
minorile.
In merito allarresto di Giuseppe Abbate, non si fatta attendere la sospensione dellindagato dallinsegnamento della
religione nelle scuole. Larcivescovo di Siracusa, monsignor Salvatore Pappalardo, ha
emesso, infatti, ieri mattina un
decreto di sospensione, comunicato allautorit scolastica.
Ribadisco la totale fiducia
nelloperato della magistratura, dice il presule.

Cronaca di Siracusa

operazione della polstrada che ha fermato un furgone

E stato bloccato un
carico di tonno rosso
trasportato non in temperatura consentita ed in
scarse condizioni igieniche.
Complessivamente sono
stati sequestrati otto tonni per un peso di circa
1500 chilogrammi ed
affidato ad un inceneritore per la distruzione
proprio perch sarebbe
stato un grosso rischio
immettere quel prodotto
ittico nella catena alimentare.
Nellambito
dei controlli di animali
vivi si fa presente che
nei giorni scorsi sono
stati pianificati appositi servizi congiunti con
personale della Guardia
Costiera, tendenti a contrastare le frodi alimentari e controllarne la
tracciabilit, elemento
necessario per la sicurezza del consumatore, che ha consentito di
controllare dodici veicoli adibiti al trasporto
specifico ed elevare sei
sanzioni di tipo amministrativo.
Loperazione di controllo di un furgone adibito
al trasporto di prodot-

Sequestrati
otto tonni
mal conservati

ti alimentari, avvenuto
nelle vie cittadine da
parte della pattuglia della Polizia Stradale del
Distaccamento di Lentini, ha permesso di fermare un carico di tonni

rossi non in temperatura


consentita ed in scarse
condizioni igieniche.
Gli operatori di polizia
allinterno del furgone
hanno trovato otto tonni
rossi di grandi dimen-

sione, il pi grande pesava 250 chilogrammi,


senza che lautista fosse
in grado di presentare la
documentazione necessaria a dimostrarne la
tracciabilit.

I prodotti ittici venivano


sottoposti a sequestro
amministrativo ed affidati ad una azienda ittica per la conservazione
in celle frigorifero. La
Capitaneria di Porto di
Siracusa
unitamente
al medico veterinario
dellAzienda sanitaria
provinciale numero 8
di Siracusa hanno esaminato e soprattutto valutato il prodotto ittico
non idoneo al consumo
umano disponendone la
conseguente distruzione
presso un inceneritore
del territorio siracusano.
Il conducente del furgone stato a sua volta
sanzionato perch aveva trasporto di prodotti
ittici sprovvisti del documento di trasporto,
multe pari a 5 mila e 500
euro.
Questa specifica attivit di contrasto e repressione messa in atto
- spiega il dirigente della Polstrada di Siracusa,
Antonio Capodicasa verr ripetuta durante
tutta la stagione estiva
per tutelare i consumatori della provincia di
Siracusa.

in manette finito un cittadino tunisino

Egiziano aggredito a bottigliate


Risolve un litigio con un egiziano, rompen-

dogli in testa una bottiglia rotta. Con laccusa


di tentato omicidio, i Carabinieri della Stazione di Pachino hanno tratto in arresto anche
per minaccia aggravata un tunisino di 32
anni. Luomo, al culmine di una discussione
con un cittadino algerino di 42 anni, dopo
averlo ripetutamente minacciato di morte,
ha afferrato una bottiglia di birra colpendolo
alla testa. Inoltre, dopo aver rotto la porta a
vetri di un bar al cui interno la vittima stava
colloquiando con la barista, utilizzando un
frammento di vetro ha ripetutamente tentato

Si sono concluse le operazioni di brilla-

mento in mare dei residuati bellici risalenti alla Seconda Guerra Mondiale rinvenuti
nelle acque antistanti il litorale compreso
tra la Pineta del Gelsomineto e Capo Negro
nel Comune di Avola. Ad operare, i Palombari della Marina Militare appartenenti al
Nulceo SDAI (di Augusta su richiesta della
Capitaneria di Porto di Siracusa e su disposizione della Prefettura aretusea.
Lattivit, tesa a garantire la sicurezza della
balneazione nel tratto di costa che storicamente fu interessato dagli eventi connessi
alla Seconda Guerra Mondiale, ha permesso
di rinvenire 12 proiettili di grosso calibro,
8 proiettili di medio calibro, 6 proiettili di

di colpirlo al corpo procurandogli diverse


ferite allavambraccio sinistro con il quale la
vittima ha cercato di ripararsi dai fendenti che
riceveva. Allertati dai passanti, i Carabinieri
sono intervenuti prontamente sul posto e, dopo
aver prestato le prime cure alla vittima ed aver
raccolto le informazioni del caso, si sono messi
immediatamente alla ricerca dellaggressore
rintracciandolo pochi minuti dopo mentre
faceva rientro presso la propria abitazione con
ancora gli abiti sporchi di sangue. Sono ancora
in corso accertamenti finalizzati a ricostruire le
motivazioni alla base dellaggressione.

erano stati rinvenuti lungo le spiagge di avola

Residuati bellici
fatti brillare
dal nucleo Sdai

piccolo calibro, 22 bombe a mano, 2 bombe da


mortaio. I residuati, potenzialmente pericolosi,
sono stati rimossi e condotti in zona di sicurezza dai militari e, nella giornata di ieri, fatti brillare in un idoneo punto individuato a circa un
miglio dalla costa mediante il posizionamento

sullo stesso di una cosiddetta contro carica


esplosiva. Le operazioni si sono svolte in totale sicurezza, sotto il coordinamento e con
lassistenza logistica della Guardia Costiera

societ 6

6 giugno 2015, sabato

Sicilia 6 giugno 2015, sabato

Stand up, Comune


e professionisti
a sostegno
delle imprese
a sostegno delle imprese.
Si chiama Stand up ed
un progetto che vede coinvolti il comune di Pachino e lassociazione Ideas
lab.
E stato siglato un protocollo dintesa tra il sindaco,
Roberto
Bruno,
lassessore al Welfare,
Carmelo Piccione e i rappresentanti dellassociazione, Giuseppe Romeo e
Graziano Covato.
Il progetto, ideato e gestito da Ideas lab, ha come

obiettivo
lincoraggiamento delle capacit imprenditoriali dell'area
hanno dichiarato Romeo e
Covato per promuovere
lo sviluppo economico e
sociale valorizzando le risorse esistenti: ambiente,
capitale sociale, capacit
locali.
Nello specifico, attraverso
la consulenza che sar fornita gratuitamente dai due
professionisti nello sportello (aperto una volta a
settimana, dal mese di luglio, il gioved dalle 15,30

alle 19 negli uffici comunali di via Unit), si punter a creare un ambiente


favorevole allo sviluppo
di attivit imprenditoriali.
Saranno avviate due azioni, la prima di informazione e tutoraggio attraverso
la divulgazione di informazioni sulle opportunit
regionali, statali ed europee esistenti, sui settori economici di maggior
impatto e sulla normativa
giuridica e fiscale per l'impresa.
La seconda si focalizze-

r sullo sviluppo dell'idea


imprenditoriale vera e propria e la realizzazione del
business plan, strumento
necessario per ottenere
aiuti economici.
Un protocollo dintesa
hanno dichiarato il sindaco Bruno e lassessore
Piccione che rafforza
sempre pi il legame tra
lattivit
amministrativa
e la spinta propositiva dei
professionisti e delle associazioni, per assistere le
aziende e migliorare la vita
della nostra comunit.

organizzata dalla Lega Navale Italiana sezione di Siracusa

Al via la regata velica Trofeo San Domenico

La Capitaneria di Porto ha pubblicato sul sito istituzionale lOrdinanza nr. 66/2015 Regata velica Trofeo San Domenico 2015
nella quale si specifica che dalle
ore 10,30 alle ore 16:30 di oggi,
verr effettuata una regata velica denominata Trofeo San Domenico 2015, organizzata dalla
Lega Navale Italiana sezione di
Siracusa. Le unit partecipanti
alla regata opereranno allinterno di un campo di gara segnalato
con boe di colore arancione, poste ai vertici dei punti individuati
dalle seguenti coordinate:
Punto Latitudine Longitudine

