Sei sulla pagina 1di 9

Eventi

Cronaca

Vigili del fuoco e Marina


militare celebrano
oggi santa Barbara

Omicidio Leone
Sindaga su motivi
dinteresse
A pagina cinque

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina quattro

Sicilia

mercoled 3 dicembre 2014 Anno XXVII N. 280 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 0,50

Societ. Il tribunale di Sorveglianza di Siracusa subissato di istanze risarcitorie Lepisodio avvenne a maggio

Celle sovraffollate
Duemila ricorsi

I detenuti chiedono 8 euro per ogni giorno sofferto


CRONACA

Aggredisce
la madre
per denaro

giudici del Tribunale di


Sorveglianza di Siracusa
sono stati inondati da pi
di duemila ricorsi di richiesta per il risarcimento
dei danni e lapplicazione
immediata degli sconti di
pena previste dalle leggi
in materia; norme in vigore con lemanazione del
decreto che ha la finalit
di adempiere le direttive
europee.

Avrebbe tentato di stran-

golare la madre al culmine di un litigio scaturito


dal fatto che la donna si
era rifiutata di dargli denaro. Un giovane cos finito in manette. Sono stati
i Carabinieri della Stazione di Priolo Gargallo ad
arrestare Salvatore Bryan
Orlando, 21enne priolese,
gravato da precedenti di
polizia. Deve rispondere
della flagranza dei reati di
maltrattamenti in famiglia
ed estorsione.
Lepisodio avvenuto
marted scorso e il giovane stato arrestato.
A pagina cinque

di Concetto Alota

A pagina sei

CRONACA

Molesta
lex moglie
Arrestato
Impedisce

CRONACA

Una pista
al Pantano
di Pachino

di uscire di
casa alla ex moglie: arrestato dai Carabinieri.

ravi violazioni che danneggiano il patrimonio


ambientalistico della zona:
questa la denuncia.

A pagina cinque

A pagina tre

Spara dopo lite


21enne patteggia
3 anni e mezzo

CARABINIERI

Presentato
il calendario
storico

l Comandante provinciale dei carabinieri, Mauro


Perdichizzi, ha presentato il Calendario storico
dellArma. Il calendario
dedicato al tema Il Carabiniere e la famiglia.

E ricorso al rito del patteggiamento il giovane, arre-

stato il 12 maggio scorso perch ritenuto lautore della


gambizzazione di un uomo dopo una lite.
Il Gup del tribunale di Siracusa, Patricia Di Marco, ha
applicato la condanna a 3 anni e mezzo di reclusione.
A pagina cinque

A pagina sette

Al Citt di Siracusa arriva


anche lex acese Santanna
Il Siracusa ha ingaggiato anche il centrocampista Santanna.
Gi marted si p aggregato alla squadra,
ma stato presentato
ieri alla stampa.
A pagina quindici

Cronaca di Siracusa 2
SORBELLO

Si proceda
con il piano
anti barriere
architettoniche

Sicilia 4 dicembre 2014, gioved

La Giornata della persona con disabilit cele-

brata anche a Siracusa con diverse manifestazioni. Il Comune di Siracusa deve, per una concreta
tutela del diritto allinclusione sociale, alla vita
indipendente e alla accessibilit, secondo il principio delle pari opportunit delle persone con disabilit, procedere subito alladozione del Piano
per labbattimento delle barriere architettoniche,
previsto dalla legge e a destinare almeno il 10

4 dicembre 2014, gioved

per cento degli imposti incassati come


oneri di urbanizzazione per le nuove costruzioni e per la ristrutturazione di quelle
esistenti, a contributi per labbattimento
delle barriere stesse.
Sarebbe il modo pi bello e produttivo per
celebrare davvero questa Giornata.
Salvo Sorbello
Consigliere comunale di Siracusa

n una nota congiunta, Edy Bandiera VicePresidente di Forza


Italia Sicilia e l avv.
Dario Tota,prendono
di mira lamministrazione comunale in
tema di attivit produttive.
Mentre il tema del
bilancio si stava facendo caldo e alcune
incongruenze denunciate dall'opposizione

venivano alla luce,


l'anchorman Garozzo
sfodera un post su Facebook dedicato alla
presunta abolizione
dei quartieri, per giorni in prima linea nel
rubare la scena a tutte
le altre notizie.
Non solo: mentre si
disattendono le promesse elettorali, prorogando o ritirando
bandi strategici per la

gestione dei servizi


comunali, l'assessore
allo Spettacolo Italia tira fuori il bando
per la realizzazione
dell'albero di Natale
con una procedura e
una visibilit degne di
un appalto per la manutenzione dei Fori
Imperiali,
applicati
per al simpatico alberello aretuseo. La
lista degli interventi

Qui sopra, lex parlamentare regionale, Edy Bandiera.

diversamente fondamentali, per usare un


eufemismo, lunga
e con diversi gradi di
inutilit; per comodit ci soffermeremo
sull'ultima boutade:
trasformare largo Aretusa in una pista di
pattinaggio sul ghiaccio. Idea fantastica,
non ne dubitiamo, un
vero intervento di rinascita culturale, so-

ciale ed economica
per questa martoriata
citt. O forse, a ben
vedere, non proprio.
Magari il pattinaggio,
quello sulle banali
rotelle, che una volta
si praticava alla Cittadella dello Sport di
Siracusa sarebbe stato
pi carino poterlo riproporlo. Per la struttura voluta dal grande
Lo Bello cade a pez-

Parte la settimana
dellUnesco
Tappa a Noto
corsi di Bioarchitettura per Buona
educazione fa tappa a Noto. Presso
lAula Magna del CUMO di Noto,
nella sesta giornata di Volalibro, si
svolta una lezione di educazione allo
sviluppo sostenibile rivolta a agli studenti delle seconde e terze classi medie, dal titolo Blue economy: riflessioni sulleducazione ambientale.
Ad aprire i lavori lassessore Cettina
Raudino : Da questanno Volalibro
ospita una sezione dedicata ai valori dellUNESCO nella settimana
ad esso dedicata in ottemperanza a
quanto indicato espressamente dal
piano di gestione del nostro sito. Tra-

smettere alle nuove generazioni modelli di vita e di sviluppo economico compatibili al nostro patrimonio culturale e
ambientale una priorit. Vivere nella
bellezza non significa solo essere consapevoli di risiedere in un museo a cielo
aperto ma comprendere che la valorizzazione del nostro immenso patrimonio
culturale, naturalistico e paesaggistico
passa dalla tutela ambientale e dalla
conseguente scelta di sistemi economici che puntano su risorse alternative a
quelle fossili e non rinnovabili come il
petrolio. E dentro questo orizzonte innovativo che si deve costruire la sfida
produttiva del futuro di cui i giovani saranno protagonisti. Abbiamo il dovere

che si avvalso della collaborazione del dirigente dott. Gianni Vinci.


Il corso, programmato gi dallo scorso mese di ottobre, stato tenuto
dal dott. Francesco Albo, magistrato della Corte dei Conti. Nutritissima la partecipazione del personale dellEnte anche per largomento
trattato e il prestigio del relatore. Come esposto dal relatore, la legge anticorruzione diventata base strategica nella lotta agli illeciti
nelle pubbliche amministrazioni. Il relatore, nel corso del suo lungo
e articolato intervento, ha toccato i diversi aspetti della legge, con
riferimenti specifici ai reati penali, agli illeciti amministrativi, alle
responsabilit del pubblico ufficiale o dellincaricato del servizio.

Una pista ai Pantani


Scatta la denuncia

si parlato al cumo di bioarchitettura

Settimana dell Unesco con i Per-

mportante appuntamento, questa mattina, nellaula consiliare di via Roma,


dove ha avuto luogo il corso di aggiornamento per il personale della Provincia
regionale oggi Libero Consorzio comunale, su anticorruzione e trasparenza,
organizzato dalla Pubbliformez, una scuola di formazione per la pubblica Amministrazione, nella persona del dott. Filippo Gagliano, responsabile nazionale, dal Segretario generale dellEnte di via Roma, avv. Antonello Fortuna,

Cronaca di Siracusa

PACHINO. la segnalazione da parte del comitato per la gestione

nota congiunta di bandiera e tota

Loperazione
distrazione
della Giunta
comunale

Corso su anticorruzione e trasparenza


per i dipendenti della ex Provincia

Sicilia 3

morale di consegnare loro un territorio


che vive di cultura, turismo, eccellenze enogastronomiche ed artigianato di
qualit e la condizione che lo garantisce
rispettare la natura, non metterla a rischio di inquinamento per un presunto
mito della produttivit e del benessere
economico, mito illusorio oggi purtroppo smentito da danni irreversibili
allambiente e da nessun vero sviluppo di quei territori convertiti allindustria. Di seguito stato il Presidente
dellINBAR (Istituto Nazionale di Bioarchitettura) di Siracusa, Massimo Gozzo, ad introdurre il tema della sostenibilit ambientale portando riferimenti
legati ai modelli di sviluppo sbagliati

zi, stata donata a


mani private ed in
attesa di finanziamenti
provenienti da non si
sa bene chi; a questo
punto dunque, avranno pensato nelle stanze del potere, tanto
vale congelare tutto.
I cittadini potranno
cos dimenticare la
mostruosa
seconda
rata Tari (il cui importo ci vale altri primati
in classifica, ben pi
tristi), la scadenza del
saldo Tasi, utenze e
tasse varie volteggiando sulla pista di ghiaccio, ben consci che
qualunque botta dovuta ad eventuali cadute
sar comunque meno
dolorosa di quelle
economiche pronte ad
aspettarli a fine mese.
L'operazione di distrazione tramite i giochi
da circo (circensens)
propinati ai siracusani
sta evidentemente perdendo il consenso dovuto alla luna di miele
del primo anno e i cittadini, risvegliandosi
bruscamente dal torpore post elettorale, si
stanno rendendo conto
che rispetto ai loro antenati latini la situazione vissuta adesso
forse peggiore, visto che di panem a
Siracusa se ne vede
sempre meno.

Lo sbancamento in contrada
Cuba per costruire una pista
larga tre metri
G

ravi violazioni che danneggiano il patrimonio


ambientalistico della zona:
questa la denuncia che lassociazione Comitato per la
Gestione dei Pantani della
Sicilia Sud Orientale e territori limitrofi ha avanzato
alla Procura della Repubblica di Siracusa.
Lallarme stato lanciato dal presidente del comitato tecnico scientifico
dellassociazione, Rosario
Cugno Garrano, in seguito
allintervento che la societ
Stiftung Pro Artenvielfat
Foundation pro Biodiversity ha effettuato con lo sbancamento nel pantano Cuba,
in territorio di Pachino. Il
riferimento a un movimento di terra per costruire
una pista larga 3 metri.
Gli effetti sul territorio sono
stati devastanti: la modifi-

In foto, lo sbancamento ai Pantani di Pachino.

ca planimetrica dei luoghi


e la distruzione della vegetazione autoctona quali
canne, fragmiti, salicornie,
lentischi, giunchi e tamerici ha causato uno sconvolgimento ambientale di
rilevante portata. Inoltre, ad
aggravare la situazione, con
lapertura della pista, sono
stati interrati tutti i canali di
scolo delle acque piovane
che permettevano il deflusso delle acque dai terreni
limitrofi verso il pantano
e che servivano ad evitare

allagamenti alle zone limitrofe coltivate, che adesso


invece, con lavanzare della stagione invernale, sono
molto probabili. Altri danni
si sono estesi al paesaggio
lacustre e alla relativa avifauna e flora.
Dopo unattenta analisi dei permessi ottenuti
abbiamo rilevato diverse
inadempienze e illeggittimit spiega il presidente
Cugno Garrano-. Il nulla
osta contiene degli errori
in quanto alcune zone rica-

drebbero allinterno della


zona A di riserva e non di
preriserva, dove nessun intervento possibile; inoltre,
le condizioni poste dal nulla
osta non sono state rispettate, poich esse prevedevano limpossibilit di aprire
nuove piste e di fare lavori
che modificassero in modo
significativo la planimetria
del luogo. Ulteriori verifiche hanno portato alla luce
la mancanza di permesso
del comune di Pachino, sotto la cui giurisdizione cade

Domani la conferenza stampa di presentazione delliniziativa

Shopping in via Ciane: sabato si parte


Si

terr domani la presentazione


del progetto Shopping in via Ciane che si terr presso il caff La
Galleria in via Ciane domani , alla
presenza degli assessori Cavarra e
Gambuzza.
Abbiamo chiesto e ottenuto la pedonalizzazione natalizia della via al
fine di promuovere eventi e manifestazioni che sappiano allietare le
feste ai cittadini siracusani e soprattutto promuovere le nostre attivit.

