Sei sulla pagina 1di 9

Ambiente

Societ

Crolla unaltra parte


del muraglione
al lido di Noto

Seminario con i sindaci


di Noto e Pachino
sulla corruzione
A pagina cinque

A pagina sette

Quotidiano della Provincia di Siracusa

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
marted 30 dicembre 2014 Anno XXVII N. 299 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 0,50
www.libertasicilia.it

Citt. Il tribunale del lavoro ha emesso la sentenza sul caso Soprintendente Lo sostiene la Cna aretusea

Il giudice d ragione Il 2015 deve


essere lanno
a Beatrice Basile
della svolta
E dispone limmediata reintegra al suo posto
Una sentenza pienamen-

taccuino

Le nostre
speranze
per il 2015
A

di Titta Rizza

fine dicembre gli auguri per un felice anno


nuovo sono dobbligo;
fra laltro non ci costano niente: sono soltanto
parole. Ma se gli auguri
li ancoriamo alla speranza, diventano una cosa
molto pi seria che ci
pu anche toccare cuore e mente. Per lanno
nuovo,quali speranze?
Innanzitutto quello della
salute che un bene preziosissimo. Subito dopo
la speranza che le famiglie restino salde.

16 componenti dellequipe del Centro convenzionato per il servizio di


accoglienza.

A pagina quattro

A pagina cinque

lettera

citta

Non
Bando rifiuti
associateci I lavoratori
al malaffare preoccupati

andata in scena ieri


mattina la protesta dei lavoratori dellIgm, limpresa che gestisce il servizio.
A pagina due

politica

te favorevole allex soprintendente ai beni culturali di Siracusa, Beatrice


Basile, quella dettata dal
giudice del lavoro presso
il tribunale di Siracusa.
Il Tribunale del Lavoro
del capoluogo era stato
chiamato a valutare il procedimento relativo alla
sospensione della dottoressa Basile da soprintendente ai beni culturali di
Siracusa.

Revisione
del Prg
in aula

Regolatore della Citt


fra i punti di programma
politico-amministrativo
dellAmministrazione,
che a breve sar posto
allattenzione.

l 2015 deve essere un anno di svolta perch artigiani,


commercianti e Pmi si aspettano cambiamenti epocali
da parte della pubblica amministrazione della politica. Questo lappello accorato lanciato dal presidente
di Cna Siracusa, Antonino Finocchiaro.

A pagina tre

A pagina due

A pagina quattro

La revisione del Piano

Spaccia una dose


di cocaina: arrestato
Sorpreso a spacciare
una dose di cocaina,
un siracusano finito
in manette. Le manette sono scattate ai
polsi di Salvatore Polini, 24enne.
A pagina sette

Cronaca di Siracusa 2
gennuso

Bloccare
lImu
per terreni
agricoli

Sicilia 30 dicembre 2014, marted

Bisogna

ricorrere immediatamente al Tar per


bloccare lImu sui terreni agricoli. A chiedere un
intervento tempestivo allAnci Sicilia, il deputato
allAssemblea regionale Siciliana, Pippo Gennuso.
Il parlamentare chiede il tempestivo intervento del
presidente, Leoluca Orlando, che pure il sindaco
di Palermo e del vice Paolo Amenta per fermare
lennesimo salasso nei confronti dei cittadini siciliani, oramai allo stremo. LAssociazione dei

30 dicembre 2014, marted

Comuni siciliani ha lobbligo morale di ricorrere ai giudici


del Tribunale amministrativo regionale, cos come ha fatto
lAnci Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto. Il Tar del Lazio,
accogliendo listanza, ha sospeso il decreto interministeriale
del 28 novembre che prevede l'esclusione dei terreni agricoli
sotto i 600 metri di altitudine dalla esenzione dell'Imu. Con
l'accoglimento del ricorso ha detto Gennuso - saranno
esenti dal pagamento dell'Imu anche i terreni agricoli sotto i
600 metri di altitudine.

i lavoratori incontrano il vice sindaco

Bando gara
rifiuti: ieri
la protesta
dellIgm
E

andata in scena
ieri mattina la protesta dei lavoratori
dellIgm,
limpresa
che gestisce in regime di prorogatio il
servizio di raccolta e
smaltimento dei rifiuti
solidi urbani della citt
di Siracusa, preoccupati per il loro futuro
occupazionale,
alla
luce della pubblicazione del nuovo bando di

gara per la gestione del


servizio stesso. Al loro
fianco le organizzazioni sindacali, una rappresentanza delle quali
stata ricevuta in tarda mattinata dal vice
sindaco
Francesco
Italia. Il Comune non
permetter mai alcun
taglio occupazionale:
le maestranze che in
questi anni sono state
impegnate in uno dei

servizi pi indispensabili per la citt possono


stare tranquilli perch
il loro posto di lavoro
deve essere salvaguardato e lo sar, secondo
quanto dallaccordo
quadro, firmato alla
Regione nellagosto
del 2013, sulla tutela
occupazionale. Riorganizzare la raccolta
dei rifiuti per mettere
fine ad un regime di

ta per un posto in Giunta comunale. Le recenti affermazioni


del Sindaco Garozzo - dice la Castelluccio - che afferma che
come dirigente regionale del PD e sindaco di Siracusa non ritiene possibile che una parte del partito resti fuori dalla giunta
sono certamente un segnale importante. Ma occorrono ora i
conseguenti atti politici, che devono caratterizzarsi per senso
di responsabilit, chiarezza e attenzione agli interessi della comunit che ha chiamato tutto il PD, attraverso il suo candidato
e il suo programma, al ruolo di protagonista principale di questa esperienza amministrativa.

Il giudice del lavoro


Ha ragione Basile
Una sentenza
favorevole che
ribalta la decisione
dell'assessorato
ai Beni Culturali

Qui sopra, la protesta dei lavoratori Igm.

proroghe che dura da


sette anni, per rispettare le normative e per
avvicinare il servizio
ai parametri e agli
standard delle principali citt europee:
insomma cambiarne
la filosofia rispetto al
passato,
mantenendo limpegno assunto
con la citt. Lo ha
dichiarato lassessore
allAmbiente, France-

sco Italia, incontrando


nellaula consiliare di
Palazzo Vermexio una
delegazione di operai
dellIgm. I lavoratori
mostrano preoccupazione per il futuro occupazionale dopo la
pubblicazione da parte
dellUrega del nuovo
bando di gara per la
raccolta dei rifiuti. Il
nuovo bando indica il
19 marzo 2015 come

La variante al Prg
No ad espansione
e congelamento
La revisione del Piano Rego- va gen razione, attraverso il quale la mo del suolo e quindi la ferma limigestione del territorio si affronta con
la complessit che una Citt europea
presuppone, coniugando elementi di
salvaguardia con azioni volte allo
sviluppo delle economie territoriali.
. Il Piano cos rinnovato, deve andare oltre la perequazione urbanistica
cio superare quegli strumenti principalmente volti a guidare i processi
di trasformazione e di espansione,
per privilegiare le migliori soluzioni che la scienza urbanistica mette a
disposizione delle Citt che puntano
ad una rigenerazione del suo tessuto
edilizio. Il contenimento del consu-

l PD di Siracusa affronta in queste giorni una delicatissima fase di


confronto interno, si tratta di riavviare una gestione unitaria del partito
che veda il coinvolgimento di tutte le risorse presenti e, allo stesso
tempo, si tratta di recuperare una condivisione efficace di esperienze
amministrative importanti a partire da Siracusa citt. Lo afferma
la segretaria del Pd, Carmen Castelluccio, che si dice fuori la parti-

Cronaca di Siracusa

il tribunale ha disposto la reintegra del soprintendente

laffermazione dellassessore rossitto

latore della Citt fra i punti di


programma politico-amministrativo dellAmministrazione, che
a breve sar posto allattenzione
del Consiglio Comunale, nelle
sue linee di massima. Lo afferma
lassessore Gianluca Rossitto, ceh
continua: Lambizione quella
di fare di Siracusa una Citt Capitale dellEuropa mediterranea ed
in tale ottica siamo tutti chiamati
ad uno sforzo di ricerca dellidentit (urbanistica) probabilmente
smarrita. La variante punter a
uno strumento urbanistico di nuo-

La segretaria Pd Castelluccio
Non voglio assessorati

Sicilia 3

tazione ad ogni ipotesi di ulteriore


espansione del perimetro della Citt
un punto non negoziabile del programma. Cosa ben diversa, per, il
congelamento del territorio, quanto
meno, come qualcuno ha gi autorevolmente detto, fin tanto che esso
palcoscenico di vita reale. La riprova che il congelamento, ad oggi
esclusivamente applicato ai centri
storici, ha sempre fallito, dando luogo a prassi distorte e cio spacciando per manutenzione il risanamento
se non la ristrutturazione del tessuto
edilizio.

termine per la presentazione della domande, ha un importo a


base dasta di circa
128 milioni di euro e
avr una durata di sette
anni. Intanto, il gruppo
consiliare di Sel attacca lamministrazione
comunale proprio sul
bando di gara. Che
parte del Consiglio comunale serve al sindaco solo per dimostrare
di avere una maggioranza bulgara, stato
dimostrato pi volte. Il
non aver discusso, poi,
di un bando importante
per la citt, i cittadini e
per lamministrazione
stessa, fatta anche da
noi opposizione, suona
ancor pi di atti arroganti. Noi eravamo gi
stati firmatari insieme
agli altri consiglieri
dopposizione, di una
richiesta di confronto
su un argomento cos
importante come il
bando sul servizio di
raccolta rifiuti ed oggi
ne ribadiamo limportanza". Come il Nuovo
Centro Destra, anche
il gruppo consiliare di
Sel composto da Enrico Lo Curzio, Pippo
Rabbito e Tanino Malignaggi contestano la
decisione dell'amministrazione comunale di
pubblicare il bando di
gara.

