Sei sulla pagina 1di 9

Politica

Cultura

Sospeso il pagamento
dei gettoni di presenza
ai consiglieri

Non picchiarono detenuto


assolti tre agenti
di polizia penitenziaria
A pagina sette

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina tre

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
venerd 13 marzo 2015 Anno XXVIIi N. 60 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Cronaca. La Procura di Siracusa e la Digos accelerano i tempi

Gettonopoli, inchiesta
lampo: a giorni gli esiti

Gettoni doro dal 2000 al Comune e alla Provincia


politica

di Concetto Alota

Sar uninchiesta lampo

La buona
volont
dei quartieri

Il

Consiglio comunale che si tenuto ieri per


volont dei rappresentanti
dellopposizione, ha contribuito a fare chiarezza
su vari aspetti della sanit
siracusana. E, ancora una
volta, si constatato come
sarebbe stata utile, per garantire uninformazione
tempestiva e trasparente,
la diretta televisiva che la
maggioranza continua a
non volere. Salvo Sorbello a sostenere in Aula
la tesi della necessit di
procedere al pi presto per
la realizzazione del nuovo
ospedale di Siracusa.
A pagina due

CRONACA

cronaca

14 chili
Il Pm Bisogni
Ergastolo
di hascisc
Condannato per Salamone

Celava nel terrazzo della Si va verso le battute fisua abitazione alla Borgata Santa Lucia 14 chili di
hashish.

nali al processo scaturito


dal duplice omicidio avvenuto a Lentini.

A pagina sette

A pagina sette

Siglata ieri mattina al Tribunale

Demolizione
ecomostri: intesa
Procura-Comune

SLA

Aiuti
economici
ai malati

quella sulla Gettonopoli


siracusana; nel giro di pochi giorni la Procura della
Repubblica di Siracusa
sar pronta a tirare le somme della vicenda e comprendere se formulare accuse ben precise a carico
di persone indagate. Le
inchieste sui gettoni doro si allargano a macchia
dolio sui consiglieri.

Sono stati riaperti i termini per accedere al sostegno


economico destinato ai
familiari che assistono gli
ammalati di sclerosi laterale amiotrofica (Sla). Ne
d notizia il Distretto.

A pagina sei

A pagina cinque

Un accordo di programma stato stipulato ieri mat-

tina dalla Procura della Repubblica e dal Comune di


Siracusa, che prevede lacquisizione e la demolizione
dei manufatti abusivi presenti sul territorio siracusano e la cui posizione stata gi dichiarata insanabile.
A pagina tre

Egiziano fermato per abusi


Il Gip convalida e scarcera
Un cittadino egiziano stato fermato per avere abusato
sessualmente di una
donna, ma il giudice
per le indagini preliminari.
A pagina cinque

Cronaca di Siracusa 2
cassibile

Tranquillizzati
i genitori
degli alunni
della scuola

Sicilia 13 marzo 2015, venerd

Il sindaco, Giancarlo Garozzo, e lassessore

alle Politiche scolastiche, Valeria Troia, hanno


ricevuto ieri mattina a Palazzo Vermexio una
delegazione di genitori degli alunni dellIstituto comprensivo di Cassibile, accompagnata
dai consiglieri Giuseppe Casella ed Antonino
Trimarchi.
Concluso liter amministrativo della gara per
i lavori di manutenzione straordinaria degli

13 marzo 2015, venerd

edifici scolastici, gli interventi previsti cominceranno


proprio dalla Falcone e Borsellino.
Sullargomento lassessore Valeria Troia ricorda
come LAmministrazione, sin dal suo insediamento, abbia lavorato accanto ai dirigenti scolastici e ai
presidenti dei Consigli di Istituto per venire incontro
alle esigenze delle scuole. Tra queste, le problematiche
legate alledilizia scolastica, costituiscono una nostra
priorit.

riunione del coordinamento

I quartieri
pronti a ridurre
le spese
della politica
Si tenuta ieri sera
presso I locali municipali di Cassibile la
riunione del Coordinamento dei Presidenti di Circoscrizione di Citt.
In un confronto sereno ed allo stesso
tempo serrato, si sono
affrontati varie tematiche non ultima
quella di gettonopoli

che sta interessando


la classe dirigente di
questa amministrazione.
Il coordinamento sottolinea come da pi
tempo si erano lanciati segnali all'amministrazione su uno
scollamento tra i vari
organi elettivi con aggravi di spese e spechi
a danno dei cittadini.

Si espresso parere
decisamente
negativo sulla paventata
riforma del decentramento, pi volte
enunciata ma mai
attuata.
Oltremodo
non si capisce come
venga tirata in ballo,
come la panacea di
tutti i mali, ogni qualvolta succeda qualcosa di eclatante. L'u-

Sospeso il pagamento dei gettoni di presenza del mese di febbraio


ai capigruppo e agli eventuali loro delegati per la partecipazione
alle riunioni di commissione consiliare. La decisione stata adottata dal dirigente degli Affari generali, su iniziativa del segretario
generale, in attesa che l'ispettore inviato dall'assessorato regionale
alle Autonomie locali faccia chiarezza sulla vicenda

Stabiliti ruoli
e compiti delle due
istituzioni pubbliche in materia
di edifici abusivi

Qui sopra, Cassibile.

nica giustificazione
che si trova quella
di dare responsabilit
a chi lavora a stretto
contatto e quotidianamente con i cittadini
mentre ormai chiaro
a tutti dove si annidano i veri costi della
politica.
Allo stesso modo
sono state espresse
preoccupazione per

addirittura al completamento dei


lavori.
I dirigenti siracusani si compiacciono che lon. Vinciullo voglia ergersi
a "risolutore" della situazione (che
solo a lui risulta drammatica) per la
realizzazione dei progetti che sono
costati, proprio ai dirigenti scolastici, periodi lunghissimi di lavoro
sfiancante.
E stato complesso portare avanti
progetti che hanno visto le azioni
dei dirigenti scolastici legate a doppio filo agli Enti Locali - afferma la
dirigente scolastica, Pinella Giuffrida e purtroppo in moltissimi casi
rallentate, soprattutto nella fase di
redazione del progetto di dettaglio,
da chi nellEnte Locale, il progetto

Sospeso il pagamento
dei gettoni di presenza

Intesa Procura-Comune
per le demolizioni

come si stia evolvendo la vicenda che inevitabilmente interessa


anche questa parte
degli organi dell'amministrazione.
Il
coordimanento
sempre
impegnato
nel far rispettare il
regolamento sul decentramento amministrativo, ha inoltre
sottolineato che la sua

Edilizia scolastica
I dirigenti contro
lon. Vinciullo

dirigenti scolastici siracusani


si dicono indignati e profondamente offesi i dirigenti della
provincia di Siracusa insorgono
alle dichiarazioni alla Stampa
dellonorevole Vinciullo che attribuisce ai dirigenti scolastici
la responsabilit della perdita di
molti finanziamenti europei per
la ristrutturazione delle scuole
siracusane. Il politico Siracusano
probabilmente non sa che molte
delle scuole da lui citate hanno
da tempo attivato le procedure
di progettazione di massima e di
dettaglio dei lavori, hanno attivato gli appalti pubblicando il
bando e giungendo in molti casi
al contratto, all'affidamento e

Cronaca di Siracusa

CITT. via libera allabbattimento degli ecomostri

documento congiunti dei presidi

Sicilia 3

doveva redigerlo o solo approvarlo. Pochissimi i casi di rinuncia la


cui causa non direttamente imputabile ai colleghi ma proprio alla
lentezza burocratica delle Amministrazioni locali. Che ben venga una
task force comunale, provinciale e
regionale che possa, una volta per
tutte, sveltire le azioni dovute degli Enti locali.
I dirigenti stessi, nella trasparenza, nella chiarezza e nella verit
sullattribuzione delle responsabilit, si pongono a fianco delle famiglie e degli studenti nella protesta
contro le lentezze che mettono a
rischio il bene comune delle scuole
siracusane.
R.L.

mancata applicazione
e diventata un grosso
problema per la comunit tutta ed invita
chi di competenza ad
attivare la sua applicazione al fine di migliorare i servizi ai
cittadini e lo ribadiamo a costo zero.
La sua mancata applicazione
rappresenta senza ombra
di dubbio una grossa
responsabilit politica ed amministrativa
poiche non si pu non
tenere conto di norme
precise ed adottare
atti che poi si possano
rilevare illeggittimi (
questo pi volte l'
ho abbiamo segnalato
non ultimo a sua Eccellenza il Prefetto)
Il coordinamento dei
Presidenti non far
mancare il suo apporto per migliorare
i servizi offerti ai cittadini ed altresi per
un riforma dei regolamenti comunali che
diano pi servizi e
meno costi.
Ha espresso preoccupazione per la decadenza morale ed etica
non solo in campo politico istituzionale ma
a volte anche in certi
atteggiamenti mediatici che buttano fango
e disprezzo alla cosa
pubblica.

Un accordo di programma
stato stipulato ieri mattina dalla Procura della Repubblica e dal Comune di
Siracusa, che prevede lacquisizione e la demolizione
dei manufatti abusivi presenti sul territorio siracusano e la cui posizione stata
gi dichiarata insanabile. Il
protocollo dintesa, sottoscritto dal procuratore capo
Francesco Paolo Giordano
e dal sindaco Giancarlo Garozzo, si compone di cinque pagine nelle quali sono
stati evidenziati i ruoli e i
compiti che i rappresentanti
delle due istituzioni pubbliche dovranno svolgere per
evitare sovrapposizioni e
favorire azioni sinergiche.
Nel dettaglio, lintesa prevede che il pubblico ministero competente per
lesecuzione dellordine di
demolizione, contenuto nel
titolo di sentenza, deve accertare, su richiesta del Comune, se lopera sia stata
demolita spontaneamente
dal proprietario o se invece
sia ancora esistente nelloriginaria consistenza. Dovr anche accertare se nel
frattempo siano intervenuti
provvedimenti dellamministrazione comunale come
nel caso dellacquisizione
al patrimonio del Comune
o se risulti avanzata listanza di condono edilizio o dichiarazione dinteresse alla
sanatoria.
Gli edifici da demolire

In foto, demolizione di un immobile abusivo.

