Sei sulla pagina 1di 9

Cronaca

Sanit

Tornano in libert
padre e matrigna
che segregarono figlia

Riflettori accesi
sullospedale
Muscatello
A pagina sette

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina cinque

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
mercoled 25 febbraio 2015 Anno XXVIIi N. 46 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Citt. Dopo il tracollo del villaggio alla Pillirina, spunta un nuovo progetto

Presentato ieri lApp

Ognina e il nuovo I servizi


del Tribunale
villaggio turistico al telefonino
Ambita larea tra il porticciolo e Fontane Bianche
INCENDIO ISAB

Per

Consulente
Procura
in manette

di Concetto Alota

un villaggio turistico
che scompare in quellangolo di paradiso chiamato
Pillirina, un altro apparir nellincantevole scenario
del suolo di Suolo di Ognina. Quel terreno in riva al
mare e situato tra il piccolo
porticciolo naturale di Ognina e la localit balneare di
fontane Bianche; proprio l
dove prima i potenti esattori
palermitani, i famosi fratelli
Salvo, in societ con amici
siracusani nellombra.

Si sarebbe impegnato coi

dirigenti dellIsab di redigere una perizia a loro


favorevole rispetto allincendio che si verificato
un anno addietro allinterno dello stabilimento
priolese, in cambio della
nomina di un difensore e
di un consulente dellazienda di suo gradimento.
Operazione che non andata in porto per lintervento della Procura della
Repubblica di Siracusa,
che aveva conferito lincarico peritale al docente
universitario, per il quale
scattata la misura.

anno fatto irruzione in


una gioielleria di Priolo
e hanno razziato oggetti
preziosi sotto lo sguardo.

A pagina quattro

A pagina quattro

A pagina sei

cronaca

Rapinata
gioielleria
a Priolo
H

CRONACA

Magistrati
Protesta
in aula

E andata in scena ieri mat-

tina anche a Siracusa la protesta dei magistrati. Antonio


Nicastro componente.
A pagina due

SUD EST

Lotta
a corruzione
Protocollo

La lotta alla corruzione e

per la legalit, dopo i reiterati allarmi lanciati da tutte le istituzioni, diventata una pre-condizione allo
sviluppo; necessaria per
attrarre investimenti.

UnApp per garantire i servizi del Tribunale di Siracusa

su uno smartphone. Unapplicazione, scaricabile sul telefonino, consentir non solo agli addetti ai lavori ma soprattutto agli utenti della Giustizia di accedere ai servizi
essenziali oltre che alla dislocazione degli uffici.
A pagina tre

A pagina DUE

Rubavano cavi in galleria


Arrestati tre catanesi
Tre catanesi arrestati
dalla Polstrada perch scoperti nellatto
di rubare cavi elettrici da una galleria
dellautostrada Siracusa-Catania.
A pagina sette

Cronaca di Siracusa 2
SINDACATO

Pubblico
impiego
Si vota
per la rsu

Sicilia 25 febbraio 2015, mercoled

Nellambito

delle iniziative per la campagna


elettorale per le elezioni delle RSU del pubblico impiego , che si terranno il 3, 4 e 5 marzo
2015, la FP CGIL ha organizzato per Mercoled 25 febbraio dalle ore 10.00 alle 14.00
a Siracusa, presso la sala dell'ex consiglio provinciale di via Roma un'assemblea degli iscritti
alla presenza dei candidati alla RSU. Il dibattito
assembleare affronter temi importanti come

25 febbraio 2015, mercoled

quello sulla riforma della pubblica amministrazione,


sulla sanit, sullabolizione delle province, e sulle difficolt finanziarie cui versano morlti comuni della nostra
provincia. All'assemblea sindacale cittadina parteciperanno oltre al segretari io di funzione pubblica Franco
Nardi, Paolo Zappulla segretario generale della Camera
del Lavoro di Siracusa, Michele Palazzotto Segretario
generale Regionale di FP e Fabrizio Fratini segretario
Nazionale di funzione pubblica.

letto un documento in udienza

Responsabilit
civile: ieri
la protesta
delle toghe
E

andata in scena ieri


mattina anche a Siracusa
la protesta dei magistrati. Antonio Nicastro,
componente distrettuale
dellAssociazione Nazionale Magistrati di
Catania, ha messo in atto
anche al palazzo di Giustizia di Siracusa la protesta che si manifestata
contemporaneamente in
tutte le aule giudiziarie
italiane.

Sulla riforma della responsabilit civile, i magistrati puntano i piedi


e sono ben determinati
nella loro azione di contrasto del disegno politico perch ritenuto iniquo
quando non rischioso per
lautonomia della magistratura. La legge sulla
responsabilit civile che
sta per essere votata dal
Parlamento scritto
nel documento letto in

aula dal pm Nicastro


pur emendata di ancor
pi macroscopiche violazioni, continua a presentare aspetti di incostituzionalit, che lAnm
ha pi volte denunciato:
stato eliminato il filtro di ammissibilit del
ricorso (che non comprimeva affatto il diritto
dazione ma impediva il
defatigante avvio di cause infondate per difetto

Qui sopra, Antonio Nicastro legge il documento.

dei presupposti); stato


inserito, come causa di
responsabilit, il concetto di travisamento del
fatto e della prova, cos
introducendo parametri
di valutazione generici
e avviando una sorta di
infinito processo sul processo, che la parte soccombente, soprattutto se
quella economicamente
pi forte, potrebbe utilizzare strumentalmente

sottoscritto dai 9 enti di Catania,


Siracusa e Ragusa che il 26 febbraio dello scorso anno aderirono,
alla presenza del Presidente della
Repubblica, Giorgio Napolitiano,
al Distretto del sudest: i Comuni,
i Liberi consorzi e le Camere di
commercio. A questi si aggiunta di recente anche l'universit di
Catania.
Senza il passaggio di oggi prosegue il sindaco Garozzo il protocollo costitutivo resterebbe
monco, perch mancherebbe il
controllo di legalit che da solo
garanzia per la gestione dei finanziamenti pubblici e per quegli
imprenditori sani che vogliono
venire a investire nei nostri terri-

sogno di una nuova generazione che esprima dedizione per una citt
meritevole di attenzione, nella quale alla progettazione che di certo
non manca segua una puntuale e concreta realizzazione. C bisogno
di aprire il confronto con la cittadinanza, ascoltare le istanze dei cittadini e lavorare affinch la programmazione, sui temi che riguardano
il territorio e il suo sviluppo in chiave turistico-culturale, sia ampiamente condiviso con i suoi abitanti; lo stesso vale per le splendide
realt della provincia. Siracusa rappresenta un tesoro innato, un patrimonio inestimabile in tutto il mondo, oggi serve mettere in campo
le migliori espressioni affinch la nostra citt e la nostra provincia.

Servizi del Tribunale


anche sul telefonino

per colpire il giudice che


gli d torto.
Per i magistrati questi
meccanismi non producono efficienza, sono
inutilmente punitivi nei
confronti dei magistrati
e appesantiscono il sistema. La soluzione di tali
questioni va da subito affidata a iniziative non di
mera testimonianza, ma
che consentano a ogni
magistrato di sentirsi tu-

Lotta alla corruzione


Firmata unintesa
tra i comuni del Sud-Est

la legalit, dopo i reiterati allarmi lanciati da tutte le istituzioni,


diventata una pre-condizione
allo sviluppo; necessaria per
attrarre investimenti e per essere appetibili. Lo dichiara il
sindaco, Giancarlo Garozzo,
che ha sottoscritto ieri a Catania un Protocollo d'intesa per
la prevenzione della corruzione
e la promozione della legalit e
dell'integrit nel Distretto del
sudest.
La firma apposta al documento avvenuta alla presenza del
presidente dell'Autorit nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone. L'accordo stato

rmanno Annino entra in Forza Italia. Lex presidente del Movimento TempoNuovo nella giornata di ieri ha ufficializzato la sua adesione nel partito
forzista alla presenza dei vertici provinciali del partito.
Ermanno Annino, da anni impegnato professionalmente in citt e nel territorio
regionale nel campo della cultura e degli eventi di promozione, occupandosi
di organizzazioni e comunicazione, ha deciso di iniziare un percorso politico
confermando, fin da subito, il suo personale impegno per il miglioramento
socio culturale e politico del territorio siracusano. Siracusa ha pi che mai bi-

Cronaca di Siracusa

Giustizia. ieri la presentazione delliniziativa informatica

la firma avvenuta a catania

La lotta alla corruzione e per

Ermanno Annino aderisce a Forza Italia

Sicilia 3

tori e vogliono sfruttare le nuove


opportunit che si aprono con la
costituzione del Distretto. Con la
nomina di Raffaele Cantone il Governo ha lanciato un segnale inequivocabile di cambiamento e noi
dobbiamo esserne all'altezza.
Il protocollo dintesa, costituito da
quattro articoli, prevede la nascita
di una rete di raccordo anticorruzione che si avvale della collaborazione dei responsabili del controllo di legalit nei singoli enti.
La Rete, tra le altre cose, attuer
misure e procedure anticorruzione in accordo con le prefetture;
condivider banche dati e informazioni; promuover convegni,
incontri e momenti formativi.

telato nel suo status e nel


quotidiano esercizio delle proprie funzioni.
LAnm ha deliberato lo
stato di mobilitazione dei
magistrati nella settimana in cui verr approvata
la nuova normativa, sospendendo lattivit giudiziaria com stato fatto
ieri in occasione della
lettura del documento.
Lassociazione dei magistrati ha anche deliberato
di procedere alla ricognizione di tutte le attivit
di supplenza svolte dalla
magistratura. In mancanza di risposte adeguate,
saranno intraprese altre
forme pi eclatanti di
protesta.
Lapplicazione
della responsabilit civile
presenta aspetti pregiudizievoli dellautonomia
e dellindipendenza di
noi magistrati afferma
presidente della sezione
siracusana dellAssociazione nazionale magistrati, Andrea Palmieri
Il Parlamento faccia una
seria riflessione degli
interessi costituzionali in
atto. Il magistrato non ha
bisogno di questo colpo
forte.
I magistrati hanno intenzione di andare avanti per la propria strada
chiedendo alla politica
di assumere le proprie
responsabilit
perch
affronti i veri problemi,
che risiedono soprattutto
in una domanda incontrollata di giustizia con
sopravvenienze ingestibili.

A mettere in atto
la funzione stata
la Fondazione
Siracusa
e Giustizia
UnApp

per garantire i
servizi del Tribunale di
Siracusa su uno smartphone. Unapplicazione, scaricabile sul telefonino, consentir non solo agli addetti
ai lavori ma soprattutto agli
utenti della Giustizia di accedere ai servizi essenziali
oltre che alle curiosit e
alla dislocazione degli uffici giudiziari. Nellaula di
Corte dAssise, si tenuta
la presentazione di questo
servizio gi disponibile e
scaricabile sugli smartphone e su tutti gli apparecchi
telefonici di ultima generazione.
LApp dei servizi del Tribunale di Siracusa stata
realizzata dalla Fondazione Siracusa Giustizia.
E la prima App in Italia
a divulgare i servizi di un
Tribunale spiega con un
pizzico dorgoglio il presidente della Fondazione, avvocato Ezechia Paolo Reale La nostra Fondazione
nata nel 2012, per iniziativa della societ civile,
degli ordini professionali e
delle categorie produttive.
La prima iniziativa stata quella di fornire carta e
altro materiale di cancelleria agli uffici giudiziari che
ne accusavano la carenza
quando addirittura non ne
erano sprovvisti. Volendo
essere linterfaccia tra Giustizia e cittadini, abbiamo
deciso di fare un passo in
avanti verso lazzeramento

In foto, la presentazione dellApp in Corte dAssise.

delluso di carta e inchiostri


a favore dellinformatizzazione dei servizi.
A fare gli onori di casa
stato il presidente del Tribunale, Antonio Maiorana.
Lattivazione dellApp
un servizio utile per il cittadino che ormai si orienta
con il telefonino dice E
certamente un servizio che

rende merito allufficio relazioni con il pubblico, migliorando i servizi che gi


eroga attraverso il sito on
line. Immaginiamo che un
testimone possa apprendere
dello spostamento delludienza, in cui debba comparire, in tempo reale e non
soltanto dopo essere arrivato in Tribunale. Sar utile

allutente della Giustizia


nellorientarsi alla ricerca
di aule o di singoli uffici.
Anche per il presidente
dellOrdine degli avvocati,
Alvise Troja, lApp uno
strumento importante per
colmare i tanti disservizi
che spesso siamo costretti a evidenziare e a subire
dagli operatori degli uffici

giudiziari, a causa della ristrettezza di personale. Questo un servizio moderno


che va a favore del cittadino alla stessa stregua del
processo civile telematico,
quando saranno superate le
criticit, e della notifica telematica.
A spingere verso la realizzazione dellApp stato il
Gip del tribunale, Michele
Consiglio per il quale si sta
facendo qualcosa di concreto per aiutare la Giustizia a
essere pi efficace tenendo
presente la spending review.
Liniziativa della Fondazione rivolta allinteresse altrui e penso che i soci debbano tenere duro per sostenere
le critiche, guardando oltre
il grigiore dellanimo umano. La spiegazione pratica
dellApp stata a cura del
responsabile dellelaborazione, Gaetano Tranchina,
mentre il segretario della
Fondazione, Massimo Milazzo, ha fatto notare come
il servizio vada adesso riempito di contenuti. La Fondazione Siracusa e Giustizia
ha in cantiere altre iniziative
come quella di sottoscrivere
venerd prossimo unintesa
con i direttori degli istituti di
pena siracusani per finanziare il progetto di riabilitazione dei detenuti per reati di
pedofilia. Ma c anche un
progetto che riguarda anche
la scuola per il quale la Fondazione sta raccogliendo i
fondi.

