Sei sulla pagina 1di 9

Ambiente

Economia

I comuni montani
dchiarano guerra
allo smog

Un acconto
per le guardie
giurate della Cia
A pagina sette

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina sei

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
www.libertasicilia.it
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
sabato 31 gennaio 2015 Anno XXVIIi N. 25 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 0,50

Sanit. I guai dellospedale Umberto primo derivano dallAsp 8 di Siracusa

La mala gestione
della sanit locale

Sempre sotto stress Cardiologia e pronto soccorso


di Salvatore Maiorca

societ

Ospedale

Ex Sai 8
Coinvolta
la Regione

eterni guai si
potrebbe dire parafrasando
unantica canzone: donne,
donne, eterni guai. Il fatto
che, canzone a parte, i guai
nel nostro vecchio Umberto I, dove si fa quel che si
pu, sono nelle strutture
(vecchie e insufficienti),
nelle attrezzature (vecchie e insufficienti), nella
carenza di organico, nella
disorganizzazione. E la di-

Si

cerca di ottenere un
incontro con lassessore
regionale allEnergia, per
comprendere come risolvere il prloblema. Questo
il risultato dellincontro tra i Segretari Gen.
li di Filctem CGIL, Femca CISL e Uiltec UIL di
Siracusa, rispettivamente
Mario Rizzuti, Sebastiano
Tripoli ed Emanuele Sorrentino, ed il Sindaco di
Siracusa Giancarlo Garozzo per discutere della vicenda legata alla gestione
del servizio idrico e della sorte dei lavoratori ex
SAI8.

vrebbe preteso consistenti somme di denaro da


un commerciante. Le indagini dei poliziotti .

A pagina tre

A pagina cinque

A pagina dodici

augusta

politica

Estorceva
Consiglio
comunale
denaro
a esercente e bagarre
A

durata pochi minuti


la seduta del Consiglio
comunale di Siracusa di
gioved sera.
A pagina due

Per rilanciare il comparto

Si punta
sulledilizia
popolare

POLITICA

Bottaro
aderisce alla
maggioranza
I

l consigliere Gaetano
Bottaro ha aderito al gruppo consiliare di maggioranza Siracusa amarla per
cambiarla. E un percorso naturale, dopo avere sostenuto Giancarlo Garozzo

Un piano straordinario per il recupero del patrimonio


edilizio esistente, il recupero dei centri storici e una
forte inizitiva condivisa tra sindacato, mondo delle
imprese e sindaci per lanciare una "vertenza casa" nei
confronti del governo.
A pagina due

A pagina tre

Estorsione a odontoiatra
Siracusano in manette
Sono di nuovo scattate le manette ai polsi di un siracusano,
che accusato anche
in questa circostanza
di estorsione. A distanza di pochi mesi,
A pagina cinque

Cronaca di Siracusa 2
CITTA

Scatta
il servizio
Mobile
ticketing

Sicilia 31 gennaio 2015, sabato

Da luned 16 Febbraio partir il servizio di Mo-

bile ticketing: permetter agli utenti lacquisto di


alcuni servizi di mobilit attraverso il proprio cellulare.
Linziativa stata presentata stamani dallassessore
alla Mobilit, Antonio Grasso, presenti tra gli altri
il comandante della Polizia municipale, Salvatore
Correnti, il dirigente del settore Mobilit, Emanuele Fortunato, Orazio Granato e Dario Ferlito della

31 gennaio 2015, sabato

A-Tono, la societ incaricata del servizio.


Con il Mobile ticketing il Comune di Siracusa offre un
servizio di pubblica utilit estremamente semplice, comodo
e veloce, che consentir di contrastare efficacemente lelusione. Al contempo dar una risposta pratica alla necessit
di reperire i biglietti in mancanza di contante, in orari scomodi e nei giorni festivi, semplificando quindi gli spostamenti in citt: lo ha dichiarato lassessore alla Mobilit,
Antonio Grasso

convegno ieri alla cassa edile

Un piano
per puntare
sulledilizia
popolare
Un piano straordina-

rio per il recupero del


patrimonio edilizio
esistente, il recupero dei centri storici
e una forte inizitiva
condivisa tra sindacato, mondo delle
imprese e sindaci per
lanciare una "vertenza casa" nei confronti
del governo. Sono
queste le linee guida
emerse nel corso del

convegno di oggi,
presso l'auditorium
della Cassa edile di
Siracusa, organizzato dalla Fillea Cgil e
dal Sunia provinciale
di Siracusa avendo
come tema "Edilizia
popolare di qualit'".
Hanno introdotto i
lavori il Segretario
provinciale della Fillea Mimmo Bellinvia
ed il Segretario del

Sunia Salvo Zangh. Ha presieduto il


convegno il Segretario provinciale della
Cgil Paolo Zappulla,
sono
intervenuti
Al confronto di ieri
hanno
partecipato
il segretario del Sunia Salvo Zangh, il
segretario regionale
della Fillea, Franco
Tarantino, il segretario nazionale del Su-

Qui sopra, il tavolo del convegno alla Cassa edile.

nia, Giusy Milazzo,


il segretario nazionale Fillea Salvatore
Balbo,
lassessore
comunale alle Politiche abitative, Salvatore Lo Balbo, il vice
presidente dellAnci Sicilia, Paolo
Amenta, il presidente di Ance Siracusa,
Massimo Riili e il
direttore dellIstituto autonomo per le

case popolari, Marco Cannarella. "Il


Convegno ha come
obiettivo di dare una
spinta per lo sviluppo di un sistema di
edilizia popolare piu'
attento alle reali esigenze dei cittadini
che ne hanno bisogno, approfondendo
in modo sostanzioso
l'attuale momento di
profonda crisi che

Consiglio comunale
Pochi minuti
e bagarre finale
durata pochi minuti la seduta
del Consiglio comunale di gioved
sera, che in seconda convocazione
doveva occuparsi, tra laltro, del
nuovo ospedale; di due atti di indirizzo( uno sulla sanit diniziativa e laltro sulla concessione di
benemerenze al Valor civile); e dei
regolamenti, sulle arti e mestieri di
strada e sulla De.Co..
In apertura dei lavori il consigliere
Salvo Sorbello ha lamentato la mancata presenza in aula dellAmministrazione nonostante limportanza dei punti allordine del giorno;
nonostante larrivo in aula del vice
sindaco, Francesco Italia, anche il

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 4 del 23/01/2015

lAvviso pubblico Criteri e modalit per lattuazione di un intervento finalizzato alla permanenza o ritorno in famiglia di persone non autosufficienti, attraverso i Comuni di residenza. Lo comunica lOn. Vincenzo Vinciullo, Vice
Presidente Vicario della Commissione Bilancio e Programmazione allARS.
La disponibilit complessiva prevista sul cap. 183759 per la realizzazio-

Cronaca di Siracusa

ne dellintervento a favore degli anziani ultrasettantacinquenni non


autosufficienti di 2.544.467,62 di cui attualmente disponibili
1.200.000,00 pari al 60% del Fondo erogato dal Ministero.
Il restante 40% del Fondo ammontante a 800.000,00 sar disponibile a seguito di successivo accredito da parte del Ministero mentre
la somma di 544.467,62 a seguito dellavvenuta riproduzione della
stessa. Lintervento rivolto agli anziani ultrasettantacinquenni non
autosufficienti e persegue misure finalizzate al concorso delle spese
sostenute dalla famiglia per la retribuzione di un assistente familiare
iscritto allalbo badanti, preposto alla cura dei soggetti.

Ex lavoratori Sai 8
Coinvolta la Regione

Legeam
si ritira
dalla newcom
per gestire
lacqua

Si cerca di ottenere un
incontro con lassessore
regionale allEnergia, per
comprendere come risolvere il prloblema. Questo il
risultato dellincontro tra i
Segretari Gen.li di Filctem
CGIL, Femca CISL e Uiltec UIL di Siracusa, rispettivamente Mario Rizzuti,
Sebastiano Tripoli ed Emanuele Sorrentino, ed il Sindaco di Siracusa Giancarlo
Garozzo per discutere della
vicenda legata alla gestione
del servizio idrico e della sorte dei lavoratori ex
SAI8.
Alla luce del prolungarsi
dei tempi di affidamento
del servizio alla societ
SIAM che si aggiudicata
la gara indetta dai Comuni di Siracusa e Solarino,
le organizzazioni sindacali
hanno infatti voluto incontrare il primo cittadino per
comprendere gli aspetti e le
motivazioni di tale ritardo.

compone lATI per la


gestione del servizio
idrico, ha comunicato
ai Sindaci dei Comuni
di Solarino e Siracusa
che si ritira dalla newco appena con Dem ed
Onda Energia cos come
chiedeva il bando. La
Ligeam, societ che ha
sede a Roma, ma che ha
rapporti diretti con la
Calabria e figura, inoltre,
nel capitale azionario di
unaltra impresa, la IAM
assieme ai Comuni di
Gioia Tauro e Rosarno,
sospettati di infiltrazioni
mafiose.
Per il segretario provinciale di Sel, Vincenzo
Vitale, La legge vuole,
ma anche tante sentenze
in merito, che una societ
possa ritirarsi dallATI esclusivamente per
problemi organizzativi e
non per questioni di cui
era a conoscenza sia prima che durante le varie
fasi della gara, ma che,
furbescamente, sperava
di non affrontare. Stiamo
parlando della mancata
produzione del Certificato Antimafia. Sel fa un
appello al Prefetto, per
intervenire accendere
riflettori sulla vicenda.

SOCIET. ieri il confronto con il sindaco

ancora una seduta senza numero legale

Favorire il ritorno in famiglia


degli anziani non autosufficienti

Sicilia 3

consigliere Simona Princiotta ha lamentato lassenza in aula della Giunta


ed tornata a chiedere la calendarizzazione della richiesta del Consiglio
aperto sul Talete chiesta con procedura durgenza diversi mesi prima da
8 consiglieri; sullo stesso argomento
il consigliere Gaetano Firenze ha suggerito la riproposizione dellordine
del giorno, da calendarizzare entro 20
giorni. Firenze poi intervenuto sulla
mancata presentazione della relazione periodica del Sindaco, definendola
attivit omissiva non rispettosa dei
poteri del Consiglio per come previsti
dalla legge; anche il consigliere Salvatore Castagnino tornato a lamen-

tare lassenza della Giunta in aula;


ed i ritardi nella presentazione della
relazione periodica del Sindaco, il cui
mancato adempimento pu integrare
profili di declaratoria decadenza.
I toni accesi che hanno animato il dibattito hanno poi spinto il presidente
Antonio Sullo ad una sospensione
della seduta per 10 minuti. Alla ripresa, mancando il numero legale, la
seduta stata sciolta. Subito dopo ci
sono stati degli interventi fuori le righe da parte di alcuni consiglieri che
hanno anche sfiorato la rissa. Animi
incandescenti e reciproche invettive
poi rintuzzate dagli altri consiglieri e
dai vigili urbani.

sta attraversando il
settore e il grande
bisogno dei cittadini
meno abbienti che si
trovano loro malgrado a chiedere aiuto
alle Istituzioni per
avere una casa, solo
a Siracusa, Floridia
e Pachino il numero
dei richiedenti oltre
mille
Il Convegno ha toccato quindi il tema
importante dell'attuale sistema di edilizia
popolare e degli interventi necessari per
avviare un concreto
piano di realizzazzione di edilizia pubblica. Dagli interventi
qualificati che si sono
succeduti, sono venute fuori nuove proposte e idee per rilanciare le politiche di
intervento per un abitare civile. Gli aspetti principali che sono
venuti fuori insieme
alla proposta di "Utilizzo di suolo zero"
il fatto che non vi e'
bisogno di nuove costruzioni puntando al
recupero dell'esistente e alla sua ristrutturazione, attivendo
tutti gli strumenti
necessari come il sistema social housing
e coinvolgendo in
modo diverso gli Enti
pubblici preposti.

