Sei sulla pagina 1di 7

Emittente TV

VIDEO
Canale 286

Canale 678

Quotidiano della Provincia di Siracusa

Sicilia

66

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
sabato 14 gennaio 2017 Anno XXx N. 11 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit locale: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

stato designato Andrea Annunziata, gi presidente del Porto di Salerno, dirigente di conosciuta esperienza e professionalit Non pu essere trattato come un fatterello

Autorit Portuale di Augusta


nominato il nuovo presidente
Il ministro Delrio durante il Consiglio dei ministri
Il

focus

ministro Delrio, durante il Consiglio dei


ministri, inizio danno,
ha presentato i nomi dei
presidenti delle Autorit
Portuale Siciliana.
Per l'Autorit Portuale
di Augusta stato designato Andrea Annunziata, gi presidente
del Porto di Salerno,
dirigente di conosciuta
esperienza e professionalit, che ha gi dimostrato di avere una
visione di sistema nel
settore portuale.

Competenza e responsabilit
Binomio per gestire
il Teatro Comunale
di Salvatore Maiorca
Per fare la citt ci vuole
un teatro: Pu essere
uno slogan giusto, solo
che per fare un teatro ci
vuole una citt competente. Mi sembra il teatro
dei balocchi. Lo afferma
Andrea Bisicchia commentando il cosiddetto
spettacolo di domenica
scorsa. Per fare un teatro ci vuole una citt era
il titolo dello spettacolo
(si fa per dire). Sottotitolo: Spettacolo teatrale
con il concorso del pubblico che gentilmente si
prester. Sembra che si
parli di uno spettacolino
di piazza o di un teatrino
di paese, con il classico mago che coinvolge
qualcuno del pubblico nei
suoi numeri di magia.
A pagina due

In foto, lavv. Andrea Annunziata.

societ

A pagina tre

convegno

Infrastrutture
nella Sicilia Sud
Orientale

Si parler di Infrastrutture
nella Sicilia Sud-Orientale
in occasione di un convegno in programma luned 16 gennaio alle ore 10
allo Spazio cultura Cinema
Giardino, sala Meno Assenza di Pozzallo.

Secessione della
Plebe (e dei ceti medi)
levento che si svolger
presso il salone.
A pagina quattro

ta e come accade gi per altri settori culturali di Siracusa, come


un fatterello burocratico qualsiasi lo afferma il portavoce di
Progetto Siracusa, Ezechia Paolo reale -. E un prezioso bene
comune (non del Comune, come forse qualcuno equivoca).
Linterrogazione parlamentare dellonorevole Zappulla.
A pagina tre

Operazione Penelope, sequestro


beni anche nel siracusano

sanit

L
e mani della mafia
catanese del clan Cappello anche nel territorio siracusano. Su indicazione della Procura
Distrettuale di Catania
la Polizia di Stato ha
dato esecuzione ad
unordinanza.

Lassessorato

regionale
alla Sanit deciso a fare
dellospedale di Siracusa
un Dipartimento.
A pagina quattro

Sopra, la sede dellInda.

La Fondazione INDA non pu essere trattata, ancora una vol-

A pagina tre

La secessione della Lospedale candidato


Plebe (e dei ceti
a dipartimento
medi), convegno di emergenza
La

INDA: un bene
comune del nostro
territorio

Sopra, lospedale Umberto I di Siracusa.

A pagina cinque

Focus 2
di Salvatore Maiorca

er fare la citt
ci vuole un teatro:
Pu essere uno
slogan giusto, solo
che per fare un teatro ci vuole una
citt competente.
Mi sembra il teatro dei balocchi.
Lo afferma Andrea
Bisicchia
commentando il cosiddetto spettacolo di
domenica scorsa.
Per fare un teatro
ci vuole una citt
era il titolo dello
spettacolo (si fa
per dire). Sottotitolo: Spettacolo
teatrale con il concorso del pubblico
che
gentilmente
si prester. Sembra che si parli di
uno spettacolino
di piazza o di un
teatrino di paese, con il classico
mago che coinvolge qualcuno del
pubblico nei suoi
numeri di magia,
come far sparire e
riapparire il portafogli.
Sullo sfondo comunque
rimane
la bufala della cosiddetta
apertura, tirata fuori dal
cappello a cilindro di questamministrazione
comunale, che
soltanto unapertura a termine, in
deroga al divieto
per lincompletezza deglimpianti di
sicurezza.
Di scena, domenica scorsa, erano
alcuni
operatori
locali. Oltre al cosiddetto pubblico
che gentilmente si
prester, comera scritto nella locandina. In buona
sostanza
unautentica paesanata, inserita in un
programma che
unaccozzaglia di
generi, ispirato al
massimo
risparmio e il pi corto
della storia di tutti
i tempi. Cos questo programmino
estemporaneo
stato, giustamente,
definito
da
Gianni Bonina, direttore del periodico Eccellente,
in un suo servizio
ripreso dal settimanale I Fatti
diretto da Salvo
Benanti.
Bonina contesta
poi la definizione
che del Comunale
ha dato il sinda-

Sicilia 14 gennaio 2017, sabato

14 gennaio 2017, sabato

Per fare la citt ci


vuole un teatro.
Andrea Bisicchia:
Pu essere uno
slogan giusto, solo
che per fare un
teatro ci vuole una
citt competente.
Mi sembra il teatro
dei balocchi
Il foyer del Teatro Comunale aperto e illuminato,
restituito a nuova vita

Competenza e responsabilit
E' questo il binomio chiave
per gestire il Teatro Comunale
Gianni Bonina: Di fronte alla classificazione del teatro nella
categoria dei contenitori, quali sono i palacongressi e i polivalenti,
viene da tremare a immaginare il destino che toccher al Comunale

Gianni Bonina, a lato, e Andrea Bisicchia, entrammbi critici per l'improvvisazione che affligge il Comunale

co: Un contenitore di straordinaria


bellezza. Signori,
questo un teatro.
E come tale va gestito e rispettato.
Non un contenitore. Di fronte
alla classificazione del teatro nella
categoria dei contenitori, quali sono
i palacongressi e i
polivalenti, rileva
Bonina viene da
tremare a immaginare il destino che
toccher al Comunale.
Del resto ricorda
il direttore di Eccellente proprio
come contenitore il
Comune lo ha fino-

ra utilizzato, avendolo offerto in uso


per matrimoni, sfilate di moda e occasioni mondane
di ogni tipo.
Per la cronaca,
allo spettacolino
di domenica sera
hanno
assistito
380 persone. Delle quali, siracusanamente, una
buona met non
paganti. E sempre
con il loggione tristemente chiuso.
Per prescrizione
dei Vigili del fuoco.
Rimane da vedere cosa decider
il comando provinciale dei Vigili del

fuoco: prorogare la
deroga concessa
per questapertura
o chiuderla qui?
Rimane comunque
inquietante la definizione usata dal
sindaco di contenitore. E rimane
da ricordare che
questo non un
teatro ma il Teatro Comunale. Che
tale deve rimanere. Non pu essere
ridotto a contenitore. Come del resto gi avvenuto
in varie occasioni,
gi prima di questa
fantomatica apertura parziale e a
tempo.
Va ricordato e ri-

badito che certi


luoghi hanno una
sacralit propria e
peculiare, che va
rispettata, tutelata, salvaguardata.
Sono luoghi simbolo di una citt,
della sua storia,
della sua essenza
stessa. Il Teatro
Comunale uno
di questi luoghi.
Ed esclusivamente come teatro
va utilizzato. Non
come contenitore
di chiss che nelle mani di chiss
chi. Secondo un
piano di gestione, un programma, predefiniti con
competenza e responsabilit. Non
secondo come gli
gira agli amministratori comunali di
turno: oggi questi,
domani chiss. E
questo il binomio
chiave che deve
governare il Comunale:
competenza e responsabilit.
Rimane soprattutto il problema di
fondo: la gestione
di questo teatro.
Che
devessere
affidata a un operatore
altamente
professionale del
settore, un operatore che sappia

di organizzazione
e conduzione del
teatro e non che
abbia soltanto una
qualche esperienzuccia di attore o
di simili frequentatori di teatro.
Lo si chiami direttore artistico, lo si
chiami soprintendente, lo si chiami come si vuole,
devessere comunque un esperto di
gestione teatrale,
da scegliere con
bando pubblico di
evidenza internazionale e da incaricare poi con un
contratto che stabilisca i criteri di
gestione, non certo le singole scelte
che di volta in volta, secondo questi
criteri, il gestore
sar chiamato a
decidere.
Naturalmente questo operatore non
potr
essere
il
dominus esclusivo della situazione: dovr operare
come stabilito nel
contratto di affidamento dellincarico
e dovr rispondere
a un consiglio di
amministrazione,
composto da vari
esponenti del teatro e della cultura
(non certo della
politica), il quale
a sua volta dovr
operare secondo
regole prestabilite.
Tutto questo, lungi
dallessere opinione di che scrive,
semplicemente
ci che accade in
tutti i teatri che non
siano teatrini di paese.
E doveva esser
gi predisposto di
gran lunga prima
di questa scoppiettante apertura
politichese. Bastava informarsi da
chi sa e operare di
conseguenza. Ma
non facendo copia
e incolla come si
fece con il piano di
sviluppo della Citt
di Cremona, copiato e incollato come
piano di Siracusa
e perci finito sulle
prime pagine dei
giornali nazionali.
Rimane la domanda di fondo: riusciremo un giorno ad
avere amministratori che riescano
ad agire con seriet e secondo
scienza e coscienza, non secondo
la convenienza del
momento?

Infrastrutture
nella Sicilia Sud
Orientale, convegno
della Feneal Uil
a Pozzallo

Si parler di Infrastrutture nella Sicilia Sud-Orientale in occasione di


un convegno in programma luned
16 gennaio alle ore 10 allo Spazio
cultura Cinema Giardino, sala Meno
Assenza di Pozzallo.
Il tema delle infrastrutture nel nostro
territorio di stretta attualit e rappresenta un tallone dAchille per lo
sviluppo delleconomia del sud-est.
Le organizzazioni sindacali da tempo
sensibilizzano la questione attraverso sit-in, incontri e dibattiti con tavo-

Sicilia 3

le rotonde e riunioni tecniche con le


istituzioni, visti i tanti, troppi cantieri
non completati o addirittura privi delle necessarie norme di sicurezza.
Per non parlare poi del dilagante lavoro nero che rappresenta una piaga
non di poco conto per i lavoratori e
le aziende che caratterizzano questa
fetta della nostra isola.
Di questo si parler nel convegno
organizzato dalla Feneal Uil (la Federazione nazionale di lavoratori
edili, affini e del legno) di Catania,

SiracusaCity

Siracusa e Ragusa. Presieder i lavori Francesco De Martino, segretario generale della Feneal Uil Sicilia,
seguir poi la relazione di Saveria
Corallo, segretario generale della Feneal Uil Siracusa e successivamente
si svilupperanno gli interventi di Claudio Barone, segretario generale della
Uil Sicilia, di Giovanni Pistorio assessore regionale ai Lavori pubblici,
mentre il dibattito verr concluso da
Vito Panzarella, segretario generale
nazionale della Feneal Uil.