La Cgil interviene per chiedere garanzie occupazionali

Servizi manutenzione ufficio tributi


Gara dappalto a unimpresa udinese
I

l Gruppo Servizi Associato s.p,a di Udine, risulta essere il vincitore della gara per i servizi di manutenzione e
ufficio tributi del Comune di Siracusa con un ribasso del
27,40% sulla base dasta. Attualmente i servizi in appalto sono in regime di proroga con le due aziende uscenti
Socosi e Util Service fino al 31 marzo 2015; la Filcams
CGIL non pu non esprimere forte preoccupazione per il
proseguo di questo appalto che oggi occupa 88 lavoratori
e che domani dovr, secondo le intese con il Comune di
Siracusa, dovr dare sbocco occupazionale a 7 lavoratori ex LSU che oramai da mesi sono sena alcun sostegno
economico. E vero che in seno alla gara stato inserita

la c.d. Clausola sociale che garantisce i lavoratori che gi


operavano nellappalto, ma anche vero che detta clausola, non garantisce i livelli salariali di questi lavoratori. La
Filcams CGIL, a fronte dei risultati raggiunti con le due
societ dove, con lausilio del Comune di Siracusa si risusciti a superare lutilizzo degli ammortizzatori in deroga,
consolidare gli orari di lavoro, di pi sancendo il principio
che un part-time non pu lavorare per meno di 24 ore settimanali, non permetter assolutamente che un simile ribasso, che riteniamo assolutamente inopportuno e totalmente
non in grado di sostenere i costi dellattuale servizio possa
ricadere anche incidentalmente sui lavoratori.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 25 febbraio 2015, mercoled

25 febbraio 2015, mercoled

Incendio allIsab: arrestato


consulente della Procura

Si sarebbe impegnato coi

dirigenti dellIsab di redigere una perizia a loro


favorevole rispetto allincendio che si verificato
un anno addietro allinterno dello stabilimento
priolese, in cambio della
nomina di un difensore e
di un consulente dellazienda di suo gradimento.
Operazione che non andata in porto per lintervento della Procura della
Repubblica di Siracusa,
che aveva conferito lincarico peritale al docente
universitario, per il quale
scattata la misura cautelare degli arresti domiciliari.
Il provvedimento restrittivo stato emesso dal Gip
del tribunale di Messina a
carico del professore Alberto Geraci di 69 anni,
gi titolare di cattedra
presso il Dipartimento
di Ingegneria Industriale
dellUniversit di Catania, in quiescenza allinizio dellanno in corso.
Lordinanza di custodia
cautelare gli stata no-

In foto, lincendio dello scorso anno allIsab.

tificata dai carabinieri di


Siracusa al suo domicilio
di Aci Castello in provincia di Catania.
Lindagine,
denominata Stige, come uno dei
cinque fiumi presenti negli Inferi secondo la mitologia greca e romana,
ha consentito agli investigatori di accertare la presunta responsabilit del
Geraci il quale, nominato

componente del collegio


di consulenti tecnici, individuati quali periti dalla
Procura della Repubblica
di Siracusa con lincarico
di procedere allaccertamento delle cause di
esplosione di un impianto dello stabilimento Isab
Sud di Priolo Gargallo,
verificatasi il 26 febbraio dello scorso anno, in
cui un violento incendio

interessava un impianto
di raffinazione senza fortunatamente provocare
feriti, avrebbe avvicinato
il vertice dellazienda al
quale ha proposto di nominare, quali difensore e
consulente dellIsab per
la vicenda in questione,
soggetti a lui vicini, in
cambio di una perizia favorevole che avrebbe permesso allo stabilimento

di non fermare la produzione.


Lincendio si verific alle
ore 18 circa, preceduto
da un forte boato, avvertito dalla popolazione
dei comuni circostanti
(Siracusa, Priolo, Melilli) e fu localizzato presso
limpianto 500-PowerFormer. Dalle prime informazioni assunte lincendio fu
causato da uno scoppio di
una tubazione contenente idrogeno. Al momento
del sopralluogo era ancora
impossibile accedere agli
impianti, anche se lincendio fu rapidamente spento
in 30 minuti circa, durante lincendio si anche
attivata la torcia di emergenza. In prossimit della
raffineria si avvertiva un
odore a tratti di sostanze
incombuste e altri idrocarburi. I dati delle centraline
di rilevamento, non mostrarono particolari incrementi degli inquinanti rilevati, i risultati dellArpa
relativi ai campioni di aria
non presentarono valori
elevati dei parametri rilevati.
A seguito di quellincidente, la Procura ha disposto
il sequestro dellimpianto
Power Former 500.

Il titolare costretto in un angolo da un individuo armato di pistola

anno fatto irruzione in una gioielleria


di Priolo e hanno razziato oggetti preziosi sotto lo sguardo attonito e impaurito
del titolare. Hanno poi tentato di aprire la
cassaforte, per prelevare altri oggetti preziosi ma, non riuscendo nellintento, hanno
preferito tagliare la corda prima che fosse
troppo tardi.
Lepisodio di criminalit diffusa avvenuto nella centralissima via Pentapoli a Priolo
Gargallo. I quattro banditi sono entrati in
azione intorno alle ore 19. Uno dei quattro
si presentato alla porta, fingendosi cliente
con lintenzione di entrare in negozio per
acquistare qualche oggetto prezioso. Una
volta aperto il congegno di sicurezza, per,
allinterno del negozio sono entrati anche
gli altri individui, uno dei quali ha estratto
la pistola che ha puntato contro il malcapitato. I malviventi hanno approfittato del
fatto che al momento della loro irruzione
non vi erano clienti allinterno. Sotto la minaccia dellarma, il titolare stato neutralizzato e cos gli altri tre rapinatori hanno
cominciato la razzia dei gioielli presenti
nelle teche espositive del bancone.

In quattro rapinano
una gioielleria a Priolo

I malviventi hanno anche provato a farsi


aprire la cassaforte ma, a causa della concitazione del momento, il titolare ha fatto
andare in blocco il sistema di apertura, facendo di conseguenza desistere dallintento
i rapinatori che, visto anche il poco tempo a
loro disposizione, si sono allontanati a bordo

di unauto, in seguito rinvenuta dai Carabinieri sempre nel territorio di Priolo, risultata rubata a Misterbianco in provincia
di Catania. Dalle prime informazioni raccolte dai carabinieri della locale stazione,
intervenuti a seguito dellallarme rapina, i
quattro sono tutti di origine italiana e con
inflessione siciliana nel parlare. I militari
di Priolo insieme con i loro colleghi dellaliquota Operativa della Compagnia di
Siracusa hanno eseguito un attento rilievo
delle tracce lasciate dai rapinatori. Gli esiti
raccolti e la buona qualit delle immagini,
estrapolate dal sistema di videosorveglianza, hanno consentito agli investigatori di
avere indizi a sufficienza su cui lavorare
per risalire allidentit dei responsabili. Il
danno patito dal gioielliere non coperto da
assicurazione, mentre la gioielleria non
aveva mai subito rapine.

Cronaca di Siracusa

CRONACA.
Noto
A queste
fuoriesce
conclusioni
giunto il
metano
pubblico mini- da un tubo
stero MargheNottata di lavoro
rita Brianese per
i vigili del fuoco quella appena
che ha chietrascorsa. Avvertiti
sto severe
da una telefonaal centralino la
condanne per tasquadra
del distaccamento di Noto
gli imputati

cronaca. prospett ai dirigenti dellazienda il suo interessamento

In cambio chiedeva un incarico di consulenza


e di difesa a favore di persone a lui gradite

Sicilia 5

Nella foto, il palazzo


di Giustizia
di Siracusa.

Droga a Floridia
Chieste 6 condanne

sei indagati sono


da condannare perch trafficavano in
cocaina e marijuana.
Cos si espresso il
pubblico ministero
Margherita Brianese, che a dettato le
proprie conclusioni
al processo a carico
di sei persone accusate, a vario titolo,
di traffico di sostanze stupefacenti, tutte
coinvolte nelloperazione Botti di Capodanno, portata a termine il 20 dicembre
2013 dai carabinieri
a Floridia.
Al culmine della

requisitoria, il rappresentante
della
pubblica accusa ha
sollecitato al Gup del
tribunale, Andrea Migneco, la condanna a
10 anni di reclusione
ciascuno e 60 mila
euro di multa a carico di Luca ed Eliseo
Foti, ritenuti responsabili dello spaccio di
cocaina e marijuana
ad un livello superiore, avendo ceduto
consistenti partite di
droga ad altri piccoli
spacciatori al dettaglio. Il Pm ha invocato poi la condanna
a 6 anni di reclusio-

ne e 40 mila euro di
multa nei confronti di
Sebastiano Forte, Teresa Rapacz e Salvatore Foti , mentre per
Giuseppe Frasca ha
chiesto la condanna a
4 anni 8 mesi e 4 mila
euro di multa.
L o p e r a z i o n e
antidroga stata avviata a seguito dellarresto in flagranza di
un floridiano trovato
in possesso, a inizio settembre 2013,
di un considerevole
quantitativo di cocaina (circa quaranta grammi), oltre ad
alcuni grammi di

hashish e marijuana
e sette piante coltivate di canapa indiana.
I militari dellArma,
intuendo che la quantit di cocaina rinvenuta e le modalit di
smercio (allinterno
della propria abitazione) sottendessero
ad una rete pi fitta ed importante di
soggetti coinvolti nel
traffico a vari livelli,
hanno iniziato a monitorare lindagato,
scavando nelle sue
passate frequentazioni. Da questanalisi di intelligence ed
elaborazione
delle

informazioni, sono
emersi frequenti contatti
dellarrestato
con i Foti, soggetti legati tra loro da
stretti vincoli di parentela e gi coinvolti
in vicende di spaccio.
La parola adesso
passa ai legali della
difesa, per i quali
stata fissata una nuova udienza per il 17
marzo prossimo. In
quella circostanza i
legali della difesa potranno fare valere le
loro tesi per tentare
di scagionare i propri
assistiti.
R.L.

Il Gip ha convalidato il loro arresto disponendone la scarcerazione

Segregarono la figlia
Si protestano innocenti
padre e matrigna

Si sono protestati
innocenti il padre e
la matrigna, arrestati sabato scorso dai
carabinieri di Cassibile, perch avrebbero maltrattato la
figlia ventitreenne,
segregandola
in
casa.
Sebastiano
Graziano di 49 anni
e la compagna romena Ileana Moldovan di 40, sono
comparsi ieri mattina al cospetto del

Gip del tribunale,


Michele Consiglio,
il quale, pur condividendo gli indizi a
carico dei due indagati e avvalorando la
tesi della donna, ha
convalidato larresto
della coppia disponendone per limmediata scarcerazione con il solo obbligo
di presentazione alla
polizia giudiziaria.
I due congiunti, che
hanno affidato la loro

difesa allavvocato
Fabio Iacono, hanno
sostanzialmente rigettato ogni addebito sostenendo di non
avere mai picchiato
e maltrattato la donna, che sarebbe stata
sempre libera di muoversi come meglio
credeva. Di diverso
avviso il rappresentante della pubblica
accusa, che ha accolto le risultanze della
denuncia della vitti-

In foto, caserma carabinieri di Cassibile.

ma cos come rappresentate ai carabinieri


della stazione di Cassibile, intervenuti su
richiesta dei parenti
della donna, che era

riuscita a divincolarsi e a scappare dalla


casa in cui ha abitato fino alla scorsa
settimana con il genitore e la matrigna.

poco prima delle


21,30 si recata in
via Aurispa dove
cera un fortissimo
odore di gas. Puzza
che in qualche ora
ha invaso non solo
la via in questione
ma anche le strade vicine, Roma,
Salvemini e cos
via. I pompieri, insieme con i tecnici
dellimpiantistica,
grazie a due rilevatori di gas ed allaiuto dei residenti
sono riusciti, poco
prima di mezzanotte ad individuare il
tubo danneggiato e
da cui fuoriusciva
il gas. Si trattava
di un conduttura,
in uso ad una abitazione, sita in via
Giuseppe Alessi,
allincrocio con via
Aurispa, probabilmente danneggiata
da un mezzo transitato e che non si
sarebbe nemmeno
accorto dellurto.