Indetta lassemblea
dei 150 lavoratori
presso il salone della Cisl il 5 febbraio
prossimo

In foto, la proteata dei lavoratori della Sai 8.

bene ricordare, che ad


oggi i lavoratori che si trovano senza lavoro a causa del fallimento di SAI8
sono 146, non tutti coperti
dallammortizzatore sociale della mobilit.
Di questi 146, solo 85, come
da sempre previsto dal bando indetto dai Comuni di
Siracusa e Solarino, troverebbero occupazione con
laffidamento del servizio
alla societ SIAM, mentre
per i rimanenti si renderebbe necessario lavorare alla
ricerca di soluzioni seppur

transitorie in attesa di una


Legge Regionale sul riordino del servizio idrico integrato.
A tal proposito i Segretari
generali provinciali, dopo
lincontro hanno comunicato ai rispettivi Segretari
Regionali di Categoria, la
necessit di adoperarsi per
programmare un incontro
con lAssessore Regionale
allEnergia Vania Contrafatto.
A seguito di quanto appreso dal Sindaco, i Segretari
generali di Filctem, Femca

e Uiltec di Siracusa, hanno


ritenuto opportuno indire
unassemblea per tutti i lavoratori ex SAI8, assemblea che si terr il 5 febbraio prossimo alle ore 15
presso i saloni della CISL
di Siracusa in Via Arsenale.
Obiettivo dellassemblea,
condividere con i lavoratori le informazioni ricevute
e decidere delle prossime
azioni da intraprendere a
salvaguardia delloccupazione di tutti gli ex dipendenti di SAI8.
R.L.

La societ Ligeam che

una decisione che soddisfa il sindaco garozzo

Il consigliere Garetano Bottaro


aderisce alla maggioranza
I

l consigliere Gaetano Bottaro ha aderito al gruppo consiliare di maggioranza Siracusa amarla per
cambiarla. E un percorso naturale, dopo avere sostenuto Giancarlo Garozzo al ballottaggio e
la mia adesione al Gruppo misto. Lo dichiara
Bottaro che aggiunge: In un anno e mezzo di attivit ho avuto modo di apprezzare lattivit del
sindaco e della sua squadra assessoriale: questa

Amministrazione sta dando una svolta alla citt e


lo vediamo nei tanti risultati conseguiti. C poi
anche un aspetto personale che voglio ricordare:
Giancarlo Garozzo ha una grande umanit, me lo
ha dimostrato nel momento pi delicato della mia
vita e di questo gliene sono grato. Soddisfazione
viene espressa anche dal Sindaco: Superfluo ricordare le capacit di Gaetano Bottaro che sono sicu-

ro contribuir, dal suo ruolo di consigliere


di maggioranza, a dare sostegno, forza ed
idee a questa Amministrazione. A lui mi
lega un rapporto personale che questa nuo-

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 31 gennaio 2015, sabato

31 gennaio 2015, sabato

ECONOMIA. interrogazione del consigliere acquaviva

Il Comune sospenda
la licenza commerciale

Incendiato
capannone
di azienda
zootecnica

dia di Finanza, che ha


sequestrato 145 mila prodotti venduti nei negozi
dei cinesi, ha sollecitato
lattenzione del consigliere comunale, Alessandro
Acquaviva, il quale ha
inviato uninterrogazione
allassessore alle Attivit
produttive, Teresa Gasbarro.
Acquaviva riporta passagghi del comunicato delle
fiamme gialle. Essi agiscono attraverso attivit
irregolari che operano, di
frequente, nel mancato rispetto delle varie normative nazionali e comunitarie
come il ricorso alla sfruttamento della manodopera; la vendita di prodotti
pericolosi, privi cio di
quei congegni e accorgimenti necessari per poter
essere utilizzati in sicurezza anche da utenti indifesi
come i bambini; levasione delle imposte".
Ritenuto che il tessuto sociale ed economico della
nostra citt rischia un ulteriore indebolimento a cau-

In foto, vettura della Guardia di Finanza.

sa di iniziativa imprenditoriali che agiscono in


spregio alla legislazione
vigente in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
Visto lart. 14, comma 1
del decreto 81/2008 che
recita :al fine di garantire
la tutela della salute e la
sicurezza dei lavoratori,
nonch' di contrastare il
fenomeno del lavoro sommerso e irregolare, ferme

restando le attribuzioni
del coordinatore per l'esecuzione dei lavori di cui
all'articolo 92, comma 1,
lettera e), gli organi di vigilanza del Ministero del
lavoro e della previdenza
sociale, anche su segnalazione delle amministrazioni pubbliche secondo
le rispettive competenze,
possono adottare provvedimenti di sospensione di

solo grazie al tempestivo


un'attivit imprenditoriale intervento dei vigili del
qualora riscontrino l'im- fuoco del distaccamenpiego di personale in nero to di Palazzolo Acreide,
in misura pari o superiore non ha avuto conseguenal 20 per cento del totale ze ancora pi gravi. Laldei lavoratori presenti sul larme scattato intorno
alle 21.30, quando da un
luogo di lavoro.
Visto il comma 3 che pre- capannone dellazienda,
vede la possibilit della sita in contrada Sasanelli,
revoca della sospensione lungo la strada Palazzolo
dellattivit solo a segui- a Buscemi, si sono levate
to della regolarizzazione alte lingue di fuoco. Sul
dei lavoratori e del paga- posto accorsa la squadra
mento delle sanzioni am- dei vigili del fuoco, che ha
ministrative (stabilite dall dovuto dapprima evacuaart. 4 della Legge n. 183 re la stalla dalle numerose
del 4 novembre 2010),che mucche presenti e metoscillano da euro 1.500 e terle in unarea in piena
euro 12.000 per ogni lavo- sicurezza. Per spegnere
le fiamme, i soccorritoratore in nero.
Il consigliere comunale ri hanno impiegato quasi
del Pd chiede quindi: cinque ore anche perch
se lamministrazione co- lincendio stato appiccamunale di Siracusa inten- to nella zona in cui vi erade assumere iniziative al no accatastate 500 balle di
fine di verificare la sus- fieno. I danni sono limitati
sistenza dei presupposti alla tettoia del capannone,
per la sospensione della mentre stato messo in
licenza commerciali agli salvo un trattore, sotto il
imprenditori denunciati quale era stata collocata
dalla Guardia di Finanza una balla di fieno pronta
per sfruttamento dei lavo- per essere data alle fiamme. Indagini dei carabiratori.
R.L. nieri.

Intera settimana allistituto Aurispa dedicata agli eventi della guerra

Dalla Shoah allo sbarco degli alleati


ricostruzione fedele della storia

LIstituto

Giovanni Aurispa di Noto ha


dedicato un'intera settimana a ricordare i
fatti legati alla Seconda Guerra Mondiale,
in generale, e nello specifico alla shoah che
tutto il mondo, dal 2005, rivive un momento proprio "La giornata della memoria",
celebrata il 27 gennaio. All'Aurispa si
iniziato sabato scorso, 24 gennaio, con la
visita al Museo dello Sbarco di Catania,
riservata alle classi quinte della primaria,
proseguito con la proiezione del film "Mi
ricordo Anna Frank", nelle mattine di luned, marted e mercoled, con l'installazione
della Mostra dei modellini militari a cura di
Enzo Belluomo, e dei pannelli intercultura,
a cura della professoressa Gabriella Celotta.
Il momento di stamane, poi, con la conferenza sul tema "Dalla shoah allo sbarco
alleato" che ha visto le relazioni del professore Angelo Fortuna su "Noto luglio

1945": "Ci sono delle somiglianze tra quegli


anni e la nostra situazione attuale che pian
piano scoprirete attraverso gli interventi ha esordito il primo relatore della mattinata, professore Angelo Fortuna, che fa anche
una premessa importante-. La storia ci serve
per capire il presente e progettare il futuro,
futuro che voi ragazzi siete chiamati a fare
con gli strumenti adeguati che arrivano principalmente dalla conoscenza. Noi oggi vi
daremo qualche strumento in pi". Tra fatti
storici e racconti personali di quegli anni si
proseguito con la relazione del professore Silvano Apolloni su "Il diario del soldato
netino Giovanni Galizia"; altro aspetto poi
stato trattato dalla professoressa Gabriella
Celotta "I volontari della 2a guerra mondiale", professoressa Graziella Calcagno su
"La guerra sull'Anapo: la scomparsa di mio
pap"; professoressa Rosalba Scifo su "Operazione Husky"; professore Marco Saetta

"Adottiamo un monumento" e infine Enzo


Belluomo con "I luoghi della memoria". A
presentare la mattinata, da padrone di casa,
il dirigente scolastico professore Corrado
Carelli: "L'importanza di non dimenticare e noi oggi avremo delle testimomianze
importantissime, con l'obiettivo non soltanto di seguire il programma ministeriale
ma perch questi argomenti sono utili alla
formazione di voi giovani come cittadini
e come studenti. Voglio ringraziare tutti i
relatori, i curatori della mostra e dei pannelli e il nostro insegnante Marco Saetta
per l'idea. Nell'occasione voglio evidenziare come siano preziose le risorse professionali all'interno del nostro Istituto che
si prodigano con passione, seguiti dall'impegno quotidiano in aula di tutto il corpo
docente". La settimana si chiuder domani
con la visita al Museo dello Sbarco, riservato alle classi terze della Secondaria.

Cronaca di Siracusa

CRONACA.
Nuovo prov- In pensione
il cancelliere
vedimento
restrittivo
Pistritto
a carico di
E andato in
pensione il dott.
Pietro ToLuciano Pistritdaro Tilli,
to, funzionario
presso
accusato di giudiziario,
il Tribunale di
tre episodi di Siracusa. Pistrit arrivato nel
natura estor- tocapoluogo
nel
1987
dopo
avere
siva
svolto i primi anni

BUSCEMI

Pare sia di natura dolosa


Loperazione della Guardia di Finanza ha indotto
lincendio che ieri sera
in unazienda
il consigliere a chiedere lintervento dellassessore divampato
zootecnica a Buscemi, che

Loperazione della Guar-

Sicilia 5

Lindagato Pietro
Todaro Tilli.

