Sei sulla pagina 1di 7

Emittente TV

VIDEO
Canale 286

Canale 678

Quotidiano della Provincia di Siracusa

Sicilia

66

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
marted 20 dicembre 2016 Anno XXix N. 291 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit locale: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Alle ore 16 luscita del simulacro e delle reliquie della Santa con la processione A rendere omaggio il sindaco Garozzo

Ottava di S. Lucia, oggi


il rientro in cattedrale

Il tempo clemente ha scongiurato il rinvio della festa


N

politica

el pomeriggio assisteremo l'incontro tra Santa Lucia e la Madonnina


delle lacrime e poi sar
la volta della visita della Patrona agli ammalati
dell'ospedale Umberto
I. Questi i due momenti salienti pi attesi della
processione dell'Ottava
che oggi pomeriggio vedr la citt affidarsi ancora una volta alla martire
siracusana. Per tutta la
settimana centinaia di fedeli hanno voluto.

Un Campo
progressista,
democratico
e di sinistra
L
a misura colma! Il degrado politico-amministrativo a

Siracusa ha raggiunto il suo


punto di non ritorno. Lavvelenamento del clima e delle
relazioni tra quasi tutti i protagonisti ed esponenti del ceto
politico cittadino giunto al
suo punto pi basso. Limmobilismo amministrativo e lassenza di un serio e elevato
confronto politico-strategico
di sistema sui problemi della citt hanno gi risucchiato
Siracusa e lintero territorio
dentro una spirale di inconcludenza progettuale (emblematica la vicenda surreale
dellaccorpamento delle Camere di Commercio tra SRRG-CT), mentre lopinione
pubblica assiste.

Proseguono i servizi posti


in essere dai Carabinieri
della Compagnia di Noto
finalizzati alla prevenzione.

ndrea Bottaro il nuovo


Segretario Generale della Uiltec Siracusa. stato
eletto ieri dal consiglio.

A pagina due

A pagina cinque

A pagina quattro

Il simulacro di Santa Lucia per le vie della Borgata.

cronaca

A pagina tre

Lultimo saluto
a don Pippo, la chiesa
gremita di gente

carabinieri

Cavallino
di ritorno
Un arresto

Nella serata di ieri i Ca-

rabinieri
dellAliquota
Operativa della Compagnia di Siracusa hanno
arrestato in flagranza di
reato Raffaele Fileccia,
41 anni, siracusano,
nullafacente.

Il primo cittadino tra i presenti al rito funebre di Scarso.

Ieri mattina nella chiesa di Grottasanta sono stati celebrati i funerali di Giuseppe Scarso, 80 anni, il pensionato aggredito nella sua abitazione a Siracusa l'1
ottobre scorso. Il quartiere ha partecipato in silenzio
alle esequie dello sfortunato pensionato officiate.
A pagina cinque

A pagina cinque

Botti di fine anno pi sicuri la Polizia di


Stato incontra i ragazzi delle scuole medie

sindacato

Controlli antidroga Eletto nuovo segretario


a Palazzolo
della Uiltec:
Un arresto
Andrea Bottaro

C
ome ogni anno,
allavvicinarsi delle fe-

ste natalizie, torna a


fare capolino il rischio
delle accensioni pericolose dei botti di fine
anno: petardi e piccoli
fuochi dartificio che
tanto divertono.

In foto, Andrea Bottaro.

A pagina cinque

Focus 2

Sicilia 20 dicembre 2016, marted

20 dicembre 2016, marted

Entusiasmo e gran- Allevento par-

di emozioni nella
sede dellArea Marina Protetta del Plemmirio.
Studenti, autorit e
studiosi del mare si
sono dati appuntamento stamani nella
sala Ferruzza-Romano in occasione
della presentazione
ufficiale del progetto
Delfini Guardiani del
Mare di Siracusa.
E stato il presidente
dellAmp Plemmirio
Sebastiano Romano
insieme al direttore
Rosalba Rizza, ad
aprire una giornata
ricca di eventi.
A salutare linizio delle attivit del progetto, che decoller nel
gennaio 2017 e si
concluder a maggio
del prossimo anno,
sono stati: lassessore regionale al
Territorio e Ambiente Maurizio Croce,
accompagnato dal
capo gabinetto Carmelo Frittitta, lassessore comunale alle
politiche scolastiche
Valeria Troia, Giovanni Arnone, commissario straordinario Libero Consorzio
Comunale, Giuseppe
Sciarrone, comandante
Capitaneria
di Porto Siracusa ,
Aldo Vernengo, funzionario direttivo del
Demanio Marittimo,
Gaetano Marino, dirigente dellAta Ragusa.
I dettagli del progetto
sono stati illustrati,
con lausilio di video
e slide, da Fabio
Galluzzo, presidente
Marevivo Sicilia e da
Maria Gattuso, direttore Marevivo Sicilia,
a circa un centinaio
di studenti partecipanti alla Giornata e
provenienti dal Verga e dal Lombardo
Radice, in rappresentanza di tutte le
scuole
siracusane
che hanno aderito
alliniziativa.
Levento ha previsto
anche la proiezione di un Bio Tg e la
visita dei laboratori allestiti nella sala
Centimulo dellarea
marina,
realizzati
per
rappresentare
in piccolo le cinque
attivit previste dal
progetto.
Toccante il momento
di consegna a una
targa in memoria di
Enzo Maiorca alla
figlia Patrizia, che
stato preceduto da
un video in cui, lindimenticabile testimo-

teciper
lIstituto
Zooprofilattico
Sperimentale
della Sicilia
A.Mirri

Sopra, la presentazione del progetto.

Presentata liniziativa
Delfini guardiani
del mare di siracusa

Un progetto di educazione ambientale per le scuole


elementari promosso dallArea Marina Protetta
Plemmirio in collaborazione con Marevivo

nial dellarea marina


siracusana e voce
narrante del mare,
racconta la leggenda
della Pillirina. La pellicola stata salutata
con un lungo applauso da tutti i presenti,
mentre i vertici delloasi marina hanno
sottolineato che a
Siracusa il progetto di
educazione ambientale di Marevivo sar
dedicato al grande
campione siracusano.
Emozione e tanta cu-

riosit tra i pi piccoli


ha poi destato la visione ravvicinata di
un esemplare di Caretta caretta, le cui
caratteristiche e cure
prestate, in quanto
soccorso perch aveva un amo
nellesofago, nonch
i pericoli a cui sottoposto il simpatico
carapace in mare,
sono state spiegate
dagli esperti dellIstituto Zooprofilattico
Sperimentale della
Sicilia A. Mirri.

La tartaruga, battezzata Aretusa ,accompagnata da uno


stuolo di biologi dellIstituto di recupero, di
Marevivo e dellArea
Marina, ha poi riguadagnato il mare e la
libert in una spiaggetta della zona sud
dellAmp Plemmirio.
Il progetto nazionale Delfini Guardiani dopo sette anni
dattivit svolta nelle
Isole Minori, approda
pertanto a Siracusa
dove
coinvolger,

a partire da gennaio 2017 nove Istituti


Comprensivi della citt e oltre 400 alunni
di terza e quarta elementare.
I promotori del progetto hanno spiegato che gli studenti,
accompagnati
dai
biologi di Marevivo,
effettueranno
delle
visite didattiche soprattutto nel centro
storico di Ortigia,
escursioni finalizzate
a trasmettere, attraverso
metodologie
innovative e coinvolgenti, conoscenze e
nuove consapevolezze sullimportanza del
patrimonio della citt.
Le attivit previste
sono inerenti a cinque aree dintervento
che vanno dallosservazione allo studio
degli habitat naturali,
alla conoscenza delle
tradizioni legate alla
pesca e agli antichi
mestieri della citt.
Un aspetto importante del progetto
sar anche il coinvolgimento
delle
istituzioni locali che
infatti hanno presenziato allincontro, e
che collaboreranno

per unefficace trasmissione dei contenuti inerenti le regole


di comportamento di
rispetto e tutela del
bene pubblico.
Queste attivit consentiranno infine ai
bambini a fine percorso, di divenire Delfini
Guardiani del Mare di
Siracusa titolo che
consentir loro di
denunciare eventuali
atti lesivi del patrimonio, dei quali possono
venire a conoscenza,
con labilitazione ad
essere ricevuti dalle
autorit locali.
Il percorso vuole rappresentare un valido
contributo al percorso scolastico, non
solo perch teso a
promuovere la conoscenza tra i giovani
di contenuti didattici
e scientifici inerenti
la loro citt, rafforzati dallosservazione e
dalla sperimentazione fuori dallaula, ma
anche perch questo
percorso induce la
nascita e la comprensione del concetto di
cittadinanza
attiva,
importante per la crescita civica dei giovani e per alimentare
in loro una rinnovata
maturit, pi consapevole dellimportanza della tutela e del
rispetto del patrimonio naturale e culturale del luogo in cui
vivono.
Il progetto sviluppato
in questi sette anni
in molte isole italiane, ed in Sicilia nelle
Isole Egadi, nellArcipelago delle Eolie
e nelle Pelagie con
lattivazione anche di
gemellaggi tra i vari
partecipanti delle diverse isole, nel 2017
peraltro giunger anche a Napoli dove un
grandissimo numero
di scuole hanno aderito al percorso proposto da Marevivo ed
in Sicilia sar sviluppato anche a Pantelleria.
Le strategie educative utilizzate sono
fortemente apprezzate e condivise dagli
studenti e anche dagli insegnanti, come
occasione unica per
introdurre nel programma scolastico
contenuti sperimentali pi coerenti con
le realt dei luoghi in
cui i giovani vivono,
con possibilit di conoscere il territorio, le
tradizioni e leconomia locale attraverso
lausilio di esperti dei
vari settori.

Realizzato il
presepe vivente
dellasilo
comunale di via
Basilicata

Uno splendido presepe vivente

per far rivivere a bambini e alle


famiglie lautentica magia del
Natale. stato realizzato dal
corpo insegnante e dai bambini dellasilo nido comunale S.
Celentano di via Basilicata ieri
mattina, dopo quelle dei giorni
scorsi, ha vissuto in un clima
festoso la rappresentazione finale alla presenza delle autorit

Sicilia 3

cittadine, dei genitori e dei residenti del quartiere.


