Sei sulla pagina 1di 47

mercoled 7 novembre 2012

Testata indipendente che non percepisce contributi pubblici come prevede la Legge n 250/90

ANNO LXVIII N. 308


SPED. IN ABB. POST. COMMA 20B ART.2 LEGGE 662/96 FIL.CT

edizione Malta E 2,00

www.lasicilia.it

E 1,20

Catania Arrestati dipendenti della Capitaneria


Chiedevano la percentuale agli armatori sul contributo per la dismissione barche
CONCETTO MANNISI PAGINA 25

Catania Pronta la delibera anti-dissesto


La decisione finale sar presa a giorni Indennit di risultato ridotta ai dirigenti
GIUSEPPE BONACCORSI PAGINA 25

S. G. La Punta Ronda privata dei commercianti


Le forze dellordine non bastano Diamo una mano anche noi
SIMONE RUSSO PAGINA 25

ELECTION DAY.

LAmerica sceglie il nuovo inquilino alla Casa Bianca. Altra tempesta su New York

LA LETTERA

Lunghe file ai seggi linterminabile notte di Obama e Romney


Seggi aperti per eleggere linquilino della Casa Bianca, al voto 200 milioni di americani in clima incertezza. Code ai seggi, sondaggi alla pari, occhi puntati sugli Stati decisivi. Da eleggere anche la Camera e un terzo del Senato. Nuova tempesta verso lEast Coast: evacuazione per alcune aree di New York.
SERVIZI PAGINE 4-5

Anci, appello al governatore Precari, bomba da disinnescare


Accorata lettera-appello del presidente dellAnci Sicilia, Giacomo Scala, al neo-governatore Crocetta per chiedere un intervento sugli Enti locali (a rischio i servizi minimi), ma soprattutto sui 15.000 precari dellIsola: Potrebbero essere licenziati quelli con i contratti in scadenza. E una bomba GIOIA SGARLATA PAGINA 8 sociale.

TENSIONE A CATANIA. Centinaia di disoccupati e operai di aziende in crisi hanno voluto incontrare il neopresidente

LA CRISI

Per Crocetta subito emergenza lavoro


Battiato dice s al governatore, anche se far lassessore a met: E chiamatemi solo Franco

In Sicilia 600.000 poveri che hanno bisogno di cibo


Questanno in Italia quasi 3 milioni e 700 mila persone si sono rivolte alle 7 organizzazioni caritative iscritte allalbo Agea (Agenzia per le erogazioni in Agricotura) per ricevere assistenza alimentare. Il boom degli indigenti in Campania (795.966) e Sicilia (601.462), dove aumentano i poveri che hanno bisogno di cibo. Eppure riducendo del 10% gli sprechi alimentari, i poveri portrebbero essere sfamati.
ANDREA GAGLIARDUCCI PAGINA 8

UNA BUONA PARTENZA ORA CULTURA E SVILUPPO


DOMENICO TEMPIO

rocetta parte dallo spettacolo. O, meglio, mette nel suo governo Franco Battiato, uomo immagine di riconosciuta popolarit in grado di convogliare in Sicilia grandi eventi. Il cantautore non si occuper della cultura, lo aveva anticipato al nostro giornale: Il mio sar un impegno limitato e senza stipendio. Riteniamo intelligente questa prima mossa del nuovo governatore, crea interesse e anche pubblicit. solo un inizio in un settore molto complesso, da noi vissuto alla giornata e che coinvolge aspetti della vita sociale ed economica dellIsola. Il ramo grandi eventi stato affidato sinora pi alliniziativa privata che a quella pubblica. Eccetto, in positivo, le rappresentazioni classiche di Siracusa e, in negativo, le manifestazioni di Taoarte con qualche merito al settore musica. Rimanendo sempre nel campo dello spettacolo, il nostro giornale in passato aveva lanciato lidea di allestire, in particolare per lestate, un unico cartellone di prestigio con produzioni degli enti teatrali siciliani di musica e prosa, gi finanziati dalla Regione. Ci permetterebbe lutilizzazione dei siti archeologici e di spazi presenti in diverse parti della Sicilia. Una sorta di palcoscenico allaperto fruibile dal grande turismo, incentivato cos a venire nellIsola, non solo dalle bellezze naturali, ma anche da spettacoli di alto livello. Sarebbe, ovviamente, inutile riproporre il fallimentare Circuito del mito. Semisconosciuto anche agli stessi Comuni dove faceva tappa. S sempre sostenuto che il turismo sarebbe oro per la nostra terra. Questa miniera, per, non stata mai utilizzata. Quante promesse, quanti progetti. Mai uno che sia andato in porto. Solo alcune iniziative private nel campo della ricettivit. I nostri beni archeologici sono serviti per as-

sumere custodi, legati a questo o quellaltro politico, con poca voglia di lavorare e persino impreparati. Oggi il turista trova spesso chiusi i siti di maggiore interesse. Forse sarebbe bene impiegare giovani universitari bisognosi di guadagnare per mantenersi agli studi e che spesso, per sopravvivere, fanno i camerieri nei pub. Occorrer vedere anche come Crocetta si muover nel settore cultura. Se chiamer intellettuali in condizione di dare dei suggerimenti; se chieder un concreto apporto alle Universit; se costituir un laboratorio che operi nel territorio in due direzioni: portare la cultura l dove vi sono ragazzi senza alcuna assistenza e che finiscono poi per delinquere; seguire i giovani anche dopo gli studi, cercando di consigliarli e di indirizzarli. Se riuscir a richiamare quelle menti fuggite per mancanza di prospettive e se le affiancher come tutor ai giovani pi promettenti. La cultura un pozzo inesauribile, ma buio. Basterebbe mettere assieme tante idee e tanta volont per illuminarlo. Esso un settore importante per leconomia della Sicilia. Tremonti, quando era ministro, sostenne cinicamente che la cultura non riempie la pancia. Lo ricordiamo perch in occasione della presentazione di Franco Battiato, il nuovo governatore stato assediato da chi ha perso o sta perdendo il lavoro. Ieri, tra laltro, stata una giornata triste per chi vede svanire qualsiasi speranza. C chi si suicidato, c chi minaccia di farlo. Ci non vuol dire che la cultura sia un optional. Nei momenti difficili pu servire, specie alle nuove generazioni, per guardare meglio al futuro. La povert generata dallignoranza. E viceversa. La cultura, gestita bene e aperta a tutti, potrebbe essere un antidoto.

Il presidente della Regione, Crocetta, arriva a Catania per presentare Franco Battiato, nuovo assessore al Turismo e Spettacolo, ma deve affrontare centinaia di disoccupati e lavoratori di aziende in crisi. Faccia a faccia con i dipendenti di Aligrup (1600 posti a rischio), e con quelli di altre imprese che hanno chiesto garanzie alla Regione. Intanto Battiato accetta di fare lassessore, ma si occuper solo della parte organizzativa di grandi eventi.
ANDREA LODATO PAGINE 2 E 3

CASSAZIONE
CORTE DEI CONTI: ALLARME INPS

Detrazioni, via i tetti Fornero: basta legami tra salari e inflazione


Grilli preannuncia leliminazione dei tetti per le detrazioni su mutui e spese mediche. La Fornero chiede il depotenziamento degli automatismi contrattuali compresa la rinuncia allindicizzazione automatica dei salari allaumento dei prezzi. La Corte dei conti lancia lallarme sul disavanzo dellInps e sulle pensioni del futuro.
RUBINO, SCALISE PAGINE 6-7

Se la moglie freddina la separazione con colpa


IL PRESIDENTE SI CONFESSA: SINGLE PER SCELTA
Non ci sta la Cassazione a chiudere un occhio, nellindividuazione del colpevole della fine del matrimonio, quando la rottura avviene perch uno dei due non vuole pi avere rapporti sessuali. I supremi giudici, infatti, hanno confermato che in simili situazioni di sedatio concupiscentiae scatta la separazione con addebito sulle spalle di chi attua la strategia della repulsione.
MARGHERITA NANETTI PAGINA 12

Condannato a morte ma sono pieno damore


TONY ZERMO PAGINA 2

GIANINA CIANCIO E ANGELA FOTI

LA STORIA

IL PENSIONATO CON LA TASCA BUCATA


toria a lieto fine per un pensionato 70 enne giarrese, un po sprovveduto per la verit, che ha perso per strada lintera pensione prelevata poco prima: quasi 800 euro in contanti. Luomo non disponeva di un portafoglio, e, come abitudine di molti anziani aveva arrotolato le banconote una sullaltra nascondendole nella tasca dei pantaloni. Il poveretto non si era accorto che una delle due tasche laterali aveva un grosso buco e cos ieri pomeriggio, poco dopo le 17, mentre percorreva a piedi la centralissima via Luigi Pirandello, quelle banconote accartocciate sono finite sul marciapiedi, senza che se ne fosse accorto.

MARIO PREVITERA

Le grilline catanesi e il caso Salsi Nessuno scandalo Beppe parla cos


PINELLA LEOCATA PAGINA 7

La fortuna ha voluto che in quel tratto di strada transitasse una pattuglia della polizia locale che ha notato a distanza quei soldi contanti che giacevano nelle vicinanze di unaiuola. Nellimmediatezza dei fatti, i vigili hanno subito allertato i carabinieri. Quei soldi lasciati in bella vista avevano destato non pochi sospetti. Inizialmente si era pensato ad uno scippo, uno dei tanti che, purtroppo, in questi giorni si stanno verificando in citt. Magari durante la concitata fuga erano stati persi dagli stessi autori dellazione criminale. Nel giro di pochi minuti, per, si

giunti alla soluzione del rebus. In via Pirandello, non lontano dal vecchio ospedale, carabinieri e vigili hanno notato la presenza di un anziano, visibilmente assorto nei suoi pensieri che strabuzzava gli occhi osservando attentamente il marciapiedi, quasi a volerlo setacciare metro per metro. La scena non sfuggita ai vigili e ai militari dellArma e cos si compreso che quel poveretto stava disperatamente cercando la propria pensione, quasi 800 euro in contanti, persi sprovvedutamente. Quando gli hanno riferito che i soldi erano stati trovati quasi sveniva dalla gioia. A stento con gli occhi lucidi per lemozione riuscito a balbettare solo: grazie... grazie!

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

2.

il FATTO
Il governatore Crocetta al suo arrivo a Catania: superscortato e stavolta protetto anche da agenti del reparto celere

CROCETTA A CATANIA

i conti con la crisi

Lemergenza sociale primo scoglio per il governatore


Teso faccia a faccia con i dipendenti dellAligrup e con centinaia di altri operai di aziende in bilico
ANDREA LODATO

CATANIA. Dovrebbe essere, e sar alla fine, il giorno dellannuncio del s di Franco Battiato allingresso nel nascente governo Crocetta come assessore al turismo e allo spettacolo, per lo meno ufficialmente, anche se quel sar davvero e concretamente si vedr strada facendo. Ma, tanto per cominciare, una delle primissime uscite ufficiali del nuovo presidente della Regione, Saro Crocetta, che capisce subito che da oggi non baster pi la scorta che lo accompagna e lo tutela da anni. Perch oggi lemergenza in Sicilia soprattutto sociale, una polveriera, un incendio che divampa ogni giorno di pi e su cui finisce per il momento solo benzina, che fa alzare pi alte le fiamme. Al suo arrivo al Palazzo della Cultura di Catania, nellantico e ristrutturato Cortile Platamone, Crocetta atteso da centinaia di lavoratori senza lavoro: quelli dellAligrup, quelli della Multiservizi, quelli della Wind Jet, quelli della Cesame. Aspettano lui, il neo governatore, per sapere e capire se, per caso, ha una soluzione bella e pronta per loro, che sono ormai alla disperazione. Ad aspettare il presidente, per, c anche un nutrito gruppo di poliziotti del reparto celere, quelli della Digos, carabinieri: se non siamo allassetto antisommossa perch quei padri e quelle madri di famiglia sono davvero venuti anche stavolta soltanto a chiedere conto e ragione della situazione in cui sono precipitati, loro e le aziende dove lavoravano. Che cosa pu fare, allora, il nuovo presidente della Regione? Crocetta, che pensava di dovere affrontare pi che altro la questione-Battiato, e, quindi, di incassare il s del maestro e il prestigio di quellarruolamento, aggiungendo, come raccontiamo nellaltra pagina, il progetto di una giunta di intellettuali, si trova davanti semplicemente una delle centinaia di emergenze che sul territorio gli toccher affrontare ogni giorno. Cos Crocetta prova a partire da una bella poesia di Elsa Morante, ma capisce che laria surriscaldata. E dice subito: Dobbiamo trovare la forza e rimboccarci le maniche per il futuro dellIsola, che passa dallimpegno di tutti. E venuto il momento in cui i siciliani onesti, quelli per bene, che amano la Sicilia, si rimbocchino le maniche. Lo dobbiamo fare al di l delle appartenenze, senza pregiudizi, smettendo questa politica del veleno che deve infangare tutto e tutti. Cominciamo a lavorare per la Sicilia perch credo che sia venuto il momento di farlo. Parla di ottimismo, Crocetta, e dice che lAnce, lassociazione dei costruttori, non pu accogliere il nuovo governo annunciando la chiusura dei cantieri. E assurdo pensare di bloccare tutto, sarebbe il guai pi grosso. Parliamo dei gravi problemi che ci sono e cerchiamo insieme soluzioni. Le cercano i 1600 lavoratori di Aligrup, che non ne possono pi di stare in una posizione di stand by, sospesi nel vuoto, senza stipendio e senza certezze sul futuro. Per colpa di chi, sono venuti a chiedere al presidente? E come salvare il salvabile? Ci sono i rappresentanti di Cgil, Cisl, Uil e Ugl, ma, soprattutto, ci sono questi lavoratori, e ci sarebbero anche altre centinaia di piccole imprese dellindotto che sono al collasso. Crocetta decide di incontrare prima una delegazione, guidata da Michele Russo, poi anche gli altri lavoratori, che oggi si riuniranno alle 16.30 al cinema Odeon. C anche il sindaco di Catania, Stancanelli, che conosce bene la questione Aligrup e gli stra-

ni eventi degli ultimi giorni. Non si sa se ci siano ancora margini e tempo per evitare il fallimento, ma, finalmente, c spazio per affrontare il problema parlandone per quel che , un disastro sociale. Affronteremo la questione - dice Cro-

Vertice. Per evitare il

fallimento del colosso della Gdo confronto domani con i magistrati

cetta ai lavoratori - cercando di capire dove e perch le trattative si sono arenate. Credo che sia importante confrontarci anche con i magistrati che a Catania stanno seguendo la vicenda. Sarebbe stato il sindaco di Catania, raccontano, a sollecitare per domani un vertice proprio al Palazzo di Giustizia, perch tutto appeso sempre pi, a quel che decider la prima sezione della Corte dAppello sulle trattative avviate e su quelle che si vorrebbero riannodare, e a quel che sentenzier la sezione fallimentare sul possibile concordato con i creditori.

SLITTA A VENERD O SABATO LA PROCLAMAZIONE DEL PRESIDENTE

Da Cocilovo a Leanza e Raia tutti i nomi del puzzle Giunta


LILLO MICELI

PIOGGIA DI CONTRIBUTI DA MILLE A 20MILA EURO

Il governo Lombardo impegna 1,3 milioni per societ nel campo dello spettacolo
PALERMO. Nuova pioggia di fondi targata governo Raffaele Lombardo, alla vigilia delinsediamento del neo presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta. Questa volta a beneficiare della valanga di contributi sono decine di privati (societ, associazioni, cooperative) che operano nel campo dello spettacolo e delle rappresentazioni teatrali. Ad aprire i cordoni della borsa il dipartimento al Turismo che ha distribuito 1,3 milioni di euro. Il dirigente Marco Salerno ha appena firmato 8 decreti che trasformano la prenotazione dimpegno dei fondi in impegno perfetto, dando cos il via libera allassegnazione delle risorse pubbliche. A ogni decreto, come verificato dallAnsa, collegata una tabella con lelenco dei beneficiari dei contributi e i relativi importi: si va da mille a oltre 20 mila euro per ogni istanza. In alcuni casi ci sono privati che risultato in pi dun elenco, sommando cos pi contributi. Laltroieri Crocetta aveva invitato Lombardo a evitare altre spese. Al totale di 1,3 mln si arriva sommando gli importi degli 8 decreti, da un minimo di 130 mila euro (44 i beneficiari dei contributi) a un massimo di 172 mila euro (25 beneficiari). Si tratta di fondi impegnati nel bilancio di previsione del 2012 concessi alle strutture private per la qualit delle attivit e il valore artistico delle produzioni, per la distribuzione di spettacoli e formazione del pubblico, per le attivit svolte al di fuori del territorio regionale e in particolare allestero. Non solo: i fondi sono anche per lorganizzazione di rassegne e festival in Sicilia, per laggiornamento e lacquisto di attrezzature, strumenti e arredi necessari allo svolgimento di attivit teatrali, per chi ha svolto in modo prioritario da almeno due anni attivit per linfanzia e i giovani, per la conservazione e la diffusione del teatro dellopera dei pupi, per i costi di gestione delle sale.

PALERMO. Slitta di qualche giorno, probabilmente venerd o addirittura sabato, la proclamazione del presidente della Regione, Crocetta. Alcuni degli uffici circoscrizionali provinciali non hanno ancora trasmesso gli atti alla Corte dappello di Palermo che dovr procedere allufficializzazione del risultato elettorale. Crocetta, dopo avere incassato il s di Battiato e di Borsellino, impegnato a completare il puzzle della giunta. Mancano da nominare ancora altri dieci assessori. Ieri pomeriggio, intanto, saltato lincontro tra il presidente della Regione, il segretario del Pd, Lupo, e il responsabile nazione enti locali del Pd, Zoggia. Il Pd, con i suoi 14 deputati, ritiene di avere diritto a 4-5 assessori. Ma la trattativa tutta da avviare e non detto che Crocetta sia disposto a concedere quanto richiesto dalle componenti del partito. Secondo indiscrezioni, larea bersaniana che fa capo a Mirello Crisafulli e a Bernardo Mattarella, proporrebbe due opzioni: lex assessore al Bilancio del governo Capodicasa Franco Piro; e il giovane segretario del Pd di Catania, Luca Spataro. La componente Dem che si riconosce in Sicilia in una parte dellarea cislina e quindi nel segretario Lupo e nel deputato nazionale Sergio DAntoni, invece, punterebbe sullex parlamentare europeo, Luigi Cocilovo, che sarebbe gradito a Crocetta per la conoscenza dei mecca-

nismi Ue, utili per accelerare la spesa dei fondi strutturali ed anche per la nuova programmazione 2014-2020. Per la componente Innovazioni, lonere della designazione sarebbe stato lasciato a Francantonio Genovese che, per, non farebbe cadere la scelta sul cognato, Franco Rinaldi, il pi votato in provincia di Messina. Dovrebbe designare un docente dellUniversit di Messina. In predicato per una poltrona assessoriale anche il senatore Giuseppe Lumia o lex capogruppo allArs, Antonello Cracolici. LUdc, invece, potrebbe designare per la carica di assessore Lino Leanza (ex Mpa) e Giovanni Ardizzone per la presidenza dllArs. Ma Crocetta ha chiesto ai partiti alleati, Udc e Pd, di designare donne per la carica di assessore. Il Pd potrebbe optare per la catanese Concetta Raia, alla seconda legislatura, o per Mariella Maggio, ex segretaria regionale della

Parit uomini-donne.

Difficile la composizione della squadra. Fra i papabili anche Cusumano e Dipasquale

Cgil, eletta nel listino regionale. LUdc pu contare sulla neo eletta Margherita La Rocca Ruvolo. Ma sar piuttosto difficile per il presidente della Regione rispettare limpegno di nominare sei assessori donne e dei assessori uomini. In quota allApi di Rutelli, infatti, dovrebbero entrare in giunta o il responsabile per il Sud, Nuccio Cusumano, o il coordinatore regionale Bartolo Fazio. Un posto al sole sarebbe stato promesso allex sindaco di Ragusa, Nello Dipasquale, leader del Movimento per il territorio, ex Forza Italia. Nelle ultime ore prende sempre pi quota lindiscrezione, secondo cui potrebbe tornare al governo della Regione, Fabio Granata, vice presidente di Fli, che in dissenso con il suo partito, ha apertamente dichiarato durante la campagna elettorale, di votare per Rosario Crocetta, prendendo le distanze dal candidato della sua coalizione, Gianfranco Miccich, reo di avere inserito nelle liste di Grande Sud il deputato uscente Franco Mineo - sotto processo per intestazione fittizia di beni che sarebbero di propriet di un presunto mafioso - che non stato rieletto. Disponibile a dare un contributo al presidente della Regione, Alfredo Galasso, ex deputato ed ex componente il Csm, docente di Diritto privato allUniversit di Palermo, purch a titolo gratuito. Intanto, i cinque parlamentari di Grande Sud hanno deciso che loro capogruppo allArs sar Michele Cimino.

IL PERSONAGGIO

Pieno damore, per una donna, per un uomo, per un gatto. Da sindaco nominai un cieco per la solidariet

Mi hanno condannato a morte e il Palazzo trema


Sono single, geneticamente libero. Le classificazioni non hanno senso: Dio maschio o femmina?
TONY ZERMO

Eros e Thanatos, amore e morte. Saro Crocetta, nuovo paladino di Sicilia, intreccia le due cose: con una differenza, quella di mettere Cupido e il suo arco con le frecce al posto di Eros perch c tanto amore, ma niente sesso. Di scenari di morte, invece, ce ne sono abbastanza perch la mafia mi ha condannato a morte ed per questo che ho la scorta e vivo da single. E so anche che il Palazzo trema per il mio arrivo. Prima di me ci sono stati due presidenti, uno in carcere per mafia e un altro sotto processo. E c stato Mattarella che ha fatto loperazione che voglio fare io e che stato ammazzato. La Sicilia ha pagato troppo, in modo terribile. In attesa della proclamazione e dellinsediamento a Palazzo dOrlans, ha il tempo di farsi intervistare. Della sua omosessualit dice: Ho sempre creduto pi nellamore che nella sessualit. Mi innamoro spesso. Di una donna, di un gatto, di un uomo. Ma non sempre necessario scopare. La mia scelta lho fatta tardi a 20 anni, prima avevo qualche ragazza, io ero un giovanottino bello e riccioluto. Negli anni 70 subii un processo pasoliniano, vo-

levano punirmi, ma la base non mi ha mai sfiduciato e alla fine sono rimasto. Forse per non urtare la suscettibilit degli eredi del Pci non aggiunge che il processo a Gela voleva farglielo il padre di DAlema che era nel direttivo nazionale del partito comunista. In una intervista al settimanale A, la scrittrice gelese Silvana Grasso, i cui libri sono tradotti anche allestero, dice: Il nuovo presidente della Sicilia sar gay, ma la nostra stata una lunga storia damore. Virilissimo lui, femminile io: una passione che stata stupore, meraviglia, magia. Ci siamo conosciuti dieci anni fa, eravamo entrambi fidanzati ma con altri. Si present il giorno dei morti con una pupa di zucchero. Da qualche mese era uscito per

Silvana Grasso. Con lui

una passione intensa fatta di telefonate, fiori, cene, ma tutta di testa, mai banale

la Rizzoli un mio romanzo intitolato proprio La pupa di zucchero, dove la fragilit dello zucchero simbolo della fragilit della vita. Qualche anno prima era morto di cancro mio marito, grande uomo. E cominciato con Saro un gioco di seduzione notturna, fatta di telefonate, di fiori, di cene. Era virilissimo, dove per virilit intendo fascinazione. Io e lui pensiamo come Saffo che leros sia dolceamara invincibile fiera contro cui inutile combattere, ma con cui giocoforza stringere alleanze, solide, eterne, possibilmente non usurate da sudori di lenzuola o da stufato di carne. Il nostro non fu e non un amore commestibile, ma un amore cortese di sapore letterario. Io e lui abbiamo scongiurato la banalit e la noia, entrambi bulimici della nostra diversit, con il raro piacere di centellinare le parole perch abbiano sapore esclusivo. Pensate quali tesori di sentimenti germogliano in un paese pieno di contraddizioni come Gela tra un uomo e una donna che passeggiano in riva al mare e discutono della vita, dellamore e della morte. Sarebbero ancora oggi una bella coppia illuminata e accomunata dallintelligenza se lui non si fosse autocondannato a restare solo: ma imma-

gino che una sera Silvana e Saro possano cenare al chiaro di luna. Lui ribadisce di essere comunista, cattolico e gay, e spiega: Sono comunista nel senso cattolico. Dalla parte dei deboli, oltre la solidariet. Da sindaco ho messo subito un non vedente come delegato per la disabilit sociale. Fino a 18 anni volevo farmi prete. Poi ho pensato: meglio un buon cittadino che un pessimo prete. Ogni creatura per me limmagine di Dio, anche lomosessuale. Pensiamo a Ges: affida lapostolato a una donna, con tanti mariti... Questa lispirazione evangelica. Matrimoni gay? S, ma io non mi sposo, sono geneticamente libero. E poi se mi fossi sposato avrei divorziato tre volte e sarei nei guai dovendo pagare gli alimenti. Non sempre ha avuto fede: Ho avuto momenti di sbandamento, verso i 25-30 anni. La Chiesa non mi prevedeva. Ho cominciato a leggere i Salmi, il Vangelo, poi il Corano. Non mi interessava stare in qualcosa che non mi accettava. Poi ho capito che dovevo stare dentro la Chiesa, troppo facile stare fuori. E non hanno senso le classificazioni. Dio maschio o femmina? . Bella domanda.

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

LA SICILIA

il FATTO
SCIOLTA LA RISERVA.

.3

Il musicista dice s a Crocetta, ma si occuper dellorganizzazione di grandi eventi

Accetto lincarico, ma a modo mio chiamatemi Franco, non assessore


Lartista non si occuper della gestione politico-amministrativa dellassessorato
ANDREA LODATO

Da sinistra, in senso antiorario, cinque fra i papabili nella nuova Giunta regionale Luigi Cocilovo, Concetta Raia, Lino Leanza, Margherita La Rocca Ruvolo e Nello Dipasquale

CATANIA. Ma, diciamolo subito, non lo chiamate assessore, per carit. Per lo meno per due buoni motivi: il primo perch, spiega subito lui in conferenza stampa, essere chiamato assessore lo offenderebbe. Il secondo perch, a leggerla bene e a interpretarla tutta la questione, lui dice di s al corteggiamento del neo presidente della Regione, Rosario Crocetta, ma si limiter ad occuparsi di quel che sa fare e che gli piace fare. Cio organizzare grandi eventi, manifestazioni, incontri, con le mani completamente libere da qualsiasi eventuale condizionamento, da lacci e lacciuoli vari ed eventuali, dalla politica miope e dalla burocrazia paludosa. E, questo lo dice Crocetta, i primi concerti della nuova era saranno a Catania e a Palermo, per festeggiare, appunto e ovviamente, la vittoria elettorale. Comincia cos lavventura di Franco Battiato nel governo Crocetta che va prendendo consistenza. Attesissima la conferenza stampa del governatore e del Maestro, arrivano decine di giornalisti, video operatori, fotografi. Ma anche centinaia di supporter, neo eletti, ex deputati, assessori in pectore o aspiranti tali. Battiato e Crocetta assediati, non c spazio manco per respirare. Il presidente sinnervosisce un po, Battiato prova a sdrammatizzare: Vassittati ppi favuri, come quando siete ad un concerto, anche a terra signorina, tanto cha i jeans. Ma Battiato serissimo, come sempre, misura tutte le parole, in linea di massima. Scendo in campo volentieri, ma aggiungo parzialmente perch non posso e non voglio cambiare mestiere. E questo Battiato lo aveva gi anticipato 48 ore fa al nostro giornale nellintervista esclusiva rilasciata a Giuseppe Attardi. Di nuovo, dunque, cosa c? Intanto che non far lassessore alla Cultura, ma a Spettacolo e Turismo. Ho accettato di fare lassessore al Turismo e allo Spettacolo anche dopo avere visto Crocetta nei suoi interventi televisivi dove lho trovato travolgente. Ma - precisa ancora - lunico progetto utile che posso fare quello di trovare uno spazio per portare avanti questo programma a cui dobbiamo cominciare a lavorare. Ma ne devo ancora parlare con Crocetta, perch ancora non ne abbiamo discusso fino in fondo. Poi, in un salone del Palazzo della Cultura eccitatissimo per una conferenza stampa che mischia po-

stro dice ad un giornalista che gli chiede se da questo momento bisogna chiamarlo assessore: Per carit no, se no mi offendo. Chiamatemi Franco e sar franco. Risate generali, ma anche un po di visi che si adombrano, quelli di chi in sala rappresenta la politica e, essendo qua, vede nellesperienza Crocetta che sta per andare a cominciare anche il ten-

FRANCO BATTIATO AL SUO ARRIVO AL PALAZZO DELLA CULTURA DI CATANIA PER LA CONFERENZA STAMPA [FOTO PARRINELLO]

Non voglio avere nulla a che fare con i politici, voglio agire in un mio spazio libero per potere organizzare manifestazioni di livello mondiale. E chiedo di non essere pagato

litica e spettacolo, anche se di cultura che staremmo parlando, Battiato non risparmia un paio di attacchi. Parte dicendo che non far politica: Non voglio assolutamente avere a che fare con politici. Ho bisogno di aver uno spazio dove non si entri con degli ostacoli e dove si possa avere la libert di poter organizzare degli eventi speciali che mettano in contatto la Sicilia con il resto del mondo, dalla Cina allAmerica, alla Germania. Detto questo chiaro a tutti che Battiato non far lassessore, perch sarebbe un ruolo esattamente politico, cio quello che lui contesta e, forse, detesta. Poi, per scuotere ulteriormente la sala, il mae-

tativo di ridare corpo, forza e consistenza alla buona politica, che fatta anche di assessori, oltre che di onorevoli. Cos la battuta di Battiato non risulta del tutto e a tutti digeribile, ma al Maestro, pare di capire, si concede anche questa licenza. tanto pi che, un attimo dopo, Battiato tocca laltro argomento che di questi tempi eccita e scatena lopinione pubblica, quella dei quattrini della casta. Il mio progetto ambizioso e si pu fare anche con pochi soldi, come abbiamo dimostrato in passato. Ma laltra cosa importante che ho chiesto a Rosario, che non voglio stipendio, perch questo un senso di libert, mi rende libero di potere lasciare lincarico da un momento allaltro. Nella sala ci sono anche i rappresentanti di molte associazioni, quelle riunite nel Circuito Musicale Siciliano. Loro, scrivono, si augurano che con Crocetta cambi davvero la musica. In sostanza che se ci sono soldi per finanziare la cultura siano per tutti e non per pochi. Poi le interviste e Franco Battiato spiega: C una cosa che mi fa innervosire, il latrocinio istituzionalizzato di chi ruba milioni per farsi case e palazzi. Io sono pronto a pagare pi tasse di quanto gi non faccia, ma a condizione che i soldi vadano a quelli che hanno bisogno di pensioni sociali.

MUSICA E POLITICA: I PRECEDENTI


OMBRETTA COLLI
Ex cantante e attrice, dopo aver condiviso col marito Giorgio Gaber idee di sinistra, negli anni 90 entra in politica con Forza Italia. Eletta al Parlamento europeo, diventa poi senatrice (1996) e nel 99 presidente della Provincia di Milano. Fino alla settimana scorsa era nella giunta Formigoni in Lombardia

GINO PAOLI
Lautore di Sapore di sale entr nelle fila dellallora Partito Comunista Italiano 25 anni fa. Achille Occhetto e Massimo DAlema gli chiesero pi volte di scrivere il nuovo inno italiano (Linno c ed V pensiero stata la risposta). Ha ricoperto anche il ruolo di assessore alla Cultura nel Comune di Arenzano

IVA ZANICCHI
Dopo una gloriosa carriera canora negli anni 60 e 70, alle elezioni europee del 1999 e del 2004 si candid con Forza Italia. Non riusc per a ottenere le preferenze necessarie. Nel maggio del 2008 diventata deputata al Parlamento europeo nel Gruppo del Partito popolare europeo.

NON PI SOLTANTO POLITICI E TECNICI MA AL GOVERNO PI CULTURA, SPIEGA CROCETTA, PER RILANCIARE LISOLA

Il governatore che sogna una Giunta di intellettuali


La poesia. Il presidente recita Elsa Morante, poi

annuncia: Questo Paese ha sbagliato mettendo allangolo gli intellettuali. Noi qui li rivaluteremo
CATANIA. Ci fu il tempo dei governi e delle giunte politiche. Poi venne il tempo delle giunte e dei governi tecnici. Ora sulla scena siciliana il nuovo governatore, Rosario Crocetta, prova a lanciare una giunta di intellettuali. Un esperimento tutto nuovo, per una terra che aspetta di essere salvata da qualcuno, chiunque sia, purch abbia idee chiare e sviluppi azioni concrete. Crocetta, che quando fu eletto sindaco di Gela, mostr orgoglioso un libro di poesie Sufi, stavolta si presenta con una poesia di Elsa Morante, La smania dello scandalo, tratto da un lavoro per Einaudi del 1968, che ha un titolo che tutto un programma visto oggi e visto da qui: Il mondo salvato dai ragazzini. Crocetta attacca a recitare: Ma, come larve di una popolazione assediata che teme le offerte della pace pi del proprio sterminio, essi aggrappati alle macerie insultano e smentiscono le nostre voci... . E qui la domanda di un giornalista interrompe la recita e manda su tutte le furie Crocetta: Che tipo di rapporti aveva con Celona, lattuale pentito che faceva parte del clan Emmanuello? . Crocetta prima non risponde, poi sarrabbia, laria si fa pesante, botta e risposta con il giornalista. Punto e a capo. Si torna alla giunta degli intellettuali. Crocetta vuole un governo che stupisca, che crei attenzione e curiosit sulla Sicilia, che regali ottimismo ai siciliani e speranze. Giunta di tecnici o di politici? Io vorrei aggiungere - dice il governatore - giunta degli intellettuali, che mi pare una bella novit. In un Paese dove gli intellettuali in questi ultimi anni hanno avuto sempre un ruolo marginale, in un Paese dove finito il ruolo dei grandi intellettuali, io dico con estrema sincerit che comincio un percorso nuovo e su questo cominciamo a lavorare e a creare entusiasmo. E il primo intellettuale che Crocetta ha coinvolto nel progetto ce lha seduto accanto, con i suoi occhialoni da sole neri, non certo ostentati per avere pi carisma e sintomatico mistero, perch Battiato non ne ha di certo bisogno. Ma com nata questa idea di trascinare dentro il governo Battiato?

Anche momenti di alta tensione e un botta e risposta durante la conferenza stampa del presidente Crocetta con un giornalista, parlando del pentito gelese Celona. Intanto pare che laddio a Strasburgo del presidente siciliano arriver quasi certamente nella prossima sessione plenaria che si terr a Bruxelles dal 19 al 22 novembre

Cretinate. Sulla Sicilia

se ne dicono sempre tante: questa non una terra irredimibile, ma va amata e rispettata

E come lo ha convinto? Ho detto a Franco - spiega paziente e contento Crocetta - che dobbiamo spenderci di pi e amarla di pi questa terra: dobbiamo costruire una nuova Sicilia ed essere orgogliosi della nostra identit. La Sicilia sembra irredimibile, un luogo dove bisogna sempre trovare il male su tutto, che non pu avere possibilit di riscatto. Ma

queste sono le cretinate di sempre, i pregiudizi di sempre. Io penso che i siciliani abbiano espresso un voto chiaro, vogliono cambiare e lo fanno con una scelta antimafia eletta presentando tutta la sua bellezza al paese. Battiato daccordo, anche quando Crocetta parla apertamente di lui come del nuovo assessore alla Cultura e per quanto Battiato non sembri proprio

cos intenzionato a calarsi in quel personaggio a 360. ma questo non ha importanza, non oggi. Oggi era importante aprire il capitolo della giunta degli intellettuali, della cultura, della conoscenza, dei rapporti internazionali. Certo tutto nel Dna e nel patrimonio del Maestro di Milo. dei dettagli tecnico-amministrativi si parler pi avanti.
A. LOD.

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

4.

il FATTO

USA 2012
NUOVA TEMPESTA EVACUAZIONI A NEW YORK
Non bastava luragano Sandy. Ora sul Nord-Est degli Stati Uniti arriva la tempesta NorEaster: sulle stesse zone devastate appena la settimana scorsa dalla furia del vento e dellacqua, attesa una nuova depressione carica di venti fino ad 80-90 kmh, pesanti piogge, gelo e neve. Il sindaco di New York, Michael Bloomberg, non ha perso tempo, anche se le misure non sono drastiche come quelle prese per Sandy. E cio: parchi e spiagge chiuse per 24 ore a partire da mezzogiorno di oggi, oltre allevacuazione, nelle ore pi drammatiche, delle aree vicine alla costa, quelle che possono di nuovo allagarsi. Al momento, i meteorologi rimangono cauti. Affermano che dovrebbe passare oggi sullAtlantico, ad un centinaio di km dalla costa del New Jersey, lo stato pi devastato da Sandy, ma dovrebbe interessare anche Connecticut, Pennsylvania e New York. Ancora molte famiglie sono in quelle zone senza elettricit e sulle spine aspettano di vedere se la nuova tempesta, come sembrano prevedere alcuni meteorologi, virer pi al largo, verso loceano. In questo caso, come ha affermato Jeff Masters del servizio meteo privato Weather Underground la tempesta rovescerebbe sulla costa considerevolmente meno vento e pioggia, ma gli effetti si faranno comunque ampiamente sentire.

Difficolt. Nelle zone

colpite dalluragano Sandy. In Pennsylvania un errore favorisce Mitt Romney


dopo che la tempesta della scorsa settimana ha reso inagibili alcuni seggi. Lo stato che ospita Atlantic City ha esteso i termini del voto via posta elettronica per chi ha perso la casa fino a venerd dopo che alcuni uffici elettorali sono stati sommersi da una valanga di richieste. In tutta la Florida laffluenza alle urne stata massiccia, con ore di coda sotto il sole da cui migliaia di elettori si sono difesi con ombrelli e ombrelloni. Problema contrario in Virginia, altra terra di elettori indecisi, con la gente costretta in fila nonostante il freddo gelido. proprio da questo Stato che sono arrivati i primi exit poll che ieri in tarda serata davano Florida e North Carolina al repubblicano Romney, mentre al democratico Obama andavano lOhio, il New Hampshire, la Pennsylvania e Nevada. Dati comunque non ufficiali e da valutare con prudenza dal momento che il voto era ancora in corso. Attesa anche per i risultati del Congresso, con gli americani che hanno votato anche per il rinnovo dellintera Camera dei deputati - attualmente in mano ai repubblicani - e per quello di un terzo del Senato fino a ieri a maggioranza democratica. Assieme a una valanga di referendum, dalla legalizzazione della marijuana a quella delle nozze gay. I voti definitivi si conosceranno soltanto allalba in Italia, il timore, per, che si possa andare per le lunghe. Gli scenari pi catastrofici sono quelli di un riconteggio in Ohio che, con le sue complesse procedure, potrebbe causare un rinvio di settimane per lannuncio del vincitore. Anche fino a dicembre, scriveva ieri sera il sito del quotidiano New York Times, con decine di azioni legali. I due candidati hanno seguito gli sviluppi dalle rispettive roccaforti: il presidente americano a Chicago, in Illinois, e il candidato repubblicano a Boston, in Massachusetts, lo Stato di cui stato governatore.

TRE ELETTORI AMERICANI NEI SEGGI; IN BASSO LUNGA CODA DI VOTANTI IN UN SEGGIO DI BOSTON

LAmerica in massa al voto


Lunghe code ai seggi, lincubo del riconteggio delle schede in Florida e Ohio
UGO CALTAGIRONE

NEW YORK. LAmerica ha scelto chi guider il Paese per i prossimi quattro anni. Alle urne si presentata unAmerica pi che mai divisa, lacerata da anni di crisi che hanno esasperato il confronto politico. Non a caso i sondaggi fino allultimo avevano confermato un sostanziale testa a testa tra Barack Obama e Mitt Romney. Con lo spettro del pareggio dietro langolo. E lincubo che potesse finire come nel 2000, quando tra George W. Bush ed Al Gore si and al riconteggio dei voti in Florida. Le operazioni di voto si sono svolte non senza problemi e con lincubo di una una nuova notte elettorale come quella del 2000, con il riconteggio delle schede in Florida, si abbatte sugli Stati Uniti. Gli occhi sono tutti sul-

lOhio, dove si stanno registrando alcuni problemi con la rottura di molte macchine che consentono il voto: incidenti che si verificano nella roccaforti del presidente americano, Barack Obama, quali Toledo, dove si trova uno degli impianti Chrysler. I lavoratori delle case automobilistiche di Detroit ieri non lavoravano: come previsto dal loro contratto nazionale, lElection day un giorno di vacanza per votare. Difficolt anche in Pennsylvania, dove alcuni voti per Obama si sono tramutati in voti per il candidato Mitt Romney. Lunghe file si sono registrate in tutti gli Stati, soprattutto dopo la chiusura degli uffici. A trascorrere 45 minuti in coda anche il sindaco di New York, Michael Bloomberg, che ha espresso il proprio appoggio a Obama nei giorni

scorsi. Rallentamenti e confusione nel voto in varie aree di New York e del New Jersey: luragano Sandy ha causato la chiusura di molti seggi, allungando le file in quelli disponibili e dove gli elettori sono stati dirottati. Alcuni, per, per la mancanza di elettricit e internet in casa non hanno modo di apprendere le chiusure e si sono trovati davanti a seggi sbarrati, con indicazioni per andare a votare altrove, anche a presso seggi distanti. Diversi, a Coney island (New York), sono stati scoraggiati e hanno alla fine deciso di non votare pi. Laffluenza in New Jersey, secondo le prime indicazioni, abbastanza sostenuta, anche se alcuni osservatori denunciano il caos in alcuni seggi: agli sfollati delluragano Sandy sono stati autorizzati a votare per fax o per email

Ressa e caos. Anche il sindaco

di New York ha atteso 45 minuti prima di poter votare

Investire oggi un lavoro che richiede impegno e fatica?

Con UniCredit Green ti godi il meglio. Semplicemente.


UniCredit Green la gestione di Portafogli pensata per darti le migliori opportunit di investimento anche in contesti di mercato complessi. Ti offre una garanzia no al 90% del tuo capitale, senza scadenza prestabilita, e tutta la competenza dei professionisti UniCredit. Tu decidi solo quanto proteggere, al resto ci pensiamo noi. In esclusiva presso le liali UniCredit Priva Banking. Private r unicredit.it/green Numero verde 800 710 710

Il Priva t Bankin e g n 1 in Italia* .

Messaggio pubblicitario con nalit promozionale. *Fonte: Associazione Italiana Private Banking Analisi del mercato servito dal Private Banking in Italia, settembre 2011. UniCredit Private Banking un marchio UniCredit S.p.A. - sede sociale: Via Alessandro Specchi 16 - 00186 Roma, P. IVA n 00348170101. Prima della sottoscrizione di una gestione di Portafogli, al ne di assumere una decisione di investimento consapevole, leggere attentamente il Contratto che disciplina la Gestione stessa, il Documento informativo della Banca e lInformativa sulla Strategia di Trasmissione degli ordini nella gestione di portafogli. Tali ultimi due documenti sono disponibili presso le Filiali della Banca e sul sito internet nella sezione MIFID.

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

LA SICILIA

il FATTO

.5

diario dun italiano a Boston

Io tifoso di Barack nella capitale degli start-up e di Mitt


ANDREA T. BONANNO

BOSTON. Inutile ripeterlo, lo si sa gi. Il big election day arrivato. O meglio, ritornato negli Stati Uniti. Per me, ventiseienne ragazzo italiano, la seconda volta alle presidenziali in USA. Sono gi passati quattro anni dallo straordinario 4 novembre 2008, giorno in cui la speranza di avere un volto nuovo alla Casa Bianca si

concretizz in una Chicago esplosiva, in cui centinaia di migliaia di americani e non, compreso me, si riversarono per strada per supportare il loro concittadino, Obama, fino al risultato finale. E come al triplice fischio di una vittoriosa finale ai Mondiali di calcio, alla certezza matematica della maggioranza raggiunta, Grant Park si illumin di gioia, le persone per strada si

moltiplicarono e festeggiarono per tutta la notte. Oggi ci risiamo ma, ironia del destino, da Chicago, citt di Obama, mi sono spostato a Boston, citt in cui vivo e capitale dello stato di cui Mitt Romney stato governatore. Che aria si respira dunque, in una citt profondamente democratica ma con un recente passato repubblicano? C molta partecipazione, ci sono tante persone in fila fuori dai seggi per votare. I negozi hanno aperto un po pi tardi per facilitare lelettore, anche negli uffici ci sono orari pi flessibili per lo stesso motivo. Ci si prepara per seguire gli exit poll, tra election day parties, soprattutto in ambienti universitari. Boston stata tra i punti cardine della campagna elettorale e potrebbe avere un grosso impatto. E la capitale della intellighentia mondiale, la citt universitaria per eccellenza e la pi giovane degli USA. Qui tutti gli studenti delle universit migliori del mondo, come MIT e

Harvard, giocano un ruolo fondamentale nel sostegno di una parte o dellaltra e ne sono profondamente coinvolti. Cos come le giovani piccole aziende del mondo delle start-ups, di cui faccio parte anche io e di cui Boston rappresenta il secondo pi grande polo del Nord America per concentrazione, dopo la Silicon Valley. I giovani startuppers sono chiamati a valutare quale delle due politiche possa essere pi efficace per il proprio benessere e la propria crescita, in un America che lentamente cerca di riprendersi dalla crisi economica, seppur con grande determinazione. Inoltre proprio qui a Boston e, pi in generale, nello Stato del Massachusetts, si trovano i migliori ospedali del Paese. Le riforme che Obama da 4 anni sta cercando di attuare si scontrano con il conservatorismo di Romney, lasciando un maggior seguito qui, piuttosto che altrove, a un argomento sempre

USA 2012
ULTIMI APPELLI SU TWITTER DALLITALIA OBAMA VIENI QUI
messo in primo piano durante campagna elettorale. Alla luce di tutto questo, dunque, laria che si respira quella di un risultato piuttosto impredicibile, nonostante si pensi che Obama possa partire leggermente favorito. Si sente limportanza di unelezione che potrebbe cambiare il volto degli USA e non solo.
Tantissimi appelli ad andare a votare da parte degli utenti, mappe di servizio fornite dai candidati su Facebook per dare informazioni dellultimo minuto ai votanti sui seggi: lelection day americano invade i social network, in particolare Twitter dove tra gli argomenti pi dibattuti, sia negli Stati Uniti che a livello mondiale, con uno sbilanciamento di hashtag a favore di Barack Obama. E in Italia in cima ai topics spunta pure un sorprendente #GoodLuckObamaFromItal y dove si tifa per Obama. Se lAmerica non lo vuole, non c problema ce lo prendiamo noi, se ci fossero politici cos in Italia i problemi che abbiamo sarebbero tutti risolti, scrivono alcuni tweet che partono dal nostro Paese collegati a #GoodLuckObamaFromItal y. Il link https: //election. mostra i tweet postati dai due canditati che hanno ottenuto maggiore riscontro da parte degli utenti. Nessuna famiglia dovrebbe scartare una lettera di accettazione del college perch non ha i soldi: quello di Obama; Nel suo giorno pi cupo, lAmerica unita sotto Dio nella ricerca di pace e libert in patria e fuori, invece il tweet di maggior successo di Mitt Romney.

LE LUNGHE ORE DELLATTESA. Lo sfidante repubblicano a Boston e il presidente uscente a Chicago

Prima di tapparsi a casa There is not tomorrow Romney vola nellOhio sprint finale di Obama per qualche voto in pi perch non c domani
Campagna elettorale frenetica per Mitt che rimasto ottimista fino allultimo
STEFANO DE PAOLIS

Le ultime telefonate a caccia di voti e poi il rito della partitella a basket


MARCELLO CAMPO

BOSTON. Un grande giorno per un grande cambiamento. A Cleveland, nel decisivo Ohio, poche ore prima che fosse reso noto lesito delle presidenziali, non aveva dubbi sulla sua vittoria Mitt Romney rivolgendosi ai volontari di uno dei comitati. iniziato a Belmont, un sobborgo di Boston dove ha la sua bella casa, il giorno pi lungo di Mitt Romney: poco dopo le otto e mezzo andato a votare a un seggio dove, con temperature vicino allo zero nonostante un tempo limpidissimo, numerose decine di persone lo aspettavano. Per incoraggiarlo con lo slogan: Go, Romney, go! , ma anche per contestarlo con il motto dei sostenitori di Obama: Four more years, ancora quattro anni. Senza neanche separarsi da una parte e dallaltra della strada, le due tifoserie si tenevano comunque a distanza di una centinaio di metri prevista dalla legge federale, come sottolineava un sostenitore anziano di Romney, di nome Robert Lopez, continuando a ripetere che Mitt stato un buon governatore, e ha un buon programma, mentre Obama in quattro anni non ha mantenuto le promesse che aveva fatto quando lo ho votato. Accanto a lui, una signora con un cartello con scritto Obama-Biden, scuoteva la testa affermando: Romney sar pure stato un buon governatore, ma non adatto alla presidenza. Cambia idea di continuo, non va bene per leconomia e per la politica estera. Ma ogni discussione cessata quando Romney infine uscito dal seggio, elegante come sempre in abito grigio, assieme alla moglie Ann vestita in blu elettrico. Da lontano ha salutato con la mano, ampiamente ricambiato dai suoi sostenitori, e ha giusto scambiato qualche battuta con la stampa. Alla domanda per chi avesse votato, ha risposto: Credo che lo sappiate. E ancora, che ne pensa della situazione in Ohio, lo Stato chiave in cui mai alcun candidato repubblicano arrivato alla Casa Bianca senza vincerlo e che in un sondaggio ieri sera vedeva Obama avanti di quattro punti: Mi sento alla grande. Anche sullOhio.

UN OPERAIO SUPPORTER DI ROMNEY

Ma certo lOhio doveva essere ancora un cruccio per le sue speranze di vittoria. Proprio da l, da Columbus, laltro ieri sera tardi ha lanciato un ultimo appello agli elettori indecisi: Io creer quei posti di lavoro che il presidente Obama non stato in grado di creare, ha detto ancora una volta. E non stata lultima. Perch, dopo lo scambio con i giornalisti, Romney ha infatti salutato la moglie ed partito per gli ultimi appuntamenti elettorali. andato di nuovo proprio a Cleveland, dove ha incrociato anche il suo numero due, Paul Ryan: Non posso immaginare che in una elezione che potrebbe esser vinta o persa, diciamo, per qualche centinaia di voti, si possa stare tranquillamente seduti, aveva detto a una radio locale. E infatti, oltre allOhio, in agenda aveva anche un passaggio a Pittsburgh, in Pennsylvania, prima di tornare in serata a Boston, dove nel corso della notte al suo quartier generale ha atteso i risultati del voto. E dove era gi tutto pronto da giorni. Il palco con il podio, le bandiere americane, e la grande scritta Credo nellAmerica. Un ritmo talmente inteso, che anche il suo rivale, Obama, che certo non si risparmiato, gli ha fatto i complimenti: Voglio fare le congratulazioni al governatore Romney - ha detto - per lanimata campagna elettorale.

CHICAGO. Sono fiducioso. Credo che abbiamo i voti per vincere. Barack Obama a una manciata di ore dallesito elettorale, ostenta ottimismo. Nella sua Chicago vive unaltra giornata molto intensa, in attesa del risultato, tra volontari, interviste tv e soprattutto la tradizionale partitella di basket tra amici, alla vigilia di ogni voto della sua vita. Una sorta di rito scaramantico a cui il freddo e razionale Barack non intende rinunciare per nulla al mondo. Lunica volta che lha fatto, durante le primarie del 2008, ha perso malamente contro Hillary Clinton. Di prima mattina, va a trovare i volontari di un piccolo comitato elettorale di Chicago, a due passi da casa sua, dove ha trascorso lultima notte della sua presidenza, con moglie e figlie. Con la voce ancora rauca, allindomani dellennesimo massacrante tour elettorale, a sorpresa, si presenta alla sede di Organizing For America, ad Harper Ave, nei pressi di Hyde Park, dove decine di militanti stanno ancora facendo le ultime telefonate. E si unisce a loro, come ha fatto tante volte nelle ultime settimane. Accolto dagli applausi, fa capire che la campagna non ancora finita. Ok, grazie a tutti. Ora al lavoro... convinciamo ancora alcuni elettori! . Quindi d il buon esempio, mettendosi a telefono. Stavolta chiama alcuni cittadini del Wisconsin. Buongiorno Annie, sono Barack Obama. Obama chi? Il presidente... , risponde divertito a una signora che non laveva riconosciuto. Poi altre telefonate, ma queste di ringraziamento a volontari. Quindi, rivolgendosi al pool di cronisti che lo segue dalla mattina alla sera, ovunque, ha chiesto serio: Ragazzi, voi avete tutti votato, vero? . Non vedo lora di leggere i risultati. Mi aspetto una buona serata, aggiunge Obama rilassato. Ma qualsiasi cosa accada, voglio ringraziare i volontari. Oltre agli spot, ai duelli, la mobilitazione della gente che conta. Quindi, lancia un messaggio di pacificazione al suo avversario: Voglio fare le congratu-

OHIO: IN TILT LE MACCHINE ELETTRONICHE


GADGET PER GLI ELETTORI DI OBAMA

lazioni al governatore Romney per lanimata campagna elettorale, dicendosi certo che la passione che ha accompagnato la sua campagna elettorale stata la stessa che si respirava anche ieri a Boston, il quartier generale dei repubblicani. Prima di pranzo, mentre code, freddo, disagi mettono a dura prova il sistema elettorale americano, Obama raggiunge un grande albergo del centro, il Fairmont Hotel, per lultima interminabile lista di interviste alle tv locali di tanti Swing State perch, come recita una mail democratica diffusa in queste ore, there is not tomorrow, non c un domani. Indefesso, risponde alle domande di due reti tv dellIowa, una del Wisconsin, due dellOhio, due della Florida, una di Washington Dc, una del Colorado e una del Nevada. Al termine, la partitella di basket liberatoria, per smaltire un po di stress e prepararsi al rush finale della sera. Complice il freddo intenso, Barack e i suoi compagni - tra cui due ex stelle dellNba, Scottie Pippen e Randy Brown - si sono dati appuntamento in una mega palestra, la Attack Atletics, di propriet di Tim Glover, ex allenatore di Michael Jordan e Kobe Bryant. Uno che di vincenti se ne intende.

Paura per Barack Obama, in Ohio. Nelle citt di Toledo, Cleveland e Dayton, sulla carta roccaforti democratiche, si sono rotte molte macchine elettroniche che permettono il voto. Si tratta di scanner ottici che leggono e registrano ogni singola scheda elettorale. Da ricordare che a Toledo c la fabbrica della Jeep, del gruppo Chrysler, che come le altre tre grandi dellauto, assicura dal contratto del 2000, un giorno di permesso ai suoi operai per lelection day, in modo che possano andare a votare senza problemi.

BOB DYLAN PRO-OBAMA


Bob Dylan non ha dubbi: Barack Obama verr rieletto a valanga. Non prestate attenzione a ci che dicono i media. Con queste parole, in un concerto in Wisconsin, la leggenda del rock americano ha interrotto linterpretazione del suo cavallo di battaglia Blowin in the wind. Impartito il suo pronostico alla folla entusiasta di Madison, Dylan ha ripreso a suonare ed ha concluso la canzone.

SIGONELLA

Il voto per corrispondenza di tremila americani della Base Usa


CARMEN GRECO

SIGONELLA. Buongiorno Sigonella! Oggi i circa tremila tra militari e civili, che lavorano alla Base Nas americana saluteranno il nuovo (o confermato) presidente degli Stati Uniti. Da quel momento il tenente Tim Page, capo ufficio pubbliche informazioni e il guardiamarina Brock Blair, voting officer, potranno considerare concluso il loro compito. Sono stati loro i due riDirezione e redazione: v.le Od. da Pordenone,50 95126 Catania tel. 095 330544 fax redazione 095 336466 e-mail segreteria@lasicilia.it sms 340-4352032 Amministrazione: fax 095 253435 e-mail amministrazione@lasicilia.it Lutilizzazione o la riproduzione, anche parziale - con qualunque mezzo e a qualsivoglia titolo - degli articoli e di quantaltro pubblicato in questo giornale sono assolutamente riservate, e quindi vietate se non espressamente autorizzate dalleditore. Per qualunque controversia il Foro competente quello di Catania.
LA SICILIA una testata indipendente e come tale non percepisce contributi pubblici come previsti dalla Legge n 250/90

ferimenti per il personale della base che voleva votare per eleggere il presidente. Gli americani di Sigonella votano per corrispondenza e le operazioni di voto siniziano diverse settimane prima per consentire la raccolta dei dati con un certo anticipo. I militari e i civili della Base della Marina Usa scaricano un modulo dal sito del governo, al quale ci si registra preliminarmente, e inviano la propria preferenza (non solo per il presidente,
Abbonamenti Annuale 7 num. e 290 6 num. e 265 Semestrale 7 num. e 175 6 num. e 155 C.c.p. n. 218958 intestato a: Amm.ne Quotidiano LA SICILIA viale Od. da Pordenone, 50 - 95126 CATANIA e-mail: amministrazione@lasicilia.it copie arretrate e 2,40

ma anche per il vice e per il senatore del proprio Stato). Il modulo (nella foto) si pu spedire anonimamente via posta, la posta Usa, con e-mail e via fax. Alla Base, si poteva votare fino alla scorsa notte (in base agli Stati di appartenenza dei cittadini americani) ma le operazioni di voto serano iniziate un mese e mezzo fa. Ieri pomeriggio a Sigonella non si respirava per una particolare atmoCOMMERCIALI: a modulo mm 50 x 21 b/n 476 colori 714 festivi o data fissa, posiz. rig. + 21%. Richiesta pers. specializzato occasionali 395 contrattisti 360 festivi o data rig. + 21%. Finanziari: 31,50 a mm, fest. o data rig. +21%. Legali, appalti, aste, gare, sent. conc.: 31,50 a mm, fest. o data rig. +21%.

sfera dattesa. Del resto, per i militari in servizio qui, chiunque vinca non ha importanza. Nel senso che un presidente vale laltro. Forse cambier, questo s, la foto del presidente negli Uffici ma niente di pi. Nessuna indicazione sulla loro personale posizione politica. Non possiamo esprimerci - dicono i due rappresentanti della Marina Usa - il nostro lavoro non cambier. Andr a cena e basta - dice il tenente Page - domani mattina vedremo.
Pubblicit politica o elettorale: contattare la sede allo 095/7306311. Rubriche Teatri, Cinema, Ritrovi ecc.: 16 il rigo. Necrologie a parola: 2,20; nome, apposizione al nome, neretti e titoli 12,60; adesioni 2,80; croce 21; foto 94,50. Avvisi economici: da 0,60 a 3,80, Iva 21%. Pagamento anticipato.

MURALES CONTESTATO
Polemiche a Philadelphia, dove in un seggio a nord della citt si votato in presenza di un grande murales dedicato a Obama. Un giudice ha ordinato la copertura del murales.
Il giornale si riserva il diritto di rifiutare qualsiasi inserzione. Per le tariffe in edizione provinciale rivolgersi alla PUBLIKOMPASS.

www.lasicilia.it
Direttore responsabile Mario Ciancio Sanfilippo

Stampa: E.TI.S. 2000 S.p.A. v.le O. da Pordenone,50 - Catania Zona Industriale 8.a strada Certificazione ambientale EMAS - N. IT 001292 Pubblicit: Publikompass S.p.A. - Concessionaria esclusiva www.publikompass.it Filiale di Catania - Corso Sicilia, 37/43 tel. 095 7306311 - fax 095 321352

Editrice Domenico Sanfilippo Editore SpA

Nozze, Culle, Lauree, ecc. (min. 20 mm) 6,20 a mm. Manchette di testata (mm 50x31,50): b/n 963 colori 1.514 fest. +21%. Finestra 1 pagina (mm 104x77): b/n 4.467 colori 6.759 fest. +21%. Pagina intera: (mm 320x437,50): b/n 52.777 colori 80.680. Ultima Pagina (mm 320x437,50): intera b/n 60.023 colori 87.061

Reg.Trib.Catania n.8 [cron.8750] del 7giugno 1948 Associato alla FIEG Federazione Italiana Editori Giornali

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

6.

il FATTO
Produttivit. Mentre le parti sociali

POLITICA

ed economia

discutono alla ricerca di un accordo, il ministro del Lavoro d la linea del governo. Si usi di pi lapprendistato

Fornero: basta automatismo inflazione-aumenti salariali


Grilli: pensiamo di alzare i tetti delle detrazioni su mutui e spese mediche
ROMA. Confronto ancora aperto sulla produttivit tra sindacati e associazioni di imprese, che cercano una intesa non facile. Mentre dallesterno resta alto il pressing del governo; ieri con il ministro del Lavoro Elsa Fornero che detta le linee che per lesecutivo dovranno entrare nellaccordo, ed essere poi sancite da un decreto, a partire dal depotenziamento degli automatismi contrattuali compresa la rinuncia allindicizzazione automatica dei salari allaumento dei prezzi. Dal fronte sindacale la reazione un no a invasioni di campo in una partita in cui gli attori sono le parti sociali. Consiglio al ministro pi prudenza meno parole, la replica del leader della Cisl, Raffaele Bonanni, che sottolinea: il confronto tra le parti, altrimenti una iniziativa autoritaria, cos il governo pi che aiutare viene a creare problemi. La Uil legge nelle parole del ministro lennesimo tentativo del governo di far fallire la trattativa, dice il segretario confederale, Paolo Pirani: Ci sorprende in particolare la volont dichiarata di costruire un decreto che mette in mora i contratti nazionali. lennesima prova di confusione e di improvvisazione che nasconde la non volont di affrontare i temi della crescita. Nessun commento dal fronte delle imprese. N dalla Cgil, che attende gli sviluppi nel confronto tra le associazioni datoriali per valutare quanto sia effettivamente a portata di mano un accordo, e sul tema del depotenziamento del contratto nazionale per puntare sul secondo livello ha una posizione chiara, pi volte ribadita: ipotesi come la rinuncia allindicizzazione automatica dei salari allaumento dei prezzi sono da bocciare perchP una priorit difendere la funzione di difesa del potere di acquisto dei salari del contratto nazionale. Nel quadro di un maggiore peso della contrattazione secondo livello rispetto a quella quella nazionale, il ministro chiede che si punti sul depotenziamento degli automatismi, anche con la rinuncia allindicizzazione ai prezzi in via automatica; un maggiore uso dellapprendistato; la possibilit di un uso pi flessibile dellorario e di una redistribuzione delle mansioni. Sul fronte della Legge di stabilit arrivato intanto un nuovo stop per gli esodati. Lemendamento, votato allunanimit in commissione Lavoro alla Camera e che offriva garanzie stando ai conti della Fornero ad altri 10mila lavoratori rimasti senza reddito, stato infatti bloccato dai deputati esperti di conti pubblici che stanno esaminando a Montecitorio la Legge di stabilit. Pensiamo di ampliare larea delle detrazioni e deduzioni da salvaguardare dal tetto e dalla franchigia, ha detto da parte sua il ministro dellEconomia, Vittorio Grilli, parlando a Ballar e citando i mutui, le spese mediche, in genere quelle della famiglia. C anche preoccupazione sulle spese per lattivit fisica dei ragazzi, stiamo ragionando. Grilli ha spiegato che se si amplia la salvaguardia sugli sconti fiscali si riducono i benefici dallaltra parte e quindi le detrazioni sul lavoro saranno pi piccole.
PAOLO RUBINO CHIARA SCALISE

IL DL SUI COSTI DELLA POLITICA

Il governo chiede al Parlamento di fare retromarcia su tre punti


ROMA. Il governo chiede a Parlamento di fare retromarcia su tre norme introdotte al decreto su costi della politica ed Enti locali, riguardanti il terremoto in Emilia, i bilanci dei Comuni e lImu per il no-profit, tutte e tre approvate con voto bipartisan dalle commissioni Bilancio e Affari costituzionali venerd scorso ma che ieri il governo in Aula ha chiesto di cancellare. Le tre norme prevedono che i comuni non debbano pagare le penali se estinguono anticipatamente un mutuo con la Cassa depositi e prestiti; che le onlus non paghino lImu anche se fanno attivit commerciale purch essa sia senza fini di lucro; che siano rinviati a giugno i pagamenti di tributi e contributi ai residenti nelle zone colpite dal sisma in Emilia. A tutte e tre le norme il governo si era opposto in commissione. Ieri ha chiesto una retromarcia nella riunione del comitato dei diciotto, lorganismo ristretto che istruisce i lavori dAula. Il decreto quindi tornato alle commissioni dove lesecutivo ha avanzato delle mediazioni su due dei tre punti, mentre sullImu ha chiesto un puro e semplice dietro front, altrimenti si rischia, ha detto, uninfrazione dallUe, che ha aperto una procedura in riferimento anche allesenzione prevista per i beni della associazioni no profit e della Chiesa. Sui comuni stato proposto di ripristinare il pagamento delle penali che verrebbero per escluse dal Patto di stabilit interno. LAnci per protesta perch la norma crea seri danni alle casse dei comuni. Sul terremoto la mediazione consiste nellesentare dal pagamento delle sole tasse, ma non dei contributi (Inps, Inail, ecc).
GIOVANNI INNAMORATI
ELSA FORNERO

O TRA EFFETTO PRECARI E DISAVANZO

Legge di stabilit.

Inammissibile lemendamento a favore di 10mila esodati


Dal fronte del governo, che mette sul piatto risorse per 1,6 miliardi per incentivare il salario di produttivit, resta forte il pressing per un accordo che sia di alto profilo. Cos, ieri, Elsa Fornero ha sottolineato i punti del possibile accordo che il governo si aspetta dalle parti sociali. Noi abbiamo enunciato una serie di indicatori ha detto in Senato, spiegando che andranno successivamente precisati in un decreto.

La Corte dei conti lancia lallarme su pensioni e Inps


ROMA. Pensioni pi basse per tutti e rischio povert in futuro per le fasce pi deboli della popolazione (giovani e donne) che a causa del lavoro precario (e di retribuzioni basse) avranno in futuro assegni previdenziali troppo leggeri: la Corte dei conti lancia lallarme previdenza sottolineando che la riforma ha sicuramente introdotto nel sistema maggiore equit con il legame pi stretto tra assegno e contributi versati, ma ha abbandonato il principio delladeguatezza previdenziale. Nella relazione sullesercizio 2011 dellInps, la Corte ha anche affermato lurgenza di misure di risanamento per i principali fondi previdenziali dellInps e la razionalizzazione di quelli minori. I numeri per il 2012, soprattutto a causa dellaccorpamento con lInpdap, sono da brividi: il disavanzo finanziario, secondo il preventivo 2012 assestato sar di 7,8 miliardi (lInps era in avanzo di 1,29 miliardi nel 2011) mentre il risultato economico sar negativo per 8,86 miliardi. Il patrimonio netto nel 2012, secondo le previsioni aggiornate dovrebbe crollare a 25,23 miliardi dai 41,29 del 2011. Lo squilibrio economico, afferma la Corte, pone a rischio la situazione patrimoniale il cui netto, tornato ai valori del 2006, appena sufficiente a sostenere una perdita - ai valori 2011 per non oltre tre esercizi. I magistrati contabili segnalano anche la preoccupazione per le eventuali difficolt di integrale e tempestiva riscossione delle contribuzioni dovute dalle amministrazioni pubbliche che

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

LA SICILIA

il FATTO
PORCELLINUM.