Presunto estorsore
finisce in manette

Sono di nuovo scattate le manette ai polsi di un siracusano,


che accusato anche
in questa circostanza
di estorsione. A distanza di pochi mesi,
per, tornato in regime di arresti domiciliari il siracusano
Pietro Todaro Tilli
di 46 anni, al quale
vengono attribuite
le responsabilit per
unestorsione e due
episodi di tentata
estorsione.
Lindagato, assistito
dallavvocato Angelo De Melio, stato
raggiunto da unor-

A un odontoiatra aveva chiesto la somma


di 200 euro dopo averne ottenuto 100

dinanza di custodia
cautelare, emessa dal
Gip del tribunale di
Siracusa, Patricia Di
Marco. La richiesta
stata avanzata dal
pubblico ministero
Margherita Brianese,
che ha coordinato le
indagini relative a tre
episodi avvenuti tutti
la scorsa estate.
Il primo risale al 20
giugno quando Todaro Tilli si sarebbe
presentato presso lo
studio di un odontoiatra siracusano, al

quale aveva raccontato di essere uscito


da poco dal carcere,
e che aveva lesigenza immediata di
risolvere problemi
economici. In quella
circostanza, la vittima gli avrebbe consegnato la somma di
100 euro. Non soddisfatto, tre giorni
dopo lindagato ha
nuovamente bussato
alla porta del professionista dicendo che
quella dazione di denaro non era bastata

e che era necessario


gli desse altri 200
euro per fare stare tranquilli i bravi
ragazzi, lasciando
intendere che dietro
di lui si muovesse la
criminalit organizzata. Stavolta la vittima non ha ceduto al
ricatto e lindagato
dovuto tornarsene a
mani vuote.
Lultimo episodio risale al 26 giugno dello scorso anno. Pietro
Todaro Tilli si presentato al cospetto

di un consulente del
lavoro del capoluogo
al quale ha ribadito
di essere uscito dal
carcere da poco tempo e di dovere soddisfare alle esigenze
di non meglio specificati bravi ragazzi
che devono campare. Aveva preteso
dal professionista la
somma di 20 euro
senza per ottenerla.
Todaro Tilli era stato
arrestato nel recente
passato per unaltra
estorsione ai danni
del titolare di una
farmacia a Siracusa.
G.B.

al tribunale di
Monza. Nella sua
lunga carriera ha
ricoperto diversi
incarichi fino a
dirigere lufficio
esecuzioni immobiliari. In passato
ha ricoperto anche
la carica di cancelliere presso il
tribunale penale,
allufficio del Gip
e in altre sezioni. Ho lavorato
al fianco di tanti
magistrati, di avvocati, di rappresentanti delle forze
dellordine ma
anche degli operatori giudiziari ha
detto Pistritto Di
tutti serbo un grande ricordo perch
ogni giorno per me
stato un arricchimento umano
e professionale.
Ho la certezza di
avere servito la
Giustizia con il
massimo.

loperazione portata a compimento dai poliziotti del commissariato megarese

Estorsione a esercente
Finisce in carcere
un 32enne augustano

vrebbe preteso
consistenti
somme di denaro da un
commerciante. Le
indagini dei poliziotti del commissariato di Augusta,
coordinate
dalla
Procura di Siracusa,
hanno consentito
di stringere il cerchio e di arrestare
il presunto estorsore. I poliziotti hanno dato esecuzione
allordinanza
di

custodia
cautelare
in carcere, emessa
dal Giudice per le
Indagini Preliminari
presso il Tribunale
di Siracusa, nei confronti di Vincenzo
Formica di 32 anni,
gi conosciuto alle
forze di polizia, per
aver tentato di estorcere consistenti somme di denaro al titolare di un pubblico
esercizio megarese.
Lattivit di polizia

giudiziaria, sia di tipo


tecnico che tradizionale ha consentito
di appurare che Formica aveva avviato
una serie di attivit
con intento estorsivo, pretendendo la
dazione periodica di
una somma di denaro
per lo svolgimento di
un presunto servizio
di vigilanza.
Formica
avrebbe
prospettato minacce
di danneggiamento

dellattivit commerciale in caso si fosse rifiutato a pagare


quanto preteso. Per
dare maggiore forza alla sua minaccia,
Formica avrebbe pro-

spettato la sua appartenenza a un gruppo


un gruppo criminale
mafioso. Lindagato
stato tradotto nel carcere di Cavadonna in
attesa di essere sot-

toposto alludienza di convalida e


allinterrogatorio di
garanzia dinanzi al
Gip del tribunale di
Siracusa.
R.L.

Cronaca di Siracusa 6

a Presentate ieri
sera a Floridia le
modalit con cui
allinterno del Patto
dei Sindaci i nove
Comuni del Paes
Obiettivo
Zero
Valle degli Iblei,
(Buccheri, Buscemi, Canicattini Bagni, Cassaro, Ferla,
Floridia, Palazzolo
Acreide, Solarino,
Sortino) opereranno
insieme per la riduzione delle proprie
emissioni di CO2 di
almeno il 21% entro
il 2020.
Quello dei nove Comuni della Valle degli Iblei, con capofila
il Comune di Ferla,
lunico documento
di pianificazione con
obiettivo congiunto
in Sicilia attorno al
Patto dei Sindaci
e mira allo sviluppo
non solo di politiche locali ma anche
territoriali condivise che aumentino il
ricorso alle fonti di
energia rinnovabile
e stimolino il risparmio energetico negli
usi finali. Un progetto che i firmatari
del patto hanno trasformato in strategie
concrete allinterno
di un documento di
programmazione
energetica i cui contenuti sono stati illustrati ieri nel convegno presso il centro
servizi del Comune
di Floridia alla presenza di amministratori, cittadini e famiglie dei vari Comuni
coinvolti.
Una sfida, quella avviata, non di poco
conto visto che si
parte da un consumo
di energia riferito al
territorio dei nove
Comuni pari a 330
GWh che comporta
ben 100.000 tonnellate di CO2 emessa
in atmosfera su base
annuale. La maggior
parte di questo consumo di energia
collegabile al settore residenziale che
da solo incide circa
il 50% dei consumi
totali.
Il vettore energetico
principale
rimane
lenergia elettrica:
infatti, il 40% circa
dei consumi totali
sono elettrici. Secondo vettore per

Sicilia 31 gennaio 2015, sabato

Cronaca di Siracusa

ieri mattna lo sblocco della situazione

AMBIENTE.
Presentate
a Floridia le
modalit con
cui allinterno del Patto
dei Sindaci i
nove Comuni del Paes
Obiettivo
Zero Valle
degli Iblei

Un acconto
per le dodici
guardie giurate
L

Nelle foto, momenti


della presentazione
del Paes.

Ridurre le emissioni
di CO2 entro il 2020

rilevanza in bilancio
il gasolio, a cui si
attribuisce circa il
25% dei consumi
complessivi comunali. Questi alcuni
dati dellapprofondita analisi che ha
permesso di identificare i quattro filoni
di azione su cui si
scelto di intervenire:
il settore residenziale, il settore del
terziario pubblico,
quello dei trasporti ed infine le fonti
energetiche rinnovabili.
A fornire i dettagli,
nella tavola rotonda
coordinata da Barbara Sarnari dello Svi.
Med. onlus, stato
Filippo Lo Iodice di

Sicilia 7

31 gennaio 2015, sabato

Ambiente Italia che


ha anche indicato alcune delle ipotesi di
lavoro da mettere in
campo per trasformare concretamente
il patto dei sindaci
in patto dei cittadini. Al ruolo degli
enti pubblici per raggiungere i risultati
pianificati va infatti abbinato il ruolo
fondamentale
dei
privati che, accompagnati in un percorso comune, potranno
risparmiare energia,
emettere meno CO2
e pagare meno in
bolletta. A tal proposito gi in queste
settimane sono stati
realizzati numerosi
incontri con la citta-

dinanza e le scuole
dei nove Comuni
del raggruppamento,
raggiungendo centinaia di studenti e
famiglie che hanno
acquisito una maggiore consapevolezza sullimportante
sfida da vincere nel
territorio, nelle loro
case e magari per le
loro professioni attuali e future. Con
filmati multimediali, relazioni degli
esperti e pieghevoli
informativi
messi
a disposizione dei
residenti dei nove
Comuni, stato possibile offrire suggerimenti e consigli
da attuare in casa. In
ambito pubblico il

Paes ha identificato
vari ambiti di riqualificazione puntando
lattenzione sulledilizia scolastica con
illuminazione a led,
mentre negli edifici
pubblici riscaldati
stata valutata la necessit di sostituire i
sistemi impiantistici
esistenti con generatori pi efficienti. Si
interverr anche sugli impianti di sollevamento delle acque.
Infine nel settore dei
trasporti pubblici si
prevede lo svecchiamento del parco veicolare e lattivazione
di car pooling per la
mobilit condivisa.
Il Piano dAzione
per lEnergia Soste-

nibile stato presentato ieri al Joint Research Centre del


Patto dei Sindaci
spiega Michelangelo
Giansiracusa, sindaco di Ferla, Comune capofila - Questo
primo risultato non
un punto di arrivo,
ma il punto di partenza di questa sfida comune verso il
2020. Tra i relatori
dellincontro di ieri
anche il sindaco di
Floridia, Orazio Scalorino e il sindaco di
Canicattini Bagni,
Paolo Amenta che
anche vicepresidente
Anci Sicilia. Confronto aperto con i
rappresentanti degli
ordini professionali,
delle associazioni di
categoria e con gli
esperti di smart city.
Numerose le persone che hanno visitato la sala dimostrativa sullefficienza
energetica allestita
allinterno del centro servizi della zona
artigianale del Comune di Floridia. La
sala rester fruibile
fino a Maggio per
scolaresche e famiglie che intendono
conoscere meglio le
possibili soluzioni
da applicare nelle
proprie case per ridurre consumi e bolletta.

e dodici guardie giurate, in servizio presso


il tribunale di Siracusa,
riceveranno un acconto sugli stipendi sin qui
avanzati. E stato deciso
nel corso dellennesimo
confronto tra i responsabili della Via Sertvice,
la societ per la quale
dipendono, i rappresentanti delle organizzazioni
sindacali di categoria e il
Comune di Siracusa. La
trattativa stata intavolata al cospetto del prefetto di Siracusa, Armando
Gradone, che ha coordinato ieri mattina i relativi
lavori.
Uno spiraglio, insomma,
sembra essersi aperto

In foto, il palazzo di Giustizia.

Limpresa si impegnata a pagare un acconto degli stipendi


arretrati; il Comune di saldare le fatture fin qui inevase
nella vertenza avviata
da questi lavoratori che
svolgono un compito
delicato, dovendo regolamentare lentrata e
luscita dei mezzi e delle persone allinterno del
palazzo di Giustizia di
viale Santa Panagia.
Lintesa trovata quella che lazienda dovr
trovare nelle pieghe del
bilancio i soldi necessari per corrispondere alle
guardie giurate in questione una parte degli
stipendi arretrati. Da ricordare, infatti, che que-

sti lavoratori non percepiscono un centesimo dal


mese di settembre scorso
e che hanno gi intavolato e inscanato diverse
manifestazioni di protesta
una volta con un presidio
spontaneo al palazzo di
Giustiza, unaltra volta
davanti allingresso del
palazzo di Citt in piazza
Duomno, e poi in pioazza
Archimede, davanti alla
Prefettura.
Il Comune di Siracusa,
per parte sua, ha garantito limpefno a verificare tutte le fatture sin qui

presentate dallimpresa
aggiudicataria dellappalto per il servizio di
vigilanza al palazzo di
Giustizia di Siracusa, al
fine di erogare limporto
relativo al servizio svolto
fino a questo momento.
Il sindaco si dice soddisfatto a met. La situazione parecchio ingarbugliata - ha commentato
il segretario della Ugl,
Antonio Galioto - Avevamo chiesto alle parti in
causa un gesto di buona
volont come quello che
quotidianamente metto-

no in pratica con grande


coscienza i lavoratori che
non percepiscono lo stipendio da tempo, ormai.
Si arrivati ad un punto
dincontro che deve essere, per, di partenza e non
di arrivo. Vigileremo perch gli impegni asunti al
tavolo prefettizio vengano rispettati e che soprattutto entro breve termine
le guardie giurate ricevano gli stipendi fin qui maturati e mai corrisposti.
Insomma, la questione
Cia Srvice sebra andare
verso una soluzione definitiva, anche se bisogna
sempre tenere aperti gli
occhi perch non finisca
tutto nel dimenticatoio.

in attesa di riscontri alle loro istanze

I lavoratori ex Pirelli
sospendono la protesta
H

La protesta dei lavoratori ex Pirelli cavi.

anno deciso di sospendere le azioni di protesta.