Il presepe vivente di via Basilicata, come altre iniziative degli asili comunali, il momento
conclusivo di un progetto che ha
portato alla realizzazione delle scenografie e dei costumi e
alla scelta degli antichi mestieri.
Inoltre, accanto agli attori saranno presenti degli animali veri.

SiracusaCity

I visitatori dice lassessore alle


Politiche scolastiche ed educative, Valeria Troia potranno
immergersi in unatmosfera davvero particolare, che consentir
di rivivere la nascita di Ges per
sentirsi pellegrini toccando con
mano la vita di Betlemme e la
povert del figlio di Dio che ha
scelto di nascere tra la gente
umile della Palestina.

Oggi la processione
per lOttava di S. Lucia
seppe
Costanzo
arcivescovo emerito di Siracusa alla
presenza di una
delegazione
dei
vigili del fuoco che
come ogni anno,
porteranno a spalla
il simulacro argenteo per un tratto
della processione.
Intanto ieri mattina incontro del
presidente
della
Deputazione della
Cappella di Santa
Lucia,
Giuseppe
Piccione, con la
protezione civile regionale, per il maltempo previsto per
la giornata di oggi.
I
rappresentanti

ciso di confermare
il programma della
festa.
Alle ore 16.00 luscita del simulacro e delle reliquie
della Santa con la
processione
che
percorrer le vie
Ragusa,
piazza
della Vittoria, Testaferrata (prevista
una breve sosta
al Santuario della
Madonna delle Lacrime e lomaggio
Unitalsi). Poi dopo
la sosta davanti
lospedale per la
preghiera degli ammalati, la processione
percorrer
corso Gelone (dove
ai portatori di alterneranno i vigili del
fuoco) via Catania
e corso Umberto.
Sul ponte umbertino
tradizionale
spettacolo pirotecnico. La processione
riprender
per piazza Pancali, corso Matteotti,
via Roma, piazza
Minerva e piazza
Il simulacro di Santa Lucia per le vie della Borgata.
Duomo. Allarrivo
della protezione ci- miglioramento del stato attivata la pro- omaggio
dellAcvile hanno rassicu- tempo nel pomerig- tezione civile comu- cademia darte del
rato su un previsto gio di ieri e quindi nale ma stato de- Dramma Antico.

Con

Emanuele Sorrentino passato a ricoprire l'incarico di segretario regionale della Uiltec

Ieri stato scongiurato per


il previsto miglioramento del tempo
il rinvio della processione

el
pomeriggio
assisteremo
l'incontro tra Santa
Lucia e la Madonnina delle lacrime
e poi sar la volta
della visita della
Patrona agli ammalati
dell'ospedale Umberto I.
Questi i due momenti salienti pi
attesi della processione
dell'Ottava
che oggi pomeriggio vedr la citt affidarsi ancora una
volta alla martire
siracusana. Per tutta la settimana centinaia di fedeli hanno voluto rendere
omaggio a Santa
Lucia nella basilica
della Borgata e da
ieri si sono alternate anche le parrocchie della provincia
che hanno effettuato i pellegrinaggi in
citt. Uno dei momenti pi suggestivi e carichi di commozione stata la
Giornata della riconciliazione con
il
pellegrinaggio
Il perdono che
quest'anno non
partito dalla chiesa di Santa Rita in
corso Gelone ma
dall'oratorio di via
degli Orti. A guidare il corteo che si
concluso alla basilica di Santa Lucia
al sepolcro stato
l'arcivescovo Salvatore
Pappalardo. Oggi, invece, il
giorno dell'Ottava
prender il via alle
11 con la solenne
concelebrazione
eucaristica presieduta da mons. Giu-

un solo punto
approvato, i verbali
di precedenti sedute, si chiusa lultima sessione consiliare.
Durante la discussione del secondo
punto, la Modifica
allart. 18, c.2 lettera
B, del Regolamento degli Autoservizi
pubblici non di linea
taxi-ncc presentata ed illustrata dai
proponenti, Stefania
Salvo e Salvatore
Castagnino, infatti
venuto a mancare il
numero legale.
Un ampio dibattito
sul funzionamento
delle
Commissioni ha caratterizzato
la prima parte della
seduta. Sono intervenuti i consiglieri
Gaetano
Firenze,
Enrico Lo Curzio, Alberto Palestro, Elio
Di Lorenzo, Dario
Tota, Salvatore Castagnino e Carmen

Civico consesso, chiusa la sessione


Approvato un solo punto

Foto repertorio.

Castelluccio
che
hanno sottolineato
una serie di disfunzioni che ne stanno limitando la piena funzionalit. Da

quelle prettamente
operative, legate soprattutto allassenza
di personale amministrativo di supporto; a quelle di natura

politica, con lo stallo


derivante dalla mancata elezione dei
presidenti in alcune
di esse; alla rilanciata necessit di una
nuova regolamentazione del loro funzionamento e della
loro composizione.
Per superare tutte
le problematiche segnalate ed assicurare quindi il ripristino
del regolare funzionamento delle Commissioni, il presidente Santino Armaro
ha comunicato per
la prossima settimana lavvio di unulteriore interlocuzione
con lAmministrazione, la capigruppo, i

vertici della burocrazia dellEnte.


In apertura di seduta il consigliere Dario Tota ha invitato il
consesso ad esprimere solidariet a
padre Rosario Lo
Bello; Salvo Sorbello
ha portato allattenzione del Consiglio
la vicenda della richiesta, da parte degli uffici, agli anziani
che usufruiscono dei
servizi di assistenza
domiciliare, di una
compartecipazione
economica peraltro non prevista da
alcun Regolamento
comunale; Salvatore Castagnino, infine, ha chiesto un minuto di silenzio per
ricordare Giuseppe
Scarso,
lanziano
morto ieri dopo essere stato vittima
due mesi fa della
Violenza di alcuni
balordi non ancora
identificati.

SiracusaCity 4

Sicilia 20 dicembre 2016, marted

Eletto il nuovo segretario


generale della Uiltec Siracusa

ndrea Bottaro
il nuovo Segretario
Generale della Uiltec
Siracusa. stato eletto oggi dal consiglio
generale formato da
70 componenti provenienti da Siracusa,
Ragusa, Enna e Gela
Enna, nel corso dell'attivo territoriale che si
tenuto nella sala congressi di Villa Politi.
Presenti il Segretario
nazionale della Uiltec,
Paolo Pirani, il Segretario generale della
Uiltec Sicilia, Emanuele Sorrentino ed il
Segretario generale
dell Uil Sicilia, Claudio
Barone. Ha presieduto
i lavori Rosaria Pucci,
Segretaria Uiltec nazionale. Un segnale
di rinnovamento del
sindacato con l'obiettivo di rivendicare lo
sviluppo
industriale
del territorio. Bottaro,
attualmente responsabile della Macro area
Sud est Sicilia, subentra a Sorrentino che
lascia la Segreteria di
Siracusa dopo quasi
vent'anni, per l'incarico di Segretario Gene-

Andrea Bottaro 36 anni laureato in giurisprudenza


dipendente Eni sindacalista a tempo pieno dal 2010

In foto, Andrea Bottaro.

rale della Uiltec Sicilia


che ha assunto da sei
mesi.
Andrea Bottaro 36
anni laureato in giurisprudenza, dipendente Eni sindacalista a
tempo pieno dal 2010,
ha ricoperto gli incarichi di rsu in fabbrica e
poi Segreterio territoriale prima della uiltec

Siracusa e poi della


Macro area, componente del consiglio
nazionale della Uiltec.
E' stato eletto in presidenza al congresso
nazionale della uil nel
2014".
"La mia elezione - ha
dichiarato
Andrea
Bottaro - inserita
nel contesto del rin-

novamento dei quadri


dirigenti della Uiltec
voluto dal Segretario
Generale Paolo Pirani dal congresso del
2014, un incarico prestigioso ed una eredit pesante in quanto
Sorrentino rappresenta per la collettivit
l'espressione del sindacato nel nostro territorio, che mi gratificano e mi esaltano. C'
bisogno di stare pi
vicino ai lavoratori e
rivendicare lo sviluppo
attraverso gli investimenti nelle aree industriali dei nostri territori, ma occorre anche
essere trasparenti ed
eticamente inattaccabili".
Faranno parte della
squadra di segreteria di Siracusa i confermati
Salvatore
Gibilisco,
Maurizio
Castania, Giuseppe
Scarpata, Nuccia Maniscalco ed il nuovo
entrato
Sebastiano
Accolla.

20 dicembre 2016, marted

Direttivo Uila forestali


Garf: Consuntivi
a Palazzolo e Cassaro
D

al direttivo provinciale della Uila (i lavoratori agricoli della Uil) un nuovo monito
sulla situazione dei forestali. Che si avvia
oramai verso una completa definizione
ma sulla cui vicenda i vertici del sindacato
preferiscono tenere sempre alta lattenzione. Luned a Palazzolo e mercoled a
Cassaro due importanti focus per fare un
consuntivo sulla situazione sviluppatasi
negli ultimi mesi con un occhio per a ci
che potr riservare il 2017 oramai alle porte.
I responsabili della Camera Sindacale Uil
di Palazzolo Acreide, Salvatore Tanasi e
Sebastiano DellAlbani, hanno cos convocato unassemblea di fine anno che si
tenuta ieri pomeriggio in via Roma 85,
per discutere appunto delle ultime novit
in ambito Forestale, nel settore agricolo e
nel comparto del Patronato.
La riunione sar presieduta dal Responsabile Provinciale della Uila Uil di Siracusa
per il settore Forestale Gianni Garf, che
ha aggiunto: Il recente direttivo Uila, a cui
ha preso parte anche il nostro segretario
regionale Nino Marino ha detto Garf
ha rappresentato un importante momento
per fare un consuntivo della stagione nella
camera sindacale sui lavoratori forestali.
Devo dire che nella nostra provincia tutto sommato stato un anno tranquillo,
tranne lepisodio di qualche settimana fa
quando si verificato un piccolo problema con lazienda che aveva bloccato i
cantieri. Nella nuova camera sindacale di
Palazzolo si parler di questo, si far un
consuntivo che verr poi ripetuto a Cassaro mercoled.