Autorit Portuale di Augusta


nominato il nuovo presidente
stato designato Andrea Annunziata,
gi presidente del Porto di Salerno, dirigente
di conosciuta esperienza e professionalit

Il

ministro Delrio,
durante il Consiglio
dei ministri, inizio
danno, ha presentato i nomi dei presidenti delle Autorit
Portuale Siciliana.
Per l'Autorit Portuale di Augusta
stato designato Andrea
Annunziata,
gi presidente del
Porto di Salerno,
dirigente di conosciuta esperienza e
professionalit, che
ha gi dimostrato di
avere una visione di
sistema nel settore
portuale.
Passo in avanti,
sostiene il segretario della FILT CGIL
siracusana,
Vera
Uccello, la quale
rileva la volont del
ministro di non restare fermi al palo,
di voler procedere
alla
costituzione
dell'Autorit Portuale di Sistema Megarese.
Tuttavia sarebbe
ulteriormente positivo sostiene ancora Vera Uccello
- se il ministro procedesse alla non
applicazione della
moratoria e della
proroga
richiesta
dal presidente della
Regione, Crocetta,
per non vedere la
portualit del nostro
territorio fuori dal
sistema nazionale,
con perdita di opportunit e di crescita occupazionale;
una manovra che
porterebbe la portualit siciliana fuori
da ogni strategia e
con il rischio di non
rientrare nelle competitivit
portuale

e marittima che ci
competono.
E' evidente che ciascuno debba fare
la propria parte,
anche le istituzioni,
le amministrazioni
locali e la politica,
affinch ci si avvii
verso la costituzione dell'Autorit
Portuale di Sistema
della Sicilia Orientale, per dare una
boccata di ossigeno
all'occupazione
e
allo sviluppo del nostro territorio e della
Sicilia tutta.
In un momento in
cui la crisi in Sicilia
e nel nostro terri-

torio tocca vertici


esplosivi, creare occupazione attraverso lo sviluppo della

La

Ci saremmo aspettati che venisse resa pubblica la notizia e fatti partecipi lintero Consiglio Comunale

Fondazione INDA
non pu essere trattata, ancora una volta e
come accade gi per
altri settori culturali
di Siracusa, come un
fatterello
burocratico
qualsiasi lo afferma
il portavoce di Progetto
Siracusa, Ezechia Paolo reale -.
E un prezioso bene
comune (non del
Comune, come forse
qualcuno equivoca).
Linterrogazione parlamentare dellonorevole
Zappulla e la risposta
fornita dal Ministro dei
Beni Culturali confermano i motivi di preoccupazione che il lungo
silenzio gi legittimava.
Se vero, dunque, sig.
Sindaco, sig. Assessore Regionale ai Beni
Culturali e sig. Ministro
dei Beni Culturali che
la bozza del nuovo Statuto della Fondazione
gi stata predisposta
e trasmessa al Comune di Siracusa il 17
novembre, tanto che il
testo potrebbe gi essere approvato il prossimo 4 febbraio, mettendo fine alla fase di

In foto, lavv. Andrea Annunziata, ex presidente dell'autorit portuale di Salerno

portualit, sarebbe
un passo in avanti
verso migliori condizioni economiche

ed
occupazionali
per lintera Sicilia
ma soprattutto per il
nostro territorio.

INDA: un bene comune


del nostro territorio

Sopra, la sede dellInda.


commissariamento che
attualmente
impegna
Pierfrancesco Pinelli,
anche vero che la citt
che ospita ed ama lINDA non stata in alcun
modo coinvolta nelle
scelte sulla governance
di quello che e deve

restare uno dei principali fattori di identit e


sviluppo culturale ed
economico di Siracusa.
Ci saremmo aspettati,
come minimo, che venisse resa pubblica la
notizia e fatti partecipi
lintero Consiglio Comu-

nale e la collettivit tutta, in modo da aprire un


dibattito ampio e ricco
ed offrirne i risultati alle
istituzioni che dovranno
adottare la decisione.
A quali giochi ulteriori
bisogna assistere prima di capire cosa riserver il nuovo Statuto e,
quindi, il futuro dellINDA?
Ancora una volta Progetto Siracusa non pu
che chiedere la massima trasparenza e partecipazione su un tema
fondamentale per la
citt. Senza applicare
in concreto tali valori
le decisioni assunte a
livello di vertice e nelle segrete stanze del
potere rischiano di essere, come la cronaca
recente ha pi volte
mostrato,
profondamente sbagliate.

CNA

Nuovo modello
contrattuale
dellartigianato
e piccole imprese
E

una piccola grande


rivoluzione nel mondo
della rappresentanza e
delle parti sociali. Per la
prima volta, dopo tanti
mesi di trattative serrate e confronto intenso,
si vara una serie di testi
finalizzati a definire nuove regole per i rapporti
di lavoro allinterno delle
imprese; a contrastare il
fenomeno del dumping
contrattuale, che penalizza le imprese rispettose
dei diritti dei lavoratori e
lede la libera concorrenza; a riconoscere politicamente la rappresentanza,
oltre che dellartigianato,
delle piccole imprese fino
a 49 dipendenti, qualcosa come 2,9 milioni di
imprese con oltre quattro milioni di dipendenti.
A sancirlo gli accordi interconfederali sulle linee
guida per la riforma degli
assetti contrattuali e delle
relazioni sindacali. Hanno sottoscritto le intese,
da un lato, i vertici delle
organizzazioni maggiormente
rappresentative
dellartigianato e delle piccole imprese e dallaltro i
sindacati dei lavoratori.
Il merito dellaccordo e
delle relative opportunit stato presentato da
CNA Siracusa gioved
ieri sera presso la sala
riunioni di via Trapani alla
presenza del presidente
provinciale Antonino Finocchiaro, del segretario
provinciale Pippo Gianninoto e del responsabile
del dipartimento politiche
sindacali di CNA Nazionale Stefano Di Niola. Nucleo delle linee guida la
convinzione che la ripresa
del sistema produttivo italiano debba necessariamente passare per il rilancio della competitivit. Per
raggiungere tale obiettivo
lintesa attribuisce alle
parti sociali un ruolo centrale, garantendo alle relazioni sindacali maggiore
snellezza. I contratti collettivi nazionali di lavoro
passano da nove a quattro: si riferiscono alle macro aree manifatturiero,
servizi, edilizia e autotrasporto. I livelli di contrattazione rimangono due,
inscindibili tra di loro: il
nazionale, che garantisce
trattamenti economici e
normativi comuni; il territoriale/aziendale, che pu
modificare parzialmente
anche quanto previsto a
livello nazionale, per rispondere in maniera pi
efficace alle esigenze di
imprese e lavoratori.

SiracusaCity 4

Sicilia 14 gennaio 2017, sabato

14 gennaio 2017, sabato

Lospedale di Siracusa candidato


a dipartimento di emergenza
Accoglienza di Primo livello (DEAI)
riferito ad una popolazione
dai 150mila ai 300mila abitanti

Lassessorato

regionale alla Sanit


deciso a fare dellospedale di Siracusa
un Dipartimento di
Emergenza e Accoglienza di Primo
livello (DEAI) riferito
ad una popolazione dai 150mila ai
300mila
abitanti.
Questa decisione
ne conferma la centralit e strategicit
nel contesto provinciale,
smentendo
quanti
ipotizzavano anche durante il
dibattito consiliare
declassamenti con
riduzione di discipline e reparti. Si
esprime in questi
termini la parlamentare regionale Marika Cirone che torna
sulla questione del
nuovo ospedale di
Siracusa.
Da pi di tre mesi il
Consiglio comunale
di Siracusa ha deliberato il suo orientamento ad allocare,
nellarea allinterno
dellex ONP, la nuova struttura ospedaliera attesa da

decenni. Da allora
si provveduto solo
ad
implementare
un carteggio tra uffici comunali e uffici
dellAsp che non lascia presagire nulla
di buono, se non la
desolante
perdita
del finanziamento di
circa 140 milioni di
euro e il rinvio sine
die di unopera essenziale alla sanit
provinciale.
Con la nomina di
un nuovo assessore comunale alla
sanit dice il deputato Cirone lecito chiedersi come
lamministrazione
comunale
vorr
procedere ed accelerare . Numerose,
ribadite ed intricate sono le questioni poste da parte
dellAsp rispetto a
quellarea. Alcune,
stringenti, di ordine
urbanistico,
altre
di tipo economicogestionale. Si passi
dai silenzi e dalle enunciazioni, ai
fatti. Si cerchino le
mediazioni, se vi

Sopra, lospedale Umberto I di Siracusa.

sono. Si sollecitino
le migliori professionalit, anche universitarie, per risolvere
i problemi allocativi
in unarea con spazi
limitati. Il tempo che
resta per lassunzione di definitive decisioni volge al termine. Non vorrei che le
Cassandre di casa
nostra
lavessero
vinta. Non vorrei che
ne uscisse mortificato il lavoro collettivo portato avanti a
Siracusa e Palermo,
a tutela e miglioramento della sanit
del territorio .

II anniversario della morte di Eligia Ardita


I

n occasione del secondo anniversario della morte di


Eligia Ardita e della figlioletta Giulia , il 19 Gennaio alle
ore 18,00 presso la chiesa dell'Istituto Santa Maria in
Viale Teocrito a Siracusa, Padre Filippo celebrer la
Santa messa insieme la famiglia tutta la cittadinanza
Siracusana ed Istituzioni. La Fondazione Eligia e Giulia Ardita ha programmato per sabato 21 gennaio alle
21:30 al palazzetto della Cittadella dello sport Concetto
Lo Bello, in Siracusa , una serata in cui saranno principali protagonisti gli studenti siracusani. Parlami DAmore Perch il Silenzio mi Uccide il titolo dellevento al
quale partecipano , oltre gli studenti degli istituti di scuola
media superiore del capoluogo , anche tutte le Associazioni che sono contro ogni forma di violenza e le Forze
dell'Ordine impegnati in prima linea nel nostro Territorio.
Saranno presenti molti Artisti che si esibiranno durante
la serata , al quale va il nostro apprezzamento per la
disponibilit data gratuitamente. Nel corso della serata
saranno premiati gli elaborati e i disegni realizzati dagli
studenti sulla tematica del femminicidio e qualsiasi forma di violenza . Lincontro aperto a tutta cittadinanza,
mentre fino a 5 giorni prima dell'evento, potranno aderire
chiunque voglia partecipare dando il proprio contributo.

Si svolger nel pomeriggio alle ore 17 alla Camera di Commercio

La secessione della Plebe (e dei ceti medi),


convegno alla Camera di Commercio

La

Secessione della Plebe (e dei


ceti medi) levento che si svolger presso il salone della Camera di
Commercio a Siracusa domani sabato 14 alle ore 17 organizzato dalla
Fondazione FareDemocrazia, Circolo Agor (S.I.), Possibile e Alternativa libera. Nellincontro introduce
lon. Raffaele Gentile, per la presidenza, il sen. Giuseppe Lo Curzio,
Gianni Malignaggi.
Interventi sul tema Gli invisibili con
il dr. Carlo Gilistro (la terra dei piccoli) e dalla dr.ssa Tina Buccheri (la
societ nascosta); per la vicenda
Inquinamento previsti interventi
delling. Marco Ghirlanda (il polo di
Augusta) e la dr.ssa Mara Nicotra (il
caso Melilli); Infine per lultimo tema
LEclissi della politica interventi con
il prof. Roberto Fai, sen. Franco Greco e on. Nicola Fratoianni.
La moltiplicazione delle ingiustizie
e delle diseguaglianze; il crollo del

ceto medio; lo smottamento della


tradizionale base operaia; lincapacit di superare lo schema di welfare
basato sulla pressione fiscale. Oggi
lunico sindacato che conta quello dei pensionati e, a mano a mano
che si pensionavano i genitori, sono
emersi i figli precari, i figli pagati con
il voucher, i figli ancora a carico della
famiglia.
La storia matematica, non sbaglia
mai. E in assenza di politiche efficienti e credibili, non banali promesse, ci
sono tre tappe nel nostro continente.
La prima quella del malcontento o
della secessio plebis. Poi, puntare
contro i Palazzi. Infine laffermazione
di una destra cattiva anti-immigrazione: Le Pen, Farage, Orban, Salvini e Meloni. Il rischio che in Italia
non resteranno che i Cinquestelle.
Un argine contro la peggiore destra.
Renzi si fatto establishment. Per
questo i suoi tentativi populistici non

Il salone della Camera di Commercio.

vanno bene. Ovviamente leffetto del


tracollo pi eclatante per le forze
democratiche e socialdemocratiche
perch sono state soprattutto loro a
non comprendere i fenomeni che ci
hanno condotto a tutto questo.
La tecnocrazia al posto delle elezioni. La partecipazione diventata
un optional. Di qui la secessio plebis. Populismo? A noi non interessa
come definire il fenomeno, ma preme
capirlo. Tutti sono populisti in campagna elettorale. Francamente il punto
non questo. Noi vogliamo comprendere questi fenomeni sociali, poi
chi li rappresenta pu avere un tono
o laltro.