.7

Intesa con Pdl e Lega per favorire il Monti-bis. ll Pd: dialogo rotto

Soglia alta per premio Casini sgambetta il Pd sulla riforma elettorale


La coalizione di governo si deciderebbe dopo il voto Bersani: Non ci stiamo. Rutelli: Legge pro Grillo
GABRIELLA BELLUCCI
PIERLUIGI BERSANI E PIERFERDINANDO CASINI

UNA SEDE DELLINPS

potrebbero provocare ulteriori problemi di liquidit con incidenza sulla stessa correttezza delle prestazioni. La Corte segnala anche come al contenimento del disavanzo economico totale (-2,26 miliardi il risultato economico) concorre il massiccio saldo attivo dei parasubordinati (+7,1 miliardi), insieme a quello delle prestazioni temporanee (+2 miliardi) e il netto patrimoniale cumulato delle due gestioni (+251,2 miliardi) - in proporzioni invertite (+71,8 e +179,4 mld

di euro) - copre i passivi patrimoniali delle altre principali gestioni (215 miliardi di euro di rosso). Il deficit patrimoniale pi consistente quello del Fondo pensioni lavoratori dipendenti nel suo complesso (117,9 mld di euro). Appaiono indifferibili - almeno nel breve e medio periodo, sino al pieno funzionamento del sistema contributivo - sottolinea la Corte - misure di risanamento delle gestioni in dissesto, oltre che di quelle in forte squilibrio, tra le quali meritano segnalazione i trattamenti pensionistici degli enti disciolti e le pensioni dei dipendenti delle Ferrovie dello Stato. Notizie negative arrivano per anche dal fronte prestazioni temporanee con le richieste di cassa integrazione in crescita a ottobre del 19,3% rispetto a settembre e del 20,6% rispetto a ottobre 2011. Nei primi 10 mesi del 2012 sono stati autorizzati 895 milioni di ore di cassa (+10,1% sul 2011) e si va verso lo sfondamento di quota un miliardo di ore nellanno.

ROMA. Un premio di maggioranza del 55% che scatta solo oltre la soglia del 42,5%. In pratica, in base a questa versione della riforma elettorale votata da Pdl, Lega e Udc, la prossima coalizione di governo si decider soltanto dopo le elezioni. Sia chiaro che noi non ci stiamo, tuona il segretario del Pd, Bersani, che legge nello sgambetto dellUdc il tentativo di evitare che sia il centrosinistra a governare nella prossima legislatura. Limprovvisa accelerazione avvenuta ieri in commissione Affari costituzionali del Senato, mandando allaria i propositi di approvare una legge condivisa (almeno dallattuale maggioranza) e riproponendo, invece, il vecchio asse di centrodestra. A determinare la mossa a sorpresa sarebbe stato anche lintervento di Monti che, in mattinata, ha per la prima volta ammesso la possibilit di uniniziativa del governo sulla legge elettorale per costringere il Parlamento a pronunciarsi dopo mesi dinconcludenza che ha frustrato i ripetuti appelli del Quirinale. Credo che tecnicamente sia immaginabile - ha detto il premier -, ma politicamente sarebbe molto preferibile che questopera fosse compiuta dai partiti. La risposta arrivata poco dopo in commissione, dove il centrodestra (con i rinforzi di Api e Mpa) ha approvato lemendamento che, di

Al 42%. Barrage

impossibile per impedire al centrosinistra di governare da solo

fatto, istituisce una soglia per il premio talmente alta da impedire la formazione di una maggioranza di governo. Dunque, se cos restasse il testo, si aprirebbero le porte alla negoziazione di coalizioni a urne chiuse e, alloccorrenza, allinsediamento di un Monti-bis. A tutto vantaggio dellUdc, peraltro, che non solo caldeggia da tempo questa soluzione, ma avrebbe anche la comodit di schierarsi, alle sue condizioni, con il partito pi votato alle elezioni. Soltanto Pd e Idv hanno votato contro, lamentando il problema della ingovernabilit in una fase cos delicata per il Paese. Il dialogo si

rotto, taglia corto Finocchiaro (Pd) promettendo battaglia in Aula, dove il testo dovrebbe arrivare entro la fine della prossima settimana. L i Democratici presenteranno un emendamento sul modello DAlimonte, che prevede un premietto del 10% alla lista pi votata, qualora nessuna coalizione raggiunga la soglia del 42,5% per il premio di maggioranza. Questo meccanismo permetterebbe almeno di non distribuire i seggi in base alle quote di proporzionale puro. Altra questione che il Pd punta a modificare il sistema delle preferenze. Un emendamento approvato ieri e proposto dal Pdl, infatti, aumenta da due a tre le possibilit di votare candidati specifici, alterando il precedente criterio che imponeva la scelta di un uomo e una donna. E un emendamento per eleggere meno donne, attacca il Pd, contrario alle preferenze che, nellattuale testo, permettono lelezione di due terzi dei parlamentari, mentre un terzo resta nominato con le liste bloccate. Per i Democratici, insomma, le novit partorite dal centrodestra costituiscono un passaggio dal porcellum al porcellinum per assicurare ai potenziali perdenti mani libere dopo il voto. Ma la soglia di sbarramento cos alta sarebbe funzionale anche a un altro obiettivo ed Rutelli a spiegarlo: Il rischio che il partito che ottiene il premio Grillo, ed un rischio molto alto.

APPENA L8 PER CENTO SAREBBE INTERESSATO A VOTARE

I tesserati del Pdl snobbano le primarie


ROMA. Se per il Pd, o almeno per una parte di esso, il problema stato quello di fissare regole per selezionare gli elettori allingresso, per il Pdl si posta una questione inversa: il problema che, a fronte di tanti candidati, secondo un sondaggio solo l8% dei tesserati sembrano interessati a esprimersi. La crisi del partito rischia di materializzarsi davanti ai gazebo e il candidato pi quotato mette le mani avanti: Berlusconi non voter alle primarie. Non lo appassionano perch fanno parte del vecchio teatrino della politica, afferma Santanch mentre comincia a circolare la bozza delle regole per votare che contiene la norma anti-tradimento. Oltre a sottoscrivere la carta dei valori, i candidati dovranno garantire il loro impegno di fedelt al vincitore. Per essere ammessi alle primarie dovranno raccogliere almeno diecimila firme e per la campagna elettorale non potranno spendere pi di duecentomila euro: pena lesclusione dalla competizione. I votanti dovranno contribuire con due euro allorganizzazione. La questione sar discussa nellufficio di presidenza in programma domani con Berlusconi.
A. R. RA.

LA POLEMICA

Torniamo sul caso di Federica Salsi che si presenta a un talk-show e si becca gli apprezzamenti sessisti del comico

Le grilline catanesi indulgenti con il machismo del capo


Alzato un polverone, ma Beppe parla per iperboli
PINELLA LEOCATA

CATANIA. Federica Salsi, leletta che disobbedisce al capo e va in tv, la reproba che Grillo, evocando il punto G, ha accusato di entrare in orgasmo per il piacere di apparire nei talk show e che gli attivisti hanno coperta dinsulti maschilisti e isolata in consiglio comunale spostandosi altrove quando ha preso la parola per attaccare e difendersi. Un caso che fa scalpore e del quale le due deputate Cinque Stelle elette allArs nel collegio catanese preferirebbero non parlare, per non enfatizzare, per non prestare il fianco a strumentalizzazioni. Ma non si tirano indietro. Gianina Ciancio, con i suoi 22 anni la pi giovane deputata siciliana, pensa che su questa vicenda si alzato un polverone. Grillo ha sempre usato termini forti, il suo modo di dire le cose. Non era un attacco alla persona. Direi che era pi un consiglio paterno, se posso azzardare questa parola. Ma un padre non fa pesanti allusioni sessuali. Non ci scandalizziamo, adesso! Grillo ha sempre usato questi termini. Lo hanno accusato di maschilismo, di tutto, ma la verit che la maggior parte delle donne elette sono del Movimento 5 Stelle. Attaccano Grillo per attaccare il Movimento. E gli insulti degli attivisti? Allinterno del Movimento c di tutto, ma quando si sfocia nellinsulto si ha sempre torto. E un modo che non condivido. Qualsiasi cosa avesse fatto la Salsi andava affrontata con il dialogo. Chi insulta, in genere, una persona che non si informa, che non conosce le cose. E condannabile. Se facesse parte del meet-up che si riunir a Bologna il 14 novembre per

chiedere le dimissioni di Federica Salsi lei si dissocerebbe. Se una persona sbaglia, la soluzione non allontanarla, isolarla, ma cogliere loccasione per discuterne allinterno del gruppo. Di quella che la Salsi ha definito una lapidazione pubblica - i suoi colleghi che si alzano e si spostano altrove quando prende la parola in consiglio comunale - dice di non conoscere i fatti. Noi ci autoregoliamo. Ogni gruppo ha le sue regole. Possibilmente si erano messi daccordo per fare un tipo di intervento e hanno sentito che la Salsi diceva altre cose. Co-

munque mi sembra unesagerazione. Angela Foti sta studiando i regolamenti dellArs e non ha tempo di seguire il blog di Grillo. Alla vicenda, comunque, non darebbe tutto questo peso: Grillo si esprime per iperboli ma forse, in questo momento in cui siamo diventati un soggetto elettorale fortissimo, un po pi di diplomazia... . E aggiunge: Dobbiamo imparare a rapportarci con i media. E giusto che la gente sappia qual la nostra opinione. E gli insulti degli attivisti? Frutto di grande confusione, di grande libert. Ricordo quando

GIANINA CIANCIO

ANGELA FOTI

Berlusconi disse alla Bindi che era pi bella che intelligente... Grillo laltra faccia: la democrazia partecipata; lo specchio della societ frutto di una cultura in cui le donne sono usate in modo strumentale a fini commerciali. Carne da macello, oggetto di volgarit gratutite. Penso al documentario di Lorella Zanardo Il corpo delle donne. Cos se una donna esprime unopinione viene presa a parolacce. E frutto di quella cultura. Questo significa che le donne Cinque Stelle faranno sentire la propria voce? Le attiviste e le elette del movimento siamo gi una voce, abbiamo gi unesperienza di movimento fatta di rapporti pubblici tra donne e uomini privi di aggressivit per affermarsi.

IL CAPO DEL M5S CANDIDA DI PIETRO AL QUIRINALE MA LEX-PM NON HA ANCORA DECISO COSA FARE DELLIDV

Grillo ai suoi: Non andate dai pretoriani Lerner, Fazio, Formigli


ROMA. Niente alleanze con Di Pietro e niente partecipazione nei talk-show politici per candidati ed eletti. Grillo perfeziona di suo pugno le regole del Movimento 5 Stelle, mettendo allindice i conduttori televisivi sgraditi e infischiandosene delle critiche che accompagnano gli editti dentro e fuori il suo blog. Fresco di proteste per la condanna inflitta al consigliere emiliano ospite in uno dei tanti salotti televisivi, il comico genovese rincara la dose e mette in guardia i suoi contro la tentazione mediatica: Non sono vietate interviste agli eletti trasmesse in tiv per spiegare le attivit di cui sono direttamente responsabili, spiega concedendo almeno la possibilit di rispondere alle domande di un singolo giornalista. Ma fortemente sconsigliata (e in futuro sar vietata) - sottolinea - la partecipazione ai talk-show condotti abitualmente da giornalisti graditi o nominati dai partiti. Com il caso delle reti Rai, Mediaset e La7. Grillo non precisa a che cosa vadano incontro gli eventuali trasgressori ma, in base ai precedenti, facile immaginare che le pene possano andare dalla gogna mediatica allespulsione dal movimento. Soltanto un margine di tolleranza sembra emergere fin quando (in una data non meglio precisata) il divieto di andare in televisione non scatter ufficialmente. Molto pi dettagliato, invece, lelenco dei principali giornalisti televisivi invisi a Grillo che cita espressamente Gad Lerner, Fabio Fazio e Corrado Formigli, uomini di alta e autoproclamata cultura che, dallalto dei loro valori morali, sono pagati profumatamente per il servizietto pubblico al Bersani, al Renzi, al Casini di turno. Non sono questi gli unici pretoriani catodici da evitare, ma i pi rappresentativi della truppa cammellata che imperversa nel piccolo schermo. Quanto alle politiche di primavera, dopo aver lanciato la candidatura di Di Pietro per il Quirinale, Grillo declina linvito dellex-pm a unalleanza: Antonio ha la mia amicizia - scrive sul suo blog - ma il M5S non si alleer n con lIdv, n con nessun altro. Un annuncio che potrebbe pesare sulla riunione di oggi tra i gruppi di Camera e Senato dellIdv, che si preannuncia accesa. Sul tavolo ci sono le dimissioni di Donadi da capogruppo alla Camera, che ha lasciato non solo per prevenire la sfiducia di quindici deputati su venti, ma anche per discutere della prospettiva del partito. Di Pietro, oltre a evocare una fase nuova, con la sparizione, per esempio, del suo nome dal simbolo, non ha ancora chiarito la rotta, oscillante tra labbraccio con Grillo e il rilancio di unintesa con Pd e Sel in funzione della foto di Vasto. Ma al di l della dissidenza dichiarata di Donadi (che ieri ha avuto un colloquio di circa mezzora con Bersani per parlare anche di centrosinistra) e della delusione di Pancho Pardi che non si candider pi, la maggioranza dei dirigenti dellIdv sembra ben orientata a seguire Di Pietro. La riunione di oggi servir anche a fare la conta, in vista dellassemblea nazionale che si svolger a dicembre.
GA. BE.

BEPPE GRILLO

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

8.

i FATTI
FORMAZIONE

SICILIA. Accorata lettera-appello del presidente dellAnce, Giacomo Scala, al neo-governatore

Fondi extra condannato lex assessore Rischio licenziamento per chi ha contratti in scadenza nel 2013, intervenga Crocetta Centorrino

Precari, bomba pronta a esplodere


GIOIA SGARLATA

PALERMO. La lettera di due giorni fa. Una paginetta inviata dal presidente dellAnci Sicilia, Giacomo Scala, al neo presidente della Regione, Rosario Crocetta per sottolineare la situazione insostenibile degli Enti Locali siciliani e limpossibilit di continuare ad assicurare il minimo dei servizi ad essi delegati. Ma anche per lanciare lsos precari e la prospettiva di dovere procedere al loro licenziamento. Un grido dallarme forte, unito ad una richiesta urgentissima di incontro che si annuncia come la prima grande questione da affrontare per il neo presidente della Regione. Giacomo Scala nelle stesse ore ha inviato missive dai toni allarmanti anche a tutti i prefetti dellisola. Si avverte chiaramente che sempre pi a rischio la coesione sociale scrive Scala a Crocetta- ed ogni giorno che passa aumenta la tensione nei Comuni con grave nocumento per lordine pubblico. E ancora: Serve un intervento straordinario della Regione e una comune iniziativa nei confronti dello Stato. Gi, perch dopo i casi eclatanti come quello del Comune di Messina alle prese con un rosso fisso in bilancio e con difficolt a pagare gli stipendi, le micce restano accese anche in vari comuni dellisola. E pronta a deflagrare c anche la bomba precari: 15.417 negli enti locali dellisola, un migliaio dei quali con contratti in scadenza questanno, gli altri a partire dal prossimo e fino al 2016. E con la mannaia dei tagli sul collo. Ci sono Comuni che non hanno an-

ASSUNTI A TEMPO INDETERMINATO


PROVINCIA AGRIGENTO CALTANISSETTA CATANIA ENNA MESSINA PALERMO RAGUSA SIRACUSA TRAPANI L. R 16/06 1.512 291 1.894 571 2.565 2.055 147 149 1.412 L. R. 21/03 686 238 81 263 620 1.179 447 630 677 TOTALE 2,198 529 1.975 834 3.185 3.234 594 779 2.089

TOTALE

10.596

4.821

15.417

cora ricevuto gli acconti per pagare gli stipendi ai contrattisti mentre rispetto al fondo unico del precariato la Regione ha assicurato soltanto la copertura dell80 per cento, 290 milioni a fronte dei 310 necessari dice Scala - Alcuni Comuni si sono visti costretti a ridurre gli orari dei lavoratori per rientrare allinterno della spesa, altri hanno sospeso le attivit e in molti casi non paghe-

ranno gli stipendi a novembre e dicembre. Insomma, sul fronte dei precari, scrive il presidente dellAnci si avvicina la prospettiva di dovere procedere al licenziamento con gravissimo pregiudizio sul versante sociale e su quello della efficienza della macchina burocratica. Il fatto che la norma regionale in vigore con cui, tra laltro, era stata previ-

Problema sociale. Ogni giorno che passa

aumenta la tensione nei Comuni. Serve un intervento straordinario e urgente della Regione

sta la stabilizzazione dei precari, stabilisce la proroga dei contratti solo per quelli in scadenza nel 2011 e 2012, lasciando scoperti gli altri. Il rischio di un vuoto legislativo per i contratti che scadono dopo, spiega dal Dipartimento Lavoro la dirigente Maria Li Volsi. Su questo fronte il dirigente generale Anna Maria Corsello, ha predisposto un emendamento che assicura la prosecuzione dei contratti modificando la norma, in linea con le previsioni normative nazionali. Il problema, per, anche finanziario e riguarda soprattutto la copertura per 5 mila precari dellisola per cui la legge di riferimento prevede solo una copertura quinquennale rinnovabile per altri cinque. Pi di un

Comune ha gi chiesto chiarimenti al Dipartimento su come procedere per i contratti in scadenza. A Partinico, in provincia di Palermo, il sindaco aveva addirittura inviato una lettera di pre licenziamento a 65 lavoratori il cui contratto scadr il 15 novembre. Emergenza rientrata dopo vari incontri in assessorato, ma per tutti i contratti in scadenza dal prossimo anno il pericolo, senza un intervento legislativo e di copertura finanziaria, potrebbe essere concreto. Il 2013 dopodomani dice Scala e siamo di fronte ad unArs e ad una giunta che non sono ancora insediate. Ecco perch importante che i Comuni incontrino subito il neo presidente della Regione.

PALERMO. La Corte dei Conti ha condannato lex assessore regionale alla Formazione Mario Centorrino e il dirigente generale Gesualdo Campo per un danno erariale di 518 mila euro a testa. Chiamati a risarcire la Regione anche tre funzionari, per 74 mila euro luno: Maria Verde, Marcello Maisano e Caterina Fiorino. Secondo i magistrati contabili nel 2009 il finanziamento extra budget riconosciuto allAnfe per tre corsi di formazione stato illegittimo. Lente dopo aver ottenuto lapprovazione per una determinata cifra, ha avuto riconosciuto in fase di rendicontazione altri soldi. Dopo lindagine del nucleo di polizia tributaria di Palermo, su mandato della procura della Corte dei Conti, arrivata la condanna. Lassessore Centorrino e il dirigente generale Campo, ora ai Beni culturali ma nel 2009 allIstruzione e formazione professionale, sono stati condannati per i finanziamenti fuori budget dati allAnfe: La Procura riteneva - si legge nella sentenza - che lintegrazione al finanziamento rappresenti una trasgressione dei canoni comportamentali, oltre che del buon senso comune, secondo cui un ente privato non pu gestire arbitrariamente risorse pubbliche sostenendo, senza preventiva autorizzazione, costi maggiori di quelli indicati nel budget approvato dallamministrazione. E non corretta la giustificazione dellAnfe, che ha chiesto ulteriori somme per

CRISI.

Secondo le rilevazioni Agea, aumentano gli indigenti che hanno bisogno di assistenza alimentare

Sicilia, 600mila poveri che necessitano di cibo


ANDREA GAGLIARDUCCI
MARIO CENTORRINO

In Sicilia sono pi di 600 mila, e quasi il 12 per cento di questi sono bambini. In Italia sono invece 3.686.942, e sono cresciuti in due anni del 33 per cento. il numero degli italiani che non anno da mangiare e che chiedono assistenza alimentare. Il dato stato reso noto dal rapporto Agea, lAgenzia per le Erogazioni in Agricoltura. E racconta di un Italia in cui aumentano in maniera preoccupante i poveri in cerca di cibo. Uno sguardo alla Sicilia aiuta a capire la portata del fenomeno. Gli indigenti sono 601.462. Di questi, 71.239 sono bambini con meno di 5 anni, mentre 87.554 sono anziani con oltre 65 anni. I dati si riferiscono a quanti chiedono aiuto alle strutture Agea. E si tratta di una richiesta di aiuto continua e costante, cui devono far fronte le 1867 strutture caritative e benefiche operanti sul territorio siciliano. Sono dati indicativi della situazione globale italiana. Degli oltre 3 milioni e mezzo di indigenti, ben 379.799 sono bambini tra zero e cinque anni e 508.451 sono anziani di oltre 65 anni di et. Si tratta di circa il 30% della popolazione indigente, laddove i bambini sono concentrati in prevalenza in Campania e Sicilia e gli anziani nellItalia meridionale in generale. Aumentano anche gli interventi alimentari delle organizzazioni caritative, che nel 2012 sono stati circa 126 milioni (125 milioni 831.921). Il sostegno agli indigenti un tema su cui si misura la capacit del Paese di dare risposte esaurienti a un dramma sociale, che si fatto ancora pi acuto negli ultimi anni, afferma Mario Catania, il ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. Il quale sottolinea anche come il programma europeo di aiuti sia un ottimo esempio di come si pu intervenire nella societ attraverso, peraltro, un efficace incontro tra pubblico e privato. Purtroppo, alcuni paesi dellEuropa non vogliono che questa misura venga rifinanziata oltre il 2013, ma da parte nostra c lassoluto impegno per evitare che ci accada. Anche perch - sottolinea il ministro il piano di aiuti una misura indispensabile per il nostro paese, che non dotato di una sistema di welfare che copra anche questi aspetti. LItalia non ha strumenti per contrastare lindigenza assolu-

I NUMERI
NUMERO TOTALE INDIGENTI ATTUALE BAMBINI CON MENO DI 5 ANNI % BAMBINI SU TOTALE INDIGENTI DELLA REGIONE ANZIANI CON OLTRE 65 ANNI % ANZIANI SU TOTALE INDIGENTI DELLA REGIONE NUMERO TOTALE INDIGENTI OGNI 100MILA RESIDENTI INCREMENTO DEGLI INDIGENTI NELLULTIMO BIENNIO INCREMENTO IN % NELLULTIMO BIENNIO

601.462 71.239 11,84% 87.554 14,56% 11.908 192.945 47%

Corte conti. Anche

Gesualdo Campo dovr a risarcire il danno erariale per i soldi extra allAnfe
coprire le spese previdenziali di alcuni dipendenti, perch lamministrazione non gravata da obblighi assistenziali nei confronti degli operatori della formazione. Dal canto suo lAnfe - in una nota replica affermando che lintegrazione al finanziamento per cui sono stati condannati lassessore Centorrino e altri funzionari, trova il suo fondamento e la sua legittimit nella legge regionale del 76 che regola il rapporto di sovvenzione tra Regione Siciliana e gli Enti Gestori. Nel mirino della Corte dei Conti finito anche il piano formativo del 2007: il sostituto procuratore Gianluca Albo ha gi inviato dieci inviti a dedurre. I destinatari dei provvedimenti sono 4 ex assessori al Lavoro: Santi Formica (per 386 mila euro), Carmelo Incardona (830 mila), Luigi Gentile (224 mila) e il governatore uscente Raffaele Lombardo, finito nellinchiesta per aver assunto la delega alla Formazione a interim fra il maggio e il giugno del 2009. Fra gli indagati ci sono anche alti burocrati della Regione: fra questi, lattuale segretario generale di Palazzo dOrleans, Patrizia Monterosso, ex dirigente della Formazione: a suo carico lipotesi di danno erariale pari a un milione 270 mila euro. Cifre inferiori sono state contestate allex capo dipartimento Alessandra Russo (386 mila euro) e allex dirigente del servizio gestione, Nino Emanuele (365 mila euro).

Lotta agli sprechi.

Riducendoli del 10% potrebbero essere sfamati tutti i 3,6 milioni di poveri italiani

ta, il programma lunico mezzo forte che abbiamo e purtroppo in sede europea viene messo in discussione. Ma, oltre al numero di indigenti, oggi aumentano anche coloro che fanno fatica ad arrivare a fine mese. La Confederazione Italiana Agricoltori osserva che gli italiani sono sottoposti al fuoco incrociato degli aumenti del carico fiscale e delle tariffe energetiche, mentre cala il red-

dito disponibile. Una congiuntura che ben due famiglie su tre ora possono affrontare solo con tagli radicali alla spesa, compresa quella per la tavola. E quindi quasi la met delle famiglie oggi riduce le quantit acquistate, soprattutto per quel che riguarda ortofrutticoli (il 41,4 per cento), carne rossa (il 38,5 per cento) e pane (il 37 per cento) . Eppure, gli indigenti italiani potrebbe-

ro essere sfamati riducendo di appena il 10% gli sprechi di cibo degli italiani. Sottolinea Coldiretti: E intollerabile che venga perso dal campo alla tavola ogni anno cibo per oltre 10 milioni di tonnellate. Una tendenza che anche per effetto della crisi sta per cambiando: due italiani su 3 (65%) nel 2012 hanno ridotto o annullato lo spreco di cibo, secondo lindagine Coldiretti-Swg a ottobre 2012.

MISSIONE LIBICA DEL MINISTRO TERZI: SEGNALI POSITIVI, PRESTO FIRMA CON CONSORZIO ITALIANO

Tripoli pronta a dare lok per lautostrada


TRIPOLI. La Libia pronta a firmare il contratto con un consorzio, capitanato dalla Saipem, per la realizzazione del tratto costiero dellautostrada Egitto-Bengasi. Unapertura, quella incassata ieri dal ministro degli Esteri Giulio Terzi in missione a Tripoli, che non solo rappresenta una importante commessa, da 800 milioni di euro, ma segna anche un importante segnale del nuovo corso libico verso lItalia: la disponibilit della Nuova Libia a rafforzare ulteriormente i rapporti economici con lItalia e le sue imprese, spiega il capo della diplomazia italiana. Terzi torna da Tripoli anche con unaltra importante apertura da parte del nuovo governo di Zidane: limpegno a onorare - appena la situazione lo render possibile - i debiti vantati dalle imprese italiane. Quei 600 milioni di euro cio che devono ancora incassare dai tempi di Gheddafi. In una Libia sospesa tra voglia di stabilizzazione e rigurgiti di violenza, Terzi porta al neonato ma non ancora decollato esecutivo di Tripoli sostegno e amicizia e riceve anche assicurazioni che il Paese nato dalle ceneri del regime del Colonnello non esporter idee estremiste e rispetter gli accordi internazionali. Dopo gli incontri con il presidente del Congresso nazionale libico Mohammed Megarief, il ministro della cooperazione internazionale Mohamed Abdel Aziz e, soprattutto, con il premier Ali Zidane, il capo della diplomazia italiana si detto soddisfatto per le parole del primo ministro che, in una prima assoluta, ha parlato della vicenda crediti. Provvederemo ad adempiere ai nostri impegni, ha detto ai giornalisti, ricordando per che siamo condizionati da circostanze da tenere in considerazione con lauspicio che amici, vicini e partner comprendano le nostre esigenze e il momento che stiamo attraversando.

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

LA SICILIA

i FATTI
O APPELLO DEL SINDACO: FERMARE LECCIDIO IN MARE

.9

Lampedusa, il cimitero dei senza nome al completo


LAMPEDUSA. Sulle lapidi sono segnati spesso solo numeri che indicano a volte le date dei decessi. Sono in tanti i corpi dei migranti morti in mare durante le traversate nel Canale di Sicilia sepolti senza identit nel cimitero di Lampedusa. Ed ora il camposanto dei senza nome - come stato battezzato - al completo. Sono quindici anni che lisola meta dei barconi della speranza ma ancora non esiste una camera mortuaria refrigerata e un luogo consono dove accogliere le bare, osserva il sindaco Giusi Nicolini. Da quando sono stata eletta la primavera scorsa aggiunge - ho gi contato venti corpi senza vita. Ma pare che questo dramma non colpisca altri, che non importi a nessuno. Ed per rimuovere questo stato di indifferenza che il sindaco di Lampedusa lancia un appello allopinione pubblica e alle istituzioni europee perch tempo di fermare questo assurdo, vergognoso e anacronistico eccidio. Il sindaco ricorda infine che il neopresidente della Regione Rosario Crocetta si impegnato ad avviare subito un dialogo con i Paesi rivieraschi per scongiurare nuove drammatiche traversate e altri morti. Intanto il conteggio delle vittime della immigrazione non si ferma. Proprio ieri mattina le undici salme, recuperate dopo il naufragio di sabato scorso a 35 miglia dalla Libia e trasportate nellisola, sono state trasferite con il traghetto di linea a Porto Empedocle. Dopo lappello della Prefettura di Agrigento, saranno i Comuni di Siculiana, Sciacca, Favara, Cammarata, Campobello di Licata e Montevago ad accogliere nei propri cimiteri i migranti deceduti nellultima tragedia. A bordo della nave anche cento migranti, sbarcati nei giorni scorsi, che verranno ospitati nella tensostruttura della Protezione civile a Porto Empedocle in attesa che il ministero comunichi la loro destinazione. Anche gli sbarchi non si arrestano. La Guardia Costiera ha soccorso in nottata, a 89 miglia a sud di Lampedusa, 107 migranti - 76 uomini, 28 donne e tre bambini - che erano su un gommone di circa undici metri in avaria. Durante loperazione giunta alla Capitaneria di Porto di Palermo una seconda richiesta di soccorso: si trattava di un altro natante con 77 persone a bordo, a ottanta miglia a sud dellisola. Sono state avvisate le autorit di Malta, che hanno inviato nella zona un mercantile in transito ed un proprio pattugliatore militare.
E. L.

UN NUMERO SULLA CROCE

SCUOLA. Oggi alle 14 scade termine di presentazione domande

Il concorsone
Previsione sul numero di candidati del Ministero

Termine per le domande: oggi alle 14 Domande presentate fino a ieri mattina LITER DESAME Prova preselettiva 50 quesiti a risposta multipla a cui rispondere in 50 minuti via computer Prova scritta serie di quesiti a risposta aperta sulla materia dinsegnamento

Concorsone prof 280mila domande per 11.542 posti


Le prove selettive probabilmente a dicembre
TIZIANA CAROSELLI

POSTI IN PALIO (cattedre)

minuti (18 di comprensione del testo, 18 di logica, 7 di informatica e 7 di lingua straniera). Chi la superer avr accesso alla prova scritta che consister in una serie di quesiti a risposta aperta, finalizzati a valutare la padronanza delle competenze professionali e delle discipline oggetto di insegnamento, anche attraverso riferimenti interdisciplinari. Lultimo scoglio, la prova orale, sar costituita da una lezione simulata, della

160.000
13 candidati per posto

11.542

280.000
24 candidati per posto

Prova orale lezione simulata su tema sorteggiato 24 ore prima (max 30 minuti) colloquio sulla lezione tenuta (max 30 minuti)
ANSA-CENTIMETRI

Stime. Secondo la

Tecnica della scuola 60mila domande non sono ancora perfezionate


durata massima di 30 minuti, su un argomento estratto dal candidato 24 ore prima e da un colloquio immediatamente successivo alla lezione (30 minuti al massimo) in cui verranno approfonditi i contenuti, le scelte didattiche e metodologiche della lezione simulata. Ma la difficolt preliminare sar avere tutti i requisiti giusti per partecipare: la Tecnica della scuola ricorda che in particolare diversi candidati non dovrebbero aver conseguito la laurea prima degli 8-10 anni (a seconda degli anni di corso) richiesti dal Miur. In base a quanto riportato nel bando, questi aspiranti dovrebbero comunque partecipare ai test preselettivi. Solo dopo, prima dello scritto, arriver lesclusione.

ROMA. Nonostante la crisi di identit, e non solo, in cui versa la scuola italiana fare il professore rimane lobiettivo di tanti laureati: sar il tempo di crisi, ma per partecipare al concorso che mette in palio 11.542 posti veri per docenti, ovvero cattedre e non accesso a graduatorie, sono quasi 280 mila le domande presentate a 36 ore dalla scadenza del bando, prevista improrogabilmente per oggi alle 14 quando si spegner il sito dedicato. La stima, fatta dalla rivista specializzata Tecnica della scuola, comprende 60 mila domande non ancora perfezionate e sicuramente un quantitativo di candidati che non rientreranno nei criteri del bando. Ma anche vero che nelle ultime ore saranno ancora centinaia, se non migliaia, le domande indirizzate al sito del Miur Istanze on line, con alla fine una media di un posto in cattedra messo in palio almeno ogni 20 candidati. Ben oltre la stima fatta da Viale Trastevere di circa 160 mila probabili candidati. Domanda esclusivamente on line La domanda di partecipazione al concorso, (esclusivamente online e per una sola regione) permetter laccesso alle prove preselettive che potrebbero svolgersi fin dai primi giorni di dicembre. In alcuni casi, nelle regioni con maggiori richieste, si potrebbe anche arrivare a svolgere i test (ogni candidato avr i suoi 50 su 3.500 resi pubblici 20 giorni prima) a ridosso di Natale. La rivista evidenzia che in questi giorni il sito del ministero in aggiornamento e pertanto laccesso al sito Istanze on line, attraverso cui

avviare la domanda di presentazione al concorso, dopo aver acquisito username e password certificate, in alcuni momenti della giornata dovr avvenire necessariamente con modalit diretta allindirizzo, raggiungibile anche tramite home page del Miur: http: //archivio. pubblica. istruzione. it/istanzeonline. Titoli valutabili, modifiche fino al 21 Solo coloro tra i candidati al concorsone (il numero dei vincitori sar pari al numero dei posti messi in palio) che avranno inoltrato regolare domanda avranno la possibilit, fino al 21 novembre, sempre entro le ore 14, di avere accesso e inserire nella sezione Titoli valutabili la dichiarazione del possesso degli stessi o apportare mo-

difiche ai titoli gi inseriti in tale sezione. In nessun caso sar possibile, in tale periodo, apportare alcuna variazione ai dati contenuti nelle altre sezioni del modulo domanda o trasformare lo stato della richiesta da inserita e non inoltrata a inoltrata. In pratica, per i 60 mila candidati che ancora non hanno perfezionato e inviato gli altri dati - personali, di servizio, ecc. - il tempo stavolta veramente quasi scaduto. Prova con 50 quesiti a risposta multipla La prova nazionale di preselezione, computer-based, volta ad accertare le capacit logiche, di comprensione del testo, le competenze digitali nonch quelle linguistiche: 50 quesiti a risposta multipla a cui rispondere in 50

LA COMPAGNIA DI BANDIERA SFIDA EASYJET SULLA ROTTA ROMA-LINATE ED ESCLUDE UN AUMENTO DELLA QUOTA DI AIR FRANCE

Ragnetti: Nessun aumento di capitale per Alitalia


ROMA. Nessun aumento di capitale in vista per Alitalia. Lamministratore delegato Andrea Ragnetti ha messo in chiaro che la societ sta lavorando per evitarlo. E se il 2012 si chiuder in perdita, per il 2013 si punta ad un margine operativo positivo. Il presente della compagnia aerea intanto tutto focalizzato sulla guerra sulla Milano-Roma con Easyjet, che ha ottenuto sette slot della compagnia per decisione dellAntitrust. Mentre si allontana lo spettro di Air France, che non dovrebbe aumentare la propria quota in Alitalia prima della fine del 2013. Non vogliamo fare un aumento di capitale n spero che avremo bisogno di farlo, stiamo lavorando ai mezzi per evitarlo, ha detto Ragnetti che, intervenendo al BizTravel Forum a Milano, ha confermato che il 2012 si chiuder in perdita, ma per lanno prossimo vogliamo andare a un margine operativo positivo. Questanno la compagnia ha registrato un primo semestre durissimo ma il terzo trimestre ci ha fatto tirare un sospiro di sollievo - ha detto lad -. Il quarto tradizionalmente uno dei pi difficili: il record migliore stato una perdita di 15 milioni, se riusciamo a fare meglio siamo contenti. Anche i primi sei mesi dellanno prossimo, secondo le previsioni di Ragnetti, saranno i pi duri, ma nella seconda parte dellanno ci aspettiamo una ripresa. Per quanto riguarda gli esuberi, lad di Alitalia si mostrato conciliante, spiegando che la proposta fatta ai sindacati sulla cassa integrazione non un aut aut e intendiamo discuterla con loro. Intanto la compagnia si prepara alla sfida con Easyjet che stata ritenuta la pi idonea a garantire la concorrenza sulla Linate-Fiumicino ottenendo, per decisione dellAntitrust, sette slot (fasce orarie di decollo) di Alitalia (che ha fatto ricorso al Tar che decider il 21 novembre). Loro ci fanno la guerra e noi gliela facciamo di ritorno, ha detto Ragnetti. Vediamo quanto sono bravi e quanto faranno di straordinario: sar difficile entrare e fare profitti. Ma la low cost inglese replica: nessuna guerra, ma solo una sana concorrenza. Ritengo che sulla Linate-Fiumicino ci sia spazio per pi di un vettore ha detto il direttore Italia Frances Ouseley - questo lo spirito con cui offriremo una valida alternativa a chi fino a oggi non ha avuto la possibilit di scegliere. Dove c concorrenza la vittoria sempre e solo del consumatore. Ragnetti ha anche confermato che Alitalia ha venduto tre slot a Londra Heatrow. Loperazione comunque gi stata contabilizzata e gli slot dovrebbero avere un valore di circa 10 milioni ciascuno..

LISOLA IN CODA NEL RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA QUADRO UE

Cresce la raccolta differenziata, la Sicilia ultima


ENNA: OLTRE 30 MILIONI IL DEBITO CON LATO
LAto di Enna, con una nota allassessorato regionale per lenergia e per conoscenza a tutti i sindaci dellennese, chiede 30 milioni e 588 mila euro a tutti i comuni in cui gestisce la raccolta dei rifiuti, tranne che a Gagliano Castelferrato. La Regione ha gi intimato al Comune di Nicosia, e a seguire agli altri, di pagare le somme dovute entro 5 giorni. Se entro questa data non dovessero essere effettuati i versamenti spettanti in favore della societ in liquidazione verr nominato un commissario ad acta con il compito di recuperare il denaro. Solo Enna e Piazza Armerina devono oltre 4 milioni di euro ciascuno. ROMA. Passo in avanti dellItalia nella raccolta differenziata: nel 2011 sono state trattate quasi 10 milioni di tonnellate, con una percentuale nazionale pari al 35,5%, in crescita rispetto al 33,2 di un anno prima. Il valore di intercettazione procapite nello scorso anno stato pari a 186,8 kg annui, pari a +5% rispetto al 2010, anche se la produzione totale di rifiuti ha fatto segnare un calo dell 1,88%. A livello regionale svetta il Trentino Alto Adige per percentuale di riciclo, con il 74,6%, ma nella differenziata la palma se laggiudica la Lombardia, con quasi 2 milioni di tonnellate trattate. quanto risulta al 2 Rapporto sulla raccolta differenziata, realizzato da Anci e Ancitel, e presentato ieri a Roma dalla stessa Associazione dei Comuni e dal Conai, Consorzio nazionale imballaggi. A livello territoriale, informa il Rapporto, il nord-est ad imporsi per percentuale di raccolta differenziata nel 2011, con il 51,7% sul totale (era 49% nel 2010); al secondo posto si classifica il nordovest con il 45,64% (42,32%), seguito dalle Regioni del centro (28,72% contro il precedente 26%) e, infine, il sud e le isole, con il 22,33% (18,76%). Ma sul fronte delle Regioni la Lombardia la pi operosa, che sfiora i 2 milioni di tonnellate lanno, pari a oltre 222 kg lanno; a seguire lEmilia Romagna (poco pi di 1,5 milioni di tonnellate e ben 336,5 kg di raccolta pro capite) e il Veneto (1 milione, 250 kg). La composizione della raccolta differenziata vede al primo posto, informa il rapporto, la frazione umida (35,5%), seguita dalla carta (26,6%), vetro (11,4%) e multimateriale (10%). Le Regioni del Nord si impongono anche sul capitolo riciclo, che tiene conto di norme di settore che hanno recepito una Direttiva Quadro dellUe che stabilisce che, entro il 2020, la preparazione per il riutilizzo e il riciclaggio di rifiuti simili a quelli domestici debba essere aumentata almeno fino al 50% in termini di peso. Infatti il Trentino Alto Adige la Regione che guida questa speciale graduatoria, con il 74,6% (contro una media nazionale che lanno scorso stata del 45,6%); a seguire il Veneto (con il 69,7%), incalzato seppure a distanza dal Piemonte (61,6%). Ultima la Sicilia, con il 15,6%, preceduta dalla Calabria (17,8%) e dalla Puglia (20%). Il sottosegretario allAmbiente Tullio Fanelli ha sottolineato la mancanza nel nostro Paese di una politica ad hoc nella raccolta differenziata.
TOMMASO TETRO

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

10. i FATTI panorama


Umbertide, tragedia in famiglia uccide a coltellate i due figli
UMBERTIDE. Due bambini di 12 e 8 anni assassinati a coltellate e un uomo che ha tentato di uccidersi, ora ricoverato in gravi condizioni allospedale di Citt di Castello. il bilancio di un dramma familiare avvenuto ieri sera in unabitazione di Umbertide (Perugia). Luomo, un marocchino che si era appena trasferito da Citt di Castello, ha ucciso a coltellate, in via Gabriotti, i due figli, maschio e femmina. Tutto sarebbe nato dalla disperazione per un matrimonio che stava andando in pezzi. Il marocchino, secondo prime ricostruzioni, era sul punto di separarsi dalla moglie. Ieri sera, dopo lennesima discussione, la moglie uscita di casa e lui stato colto dal raptus omicida contro il frutto di quel matrimonio. Poi il tentativo di suicido. Lallarme lhanno dato i vicini, spaventati dalle urla. Sul posto carabinieri e 118. Ma quando sono arrivati i soccorsi, il dramma si era gi consumato.

I FUNERALI.

Lutto cittadino ad Anguillara Sabazia

Laddio a Federica Eri speciale Folla e rose bianche


Alle esequie non cera il fidanzato Marco Il vescovo: Dobbiamo ascoltare i giovani
BENIAMINO MECHELLI

Aias: dal 24 al 28 novembre fermo dei servizi di autotrasporto merci


CATANIA. ma. b.) Fermo dei servizi di autotrasporto merci, dalla mezzanotte del 24 novembre alla stessa ora del 28. Lo ha comunicato lAias, associazione siciliana protagonista in pi di unoccasione di proteste clamorose, al presidente della Comissione di garanzia e ai ministri Cancellieri e Passera. Il presidente dellAias, Giuseppe Richichi, ricorda lassenza di alcun riscontro sulle questioni sollevate e di spiragli di dialogo: sono inaccettabili le vertenze in ordine agli incentivi ecobonus, boccata dossigeno per le imprese che hanno investito sullintermodalit, e ai costi minimi di sicurezza, unico mezzo di tutela della sicurezza stradale e del mercato. Si denuncia il crac delle nostre attivit, costringendo oltre 15mila imprese alla chiusura o allindebitamento. Oltre allAias, al fermo dei servizi di trasporto merci aderiranno anche la calabrese Aitc e altre sigle della realt meridionale.

Vittoria, raggiravano risparmiatori arrestati promotori finanziari


RAGUSA. Un raggiro, accertato finora di oltre 14 milioni di euro, ai danni di centinaia di risparmiatori stato scoperto dalla Guardia di finanza a Vittoria nel Ragusano. Le fiamme gialle hanno arrestato Gerlando Termini, 42 anni, Rocco Guardabasso, 64 anni, Tommaso Leone, 31 anni e Daniele Maniaci, 35 anni. Sono accusati di associazione per delinquere a scopo di truffa e riciclaggio. I primi tre sono stati portati in carcere, mentre Maniaci agli arresti domiciliari. Lindagine iniziata nel marzo 2011 dopo le denunce di alcune persone che avevano visto sparire le cospicue somme da loro affidate ai promotori finanziari riuniti nella societ vittoriese Technical&Trend. Il denaro sarebbe dovuto essere investito in speculazioni finanziarie su piattaforme bancarie del mercato forex (acquisto e vendita di valute estere). A questo scopo, i clienti aprivano appositi conti correnti telematici, la cui gestione era demandata completamente ai promotori finanziari.

ANGUILLARA SABAZIA. Rose bianche, palloncini bianchi attaccati al carro funebre, bara bianca. Tutto ai funerali di Federica, la ragazza di 16 anni trovata morta la mattina del primo novembre sulla battigia del lungolago di Vigna di Valle, una sessantina di chilometri a nord di Roma, sul lago di Bracciano, era bianco: il colore dellinnocenza. Non ti dimenticheremo mai, Eri speciale, anche se qualche volta ci facevi arrabbiare dicevano i messaggi letti dai suoi coetanei nella chiesa della Regina Pacis, ad Anguillara Scalo, dove risiedeva e dove ieri tutti gli abitanti le hanno dato laddio e si sono stretti attorno ai suoi genitori separati, il pap Luigi e la

FEDERICA MANGIAPELO

mamma Rosanna, seduti su due banchi diversi, insieme al fratello pi piccolo e ai nonni. Tra la folla che la chiesa non riuscita a contenere, tanto che ha occupato anche il piazzale esterno, cera anche un ex fidanzatino di Federica che, in un primo momento, stato scambiato per il suo ultimo ragazzo, Marco Di Mauro, 23 anni, di Formello, con il quale la sedicenne era uscita per festeggiare la notte di Halloween senza pi far ritorno a casa. Tra i genitori di Federica e il giovane, dal giorno del ritrovamento del cadavere non ci sono pi stati contatti, nemmeno telefonici. E ieri ai funerali Marco non cera. La messa funebre stata concelebrata dal vescovo di Civita Castellana Romano Rossi e quasi tutti i parroci della zona. Monsignor Rossi, laltro ieri sera, ave-

va partecipato anche alla veglia funebre: Dovera Dio quella notte? ha chiesto due volte mentre parlava della misteriosa morte di Federica. La risposta solo nella fede ha aggiunto. Ieri, invece, il vescovo ha sollecitato le parrocchie a essere il pi possibile vicine ai giovani, alle loro inquietudini, ai loro turbamenti. Al termine del rito, la bara stata accompagnata, sotto una cappa di silenzio rotta solo dai rintocchi delle campane, nel cimitero del paese, dove Federica stata tumulata. Il sindaco di Anguillara Sabazia, Francesco Pizzorno, che anche il legale della famiglia della ragazza, ha indetto una giornata di lutto cittadino. Durante i funerali, tutti i negozi e i bar del paese hanno tenuto la saracinesche abbassate. Le bandiere tricolori sono state poste a mezzasta. In mattinata, nelle

O DOPO 16 ANNI DALLA SPARIZIONE UNA TRACCIA DAL MESSICO

Mamma Celentano: La mia Angela viva


La vicenda di Angela Celentano
1 10 AGOSTO 1996 La piccola, che vive a Moiano nelle vicinanze di Castellammare di Stabia, scompare senza lasciare tracce durante una gita sul monte Faito 2 25 MAGGIO 2010 La famiglia Celentano riceve dal Messico una mail, con foto allegata, di una ragazza che sostiene di essere Angela, ma chiede di non essere cercata 1

La foto di Celeste Ruiz per i Ris compatibile con la bimba scomparsa


PATRIZIA SESSA

Giornata di attentati a Damasco colpito un centro commerciale


BEIRUT. Altri attentati seminano la morte nel cuore di Damasco, altre decine di civili, soldati governativi e ribelli muoiono in tutto il Paese. Nella capitale, dove in mattinata era stato ucciso in un agguato Muhammad Lahham, fratello del presidente del Parlamento Jihad Lahham, nel pomeriggio un attentato ha colpito un quartiere popolato da famiglie di militari. Secondo long Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus), almeno dieci persone sono state uccise e 40 ferite dallesplosione di tre ordigni rudimentali a una fermata dellautobus nel quartiere di Al Wurud, a est della capitale. In serata unautobomba, hanno riferito fonti dellopposizione, esplosa vicino a un centro commerciale nel quartiere di Ibn al-Nafis, unarea nel nord-est della citt abitata da una popolazione mista per religione ed etnia, provocando un numero imprecisato di morti e feriti.

Vesuvio

2 MESSICO
Monte Sorrento Faito Moiano
ANSA-CENTIMETRI

Mantova: ordigno a casa di un magistrato arrestato militare della Guardia di Finanza


MANTOVA. Un militare della Guardia di Finanza in servizio al comando provinciale di Lodi e residente a Mantova stato arrestato dalla squadra Mobile di Mantova con laccusa di essere lautore dellattentato dinamitardo nei confronti del sostituto procuratore di Mantova Giulio Tamburini avvenuto lo scorso 4 luglio. Il finanziere, Davide Baraldi, 27 anni, avrebbe agito per una sorta di punizione: secondo lui, infatti, il magistrato non avrebbe indagato a sufficienza su un furto subito dai genitori nel maggio del 2011. Secondo laccusa stato il militare a confezionare lordigno e a farlo esplodere davanti alla casa del magistrato provocando ingenti danni allabitazione (giudice e famiglia erano allinterno ma non hanno riportato conseguenze dallattentato). Nella sua abitazione gli agenti della Mobile hanno trovato giubbotti antiproiettili, visori notturni e una bomba molotov gi confezionata e pronta alluso. Davide Baraldi si trova in carcere a Venezia perch la procura veneta che sta indagando sullattentato.

Napoli, a 14 anni ruba lidentit per andare a scuola col fidanzatino


NAPOLI. Una ragazza di 14 anni di Napoli ha frequentato per qualche giorno unaltra scuola sostituendosi a una coetanea assenteista (sconosciuta agli insegnanti) per far pace col suo fidanzatino che frequenta quella classe. Il tutto con la complicit dei compagni: ora rischia la denuncia per sostituzione di persona. Linghippo amoroso emerso quando, raggiunta al telefono dalla preside della scuola la madre dellalunna assenteista, questa ha detto che la figlia non ha mai frequentato la scuola.

TORRE ANNUNZIATA. Lha ripetuto ininterrottamente per sedici anni. E anche ieri, Maria Celentano, lo ha fatto. A se stessa e agli altri ha ribadito che Angela viva. La sua bambina scomparve sedici anni fa mentre erano tutti insieme sul Monte Faito, nel Napoletano. Pochissimi istanti e di lei pi nulla. Da allora sciacalli, segnalazioni, indagini, hanno segnato una storia ancora senza risposte. Ora, per, c una strada che a mamma Maria fa dire questo: Ho sempre avuto speranza, questa volta un po di pi. Diverse mail, dal Messico, scritte da una ragazza che dice di essere Angela e una foto hanno fatto ricomparire sul volto dei Celentano un leggero sorriso. Quella foto, per i Ris, ha una generica compatibilit con quella di Angela. Il che, certo, non rappresenta una svolta. Ma dimostra comunque che qualcosa, di vero, ci potrebbe essere. Ieri mattina, negli uffici della Procura di Torre Annunziata, un incontro, chiesto dai Celentano assistiti dallavvocato Luigi Ferrandino, per fare il punto della situazione, soprattutto sulla cosiddetta pista messicana. Due ore di confronto, al termine delle quali, il legale conferma: Hanno detto che c qualche elemento di compatibilit con la foto che la ragazza che dice di essere Angela ci ha inviato dal Messico. Non una foto ritoccata, questo certo. la foto di una persona che esiste. Se sia Angela? Non si sa, presto per saperlo. Questo sta spingendo gli investigatori ad andare avanti, sono convinti che c qualcosa di importante. Mamma Maria, quando ha visto quella foto, dentro di s lha sempre saputo che quella ragazza bruna, dagli occhioni grandi poteva essere la sua Angela. Qualcuno prova a chiederglielo: sicura che sia Angela in quella foto? Nessuna risposta, da mamma Maria. Solo un respiro lungo quasi come i sedici anni di attesa. Poi, si rivolge proprio alla sua bambina: Non avere paura, dice. E lo fa perch dopo tantissime mail che dal maggio 2010 sono arrivate da Celeste Ruiz, che si detta essere Angela, la comunicazione si interrotta: proprio da quando il caso Celentano tornato alla ribalta sui media. Che quella Celeste Ruiz, la donna della foto, esista, il legale dei Celentano lo ha confermato. Sarebbe stata riconosciuta da una ragazza che sostiene di averla

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

LA SICILIA

i FATTI
IN MIGLIAIA
Marco Di Muro non ha preso parte alle esequie di Federica. La famiglia della ragazza aveva espresso la volont che non partecipasse ai funerali e Marco non andato, dice la madre. Con la voce spezzata dalla commozione, sostenute dallapplauso di migliaia di persone, le amiche hanno descritto Federica: Solare, dolce, sensibile, un po lunatica, con una corazza dura come il ferro per nascondere timidezza e sensibilit

.11

ENNA.

Era stato assunto come centralinista allispettorato del Lavoro

Arrestato un falso cieco andava in auto in ufficio


Ripreso mentre sorpassa a velocit in galleria e parcheggia
FLAVIO GUZZONE

scuole, stata ricordata Federica. Intanto, proseguono da parte dei carabinieri i riscontri su quanto dichiarato dal fidanzato Marco e confermato da un testimone, sulle ultime ore di vita di Federica. Riscontri che riguardano anche le dichiarazioni rese dalle altre persone, per ultimo colui che ha informato i militari di aver visto la giovane, poco dopo le

La ragazza morta sul lago. Si indaga ancora

sulle ultime ore di vita e si cercano riscontri sulle dichiarazioni

3 del mattino del primo novembre, camminare da sola, sotto la pioggia sul lungolago. In particolare, gli investigatori starebbero verificando se la distanza e il maltempo consentissero alluomo di identificare con certezza Federica. Finch la procura non avr a disposizione i risultati degli esami tossicologici e istologici - fanno sapere fondi investigative - non avremo a disposizione elementi certi su cui basarci. Lo stesso orario della morte, fissato indicativamente per le 4 potrebbe subire variazioni relative ma significative ai fini delle indagini. Al momento, quindi, la morte della sedicenne, sebbene lautopsia abbia escluso qualsivoglia forma di violenza e che il decesso non sia avvenuto per annegamento, ancora avvolta dal ministero.

LEGGEVA GIORNALE
Vincenzo La Rosa, 51 anni, di San Cataldo stato arrestato con laccusa di truffa aggravata. I carabinieri lo hanno trovato in casa che leggeva il giornale

ENNA. Lo hanno arrestato nella sua abitazione di San Cataldo mentre stava leggendo il giornale e gli hanno contestato il reato di truffa aggravata e continuata nei confronti della Regione Siciliana per avere usufruito dei benefici della legge che disciplina lassunzione dei non vedenti. Al momento dellarresto ha telefonato allIspettorato del lavoro dicendo che si metteva in ferie. I carabinieri del comando provinciale di Enna lo hanno seguito per diversi mesi nei suoi trasferimenti da San Cataldo ad Enna presso lIspettorato del lavoro dove era stato assunto nel 2000 perch ipovedente. Vincenzo La Rosa, 51 anni, di San Cataldo, stato seguito, fotografato, ripreso mentre a 120 allora sullautostrada effettuava dei sorpassi anche in galleria, fermato per un con-

trollo effettuato dai carabinieri e scoperto che guidava senza patente perch la stessa gli era stata ritirata nel 1994, quando stato dichiarato non vedente dalla commissione provinciale medica per i ciechi civili di Caltanissetta. Vincenzo la Rosa era anche un assenteista cronico e incallito, capace di assentarsi per molti giorni con certificati medici vari. I carabinieri hanno iniziato le loro indagini a seguito di una comunicazione anonima che un centralinista in servizio presso lIspettorato del lavoro avrebbe

Truffa. Nel 1994 era

stato dichiarato non vedente

dovuto essere non vedente e invece era stato visto raggiungere il luogo di lavoro con lauto, una Fiat dellanziana madre. A questo punto sono incominciati i pedinamenti, le riprese delle sue esibizioni in autostrada, mentre parcheggiava la macchina nello spiazzale antistante il cimitero, nellarrivo a casa a San Cataldo. Alla fine di nove mesi di indagini, condotte dal maggiore Palatini e dal capitano Cannizzaro, stata presentata una dettagliata relazione al Sostituto Procuratore Francesco Rio, il quale richiedeva al Gip presso il tribunale Elisabetta Mazza lapplicazione di una misura, quale disponeva nei confronti di Vincenzo La Rosa la misura cautelare degli arresti domiciliari. Le indagini continuano per chiarire e verificare tutta la documentazione che La Rosa aveva presentato per essere assunto come centralinista.

VIMINALE.

Lo sfogo del capo della polizia Manganelli dopo le accuse a Izzo

Vertice. Ricerca

sui pc da cui sono partiti i messaggi. Limmagine non ritoccata


ANGELA CELENTANO E, A DESTRA, CELESTE

Non sono un imbroglione Corvo tra aziende rifiutate


ROMA. Non sono un imbroglione. Il capo della polizia, Antonio Manganelli, da giorni nel mirino dopo il dossier anonimo sui presunti appalti illeciti al Viminale, si sfoga e - incassata laltro ieri la fiducia del ministro Cancellieri - si toglie qualche sassolino dalla scarpa: per smascherare il corvo, suggerisce, bisogna guardare verso le aziende rimaste fuori dalle ricche gare per gli acquisti tecnologici del ministero. Forse - attacca Manganelli - ci sar un capo della Polizia pi bravo di me, pi adatto di me, ma nessuno potr dire che io sono un imbroglione: da 38 anni faccio questo lavoro e non ho mai sentito cose del genere e di questo sono contento. Fin da ragazzo avevo una sola fissazione nella vita, quella di fare linvestigatore, il mio obiettivo lho raggiunto e sono felice, ma noi non siamo formati per essere esperti manager nel campo della contabilit, siamo bravi in altro. I poliziotti, dunque la tesi del prefetto, eccellono nelle indagini e nella cattura dei criminali, ma quando hanno a che fare con appalti e fondi da assegnare possono sorgere dei problemi. Questo non significa che il suo vicario Nicola Izzo - indicato dal corvo come il puparo che indirizzava gli appalti verso 4 aziende amiche - abbia commesso atti illeciti o sia un vice dimezzato dopo aver rassegnato le dimissioni, poi respinte dal ministro. Anzi, su tutti gli atti stato chiesto a suo tempo il parere dellAvvocatura generale dello Stato e degli organi giudiziari preposti: nessuna scelta stata fatta senza il conforto del pronunciamento di tutti gli organi che dovevano pronunciarsi. Forse il problema che in un mondo come quello delle aziende tecnologiche che si fanno concorrenza spietata per conquistare gli appalti milionari del ministero, Izzo, sottolinea Manganelli, non molto amato. Se ci sono in campo 20 aziende e solo una viene accontentata, 19 sono deluse e siccome parliamo di soldi consistenti facile che ci siano reazioni negative. Come quella di mettere in circola-

vista su un bus. in Messico, in una localit top secret. Ed in Messico che le indagini si concentrano, in particolare sulla famiglia Ruiz. La Procura ha avanzato la richiesta di ottenere lhard disk di quel pc e di farlo analizzare dai nostri consulenti, spiega Ferrandino. E poi, c la famiglia Marin, quella del primo matrimonio di Norma Hilda Valle Fierro, moglie di Cristino Ruiz, entrambi dipendenti del ministero della Giustizia messicano. La Procura ci crede come ci crediamo noi, spiega Catello. E, infatti, le indagini vanno avanti, pur tra mille difficolt in virt dei rapporti non

sempre semplici con il Messico. Indagini che ora sono in attesa di avere dai manager di Facebook risposte sulla identit dei tre profili attraverso i quali Celeste entrata in contatto con i Celentano. Ma c una cosa che oggi, pi di tutto, su questa vicenda conta e ha sempre contato, il cuore di una mamma, quello che mi ha sempre fatto essere convinta che Angela viva, dice mamma Maria. Questa volta, Maria, sembra essere certa che la volta giusta. una mia convinzione, dice. Poi, quasi a bassa voce, aggiunge: Spero di non sbagliare.

zione un dossier velenoso. Gia tre mesi e mezzo fa, ricorda Manganelli, abbiamo avviato unindagine interna sulle presunte irregolarit negli appalti, i fatti sono sotto la lente dingrandimento. Sabato scorso il prefetto aveva invece negato che ci fosse uninchiesta interna, poi ammessa dal ministro Cancellieri. Ieri nella Capitale stato sentito Izzo. Il procuratore Giuseppe Pignatone, laggiunto Francesco Caporale e il sostituto ANTONIO MANGANELLI, CAPO DELLA POLIZIA Roberto Felici hanno intanto preso contatti con i colleghi di Napoli titolari di unindagine sulla regolarit dellappalto per la realizzazione di un sistema di sicurezza elettronico. Prossimamente potrebbe essere sentito anche Giuseppe Maddalena, ex responsabile dellUfficio Logistico del Dipartimento di pubblica sicurezza ed indicato come complice di Izzo dallanonimo.

Indagine interna su presunte irregolarit. Tante ditte perdono appalti milionari

GIANCARLO COLOGGI

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

12. i FATTI
TRASPORTO AEREO. Ieri completato il trasloco di uomini e mezzi da Fontanarossa
IL PONTE SULLO STRETTO NON ANCORA MORTO

Sigonella a pieno regime Sac: ridotti ritardi e disagi


Ma il Codacons: poco personale ai varchi e bus in ritardo
MARIO BARRESI

CATANIA. Ancora non tutto come dovrebbe essere. Ma, come in ogni trasloco che si rispetti, il secondo giorno sempre meno disastroso del primo: ci si comincia a muovere meglio nella nuova casa; si ritrova, nello scatolone a portata di naso, quelloggetto che 24 ore prima sembrava smarrito; si fissano meglio le dimensioni di tempo e spazio per gestire con pi facilit in una situazione tuttaltro che normale. Ed stato proprio cos, ieri, sullasse Catania-Sigonella, nella seconda giornata di coabitazione forzata dei due scali: nel primo si svolgono tutti i servizi pre-decollo e post-atterraggio, nel secondo decollano e atterrano i 72 voli previsti dal piano speciale. E cos sar fino al prossimo 5 dicembre, quando la pista di Fontanarossa sar nuovamente disponibile a conclusione dei lavori straordinari di riqualificazione. Ieri, comunque, i disservizi e i conseguenti disagi registrati luned sono stati ridotti, anche se non del tutto eliminati. In particolare, come raccontato ieri da La Sicilia in un test dal vivo - con un viaggio Catania-Roma via Sigonella, andata e ritorno con due compagnie diverse - i principali problemi si registravano allimbarco, con lunghe attese ai varchi, ma anche nei ritardi dei bus-navetta e nei tempi dattesa per il ritiro dei bagagli imbarcati, servizio questultimo che avviene sempre nellaerostazione catanese. ll sistema messo a punto dalla Sac insieme a Enac e in collaborazione con lAeronautica Militare del 41 Stormo, ieri ha potuto perfezionare alcuni passaggi che luned avevano evidenziato delle criticit, afferma Sac, aggiungendo che a favorire la messa a regime del sistema il fatto che da oggi il ciclo completo dellattivit dello scalo (esclusi check-in e controlli sicurezza) si svolge a Sigonella, mentre luned lo sdoppiamento dello scalo ha creato non pochi problemi, do-

IERI PI REGOLARIT NELLE PARTENZE E NEGLI ARRIVI SULLA PISTA DI SIGONELLA

Risorse umane e mezzi

Razionalizzato il ciclo delle attivit nello scalo militare, ridotti i tempi di consegna dei bagagli

vendo la Sac mantenere operativi due aeroporti e distribuendo fra essi risorse umane e strumenti operativi, e ci ha influito - ammette Sac - sul complesso funzionamento del trasferimento di passeggeri, bagagli, addetti e strumentazioni. In particolare Sac afferma che stato allineato agli standard anche il settore della riconsegna bagagli con tempi che nel corso della giornata si sono per-

fezionati poco alla volta. Significativo anche un piano ad hoc di gestione delle risorse umane, pur senza unit aggiuntive, basato sulle nuove esigenze di Fontanarossa: fra check-in anticipato a tre ore prima dei primi voli del mattino e ritiro bagagli dellultimo della notte allungato dal trasfert Sigonella-Catania, i servizi dellaerostazione funzionano in pratica per 24 ore su 24. Sospesi, invece, i voli cargo e postali che di solito caratterizzavano lattivit notturna. Aggiornato anche il dato sul traffico passeggeri di luned, davvero consistente in un periodo di cosiddetta bassa stagione e soprattutto della limitata offera di voli dovuta al Piano Sigonella: 10.268 passeggeri, di cui 4.193 arrivi e 5.073 partenze. Ma il Codacons siciliano resta vigile. Anche ieri, segnala lassociazione dei consumatori ci sono stati dei disservizi e in particolare una carenza di personale ai varchi di sicurezza nelle prime ore del mattino e linsufficienza o il ritardo dei bus-navetta dopo latterraggio a Sigonella. Al grido di tolleranza s, ma senza tollerare abusi, lassociazione si dice pronta a garantire assistenza nei casi in cui i passeggeri fossero costretti a subire disagi ben oltre quelli programmati dalle normali operazioni di spostamento da e per Sigonella. Il livello dattenzione, insomma, resta ancora alto.

Ciucci conferma I cinesi interessati decidano entro 2 anni


TONY ZERMO

O ERRATA CORRIGE
Trasporti, sospesi i servizi di una societ di Barrafranca
In riferimento allarticolo pubblicato ieri a pagina 3, intitolato Bus Ast oggi fermi per il rinnovamento, e relativo alle difficolt esistenti nel settore del trasporto pubblico locale, nelle righe finali del citato articolo viene riportato il fatto che unazienda privata di trasporto ha chiuso in seguito a difficolt economiche, ma il nome sbagliato. Infatti lazienda privata che ha temporaneamente sospeso tutti i servizi (non ha chiuso, ha affisso manifesti in paese annunciando linterruzione delle corse), la Societ di autoservizi Barresi di Antonio Gueli con sede a Barrafranca (provincia di Enna), e non la Gueli di Enna, che - oltre a non essere unazienda operante nel settore autotrasporti - completamente estranea agli avvenimenti citati.

Il Ponte sullo Stretto non morto, con buona pace dei suoi detrattori. China communication costruction company (Cccc), un colosso da 30 miliardi di fatturato che vanta realizzazioni da primato, ha preparato un Progetto Ulisse e ha manifestato il suo interesse a realizzare lopera. Da anni parliamo dellinteresse dei cinesi, ma ora c un elemento in pi: il direttore generale della Stretto di Messina Giuseppe Fiammenghi ha incontrato i rappresentanti della Cccc cinese a Istanbul dove litaliana Astaldi sta realizzando il terzo ponte sul Bosforo. E in questo incontro i cinesi hanno presentato a Fiammenghi unmemorandum understanding, che non un contratto, bens un sentimento di interesse. Attenzione, dice larchitetto Enzo Siviero, docente allUniversit di Venezia e consulente di grandi infrastrutture: Il Progetto Ulisse non riguarda solo il Ponte sullo Stretto, ma si allarga a tutto il resto, cio il rafforzamento delle strutture portuali di Augusta e di Gioia Tauro, di cui i cinesi hanno una quota del 30%. Anche il rifacimento delle tratte ferroviarie, non solo quelle interne da Messina a Trapani, ma anche quelle veloci che partono da Salerno e arrivano a Messina. Ieri lamministratore delegato della Stretto di Messina, Pietro Ciucci, nel confermare lincontro di Istanbul, ha detto che non sono pi previste penali nel caso di mancata realizzazione dellopera: Alla luce del nuovo decreto del governo del 2 novembre non si parla pi di penali, ma dellipotesi di revoca della concessione e di contratti, che prevede il pagamento delle prestazioni effettivamente fatte con una maggiorazione del 10%. Il valore delle prestazioni progettuali fatte di 80 milioni, di cui 80% stato gi pagato dalla societ. Pi il 10% che equivale a 8-9 milioni di euro. Ciucci, che stato ascoltato dalla commissione Lavori pubblici del Senato, ha aggiunto: Entro il 1 marzo 2013 devessere stipulato laccordo integrativo tra la Stretto di Messina e il contraente generale. Entro 60 giorni dalla stipula la Stretto di Messina deve presentare al Cipe il progetto definitivo, e va chiarito come questo si inserisce rispetto al fatto che noi un progetto definitivo lo abbiamo gi portato. Dopo la valutazione tecnica del Cipe ci saranno 540 giorni per trovare la migliore offerta finanziaria sul mercato e, se non si trova, si d luogo alla revoca e alla messa in liquidazione della societ. Finora la societ costata allo Stato 13 milioni.