Reperire i fondi per attuare interventi preventivi e non postumi alle emergenze Allaltezza del proprio passato I Carabinieri lo sorprendono a spacciare

Fenomeni alluvionali: Contemplare


il siracusano nel piano gestionale

Un grande futuro In manette un pusher


per lIstituto Gagini 61enne siracusano

fenomeni alluvionali verificatisi negli ultimi anni in provincia


di Siracusa impongono allAssessorato regionale Territorio e
Ambiente e al dipartimento di
Protezione civile di contemplare
queste aree nel Piano gestionale del rischio alluvioni, in modo
da consentire la mappatura delle
zone colpite e lanalisi delle criticit, cos da mettere in campo
tutte quelle azioni volte ad evitare che i centri abitati vengano invasi dalle acque meteoriche, dai
corsi dacqua o addirittura dalle
mareggiate.
A parlare il capogruppo allArs
di Sicilia Democratica, Giambattista Coltraro, a pochi giorni dal
temporale che si abbattuto
su Augusta provocando ingenti
danni, per riparare i quali sar
avviato liter per la richiesta dello
stato di calamit.
Sicuramente spiega Coltraro- si tratta di fenomeni non frequenti, ma non pi straordinari,
nel nostro territorio, quindi bisogna contrastarli attuando un

stata inaugurata sabato scorso


la nuova sede dellIstituto Gagini di
Siracusa che mette insieme tre storie prestigiose: quelle dellex Liceo
Artistico Gagini, dellex Ipsia Calapso e dellex Itas (Istituto Tecnico
per Attivit Sociali) Principessa Giovanna di Savoia. Lo comunica lon.
Vincenzo Vinciullo, Presidente della
Commissione Bilancio e Programmazione allARS.
Tre storie importanti che hanno
contribuito alla formazione di intere
generazioni di studenti che hanno
onorato la citt di Siracusa e lintera
provincia, nonch la Sicilia.
Questa mattina, ha concluso lOn.
Vinciullo, intervenendo allinaugurazione, nel riconoscere la grande
capacit, competenze e conoscenza
del corpo docente e della dirigenza
scolastica, ho voluto ricordare come,
attraverso la formazione di questo
Istituto Superiore, si giunge in maniere tangibile al superamento della
riforma Gentile, con alunni che provengono da tre scuole diverse che,
finalmente, hanno la possibilit di
stare insieme e di mettere in comune
le proprie storie e le proprie capacit,
per realizzare un avvenire allaltezza
dei tempi.

piano di manutenzione specifico


nei comuni esposti e apportare i
giusti correttivi alle infrastrutture,
per evitare che oltre ai danni ci
scappi pure il morto. Il problema- spiega Coltraro- che molti
Comuni e Liberi Consorzi comunali dovrebbero provvedere
in tempo a sopralluoghi e interventi di ripristino delle condizioni
ottimali per ladeguato deflusso
delle acque, contemporaneamente la Regione, stanziando i
fondi e i finanziamenti, dovrebbe consentire loro di farlo e di
non compiere soltanto interventi
tampone o postumi allemergenza. Mi attiver affinch si valutino
attentamente i rischi alluvionali
nel siracusano, dove secondo la
mappatura della pericolosit dei
bacini idrografici siciliani lAnapo
presenta gi da solo un elevato
rischio.
Altres, mi auguro di far arrivare
anche nel siracusano fondi per
rendere definitivi quanti pi progetti di prevenzione in tal senso
previsti o gi presentati.

I Carabinieri dellAliquota Operativa del-

la Compagnia di Siracusa hanno arrestato in flagranza di reato un siracusano


di 61 anni, Loreto Barone (in foto), pregiudicato con precedenti specifici poich sorpreso a cedere della cocaina ad
un assuntore locale. I militari impegnati
in un servizio antidroga, nel transitare in
una via del quartiere Borgata alla vista
dello scambio sono riusciti a fermare
subito il pusher trovandolo in possesso di 4 dosi di cocaina e di 1360 euro,
provento dellattivit di spaccio, mentre
allinterno dellabitazione hanno rinvenuto un bilancino di precisone utilizzato
per il confezionamento delle dosi. Gli
operanti hanno proceduto al sequestro
della dose ceduta dal Barone e alla segnalazione alla Prefettura dellacquirente. Su disposizione dellAG di Siracusa
il Barone stato sottoposto agli arresti
domiciliari presso la sua abitazione.

Tra i presenti anche il sindaco Garozzo e il presidente del consiglio comunale

Lultimo saluto a don Pippo


la chiesa gremita di gente

Il rito funebre officiato da monsignor Sebastiano Amenta

Sicilia 5

SiracusaCity

Il Questore Caggegi ha dato nuovo


impulso alla campagna di sensibilizzazione

Botti di fine anno pi sicuri


la Polizia di Stato incontra
i ragazzi delle scuole medie

Ieri

mattina nella
chiesa di Grottasanta sono stati celebrati i funerali di
Giuseppe Scarso,
80 anni, il pensionato aggredito nella sua abitazione a
Siracusa l'1 ottobre
scorso. Il quartiere
ha partecipato in
silenzio alle esequie dello sfortunato
pensionato officiate
da monsignor Sebastiano
Amenta,
vicario della curia,
che, nellomelia, ha
puntato
laccento
sullesigenza di non
bramare vendetta
per i responsabili
del gesto ma soltanto invocare giustizia. Il celebrante,
che ha portato il
cordoglio
dellarcivescovo Pappalardo,
impegnato
questa mattina in
un incontro con i
detenuti del carcere
di Cavadonna, ha
rimarcato il sentimento di dolore e le
emozioni che ha su-

Lincontro di ieri dalla Polizia nelle scuole.medie

C
ome ogni anno, allavvicinarsi delle feste natalizie, torna a fare capolino il rischio delle accensioni

Il rito funebre del pensionato Giuseppe Scarso.

scitato nellopinione
pubblica siracusana
luccisione di don
Pippo.
Nel primo banco la
sorella e il fratello
della vittima mentre allingresso della piccola chiesa,
due poliziotti hanno
montato la guardia.
Tra i presenti anche
il sindaco Garozzo
e il presidente del
consiglio comunale
Armaro. Presente
anche la deputazio-

ne della cappella di
Santa Lucia e tante
persone che hanno
conosciuto e apprezzato zio Pippo.
Al termine della
funzione religiosa,
il corteo funebre
transitato
davanti allabitazione di
Giuseppe Scarso,
dove si raccolto
un gruppo di persone tra amici, parenti
e vicini di casa per
rendergli lestremo
saluto.

Compiuto il rito funebre, i riflettori si


riaccendono sullaspetto
giudiziario
della vicenda.
Dopo il fermo del diciottenne Tranchina,
ritenuto responsabile dellaggressione
con il fuoco ai danni
della vittima i poliziotti della squadra
mobile hanno concentrato gli sforzi
per rintracciare laltro giovane al momento sfuggito alla

pericolose dei botti di fine anno: petardi e piccoli


fuochi dartificio che tanto divertono ed affascinano
i ragazzini ma che al contempo possono causare danni gravissimi ed, in alcuni casi, persino irreversibili. Proprio per questo motivo il Questore
Caggegi ha dato nuovo impulso alla campagna di
sensibilizzazione tenuta dalla Polizia di Stato nelle
scuole cittadine. In tale contesto, nella mattinata
di ieri, un team qualificato di poliziotti composto
dagli Artificieri e dai Cinofili di Catania e da Agenti dellUfficio Relazioni Esterne della Questura di
Siracusa, coordinati dal dirigente delle Volanti,
dott. Bandiera, incontreranno gli studenti delle
scuole medie site in Via Algeri e di Via Basilicata al fine di fugare ogni dubbio relativo allutilizzo
dei botti di fine anno. Lincontro sar dedicato sia
alla parte normativa, spiegando chiaramente quali
sono i giochi pirici in regime di libera vendita e quali
invece quelli vietati, sia ad una parte dimostrativa.
I ragazzi, infatti, saranno informati sui pi disparati
tipi di botti ma anche sui rischi delle cicatrici e
delle lesioni permanenti che tali giocattoli possono purtroppo causare. Da parte dei poliziotti quindi
tante informazioni, ma soprattutto una riflessione
per accompagnare i ragazzi verso la prospettiva di
un divertimento consapevole e sicuro.

Se mi dai 100 euro ti faccio recuperare il motorino rubato

I militari rinvenivano 21 dosi di sostanza stupefacente del tipo cocaina

Nella serata di ieri i Carabinie-

Proseguono i servizi posti in essere dai


Carabinieri della Compagnia di Noto finalizzati alla prevenzione e
repressione del fenomeno dello spaccio di
sostanze stupefacenti.
In particolare, nel corso della notte i Carabinieri della Stazione
di Palazzolo Acreide
hanno tratto in arresto
in flagranza del reato
di detenzione ai fini di
spaccio di sostanza
stupefacente
Santo
Scrofani, 41 anni. I Carabinieri, impegnati nel
quotidiano servizio di
controllo del territorio,
transitando nel centro
del paese, hanno notato il giovane che si
aggirava con fare sospetto nei pressi di un
esercizio commerciale
e che, alla vista dei Carabinieri, faceva finta di
rispondere al telefono
e cambiava immediatamente strada cer-

Cavallino di ritorno
un arresto dei Carabinieri
ri dellAliquota Operativa della
Compagnia di Siracusa hanno
arrestato in flagranza di reato
Raffaele Fileccia, 41 anni, siracusano, nullafacente, con numerosi precedenti penali, gi
noto alle Forze di Polizia, per il
reato di estorsione.
In particolare il Fileccia, nella
notte di ieri e nel pomeriggio
ha contattato un soggetto di
Siracusa al quale il 17 dicembre avevano rubato lo scooter
elettrico. Il Fileccia, fungendosi
da intermediario, dietro la somma, inizialmente di 50 euro e
poi di 100 euro, si reso disponibile per far recuperare il ciclomotore alla vittima. La condotta posta in essere dal Fileccia,
comunemente detta cavallo di
ritorno metodo con il quale il
ladro, o chi per esso, promette
di far recuperare quanto rubato, dietro compenso, stata
subito denunciata dalla vittima.
I Carabinieri sono cos riusciti
ad individuare il Fileccia ed a

Raffaele Fileccia

bloccarlo allatto della consegna della somma pattuita da


parte della vittima. Lo stesso alla vista degli operanti ha
opposto resistenza colpendo
i militari, ma gli stessi sono riusciti a riportarlo alla calma e,
su disposizione dellautorit
giudiziaria di Siracusa, stato
associato presso il carcere di
Cavadonna.