La coppia era stata


posta sin da sabato
scorso in regime di
arresti domiciliari. Adesso, per,
tornata libera e ci
potrebbe arrecare
qualche problema
di ordine psicologico alla donna che li
ha denunciati, trovando il coraggio
di rompere la consegna del silenzio e
il profondo disagio
provato nel vivere
nello stesso tetto
con persone di cui
avrebbe dovuto fidarsi ma che, alla
prova dei fatti, sarebbero state a lei
ostili sin dal primo
giorno in cui la romena ha frequentato il padre.

societ 6

Sicilia 25 febbraio 2015, mercoled

25 febbraio 2015, mercoled

Il nuovo progetto sul quel


terreno di propriet dei tanti
padroni dai
cognomi siracusani, Campisi, Giampiccolo, Reale,
Cassone e un
noto professionista notaio

di Concetto Alota

Per

un villaggio turistico che scompare in quellangolo


di paradiso chiamato
Pillirina, un altro
apparir
nellincantevole
scenario
del suolo di Suolo
di Ognina. Quel terreno in riva al mare e
situato tra il piccolo
porticciolo
naturale
di Ognina e la localit balneare di fontane
Bianche; proprio l
dove prima i potenti
esattori palermitani, i
famosi fratelli Salvo,
in societ con amici
siracusani nellombra,
allora come ora, gi
negli Anni Settanta
tentarono di realizzare un agglomerato di
villette unifamiliari da
destinare al turismo di
nicchia, con una serie
di piscine sottoterra,
con dentro acqua marina, e gli stupendi riflessi, con leffetto del
mare e della naturale
scogliera, per una vista
dincanto e vacanze da
sogno; dopo, secondo
la voce del popolo, i
Salvo, o forse insieme
con loro per linteresse
del Suolo di Ognina
spunt anche il nome
di Berlusconi, ma tutto fin nel volgere di
qualche mese e nessun
parl pi di quellestensione di terreno,
lultimo lembo di terra
nel capoluogo rimasto
incontaminato dal cemento, insieme al feudo della Pillirina.
Nel periodo della
Giunta Bufardeci, un
certo J Magliocco, di
origine siracusana, ma
americano dadozione,
in qualit di amministratore di una societ
di capitale, con sedi in
Italia e negli Stati Uniti dAmerica, present
un progetto a dir poco
futuristico, sullo stile Emirati Arabi, con
spazi a non finire e
ville da sogno immersi
in un verde dalla vegetazione particolare, almeno cos descrivevano i pochi conoscitori
che hanno avuto a suo
tempo la possibilit di
visionarne i contenuti;
progetto che ebbe subito negato il necessario nulla osta da parte
della Soprintendenza
di Siracusa; e se perseverare e diabolico,
ecco apparire un altro
progetto che si affacciato timidamente
e silenziosamente nei
meandri della burocrazia degli uffici tecnici
comunali siracusani,
che, secondo gli elabo-

In foto, una veduta


di Ognina.

Ognina e il progetto
di villaggio turistico
rati presentati, tra tutte
le altre cose, vorrebbe
tagliare in due la strada provinciale attualmente in uso, come
per il precedente, e
spostarla pi a monte,
per lasciare quella esistente in uso esclusivo
al nascente, sulla carta per ora e senza un
nome, Villaggio turistico di Ognina. Questo nuovo progetto
sul quel terreno tanto
desiderato, gi di propriet dei tanti padroni
dai cognomi siracusani
(ma chi sono gli attuali non dato sapere),
Campisi, Giampiccolo, Reale, Cassone e
un noto professionista
notaio in Vittoria nella
provincia di Ragusa,
stato presentato da
una societ denominata Siracusa Sun
Lld con sede a Roma
e a Miami, negli Stati
Uniti dAmerica, attraverso un fiduciario,
dottor Farina, per la
realizzazione di un
villaggio turistico con
annesso eliporto; ma a
ben vedere e a ben sentire gli attori del primo
round di questa storia,
ripetono che il nuovo
progetto presentato sarebbe identico a quello
vecchio, e per il quale la Soprintendenza
si dichiar contraria a
causa della medesima
prima valutazione per
quello della Pillirina:
la mancata osservanza
in progetto dei famosi
150 metri tra la costa e
il cemento.
Si deve riflettere a fon-

do come in unepoca
che nega lesistenza
della verit incontrovertibile, quello che
non appare sempre
diverso dalla storia raccontata dai media, nei
crocicchi dei bar, nei
salotti della politica.
In questa situazione la
parola Verit usata
per indicare la capacit di prevalere sugli
antagonisti. Tutta la
vicenda legata alla realizzazione di un villaggio turistico alla Pillirina per merito di
Elemata Maddalena,
di propriet del marchese, Emanuele De
Gresy, da anni pieni di
luce e ombre, grida e
sussurra, incontri, mediazioni e promesse,
connubi e accanimenti
contro quel progetto
che i verdi hanno
contrastato quasi sul
nascere, fino a costringere lamministratore
Emanuele De Gresy ad
annunciare di abbandonare lidea e chiedere oltre cento milioni
di euro al comune di
Siracusa a titolo di risarcimento del danno;
ma, alla fatta dei conti,
questa semplicemente, alla fatta dei conti,
una storia della politica degli affari siracusani come un'altra, dove
loggetto del contendere sempre uguale, e
cos come stata raccontata si pu definire
classica; ma il perch
della decisione finale
forse non del tutto
legata alle ostilit messe in atto, dai verdi,

o ambientalisti che dir


si voglia. Nei risvolti
dellaltra storia della
Pillirina prima e ora
del Suolo di Ognina,
quella non raccontata
alla pubblica opinione,
troviamo una serie di
perversi meccanismi
dove si trovano implicati pi soggetti,
ognuno per il compito
assegnatogli, per trattare e definire aspetti
naturali per una concessione e una pratica
cos ingarbugliata e
piena di ostacoli, ma
con tanti interessi e
tanti soldi di mezzo,
sempre uguale e come
il progetto di un villaggio turistico in una
delle zone pi belle di
Siracusa, ora diventano due. I riporti necessari arrivano fino a
Palermo, dove il clima
stato da sempre velenoso, ma altrettanto
gentile con la giusta
presentazione e formulazione adeguata, cos
come per il percorso
burocratico insidioso,
capzioso, permaloso.
Ma niente problemi,
avrebbero detto quei
pi di uno tutti insieme: ci possiamo
pensare noi con i necessari argomenti e
distanze, ravvicinabili, ovviamente. Ma
qualcosa non sarebbe
andato per il verso giusto, o peggio ancora i
contrasti si sarebbero appesantiti perch
qualcuno voleva alleggerire i contenuti del
progetto; poi i veleni,
giusti o sbagliati (?),

degli
ambientalisti,
o dei tanti verdi, le
tragedie del Palazzo
e via dicendo avrebbero, di fatto, complicato
lultima trattativa;
ed ecco forse trovate
le parole magiche:
ci vuole un tantino
di pazienza; occorre
necessariamente aspettate che le acque si
calmino. Tira brutta
aria, magari i jurici
si stannu ntirissannu
a sti fatti Pillirina. Ma questa la
terra delle lettere anonime e del peso delle gelosie per il non
nulla.
La forza del destino
ascolta sempre tutte
le voci in campo e
solo dopo sceglie chi
deve decidere e cosa
fare. Ma quella richiesta di risarcimento del
danno potrebbe essere
una circostanza, una
condizione per mettere cementificatori e
ambientalisti ancor di
pi luno contro laltro, tirando in ballo il
mancato sviluppo economico, la crisi economica che ci stringe nella morsa della fame in
una guerra tra i poveri,
mentre ci sarebbe qualcuno pronto a investire, ma i tanti paletti
sia burocratici-politici,
sia ambientali-politici
avrebbero fatto saltare
tutto il programma ambizioso e, succulento
per pochi, creando cos
ancora tanti disoccupati e tanta miseria
tra la gente tanta provata. Dalle istituzioni

la consegna stata da
sempre il silenzio profondo. La domanda a
questo punto : la propriet della Pillirina
e del progetto abbandona tutto per paura di
verdi e verdoni, oppure
perch qualcuno o pi
di uno gli hanno detto
che non si pu fare pi
niente rispetto agli accordi e le promesse fatte e se ? Fate voi; ma
attenzione, per, perch sullo sfondo appare come per incanto
un nuovo scenario: la
trattativa avanzata di
gente importante con
il prestanome di turno,
i tanti parenti, figli, figliastri e amici, per la
partecipazione in un
mega attivit turistica
in quellappezzamento
di terreno sulla costa
tra Ognuna e Fontane
Bianche, chiamato il
Suolo di Ognuna per
sistemarsi.
Forse stavolta la regola
nasconde la formula, e
forse la nuova cordata in campo, in cambio della liberazione
della Pillirina, attraverso lapprovazione
di una Riserva naturale, vorrebbe l, nel
Suolo di Ognina,
realizzare in proprio
un bel villaggio turistico a gradimento e sul
modello ambientalista avanzato, in quel
terreno tanto bello e
panoramico a due passi dallautostrada, con
laggiunta del porticciolo turistico naturale
di Ognina gi pronto, e
solamente da ristrutturare, cos con una
semplice richiesta di
concessione demaniale realizzare lattivit
per il diporto nautico
al servizio del nuovo
e grande villaggio turistico a vocazione
ambientalista di propriet di amici e o
parenti. Se avete dei
dubbi, non disperate:
non vi rimane che attendere serenamente il
prossimo tam tam mediatico, e nel frattempo pensare ad unaltra storia che pare gi
pronta e legata a doppio filo alla prossima
richiesta della Corte
dei Conti per i risarcimenti dei danni causati
allErario, contro amministratori, dirigenti,
tecnici e fate voi, per
un importo del danno
globale intorno ai duecento milioni di euro:
Pillirina, Open Land,
Cassoni alla Marina e
Centrale del latte, e se
abbiamo dimenticato
qualcuno aggiungetelo
voi cortesemente.

Sicilia 7

Cronaca di Siracusa

lepisodio avvenuto la scorsa notte

Rubavano cavi
di rame in galleria
Presi tre catanesi
T

re catanesi sono stati


arrestati dalla Polstrada
perch scoperti nellatto
di rubare cavi elettrici da
una galleria dellautostrada Siracusa-Catania. La
differenza rispetto alle altre volte che a loro viene
adesso contestato il reato
di attentato alla sicurezza
dei trasporti. Un tentativo
che, se andato in porto,
avrebbe assicurato ai tre
presunti autori del furto,
un ingente quantitativo
di rame ma, al contempo,
avrebbe provocato loscuramento del tunnel con le
conseguenze immaginabili sul piano della sicurezza
stradale.