Condotta delle unit in prossimit del campo di gara, le unit


in navigazione dovranno tenersi
ad una distanza non inferiore a
200 mt. dalle unit partecipanti
alla manifestazione procedendo
ad una velocit tale da non comprometterne la sicurezza, in considerazione della loro tipologia e
valutando leventuale adozione di
misure aggiuntive suggerite dalla
buona perizia marinaresca al fine
di prevenire situazioni
Per qualunque emergenza in mare
possibile contattare la Guardia
Costiera telefonicamente al numero blu 1530.

per titoli ed esami separati per ciascuna parte

Bando di concorso
esecutori banda
musicale GdF

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 40 del 26


maggio 2015 - 4 Serie Speciale - stato
pubblicato il bando di concorso, per tito-

li ed esami, per il reclutamento di esecutori nella Banda Musicale della Guardia


di Finanza.
La presentazione delle domande dovr
avvenire entro il 26 luglio 2015. La domanda di partecipazione al concorso deve
essere compilata esclusivamente mediante procedura informatica disponibile sul
sito www.gdf.gov.it Area concorsi online.
In caso di avaria del sistema informatico

o indisponibilit del collegamento a internet, listanza pu essere redatta su apposito modulo riportato in Allegato 1 del citato
bando, riproducibile anche in fotocopia, e
spedita, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, al Centro di Reclutamento
della Guardia di Finanza, via delle Fiamme Gialle n. 18, 00122 Roma/Lido di
Ostia, entro i termini previsti.
Sul predetto sito istituzionale comunque
possibile acquisire ulteriori informazioni
di dettaglio sul concorso e prendere visione del bando.

Cronaca di Siracusa

A proposito
del maxi risarcimento,
gli ambientalisti chiedono anche
laccertamento dellinsussistenza
del danno

E un progetto dellassociazione Ideas lab. Il protocollo firmato da sindaco e assessore al Welfare

Informazione e tutoraggio

Sicilia 7

A fianco, il centro commerciale Open Land.

Open Land: Legambiente


chiede la sospensione
Sospendere il giudizio in attesa che la
Corte di cassazione
si pronunci sui ricorsi presentati dal
Comune di Siracusa
contro la sentenza n. 73/2015 del
Consiglio di Giustizia amministrativa per la regione
Siciliana
(CGA),
che ha riconosciuto
il diritto della societ Open Land al
risarcimento danni
da parte dellAmministrazione comunale di Siracusa
per presunti ritardi
ed illeciti amministrativi legati alla
realizzazione
del
centro commerciale
in viale Epipoli; rigettare il ricorso di
Open Land per insussistenza del danno per mancanza di
valida prova; procedere alla sostituzione del Consulente
tecnico
dufficio
(CTU) per violazione del principio di
contraddittorio tra
le parti.
Sono queste le richieste contenute
nella memoria difensiva presentata
dai legali del Comitato
regionale
siciliano di Legambiente in risposta
alle infondate eccezioni sostenute
dalla difesa di Open

Land nella Camera


di Consiglio del 7
maggio scorso.
In particolare, la
richiesta di sospensione del processo
motivata dal fatto
che se la Corte di
Cassazione dovesse annullare la sentenza che ha disposto la Consulenza
tecnica
dufficio,
come richiesto dal
collegio difensivo
di
Legambiente,
verrebbero a cessare i presupposti del
giudizio in questio-

ne. La Consulenza
tecnica dufficio
stata infatti decisa
dal CGA proprio per
quantificare il risarcimento danni che il
Comune di Siracusa
dovrebbe riconoscere ad Open Land.
Per quanto riguarda
invece la carenza di
prove che documentino il reale danno subito da Open
Land va ricordato
che lo stesso Consulente tecnico dufficio, modificando
una sua precedente

decisione e facendo
propri i rilievi dei
consulenti tecnici di
Legambiente, nella
relazione definitiva
ha riconosciuto, ad
esempio, linfondatezza delle pretese
economiche avanzate dalla societ
per le spese di progettazione quantificando un importo di
circa 1 milione e ottocento mila euro a
fronte di una richiesta di oltre 6 milioni
di euro. Conclusione che determiner

comunque un ingente risparmio per


le casse del Comune
di Siracusa.
Legambiente si
costituita in giudizio rappresentata e
difesa dagli avvocati Corrado V. Giuliano e da Nicola
Giudice dello Studio legale Giuliano.
Allapprofondimento dei diversi aspetti
legati al ricorso ha
partecipato inoltre
lavv. Gabriele Galota dello Studio legale Giuliano.

Usura
Assolti
quattro
lentinesi
Il Tribunale

penale di Siracusa
in composizione collegiale ha
emesso ieri sera
una sentenza di
assoluzione nei
confronti di quattro imputati, che
dovevano rispondere del reato di
usura. Sono stati
mandati assolti
Fabio Nardo, Giuseppe Caldarella,
Giuseppe Nisi e
Salvatore Salamone, questultimo
in carcere perch
accusato di un
duplice omicidio. Il pubblico
ministero Tommaso Pagano
aveva chiuso la
requisitoria sollecitando il Tribunale un verdetto
di colpevolezza a
carico degli imputati quantificando
la condanna in 5
anni ciascuno di
reclusione.
Il Tribunale ha,
invece, accolto in
toto la linea della
difesa, sostenuta
dallavvocato
Giambattista
Rizza.

il Tribunale del riesame ha accolto il ricorso della difesa

Operazione Euripide
Torna libero Di Martino

Sono iniziate al tribunale del rie-

same di Catania le udienze per il


ricorso presentato dagli indagati,
coinvolti a vario titolo nelloperazione dei carabinieri, denominata
Euripide e Mammona, scattata
il 15 maggio scorso con larresto
di ventisei persone complessivamente. Il tribunale della libert ha
annullato lordinanza che riguardava uno degli indagati, Piero Di
Martino. I giudici hanno disposto
la liberazione dellindagato, che
si trovava agli arresti domiciliari,
accogliendo in toto le eccezioni
sollevate dal legale difensore, avvocato Bruno Leone. Questi ha
sostenuto che il suo assistito non
fosse a conoscenza del reale con-

tenuto dei pacchi che il collaboratore di Giustizia gli consegnava


per essere trasportati da Catania a
Siracusa. Lindagato sin dal primo
momento ha rigettato ogni addebito
dicendo, appunto di avere avuto incarico di trasportare dei pacchi ma
che credeva si trattasse soltanto di
merce varia non immaginando che
allinterno contenesse le partite di
droga. Il Gip del tribunale di Catania aveva escluso laggravante
dellingente quantit di droga trasportata, concedendo al Di Martino
il beneficio degli arresti domiciliari. Il Tribunale del riesame, invece,
ha del tutto escluso che lindagato
potesse conoscere il contenuto dei
pacchi a lui consegnati.

La parte pi consistente dei ricorsi


sar esaminata mercoled prossimo,
quando sar la volta dei legali della
famiglia Messina, avvocati Giambattista Rizza e Junio Celesti, esporre le proprie eccezioni e chiedere
al Tribunale della libert lannullamento della misura cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari, su richiesta della Direzione
distrettuale antimafia di Catania.

SOCIET 8
Quante volte nella
vita vi capitato di
desiderare, anacronisticamente si intende, di non vedere
e sentire per non soffrire la indifferenza
degli altri, non per
omert spesso attribuitaci perch siciliani, ma per la negligenza di buona parte
della nostra classe
politica che pratica
il mestiere del non
far nulla per gli altri se non quello di
pensare a se stessi?
Io che sono arrivato alla fermata del
capolinea,
avendo
superato gli anta da
diversi lustri, ancora
oggi mi capita di registrare certe lamentele da parte di turisti
che ci onorano della
loro presenza per
ammirare le bellezze di una citt come
la nostra dalla storia
millenaria e non certamente per il degrado, se non proprio di
abbandono, di alcuni
monumenti come le
facciate di alcune
chiese, seppure chiuse per lavori infiniti
di restauro o di siti
di particolare interesse, aggredite dalla
vegetazione selvaggia. Proprio ieri trovandomi a passare
per il lungomare di
Levante giunto al cospetto della Chiesa
dello Spirito Santo
un gruppo di turisti
italiani ammirando il
bel lavoro realizzato nel 1727 dell'Architetto
Pompeo
Picherali, si domandavano con stupore:
ma proprio cos
complicato liberare
quel prospetto dalla
spontanea e massiccia vegetazione (si
direbbe erba e ventu)
che offende la sua
spendida
architettura settecentesca?
Non vi nascondo
che mi sono un po'
vergognato ma anche arrabbiato per le
promesse e le prospettive di miglioramento della nostra
citt con la nuova
formula linguistica
di origine anglosassone battezzata Decoro Day e Street Art promossa in
primis per migliorare lo status di vivibi-