Sicilia 5

SiracusaCity

A Siracusa
stabilizzati
nella Sanit
90 ex lsu

Sequestrato la Eco Business s.r.l, Tech Servizi s.r.l., la Indomenic s.r.l. e la B & G s.r.l.s. Controllo del territorio a Lentini

stata firmata la circolare regionale che

Interessata la moglie del boss Cappello,Maria Rosaria Campagna

stabilizza i dipendenti
delle asp in tutta la sicilia: sono 268 ex lsu. La
circolare ha dato il via
libera alla copertura dei
posti vuoti impiegando
i precari storici in base
alle indicazioni fissate
da un decreto del governo nazionale. Il pi
alto numero di assunti
a Siracusa.
Ci sono collaboratori
amministrativi e operatori sociosanitari ma
anche tecnici informatici, autisti e commessi:
268 ex Lsu sono stati stabilizzati in Asp e
ospedali siciliani grazie
alla circolare firmata
dallassessore
regionale alla Salute Baldo
Gucciardi.
La nota ha dato il via
libera alla copertura
dei posti vuoti impiegando i precari storici
in base alle indicazioni
fissate da un decreto
del governo nazionale. Secondo i dati forniti dallassessorato il
maggior numero delle
stabilizzazioni avvenute nel 2016 si registra
a Siracusa: 90 contratti,
tutti per coadiutori amministrativi.
Poi c lAsp di Trapani con 54 posti: 44
ausiliari
specializzati
e 10 operatori tecnici
informatici. Al Civico
di Palermo stabilizzati
36 precari: 14 coadiutori amministrativi, 3
commessi, 13 ausiliari
specializzati e 6 operatori tecnici autisti.
Trentadue stabilizzazioni agli ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello di
Palermo: 17 operatori
sociosanitari e 15 coadiutori amministrativi.
AllAsp di Catania complessivamente 30 posti
definitivi: 29 per coadiutori amministrativi e
un commesso. AllAsp
di Ragusa invece stabilizzati 26 coadiutori
amministrativi.
Si tratta di stabilizzazioni che coprono i posti
vuoti secondo le vecchie dotazioni organiche fissate nel 2010. In
questo caso si applica
un accordo sindacale
siglato nel 2011 che
stabiliva i requisiti e le
graduatorie, che essendo ancora valide, so no
state usate per coprire i
posti vacanti delle vecchie dotazioni. Invece i
posti vacanti secondo
le nuove dotazioni organiche approvate nel
2016 devono essere
coperti con una nuova
procedura. Essa prevista da una circolare
di dicembre dellassessorato alla Salute: chi
nellelenco del dipartimento Lavoro e ha i
requisiti indicati potr
essere stabilizzato nelle aziende se ci sono
posti vuoti per quelle
qualifiche.

Operazione Penelope, sequestro


beni anche nel siracusano

denunciate due persone

L
e mani della
fia catanese del

I Carabinieri dellAliquota Operativa della Com-

maclan
Cappello anche nel
territorio siracusano.
Su indicazione della
Procura
Distrettuale
di Catania la Polizia di
Stato ha dato esecuzione ad unordinanza
applicativa di misure
cautelari personali e
reali, nei confronti di 30
persone, ritenute responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere di
stampo mafioso, con
laggravante di essere
associazione
armata, associazione per
delinquere finalizzata
al traffico di sostanze
stupefacenti,
detenzione e spaccio delle
medesime, estorsione,
esercizio arbitrario delle proprie ragioni con
violenza alle persone
e intestazione fittizia di
beni.
La misura cautelare, la cui richiesta era
stata depositata nel
luglio del 2015, accoglie gli esiti di una
complessa ed articolata attivit investigativa, coordinata dalla
Procura
Distrettuale
Antimafia di Catania e

In foto, una delle sedi sequestrate ieri dalla Polizia


condotta da personale dellomonimo clan, dedella Squadra Mobile tenuto in regime di cui
e del Servizio Centra- allart.41 bis. La donle Operativo nellarco na, domiciliata a Natemporale 2012-2014, poli, risultata essere
che ha consentito di anello di congiunzione
evidenziare la piena tra il predetto boss ed
operativit
dellorga- i vertici operativi a Canizzazione
mafiosa tania, dove si recava
Cappello-Bonaccorsi, frequentemente.
risultata strutturata su Proprio con riferimenpi livelli.
to alla figura del boss
Le investigazioni han- Salvatore
Cappello,
no fatto emergere an- il Gip ha condiviso la
che il ruolo operativo e prospettazione accudecisionale rivestito da satoria ed ha ritenuto
Maria Rosaria Cam- pertanto provato che il
pagna, storica compa- predetto, nonostante il
gna del boss Salvatore suo stato detentivo, in
Cappello, arrestato a regime di 41 bis O.P.,
Napoli nel 1992 e capo ha continuato a ricopri-

re il ruolo di capo indiscusso dellomonima


organizzazione mafiosa, dando direttive ai
sodali anche per il tramite della moglie. Non
stato tuttavia adottato
alcun provvedimento
cautelare a suo carico,
in quanto detenuto in
espiazione di condanne definitive allergastolo.
A Maria Rosaria Campagna hanno sequestrato la societ Eco
Business s.r.l, con
sede a Siracusa, Catania, e intestata a Mario
Lupica e la Tech Servizi s.r.l.; (e I.M e L.G.
sono Indagati del reato
di intestazione fittizia di
beni ma non colpiti dalla misura cautelare personale), la Indomenic
s.r.l., avente ad oggetti
la gestione di supermercati e ipermercati,
con sede a Siracusa, la
B & G s.r.l.s., avente
ad oggetto la gestione
di supermercati e ipermercati, con sede a
Siracusa (C.A.F. indagato del reato di intestazione fittizia di beni
ma non colpito dalla
misura cautelare personale).

I Carabinieri sequestrano
mezzo chilo di marjiuana
Denunciato un siracusano

pagnia di Siracusa hanno denunciato un uomo


di Siracusa per detenzione ai fini di spaccio di
sostanza stupefacente e sequestrato 560 gr.
di marjuana posta allinterno di diverse buste
sottovuoto. I Carabinieri, unitamente ad ununit cinofila, hanno proceduto alla perquisizione
di unabitazione sita in una campagna intorno
a Siracusa e hanno rinvenuto una trolley con
allinterno, numerose buste sottovuoto e diversi
involucri con lo stupefacente, appunto, nonch
una bilancia utilizzata per pesare le dosi oltre
al macchinario per il utilizzato per il sottovuoto
metodo utilizzato per evitare che il tipico odore
dello stupefacente non possa essere sentito in
caso di controlli effettuati con i cani.
Ad Augusta proseguono senza sosta i prolifici
servizi di controllo del territorio attuati dallinizio
anno dai Carabinieri della Compagnia Carabinieri di Augusta. Ieri pomeriggio, nel corso di un
mirato servizio finalizzato al contrasto del traffico di sostanze stupefacenti, militari dellAliquota Radiomobile della Compagnia di Augusta,
traevano in arresto, in flagranza di reato, per
detenzione ai fini di spaccio, Carmelo Florio, 64
anni, pluripregiudicato. Nella fattispecie, durante un controllo di Polizia Giudiziaria, attuato dai
militari, venivano rinvenuti addosso al predetto,
opportunamente celate allinterno di una tasca
dei pantaloni, grammi 8 di cocaina confezionate in dosi e pronte per lo spaccio. Inoltre, nel
medesimo contesto operativo, il Florio veniva
trovato in possesso di un coltello a serramanico e pertanto segnalato pure alla competente
autorit giudiziaria quale indagato per il reato di
porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

Arrestato un uomo dai Carabinieri di Rosolini

Eseguita ordinanza cautelare, ad Avola denunciute tre persone

Prosegue a Rosolini
loperazione Sicurezza che, secondo le
direttive impartite dal
Comando Provinciale
di Siracusa, vede impegnati i Carabinieri della
Stazione di Rosolini
e della Compagnia di
Noto in serrati servizi di
controllo del territorio in
tutto il comprensorio del
citato Comune. Unoperazione a grande impatto e visibilit che, anche
alla luce dei recenti episodi delittuosi che hanno interessato il comune creando non poco
allarme sociale, mira ad
incrementare la percezione di sicurezza tra la
popolazione e garantire
una risposta rapida e
concreta alle varie esigenze
rappresentate
dalla cittadinanza.
Nel corso della notte
una pattuglia dellAliquota Radiomobile del
NORM della Compagnia di Noto ha tratto in

Agenti in servizio alle Volanti della Questura di Siracusa, hanno


eseguito unordinanza di custodia
cautelare in regime di arresti domiciliari, emessa dal Gip del Tribunale di Siracusa, nei confronti
di Fabio Breci 28 anni, residente a
Siracusa, il quale ha reiteratamente violato gli obblighi di dimora.
Gli agenti, inoltre, hanno arrestato Luigi Coffa 45 anni, residente a
Siracusa, per il reato di evasione.
Gli agenti, infine, hanno denunciato
quattro persone per inosservanza
agli obblighi derivanti dalle misure
limitative della libert personale cui
sono sottoposti ed un uomo per il
reato di furto aggravato.
Gli agenti in servizio alla Squadra
Mobile della Questura di Siracusa,
hanno eseguito nei confronti di un
uomo, una misura cautelare consistente nel divieto di avvicinamento nei confronti della sua ex convivente. Luomo accusato del reato
di maltrattamenti un famiglia.
Ad Avola agenti in servizio al Commissariato hanno denunciato un
uomo per inosservanza degli obblighi della misura degli arresti domiciliari cui sottoposto.
Inoltre, ad Avola sono stati denun-

Sorpreso a rubare in un
negozio di articoli per la casa
arresto in flagranza del
reato di furto aggravato
Sebastiano Iemmolo, 35
anni, gi noto alle forze dellordine per i suoi
numerosi precedenti di
polizia.
Luomo, dopo aver forzato il catenaccio a chiusura della porta di ingresso di un magazzino
annesso ad un negozio
di articoli per la casa sito
lungo la SS 115, si introduceva allinterno iniziando a mettere da parte prodotti di varia natura
per poi portarli via. Ma la
segnalazione al numero di emergenza 112 da
parte di un istituto di vigilanza che aveva ricevuto
lallarme del negozio ha
permesso di evitare che
il colpo fosse portato al
termine. Sul posto, infatti, intervenivano i militari
dellArma, gi impegnati
sul territorio del comune
di Rosolini, i quali bloccavano Iemmolo mentre
stava per allontanarsi

con la refurtiva. La merce, dal valore di alcune


centinaia di euro, stata
restituita al legittimo proprietario.
Condotta in caserma,
Sebastiano Iemmolo
stato dichiarato in stato
di arresto e, al termine
delle formalit di rito,
tradotto presso la propria abitazione al regime
degli arresti domiciliari
in attesa della celebrazione del rito direttissimo presso il Tribunale
di Siracusa. Sempre nel
corso della notte, i Carabinieri del NORM hanno
fermato due giovani ragazzi, entrambi gravati
da precedenti di polizia,
i quali si aggiravano con
fare sospetto nei pressi
di alcuni esercizi commerciali del posto. Attesa lora tarda, i giovani
sono stati sottoposti a
controllo di polizia ed a
perquisizione personale
che, per, si concludeva
con esito negativo.

La Polizia arresta due persone


e ne denuncia altre cinque

In foto, Betulla Sylvie.

ciato due giovani perch durante


lincontro di calcio Real Avola
Acireale, tenutosi il 27 novembre
u.s., si rendevano protagonisti di
lanci di petardi. Agli stessi stato,
altres, notificato il divieto emesso
dal Questore di Siracusa (DASPO)
di partecipare a manifestazione
sportive.

SiracusaCity 6

Lo stato di benes-

sere psicologico dei


giovani e sugli effetti
che la disoccupazione pu implicare in
relazione ad esso,
associare lo stato
eventuale di disagio
sociale, ansie, paure, aspettative. Di
questo ne abbiamo
parlato con il dott.
Gianmarco Lo Curzio, psicologo, gi
assessore alle Politiche sociali al Comune di Siracusa,
che opera nel settore della riabilitazione
di soggetti disabili
psichici presso lIstituto Psico-Pedagogico SantAngela
Merici, Siracusa.
Viviamo in una contemporaneit incerta, in una condizione
lacerante dellessere - esordisce il dott.
Gianmarco Lo Curzio -. Recentemente morto uno dei
pi grandi maestri
della contemporaneit che Zygmunt
Bauman, il quale
parlava di modernit liquida, di amore
liquido, societ liquida e di vita liquida.
Io credo che dopo la
crisi delle grandi imprese ideologiche,
vere e proprie agenzie donatrici di senso, in primis i partiti,
e dopo un breve periodo, evidentemente stancante, di fast
food
intellettuale
procacciato soprattutto dalle televisioni, cio mi riferisco
ad un consumo rapido e commerciale
di idee e stili di vita,
emerge secondo me
con chiarezza che
come esseri umani
non possiamo fare a
meno di un bisogno
personale di orientamento. La societ
fortemente disorientata. Io credo che
la politica debba restare a tal proposito
una disciplina rigorosa, non pu essere una collocazione
di idee o di citazioni
pi o meno edificanti
come stato fino ad
oggi. Fermo restando questa esigenza,
io credo sia molto
positivo che la politica torni nellagor
e si esplichi nel dialogo perch la politica spirito critico, e
in questa direzione
pu dare molto alla
societ, non per
nel senso che i politici abbiano una voce
privilegiata nel dibattito pubblico, ma
in quello che la funzione politica, che
pu essere svolta
da chiunque, sia un
lievito straordinario

Sicilia 14 gennaio 2017, sabato

14 GENNAIO 2017, SABATO

La societ fortemente disorientata. Io credo che la


politica debba restare
a tal proposito una
disciplina rigorosa,
non pu essere una
collocazione di idee
o di citazioni pi o
meno edificanti come
stato fino ad oggi
In foto, occorrono
progetti e interventi
sul disagio psichico
e prevenzione del
disagio giovanile.