I lavoratori della Pirelli Cavi sono in
lotta ormai da tempo per ottenere la
stabilizzazione del rapporto di lavoro.
Le Segreterie di Filctem CGIL, Femca CISL e Uiltec UIL di Siracusa,
insieme ai lavoratori ex Pirelli impegnati in queste settimane in un sit
in di protesta davanti alla sede della
Prefettura di Siracusa, protesta finalizzata alla richiesta di un tavolo
tecnico che discuta della loro stabilizzazione, apprezzando lo sforzo e

intervento del segretario della uil, munaf

Basta tavoli tecnici: la politica


prenda in mano la situazione

Sai 8, Cia Security, Igm, Zona Industriale e

non ultimo, anche i bancari. Il 2015 si aperto


con numerose vertenze in corso e con i soliti
problemi occupazionali che stanno mettendo
in ginocchio l'economia siracusana e soprattutto tante famiglie. Il segretario territoriale della
Uil Stefano Munaf ha incontrato nei giorni
scorsi il prefetto Armando Gradone e durante
il tavolo con le altre associazioni di categoria
e sindacali, stato ribadito che il problema

principale salvaguardare i lavoratori. Stiamo assistendo a incontri, scioperi della fame,


manifestazioni isolate come la vicenda dell'operaio sul pontile Isab e manifestazioni di
piazza, in citt come a Palermo - dice Munaf
- e il problema che ce ne saranno delle altre
perch questi problemi non sono di immediata
soluzione. La vicenda Sai 8 oramai una questione annosa, si potrebbero fare degli appalti
di manutenzione di depurazione nelle ditte per

linteresse mostrato da il Prefetto di


Siracusa, Armando Gradone, che si
sta adoperando fattivamente per la
realizzazione di tale appuntamento,
in segno di riconoscimento di tale impegno oltre che di distensione, hanno
deciso stamattina di sospendere momentaneamente la loro protesta in attesa che si concretizzi e venga comunicata loro una data, in tempi brevi,
per il nuovo incontro. Ma gli stessi
lavoratori si dicono pronti a scendere
in campo con altre proteste clamorose se non vi sono novit di rilievo in
breve tempo.

fronteggiare temporaneamente il problema che


poi per ritornerebbe d'attualit. Cos come sarebbe opportuno venire incontro alle esigenze
delle guardie giurate del tribunale che da settimane protestano davanti l'ingresso di viale
Santa Panagia. Per non parlare delle giornaliere questioni della zona industriale, per cui un
operaio tornato a protestare sul pontile Isab,
con elevati rischi per la propria salute con un
gesto simile. Noi continuiamo a fare tavoli col
prefetto ma il vero problema legato ai deputati regionali e nazionali che ci rappresentano
e che dovrebbero mettere all'ordine del giorno
i problemi della nostra provincia. Se non c'
una volont politica forte, determinata e diretta,
queste manifestazioni continueranno ad esserci
e potrebbero anche avere gravi conseguenze.

ASTE GIUDIZIARIE 8

31 GENNAIO 2015, SABATO

Sicilia 31 GENNAIO 2015, SABATO

TRIBUNALE DI SIRACUSA

PROSSIMA INSERZIONE:

01/02/2015

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI www.astetribunale.com

ASSISTENZA
ANZIANI
BADANTE non fumatrice per signora anziana
cercasi in provincia di
Siracusa. Dalle ore 17
alle ore 8 del giorno successivo. Inviare messaggio con mini curriculum e
richiesta economica Tel.
340/5482100
CASA di riposo per anziani a Siracusa cerca
personale femminile
per assistenza ad an-

ziani autosufficienti e
non. Solo con esperienza. Per info Telefonare
0931/415106
CE R C A S I s i g n o r a
40/50enne con esperienza, seria ed educata
per signora invalida che
ha bisogno di assistenza
a seconda delle necessit. Lungo periodo Tel.
0931/750342

OFFRESI
BADANTE straniera con

anni di esperienza e
ref. cerca lavoro come
assistenza agli anziani
presso famiglia seria. No
perd. Tel. 347/2114739
COPPIA assisterebbe
anziani in cambio di vitto,
alloggio e piccolo compenso Tel. 389/9497358
EX impiegata referenziata offre la sua disponibilit ad accompagnare
signore autosufficienti o
come dama di compagnia Tel. 347/8634425

OFFRESI lavoro domestico a persona automunita 3 volte a settimana


(mattina o pomeriggio) in
cambio di monolocale +
servizi, arredato, piano
terra indipendente, con
cortile di pertinenza. Sito
alla fine di Viale Epipoli.
Classe Energetica G Tel.
335/5279943 ore serali
RAGAZZA cerca lavoro
come dama di compagnia per persona anziana Tel. 338/5907755

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita
Concordato Preventivo n. 5/13 R. Conc. Prev.
Si rende noto che giorno 25/3/15, ore 12.00, presso il proprio studio sito a Siracusa nel viale Santa Panagia
136/N, lavv. Giuseppe Librizzi proceder allesame delle offerte di acquisto senza incanto, e se del caso
allaggiudicazione, dei seguenti beni:
LOTTO 1: box auto sito a Siracusa con accesso da via Carlo Forlanini 2/L e da via Necropoli Grotticelle
25/P, piano cantinato, interno 35, esteso mq. 21 ca., cat. C/6; in catasto Fg. 29 p.lla 58 sub 88. Prezzo base
dasta 12.000,00 (al netto dei costi meglio indicati in perizia per il rilascio del certificato di abitabilit).
Minima offerta in aumento 1.000,00.
LOTTO 2: box auto sito a Siracusa con accesso da via Carlo Forlanini 2/L e da via Necropoli Grotticelle
25/P, piano cantinato, interno 64, esteso mq. 25 ca., cat. C/6; in catasto Fg. 29 p.lla 58 sub 117. Prezzo
base dasta 14.250,00 (al netto dei costi meglio indicati in perizia per il rilascio del certificato di abitabilit).
Minima offerta in aumento 1.000,00.
LOTTO 3: locale destinato a magazzino sito a Priolo Gargallo con accesso dalla via Brenta 44/46, piano
seminterrato, esteso mq. 117 ca., cat. C/2; in catasto Fg. 79 p.lla 582 sub 10. Prezzo base dasta
50.250,00. Minima offerta in aumento 5.000,00.
LOTTO 4: lotto di terreno sito a Siracusa in via Augusta 38 (progetto costruttivo approvato secondo le
specifiche meglio descritte in perizia) esteso mq. 1.536 ca. risultante dalla demolizione di un fabbricato gi
censito nel C.d.F. del Comune di Siracusa al foglio 30, p.lla 71, insistente sulla particella censita al C.d.T.
nel foglio 30, p.lla 71 (ente urbano), ricadente in zona omogenea B4b del vigente P.R.G.. Prezzo base
dasta 567.750,00. Minima offerta in aumento 15.000,00.
LOTTO 5: appartamento sito a Siracusa in via Archia 45 / via Eumelo 73/E, piano 3, vani 4, esteso mq.
47 ca., cat. A/2; in catasto Fg. 45 p.lla 1427 sub 28. Prezzo base dasta 124.500,00. Minima offerta in
aumento 5.000,00.
LOTTO 6: box auto sito a Siracusa in via Archia 45 / via Eumelo 73/E, esteso mq. 22 ca., cat. C/6; in
catasto Fg. 45 p.lla 1427 sub 11. Prezzo base dasta 26.250,00. Minima offerta in aumento 2.000,00.
LOTTO 7: appartamento destinato ad ufficio sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano 1, vani 4, esteso
mq. 77 ca. con terrazza di pertinenza estesa mq. 115 ca., cat. A/10; in catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 48.
Prezzo base dasta 211.500,00. Minima offerta in aumento 10.000,00.
LOTTO 8: appartamento destinato ad ufficio sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano 1, vani 4, esteso
mq. 92 ca. con terrazza di pertinenza estesa mq. 95 ca., cat. A/10; in catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 49.
Prezzo base dasta 231.750,00. Minima offerta in aumento 10.000,00.
LOTTO 9: appartamento destinato ad ufficio sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano 2, vani 4, esteso
mq. 103 ca. con terrazze di pertinenza estese mq. 71 e mq. 43 ca., cat. A/10; in catasto Fg. 33 p.lla 2792
sub 53. Prezzo base dasta 261.750,00. Minima offerta in aumento 10.000,00.
LOTTO 10: posto auto sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano terra, esteso mq. 15 ca., cat. C/6; in
catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 10. Prezzo base dasta 3.750,00. Minima offerta in aumento 1.000,00.
LOTTO 11: garage sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano seminterrato, esteso mq. 21 ca., cat. C/6;
in catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 24. Prezzo base dasta 16.500,00. Minima offerta in aumento 2.000,00.
LOTTO 12: garage sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano seminterrato, esteso mq. 19 ca., cat. C/6;
in catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 29. Prezzo base dasta 15.000,00. Minima offerta in aumento 1.000,00.
LOTTO 13: garage sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano seminterrato, esteso mq. 19 ca., cat. C/6;
in catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 30. Prezzo base dasta 15.750,00. Minima offerta in aumento 1.000,00.
LOTTO 14: garage sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano seminterrato, esteso mq. 35 ca., cat. C/6;
in catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 32. Prezzo base dasta 28.500,00. Minima offerta in aumento 2.000,00.
LOTTO 15: garage sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano seminterrato, esteso mq. 35 ca., cat. C/6;
in catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 34. Prezzo base dasta 28.500,00. Minima offerta in aumento 2.000,00.
LOTTO 16: garage sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano seminterrato, esteso mq. 21 ca., cat. C/6;
in catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 36. Prezzo base dasta 15.000,00. Minima offerta in aumento 1.000,00.
LOTTO 17: garage sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano seminterrato, esteso mq. 21 ca., cat. C/6;
in catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 39. Prezzo base dasta 16.500,00. Minima offerta in aumento 2.000,00.
LOTTO 18: garage sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano seminterrato, esteso mq. 19 ca., cat. C/6;
in catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 40. Prezzo base dasta 15.000,00. Minima offerta in aumento 1.000,00.
LOTTO 19: garage sito a Siracusa nel viale Tica 160-162, piano seminterrato, esteso mq. 19 ca., cat. C/6;
in catasto Fg. 33 p.lla 2792 sub 41. Prezzo base dasta 15.000,00. Minima offerta in aumento 1.000,00.
LOTTO 20: appartamento in villa con annesso terreno di pertinenza esteso mq. 940, in catasto Fg.
34 p.lla 1218 sito a Siracusa in via Filisto 93, piano T, vani 5,5, esteso mq. 158 ca. (comprensivi delle
pertinenze), cat. A/3; in catasto Fg. 34 p.lla 1079. Prezzo base dasta 437.250,00. Minima offerta in
aumento 15.000,00.
In caso di esito negativo della vendita senza incanto, l1/4/15, ore 12.00, sempre presso il proprio studio,
lavv. Giuseppe Librizzi proceder alla vendita allincanto dei suddetti beni. Le offerte o le domande di
partecipazione dovranno essere depositate in busta chiusa, presso lo studio del suddetto professionista,
entro le ore 12.00 del giorno precedente a quello fissato per la vendita, accompagnate da cauzione del 10%
e deposito spese del 20%, con 2 assegni circolari non trasferibili intestati allavv. Giuseppe Librizzi. Avviso
integrale e relazione dellesperto disponibile sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero presso lo studio predetto.