Sicilia 6 GIUGNO 2015, SABATO

6 giugno 2015, sabato

Quanti
vorrebbero
che la nostra
citt faccia
dei passi in
avanti nella
graduatoria
della vivibilit, spesso
posizionata
troppo in
basso nella
graduatoria
nazionale

Chiesa dello Spirito Santo, tra


spontanea e massiccia vegetazione
lit e decoro di quel
popoloso quartiere
della Mazzarrona e
dintorni con problemi molto pi importanti. Avete visto realizzata qualcosa di
buono: unni, quannu? Il murales realizzato da un bravo
artista che ha voluto
ricordare la nostra
Patrona Santa Lucia
non ha riscosso gli
apprezzamenti sperati. Ma pur vero
che ad un artista non
gli si pu impedire
di seguire la propria
ispirazione. A mio
modesto parere il
progetto in questione
dovrebbe interessare
tutta la citt a partire dal centro storico
patrimonio dell'umanit, periferia inclusa. Ogni consigliere
comunale dovrebbe
intestarsi la soluzione di alcuni problemi da risolvere nel
corso di ogni anno di
legislatura che attanaglia la citt e portarlo a termine prima
della fine del proprio
mandato. Non assolutamente necessario ricoprire ruoli
di prim'ordine nella
composizione della
giunta di Governo!
L' immagine della nostra citt deve

cambiare. La stagione estiva prossima


e sono in molti a scegliere Siracusa come
meta di vacanza e di
studio. Ne abbiamo
avuto conferma con
il ponte del 2 giugno.
Le strade di Ortigia
e la citt tutta ha registrato un'affluenza
notevole di ospiti italiani e stranieri. Un
serio intervento di
pulizia della citt l'ho
visto pubblicizzare
in televisione grazie
ad alcuni volenterosi concittadini che
hanno ripulito alcuni
luoghi di interesse
collettivo, uno su tut-

te l'area del cimitero,


dove l'amministrazione stata assente
per un lungo tempo.
Malgrado la buona volont di questi
volontari, a cui dobbiamo dire grazie, ci
sono dei punti dove
la loro disponibilit non pu arrivare. Mi riferisco alla
facciata della Chiesa
dello Spirito Santo
in particolare dove
occorre un mezzo
attrezzato per raggiungere la parte alta
del prospetto. C' anche la piazza di San
Giuseppe con le due
chiese quella di San

Domenico e quella
di San Giuseppe in
condizioni pietose.
In questa piazza esiste anche il problema
del parcheggio auto,
un assalto continuo
di auto in cerca di
un posto. Mancano
gli stalli e spesso le
auto parcheggiate al
centro della piazza
vengono multati perch fuori dagli stalli.
Dal Comune ( Ing.
Borgione ) avevo ricevuto notizie di un
progetto di sistemazione di tutta la Piazza con segnaletica
sia verticale che orizzontale pi gli stalli

tanto auspicati sia


dai residenti che dagli autorizzati. Fino
ad oggi nulla. Il sottoscritto che abita in
questa zona pi volte
ha provveduto in prima persona a ripulire
dalle erbacce ed altro
parte della piazza ed
affidato ad una seconda persona, dietro
una mancia discreta,
la pulizia dalle deiazioni di cani randagi
ed anche accompagnati che scambiano
quella lingua di terra
a ridosso della balaustra in pietra usata
per sedersi, in un WC
per quattro zambe.
Mi farebbe particolarmente piacere vedere raccogliere questa mia segnalazione
da qualcuno che per
amore verso la nostra bella Siracusa si
indigni e affronti il
problema eliminandolo una volta per
tutte. Se il compito
di ripulire dalla vegetazione spontanea
le facciate dei palazzi storici spetti alla
Soprintendenza alle
Antichit questa mia
lamentela la indirizzo anche al Signor
Sovrintendente
di
Piazza Duomo. Fermo restando il ruolo
del Sindaco e di tutti
i consiglieri nel dare
prova di un gesto di
solidariet a quanti vorrebbero che la
nostra citt faccia dei
passi in avanti nella graduatoria della
vivibilit, spesso posizionata troppo in
basso nella graduatoria nazionale.
Concetto Gil

Sicilia 9

Davvero ragguardevole
il numero
di persone
in attesa
di un loculo. Occorre
trovare una
soluzione
al problema
e ridare al
camposanto
il decoro che
merita.

Cimitero di Siracusa: assenza


di decoro e mancanza di loculi
Nel

cimitero di
Siracusa sono tante
le questioni segnalate dai parenti e dagli amici dei defunti: tombe sporche,
mancanza di regole,
carenza di controlli e continui furti.
A sparire sono vasi,
lampadari, capitelli
e soprattutto fiori.
Un vero e proprio
saccheggio di addobbi floreali con il
risultato che la gente
non li acquista pi
da negozianti della
zona - aggiunge un

I siracusani invertono la tendenza


e ricorrono alla cremazione

anziano -. Abbiamo
ascoltato le proteste
di alcuni rappresentanti dei venditori di
fiori nella cinta esterna del cimitero, e ci
ha spiegato che le
persone preferiscono non comprare pi
tulipani, gigli e rose
per paura di non ritrovarli pi il giorno
successivo. Occorre
trovare una soluzione al problema e ridare al camposanto

il decoro che merita


sia per chi ci lavora,
sia per chi ci viene
per porgere un saluto
ai propri cari estinti.
Senza considerare
il numero davvero
ragguardevole
di
persone in attesa di
un loculo. In attesa della costruzione
del nuovo cimitero, i problemi sono
tanti. Siamo nellordine di migliaia di
richieste al Comune

di Siracusa, che rimangono


sostanzialmente inevase a
causa della mancanza di loculi ed anche
di aree per fabbricare cappelle ed altre strutture simili.
Bisogna considerare
che ogni anno si registra una precariet di circa 200-250
posti, che diventano
il doppio perch bisogna aggiungere al
defunto anche il co-

Sesso e soldi dalla ex amante per non divulgare


foto intime di lei: i carabinieri lo arrestano
I

carabinieri di Lentini,
hanno tratto in arresto
per tentata estorsione
B.G., Francofontese, di
39 anni, coniugato, nullafacente,
pregiudicato, bloccato dai militari
dopo che luomo aveva
ricevuto la somma di
1000 euro dalla ex amante.
Luomo venuto in possesso di fotografie intime
della donna, pretendeva
dalla stessa la somma di
euro 1.000 nonch prestazioni sessuali, al fine
di non divulgare le foto.
Stanca dalle continue
minacce, la donna - dopo

aver concordato un altro incontro con luomo


- avvisava i Carabinieri
che si sono fatti trovare
sul luogo dellappuntamento ed arrestavano in
flagranza di reato il B.G.

con i soldi che aveva appena riscosso.


Luomo stato associato
presso la Casa Circondariale di Siracusa, a disposizione dellAutorit
Giudiziaria.

In foto, Ciccio
DAgostino, titolare
dellomonima agenzia
di lonoranze funebri.

niuge. Nelle nostre


contrade un fatto
culturale il rito funebre tradizionale - ci
dice Ciccio DAgostino dellomonoma
agenzia funebre -,,
ricorrere al loculo e
cappella di famiglia.
Cosa diversa la cremazione che sta diventando sempre pi
diffusa e i cui costi
sono sulle 500 euro
-. Tanto che i vescovi italiani ricordano
in un loro documento che se la cremazione accettabile
non altrettanto lo
lusanza di disperdere poi le del defunto.
Prendendo spunto
dalla prassi che si
sta diffondendo circa le esequie in caso
di cremazione , dove
sempre pi si registrano casi di dispersione delle ceneri in
natura o di conservazione dellurna cineraria in abitazioni
private, il Consiglio
Episcopale Permanente - informa una
nota - ha deciso di
preparare una lettera
pastorale che, oltre
a fornire alcuni riferimenti valoriali,
impegni la prossimit della Chiesa nel
momento della sofferenza e del lutto,
quale presenza che
condivide, consola
e illumina il mistero
della morte.
La stesura del testo
- annuncia il comunicato - sar affidata
alla nuova Commissione Episcopale per
la liturgia.
R.L.