Lo scopo unire tutte le attivit commerciali per portare iniziative ed idee


nuove per migliorare insieme e contrastare la crisi. Le attivit commerciali sono tutte in difficolt, ma Corso
Gelone con le sue vie adiacenti, icone
per eccellenza del commercio degli
anni 70 e 80, oggi vogliono ritrovare
la centralit che meritano.
Abbiamo un progetto semplice, gi
accolto dallamministrazione comunale che ha disposto la pedonalizza-

zione di via Ciane. Linaugurazione


si terr sabato alle ore 17:30. La via
sar addobbata per tutto il periodo
natalizio, durante il quale, di settimana in settimana, saranno organizzati
eventi quali mostre di pittura fotografia, eventi musicali, degustazione di prodotti tipici etc.... In fondo
per ridare vita e vitalit ad una zona
commerciale che sembra ormai avere
perso i fasti del passato, ci voluto
davvero poco.

Confcommercio
e Assostampa
stipulano
un accordo
di collaborazione
LAssostampa e Confcom-

mercio di Siracusa insieme


per offrire maggiori opportunit e servizi ai propri iscritti
e dotarli degli strumenti
professionali adeguati per
incidere positivamente nel
futuro del nostro territorio.
Questo il senso di una convezione stipulata dalle due
associazioni e presentata
nella ultima assemblea della
sezione siracusana dell'Assostampa Sicilia, la prima
presieduta dalla nuova segreteria provinciale guidata
da Damiano Chiaramonte.
A stipulare l'accordo il
presidente ed il direttore
di Confcommercio, rispettivamente Sandro Romano
e Francesco Alfieri. Una
collaborazione importante
con chi ha la responsabilit
di dare voce al territorio -ha
aggiunto Francesco Alfieri
una categoria quella dei
giornalisti con cui volevamo
gi da tempo intensificare i
rapporti proprio in virt delle
reciproche caratteristiche
Il segretario provinciale
dell'Associazione Siciliana
della Stampa ha evidenziato
i vantaggi per i giornalisti
iscritti al sindacato derivanti
dalla stipula della convenzione con Confcommercio.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 4 dicembre 2014, gioved

CRONACA. gli investigatori imboccano una pista

Delitto Leone: sindaga


sui motivi dinteresse

Al centro dellattenzione ritorna ad essere la questione


economica e le sostanze dellanziana professoressa

elle ultime ore si sarebbero aperti alcuni spiragli


sulle indagini per lomicidio dellanziana professoressa, Elvira Leone,
massacrata allinterno del
suo appartamento nella
centralissima piazza della
Repubblica il 3 aprile di
questanno. Come si ricorder, la vittima fu ritrovata
allinterno della sua casa
dai vicini dopo una lunga
serie di telefonate fatte da
una vicina di casa senza
esito e quando aprirono
la porta dellappartamento, insieme con un altro
vicino, lo scenario che si
presento ai loro occhi era
orribile; la donna era stata colpita brutalmente con
un grosso e pesante portalampada e poi soffocata
con un sacchetto di plastica infilato sulla testa. Gli
investigatori parlarono subito di un efferato quando
crudele delitto e di primo
acchito le indagini presero la direzione di una rapina finita male; ma dopo
le prime riflessioni e gli
interrogatori da parte dei
carabinieri del comando
provinciale di Siracusa dei
vicini, dei negozianti del
circondario e dei parenti,
lo scenario cambio e le di-

In foto, il procuratore Paolo Giordano e il pm Antonio Nicastro.

rezioni verso cui indagare


diventarono pi di una.
La ridda delle ipotesi ora
si ridotta di molto, forse
possiamo dire a una sola,
e secondo le indiscrezioni
trapelate dallo stretto riserbo, ci sarebbero delle
novit sulla pista che si
riaperta per una serie di
combinazioni collegate ai
pochi elementi probatori e
labili indizi, che durante le
prime fasi e a caldo fecero
intravvedere un movente
considerato logicamente

attendibile. Sembrerebbe
riemergere una delle tante ipotesi legate a motivi
dinteressi e non dato sapere in quale sfera sarebbe
maturata.
Gli inquirenti si sono trincerati dietro uno stretto
riserbo e la preghiera di
essere lasciati lavorare in
silenzio.
Di omicidi con lo sfondo
di tanti soldi e immobili, per rapina o per eredit anticipata dalla morte
della vittima, la cronaca

di mezzo mondo piena


zeppa, e trova nello studio
della criminologia il suo
aspetto umano-animale,
dellinsofferenza da parte
di chi costretto ad aspettare per impossessarsi di
una somma di denaro e dei
beni di famiglia. Genitori
massacrati dai figli per
impadronirsi subito di ci
che sarebbe arrivato dopo
la morte naturale. il movente cos diventa la fretta
della ricchezza immediata
e a tutti i costi e non il de-

tornato libero, con il


solo obbligo di presentazione alla polizia giodiziaria,
il siracusano Carlo Belfiore,
48 anni, sorpreso il 29 novemnbre scorso nel momento in cui cedeva una dose di
marijuana. Larresto stato
operato dagli agenti della
Squadra Mobile della Questura di Siracusa. In manette
finito in flagranza del reato
di spaccio di stupefacenti.
Belfiore copmparso dinanzi al Gip del tribunale, Stefania Scarata, che ha comnvaloato larresto dellindagato,
disponendo a suo carico la
meno afflittiva misura cautelare. Belfiore, che ha affodato la propria difesa allavvocato Angelo De Melio, era
stato arrestato alle ore 22 di
ieri sera, i poliziotti, transitando in Piazza Pancali, notavano larrestato scambiare
della droga con dei soldi con
due altre persone. Belfiore,
cercava di allontanarsi ma,
dopo un breve inseguimento
a piedi, veniva bloccato dai
poliziotti.

naro o gli immobili; nella


contemporaneit assistiamo al moltiplicarsi di tale
siffatta condizione e questi episodi, i cosiddetti
delitti freddi, dal punto di
vista delle indagini diventano quasi sempre nelle
prime battute abbastanza
complessi, ma poi spesse
volte lomicida finisce per
tradirsi perch limponderabile sempre in agguato
proprio perch non prevedibile.
Concetto Alota

Festa di santa Barbara: cerimonie a Siracusa


cembre, giorno in cui ricorre la festivit di
Santa Barbara, Patrona dei Vigili del Fuoco,
il Comando provinciale di Siracusa celebra
la ricorrenza con alcune iniziative.
Alle ore 9.15, alla presenza del Prefetto di
Siracusa e di altre Autorit, la cerimonia
avr inizio con il particolare alza bandiera
alla rovescia operato dal nucleo SAF dei
Vigili del Fuoco, che stenderanno tre lunghi
teli a formare il Tricolore con manovre di
discesa dal castello di manovra.
Dopo la deposizione della corona e lOnore ai Caduti, presso la Sala Convegno
del Comando sar celebrata la liturgia in
onore della Patrona resa questanno, per
quanto gi sentita, ancor pi preziosa, per
la concessione della Curia Arcivescovile

di poter ospitare durante la celebrazione le


Sacre Reliquie di Santa Lucia, segno tangibile del forte legame dei Vigili del Fuoco
di Siracusa alla Santa Aretusea. Al termine
della Santa Messa, saranno letti i messaggi
augurali del Capo del Corpo e del Direttore
Regionale dei Vigili del Fuoco cui seguir,
da parte del Comandante Ing. Giosu Raia,
un resoconto delle attivit del Comando nel
corrente anno.
Questanno, stato deciso di dedicare la
seconda parte della giornata allincontro con alcune classi di prima media di un
Istituto Comprensivo di Siracusa, facendo
partecipare i giovani alunni ad un collaudato percorso ludico didattico, denominato
Pompieropoli; ai piccoli studenti, al termine della manifestazione, verr consegna-

to lattestato di Pompiere per un giorno.


Saranno inoltre esposte alcune attrezzature
specialistiche e unantica autoscala in legno
ippotrainata, restaurata di recente dal personale del Comando. Seguir una dimostrazione di ricerca persone da parte del Nucleo
Cinofilo.
Durante lattivit dedicata ai pi giovani saranno presenti, sotto la guida dei loro Professori, alcuni studenti di Sala dellautorevole Istituto, che offriranno prodotti dolciari
appositamente preparati per i piccoli ospiti
del Comando dai loro colleghi di cucina.
In occasione della festa di Santa Barbara,
patrona anche della Marina Militare Italiana, la Capitaneria di Porto di Siracusa accoglier, per il terzo anno consecutivo, le
reliquie di Santa Lucia.

Sicilia 5

Cronaca di Siracusa

Ha rimediato
la condanna a 3 anni
e mezzo di
reclusione
per le lesioni
gravi inflitte
ad un uomo
l11 maggio
scorso

Spacciava
marijuana
Scarcerato

Vigili del fuoco e Capitaneria di porto celebrano la loro patrona

Come ogni anno, in occasione del 4 di-

4 dicembre 2014, gioved

CRONACA

In foto, Alessio Toromosca.

Fer alla gamba il rivale


21enne patteggia la pena
E

ricorso al rito
del patteggiamento
il giovane, arrestato
il 12 maggio scorso
perch ritenuto lautore della gambizzazione di un uomo
dopo una lite.
Il Gup del tribunale
di Siracusa, Patricia
Di Marco, ha applicato la condanna a 3
anni e mezzo di reclusione oltre al pagamento di 500 euro
di multa a carico del
ventiduenne Alessio
Toromosca. La pena
era stata conciordata
tra il opubblico mini-

stero e il legale difensore, avvocato Junio


Celesti. Toromosca
aveva ammesso le
proprie responsabilit relativamente al
tentativo di tentato
omicidio (reato poi
derubricato il lesioni
gravi e porto darma
da fuoco) per avere
attinto con un colpo di pistola ad una
gamba C.C.. Il giovane, che sta scontando la condanna
in regime di arrestio
domiciliari, ha raccontato i motivi che
lo avrebbero spinto a

reagire impugnando
una pistola. Ha detto,
infatti, di avere avuto
un alterco sabato sera
con un coetaneo in un
noto pub di Siracusa.
Ha riferito di averlo
notato mentre dava
unocchiata di troppo a sua moglie e per
tale motivo sono entrati in contatto.
Sembrava che la cosa
fosse finita l, invece,
i due hanno ripreso
a pizzicarsi lindomani su facebook. Tanto bastato
per fare accendere la
miccia. Lindagato, in

preda allira, si sarebbe messo sulle tracce


del giovane, il quale,
per tutta risposta si
sarebbe presentato
allappuntamento per
il chiarimento con altre quattro persone in
via Bartolomeo Cannizzo nella zona alta
del capoluogo. Nel
corso della colluttazione, il Toromosca
avrebbe subito delle
lesioni poco prima di
riuscire a divincolarsi
dalla presa. Deciso
a vendicarsi, si allontanato dal gruppo,
tornando poco dopo

con una pistola in pugno che dice di avere


avuto nella sua disponibilit. Aarrivato
a pochi passi dalla
vittima, ha estratto la
pistola e ha esploso
un colpo ferendolo
alla gamba. Toromosca ha puntualizzato
di non avere avuto
alcuna intenzione di
uccidere il rivale ma
di spaventarlo. Tanto
pi che da distanza
ravvicinata, avrebbe
avuto la possibilit
di puntare ad organi
vitali.
F.N.