CASSAZIONE. Sentenza su una coppia fiorentina con una figlia

Se la moglie freddina la separazione con colpa


Per 7 anni ha rifiutato ogni rapporto con il marito
MARGHERITA NANETTI

ROMA. Non ci sta la Cassazione a chiudere un occhio, nellindividuazione del colpevole della fine del matrimonio, quando la rottura avviene perch uno dei due non vuole pi avere rapporti sessuali. I supremi giudici, infatti, hanno confermato che in simili situazioni di sedatio concupiscentiae, quando il partner viene addirittura fatto dormire in unaltra stanza per sfuggirne le avances, scatta la separazione con addebito sulle spalle di chi attua la strategia della repulsione. Quindi, quando il coniuge non ricambia le profferte del partner, il menage matrimoniale non si conclude pari e patta con una pronuncia di separazione senza determinazione delle colpe, ma - afferma la Suprema Corte - ci sono tutti gli elementi di accusa per accertare la specifica responsabilit individuale nel fallimento della coppia. Il caso affrontato dai supremi giudici quello di una coppia fiorentina - Monica e Lapo, che hanno chiesto la massima privacy - implosa dopo sette anni di vita ascetica imposti dalla moglie che, dopo la nascita della prima e unica figlia, aveva cominciato a rifiutare il marito. Il Tribunale di Firenze, nel 2005, aveva pronunciato la separazione senza addebito, affidando la bambina alla madre alla quale assegnava anche la casa coniugale e un assegno di 230 euro per il mantenimento del-

la piccola. In appello, invece, il marito aveva ottenuto la pronuncia di addebito facendo presente che Monica per ben sette anni, dalla nascita della bimba, aveva rifiutato qualsiasi rapporto sessuale, e nellultimo anno lui si era dovuto rassegnare a dormire in una stanzetta separata dal talamo coniugale. Nel confermare la colpa di Monica, la Cassazione dimostra di non transigere su quanto non accade a letto anche in considerazione dei dannosi effetti collaterali che lastinenza e il sentirsi rifiutati provocano. Il persistente rifiuto di intrattenere rapporti affettivi e sessuali con il coniuge, poich, provocando frustrazione e disagio e, non di rado, irreversibili danni sul piano dellequilibrio psicofisico, costituisce gravissima offesa alla dignit e alla personalit del partner, configura e integra affermano infatti i supremi giudici violazione dellinderogabile dovere di assistenza morale che ricompren-

Sciopero del sesso

Luomo dormiva in unaltra stanza. Matrimonialisti: Il 30% delle coppie italiane vive nozze bianche

de tutti gli aspetti di sostegno nei quali si estrinseca la comunione coniugale. Un comportamento del genere - prosegue lalta Corte - non pu in alcun modo essere giustificato e legittima pienamente laddebitamento della separazione, in quanto rende impossibile al coniuge il soddisfacimento delle proprie esigenze affettive e sessuali e impedisce lesplicarsi della comunione di vita nel suo profondo significato. Secondo lavvocato matrimonialista Gian Ettore Gassani, la vicenda di Monica e Lapo comune a quella di tante unioni nelle quali il sesso, pi o meno lentamente, si eclissa fino a scomparire. In base alla sua esperienza, il 30% delle coppie, anche under 40, vive un matrimonio bianco, senza sesso. E quando tale situazione non frutto di un tacito accordo ma di una scelta unilaterale, allora pu essere fonte di una responsabilit con conseguenze sul fronte della separazione. Ad essersi particolarmente indignata con la moglie freddina, stata la Procura della Suprema Corte che aveva chiesto che il suo ricorso contro laddebito fosse dichiarato manifestamente infondato con condanna aggravata alle spese. Invece, il collegio della Prima sezione civile - presidente Francesco Fioretti, relatrice Maria Cristina Giancola stato clemente e si limitato al rigetto dellistanza e a condannare Monica alle spese usuali che vanno in conto a chi perde.

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

LA SICILIA
Dollaro Usa Euro Yen Euro

Economia finanza

MILANO

LE BORSE

Ftse All Share +0,85% Ftse Mib +0,90% Ftse Mid Cap -0,06% Ftse Small Cap +0,36%

Francoforte +0,70% Londra +0,79% Parigi +0,87% Zurigo +0,59% Tokyo -0,36% Usa Dow 30 +1,01 Usa Nasdaq +0,41 Usa S&P 500 +0,78

ieri 1,2800 precedente 1,2777

102,60 102,60

.13

Piazza Affari, partenza piatta poi risalita con Fiat e banche


Volatilit causata dal voto Usa. Dati negativi sullindustria tedesca
RINO LODATO

Dopo una partenza piatta, i mercati azionari si sono orientati in positivo grazie agli acquisti sui finanziari, sui tecnologici e sulle telecomunicazioni, in flessione invece il comparto auto colpito dalleffetto Volkswagen (-4,5%) dopo lannuncio del bond convertendo da 2,5 miliardi da parte della casa tedesca. Milano risultata la migliore piazza con un rialzo finale dello 0,90%. Il clima sulle piazze azionarie, comunque, risultato improntato alla cautela anche per lattesa sullesito delle elezioni presidenziali negli Stati Uniti. I mercati finanziari non guardano tanto a quale candidato vincer, ma se, chiunque salga alla Casa Bianca voglia o non voglia impegnarsi a prolungare, almeno in parte, le misure di stimolo alleconomia statunitense, per evitare una rovinosa caduta nel temuto fiscal cliff. Al di l dellesito del voto negli Usa, prossimi giorni saranno cruciali anche per la Grecia, dove il parlamento deve ratificare le riforme strutturali necessarie per ottenere gli aiuti internazionali. Si parla di ennesima ristrutturazione del debito greco, mentre il presidente dellEurogruppo, Jean-Claude Juncker si dice molto ottimista sulla capacit della Grecia di portare avanti le riforme, nonostante lo sciopero che sta bloccando il paese. Dal punto di vista dei dati macro, ieri sono arrivati (negativi) quelli sulla Germania. Gli ordini allindustria tedesca, infatti, sono calati a settembre del 3,3% rispetto ad agosto, per effetto della riduzione del 4,5% della domanda estera e del 9,6% dagli altri Paesi delleurozona. Gli ordini domestici sono caduti dell1,8%. SPREAD. Il differenziale tra il Btp a dieci anni e il Bund tedesco ha chiuso sotto i 350 punti base attestandosi a 347pb dei primi scambi e ai 349 di met giornata. Il rendimento del bond decennale italiano al 4,90%. Ieri il Tesoro greco ha collocato 1,3 mld di euro in titoli a sei mesi con un rendimento al 4,41%, in lieve calo dal 4,46% dellasta precedente. CAMBI. Anche sul mercato dei cambi ha prevalso la cautela, leuro ha chiuso la giornata a 1,2814 dollari (da 1,2791 laltro ieri sera) e 0,8013 sterline. Nel

primo pomeriggio la Banca centrale europea aveva indicato il fixing euro/dollaro a 1,2800 da 1,2777 precedente e quello euro/yen a 102,60, invariato. SALE LORO. Seconda seduta consecutiva di guadagni per loro a 1695 dollari loncia. Gli analisti ritengono che la corsa del metallo giallo potrebbe ripartire nel caso di riconferma di Obama, mentre potrebbe scendere in caso di vittoria di Ramsey che si detto pi volte contrario allattuale politica espansiva della Fed. Denaro anche sullargento. LE CHIUSURE. A Milano Ftse Mib a 15683,71 (+0,90%), Ftse AllShare a 16594,19 (+0,85%), Mid Cap (-0,06%), Small Cap (+0,36%). Nel resto dEuropa: Francoforte (+0,70%), Londra (+0,79%), Parigi (+0,87%), Zurigo (+0,59%), Madrid (+0,24%), Atene (+0,40%). In Asia, nella mattinata, Tokyo aveva chiuso in calo dello 0,36%. TITOLI A MILANO. Indici trinati dalle banche, che hanno recuperato terreno dopo il calo della vigilia. Banco popolare, Mps, UniCredit e Bpm hanno guadagnato il 2% circa La migliore sul Ftse Mib stata Fiat, balzata del 3% dopo le recenti perdite: a trainare il titolo sono state le ipotesi secondo Volkswagen potrebbe utilizzare i 2,5 miliardi che verranno raccolti sul mercato obbligazionario per possibili acquisizioni, tra cui tornato a circolare il nome di Alfa Romeo. Per contro, la peggiore sul paniere principale stata Tenaris (-1,27%), penalizzata dal taglio del giudizio da buy a neutral da parte di Goldman Sachs. Bene StM (+2,17%) grazie alla vendita del portafoglio brevetti dellamericana Mips Technologies, operazione che ha riacceso i riflettori sul settore dei semiconduttori in Europa. Sale Mondadori, dopo la cessione del 50% della joint venture Random House Mondadori per 54,5 milioni. La notizia positiva in quanto la cessione avvenuta ad un multiplo implicito di 10 volte lEbitda, laddove Mondadori tratta sei volte lEbitda commenta un broker. In rialzo anche Impregilo. LAntitrust ha deciso che non si esprimer sulla notifica fatta dal gruppo di costruzioni Salini dellacquisto della partecipazione in quanto loperazione non costituisce una concentrazione e quindi non soggetta a valutazione da parte dellAutorit.

INTEGRAZIONE FRA UNICREDIT E INTESA, BAZOLI SMENTISCE


Giovanni Bazoli, presidente del consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo, smentisce di essere lideatore del progetto di integrazione tra Intesa e Unicredit. Non ho avuto alcun ruolo nellideazione di tali progetti, ammesso che esistano, spiega in una nota.
P&G Infograph

O PICCO MINIMO DEL 2012: GASOLIO A 1,746 E GPL PI CARO

Benzina, il prezzo scende sotto 1,8 euro ma quotazioni internazionali in risalita


ROMA. Per la prima volta, nel corso di tutto il 2012, il prezzo della benzina sceso sotto 1,8 euro il litro, un minimo che si avvicina a quello registrato soltanto nel mese di febbraio. Il via libera al ribassi stato dato dallEni due giorni fa e lesempio della compagnia ha trascinato le altre, con riduzioni di 1-3 centesimi sulla benzina verde e 1-2 centesimi sul gasolio. Eppure, proprio in VIA LIBERA AI RIBASSI questi giorni, i prezzi internazionali sono saliti per leuro debole: la benzina si vende a 539 euro per mille litri e il gasolio a 626 euro. Secondo il Quotidiano Energia, il prezzo medio praticato per la benzina servita alla pompa va dall1,805 euro il litro dellEni all1,826 di Tamoil, mentre nei distributori non legati ai marchi delle societ petrolifere si scende a 1,684 euro. Per il gasolio, si va da 1,746 euro il litro della Esso a 1,765 euro di Tamoil. Solo i prezzi del gpl sono in rialzo, per gli aumenti generalizzati suggeriti dalle compagnie petrolifere. Naturalmente, le reazioni dei consumatori sono di segno positivo. Per il Codacons, si tratta finalmente di una buona notizia per i tartassati automobilisti italiani. Rispetto al mese di agosto, quando il prezzo dei carburanti super la fatidica soglia dei 2 euro, si tratta di un risparmio, su base annua, pari a 240 euro per automobilista. Ma il governo dovrebbe fare di pi, mantenendo la promessa di sterilizzare i futuri aumenti, ove i prezzi tornassero a 1,90 per la benzina e 1,80 per il gasolio, congelando il doppio guadagno del fisco con la tassazione di Iva e accise, in vista del futuro aumento dellIva dal 21 al 22 per cento. Secondo Federconsumatori e Adusbef, il costo della benzina al netto degli aumenti fiscali e della rivalutazione del dollaro sulleuro ancora troppo alto, almeno 11 centesimi, un sovrapprezzo di 238 euro annui. Il Parlamento dovrebbe approvare lemendamento alla legge di stabilit per avviare il meccanismo dellaccise mobile (in calo quando aumenta lIva in coincidenza con laumento del petrolio). Esultano gli agricoltori. Quelli di Coldiretti ritengono che il contenimento del prezzo della benzina avr un effetto positivo a valanga per lItalia, dove l88% dei trasporti commerciali avviene per gomma. Costi energetici pi bassi frenano linflazione. La Confederazione italiana agricoltori (Cia) sollecita laccise mobile e chiede che sia azzerata la tassazione sul gasolio agricolo (un onere di 5 mila euro ad azienda nel 2012). Quanto alle famiglie, il carobenzina costato oltre 200 euro, mentre il capitolo trasporti (483 euro al mese) ha sorpassato i prezzi alimentari (477 euro al mese). Un divario mai visto in Italia.
PAOLO R. ANDREOLI

LA CRISI IN SPAGNA

FIAT POMIGLIANO: NULLA DI FATTO

Stime dellUe Pil in caduta Rajoy: ripresa dal 2014


MADRID. Previsioni pi fosche delle attese per leconomia spagnola. Secondo quanto anticipato ieri dal quotidiano El Pais, le stime economiche di autunno della Commissione europea vedono una caduta del Pil dell1,6% per questanno, dell1,5% per il prossimo, con solo una timida crescita nel 2014, pari allo 0,5%. Cattive notizie anche per il deficit, che non riuscir a scendere sotto il 3% nemmeno nel 2014. I pronostici della Commissione, che saranno resi noti venerd, smentiscono lottimismo mostrato dal governo di Madrid e, in particolare, le dichiarazioni del ministro del Lavoro, Fatima Banez, che nei giorni scorsi aveva assicurato: Stiamo uscendo dalla crisi e ci sono segnali di speranza. Anche il primo ministro spagnolo Mariano Rajoy in una intervista allemittente radio Cope s mostrato ottimista: Leconomia della Spagna migliorer nel 2013 e torner a crescere nel 2014. Ma Bruxelles prevede una contrazione negativa fino a tre volte superiore a quella prevista da governo, che ha indicato per questanno una caduta del Pil inferiore all1,5% e dello 0,5% nel 2013. Ma i dati pi preoccupanti, riguardano il deficit pubblico, diminuito nel 2011 di pochi decimi di punto, dal 9,6% del Pil al 9,4%, nonostante le dure misure di austerit e i tagli alla spesa varati dal governo del Pp. Bruxelles prevede che questanno il deficit si attester all8% del Pil; un deficit del 6% e del 5,8% fino al 2014.

Fornero: Marchionne? Lo vorrei come alleato


POMIGLIANO DARCO. Si concluso con un nulla di fatto il primo incontro tra sindacati e management di Fabbrica Italia Pomigliano, per lesame congiunto sui 19 provvedimenti di mobilit annunciati la scorsa settimana dallazienda per fare posto ai lavoratori della Fiom da assumere, cos come disposto dalla Corte dAppello di Roma. Posizioni mantenute, sia da parte dei segretari regionali e provinciali di Fim, Uilm, Fismic e Ugl, che hanno chiesto il ritiro dei provvedimenti di mobilit, sia da parte dellazienda, che ha ribadito limpossibilit al ritiro degli stessi per le attuali condizioni di mercato. Ed il risultato stato uno solo: aggiornarsi a data da destinarsi per continuare lesame congiunto, e cambiare, quindi, lo scenario per 19 lavoratori della newco che rischiano il licenziamento. Ci sono 45 giorni di tempo per poter trovare una soluzione, dopodich si passer ad ulteriori 30 giorni durante i quali si potrebbe chiedere la mediazione dellufficio regionale del lavoro, e poi, se lazienda passer ai fatti, lunico scenario possibile sembra essere il ricorso ai tribunali per impugnare i provvedimenti. Secondo Felice Mercogliano, segretario generale Fismic Campania, infatti, lo scontro tra Fiat e Fiom far solo vittime civili, con il rischio che sia messo in discussione il futuro dello stabilimento e di tutti i lavoratori. Per evitare ci, Raffaele Bonanni, segretario generale della Cisl, ha chiesto alla Fiom di fare un passo avanti e di riunirsi con gli altri sindacati. Ma la Fiat - ha aggiunto - deve fare un passo indietro per il bene che deve volere allinvestimento fatto su Pomigliano. Luigi Angeletti, leader della Uil, ha invece criticato la richiesta della Cgil di un decreto sulla rappresentanza e ha difeso Sergio Marchionne che, dice in Usa una specie di idolo, in Italia raccoglie solo critiche. In difesa dellAd della Fiat, ieri anche il ministro Elsa Fornero, che ha sottolineato di considerare Marchionne un bravo manager. Ha preso unimpresa in grande difficolt e le ha dato un futuro anche nel nostro Paese un manager che pensa che questo governo sta facendo cose giuste, dal quale non ho mai sentito critiche aspre e superficiali, come da altri. Sarei contenta di averlo come alleato, lo dico da italiana.
MINA MAIELLO

IL COMMISSARIO UE: REGIONI, URGE BILANCIO CREDIBILE


BRUXELLES. Per la politica di coesione europea - tra le regioni ricche e quelle in ritardo economico dellUe - abbiamo bisogno di un bilancio credibile. E io difender non solo il livello di bilancio della politica di coesione ma anche il suo equilibrio. Qualit della spesa e livello del bilancio vanno infatti di pari passo. Lo ha affermato il commissario Ue alla politica regionale, Johannes Hahn, rivolgendosi ai ministri riuniti ieri in Consiglio informale a Nicosia. Ai partner europei Hahn ha ricordato che il momento cruciale, considerando che al pi tardi questo mese, il vertice straordinario dellUe dovrebbe raggiungere un accordo sul quadro finanziario quinquennale 2014-2020. Quanto alla politica di coesione il cambiamento gi in corso, per trasformarsi da uno strumento di mera solidariet ad una politica di investimenti, volti ad aumentare la competitivit, le opportunit di lavoro e lo standard di vita ovunque nellUe.

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

14. la BORSA
positiva Affari, termine di una BORSA Chiusura diinsedutaflessione.per PiazzaFtse Mibalha fatto segnaregiornata che si era aperta lieve Lindice nel finale un +0,90% a quota 15.683 punti, mentre lFtse Italia All Share guadagna lo 0,85% a 16.594 punti. In lieve progresso anche lFtse Mib, che mette a segno un rimbalzo dello 0,18% a quota 10.701 punti. Milano, come gli altri mercati, attende lesito del voto Usa. Intanto lo spread fra Btp e Bund tedeschi chiude in calo a quota 346 punti, con il rendimento del decennale al 4,96%. Fra i titoli del listino milanese, fra i rialzi, con il segno verde Fiat che guadagna 3 punti, seguito da Banco Popolare, Autogrill, Popolare Milano e Stm. Fra i segni meno, invece, fra i maggiori ribassi Tenaris cede 1,2 punti, ma in calo anche Ferragamo, Saipem, Azimut Holding e Tods. Euro in rialzo sul dollaro ma stabile sullo yen. La moneta unica europea, secondo le rilevazioni della Bce, viene scambiata oggi a 1,2800 dollari contro 1,2777 dollari in precedenza e a 102,6 yen come ieri. Leuro, inoltre, vale oggi 0,80095 sterline contro 0,7999 sterline ieri e 1,2075 franchi svizzeri contro 1,2063 franchi svizzeri in precedenza.

Euribor-Euro
Tassi interbancari del 27.10 valuta del 31.10 Sca Tasso 360 Tasso 365 Europ. 0,080 0,086 0,094 0,111 0,148 0,199 0,257 0,321 0,382 0,425 0,466 0,501 0,542 0,574 0,610 0,02 0,01 0,01 0,01 0,00 0,00 0,01 0,01 0,01 1 sett. 0,079 2 sett. 0,085 3 sett. 0,093 1 mese 0,109 2 mesi 0,146 3 mesi 0,196 4 mesi 0,253 5 mesi 0,317 6 mesi 0,377 7 mesi 0,419 8 mesi 0,460 9 mesi 0,494 10 mesi 0,535 11 mesi 0,566 1 anno 0,602

CAMBI
VALUTA
Dollaro Usa Sterlina Inglese Franco Svizzero Yen Giapponese Corona Danese Corona Svedese Corona Norvegese Corona Ceca Fiorino Ungherese Zloty Polacco Shekel Israeliano Dollaro Canadese Dollaro Neozelandese Dollaro Australiano Rand Sudafricano
IERI IN LIRE PRECEDENTE IN LIRE IERI IN EURO PRECEDENTE IN EURO

MONETE E ORO
DOMANDA

BOT
SCADENZA

GIORNI RES.

PREZZO

RENDIMEN.

EURO

1512,711 2417,467 1603,536 18,872 259,547 225,880 264,446 76,517 6,871 469,854 388,287 1521,986 1253,168 1578,953 173,672

1515,434 2420,640 1605,131 18,872 259,592 225,962 263,707 76,733 6,852 469,672 388,147 1520,790 1247,999 1569,355 173,395

1,280 0,801 1,208 102,600 7,460 8,572 7,322 25,305 281,800 4,121 4,987 1,272 1,545 1,226 11,149

1,278 0,800 1,206 102,600 7,459 8,569 7,343 25,234 282,580 4,123 4,989 1,273 1,552 1,234 11,167

Oro fino (per gr.) Argento (per kg.) Sterlina (v.c) Sterlina (n.c) Sterlina (post.74) Marengo Italiano Marengo Svizzero Marengo Francese Marengo Belga Marengo Austriaco 20 Marchi 10 Dollari liberty 10 Dollari Indiano 20 Dollari liberty 20 Dollari St.Gaude 4 Ducati Austria 100 Corone Austria 100 Pesos Cile Krugerrand 50 Pesos Messico

40,020 681,720 301,920 310,390 310,390 235,620 233,730 232,720 232,720 233,130 289,530 655,350 663,770 1.296,300 1.301,290 516,370 1.235,020 721,980 1.213,200 1.498,250

43,730 781,940 340,870 350,420 350,420 265,990 263,550 263,510 263,390 263,390 328,470 723,560 742,570 1.347,540 1.373,780 610,980 1.291,190 797,460 1.320,600 1.621,690

BOT 15/11/12 BOT 14/12/12 BOT 14/01/13 BOT 27/12/12 BOT 14/02/13 BOT 20/12/12 BOT 14/03/13 BOT 12/04/13 BOT 14/05/13 BOT 14/06/13 BOT 12/07/13 BOT 14/08/13 BOT 13/09/13 BOT 14/10/13

7 36 67 49 98 42 126 155 187 218 246 279 309 340

99,997 99,972 99,924 99,960 99,832 99,963 99,718 99,574 99,380 99,242 99,064 98,847 98,666 98,505

0,000 0,000 0,070 0,020 0,350 0,150 0,640 0,650 0,920 0,790 1,060 1,180 1,380 1,380

I dati del mercato azionario, di quello obbligazionario e le quotazioni delle valute, sono forniti dalla Banca Intesa Sanpaolo

BORSA ITALIANA
AZIONI
PONDERATO PREZZO MEDIO DIFF. P.M.P. IERI PREZZO CHIUSURA VARIAZ.% RIF. QUANTIT

AZIONI

PONDERATO

PREZZO MEDIO

DIFF. P.M.P. IERI

PREZZO CHIUSURA

VARIAZ.% RIF.

QUANTIT

AZIONI

PREZZO MEDIO PONDERATO

DIFF. P.M.P. IERI

PREZZO CHIUSURA

VARIAZ.% RIF.

QUANTIT

AZIONI

PREZZO MEDIO PONDERATO

DIFF. P.M.P. IERI

PREZZO CHIUSURA

VARIAZ.% RIF.

QUANTIT

AZIONI

PREZZO MEDIO PONDERATO

DIFF. P.M.P. IERI

PREZZO CHIUSURA

VARIAZ.% RIF.

QUANTIT

AI
A.S. Roma A2A Acea Acegas-Aps Acotel Group Acque Potabili Acsm-Agam AdF-Aerop.Firenze Aedes Aedes 14 warr Aeffe Aicon Ain Renewables Alerion Amplifon Ansaldo Sts Antichi Pell Arena Ascopiave Astaldi Atlantia Autogrill Autostrada To-Mi Autostrade Mer. Azimut 0,516 0,383 4,130 5,479 25,468 0,779 0,639 10,092 0,067 0,006 0,583 0,122 0,796 3,618 3,511 6,422 0,082 0,003 1,333 4,914 13,064 8,222 7,897 17,471 9,872 -2,51 -0,73 0,52 -1,15 0,04 1,92 -2,72 0,00 5,76 7,81 1,37 0,00 -0,74 -0,81 -1,22 0,93 -0,12 0,00 -1,27 0,29 0,08 1,26 -0,01 -1,93 -0,01 0,520 0,383 4,144 5,495 25,340 0,766 0,644 10,460 0,068 0,007 0,576 0,122 0,800 3,650 3,528 6,425 0,083 0,003 1,330 4,916 13,070 8,310 7,900 17,790 9,845 0,68 54985 -0,03 16978301 0,10 84406 -0,09 28683 0,16 385 -1,48 19090 -1,98 2374 0,00 0 7,03 3105655 2,94 450977 -0,09 124531 0,00 0 0,57 1940 0,88 13267 -0,95 197548 1,34 422976 0,97 23908 0,00 3938386 -1,85 11839 0,49 85481 -0,08 972938 2,34 1450302 -0,32 51766 -0,11 1095 -0,40 311830

CI
Cad It Cairo Comm. Caleffi Caltagirone Caltagirone Ed. Cam-Fin Camfin 09-11 warr. Campari Cape Live Carraro Cattolica As CDC Cell Therap Cembre Cementir Hold Cent. Latte Torino Ceram. Ricchetti CHL CIA Ciccolella Cir Class Editori Cobra Cofide Cogeme Set Conafi Prestito Cred. Artigiano Cred. Bergamasco Cred. Emiliano Cred. Valtell. 10 warr Cred. Valtell. 14 warr Cred. Valtellinese Crespi Csp 4,520 2,460 1,345 1,102 0,927 0,523 0,000 6,348 0,057 2,008 11,776 0,456 1,162 6,106 1,606 1,606 0,170 0,072 0,251 0,308 0,876 0,210 0,374 0,427 0,049 0,652 0,000 14,921 3,610 0,000 0,152 1,177 0,026 0,929 1,62 -0,45 0,76 -1,19 1,04 3,81 0,00 0,49 0,17 0,46 -0,01 -4,52 0,14 0,68 -0,69 0,21 -2,35 -0,41 -0,28 2,25 -0,56 0,62 6,93 -0,12 0,00 1,84 0,00 1,57 -0,55 0,00 -1,99 -3,47 -0,75 -0,62 4,520 2,454 1,367 1,119 0,921 0,504 0,000 6,360 0,058 2,006 11,820 0,474 1,158 6,060 1,600 1,620 0,170 0,072 0,252 0,311 0,876 0,210 0,358 0,424 0,048 0,659 0,000 14,780 3,600 0,000 0,145 1,160 0,027 0,940 0,89 -0,89 -0,15 -0,09 0,05 -1,18 0,00 0,79 1,75 0,50 0,25 1,67 -0,26 -0,08 -1,84 -0,37 -3,73 -1,62 -0,08 -0,22 -0,51 -0,47 2,46 -0,19 0,00 0,00 0,00 -1,47 -1,53 0,00 -6,32 -3,81 2,26 0,05 26 30430 310 35949 10373 8792367 0 824168 147500 10049 24387 4917 580469 1100 48594 4995 12 176170 16934 4000 244741 15150 1646827 93182 0 701 0 4372 204682 0 208464 815403 40010 4471

FI
Falck Renewables Ferragamo Fiat Fiat Industr. Fidia Fiera Milano Finmeccanica FNM Fondiaria-Sai Fondiaria-Sai risp Fondiaria-Sai risp B Fullsix 0,956 16,300 3,731 8,304 2,402 4,057 3,830 0,212 0,988 75,363 0,616 1,951 1,72 -0,99 2,21 1,10 0,47 0,70 1,18 0,19 0,14 0,76 1,58 0,03 0,960 16,200 3,760 8,355 2,402 4,024 3,858 0,214 0,986 75,950 0,613 1,960 2,95 346290 -0,86 384569 2,96 23204955 1,03 2145594 -1,31 500 -0,64 3281 2,17 3831424 1,42 27748 -0,35 2092025 0,46 9799 -0,97 230608 0,51 600

MI
M&C Maire Tecnimont Marcolin MARR Mediacontech Mediaset Mediobanca Mediolanum Meridiana Fly Meridiana fly 13 warr Meridie Mid Industry Cap Milano Ass. Milano Ass. rnc Mittel MolMed Mondadori Mondo Tv Monrif Monte Paschi Si. Montefibre Montefibre rnc Moviemax Mutuionline 0,168 0,529 4,200 7,277 1,300 1,353 4,604 3,880 0,615 0,038 0,068 10,837 0,321 0,348 1,327 0,427 1,106 0,608 0,305 0,219 0,079 0,175 0,102 3,460 2,643 3,495 0,549 1,080 0,277 0,984 1,723 0,712 1,942 0,702 0,017 3,107 1,719 8,884 5,620 3,868 0,294 0,935 0,000 4,588 4,329 0,169 0,084 0,152 0,306 1,704 9,408 15,191 -0,30 2,02 0,02 0,34 1,18 -0,87 0,45 0,08 -0,36 4,37 0,59 0,00 0,28 -0,48 -0,07 0,54 3,74 -0,69 -1,52 1,20 -0,38 0,00 0,19 0,90 3,20 0,09 0,00 0,00 1,06 -0,28 0,29 -0,75 2,69 -2,19 0,00 1,45 4,98 -0,37 -0,86 -0,45 1,00 0,63 0,00 -0,22 -1,15 0,00 3,92 0,93 1,56 0,00 0,08 0,74 -0,22 0,00 2,77 0,03 0,08 -0,09 0,00 -0,48 -0,78 1,49 14,67 0,00 3,18 -2,79 0,169 0,528 4,204 7,275 1,299 1,354 4,624 3,890 0,619 0,040 0,074 10,870 0,322 0,353 1,320 0,425 1,115 0,605 0,303 0,221 0,079 0,175 0,101 3,442 2,604 3,548 0,549 1,080 0,280 0,999 1,735 0,725 1,932 0,714 0,017 3,044 1,752 8,900 5,605 3,948 0,294 0,916 0,000 4,616 4,378 0,186 0,085 0,153 0,300 1,740 9,510 15,270 0,136 0,069 2,038 0,713 1,395 0,536 0,054 6,255 20,310 0,572 0,071 0,005 0,168 1,044 -0,53 5884 1,93 1158913 -0,05 50964 0,55 18161 -1,14 3560 0,67 6991096 0,92 3156206 0,46 1474135 0,98 8759 -0,49 1670 5,71 142658 0,00 0 -0,40 1708156 1,06 172642 0,99 4000 -1,16 49494 2,76 742164 0,00 22883 -1,62 95197 1,94 53002355 0,76 96458 0,00 0 -0,20 325218 0,35 6803 1,72 0,00 0,00 0,00 1,82 0,00 1,46 2,04 1,15 0,71 0,00 -0,52 6,83 -0,17 -1,49 -0,65 -1,93 -2,24 0,00 1,05 0,51 0,00 5,66 0,53 -6,16 0,00 1,71 1,19 2,26 0,00 3,09 0,42 0,50 0,85 0,00 -0,40 -0,20 0,17 4,38 0,00 6,56 -3,87 17122 988 0 0 124594 7352 452857 26398 2143510 13520 0 85365 103890 1551757 16627 258 6000 166538 0 971035 217451 0 4353916 35786 1048980 0 2964 918236 99950 0 200 15600 193530 6670 0 111499 3811 809402 226496 0 365721 14330

SI
Sabaf S.p.a. Sadi Saes Saes rnc Safilo Group Saipem Saipem risp Saras Sat Save Screen Service BT Seat PG Seat PG r Servizi Italia Servizi Italia 15 warr SIAS Sintesi Snai Snam Sogefi Sol Sopaf Sorin Stefanel Stefanel risp STMicroelectr. 8,798 0,265 7,115 5,711 6,613 34,643 36,000 1,014 8,192 7,121 0,213 0,007 0,730 3,048 0,258 6,882 1,408 0,709 3,377 1,851 4,520 0,007 1,751 0,398 167,500 4,658 -0,34 -0,52 0,78 0,14 1,73 -0,64 0,00 -1,76 -1,34 -0,48 0,19 -2,60 0,00 -0,52 -2,60 1,04 17,39 5,88 0,94 -0,03 -0,73 0,00 -0,88 4,34 0,00 1,42 8,800 0,267 7,145 5,790 6,625 34,550 36,000 1,010 8,605 7,110 0,212 0,007 0,730 3,080 0,275 6,880 1,440 0,694 3,388 1,850 4,520 0,007 1,745 0,403 167,500 4,700 0,74 1508 -0,67 8301 1,42 2119 1,58 26176 1,77 90490 -0,83 1174067 0,00 0 -2,04 1223264 0,12 522 -0,97 2957 0,14 410155 -1,33 144808903 0,00 0 0,52 2488 3,77 8580 0,22 131793 20,00 120057 6,12 948598 1,19 6273543 0,49 126494 -0,66 100 0,00 0 -1,19 723503 4,68 775654 0,00 0 2,17 4932344

GI
Gabetti 13 warr 0,011 Gabetti Pro.Sol. 0,062 Gas Plus 4,829 Gefran 2,801 Gemina 0,746 Gemina rnc 0,695 Generali 12,574 Geox 2,205 Gruppo Edit. LEspresso 0,798 0,00 0,32 -1,11 -0,57 1,29 -0,66 0,70 0,03 0,76 0,011 0,063 4,850 2,810 0,752 0,718 12,630 2,220 0,800 0,00 6,89 -0,78 -0,14 1,08 2,43 1,36 1,65 0,25 0 2850731 110 1114 563731 4031 4204962 607688 105922

HI
Hera 1,283 -0,86 1,292 -0,15 561975

NI
0,00 -0,17 -0,70 0,38 1,97 0,53 -1,70 4,79 2,93 0,00 0,48 0,00 0,04 0,41 0,85 -1,26 0,00 2,69 -1,36 0,56 -0,33 -0,11 0,30 -0,21 1,26 0,12 0,00 0,448 0,750 0,589 13,730 0,396 3,116 13,380 5,300 4,390 1,730 0,422 0,501 5,915 1,254 1,034 0,039 0,000 1,455 0,430 2,284 1,256 3,974 2,010 12,000 8,470 9,895 0,462 0,00 0 -0,66 251060 0,68 22387 0,66 90639 1,35 140951 0,65 953600 -0,07 1362 5,05 1038602 3,05 1958 0,00 185 0,26 6165 0,00 0 -1,00 147904 1,29 81852822 1,37 2703110 0,00 107820 0,00 666700 -0,41 14654 -0,76 668986 -0,61 6604 0,08 1000 -0,60 108555 -0,40 35343 0,00 5340 -0,29 37463 0,05 2200 0,00 0 Nice Noemalife Noemalife 15 warr Novare

BI
B&C Speakers 3,098 B. pop Mil 13 warr 0,189 Banca Generali 11,800 Banca Ifis 5,359 Banco Popolare 1,231 Basicnet 1,773 Bastogi 0,790 BB Biotech 74,293 Bca Carige 0,725 Bca Carige r 1,281 Bca Finnat 0,257 Bca Intermobiliare 1,951 Bca Pop.Etruria e Lazio 0,851 Bca Pop.Milano 0,421 Bca Pop.Spoleto 1,747 Bca Popolare Italiana 10 warr0,000 Bca Profilo 0,237 Bco Desio-Brianza 2,026 Bco Desio-Brianza rnc 2,200 Bco Santander 5,744 Bco Sardegna rnc 7,445 Bee Team 0,179 Beghelli 0,393 Beni Stabili 0,417 Best Union Co. 0,913 Bialetti Industrie 0,209 Biancamano 0,797 Biesse 2,630 Bioera 0,254 Boero Bart. 19,871 Bolzoni 1,824 Bon.Ferraresi 40,151 Borgosesia 0,722 Borgosesia rnc 1,298 Brembo 8,020 Brioschi 0,086 Brunello Cucinelli 14,033 Buone Societ 0,167 Buzzi Unicem 9,241 Buzzi Unicem rnc 4,554 -3,10 -0,05 1,77 0,39 0,88 0,27 1,23 0,02 0,03 -2,14 1,14 -0,53 0,00 1,03 0,02 0,00 -1,04 -0,66 0,00 0,34 2,00 1,30 -7,61 -0,52 2,69 -1,13 -2,40 0,31 1,64 0,00 1,15 -0,80 -4,70 0,00 1,37 1,05 0,48 0,18 0,77 0,98 3,100 0,189 11,800 5,420 1,242 1,780 0,790 74,350 0,723 1,303 0,256 1,992 0,847 0,426 1,766 0,000 0,240 2,038 2,200 5,735 7,410 0,180 0,386 0,412 1,000 0,209 0,807 2,638 0,254 20,450 1,860 40,220 0,724 1,298 8,120 0,085 14,080 0,167 9,250 4,552 -3,06 14814 0,00 250 2,43 501014 1,40 11247 2,39 5480766 0,00 9975 1,28 1313 0,47 429 0,49 722393 0,23 7000 1,62 27916 2,15 26046 -0,06 56618 2,20 14705314 0,68 2558 0,00 0 -0,37 377096 0,89 6169 0,00 0 0,88 1796 0,14 4949 0,06 64103 -7,17 620440 -1,25 1218433 12,36 58008 -1,50 3780 -1,34 50654 0,38 28643 1,07 3400 0,00 0 0,27 22839 -0,89 13542 -3,01 39001 0,00 0 2,40 229091 0,94 231282 0,64 25651 0,18 5500 0,82 532229 0,04 26240

II
I Grandi Viaggi 0,446 IGD 0,756 Il Sole 24 Ore 0,584 Ima 13,652 Immsi 0,393 Impregilo 3,117 Impregilo rnc 13,112 Indesit 5,275 Indesit rnc 4,437 Industria e Inn 1,730 Intek 0,420 Intek r 0,501 Interpump 5,956 Intesa Sanpaolo 1,246 Intesa Sanpaolo rnc 1,030 Invest e Sviluppo 0,039 Invest&Sviluppo 12 warr 0,000 Irce 1,483 Iren 0,428 Isagro 2,278 IT WAY 1,256 Italcementi 3,984 Italcementi rnc 2,002 Italmobiliare 11,952 Italmobiliare rnc 8,478 IVS Group 9,894 IVS Group 16 warr 0,462

TI
Tamburi Tamburi 13 warr TAS Telecom IT Telecom IT Media Telecom IT Media rnc Telecom IT rnc Tenaris Terna TerniEnergia Tesmec Tiscali Tiscali 14 warr Tods Trevi Fin.Ind. TXT e-solution 1,481 0,070 0,399 0,686 0,165 0,274 0,601 14,702 2,880 2,150 0,416 0,044 0,001 93,379 5,184 6,497 -0,73 -11,95 0,08 0,16 -1,43 -0,04 -0,05 -1,19 0,28 -0,04 0,63 -0,22 0,00 -0,42 -0,92 2,10 1,493 0,070 0,409 0,685 0,165 0,274 0,599 14,770 2,876 2,136 0,419 0,044 0,001 93,350 5,170 6,535 0,20 9200 -11,95 12475 -2,41 28698 0,22 57145769 -1,25 1692743 -0,04 2500 -0,08 10950846 -1,27 2047071 0,21 6112923 0,28 5199 0,02 26750 -0,45 3009085 0,00 67515 -0,32 69859 -1,05 76334 0,69 3205

OI
Olidata

PI
Panariagroup Parmalat Parmalat 15 warr Piaggio Pierrel Pierrel 12 war Pininfarina Piquadro Pirelli & C. Pirelli & C. rnc Poligr. S.Faustino Poligrafici Editoriale Poltrona Frau Pop Emilia 01/07 Pop.Emilia Romagna Pop.Sondrio Pramac Prelios Premafin Finanziaria Premuda Prima Ind. 13 warr Prima Industrie Prysmian

DI
DAmico Dada Damiani Danieli Danieli rnc Datalogic DeLonghi Dea Capital Delclima Diasorin Digital Bros Dmail Group 0,328 3,100 0,962 22,395 12,055 6,501 10,381 1,284 0,672 26,909 1,393 2,130 1,92 1,86 -0,32 1,05 1,54 -1,07 -0,60 -0,27 0,40 -0,70 3,13 3,22 0,329 3,130 0,968 22,440 12,100 6,600 10,370 1,282 0,669 26,870 1,406 2,118 0,73 1,62 0,05 1,22 1,42 0,23 -1,05 -0,54 1,36 -0,15 4,15 2,62 11000 21547 7025 65478 256690 23770 43828 15812 180365 95739 17967 2212

UI
UBI Banca Uni Land Unicredit Unicredit risp Unipol Unipol 13 warr Unipol pr Unipol priv 13 warr 3,000 0,504 3,526 9,114 1,712 0,006 1,251 0,006 0,07 0,00 1,35 0,01 0,96 0,00 0,19 5,17 3,008 0,504 3,560 9,120 1,729 0,006 1,259 0,006 0,67 2343000 0,00 0 1,95 48850152 0,11 684 2,19 1130554 2,99 86127 1,53 689452 -1,61 372532

EI
Edison r EEMS EI Towers El.En. Elica Emak Enel Enel Green Pw Enervit Engineering Eni Erg Ergy Capital Ergy Capital 16 warr Esprinet Eukedos Eurotech Exor Exor priv Exor risp Exprivia 0,881 0,332 20,440 15,956 0,976 0,566 2,882 1,282 2,092 26,694 17,717 5,404 0,171 0,042 3,107 0,525 1,157 20,477 17,412 17,473 0,654 -2,60 0,03 -0,61 0,03 0,57 -0,68 -0,49 -0,10 0,00 -0,74 0,55 -1,83 0,00 0,00 0,17 0,56 0,35 0,56 0,23 0,87 -4,12 0,875 0,330 20,340 15,880 0,970 0,577 2,890 1,290 2,100 26,620 17,790 5,355 0,171 0,044 3,114 0,530 1,161 20,450 17,470 17,480 0,648 -2,78 164526 -2,08 603307 -0,73 10004 -1,06 938 0,36 32743 1,49 14800 0,21 25732740 1,02 3304113 0,00 0 -1,00 8909 1,31 7941910 -3,08 253752 0,00 0 0,00 0 0,45 10348 0,00 16578 0,87 23182 0,54 174396 -0,17 26415 0,40 7125 -4,71 248337

JI
Juventus FC 0,212 1,48 0,212 0,71 466536

RI
R. De Medici 0,135 R. Ginori 1735 0,068 Ratti 2,036 RCF 0,708 RCS Mediagroup 1,391 RCS Mediagroup risp 0,532 RDB 0,054 Recordati 6,239 Reply 20,167 Retelit 0,572 Retelit 12 warr 0,068 Richard Ginori 13 warr 0,005 Risanamento 0,165 Rosss 1,061

VI
Valsoia Vianini Industria Vianini Lavori Vittoria Ass. 3,800 1,060 3,134 4,811 1,60 1,15 1,52 2,38 3,800 1,060 3,228 4,850 1,60 0,00 4,20 2,32 5 15 4543 55889

KI
K.R.Energy Kinexia KME Group KME Group rnc 1,079 1,018 0,348 0,444 2,29 0,45 -0,54 -1,49 1,050 1,020 0,346 0,453 -4,55 0,29 -1,59 0,82 62212 6062 29114 39208

YI
Yoox 11,779 -1,25 11,700 -0,93 147186

LI
La Doria Landi Renzo Lazio Lottomatica Luxottica 1,700 1,450 0,462 16,699 29,756 1,74 1,40 1,01 0,98 0,23 1,694 1,467 0,462 16,670 29,820 1,26 2,37 -0,82 0,85 0,57 35603 81158 23026 686161 510674

ZI
Zignago Vetro Zucchi Zucchi 14 warr Zucchi rnc 4,430 0,087 0,006 0,222 -0,50 -2,67 -4,62 0,00 4,430 0,086 0,006 0,225 -0,45 -2,70 -6,15 0,00 17273 1324553 2946522 0

A. Catania Gina sensualissima affascinante dolce tutto relax anche domani. 3801064040

FONDACHELLO Vanessa bravissima brasiliana massaggio rilassante e piacevole. 3200676406 GIARDINI affascinante bellezza Polacca bellissima completissimo relax ogni giorno massaggiatrice 3388950196 GIARDINI Naxos appena arrivata affascinante Argentina 40enne esegue massaggi completi. 3487224202 GIARDINI Naxos Soa bellissima elegante e rafnata sico perfetto. 3335796601 GIARDINI Naxos supernovit affascinante Latina 25enne esplosiva completissima. 3383722826 MARINA DI MODICA prima volta affascinante bambolina, 20enne coccolona. 334.9380504 MARINA DI RAGUSA prima volta deliziosa affascinante coinvolgente. 331.5701341 MASCALI Claudia Napoletana 45enne disponibilissima dolce anche ogni giorno. 3348378865 MODICA BELLA signora Klaudia, bianca, argentina, bravissima, completissima. 331.9970093 POZZALLO novit 20enne portoghese, bellissima, affascinante, no anonimi. 327.0581698 RAGUSA A. A. Accattivante 19enne, vulcanica, golosa, tutta pepe. 338.8850875 RAGUSA AFFASCINANTE Michela, 24enne, novit, momenti veramente unici. 389.5544848 RAGUSA ANNA TRANS BRASILIANA, FEMMINILE. 389.0498052 RAGUSA bellissima, passionale, molto paziente, dolcissima, massaggi rilassanti, sico perfetto. 338.1628414 RAGUSA bellissima ragazza, giovane frutto del peccato, irresistibile, indimenticabile. 388.8185383 RAGUSA cinese giovane, bella esegue massaggi rilassanti tutti giorni. 333.2314154 RAGUSA novita affascianate spagnola dolce incantevole bravissima momenti relax 3204477836 RAGUSA novit bellissima bambolina esplosiva, strepitosa, vero piacere, completissima. 345.8796465 RAGUSA NOVITA italiana, 25enne, bionda, magra, super maggiorata. 389.9917799 RAGUSA novit studentessa 23enne, modella prosperosa, completi massaggi. 338.7099495 RAGUSA prima volta spettacolare latina, 20enne bravissima, mora coccolona. 331.9211037 RAGUSA TRANS bellissima 22enne latina, completissima novit, piacevoli momenti. 345.7615333 SCOGLITTI prima volta bellissima bionda prosperosa, passionale, indimenticabili massaggi rilassanti. 388.4518144 SCOGLITTI supernovit Kanneo, irresistibile italo-thailandese, 19enne, coccolona, seducente, disponibile. 327.6652882 SIRACUSA fantastica passionale dolce come il miele 3396812032 SIRACUSA fontanebianche coccolona dolce brava deliziosa sico irresistibile 3453188587 SIRACUSA novit bellissima affascinante fotomodella sexy indimenticabile 3662960076 SIRACUSA PAMELA fotomodella dolcissima bellissima indimenticabile chiamami 3883770031 SIRACUSA SPETTACOLARE TRANS VULCANICA PASSIONALE 3276890337 SIRACUSA splendida biondina giovane decolt prosperoso sico irresistibile perfetto 3277414044 SIRACUSA trans fontanebianche novit bel decolt completissima disponibile 3272658126 SIRACUSA trans Giselle appena tornata 11-22 no anonimi 3342727121 VITTORIA affascinante bella bionda 22enne dolcissima incontri passionali molto rilassanti. 3470884396

COMPRAVENDITA APPARTAMENTI E LOCALI


Euro 1,50 a parola

A. CATANIA signora Siciliana bravissima delcolt favoloso no anonimi!! 3393791936 CALTAGIRONE bella cubana massaggiatrice molto coinvolgente completissima indimenticabili momenti ogni giorno. 3206331552 CALTANISSETTA arrivata bellissima dolce calmissima completissima sico perfetto indimenticabile 3890453810 CALTANISSETTA bellissima spettacolare bambola 22enne Latina passionale molto paziente. 3336531405 CALTANISSETTA Erika bella bionda dellest 22enne sico perfetto 3898492726 CALTANISSETTA tornata Angela, bellissima bionda spagnola, massaggio rilassante completo. 334.7134626 CATANIA affascinante bionda coinvolgente vero vulcano viso corpo perfetto. 3495866691 CATANIA bella sensuale momenti indimenticabili ogni giorno. 3274086433 CATANIA bellissima bionda dolcissima coccolona bravissima ultimi 2 giorni. 3809089086 CATANIA Catania bellissima ragazza Sudamericana completissima passionale coccolona. 3313859581 CATANIA C.SO SICILIA bella 45enne!!! Italianissima!! chiamami!! 3383479191 CATANIA novit dolcissima bionda sico irresistibile masaggiatrice completissima. 3472174705 CATANIA novit Latinoamericana bravissima dolce sico perfetto completo relax. 3400540644 CATANIA SPETTACOLARE RAGAZZA dolce pazientissima per momenti relax. 3404263663 CATANIA STESICORO SPLENDIDAMENTE FRIZZANTE PASSIONALE!!! 3665067305 CATANIA trans bellissima bionda femminile massaggiatrice completo oggni giorno. 3319252583 CATANIA trans nera novit bellissima corpo perfetto sorpresa esplosiva. 3207561871

PENTAVANI mq. 163 zona Stadio, termoautonomo, ascensorato vendesi euro 400.000 tratt. Tel. 3459957679

27

CLUB, ASSOCIAZIONI
Euro 3,00 a parola

A.A.ALCLUBALLAVILLADIGIULIA.. idrocinesex!!! pomeriggiosera. 3342475547- 3899041372 A.A. AL CLUB SABBIENERE Priv per coppie e singoli, pomeriggio in area benessere dalle 16 alle 20, serata sex naturista in area benessere, dalle 21.30 alle 02.00. 095910050,0957611459, 3347090264 A. ALCLUBPANTHEON.IT dal 1999 Pomeriggio zona idro. Risveglia ... i tuoi sensi. 095/7801485 338/9716710 - 346/0306262 AMERICAN PAKID Lapdance: Sabina, Lucia, Denise, Mercedes, Karol. 3477704312

Servizio di ricezione telefonica delle necrologie

28

INCONTRI TELEFONICI E PRIVATI


Euro 4,50 a parola

A.A.A. Catania transex femminilissima, coinvolgente!!! 3421675900 A.A.A. Giovanissima siciliana massimo relax 3472712444 A.A. CATANIA SCHIANTO MALTESE. 3295795347 A.A. DIANA Catania te decolt prosperoso 3280930818 affascinandolcissima. sexy

tel. 095253438
dalle ore 9 alle 12 e dalle 16 alle 18 un nostro operatore sar a vostra disposizione.
Il servizio non attivo nei giorni di sabato, domenica e festivi. Pagamenti con carta di credito Visa e Mastercard.

A.A. Giardini-Recanati novit bionda ogni giorno. 3802470558

A. bella indimenticabile incontriamoci per totale relax climatizzato Catania. 3333244787

LA SICILIA

sp or t
Il presidente rossazzurro allad bianconero

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

LA SICILIA

.15

Pulvirenti: Marotta come James Bond


Difende lindifendibile Lasci stare il Catania
GIOVANNI FINOCCHIARO
NOSTRO INVIATO

TORRE DEL GRIFO. Marotta come James Bond, con facolt di ammonire; Pulvirenti come il giustiziere rossazzurro. Con o senza mantello? Poco importa. Sembra un fumettone avvincente e coloratissimo, ma c ben poco da ridere. Perch in casa Juve continuano, non le allusioni, ma i discorsi veri e propri sui rigori concessi al Catania nella stagione scorsa (senza dimenticare che, domenica scorsa, Lodi ha trasformato il primo penalty stagionale, fischiato dopo 11 turni), a clima pesante, a dichiarazioni di parte e via di questo passo. Ieri, dunque, il massimo responsabile rossazzurro ha approfittato della diretta su Radio Sportiva e ha lanciato altri messaggi, ironici ma non troppo. Anzi seri, serissimi: Marotta un bravuomo, mi fa un po tenerezza. Sembra James Bond, ha la missione impossibile di giustifcare lingiustificabile. Pulvirenti s scaldato, e parecchio, per via del ritorno ineffabile di Marotta, che aveva fatto unallusione sui rigori concessi, nella stagione scorsa, ai rossazzurri e alla diversit dopinione sulle decisioni arbitrali pro e contro il Catania. Dopo le partite con Inter, Lazio, Udinese, per noi ha parlato il campo, stata una domenica serena, di calcio. Marotta? Continua a fare paragoni. Piuttosto, si concentri su altre situazioni. Il Catania ha gi dato. E, allora, stia lontano, perch la ferita ancora aperta e sanguina. Limportante che lui non parli di Catania. Ha vinto, ha preso tre punti. Deve bastargli, no? . Ma a Pulvirenti, e questo ce lo ha ripetuto pi volte, non va gi un particolare: Ho sentito che ha detto che avrebbe vinto lo stesso... Nulla di personale, ma stia lontano per cortesia. Il presidente sillumina, anzi, sincavola, quando gli ricordano il gol (non gol?) di Bergessio alla Signora: Quellepisodio mai era capitato nella storia del calcio, una cosa fuori dal mondo. La buona fede al di sopra di tutto, consideriamola una cosa gravissima, io spero che non si verifichi pi. Sugli arbitri, puntualizza: Gli errori arbitrali fanno parte del gioco. Sono vicino alla classe arbitrale, e non condivido il discorso di Moratti. Secondo me il passaggio da 4 a 6 arbitri ha migliorato la situazione, ci pu essere unincomprensione, ma in generale lo considero un aspetto positivo. Dalla Juve alla Lazio, transitando per la fredda Udine. In otto giorni cambiato qualcosa, non tutto. Pulvirenti: Quanto s verificato, domenica scorsa, al Massimino ha fatto migliorare la situazione su altri campi. Sono stati rispettati i regolamenti, evitando proteste. Mettiamoci una pietra sopra e andiamo avanti. Lerrore che abbiamo subto non paragonabile a nessun altro, quello che hanno avuto con lInter pu succedere o meno, non dimentico il rigore che non ci hanno dato a Milano, fallo su Gomez. Ma ci pu stare, cos come pu starci il gol segnato in fuorigioco della Juventus, contro di noi. Il presidente rossazzurro ha parlato di Maran e di Montella: Ogni allenatore a Catania ha fatto bene, inserendosi in un contesto organizzato in ogni dettaglio. Montella ha dato un contributo importante e quel lavoro non stato disperso, Maran gioca in modo diverso, ma la filosofia non stata mutata. Dei tecnici che ho avuto io - di Maran non parlo, magari lo far quando non sar pi nel Catania - Montella lunico studioso di calcio, uno che porta correttivi, novit importanti anche nel lavoro quotidiano. Il Catania in Europa? Pulvirenti frena: Ci sono 12 squadre che lottano per non retrocedere. Primo obiettivo salvarsi. Facendo quattro conti, non c la possibilit economica di arrivare a livelli assoluti, ma sognare non costa. Marotta, in serata, ha replicato: Sono nel calcio da trentanni e unesasperazione come ora mai si era vissuta. E tempo di darci un cartellino giallo. Pare che in Italia ci sia un livello di permalosit troppo elevato. .

Spolli e Lodi allinseguimento di Bergessio


Voti alti per i rossazzurri protagonisti di un campionato di qualit nonostante le clamorose sviste arbitrali dellultimo periodo. Ma fischietti e bandierine a parte, il Catania c e i suoi giocatori veleggiano con medie importanti. Dopo undici turni si conferma al primo posto Gonzalo Bergessio che non sbaglia un colpo, si mette sempre al servizio dei compagni per sgretolare con la corsa e la tecnica le difese avversarie. Incalza il primato del centravanti il difensore Spolli, tornato su grandi livelli dopo un breve periodo di flessione accusato la passata stagione. Al centro della difesa gioca al fianco di Legrotteglie che sta scalando la speciale classifica nelle ultime giornate stato capace di rimontare posizioni per accomodarsi sulla nona poltrona. Tornando ai primissimi, medaglia di bronzo provvisoria per Francesco Lodi che sgomita con
IL PRESIDENTE PULVIRENTI: MAROTTA COME JAMES BOND
[GALTIERI]

Alejandro Gomez per il podio. Per El Papu quarta posizione centrata in rimonta dopo la scintillante prestazione di domenica scorsa contro la Lazio. Quinta piazza per Giovanni Marchese che tiene altissimo il made in Italy (anzi il made in Sicily) e si mette alle spalle Barrientos, Izco e Almiron, terzetto che fa del rendimento la forza maggiore per tenere davanti con una media voto ampiamente sopra la sufficienza. Detto di Legrottaglie, Andujar e Castro anticipano Biangianti e Bellusci. Chiude la classifca dei pi utilizzati Alvarez che paga la sciagurate espulsione subita contro il Napoli. Tra rossazzurri che hanno giocato meno, primato per Rolin, poi Salifu e Ricchiuti. Ma c spazio anche per Doukura e Sciacca, mentre scalpita Capuano che con landare del campionato canceller il 5,5 che al momento rovina la sua media.

E Izco va sempre di fretta A Cagliari cerco tre punti


NOSTRO INVIATO

TORRE DEL GRIFO. Manca un gol con la firma di Izco, ma quel rigore, procurato domenica scorsa nel match con la Lazio, un segnale di vitalit offensiva, tipica del centrocampista argentino, che va veloce. Talmente veloce da indurre gli avversari a fermarlo in maniera fallosa. Il Catania ha beneficiato del primo penalty e Marianito, di questo particolare, va orgoglioso: servito alla squadra, quellepisodio. Meritato, tra laltro. Meritata anche la vittoria del Catania. Vuol dire che abbiamo reagito nella giusta maniera di fronte alle avversit delle tre partite precedenti. Adesso bisogner dare continuit, anche se il Cagliari non sembra lavversario giusto. E, aggiungo, non la squadra che ha perso a Firenze, pur giocando benino. Che cosa bisogna aspettarsi? Un Cagliari battagliero, fra laltro recupera Conti e non soltanto lui. Vincere si pu. Tenteremo, come avevamo fatto a Udine.

Con quale differenza? Dovremo fare pi attenzione, perch sul piano del gioco, della prestazione, fuori casa abbiamo lottato alla pari con tutti. Il momento del Catania, torti a parte, quello giusto per capire se la squadra potr mirare pi in alto. Quello di una salvezza serena e di unaccelerazione successiva il mio sogno, visto che affronto il settimo campionato di fila in rossazzurro, e quello dellintero ambiente. S, Cagliari potrebbe dare indicazioni utili, in tal senso. E lei, Izco, si sente pi a suo agio in un centrocampo a tre o nel 3-5-2? Sono comodo in tutte e due le soluzioni. Ormai ho variato spesso e sono a disposizione dellallenatore. Conti, dicevamo. Sar lelemento pi pericoloso. Dovremo arginarlo, tenerlo docchio. Questo certo. Si parla, pi che mai con cognizione di causa, del Catania di Maran. La sua mano si nota. stato bravo a gestire le qualit del gruppo, correggendo le lacune. Dico che stiamo migliorando ogni giorno di pi, al di l dei risultati ottenuti fino a oggi.

Lei, capitano in campo, quali consigli ha dato a Doukara, al momento dellingresso in campo contro la Lazio? Ho detto allattaccante di ripetere soltanto quel che mostra in allenamento. Ve lo assicuro: davvero bravo. Sembra passato il momento degli scontri... impossibili. Allorizzonte ci sono partite con avversarie pi alla portata. La classifica vi suggerisce questo quesito, ma io sono pi che mai convinto che il campionato di Serie A non si pu giudicare dalla graduatoria. Ogni partita difficile, non ci sono squadre meno forti di altre. Due pareggi in trasferta. Il bottino, pensando a quel che avrebbe potuto conquistare la squadra, non esaltante. Ci manca la vittoria di Udine, anche a Roma avremmo potuto chiudere in trionfo il match. Non ci voltiamo indietro proprio adesso. Manca il gol di Izco. Limportante che il Catania continui a segnare e a creare gioco. Non importa se a fare centro sar io, oppure un compagno.
G. FIN.
MARIANO IZCO CERCA IL PRIMO GOL STAGIONALE
[FOTO GALTIERI]

Bergessio in dubbio, Bellusci riprende


Verso Cagliari-Catania. Contrattura al polpaccio per il centravanti. Il difensore s gi allenato
TORRE DEL GRIFO. Bergessio rischia di non giocare a Cagliari. Il centravanti, che ieri naturalmente rimasto fermo, dopo la sostituzione chiesta a met del primo tempo durante Catania-Lazio, ieri stato sottoposto ad accertamenti dallo staff medico rossazzurro. Ufficialmente, si parla di contrattura al polpaccio: le condizioni dellattaccante saranno rivalutate giorno dopo giorno per far decidere in tempo Maran se impiegarlo o meno. Oggi (e la situazione potrebbe non mutare, entro sabato), Bergessio in forte dubbio e, dunque, in Sardegna il centravanti titolare potrebbe essere Doukara. Bergessio, comunque, sta seguendo un lavoro differenziato, che potrebbe diventare utilissimo qualora i medici dovessero notare miglioramenti e, dunque, decidano di metterlo a disposizione dello staff tecnico. In ogni caso, ieri, il Catania ha sostenuto due allenamenti, per recuperare il giorno di riposo assoluto di luned. Si gioca di sabato, bisogna accelerare i tempi. Maran, intanto, ha ritrovato Giuseppe Bellusci, difensore centrale, che torna a disposizione dopo lincidente allavambraccio che lo aveva costretto, dopo il match di Udine, a ricorrere a cure ospedaliere. I calciatori etnei hanno seguto il programma dei tecnici: seduta atletica al mattino, esercitazioni tecniche e calcio-tennis nel pomeriggio. Alla fine, Maran, ha diretto una partita su campo ridotto. Nella giornata di oggi, i calciatori del Catania torneranno in campo alle 15 per un allenamento a porte chiuse. Chi giocher a Cagliari? Gli stessi protagonisti visti contro la Lazio, con il dubbio BergessioDoukara al centro dellattacco; a meno che si decida di prendere in considerazione Morimoto che, domenica scorsa, stava per mettere piede in campo. Poi, la scelta di fare scendere in campo la matricola franco-senegalese.
G. FIN.

CASARINI: CATANIA IN FORMA


Cagliari. Il suo primo gol in serie A non servito a nulla. Resta la soddisfazione personale, ma la gioia per la rete realizzata a Firenze stata cancellata dalla netta sconfitta. Federico Casarini adesso spera di siglare un gol decisivo, ma soprattutto che il Cagliari torni a vincere. In effetti era un mio cruccio: avevo giocato quasi 70 partite in A senza mai segnare - ammette il centrocampista dei sardi -. Non ho festeggiato, non ho in programma niente di speciale, giusto una cena in famiglia. Sul match di sabato: Sar una battaglia. Affrontiamo una bella squadra, reduce da una netta vittoria a spese di un avversario quotato come la Lazio; giochiamo in casa e abbiamo bisogno di punti. Le principali armi del Catania sono le ripartenze.

GIUSEPPE BELLUSCI, QUI CONTRO LUDINESE, TORNATO IN GRUPPO

[FOTO FILIPPO GALTIERI]

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

16. lo SPORT
CHAMPIONS LEAGUE. I rossoneri pareggiano a S. Siro con il Malaga (gi agli ottavi): restano secondi ma diventa dura
MILAN MALAGA 1 1

MILAN (4-2-3-1): Abbiati 6; Abate sv (6 pt De Sciglio 6), Mexes 6, Bonera 5.5, Constant 5.5; Montolivo 6, De Jong 5.5; Emanuelson 6 (35 st Robinho sv), Bojan 6.5, El Shaarawy 5.5 (17 st Boateng 6); Pato 6.5. In panchina: Amelia, Yepes, Ambrosini, Pazzini. Allenatore: Allegri 6 MALAGA (4-2-3-1): Caballero 7; Gamez 6, Demichelis 6.5, Weligton 6, Sanchez 5.5; Camacho 6, Iturra 6.5 (30 st Toulalan 6); Eliseu 6.5, Isco 7, Joaquin 5.5 (37 st Seba Fernandez sv); Saviola 5 (24 st Santa Cruz 6). In panchina: Kameni, Onyewu, Duda, Portillo. Allenatore: Pellegrini 6. ARBITRO: Webb (Inghilterra) 6.5. RETI: 40 pt Eliseu. Nella ripresa, 28 st Pato, NOTE: serata serena, soltanto un tasso dumidit al di sopra della media stagionale. Terreno in buone condizioni. Non c stato il pienone a San Siro, anzi pi della met era vuoto. Spettatori 30.891. Parita spigolosa, qualche entrata non consentita (piede a martello) c stata, indubbiamente. Ammoniti De Jong, Emanuelson, Montolivo, Iturra, Weligton, Sanchez. Calci dangolo: 11-1 per la squadra rossonera. Recupero: 1; 4.

La Juve al bivio vincere stasera o no Champions


Battere i danesi per sperare
TORINO. Conta soltanto vincere: Il problema attacco non esiste lunico modo per sperare di andare assicura Alessio - se non riuscissimo avanti in Champions. Insomma, a creare, allora s, ma noi produciauna questione di vita o di morte, mo molte occasioni ogni partita e per intenderci. Il messaggio di An- concretiamo poco. I primi venti migelo Alessio non lascia dubbi. Ma, nuti contro lInter abbiamo dominonostante la vigilia del match de- nato e, se avessimo realizzato in cisivo di stasera con il Nordsjael- proporzione a quanto prodotto, staland, si parla ancora di Juve-Inter e remmo a parlare di unaltra partita. i bianconeri mandano risposte al Conte sceglie gli attaccanti volta per vetriolo ai nerazzurri, che avevano volta e non c preclusione per nesancora denunciato i torti arbitrali. suno, tanto meno per Matri. Come diceva John Elkann, devono E Pogba, lemergente dal talento ecimparare a vincere - attacca duro il cezionale che con lInter non stavice Conte - facile parlare di arbi- to utilizzato nemmeno sul pari? tri, ma vanno difesi. Allora, noi Crediamo in lui, ha doti straordinaavremmo potuto pensare che sia rie, ma Conte sa come gestirlo al stato voluto pure lerrore del rigore meglio. non concesso a Marchisio, lo scorso Evidentemente, il modo quello di anno a San Siro. mandarlo (salvo Penso al rigore clamorose sornon dato al Cataprese) in panchinia e al gol di Nana. I giornalisti gatomo in fuoridanesi chiedono gioco, contro la ancora di BendtSampdoria. ner, lidolo di caLa Juve ha un suo sa: Si inserito stile - aggiunge bene - risponde Bonucci - e lo ha Alessio - ha gioportato avanti ancato a Catania, che quand stata contro Bologna e messa allangolo, Inter. Da lui ci negli anni passati, aspettiamo qualsenza vere e proche gol. prie colpe: non ha Alessio fa gli mai reagito come scongiuri sulla fanno quelli deleventualit di [ANSA] LATTACCANTE MATRI lInter. una eliminazioDella partita di ne precoce, ma sabato si parla anosserva: Anche Matri sostituir che in chiave tecMancini e Ancenica, per i riflessi lotti, con le squaVucinic: far coppia che potrebbe avedre che hanno, con Quagliarella o re su quella di statrovano difficolt sera. e hanno detto Giovinco. Il giovane Se non riuscireche la crescita in Pogba, invece, quasi mo a battere i dacampo internanesi e ad andare sicuramente partir zionale non pu avanti, vuol dire essere immediadalla panchina che meritiamo ta. lEuropa League Ecco le probabili taglia corto Bonucci - indubbia- formazioni di Juventus-Nordsjaelmente, se uscissimo dalla Cham- land, il match in programma stasepions League, potrebbe verificarsi ra per il girone E della Champions un contraccolpo negativo. , per, League. ingeneroso giudicare male la squa- JUVENTUS (3-5-2): 1 Buffon, 15 Bardra per la prima sconfitta, dopo 49 zagli, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 33 Isla, partite: sarebbe pi giusto pensare 23 Vidal, 21 Pirlo, 8 Marchisio, 22 da dove venivamo un anno e mezzo Asamoah, 32 Matri, 27 Quagliarella. fa. Anzi, sono sicuro che questa bat- (30 Storari, 2 Lucio, 4 Caceres, 6 tuta darresto ci aiuter a tornare la Pogba, 24 Giaccherini, 12 Giovinco, vera Juve. Questanno non sempre 17 Bendtner). All. Alessio. lo siamo stati, perch venuta a NORDSJAELLAND (4-2-3-1): 1 Hanmancare un po di fame di vittorie. sen, 18 Parkhurst, 2 Okore, 21 Runje, Sono certo che, contro i danesi, rive- 8 Mtiliga, 6 Adu, 7 Stokholm, 5 A. drete la vera Juventus. Christiansen, 11 Nordstrand, 15 Stasera, per, oltre a Pepe in immi- John, 10 Beckmann. (16 Villadsen, nente attesa di un figlio, sar as- 17 S. Christiansen, 19 Gundelach, sente Vucinic, sostituito da Matri, il 22 Laudrup, 20 Lorentzen, 23 Ticicui impiego stato ufficializzato da novic, 30 Petry). All. Hjulmand. Alessio. Laltra punta uscir dal bal- ARBITRO: Stavrev (Macedonia). lottaggio Quagliarella-Giovinco. QUOTE SNAI: 1,10; 8,00; 20,00.