societ

Storia
di Siracusa.
Economia,
politica,
societ
(19462000)

uesta mattina alle


10,30 nella Sala Borsellino
di
Palazzo
Vermexio sar presentato il volume a cura
di Salvatore Adorno
"Storia di Siracusa.
Economia, politica, societ (1946-2000)", con
la prefazione di Carlo
Trigilia, pubblicato da
Donzelli Editore nella
collana di Storia e scienze sociali.
Lo storico dell'economia e della societ
dell'et moderna Maurice Aymard (Maison
des Sciences de l'Homme Parigi), il sociologo Arnaldo Bagnasco
(Universit di Torino)
e la storica dell'et contemporanea Mariuccia
Salvati (Universit di
Bologna) discuteranno
di Siracusa tra passato
e presente con il curatore del volume, docente
di Storia contemporanea nel dipartimento
di Scienze umanistiche
dell'Universit di Catania.
Gli interventi saranno
preceduti dai saluti del
sindaco Giancarlo Garozzo, Corrado Piccione
(associazione culturale
Gaetano Trigilia Caracciolo), Sebastiano Amato (Societ Siracusana
di Storia Patria), Ivo
Blandina (Confindustria
Siracusa) e Ivan Lo Bello (Camera di Commercio di Siracusa).
Il
libro,
realizzato
dall'associazione Gaetano Trigilia Caracciolo
con il contributo della
Camera di Commercio,
Confindustria Siracusa e
la Societ Siracusana di
Storia Patria, raccoglie i
saggi di Salvatore Adorno, Tommaso Baris, Roberto Bruno, Giovanni
Criscione,
Giovanni
Cristina, Francesco Di
Bartolo, Renata Giunta,
Melania Nucifora, Fabio
Salerno, Marco Sanfilippo e Giovanni Schinin, preannunciati nelle
relazioni del convegno
"Le radici del presente: Siracusa nell'Italia
repubblicana", tenutosi
nel maggio 2012.

SPECIALE 10

Sicilia 6 giugno 2015, sabato

6 giugno 2015, sabato

tragedia di grande attualit che ripropone situazioni con le quali conviviamo oggi

Tripudio per Medea di Seneca


diretta da Paolo Magelli

I personaggi di questa tragedia che scava nella testa di Medea, alla


quale hanno dato una vita Valentina Banci e Francesca Benedetti

In foto, Valentina Banci e Francesca Benedetti. A destra, Valentina Banci.


ontinuano, riscuo- 2015 si aperta con giornate le presenze presenta non una
tendo notevole suc- grandi numeri perch erano state 9.500.
maga cattiva ma una
cesso, le tragedie: le nelle prime tre serate
donna coraggiosa,
Supplici di Eschilo, sono state 10.600 le Un tripudio per
una novella Ulisse
lIfigenia in Aulide persone che hanno Medea di Seneca
che ha aperto le vie
di Euripidee e la assistito alla messa diretta
del mare, una donna
Medea di Seneca in scena delle trage- da Paolo Magelli
impazzita dallamodel XXI ciclo di rap- die Le Supplici di Lesordio assoluto re e ferita a morte
presentazioni classi- Eschilo, Ifigenia in stato affidato a Ma- dallabbandono di
che al Teatro Greco Aulide di Euripide gelli che ha parlato Giasone.
di Siracusa che si e Medea di Sene- di una tragedia di I personaggi di queconcluderanno il 28 ca. Un numero in grande attualit che sta tragedia che scava
crescita rispetto alla ripropone situazioni nella testa di Medea,
giugno
Per lIstituto nazio- stagione 2014, quella con le quali convi- alla quale ha dato
nale del dramma del centenario, quan- viamo oggi. Un una vita Valentina
antico la stagione do nelle prime tre testo moderno che Banci, si muovono

Sopra, Francesca Benedetti con Enzo Curcur. A fianco, Valentina Banci e Filippo Dini,

in una scena pensata


dal genio creativo di
Ezio Toffolutti (che
ha curato anche i
costumi) che ha ricreato un microcosmo
dove unavventura dal grande moto
si cristallizzata
nellimmobilismo
pi soffocante, presagio di morte, fine
e violenza estrema.
Una recitazione di
grande risalto nella
tragedia Medea di

Seneca quella di
Francesca Benedetti nel ruolo della
Nutrice, l'attrice
vincitrice del premio
De Sica 2014 per
la sua appassionata
dedizione al teatro
dagli anni Sessanta
in poi con interpretazioni di assoluto
prestigio di autori
classici e contemporanei sotto la guida
di registi sempre fra
i migliori, stata
musa e ispiratrice
dei pi grandi registi
dellultimo scorcio
del secolo scorso:
Trionfo, Missiroli,
Cobelli, Castri, Kreischa, Chreau, Puecher e infine Strehler
(protagonista con
Carraro del Temporale di Strinberg)
e Luca Ronconi con
cui ha lungamente
collaborato a partire
dai mitici Lunatici
di Mudleton Murray.
Con Gigi Proietti
e Virginio Gazzola
fonda a Roma il Teatro Centouno. Tale
Teatro avr come
direttore artistico
Antonio Calenda, in
questo Teatro sar
la protagonista di
numerose stagioni
di prosa.
Per quanto riguarda
invece il testo, Magelli in Medea ha
arricchito la traduzione di Giusto Picone con un brano del
drammaturgo e poeta
tedesco Heiner Mller delineando una
creatura martoriata
dentro la quale inizia
una guerra tra due io,
quello lunare che la
spinge alla riflessione e alle contemplazione dellanima e
quello solare che le
impone la distruzione di tutto.
I personaggi
di questa tragedia
Medea di Seneca
ripudiata da Gisone,
cui aveva consentito
la conquista del vello
doro grazie alle sue
arti magiche e ai suoi
crimini, Medea medita unatroce vendetta
ai danni delleroe
che lha abbandonata
per contrarre nuove
nozze con Cresa,
figlia di Creonte, re
di Corinto. Dopo
aver eliminato con

Sicilia 11

SPECIALE

Francesca Benedetti sar in tournee


a partire dall' estate 2015 con lo spettacolo

Madame Cline
o il ballo della malora

Drammaturgia di Luca Scarlini e Massimo Verdastro,


dall'opera di Luis Ferdinand Celine
Luis Ferdinand Cline era ossessionato dalle

In foto, una scena di Medea di Seneca, con Francesca Benedetti (a sinistra seduta).
la magia sia la rivale compiere il misfatto Costa allAccademia Macbetto uno dei
sia il re, Medea mette estremo Medea si dArte Drammatica punti di svolta del
in atto lintento di pone in gara con i Silvio DAmico.
Teatro Pierlombardo
punire il traditore delitti realizzati da E stata musa e ispi- Franco Parenti.
Gisone uccidendo virgo e postula lesi- ratrice dei pi grandi Estata protagonista
i figli avuti da lui. genza che il suo ne- registi dellultimo al Teatro Greco di
Al padre annichilito mico sia al contempo scorcio del seco- Siracusa, allo Stabile
dal dolore leroina, vittima e spectator, s lo scorso: Trionfo, di Genova, al Piccolo
fuggendo su un carro da confermare con il Missiroli, Cobelli, di Milano e di Napoli
alato, lascia lamara proprio strazio lesito Castri, Kreischa, , a Verona e Vicenza.
consapevolezza che felice della perfor- Chreau, Puecher e Tralasciando lattivinon vi sono di negli mance.
infine Strehler (pro- t televisiva e filmica,
alti spazi del cielo,
tagonista con Carraro sarebbe comunque
ove al loro posto si Il profilo
del Temporale di arduo elencare le sue
colloca lentit in- di Francesca
Strinberg) e Luca performances, che
fera della madre che Benedetti
Ronconi con cui ha comprendono anche
toglie la vita alla sua Uno dei cardini del lungamente colla- felici collaborazioni
prole.
teatro italiano, nasce borato a partire dai con Menegatti, EnNel riscrivere questo a Urbino, citt cui mitici Lunatici di riquez, Shamma, Semito atroce e notissi- deve molto della sua Mudleton Murray.
qui, Tiezzi e sopratmo Seneca si misur formazione, severa Ha ideato e fondato tutto Alfredo Arias,
certamente con la ma fortemente con- Le Orestiadi di e un incontro pieno
tradizione teatrale la- taminata da impulsi Gibellina insieme di significato con
tina, per noi perduta, e mozioni di ogni a Emilio Isgr, Ar- Massimo Verdastro.
allinterno della qua- sorta; si segnala su- naldo Pomodoro e Si pone al discrimine
le doveva occupare bito, dopo gli studi Ludovico Corrao.
tra una ferrea formaun posto di rilievo di medicina, come Testori ha scritto zione classica e una
la Medea di Ovidio. una delle migliori per la Benedetti, sua spericolata pratica
Rispetto al celebre allieve di Orazio attrice prediletta, sperimentale.
modello euripideo le
innovazioni sono di
notevole rilevanza:
sin dallinizio dellazione la protagonista
preda di un furor
incoercibile che la
spinge alla sovversione di ogni ordine,
fisico ed etico; lantagonista Gisone
spinto dalla pietas
per i figli a ripudiare
la terribile compagna
ed reso debole dalla
consapevolezza delle
proprie colpe, la pi
grave delle quali
laver sfidato il mare
con la prima nave
violando le leggi
della natura per acquisire il vello doro,
simbolo e garanzia del regnum; nel