na sentenza pienamente
favorevole allex soprintendente ai beni culturali di
Siracusa, Beatrice Basile,
quella dettata dal giudice
del lavoro presso il tribunale di Siracusa. Il Tribunale
del Lavoro di Siracusa della era chiamato a valutare il
procedimento relativo alla
sospensione della dottoressa Basile da soprintendente
di Siracusa. Il Giudice del
Lavoro di Siracusa ha dichiarato errata la sospensione per mancanza dei
requisiti in quanto il procedimento adottato il 3 settembre scorso non contiene
in se le motivazioni, per
tanto non ha alcuna validit
e la sospensione viene considerata irrituale. Lo stesso
giudice ha, quindi, ordinato
alla Regione Siciliana e in
particolare allAssessore
pro-tempore ai Beni culturali, di riassegnare Beatrice Basile allincarico gi

In foto, Beatrice Basile.

conferito di Dirigente responsabile della Soprintendenza per i Beni Culturali e


Ambientali di Siracusa sino
alla scadenza del contratto.
La sentenza viene commentata con grande entusiasmo
dai Verdi per i quali stato
posto un punto fermo in
una vicenda seguita dal primo momento denunciando
allopinione pubblica lo
scempio che questa amministrazione regionale sta
compiendo nei confronti
della tutela del patrimonio
Paesaggistico regionale e
nella fatti specie siracusano. Siamo contenti di aver

contribuito a porre in essere tale sentenza visto che il


Giudice del Lavoro tiene
in considerazione l'ampia
eco nella stampa e il clamore pubblico che la vicenda ha avuto.
Siamo sempre pi convinti che sia stato utilizzato il
cosiddetto Metodo Boffo
nei confronti della dottoressa Beatrice Basile con lassurda vicenda della piscina
dellex assessore Sgarlata
sostiene il coordinatore dei Verdi, Peppe Patti
Pensiamo che la felicit
del presidente Rosario Crocetta nellapprendere tale

notizia coincida con la nostra tristezza per il mancato


intervento della Politica in
una vicenda che ha assunto i connotati di una faida
allinterno della maggioranza. Infine chiediamo che
venga rimosso per manifesta incapacit amministrativa il direttore generale lingegnere Rino Giglione.
Insomma, per il tribunale
del Lavoro, la dottoressa
Basile va subito renitegrata
nel posto di lavoro. A questo punto dovrebbe cedergli
la poltrona il soprintendente ad interim, Calogero Rizzuto.

Ripartiti i fondi per i diversi dipartimenti con un incremento dell'11%

I provvedimenti della Giunta regionale


L

a giunta regionale ha approvato provvedimenti: Ddl


per i lavoratori precari che estende anche ai comuni che
hanno sforato il patto di stabilit o in situazione di predissesto e dissesto la possibilit di prorogare i contratti
dei lavoratori precari fino al 31 dicembre 2015; il finanziamento per i lavoratori ex Pip per complessivi 9 milioni di euro, nelle more del bilancio definitivo. Le altre
risorse verranno reperite con apposita legge finanziaria.
In questo modo saranno coperti i pagamenti di dicembre
e i primi 4 mesi del 2015. I due ddl, per avere efficacia,

dovranno essere approvati entro fine anno dall'Ars e saranno inseriti come emendamenti aggiuntivi all'esercizio provvisorio. Un'altra deliberazione riguarda il riparto effettivo
dei contributi ai vari dipartimenti. Con un incremento per
ciascun dipartimento dell'11% in pi rispetto all'attribuzione dell'anno scorso. La giunta ha chiarito gli equivoci che
si erano determinati in merito alla distribuzione dei fondi,
laddove si era inteso inserire all'interno dei dipartimenti Famiglia e Istruzione, i fondi specifici previsti per legge per
Unione italiana ciechi, stamperia Braille e centro Helen

Le tappe
e i motivi
addotti
contro
la Basile
L

a Basile ha intrapreso
la stessa strada che aveva
battuto il suo predecessore,
Orazio Micali, che ottenne
dal giudice la reintegrazione anche se poi non mai
avvenuta nei fatti. Con due
distinti decreti, infatti, nel
luglio scorso lAssessorato
regionale dei Beni culturali
e dellidentit siciliana ha
prima reintegrato Orazio
Micali nel ruolo di soprintendente di Siracusa, cos
come aveva disposto allinizio di giugno il Giudice
del lavoro; poi, il giorno
successivo, l11 luglio, ne
ha decretato la revoca da
ogni incarico dirigenziale
per 16 mesi, per la condanna di primo grado inflitta
allo stesso Micali per i reati di abuso dufficio e falso
ideologico, commessi mentre ricopriva un precedente
incarico di dirigente presso
la Soprintendenza di Messina. Tutto lasciava supporre
che la Basile avesse continuato a mantenere la carica
di Sovrintendente. Invece,
le cose sono precipitate e
una poderosa spallata alla
sua sospensione prima e
alla rimozione poi, avvenuta a seguito del caso della
piscina installata nella villa
dellex assessore regionale
allAmbiente, Maria Rita
Sgarlata. Gli ambientalisti
hanno visto in questo provvedimento con azzeramento del gruppo dirigenziale
della Sovrintendenza, un
preciso disegno politico
tendente ad azzerare il vertice della Sovrintendenza
che fino a quel momento
aveva agevolato ladozione
delle linee guida per il parco archeologico della Neapolis, ponderato il piano
paesaggistico, spinto per il
blocco della costruzione di
villette nella zona balneare
siracusana e a Tremmilia.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 30 dicembre 2014, marted

30 dicembre 2014, marted

ECONOMIA. la disamina della Cna di siracusa

2014 disastroso
Occorre la svolta

Per il presidente Finocchiaro urgono interventi


da parte della pubblica amministrazione

l 2015 deve essere un


anno di svolta perch artigiani, commercianti e Pmi
si aspettano cambiamenti epocali da parte della
pubblica amministrazione della politica. Questo
lappello accorato lanciato dal presidente di Cna
Siracusa, Antonino Finocchiaro, in occasione del
bilancio di fine anno. Il
2014 dice il presidente
della Cna - stato uno dei
peggiori anni in provincia
e abbiamo la necessit di
cambiare rotta con scelte
coraggiose che vadano a
premiare chi genera ric- In foto, la conferenza stampa della Cna con Gianpaolo Miceli.
chezza e produttivit a
scapito di assistenzialismo tazione esecutiva della riescano a spendere nei ta al comparto edile dice
e clientelismo. Noi sare- Catania-Ragusa, la pre- tempi le risorse assegnate Finocchiaro - Sul piano
mo a fianco degli eroi ma visione dei fondi aggiun- e per il recente via libera regionale abbiamo assida soli potremo fare ben tivi per la Siracusa-Gela ministeriale alla realizza- stito ad un anno di pericopoco, tempo di dar loro (tratto Rosolini-Modica), zione della piattaforma di losa litigiosit della rappresentanza politica con
il sostegno che meritano gli interventi di velociz- estrazione Vega B.
e finirla con vessazioni e zazione delle tratte ferro- Poco o nulla stato fatto esperienze assolutamente
tassazioni che mortificano viarie Siracusa/Catania e per pianificare quelle pic- negative come quella del
Messina/Catania/Palermo, cole opere di riqualifica- Piano Giovani precipitato
lo sviluppo.
La Cna rileva come sul e i lavori sulla nuova pista zione per il dissesto idro- in un nulla di fatto con il
piano degli investimenti dellaeroporto Fontana- geologico dei territori e rischio reale di dire addio
in infrastrutture si gra- rossa. Si plaude per lini- delle scuole pi volte indi- alle risorse pubbliche a
vemente in ritardo: Si zio dei lavori al porto di cate dal governo naziona- seguito della acquisizioattende ancora la proget- Augusta, sperando che si le che darebbero una spin- ne dei fondi Pac da parte

TACCUINO

Le nostre speranze
per lanno nuovo
A

fine dicembre gli auguri per un felice anno


nuovo sono dobbligo; fra laltro non ci costano
niente: sono soltanto parole. Ma se gli auguri
li ancoriamo alla speranza, diventano una cosa
molto pi seria che ci pu anche toccare cuore e mente. Per lanno nuovo,quali speranze?
Innanzitutto quello della salute che un bene
preziosissimo. Subito dopo la speranza che le
famiglie restino salde: la famiglia allargata
di cui la TV di Stato diventata unambasciatrice un dolce eufemismo per giustificare il
fallimento di una vita. La speranza che nonostante le tempeste della vita, sul timone della
barca della famiglia restino salde al timone le
mani di marito e moglie e che la barca possa
imbarcare con solidit quei passeggeri speciali
che sono i figli.
La terza speranza che cambi il mercato del
lavoro; che tutti i nostri ragazzi diplomati e
laureati,operai specializzati e manovali possano trovare lavoro, e quel che conta un lavoro
che sia stabile. La speranza che il lavoro non
ci deve piovere da Mosca, o da Genova o da