Controlli antidroga dei Carabinieri


a Palazzolo Acreide un arresto

Santo Scrofani
cando di allontanarsi
imboccando una strada secondaria. Pertanto i militari, insospettiti
da tale atteggiamento,
hanno proceduto a sottoporlo ad un controllo
di polizia e, considerata la sua ingiustificata agitazione, ad una
perquisizione domiciliare che si concludeva con esito positivo:
infatti, nel materasso
del divano letto ubicato nel salotto della sua
abitazione, i militari

rinvenivano 21 dosi di
sostanza stupefacente
del tipo cocaina, per
un peso complessivo
di circa 15 grammi, gi
pronte per essere cedute. Quanto rinvenuto
nel corso delle operazioni di perquisizione
stato sottoposto a
sequestro in attesa di
esperire le analisi di
laboratorio del caso.
Condotto in caserma,
Santo Scrofani stato
dichiarato in stato di arresto e, come disposto
dallAutorit Giudiziaria
con decreto motivato, successivamente
rimesso in libert non
sussistendo lesigenza
di richiedere lapplicazione di misure cautelari coercitive. I Carabinieri continueranno
a prestare la massima
attenzione allo specifico settore organizzando periodicamente mirati servizi preventivi e
repressivi.

Nel

Siracusano 6

20 DICEMBRE 2016, MARTED

Sicilia 20 DICEMBRE 2016, MARTED

Riprende a Siracusa il cammino del Progetto MIUR UNICEF


Verso una Scuola Amica ... per lAnno Scolastico 2016- 2017
Alle 20 Scuole Amiche
certificate lo scorso
anno scolastico
nel territorio di Siracusa,
si sono unite molte altre

ella sala Convegni


dellUfficio
Scolastico
Territoriale di Siracusa in
Viale Tica, ha avuto luogo
g.6 dicembre 16 la presentazione e linformativa programmatica del
Progetto MIUR UNICEF
Verso una Scuola Amica
dei Bambini e delle Bambine, dei Ragazzi e delle
Ragazze e degli Adolescenti. Presenti allincontro i Referenti Unicef
di numerosi Istituti Comprensivi e di Istruzione
Secondaria Superiore in
rappresentanza dellintero territorio della provincia siracusana.
Alle 20 Scuole Amiche
certificate lo scorso anno
scolastico nel territorio
di Siracusa, si sono unite molte altre: la validit
dei messaggi veicolati
dal Progetto, unita ai risultati positivi nel campo
dei Diritti dellInfanzia e
dellAdolescenza ( Cittadinanza Attiva, Rispetto
delle Pari Opportunit,
Controllo del fenomeno
del Bullismo e del Cyberbullismo, ecc), rendono
questo Progetto unim-

portante strumento educativo.


Ha dato il benvenuto e
lavvo ai lavori il Dirigente dellUfficio Scolastico
Territoriale Vicario Dott.
ssa Corradina Liotta, che
ha evidenziato la valenza valoriale del Progetto
MIUR UNICEF Verso
una Scuola Amica...che
contribuisce a migliorare il clima e i rapporti
interpersonali fra le varie componenti scolastiche, nel rispetto della
Convenzione dei Diritti
dellInfanzia.
La Dott.ssa Liotta ha poi
introdotto il Consigliere
Nazionale Unicef Prof.
ssa Carmela Pace, la
quale ha ringraziato gli
intervenuti della presenza ed ha augurato a tutti
proficuo anno nellegida
dellUNICEF; di seguito ha preso la parola il
Presidente del Comitato Provinciale Unicef
di Siracusa Prof.ssa
Giuseppina
Cannizzo,
la quale ha brevemente proposto il Calendario 2017 su I Diritti dei
Bambini (1 ogni mese,

La protesta contro il degra-

do dellimportante patrimonio
quale Villa Reimann, nei
giorno scorsi avvenuta su iniziativa di Pier Luigi Chimirri,
esponente a capo di un nuovo movimento politico, non
deve passare in cavalleria, ne
tantomeno subire la strumentalizzazione politica distorta
dallattuale Amministrazione
che gioca a scarica barili accollando il problema alle amministrazioni precedenti.
cos che esordisce dicendo
Damiano De Simone, Presidente della Consulta Civica
di Siracusa, in un intervento a
seguito della manifestazione
di sabato scorso partecipata da associazioni e cittadini
che non tollerano pi la sordit dellAssessore Italia che ha
risposto impegnando 13 mila
euro per il ripristino delle mura
di cinta della Villa.
Precisa dicendo De Simone:
Queste somme non rappresentano un atto di sensibilit
e valorizzazione come si vuole

In foto, Fausto Senia, Grazia Cassarisi, Angelica Romano,


Corradina Liotta, Giuseppina Cannizzo, Carmela Pace
rappresentato da imma- strato gli aspetti salienti
gini dArte), prodotto dal di questo percorso anComitato Unicef siracusa- nuale di Scuola Amica la
no ed il cui ricavato sar cui tematica NOI E GLI
destinato ai Progetti UNI- ALTRI una prospettiva
volutamente allargata ,
CEF nel Mondo.
La Dott.ssa Corradina alla ricerca di nuovi equiLiotta ha poi introdotto libri, di nuovi sistemi di
Angelica Romano, Do- integrazione e di nuove
cente Referente Provin- possibilit.
ciale del Progetto MIUR Il Progetto Verso una
UNICEF Verso una Scuola Amica... attiva
Scuola Amica... che gi necessariamente la propartecida alcuni anni coordina il grammazione
pata in cui tutti gli attori
percorso progettuale.
Angelica Romano ha illu- sono attivamente ed in

Consulta Civica: 13 mila euro


per Villa Reimann prova
di anni di indifferenza

In foto, Damiano De Simone

prima persona coinvolti:


ascolto, rilevazione del
Diritto mancante, procedure volte alla realizzazione dello stesso con
dinamiche di alta valenza formativa e spunti
operativi
dimensionati
e graduati per ordine di
scuola : Infanzia, Primaria, Sec. di I grado e Sec
di II grado.
Ad ogni partecipante
allIncontro Programmatico, la Docente Referente Angelica Romano ha
poi trasferito su pen-drive materiali di Progetto e
contenuti guida
Dopo la compilazione
iniziale del Protocollo
Attuativo, il Percorso di
Progetto prevede un ulteriore incontro di Verifica Intermedia nel mese
di febbraio 2017 e la
consegna degli elaborati
entro il mese di maggio
2017 per la valutazione
e la validazione del percorso di Progetto svolto
dalle Istituzioni Scolastiche da parte della Commissione Provinciale di
Progetto che oltre al Docente Angelica Romano,
comprende i Funzionari
USP Grazia Cassarisi e
Fausto Senia (subentrati
al Dott. Giuseppe Cappello) e la Presidente
della Consulta Provinciale degli Studenti Chiara
Di Guardo .

fare credere verso la Villa, da


anni, ormai, richiesto da associazioni e cittadini tra cui Marcello Lo Iacono come vuole
Testamento, ma un atto dovuto
ai fini della tutela della pubblica incolumit dimostrazione di
tanta indifferenza al degrado
cui lAmministrazione si ostina a non voler fronteggiare, e
che mette in risalto una politica
fatta di sprechi e non di investimenti tra laltro in aggiunti a tutti gli errori che ancora una volta
pagheranno i cittadini.
Sarebbe il caso, adesso, - conclude dicendo Damiano De Simone - di iniziare un percorso
produttivo e responsabile verso
opere di restauro e messa in sicurezza di questo meraviglioso
patrimonio attraverso il recupero di fondi europei, coinvolgendo lUniversit di Architettura di
Siracusa, associazioni e liberi
professionisti, oltre a programmare attivit culturali cui Villa
Reimann si presta ed destinata ad accogliere come voluto
dalla nobildonna.

Sicilia 7

Nel

Siracusano

Nave Carabiniere In avanti


in anticipo verso il Futuro blu
Questa

mattina alle
ore 12:00, la Fregata
Europea Multi Missione (FREMM) Carabiniere della Marina
Militare, ormeggiata
al molo Varicella della base navale di La
Spezia, partir per
compiere una campagna navale nel Sud
Est Asiatico e in Australia, finalizzata ad
assicurare presenza,
sorveglianza marittima, rafforzare le attivit di cooperazione
gi in corso con alcuni
alleati trans-regionali
ed avviare relazioni
con nuovi potenziali
partner, nellalveo dei
compiti istituzionali affidati alla Forza Armata. La partenza dellunit sar preceduta da
una sobria cerimonia
di saluto presieduta dal Capo di Stato
Maggiore della Difesa, Generale Claudio

La Fregata Carabiniere della Marina Militare partir da La Spezia


per una campagna navale nel Sud Est Asiatico e in Australia
Graziano, e del Capo
di Stato Maggiore
della Marina, Ammiraglio di Squadra Valter Girardelli, che saranno ricevuti a bordo
dal Comandante in
Capo della Squadra
Navale, Ammiraglio
di Squadra Donato
Marzano, e con la
partecipazione dei familiari dei componenti
dellequipaggio.
La campagna toccher i Paesi di Arabia
Saudita,
Australia,
Indonesia, Malesia,
Oman, Pakistan, Singapore e Sri Lanka.
La sosta in Malesia
vedr la partecipazione della nave alla
Langkawi
International Maritime and
Aerospace Exhibition
2017, la pi impor-

Il Lions Club Siracusa Eurialo presenta


il Mito di Siracusa raccontato dallarte

abato scorso, a Palazzo Vermexio, ha avuto


luogo levento pubblico Siracusa: lArte racconta il Mito con il quale il Lions Club Siracusa
Eurialo celebra Siracusa a 2750 anni dalla sua
fondazione, con il patrocinio gratuito del Comune di Siracusa.
Dopo i saluti del Sindaco di Siracusa Giancarlo
Garozzo e del Presidente del Club Umberto
Vanella, il Mito stato visto da diverse angolazioni: di suggestioni del mito attraverso la letteratura parler Annalisa Stancanelli, dirigente
scolastico e scrittrice; di emozioni del mito
attraverso la danza ha parlato Maria Carmela
Capodieci, direttore Piccola Accademia Danza,
di culti e riti del mito nellarcheologia parler
Maria Musumeci, Dirigente del Polo Regionale
per i siti e i musei archeologici e del Museo
archeologico regionale Paolo Orsi.
Durante l'evento stato proiettato per la prima
volta il video inedito MYTHOS, prodotto dalla
Piccola Accademia Danza, in cui gli splendidi
scenari siracusani fanno da sfondo al racconto
dei miti di Siracusa attraverso la danza.

tante esposizione del


settore Difesa del Sud
Est Asiatico.
Nave
Carabiniere
sar anche impegnata a svolgere attivit
addestrativa congiunta con le marine locali oltre a condurre

attivit di dialogo e
cooperazione nonch
di Maritime Capacity
Building, conferendo
alla campagna una
importante
valenza
nel campo dellassistenza e supporto
umanitario.