lintervento dei carabinieri di priolo evita il peggio

Aggredisce
la madre
per denaro

vrebbe tentato di
strangolare la madre al culmine di un
litigio scaturito dal
fatto che la donna si
era rifiutata di dargli denaro. Un giovane cos finito in
manette. Sono stati
i Carabinieri della
Stazione di Priolo
Gargallo ad arrestare Salvatore Bryan
Orlando, 21enne
priolese, gravato da
precedenti di poli-

zia. Deve rispondere


della flagranza dei
reati di maltrattamenti in famiglia ed
estorsione.
Lepisodio avvenuto marted scorso.
Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, il giovane,
nel corso di una lite
con la madre con
la quale abita nello stesso stabile, di
fronte al rifiuto da
parte della donna di

In foto, Salvatore Bryan Orlando.

elargirgli del denaro


per il presunto pagamento di parcelle
legali arretrate, andato in escandescenza minacciandola di

morte ed aggredendola fisicamente sino


a tentare di soffocarla.
Tempestivo
lintervento dei mili-

tari dellArma di
Priolo che ha consentito di impedire
il peggio. Anche
dinanzi i militari,
il giovane ha gridato che avrebbe
atteso il loro allontanamento dallabitazione per finire
quanto
iniziato,
frase che oltre alla
gravit dei fatti
gi commessi, ha
fatto ritenere opportuna la traduzione dellarrestato presso la Casa
Circondariale di
Cavadonna.
La
madre dellindagato non si recata
in ospedale anche
se ha riportato del-

Molesta
lex moglie
Pachinese
in manette

mpedisce di
uscire di casa
alla ex moglie:
arrestato dai
Carabinieri
di Pachino. In
manette per il
reato di atti persecutori Gaetano
Vincente Zocco
di 53 anni.
Luomo non ha
mai accettato
la separazione
dalla ex moglie
avvenuta nel
luglio 2011 e,
pertanto, ha
iniziato a tampinarla con sms
e chiamate, sia
di giorno che di
notte, appostandosi di frequente
in prossimit
dei luoghi che la
donna era solita
frequentare. Ieri
sera lennesimo
appostamento: luomo si
presentato sotto
casa della donna
e, dopo averla
minacciata, si
posizionato
dinanzi alla
porta dingresso
dellabitazione
impedendole di
uscire.
Tanta paura per
la vittima che ha
chiamato il 112:
dopo pochi minuti la pattuglia
intervenuta ha
trovato luomo,
in stato di agitazione, ancora
dinanzi la porta
della ex moglie.
Luomo stato
accompagnato
presso la propria abitazione
al regime degli
arresti domiciliari in attesa
di comparire
dinanzi al Gip
del tribunale
di Siracusa per
sottoporsi alludienza di convalida degli arresti
e ilo conseguente
interrogatorio di
garanzia.

Cronaca di Siracusa 6

Sicilia 4 dicembre 2014, gioved

Una montagna di istanze


hanno invaso
i tavoli dellufficio di Sorveglianza presso il tribunale
di Siracusa.
Chiedono 8
euro al giorno
e la riduzione
di un giorno
ogni 10 giorni
di cattiva carcerazione

di Concetto Alota

giudici del Tribunale di Sorveglianza di Siracusa sono


stati inondati da pi
di duemila ricorsi di
richiesta per il risarcimento dei danni e
lapplicazione immediata degli sconti
di pena previste dalle
leggi in materia; norme in vigore con lemanazione del decreto che ha la finalit di
adempiere le direttive dettate da parte
della Corte europea
dei diritti delluomo
di Strasburgo, nei
confronti dello Stato
italiano.
Le duemila pratiche
dovranno ora passare
al vaglio dellufficio
del pubblico ministero per le valutazioni
di merito. I ricorrenti, tutti detenuti
presso le carceri di
Siracusa,
Augusta
e Noto, compreso
quelli trasferiti ma
che hanno trascorso
parte della pena in un
carcere del territorio
siracusano dove
competente il Tribunale di Sorveglianza
di Siracusa, lamentano di aver subito in
un lungo elenco contenuto in ogni richiesta una condizione di
vita disumana, che
non in linea con la
normativa in vigente.
A conti fatti quasi la
totalit dei detenuti
potr cos ricorrere
alla richiesta dei danni subiti nella misura
di otto euro al giorno
e lo sconto della pena
di un giorno di libert ogni dieci sofferte,
oltre allimmediata
regolarizzazione,
secondo le norme di
legge che regolano
la materia. Di fatto,
prima di emanare
legge e regolamenti
occorreva adeguare e
attrezzare gli istituti
di pena. Alla raccomandazione del Consiglio dEuropa, Comitato dei Ministri
verso gli Stati membri sulle regole penitenziarie, lItalia ha
giustamente risposto
con una serie di norme che prevedono tra
laltro il risarcimento ai detenuti nelle
modifiche al C.p.p.
e il Decreto Leg-

4 dicembre 2014, gioved

Carcere di Cavadonna.

Sovraffollamento
nelle celle: 2 mila
detenuti ricorrono
ge, testo coordinato
26.06.2014 n 92,
G.U. 20.08.2014, in
vigore dal 28 giugno
2014 le disposizioni
urgenti in materia di
rimedi risarcitori in
favore di detenuti e
internati, contenute
nel Decreto Legge
n. 92/2014, convertito con Legge 11
agosto 2014, n. 117
e pubblicato sulla
Gazzetta Ufficiale 20
agosto 2014, n. 192.
Il
provvedimento
contiene altres modifiche al codice di
procedura penale e
alle disposizioni di
attuazione, allordi-

namento del Corpo


di polizia penitenziaria e allordinamento
penitenziario nella
generalit, compreso
quello minorile. Il
decreto ha la finalit
di adempiere le direttive dettate da parte
della Corte europea
dei diritti delluomo
di Strasburgo (Cedu)
nei confronti dello
Stato italiano nella famosa sentenza
Torreggiani
del
gennaio 2013, nella
quale la Corte aveva
imposto ladozione
di specifiche misure,
riparatorie in favore
dei detenuti che han-

no scontato la pena
in una condizione di
sovraffollamento. Si
stabilisce che i detenuti che hanno subito
un trattamento, non
conforme al disposto
della Convenzione
europea dei diritti
dellUomo, abbiano
diritto a ottenere la riduzione di un giorno
di pena per ogni dieci
durante il quale avvenuta la violazione
del loro diritto a uno
spazio e a condizioni
adeguate, con la contestuale previsione in
favore di coloro che
non si trovino pi in
stato di detenzione di

un risarcimento pari
a 8 euro per ciascuna
giornata di detenzione trascorsa in condizioni non conformi
alle indicazioni della
Cedu.
Inoltre, i metri quadri a disposizione per
ogni detenuto devono
essere almeno nove;
il periodo dellaria
deve essere adeguato
alla condizione umana, con un detenuto
in ogni cella, tranne
nei casi di esplicita
richiesta in quelle comuni; stessa cosa per
i servizi igienici e la
disponibilit dellacqua sia fredda, sia

Caso Scieri: il ministro


Pinotti incontra la madre

Lattenzione del ministro Pinotti verso


caso di Emanuele Scieri apre uno spiraglio
sulla possibilit di fare nuova luce attorno a
una brutta pagina delle nostre forze armate
e di soddisfare il desiderio di giustizia della
famiglia. Questo il commento del sindaco,
Giancarlo Garozzo, alla notizia dellincontro
avvenuto ieri a Roma tra il ministro della
Difesa e Isabella Guarino, la madre del
militare di leva trovato morto nella caserma
Gamerra di Pisa il 16 agosto del 1999.
Dopo anni di silenzio aggiunge il sindaco
Garozzo un esponente del governo nazionale mostra interesse per una vicenda rimasta
misteriosa e che neppure i tribunali sono
riusciti a chiarire. La richiesta di verit della

famiglia Scieri la stessa di tutta la comunit


siracusana, che ha trovato espressione nelle
iniziative dellonorevole Sofia Amoddio, e
le parole del ministro Pinotti ci danno nuova
speranza. La stessa Ministra dell Difesa nel
marzo scorso aveva chiamato la famiglia a
distanza di quasi 15 anni da quando il corpo
di Lele Scieri venne trovato privo di vita ai
piedi della torretta dellasciugatoio dei paracadute. Due anni di inchieste, compresi due
carabinieri infiltrati tra i militari e centinaia
di testimonianze, esclusero ripetutamente
la responsabilit di militari, nonostante la
famiglia, come suo diritto, voglia indagare
ancora: si sarebbe trattato di una morte
presumibilmente accaduta accidentalmente

calda a sufficienza, e
gli standard logistici dei bagni devono
rispettare la privacy,
quindi singolarmente
e non in una condizione comune. Ma
la realt veramente demergenza, in
quanto impossibile
rispettare le norme
da applicare senza
lintervento strutturale con dei lavori per
modificare celle, bagni, docce e i luoghi
da destinare allaria
aperta, oltre al risarcimento dei danni
che sar un vero salasso per Pantalone.
Queste sono le cose
fatte allitaliana.
Non un caso, quindi, che a Siracusa,
nel
carcere
di
Cavadonna, si sia
verificato di recente
la maxi rissa che ha
coinvolto un centinaio di detenuti in una
sezione comune. La
normativa impone,
infatti, la cosiddetta
sorveglianza
dinamica, che prevede la
presenza di un solo
agente di polizia penitenziaria a guardia
di tutta la sezione e
in visione diretta e
senza lausilio di apparecchiature elettroniche.
Questo basta e avanza per comprendere
quali siano le difficolt per una sola
persona a controllare
una massa di gente in
un spazio angusto per
i detenuti ma ampio
per gli occhi di una
sola persona.
Su quella maxi rissa ci furono trenta
persone ferite una
delle quali dovuta
ricorrere alle cire dei
sanitari
dellospedale Umberto primo
di Siracsa, mentre
per gli altri bast la
cura in infermeria. Ci
sono delle indagini
aperte anche interne
per stabilire eventuali responsabilit.
Il problema rimane
perch in assenza di
adeguata tecnologia e
soprattutto di spazi e
personale dipendente, la situazione non
cambier e ci si deve
augurare solo che che
non ci scappi il morto e che il Ministero
intervenga per porre
rimedio alla situazio-

Sicilia 7

Cronaca di Siracusa

presentato al comando provinciale dellarma

Il calendario storico
dei Carabinieri
dedicato alla famiglia
I

l Comandante provinciale dei carabinieri,


colonnello Mauro Perdichizzi, ha presentato
alla stampa il Calendario storico dellArma. Il
calendario questanno
stato dedicato al tema
Il Carabiniere e la famiglia. Gli stati danimo,
le ansie, lo sconforto e i
disagi, ma anche la fierezza, i consigli, le rassicurazioni e lamore che
i Carabinieri trasmettevano ai propri familiari anche in circostanze
drammatiche permettono di leggere in modo
diverso alcuni episodi
noti o meno noti della
storia dellArma.
Il notevole interesse da parte del cittadino verso il Calendario
Storico dellArma ha
commentato il comandante Perdichizzi oggi
giunto a una tiratura di 1
milione 250 mila copie,
di cui 8 mila in lingue
straniere (inglese, francese, spagnolo e tedesco), indice sia dellaffetto e della vicinanza di
cui gode la Benemerita,
sia della profondit di significato dei suoi contenuti, che ne fanno un oggetto apprezzato, ambito
e presente tanto nelle
abitazioni quanto nei
luoghi di lavoro, quasi
a testimonianza del fatto
che in ogni famiglia c
un Carabiniere.
Nato nel 1928, dopo

In foto, la presentazione del calendario storico.