Il liquidatore
Avv. Giuseppe Librizzi

Le ASTE GIUDIZIARIE saranno inserite dalla data di pubblicazione del bando fino alla data prevista per l'asta sul sito:

RAGAZZA cerca lavoro


di mattina delle 8 alle
14 come assistente agli
anziani, dama di compagnia e pulizie Tel.
366/7311469
SIGNORA si offre per
accudire donna anziana
Tel. 339/5204747
SIGNORA seria e affidabile con ottime referenze nel settore assistenziale cerca lavoro
per assistenza anziani.
Disponibilit sia pome-

ridiana che notturna,


anche per notti in ospedale Tel. 340/3541405
- 328/0168084 0931/24936
SIGNORA cerca lavoro
come assistente agli
anziani, dama di compagnia. Disponibile anche
per pulizie. Max seriet
Tel. 348/2589646
SIGNORA disponibile
per notti in ospedale, o badante. Zona
Siracusa e provincia Tel.

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita
Procedimento civile n. 1471/13 R.G.
Si rende noto che giorno 25/3/15, ore 11.30, presso
il proprio studio sito a Siracusa nel viale Santa
Panagia 136/N, lavv. Giuseppe Librizzi proceder
allesame delle offerte di acquisto senza incanto, e
se del caso allaggiudicazione, del seguente bene:
appartamento (in corso di costruzione) sito
a Floridia (SR) nel Corso Vittorio Emanuele
456-458, piano T e 1, esteso mq. 224 ca.; in
catasto Fg. 25, p.lla 1824 (ex Fg. 28 p.lla 1158),
cat. A\3, vani 9. Limmobile oggetto di lavori
di straordinaria manutenzione meglio indicati
in perizia (cui si rimanda). Prezzo base dasta
108.000,00 (al netto dei costi di regolarizzazione
urbanistica indicati in perizia). Minima offerta
in aumento 6.000,00.
In caso di esito negativo della vendita senza
incanto, l1/4/15, ore 11.30, sempre presso
il proprio studio, lavv. Giuseppe Librizzi
proceder alla vendita allincanto dei suddetti
beni. Le offerte o le domande di partecipazione
dovranno essere depositate in busta chiusa,
presso lo studio del suddetto professionista,
entro le ore 12.00 del giorno precedente a
quello fissato per la vendita, accompagnate
da cauzione del 10% e deposito spese del
20%, con 2 assegni circolari non trasferibili
intestati allavv. Giuseppe Librizzi. Avviso
integrale e relazione dellesperto disponibile
sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero presso
lo studio predetto.


Il professionista delegato

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita
Procedura esecutiva n. 531/96 R.E.I.
Si rende noto che giorno 18/3/15, ore 11.00, presso
il proprio studio sito a Siracusa nel viale Santa
Panagia 136/N, lavv. Giuseppe Librizzi proceder
allesame delle offerte di acquisto senza incanto, e
se del caso allaggiudicazione, del seguente bene:
appartamento sito a Siracusa in via Misterbianco
19, 3 piano, vani 6, cat. A/3; in catasto Fg. 30
p.lla 560 sub 35. Prezzo base dasta 40.671,00.
Minima offerta in aumento 3.000,00.
In caso di esito negativo della v.s.i., il 25/3/15,
ore 11.00, sempre presso il proprio studio, lavv.
Giuseppe Librizzi proceder alla vendita allincanto
del suddetto bene. In entrambi i casi, le offerte
o domande di partecipazione dovranno essere
depositate (previo appuntamento telefonico)
in busta chiusa, presso lo studio del suddetto
professionista, entro le ore 12.00 del giorno
precedente a quello fissato per la vendita,
accompagnate da cauzione del 10% e deposito
spese del 20%, con 2 assegni circolari (non
postali) non trasferibili intestati allavv. Giuseppe
Librizzi. Avviso integrale e relazione dellesperto
disponibile sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero
presso lo studio predetto.


Il professionista delegato

Avv. Giuseppe Librizzi

di Paolo Fai
Sorprende fin dal
titolo
lultima
uscita editoriale
di Luciano Canfora, Il presente come storia,
Rizzoli, Milano
2014, pagg. 266,
euro 18. unampia silloge, messa
insieme dalla redazione della Rizzoli, degli scritti
di varia umanit
del filologo e storico barese, apparsi, tra il 2002 e il
2013, nelle pagine
del Corriere della Sera. Firma
autorevole e prestigiosa del pi
importante quotidiano
italiano
gi dai primi anni
Novanta, quando
vi teneva la rubrica settimanale
La
condizione
umana
(titolo
che
ammiccava
al famoso e omonimo romanzo di
Andr Malraux,
ambientato nella Cina alla fine
degli anni Venti,
segnati dalla lotta
tra i nazionalisti
di Chiang Kaishek e i comunisti
di Mao Tse-tung),
Canfora nel titolo ribalta provocatoriamente
il
condiviso luogo
comune, secondo
cui non si pu fare
storia del presente,
ancorch losservazione di Croce,
ogni vera storia
storia contemporanea, resti sempre valida. A patto, per, che non
si riduca il presente a cronaca.
Rischio
sempre
incombente, ma
evitabile solo se
lo storico possiede
la conoscenza del
passato, perch
precisa il sottotitolo del libro il
passato ci chiarisce le idee. Canfora non solo sa
bene che lantico
senza il moderno
solo un osta-

Sicilia 9

Firma autorevole e prestigiosa del pi


importante
quotidiano italiano gi dai
primi anni Novanta, quando
vi teneva la
rubrica settimanale La
condizione
umana

In foto, Luciano Canfora

Canfora:
Il presente
come storia
colo, il moderno
senza lantico
stoltezza assoluta
e irrimediabile
(Saintsbury), ma
potenzia quellassioma con lapplicare agli eventi
contemporanei
la categoria interpretativa della
deduzione per
analogia coniata
nel 1932 da Hans
Diller, un procedimento
consistente nel risalire
al passato dal presente, considera-

to appunto come
anlogon proprio nei suoi tratti
caratteristici.
Canfora d unit a
un libro inevitabilmente composito premettendovi
una Introduzione,
articolata in sei
brevi paragrafi, in
cui vengono toccati temi caldi
della
storiografia: le affinit e le
differenze fra le
tre rivoluzioni del
Novecento, fascismo, nazismo e

comunismo, col
connesso e insoluto problema
se a muovere la
storia siano le
masse e pi in generale le classi sociali o siano invece le oligarchie il
vero motore dello
sviluppo storico
(per non parlare
delle grandi personalit, dei capi
carismatici, come
Pericle, Cesare,
Augusto, Napoleone, etc.); i diversi tempi della

storia, secondo
la nuova storia,
con la sua fondamentale categoria
della lunga durata, di Fernand
Braudel; il ruolo
delle oligarchie
capitalistiche e i
loro rapporti col
fascismo e col nazismo; il concetto
di Rivoluzione
e i costi, umani e
sociali, che essa
comporta.
Libro di critica
militante, dunque,
nelle cui pagine

CULTURA

affiora sempre la
tempra del lucido polemista, che
con le armi a lui
proprie,
cultura
sterminata, metodo inappuntabile,
chiarezza
argomentativa, demolisce facilmente
la fragile consistenza dei luoghi
comuni pi fallaci, cui cedono
non solo le menti
meno provvedute.
Ma innanzitutto
libro di resistenza attiva in difesa
della storia e degli studi classici,
di cui Canfora
non da ora uno
dei pi convinti e
persuasivi sostenitori. Come ha
anche dimostrato
nel corso del recente Processo
al Liceo classico,
svoltosi a met
dello scorso novembre al Teatro
Carignano a Torino, e come ha
poi spiegato sulle
colonne del Corriere.
Il Liceo classico
deve certo rinnovarsi
nellinsegnamento del latino e del greco.
Tuttavia, Canfora intuisce che la
battaglia ostinata
contro le lingue
morte nasconde un altro, vero
obiettivo: il sapere storico. Perch,
come gi osservava, preoccupato, il
liberale Tocqueville, gli studi
classici producono cittadini pericolosi, che poi
prepareranno la
rivoluzione sociale. Perci Canfora
conclude, acutamente, che mentre si fa chiasso
intorno al bersaglio pi comodo
(le lingue antiche)
si mira invece
allinsegnamento
della storia, pericoloso per chi detiene il potere. Nel
presente come nel
passato.

SPECIALE 10

31 GENNAIO 2015, SABATO

Sicilia 31 GENNAIO 2015, SABATO

Affollata la bella sala dell'ISISC di autorit, amici e familiari

Lanima della Giudecca


nellultimo libro di Concetto Rizza

Uno spaccato di vita umana


e commerciale tra il 1946 e il 1970

E' stato davvero un successo


la presentazione del libro di
Concetto Rizza
"Il rione della GiudeccaUno spaccato
di vita umana
e commerciale-1946/1970"
per il suo pregevole contenuto
e la sua idonea
veste tipografica
e, poich la manifestazione
stata patrocinata
dall'Unicef, il ricavato del libro,
messo a disposizione a offerta,
stato destinato
a comprare un
sollevatore per
i disabili che
frequentano il
progetto "Noi
ci siamo". Affollata la bella
sala dell'ISISC
di autorit, amici e familiari,
stata la cornice
adatta, come ha
evidenziato il
direttore generale dell'Istituto
dottore Giovanni Pasqua, per
un racconto di
memorie che
si sono svolte
alla Giudecca
nell'incontro con
la storia ebraica
e cristiana, i relativi reperti e
la quotidianit popolare. Il
Vicesindaco e
assessore alla
cultura, Francesco Italia, nel

taglio propositivo dei programmi comunali ha


posto l'accento
sulla valenza di
manifestazioni
che promuovono conoscenza e
socializzazione
nella scoperta
delle radici comuni. Giovanna
Marino, scrittrice di storia patria

e di folklore,
quale conduttrice della serata,
nel suo saluto
a nome del Comitato Provinciale Unicef di
Siracusa ai convenuti, alle autorit, alla relatrice professoressa
Carmela Pace e a
Concetto Rizza,
autore del libro,

ha evidenziato
la presenza nella
sala del Presidente del Consiglio Comunale,
Antonio Sullo,
dell'assessore
Silvana Gambuzza, del direttore dell'Area
marina protetta Plemmirio,
Rosalba Rizza,
del direttore Lu-

ciana Pannuzzo
della Biblioteca
comunale del
quartiere Santa
Lucia, del sindaco di Priolo
Gargallo, Antonello Rizza,
come pure quella di tanti poeti
e artisti noti nel
territorio siracusano e fuori.
La conduttrice,
nell'introdurre
la professoressa
Carmela Pace,
ha sottolineato
le qualit umane e le capacit
didattiche della
docente e preside impegnata
a educare i giovani, preoccupandosi anche di
individuare ambienti scolastici
idonei a ospitare
gli alunni. Impegno che continua
oggi nellambito
della sua attivit