ballerine, dalle danzatrici, scriveva libretti per la


danza, che nessuno avrebbe mai rappresentato.
Anche nel cuore delle sue avventure pi estreme,
nella Prima Guerra Mondiale, in Africa nel cuore
delle epidemie, nella disgrazia della fine del mondo
hitleriano, in una Germania in fiamme, lo scrittore
continua a elaborare sogni in tutu, visioni di bianche interpreti di Giselle e dei brani pi celebri
del repertorio classico. Nel 1943 Cline spos
Lucette Almanzor, interprete di danze ind e poi
didatta, e con lei attravers il disastro della fine
del Reich. I due lasciarono Parigi al momento in
cui gli alleati arrivavano in Normandia, lo scrittore
si era esposto con gli occupanti, aveva allattivo
opere antisemite che gli avevano attirato numerosi
attacchi, aveva bisogno di andarsene.
La mta era la Danimarca, raggiunta faticosamente
e dove fu destinato alla prigione e alla miseria,
dopo una immersione nel Crepuscolo degli Di
hitleriano, come racconta con feroce umorismo
nella sua ultima opera capitale, la Trilogia del
Nord, composta da Nord, Da un castello allaltro
e Rigodon: queste opere gli resero il successo,
dopo gli anni dellesilio e dellostracismo. Da esse,
ma anche dal capolavoro Viaggio al termine della
notte e da Pantomima per unaltra volta, oltre alle
memorie di Lucette Destouches Cline segreto e
di quelle di Robert Poulet Il mio Cline, prende
forma Madame Cline o il ballo della malora, una
scrittura a due voci che narra di una unione a prova
di tutto, precipitata nel disastro della Storia, nella
villetta suburbana di Meudon, dove Lucette dava
lezioni di danza, e Cline scriveva riepilogando la
propria personale discesa agli inferi, incarnando il
personaggio del rivoltoso per la cultura francese.
Francesca Benedetti, grande signora del nostro
teatro, si confronter questa volta con la parola
incandescente, disperata e straordinariamente
moderna di Luis Ferdinand Cline, dando voce
e corpo alla figura di Lucette: amica, compagna,
amante appassionata ma anche spietato alter ego
del grande scrittore francese.
L. Scarlini
M. Verdastro

Da tempo Francesca Benedetti e Massimo Ver-

dastro si sono focalizzati sulla figura letteraria ed


esistenziale di Cline, il profeta furente e malinconico che ha saputo condensare la sua rabbia, la
sua inattitudine a misurarsi con il mondo in termini
di logicit, questa massa corporea che si getta
contro il mondo e distilla il suo gesto violento in
pura invenzione stilistica, invadendo di s tutta
la letteratura del Novecento. E la rabbia creativa
di Cline ci riconnette al magma indecifrabile
della rabbia del mondo contemporaneo, le cui
vene vogliamo perlustrare per capire e cercare di
razionalizzare.

Luca Scarlini, con la complicit di Massimo Ver-

dastro, ha fatto un lavoro di analisi e di cucitura


partendo dal mitico rapporto di Cline con la
moglie danzatrice; Giovanni Canale un assoluto
co-protagonista e Francesca Benedetti insieme con
la sperimentata professionalit e il talento assertivo
di Verdastro, ha messo la sua fisicit e la sua densit
morale a profitto di questo strenuo dialogo con
uno dei maestri maledetti del novecento.
C.M.V.

attualit 12

6 giugno 2015, sabato

Sicilia 6 giugno 2015, sabato

LOSSERVATORIO

La questione ferroviaria politica, oltre che economica

Traghetti addio. O forse no


Siracusa sempre pi isolata

E per i treni veloci Siracusa-Catania-Palermo manco a pensarci


di Salvatore Maiorca

T raghetti

sullo
Stretto addio da sabato prossimo. O
forse no. Cala il mistero sulla questione
traghettamento dei
treni fra Sicilia e
Calabria. E per i
treni veloci Siracusa-Catania-Palermo
manco a pensarci.
Sempre nellassoluta indifferenza e
assenza della casta
politica siracusana,
sindaco Giancarlo
Garozzo in testa. E
nella indifferenza e
assenza anche della casta sindacale,
oltre che della casta
politica. Tutti zitti.
Mentre le Ferrovie
dello Stato tagliano
tutto.
Lufficio Stampa
di Trenitalia Sicilia

assicura che con


lorario estivo tutto
confermato come

ta. Trenitalia ribadisce infatti quanto ha


sempre sostenuto: il

vizio profittevole. E
siccome alla Corte
dei conti va pre-

prima. Ma la questione rimane aper-

traghettamento sullo
Stretto non un ser-

sentato un bilancio
senza buchi deves-

Il misfatto si consuma nella indifferenza e assenza delle caste politica e sindacale. Tutti zitti.
Mentre le Ferrovie dello Stato tagliano tutto

sere il ministero dei


Trasporti a colmare
il buco provocato
dal traghettamento,
che viene definito
un servizio universale.
Il nodo della questione dunque politico:
finch il ministero
ne sosterr il costo
il traghettamento ci
sar, il giorno in cui il
ministero non pagasse pi non ci sar pi
il traghettamento.
E alla politica fa appello Liliana Gissara, esponente nazionale di Italia nostra.
Il collegamento
ferroviario ribadisce la Gissara
un servizio sociale,
del quale usufruiscono soprattutto
le fasce pi deboli
della popolazione.
Sostenere questo

INDUSTRIA Incontro a Mantova tra vertici aziendali e sindacali


Avanti adagio, quasi indietro, diceva
un vecchio pilota del
porto. Ed questa
la chiave di lettura
dellincontro di ieri, a
Mantova, tra i vertici
di Versalis e i rappresentanti sindacali. Su
Priolo stata confermata la volont di
investire per la realizzazione di due nuovi
impianti di resine tachifiers (i collanti dei
quali si parla ormai da
anni) e per il miglioramento della logistica.
Ma stato anche preannunciato uno slittamento dei tempi di realizzazione dei nuovi
impianti.
Scopo dellincontro,
come informa un comunicato sindacale,
stato illustrare il piano industriale dell'a-

Riemerge per Priolo


il progetto delle resine

Versalis Eni torna in pareggio di bilancio e riparla di investimenti

Emanuele Sorrentino (Uiltec), Mario Rizzuti (Filctem) e Sebastiano Tripoli (Femca)

Sicilia 13

Sulla Palermo-Catania sette coppie di treni veloci. Per Siracusa zero. E per il traghettamento
sullo Stretto si temono disagi per famiglie,
anziani, disabili. In pratica per noi un addio
al treno. E non abbiamo nessuna agevolazione
per gli aerei. A differenza della Sardegna
servizio dunque un
obbligo per qualsiasi
governo.
Stesso discorso
afferma ancora la
professoressa va
fatto per il negato
collegamento veloce tra Palermo
e Siracusa. Mi

stato confermato
dallo stesso personale ferroviario che
a viaggiare col treno
sono in molti e che
tante richieste vi
sono anche su Palermo, nonostante
che Trenitalia faccia
resistenza negando il