In manette son finiti tre catanesi, Giovanni Privitera,


Salvatore e Francesco
Grasso, i quali sono stati
arrestati su disposizione
del pubblico ministero
Giancarlo Longo, che ha
coordinato le indagini.
Lepisodio si verificato poco dopo le due del
mattino di ieri quando i
tre indagati sono stati intercettati da una pattuglia
del Distaccamento della
Polizia Stradale di Lentini
allinterno della galleria
San Demetrio sullautostrada, mentre erano intenti a recidere dei cavi di
rame.
Dopo aver precluso ogni

via di fuga, gli operatori


di polizia a piedi hanno
percorso la galleria, allinterno della quale sono stati sorpresi i tre che, dopo
aver abbandonato gli attrezzi e i cavi di rame gi
tagliati, hanno cercato di
fuggire, ma le loro intenzioni sono state intercettate e bloccate dai poliziotti.
Dalle successive indagini,
i poliziotti del commissariato di Lentini e quelli
della Polstrada hanno recuperato dentro la galleria
due taglierini, una cesoia,
guanti in lattice, zaini e
cavi di rame idonei allalimentazione dellilluminazione e dei sistemi di sicu-

In foto, i fratelli Salvatore e Francesco Grasso.

rezza del tunnel. I furti


di rame sono in continua
crescita arrecano danni,
non solo economici, mettendo a rischio la sicurezza dei cittadini commenta il dirigente della
Polstrada di Siracusa, Antonio Capodicasa - Per arginare e garantire la piena
sicurezza della circolazione veicolare sulla propria
rete stradale sono state
studiate precise strategie
dazione nel corso di numerosi tavoli tecnici svolti
dal Comitato Provinciale
per lOrdine e la Sicurezza Pubblica. Intensificati i
servizi nelle ore notturne
sulle arterie autostradali

aretusee, avvalendosi, anche, dellimpianto di videosorveglianza del tratto


autostradale.
I tre indagati sono stati
tradotti presso la casa circondariale di Cavadonna a
Siracusa.
La condotta criminale,
posta in essere continua
Capodicasa - mette in grave pericolo lincolumit
pubblica e la sicurezza dei
veicoli e delle persone, tenuto conto che, tale comportamento, oltre a creare
un grave danno economico alla societ di gestione
del tratto autostradale, disattivava tutti i sistemi di
sicurezza.

il direttore generale incontro il tdm

Riflettori accesi
sullospedale di Augusta

on la previsione di 715 posti letto


per acuti e 102 per post acuti nella provincia di Siracusa, la nuova rete ospedaliera concede una eccellente prospettiva
di sviluppo per tutti gli ospedali del territorio provinciale e il presidio Muscatello di Augusta, in tale programmazione,
si proietta verso quella dimensione di
eccellenza che un territorio ad elevato
impatto ambientale richiede, con la specializzazione a polo di riferimento oncologico provinciale.
Lo ha affermato il direttore generale
dellAsp di Siracusa Salvatore Brugaletta durante un incontro con i componenti il Tribunale per i diritti del Malato di
Augusta presieduto da Domenico Fruciano, accompagnati dal deputato Stefano
Zito, intervenuto in qualit di vice presidente della Commissione Sanit all'Ars,
che hanno chiesto chiarimenti e certezze
sul futuro dellospedale megarese.
Il direttore generale Salvatore Brugaletta ha sottolineato come dal primo giorno
del suo insediamento, mentre si impegnati a portare a compimento il piano di
riorganizzazione dellospedale Muscatello secondo la precedente rimodulazione ospedaliera e in vista della nuova, ha
posto particolare attenzione alle criticit
diffuse sia nelle strutture territoriali che
ospedaliere, che hanno imposto interventi con carattere di assoluta urgenza.
Il riferimento ai servizi territoriali che
sono stati trasferiti nel presidio ospe-

daliero e allocati temporaneamente nel


nuovo padiglione, poich i locali di via
De Roberto non rispondevano ai requisiti minimi di sicurezza, nonch alle sale
operatorie del nosocomio i cui lavori di
ristrutturazione ed adeguamento, che
rispondono alle prescrizioni della Procura della Repubblica di Siracusa, sono
iniziati in questi giorni. Stiamo agendo
su due piani paralleli ha puntualizzato
Salvatore Brugaletta , da una parte stiamo adeguando le strutture con interventi
indifferibili e urgenti e, dallaltra, stiamo
proseguendo nel piano di riorganizzazione secondo un disegno che prevede
lattivazione di nuovi reparti, tra questi
Neurologia, Oncologia, Oncoematologia,
Chirurgia ad indirizzo oncologico, portando lospedale di Augusta a divenire
polo di riferimento oncologico provinciale e Centro di riferimento regionale per la
cura e la diagnosi delle malattie derivanti
dallamianto per cui il progetto, da realizzare con i fondi aggiuntivi previsti per le
aree a forte rischio ambientale di cui alle
legge 5 del 2009, stato gi presentato
allapprovazione dellAssessorato. Con
la nuova rete ospedaliera che prevede
per lospedale di Augusta 120 posti letto,
sommati ai 190 privati, la citt megarese potr contare su una dotazione da far
fronte ad un bacino di utenza superiore a
quello territoriale. In tale contesto rientra
anche la definizione in atto di una nuova
pianta organica aziendale che sar ade-

guata alle nuove esigenze. Lospedale tutto un cantiere, sono in corso i lavori di cablaggio strutturato su
tutto il presidio, sono gi al collaudo le nuove strutture
del Pronto soccorso, Laboratorio analisi e Radiologia,
tra i prossimi interventi prevista la manutenzione ed
il completamento della passerella di collegamento dei
due padiglioni. Abbiamo apprezzato - ha dichiarato
Domenico Fruciano a conclusione dellincontro - la
disponibilit del direttore generale Salvatore Brugaletta ed abbiamo accolto con favore la sua proposta di
organizzare degli incontri periodici al fine di collaborare e continuare a confrontarci sulle problematiche
del nosocomio di Augusta. Abbiamo ottenuto delle
prime risposte rassicuranti alla nostra lettera inviata lo
scorso 3 febbraio alla dirigenza dellAsp di Siracusa,
illustrata e discussa con i cittadini durante lassemblea
pubblica tenutasi il 6 febbraio. I cittadini di Augusta
temono una chiusura dellospedale ed hanno bisogno
di risposte certe sul futuro dello stesso. Adesso sar
lAssessorato a doverci fornire ulteriori risposte e conferme in merito, soprattutto, ai tempi di erogazione dei
gi richiesti finanziamenti da parte della competente
Asp. Lospedale Muscatello, ha ricordato il direttore
generale Brugaletta, oggetto di un piano di riorganizzazione in corso gi da alcuni anni. I primi interventi
effettuati sono stati la ristrutturazione dellex reparto
di Oncologia al secondo piano del vecchio padiglione
e di parte dei locali a piano terra dove stata trasferita la Psichiatria. Successivamente sono stati realizzati
con fondi Po Fesr i lavori per il nuovo Pronto soccorso, Laboratorio analisi e Radiologia, ultimati e gi al
collaudo, i lavori di ristrutturazione e completamento
del primo e secondo piano del nuovo padiglione per
lallocazione di servizi ospedalieri e territoriali, ambulatori, uffici del Distretto.

ASTE GIUDIZIARIE 8

Sicilia 25 FEBBRAIO 2015, MERCOLED

TRIBUNALE DI SIRACUSA

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

25 febbraio 2015, mercoled

01/03/2015
LE VENDITE GIUDIZIARIE

COME PARTECIPARE

www.astetribunale.com

Avviso di vendita
Procedura esecutiva n. 339/11 R.E.I.
Si rende noto che giorno 22/4/15, ore 12.00, presso
il proprio studio sito a Siracusa nel viale Santa
Panagia 136/N, lavv. Giuseppe Librizzi proceder
allesame delle offerte di acquisto senza incanto, e
se del caso allaggiudicazione, dei seguenti beni:
LOTTO 1: terreno sito a Pachino nella c.da
Camporeale, esteso are 46,52; in catasto Fg.
11, p.lla 1404. Prezzo base dasta 21.500,00.
Minima offerta in aumento 2.000,00.
LOTTO 2: opificio costituente un complesso
industriale vinicolo sito a Pachino nella c.da
Camporeale, realizzato su di unarea estesa
complessivamente ha 1.05.88; in catasto:
Fg. 11, p.lla 2575 sub 4, cat. D\1. Prezzo base
dasta 1.490.000,00 (al netto delle spese per la
regolarizzazione urbanistica meglio specificate
in perizia). Minima offerta in aumento 75.000,00.
In caso di esito negativo della vendita senza
incanto, il 29/4/15, ore 12.00, sempre presso il
proprio studio, lavv. Giuseppe Librizzi proceder
alla vendita allincanto dei suddetti beni. Le offerte
o le domande di partecipazione dovranno essere
depositate in busta chiusa, presso lo studio del
suddetto professionista, entro le ore 12.00 del
giorno precedente a quello fissato per la vendita,
accompagnate da cauzione del 10% e deposito
spese del 20%, con 2 assegni circolari non trasferibili
intestati allavv. Giuseppe Librizzi. Avviso integrale
e relazione dellesperto disponibile sul sito www.
astegiudiziarie.it ovvero presso lo studio predetto.
Il professionista delegato

Avv. Giuseppe Librizzi

INSERZIONI GRATUITE
BABY E ACCESSORI
CESTA Pali dai colori giallo e arancione completa
di materasso, piumone e
velo. Ottime condizioni E
150 tratt. No perditempo
Tel. 347/3099540
CULLA lettino bimbo/a
E 200 Tel. 347/3099540
ABITO da sposa taglia 48,
E 500 Tel. 339/8188958
CAUSA trasferimento
vendo culla in legno
massiccio, colore marrone scuro, completa di
materasso e paracolpi E
200. Zona Canicattini Tel.
339/1037059
CESTA porta baby + 2
sedioline in vimini per
bambini + culla in ottone
Tel. 330/795024
CULLA lettino, nuova, in
legno, ottime cond. Valore comm.le E 500 vendo
a E 200 Tel. 338/3580853
CULLA compresa di materasso E 250 + bagnetto

con cassetti E 150 Tel.


339/3981317
PUPAZZI di vario genere E 3 cadauno Tel.
329/0112990
SCARPE nero giardino
beije, misura 39, come
nuove Tel. 380/2503089
SEGGIOLONE nuovo, mai usato + girello per bambini Tel.
339/7634468
TRIO Inglesina, in buone condizioni. Prezzo da concordare Tel.
338/3580853
TRITTICO composto
passeggino, ovetto, carrozzina, usato solo 1
mese. Nuovissimo. Acquistato E 750 vendesi
E 350 Tel. 339/3981317 n
TUNICA da 1 comunione Tel. 349/3169145
VENDESI sterilizzatore + scaldabiberon +
vestitini per neonata
femmina da 0 ai 6 mesi

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita procedura n.181/93 R.G.Es.


Si rende noto che ad istanza di C.R.I.A.S., avanti
il G.E. Dott. Fabio Salvatore Mangano, presso il
Tribunale di Siracusa il 21.04.2015 ore 11,30, si
terr la vendita senza incanto e ove essa non abbia
luogo il 28.04.2015 ore 12,00 si terr la vendita
ai pubblici incanti del seguente bene: Garage
sito in Avola, via Genova s.n. inserito in un isolato
urbano con accesso indipendente da via Genova,
confinante con via Catania. Il fabbricato collocato
ad un unico livello fuori terra ed realizzato in
muratura con solaio di copertura piano in laterocemento, pavimento in battuto di cemento, infisso
esterno metallico avvolgibile.
Il garage ha una superficie complessiva di mq24.
Limmobile censito al catasto al N.C.E.U. del
Comune di Avola al foglio 50 particella 240 sub1
categoria C/6, classe 3, mq 19, rendita 74,58.
Prezzo base dasta E 16.436,00. Aumento minimo
Euro 1.000,00. Ogni concorrente, per partecipare
allasta dovr depositare in Cancelleria entro le
ore 13,00 del giorno precedente la vendita una
cauzione non inferiore al decimo del prezzo
da lui proposto, non inferiore al prezzo base
dasta. Laggiudicatario dovr depositare il
prezzo di aggiudicazione, dedotta la cauzione,
nelle forme dei depositi giudiziari entro 60 giorni
dallaggiudicazione. La relazione di stima trovasi
pubblicata sul sito www.astegiudiziarie.it. e www.
tribunale.siracusa.it. Maggiori informazioni in
Cancelleria.
Siracusa, 19.02.2015
Il Funzionario Giudiziario
Maria Carmela Gennaro
Tel. 329/0112990
VENDESI seggiolone per
bambini E 50 cadauno
Tel. 339/1037059
VESTITINO da battezzo
per femminuccia di 5
mesi, color bianco Tel.
329/0112990
VISTITINO da cresima per bambina Tel.
330/795024
BOR S ETTA G u e s s ,
b i a n c a , n u o v a Te l .
349/3169145
REGALO
CERCO in regalo una
macchina. Disposta a
pagare solo il passaggio
Tel. 328/8057615
CERCO in regalo cane
taglia media, pelo corto,
max un anno di et Tel.
346/6008179
REGALO cane da guardia molto bello di nome
Sasha Tel. 329/7799015
SONO una signora che
non ha la possibilit di
poter comprare un computer. Cerco persona

ricca di cuore che me


lo possa regalare Tel.
345/2271452
VARIE
BINOCOLO da lunga distanza marca Magellano,
15x70, metri 1000, acquistato E 170 vendo a E 80
Telefonare 342/0033811
BUONI vacanza con
sconti fino all 80Tel. Tel.
380/2503089
GAZEBO rustico in cemento, 12 posti, con
fioriera attorno. Ottime
condizioni E 2000 tratt
Tel. 345/2366941
MATERASSINO antipiaghe con compressore
affare Tel. 347/1187171
CEDESI loculo presso
cimitero di Citt Giardino
Tel. 0931/753012
CEDESI a prezzo affare
serie di ceste natalizie
da confezionare di varie
misure Tel. 340/8946865
CIAMBELLA antidecubito, pannoloni a traverse in
blocco o singoli, vendesi