Nel corso del suo


viaggio, come di consueto in occasioni del
genere, Nave Carabiniere promuover
ad ampio spettro le
eccellenze
italiane
attraverso
lorganizzazione di eventi

sociali, culturali e di
promozione dellimmagine dellItalia in
collaborazione
con
le rappresentanze diplomatiche nazionali
nei Paesi oggetto di
sosta.
La campagna di Nave
Carabiniere
riflette
una visione internazionale, europea e
globale, che converge
e tratteggia questo inizio di millennio come
secolo blu. Quello
della crescita blu
considerato un fattore
chiave sui cui puntare per uno sviluppo
sostenibile del nostro
Paese in un contesto
dove la marittimit
rappresenta una risorsa fondamentale per
la crescita commerciale, occupazionale
e tecnologica.
In questa ottica il progetto, che vede la collaborazione di numerosi partner industriali
tra cui Fincantieri, Leonardo, Elettronica e
MBDA Italia, Telespazio, costituisce quindi anche una vetrina
internazionale
per
l'industria italiana, sostenendo il sistema
Italia.

Nel Siracusano 8
L

arte oratoria di
Salvatore Figura e
Peppe Montalto, le
testimonianze toccanti del presidente
Corrado Di Lorenzo
e del regista e suo
vice Seby Puzzo, le
suggestive immagini
del Corteo Barocco
durante luscita dai
palazzi nobiliari e
lInfiorata. Una degna chiusura di fine
anno per lassociazione netina che ha
salutato figuranti e
amici alla Sala Gagliardi di Palazzo Trigona.
Unemozione
dietro laltra, regalata non solo dalle
performance
del
Gran
Cerimoniere
e dellAraldo delle Grida che hanno
presentato la serata,
quanto da ci che
stato detto e visto,
certificato
anche
dalle considerazioni
del sindaco Corrado
Bonfanti e dal responsabile dei Grandi eventi Frankie
Terranova (presente
anche la dirigente
dellUfficio turismo
Giuseppina Giurdanella): Il Corteo Barocco oramai una
realt
consolidata
di questa comunit
hanno detto entrambi e non tanto per ci che fanno
ed esportano in giro
per lItalia e per il
mondo, quanto per
come oramai sono

Sicilia 20 DICEMBRE 2016, MARTED

20 DICEMBRE 2016, MARTED

Corteo Barocco, serata di fine


anno e visita alla nuova sede

Un breve momento, che servito ai presenti per far prendere coscienza di ci che sar, a breve,
la nuova casa di unassociazione che da anni esporta tradizioni e storie barocche in giro per il mondo

ma opportunit e sviluppo di idee e concetti che facciano di


Noto una citt sempre pi a vocazione
turistica, culturale e
storica.
La visita dei locali

della nuova sede,


infatti, stato il tema
portante della serata
di fine anno del Corteo Barocco di Noto.
Un breve momento,
fra
considerazioni
e proiezioni, che

servito ai presenti per far prendere


coscienza di ci
che sar, a breve,
la nuova casa di
unassociazione che
da anni esporta tradizioni e storie barocche in giro per il
mondo.
Abbiamo voluto salutarvi qui a Palazzo
Trigona ha detto il
presidente Corrado
Di Lorenzo proprio
per dare ad ognuno
di voi la possibilit
di vedere quella che
sar la nuova sede
dellAssociazione.
E un nuovo punto
di partenza oltre alle
tante manifestazioni
a cui abbiamo preso
parte e per le quali
saremo ancora protagonisti nel 2017. Il
tutto grazie ad una
squadra consolidata della quale mi piace ricordare anche i
compianti Salvatore
Zuppardo e Salvatore Ricupero (rispettivamente membro
del direttivo ed ex
dirigente
dellUffi-

Tema dibattuto attraverso le relazioni dei vari esperti nazionali presso lospedale di Lentini

ti da tutta la regione. Sei,


complessivamente, le sessioni di approfondimento
dedicate alla presentazione dei diversi casi clinici
e agli interventi di esperti
a livello nazionale, come
il dott. Carlo Salomone, il
dott. Raffaele Pascarella,
il prof. Redento Mora, che
hanno tracciato le linee
guida sulle quali i partecipanti al Congresso si sono
confrontati. Lidea del convegno - spiega il dott. Roberto Varsalona, responsabile dellUnit Funzionale
Ortopedia e Traumatologia
della Clinica Gretter e Lucina di Catania - nata dalla
constatazione di un aumento costante dei traumi
ad alta energia a carico del
sistema muscoloscheletrico sempre pi associato a
complicanze. Gli esiti post
traumatici dellarto inferiore sono infatti il risultato
di un alterato processo di
consolidazione, causato da
una serie di fattori, come
uninsufficiente riduzione,
let in cui si verificata
la lesione, un fallimento

ed altre cause legate alla


sede della lesione e altro.
E per tale ragione che il
trattamento richiede strategie differenti secondo i casi
che abbiamo analizzato.
Un tema, quindi, di interesse e in costante evoluzione, come precisa il dott.
Riccardo Maglitto, primario
del reparto di Ortopedia e
Traumatologia dellospedale di Lentini: Il 25 Congresso dellassociazione
Asoto stato dedicato ad
un tema di grande attualit,
come quello degli esiti post
traumatici delle fratture
degli arti inferiori, che rappresenta una problematica con cui ci rapportiamo
quotidianamente. Abbiamo
esplorato le varie possibilit che ci sono dal punto
di vista scientifico quando ci si trova ad affrontare queste problematiche
sempre soggette a nuove
soluzioni e a permettere
uno scambio di esperienze e opinioni. Unassise
particolarmente partecipata con medici, infermieri e
operatori giunti da tutta la

In foto, il sindaco con Figura, Di Lorenzo e Montalto

riusciti a relazionarsi
con il territorio e per
il bene che fanno ad
esso. Da qui la consapevolezza
della
nascita di una nuova sede che non sia
solo luogo di ritrovo

25 Congresso regionale dellAssociazione Sicilia Ortopedici


e Traumatologi Ospedalieri: Gli esiti post traumatici dellarto inferiore
G

li esiti post traumatici


dellarto inferiore, complicanze, trattamenti ed esperienze. Questo il tema del
25 Congresso regionale
dellAssociazione
Sicilia
Ortopedici e Traumatologi
Ospedalieri che si svolto presso la sala congressi dellospedale di Lentini
(Sr). Responsabili scientifici del Congresso sono stati
il dott. Riccardo Maglitto, il
dott. Salvatore Piccione e
il dott. Roberto Varsalona,
mentre presidente onorario stato il prof. Giuseppe Sessa, direttore della
Scuola di Specializzazione
di Ortopedia e Traumatologia dellUniversit di Catania Azienda Ospedaliero
Universitaria Policlinico
Vittorio Emanuele. Il congresso, rivolto ad ortopedici, fisiatri, fisioterapisti ed

In foto, un momento del congresso


infermieri, ha approfondito
del sistema muscoloschenei giorni scorsi il tema
letrico. Il fitto programma
delle complicanze sia nel
di interventi ha visto la
breve che nel lungo ternutrita partecipazione di
mine a seguito di traumi
professionisti provenien-

cio turismo, ndr). E


di lavoro di gruppo
ha parlato anche il
vicepresidente Puzzo: Perch se non
si lavora in sinergia
cos come facciamo noi da anni non
si raggiungono certi
risultati e una certa
notoriet.
A tal proposito abbiamo gi ricevuto
due importanti inviti
per il prossimo anno
per manifestazioni
di portata nazionale, sulle quali lavoreremo nei prossimi
mesi.
Momenti toccanti e
significativi, appunto, come la proiezione del dvd (poi consegnato ai figuranti
insieme con il calendario del Corteo Barocco) realizzato da
Michele Castobello che ha raccolto
i particolari di una
manifestazione
che diventata un
marchio per Noto
nel mondo. Proprio
come lAssociazione
Corteo Barocco.
Sicilia come conferma il
dott. Salvatore Piccione,
responsabile dellUnit di
Ortopedia e Traumatologia
del Presidio Ospedaliero di
AvolaNoto: Si trattato
di un Congresso regionale
molto partecipato, soprattutto da parte dei giovani
ortopedici.
I temi trattati, nonostante la loro complessit,
hanno suscitato vivo interesse, costituendo occasione di confronto, di
crescita professionale e
procedure condivise. Un
ringraziamento va alla Direzione Generale dell'Asp
di Siracusa che ha concesso i locali dell'ospedale
di Lentini, ai relatori, che
hanno contribuito a mantenere vivo l'interesse per
tutta la durata del convegno, oltre agli sponsor e
alla Elements Eventi per
limpeccabile organizzazione. Il 25 Congresso
Asoto stato realizzato
con il supporto di diversi
partners privati e ha garantito ai partecipanti lassegnazione di 9 crediti ECM.