a favore dell'Unicef come rappresentante del


Comitato Provinciale Unicef
di Siracusa e
come consigliere nazionale.
Presentando
Concetto Rizza,
Giovanna Marino ha posto
l'accento sulla
Giudecca dove
nato e cresciuto,
e sulle sue peculiarit umane, di
fede, di attaccamento alla famiglia e di appartenenza al suo
popolo, alla sua
citt. Peculiarit
che consentono
di definirlo una
persona perbene, oltre che un
fine osservatore
per gli accadimenti quotidiani
riportati nel suo
libro. Quindi ha
proseguito esprimendo un'osservazione, condivisa all'unanimit, finalizzata
a valorizzare la
storia popolare,
il folklore ovvero il sapere,
la sapienza del
popolo. Il nostro primo incontro con la
storia - ha detto lo facciamo tra i
banchi di scuola.
Essi parlano di
guerre e di miseria, di soprusi
e di ingiustizie.
Ma questa storia
non appartiene
al popolo perch
esso creativo,
vivifica la citt,
la regione dove
vive e opera
connotandole,
come si evince
dai testi degli
studiosi, dai manufatti, dai musei etnografici.
Il popolo stesso scrive la sua

storia, traccia la
sua entit fatta
di industriosit e genialit,
di sensibilit e
di solidariet. E
da ci emerge
tutto il sapere,
la sapienza del
popolo a partire
dal linguaggio
dialettale cos
tanto pittografico per continuare a passare
in rassegna il
ricco patrimonio
di memorie in
campi diversi,
di vitalit che gli
antenati hanno
lasciato: canti
campestri e marinareschi, poesie e serenate
d'amore, balli
in famiglia e in
piazza, leggende e fatti narrati
dal cantastorie e
dal cuntastorie,
ninna nanne e
preghiere, giochi fanciulleschi
e di passatempo
con le carte figurate per gli
adulti, detti e
motti nei quali si
esprime la profonda saggezza del popolo,
i riti delle feste
in famiglia nelle ricorrenze di
tappe importanti
e di quelle sociali, indovinelli,
opere artistiche
di scalpellini,
stucchiatori,
di cartapestai,
di vasai e di orafi-argentieri, di
pittori di volte e
muri dallo stile
liberty del 1900
oppure dei secoli indietro, di
teatro come la
commedia e il
teatro dei pupi
che alimenta il
core paladino
dei siciliani.
le tante ricette
dell'arte pastic-

ciera e culinaria,
la memoria nei
libri di studiosi e di scrittori
noti e meno noti
ma ugualmente
preziosi come
quelli scritti da
Concetto Rizza
Usi e Costumi
siciliani-I mezzi di trasporto
per terra e per
mare e Il rione
della GiudeccaUno spaccato
di vita umana
e commerciale-1946/1970.

Di seguito ha
preso la parola
la Professoressa
Carmela Pace
che ha polarizzato l'attenzione
dell'uditorio per
la sua solarit,
preparazione e
oratoria.
L'autore - ha
detto - mostra
molta affinit
con il periodare
verghiano sia
nell'uso dei soprannomi sia
nella impostazione, sia per il

valore dato alla


famiglia. Famiglia che come
l'ostrica abbarbicata allo scoglio
si stringe affinemente all'Autore
supportandolo
nella sua opera.
Importante altres la presenza
femminile nelle attivit commerciali che si
svolgevano alla
Giudecca. Nello
esporre il quotidiano non mancano due episodi

di grande tragicit che colpirono Siracusa: il


"femminicidio"
e ff e t t u a t o d a
Santi Agnello, il
quale per gelosia
uccise la fidanzata Giovanna
Borgia, e la caduta dell'aereo
dell'aereonautica militare nel
cuore di Ortigia,
che distrusse un
palazzo e provoc la morte
di tre persone,
il tenente Seba-

stiano Spicuglia
di 29 anni che
pilotava il velivolo, il giovane
apprendista falegname Giuseppe
Gentile di 17
anni e la bambina Vincenzina Rosano di 7
anni. Il testo,
con una prosa
cristallina, evidenzia l'umanit
del quartiere e il
vivere sociale,
ricco di valori
oggi quasi perduti. Concetto
Rizza ha concluso il suo intervento facendo
scorrere in un video le foto contenute nel suo
libro, con i suoi
appunti sulla valenza di lasciare
memoria delle
esperienze del
sapere e del vivere del popolo,
degli abitanti di
un preciso luogo
per far ripercorrere oggi alle
nuove generazioni le strade,
i bastioni, le vie
con i palazzi antichi dei blasonati, le viuzze e
i ronchi, gli spazi
urbani e i cortili con le tante
case addossate
l'una all'altra ma
tutte aventi uno
stile, una ricercata eleganza,
propria di un
popolo cresciuto
nella citt degli
dei e delle muse,
della classicit
per eccellenza,
tra il profumo di
salsedine e l'azzurro del cielo
in ogni stagione,
continua fonte
di ispirazione
e di struggente
impatto umano,
di conoscenze di
storia e d'arte per
il popolo.

attualit 12

Sicilia 31 gennaio 2015, sabato

31 gennaio 2015, sabato

LOSSERVATORIO

Non malasanit bens mala gestione della sanit

I guai dellUmberto I
nascono spesso dallAsp

Sempre sotto stress Pronto soccorso e Cardiologia

di Salvatore Maiorca

spedale eterni
guai si potrebbe
dire parafrasando
unantica canzone: donne, donne, eterni guai. Il
fatto che, canzone a parte, i guai
nel nostro vecchio
Umberto I, dove
si fa quel che si
pu, sono nelle
strutture (vecchie e
insufficienti), nelle
attrezzature (vecchie e insufficienti), nella carenza
di organico, nella
disorganizzazione.
E la disorganizzazione nasce dal
vertice dellAsp
(Azienda sanitaria
provinciale).
Anzi si pu ben
dire, si deve pur
dire, che i guai
del nostro vecchio
Umberto I nascono proprio dal
fatto di essere stato

intruppato nella
congerie dellAsp.
Checch ne dica

sce sollecitamente
lufficio stampa
dellAsp - far giun-

lettera firmata di
ringraziamento nei
confronti del per-

Ospedale eterni guai. Strutture vecchie


e insufficienti, attrezzature vecchie
e insufficienti, carenza di organico
disorganizzazione che nasce dal vertice Asp
un cittadino siracusano il quale
ha voluto riferi-

gere al direttore
generale Salvatore Brugaletta una

sonale dei reparti


di Rianimazione e
Cardiologia dello-

economia Assenti politica e sindacato, sempre indifferenti al problema

finito su Repubblica (edizione


Palermo) il taglio
dei treni a lunga
percorrenza da e
per la Sicilia. Che
poi significa la
pi volte annunciata soppressione
del traghettamento sullo Stretto di
Messina. Ma dalla
politica, dal sindacato, dallamministrazione comunale nessuna voce
si levata. Non
rimane che una parola per qualificare
i nostri dirigenti
politici e sindacali
e i nostri amministratori comunali,
la nostra classe dirigente pi in generale: vergogna!
Per tutti. In blocco.
A questo punto al-

Addio dei siciliani al treno


diretto per il continente
Traghettamento soppresso.
E il caso finisce su Repubblica

spedale Umberto
I di Siracusa.
Parole sante quelle
di ringraziamento
al personale dei
reparti di Rianimazione e Cardiologia: sono due
reparti nei quali si
fa sul serio perch
l si ha a che fare
tutti i giorni con
Signora morte.
Meno sante, se non
blasfeme, sono invece le parole di
ringraziamento al
signor direttore generale.
Questa la lettera
che G. M., come
riferisce lufficio
Stampa dellAsp,
ha inoltrato al direttore generale: Nel
mese di gennaio ho
avuto occasione,
a causa di unemergenza, di poter
constatare ancora
una volta la validit
della struttura sanitaria ospedale Umlora ben venga il
ponte sullo Stretto.
Ma quando? Fra
quanti decenni o
secoli?
La questione stata da noi denunciata nella edizione
di sabato scorso
grazie a una segnalazione della professoressa Liliana
Gissara, esponente
nazionale di Italia
nostra: con lorario
estivo addio ai treni da e per il cosiddetto continente.
Altro che ammodernamento della
tratta Augusta-Catania Bicocca, per
il quale cera stato
gi un solenne annuncio! Qui siamo
alla fine della ferrovia in Sicilia.
Si compie cos un
vecchio
disegno
del gruppo Fer-

Sicilia 13

Gli ambulatori territoriali scaricano sullospedale


compiti che invece potrebbero (e dovrebbero) adempiere essi stessi. Lospedale singolfa. E la gente ignara se la prende con il personale ospedaliero, che invece va ringraziato per quel che fa in queste condizioni
berto I di Siracusa
facente parte delle innumerevoli
strutture sanitarie
pubbliche da Lei
egregiamente dirette. Con la presente
desidero formulare
nota di elogio e di
apprezzamento al
direttore dellUOC
Anestesia-Rianimazione-Medicina
iperbarica Maurilio
Carpinteri, al diret-

tore dellUOC Cardiologia e UTIC


(Unit di Terapia
Intensiva Coronarica) Eugenio Vinci
e al personale tutto
dei reparti sopracitati i quali hanno
preso in carico la
mia adorata mamma attuando tutte le
misure necessarie
a garantirle la sopravvivenza e ridurre la sofferenza

psico-fisica legata
alle precarie condizioni di salute. Ho
il piacere di attribuire a loro grande
merito per quanto
riguarda la propria
professionalit, seriet, attenzione,
competenza e gentilezza. La grande
dedizione al proprio lavoro deve
essere sicuramente
segnalata e diveni-

re motivo di vanto
e orgoglio per Lei.
A tutti voi che quotidianamente vi occupate di persone
che soffrono i miei
pi sinceri auguri di
buon lavoro.
Fin qui la lettera, che riportiamo
integralmente. E,
ripetiamo, parole
sante quelle dirette
al personale dei due
reparti e ai rispettivi
direttori. Di evidente sapore di allisciamento invece le
parole indirizzate al
direttore generale.
Un altro esempio.
E capitato a me di
aver avuto a che fare
Da sinisra l'ospedale "Umberto I", l'ingresso del Presidio territoriale di assi- con il Pronto socstenza nella sede dell'Asp e l'ospedale Rizza rimasto sottoutilizzato

rovie dello Stato:


sopprimere il traghettamento
dei
treni sullo Stretto.
Lo aveva gi annunciato il dirigente
regionale
delle
Ferrovie
nello scorso 2008
rispondendo alle
sollecitazioni della buonanima di
Alvaro Di Stefano,
allora presidente
di
Confindustria
Siracusa.
Di Stefano aveva pure sollecitato lintervento di
Innocenzo Cipolletta, ex direttore
generale di Confindustria e allora
direttore generale
delle FS. Ma fu
tutto vano.
La risposta, eloquente, secca, impietosa, a Di Stefano la diede quel

dirigente regionale: la Sicilia, disse,


non appetibile
per il gruppo Ferrovie dello Stato;
il traghettamento
sullo Stretto troppo oneroso.
I comunicatori
delle Ferrovie di
allora, per indorare
la pillola, sinventarono una bella
favola: un imbarco in treno come
in aereo: partendo, ad esempio, da
Siracusa,
acquisto del biglietto in
agenzia o alla stazione ovvero on
line, consegna del
bagaglio alla stazione, imbarco in
treno fino a Messina, abbandono del
treno a Messina
marittima, imbarco
sul traghetto (senza bagagli), sbarco

corso. E ho dovuto
scrivere quel che
abbiamo pubblicato alcune settimane
or sono titolando
Un inferno con gli
angeli: linferno
nasce dalla struttura insufficiente e
obsoleta; gli angeli
sono coloro che vi
lavorano, e subiscono pure, incolpevoli, le proteste
della gente.
Ma c di pi. C
un altro incidente
di percorso, che
riguarda Cardiologia e ambulatori
territoriali.
Accade infatti che
questi ambulatori
scarichino sullo-

