Sei sulla pagina 1di 9

Cronaca

Cronaca

Sebastiano Brunno
condannato a 3 anni
per documenti falsi

Area per case popolari


E scontro in aula
del civico consesso
A pagina tre

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina cinque

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
sabato 15 novembre 2014 Anno XXVII N. 264 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 0,50
www.libertasicilia.it

Sicurezza. Quindici vetture sorprese dagli agenti della Polstrada

Auto prive di tagliando


assicurativo: allarme

La crisi economica si ripercuote sulle nostre famiglie


Q

COMMENTI

uindici veicoli sequestrati per mancata copertura assicurativa; tre persone


denunciate per guida senza patente; cinque veicoli
privi di revisione. Questo
il bilancio di un servizio
di controllo, finalizzato
da parte della Polstrada in
provincia di Siracusa.
Controllati 83 veicoli;
identificate 90 persone,
elevate 56 sanzioni amministrative per le violazioni
al codice della strada.

La cricca
politica
siracusana
A

di Concetto Alota

Siracusa le cricche
della politica pensano e
insistono in silenzio alla
ricerca continua di unopera pubblica da realizzare con i soldi della collettivit, di un servizio da
affidare in concessione, o
dove costruire e su quale
terreno, il nuovo ospedale e il campo santo, se
condizionare e come la
realizzazione delle opere
del porto con il denaro
pubblico, o i porticcioli
turistici e gli approdi a
gestione.
A pagina sei

A pagina sette

POLITICA

Spaccatura
nel M5S
siracusano

culto

Pantheon
a rischio
crolli

l meetup Andiamo Oltre


Siracusa M5S per il popolo sovrano, ha preso le distanze dagli altri meetup.

Rischio crolli al Pantheon


per le infiltrazioni di acqua
piovana causate dalla carenza di manutenzione.

A pagina quattro

A pagina dodici

La polizia in Ortigia

Esercizio commerciale
in condizioni igieniche
pessime: sanzionato

SANITA

Fisiatri
europei
a Siracusa

di Salvatore Maiorca

Fisiatri di tutto il mondo a

Siracusa per il decimo corso


della Euro Mediterranean
Rehabilitation Summer
School, la Scuola Euromediterranea.

Anche nellisola di Ortigia, meta preferita dei turisti,

A pagina dodici

A pagina sette

salotto buono dei siracusani, qualche esercizio commerciale lascia a desiderare in quanto a igiene e alla pulizia.
I rilievi sono stati mossi dai poliziotti.

Messo in sicurezza
il barcone allArenella
I l maltempo che
qualche giorno fa
ha colpito la Sicilia
Orientale ha lasciato pesanti strascichi
anche nella citt di
Siracusa.
A pagina undici

Cronaca di Siracusa 2
SINDACATO

Si riunisce
stamane
la Uila
di Siracusa

Sicilia 15 novembre 2014, sabato

ornano a riunirsi i componenti del


consiglio provinciale della Uila. La
segreteria dellUnione italiana dei
lavoratori agroalimentari si ritrover
oggi alle 9 nella sala riunioni della
Uil in via Arsenale 38. Il segretario
territoriale Sebastiano Di Pietro, che
sar affiancato dal segretario regionale Uila Sicilia Gaetano Pensabene e

15 novembre 2014, sabato

dal segretario territoriale Uil Stefano


Munaf aggiorner gli associati sulle
problematiche relative ai lavoratori
del settore forestale.
Ma lincontro di domani sar importante anche perch verr attivata
la cassa extra-legem dei lavoratori
agricoli della provincia di Siracusa e
contestualmente sar comunicata la

nuova struttura organizzativa della


Uimec Siracusa (lUnione Italiana
Mezzadri e Coltivatori Diretti).
Piuttosto, Bruno provveda a risolvere il caso della nettezza urbana.
La spazzatura ad ogni angolo delle
strade e non viene raccolta perch
i netturbini non percepiscono gli
stipendi da tre mesi.

l Consiglio comunale
ha esitato la delibera
di declaratoria delle
vie Teti, Eumenidi e
delle Muse, ricadenti a
Cassibile, come strade comunali soggette
a pubblico transito,
caduto il numero
legale. A illustrare la
delibera, che riguarda
le uniche arterie che
collegano
Cassibile
con Fontane Bianche,

era stato lingegnere


capo Natale Borgione. Unico intervento
quello del consigliere
Giuseppe Casella che
aveva invitato lAmministrazione ad ottenere dallAnas la cessione di via Nazionale,
nellambito di una pi
complessiva attivit di
miglioramento della
viabilit di Cassibile.
Tra i punti approvati

la modifica del Regolamento comunale di


contabilit nella parte riguardante i debiti fuori bilancio, in
particolare il comma
che prevedeva misure adeguate per il loro
riconoscimento
in
tempi rapidi, al fine di
evitare danni connessi ad eventuali ritardi.
Questo a seguito dei
rilievi della Corte dei

La quota del
30% avrebbe
dovuto essere
passata alla
edilizia libera

Qui sopra, seduta del Consiglio comunale.

Conti che, come ha


relazionato in aula il
Ragioniere capo Giorgio Giann, con sua deliberazione ha ritenuto
la norma regolamentare del Comune non
in linea con la normativa e gli orientamenti
espressi in numerose
sentenze. Tra le conseguenze che ne derivano lindicazione al
Consiglio a procedere

a riconoscere i debiti
da sentenza, a pena di
responsabilit per il
maturare di accessori
di legge a carico del
Comune. Su richiesta
del consigliere Burti,
Giann ha impegnato
gli uffici alla trasmissione al Consiglio di
tutta la documentazione riguardante le
future sentenze di riconoscimento di debi-

Pmi day, gli studenti


dellIpsia in visita
ad azienda meccanica
I

festivi e nel periodo natalizio possa essere scongiurata. Lo dichiarano i segretari


regionali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl al termine dell'incontro col neo-assessore
Antonio Purpura e del dirigente generale Rino Giglione.
Accolta la proposta che prevede un 'progetto-obiettivo' destinato ai lavoratori e
l'applicazione dell'art. 94 del contratto vigente che premia l'apporto individuale.

Un surplus, insomma, garantito al personale per migliorare la fruizione


dei beni culturali siciliani. Siti che quasi certamente ormai potranno
essere fruibili sia nei festivi sia nel periodo natalizio.
Ma i sindacati guardano avanti: Speriamo che questa intesa spiegano
Cgil, Cisl e Uil sia il primo passo per un cambiamento radicale nella
visione di questo settore. Speriamo che adesso si possa smettere di
agire sull'emergenza e attraverso delle sanatorie, ma si possa davvero
pianificare anche in vista dell'immediato futuro. I nostri sforzi hanno
prodotto il risultato auspicato e le dichiarazioni del dirigente generale
e del neo assessore.

Edilizia popolare
Scontro in aula

escursione nel territorio di Augusta

l Pmi day e si svolto allo Stabilimento della azienda Giovanni


Armar in contrada Cusumano Augusta, che produce componenti
meccaniche.
Liniziativa ha visto questanno la
partecipazione di 40 alunni della quarta e quinta classe meccanica
dell'istituto Federico II di Svevia sede
coordinata dellIpsia di Siracusa accompagnati dalla Vice Preside prof.
ssa Rosangela Corallo e dai professori Maria Ferrante Antonio Casinotti e Claudio Piazza. Gli studenti
sono stato ricevuti dal responsabile
dellazienda Rosario Amaru che
anche Vice Presidente nazionale del-

Passo avanti decisivo per scongiurare la chiusura dei siti culturali siciliani nei

Cronaca di Siracusa

Citt. La Giunta aveva deciso per la riduzione delle aree

delibera adottata dal consesso

Lampade
a consumo
energetico
e ridotto

Passo avanti per scongiurare


la chiusura dei musei a Natale

Sicilia 3

la Piccola Industria di Confindustria e


dai collaboratori tecnici della Amar
che hanno presentato lazienda, quello
che fa e hanno fatto visitare limpianto
ai ragazzi. Erano presenti la Presidente
del Comitato Piccola Industria di Confindustria Siracusa, Silvia Saraceno, il
Vice Presidente del Comitato Regionale
Piccola Industria di Confindustria Sicilia Seby Bongiovanni, il presidente dei
giovani imprenditori di Confindustria
Siracusa Gianni Balistreri, il rappresentante dellOrdine dei Giornalisti di Sicilia, Aldo Mantineo.
Anche questanno - afferma la Presidente della Piccola Industria di Confindustria Siracusa, Silvia Saraceno

abbiamo portato i giovani a diretto


contatto con la realt delle imprese, per
mostrare loro che il nostro lavoro fatto di impegno concreto e di passione,
a fianco ai nostri collaboratori e con lo
sguardo sempre rivolto al cambiamento
e aperto al nuovo. Vogliamo dire ai ragazzi che devono guardare al futuro con
ottimismo, divenendone protagonisti.
Abbiamo portato i giovani nella fabbrica di Amar - prosegue Saraceno - per
promuovere la diffusione della cultura
dimpresa, ma anche perch riteniamo
di poter contribuire in questo modo ad
avvicinare sempre di pi scuola e lavoro. In questa fase la crescita delloccupazione giovanile la grande sfida.

ti fuori bilancio. Approvata la delibera di


integrazione del Programma triennale delle
opere pubbliche con
linserimento dei tre
progetti approvati con
i fondi europei Poi
Energia
finalizzati
ad aumentare la quota
di energia consumata
derivante da fonti rinnovabili e a migliorare
lefficienza energetica. I progetti, illustrati
dallIngegnere capo
Borgione, prevedono
linstallazione di un
impianto da 800kW di
pannelli fotovoltaici
nel parcheggio di arroccamento in prossimita del Tribunale, per
un importo di 3 milioni
di euro; la sostituzione
in tutta Ortigia delle
attuali lampade con
altre a tecnologia Led
e linstallazione di un
sistema di telecontrollo, nonch la copertura
WI-FI, per un importo
di 3 milioni di euro; il
terzo, prevede la sostituzione di tutte le lampade semaforiche con
lampade a tecnologia
Led, linstallazione di
centraline semaforiche
e di spire virtuali a tecnologia video, posizionate nelle 11 intersezioni a pi alto traffico
per un importo di un
milione di euro.

e linee guida per la


revisione del Piano Regolatore sono al centro
dellattenzione da parte
dei consiglieri dellopposizione, che sono gi
intervenuti per stanare
lamministrazione comunale, bloccando di fatto
lidea di destinare nuove
aree alledilizia residenziale libera, sottraendole a quelle per ledilizia
sovvenzionata e agevolata (cooperative e alloggi
di propriet pubblica per
i nuclei familiari pi deboli).
A parole, la maggioranza al Comune di Siracusa
proclama di essere contro la cementificazione
e di opporsi a nuove costruzioni. Nei fatti, lassessore
allurbanistica
pro-tempore propone, il

In foto, il consigliere comunale Salvo Sorbello.

contrario, tuona il consigliere comunale Salvo


Sorbello.
Con la proposta del 4 luglio scorso, che ha ricevuto anche il via libera della
commissione urbanistica a settembre, la maggioranza del Vermexio
avrebbe voluto introdurre una quota addirittura
del 30% delle vaste aree
adesso destinate alledilizia sovvenzionata e agevolata, secondo i parametri urbanistici previsti

per linsediamento. In
pratica denuncia Sorbello dove dovrebbero
sorgere alloggi per famiglie in situazioni di disagio sociale, avrebbero
potuto invece essere costruite delle enormi ville
per ricconi di casa nostra,
come se gi ora di aree
destinate per costruzioni
private non ce ne fossero
a sufficienza e di alloggi
invenduti la citt non ne
fosse piena.
Se, per effetto di questa

decurtazione del 30%,


nei prossimi anni non bastassero pi le aree per
edilizia sovvenzionata e
agevolata, si dovrebbe
individuarne di nuove in
quelle oggi agricole.
Allultimo
momento,
proprio quando la proposta veniva trattata in
consiglio, il sindaco
intervenuto e la ha fatta
ritirare. Restiamo per
preoccupati dice Sorbello per il fatto stesso
che unidea cos penaliz-