IL RITORNO AL GOL DI PATO. PER IL MILAN IL PAREGGIO CHE LO TIENE IN CORSA.

[FOTO ANSA]

Un gol di Pato salva il Milan Il cuore c, ma non basta


FRANCO ZUCCAL

MILANO. Pato ha finalmente segnato, salvando il Milan. Certo, la posizione dei rossoneri in Champions si fatta difficile e ci dobbiamo aspettare altre critiche e robuste dosi di fantacalcio sulla posizione di Allegri, non solo per il risultato, ma anche per la sostituzione dellenfant prodige El Shaarawy con Boateng. Quando Eliseu, in finale di primo tempo, su assist del bravissimo Isco, ha beffato la difesa rossonera, forse il presidente Berlusconi ha pensato di avere sbagliato serata, per tornare a San Siro. In realt, dopo un avvio difficile, la squadra di Allegri aveva insidiato diverse volte la porta di Caballero, rivelatosi prodigioso su due tiri di Bojan e Emanuelson. Ma ci si chiede - a prescindere da una migliorata condizione dei rossoneri - come si sia potuto infortunare subito, pronti via, Abate. La verit alla fin fine, che il Malaga, con la sua compattezza in mezzo al campo e

con qualche fiammata offensiva apparso sicuramente una squadra pratica e difficile da affrontare per qualunque avversario e, in particolare, per il Milan attuale, di questa stagione se volete, un Milan ancora convalescente. diciamocelo francamente. Non dimentichiamo che, se gli spagnoli hanno il miglior attacco del girone e che la difesa ha subto un solo gol, un motivo ci sar. Senza dimenticare che, con il pareggio centrato ieri al San Siro Meazza, la squadra di Pellegrini gi matematicamente promossa agli ottavi di finale, cos come il Porto. Pato, prima del gol, non si era visto, Montolivo ha lottato, ma senza essere brillante come di recente e il solo Bojan si era messo in evidenza. Per il Milan, quindi, un mezzo passo falso che, pur non avendo pregiudicato la qualificazione, lo costringer a vincere le partite contro Zenit e Anderlecht o, quanto meno, una delle due squadre.

Linizio dei rossoneri non stato dei pi fortunati, perch Abate ha accusato problemi muscolari ed entrato De Sciglio. Il Malaga ha approfittato di questa falsa partenza dei rossoneri e ha tenuto la squadra di Allegri nella sua met campo. Anche El Shaarawy a tratti andato in soccorso della difesa milanista. La partita, nel primo quarto dora, non stata entusiasmante. Il Malaga si palesato molto compatto e il Milan non riuscito a impostare il gioco. Il gran pressing degli spagnoli ha frastornato i rossoneri e qualche sortita di Eliseu ha preoccupato la difesa milanista. Poi, finalmente, al 19 una bella azione da destra di Bojan sfociata in un bel sinistro, che Caballero ha deviato miracolosamente. Il Milan ha preso campo e un tiro di El Shaarawy stato deviato, cos come una botta di Montolivo. E una gran punizione di Emanuelson ha fatto volare lottimo Caballero sulla destra. E, bisogna dirlo, il Milan apparso a trat-

ti pericoloso. Il solo Pato non sembrato al top. La partita diventata molto nervosa, nel finale del primo tempo. Il Malaga, al primo vero affondo, andato in vantaggio, al 41: Isco partito centralmente, ha servito Eliseu (trascurato da Constant) sulla destra: diagonale vincente e Malaga in vantaggio. Il Milan, nella ripresa, si buttato in avanti: ci hanno provato Emanuelson (centrale), El Shaarawy (fuori), Boateng (sostituto di El Shaarawy, tiro fuori), ma spesso con poca convinzione e precisione. Poi, il lampo di Pato, al 28, di testa sul secondo palo, sul traversone di Constant da sinistra: il brasiliano, incustodito, ha segnato il primo gol stagionale. Allegri, negli ultimi minuti, ha fatto spazio a Robinho, nella speranza di vincere la partita: tentativo fallito, anche se il Milan si gettato generosamente in avanti. Unaltra serata amara, per i rossoneri, che hanno dovuto accettare il pareggio.

Il Porto si qualifica, il Manchester City fuori


Uno strepitoso Ibrahimovic non segna ma concede quattro asisstt per i compagni e il Paris Saint Germain vince 4-0 sulla Dinamo Zagabria. Porto e Malaga sono le prime due praticamente qualificate, mentre negli scontri clou della giornata pareggi tra Schalke 04 e Arsenal, tra Real Madrid e Borussia Dortmund e tra Manchester City e Ajax con la squadra di Mancini che ormai eliminata dal prossiimo turno di Champions. Gruppo A: Dinamo Kiev-Porto 0-0, Paris Saint Germain-Dinamo Zagabria 4-0 (gol: Alex al 16 pt, Matuidi al 16 st, Menez al 20 st e Hoarau al 35 st). Classifica: Porto 10; Psg 9, Dinamo Kiev 4; Dinamo Zagabria 0. Gruppo B: Schalke-Arsenal 2-2 (gol: Walcott al 18 pt, Giroud al 26 pt, Huntelaar al 47 pt e Farfan al 22 st), Olympiakos-Montpellier 3-1 (gol: Paulo Machado al 4 pt, Greco al 35 st, Mitrogiou al 37 st, Belhanda su rigore al 21 st). Classifica: Schalke 8, Arsenal 7; Olympiakos 6, Montpellier 1;. Girone C: Anderlecht-Zenit 1-0 (gol: Mbokani al 17 del primo tempo), Milan-Malaga 1-1. Classifica: Malaga 10, Milan 5; Anderlecht 4, Zenit San Pietroburgo 3. Girone D: Manchester City-Ajax 2-2 (gol: De Jong al 10 e al 18 del primo tempo, Tour al 22 pt., Aguero al 29), Real Madrid-Borussia Dortmund 2-2 (gol: al 28 pt Reus, al 34 pt Pepe, al 45 pt autogol di Arbeloa, Ozil al 44 st). Classifica: Borussia Dortmund 8, Real Madrid 7; Ajax 4, Manchester City 2. Cos stasera Girone E: Juventus-Nordasjaelland, ChelseaShakthar Donetsk. Classifica: Shakthar Donetsk 7, Chelsea 4, Juventus 3 e Nordasjaelland 1. Girone F: Valencia-Bate Borisov, Bayern MonacoLilla. Classifica: Valencia e Bate Borisov e Bayern Monaco 6, Lille 0. Girone G: Benfica-Spartak Mosca, Celtic GlasgowBarcellona. Classifica: Barcellona 9. Celtic Glasgow 4, Spartak Mosca 3, Benfica 1. Girone H: Cluj-Galatasaray, Sporting Braga-Manchester United. Classifica: Manchester United 9, Sporting Braga 6, Cluj e Galatasaray 1.

Inter, allarme difesa: riecco Silvestre


Forse reparto a 4. Samuel e Ranocchia sono kappa. Lalternativa pu essere Cambiasso difensore centrale
MILANO. La vittoria con la Juventus costata cara allInter. Due infortunati di lusso si sono aggiunti alla lista degli assenti, Ranocchia e Samuel, entrambi per una lesione muscolare. Gli esami effettuati luned hanno dato un responso che, in termini di stop, sanciscono la lontananza dai campi per 15-20 giorni di entrambi i difensori. Il reparto perde met dei suoi titolari, lasciando a disposizione di Stramaccioni i soli Handanovic in porta e Juan Jesus sulla sinistra. Quanto accaduto potrebbe indurre il tecnico a un repentino ritorno alla difesa a quattro, cosa che dovrebbe accadere domani sera a Belgrado, per il turno di Europa League, oppure allarretramento di Cambiasso in mezzo alla retroguardia. Il morale in casa Inter alto. Ad Appiano Gentile ieri mattina si visto Massimo Moratti. Il presidente ha assistito allallenamento e ha salutato la squadra. Comunque, trover nuovamente spazio Silvestre, in Europa League, in coppia con Bianchetti (Jonathan e Pereira i probabili esterni) e in campionato, al posto di Ranocchia. Anche a centrocampo avranno spazio le seconde linee, alcune delle quali sono gi state utilizzate nella ripresa allo Juventus Stadium. Guarin e Mudingayi metteranno minuti nelle gambe e faranno rifiatare Gargano e il gi citato Cambiasso, che, viste le recenti defezioni, divenuto ancora pi indispensabile. Anche in attacco le scelte sono ridotte al lumicino: il solo Livaja pu far rifiatare il trio Cassano-Milito-Palacio, mentre per Sneijder e Coutinho bisogner attendere la sfida casalinga con il Cagliari del 18 novembre. Alvarez non in lista in Europa League. A questi assenti vanno aggiunti i vari Chivu, Obi, Stankovic, Mariga. I primi due hanno segnato una sola presenza in questa stagione, mentre n il serbo n il keniano hanno mai messo piede in campo. Il rientro pi atteso sicuramente quello di Sneijder, per ragioni di natura tattica e per la caratura internazionale del giocatore. Lolandese ha partecipato, per 26, alla prima delle nove vittorie consecutive della squadra dal 26 settembre ad oggi (2-0 in casa del Chievo), prima di lasciare il terreno di gioco a causa di un infortunio. Senza di lui lInter ha soltanto vinto e i tre davanti, a cui il numero 10 dovr cercare di togliere il posto, hanno inanellato prestazioni positive in serie. Trovare una maglia da titolare sar unimpresa non cos semplice.

ROMA: SI FERMA DE ROSSI


DISTURBO GASTROINTESTINALE

ROMA. Il centrocampista della Roma, Daniele De Rossi, ha interrotto anzitempo la seduta di allenamento a causa di un disturbo gastrointestinale. Gli uomini di Zdenek Zema, sono scesi in campo, ieri, alle 16 nella settimana di preparazione al derby. Lobont e Stekelenburg hanno svolto fisioterapia e lavoro in palestra. Seduta fisioterapica per Osvaldo (a causa di un trauma contusivo al piede destro) e Piris (affaticamento alladduttore sinistro). Perrotta ha osservato un giorno di riposo per sindrome influenzale.

CAMBIASSO SOVRASTA VIDAL

[FOTO ANSA]

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

LA SICILIA

lo SPORT
IERI I DUE MASSIMI DIRIGENTI HANNO INCONTRATO IL TECNICO E TUTTA LA SQUADRA ROSANERO IL CAMPIONATO DI SERIE D

.17

Zamparini e Lo Monaco scuotono il Palermo


NINO RANDAZZO

Acireale, Noto, Nissa e Palazzolo provano a rialzare la testa


SERGIO MAGAZZ

PALERMO. Maurizio Zamparini corre al capezzale del malato. Il momento critico ed il presidente non fa mancare il suo apporto. Allindomani della disfatta dellOlimpico aveva parlato a lungo con Gasperini e Lo Monaco, ieri , invece, salito a bordo dellaereo personale con destinazione Palermo. Poco dopo le 15,30 si presentato al Tenente Onorato dove da qualche minuto era, gi arrivato la. d. e dietro i cancelli non cera nessuno, neanche un tifoso. Zamparini ha incontrato squadra e tecnico facendo ricorso soltanto a parole di incoraggiamento: Bisogna metterci il cuore per uscire da questa situazione. Questo infatti non il momento di fare processi, ma di provare a ripartire in un fase in cui il calendario sottopone i rosanero a due probanti esami salvezza: domenica al Barbera contro la Sampdoria ed il 18 al DallAra contro il Bologna. La mentalit della salvezza dobbiamo inculcarcela, perch dobbiamo prendere atto di questa situazione - ha sottolineato Pietro Lo Monaco - il campionato equilibrato, tutti possono avere disavventure e noi dobbiamo stare attenti. Bisogna metterci anima e

cuore, altrimenti soccombiamo sempre. Dobbiamo far s che queste prerogative diventino nostre per portare punti a casa. La sconfitta di Roma? Il Palermo a Roma non c stato. A far ritrovare il sorriso in un momento di grande difficolt stato lesito della risonanza magnetica alla quale si sottoposto capitan Miccoli: scongiurato lo stiramento, si tratta soltanto di un affaticamento muscolare. Le condizioni del capitano, che presto parler con la societ del rinnovo del contratto, verranno valutate nei prossimi giorni, ma sembra escluso un lungo

La. d.: La mentalit della salvezza dobbiamo inculcarcela, dobbiamo prendere atto di questa situazione: il campionato equilibrato e noi dobbiamo stare attenti. Miccoli salter la sfida con la Sampdoria, ma pronto a rientrare contro il Bologna e nel derby col Catania

stop. Il Romario del Salento dovrebbe dare forfait contro la Samp per poi essere in campo a Bologna e nel derby con il Catania. Dovrebbe, invece, rientrare contro i blucerchiati Massimo Donati che ieri ha sostenuto un allenamento differenziato insieme a Mauro Cetto. Domenica in campo ci saranno soltanto i giocatori attaccati alla maglia come ha sottolineato Gian Piero Gasperini alla fine della partita con la Roma. Condividiamo le parole di Gasperini nel post-partita, ma io le estenderei a tutti, non soltanto ai calciatori - ha spiegato Lo Monaco - quando si lotta per la Serie A, che un patrimonio importante per la societ, c bisogno di tutti e chi non vuole lottare si deve mettere da parte. Lobiettivo del Palermo di rimanere a contatto con il gruppo che precede i rosa in classifica per poi a gennaio intervenire sul mercato in quei ruoli che necessitano di correttivi. La societ stata sempre chiara: non far ricorso agli svincolati. Al momento i calciatori svincolati per noi sono fantacalcio ha detto Lo Monaco - non ci auguriamo di perdere Miccoli per tante partite. E poi abbiamo Dybala e Budan. Inevitabilmente ci tocca andare avanti con i

ZAMPARINI E LO MONACO

mezzi a disposizione. Il discorso degli svincolati lascia il tempo che trova, se sono svincolati un motivo ci sar. Obiettivo 18 punti per il girone dandata? Non sarebbe male, chiaramente potrebbe andar bene ma non metto limiti alla provvidenza. Bisogna lavorare e lottare, sbagliato fare previsioni. Dobbiamo prendere il massimo da ogni partita, sudando. La squadra proseguir la preparazione sostenendo una doppia seduta di allenamento a porte chiuse al Tenente Onorato. Alle 14,30 in programma la conferenza stampa di Gasperini. Intanto sono gi in vendita i biglietti per la partita con la Sampdoria: i prezzi dei tagliandi vanno dai 9 euro della curva ai 170 della tribuna autorit.

Oggi giornata di recuperi Primavera: oggi in Coppa Trapani in Coppa Italia il Catania ospita il Napoli
Partite di Coppa Italia e recuperi caratterizzano la giornata odierna del panorama calcistico siciliano. In 1 Divisione il Trapani di Boscaglia continua lavventura in Coppa Italia e i granata oggi saranno impegnati alle 14,30 sul terreno dei campani. Match di ritorno per la Primavera del Catania che a Torre del Grifo affronta il Napoli e la squadra di Giovanni Pulvirenti sogna limpresa. NellEccellenza, girone B il Modica recupera in casa con il fanalino di coda Atletico Gela e per i modicani si presenta una ghiotta occasione, in caso di vittoria, di agganciare in vetta Orlandina, Tiger, Taormina e Vittoria. Nel girone A di Promozione il Mussomeli ospita il Salemi, in quello C riflettori puntati sul derby ennese tra il Nicosia e lAgira Nissoria. Ben dodici i recuperi nei vari gironi della Prima Categoria. Il programma. Coppa Italia 1 divisione: BeneventoTrapani. Coppa Italia Primavera: Catania-Napoli. Eccellenza Girone B: Modica-Atletico Gela. Promozione Girone A: Aragona-Atletico Corleone, Mussomeli-Salemi. Girone B: Delfini Vergine Maria-Collesano, Montemaggiore-Real Calcio. Girone C: Fiumefreddese-Sportinsieme, Nicosia-Agira Nissoria, Riviera dello Stretto-S. Sebastiano, Troina-Pistunina. Prima Categoria Girone A: Paceco -Bonagia, Don Orione-Isola delle Femmine. Girone D: Furci-Robur, Messana-Pro Mende. Girone E: Real Patern-Maletto. Girone F: Mirabella-Massiminiana. Girone H: Albatros Lercara-L. Racalmuto, Canicatti-Real Suttano. Seconda Categoria Girone F: Sparagona S. Teresa-Atletico Taormina, CariddiGiardini Naxos, S. C. Giardini-S. Alessio, Zafferia-Usclo Pace. Girone I: Cassibile-New Pozzallo. Girone L: C. Frontiera-Milocca.
P. B.

Ecco il Napoli, ancora una volta, la terza in tre settimane, al cospetto della Primavera del Catania di Giovanni Pulvirenti. Oggi, alle 11, a Torre del Grifo la squadra rossazzurra chiamata a rimontare lo 0-2 di mercoled scorso (stesso risultato ottenuto in campionato dai partenopei), nellandata della gara di Coppa Italia impresa ardua ma non impossibile visto che Brugaletta e compagni hanno messo sotto in casa sul piano del gioco Palermo e Lazio. In campo, come chiarito da Pulvirenti ieri, si dar spazio in Coppa Italia a chi ne ha avuto meno in campionato, seguendo una precisa scelta presa a inizio anno in accordo con la societ. La squadra reduce da due vittorie consecutive, lultima quella incassata a Lanciano che pesa e non poco nelleconomia della classifica che vede il Catania, settimo a 13 punti insieme con la Reggina ma con la gara interna contro la Roma da recuperare. Ancora una volta - confessa Pulvirenti - aumenta

lautostima e la consapevolezza e, dato certamente pi importante, continua la crescita della squadra. Proprio la Reggina, prossima avversario sabato a Torre del Grifo, rappresenta il primo scoglio da superare. Impegno delicato, visto che lundici granata riuscito a bloccare sul 2-2 la capolista Napoli. Affrontiamo una squadra ben strutturata a livello fisico - spiega e con ottime qualit. Un settore giovanile che lavora da anni molto bene, che sforna ragazzi da prima squadra. Come al solito cercheremo, in settimana, di far emergere le nostre qualit e speriamo che alla fine il risultato ci dia ragione, ma la cosa pi importante centrare la prestazione e continuare il nostro percorso di crescita. Alle 14,30 contro la Virtus Lanciano, tornano in campo gli Allievi Nazionali di Ezio Raciti sconfitti in modo rocambolesco a Pescara (espulsi i due portieri).
NUNZIO CURRENTI

Umori alterni per le formazioni siciliane di Serie D che ieri hanno ripreso la preparazione settimanale. Ci sono, innanzitutto, i fronti di crisi. Il pi caldo probabilmente a Noto, dove lavvento di Betta non ha ancora prodotto la svolta sperata. Domenica scorsa i tifosi granata hanno abbandonato prima dellintervallo le gradinate del Celeste sullo 0-3 per il Citt di Messina. Abbiamo avuto difficolt - dice il tecnico siracusano - nellapproccio alla gara. Il doppio cambio nel primo tempo? Non volevo dare una scossa, nato dallesigenza di dovere ridisegnare lassetto tattico rispettando la regola degli under. Dobbiamo ripartire da quanto fatto nella ripresa, quando abbiamo giocato con coraggio. Occorrer lavorare per essere pi squadra. Le proteste dei tifosi? Comprendo la loro delusione, la situazione di classifica difficile. Allorizzonte, un lanciatissimo Montalto. Sul fondo della graduatoria anche la Nissa, travolta dal Patern. A Caltanissetta si attendono le mosse dei possibili acquirenti, ma se il passaggio di propriet non si concretizzer in tempi brevi, sar a rischio lintera stagione. Intanto, domenica c una sorta di sfida della disperazione contro il IL TECNICO GIUSEPPE ANASTASI (RAGUSA) [F. GIANNI DAGATA] Palazzolo. Anche in casa gialloverde, ovvia- dellesonerato Nastri) sar un esame mente, ci sono musi lunghi. Lesordio di maturit. Il ds La Rosa, nel contemdi Pidatella coinciso con la sconfitta po, respinge sirene di mercato: A Conel derby con il Ragusa. Per il nuovo senza danno per fatto larrivo di Saraallenatore, per, c qualcosa da salva- niti a dicembre? Prima dovrebbero re: Ho visto la voglia di dare tutto da quantomeno chiedercelo... In realt, parte di tutti. Siamo arrivati in porta, non c alcuna trattativa e il ragazzo giocando la palla, dobbiamo migliora- rester con noi. re lavorando su queste cose e rafforzaSplende il sole, infine, per le forre le personalit di tutti. mazioni agrigentine. Brucculeri, settiLAcireale fa i conti con una sorta di mana dopo settimana, fatica sempre tela di Penelope. Non appena gli uo- pi a frenare gli entusiasmi per il suo mini di Marra sembrano essere usciti Ribera rivelazione. La societ ha un dal tunnel, puntuale arriva la batosta. obiettivo principale - commenta - che E il prossimo turno non sar sicura- quello della salvezza, poi se dovessemente una passeggiata, visto che ar- ro arrivare risultati sempre pi positiriver un Patern in grande spolvero: vi, nessuno ci vieter di sognare. BisoQuesti ragazzi - le parole del tecnico gner attendere meno di sette giorni: rossobl Strano - ci credono e voglio- il confronto di Torre Annunziata sar no a tutti i costi dare soddisfazioni ai un banco di prova pi che attendibile. propri tifosi. Sul fronte Licata la parola salvezProblemi di carattere diverso per il za, dopo tre successi di fila, non riMessina, ma pure in questo caso la chiama pi scenari foschi. Pippo Rosconfitta di Vallo della Lucania con la mano sta cementando il gruppo e Gelbison ha lasciato il segno. Il primo contro la Cavese non vorr certo posto scivolato via. Forse - com- fermare la risalita.

menta capitan Corona - non abbiamo ancora raggiunto la giusta maturit. Per sfogare la voglia di rivincita, domenica al S. Filippo ci sar un Sambiase finora disastroso in trasferta. C, invece, chi ha ricominciato a lavorare con il sorriso sulle labbra. il caso del Ragusa. Sono fiero della mia squadra - afferma mister Anastasi - e della campagna acquisti che la societ ha realizzato, ma i consuntivi si fanno alla fine, non adesso. Il prossimo ostacolo una Vibonese in piena crisi tecnica: potrebbe essere un ottimo trampolino verso i piani alti della classifica. Chi lass c gi il Citt di Messina. Pasquale Rando non ha gradito alcune distrazioni che hanno fatto eccessivamente soffrire i suoi nel finale di gara contro il Noto, ma intanto il bottino stagionale aumenta. Ad Agropoli (dove Franco Dellisanti ha preso il posto

Eccellenza, la rivelazione il Taormina De Cento: Ci interessa solo la salvezza


FRANCO ANASTASI

Promozione: Scicli protagonista di giornata Il tecnico Orlando: Puntiamo alla salvezza


Con la 9 giornata dandata si ricongiunge al vertice del girone C della Promozione la coppia composta dal Belpasso, che ha battuto la Fiumefreddese e dalla Real Belpassese, che non andata oltre il pari sul campo dello Sportinsieme. Di portata considerevole gli exploit esterni dello Sporting Viagrande, a Nicosia, e del Troina e dellEnna, che hanno superato i rispettivi avversari diretti nella zona per la salvezza, Real S. Venerina e Scommettendo. Da sottolineare che si recuperano oggi le gare rinviate lo scorso 31 ottobre: Fiumefreddese-Sportinsieme, NicosiaAgira Nissoria, Riviera dello Stretto-S. Sebastiano e Troina-Pistunina. Nel girone D pronto riscatto dello Scordia di Natale Serafino, che ha ricacciato indietro un concorrente diretto, il S. Angelo Licata. Non molla, staccata di appena una lunghezza dalla vetta, la San Pio X che ha travolto lAquila Caltagirone. Notevole ai fini della classifica anche le vittorie della Enzo Grasso a Niscemi, dello Sporting Battiati a spese del Real Ragusa, dellHellenica, che ha sbaragliato il Mascalucia (dove Giacomo Tomaselli ha sostituito lesonerato Luigi La Rosa) e dello Scicli, che ha inflitto un pesante passivo allAugusta. A Tot Orlando, tecnico della formazione cremisi, chiediamo se si aspettaPurtroppo - sostiene Tot Orlando, che in passato ha guidato lo stesso Scicli, il Frigintini, il Pachino, il Noto e lAvola - siamo partiti leggermente in ritardo, ma il d. s. Giovanni Giannone, daccordo con il presidente Pasquale Giavatto e con il d. g. Bartolo Venticinque, ha fatto un buon lavoro, impostando la squadra su unossatura ben precisa, ossia sullasse centrale di difesa con Fassino e Rovetto, sul centrocampo con Pitino, Raciti e Ucciardo e su Livia e Occhipinti in attacco. Per il resto tutti ragazzi locali pescati nelle varie scuole calcio della zona. Per quanto riguarda lobiettivo, tenendo presente che negli ultimi 3-4 anni lo Scicli o retrocesso o comunque ha disputato sempre i play out, pensiamo di conquistare al pi presto la salvezza per poi puntare, se possibile, anche ad un eventuale posto nei play off. Il campionato? Lo Scordia e la S. Pio si batteranno per la promozione mentre, per il resto, c un sostanziale equilibrio, ma credo che per la salvezza potrebbero pagare dazio le molte squadre ripescate, che stanno dimostrando di non essere pronte per la categoria. Ad Acate contro il Real Ragusa? Vorrei centrare la vittoria in vista degli scontri con le prime della classe.
F. A.

Akragas inarrestabile nel girone A dEccellenza. La squadra di Pino Rigoli, che a San Cataldo ha vinto la sua nona partita consecutiva, quinta fuori casa, continua la marcia a punteggio pieno e allunga in classifica. Rilevanti i successi esterni della Folgore che, con Nicola Buondonno in panchina al posto del dimissionario Matteo Gerardi, ha vinto la sua prima partita in trasferta, del Riviera Marmi sul campo del Raffadali e del Monreale che, in attesa di vincere la sua prima gara in casa, ha centrato il suo secondo successo in trasferta. Novit importanti anche nel girone B, dove oggi si recupera la partita ModicaAtletico Gela, rinviata il 31 ottobre scorso, ma soprattutto al vertice della classifica dove si trova un terzetto: lOrlandina, che ha battuto il Rosolini, il Vittoria, sconfitto dal Real Avola, e il Taormina, che ha espugnato Comiso. Il Taormina ha guadagnato 5 punti a tavolino per avere avuto assegnate le vittorie per 3-0 contro il Due Torri (sul campo 2-2) e sul S. Gregorio (persa per 3-1). Le regole - afferma Saro De Cento, esperto tecnico del Taormina - vengono stabilite per essere rispettate. Chi non le osserva giusto che paghi. Sono punti preziosi che servono e che arrivano grazie al nostro Franco Rao, straor-

SARO DE CENTO, TECNICO DEL TAORMINA

dinario segretario del Taormina. Avete raggiunto la vetta della classifica, ma allinizio siete partiti male. E vero - ammette De Cento - allavvio abbiamo faticato per raggiungere lamalgama in quanto la partenza di Paolo Messina e di Paolo Trovato, elementi che si erano rivelati importanti nelleconomia della squadra, e sostituiti da ragazzi inesperti, ci ha un tantino disorientati, ma con larrivo recente di Peppe Grasso e di Bertolo, che conoscono bene la categoria, la squadra sta crescendo a vista docchio. Il mix di giovani e di giocatori esperti sta funzionando e grazie anche al ritrovato entusiasmo, stiamo facendo bene e stanno ar-

rivando i risultati ma grazie anche e dalle ottime prestazioni Cambiano i programmi societari? Assolutamente no, non dobbiamo perdere di vista la realt, per cui non abbiamo altri obiettivi da raggiungere se non la salvezza. Cosa sta esprimendo questo campionato? Finora, sinceramente, non s capito nulla n sul fronte di chi lo potr vincere n quali squadre rischiano di retrocedere. Si sostiene che sia scadente, ma non sono daccordo. Semmai pi equilibrato di quanto si potesse supporre. Le messinesi Orlandina, Tiger, Nuova Igea, Due Torri e Mazzarr hanno allestito fior di organici allo scopo di puntare alla promozione, cos come il Modica, ma lunica squadra che invece sta facendo bene, andando oltre ogni pi rosea aspettativa il Vittoria, dove Giovanni Campanella sta facendo un ottimo lavoro. Forse nemmeno con la fine del girone dandata si sapr se qualche squadra riuscir a staccare il gruppo. In ogni caso ho la sensazione che la lotta per il salto di categoria si racchiuder tra Orlandina e Modica. E domenica ospiterete lOrlandina. Metteremo sempre il massimo entusiasmo, agonismo e voglia di giocare e, se possibile, di vincere, con tutto il rispetto per lOrlandina.

IL TECNICO TOT ORLANDO (SCICLI)

va un simile exploit contro un avversario di forte caratura come lAugusta. Sinceramente - sostiene il tecnico dello Scicli - finora avevamo disputato partite condite da ottime prestazioni, ad esclusione del derby contro il Santa Croce, quando non siamo stati allaltezza della situazione. Ma per il confronto di domenica scorsa avevamo preparato la partita nei minimi particolari e in campo si sono evidenziati in tutto i nostri meriti, tant che dopo 50 eravamo in vantaggio per 5-0 per cui ci siamo rilassati un pochino, consentendo allAugusta di realizzare due gol. Come stato allestito lo Scicli e per quale obiettivo?

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

18. lo SPORT
DOPO PESO E SORTEGGIO SCATTANO I CAMPIONATI ITALIANI YOUTH ATLETICA: DOMENICA SCATTA LA STAGIONE NAZIONALE

I migliori baby pugili da oggi al PalaLivatino


Lui, Maurizio Stecca, responsabile tecnico della federazione pugilistica Italiana, problemi di atterraggio allAeroporto Fontanarossa di Catania (chiuso da luned scorso) non ne ha avuti perch gi in citt da sabato, ma ci scherza su ugualmente: Una coincidenza sfortunata per i molti giovani pugili che raggiungeranno Catania per i campionati italiani Youth. Maurizio Stecca ormai diventato un aficionados della Sicilia, spesso qui per visionare i ragazzi che potrebbero in futuro indossare i colori azzurri e portarli in giro per il mondo nei tanti appuntamenti che la nazionale ha durante lanno agonistico. Adesso a Catania per i campionati italiani Youth in programma da oggi (si comincia alle 14 vista la folta partecipazione) fino a domenica al PalaLivatino di Cannizzaro. Sono a Catania per visionare i migliori giovani pugili italiani perch questo quadriennio ci porter prima alle Olimpiadi giovanili del 2014 a Nanchino in Cina e poi alle Olimpiadi estive di Rio nel 2016 poi; i giovani sono sicuramente il futuro della nostra federazione, e i Campionati Italiani di Catania rappresentano certamente la migliore opportunit per vederli tutti allopera. Stecca, oro olimpico ai Giochi Olimpici di Los Angeles del 1984, ma anche campione italiano, europoe e mondiale da professionista, sa tutto anche del movimento pugilistico siciliano: La scelta della Fpi di far organizzare gli Italiani youth a Catania non casuale, il movimento siciliano da ormai un paio di anni, grazie alla presidenza di Giancarlo Ranno, ha sviluppato in modo tangibile il progetto boxe e ha sfornato campioni che ad oggi vincono medaglie in Italia e nel mondo. A livello nazionale la Sicilia probabilmente la prima regione per medaglie giovanili ed sicuramente la regione che negli ultimi anni, e lo dicono i numeri, ha fatto meglio a liGIUSEPPE GERRATANA CON UN GRUPPO DI TALENTI DELLA ROAD RUNNER GELA

Il fondista modicano, allievo del prof. Salvo Pisama, va a caccia di una maglia azzurra in vista degli Europei di corsa campestre in programma il 9 dicembre a Budapest. Gare alla Plaia, San Giovanni la Punta e Catania. Domenica a Palermo elezioni Fidal Sicilia con ben cinque candidati alla presidenza e 28 per la carica di consigliere regionale

Gerratana dal Kenya al cross di Volpiano


MAURIZIO STECCA IERI A CATANIA
[ (FOTO GIANNI DAGATA)]

LORENZO MAGR

Il responsabile tecnico federale Maurizio Stecca si aspetta grandi cose da questo torneo: E i siciliani saranno sicuramente tra i protagonisti
vello di scuola di pugilato e di questo bisogna dare merito alle tante societ pugilistiche dellIsola, che credono ancora nelleducazione allo sport, soprattutto dei giovani. Mi viene ad esempio subito in mente la Eagle Avola del maestro Mammana; si punta molto sulla costruzione del pugile e non si lascia nulla al caso. Stecca in queste giornate catanesi avr il compito di osservare e di scovare qualche ragazzo gi pronto per lazzurro, ma ha gi le idee chiare su quelli che potranno essere i

protagonisti siciliani: I nomi sono i soliti, Giuseppe Ranno e Salvatore Cavallaro sono le punte di diamante della spedizione, senza dimenticare Gianluca Conselmo gi campione italiano; ragazzi che hanno gi vinto tanto e che rappresentano le note pi liete della boxe siciliana. Osserver con attenzione perch questo il mio compito, e sono sicuro che sar piacevolmente colpito da qualcuno che non mi sarei mai aspettato prima, anzi me lo auguro. Stecca conosce bene anche il mondo dei prof siciliani: Un movimento in evoluzione che ha visto emergere Danilo DAgata, adesso arriva anche la grande chance per Giuseppe Brischetto che a fine dicembre a Torino se la vedr con Matteo Rossi. Li conosco bene entrambi e so che sar un bel match, incider moltissimo la preparazione: il siciliano Brischetto ha ottime possibilit.
ANDREA CATALDO

Latletica siciliana domenica chiamata al rinnovo delle cariche federali e nella stessa giornata comincia la caccia alla maglia azzurra per il fondista modicano Giuseppe Gerratana. Lallievo del prof. Salvo Pisana domenica sar impegnato a Volpiano nella prima prova selettiva in vista degli Europei in programma il 9 dicembre a Budapest. Giuseppe arriver a questa prima selettiva - spiega Pisana - dopo il lungo stage in Kenya cominciato il 16 ottobre e che si concluder gioved. Direttamente dal Kenya si trasferir a Volpiano e domenica comincer la caccia ad una maglia azzurra nella categoria Promesse che non sar certo facile. Ci sono altri atleti azzurri come Fontana, Palamini e Sanguinetti e gli altri azzurri che hanno partecipato allo stage in Kenya, che arriveranno allappuntamento al meglio della condizione. In corsa per la maglia azzurra in queste due prove selettive (dopo quella di domenica a Volpiano in programma una seconda gara selettiva il

25 prossimo a Borgo Valsugana) ci sono anche altri siciliani come il nisseno Diego Campagna allievo di Francesco Giannone e il calatino Alessandro Gulizia, che da qualche settimana ha lasciato il suo tecnico Sergio Belmonte per farsi allenare da Salvo Pisana e nel 2013 cambier societ, passando dalla Blaue Reiter Caltagirone alla Futura Firenze lo stesso team di Campagna e di altri atleti siciliani. Alessandro Gulizia salter questa prima prova - spiega il prof. Pisana per un piccolo infortunio che lha costretto a fermarsi per qualche giorno. La possibilit adesso di presentarsi al via della seconda prova in programma a Borgo Valsugana. GARE IN SICILIA. Intanto in Sicilia si va verso la conclusione della stagione con il tracciato ricavato al Boschetto della Plaja che il 18 prossimo ospiter la 7 prova del Grand Prix provinciale di corsa amatori. In programma una prova di corsa campestre organizzata dalla Fiamma San Gregorio di Biagio Di Mauro e la collaborazione della Fidal Catania con il via della prima gara alle 9,30. Il 25 prossimo invece a San

Giovanni la Punta la Puntese di Giacinto Bitetti organizzer lultima prova del Gp regionale maratonine e il 9 dicembre a Catania si correr ancora una maratonina organizzata dalla Sal Catania di Giuseppe Sciuto. FIDAL SICILIA: CORSA A 5. E intanto domenica come in altre parte dItalia, ci si prepara anche in Sicilia a rinnovare le cariche regionali nelle elezioni in programma a Palermo. In Sicilia i candidati alla presidenza della Fidal Sicilia retta negli ultimi due quadrienni dal siracusano Paolo Gozzo, sono ben 5: Davide Bandieramonte, Tot Gebbia, Nuccio Leonardi, Marco Mannisi e Gaspare Polizzi. A caccia di un posto nel consiglio regionale della Fidal Sicilia saranno invece in 28. Si spera sempre nel rinnovamento e speriamo che possa cambiare qualcosa e non ci sia solo la corsa alle poltrone, tutto questo per il bene dellatletica siciliana che negli ultimi anni non ha certo brillato per la lungimiranza dei propri dirigenti federali. Poche iniziative e soprattutto pochi rapporti con la scuola che rimane il serbatoio pi importante di tutte le discipline.

Judo alle pendici dellEtna successo della due giorni


Successo della 9 edizione del torneo internazionale Provincia di Catania Judo alle pendici dellEtna, organizzato dalling. Gaetano Spata della Titania Judo Aikido Catania del maestro Vittorio Nastasi, con la collaborazione del delegato provinciale Fijlkam di Catania, il maestro Salvo Campanella. Oltre 450 atleti hanno invaso nelle due giornate di gare il PalaLivatino di Cannizzaro in rappresentanza di ben 57 societ, tra bambini e adulti e tutto s svolto al meglio grazie alla Provincia Regionale di Catania e al delegato Fijlkam Campanella affiancato davanti alla Omnia Alcamo e all Airon Furci Siculo. Ottima la prestazione degli atleti catanesi junior e senior e su tutti Domenico Leonardi e Mario Strazzeri (Dynamic Center) rispettivamente nei 60 kg e 81 kg; Angelo Lanzafame, Luca La Fauci e Domenico Pappalardo (Titania), rispettivamente nella 66 kg, 73 kg e 90 kg. Nella classe cadetti primi posti per Angelo Mirabella (Dynamic Center) nei 73 kg; Giuseppe Milazzo (Titania) negli 81 kg; Matteo Sapienza (Kenshiro Abbe) nei 90 kg e Moreno Andres (Ronin Misterbianco) negli oltre 90 kg. Nella classe esordienti B primi posti Valerio Micale (Titania) nei 66 kg e Oliver Grasso (Dynamic) nella oltre 81 kg. Sono state due giornate di grande sport nelle quali ho visto primeggiare gli atleti isolani - ha commentato il delegato provinciale Salvo Campanella GAETANO SPATA, LANZAFAME, STRAZZERI E MORENO complimenti alla Titania per gli ottimi risultadai maestri Salvatore Campanella e ti ottenuti questanno, fra cui i recenGiovanni Strazzeri, che hanno soste- tissimi campioni italiani U. 23 Angenuto questa evento fortemente volu- lo Lanzafame nella categoria fino a 60 ta dalla Titania. kg e Luca La Fauci nella categoria fino La competizione stata resa ancor a 66 kg. Il pubblico come sempre ha pi avvincente dalla scelta della risposto alla grande. Mi auguro che Fijlkam Sicilia, settore judo di inseri- continui la proficua collaborazione re la gara come 3 ed ultima tappa del con le istituzioni catanesi, in particoGran Prix Sicilia cadetti, del Trofeo lare con la Provincia. Adesso - continua Salvo CampaSicilia esordienti B e della Coppa Sicilia junior. Protagonista la Titania Cata- nella - con il maestro Gianni Straznia fra gli junior e senior, davanti alla zeri, vicepresidente del settore judo Dynamic Center Gravina ed alla Gin- Sicilia, stiamo cercando di farci assenic Bagheria. La delegazione maltese gnare la finale della manifestazione ha primeggiato nei cadetti davanti di massima serie e cos fare assealla Dynamic Center ed alla Koizumi gnare nel 2013 in Sicilia i campionaScicli mentre nella classe esordienti B ti italiani assoluti. L. MAG. ha avuto la meglio la Koizumi Scicli

Azzurri dItalia: in corsa Campanella e Sorbello


Il Centro Federale della Fijlkam ha stica Maria Cocuzza; lo schermidore ospitato la settimana scorsa la visita Mino Ferro, bronzo con la squadra azdel delegato regionale dellAnaoai zurra ai Giochi di Los Angeles 1984 e (Associazione Nazionale degli Atleti ancora il lottatore Gianluca Caniglia e Olimpici ed Azzurri dItalia), il prof. per le arti marziali Carmelo GuglielNando Sorbello, per incontrare il mino nello ju jtsu, 5 nel 2011 ai camcommissario della sezione etnei, lex pionati del Mondo. E tanti altri stanno olimpionico di lotta e delegato pro- aderendo alliniziativa proposto dal vinciale della Fijlkam, Salvo Campa- maestro Campanella che fa parte alla nella. grande dellAssociazione per aver parNellincontro si discusso dei pros- tecipato ai Giochi Olimpici nella lotta simi impegni elettivi dellAnaoai che e in questa disciplina fanno parte del vede il prof. Nando Sorbello candida- gruppo Anaoai di Catania anche Dato per la carica di consigliere naziona- niele Ficara, Gianni Meci e Dario Sanle e lolimpionico Campanella per tagati e nella boxe il giovane talento quella di presidente della sezione di Catania. Durante la visita il prof. Nando Sorbello ha avuto modo di assistere agli allenamenti di lotta greco romana dei giovanissimi lottatori etnei. Quella di Catania una bella e consolidata realt - ha sottolineato il prof. Nando Sorbello, IL PROF. SORBELLO AL CENTRO FEDERALE FIJLKAM che stato in passato azzurra di atletica - e il maestro Salvo siciliano Salvatore Cavallaro tra i miCampanella sta portando avanti un gliori azzurri ai Mondiali juniores. programma che coinvolge centinaia Tra i nostri obiettivi c soprattutdi giovanissimi, oltre ad essere una fu- to quello di legare le varie attivit cina di grandi campioni. spiega il prof. Nando Sorbello - alla Riunire gli ex azzurri delle varie di- promozione dello sport e ai suoi valoscipline - spiega invece il maestro Sal- ri e alla cultura. E questanno levenvo Campanella - utile perch da to clou dellAssociazione s svolto queste esperienze possono venire in Sicilia, a Terrasini dove s tenuto il fuori spunti importanti. Le grandi convegno che ha avuto per tema Da esperienze maturate con la maglia Atene a Londra, 24 Olimpiadi nella azzurra posso servire per trasmettere storia e nello sport. stato un modo per rivisitare e ai giovani nuovi stimoli. A Catania lAnaoai, pu contare su ripercorrere - spiega il prof. Nando un nutrito gruppi di ex azzurri coordi- Sorbello - le 24 olimpiadi che hanno nate sapientemente dal maestro Sal- segnato fino a oggi la storia dello vo Campanella oltre dieci ex azzurri sport mondiale L. MAG. con in testa lex olimpionica di ginna-

Vela: 33 Middle Sea Race nel segno del Circolo Nic


Sono stati 83, in rappresentabza di do Zanforlin Ruggero Bellucci. 19 paesi, gli yacht presenti questan- IL CAMPIONATO AUTUNNALE. Orno alla Rolex Middle Sea Race 2012, ganizzato a Catania dal Circolo Nauscattatta da Malta con il via della tico Nic invece scattato il 23 cam33 edizione che stato dato dai col- pionato autunnale, che prevede pi di cannone della Saluting Battery, quattro giornate di regate con casui bastioni di La Valletta. La pi bel- denza quindicinale. la e dura regata daltura del Mediter- Levento raduna tutti gli equipaggi raneo ha visto la partecipazione di della Sicilia orientale raggruppati due imbarcazioni catanesi, entram- nelle categorie Crociera Regata, Gran be del Circolo Nautico Nic, la Zenhea Crociera e Open. E nella prima proTakesha dellarmatore Natale Lia ed va di domenica scorsa, condizioni Elanka II di Lorenzo Moncada. La meteo perfette e un ponente con Zenhea Takesha guidata dallo punte di 10/12 nodi per le due prove. skipper Marco Cal con larmatore La prima prova stata vinta da HaNatale Lia al timone, Sebastiano Lombardo navigatore, Marco Gambardella, Marco Morabito, Luca Schillaci, Dario Lo Bue come trimmer, Federico Basile grinder, Lorenzo Lib drizzista, Vincenzo Race, Antonino Pellegrino e Marco Aiello prodieri. Il risultato finale ha visto concludere la regata 4 in overall; 2 di I CATANESI DELLA ZENHEA TAKESHA IN AZIONE classe 3 nella classifica Orc e 2 degli italiani. Lequipaggio di rahel di Lucio di Mauro valevole anZenhea Takesha aveva passato i can- che per lassegnazione del Trofeo celli di Favignana, Pantelleria e Lam- Elio Belardini in classe Regata cropedusa in 1 posizione ma si im- ciera, e Hakuna Matata di Emanuebattuta in un temporale con vento le Balsamo, 1 in Gran crociera. Nelfino a 48 nodi che ha causato danni la 2 prova in classe regata succesalle vele e navigare pi lentamente. so di Bluette di Mario Zappia che ha Esperienza intensa ed indimenti- registrato un vantagio di 9 su cabile - racconta larmatore Natale Hakuna Matata. Lia al termine delle 125 ore di rega- AI comando nella 1 divisione Hata - con un equipaggio di alto livello rahel su Squalo Bianco di Concetto e condizioni meteo critiche, siamo Costa vincitore della 2 prova a pari punti con Zenhea Takesha. stati eccezionali. Soddisfatto anche Lorenzo Mon- Hakuna Matata prima in Gran Crocada, a bordo di Elanka II condotta ciera seguita da Magic Bus di Pietro dallo skipper Maurizio DAmico, con e Marco Cal, 3 Mistralette di AttiIldo Sichel, Massimo Abbate, Luca lio Crisafulli. E. C. Caruso, Alessandro Candela, Edoar-

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

LA SICILIA

.19

ggi
L I NTERVENTO

societ idee cultura spettacoli

La Sicilia ha bisogno di alleggerire il peso insostenibile delle clientele e di puntare su una politica mediterranea che valorizzi anche le autostrade del mare (nella foto)

Il villaggio del Web


LAgenda Digitale necessaria per tutti ma nessuno sa bene cosa sia
ANNA RITA RAPETTA

QUEL PATTO GENERAZIONALE PER IL FUTURO


PIERO BANNA

DOPO IL VOTO. Il vuoto di idee e di progetti la radice dellastensionismo che ha caratterizzato le elezioni regionali nellIsola. Appello per la valorizzazione della cultura

a recente venuta di Matteo Renzi ha stimolato anche in Sicilia la riapertura di un dibattito sulla rottamazione della vecchia nomenklatura della classe politica dirigente ed ha suscitato una serie di reazioni variegate ed anche scomposte con lattribuzione dellepiteto di fighetti figli di pap senza problemi di lavoro -riferito ai molti giovani e giovanissimi presenti - e di bavosi mendicanti sulla via del riciclaggio, impietosamente attribuito ai pochi ultrasessantenni presenti. Questi giudizi perentori ed assoluti -senza alcuna apertura al ragionamento e al dialogo - fanno ancora parte integrante del bagaglio culturale dei veri integralisti della politica fuori dellattuale realt che, per molti versi, ricordano il famoso soldatino giapponese, fermo ancora a difendere con falce e martello il sacro ponte a lui affidato dal comando militare.... Anche oggi, dopo la fine della guerra. Sappiamo tutti - ed anche gli interessati lo sannoche lavanzare del tempo e degli anni comporta fisiologicamente un progressivo cambiamento dello stato iniziale delle proprie capacit sensoriali-sensitive. E il processo normale legato alla senescenza che, in qualche modo, si pu rallentare e correggere. E cos, poco a poco, talvolta in buona fede, ne risentono -oltre i sensi- anche i sentimenti, sino a giungere alla sicumera di pensare che la propria risorsa personale di intelligenza, conoscenza ed esperienza rappresenti la sola unica dote necessaria. Bisogna avere consapevolezza che con il passare del tempo occorre giocare ruoli nuovi e diversi, seppure attraenti e interessanti. Detto ci, mi oppongo strenuamente ad una operazione di demolizione-pressaggio-stoccaggio perch vorrei proprio evitare di essere fatto fuori come un vecchio inutilizzabile catorcio, come se lunica via al cambiamento sia quella nella quale i giovani devono sbarazzarsi di tutti quelli come me, pensionato settantenne, che veniamo accomunati genericamente da Renzi nel gruppo dei dinosauri. E per questo che voglio portare ad esempio unesperienza maturata in questultimo anno in una interessante iniziativa che pu rappresentare un esempio ed un paradigma sul ruolo e lattivit dei giovani e dei non-pi-giovani. Intendo parlare di Medicare-Onlus, unassociazione nata da appena un anno a Catania - di cui presidente il dott. Pietro Giuffrida - con lintento di fornire assistenza e supporto ai malati oncologici ed ai loro familiari, diffondendo la cultura delleducazione alla prevenzione e realizzando iniziative a favore di questo gruppo di cittadini, particolarmente colpito da una grave malattia portatrice di numerose e gravi conseguenze sul piano fisico affettivo e sociale. Tra le molteplici iniziative gi realizzate mi piace ricordarne due in particolare: I Tumori in SiciliaUna guida pratica per conoscere e prevenire, un volumetto agile e divulgativo, edito da La Sicilia e distribuito gratuitamente in allegato ai lettori del giornale; Medicare-bus, un Servizio-Navetta per i malati oncologici, con autisti-accompagnatori volontari. Perch lesperienza di Medicare-Onlus pu rappresentare un interessante esempio ed un paradigma applicabile anche in altri campi, incluso quello politico? Perch i protagonisti-fondatori-responsabili dellassociazione sono un gruppo di giovani professionisti, tutti under 40, tra cui medici, avvocati, psicologi, commercialisti, imprenditori. Loro sono gli attori giovani ricchi di entusiasmi, passioni, umori, linfa creativa. Consapevoli che proprio a ragione dellet la loro esperienza anagraficamente ben delimitata, hanno pensato di non fare fuori, di non eliminare o rottamare personaggi noti e meno noti, tutti over 60, che avevano mostrato nella propria vita professionale particolare attenzione ed interesse per i problemi legati alla sanit nei suoi risvolti sociali di prevenzione, assistenza ecc. E cos hanno chiesto ad un gruppo di anziani, fra cui io, di partecipare alla costituzione di un Comitato Tecnico-Scientifico con il compito di indirizzo di verifica e di sostegno alle iniziative proposte dal Consiglio Direttivo dei giovani. Ho aderito volentieri alla richiesta, insieme con altri over 60. I risultati fin qui raggiunti dimostrano che la strada intrapresa percorribile e consente di raggiungere importanti risultati, con piena soddisfazione sia dei giovani che dei meno giovani. Si venuta a realizzare una complementariet ed integrazione di ruoli davvero esaltanti. Da un lato la passione e loriginale e fresca creativit, dallaltra la saggezza realistica e temperante derivante da lunghe e significative esperienze di vita. A me sembra che questo modello sia convincente ed esportabile anche in politica, a tutti i livelli ed in tutte le sedi, non ultima la Sicilia.

Sicilia, lintesa Pd-Udc coda del vecchio serpente


E in Italia tecnici incompetenti con patina professorale
GIUSEPPE GIARRIZZO

ono almeno due gli aspetti del voto siciliano che la Sicilia divide in forma estrema con la crisi morale e politica del paese Italia: lastensionismo ed il vuoto di progetti e di idee. Il caso Grillo, per esser parte del problema, non comunque la soluzione: mentre di tutta evidenza il nesso causale tra vuoto di idee e astensione. La sigla consueta della Sicilia che precorre o della Sicilia laboratorio stata la maschera di un protagonismo virtuale nel ventennio della cosidetta transizione alla Seconda Repubblica nel segno della governabilit, che Berlusconi riprese da Craxi. Da Miccich a Cuffaro, a Lombardo lo stile del piagnonismo siciliano (far le vittime a Sud per incassare a Roma le cambiali del soccorso) fu la solita tattica senza strategia di uno sfiancato meridionalismo, corrotto dallabbuffata europea, e distratto in materia dalla questione settentrionale dove Berlusconi metteva i parenti poveri dellultima Dc a rimorchio del MSI neomeridionalista, e agganciava la Lega cliente di diritto delle mense di Roma ladrona. In siffatto contesto (per esser remoti ormai il Craxi di Sigonella, o il Comiso di Spadolini, ma gi si annunciava lasse Berlusconi-Gheddafi) la Sicilia ha navigato a vista tra lorgoglio siciliano dello statuto speciale e il vittimismo dal Firrarello anti-Bixio a Lombardo anti-Verga. Obiettivo comune il flusso risacitorio di danaro e favori una cure di cui il PdS avrebbe partecipato (e tuttora partecipa) nello spirito sicilianista del milazzismo perenne. E non son pochi a credere che lintesa recente PD-UDC in Sicilia sia la coda del vecchio serpente: per mia parte la reputo una spoglia della serpe che si annida nei miliardi del debito scoperti (si fa per dire..) da Crocetta. La via siciliana, come si appreso, stata quella comune delle regioni vecchie e nuove, del federalismo allitaliana assicurarsi la governabilit attraverso serbatoi di voti, costituiti e alimentati da posti, posti, posti negli apparati. Dove, ed nel periodo il tratto dominante del pubblico (nei servizi primari e secondari, e persino nel sindacati), la fedelt ha fatto e continua a fare premio sulla competenza. A parte le leggi ad personam cos stato il berlusconismo, di cui tutti (compreso lideatore ed attore) salutano frettolosamente il tramonto?

Gli archivi di Stato e quelli municipali, al pari dei musei, lamentano in Sicilia gravi assenze di personale e di risorse. Nella foto, lArchivio di Stato di Palermo.

Il caso Sicilia trova quindi la sua speranza ed il suo limite nel caso Italia: e qui la presunzione della competenza ha per mostrato i suoi limiti, dal momento che nessuno dei professori Monti compreso, quando a tenergli le dande non Napoletano ha reale competenza, dal ridicolo e deleterio prosecutore della Gelmini a chi prende Boschi (e perch non Bertolaso?) per Galileo, al ragionier Grilli che Tremonti voleva governatore della Banca dItalia ( sua la nuova idea di vender le spiagge?), al supponente titolare dello Sviluppo economico, alla Fornero. Incompetenti nonostante la patina professorale, ma fedeli a Monti e con lui alla sua Europa, della quale europeista da sempre - nulla condivido. La speranza quella di sempre: alleggerire il carico oggi insostenibile delle clientele, guidare con misure opportune il buon

governo dei poteri locali (servizi e welfare, prima del risanamento dei conti), sceglier parte in una nuova politica mediterranea dellEuropa, dellItalia, del nostro Sud riguardi la politica estera o lallocazione di risorse. In questo senso paiono pi importanti le autostrade del mare che la Palermo-Berlino (via Ponte sullo stretto), o la specializzazione di Comiso come aeroporto prima del turismo siculo-mediterraneo, e poi parte di un sistema integrato del Medio-Oriente e dellAfrica. Valorizzare la rete interna delle autostrade (preferire il modello inglese al francese) via via che il grande trasporto su strada scompaia del tutto. E last but not least la cultura, che cosa diversa par necessario ripeterlo dal turismo culturale, e non solo dalla avvilente versione locale incoraggiata dai passati governi regionali: oggi il consumo culturale ha nuovi luoghi e processi e percorsi che in parte si sovrappongono, in parte si incrociano. Ma la cultura sta vivendo in Sicilia la sua stagione pi buia: le scuole e le universit son risecchite e allo sbando, i laboratori delle aree scientifiche e umanistiche chiusi o in impressionante ritardo (e leccezione delle alleanze con aree europee o extra-europee conferma il fatto), ostacolati o lasciati a s stessi quelli di competenza regionale o municipale. Gli archivi di Stato e quelli municipali, al pari dei musei, lamentano assenze di personale e di risorse; biblioteche come le Civiche di Palermo e di Catania sono inaccessibili agli studiosi per limitazioni nelluso dei loro fondi e dei tempi. Ed anche in questo caso, politici o tecnici, i titolari dei governi Lombardo sono stati esecutori fedeli e incolti dei favori del governatore, che si aggiugevano al turpe elenco dellArs-cultura. Pu il riordino delle province e dei prefetti rappresentare un inizio? E una strada obbligata ancor essa, se si vuole operare in uno spirito diverso dal federalismo piagnone di un passato secolare: non vha nulla che accada in Sicilia, e che riguardi siciliani che la Regione scelga di delegare altrui: ora che gli stati nazionali sono morti, e la globalizzazione impone forme e istituti diversi, bisogna dare al vecchio patriottismo un luogo pi arioso e insieme pi atto a ospitar radici vecchie e nuove. E la Sicilia che un nonno vorrebbe per i propri nipoti. Auguri sinceri, governatore.

strano il rapporto che lega gli italiani e lAgenda digitale: ne sanno poco, anche se hanno grandi aspettative sugli effetti che le nuove tecnologie possono avere sulla loro vita. il succo del report pubblicato in questi giorni da Ispo che ha condotto un sondaggio commissionato da Cisco Italia su un campione di 800 residenti nel Belpaese. Lobiettivo era quello di comprendere quanto e cosa sapessero gli italiani circa le nuove tecnologie e limpatto che la loro massiccia adozione potrebbe avere nella vita di ogni giorno. L85% del campione intervistato ha sentito gi parlare di Agenda Digitale ma il 63% non sa cosa sia, il 66% sa cosa prevede e l83% crede invece che la digitalizzazione sia fondamentale per una crescita del Paese. In Italia c poca consapevolezza circa le nuove tecnologie e le loro potenzialit, anche se c interesse a capire meglio su come sfruttare gli strumenti informatici e approfondire la questione dellAgenda Digitale. Il 52% degli italiani intervistati crede che le nuove tecnologie avranno un impatto positivo notevole sulla loro vita, soprattutto per quanto riguarda la comunicazione (67%), la scuola (65%), laccesso alle informazioni e ai contenuti culturali (64%), con peraltro risvolti ecologici e sociali positivi. Si crede anche che riusciranno a cambiare in meglio linterazione con la Pubblica

Una ricerca conferma la necessit di colmare il digital divide e la volont di cambiare il rapporto con la Pubblica Amministrazione
Amministrazione e con il Servizio Sanitario, anche se questi servizi sono gi stati digitalizzati ma gran parte dei residenti non ne a conoscenza. Ci che non stato ancora fatto, ma che potrebbe davvero cambiare il rapporto tra PA e cittadini ladozione di un Freedom of Information Act. NellAgenda Digitale non stato inserito perch troppo complicato, ha detto ieri il ministro Patroni Griffi in occasione della prima edizione dellOpen Government Summit 2012, lappuntamento capitolino che ha fatto incontrare esponenti della politica, dellamministrazione e delleconomia. Noi riteniamo che uno dei mali, e tra i pi gravi, che colpisce la nostra Repubblica sia il cattivo rapporto tra cittadini e pubblica amministrazione, e lattuale legislazione che fa della pubblica amministrazione un corpo separato e opaco - si legge nellappello dei promotori di un Foia Tricolore -. Riteniamo essenziale il riconoscimento del diritto di tutti di chiedere conto delle scelte e dei risultati del lavoro amministrativo con una legge sul modello Foia gi adottato da molti Paesi democratici. Del resto, come ci sentiamo dire spesso, ce lo chiede anche lEuropa, con una apposita Convenzione del 2009, e non da ultimo con le raccomandazioni rivolte espressamente allItalia dal Greco Gruppo di Stati contro la Corruzione. Oltre a mettere in dubbio la legittimit dellobbligo di motivazione della richiesta oggi vigente in Italia, il Greco evidenzia come il ruolo di controllo che i media e i cittadini potrebbero svolgere in tale ambito, di vitale importanza per il corretto funzionamento di una democrazia, ulteriormente ostacolato dalla complessit del sistema. Se qualcosa cambiasse gli italiani non potrebbero non accorgersene, come invece avvenuto con lAgenda Digitale.

Scritti S di ieri
La scelta del ministro Conso di mandare 300 boss in un carcere normale invece che al 41 bis salv vite umane e monumenti: ma per i pm tradimento

cellerata trattativa: cos i pm di Palermo nelle 22 pagine di accusa inviate al Gup definiscono la presunta combine tra pezzi dello Stato e boss di Cosa Nostra. Uno legge scellerata trattativa e immagina di vedere lallora ministro dellInterno Nicola Mancino seduto a un tavolo mentre tratta con Tot Riina e perch no anche Bagarella e Nitto Santapaola. E invece le cose stanno in altro modo. Il premier inglese Cameron ha offerto un salvacondotto al despota siriano Bashar per fermare il bagno di sangue. Secondo il metro di alcuni pm di Palermo sarebbe un traditore? Mi chiedo se sono io a sbagliare, ad essere troppo lassista, a non avere senso dello Stato, oppure i pm di Palermo alla Ingroia che dopo

LA DECISIONE CHE MISE FINE ALLE STRAGI DI MAFIA

Scellerata trattativa o saggia scelta?


TONY ZERMO

quattro anni di indagini, senza uno straccio di riscontro, almeno per quel che se ne sa, chiamano al banco degli accusati i Mancino, i generali dei carabinieri Mori e Subranni, politici come Mannino e DellUtri, e se non fossero morti sarebbe toccato anche al capo della polizia Vincenzo Parisi e magari al presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, oltre che al magistrato messinese Francesco Di Maggio, allepoca vicedirettore del Dipartimento degli istituti penitenziari. Lassunto dei pm questo: si era nel

pieno della strategia del terrore, per fermare le stragi di Cosa Nostra venne deciso di allentare la pressione su di essa in modo da indurla a smetterla con tritolo e autobombe. E come sarebbe stata ammansita la mafia? Ma inviando circa 300 boss a un regime carcerario normale e non al 41 bis, cio al carcere duro. In sostanza non sono stati liberati, ma messi in carceri normali. E questa sarebbe la scellerata trattativa? Oppure era soltanto un giustificato pragmatismo considerato che a quel tempo (e forse nemmeno ora) lo

Stato non era in grado di prevenire le stragi di mafia? Gi nel 92 cera stato il massacro di Falcone, di Borsellino e delle loro scorte, lanno dopo erano esplose le autobombe a Firenze, Milano e Roma, i servizi segreti erano venuti a sapere che Cosa Nostra stava per cominciare a distruggere monumenti celebri nel mondo come la Torre di Pisa. E allora che una personalit come il ministro della Giustizia Conso pens dice in solitudine, ma nessuno ci crede - di risparmiare il 41 bis a un gruppo di boss. Fece male? La verit che quella decisione evit al Paese altre stragi risparmiando vite umane, e nessuno disse mai a Conso che aveva sbagliato. Ora dopo ventanni si scopre la scellerata trattativa. E lo Stato, parte civile, costretto a processare se stesso.

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

20.

ggi

Cultura
MORTI IMPROVVISE O PREVISTE MA ARRIVATE IN FRETTA

incontri Q

uelli che non ho fatto in tempo a salutare sono molti. Il primo mio padre che morto una mattina di maggio. Lavevo visto la notte prima, era sdraiato a letto a leggere e gli ho detto buona notte pap, ci vediamo domani ma lindomani non lho pi visto come avrei voluto, intelligente e spiritoso ma invece sempre nello stesso letto, sdraiato ma senza vita con una espressione in faccia che sembrava dire non avevo nessuna voglia di morire, scusami. E dire che quella sera prima avevo avuto un presentimento. Cos, dopo averlo salutato, mi era venuta voglia di tornare da lui e di dirgli dolci parole, ma non lho fatto perch ho pensato non essere patetica, Giovanna, pap solo un po stanco, domani riderai di nuovo insieme a lui. Ma non c stata pi nessuna risata. Cos mi rimasta questa malinconia dentro, quella di non averlo salutato come avrei voluto.

Addii e presentimenti: la lunga lista di quelli che non si riesce a salutare


GIOVANNA GIORDANO

Una vecchissima signora di Milano, la signora Gola che di anni ne aveva pi di cento, ogni volta che la lasciavo, dopo salutari pranzi di tortellini in brodo di dado e fettina di brasato, mi diceva dalla poltrona blu dalla quale non si alzava mai Addio, Giovanna e ogni volta mi veniva il magone e pensavo Oh, no, non la rivedr mai pi questa deliziosa signora daltri tempi, che peccato e poi invece cera un altro pranzo e poi una cena e poi un the e sempre mi diceva alla fine addio. Lei mi diceva che dalle sue parti, in Brianza, giovani e vecchi si salutavano sempre cos. Addio, dicevano, pronti a rivedersi il giorno dopo e altre mille volte ancora. Per loro era meglio dire

addio e non arrivederci. In verit le persone che non ho fatto in tempo a salutare sono cos tante da riempire con i soli nomi una pagina di giornale. Quelli di morte improvvisa e anche quelli di morte prevista ma non cos in fretta. Gi, la fretta, quasi sempre la fine arriva in fretta e non c tempo per salutarsi bene. E successo solo con mio nonno Placido Grillo, tutta unintera notte di fine ottobre, cera freddo in campagna ma il cielo era rosso fuoco la mattina allalba e quella notte abbiamo parlato cos tanto. Avventure e proverbi, consigli e fantasie e ogni tanto chiamava sua madre perch quando un uomo sta per morire, cerca la sua mamma.

Tutti e due sapevamo che non ci sarebbe stato un altro giorno, cera il dolore in quella stanza da letto ma anche lamore e ci siamo abbracciati, nonno e nipote. E invece quanti amici e quante persone care non ho salutato. Pina che con un tumore non ha superato lestate mentre ero in vacanza. E neppure lo scienziato Adolfo Parmaliana che si buttato da un ponte preso fra la tenaglia delle pressioni mafiose e forse un po stanco di tutto. E neppure Carmelino, un contadino che aveva una campagna che era un pezzo di paradiso e che stato spazzato via da un colpo di vento. Queste e altre cento persone avrei voluto salutare.
giovangiordano@yahoo. it

Gli anni Sessanta. Il colore del segno, la mostra alla Fam di Agrigento dedicata al maestro dellastrattismo punta sul 1966, annus mirabilis dellartista siciliano
ORNELLA SGROI

M I L SAGG I O M

a cosa che conta che non si tralasci quella disciplina di pensare alla pittura la maggior parte del giorno, senza sostituirla con altre storie. Cos scrive nellottobre del 1946 Antonio Sanfilippo, in una lettera indirizzata a Carla Accardi, sua compagna darte e di vita, quando la pittura gi diventata il punto focale della loro esistenza. A distanza di ventanni, nel 1966, quindi nel cuore del decennio che la critica considera il momento della piena maturit dellartista siciliano, lo stesso Sanfilippo spiega il suo stile in una Autopresentazione: La mia pittura una pittura di segni, cio unarte la cui immagine viene data da segni oppure dove i segni compongono unimmagine. [] Questa pittura potrebbe essere una figurazione astratta oppure una struttura significativa oppure una rappresentazione immaginaria della realt oppure fantasia della realt o nuova realt della fantasia o nuova rappresentazione della nuova realt. Con questa citazione, stampata nero su bianco sulla parete dingresso, il critico e storico dellarte Fabrizio Amico introduce il visitatore allinterno della mostra Antonio Sanfilippo | Gli anni Sessanta. Il colore del segno, allestita dallAssociazione Amici della Pittura Siciliana dellOttocento presso le Fabbriche Chiaramontane di Agrigento, visitabile fino al 13 gennaio 2013. Una personale dedicata al maestro trapanese (1924 1980) che nel 1947 a Roma firm il pionieristico manifesto di Forma, atto di nascita dellAstrattismo in Italia, di cui Sanfilippo dunque considerato uno dei padri fondatori, nonch uno dei pi significativi esponenti. Immagine copertina della mostra uno dei dipinti Senza titolo del 1963, per ricordare subito uno dei tratti pi identificativi della pittura di Sanfilippo. Ovvero quella figura allungata e tondeggiante che ricorda una sorta di nuvola o galassia di segni minuti e coloratissimi (F. DAmico). Un segno distintivo che proprio negli anni Sessanta, messi al centro della mostra agrigentina, si evolve e si trasforma portando lartista verso nuovi stati danimo e nuove forme. Come suggeriscono i neri e bianchi di

Burattini e pupi conquistano la scena


ANDREA BISICCHIA

Parte dellopera Senza titolo tempera su tela 1961 esposta alla Fam di Agrigento

La galassia di segni nelle nuvole di Antonio Sanfilippo


Estensione (1961), macchiati da uno sprazzo di rosso pulsante concentrato in unico punto, retaggio di un precedente legame con la fase informale di fine anni Cinquanta e anticipazione di un avvicinamento pi concreto alla fisionomia di una forma riconoscibile. Mischiando suggestioni che mettono insieme le influenze di Hans Hartung e Mark Tobey con quelle di Wols e Pollock. Nel frattempo il segno di Sanfilippo assume ancora nuove identit, come in Nero e rosso del 1961, Estensione del 1962, Nero e rosso e Blu verde, entrambi del 1963. Invasi da segni minuti che ricordano un coagulo di A capovolte, prive di significati logici se presi singolarmente e nel loro insieme funzionali alla formazione di unimmagine complessiva, nebulosa, conica e crescente (o decrescente), anche sul piano della profondit. Legata ad una dimensione spaziale mai del tutto definita, che si colora di verdi e rossi, arancioni e blu, nei punti di maggiore densit. Si arriva cos, seguendo un percorso cronologico tracciato da moduli mobili, al nucleo centrale della mostra dedicato alla personale di Sanfilippo che la Biennale di Venezia ospit nel 1966. La sua quarta partecipazione allesposizione veneziana (dopo quelle del 1948, 1954, 1964), ma la prima in solitaria. Delle 23 opere della Biennale, sei sono oggi esposte alle Fam per celebrare un annus mirabilis per lartista siciliano. Il 1966, appunto, che segna il pieno riconoscimento a livello internazionale della sua nuova grammatica visiva. Una grammatica che accomuna questi sei dipinti, tra cui Estensione ocra continuo e Grigio estensione, Verde abete e Dopo secoli, nei quali i segni si fanno pi grandi e occupano adesso lintero spazio disponibile sulla tela, secondo un ordine pi chiaro, dilatato e arioso. In controtendenza rispetto alla disorganica organizzazione dei quadri del decennio precedente e pi in linea, invece, con le sperimentazioni dellet giovanile pi vicina allarte concreta. sul ricordo di quel momento glorioso che Antonio Sanfilippo si congeda dal suo pubblico in visita ad Agrigento. Con il suo Senza Titolo del 1971, opera di passaggio al decennio successivo fatto di buio, malessere e isolamento. Come buio e sofferente appare questo dipinto incompiuto, uno dei suoi ultimissimi lavori, che gi porta in s il commiato dellartista siciliano dalla sua passione per la pittura.