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Sezione Fallimenti
Procedimento n. 16/14 R.F.
Si rende noto che il 23/4/15, ore 12.00, nella sala
di udienze della Sezione Fallimenti del Tribunale
di Siracusa, avanti il G.D. dott.ssa Viviana Urso,
si proceder allesame delle offerte di acquisto
senza incanto, e se del caso allaggiudicazione,
dei seguenti beni: complesso immobiliare per
uso commerciale, con terreno di pertinenza
(esteso mq 3.000 ca.) (in catasto Fg. 69 p.lla
113), sito a Siracusa in via Elorina 152, esteso
mq. 360 ca., cat. D/8; in catasto Fg. 69 p.lla
113. Sono compresi nella vendita i beni mobili
di propriet della C.S.C. Service s.r.l. meglio
descritti nel verbale di inventario del 3/7/2014.
Prezzo base dasta 585.705,27 (al netto delle
spese tecniche ed ai costi per il ripristino dei
luoghi indicate in perizia ed appresso meglio
specificate). Minima offerta in aumento
20.000,00.
In caso di esito negativo della v.s.i., il 30/4/15, ore
12.00, sempre nella sala di udienze della Sezione
Fallimenti del Tribunale di Siracusa, avanti il G.D.
dott.ssa Viviana Urso, si proceder alla vendita
allincanto dei suddetti beni. Le offerte o domande
di partecipazione dovranno essere depositate in
busta chiusa, presso la cancelleria del Tribunale
di Siracusa, Sezione Fallimenti, entro le ore
12.00 del giorno precedente a quello fissato per
la vendita, accompagnate da cauzione del 10%
e deposito spese del 20%, con 2 assegni circolari
non trasferibili intestati allavv. Giuseppe Librizzi,
Curatore del fallimento della C.S.C. Service s.r.l..
Avviso integrale e relazione dellesperto disponibile
sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero presso la
cancelleria.
Il Cancelliere
Tel. 347/6549854
MACCHINA da scrivere
Valentine, colore rosso arancio, anno 1990,
in discrete condizioni,
solo appassionati Tel.
339/4302436
MATRIMONI affittasi auto
mercedes benz cabrio
200, anno 94, grigio
met., con autista Tel.
348/2419041
SCATOLO di pregiato
sigaro cubano Cohiba
Tel. 320/4964202
ZAINI scuola, uno Invicta
azzurro e uno Seven
Fucsia E 20 cadauno Tel.
380/2503089
RELAZIONI SOCIALI
P I A CEN T E e i n t r.
55enne, amante della
vita, allegra, solare, cerca
uomo dai 50 ai 60 anni,
bella presenza, benest.,

colto e generoso. Amante del karaoke, balli e


viaggi, per even. unione
vera, sincera e duratura.
P.A. SR5063959T Fermo
posta Siracusa centro,
affrancare francobollo
da E 3,70
RAGAZZA 40enne, bella
presenza, simpatica, solare, cerca uomo, alto, dai
30 ai 45 anni, simpatico,
generoso, benest., ottima
cultura, non separati con
figli, scopo matrimonio.
Si prega di inviare foto.
C.I. AS4779150 Fermo
posta Siracusa centro.
Affrancare francobollo
per fermoposta da E 3,70
RAGAZZO 42enne ricciolino cerca ragazza. Scrivere a C.I. AU2233892
Fermo Posta Siracusa
centro. Affrancare francobollo da E 3,70

societ

Dopo
Noto, ultimi
alcuni anni
di difficolt appuntail settore
menti
immobiliare stagionali
sta comincon il teatro
ciando a
Volge al termine la
mostrare
rassegna teatrale al
i primi
"Tina Di Lorenzo" di
Noto dedicata ai bamtimidi
bini ed ai ragazzi, forsegnali
temente voluta dalla
Fondazione Teatro con
di ripresa
direzione artistica sem-

PROSSIMA INSERZIONE:

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne


il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile
stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si
pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo
busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di
dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile
offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc
procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni
corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri
lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e
Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione.
societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli
(che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile
del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione.
fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale secuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni.
allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico
se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno
Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode.
La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito:
sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale
di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Sicilia 9

UniCredit Subito Casa compie un anno


In Sicilia incarichi di vendita per 800 immobili
D

are un supporto
concreto a un settore
storicamente
trainante per leconomia della Sicilia
come quello immobiliare. E' con questo obiettivo che il
Gruppo UniCredit
ha investito nuove risorse nello sviluppo
dellintermediazione
immobiliare e, con
la nuova societ UniCredit Subito Casa,
avviata un anno fa,
ha gi raccolto incarichi alla mediazione
per circa 800 immobili nella Regione.

E con questo obiettivo che il Gruppo


UniCredit ha investito nuove risorse
Dopo alcuni anni di
difficolt il settore immobiliare sta
cominciando a mostrare i primi timidi segnali di ripresa. Secondo i dati
dellOsservatorio
Immobiliare dellAgenzia delle Entrate,
in Sicilia, nel primo
semestre 2014, le
compravendite sono
cresciute dell1,1%
rispetto al medesimo
periodo
dellanno

si svolger a Milano il 26 febbraio

Ashoka
arriva
in Italia

Arriva in Italia Ashoka, il network dellimprenditoria sociale


che da 30 anni opera in 80 Paesi
nel mondo. Domani 26 Febbraio si terr a Milano la presentazione del network con il convegno Innovare per ripartire. Gli
imprenditori sociali di Ashoka
come motore per la crescita.
Nella rete di supporto di Ashoka
c il siciliano Mimmo Costanzo, founder di Cogip, azienda
leader grandi opere e energie
rinnovabili. Costanzo il primo ASN, membro dell' Ashoka
Support Network italiano. Vo-

precedente, segnale
di interruzione di un
trend negativo.
Per essere veramente distintivi oggi
- dichiara Giovanni Chelo, Regional
Manager Sicilia di
UniCredit - bisogna
allargare lo spettro
della consulenza offerta ai nostri clienti.
Oggi si pu rivolgere
a UniCredit Subito
casa, anche attraverso le filiali Uni-

gliamo creare anche in Italia una


rete di imprenditori, manager, professionisti innovatori, che sappiano lavorare per la societ e per il
loro territorio afferma Costanzo.
Lobiettivo di Ashoka trovare e
sostenere alcuni selezionatissimi
imprenditori sociali, capaci di essere autori del cambiamento.
Quella che fondamentale - aggiunge Mimmo Costanzo - la
capacit di mettersi in rete per far
beneficiare del nostro know-how
altre realt simili a livello nazionale e internazionale e favorire linnovazione. Il ruolo dellimprenditore quello di sapersi guardare
intorno e ascoltare, con i sensi amplificati dal desiderio di migliorare
non solo la propria realt, ma anche quella degli altri: pensiamo ad
un mondo dove lenergia sia pulita
e sostenibile, dove la tecnologia
risolva problemi reali e dove i prodotti e i servizi creino valore per
la societ.

Credit, non solo chi


vuole comprare una
casa, ma anche chi
ha bisogno di assistenza per vendere
al meglio il proprio
immobile. Questiniziativa una risposta
alle richieste stesse
dei nostri clienti, che
vogliono
ricevere
consulenza su tutto il
patrimonio, incluso
quello immobiliare.
La stessa richiesta ci
arriva anche dai costruttori che vogliono dalla nostra banca
non solo un supporto finanziario, ma
anche un supporto
commerciale per la
vendita, ed i numeri
cominciano ad essere
importanti".
Parallelamente,
a
conferma del suo
impegno volto a imprimere una spinta
alla ripresa del settore
immobiliare
nel suo complesso,
UniCredit stata
protagonista di una
decisa ripresa nellerogazione dei mutui per lacquisto di
abitazioni in Italia.
Il trend si riscontra
anche in Sicilia dove
nel 2014 UniCredit
ha registrato un incremento del 45%
nellerogato rispetto
allanno precedente.

Tra i servizi distintivi di UniCredit Subito Casa c anche


il Fascicolo Casa: in
un unico documento, utile sia per chi
vende che per chi
acquista casa, vengono riportate, in
maniera trasparente,
tutte le caratteristiche dellimmobile,
da quelle urbanistiche, a quelle catastali, impiantistiche e di
certificazione energetica, rilevate da un
perito terzo.
Nelle filiali UniCredit viene offerta inoltre la Carta dIdentit del patrimonio
immobiliare, uno
strumento
semplice che permette una
valutazione chiara e
articolata del proprio
portafoglio: il cliente, fornendo semplicemente il proprio
codice fiscale, riceve
in un report la stima
del valore dellimmobile, il grado di
volatilit e di liquidabilit, nonch alcuni
valori qualitativi utili
alleventuale proposizione di vendita.
Infine on line il sito
della societ, www.
unicreditsubitocasa.
it, in cui sono gi disponibili numerose
offerte di vendita e
che verr progressivamente aggiornato
con sempre pi numerose proposte.

pre di Sebastiano Lo
Monaco. "Teatro ragazzi 2014-2015" chiude
col botto, per, avendo in programma una
settimana pienissima e
con il quasi sold out per
tutti gli spettacoli. Si
comincia domani, marted 24 febbraio con
"The sound of musicTutti insieme appassionatamente" che dopo
gli applausi ricevuti in
dicembre torna ad essere protagonista marted
e mercoled, con quattro repliche mattutine,
dedicate alle Scuole,
e due serali, a grande
richiesta, e per i quali
c' ancora qualche posto libero. Il musical,
molto noto grazie alla
trasposizione cinematografica, ambientato
in Austria nel periodo
antecedente il secondo
conflitto mondiale e
narra la storia di Maria, esuberante ragazza
chiamata ad improvvisarsi istitutrice dei sette figli del comandante
Von Trapp. Delicata
storia d'amore ed inno
di gioia alla musica nel
bel mezzo dell'incubo
nazista. Sceneggiature
testo, riduzione teatrale e regia di Giuseppe
Spicuglia con la compagnia che gi lo scorso anno incant la platea con "La bella e la
bestia". E che saranno
protagonisti anche con
"Mary Poppins", spettacolo dedicato ai pi
piccoli, dai tre anni in
su. La tata pi famosa
al mondo arriver con
il suo ombrello e l'incredibile borsa senza
fondo, al Tina Di Lorenzo il 26 e 27 febbraio, gioved e venerd
prossimi, sempre con
due repliche mattutine,
ore 9,30 e 11,30.

societ 10

Sicilia 25 febbraio 2015, mercoled

Lapide dellAnvcg per ricordare le vittime civili


del bombardamento alleato su Siracusa nel 43
Un convegno
storico per
ricordare e
non dimenticare avr luogo
nella sede di
p.zza S. Lucia
dellAssociazione Fedeli di
Santa Lucia
Immagini di Siracusa
bombardata
dal fuoco amico

Il 27 Febbraio del
1943 durante un
bombardamento
alleato su Siracusa
ed in particolare su
Piazza Santa Lucia
persero la vita 56
civili fra cui 9 bambini. Il bombardamento sulla nostra
citt
non aveva
nessun obbiettivo
militare perch gli
aerei
avrebbero
dovuto
lanciare
quelle bombe nel
vicino Stadio Vittorio
Emanuele
dove si stava svolgendo
ladunata
del Sabato Fascista
con lo schieramento di tanti giovani
e provocando cos
una carneficina. Al
solo scopo di creare rabbia e clima
di odio verso il regime che aveva voluto quella guerra.
Per ricordare il
luttuoso
evento
il cui Anniversa-

rio cade proprio


in questi giorni, la
Sezione di Siracusa
dellAssociazione
Nazionale Vittime
Civili di Guerra
egregiamente presieduta da Francesco Magnano ha
organizzato con la
collaborazione del
dr. Alberto Moscuzza Presidente
dellAssociazione

Culturale Lamba
Doria per sabato
prossimo 28 febbraio 2015 un Convegno Storico per
ricordare e non
dimenticare al Il
Convegno che avr
luogo nella sede
di P.zza S.Lucia
dellAssociazione
Fedeli di Santa Lucia, presieduta dal
dr. Luigi Puzzo che

insieme alla Basilica di Santa Lucia


al Sepolcro hanno
patrocinato levento. Allincontro denominato Siracusa
non
dimentica,
parteciperanno oltre al Presidente
Regionale
dell
ANVCG prof. Giuseppe
Guarino,
i Presidenti delle
Sezioni Provinciali dellANVCG e
numerosi soci. Interverr lAssessore Antonio Grasso
e presenzieranno
autorit religiose,
civili e militari del
Capoluogo. Al termine del convegno
verr scoperta una
lapide marmorea
in ricordo delle
vittime della strage che verr posta
sulla facciata laterale della Basilica
di Santa Lucia al
Sepolcro.
Salvatore Cimino