Stati danimo, ansie, disagi ma anche consigli,


amore dei carabinieri in tutte le circostanze

linterruzione post-bellica dal 1945 al 1949, la


pubblicazione del Calendario, giunta alla sua
ottantaduesima edizione, venne ripresa regolarmente nel 1950 e da
allora stata puntuale
interprete, con le sue tavole, delle vicende dell
Arma e, attraverso di
essa, della Storia dItalia.
Le tavole artistiche
delledizione 2015 del
Calendario Storico, ideate e realizzate dal Maestro Paolo Di Paolo

sono state presentate ai


giornalisti presenti. La
mattinata cominciata
con la lettura di un passo
tratto dal testamento del
Maresciallo M.O.V.M.
alla Memoria Francesco Pepicelli deceduto il 24 marzo 1944
nelleccidio delle Fosse
Ardeatine dopo aver subito torture nelle carceri
naziste di via Tasso diretto alla moglie Olga e
alla figlia Biancamaria.
Il Comandante Provinciale, in seguito, nel salutare i presenti, ha sot-

tolineato limportante e
silenzioso ruolo svolto
dalla famiglia nel quotidiano agire del Carabiniere, spiegando cos i
motivi della scelta di dedicare a loro il primo calendario del terzo secolo
di vita dell Arma. La
grande famiglia dellArma ai quali venuto
meno un genitore Carabiniere e di mantenere
saldi i valori dell Arma
tra coloro non pi in servizio. La cerimonia si
conclusa con la lettura di
un breve brano tratto dal

diario che lAppuntato


Giuseppe Beni ha scritto durante la Seconda
Guerra Mondiale alternando resoconti del suo
servizio con pensieri e
preoccupazioni verso i
suoi genitori e gli altri 3
fratelli, tutti Carabinieri,
impegnati su altrettanti fronti. La storia della
Signora Santuccia Beni,
madre di Giuseppe, e dei
suoi 12 discendenti Carabinieri, ha consentito
di richiamare i casi di attualit che vedono protagoniste intere famiglie
di Carabinieri anche in
questa provincia.
R.L.

archiviato il progetto nellambito di volalibro a noto

Violenza contro le donne


dibattito in scarpe rosse
In archivio il progetto "Scarpe Rosse" presentato
dall'Associazione CulturArte, presieduta da Valentina Mammana, artista che ha ideato e curato in prima
persona la grande installazione esposta nell'atrio di
Palazzo Ducezio. In occasione del 25 novembre,
Giornata Internazionale per l'eliminazione della
violenza sulle donne, e all'interno di Volalibro,
Festival della cultura per ragazzi, l'evento stato
sposato dall'Amministrazione Bonfanti, con il suo
Assessore alle Pari Opportunit, Cettina Raudino,
e finanziato dal Centro Giovanile "Teresa Schemmari", grazie al settore Welfare, ed alla sinergia con
l'Istituto "Matteo Raeli", il dirigente e i docenti.
stata una settimana di riflessione e sensibilizzazione: " Il bilancio estremamente positivo - dichiara
Valentina Mammana- penso e credo che l'obiettivo
sia stato raggiunto, che era quello di dialogare, sul

tema, con le giovani generazioni. Innegabile l'apporto


degli Istituti netini ma anche delle scuole presenti in
Citt per Volalibro, e sabato mattina, ultimo giorno del
progetto, abbiamo contato quasi cento scarpe ed una
ventina le classi che sono venute all'installazione, dalle
elementari alle superiori". Non solo studenti, per, ma
anche visitatori e turisti incuriositi da questo pannello,
3 metri per 2, che campeggiava nell'atrio di Palazzo Ducezio, lanciando il suo personale ed intenso messaggio
contro la violenza sulle donne. "Una poesia di Vincenza
Bifera, presente nell'antologia Inchiostro ed anima, dal
titolo "Ho danzato con un drago", che ho inciso in tante
lingue. Ogni et ha avuto una reazione diversa; i piu
piccoli chiedevano del drago, perch loro sanno che
un animale che non esiste, e cos abbiamo spiegato loro
che in questo caso si tratta di una persona cattiva, che fa
del male, che fa della violenza.

lassessore regionale vancheri si gi espressa in tal senso

Il 3 gennaio
partono
gli sconti

Si va verso l'anticipo al 3 gennaio dell'inizio dei saldi


invernali in Sicilia. Anche se il decreto dell'assessorato
regionale alle Attivit produttive a firma dell'assessore
Linda Vancheri stabilisce che il via libera ai saldi fissato
per il 4 gennaio, la Confcommercio regionale ha chiesto

di anticipare di appena un giorno la stagione. L'associazione dei commercianti ha fatto notare che il 4 gennaio
cade di domenica, mentre notoriamente i saldi partono il
sabato, ritenuto un giorno molto proficuo per le vendite.
Dall'assessorato regionale fanno sapere che la tendenza
quella di concedere l'anticipo, tenuto conto soprattutto
del periodo di crisi che sta attraversando il comparto del
commercio e della necessit di agevolare le vendite.
Vendite scontate che in un certo modo sono gi cominciate
sottobanco, o con metodi pi o meno legali.
Anche adesso possibile ottenere sconti alla cassa, basta
solo chiederli. E per i clienti fidelizzati c' sempre la
tecnica dell'invito, dell'sms e della telefonata .

ATTUALITA' 8

4 dicembre 2014, GIOVED

Sicilia 4 DICEMBRE 2014, GIOVED

Al Verga di Siracusa si concluso


il progetto Tra libri e fornelli
Tra libri e fornelli:
alla scoperta dei gusti
e dei sapori del territorio siracusano. Il
moscato e la mandorla, risorse da riscoprire e valorizzare.
il progetto che il IV
Istituto Comprensivo
G. Verga di Siracusa
ha messo in cantiere
nellambito degli interventi di educazione permanente finanziati dallAssessorato
regionale dei BBCC.
Si continuata
questanno lesperienza positiva svolta
lo scorso anno scola-

Progetto messo in cantiere nellambito degli interventi di educazione


permanente finanziati dallAssessorato regionale dei BBCC

stico con il progetto


di valorizzazione del
Parco Bosco Minniti,
confermando limpegno del Dirigente
scolastico
dott.ssa
Annalisa Stancanelli
di offrire occasioni
di crescita civile e di
promozione culturale
allutenza della scuola e a tutta la collettivit.La particolarit
del progetto, ideato e
coordinato dallinsegnante Lucia Barbie-

ra, data dalla partecipazione di bambini


di cinque anni della
scuola dellInfanzia e
dei loro genitori, che
sono stati coinvolti
insieme in laboratori
di scoperta del territorio, di educazione
alimentare e di pasticceria.
I partecipanti sono
stati guidati da quattro tutor, docenti
della scuola, le insegnanti Bongiovanni

Maria, Coppola Giuseppina, Fusco Paola


e Romano Angelica e
da esperti di grande
pregio alla scoperta
del profondo valore
storico e culturale di
due prodotti gastronomici tipici della
tradizione siciliana:
il moscato e la mandorla di Siracusa.
Il primo partner di
questavventura stata lAccademia Italiana della Cucina, che

nella persona del suo


presidente ingegnere
Angelo Tamburini,
della dott.ssa Catia
Scialabba, dirigente
dietologa dellOspedale Umberto I di
Siracusa, del Barone
Gandolfo di San Giuseppe ha accompagnato i piccoli allievi
e i genitori in percorsi
formativi, accattivanti e coinvolgenti, volti alla scoperta delle
regole della buona
alimentazione e della
magia del moscato
di Siracusa. Il laboratorio di degustazione,

Oggi pomeriggio presso Biblios Caf

Presentazione
di Glam City
di Domenico Trischitta

Oggi pomeriggio alle ore 18 il caff


letterario Biblios Caf di Siracusa
(via del Consiglio Reginale, 11)
ospiter la presentazione di Glam
City, l'ultimo romanzo di Domenico
Trischitta, edito da Avagliano Editore. A introdurre lautore saranno il
critico letterario Lorenzo Perrona e
lo scrittore siracusano Luca Raimondi. Il libro ruota attorno alle vicende
del protagonista, un giovane della
Catania anni Settanta che sogna di
entrare nel mondo dello spettacolo e
fare il trasformista. Per il suo ventunesimo compleanno vola a Londra e
l incrocia lastro nascente del Glam
Rock, Marc Bolan. Nella torrida

Catania, la sua glam city, assieme ad altri variopinti amici


tenter una rivoluzione di costume, fatta di travestitismo e
trasgressione. Ma Catania non
Londra e lui non Bolan, e
il suo progetto discografico fallir assieme alla sua disperata voglia di affermazione personale. Dopo vent'anni
vissuti a Milano il protagonista fa ritorno a Catania, che nel frattempo non
pi la glam city dei Settanta. Cosa
cambiato? Quale citt si trover di
fronte? E cosa ne stato della sua rivoluzione? Le aspirazioni di un ragazzo
in un romanzo di formazione graffiante
e commovente. Domenico Trischitta

uno scrittore, giornalista e drammaturgo catanese. Ha collaborato con la


terza pagina del quotidiano Il Tempo
e con La Repubblica di Palermo. Si
occupa di cultura e spettacolo per la
Sicilia.
Ha pubblicato il romanzo Una raggiante Catania (2008) e la raccolta
di racconti 1999, con prefazione di
Giuseppe Manfridi e postfazione di
Manlio Sgalambro (2013).

Il laboratorio di degustazione, che ha


anche riguardato
lolio e il miele per i
piccoli, e la situazione di apprendimento
vissute presso la
cantina del Barone
Gandolfo hanno attratto i bambini e gli
adulti in una gioiosa
avventura tra sapori
e tradizione

che ha anche riguardato lolio e il miele


per i piccoli, e la situazione di apprendimento vissute presso
la cantina del Barone
Gandolfo hanno attratto i bambini e gli
adulti in una gioiosa
avventura tra sapori e
tradizione.
Carmelo Brancato ha
guidato i partecipanti
in un laboratorio di
pasticceria di lavorazione della pasta
di mandorla. Le sue
mani e la sua grande affabilit hanno
conquistato grandi
e piccoli, che hanno
realizzato dolci di
mandorla.
Il viaggio di scoperta
della mandorla si
concluso con la visita diretta dei laboratori della pasticceria
Brancato dove gli
alunni hanno potuto
osservare i processi di
lavorazione artigianale del torrone e delle paste di mandorla.
Si prevede per lultimo giorno lintervento di Paolo Uccello,
formatore direttivo
del Museo civico di
Canicattini-Bagni,
che intratterr i partecipanti con storie
e miti sulla vite. Nota
distintiva del progetto stato il supporto
economico di alcune
aziende del Territorio
siracusano, che hanno dimostrato grande sensibilit verso
le iniziative culturali
della scuola. Infatti si
avuta la sponsorizzazione dellente The
Academy of English
e di Playsport.

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Sicilia 9

ASTE GIUDIZIARIE

PROSSIMA INSERZIONE:

07/12/2014

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI www.astetribunale.com

CASECITTA'
CERCO/OFFRO
AFFITTO
ORTIGIA gradirei trovare
in affitto appartamento
di tre vani in condizioni
decentemente abitabili,
nel percorso mare di
levante, piano primo,
pigione discreta Telefonare per informazioni
338/5498330

VIA MILANO affittasi


appartamento al pian
terreno, ammobiliata,
comp. da cucina-soggiorno, camera da letto,
bagnetto. Solo con busta
paga. Referenziati. Max
2 persone. Classe Energetica G Tel. 0931/62104
ZONATRIBUNALE, affittasi app.to arredatissimo
con mobili nuovi, compo-

TRIBUNALE CIVILE DI SIRACUSA

Sezione Esecuzioni Immob. Proc n. 280/2011 R.G.E.I.