Da sinistra treno Pendolino in stazione, traghetto in navigazione


sullo Stretto di Messina e il viadotto Imera danneggiato

zienda per il prossimo


triennio. E risultato
che i conti economici
finalmente sono migliorati e il pareggio
di bilancio previsto nel
2016 potrebbe essere anticipato alla fine
dell'anno in corso. E
gi questo stato definito un obiettivo
notevole visto che al
2012 l'azienda perdeva
481milioni di euro.
Tuttavia, a parte la
soddisfazione dellazienda per limminente pareggio di bilancio,
pesa il problema dei
tempi, definiti invece
non in linea rispetto
a quelli previsti e discostati di un semestre
per logiche legate alla
casa madre Eni.
C di pi. I tempi di
cui si parla riguardano la presentazione
del progetto per lavvio delle procedure
autorizzative. Poi si

dovranno affrontare
le lungaggini di queste procedure. Che in
Sicilia costituiscono
sempre una variabile
indipendente. Parliamo di parecchi mesi,
se non di qualche
anno. E poi c da
sperare che frattanto
non siano intervenute
novit, di ordine tecnologico o economico,
che possano indurre
lazienda ad una nuova pausa di riflessione. Oltre quella
che gi si presa. Le
segreterie territoriali
di Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil
esprimono soddisfazione per la conferma
deglinvestimenti, ma
criticano pesantemente lo slittamento dei
tempi. Si teme infatti
che ci si possa trovare,
come accennato sopra,
dinanzi a uno scenario per cui il protrarsi

ferroviario veloce
tra la sua citt e il
capoluogo siciliano.
Il sindaco Giancarlo
Garozzo invece no.
La questione non lo
ha sfiorato. Risultato: le Ferrovie hanno
risposto con la istituzione di sette coppie
di treni veloci al giorno Palermo-Catania;
e hanno negato il
prolungamento della
tratta fino a Siracusa,
prolungamento che
sarebbe stato semplicemente naturale,
e invece non c.
Ora si aggiunta la

questione traghetti.
Gi da tempo preannunciata peraltro.
Il presidente della
Regione, Rosario
Crocetta, dopo tanto
letargo, proseguito
nonostante i nostri
tanti ripetuti allarmi,
si sveglia soltanto
adesso. E manda
una nota di protesta
al ministro dei Trasporti. Il quale se
ne frega! Crocetta
ripete ora quel che
noi ribadiamo da
tempo: I siciliani hanno diritto di
poter usare i treni

per salire in Continente senza dover


sbarcare portandosi
dietro le valigie e
reimbarcasi sullaltra sponda del Paese.
Al medesimo disagio
dovranno sobbarcarsi i turisti. Se ancora
ne vorranno venire,
affrontando difficolt da Grand tour del
Settecento.
Sottolinea il risvegliato Crocetta che
la soppressione dei
traghetti sullo Stretto
interrompe la continuit territoriale
della Sicilia con il
resto del Paese. Ma
va pure ricordato che
in nome della continuit territoriale la
Sardegna, da decenni, ha ottenuto tariffe
aeree a basso costo.
Per tutte le compagnie. La Sicilia zero.
Un biglietto aereo da
e per la Sicilia, se
non acquistato mesi
e mesi prima, costa
un occhio.
Tuttavia Crocetta, di
fronte al disastro, si
svegliato (o qualcuno, finalmente, lo
ha svegliato). Ma i
nostri politici dove
sono? Dov il nostro
sindacato?

to risultati migliori di
quelli sperati.
Proprio in virt dello
scenario positivo, soprattutto per i cracking
(glimpianti cio di
produzione delletilene
e del propilene, ndr.),
Filctem, Femca e Uiltec di Siracusa hanno

invitato l'azienda a
considerare l'ipotesi
di sviluppare la lavorazione dei prodotti
del cracking sul territorio anche attraverso il potenziamento
dell'impianto politene
di Ragusa. Tutto ci
garantirebbe infatti il
futuro nel medio periodo, migliorerebbe
l'economia dell'azienda e darebbe risposte
al territorio.
Per approfondire le
tematiche
emerse
dal confronto di ieri
Filctem,
Femca e
Uiltec si adopereranno per realizzare un
confronto con i vertici
aziendali a Priolo.
Qualcosa dunque ricomincia a muoversi per
il polo petrolchimico.
Il che gi un passo,
considerati i tempi.
Ma le preoccupazioni
non mancano. E non
soltanto per le lungag-

gini e la farraginosit
delle procedure autorizzative (sia regionali
che locali) ma anche
per quella sorta di ostilit del territorio che
in questi anni venuta
montando. C da augurarsi che certo ambientalismo politicante
non intralci il risveglio
di progetti e investimenti. Anche perch
la chimica doggi non
pi quella degli anni
andati. I progressi delle tecnologie e i rigori
della legislazione di
tutela dellambiente
mettono abbastanza al
riparo il territorio da
eventuali rischi ambientali. Si tratta di
trovare il giusto punto
di equilibrio. Come in
tutte le cose di questo
mondo. Soltanto cos
sar possibile andare
avanti. Magari adagio.
Ma non indietro.
s. m.

collegamento diretto
Siracusa-Palermo.
Quel che stupisce
di pi conclude
Liliana Gissara - la
totale assenza della
politica su questo
specifico problema, nonostante la
disastrata viabilit

dei tempi metta in discussione la fattibilit


dell'investimento.
Il miglioramento dei
conti economici, affermano i rappresentanti
sindacali, sopratutto
nello stabilimento di
Priolo che dopo diversi anni produce utili, fa

isolana. E quando
si parla di politica
assente il riferimento ai parlamentari
regionali e nazionali
e al sindaco.
Che centra il sindaco Giancarlo Garozzo? La risposta nei
fatti nelle cose (in re
ipsa dicevano i latini): appena avvenuto
il crollo del viadotto
Imera, che ha interrotto lautostrada
Palermo-Catania,
il sindaco di Catania, Enzo Bianco,
corso a sollecitare un collegamento

guardare al futuro con


ottimismo e testimonia
la bont deglinterventi
effettuati.
Oggi si pu quindi affermare, a giudizio del
sindacato, che i sacrifici sostenuti dai lavoratori dello stabilimento
di Priolo hanno prodot-

attualit

Cultura 14

Sicilia 6 GIUGNO 2015, SABATO

Fucile: Non basta salvare il riconoscimento,


ci vogliono meccanismi virtuosi

Il problema della politica che ce ne stata


troppa in questi 10 anni
di sito Unesco portanto
instabilit e farraginosit al Distretto Culturale
che invece di occuparsi
del Piano di Gestione
del sito non ha fatto altro
che seguire emergenze
e opportunit, appunto
politiche, e oggi si trova
a dover fare i conti con
una situazione di irregolarit amministrativa nei
meccanismi interni, proprio quelli che oggi vengono citati come meccanismi di governance
ed esempio di cooperazione sul territorio e che
invece non funzionano
per niente.
Il Presidente dellAssociazione e Sindaco di
Militello in Val di Catania, Giuseppe Fucile,
alle prese con la regolarizzazione delle attivit dellAssociazione
per la governance dei
siti Unesco di Siracusa
e Pantalica, il Distretto Culturale del Sud
Est, interviene sulla
questione della gestione dei siti Unesco in
Sicilia: i meccanismi
di governance del sito,
che in passato i vari
referenti del territorio
consideravano un fiore
allocchiello, in concreto non funzionano e
sono da rivedere completamente: mancano
risorse strumentali, a
cominciare da una sede,
da un archivio completo
dei documenti e gli stessi verbali, rintracciati
solo in parte, non sono a
volte nemmeno legittimi
e manca personale tecnico stabilmente dedicato
alle azioni del Piano di
Gestione e al funzionamento dellAssociazione, cos come mancano
meccanismi di efficienza organizzativa: tutto
lasciato ai Comuni e alla
responsabilit del Presidente pro tempore con il
suo Staff comunale con
una inevitabile scia progettuale e documentale
frastagliata nel tempo
che non pu rappresentare quella continuit e
competenza dovuta ad
un organismo che attui il

Il presidente dellassociazione e sindaco di Militello in Val di Catania


interviene sulla questione della gestione dei siti Unesco in Sicilia

Piano di Gestione.
Ho ricevuto una situazione allarmante continua con amarezza il
presidente Fucile, che
da circa un anno fa i
conti con un organismo

diamo di trovare soluzioni durature e condividere scelte di continuit


perch proprio il meccanismo di governance
a non funzionare e non
pu funzionare perch

tendente come esempio


di governance, non pu
funzionare cos come
impostato e anzi ha deviato nel tempo lo scopo
originario dellAssociazione che invece di oc-

ritorio ma sono cose diverse e questo, a vedere


le carte, nel tempo pare
non sia stato chiaro.
Cos come il Distretto
turistico, che doveva
essere la longa manus

