Sei sulla pagina 1di 9

Sbarco immigrati Tre scafisti patteggiano

A pagina otto www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

CRONACA

Poker dAssi Cinque condanne e due assoluzioni


A pagina sette e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

venerd17 26marzo luglio2012 2013 Anno AnnoXXV XXVI N. 175 Direzione Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco51 51 Tel. Tel.0931 093146.21.11 46.21.11- -Fax Fax0931 0931/ sabato N. 64 Direzione Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco / 60.006 0,50

Quotidiano dELLA provincia Di DI Siracusa SIRACUSA

Si attende adesso la convocazione della seduta del Consiglio comunale

Definita la proclamazione degli eletti


PREFETTURA

Ecco i 40 consiglieri

Cronaca

E stato sottoscritto ieri mattina in Prefettura il nuovo protocollo ed il relativo codice di autoregolamentazione per le industrie del polo petrolchimico siracusano. Il prefetto Armando Gradone aveva sostanzialmente raccolto le sollecitazioni provenienti da pi parti, relativamente alla nube che si era sollevata dalla zona industriale il 18 maggio scorso e che aveva provocato disagi ai centri abitati di Melilli e di Priolo Gargallo. Cera stata una prima riunione allinizio di luglio, alla presenza dei dirigenti degli stabilimenti, dei resposnabili dellArpa e degli organismi deputati alla verifica e al monitoraggio dellinquinamento.
A pagina tre

Un codice contro inquinamento

C lufficialit rispetto ai risultati delle urne in occasione delle elezioni amministrative. A pi di un mese dal voto, infatti, lufficio elettorale del Comune di Siracusa ha completato lesame di tutte le schede. E stato un lavoro piuttosto complesso anche perch in molti casi si lottava voto su voto per ottenere lelezione a consigliere, per cui stata necessaria una verifica scrupolosa di tutti i voti assegnati e quelli non assegnati per qualsivoglia contestazione o magagna.Il presidente dellUfficio elettorale centrale, Filippo Pennisi, completata la verifica.
A pagina cinque

Un gruppo di lavoro, costitu-

Plemmirio Un gruppo per perimetrare

Si schiantano con la moto Deceduti due trentenni

ito da rappresentanti della Regione, del Comune di Siracusa, dei Tavolo per il Lavoro, e dalle Associazioni Ambientaliste.
A pagina quattro

E di due morti il bilancio di un altro incidente stradale avvenuto la scorsa notte lungo la strada statale 124. A perdere la vita sono stati il conducente di una moto ed il passeggero, i quali si sono scontrati con unautomobile allaltezza dellincrocio con il Foro Boario. E deceduto sul colpo il conducente della moto Yamaha T Max di grossa cilindrata, Daniele Spinoso, siracusano di 29 anni, che lavorava in una pizzeria di Solarino.
A pagina sei

26 LUGLIO 2013, VENERD

di Arturo Messina La diffusione dei nuovi modi digitali di comunicare, ovviamente, rende ancora pi delicato il rapporto tra immagine e potere; ed per questo che la problematizzazione dei rapporti tra linguaggio ideografico e cinematografico sempre stato oggetto della nostra attenzione, per distinguere se si tratti di mescolanza o montaggio, di assemblaggio o collage: in questo sta il valore delle mostre multimediali interattive, che per primi abbiamo curato e organizzato a Siracusa E stata la risposta che il giovane ma gi molto noto sociologo siracusano Antonio Casciaro, mercoled scorso, durante i preparativi che venivano eseguiti per la serata dellinaugurazione, ci ha dato accettando di parlarci delle finalit del Syracuse International film & media festival-concorso internazionale di film multimediale interattiva rassegna musica contemporanea azioni dal vivo. -Quando venuta lidea dun cos interessante evento culturale? Lho avuta da molti anni, ma lho potuto realizzare da poco, grazie alla sensibilit di alcuni amministratori e di alcuni esperti del settore, come lavv. Glauco Reale, che stato uno dei pionieri del teatro amatoriale siracusano ed ha un figlio che gi si affermato nel mondo del cinema: questa la quinta edizione. - Io, a proposito della sensibilit degli amministratori, spesso ho dovuto scrivere che ne ho notata ben poca per gli eventi culturali e artistici, non avendone visto quasi mai allinaugurazione Questa sera, invece, programmata la presenza sia del nuovo sindaco, Giancarlo Garozzo, che dellAssessore Politiche Culturali, Alessio Lo Giudice e dellAssessore Urbanistica e Arte Contemporanea, come si pu vedere nel grande manifesto che abbiamo realizzato. Ad onor del vero, se i nomi delle tre esimie autorit comunali si vedono scritti in quel grande manifesto, allinaugurazione ho visto semplicemente il giovane assessore Alessio Lo Giudice; ma dopo i tre minuti del suo intervento non si pi visto : questo alla carcarara non suol dirsi aver fatto semplicemente panza e presenza o, se si vuole in gergo musicale, come Toccata e Fuga Il contrario apparso al Tecnoparco Archimedeo recen-

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

26 luglio 2013,venerd

Inquinamento industriale Sottoscritto il codice


E stato sottoscritto ieri mattina in Prefettura il nuovo protocollo ed il relativo codice di autoregolamentazione per le industrie del polo petrolchimico siracusano. Il prefetto Armando Gradone aveva sostanzialmente raccolto le sollecitazioni provenienti da pi parti, relativamente alla nube che si era sollevata dalla zona industriale il 18 maggio scorso e che aveva provocato disagi ai centri abitati di Melilli e di Priolo Gargallo. Cera stata una prima riunione allinizio di luglio, alla presenza dei dirigenti degli stabilimenti, dei resposnabili dellArpa e degli organismi deputati alla verifica e al monitoraggio dellinquinamento. Si era arrivati alla conclusione di convocare una nuova seduta per giungere alla conclusione e stabilire regole e norme da rispettare in caso di episodi di inquinamento atmosferico. Il segretario provinciale della Cgil Paolo Zappulla rimarca lattenzione e la solerzia con cui ha operato al Prefettura per arrivare in tempi stretti alla firma del nuovo protocollo e al codice di autoregolamentazione per le industrie. Zappulla poi puntualizza: Il nostro obiettivo che non si verifichino pi altre episodi come quello del 18
di una vicenda pi ampia: quella delle bonifiche e del risanamento ambientale che a settembre saranno ancor pi i temi prioritari della nostra azione sindacale. Commenti positivi anche da parte del segretario provinciale della Cisl, Paolo Sanzaro, il quale afferma: Il grande impegno della Prefettura, riguardo al nuovo protocollo e al codice di autoregolamentazione per le industrie, un segnale forte e la conferma della grande responsabilit nei confronti del territorio e dei cittadini. La disciplina individuata eviter, come richiesto sempre dal

Per il sindacato si tratta di un segnale forte e la conferma della grande responsabilit nei confronti del territorio e dei cittadini
sindacato, il ripetersi di episodi che, fino a qualche mese fa, non consentivano di sapere che tipo di sostanze fossero emesse nellarea. Il protocollo dimostra la responsabilit di tutti i soggetti presenti; un autentico investimento per tutte le aziende, per il territorio, per i lavoratori. Ambiente, salute dei lavoratori e dei cittadini, lavoro conclude Sanzaro sono i tre cardini fondamentali della nostra azione che guarda adesso alla bonifiche come il prossimo passo sindacale. economica dellEnte assai discutibile.

E iniziata la settimana del cinema


temente, quando nel dpliant non appariva e invece poi stato ben presente per tutta la lunga serata, s da trarci in inganno. A noi sarebbe piaciuto intervistarlo dopo lo spettacolo per domandargli che opinione se ne fosse fatta e quali sono state le motivazioni che lhanno spinto, assieme alla nuova amministrazione comunale, che vogliamo augurarci si dimostri pi sensibile, pi attiva e pi vicina alla cittadinanza, come pure agli eventi dellarte e della cultura, come questo che tanto prestigio sta portando alla citt di cultura e arte, come viene definita Siracusa Chiedo personalmente venia dello specifico equivoco, sempre rimanendo che sarei lieto se dai nuovi amministratori e soprattutto dal giovane e dinamico assessore, dimostrandosi essi pi sensibili e attivi, venissi smentito! La lunga e avvincente serata inaugurale, poliedrica e multiforme, stata veramente da non dimenticare, per la sua superlativa valenza da parte di quegli spettatori che lhanno potuto godere in pieno: pochi in verit per langustia dello spazio e parecchi persino in piedi: il che ci induce a sperare che nella prossima edizione si possa scegliere un contenitore pi consono e adeguato al numero di coloro che amano lo spettacolo come questo. Infatti, dagli interessanti interventi, al teatro, dalla musica pi estrosa ma anche pi coinvolgente dellebbrezza estatica degli eccezionali strumentisti improvvisatori, alla proiezione cinematografica, tutto stato stato eseguito e seguito nel modo pi esemplare. La lunga serata iniziata con loriginale concerto aperitivo, nel senso che effettivamente lha aperta alla grande, allAlleluya si direbbe in questo caso, grazie al Forthcoming di jazz in libert offerto nel modo pi brioso da Tommaso Vespo (piano), Antonio Longo (drums) e Alessandro Vicard (contrabasso), che anche il curatore della Rassegna Musica Contemporanea: un giovane e baldo musicista palazzolese ma solo di nascita. Gli interventi, oltre quello dellassessore Alessio Lo Giudice e dello stesso Anonio Casciaro, si intende, che pi volte ha preso la parola nel corso della serata, sono stati di: Elio Cappuccio (Presidente Collegio Siciliano di Filosofia), di Liddo Schiavo (presidente regionale