POESIA

Il cerchio di Speranza
Un cerchio, perfetta geometria, insanabile dilemma antropologico. Un cerchio colorato, da circo, da acrobata, oppure da bambino che ha la fortuna di stupirsi ancora davanti alle tirannie o alle bellezze del mondo. Un cerchio fatto di tanti minuscoli tracciati che segnano, osservano il ritmico passo quotidiano. Giocoliere di sogni (ed. Le farfalle, pp. 85, euro 10) di Vanni Speranza, con nota di Angelo Scandurra, una sorta di trasposizione poetica di quel cerchio pi volte citato. Il poeta catanese, fondatore del Centro Ricerche Poesia, autore di numerose raccolte tradotte in brasiliano, polacco, portoghese, francese e spagnolo, ci regala cos versi immediati eppure non privi di quella necessaria meditazione inquieta che sannida in chi conosce la vera essenza del dire in un realistico disegno che non risparmia incanti e disincanti. Non importa se il pensiero/ resta chiuso in nodi. / Importante entrare/ dentro lanima delle parole, / dove trovi una fiammella/ di speranza caduta sul davanzale/ di quello che facciamo.
RITA CARAMMA

LA COMMEDIA DI MARTOGLIO E IL SUO RAPPORTO CON IL CINEMA

Lascesa di Giuf contro le tronfie nullit


oeta, commediografo, impresario, regista, Nino Martoglio (1870/1921) nel primo ventennio del 900 invest linesauribile versatilit nel teatro e, dal 1913 al 1915, pure nella cinematografia. Nella lettera del 1902 a Manca, critico teatrale del quotidiano romano La Tribuna, Martoglio scriveva che il vero teatro dialettale siciliano stava nascendo allora con Giovanni Grasso e Marinella Bragaglia, membri di una compagnia in formazione sotto il suo coordinamento/direzione e presto ricca di un buon numero di lavori schiettamente siciliani. Alla prima compagnia seguirono quelle del 1904, 1907, 1918, e autori coinvolti furono Verga, Giusti Sinopoli, Capuana, Pirandello, lo stesso Martoglio e altri. Quanto al cinema muto, lo scrittore elabor soggetti, sceneggiature e fu regista di film di successo, soprattutto Sperduti nel buio dal vincente e fine realismo sociale. Chiusa la stagione

NINO MARTOGLIO

filmica, nella commedia Larte di Giuf (1916) Martoglio unisce i due settori e a eco quasi polemica e di dissenso verso i lucori del cinema dannunziano, i kolossal storici, le comiche grossolane, imposta una parodia - come dice nelle note introduttive - di certa arte cinematografica di cassetta fatta da tronfie nullit senza gusto e dalle risorse volgari. Immagina pertanto il personaggio di Pep Moscardino, detto Giuf, che proprio come lo sciocco/furbo della tradizione popolare arabo/sicula si ritrova da credulone inizialmente gabbato con provino fasullo dal personale della Sicula film ad attore insostituibile di farse molto redditizie (Sa lei che la pellicola di Giuf va pi e meglio della lira sterlina? ) a fondatore in proprio della casa cinematografica Moscardino film: Giuf accuss , ca pari babbu e poi spertu afferma di s Pep che ha capito che tutti nello stabilimento lo vogliono in concorrenza e in esclusiva, al punto che per non

mollarlo il direttore generale dopo averne assunto come soggettista il cognato drammaturgo/sceccu, ne ingaggia pure la melodrammatica moglie e la suocera manesca, andate a fare catuniu, per moralismo e gelosia, contro quellharem di fimmini nudi in succinti costumi romani alla merc di quello scimiuni sfurcatu sfacciatu di Pep. Varie le ragioni di godibilit del testo: lalternanza dialetto/lingua, mescidati talora in ibridi linguistici e forzature che accrescono lilarit delle battute; gli stereotipi sottilmente orchestrati dellantagonismo suocera/genero, o tra cognati, frizzante qui per le stoccate di Giuf al cognato imbrattacarte; linteresse che mette tutti daccordo; lenfasi caricaturale, opportuna ieri come oggi, della nonarte in penna e in pellicola; lironia divertita di Martoglio che si mimetizza nella lepidezza dellavvocato Sbenta (sic!) e dello stesso Giuf.
MARIA NIVEA ZAGARELLA

el biennio 1977-78, Carmelo Alberti e Luigi Allegri, pubblicando, rispettivamente, Il teatro dei pupi e lo spettacolo popolare siciliano (Mursia), Il teatro dei burattini e di marionette (Univ. di Parma) introdussero, per la prima volta, il Teatro di figura in ambito accademico, utilizzando una metodologia di approccio storicistico (Alberti), semioticostrutturalista (Allegri). La loro idea era quella di abbattere certe mitologie riguardanti la cultura popolare, per rafforzare lidea di teatro, di scrittura scenica e, quindi, di rappresentazione, evidenziando, in questo modo, la ricerca di una specificit del Teatro di figura, tanto da essere utilizzato da teorici, musicisti, scrittori in alternativa a un teatro naturalista, in aperta crisi linguistica e comunicativa. La pubblicazione di: Il mondo delle figure. Burattini, marionette, pupi, ombre, Carocci Euro 25, a cura di Luigi Allegri e Manuela Bambozzi intende essere, dopo anni di ricerche in questo ambito che hanno permesso di accumulare una bibliografia specifica, i cui caratteri scientifici sono sotto gli occhi di tutti, un contributo, in un certo senso sistematico su un fenomeno di cui si ricercano le origini in tutte le parti del mondo, dallEuropa allAfrica, dallOceania alle Americhe mettendo in evidenza i conflitti tra le idee iniziatiche e filosofiche con quelle teatrali, con un fine ben preciso: fare uscire il Teatro di figura dalla subalternit, rivendicando, per esso, una parit o almeno unalternanza rispetto al teatro dattore. I contributi sono di storici di fama internazionale, oltre a quelli di Allegri e della Bambozzi, vanno segnalati quelli di docenti come John Mc-Cormick (Universit di Dublino), Didier Plassard (Universit di Montpellier) Carlo Quintavalle (Universit di Parma) Rosario Perricone (Accademia Belle Arti di Palermo) Alfonso Cipolla (Universit di Torino). Non mancano gli apporti di burattinai e di musicisti indispensabili per conoscere la particolare grammatica di questa forma di teatro che deve fare i conti con le meccanizzazioni, lattrezzeria e la tecnologia della scena. Un posto particolare assegnato alla forma e ai linguaggi del Teatro dei pupi, alla sua storia, al repertorio, alle strategie sceniche, ai materiali, alla ben nota differenziazione tra i pupi dellarea orientale e quelli dell area occidentale, agli aspetti tecnici che incidono sulla drammaturgia, sul repertorio fino a determinarne lestetica. Il lettore, oltre che la storia del Teatro di figura, pu ripercorrerne lo sviluppo fino ai giorni nostri, fino a quando Il Teatro di figura uscito dallombra o meglio dalle baracche, per occupare i palcoscenici tradizionali, onde pretendere, per le sue funzioni sociali, lapporto di sovvenzioni pubbliche, a dire il vero alquanto irrisorie, per poter continuare lopera dei maestri come i Podrecca, i Napoli, i Colla, Maria Signorelli Otello Sarzi, Pio Rame, i cui insegnamenti sono ben visibili nel Teatro delle Briciole, in quello di Gioco Vita, nella Baracc, nei Piccoli Principi e altri ancora.

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

LA SICILIA

i FATTI ggi

Spettacoli

.21

Il decennale. Triplo cd con la partecipazione, un po

troppo variegata, dellempireo pop nazionale per avvicinare alla gente lindimenticato Signor G
LASCOLTO
ANDREA SPINELLI
1939-2003.

Un disco pop per un artista che pop non mai stato


GIUSEPPE ATTARDI

noperazione commerciale, in clima di strenne natalizie, per chi, come Giorgio Gaber, commerciale non mai stato. Un tentativo di rendere pop un artista che pop non mai stato, semmai popolare, che ben altra cosa. Lobiettivo di avvicinare a tutti una figura urticante e non etichettabile che andava contro destra e sinistra, pronto allo sberleffo al potere ma anche al borghese piccolo piccolo che in noi, fino al punto di non sentirsi italiano. Lintento di far scoprire per caso Gaber ai giovani, affidando alcune sue canzoni a chi lo rif identico, in modo manierista, senza capirlo, come Emma e Noemi, o lo reinterpreta male, come Morgan, o lo piega al suo stile, come Gigi DAlessio (ma che cazzecca?), Eugenio Finardi, Laura Pausini e Claudio Baglioni. Molti dei quali, toh la coincidenza, operano sotto lombrello di una potente agenzia di comunicazione guidata da Dalia Gaberscik, figlia del Signor G. Ricordare Gaber difficile. La memoria di Fabrizio De Andr poggia sulla santificazione. Quella di Gaber spesso allinsegna del pressappochismo e del disinnesco: o lo si fraintende o lo si edulcora, fino a banalizzarlo. Molto neglio andare a rispolverare dagli scaffali i vecchi dischi. Irrinunciabili quelli del Teatro Canzone, dal 1970 al 2000. Un percorso discograficamente atipico, oltraggiosamente libero e lontano dai riflettori. In tempi di profonda crisi materiale e spirituale, in unepoca in cui la societ occidentale sembra avvicinarsi e quasi volontariamente affrettarsi verso la fine della sua parabola, uno come Giorgio Gaber avrebbe fatto comodo. Manca quella sua capacit di guardare oltre il muro, di anticipare lintensit e la sfumatura delle nuvole, quasi sempre scure, in arrivo sopra lorizzonte. Come manca quellironia amara ma capace sempre di far spuntare un sorriso dal buio. Gaber non c pi da dieci anni, eppure nei suoi ultimi album La mia generazione ha perso del 2001 e Io non mi sento italiano del 2003 aveva gi detto tutto. Dei 50 presunti Big, fatte rare eccezioni (Battiato e Sangiorgi), nessuno aggiunge qualcosa di nuovo.

MILANO. Ciao ti dir la parentesi dentro cui pu ritrovarsi tutta lesperienza umana e artistica di Giorgio Gaber; il suo primo brano inciso su disco e lultimo ad essere cantato, in una memorabile puntata del celentanesco 125 milioni di caz... te. Ed proprio quel duetto televisivo con lamaro retrogusto del congedo a fare da apripista di ... Io ci sono, il triplo cd dato alle stampe dalla Fondazione intitolata al Signor G in vista del decimo anniversario della scomparsa. Giorgio Gaber? Fra nove anni non se lo ricorder pi nessuno spar Celentano in tv con sarcasmo. ... facciamo dieci rispose lamico senza perdere un filo della sua ironia. Due mesi dopo, un primo gennaio livido come il cielo dinverno, G lasciava solo il suo pensiero. Un percorso musical-letterario che ... Io ci sono ripercorre, con 50 canzoni affidate ad altrettatnti grandi interpreti transitati dal 2004 ad oggi sul palco viareggino del Festival Gaber ma anche su quelli delle decine di manifestazioni cresciute attorno ad uneredit divenuta patrimonio nazionale. Nei negozi il 13 novembre, il triplo cd (disponibile pure in versione de luxe con laggiunta di due dvd in cui, oltre allo sketch con Celentano, figurano pure pensieri, ricordi, notazioni a margine dei tanti protagonisti) si snoda tra il Gaber da hit parade - quello di una Non arrossire interpretata da Renzo Arbore, di una Le strade di notte riletta da Claudio Baglioni, dellimmarcescibile Torpedo blu riveduta e corretta da Lucio Dalla - e il Gaber impegnato, luomo del teatro canzone, cui prestano voce e sentimento il Jovanotti di Si pu, lIvano Fossati di Illogica allegria, il Ligabue recitante di Qualcuno era comunista. Laura Pausini interpreta alla sua maniera Non insegnate ai bambini trasformata dagli eventi in un vero e proprio testamento spirituale, sorprendente il Cesare Cremonini de Lorgia, eccezionale Franco Battiato ne La parola io, brano tanto fuorimano quanto dagli spigoli acuti. Meno centrata, invece, lidea di affidare il classico Destra - Sinistra ad un Marco Mengoni attento a mettere laccento pi sul suono delle parole che sul loro significato. Un po lo stesso problema di Mario Biondi (Il corrotto) e, in misura minore, di Noemi (l grido). In passato forse solo lomaggio a De Andr di Faber amico fragile, registrato tutto dun fiato in occasione del grande tributo allautore di Anime salve al Carlo Felice di Genova, aveva registrato nellempireo del pop una partecipazione tanto vasta e convinta. Il risultato di vendite fu clamoroso e questo lascia ben sperare la Fondazione Gaber che coi proventi dellal-

Giorgio Gaber, nome darte di Giorgio Gaberscik, stato cantautore, commediografo, regista teatrale e attore teatrale e cinematografico. Assieme a Sandro Luporini, ha inventato il genere del Teatro Canzone. E morto il primo gennaio 2003

Cinquanta Big per Gaber ma sono in pochi a capirlo


Da Jannacci a Patti Smith, ma anche DAlessio e Articolo 31
IL DISCO
1. Ciao ti dir - Giorgio Gaber, Adriano Celentano; 2. Non arrossire - Renzo Arbore; 3. Le strade di notte - Claudio Baglioni; 4. La ballata del Cerutti - Roberto Vecchioni; 5. Una fetta di limone - Enzo Jannacci; 6. Porta Romana Massimo Ranieri; 7. Pieni di sonno - Dente; 8. Torpedo Blu - Lucio Dalla; 9. Suona chitarra - Marco Morandi; 10. Eppure sembra un uomo - J-AX; 11. Com bella la citt Paolo Jannacci; 12. Il Signor G nasce - Daniele Silvestri; 13. Lorgia - Cesare Cremonini; 14. Latte 70 - Baustelle; 15. Due donne - Sergio Cammariere; 16. Ora che non son pi innamorato - Gigi DAlessio; 17. La libert - Emma; 18. Unidea - Enrico Ruggeri; 19. Far finta di essere sani - Gianni Morandi; 20. I cani sciolti - Luca Barbarossa; 21. Le mani - Nada; 22. Buttare l qualcosa - Cristiano De Andr; 23. Si pu Jovanotti; 24. Le elezioni - Ornella Vanoni: 25. Il comportamento - Max Pezzali; 26. I reduci - Eugenio Finardi; 27. Quando moda moda PFM; 28. Pressione bassa - Davide Van De Sfroos; 29. Lillogica allegria - Ivano Fossati; 30. Lattesa - Gianna Nannini; 31. Benvenuto il luogo dove - Morgan; 32. I soli - Biagio Antonacci; 33. Isteria amica mia - Mietta; 34. Qualcuno era comunista - Ligabue; 35. I, as a person - Patti Smith; 36. La strana famiglia - Gian Piero Alloisio; 36. C unaria - Paola Turci; 37. DestraSinistra - Marco Mengoni; 38. Quando sar capace damare - Negramaro; 39. Se io sapessi Syria; 40. Il conformista - Samuele Bersani; 41. Il grido - Noemi; 42. Il luogo del pensiero Andrea Mir; 43. Chiss Pacifico; 44. Il desiderio - Rossana Casale; 45. Io non mi sento italiano - Articolo 31; 46. La parola io - Franco Battiato; 47. Il corrotto - Mario Biondi; 48. Verso il terzo millennio - Mango; 49. Non insegnate ai bambini Laura Pausini

bum (i files su i-Tunes costano 17,90 euro, il cd fisico 21,90, la confezione deluxe 54) intende intensificare la sua attivit didattica nelle scuole per portare il pensiero del Signor G anche tra le ultime generazioni. Ed proprio questa forza comunicativa che ha spinto i compilatori, in primis la figlia Dalia Gaberscik e il presidente della Fondazione Paolo Dal Bon, a forzare la mano su scelte come quelle di Emma (a tu per tu con un pezzo da novanta quale La libert), gli Articolo 31 (Io non mi sento italiano) o il solo J-Ax (che rilegge in chiave hi-hop Eppure sembra un uomo). La lista dei testimonial lunga cos e va da Roberto Vecchioni a Morgan, dal compagno di tante avventure Enzo Jannacci a Dente. Tre i brani disponibili solo su i-Tunes, fra cui Lo shampoo interpretato da Mina. Unica star internazionale Patti Smith, che rilegge a suo modo Io come persona trasformandola in I, as a person. La cosa pi importante come Gaber arrivava alla gente spiega la sacerdotessa del rock. Sapeva essere comunicativo senza penalizzare il proprio approccio umanistico e politi-

co. Il suo un ottimo insegnamento per gli artisti: non necessario essere solo underground e ideologici o, al contrario, essere solo pop. Si pu trovare una forma di sintesi come riusciva a fare lui. Tanto che oggi i suoi lavori, il suo immaginario, le sue parole, mantengono integra la loro attualit. Nella versione Deluxe il triplo cd contiene anche Non arrossire (Roberto Cacciapaglia), Quando sar capace damare (Ron) e Lo shampoo (Mina), un libro che propone un approfondimento del lavoro gaberiano (Vincenzo Mollica, Salvatore Veca e Michele Serra), una poesia dedicata a Gaber scritta da Renato Zero e 2 dvd realizzati con materiali inediti curati per la Fondazione Gaber da Andrea Pedrinelli. Intanto, mentre a Gaber si intitolano scuole come accaduto qualche settimana fa a Catanzaro, il sodale di tanti sguardi obliqui sul mondo Sandro Luporini si prepara a vincere la sua nota ritrosia per dare alle stampe, il 2 gennaio, un personalissimo volume del Signor G. che per profondit del racconto e autorevolezza dellautore si candida a diventare il ricordo definitivo.

IL 7 DICEMBRE NEGLI USA E IL 10 GENNAIO IN ITALIA IL NUOVO FILM DI GABRIELE MUCCINO

In America si rischia di fare film di cassetta


Quello che so sullamore triangolo nella provincia Usa
ROMA. Quello che so sullamore (Playing for Keeps), il terzo film Usa di Gabriele Muccino, un tipo di commedia prettamente americana in cui il regista italiano ha messo molto cuore. Uscir negli stati Uniti il 7 dicembre e in Italia il 10 gennaio, annuncia il regista italiano, raggiunto a Los Angeles dove vive con la sua famiglia, in una conversazione che stata anche loccasione per una riflessione a poche ore dalle presidenziali Usa che vedono un testa a testa allultimo voto tra il presidente Barack Obama e lo sfidante Mitt Romney: Obama pu essere ancora una speranza e pu dare ancora molto a un paese come lAmerica, ancora ricco di contraddizioni. Negli Stati Uniti, Muccino ha appena diretto anche il nuovo video di Jovanotti Tensione evolutiva, girato a Brooklyn: Con Lorenzo siamo amici da una vita, non un caso che abbia scritto la colonna sonora di Baciami ancora. un pezzo della mia vita, possiamo dire che siamo invecchiati insieme. Questo video per me stata una bella esperienza. Dopo i due film con lattore feticcio Will Smith, La ricerca della felicit (2006) e Sette anime (2008), Quello che so sullamore vanta un cast davvero degno di rispetto: Gerard Butler, Jessica Biel, Uma Thurman, Catherine Zeta-Jones, Dennis Quaid, Ethan Hawke, Sean Bryan, Ritchie Montgomery, Nicky Buggs. Racconto temi come lamore, la difficolt di crescere di un uomo smarrito, nel rapporto con suo figlio e la sua ex moglie, allinterno di un triangolo ambientato nella provincia pi estrema americana, quella pi annoiata, pi gossippara, pi provinciale, spiega. Il film la parabola di un ex calciatore con alle spalle una breve carriera di enorme successo in Europa, che finito a giocare in un mediocre team di provincia negli Stati Uniti. Si rovinato la vita, il suo matrimonio finito. Nel tentativo di ricucire un rapporto con suo figlio, fa ritorno nella modesta cittadina come allenatore della squadra di calcio del ragazzo. Un film sulle relazioni, su unAmerica che che non ha niente a che fare con le grandi citt della costa, Los Angeles o New York, che sono colte e in qualche modo europee. Muccino, che da qualche anno ha scelto di vivere a Los Angeles, anche se torna ogni duetre mesi in Italia pur amando gli Stati Uniti che gli consentono di esprimersi al meglio, non nasconde le difficolt: un posto molto faticoso, regna linsicurezza. Nel cinema c il rischio di fare sempre gli stessi film di cassetta, lo stesso paese ha creato capolavori come Casablanca, ET, Kramer contro Kramer e tanti altri, fino a pellicole indipendenti di altissimo livello. un paese di contraddizioni anche in questo campo. Oggi gli studios cambiano rotta a seconda di quello che funziona. Inizialmente i produttori per questo ultimo film mi avevano ingaggiato come regista e volevano che la sceneggiatura rimanesse quella. Ma dopo i primi test screening, in cui il pubblico chiedeva le stesse cose che avrei voluto aggiungere io, ho potuto riscrivere parecchie scene ed il film ora lo sento mio. Comunque il regista, esploso in Italia con Lultimo bacio, spera di realizzare negli Stati Uniti anche il suo quarto film americano: sto lavorando a un progetto, scrivo e valuto. sono sempre pieno di progetti. Ma ci sono tante incognite. Vedremo.
NICOLETTA TAMBERLICH

GERARD BUTLER IN QUELLO CHE SO SULLAMORE DI GABRIELE MUCCINO

Spero comunque di realizzare qui anche il mio quarto film, ci sto lavorando

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

22.

a l ci n e m a
CATANIA fezione dimmagine e suono in sala 1 Antonioni. 3 sale climatizzate.servizio di teleprenotazione posti gratuito dalle 17:00 alle 22:00 allo : 095/316798. Servizio Bancomat. Siamo anche su facebook aggiungete ai vostri amici multisala Lo P Catania. prodotto da Tim Burton e diretto da Timur Bekmambetov. Il Marted il cinema per tutti a soli 3,00euro (escluso proiezioni 3d). Intero feriali 5,00euro Ridotto 4,00euro. Intero festivi,sab. e Dom. 6,50euro - Ridotto 4,50euro.universitari dal Lun. al Ven. escluso proiezioni 3D : 4,00euro (esibendo alle casse libretto o tassa).proiezioni 3D (listino Valevole Tutti I Giorni) Intero 8,00euro - Ridotto : 6,50euro. Visita il sito www.lopomultisala.it www.lopomultisala.it MULTISALA PARADISO (RECUPERO) Via Duca degli Abruzzi, 69 `095.383596 -SALA VERDE LERA GLACIALE 4 continenti alla deriva 17,00 - 19.00 E IO NON PAGO Regia di -SALA BLU Alessandro capone con Valeria Marini,E. Salvi , J. Cala, M. Cavalgrande- UN Filn DI Evasione Fiscale Brillantissimo 18,30 - 20,30 - 22,30 SALA VERDE TAKEN 2 La vendetta Un film di Luck Besson - Liam Neeson vi appasioner dopo Iovitrovero con azione e suspanze - 20 - 30 - 22,30 ODEON 600| |DS|R| |M|DTS|DBS Via F. Corridoni, 19 `095.326324 VIVA L ITALIA H . 1,51. Commedia con Michele Placido, Raoul Bova, Alessandro Gassman. Ore - 20,30 - 22,35. ASPETTANDO BREAKING DAWN PARTE II - MARATONA TWILIGHT. Lunedi 12 Novembre AL Cinema Odeon A Partire Dalle ORE 16. Ingresso Libero. In attesa del finale epico la proiezione dei film dellintera saga, da Twilight a Breaking Dawn parte I. Prevendita attiva per Breakin Dawn Parte II, in programmazione da mercoled 14 novembre al cinema Odeon. Orari spettacoli: 16,00 18,15 20,30 22,40. UN Poster IN Omaggio (fino ad esaurimento) per ogni biglietto acquistato. Intero feriali euro 6,00 - sab, dom e festivi euro 6,50. Ridotto feriali euro 4,00 sab, dom e festivi euro 4,50. Martedi non festivi biglietto ridotto per tutti euro 3,50. Mercoledi non festivi ingresso a soli euro 3,00 per donne e universitari muniti di libretto. Famiglie ven, sab e dom sconto per 2 adulti e 1 o 2 bambini. PLANET MULTISALA 1048| |h|f|R| |M|DTS|DD V.le della Costituzione, 47 `095.334866 007 - SKYFALL. H. 2,20. Torna lagente segreto James Bond in un nuovo, appassionante episodio. Con Daniel Craig, Javier Bardem. Ore - 18,20 - 20,00 - 21,00 - 22,40. VIVA LITALIA. H. 1,51. Commedia con Michele Placido, Raoul Bova, Alessandro Gassman. Ore: 18,15 - 20,35 - 22,45. Fino a - dom. - 4 - anche - spett. - ore - 16,20. SILENT HILL: REVELATION 3D. H. 1,35. Dai famosi videogames un nuovo thriller/horror in 3D. Ore: 20,40 - 22,40. Giov - sab. - e - mar. - anche - spett. - ore - 23,40. TED. H. 1,46. Dal creatore dei Griffin. Ore 20,35. ALLA RICERCA DI NEMO 3D. H. 1,40. Il classico Disney in versione 3D. Ore: 18,15. Fino - a dom. - 4 - anche - spett. - ore - 16,20. GLADIATORI DI ROMA NO 3D. H. 1,35. Cartone con le voci di Belen, Luca Argentero e Laura Chiatti. Ore: 18,30. Fino - a - dom. - 4 - anche - spett. - ore - 16,30. LERA GLACIALE 4 - CONTINENTI ALLA DERIVA. H. 1,30. I simpatici animali presistorici in una nuova avventura. Ore: 18,30. Fino - a -

numero posti M megaschermo

| fparcheggio | iparcheggio custodito |

sala climatizzata

Rservizio bar |

accesso disabili DD dolby digital DS dolby digital sound DBS dolby surround DTS dolby DTS Bova E Rocco Papaleo Oggi Ultimo Giorno. VIVA LITALIA ORE - 18,00 - 20,15 - 22,30. Martedi Chiuso PER Riposo Settimanale. www.multisalamacherione.com GIARRE EDEN 200| |h|R| |M|DTS|DD Via A. De Gasperi, 45 `095.932690 OGGI: ALLA RICERCA DI NEMO IN 3D Ritorna Nella Magnificenza DEL 3D UN Capolavoro Disney. UNICO - SPETTACOLO ORE - 18,00. SILENT HILL: REVELATION IN 3D PER GLI Appassionati DellHorror UN Film DA NON Perdere. ORE - 20,00 - 22,00. Martedi Chiuso PER Riposo Settimanale. MASCALUCIA MODERNO 392| |h|P|DS|R| |M|DBS Via Li Pani, 38 `095.7278246 SKYFALL Il nuovo 007 con Daniel Craig, Javier Bardem e Ralph Fiennes ore - 18,15 - 21,00 MISTERBIANCO TRINACRIA 300| |R| |M|DTS Via Roma, 209 `095.463366 VIVA LITALIA Con: Bova, Placido, Papaleo, Gassman in contemporanea nazionale ore - 18,00 - 21,00 martedi prezzo ridotto euro 2.50. consulta su internet Cinema Trinacria Misterbianco RIPOSTO MUSMECI 330| |R|M Via Gramsci, 164 `329.4742107 Cinema Musmeci Riposto su Facebook per aggiornamenti in tempo reale. www.myspace.com/cinemamusmeci. SAN GIOVANNI LA PUNTA CENTRALE Via S. Ten. Scalia, 37 `095.7411637 E STATO IL FIGLIO drammatico con Toni Servillo - Giselda Volodi ore - 18,00 - 20,00 - 22,00 La grande sala cinematografica pi ricercata dalle famiglie - costo del biglietto dingresso sempre irrisorio. Da lunedi a giovedi euro 2,00. Da lunedi a giovedi per tutti i bambini dai 3 anni e per gli studenti compresi gli universitari euro 1,50. Vi aspettiamo CINESTAR MULTIPLEX (I PORTALI) 2500| |h|f|DS|R| |M|DTS|DDEX|DBS|D D Via Montello, 62 `095.7515163 THE WEDDING PARTY ORE - 20.15 - 22.25 LERA GLACIALE 4: CONTINENTI ALLA DERIVA 35MM ORE - 18.15 VIVA LITALIA ORE - 17.45 - 20.10 - 22.35 LE BELVE V.M. 14 ORE - 17.30 - 20.00 - 22.40 TED V.M. 14 ORE - 20.20 - 22.35 SILENT HILL REVELATION V.M. 14 ORE - 18.25 20.25 - 22.25 GLADIATORI DI ROMA ORE - 18.10 007 SKYFALL ORE - 17.40 - 18.30 - 20.40 22.20 THE POSSESSION V.M. 14 ORE - 20.40 - 22.40 E IO NON PAGO ORE - 22.30 ALLA RICERCA DI NEMO 3D ORE - 17.35 IO E TE ORE - 18.00 - 20.20 Il massimo della tecnologia e del comfort con lo schermo pi grande del sud Italia. Apertura cinema e call center tutti i giorni dalle 17.00, sabato e domenica dalle 15.00. Vendita on line attiva 24 ore su 24. Luned, mercoled e gioved (esclusi festivi, prefestivi e anteprime) ingresso unico euro 6.00, per studenti euro 4.50; marted (esclusi festivi, prefestivi e anteprime) ingresso unico euro 5.00; proiezioni 3D tutti i giorni intero euro 9.50, ridotto euro 8.00; luned e mercoled possessore di Ikea Family euro 4.00 per film 35mm, euro 7.50 per film 3D. Scopri la convenienza dellabbonamento, 10 ingressi a soli 40 euro, validi tutti i giorni, festivi e prefestivi compresi (escluse proiezioni 3d). www.cinestaronline.it TRECASTAGNI METROPOLITAN 700| |P|R| |DTS C.so Europa, 60 `095.7806615 IN CONTEMPORANEA NAZIONALE: VIVA LITALIA Con Raoul Bova, Ambra Angiolini, Rocco Papaleo e Alessandro Gassman. Commedia 18,00 - 20,30 - 22,30 Siamo anche su Facebook. Cerca Cine Trecastagni. www.metropolitantrecastagni.biogspot.it CABARET GATTO BLU NE VOGLIAMO PARLARE? Dal 10 Nov. - tel. 095 312918 - 095 7225340 HARPAGO . Dal 22 Nov. Cabaret con DARIO CASSINI tel. 095 312918 - 095 7225340 CONCERTI TEATRO MASSIMO BELLINI STAGIONE SINFONICA 2012/13 DIRETTORE HUBERT SOUDANT. Venerd 9 novembre ore 21(turno A), sabato 10 novembre ore17,30 (turno B) - Concerto sinfonico. Musiche di H. Berlioz. Botteghino 9,30/12,30 -17/19. TEATRI BRANCATI
IL CAPPELLO DI CARTA Domani giovedi 8 Nov. ore 21,00 - di Gianni Clementi con Tuccio Musumeci. Regia G. Romani. Continua Camp. Abb. Stag. 2012/2013 - www.teatrodellacitta.it - via Sabotino, 4 - Tel. 095.530153

ALFIERI MULTISALA 677| |R| |M|DTS|DBS Via Duca degli Abruzzi, 8 `095.373760 007 - SKYFALL. H. 2,23. Torna lagente segreto James Bond in un nuovo, avvincente episodio. Con Daniel Craig, Javier Bardem e Ralph Fiennes. Ore - 17,45 20,45 - 22,35. LE BELVE. H. 2,11. Thriller di Oliver Stone, con Benicio Del Toro, John Travolta e Salma Hayek. Ore - 17,45 - 20,15. BREAKING DAWN PARTE II DA Mercoledi 14 Novembre. LAttesissimo finale della saga fantasy pi amata dai giovani. In omaggio un poster (fino ad esaurimento) per ogni bigietto acquistato. Intero feriali euro 6,00 - sab, dom e festivi euro 6,50. Ridotto feriali euro 4,00 sab, dom e festivi euro 4,50. Martedi non festivi biglietto ridotto per tutti euro 3,50. Mercoledi non festivi ingresso a soli euro 3,00 per donne e universitari muniti di libretto. Famiglie ven, sab e dom sconto per 2 adulti e 1 o 2 bambini + 1 pop corn omaggio. ARISTON MULTISALA 600| |h| |M|DTS|DBS Via Balduino, 17/B

dom. - 4 - anche - spett. - ore - 16,30. THE POSSESSION. H. 1,32. Thriller horror. Ore 22,40. Intero da lun a giov non festivi euro 6,00 ven, sab dom e festivi euro 7,00. Ridotto da lun a giov non festivi euro 4,50 ven sab dom e festivi euro 5,50. Film IN 3D: Intero euro 8,50 Ridotto euro 7,50 (sospesi tessere sconto e biglietti omaggio). Exclusive Card, Universitari E Studenti da lun a giov non festivi euro 3,50 ven non festivi euro 6,00 (vedi regolamento). Lunedi non festivi pop corn euro 1,00 + pizza euro 1,00. Martedi non festivi biglietto ridotto per tutti euro 4,50. Movie Card: 10 Ingressi euro 40,00 validi tutti i giorni, e ricevi subito 1 biglietto omaggio (vedi regolamento). Raccolta Punti: vinci biglietti omaggio! (vedi regolamento). Cinema E Pizza Party: la tua festa di compleanno al Placet! Info 095/222685, prenotazioni alle casse. Consulta sempre www.multisalaplanet.it per ogni aggiornamento. www.multisalaplanet.it PER ADULTI FIAMMA Via Fischetti, 2 | | |DD `095.533017 PORCHE E BASTARDE ... DENTRO. Nuova Produzione Italiana CON Veronica E Michelle. apertura - ore - 09,00 - ultimo ore - 22,00 aria condizionata - proiezione nonstop sempre buio in sala - ingresso vietato ai minori di 18 anni MESSINA Via N. Giannotta, 15 `095.383294 QUELLE TROIE DI SORELLE Apertura ore 9,00. Proiezione no stop SARAH | Via A. di Sangiuliano, 128 `095.7465362 SIGNORE IN CALORE con Deborah. Apertura ore - 9,00 - no - stop - buio - in - sala. Nuova produzione cinematografica 2012. In prima visione assoluta dolby stereo.locale climatizzato. ACIREALE MARGHERITA MULTISALA X|A|h|P| |M|DBS|DD 512| | Via Cavour, 26 `095.601265 007 SKY FALL DI SAM Mendes CON D Craig Naomi Harris Spettacolare ORE - 18.15 21.15 VIVA LITALIA CON M. Placido R. Bova A. Angiolini UNA Spaccato DEI Politici Italiani Grandi Risate E Sganasciate ORE - 17.30 19.45 - 22.00 Lunedi Chiuso Martedi Prezzo Ridotto Mercoledi Ridotto Donne Collegati AL Www.Margheritamltisala.It E Scopri LE Promozioni www.margheritamultisala.it SPADARO 360| |P|DS|R|M|DBS|DD Via Galatea, 118 `095.601447 IL MATRIMONIO CHE VORREI Con Meryl Streep e Tommy Lee Jones da oscar. Elegante commedia. Per tutti. Inizio - spett. - ore 17,30 - 19,30 - 21,30 Ingresso euro 5.ridotto euro 4.martedi ridotto per tutti euro 4.mercoledi donne euro 3,50.da lunedi a venerdi Studenti euro 3,50.sala climatizzata.per proiezioni riservate o affitto locali 3478447859.per promozioni visita: www.cinemaspadaro.it BELPASSO THE SPACE CINEMA h|f|R| |M|DTS|DDEX|DD 2500| | LERA GLACIALE 3D - 1h 33- Animazione ore 17.20 - 19.35

`095.441717 di David Frankel con Meryl Streep, Tommy Lee Jones, Steve Carell La nuova commedia del regista de Il diavolo veste Prada. Ore: 18,30 - 20,30 - - 22,30 IL COMANDANTE E LA CICOGNA di Silvio Soldini con Valerio Mastandrea, Alba Rohrwacher, Claudia Gerini, Giuseppe Battiston, Luca Zingaretti. Ore: 18,00 - 20,30 - - 22,30 IO E TE di Bernardo Bertolucci con Pippo Delbono tratto dal romanzo di Niccol Ammaniti. Ore: 18,10 - 20,30 - 22,30 TUTTI I SANTI GIORNI di Paolo Virz con Luca Marinelli, Thony, Micol Azzurro. Ore: 18,10 - 20,30 - - 22,30 Tutti i mercoled, escluso festivi e prefestivi, ingresso studenti euro 3. Tutti i marted, escluso festivi e prefestivi, ingresso unico euro 4.
IL MATRIMONIO CHE VORREI

KING MULTISALA CINESTUDIO 290| |h|DS| |M Via A. De Curtis, 14 `095.530218 IO SONO L di Andrea Segre, rassegna cinestudio 34, ingresso riservato agli abbonati ore - 18,00 - 20,30 - 22,30 AMOUR di Michael Haneke, con Isabelle Huppert, Jean-Louis Trintignant; Vincitore Palma doro al Festival di Cannes; ore 18,00 - 21,00 Luned e mercoled (non festivi) per tutti gli studenti e per gli under 26 ingresso euro 3,00 - Marted (non festivo) ingresso per tutti euro 4,00 - Per i tesserati cinestudio da luned a gioved (non festivi) ingresso euro 3,00, da venerd a domenica e nei festivi euro 4,00; attiva vendita abbonamenti cinestudio 34 www.cinestudio.eu LO PO MULTISALA 700| |DS|R| |M|DTS Via Etnea, 256 `095.316798 007 - SKYFALL Daniel Craig tornato a vestire i panni di James Bond 007 in Skyfall, la 23 avventura del pi lungo frachise cinematografico di tutti i tempi. I 17,30 - 20,20 - 22,40 IO E TE 16,30 - 18,30 - 20,30 - 22,30 GLADIATORI DI ROMA -VERSIONE NO 3D- 16,30 18,30 THE POSSESSION 20,30 - 22,30 Locale dotato di tutti i comfort e delle massime tecnologie audio-video.dolby Digital Sr.D.E.X. Cinema digitale 3d,la per-

21.45 -1h 30Commedia ore 18.20 - 20.30 - 22.40 ALLA RICERCA DI NEMO 3D - 1h 47- Animazione ore 17.00 VIVA LITALIA - 1h 52- Commedia ore 17.20 19.50 - 21.35 - 22.20 THE POSSESSION -1 h 32- Horror ore 17.50 20.05 - 22.20 LE BELVE- SAVAGES - 2h 11- Thriller ore 16.55 19.45 - 22.35 STEP UP REVOLUTION 3D - 1h 37- Musicale ore 19.25 - 21.40 SILENT HILL REVELATION 3D - 1h 35- Horror ore 17.35 - 19.50 - 22.05 E IO NON PAGO - 1h 48- Commedia ore 17.15 - 19.35 - 21.55 SKYFALL 007 - 2h 22 - Azione ore 17.30 19.25 - 20.30 - 22.25 TED - 1h 46 - Commedia ore 17.30 - 20.00 22.30 I GLADIATORI DI ROMA -1h 34- Animazione ore 17.15 I GLADIATORI DI ROMA 3D -1h 34- Animazione ore 19.25 LUNED DEL TIFOSO Ingresso a euro4,50 escluso anteprime, eventi speciali e film in 3D per tutti i tifosi di qualsiasi sport che lo dimostrino con abbonamenti, tessere del tifoso o altro per tutti - gli - spettacoli Per informazioni e prenotazioni: 892.111(senza prefisso) servizio con sovrapprezzo e sul sito www.thespacecinema.it Apertura Cinema: Apertura Gioved, Venerd Sabato E Domenica ORE 14,30 GLI Altri Giorni ORE 16,50, Late Show Sabato Biglietti:Intero da luned a venerd (esclusi marted, festivi e prefestivi) euro 6,50, festivi e prefestivi 7,70 euro, ridotto per tutti marted euro5,50; ragazzi fino a 10 anni euro 5,70, over 60 euro 5,30, ridotto spettacoli dopo le 23:00 solo sabato euro4,5 no 3D e euro 7 3D escluse anteprime ed eventi speciali, Under Card da luned a venerd euro 4,50; intero 3D da luned a venerd (esclusi festivi e prefestivi) euro9, festivi e prefestivi euro9,20; ridotto 3D tutti i giorni euro8 (la tariffa non comprende il costo degli occhialini 3D di euro1) Ogni luned dal 1 ottobre Happy Monday, un film di recente programmazione a soli euro 2,50 Il film inizier circa 20 minuti dopo lorario indicato www.thespacecinema.it CALTAGIRONE CINE TEATRO S. ANNA 500| |f|R| |DTS V.le P .pe Umberto, 73 `0933.50563 007 SKYFALL ore - 18,30 - 21,00 Luned e marted biglietto ridotto, mercoled riposo settimanale www.cineteatrosanna.it MULTISALA POLITEAMA 500| |P|R| |M|DTS Via Giardini Pubblici, 4 `0933.21508 VIVA LITALIA ore - 18,30 - 20,30 - 22,30 LE BELVE di Oliver Stone ore - 18,30 - 21,00 IL COMANDANTE E LA CICOGNA ore - 18,30 20,30 - 22,30 Costo biglietto film normale intero euro 5,00 ridotto euro 4,00 martedi euro 4,00. Film 3D intero euro 8,00 ridotto euro 7,00 martedi euro 7,00. Lunedi aperti - marted ridotto - mercoledi chiusi. cell. 3351592953 www.cineteatropoliteam.com FIUMEFREDDO MULTISALA MACHERIONE 600| |h|DS|R| Via Princ. di Piemonte, 90 `095.7762103Oggi: James Bond ritorna per la sua ventitreesima avventura. OO7 SKYFALL ORE - 19,00 - 22,00.DAL Regista DI Nessuno MI Puo Giudicare UNA Esilarante Commedia CO Raoul

IO E TE - 1h 36- Drammatico ore UN MATRIMONIO A SORPRESA

METROPOLITAN UNA STAGIONE A 4 STELLE con Gilberto Idonea - Nino Frassica - Antonello Costa Gianfranco Iannuzzo e fuori abb. Pino Caruso. Sconto 50% studenti Universitari e under 18. Info tel. 095 322323 PICCOLO TEATRO IL MERCATO DI MALMANTILE di C. Goldoni. Sabato 10 , ore 21,00 turno A. Bott. ore 17,00 - 22,00. Via F. Ciccaglione, 29 - tel. 095.447603 TEATRO MASSIMO BELLINI - STAGIONE LIRICA 2013 ABBONAMENTI VECCHI E NUOVI. Prelazione fino al 7 dicembre 2012. Botteghino 9,30/12/30 - 17/19 . Infoline 0957150921, www.teatromassimobellini.it TEATRO VERGA - TEATRO STABILE STAGIONE 2012 - 2013. Continua la campagna abbonamenti per tutti i turni. Bott. T. Verga 095 7310888 orario continuato 10 19. www.teatrostabilecatania.it TRECASTAGNI TEATRO COMUNALE CAMPAGNA ABONAMENTI 2012 - 2013. Bott. T. Comunale aperto il Ven. e Sab. ore 9,30/13 - 16,30/19 Dom. ore 9,30/13. Diritto di prelazione scade il 2 dicembre.

TORNA IL FESTIVAL JEUX DART

Francesco Nicolosi a Villa dEste omaggio a Thalberg nel bicentenario


ROMA. Si conferma il tradizionale appuntamento con il Festival Jeux dArt a Villa dEste, giunto alla settima edizione, una manifestazione che fin dalla nascita ha privilegiato il connubio tra la grande musica e il sito monumentale patrimonio dellUnesco. Il festival si presenta con una nuova formula: dall11 novembre, il programma prevede quattro concerti domenicali a mezzogiorno, nella splendida Sala del Trono, seguiti da un aperitivo servito nella Sala dAngolo. Una proposta allettante per trascorrere una domenica diversa nel segno della cultura e della melodia; la possibilit, per musicofili e appassionati, di una singolare gita fuori porta seguendo un percorso dellanima arricchente, tra scelte musicali di alto livello e la possibilit di visitare e respirare latmosfera magica della Villa Estense, luogo delezione per larte e fonte dispirazione per il grande compositore Franz Liszt che vi soggiorn ripetutamente. Jeux dArt 2012, con la direzione artistica dal pianista catanese Francesco Nicolosi e realizzato in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Roma, Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo, dopo la scorsa stagione dedicata a Liszt, questanno propone un cartellone variegato che volteggia attraverso le pagine pi note di grandi compositori fino a vere e proprie rarit musicali. Questi i concerti in dettaglio. Si inaugura domenica con unartista blasonata, la principessa Caroline Haffner Murat, discendente di Gioacchino Murat ed erede di Sigismund Haffner cui Mozart dedic la sinfonia n. 35; pianista di raro virtuosismo si esibir in alcune delle pagine pi amate di Chopin e Liszt. Il 18 novembre un pianista di nuova generazione osannato da pubblico e critica, Francesco Libetta, formatosi in Francia e Russia, conosciuto per la sua originalit e le sue performance titaniche: programma caleidoscopico che spazia da Beethoven con la famosa sonata op. 111 alle Estampes di Debussy, passando dai poetici Fantasiestcke di Schumann. IL 25 novembre quartetto di violoncelli molto particolare: il gruppo South Sky Cello Ensemble formato Gianluca Giganti, primo violoncello dellOrchestra del San Carlo e i suoi allievi Sergio De Castris, Emilio Mottola, Fabrizia Nicolosi, Alberto Senatore, eseguiranno in prima assoluta un raro collage di armonie rinascimentali e dissonanze contemporanee, tra cui brani di Eustache Du Caurroy, Augustin Bassano, Terry Gilkyson. Gran finale il 2 dicembre nel segno di Sigismund Thalberg, nellanno del bicentenario della nascita, e Brahms in tandem. Roberta Nitta al violino, Andrea Noferini al violoncello, Stefano Bartoli al clarinetto e Francesco Nicolosi al piano ci propongono il famoso Trio op. 114 di Brahms ed una vera rarit musicale, riscoperta dA Nicolosi: Il Trio op. 69 di Thalberg. Un bellissimo novembre sulle note di unimpostazione di altissimo livello che rispecchia limpegno costante del Festival Jeux dArt fra scelta dei brani e presenza di giovani talenti.

In breve
Al Brancati Tuccio Musumeci continua con Il cappello di carta
CATANIA. Da domani alle 21 a domenica 11 ultime repliche per Il cappello di carta con Tuccio Musumeci, al Brancati di Catania. La commedia tra le pi comiche e commoventi di Gianni Clementi, ambientata tra lestate e linizio dellinverno del 1943, e racconta la Storia filtrata da un modesto interno familiare romano. Una famiglia operaia, immigrata dalla Sicilia, sullonda della costruzione dellEUR, che vede un nonno autoritario e un po svanito, interpretato da Tuccio Musumeci, il figlio che ha ereditato il suo mestiere di muratore, il nipote che non ne vuole sapere di sporcarsi le mani con la calce, la nipote impegnata nella stagione dellamore, la nuora che non sopporta pi le stranezze del vecchio, una figlia vedova. Con Tuccio Musumeci, L. Marino; M. Leggio, O. Spigarelli, L. Tornambene, C. Musumeci, J. Forl. Regia di G. Romani; scene R. Perricone; costumi Sorelle Rinaldi.

O AVEVA 103 ANNI


Morto Elliott Carter La sua, musica del modernismo

FRANCESCO NICOLOSI

IL COMPOSITORE USA ELLIOTT CARTER

Il programma. Per il finale

Trio op. 114 di Brahms e una rarit musicale, riscoperta dal maestro catanese: Trio op. 69 di Thalberg

Partita alla grande la stagione dellAutunno musicale netino


Grande successo e tutto esaurito allAutunno Musicale Netino, frutto della sinergia stretta tra la prestigiosa Associazione Concerti Citt di Noto, fondata nel 1975 dal celebre pianista Corrado Galzio, e lIstituzione Musicale Citt di Noto, creata di recente dallAmministrazione comunale guidata dal sindaco Bonfanti. Dopo linaugurazione con lArmonia Ensemble, domenica 2 dicembre Gabriella Grasso in un concerto Tra Sicilia, Italia e Argentina. Il 15 dicembre il duo Bosco (violino) e Musumeci (pianoforte) in Beethoven, prima assoluta di Settevoltesette di Toldonato.

Lina Sastri canta Napoli a Palermo con Linapolina


Da domani al 20 novembre al Teatro Al Massimo di Palermo in cartellone Lina Sastri in Linapolina Le stanze del cuore. Spettacolo in prosa, musica e danza scritto e diretto dalla stessa Lina Sastri. Il mio nome finisce con linizio del nome della mia citt, il nome della mia citt finisce con linizio del mio nome... Ho provato a dirlo come un unico suono, e sembra proprio di dire, di cantare, sempreNapoli... senza fine, Napoli, allinfinito. E per questo che racconto la mia terra con la sua musica immortale. Come sottotitolo ho scelto le stanze del cuore perch, scrivendolo, provandolo, mi sono accorta che ogni parola, verso, o nota visitavano uno spazio del palcoscenico, facevano vivere suoni e pensieri.
SIGMUND THALBERG

NEW YORK. Addio a uno dei grandi della musica contemporanea: Elliott Carter morto a 103 anni. Due Pulitzer, Medaglia Nazionale per le Arti, Carter ha composto brani estremamente complessi: nel 2002 il New York Times defin i suoi 5 quartetti per archi i pi difficili mai concepiti. Attivo fino allultimo nonostante lestrema longevit: il 25 ottobre Dudamel aveva diretto alla Scala la prima della sua ultima composizione: Dialogues II. Era musica che veniva dallanima. Ora piangiamo per la sua perdita ma quanto da lui creato rester in eterno, ha commentato il direttore della Los Angeles Philarmonic. Discepolo del modernista americano Charles Ives e il terzo delle tre C della musica Usa del ventesimo secolo (Copland e Cage), Carter aveva ammesso che le sue composizioni potevano sembrare impervie ad ascoltatori ignari degli ultimi sviluppi musicali dellultimo secolo. Ma Carter era cos richiesto che la Boston Symphony Orchestra e la Chicago Symphony si diedero battaglia con due prime di sue composizioni nella stessa serata. I cento anni furono celebrati a Carnegie Hall. Tra i suoi lavori pi recenti WhatNext? (1999), unica opera lirica, Cello Concerto (2002), Dialogues, per pianoforte e orchestra (2003), e Interventions (2008).
ALESSANDRA BALDINI

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

LA SICILIA

in tv
STASERA SU LA7

.23

Atlantide tra i vulcani delle Eolie


uarto appuntamento con la nuova stagione di Atlantide, stasera alle 21.10 su La7, condotta dal geologo e primo ricercatore del Cnr Mario Tozzi, con Greta Mauro. Mario Tozzi sar in Sicilia, alle isole Eolie, per parlare delle pi grandi e spaventose manifestazioni geologiche del mondo: i vulcani. Partendo dai vulcani di queste isole, lanalisi si estender poi agli altri vulcani italiani per capirne le analogie e le differenze. Le Eolie sono solo la parte emersa di imponenti apparati vulcanici che formano larco vulcanico eoliano che si sviluppa per circa 200 km e che comprende - oltre alle isole emerse - anche cinque vulcani completamente sottomarini. Il viaggio di Atlantide partir dallisola di Stromboli, la pi settentrionale delle sette isole. Il suo vulcano ha una persistente attivit

esplosiva ed uno dei pi costantemente attivi al mondo. Ci si sposter poi a Vulcano: l lultima eruzione risale al 18881890, ma da allora il vulcano non ha mai smesso di manifestare la sua attivit. Da Vulcano si attraverser un braccio di mare di 750 metri - le bocche di Vulcano - per arrivare a Lipari: la pi grande isola dellarcipelago e, come le altre, la porzione emersa di un grande apparato vulcanico che parte da 1000 metri sotto il mare ed emerge fino a 602 metri sul livello del mare. Il viaggio di Atlantide alla scoperta dei vulcani non si limiter, per, solo allItalia, perch, durante la puntata, verranno messi a confronto i nostri vulcani con quelli del resto del mondo. Inoltre, i fenomeni eruttivi, la lava e il fuoco sono, infatti, da sempre, legati anche a miti e leggende.

tv locali
AntennaSicilia
6.00 6.40 7.40 8.10 8.35 10.10 11.00 12.50 13.10 14.00 14.35 DOLCE VALENTINA Telenovela SICILIAIERI JOY - La tv in pillole BORGO ITALIA TELEVENDITE BORGO ITALIA TELEVENDITE RITMO IN TOUR DOLCE VALENTINA Telenovela TG LA SICILIA DOLCE VALENTINA Telenovela. Riasunto della puntata precedente: Sas, dopo il sequestro ritorna finalmente a casa, la sua gioia turbata perch non riuscita a ringraziare Giancarlo, lautore della sua liberazione. TELEVENDITE DOLCE VALENTINA TG LA SICILIA DOLCE VALENTINA BORGO ITALIA TG LA SICILIA URBAN WEEK - Dalle location pi cool della Sicilia, classifiche e interviste ad artisti di fama internazionale. In onda anche il sabato alle 19.00 e il luned alle 0.05. LE LEGGENDE DEL JAZZ Speciale dedicato a Joe Wilimas, cresciuto a Chicago, dove diventato un cantante baritono con lamore per il jazz e lo swing. Negli anni 50 ha cantato con la famosa Count Basie Orchestra.

15.15 18.50 20.30 21.05 22.40 23.30 0.05

0.40

TelEtna
5.55 ITINERARI ITALIANI DOC 8.00 SAN GIOVANNI DECOLLATO Film. Regia di Amleto Palermi. Con Tot. 9.25 PART TIME 10.30 VIDEO NATURA 11.15 TESORI DI SICLIA 12.00 DOLCE VALENTINA Telenovela 12.45 BORGO ITALIA 13.50 PART TIME 15.00 TG LA SICILIA 15.30 LA TRAGERDIA DEL BOUNTY Film. 1789: lequipaggio del vascello brintaninco Bounty si ammutina al capitano William Bligh e lo abbandona in mare su una scialuppa, con pochi marinai fedeli. Ispirato al celebre libro di Charles Nordhoff. 17.35 PASSEGGIANDO PER... a cura di Anna Maria Agosta 18.15 VIDEO NATURA Nate per correre Puntata dedicata allanimale pi veloce del Nordamerica. 18.55 BORGO ITALIA 19.35 ITINERARI ITALIANI DOC 20.00 PERLE DI NAPOLI 21.00 JOY La tv in pillole 21.30 TG LA SICILIA 22.00 DOLCE VALENTINA Telenovela 22.40 PART TIME

Telecolor Italia 7
6.45 7.30 9.00 11.00 12.00 13.00 13.30 14.00 15.00 18.00 19.00 19.30 20.00 20.50 INFORMAZIONE TEKKAMEN Cartoni animati TELEVENDITE LE SPIE Telefilm TELEVENDITE GATMAN Cartoni animati PRIMALINEA TG LE SPIE Telefilm TELEVENDITE LE SPIE Telefilm TEKKAMEN Cartoni animati PRIMALINEA TG GATMAN Cartoni animati VIENI AVANTI CRETINO Film. Con Lino Banfi e Moana Pozzi. La celebre battuta dei fratelli De Rege la chiave del film. Uscito dal carcere per amnistia, cerca lavoro, ma tutti i tentativi si concludono nel disastro. 22.50 PRIMALINEA TG 23.15 LE SPIE Telefilm - Le avventure di due agenti segreti americani impegnati in missioni internazionali. Bill Cosby veste i panni di Alexander Scott, detto Scotty, una spia che usa come copertura quella di allenatore di un campione di tennis, Robert Culp che lo affianca vestendo i panni di Kelly Robinson, tennista professionista.

Video3
7.25 8.00 9.30 12.30 13.30 14.30 16.00 19.00 20.30 20.50 22.30 23.30 TEKKAMEN Cartoni animati LE SPIE Telefilm GATMAN Cartoni animati LE SPIE Telefilm TEKKAMEN Cartoni animati PRIMALINEA TG GATMAN Cartoni animati LE SPIE Telefilm PRIMALINEA TG ASSI ALLA RIBALTA Film LE SPIE Telefilm PRIMALINEA TG

TSCRete8
14.35 15.30 19.55 22.30 22.45 23.00 TG8 Informazione TG8 SALUTE TG8 Informazione PUNTO DINCONTRO VIAGGIO NEI QUARTIERI TG8 Informazione

TeleJonica
14.10 19.00 20.30 21.00 22.30 TG8 Informazione TG8 Informazione VIAGGIO NEI QUARTIERI SPECIALE TG8 Attualit TG8 Informazione

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

24. lo SPETTACOLO
LE MASCHERE DEL TEATRO

Dal Quirinale allo Stabile carichi di premi


ROMA. Importante affermazione per il Teatro Stabile di Catania, ampiamente rappresentato al Quirinale in occasione della Giornata dello spettacolo, celebrata da Giorgio Napolitano, che ha calorosamente accolto i vincitori e i finalisti dei premi Le Maschere del Teatro Italiano, manifestazione che in settembre ha visto trionfare in pi categorie gli artisti impegnati in spettacoli dello Stabile etneo. Al Quirinale la delegazione era guidata dal direttore Giuseppe Dipasquale, intervenuto con Luigi Lo Cascio e Vincenzo Pirrotta, premiati per Diceria delluntore, Laura Marinoni ed Elisabetta Valgoi premiate per Un tram che si chiama desiderio, e ancora Pippo Pattavina, nominato tra i finalisti per La governante. Maschere del Teatro il premio organizzato per il secondo anno dal Napoli Teatro Festival Italia in collaborazione con lAgis, sia i vincitori del Premio De Sica ideato da Gianluigi Rondi. A dar voce agli artisti cerano questanno Maurizio Scaparro, che agli inizi di settembre ha ricevuto il premio speciale del presidente della giuria Gianni Letta delle Maschere del teatro italiano, e il direttore artistico del Napoli Teatro Festival Italia Luca De Fusco. Il premio Le Maschere del teatro italiano stato inventato nel 2002 dal regista Luca De Fusco e dal critico Maurizio Giammusso, che pensarono di creare un riconoscimento che avesse per il teatro la stessa importanza che per il cinema ha il David di Donatello o per la letteratura il Campiello. Un premio che potesse rappresentare tutto il teatro italiano nella ricchezza delle sue esperienze, nella variet delle sue espressioni artistiche e produttive. Un premio consegnato da critici, artisti e professionisti della scena ai loro colleghi.
Lo Cascio e Pirrotta in Diceria delluntore, tratto da Bufalino, produzione dello Stabile catanese

PROTAGONISTI. Nelle foto

Galatea Ranzi, Franca Valeri (Aquiloni), Carlo Giuffr, Paolo Poli en travesti (Non tutto risolto)

Al Biondo 23 spettacoli e il Progetto Palermo


Superato il rischio di blocco. Si apre con Slavas snowshow
MASSIMO GUCCIARDO

PALERMO. Lo Stabile ha bisogno di Palermo. Chiediamo a tutti, non solo agli abbonati, di occupare il teatro, presenziando agli spettacoli e considerando lente un punto privilegiato di confronto con i valori e la cultura del teatro. Con questo appello Umberto Cantone, vice direttore del Teatro Biondo, ha presentato il cartellone 2012-2013, al termine di mesi travagliati dal punto di vista economico e gestionale. Nelle passate settimane, si pi volte rischiato lo stop dellattivit a causa del mancato versamento delle quote 2012 da parte dei soci della Fondazione (Comune, Provincia, Regione, Ministero dei Beni culturali). Lassemblea dei soci prima e il Cda in seguito hanno bloccato la programmazione in assenza di garanzie sul trasferimento dei fondi necessari. Poi due settimane fa lamministrazione comunale di Palermo ha destinato 1,5 milioni di euro del bilancio al Biondo, consentendo di fatto di superare lo stallo. Gli spettacoli, 23 pi gli eventi speciali, prenderanno il via il 5 dicembre con Slavas snowshow e andranno avanti fino a fine maggio, ma in realt ci si spinge oltre, fino allautunno 2013, quando prender il via Progetto Palermo, cio la collabora-

zione con una dozzina di compagnie cittadine che usufruiranno del palcoscenico dello Stabile per proporre dei lavori ad hoc. Si tratta continua Cantone di gruppi che ci hanno presentato dei progetti artistici e con i quali abbiamo instaurato un dialogo: noi abbiamo cercato loro e viceversa, cos come avviene in tutti i teatri del mondo. Sar il pubblico a stabilire se le scelte sono state valide. Affidarsi ad artisti e maestranze palermitane il leit-motiv di questo cartellone, costato circa 1 milione e figlio dei tagli dei versamenti dei soci. Infatti, ai 14 spettacoli esterni, si affiancano 8 produzioni del Biondo - che saranno portate in scena al ridotto (la sala Strehler) e al Teatro Bellini - e 3 spettacoli che andranno in tourne: Mistero doloroso che ad aprile 2013 sar al Piccolo Teatro di Milano (con il quale prosegue la collaborazione); Corpo vuoto che andr al Festival dei 2 mondi di Spoleto; Il berretto a sonagli recitato da Pino Caruso.

Non mancheranno i nomi di richiamo, dal regista lituano Eimuntas Nekrosius col suo Idiotas (la rivisitazione del capolavoro di Dostoevskij sar in scena dal 22 al 27 gennaio), al Warum warum di Peter Brook (16-20 gennaio), passando per monumenti del teatro italiano come Paolo Poli (Aquiloni, 5-10 marzo) e Franca Valeri (Non tutto risolto, 2-7 aprile), senza dimenticare classici come le commedie di Eduardo De Filippo (Questi fantasmi! e La grande magia, previste rispettivamente a febbraio e ad aprile) e piccole chicche come il Cyrano de Bergerac (26 febbraio-3 marzo), recitato - senza il caratteristico naso - da Alessandro Preziosi, che per la prima volta firma anche la regia. La forte impronta palermitana testimoniata da Tot e Vic (a fine gennaio) e Libro notturno (a febbraio) a cura di Franco Scaldati, e Telemachia di Claudio Collov (che riprende il progetto su Joyce) a marzo. Nella stessa categoria Il polvero-

Le produzioni. Fra gli 8

Gli ospiti. Fra gli altri

titoli Mistero doloroso Nekrosius, Peter Brook che andr al Piccolo e Paolo Poli

ne, tre atti unici di Michele Perriera (portato in scena dai figli Gianfranco e Giuditta), e lesperimento Richard III in siciliano traduzione di Giuseppe Massa e Simona Malato. Ma c spazio anche per limpegno, con Il fiore del dolore di Mario Luzi sulla storia di don Pino Puglisi, che sar riproposto in occasione della beatificazione del sacerdote. Le tematiche sociali sono alla base anche de La chiamata, pice scritta da Egle Palazzolo, che racconta il tentativo di un giovane cresciuto in una famiglia mafiosa di periferia di scappare dal suo passato. Abbiamo cercato conclude Cantone un punto dequilibrio tra qualit e popolarit, con un occhio ai costi. Abbiamo fatto tutto il necessario per la sopravvivenza del Teatro. Sacrifici che si riflettono anche nella campagna abbonamenti, partita nelle scorse ore: i prezzi sono stati ridotti del 20% rispetto al 2011-12, con un occhio per under 30 e universitari. Cantone invita a parlare solo della qualit degli eventi proposti, ma il pensiero va allassemblea dei soci (che potrebbe decidere nuovi tagli) e al 2013, quando saranno possibili ulteriori riduzioni dei contributi pubblici. Una preoccupazione condivisa dai sindacati che hanno diffuso un documento.

Ecco gli altri vincitori de Le maschere del teatro italiano e del Premio Vittorio De Sica. VINCITORI LE MASCHERE DEL TEATRO ITALIANO 2012 Migliore spettacolo di prosa The coast of utopia regia di Marco Tullio Giordana; miglior regista Elio De Capitani e Ferdinando Bruni per The history boys; miglior attore protagonista Luigi Lo Cascio per Diceria delluntore; miglior attrice protagonista Laura Marinoni per Un tram che si chiama desiderio; miglior attore non protagonista Ugo Maria Morosi per Lopera da tre soldi; miglior attrice non protagonista Elisabetta Valgoi per Un tram che si chiama desiderio; miglior attore/attrice emergente - Premio Banco di Napoli Filippo Nigro per Occidente solitario; miglior monologo Anna Maria Guarnieri per Eleonora, ultima notte a Pittsburgh; miglior scenografo Alessandro Camera per Tutto per bene; miglior costumista Francesca Sartori ed Elisabetta Antico per The coast of utopia; miglior autore di musiche Germano Mazzocchetti per Le allegre comari di Windsor; miglior autore di novit italiana Vincenzo Pirrotta per Diceria delluntore; premio speciale del presidente Gianni Letta a Maurizio Scaparro; premio Speciale alla memoria di Graziella Lonardi Buontempo a Mario De Simoni. VINCITORI DEL PREMIO VITTORIO DE SICA 2012: Cinema italiano, miglior attore-regista Lino Capolicchio; miglior attrice Paola Cortellesi; miglior musicista Ludovico Einaudi; miglior regista Emidio Greco; miglior opera prima Luigi Lo Cascio; miglior produzione Luciano e Sergio Martino; miglior direttore della fotografia Giuseppe (Peppino) Rotunno; premio Giovani talenti per Lintervallo di Leonardo Di Costanzo Alessio Gallo e Francesca Riso. Altre arti: per larchitettura, Vittorio Garatti, Roberto Gottardi, Riccardo Porro; arti visive, Jannis Kounellis; circo equestre Egidio Palmiri; divulgazione storica, Gianni Min; editoria, Roberto Calasso; letteratura Claudio Magris; musica Riccardo Muti; pittura, Gillo Dorfles; poesia Pierluigi Cappello, societ, Bianca Berlinguer.