sono presenti negli elenchi


sia del Comune che della
Procura ha affermato il
sindaco Garozzo Lintesa serve a semplificare il
percorso. Con questo non
vogliamo destare alcun allarme sociale per siamo
anche consapevoli che vi
siano dei casi limite, strutture realizzate a ridosso
della costa e del mare nelle
pi rinomate zone del lito-

rale siracusano che rappresentano un fatto a dir poco


increscioso. E ci sono anche
scheletri di edifici iniziati
e mai finiti che risultano a
tuttoggi abbandonati che
non rappresentano un allarme sociale ma le cui pratiche di demolizione devono
avere unaccelerazione.
Laccordo tra Procura e Comune di Siracusa servir,
quindi, ad accelerare quel-

le pratiche da molti anni


ormai ferme per vari motivi. La situazione che, di
fatto, si determinata nel
corso degli ultimi anni nel
territorio della provincia
di Siracusa scritto nel
documento prevalentemente di assoluta stasi per il
mancato ricorso alle strutture tecnico-operative del Ministero della Difesa, ai sensi
dellapposita convenzione

stipulata con il Ministero


della Giustizia. E stato deciso di agire secondo criteri
di priorit oggettiva, in relazione alla natura degli abusi
commessi e del danno ambientale provocato. Ci significa che gli edifici da demolire saranno individuati
dalla Procura della Repubblica tra quelli con sentenze
passate in giudicato sulla
base di una priorit che tiene conto, innanzitutto, degli
immobili relativi a fascicoli
di pi antica iscrizione; di
quelli costruiti in zone di
vincolo di inedificabilit o
su aree demaniali e di quelli
di rilevante impatto ambientale, costruiti in zona coperta da vincolo ambientale o
paesaggistico o sottoposta a
vincolo idrogeologico. Nella gerarchia seguono quegli
immobili che costituiscono
un pericolo per lincolumit
pubblica o privata e ancora,
immobili, anche occupati
abusivamente, utilizzati per
attivit criminali o nella disponibilit di soggetti condannati per reati di mafia;
immobili in corso di costruzione o comunque allo stato
grezzo e non ultimati; quelli oggetto di lottizzazione
abusiva. Il protocollo dintesa tra Procura e Comune
di Siracusa, che ha la durata
di tre anni, poggia le basi su
una norma di legge che ha
stabilito che la Cassa Depositi e Prestiti mette a disposizione dei Comuni o delle
altre amministrazioni.
G.B.

siracusa settima citt in italia ad adottare il provvedimento

Quaranta le procedure esecutive


per immobili abusivi da demolire
L

a demolizione delle costruzioni abusive rappresenta uno strumento insostituibile per la tutela del territorio e del paesaggio, ben garantito dallarticolo 9 della
Costituzione, rappresentando un deterrente per le future azioni di violazione del territorio e del paesaggio.
Parte da questassunto lintesa siglata da Procura e
Comune di Siracusa per la demolizione dei manufatti
abusivi. Sono in tutto quaranta le procedure cosiddette
insanabili per le quali si potr ricorrere in tempi celeri alla demolizione dei manufatti realizzati in maniera
abusiva a Siracusa. La maggior parte di essi sono stati

individuati nelle zone balneari (Fanusa, Fontane Bianche, Arenella, Ognina). Sono molte di pi le procedure
passate in giudicato per le quali, previa verifica di eventuale accesso a sanatorie e condoni, in lista per la demolizione. In particolare, nel solo capoluogo sono 154 le
strutture abusive in predicato di essere abbattute. Il dato
si fa ancora pi pregnante e significativo se si considera
lintero territorio provinciale: infatti, sono in tutto 684 i
manufatti abusivi per i quali dal 1992 pendono procedure di esecuzione alla demolizione. Siracusa il settimo
comune in Italia ad avere stipulato laccordo .

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 13 marzo 2015, venerd

13 marzo 2015, venerd

Sicilia 5

Cronaca di Siracusa

CRONACA.
L'uomo avrebbe da tempo
preso di mira
la vittima che
poi ha denunciato tutto
ai militari
dellArma
di Cassibile

viabilit. li ha disposti il commissario dellex provincia regionale

Interventi di somma urgenza


per tamponare le criticit

Squadre dellente sono intervenute sulla provinciale


Marzamemi-Portopalo, in contrada Morghella

Per tamponare le criticit sulle strade provinciali, figlie del cattivo tempo
abbattutosi sul territorio
nelle ultime settimane,
ma anche conseguenza di una manutenzione
ordinaria che non sempre stata possibile eseguire per le condizioni
economiche in cui versa
lEnte, lUfficio tecnico
sta procedendo con il sistema degli interventi di
somma urgenza, tecnica
che, in qualche modo,
consente alle arterie provinciali di essere transitabili in sicurezza.
Molteplici gli interventi eseguiti negli ultimi
tempi, cos come le segnalazioni inviate alla
Regione perch provveda al finanziamento per
la riapertura completa di
strade come per esempio
la Palazzolo-Giarratana,
con una previsione di
spesa di 5 milioni per
potere essere riaperta al
traffico veicolare.
Con una situazione finanziaria che non consente

In foto, operai al lavoro.

interventi strutturali, bisogna lavorare cercando di porre rimedio alle


criticit per evitare disagi agli automobilisti, ma
soprattutto per evitare rischi di incidenti e garantire quindi lincolumit
dei cittadini. In questo
senso vanno le disposizioni date dal Commissario straordinario della
Provincia regionale oggi

Libero Consorzio Comunale, dott. Rosaria Barresi, allUfficio tecnico.


Nella zona sud della
provincia da segnalare
alcuni interventi di somma urgenza eseguiti proprio negli ultimi giorni.
Squadre della Provincia
sono intervenute sulla
provinciale MarzamemiPortopalo, in contrada
Morghella. I tecnici han-

no proceduto alla rimozione della sabbia dalla


sede stradale. Rimosse
anche delle mini frane
sulla provinciale AvolaManghisi.
Interventi con conglomerato bituminoso a caldo
sono stati eseguiti sulla
strada Sp 27 (S. Alessandra); sulla strada regionale Pachino-Maucini,
sulla Cozzoflua-Scivo-

il deputato regionale vinciullo chiede un immediato intervento

Ponte sul fiume Cassibile: non si pu


continuare a perdere tempo
Dal mese di settembre, il ponte sul fiume Cassibile

chiuso, arrecando gravissimi danni ai cittadini che


abitano a cavallo del ponte e mettendo a serio rischio
incolumit della provincia di Siracusa, qualora, per
qualsiasi motivo, lautostrada dovesse esser chiusa al
traffico. Lo dichiara lOn. Vincenzo Vinciullo, Vice
Presidente Vicario della Commissione Bilancio e
Programmazione allARS.
Non si pu continuare a rimanere indifferenti, con
mani nelle mani, come se il problema spettasse ad altri. Per questo motivo, ha proseguito lOn. Vinciullo,
formulo unulteriore proposta: si costruisca, su quello
esistente, un nuovo ponte, in modo tale che si salvaguardi la struttura in cemento armato gi esistente, e
si creino le condizioni per poter transitare in condizioni di assoluta sicurezza.
Propongo, in pratica, un ponte dentro lattuale ponte,
ha continuato lOn. Vinciullo, in maniera tale da conservare i luoghi, cos come essi sono, con i semiarchi
che salvaguardano e inglobano il vecchio ponte, ma,
nello stesso tempo, un ponte in acciaio deve essere

posto sui piloni oggi esistenti, in modo tale che la


sicurezza non debba essere mortificato alle ragioni
storico-culturali e architettoniche.
Torno a chiedere al signor Prefetto di convocare lANAS, il Genio Civile e la Sovrintendenza, nonch
il servizio di Protezione Civile della provincia di
Siracusa, con lurgenza del caso, in modo da verificare se la proposta da me formulata pu esser accolta oppure no. Capisco che una soluzione semplice,
forse anche banale, ma pu rispondere alle ragioni
di sicurezza invocate dal Genio Civile, alle ragioni
di Protezione Civile invocate dalla Regione e alle
ragioni di salvaguardia del bene invocate dalla Sovrintendenza. In questo modo, nessuno dovrebbe subire un vulnus, ovvero una diminutio delle proprie
funzioni, e a goderne i benefici saranno sicuramente i cittadini, che oggi sono costretti a fare sacrifici
insopportabili. Ancora una volta, ha concluso lOn.
Vinciullo, sono certo di poter contare sulla solidariet della Prefettura di Siracusa, a cui ci affidiamo
nella speranza di un intervento risolutivo.

laneve e sulla PachinoIspica.


Per quanto riguarda la
zona montana, proprio
ieri mattina stato approvato, con deliberazione
di Giunta, un provvedimento riguardante lesecuzione di lavori urgenti
per il ripristino della sede
stradale della provinciale POI arteria nella
zona di Palazzolo, strada
franata a causa delle recenti piogge torrenziali.
Preventivo di spesa poco
pi di 36 mila euro. Ma
per questa arteria c anche una richiesta alla Regione di un finanziamento di ottocentomila euro
per lavori di manutenzione straordinaria, per
il rifacimento del corpo
stradale per consentire la
totale riapertura al transito veicolare.
Il dirigente dellufficio
tecnico provinciale, ing.
Di Gangi, proprio questa
mattina ha specificato,
con una nota inviata alla
Regione, i provvedimenti
di somma urgenza adottati negli ultimi giorni.
Questi interventi hanno
riguardato la zona sud
per una spesa complessiva di poco pi di dodicimila euro. La zona nord
(spesa di ventimila euro).
La zona centro (spesa di
poco pi di diciannovemila euro).
Contestualmente la Provincia ha chiesto alla Regione finanziamenti per
poco meno di duecentocinquantamila euro, per
rimuovere varie situazioni di pericolo che si sono
create in tutte le strade
provinciali, soprattutto
per via di alcune frane.
Va detto infine che nelle
ultime settimane, proprio
per garantire lincolumit degli automobilisti,
oltre alla POI sono
state chiuse al transito
fino a nuove verifiche la
Cassaro-Buccheri-Ferla
e la Lentini-CarlentiniAgnone.
R.L.

Nella foto, donna


oggetto di violenze.

Abusi su una donna: egiziano


fermato dai carabinieri
U

n cittadino egiziano stato fermato per avere abusato


sessualmente di una
donna, ma il giudice
per le indagini preliminari, pur convalidando il fermo nella
stessa udienza di convalida, il Gip del Tribunale di Siracusa,
Patricia Di Marco, ne
ha disposto limmediata scarcerazione
non sussistendo a suo
giudizio, i gravi indizi di colpevolezza a
carico dellindagato.
Protagonista della vicenda Mohammed

Il Gip del Tribunale convalida il ferno operato dagli investogatori ma dispone limmediata liberazione delluomo

Hussaein, di 35 anni,
il quale stato arrestato dai carabinieri
di Cassibile in quanto
ritenuto responsabile
del reato di violenza
sessuale e ingresso
illegale nel territorio
dello Stato. Secondo
quanto ricostruito dai
militari dellArma,
luomo, che da due
mesi circa ospite nel
centro di accoglienza
di Pozzallo, avrebbe seguito da diver-

so tempo una donna


che dice di avere
conosciuto a seguito
della sua precedente
permanenza sul territorio siracusano. La
donna ha denunciato
di essere stata avvicinata dallegiziano e
di essere stata strattonata impedendole di
muoversi. Lobiettivo dellextracomunitario, secondo quanto denunciato dalla
vittima, sarebbe stato

quello di abusare di
lei nelle vicinanze
della propria autovettura, parcheggiata
lungo il bordo della strada. La donna
sarebbe riuscita a
opporsi al suo aggressore e, una volta
scappata, si recata
al pronto soccorso
dellospedale per ricevere le cure del
caso.
Scattata la denuncia,
i carabinieri si sono