Milano: a ben guardare la nostra zona industriale non affidabile. Il lavoro ce lo dobbiamo creare noi qui con le nostre mani, con la
consapevolezza che un obbligo morale quello
del creare lavoro che vuol dire ricchezza per
noi stessi e per gli altri che ci stanno attorno.
La speranza che nascano nuovi imprenditori; dobbiamo prendere atto che i palazzinari
hanno fatto il loro tempo, nonostante che costruiscano sulla Balza Acradina. Presto,io me
lo aspetto, qualche palazzinaro colto con molta
sfrontata pomposit andr dissertando sulla
casetta spagnola sul nostro Teatro Greco: ci sta
bene,diranno,fa parte del paesaggio, e allora
perch non dovremmo ampliarlo con altre case
per di lusso che possano incorniciare col bello dellarte moderna il nostro Teatro. E quel
che e peggio ci sar sempre pronto qualche
politico pronto a sposarne lidea. Torniamo
agli imprenditori; la speranza che ne nascano
di nuovi con idee nuove: un piccolo esempio
,il solarium di Terrauzza.
Nuove categorie di imprenditori questa

del governo nazionale e


dare un pugno in faccia
ai moltissimi giovani che
avevano acceso una speranza. Sul livello locale
abbiamo assistito ad un
generale aumento, insopportabile ormai per artigiani e piccole imprese,
della pressione fiscale sui
tributi locali, frutto anche
dei minori trasferimenti
ai Comuni dal governo
nazionale. In questo senso riteniamo necessaria
una razionalizzazione dei
servizi che rappresentano
maggiori costi che vanno
attuate anche con specifiche riforme di carattere
regionale.
Per la Cna Ancora una
volta il territorio ha perso importanti occasioni
di sviluppo soprattutto
in ambito di progettualit turistico/recettiva privata: un imprenditore di
prestigio mondiale, per
esempio, se n andato
sbattendo la porta perch
dopo tanti anni le Istituzioni non sono stati capaci neanche a condividere
un metodo per avviare
un confronto che potesse
coniugare sostenibilit e
sviluppo, mentre altri investimenti di privati sulla
portualit turistica sono
al palo. E indispensabile arrivare quanto prima
ad unacabina di regia
pubblica in cui sono rappresentati i tanti uffici autorizzativi di livello regionale e territoriale al fine
di imprimere velocit ai
progetti privati.

ormai una speranza concreta sono gi nati a


Siracusa con investimenti di milioni di euro per
moltiplicare ed ampliare lintuizione dei solarium tipo quello di Terrauzza. Saranno attivit
stagionali,ma quel che conta e che si parta e che
almeno una cinquantina di giovani trovino lavoro
per sei mesi. La speranza che comprendiamo che
per far crescere il Paese dobbiamo fare una rivoluzione con riforme che tocchino il cuore del nostro
sistema. La speranza che la riforma del processo
civile non sia solo per i ricchi che possono permettersi gli onorari per i tre arbitri del processo alternativo, ma che tutti i cittadini possano accedervi
con lintervento dello Stato che dovr inventare
un qualcosa che rassomigli magari alla lontana al
gratuito patrocinio.
La speranza che il nuovo Presidente della Repubblica abbia lo stesso senso di responsabilit e
di energia di Napolitano: nella regola non scritta
dellalternanza fra un laico ed un cattolico,questa
volta toccherebbe ad un cattolico ed il pensiero corre subito spontaneo a Prodi,ma il mondo
di cultura cattolica ricco di tanti nomi tutti affidabili. La speranza,questo un discorso sul quale dovr tornare con pi spazio, e che in Europa
compaiano dei veri statisti e non dei politici che
si rifugiano nella sicurezza della prassi burocratica. La speranza e una virt teologale ; io dico che
un dono del buon Dio e ce la dobbiamo tenere
stretta;pena la nostra distruzione interiore.
Per tutti la speranza di un gran duemila e quindici
Titta Rizza

Sicilia 5

Cronaca di Siracusa

La protesta
dei sedici
operatori
del centro di
accoglienza
di Citt Giardino citato
nellinchiesta
della mafia
capitolina
In foto, immigrati
presso un centro
di accoglienza.

Associati al malaffare
ma ne siamo estranei

16 componenti
dellequipe del Centro
convenzionato
per il servizio di accoglienza
temporanea per cittadini
stranieri richiedenti
protezione internazionale La zagara
di Citt Giardino
hanno scritto una lettera aperta al prefetto
di Siracusa per chiedere di non essere
associati allimmagine negativa che viene data del centro in
questione nelle cronache a proposito del
coinvolgimento dei

Hanno preso carta e penna e hanno scritto


al prefetto di Siracusa, Armando Gradone

centri di assistenza
nellinchiesta della
mafia capitale.
Nella lettera ripercorrono la loro storia
professionale.
Dal 26 aprile scorso
prestiamo servizio,
lavorando a stretto
contatto con le varie
istituzioni interessate, cercando di assolvere alla funzione
di accoglienza con
disponibilit e dedizione. Molti di noi

sono stati presenti sin


dallavviamento della Struttura e avendola vista nascere,
sentiamo un senso di
appartenenza che ci
spinge a scrivere per
chiarire la nostra situazione e esprimere
il nostro punto di vista.
Dal primo giorno ad
oggi, abbiamo accolto ed assistito pi di
7 mila persone, nello
specifico quasi sem-

pre nuclei familiari,


decisione della Prefettura derivante dalla particolarit e dalle
qualit della Struttura e del Servizio. 7
mila persone e pertanto racconti di vita,
difficolt, richieste,
dolori, gioie, nascite e purtroppo anche
dolorose
perdite;
non si pu negare il
coinvolgimento emotivo di tutta lequipe
nellaffrontare lac-

coglienza dopo ogni


sbarco e nello specifico dopo ogni naufragio, leggendo le
sofferenze della vita
e del viaggio appena
affrontato sui volti.
A questi si aggiunge,
dal 21 ottobre scorso, larrivo di 121
minori non accompagnati provenienti
dalla Scuola Verdi di
Augusta. Tale cambiamento repentino,
ha rappresentato una
sfida per noi tutti,
inducendoci a modificare rapidamente
le modalit operati-

seminario a Pachino con la partecipazione del sindaco di Monterosso

Prevenire
la corruzione
negli enti

Prevenire la cor-

ruzione
migliora
lattivit degli enti
pubblici e garantisce i cittadini. Si
svolto oggi il seminario sul tema La
prevenzione della
corruzione
nella
Pubblica Amministrazione, svoltosi
allex Palmento Di
Rudin a Marzamemi, ed organizzato
dalle amministrazioni comunali di

Pachino e Monterosso Almo, con il supporto del segretario


generale dei due enti,
Carmelo Innocente.
Relatore deccezione
stato il professore Antonio Barone,
ordinario di diritto
amministrativo della Libera universit Mediterranea di
Bari e componente
della commissione
di studio dellAnac,
Autorit nazionale

In foto, un momento dei lavori.

anticorruzione, per
la riforma della legge 190/2012, ovvero
sulla prevenzione e
la repressione della
corruzione e dell'illegalit nella pubblica
amministrazione. In

prima fila nella lotta alla corruzione il


sindaco di Pachino,
Roberto Bruno, ed il
sindaco di Monterosso, Paolo Buscema.
La nostra comunit ha dichiarato

Bruno sconta un
ritardo in materia di
prevenzione
della
corruzione che di fatto ha frenato la vita
economica, sociale
e culturale, ponendo il nostro Ente fra
quelli inadempienti
rispetto allattuazione delle nuove disposizioni di legge.
per questo che la
mia amministrazione
vuole puntare proprio sulla prevenzione del fenomeno, per
garantire lintegrit
morale dei funzionari e dellapparato
amministrativo, per
migliorare lattivit
dellente ed a garanzia dei cittadini da cui

ve, adattandole alle


diverse esigenze derivanti dalle problematiche della loro
fase adolescenziale e
dalle loro aspettative
deluse, in quanto provenienti gi da una
Struttura di prima accoglienza. Durante la
fase iniziale, abbiamo fronteggiato anche episodi di rabbia
che hanno causato ingenti danni ai servizi
della struttura; grazie
alla nostra professionalit siamo riusciti a
contenere le situazioni di forte tensione,
coinvolgendo i minori non accompagnati in attivit socioeducative e ludiche,
permettendoci cos
di poter instaurare un
rapporto di fiducia
reciproca.
Ad oggi il Centro La
Zagara risulta avere
un numero esiguo di
ospiti, a causa delle
tristi vicende che ci
hanno visto, nostro
malgrado, coinvolti,
nonostante la nostra
totale estraneit ai
fatti. Abbiamo lavorato con onest, trasparenza e nella legalit. Pertanto siamo
dispiaciuti nellessere associati in modo
inesatto ed inopportuno ad attivit che
di fatto infangano il
nostro operato, la nostra professionalit e
le nostre vite. Chiediamo di considerare
il nostro punto di vista.
abbiamo ricevuto il
mandato. Soprattutto, bisogna migliorare la trasparenza nellottica di
una riqualificazione
etica della Pubblica
Amministrazione.
In maniera concreta, stiamo adottando tutta una serie
di misure, dal regolamento sul codice
di comportamento
dei pubblici dipendenti a quello sui
controlli di gestione
interna, che verr
deliberato al termine del seminario in
unapposita giunta
da me convocata,
al piano comunale
anticorruzione che
ormai in dirittura
darrivo.