Rapporto tra disoccupazione


giovanile e stato
di benessere psicologico

La classe dirigente, a destra come a sinistra, ha pensato


solo a diventare establishment. Lincapacit di superare
lo schema di welfare basato sulla pressione fiscale
per la vita in comune. In questo senso
la politica profondamente democratica o dovrebbe essere profondamente
democratica.
- In ogni caso la
politica
dovrebbe
avere un obiettivo,
quello del sostegno
sociale, quello della
famiglia, dellessere
umano, soprattutto
del disagio sociale
che sta vivendo in
questo momento il
giovane, tra disoccupazione appunto
e problematiche legate alla contemporaneit.
Esatto, penso che,
chiaramente, nulla e
nessuno mai completamente al riparo
dal luogo comune,
dalla stupidit anche, che la politica
in grado di provocare, ed in tal senso ha
certamente provocato. Ci accade soprattutto quando si
combina con saperi
pi o meno aleatori;
cio, noi in siciliano
diremmo u curtigghiu. Penso che la
politica siracusana
in questo senso sia
ispiratrice di questo
modus
operandi,
che risulta essere
un pensiero concretizzato sullo sfondo
di molte azioni, anche dei nostri rap-

Sopra, il dott. Gianmarco Lo Curzio

presentanti
istituzionali.
- Possiamo dire
ampiamente
che
la politica locale ha
smarrito letica professionale?
Direi proprio di si,
anche in riferimento
a quanto discusso
pocanzi. Personalmente ritengo che la
politica richieda una
meditazione solitaria ma allo stesso

tempo lesigenza di
comunicare, discutere, mettere alla
prova le idee in uno
spazio pubblico o le
idee migliori in uno
spazio pubblico. In
termini provocatori
essa non si occupa di luoghi comuni, come spesso la
politica nostrana si
occupava, cercando
di creare caos sociale. Io per natura

sono un ottimista e
credo che proprio
adesso ci sia spazio
per una rivoluzione
in cui quella politica
possa, come dire,
riappropriarsi di un
ruolo centrale. In
qualche modo si sta
cercando una nuova
morale.
- Secondo lei, si
ravviserebbe
una
nuova stagione del
Rinascimento
a
Siracusa?
Io penso di si, credo che la nostra
possibilit di riscatto
non si riscontri negli stereotipi diffusi,
come se fossero
bitstamp
eterodirette, e la storia, in
qualche modo, nel
lungo periodo insegna. Questo continuo individualismo
oserei dire ostentato, come se si praticasse il culto di se
stessi, francamente
ci ha molto allontanati, per cui io credo
che la nostra possibilit di riscatto debba essere protesa a
non contornare lessere inteso come
uomo, non debba
combaciare con le
bitstamp
eterodirette ma in una capacit di dichiararsi
democratici.
- In unottica di frammentazione politica,
quanto detto si ri-

percuote moltissimo
sul tessuto sociale
e sui giovani che
naturalmente hanno smarrito quella
che la via dello
sviluppo, la via del
sentimento, dellamore che appunto
si riversa anche sulla famiglia.
Assolutamente si.
Proprio in questottica faccio unanalisi molto esasperata. Diciamo che
il mercato e la societ hanno fiutato
il nostro bisogno
disperato di amore,
dellopportunit
di
ripercussioni
economiche
positive.
Penso per esempio,
alle enormi opportunit propagandate
da questi spot televisivi, anche da molti programmi tv in
cui si ritrae la possibilit di ottenere tutto senza lavoro, una
soddisfazione senza lavoro, un guadagno senza sacrificio, risultati senza
sforzo, conoscenza
addirittura
senza
processi di apprendimento. Allora, in
questo sfondo di legami umani, in questo quadro i legami
umani sono un intralcio e quindi vengono sostituiti dalle
connessioni che risultano essere una
modalit nuova di
comunicare, mentre
i legami richiedono
impegno. Connettere e disconnettere
un gioco da bambini, basta pensare a Facebook per
esempio, a Twitter
o ai cosiddetti social network. Le
emozioni passano,
i sentimenti vanno
invece coltivati con
cura. Ora proprio
per questo abbiamo bisogno di un
autentico indirizzo
per il benessere e
la convivenza che
ponga al centro del
proprio progetto di
ricerca il potenziamento della capacit di indirizzare
e governare le trasformazioni. In una
frase che racchiude
il concetto: la politica per la Polis.
- Quindi, la politica
al centro dellinteresse sociale e della collettivit. Come
ha detto lei pocanzi,
un confronto attraverso lagor che
possa creare le
condizioni di una
maggiore coesione
nellottica dello sviluppo del tessuto
sociale.
Si.
Anthony M. Bianca

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Sicilia 7

Aste Giudiziarie

PROSSIMA INSERZIONE:

21/01/2017

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI www.astetribunale.com


INSERZIONI GRATUITE

ABBIGLIAMENTO
VENDO
A prezzo speciale vendo
elegante giacchino corto
in pelliccia E 40 Tel.
320/0742960
ABITO da sposa taglio
principessa, rotondo con
coda, perline e pizzo, color
avorio, taglia 44/46, E 500
Tel. 340/3854098
ABITO da sposa lusso per
tutte le stagioni, adatto per
chiesa, sala e giardino.
Collezione di tendenza
elegante. Mai usato, taglia
44-46 Tel. 340/3854098
ABBIGLIAMENTO da
bambina 6/12 anni come
nuovi Tel. 380/2503089
ABITI di carnevale per
ragazzi, donne e uomini
di ottima fattura. Prezzo da concordareTel.
330/795024
ABITO da sposa bellissimo con perline, beije,
tg 44/46. Acquistato E
3000, vendo E 300 Tel.
339/4620974
ABITO da sposa elegante
e raffinato, tg 42, prezzo affare. Per info Tel.
0931/24936-328/0168084
- 340/3541405
ABITO da sposa, nuovissimo, color latte e caff
con lo strascico, usato
solo 2 ore. Occasione Tel.
338/3587389
ANCORA a prezzo conveniente vendo giacca di
marmotta argentata molto
elegante. Prezzo affare E
300 tratt Tel. 320/0742960
BORSA in tessuto, colore
rosso Sweet Years vendo
E 10,00 Tel. 349/3169145
CAPPOTTO di cashmere
taglia 52, comprato E 500
vendo a E 150. Nuovo, mai
usato Tel. 0931/746603
CAUSA inutilizzo vendo,
occasione, giubbotto estivo di marca, nero, ottime
condizioni, usato pochissime volte, tessuto tipo acetato, misura L, per uomo E
10 Tel. 340/6786249
GIACCONE per uomo,
marca Piero Guidi, tg
48-50 Tel.M), usato poche volte, tenuto bene,
color ghiaccio E 20 Tel.
340/6786249
PELLICCE di volpe e marmotta Tel. 349/3169145
PER causa inutilizzo,
misura stretta, vendo giubbotto di vera pella, made
in Italy in perfette condizioni, tenuto molto bene,
usato pochissime volte E
250 tratt Tel. 340/6786249
SCARPE da donna Geox
eleganti mai usate, numero
38 Tel. 380/2503089

SCARPE Nero Giardini


uomo n. 39 beije, come
nuovi Tel. 380/2503089
VANS da donna n. 39 E
20 Tel. 380/2503089
VENDESI montone, tg 44,
colore marrone, nuovo. E
300 Tel. 339/6528276 0931/714162 ore pasti
ACCESSORI BABY
GIRELLO Chicco di colore verde come nuovo E
30 Tel. 335/1674968
CESTA porta baby + 2
sedioline in vimini per
bambini + culla in ottone
Tel. 330/795024
CULLA da campeggio +
culla da abit., completa di
materassi e imbottitura,
seggiolone, passeggino,
trasportino per bimbi,
altalena neonati. Prezzi
modici Tel. 0931/759993
LETTINO per bambini,
colore bianco, E 100 Tel.
333/9594738
SEGGIOLINOE rialzo
sedia E 20 mai usati Tel.
335/1674968
SEGGIOLONE per bambini nuovo, mai usato +
girello Tel. 339/7634468
TUNICA da 1 comunione Tel. 349/3169145
VISTITINO da cresima per bambina Tel.
330/795024
ACCESSORI
DONNA/UOMO
BORSA in pelle morbida,
da lavoro, per professionisti, molto capiente con
3 scompartimenti, tracolla spessa, colore testa
di moro. Causa doppio
regalo. Mai usata. Valore
E 175, vendo a E 70 Tel.
330/795024
BORSETTA Guess, bianca, nuova, vendo E 20,00
Tel. 349/3169145
CAUSA inutilizzo vendo
orologio Rolex Submarin
come nuovo, ottime condizioni usato pochissime
volte, vetro antigraffio
Vendo prezzo affare E 200
Tel. 340/6786249
MONTATURA per occhiali da vista marca
Salvatore Ferragano E 80
Tel. 329/7167997
OCCHIALI da sole con
custodia Play Life E 10
+occhiali da sole con
custodia Luca Alberti E
10 Tel. 340/1869620
OCCHIALI da sole da
sovrapporre ad occhiali
da vista Centrostyle E 10
Tel. 340/1869620
ORECCHINI antichi in
argento puro E 50 Tel.
345/2271452

OROLOGIO Casio per


donna, vendo E 20,00 Tel.
349/3169145
VETRI da sole Persol E 10
Tel. 340/1869620
REGALO
AD amanti di animali domestici regalasi
gattina appena svezzati Tel. 0931/702222 338/4504012
CUCCIOLA di 4 mesi,
bianca, marocchina, vivace, bellissima. Regalasi, taglia piccola, ideale per compagnia Tel.
348/9343915
REGALASI Enciclopedia
del mare di 10 volumi De
Agostini Tel. 0931/745188
REGALASI Enciclopedia degli animali di 10
volumi De Agostini Tel.
0931/745188
REGALASI cane di taglia
grossa, maschio, colore
nero, bellissimo, di 9 mesi,
incrocio Labrador e Corso
+ grande cuccia di legno
impermeabilizzata Tel.
348/9343915
REGALO Cocker color
miele e bianco, anni 4 Tel.
388/1207422
SI regalano 5 palme Washingtonia da metri 2 e
metri 3 Tel. 0931/740496
SONO una signora che
non ha la possibilit di
poter comprare un computer. Cerco persona ricca
di cuore che me lo possa
regalare Tel. 345/2271452
VARIE
BINOCOLO professionale della Conos, 8x30 E 60
Tel. 344/2325500
CAUSA inutilizzo vendo
apparecchio acustico marca Amplifon, nuovo, perfettamente funzionante,
completo di tutto, possib.
assistenza gratuita. Prezzo
affare Tel. 0931/701235 320/8468498
CEDESI a prezzo affare
serie di ceste natalizie
da confezionare di varie
misure Tel. 340/8946865
CONTENITORE di resina per vino da 300lt Tel.
349/8115266
MATRIMONI affittasi
auto Mercedes Benz Cabrio 200, 4 posti, anno 94,
grigio metallizzato, con
autista Tel. 348/2419041
VENDO 50lt di olio
per fare il sapone Tel.
349/8115266
RELAZIONI SOCIALI
46ENNE di bellaspetto
conoscerebbe donna et
dai 40 ai 45 anni, di bella
presenza per una seria amicizia ed eventuale unione.
Scrivere a Fermo Siracusa