Lo sostiene lassessore comunale Antonio grasso

Le scuole di Siracusa presidiate


La

polizia municipale presente in tutte le scuole che sono


state assegnate con unapposita
ordinanza dal questore ad inizio di anno scolastico nel capoluogo siracusano.
Lo afferma lassessore alla
Polizia municipale, Antonio
Grasso, che aggiunge: Nonostante la carenza di personale,
riusciamo a impegnare i nostri
agenti anche in altre sette scuo-

le non di nostra competenza. Ci


perch riteniamo importante
garantire la sicurezza dei nostri
ragazzi. Le scuole menzionate da
un consigliere della circoscrizione Grottasanta e riportate dalla
stampa, sono state affidate ad
altre forze dellordine che, sono
certo, operano con assoluto impegno come gli agenti della polizia municipale. Probabilmente,
il consigliere non stato attento

allincontro avuto tempo fa, dove


ho spiegato landamento del controllo nelle scuole. Ci nonostante, ha pensato bene di diffondere
notizie false e lontane dalla realt. Quando si ricopre un ruolo
istituzionale, per farsi pubblicit
si devono utilizzare argomentazioni vere e costruttive per la citt e non notizie false solo per il
gusto di leggere il proprio nome
sui giornali.

zante per il territorio e per


il risparmio delle famiglie
siracusane sia stata tradotta in una proposta di delibera ufficiale.
Per cui, davanti a tale difficile situazione, per me
abituato alla correttezza,
alla seriet e alla professionalit, m sono chiesto
se vale ancora la pena
continuare.
Gioved sera il Consiglio
comunale sul punto riguardante lapprovazione
di variante non sostanziale delle Norme tecniche
di attuazione destinate
alledilizia popolare con
la previsione di una quota
pari al 30% da destinare
a lottizzazione privata si
articolato un dibattito
daula dopo che il consigliere Pappalardo, a nome
della Commissione Urbanistica, aveva chiesto
il rinvio della trattazione
per un ulteriore approfondimento, essendo la stessa
in contrasto con la bozza
delle linee guida del nuovo Prg. Nel dibattito sono
intervenuti i consiglieri Castagnino, Sorbello,
Vinci, Firenze ed il Sindaco che ha definito la proposta Superata di fatto
dalle linee guida del nuovo Prg.
La proposta del ritiro della delibera, della quale il
dirigente del settore Emanuele Fortunato ha ritirato
in aula la regolarit tecnica, stata approvata a
maggioranza.
R.L.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 15 novembre 2014, sabato

iniziativa del meetup Andiamo oltre Siracusa

Si spacca il M5S
Dito puntato su Zito

Il deputato regionale accusato di non avere preso


posizione sulle denunce contro linquinamento

l meetup Andiamo Oltre Siracusa M5S per il


popolo sovrano, ha preso le distanze dagli altri
meetup e dal deputato
regionale Stefano Zito.
Se dalla scorsa estate la
questione era in cantiere,
adesso diventa ufficiale la spaccatura rispetto
ai Grilli Aretusei e da
Costruiamo
insieme:
dal primo, perch non c
stato mai n trasparenza
n competenza, tant che
la presenza di una esperta
in problematiche ambientali, nonch attivista da
tempo del M5S dott.ssa
Mara Nicotra, creava fastidio al gruppo, evidentemente qualcuno si sentiva
offuscato. Dal secondo,
perch alcuni personaggi
vicini alla zona industriale volevano osteggiare
lesposto presentato alle
procure, che altro non
che il risultato del convegno sulla cattiva qualit
dellaria dei paesi limitrofi
al petrolchimico siracusano, organizzato insieme
al Popolo inquinato lo
scorso 25 luglio a Palazzo
Vermexio.
Il popolo inquinato, a
Siracusa, Priolo, Melilli e
Augusta, ha stampato 50

In foto, il deputato regionale del M5S, Stefano Zito.

mila cartoline di protesta


da inviare al Papa, al Presidente della Repubblica e
al Procuratore capo del tribunale di Siracusa, e oggi,
sostenuto dalla Commissione Ambiente regionale
e Nazionale del M5S, sta
lottando per la salvaguardia della vita, denunciando omissioni di interventi
e finanziamenti pubblici
dei piani di risanamento
ambientale e delle bonifiche fantasma. Per tale mo-

tivo il meetup Andiamo


oltre Siracusa M5S per
il Popolo sovrano ha deciso di prendere le distanze dai Grilli Aretusei e da
tutti gli altri meetup della
provincia che discutono
del nulla, arrogandosi il
diritto di rappresentare e
interpretare lo spirito del
M5S, che pur di tentare di
avere visibilit, discutono
delle strisce pedonali che
si cancellano, del papiro
tagliato a Piazza XXV Lu-

glio e/o del cambio di senso di marcia in qualche via


della citt. Il movimento
fa poi riferimento a una
intervista a Stefano Zito
sul petrolchimico. Zito
- sostengono al meetup fino ad oggi ha rifiutato
qualsiasi interlocuzione
con la Nicotra, esperta in
problematiche ambientali
e con lo stesso popolo inquinato che sta portando
avanti una battaglia per la
salute dei cittadini.

Gli ortigiani replicano ai burgarioti: La festa non si tocca

E guerra tra Ortigia e S. Lucia


per la festa di Capodanno
I

botti di san Silvestro anticipati di un mese e mezzo


nella lotta fra quartieri per contendersi lo spazio in
cui celebrare la fine dellanno. In lotta ci sono due
consigli circoscrizionali: quello di Santa Lucia, che
ha avanzato la candidatura dellomonima piazza, e
quello di Ortigia che difende la sede di piazza Duomo. I consiglieri della circoscrizione Santa Lucia
hanno proposto allAmministrazione Comunale di
spostare i festeggiamenti della notte di San Silvestro
alla Borgata. Pronta la replica da parte del presidente
di Ortigia, Salvuccio Scarso, e i consiglieri Salvatore
Gibilisco, Raffaele Grienti e Francesco Iacono, per i
quali la proposta dei loro colleghi burgarioti sarebbe
una vera e propria provocazione. Vero che il ponte
dei Calafatari ormai chiuso scrivono i consiglieri
ortigiani ma, a differenza di quanto accaduto duran-

te la Maratonina Archimede, organizzata in maniera


disastrosa, verr utilizzato il ponte Santa Lucia in entrata e il ponte Umbertino tutto in uscita, garantendo
una sicura ed efficiente viabilit. Per quanto concerne i parcheggi in Ortigia, nonostante la carenza degli
stessi, un dato di fatto che il Capodanno in Piazza
Duomo ha fatto e far sempre il pienone.
Strano dice di aspettarsi dal suo collega Rotondo,
quanto meno, un confronto amichevole sullargomento, piuttosto che apprenderlo dai mezzi dinformazione. I consiglieri rimandando, quindi, al mittente la
proposta, ricordando che anche loro, per la Fiera di
Santa Lucia, devono fare fronte a disagi di viabilit
e problemi di parcheggio e nessuno degli ortigiani si
permetterebbe di chiedere di trasferire la fiera di santa
Lucia nellisola.

15 novembre 2014, sabato

Cronaca di Siracusa

In attesa
Cassazione:
dellestradizione in Italia incongrua
dove deve
la condanna
scontare la
a Rossitto
pena allerLa Corte di
gastolo per
Cassazione
ha disposto la
lomicidio
scarcerazione
nei confronti
di Nicol
del siracusano
Ivan Rossitto,
Agnello
il 28enne che fu

EVENTI

Lospedale
e il Vermexio
luce viola
per la giornata
mondiale
prematurit
I

prospetti principali
dellospedale Umberto I
di Siracusa e di Palazzo
Vermexio si illumineranno di viola in occasione
della Giornata mondiale
della Prematurit del 17
novembre.
La particolare illuminazione, che sar mantenuta
sino al 22 novembre, rientra in una serie di iniziative promosse dalla neonata
associazione Genitori Piccoli Giganti in TIN (PI.
GI.TIN) presieduta da
Anna Messina, che si
presenter alla comunit siracusana nel corso di
una conferenza stampa.
Allincontro con la stampa, presieduto dalla presidente dellAssociazione,
saranno presenti il direttore generale dellAsp di Siracusa Salvatore
Brugaletta e il sindaco di
Siracusa Giancarlo Garozzo insieme con il direttore
sanitario Anselmo Madeddu, il direttore sanitario dellospedale Umberto I Giuseppe DAquila e
il direttore del reparto di
Neonatologia e Utin Massimo Tirantello oltre ad
una delegazione di famiglie di bambini prematuri
aderenti allassociazione
che hanno vissuto la realt
della terapia intensiva neonatale nella nostra citt.
Lassociazione si propone di sostenere in vari
modi il reparto di Terapia intensiva neonatale di
Siracusa sottolinea la
presidente Anna Messina
poich grazie allimpegno della sua equipe
che tanti bambini vengono
accuditi, curati e riescono
a superare momenti tanto
difficili, dove la famiglia
seguita con professionalit e umanit dallintero
staff.
Nel corso della conferenza stampa sar presentato,
inoltre, il programma della manifestazione celebrativa, aperta al pubblico,
che si terr sabato 22 novembre allAntico Mercato di Ortigia.

Sicilia 5

In foto, Sebastiano
Brunno.

Il tribunale di Malta condanna


Sebastiano Brunno a tre mesi
L

a Giustizia italiana dovr attendere


tre mesi per lestradizione di Sebastiano Brunno il 56enne,
presunto esponente
della cosca di Lentini che fa capo al boss
lentinese, Nello Nardo , arrestato a Malta
lo scorso 6 ottobre.
Il tribunale de La
Valletta infatti, gli
ha inflitto la condanna a 3 mesi di
reclusione
perch
trovato in possesso
di documenti falsi.
Brunno verr estra-

Ritenuto responsabile di reato perch


trovato in possesso di un falso documento

dato in Italia dopo


che la condanna verr scontata.
Luomo considerato il reggente del clan
Nardo e da diverso
tempo aveva fatto
perdere le proprie
tracce agli investigatori, che lo avevano
inserito nello speciale elenco dei latitanti
pi ricercati in Italia.
Infatti, era ricercato
dal 2009, per scon-

tare una condanna


allergastolo per lomicidio di Nicol,
Agnello, avvenuto
nel 1992 a Lentini nellambito della
faida tra le cosche
mafiose antagoniste
Nardo e Di Salvo.
Negli ultimi tempi
aveva eletto come
sua dimora lisola
di Malta dove periodicamente riceveva
emissari del gruppo,

uno dei quali stato


seguito il 3 ottobre
scorso dagli uomini
della squadra mobile
di Siracusa fino a La
Valletta, in un lussuoso palazzo ubicata in localit San
Pawl Il Bahar,, dove
Brunno, sotto falso
nome, trascorreva la
sua agiata latitanza.
Ai poliziotti in borghese che lo hanno
fermato in strada, il

latitante ha esibito
una carta didentit
intestata ad un uomo
palermitano di 49
anni.
Per gli inquirenti
della direzione distrettuale antimafia
di Catania, seppur
lontano da Lentini,
Brunno avrebbe tenuto in mano la gestione degli affari
illeciti della cosca
lentinese, che controlla il territorio a
Nord della provincia
di Siracusa.
R.L.

la scoperta fatta dai carabinieri di rosolini

La droga
nascosta
nelle scarpe

ascondeva .la
droga nelle scarpe.
La scoperta stata
fatta dai carabinieri che hanno arrestato un rosolinese
ed unaltra persona
sempre per detenzione di stupefacenti.
Nel corso del pomeriggio di gioved scorso a Rosolini, i militari del
Nucleo Operativo e
Radiomobile della

Compagnia Carabinieri di Noto hanno


tratto in arresto, per
detenzione ai fini di
spaccio di sostanza
stupefacente Bruno,
Monti
bracciante
agricolo di 39 anni e
Sebastiano Ranno,
di 27 anni
Insospettiti dallinsolito via vai di persone, i Carabinieri
hanno proceduto ad
una perquisizione
domiciliare
pres-

In foto, pattuglia dei carabinieri.

so labitazione dei
giovani conclusasi
con esito positivo:
gi suddivisa in dosi
confezionate con la
carta stagnola, i militari hanno rinve-

nuto alcuni grammi


di eroina che uno
dei due arrestati occultava nelle proprie
scarpe. Successivamente, opportunamente occultati in

un mobiletto allinterno della camera


da letto, sono stati
rinvenuti 14 flaconi di metadone.
Al termine delle
formalit di rito,
gli arrestati sono
stati accompagnati
presso la propria
abitazione al regime degli arresti domiciliari, in attesa
della celebrazione
del rito direttissimo.

arrestato il 14
novembre dello scorso anno
perch sorpreso
in possesso di
cocaina.
I giudici della
Suprema Corte
hanno ritenuto
non congrua la
condanna a 1
anno e mezzo
di reclusione,
applicata dal
Gup del tribunale di Siracusa
a seguito del
patteggiamento a
cui ha avuto accesso limputato.
Difeso dallavvocato Junio
Celesti, luomo
tornato in libert
ma la sua posizione giudiziaria
dovr essere
nuovamente vagliata dal Gip del
tribunale, Stefania Scarlata.
I fatti oggetto
della contestazione si riferiscono
allo scorso anno
quando una
pattuglia delle
Volanti ha bloccato Ivan Rossitto, con precedenti
penali specifici,
mentre si trovava
nei pressi dellex
Tonnara di Santa
Panagia insieme
ad un gruppo di
giovani che vedendo i poliziotti
sono scappati.
Durante la perquisizione, gli
agenti addosso
a Rossitto sono
stati rinvenuti
2,10 grammi
di cocaina suddivisa in dosi
e 245 euro che
sono ritenuti il
provento dellattivit di spaccio.