Il comune di Siracusa ha riaperto i termini del bando

Assistenza ammalati Sla


Nuovi aiuti economici

Sono stati riaperti i termini per accedere al


sostegno economico destinato ai familiari
che assistono gli ammalati di sclerosi laterale amiotrofica (Sla). Ne d notizia il Distretto socio-sanitario 48, del quale il comune di
Siracusa capofila. La riapertura dei termini
consentir di ammettere al contributo i nuovi ammalati.
La cifra messa a disposizione per ciascuno
di 400 euro al mese a decorre dal gennaio
2015; sar erogata fino ad esaurimento delle somme e compatibilmente con il numero
degli aventi diritto. Il nuovo avviso stato emesso dalla Regione con decreto dello
scorso 24 febbraio ed finanziato con il
Fondo nazionale per la non autosufficienza.
Le istanze devono essere presentate dai familiari interessati secondo due scadenze: entro il 30 marzo per il primo semestre ed entro

il 30 settembre per il secondo. Le domande


vanno consegnate nei comuni di appartenenza nell'ambito del Distretto 48 (Siracusa,
Floridia, Solarino, Priolo Gargallo, Sortino, Canicattini Bagni, Palazzolo Acreide,
Buscemi, Buccheri, Cassaro e Ferla); per
Siracusa l'ufficio di riferimento l'assessorato alle Politiche sociali, in via Italia 105.
Alle richieste devono essere allegate: certificazione rilasciata dal medico curante che
attesti la diagnosi; certificazione dei centri
di riferimento regionali che documenti la
diagnosi e certifichi lo stadio della malattia;
stato di famiglia.
La procedura prevede che sia la Regione a
trasferire le somme ai distretti, che a loro
volta le accrediteranno ai comuni. A questi
spetta il compito di erogare ogni mese l'assegno agli aventi diritto.

messi alla ricerca


dellindagato, che
stato individuato e
posto in stato di fermo dindiziato di delitto e tradotto presso
la Casa Circondariale
di Cavadonna, dove
rimasto fino a ieri
mattina, quando il
giudice per le indagini preliminari non
ha accolto la richiesta del pubblico ministero di emettere
nei suoi confronti la

misura cautelare in
carcere. Al giudice,
lindagato, che ha
affidato la sua difesa
allavvocato Giorgio
DAngelo, ha dato la
propria versione dei
fatti, che divergono
da quelli raccontati
dalla presunta vittima. Ha fornito un
elenco di testimoni
ritenuti credibili dal
giudice che si convinto della genuinit
delle dichiarazioni
dellegiziano disponendone la remissione in libert.
R.L.

societ 6

Sicilia 13 marzo 2015, venerd

Gettonopoli: uninchiesta lampo


Tra tre o quattro giorni gli esiti

I gettoni doro cerano gi dal 2000 sia al Comune sia alla Provincia regionale
professionisti, e dove
Sar uninchiesta ti le commissioni nei
lampo quella sulla
Gettonopoli
siracusana; nel giro
di pochi giorni la
Procura della Repubblica di Siracusa
sar pronta a tirare le
somme della vicenda e comprendere se
formulare accuse ben
precise a carico di
persone indagate.
Le inchieste sui gettoni doro si allargano a macchia dolio
sui consiglieri comunale in quasi tutta la
Sicilia.
La prima a volerci
vedere chiaro fu la
Procura della Repubblica di Agrigento lo
scorso dicembre e
la motivazione fu il
numero sproporzionato delle riunioni
delle
commissioni
del civico consesso
della Valle dei Templi, con ben 1133 riunioni. Laltro ieri la
volta della Procura
di Siracusa e sulla
scia del collega di
Siracusa Francesco
Paolo Giordano, il
procuratore capo della Procura della Repubblica di Messina,
Guido Lo Forte, ha
aperto un fascicolo dindagine sulla
Gettonopoli, della
citt dello Stretto.
Per
rimanere
a
Siracusa,
abbiamo
scoperto che la Gettonopoli in favore
dei consiglieri e dei
capi gruppo, era gi
stata attivata fin dal
2000; e questo sia per
il consiglio comunale, come pure per la
Provincia regionale
di Siracusa; infatti, i
capi gruppo nei consigli comunali e provinciali che si sono
succeduti nel tempo
hanno, fin dallentrata in vigore delle
norme che regolano
la materia, sempre
incassato il gettone
di presenza, anche
se la legge istitutiva
parla di componen-

rispettivi consigli, e
mai menziona i capi
gruppo. E precisamente, larticolo 19
della Legge n 30 del
2000, stabilisce che i
consiglieri percepiscano un gettone di
presenza per la partecipazione ai consigli
e alle commissioni
consiliari delle quali sono componenti.
Nessun riferimento ai
capi gruppo, i quali,
invece partecipano e
godono del relativo
gettone di presenza
sulla base del regolamento del rispettivo
consiglio aggiustato a piacimento della
maggioranza.
Nella stessa Legge
n30/2000 allarticolo 20 troviamo lattribuzione del diritto
ai consiglieri assunti
in societ private di
assentarsi dal luogo
di lavoro per lintera
giornata e per partecipare alle assemblee
del consiglio, delle
commissioni o altro,
e assicura loro di ricevere per intero lo stipendio che ogni mese
lazienda
privata
continua a pagare al
dipendente consigliere, e inoltre consente
alla societ privata di
chiedere il rimborso
allente pubblico per
le giornate di assenza
del proprio dipendente; una doppia entrata: gettone di presenza pi stipendio.
Ritornando al passato
di questo consiglio
comunale, nella nostra indagine abbiamo trovato, oltre al
fatto che la norma del
gettone di presenza ai
consiglieri e ai capi
gruppo stata gi applicata fin dallanno
duemila, sia nel consiglio comunale, sia
in quello provinciale,
quindi, fin dal primo
momento dellinsediamento di questo
consiglio comunale,
mentre la questione

Laula del Consiglio comunale.

rinasce perch il
gruppo politico di
riferimento dei consiglieri
comunali,
Massimo Milazzo,
Salvo Sorbello e
Fabio Rodante, fu
escluso da due importanti commissioni, dalla Prima e dalla Seconda; in merito
i tre consiglieri comunali presentarono
un esposto alla Regione Sicilia, che fin
in un groviglio dipotesi e nella solita
ingiustizia per la minoranza, ma alla fine
fu respinto. Questo
fatto allarm tutta la
platea del Vermexio,
come una pulce
nellorecchio, fino a
spingerla a formalizzare dei grossi dubbi sullapplicazione
della norma di fatto
resa valida fin dalla sua emanazione
nellanno duemila,
e che implicava la
legittimit o meno
del rimborso dei
gettoni di presenza
ai capi gruppo e alle
regole di riferimento per tutti gli altri
consiglieri, con la
conclusione che doveva essere necessariamente regolata dal
consiglio comunale a
maggioranza; infatti,
essendo materia di
pertinenza e competenza del Segretario

Generale dellEnte,
nellagosto del 2013,
la dottoressa Danila
Costa, nella qualit
di Segretario Generale dellEnte Comune di Siracusa, sulla
tesi dellinterpretazione autentica, e
partendo dai retroscena che si erano
sviluppati nellesposto presentato alla
Regione (respinto)
dai consiglieri, Massimo Milazzo, Salvo
Sorbello e Fabio Rodante, porta allattenzione del consiglio comunale che
dispone e approva a
maggioranza la relativa deliberazione
che conferma ci
che nei fatti pratici gi avveniva fin
dallanno duemila.
Con quellatto si riconfermava in sintesi ai capi gruppo, o ai
loro delegati, oltre a
tutto il collegato articolato, di percepire
il gettone di presenza
anche quando partecipano alle riunioni
di commissioni delle quali non sono n
componenti, n competenti, e allinterno
delle quali, quindi,
non hanno nessun
diritto di voto. Nella fattispecie lAssessorato regionale
agli Enti Locali, ha
chiarito, sullonda

dello scandalo Gettonopoli, che hanno diritto al gettone


di presenza solo i
componenti
effettivi delle rispettive
commissioni, quindi
escludendo il diritto
per i capi gruppo,
anche se presenti,
ma senza il diritto di
voto. Negli ambienti
giudiziari si parla gi
dei possibili scenari
futuri dellinchiesta
in corso; nella fattispecie quello che appare quasi scontato
la restituzione allErario delle somme
indebitamente percepite dai capi gruppo
fin dallanno duemila, sia nel consiglio
comunale, sia in
quello provinciali (se
non regolato diversamente), questultimo
sciolto per lavvenuta soppressione delle province da parte
del governo. Sono
tutte al vaglio degli
inquirenti invece le
posizioni connesse
nellindagine e che
riguardano i quaranta consiglieri comunali in carica, di cui
quattordici risultano
assunti da imprese
private (13 nel periodo agosto 2013 a
luglio 2014), gli altri
26 risultano essere
dipendenti pubblici,
pensionati e liberi

sia quelli alle dipendenze di aziende private, sia da enti pubblici, hanno sempre
percepito lo stipendio per le giornate di
assenza e giustificate
dalla partecipazione
ai consigli comunali, come nelle rispettive commissioni. La stessa Legge
30/2000, allarticolo
20, comma 5, stabilisce poi che in nessun
caso
lammontare
complessivo da rimborsare nellambito
di un mese possa superare limporto pari
a 2/3 dellindennit
massima prevista per
il Sindaco; somma
che le societ private o gli enti pubblici
possono farsi rimborsare che pari a
3.764,56 euro. Nei
fatti pratici, la media
sale e registra una
ponderale del 29,39
di presenze mensili per i quattordici
componenti il consiglio comunale alle
dipendenze da ditte
private, (13 nel periodo agosto 2013 a
luglio 2014), mentre
scende per tutti gli
altri 26 consiglieri e
si attesta al 25,70 di
presenze mensili per
i dipendenti degli
enti pubblici e liberi
professionisti. E per
la cronaca, a margine
dellincontro avvenuto nel Palazzo di
Giustizia tra il Comune di Siracusa e,
la Procura della Repubblica, in relazione alle problematiche
sugli abusi edilizi
nel territorio comunale, il procuratore
capo della Repubblica Francesco Paolo
Giordano e il sindaco
Giancarlo Garozzo,
si sono intrattenuti a
parlare per un tempo
relativamente breve.
Tutto il resto sar
nella cronaca di domani
Concetto Alota

Sicilia 7

13 marzo 2015, venerd

Cronaca di Siracusa

le conclusioni del pubblico ministero

Condannate
allergastolo
il ristoratore
Si va verso le battute fi-

nali al processo scaturito


dal duplice omicidio avvenuto nelle campagne
di Lentini tre anni e mezzo addietro, per il quale
imputato alla sbarra
Salvatore Salamone, il
ristoratore lentinese a carico del quale il pubblico
ministero Marco Bisogni
ha sollecitato ieri mattina alla Corte dAssise di
Siracusa (presidente Maria Concetta Spanto, a latere Stefania Scarlata) la
condanna allergastolo.
Il rappresentante della
pubblica accusa ha condensato in poco meno
di due ore le indagini e i

Il pm Marco Bisogni.