Mercoled scorso alla Galleria Civica di arte contemporanea nellex chiesa di Santa Maria di Montevergine

AICS (Associazione Italiana Culura e Sport), dello stesso Alessio Vicard. Dal punto di vista musicale il clou stato quello dellestroso improvvisatore sassofonista contralto Gianni Gebbia e dellaltrettanto bravo chitarrista che gli ha fatto da spalla, mentre alla batteria subentrato limprevisto improvvisato improvvisatore mXY; ma non sono stati di meno quelli dellAlphabetic Notion che hanno stupito per la loro creativit dimprovvisazione. Per il settore specifico, che il Concorso Internazionale filmistico, a cui ha questanno partecipato un numero sempre crescente di concorrenti, sono stati proiettati:The Hopper, Big Willow e la Jamm session, nonch Raja Harischanda, il primo lungometraggio indiano, per celebrare il centenario della cinematografia indiana. La parte centrale, comunque, e la pi interessante, ritengo sia stata quella teatrale, oltretutto perch tratta dai preziosi documenti che la prof.ssa Elvira Siringo ha consultato sulla storia del colera del luglio-agosto 1837 per scrivere Levento Cosmorama, immagine e potere nella Siracusa del 1837 (con la Lanterna Magina di Sabrina Inturri) messa in scena da uno dei pi intramontabili pilastri del teatro amatoriale aretuseo e del foro, lavv. Glauco Reale, che ha recitato sia la voce fuori scena che il dialogo tra il Del Carretto e il Pancali, affiancato da alcuni giovani artisti siracusani.

In foto, la zona industriale siracusana.

maggio, senza sapere che sostanze siano state emesse, quali i livelli e quali

conseguenze per la salute pubblica oltre che per lambiente. Il protocollo e il

codice di autoregolamentazione rappresentano comunque un solo aspetto

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Perimetrazione Plemmirio Insediato gruppo di lavoro


Riunione operativa ieri mattina allassessorato regionale allAmbiente dove si costituito lorganismo che avvier il confronto

26 luglio 2013, venerd

Proclamati i quaranta consiglieri comunali


C lufficialit rispetto ai risultati delle urne in occasione delle elezioni amministrative. A pi di un mese dal voto, infatti, lufficio elettorale del Comune di Siracusa ha completato lesame di tutte le schede. E stato un lavoro piuttosto complesso anche perch in molti casi si lottava voto su voto per ottenere lelezione a consigliere, per cui stata necessaria una verifica scrupolosa di tutti i voti assegnati e quelli non assegnati per qualsivoglia contestazione o magagna. Il presidente dellUfficio elettorale centrale, Filippo Pennisi, completata la verifica delle schede, ha proclamato stamani nel salone Borsellino di Palazzo Vermexio i 40 consiglieri comunali eletti. Entro 15 giorni il presidente uscente, Edy Bandiera, convocher la prima seduta del nuovo Consiglio Comunale per il giuramento e per il conseguente insediamento. Ma vediamo uno per uno e lista per lista chi sono i nuovi quaranta con- In foto, seduta del Consiglio comunale. siglieri comunali di Siracusa. Lista PD (11 seggi): Alfredo Foti, Carmen Castelluccio, Antonio Moscuzza, Francesco Pappalardo, Sonia DAmico, Stefania Salvo, Antonio Bonafede, Fortunato Minimo, Franco Formica, Alessandro Acquaviva, Marina Zappulla; Lista GAROZZO SINDACO (9 seggi): Maria Garozzo, Enrico Lo Curzio Gaetano Malignaggi, Antonio Grasso, Elio Di Lorenzo, Giuseppe Rabbito, Salvatore Cavarra, Gaetano Favara, Cristina Merlino; Lista MEGAFONO (4 seggi): Giuseppe Casella, Cosimo Burti, Gianluca Romeo, Gaetano Firenze; Lista MANGIAFICO (2 seggi): Simona Princiotta, Concetta Vinci; Lista CENTRO DEMOCRATICO (2 seggi): Leone Sullo, Luciano Aloschi; Lista PROGRESSO SIRACUSA (3 seggi): Massimo Milazzo, Salvatore Sorbello, Fabio Rodante; Lista PDL (3 seggi): Giuseppe Assenza, Roberto Di Mauro, Alfredo Boscarino; Lista Con EDY PER SIRACUSA (2 seggi): Giuseppe Immpallomeni, Gaetano Bottaro; Lista SIRACUSA DEMOCRATICA (2 seggi): Chiara Catera, Alberto Palestro; Lista SIRACUSA PROTAGONISTA CON VINCIULLO (2 seggi): Salvatore Castagnino, Fabio Alota. Come si pu notare il nuovo consiglio comunale formato da molti neo eletti. Diciassette sono i consiglieri comunali riconfermati dalla passata consigliatura. LUfficio elettorale centrale completer i suoi lavori entro la giornata odierna. Frattanto per sabato 27 luglio, alle 11, prevista la proclamazione del presidente e dei consiglieri del quartiere Ortigia.

26 luglio 2013, venerd

Lufficio elettorale ha completato ierimattina il lavoro di verifica delle schede. Adesso si attende la convocazione del civico consesso

Un gruppo di lavoro, costituito

da rappresentanti della Regione, del Comune di Siracusa, dei Tavolo per il Lavoro, e dalle Associazioni Ambientalisteper un confronto sulla nuova perimetrazione della Riserva del Plemmirio. Questo il risultato dellincontro dei rappresentanti del Tavolo per il Lavoro e lo Sviluppo della provincia di Siracusa, coordinato dalla Camera di Commercio e composto da tutte le Associazioni di Datoriali, dalle Forze Sindacali, dagli Ordini Professionali, dal Ufficio per la Pastorale del Lavoro dellArcidiocesi e dallAssostampa, con lAssessore regionale al Territorio e Ambiente, Mariella Lo Bello. La delegazione del Tavolo, guidata dal suo coordinatore Pippo Gianninoto, vice presidente della Camera di Commercio, era composta da Simona Falsaperla, Paolo Sanzaro, Stefano Munaf, Benedetto Brandino, e Pippo Giardina, ha incontrato lAssessore Lo Bello, il Direttore Generale dr. Gullo, il Capo di Gabinetto dr. Loira, ed i Dirigenti del 4 Settore Ambiente. dottoressa Busetta e dottore Garlaci. AllAssessore Lo Bello sono state presentate le istanze del Tavolo del Lavoro, di poter coniugare tutela fruizione sviluppo con una nuova riperimetrazione dellarea della Pillirina, dove potrebbero ritagliarsi spazi per investimenti ecocompatibili Il tavolo ha chiesto, pertanto, che le valutazioni vengano fatte in assoluta serenit e che sappiano tenere in giusto conto ogni aspetto, senza che prevalgano i no di principio, dannosi per la collettivit. Attrarre investimenti, non deve significare svendere" il territorio, ma promuovere sviluppo con azioni amministrative improntate al rispetto delle norme e alla certezza del diritto. Se il vincolo della riserva fosse rinnovato senza tener conto della concreta possibilit di sviluppo serio e qualificato e delle notevoli ricadute economiche e occupazionali, sarebbe una perdita netta per il territorio, ulteriormente gravosa per la collettivit. Dal canto suo lAssessore Lo Bello, ha proposto un metodo che i rappresentanti del Tavolo hanno condiviso, ovvero, la costituzione

In foto, larea del Plemmirio.

di un Gruppo di lavoro, composto da rappresentanti della Regione, del Comune di Siracusa, dei Tavolo per il Lavoro, e dalle Associazioni Ambientaliste, che senza pregiudizio alcuno, com stato pi volte sottolineato, si confronti e discuta della nuova perimetrazione della Riserva del Plemmirio. Quello propo-

Quello di oggi non sar lultimo giorno di mercato in via Basento e la prospettiva di proseguire anche in autunno; a settembre, intanto, torner attivo laltro punto vendita a chilometro zero, il Mercato del contadino che si tiene allAntico mercato di Ortigia. Lo dice lassessore alle Attivit produttive, Fabio Moschella. Le cose dette sul mercato di via Basento e riportate dalla stampa afferma lassessore Moschella erano del tutto infondate, e inutile qualsiasi petizione che si voglia lanciare. LAmministrazione non ha mai considerato la possibilit di interrompere lattivit di vendita, considerati i riscontri positivi dellutenza. Lo stop del Mercato del contadino di Ortigia, invece, rientra nella normale programmazione. Prosegue lassessore Moschella: Pi in generale c la necessit, e lo stiamo iniziando a fare, di mettere ordine nellintero settore dei mercati, soprattutto per garantire le necessarie condizioni di sicurezza, igieniche e di garanzia dei prodotti messi in vendita. La sezione annonaria della polizia municipale svolge bene la sua funzione ma la rete dei controlli non deve conoscere cali di tensione. C in gioco la salute della gente, oltre alla necessit di metterla al riparo da eventuali frodi. Ad esempio conclude lassessore alle Attivit produttive nei cosiddetti mercati dei contadini dobbiamo essere sicuri che i prodotti venduti siano davvero a chilometri zero o che la merce bio sia davvero tale.