LAvv. Giocolano Luigi, delegato alla vendita dal
Giudice dellEsecuzione con ordinanza del 5 novembre 2014, AVVISA che presso il proprio studio in Siracusa, Corso Gelone 68, il 25/02/2015,
ore 18:30, proceder alla vendita al prezzo ulteriormente ribassato di 1/4 senza incanto dei
beni infra descritti; in caso di esito negativo di
tale vendita, avr luogo vendita con incanto degli
stessi beni il 04/03/2015, ore 18:30. Lotto n.1:
Descrizione del bene: unit immobiliari facenti
parte del fabbricato sito in Comune di Noto nella
via Sila n. 16, censite al N.C.E.U. del Comune
di Noto, al foglio 430: p.lla 927 sub 3 via Sila
n.16 piano 1-2, Cat. A/3, cl.3, vani 5,5 R.C. .
298,25, e p.lla 928, sub 3, via Sila n.16 piano
1-2 (graffato al mappale 927 sub 3). Limmobile
ha regolare concessione edilizia in sanatoria n
163/2005 del 10/06/2005 rilasciata dal Comune di Noto. Il prezzo di valutazione del bene
29.531,25 decurtato dalla somma occorrente
per il ripristino a progetto di modifiche apportate
non sanabili. Lotto n.2: Descrizione del bene:
Unit immobiliare facente parte del fabbricato
sito nel Comune di Noto nella via Sila nn.12-14,
censita al N.C.E.U. del Comune di Noto, al foglio
430, p.lla 927, sub 2 via sila n.12 piano terra, cat.
C/1, cl. 5, mq 62, R.C. 1.082,29, e p.lla 928
sub 1 via Sila n.12 piano 1 (graffato al mappale
927 sub 2). Il prezzo di valutazione del bene
29.565,00. Gli immobili vengono venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, cos
come identificati, descritti e valutati dallesperto
nella relazione di stima. Vendita senza incanto: Ogni concorrente, per partecipare, dovr depositare separatamente per ciascun lotto presso lo studio del professionista delegato, sito in
Siracusa Corso Gelone 68, entro le ore 12:00 del
24/02/2015, l'offerta, con domanda in bollo, in
busta chiusa, unitamente ad un documento di riconoscimento e se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione a
partecipare ed assegno circolare non trasferibile
intestato al professionista delegato quale cauzione pari al 10% del prezzo offerto, comunque non
inferiore al prezzo base, che sar trattenuta in
caso di rifiuto dacquisto o nel caso di mancata
comparizione dellofferente. Lofferta irrevocabile. L'offerente dovr depositare altres dichiarazione contenente l'indicazione del prezzo, del
tempo e modo del pagamento ed ogni altro elemento utile alla valutazione dell'offerta. Vendita
con incanto: a pena di inammissibilit la domanda dovr essere depositata in busta chiusa
presso la studio del professionista delegato sito
in Siracusa Corso Gelone 68, entro le ore 12:00
del 03/03/2015. Alla domanda si dovr allegare
un assegno circolare non trasferibile intestato al
professionista pari al 10% del prezzo base dasta
fissato. L'aumento minimo per entrambi i lotti
2.000,00. Laggiudicatario dovr depositare il
saldo prezzo, oltre oneri e spese, entro il termine
di gg.60 dallaggiudicazione. Tutte le spese successive all'aggiudicazione sono a carico dell'aggiudicatario. Pubblicazione su www.astegiudiziarie.it. Maggiori informazioni presso il delegato
(Tel/fax 03931 595554; cell. 3281271380).
Siracusa, l 27 novembre 2014

Il Professionista Delegato
Avvocato Luigi Giocolano

sto da 2 c. letto, cucinasoggiorno e bagno. Ref.


Classe Energetica G Tel.
331/4554812
ZONA ZECCHINO affittasi appartamento in
condominio recintato
con posto auto, 4 piano
ascensorato, composto
da ingresso, camera da
letto, soggiorno, cucina
e doppi servizi E 400.
C.E. G Tel. 0931/701000
- 347/0871608

ZONA Santuario/Borgata. Affittasi appartamento


recentemente ristrutturato al secondo piano senza ascensore, composto
da ingresso, tre camere
pi cameretta, cucina
abitabile e bagno E 430.
Solo privati. C.E. G Tel.
338/3302651
A studenti universitari locasi grazioso bivani arredato nel cuore di Ortigia.
C.E. G Tel. 335/6073020

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita
Procedura esecutiva n. 123/12 R.E.I.
Si rende noto che giorno 28/1/15, ore 11.00,
presso il proprio studio sito a Siracusa nel viale
Santa Panagia 136/N, lavv. Giuseppe Librizzi
proceder allesame delle offerte di acquisto
senza incanto, e se del caso allaggiudicazione,
del seguente bene: villa sita a Siracusa in via
Isole delle Molucche 90, vani 4, cat. A\7; in
catasto Fg. 154 p.lla 588. Prezzo base dasta
49.173,37. Minima offerta in aumento
3.000,00. In caso di esito negativo della vendita
senza incanto, il 4/2/15, ore 11.00, sempre presso
il proprio studio, lavv. Giuseppe Librizzi proceder
alla vendita allincanto del suddetto bene. Le
offerte o domande di partecipazione dovranno
essere depositate in busta chiusa, presso lo
studio del suddetto professionista, entro le ore
12.00 del giorno precedente a quello fissato
per la vendita, accompagnate da cauzione del
10% e deposito spese del 20%, con 2 assegni
circolari non trasferibili intestati allavv. Giuseppe
Librizzi. Avviso integrale e relazione dellesperto
disponibile sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero
presso lo studio predetto.

Il professionista delegato

Avv. Giuseppe Librizzi

TRIBUNALE DI SIRACUSA
Avviso di vendita
Procedura esecutiva n. 227/90 R.E.I.
Si rende noto che giorno 28/1/15, ore 12.00, presso
il proprio studio sito a Siracusa nel viale Santa
Panagia 136/N, lavv. Giuseppe Librizzi proceder
allesame delle offerte di acquisto senza incanto, e
se del caso allaggiudicazione, dei seguenti beni:
LOTTO 1: appartamento sito a Lentini in via C.
Rosselli 107, piano ammezzato, vani 2,5, esteso
mq. 77 ca., cat. A\4; in catasto Fg. 91 p.lla 2924
sub 3 (ex Fg. 92 p.lla 1325 sub 3). Prezzo base
dasta 23.625,00 (al netto dei costi per sanare
le difformit edilizie e catastali meglio descritta
dal CTU nella relazione di stima in atti). Minima
offerta in aumento 2.000,00.
LOTTO 2: appartamento sito a Lentini in via
C. Rosselli 107, p. 3, vani 1,5, esteso mq. 53
ca., cat. A\5; in catasto Fg. 91 p.lla 2924 sub 6
(ex Fg. 92 p.lla 1325 sub 6). Prezzo base dasta
14.400,00 (al netto dei costi per sanare le
difformit edilizie e catastali meglio descritta
dal CTU nella relazione di stima in atti). Minima
offerta in aumento 1.000,00.
In caso di esito negativo della vendita senza
incanto, il 4/2/15, ore 12.00, sempre presso il
proprio studio, lavv. Giuseppe Librizzi proceder
alla vendita allincanto dei suddetti beni. Le offerte
o le domande di partecipazione dovranno essere
depositate in busta chiusa, presso lo studio del
suddetto professionista, entro le ore 12.00 del
giorno precedente a quello fissato per la vendita,
accompagnate da cauzione del 10% e deposito
spese del 20%, con 2 assegni circolari non trasferibili
intestati allavv. Giuseppe Librizzi. Avviso integrale
e relazione dellesperto disponibile sul sito www.
astegiudiziarie.it ovvero presso lo studio predetto.
Il professionista delegato

Avv. Giuseppe Librizzi

Le ASTE GIUDIZIARIE saranno inserite dalla data di pubblicazione del bando fino alla data prevista per l'asta sul sito:

ADIACENTE piazza
Archimede (Ortigia) affittasi mini appartamento
signorilmente arredato,
solo privati. Classe Energetica G Tel. 0931/30459
AFFITTASI monolocale
in villa, soleggiato e climatizzato e con p.auto.
C.E. G Tel. 340/8281180
AFFITTASI app.to in
villetta zona Villaggio
Miano posto al 1 piano
composto da 2 camere,
saletta, bagno e cucina +
veranda e balcone. Preferibilmente a sposini.
C.E G Tel. 338/3530028
AFFITTASI a non residenti ampio bilocale
composto da cucinasoggiorno, camera da
letto, wc, locale lavande-

ria. A 30mt da scogliera


balneare e 200mt da
pista ciclabile. C.E. G
E 450 Tel. 338/1100626
AFFITTASI a non residenti bilocale ben arredato in villa in zona
Sc. Greca. No animali.
Classe Energetica G Tel.
340/1055500
AFFITTASI appartamento in villa mq 55 ben
rifinito e ben arredato,
mansardato, zona Scala
Greca anche per brevi
periodi. Classe Energetica G Tel. 0931/756554
ore pasti - 368/7102644
AFFITTASI app.to in villa
via arenella, a mt 100
dal mare, ammobiliato.
Classe Energetica G Tel.
328/0099371

TRIBUNALE CIVILE DI SIRACUSA

Sezione Esec. Immobiliari Proc n.190/2011 R.G.E.I.


LAvv. Giocolano Luigi, delegato alla vendita dal
G.E. con ordinanza dell29-ottobre-2014, AVVISA
che presso il proprio studio in Siracusa, Corso
Gelone 68, il 25/02/2015, ore 17:30, proceder
alla vendita al prezzo ulteriormente ribassato di
1/4 senza incanto del bene infra descritto; in caso
di esito negativo di tale vendita, avr luogo vendita
con incanto dello stesso bene il 04/03/2015, ore
17:30. Bene: immobile residenziale sito in Rosolini, via Curtatone, 30, angolo via Platamone, 188,
al N.C.E.U. del Comune di Rosolini al foglio 37,
p.lla 834, sub.5, vani 7, cat.A3, con garage di pertinenza con accesso carrabile dalla via Curtatone, 28, al N.C.E.U. del Comune di Rosolini foglio
37, p.lla 834, sub.4, mq.18, cat.C6. Il prezzo del
bene ribassato ulteriormente 1/4 74.650,79,
somma gi decurtata di 53.300,00 per costi di
regolarizzazione urbanistica e presso il Genio Civile. Limmobile viene venduto nello stato di fatto
e di diritto in cui si trova, cos come identificato,
descritto e valutato dallesperto nella relazione
di stima. Ogni concorrente, per partecipare, dovr depositare presso lo studio del professionista delegato, sito in Siracusa Corso Gelone 68,
entro le ore 12:00 del 24/02/2015, l'offerta, con
domanda in bollo, in busta chiusa, unitamente ad
un documento di riconoscimento e se necessario valida documentazione comprovante i poteri
o la legittimazione a partecipare ed assegno circolare non trasferibile intestato al professionista
delegato quale cauzione pari al 10% del prezzo
offerto, comunque non inferiore al prezzo base,
che sar trattenuta in caso di rifiuto dacquisto o
nel caso di mancata comparizione dellofferente.
Lofferta irrevocabile. Nel caso di vendita senza incanto l'offerente dovr depositare altres dichiarazione contenente l'indicazione del prezzo,
del tempo e modo del pagamento ed ogni altro
elemento utile alla valutazione dell'offerta. Per la
vendita con incanto, a pena di inammissibilit, la
domanda dovr essere depositata in busta chiusa
presso lo studio del professionista delegato sito
in Siracusa Corso Gelone 68, entro le ore 12:00
del 03/03/2015. Alla domanda si dovr allegare
un assegno circolare non trasferibile intestato al
professionista pari al 10% del prezzo base dasta
fissato. L'aumento minimo di 4.000,00. Laggiudicatario dovr depositare il saldo prezzo, oltre
oneri e spese, entro il termine di gg. 60 dallaggiudicazione. Tutte le spese successive all'aggiudicazione sono a carico dell'aggiudicatario. La
relazione di stima, la consulenza integrativa e la
specifica per i costi di condono sono pubblicati
sul sito www.astegiudiziarie.it. Maggiori informazioni presso il delegato (Tel/fax 0931 595554; cell.
3281271380).
Siracusa, l 27 novembre 2014
Il professionista delegato
Avv. Luigi Giocolano