Cronaca di Siracusa 6

Sicilia 15 novembre 2014, sabato

di Concetto Alota

A Siracusa
pensano e
insistono in
silenzio alla
ricerca continua di unopera pubblica da
realizzare con
i soldi della
collettivit, di
un servizio
da affidare o
dove costruire
il nuovo
ospedale

A Siracusa le cric-

che della politica


pensano e insistono in silenzio alla
ricerca continua di
unopera pubblica
da realizzare con i
soldi della collettivit, di un servizio
da affidare in concessione, o dove
costruire e su quale terreno, il nuovo
ospedale e il campo
santo, se condizionare e come la
realizzazione delle
opere del porto con
il denaro pubblico,
o i porticcioli turistici e gli approdi
a gestione e realizzazione da parte di
privati imprenditori,
o come creare nuovi
posti di lavoro per
foraggiare il clientelismo elettorale,
o come aggiustare
lequilibrio della
maggioranza politica per poter cos
controllare le deliberazioni, quindi
il pubblico danaro,
senza curarsi minimamente dei problemi della gente, della
reale condizione in
cui versa la popolazione,
costretta
a patire la fame,
la miseria e tanta
umiliazione; oltre a
quella economica,
questa la profonda crisi della nostra
politica locale, ormai relegata in un
vicolo cieco da dove
sar difficile uscirne indenni e senza
danni collaterali per
lintera
comunit
siracusana; uomini
eletti dal popolo il
pi delle volte con
linganno, le false
promesse, insensibile ai problemi della
popolazione,
cos
come della situazione delleconomica
in generale e la perdita dei tanti posti di
lavoro e del reddito
familiare, ritenendo
tutto ci normale
routine quotidiana,
e non mancano le
battute sarcastiche
sulla generalit delle
cose e le disgrazie di
persone, di fatti che
interessano la pubblica opinione. un
vizio vecchio, antico, quello della battuta libera, scon-

In foto,
Vermexio.

palazzo

La cricca politica
ingorda di potere
clusionata, dove c
poco da sorridere,
contro chi magari
muore di fame, o
che si trova in difficolta solo perch un
tempo lontano neg
il proprio voto, ammettendo la propria
onest
coraggiosamente, invece di
attuare la formula
magica dellipocrisia. La cosa pi
grave e che i tanti
siracusani si stanno
pian pianino convincendo, leffetto
dellimmodificabilit di questo stato di
cose e condizioni,
vilt diffusa e salda ai mille segnali
di netto degrado e
in uno sfaldamento
dellintera societ
civile, dove le istituzioni sono assenti,
ciechi, sordi. In citt
tale siffatta condizione e situazione
diventata ormai
rassegnazione, dove
ognuno convinto
di poter contare solo
su stesso; nessun interessamento della
pubblica istituzione a vari livelli, per
la realizzazione di
posti di lavoro, o
peggio ancora per
la sicurezza della
propria incolumit personale e dove
si segnala la paura
di uscire da casa la
sera o di recarsi a

prendere una boccata daria nellIsolotto di Ortigia, come


da antica tradizione.
Limpressione generale che nessuno
controlla pi niente,
dove la nave pubblica
siracusana
naviga nel buio profondo e senza timoniere, n comandante e senza nemmeno
lequipaggio perch
tutti ubriachi o sotto
leffetto della droga,
con lamara prospettiva di sbattere
a breve negli scogli
del fallimento. Un
vuoto immenso e
in tutte le direzioni,
sconquassa lo stato danimo dogni
uomo in quanto essere umano, di genitore che vede il
destino dei propri
figli gi finito male,
fallito, e dove la rabbia prende il posto
della ragione verso
lo Stato democratico che scricchiola,
si sgretola nelle sue
fondamenta,
che
sono la societ libera
e organizzata, la democrazia, la libert,
i diritti di tutti. E non
si tratta solamente di
crisi della politica,
ma soprattutto dei
vecchi valori perduti, come lonore, la
parola, limpegno
da mantenere. Ci
contribuisce allesa-

sperazione di azioni
diretti alle convinzioni
individuali,
slegando il valore di
comunit, collettivit, e dove si travolti dallegoismo di
massa con laggravarsi della crisi economica e della stessa
societ che naviga in
un mare di negazioni e fallimenti continui, dinganni e in
mezzo alla corruzione generale diventata paradossalmente
lanima della nostra
malata democrazia.
Gli uomini che gestiscono il palazzo
del potere sono latitante dalla scena
politica attiva della societ, e ancor
peggio,
confusi,
impegnato a cercare
soluzioni individuali per la propria famiglia tralasciando
limpegno verso la
comunit da amministrare, come fosse
una cosa privata. Se
esiste ancora, oppure no un governo
della citt, diventa
una domanda legittima nella visione
apocalittica e nello
scenario spettrale, di
abbandono totale in
cui versano i tutti i
quartieri, con strade
allagate a ogni piccola pioggia, sbudellate e che mandano
di continuo i nostri

Sicilia 7

15 novembre 2014, sabato

ragazzi in motorino allospedale; o


nei lavori pubblici
fantasma dove esistono solante le fatture, sulla falsa riga
dellinchiesta della
competente Procura
della Repubblica di
Catania sui lavori
di ristrutturazione e
consolidamento del
colonnato della Basilica di Santa Lucia
alla Borgata; oggi gli
amministratori sono
assenti dalla scena
pubblica e appaiono
alloccasione solo in
Tv o sui giornali, ma
di quel dinamismo
politico registrato e visto durante
la campagna elettorale, non c ormai
l'ombra. Ci evidenzia, in sintesi, come
lo stato danimo
cambiato rispetto al
passato, quando era
molto pi reale e
meno virtuale.
Gli attuali aspetti
sociali si scontrano
con una realt, dove
appare essere il consumo sfrenato della
droga a governare
i fatti della vita pubblica, finanche proponendo, gli esami
tossicologici per gli
amministratori della cosa pubblica su
proposta della consigliera, Simona Princiotta; proposta bocciata allistante, solo

per spirito di corpo,


per partito preso,
ma che lascer un
terribile dubbio e
contribuir allinasprimento dei rapporti tra le fazioni in
causa, in un groviglio di competenze,
e ragion desiderata
da entrambe le parti,
per chi sospetta luso
della cannabis o di
altre sostanze tossiche in seno a uomini
delegati alla gestione dellamministrazione del municipio.
Lo sfaldamento della coesione sociale,
si conferma dallalto
numero di ragazzi
e adulti che consumano droga senza controllo, o che
giocano dazzardo
con le macchinette
mangiasoldi, e dove
un ragazzo in un paesino lungo la Mare
Monti si dato fuoco per il fallimento
della propria vita
sciupando, bruciando, tutti i risparmi
sottratti alla propria
famiglia pochi giorni or sono.
Non c comunque
nessuna
collaborante reciprocit, o
alleanza sociale, in
un ambiente malato,
confuso, malvagio
e
selvaggiamente
gestito da interessi
personali o di cricca.
Slogan e atteggiamenti di sfida grossolani e mal celati
sono merce solo per
i cortei delle feste di
paese o per carcerati
rassegnati, e non per
chi deve amministrare gli interessi della
comunit in maniera corretta e onesta.
Questandazzo
di
cose rimane legato
alla logica della forza dei numeri e non
a quella delle idee
politiche, dove gli
interessi sono diretti
solamente su chi ha
il potere temporale
della cosa pubblica e dei suoi amici
di cricca politica o
della pratica del nepotismo tanto antico
quanto luomo. Lattuale canto proveniente dal Vermexio
non pi in sintonia
con quello dei poveri cittadini costretti
a subire le mille angherie degli uomini
del Palazzo.

Cronaca di Siracusa

15 vetture fermate dalla polstrada

Fenomeno auto
prive di tagliando
assicurativo
Q

uindici veicoli sequestrati per mancata copertura assicurativa; tre persone


denunciate per guida senza patente; cinque veicoli
privi di revisione. Questo
il bilancio di un servizio
di controllo, finalizzato
da parte della Polstrada in
provincia di Siracusa.
Controllati 83 veicoli;
identificate 90 persone,
elevate 56 sanzioni amministrative per le violazioni
al Codice della Strada.
Lanalisi dei risultati ottenuti fa emergere come aumentano in maniera esponenziale i siracusani che
non rinnovano lRC auto a
causa degli alti costi.
In Italia i veicoli senza
assicurazione sono circa
quattro milioni. Un numero impressionante che
stato di recente riportato
alla ribalta dallACI. Si
tratta di mine vaganti

che non solo costituiscono


un pericolo per la sicurezza stradale (la maggior
parte dei pirati della strada
sono automobilisti senza

assicurazione) ma anche
un mancato incasso per
le Compagnie che sfiora i
2 milioni di euro. C sicuramente la crisi econo-

In foto, agenti della Polstrada.

mica a spiegare laumento


della circolazione di veicoli sprovvisti di assicurazione. Ma non lunica
spiegazione: spesso dietro

operazione del commissariato di ortigia

Esercizio commerciale
con carenze igieniche
Anche

nellisola di Ortigia, meta


preferita dei turisti, salotto buono dei
siracusani, qualche esercizio commerciale lascia a desiderare in quanto
a igiene e alla pulizia. I rilievi sono
stati mossi dai poliziotti del Commissariato di Ortigia. Ispezioni e controlli, finalizzati ad accertare la sussistenza dei prescritti titoli autorizzativi
che gli esercenti hanno lobbligo di
avere. Nel corso di un controllo ad
un esercizio commerciale in Ortigia,
gli investigatori hanno verificato e
contestato al titolare alcune irregola-

rit di carattere sanitario. Sono state,


pertanto, elevate le relative sanzioni
amministrative per la mancanza delle
procedure di autocontrollo (HACCP)
e delle schede di rilevamento delle
temperature frigo, pulizia e fornitori,
e per la mancata esposizione, allinterno dei locali, della cartellonistica
del divieto di fumo e dellatto autorizzativo (S.C.I.A.). Complessivamente
venivano irrogate sanzioni per un
totale di 7.440 euro, e veniva inoltrata al Comune di Siracusa proposta di
Ordinanza di Chiusura.