Il mercato di piazza Adda non chiude oggi

sto dallAssessore Lo Bello ha detto a conclusione dellincontro Pippo Gianninoto un metodo nuovo, che apre al confronto e al dialogo, e che abbiamo condiviso dando la nostra disponibilit. Nello stesso tempo, per, abbiamo anche chiesto tempi certi per non lasciare svanire anche quelle piccole disponibilit di investi-

mento che potrebbero presentarsi. Da questo punto di vista, lAssessore ha fatto presente che i tempi devono essere compatibili, seppur nella celerit, con alcuni passaggi parlamentari. Per noi la costituzione di un Gruppo di lavoro ha aggiunto Gianninoto un metodo innovativo, che pu contribuire a dimostrare che a Siracusa e in Sicilia, possibile attraverso la concertazione avere risultati concreti e spendibili sul territorio. Nel corso dellincontro il Direttore Generale, dr. Gullo, ha specificato come tutela e sviluppo sostenibile devono convivere senza pregiudizi, ma senza distruggere. Per Gullo la Riserva marina e quella terrestre sono fondamentali. La riserva terrestre di 100 ettari riprende Gianninoto - e li non ci pu essere nessun insediamenti, ma negli altri 500 ettari si pu riperimetrare una grande area di rispetto e lasciare spazi per aree C dove poter pensare a degli insediamenti eco-compatibili e non invasivi, con regole certe, che danno concretezza e valore al territorio. Investimenti che riescono a far diventare una propriet privata di interesse pubblico, con ricadute e compensazioni sul territorio

Uno schianto in moto Due vite spezzate

26 luglio 2013, venerd

E di due morti il bilancio di un altro incidente stradale avvenuto la scorsa notte lungo la strada statale 124. A perdere la vita sono stati il conducente di una moto ed il passeggero, i quali si sono scontrati con unautomobile allaltezza dellincrocio con il Foro Boario. E deceduto sul colpo il conducente della moto Yamaha T Max di grossa cilindrata, Daniele Spinoso, siracusano di 29 anni, che lavorava in una pizzeria di Solarino. E morto, invece, ieri mattina, a seguito delle gravissime lesioni riportate nellimpatto, il passeggero della moto, Francesco Carpinteri di 28 anni, il quale risiedeva a Floridia. Secondo una prima ricostruzione della dinamica dellincidente, come formulata dai carabinieri della stazione di Solarino, intervenuti sul posto nellimmediatezza del sinistro, le due vittime viaggiavano intorno alla mezzanotte sulla moto con direzione di marcia verso Solarino. Giunta allincrocio con il Foro Boario, la moto si scontrata con unauto Hyundai condotta da un augustano di 78 anni, il quale si stava immettendo sulla
SOLARINO

Questo il tragico bilancio di un nuovo incidente stradale avvenuto la scorsa notte sulla strada statale 124 Floridia-Solarino

Da sinistra, Daniele Spinoso e Francesco Carpinteri.

124. Forse a causa della velocit della moto ed anche per la scarsa illuminazione dellincrocio, limpatto stato violento quanto inevitabile. I due occupanti della moto

sono stati sbalzati e sono rovinati sullasfalto. Lo Spinoso praticamente morto sul colpo. Carpinteri, invece, stato soccorso e trasportato allospedale Umberto primo di Siracusa dove

Con

uno stratagemma hanno tentato di scippare unanziana dei preziosi che portava addosso. Ma non ci sono riusciti, per la reazione della donna, ed anzi sono finiti in manette. Protagonisti della vicenda sono Danilo Gambera, residente a Scordia, e Luca Inserra, originario di Palagonia, entrambi 19enni. I due, assistiti dallavvcato Carmelo Spinoso, sono comparsi ieri mattina dinanzi al Gip del tribunale Michele Consiglio, il quale ha convalidato larresto operato dai carabinieri di Solarino, ed ha disposto per entrambi di indagati la misura cautelare dellobbligo di dimora nei rispettivi comuni di residenza. Il fatto del quale si sarebbero resi protagonisti, si svolto

Tentano di scippare collanina e orecchini a unanziana: arrestati


luned scorso. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, i due avrebbero avvicinato unanziana di 81 anni, che si trovava ferma sul marciapiede della strada a Solarino. I due le avevano chiesto di indicare la via Roma. Uno dei due si poi abbassato fingendo di allacciarsi la scarpa, mentre laltro, con mossa fulminea, ha strappato la collanina doro che la malcapitata portava al collo. Loperazione non per riuscita, perch la collanina si spezzata ed caduta per terra. Allora, il malvivente ha tentato di impossessarsi di un orecchino doro che la donna portava, ma anche in questo caso, complice la reazione della vittima che ha cominciato a gridare attirando lattenzione dei passanti, il ten-

tativo andato a vuoto. Ai due rapinatori non rimasto altro da fare che scappare a piedi per le vie circostanti senza per avere il tempo di allontanarsi da Solarino e di tagliare quindi la corda. Scattato lallarme, i carabinieri della locale stazione hanno preso informazioni dalla donna, soccorsa per lievi ferite riportate nella colluttazione e nel giro di pochi minuti sono riusciti ad intercettare i presunti autori dello scippo, che su disposizione del pubblico ministero Marco Bisogni, sono stati posti in regime di arresti domiciliari. Ieri mattina la presentazione dinanzi al giudice per le indagini preliminari e la convalida degli arresti. R.L.

per deceduto diverse ore dopo il ricovero presso il reparto di rianimazione a causa delle lesioni riportate nella rovinosa caduta per terra. La Procura della Repubblica di Siracusa ha aperto uninchiesta ipotizzando il reato di omicidio colposo a carico del conducente della vettura contro la quale la moto si scontrata. Quello di ieri notte il secondo incidente di moto con risvolti tragici. Fa seguito, infatti, a quello avvenuto laltro ieri mattina sullautostrada A18 nel quale ha perso la vita Giovanni Maucieri il 56enne titolare di un rifornimento di carburanti, mentre la figlia rimasta gravemente ferita. Nel giro degli ultimi tre mesi, quindi, sale a cinque il bilancio delle vittime di incidenti di moto ain provincia di Siracusa, A quelli delle ultime ore, infatti, ci sono aggiungere quello del 20 maggio scorso quando a morire fu il 24enne Giovanni Carnevale, vittima di un incidente autonomo in viale Teracati, ementre il 10 giugno scorso toccato a Franco Trombatore, 47 anni, impiegato all'ospedale "Di Maria" di Avola, a morire in un incidente stradale sulla statale 115 tra Avola e Siracusa. R.L.

Si concluso con cinque condanne e due assoluzioni, una delle quali per morte dellimputato, il processo dappello scaturito dalloperazione antimafia denominata Poker dassi sullimposizione e sulla gestione da parte dei clan mafiosi locali degli apprecchi per il gioco dazzardo nella provincia di Siracusa, portata a termine nel 2001 dalle squadre mobili di Siracusa e Catania e dalla Guardia di Finanza. Il netino Valdker Albergo, assolto dal reato associativo perch gi giudicato per il medesimo reato nel processo Mangusta, si visto rideterminare la pena da 6 anni e mezzo a 3 anni e due mesi di reclusione per i reati di concorrenza illecita e truffa telematica. Pena ridotta anche per il siracusano Michele Midolo da 10 anni e 4 mesi a 9 anni e mezzo di reclusione per concorrenza illecita. Stesso beneficio nei cofnronti di Paolo Midolo, a cui i giudici hanno inflitto una pena di 5 anni di carcere, da 6 anni e mezzo di rimediati in primo grado. La Corte dAppello ha invece confermato il verdetto di primo grado per Giovanni Latino, per il quale resta valida la condanna a 5 anni e 6 mesi di reclusione emessa dal tribunale, ed il collaboratore di giustizia Massimiliano Ricciardetto, che si visto irrogare la condanna a 2 anni e 8 mesi di reclusione. E stato invece assolto dal reato di associazione per delinquere di stampo mafioso

Si concluso il processo dappello scaturito dalloperazione di squadra mobile e Guardia di Finanza nel 2001

Poker dAssi: cinque condanne e due assoluzioni

26 luglio 2013,venerd

In foto, Giovanni Latino e Michele Midolo.

perch gi condannato per il medesimo reato il boss di Solarino Antonino Aparo. Lassoluzione per

morte del reo stata pronunciata infine dalla Corte dAppello per limprenditore Sebastiano Procida,

titolare della ditta Amital Giochi, condannato in primo grado a 5 anni di reclusione in quanto ri-

tenuto colluso con la mafia nella gestione dei videopoker. I giudici faranno conoscere i motivi della deci-

sione entro novanta giorni. La difesa, rappresentata dagli avvocati Sebastiano Troia, Domenico Mignosa, Francesco Favi, Puccio Forestiere, ha gi preannunciato ricorso per Cassazione. Per gli imputati il rappresentante della pubblica accusa, il sostituto procuratore generale Gaetano Siscaro, aveva sollecitato la conferma del verdetto di primo grado. Secondo quanto ricostruito dai magistrati della Dda, gli uomini dei clan Aparo-NardoTrigila e BottaroAttanasio detenevano il controllo assoluto del noleggio e della gestione di apparecchi per il gioco dazzardo nellintera provincia di Siracusa. Limposizione ai gestori delle sale da gioco ed il noleggio dei videopoker, con il sistema informatico alterato in modo da ridurre le probabilit di vincita dei giocatori, avrebbe consentito ai clan la raccolta di rilevantissimi flussi finanziari calcolati in circa un miliardo di vecchie lire al mese. Le indagini presero lavvio dal suicidio di un uomo che a casa dei videopoker aveva perso circa 30 milioni di vecchie lire.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Sbarco di 88 siriani Tre scafisti patteggiano

26 luglio 2013, venerd

vita di Quartiere

26 luglio 2013, venerd

Mattinata Idroescursionistica promossa da Natura Sicula in collaborazione con il circolo nautico che ha sede presso la foce del fiume

