Sei sulla pagina 1di 7
www.libertasicilia.it u o o Q i a n t i d Sicilia Emittente t V Canale
www.libertasicilia.it
u
o
o
Q
i a n
t i d
Sicilia
Emittente t V
Canale 286
mercoledì 28 marzo 2018 • anno XXXI • n. 74 • Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 • Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 • Pubblicità locale: via Mosco 51 • Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 • € 1,00
Il prImo gruppo edItorIale a SIraCuSa
Il prImo gruppo edItorIale a SIraCuSa
mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
VIDEO
6
6
Canale 678

Il rogo è divampato dagli ombrelloni e dal palchetto in legno dell’esercizio commerciale

Incendio doloso in un noto bar nuova intimidazione a Siracusa

Le fiamme si sono originate intorno alla mezzanotte di lunedì

l I b RI
l I b RI

“la bolgia delle eretiche” di Marinella Fiume

Importante appuntamento culturale, domani giovedì 29, alle ore 17,30, presso la biblioteca “Elio Vittorini”, in via Roma 31. In programma la presentazione del libro “La Bolgia delle eretiche” di Mari- nella Fiume. L’iniziativa è stata promossa dal Libero Consorzio comu- nale e dal centro antiviolenza “la Nereide” nell’ambito delle attività delle pari opportunità. Nutrito il programma previsto per la presentazione del libro. Introduzione a cura della dott. ssa Antonella Fucile capo del quinto settore del Libero Con- sorzio e della signora Adriana Prazio presidente del centro antiviolenza. Previsti gli in- terventi della dott.ssa Giusy Agnello, vicaria presso la questura di Siracusa.

A pagina tre

www.libertasicilia.it u o o Q i a n t i d Sicilia Emittente t V Canale

Foto repertorio del dehors del bar Brancato

P ol I t I ca
P ol I t I ca

amministrative, partiti e movimenti in fibrillazione

«Sono e resto candidato alla carica di Sindaco della mia città, così come avevo anticipato nel corso della mia conferenza.

A pagina tre

c R onaca
c R onaca

Inchiesta Res Publica, presunto giro di tangenti a Priolo

U n imprenditore siracusano coinvolto nell’inchiesta della Procura Res Publica su un presunto giro di appalti.

A pagina cinque

U n incendio è stato ap- piccicato contro un bar pa- sticceria di Siracusa in via

Grottasanta. Le fiamme si

sono originate intorno alla

mezzanotte e da una prima ricostruzione hanno coin- volto l'area esterna dell'at- tività commerciale. La pattuglia delle Volanti

ha permesso di verificare

come le fiamme siano di- vampate dagli ombrelloni e dal palchetto in legno del noto esercizio commer- ciale. Sono stati i vigili del fuoco ad arginare l'azione

del rogo mentre sulle inda- gini sono al lavoro gli agenti della Squadra mobile.

A pagina cinque

c R onaca
c R onaca

Intimidazione la solidarietà del sindaco Garozzo

«Un nuovo tentativo di in- timidazione è stato messo a segno, anche questo con il fuoco, contro un imprenditore e rappresenta un altro attac- co portato a tutti i siracusani onesti, ancor di più perché colpisce un'eccellenza ed un esempio per tutti».

A pagina cinque

www.libertasicilia.it u o o Q i a n t i d Sicilia Emittente t V Canale

indagini dei Carabinieri di Siracusa

operazione «tormento» sgominata una banda di catanesi e rumeni

www.libertasicilia.it u o o Q i a n t i d Sicilia Emittente t V Canale

Hanno commesso oltre 40 furti col metodo della “spaccata” nei confronti di altrettanti esercizi commerciali tra tabaccherie, negozi di abbigliamento, profumerie e concessionari di auto. Le indagini condotte dal Nucleo Investigativo del Comando Provinciale del Carabinieri di Siracusa, avviate nel settembre 2015 a seguito di una serie di spac- cate avvenute nei centri abitati di tutta l’area orientale della Sicilia.

A pagina due

Il consiglio di Solarino dà il via libera a tariffe soggette a sconto

A pagina tre

finanziario ed alle nuove

Il Consiglio comunale di

Solarino ha dato il via li- bera al piano economico

Il consiglio di Solarino dà il via libera a tariffe soggette a sconto A pagina tre

tariffe Tari, al regolamen- to per la concessione di contributi assistenziali ed al programma contro il randagismo.

cronaca • 2

cronaca • 2 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì iulian Moise Filippo Beninato H anno commesso
cronaca • 2 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì iulian Moise Filippo Beninato H anno commesso

Sicilia 28 MARzo 2018, MERCoLEDì

cronaca • 2 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì iulian Moise Filippo Beninato H anno commesso
cronaca • 2 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì iulian Moise Filippo Beninato H anno commesso

iulian Moise

cronaca • 2 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì iulian Moise Filippo Beninato H anno commesso

Filippo Beninato

Hanno commesso oltre

40 furti col metodo della “spaccata” nei confronti

  • di altrettanti esercizi

commerciali tra tabac-

cherie, negozi di abbi- gliamento, profumerie e concessionari di auto. Le indagini condotte dal Nucleo Investigativo del Comando Provin- ciale del Carabinieri

  • di Siracusa, avviate

nel settembre 2015 a seguito di una serie di spaccate avvenute nei centri abitati di tutta l’area orientale della Si- cilia con una sequela di episodi talmente serra- ta da impegnare i militari a continui interventi e a sviluppare altrettante attività investigative, hanno permesso di individuare due gruppi criminali, il primo com- posto da 9 cittadini di nazionalità italiana, il secondo da 4 cittadini rumeni, tutti pregiudi- cati e tutti residenti, ovvero domiciliati, nella città di Catania, quali responsabili di ben 42

episodi (n. 22 a carico del gruppo catanese e n. 20 a quello composto da cittadini rumeni) di

cui n. 25 verificatisi nei

comuni della Provincia

  • di Siracusa, tanto da

diventare per il territorio un vero e proprio “Tor-

mento”, da cui il nome attribuito all’operazione dei Carabinieri. Su delega della Procu- ra della Repubblica di Siracusa, il Comando Provinciale Carabinieri

  • di Siracusa ieri mattina

ha dato esecuzione ad un’ordinanza applicati- va di misure cautelari emessa giovedì scorso dal Gip del Tribunale di Siracusa su richiesta del procuratore aggiun- to, p Fabio Scavone, e del Sostituto Procura- tore, p Salvatore Grillo, nei confronti di tredici

cronaca • 2 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì iulian Moise Filippo Beninato H anno commesso

Florin Stoian

cronaca • 2 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì iulian Moise Filippo Beninato H anno commesso

Salvatore Fazio

cronaca • 2 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì iulian Moise Filippo Beninato H anno commesso

Costel Balan

cronaca • 2 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì iulian Moise Filippo Beninato H anno commesso

nunzio Scrivano

cronaca • 2 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì iulian Moise Filippo Beninato H anno commesso

ilie Corodeanu

cronaca • 2 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì iulian Moise Filippo Beninato H anno commesso

alessio Pavone

cronaca • 2 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì iulian Moise Filippo Beninato H anno commesso

Graziano Crisafulli

cronaca • 2 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì iulian Moise Filippo Beninato H anno commesso

Fabrizio drago

cronaca • 2 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì iulian Moise Filippo Beninato H anno commesso

Salvatore Maugeri

cronaca • 2 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì iulian Moise Filippo Beninato H anno commesso

andrea alonzo

operazione «tormento» sgominata una banda

di catanesi e rumeni

40 furti col metodo della “spaccata” nei confronti di altrettanti esercizi com- merciali tra tabaccherie, negozi di abbigliamento, profumerie e concessionari

cronaca • 2 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì iulian Moise Filippo Beninato H anno commesso

d a sx: il pm Salvatore Grillo; il comandante dei Carabinieri, Luigi Grasso; il procuratore aggiunto Fabio Scavone e il tenente colonnello Giovanni Palatini

persone facenti parte di un sodalizio criminale operante a Siracusa,

ritenute responsabili, a vario titolo, di asso- ciazione a delinque -

re finalizzata al furto

aggravato e rapina. I destinatari del prov - vedimento applicativo della custodia caute- lare in carcere sono:

Iulian Moise, 38 anni, Florin Stoian, 27 anni, Costel Balan, 26 anni, Ilie Corodeanu, 25 anni, Graziano Crisafulli, 26 anni, Salvatore Mau- geri, 22 anni, Filippo

Beninato, 28 anni, Sal-

vatore Fazio, 28 anni, Nunzio Scrivano, 32 anni, Alessio Pavone,

  • 26 anni, Fabrizio Drago,

  • 36 anni, Andrea Alonzo,

  • 26 anni, omar Nassibi,

  • 21 anni.