Sicilia 9

Nel

Siracusano

Il prefetto di Ragusa al Curcio presenta


il calendario della legalit 2017

Alla conferenza aperta dal dirigente scolastico Maurizio Franz


ha preso parte pure lo psicologo e psicoterapeuta Tonino Solarino

ua Eccellenza il
prefetto di Ragusa
Maria Carmela Librizzi ha preso parte
allIstituto Curcio di
Ispica alla conferenza di presentazione
del calendario della
legalit, un originale
memorandum della
legalit per il 2017
realizzato dagli studenti
dellindirizzo
Enogastronomia
e Ricettivit alberghiera dellIstituto di
istruzione superiore Curcio di Ispica. Alla conferenza
aperta dal dirigente
scolastico Maurizio
Franz
ha preso
parte pure lo psicologo e psicoterapeuta Tonino Solarino. Il
prefetto di Ragusa
nel suo intervento ha
focalizzato
lattenzione sulle problematiche concernenti
lordine
pubblico,
il femminicidio e lo
sfruttamento del lavoro. Ha inoltre approfondito la pagina
di storia riguardante
i 70 anni del voto alle
donne, ha esortato
i ragazzi ad essere
buoni cittadini rispet-

tosi delle regole e le


famiglia e la scuola
a fare squadra per
la legalit: La legalit - ha ribadito - nasce nella famiglia, si
sviluppa nella scuola ed emerge nella
societ. Lo psicoterapeuta Solarino

Si

Il Diploma donore fa riferimento allanno scolastico 2015/2016

svolto ieri
mattina, alle ore
10,30
nell'aula
consiliare
del
Comune di Solarino, la cerimonia di consegna
del "Premio Nastasi" per gli studenti solarinesi
che hanno ottenuto il massimo
dei voti durante
l'anno scolastico 2015/16. Si
tratta di un "Diploma d'onore"
che il Comune di
Solarino consegna agli studenti pi meritevoli
di scuola media
inferiore e di
istituti superiori
da oltre 40 anni.
Quest'anno
il
premio stato
vinto dall'alunna
Roberta Cianci
che ha ottenuto
il diploma con

ha parlato, invece,
ai ragazzi delle origini e delle conseguenze del bullismo,
del difficile equilibrio
tra forza e mitezza
e
dellimpegnativo
percorso della libert dagli altri, della
libert per gli altri e

della libert con gli


altri. Quindi i ragazzi hanno presentato
il calendario pensato
e realizzato per i giovani e per le famiglie
della citt di Ispica.
Si tratta di un calendario molto accattivante nella grafica
e nella struttura in
quanto abbina articoli della costituzione, riflessioni, citazioni e foto.
In particolare le pagine del calendario
hanno
focalizzato
lattenzione sui principi della Costituzione e sulle problematiche di rilevanza
contemporanea che
sono particolarmente vicini agli interessi
degli studenti. I dodici fogli sono, infatti,
dedicati alla riflessione sul bullismo, sul
diritto allistruzione,
sulla libert di religione, sulluguaglianza
sociale, sulle tematiche
concernenti
il diritto al lavoro e
sulla tutela del lavoratore, sulla parit

dei sessi, sulla tutela


del paesaggio e del
patrimonio
storico
e artistico, sulla costruzione della pace,
sulle problematiche
inerenti
limmigrazione e laccoglienza di stranieri e rifugiati, sullimpegno
delle
associazioni
umanitarie.
Il calendario stato
realizzato nellambito del progetto Costituzione e legalit,
un progetto che la
scuola porta avanti gi dallo scorso
anno con lobiettivo
di formare le giovani generazioni ad
essere uomini e cittadini consapevoli
ed attivi, .
Liniziativa stata
curata dai docenti
di lettere dellindirizzo Maria Grazia
Adamo
(referente
del progetto), Maria Grazia Fratantonio, Angela Morana
e Letizia Spadaro,
dalla docente di discipline
giuridiche
Rosa Buccheri e dal

Cerimonia di consegna del Premio Nastasi per gli studenti


solarinesi che hanno ottenuto il massimo dei voti

docente di sostegno
Michele Termine.
La scuola - hanno
ribadito il dirigente
Franz e i docenti
ha un ruolo centrale
per dare ai ragazzi
un habitus mentale
ancorato al rispetto della legalit e al
corretto esercizio del
pensiero critico. Siamo convinti che sia
questo lo strumento
privilegiato per accrescere da protagonisti
la qualit della nostra democrazia, per
migliorare il funzionamento del nostro
sistema politico, per
dare vita ad una societ che, oggi e domani, sia una societ
libera, accogliente,
solidale e rispettosa
delle esigenze e della peculiarit di tutti e
di ciascuno.
A incorniciare la conferenza sulla legalit
una ricca ed elegante
degustazione di dolci e di salati curata
dagli stessi ragazzi
dellindirizzo alberghiero coadiuvati dai
docenti Padua, Grimaldi e Assenza.
Giuseppina Franz

il voto di 10 e
lode all'istituto
comprensivo
"Elio Vittorini"
di Solarino, insieme a Mattia
Galazzo, Paolo
Aparo, Beatrice
Calafiore, Filippo Greco, Antonio Iavarone e
Giorgia Scorpo,
tutti con il massimo dei voti.
Per quanto riguarda le scuole
statali superiori,
premio ad Alessia Tuccitto che
si diplomata
con 100, cos
come Paolo Lo
Castro, Serena
Aglian e Matteo
Angelino.
Le due borse di
studio sono da
sempre donate
dalla professoressa Francesca
Nastasi.

Speciale 10

Sicilia 20 DICEMBRE 2016, MARTED

Caro Napolitano con viva


e profonda soddisfazione ti scrivo
di Raffaella Mauceri

Ill.mo Signor presi-

dente Giorgio Napolitano,


ormai ci ha lasciati
e a noi povere donne italiane tocca
elaborare il dolore
di avere avuto un
ennesimo presidentemaschilista che
ha dato ampiaconferma della nostra
cultura
italiana/
talibana. Per sette
lunghi anni, infatti,
siamo state particolarmente colpite
dalla sua serafica
indifferenza davanti
alla morte atroce di
centinaia di donne
assassinate proprio
perch donne, e per
le quali non ha mai
sprecato una parola
di indignazione e di
dolore. Non si pretendevano i funerali
di stato, per carit,
perch le donne
non sono mai eroine
da vive figuriamoci da morte, ma un
abbozzo di condoglianze anche proforma, no? E di tanto in tanto, una visita
in chiesa per l'ultimo
saluto, a questa o
quella vittima, no,
neanche quello?
Del resto, la presenza femminile nelle
istituzioni italiane ha
sempre avuto proporzioni ridicole e
inconsistenti. Dunquea chepro questo spreco di attenzioni? Ma, ci scusi la
domanda indiscreta:
ogni tanto, per caso,
lei se lo ricorda che
sua madre era una
donna? e si mai
chiesto come sarebbe stata la sua vita
senza sua madre?
Semplicemente non
sarebbe nato, guarda un po'!
Madopotutto le
donne ci siamo proprio per questo: per
sfornare figli e fare
gli angeli del focolare. E cos, ha chiuso ingloriosamente
il suo mandato,con
ben dieci saggi,

Per sette lunghi anni, infatti, siamo state particolarmente colpite dalla sua serafica indifferenza
davanti alla morte atroce di centinaia di donne assassinate proprio perch donne

In foto, Giorgio Napolitano

tutti maschi come


lei, ch se soltanto
fossero stati dodici,
quasi quasi avrebbe potuto battezzarli
apostoli!
Ebbene, adesso che
ormai lontano il
suo trono presidenziale straordinariamente pieno di insuccessi, violenza,
degrado e miseria,
adesso che non siamo pi tenutea fare
le pecorelle belanti e
deferenti al suo cospetto, glielo possiamo dire? Ecco qui,

Signor Presidente:
le donne di questo
paese ci vergogniamo di lei.
E non per la retorica dei suoi discorsi,
con la quale ci ha
asfissiate per molti,
troppi anni, non per
la sua incapacit
di fare un discorso
col cuore in mano
senza leggere fogli prestampati. Ma
perch lei, Signor
Presidente, stato
e continua ad essere un perfetto esempio di misoginia per

tutti i maschi italiani


confermando nella testa dei pi che
ufficialmente e formalmente in Italia
non esistono donne
sagge.
Perch lei, Signor
Presidente, ha trasmesso un pericoloso messaggio
subliminale: la sua
indiretta (ma ideologica e culturale)
complicit con i discriminatori di donne, con i denigratori
di donne, con gli
stupratori di donne,
con gli assassini di
donne. Ma soprattutto, Signor Presidente, perch ha
fatto quanto di pi
illogico si potesse
fare.E difatti, dobbiamo forse ringraziare la saggezza
maschile se l'Italia
ridotta in questo
stato di povert
economica, morale e istituzionale?
Dobbiamo ringraziare la saggezza
maschile se in Italia, mentre affoghiamo nella miseria
e nel marasma, ci
sono maschi che
vogliono comprare i
cacciabombardieri,
maschi che vogliono fare il ponte sullo
stretto, maschi che
vogliono metterci i
Muos, maschi che
rubano, maschi che
evadono le tasse,

maschi che bivaccano in parlamento e pretendono il


rimborso dei caff e
finanche dei gratta
e vinci!, maschi che
costituiscono il 96%
della popolazione
carceraria!
Ripeto: il 96%! Ohib, saranno forse
un tantino pi delinquenti delle donne?
Pi delinquenti ma
ugualmente
pi
saggi, Signor Presidente, stando alla
sua scelta totalitaria: dieci su dieci, il
100%,cio TUTTI!
Eppure bastata la
trovata di una mattacchiona la quale,
fingendosi Margherita Hack, ha fatto
dire ad uno dei suoi
grandi saggi, che
erano inutili tutti e
10, per fare Bingo!
Una sola donna,
unattrice, ha messo sotto scacco i
suoi 10 presunti
saggi ma di fatto i
suoi 10 inutili babbioni!
Per tutto quanto
sopra, Signor Presidente, ci consenta di dirle che delle sue grottesche
einaccettabili scuse secondo le quali
non ci sarebbero, in
Italia, donne esperte nei settori, non
sappiamo che farcene.
Anche
perch

sono uguali uguali allescuse che ci


fece Wojtyla, ricorda? Scuse pergli
"errori" della Chiesa
cattolica chetortur
ebruci vive milioni
di nostre sorelle sui
roghi del Sant'Uffizio ditutta Europa.
Troppo facile, Signor
Presidente,
troppo
comodo.
Per essere quelle
che vi mettiamo al
mondo, quelle che
vi crescono, che vi
trasmettono il dono
della parola e che
vi dedicano la vita,
avremmo diritto a
qualcosina di pi,
non le pare?
Ma finch l'Italia
sar governata dai
penati come lei,non
ci aspettiamo pi
niente, Signor Presidente,
niente
di niente. Perch
questo povero e
dannato paese non
vuole conoscere la
saggezza, la bravura, le competenze,
l'amore delle donne. E non le vuole
conoscere perch i
suoi maschi, pi o
meno saggi, pi o
meno buffi, tetragoni e misogini, ne rimarrebbero umiliati
e annichiliti!
E adesso che l'Accademia della Crusca ha finalmente
sdoganato la declinazione al femminile di tutte le professioni che le donne
si sono conquistate pagandole con
il sangue. Adesso
che ci viene restituita la nostra identit
di donne e non saremo pi costrette
a nasconderci dietro il maschile universale (ministro,
avvocato, sindaco
e via cantando) ci
risparmi il suo orribile e abominevole
parere su un punto
che non la riguarda
minimamente. Se
lo tenga in tasca
il suo parere e se
vuol fare qualcosa
di utile alla nostra
salute di donne, ci
aiuti a dimenticare
la sua esistenza.
che per i suoi molteplici (de)meriti ci
costa una pensione
di ben 880.000 euro
all'anno!