tre mesi di lavoro per 242 disoccupati

Il Comune completa liter


per i cantieri di servizio
Il Comune di Siracusa ha avviato liter per i
cantieri di servizio che prevede tre mesi di lavoro per 242 disoccupati. Entro met dicembre
saranno attivi i 13 cantieri di servizio finanziati dalla Regione per 793 mila euro. Il Comune
ha ottenuto il s alla richiesta di proroga di 30
giorni presentata alla Regione per lavvio delle attivit finanziate. Una proroga che inizia
dal 17 novembre e che si resa necessaria a

seguito delle verifiche effettuate sul possesso


o meno dei requisiti necessari per partecipare
ai progetti da parte dei richiedenti. Le domande di partecipazione sono state 2.700 ma alla
fine le unit ammesse saranno in totale 242
chiaro che i controlli e le verifiche sono piuttosto arti- colate. Prevedono controlli incrociati
con Agenzia delle entrate e Inps. Ogni cantiere prevede limpiego di 20 persone per tre

assicurazioni false ci sono


organizzazioni criminali e
dietro assicurazioni mancanti un potenziale pirata
della strada. Il mercato
delle polizze false sempre pi florido e proliferano compagnie fantasma
nonch societ prive di
titoli a stipulare polizze RC Auto. Le sanzioni
previste in caso omessa
assicurazione o circolazione con contrassegno contraffatto sono il sequestro
del veicolo e la confisca
dello stesso se, nel termine fissato con lordinanza
ingiunzione, non viene pagato, unitamente alla sanzione pecuniaria applicata,
anche il premio di assicurazione per sei mesi.
E prevista inoltre una sanzione pecuniaria che va da
un minimo di 841 euro ad
un massimo di 3 mila 366
euro.

mesi per un finanziamento complessivo per i


due progetti di 136 mila euro. Si aggiungono
quelli gi attivati per la custodia e la guardiania
al cimitero (12 persone impiegate per un finanziamento di 37 mila euro) e quello di custodia,
piccola manutenzione e vigilanza a supporto
delle attivit di animazione culturale (20 persone per quasi 60 mila euro di finanziamenti).
I lavoratori devono garantire 80 ore di attivit
mensili. Con una remunerazione che si aggira sulle 800 euro al mese. Ancora allappello
mancano altri 4 cantieri per vigilanza accompagnamento e manutenzione del verde nelle scuole per un totale di 80 persone da impegnare e
un costo complessivo dei progetti di quasi 290
mila euro, un cantiere per custodia e guardania delle sedi delle circoscrizioni di Cassibile,
Grottasanta, Acradina, Tiche ed Epipoli.

Patronati, on. Sofia amoddio: per ripristinare fondo nel bilancio dello stato

Presentato
emendamento
legge stabilit

"Profondamente contraria al taglio

delle risorse ai Patronati, ho firmato


e presentato, insieme ad altri deputati, un emendamento alla Legge
di Stabilit che mira a ripristinare

l'ammontare del fondo previsto nel


bilancio 2014 al fine di evitare il ridimensionamento dei servizi che sono
particolarmente utili per i cittadini,
costretti altrimenti a ricorrere a pi
costosi consulenti.
Cos lOn. Sofia Amoddio del Partito
Democratico.
I Patronati sono un fiore allocchiello del sistema sociale italiano e punto
di riferimento per una variegata serie
di cittadini.
Nel corso degli anni, essi hanno

dimostrato la capacit di rispondere


in modo qualificato anche alle nuove
esigenze del Paese.
Un esempio su tutti, il supporto che
offrono agli immigrati, in materia di
concessione di permessi di soggiorno
o ricongiungimenti familiari.
Ritengo che i tagli previsti nella
legge di stabilit, comprometterebbero lofferta di numerosi servizi di
grande utilit per milioni di cittadini, e causerebbero danni anche alla
Pubblica Amministrazione.

societ 8

l Consiglio comunale di Canicattini Bagni


ha approvato a maggioranza il Bilancio
di previsione 2014 e
vo-tato allunanimit
le due Mozioni proposte dallAnciSicilia
contro gli art. 35, 36,
37, 38 dello Sblocca
Ita-lia, che aprono le
porte alle trivellazioni
petrolifere nel mare di
Sicilia e alla realizzazione di inceneritori
per i rifiuti urbani.
Ad aprire i lavori
stato il presidente
Antonino Zocco ponendo
allapprovazione del Consiglio
i verbali delle sedute
precedenti (da nn. 27
a 36 della seduta del
25/09/2014) che sono
stati votati allunanimit dei presenti.
Si poi passati alle
comunicazioni da parte del presidente e del
sindaco. Il presidente
Zocco ha dato notizia
che stato prorogato al 31 dicembre di
questanno lincarico
del commissario ad
acta per il Piano regolatore generale del
Comune; mentre il
sindaco Paolo Amenta ha comunicato la
decisione della Giunta di far slittare al 28
Febbraio del prossimo anno la terza rata
a saldo della TARI
(verr recapitata ad
ogni contribuente), la
tassa che copre i costi del servizio di raccolta e smaltimento
dei rifiuti urbani, per
non gravare i cittadini e non sovrapporla
ad altre incombenze.
Il punto successivo
ha riguardato il Bilancio di previsione
esercizio finanziario
2014, Bilancio pluriennale 2014/2016 e
Relazione previsionale e programmatica 2014/2016 Art.
174 D. Lgs. 18 agosto 2000, n. 267.
stato il sindaco Paolo
Amenta ad illustrare
le linee del Bilancio.
Il primo cittadino ha
parlato di numeri,
iniziando proprio dal
nuovo sistema di finanziamento dei Comuni, la IUC, composta dalla TASI (che ha
preso il posto dellIMU sulla 1a casa),
TARI (al posto della

Sicilia 15 novembre 2014, sabato

15 novembre 2014, sabato

Canicattini, il consiglio
approva il bilancio 2014
Il civico consesso ha votato le due mozioni dellAnci contro
le trivellazioni e gli inceneritori previsti dallo sblocca italia
TARSU sui rifiuti urbani) ed IMU sulle
seconde abitazioni,
immobili industriali e
terreni.
In merito alla TASI,
le entrate previste ammontano ad

484.000,00 euro a
fronte di 640.000,00
euro trasferiti nel
2013 dallo Stato al
Comune di Canicattini Bagni, quale compensazione del mancato introito dellIMU
1a casa. E su questo
punto il sindaco ha
ringraziato e fatto un
plauso ai propri cittadini che, nonostante
la crisi finanziaria che
attanaglia larghe fette
di popolazione, hanno
in larga percentuale
provveduto al pagamento nei termini
prescritti della prima
rata.
La novit determinata
dallentrata in vigore
della TARI rappresentata dallobbligo
di copertura globale
dei costi del servizio dei rifiuti urbani.
Di conseguenza, a
fronte di 742.000,00
euro della TARSU
del 2013, questanno,
col gravarsi anche dei
maggiori costi dovuti al conferimento
in discariche sempre
pi lontane (con la
chiusura di Augusta
attualmente si scarica
a Lentini) sono stati iscritti in Bilancio
per coprire il ser-vizio
921.000,00 euro.
Nel capitolo del Fon-

do di solidariet comunale, si trovano


iscritti
108.424,52
euro, che il sindaco ha specifi-cato
doveroso far rilevare come Canicattini
contribuisce in misura

nettamente superiore
a quanto perce-pito e
cio per 415.643,63
euro.
Ridotto anche il trasferimento da parte
della Regione delladdizionale Enel spettante al Comune, passata a 84.172,38 euro
rispetto ai 116.545,48
del 2013 percepiti in
precedenza.
Globalmente, ha detto il sindaco, il Titolo 1 delle entrate
Tributarie si attesta
3.489.596,90
euro,
costituendo ormai circa il 56% della somma dei primi tre titoli
del Bilancio, confermando la struttura del
Bilancio di Previsione di un Ente locale,
passato dallessere
sostenuto in larga misura dai trasferimenti
statali e re-gionali,
alla necessit di provvedere al proprio sostentamento con fondi
propri.
I contributi e trasferimenti correnti dello
Stato di 635.059,00
euro ha spiegato
Amenta se depurati
del contributo statale
per la manutenzione straordinaria delle
scuole di 307.500,00
euro, possiamo facilmente notare come,

considerando il saldo
negativo del Fondo
di Solidariet, ormai
dallo Stato non riceviamo un solo euro!
I contributi e trasferimenti correnti dalla
Regione e quelli per

funzioni
delegate,
emerge nella lettura
della relazione al Bilancio, si mantengono sostanzialmente
stabili solo in virt
dellestenuante battaglia portata avanti
dallAnciSicilia, e in
prima personal dallo
stesso sindaco Amenta nel ruolo di vice
presidente dellAssociazione dei Comuni,
nei confronti di un
Governo
regionale
che, stato fatto rilevare, spesso si dimentica che impensabile cercare di far
quadrare i propri conti
a discapito dei Comuni isolani.
Ridotte da 60.000,00
euro del 2013 a
18.000,00 le entrate
extratributarie relative
alle sanzioni violazioni Regolamenti comunali e stradali.
Una manovra finanziaria quella presentata dallAmministrazione comunale al
Consiglio che ancora
una volta rispetti i
parametri imposti dal
Patto di Stabilit interno.
Al Bilancio, la stessa
Amministrazione comunale, tramite lassessore allAmbiente,
Salvatore La Rosa, si

vista costretta a presentare un emendamento per laccensione di un mutuo di 160


mila euro da inserire
nello strumento finanziario, pari alla quota
dellIva prevista per

In merito alla
TASI, le entrate previste
ammontano
ad 484.000,00
euro a fronte di
640.000,00 euro
trasferiti nel
2013 dallo Stato
al Comune di
Canicattini Bagni
il finanziamento accordato dalla Regione di 800 mila euro
(compreso dellIva
a carico del Comune), per lacquisto di
attrezzature e mezzi
per la raccolta differenziata. Mutuo che
non era stato possibile
inserire nello schema
di bilancio approvato
lo scorso 31 Ottobre
dalla Giunta, essendo
arrivata la comunicazione del finanziamento da parte della
Regione a cui il Comune deve contribuire con la quota relativa allIva, solo dopo,
il 5 Novembre.
I mezzi che verranno
acquistati contribuiranno a migliorare il
servizio e ad alzare la
quota di differenziata
del Comune (attualmente quasi al 20%)
in modo da ridurre
drasticamente il conferimento in discarica e pertanto i costi
generali del servizio
che come si sa con la
TARI grava per intero
sui cittadini.
A ci hanno sottolineato nei loro interventi il sindaco Paolo
Amenta e lassessore
La Rosa, si aggiunge
la mancata programmazione da parte del-

la Regione di un Piano
dellimpiantistica sui
rifiuti che costringe
i Comuni a conferire
nelle poche, e sempre
pi lontane, discariche private che fanno
lievitare notevolmente i costi. I mezzi che
verranno
acquistati
con il contributo della
Regione, verranno poi
conferiti, quale quota di partecipazione
del Comune, allARO Valle dellAnapo costituito con gli
altri cinque Comuni
dellUnione
Valle
degli Iblei, ormai in
preparazione per la
sua attivazione.
Sullargomento sono
intervenuti i capigruppo Pietro Savarino
per Trasparenza e
Cambiamento, Sebastiano Cascone per
il Gruppo Misto e
Gaetano Amenta per
Sviluppo e Futuro.
Pur
condividendo
loperazione dellacquisto mezzi per migliorare il servizio di
raccolta differenziata,
il con-sigliere Savarino ha esternato i dubbi e le perplessit del
suo gruppo sullavvio
in tempi rapidi dellARO, per cui ha dichiarato lastensione del
gruppo allemendamento e il voto contrario al Bilancio di
previsione, che con
lapprovazione a novembre priva il Consiglio del suo ruolo di
programmazione e di
intervento per po-ter
eventualmente migliorare uno strumento finanziario che a questa
data si presenta ormai
blindato.
Ha invece dichiarato il voto favorevole del Gruppo Misto
allemendamento, il
consigliere Cascone,
condivi-dendo
loperazione di acquisizione di mezzi per
migliorare la raccolta
differenziata e ridurre i costi del servi-zio
rifiuti. Annunciando,
nel contempo, il voto
contrario al Bilancio
di previsione, con le
stesse
motivazione
adotte da Savarino sul
ruolo di programmazione dei consiglieri
che viene meno con
lapprovazione a novembre del Bilancio.