La complessa attività

investigativa, svolta avvalendosi sia di me- todi tradizionali che

  • di supporti tecnici, ha

disvelato l’esistenza

  • di due organizzazioni

criminali, con base a Catania, da tempo

operanti tra le province

  • di Siracusa, Ragusa,

Catania, Enna e Messi-

na, che tra gli anni 2016 e 2017 In particolare, i due

gruppi di malviventi, si

muovevano con moda-

lità similari, sottraendo

le auto, che venivano poi utilizzate come arieti

per sfondare gli infissi

degli esercizi commer- ciali, a privati cittadini

o ad autosaloni di auto attraverso l’utilizzo di

centraline elettroniche che consentivano di mettere in moto i veicoli anche senza chiavi, per

poi portarsi presso gli

obbiettivi in cui per - petrare i furti dove, le stesse autovetture, in svariate occasioni, ve-

nivano abbandonate a

conclusione della razzia

compiuta all’interno del-

le attività prese di mira. I malviventi agivano, travisati in volto, con tale determinazione ed efferatezza da rivelarsi

particolarmente peri - colosi per chiunque

avesse tentato da farli desistere. Infatti, in almeno due occasioni, in un caso sorpresi

dal proprietario di un

cronaca • 2 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì iulian Moise Filippo Beninato H anno commesso

omar nassibi

esercizio commerciale che stava per essere derubato e, in un se- condo, scoperti da una guardia giurata, non hanno esitato ad usare violenza e a minacciare gli intervenuti per por- tare a termine il furto, costringendo i poveri derubati ad assistere inermi alla conclusio - ne della rapina a loro danno. In un ulteriore episodio, rintracciati da una pattuglia, per sfug- gire all’inseguimento, imboccavano l’autostra- da Siracusa-Catania nel senso opposto di marcia per poi abbandonare il veicolo con la refurtiva ancora a bordo, ribal- tatosi in prossimità di un cavalcavia a causa della forte velocità, per poi gettarsi a piedi da un dirupo. Nel corso dell’attività di indagine sviluppata dal Nucleo Investigativo di Siracusa durata oltre un anno, i militari hanno rinvenuto e sequestra- to, n. 10 autovetture oggetto di furto e uti- lizzate come arieti per sfondare i serramenti a protezione delle attività commerciali, altrettante centraline elettroniche, utilizzate per il furto dei veicoli impiegati per la fuga e circa 300 kg. di tabacchi sottratti nel cor- so di uno degli episodi su cui sono state svolte le indagini.

la Regione non riesce ad approvare il bilancio, e rinnova l’Esercizio provvisorio

28 MARzo 2018, MERCoLEDì

cronaca • 2 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì iulian Moise Filippo Beninato H anno commesso
cronaca • 2 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì iulian Moise Filippo Beninato H anno commesso

Sicilia 3 Siracusacity

Il governo regionale, come am- piamente anticipato, non riesce ad approvare il Bilancio e la Finanzia- ria, pertanto è costretto a ricorrere all’Esercizio provvisorio per un altro mese e, quindi, proroga e rende onore al Bilancio del 2017, di cui sono stato il relatore. Lo afferma Vincenzo Vinciullo. E dire che all’ini- zio avevano detto che il Bilancio non era corretto! Le cose son due: o il Bilancio è corretto e hanno mentito spudoratamente, oppure non sono

stati in grado di approvare il Bilan- cio della Regione, nonostante siano passati 6 mesi dalle elezioni. Ciò posto, ha concluso Vinciullo, appare veramente insopportabile la proposta del Governo di abolire le Sovrintendenze, per dare tutto nelle mani degli speculatori e di co- loro i quali pensano di massacrare

il nostro territorio che, fino ad oggi,

è stato difeso, nel bene e nel male, con risultati apprezzabili che sono sotto gli occhi di tutti.

cronaca • 2 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì iulian Moise Filippo Beninato H anno commesso

L’aula dell’aRS vuota

amministrative, i partiti e movimenti in fibrillazione

Enzo Vinciullo: «Sono e resto candidato

a Sindaco della mia città. Destituite

  • di ogni fondamento tutte le altre notizie»

«Sono e resto can- didato alla carica di Sindaco della mia cit- tà, così come avevo anticipato nel corso della mia conferenza stampa di sabato 17. Lo dichiara Vincenzo Vinciullo. La notizia, messa in

circolazione malizio -

samente e scorretta- mente, di un mio ritiro

è assolutamente infon- data ed è alimentata da chi, in assoluta mala- fede, avendo paura della mia candidatura, pensa in questo modo

il favore degli elettori, sono stato fra i più votati in provincia di Siracusa e il più votato del mio partito in tutta la Regione Siciliana e che, di conseguenza, credo di avere ancora una credibilità negli elettori che mi deri- va anche dall’essere stato il deputato con la maggiore attività parlamentare per ben 2 Legislature di seguito e per non aver mai varcato la soglia di un tribunale».

cronaca • 2 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì iulian Moise Filippo Beninato H anno commesso

La presentazione della candidatura a sindaco dell’on Vinciullo

  • di trarre in inganno

gli elettori, per prova-

re ad avere effimero

beneficio. Io, come mia abitudine, non mi permetto di mettere in discussione né le can- didature altrui né tanto meno le capacità altrui e nemmeno annuncio ritiri di candidature dei miei concorrenti, pre- annunciando accordi. «E’ bene che si sappia che non sono interes- sato né a vice-sindaca- ture né a future candi- dature alla presidenza della Provincia, che non può mai essere una scelta subalterna rispetto a quella della mia Città. Chi si vuole candidare lo può fare liberamente, ma non deve assolutamen - te coinvolgere il mio nome, né tanto meno preannunciare futuri accordi o, peggio, an- cora il mio ritiro. «A questi cartomanti della politica vorrei ricordare che, ha con- cluso Vinciullo, anche nelle scorse elezioni regionali, pur militan- do in un partito che certamente non aveva

La raccolta differenziata è una delle componenti che ha determinato il taglio alle bollette

Il consiglio di Solarino dà il via libera a tariffe soggette a sconto

I l Consiglio comu - nale di Solarino ha dato il via libera al piano economico

finanziario ed alle

nuove tariffe Tari, al regolamento per la concessione di contributi assisten - ziali ed al program - ma contro il randa - gismo. La novità è data dall’eliminazio - ne della parte varia - bile dal calcolo della tariffa. La raccolta diffe - renziata, che an - che quest’anno ha raggiunto buone percentuali (circa il 72%), è una delle componenti che ha determinato il taglio alle bollette per i cit- tadini solarinesi, ol- tre che portare pre - mi e riconoscimenti importanti all’ente. «Nonostante l’am - manco economico di questa parte del tributo all’interno

cronaca • 2 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì iulian Moise Filippo Beninato H anno commesso

il Comune di Solarino

del piano finanzia - rio, siamo riusciti anche ad abbassa -

re le tariffe - han - no detto il sindaco Scorpo e l’asses - sore Teodoro - sia per le utenze do - mestiche che per le non domestiche. Inoltre abbiamo già provveduto a dare

mandato agli uffici

  • di procedere all’au -

tomatico rimborso della quota variabi- le sulle pertinenze versate per gli anni precedenti». Con il regolamento per la concessione dei contributi assisten - ziali si garantisce alle famiglie disa - giate un bonus di 20 metri cubi per

ogni componente del nucleo familiare sulla bolletta idrica, superiore a quello stimato dagli organi nazionali (circa 18). Per quanto riguar - do il randagismo, è stato confermato lo sconto sulla tari per

chi adotterà un ran - dagio, il bonus sarà

fino a 750 euro.

“la bolgia delle eretiche”

  • di Marinella

Fiume

I mportante appun - tamento culturale, domani giovedì 29, alle ore 17,30, presso la bibliote - ca “Elio Vittorini”, in via Roma 31. In programma la presentazione del libro “La Bolgia delle eretiche” di Marinella Fiume. L’iniziativa è sta - ta promossa dal Libero Consorzio comunale e dal centro antiviolen - za “la Nereide” nell’ambito delle attività delle pari opportunità. Nu -

trito il programma previsto per la pre - sentazione del li- bro. Introduzione a cura della dott.ssa Antonella Fucile capo del quinto settore del Libero Consorzio e della signora Adriana Prazio presiden - te del centro anti- violenza. Previsti gli interventi del- la dott.ssa Giusy Agnello, vicaria presso la questura

  • di Siracusa, della

dott.ssa Piera Bo -

naccorsi ginecolo - ga presso l’ospe -

dale di Acireale. Poi un approfon - dimento sui perso - naggi del libro tra

la dott.ssa Cateri- na Sarcià, respon -

sabile dell’ufficio

pari opportunità e Marinella Fiume. Infine lettura di al- cuni brani del libro a cura dell’attrice Giulia Valentini dell’istituto nazio - nale del Dramma antico.

Siracusacity

Siracusacity • 4 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Sono stati illustrati ieri i lavori di

• 4

Siracusacity • 4 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Sono stati illustrati ieri i lavori di

Sicilia 28 MARzo 2018, MERCoLEDì

Siracusacity • 4 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Sono stati illustrati ieri i lavori di

Sono stati illustrati ieri i lavori di abbattimento delle barriere architettoniche

Il Santuario sempre più accessibile ai disabili

La realizzazione grazie al fondo sociale ex Eternit

Alla presenza del prof. Astolfo Di Amato, presidente del Fondo Sociale ex Eternit, e di Giu - seppe z accarello, rappresentante del Comitato di lavo - ratori ex Eternit Siracusa promotore dell'iniziativa, sono stati illustrati ieri i la - vori di abbattimento delle barriere archi- tettoniche che ren - deranno più acces - sibile ad anziani e disabili il Santuario della Madonna del- le Lacrime. “Il comitato sorto anni fa – ha com - mentato Astolfo Di Amato – ha sempre operato nella più assoluta armonia. Nostro compito è stato quello non di cancellare il dolore, cosa impossibile, piuttosto di trovare soluzioni importanti tra operai e Comi- tato stesso. Nostro compito è stato quello di togliere di mezzo liti e di ri-

Siracusacity • 4 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Sono stati illustrati ieri i lavori di

da sx: don aurelio russo, loredana Faraci e il prof. astolfo di amato

pagare per quanto

speriamo

che tutti

dei Lavoratori ex

ci è stato possibile

possano accedere

eternit e dal Fondo

la collettività con

a questo Santuario

Sociale ex Eternit,

interventi di solida -

senza alcun

disa

-

di cui fanno parte

rietà vera, concreti.

gio”.

l’Avv. Silvio Aliffi e

Penso alla Tac di

Il Rettore

del San -

l’Avv. Paolo Ezechia

centraggio nel Re -

tuario, don Aurelio

Reale.

un fiore di speranza

parto di Radiotera -

Russo,

ha

ringra -

Al termine è stato

pria dell’o spedale

ziato

per

l'iniziati-

presentato e proiet-

Rizza, al mammo -

va, quale segno di

tato il docu-film Dal-

grafo della LILT e altro ancora.

grande delicatezza in favore dei più

le polveri di amianto

o ggi pensando a

deboli e dei meno

che riconduce, con

questo elevatore

fortunati,

sottoline -

il testo di Loredana

per disabili e ma -

ando l'importante

Faraci e la regia di

lati e al rifacimento

ruolo

svolto, per

il

Umberto Guidi, alla

intero di otto ba -

buon fine del pro -

genesi del Fondo

gni tutti per disabili,

getto, dal Comitato

Sociale.