Nuovo sbarco di immigrati clandestini lungo le coste siracusane. Ieri mattina, intorno alle ore 6, in localit Fontane Bianche, sono stati rintracciati 88 migranti di probabile nazionalit siriana tra i quali diverse donne e bambini. Successivamente, nella localit denominata Punta del Cane(tra Ognina e Fontane Bianche) stata rinvenuta, incagliata tra gli scogli, unimbarcazione in legno di circa 15 metri. Sono in fase di completamento le operazioni di rintraccio e di assistenza di migranti sbarcati ieri mattina al termine delle quali, le persone saranno trasferite presso idonee strutture di accoglienza. Intanto, ieri mattina sono comparsi al cospetto del Gip del tribunale di Siracusa, Michele Consiglio, i cinque presunti scafisti (tre egiziani e due siriani), arrestati nellimmediatezza dello sbarco avvenuto marted notte a Capo Murro di Porco. Il giudice ha convalidato il fermo per i tre egiziani, ha per immediatamente scarcerato i due siriani, i quali hanno chiarito la propria posizione. In sostanza, hanno detto di avere avuto una lite durante il viaggio in mare con altri connazionali, i quali, per ritorsione, li avrebbero accusati di essere gli scafisti. I tre egiziani, difesi dagli avvocati Antonio Lo Iacono ed Alessandro Cotzia, hanno, invece, ammesso di avere preso le redini in mano dellimbarcazione dopo essere stati trasbordati da un natante pi grosso, partito dallEgitto con destinazione Italia. Hanno sostanzialmente driferito di non avere preso un solo centesimo dai 199 migranti perch si sono messi daccordo con gli organizzatori del viaggio della speranza non pagando il trasporto. Il Gip ha poi accolto la richiesta di patteggiamento, avanzata dai legali difensori dei tre scafisti, con il beneplacito del pm Marco Bisogni. ono stati, quindi, condannati a 2 anni di reclusione oltre al pagamento di 904 mila euro di multa ciascuno, ma con la sospensione condizionale della pena. I tre sono stati, quindi, scarcerati subito dopo lapplicazione della pena. R.L.

Il barcone approdato ieri mattina a Fontane Bianche. Il Gup ha invece applicato 2 anni di reclusione agli egiziani, scarcerati 2 siriani

I fiumi Ciane e Anapo

La storia di un corso dacqua legato al mito del ratto di Persefone

In foto, immigrati clandestini alla Capitaneria di porto di Siracusa.

S insediato il nuovo Consiglio di quartiere Tiche

CITTA

Si insediato ufficialmente il nuovo Consiglio Circoscrizionale Tiche. Presenti il Dott. Enzo Miccoli, comandante della Polizia Municipale, i consiglieri comunali Cosimo Burti, Francesco Pappalardo, Giuseppe Rabbito, Tony Bonafede e Salvo Cavarra, il Presidente della Circoscrizione Acradina Paolo Bruno. Miccoli dopo aver salutato il Consiglio, ha manifestato la piena disponibilit del corpo di Polizia Municipale a collaborare alla risoluzione delle nostre richieste. Molto gradita stata la visita del Sindaco Giancarlo Garozzo e dell'assessore Alessio Lo Giudice che con il loro saluto hanno voluto testimoniare la vicinanza dell'amministrazione centrale a quella periferica, segno di un decentramento reale. Il primo a

giurare stato il Presidente Alberto Ciccullo ed a seguire i 10 consiglieri nell'ordine: Antonio Carbone, Andrea Buccheri, Alessandro Cotzia, Loris Romano, Alessandro Campisi, Santi Scollo, Antonio Cappuccio, Gabriele Magnano, Danilo Belfiore, Santi Denaro. Il Presidente Ciccullo ha quindi preso la parola affermando "Questo Consiglio rappresenta la voce e le necessit dei cittadini della Circoscrizione Tiche. Spero che con la collaborazione di tutti i consiglieri, indipendentemente dall'appartenenza politica, riusciremo ad apportare migliorie al quartiere. Sar disponibile a qualsiasi proposta, consiglio o critica purch a scopo costruttivo. Auguro a tutto il Consiglio un buon lavoro ed un grosso in bocca a lupo".

regionale di 1000 euro per ogni nuovo nato nel 2013. Lo comunica lassessorato alle Politiche sociali del Comune che invita gli aventi diritto a recarsi presso gli uffici comunali di via Italia 105 per ricevere ulteriori informazioni. Del bonus bambino beneficeranno non solo i cittadini comunitari ma anche gli extracomunitari con regolare permesso di soggiorno che risultano residenti in Sicilia da almeno 12 mesi. Per beneficiare del bonus dovr essere rispettato lindicatore ISEE del nucleo familiare del richiedente, che non deve superare nel complesso 5mila euro. Le domande, per la prima tranche che riguarda i nati nel primo semestre dellanno, vanno presentate presso gli uffici dellassessorato alle Politiche sociali improrogabilmente entro il prossimo 31 agosto. Per lammissione al beneficio sar redatta una graduatoria regionale sulla base di 203 beneficiari per ogni semestre.

Torna il bonus bambino

Riecco il bonus beb

n agenda per la data di domani, sabato 27 luglio 2013, una risalita del fiume ciane in canoa, agevole escursione promossa dallassociazione Natura Sicula. Informazioni e prenotazioni possono essere attinte presso la sezione di Natura Sicula di Siracusa, attraverso lutenza telefonica cellulare 328.8857092. A fare da guida Fabio Morreale. Il raduno dei partecipanti e stato prefissato in via Elorina, presso il circolo nautico Barbagallo. Due i turni escursionistici prefissati, con rispettiva partenza alle 9:30 ed alle 11:30. Il contributo richiesto a ciascun partecipante di 8 euro, noleggio canoa inclusa. Si tratta di un evento a numero chiuso ed in funzione delle canoe disponibi-

Neapolis: Una risalita del Ciane in agenda per domattina


li. Con obbligo di prenotazione con versamento del contributo. Attrezzatura richiesta? Costume da bagno, sandali da mare, maglietta. La storica risalita del fiume dei papiri per vivere le emozioni degli antichi viaggiatori e riempire la mente di belle e sublimi idee, che dai luoghi delle scene vengono scolpite vive e durevoli (S. Chindemi). Percorso privo di significativi dislivelli, anche per principianti. Il fiume Ciane (Kyans, in greco antico) un breve corso d'acqua della Sicilia orientale che nasce dalle sorgenti Pisma e Pismotta, che sgorgano ai piedi del Cozzo Pantano, e sfocia nel porto grande di Siracusa dopo un percorso di circa 8 chilometri. un fiume perenne alimentato anche nel periodo estivo e questo fatto ha contribuito al nascere degli insediamenti umani nel territorio circostante. Il nome Ciane deriva dal greco cyanos, che significa "verdeazzurro" o forsanche turchino, e richiama il colore particolare delle acque e del papiro di queste zone. La sua fama legata soprattutto alla presenza del papiro che cresce spontaneo nelle rive. Sembra che la presenza del papiro sul corso d'acqua risalga al III secolo a.C. quando arrivarono dall'Egitto alcune piante inviate da Tolomeo II Filadelfo all'amico e alleato Gerone II. Il primo ad approfondire le ricerche sullo sfruttamento del papiro e la sua lavorazione fu lo studioso ed erudito locale siracusano Saverio Landolina Nava che, e gi nel 1780, ne chiese il controllo e la tutela. A distanza di quasi due secoli, il Consiglio d'Europa includer il papiro del Ciane nell'elenco dei biotopi di grande interesse naturalistico e, quindi, meritevole di massima tutela. La grande importanza ecologica dell'area fluviale stata riconosciuta e protetta con l'istituzione della Riserva naturale Fiume Ciane e Saline di Siracusa nel 1984. Al fiume Ciane associato uno dei tanti miti di Siracusa e dell'antica Grecia. La Riserva naturale Fiume Ciane e Saline di Siracusa che garantisce ai nostri giorni la tutela naturalistica del fiume comprende il corso del fiume Ciane e la zona umida delle "Saline" alla periferia della citt di Siracusa. La riserva ancora gestita dalla omonima provincia. Situate a ridosso della citt, comprendono un ambiente palustre, pianeggiante, talora a livello leggermente inferiore rispetto a quello del mare, ideale per l'attivit estrattiva del sale. Le saline costituirono dal Seicento una risorsa economica di sicuro interesse; restarono in attivit fino agli anni ottanta e furono in seguito abbandonate per la crisi del settore. Attualmente vi giungono due volte l'anno gli uccelli migratori per rifocillarsi e sostare. Tuttavia invocata da anni una migliore gestione del sito, e una manutenzione straordinaria degli argini del Ciane, nonch il recupero delle saline. Vi sono in cantiere diversi progetti che finora non hanno visto la realizzazione.

sono legati intimamente, ma anche su un piano pi strettamente storico, da una leggenda, che si ricollega al mito di Persefone e del suo rapimento ad opera di Ade. Persefone o Proserpina, la figlia di Zeus e di Demetra, dea della vegetazione e dell'agricoltura, era intenta a cogliere fiori insieme ad alcune ninfe presso le rive del lago Pergusa (vicino ad Enna). Improvvisamente, dal suo regno sotterraneo sbuc fuori Ade, innamorato della fanciulla, che per non perdere tempo in corteggiamenti e soprattutto per evitare di chiedere la mano di Persefone al fratello Zeus, decise di rapirla. Fu la stessa ninfa Ciane a reagire al rapimento aggrappandosi al cocchio di Ade nel tentativo disperato di trattenerlo. Il Dio incollerito, la percosse col suo scettro trasformandola in una doppia sorgente dalle acque color turchino (cyanos in Greco vuol dire per lappunto di colore turchino). Il giovane Anapo (divinit fluviale minore del ricco pantheon greco del mondo classico), innamoratosi perdutamente della bellissima ed avvenente ninfa Ciane, vistosi liquefare senza rimedio quella fidanzata che, di fatto, lo aveva respinto nelle volont, si fece mutare anch'egli nel fiume che ancor oggi, al termine del suo percorso si unisce nelle acque al Ciane, per riversasi con gran copia nel bacino Porto Grande di Siracusa.