Sicilia 9

Quasi
duecento
i nuovi
soci
aderenti
al comitato che
hanno
siglato
la propria
presenza

Un corteo contro linquinamento


per dire basta ai miasmi
Un

giovane padre
disperato e arrabbiato ha in mano le
prove delle gravi
conseguenze dell'inquinamento subto
negli anni dai siracusani: gli esami
delle urine eseguiti
dalla figlia ancora in
et scolare riportano tracce di metalli
pesanti. Oggi tra i
soci sostenitori pi
attivi di Basta Veleno che indice un'Assemblea pubblica per
mercoled 19 alle ore
19 nel salone della

Assemblea pubblica di Basta veleno dalla zona industriale


19 novembre, salone chiesa bosco minniti alle ore 19

Parrocchia di Bosco
Minniti in vista del
corteo del 29 novembre che si muover
dalle ore 9,30 dal
Camposcuola Pippo
Di Natale alla volta
di piazza Archimede.
Nel corso dell'assemblea aperta a tutti i
cittadini, mercoled
19 verranno illustrate
le azioni di protesta
che intende mettere in atto il comitato

spontaneo che oggi


soltanto sulla pagina
FB raccoglie 9000
iscritti in tutta la Sicilia. Ottimo riscontro
domenica scorsa al
Marea di riva Nazario
Sauro dove Basta Veleno ha avviato la prima raccolta fondi per
contribuire alla causa
contro i miasmi provenienti dalla zona
industriale.
Quasi
duecento i nuovi soci

aderenti al comitato che hanno siglato


la propria presenza
acquistando la maglia ufficiale di Basta Veleno in cambio
di una offerta libera.
Somme che vengono
utilizzate per l'acquisto di tshirt, gadget,
manifesti, volantini
e quant'altro occorra alla vita ordinaria
e straordinaria del
comitato. Sul vo-

negli orari di entrata e uscita

Pi vigili urbani
davanti le scuole del
quartiere Grottasanta

Perch non vi la
presenza delle forze
di Polizia Municipale
davanti le scuole negli
orari di entrata e uscita
dei bambini?" - esordisce cos Angelo Greco,
consigliere della Circoscrizione Grottasanta,
rivolta all'amministrazione comunale e all'assessorato alla polizia
municipale, chiedendo
la presenza costante dei

vigili davanti le scuole


Chindemi, Wojtyla e Verga di via Alcibiade. "Da
quando iniziato l'anno
scolastico non vi alcuna
traccia delle forze dell'ordine davanti le suddette
scuole, in orari topici in
cui bambini e genitori frequentano costantemente
quei luoghi, soprattutto in
alcune strade considerate
dei veri e propri circuiti
cittadini dagli automobi-

listi (es. Chindemi - Via


Basilicata).
Nonostante la scarsissima considerazione che
questa amministrazione
nutre nei confronti delle
Circoscrizioni, mi auguro
che la seguente richiesta
venga accolta nel pi breve tempo possibile, affinch le famiglie possano
mandare a scuola i propri
figli nella maniera pi sicura possibile.

lantino bianco nero


distribuito in citt
in queste ore per divulgare il messaggio
del comitato e l'invito a partecipare in
massa al corteo del
29 e dell'assemblea
pubblica del 19, si
legge: "Politici e
istituzioni assenti da
anni, i cittadini continuano a respirare i
veleni del polo industriale ammalandosi
e morendo. Siamo la
provincia pi colpita dai tumori e leucemia. Ora basta!
COn le emissioni di
fumi inquinanti che
ci stanno avvalendo,
chiediamo il controllo settimanale dei livelli di emissioni inquinanti, l'immediata
bonifica della zona
industriale a carico
delle stesse industrie
(ir)responsabili; no
ai licenziamenti di
masa, si al reintegro
dei posti di lavoro per
l'avvio dei programmi di bonifica, screening gratuito per il
rilevamento metalli
pesanti per tutti gli
alunni delle scuole,
dalla materna agli
istituti superiori della
provincia siracusana.
La manifestazione
partir sabato 29 novembre alle 9,30 dal
camposcuola Pippo
Di Natale".

societ

Presentazione
libro: Il Bagno
Ebraico
di Siracusa
Stamane nei locali
di Palazzo Bianca
in via G.B. Alagona 52 sar presentato il testo dal
titolo: Il Bagno
Ebraico di Siracusa
e la Sacralit delle
acque nelle Culture Mediterranee,
atti del Seminario
di Studi tenutosi
a Siracusa, promosso dallassociazione Siracusa
III Millennio, che
gestisce il miqweh,
dall Officina di
Studi Medievali,
dal Dipartimento
di Beni Culturali
dellUniversit di
Palermo. Un importante contributo
alla storia del territorio siracusano.
Nomi
eccellenti
hanno cooperato
alla stesura del testo, come: Ignazio Buttitta, Lorenzo
Guzzardi,
Luciana
Pepi,
Viviana
Mul,
Angela
Scandagliato,
Niccol
Bucaria,
David
Cassuto etc.Sar
proiettato il documentario dal titolo
Bastava una notte. Siciliani di Tunisi.Verr presentata lAssociazione
Culturale Identit
Mediterranee che
nominer nellAlbo dOro i Custodi delle Identit
Mediterranee. Interverranno: Prof.
Diego
Ciccarelli,
presidente
dell'O.S.M.Prof.
ssa Luciana Pepi,
Universit di Palermo
Dott.ssa
Carla
Maurano,
presidente dellAssociazione Culturale Identit Mediterranee. Sar
ricordato il compianto professor
Alessandro Musco,
che tanto si prodigato nei confronti della cultura e di
quella siciliana in
particolare.

societ 10

Sicilia 13 novembre 2014, sabato

Conversazione su uno
dei personaggi storici
Antonino
Patern
Castello
Marchese di
San Giuliano
ha vissuto
nel
Novecento

ioved
scorso
presso il Circolo
Unione di Siracusa
nellambito
del
programma
culturale dei nuovo
anno sociale di
Italia Nostra, l
Avv. Francesco M.
Atanasio ha tenuto una splendida
conversazione su
uno dei personaggi
storici siciliani pi
importanti del Novecento : Antonino
Patern
Castello
Marchese di San
Giuliano. Lorato-

re ha tracciato con
puntualit e competenza le tappe pi
importanti dellattivit del San Giuliano a cominciare da
quella di illuminato
Sindaco di Catania,
Deputato nazionale, membro della
Consulta, Senatore
del Regno, Ambasciatore a Londra,
e
Ministro degli
Esteri nel governo
Giolitti . Fautore
della politica coloniale italiana port
a felice conclusio-

ne la conquista della Libia. Attento osservatore delle mire


espansionistiche
delle grandi potenze europee,riusc a
moderare la grave
situazione dei Balcani
imponendo
nella
Conferenza
di Londra del 1913
la creazione del
novo Stato dAlbania.
Comprese
la necessit di fare
uscire lItalia dalla
Triplice Alleanza
e poco prima della
sua morte dettava

Rinvenuta tartaruga Caretta-caretta

La Capitaneria di Porto di Siracusa giovedi scorso alle ore


17 ha rinvenuto in localit Granelli del Comune di Pachino nelle vicinanze della foce del Pantano Longarini (LAT.
3642.11N LONG. 01500.09E) una tartaruga marina
specie Caretta Caretta, lunga 5 cm e larga 2 cm. La tartaruga non presentava nessun segno identificativo. Detto esemplare, come concordato con il responsabile dellIstituto Zooprofilattico di Palermo, veniva rilasciato in data odierna sulla
battigia nei pressi del punto di ritrovamento da parte del personale militare dellUfficio Locale Marittimo di Portopalo.

le istruzioni per i
primi contatti con
lInghilterra
che
porteranno al Patto di Londra. In
un momento storico cos importante
il Marchese di San
Giuliano con grande maestria riusc a
tenere alto il nome
dellItalia in seno
alle grandi potenze
europee i cui contrasti non poterono
che portare alla prima guerra mondiale. In queste parole
di Vittorio Emanuele III egregiamente sintetizzata lopera di questo nostro
illustre conterraneo:
Il pi illuminato
uomo di Stato che
abbia avuto lItalia, dopo Cavour,
stato il Marchese di
San Giuliano , Ministro degli Esteri
il quale mor, per
disgrazia dellItalia,
proprio nel momento in cui la Nazione
aveva maggior bisogno di lui.

15 novembre 2014, sabato

In Sicilia
le feste
cambiano

Presieduto da Carmela Pace ha organizzato un nutrito programma

25 della Convenzione
dei Diritti dellInfanzia

Il Comitato Provinciale Unicef di Siracusa


festeggia la fondazione dellanniversario

Per limportante anniver-

l Centro Studi di tradizioni popolari


Turiddu Bella pronto ad accogliere,
diffondere e conservare tutto ci che
viene studiato, ricercato e pubblicato
sulle tradizioni popolari della nostra
terra, propone per Gioved 20 novembre
alle ore 17,45, presso la biblioteca dei
Cappuccini di Siracusa, la presentazione
di un libro, frutto di unaccurata ricerca
e analisi sullevoluzione che nel tempo
hanno subito le feste popolari.
Lautore Giovanni Cammareri un
giornalista di Trapani scrive sul settimanale Il Monitor, al suo attivo ha diverse
pubblicazioni tra cui La Settimana Santa
nel Trapanese, passato e presenteI
Misteri nella sacra rappresentazione del
Venerd Santo a Trapani; Primo passava
San Giuseppe, Lodore della cera (2007).
autore dei testi nel libro fotografico
di Salvatore Brancati, Le feste del Val
di Noto Nel libro che presentiamo:
Hanno clonato San Cal il Cammareri
con unattenta e minuziosa indagine ci
indica le cause, le motivazioni, i pericoli
delle metamorfosi delle feste popolari;
il suo vuole essere un grido dallarme
che diventa esigenza di restituzione,
per raccontare le feste con lautentica
gioia di una volta. Nel tempo interventi
personali hanno riplasmato, corretto,
e banalizzato le feste di paese infrangendone la vera essenza.
Appuntamenti patronali, carnevali, cerimonie della Settimana Santa, eventi
festivi coinvolti in metamorfosi rituali
che in un niente ne mutano i percorsi,
gli aspetti e perfino le date.
E poi ci sono i restauri che a volte
rendono irriconoscibili agli occhi delle
devozioni pi genuine simulacri antichi
e miracolosi, non di rado sostituiti da
copie perfette. quello che successo
a san Cal, protagonista ad Agrigento in
una delle espressioni di religiosit pi
marcate dellintera Isola.
Relatore del libro Hanno Clonato San
Cal sar il giornalista siracusano
Gianni Failla, coordinatore della serata
il dott. Antonino Risuglia.

sario: 25 della Convenzione dei Diritti dellInfanzia e dellAdolescenza,


il Comitato Provinciale
Unicef presieduto dalla
Prof.ssa Carmela Pace,
ha organizzato un nutrito
programma. Si inizia :
il 14 novembre con la
Manifestazione I Diritti
In Versi nella sede del Comitato provinciale Unicef
in Via Piave,90 a Siracusa
dove, con la regia della
prof.ssa Giovanna Marino,
si esibiranno i poeti siracusani che presenteranno
brani poetici sui Diritti
dellInfanzia.
Il giorno 19 novembre la
Manifestazione La Giornata dei Diritti presso il
7Istituto Comprensivo
Costanzo, diretto dalla
Prof.ssa Roberta Guzzardi,
in Viale santa Panagia,162
a Siracusa
Il giorno 20 novembre
Conferimento Cittadinanza onoraria ai Bambini
Migranti ad Avola in viale
Lido,12 , presso il 3 Istituto
Comprensivo Luigi Capuana, diretto dalla Prof.
ssa Domenica Nucifora.

In foto, la locandina dell'Anniversario.