TORINOFILMFESTIVAL

Il direttore artistico presenta il programma (23 novembre-1 dicembre) confermando la vocazione alla scoperta delle nuove tendenze

Amelio attacca Muller: RomaFF doveva spostare le date


SILVIA DI PAOLA

ROMA. 223 film in cartellone, 100 tra retrospettiva e corti, 75 opere prime e seconde, 16 titoli in concorso tra cui tre italiani, Noi non siamo come James Bond di Mario Balsamo, Smettere di fumare fumando di Gipi e Su Re di Giovanni Columbu, retrospettiva su Joseph Losey, Anna Karenina di Joe Wright con Keira Knightley in Festa Mobile, ad aprire Chained della figlia di David Lynch Jennifer e la madrina Claudia Gerini e a chiudere lhorror Christmas with the Dead prodotto dallo scrittore Joe Lansdale. E, giusto per sottolineare, tutti film molto belli, quelli in concorso, ci metto la mano sul fuoco. Almeno 8 su 16 sono da 4 stelle, gli altri da 3. Nessuno sotto. Niente di noioso! dice entusiasta Amelio. E noi ne siamo certi anche

perch i film dureranno in media unora e venticinque, la durata fisiologica di un film, come diceva Hitchcock e le sezioni sono quelle di sempre, dal Concorso alla Festa Mobile (anche Classic), dal Rapporto Confidenziale (su ossessioni e possessioni) a Torino XXX, da TFFdoc a Italiana. Corti, da Onde a Figli e amanti, da Spazio Torino a Torino Film Lab. Cos parl Gianni Amelio presentando il 30 To-

Toni polemici per la scelta disturbante. La scia del Sundance e del Tribeca? Qui ne parliamo da sempre

rino FilmFest (23 novembre-1 dicembre) con queste parole (Ho puntato sulla forza di Torino: la prima voce che fa partire il passaparola su un film) e tra fuoco e fiamme risponde a distanza al neodirettore del festival di Roma Marco Mueller: Qualcuno vorrebbe che facessimo solo opere prime di registi sconosciuti, magari mongoli, ma noi abbiamo anche Quartet di Dustin Hoffman esordiente a 75 anni. Chi parla di Torino come festival che avrebbe venduto la propria anima se lo rimangi. Eun festival del futuro. E futuro e avvenire. Tutti oggi parlano e si riempiono la bocca di Sundance e Tribeca. Io ne parlo da sempre, noi non ci siamo mai vergognati di prendere film da loro, n abbiamo mai avuto il vizio dello ius primae noctis (il riferimento alle prime mondali di Muller? Oggi si propongono solo vec-

IL LOGO DEL TORINOFILMFESTIVAL E IL DIRETTORE ARTISTICO GIANNI AMELIO

chie cose vestite da modernit tuona Amelio. E non tutto. Perch lo scontro col Muller che ha spostato in avanti le date del Festival di Roma, schiacciandolo su Torino tutto aperto, ferita sanguinante: avevamo chiesto una distanza di almeno due settimane, ma poi non stato cosi. Ora come si pu pensare che, solo dopo cinque giorni, un giornale mandi un inviato da noi dopo la scorpacciata di Roma? . Ed su questi tuoni e fulmini che si chiude la 30 edizione che sancisce la fine del suo quadriennio alla direzione del festival, probabile successore sar Gabriele Salvatores): La fine di questa esperienza sta nellordine delle cose, perch sono un regista prestato al festival. Certo se mavessero fatto prima una telefonata anzich leggere sui giornali il nome del mio successore o avessero aspettato al fine di questa edizione sarebbe stato pi educato e gentile. Come dargli torto?

LA SICILIA

L' utilizzazione o la riproduzione, anche parziale - con qualunque mezzo e a qualsivoglia titolo - degli articoli e di quant'altro pubblicato in questo giornale sono assolutamente riservate, e quindi vietate se non espressamente autorizzate. Per qualunque controversia il Foro competente quello di Catania

Redazione: viale O. da Pordenone, 50 tel. 095 330544 cronaca@lasicilia.it

e provincia
CALTAGIRONE. Strade invase

mercoled 7 novembre 2012

MISTERBIANCO. Inseguito, cade

GIARRE. Imposta sulla casa

dallo scooter e perde la pistola


34
Arrestato dai carabinieri un presunto affiliato al clan Santapaola-Ercolano: sequestrate larma e le munizioni

dai rifiuti: emergenza


35
Gli operatori ecologici hanno scioperato per due giorni e al momento non sintravede una schiarita

delibera appesa a un filo


38
Rischia lannullamento quanto deciso in Consiglio gioved scorso sulla rata dellImu prevista a dicembre

DAI LICENZIATI DELLA SUD CONDOTTE AI LAVORATORI A RISCHIO DELLALIGRUP

COMUNE, DELIBERA ANTI-DISSESTO

Sui tetti minacciando il suicidio: ecco il dramma del lavoro


E durata poche ore la protesta di 5 dei 12 licenziati dalla ditta Sud Condotte, che lavora per conto della Snam, i quali minacciavano di darsi fuoco e buttarsi dal tetto dellazienda. Lamministratore, infatti, al termine di una mattinata convulsa, sollecitato dal segretario provinciale della Fillea Cgil, Claudio Longo, ha accettato di versare subito un acconto sugli importi ancora dovuti, con la promessa di incontrarsi di nuovo luned prossimo per fare una verifica degli emolumenti rivendicati ma non ancora versati.
VITTORIO ROMANO PAG. 26

Piano di risanamento pronta la richiesta del prestito di 60 mln


commissariamento finanziario per tutta la durata delloperazione, o 5 o 10 anni, con La delibera per richiedere ladesione al controlli periodici sulle spese e le entrate fondo di rotazione dellart. 243 bis del da parte della corte dei Conti. Tuel pronta negli uffici della Ragioneria. Il sindaco, comunque, questa mattina, Adesso il sindaco Stancanelli che deve far un altro atto per ridurre la spesa, decidere se agire e quando attraverso il provvedendo al taglio del 20% dellindenpercorso del decreto salva enti, ed evita- nit di risultato dei dirigenti. Allo stesso re cos di portare il Comune in dissesto. Il tempo Stancanelli ieri, nellincontro a Casindaco sta prendendo un po di tempo in tania col presidente Crocetta, ha chiesto al attesa di capire la definizione del decreto neo governatore il ripristino del 41% dei che ieri in commissio Bilancio della Came- fondi regionali per evitare di dover tagliara stato modificato a favore degli enti re parte dei servizi sociali. non pi in equilibrio. SeconIntanto sullultimo pedo le notizie che arrivano sante debito fuori bilancio Il Pd attacca da Roma il fondo di rotazioche rischia di mandare a ne dovrebbe concedere 200 sullultimo debito picco il Comune il Pd con e non pi 100 euro di presti- fuori bilancio da una nota ha attaccato il sinto al Comune che ne fa ridaco: Come al solito, lamchiesta per ogni cittadino 22 mln: Questa ministrazione Stancanelli residente. Catania cos ot- amministrazione scrivono i consiglieri DAgaterrebbe 60 milioni che gli ta, Raciti, Castorina, DAvola, consentirebbero di riporta- sapeva tutto dal Sofia e Zappal - ne ha comre il Bilancio in equilibrio e 2010, ma non ha binata unaltra delle sue. Il superare tutte le emergenze sindaco, riguardo la sentenpresentato causate anche dal taglio dei za che ha condannato il Coappello trasferimenti e dal pesante mune, invoca lunit delle e ultimo debito fuori bilanforze politiche ma poi cerca cio da 22 mln maturato, con sentenza de- di scaricare le sue responsabilit sul pasfinitiva, e che si riferisce a un contenzioso sato. La verit, per, scritta sulla sentenpluridecennale per lacquisto di 138 im- za. La condanna arrivata nel 2010, due mobili di edilizia popolare. Una bomba fi- anni fa. In questo periodo, incomprensibilnanziaria di cui questo giornale si occu- mente, la notizia non solo non stata dipato nei giorni scorsi. Il decreto salva en- vulgata, ma il Comune non ha presentato ti prevede, quindi, una sorta di prestito- appello ed i termini sono scaduti. Una vimutuo dello stato che il Comune potr cenda che si sarebbe potuta concludere restituire in 5 anni, allungabili sino a 10 con una ammenda causer un danno ecoanni. Allo stesso tempo il risanamento, nomico pesantissimo. Non si capisce coche deve ottenere il via libera dal Consi- me mai Stancanelli non abbia saputo glio, consente di sospendere tutte le pro- niente, nei 4 anni dallinsediamento, di cedure esecutive in corso, compreso lul- questa bomba debitoria dato che la cautimo debito da 22 milioni. Insomma Cata- sa iniziata durante la sindacatura Scapania dovrebbe essere salva, anche se il ri- gnini e le conclusioni dei legali risultano corso allart. 243 bis sarebbe una sorta di inserite in verbale il 16-06-2010... .
GIUSEPPE BONACCORSI

In catene davanti allipermercato


A giorni saranno cancellati 104 posti di lavoro
LUCY GULLOTTA PAG. 27
VIGILI DEL FUOCO NEL PIAZZALE DELLA SUD CONDOTTE: SUL TETTO I 5 LICENZIATI [SANTI ZAPPAL]

CAPITANERIA DI PORTO. Fingevano di dismettere barche e intascavano contributi: tre arresti

La truffa navigava sul peschereccio


LE FRANE CONTINUANO E SI TEME CHE SI ESPANDANO
dipendenti infedeli garantivano un contributo celere a quegli armatori che voImbarcazioni da dismettere, richieste levano dismettere il loro peschereccio, di contributi propedeutiche alla realiz- ricevendo in cambio fra l8 e il 10% delzazione di tali operazioni e donazioni di la somma erogata dallo Stato. natanti a societ Onlus. ApparentemenNon tutto, perch i due, spesso con te sembrava che non ci fosse alcunch di i buoni uffici del Russo, che in questi inquietante, ma quando si scoperto casi avrebbe fatto pesare sulle vittime il che tutto era collegato da un unico filo suo passato non proprio adamantino, conduttore e che a gestire questi pas- avrebbero convinto gli armatori a donasaggi erano sempre le stesse persone, re le barche da dismettere alle loro beh, apparso evidente che il marcio Onlus (che ne avrebbero dovuto prevecera eccome. Squadra mobile e Capita- dere limpiego per finalit sociali, ricreaneria di porto, coordinate dalla Procura, tive o di studio) e assieme alle imbarcasu quegli episodi hanno lazioni sarebbe stata caldavorato per mesi, fino a Le imbarcazioni mente sollecitata la consequando il Gip del Tribunagna della strumentazione le di Catania non ha emes- donate ad Onlus di bordo, che ha un costo e so unordinanza di custoche pu essere sempre dia cautelare nei confronti riconducibili agli riutilizzata su altri natanti. dei soggetti coinvolti per i arrestati che per Le Onlus riconducibili reati di associazione per agli arrestati, per, non miravano solo avrebbero mai impiegato delinquere, concussione e truffa. agli strumenti di le donazioni cos come In verit i soggetti coinprevede la Legge. Anzi, albordo volti sarebbero quattro, ma cuni pescherecci sono staper uno di essi - una donna ti abbandonati al loro de- il Gip non ha ravvisato le esigenze cau- stino fino a quando, dai oggi e dai domatelari. Le stesse che ha invece condiviso ni, non sono affondati. per la quarantottenne Marianna Anile, Squadra mobile e Capitaneria hanno per il cinquantacinquenne Francesco accertato limbroglio, scoprendo che alGiuffrida e per il cinquantaseienne Giu- le Onlus, fra il 2007 e il 2008, erano staseppe Russo, che sono stati arrestati e ti donati otto pescherecci, per i quali il che adesso si trovano agli arresti domi- terzetto avrebbe preso la percentuale ciliari. sul contributo. Per questo il Gip ha diDipendenti della Capitaneria i primi sposto il sequestro preventivo finalizzadue (Ufficio propriet navale), maritti- to alla confisca per equivalente, di sommo professionista il Russo (detto Pippo me di denaro, altri valori o beni, sino albiduni), i tre avevano messo su un in- la concorrenza di 63.000 euro per gli ingranaggio niente male per fare soldi dagati Anile e Giuffrida, 21.000 euro per senza troppa fatica, grazie anche alla lindagato Russo e 15.000 euro per laltra costituzione di alcune Onlus. indagata, non raggiunta dal provvediIn pratica, secondo le accuse, i due mento restrittivo.
CONCETTO MANNISI

MISSIONE DEL RAGIONIERE GENERALE A ROMA

Stipendi ai Comunali Pagamento entro venerd


GIUSEPPE BONACCORSI PAGINA 28

IL CAPOGRUPPO IN COMUNE: IO TRADITO DAL PARTITO

Ci che resta del parcheggio della scuola Brancati di Librino


DAMIANO SCALA PAG. 30

Condorelli: O il Pdl si rinnova oppure destinato a morire


GIUSEPPE BONACCORSI PAGINA 28

SAN GIOVANNI LA PUNTA

I commercianti assumono una ronda privata


stato firmato un patto dintesa tra i commercianti di San Giovanni La Punta e una societ privata di sorveglianza. Ottanta commercianti puntesi, infatti, hanno deciso di autotassarsi per assumere una squadra di guardie giurate che ogni notte sia pronta ad effettuare un servizio di sorveglianza e prevenzione dei crimini, a partire dalle ore 22 fino alle 6 del giorno successivo. Il servizio gi entrato in funzione da circa una settimana. Abbiamo la massima fiducia nelle forze dellordine e nel loro operato spiegano i commercianti. Abbiamo deciso di autotassarci perch il nostro territorio veramente vasto e volevamo aiutare anche le forze dellordine. Nessuno si vuole sostituire ai carabinieri continuano i commercianti ma insieme possiamo ritenere la citt pi sicura. Da alcuni giorni, infatti, sembra che sia diminuito il quisizione di eventuali elementi di informazione di particolare utilit per le forze dellordine, per la prevenzione e la repressione dei reati. Nei giorni scorsi, il personale di sorveglianza notturna, ha sventato un furto ai danni di una gioielleria di via Roma. Tre malviventi con il viso travisato, avevano sfondato con una mazza da baseball la vetrina del negozio, cercando di rubare gli orologi e i gioielli. Gli agenti, infatti, insospettiti dal forte rumore si sono diretti verso il negozio ed hanno trovato i tre malviventi allopera. Grazie ad un loro pronto intervento, sono riusciti a farli scappare. Il servizio andr avanti anche e soprattutto durante il periodo natalizio spiegano i commercianti a tutela nostra e di chi frequenta i nostri punti commerciali.
SIMONE RUSSO

numero dei furti notturni ai danni dei negozi puntesi. I commercianti hanno chiesto lintervento delle guardie giurate sia nello svolgimento dellattivit dei servizi di sicurezza complementare, sia per lac-

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

26.

CATANIA
E durata poche ore la protesta di 5 dei 12 licenziati dalla Sud Condotte, che lavora per conto della Snam Lamministratore ha accettato di versare subito un acconto sugli importi ancora dovuti ai dipendenti

Lemergenza lavoro

Licenziati e pronti a darci fuoco Tensione, poi la tregua con la ditta


Longo (Fillea): Luned il saldo o adiremo le vie legali
INTERVENTO

I temi della crisi siano al centro dellagenda di Crocetta


La Sicilia, assieme alla Calabria, la regione pi disoccupata dItalia. Lo dicono gli ultimi dati Istat: in un anno, sono andati in fumo 35mila posti di lavoro; nel secondo trimestre del 2012 il tasso di disoccupazione del 19,4%, cio un incremento del 5,1 rispetto allanno scorso. Lagenda dei primi mesi del governo regionale deve concentrarsi su questo. Perch ci avviene in una situazione in cui la recessione avanza e diminuiscono le opportunit di inserimento al lavoro, soprattutto per i giovani e le donne della Sicilia. Giovani che, secondo lIstat, sono oltre 600mila a cercare lavoro; con una generazione Neet, cio che non studia, n lavora n lo cerca, che arriva al 77% del totale. Sono dati ripresi anche dallultimo rapporto dellOsservatorio Cig-occupazione, a cura del Dipartimento nazionale mercato del lavoro Cisl, che mette ancora una volta in risalto la criticit dei dati Istat sulle forze lavoro: il tasso di disoccupazione dei 15-24enni sale dal 27,4% del secondo trimestre 2011 allattuale 33,9, con un picco del 48% per le giovani donne del Mezzogiorno. Ma considerando anche la fascia di et successiva, si pu calcolare che oltre il 50% dei disoccupati ha meno di 35 anni. Dati allarmanti che ci preme sottoporre allattenzione del neopresidente della Regione affinch si affronti immediatamente tale emergenza. Non va sottovalutato, inoltre, che alle difficolt della crisi nel territorio catanese si sommano altri fattori aggravanti come lalta dispersione scolastica, lo scarso livello di scolarizzazione, la mancata/ritardata attivazione della formazione professionale, il crescente tasso di criminalit giovanile. La crudezza di questi elementi deve impegnare tutti a dare assoluta priorit e nuova energia per costruire in tutte le forme possibili nuove opportunit di lavoro: facendo allo stesso tempo attenzione alle centinaia di migliaia di lavoratori oggi si trovano coperti da ammortizzatori sociali affinch non scivolino inesorabilmente e drammaticamente verso la disoccupazione. Al presidente Crocetta, la Cisl di Catania ribadisce le proposte cui dare assoluta priorit e nuova energia, per affrontare la crisi, riavviare i processi di sviluppo per creare opportunit di occupazione per i giovani e le donne: le persone a essere maggiormente penalizzate. Tra le priorit per costruire nuove opportunit di lavoro, c da rafforzare lapprendistato per tutte le specificit di disoccupazione giovanile anche per correggere titoli di studio non adeguati al lavoro; bisogna incentivare i contratti di solidariet espansivi per assumere giovani; necessario poi attuare su larga scala un nuovo contratto intergenerazionale che preveda il part-time in uscita per i lavoratori anziani con la contestuale assunzione di giovani. Su tali temi la Cisl di Catania invita il nuovo governo regionale a costruire e avviare un confronto serio e costante con le parti sociali, imprese e sindacato, che hanno dimostrato responsabilit. Occorre ora archiviare la stagione delle bugie, delle false promesse e dellassistenzialismo clientelare, e che i temi della crisi siano posti davvero al centro dellagenda dei primi mesi di governo. ALFIO GIULIO
segretario generale Cisl Catania

tore dovrebbe ricevere invece tra 4.000 e che con i suoi 39 anni il pi giovane dei li6.000 euro. Per non dire poi della manca- cenziati -. Ho moglie e tre figli di 4, 14 e 21 La protesta di 5 dei 12 licenziati dalla ditta ta corresponsione, nel corso degli anni, di anni. Il primo va allasilo, il secondo a scuola Sud Condotte, che lavora per conto della assegni familiari, festivit, trasferte, rim- e il terzo alluniversit. Finora ho pagato semSnam, e la minaccia di darsi fuoco e buttarsi borsi Irpef. pre tutto quello che serviva con grande sacriAlla protesta di ieri, avvenuta nella sede ficio, visto che a fine mese ci sono da onoradal tetto dellazienda, sono durate poche ore. Lamministratore, infatti, al termine di una che la ditta ha preso in affitto dalla Ricco & re anche le rate del mutuo per la casa. Ma ora mattinata convulsa, sollecitato dal segretario Ricco sas, sulla strada che conduce a Gela, a cosa succeder? . provinciale della Fillea Cgil, Claudio Longo, e pochi chilometri da Motta SantAnastasia, Ieri sul piazzale della Sud Condotte, insiedal dirigente sindacale, Salvatore Papotto, non hanno aderito sette lavoratori licenziati. me al medico e ai sanitari del 118 e a una ha accettato di versare subito un acconto su- Loro, a differenza dei cinque che stanno sul squadra dei vigili del fuoco giunta sul posto gli importi ancora dovuti ai dipendenti, con tetto - ha spiegato Longo - hanno firmato e per gestire uneventuale situazione di emerla promessa di incontrarsi di nuovo luned accettato lultima busta paga di settembre genza, cera anche lamministratore della ditsulla scorta di prossimo per fare una verifica ta, Domenico Cambareri. Abunipotetica ofdegli emolumenti rivendicati biamo sempre corrisposto con ferta di lavoro a ma non ancora versati. estrema puntualit quanto doMessina che, a La Sud Condotte una ditta vuto ai lavoratori dice momio avviso, non subappaltatrice che si occupa strando alcune buste paga di si concreter. di fare manutenzione sulla resettembre, ovvero lultima Vivo in Italia te del gas - spiega Longo, che mensilit percepita da 7 dida ventanni - diieri mattina era sul tetto con i 5 pendenti su 12. E al segretario ce Bhihi Hedi, lavoratori licenziati -. Il lavoro della Fillea che sosteneva che tunisino, 50 anin provincia di Catania finito la versione dei lavoratori ni, uno dei 5 lie la ditta ha preso una comunaltra e quindi la verit va cenziati - e in messa a Messina. Da qui il liappurata in altra sede, e che questa ditta la- Antonino Asero, 39 anni cenziamento dei 12 operai ca- Bhihi Hedi, tunisino, 50 le ore lavorate al mese arrivatanesi, i quali non servono anni, uno dei 5 licenziati voravo da un an- il pi giovane dei licenziati vano a 200 ma mai sono state pi visto che conviene, per no e mezzo; col pagate interamente, Cambaevitare trasferte e altro, assumio stipendio di reri replicava sostenendo la merne altri in quella provincia. E dire che 1.200 euro al mese, tolta la benzina che ser- correttezza dellazienda. Ho gi dato mantutti e 12 avrebbero accettato di andare a viva per fare Bronte-lavoro e ritorno, mante- dato a un legale di difendere lonorabilit lavorare a Messina, ma non gli stato nevo moglie e 4 figli, che hanno et compre- mia e della propriet se dovesse essere intranemmeno proposto. se tra 4 e 21 anni. Che prospettive pu avere presa una strada giudiziaria. Il segretario della Fillea rincara la dose, adesso uno come me che rimane senza laAlla fine della mattinata arrivata quella sostenendo che i lavoratori avrebbero subito voro? . Io sono pessimista - dice Antoni- tregua di cui dicevamo allinizio. Acconto unestorsione belle buona: in pratica nel- no Avellina, 49 anni - perch chi ti riassume pagato ieri e saldo previsto il 12 novembre lultima busta paga, che non tutti hanno an- a questet? Anchio vivo a Bronte e man- dopo che amministratore, lavoratori e sindacora accettato, dovevano esserci le spettanze tengo mia moglie. Per non aggiungere il cato avranno verificato tutte le carte. Ma se maturate, compreso il Tfr, invece era inseri- danno alla beffa spero almeno che ci diano scopriremo che ci stanno prendendo in giro, ta solo una somma di circa 1.500 euro relati- gli emolumenti dovuti. saremo pronti ad adire le vie legali ha conCome far a mantenere la mia famiglia cluso il segretario provinciale della Fillea Cgil va a un ipotetico acconto di non si sa bene cosa. Parlando di cifre, a conti fatti ogni lavora- dora in avanti? - si chiede Antonino Asero, Claudio Longo.
VITTORIO ROMANO

ferma prezzo
luce e gas

sconta prezzo
luce e gas

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

LA SICILIA

CATANIA .27
Tensione allAligrup per gli ultimi sviluppi della vertenza

Tre ore sul tetto dellIperspar Per noi nessuna speranza


A fianco Antonino Avellina sul tetto dellazienda; nel riquadro i vigili pronti a intervenire
FOTO SANTI ZAPPALA

Sfratto condanna 104 lavoratori. Stipendi, in forse rata agosto


LUCY GULLOTTA

PROCEDE LA PROTESTA PER UN POSTO NELLE PARTECIPATE

Gli otto lavoratori della ex Cesame ancora in occupazione nelle stanze del Comune
E continuata anche ieri la protesta degli otto ex lavoratori della Cesame che sono in occupazione permanente di una saletta attigua alla sala del Consiglio comunale. I lavoratori hanno incontrato ieri il sindaco Stancanelli che ha garantitto un interessamento per lo sblocco della situazione occupazionale, ma il sindaco non ha potuto garantire che la vicenda si chiuda positivamente in poco tempo. Il problema parte da lontanto, quando, dopo i licenziamenti del 2005, gli otto ex lavoratori non aderiscono al progetto dei loro ex compagni e rifiutano di investire parte del trattamento di fine lavoro per fondare una cooperativa che continui lattivit della ex Cesame. Allora, atraverso protocolli firmati dallex sindaco Scapagnini e dallallora ex presidente della Provincia, Raffaele Lombardo, gli otto lavoratori avrebbero dovuto essere assorbiti, man mano, nelle societ Partecipate e in varie aziende private dellarea produttiva. Ma la crisi sopraggiunta alle partecipate e nelle aziende private ha impedito finora una soluzione positiva.

Aligrup come Fiat. Il crollo dellAligrup, con quasi duemila dipendenti, dopo la vertenza Fiat la situazione pi grave nel Paese, non pu rimanere relegata a livello regionale. Stiamo organizzando una grande protesta, in programma per luned, e tutte le sigle sindacali saranno compatte nel portare avanti il diritto al lavoro dei dipendenti e dare alla vicenda una risonanza nazionale, afferma Rosario Nicolosi, rappresentante della Uil Tucs, dopo essere venuto a conoscenza che la Felix, la societ proprietaria del centro commerciale Centro Sicilia, ha gi avviato lordine di sfratto per lIperspar propriet di Aligrup. Di fatto tra qualche giorno i 104 dipendenti di questo punto vendita saranno ufficialmente a spasso, senza prospettive lavorative di nessun tipo, perch gi in corso la procedura di sgombero del supermercato. Sembra spiega Nicolosi - che lAligrup sia debitrice nei confronti della Felix di circa 10 milioni di euro, tra erogazione di energia elettrica e mensilit di affitto mai pagate, praticamente dal momento dellinaugurazione avvenuta un anno addietro, commenta amaramente. Lincertezza sul divenire delle trattative, anzi la certezza ormai che il punto vendita di Centro Sicilia sia fuori dagli accordi per la cessione del ramo dazienda della societ in crisi ad altre imprese della grande distribuzione locale, ha portato ieri alcuni lavoratori a compiere un ultimo e forte gesto di protesta. Un gruppo di dipendenti, che da circa una settimana occupano giorno e notte lIperspar, sono saliti sul tetto del centro commerciale dove sono rimasti per circa tre ore, per poi incatenarsi dinanzi allingresso del supermercato ormai quasi deserto. Lesasperazione, la delusione, la stanchezza hanno spinto

a compiere questo gesto mirato ad accendere ancora di pi i riflettori su questa situazione; a sensibilizzare sia lopinione pubblica sia i giudici. La notizia del rinvio della sentenza per il concordato ha creato uno stato di sconforto,

inoltre, stamani (ieri, per chi legge) si sparsa la voce che non sarebbe stata pagata la quarta rata dello stipendio di agosto e i nervi infine sono saltati. Gi, perch i dipendenti in questi mesi hanno percepito lo stipendio a

rate. Ci stato pagato il 25% del salario ogni settimana, ma con evidente ritardo. Adesso si aggiunge la certezza che per i lavoratori di Centro Sicilia non c mai stata speranza conclude il rappresentante sindacale.

E oggi sincatenano anche i lavoratori forestali


Hanno preannunciato che oggi si incateneranno al portone dellAzienda Foreste di via Etnea perch non pi sopportabile la condizione di grave incertezza e di precariet economica dei lavoratori forestali. Andremo via solo quando avremo finalmente certezza dellindividuazione di soluzioni concrete alla vertenza. La protesta viene dai segretari provinciali di Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil Pietro Di Paola, Alfio Mannino e Nino Marino, che hanno inviato una nota a prefetto e questore, assessorati regionali AgricolturaForeste e Bilancio, direzioni dellAzienda e dellIspettorato Foreste. In queste settimane - sostengono - continuiamo ad assistere a tutta una serie di annunci ed alla produzione di atti amministrativi e di governo nei quali si fa intravedere la soluzione di tutti i problemi relativi alla vertenza dei forestali. Purtroppo, al di l della propaganda ad oggi nella sola provincia di Catania ci sono migliaia di lavoratori che ancora devono percepire le spettanze dal mese di giugno, ci sta determinando una grave tensione tra i lavoratori i quali, tra laltro, sono ormai nella impossibilit, viste le difficolt economiche, di poter raggiungere i luoghi di lavoro. Da quanto ci risulta - concludono Di Paola, Mannino e Marino - tale problema non dovuto alla mancanza di fondi ma da una molteplice serie di problemi burocratici che sono stati affrontati in maniera inadeguata. A ci si aggiunge che ad oggi non si ha certezza che lavoratori possano svolgere le giornate previste dalla legge.

ferma prezzo
gas e luce

ferma prezzoverde
luce

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

28.

CATANIA
Si sblocca liter per i fondi statali che dovevano essere versati il 25 ottobre. Luned il vertice con i sindacati per fare il punto sulla situazione finanziaria che sempre in bilico
I L DO PO REG I O NALI CONDORELLI: TRADITO DAL PARTITO

Palazzo degli Elefanti la crisi delle casse

Venerd stipendi ai comunali


Il Ragioniere Santonocito vola a Roma per i trasferimenti: Non capiamo il perch di questi ritardi
Siamo riusciti a sbloccare la tranche di trasferimenti statali. Gi ieri sera abbiamo pagato gli stipendi che i lavoratori si ritroveranno in tasca materialmente entro venerd, 9 novembre. Ad annunciare lennesima soluzione tampone per il Comune il Ragioniere generale Giorgio Santonocito che ieri mattina, di buonora, partito per Roma per ottenere dal ministero delle Finanze il via libera alla rata di finanziamenti statali che era attesa in citt lo scorso 25 ottobre. E la seconda volta che premiamo su Roma per ottenere i fondi statali - spiega Santonocito -. Ancora oggi non sappiamo spiegarci quale sia lintoppo burocratico che prova questi ritardi nei pagamenti, ritardi puntualizza - che riguardano soltanto le regioni a Statuto speciale e non quelle ordinarie. Veramente non riusciamo a capire il perch di queste procedure farraginose che riguardano soltanto poche regioni e soprattutto quelle dove la crisi pi forte. Santonocito ha aggiunto che con i fondi statali attesi il Comune pagher gli stipendi ai comunali, quelli dellAmt e della Multiservizi. Oltre ad altre scadenze inprorogabili. per quanto riguarda i fondi destinati alle ditte di raccolta rifiuti, il cui mese deve essere pagato entro il 15, Santonocito spiega che anche questi fondi occorrenti faranno parte del budget di pagamenti programmati. Il futuro, comunque, non affatto roseo. Il Ragioniere Santonocito, alla precisa domanda, su cosa la citt deve attendersi nei prossimi mesi, non si sbilancia e aggiunge: I ritardi nei trasferimenti ci inducono a non fare previsioni alla distanza. Si vedr come andranno le prossime scadenze. Intanto in una nota Daniela Volpato, responsabile della Cisl Fp, torna a palrare della vertenza stipendi: Al tentativo del sindaco Raffaele Stancanelli di trasformare lincontro programmato con i sindacati per il 12 novembre prossimo in una protesta comune contro il governo di Roma, la federazione del pubblico impiego Cisl mette i puntini sulle i. Il tavolo spiega la Volpato - deve servire a mettere a punto i percorsi triennali di razionalizzazione della spesa e degli uffici comunali. E un incontro in cui vogliamo discutere di come riorganizzare lente e di come eliminare quegli sprechi e quegli sperperi che hanno messo lamministrazione comunale sullorlo del dissesto. E del tutto inaccettabile pensare di trasformare un confronto di merito in unoperazione politica. Cos com inaccettabile trasferire tutta la responsabilit delle condizioni drammatiche dei bilanci municipali sul governo nazionale.
GIUSEPPE BONACCORSI

Se il Pdl resta cos destinato a morire


GIUSEPPE BONACCORSI

PRIMO ATTO DEL NEOCOMMISSARIO CHE IERI SI ANCHE RECATO IN CONSIGLIO

Lettere di licenziamento, azzerata la Giunta provinciale


Ieri mattina il neo commissario alla Provincia, Michelangelo Lo Monaco ha inviato a tutti gli assessori e al vicepresidente della provincia, Ruggero Razza le lettere di dimissioni. Da ieri quindi la Provincia stata azzerata del tutto e il commissario ha cominciato il lavoro per evitare soprattutto che lente finisca in dissesto. Lo Monaco tra i primi atti del suo nuovo mandato ha partecipato ieri ai lavori del Consiglio provinciale. Allassemblea il commissario nominato dal presidente uscente della Regione Lombardo (nomina che ha provocato la reazione del neo president Crocetta) ha preliminarmente esposto quali, a suo avviso, sono gli atti urgenti e indifferibili necessari a scongiurare conseguenze per lEnte sotto il profilo finanziario. Il commissario ha spiegato limportanza di concretizzare, in tempi strettissimi, lesatta definizione dei debiti fuori bilancio che consentir la predisposizione di un adeguato Piano di risanamento. Il commissario ha quindi invitato i consiglieri ad abbandonare le logiche partitiche per rilanciare in maniera tecnica ed asettica lattivit amministrativa. Apprezzo il grande senso di responsabilit e il sostegno che i consiglieri provinciali hanno dimostrato nel concedermi quella fiducia necessaria per affrontare il complesso percorso amministrativo gi intrapreso ha spiegato Lo Monaco Lattivit sinergica con il Consiglio presupposto essenziale per il raggiungimento del risanamento. Subito dopo aver partecipato alla seduta consiliare il commissario si recato in visita dal prefetto Francesca Cannizzo. Nel pomeriggio ha incontrato i dirigenti dellEnte e i revisori dei conti, per porre tempestivamente in essere i provvedimenti amministrativi necessari a superare lattuale situazione di crisi.
G. B.

GESTIONE DELLUFFICIO STAMPA: CRITICHE A CASTIGLIONE


Nonostante le ripetute richieste dellAssostampa per la completa applicazione della Legge 150 sugli Uffici stampa lormai ex presidente della Provincia, Castiglione, per circa due anni ha evitato qualsiasi confronto sindacale nascondendosi dietro presunte difficolt amministrative imposte da una ottusa burocrazia. Cos in una nota congiunta Alberto Cicero, segretario regionale dellAssostampa, e Francesco Di Parenti, presidente regionale Gus Sicilia della stessa Assostampa, contestando a Castiglione anche il fatto di aver riportato indietro di 20 anni lUfficio stampa dellAmministrazione per consistenza numerica, adesso vi lavora un solo giornalista, e per strumenti a disposizione. Castiglione ha prima bloccato le collaborazioni esterne al periodico istituzionale dellEnte, del quale sono stati pubblicati pochi e sporadici numeri, poi ha revocato lapplicazione del contratto giornalistico al capo Ufficio stampa e, infine, senza alcuna plausibile motivazione, ha interrotto un rapporto di lavoro dopo 15 anni, mortificando una professionalit riconosciuta e costringendo il collega alla disoccupazione dopo aver persino firmato con il sindacato un protocollo di intesa per la sua stabilizzazione. Nel contempo, per, nonostante gli sbandierati tagli delle consulenze esterne - osservano Cicero e Di Parenti - ha ritenuto necessario affidare una consulenza esterna ad un docente universitario. E non certo questo lunico esempio di consulenze esterne a spese dellEnte.

Sostenere che c solo maretta passeggera nel Pdl dir poco. Gli scontri sono continui. C, ad esempio, la polemica senza sosta tra Stancanelli e la corrente di Castiglione-Firrarello, che si acuir nella prossima campagna elettorale per la poltrona di sindaco, ma ci sono anche i malumori e le prese di distanza che arrivano dalla base del partito e dai vertici intermedi. Scontento e deluso di come andata la recente campagna regionale del partito, che lo ha visto tra i pi votati del Pdl, anche il capogruppo comunale, Nuccio Condorelli. Forte di oltre 4500 voti ottenuti, Condorelli ammette di sentirsi tradito dalla corrente di appartenenza, pur aggiungendo di volere rimanere nel Pdl per rinnovarlo: La verit - dice spalancando le braccia - che non sono stato appoggiato. I vertici del Pdl non mi hanno sostenuto e hanno puntato su altri espoBisogna nenti. Non hanno creduto nella mia candidatura. tornare tra la Chi sono i candidati ai quali il Pdl di Catania ha fatto riferimento? gente. Per le Ma DAsero, Limoli, La Via, Papale... Non me. E mi elezioni al Comune sono accorto di essere rimasto solo quando ero a Se mi avessero e alla Provincia i met della campagna elettorale...stato eletto. appoggiato probabilmente sarei candidati devono Eppure, anche se solo, lei ha ottenuto 4500 voti. a tante persone che hanno creduto, in venire fuori dalle Graziemio progetto politico presentato con lasme e al sociazione Avvenire Italia. I voti che ho ottenuprimarie to sono fuori dallapparato del partito... . Ma a questo punto lei cosa far, rimarr nel Pdl? Intendo tenere fede al mio mandato e ho massimo rispetto per gli esponenti Firrarello e Castiglione, ma dico chiaro e tondo che se il Pdl intende continuare cos com avr vita breve, morir avvitandosi su se stesso. Per questo, attraverso lassociazione Avvenire Italia, punter al rinnovamento del partito per riportarlo in mezzo alla gente, per farlo ripartire dalla base. Credo, comunque, che il periodo in cui le segreterie dei partiti tradizionali sceglievano i candidati sia definiIL CAPOGRUPPO CONDORELLI tivamente finito. Ed per questo che necessario andare oltre i partiti tradizionali e puntare sul territorio che deve indicare i candidati ideali e forti. Sar quello che far a partire dalle prossime settimane. Organizzer incontri in tutti i paesi della provincia per incontrare sia i miei elettori che tutti i cittadini in maniera trasversale, soprattutto coloro che si sono sentiti esclusi dalla recente competizione e che per questo non hanno votato, oppure hanno votato Grillo. Il sindaco Stancanelli intende candidarsi per un secondo mandato a palazzo degli Elefanti. Lei che sinora stato vicino a Castiglione e Firrarello, cosa far? Per me il Pdl deve puntare ormai sulle primarie. Sia per la scelta del candidato sindaco, che per il prossimo presidente della Provincia. Se Stancanelli ha fatto bene e ha concluso il mandato portando a termine i progetti che aveva annunciato, allora saranno gli elettori a premiarlo. Ma devono essere i cittadini a deciderlo, non il partito. Ripeto il Pdl deve ricominciare dalla base, deve puntare sui cittadini. E il mio progetto condiviso anche da tanti primi cittadini della provincia.

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

LA SICILIA

CATANIA .29
NESIMA, APPELLO DELLA MUNICIPALIT PRIMA CHE SI COMPLETINO I LAVORI
SCUOLA/1

Non riconsegnate la piscina ai vandali


Le piscine comunali di Nesima sono chiuse dallo scorso mese di giugno per lesecuzione di lavori manutentivi e di ristrutturazione degli impianti tecnologici, delle vasche e dei servizi; lavori che costano allamministrazione comunale 300.000 euro e che dovrebbero essere ultimati e consegnati entro la met del mese corrente. E ancora prima che gli impianti sportivi possano essere restituiti alla citt, il predidente della VII Municipalit (Nesima-Monte Po-Trappeto Sud) Giovanni Fodale pone alcune questioni di fondamentale importanza rivolgendo al sindaco uninterrogazione con richiesta di urgente risposta scritta. Considerato che la storia di questo impianto sportivo - scrive Fodale - stata tristemente contrassegnata, anche nel recente passato, da episodi di furti e vandalismo che ne hanno fortemente pregiudicata lattivit e la struttura architettonica, si chiede di conoscere quali attivit lAmministrazione comunale intenda porre in essere per garantire, gi dalla data della prossima riapertura, un efficiente servizio di vigilanza h. 24 onde evitare episodi criminali che comporterebbero un ulteriore intollerabile spreco di danaro pubblico. Fodale, infatti, mentre i lavori erano in corso ha partecipato personalmente a vari sopralluoghi nella sua qualit di Presidente della Municipalit e si allarmato quando ha appreso che ci saranno fasce orarie in cui la piscina sar scoperta dal servizio di controllo e vigilanza mentre ce ne saranno altre in cui addirittura si sovrapporranno il personale della Multiservizi e quello comunale.

Diritto alle ferie pagate per gli insegnanti precari


I docenti supplenti non devono richiedere le ferie gi maturate quando le lezioni sono sospese. A sottolinearlo Giuseppe Denaro, segretario generale della Cisl Scuola di Catania, a fronte delle richieste avanzate dalle scuole ai docenti a tempo determinato. Sono illegittime le insistenti richieste nei confronti dei supplenti - ribadisce Denaro - per la richiesta delle ferie nei periodi di sospensione delle lezioni. I supplenti dovranno invece richiederne il pagamento al termine di ogni contratto di lavoro. Lordinamento scolastico - spiega il dirigente sindacale - pone una chiara distinzione tra la nozione di sospensione delle lezioni e il termine delle attivit didattiche. Per sospensione delle attivit didattiche si intende, esclusivamente, il periodo che va dal 30 giugno fino al 31 agosto; per sospensione delle lezioni si intendono i giorni in cui i calendari scolastici regionali hanno disposto che non ci sia lezione, come le vacanze natalizie o pasquali. Denaro ricorda che larticolo 19, comma 2, del contratto nazionale della scuola prevede che La fruizione delle ferie nei periodi di sospensione delle lezioni nel corso dellanno scolastico non obbligatoria. Pertanto, per il personale docente a tempo determinato che, durante il rapporto di impiego, non abbia chiesto di fruire delle ferie durante i periodi di sospensione delle lezioni, si d luogo al pagamento sostitutivo delle stesse al momento della cessazione del rapporto; il decretolegge 95/2012, prevede che le ferie, i riposi ed i permessi spettanti al personale, sono obbligatoriamente fruiti secondo quanto previsto dai rispettivi ordinamenti e non danno luogo in nessun caso alla corresponsione di trattamenti economici sostitutivi. Alla luce di quanto esposto - conclude il segretario della Cisl Scuola etnea - risulta evidente che i docenti a tempo determinato non hanno alcun obbligo rispetto alla richiesta delle ferie gi maturate.

UN INTERNO PRIMA DEI LAVORI

Lungomare nuovo Sos

Dopo 13 associazioni cittadine anche i commercianti si schierano contro il progetto Europa-Rotolo

Stop a unoperazione illogica


Confcommercio. Incompatibile unarteria pensata come via di fuga con un centro commerciale
PINELLA LEOCATA

Ora si sveglia anche la Confcommercio. A distanza di tre anni e mezzo da quando il nostro giornale, per primo, il 28 luglio 2009, diede notizia del progetto che avrebbe scempiato il Lungomare, Confcommercio - messa in allarme dalla pi recente denuncia di ben 13 associazioni cittadine -scende in campo contro il progetto che, sotto il nome di Viabilit di scorrimento Europa-Rotolo, copre una pesante speculazione immobiliare che devaster le preistoriche lave dellArmisi e la nostra scogliera. Una vera e propria privatizzazione di aree pubbliche fatta a danno della collettivit. Oltre tre anni fa Comunisti italiani e Rifondazione comunista - che per primi presentarono un esposto alla magistratura denunciando questennesimo sacco della Giunta Scapagnini - si appellarono proprio alle associazioni della societ civile invitandole a rompere il silenzio della maggioranza consiliare e dellopposizione istituzionale. Il progetto prevede lo spostamento del traffico di viale Ruggero di Lauria in alto, su viale Alcide De Gasperi, formalmente per garantire una via di fuga in caso di terremoto e maremoto e per lasciare il lungomare ai pedoni e alle bici. Di fatto per consentire ai privati di realizzare con progetto di finanza, e di sfruttare per 38 anni, un enorme centro commerciale (56.000 metri quadrati) realizzato nei salti di quota tra le due strade e nello sbancamento del lungomare da Li Cuti al Caf de Paris dove la strada dovrebbe fare una corda molle arrivando alla quota del borgo marinaro proprio per liberare spazi alla speculazione. Un intervento che prevedeva anche enormi parcheggi (47.000 metri quadrati), e uno sbancamento di 400.000 metri cubi, per limponente importo di oltre 120 milioni di euro. Un progetto approvato - in versione mini-

ra lavica con una colata di cemento ed un ennesimo centro commerciale di cui la citt non ha bisogno. Una lettera aperta in cui si rinnova la richiesta che tale progetto cos imponente ed invasivo venga sottoposto al controllo democratico esercitato dal Consiglio comunale. Un appello che scuote Confcommercio. Non possiamo credere dicono Francesco Sorbello, vice direttore provinciale Confcommercio, e Giovanni Saguto, presidente di Ascom che lamministrazione Stancanelli voglia COS SU LA SICILIA DEL 28 LUGLIO 2009 IL PRIMO ALLARME SUL PROGETTO CONTESTATO DEL NUOVO LUNGOMARE permettere la realizzazione di un centro commermale e per un costo di 10,5 milioni - nel mag- to a terzi, che potrebbero derivare dallannul- ciale. Pare illogico intralciare unarteria viaria gio 2005 dal sindaco Scapagnini, con i poteri lamento della gara in una fase pi matura. prevista per motivi di sicurezza con la confudi commissario straordinario per il rischio si- Non solo. Il capo della Protezione civile ritene- sione generata inevitabilmente da un centro smico e la viabilit e attraverso lUfficio pote- va inopportuna una decisione di pesante va- commerciale. La necessit di ricorrere alla firi speciali gestito dalling. Tuccio DUrso. Nel- lenza urbanistica ed economica presa espro- nanza privata non pu giustificare scelte conlaprile 2007, a ridosso della scadenza della priando gli enti ordinariamente competenti trastanti con gli obiettivi di sicurezza previsti. proroga dei poteri speciali, il sindaco - pur non dallesercizio delle proprie prerogative. E il ri- Inoltre, sotto gli occhi di tutti che il sistema avendone facolt - procede alla licitazione ferimento esplicito al Consiglio comunale. distributivo non ha bisogno di previsioni urbaprivata di un nuovo e ben pi imponente proMa loperazione andata avanti, nonostan- nistiche tese alla nascita di grandi strutture di getto sotto il nome del precedente. te le reiterate assicurazioni del sindaco Stan- vendita e centri commerciali. Abbiamo, inveUn progetto illegittimo nella sostanza e nel- canelli che pi volte si espresso contro la de- ce, bisogno di scelte urbanistiche e commerla procedura se - come mise in evidenza il vastazione del nostro lungomare. Ancora ieri ciali che potenzino la funzione commerciale prof. Orazio Licandro - lo stesso Guido Berto- ben 13 associazioni cittadine - primo firmata- dei centri storici e delle aree direzionali vere e laso, il responsabile della Protezione civile da rio Cittinsieme - hanno inviato un appello al proprie, ove si innescato un fenomeno di decui discendevano i poteri speciali del sindaco, sindaco e al commissario ad acta per il proce- sertificazione e degrado urbano. Catania andopo la modifica del progetto, invia una nota dimento Viabilit di scorrimento Europa-Ro- cora sprovvista sia del piano regolatore genea Scapagnini per chiedergli di procedere, in tolo per fermare unopera che aumenterebbe rale sia del piano di urbanistica commerciale, via di autotutela, alla revoca della procedura di il traffico veicolare nella zona, annullerebbe i soli strumenti di pianificazione nellambito gara al fine di non incorrere nelle sfavorevoli lunicit del borgo marinaro di San Giovanni li dei quali regolamentare le funzioni essenziaconseguenze risarcitorie, legate allaffidamen- Cuti, deturperebbe il Lungomare e la scoglie- li della citt.

SCUOLA/2

Anche Catania si mobilita contro tagli e classi pollaio


Unicobas Cib Sicilia terr domani alle 11 una conferenza stampa di strada davanti allUfficio scolastico provinciale di via Coviello, per spiegare le ragioni di netta opposizione del sindacato di base ai tagli previsti dal governo nazionale per la scuola. Liniziativa, a cura dellesecutivo di Unicobas, delle Rsu e dei delegati del sindacato, mira a coniugare le ragioni dello sciopero nazionale del 14 novembre, con manifestazione davanti alla sede del Miur a Roma, con le vertenze territoriali che il sindacato siciliano ha proposto a Catania in materia del diritto allo studio degli alunni diversamente abili, contro le classi pollaio, per il riconoscimento degli scatti danzianit al personale docente ed ata e per le immissioni in ruolo. Interverranno i lavoratori di Catania Multiservizi e del Liceo Musicale Bellini, che in una logica di privatizzazione dei servizi hanno visto il loro salario decurtato anche del 70%. Nel caso dei custodi del Liceo - rileva Unicobas - da quattro mesi questi dipendenti non ricevono lo stipendio. Unicobas chiede alle forze parlamentari di costruire le iniziative istituzionali contro laumento dellorario cattedra e contro la valutazione discrezionale del personale da parte dei dirigenti scolastici, cosi come previsto nel ddl Aprea. Vanno altres aperte specifiche indagini conoscitive sullo stato di degrado delle scuole catanesi.

COMUNE

Il servizio di tesoreria affidato a UniCredit


E stata stipulata la convenzione tra UniCredit e il Comune per lo svolgimento del servizio di tesoreria per i prossimi 5 anni. Il servizio di tesoreria del Comune di Catania - gi svolto in precedenza da UniCredit - si avvale di avanzate procedure di gestione informatizzata che consentono, fra laltro, il collegamento telematico con lente amministrato e la trasmissione elettronica dei dati assicurando in tal modo elevati livelli di sicurezza. La riconferma del servizio di tesoreria del Comune di Catania - sottolinea Giuseppe Mormino, responsabile Area Commerciale di Catania di UniCredit - conferma la nostra competitivit nel settore tesorerie degli enti che pu far conto su una grande esperienza e una capillare operativit.

CORSO ECM NELLA CASA DI CURA GECAS

I progressi della chirurgia nelle patologie pi diffuse


Venerd, dalle ore 14, si svolger nella casa di cura Musumeci Gecas (Gravina di Catania) del gruppo Samed un corso Ecm rivolto a medici ed infermieri sul tema progressi nella terapia chirurgica delle patologie di maggiore impatto sociale. Il direttore del corso il prof. Rosario Leonardi. Negli ultimi anni molte malattie hanno assunto unincidenza notevole in rapporto al progressivo aumento della vita media ed ad un conseguente invecchiamento della popolazione. Le patologie della parete addominale, le malattie degenerative delle articolazioni, linvecchiamento dellapparato urogenitale associate alle malattie del benessere (obesit) hanno fatto crescere linteresse sulle terapie da attuare e soprattutto hanno stimolato un progresso sulle tecniche chirurgiche utilizzate. Il corso si propone di illustrare alla classe medica ed infermieristica come vengono affrontate in modo innovativo alcune patologie di maggior impatto sociale. Verranno illustrate le tecniche ed i risultati ottenuti in termini, non solo di guarigione del paziente, ma anche di miglioramento della compliance allintervento e di qualit di vita nel postoperatorio.

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA GIORNALISTI

Oggi incontro su welfare e ammortizzatori sociali


Welfare e ammortizzatori sociali per i giornalisti italiani: il tema del seminario, organizzato dallInpgi, Istituto nazionale di Previdenza dei giornalisti italiani, che si terr oggi, dalle 10 alle 14, allHotel Nettuno. Relatori: il presidente dellInpgi Andrea Camporese, il direttore generale Tommaso Costantini, il vice direttore generale e dirigente del servizio contributi e vigilanza Mimma Iorio e il dirigente del servizio prestazioni Francesca Merante.

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

30.

CATANIA
Il Comune ha fatto transennare la zona a rischio, ma la Municipalit e i genitori non si sentono rassicurati

Allarme idrogeologico

in breve
ANTIRACKET Nel nome della legalit venerd convegno alle Ciminiere
Al centro fieristico le Ciminiere, il prossimo venerd 9 novembre, a partire dalle 10, si svolger un convegno intitolato Nel nome della legalit, organizzato dallassociazione siciliana antiracket Asia con la partecipazione della Rete per la legalit. Coordiner i lavori il giornalista Daniele Lo Porto, segretario provinciale Assostampa. Interverranno: il prefetto Francesca Cannizzo, la professoressa Agnese Moro, il procuratore della Repubblica Giovanni Salvi, il senatore Lorenzo Diana, il magistrato Marisa Acagnino, lonorevole Giuseppe Castiglione, il dottor Salvo Campo (Asia), lonorevole Dino Fiorenza, il professor Santo Ligresti, preside della scuola Cavour.

Continuano le frane attorno alla Brancati


La parte nord del parcheggio ha gi ceduto di 2-3 metri, ora si teme di peggio
Gran parte dellarea di parcheggio della Vitaliano Brancati di Librino sprofondata. La zona transennata ma il pericolo resta alto. A pochi passi dal circolo didattico il terreno lentamente, ma inesorabilmente, cede e i genitori temono per la sicurezza dei propri figli. Mamme e pap che parlano di un dramma annunciato e indicano le decine di crepe e spaccature del terreno come un inequivocabile segnale dallarme mai seriamente preso in considerazione dallamministrazione comunale: Lintera parte nord del posteggio ha ceduto di almeno 2-3 metri. Abbiamo fatto segnalazioni, raccolto firme e organizzato proteste ma nessuno ha mosso un dito. Intanto il terreno continua a franare e noi temiamo che lo smottamento possa colpire anche il cortile e ledificio scolastico. In queste condizioni preferiamo tenere i nostri figli a casa piuttosto che fargli rischiare la vita, dice Alessandro Battaglia padre di due alunni. Il parcheggio della scuola poggia su un terreno argilloso. Un suolo instabile con crepe e spaccature comparse praticamente subito dopo linaugurazione, nel 2009. Con il nubifragio dello scorso marzo il problema si aggravato. E la soluzione delle transenne non convince nessuno: Non si pu tollerare una questione tanto pericolosa a pochi passi dai bambini - dice il presidente della X municipalit Nunzio Russo - lingresso tra il cortile e il parcheggio non stato sbarrato con il risultato che il corridoio perfettamente percorribile per chiunque, compresi gli alunni. Occorrono urgenti lavori di messa in sicurezza altrimenti qui ci pu scappare la tragedia. Finora le varie spaccature sono state coperte con colate di catrame che hanno avuto solo leffetto di appesantire ulteriormente il terreno. Lo scorso aprile una squadra di vigili del fuoco intervenuta per soccorrere una mamma, dato che una ruota della sua auto era rimasta intrappolata dentro una di queste crepe. Una segnale dallarme passato
Le eloquenti immagini mostrano alcune delle profonde crepe che continuano a crearsi attorno alla scuola Vitaliano Brancati nel quartiere di Librino
(foto Davide Anastasi)

inosservato ed ora i genitori temono che, gran parte del parcheggio, possa sprofondare ulteriormente e piombare sul viale San Teodoro. La strada, sottostante al posteggio della Brancati, rap-

presenta una delle arterie principali di Librino: Con uneccezionale ondata di maltempo la strada verrebbe invasa da una valanga di terra e detriti, rischiando di sommergere i passanti e le auto -

sottolinea Carmela Pensabene - lo smottamento continuo e, lungo il percorso che dal viale San Teodoro porta fino al circolo didattico, ci sono tantissimi avvallamenti. Segnali evidenti che an-

che in questo punto la zona instabile. Sfortunatamente la questione idrogeologica non lunico problema che toglie il sonno a mamme e pap degli alunni della Vitaliano Brancati. Altri nodi irrisolti riguardano la continua presenza dei cani randagi, la mancanza di una scala antincendio, la mancata realizzazione di una palestra e la giungla di sterpaglie che ha invaso i marciapiedi e le aiuole: Da via del Giaggiolo il percorso pedonale impraticabile - afferma Carmen Sapuppo - bisogna camminare in mezzo alla strada con i bambini in braccio oppure tenendoli per mano sperando che gli animali non sbuchino dai cespugli e ci attacchino. La scuola in queste condizioni va chiusa e noi siamo disposti a trasferire i nostri figli in altri circoli didattici gi dal prossimo anno scolastico.
DAMIANO SCALA

LIBRINO Evade dai domiciliari: preso


I carabinieri della stazione di Librino hanno tratto in arresto il ventiseienne Agatino Stabile, svariate denunce alle spalle da parte delle forze dellordine, per evasione dagli arresti domiciliari. Luomo, bench sottoposto a tale regime di detenzione alternativa in attesa di essere giudicato per il reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, stato riconosciuto e bloccato dai militari in viale Bummacaro mentre si allontanava dalla propria abitazione. Nella circostanza, il fermato non stato in grado di fornire alcuna plausibile giustificazione per la palese violazione commessa. Larrestato stato riaccompagnato a casa e sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari, su disposizione dellautorit giudiziaria.

NUOVO RITARDO PER LAPERTURA DELLIMPIANTO, FLOP DEL BANDO PER I BUONI SPESA

Isola di Picanello e premialit: blocco totale


Da un rinvio allaltro, il ritardo ormai cronico dellisola ecologica di Picanello non ha per il momento nessuna data da attendere, dopo che anche lapertura annunciata dal Comune entro la fine di ottobre stata disattesa dai fatti e dal calendario. Non siamo in questa fase nella possibilit di comunicare una data certa - spiega lassessore allEcologia Carmencita Santagati - speravo si potesse fare in tempo per ottobre e invece non andata cos, posso dire solo che stiamo lavorando affinch limpianto possa essere aperto con la massima celerit. Le difficolt non mancano, insomma, nella manutenzione straordinaria che si resa necessaria per ripristinare il centro di raccolta a pi riprese saccheggiato e danneggiato dai vandali, nonostante limpianto paresse sul punto di poter essere messo in funzione, mentre stando cos le cose tempi ancora pi lunghi sono prevedibili per il semidevastato centro di raccolta di via Generale Ameglio. La seconda notizia certo non incoraggiante riguarda il meccanismo della premialit che avrebbe dovuto incentivare i cittadini a portare nelle isole ecologiche i rifiuti differenziati. Dopo che il sei ottobre scorso era andato a vuoto il bando del Comune rivolto alle aziende interessate a sostenere liniziativa, e dopo la proroga di un mese stabilita per riproporre la stessa iniziativa, il risultato stato identico, ovvero nessun esercizio commerciale e nessuna impresa hanno risposto entro lulteriore termine scaduto luned scorso. La situazione, almeno sul fronte delle isole ecologiche - con un solo impianto su tre in funzione e senza la prevista premialit per incentivare i cittadini - attualmente bloccata, mentre resta da capire come si muover il Comune dopo il doppio flop del bando e della successiva proroga, entrambi andati a vuoto. Nonostante tutto questo, c almeno da registrare il fatto che comunque lattivit dellisola ecologica del viale Tirreno ha fatto registrare fino a questo momento un bilancio soddisfacente, segno che i cittadini sarebbero pronti a rispondere con grandi numeri se effettivamente andasse a regime il sistema che attualmente funziona al minimo.
C. L. M.

AEROPORTO Evasione: borseggiatore arrestato


Giuseppe Viglianesi, 55 anni, schedato come borseggiatore abituale, stato arrestato ieri mattina dagli ispettori della squadra antiborseggio dei vigili urbani per evasione dagli arresti domiciliari. Luomo stato riconosciuto mentre si aggirava tra i viaggiatori al terminal dei bus interprovinciali dellAeroporto, luogo dove peraltro gi stato arrestato nel 2009 per furto con destrezza. Viaglianesi, dopo le rituali formalit, stato sottoposto nuovamente alla detenzione domiciliare.

ISTANZA AL RIESAME

Gli avvocati del boss Alleruzzo chiedono che venga sottoposto a consulenza psichiatrica
Unistanza per effettuare una perizia gendo. Peppino Alleruzzo, 77 anni, psichiatrica sul loro cliente, stata pre- attualmente detenuto nel carcere di sentata dagli avvocati Salvatore Caruso Bicocca in seguito allarresto del 17 ote Alfio Leanza, difensori del tobre scorso per il ritrovavecchio boss Giuseppe Almento allinterno della sua leruzzo, capo storico del casa di un arsenale in perclan paternese. La richiefetta efficienza: dieci pistosta stata presentata in le, cinque fucili e oltre ottoProcura e poi, ieri, al tribucento cartucce; inoltre, per nale del Riesame. non farsi mancare nulla, un Nellistanza i due legali panetto da 260 grammi di chiedono la perizia al fine cocaina ancora da tagliare. di accertare se al momento GIUSEPPE ALLERUZZO nel corso dellinterrogatodel fatto, la sua capacit di rio cui stato sottoposto intendere fosse del tutto assente o davanti al giudice per le indagini preligrandemente scemata nonch se, allo minari, lanziano boss si avvalso delstato, sia in condizioni di comprendere la facolt di non rispondere. gli atti processuali che si stanno svolLa capacit di intendere e di volere di Alleruzzo stata pi volte al centro delle sue quarantennali vicende processuali Gli avvocati nella loro istanza fanno riferimento alla sentenza emessa il 12 dicembre del 69 quando venne prosciolto per vizio totale di mente. Gravi e seri disturbi psichici ebbe a manifestare lAlleruzzo fin dallet preadolescenziale, tanto da imporre il ricovero nella Clinica psichiatrica universitaria dal dicembre 46 allottobre 48 per affezione schizofrenica. Per Alleruzzo la diagnosi evidenziata nella sentenza del 69 disgregazione della personalit nella triplice sfera: ideativa, emotiva e volitiva. Il tribunale si riservato di decidere.
C. G.

RACCOGLIMENTO PER IL CARABINIERE


Un minuto di raccoglimento stato osservato ieri mattina al processo Iblis in ricordo del carabiniere ucciso a Lodi. Su proposta dellavvocato Nicol Vincenti per dimostrare che la Sicilia, i siciliani, sono dalla parte delle Forze dellOrdine, il presidente della Corte dassise, Rosario Cuteri, ha disposto un minuto di raccoglimento in omaggio allappuntato Giovanni Sali, ucciso sabato scorso a Lodi durante un normale servizio di controllo sul territorio. le indagini sullomicidio sono ancora in corso. Dopo i primi accertamenti, per, nonostante lipotesi dellaggressione avvenuta ad opera di un balordo durante il controllo svolto dal militare, non possibile, al momento, escludere altre possibilit. Anche perch il delitto che non ha avuto testimoni ed avvenuto in condizioni climatiche particolarmente avverse ai rilievi scientifici.

COMMEMORAZIONE AVV. FAM


Venerd 9, alle 16, nellaula magna del Dipartimento di Scienze politiche (piazza Cutelli) si terr un incontro in ricordo dellavvocato Serafino Fam, ucciso dalla mafia il 9novembre del 1995. Il tema dellincontro organizzato dai familiari del penalista La destrutturazione dello Stato di Diritto. Interverranno il prof. Salvatore Aleo, ordinario di Diritto penale allUniversit, il presidente del Tribunale Bruno Di Marco, lavvocato Carmelo Passanisi e la figlia dellavvocato Fam, Flavia. Modeva lavvocato Goffredo DAntona. Durante lincontro verr proiettato il video Tra due fuochi, la storia dellavvocato Fam, realizzato da Simone Mercurio e Flavia Fam e prodotto da Libera, associazione contro le mafie. Lavvocato Fam fu ucciso per non avere fatto deporre a processo un teste che, secondo il boss Di Giacomo, avrebbe potuto orientare i giudici ad esprimersi in suo favore, mentre, invece, fu condannato allergastolo.

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

LA SICILIA

CATANIA .31
CALENDARIO
IL SOLE sorge alle 6,31 e tramonta alle 16,56. LA LUNA sorta ieri e tramonta alle 12,47. PREVISIONI DEL TEMPO: cielo in prevalenza nuvoloso con possibilit di deboli piogge. Temperature in sensibile alo, venti tesi di maestrale. IL SANTO: Santi Quattro Coronati Martiri. Commemorazione dei santi Simproniano, Claudio, Nicostrato, Castorio e Simplicio, martiri che, come si tramanda, erano scalpellini a Srijem in Pannonia, nellodierna Croazia; essendosi rifiutati, in nome di Ges Cristo, di scolpire una statua del dio Esculapio, furono precipitati nel fiume per ordine dellimperatore Diocleziano e coronati da Dio con la grazia del martirio. FARMACIE APERTE ANCHE DALLE ORE 13 ALLE ORE 16,30: via Etnea, 274; via Duca degli Abruzzi, 7; via Leucatia, 70/a); via Garibaldi, 74; via L. Nobili, 3; via Belice, 2. FARMACIE NOTTURNE: via del Bosco, 282; via G. DAnnunzio, 43; via Vitt. Emanuele, 54; c. so Italia, 111; via San Giovanni Battista, 8 (San Giovanni Galermo); via L. Nobili, 3; via Cesare Beccaria, 79; Vill. S. Agata - Zona A, 26.

Lo dico a La Sicilia
Ogni anno per i Defunti chiusura anticipata di unora
Considerando anche le lamentele della signora Eletta Perotto, riportate nella lettera pubblicata dal giornale domenica 4 novembre, Enel si scusa per i possibili disagi che alcuni clienti potrebbero aver subito venerd 2 novembre, a causa della chiusura anticipata degli sportelli commerciali del Punto Enel di Catania. Riteniamo comunque opportuno chiarire che la chiusura dello sportello stata anticipata di unora perch, come ogni anno, nella giornata dedicata alla commemorazione dei defunti il personale dellazienda osserva un orario di lavoro ridotto. Lo scorso venerd, infatti, il Punto Enel di Catania rimasto aperto fino alle ore 11, anzich fino alle ore 12, cos come avviene negli altri venerd. Ovviamente, per non creare disagi i consulenti Enel di Catania hanno regolarmente servito tutti i clienti che al momento della chiusura si trovavano gi allinterno del Punto Enel. Riteniamo infine opportuno ricordare che le operazioni commerciali possono comunque essere effettuate anche tramite i numeri verdi 800 900 860, dedicato ai clienti di Enel Energia, e 800 900 800, per i clienti di Enel Servizio Elettrico, che, anche nella giornata del 2 novembre, hanno garantito tale servizio 24 ore su 24. ENEL CATANIA

segnalazioni al numero fax 095 253495 e-mail cronaca@lasicilia.it

Buoni libro, incredibile comportamento del Comune di Tremestieri


Vergogna, vergogna, vergogna. Da un anno cerco di avere, dal comune di Tremestieri Etneo, risposte in merito al buono libro di mia figlia (scuola media). Per quello relativo allanno scolastico 2011-2012 a tuttoggi non se ne hanno notizie. Cortese la libreria che anticipa la merce aspettando un rimborso che non si sa quando arriver. Nuovo anno scolastico 2012-2013. Stessa musica. Nella scuola di mia figlia, sabato 27 ottobre, viene data comunicazione per il ritiro del buono libro. Mi presento per ritirare la cedola, ma per il comune di Tremestieri Etneo non c nulla. Vado al Comune il luned successivo, e dopo aver girato un paio di stanze finalmente riesco a farmi dare il numero di telefono di chi, nel settore della Pubblica Istruzione, si interessa di questo, la signora Angela Impal. Non lho trovata quindi vado via ripromettendomi di telefonare. Marted 6 novembre telefono al numero che mi era stato dato e dopo un po mi risponde il sig. Pappalardo che mi comunica che la signora Impal fuori posto. Dopo mia insistenza mi dice che la potr trovare dopo circa unora. Contenta e fortunata di aver trovato un interlocutore, che comunque almeno aveva risposto al telefono dellufficio della Pubblica Istruzione, chiedo a lui notizie relative al buono libro. Lo stesso mi risponde di non saperne nulla e che se mai lavesse saputo non me lo avrebbe detto! (Alla faccia della cortesia). Assolutamente deprecabile il fatto che da due anni il Comune di Tremestieri Etneo non paga i buoni libro (seppure capisco che potrebbero esserci problemi di liquidit di cassa). Ma gli altri Comuni? Un po tutti i centri dellhinterland hanno gi liquidato i buoni dello scorso anno scolastico e distribuito quelli del nuovo anno. In un Lo dico di qualche tempo fa un altro lettore lamentava lo stesso disservizio. Il Comune, alla protesta di questo lettore, rispose che erano gi state firmate delle delibere in merito. Ho fatto delle indagini anche su ci: nulla di vero, si tratta solo di delibere interne e non di documenti atti a sbloccare questa incresciosa vicenda. Non ho nulla da aggiungere se non vergogna, vergogna, vergogna. Perch se il problema resta (anche se andrebbe risolto in tempi rapidi), non assolutamente accettabile la mancanza di informazione del comune e dei suoi dipendenti che, ancora una volta, non hanno avuto nemmeno rispetto del cittadino-utente. GIORGIA ALESSIA GAROZZO

Citt flash
CLUB ALPINO ITALIANO Oggi, presso i locali della Sezione di Catania, inizio del 2 Corso base di Escursionismo, organizzato dalla Scuola di Escursionismo Etnea. Info: www. scuolaetnea. it, 095.7153515 328.4589043. AMMI Oggi, alle 17 nella sede dellOrdine dei Medici, viale Ruggero di Lauria 81, assemblea ordinaria delle socie della sezione di Catania dellAssociazione Mogli dei Medici Italiani. EX ALLIEVE S. CUORE Oggi, alle 10,30 visita guidata dalla dott. Rita Carbonaro alle Biblioteche Riunite Civica e Ursino Recupero nel centenario di Mario Rapisardi, con la partecipazione del giornalista Antonino Blandini. S. AGATA IN CATTEDRALE Oggi, alle 18, in Duomo, messa in suffragio delle socie e dei soci defunti dellassociazione S. Agata in cattedrale, presieduta dal parroco e assistente ecclesiale mons. Barbaro Scionti. ARCHEOCLUB DITALIA Oggi, alle 17 nellauditorium della scuola Pizzigoni di via Siena, il prof. Alvise Spadaro terr una conferenza su Caravaggio in Sicilia: il percorso smarrito. CATANIA IN BICI Oggi, come ogni mercoled, incontro in bici alle 21,15 in piazza Roma. Allincontro segue una pedalata per le vie e gli angoli pi suggestivi e nascosti, alla riscoperta della citt. La partecipazione libera e senza costi. MONTE PALMA Oggi, alle 18.30 nella parrocchia Beato Cardinale Dusmet, in occasione del 2 anno di parrocato di padre Salvo Cuc, la messa sar presieduta dal vicario episcopale per la pastorale padre Pietro Longo, seguita dallassemblea pastorale parrocchiale con la partecipazione dei consigli parrocchiali, dei catechisti, della corale Dusmet e di tutti i gruppi parrocchiali per ricordare la visita pastorale compiuta dallarcivescovo. PRO SANCTITATE Oggi, alle 19 a cura del Movimento Pro Sanctitate, nella chiesa del monastero S. Benedetto in via Crociferi, larcivescovo metropolita mons. Salvatore Gristina presieder la veglia di preghiera in occasione della giornata della santificazione universale nellanno della Fede dal tema Affamati dallo stesso pane. LICEO MARIO CUTELLI Domani, gioved, alle 17 nellaula magna del plesso di via Firenze, il dirigente scolastico del liceo classico Cutell, prof. Raimondo Lucio Marino, in occasione del suo insediamento, incontrer autorit cittadine e dirigenti delle Scuole Secondarie di I grado insieme ai loro docenti. INCONTRO CULTURALE Domani, gioved, alle 18 alla Libreria Prampolini, via Vittorio Emanuele II 333, per gli incontri con lautore Angela Bonanno parla del suo romanzo Antologia della malata felice (Forme Libere). Interviene Salvatore Scalia, voce recitante Alice Ferlito. FAI CATANIA Domani, gioved, allOrto Botanico (via Antonino Longo 19), conferenza della dott. Maria Teresa Di Blasi su Il Louvre e il museo degli impressionisti per il ciclo Andar per Musei, dallimmagine al virtuale: visite virtuali alle realt museali pi interessanti. AEDE Domani, gioved, alle 16,30 nella Sala Museion dellErsu (via Verona 25/a) Incontro con il Duo Triquetra (Carmelo Sapienza, voce e chitarra e Franco Longo, mandolino/violoncello) che presenter, tra laltro, le novit della prossima stagione teatrale. Interverr il prof. Fernando Mainenti, esperto di tradizioni e di storia della Sicilia. LIONS CATANIA NORD Venerd 9, alle 20 allo Yachting caminetto del Lions Club Catania Nord sul tema: Analisi del turismo sulla costa Ionica: quando sorger unaltra Taormina? . Introdurr il presidente del club dott. Mario Distefano e relazioner il dott. Antonio Belcuore, Direttore del Servizio Turistico Regionale di Taormina. SPORTELLO ROSA Domani, come ogni gioved, aperto dalle 10 alle 12 nella sede Inpdap di piazza della Repubblica 26 lo Sportello rosa, servizio gratuito di informazione, orientamento e consulenza in materia di pari opportunit, immigrazione e salute, diritti, aiuto psicologico. ISTITUTO SAN BENEDETTO Nella scuola di via Crociferi 22 sono aperte le iscrizioni per il prossimo anno scolastico 2013/2014 (infanzia, primaria e secondaria di I grado paritarie). Per informazioni rivolgersi in segreteria il luned, il mercoled e il venerd dalle 9 alle 12.30.