Dopo le collaborazioni con Rai, Sky, BBC, Endemol ed altre note case di produzione internazionali

lusinghiera attività «Siracusa Film commission»

«Siracusa Film Commission continua a confermarsi una preziosa intuizione dell'Amministrazione Comunale sin dalla sua nascita, nel 2013, all’interno del settore politiche culturali e turismo. Lo abbiamo pensato come una struttura in grado di agevolare la realizzazione di progetti cinematografici, televisivi e audiovisivi in gene- re, all'interno del vasto patrimonio locale: in questa di-

mensione si è dimostrato un supporto valido ed efficace anche nella sinergia sviluppata tra uffici comunali, gli

altri Enti interessati, i produttori ed i soggetti locali”: lo dichiara il vice Sindaco, Francesco Italia commentando le prime attività dell'anno appena cominciato che ha già fatto registrare le collaborazioni per un documentario dedicato al Barocco in Sicilia, “Invitation au voyage” per una TV franco-tedesca e per una produzione giap-

ponese per la TV TBS con “Panorami mozzafiato del

mondo». «In questi anni- continua Italia- le attività di collabora- zione sono state moltissime: le richieste di supporto continuano ad arrivare da case di produzione di diver- se parti del mondo, dal Canada al Messico, dalla Cina al Giappone, passando per la Grecia e l'Europa. Film, fiction, programmi tv e molti progetti legati all’audiovisi- vo che circolano sui media e diventano virali sul web, oramai canale preferenziale per un target destinato a crescere e a moltiplicare la visibilità internazionale della nostra città. Dopo le collaborazioni con Rai, Sky, BBC, Endemol ed altre note case di produzione internazionali, anche questi primi mesi del 2018 dimostrano un'incoraggiante vitalità del settore. Un progetto appena realizzato è “Si- cilia in 500”, esclusivo viaggio per le strade di Siracusa a bordo di una Fiat 500; la scorsa settimana la “Film Commission” ha coadiuvato Mediaset per la realizza-

zione della rubrica “Paesi e paesaggi”, ed ha collabo- rato per la terza volta con la The Box Film per la realiz-

zazione di un filmato per Mercedes. La The Box Film è

Siracusacity • 4 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Sono stati illustrati ieri i lavori di

la stessa casa di produzione che ha realizzato gli spot per la Sanpellegrino e per una nota bevanda giappo- nese prodotta col limone siracusano. E' ancora in fase di preparazione una campagna pubblicitaria per un im- portante brand di moda indiano. Durante la stagione televisiva andranno inoltre in onda le puntate registrate l’anno scorso per un progetto didattico Rai e quelle del Centro televisivo Vaticano dedicato all’arte sacra. Conclude Italia: “L'attenzione riservata alle bellezze di Siracusa dai media e dalle case di produzione interna- zionali, oltre a rafforzare la visibilità della nostra città

nel mondo, produce evidenti ritorni in termini di presen- ze turistiche che, non a caso, anche nei primi mesi del 2018 si confermano in aumento. E' fuori di dubbio che il turismo culturale si confermi come uno dei principali strumenti di crescita e di sviluppo del nostro territorio, in un momento storico in cui tutta l’industria dell’acco- glienza è chiamata ad un importante sforzo per consoli- dare e migliorare il numero e la qualità dei servizi offerti.

Sotto questo profilo è esemplare la recente nascita di

un nuovo infopoint, il quarto in città dal 2013, grazie alla collaborazione tra pubblico e privato».

Rinnovo attestati esenzione ticket per il reddito

Previsto un piano straordinario

Su oltre 65 mila utenti residenti nel capoluogo che hanno diritto all’esenzione dal ticket sani- tario per condizione economica, 24.783 hanno usufruito lo scorso anno, per le pratiche di rin - novo degli attestati, delle postazioni allestite al Parco Commerciale Belvedere. Tale dato conferma la bontà dell’iniziativa che sarà ripetuta anche quest’anno nell’ambito del piano straordinario messo a punto dall’Asp di Siracusa in occasione della scadenza del 31 marzo per il rinnovo degli attestati di esenzione. Il piano straordinario ha previsto tra l’altro l’in - cremento di personale agli sportelli, l’amplia - mento dei tempi di apertura anche nelle ore pomeridiane, postazioni aggiuntive anche nel-

le Circoscrizioni, la collaborazione dei medici di famiglia e dei pediatri di libera scelta per la consegna diretta degli attestati, la presenta -

zione dell’autocertificazione on line senza che

l’utente si sposti da casa, al fine di consentire il

regolare svolgimento delle operazioni e ridurre

al minimo i disagi per l’utenza, soprattutto per gli anziani. Il Piano sarà illustrato dal commis - sario dell’Asp di Siracusa Salvatore Brugaletta nel corso di una conferenza stampa che si terrà nella sala riunioni della Direzione generale sta - mane alle ore 11. All’incontro con la stampa saranno presenti i direttori sanitario e amministrativo Anselmo Madeddu e Giuseppe Di Bella, il center mana - ger di Forum Palermo e responsabile ad inte - rim del Parco Commerciale Belvedere Placido

D’Arrigo, la responsabile Ufficio Stampa Forum

Palermo Margherita Gigliotta, i presidenti dei Quartieri coinvolti, il direttore del Distretto sani-

tario di Siracusa Antonino Micale, i rappresen - tanti dei medici di famiglia e dei pediatri, perso -

nale dell’Urp e di altri uffici coinvolti nel Piano

straordinario.

Unità oftalmica lions presso il comune di buccheri

U no screening oftalmico sponsorizzato dal Lions Club Palazzolo Acreide si è svolto ieri presso il Comune di Buccheri. 68 utenti sono stati sottoposti da un medico oculista ad uno screening visivo gratuito gra - zie all’Unità o ftalmica Mobile donata, negli anni scorsi, dal Lions Club International Distretto Si- cilia all’Unione Italiana Ciechi. «La scelta che, negli ultimissimi anni, ha adot- tato il Lions Club Palazzolo Acreide è quella di mettere a disposizione il proprio servizio an - che nei Comuni della zona montana cercando di coinvolgere scuole e comunità nelle nostre

iniziative - ha dichiarato il Presidente del Club,

Ing. Roberto Monteforte - . Spesse volte in pas - sato il camper oftalmico è stato presente nel- le piazze di Palazzolo Acreide e di Canicattini Bagni. E considerata la cospicua risposta dei cittadini buccheresi, l’aver optato per l’ospitalità del camper Lions in uno dei Comuni più piccoli del nostro comprensorio, ci dà conferma sul- la bontà della nostra decisione. 36 adulti e 32 bambini sottoposti ad un primo screening; per alcuni di loro è stata suggerita una ulteriore vi- sita specialistica. Quello dello screening visivo è solo uno dei numerosi service sanitari terri- toriali che il nostro Club propone alle comunità locali; facciamo nostra la raccomandazione dei medici circa l’importanza della prevenzione del- le malattie, mettendo a disposizione strumenti e professionalità. Doveroso ringraziamento al Sindaco del Co - mune di Buccheri, Avv. Alessandro Caiazzo che con totale disponibilità e collaborazione ha

semplificato il nostro servizio».

28 MARzo 2018, MERCoLEDì

Siracusacity • 4 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Sono stati illustrati ieri i lavori di
Siracusacity • 4 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Sono stati illustrati ieri i lavori di

Sicilia 5 Siracusacity

Il rogo è divampato dagli ombrelloni e dal palchetto in legno

Incendio doloso in un noto bar nuova intimidazione a Siracusa

Le fiamme si sono originate intorno alla mezzanotte di lunedì

U n incendio è sta- to appiccicato contro un bar pasticceria di Siracusa in via Grot-

tasanta. Le fiamme si

sono originate intorno alla mezzanotte e da una prima ricostruzio- ne hanno coinvolto l'a- rea esterna dell'attività commerciale.

La pattuglia delle Vo- lanti ha permesso di ve-

rificare come le fiamme

siano divampate dagli ombrelloni e dal pal- chetto in legno del noto

esercizio commerciale. Sono stati i vigili del fuoco ad arginare l'a- zione del rogo mentre sulle indagini sono al lavoro gli agenti del- la Squadra mobile di Siracusa. Il fuoco ha danneggiato le par-

ti esterne e le fiamme

sono state, per fortuna, circoscritte e con esse anche i danni. A quanto

pare l’incendio si è ve-

rificato intorno alle 23

circa di lunedì. Tra le ipotesi quella di un avvertimento del racket delle estorsioni. Sono adesso in corso le indagini per rico- struire l’intera vicenda e venire a capo della situazione. Gli investi-

Siracusacity • 4 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Sono stati illustrati ieri i lavori di

gatori hanno acquisito le immagini della vide- osorveglianza presente in alcuni esercizi com - merciali della zona.

Poco meno di una set- timana fa un incendio, scoppiato a Pachino, aveva distrutto due magazzini dell'azienda

Fortunato specializza- ta nella produzione e nella commercializza- zione del pomodorini. Da settembre scorso sono stati numerosi attentanti e intimida-

zioni ai danni di eser- cizi commerciali. In

novembre in fiamme

l'auto del sindaco Pd Giancarlo Garozzo dopo che bombe car- ta avevano danneg- giato alcune paninerie e una sala da barba. Un'escalation che ha

portato in dicembre a

una manifestazione dei cittadini che hanno

sfilato in corteo. Ma la

scia di attentati conti- nua senza soluzione di continuità.

l’impegno della Polizia periodo delle festività pasquali

Il periodo delle festività pasquali vedrà il consueto incremento dei servizi di Polizia Ferroviaria in relazione al pre-

vedibile maggior afflusso di viaggiatori

in ambito ferroviario. Nel dettaglio sa-

ranno attuate le seguenti misure:

• Aumento delle pattuglie in stazione

nelle giornate ove è atteso un maggior

afflusso di viaggiatori (oltre 600 pattu- glie);

• Potenziamento dei servizi a bordo

dei treni, particolarmente quelli diretti verso le principali mete di villeggiatura (garantita la presenza su oltre 300 tre-

ni, con 150 pattuglie);

• Impiego di personale delle squadre

di polizia giudiziaria per mirati servizi

antiborseggio, sia in stazione che a bordo treno; • Rafforzamento dei dispositivi di pat- tugliamento lungo le linee ferroviarie;

• Intensificazione dei servizi a bordo

dei treni a lunga percorrenza nottur- ni. Nel periodo delle festività pasquali e per i ponti di primavera la Polizia Fer- roviaria disporrà giornalmente in me- dia di 1.500 operatori, 750 pattuglie.