Il giorno 20 novembre
25 Anniversario Della
Convenzione Dei Diritti
Dellinfanzia E Delladolescenza Manifestazione
organizzata dal 1 Istituto
Comprensivo di Pachino,
diretto dalla Prof.ssa Luciana Lucenti in collaborazione con la Pro-Loco
Pachino.
Il giorno 21 novembre
Manifestazione Mettia-

mo a dimora lalbero dei


Diritti in Via Basilicata, 1
a Siracusa, presso lIstituto
Comprensivo Chindemi
diretto dalla Prof.ssa Pinella Giuffrida.
Il giorno 22 novembre
Manifestazione La convenzione dei diritti dellinfanzia In Cammino a
Siracusa , in collaborazione
con Asas (Associazione
Auto Storiche) presieduta

dal dott. Diego Monreale,


con inizio alle ore 9 e 30,
in piazza Leone Cuella a
Siracusa Mostra delle Auto
Storiche (ogni auto avr sul
cofano il logo Unicef ed
un Diritto dell Infanzia) ;
far seguito la sfilata lungo
Via Piave con piccola sosta
davanti alla sede del Comitato Provinciale UNICEF
di Siracusa dove la Presidente Provinciale Prof.ssa
Carmela Pace, insieme con
un gruppetto di Volontari
saluter la Manifestazione. Infine il gruppo delle
Auto Storiche raggiunger
Piazza Santa Lucia dove le
Auto rimarranno esposte
in parata e saranno anche
visitabili.
Il giorno 23 novembre
La Lotteria dei Diritti
2^ Edizione Momento
finale della Manifestazione
benefica pro Vogliamo
0- Unicef presso la sede
del Comitato Provinciale di
Siracusa, in Via Piave,90.
Saranno estratti i nominativi del Vincitori dei numerosi Premi messi in palio da
attivit commerciali, Enti
ed Istituzioni del territorio
siracusano.

il Presidente di Neapolis Culotti: ma ci vorr ancora tempo per la rimozione

Barcone incagliato allArenella


Culotti: Area messa in sicurezza
Il maltempo che qualche giorno fa
ha colpito la Sicilia Orientale ha
lasciato pesanti strascichi anche
a Siracusa.
In particolare desta preoccupazione
il barcone incagliatosi nella zona
dell'Arenella, tanto che alcuni
cittadini residenti si sono rivolti
al presidente della circoscrizione
Neapolis, lavvocato Giuseppe
Culotti, per avere informazioni
sulla sua rimozione.
Proprio ieri, grazie al sempre
prezioso lavoro della Capitaneria
di Porto e del capitano Cataldi,
l'area a ridosso del barcone stata messa in sicurezza - dichiara
Culotti - scongiurando eventuali

rischi ambientali derivanti da perdite di carburante o altri materiali


pericolosi.
Il mercantile era gi stato monitorato da qualche mese alla deriva
nel canale di Sicilia - continua il
presidente di Neapolis - e le forti
mareggiate avvenute a seguito del
ciclone di pochi giorni fa lo hanno
spinto sulla nostra costa. La sua
rimozione tuttavia non sar purtroppo rapida, a causa del necessario iter
di autorizzazioni previsto.
Il presidente Culotti conferma
infine di seguire personalmente
l'intera vicenda, facendosi carico
di informare la cittadinanza sugli
eventuali sviluppi.

Sicilia 11

societ

sindacale

Prossima fermata
della battaglia per
i diritti: stamane
Tempio di Apollo
per continuare
la raccolta firme

I Patronati d'Italia Inca-

Inas-Ital-Acli, continuano la battaglia per i


diritti, questa mattina al
Tempio di Apollo, dalle
ore 10. Dopo la mobilitazione unitaria e il sit-in
all'inps,dopo i numerosi
attestati di solidarieta'
di enti e comitati,dopo
la lettera di oltre 150
parlamentari del gruppo
PD della Camera che
continua ad avere nuove
sottoscrizioni anche
di altri gruppi parlamentari, si ritiene di
continuare senza sosta
la nostra battaglia che
in realta' la battaglia
di 100 MILA cittadini
siracusani!!
Sabato , tutti gli operatori dei patronati d'Italia si
daranno appuntamento
al Tempio di Apollo per
continuare la raccolta
firme ed informare i
cittadini di quel che sta
accadendo.
Noi stiamo dalla parte di
Giuseppe, a cui hanno
revocato la pensione e
solo grazie al ricorso
medico del suo patronato ha avuto il ripristino
del suo diritto.
Noi stiamo dalla parte
di Paolo che solo grazie
alla cura dei Patronati
finalmente riusciuto
a ottenere la pensione
come esodato.
Noi stiamo dalla parte
di Luigi che grazie alla
professionalita' del suo
Patronato ha avuto la
maggiorazione della
pensione dopo aver riscontrato un errore sul
calcolo.
Noi stiamo dalla parte di
Marisa che, dopo aver
ricevuto un indebito
riuscita a dimostrare insieme al Suo Patronato
l'errore e annullare quel
debito.
Continueremo la battaglia perche la nostra
missione quella di
garantire diritti a quelli
che altrimenti non potrebbero permettersi di
farlo.

attualit 12

Sicilia 15 novembre 2014, sabato

15 novembre 2014, sabato

LOSSERVATORIO

A lezione giovani medici specializzandi dellarea mediterranea

Fisiatri di tutto il mondo


in convegno a Siracusa
stati parecchi eventi.
Dopo la giornata dedicata esclusivamente alla celebrazione
del decennale della
Scuola c' stata la
giornata dedicata
al ricordo di un fisiatra recentemente
scomparso: il professor Ignazio Caruso, titolare della
Cattedra di Medicina
fisica e riabilitativa
dell'Universit di
Roma; per questa
occasione sono venuti a Siracusa tutti
i titolari di cattedra
universitaria italiani,
coordinati dal professor Calogero Foti.
I cattedratici, con la
loro presenza, hanno
voluto testimoniare
il loro affetto per il
professor Caruso,
uno dei padri fondatori della riabilitazione italiana e
internazionale.
La celebrazione si

tenuta nella sala consiliare del Comune.


La terza manifestazione collegata alla
celebrazione del decennale stata la
riunione a Siracusa
dell'ufficio di presidenza della Simfer,
la Societ italiana
di medicina fisica e
riabilitativa. Questa
riunione, sotto la
guida del professor
Paolo Boldrini, ha
voluto testimoniare
l'attenzione della Societ scientifica per
il Gruppo regionale
siciliano dei fisiatri
e onorare quanto
stato finora fatto
dalla Scuola Euromediterranea diretta
dal dottor Franco
Cirillo.
I lavori scientifici hanno riguardato
tutte le nuove tecnologie applicate
alla riabilitazione. In
particolare, durante
le quattro giornate
di lavoro nella sala
Borsellino di Palazzo
Vermexio, stato affrontato il tema della

Ecografia muscoloscheletrica, trattato


da una personalit
internazionale nel
settore, il professor Levent Ozcakar;
dalla sua relazione
emerso come con
le opportune apparecchiature, mostrate direttamente ai
corsisti, possibile

ulteriormente aggravata a causa delle piogge dei giorni


scorsi. Il soffitto ha
messo in evidenza
una crepa, ma altre
ce ne devono essere,
seppur meno evidenti,
da cui trasuda l'acqua
piovana.
Non occorre essere
degli specialisti per
ipotizzare che una
crepa non fa soltanto
passare lacqua ma
minaccia di peggiorare col rischio di fare
cadere al suolo pezzi
di intonaco. E siccome
la chiesa quotidianamente affollata negli
orari delle funzioni
religiose il rischio
che corrono i fedeli
palese. In un malaugurato caso del genere,
chi se ne assumer le
responsabilit?
Da segnalare anche
che da troppi anni
ormai nessuno si cura

pi di lucidare i nomi
dei Caduti sulle lapidi
che sono ancora pressoch illeggibili. Ma il
problema maggiore, e
di pi urgente soluzione, rimane quello della caduta dell'acqua
piovana dalle crepe
evidenti ed occulte,
che razionalmente
esistono.
Non occorre fare soltanto considerazioni:
ormai il momento
di correre ai ripari affrontando il problema
in modo serio. Il pericolo esiste, e l'acqua
piovana che gronda
sulla navata lo dimostra ampiamente.
Progettata dall'architetto Gaetano Rapisardi, la chiesa stata
edificata nel 1919.
E di stile moderno,
con forma circolare,
ha sezione cilindrica
ed caratterizzata da
ampi pilastri separati

da alte vetrate. I pilastri sorreggono un


terrazzino delimitato da una balaustra,
anchessa in cemento
armato. Sul terrazzino
prospettano alcune
finestrelle sormontate
da croci di pietra. In
cima alla chiesa svetta
una piccola torretta
campanaria, anchessa a forma cilindrica
e in cemento armato.
A lato del grande portale bronzeo posta
una targa commemorativa in memoria delle vittime della prima
guerra mondiale.
Alle pareti dell'unica
navata circolare si
trovano le lapidi e le
spoglie dei siracusani
caduti al fronte.
L'altare maggiore
elegante e arricchito
da pregevoli opere
sacre di epoca contemporanea.
Aldo Formosa

Celebrato il primo decennale della Scuola Euromediterranea

di Salvatore Maiorca

isiatri di tutto il
mondo a Siracusa per
il decimo corso della
Euro Mediterranean
Rehabilitation Summer School, la Scuola Euromediterranea
fondata e diretta dal
dottor Franco Cirillo.
Il corso, durato tre
giorni e tenuto nel salone Borsellino del
palazzo del Senato (o
Palazzo Vermexio),
stato frequentato da
giovani medici specializzandi in Medicina fisica e riabilitativa e provenienti da
tutti i Paesi dell'area
del Mediterraneo.
Ma stavolta, oltre al
corso di natura esclusivamente scientifica, c stata anche
una sezione celebrativa per il decennale
della Scuola. E per
questa celebrazione
si son dati convegno

a Siracusa rappresentanti di Societ


scientifiche a livello

Jorge Lains, Nicholas Christodoulou,


Xanty Michail, Rolf

faele Gimigliano,
Alessandro Giustini,
Vincenzo Saraceni.

internazionale, tra
i quali i professori

Frischknecht, Amparo Assucena, Raf-

Per la sezione celebrativa ci sono

Illustrate le nuove frontiere della medicina


fisica e riabilitativa in una tregiorni
a Palazzo del Senato (o Palazzo Vermexio)

territorio Le infiltrazioni di acqua piovana compromettono la sicurezza


Rischio crolli al Pan-

theon per le infiltrazioni di acqua piovana


causate dalla carenza
di manutenzione.
Da diversi anni il soffitto della chiesa della
chiesa di San Tommaso al Pantheon diventato un problema
ormai tremendamente
serio: sulla navata piove allagando parecchi
e zone del pavimento,
compresi i banchi sui
quali trovano posto i
fedeli.
Il parroco don Paolo
Manciagli non sa pi
a chi rivolgersi, e le
sue accorate segnalazioni rimbalzano
nel malsano gioco
dello scaricabarile.
Tra l'altro il Pantheon
non soltanto una
chiesa, ma anche un
monumento ai Caduti.
Ora la situazione si

Rischio crolli
al Pantheon

Riunito a Siracusa l'ufficio di presidenza della Societ italiana di medicina fisica e riabilitativa per testimoniare l'attenzione della Societ scientifica
e onorare lopera della Scuola Euromediterranea diretta da Franco Cirillo
studiare tutte le patologie del muscolo
e dei tessuti ad esso
connessi quali i vasi
e i nervi.
Si pure affrontato
il tema della teleriabilitazione, nuova
tecnologia che consente un percorso
riabilitativo evoluto
e monitorato; questo

tema stato affrontato dal professor


Mauro Zampolini.
Il professor Matteo
Cioni a sua volta ha
affrontato il problema della valutazione
strumentale delle
ipertonie e ipotonie
muscolari, causa di
disabilit.
Sempre nel campo della diagnostica
applicata al settore
della riabilitazione stato trattato
dal professor Pietro Marano il tema
dell'utilizzo della
elettroencefalografia
e dal dottor Michele
Vecchio il tema della

Sotto il titolo Franco Cirillo al microfono. Sopra i convegnsti nel salone Borsellino. A destra la foto di gruppo davanti alla cattedrale

elettromiografia e
delle iniezioni della
tossina botulinica
nella spasticit.
Interessante stata
pure la relazione
del gruppo di studio dell'Universit
di Napoli il quale,
sotto la guida della
professoressa Francesca Gimigliano, ha
trattato la tematica
dell'osteoporosi.
La giornata conclusiva ha visto un excursus di tutto ci che la
tecnologia avanzata
ha messo e metter
a disposizione della
riabilitazione. Tra
i vari argomenti la
Risonanza magnetica funzionale, la
quale serve a diagnosticare patologie

Sicilia 13

che non comportano alterazioni delle


strutture corporali
bens alterazioni delle funzioni. Queste
alterazioni funzionali fino ad oggi
non potevano essere
evidenziate, oggi lo
potranno e quindi
potranno anche esser
curate con un'altra
novit tecnologicamente avanzata: la
Stimolazione magnetica transcranica.
Il percorso stato
illustrato dall'ingegner Francesco Infarinato.
Si parlato anche
dell'utilizzo di strumenti appartenenti al
campo della robotica
e applicabili alla
persona con disabi-

attualit

lit per raggiungere


risultati prima non
sperati.
Non sono stati da
meno gli argomenti
relativi alla ricerca
scientifica e alla metodologia ad essa riservata, tema trattato
dal professor Franco
Franchignoni.
A conclusione delle
quattro giornate il
dottor Franco Cirillo, organizzatore
del corso e direttore della Scuola,
ha espresso la sua
soddisfazione per il
gradimento che il
corso ha avuto tra
i giovani medici e
il ringraziamento
per tutti coloro che
hanno contribuito a
questo successo.