10

26 luglio 2013, venerd

Eventi: Una cena medievale

Rivisitazione storico-gastronomica in agenda per stasera stessa alle 18,30

Fiaccolata riuscita per non dimenticare pi


I Rinnovato l'impegno delle due amministra-

Modifiche al disciplinare di produzione


26 luglio 2013, venerd

11

In foto, cena medievale in costume. n agenda per il pomeriggio di oggi, venerd 26 luglio 2013 levento la musica profana nel medioevo, incontro a tema con cena medievale. Informazioni maggiori possono essere attinte presso la sezione di Buccheri dellassociazione, attraverso lutenza telefonica cellulare 338.8276971 (risponder Pino Cultrera).

Il raduno dei partecipanti allevento previsto per le 18:30, presso la sede sezionale di Buccheri di via Matteotti 1. A fare da relatore lo stesso Pino Cultrera. Il contributo richiesto a ciascun partecipante di 28 euro. Partecipazione a numero chiuso con prenotazione obbligatoria. Per eventuale pernottamento disponibile convenzione con al-

bergo Montelauro. NellAlto Medioevo artisti ambulanti giravano le piazze per offrire spettacoli. Questi artisti, chiamati giullari o menestrelli, erano ben accolti anche nei castelli per allietare le feste di corte. Erano cantori, abili suonatori, danzatori, acrobati e buffoni. Spesso provenivano da luoghi lontani ed erano a conoscenza

di avvenimenti che potevano suscitare curiosit e interesse. In un mondo privo ancora di mezzi di informazione essi costituivano uninsostituibile fonte di notizie e di cultura. Per suonare utilizzavano vari strumenti musicali, molti dei quali antenati degli strumenti attuali. Le canzoni erano basate su semplici melodie ripetute e narravano storie di eroi e condottieri: Carlo Magno e i suoi paladini contro gli infedeli Saraceni; Re Art e i cavalieri della tavola rotonda; Le spedizioni dei Crociati in Terra Santa. Le melodie erano spesso improvvisate, quindi nessuno si preoccupava di scriverle. Per questo motivo esse non sono giunte fino a noi. Durante la cena, preparata con antiche ricette e servita da figuranti in costume, completeremo la serata ascoltando le musiche dei menestrelli medievali. A tavola i partecipanti saranno accolti dalla corte del barone Gerardo Montalto, primo feudatario di Buccheri. Il Medioevo una delle quattro grandi epoche (antica, medievale, moderna e contemporanea) in cui viene tradizionalmente suddivisa la storia dell'Europa. Comprende il periodo dal V secolo al XV secolo. Segue la Caduta dell'Impero romano d'Occidente nel 476 e precede l'Et moderna. Il termine "Medioevo" compare per la prima volta nel XV secolo in Latino e riflette l'opinione dei contemporanei per cui tale periodo avrebbe rappresentato una deviazione dalla cultura classica, in opposizione al Rinascimento.

zione comunali di Solarino e di Floridia per la battaglia alla legalit. In occasione del 21 anniversario della strage di via D'Amelio i cittadini delle due comunit hanno partecipato in gran numero alla fiaccolata " Paolo vive"organizzata dalle istituzioni locali. Al fine di garantire la pi ampia partecipazione, l'amministrazione comunale di Floridia ha reso disponibile il servizio trasporto; sono infatti stati messi a disposizione dei cittadini floridiani i pulmini comunali al fine di condurre i partecipanti a Solarino . Il raduno dei cittadini si tenuto alle 19:30 circa in Piazza del Popolo, a Floridia, per garantire l'inizio della fiaccolata prevista per le 20.30, dal Monumento della Pace di Solarino. La manifestazione ha avuto seguito con gli interventi istituzionali, significativi della viva partecipazione delle autorit nella lotta alla mafia e contro ogni forma di illegalit. La memoria del giudice Borsellino e del suo amico Falcone, sar onorata con la lettura dei pensieri dei due eroi Siciliani oltre che con la presentazione del video " La legalit oggi.le generazioni si interrogano". La serata continuer con il concerto musicale degli Smoking Blu Reggae. La strage di via d'Amelio fu un attentato di stampo terroristico-mafioso messo in atto il pomeriggio del 19 luglio 1992 a Palermo in cui persero la vita il giudice antimafia Paolo Borsellino, all'epoca Procuratore della Repubblica a Marsala, e la sua scorta. L'attentato segue di due mesi la strage di Capaci, in cui fu ucciso il giudice Giovanni Falcone, amico e collega di Borsellino, segnando uno dei momenti pi tragici nella lotta alla mafia. L'esplosione, avvenuta in via Mariano D'Amelio dove viveva la madre di Borsellino e dalla quale il giudice quella domenica si era recato in visita, avvenne per mezzo di una Fiat 126 contenente circa 100 chilogrammi di tritolo. Secondo gli agenti di scorta, via d'Amelio era una strada pericolosa, tanto che era stato chiesto di procedere preventivamente ad una rimozione dei veicoli parcheggiati davanti alla casa, richiesta per non accolta dal comune di Palermo, come rilasciato in una intervista alla Radiotelevisione Italiana da Antonino Caponnetto. Oltre a Paolo Borsellino, morirono il caposcorta Agostino Catalano e gli agenti Emanuela Loi (prima donna a far parte di una scorta e a cadere in servizio), Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. L'unico sopravvissuto fu Antonino Vullo, risvegliatosi in ospedale dopo l'esplosione, in gravi condizioni. La bomba era radiocomandata a distanza ma non mai stata definita l'organizzazione della strage, nonostante il giudice fosse a conoscenza di un carico di esplosivi arrivato a Palermo appositamente per essere utilizzato contro di lui. Sul luogo della strage giunse immediatamente il deputato ed ex-giudice Giuseppe Ayala che abitava nelle vicinanze. Dopo l'attentato, l'agenda che il giudice portava sempre con s e dove era solito annotare le informazioni sulle indagini, diventata famosa come l'agenda rossa dal suo colore, non venne ritrovata.

l Consorzio di Tutela dellIndicazione Geografica di Provenienza Pomodoro di Pachino desidera informare la cittadinanza, i soci e tutto il comparto agricolo locale che, dopo un accurato ed intenso lavoro, finalmente stata pubblicata la modifica al disciplinare di produzione della indicazione geografica protetta Pomodoro di PachinoIndicazione Geografica di Provenienza nella Gazzetta Ufficiale dellUnione Europea serie L 194 del 17 luglio 2013 il Regolamento di esecuzione (Unione Europea) n. 675/2013 della Commissione del 15 Luglio 2013. Si comunica, inoltre, che stata fatta richiesta di una azione diretta alla eliminazione del divieto di ingresso del pomodoro italiano negli States Americani, invitando a farsi carico del problema lAicig e a rappresentare il problema presso il Ministero, la Comunit Europea e ad altri organismi che possano intervenire per risolvere il problema. La stessa richiesta sta-

Scaricabili dal sito del consorzio dellIGP tutti i materiali di interesse per i produttori locali
Pachino, tali da poter ingenerare confusione nei consumatori. Oggi riunisce le maggiori aziende produttrici del comprensorio pachinese, e si avvia a diventare un importante punto di riferimento per tutta leconomia prettamente agricola dellestrema regione sud orientale siciliana. La campagna di pubblicit che questanno vedr la luce, interessando alcuni importanti media a diffusione nazionale, rappresenta la forza di un organismo che, avvalendosi dellaiuto del Ministero per le Politiche Agricole, riesce a concentrare risorse finanziarie importanti per dirigerle verso interventi la cui ricaduta ricade positivamente su tutto il comparto produttivo locale. Ad oggi il Consorzio di Tutela rappresenta lo strumento pi importante per fronteggiare le difficili scommesse di un mercato globale, verso il quale il singolo produttore non ha alcun potere contrattuale. Il logo identificativo della Indicazione Geo-

La novit riguarda le produzioni di pomodoro Pachino dellestremo sud della provincia

ta indirizzata anche al Presidente della commissione agricoltura e sviluppo rurale del parlamento europeo, On. Paolo De Castro e allEuroparlamentare On Giovanni La Via. Dal sito www.igppachino.it <http://www. igppachino.it> possibile scaricare i documenti in formato pdf e word di cui in oggetto. Il Consorzio di tutela della Indicazione Geo-

grafica di Provenienza Pomodoro di Pachino nasce il 31 Agosto del 2002 ai sensi della legge nazionale sui Consorzi di Tutela, a seguito del riconoscimento ministeriale del marchio ad Indicazione Geografica Protetta al Pomodoro di Pachino. Nasce per valorizzare e promuovere tale prodotto, tutelandone la specificit e vigilando su usi impropri del nome pomodoro di

grafica di Provenienza Pomodoro di Pachino raffigura il disegno dellisola di Sicilia con un cerchio nellestrema punta dove ubicata la zona di produzione. Ha forma di rombo dagli angoli tondeggianti di colore verde scuro, contenente una sagoma circolare interna di colore paglierino e dai contorni di colore verde chiaro. La figura geometrica tagliata sulla parte inferiore da una scritta di colore bianco recante la dicitura Pomodoro di Pachino inserita in una striscia rettangolare di colore nero. Il logo reca nella zona pi bassa la scritta Indicazione Geografica di Provenienza con colore giallo paglierino. Compare nelle confezioni assieme al simbolo comunitario ai sensi del Regolamento (Comunit Economica Europea) n. 1726/98 della Commissione del 22 luglio 1998. Le modalit di utilizzo di questo marchio sono previste dal Regolamento del Consorzio di Tutela.