Difesa in barca per scarsa condizione e per un centrocampo inesistente


Una

squadra che
davvero vuole rappresentare una citt,
seppur sul piano calcistico, non si espone a figuracce come
a quella di sabato
scorso. N ipotizzabile che questo ruolo
di
rappresentanza
che le viene impropriamente attribuito
quando batte il Matera o il Catania, cessi
di funzionare a Francavilla dove un certo
Giovanni Abate, con
casa ad Augusta e
che del Siracusa
un ex, ha messo tre
palloni alle spalle di
Santurro,
mancando per un soffio altre
due occasioni. La verit non purtroppo
quella strombazzata
ai quattro venti dopo
i quattro risultati positivi che riabilitava chi
ha condotto la campagna acquisti, bens
quella di una squadra
che riesce ad elevarsi
dalla mediocrit solo
quando attinge alle
risorse di volont e di
agonismo. Ma a Francavilla sarebbe ingeneroso prendersela
solo con la squadra
che pure ha offerto la
peggiore prestazione stagionale, senza
chiamare in causa chi
ha mandato in campo
una formazione cos
scarsamente
equilibrata. Il reparto di
centrocampo quello
che per gli orologi

Errori tecnici e prestazione indecente


alla base della sconfitta di Francavilla

Ora c da guardare al derby col Messina e soprattutto alla ripartura delle liste per
rafforzare una squadra che cos com non pu garantire una tranquilla salvezza

Filippo Turati, se molla anche lui!

il bilanciere, il reparto che scandisce i


tempi della manovra
nelle due fasi di gioco e quindi quello
che deve contare su
elementi di sicuro
affidamento.
Meno
sono questi elementi
e meno si pu parlare di baricentro o di
cerniera fra difesa e
attacco. Il centrocampo schierato a Francavilla, secondo una

personalissima convinzione di Sottil, era


formato da due soli
elementi: Fernando
Spinelli, che soprattutto un costruttore
di gioco, e, Carmine
Giordano, lunico vero
interditore. Contro un
centrocampo
cos,
opposto ad un reparto avversario che poteva contare su quattro e a volte su cinque
elementi, quello are-

tuseo andato in barca mettendo in crisi


una difesa che fatta
eccezione per Turati
ha mostrato tutti i suoi
limiti permettendo ad
Abate, lui che aveva
realizzato un solo gol
in diciotto partite, a
metterne a segno tre
in un sol colpo. Un
errore macroscopico
di valutazione che ha
riportato alla mente
altri errori come quello

Sport
Eurosport Avola
battuta al Meno
Di Pasquale
dal Pro Ragusa

Sicilia 11

20 dicembre 2016, marted

dellestromissione di
Baiocco perch troppo vecchio, eppure
sempre fra i migliori
in campo,e la scarsa
utilizzazione di Toscano perch troppo giovane. Ora tempo di
pensare al derby col
Messina e alla riapertura del calciomercato di gennaio. Per lincontro con i peloritani,
oltre a Toscano forse
il caso di ricordare
a Sottil che in organico c anche un certo
Dezai, questanno caduto in bassa fortuna
dopo lesaltante campionato scorso. E in
quanto alla riapertura
delle liste a Gennaio
se si vuole veramente
rafforzare la squadra,
locchio va rivolto ai
giovani promettenti e
a quelle societ che
hanno floridi vivai
e che si chiamano
Roma, Crotone, Empoli e Virtus Entella.
Ma il Siracusa ha le
conoscenze
giuste
per arrivarci?
Armando Galea

i chiude con una


sconfitta il 2016 dell'Eurosport Avola battuta
al "Meno Di Pasquale"
dal Pro Ragusa. Amaro dunque l'esordio in
panchina di mister Tommaso Belfiore. Pro Ragusa in vantaggio al 36
con Scribano, che batte
Corsico imparabilmente.
LEurosport Avola prova
a raddrizzare il match
prima con Di Maria e
poi con Di Mauro ma
Licitra salva tutto. Con
i padroni di casa proiettati in avanti alla ricerca
del pari al 93' gli ospiti
chiudono i conti grazie
ad un contropiede da
manuale concretizzato
da Agosta. Le dichiarazioni di mister Tommaso
Belfiore al termine di Eurosport Avola-Pro Ragusa: Debutto amaro per
il neo tecnico Tommaso
Belfiore sulla panchina
dell'Eurosport
Avola,
battuta in casa dal Pro
Ragusa: "La sconfitta a
mio parere immeritata.
Purtroppo abbiamo subito due gol sulle uniche
due occasioni concesse.
La squadra comunque
ha giocato una buona
partita anche sul piano dell'organizzazione.
Dobbiamo sicuramente
migliorare sotto porta.
Bisogna lavorare tanto
per cercare di uscire da
questa situazione.

Adesso i prossimi appuntamenti per i Meeting d'Inverno Il tecnico Vinci: Condannati dai soliti errori al tiro

Christmas Cup, in evidenza


La Teamnetwork Albatro Siracusa
i nuotatori del T. C. Match Ball sfortunata a Conversano
Si sono concluse le gare natalizie di
nuoto del 2016 con due manifestazioni riservate al settore agonistico.
La prima, "Coppa Panettone 2016";,
si svolta nella piscina comunale di
Ragusa il 10 e 11 Dicembre 2016 ed
ha visto competere gli esordienti A e
B mentre la seconda, "II Christmas
Cup", si svolta a Palermo il 17 e 18
Dicembre 2016 negli impianti privati
della Pol. Mimmo Ferrito con la partecipazione oltre che degli esordienti A e
B anche della cat. Ragazzi e Assoluti.
In evidenza i nuotatori del T. C. Match
Ball di Siracusa che conquistano a
Palermo il quinto posto su 18 societ
partecipanti.
Giungono sul podio: - Faraci Claudio,
2 ori nei 100 e 200 farfalla con 57.83
e 2.05.84. Ottima la prima frazione
nella staffetta 4 x 100 Sl che chiude
in 52.80 tempo che gli avrebbe permesso di vincere ampiamente anche
la 100 stile libero; - Bramante Miriana,
2 ori nei 100 e 200 dorso con 1.07.65
e 2.24.99; - Fichera Ludovica oro
nei 200; farfalla con 2.25.25; - Gallitto Mattia, bronzo nei 200 dorso con
2.19.71; - Moscuzza Martina, argento

nei 100 rana con 1.28.50; - Palumbo Erica, bronzo nei 200 rana con
3.22.60; - Lo Curzio Silvia, bronzo
nei 100 dorso con 1.40.40; - Argento nella 4 x 100 stile libero ragazzi
maschile con 3.46.60 (Faraci, Vinci,
Gallitto, Mizzi); - Argento nella 4 x
100 stile libero assoluti femminile con
4.22.75 (Fichera, Schembari, Caruso,
Zappal); - Bronzo nella 4 x 100 mista
<br> con 4.15.29 (Faraci, Floriddia,
Mizzi, Gallitto). "Buoni i riscontri cronometrici dei miei atleti - commenta
il responsabile tecnico Marco Lappostato - quasi tutti hanno ottenuto i loro
personal best. Fra tutti Claudio Faraci,
Miriana Bramante e Ludovica Fichera
che giungono sul podio pi alto del podio. Dopo queste prime gare Claudio
ottiene il pass per i Campionati Italiani in propramma a Riccione dal 17 al
22 Marzo 2016 nei 100 e 200 farfalla,
nei 100 stile libero, nei 200 misti e nei
100 dorso. Miriana, dominatrice nelle
gare a dorso nella categoria ragazze
e la ritrovata Ludovica molto vicine ai
tempi limiti. Il movimento natatorio alle
loro spalle cresce, complimenti a tutti i
partecipanti". Prossimi appuntamenti i
Meeting d'Inverno.

LAlbatro Siracusa perde a Con-

versano e viene raggiunto al


secondo posto in classifica dalla formazione pugliese. Le due
squadre occupano la piazza donore del girone C di serie A di
pallamano a quota 24 punti, 9 in
meno della capolista Fasano. La
compagine di Vinci, per, a differenza di quella di Tarafino, deve
ancora riposare.
E stata una gara equilibrata, con
un avvio comunque a favore dei
padroni di casa, sempre in vantaggio nel corso del primo tempo,
chiuso sul 13-11. Nella ripresa
lAlbatro ha giocato meglio ma
non riuscito ad avere la meglio
su un avversario ben organizzato.
Dopo un inizio disastroso la disamina del tecnico Peppe Vinci -,
abbiamo recuperato, inserendo al
posto di Dinescu, Rosso che ha
dato forza e vivacit al nostro attacco e pi densit e intensit in
difesa. Limpegno non mancato
ma per lennesima volta abbiamo sbagliato troppo dai 6 metri,
soprattutto nel tiro dalle ali. Cos

non va, non pu funzionare. Abbiamo perso tre partite per questo
motivo, nonostante i nostri allenamenti siano basati quasi ed esclusivamente sul tiro.
Per quanto riguarda i singoli
prosegue Vinci - bravo Colasuonno, bravissimo Brzic, che ha dato
tutto. Ora dobbiamo meditare su
questa sconfitta e analizzare con
calma la situazione. Nulla perduto ma chiaro che il nostro
cammino diventa in salita e non
certo per colpa della societ che
non ha lesinato sforzi ed energie
per costruire un organico competitivo. Evidentemente qualche
giocatore non sta rendendo secondo le aspettative. Vinci si
complimenta con il Conversano e
soprattutto con un suo ex atleta.
Buona la partita dei nostri avversari ma chiosa soprattutto di
Dedovic, che si dimostrato quel
leader che a Siracusa lo scorso
anno non abbiamo visto.
Adesso la pausa natalizia. LAlbatro torner in campo il 21 gennaio
per affrontare in casa il Gaeta.