centro CI AN5054014.
Affrancare francobollo
da E 3,70
38ENNE cerca ragazza
anche straniera. Se sono
rose fioriranno, per uscite romantiche perch la
solitudine una brutta
compagnia. Scrivere a C.I.
AM7573241 Fermo posta
Siracusa Centro
42ENNE cerca ragazza anche straniera per
amicizie ed eventuale
fidanzamento, molto socievole, dolce, sensibile,
allegra. No perditempo.
C.I. AS4758000 Fermo
Posta Siracusa Centro
PENSIONATO cerca
anima gemella per convivenza eventuale matrimonio. Scrivere a C.I.
AX3688286 Fermo posta
Siracusa centro. Affrancare francobollo da E 3,70
ITALIANE
MOTORE elettrica senza
casco, senza assicurazione
e bollo, come nuovo, usato
poco Tel. 340/3844845
SH Honda @ 150cc, anno
2004, motore da rifare
vendesi per pezzi di ricambio Tel. 340/1055500
VESPA 50, 4 tempi, anno
2000, buone condizioni E
550 Tel. 328/8057615
MOTOPIU'
STRANIERE
BEVERLY 200 E 500 Tel.
366/3905660
HONDA KBF 600, anno
2005, km 12.000 originali,
nera, unico proprietario,
copertoni nuovi, messa a
punto. E 2500, vendesi a
questo presso per immediato realizzo. Solo privati
Tel. 338/5810382
MOTORINO elettrico a
pedalata assistita, colore
grigio, tre anni di vita,
usato solo sei mesi, buone
condizioni E 500 tratt Tel.
338/3118461
PERSONA ref. cerca in
affitto moto a marce 400
superiore, per esami patente A2 Tel. 349/3169145
SCOOTERONE Piaggio
Exagon 125, 10 anni di
vita, buonissime condizioni, blu elettrico + 2
caschi argentati, nuovi
mai usati E 600 tratt Tel.
338/5944717
SH 150 colore bianco,
anno 2009, come nuovo,
completo bauletto e parabrezza, 3500 km, E 2000
Tel. 340/3747611
TDM 900 Yamaha, blu
e nera, anno 2004, km
32.000, revisione, gommata e tagliandata. Vero
affare vendesi a E 2500
Tel. 347/1327177

Le ASTE GIUDIZIARIE saranno inserite dalla data di pubblicazione del bando fino alla data prevista per l'asta sul sito:

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso dasta pubblica


procedura esecutiva n. 322/2002 R.G. Es. Imm.
Lavv. Marilena Messina, avvisa che giorno
28/03/2017 ore 9.30, in Siracusa Piazza
Euripide n. 21 si proceder alla vendita senza
incanto dellimmobile di seguito descritto.
Lotto Unico: Casa sita in Avola via Foscolo 70,
estesa mq. 110 circa, composta da vani 3 al
piano
terra, vani 2 al primo piano e terrazza
sovrastante. In Catasto Fabbricati al foglio
80 particella 39 categoria A/4. Modificata
e sopraelevata in conformit del progetto
approvato con nulla osta del 30.08.1963
del Comune di Avola. Non stato possibile
verificare eventuali variazioni rispetto al
progetto originale. Pertanto, qualora vi fossero
situazioni suscettibili di sanatoria, ai sensi
dellart. 46 D.P.R. n. 380/2001, laggiudicatario
dovr presentare domanda di permesso in
sanatoria entro centoventi giorni dalla notifica
del decreto emesso dalla autorit giudiziaria.
Non si ha notizia riguardo alle certificazioni
relative agli impianti di cui al D.M. 22.01.08
n.37.
Prezzo base dasta: euro 31.927,5 Offerta
minima: prezzo base dasta ribassato di un
quarto Minima offerta in aumento in caso di
asta tra pi offerenti: euro 2.000,00
MODALITA DI VENDITA: La predetta unit
immobiliare viene venduta a corpo e non a
misura, nello stato di fatto e di diritto in cui si
trova, come descritto pi dettagliatamente
nella consulenza tecnica d e p o s i t a t a
in procedura e pubblicata
sul sito www.astegiudiziarie.it e
www.tribunalesiracusa.it cui espressamente si
rinvia.
Le offerte dacquisto, redatte in conformit alla
legge e allavviso integrale, cui espressamente
si rinvia, dovranno essere presentate in busta
chiusa entro e non oltre le ore 12 del giorno
27/03/2017 presso lo studio della sottoscritta
avv. Marilena Messina sito in Siracusa,
Piazza Euripide n. 21, accompagnate, a
pena di inefficacia, da una cauzione del 10%
del prezzo offerto e da un fondo spese non
superiore ad un quinto del prezzo offerto
con assegni circolari non trasferibili intestati
allavv. Marilena Messina. Versamento prezzo
di aggiudicazione, dedotta la cauzione del
10% entro termine perentorio di 120 giorni
dallaggiudicazione, mediate assegno circolare
n.t. intestato a avv. Marilena Messina.
La validit e lefficacia dellofferta di acquisto
regolata dallart. 571 c.p.c. e ss. Lofferta
irrevocabile, salvo quanto previsto dallart.
571 c.p.c.. Il presente bando regolato dalle
norme vigenti in materia di vendita forzata
immobiliare e che tutte le attivit che, a
norma degli artt. 571 e segg. c.p.c. devono
essere compiute in cancelleria o davanti al
Giudice dellesecuzione, o dal cancelliere o
dal giudice dellesecuzione, sono eseguite
dal sottoscritto delegato presso il suo studio.
Imposte, tributi relativi al trasferimento degli
immobili aggiudicati e importi occorrenti per
la cancellazione delle formalit pregiudizievoli
gravanti sullimmobile restano interamente
a carico dellaggiudicatario, mentre sar
posto a carico dellaggiudicatario la met del
compenso relativo alla fase di trasferimento
della propriet. Maggiori informazioni presso
URP del Tribunale di Siracusa (0931/752227)
o presso studio professionista delegato previo
appuntamento. Custode degli immobili lo
stesso delegato, reperibile al suddetto indirizzo.
Siracusa, 09/01/2017
Il professionista delegato
Avv. Marilena Messina

Speciale 8

14 GENNAIO 2017, sabato

Sicilia 14 GENNAIO 2017, sabato

La Chiesa Madre di Canicattini Bagni nel 132


anniversario della dedicazione (1884-2016)/2

Omelia di Mons.
Pasquale Magnano
(22 dicembre 2016)

Dal grembo della Chiesa di Canicattini sono fioriti: Sebastiano Uccello, religioso della
congregazione del SS. Sacramento, che pubblic diversi volumi di ascetica e di filosofia e poi fu al servizio della Curia siracusana come assistente diocesano della Giovent
Femminile e direttore spirituale del seminario; Ajello Sebastiano, che lasci la sua
biblioteca al Comune di Canicattini; il francescano Antonio Cianci, che fu anche pittore; Vincenzo Miano, ideatore del nuovo Segretariato dei non Credenti tra gli organismi
della Curia pontificia; il prof Giuseppe Agnello, storico eminente e Ispettore per le
Catacombe della Sicilia Orientale ed il vescovo Paulino Reale (Cirinn).

n tempi pi recenti
ricordo padre Sebastiano
Uccello (1884-1932) gi
religioso della congregazione del SS. Sacramento,
segretario dellarcivescovo
Giacomo Carabelli e direttore spirituale della monaca santa Suor Chiara Di
Mauro; mons. Sebastiano
Ajello, che fu anche mio
insegnante di lettere nel
seminario arcivescovile;
padre Antonio Ajello, gesuita e fratello del canonico
Sebastiano, docente di
lettere al collegio Pennisi
di Acireale ed autore di due
volumi di poesie (Per Violaria; e Linee e Armonie);
mons. Sebastiano Ficara;
il francescano conventuale
padre Antonio Cianci
(1891-1978), pittore: una
sua opera, S. Maria degli
Angeli (1939), troneggia
in questa chiesa madre1; il
salesiano padre Vincenzo
Miano (1910-1980), che
progett nel 1964 il segretariato dei non credenti,
poi costituito da Paolo VI
nel 1965 e fu consultore
della Congregazione per la
Dottrina della Fede e per la
evangelizzazione dei popoli
(a Roma, in quegli anni
correva voce che sarebbe
diventato il presidentecardinale al termine del
mandato del card. Franz
Konig, ma un inesorabile
male stronc il suo cammino terreno); mons. Paulino
Reale, nato a Canicattini il
25 gennaio 1924, entrato nel
seminario di Siracusa a 13
anni nel 1937, trasferitosi
nel 1938 con la mamma in
Argentina per raggiungere il
padre, continu litinerario
della sua formazione sacerdotale nel locale seminario
di San Juan y de Crdoba,
ordinato sacerdote il 5 dicembre 1948 dal vescovo
mons. Alfonso Maria Buteler, eletto vescovo della
diocesi di Venado Tuerto
(nel provincia di Santa
Fe-Argentina) il 19 giugno
1989 per il suo eccellente
curriculum pastorale e
culturale (e ci fa onore
alla conferenza episcopale argentina per averlo
segnalato alla Santa Sede)
ed ordinato il successivo 8
settembre; nel 2000 present le dimissioni per limiti di
et, che furono accettate il
24 marzo 2001, ritornando
nella sua antica Parrocchia
di Nostra Signora di S.
Lujn De Cuyo risiedento

nella casa della Cappella


di Santa Ins, dove mor
il 29 marzo 20122; padre
Salvatore Gallo, gesuita,
che svolse la sua attivit
presso lUniversit Gregoriana; padre Salvatore
Zocco; padre Francesco
Amato, che fu parroco
per lungo tempo a Priolo
Gargallo; e padre Santino
Zocco che, missionario in
Magadascar per oltre 55
anni, ha onorato Canicattini,
i gesuiti, il clero siracusano,
e lItalia per tutto il bene
che ha fatto in quella grande Isola. morto, come
noto, ad Antananarivo,
capitale del Madagascar, il
21 aprile di questanno 2016
e fu ricordato, pochi giorni
dopo, in questa chiesa,
con struggente rimpianto
da quanti ebbero modo di
conoscerlo e di vederlo qui
a Canicattini umile, accogliente, sorridente, prudente
ed instancabile nel lavoro
per i suoi malgasci.

I funerali solenni si
svolsero nella sua diocesi di
Fianarantsoa, dove fu Procuratore della Diocesi, che
estesa per una superficie
di 29.400 Km2, poco pi di
tutta la Sicilia e sue Isole
(25.707 Km2) e furono unapoteosi; una straordinaria
marea di gente di ogni et
e condizione fu presente
allultimo saluto per luomo

che realizz opere titaniche


per i diseredati di quel paese.

Padre Santino, sostenuto in vita da spirito
di preghiera che animava

Mons. Paulino Reale Cirinn (Chirin) nato il 25.1.1924 a Canicattini Bagni e deceduto il 29.3.2012 a Mendoza (Argentina)

la sua attivit apostolica e


imprenditoriale, fu esaltato
come uomo buono, come
sacerdote santo, come gesuita zelante, come missionario insonne e banditore
del Vangelo. Realizz in
quella diocesi un centro per
handicappati, case di accoglienza per bambini orfani e
di strada, il grande collegio

Padre Cianci coglie soltanto il dettaglio centrale dellopera


di Tiziano Vecellio (inizi sec. XVI), raffigurando la Madonna
attorniata da Angeli che la sostengono in omaggio al titolo della
Chiesa, appunto S. Maria degli Angeli.
2
Fu nella diocesi di Mendoza vicario parrocchiale (1948-1952),
parroco a S. Maria Goretti (1952-1968), parroco a Nostra Signora
di Lujn di Cuyo (1968 1989) dove cre vari centri di Azione
Cattolica, e fond i collegi di S. Maria Goretti e S. Paolo lavorando
intensamente tra i giovani e i lavoratori, fu anche professore nel
Seminario diocesano di Mendoza (1975- 1983), membro del Collegio de Parroci Consultori, del Consiglio Presbiterale e del Collegio
dei Consultori, Preside del decanato della Gody Cruz. Per i suoi
meriti fu nominato da papa Giovanni Paolo II Prelato dOnore di
Sua Santit (1984). Mons. Jos Maria Arancibia, arcivescovo di
Mendoza (dal novembre del 2012 emerito), nellomelia tenuta in die
obitus disse che mons. Reale nella vita sacerdotale ed episcopale
en todos aos, se brind a esas comunidades con intenso celo
pastoral: fu strumento di misericordia, educatore, promotore
di riconciliazione, di armonia e di fraternit. lultimo vescovo
defunto dato dalla diocesi di Siracusa alla Chiesa universale.
3
Dal 26 dicembre 2012 al 2 gennaio 2013 sono stato in Madagascar
nella diocesi di Morondova (superficie 45.200 Km2) per inaugurare la chiesa dedicata alla Madonna delle Lacrime di Siracusa,
elevata dal vescovo locale a Santuario diocesano. Avevo previsto
1

di S. Francesco, una grande


falegnameria, una clinica
con ambulatori etc. ed aiut
sempre e generosamente i
missionari e le missionarie

che a Lui si rivolgevano3.