L’imprenditore siracusano Francesco Artale ha chiesto il patteggiamento

Inchiesta Res Publica, presunto giro di tangenti a Priolo

U n imprenditore si- racusano coinvolto nell’inchiesta della Procura Res Publi- ca su un presunto giro di appalti pilotati dal sindaco di Priolo Antonello Rizza in favore di aziende amiche ha chiesto il patteggiamento. E’ il risultato al termine dell’udienza prelimi- nare che si è tenuta ieri mattina al palazzo di giustizia di Siracusa davanti al giudice per le udienze preliminari Carmen Scapellato. La posizione dell’im- prenditore France- sco Artale è stata

stral- ciata, insieme a quella di un altro in- dagato, Michael Mulè, rappresentante legale di un’associazione, anch’essa, secondo

l’accusa, beneficiaria

dei favori del comune di Priolo, che ha chie- sto di essere giudicato con il rito abbreviato.

Siracusacity • 4 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Sono stati illustrati ieri i lavori di

il Comune di Priolo

Nel corso dell’udien- za, al secondo piano del tribunale, i legali del personaggio chia- ve dell’inchiesta, l’ex sindaco di Priolo - Tommaso Tamburino ed Domenico Mignosa - hanno chiesto per il proprio assistito il non luogo a procedere. «È stato presentato un costrutto probatorio

che è assolutamente generico ed è molto forzato – ha spiegato l’avvocato Domenico

Mignosa, difensore anche di Flora La Ia- cona, Salvatore Cir- nigliaro e Nicoletta Giambra. Abbiamo

invitato

il

giudice

di

approfondire con at-

tenzione

tutti

questi

aspetti. Non ci sono

provvedimenti che dimostrano una collu- sione tra il sindaco, i dirigenti e gli impren- ditori coinvolti nell’in- chiesta della Procura. Non c’è una prova che mette in relazione questa ipotesi accu- satoria, non ci sono nemmeno intercetta- zioni, tranne una, che, peraltro, è molto dub- bia». Appena due settimane fa, i giudici della Corte di Cassazione hanno

respinto il ricorso pre-

sentato dalla difesa di Rizza dopo la decisio- ne del Tribunale del Riesame di Catania, in un provvedimento del 5 dicembre scor- so, di accogliere la ri- chiesta di arresto della Procura di Siracusa. Insomma, per la Corte Suprema è lecito che Rizza, così come l’im- prenditore Francesco Artale, tornino ai do- miciliari.

Intimidazione a brancato, la solidarietà del sindaco Giancarlo Garozzo

«Mani vigliacche periodicamente provano a mettere pressione a una città»

Siracusacity • 4 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Sono stati illustrati ieri i lavori di

«Un nuovo tentativo di intimidazione è stato messo a segno, anche questo con il fuoco, contro un imprenditore e rappre - senta un altro attacco portato a tutti i sira - cusani onesti, ancor di più perché colpisce un'eccellenza ed un esempio per tutti». Con questa parole il sindaco, Giancarlo Garozzo, ha commentato l'incendio la not- te scorsa del dehors del bar Brancato, uno dei più rinomati per la pasticceria e la ga - stronomia. «Mani vigliacche – ha aggiunto il sindaco Garozzo – periodicamente provano a met- tere pressione a una città che sta faticosa - mente uscendo da una crisi pesante, ma falliranno nel loro intento perché più volte abbiamo dimostrato di sapere resistere a questi tentativi di prevaricazione. Non la - sceremo soli chi, con la fatica e con il lavo - ro quotidiano svolto con serietà, sta contri- buendo a scrivere la storia della Siracusa onesta e desiderosa di riscatto».

la Polizia di Stato denuncia 2 persone

Agenti della Polizia di Stato, in servizio alle Vo- lanti della Questura di Siracusa, hanno denunciato D.C.F. 45 anni per evasione dagli arresti domiciliari cui è sottoposto. In successivo intervento gli Agenti della Divisione Amministrativa e Sociale della Que- stura, a seguito di un controllo operato per ritirare un’arma appartenuta ad una persona deceduta,

denunciavano il figlio perché senza autorizzazione

e privo dei necessari titoli amministrativi, spostava l’arma e la trasferiva presso un altro domicilio.

• A Lentini Agenti in servizio al Commissariato insie- me ai colleghi del Reparto Prevenzione Crimine di Catania, nell’ambito dell’operazione di Polizia deno- minata “Trinacria”, hanno effettuato uno straordina- rio servizio di controllo del territorio, conseguendo i

seguenti risultati: 43 persone identificate 22;

veicoli controllati; 5 sanzioni amministrative e 7 per- sone sottoposte ad obblighi controllate. • Ad Avola Agenti in servizio al Commissariato han- no denunciato G.P. 34 anni e G.F. 35 anni entrambi avolesi per i reati di furto e danneggiamento. Nello sviluppo dell’attività di polizia giudiziaria è stata, al- tresì, effettuata una perquisizione domiciliare nell’a- bitazione di G.A. 28 anni anch’egli di Avola, denun- ciato per il reato di ricettazione, in quanto è stato

trovato in possesso di tre ovini oggetto del furto di cui sopra. • A Pachino Agenti in servizio al Commissariato in- sieme a personale della Polizia Municipale, nell’am- bito dell’operazione di Polizia denominata “Trina- cria”, hanno effettuato uno straordinario servizio di controllo del territorio, conseguendo i seguenti risul-

tati: 35 persone identificate; 31 veicoli controllati; 5

sanzioni amministrative e 7 persone sottoposte ad obblighi controllate.

nel Siracusano 6

nel Siracusano 6 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì I migliori fioristi della pro - vincia
nel Siracusano 6 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì I migliori fioristi della pro - vincia

Sicilia 28 MARzo 2018, MERCoLEDì

nel Siracusano 6 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì I migliori fioristi della pro - vincia

I migliori fioristi della pro- vincia di Siracusa si sono riuniti domenica, malgrado il tempo poco prometten- te, nella sede dell’Antico Mercato di ortigia, per ren- dere omaggio e celebra- re, attraverso l’arte della composizione creativa, la storia della città. L’evento, promosso dal periodico siracusano Timeout e dal Comitato Siracusa 2750 con il patrocinio del Co- mune, è constato anche di una conferenza, tenuta

dalla palermitana Noemi Lupo, sui mandala ed i dia- grammi geometrici. Il pote-

re di queste figure, simbolo

nella tradizione buddista ed induista dell’universo e

del ricongiungimento di ciò che è terreno al cosmo, ha preso piede nella cultura occidentale per la funzio- ne terapeutica legata ed ascrivibile alla tecnica uti- lizzata nella cromoterapia:

colorare e/o disegnare mandala permette di al-

lontanare flussi negativi e

stress, consente di cana- lizzare sensazioni positive ed assorbire energie e la scelta di utilizzare determi- nati colori fa sprigionare o attrarre a sé rispettivamen- te le emozioni che ci turba- no e quelle di cui difettia- mo. È seguito un workshop che ha coinvolto il pubbli- co presente. Va senz’altro

Omaggiare e celebrare, attraverso l’arte della composizione creativa, la storia della città

“2750 anni in fiore” nella sede

..

dell’antico Mercato di ortigia

L’evento è constato anche di una conferenza, tenuta dalla palermitana Noemi Lupo, sui mandala ed i diagrammi geometrici

nel Siracusano 6 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì I migliori fioristi della pro - vincia

menzionato l’intervento del Presidente del Comitato Siracusa 2750, avvoca- to Pucci Piccione, che, in apertura alla mostra, oltre ad illustrarne l’intenzione, nel rispondere alla con-

sueta domanda “da cam- pagna elettorale” sull’ope- rato dell’amministrazione comunale e sugli scenari prospettabili in futuro, po- sta da parte della presen- tatrice Daniela Formica, ha

nel Siracusano 6 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì I migliori fioristi della pro - vincia

In foto, manifestazione “in fiore” ..

evidenziato l’imprescindi- bilità della presenza di un sentimento di consapevo- lezza nei cittadini siracu-

sani circa il valore del pa- trimonio storico-culturale del territorio piuttosto che pronunciarsi sull’auspica- bile identità politica della futura amministrazione. Il curioso ed a tratti stridente accostamento dell’arte dei fioristi ai rituali dei man- dala che voleva essere assoluta celebrazione dei colori, del loro ascenden-

te determinante sui flussi

emozionali, in realtà, data

anche la scarsa affluenza

all’evento, nonostante fos-

se a titolo gratuito, ha fatto trasparire, nel confrontar- le, la scarsa attenzione

rivolta ai maestri fioristi

rispetto a quella riservata a pratiche che non appar- tengono alla nostra cultura e tradizione. E non si tratta di non essere cosmopoliti o poco aperti alle novità, il dato che l’utilizzo dei mandala venga impiegato perfino nell’ambito dell’in- segnamento della scuola primaria è inconfutabile, tuttavia, è probabile che, se più opportunamente va- lorizzati, la storia, il lavoro

dei maestri fioristi e le loro

opere celebrative dei 2750

anni di storia della città sa-

rebbero potuti essere pri- mo effettivo collante con le rinomate manifestazioni della bella stagione prima- verile siracusana, fra tutti

l’infiorata di Noto.