Cronaca di Siracusa 6

Sicilia 30 dicembre 2014, marted

Rapporto Qualit dellambiente urbano:


emergono punti contrastanti, bene il turismo

E stato reso
noto il decimo
rapporto Qualit dellambiente
urbano,
sintesi del lavoro
dellintero sistema di agenzie
Ispra e Arpa e
della collaborazione con enti e
istituti di livello
nazionale. Risaltano i particolari
i pi importanti,
tenendo
conto
che i dati esaminati sono riferiti
allo scorso anno.
Negli ultimi 4
anni la popolazione residente
siracusana
ha
prima avuto un
calo demografico (erano 118
mila nel 2011
e 2012) ma nel
2013 aumentata fino a 122.304,
il 4% dei quali
stranieri. Al 31
dicembre 2013,
inoltre
poco
meno di 20 mila
sono i residenti
under 14, sono
80.808 tra i 15 e
i 64 anni e addirittura 24.527 gli
over 65.
Allinizio della
seconda
decade di agosto del
2013, la costa
orientale della
Sicilia e, in particolare la citt di Siracusa,
stata colpita
da intensi fenomeni meteorici
concentrati
in
un arco di tempo
breve. In particolare, tra le 7
del 21 agosto e
le 7 del 22 agosto sono caduti
pi di 360 mm
di pioggia sulla citt, in parte
sotto forma iniziale di grandine. Le forti
precipitazioni

Risaltano i particolari i pi importanti, tenendo conto


che i dati esaminati sono riferiti allo scorso anno
hanno causato
linondazione di
interi
quartieri, con il crollo
di tetti di alcuni
edifici in stato di

ritorio comunale scarsa, con


valori inferiori
al 5% ma tra
quelli pi bassi
si registrano a

assieme a Reggio
Calabria,
Messina, Catanzaro e Foggia
registra percentuali inferiori al

quali, per motivi diversi e non


direttamente
connessi ad inquinamento non
stato possibi-

Dallanalisi dei
posti letto alberghieri ogni 100.000
abitanti, le citt che
nel 2012 presentano una densit
maggiore di quella
nazionale (3.771
posti letto alberghieri ogni 100.000
abitanti) sono dieci
e tra questi
vi Siracusa
(con 5.266 posti).

precaria stabilit, l'allagamento


della cripta del
Santuario della
Madonna delle
Lacrime, il lesionamento di
alcuni tratti stradali per esplosione di diversi
tombini della fognatura.
La superficie di
verde pubblico
sul totale del ter-

Siracusa (0,4%),
dove la dotazione di verde pro
capite non supera i 10 metri
quadrati per abitante e tra queste
vi Siracusa con
7,6 mq/ab.
I maggiori livelli di raccolta
differenziata si
rilevano a Pordenone, con il
77%, Siracusa,

10%. Per il capoluogo, infatti,


si registra il 5%.
Balneazione. Le
acque eccellenti
sono in percentuale nettamente
superiore rispetto al totale delle
acque conformi
ma il problema
principale
riguarda le acque non classificabili, per le

le attribuire una
classe di qualit. Le situazioni
maggiormente
critiche si registrano
nella provincia di
Siracusa, dove
su un totale di
127 zone monitorate, 88 risultano eccellenti
ma 33 non classificabili.
A Siracusa

confermato
Il
contemporaneo
superamento
del valore limite
annuale (40 g/
m3) e del valore
limite giornaliero (oltre 35 giorni con livelli superiori a 50 g/
m3) in almeno
una delle stazioni di monitoraggio della citt
con 107 giorni
di superamento. Superamenti
della soglia di
allarme sono stati registrati solo
nellagglomerato di Milano, a
Brescia, Bergamo e Siracusa.
Solo in 20 citt
su 73 aumentato il numero
di
passeggeri
trasportati
dal
trasporto
pubblico, in particolare a Siracusa
(+23,2%), che
registra anche la
minore disponibilit di autobus
(-75,4%).
Infrastrutture
turistiche e flussi. Dallanalisi
dei posti letto
alberghieri ogni
100.000 abitanti,
le citt che nel
2012 presentano una densit maggiore di
quella nazionale (3.771 posti
letto alberghieri ogni 100.000
abitanti)
sono
dieci e tra questi vi Siracusa
(con 5.266 posti). Mentre la
met delle province analizzate presenta una
diminuzione del
numero
degli
arrivi rispetto al
2011, valori positivi si segnalano a Siracusa
(17,4%).

Sicilia 7

30 dicembre 2014, marted

Cronaca di Siracusa

era gi stato intaccato un mese addietro

Forte mareggiata
cede muraglione
al Lido di Noto
E

ra questione solo di
tempo ed i gravi danni al
muro della piazzetta di
Lido di Noto avrebbero
prima o poi portato allinesorabile crollo della
struttura, lo scalzamento
alla base causato dal moto
ondoso aveva fatto vedere i suoi effetti poco pi
di un mese fa. Stamane ci
si svegliati con la triste
ed amara realt testimoniata dalla foto e da chi,
appunto si trovava a Lido
di Noto, i mattoni sono
quasi tutti riversi i spiaggia ed anche parte della
ringhiera caduta. Larea
come noto era stata gi
tutta transennata e messa
in sicurezza ma i tempi, si

In foto, il costone ceduto a Marina di Noto.

Si tenta di correre ai ripari per evitare che frani


un altro pezzo di costone sul Lungomare
sapeva gi, non sarebbero
stati celeri anche per una
questione di competenze.
Subito dopo i primi danni
con i relativi sopralluoghi
era gi venuto alla luce,
anche perch poco tempo fa cera stata una rivendicazione chiara, che
la porzione di territorio
interessato appartiene al
Demanio regionale. Il
Comune, comunque, per
quanto di propria competenza e con gli uffici sta
muovendosi per un intervento quanto pi celere ed
efficace possibile, questo

quanto abbiamo appreso


dal Responsabile comunale di Protezione Civile,
Leonardo La Sita: Secondo quanto da noi elaborato occorrerebbe demolire
e poi ricostruire, con un
impegno di spesa non inferiore a 500 mila euro.
Abbiamo gi comunicato
il tutto alla Protezione civile, fermo restando che la
competenza di intervento
resta al demanio marittimo ed aspettiamo delle
risposte concrete. Certo
che i fatti delle ultime ore
dovrebbero
accellerare

questi processi comunicativi che sembrano poi


sempre impantanarsi per
un motivo o per un altro.
Le cause di questi danni
sono un altro argomento
di discussione che andrebbe altrettanto approfondito anche per studiare la
soluzione migliore. Ne abbiamo parlato con un geologo e fine conoscitore del
territorio netino, Vincenzo
Belfiore.
Nessun fenomeno strano.
Lambiente naturale in
continua evoluzione, una
cosa normale. vero che

poi gli insediamenti umani


in qualche modo condizionano quello che di mutamento naturale avviene e
in questo caso a Lido di
Noto va subito specificato
che la piazza, il viale, lo
stabilimento balneare, fu
costruito nel 1933. Anche
in questo caso, cos come
in altri luoghi dItalia, si
stava sviluppando il turismo balneare, e si costru
in una vera e propria ansa
esattamente come ora vediamo Vendicari. prosegue Belfiore- Prima di un
qualsiasi intervento, quindi, andrebbe adesso studiata la dinamica dei nostri
litorali perch rischiamo
di fare danni enormi.

lo sostiene il parlamentare regionale Marziano

Subito incontro con assessore


per liter del dissesto geologico

Situazione drammatica: un incontro con


lassessorato regionale per accelerare liter
per lincremento del livello del rischio idrogeologico. A dichiararlo stato il deputato
regionale Bruno Marziano, presidente della Terza Commissione Attivit produttive
dellAssemblea Regionale Siciliana, a seguito
del crollo del costone al Lido di Noto che ha
cancellato la spiaggia e distrutto parte della
piazza. Si tratta di una vera emergenza ha
dichiarato il parlamentare regionale -, con-

cordemente con lamministrazione comunale


guidata dal sindaco Corrado Bonfanti, ho gi
sottoposto la pericolosa situazione del lido di
Noto allassessorato competente Territorio
e Ambiente. Gli uffici comunali hanno gi
avanzato una richiesta di aggravamento del
livello di rischio, da 3 a 4, e di finanziamento per intervenire con procedure durgenza.
Sono certo che dopo questo ultimo episodio
le procedure per avviare il progetto di ripascimento del lido saranno accelerate.

Il muro crollato.

il fatto accaduto domenica sera in ortigia

Spaccia dose di cocaina


Acciuffato dai militari
Sorpreso a spacciare una dose di cocai-

Pattuglia dei carabinieri.

na, un siracusano finito in manette. Le


manette sono scattate ai polsi di Salvatore Polini, 24enne, con precedente specifico. Il giovane stato notato dai carabinieri mentre in via Vittorio Veneto si
intratteneva con fare sospetto con altra
persona, in breve dileguatasi.
Latteggiamento ha fatto scattare la perquisizione personale al cui termine sono
state rinvenute quattro dosi di cocaina,
per un peso complessivo di due grammi
circa, e settanta euro in contanti, verosimile provento dellattivit di spaccio. La

perquisizione domiciliare ha avuto esito


negativo. Per Polini sono stati disposti gli
arresti domiciliari.
Sempre nellambito dei servizi di controllo del territorio intensificati dalla Compagnia Carabinieri di Siracusa nel periodo
di festivit, i militari della Stazione di
Cassibile hanno tratto in arresto, nella
flagranza del reato di furto aggravato,
Alessandro Bellomia, 37enne siracusano,
gi noto alle Forze dellordine, sorpreso
mentre era intento ad asportare circa cinquanta chili di agrumi allinterno di unazienda agricola di contrada Pantanelli.