Sotto il titolo un'immagine che non vedremo pi: il treno che entra nel traghetto

a Villa San Giovanni, imbarco a


bordo del treno del
Continente, arrivo
a destinazione, ritiro bagagli.
Ora, a parte la fa-

vola da libro dei


sogni per limbarco dei bagagli,
due osservazioni
sorgono
spontanee. La prima: che
succederebbe coi

bagagli? Li perde
Alitalia,
figuriamoci
Trenitalia!
Secondo: a parte la
favola dellimbarco dei bagagli tipo
viaggio in aereo, la

attualit

spedale compiti
che invece potrebbero (e dovrebbero) adempiere
essi stessi perch
di compiti ambulatoriali si tratta: non
ospedalieri.
Il reparto di Cardiologia deve infatti
far fronte a urgenze
ed emergenze. Non
pu caricarsi anche
accertamenti clinici che potrebbero
invece eseguire gli
ambulatori con gli
strumenti che gi
hanno .
Ecco dunque qualcosaltro di singolare quanto grave. Un cardiologo
dellambulatorio

territoriale visita
una paziente e le
prescrive, fra laltro, una prova da
sforzo. Questa prova per non devessere eseguita nello
stesso ambulatorio,
che pur ha la necessaria attrezzatura. Viene rimandata allospedale.
Ma lospedale ha
un solo strumento
per eseguire questa prova. Il quale
strumento stravecchio: risale al
1999; e non buono
come un vino stravecchio; tuttaltro:
ogni tanto si sfascia,
e bisogna attendere
da non so dove i
pezzi di ricambio; e
allora niente prove
da sforzo per nessuno; nemmeno per i
ricoverati.
Conseguenza: lospedale dice no alle
prove da sforzo per
gli esterni.
E allora? Allora,
come disse Tot
nel film omonimo,
arrangiatevi!
A questo punto,
quindi, sognando
sempre il nuovo
ospedale, grazie
senzaltro ai medici
e a tutto il personale
del vecchio Umberto I, non certo
allAsp e al suo
direttore generale.

via crucis del cambio di treno e del


traghettamento c
tutta. E per tutti:
vecchi e bambini,
sani e malati: tutti
a piedi dal treno al
traghetto, dal traghetto allaltro treno, col sole e con
la pioggia, di giorno e di notte; e coi
bagagli in mano
per giunta.
In pratica la Sicilia non ha collegamento ferroviario
col resto dItalia.
Ha soltanto treni regionali. Il
passeggero
siciliano che voglia
raggiungere dalla Sicilia Roma o
Milano o Torino
o qualunque altra
destinazione
del
Continente
non
pu che scendere
dal treno a Messi-

na, andare a prendersi il traghetto,


sbarcare a Villa
San Giovanni, dal
porto andare alla
stazione e l finalmente prendersi un
treno per la destinazione desiderata.
E una via crucis
che soltanto ai siciliani tocca sorbirsi.
Sempre grazie alla
indifferenza
della classe politica e
sindacale, inerte di
fronte ai tagli arbitrari di Trenitalia.
Daltra parte la Sicilia lunica Regione dItalia che
non firma ancora
il contratto di servizio con le FS,
politici e sindacalisti tacciono. Ma
perch Trenitalia
dovrebbe preoccuparsi della Sicilia?
s. m.

Cultura 14

Sicilia 31 GENNAIO 2015, SABATO

Pantalica: La metropoli
dei trapassati

di Arturo Messina

Pantalica (tra Sortino,


Cassaro, Ferla) sicuramente la zona non
solo pi grande e pi
nota della Sicilia, ma
anche tra le pi importanti necropoli in
campo nazionale e internazionale. Proprio
in questi giorni stata
posta ancor pi in primo piano allattenzione
dellopinione pubblica
mondiale
nellottica
della sua maggior conoscenza che gi le si
riconosce e si vuole incentivare ulteriormente, persino attraverso i
canali mondiali, qual
il prossimo Expo di
Milano.
Dellincentivazione
della sua riconoscenza,
soprattutto dal punto di
vista dello sviluppo turistico, si da parecchio
tempo parlato, prospettando anche la ripresa di quello che, oltre
mezzo secolo addietro,
cera e si chiamava il
trenino, perch la ferrovia (che da Siracusa,
passando appunto dalla
stazioncina di Pantalica
e dalla stazione Palazzolo-Buscemi, arrivava fino a Vizzini) era a
scartamento ridotto. Si
da parecchio tempo
parlato; ma finora sono
state
semplicemente
parole: non si fatto e
non si sta facendo nulla
di concreto; vorremmo
essere smentiti da chi
ha parlato ma non fatto!
E, per una maggiore conoscenza di Pantalica,
la Regione Siciliana
si era adoperata ai primi degli anni Novanta
realizzando un filmdocumentario della durata di circa mezzora.
Nello stesso periodo,
pare anche un po prima, lI.N.C.A.S. (lIstituto Nazionale Cultura
e Arte Siracusane) ne
aveva prodotto un altro
anche di pi lunga durata, nel cui commento
musicale era compresa una canzone che
poi venne inserita in
Briscola Canora-120
acquerelli poetico musicali sul territorio di
Siracusa, pubblicata
pure dallo stesso INCAS, nel 1996, a pagina 75/76.
Ci piace riportarla, anche perch in quel filmdocumentario il lettore

In questi giorni posta ancor pi in primo piano allattenzione dellopinione


pubblica mondiale per limportanza dei suoi grattacieli rupestri
pu trovarla (cantata
da Nello Burgio anche
nel concerto che si diede proprio nel salone
Borsellino di Palazzo
Vermexio) chattando
semplicemente in Google, nel sito dove lha

nellacqua di Lete/ che


discioglie lalme glorie.// Sei splendida,
Sortino, nonostante il
triste declino!.../ Ma
dalla metropoli dei tuoi
trapassati,/da
quelle
tombe annidate/ sulle

del ferro, quindi prima


ancora che nascessero
le citt dellantica Grecia. Essa, prima ancora
del tempo della guerra
di Troia, che da Erodoto datata attorno
al 1250 a.C., aveva gi

Sicilia ci sono tracce di


altri agglomerati urbani di civilt primitive,
come le tombe a grotticelle di Castelluccio,
come quelle a forma
di forno a Tapsosma
nessun altro agglome-

Per una maggiore conoscenza di Pantalica,


la Regione
Siciliana si era
adoperata ai
primi degli anni
Novanta realizzando un filmdocumentario
della durata di
circa mezzora

Sopra, Pantalica, Un ingegnoso ascensore


A fianco, Turisti che visitavano l'anactorono durante il documentario
inserito Antonio Randazzo che di siracusanit ne sa un pozzo:
Fantastico sei, paesaggio di Sortino,/ vetustissimo dei secoli
fortino!/ Quanta suggestione ha, /arroccato ai monti Iblei te ne
stai!// Pantalica, tu sei/
la pi antica nei secoli/ Necropoli trimillenaria,/ la cui storia
leggendaria!// LAnapo
a valle placido scorre/
nel suo alveo di mito;/
e il mistero si tinge
di verde/ e si perde

colline,/ ancora leco


vivo si distende fino a
noi///Qui il tempo la
coglie con perenne poesia/ e poi la scandisce
in eterea armonia.//
Sortino, sei il giardino
pi fascinoso dellantichit!/ Rimani ancora
vivo/ nella memoria
della modernit!
Limportanza
di
Pantalica scaturisce dal
fatto che una zona
dove risiedette si pu
dire luomo primitivo,
fin dallet del bronzo,
prima ancora dellet

raggiunto il suo massimo splendore e cera


gi limponente anactoron, il trono- sopra
ossia il trono del sovrano, la reggia del re, con
la costruzione in blocchi poligonali, dove
sono stati trovati ceramiche, fibule e bronzi,
per cui la sua prima
popolazione deve farsi
risalire a molti secoli
prima se oggi si pensa
che luomo primitivo
risalirebbe addirittura a settantamila anni
addietro. Del resto in

rato umano ha una cos


considerevole estensione, una cos imponente
grandezza di tombe
arroccate sulle colline, da sembrare degli
autentici
grattaceli
dei trapassati, un cos
grande numero di tombe scavate e non naturali, oltre cinquemila,
sullo sperone roccioso
della Val dAnapo, su
una delle quali si nota
il modo adeguato per
penetrarvi: un lungo
tronco dalbero!
Ma come facevano

a scavare tutte quelle


tombe a tanti piani in
quelle colline daltezza non indifferente e a
portarci dentro i morti,
spesso con quegli ornamenti, di cui stata trovata parte, sebbene ben
piccola, in proporzione
a quella che si immagina ci sarebbe potuta essere e che oggi si trova
nel museo Paolo Orsi di
Siracusa? E perch: forse proprio per non fare
venire la tentazione di
depredarle? Ma chiss,
da allora, quanti tombaroli lhanno fatto!
Ancora oggi vi si possono riconoscere consistenti resti del villaggio
bizantino, segno che
anche attraverso i secoli vi sono stati uomini
che vi hanno abitato: se
si pu persino vedere in
una delle tante grotte
delle tracce di cemento, si deduce che anche
nel periodo dellultima
guerra ci sia stati che
lha abitato! Tra le altre, nella parte Nord,
c la grotta-abitazione
di S. Micidiario, su cui
stata scritta anche una
leggenda. Accanto allo
stesso anactoron, che
sorgeva a Nord-Sud
nella parte pi pianeggiante e che, raso al
suolo, presenta quei
potenti blocchi di pietra
squadrata, c la chiesetta di San Nicolicchio
e ci sono i resti dun
tempio greco.
Nella parte di Sortino
c la necropoli della
Cavetta, c la grotta dei pipistrelli, c
Grotta Trovata con interessanti stalattiti e
stalagmiti e c un altro villaggio bizantino,
nelle cui vicinanze c
pure un Crocefisso.
Nella parte di Ferla c
la necropoli di Filiporto e c ancora la stazioncina ferroviaria, di
fronte alla quale scorre
lAnapo, mentre alle
spalle si nota qualche
arnia, segno duna delle
caratteristiche di Sortino, che anche famoso
per il suo miele, di cui
ogni anno si organizza unimportante fiera.
Sono tutte queste e tanto altro ancora che fanno apparire Pantalica
uno dei siti pi importanti, degni di essere
inserito tra i 40 siti italiani, tra quelli del patrimonio mondiale.