Sono in vigore da alcuni giorni e

In traghetto da Augusta a Salerno o a Malta


gio. Inoltre per rendere pi piacevole la traversata a bordo la nave dispone di caffetteria e self-service, ristorante, piano bar, negozi e sale da gioco. Un traghetto un mezzo di trasporto che permette l'attraversamento di un ostacolo acquatico incontrato lungo un percorso, solitamente su una distanza relativamente breve, e con un servizio attuato regolarmente. Il traghettamento pu avvenire anche attraverso una nave che trasporta contemporaneamente passeggeri con le loro automobili, oppure veicoli commerciali e vagoni ferroviari; tale nave solitamente fornita di apposite rampe di carico e ponti mobili per agevolare l'imbarco dei veicoli e viene definita Roll-on/ Roll-off.

La motonave Audacia garantisce collegamenti regolari fino al prossimo 30 settembre

fino a tutto il prossimo 30 Settembre i nuovi orari per la stagione estiva della linea Salerno/Augusta/ Malta gestita direttamente da Grimaldi Holding, Compagnia Armatoriale che fa riferimento ad Aldo Grimaldi, il decano degli armatori italiani. La linea prevede le nuove partenze da Salerno per Augusta il Marted, Gioved e la Domenica alle 19.30. Da Augusta per Malta il Luned, Mercoled e Venerd alle 9.00. Mentre le partenze da Malta per Augusta il Luned, Mercoled alle 16.30, il Sabato alle 12.00. Da Augusta per Salerno il Luned, Mercoled e Sabato alle 24.00. Con tali modifiche la Compagnia in grado di offrire una valida alternativa ai turisti in viaggio verso

la Sicilia che volessero evitare un lungo e difficile percorso in auto sulla Salerno-Reggio Calabria e il passaggio sullo Stretto di Messina sbarcando nel cuore della Sicilia meridionale in sole 12 ore di navigazione con auto al seguito. Inoltre chi volesse pu 3 volte alla settimana (compreso nel week end) usufruire del Nuovo Servizio da Augusta verso Malta per trascorrere tempo

libero e svago sullisola, che offre bellezze naturali e culturali, agevolazioni duty free sullo shopping e ben 3 casin aperti h 24. Il servizio garantito dal comfort della motonave Audacia che unisce ai 2.500 metri lineari di merci e posto per auto al seguito 67 cabine, 211 poltrone e 30 posti camper on board con una capienza totale di 500 persone compreso lequipag-

Slalom in motoscafo Salta in aria fabbrica di fuochi di artificio tra i bagnanti, Un morto, 3 dispersi: Ma non c' pi speranza arrestato
Violenta esplosione in una fabbrica di fuochi d'artificio nel pescarese, a Villa Cipressi di Citt Sant'Angelo. Al momento il bilancio di un morto, tre feriti gravi e tre dispersi. Ma per questi ultimi sono gli stessi soccorritori del 118 a dire che non c' pi speranza di ritrovarli vivi. Non solo. La situazione talmente tanto pericolosa, per via di altro esplosivo interrato in specie di bunker, che le ricerche, e la bonifica della zona, sono state sospese. Mezza collina stata rasa al suolo, pezzi di cemento, mattoni, tegole sono sparse nel raggio di almeno un chilometro mentre campi, sterpaglie e perfino olivi sono in fiamme. Un primo scoppio avvenuto alle 10.30 ma poi c' stata una seconda esplosione che ha colpito anche una squadra dei vigili del fuoco che era intervenuta sul posto per i soccorsi. Danneggiati degli edifici nell'area circostante. La questura di Pescara ha comunicato poco fa che stato estratto dalle macerie un morto, di cui si ignora ancora l'identit. Sempre secondo la questura ci sono tre feriti gravi. GRADISSIMO INCENDIO - I vigili del fuoco stanno operando con 5 squadre e un elicottero. Gli effetti dell'esplosione avrebbero coinvolto anche due abitazioni e innescato un incendio molto vasto. Si sta allestendo anche un ospedale da campo. Intanto si cercano altri mezzi di soccorso da inviare sul posto. VIGILE FERITO - Un nostro

12

26 LUGLIO 2013, venerd

Ricerche sospese: pericolo di nuove esplosioni per via di polvere interrata in bunker. Colpita anche squadra di vigili

La Rai dovr garantire una maggiore presenza di esponenti del Pdl nei programmi In mezz'ora e Che tempo che fa previsti per il prossimo ciclo 2013-2014. L'ordine di riequilibrio arriva dal Consiglio dell'Agcom a conclusione dell'istruttoria avviata per verificare il rispetto dei principi di parit di accesso e pluralismo politico nei programmi condotti su Rai3 da Lucia Annunziata e da Fabio Fazio su In mezz'ora, Che tempo che fa. Quanto invece a Ballar, anche questo in onda su Rai3, stato giudicato non lesivo dei principi di pluralismo e quindi non oggetto di intervento da parte dell'Agcom.

Pi esponenti LItalia si prepara a sei giorni di fuoco Pdl da Annunziata Saranno i pi caldi degli ultimi 10 anni e Fazio Sabato bollino rosso per 9 citt. Il record previsto in Sicilia con 44 . La calura durer fino a mercoled
Aumenta il caldo dal nord al sud Italia: per il fine settimana attesa una vera e propria ondata di calore in molte citt italiane, una delle pi intense degli ultimi 10 anni, superiore per intensit sia al 2003 che al 2012. E si prospetta un record anche per la durata del caldo, ben 6 giorni da domani a mercoled. Secondo il bollettino del Sistema nazionale di previsione allarme del Ministero della Salute, infatti, domani saranno sei le citt nelle quali previsto un allarme rosso, con un livello di allerta di categoria 3, il massimo della scala, e termometro che schizzer fino a 40 e oltre a Bolzano, Firenze, Genova, Perugia, Trieste e Verona. Sabato saliranno invece a nove le citt nelle quali attesa unondata di calore: Bologna, Bolzano, Brescia, Firenza, Genova, Perugia, Roma, Trieste e Verona. In questi due giorni si potranno verificare condizioni di emergenza con possibili effetti negativi sulla salute per persone sane e attive e non solo per i sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche. certo che questi saranno i giorni pi caldi dellestate che porteranno a superare alcuni record degli ultimi 30 anni. Sono infatti previsti 41 gradi in Puglia e Calabria, 44 in Sicilia, 42 in Sardegna; poi si toccher il record di 39,5 a Roma percepiti come 42: non era mai accaduto negli ultimi 30 anni. E poi: 39 gradi a Firenze percepiti come 41, 39 a Bologna percepiti come 42 e 38 gradi sul resto del nord. Fino a mercoled il caldo insister al Sud e Sicilia, qui con un picco di 44 gradi ad Agrigento. Considerate le condizione meteorologiche presenti sul territorio nazionale caratterizzate da un progressivo rialzo termico il Ministro della Salute ha attivato a partire da venerd il numero gratuito nazionale 1500.

vigile rimasto ferito, ha detto al telefono a Reuters Paolo D'Angelo, funzionario responsabile della comunicazione del comando provinciale dei vigili del fuoco pescaresi. Non sono in grado di dire l'esatta situazione: dobbiamo usare estrema cautela nell'avvicinarci alle fiamme in quanto nella fabbrica c' ancora parecchio materiale inesploso. Sul posto in azione una decina di mezzi dei vigili del fuoco. BOATO SENTITO A 20 KM - Si tratta della maggiore fabbrica di questo tipo della zona, e si chiama Pirotecnica abruzzese di Mauro di

Giacomo. Era in attivit stamane, quando avvenuta l'esplosione, e dentro si trovavano degli operai al lavoro. La detonazione stata cos forte che il boato stato sentito anche a 20 chilometri di distanza. COME UN TERREMOTO Sono decine le richieste di intervento arrivate al 118 di Pescara dopo l'esplosione della fabbrica di fuochi d'artificio. Lo scoppio ha provocato crisi di panico e stati d'ansia, soprattutto nelle persone anziane, e una situazione generale di agitazione, spiega il 118, simile a quella provocata da un terremoto.

Al termine di un inseguimento in mare, la squadra nautica della polizia ha arrestato Giovanni Cassano, 41 anni, fratellastro del calciatore Antonio, che ieri pomeriggio era alla guida di un motoscafo in navigazione ad alta velocit tra i bagnanti, a poca distanza dalla costa nel quartiere di Santo Spirito a nord di Bari. Cassano, che ha vari precedenti penali ed sottoposto a sorveglianza speciale, stato anche denunciato per lesioni ed omissioni di soccorso perch circa due settimane fa ha investito con un natante un bagnante, a cui sono stati applicati 14 punti di sutura. La Polizia intervenuta dopo diverse telefonate fatte al 113 che segnalavano le gimcane tra i bagnanti del motoscafo, dotato di due potenti motori. Inseguito anche da ununit navale della Capitaneria, luomo stato fermato una prima volta all imboccatura del porto di Bari, ma ha ripreso la fuga ad alta velocit prima di essere definitivamente bloccato nel porto di Santo Spirito. Gli agenti hanno poi identificato Cassano e le altre persone a bordo: cinque, di cui quattro con precedenti penali. Tutti sono stati condotti in questura e Cassano stato arrestato per resistenza e minaccia a pubblico ufficiale, inosservanza delle prescrizioni imposte dalla misura della sorveglianza speciale, rifiuto di fornire le proprie generalit e violazione di due articoli del Codice di navigazione. Il natante stato sequestrato.