Il pm Bisogni chiede il carcere a via per Salvatore


Salamone, per luccisione di Bertollo e Trovato
riscontri in sede dibattimentale attorno al duplice omicidio dei catanesi
Domenico Bertollo e
Gaetano Trovato, avvenuto tra la notte tra il 20
e il 21 dicembre 2011 e i
cadaveri rinvenuti allinterno di unautovettura che fu poi data alle
fiamme nelle campagne
tra Lentini e Scordia. Il
Pm ha ricostruito le varie fasi delle indagini
partendo da quella sera
della scomparsa dei due
catanesi, le cui mogli,

in fase di denuncia della scomparsa, avevano


saputo dai loro stessi
congiunti essersi recati a
Lentini.
Secondo gli investigatori
della squadra mobile della Questura di Siracusa,
Salomone avrebbe ucciso le due vittime per un
debito di circa 20 mila
euro nei confronti di Bertollo. Questultimo aveva eseguito alcuni lavori
di carpenteria metallica
al locale pubblico gestito dallimputato sen-

za ricevere il compenso
pattuito. Un elemento
che insospett gli investigatori che ricercarono
Salvatore Salamone, nel
frattempo resosi irreperibile. Lanalisi del luogo,
i successivi approfondimenti anche effettuati
dalla Scientifica, fecero
capire che quel crimine
non era stato commesso
l ma i due erano stati
freddati a colpi darma
da fuoco altrove. Salamone fu arrestato a Biancavilla nellabitazione

duna zia, dove avrebbe


tentato di nascondersi.
Alla requisitoria del pubblico ministero far seguito lintervento della
parte civile, prevista in
occasione della prossima
udienza, fissata per il 16
aprile.
In quella circostanza saranno i legali della parte
civile, rappresentata dai
familiari delle due vittme, a dettare le proprie
conclusioni, mentre per
la difesa probabile che
si fissi una nuova udienza, visto e considerato
che ci vorr spazio per le
arringhe.
G.B.

loperazione portata a termine dai carabinieri

14 chili di hascisc in casa


Condannato un siracusano

Celava nel terrazzo della sua abitazio-

ne alla Borgata Santa Lucia 14 chili di


hashish e per questo motivo un disoccupato 44enne di Siracusa, Giuseppe Di
Falco, era stato arrestato il giorno di Ferragosto dello scorso anno.
Luomo, difeso dallavvocato Junio Celesti, ricorso al rito abbreviato con il
quale il Gup del Tribunale di Siracusa,
Patricia Di Marco, lo ha condannato a
2 anni e 8 mesi di reclusione. Il giudice ha accolto solo in parte le istanze del
pubblico ministero, Andrea Palmieri, che
aveva invocato per limputato la condanna a 4 anni di reclusione.

Di Falco era stato acciuffato dai carabinieri che sono risaliti a lui nell'ambito di
un'indagine che ha avuto impulso dopo
l'intensificarsi di sequestri di piccole
quantit di sostanze stupefacenti, effettuati soprattutto a giovani nell'ambito di
un piano di controllo che ha interessato
le zone balneari del Siracusano. Inevitabile il pedinamento delluomo e la conseguente perquisizione domiciliare che ha
permesso agli investigatori di rinvenire il
consistente quantitativo di droga leggera, che celava nel terrazzo di pertinenza
dellabitazione dove risiede il presunto
pusher.

Alcuni panetti di hascisc.

la sentenza emessa dal tribunale penale di siracusa

Non picchiarono un detenuto


Assolti tre poliziotti penitenziari

La casa circondariale di Cavadonna.

re agenti di polizia penitenziaria sono stati


assolti dallaccusa di avere picchiato un detenuto. La sentenza emessa dal Tribunale di
Siracusa perch il fatto non sussiste nei confronti di Aldo Piazza, e per non aver commesso il fatto per Corrado Quartarone e Corrado
Santacroce, tutti difesi dagli avvocati Bruno
e Antonino Leone. I tre, agenti di polizia penitenziaria in servizio presso la casa circondariale di Cavadonna, erano stati accusati dal

detenuto V.I., in carcere per il reato di abusi


sessuali su una minore, di averlo percosso, di
averlo malmenato in pi occasioni, e di avergli, poi, fatto rendere una falsa dichiarazione
con la quale accusava un altro detenuto quale
autore dellaggressione. Listruttoria dibattimentale ha dimostrato che la vittima aveva
subto un'aggressione da parte di un compagno di cella, proprio come reazione ai fatti per
i quali luomo era stato arrestato.

ASTE GIUDIZIARIE 8

13 marzo 2015, venerd

Sicilia 13 MARZO 2015, VENERD

TRIBUNALE DI SIRACUSA

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

PROSSIMA INSERZIONE:

Limportante
competizione
ha visto la partecipazione di
ben 27 alunni
appartenenti agli Istituti
scolastici
delle province
di Siracusa
e Ragusa

15/03/2015
LE VENDITE GIUDIZIARIE

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne


il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile
stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si
pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo
busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di
dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile
offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc
procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni
corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri
lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e
Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione.
societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli
(che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile
del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione.
fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale secuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni.
allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico
se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno
Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode.
La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito:
sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale
di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

COME PARTECIPARE

www.astetribunale.com

INSERZIONI GRATUITE
OFFRO LAVORO
SEI senza lavoro ed hai
bisogno di guadagnare
impegnando una piccola
parte del tuo tempo? hai
il tuo lavoro ma vorresti
incrementare i tuoi guadagni spendendo una
piccola parte del tuo
tempo libero. Chiama
senza alcun impegno
Tel. 328/0936840
SERVE un extra? Cerchiamo persone per
attivita Indipendente.
Settore in forte espansione Guadagni molto
interessanti. Per appuntamento nella propria Zona di residenza Chiama al numero
0932/651304 oppure
numero: 339/8337331
oppure giemme6@tin.it
SI Ricercano: addetti alla
vendita presso Centri
Commerciali, addette
alla ludoteca, addette/i
alla segreteria, addette/i
call center, agenti commerciali, hostess e promoter e altre offerte lavorative. Per informazioni
inviare curriculum vitae
alla e-mail: risorseumanesiracusa@gmail.com
TI interessa un guadagno extra con unattivita
che non interferisca
con il tuo attuale lavoro? Settore:salute e
benessere. Chiama se
interessato al numero
335/1639113 oppure
giemme6@tin.it
URGENTE cercasi 15
persone da formare per
nuova attivit settore
benessere part-time, full
time. No porta a porta.
Possibilit di guadagno
immediato Telefonare
per informazioni al numero 347/2539113
FLORIDIA
PER nuova apertura
commerciale (settore
benessere) selezioniamo ambosessi. Si richiede et minima21 anni
conoscenza 2 lingue.

Per info Sig. Li Gioi


329/0492138 Astenersi
perditempo
RAGUSA
PRESTIGIOSA multinazionale americana
leader mondiale nel
settore del benessere
cerca 5 persone con
conoscenza di inglese
o francese attivit anche
a livello internazionale
offresi training e supporto aziendale www.
aemg.eu/informazioni
Tel. 339/8337331 oppure giemme6@tin.it
SEI un over 40 con tanta
grinta che non trova
lavoro? Chiama Tel.
0932/651304 oppure
giemme6@tin.it
OLTRE REGIONE
AFFERMATA azienda
ricerca ambosessi, per
nuovo progetto di lavoro.
Requisiti richiesti: spiccata capacit comunicativa, doti manageriali,
decisionali, capacit di
lavorare in team ed una
forte ambizione. Per info
Tel. 329/0492138 per
selezione Sig. Li Gioi
PER lancio nuovo prodotto rivoluzionario per
contrastare linvecchiamento della pelle in
solo 28 giorni, azienda americana cerca:
dermatologi, estetiste,
titolari di centri estetici,
operatori per il benessere, imprenditori. Per info
e dettagli. Pro. Di Nicoli
Tel. 347/9033723
CERCO LAVORO
CERCASI lavoro come
cameriere, banconista o lavapiatti Tel.
320/9525133
CERCO lavoro presso alberghi Telefonare
331/7962139
CERCO lavoro come
carrellista magazziniere.
In possesso di patentino. Disposto anche
a trasferimento Tel.
334/3312379

CERCO lavoro come


operaio ponteggista e
anche come muratore
manovale, se per favore qualcuno ne ha
bisogno mi contatti Tel.
333/4285534
CERCO qualsiasi tipo
di lavoro. Disponibile
anche come cameriere
o altro Tel. 380/1054393
CERCO lavoro in genere
o come volantinaggio Tel.
320/9525133
DISOCCUPATO con tre
figli cerca lavoro nel campo delledilizia, ristorazione e metalmeccanica.
Disponibilit immediata
Tel. 328/7256381
PATENTATO C e CQC
allegato per trasporto
merci, cerca lavoro presso ditti. Disponibilit legge 407 Tel. 327/7932836
RAGAZZA con esperienza di 12 anni presso
negozio di abiti da sposa
cerca lavoro come commessa Tel. 338/5907755
RAGAZZA cerca lavoro
come stiratrice presso
negozi o presso privati
Tel. 338/5907755
RAGAZZA seria e referenziata cerca lavoro
come barista o pulizie
Tel. 340/6242219
RAGAZZO cerca lavoro
presso pizzeria ristorante o altro, anche come lavapiatti Tel. 342/0033811
RAGAZZO cerca qualsiasi tipo di lavoro. Disponibile anche come cameriere presso ristoranti
o altro Tel. 324/5464432
SIGNORA cerca lavoro
come disbrigo pratiche pressi uffici o lavoro di segreteria Tel.
320/2272215
41ENNE cerca qualsiasi tipo lavoro: pulizie,
aiuto negozio, magazzini, supermercati. Parttime o full time Tel.
392/6412650
43ENNE con patente B
cerca lavoro da svolgere
nel tempo libero Tel.
329/4673856
AUTISTA volenteroso
con patente C cerca lavoro come camionista, max

seriet no perditempo
Tel. 392/7740187
AUTISTA con benefici
fiscali, patente E + CQC
+ Carta Tachigrafica cerca lavoro viaggi di linea
nord-sud anche estero
Tel. 331/8384336
BANCONISTA con esperienza cerca lavoro. Per
info Tel. 333/2198284
C A MER IE R E ce rca
lavoro stabile presso
alberghi disponibile a
varie mansioni, a servire,
pulizie camere, portiere. No perditempo Tel.
338/6188211
CERCO lavoro come
portiere di notte, esperienza ultra ventennale
comp. J.Hotels x albergo
in citt o altre sedi con
possib. alloggio, conoscenza lingua inglese,
iscritto lista legge reg.
mobilit x sgravi fiscali.
Tel. 0931/782761
CERCO lavoro come
camionista, fabbro con
esperienza o altro. Posseggo la patente D, offro
massima seriet e disponibilit Tel. 348/1521938
CERCO lavoro come
baby sitter, badante o
commessa, o collab. domestica. Con esperienza
Tel. 348/9999738
CERCO lavoro nel campo della ristorazione
come cameriere o banconista Tel. 340/5935887
CERCO lavoro come
cameriere il sabato e la domenica Tel.
320/8268251
CERCO qualsiasi tipo di
lavoro. Effettuo trasporti
con camion Daily di mia
propriet. Disponibile
anche a lavorare presso
ditte Tel. 388/5757503
CERCO lavoro come
cameriere, aiuto cameriere, lavapiatti. Disposto a trasferimenti Tel.
327/9933040
CERCO lavoro come
cameriere - barista urgentemente anche a
spostamenti con vitto
e alloggio (Italia- estero) Tel. 347/1040790
Fabrizio