SPECIALE 10

Sicilia 4 dicembre 2014, GIOVED

4 dicembre 2014, GIOVED

Accademia Italiana della Cucina - Siracusa - Circolo Unione - Augusta

Il vino nellantichit
fra rito e mito

Laffascinante argomento stato presentato con


lausilio di slides artistiche, esplicative della tematica

Si tenuto gioved
6 novembre u.s.
, nei locali del
Circolo Unione
di Augusta, lIncontro Culturale
promosso dalla
Presidente Dott.
ssa Gaetanella
Bruno che ha introdotto, con brevi
ma significative
note, lIng. Angelo
Tamburini, Delegato di Siracusa
dellAccademia
Italiana della Cucina.
Angelo Tamburini
ha, quindi, relazionato sul tema IL
VINO NELLANTICHITA FRA
RITO E MITO.
Laffascinante argomento stato presentato con
lausilio di slides
artistiche, esplicative della tematica.
Durante la loro
storia millenaria la
vite ed il vino hanno esercitato sulla
cultura delluomo uninfluenza
rilevante e sotto
molteplici aspetti
superiore a quella
di altri prodotti agroalimentari.
Ci da attribuire
principalmente ad
alcune particolari caratteristiche
di questa bevanda ha esordito
Angelo Tamburini
la produzione
del vino risale ad
epoche antichissime ed probabilmente iniziata,
verso la fine del
neolitico, in seguito ad una casuale
fermentazione di
uva di viti spontanee conservata

in rudimentali recipienti. Presso alcuni insediamenti


umani preistorici
sono stati, infatti, trovati cumuli
di semi di Vitis
silvestris, che potrebbero essere i
residui di primitivi
processi di vinificazione effettuati
dentro buche scavate nella terra
Nello sviluppo

temporale della
produzione vinaria, il Relatore ha
enunciato le tecniche dei Sumeri, degli Egiziani,
degli Ebrei .
Presso i Greci la
vitivinicoltura, gi
nota nel minoico
medio, aveva raggiunto in epoca
omerica una notevole importanza,
come pu dedursi

anche dall'esistenza di numerose


variet di vite e di
precise pratiche di
vendemmia e di
vinificazioneIn
Sicilia la produzione di vino venne probabilmente
introdotta in epoca minoica, come
documentato dal
rinvenimento in
una tomba presso
Siracusa di vasi

per uso vinario


risalenti a circa
2000 anni a.C
NellVIII-VII secolo a.C. la vite
era molto estesa nel meridione,
tanto che i coloni
greci denominarono Entria questa
terra Nel mondo
greco il vino era
ritenuto un dono
degli dei e tutti i
miti sono concordi nellattribuire
a Dioniso, il pi
giovane figlio immortale di Zeus,
lintroduzione
della coltura della
vite tra gli uomini,
tanto che Dioniso,
il dio del vino, fu
oggetto di culto non solo presso i Greci, Per
quanto riguarda la
vinificazione testimoniato luso di
una tecnica molto
simile a quella utilizzata fino quasi
ai nostri giorni:
essa prevedeva, in
breve, la raccolta

e la pigiatura dei
grappoli in larghi
bacini, la torchiatura dei raspi e la
fermentazione del
mosto in recipienti
lasciati aperti fino
al completo esaurimento del processo. Maggiori
notizie si hanno
per il mondo romano dove il vino
veniva usato, innanzi tutto, nei sacrificia Diversamente dai Greci,
per i Romani luva
veniva raccolta
in una vasca (lacus vinaria) dove
si procedeva alla
pigiatura, quindi,
una volta colmata
questa vasca, si
aspettava che il
mosto si separasse
dalle vinacce e,
mentre questultime, quando affioravano, venivano
torchiate, il mosto
passava in una
vasca sottostante.
In questo secondo
lacus, dove poi
confluiva anche il
mosto delle vinacce torchiate, aveva
luogo la fermentazione cosiddetta
tumultuosa. Dopo
sette o otto giorni si
travasava il mosto
in grossi doli (recipienti) interrati
dove si completava il processo di
fermentazione
.Le anfore, recipienti solidi o affusolati, idonei ad
essere accatastati
razionalmente sulle navi, sono sempre state considerati i contenitori
da trasporto per
eccellenza Sia
nei conviti greci
che quelli romani
il vino si beveva
mescolato con acqua, molto probabilmente a causa
della sua altissima
gradazione alcolica dovuta alla
vendemmia tardiva. Le proporzioni
della mescolanza
erano stabilite di
volta in volta da

uno dei convitati eletto dagli


altri commensali
alla carica di simposiarca, come
lo definivano i
Greci, o di magister bibendi o rex
convivii, come lo
chiamavano i Latini, il quale fissava
anche il numero
e le modalit dei
brindisi. Le diluizioni preferite,
dopo aver scartato
quella met acqua
e met vino, giudicata pericolosa,
erano quelle chiamate a cinque e
tre. Si consigliava pure di
non bere molto...
le persone morigerate bevevano
soltanto tre coppe:
una per il brindisi,
una per lamore ed
una per il sonno.
A questo punto il
saggio doveva terminare la serata ed
andare a casa. Se
restava, infatti, e
continuava a bere
avrebbe fatalmente scoperto che
la quarta coppa
apparteneva alla
violenza, la quinta al chiasso, la
sesta allallegria
dellubriachezza,
la settima alla rissa
(agli occhi neri,
come si diceva in
greco), lottava al
tribunale, la nona
allattacco di fegato e la decima
alla follia e alla distruzione del mobilio Uno
dei migliori vini
greci era il rosso
di Chio.... Anche
se Archstrato,
parlando di vini,
consigliava il Lesbo invecchiato.
Archstrato naturalmente non si
fermava a questo: egli non era
soltanto un grande gastronomo,
ma anche un gran
viaggiatore che
aveva girato tutto
il bacino del mediterraneo sperimentandone tutte

le varie specialit,
assaggiando ogni
pietanza e gustando ogni vino. Il
vino di Lesbo secondo lui era un
vino superlativo:
egli poteva anche
ammettere che esistessero altri vini
buoni, ma affermava che nessuno
di essi reggeva
il suo confronto.
Ermippo invece
non era di questa
opinione e metteva in bocca allo
stesso Dioniso le
lodi del vino di
Thsio su cui
aleggia il profumo delle mele.
verso il 600 a.C.,
un siciliano di origine greca, semi

sdraiato sul suo


lettino durante un
simpsio, alla fine
di una cena, scommise con i suoi
amici che avrebbe
colpito la lampada in cima al suo
stelo con la feccia
del vino rimasto
nella sua coppa a
due manici. Il
kttabos divent
una mania: dalla
Sicilia ritorn ad
Atene e a Sparta,
e per non meno di
trecento anni, durante tutto il periodo della maggiore
influenza ateniese,
fu il gioco di moda
per il dopo cena
la cui popolarit
testimoniata dalle raffigurazioni

su vasi antichi e
dalle citazioni negli autori classici, come nel caso
della commedia
di Amipsia dal
titolo I giocatori
di cttabos... E
sempre il mito, che
impregna questa
terra e che la sostanzia, a narrare
di un Pollio re argivo, che regn a
Siracusa e per primo port qui, una
particolarissima
vite dalla quale si
sarebbe prodotto
un vino dolce di
grato , soavissimo!. Con Pollio
infatti oltremodo
emozionante pensare, che questo
vino definito dagli

Sicilia 11

antichi dolce,
corrisponda allodierno e rinomato
moscato siracusano. Ce ne da
conferma Ippia
di Reggio, storico
italiota del V sec.
che si occupato
delle prime colonizzazioni, dicendo che la regione di
Siracusa produce
nellepoca arcaica
un vino chiamato
Pollios, poich
giunto al seguito
di Pollis da Argo
a Siracusa di cui
divenne re. Il ceppo detto eilos,
letteralmente,che
si attorciglia, fu
chiamato biblinos , ed era un
vino dolce!Anche
Esiodo menziona
il biblinos oinos
come eccellente ed ardente!...
Archestrato di
Gela, parla di un
biblinos, dichiaratamente riconosciuto come un
gran vino, che trova la sua nobilt
invecchiando, e
che egli considera
dorigine fenicia.
Teocrito, nellidillio XIV, cita il
biblinos, un vino
di qualit, che pu
stare facilmente ad
invecchiare qualche anno nelle anfore, dopo quattro anni profu-

SPECIALE

mato come appena


spremuto, e che si
beve akratos,
non tagliato. Archstrato deplora,
per, la smodatezza del bere, che
fa degenerare le
caratteristiche del
simpsio involgarendolo al ruolo di
una grande bevuta:
e di questo rimprovera i Siracusani
accusati di bere
come le rane,
ma nel contempo
assolti da Michel
Gras, quando ricorda che il vino
non indispensabile alla vita; esso
per le societ
arcaiche indispensabile allo spirito.
Frutto di un processo di vinificazione, appartiene
allambito della
cultura e non della
natura.
Un applauso convinto dei numerosi
presenti e lamabile ringraziamento
del Presidente del
Circolo Unione ha
sottolineato limpegno del Relatore
Angelo Tamburini
e la qualit del
messaggio culturale.
A seguire le Accademiche della
Delegazione di
Siracusa: Gaetanella Bruno e Danila Saraceno hanno proposto brani
poetici ed aforismi
di grandi autori
dell antichit e nel
tempo, sul tema
del vino; infine,
un aperitivo che ha
avuto come protagonista il vino novello : NUNC EST
BIBENDUM, con
un brindisi collettivo dei numerosi
intervenuti allimportante evento..
in onore proprio di
sua maest il Vino!
Angelo
Tamburini
Delegato
di Siracusa
Accademia
Italiana
della Cucina

SPECIALE 12

Sicilia 4 DICEMBRE 2014, GIOVED

come si possono proteggere i bambini da episodi del genere?

Come proteggere
i bambini dallorco

Lorco agisce con seduzione, cercando di agganciare il bambino con facili promesse. Genitori, entrate
nel mondo dei vostri figli, passate del tempo con loro, osservateli come se fossero la vostra opera darte

La storia del
piccolo Loris ha
fatto riflettere
sullopportunit di proteggere i bambini da
orco, pedofili,
malintenzionati. Ma come?
Guardando il
comportamento del bambino:
un bimbo che
ha subito violenza e abusi
rigido nei movimenti, tende a
parlare poco,
reticente al
confronto con
i genitori spiega la psicoterapeuta Margherita Spagnuolo Lobb.
Lorco agisce
con seduzione, cercando
di agganciare il bambino
con facili promesse. Genitori, entrate
nel mondo dei
vostri figli, passate del tempo
con loro, osservateli come
se fossero la
vostra opera
darte. La forza
dei bambini?
La presenza
piena di mamma e pap"
Siracusa, 2 dicembre 2014
La storia del
piccolo Loris,
il bambino di
8 anni trovato morto nel
Ragusano, ha
fatto riflettere
sullimportan-

za di proteggere i bambini da
orchi, pedofili,
malintenzionati. Qualcuno
ha avvicinato il
bimbo davanti
a scuola e lui
in classe non
mai arrivato.
Il suo corpo

stato ritrovato
senza slip; fatto che ha scatenato il timore
nel paesino siciliano perch
si pensa alla
possibilit che
si possa aggirare un orco.
Ma come si

possono proteggere i bambini da episodi


del genere?
fondamentale, innanzitutto, prestare
attenzione al
comportamento del bambino,
partendo da

quanto ci appaiono spontanei proprio i


movimenti del
suo corpo: un
bimbo che ha
subito violenza
e abusi imbarazzato, trattiene un segreto
che lo disturba,
spesso appare
rigido nei movimenti, tende
a parlare poco
anche con i
genitori, non
guarda negli
occhi linterlocutore, a cui
in realt vorrebbe rivelare quella cosa
che lo disturba
spiega la dottoressa Margherita Spagnuolo
Lobb, psicoterapeuta e direttore dellIstituto
di Gestalt HCC
Italy.