Cultura 8

Sicilia 30 DICEMBRE 2014, MARTED

Il ministero boccia gli atenei


siciliani: niente assunzioni

Non si arresta la caduta


per gli atenei
pubblici siciliani che per
lennesima
volta vengono
bocciati.
Per il triennio
2015/2017, le
universit di
Palermo, Catania e Messina potranno
effettuare soltanto un blando
turnover
di professori
e
ricercatori:
secondo
il
ministero
dellUniversit, i conti degli atenei isolani non sono
ancora a posto
e non possibile sostituire
tutti i prof che
nel frattempo
sono andati in
pensione.
A
stabilirlo lattesissimo decreto (ancora
provvisorio)
sui cosiddetti
puntiorganico che
fissa le nuove regole per
le assunzioni
alluniversit.
Per calcolare
quanti nuovi
docenti e ricercatori ogni
singolo ateneo
potr assumere nel prossimo triennio,
questanno,
si parte dal
50 per cento
dei
puntiorganico lascia-

A Messina e Palermo, le assunzioni potranno coprire


al massimo il 20 per cento dei pensionamenti
ti vacanti da
coloro
che
hanno passato
la mano. Un
puntoorgani-

co equivale al
costo medio
di un docente universitario di prima
fascia, pari a
116.968 euro
annui.
Facendo
la
somma degli
importi
lasciati liberi in
ogni
ateneo

dai
pensionati nel 2013
e dividendo
il totale per
116.968 euro

si ottengono i
punti organico relativi alle
cessazioni. La
nuova normativa stabilisce
che, a livello
nazionale, si
potr coprire
soltanto il 50
per cento dei
posti lasciati
vacanti. Ma

nella
distribuzione degli
814 puntiorganico disponibili a livello
nazionale, gli

atenei meritevoli vengono


premiati con
quote
maggiori di assunzioni, mentre
quelli con i
bilanci ancora da rivedere
vengono penalizzati.
quello che
avverr
alle

universit
siciliane.
A Messina e
Palermo,
le
assunzioni
potranno co-

Non si
arresta
la caduta per gli
atenei
pubblici
siciliani
che per
lennesima volta
vengono
bocciati

prire al massimo il 20
per cento dei
pensionamenti, il tasso di
turnover pi
basso previsto dal decreto pubblicato
a ridosso di
Natale. Luniversit
di
Catania, con

un tasso di assunzione del


39 per cento,
soltanto rimandata a settembre.
A Palermo e
Messina, oltre l80 per
cento
delle
entrate complessive viene assorbito
dagli stipendi
del personale,
docente e non.
Troppo,
secondo i nuovi canoni, per
essere annoverati tra gli
atenei meritevoli. Per luniversit ai piedi
dellEtna
la situazione
decisamente
pi favorevole ma, rispetto
al 50 per cento di turnover
possibile,

stata penalizzata
ugualmente perch
scorrendo
i
dati parecchi
atenei
presentano conti
migliori
rosicchiando
qualcosa
allateneo di
Catania.
il terzo anno
consecutivo
che i tre atenei
siciliani
vengono penalizzati nelle
assunzioni di
nuovo personale, a vantaggio
delle
universit del
Nord.

30 dicembre 2014, MARTED

Ci lascia il mese

di dicembre e i
siracusani lo ricorderanno con
quellimmutato
affetto che ritornano alla mente quei giorni in
cui Siracusa
diventata la capitale del culto per
santa Lucia. I siracusani si sono
chiesti che cosa
sia
cambiato
dieci anni, cio
il 2004, dopo a
Siracusa. Come
abbia
mutato
aspetto la nostra
citt. Oggi ci
troviamo in una
condizione economica disastrosa.
Nel 2004 cera
una condizione
sociale
ancora
accettabile, nessun accenno di
crisi economica
che dopo quattro anni sarebbe piombata su
capo e collo della popolazione
con il fardello di
patemi, sacrifici,
stenti.
Il ritorno di Lucia
a casa ha significato dare conforto a coloro che
soffrono, offrire
una spalla su cui
piangere i peccati e consolarsi dei
problemi che la
vita quotidianamente propone.
Se dieci anni fa
si sorrideva, oggi

Sicilia 9

Se dieci
anni fa si
sorrideva, oggi si
soffre per
una serie
di motivi
che trovano una vasta proporzione in
tutti i ceti
sociali

In foto, il corpo
di Santa Lucia

Quellanno infausto del 2014


Apriamo il nostro cuore al nuovo anno

si soffre per una


serie di motivi
che trovano una
vasta proporzione in tutti i ceti
sociali. E non
detto che tale siffatta condizione
possa fermarsi,
il riferimento
ovviamente alla
crisi economica
che ha costretto
migliaia di famiglie a cambiare letteralmente
vita, relegandole
in una condizione diversa dalla
normale abitudine quotidiana.
Manca il lavo-

ro, loccupazione
scarseggia,
il precariato abbonda ma ancor
di pi si segna
una crisi di liquidit in quanto il
monte salari si
affievolito e di
tanto.
A risertirne di
pi sono le fasce
meno abbienti e
tutti coloro che
di colpo hanno
perduto il lavoro
e si sono trovati
ad essere nellelenco dei nuovi
poveri.
La crisi economica ha aumentato

nelle famiglie la
percezione della
paura. Paura del
domani,
paura
dellimponderabile, paura di
perdere quello
che si costruito a fatica, di
non realizzare i
propri progetti.
Ogni nostra azione condizionata dal timore
dellincertezza
e dellignoto. I
segnali non sono
incoraggianti,
ma occorre, comunque,
sforzarsi di avere un
atteggiamento
positivo, in grado di alimentare
la speranza.
Tra pochi giorni ci abbandona
il 2014, un anno
nefasto per tutti,
per tutte quelle
famiglie a cui
venuto a mancare un loro caro.
La vita ci riserva
delle brutte sorprese, il destino
crudele e beffardo.
Dinanzi a certi
eventi negativi
siamo inermi,
impossibile reagire, ci rifugiamo ancora di pi

nella fede.
Si approssima il
nuovo anno e noi
vogliamo formulare alle persone che soffrono,
perch ammalate
a quelle colpite
dalla crisi economica, occorre
sempre sperare
con lamore verso Iddio.
Buon anno a coloro che cercano
disperatamente
un lavoro che
nei fatti manca
e che anche in
prospettiva latita. Auguri anche
a coloro che il

EDITORIALE

lavoro lo hanno perso e che


a causa dellet
avanzata,
trovano difficolt
serie a essere riammessi nel ciclo produttivo, ai
nostri imprenditori, vittime incolpevoli di una
crisi profonda.
Il nostro auspicio e che tutti
insieme, lunione fa la forza, si
faccia
squadra
per superare le
difficolt avverse, ai nostri politici, perch finalmente diano un
senso alla loro
presenza
nelle
aule parlamentari, contribuendo
a legiferare stanziamenti
pubblici, agevolare
investimenti privati per favorire
sviluppo, occupazione, lavoro e
quindi un nuovo
benessere per la
nostra
societ.
Questo quello ci auriamo,
che il 2015 porti
consapevolezza e volont di
superare questo
periodo infausto.
Auguri a tutti i
siracusani che il
prossimo anno
sia foriero di tante novit, di salute, lavoro e serenit, Santa Lucia
ci vicino.
Giuseppe Bianca

SOCIET 10

Successo della prima edizione


della Maratonina dei Babbi Natale
Quando si uniscono sport, positivit, solidariet
ed impegno anche gli eventi pi difficili riescono alla grande

U na

giornata
uggiosa quella
di domenica che
non ha per impedito a pi di 100
tra mamme, papa'
e bambini unirsi
in un fiume rosso
di passione ed
energia che ha attraversato Ortigia
con la prima edizione a Siracusa
della Maratonina
dei Babbi Natale.
Una folla ordinata di atleti in
rigoroso costume
completo di barba
e parrucca bianca, ma anche di
piccoli e grandi
Babbi Natale burlescamente improvvisati con T
shirt e cappottino
rossi, Pettorine
numerate come
in un tutte le gare
in grande stile e
gli immancabili
Cappellini rossi con pon pon

30 dicembre 2014, MARTED

Sicilia 30 DICEMBRE 2014, MARTED

bianchi Quando
si uniscono sport,
positivit, solidariet ed impegno
anche gli eventi
pi difficili riescono alla grande. Grazie alla

sinergia tra amministrazione e


associazioni , tra l'
Assessore Maria
Grazia Cavarra
del Comune di
Siracusa - Assessorato allo Sport -

e il Gruppo Mamme a Siracusa,


Albero Azzurro,
Helen Doron e
lAssociazione
Culturale Astrea
in memoria di
Stefano Biondo

si ' riusciti a
creare un evento
che ha incuriosito
passanti, turisti
e quanti hanno
visto tanti Babbi
Natale a piedi,
di corsa, in carrozzella ed addirittura in slitta
percorrere le vie
del centro storico.
Con il fischio d'inizio di Roberto Camelia, al
Tempio di Apollo
ha preso il via
un susseguirsi di
atleti per un giorno, abili e anche
disabili egregiamente rappresentanti dalla straordinario Samuel
Marchese che
ha tenuto testa a
mamme, papa e
bimbi che hanno
reso possibile la
Maratonina dei
Babbi Natale.
All arrivo, Piazza San Rocco si
' animata per
grandi e piccini con girotondi,
giochi e allegria

ma anche con un
grande segno di
solidariet che
non smette mai
di sorprendere per
la mobilitazioni di tantissimi
genitori con la
raccolta di indumenti e giocattoli da donare
ai bimbi meno
fortunati. "Un'
altra scommessa
vinta a Siracusacommenta la
Presidente del
Gruppo Mamme
a Siracusa Concita Nucifora- sulla
scia delle altre
citt d' Italia e
del mondo che
portano avanti
una manifestazione come la
Maratonina dei
Babbi Natale che
nella sua semplicit racchiude il
vero spirito natalizio di condivisione, altruismo
e partecipazione.
Siamo davvero
soddisfatte della
riuscita dell' ultimo evento 2014
realizzato in collaborazione con l'
Assessore Cavarra ma nell' anno a
venire ne seguiranno molti altri.
Ci prepariamo
per la campagna
di disostruzione
delle vie respiratorie che non verr fatta, come gi
previsto, soltanto
All' interno degli
istituti comprensivi di Siracusa e
provincia ma anche nei confronti
dei docenti di discipline sportive
al Campo Scuola
Pippo di Natale.
A tal proposito,
nonostante l' ottimo traguardo raggiunto, continua
la raccolta fondi
per l' acquisto di
defibrillatori attraverso donazioni sull' IBAN IT
78 V 05034 17101
000000001890
intestato ad Associazione Culturale Morphsis.