24 febbraio 2015, marted

Corso di Cultura e Storia


dellArte Ebraica:
visita guidata a Siracusa
N

ellambito del Corso di Cultura e Storia


dellArte Ebraica, organizzato da SiciliAntica, si svolger dal 28 Febbraio all1 Marzo
2015 una visita guidata a Siracusa, Modica
e Scicli, dedicata alla presenza ebraica nella Val Di Noto. La mattina del primo giorno,
dopo larrivo a Siracusa, prevista la visita alla Giudecca che si articolava intorno
alla strada principale che porta ancor oggi
il nome di Via della Giudecca. Quest'ampio
quartiere sviluppatosi sulla parte orientale
di Ortigia sorse probabilmente fra il VI e il
VII secolo. Visita inoltre alledificio in cui gli
studiosi localizzano la Sinagoga. Litinerario
toccher anche il bellissimo Palazzo Montalto, di stile gotico chiaramontano, situato
nelle adiacenze di Piazza Archimede costruito nel 1397. Visita infine al Miqweh, bagno
di purificazione rituale, situato nei sotterranei di un edificio patrizio a 18 metri sotto il
livello stradale e alimentato da acqua pura
sorgiva. L'ingresso conduce direttamente al
cunicolo scavato nella roccia che scende in
una stanzetta rettangolare presso il cui centro vi sono tre vasche in cui sgorga ancora
dell'acqua. Nel pomeriggio, con inizio alle
ore 17,00, a Ortigia, nella sala Borsellino del
Palazzo del Senato, si terr il Convegno dal
titolo: Presenza ebraica a Siracusa. Dopo
lintroduzione di Vittoria Fagotto Berlinghieri,
Presidente FILDIS di Siracusa, e di Alfonso
Lo Cascio, della Presidenza Regionale SiciliAntica, interverranno Maria Vittoria Fagotto
Berlinghieri, Storico dellArte e Presidente
FILDIS di Siracusa che parler su: Il mikveh
di Siracusa tra ritualit e testimonianze,
mentre Lorenzo Guzzardi, Archeologo, della Soprintendente BB.CC.AA. di Caltanissetta interverr su: Testimonianze ebraiche di
et tardo-antica nel siracusano. A questo
seguir lintervento di ElenaFlavia Castagnino B., Archeologa, Vice-Presidente europea
University Woman of Europe che illustrer
il tema Pietre erranti: il cimitero ebraico di
Siracusa tra mare e terra, mentre Marzia
Scialabba, Archivista, della Soprintendenza
ai BB.CC.AA. di Siracusa relazioner su: Il
rotolo di Ester, manoscritto ebraico del XVIII
sec. di recente scoperta. Successivamente
Elisabetta Pagello, Storico dellArchitettura e
Federico Fazio, SDS Siracusa - Universit di
Catania relazioneranno su: La Giudecca di
Siracusa: nuove acquisizioni. Infine la storica Angela Scandaliato parler su: Il mistero
della chiesa che non fu mai sinagoga nellisola di Ortigia. Modera Mercedes Bares,
Storico dellArchitettura presso lUniversit
di Palermo, membro FILDIS Siracusa. A seguire si terr la Cena ebraica.
Il giorno dopo prevista la visita guidata
all'antico quartiere del Cartellone (Cartidduni) nel centro abitato di Modica, sede della
omonima Contea, uno dei pi importanti
feudi dellItalia meridionale, attivo dal 1296
al 1815. Il quartiere, abitato quasi esclusivamente fino al 1492 da una delle pi fiorenti
e numerose comunit ebraiche di Sicilia e
ancor oggi caratterizzato da un intricato e
tortuoso dedalo di viuzze e scalinate che si
inerpicano lungo il ripido versante orientale
della collina dell'Itria, fu teatro del pi feroce e tragico eccidio giudaico di Sicilia. Successivamente i partecipanti, a Cava DAliga,
potranno seguire un percorso olfattivo tra le
molteplici variet di erbe aromatiche dell'azienda Gli Aromi. Subito dopo il Pranzo
nel kitchen garden, con un accenno alla tradizione ebraica, prevista la partenza per
Scicli con la visita guidata, lungo le pendici
occidentali del Colle di S. Matteo e del Castello, il quartiere del Vauso, altrimenti detto
nelle fonti documentarie e antiquarie della
Meschita, sede in passato di due sinagoghe
e di una comunit ebraica di circa duecento persone. Del quartiere si pu ancora apprezzare la forte connotazione rupestre, ben
esemplificata da una galleria sotterranea e
dalle evidenti tracce di abitazioni e chiese
scavate nella roccia calcarea.

AL SANTUARIO SI terr un incontro sui diritti umani

Convegno su: Essere Umani,


tra legge e solidariet

Sicilia 11

societ

neapolis

Culotti:
Stragi
di cani
a Siracusa
Liniziativa prevede la proiezione (prima volta assoluta
per Siracusa e provincia) del docufilm Io sto con la sposa assurda

enerd prossimo alle ore


19.30, presso il Santuario
Madonna delle Lacrime di
Siracusa - Salone Giovanni
Paolo II (via del Santuario
33, ingresso lato Piazza della
Vittoria), si terr un incontro
sui diritti umani dal titolo
Essere Umani, tra legge e
solidariet.
Liniziativa prevede la proiezione (prima volta assoluta
per Siracusa e provincia) del
docufilm Io sto con la sposa e, a seguire, il dibattito
con Gabriele del Grande,
giornalista e uno degli ideatori e registi del docufilm,
e padre Carlo DAntoni,
parroco di Bosco Minniti.
Coordiner il dibattito il
giornalista Massimiliano
Perna. Levento (che al mattino avr luogo anche al
liceo Classico Gargallo,
ma riservato ai soli studenti)
promosso dalla Comunit
di Bosco Minniti e Amnesty
International gruppo Italia
85. Ingresso gratuito fino
ad esaurimento posti.
Tra la legge ingiusta e la
solidariet umana, qualcuno ha deciso di prendere
posizione. Ed ha scelto la
solidariet, organizzando
un viaggio per difendere un

Sta

Sopra, la locandina dellincontro di venerd.

sogno. C un sole unico


per tutta lumanit, una sola
luna. Anche il mare di tutti,
cos la vita. di tutti e per
tutti. A ricordarcelo Tasneem Fared, giovane sposa
palestinese in viaggio da
Milano a Stoccolma con labito bianco indosso, il futuro
marito al fianco e un corteo
di amici siriani, palestinesi
e italiani al seguito. Tutti
protagonisti del coraggioso
film-documentario che sfida
i confini e il pregiudizio: Io

sto con la sposa, di Gabriele


Del Grande, Antonio Augugliaro e Khaled Soliman Al
Nassiry, uscito nelle sale
italiane il 9 ottobre 2014 e
che arriva per la prima volta
a Siracusa. Realizzato grazie
ad una efficace campagna di
crowdfunding online sulla
piattaforma Indiegogo (100
mila euro in 60 giorni con il
contributo di 2617 persone
in 38 Paesi) apre tappa dopo
tappa, uno squarcio nelle
vite dei protagonisti che si

raccontano ricordandoci le
contraddizioni spesso crudeli e spietate del sistema
Europa e lorrore da cui
fuggono migliaia di uomini,
donne e bambini, che per
la disperazione arrivano a
pagare mille dollari e anche pi a testa per morire
in mare. Il documentario
dedicato ai nostri figli
perch ricordino sempre
che nella vita arriva il momento di scegliere da che
parte stare.

editore nel 1985 del quotidiano Gazzetta di Siracusa

Si sono svolti ieri i funerali


dellavv. Giuseppe Bozzanca
Si sono svolti ieri mattina i funerali, presso la Chiesa di San Salvatore, dell'avv.
Giuseppe Bozzanca (in foto), uomo colto
e profondo conoscitore della politica a
cavallo tra gli Anni '70 e '90. E' morto
la scorsa notte all'ospedale Umberto I di
Siracusa. Editore del quotidiano Gazzetta
di Siracusa, il quale ebbe breve vita, quasi
un anno, nel 1985 inizia le pubblicazioni,
un giornale confezionato con le nuove
tecnologie, diretto da Enzo Argante.
Poco dopo Argante lascia. Gli succede
Giovanna Quasimodo. La Gazzetta il 30
novembre 1986 cessa le pubblicazioni.
Il giornale aveva iniziato a inserirsi nel
territorio, ma era a corto di risorse finanziarie. Quando lo incontravi al bar Agip
(battezzato ironicamente laccademia

della crusca ritrovo con persone di


cultura) parlava sempre di politica e dei
fatti pi scottanti della citt e raccontava
le storie inedite siracusane. Conosceva
uomini e cose della sua citt, ma criticava lincapacit di una classe politica
che perennemente non risolveva le mille
controverse e le questioni insorte, come i
tanti problemi della comunit; conosceva
le mille sfaccettature della politica; fu
componente la Commissione provinciale
di controllo, e dopo la loro eliminazione
provava sempre a fare la differenza con il
nuovo sistema che, secondo il suo punto
di vista, era fallimentare. Stimato professionista, uomo di sana cultura che amava
leggere, scrivere studiava di continuo; era
considerato un liberale.

diventando quasi un triste bollettino di


guerra quello che, ogni
settimana, ci raccontano i
giornali attraverso la testimonianza delle volontarie
e dei volontari di diverse
associazioni animaliste
siracusane. A parlare
l'avvocato Giuseppe Culotti, presidente della circoscrizione Neapolis, interessata in queste ultime
settimane da diversi episodi di avvelenamento ai
danni di cani di quartiere
e randagi.
Gli episodi di Tivoli prima e del Plemmirio poi
continua Culotti costati
la vita a decine di cani
indifesi, sono destinati
purtroppo a non rimanere isolati se non vengono
attuati rimedi concreti da
parte dell'Amministrazione Comunale di Siracusa.
Un intervento prosegue
il presidente di Neapolis
che deve essere mirato
da una parte al controllo
pi incisivo sul territorio,
anche con l'aiuto della
videosorveglianza e di
una maggiore presenza di
Vigili Urbani, e dall'altra
all'attuazione di un piano
di seria regolamentazione
del fenomeno del randagismo, presente in quelle
zone a livelli altissimi ma
che in nessun caso pu
giustificare azioni di natura cruenta, anche se dettate dall'esasperazione dei
residenti. Nel ricordare
che ho gi presentato una
querela contro ignoti alla
Procura di Siracusa conclude l'avvocato Culotti
esorto i volontari delle
associazioni, i residenti e
tutti i cittadini interessati
a restare vigili e a segnalare alle autorit ogni attivit sospetta riscontrata
nelle suddette zone, come
la presenza di bocconi di
dubbia provenienza o di
ciotole di cibo posizionate in maniera insolita. La
barbarie infatti pu essere
sconfitta soltanto dalla civilt e dal lavoro di squadra.

attualit 12

Sicilia 25 febbraio 2015, mercoled

25 febbraio 2015, mercoled

LOSSERVATORIO

Fratelli dItalia An preannuncia sit-in di protesta nelle stazioni

Traghetti, inutile passerella


di politici ignari e supponenti

Riflettori accesi grazie alla iniziativa della Consulta femminile

di Salvatore Maiorca

Ferrovie alla ribalta

a Palazzo del Senato


(o Vermexio). Ma
senza i protagonisti.
E senza risultati. Benvenuta stata la iniziativa della Consulta
femminile che, assieme alla professoressa
Liliana Gissara di
Italia nostra, ha un po
smosso le acque. Ma
purtroppo non cera
Trenitalia (n mai ci
sar). E per i nostri
parlamentari stata
lennesima passerella. Con unaggravante, candidamente
confessata dai due
deputati nazionali
Sophia Amoddio
e Pippo Zappulla:
Labbiamo appreso
dai giornali. Ma loro
finora dove sono stati? Soltanto alla cassa
per riscuotere le laute
prebende di Montecitorio? Naturalmente

non risponderanno. Tuttavia hanno


preannunciato una
interrogazione par-

ne nellaula avuta
di Montecitorio. Il
cosiddetto bullo
fiorentino, per dirla

continuer. Mentre
Trenitalia sopprimer
i traghetti diurni. E
senza le preannuncia-

lamentare. Evviva!
Uno di loro legger
questa interrogazio-

alla romana, nun


se ne potr freg
de meno. E la vita

te alternative: tunnel,
tapis roulant, servizio
bagagli e via discor-

Sophia Amoddio e Pippo Zappulla:


Lo abbiamo appreso dai giornali.
E preannunciano una interrogazione.