Jonella Ligresti dal carcere Qui vedo cose disumane


Le mani sottili, le unghie curate, i capelli raccolti dietro la nuca. Allunga la mano attraverso le sbarre e saluta il visitatore inatteso con una stretta energica. Piacere sono Jonella Ligresti. Sezione femminile delle Vallette, met pomeriggio. A incontrarla, ieri, un consigliere regionale che per caso si trovato a tu per tu con la figlia dellex patron di Fonsai, arrestata una settimana fa mentre era in Sardegna con la famiglia. Non merito il carcere. Mi hanno strappato dalle braccia dei mie figli. Non mi sarei mai aspettata di finire qui dentro. Anche se sui giornali mi hanno gi dipinta come una delinquente, credo fortemente nella giustizia e avr modo di dimostrare che sono estranea alle accuse. Sembra passato un secolo dalle feste del Tanka Village, il resort di famiglia, adagiato sulle acque cristalline della Sardegna. La cella delle vallette uno spazio di 8 metri quadrati da condividere con unaltra detenuta. Il letto a castello, un bagno nellangolo, un tavolino che sembra un francobollo. Si sta in piedi, si sogna a occhi aperti guardando una finestra dai vetri opachi e si passa la giornata a barattare i propri tormenti con le vite degli altri. Si pu fare la doccia soltanto una volta al giorno. Unora daria troppo poco per sopportare le sbarre. Qui, tutte le detenute mi danno una mano. Mi aiutano. Anche tra il personale ho incontrato molta umanit. A Torino come a Cagliari, sebbene l la cella fosse un po pi grande e accogliente. Anche l ero con unaltra detenuta, ma lo spazio era di cinque metri per cinque. Vorrebbe urlare al mondo la sua rabbia ma non pu. Devo stare in silenzio per adesso. Devo avere pazienza. Ci sono le indagini.... Appoggiata alle sbarre, non sembra pi la signora Ligresti dei Falcon aziendali, delle sei autovetture messe a disposizione da Fosai e Premafin, amante pi dei cavalli purosangue che dellalta finanza. A quello ci pensava soprattutto pap. Neanche mio padre meritava di essere trattato cos. Ha 81 anni. un uomo anziano. Adesso sembra soprattutto una mamma ferita che parla dei figli e si dispera. Una figlia di 20 anni e un bimbo di 11. Sono loro a sopportare tutto il peso di questa situazione. Loro non ne possono nulla. Stanno soffrendo. Mio figlio, da quando mi hanno arrestata, non fa altro che piangere. E mentre lo racconta si commuove, le parole si spezzano come schiacciate dal peso della sofferenza. Laltro ieri

La promessa: Una volta fuori aiuter la mia compagna di cella

La sfida di Obama America, basta diseguaglianze


Barack Obama promette allAmerica che user ogni minuto che manca alla fine della presidenza per sconfiggere le diseguaglianze che indeboliscono la classe media. Parlando da Galesburg in Illinois, dove nel 2005 pronunci il primo discorso da senatore, Obama dice che i 7,2 milioni di posti di lavoro creati negli ultimi 40 mesi non bastano perch anche se lAmerica si lasciata alle spalle la Grande Recessione iniziata nel settembre 2008 il problema che la quasi totalit dellaumento di entrate degli ultimi dieci anni andata all1% della popolazione ovvero ai pi ricchi. In media i ceo dal 2009 hanno avuto una crescita dei profitti del 40 per cento mentre la media degli americani guadagna meno rispetto al 1999 lamenta il presidente, affermando che il risultato la crescita di diseguaglianze che non sono solo moral-

26 LUGLIO 2013, VENERD

13

Almeno 80 morti sul treno di Santiago Il convoglio era lanciato a folle velocit
salito a 80 morti e 178 feriti il terribile bilancio del disastro ferroviario del treno deragliato a Santiago de Compostela. Il Governo della Galizia ha proclamato sette giorni di lutto per le vittime. Per la tragedia le autorit giudiziarie hanno messo sotto inchiesta il macchinista del treno. Uno dei macchinisti ha detto, mentre , intrappolato tra le lamiere nella cabina, parlava via radio con la stazione, che al momento del disastro il convoglio viaggiava a 190 chilometri lora. Spero di non avere morti sulla coscienza, ripeteva dopo aver spiegato di aver preso la curva a una velocit pi del doppio di quella consentita in quel punto, ovvero 80 km orari. Nessuna parola sufficiente per esprimere il nostro dolore, ha detto il presidente del governo della Galizia Alberto Nunez Feijo in una breve conferenza stampa. Secondo il quotidiano El Mundo ci sarebbe stato anche un gruppo di giovani italiani tra i passeggeri. La Farnesina non conferma, spiegando che sono in corso verifiche sulla presenza di un solo italiano a bordo. Anche lambasciatore italiano Pietro Sebastiani accorso sul posto per assistere alle operazioni di soccorso. Lipotesi prevalente sulla causa del disastro

ha incontrato Ludovica, la figlia, in carcere dopo averla incrociata nel corridoio del tribunale durante una pausa dellinterrogatorio. La ragazza si gettata tra le sue braccia urlando mamma, mamma ti voglio bene, cogliendo di sorpresa un po tutti in Procura, compresi gli agenti della penitenziaria e i carabinieri. Un colpo di teatro, forse, ma che racconta di una famiglia che non si arrende, nonostante le accuse e le manette. Non vedo lora di uscire da qui per poterli riabbracciare dice Jonella, con tono quasi combattivo. Ed cos convinta di poter uscire a breve e di tornare a combattere da persona libera che promette anche di voler fare qualcosa per le altre detenute che ha incontrato in carcere. Come la sua compagna di cella, una signora di mezza et, che le siede accanto.

mente sbagliate ma danneggiano anche leconomia. Nelle parole del presidente c lammissione che il rilancio del Pil, la creazione dei posti di lavoro e i record degli indici di Wall Street sono risultati amari perch la differenza di opportunit aumentata anche da quando lui arrivato alla Casa Bianca e ci mina lessenza stessa di questa Nazione. Laccento di autocritica rivolto allelettorato della classe media che nel 2012 lo ha riconfermato in massa alla Casa Bianca ma mostra un crescente scontento per le difficolt che rimangono. La cartina tornasole di tale sentimento degli elettori nel recente sondaggio Marist-McClatchy che assegna a Obama appena il 41 per cento di popolarit - il secondo peggiore di sempre - che scende al 37 nellapprezzamento della gestione delleconomia.

lalta velocit. Alcuni tecnici stimano che il treno viaggiasse a 190 chilometri orari, mentre nel tratto interessato il limite di 80 km/h. Secondo El Mundo il treno viaggiava invece addirittura a 220 km/h: il quotidiano spiega che a riferirlo stato il delegato del governo in Galizia Samuel Juarez. Tutte e 13 le carrozze del treno, diretto da Madrid a Ferrol, nella Galizia, sono deragliate in una curva a circa 3 chilometri dalla stazione di Santiago di Compostela. Qui erano in corso i preparativi per la festa di Giacomo, patrono della Spagna e della citt galiziana, e che sono stati sospesi. Sul treno cerano numerosi

passeggeri e pellegrini diretti proprio alla festa: Santiago la celebre meta del Cammino, storico pellegrinaggio che si protrae dal Medioevo. Lincidente accaduto alle 8.42. A bordo del treno cerano 220 passeggeri. La scena che i soccorritori si sono trovati di fronte rasentava lapocalisse: quattro carrozze erano impilate una dentro laltra, e pressate come una fisarmonica. Unaltra era stata scagliata lontano e uno degli ultimi vagoni si era stabilizzato in una quasi impossibile posizione verticale. Quando sono arrivato sul posto, ha raccontato Francisco Otero, 39 anni, che vive con la famiglia poco distante dai binari, la prima cosa che ho visto stato il corpo di una donna. Ma ci che pi

ha catturato la mia attenzione stato il silenzio che regnava intorno, poi il fumo e del fuoco. Con i miei vicini abbiamo cercato di tirar fuori la gente intrappolata aiutandoci con mazze, picconi e seghe a mano. Era una situazione completamente irreale. Raccontano di aver sentito un botto, come il rumore di unesplosione. stato come un terremoto, racconta . Ero a casa e ho sentito il rumore di unesplosione, conferma Maria tersa Ramos, 62 anni, anche lei del posto, poi ho visto del fumo. Il treno, un modello Alvia in grado di viaggiare sia sui binari dellalta velocit che su quelli normali, aveva lasciato Madrid e si dirigeva verso Ferrol. La velocit alla quale viaggiava nel punto in cui poi deragliato

era, secondo una prima ricostruzione, di 220 km orari: sarebbe stata questa la causa dellincidente, ma, ha avvertito la compagnia ferroviaria Renfe, ancora troppo presto per accertarlo. C uninchiesta in corso e bisogna attenderne gli esiti, ha sottolineato, sapremo dellesatta velocit quando saremo in grado di consultare la scatola nera. Lipotesi della velocit eccessiva avanzata al momento dalle autorit combacia con le sensazioni di chi ha vissuto il dramma in prima persona. In nessun momento abbiamo pensato che si trattasse di un attentato. Quando il treno ha imboccato la curva abbiamo avuto la netta sensazione che stesse andando troppo veloce e poi c stato il deragliamento, hanno raccontato alcuni passeggeri feriti.

Uno strumento aggiornato alla mappa dei disastri cui il nostro territorio potrebbe trovarsi potenzialmente esposto per fronteggiare adeguatamente lemergenza.