Ospitiamo volentieri
una
nota del presidente del Consiglio comunale
di Siracusa sul
lavoro pianificato proficuamente nel corso
dell'anno 2014.

Lattivit del
Consiglio Comunale stata
cospicua,
sia
sotto il profilo
della
quantit
che dello spessore degli atti
adottati.
Tali
provvedimenti, oltre a dare
impulso ai vari
settori dell'amministrazione
cittadina, hanno contribuito a
sollevare, dibattere ed assumere
atti di indirizzo
su tematiche di
rilevante importanza, ponendo
in evidenza il
ruolo di controllo svolto dal
civico consesso
in favore della
comunit. Sono
state
adottate
ben 181 proposte di deliberazione, di cui 21
riguardanti ordini del giorno,
atti di indirizzo
e mozioni. Inoltre sono state

Intervento del presidente


del Consiglio Comunale
sullattivit svolta nel 2014

tenute 4 sedute in adunanza


aperta su argomenti di rilevante importanza, trattati con il
contributo delle
deputazioni nazionali e regionali.
Le riunioni delle commissioni
consiliari sono
state complessivamente 1.095,
un dato che
da solo spiega

l'importanza del
ruolo svolto da
questi organismi consultivi
nell'approvazione dei provvedimenti in aula.
Le commissioni,
attraverso
l'esame preliminare delle proposte di delibera e attraverso
lo strumento degli emendamenti di modifica o
di integrazione,

migliorano
i
provvedimenti
sotto il profilo
dell'esecutivit
e li rendono pi
rispondenti alle
esigenze della
cittadinanza.
Sul
piano
dell'efficienza, specie nella
fase finale del
provvedimento,
in coerenza con
quanto previsto
dal Regolamento e con l'utilizzo di un moderno software,
si giunti alla
pubblicazione
on-line del dibattito in aula,
rendendo possibile ai cittadini,
attraverso il sito
Web del Comune, l'ascolto
degli interventi
dei vari consiglieri sui provvedimenti discussi. Inoltre,
sono stati ridotti
considerevolmente i tempi
di trascrizione

Sicilia 11

delle deliberazioni, che oggi


avviene nell'arco di pochissimi giorni dalla
loro approvazione. Nella sua
stesura finale,
l'atto si compone dell'indicazione degli oratori intervenuti,
dell'esito delle
votazioni, del
preambolo e del
dispositivo.
La conferenza
dei capigruppo
si riunita 19
volte. Anche in
questo caso si
tratta di un passaggio fondamentale nell'iter deliberativo,
poich consente
di verificare la
trattabilit delle proposte ed
affronta
problemi di carattere
politicoamministrativo
per giungere a
un andamento
quanto pi fruttuoso dei lavori
d'aula.
In conclusione
ringrazio i componenti dell'Ufficio di presidenza, il vice
presidente,
i
presidenti delle
commissioni ed
i loro segretari,
i capigruppo e

societ

tutti i consiglieri per la collaborazione e per


i rapporti intrattenuti, improntati ai principi
di lealt, operosit ed efficienza del consiglio
comunale.
Un doveroso e
sentito ringraziamento per la
puntuale e professionale attivit, a sostegno
della Presidenza
e dei consiglieri, e per la grande disponibilit
e collaborazione va al segretario generale,
dottoressa Danila Costa, e al
vice segretario
generale, dottoressa Loredana
Caligiore.
Infine, a tutti i cittadini e
agli organi di
informazione,
rivolgo il mio
augurio personale
affinch
il 2015 si apra
nel segno della
speranza e del
rilancio sociale
ed economico.
A questo obiettivo continueremo a lavorare
con grande impegno e passione.
Leone Sullo

SPECIALE 12

Sicilia 30 dicembre 2014, MARTED

30 dicembre 2014, MARTED

presenti alla cerimonia un gruppo di soci dellAnteas Siracusa

Conclusi i festeggiamenti del 15 anniversario


della fondazione dellAssociazione Rosolinesi in Siracusa
Il presidente, ha ricordato che dopo questa serata si continuer a ricordare
personaggi illustri che si sono distinti nelle varie attivit nel comune di origine

L a s s o c i a z i o ne Rosolinesi in
Siracusa ha festeggiato il quindicesimo anniversario
della fondazione del sodalizio,
1999- 2014, presenti alla cerimonia un gruppo di
soci dellAnteas
Siracusa. Diverse
sono state le attivit organizzate
dallAssociazione
in questultimo
anno, nellambito
del quindicesimo,
come da programma approvato in
precedenza dal
direttivo:
1. Conferenza
I mezzi di trasporto per terra
- Storia del carretto - relatore
Concetto Piccione, in ricordo dei
carradori, fabbri
ferrai, scalpellini
e pittori. Intermezzo musicale
a cura del Prof.
Salvatore Di Pietro buffet;
2. Ricerca di sapori perduti - Mangiata di ricotta
calda e antipasto
a base di scacciate. Escursione
nel territorio di
Modica (RG).
3. Visita al Museo
Etnografico G.
Savarino e conferenza Storia
della fondazione
di Rosolini, tenuta dalla Prof.
ssa Giuseppina
Milceri.
4. Assemblea
soci Presenta-

zione Opuscolo
Estate1943 a
cura della Prof.
ssa Ignazia Iemmolo Portelli. Omaggio, dellopuscolo, ai soci,
in occasione del
XV anniversario

della fondazione
dellAssociazione
e a memoria del
70 anniversario
delloccupazione
anglo-americana
e firma degli armistizi.
5. Consegna at-

testati a due soci


onorari - Prof.ssa
Ignazia Immolo
Portelli di Rosolini e Scrittrice
Rosetta Savelli di
Forl. Motivazioni e ringraziamenti. Cena sociale.

6. Un omaggio
ai nostri connazionali allestero
Visita di una
discendente di una
famiglia Rosolinese proveniente
dallArgentina,
partita nel 1910.
Trasferta a Rosolini, per visitare
i luoghi da dove
sono partiti i suoi
nonni paterni, incontro al Comune
con le autorit
locali e rappresentanti di Associazioni culturali.
Visita al Museo e
al Santuario del
Sacro Cuore. Degustazione di pietanze rosolinesi
preparati per loccasione dallo Chef
Giuseppe Catanese del ristorante
Donna Patrizia.

7. Consegna di
targhe ricordo: ai
soci per il loro
50 anniversario
di matrimonio, ai
relatori, alle Associazioni Culturali,
agli ospiti, ai soci
onorari, ecc.
8. Messa in ricordo dei soci defunti
con la partecipazione dei relativi
familiari ed amici.
9. Conferenza Incontriamoci nella
gioia tra tradizione e poesia
relatrice Prof.ssa
Ignazia Iemmolo
Portelli, lettura di
alcune poesie tratte dal libro Ciuri
ri ficupala. Raccolta di fondi per
la solidariet, con
lomaggio di alcuni libri.
10. Ricordo di personaggi rosolinesi: - Prof. Biagio
Poidimani, scultore di fama internazionale; - Costantino Murana,(don
Custantinu) calzolaio e cacciatore,
che con lausilio
di apparecchiatura
informatica stata
ascoltata la sua
voce, registrata
prima della sua
scomparsa.
11. Festa di San
Martino con la
tradizionale mangiata di crispelle
e vino. Relazione
sulla storia di San
Martino. Intermezzo musicale e
animazione.
Giorno 18 dicembre si svolta la
serata conclusiva
dei festeggiamenti
del XV anniversario della fondazione, prima
stato cantato
linno dellAssociazione, dopo ha
preso la parola il
presidente, Corrado Di Stefano,
il quale ha innanzitutto ringraziato

tutti gli intervenuti


alla serata in particolare allAnteas
di Siracusa, per
la sua collaborazione, ha ringraziato le varie
Associazioni, Enti
pubblici e privati
e amici, che hanno fatto pervenire
gli auguri per il
compleanno del
sodalizio. Dopo
ha elencato le varie manifestazioni
che si sono state svolte durante
lanno2014 e contemporaneamente
sono state visionate attraverso uno
schermo gigante
le foto scattate
durante tali eventi
e le foto dei cimeli storici Un
viaggio lungo 300
anni. LAnteas di
Siracusa ha omaggiato lAssociazione, tramite il
suo Presidente,
Agostino La Fata,
di un medaglione
a ricordo dei tre
lustri di attivit
svolta a favore
dei soci e si
complimentato
con tutti per le
iniziative mirate
a rispolverare antiche tradizioni,
modi di dire, arte,
dialetto, ricordare
e riproporre alcuni
aspetti della cultura rosolinese.
E stato proiettato un cortometraggio, realizzato
dallAnteas, sul
collocamento a
mare di un presepe sotto il ponte
Umbertino.
Nelloccasione
stata consegnata
una targa in ricordo del 50 anniversario di matrimonio ai coniugi
Meli Valvo.
La socia Giovanna Covato, ha letto
una lettera di ringraziamento della