SIRACUSANI SENZA TEMPO. Il giornalista Giuseppe Incastrone


di Aldo Formosa

Giuseppe

Incastrone
aveva 17 anni quando, col coetaneo Salvatore Bozzanca (gi
noto per sensibilit e
talento sulle pagine
della "Gazzetta Letteraria" di Milano
e di "Vela Latina"
di Napoli) fond a
Siracusa la "Vampa
Letteraria",
definita "rivista culturale
mensile controcorrente, prezzo 6 soldi,
lire 4 l'abbonamento
annuo, estero 6", che
veniva stampata dalla tipografia Gubernale di via Roma in
Ortigia.
Sin dal primo numero la "Vampa" ospit
scritti di Aniante, Anfuso, Cardile, Cajoli,
Cristina, Curcio, De

Fond la Vampa Letteraria


e La voce di Siracusa
Su La Vampa pubblic
la prima
poesia
del diciassettenne
Salvatore
Quasimodo

In foto, Salvatore
Quasimodo; a destra
Giuseppe Incastrone

rendo. Tutto questo


rimane nel mondo
dei sogni. Il taglio dei
traghetti gi realt.
Domanda: un treno
Unitalsi, a questo
punto, sar ormai
impossibile. E lUnitalsi lUnione
Nazionale Italiana
Trasporto Ammalati
a Lourdes e Santuari
Internazionali. I pratica: trasporto barellati addio. Si arrangi
chi pu. Perderemo
anche questo!
Altre domande: la
Regione siciliana
dov? Firmer mai
quel contratto di servizio con le FS che
da decenni (unica in
Italia) non ha ancora
firmato? E i parlamentari siracusani, a
parte le scontate passerelle, dove sono?
Anzi, ci sono?
Intanto Italia nostra
ci riprova a coinvolgere giovani e
Pisis, Fiumi, Govoni, Lipparini, Mosca, Prati, Ravegnani, Russo, Villaroel,
mentre componimenti di Bontempelli,
Vittorini, Marinetti,
Tristan Tzara, Guido
da Verona erano predisposti in redazione
per la seconda annata.
Tra questi, la prima
poesia scritta dal diciassettenne Salvatore Quasimodo, della
quale pochi sanno,
intitolata "Fiamme
mattinali", rimasta tra
le carte di Incastrone
che la pubblic il 26
dicembre 1954 sulla
"Voce di Siracusa",
cinque anni prima
che al Poeta venisse
assegnato il Premio
Nobel: quasi una premonizione.
La "Vampa Letteraria" lasci una traccia

Sicilia 13

Un treno Unitalsi ormai sar impossibile.


E lUnitalsi lUnione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali. In pratica: trasporto barellati addio.
Si arrangi chi pu. Perderemo anche questo
famiglie. Lo scorso
anno ricorda la
professoressa Gissara - la scuola pilota
"Archimede", per la
nostra iniziativa In
treno col taccuino di
viaggio, ha fatto viaggiare 500 fra studenti,
docenti e anche alcuni
entusiasti genitori. E
gli elaborati degli
studenti sono stati di
notevole livello, a dimostrazione dell'interesse suscitato dall'iniziativa. Quest'anno

il tema in concorso
I giovani alla riscoperta del treno.
E gi molte scuole
hanno fatto pervenire
l'adesione.
Leva la sua voce anche Fratelli dItalia
An. Assurda e folle
la decisione di Ferrovie dello Stato di
tagliare dal prossimo
13 giugno i treni a
lunga percorrenza
dalla Sicilia verso il
continente e viceversa afferma Sandro

Pappalardo, portavoce per la Sicilia


orientale. E aggiunge: Anzich pensare
ad un potenziamento
delle linee regionali,
con il raddoppio dei
binari, si parla di far
scendere a Messina
i passeggeri diretti
al Nord e a Villa
San Giovanni quelli
diretti in Sicilia per
traghettare a piedi
e prendere un altro
convoglio dallaltro
lato. Si prevedono

Nelle foto, diversi momenti del convegno sui trasporti a Siracusa.

profonda nel contesto culturale nazionale dell'epoca. Non


solo per gli scritti di
collaboratori che costituivano lasse portante della letteratura
italiana di quel periodo storico, ma anche
per il carattere battagliero che Incastrone
aveva trasfuso nella
sua "Vampa".
Il Futurismo trov
infatti terreno fertile:
Incastrone si infiamm condividendone
i proclami, adottandone lo stile, bench
filtrando il tutto attraverso una visione che
privilegiava il sentimento e la libert dello spirito. Ma qualche
tempo dopo Incastrone prese le distanze
dai "rimbombi" marinettiani.
La morte di Salvatore Bozzanca, caduto

sulle doline del Carso durante la prima


guerra mondiale, fu
per Incastrone un colpo durissimo. Quando nel 1974 Ruffo lo
intervist a proposito
della chiusura della "Vampa" e della
fraternit che lo legava a Quasimodo e
Bozzanca, Incastrone disse: "Come tre
muratori, partiti tutti
assieme per impastare la calce, uno diventato capomastro,
uno morto cadendo
dall'impalcatura,
e
laltro rimasto custode degli attrezzi
del cantiere".
Incastrone
aveva
adottato lo pseudonimo di Liliaco Zante,
e Bozzanca quello di
Delio Illogiari, con
cui firmavano scritti di intense passioni
fideistiche, come dei

diciassettenni
che
guardavano alla vita
con entusiasmo e un
fervente amore per la
letteratura. La scomparsa di Bozzanca
decret anche quella
della "Vampa".
Chiudendo l'ultimo
numero della prima
annata,
Incastrone
annunciava una successiva ripresa, che
amaramente non ci
fu, anche se scrisse che "in tipografia incolonniamo gli
scritti del numero di
genn-febbr. che aprir la seconda annata
(1918) sempre con
ottimi nomi quotati e
con fresche energie".
Anche
problemi
economici influirono sulla non prevista chiusura della
"Vampa".
Chiuse
cos la redazione di
via Resalibera 33 nel

esuberi per circa 700


posti di lavoro, fra
diretti e indotto. E si
penalizza ancora una
volta una delle pi
importanti regioni
dItalia per la sua
posizione geografica.
Fratelli dItalia conclude Pappalardo
- non consentir che
la visione del taglio
indiscriminato dei
costi contro i servizi
per i cittadini prevalga anche in questa
occasione.
Ferrovie dello Stato
afferma a sia volta
Alessandro Spadaro,
portavoce provinciale di Fratelli dItalia di
Siracusa, - dovrebbe
garantire un servizio
omogeneo su tutto il

territorio nazionale.
Invece si vede prepotentemente la differenza di trattamento
tra Nord e Sud. Al
Nord i Freccia rossa
con il wi-fi, al Sud i
carretti e lo sbarco a
piedi. Non si pu non
evidenziare, inoltre,
il danno economico
e le ricadute negative
sul piano turistico.
Fratelli dItalia An
conclude Spadaro
organizzer, coinvolgendo i cittadini,
sit-in di protesta nelle
stazioni coinvolte da
Ragusa a Messina.
E da Siracusa, considerata stazione di
testa, daremo il via
alla protesta.
Intanto Liliana Gis-

attualit

sara di Italia nostra


ha inviato una lettera
al presidente della
Repubblica, Sergio
Mattarella. Chiede
a Lui, siciliano, di
adoperarsi affinch
lIsola non venga privata dei treni a lunga
percorrenza che, fino
ad oggi, ne garantiscono la continuit
territoriale.
Col taglio dei residui treni per Roma e
Milano, previsto con
lentrata in vigore
dellorario estivo,
il viaggio oltre lo
Stretto ripiomba in
disagi di stampo ottocentesco rileva
lesponente di Italia
nostra. - Rispettivamente a Messina e a

Villa San Giovanni,


col sole e con la
pioggia, passeggeri di
ogni et e condizione
fisica, appiedati, con
passeggini, bastoni,
valige e quantaltro,
saranno costretti a
pi trasbordi su mezzi
diversi con enormi disagi, una buona dose
dansia e notevole
dispendio di tempo e
denaro. E un modo
come un altro per
indurre chi viaggia
in treno a ripiegare su
altre soluzioni.
E chi non ha alternative per le pi svariate ragioni o vuole
esercitare il diritto
a spostarsi in treno?
Mai alcun servizio, in
nessuna parte dItalia,
ha subito tagli cos
brutali.
In quanto servizio il
trasporto ferroviario
sulle lunghe distanze da e per la Sicilia
non pu rispondere
solo a parametri di
ordine commerciale
e, men che meno, pu
essere ristrutturato
nella peggiore maniera per viaggiatori e
lavoratori. I siciliani
pagano le tasse come
gli altri italiani: hanno
perci diritto ai servizi tanto quanto gli
altri italiani. Invece
avremo tanti disagi in
pi per i viaggiatori e
tanti posti di lavoro in
meno.

cuore della vecchia


Ortigia. Incastrone,
dopo essere tornato
dalla guerra, si ritrov cambiato, uomo
fatto, asciutto dentro e fuori, provato
da tante sofferenze,
inquieto sullavvenire". Sicch, racconta
Franco Ruffo in "Incontro fra tre avanguardisti: Quasimodo, Zante, Illogiari",
Incastrone divenne
docente negli istituti
tecnici e "cominci a
custodire e raccogliere i ricordi pi belli e
gloriosi della sua vita
letteraria che riaccese con la "Voce di
Siracusa" nel 1954.
Il materiale raccolto da Incastrone, tra
cui diversi autorevoli
inediti, si trova ora
alla Biblioteca nazionale di Firenze, a
testimonianza di una

validit letteraria e
storica di primissimo
piano.
Di Incastrone uomo
rimane il ricordo di
una persona che fu
giornalista animoso
ma leale, generosamente deciso nel perseguire con articolate
filippiche ogni torto
che a suo giudizio veniva perpetrato a danno della citt.
Con la "Voce di
Siracusa"
divenne
popolare e rispettato,
ma visse in solitudine la sua battaglia
giornalistica, insofferente alla marea del
potere arrembante:
fino all'autolesionismo, libero fino alla
sofferenza, segnato
a dito per il proprio
anticonformismo, ma
orgoglioso sino alla
fine, per la propria
coerenza.

societ 14

25 febbraio 2015,mercoled

Sicilia 25 febbraio 2015, mercoled

La scrittrice e critica darte Melinda Miceli


nominata donna siciliana dellanno 2015

a scrittrice e critica darte Melinda


Miceli, definita dai
suoi tanti fan icona
di cultura e fascino, stata nominata donna siciliana
dellanno 2015 per
la scrittura e larte.
Il premio, si pronunciato il direttore artistico Antonio
Omero, e conferito allautrice per la
pubblicazione delle
sue guide 15 turistiche da intenditore anche bilingue
sulla Sicilia, per i
suoi articoli sui beni
culturali e per linsegnamento della
storia della Sicilia e
marketing turistico.
Ha continuato il Dr.
Omero mai premio
sarebbe stato tanto
grande per premiare
una cos intensa e rilevante produzione
letteraria sulla Sicilia ad una donna che
ha saputo valorizzare anche gli aspetti piu misteriosi e
nascosti di una terra magica, di cui la
stessa Melinda orgoglio.
La notizia dellattribuzione delambito titolo dapprima
pubblicata su Fb ha
ricevuto
numerosissimi commenti
e congratulazioni a
conferma del numeroso stuolo di fan
che supporta lautrice che fa conoscere
la Sicilia al mondo
come gi scriveva
la Svolta nel 2012
. Unire bellezza
intelligenza e conoscenza ed esperienza e davvero cosa
rara in una donna ,
io ho subito notato la venerazione
dei suoi fan a amici
ogni giorno continua il dr. Omero e
quando Melinda mi
ha proposto di premiare la pittrice di
cui anche il critico
darte, la palermitana Marisa Falbo,
ho accettato subito il suggerimento.
Nellapprofondita

Il premio stato consegnato dal direttore


artistico Antonio Omero

e forbita critica di
Melinda che parlava di surrealismo,
geometrie
sacre,
mitologia, la trasfigurazione di significati
psicologici
reali e latenti di un

merose opere che


saranno esposte a
Palazzo Valle in un
grande evento culturale di primavera
dal titolo Bellezza
siciliana e simbologia. Altri pittori

grande completezza
e il linguaggio da
scrittore e ricercatore comprovato dalla classica formazione umanistica.
Lo stesso premio
lanno scorso fu ri-

le ottiene il Premio
G. Cultrera. Le sue
ricerche sui simboli, lurbanistica del
territorio, i segreti
dellarchitettura in
special modo medievale sintensifi-

E stato conferito
il premio allautrice per la pubblicazione delle sue
guide 15 turistiche
da intenditore
anche bilingue
sulla Sicilia, per
i suoi articoli sui
beni culturali e per
linsegnamento
della storia della
Sicilia e marketing
turistico
La scrittrice
e critica darte
Melinda Miceli.