Inoltre ricordo gli
indimenticabili sacerdoti Francesco Cassarino e
mons. Antonino Uccello,
che tutti abbiamo avuto
modo di conoscere. Furono
sacerdoti zelanti che hanno lavorato per la chiesa
siracusana in varie mansioni
ed hanno onorato Canicatti-

ni. La comunit cristiana di


Canicattini Bagni, assieme
ai zelanti sacerdoti, che
hanno pregato in questa
chiesa e da qui intrapresero
il cammino di donazione a
Dio e alla comunit, ricorda
anche altri laici impegnati
che hanno dato il loro umile
e silenzioso contributo alla
edificazione della comunit
cristiana canicattinese. Non
posso ricordarli tutti.

Ricordo solo quelli
che mi vengono in mente,
nonostante linesorabile
scorrere del fiume della vita
verso il mare delleternit.
Sono persone che, in mansioni diverse hanno donato
parte della loro tempo e della
loro vita in questa chiesa,
dove anchio sono stato
per circa tre anni, dal 1956
al 1959, e che ho avuta il
privilegio di conoscere tanti
dei vostri cari. Ricordo Paolo Gionfriddo, che fu anche
ministro straordinario della
Comunione, le signorine
Concettina Ficara, Aloisio
Carmela (detta Melina),
Santina Cianci che furono
zelanti catechiste di tanti
bambini, la signora Rosalia Mozzicato Buccheri,
mamma dei giovani sacerdoti che si avvicendavano
in parrocchia, lorganista
don Peppino Buccheri, il
sagrestano don Peppino e i
tanti giovani di A. C. Alcuni

una visita a Fianarantsoa a padre Santino, che poi non si realizz.


Il 31 dicembre da Antsirab (diocesi estesa per 16.000 Km2) gli
telefonai per gli auguri per il nuovo 2013 e, con un missionario
del luogo, ebbi modo di fargli arrivare una mia offerta assieme
ad altro per la sua attivit missionaria; nel dicembre 2013, gli
feci arrivare unaltra offerta di 4.000 euro di un mio caro amico
siracusano per la celebrazione di sante messe per la mamma
Lucia Santa Magnano e per dare un pasto ai bambini poveri per
tutto lanno 2014.
L11 novembre 2013, via e-mail, Santino mi manifest la sua
gratitudine per aver pensato ai bambini che vengono -mi
scrisse - digiuni a scuola facendo unora di strada a piedi, a
mezzogiorno restano a scuola e spesso mangiano solo la sera
e nella lunga lettera aggiunse: ho provato una grande gioia nel
sentirmi ricordato da un caro amico, conosciuto 55 anni fa (ero
cappellano in chiesa madre) in occasione della mia prima messa
a Canicattini e molto amato dalla mia famiglia perch portava
la Comunione a pap ammalato.
4
La chiesa, fondata dal sacerdote Salvatore Bombaci, fu inaugurata
il 16 luglio 1897, fu eretta in chiesa parrocchiale il 30 settembre
1932; il 6 gennaio 1934 il primo parroco D. Cesareo Giuliano
prese possesso del benificio iniziando il servizio pastorale (cfr P.
MAGNANO, Salvatore Bombaci sacerdote in ID., Lavoratori
nella vigna del Signore, edizioni ASCA, Siracusa 2005, 106-126.

di essi morirono prematuramente come Pippo Zocco,


Pippo Contarini, Nanuzzo
Bonaiuto.

Ricordo il prof.
Giuseppe Agnello (18881976), allievo del seminario
diocesano fino al liceo, si
laure poi in lettere classiche alluniversit di Catania
(1913); candidato alle elezioni politiche per il Partito
Popolare di D. Sturzo (1923)
e docente di Archeologia
cristiana allUniversit di
Catania sino al 1963, Ispettore per le Catacombe della
Sicilia Orientale dal 1951,
illustr soprattutto la storia
della Chiesa siracusana
con una produzione varia,
vasta e diffusa nel tempo,
di volumi, di saggi, di
corrispondenze su riviste
e di articoli su giornali e
di conferenze. Sulla sua
citt natale pubblic una
sua documentata ricerca su
Le argenterie di Canicattini
Bagni.

Ricordo, inoltre,
il prof. Michele La Rosa,
che fu docente di lettere,
presidente degli Uomini di
Azione Cattolica, preside
delle scuole delle medie
(su suo interessamento
fu costituito il liceo in
Canicattini, di cui divenne
coordinatore) ed anche
Sindaco per circa 10 anni;
il prof. Biagio Casinotti,
il gigante buono, detto u
tedescu; Vincenzo Ciarci,
presidente di circolo cattolico dei giovani, che poi si
trasfer in America del Nord;
Paolo Forte; D. Ninuzzo
Cultrera, allenatore sportivo
del S. Francesco; Salvatore
Cultrera (fratello di Nino)
che affresc la cappella
del SS. Sacramento della
Chiesa Madre con la Cena
del Signore (1948?) assieme alla calotta dellabside
centrale con S. Michele Arcangelo e scene del Concilio
Vaticano II (1963/1965), e
nella parrocchia di Maria
Ausiliatrice altri affreschi;
il prof. Salvatore Carpinteri, cristiano di grande
spessore, docente di lettere,
poeta e pittore (da lui ebbi
un in dono un bozzetto di
pala daltare, una sua tela
dellAnnunciazione (cm.
123 x 92).

Ricordo, inoltre, la
signorina Pina Mezio, della
parrocchia di Maria Ausiliatrice4, che fu intelligente e
zelante dirigente diocesana
della Giovent Femminile
di A. C. e tanti altri ancora
che hanno arricchito il mio
sacerdozio.
continua/2

di Laura Cassataro

ra un caldo 28 agosto del 2015 quando


con entusiasmo molti
di noi approfittarono
dellapertura straordinaria della Villa romana di contrada Borgellusa di Avola voluta
dalla Sovrintendenza
di Siracusa e dallArcheoclub di Avola. I
resti archeologici fungevano da suggestivo
palcoscenico per uno
spettacolo che comprendeva la lettura di
passi dellEneide con
sottofondo musicale.
Come avviene in queste occasioni, si spera che dopo decenni
di oblio, un sito archeologico utilizzato
per un evento, possa
finalmente avere la
notoriet che merita
e diventare fruibile
in maniera costante.
Dopo oltre un anno
ti rendi invece conto
che lapertura rimasta solo straordinaria. La riflessione
pi amara viene dalla
consapevolezza che,
tranne per gli addetti
ai lavori, la quasi totalit degli abitanti della
provincia
aretusea
non lo conosce. La
maggior parte degli
avolesi non ha conoscenza del posto oppure ne ha solo sentito parlare o, peggio
ancora, ci passa in
mezzo senza saperlo. Infatti lo scavo ha
subito una brutale la-

tesori della
zecca di Siracusa
greca stato il
tema sviluppato da
Giovanna Portella
Marino nel corso
dell'incontro con le
socie dell'Aneb nel
salone delle conferenze della Chiesa
di Santa Rita in corso Gelone.
La
Presidente
dell'associazione
Giovanna Schembari ha presentato
la
conferenziera
tracciando il suo ricco e lungo percorso
letterario, storico e
folkloristico, nonch
la sua fattivit nelle
scuole con progetti educativi, la sua
docenza pi che
decennale presso
l'Uni3 di Siracusa.
L'oratrice ha raccontato la storia di
una citt, millenaria,
quale Siracusa, attraverso le immagini delle monete proiettate dalla Anebila

Sicilia 9

Nel

Siracusano

Borgellusa, una villa


romana dimenticata

La strada del lungomare Tremoli


trancia in due parti lo scavo archeologico

cerazione. Negli anni


Settanta il Comune
di Avola, decise di far
passare la strada del
Lungomare Tremoli
proprio in mezzo alla
villa romana distruggendone
almeno
1000 metri quadrati.
Chi proviene da nord
trover il cartello che
indica i resti della villa
romana sul lato della
carreggiata di destra;
sulla carreggiata di
sinistra, senza alcuna
indicazione, un altro
lembo della villa con
parte dei resti protet-

ti da una tettoia. Del


sito archeologico si
erano interessati M.
T. Curr nel 1966, G.
M. Bacci (1984-85),
R.J.A. Wilson nel
1990. Lultima campagna di scavo, che ha
riportato in luce 700
mq della Villa della
Borgellusa, ha impegnato Pietro Piazza
(in I Siracusani, n.
70) sotto la direzione
di Lorenzo Guzzardi
nel 2007. Larea interessata dai resti romani si estende su un
breve costone roccio-

so bagnato a est dal


mare e delimitato a
sud dal torrente Borgellusa da cui prende
il nome la contrada.
La porzione dello
scavo maggiormente
leggibile quella sul
versante
orientale.
Su una striscia molto
esigua di circa 20 metri di lunghezza sono
visibili resti di un peristilio in origine servito
da colonne sul quale
si affacciano degli
ambienti con muri in
opus quadratum e
resti pavimentali in

opus signinum. Uno


degli ambienti presenta una pavimentazione a mosaico con
tessere
marmoree
bianche.
Degna di nota la fontana con perimetro
trilobato. Nella parte
centrale corre una
strada pavimentata
con basole probabile
diverticolo della via
Elorina che corre pi
a ovest. Pavimentato
con basole anche
un grande piazzale
posto a nord della
strada. Dalle tecniche murarie e dai
materiali
rinvenuti
limpianto della villa
databile al I secolo d.
C. con fasi pi tarde.
Si aggiunga che il sito
era gi frequentato in
et ellenistica come
documentato da vecchie campagne di
scavo che avevano
restituito statuette fittili di Demetra e Kore.
Anche gli indicatori
archeologici rinvenuti
lungo la battigia sono
ascrivibili al periodo

Il tema stato sviluppato da Giovanna Portella Marino

I tesori della zecca di Siracusa greca,


incontro con le socie dellAneb
Laura Formica, che
celebrano in modo
pi efficace di qualsiasi monumento o
reperto
archeologico il suo vissuto
civile e religioso,
culturale
e artistico, economico e militare, il
potere nel bene e
nel male dei suoi
governanti. Nell'incontro la Marino ha
ricostruito i vari periodi dell'evoluzione
del denaro. Dai pesi
monetali dei primi
abitanti della Sicilia
orientale, i civilissimi siculi, con i loro
mezzi di scambio
in bronzo alle artistiche emissioni in
argento dei greci fra
le quali quelle fir-

mate dagli incisori


Cimone, Eveneto,
Eucleida e altri,
con un accenno a
quelle degli elimi,
abitanti nella Sicilia
occidentale provenienti dalla distrutta
Troia, dei cartaginesi o siculo-punici
di origine fenicia, a
quelle celebrative
dei romani, che trasferirono la coniazione nella loro unica zecca a Roma.
Nel ricomporre l'aspetto monetario,
l'oratrice ha messo
in risalto le continue guerre, che i
siracusani condussero per affermare
il potere per terra e
per mare delle citt,
travagliata pertanto

romano. In attesa della pubblicazione dettagliata dello scavo


del 2007, possiamo
affermare che la Villa ha una grande valenza storico archeologica e potrebbe
fornire una maggiore
conoscenza non solo
dello
sfruttamento
agrario, ma anche
delle risorse marine
in et imperiale e tardo-imperiale essendo
ubicata prossima alla
costa rispetto alla pi
nota Villa del Tellaro.
Lapertura al pubblico
della Villa della Borgellusa (di cui si parla
dal 2009), potrebbe
ovviamente avere riscontro nel settore
turistico.
Maggiore incremento ne verrebbe dalla
valorizzazione
dei
notevoli siti del territorio avolese: dalla Tonnara vecchia
ad Avola Antica al
cosiddetto Dolmen,
sino alla molto meno
conosciuta Villa di
contrada San Marco.
da insurrezioni popolari, a fronte della
pacifica era sicula
basata sull'agricoltura essenzialmente e al commercio
dei prodotti all'interno e sulle coste con
gli altri popoli.
Una carrellata di notizie che pur appartenendo a un passato lontano 2750
anni fa, in esse si
possono ritrovare
aspetti del vivere
di oggi nel comportamento politico
e sociale, morale
della nostra epoca. Prolungati gli
applausi nella decisione univoca delle
socie di visitare il
Monetiere, sabato
14 gennaio 2017
sito nel Museo Archeologico
Paolo
Orsi
nell'incontro
con la custode-guida Rosalba Riccioli
presente alla manifestazione storicoarcheologica.
P.M.G:Pr.