ARTE Nellex convento di via Nizza una raccolta ancora inedita


La raccolta dei disegni
- conclude la professodi Rosario Gagliardi
in mostra fino al 6 dicembre prossimo allex
Convento di SantAgostino in via Nizza. La
mostra a cura di Lucia
Trigilia, professore di
Storia dellarchitettura
moderna nella Scuola
di Architettura dellUniversit di Catania con
sede Siracusa nonch
direttore scientifico del
Centro internazionale di
studi sul barocco . Ed
promossa dalla Galleria
regionale di Palazzo
Bellomo e dal Centro
internazionale di studi
sul barocco in collaborazione con la Scuola di
Architettura di Siracusa.
Si tratta sottolinea
Lucia Trigilia - di una
delle pi ricche e importanti raccolte grafiche
del Settecento siciliano,
ancora nel complesso
inedita.
Il Centro internazionale di studi sul barocco

I disegni del Gagliardi


in mostra al S. Agostino

Uno dei disegni della collezione Mazza

ricorda la Trigilia - organizz nel 1994 il primo


Corso internazionale di
Storia dellarchitettura,
dedicato al grande protagonista del barocco

italiano ed europeo, con


lobiettivo di rilanciare
gli studi e la conoscenza
del maestro dellarchitettura di Noto e del
Val di Noto. A distanza

di molti anni la figura


del Gagliardi maggiormente conosciuta,
ma non ancora in maniera adeguata alla sua
grandezza e ai suoi pi
celebri contemporanei.
Di recente studi ed
esposizioni hanno contribuito a diffondere il
suo ruolo nel contesto
dellarchitettura del barocco italiano. Tuttavia
rimane ancora inedito
lintero Corpus di circa
150 disegni, che pu
offrire una vera chiave di lettura per comprendere la formazione
dellarchitetto e la sua
straordinaria capacit e
predisposizione al disegno architettonico.
Lo studio e lesposizione dei fogli manoscritti,

ressa - contribuiranno a
diffondere ulteriormente
la figura del Gagliardi.
La mostra dei disegni
originali, cui sar anche dedicata la speciale
pubblicazione dellintero
Corpus, porr a confronto gli studi e i modelli
progettuali del maestro
di origine siracusana attivo nel Val di Noto con
lopera di altri architetti
del Settecento siciliano,
come Giacomo Amato
e Paolo Labisi, di cui
si espongono gruppi di
disegni originali, provenienti dallArchivio
Disegni di Palazzo Abatellis e dalla Biblioteca
Comunale di Noto.
Eunoccasione unica per
far conoscere la grande
raccolta di disegni architettonici di et tardobarocca, il cui autore si
colloca tra i pi importanti e originali protagonisti
del Settecento europeo.
s. m.

Cultura 14

Sicilia 15 NOVEMBRE 2014, SABATO

La luna nel cuore il Cd presto


presentato alla sala Randone

di Arturo Messina

cominciato per
gioco, come conviene
a due vecchi amiciIo
ho giocato con le parole, Gaetano ha giocato
con le notelo abbiamo fatto per noi, per le
persone a noi care, per
chi vuole ascoltarcie
soprattutto per i nostri
figli: cos ha scritto
Pino Tencaretti riferendosi al tastierista Gaetano Crapa, il noto corniciaio di via Mosco,
che da anni conduce
egregiamente un gruppetto di musica leggera, tra cui spicca Saverio Gibilisco dalla voce
squillante e delicata
insieme, che conferisce
allassieme un crisma
di cos autentica elevatura da accattivarsi la
simpatia e gli applausi
pi calorosi e meritati da parte di coloro
che hanno il piacere
di ascoltarli nelle non
infrequenti occasioni
in cui si esibiscono, sia
in privato che in certe
pubbliche circostanze.
Il paroliere ha scritto
che cominciato per
gioco; ma dai versi
delle nove canzoni si
evince
chiaramente
che egli non ha giocato affatto con le parole
e che, prima di quei
versi, ne avr scritto
tanti altri e tutti degni
della massima considerazione. Triste la
prima canzone: Sei
andata via, come triste e quindi in tonalit
minore e in movimento largo, almeno nelle
poche battute dellintroduzione, che si sofferma brevemente su
una vaga strutturazione
che gi introduce allespletazione del clima
interiore seguendo ci
che i pregevoli versi
intenderanno chiarire.
Diciamo intenderanno
chiarire perch la zona
armonica e ritmica fa
assumere alla composizione un andamento piuttosto andante
che invece induce ad
uninterpretazione
non tanto malinconica
quanto tesa, risentita,
che sembra non addirsi molto alla scena
dellinnamorato
che
lentamente cammina,
solo, tra la gente in
questo autunno dolce e amaro/ nella so-

Sta per uscire il Cd fatto in famiglia a Siracusa da tre amici: un poeta, un tastierista
compositore e un cantante, collaborati da un eccellente gruppo di strumentisti
litudine della mente.
Quando, poi, subentra
( diremmo piuttosto in
modo deciso, invadente anche se dal punto
di vista esclusivamente
musicale da ritenersi
di grande effetto), lo

dominante duna canzone, a meno che non


si volesse realizzare
un dinamico pezzo di
clear jazz, di jazz impegnato e ben riuscito,
da eseguire in concerto
o anche in una balera,

di coloro che lasciano


la propria amata terra,
i propri cari, per guadagnare un modesto
salario da mandare
alla propria famiglia,
lavorando onestamente e inveceinvece

me della sua stupenda


voce per sussurrare
che adesso guardano lontano/ Maestre di
vita e storia umana,/
Regalandoci un saluto/
Alzano appena la loro
piccola mano, per

Il paroliere ha scritto
che cominciato per
gioco; ma dai versi
delle nove canzoni
si evince chiaramente
che egli non ha giocato
affatto con le parole
e che, prima di quei
versi, ne avr scritto
tanti altri e tutti degni
della massima
considerazione

In alto, Cd Artisti;
a fianco, Claudio Giglio;
sopra, Cd collaboratori.
squillante ottone
in
Si bemolle e assume il
ruolo di protagonista,
i versi appaiono sottomessi, perch sommersi
dallenergico
nutrito volume, per cui
lascoltatore stenta- se
non ne viene impedito
del tutto- a recepirne
il senso e ne potrebbe
dedurre che il brano
sicuramente dottima
fattura, ma solo se se
ne facesse a meno delle parole che, al contrario, sono e devono
essere la componente

prettamente strumentale.
Il secondo brano ha
inizio con il ritmo
allegro affidato alla
chitarra, cui si affianca in piena vivacit la
squillante tromba di
Biagio Schifano, che
brillantemente introduce lallegra canzonetta
dedicata alle Donne di
frontiera che si personalizzano in quelle di
Romania. E una descrizione caratteriale
della ipotetica e personale interpretazione

si ritrovano stanche e
vecchie in pochi anni
di questa sporca vita in
servit!...
E lunica canzone di
cui le parole si capiscano abbastanza chiaramente, anche perch il
ritornello viene ripetuto ben quattro volte
dalla squillante tromba di Biagio Schifano,
senza abbassarne il volume se non solo una
volta. Il bravissimo
cantante Saverio Gibilisco, verso la fine, abbassa anchegli il volu-

poi ripetere ancora pi


volte il simpaticissimo
ritornello che vorrebbe essere una specie
di elogio, di omaggio
o addirittura di inno a
coloro che meritano
tutto il rispetto per i
sacrifici che le romene
compiono e non certo
un inno dirrisione
La terza canzone- e riteniamo la pi riuscita,
sia come brano musicale sia e soprattutto
come versi- Lamore senza cuore. E una
canzone che in un certo

modo evade dal repertorio musicale consueto, ma sviluppa unidea


musicale piuttosto concettuale, suggerita dai
meravigliosi versi del
paroliere, che d una
stupenda, complessa
ma ben significante e
significativa spiegazione, appunto, di Cos
lamore senza cuore.
La stessa strutturazione
della canzone, favorita
da quella dei versi, si
accosta pi delle altre
alla strutturazione che
ancora oggi seguita,
con la divisione in una
strofe e in un ritornello,
distribuito a sua volta in quattro strofe: A
e B simili, C= la terza
strofe, detta inciso,
in tonalit diversa, e
quindi la D, la quarta,
che riprende la tonalit
e la struttura della B e
la conclude con alcune
variazioni. Il motivo
molto bello e sicuramente lo sarebbe di pi
se il canto non venisse
sovrastato dal volume
degli strumenti che
intendono
assumere
sempre il ruolo di protagonisti, anche quando
assolutamente necessario cederlo alla voce.
Ci sar evitato con
una maggiore attenzione del tecnico dei suoni
in una prossima edizione. Sognando nel metr, la quarta canzone,
certamente tra le pi
riuscite, sia musicalmente sia per lattualit e lincisivit della
tematica, sia pure per
la particolare validit
della strumentazione.
Infatti dalla tecnica e
lestro dei musicisti in
essa impegnati, oltre al
tastierista compositore
Gaetano Crapa (Pasquale Fisicaro e Corrado Giardina al basso,
Salvo Rizza alla chitarra, Giuseppe Leggio
alla batteria, nonch
il notissimo flautista e
plurisassofonista m
Claudio Giglio) ne
scaturita un orchestra
tra le pi valide anche
come assieme egregiamente fuso, che ne ha
ricavato, piuttosto che
una semplice canzone,
una specie di stupendo
brano alla Gershwin.
In questi giorni il Cd
sar presentato alla
Sala Randone e in altri
luoghi di pubblico spettacolo.