Signora Susanna
Poidimani di origine rosolinese,
in seguito alla sua
venuta a Rosolini, proveniente
dallArgentina,
ospite dellAssociazione, che ha
tanto commosso
i presenti.
Un giorno i nostri nonni dovettero lasciare la
loro terra, la loro
famiglia e i loro
amici in cerca di
opportunit, in
cerca di pace in
mezzo alle guerre

assurde, fame e
povert.
Questa la storia
dei miei nonni che
un giorno lasciarono la loro Sicilia
e la loro Rosolini
per arrivare in Argentina lontana
e sconosciuta ai
confini del pianeta, navigando tanti
giorni e tante notti
fino ad arrivare
al porto di Buenos Aires, citt di
accoglienza, che
diede loro lavoro
e una nuova vita,
ma dove piansero

la tristezza di non
poter tornare nel
luogo di origine,
di non poter pi
rivedere molti dei
loro cari. Per questa ragione decisi
di andare in Sicilia, a Rosolini,
decisi di fare il
viaggio di ritorno
che i miei nonni mai poterono
realizzare. Attraverso internet mi
misi in contatto
con Corrado Di
Stefano che vive
a Siracusa, attualmente Presidente

Sicilia 13

dellAssociazione Rosolinese di
quella citt.
Corrado il nipote
di un fratello di
mia nonna, mi
ha incoraggiato a
visitare i luoghi
e, con una amica
ho intrapreso il
viaggio in Italia.
Arrivati allaeroporto di Catania,
ai piedi del vulcano Etna, ci siamo
diretti a Siracusa
in albergo dove
prontamente ci
ha accolto Corrado con un grande
abbraccio che ha
chiuso quel cerchio aperto cento
anni fa. Il momento pi emozionante del viaggio
stato vissuto a
Rosolini, dove
con sorpresa
stata organizzata
nel Palazzo Comunale, una festa
in mio onore e
in onore a quegli
emigranti che non
sono mai tornati.
Oggi rimangono
nella mia mente
immagini che non
potr mai dimenticare: lomaggio
fatto ai miei antenati, la citt che
ricorda coloro che
partirono e laccoglienza ricevuta
dimostra che non

SPECIALE

sono stati dimenticati, che sentono


la mancanza e che
la loro terra sar
sempre quella di
origine sebbene i
loro corpi riposano altrove.
Infine desidero rinnovare il
ringraziamento
allAssociazione Rosolinesi in
Siracusa, al mio
parente Corrado
Di Stefano per i
giorni meravigliosi trascorsi nella
mia amata Sicilia.
Un grande abbraccio dallArgentina.
In seguito, si
consumata una
ricca cena, si
svolta la tradizionale giocata a tombola e il sorteggio
di ricchi premi.
Alla fine della serata si brindato
con spumante e
panettone, anche,
per festeggiare il
Santo Natale e un
felice anno nuovo. Il presidente,
ha ricordato che
dopo questa serata si continuer a
ricordare personaggi illustri che
si sono distinti
nelle varie attivit
nel nostro comune
di origine, ecc. Le
nostre iniziative
hanno lintenzione di promuovere
la nostra identit e
valorizzare le nostre radici questo
il nostro gesto
damore per far
meglio conoscere Rosolini. Con
questo spirito e
intento vogliamo
portare avanti la
riscoperta delle
tradizioni di Rosolini, perch convinti che il nostro
territorio in grado di offrire tanto
alle nuove generazioni e al turista
viaggiatore.

Cultura 14

Sicilia 30 DICEMBRE 2014, MARTED

Concerto vocale, poetico


e coreografico

di Arturo Messina

Un folto pubblico di
visitatori accorso
per assistere allinaugurazione della
Vantaggiosa leziosit, la collettiva pi
importante dellanno
organizzata da Laura Alessi, direttrice
artistica dellAssociazione Arte-Musica-Poesia
ospitata al Grand Hotel
Villa Politi, grazie
alla massima ed encomiabile disponibilit della famiglia
Carpenzano, titolare
di quello che il pi
importante e il pi
storico complesso di
ristoro gastronomico
e alberghiero della
citt aretusea e oltre,
che tanti personaggi
italiani e stranieri di
altissimo prestigio
politico, culturale,
artistico ha ospitato
da 150 anni, nei suoi
ampi ed eleganti ambienti.
Prima di accedere al
primo piano, dove
venivano esposte le
numerose e pregevoli opere darte di
circa quaranta partecipanti, i visitatori
sono stati accolti nel
salone dei convegni e
degli spettacoli.
E un grande spettacolo stato offerto
prima del vernissage
ai numerosi intervenuti ad ammirare le
opere: un concerto
vocale, poetico e coreografico che ha meritato i pi frequenti e
calorosi applausi.
Ad iniziarlo, con il
saluto e la presentazione, stata lorganizzatrice Santina
Laura Alessi, validamente affiancata da
Silvia Orecchia, fine
pittrice, a dimostrazione della cui raffinatezza artistica agli
intervenuti
veniva
offerta la visione del
grandioso
ritratto
della nobildonna austriaca Maria Teresa
Laudien, la sposa
del pittore siracusano Salvatore Politi,

Prima del vernissage alla mostra collettiva pi importante ospitata


al Grand Hotel di Villa Politi, che si concluder per lEpifania

da lei scolpito con


i pi delicati tratti
del suo esperto pennello, pienamente in
possesso come quelli
dello scalpello di chi
ne trasse le pi per-

lestroso pittore che


a tutti ormai noto
come il pi autentico dei falsari, da
quando, nel gennaio
del 1995, alcuni dei
suoi falsi autentici

terpretativa a simile
esibizione. Il giovane musicista ha poi
accompagnato la madre, Donatella Aloschi in alcune meritatamente applaudite

dellorganizzatrice
cos versatile e dinamica e che Amedeo
Nicotra, uno dei pi
solerti nelloffrire la
sua collaborazione a
Santina Laura Ales-

Alla fine delloriginale e spettacolare concerto, la pregevole


opera pittorica
stata portata
negli approntati ed eleganti
ambienti
desposizione
e sistemata
di spicco

In alto, Silvia Orecchia e Francesco Pira;


a fianco, Seby Messina.

fette sembianze dal


candido marmo.
Alla fine delloriginale e spettacolare
concerto, la pregevole opera pittorica
stata portata negli
approntati ed eleganti ambienti desposizione e sistemata di
spicco, ovviamente,
nello spazio pi in
vista, di fronte ad un
altro stupendo quadro della stessa talentosa pittrice e a quello di Seby Messina,

dautore
vennero
esposti dallorganizzatore Puglias in varie citt dIsraele.
Il singolare concerto
ha avuto inizio, con
un live sottofondo
musicale
eseguito
dal giovane tastierista Orazio Graziano
Grancagnolo che ha
secondato la musicalit dei versi recitati
egregiamente da Lalla Bruschi, da anni
ormai chiamata, per
la sua padronanza in-

celebri canzoni e, nel


corso del vernissage,
il fratello Mattia al
clarinetto.
Qui riportiamo i versi di quella che oltre
ad essere una cos
ammirata e dinamica
organizzatrice ed una
delle pi raffinate
pittrici, anche una
poetessa i cui versi,
come lei stessa dice,
sono come lacqua
di un ruscello che
non si ferma mai.
E visto che si parla

si, anchegli pittore e poeta, riferiamo


i suoi versi dedicati
appunto a colei allamica: Vorrei averti accanto/ nei tuoi
giorni felici./ Restare
con te un solo momento/ con laffetto
sincero i due amici.//
Vorrei restare con te
tutta la vita/ a parlare darte e poesia,/
dipingere il mondo
con le dita,/ con i colori della fantasia.//
Dimentica il buio del

passato,/ dimentica il
dolore che hai vissuto,/ riprendi il mano
la tua vita:/ lo meriti
tanto, cara e dolce
amica. Della lodevole attivit dellorganizzatrice ha anche
parlato il prof. Antonino Sicari, che tra
laltro ha sottolineato
come in una cornice
espositiva di tutto rispetto quale la Villa Politi Laudien, di
Siracusa, luogo ricco
di storia a Arte, viene concepita da Laura Alessi un mostra
collettiva che mette
insieme artisti di vario genere e di diversa formazione, che ci
offre un ventaglio di
esperienze variegato, ma accomunato
da una forte voglia
di espressione e di
amore per lArte.
Da esperto dellarte
e della sua professione, ha inteso pure
sottolineare come gli
artisti, pure essendo
di varie estrazioni
e formazioni, hanno
evidenziato il concetto del fare attraverso
il pensare, ossia non
pi irrazionalmente,
informalmente, ma
attenti ad un discorso
che riesca a comunicare e dopo a sentire,
a valutare Ottime
anche le riflessioni
espresse dalla dott.
ssa Oriana Romano sia nei riguardi
dellorganizzatrice,
che ha scelto a pennello quello slogan
per questo nuova
mostra collettiva
e ancora una volta in
questo contesto nuovo ci permette di spaziare tra le numerose
opere artistiche presenti, soffermandosi quindi ad esporre
elegantemente la storia del Grand Hotel e
dellambiente suggestivo che la circonda.
La performance si
conclusa in bellezza:
con il pi fascinoso
tango eseguito da una
delle pi eccellenti
coppie: Simon Garella e Elena De Baraud.