Speciale 10

Le

Sicilia 14 GENNAIO 2017, sabato

14 gennaio 2017, sabato

Unioni civili: vediamo


che cosa dice la legge

nozze
delle
siracusane Titti e Milly,
ci offrono lo spunto per
approfondire la legge
n. 76/2016, detta legge
Cirinn, scaturita dal
disegno di legge intitolato Regolamentazione delle unioni civili tra
persone dello stesso
sesso e disciplina delle
convivenze ed entrata in vigore lo scorso 5
giugno 2016. Facendo
riferimento allart. 2 ,
relativo ai diritti inviolabili delluomo, sia come
singolo, sia nelle formazioni sociali, nonch
alluguaglianza dei cittadini senza distinzione
di sesso, ed all' articolo
3, che riconosce la pari
dignit sociale dei cittadini senza distinzione di
sesso, la legge in parola ha definito le coppie omosessuali come
specifiche formazioni
sociali.
Lunione civile tra due
persone maggiorenni
dello stesso sesso, che
non siano coniugate
o unite civilmente con
altre persone, avviene
dinanzi ad un ufficiale
di stato e alla presenza di due testimoni, per
essere poi registrata
nellarchivio dello stato
civile. Gli atti dell'unione civile devono indicare i dati anagrafici, il
regime patrimoniale e
la residenza. Le parti
possono stabilire, per
la durata dell'unione,
un cognome comune
scegliendolo tra i loro
cognomi, anche anteponendo o posponendo
il proprio cognome se
diverso.
La legge ha esteso alle
coppie dello stesso
sesso i diritti previsti
dal matrimonio civile.
Infatti, sebbene lunione civile sia un legame
diverso dal matrimonio fra eterosessuali,
presenta molti doveri
e diritti in comune. Ad
esempio, le due persone concordano una residenza comune e possono decidere, come
per il matrimonio, di
usare il regime patrimoniale della comunione
dei beni. Curiosamente
non previsto lobbligo di fedelt. Le due
persone concordano
una residenza comune
e possono decidere,
come per il matrimonio,

di usare il regime patrimoniale della comunione dei beni.


Anche per lunione civile possibile lo scioglimento e si applicano
le regole previste per il
divorzio breve. Conseguentemente, sono suf-

Rubrica legale a cura


di Elena Salemi avvocata

civile si costituisce mediante


dichiarazione
di fronte all'ufficiale di
stato civile ed alla presenza di due testimoni.
L'ufficiale di stato civile provvede alla registrazione degli atti di
unione civile tra perso-

Caratteristiche dellUnione Civile


Cognome comune Mediante dichiarazione all'ufficiale di stato
civile le parti possono
stabilire di assumere,
per la durata dell'unione civile tra persone

diritti e assumono i medesimi doveri; dall'unione civile deriva l'obbligo


reciproco all'assistenza
morale e materiale e
alla coabitazione. Entrambe le parti sono
tenute, ciascuna in
relazione alle proprie

Lunione civile
tra due persone
maggiorenni dello
stesso sesso avviene dinanzi ad un
ufficiale di stato
e alla presenza di
due testimoni, per
essere poi registrata
nellarchivio dello
stato civile

ficienti tre mesi di separazione anzich sei,


ed sufficiente altres
che manifesti la volont
di separazione anche
soltanto una delle due
persone davanti allufficiale di stato civile.
Decorsi tre mesi dalla
dichiarazione lunione
si scioglie.
Ed ecco qui di seguito un pratico riepilogo
sullargomento:
Costituzione dellunione Civile - Lunione

ne dello stesso sesso


nell'archivio dello stato
civile.
Dichiarazione - Non
sono previste norme
specifiche per la competenza (come nel matrimonio: v. artt. 94, 106
c.c.). La dichiarazione
con cui si costituisce
lunione civile pu comunque essere richiesta all'ufficiale dello
stato civile del comune
dove uno degli uniti ha
la residenza.

dello stesso sesso, un


cognome comune scegliendolo tra i loro cognomi.
La parte pu anteporre
o posporre al cognome comune il proprio
cognome, se diverso,
facendone dichiarazione all'ufficiale di stato
civile.
Diritti e Doveri - Con la
costituzione dell'unione
civile tra persone dello
stesso sesso le parti
acquisiscono gli stessi

sostanze e alla propria


capacit di lavoro professionale e casalingo,
a contribuire ai bisogni
comuni. Le parti concordano tra loro l'indirizzo della vita familiare
e fissano la residenza
comune; a ciascuna
delle parti spetta il potere di attuare l'indirizzo
concordato.
Regime patrimoniale
- Il regime patrimoniale dell'unione civile tra
persone dello stesso

sesso, in mancanza di
diversa
convenzione
patrimoniale, costituito dalla comunione dei
beni. Le parti non possono derogare n ai diritti n ai doveri previsti
dalla legge per effetto
dell'unione civile.
Amministrazione di sostegno,
interdizione,
inabilitazione - Nella
scelta dell'amministratore di sostegno il giudice tutelare preferisce,
ove possibile, la parte
dell'unione civile tra
persone dello stesso
sesso. L'interdizione o
l'inabilitazione possono
essere promosse anche dalla parte dell'unione civile, la quale
pu presentare istanza
di revoca quando ne
cessa la causa.
Prescrizione - La prescrizione rimane sospesa tra le parti dell'unione civile (art. 1 comma
18)
Divorzio - la domanda
proponibile decorsi tre
mesi dalla manifestazione di volont divorzile dinanzi allufficiale di
stato civile. Si applicano
le norme della legge sul
divorzio:
a) Tribunale Ordinario
Lo scioglimento dellunione civile pronunciato dal Tribunale, su
domanda congiunta degli uniti o allesito di procedimento contenzioso
b) Sindaco
Lo scioglimento dellunione civile consegue
allaccordo degli uniti
perfezionato
davanti
allufficiale dello Stato
Civile, ai sensi dellart.
12 d.l. 132/2014 (conv.
in l. 162/2014)
c) Avvocati
Lo scioglimento dellunione civile consegue
allaccordo degli uniti
perfezionato a seguito
di negoziazione assistita, ai sensi dellart. 6
d.l. 132/2014 (conv. in l.
162/2014).
Meglio tardi che mai, lItalia si allinea cos allo
standard dei paesi europei dove il veto della
chiesa cattolica non
riuscito ad impedire
questa conquista di civilt e di laicit.
Prossimo obiettivo: il
matrimonio egualitario,
cio quello che anche
alle coppie omo dar
via libera al riconoscimento dei figli naturali o
adottivi che siano.

In vista della ripresa dellattivit agonistica


La

storia racconta
che nel 215 a.C. il
generale Cartaginese Annibale inflisse
a Canne, nei pressi di Monopoli, una
memorabile sconfitta
allesercito romano.
Avrebbe potuto approfittarne e marciare verso Roma, ma
vedendo arrivare la
stagione invernale,
arrivato a Capua si
ferm per concedere una lunga pausa
al suo esercito. Ma
mentre il generale e
i suoi soldati si davano ai famosi ozi nella
cittadina campana,
lesercito
romano
si riorganizz cos
bene da sconfiggere
i cartaginesi. Andrea
Sottil, che a scuola
fra tutte le materie
scolastiche preferiva la storia, non ha
dimenticato lepisodio e per non fare la
fine di Annibale ha
chiesto che si organizzassero un paio
di amichevoli per
ricreare il clima del
campionato dopo la
lunga pausa natalizia. E poich quando Sottil chiede in
Societ si fa di tutto
per accontentarlo, le
due amichevoli sono
state organizzate a
tamburo battente e
anche se i risultati contavano poco,

Sport
Riposo
finito per
il Mascalucia,
arriva il Citt
di Leonforte

Sicilia 11

Paulo Azzi e Martin Kuittinen


in gran luce nelle amichevoli

Limpegno dei due ragazzi in prova non si discute ma lultima parola spetter
Archiviato, almeno per
il momento, il discoral tecnico Riprese le trattative con lAncona per Malerba e col Teramo per DOrazio so Mabbonath (la gara

Il brasiliano Paulo Azzi e il finlandese Martin Kuittinen.

il Siracusa ha vinto
la prima per uno a
zero e ha impattato
la seconda, a Scordia, grazie a due reti
dei due giovani arrivati in prova: il brasiliano Paulo Azzi e
il finlandese Martin
Kuittinen.
Presto,
naturalmente,
per
dire che i due fanno
al caso del Siracusa
e che saranno in-

seriti
nellorganico
della prima squadra.
In tempo per per
apprezzare il lavoro
del preparatore atletico Cristian Bella
che in men che non
si dica ha restituito
la squadra ad una
condizione apprezzabile. Qualche preoccupazione, a dire
il vero, per la difesa
che con i rossoaz-

Uno dei quattro quartieri che realizzano a Piazza Armerina il Palio dei Normanni

zurri di Pippetto Romano hanno beccato


due reti, suscitando i
malumori del tecnico.
Le preoccupazioni di
Sottil sono state immediatamente recepite dagli operatori di
mercato del Siracusa
che hanno ripreso
le trattative per Malerba con lAncona
e per DOrazio col
Teramo. Massima at-

tenzione anche per


il
centrocampista,
tenendo conto che
venuto a mancare
un elemento del calibro di Baiocco. Acquisti comunque non
indispensabili se si
guarda alla buona
posizione di classifica gi raggiunta
dagli azzurri, e affidati quindi alleffettiva convenienza e al
loro rapporto con la
qualit,in prospettiva non necessariamente
immediata
ma proiettata anche
verso il prossimo
campionato. Fra le
attuali priorit c
invece il pieno recupero di un elemento
come Trezr Dezi
che potrebbe costituire larma vincente
per questo girone di
ritorno che si annuncia ricco di novit e
forse anche di sorprese, in alcuni casi
piacevoli e in altri un
po meno.
Armando Galea

verr recuperata quasi


sicuramente nel mese
di febbraio), il Mascalucia si accinge preparare
la delicatissima gara di
sabato, in cui ospiter
tra le mura casalinghe
il Citt di Leonforte. La
compagine biancoverde
stata la prima, nel girone dandata, a fermare
gli etnei sul 3-3, sfiorando addirittura la vittoria
nel finale, motivo per il
quale mister Bosco tiene
alta la concentrazione e
i ritmi, cercando un risultato fondamentale ai fini
della classifica. Il Citt di
Leonforte, dal canto suo,
arriva a Mascalucia con
una condizione fisica e
psicologica da non sottovalutare. Infatti, dopo
aver galleggiato nelle
profondit della classifica a lungo, la squadra di
capitan Ipsale ha conquistato vittorie su vittorie,
scalando la graduatoria
e allontanando prepotentemente i fantasmi
della zona rossa. Lottimo stato di forma certificato arriva dal completo
recupero di tutti gli elementi in rosa, che renderanno la vita complicata
al Mascalucia, fresco di
vittoria della Coppa Italia, ma affamato di punti.
Appuntamento
fissato
per oggi, straordinariamente alle ore 16.