Quarto posto nella classifica a squadre

per l'Unione Sicilia- na Collezionisti di

Siracusa nella finale

nazionale del Cam- pionato Cadetti di Fi- latelia indetto dalla Federazione fra le So- cietà Filateliche Italia- ne, svoltasi a Milano il

23 e 24 marzo scorso, nell'ambito della ma- nifestazione MILANo- FIL 2018, organizzata da Poste Italiane. Ancora soddisfazioni per l'Unione Siciliana Collezionisti alla qua- le è stato riconosciu- to dalla FSFI anche il titolo di "SoCIETA' o RGANI zz ATRICE DELL'ANNo", destina- to alla società federa- ta organizzatrice della semifinale con il mag- gior numero di colle- zioni partecipanti. L'Unione Siciliana Collezionisti infatti, su sollecitazione della Federazione, lo scor- so mese di novem- bre ha organizzato a Siracusa una delle tre

Semifinali Nazionali

del Campionato Ca- detti di Filatelia, desti- nato a collezionisti che non hanno mai vinto una medaglia d'oro in manifestazioni esposi- tive a concorso. "Sono più che soddi- sfatto di come è an-

Manifestazione Milanofil 2018

Finale nazionale del campionato cadetti di filatelia, quarto posto

nella classifica a squadre per l’unione siciliana collezionisti di Siracusa

Campionato destinato a collezionisti che non hanno mai vinto una medaglia d'oro in manifestazioni espositive a concorso

nel Siracusano 6 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì I migliori fioristi della pro - vincia

in foto, un momento della premiazione

data. Per

la

nostra

esperienza organiz-

Associazione, la

cui

zativa e partecipativa

costituzione

risale

in assoluto. Coinvol-

all'aprile dello scorso anno, è stata la prima

ti dalla Federazione nella organizzazione

della Semifinale, come

padroni di casa, ab- biamo allestito una squadra composta da collezionisti alla prima

esperienza espositiva, riuscendo ad ottenere

la qualificazione per

la Finale Nazionale. Il risultato di Milano

premia gli sforzi della squadra e dell'Asso- ciazione. Basti pen- sare che nella Finale Nazionale le collezioni presentate hanno otte- nuto ben diciotto punti in più" così si è espres- so Leonardo Pipitone, Presidente dell'Unione Siciliana Collezionisti, il quale ha aggiunto "Abbiamo ricevuto i complimenti dai rap- presentanti della Fe- derazione e, in prima persona, dal Presi- dente Piero Macrelli. Tutto ciò per noi deve costituire uno stimolo per nuove avventure, la prima delle quali è dietro l'angolo: tre soci parteciperanno il pros- simo mese di maggio all'Esposizione Nazio- nale e di Qualificazio- ne APIIPHIL 2018, che avrà luogo a Latina. Sono veramente or- goglioso per i risultati conseguiti e per es- sere riuscito a portare ben sei collezionisti si- racusani ad esporre in manifestazioni a livello nazionale. Il nostro pri- mo obbiettivo è quello di fare proselitismo e di cercare di avvicinare i giovani al mondo del collezionismo. Pros- simamente saranno avviate iniziative in collaborazione con il mondo della scuola".

28 MARzo 2018, MERCoLEDì

nel Siracusano 6 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì I migliori fioristi della pro - vincia
nel Siracusano 6 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì I migliori fioristi della pro - vincia

Sicilia 7 nel Siracusano

nel Siracusano 6 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì I migliori fioristi della pro - vincia

Il Comune di Cani- cattini Bagni rafforza i controlli in merito alla diffusione della pub- blicità tramite volanti- ni, depliant, opuscoli e manifesti nelle vie, nelle piazze e in tutti i luoghi pubblici o di uso pubblico, nonché sui gradini dei portoni e negli androni delle abitazioni private e sul parabrezza o sul

lunotto delle autovet- ture, causa di un in-

gente quantità di rifiuti

e spesso del degrado dell’igiene e del de-

coro in più punti del centro abi-tato, in par- ticolare in presenza di vento e pioggia. Un fenomeno che, ol- tre a sporcare, deter- mina ingenti spese per il Comune che deve pulire e raccogliere il materiale pubblicitario ed i volantini abban- donati per strada. L’Amministrazione comunale, impegnata nella tutela dell’am- biente, del decoro urbano, nonché nella salva-guardia dell’i- giene pubblica, in ap- plicazione del Regola- mento comunale per il servizio di raccolta differen-ziata “porta a

porta” dei rifiuti urbani e assimilati, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale del 06/07/2016 n.13, pertanto, ha dato in- carico all’Ufficio Tecni- co di predisporre una Ordinanza a firma del Sin-daco Marilena Mi- celi, al fine di debella-

ordinanza del sindaco Marilena Miceli contro il volantinaggio selvaggio nel centro abitato

Dal 1 Aprile a Canicattini sanzioni per i trasgressori che non chiederanno l’autorizzazione, non rispetteranno le prescrizioni o sporcheranno la città

nel Siracusano 6 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì I migliori fioristi della pro - vincia

in foto, volantinaggio selvaggio

re il fenomeno e punire i trasgressori. Con ordinanza Sinda- cale n. 7 del 23 Marzo 2018 (Registro Gene- rale n. 13), leggibile o scaricabile dall’Albo Pretorio online e dal sito Internet istituzio- nale dell’Ente, dal menù “Uffici e Procedi-

menti” sezione “Ufficio

Tecnico”, o dal menù “Atti e Documenti” sezione “Avvisi e Do- mande”, il Sindaco ordina che dal 1 Aprile 2018 è fatto divieto a tutte le attività econo- miche di effettuare, in tutto il territorio comu- nale, pubbli-cità me-

diante volantinaggio o

affissione di manifesti

sui pali dell’illumina- zione pubblica o della segnaletica stradale, sugli alberi nonché su qualsiasi altro suppor- to murale o strutturale. E ancora, è fatto divie- to distribuire volantini, opuscoli, manifesti o

altro materiale pubbli- citario sotto le porte di accesso, nei portoni e negli androni del- le abitazioni private, sul parabrezza o sul lunotto delle autovet- ture e, comunque, su tutti gli altri tipi di vei- coli. È vietato, altresì, di- stribuire volantini, buoni sconto, biglietti omaggio e materiale similare, ai condu- centi o ai passeggeri dei veicoli in prossi- mità degli incroci, o lanciarli per il centro abitato. E’ consentita la distri- buzione di depliant commerciali “porta a porta”, intesa esclu- sivamente quale de- posito di questi ultimi nella cassetta della posta o nelle buche delle lettere, purché idonee a contenere per dimensio-ne e quantità dette carte che, al pari dell’altra corrispondenza, non devono essere aspor- tabili da terzi o cadere dalle cassette o dai contenitori. Per la distribuzione

si dovrà essere auto- rizzati dal Comune, e questa potrà essere eseguita in tutti i giorni della settimana, fatta eccezione per i prefe- stivi e festivi, dalle ore 07.00 alle ore 19.00,

previa segnalazione, tre giorni prima, al Co- mando di Polizia Muni- cipale e all’Ufficio Tri- buti del Comune, della data e l’ora d’inizio e conclusione delle ope- razioni, il numero degli addetti utilizzati, e l’iti- nerario che seguiran- no nella distribuzione dei volantini, mediante consegna a mano o ai seguenti indirizzi:

ufficiotributi@comune.

canicattinibagni.sr.it -

poliziamunicipale@co-

mune.canicattinibagni. sr.it In occasione di ma- nifestazioni politiche, sindacali, religiose o celebrative, potran- no essere distribuiti volanti-ni nell’ambito delle manifestazioni autorizzate su aree pubbliche ai cittadini che si dimostrino inte- ressati. I trasgresso- ri (ditte, committenti, agenzie distributrici ed operatori) saranno soggetti, salvo che il fatto sia previsto dalla legge come reato, o costituisca più grave illecito amministrativo, al pagamento di una sanzione amministra- tiva pecuniaria da € 100,00 a € 500,00, oltre al rimborso spe- se per il ripristino dello stato dei luoghi.

nel Siracusano 6 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì I migliori fioristi della pro - vincia

Inserimenti nelle graduatorie del personale ATA

Ugl scuola al servizio della collettività

Vista

la

sca-

denza

degli in-

serimenti

nelle

graduatorie

del

personale

ATA,

vogliamo

es-

sere

al servizio

di

quanti

richie-

dono

il

nostro

supporto

per

adempiere

alle

richieste

della

scelta

degli Isti-

tututi

scolastici

della scheda A/3 p r e c i s a m e n t e inclusione in Ga- duatoria d’Istituto

di

3° facia

per

il

triennio

scolasti-

co.

Ricevimento

in

sede:

Siracusa

Lunedì

-

Mer-

coledì

dalle

ore

16,00 in

Via Pa-

chino

4; Floridia

Martedì- Giovedì

dalle ore 16,30 in Via Archimede, 230. Riceverà il prof. Dario Cac- camo. Eventuali chiarimenti è
dalle ore 16,30 in
Via Archimede,
230. Riceverà il
prof. Dario Cac-
camo. Eventuali
chiarimenti
è
possibile
con-
trattare
al
nu-
mero
telefonico
0931/490713

Società 8

Società • 8 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Pasqua a Siracusa tra riti sacri, pietanze
Società • 8 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Pasqua a Siracusa tra riti sacri, pietanze

Sicilia 28 MARzo 2018, MERCoLEDì

Società • 8 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Pasqua a Siracusa tra riti sacri, pietanze