Societ 12

Sicilia 20 dicembre 2016, marted

Costruiamo a Siracusa un Campo


progressista, democratico e di sinistra

L
a misura colma! Il
degrado politico-ammi-

nistrativo a Siracusa ha
raggiunto il suo punto
di non ritorno. Lavvelenamento del clima e
delle relazioni tra quasi tutti i protagonisti ed
esponenti del ceto politico cittadino giunto
al suo punto pi basso.
Limmobilismo amministrativo e lassenza di un
serio e elevato confronto politico-strategico di
sistema sui problemi
della citt hanno gi risucchiato Siracusa e lintero territorio dentro una
spirale di inconcludenza
progettuale (emblematica la vicenda surreale
dellaccorpamento delle
Camere di Commercio
tra SR-RG-CT), mentre lopinione pubblica
assiste,
tragicamente
impotente, al fallimento dellintera sua classe
dirigente e istituzionale.
Tra societ e Istituzioni
pubbliche si aperto,
rovinosamente, un solco
profondo che rischia di
non poter essere colmato con facilit. Accanto
al peggioramento delle
condizioni di vita di migliaia di persone, famiglie e cittadini, costanti
indicatori statistici indi-

Spettacoli

Tra societ e Istituzioni pubbliche si aperto, rovinosamente,


un solco profondo che rischia di non poter essere colmato con facilit

cano un progressivo declassamento di Siracusa


in termini di opportunit
civili, qualit della vita,
crisi produttiva, disoccupazione giovanile. Il
quadro generale dellattivit
amministrativa
avvitato da qualche
anno dentro lorbita di
una serie di inchieste
giudiziarie, in un clima
di veleni, sospettosit
e accuse reciproche tra
contrapposti soggetti e
figure del mondo politico cittadino, ponendo
Siracusa in permanenza sotto le lenti di TV,
mass media e organi di
stampa nazionali, con
unimmagine della citt,
ferita da uno spettacolo
indecoroso che offende
lintera comunit. Attivit
politico-amministrativa
e inchieste giudiziarie
sembrano costituire negli ultimi tempi un binario
intrecciato e inestricabile che sta soffocando il
clima civile, alimentando
un clima di sfiducia generalizzata dellopinione
pubblica verso la politica
e le Istituzioni, col rischio
di alimentare forme di

Assemblea cittadina presso lArci, p.zza Santa Lucia.


apatia o di sterile ribel- ministrativo-istituzionale.
lismo. Tutto ci avviene, Di fronte a queste ed
paradossalmente, men- altre potenzialit ecotre, nel corso degli ulti- nomiche e materiali,
mi 3-4 anni, il trend di evidente che lattuale
straordinario interesse quadro politico-imprenturistico-culturale (na- ditoriale-istituzionale
zionale e internaziona- assolutamente lontano
le) indica Siracusa e il dal consentire un quadro
suo distretto provinciale, di sistema, che sia in
come unarea vasta, grado di riportare la poricca di opportunit stra- litica e il confronto politegiche
fondamentali tico dentro lorbita di un
che, se messe a siste- legittimo antagonismo
ma, sarebbero in grado tra parti (partiti) che
di invertire la tendenza si contendono la guida
di questo degrado am- della citt, indicando so-

Sicilia 20 dicembre 2016, marted

Su Rai 3 con Mi manda Raitre; From Paris with love su Rete 4

La mafia uccide solo d'estate su Rai 1, Prince of Persia su Rai 2


Le Iene su Italia1, Little big show su Canale 5

Fiction su Rai
Uno alle 21.15 con
La mafia uccide
solo d'estate La
trasposizione televisiva del film di
Pif, La mafia uccide solo d'estate.
Sara' Pif l'io narrante che ci guidera' alla scoperta di
Palermo, dei fatti
tragici vissuti dalla
Sicilia negli anni
'80 e della vita di
una famiglia siciliana attraverso
questi eventi, cosi'
come accaduto nel
suo film.
Film stasera su
Rai 2 alle 21.10
con Prince Of
Persia
Dastan,
uno dei principi
di persia, rimane
vittima di un complotto del perfido

luzioni strategiche allaltezza dellurgenza delle


esigenze sociali. Lattuale fallimento della politica siracusana impone
uno sforzo e uno scatto
di volont civico-sociale
in grado di ricostruire il
legame sociale, oltre e
lontano da alcune tendenze dei tanti autoproclamati Masaniello del
populismo locale, che
si contendono la scena
di uno scontro inconcludente. Vanno ricreate
le condizioni affinch
la lotta politica, pur nel
suo aspetto di conflitto di idee politico-strategiche, tenga ferma
lesigenza di qualificare
il legame sociale e
assicurare la priorit del
Bene comune. Non
possiamo non rilevare
che il PD a portare per
intero la responsabilit
dellattuale degrado istituzionale, dal momento
che un esasperato conflitto a somma zero
corrode da anni le relazioni tra unamministrazione comunale, diretta
dal 2013 da un suo autorevole esponente, il Sin-

daco Garozzo, e il gruppo dirigente che guida


il partito. Ma ci che
peggio, entrambi nel
loro inconcludente, esasperato scontro politico-giudiziario hanno
precluso in questi anni
che lopinione pubblica
fosse coinvolta sui temi
decisivi del territorio
(P.R.G., qualificazione
urbana, tra Ortigia e resto della citt; Turismo
e cultura; Strategie sui
Bandi dellUnione europea 2014-2020; pulizia
del territorio, qualificazione dei servizi, ecc.).
Partendo da queste
premesse, il Movimento
Siracusa verso Sinistra
Italiana intende aprire
un percorso politicoculturale libero, aperto e
inclusivo senza alcuna pretesa di primogenitura o di esclusivismo o
voler proporre orizzonti
politici predefiniti o predeterminati , auspicando che altri Movimenti,
Associazioni, singoli cittadini, gruppi spontanei,
intendano condividere
un percorso comune, finalizzato a porre le basi
per costruire insieme
una piattaforma politica che corrisponda alle
esigenze qui esposte.

zio e viene accusato di aver assassinato il re. Mentre


fugge il suo destino si incrocia con
quello della principessa Tamina,
guardiana del pugnale magico che
contiene la sabbia
del tempo.
Inchieste su Rai 3
alle 21.10 con Mi
manda
RaiTre
Mi manda RaiTre avr un nuovo
conduttore, Salvo
Sottile: prevalenza
di storie e collegamenti esterni e ridimensionamento
del talk a favore
del ritmo e della
ricchezza dei contenuti.
Attualit su Rete
4 alle 21.15 con
From Paris with

love Reese e Wax


sono due agenti
della CIA col compito di fermare un
piano terroristico
che mira ad assassinare un politico
americano in visita a Parigi. I due
agenti sono molto
diversi tra loro, infatti Reese osserva
le regole e agisce
usando la strategia
mentre Wax preferisce l'azione e lo
scontro totale.
Show su Canale
5 alle 21,10 con il
nuovo programma
Little big show
Gerry Scotti conduce Little Big
Show, il primo e
originale
talent
kids, senza gara e
senza giuria, che
sta
spopolando

Cinema a Siracusa Indirizzi utili a Siracusa


AURORA - Belvedere
(0931-711127) ore 18:30 20:30
FLORENCE
PLANET VASQUEZ (0931/414694)
ore 16:00 18:00
NATALE A LONDRA
ore 18:00 20:00 21:00
POVERI MA RICCHI
ODEON - Avola
(0957833939) ore 19:30 21:30
LA CENA DI NATALE

in tutto il mondo.
Protagonisti
del
nuovo show prodotto da Endemol
Shine Italy bambini dotati di un
talento fuori dal
comune nelle discipline pi disparate: sportive, artistiche, scientifiche
e culturali.
Italia 1 alle 21.10
Le Iene L'approfondimento dell'attualita' italiana e
internazionale, re-

TAXI: Stazione centrale T. 0931/69722; Via Ticino


T. 0931/64323; Piazza Pancali T. 0931/60980
PRONTO INTERVENTO:
Soccorso pubblico di emergenza 113;
Carabinieri (pronto intervento) 112;
Polizia di Stato (pronto intervento) 495111;
Vigili del fuoco 481901; Polizia stradale 409311;
Guardia di Finanza 66772; Croce Rossa 67214;
Municipio 451111; Prefettura 729111;
Provincia 66780; Tribunale 494266; Enel 803500;
Acquedotto 481311; Soccorso Aci 803116;
Ferrovie dello Stato (informazioni) 892021;
Ospedali 724111; Centro antidroga 757076;
Pronto Soccorso (ospedale provinciale) 68555; Aids
(telefono verde) 167861061;
Ente Comunale assistenza 60258

alizzato attraverso
inchieste e provocazioni satiriche,
servizi-denuncia e
dissacranti interviste, caratterizzato
da uno stile irriverente e trasgressivo.
Film thriller su
La7 alle 20.35 con
State of Play
Stephen
Collins
e' un deputato del
Congresso
che
ha forti ambizioni di diventare

il candidato alla
presidenza per il
suo partito. Il suo
scopo viene pero'
messo seriamente
a rischio quando
la sua assistente
viene trovata morta in circostanze
misteriose. Sul crimine indaga Cal
McCaffrey, un reporter investigativo, che finisce per
conoscere molto
da vicino Anne, la
moglie di Collins.