Nel girone di ritorno ogni partita vale 6 punti

Gal Internazionale, tra la grande Alle 17 al Palanitta, a porte


ippica e sfilate medievali
chiuse, Catania-Augusta
la volta del Gal Internazionale del galoppo. L Ippodromo
del Mediterraneo attende levento
domenica 15 gennaio, dalle 14.30
in poi. Sette corse, tra cui lHandicap Principale B Coppa dOro di
Siracusa abbinata alla Tris-QuartQuint, e un salto nel medioevo. Il
galoppo si alterner agli abitanti di Castellina, uno dei quattro
quartieri che realizzano a Piazza
Armerina il tradizionale Palio dei
Normanni. Figuranti in abiti storici,
coreografie di tamburi rullanti, danze medievali e cavalieri giostranti sono gli ingredienti dellofferto
spettacolo collaterale.
Il tutto incastonato tra un trepidante galoppo che va in scena con sette corse in programma e affida la
conclusione ad una Coppa che si
prefigura alquanto aperta a molte
soluzioni. Se da un lato garantito
lo spettacolo, dallaltro diviene ardua la scelta dei papabili al podio.
Sui selettivi 2300 metri della pista
grande si ripresentano Shukal e
Celticus, gi protagonisti del Memorial Francicanava del 26 dicembre. Valide alterative sono un Be
My Whisper chiamato a recupera-

re prestazioni non degne del suo


potenziale, il neo-acquisto Firun
da valutare su pista siracusana e
una Madama Mascara che ha dimostrato buoni mezzi nel Memorial
Faraci. Attenzionando la perizia
invece, non si possono non citare Wonder Wide, cui i 2300 metri
vestono pi che bene e Ottaviano
Augusto che ha mostrato segni di
gran risveglio. Interessanti le corse di contorno. Due le condizionate suddivise per et. La quinta
corsa impegna gli anziani sui 1500
metri della pista grande. Qui ancora da battere Rayos De Sol che
si dovr guardare dagli avversari
di sempre: Killach Me If U Can e
Blindman. La sesta competizione,
invece, mette a confronto, per la
prima volta sui 2100 metri della pista piccola, i giovani tre anni. Captain Glow perde di misura e desta
buona impressione allultima uscita, Grey Dancing potrebbe essere
aiutato dalla doppia curva, mentre
Janes Requinta in progresso
dallesordio su tracciato aretuseo.
Insomma, sembrano esserci tutti i
presupposti per un pomeriggio imperdibile.

Si riparte. Questa volta sul serio.


Dopo la lunga sosta e lo stop forzato
per il maltempo ritorna il campionato
di Serie A2 di calcio a 5. Il Catania riparte da una partita importante, difficile e, nello stesso tempo, molto sentita:
il derby contro lAugusta. La classifica
dice che tra le due squadre c una
notevole differenza: numeri che valgono solo sulla carta, perch sar sul
campo che Catania dovr ribaltare il
pronostico, con una prestazione che
possa dimostrare che le difficolt del
girone dandata sono solo un lontano
ricordo. La sosta e lulteriore settimana di lavoro senza giocare, hanno
permesso allo staff tecnico del Catania di preparare al meglio la partita. Nella sosta, peraltro, si lavorato
molto sullaspetto atletico.
Noi siamo pronti, - dichiara Marcelo
Lombardi - speriamo anche di avere
una giornata fortunata. Gi tutti quanti
sanno che quella di domani unaltra finale, che non possiamo pi sbagliare, perch il campionato adesso
diventato molto difficile. Nel girone di
ritorno ogni partita vale 6 punti, sappiamo che domani un derby, una
partita importante, difficile, ma non
per questo impossibile. Speriamo di

ripetere il tipo di partita che abbiamo sempre fatto in casa. Dobbiamo


credere nel nostro gioco e nel nostro
gruppo. Affrontiamo una delle migliori
squadre del campionato: forse lAugusta pensa che per loro possa essere
una partita semplice, ma noi andremo
a fare una guerra perch vogliamo
vincere a tutti i costi

SiracusaCity 12

Sicilia 14 gennaio 2017, sabato

Una rievocazione affettuosa


della Siracusa indimenticabile
Con la devozione di figlio amoroso, Salvatore Maiorca racconta ancora una volta la storia
riecheggiando anche la poesia di Gabriele DAnnunzio che am la nostra citt
di Aldo Formosa
Andrea Bisicchia, docente di Metodologia e
critica del Teatro nelle
Universit di Parma
e di Milano, con una
dotta prefazione apre
il recente libro Gente
di Ortigia e di Borgata
di Salvatore Maiorca.
Il quale, dal canto suo,
in epigrafe non dimentica di annotare: Ricorre nel 2017 il 2750
anno della fondazione di Siracusa. Buon
compleanno Siracusa.
Auguri per un futuro
migliore.
E un viatico impegnativo, ed un auspicio
certamente commosso da parte di un siracusano come Salvatore Maiorca, che ha
ogni giorno impegnato
le proprie pregevoli
qualit di giornalista e
di uomo di cultura nella appassionata determinazione di accudire,
nella versatilit del
proprio essere, una
creatura che, quale
Siracusa, possiede

Spettacoli

La copertina del libro Gente di Ortigia e di Borgata


quotidiane fragilit e tosino, una Siracusa
antica regalit.
tra Storia e Storie e
Con la devozione di Zoom e Novecento.
figlio amoroso, Salva- Lui li chiama bozzettore Maiorca racconta ti gli acquerelli che
ancora una volta, e tratteggia (con tanto
con rinnovato gusto di
documentazione
della ricerca e dellap- fotografica) racconprofondimento
cer- tando a partire da U

riduttivo. Perch la
Storia di una citt e
della gente che la abita, sono molto di pi di
una semplice lettura.
E un libro da tramandare, come gli annali
di unepoca che dovrebbe, e deve, avvalorare lesigenza di un
passato recente che
potrebbe, e deve insegnarci come il futuro,
senza di quello, non
pu
dignitosamente
esistere.
La cultura e la sensibilit di Maiorca, inoltre,
si manifestano anche
con le citazioni prestigiose ancorch sottaciute dal tempo. Come
i versi di Gabriele
DAnnunzio quando si
innamor di Siracusa,
e nel suo libro Alcione dedic alla nostra
citt la poesia che
pubblichiamo
come
compendio della spiritualit di Maiorca e del
suo libro.
Un rogo era lAcropoli in Ortigia;/ardevano
le nubi sul Plemmirio/
belle come le statue

sul fronte/dei templi,


parea teso dalla forza/
di Siracusa il grande
arco marino./ Cyane
azzurra come laria/ e
chi recise alloleandro
un ramo?/ Erigone,
Aretusa,
Berenice,/
quale di voi accompagn la notte/ destate
con pi dolce melodia/
tra gli oleandri lungo
il bianco mare?/ io fui
Cyane azzurra come
laria./ Lacqua sorgiva
mi rest negli occhi:/
la lenta correntia mi
levig./ Noi scoprimmo un giorno/ stando
sullAcradina, la triere/
che recava da Ceo
lOde novella/ di Bacchilide al re vittorioso./
Era la donna giovinetta alzata,/ mutevole
onda con un viso doro/ tra gli oleandri; ed
il reciso ramo/ Per la
capellatura umida effusa,/ che cingevale
intorno al chiaro viso/
lavvolgimento dellantica fonte,/ intrecciava
le rose al regio alloro/
tra gli oleandri lungo il
bianco mare.

Sicilia 13 gennaio 2017, venerd

Su Rai 3 il film Io sono innocente; Demolition man su Rete 4

Cavalli di battaglia show su Rai 1, N.C.I.S. Los Angeles su Rai 2


C' posta per te su Canale 5 Rio 2 - Missione Amazzonia su Italia
Show su Rai 1 alle
21.25 con "Cavalli di Battaglia" Gigi
Proietti torna in tv
dopo 25 anni e porta i suoi Cavalli di
battaglia su Rai 1.
Lo spettacolo prende
spunto dalla tourne'e
che ha portato l'attore romano nel 2015 e
nel 2016, per festeggiare i 50 anni di attivita'. Se si escludono
le fiction e la presenza come ospite, Proietti e' assente dalla
televisione con uno
spettacolo tutto suo
dal 1992. Ad accompagnarlo sul palco le
figlie, alcuni attori
del suo laboratorio
e un'orchestra di 36
elementi.
Settima stagione su Rai 2 alle
21.10 del telefilm
"N.C.I.S. Los An-

ntrallazzo, U campaniddaru, U zuccaru,


Lo strillone, per arrivare a Lacquedotto
Ciane, Il Ciapi, Marina di Melilli
Un succedersi di personaggi e luoghi come
in sogno, e la realt
industriale che comunque, nel bene e
nel male, fa parte della
nostra Storia recente.
Maiorca, com nel
suo stile, suscita immagini come acqua
di sorgente, emozioni
che ci riportano quasi
a respirare fragranze
conosciute e indimenticabili, guidandoci per
gli ombrosi sentieri
della memoria, mentre
a volte ci concediamo
commozioni come una
carezza.
Il pregio di Maiorca
anche quello di raccontare con la delicatezza della semplicit,
con la qualit di una
lucida introspezione,
con la chiarezza visiva
di un film.
Dire che si tratta di
un libro da leggere

geles" La squadra
NCIS di Los Angeles vede come uomo
di punta G. Callen
(Chris O'Donnell),
un enigmatico agente famoso per il suo
talento nel ricoprire
incarichi sotto copertura. Nelle indagini e' affiancato
dall'agente speciale
Samuel "Sam" Hanna (LL Cool J), ex
Navy SEAL della
United States Navy
che lavora nell'unita' di sorveglianza
speciale; parla correntemente l'arabo
ed e' un esperto di
cultura mediorientale. Fanno parte della squadra anche lo
psicologo Nate, l'investigatrice forense
Kensi, e l'agente di
collegamento con la
polizia Marty Deeks.

Attualit su Rai 3
alle 21.05 con "Io
sono innocente Vivere lesperienza del
carcere pu cambiare la vita soprattutto
se non si colpevoli.
Sono Innocente racconta il dramma e il
riscatto di uomini e
donne accusati ingiustamente, storie
di persone che da
una vita normale e
tranquilla si trovano catapultate in un
vero e proprio incubo: la realt cruda,
difficile del carcere.
Film su Rete 4 alle
21.15 con "Demolition Man" Nel 1996,
a Los Angeles, il
sergente John Spartan cattura il folle e
pericolosissimo psicopatico Simon Phoenix, ma poi deve
condividere con lui

Cinema a Siracusa Indirizzi utili a Siracusa


AURORA - Belvedere
(0931-711127) ore 18:30 20:30
LION
PLANET VASQUEZ (0931/414694)
ore 16:00 18:00
COLLATERAL BEAUTY
ore 18:00 20:00 21:00
SING
ODEON - Avola
(0957833939) ore 19:30 21:30
IL GRANDE GIGANTE GENTILE'
una condanna (per
massacro involontario) a settant'anni di
prigione criogenica.
Nel 2032, scongelati,
eccoli di nuovo uno
contro l'altro, a San
Angeles, la vecchia
Los Angeles, tanto
ripulita che non si
puo' piu' nemmeno
dire una parolaccia.
Chi vincera'? E' la
solita solfa, ambientata nel futuro invece
che nel presente (e
anche qui nessuna

TAXI: Stazione centrale T. 0931/69722; Via Ticino


T. 0931/64323; Piazza Pancali T. 0931/60980
PRONTO INTERVENTO:
Soccorso pubblico di emergenza 113;
Carabinieri (pronto intervento) 112;
Polizia di Stato (pronto intervento) 495111;
Vigili del fuoco 481901; Polizia stradale 409311;
Guardia di Finanza 66772; Croce Rossa 67214;
Municipio 451111; Prefettura 729111;
Provincia 66780; Tribunale 494266; Enel 803500;
Acquedotto 481311; Soccorso Aci 803116;
Ferrovie dello Stato (informazioni) 892021;
Ospedali 724111; Centro antidroga 757076;
Pronto Soccorso (ospedale provinciale) 68555; Aids
(telefono verde) 167861061;
Ente Comunale assistenza 60258

novita'!).
Qualche
modesta risatina per
la nuova civilta' del
perbenismo obbligatorio, e poco altro.
Snipes e' meglio di
Stallone, ma il divo
e' l'altro.
Canale 5 alle 21.15
manda in onda "C'e'
posta per te" protagonisti del programma
sono i sentimenti, le
emozioni della gente
comune che cerca attraverso la De Filippi
di ritrovare un figlio

abbandonato, un marito lasciato storie


di ricongiungimenti
e amori impossibili,
amori di gioventu' e
belle sorprese narrati
con delicatezza.
Film animazione
su Italia 1 alle 21.10
con "Rio 2 - Missione Amazzonia" Blu,
Gioiel e i loro tre
figli vivono perfettamente addomesticati
nello splendore della
magica citta' di Rio
de Janeiro.