Pasqua a Siracusa tra riti

sacri, pietanze e dolci prelibati

  • I dolci siciliani sono diventati un vero e proprio mito ed è orgoglio per i cittadini siracusani osservare

i turisti di tutto il mondo che nel periodo pasquale restano ammaliati dalle vetrine delle pasticcerie. Catturano con i loro obiettivi i coloratissimi gioielli di cioccolata e marzapane, vere e proprie opere d’arte

di Laura Cassataro

La Sicilia è tra le mete turistiche più ambite nel periodo pasqua- le. La terra di Trina- cria attrae soprattutto americani, tedeschi, giapponesi e visitatori dell’Est, alla ricerca di esperienze che possa- no far cogliere la parti- colare atmosfera festo- sa e allo stesso tempo misteriosa e spirituale del periodo che, per la religione cristiana, rappresenta il momen- to più complesso e si-

gnificativo. Nonostante

la variabilità della data del giorno di Pasqua, sia il periodo di Qua- resima che il succes- sivo, si inquadrano nel periodo primaverile. La Settimana Santa offre al visitatore la pos- sibilità di ammirare il risveglio nella natura siciliana e la variegata atmosfera dei riti e del- le tradizioni locali che, da un sostrato di ori- gine pagana, si sono evoluti in funzione della religiosità cristia- na. Riti che rievocano la Passione di Cristo, processioni del Cristo Morto e della Vergine Addolorata il Venerdì Santo, sono attrazioni fatali che spesso gene- rano veri e propri itine- rari della fede. Si tratta di riti fondanti dell’es- sere siciliano e, per dir- la con Leonardo Scia- scia, sono l’“atavica contemplazione della morte”. ogni diversa comunità le organiz- za in modo differente. Siracusa e il suo terri- torio offrono ghiotte oc- casioni per immergersi nei riti e nelle usanze pasquali. Fra le molte- plici attrazioni, quella culinaria affascina in maniera particolare. Cibo e religiose sono binomio indissolubile. Il cibo è sacro, ha pote- re taumaturgico. "Co- munque la si affronti la storia è sempre, in un modo o nell'altro, storie di cose da mangiare o della loro mancanza" (F. Cardini). Tanti sono i cibi carichi di simbolo- gie pasquali. L’agnello o il capretto sono re- taggio del pranzo ri-

Società • 8 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Pasqua a Siracusa tra riti sacri, pietanze

tuale fatto dagli Ebrei prima della fuga dall’E- gitto organizzata da Mosè. Dopo averne consumato le carni gli Ebrei segnarono col

sangue dell’animale le porte delle loro abi- tazioni. Nel Nuovo Te- stamento simboleggia

il sacrificio di Cristo a beneficio dell’umanità.

Immancabili i ravioli di ricotta al sugo, “i cas- sateddi c'amaru” ripie- ni di ricotta, con pepe nero e prezzemolo, “u

pisciruovu” d'asparagi. Presente sulle tavole aretusee anche la gal- lina col riso. La ricetta tradizionale, della zona di Ferla, prevede di ri- empirla di riso, salsic- cia, uova e formaggio.

“U pupu cu l'ova”, con uova sode, spesso un vero capolavoro è un pane speciale, diverso da quello quotidiano. “Molte le tipologie di

questo pane figurato

che ancora oggi viene preparato in casa e che

Società • 8 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Pasqua a Siracusa tra riti sacri, pietanze
Società • 8 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Pasqua a Siracusa tra riti sacri, pietanze

prende nomi diversi a seconda delle forme e delle denominazio- ni locali: panarieddu, panarinu, uggiacca, borsa, cuffitiedda, ur- zitedda, puorcuspinu, cavadduzzu, cavaddit- tu, iadduzzu, cannilieri, pupidda, puddicinu cu l'ova, cicilìu, aceddu cu l'ova, cuddura, ecc.” (N. Blancato). La pasta reale fa da regina nelle vetrine dei pasticce- ri, i quali forgiano con gli stampi i picureddi -

agnelli con l’orifiamma

vermiglio simbolo del- la Resurrezione, cuori decorati e colorati, ma anche bucce d’aran- cia candite, biscotti al limone, speziati alla cannellla, cassateddi ri Pasqua – cassatine, “palummeddi” – co- lombelle di pastaforte. Le colombe siciliane sono ben altra cosa dalle colombe pasqua-

li, soffici dolci levitati

con canditi e croccan- te ricopertura di glas-

Società • 8 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Pasqua a Siracusa tra riti sacri, pietanze

sa e mandorle, che nascono agli inizi del XX secolo da un’idea dell’azienda milanese Motta, ad imitazione del panettone. Dispo- ste in riga, preziose e coloratissime, sono le

uova di cioccolato di di- versa misura decorate da veri e propri maestri pasticceri. L’uovo che sin dal paganesimo rappresenta il simbolo di fertilità e rigenerazio- ne passa nella religio-

ne cristiana come quel

cibo che, proibito nel periodo della Quaresi-

ma, poteva finalmente

essere consumato a Pasqua. Diventa quindi simbolo della Resurre- zione e della speranza. “Non c’è Pasqua sen- za uova”, così recita un proverbio. I dolci sici- liani sono diventati un vero e proprio mito ed è orgoglio per i cittadini siracusani osservare i turisti di tutto il mondo che, durante la Setti- mana Santa, restano ammaliati dalle vetrine delle pasticcerie. Cat- turano con i loro obietti- vi i coloratissimi gioielli pasquali di cioccolata e marzapane, vere e proprie opere d’arte. ortigia a Pasqua assu- me un valore aggiunto e si svela ricca di am- malianti sorprese agli occhi del visitatore at-

tento che vuole sapere ogni significato e cu- riosità delle tavole im- bandite a festa con le

prelibatezze pasquali e del popolo che le ha generate. In questo scenario di rinascita, tra sacro e profano, i turisti scoprono emo- zioni e sentimenti di un popolo, quello sici- liano, che seppur nella variegata tipologia del- le diverse aree geogra- fiche, rivela la sua par- ticolare specificità. Non

c’è Sicilia senza feste

religiose e processio-

ni. Nella festa della Pasqua ogni siciliano si sente protagonista di una rinascita dopo il patimento e la sof- ferenza. Anche i non credenti partecipano a questa esultanza e ne rimangono coinvolti, siano essi stessi sici- liani o visitatori d’oltre Stretto. Nella gioia e nei colori del periodo pasquale si scopre la tenacia di un popolo capace di trionfare ol- tre la morte. Una me- tamorfosi che nel cibo trova il suo culmine e testimonia la sua for- za di vivere. Scriveva Gesualdo Bufalino: “A Pasqua ogni siciliano si sente non solo spet- tatore ma attore, prima dolente, poi esultante, d’un mistero che è la sua stessa esistenza».

28 MARzo 2018, MERCoLEDì

Società • 8 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Pasqua a Siracusa tra riti sacri, pietanze
Società • 8 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Pasqua a Siracusa tra riti sacri, pietanze

Sicilia 9 nel Siracusano

Società • 8 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Pasqua a Siracusa tra riti sacri, pietanze

Il sistema provvede in via automatica ad assegnare un numero di protocollo

nuovi orologi timbracartellini

digitali collegati con webcam

Al momento della timbratura la webcam inserita nel terminale del lettore di badge scatterà una foto

L'amministrazione co- munale di Avola ha de-

ciso di dotare gli uffici

di nuovi orologi timbra- cartellini digitali diret- tamente collegati con telecamere per la rile- vazione delle presen- ze. In pratica, quando il dipendente passerà il badge verrà rico- nosciuto dal sistema e dovrà essere quin- di la persona titolare del cartellino a dover timbrare. Al momento della timbratura, infatti, la webcam inserita nel terminale del lettore di badge scatterà una foto dell’area mentre il

dipendente potrà leg- gere i messaggi di ser- vizio visualizzati sullo schermo. Non solo, i dipendenti avranno accesso a un

“ufficio del Personale

virtuale” senza dover-

si recare fisicamente all'ufficio stesso e può

pertanto accedere al

Società • 8 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Pasqua a Siracusa tra riti sacri, pietanze

Sistema da qualunque dispositivo connesso alla rete. Dopo esser- si identificato potrà vi- sualizzare il cartellino completo di saldi ferie, malattie, straordinari, recuperi e tutte le al- tre causali utilizzate ma anche i prospetti

di giornata, mensile e annuale e potrà inol- trare richieste di au- torizzazione per ferie, permessi, straordinari, etc. (per un singolo giorno e/o per un pe- riodo), controllare in qualunque momento lo stato di avanzamento

della richiesta e verifi- care “in tempo reale” le proprie timbrature sul cartellino presenze, le ferie residue, i permes- si ancora disponibili. Il responsabile dell'uffi- cio, inoltre, potrà visua- lizzare tutti i dati di pre- senza relativi al gruppo di lavoro da lui diretto e accettare le richieste online (ad esempio fe- rie e permessi) in ogni momento, da qualun- que luogo e con qua- lunque dispositivo con- nesso alla rete e per le richieste che necessi- tano di autorizzazione (Ferie, Legge 104, Per-

messi retribuiti, etc.). Il sistema provvede in via automatica ad as- segnare un numero di protocollo e registrare il movimento negli ar- chivi del software di gestione presenze af- finché venga conside- rata nel normale ciclo di elaborazione.

Si organizzerà una riunione con gli Avvocati che porteranno avanti la questione

bosco: “Possibile risarcimento danni per gli abitanti di piazza bellini”

Società • 8 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Pasqua a Siracusa tra riti sacri, pietanze

in foto, piazza Bellini

In seguito a riunione con alcuni Avvocati, si è deciso di verificare se sussistono le condizio- ni per un'azione civile diretta a far conseguire un risarcimento ai cittadini che abitano in vici- nanza di piazza Bellini di Priolo Gargallo, dove ricordiamo è stato ritrovato sia mercurio che amianto. A parlare Christian Bosco.

Nei prossimi giorni verificheremo in Procura

cosa è stato fatto in seguito alla denuncia pre- sentata oltre un mese fa presso il locale Co- mando dei Carabinieri. Ieri, invece, il Comune ci ha informato che è stata predisposta un'ulteriore analisi e che solo dopo questa si deciderà come e dove smaltire il materiale. Non appena avremo tutta la documentazione sarà nostra iniziativa organizzare una riunione con gli Avvocati che porteranno avanti la que- stione.

Sabato 31 marzo, alle ore 10.00, nei saloni dell'Arcivescovado

Riflessione sulla Pasqua e scambio di auguri di mons. Pappalardo

Sabato 31 marzo, alle ore 10.00, nei saloni dell'Arcivesco- vado, in piazza Duo- mo 5, l'arcivescovo
Sabato
31
marzo,
alle
ore
10.00,
nei
saloni dell'Arcivesco-
vado, in piazza Duo-
mo
5,
l'arcivescovo
Salvatore Pappalardo
ha organizzato un in-
contro per condivide-
re una riflessione sul-
la Pasqua e per uno
scambio di auguri.
di
Siracusa,
mons.