4 DICEMBRE 2014, GIOVED

bene che
i genitori non
si fidino ciecamente del
silenzio dei
bambini: non
sempre il dolore e la vergogna passano
attraverso una
manifestazione eclatante.
Non basta raccomandare di
non accettare
caramelle dagli sconosciuti,
occorre entrare nel mondo
del bambino,
giocare con
lui, fornirgli lesperienza che
il genitore
presente, anche nel gioco,
non solo nel
dare le regole.
I genitori oggi
sono combattuti tra il peso
della responsabilit e della
preoccupazione economica
e lignoranza
sul mondo dei
loro figli, che
corre cos velocemente verso una tecnologia sempre
pi complessa.
importante
fidarsi della
propria curiosit, del proprio
amore, entrare
nella loro cameretta con la
curiosit di chi
gli vuole bene:
che cosa hanno fatto durante la giornata,
come si sono
sentiti riconosciuti e come
invece si sono
sentiti mortificati? Cos
sar possibile
offrire un aiuto
che parta dal
riconoscimento di ci che
importante
per loro. Un

bambino non
potr mai confidarsi se sente
la preoccupazione del genitore, perch
penser che
il suo problema aumenta
il problema di
pap e mamma. La sorveglianza curiosa
e amorevole
dei genitori
oggi necessaria anche perch spesso il
pericolo arriva
direttamente
nella loro stanza o nei luoghi
per lui pi intimi, attraverso
un computer o
uno smartphone collegato
alla rete. Questa una cosa
angosciante: i
luoghi che una
volta erano pi
protetti, come
la casa o la
vicinanza di un
genitore, oggi
possono contenere anche
grandi pericoli,
come una chat
di pedofili con
cui il bambino
si collega mentre fa i compiti e
la mamma cucina. difficile
per un genitore
gestire questa
complessit e
spesso o entra
in ansia o fa
finta di nulla,
ma proprio
questo che
oggi dobbiamo
combattere: la
desensibilizzazione continua lesperta.
E aggiunge:
Tenete presente che, generalmente,
lorco agisce
con seduzione, cercando
di agganciare
il bambino con

promesse e facendo leva sul


suo bisogno di
dipendere da
qualcuno che
ci tiene a lui.
Ecco perch
fondamentale
che mamma
e pap gli trasmettano linteresse affettivo e la cura
per ci che lui
fa e sente. Un
bambino forte
dello sguardo
dei suoi genitori difficilmente si lascer
abbindolare
dalla seduzione di un malintenzionato
spiega ancora la dottoressa Spagnuolo
Lobb.
anche importante considerare la
dimensione
sociale in cui
vivono oggi le
famiglie: la solitudine dei genitori spesso
lo sfondo sul
quale si sviluppano fatti come
quello avvenuto nel Ragusano. Il padre
del bambino,
autotrasportatore, poco presente a casa,
la mamma
stanca e senza
una cerchia di
amici con cui
confrontarsi, il
bambino stesso timido senza il conforto di
amici con cui
giocare dopo la
scuola, fanno
pensare a una
condizione pesante per tutti,
per i genitori e
per i bambini,
in cui i bisogni
di questi ultimi passano in
seconda linea.
Ecco perch

fondamentale
creare occasioni di condivisione sociale, sia per
gli adulti che
per i bambini,
che possano
aiutare a superare uno stato
di solitudine in
cui si trovano
molte famiglie
di oggi. La societ deve farsi
carico di questo
bisogno delle
famiglie conclude la psicoterapeuta.
Per maggiori informazioni e interviste,
la Dottores-

sa Margherita Spagnuolo
Lobb disponibile ai seguenti
recapiti:
348 7252437
- margherita.
spagnuolo@
gestalt.it
Dott.ssa Margherita Spagnuolo Lobb.
Psicologa psicoterapeuta,
Direttore Istituto di Gestalt
HCC I t a l y,
Scuola di Specializzazione
in Psicoterapia riconosciuta Ministero
dellIstruzione,
dellUniversit

Sicilia 13

e della Ricerca
nelle sedi di
Siracusa, Palermo, Milano.
Ha introdotto
in Italia le opere e il lavoro clinico dei
rappresentanti
pi significativi
della psicoterapia della Gestalt. didatta
internazionale
di psicoterapia
della Gestalt,
invitata presso
vari istituti di
formazione e
universit italiani ed esteri.
Istituto di Ges t a l t HCC .
LIstituto ope-

SPECIALE

ra dal 1979
nellambito della formazione
e della ricerca
in psicoterapia
della Gestalt
sia a livello nazionale che internazionale.
stato la prima
Scuola di Formazione in Psicoterapia della
Gestalt in Italia.
riconosciuto
dal Ministero
dell'Istruzione,
dell'Universit
e della Ricerca Scientifica
e Tecnologica
con Decreti Ministeriali del 9
Maggio 1994,
7 Dicembre
2001, 24 Ottobre 2008 e
24 Aprile 2011
presso le sedi
di Siracusa,
Palermo e Milano.
LIstituto mantiene scambi
didattici e di
ricerca con Universit e prestigiosi Istituti
di Formazione
internazionali.
Diffonde i risultati di tale
ricerca innanzitutto attraverso il modello
che caratterizza la propria
Scuola di Specializzazione
postlaurea in
Psicoterapia
della Gestalt, e
inoltre attraverso programmi
di formazione
continua e supervisione per
psicoterapeuti, master per
la gestione dei
team di lavoro
nelle aziende,
master in comunicazione
e competenze relazionali.
(www.gestalt.
it)

Cultura 14

Sicilia 4 DICEMBRE 2014, GIOVED

Niputi, s ma
extracomunitaria!

di Arturo Messina

Il dott. Remo Romeo


oltre ad essere uno
dei pi noti e stimati
medici, fondatore e direttore della Fisiomed,
a Siracusa, e anche
oltre, sicuramente
il pi prolifico commediografo, visto che
ne ha pubblicato oltre
una ventina dopere
teatrali raccolti in diversi volumi e gi si
accinge a pubblicarne
altre. Sono di vario genere, che vanno dalle
commedie pi brillanti
a quelle di argomento storico ( come su
Archimede) a quelle di
argomento religioso (
come su santa Lucia),
di cui ho scritto sulla
pagina culturale di Libert tempo addietro.
Le pi numerose sono
sui problemi attuali,
di argomenti sociali.
E su uno dei problemi
sociali di grandissima
attualit Niputi, s
ma extracomunitaria!
lultima
commedia
che ha portato in scena
in questi giorni nella
Sala Vittorini del suo
Museo del Cinema, in
via Alagona, con la sua
compagnia teatrale, Il
Siparietto, dove da
anni fa anche da ottimo
regista e protagonista.
Non un solo problema sociale; in ognuna
delle sue lodevoli e
sempre calorosamente
applaudite commedie,
egli suole impostare,
strutturare, sviluppare
e discutere, ma suole
trovare sempre il modo
di introdurne vari altri.
In questa, ad esempio,
oltre al problema degli
extracomunitari, riuscito a introdurne diversi altri occasionalmente di sgalleggiu
si direbbe nella caratteristica e colorita lingua
siciliana, alla carcarara, a lui tanto cara e
da lui curata nel modo
pi attento anche ortograficamente: quello
della crisi economica,
quello della disoccupazione, del precariato,
dei rapporti familiari,
dellemigrazione legittima in cerca di lavoro
o anche clandestina,
per sfuggire alla legge in seguito ad unazione o ad unattivit
malavitosa
Non sono, generalmen-

Il dott. Remo Romeo, con il suo Siparietto, di cui sempre protagonista, nella sua
ennesima commedia dialettale in due atti alla Sala Vittorini del suo Museo del Cinema
te, commedie dazione, dintreccio, di colpi di scena improvvisi,
bens di conversazione
in famiglia sui comuni
fatti del giorno o specifici, personali, di casi
o argomenti non ecce-

que scrive e pubblica


qualunque cosa, cos
come lo stesso Alessandro Manzoni ebbe
a dire quando espose
il suo concetto dellarte: che deve avere per
oggetto il vero, per

edificante commediografo, nellaffrontare,


esporre e sviluppare i casi e i problemi
concreti, comuni, con
la pi squisita e brillante conversazione
familiare che li renda

che ha rubato anche


lo scrigno dei gioielli
di famiglia) ha cercato
di rimediare espatriando clandestinamente
e arruolandosi nella
Legione Straniera in
Africa, dove ha sposa-

Lultima commedia che ha


portato in scena
in questi giorni nella Sala
Vittorini del
suo Museo del
Cinema, in via
Alagona, con la
sua compagnia
teatrale, Il
Siparietto

In alto, attori commedia;


A fianco e sopra, il dott. Remo Romeo
durante un'interpretazione;
zionali, anzi comuni,
condotti per ( ed
quello che rende le sue
commedie autentiche
opere teatrali brillanti,
della massima comicit, non mica sed
abundantia salis, con
la pi vivace carica di
piacevolezza, tenendo sempre presente la
chiave del pi squisito e significativo motto oraziano castigat
ridendo mores, ossia
lo scopo educativo,
formativo, che deve
tener presente chiun-

mezzo il bello e per


scopo lutile: non lutile economico, si intende!, ma lutile morale, educativonon
meramente diversivo,
di divagazione, come
spesso constatiamo sia
alla televisione che sul
palcoscenico ai nostri
giorni. Le sue commedie (che vogliono e
riescono a lasciare riflettere dopo la scarica
delle risate, delle risate
moderate e mai sguaiate) consistono, per il
nostro sorprendente ed

veramente attraenti e
convincenti. Il protagonista, nel caso specifico, non a caso un
docente in pensione, il
prof. Amedeo Orsini,
una persona che dimostra come a scuola
sia stato un ottimo informatore ma non un
formatore, se neanche
nel privato ha saputo
e sa essere comprensivo delle debolezze,
delle carenze altrui,
soprattutto del fratello che, se ha sbagliato
(e gravemente, tanto

to una donna di colore


che gli ha dato un figlia: Fatma.
E questa il fulcro della
commedia, su cui ruotano gli altri problemi,
tra cui quello dellaccoglienza: in questo
caso quello della nipote che ha voluto adempiere il desiderio del
padre prima di morire:
di andare a conoscere lo zio Amedeo e la
sua famiglia, di chiedere perdono in nome
di lui e di restituire lo
scrigno con i gioielli.

A questo punto il colpo


di scena c, eccome!
Fatma un tocco di
figliola, che fisicamente assomiglia al padre
(secondo la legge di
Mendel) ossia non
nera, ha unoccupazione, conosce bene la
danza del ventre (e ne
d una brillante prova
davanti allo zio, che
ne rimane incantato)
restituisce lo scrigno
con i gioielli e risolve
persino il problema di
Ludovico (figlio della
sorella delconvertito
professore e docente di
Educazione Fisica disoccupato) aprendogli
una grande palestra,
dove lei sar docente,
ovviamente di danza
del ventre
Ben 12 sono gli interpreti della piacevolissima lezione di formazione sociale: Remo
Romeo(Amedeo),
Gianna Parisi (nipote
extracomunitaria, che
per la danza al suo
centro!) Gi Bari (Ada,
moglie di Amedeo),
Loredana
Lombardo (Floriana, figlia di
Amedeo), Lucia Privitera (Camilla, figlia di
Amedeo), Cinzia Bufalino (Susanna, figlia
di
Amedeo),Jessica
Amodeo ( Berenice,
figlia di Amedeo),
Roberto
Lombardo
(Franco, marito di
Camilla),Cettina Aliotta ( Elena, sorella di
Amedeo), Mario Giardina (Ludovico, marito
di Elena),Lillo Tubolino (Biagio, portiere), e
Lucia Guzzardi (Ciuzza, figlia di Camilla
e Franco). Orazio Pistorio (il figlio dellindimenticabile
attore
siracusano) ha curato
gli effetti tecnici e la
fotografia ; Gabriella
Corso le riprese video.Maria
Tavolaro
(la gentile e dinamica
consorte del medicocommediografo-protagonista regista) lorganizzazione. Alla fine
abbiamo domandato al
dott. Romeo come mai
non porta le sue opere
cos pregevoli e significative al Vasquez e/o
in altri teatri : Non ho
mai chiesto contributi
a nessuno! Per ci ha
promesso che questa
volta far la domanda:
laccoglier lamministrazione comunale?