LInps prima mi diffida e poi non mi risponde


Da un articolo letto su La Sicilia del 28 ottobre LInps diffida ma poi d appuntamento a dicembre. Se permettete dico la mia posizione. Nel mese di settembre del 2003 prendo 3 mesi di arretrati per una pensione sociale, dopo circa 10 mesi ricevo un misero aumento e subito mi precipito alla sede Inps di Catania, ancora col buio per esser uno dei primi ma verso le 10 quando arriva il mio turno loperatore che mi ha ricevuto mi dice la prima persona che viene a reclamare che c stato un aumento, le rispondo non vorrei ritornali dopo. Cos stato circa un anno dopo arriva una diffida che ancora sto rimborsando mensilmente anche per i primi 4 mesi che non sono arrivati soldi. Diffide dopo quella ne son arrivate altre che non ho dato conto, sono loro che fanno quello che vogliono. Ma nel novembre 2011 mi arriva una comunicazione che dallo stesso mese doveva esserci un aumento (quello che non c stato) e oltre dovevo avere degli arretrati di 4650 euro che non sono mai arrivati. Nel mese di marzo 2012 mi reco nella sede Inps di Mascalucia alle 5 di mattina, loperatore interpellato guarda il pc mi dice che cera un guasto e va di l, al ritorno mi dice che doveva fare dei conti e vuole lasciato il mio numero telefonico che a presto mi avrebbe comunicato qualcosa fino a tutto agosto niente, poi d tutta la documentazione ad un commercialista che ha perso non so quanto tempo con vari operatori ma nessuno ancora ha capito qualcosa. (LETTERA FIRMATA)

Discarica sulla Sp 56
Percorro spesso la strada che da Belpasso porta a Patern, se non erro dovrebbe essere la strada provinciale 56, e osservo che veramente uno schifo poich ai margini della carreggiata giace spazzatura in evidente quantit e di varia natura (divani, copertoni, buste di plastica, giocattoli, vestiti, ecc...) che attrae randagi di numero elevato che possono essere causa di incidenti. E mai possibile che il sindaco non si accorga di questo problema? Basterebbe mettere qualche telecamera o una pattuglia di vigili in borghese per risolvere tale inconveniente e portare qualche euro nelle cassa del comune da utilizzare appunto per la pulizia stradale. Spero che grazie allaiuto della vostra rubrica si presti attenzione ai disagi che possono essere riscontrati giornalmente. ANTONINO PLATANIA

modo quello che regola lincrocio tra piazza Roma e via SantEuplio, lo anche troppo visto che tra un verde e laltro riflette quasi un paio di minuti prima di scattare, tanto da creare uno sconcertante ammasso di motocicli e scooter in direzione del viale XX Settembre, tutti fermi a sgasare sulle strisce pedonali come se fosse la partenza di un gran premio, e nel contempo sulla corsia di via SantEuplio che ha il verde non passa nessuno. Tant che qualcuno dei tanti scooteristi fa la classica falsa partenza con il semaforo rosso, e gli va sempre bene perch non c nessuno che gliela fa ripetere. In questo caso oltre al semaforo ad essere intelligente ci son pure i motociclisti, pi che altro sono spetti. Ora vi saluto, scattato il verde. CARMELO ORLANDO

Un suggerimento per la vicenda Aligrup


Leggo ogni giorno articoli riguardanti la penosa vicenda dellAligrup. Penosa soprattutto per i dipendenti e le loro famiglie. Non so se attraverso questo breve scritto potr raggiungere il destinatario di questo appello. Mi rivolgo a chi di dovere per suggerire quanto segue: perch non viene interpellato il cavalier Capriotti proprietario di Esselunga? Questa persona stata sempre di esempio per tutti coloro che hanno intrapreso le settore della grande distribuzione; penso che, con la generosit e la competenza che lo contraddistingue, possa fare qualcosa per la soluzione di questo problema. (LETTERA FIRMATA)

I segnali di precedenza allinterno delle rotatorie


Sabato 13, a pag. 40 de La Sicilia, campeggia una foto che riguarda il bivio per Capo Mulini della strada statale 114. stata ultimata la tanto attesa rotatoria su un incrocio, che il cronista ha definito maledetto per la pericolosit dello stesso, in passato teatro di gravi incidenti. Tornando alla foto si notano dei triangolini bianchi, nella parte bassa della stessa, di segnaletica orizzontale che uniti al cartello verticale col triangolo, hanno un significato del Cedice della Strada ben preciso: dare la precedenza. Spesso noi automobilisti dimentichiamo questa norma stradale, che non osservata in tante altre rotatorie della citt e della provincia; il distratto comportamento crea un costante pericolo veicolare. pertanto molto opportuno osservare detta segnaletica, che purtroppo manca in tante rotatorie perch sbiadita. E ci ne accresce la pericolosit, specie se mancante in quasi tutto lhinterland. Comunque diamo il benvenuto alla realizzazione di detta rotatoria, purch si osservi la segnaletica orizzontale esistente. Ci importante per la sicurezza stradale, spesso disattesa da tanti di noi. NUCCIO MIRABELLA

Differenziata vanificata
Sento l esigenza impellente di richiamare lattenzione su quanto ho potuto personalmente constatare il 2 novemvre. Mi trovavo in via Randazzo ed erano le 11,30 circa, nello stesso momento, nelle immediate vicinanze sono posizionati i contenitori per la raccolta differenziata della spazzatura, si fermato un mini compattatore del Comune di Catania, immagino adibito allo svuotamento di detti contenitori. Con mia somma sorpresa, dal mini compattatore, scende un operatore ecologico che anzich dedicarsi alle operazioni di svuotamento dei cassonetti, si adopera per raccogliere i sacchetti colmi, posti sopra i contenitori di carta e plastica, l posti in quanto i contenitori erano stracolmi, per poi deporli nel cassonetto dellindifferenziata. Di pi, poco dopo reincontro lo stesso mezzo allangolo tra via Passo Gravina e via Etnea che procedeva allo svuotamento di un cassonetto di indifferenziata. Essendo accaduto che durante loperazione un piccola ma significativa parte del materiale del cassonetto era finita a terra, mi sarei aspettato che gli addetti procedessero alla raccolta. Niente di tutto questo. Riavviato, il mini compattatore procede tranquillo per la sua strada. Sin qui i fatti. Mi chiedo: normale tutto ci? Ma allora cosa stiamo a fare la differenziata se tutti i salmi... finiscono in gloria? (in questo caso: tutta la spazzatura diligentemente divisa dai cittadini finisce comunque nell indifferenziata) S. LEOTTA

Indignato dallindifferenza nei confronti del Ponte


Premetto che non sono un letterato, sono un catanese che da pi di ventanni mi trovo in pensione, spesso e ben volentieri compro il giornale La Sicilia per tenermi informato su tutti gli avvenimenti del giorno con piacere leggo tutti gli articoli di Tony Zermo sulla realizzazione del Ponte sullo Stretto. Lo dico con sincerit lo ammiro come giornalista perch il dott. Zermo uno dei tanti che con tenacia si batte per la costruzione di questa grande opera unica al mondo. Sono un siciliano e un catanese e sono rimasto indignato nel leggere che i nostri governanti come a Roma e qui in Sicilia non sono dellidea del voler realizzare questo benedetto ponte. Ho 80 anni compiuti, la mia vita stata molto travagliata. Da bambino allet di 8 anni trovandomi a Tripoli con i miei genitori allinizio del periodo bellico, giugno del 1940 mi sono imbarcato dal porto di Tripoli assieme a migliaia di bambini, alcuni coetanei e altri pi grandicelli, al nord Italia nelle varie colonie che Benito Mussolini aveva fatto costruite. Sono rimasto per ben 6 anni e mezzo lontano dalla mia famiglia per far ritorno gi giovanotto. Malgrado la lontananza i miei genitori mi hanno saputo trasmettere ed io apprendere tutti i sani principi e doveri che un uomo pu desiderare: lonest e il rispetto per gli altri. Ho fatto molto mestieri e grazie a Dio allet di 30 anni sono stato assunto in qualit di profugo della Libia, nellAzienda Trasporti di Catania, prima Scat e poi Amt, con diverse qualifiche. Sono stato un gran lavoratore e sono un buon padre di famiglia. ANTONINO BELLOVINO

Semaforo intelligente anche troppo!


A proposito di semafori intelligenti, in special

Intollerabile lassenza del Comune nella lotta allabusivismo


Alla vergogna ordinaria di tutti i giorni ci siamo abituati ma la domenica no. Non ci stiamo e al peggio non c fine. Non abbiamo tregua neanche nei giorni festivi siamo dentro un recinto e non possiamo permetterci il lusso di una passeggiata o di uscire di casa perch lauto chiusa dentro il garage Bellini e non la pu far uscire. perch c il mercato delle pulci. Dal portone di casa peggio. Bancarelle che ingombrano i marciapiedi e i negozi dei cinesi che trasferiscono merce allingrosso come se fossimo alla zona industriale. Questo come si presente la domenica il significativo Centro Storico della citt di Catania. Ad anziani e bambini vietato uscire da casa la domenica precedenza alla fiera anzi no che dico, la sottovaluto. Il mercato storico. sono sicura che la trasmissione Report avrebbe di che riprendere e quasi, quasi mi rivolgo a loro, visto che il sindaco e lassessore al ramo se ne fregano dei residenti di via Puccini e via Teocrito. E quando alle 14 finalmente vanno via resta un letamaio! Spazzatura ovunque maleodorante, stracci per terra a montagne depositate agli angoli delle vie Puccini e Teocrito, ormai la domenica non si invita pi neanche la famiglia, ci vergogniamo. Ma alle 15 prendono posto i venditori abusivi extracomunitari che presidiano le suddette vie tutti i giorni, figuriamoci anche la domenica. E una citt allo sfacelo, gli ambulanti governano la nostra citt. Il Lavoro un diritto per tutti ma nel rispetto di tutti invece noi residenti subiamo vessazioni e sorprusi quotidianamente. Quello che si vive in questa Zona del Centro Storico di Catania il migliore esempio di totale anarchia, le regole non esistono perch nessuno dellAmministrazione le fa rispettare. Disperata telefono al pronto intervento dei Vigili Urbani. Un gentile vigile mi risponde, mi lascia sfogare e poi mi dice: Signora ha ragione, non so cosa dirle. Siamo senza speranza. Essendo una residente di via Puccini, condivido in pieno larticolo del cittadino, pubblicato in questa rubrica mercoled 26 settembre u. s. perch quello che vivo anchio quotidianamente. Non voglio andare via dalla mia casa e mia madre, molto anziana, vuole morire in questa casa. Ma la mancanza di rispetto per noi residenti ha raggiunto una situazione intollerabile. (LETTERA FIRMATA)

Governo agli sgoccioli?


Tre bocciature per questo governo possono far pensare che la prossima fiducia non potrebbe essere cos automatica. Questo governo sopravvissuto cos a lungo nutrendosi solo di fiducie, discutere le proposte di legge, gli emendamenti, far notare a chi magari era non proprio convinto che certi provvedimenti potessero dare risultati positivi. Mi pare che il numero di fiducie sia arrivato a 41, nessun governo ha osato tanto. Se il parlamento fosse stato quellorganismo dove si discutono le leggi e non si approvano a scatola chiusa la situazione sarebbe ben diversa. Appena si tornati a farlo, sar un caso, andato sotto per ben tre volte. Segno che il tanto sbandierato consenso rimane tale solo sulla carta, o nella mente di pochi. A. Z.

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

32.

CATANIA

GIORNO & NOTTE


AL TEATRO BRANCATI ULTIME REPLICHE PER IL CAPPELLO DI CARTA CON TUCCIO MUSUMECI

oggi dove
Galleria darte Orizzonti. Fino al 19 novembre la mostra di Enzo Indaco, realizzata negli anni 80, dal titolo Omaggio allagrigentino Empedocle, parte di una antologica di opere provenienti da collezioni pubbliche e private. Viale Ionio, 61, ingresso libero. Orari: dal marted al sabato 10-13 e 17-20 o su appuntamento telefonando allo 095.7221869. Biblioteche riunite Civica e U. Recupero. Fino al 31 dicembre 2012 la Mostra di Catania dal 600 vista da Renzo Di Salvatore nella sua ricostruzione pittorica della citt comera prima del terremoto del 1693. Orari: da luned al venerd 9-13, sabato 911,30. Galleria Collicaligreggi. Fino al 30 dicembre 2012 la mostra Ute Muller, prima mostra italiana dellartista viennese che presenta nuovi lavori e analizza la relazione tra larte astratta e la vita reale. Orari 10-21,30. Monastero dei Benedettini. Le visite guidate organizzate da Officine Culturali, con ingresso da piazza Dante 32, si svolgono: dal luned al venerd dalle 9 alle 17 (ultimo tour) con partenza ogni ora; sabato e domenica dalle 9 alle 12 (ultimo tour) con partenza ogni ora. Per maggiori informazioni e/o 095.7102767 / 334.9242464 dal luned al venerd dalle 9 alle 17, sabato e domenica dalle 9 alle 12 oppure visitare il sito www. officineculturali. net. Anfiteatro romano. Visitabile tutti i giorni, escluso il luned, dalle 9 alle 13,30 e dalle 14,30 alle 19. Ingresso gratuito da piazza Stesicoro.
Segnalazioni al fax 095253495 o cronaca@lasicilia. it.

Cronache da un interno di famiglia con molte risate e spunti di rilessione


Da domani a domenica ultime repliche per Il cappello di carta con Tuccio Musumeci, al Teatro Brancati di via Sabotino. La commedia tra le pi divertenti e al tempo stesso commoventi di Gianni Clementi, autore contemporaneo tra i pi rappresentati, ambientata tra lestate e linizio dellinverno del 1943, e racconta la Storia, con la S maiuscola, filtrata da un modesto interno familiare della periferia romana. Una famiglia operaia, immigrata dalla Sicilia da anni, sullonda della costruzione del quartiere dellEur, che vede un nonno autoritario e un po svanito, interpretato da Tuccio Musumeci, il figlio che ha ereditato il suo mestiere di muratore, il nipote che non ne vuole sapere di sporcarsi le mani con la calce, la nipote impegnata nella stagione dellamore, la nuora che sembra non sopportare pi le stranezze del vecchio, una figlia vedova e in cerca di sistemazione ed il pretendente della ragazza amico a sua volta del nipote nullafacente. Sono questi i testimoni della Storia. Sono loro a raccontarla. Sul palco assieme a Tuccio Musumeci, Loredana Marino, Massimo Leggio, Olivia Spigarelli, Laura Tornambene, Claudio Musumeci, Josefia Forl.

in breve
TEATRO SANGIORGI Appuntamento di Cineopera con Litaliana in Algeri
Secondo e ultimo appuntamento del gioved dedicato allopera Litaliana in Algeri di Rossini, penultimo titolo della stagione lirica 2012 andato in scena sino allo scorso fine settimana, nellambito di Cineopera, la rassegna di video e film sul mondo dellopera che si svolge al Teatro Sangiorgi in contemporanea con la stagione di opere e balletti del Teatro Massimo Bellini. Domani, con inizio alle ore 17,30, sar proposta la registrazione, concessa da Rai Teche, dellopera Litaliana in Algeri diretta nel 1957 da Nino Sanzogno, con il coro e lorchestra della Rai e la regia televisiva di Mario Lanfranchi. Lingresso libero. Dal giovedi successivo, 15 novembre, e per quattro settimane consecutive, sar lopera La traviata di Verdi, in programmazione al Bellini dal 29 novembre al 9 dicembre, al centro degli incontri di Cineopera.

TEATRO VALENTINO. In scena Ricorda con rabbia con la regia di Costantino Carrozza

Il mal di vivere secondo Osborne


V in scena al Teatro Valentino sabato prossimo alle ore 21.10 e domenica alle 18.30, lo spettacolo Ricorda con rabbia di John Osborne con la regia di Costantino Carrozza. Andato in scena per la prima volta l8 Maggio 1956 al Royal Court Theatre di Londra, con la regia di Tony Richardson, questo spettacolo rappresenta per Catania una novit. Fra i giovanotti arrabbiati dInghilterra, il commediografo John Osborne di certo il pi arrabbiato, di una rabbia che ha tutto il peso di una professione di fede, anzi di una concezione del mondo. E fra i personaggi creati dalla fantasia di John Osborne, Jimmy Porter poi arrabbiatissimo. Osborne si limita a mostrarci linterno di una qualunque casa inglese, in questo caso una semplice soffitta, durante tre pomeriggi domenicali. Nulla vi accade, se non una serie di sproloqui da parte del marito, un giovane esasperato il cui unico interesse pare sia quello di trovare pretesti per inveire. Questuomo ha una giovane moglie che lo sopporta in silenzio e un amico che fa finta di nulla: e la tensione tale che la ragazza non osa informare il marito di essere incinta. Per si trova al termine della sua pazienza, forsanche te che il giovanotto elargisce anche a lei: finch non ricompare la moglie, la quale non pu pi stare lontana dal marito, ora che ha perduto in un aborto accidentale il figlio e la facolt di generare. Cos le cose ritornano al punto di partenza. Con chi ce lha questo Jimmy Porter? E che interesse possono avere le sue frenetiche invettive per il pubblico? Ecco lelenco degli imputati: il vescovo di Bromley, la bomba H ed il suocero di Jimmy gi colonnello in India ed ora pensionato. La moglie diventa, nelle sue mani, un ostaggio che egli riuscito a strappare al nemico che detiene: ecco il bersaglio, il capro espiatorio. Ecco infine il simbolo di tutto quanto opprime il povero Jimmy, cio la societ industriale, la civilt moderna dove le donne acquistano un peso determinante che sospinge luomo verso una funzione esterna, non necessaria. Luomo parla, la donna decide. Osborne illustra una nuova qualit di uninfelicit umana, quella connessa al declino del maschio occidentale. Una infelicit che non si limita ad uno solo dei due contendenti, ma che li coinvolge entrambi. In scena Marco Cutrona, Mariangela Spitale, Roberta Giunta, Elvio La Pira e Tony Gravagna.

MERCATI GENERALI Sabato il punk di King Salami


Arriva in Sicilia Kizmiaz! , delirante e schizofrenica rassegna che popoler i principali palchi catanesi con le migliori band in ambito garage-punk e rocknroll. Nellambito di questa rassegna, sabato ai Mercati Generali si eisiboranno i londinesi King Salami and The Cumberland Three con la loro miscela RhythmnBlues-Punk. I King Salami and the Cumberland 3 sono veri e propri fabbricanti di divertimento, che esportano in ogni club dove si esibiscono. Con un repertorio diviso tra pezzi propri e molte hits dei 50 e 60 sar impossibile resistergli e non muovere freneticamente i piedi al loro ritmo. Ad aprire la serata la dtoirca band catanese, Francois e le Coccinelle.

per la condizione fisica in cui versa: tanto che basta larrivo di una sua amica, fieramente contraria allamico, per deciderla a tornare a casa, dopo tre anni di matrimonio che, a quanto pare, sono stati solo una lunga scenata. Sennonch appena la moglie partita, lamica si precipita nelle braccia del marito abbandonato dove, felicemente, rimane, nonostante le scena-

O STASERA PER IL BRASS JAZZ CLUB

Una rassegna di cabaret al Piscator Un concerto multimediale tra esecuzioni musicali e poesia con la premiata ditta Vergato&Manna
Spettacolo originale stasera alle 21 alla Nuova Cartiera, nellambito della programmazione offerta dal Brass Jazz Club. Di scena la pianista e compositrice Isabella Libra (nella foto) che presenter, insieme con il videomaker Riccardo Napoli e il poeta nonch affermato psichiatra - Carmelo Zaffora, The piano colours, un progetto che sostanzialmente intende correlare limmagine con lesecuzione pianistica di brani deterogenea estrazione, dal classico al jazz al contemporaneo per intenderci; il tutto anche intervallato dalla recitazione di poesie. Si tratta di un progetto multimediale che coniuga larte dei suoni con altre realt creative. Isabella Libra unesperta musicista. S perfezionata attraverso la frequentazione di corsi sotto la guida di rinomati maestri; al suo attivo numerosi premi e riconoscimenti a livello internazionale. Artista intelligente e versatile, Carrmelo Zaffora originario di Gangi in provincia di Palermo -, accanto alla sua professione di psichiatra, si dedica con particolare impegno alla pittura cos come alla letteratura soprattutto poetica. Al suo attivo diverse mostre personali a livello europeo e i suoi dipinti si trovano presso collezioni private di tutto il mondo. Riccardo Napoli unartista desperienza nel settore della comunicazione. Videomaker dotato di una personale e incisiva creativit, si distingue per loriginalissimo modo di accostarsi ai linguaggi propri dellarte filmografica. Domani ospite del Brass Jazz Club, per la sezione Jazz & art off, lOrgan Hammond jazz trio., band composta da Angelo Cultreri allorgano Hammond, Cristiano Giardini al sax e Ruggero Rotolo alla batteria. Presentata Lunione fa la forca rassegna di cabaret, ideata da Enrico Manna e Sandro Vergato, che si terr al Piscator di Catania. Il nostro intento - spiega Manna -, quello di porgere la riflessione attraverso la risata. Sappiamo tutti che oggi pi che mai vitale svagarsi, ancor di pi lo farlo senza perdere di vista la realt che ci circonda con tanto difetti da rettificare. Storia di Eroi e di eroina di Antonella Sturiale, in versione riveduta, aprir (1-2 dicembre) la rassegna con i Dolci e Gabbati (Enrico Manna, Laura De Palma, Lucia Debora Chiaia e Gianluca Barbagallo). Fin dai tempi pi remoti - spiega Antonella Sturiale - lumanit ha conosciuto uomini e donne che si sono distinti per la loro grandezza. Eroi ed Eroine leggendari. Dalle divinit greche, a Dante e Beatrice, da Garibaldi e Anita, a Renzo e Lucia, presenteremo in chiave inedita diversi miti per leggere insieme le pagine pi celebri della nostra storia. In programma poi
Laura De Palma ed Enrico Manna, del gruppo cabarettistico Dolci e Gabbati, attesi protagonisti della stagione al Piscator

Maschio e femmina li cre di Sandro Vergato e Gisella Cal (26-27 gennaio). Bisbetiche di Laura De Palma e Gisella Cal (9-10 Marzo). Show musicale con il coro di Musical Theatre Academy per rappresentare il policromo cosmo femminile. Come il bianco e nero cos, da due punti di vista, due donne discuteranno, si scontreranno, si sfideranno sui temi sostanziali del loro universo chiamando il pubblico a

gioire, emozionarsi e sorridere di cuore dichiarano le autric. Chiuder il tabellone (20-21 aprile) lo spettacolo, omonimo alla rassegna, Lunione fa la forca, con Enrico Manna, Sandro Vergato, Laura De Palma e Gisella Cal, interpreti di un ricco turbine di monologhi, energici dialoghi, gag daltri tempi, canzoni dautore e guizzanti numeri davanspettacolo.
GRAZIA CALANNA

CAMINITO TANGO

Stage e uno spettacolo con Rosas e Natoli


Caminito Tango, ancora una volta, offre a tutti gli amanti di tango la possibilit di seguire stage con maestri di fama mondiale. Da oggi e sino a domenica prossima, Gustavo Rosas e Gisela Natoli, animeranno lAccademia Projecto Tango (via della Scogliera 18), con giornate intrise di passione e tecnica, scandite da corsi a tema e per tutti i livelli di preparazione. Principianti, intermedi e avanzati dice Angelo Grasso direttore dellaccademia si cimenteranno ogni sera in lezioni specializzate di disciplina tanghra per ritrovare nella modernit del tango tutti i dettagli della sua tradizione pi antica. E un evento cos non poteva non prevedere uno spettacolo clou allaltezza della fama degli ospiti donore, previsto per venerd prossimo al centro Zo alle 21. Un concerto dal vivo dei musicisti Bandini-Chiacchiaretta, sulle cui note danzeranno Gustavo Rosas e Gisela Natoli.

GUSTAVO ROSAS E GISELA NATOLI

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

LA SICILIA

GIORNO & NOTTE


TEATRO BELLINI: VIA AL PROGETTO CHE, ATTRAVERSO LE FIABE, VUOL FAR AMARE AI GIOVANI LA DANZA CLASSICA

CATANIA .33

Sognare in... punta di piedi


VANESSA FERRARA

Avvicinare i bambini ed i ragazzi al mondo del teatro e della danza classica attraverso un importante progetto artistico che, gi da quattro anni a questa parte, continua a riscuotere un sempre maggior consenso. Fiabe in punta di piedi iniziativa che rientra nel programmaScuole allopera, ideato e promosso dal sovrintendente del Teatro Bellini, la dottoressa Rita Cinquegrana anche questanno merita di essere considerato uno dei pi importanti appuntamenti artistici e culturali che, non a caso, riesce a contraddistinguersi per la sua finalit prevalentemente didattica. Dopo Pierino e il lupo e Coppelia, i ballerini del Bellini Junior Ballett - la compagnia giovanile che annualmente si forma e si esibisce sul palcoscenico del Teatro Massimo - ieri mattina hanno di nuovo indossato tut e scarpette per interpretare i personaggi di un classico delle fiabe: La bella addormentata nel bosco. A firmare la regia di questa nuova versione del celebre balletto di Cajkovskij con la coreografia curata da Gino Poten-

te Giusy Vittorino che, per loccasione, tornata a calcare il palcoscenico interpretando la fata dei lill, colei che trasforma il maleficio che la strega Carabosse ha gettato sulla piccola Aurora: al compimento del suo sedicesimo compleanno, infatti, la principessa non morir, ma

Debutto ieri de La bella addormentata nel bosco, messo in scena dal Bellini Junior Ballet, nellambito della rassegna Fiabe in punta di piedi

sprofonder in un lunghissimo sonno, dal quale potr risvegliarsi solo attraverso il bacio di un principe. Trasformare un balletto da grande repertorio in una rappresentazione facilmente comprensibile - spiega la Vittorino - realizza lintento che ci siamo posti:

quello di mettere in pratica delle vere e proprie lezioni di balletto e di teatro rivolte ai pi piccoli, cos da trasmettere loro la curiosit verso queste due forme darte. Un connubio prosa-danza reso ancora pi incisivo grazie allapartecipazione di un attore teatrale deccezione, Agostino Zumbo, che vestendo i panni della malvagia strega, ha magistralmente affrontato quella che lui stesso considera una sfida perch afferma - inserirsi in un balletto gi precostituito, facendo da personaggio e da narratore allo stesso tempo, non semplice, il rischio di banalizzare tutto e di non mantenere alta lattenzione di giovanissimi spettatori. E se il sacrificio e la dedizione sembrano essere le parole chiave di questa affascinante disciplina, la ricompensa per molti degli allievi di certo stimolante. La formazione al Teatro Massimo, infatti, viene sempre pi spesso considerata un ottimo trampolino di lancio per i giovani cadetti (prova, gli ingaggi di alcuni di loro in importanti compagnie di ballo europee). Insomma, una motivazione in pi per investire maggiormente su quelle risorse culturali della nostra citt che risultano essere sempre meno valorizzate.

MOSTRA FUNGHI BRESADOLA


LAssociazione Micologica Bresadola organizza per venerd 9 alle 18 allOrto Botanico (via Longo 19) la 44 mostra micologica di funghi freschi spontanei. Lesposizione proseguir sabato e domenica 11, dalle 9,30 alle 13 e dalle 16 alle 20. Domenica 11, alle 10, nellaula centrale dellOrto Botanico, presentazione del libro I funghi degli Iblei dellautore micologo Andrea Buda. Luned 12 e marted 13 la mostra sar allestita al Convitto Cutelli, esclusivamente per le scolaresche.

AL VIA CORSO ONAV


Ha preso il via ieri il corso di degustazione per assaggiatore di Vino organizzato dellOnav. Le iscrizioni rimarranno aperte fino al 19 novembre. Il corso si articoler in 18 lezioni teorico-pratiche, tratter di viticoltura, enologia, tecnica di degustazione e analisi sensoriale dei vini, fisiologia dei sensi, legislazione vitivinicola, valore alimentare del vino. Le lezioni si svolgeranno il lunedi sera dalle 20.00 alle 22.30. Il costo del corso sar di 395 euro. Info 347/911375.

SI CONCLUSA IERI, ALLA CITTADELLA UNIVERSITARIA, LIMPRESA DEL TREKKER CATANESE ROSARIO CATANIA

Ha marciato 24 ore di fila per amore della scienza


Il trekker catanese Rosario Catania ce lha fatta: ieri mattina, alle 8.04, alla Cittadella universitaria di Santa Sofia, camminando secondo la tecnica del Nordic Walking (la camminata nordica che prevede luso di bastoni simili a quelli usati nello sci da fondo da parte dellatleta), si fermato dopo aver marciato per 24 ore consecutive. La sua sfida alla fatica aveva avuto inizio alle 8.04 di luned 5 novembre e, da quel momento in poi, ha camminato per la stessa durata di un giro della Terra attorno al proprio asse. Ma, alla fine, la ferrea volont di Rosario ha avuto il sopravvento su tutte le avversit, gli ha fatto superare i momenti di crisi che lhanno attanagliato, soprattutto di notte, sotto forma di crampi alle gambe, di un leggero rialzo termico dovuto alleccessiva fatica, di vescichette ai piedi e altro ancora. Ad attenderlo, a bordo pista, cerano due dei tre medici, i professori Fabio Galvano e Giovanni Li Volti dellUniversit di Catania (laltro sanitario la dott. ssa Donatella Di Corrado, dellUniversit Kore di Enna), che lhanno assistito, hanno effettuato prelievi sangue, misurato la pressione sanguigna ogni sei ore e che, nei prossimi giorni, elaboreranno i parametri rilevati attraverso i test cui stato sottoposto Rosario, mentre inanellava giri su giri nella sesta corsia della pista di atletica che circonda il campo sportivo del Cus Catania. Laltro ieri, prima della partenza, Rosario era stato sottoposto al calcolo dellindice di massa corporea, alla misura della pressione sanguigna, al prelievo della saliva e del sangue e alla misura dello sforzo psicofisico secondo la scala di Borg, usata per valutare la percezione soggettiva dello sforzo in relazione allentit dello sforzo stesso. Per tutta la camminata, Rosario ha indossato un holter motorio-metabolico, che uno strumento che registra in continuo i parametri fisiologici e i dati dellattivit fisica. Ci permetter ai ricercatori che hanno seguito il giovane atleta catanese il monitoraggio scientifico della camminata e di valutare gli effetti benefici dellarancia rossa di Sicilia, le cui spremute sono state assunte da Rosario per tutta la durata del suo singolare trekking. Questi i numeri della 24 ore di camminata di Rosario: ha percorso 24 km in pi di quelli preventivati, cio ben 111 chilometri, la stessa distanza che c tra Catania e Caltanissetta, ha camminato alla velocit media di 5 km/s, mentre 47 sono stati i minuti di pause complessive, vale a dire 25 minuti in meno di quelle programmate. Lendurance trekking di Rosario si svolto grazie al patrocinio concesso dal Cus Catania e dallIgp Arancia Rossa di Sicilia, col so-

omnibus
I soci del Rotary Ct Nord nei laboratori dellInfn
I soci del Rotary Catania Nord hanno visitato i Laboratori di Fisica Nucleare dellIstituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) in via Santa Sofia. Alla visita hanno partecipato anche diversi soci del Club Catania Sud. Dopo i saluti del vicepresidente Gaetano Pirrone, assente il presidente per motivi di salute, il socio Salvatore Lo Nigro ha svolto una breve cronistoria delle vicende che alla fine degli anni 70 hanno portato allapprovazione e realizzazione a Catania di un Laboratorio di Fisica Nucleare, grazie alla sinergia finanziaria della Regione Siciliana, dellUniversit di Catania e dellInfn. Inizialmente il Laboratorio era dotato di un acceleratore Tandem da 16 MV e successivamente stato potenziato con un Ciclotrone Superconduttore, che ha collocato il Centro di ricerca di Catania tra i pi prestigiosi Laboratori europei per ricerche in fisica nucleare. Dopo una presentazione delle principali attivit del Laboratorio da parte del direttore Giacomo Cuttone, i partecipanti sono stati accompagnati nella sala degli acceleratori ed in alcune sale sperimentali dotate di attrezzature di alta tecnologia. Particolarmente suggestiva stata la visita della sala dedicata ai trattamenti di tumore dellocchio con protoni, attivit che da dieci anni vede i Laboratori di Catania svolgere una preziosa applicazione delle tecniche di adroterapia. (Milly Bracciante)

Pronto a fare il bis ma la prossima volta camminer per 36 ore

Qui sopra Rosario Catania, dopo limpresa, si sottopone a un prelievo di sangue. Sotto il trekker riposa su una sedia al termine della sua lunga marcia

stegno psicologico degli amici dellassociazione SaFiRo di Enna, della ST Microelectronics Catania Site, del Portale Natura EtnaWorld e delle associazioni Amici della Terra Sicilia e Stelle e Ambiente di Catania. Allarrivo, nonostante la spossatezza dovuta allimmane fatica, Rosario non si sottrae alle domande. Cosa ti ha spinto a camminare per 24 ore consecutive? Non lho fatto soltanto per scopi meramente sportivi, ma mi sono prestato soprattutto per finalit scientifiche. C stato un momento che hai pensato di non farcela? Ho attraversato un momento di crisi alla sedicesima ora, dopo la mezzanotte, ho avvertito brividi di freddo e momenti di sonnolenza irrefrenabili. Ma, per fortuna, avevo accanto il mio amico Marco a tirarmi su il morale Sei soddisfatto della tua prova? S, sono contento, stata unesperienza fantastica. Penso di tornare in pista il prossimo anno: tenter di camminare per 36 ore.
GIUSEPPE SPERLINGA

Gli auguri del sindaco per i 100 anni di Giuseppina


Bis di centenarie nella Casa di Riposo di via Vittorio Emanuele 37, gestita dalle Suore Francescane dellImmacolata Concezione di Lipari. Infatti a distanza di pochi giorni, ecco che unaltra assistita taglia il traguardo dei 100 anni. Giuseppina Fallica, nata a Patern, seconda di tre figli, ha speso la propria vita per accudire i propri genitori. Pittrice di talento, ha impartito lezioni di doposcuola ai ragazzi del suo quartiere. Assistita fino allet di 86 anni dai nipoti, stata quindi portata presso questo istituto, dove ha reincontrato, dopo 50 anni, proprio uno di quei ragazzini al quale aveva fatto doposcuola, Nino Rosiglione, che tuttoggi la cura e provvede a tutte le sue necessit, come farebbe un figlio devoto. Giuseppina stata festeggiata anche dal sindaco Raffaele Stancanelli (sopra nella foto di Benedetto Spada)

Festa per nonna Amelia


Quattro generazioni si sono ritrovati a Catania per i 100 anni di Amelia Babich Denti di Forl, ma catanese doc. Lhanno festeggiata i figli, i parenti e gli amici riuniti a fianco di questa arzilla nonnina che ha ringraziato commossa tutti i suoi parenti dalla figlia Nives Denti, ai pronipoti Emanuele Barbagallo e Ludovica Bonanno e la nipote Alessandra Barbagallo. Per la nonnina Amelia, una vita dedicata alla famiglia con amore, umilt e dedizione.

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

34.

CATANIA PROVINCIA

Hinterland
la pistola: preso affiliato clan Santapaola
Un affiliato al clan Santapaola-Ercolano stato arrestato dai carabinieri della locale Tenenza di Misterbianco nel corso di unoperazione di controllo del territorio. Un posto di blocco inatteso costato al pregiudicato Pietro Privitera di 34 anni, residente a Catania, larresto per ricettazione e detenzione illegale di arma da fuoco e delle relative munizioni. I carabinieri lo hanno arrestato luned sera in corso Carlo Marx mentre era a bordo di un motociclo con un amico. Accortosi della presenza dei militari, Privitera effettuava una manovra repentina che non sfuggita allattenzione dei militari. Un inseguimento breve, di qualche centinaio di metri, poich i due, probabilmente a seguito del cambio di velocit, perdevano lequilibrio cadendo sul selciato. Il guidatore riusciva a rialzarsi e ad allontanarsi con il ciclomotore incurante del compagno di viaggio, mentre Privitera veniva fermato dai carabinieri che avevano notato la perdita di una pistola nel corso della caduta. Sulla base di uninformativa della Procura, i militari accertavano che larrestato ritenuto affiliato al clan mafioso Santapaola-Ercolano e che la pistola, una Tanfoglio calibro 9 X 21, era con matricola abrasa e con un caricatore con tredici proiettili. Larma stata sequestrata e inviata al Ris di Messina per la comparazione balistica, al fine di evidenziare se possa essere stata utilizzata in passato per lesecuzione di altri crimini. Larrestato stato trasferito nella casa circondariale di piazza Lanza, a disposizione dellautorit giudiziaria per rispondere del reato di ricettazione e detenzione illegale di arma clandestina e di munizionamento in concorso.
CA. SA.

Portale lavoro per i residenti Misterbianco, cade dallo scooter e perde


Aci Castello. Il Comune vuole favorire lassunzione dei disoccupati locali
In uno scenario economico in cui la disoccupazione e i licenziamenti rappresentano unemergenza quotidiana, il Comune di Aci Castello ha sentito lesigenza di mettere al centro della sua azione politica la problematica del lavoro quale fattore critico di sviluppo dellintero settore delle professioni. Il primo cittadino castellese, Filippo Drago, ieri mattina ha annunciato lavvio di uniniziativa che presto porter alla costituzione di una banca dati, aperta a tutti, per favorire la ricerca di lavoro per i disoccupati del territorio rivierasco. Tutti i residenti, infatti, attraverso un portale appositamente predisposto sul sito del Comune di Aci Castello, potranno pubblicare il proprio curriculum per facilitare la ricerca di lavoro, mettendo a disposizione delle aziende locali, da quelle alberghiere a quelle di ristorazione, oppure ai professionisti, le proprie competenze. Gli utenti alla ricerca di occupazione, inoltre, potranno beneficiare di unarea allinterno del sito dove saranno pubblicate le offerte di lavoro. Probabilmente agli iscritti, per mantenere attivo il nominativo e avere disponibile un data base sempre zpronto alluso, verr richiesto di comunicare leventuale occupazione in altri ambiti territoriali. La prossima settimana - spiega Drago - incontrer in Municipio tutti gli imprenditori che hanno unattivit commerciale nel nostro territorio comunale per spiegare liniziativa Portale lavoro. Predisporremo una bozza di protocollo di intesa fra lente e le aziende per la costituzione di una banca dati atta a favorire linserimento nel mondo del lavoro dei nostri disoccupati, visto il contesto sociale molto fragile. Lesperimento occupazionale trova il consenso anche di Ornella Laneri, delegato provinciale della Confindustria e direttore dello Sheraton di Aci Castello, che spiega: Apprezzo molto liniziativa del sindaco Drago. E un vantaggio per tutti gli imprenditori del centro rivierasco ma anche unopportunit occupazionale che verr data ai cittadini di Aci Castello. Certo, non sar obbligatorio da parte dei titolari delle aziende assumere attingendo dalla banca dati, ma comunque uno strumento per individuare tra i residenti nuova forza lavoro.
BEPPE CASTRO

PRIVITERA E, SOTTO, LARMA

in breve
MASCALUCIA Cinquantaseienne torna in carcere per scontare un anno e 9 mesi per usura
I carabinieri di Mascalucia hanno arrestato il pregiudicato Carmelo Lorenzo Salemi (nella foto), 56enne, gi sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno nel Comune di residenza, su ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Catania. Luomo era stato arrestato il 20 ottobre scorso dai carabinieri di Gravina per aver violato gli obblighi della sorveglianza speciale e per questo sottoposto ai domiciliari in attesa di essere giudicato. Larrestato, che stato trasferito nel carcere di Catania, dovr espiare la pena residua di un anno, 9 mesi e 4 giorni di reclusione perch riconosciuto colpevole del reato di usura, commesso nellottobre del 2003 a Catania.

MISTERBIANCO. Controlli e multe dei vigili urbani mentre si sta provvedendo a installare le telecamere

Abbandono rifiuti: tolleranza zero


Iniziano a fioccare le prime multe per labbandono dei rifiuti che causa la formazione delle microdiscariche e che lamministrazione comunale di Misterbianco, guidata dal sindaco Nino Di Guardo, sta iniziando a far rimuovere. Come era stato preannunciato nei giorni scorsi, con linizio della distribuzione dei nuovi contenitori per ogni famiglia, che entreranno in funzione il prossimo 3 dicembre, scattata la tolleranza zero. Lassessore al Personale, Santo Mancuso, di concerto con il comando della polizia municipale, ha istituito un servizio di controllo con due pattuglie, che nei primi due giorni hanno gi verbalizzato 50 cittadini con multe che vanno da 38,50 a 200 euro, a seconda che si tratti di ditta o di abbandono di materiale voluminoso lungo le strade o sui marciapiedi. Dopo i vari avvisi non possiamo pi tollerare un simile fenomeno - ha detto Mancuso - e le pattuglie saranno in giro tutta la giornata. Inoltre, stiamo ripulendo le microdiscariche e in via Currolo, per evitare che si riformasse una discarica a cielo aperto, abbiamo sbarrato la strada. Assieme alla distribuzione giornaI quattro contenitori in distribuzione alle famiglie dovranno essere utilizzati a partire dal 3 dicembre. Nel contempo, lamministrazione comunale sta consegnando ai cittadini una lettera di sensibilizzazione affinch tutti si adeguino

MASCALUCIA

Settantenne trovata morta in casa dopo una segnalazione dei vicini


A insospettirsi per primi sono stati i vicini di casa che da giorni non vedevano la signora del primo piano, neppure affacciarsi al balcone. Dunque, dopo aver provato a telefonarle invano e bussato al suo campanello senza ricevere risposta, hanno chiamato i carabinieri, i quali a loro volta hanno chiesto lintervento dei vigili del fuoco per accedere nellappartamento. Ma la signora Prospera Muni, di 70 anni, che viveva da sola nella sua casa di Mascalucia (in una traversa di via Alcide De Gasperi, allaltezza del supermercato Sisa) stata trovata priva di vita e in avanzato stato di decomposizione nella sua camera da letto. Lintervento delle forze dellordine stato richiesto verso le ore 20. I vigili del fuoco sono entrati nellabitazione della signora Muni attraverso un balcone, utilizzando la motoscala. Lappartamento evidentemente era chiuso dallinterno. Dopo avere informato la Procura della repubblica, il cadavere stato trasportato con un carro funebre allobitorio, dove, se il magistrato lo ritenesse opportuno, potrebbe essere sottoposto ad autopsia. Si sconoscono i motivi della morte, ma a prima vista tutto indurrebbe a ricondurle a cause naturali. Nella casa di via De Gasperi stata comunque fatta unaccurata ispezione da parte dei carabinieri.
R. CR.

VALVERDE Vola obblighi assistenza familiare: arrestato


c. d. m.) I carabinieri della Stazione di San Gregorio hanno arrestato un 47enne incensurato di Valverde, su ordine di carcerazione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Catania: dovr scontare la pena residua di 6 mesi di reclusione in quanto riconosciuto colpevole del reato di violazione degli obblighi di assistenza familiare, commesso dal marzo 2006 a oggi.

ACI TREZZA Lavori di riqualificazione: chiusa la via Magr


Oggi alle ore 8 inizieranno i lavori di rifacimento di un tratto fognario e di riqualificazione del manto stradale di via Magr ad Aci Trezza. Gi nei mesi scorsi, lamministrazione comunale castellese aveva effettuato alcuni sopralluoghi per verificare le condizioni della strada, interessata, in pi punti, da malformazioni dellasfalto riconducibili probabilmente allespansione sotterranea delle radici di alcuni alberi dalto fusto esistenti in zona. I lavori saranno effettuati con il criterio della somma urgenza in seguito alla segnalazione di un privato, che ha evidenziato problemi igienicosanitari determinati da liquami allinterno di un immobile. I lavori dureranno circa due settimane nel corso delle quali la via Magr rester interdetta al traffico veicolare.

liera dei quattro contenitori viene consegnata ai cittadini una lettera di sensibilizzazione e il nuovo calendario di ritiro affinch tutti si adeguino. Nel contempo, lamministrazione sta provvedendo allinstallazione di telecamere in modo da scoraggiare i cittadini a scaricare a qualsiasi ora. Linstallazione delle telecamere lungo le strade sar un ulteriore deterrente - ha detto il sindaco Di Guardo - per evitare il degrado del territorio. Per evitare disguidi nella consegna dei quattro contenitori, ai cittadini che

non saranno trovati in casa viene lasciata una lettera che permetter loro di ritirare i contenitori e i sacchetti nella sede comunale di via S. Antonio Abate, che da ieri ha iniziato la seconda distribuzione. Infine, una riunione con gli esercenti di pubblici e la ditta che si occupa del servizio di raccolta, ha messo in evidenza le criticit del servizio in modo da trovare soluzioni alternative per coloro i quali conferiscono una quota di rifiuti che supera il limite familiare.
CARMELO SANTONOCITO

TREMESTIERI

VIAGRANDE

Votati i nuovi parametri dellImu Due nuove bambinopoli alla villa dellIrpef e il bilancio di previsione e a Viscalori: stanziati 50mila euro
Dopo sei lunghe ore di seduta, il Consiglio comunale di Tremestieri ha approvato il bilancio di previsione 2012. I consiglieri comunali, sotto la presidenza di Ferdinando Smecca, sono riusciti (in due sedute) a votare i nuovi parametri dellImu, dellIrpef e ad approvare il bilancio. Due sono stati gli emendamenti presentati per la variazione del bilancio da parte dei consiglieri comunali. Il primo, presentato dalla maggioranza, stato respinto e prevedeva lo stanziamento di una somma per la pittura di alcuni mezzi comunali. Il secondo, presentato dallopposizione, ha fatto recuperare circa 20mila euro (tolti dalle spese legali) da destinare alla riqualificazione dei parchi giochi di via Giusti, via Escriv e del campo sportivo di via Carnazza. Grazie a questo emendamento, presentato dal consigliere Mario Ronsisvalle, sar possibile anche diminuire le spese delle famiglie che usufruiscono della mensa scolastica e del servizio di scuolabus. Con questo emendamento - spiegano il presidente e il suo vice, Alessandro Consoli - abbiamo voluto agevolare le famiglie e tutti quei giovani che fanno sport sul nostro territorio. Vogliamo essere unopposizione responsabile che pensi al bene del territorio. Ringraziamo i consiglieri per la professionalit e la fattiva collaborazione sempre necessaria per lo svolgimento dei lavori. Un ringraziamento va a tutti i consiglieri e al presidente - aggiunge il sindaco, Ketty Rapisarda Basile - perch insieme abbiamo raggiunto lobiettivo dellapprovazione del bilancio con limmediata eseguibilit. Un traguardo a tutela del cittadino.
SIMONE RUSSO

LE FARMACIE DI TURNO ACI TREZZA: via Pantolla, 1; GRAVINA: via S. Domenico Savio, 25; MASCALUCIA: corso S. Vito, 120; MISTERBIANCO: via Garibaldi, 380; MISTERBIANCO (Lineri): via Lenin, 93/f; MOTTA: via V. Emanuele, 292; PEDARA: corso Ara di Giove, 70; BATTIATI: via Bellini, 51; S. G. LA PUNTA: via Duca dAosta, 20; S. P. CLARENZA: via Umberto 113 TRECASTAGNI: p. zza Marconi, 4; VALVERDE: via V. Emanuele, 188; VIAGRANDE: via Garibaldi, 237.

Rush finale per lamministrazione comunale di Viagrande capeggiata da Vera Cavallaro: la Giunta municipale ha deliberato la realizzazione di due importanti opere pubbliche attraverso le quali viene prestata attenzione allinfanzia, individuando dei luoghi di incontro per i bambini al fine di promuoverne la socializzazione. Si tratta di due bambinopoli: una alla villa comunale (dove ne esiste una da oltre 20 anni, sempre affollata, ma anche fatiscente) e laltra nella piazza San Biagio del Borgo Viscalori, arricchitosi negli anni di unelegante edilizia residenziale. Sono state assegnate le seguenti somme:

15mila euro per realizzare la nuova bambinopoli a Viscalori (anche se non si capisce perch lelegante quartiere, nella delibera, stato definito contrada) e 35mila euro per procedere aalla sistemazione, manutenzione, con posa in opera del nuovo tappetino antitrauma, nuovi giochi nella bambinopoli sita allinterno della villa comunale. Anche su questultima bambinopoli la delibera non chiara, in quanto nelloggetto si parla di sistemazione e installazione nuova bambinopoli da collocare presso la villa comunale. Insomma, sar sistemata la bambinopoli gi esistente o ne sar realizzata una nuova?
PAOLO LICCIARDELLO

omnibus
Gravina, giornata delle forze armate e onorificenza al cav. Giuffrida
Celebrata in un clima di sobriet, a Gravina, la giornata delle Forze Armate. Nel corso della Messa in Chiesa Madre, celebrata da padre Domenico Cosentino, il primo cittadino, Domenico Rapisarda, ha ringraziato tutte le forze armate per il lavoro che svolgono al servizio della Patria. Subito dopo un corteo si mosso verso la sede del vecchio municipio dove stata deposta una ghirlanda sulla lapide dedicata ai Caduti gravinesi della 1 Guerra mondiale. Erano presenti, oltre al sindaco, il presidente del Consiglio comunale, Claudio Nicolosi, la Giunta, i consiglieri comunali, il comandante della Compagnia dei carabinieri, cap. Guido Terenzi, e della locale stazione, luogotenente Antonio Zammataro, il comandante della polizia locale, Michele Nicosia, lAncr cittadina e la Il sindaco Rapisarda ha poi espresso viva soddisfazione per il conferimento dellonorificenza a cavaliere dellOrdine al Merito della Repubblica Italiana a Salvatore Giuffrida. Lalto riconoscimento stato conferito con decreto del presidente della Repubblica ed stato reso noto dal Consiglio direttivo centrale dellAssociazione Nazionale Combattenti e Reduci, della quale Giuffrida per dieci anni stato presidente nella sezione provinciale etnea. Desidero formulare - ha detto il primo cittadino - le pi vive e sincere congratulazioni al cav. Salvatore Giuffrida per il prestigioso riconoscimento e ringraziarlo per lincessante opera di testimonianza e servizio svolta a capo della sezione gravinese dellAncr.
S. V.

Due palme resistono sulla rupe del Castello


Nel mezzo della punta della rupe del Castello due piccoli promontori, scavati nei secoli dal mare, conservano da generazioni remote il nome di palazzo e sono dedicati al re e alla regina, che forse li abitavano quando non serano creati la dimora pi comoda in cima alla rocca. Il verde nei palazzi non manca mai e in quello della Regina sulla rupe una palma riuscita a resistere negli anni scorsi agli attacchi del malefico punteruolo rosso e continua a svettare sugli scogli contrastando le onde in una perenne sfida. Assieme a unaltra palma (ben pi grande), che guarda i Faraglioni sotto la punta della piazza ai piedi della rupe, e a poche altre, venute fuori anchesse da sole sul lungomare Colombo rappresentano per molti castellesi la speranza che le palme tornino a essere

IL CAV. GIUFFRIDA CON IL SINDACO

La palma superstite continua a svettare sulla rupe del castello normanno nonostante il punteruolo rosso

rappresentanza dellAssociazione Nazionale Paracadutisti dItalia. Il corteo ha poi raggiunto il monumento ai Caduti, in piazza 1 Maggio, per la deposizione di una corona dalloro.

pratagoniste in quellantico viale (ora Cristoforo Colombo) a loro dedicato che rimane nel linguaggio e nelle rievocazioni nostalgiche dei castellesi. In questi ultimi anni sono stati fatti vari esperimenti (presto falliti) per so-

stituirle, mentre gli esemplari presenti manifestano un grande desiderio di tornare a essere protagoniste attorno e ai lati di quel Castello, come lo sono state per tutto il secolo passato.
ENRICO BLANCO

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

LA SICILIA

Calatino

CATANIA PROVINCIA .35


in breve
CALTAGIRONE Ultima rata della Tarsu: pagamenti entro sabato
Sabato 10 novembre scadr il termine per il pagamento della quarta e ultima rata della Tarsu, riguardante i contribuenti che hanno optato per la formula rateale. A darne notizia lapposito ufficio comunale. I pagamenti si informa dallufficio Tarsu - possono essere effettuati negli uffici postali e nelle tabaccherie autorizzate o con bonifico bancario (codice IBAN: IT40 I076 0116 9000 0009 5457 396). Per qualsiasi informazione, restiamo a disposizione della cittadinanza. Ricevimento del pubblico luned, marted e gioved dalle 8,30 alle 13, ma anche nei pomeriggi di marted e gioved dalle 16 alle 18. Possibilit di contatto ai numeri 0933 41244/41243/41209/41300, al fax 0933 41328 e tramite e-mail svespo@comune. caltagirone. ct. it.

Lo sciopero dei netturbini

Ieri sit-in pacifico di una nutrita rappresentanza di lavoratori a Caltagirone, dove lemergenza si aggrava sempre di pi

Gli operatori ecologici che effettuano il servizio in 14 Comuni devono ancora percepire gli stipendi di settembre e ottobre

Montagne di spazzatura per le strade e non sintravede neanche una schiarita


Il commissario liquidatore: Aspettiamo che i Comuni paghino le rette a Kalat
Cumuli di rifiuti in cassonetti stracolmi inondano le aree di conferimento di Caltagirone. Oggi, con il secondo giorno di sciopero, indetto dai sindacati Fiadel, Cisl e Cgil, sar raggiunto il limite massimo di emergenza. Gi unemergenza che per lutenza dei 14 Comuni dellex Ato 5 Kalat ambiente di Caltagirone suona anche come livello massimo di sopportazione, essendo che si giunti a un passo dallemergenza sanitaria. Le prospettive non sono rosee e non sintravedono soluzioni a breve. Gli operatori ecologici, in forza alle ditte Aimeri ambiente e Agesp, che gestiscono il servizio in 14 Comuni del Calatino, continuano a rivendicare gli stipendi di settembre e ottobre (da corrispondere entro il 15 novembre). Ieri, una nutrita rappresentanza di lavoratori, ha inscenato un sit in pacifico, dinanzi latrio esterno della societ Kalat ambiente di Caltagirone e hanno atteso le comunicazioni del commissario liquidatore Francesco Giustolisi. Se i Comuni non pagano le rette dovute a Kalat ha detto il commissario alla platea dei lavoratori non siamo nelle condizioni di predisporre i mandati di pagamento alle ditte Aimeri ed Agesp. Ho contattato quasi tutti i sindaci dellex Ato, e hanno risposto che non appena riceveranno le somme dei trasferimenti dello Stato, potranno fare fronte ai pagamenti. Situazioni, dunque, che i sindacalisti traducono come incertezza. A questo punto dice il segretario Fiadel, Giuseppe Contrafatto ci domandiamo a cosa pu serviGRAMMICHELE E SCORDIA EFFETTUANO I VERSAMENTI

CALTAGIRONE
ro. Comprendiamo le difficolt dei Comuni, rispetto ai mancati trasferimenti di Stato e Regione ha detto la segretaria Fp-Cgil, Concetta La Rosa - Per una cosa certa: sia Aimeri, sia Agesp si sono aggiudicati una gara dappalto. Esiste un contratto e, i lavoratori che sono alle dipendenze delle due aziende, devono ricevere una retribuzione. Questo quanto prevede il contratto. Non giusto che a pagare il prezzo pi alto siano sempre gli operai. Conclude lassessore alle Poltiche ambientali di Caltagirone, Enzo Gozza: Reiteriamo lintervento della Prefettura di Catania, affinch prenda atto del fatto che la gran parte dei Comuni versano in gravi condizioni finanziarie.
GIANFRANCO POLIZZI

Voucher regionali per rimborso servizi domiciliari


Lassessorato regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro ha pubblicato lavviso per lerogazione di voucher di servizio finalizzati allabbattimento dei costi dei servizi domiciliari alla persona. Lo rende noto lassessorato alle Politiche sociali del Comune di Caltagirone, retto dal vicesindaco Bruno Rampulla. Il voucher finanzia il rimborso dei contributi previdenziali e assistenziali versati dalla famiglia (datore di lavoro) nellarco di 12 mesi successivi allassunzione di una/o colf/badante/assistente familiare qualificato/a, iscritta/o in un registro/elenco regionale/provinciale/comunale di assistenti familiari e/o che abbia concluso percorsi di politica attiva per il lavoro attestanti da agenzie di intermediazione, che abbiano aderito al programma Assap. Gli interessati dovranno presentare richiesta (in via Santa Maria di Ges 90) servizio entro le ore 13 del 16 aprile 2013.

g. p.) Lo stato dagitazione dei 180 operatori ecologici in forza allex Ato 5 Kalat ambiente ha avuto inizio il 17 ottobre, con un giorno di sciopero. Lo stesso giorno si pure tenuto un vertice in Prefettura, con lauspicio di pervenire al pagamento degli stipendi entro il 31 ottobre. Ci non avvenuto, da qui lo sciopero del 5 e 6 novembre. Lo stato dagitazione dei lavoratori perdura a Caltagirone, mentre si registrano schiarite a Grammichele e Scordia, con i Comuni che stanno per emettere i mandati. A Vizzini, Mineo, Militello e Castel di Iudica i lavoratori sono stati gi pagati.

Larea di conferimento di via Fontanelle, nel rione Semini. Nel tondino, larea rifiuti del cimitero

re Kalat ambiente, se non nelle condizioni di affrontare unemergenza. A parere nostro, essendo un Ato in liquidazione, ha solo lutilit di mantenere linutile Cda di un carrozzone. Il servizio digiene ambientale stato garantito solo a

San Michele di Ganzaria. A Mineo, Militello e Vizzini, dove il servizio gestito dallAgesp, i rispettivi sindaci stanno facendo fronte ai pagamenti. Per pagare gli stipendi dei circa 180 lavoratori delle due ditte servirebbero almeno 500 mila eu-

LICODIA EUBEA Film danimazione sullarcheologia oggi alla Badia


n. ga.) Oggi, a partire dalle 15,30, nellex chiesa della Badia, nellambito della Rassegna del documentario e della comunicazione archeologica, organizzata dallArcheoclub, saranno proiettati i seguenti film danimazione su temi di archeologia: Lamore riscoperto di Andrea Schiappelli, Achille nellisola di Skiros di Jos Louis Gomez Merino, Il vaso Francois, il mito dipinto di Franco Viviani.

Muro da rifare: Grammichele-Caltagirone a rischio


Rifatto a macchia di leopardo lasfalto, in progetto leliminazione di un passaggio a livello, ma trascurato il ripristino di un tratto di muro sovrastante la linea ferrata che costituisce un serio pericolo per gli automobilisti. Questa la situazione della strada statale 124 nel tratto Grammichele-Caltagirone, il cui tracciato, stretto e tortuoso risale ai tempi prebellici. Recentemente e dopo diverse segnalazioni, stato rifatto il manto stradale (ma in prossimit dellabitato di Grammichele sussistono diverse crepe), stata annunziata leliminazione di un passaggio a livello, ma dopo 9 mesi non stato effettuato nessun intervento per ripristinare un tratto di muro di poche decine di metri, perpetuando sul percorso un grosso pericolo acuendo ancor la pericolosit derivante dalla persistente nebbia che in quella zona incombe quasi sempre. Il muro, sovrastante la linea ferrata, crollato nel mese di febbraio durante un violento nubifragio che cre notevoli danni, non stato oggetto di nessun intervento se non lapposizione di un nastro bicolore che fra laltro penzola nel vuoto. Un pericolo incombente tenuto anche conto che la strada interessata ad un intenso traffico di pulman che trasportano quotidianamente centinaia di studenti, di grossi mezzi agricoli e auto private e quindi, sarebbe pi che opportuno che la suddetta strada fosse interessata a un pi attento controllo e manutenzione.
NUCCIO MERLINI

LICODIA EUBEA Sinaugura mostra fotografica dedicata al prof. Di Vita


n. ga.) Questa sera alle 18, nellex chiesa di San Benedetto e Santa Chiara, sar inaugurata una mostra fotografica dedicata al prof. Antonino Di Vita, archeologo di fama mondiale deceduto nel 2011.

LE FARMACIE DI TURNO CASTEL DI IUDICA (Giumarra): via Montenegro, 22; GRAMMICHELE: via V. Emanuele, 146; MILITELLO: via P. Carrera, 2; MINEO: piazza Buglio, 23; MIRABELLA I.: via Garibaldi, 11; PALAGONIA: via Isonzo, 5; RAMACCA: via M. Rapisardi, 27; SCORDIA: via Principe di Piemonte, 29; VIZZINI: piazza Umberto, 8.

S. M. DI GANZARIA

PROCESSO AGOR

CALTAGIRONE. Il Comune ha gi avviato il ritiro di tutti i vecchi permessi per gli invalidi

Ancora grave giovane vittima dellincidente


Restano assai gravi le condizioni della donna di 29 anni rimasta vittima del terribile incidente stradale autonomo avvenuto alle 2,30 di luned 5 novembre nel centro abitato di San Michele di Ganzaria, complici il manto stradale reso viscido dallumidit e la probabile forte velocit dellauto coinvolta. I medici dellospedale Gravina di Caltagirone, nel cui reparto di Rianimazione la giovane stata ricoverata dopo il sinistro, continuano a riservarsi la prognosi. Secondo la ricostruzione dei fatti compiuta dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Caltagirone, intervenuti sul posto per i rilievi del caso, la giovane era alla guida di una Fiat 500 e percorreva la via IV Novembre, procedendo in direzione di San Cono, vale a dire verso luscita del paese. Ha per perso il controllo del mezzo, che andato a battere violentemente contro il muro alla sinistra della carreggiata, allaltezza del civico 159. A causa del forte impatto, la malcapitata, che stata trasportata da unambulanza del 118 allospedale calatino, ha riportato gravi traumi in diverse parti del corpo, unemorragia cerebrale che preoccupa molto i sanitari, fratture costali, del bacino e del cranio. Intanto solidariet, in paese, per i familiari della ragazza che vivono ore molto difficili. E anche su Facebook, sempre pi piazza virtuale, ci sono messaggi di incitamento: Forza Alessandra! Sei troppo giovane per arrenderti.
MARIANO MESSINEO

Interrogatori per i 5 accusati di estorsione


Si tengono stamani, a partire dalle 9, gli interrogatori di Aldo Pelonero, 44 anni, Salvatore Di Liberto, 46, Massimo Giacalone (lunico incensurato del gruppo), Davide Amore, 42, e Maurizio Ferrera, 25 anni (questultimo ai domiciliari per il ruolo ritenuto marginale; gli altri quattro sono stati, invece, rinchiusi nel carcere di contrada Noce), destinatari dei provvedimenti restrittivi emessi dal Gip del Tribunale di Caltagirone, Salvatore Acquilino, su richiesta del procuratore Francesco Paolo Giordano, ed eseguiti dagli agenti del Commissariato di polizia nellambito delloperazione Agor. Laccusa formulata nei loro confronti quella di associazione per delinquere finalizzata alle estorsioni. Secondo gli elementi raccolti a loro carico dagli investigatori, gli arrestati, anche se con diversi livelli di responsabilit, con una serie di azioni esecutive dello stesso disegno criminoso e con la permanenza di un vincolo associativo, avrebbero commesso delitti sia contro la persona, sia contro il patrimonio. Allattivo della banda, come ricostruito dalla Polizia, ci sarebbero il possesso di una pistola, le attivit estortive ai danni di pi di un esercizio commerciale (con la consegna di duemila euro in un caso e con versamenti mensili nellaltro), di un cantiere edile (5mila), lestorsione andata a vuoto nei confronti di un ipermercato e i furti di oggetti doro allinterno di un appartamento e di un ciclomotore per un probabile cavallo di ritorno. I cinque sono difesi dagli avvocati Massimo Al (Pelonero), Christian Parisi (Di Liberto e Giacalone) e Simone Monforte (Ferrera).
M. MES.