TRIBUNALE DI SIRACUSA
Proc. esecutiva immobiliare iscritta al n148/11 R.G.E.I.
AVVISO DI VENDITA
Si rende noto che il 05/05/2015, alle ore 12:00,
presso il proprio studio sito in Siracusa nella Via
Gioberti n5/B, avanti lAvv. Omar GIARDINA,
professionista delegato giusta ordinanza del G.E.
del 13.04.11, avr luogo la vendita senza incanto
o, nel caso in cui la vendita senza incanto non
abbia luogo per qualsiasi motivo, il 12/05/2015,
alle ore 12:00 avr luogo la vendita con incanto
del seguente immobile:
1. Piena propriet di uno stacco di terreno sito in
Siracusa nella C.da Tremmilia-Sinerchia, esteso
are 9.07 circa, in NCEU al fg. 38, p.lla 1011.
Prezzo lotto: . 30.800,00
L immobile viene venduto nello stato di fatto e
di diritto in cui si trova, con tutte le accessioni,
pertinenze, attive e passive, cos come identificato,
descritto e valutato dallesperto nella relazione
di stima.
Ogni concorrente, in caso di vendita senza incanto,
per partecipare dovr depositare in busta chiusa,
ex art.571 c.p.c. al professionista delegato Avv.
Omar GIARDINA, presso lo studio dello stesso,
in Siracusa nella Via Gioberti n 5/B, entro le ore
12:00 del giorno antecedente a quello fissato per
la vendita, una cauzione pari al 10% del prezzo
proposto, comunque non inferiore al prezzo base,
ed un fondo spese pari al 20%, mediante assegno
circolare intestato al professionista delegato, salvo
conguaglio.
Inoltre, nel termine suddetto lofferente dovr
depositare dichiarazione in bollo contenente
lindicazione del prezzo, del tempo e del modo
di pagamento ed ogni altro elemento utile alla
valutazione dellofferta.
Ogni concorrente, in caso di vendita con incanto,
per partecipare dovr depositare entro le ore
12:00 del giorno antecedente a quello fissato
per la vendita, presso lo studio di cui sopra, una
cauzione pari al 10% del prezzo base dasta fissato
e un fondo spese pari al 20%, mediante assegno
circolare intestato al professionista delegato, salvo
conguaglio.
Laumento minimo stabilito in . 2.000,00.
Laggiudicatario dovr depositare il prezzo di
aggiudicazione, dedotta la cauzione, nelle forme
previste per i depositi giudiziari entro il termine di
gg.60 dallaggiudicazione.
La relazione di stima trovasi pubblicata sul sito
www.astegiudiziarie.it.
Maggiori informazioni sul sito www.astegiudiziarie.
it o presso lo studio legale del professionista
delegato (tel. 0931/65123), nei giorni di luned e
gioved, dalle ore 17:00 alle ore 20:00.
Siracusa, l 17 febbraio 2015

IL CUSTODE / PROFESSIONISTA DELEGATO


Avv. Omar GIARDINA
CERCO lavoro come
badante, lavapiatti e altro genere di lavoro Tel.
331/7962139

CERCO qualsiasi tipo


di lavoro generico. Disposto anche a trasferimento Tel. 334/3312379

Sicilia 9

In foto, lIstituto
Rizza.

Semifinali delle olimpiadi


di italiano allistituto Rizza
Si sono svolte oggi,

presso lIstituto Superiore Alessandro


Rizza di Siracusa,
le semifinali delle
Olimpiadi di Italiano
per gli studenti che
frequentano le classi
delle scuole superiori.
Limportante competizione ha visto
la partecipazione di
ben 27 alunni appartenenti agli Istituti Scolastici delle
province di Siracusa
e Ragusa, 14 frequentano le classi
del biennio mentre
13
appartengono
alle classi del triennio. Per il terzo anno
consecutivo lIstituto
Rizza, il cui Preside il Prof.Pasquale
Aloscari, ha ospitato limportante manifestazione ideata
dallAccademia della
Crusca e dallAssociazione per la Storia
della Lingua Italiana
che rappresentano la
massima espressione
istituzionale per lo
studio della Lingua
Italiana
prestando
la loro insostituibile
collaborazione scientifica.
Il MIUR, e per esso
il Dipartimento per il
Sistema Educativo di
Istruzione e Formazione, da questanno
ha introdotto delle
particolari
novit
previste dal Regolamento di partecipazione. Infatti, nella
fase distituto, sta-

Le prove di oggi hanno individuato i finalisti,


in modalit sincrona ed ondine in tutta Italia

to possibile iscrivere
25 studenti per ogni
scuola in ciascuna
delle due sezioni di
gara (Junior-primo
biennio e Senior-secondo biennio e quinto anno), tale fase si
gi svolta il 12 febbraio scorso, le gare
di semifinale invece
hanno avuto luogo in
data odierna mentre
le finali nazionali si
svolgeranno venerd
10 aprile 2015 a Firenze nel Salone dei
Cinquecento di Palazzo Vecchio.
Le prove di oggi
hanno individuato i
finalisti, in modalit

sincrona ed ondine
in tutta Italia, per la
sessione di Firenze,
in Sicilia le prove
di sono svolte oltre
che a Siracusa anche
a Palermo (Liceo
Cannizzaro) e Catania (Istituto Marconi). A conclusione
delle gare odierne il
sistema ha generato,
separatamente per la
categoria senior e
per la categoria junior una graduatoria assoluta nazionale. Come detto la gara
della finale nazionale
si svolger a Firenze,
allinterno di una pi
ampia manifestazio-

ne culturale intitolata Giornate della


lingua italiana che
il Ministero dellIstruzione organizza,
in
collaborazione
con gli altri Enti e
soggetti promotori,
per celebrare gli anniversari della lingua
e della letteratura italiana e per approfondire temi di attualit a
esse correlati.
Gli argomenti delle prove precedenti,
come quelle odierne,
ha riguardato i diversi livelli di padronanza della lingua, dalla
grammatica alla testualit (ortografia,

morfologia, sintassi,
lessico, testualit),
con riferimento anche agli obiettivi ed
ai contenuti disciplinari per litaliano riportati nelle indicazioni nazionali per
i licei e nelle linee
guida per gli istituti
tecnici e professionali.
Le prove si sono basate inoltre su materiale autentico (testi
letterari, giornalistici, testi scientifici di
tipo divulgativo). La
supervisione
delle
prove oggetto delle
gare odierne e di finale affidata al MIUR
ed alle pi autorevoli espressioni della
comunit scientifica
quali docenti universitari, esperti, membri di istituzioni, di
enti e di associazioni
che hanno come fine
la valorizzazione e
lo studio della lingua
italiana. La sessione
di oggi determiner
la partecipazione alla
fase nazionale per i
primi 10 classificati
della graduatoria assoluta della categoria
Junior e per i primi
10 classificati della
graduatoria assoluta
della categoria Senior, entrambe le
graduatorie saranno
stilate a livello nazionale.
Viva soddisfazione
stata espressa dalla
referente
scolastica Prof.ssa Adriana
Zirilli:La parteci-

societ

pazione degli alunni


e dei docenti che li
hanno accompagnati stata sentita e
lodevole. Dimostra
linteresse per questa
competizione nazionale che negli ultimi
anni ha sicuramente
contribuito a migliorare la conoscenza
della lingua e della
letteratura
italiana
promuovendo cos il
merito degli studenti.
La riuscita della semifinale di oggi anche frutto della collaborazione di diversi
soggetti dellIstituto
Rizza ed in particolare dellAssistente Tecnico Gabriele
Zappulla. Per le semifinali del Rizza a
Siracusa hanno preso
parte per il biennio: Giulio Pianino (Liceo Megara
Augusta), Domenico La Rocca (Ist.
Carducci Comiso),
Chiara Di Benedetto
(Ist.Curcio Ispica),
Kevin Cannuli (Ist.
Moncada Lentini),
Giovannella Liuzzo
(Galilei/Campaillla
Modica), Valentina
Spatola (Ist. Verga
Modica), Giovanni Napoletano (Ist.
Bartolo Pachino),
Giovanni
Morello
(Ist. Sup. Pozzallo), Matteo Licitra
(Lic.Fermi Ragusa), Miriam Ragazzo
(Lic.Quitiliano
Siracusa), Dario
Lauretta (Ist.Fermi
Siracusa), Ivana
Pantano (Ist.Juvara
Siracusa), Giuseppe
Curunella (Ist.Rizza Siracusa), Giulia Acquaviva (Lic.
Einaudi Siracusa).
Per il triennio questi gli alunni partecipanti: Giulia Giliberto (Liceo Megara
Augusta), Andrea
Sudano (Ist.Curcio
Ispica), Corinne
Pistritto (Lic.Moncada Lentini), Giovanni Trovato (Lic.
Galilei/Campailla
Modica), Lucrezia
Floriddia (Lic.Verga
Modica), Marcello
Adorno (Ist.Bartolo Pachino), Gaia
Buscema (Ist.Sup.
Pozzallo), Federica
Piazzo (Lic.Fermi
Ragusa), Paolo Sangregorio (Lic.Quintiliano Siracusa),
Maria Lavinia Carbone
(Ist.Fermi
Siracusa), Elisa
Peluso (Ist.Juvara
Siracusa), Giuliano
Interlandi (Ist. Rizza
Siracusa), Giulia
Marino (Lic.Einaudi
Siracusa).

societ 10

Sicilia 13 marzo 2015, venerd

Al via il bando del progetto I ART


sulla residenza dartista in Sicilia
Selezionati
trenta artisti.
Tre in arrivo
nei Comuni
dellUnione
Valle Iblei

rriveranno in Sicilia da Inghilterra,


Germania, Svizzera, Spagna, Austria,
Portogallo, dal Kosovo e da tutte le parti dItalia i 30 vincitori del bando per la
Resistenza dArtista
(Artist in Residence) in programma in
Sicilia, nel mese di
aprile, nellambito
del progetto I ART.
In prevalenza trentenni e selezionati
dalla giuria di esperti
che ha setacciato ben
600 domande (tante
i candidati al bando
scaduto il 6 febbraio scorso), si tratta
di 17 artisti italiani
e 13 stranieri (o con
doppia nazionalit).
La pi giovane
italiana e ha 22 anni
(sezione foto/video),
la pi anziana
una italo-inglese di
47 (sezione pittura/
scultura); alcuni lavorano in coppia.