15 novembre 2014, sabato

Siracusa rimaneggiato
ma i superstiti in coro:
reagiremo alla grande

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Per superare il momento poco felice pi dei silenzi serve


affrontare i problemi, il pi importante quello del regista,
che le continue assenze hanno contribuito a dilatare

Dopo i due gol


subti in contropiede a Vittoria,
ne sono arrivati,
tanto per gradire,
altri due incassati
allo stesso modo a
Giarre, segno che
il gioco di rimessa
che dovrebbe fare
il Siracusa quando
gioca in trasferta,
lo fanno le squadre di casa. E il
Siracusa che fa?
In mancanza di un
modulo
esterno
che mostra di non
avere, si accontenta della superiorit territoriale e
della sensazione di
controllare a piacimento la partita,
salvo poi a farsi
infilzare da novellino.
Che sia questo il
motivo della sterilit esterna che
ha fruttato finora
la miseria di soli

quattro punticini?
Ma al di l delle
supposizioni
sui
motivi che impediscono al Siracusa
di esprimersi in
modo compiuto,
c da affrontare il problema del
motore di questa
squadra che, assente Mascara, un
vero lusso per la
categoria,
resta
priva della mente
pensante, di colui, cio, che nei
momenti
critici
di un incontro,
capace di prendere la squadra per
mano e condurla
al successo. Ed
un vero peccato,
perch di questo
passo si rischia
di compromettere
non solo questa o
quella partita, ma
addirittura il progetto che la societ vuole portare

avanti. E a proposito della societ,


forse giunto il
momento di smetterla, quando se ne
pu fare a meno,
con i reclami e
i
controreclami
visto che queste
azioni le controparti se le legano
al dito e alla prima
occasione cercano
di ricambiare. E
accaduto con lAcireale e la cosa si
ripetuta col Vittoria. Un botta e risposta che comincia a preoccupare
perch di questo
passo il Siracusa
rischia il pi completo isolamento.
Purtroppo il grosso difetto di questa
societ quello di
reagire spesso nel
modo
sbagliato,
perch invece di
cogliere loccasione dei rilievi che

In foto, i tifosi della Castelbuonese.

la stampa di volta
in volta evidenzia con interventi
nientaffatto oziosi ma centrati su
argomenti
specifici, si trincera
dietro una cortina
di silenzi che non
fa bene n alla
squadra, n agli
addetti ai lavori,
n ai tifosi. Non
la prima volta che accade n,
purtroppo, lultima. E sempre con
la scusante della
concentrazione
che, come abbiamo potuto notare
in occasione della
trasferta di Vittoria finisce col fare
pi male che bene.

Pallamano A1/M, al PalaLoBello arriva


la Lazio per Vasquez & compani

Lalbatro torna al PalaLoBello per il match valevole per


lottava giornata dandata del
campionato di serie A di pallamano girone C. I ragazzi di
mister Vinci dopo la sconfitta in
terra pugliese contro i campioni
dItalia, hanno la possibilit di
chiudere il girone dandata con
due vittorie, quella di oggi contro la Lazio di mister Langiano
e nel derby esterno contro lAlcamo di mister Randes. Senza
i due Calvo la sfida stata ancora di pi complicata. Abbiamo
affrontato un avversario che ha
giocato con molta determinazione. Nonostante la sconfitta, ho
avuto indicazioni positive dalla
prova di Brancaforte, sempre

di pi in netta crescita, e anche dai tre ragazzini che avevo


convocato. Sono rimasto particolarmente sorpreso per la disinvoltura con cui sono scesi in
campo per affrontare i campioni
dItalia. Quello contro la Lazio
il primo dei cinque incontri da
vincere a tutti i costi, servono 15
punti per accedere alla fase finale della Coppa Italia e , sarebbe
un vero peccato non prendere
parte alla manifestazione che
a fine febbraio vedr la nostra
citt al centro dellattenzione
nazionale. Quella di oggi una
partita, sulla carta, alla nostra
portata ma non bisogna mai sottovalutare gli avversari

C.S.

Ad acuire poi il
disagio di cui pare
soffrire la squadra,
domenica,oltre a
quella di Mascara, c da mettere
in conto lassenza
di Pettinato che
dello
scacchiere
difensivo una
colonna portante.
Unassenza
pesante, solo in parte
bilanciata dal rientro di Fabio Arena.
Il problema che
la Castelbuonese,
pur nellambito di
un gioco scarno ed
elementare ma tremendamente redditizio, squadra
in grado di giocare a memoria,
essendo stata co-

struita nel tempo,


a differenza del
Siracusa, in virt
di indovinati inserimenti che hanno
trasformato quella
stessa squadra che
quattro stagioni or
sono militava in
terza categoria in
una compagine in
grado di farsi rispettare anche in
Eccellenza. I buoni
propositi del
Siracusa ? Tutti
affidati allo spirito
di reazione di coloro che Anastasi
mander in campo.
Baster per esorcizzare i fantasmi
del momento poco
propizio ?
Armando Galea

Calcio a 5 A2/M, Prova dappello per


lAugusta contro la Carlisport Cogianco
Entra nel vivo la corsa per
la Final Eight di Coppa
Italia in Serie A2, che manda in scena lottava giornata del girone di andata.
Nel girone B (ore 16), in
primo piano il confronto
del PalaJonio tra lAugusta e la Carlisport Cogianco, ambedue reduci dalle
sconfitte rimediate sette
giorni prima rispettivamente con Catania e Salinis.
Gli etnei saliranno fino
alla Capitale per tenere a
battesimo Paolo Minicucci, nuovo timoniere della
Roma Torrino al posto di
Salvatore Zaffiro; per i
pugliesi, altro impegno sul
neutro di Ruvo di Puglia

con lAvis Borussia Policoro che ha bisogno di punti per staccarsi dalle zone
calde della classifica. Torna in campo il Catanzaro,
ma non sar facile avere
ragione di una Futsal Isola
che sembra aver ingranato
la marcia giusta.
La Libertas Eraclea attende larrivo del sempre
pi imprevedibile Acireale, in corsa per un posto
nel gruppo delle migliori.
E per finire, ma non per
ultima, la capolista Atletico Belvedere, che riceve la
Golden Eagle Partenope
attendendo buone notizie
dalla Puglia per mettere
in atto la prima fuga della
stagione.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 15 novembre 2014, sabato

Tre i pugili aretusei che hanno


vinto il titolo:
Zito cat. 43 kg,
Dell'Aquia
cat. 46 kg
e,Pezzinga
cat. 50Kg
In foto, gli atleti
della scuderia Desdra

Boxe, campionato italiano SchoolBoy-Junior


podio per i ragazzi del scuderia Dresda
In

Piemonte, sono
108 SchoolBoy e
101 Junior che si
sono affrontati ai
Campionati Italiani
di Pugilato SchoolBoy-Junior, a Roccaforte
Mondov
(CN) presso il PalaEllero. Il Torneo,
indetto dalla FPI e
organizzato in collaborazione con il CR
FPI Piemonte VDA
e la Fitness Barge,
ha visto la partecipazione di atleti provenienti da tutti i CR
FPI d'Italia. Per quel
che riguarda la parte SchoolBoy della
Kermesse,
hanno
preso parte Boxer
tesserati per societ
dei seguenti CR FPI:
Emilia-Romagna (5),
Lazio (11), Sicilia
(18), Puglia-Basilicata (14), PiemonteVDA (5), Lombardia
(5), Veneto (7), Campania (16), Sardegna
(5), Del Trento (3),
Abruzzo-Molise (7),
Toscana (4), Del.
Calabria (3), Liguria
(1), Marche (3), Del
Umbria (2).
Tra questi, sono tre
i pugili siracusani
che hanno portato a casa il titolo di
campionati italiani
schoolboys e junior,
Giuseppe Zito nella
categoria 43 KG, Simone Dell'Aquia nei
46 Kg e Jhonny Pez-

Il Torneo indetto dalla FPI ha visto la partecipazione


di atleti provenienti da tutto i CR FPI nazionali
zinga nei 50 Kg della
scuderia Dresda boxe
del maestro Tanino
Dresda hanno centrato l'obiettivo conquistando il titolo.
Il maestro Dresda
esprime piena soddisfazione sul lavoro
di preparazione svolto con i suoi pugili
centrando in pieno
il bersaglio conquistando tre titoli ita-

liani. Ma questa non


una novit in casa
Dresda, vera fucina
di campioni che solo
nel 2013 conta 5 titoli di campioni italiani
conquistati.
Per
Pezzinga
e
Dell'Aquia si tratta
di una riconferma,
perch gia nel 2013
si sono fregiati campioni italiani, una
vera sorpresa il ri-

sultato di Zito, che


per la prima volta
partecipava a questo
importante avvenimento centrando il
risultato al primo
tentativo, sbaragliando la concorrenza e
lottando a denti stretti si aggiudicato per
3-0 ilmatch in finale.
Stessa sorte per Dell'
Aquia che ha vinto
la propria finale con

Pallanuoto A2/M, Ortigia e 7 Scogli


pronti ai nastri di partenza
Entra

nel vivo la stagione della pallanuoto aretusea. Partita a distanza,


con le conferenze stampa
di presentazione, la sfida
tra lOrtigia e la 7Scogli.
LOrtigia, giunta a un soffio
dalla massima serie nella
scorsa stagione, mira in alto
puntando sugli arrivi di Lisi
e del montenegrino Danilovic. La neopromossa Sette
Scogli, alla sua prima apparizione in A2, loutsider
di turno, rafforzatasi grazie
a un mercato intenso nel
quale spicca lingaggio del
maltese Camilleri. Obbiettivi diversi e tanta pretattica
sono emerse dalle dichiarazioni dei rispettivi presiden-

ti e mister . In casa Ortigia il,


presidente Valerio Vancheri
ha dichiarato:Puntiamo a
fare bene, ma non possiamo
garantire la promozione. Credo che questa squadra sia un
felice connubio di giovani e
anziani, vedremo cosa riusciremo a fare, Abbiamo rinforzato il nostro organico con
il mancino Damian Danilovic, nazionale montenegrino
classe 1982che rappresenta
un lusso in questa categoria.
Mister Leone ha dichiarato
: Non ci poniamo obiettivi.
Ci che ci interessa di pi
far crescere i giovani. Se
questo processo passa attraverso una retrocessione, nessun problema. Limportante

un 3-0 senza troppi


intoppi. Per Pezzinga percorso liscio,
con una semifinale
e una finale senza
particolari problemi,
in cui si fatto notare da spettatori e
giudici per l'eleganza nei movimenti la
velocita di eseguzione e fantasia nelle
combinazioni e negli
spostamenti, convincendo i giudici a sentenziare senza troppi
dubbi il verdetto per
3-0.
Salvatore Cavallaro

puntare sul vivaio, ma


accanto ai nostri ragazzi ci
sono giocatori esperti su cui
facciamo grande affidamento. Nella sfonda opposta il
presidente Capillo :Abbiamo programmato voluto e,
finalmente, in meno di due
anni inizia oggi la nostra
avventura in A2. Lo consideriamo non larrivo ma il
passaggio di un progetto pi
grande che non termina qui
grazia anche al supporto di
un main sponsor importante
come partnership con SET
MARINE.
Fa eco mister Baio che si
sofferma sul suo organico:
Lobbiettivo rimane la salvezza. Abbiamo creato un
collettivo ed un ambiente
sereno che ha legato subito
creando un bello ambiente. Sono sicuro che questa
squadra possa fare bene in
questo campionato.
S.C.

Calcio, aspettando
il nuovo mister
il Belvedere
continua
ad allenarsi
Il Belvedere non ha
ancora sciolto le riserve sul possibile
sostituto e si presa ancora qualche
giorno di tempo per
decidere e valutare
al meglio ogni soluzione.Messina e
compagni infatti,
usufruiranno del
turno di riposo
questa settimana
e torneranno nuovamente in campo
sabato
ventidue
novembre, nellanticipo della dodicesima giornata di
andata del girone
D di Promozione
in casa del Macchitella. Ci sar tutto il
tempo per organizzare questo impegno di campionato
e capire chi dora
in avanti avr la
conduzione tecnica
della squadra.
Ma non escludiamo che possa
anche
rimanere
affidata allo stesso
Forcellini ha sottolineato il patron
Antonello Liuzzo
perch siamo quasi
a met stagione e
dobbiamo fare tante valutazioni. La
squadra certamente
non si espressa al
meglio sinora, abbiamo perso qualche punto di troppo
per strada e urgeva
una sterzata.
Prenderemo una
decisione solo fra
qualche giorno ma
nel frattempo la
squadra seguita a
dovere e ha gi in
testa lobiettivo di
fare bene fra dieci
giorni in casa del
Macchitella.
Gela non ci ha
portato bene sinora, speriamo che
alla terza in quel
campo ci sia una
inversione di tendenza.