31 gennaio 2015, SABATO

Anastasi e Perdicucci
daccordo su un fatto:
sar una bella partita

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Sui due fronti vigilia febbrile Entrambe le squadre,


che giocano un buon calcio, sono state costruite per
vincere il campionato Sar una bella giornata di sport

Pi si avvicina
il gran giorno di
Siracusa-Milazzo
e pi sale la febbre delle due tifoserie.
E se a Siracusa si
respira aria di serena attesa, a Milazzo la speranza
quella di ribaltare il pronostico
e di riaprire un
campionato che
sembra sul punto
di essere aggiudicato, anche se
alla conclusione
mancano ancora dieci partite.
Non parliamo poi
dellatmosfera
che regna nelle
due squadre, con

Giuseppe Perdicucci,
insolitamente loquace e
con Anastasi che
non aspetta altro che mettersi
alle spalle questo
incontro
possibilmente con un
limpido e beneaugurante successo.
Perdicucci, lanno scorso sulla
panchina della Tiger di Brolo,parla
a ruota libera :
La mia squadra,
anche grazie al
mio
predecessore
(Lorenzo
Alacqua n.d.r.)
quella che insieme al Siracusa e
allo Scordia gioca

il miglior calcio
di questo girone.
Una squadra, la
mia, entrata un
po in crisi di risultati
ma per
nulla rassegnata,
anzi vogliosa di
riemergere e di
dire ancora la sua
nel discorso promozione.
Ho avuto modo di
confrontarmi con
i ragazzi, marted
scorso, e mi sono
apparsi motivati e determinati. Insomma,noi,
con tutto il rispetto per il Siracusa,
non veniamo in
gita
turistica.
Sappiamo di af-

frontare una signora squadra e


noi con le buone
squadre ci troviamo a nostro
agio. Dovessimo
invece affrontare una squadra
di bassa classifica giuro che mi
preoccuperei di
pi. Anastasi,.
dal canto suo, non
si sbilancia: Il
Siracusa ha ormai
preso coscienza
della propria forza e lo dimostra
domenica dopo
domenica.

Ad Acireale, ad
esempio, pur giocando su un terreno infame non
ci siamo tirati
indietro. Ora la
vera forza della
mia squadra la
capacit di adattarsi alle pi diverse situazioni:
c da combattere
e combattiamo,
c da soffrire e
soffriamo, c da
cambiare modulo
in corso dopera
e lo facciamo. Ho
visto questa squadra crescere gra-

dualmente e ora
che la maturazione ha interessato
anche gli under
si vedono chiaramente i frutti di un
lavoro che per
deve continuare
fino al termine del
campionato.
Lipotesi di poter assistere ad
una bella partita
non affatto peregrina. E tutti
gli occhi puntati
sul De Simone
ne sono la fedele testimonianza.
Armando Galea

Pallanuoto, Derby della verit Pallamano A1/M, al PalaLobello per la


Teamnetwork arriva la corazzata Fasano
per la 7 Scogli a Palermo

Derby dalta classifica, per i ragazzi di mister Baio chiamati alla prova Telimar
domani allOlimpica di Palermo. Dopo la
bella vittoria di sabato scorso al Paolo
Caldarella contro lItem Nuoto Catania,
Camilleri e compagni sono chiamati a confermare lo stato di salute che ha rilanciato,
di fatto, le ambizioni aretusee.
Di fronte, la 7 Scogli avr una delle formazioni pi temibili di questo campionato,
reduce di tre sconfitte consecutive e, quindi,
alla ricerca di riscatto tra le mura amiche.
Abbiamo lavorato bene- ha commentato mister Aldo Baio- sia sul piano tattico
che su quello psicologico. Siamo reduci di
una bella vittoria contro la Nuoto Catania
e non possiamo permetterci cali di tensione soprattutto contro una squadra esperta come la Telimar che ha dalla parte sua
lesperienza dei suoi atleti, che ormai giocano insieme da quattro anni ed il fattore
campo che nelle ultime stagioni gli sempre stato favorevole. Partita della svolta
stata laffermazione del presidente Capillo
che ha dichiarato: Stiamo cominciato a
prendere consapevolezza della nostra forza,

gara dopo gara. Sappiamo di avere un ciclo


di partite abbastanza impegnativo e il nostro
obbiettivo prioritario quello di ottenere pi
punti possibili in queste 4 partite, pensando
in primis alla salvezza. Acquisito il nostro
obbiettivo stagionale potremmo cominciare
a pensare anche a qualcosa di pi ed elevarci
a squadra di alta classifica, non pi a matricola. Il fattore campo non a nostro favore,
ma so che la tribuna di Palermo non ancora
agibile - conclude Capillo - , questo potrebbe
essere un punto a nostro favore, considerando il tifo molto caldo dei palermitani.
Antony Maria Bianca

Ultimi 180 minuti per la fine della


Regular Season ed ogni confronto
pu risultare decisivo nella rincorsa
ad un posto nella Poule Play-Off e
nella Final Eight di Coppa Italia in
programma a Siracusa dal 27 Febbraio al 1 Marzo.
I ragazzi di mister Vinci, forte della
seconda posizione a + 2 dalle dirette inseguitrici Fondi e Dorica e, dei
sette risultati positivi consecutivi, ripartono dal principio ovvero dalla
sconfitta in terra puglise per 35-17 ad
opera dei campioni dItalia e capolista Fasano. Da quel lontano 8 novembre in casa Teamnetwork, sono
cambiate tante cose che potrebbero
minare limbattibilit dei ragazzi di
mister Ancona a cominciare da Adler
vera saracinesca umana. Lo spettacolo per oggi al PalaLobello con inizio alle ore 16.00 assicurato. Nelle
altre gare i marchigiani del Dorica
ospitano il Benevento al Pala Veneto.
I laziali del Fondi , invece, affrontano in casa un Alcamo che cerca punti
nella sfida nel duello-salvezza intrapreso con la Lazio, domani ospite del
Conversano .
Salvatore Cavallaro

Sicilia

SPORT PAGINA 16 31 gennaio 2015, SABATO

Danilo Gallo:
"Una partita
dura ed insidiosa, che dovremo affrontare
con molta attenzione"
In foto, mister Gallo

Calcio, sfida doppia nel derby


tra Real Siracusa e l' Hellenika
Doppio scontro incrociato Real Siracusa-Hellenika nella sesta giornata di
ritorno dei rispettivi
campionati regionali. Oggi, con calcio
di inizio previsto
alle ore 18,00, al
Giorgio Di Bari di
via Lazio a Siracusa
si sfideranno le formazioni maggiori.
Quella allenata da
Danilo Gallo arriva
allappuntamento
con il morale alto
grazie agli ultimi
due successi consecutivi
ottenuti
contro
Zafferana
e Junior Acireale,
mentre quella di
Luca Palestro reduce dalla sconfitta
interna contro il Trecastagni. Due soli
indisponibili in casa
Real Siracusa: non
saranno convocati,
perch infortunati,
il difensore Santacroce ed il centrocampista Di Natale.
La formazione non
dovrebbe comunque
scostarsi da quella
di sette giorni prima
con lex Anselmo
da una parte e Rizza
dallaltra ad affiancare bomber Maieli.
In difesa ballottaggio sulla sinistra fra
Troia e Midolo.
Sar una partita
dura, insidiosa, che
dovremo affronta-

La squadra di mister Gallo arriva all'appuntamento


con il morale alto grazie agli ultimi due successi consecutivi
re con attenzione e
giudizio ha affermato
lallenatore
biancorosso, Danilo
Gallo -. Avremo comunque motivazioni
da vendere, a cominciare dalla voglia di
riscattare la pesante
sconfitta dellandata. Saremo aggressivi e determinati sin
dallinizio
contro

una squadra che cercher con tutti i propri mezzi di limitare


le nostre incursioni.
Dallesito scontato,
invece, il match del
campionato Giovanissimi
Regionali, che si disputer
domani alle 10,30
al
camposcuola
Pippo Di Natale
di Siracusa. LHel-

lenika ultima in
classifica, ha appena
quattro punti e non
dovrebbe riuscire a
reggere lurto della
quarta forza del torneo. Tutti a disposizione in casa Real
Siracusa ed il tecnico Ernesto Maiorca
sembra intenzionato
ad effettuare un robusto turn-over. In

Pallanuoto A2/M, al Paolo Caldarella


test impegnativo per l'Ortigia
Prosegue la preparazione alla sfida contro la Rari
Nantes Latina, in
programma questo
pomeriggio alle 15
alla Caldarella.
In casa Ortigia,
come di consueto,
si lavora con doppie sessioni di allenamento. In settimana i biancoverdi
hanno svolto una
seduta di nuoto,
palleggi e tiri mentre, in serata, hanno
sfidato in partitella
la 7Scogli di Aldo
Baio.
Recuperi,
scatti e tanto nuoto,
invece, nella mattinata odierna.

Il match di oggi
contro i pontini sar
il penultimo del girone di andata. La
serie A2, infatti,
osserver un turno di sosta per poi
arrivare al giro di
boa il 14 Febbraio,
quando i ragazzi di
Gino Leone faranno visita alla Promogest di Cagliari. Contro i laziali,
per, sar un nuovo
banco di prova per
Di Luciano e compagni, consapevoli
che i cali di concentrazione visti nel
match contro Muri
Antichi, non saranno pi ammessi.

Dello stesso avviso anche il bomber montenegrino


Damian Danilovic.
Lattuale
miglior
cannoniere
degli
aretusei, con 25 reti
fin qui allattivo, si
presentato ai microfoni della stampa parlando proprio
della prossima gara
di campionato. Per
noi sar un altro
test impegnativo,
perch queste partite sono difficili
dal punto di vista
mentale ha commentato il mancino
biancoverde - Dovremo entrare in
vasca agguerriti dal

campo dallinizio gli


ex Insinga, Lauretta
e Tanasi.
Se giocheremo con
lo spirito giusto
ha commentato il
tecnico in seconda,
Gianni
Bellaera,
anchegli ex della
partita non ci sar
storia. Non dobbiamo per prendere la
partita sottogamba.
Mi aspetto lo stesso
atteggiamento mostrato contro Real
Gela, Modica Airone e La Pinetina.
primo
allultimo
minuto di gioco,
rispettando
lavversario senza per
temerlo. Abbiamo
una
buonissima
squadra, formata
anche da tanti giovani che stanno
crescendo ed normale, quindi, che
alcuni di loro possano soffrire ancora la tensione di
certe partite. Questo pomeriggio pomeriggio, davanti
al nostro pubblico,
dovremo mantenere la giusta concentrazione e lucidit
sia in difesa sia in
attacco perch, se
giochiamo come
sappiamo
fare,
sono sicuro che
porteremo a casa
altri tre punti.

Calcio a 5 A2,
l'Augusta con
l'Odissea
prova a bissare il risultato
dell'andata

La capolista Atletico Belvedere,


guada lo Stretto
decisa a vendicare
l'affronto dell'andata, quando l'Acireale le procur
il primo dispiacere, per di pi interno.
La Carlisport Cogianco, che segue
a tre punti, si affida
sull'imprevedibilit
degli
acesi ma, al tempo
stesso, deve fare
i conti con le necessit di un Avis
Borussia Policoro
che ha disperato
bisogno di punti,
anche perch il
Catanzaro ospita
la Roma Torrino
fanalino di coda
e il distacco dal
quartultimo posto
rischia seriamente
di crescere. Stessa
preoccupazione
per l'Odissea 2000
Rossano, che la
zona-salvezza l'ha
a soli due punti:
in pi contro l'Augusta (che da parte sua comincia a
sognare in grande)
c' la mazzata di
quello 0-7 dell'andata da mettere
riscattare. Il Catania affronta il
dopo-Chillemi ripartendo dal confronto casalingo
con un'altra squadra in difficolt,
la Golden Eagle
Partenope: per gli
etnei, per, i guai
sono all'ordine del
giorno, visto che
contro la squadra
di Di Iorio non ci
saranno il lungodegente
Dalcin
e gli squalificati
Fantecele e Rizzo.
Riposa la Libertas
Eraclea.