Quattro le macro
aree di riferimento:
fotografia e arte audiovisiva e digitale
(8 artisti), musica e
composizioni sonore (7 artisti), pittura
e scultura (9 artisti),
arti tattili e design (6
artisti) che include
arte orafa, tessile e
artigianato.
Saranno ospiti di
29 Comuni siciliani
partner del progetto
dal prossimo 29 marzo e per tutto il mese
di aprile per vivere
lesperienza
della
Residenza dartista e produrranno
opere che, ispirate al
genius loci e al tesoro di beni materiali e
immateriali di cui
ricca la Sicilia, resteranno patrimonio del
paese.
Spiega Lucio Tambuzzo, ideatore e direttore generale del
progetto I ART: E
stata una selezione

difficile per il valore


dei progetti e dei curricula presentati: abbiamo ricevuto circa
seicento
domande
da artisti di tutte le
et e da diverse parti
dEuropa e dei paesi
delle sponde del Mediterraneo. Vogliamo
ringraziare sinceramente tutti coloro
che hanno partecipato al bando e incoraggiare i vincitori
ad attuare al meglio
i loro progetti per la
reinterpretazione in
chiave
contemporanea delluniverso
identitario dei rispettivi territori durante
la loro permanenza
in Sicilia. La giuria selezionatrice era
composta da esperti esponenti del mondo
dellarte come Sebastiano Riso, Salvatore Russo, Angela Lipomi e Luca Ruzza
e da tecnici: Marina Sajeva (associa-

zione Clac) e Alice


Cordaro (associazione I World). Tre di
questi artisti sono in
arrivo anche nei Comuni dellUnione:
Alessia Arena (Musica e composizioni
sonore) risieder a
Palazzolo Acreide;
Marco del Bo (Arti
visive: pittura e scultura) a Ferla; Sara
Ricciardi (Arti tattili
e design: arte tessile,
orafa e artigianato) a
Buscemi.
Siamo certi che la
nostra storia, i nostri luoghi, la nostra
gente e la nostra nota
calorosa accoglienza
renderanno il soggiorno di questi artisti assai gradevole
oltre che fruttuoso
per la loro esperienza creativa, ha detto
il Dott. Sebastiano
Carb,
Presidente
dellUnione dei Comuni della Valle degli Iblei.

13 marzo 2015, venerd

Questi i temi della Uisp:


Valore sociale dello sport
e diritto alla salute
LUisp

chiede l'attenzione del governo


e delle istituzioni per una nuova legislazione, nazionale e regionale, che valorizzi
il ruolo sociale dello sport e delle societ
sportive del territorio. Per il diritto al benessere e alla salute di tutti i cittadini. Perch il decreto Balduzzi venga modificato
e perch la trasparenza e l'etica nel mondo
dello sport siano al primo posto. Soprattutto quando si parla di utilizzo di risorse
pubbliche. E la cronaca di questi giorni
impietosa: la vicenda della Fondazione
per la mutualit sta ulteriormente facendo
sprofondare la credibilit dei vertici del
calcio.
Il 19 marzo a Roma l'Uisp ha annunciato
un'iniziativa pubblica in piazza Montecitorio, che dar il via ad una campagna nazionale. Stiamo preparando la giornata di mobilitazione davanti al Parlamento italiano
per dare voce alle nostre societ sportive
sul tema della certificazione medica per
l'attivit sportiva e per ribadire il nostro
impegno per ottenere il riconoscimento del
valore sociale dello sport attraverso l'approvazione del DDL che vede come primo
firmatario il nostro ex presidente, Filippo
Fossati".
"Il decreto Balduzzi rischia di ostacolare l'accesso all'attivit motoria e allo
sportpertutti per le persone che pi ne
avrebbero bisogno, per la loro salute. Il
decreto Balduzzi ha creato sperequazioni
e appesantimenti economici e burocratici
per lo svolgimento di alcune attivit, penalizzando soprattutto l'associazionismo dello sport di cittadinanza. Solleciteremo Parlamento e Governo, ai quali chiederemo di
farci ricevere, anche sulla diseguaglianza
spropositata delle risorse tra lo sport di
vertice e lo sport di base".
La presidenza nazionale Uisp impegnata
anche in una serie di incontri con i gruppi
dirigenti Uisp in tutte le regioni, dove si
stanno raccogliendo i vari punti di vista,
proposte e idee per il futuro dell'associazione: "Questi incontri servono a condividere una nuova forma di modello organizzativo dell'associazione. Ho scelto questo
metodo, per mettere mano alle norme fondanti e per fare questo necessario, che
tutto sia condiviso e partecipato.
Questa scelta ci permette di interloquire
con i rappresentanti istituzionali, di ammodernarci e proporci come ente di promozione e bene collettivo. C' la necessit
di essere al passo con i tempi e addirittura anticiparli. Ma per fare tutto questo, si
deve lavorare su due elementi: strumenti
di analisi e programmazione".
"Il mio sogno nel cassetto quello di riuscire a portare a casa il valore di 'Cittadinanza dello sport'. Il nostro Paese non ha
una cultura sportiva. Gli obiettivi legittimi
sono il valore sociale che lo sport fornisce,
agendo sulla coesione sociale, che porta
al benessere individuale. Lo sport di base
diventa cos un welfare di comunit. Se
codifichiamo lo sport di cittadinanza con
risorse adeguate, si costruisce una forma
sussidiaria del welfare".
I volontari del Comitato UISP Noto

Sicilia 11

societ

I lavori dellimpianto dal costo totale 205.063,71 euro

sindacato

Notificato al comune dallassessorato regionale


allenergia il decreto sulle acque del depuratore

primo sindacato
nella scuola

Flc Cgil
Finanziata a Canicattini una microturbina Ladi Siracusa
per la produzione di energia sostenibile si riconferma

stato notificato al
Comune di Canicattini
Bagni dallAssessorato regionale dellEnergia e dei Servizi di
Pubblica Utilit Dipartimento regionale
dellEnergia, il decreto di finanziamento
per la realizzazione
di un impianto microidrolelettrico in corrispondenza delluscita
delle acque del depuratore comunale di
Contrada Bagni per la
produzione di energia
da fonti rinnovabili,
cos come previ-sto a
suo tempo dal bando
PO FESR 2007-2013
Asse 2 Azioni di
sostegno alla produzione pubblica di
energia da fonti rinnovabili, allincremento dellefficienza
energetica e alla riduzione delle emissioni
climalteranti.
I lavori dellimpianto (costo totale
205.063,71 euro) dovranno essere realizzati entro il prossimo
au-tunno. A dare notizia dellapprovazione
del progetto redatto
tramite avviso pubblico, dallingegne-

In foto, un impianto micro-idrolettrico.

re Paolo Randazzo,
sono stati il dirigente
dellUfficio Tecnico
comunale, geometra
capo Giuseppe Carpinteri, e lassessore
ai Lavori Pubblici,
Salvatore La Rosa.
Con questo sistema
innovativo di produzione pulita e rinnovabile di energia
elettrica,nel rispetto
dellambiente, ha

dichiarato lassessore
Salvatore La Rosa
voluto fortemente
dal sindaco Paolo
Amenta, che prevede luso per caduta
delle acque del depuratore comunale di
Contrada Bagni, attraverso linstallazione
di una microturbina,
si completa unaltra
parte del progetto che
lAmministrazione si

Promozione, eccellenze e problemi del territorio

Siracusa e Avola stamane


in diretta su Raitre
Il territorio Siracusano
protagonista su Raitre
questa volta si parler
anche della promozione del territorio e delle
sue qualit. Stamane
le telecamere di Mi
manda Rai tre, condotto da Elsa Di Gati,
sono a Siracusa e ad
Avola per fare un focus
sul territorio.
La regia mobile, condotta
dall'inviato
Adorno Corradini, inizier il collegamento
dal mercato di via De

Benedictis in Ortigia.
Al suo fianco, oltre a
molti produttori locali anche il sindaco di
Avola, Luca Cannata,
visto che all'interno
della puntata si focalizzer l'attenzione anche sulle ormai famose
mandorle del comune
della provincia aretusea.
Cannata per affronter anche il tema dell'oasi di "Cava Grande",
i cui cancelli sono ormai chiusi da oltre un

anno. L'attenzione del


programma si sposter
anche su altre problematiche cittadine, non
ultime quelle inerenti
la situazione dell'edilizia scolastica, con
alunni e docenti in prima fila a enunciarne le
problematiche.

intestato da tempo
per quanto riguarda
la produzione sostenibile e il ri-sparmio
energetico, come abbiamo gi fatto con
lammodernamento
di tutto limpianto di
illuminazione pubblica, e limpianto di
fotovoltaico di 41,04
kw/h gi installato
sul tetto della Palestra Comunale. A ci
si aggiunga anche il
progetto di minieolico
per lilluminazione
delle aree periferi-che
di cui attendiamo il
decreto di finanziamento, e che riguarda Contrada Bagni,
lungo la provin-ciale
Canicattini Floridia
che conduce al Foro
Boario; via del Seminario, a nord della
citt; e la zona di
Contrada Bosco di
Sopra a sud del centro
abitato. La microturbina e il minieolico, tra laltro ha
concluso La Rosa -,
sono il proseguo di
una scelta a favore
dellambiente che
questa Amministrazione ha fatto sin dal
suo insediamento.

Un

riconoscimento elettorale che ha visto anche


limpegno e lelezione di
lavoratori a tempo determinato i quali, per la prima
volta, hanno potuto votare,
essere inseriti in lista ed
eletti. Un diritto conquistato
grazie anche alla tenacia e
determinazione della Flc
Cgil che per anni si battuta
per dare piena rappresentanza al personale precario. Ne
prova e motivo di orgoglio,
lelezione di una collega
precaria dell8 istituto
comprensivo Vittorini
di Siracusa, la cui voglia
di mettersi in gioco stata
premiata dai colleghi che in
lei hanno creduto. Questa
tornata 2015 ha visto 265
lavoratori candidati nella
lista Flc Cgil in 69 scuole
e nell ente di ricerca di
astrofisica INAF di Noto,
119 uomini e 146 donne,
tra questi 96 ATA e 169
docenti, di ruolo e non. I
dati raggiunti sono per noi
Flc Cgil soddisfacenti ed i
lavoratori con le loro scelte
ripagano i nostri sacrifici,
il nostro impegno e le serie
battaglie che come sindacato da anni sosteniamo
nel comparto conoscenza
dinanzi ad uno Stato sempre
meno attento ai suoi giovani
ed allistruzione.
Per mille ragioni le condizioni della conoscenza sono
pessime (edilizia scolastica,
mancanza di una legge sul
diritto allo studio, mancato
innalzamento dellobbligo
scolastico solo per citarne
qualcuna) e ci siamo dovuti
misurare in questi anni con
governi che hanno pensato
solo a tagliare risorse e
costringere le scuole a chiedere sempre pi contributi
volontari delle famiglie,
supplendo uno Stato sempre meno attento su tali
questioni. Lo scenario non
facile e di ci siamo coscienti soprattutto perch gli
ultimi governi hanno relegato ad un ruolo marginale
listruzione dimenticando
invece che lEuropa la considera larma vincente della
crescita umana e sociale.