“Ho scelto il pro- getto che mette al centro il cittadino, ho scelto Prospetti- va Priolo Gargallo”. Con queste semplici

ma efficaci parole, il

consigliere comuna- le uscente di Priolo

Gargallo, Yuri Buona- fede, ha annunciato nella giornata di do- menica 25 marzo, dal

suo profilo Facebook

l’adesione al movi- mento Prospettiva

Priolo Gargallo. “Si tratta di una pro- posta fresca, seria nonché autentica- mente democratica – continua Buonafede – l’unica scelta che avrei potuto com- piere, considerato il grande rispetto che ho per i miei concitta- dini, amici prima an- cora che elettori. Sono disposto a met- termi a disposizione di questo progetto,

perché finalmente

nasce con i giusti presupposti, quelli

cioè che mettono al

centro di ogni scelta l’ascolto e il confron- to con i cittadini”. “Nonostante siamo stati spesso in posi- zione contrapposte,

“Si tratta di una proposta fresca, seria nonché autenticamente democratica”

Prospettiva Priolo Gargallo, buonafede aderisce al movimento civico ideato da alessandro biamonte

Società • 8 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Pasqua a Siracusa tra riti sacri, pietanze

in foto, Yuri Buonafede e alessandro Biamonte

affrontando anche scontri duri se ne- cessario, ho sempre rispettato il consiglie- re Yuri Buonafede – dichiara Alessandro Biamonte, ideatore di Prospettiva Priolo Gargallo – soprat- tutto quando, pur da

posizioni diverse, ci siamo trovati insie- me nel difendere gli interessi reali dei cit- tadini. Ho sempre ammira- to la sua dedizione nel difendere i più deboli e i cittadini in difficoltà – conclu-

de Biamonte – sono quindi felice di condi-

videre con lui e con tantissimi altri amici

questo difficile ma

importante percor- so verso la rinascita culturale, sociale ed economica di Priolo Gargallo”.

Speciale • 10

Speciale • 10 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì N uovo passaggio del testimone all’U -
Speciale • 10 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì N uovo passaggio del testimone all’U -

Sicilia 28 MARzo 2018, MERCoLEDì

Speciale • 10 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì N uovo passaggio del testimone all’U -

N uovo passaggio del testimone all’U - nione dei Comuni. Ieri sera infatti, è stata eletta Presi-

dente dell’Unione Valle degli Iblei du - rante la seduta del Consiglio - celebra - tosi presso l’Aula Consiliare del Co - mune di Cassaro - la Sindaco Avv. Mirella Garro, che guiderà l’Ente so - vra comunale per i prossimi 12 mesi. Prima donna alla guida dell’Ente montano, costitui- tosi nel giugno del 2003, la neo Presi- dente ha delineato quelle che saranno le linee program - matiche che in - tenderà seguire durante la sua am - ministrazione; linee dettate dalla con - sapevolezza dell’e - sperienza maturata dall’Ente in questi anni. La gestione comune dei servizi trasferiti all’Unio - ne ha dimostrato nel tempo di poter costituire una fon - te di reale rispar - mio per le singole municipalità, e su questa strada sarà opportuno prose - guire non potendo contare, come nel passato, sui tra - sferimenti regiona - li, sia in termini di puntualità che di consistenza. Ne - cessario pertanto oltre che opportu - no orientarsi verso un potenziamento dei servizi gestiti in unione. Positivo anche il resocon - to del Presidente uscente, il Sindaco di Sortino Vincenzo Parlato, il quale ha sottolineato il fatto che, per quanto sia complicato per un Sindaco riuscire a gestire assieme al Comune anche un Ente impegnati- vo come l’Unione, i risultati riportati

alla fine rafforzano

sempre più tutti i Sindaci nella con - vinzione che il futu - ro dei Comuni del comprensorio pas - sa sicuramente at- traverso l’Unione. Dall’A o D, al Di- stretto Socio- Sanitario; dalla istituzione di uno SPRAR nei Comu - ni dell’Unione alla ormai imminente definizione del pia - no di gestione per

In occasione della seduta, il Consiglio dell’U- nione ha discusso in merito ad una interrogazione sottoposta
In occasione
della seduta, il
Consiglio dell’U-
nione ha discusso
in merito ad una
interrogazione
sottoposta dal
Consigliere Se-
bastiano Bongio-
vanni sulla legit-
timità dei gettoni
di presenza dovu-
ti ai Consiglieri
dell’Unione
xx

Eletta la nuova e prima presidente dell’Unione dei comuni “Valle degli Iblei”

Prima donna alla guida dell’Ente montano, costituitosi nel giugno del 2003, la neo Presidente ha delineato quelle che saranno le linee programmatiche che intenderà seguire durante la sua amministrazione

Pantalica. Tutti ri- sultati che registra - no un peso sicu - ramente maggiore grazie alla condivi- sione voluta dalle 7 municipalità. In occasione della seduta, il Consi- glio dell’Unione ha altresì discusso in merito ad una inter - rogazione sottopo - sta dal Consigliere Sebastiano Bon - giovanni sulla legit- timità dei gettoni di presenza dovuti ai Consiglieri dell’U - nione. Dopo un sentito confronto sull’argo - mento, il Sindaco del Comune di Buc - cheri Alessandro Caiazzo - facendo - si certamente por - tavoce di tutti gli al- tri colleghi Sindaci – pur condividendo la necessità che ai Consiglieri dell’U - nione venga quanto meno riconosciuto un rimborso spese, nell’attesa che il Consiglio – valuta - ta la normativa vi- gente (legge Delrio

e sua applicabilità nella Regione Sici- liana) - si pronunci in merito, ha voluto tuttavia far rilevare, che proprio nella seduta di Giunta celebratasi poco prima del Consi-

glio, gli Assessori hanno rinnovato la propria rinuncia a qualsiasi inden - nità e/o gettone di presenza. Già dal 2010 Presidente e Assessori di turno hanno di fatto rinun -

ciato ad una inden - nità di poco più di 11 mila euro annui per il primo e 5200 euro annui per cia - scuno dei secondi. Egli ritiene che que - sto sia una scelta che non dovrebbe

Speciale • 10 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì N uovo passaggio del testimone all’U -

passare sotto silen - zio, anche per voler dare un segnale a tutti coloro i quali sono ancora con - vinti che l’Unione

sia solo un carroz - zone burocratico o

uno stipendificio.

Durante la Giunta, l’Unione ha altre - sì esitato due im - portanti provvedi- menti. Il primo: La richiesta formale che sarà inoltrata alla Prefettura in merito alla non isti- tuzione di Centri di Accoglienza Straor - dinaria nei Comuni dell’Unione e con - seguente applica - zione della clausola

di salvaguardia cui il Prefetto si era im - pegnato in seguito alla realizzazione di

uno SPRAR nei Co -

muni dell’Unione. Il

secondo un atto di indirizzo da sotto - porre ai Consigli dei

  • 7 Comuni per l’a -

dozione di un unico

Regolamento delle attività di ricerca e

raccolta dei tartufi

nel comprensorio.

28 MARzo 2018, MERCoLEDì

Speciale • 10 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì N uovo passaggio del testimone all’U -
Speciale • 10 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì N uovo passaggio del testimone all’U -

Sicilia 11 Sport

Speciale • 10 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì N uovo passaggio del testimone all’U -

Perduti sei punti in un giorno: due con la Reggina e quattro per ritardati pagamenti

Penalizzazione pesante e ora play-off a rischio

A nche se il provve- dimento da diversi giorni era nell’aria, ora che purtroppo è arrivato ha fatto scalpore per l’ec- cessivo rigore con cui si è voluto punire un ritardo di qualche giorno nel versa- mento dei tributi era- riali e forse di qual- che stipendio. Una severità anacroni- stica che non ha te- nuto conto della crisi che si è abbattuta anche sul nostro Pa- ese per una reces- sione economica di dimensioni mondia- li. Quattro i punti di penalizzazione per problemi sorti con la Covisoc, la com - missione di vigilanza sulle società calci- stiche, che, contra- riamente a quanto ripetutamente assi- curato, non ha preso in considerazione una sola parola della debole linea difensi- va rappresentata in sede dibattimentale

E anche se la società avanzerà reclamo non si prevedono grossi tagli alla sentenza alla vigilia della proibitiva trasferta di Lecce e del turno di riposo – Sospeso Cutrufo

Speciale • 10 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì N uovo passaggio del testimone all’U -

il gol (validissimo) annullato a turati nel derby con la Reggina

dal

direttore

gene-

rale

del

Siracusa,

Pino

Iodice.

Un

provvedimento

che

arriva

con

la

squa-

dra in fase calante,

alla

vigilia

di

una

trasferta proibitiva in casa della capolista Lecce, di un turno di

riposo e di un finale

fatto di incontri tutti

a rischio per la po-

sizione in classifica

delle squadre che il Siracusa è chiamato ad affrontare da qui alla fine del campio- nato. Un provvedi- mento reso ancor più grave dalla mancata

vittoria su una Reg- gina che nulla ha fatto per portare via il punto che cerca-

va per puntellare la sua traballante clas-

sifica. E quella di

lunedì sera ha rap- presentato la cartina di tornasole di un Siracusa sottotono rispetto al girone di andata, al punto di non riuscire a im - pensierire la difesa amaranto apparsa poco cosa quando veniva in qualche modo attaccata con folate offensive por- tate avanti più per forza d’inerzia che per convinzione. Il guaio è che quando una squadra appare così confusa e priva di mordente come quella azzurra la gente non trova di meglio che scarica- re tutte le colpe sulla guida tecnica senza domandarsi se sia

pensabile che un al- lenatore, per quanto giovane e per quanto alle prime armi, non abbia trovato il tem - po di spiegare che non si può preten- dere di andare in gol senza fare un solo tiro in porta e che non si può insistere in eterno sul gioco sulle fasce senza cercare di spiazza- re l’avversario con opportuni movimenti in grado di creare la superiorità numerica necessaria ad ag- gredire gli spazi. Più probabile che i gio- catori, una volta in campo, facciano di testa loro, che non ri- spettino le consegne per limiti tecnici con- geniti. Eppure non ci voleva molto a capire che con le previsioni di un provvedimento così pesante e con una spada di Da- mocle di questa po- tata, la vittoria sulla Reggina diventava indispensabile e non poteva essere butta- ta al vento alla cheti- chella come poi è av- venuto. A ruota arriva la trasferta di Lecce. Una trasferta in cui non sono in gioco soltanto i tre punti in palio, ma anche le residue speranze di Catania e Trapani di superare i salentini in

vetta alla classifica.