30 dicembre 2014, marted

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

In vista dei tredici impegni che attendono ancora gli azzurri

Siracusa, ecco la ricetta


per blindare il primato

Un jolly difensivo e uno schema di gioco in grado


di migliorare la gestione della manovra di contenimento
e di quella dalleggerimento quando la squadra attaccata

utti
daccordo
che al punto in cui
siamo (pi 3 sul
Milazzo e pi sei
sullo Scordia, che
sembrano le avversarie pi pericolose) il campionato
lo pu perdere solo
il Siracusa, ma
quali sono allo stato attuale i rischi
che si frappongono allauspicabile successo finale
? Il maggiore di
questi rischi lincerta gestione nei
secondi tempi del
risultato conseguito nella prima parte della gara, segno
che lattuale limite
nella manovra
di
contenimento
che andrebbe coniugata con quella
di
alleggerimen-

to. Un limite che


emerso anche in
occasione degli incontri casalinghi e
che crea pi di una
semplice preoccupazione nella misura in cui la squadra, rintanandosi
nella propria met
campo, incoraggia
la pressione avversaria. E pur vero
che in campo non
c una sola squadra ed prevedibile che laltra, se
in svantaggio, tenti
di recuperare, ma
anche vero che in
questa fase le squadre che conducono
lincontro sfruttano le ripartenze,
sia per tentare di
chiudere la partita
che per
scoraggiare le proiezioni

offensive degli avversari, cosa che il


Siracusa non fa . E
quando accenna a
farlo, la ripartenza non segue uno
schema ben preciso ma obbedisce
solamente al caso,
e il pi delle volte
il tentativo risulta
sterile e velleitario. Sotto questo
profilo Anastasi ha
ancora molto da lavorare perch i gironi di ritorno sono
quelli pi esposti
alle sorprese, che
non sono sempre
di segno positivo.
E allora bisogna
domandarsi subito cosa manca alla
squadra per essere
pi attiva anche
in queste fasi? A
nostro avviso un

buon
difensore
che dia maggiore tranquillit al
reparto difensivo
o un buon incontrista che sappia
spegnere sul nascere le scorribande avversarie, la
restituzione al suo
ruolo naturale del
giocatore simbolo,
con la riconsegna
della bacchetta di
direttore dorchestra a Mascara a
centrocampo e, in-

fine, uno schema


collaudato e basato
su una certa sincronia di movimenti
fra chi ha il ruolo
di suggeritore e chi
ricopre quello di
esecutore. Il primo collegato ad
unulteriore sforzo
della societ, che
di sforzi per la verit ne ha fatti gi
tanti, ma il secondo e il terzo punto
dipendono
dalle
capacit di Ana-

stasi di creare un
modulo da mettere
in pratica quando
c da difendere il
risultato senza andare in affanno e
senza farsi schiacciare dal ritorno
degli avversari .
Perch se a Scordia
andata bene e il
Siracusa riuscito a conservare il
prezioso successo,
non detto che il
miracolo si ripeta.
Armando Galea

Babbo Natale e tombola al Centro Sportivo


Basket, al PalaLoBello di scena
lo sport allinsegna della solidariet di Siracusa per gli auguri di fine anno

tempo di vacanze e di bilancio


per il basket aretuseo. " un bilancio senza alcun dubbio positivo
- dice il presidente Francesco Caraffa - che va al di l delle nostre
pi rosee aspettative. Siamo una
societ che ad oggi si occupa soltanto di settore giovanile, quindi
senza una squadra maggiore che
possa fare da traino e da stimolo
per i giovani, e abbiamo ugualmente incrementato le iscrizioni
di un buon 10% rispetto alla passata stagione". La Siracusa basket
sta partecipando ai campionati federali U17 femminile e U15/14/13
maschile con ottimi risultati che
lasciano ben sperare per il prossimo futuro. La crescita tecnica
dei ragazzi, sotto la guida di coach Andrea Bianca, testimoniata
dalle convocazioni nelle squadre
regionali nell'ambito del "Progetto
Azzurrina" della federazione per
Francesca Cutrale nella selezione
U17, per Anna Bordonaro nella
selezione U15 e per Beatrice Ba-

glioni nell'U14. Appuntamento fissato oggi alle 18 al Palazzetto dello


Sport dove stata organizzata, con
il patrocinio del Comune, una festa
di solidariet mirata alla raccolta di
beni alimentari di prima necessit
da donare a famiglie indigenti.
Alla manifestazione parteciperanno le ragazze dell'under 17 e la
squadra di serie A delle Formiche
di calcio a 5 che si sfideranno, a
squadre miste, in mini tornei di basket e calcio a 5.

Anche questanno luo-

mo dalla barba bianca e


le sue renne ha fatto tappa nel cortile dellAssociazione
Sportiva
Dilettantistica Centro
Sportivo Siracusano intrattenendosi con i mini
atleti dei settori Judo,
Danza Karate e gli Atleti della terza et, portando con se caramelle,
cioccolatini e tanta armonia. Un pomeriggio

allinsegna della gioia e


della serenit con scambio di auguri tra gli atleti, i loro genitori e gli
Istruttori dellAssociazione Sportiva Dilettantistica Centro Sportivo
Siracusano e Cooperativa Sociale Spazio Sport
dilettantistico. E a chiusura della giornata la
consueta tombola con
premi per tutti i partecipanti.

SPORT PAGINA 16 30

Sicilia

dicembre 2014, marted

Cutrufo:
Per me
un vera
gioia stare
in mezzo
a questa
gente, solo
qui ci si pu
sentire
come a casa
In foto, un momento
dei festeggiamenti.

Calcio, il Palazzolo festeggia


la chiusura del 2014 in mezzo alla gente

Serata

allinsegna
del
divertimento
per i tesserati del
Palazzolo, si sono
ritrovati nei locali
della sala consiliare del Comune per
i tradizionali auguri che il presidente
Graziano Cutrufo
ha voluto rivolgere, personalmente,
ai componenti della
prima squadra e ai
tantissimi bambini
del settore giovanile, i quali, al termine della cerimonia,
hanno ricevuto dei
doni da parte dei dirigenti gialloverdi.
Anche
lamministrazione comunale, per loccasione,
ha fatto sentire la
propria
presenza
prendendo parte alla
serata col sindaco
Carlo Scibetta, il
quale ha ringraziato
la societ per limpegno ed il lavoro
svolto a Palazzolo
negli ultimi anni ma
anche e soprattutto per lincessante
opera di promozione
dello sport nellorganizzazione delle
attivit riservate ai
pi piccoli. A seguire stato il presidente Graziano Cutrufo,
visibilmente emozionato, a rivolgersi

Il campionato riprender per i gialloverdi


il 3 gennaio contro il Santa Croce

ai ragazzi e alle loro


famiglie, a cui ha augurato di trascorrere
le festivit nel modo
pi sereno e gioioso
possibile.
Per me una vera
gioia stare in mezzo
a questa gente, ha
detto, con un filo
di voce, il patron
del Palazzolo solo
qui, infatti, ci si pu

sentire come a casa


respirando un clima
di grande allegria e,
al tempo stesso, di
sincerit. A prendere la parola, tra gli
applausi, sono stati
quindi i dirigenti del
Palazzolo Stefano
Frassetto e Rosadea
Angelico, che hanno
ringraziato di cuore
tutti i presenti prima

del rinfresco rivolto


ai bambini e ai loro
familiari.
La serata, per gli
atleti ed i dirigenti
gialloverdi, proseguita con una squisita cena a base di
prodotti tipici locali
offerta dalla societ
in noto un ristorante
del centro storico, e,
quindi, tra i sorrisi e

gli abbracci, con uno


scambio di doni col
presidente prima dei
saluti. La squadra di
mister Attardo, che
ora attesa da un
turno di riposo, riprender ad allenarsi
nei prossimi giorni
per preparare nel
migliore dei modi
lattesissima gara interna di campionato
con il Santa Croce,
che, molto probabilmente, si disputer
sabato tre gennaio.

Basket, al Green di Palermo arriva il terzo stop consecutivo per lAretusa


Ancora

una pesante battuta di arresto per la Kama Italia Aretusa battuta


con il punteggio di 87-54 dalla Green Palermo nella gara valida quale
tredicesima e ultima del girone di
andata. Il quintetto di Bordieri che
si presentato senza gli indisponibili Casiraghi, Christian Carbone e
Garozzo ha retto lurto della forte
squadra palermitana solo nel primo
quarto chiuso sul 29-21.
Fatale ai fini della gara il secondo
quarto con i locali che hanno giocato
con molta intensit riuscendo ad andare allintervallo lungo con un margine di 20 lunghezze. Alla ripresa
del gioco, la squadra di Bonanno ha
amministrato il vantaggio, portando
a casa un successo che rilancia le
velleit di primato.
Per la Kama Italia Aretusa arrivata
la terza sconfitta consecutiva dopo

quelle di Capo dOrlando e Reggio


Calabria. Adesso c la sosta e si torner in campo il prossimo 11 gennaio
ancora in trasferta sul difficile parquet di Cefal.

Calcio,
il Megara
chiude il 2014
a 33 punti
conservando
il primato
L

anno 2014 che


sta per chiudersi
stato un anno
importante per il
rilancio del calcio
in Citt soprattutto del Megara,
che punta decisamente alla vittoria
del campionato
di I categoria nel
suo girone G.
"Avevamo chiuso
la stagione scorsa
con la partecipazione ai playoffafferma
Marco
Stella, dirigente
della societ neroverde- ed alla
coppa Sicilia ed
era lobiettivo che
ci eravamo prefissati, si trattava del
primo anno di una
nuova classe dirigente di amici riunitasi per provare
a far fare un salto
di qualit al calcio cittadino. Non
ci sono dubbi che
al 2015 chiediamo la vittoria del
campionato che ci
vede in testa, lobiettivo proprio
quello di riportare
il campionato di
Promozione
ad
Augusta
grazie
agli storici colori
neroverdi del Megara".
"Chiudere il girone di andata con
33 punti in testa
alla
classificaprosegue- stato importante, si
poteva fare di pi
chiaramente, ma
limportante essere in testa, alla
ripresa ci attendono due trasferte insidiosissime
a Licodia Eubea
ed a Misterbianco
ed probabile che
siano un crocevia
fondamentale per
la nostra stagione
calcistica.