SPECIALE 12

Sicilia 13 MARZO 2015, VENERD

13 MARZO 2015, VENERD

nella bene augurale conviviale del Lions Club di Priolo Gargallo

Il rifugio darte e la ricorrenza


della Giornata della Donna
Piacevole e variegata stata la manifestazione del 7 marzo, avente come
tema la Donna nella pittura, nella fotografia, nella poesia, nella ceramica

Quest'anno la celebrazione della Giornata della


Donna ha preso
vigore e ritmo in
quasi tutte le citt
del territorio siracusano all'insegna
di una avvertita
riflessione sulla
reale condizione
della Donna che
vive tra contraddizioni e ricerca
di futuro.
Piacevole e variegata stata la
manifestazione
allestita ne "Il rifugio d'Arte" di
Priolo Gargallo,
sabato 7 marzo,
avente come tema
la Donna nella
pittura, nella fotografia, nella
poesia, nella ceramica.
Donne, che hanno
parlato attraverso
la propria espressione artistica di
s e del mondo nel
ricordo delle tante immigrate che
approdano nella
nostra isola, nei
litorali siracusani,
primo lembo di
terra verso i paesi
dell'Europa.
"Il Rifugio", ubicato nel cuore di
Priolo un valido
riferimento per
cittadine e cittadini che vogliono
esprimere il proprio sentire attraverso il pennello,
la penna, la creta,
l'obiettivo della ripresa fotografica a
colori o in bianco
e nero.
Molte le partecipanti e le opere
che con le loro
cromie e imma-

gini hanno proiettato messaggi


da valutare fra le
silenti mimose ricadenti dal solaio
dell'antica casa,
le quali risvegliavano memorie del

cammino culturale e civile, politico


della Donna in Italia in particolare.
La mimosa che
fu scelta nel 1947
dalle associate
all'Unione Don-

ne Italiane (Udi)
appartenenti a
partiti e professioni diverse. Fiori
delicati e solari a
grappolo che ben
esemplificano i
sentimenti e la

solidariet nella
individualit delle
Donne, insieme
nell'impegno costante alla realizzazione dei valori
fondanti della vita
comunitaria nella

famiglia e nella
societ.
Ha aperto l'incontro la responsabile
de "Il rifugio d'arte" Marisa Leanza
che ha focalizzato l'attenzione
sull'importanza di
avere dotato la citt di un riferimento per i cittadini
e le cittadine che
vogliono iniziare
o essere sostenuti
nel loro percorso
artistico.
Concetto sul quale ha ribadito il
Sindaco Antonello Rizza nell'evidenziare quanto
in poco tempo
sia diventato una
fucina di idee, di
proposte, di attivit. E questo per
la presenza fattiva
dell Donne che
per le loro qualit
sono insuperabili
nei tanti aspetti
della loro articolata vita. La scrittrice siracusana
Giovanna Marino, invitata per
l'occasione, ha
iniziato il breve
ed efficace intervento facendo
notare al nutrito
uditorio quanto
il piccolo locale
sia reso grande e
luminoso proprio
dalla presenza
delle Donne, dalla
loro lungimiranza
e fatica. Quindi
si soffermata
sulla realt femminile di oggi, su
quanto sia difficile
essere Donna tra
le contraddizioni
dell'epoca e la
ricerca di futuro.
E per superare le
difficolt occorre,
ha detto, che la
Donna portatrice
di vita (e che in
modo assurdo le
viene tolta) si riappropri della sua
identit di essere
sorgente di valori
per se stessa per
essere dispensatrice, esempio in
famiglia, nel lavoro, nella societ.

Deve tornata ad
essere una Donna di carattere,
di saggezza, una
educatrice perch
come recita il detto "Chi educa una
Donna, educa intere generazioni".
Una Donna che
vada a sedersi nei
governi, specie
dove si legifera,
preparata, conservando le sue
qualit femminili, senza imitare
gli uomini e di
non essere nelle
passerelle televisive immagine di
look e di moda e
di altro, affronto
alla povert nella
quale si dibattono
i cittadini tassati per mantenere
politici, affaristi,
portaborse e cos
via. Soltanto su
una concezione
morale, etica della
vita, le Donne potranno fare uscire
dall'oscurit del
malcostume e dal
malaffare il paese
per concretizzare
un presente e un
futuro di giustizia,
di benessere e di
pace per i cittadini e le cittadine,
di salvaguardia
dell'innocenza dei
bambini e delle
bambine,
Ha fatto seguito
l'apprezzato intervento della consigliera comunale
Giusy Valenti che
ha disposto i cuori
alla speranza sulla presenza delle
Donne in politica
per qualit e spessore. Infatti ella
stessa in conclusione stata una
testimonianza di
buona amministrazione accanto
al Sindaco Rizza
in tempi nei quali
la politica ha perso credibilit.
Ha messo fine alla
manifestazione
Maria Luisa Vanacore portando
la sua personale
esperienza di fi-

glia, di moglie e
di madre, di insegnante, di poeta
e di giornalista,
di Donna impegnata nel sociale
quale Presidente
dell'Uni3 di Priolo
Gargallo.
Per l'occasione
sono state lette da
Giuseppe Scadu-

to, responsabile
del laboratorio
teatrale dell'Uni3,
le poesie di Aldo
Calleri, di Anita
Popolo e di Sergio
Di Pietro, Delegato alle tematiche
informatiche del
Lions Club Priolo
Gargallo.
Club services, nel

quale l'indomani
8 marzo durante
la serena riunione
conviviale avvenuta nella folcloristica Masseria Scrivilleri, i
principi lionistici
ricordati
dalla
Presidente Maria
Catalano hanno
avuto una pi pro-

Sicilia 13

fonda risonanza
nell'augurio rivolto alle Donne presenti alla seduta
di lavoro perch
in sintonia con i
dettami del cuore
e con le nobili
aspirazioni alle
quali tende ogni
persona perbene.
Riportiamo la po-

speciale

esia "Maternit"
di Anita Popolo e
"Nel tuo abbraccio" di Sergio Di
Pietro.
"Maternit":
'Nmiraculu d'amuri e di natura/
chiddu ca mi fa
filici ancora/tesoro ''ncumparabili
iddu/ la t'ha capitu? Haiu 'mpicciriddu./Li figghi
su a simenza di
la vita/ca aspetta
quannu arriva u
tempu bonu/ppi
poi sbucciari e siminari di novi./La
vita senza figghi
nu disertu/lu matrimoniu sulu nu
cuntrattu/l'amuri
cu lu tempu sulu
'mpattu/lu cori
fridda petra na lu
pettu./Fimmina ca
a natura tantu avara/ nun ti cunsenti
a tia di prucriari/Nun fari lu to
cori n'ciniriri/ no
pettu na criatura
puoi stringiri/no
munnu ci su tanti
picciriddi/senza
'ntoccu d'amuri
n cunsigghi/ca
aspettanu ca scinni di lu celi/dda
matri ca disiddirunu davveru:/
nun fussi bellu
e santu/stenniri
supra d'iddi lu to
mantu?
"Nel tuo abbraccio": Addormentarmi su di te/
nel battito/ che
sotto i seni vive/
nel tuo profondo
respiro/fra lacrime tue di gioia./
Come angeli/che
in terra/il paradiso scoprono/le
nostre braccia/un
intreccio d'ali/ che
d'eternit/tutti ci
avvolge./Come
vellutati petali/
l'umide tue labbra/
che alla vita/dolci
parole sussurrano./Un'alba che
dentro di te nasce/
nell'intimo tuo calore mi risveglio/e
nelle tue forme me
stesso ritrovo.
G.P.M.

Cultura 14

Sicilia 13 MARZO 2015, VENERD

Un giovane pianista
che si far strada

di Arturo Messina

Sabato scorso Arcadia 88, la benemerita


associazione culturalpoetico-musicale fondata dal tenore Benito
Nastasi, ha celebrato la
festa della donna e lha
fatto non solo con un
giorno danticipo ma
anche veramente alla
grande, avendo offerto
ai suoi soci un doppio
spettacolo di grandissimo livello.
Il quotidiano Libert,
che segue in modo particolare gli eventi pi
salenti che avvengono
nella provincia aretusea, le ha gi dedicato
la pagina culturale pubblicando alcune delle
pregevoli poesie ispirate alla donna che sono
state lette nella prima
parte della performance
e sono state applaudite calorosamente dei
numerosi intervenuti,
riservandosi di dedicargliene unaltra alla
seconda parte, che ben
si pu considerare un
autentico battesimo
darte del giovanissimo pianista Salvo Midolo, uno degli allievi
dellIstituto Musicale
Comunale
Giuseppe
Privitera, nella classe
del m Francesco Drago, che ormai da tutti
simpaticamente conosciuto come il mago
del pianoforte per il
suo straordinario talento musicale e per la disponibilit che da anni
dimostra come pianista
accompagnatore nelle frequenti esibizioni
dei cantanti lirici organizzate dalla stessa
Arcadia 88, nonch
nellannuale concorso internazionale del
ben canto (Voci dal
Mediterraneo ) che lo
stesso ben noto sodalizio organizza ormai da
circa un decennio ed
diventato uno dei pi
apprezzati, anche perch tanti sono stati coloro che lhanno vinto
e si son meritatamente
fatto spazio nel pur cos
difficile mondo della
lirica.
Ma un altro pregio dello stesso Drago del
pianoforte lo scelto
uditorio ha avuto modo
di scoprire in questa
circostanza ed quello
del colto e spigliato
presentatore musica-

Nel celebrare la festa della donna, Arcadia 88 ha dedicato la seconda parte


della performance al concerto di Salvo Midolo che stato come un battesimo darte
le: infatti ha fatto precedere ogni brano in
programma da una sua
interessantissima magna lectio, seppur racchiusa in pochi minuti,
sia sugli autori, sia sulle caratteristiche della

Quasi una Fantasia


dedicata
dallautore
alla Contessina Giulietta Guicciardi, composta nel 1801 e pubblicata nel marzo del
1803 presso Cappi, a
Vienna, da tutti cono-

in modo misterioso
e sempre molto espressivo: con ci fu immaginato che Egli volesse
descrivere la dolcezza
e la serenit dun sonno
dolcissimo e per questo
venne chiamata appun-

originato in Francia da
una danza popolare che
divenne danza di corte
durante il periodo barocco e poi nche danza
di societ, con un ritmo
in 3/4, e gi lo stesso
Beethoven ne aveva

uno degli allievi


dellIstituto Musicale Comunale
Giuseppe Privitera, nella classe
del m Francesco Drago, che
ormai da tutti
simpaticamente
conosciuto come
il mago del pianoforte