Dei 14 atleti, dieci di loro sono al primo anno della categoria A

nuoto, per il tc Match ball ottima prova ai regionali “Esordienti a”

Gli atleti siracusani hanno conquistato un argento e due bronzi

  • L a scorsa settimana

si sono tenuti a Calta -

nissetta i Campionati

Regionali “Esordienti A”

  • di nuoto, ultimo appun -

tamento del calendario regionale Indoor in va -

sca da 25 metri. Dopo

  • i buoni risultati ottenuti

dal Tennis Club Match Ball di Siracusa nelle fi - nali regionali delle altre categorie, anche i 14 giovani atleti della ca - tegoria “Esordienti A”, guidati dai tecnici Marco

Lappostato, Silvio Piaz - za e o riana Burgio, por - tano a casa un più che confortante risultato,

con un bottino finale di

una medaglia d’argento, due medaglie di bron - zo ed il 12° posto nella

graduatoria per società con 165 punti. Punta di diamante della squadra l’atleta Benedetta Pollini (2006) che nelle cinque gare individuali disputa -

Speciale • 10 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì N uovo passaggio del testimone all’U -

te, ha conquistato una medaglia d’argento (200 misti), due medaglie di bronzo (100 dorso, 100 rana) e due quarti posti (100 farfalla e 200 rana), portando alla squadra un bottino di 69 punti complessivi. Da sotto -

lineare anche le buone prestazioni degli atleti che hanno portato punti alla squadra con piaz - zamenti nei primi sedici, come Silvia Lo Curzio (26 punti grazie al 14° posto nei 200 misti, 10° nei 200 dorso, 9° nei 100

farfalla, 11° nella 100 dorso e 15° nella 100 stile), Tommaso Motta (8 punti con l’11° posto nei 200 dorso e 15° nei 100 dorso), Arianna z appulla (6 punti con due 14esi- mi posti nei 100 farfalla e 100 dorso). Altri 56

punti sono arrivati dal- le staffette, grazie al 5° posto della 4×100 mista femminile (composta dalle già citate z appulla, Pollini e Lo Curzio e da Alessia Caia), il 6° posto della 4×100 stile femmi- nile (Pollini, z appulla, Caia, Lo Curzio), il 14° posto della 4×100 sti- le maschile ( composto da Luca Tredici, Matteo Caccamo, Davide Mica - lizio e dal già citato Mot- ta) ed il 15° posto della 4×100 misti maschile (Motta, Micalizio, Tredi- ci, Caccamo). Comple - tavano la squadra gli atleti Alberto Cannata, Vanessa Cipparrone, Giorgia Corso, Giorgio Iannuso, Mattia Mollica e Dafne Siino, che pur non riuscendo ad en - trare nei sedici, hanno comunque fornito buone prestazioni, migliorando i propri tempi.

cultura • 12

cultura • 12 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Una voglia di aquiloni che rapisce il
cultura • 12 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Una voglia di aquiloni che rapisce il

Sicilia 28 MARzo 2018, MERCoLEDì

cultura • 12 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Una voglia di aquiloni che rapisce il

Una voglia di aquiloni che rapisce il cuore

le donne sognose e morbide

di “Decamerone a Siracusa”

Racconti che raccolgono una eredità umanissima e vibrante di luoghi: come sono cambiati e come ci hanno cambiato?

  • di Simona Lo iacono

A scoscendere verso l’anima, trovi il pas - sato. Un compagno

  • di scuola, una folata

  • di vento guasto, un

pizzicore di grami - gna che stuzzica le

narici e lei è lì. La memoria. II vizio

  • di ripresentarsi. Di

chiedere conto.

Specie sul crinale

  • di certe sere che

indulgono alla ma -

linconia. o quando la voglia di raccontare non si assopisce nonostante alcune batoste buone asse - state da circostanze

e uomini, da quelle impennate della vita che ti fanno pensare

che, alla fine, l’unico

luogo che resta, l’u - nica scena, l’unico perdono, è quello

delle storie. Cosi ti metti a rac - contare, inizialmente per assopire l’anima, i calci del cuore. Poi per tacitare i fantasmi pian piano chiamati a raccolta, per conse - gnare un lascito, o forse una carezza amara, incipiente. Per interrogarli an - che, e strappar loro un frammento alme - no del mistero che siamo. Così fa Aldo Formo - sa nel suo “Deca - merone a Siracusa” (Lombardi editore). Dieci racconti sici - liani, di quella Sicilia che non è mai soltan- to terra ma, appunto, memoria, convitto di ombre venute su da anfratti, le gole del tempo che di tanto in tanto hanno un vor- ticoso cambiamento

  • di rotta. E ti vengono

innanzi, invece di marciare indietro. Ma Aldo è bravis - simo ad afferrarle, ad arrestare il loro percorso, a tener dietro alla corsa e a chiedere licenza. “Fermatevi”, sembra dire, ma non è un comando, piuttosto il richiamo di chi ormai

cultura • 12 Sicilia • 28 MARzo 2018, MERCoLEDì Una voglia di aquiloni che rapisce il

Illustrazione di Giorgio orefice

ha dimestichezza con il capriccio delle ore e sa che per arrestarne i voli, non c’è che un modo:

pregarle di restare. Così, si fermano le dieci ombre, e into - nano su Aldo, con Aldo, e per Aldo, un cherubinante canto di sirene. Ed ecco. L’idroscalo, la Pla - ia, o rtigia, la fonte Ciane. Il giradischi che gratta di nero la puntina, i balli su corpi che scalpitano, che urlano una fero - ce ansia di sentirsi vivi, di amare e sen -

tirsi amati. o i tradi- menti, le delusioni, come quella di Tatài che spasimava per Ciccina ma a quella “manco per la testa le passava”. o la guerra che scoppia improv - visa sui gabbiani bombardando l’aria, sparpagliandoli con guaito di sangue. E, ancora, le cene di

Samantha, i vaporo - si profumi di cibo e umori, l’essere don - na tra peperonate che ammalorano le notti. Aldo Formosa rapisce gli anni, dà sapore al tempo, alle voglie, ai libecciosi venti che spazzano Siracusa. È un sa - piente domatore di destini, un poetico e commosso incan - tatore di fantasmi. Nel raccoglierseli torno torno non li tratta con il distacco dì chi ha imparato a vivere. Semmai, con la perplessa intimità

di chi sa trascendere la notte, valicare le distanze, e intratte - nersi con loro.

a ldo, ci parli di que - sti dieci fantasmi venuti su dalla sua

memoria.

Parlando rischierei forse di deformarne le fattezze. Sono ar- rivati a mia insaputa,

mi hanno assediato, l’indice puntato: e io, un amanuense. Diciamo “parteno - genesi”.

i suoi racconti rac - colgono un’ere -

dità umanissima e vibrante di luo -

ghi. Questi luoghi,

come sono cambia -

ti? Come ci hanno cambiato?

Su uomini e pietre

scorre quell’artifizio

chiamato “tempo”. Non sono un mo - ralista, ma queste calamitose giornate hanno il ghigno fe - roce dell’imbarbari - mento. Ben oltre le luminarie, anche i luoghi cambiano in peggio come l’uomo cambia perché non ha più il culto delle memorie.

e le donne. Tutte

stuzzicanti, ma an - che sognose, mor-

bide al tatto. l a sua

scrittura risveglia

i cinque sensi. Fa

toccare, sentire, ve -

dere, gustare. c he

rapporto c’è, a suo avviso, tra narrazio - ne e percezione?

Le donne? “La” don - na, piuttosto. E non tanto per il mistero che custodisce sotto quel suo sgonnella - re, ma per il mistero che sorride nei toni della sua voce, nel suo pensiero, nelle sue parole criptiche, nel suo essere che si specchia nel non essere, nell’immagi- narla perché lonta - na e irraggiungibile. Ma quando possiede sensibilità, intelligen - za, cultura e venustà (raro il miracolo di queste deità insieme nella stessa persona) la miscela provoca l’esplosiva scintilla dell’innamoramento. Tra narrazione e per- cezione? Come tra la veglia e il sogno.

Così sono arrivate, inattese, sul tappeto volante dell’incon - scio.

La voglia di aqui-

loni. Quella finale

confessione che

rapisce il cuore.

u n volo di carta, in

qualche modo. così

simile alla metafora

della pagina scritta.

a lle sue ali. Perché

ama gli aquiloni?

Come non amarli? Basta un refolo di vento perché s’im - pennino alti nel cielo del voler essere qual- cos’altro, trattenuti dal filo dell’incertez - za, nell’ansietà co - cente di un volo ca - pace di rinsanguarti le vene. E quello del libro è il mio grido per- ché qualcuno ascolti.

E, infine, ci farà altri regali? a ltri dieci gioielli come questi?

Come non ho pro - grammato questi die- ci, e non sapevo che li avrei scritti, non so se e quando ne scriverò ancora. So per certo che dovrei prima vivere una forte emo - zione che mi scaldi il cuore. Se scrivessi “a freddo” mi sentirei un burocrate.

***

a ldo Formosa è giornalista profes - sionista, realizzatore di manifestazioni ed eventi culturali. Si oc - cupa di teatro come commediografo e come regista. Col - labora con periodici, con la “Sicilia” e il “Corriere dello sport” ed è titolare della pa - gina culturale “Astro - labio” sul quotidiano

2Libertà”

Ha appena pubbli - cato, per i tipi di Lombardi editore , i racconti “Decamero - ne a Siracusa”. È stato direttore di “Telestar” e “Vi - deo66”, ha tenuto ru - briche socio-culturali su “TeleunoTris”