14

26 luglio 2013, venerd

Canicattini: Consegna del piano di protezione civile


Sono stati il dirigente del
Servizio Regionale di Protezione Civile per la provincia di Siracusa, architetto Biagio Bellassai, il responsabile della Protezione Civile del Comune, il comandante della Polizia Municipale Giuseppe Casella, e il dirigente dellUfficio Tecnico Comunale, geometra capo Giuseppe Carpinteri, a consegnare e a presentare al sindaco Paolo Amenta, il Piano Comunale di Protezione Civile, redatto in sinergia con il Dipartimento regionale di Protezione Civile. Allincontro erano presenti tutti i tecnici dellequipe del Servizio Regionale di Protezione Civile per la provincia di Siracusa, larchitetto Giuseppe Di Mauro, collaboratore del Comune per il Piano Regolatore Generale, e il vice sindaco Salvatore La Rosa. stato larchitetto Biagio Bellassai ad illustrare al primo cittadino gli scenari di rischio e le procedure per lattivazione e lintervento delle Strutture operative comunale i e di supporto contenuti nel Piano, iniziato gi dal suo predecessore, lingegnere Paolo Burgo, in un momento di grande criticit e preoccupazione per la cittadina di Canicattini Bagni e delle zone iblee, inserite, come tutta la fascia orientale della Sicilia, tra le aree a forte rischio sismico, dopo lo sciame sismico registratosi nellottobre del 2011, con epicentro la zona di Stallaini, proprio nella faglia iblea, a pochi chilometri dalla citt. Quello che presentiamo ha detto larch. Bellassai frutto di un lavoro sinergico tra la struttura comunale di Protezione Civile diretta dal comandante Casella, lUfficio Tecnico guidato

dal geometra Carpinteri, e il Dipartimento regionale di Protezione Civile, Servizio per la provincia di Siracusa, per cui ringrazio lingegnere Paolo Burgo, lingegnere Ranieri Meloni, il dottor Gaetano Marino e tutta lequipe di tecnici che hanno collaborato alla sua redazione. un Piano che fotografa la realt attuale e che costantemente deve essere tenuto aggiornato, in modo che in caso di applicazione, le squadre dintervento, a tutti i livelli, che si mobilitano per soccorrere ed assistere i cittadini, siano in grado

di muoversi in citt, e di individuare, in tempi rapidissimi le priorit e i punti sensibili. Per cui non posso che rinnovare la nostra collaborazione al Comune di Canicattini Bagni. Il Piano, che adesso necessita del voto del Consiglio comunale per la sua adozione definitiva, sar condiviso con gli altri attori e soggetti che in esso sono richiamati, ad iniziare dalle strutture sanitarie dellAsp. Ringrazio larchitetto Bellassai, e con esso tutto il Dipartimento di Protezione Civile, ad iniziare dallingegnere Paolo Burgo, lingegnere Meloni, il dottor Marino, e tutti i tecnici che in questi anni ci sono stati vicini, in particolare nella fase di evidenza dello sciame sismico di due anni addietro, cos come la Struttura comunale, i Volontari, e lUfficio Tecnico ha sottolineato il sindaco Paolo Amenta -, per la grande professionalit dimostrata nellaffrontare quel momento e tutte le criticit alle quali abbiamo dovuto fare fronte. Mi auguro di non dover mai attivare le misure di questo Piano, sono per consapevole che, avere uno strumento condiviso, ci aiuta nella prevenzione ed p di garanzia per la sicurezza dei nostri cittadini. Dopo lapprovazione da parte del Consiglio comunale, con il comandante Casella e la struttura di Protezione Civile, daremo vita, in aggiunta alle norme comportamentali che abbiamo gi distribuito a suo tempo casa per casa, ad una campagna informativa nella citt. In modo che ognuno, ogni cittadino, tecnico e associazione di volontariato, ne sia a conoscenza. Solo dalla collaborazione e dalla sinergia dei soggetti in campo si pu fare una buona prevenzione e, in caso di bisogno, avere il massimo dei risultati.

SPORT Siracusa
E tempo di immaginare la migliore composizione possibile per le squadre che preparano i prossimi campionati e intervenire sul telaio in funzione dei nuovi obiettivi e della consapevolezza dei propri mezzi. Al netto di un paio di atlete, le Formiche confermeranno in A tutto lorganico che le ha portate alla conquista della massima serie e che viene ritenuto in grado di affrontare con serenit limpatto con la nuova realt: Rita Basile (1981), Sabrina Greco (1991), Sabrina Magliocco (1985), Laura Malato (1986), Marina Salemi (1992), Martina Steno (1990), Rita Trigilio (1991), Anita Zagarella (1988),

26 luglio 2013 ,venerd

15

Al netto di un paio di atlete, le Formiche confermeranno in A tutto lorganico che le ha portate alla conquista della massima serie e che viene ritenuto in grado di affrontare con serenit limpatto con la nuova realt
anche questanno mister Angelo Randazzo. In serie D, le Formiche presentano invece un gruppo molto giovane affidato ancora una volta al carisma di Isabella Colombo, che ha gi ben fatto la scorsa stagione con un ottima seconda piazza: si tratta di Alessia Li Noce (1995), Arianna Pettinato (1995), Erika Tin (1995), Giulia Tuccitto (1997), Grazia Rinchiuso (1989), Krizia Fede (1994), Laura Burgo (1989), Loredana Vasile (1983), Miriam Tarantola (1983), Santa Floriana Rizzotti (1989), lottimo portiere Silvia Tringali (1994) e Stephanie Zagarella (1996). Ai nastri di partenza del campionato giovanile, che si disputa in provincia di Catania, infine, le Formiche saranno guidate dallallenatrice Roberta Licata, che potr disporre di Roberta Milluzzo (2000), Silvia Romano (2000), Valeria Roccuzzo (1999), Vanessa Dugo (2000), Roberta Aprile (2000), Laura Li Noce (2000), Arianna Li Noce (2000) e della mauriziana Jamvee Jodagee (2000). Linizio della preparazione fissato allindomani di Ferragoosto, la data probabile per la partenza del campionato di serie A il 6 ottobre. La scuola calcio avr inizio a settembre e le Formiche sono gi al lavoro sulle iscrizioni.

Calcio a 5 A1/F. Per le Formiche solo pochi innesti per affrontare la massima serie

La societ dell'U.S.D. Noto calcio riconferma il forte centrocampista Daniele Conti che tanto bene ha fatto nel corso della passata stagione e risultando uno degli artefici della salvezza straordinaria del Noto. In questo modo mister Betta inizia a chiudere alcune tasselli importanti del nuovo corso "granata". Nella giornata di ieri, la societ netina,con un colpo a sorpresa, che dimostra come la dirigenza sempre vigile sul mercato ed attenta specie per il tesseramento degli under di qualit, il direttore dell'area tecnica riuscito a chiudere la trattativa con l'attaccante esterno Andrea Germano classe 1994 ed il portiere Ke-

Calcio mercato serie D/ Germano e Scaffia firmano per il Noto


vin Scaffia sempre classe 1994. Il nuovo progetto del Noto passa dalla opportunit di poter avere nella rosa degli ottimi under su cui lavorare e che hanno una grande voglia di emergere e di affermarsi. Germano classe 1994 un'attaccante esterno grande fisicit ma anche grande fiuto del gol e nonostante la sua giovane et ha gi alle sue spalle importanti esperienze che vanno dal settore giovanile del Brescia a squadre di serie D. Altro importante operazione chiusa dal direttore Strianese riguarda Kevin Scaffia classe 1994 ruolo portiere. Si tratta di uno dei giovani pi interessanti della serie D e proveniente dal Pro Vercelli.

Tiziana Blandini (1979), capitan Simona Guardo (1984) e Carla La Runa (1982). Da tempo il portiere Barbara Bongiorno e il difensore Alessandra Casalaina hanno lasciato il gruppo per trovare pi spazio da titolari in altre formazioni. Di contro, le aretusee sono attive sul

piano degli arrivi, per rinforzare comunque lorganico cogliendo allinterno del girone di provenienza del campionato minore alcune tra le migliori atlete. Ferma restando lidea di una squadra dai connotati pienamente siciliani. A governare sul parquet le sorti del quintetto siracusano sar

Nuoto/Tre ori per Valeria Villari ai Campionati Regionali Assoluti


La solita, travolgente Poseidon. La societ catanese resta sul trono siciliano staccando la concorrenza ai campionati regionali estivi assoluti e di categoria disputati a Trabia. Gli allievi di Tony Bonanno e Nanni Giunta confermano il successo degli indoor imponendosi con ben 1523,5 punti e un ampio margine di vantaggio su Nadir Palermo e Swimminside Caltanissetta, rispettivamente seconda e terza con 637,5 e 597,5 punti (nella foto la premiazione). I nisseni primeggiano nella classifica per societ riservata alla categoria juniores davanti a Sicilia Nuoto e Nadir, la Poseidon comanda anche tra i cadetti davanti a Le Olimpiadi e Zenion. Sul piano cronometrico, spiccano i record migliorati da Federico Gianno (Nuoto '95 Siracusa) e Ylenia Cacciafeda (Pol. Palermo). Il siracusano Gianno migliora il limite regionale cadetti e juniores nei 100 rana con il tempo di 1'04''54 e quello ju-

niores nei 200 rana in 2'20''65; la palermitana Cacciafeda batte il primato Ragazze nei 50 farfalla con il crono di 29''77. In ambito individuale, spetta a un terzetto la ribalta riservata ai nuotatori pi titolati. Tre ori assoluti a testa vanno a Valeria Villari della Nuoto '95 Siracusa (400 e 800 stile libero, 400 misti), Danila Vecchio della Poseidon (50, 100 e 200 farfalla) e Antonio Furia della Poseidon (50 e 100 stile libero, 100 farfalla).

16

26 LUGLIO 2013, VENERD

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it