Stiamo lavorando per


fare punto e a
capo, verificando modelli
di altri siti
virtuosi e buone pratiche di
governance
territoriale
che dovrebbe occuparsi dellapplicazione
del Piano di Gestione
e che invece versa in
una situazione di stallo
a causa di meccanismi
inadeguati, di una difficilissima interlocuzione
con il coordinatore tecnico, il Sovrintendente
di Siracusa, che in questi anni troppo spesso
cambiato e che a breve
cambier ancora e a
causa della nascita e sovrapposizione di nuove
organizzazioni sul tema
questioni delicatissime
che hanno evidenziato la
necessit di fare il punto
e definire chiaramente
mission e modalit operative dellAssociazione
e hanno gi portato alla
scelta di un esperto che
affianchi la presidenza
nel tempo per garantire
efficienza e continuit.
Abbiamo parlato con tre
Sovrintendenti nellultimo periodo, tutti con
orientamenti diversi e
con limpossibilit di
soluzioni durature per
linstabilit della Sovrintendenza di Siracusa
di questi anni dove atten-

organizzato in maniera inidonea. Ho letto le


dichiarazioni dellarch.
Muti e sicuramente
quando la rappresentanza politica siracusana
aveva la gestione istituzionale, regionale e
nazionale, dei beni culturali le cose andavano
diversamente ma quella
non cooperazione sul
territorio spinta personale che non pu guidare questi meccanismi: il
sito Unesco, o meglio i
siti Unesco, sono affidati al territorio, dice bene
larchitetto Muti, ma
questo affidamento e la
conseguente gestione richiedono una partecipazione pubblico-privata
costante e competente e
non pu essere lasciata
in mano ai soli Sindaci
con tutta la buona volont che possono metterci. Abbiamo spinto
le Amministrazioni ad
attivare gli Uffici Unesco, partecipiamo alle
riunioni dellAssociazione nazionale ma lo
strumento associativo,
proprio quello a cui fa
riferimento lex sovrin-

cuparsi dellattuazione
del piano pare si sia preoccupata di promozione
turistica poi passata al
Distretto Turistico senza
che noi si sia tornati ad
occuparci della gestione condivisa dei beni
oggetto del sito. Daltro
canto lorganismo attuatore dei Piani di Gestione non pu essere uno
per tutti, includendo anche comuni fuori dal riconoscimento, ma deve
essere
ristrettamente
composto dai soggetti che pi che un fiore
allocchiello dallUnesco hanno responsabilit precise sul territorio,
altra invece la promozione turistica e dei servizi a corredo della valorizzazione territoriale
che si pu ben realizzare
con soggetti pubblici
e privati e con tutti gli
attori di unarea pi vasta quale quella del Sud
Est, dove la promozione
delle eccellenze tocca i
siti Unesco ma anche i
parchi, le riserve, le eccellenze enogastronomiche, il folklore e quanto
di meglio ci sia nel ter-

del Distretto Culturale


mettendo insieme pubblico e privato nella realizzazione comune di
azioni a vantaggio del
territorio e dei suoi attori e che invece del
tutto scollegato dalle
nostre attivit e a cui
partecipo come auditore perch ne ho fatto
richiesta considerando
impensabile che ci siano
diverse cabine di regia
che diano indirizzi diversi sullo stesso settore e spendano in modo
frammentato soldi pubblici che invece vanno
ben canalizzati. Daltro
canto questi organismi
occupandosi appunto di
governance territoriale
e non di finanziamenti,
dovrebbero avere la capacit di programmare
e progettare azioni gi
pianificate nel Piano di
Gestione a prescindere
dai finanziamenti disponibili. Molte azioni sono
puramente normative,
penso allassunzione in
tutti i Comuni del sito
Unesco Tardo Barocco
del Val di Noto, di uno
stesso regolamento sul

decoro urbano, di uno


stesso piano del colore
e di altre soluzioni integrate e condivise che
non devono nascere
dalla possibilit di un
finanziamento ma dagli
indirizzi e istanze del
territorio e dallidea di
sviluppo locale che declina il Piano in attivit
programmatiche e su
queste deve avere la capacit di trovare soluzioni, finanziarie e non.
Per non parlare dei progetti finanziati, due in totale, entrambi per creare
portali di promozione
del territorio che messi
insieme fanno solo confusione e non ne fanno
neanche uno buono, e
per non parlare del finanziamento del Mibac
sulla legge 77 di cui
non vero che si sono
perse le tracce: si era
perso il finanziamento
e, quel che pi grave,
si bloccata la possibilit dellAssociazione di
partecipare a quei bandi finch non si sblocca
quella procedura rimasta
in stallo, cosa che stiamo cercando di fare non
senza difficolt. questa la governance da cui
prendere esempio? Certamente no. N tantomeno i percorsi di tutela e
sviluppo del territorio
possono seguire la politica realizzando attivit
quando la politica se ne
interessa e rimanendo in
stallo quando la politica
regionale e nazionale se
ne disinteressa. Occorrono meccanismi di continuit, competenza e autonomia sotto lindirizzo
politico, ovviamente, ma
non succubi.
Per questo con la mia
Presidenza stiamo lavorando per fare punto
e a capo, verificando
modelli di altri siti virtuosi e buone pratiche di
governance territoriale,
dialogando con gli enti
preposti e cercando insieme di correggere il
tiro trasformando lassociazione in quello che
avrebbe dovuto essere
ma oggi non ".
Giuseppe Fucile
Presidente
dell'Associazione

6 giugno 2015, sabato

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Pallanuoto finale Play off A2

Al Bruno Bianchi di Trieste


sfida decisiva per i ragazzi
di mister Leone

Al Bianchi di Trieste ultima gara per i biancoverdi che potrebbe aprire le porte
della serie A1. Pronostici sfavorevolli per gli aretusei, pronti a vendere cara la pelle
Sabato

hanno
impe- trascinato alla vit- triestini
angnativo per i ti- toria i suoi com- dimostrato,
fosi aretusei . In pagni chiudendo cora una volta di
vasca al Bruno la porta agli at- essere una grande
Bianchi di Trieste, tacchi dei friula- squadra, ma noi
si tufferanno nuo- ni. Al Paolo eravamo carichi
vamente i bian- Caldarella sta- e non potevamo
coverdi di mister ta una bella bat- sfigurare davanti
Leone nella gara taglia- commenta al nostro pubblico
tre che aprir de- il capitano Gian- nellultima partita
finitivamente le luca Patricelli- i in casa della staporte della serie
A1. Gara aperta
ad ogni risultato,
anche se gli aretusei non partono
con i pronostici
dei bookmaker favorevoli, ma con
la consapevolezza
che venderanno
cara la pelle. Di
questo ne sicuro
il capitano aretuseo Patricelli che
nella gara tre ha In foto, la fornazione del Trieste .

gione. Linerzia
della gara stata
sempre dalla nostra parte, tranne
nel terzo tempo
dove, per colpa
di un paio di episodi, gli avversari sono riusciti
ad andare avanti,
ma solo per qualche minuto. Siamo
soddisfatti,
adesso sappiamo
come
affrontarli, e sicuramente
oggi disputeremo
un match diverso
dalla gara 1. Giocheremo con pi
determinazione e
senza paura, e vincer chi avr pi
energie mentali.