sogno, in contenuti
manifesti carichi di
significati alchemici, emergeva chiaramente il valore
delle opere esoteriche della Falbo e
il motivo del suo
inserimento nellenciclopedia dellarte
internazionale. La
Falbo da qualche
mese ha eletto Melinda Miceli a sua
musa
ritraendola
insieme ai simboli
del territorio in nu-

stanno quotati stanno preparando una


collettiva di ritratti
di Melinda Miceli
prendendo spunto
dalle stupende foto
del
personaggio
femminile di Melinda donna completa,
versatile e multiversa.
Le numerose pubblicazioni
della
scrittrice Melinda
Miceli si distinguono in commercio
per la bellezza, la

cevuto da Simona
Lo Iacono premio
Vittorini 2008. Melinda Miceli lentinese di origine, nata
ad Augusta vive a
Siracusa ed lautrice con il maggior
numero di pubblicazioni sul territorio
del Val di Noto. Inizia la sua attivit nel
2005 con il saggio
il Lago di Lentini
che svela squarci
di storia medievale
ignota e per il qua-

cheranno nei saggi


Siracusa e le meraviglie dellUnesco
e Siracusa Noto
Pantalica
Akray,
Siracusa provincia
dEuropa divenuti
book seller e inseriti insieme ad altre
sue pubblicazioni
nella lista dei libri
piu belli del mondo
anche grazie al rilevante apporto fotografico. Lautrice,
grande viaggiatrice
e fotografa, ha per-

corso in lungo e in
largo lisola anche
letterariamente non
solo con le sue opere anche didattiche
per scuole ed enti,
altres con i suoi
articoli specializzati
su riviste di alto target come Notabilis
e altre testate e detiene un curriculum
difficile da accumulare durante i primi
40 anni di vita nel
quale annovera premi come il Pirandello, bandi Europei e
numerosi riconoscimenti internazionali come le 2 lauree
honoris causa conferitegli dalla prestigiosa universit di
Cantherbury in materia di letteratura e
filosofia. La causale:
le sue approfondite
ricerche sul medioevo e sui simboli del
territorio.
Il Suo prossimo libro corteggiatissimo
dagli editori, un
romanzo autobiografico con personaggi eventi speciali
sullo sfondo di una
Sicilia artistica e
misteriosa dove si
svelano tutti i segreti di una primadonna che con grande
professionalit ed
etica unica ha saputo emergere come
scrittrice nellisola
del gallismo di Vitaliano Brancati.
Altre donne premiate sono la nissena
Roberta
Curatolo
per la bellezza, la
dottoressa
Maria
Stella Tarico chirurgo plastico di Catania, la stilista di
Messina Tina Arena, la cantante rock
Ambra Rockess, la
catanese Egle Doria per il teatro ma
Siracusa puo annoverare per larte cardinale della
scrittura che quella
divina per lo stesso Alighieri, cotanto
splendido Aedo moderno e ambasciatrice di stile in Melinda Miceli.

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Castelbuonese e Igea sulla strada del primato

Ancora due ostacoli


prima dellapoteosi
Anche se le altre quattro partite non sono da prendere
sottogamba, quelle con le due societ tirreniche sono le pi
difficili non solo per il Siracusa ma anche per lo Scordia

l calendario delle
sei partite che restano
da giocare da qui alla
fine del campionato,
che sembra uscito pi
dalla penna di Alfred
Hitchcok che dagli
uffici di Palermo della Lega Dillettanti
evidenzia due grosse
asperit per le due
squadre che si stanno disputando la volata finale, Siracusa

e Scordia, che scoprono come delle sei


avversarie ancora da
affrontare ben quattro sono le stesse,
sia per luna che per
laltra. E due in particolare che non fanno
dormire sonni tranquilli: la Castelbuonese e lIgea Virtus,
con le due squadre
tirreniche ancora impegnate nella lotta

per accedere ai playoff e quindi particolarmente pericolose,


con la palma della
pi scorbutica che
va a quella di Castelbuono. Nel dettaglio, accantonando ormai il Milazzo
che sembra tagliato
fuori dalla lorra per
il primo posto, la situazione quella che
segue.

Come lo Scordia affronter queste due


partite sono fatti che
ci interessano relativamente. Sulle aspettative del Siracusa
esse sono invece legate alla disponibilit di un organico che
preso nella sua globalit sicuramente
il migliore, ma che a
ranghi ridotti si vede
ridurre di un buon
quaranta per cento le
sue potenzialit.
E di questi tempi,
sar la stanchezza,
sar qualche infortunio di troppo, fatto
sta che Anastasi si
trova spesso costretto a bussare alle por-

te delle giovanili di
Gaetano Favara per
completare la squadra da mandare in
campo. E fino a quando questo accade a
Taormina, si riesce
magari a metterci una
pezza, ma se accadr
a Castelbuono o a
Barcellona potrebbero essere dolori.
Ecco perch invitare
solo a stringere i denti non serve a niente
perch i risultati che
emergono sono quelli che a Taormina,
lultima della classe,
in due,tre occasioni
riuscita ad eludere
la sorveglianza della
difesa e a presentarsi

in posizione invidiabile davanti allincolpevole Vitale. E se il


Taormina, fanalino
di corda, capace di
tanto, cosa succeder quando il Siracusa
dovr affrontare Igea
Virtus e Castelbuonese? Ammenoch
larietta primaverile
che sta lentamente
soppiantando i rigori
dellinverno, non abbia effetti taumaturgici sulle martoriate
articolazioni di DAgosta e compagni e
farle tornare tirate a
lucido some sembravano fino a qualche
settimana fa.
Armando Galea

Nuoto, pioggia di medaglie per la Nuoto '95 Calcio a 5 A1/F, La Bianca:" Potevamo
fare sicuramente di pi"
ai campionati regionali master
Dopo le brillanti affermazioni al 3

Trofeo Mayday di nuoto per la categoria master che si svolto a Taormina, gli atleti della Nuoto 95 Sr,
Marianna Indomenico, Luca Cassia
e Silvio Farina, guidati dal tecnico
Giorgio Lorenzo hanno partecipato
ai campionati regionali master 2015
di nuoto a Patern, ottenendo altre
splendide vittorie ed un bottino di
cinque medaglie: tre doro, una dargento ed una di bronzo.
Marianna Indomenico, ha vinto gli
800 Stile Libero (categoria M25)
stabilendo il nuovo record regionale sulla distanza, con il tempo di
94656. Latleta della Nuoto95 si
ripetuta con unaltra bella vittoria nei 400 Stile Libero, con il tempo di 44637. Luca Cassia (M25)
ha vinto i 100 Rana con il tempo
di10804 ed arrivato secondo nei
50 Rana con 32.
Silvio Farina (M35) ha conquistato

Sivio Farna.
un ottimo terzo posto nei 200 Rana,
con 31091 ed giunto quarto nei
100 Rana con12546.
Prossima Tappa del circuito supermaster di nuoto sar il 22 marzo a
Catania.

Trasferta sfortunata per Le Formiche


di mister Toti La Bianca, sconfitte per
4-2 dal Futsal Melito. In formazione
rimaneggiata per le indisponibilit di
Zagarella squalificata e Cerruto, Basile e Guardo non ancora ristabilite
da una serie di problemi fisici. Nel finale, le aretusee prive della portiera e
sotto di due goal le blu aretusee sono
costrette alla resa ad un pi che soddisfatto Melito che festeggia doppiamente per i tre punti conquistati e per
una comoda salvezza.
Per le aretusee invece una nuova occasione mancata, come conferma a fine
gara il tecnico La Bianca senza fare
sconti: Potevamo sicuramente fare di
pi, abbiamo buttato unopportunit
sulla falsa riga di quanto avvenuto la
scorsa settimana.
Ho visto poca voglia di lottare, - continua - e assenza di personalit, anche
da parte di chi ha giocato meno durante l'anno e aveva l'occasione di dimostrare qualcosa viste le assenze.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 25 febbraio 2015, mercoled

Gallitto:
In Breve
Stiamo
1 "Carnevale con
lavorando Calcio,
Pallone" con defibrillatore
con gran- donato dalla famiglia Miconi
de umilt Alla prima prova
campionato
e serenit del
interprovinciale
si svolta ad
ed i primi che
Avola, i judoki
allenati dai
risultati si netini,
maestri Massimo
stanno co- e Salvatore Belhanno conminciando lomo,
quistato ben due
posti, e un
a vedere primi
gradino medio del

Pallanuoto, una Rari Nantes piena


di assenti vince contro lAquafit Catania

ella prova di carattere da parte dei


giovani della Rari
Nantes Siracusa nel
Campionato di pallanuoto
maschile
Under 15. Gli aretusei, privi di ben
quattro
giocatori
titolari, assenti per
malattia, hanno vinto con il punteggio
di 13 6 contro i parigrado dellAquafit
Catania.
Nelle ultime quattro
partite disputate, le
squadre Under 17 e
Under 15 hanno col-

Gli under 15, privi di ben quattro giocatori titolari hanno finto
con il punteggio di 13-6 nel derby contro Catania
lezionato 3 vittorie
ed una sconfitta, ma,
a prescindere dai risultati, si percepisce
il continuo miglioramento da parte di
tutti i giovani atleti.
Questa volta, in particolare, si visto
un grande spirito di
squadra. Lassenza
del portiere titolare,
dei due giocatori pi
esperti e di uno dei
giocatori pi veloci

invece di demoralizzare lintero collettivo ha generato


la reazione opposta.
Si incomincia ad
intravedere ci che
determina la forza
di una squadra: la
complicit, il sacrificio, laiutarsi luno
con laltro, il lottare
insieme per raggiungere un obiettivo comune. Tutto lo Staff
della Rari Nantes

Siracusa, con in testa


il Presidente Gallitto, si ritiene soddisfatto di come sta
procedendo lattivit
agonistica non solo
per i risultati ed i miglioramenti dei ragazzi, ma anche per
la fattiva collaborazione delle famiglie
che con grandi sacrifici accompagnano
i propri figli nelle
piscine di Siracusa

Basket, mister Anastasi: E stata


una vittoria voluta a tutti i costi
Lorgoglio Aretusa determinannte
nella vittoria contro l'Acireale malgrado gli infortuni e la sfortuna che
ne ha contraddistinto la a stagione,Un
gruppo coeso ha permesso infatti di
portare a casa le due ultime partite
con grande soddisfazione dellintero
ambiente bianco verde. Con Acireale
cera un contro aperto per linopinata
sconfitta dellandata. E dal Palacus di
Catania arrivato un altro ruggito"
per i ragazzi di Anastasi che hanno
prima dominato e poi sono stati bravi a resistere al forcing finale degli
avversari.
Unaltra vittoria di squadra- spiega
coach Alessandro Anastasi- caratterizzata da un grande lavoro difensivo
nei primi due quarti. Poi lespulsione di Marisi, luscita per cinque falli
di Alescio , linfortunio di Casiraghi
ci hanno complicato le cose. Sul + 1

ho fatto affidamento allesperienza e


alla classe di Messina che, nonostante non dovesse neanche scendere in
campo, ha piazzato al suo ingresso
una tripla letale. E stata una vittoria
voluta a tutti i costi e devo complimentarmi con i ragazzi per il grande
spirito di sacrificio.

e Noto. Lattivit
che abbiamo programmato insieme
ai nostri Tecnici- afferma il Presidente
Gallittoprevede
obiettivi a medio e
lungo termine, come
ribadito altre volte, vogliamo creare
unaccademia della
pallanuoto giovanile, siamo consapevoli che per raggiungere il nostro obiettivo
necessario avere
pazienza, non fare il
passo pi lungo della gamba ed arrivare
allUniversit senza
scorciatoie, ma passando per le scuole
Elementari, Medie e
Superiori.
Parteciperemo
a
manifestazioni Nazionali ed Internazionali in modo da
far acquisire ai nostri atleti quante pi
esperienze possibili.
Stiamo
lavorando
con grande umilt e
seriet ed i primi risultati sono sotto gli
occhi di tutti. Eravamo consapevoli
che per realizzare un
progetto cos importante era necessario
affidarsi a Tecnici
altamente qualificati. Pulvirenti e Salonia ancora una volta,
qualora ce ne fosse
stato bisogno, hanno
dimostrato come bisogna lavorare con i
giovani.

podio.
I nomi dei vincitori sono: Giovanni Caldarella ha
vinto nella classe
Ragazzi 37 Kg ,
Gaetano
Squasi
classe Ragazzi 48
Kg, per Corrado
Baviera secondo
posto nella classe
Esordienti B 40
Kg. La seconda
fase del campionato, adesso, si svolger adesso il 12
aprile a Siracusa.

Calcio,la Rari Nantes allo


stage del Milan Accademy
con quattro giovani
Ancora un appuntamento con il Milan per i giovani
della Rari Nantes.
Quattro
ragazzi,
tutti nati nel 2002,
parteciperanno allo
stage di Milan Accademy che si svolger al centro sportivo di Vismara,
sede delle juniores
rossonere.
I quattro Esordienti,
Damiano
La Gioia, Danilo
Benanti, Giovanni
Caruso e Gabriele
Lentini,
saranno
accompagnati dal
presidente
della
Rari Nantes Antonio Rinauro, dal direttore della scuola
calcio Alessandro
Di Mauro e dal
mister Francesco
Benanti. Appuntamento per loro
luned 2 marzo al
centro sportivo di
Vismara.