4 dicembre 2014, gioved

Arbitri che fischiano troppo


o che non fischiano affatto:
bufera sui direttori di gara

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Per assicurare imparzialit i designatori arbitrali fanno


ricorso ai direttori di gara di altre regioni, con risultati
scadenti Domenica a Siracusa ben otto gialli, un record

Daccordo
che
non facile dirigere una partita
di calcio, specialmente nei gironi
infernali dellEccellenza, ma
anche vero che
gli arbitri contribuiscono fattivamente a rendere
difficile anche ci
che semplice e
facile. Domenica
scorsa, ad esempio, in una partita
non caratterizzata da particolari
scorrettezze e tutto sommato tranquilla, il signor
Vatta da Moliterno nel potentino,
ha tirato fuori per
ben otto volte il
cartellino
giallo,
ammonendo due giocatori
ospiti e ben sei
del Siracusa. E

se per qualcuno
degli
ammoniti
fosse scattata la
seconda ammonizione di che cosa
avremmo dovuto
parlare in sede di
commento se non
di partita falsata.
Per fortuna tutto bene quel che
finisce bene e la
squadra ospite ci
ha perfino risparmiato le plateali
contestazioni della Castelbuonese.
Ma una direzione cos pedante
e cos pignola ha
pochi termini di
paragone a memoria degli sportivi. Senza contare
che per qualcuno
degli
ammoniti
potrebbe scattare
la squalifica per
somma di ammonizioni
privan-

do le squadre di
appartenenza di
pedine importanti. Il discorso evidentemente non
riguarda lumana eventualit di
sbagliare da parte di chiunque e
quindi anche degli arbitri, bens
la frequenza con
cui si sbaglia. E
il signor Vatta, a
nostro avviso, ha
esagerato in almeno quattro delle otto ammonizioni, rafforzando
la
convinzione
sullincidenza
negativa che le
direzioni arbitrali di questo tipo
possono
avere
nelleconomia di
un
campionato.
E si fa un bel dire
che, alla fine, errori a favore ed

In foto, arbitro con fischietto in mano

errori contro, si
equivalgono, per
il semplice motivo che non c
prova alcuna di
questa equivalenza . Insieme per
alla preparazione approssimativa dei direttori di
gara, non sempre
allaltezza
del
loro ruolo e alla
scarsa
collaborazione
offerta

Basket, colpo di mercato per lAretusa


Arriva il playmaker Stefano Marisi
C soddisfazione in casa Kama Italia Aretusa dopo le ultime due vittorie. Affermazioni che sono giunte
al termine di partite ben interpretate
dai ragazzi di Bordieri. Intanto la societ del presidente Padua piazza un
ottimo colpo di mercato con larrivo
di un nuovo playmaker. Sar Stefano
Marisi, 190 cm nato a Forl il 3 febbraio del 1983, un regista puro con
una propensione innata per il gioco
di squadra, Marisi capace di leggere bene il gioco sia in attacco che
in difesa ed ha una discreta abilit al
tiro anche dalla lunga distanza. Cresciuto cestisticamente nel vivaio della Virtus Bologna, ha calcato i parquet della B1 con Riva del Garda nel
2001/02, e con Trapani nel 2002/03,
dal 2003 al 2005 a Capo dOrlando
dove ha vinto il campionato di A2.
Due anni a Bologna dal 2005 al 2007
in B2, lanno dopo in B1 in Sardegna con il Porto Torres. Dal 2008
al 2010 ha giocato a Trieste fra B2

In foto, Stefano Marisi

e B1, poi lanno seguente ha vinto il


campionato di B2 a SantArcangelo
di Romagna. Un anno a Monfalcone
in C regionale, 2011-12, poi Costa
Volpino in serie B e infine in questa
stagione a Bernalda in Dnb, prima
di essere aggregato allOrlandina
Basket. E stato un grande colpo
commenta il presidente Giuseppe
Padua- abbiamo preso un giocatore
di categoria superiore . Era quello
che ci serviva perch dar ordine al
nostro gioco e migliorer il tasso tecnico della squadra.

dagli
assistenti,
bisogna considerare che un conto
analizzare uno
o pi particolari
della partita con
laiuto delle moderne tecnologie,
e un altro conto
tentare di cogliere gli stessi
particolari
con
locchio umano
e in una frazione di secondo. Si

parla sempre pi
frequentemente
della moviola in
campo, ma come
la metteremo con
limponderabile
che una componente essenziale
del calcio e che,
con un eloquente
e colorito traslato, come il cacio sui maccheroni?
Armando Galea

Calcio allievi, il Real Siracusa


consolida la posizione playoff

Sorride, ancora una volta la la squadra Allievi


regionale del Real Siracusa, alla quinta vittoria
consecutiva. A Belpasso gli aretusei si sono imposti con il risultato di 3-2, dimostrando di essere la
squadra pi in forma del momento. Prova maiuscola quella degli ospiti, in vantaggio gi al 5 con
il colpo di testa di Anselmo, che ha spedito la sfera
nel sacco sugli sviluppi di un angolo calciato da
Bonanno.
Poi il pari dei padroni di casa, prima che intorno
al 25 lo stesso attaccante siglasse la seconda rete
finalizzando unazione corale. Un gol bello per
preparazione ed esecuzione. Il terzo centro del
Real Siracusa arrivato al 38 ad opera di Maieli
che, servito in profondit, ha superato un paio di
difensori, battendo poi il portiere in uscita. Nella ripresa il Belpasso ha accorciato le distanze.
Soddisfatto il tecnico Danilo Gallo: Ottima prova
collettiva ha detto lallenatore siracusano -.
Abbiamo giocato una grande partita e il risultato
finale ci sta anche stretto. Pi volte abbiamo avuto
lopportunit di realizzare la quarta rete e in
unoccasione ci stato negato anche un calcio di
rigore netto per fallo su Maieli. Contano comunque i tre punti, che ci consentono di consolidare la
posizione in zona playoff.

SPORT PAGINA 16 4

Sicilia

dicembre 2014, gioved

Tante le occasioni sprecate dalle


siracusane che sono
riuscite a vincere il
match grazie ad una
prodezza di Zagarella

Calcio
2^ cat.
De Simone
nuovo tecnico
dell'Eurosport
Avola

In foto,azione di gioco
delle Formiche

Calcio a 5 A1/F, successo importante


in zona cesarini per le Formiche
L'1-0 finale della gara casalinga
tra Le Formiche
Siracusa e il Cus
Potenza sta decisamente stretto alla
compagine aretusea
che, come in molte
altre occasioni, produce una gran mole
di gioco, raccogliendo il minimo
sindacale.
Un magro bottino
contro una formazione rimaneggiata
e ridotta all'osso,
solo cinque infatti le giocatrici potentine
presenti
all'appello di mister
Brindisi a Siracusa.
Le ospiti scendono
in campo decise a
giocare il tutto per
tutto, vista anche la
situazione di classifica e tengono il
campo chiudendosi a riccio in difesa. L'assedio delle
Formiche comincia
sin dalla prima frazione di gioco ma
non produrr risultati
consentendo
alle ospiti di andare a riposo imbattute. Nella ripresa
stessa musica ma
con ritmi decisamente accelerati,
aretusee ancora in
avanti a testa bassa
con un largo turn
over adottato da
mister La Bianca
che a turno getta

Risultato che sta decisamente stretto alle aretuee


che hanno prodotto molto raccogliendo poco
nella mischia tutte
le atlete a disposizione, tranne Pitino. Tante occasioni
sprecate dalle blu
siracusane, domenica sera in maglia
bianca per dovere di
ospitalit, e grande
nervosismo che, a
cinque minuti dallo
scadere sfocia nella
sanzione a carico di
Zagarella, ammonita per proteste. Sar
la stessa fuoriclasse
siracusana a sbrogliare la matassa e
regalare la vittoria
alle compagne con
un rabbioso golden
goal a poco pi di
un minuto dalla
fine.
L'esultanza del Palalobello
accom-

pagna le ultime
incursioni
della
compagine aretusea
che rischia persino di raddoppiare,
chiudendo la gara
palla al piede. "Ho
visto una squadra
troppo macchinosa,
- commenta a fine
gara la presidente
Rita Basile che
ha conquistato i tre
punti ma che non
rende
soddisfatti
per il lavoro svolto
sin qui.
Ci sono stati troppi
preziosismi
sotto
porta che in questo momento il
personalismo non
fa l'interesse della
squadra, che poi
quello di portare
i tre punti a casa.

Andrea Santanna nuovo


centrocampista azzurro

Andrea Santanna
re dellA.S.D. Citt
Il centrocampista,
dallAcireale, ha gi
seconda sessione di

un giocatodi Siracusa.
proveniente
sostenuto la
allenamento

A parte questo, conclude buone


le prestazioni della
giovane Firrincieli
e Magliocco, che
appena rientrata ha
giocato una buona
partita.
Tringali in porta
sicuramente il nostro orgoglio dimostrando pi della
scorsa
settimana
quanto vale e infine di Zagarella che
dire? una fuoriclasse di altro livello.
"Nelle altre gare del
giorne C, il Real
Statte passa con
disinvoltura a Palermo (5-0 al Futsal
P5: tripletta di Patri
Jornet e due gol di
Azevedo) e ipoteca

agli ordini di mister Anastasi. Nato


a Catania il 17/02/1991 Santanna
ha iniziato la stagione con lAcireale di mister Ricca nel campionato
di Eccellenza. In passato ha vestito
le maglie dellAdrano, del Gaeta e
del Melfi.
Ho accettato subito e con grande
piacere il progetto del Siracusa
queste le prime parole di Santanna
-Arrivo in una piazza importantissima e ho trovato un gruppo davvero molto unito. Sono contento di
questa scelta, giocare a Siracusa
un onore. Sono qui per vincere il
campionato .

l'ammissione diretta alla Final Eight di


Coppa Italia, sempre piu nel mirino
della Salinis, che
sale sull'ottovolante
con la Futsal Melito
e allunga a cinque i
punti di vantaggio
su Locri e Salandra.
Lo Sporting si sbarazza del Rionero
con le reti di Borello, Marino e Capalbo, l'ITA termina la
sua partita col Real
Five Fasano al 10'
del primo tempo (il
parziale era di 2-0
per le materane),
a causa della condensa che rende il
fondo del PalaSaponara scivoloso:
sar comunque il il
giudice sportivo a
pronunciarsi in merito.
Alle spalle del
gruppo di testa succede di tutto. L'Iron Team Palermo
non va oltre il 2-2
a Bisceglie e subisce l'aggancio delle
Formiche.Il Vittoria
fa harakiri, perde in
casa per 4-3 con il
Real Stigliano (decide una doppietta
di Posa) e dice addio alle speranze
di qualificazione ai
preliminari di Coppa: per la squadra
di Lapuente un passo fondamentale in
chiave-salvezza.

Seby De Simone il nuovo


allenatore
dell'Avola, formazione
che
milita nel campionato di Seconda Categoria
(girone I). L'esordio domani
in casa contro
il Raddusa. Lasciata la panchina del Floridia,
subito una nuova avventuara
per il tecnico.
"Ho scelto l'Eurosport
Avola
- ha detto De
Simone - perch
mi convince il
progetto della
societ e ci siamo trovati subito sulla stessa
linea per quanto
riguarda obiettivi e gestione
del gruppo. So
benissimo che
Avola un paese
calcistico
di grande tradizione: sia da
calciatore che
da allenatore mi
sempre piaciuto affrontare
le grandi sfide,
quelle che sulla
carta sembrano
quasi proibitive, sempre con
molta umilt e
con tanta voglia
di fare bene.
Ringrazio la societ per la fiducia dimostrata
nei miei confronti".