Comunque vada
sar una grande
festa tra due squadre, che meriterebbero entrambe
la promozione.
A Siracusa ha dichiarato il tecnico
del Trieste Piccardo- non abbiamo
gestito al meglio
alcuni
possessi
offensivi, soprattutto nel finale.
Ma non era facile, anche perch
ci siano ritrovati
subito con 3 titolari gravati di due
falli gravi e negli ultimi minuti
eravamo davvero
contati. Per noi
comunque, gioca-

re in un'atmosfera
cos bella, in una
situazione diversa rispetto a come
siamo
abituati,
deve rappresentare un ulteriore balzo in avanti sotto
la crescita generale del gruppo,
oggi al dovremo
provare a minare
le loro certezze, in
questo senso credo che i primi due
tempi risulteranno decisivi. Bisogner giocare con
grande concentrazione e sbagliare
pochissimo, per
regalare la vittoria
ai nostri tifosi
Salvatore Cavallaro

Boxe, dual match Italia-Croazia al Lido Calcio a 5 A/2, Cogianco-Augusta attesa


La Cucaracha con gli atleti aretusei la decisone della Corte Sportiva dAppello

Tre giorni di intensa attivit pugilistica alla Playa di Catania, nel ring
allestito al Lido La Cucaracha
per un fine settimana di boxe ad alti
livelli.
Un dual match Italia-Croazia, con
gare dandata fissate per venerd e
ritorno domenica, incontri ordinari
Aiba Open sabato.
Il tutto con lorganizzazione della
Raging Bull Catania del maestro
Giovanni Cavallaro che, come ogni
anno, pone in vetrina il lavoro dei
suoi atleti e di tanti guantoni siciliani
e non solo in location dalla grande visibilit. Sette incontri in programma,
quattro per la categoria Schoolboys,
tre per la Junior in rappresentanza
di societ isolane quali la ospitante
Raging Bull, Catania Ring di Donini,
Athleta Boxe di Valvo, Wbc Ramacca
di Oliveri e le siracusane Dresda, Eagle Avola ed Aquile Verdi dei Maestri
Dresda, Mammana e Ranno.

tifosi dell'Augusta calcio a 5 dovranno aspettare fino al prossimo 10 giugno


la decisione della Divisione Calcio a 5
sul caso Carlisport Cogianco Augusta,
partita di ritorno della finale play off per
la promozione in serie A1.
La Corte Sportiva d'Appello della Figc
in accoglimento della richiesta formulata
dall'avvocato Ugo Pera dellAugusta, di
disporre attraverso la procura federale,
richiesta al commissariato della Polizia
di Stato di Genzano di una relazione dettagliata che possa chiarire le responsabilit della societ Cogianco che secondo
la societ megarese - ha omesso di presentare all'autorit i documenti dell'agibilit, mettendo quindi in discussione la
sentenza del Giudice Sportivo, la corte
ha aggiornato l'udienza al prossimo 10
giugno. Andrea Tringali il presidente del
sodalizio neroverde ha cos commentato:
Siamo parzialmente soddisfatti in considerazione che la CSA abbia accettato

in parte il nostro ricorso demandando


alla procura di assumere gli atti dell'autorit di pubblica sicurezza, gli unici che
possano fare chiarezza su tutta la vicenda. Siamo soddisfatti altres dell'attenzione che la corte ha posto al caso con oltre
40 minuti di dibattimento, attenderemo
fiduciosi l'esito delle indagini e la pronuncia del verdetto. Rimarchiamo ancor
con fermezza che le decisioni del giudice
sono assurde e che vergognoso vedersi
ribaltare una situazione scontata, conseguenza legata, probabilmente, allessere
troppo lontano dai salotti romani. Il nostro un titolo acquisito sul campo gi
dalla gara di andata vinta nettamente con
il risultato di 4-1, risultato non impossibile ma difficilissimo da ribaltare dai nostri avversari, e siamo orgogliosi di aver
festeggiato in Piazza Duomo, con i nostri
concittadini e sostenitori, il tanto ambito e sperato ritorno nella categoria che ci
compete.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 6 giugno 2015, sabato

Spinali: Le mie
buoni condizioni fisiche
di questo
periodo mi
hanno permesso di correre
a buoni ritmi

Atletica, alla TrecastagniStar


trionfa laugustano Luigi Spinali
G

rande
successo della trentesima
edizione della TrecastagniStar,
che
ha assegnato i titoli
provinciali individuali e di societ,
per la categoria Master di corsa su strada.
Due gli elementi che
hanno invogliato i
runner a partecipare
numerosi: lorganizzazione consolidata
e, soprattutto, la curiosit di scoprire in
anteprima il percorso, omologato dalla
Iaaf e dalla Fidal per

Al meeting di Trecastagni si imposto il favorito


della vigilia Luigi Spinali dell'Atletica Sant'Anastasi
i prossimi campionati nazionali assoluti del 12 settembre.
Nella prova maschile (3 giri, 6 km) si
imposto il favorito
della vigilia Luigi
Spinali dellAtletica
SantAnastasia, con
il tempo di 1924.
Al secondo posto
Alessandro Vizzini
(Atletica
SantAnastasia) in 2023.
Sul gradino pi bas-

so del podio salito


Antonino Recupero
(Atletica SantAnastasia), che ha chiuso in 2031.
Fra le donne (2 giri,
4 km), si classificata prima Santa
Saitta
(Fortitudo
Catania) in 1628,
sul secondo gradino
del podio Daniela
Aliqu (Fortitudo
Catania) col tempo
di 1640. Al terzo

posto Tatiana Motta


(Atletica Sicilia) in
1652. Fra le societ si imposta la
Fortitudo
Catania
sia fra gli uomini sia
fra le donne.
Un premio particolare stato assegnato
ai primi atleta possessori di Runcard,
che hanno tagliato il
traguardo.
I vincitori sono stati
Giuseppe Indelicato

rano quattro giocatori che hanno gi vinto una


finale di UEFA
Champions League:
Andrea
Pirlo (AC Milan 2003, 2007),
Patrice Evra e
Carlos
Tvez
(Manchester
United FC 2008)
e lvaro Morata
(Real Madrid CF
2014).
Entrato nel secondo tempo nella finale vinta dal

Real Madrid un
anno fa, Morata
potrebbe diventare il quarto giocatore a vincere una
finale di UEFA
Champions League in due stagioni consecutive
con due squadre
diverse.
Gli altri sono
Marcel Desailly
(Olympique
de
Marseille 1993,
AC Milan 1994),
Paulo Sousa (Juventus
1996,
Dortmund 1997)
e Samuel Eto'o
(Barcelona 2009,
Inter 2010). I
bianconeri, cerca
il terzo titolo eu-

ropeo a spese del


Barcellona, che
invece insegue il
quinto nella sua
storia (il quarto
nell'ultimo decennio).
Le due formazioni, dunque, sono
alla ricerca del
famoso "triplete",
impresa gi compiuta dal Bara
nel 2008/09 e da
Celtic FC (1967),
AFC Ajax (1972),
PSV Eindhoven
(1988), Manchester United FC
(1999), FC Internazionale Milano (2010) e FC
Bayern Mnchen
(2013).

Calcio, Champions League


Juventus-Barcellona
La Juventus disputer oggi la
sua ottava finale di Coppa dei
Campioni,
l'ultima 12 anni fa,
con un bilancio
di due vittorie e
cinque
sconfitte. Solo Benfica
e Bayern hanno
perso cinque finali di Coppa dei
Campioni,
ma
nessuna squadra
ne ha mai perse
sei nella storia. I
Bianconeri schie-

e Giuseppe Bandieramonte. Runcard


linnovativo progetto della Fidal
per riunire tutte le
persone che corrono e condividono il
movimento
come
passione e vero stile di vita. Possiamo ritenerci pi che
soddisfatti - dichiara
il patron della manifestazione Pippo
Leone -. Il percorso
stato apprezzato
dagli atleti e la macchina organizzativa
ha superato il test.
A settembre saranno 3.000 le persone
presenti.
Le mie buoni condizioni fisiche di
questo periodo
dice soddisfatto Luigi Spinali - mi hanno
permesso di correre al facile ritmo di
3'14'' al chilometro
andando a vincere
con il tempo finale
di 19'24'' mentre il
secondo classificato
giungeva ad 1' di distacco.
I prossimi impegni
per Spinali saranno
a Maletto, e sabato
prossimo a Messina(5000 metri su pista) , il 14 giugno a
Caltanisetta e infine
il 23 giugno sempre a Messina (5000
metri su pista).

Calcio, al
Torneo delle
Regioni resiste per la Sicilia solo il team
del calcio a 5

Anche

il quarto giorno del


54' Torneo delle
Regioni ha dato
i suoi verdetti.
La
rappresentativa siciliana
Juniores
calcio a 11 esce di
scena per mano
del
Piemonte/
Valle
d'Aosta.
La squadra di
mister Gaetano
Rizzo esce di
scena dopo aver
dominato il girone A di qualificazione con tre
vittorie.
Ad Odio di Sotto per la selezione piemontese
sono andati in
rete Barbero e
Simonetti.
I quintetti del
calcio a 5 maschile e femminile tengono
alto lo stendardo siciliano.
La squadra maschile supera per
4-2
l'Umbria,
mentre
quella
femminile ha la
meglio su quella della Emilia
Romagna
con
il punteggio di
5-0.
Oggi le semifinali con in campo alle 10.30 la
rappresentativa
femminile
a
Castelndolo
(Brescia) contro quella della
Campania,
invece
quella
maschile se la
vedr alle ore
16.00 ad Oggiorno (Lecco)
contro il quintetto della Calabria.