In alto, il pianista Salvo Midolo


e il suo m Francesco Drago;
a fianco, il giovane pianista Salvo Midolo
sopra, il m Francesco Drago
composizione, sicch
ne scaturita una specie di sintetica storia
della musica di fine
Settecento-Ottocento.
E cos che ha avuto anche modo di dimostrare
le straordinarie qualit
tecniche e interpretative del suo allievo.
Il primo sommo autore
e la prima celeberrima
composizione di cui
egli ha parlato in modo
cos sorprendente sono
stati Beethoven e laltrettanto celeberrima
Sonata Op.-27 N.2

sciuta come Al chiaro


di luna in DO diesis
minore. Salvo Midolo
lha eseguita in modo
veramente sorprendente; veramente sorprendente perch ognuno
dei tre momenti di
essa ha una caratteristica ben diversa. Infatti
nella prima parte, che
un Adagio sostenuto (una semiminima
al secondo), lautore
stesso raccomanda di
eseguirla pianissimo e
alla trentesima battuta
aggiunge di eseguirla

to al chiaro di luna In
effetti si potrebbe aggiungere che Egli avesse voluto descrivere
tre momenti differenti
del sogno di chi dorme
al chiaro di luna.
Nella seconda parte,
che un Minuetto in Re
bemolle (che in effetti
corrisponde al Do diesis, solo che in tonalit maggiore e in tempo Allegretto), intese
descrivere invece latmosfera di chi sogna i
momenti pigalanti.
Infatti il Minuetto era

scritto un altro, nel


1796, in Sol Maggiore, ma ancora legato ai
canoni classici. La terza parte ritorna al Do
diesis minore e sembrerebbe descrivere un
sogno agitato: infatti lo
stesso autore vi scrisse:
Presto agitato e sempre staccatissimo con
sobbalzi da decrescendo, ad appassionato, ad
espressivo, a sempre
staccato e crescendo,
in un grandinare di rapidi arpeggi ascendenti
e discendenti, di scale

cromatiche fino a quella che, partendo dal Sol


diesis della prima linea
del basso con la mano
sinistra, che fa immaginare lesasperazione
del sogno, si placa nel
trillo prolungato del
La sopra la linea della
mano destra e si va spegnendo in decrescendo
fino allAdagio, da cui
si scaglia nel risoluto
espressivo in un crescendo che poi potrebbe definirsi antesignano
rossiniano per esplodere nel fortissimo del
finale.
Tutto ci impegna non
solo la tecnica pi straordinaria, ma richiede
unaltrettanto straordinaria penetrazione del
testo e la pi adeguata
interpretazione dellesecutore. E ci che, nel
modo pi sorprendente,
ha saputo dimostrare il
giovanissimo e gi cos
maturo pianista Salvo
Midolo, che alla fine
della Sonata ha riscosso i pi calorosi, scroscianti ed entusiastici
applausi da parte di tutto lo scelto uditorio.
Applausi che si sono
ripetuti a conclusione
di ognuno degli altri
brani musicali che ha
eseguito, sempre preceduti dalla chiara e dotta
illustrazione delpianista presentatore, nella stupenda carrellata
della migliore musica
da camera, dal primo
Ottocento, come la Sonata beethoveniana gi
descritta e i pi significativi Valzer, Studi,
Ballate e Improvvisi di
Chopin fino ai nostri
tempi.
A proposito di Chopin
( di cui ha eseguito per
prima lo Studio Op.
10 n.8 e n.10) quando
alla fine dello stupendo concerto abbiamo
rivolto una domanda
al bravissimo e giovanissimo concertista, su
quale fosse il suo autore preferito, egli ci ha
risposto : E proprio
Chopin, che manifest
il suo amore per la sua
terra, Varsavia, con la
sua musica intrisa delle
sofferenze, le aspirazioni, i desideri di libert
esprimendolo attraverso i suoni disperati del
suo pianoforte. E molto gli assomiglia come
temperamento e come
bravura

Sicilia 15

13 marzo 2015, venerd

Scrivere di calcio
in una citt divisa
fra rabbia e vergogna

SPORT SIRACUSA

La trasmissione di Giletti sulla gettonopoli siracusana


ha fatto ritenere anacronistico parlare di calcio,
lo sport che invece ci indica la strada della risalita

Hanno ragione
quanti hanno osservato che i problemi per la nostra
citt non arrivano
n dal pareggio di
Castelbuono, n
dal filo da torcere che lo Scordia
sta dando agli azzurri, bens dalla
constatazione di
una citt mai scesa cos in basso
come domenica
scorsa quando Giletti, anche con un
certo garbo e con
un certo stile, ha
alzato impietosamente il velo sulla gettonopoli
siracusana, come
stato battezzato
il sistema con cui
i consiglieri comunali, non tutti a
dire il vero, arro-

tondavano le loro
entrate. E la citt
annoiata, distratta, sonnolenta, se
vogliamo anche
un tantino superficiale, che ormai conosciamo,
questa volta si
improvvisamente
svegliata su uno
scenario impensabile di indifferenza davanti ai
bisogni dei propri concittadini,
quegli stessi che
stentano ad arrivare a fine mese,
quelli stessi che
ingrossano le fila
dei nuovi poveri e
che affollano ogni
giorno di pi le
mense della Caritas o dormono in
macchina perch
non hanno pi

una casa. Una citt che si sentita


tradita da coloro
in cui aveva riposto la propria fiducia, una citt che,
infine, inviperita
si rivoltata contro tutti e contro
tutto, magari sbagliando,
quando ha omesso di
anteporre ad una
condanna generale e senza appello,
qualche isolato,
doveroso distinguo. Le parole
sono pietre, ma
in
quelluggioso pomeriggio di
domenica scorsa,
sembravano pi
simili a schiaffi
sonori che si abbattevano
sulle
nostre guance a
testimonianza di

una brutta pagina


che ci vorranno
decenni per cancellare. Ma pur
convenendo che
a seguito di questi fatti anacronistico parlare di
calcio in una citt
divisa fra rabbia
e vergogna come
Siracusa, abbiamo il dovere di
difendere il nostro
lavoro, non gi
per partito preso,
ma perch crediamo che in questo
momento proprio
dal calcio possa
arrivare un sugge-

rimento sulla strada che questa citt


deve seguire se
vuole davvero risalire la corrente.
E questa strada si
chiama programmazione. A breve
o a lunga scadenza, non importa.
Quella stessa che,
su scala minore ha assimilato
e sta seguendo il
Siracusa, si spera
con buoni risultati
da qui a qualche
settimana, e che
la nostra citt, tirandosi fuori da
mode, elucubra-

zioni ed alchimie
politiche,deve
sforzarsi di adottare e di perseguire con costanza,
meglio se accompagnata da una
ventata di salutare
rinnovamento, se
oltre a tutto quel
pop di roba che
ha gi inopinatamente
perduto,
non vuole perdere anche lappellativo di piccola
Atene di cui una
volta andava orgogliosamente
fiera.
Armando Galea

Judo, applausi per lesibizione Volley B1/F, una Holimpia


dei maestri Fortuna e Rubino operaia in piena ripresa
Holimpia in piena ripresa. La classifi-

Giornata all'insegna dello sport con

particolare attenzione allo judo che


rimane ancora una delle disciplina
che appassiona i siracusani, grandi
e piccoli. Lo ha mostrato la scuola
Judo Siracusa che ha dato vita domenica scorsa ad una giornata particolare in palestra. Spazio a varie discipline, dal climbing al Krav Maga, ma
quel kimono bianco a coinvolgere
e stimolare. Le esibizioni curate dai
maestri Fortuna-Rubino e Amico
hanno guadagnato gli applausi degli
sportivi presenti. Il judo larte di
educare i bambini, hanno ripetuto i
maestri, soddisfatti di quanto messo
in mostra dagli allievi.

ca piange ancora, ma i sei punti raccolti


dallinizio del campionato avvicinano le
aretusee alla doppia cifra, obiettivo che
si sono poste per concludere dignitosamente il torneo ed essere quasi certo del
ripescaggio.
Il rammarico ha detto il tecnico Santino Sciacca legato al quarto set, in cui
siamo sempre stati in vantaggio. Siamo
mancati proprio alla fine e, se lo avessimo vinto, saremmo andati al tie-break,
portando a casa almeno un punto. Ecco,
mi sento di dire che abbiamo perso un
punto e mi dispiace perch, sotto 2-0, la
squadra ha reagito, aggiudicandosi con
merito il terzo parziale e sfiorando anche la vittoria del quarto. La pallavolo
per questa e dobbiamo accettare con
serenit il responso del campo. Sciacca poi guarda oltre. Finalmente ho una
squadra operaia, che si mette a disposizione del tecnico, mettendo spiega
in campo anche la sua piccola esperienza. Le ragazze giocano sempre con

grande umilt e determinazione e sono


contento di lavorare con questo gruppo.
Mi rammarico di aver iniziato tardi con
queste ragazze. La prossima gara, per
le ragazze di mister Sciacca sul campo del Maglie domenica alle 17. Anche
in questo caso pronostico a favore delle
pugliesi, ma le siracusane sono pronte a
rendere la vita difficile alle leccesi.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 13 marzo 2015, venerd

I ragazzi di
Gino Leone
hanno
intensificato
gli allenamenti per
sopperire
alla squalifica di Lisi
In foto, la formazione
dell'Ortigia.
Sotto, azione
di gioco di Sebi
Di Luciano.

Pallanuoto, Ortigia nel derby


di Palermo senza Daniele
LOrtigia prepara Sebi Di Luciano suona la carica in vista del derby
il prossimo impegno di campionato
in programma sabato pomeriggio a
Palermo contro il
Telimar. Archiviata la prima sconfitta casalinga contro
la Nuoto Catania,
i ragazzi di Gino
Leone hanno intensificato gli allenamenti e rivisto
anche alcuni schemi per sopperire
alla squalifica per
due giornate di
Daniele Lisi.

contro il Telimar: A Palermo senza paura

Lassenza del civitavecchiese, infatti, rappresenta una


brutta tegola in
casa Ortigia trattandosi di uno dei
giocatori di maggiore esperienza
della squadra. Non
sar per nulla semplice
affrontare
quindi i prossimi
due impegni che
vedranno i biancoverdi incontrare

proprio la squadra
palermitana e, la
settimana prossima, il Civitavecchia alla Caldarella.
E di questavviso
Sebi Di Luciano,
il quale, al termine
dellallenamento
di questa mattina,
ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: La gara contro
la Nuoto Catania

c costata la prima sconfitta stagionale in casa ma


anche, e soprattutto, la squalifica di
Daniele Lisi per le
prossime due partite ha commentato
lattaccante
aretuseo. La sua
assenza per noi
pesantissima, perch uno dei nostri
giocatori migliori
ed quello che in

acqua detta i tempi


della manovra. Per
questo motivo, in
settimana, ci siamo allenati molto
e abbiamo anche
cercato nuove soluzioni tattiche per
far fronte alla sua
mancanza. Sabato
scorso abbiamo affrontato quella che
secondo tutti noi
la squadra migliore del girone
e, nonostante volessimo riscattare
la partita dellandata, la sconfitta
pu anche starci.
Anche a Palermo,
per, sar un altro match tosto,
ma noi andremo l
senza paura e ce la
giocheremo come
facciamo sempre,
affrontando
una
squadra che conosciamo bene e che,
come noi, ambisce
a disputare i play
off. Siamo comunque fiduciosi
di poter fare bene
e portare a casa il
risultato ha concluso Di Luciano.
Lincontro di sabato pomeriggio, con
il fischio dinizio
programmato alle
ore 15, sar arbitrato dai signori
Guarracino e Pinato.

Pallamano
Play off,
vittoria di forza
per lAlbatro
di mister Vinci
T

orna a volare
la Teamnetwork
di mister Vinci nella seconda
gare dei play off
scudetto. Al PalaLoBello Brancaforte e compagni
tornano alla vittoria, cancellando il
passo falso della
gara desordio di
Fondi e salendo la
classifica a quota
nove.
Una gara che lAlbatro, dopo un avvio equilibrato, ha
condotto fino alla
fine meritando a
pieno la vittoria
che rilancia nuovamente le ambizioni aretusee.
Tra i protagonisti
in campo, ancora
una volta, buona
la prova di Andler
vera e propria
saracinesca che
in pi occasione
stato determinante neutralizzando
le conclusioni dei
marchigiani dalla
linea dei sei metri.
Ottima la prova in
attacco del ritrovato Brancafote e
Dedovic e la prova corale in difesa
ben orchestrata
dallargentino
Murga.
Risultato finale
30-23. Prossima
gara per i ragazzi di mister Vinci
il 21 marzo nuovamente in casa
contro i campioni
dItalia del Fasano.
Salvatore
Cavallaro