Disabili, un nuovo pass europeo


Il Comune di Caltagirone ha adottato il pass disabili europeo entrato in vigore lo scorso 15 settembre e recepito dallordinamento italiano. Il contrassegno unificato disabili europeo permette la regolamentazione della sosta ai cittadini con disabilit in tutti i Paesi dellUe, eliminando il disagio di non vedersi riconosciuto quello del proprio Paese di origine, con il rischio di subire contravvenzioni. Sulla parte frontale, esposta sul parabrezza, il nuovo contrassegno ha un colore diverso (sfondo blu e logo della carrozzina bianco), pi la data di scadenza e il codice del pass. Dietro, ci sono i dati sensibili (dal nome del disabile alla foto), come tali non visibili dallesterno. Entro tre anni dallentrata in vigore del Dpr, i vecchi modelli di contrassegno invalidi dovranno essere sostituiti dal nuovo contrassegno. Spetta agli enti locali far piazza pulita dei pass clonati, falsi, fotocopiati, ereditati da genitori o nonni defunti. Operazione, questa, gi avviata dal Comune di Caltagirone che, per evitare casi del genere, utilizza un particolare ologramma. Durante il periodo transitorio i permessi invalidi gi rilasciati resteranno validi. Il Comune, attraverso il Corpo di polizia municipale sottolinea lassessore Rosario Simone Monforte si immediatamente uniformato alla normativa comunitaria e gi in questi giorni sta distribuendo i pass tra i circa 300 aventi diritto. Confermiamo anche in questo modo rileva il sindaco Nicola Bonanno attenzione ai diversamente abili che, con il pass europeo, potranno ridurre i disagi connessi alla sosta. Lassessore Monforte segnala lottimo lavoro svolto dalla polizia municipale durante le recenti giornate dedicate alle visite ai defunti. Nessun incidente e nessun ingorgo rilevante. Si rivelato importante, per risolvere il problema dei parcheggi, lutilizzo dellarea di protezione civile vicina al cimitero.

IL PASS PER I DISABILI

RADDUSA, CUCCIOLATA RECORD

MILITELLO: LALTRO ACCUSATO LIBERO

Furto di rame alla ferrovia domiciliari solo per uno


Sono stati sottoposti alludienza di convalida, davanti al gip del Tribunale di Caltagirone, dott. Salvatore Acquilino, i due militellesi che, secondo laccusa, avrebbero causato disservizi alla linea ferroviaria ValsavoiaGela, sottraendo circa 2.500 kg di materiali ferrosi e cavi di rame dallo scalo di Fildidonna. Dopo essere stati interrogati, con lassistenza dei rispettivi difensori legali, i due arrestati Giuseppe Biancoviso di 31 anni e un 34enne entrambi militellesi sono stati parzialmente riammessi in libert. Il giudice ha disposto lassegnazione di Biancoviso al regime degli arresti domiciliari, mentre laltro accusato, incensurato, dovr soltanto ottemperare allobbligo di firma in un presidio di polizia giudiziaria. Le posizioni di Biancoviso sono state rappresentate e difese dallavv. Caterina Ventimiglia, mentre laltro indagato (le cui generalit non sono state rese note dagli inquirenti) ha avuto lassistenza dellavv. Giuseppe Fiorito. Il gip ha poi convalidato i provvedimenti restrittivi, che sono stati legittimamente eseguiti dai militari. I due arrestati, nel corso di un procedimento penale, dovranno difendersi dallaccusa di furto aggravato e interruzione di pubblico servizio. Lintera refurtiva stata restituita al legittimo titolare del servizio ferroviario
LUCIO GAMBERA

LA CAGNETTA YUMA PARTORISCE 17 FIGLI


Se non un record poco ci manca. Yuma, la cagnetta nera di due anni, della razza Corso, custodita e ben curata dalla famiglia del dipendente comunale Santo Pellegrino, ha partorito, ieri laltro, ben 17 cuccioli (2 per sono nati morti e altri due sono morti subito dopo essere nati). Ora la piccola-grande madre Yuma dovr allattare ben 13 cuccioli che godono tutti di ottima salute. Intanto, la famiglia Pellegrino, magari per alleviare il peso del mantenimento che grava sulla felicissima Yuma, disponibile a cedere in adozione qualcuno dei bellissimi cuccioli nati tutti neri.
FRANCESCO GRASSIA

LA SICILIA

L' utilizzazione o la riproduzione, anche parziale - con qualunque mezzo e a qualsivoglia titolo - degli articoli e di quant'altro pubblicato in questo giornale sono assolutamente riservate, e quindi vietate se non espressamente autorizzate. Per qualunque controversia il Foro competente quello di Catania

Redazione: viale Teracati, 39 tel. 0931 411951/38553 siracusa@lasicilia.it

e provincia
NOTO. Cattedrale, affreschi

mercoled 7 novembre 2012

LENTINI. Raccolta rifiuti

PACHINO. Pagato uno stipendio

la protesta continua
29
I sindacati: Lultimo stipendio pagato ad agosto Se il quadro non si sblocca sar ancora sciopero

entro il mese di gennaio


32
La tempistica dei lavori ufficializzata dal vescovo Staglian. Una giornata dedicata alla visita di personalit di cultura

comunali ancora in agitazione


34
Reperite le somme necessarie per corrispondere agosto. Restano in sospeso le altre mensilit e la tredicesima

Visentin pugnalato dai fedelissimi


Lala maggioritaria del Pdl si scaglia contro il sindaco: Alle elezioni regionali ha tradito
FORMAZIONE E FONDI

Allinterno
COMUNE

Rischio dissesto a palazzo Vermexio


Consiglieri e sindaco impegnati a far quadrare i conti con difficolt riducendo anche gli assessori
AMBROGIO
PAG. 27

Impiegati comunali scoppia la pace tra la Cgil e lAmministrazione


Scoppia la pace tra Cgil e Amministrazione comunale. Durante lultimo incontro in delegazione trattante tra Comune e le rappresentanze sindacali si raggiunto laccordo sulla formazione e lutilizzo del Fes (Fondo efficienza servizi) 2012, ovvero la costituzione e lutilizzo delle risorse destinate ai salari accessori. La Cgil, dopo almeno un lustro di battaglie e blocco sulla contrattazione (firmata solo dagli altri sindacati) ha detto s a un accordo che prevede una serie di nuove condizioni per i lavoratori. Innanzi tutto si proceder a un aumento di quasi 100mila euro destinati alla produttivit collettiva, quindi per tutti i dipendenti, rispetto a quanto proposto dallAmministrazione, pi ulteriori 45mila euro per il personale contrattualizzato. Superato anche il vero ostacolo che pareva essere insormontabile, la gestione delle posizioni organizzative (Po) per i funzionari. In questo caso lamministrazione, rappresentata dal dirigente del settore Risorse umane, Vincenzo Migliore, si impegnata ad approvare entro il 31 dicembre di questanno un regolamento che determini i criteri e lidoneit del personale ai fini dellattribuzione delle posizioni organizzative, un modo per respingere le accuse di clientelismo. Contestualmente, Migliore ha promesso di non aumentare il numero delle Po, che dovrebbero essere 69 secondo lultimo conteggio dellamministrazione, prevedendone una graduale diminuzione dal 2013, lattribuzione di nuove posizioni solo se precedute dalla revoca di altre precedentemente assegnate e leventuale sostituzione del personale giustificata e attribuita secondo i criteri dal regolamento approvato. Speriamo che per la fine del 2013 limporto destinato alle Po sia inferiore a quanto destinato alla produttivit generale dellintero personale, tornando verso un equilibrio di spesa il commento di Ciccio Genovese, Rsu Cgil al Comune - il ritorno al dialogo riporta sul tavolo dellequit la contrattazione decentrata. Finalmente stato rimosso il totem delle Po.
LUCA SIGNORELLI

Riunione di fuoco alla corte di Giuseppe Assenza con 50 ex forzisti per fare lanalisi della sconfitta elettorale. Duro il giudizio su Visentin reo di non avere votato Pdl e di lavorare a una lista civica in vista delle elezioni di maggio. I suoi consiglieri pronti ad abbandonarlo. Tenta di calmare gli animi il coordinatore provinciale, Bruno Alicata: Ne parleremo sabato alla riunione del comitato provinciale e sentiremo tutte le campane
DI BARTOLO PAG. 27

ORTIGIA

Foro Italico abbandonato


Degrado e incuria alla Marina dal lungomare a villetta Aretusa Di Giovanni: Comune cieco
DI BARTOLO
PAG. 28

PROVINCIA

Il sottopasaggio non rischioso


Lassessore Briante rassicura sulle condizioni del cavalcavia nei pressi dellautodromo
PAG. 28

SANIT. Il direttore Attardi: Prestazioni ok grazie allecografo e alla Tac. In 10 mesi 55mila interventi Biblioteca chiusa

VIA SANTI CORONATI

Il volto nuovo del Pronto soccorso


Finalmente al Pronto soccorso dellUmberto I funziona sia lecografo sia la Tac grazie alla sensibilit del commissario straordinario dellAsp, Mario Zappia. Elino Attardi direttore dellUnit di medicina durgenza soddisfatto. Ben 55 mila le prestazioni da gennaio ad oggi. La novit pi importante stata lapertura dellarea dedicata alla medicina durgenza.
LAURA VALVO PAG. 26

per allagamenti e carenza di fondi


Per anni le infiltrazioni dacqua hanno causato black out elettrici. Da marted, per, la biblioteca comunale di via dei Santi Coronati ha chiuso i battenti. Le segnalazioni degli addetti ai lavori risalgono a dicembre del 2010, quando sottolinearono come le infiltrazioni dacqua stessero intaccando i pannelli elettrici, ma alle richieste di intervento seguirono solo le ammissioni di una cronica mancanza di fondi. Ad aprile del 2011, a seguito dellennesima infiltrazione, i quadri elettrici vennero dichiarati intoccabili dagli stessi elettricisti inviati dal Comune che appurarono il black out al pianterreno e alla sala lettura del primo piano. Dopo lultimo sopralluogo dellufficio tecnico sono state verificate le disfunzioni della struttura, disponendone la chiusura per motivi di sicurezza di utenti e dipendenti, che intanto sono stati momentaneamente trasferiti allufficio politiche culturali di via Mirabella decretando la sospensione dellattivit della biblioteca. Il mio assessorato non ha il Peg delle manutenzioni, affidato allufficio Lavori pubblici afferma lassessore alla Cultura Mariella Muti ma abbiamo deciso di iniziare i lavori urgentemente spendendo circa 20 mila euro. Il ragioniere generale, per, ritiene di dover attendere lapprovazione del bilancio prima di poter disporre anche di questa piccola somma. A questo si aggiunge larchivio storico ancora chiuso per la mancanza di un impianto di condizionamento.
LU. SIG

LA DUE-GIORNI DELLA CISL

TEATRO COMUNALE

Tutti in corteo per invocare lavoro Trovati i soldi per gli arredi
Dopo 32 anni di lavoro mi ritrovo con un pugno di mosche perch la mia azienda ha perso tutti gli appalti: si rincorrono i racconti drammatici di centinaia di lavoratori iscritti alla Cisl che ieri hanno partecipato alla prima delle due giornate di protesta per loccupazione. Servono 100 milioni per gli ammortizzatori in deroga del 2012, spiega il segretario provinciale Sanzaro.
M. TORNEO, S. MAIORCA PAG. 26

Slitta linaugurazione del Teatro comunale auspicata dal Comune per Natale. Intanto sono stati recuperati i soldi per gli arredi che saranno predisposti senza nuovi prestiti n sostegno di privati. Il cantiere allopera per concludere i lavori di restauro e i dettagli degli impianti, come conferma il sopralluogo dei tecnici comunali in via Roma.
ISABELLA DI BARTOLO PAG. 28

IN VIA PIAVE CONTINUANO LE PROVE TECNICHE DELLASSESSORATO ALLA VIABILIT

Con il ritorno al vecchio senso di marcia la Borgata rifiorir a nuova vita


Ritorno al passato nel cuore della Borgata. Partite (con qualche ritardo tecnico) le prove per il cambio del senso di marcia in via Piave e a ridosso di piazza Santa Lucia. Dopo circa un anno e mezzo, a giorni si torner allantico. Tutto nasce dalla richiesta fatta a gran voce dai commercianti della zona e del centro naturale La Borgata e dei residenti che pi volte hanno incrociato le braccia nel corso di questi mesi per il ripristino del vecchio senso di marcia. Dopo due mesi di lavoro con il gruppo dei dirigenti di settore specifica lassessore comunale alla Viabilit, Mauro Basile stiamo cambiando. Mi dispiaciuto constatare che qualche deputato negli ultimi giorni della campagna elettorale si sia intestato la novit non essendosi mai occupato direttamente di via Piave. Gli studi e le prove tecniche sulla percorribilit si tengono da tempo. Dopo le rimostranze dei commercianti e dei residenti, lAmministrazione ha deciso di ritornare al vecchio transito. Via Piave la zona nevralgica della Borgata per le molte attivit commerciali e per lalta percentuale residenziale. Per anni il senso di marcia stato in salita, verso il viale Teocrito poi, con la creazione della nuova strada via Unione di Italia, lAmministrazione aveva modificato lo storico senso di marcia. Era da tempo che lassessore Basile ci aveva promesso il cambio afferma Rossana La Monica, vicepresidente del centro naturale La Borgata , cos come anche i consiglieri di quartiere. Finalmente si torner alla vecchia viabilit che consentir agli automobilisti e ai residenti di poter transitare e sostare per le compere, senza dover compiere dei giri pi lunghi. I lavori per il ripristino della viabilit sono gi in itinere: da giorni sono state rifatte le strisce pedonali. Pu considerarsi una vera rivoluzione alla viabilit afferma Pietro Scifo, presidente provinciale degli artigiani perch da 24 mesi da qui non passano nemmeno gli autobus dellAst. Il senso di marcia contestato, assieme alla rotatoria di via Piave e allapertura della nuova strada che scende da via Puglia hanno creato solo disagi. Tra gli esercenti, Sandro La Mesa resta scettico sul cambio della viabilit: Sarei felice se avvenisse realmente, ma al momento vedo solo infinite prove tecniche. Oltre al ritorno al vecchio senso di marcia, i residenti e i commercianti lanciano un appello: Il quartiere ha bisogno di una nuova illuminazione; in certe strade di notte non si vede a un palmo. Senza tralasciare laspetto sicurezza: gli scippi e le rapine sono in drammatico aumento. Il ritorno alla vecchia viabilit dunque visto come unoccasione di rilancio per il quartiere che il secondo centro storico della citt. E il ripristino del servizio dei bus permetterebbe ai turisti di poter fermarsi alla Borgata per ammirare le bellezze del posto: da piazza Santa Lucia al porto, con lo sfondo dei tanti palazzi in stile Liberty.
ELEONORA ZUPPARDI

SENSO DI MARCIA: VIVA ATTESA FRA I COMMERCIANTI DI VIA PIAVE

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

26.

SIRACUSA
Tutti in piazza. Ieri davanti

EMERGENZA

occupazione

alla Prefettura la prima delle due giornate di protesta promosse dalla Cisl

Azienda senza appalti e io dopo 32 anni sono tagliato fuori


Dagli impiegati ai metalmeccanici: rabbia e sconforto E noi con la nostra pensione dobbiamo aiutare i figli
Famiglie indebitate, con il rischio di finire nelle mani degli strozzini, ma anche un pericoloso deficit di professionalit qualificata nella manutenzione specifica degli impianti del polo industriale. Sono solo due aspetti della crisi che sta attraversando circa un migliaio di famiglie della nostra provincia. Ne hanno parlato gli stessi lavoratori che ieri mattina hanno manifestato davanti alla Prefettura per il mancato finanziamento degli ammortizzatori in deroga per il 2012. Un problema che sta colpendo lintero settore della Formazione professionale, ma anche i metalmeccanici in forza alle aziende che lavorano nellindotto della zona industriale. I primi non percepiscono Cassa integrazione; i secondi lamentano non solo il mancato pagamento degli ammortizzatori, ma anche il mancato rispetto dellaccordo tra parti sociali, aziende e Prefettura sul loro reinserimento allinterno delle nuove ditte titolari degli appalti. Lavoro da 32 anni nel settore metalmeccanico racconta Francesco Perna, dipendente della Sina Service -, sono nato con la navalmeccanica e per la prima volta, adesso, sono rimasto a zero ore perch lazienda non in grado di presentare il Durc e perci non prende appalti. Senza ammortizzatori non prendiamo nemmeno Cassa integrazione; e nessuno rispetta laccordo di assorbire una parte di noi nelle aziende che hanno preso gli appalti. Nel frattempo, ci arrangiamo con lavori a giornata. Stessa situazione, pi o meno, per un altro lavoratore, Gaetano Di Guardo: Chiediamo allopinione pubblica di non lasciarci soli invoca -: questa una situazione che riguarda tutti. La Sina Service stata la principale ditta appaltatrice dellindotto, che faccia vivere questo momento di crisi ai lavoratori un cattivo segnale per tutta leconomia. Si parla di gente qualificata e specializzata nella manutenzione: una forza lavoro che viene meno. E la manutenzione ne risente. Paolo Bongiovanni una lavoratore nel campo della Formazione: Una parte di noi non prende soldi da gennaio, altri da marzo. una questione che riguarda tutti gli enti di formazione: i corsi si sono iniziati, ma i finanziamenti non sono stati erogati. Risultato: famiglie indebitate e a rischio usura. Allipotesi che pian piano si debba pensare a uneconomia senza gli ammortizzatori, Patrizia Epaminonda non vuole nemmeno pensare: Si scatenerebbe una rivolta sociale dice -. Quello che cerchiamo una risposta chiara: uno Stato pu pretendere che un lavoratore non resti senza retribuzione. Marco Cannata impiegato agli sportelli multifunzionali dellUfficio del lavoro e non percepisce stipendio da marzo: Vengo da Sortino e tutti i giorni faccio benzina; per cui pago per lavorare. In piazza anche pensionati: Con il nostro assegno dice Silvestro Greco sosteniamo le famiglie dei figli rimasti senza lavoro o senza ammortizzatori. E le nostre pensioni sono pure bloccate... . La mobilitazione proseguir oggi davanti allUfficio provinciale del lavoro.
MASSIMILIANO TORNEO

DISAGIO SOCIALE Manifestanti in corteo in corso Matteotti. Nei riquadri, dallalto in senso orario: Patrizia Epaminonda, Francesco Perna, Marco Cannata, Paolo Bongiovanni, Silvestro Greco e Gaetano Di Guardo. Allunisono linvocazione: Senza lavoro non possiamo pi vivere. Qualcuno deve venirci incontro per far ripartire leconomia [fotoservizio Barbara Bacci]

O STAMATTTINA IL CORTEO DAVANTI ALLUFFICIO DEL LAVORO

Sanzaro (Cisl): Servono almeno 100 milioni per gli ammortizzatori in deroga del 2012
SALVATORE MAIORCA

MANIFESTANTI IN PIAZZA ARCHIMEDE

Sit in davanti alla Prefettura, in piazza Archimede, nella mattinata di ieri. E oggi la medesima manifestazione sar ripetuta davanti allUfficio provinciale del lavoro, in via Necropoli Grotticelle. La protesta organizzata dalla Cisl siciliana. Si manifestato ieri, e si torna a manifestare stamani, in tutti i capoluoghi della Sicilia, con le medesime modalit. Obiettivo: rivendicare il finanziamento degli ammortizzatori in deroga per il 2012 da parte della Regione. Cosa piuttosto ardua con questa Regione ridotta al dissesto. Erano oltre 200, secondo una stima di massima, ieri in piazza Archimede. Erano in rappresentanza delle categorie maggiormente interessate: in pratica quelle del cosiddetto indotto: edili, metalmeccanici, eccetera. Ma cerano anche lavoratori dei servizi, braccianti agricoli, pensionati, chimici e rappresentanti degli altri settori produttivi. Abbiamo voluto esprimere la forte preoccupazione alimentata dagli ultimi, infruttuosi, incontri fra la Regione e il

ministero del Lavoro ha commentato il segretario generale della Cisl siracusana, Paolo Sanzaro . La quota di finanziamento disponibile per il 2012 si sta riducendo rapidamente. Lemergenza riguarda un migliaio di lavoratori della nostra provincia, oltre 15 mila in tutta la regione, distribuiti in diversi settori. La somma proposta dal ministero per la Sicilia, inizialmente di appena 50 milioni di euro, stata elevata a 65 milioni. Ma rimane insufficiente a coprire il fabbisogno per il 2012. Secondo i calcoli del dipartimento Lavoro della Regione, aggiornato al 13 settembre scorso, con i 50 milioni proposti si coprirebbero i decreti di pagamento emessi nei primi due mesi del 2012. Per il successivo periodo, da marzo al 13 settembre, risultano necessari altri 100 milioni. Si tratta di pezze rivendicate per far fronte alle situazioni di particolare emergenza. Ma qui lemergenza ormai diffusa e permanente. E lemergenza dello sviluppo bloccato, della zona industriale avviata al progressivo esaurimento, del turismo che non emerge, dei progetti bloccati da una classe buro-politica capace soltanto di far danno. E oggi si ricomincia.

PRONTO SOCCORSO

Da gennaio gli interventi sovrapponibili a quelli dello scorso anno: 55mila prestazioni. Il ruolo chiave della medicina durgenza

Emergenza, ecografo e Tac migliorano le prestazioni


Il direttore dellUnit operativa Elino Attardi: Collaborazione concreta dal commissario
LAURA VALVO

ZAPPULLA (IPASVI)

Decongestionare
(l. v.) Decongestionare il pronto soccorso fonfamentale: cos il presidente dellIpasvi, Sebastiano Zappulla, secondo il quale il problema legato allelevatissimo indice di inappropriatezza della domanda della cittadinanza che andrebbe diversificato. Lunica soluzione seria e concreta - commenta il presidente del Collegio degli infermieri - consiste nel trasformare il servizio di continuit assistenziale (ex guardia medica) ubicato allospedale Rizza in Punto territoriale demergenza. In parole semplici un piccolo pronto soccorso che tratterebbe solo i codici bianchi e verdi; in questo modo lquipe dellambulanza del 118 in base al codice di rientro, verso lospedale, si dirigerebbe in base al codice colore assegnato al caso, nella struttura appropriata e non sempre ovviamente allUmberto I anche per un codice verde. Nel caso in cui un codice verde dovrebbe trasformarsi in giallo, unambulanza dedicata provvederebbe al trasferimento. Una soluzione pi razionale insomma necessaria anche per far lavorare con pi serenit i medici e gli infermieri del pronto soccorso.

Finalmente al pronto soccorso dellUmberto I funziona sia lecografo sia la tac grazie alla sensibilit del commissario straordinario dellAsp, Mario Zappia, il quale ha sentito la necessit di calarsi velocemente nella realt ospedaliera. E soddisfatto Elino Attardi direttore dellUnit operativa complessa del pronto soccorso e medicina durgenza. Attardi plaude alla collaborazione concreta. La nostra realt operativa da gennaio ad oggi sovrapponibile a quella dello scorso anno: 55 mila prestazioni. Ma la novit positiva stata lapertura dellarea dedicata alla medicina durgenza con sei posti letto che prevede per legge un ricovero con relativa cartella di pazienti urgenti che entro 72 ore possono essere dimessi, ove possibile, dopo aver avuto accertato in urgenza e grazie alla nostra tecnologia, una diagnosi certa. In questo caso, qualora il paziente sia dimissibile, completer la terapia al proprio domicilio o se la patologia accertata dovesse richiedere ulteriori accertamenti va trasferito in altra divisione di pertinenza. Questa grossa realt dopo dieci mesi di attivit ci fa dire con orgoglio di aver raggiunto ottimi risultati che prevedono ben 752 ricoveri e un abbattimento di ben 277 trasferimenti ad altre strutture convenzionate. Ci vuole dire che

abbiamo prodotto in termini di drg circa un milione di euro per la nostra Asp. Lapertura della medicina durgenza stata favorita, secondo Elino Attardi, dallattivazione di una serie di protocolli che contemplano una stretta collaborazione con la medicina-stroke, con la pneumologia, e soprattutto con lemodinamica-cardiologia per cui anche infarti diagnosticati dallquipe del pronto soccorso, dopo il relativo trattamento emodinamico-cardiologico, ritornano al pronto soccorso sotto stretta sorveglianza dei medici delle due aree. Come se non bastasse la patologia

delle aritmie viene trattata gi da anni nella nostra struttura di emergenza. A questo si deve aggiungere il trattamento di ictus rientranti nelle caratteristiche per cui necessario lintervento di trombolisi. E inevitabile che in una struttura come la nostra a garanzia dellemergenza-urgenza, venga fatto un discorso di continuit manageriale specie alla luce dei risultati ottenuti, perch gi in itinere quelle migliorie accennate hanno colmato le criticit della pregressa amministrazione che non ha dato sfogo alle nostre necessit professionali.

IL DOTTOR ELINO ATTARDI

ATTARDI MENTRE VISITA UN PAZIENTE

LAVINIA LO CURZIO RESPONSABILE DEL PROGETTO

Laccoglienza negli ambulatori ha il volto professionale di 54 volontari


Migliora laccoglienza negli ambulatori dellAsp grazie a 54 volontari che svolgeranno tirocinio fornendo accoglienza e ascolto ai pazienti cosiddetti fragili in cardiologia e diabetologia. Di questi 19 svolgeranno attivit, in collaborazione con il personale infermieristico e medico, nel Poliambulatorio di Siracusa mentre le restanti unit saranno dislocate nei medesimi ambulatori dei distretti sanitari di Lentini, Noto ed Augusta, tutti coordinati dai responsabili degli Urp di riferimento Eliana Lo Faro, Fabrizia Morello, Vincenzo Rosana e Lavinia Lo Curzio (responsabile dellUrp aziendale nonch del progetto). Gli operatori, aderenti alle associazioni di volontariato della provincia iscritte allalbo regionale, sono stati selezionati attraverso un bando pubblico dellAsp per un Progetto di formazione di volontari su temi specifici delleducazione del paziente con patologie di lungo termine e dei caregiver voluto dallassessorato regionale della salute in tutte le Asp siciliane. Ad accogliere il gruppo dei volontari il commissario straordinario Mario Zappia assieme ai direttori sanitario e amministrativo Anselmo Madeddu e Vincenzo Bastante.
L. V.

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

LA SICILIA

SIRACUSA .27 CONGIURE A PALAZZO


Riunione di 50 ex forzisti con Peppe Assenza per esaminare la situazione post-voto in attesa del coordinamento provinciale convocato sabato in via Eumelo
IL TRADIMENTO Nella foto una riunione dei vertici del Pdl con Visentin, Vinciullo, Alicata e Di Natale. Oggi si va verso un nuovo assetto del coordinamento provinciale alla luce degli scarsi risultati elettorali a cui avrebbe contribuito (seppur in minima parte) anche il disimpegno di Visentin.

GIUDIZIARIA

Concorda la pena pusher torna libero


Era stato arrestato dalla polizia con laccusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Alessandro Velardi, 33 anni, ieri mattina comparso davanti al Gip Alessandra Gigli che ne ha diposto la remissione in libert. Velardi, assistito dal suo legale di fiducia Junio Celesti, ha gi concordato la pena in attesa di patteggiarla. Luomo era stato arrestato quando agenti della squadra mobile lo avevano trovato in possesso di una significativa quantit di hashish.

Visentin e le Idi di novembre


Il Pdl pugnala il sindaco che alle Regionali avrebbe fatto votare Pippo Gianni
ISABELLA DI BARTOLO

PROTESTA ALLACRADINA

Il voto passato la sporcizia rimasta


Strappati, imbrattati, accartocciati: i manifesti elettorali continuano a sporcare la citt. Oltre allaffissione selvaggia sui monumenti dice il consigliere di Circoscrizione Acradina Paolo Bruno -, i volantini e le locandine elettorali rendono la citt ancora pi sporca. Il decoro urbano non stato rispettato. Le operazioni dellIgm per ripulire le strade sono pi lunghe e la citt si lamenta. Sollecito lassessore comunale allIgiene, Enzo Bosco, a intervenire.
E. Z.

BILANCIO 2012

Visentin come Cesare. Per lui, tuttavia, le Idi sarebbero di novembre e non di marzo come quelle del primo imperatore romano assassinato, come racconta Plutarco, per mano dei suoi stessi uomini. Citazioni auliche a parte, certo che ormai guerra fra il Pdl e il sindaco. E il casus bellisarebbe il mancato impegno di Visentin alle Regionali a sostegno del suo partito. Questo stato largomento al centro di una riunione svoltasi luned sera in via Eumelo, alla presenza di Peppe Assenza e di circa 50 persone per fare una prima analisi del voto. O meglio, del non voto visti i risultati del candidato allArs. Alla riunione hanno preso parte consiglieri comunali (Cavallaro, Cavarra e Romeo), assessori (Di Mauro e Boscarino), ex consiglieri (Malignaggi e Ferrara) oltre a vari esponenti di area ex forzista. La riflessione ha riguardato, appunto, lattivit di Visentin che, secondo questala del Pdl, sarebbe impegnato a redigere una lista civica per assicurarsi la sua ricandidatura a sindaco avendo intuito il disimpegno del partito. Ma sarebbe anche sempre pi vicino a Pippo Gianni. Alla luce di queste riflessioni, stato espresso nel corso della riunione il forte malumore nei confronti di Visentin. E la richiesta ai vertici del partito di assumere le opportune decisioni. Intanto ieri pomeriggio, il sindaco ha incontrato alcuni consiglieri del Pdl e quelli di Cantiere popolare per parlare di bilancio in vista della discussione in aula. Ma prima di questa, la discussione pi importante sar quella di sabato quando si riunir il comitato provinciale del Pdl per affrontare la questione Visentin. Che ci sia malessere scontato - dice il coordinatore Bruno Alicata -, dopo la sconfitta alle Regionali occorre interrogarsi e analizzare la situazione, anche del Comune. Tuttavia, il luogo idoneo per lanalisi del voto non sono le riunioni informali n le dichiarazioni sulla stampa, bens il coordinamento che stato convocato proprio per parlare allinterno del partito. L faremo la disamina, senza sconti per nessuno. Se poi, come ha detto Vinciullo, vero che qualcuno non ha votato Pdl ma altri partiti, prenderemo i dovuti provvedimenti. Sulla posizione di Visentin, il senatore Alicata afferma: Non credo che la sconfitta sia da additare al mancato impegno di qualcuno ma a tante cause, fra cui il momento politico. Tuttavia, ne parleremo nella giusta sede e ascoltando tutte le campane.

Intanto si allunga lo spettro del dissesto


LINCUBO Corsa contro il tempo in commissione Bilancio per far quadrare i conti

Per evitare il crac servono tre milioni di euro

Lo spettro del dissesto finanziario si agita sopra il bilancio 2012 del Comune. Una manovra difficile su cui concordano maggioranza e lopposizione. E tempo di riunioni trasversali, di incontri tra gruppi consiliari e nelle commissioni competenti. Tutti, sono alla ricerca di una quadratura di conti che per non tornano. Ogni giorno, arrivano invece, dal governo centrale e dalla Regione, notizie sconfortanti in merito a tagli di trasferimenti, che assottigliano ancora di pi il ventaglio di possibilit di varare in maniera indolore lo strumento amministrativo pi importante dellente. Dal gruppo consiliare del Pd, dopo un confronto interno nella sede del partito di via Socrate, fanno i conti. Ci sono da recuperare afferma Alfredo Foti del Pd tre milioni e 160 mila euro per evitare il disequilibrio del bilancio. Vorrei ricordare, che il dissesto provocherebbe il blocco di tutti i pagamenti del Comune e anche lo scioglimento di tutti i contratti a tempo determinato dei lavoratori impegnati nellente. Da parte nostra ci concentreremo nello sforzo per evitare tagli al sociale. Siamo tutti chiamati al massimo del senso di responsabilit, non questo il momento di schermaglie politiche o di sterili contrapposizioni.

Alla Commissione bilancio, in effetti, si lavora pressoch quotidianamente, su un maxiemendamento dove, pi che proposte correttive ormai impossibili, i consiglieri sembrano alla ricerca di capitoli da cassare per recuperare somme. Possiamo agire spiega Foti solo sulle spese non obbligatorie per legge e non contrattualizzate. Nel pomeriggio di ieri ha avuto luogo anche una riunione dei consiglieri di maggioranza con il sindaco, sempre sul tema del bilancio. E arrivata unaltra mazzata fa sapere il presidente della commissione bilancio, Marco Mastriani di Cantiere Popolare pare ci sia da annoverare anche il mancato introito Imu, prima, seconda casa, che provocher un ulteriore ammanco di circa 2 milioni e 700 mila euro, a meno che non ci sia un ravvedimento operoso dei contribuenti a fine anno, ipotesi piuttosto difficile. Ci spenderemo il commento del presidente della Commissione statuto e regolamento, Pippo Impallomeni sui temi della solidariet sociale, sulla cultura e sulla riduzione dei costi della politica. Ieri sera, al termine di una lunga riunione con il sindaco, stata approvata in Giunta la delibera che tagli da 12 a 8 assessori.
GRAZIELLA AMBROGIO

SOLIDARIET

Colletta alimentare venerd ledizione n. 16


Al via la sedicesima giornata nazionale della colletta alimentare che si terr venerd al magazzino del Banco e di via Necropoli del Fusco 7. Levento avr inizio alle 19 ed stato fortemente voluto dai responsabili dellassociazione per aiutare i pi deboli in questi momenti di crisi economica. Diceva Don Giussiani: E il tempo della persona ed il momento di aiutare il prossimo. Alla manifestazione interverr Massimo Palumbo, presidente dellassociazione.
E. Z.

Mare sicuro: 118 persone salvate in 4 mesi


Capitaneria di porto. Il bilancio riassunto dal comandante Sancilio: La nave Gelso M sar tagliata entro 90 giorni
Dimezzato, rispetto allo scorso anno, il numero degli interventi repressivi e quello dei verbali amministrativi elevati, mentre raddoppiata la quantit delle persone soccorse. Questi alcuni dei risultati delloperazione Mare sicuro, presentati ieri mattina dal comandante della Capitaneria di porto di Siracusa, Luca Sancilio. Quattro lunghi mesi di costante e giornaliero monitoraggio, effettuato in mare e a terra, delle attivit balneari, diportistiche e marittime in genere. Nessun evento drammatico registrato, ma numerosi gli episodi di grave pericolo, che fortunatamente si sono risolti con un lieto fine: 118 le persone e 16 i mezzi navali soccorsi. Per esempio ha affermato Sancilio il 14 agosto abbiamo soccorso a Punta del Pero una bagnante priva di conoscenza e traumatizzata a seguito di una caduta dagli scogli. Ma quella di ieri ha rappresentato anche loccasione per ricordare altri interventi della Capitaneria di porto, come quello che lha vista impegnata nella quotidiana attivit di monitoraggio, verifica o analisi della nave cisterna Gelso M che a marzo si incagli nella scogliera di Santa Panagia. Una settimana fa ha precisato Sancilio abbiamo dato lautorizzazione per il taglio in 5 tronconi della nave, la cui rimozione dovrebbe avere una durata di 90 giorni, a partire dallinizio dei lavori. Tra le altre attivit su cui ha puntato lattenzione il comandante della Capitaneria di porto di Siracusa anche la repressione dei reati contro lambiente. Nel mese di maggio ha ricordato Sancilio - gli uomini della Delegazione di spiaggia di Avola, recentemente riaperta, hanno sequestrato unarea demaniale marittima attigua a un circolo per unit da diporto e non lontano dalla spiaggia della Loggia, dove erano state abbandonate lastre di eternit. Mentre a luglio, in contrada Targia, stata accertata la presenza di oggetti in cemento/amianto, spinti sulla terraferma dalle mareggiate. Cos stato richiesto lintervento del nucleo subacqueo della Guardia costiera di Messina per ispezionare i fondali e verificare leventuale presenza di ulteriori manufatti sui fondali al largo dellex fabbrica di Eternit. Segnalati alla Procura della Repubblica anche alcuni sindaci che non hanno collocato appositi cartelli per indicare i punti pi pericolosi pare ha aggiunto - per motivi economici. Per questo mi riservo di inviare una lettera ai Comuni, chiedendo loro di destinare somme riservate per esempio ai fuochi dartificio ad attivit pi utili e meno pericolose. Sequestrate infine circa cinque tonnellate e mezzo di prodotti ittici.
PAOLA ALTOMONTE
UN MOMENTO DELLA CONFERENZA STAMPA

NINO CONSIGLIO CONTRO CAFEO

Nessuno vuole trasformare il Pd in Ds stiano sereni i fotiani in salsa renziana


Nessuno vuole trasformare il Pd in Ds. Cos Nino Consiglio, leader dellala bersaniana del Pd, replica alle dichiarazioni dellex segretario Giovanni Cafeo. Vorrei rassicurare Cafeo e i suoi amici, quelli pi o meno giovani e quelli decisamente pi attempati - dice Consiglio -: depongano i loro eroici furori e si riposino dalle fatiche di una campagna elettorale condotta da loro con armi proprie e improprie e tuttavia non bastevoli per vincere. Consiglio sottolinea come il Pd non sia la reincarnazione della Dc o Rete di Orlando in salsa siracusana ed evidenzia come il pericolo corso a Siracusa durante la direzione di Cafeo e dei suoi consiglieri sia stato quello di far perdere al Pd i suoi tratti fondativi per ridurlo ad una lobbie impastata dei pi vari e confotiano o, meglio i fotiani cotti in salsa renziana. Che ha impugnato la spada della rottamazione per cancellare storia e tradizioni che hanno fatto e fanno ancora parte della vicenda politica siracusana. Pazienza. Si vede che saremo chiamati ancora una volta ad una battaglia tesa a rottamare a Siracusa i falsi rottamatori e i falsi innovatori che, sotto le mentite spoglie del sindaco di Firenze, vorrebbero scrivere lennesima pagina del trasformismo siracusano. Consiglio parla di futuro con gli occhi puntati a Palermo: dal rilancio del rigassificatore allapprovazione del Piano paesistico, al rilascio delle autorizzazioni per gli investimenti e a una politica a favore di tutte le categorie sociali pi deboli.

trastanti interessi. Pericolo per fortuna scampato ma sempre ricorrente - aggiunge Consiglio -, purtroppo, come dimostrano le ultime vicende. La strana vita interna del Pd siracusano ha infatti prodotto in questi mesi un organismo geneticamente modificato: il renzismo-

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

28.

SIRACUSA
Il recupero. Per il restauro dellimmobile

LA CITT

larte e la cultura

di via Roma, il Comune ha acceso un mutuo di quattro milioni di euro che si aggiungono al milione e mezzo arrivato con la legge 433

Il Teatro avr i suoi arredi ma niente apertura a Natale


Rush finale per il completamento della sala comunale chiusa dal 1956
ISABELLA DI BARTOLO

In soldi ci sono. Gli arredi del Teatro comunale potranno essere acquistati dal Comune senza prestiti n richieste a sponsor privati. Lo annuncia il sindaco, Roberto Visentin. Siamo riusciti a trovare le somme necessarie per gli arredi - dice il primo cittadino - dalle economie dei fondi a nostra disposizione. Il Comune, dunque, non dovr cercare altre somme dopo aver acceso il mutuo da 4 milioni di euro per concludere il restauro del Teatro comunale. Cifra che si aggiunge a 1 milione e mezzo rimasto dai fondi della legge 433 post-sisma. Tuttavia, linaugurazione prevista a Natale slitter. Il cantiere lavora a pieno ritmo - dice Visentin - e stiamo procedendo con la perizia per il completamento dellintervento. Entro fine anno il restauro sar concluso, come annunciato, escluso per gli arredi che verranno predisposti successivamente. Ritengo che a gennaio, inizi di febbraio al massimo, il Teatro potr essere aperto al pubblico. Intanto, gli operai sono allopera per concludere la grande tranche di consolidamento e restauro che consegner alla citt lo storico immobile, chiuso poco dopo la met degli anni Cinquanta. La pavimentazione quasi ultimata con le lastre di parquet - dice lassessore al Centro storico, Antonio Sullo (Cantiere popolare) dopo un sopralluogo -. Le lastre lignee lungo tutta la zona della platea sono state posizionate, resta da ultimare la parte del palcoscenico, che dovr

O PAOLO AMATO (PDL) SULLINCOMPIUTA DELLA PROVINCIA

Il Verga resta una cattedrale nel deserto


Il cineteatro Verga? Una telenovela senza fine. Cos Paolino Amato, capogruppo del Pdl in Consiglio provinciale, commenta i lavori in corso per il restauro delledificio di via Santi Coronati. Ho limpressione che rester una cattedrale nel deserto - aggiunge Amato -. Unopera faranoica per la quale sono stati stanziati soldi pubblici che ormai hanno fatto perdere il conto dei fondi utilizzati per un restauro infinito. Limmobile di propriet della Provincia che lo ha acquistato nel 1996 con lallora presidenza di Mario Cavallaro per farne un luogo destinato a convegni e incontri culturali. Oggi credo sia unopera inutile - aggiunge Paolino Amato -. Nei pressi del Verga non vi sono posteggi, larea non ha servizi adeguati e si trova dunque in una zona poco comoda per il fine a cui si intende destinarla. Piuttosto, sarebbe stato pi utile pensare a una convenzione con il Vasquez, per esempio, che ha spazi adeguati a congressi e convention e anche la facilit di posteggio nei dintorni.
I. D. B.
IL SOFFITTO A CASSETTONI DEL VESTIBOLO DI INGRESSO AL TEATRO DI VIA ROMA

IL SOTTOPASSO

Lassessore Gianni Briante Non ci sono allagamenti


Lassessore provinciale ai Lavori pubblici Gianni Briante replica alla protesta dellimprenditore agrumicolo il cui terreno ricade a ridosso del sottopassaggio del circuito che a ogni pioggia si allaga rendendo impossibile raggiungere lagrumeto. Parlare di chiss quali disastri, presagendo anche gravi allagamenti futuri, nel sottopasso del circuito quantomeno esagerato e fuori luogo - esordisce lassessore -. Lemergenza scattata per un eccezionale nubifragio che si abbattuto sullintera provincia e che ha allagato buona parte delle vie del capoluogo. Poi entra ancor pi nel merito della vicenda specifica. Le pompe idrovore e il sistema di drenaggio che lAmministrazione provinciale ha fatto installare per ovviare a un problema che si trascinava da decenni, hanno funzionato perfettamente. Tant che dopo due ore dalla fine della precipitazione, che si ribadisce essere stata di eccezionale intensit, il livello dellacqua era dimezzato e dopo quattro ore complessive, il problema era stato risolto al punto che la circolazione veicolare ripresa normalmente. La replica da parte di Gianni Briante prosegue: Lamentare presunti abbandoni da parte dellEnte e dire che tutto come prima, fuorviante e sbagliato. Non si conosce la genesi di questa puntualizzazione da parte del componente della Giunta di Nicola Bono: limprenditore, infatti, non ha lagnato labbandono dalla Provincia, a cui invece ha riconosciuto di aver provveduto a fare effettuare tutti i lavori. Il produttore si limitato a osservare che le pompe idorvore non hanno funzionato (e conferma che se il disagio fosse stato solo per due ore, non avrebbe avuto alcun motivo per tornare a sollevare la questione). Gianni Briante incalza ancora: Se la situazione fosse stata cos grave, come lamenta il signor Francesco Piazza, come mai gi allindomani il traffico del giorno della celebrazione dei defunti stato dirottato sul sottopasso? Chi critica e manda ai giornali foto di allagamenti allarmanti, avrebbe dovuto spiegare perch non ha partecipato alla cerimonia di inaugurazione del sistema di aspirazione dellacqua piovana, nonostante fosse stato invitato. Sembra quasi che linteressato abbia nostalgia degli allagamenti che per oltre trenta anni hanno caratterizzato quellarea o che sembra non voglia prendere atto che lattuale amministrazione ha risolto definitivamente il problema.

poi essere levigata: un lavoro che richiede pochi giorni. Completato anche il restauro del soffitto a cassettoni del vestibolo dingresso al Teatro comunale che ha ritrovato tutto il suo antico splendore. Restano da ricollocare le ultime due tele che decoravano la parte centrale del Teatro. Si tratta delle vele e dei dipinti che Gustavo Mancinelli cre per decorare il soffitto e i palchi delledifi-

cio di via Roma, restaurati anni fa e rimessi al loro posto da una squadra di restauratori di Ravenna: unquipe di giovani che ha rimontato, pezzo per pezzo, le trenta porzioni che costituiscono le decorazioni pittoriche del corpo centrale del Teatro e le otto maestose vele che abbelliscono il tamburo ispirate allo stile neoclassico in voga alla fine dellOttocento in Sicilia,

quando Mancinelli era impegnato a realizzare i decori per Siracusa oltre che per il Politeama di Palermo e il San Carlo di Napoli. Mancano alcuni dettagli - conclude lassessore Sullo -, tra cui la sistemazione dei lampadari, la pulizia di alcune pareti e dei grandi specchi che abbelliscono alcuni scorci interni del Teatro e che restituiranno lantico fascino di questo luogo magico.

LASSESSORE ANTONIO SULLO

Lo scempio
La Marina in abbandono nonostante gli appelli di residenti e turisti e le promesse pre-elettorali
La passeggiata siracusana in pieno degrado. Il Foro Italico versa in condizioni di abbandono come pi volte segnalato da cittadini e turisti. Dal lungomare alla villetta Aretusea, passando per la scala che collega alla parte sommitale della Marina, lo spettacolo del Foro italico indecente. LAmministrazione cieca - dice il consigliere comunale Ettore Di Giovanni, capogruppo di Sel -, non riesce a salvaguardare nemmeno il suo gioiello per antonomiasia: Ortigia. E basta fare un giro alla Marina per rendersi conto delle condizioni indecorose in cui versa uno dei luoghi pi cari ai siracusani. Lavvocato Di Giovanni denuncia lo stato della cosiddetta scala di Giobbe, che collega la Marina al passeggio Adorno: oggi divenuta un orinatorio e ricettacolo di immondizia. Degrado lungo tutta la passeggiata della Marina dice Di Giovanni -, tra pavimentazione divelta, basole sconnesse, verde inesistente e panchine danneggiate. Vergognose le condizioni della Fontana degli Schiavi abbandonata a se stessa, nonostante gli sporadici appelli, e lo spettacolo dei liquami che a ogni pioggia ricoprono il muro l adiacente. Degrado anche nella villetta Aretusa, tra mancata manutenzione del verde e pavimentazione distrutta. Basterebbe garantire la manutenzione ordinaria da parte del Comune - aggiunge Ettore Di Giovanni -, e rimettere una mattonella laddove si danneggia invece di lasciare che tutto vada in malora. Ma lamministrazione non ha una squadra per questi interventi e il risultato sotto gli occhi di tutti. Cos come manca la sistemazione del verde, la potatura degli alberi nonostante un servizio che il Comune paga per questo. Di Giovanni evidenzia come il problema non sia legato alla carenza di fondi pubblici ma alla

Dalla scala di Giobbe alla villetta Aretusa Foro Italico nel degrado
Di Giovanni (Sel): Il Comune dimostra dessere cieco Non c rispetto alcuno per i simboli di questa citt

I SEGNI DELLABBANDONO Due significative immagini del degrado in cui versa la Marina e, nella foto a destra, Ettore Di Giovanni

mancata capacit di intervento dellamministrazione comunale. Il governo della citt dice lavvocato - cieco e inefficiente. E anche gli altri enti che potrebbero intervenire, restano in silenzio. Laccenno alla Soprintendenza che, su Ortigia sotto vincolo Unesco, potrebbe ma non interviene. Ci stata negata la possibilit di ammirare il mare - aggiunge -, cos come la veduta del porto Grande dal Talete o, al contrario, dallo Sbarcadero in direzione Ortigia. E tutti tacciano. Dal Foro italico, un tempo riva Vittorio Emanuele II e poi cos chiamato poich venne realizzato per celebrare lUnit dItalia sul tracciato delle poderose mura borboniche che in passato difendevano Ortigia e che, per loccasione, vennero abbattute facendo largo a questo grande viale alberato. Una zona che sempre stata considerata la vera e propria direttrice del passeggio turistico e non solo, oltre che un importante punto di incontro per i siracusani che lhanno definita la Marina. Qui sorge anche la Fontana degli Schiavi: piccolo abbeveratoio del XVI secolo che forse veniva utilizzato dagli schiavi dei padroni del tempo per bere e lavarsi, e da qui deriverebbe il suo nome. La fontana custodisce antichi stemmi araldici appartenenti a famiglie nobili siracusane. Accanto ad essa vi la riproduzione dello stemma borbonico di Siracusa che, anticamente, era posto sulla Porta di Ligny allingresso di Ortigia, demolita dopo lUnit dItalia, e ora esposto al museo Bellomo. Lamministrazione calpesta lidentit cittadina - conclude Di Giovanni -, non vede le condizioni in cui versa questo come altri luoghi importanti di Siracusa. Non interviene e non prova nemmeno a trovare soluzioni una volta sollevate le questioni. Tutto tace, cos il rispetto da parte di chi amministra nei confronti dei tesori aretusei.
I. D. B.

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

LA SICILIA

Zona nord

SIRACUSA .29
TERRITORI VIOLATI

LENTINI
LENTINI. Continua lo stato di agitazione degli operatori ecologici e la maggiorparte della spazzatura rimane ancora sparsa per le strade. Dopo lo sciopero di luned scorso, proclamata dalle organizzazioni sindacali per reclamare lerogazione degli stipendi con puntualit, i lavoratori dellIgm Rifiuti Industriali ieri hanno ripreso a lavorare. Ma soltanto per tre ore al giorno, mentre nelle ultime due si sono riuniti in assemblea effettuando semplicemente una raccolta parziale dei rifiuti. A oggi - ha affermato Franco Nardi, segretario generale Funzione Pubblica Cgil - non c nessuna certezza da parte dellamministrazione sui pagamenti degli stipendi. Pertanto continua lo stato di agitazione dei netturbini che fino a domani si riuniranno in assemblea prestando soltanto tre ore di servizio giornaliere. Se la situazione dovesse persistere, non si escludono ulteriori giornate di sciopero che comporterebbero linterruzione totale della prestazione. Intanto stiamo chiedendo un incontro con lamministrazione e i responsabili dellazienda alla presenza del Prefetto per cercare di trovare una soluzione immediata e assicurare lerogazione degli emolumenti con una certa regolarit. Lultima volta che gli operatori ecologici sono stati retribuiti risale allo scorso 24 settembre quando hanno percepito i salari del mese di agosto ma fino ad oggi stanno ancora aspettando di essere pagati. Intanto il sindaco Alfio Mangiameli, intervenuto nella questione, ha annunciato che nei prossimi giorni i lavoratori riceveranno le mensilit. Presto - ha sostenuto il primo cittadino - la
TARDA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Il 24 settembre. E la data

La protesta. Tra i problemi

dellultimo pagamento ricevuto che saldava agosto. Poi pi nulla, solo le solite promesse

denunciati dagli operatori anche la riduzione dellorario di lavoro da sei a cinque ore al giorno

Quegli strani movimenti dei sacchetti di immondizia


CARLENTINI. Anche i rifiuti sembrano essere diventati un oggetto misterioso tra i Comuni di Lentini e Carlentini. E il caso di dire che dove non arriva la pubblica Amministrazione arriva la furbizia del singolo. Emblematico quanto sta accadendo in questi giorni a Santuzzi, dove a causa dello sciopero degli operatori ecologici da Lentini c chi solito trasbordare i sacchetti dellimmondizia, nei contenitori del comune vicino. C chi, stanco di pagare un servizio del quale usufruiscono altri, in maniera provocatoria ha proposto di piazzare videocamere nei pressi delle postazioni in cui si trovano i contenitori, in modo di prendere con le mani nel sacco i furbastri. Talvolta si registrato linverso, con cittadini che da Carlentini nord sono andati a smaltire i loro rifiuti nella vicina piazza della Resistenza a Lentini. Ieri stato un giorno di super lavoro per gli operatori ecologici di Carlentini, impegnati a rimuovere la spazzatura sparsa a Santuzzi. Il comandante dei vigili urbani di Carlentini capitano Anselmo Campisi, ha disposto rigorosi controlli per fare rispettare lordinanza emessa dal sindaco. Sar comminata una sanzione amministrativa che potr variare da 25 a 150 euro nei confronti di coloro che depositeranno fuori dalla prevista fascia oraria, i sacchetti contenenti i rifiuti solidi urbani e quelli contenenti i rifiuti raccolti in forma differenziata. Per evitare inconvenienti di carattere igienicosanitario - ha sottolineato Campisi - i sacchetti con i rifiuti vanno depositati fuori dalla propria abitazione esclusivamente dalle 6.00 alle 8.00 del mattino, esclusa la domenica e i giorni festivi. Intanto, da qualche giorno partito lennesimo appello ai sindaci di Lentini e Carlentini, per una visione comune ed efficace sulla gestione di alcuni servizi, con il coinvolgimento dei corpi di polizia municipale dei due centri.
GAETANO GIMMILLARO

Raccolta rifiuti, dopo lo sciopero di luned continua lo stato di agitazione degli addetti
I lavoratori attendono alcuni stipendi arretrati. I sindacati: Nessuna novit
g. gr.) Nonostante le promesse, tarda ancora a partire la raccolta differenziata. Gli unici due tipi di raccolta avviati da tempo sono quelli degli abiti usati e degli oli esausti di provenienza domestica. Uniniziativa, questultima, lanciata dallassessore allEcologia Fabio Zagami di concerto con gli istituti scolastici per sensibilizzare la cittadinanza sul riciclaggio e lo smaltimento degli oli. I contenitori sono in via Mercadante e Focea.

CASSONETTI STRACOLMI DI RIFIUTI

situazione si dovrebbe risolvere e appena arriveranno i trasferimenti dalla Regione i netturbini saranno pagati regolarmente. Un ritardo, questo, che mette in serie difficolt lEnte che non sta riuscendo a garantire neanche il paga-

mento degli stipendi ai dipendenti comunali. Tra gli altri problemi che incombono sugli operatori ecologici, anche la riduzione dellorario di lavoro da sei a cinque ore giornaliere, decisa dopo una trattativa nel luglio del

2011 quando ci fu il passaggio dalla E. F. Servizi Ecologici alla Igm. In quelloccasione la societ di Misterbianco rinunci al servizio in proroga e ritir i mezzi trasferendoli nella propria sede e il paese fu soffocato dallimmondizia per pi di una settimana. Ci auguriamo - commentano alcuni cittadini - che non si ripeta ci che accaduto lanno scorso quando il servizio venne interrotto per una settimana e la citt fu invasa dai rifiuti. La prestazione va effettuata con continuit e precisione se consideriamo le bollette esose che siamo costretti a pagare. Intanto il contratto con la Igm stato prorogato fino al prossimo 31 dicembre e la ditta ha chiesto un aumento. Per assicurare il servizio dall1 ottobre fino alla fine dellanno, il Comune pagher 587.400 euro, pari a 196 mila euro al mese.
GISELLA GRIMALDI

LENTINI

Lentini, in tre assaltano farmacia: bottino di 8mila euro


LENTINI. Solita scena: armi in pugno e camuffati in viso per nascondere i lineamenti, entrano di corsa e con una pistola in pugno. Obiettivo, manco a dirlo, arraffare il contante nella cassa. Torna lincubo delle rapine mordi e fuggi allorario di chiusura dei negozi. Stavolta, a essere presa di mira stata la farmacia di via Gramsci, nei pressi di piazza della Resistenza. Sarebbe di ottomila euro circa il bottino, pi che consistente arraffato dai tre malviventi, ma non si esclude che fuori ci sia stato anche un quarto complice ad attenderli. Il colpo lunedi sera, poco prima della chiusura, con i banditi armati e con il volto coperto da passamontagna, che sono riusciti a introdursi allinterno imponendo al personale di farsi consegnare la somma in cassa. Tutto si svolto in pochi istanti, come da copione, con la razzia del denaro e la conseguente fuga a piedi dei tre, o forse quattro malfattori, che si sono allontanati per le stradine circostanti, facendo perdere rapidamente le proprie tracce. Sul posto i carabinieri della stazione di Lentini che hanno avviato le indagini. Gli investigatori sono impegnati in serrati controlli mirati per risalire agli autori di questi atti criminosi. Chiss che nelle prossime ore, anche attraverso le immagini dei dispositivi di telesorveglianza installati nella zona, non possa scapparci la sorpresa. Per molti esercenti sarebbe una bella notizia e la fine di un incubo.
RO. GIM.

Linesorabile degrado del villaggio Biviere


LENTINI. Lattesa di quanti aspettano il recupero dei fabbricati del Biviere continua a essere delusa. Il progetto di ristrutturazione e il successivo trasferimento al Comune del complesso di aree e fabbricati del villaggio turistico Biviere di Lentini, sembra essersi arenato. Si tratta di 8 fabbricati, senza infissi e alcuni senza tetto, diventati ricettacolo di rifiuti e ricovero temporaneo di extracomunitari. Gli immobili, incastonati in un ambiente paesaggistico stupendo, erano stati una ventina di anni fa affidati alla cooperativa Vita Nuova, impegnata nel recupero e nellassistenza ai bambini disabili. La cooperativa fu costretta a sloggiare e i fabbricati abbandonati.
GA. GIM.

FRANCOFONTE. IL DOPO ELEZIONI E LA VICENDA IMPOSTE INASPRISCE LE POSIZIONI

CARLENTINI

PEDAGAGGI

Lassessore Aumento Imu colpa dei tagli

Danneggiato un edificio in costruzione


PEDAGAGGI. Lombra del sospetto potrebbe servire a chiudere il cerchio attorno ad un atto vandalico perpetrato ai danni di una struttura privata, ancora in costruzione. Gli agenti di polizia municipale, coordinati dal comandante Campisi, hanno avviato le indagini per far luce su un episodio inquietante e allapparenza senza alcuna ragione, ai danni di una casa in fase di costruzione sita in contrada Fontanelle, nella frazione di Pedagaggi. Lepisodio, certamente di cattivo gusto, si verificato la notte del 31 ottobre scorso (ma la notizia stata resa di pubblico dominio soltanto ieri) probabilmente ad opera di balordi che hanno scelto il peggiore dei modi per festeggiare la notte di halloween, distruggendo le cose altrui. Ad accorgersi del danno arrecato alla struttura e denunciare gli strani disegni sui muri, il tetto danneggiato, la demolizione di alcune pareti e i segni ben visibili di vandalismo avvenuto durante la notte, stato lo stesso proprietario che il giorno di tutti i santi si recato nella sua casa per un sopralluogo. Secondo lesito delle prime ricognizioni, i danni ammonterebbero ad alcune migliaia di euro. Un episodio che ha lasciato di stucco il proprietario che, preoccupato anche per la perdita dei livelli di sicurezza in paese, nonostante limpegno costante delle forze dellordine, proprio ieri mattina ha deciso di recarsi al comando dei vigili urbani per segnalare quanto accaduto ma soprattutto informare gli ispettori su probabili sospetti. Non si esclude che a realizzare lopera distruttiva, possa trattarsi di un gruppo di giovani probabilmente in preda ai fumi dellalcool.
ROSANNA GIMMILLARO

Il Consiglio accusa: Ha bloccato lattivit Il sindaco risponde: Non vero, si riparte


Alcuni rappresentanti del massimo consesso civico puntano il dito contro limmobilismo amministrativo delle ultime settimane. In pi occasioni durante le recenti sedute dellassise consiliare, i consiglieri Tuccio Giuffrida (Pd) e Ivano Bonavita (Grande Sud), con toni e modi diversi, hanno criticato linattivit dellamministrazione. I due rappresentanti in consiglio hanno indicato la partecipazione del primo cittadino alla competizione elettorale regionale e la confusione determinata dallannunciato e non subito formalizzato azzeramento di giunta come possibili cause dellipetizione elettorale. Questo ha determinato la necessit di far passare queste settimane. E sul futuro del governo della citt il primo cittadino chiarisce: In questo momento non esiste n una maggioranza, n una minoranza in Consiglio. In riferimento alla ricomposizione del futuro esecutivo Castania conclude: Sar una Giunta di salute pubblica. Riconfermer gli amministratori che hanno lavorato bene e per la scelta degli altri sono aperto a un dialogo con il Pd e tutte le forze dellassociazionismo e del volontariato della citt.
ANTONELLA FRAZZETTO

In breve
CARLENTINI Centro anziani ricorda i Defunti
ga. gim.) Anche questanno la direzione del centro anziani Ain Karim di Monte Pancali, come da tradizione, ricorda con una solenne cerimonia gli anziani defunti. Alla ore 16,30 di oggi nellannessa chiesetta del centro mons Giovanni Maria Sortino celebrer una Santa Messa. Si prevede una massiccia presenza. A tutti sar offerto un opuscolo, stampato a ricorrenza della diciannovesima edizione della festa dellanziano.

IL SINDACO CASTANIA

CARLENTINI. I tagli sui finanziamenti di Stato e Regione, che ammontano a oltre un milione di euro, sono le cause che hanno portato lAmministrazione ad aumentare lImu sulla seconda casa. Nientaltro. Se qualcuno ha frainteso le mie parole e la mia buona fede, ovviamente sono pronto a chiarire. Reazione risentita quella dellassessore al bilancio Giuseppe Demma (nella foto) per la bagarre, senza precedenti, scatenatasi dopo le sue ultime dichiarazioni. Demma aveva tentato di spiegare - ma a quanto pare sarebbe stato frainteso - le motivazioni che hanno spinto lEnte ad aumentare lImu per la seconda casa al 9.6 per mille. Chiamato in causa, anche per placare le polemiche scatenatesi allinterno del Pd, Demma, accusato di aver sostenuto che laumento dellimposta serviva a dare precedenza alle feste di paese, ha voluto evitare ulteriori equivoci, chiarendo, si augura, la questione. Ho sempre sostenuto che questa Amministrazione ha dovuto prendere la decisione sofferta sullImu seconda casa, esclusivamente in seguito ai drastici tagli dei governi centrali comunicati soltanto dopo lapprovazione del bilancio di previsione. Un scelta dolorosa e un colpo anche per le casse di Carlentini.
R. G.

nerzia amministrativa. Il sindaco Castania replica: Mi assumo personalmente le responsabilit di questa momento si stasi. Per formare un nuovo esecutivo, ho voluto evitare quanto pi possibile condizionamenti politici, sotto leffetto della com-

SCUOLE DEL TRIANGOLO Campagna di informazione e prevenzione sulla talassemia


g. gim.) Parte nelle scuole di Lentini, Carlentini e Francofonte la campagna di prevenzione sulla talassemia. Scopo delliniziativa di educazione sanitaria quello di portare linformazione pi corretta alle giovani generazioni. Coinvolti oltre gli studenti delle scuole medie superiori e inferiori (terza media) le famiglie e i docenti.

A scuola ritarda il servizio di refezione il Comune deve verificare le risorse


Dopo lespletamento delle procedure per una nuova gara dappalto e laffidamento del servizio, la mensa non sar attivata per disposizione del sindaco della citt. La refezione prevista per le sezioni della scuola materna del Primo istituto comprensivo Fermi e del Secondo Dante Alighieri e per le classi a tempo prolungato della scuola secondaria di primo grado Fermi. Prendendo atto delle scelte del consiglio comunale in riferimento alle aliquote Imu, in via cautelativa, infatti, il primo cittadino ha disposto di differire di qualche settimana lavvio del servizio mensa per consentire allente di verificare la reale disponibilit finanziaria per far fronte alle spese. Le ver trovare soluzioni alternative che potrebbero rappresentare un ulteriore costo. Anche genitori liberi da impegni lavorativi - commenta Elena La Rocca, giovane mamma - sostengono lutilit della mensa scolastica come strumento educativo per una adeguata dieta alimentare e crescita socio relazionale. In passato sono stati gli stessi genitori a concordare con le scuole soluzioni alternative, provvedendo in maniera autonoma al pasto, in modo da poter comunque assicurare le attivit in orario pomeridiano. Nei prossimi giorni si attendono gli sviluppo del caso e le decisioni in merito.
ANT. FR.

CARLENTINI Contrada Ciacch, fondi in arrivo


g. g.) La nuova zona di espansione della citt, in contrada Ciacche, sar urbanizzata grazie a corposo. finanziamento della Regione. Saranno realizzati percorsi e rampe di scale tali da consentire i collegamenti pedonali interni agli isolati, con il completamento della viabilit. Tutta la contrada, che allo stato attuale mostra carenze di aree a verde, di servizi e di infrastrutture, risulta abitata dagli oltre mille cittadini che a causa del sisma del 1990, rimasero senza abitazione. E prevista anche una piazza in parte pavimentata con annessa una zona a verde, interamente attrezzata di servizi per la collettivit.

ALUNNI A TAVOLA

reazioni dei genitori sono state immediate. Per la maggiora parte poter contare sulla possibilit di far permanere i figli a scuola anche in orario pomeridiano, usufruendo della mensa, un fatto importante. I genitori che lavorano contano di poter lasciare i figli a scuola e non do-

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

30.

SIRACUSA
Regalo Esso. LAsp dopo 2 mesi dal gesto Giulio Morello. Lo strumento in una

AUGUSTA
Che fine ha fatto il duodenoscopio donato al Muscatello? Ce lo chiedevamo lo scorso aprile e, a distanza di circa sette mesi ci poniamo ancora la stessa domanda. A sollevare il caso ora Giulio Morello, consigliere comunale che denuncia il mancato utilizzo del sofisticato strumento, da lui personalmente constatato, in quanto il padre stato per una quindicina di giorni ricoverato nel reparto di chirurgia del presidio ospedaliero megarese. Mio padre - riferisce Morello - stato ricoverato in seguito a un malore, stato quindi sottoposto ad analisi, Tac e risonanza magnetica. Gli stata riscontrata la presenza di calcolo coledoco (il canale di trasmissione delle vie biliari) sarebbe stato dunque in questo caso necessario il duedenoscopio. Si tratta di uno strumento per lapplicazione di una tecnica che studia le vie biliari e pancreatiche, ovvero linsieme dei canali attraversati dalla bile, ottenendo anche informazioni su fegato e pancreas. Lapparecchio stato donato dalla Esso Raffineria di Augusta allospedale megarese, nellambito dellattivit svolta a favore del territorio, la donazione risale esattamente al 9 febbraio 2012 e il duodenoscopio dovrebbe essere al servizio dellErcp, acronimo di colangiopancreatografia retrograda endoscopica. LErcp una tecnica mista radiologica (che utilizza i raggi X per eseguire una radiografia) ed endoscopica (che agisce non dallesterno, come avviene per le normali radiografie, ma dallinterno dellorganismo). Lo strumento posizionato in una stanza - aggiunge Morello - e, a detta dei medici, perfettamente funzionante. E stato testato ed ha a gi a disposizione anche il personale addetto. Per attivarlo si attende solo la consegna ufficiale dellAsp di Siracusa. E inammissibile che accada ci. In questi quindici giorni di degenza ho assistito a quattro casi di pazienti, tra cui mio padre, prelevati dai loro letti alle 10 e trasportati in ambulanza con equipe a seguito allospedale di Acireale. E inammissibile se si considera oltre al disagio, il fatto che il costo di tale operazione si aggira intorno ai cinquemila euro a paziente. Mi chiedo come mai non si sia ad oggi provveduto alla messa in funzione dellapparecchio. Si detto che questo tipo di strumento farebbe risparmiare allAzienda Sanitaria circa 500 mila euro annui. Morello lamenta altres lassenza di acqua calda nel reparto di chirurgia. E inutile fossilizzarci solo nel cercare di riavere ci che abbiamo perso. Piuttosto il comitato pro Muscatello e il Tribunale diritti del malato rivendichino la piena efficienza di quello che c. In merito al mancato utilizzo del duodenoscopio, chiarimenti vennero forniti lo scorso maggio dallAsp che fece sapere che era in via di completamento liter amministrativo, regolamentato da precise procedure normative di acquisizione del bene donato dalla Esso. Sono trascorsi sei mesi da allora...
AGNESE SILIATO

dichiar che erano in corso le procedure di registrazione. Sono passati altri 6 mesi

stanza e dicono i medici funzionante. E stato testato e c anche il personale addetto

LAsp, il Muscatello e il dono scomparso


Il duodenoscopio c ma lospedale non pu usarlo
LA GUARDIA COSTIERA
Nella foto grande accanto il ritaglio del nostro giornale dellAprile scorso che si poneva gi la domanda sulluso di questo strumento donato al Muscatello e mai utilizzato. Sotto la foto del consigliere Giulio Morello che ripropone la questione e racconta lesperienza vissuta da suo padre

O LA STRADA CHE COLLEGA LA 114 ALLAUGUSTA-VILLASMUNDO

Morello: Come mai non si pu ancora usare lapparecchio

In occasione della Giornata dei Caduti, la sezione di Augusta della Guardia Costiera Ausiliaria, in ricordo dellequipaggio dellaereo tedesco Junker 88 inabissatosi nelle acque di Punta Izzo (Augusta) durante la II Guerra Mondiale, ha organizzato il rilascio in mare di una corona di fiori in corrispondenza del relitto. Recentemente lo stesso personale della Guardia Costiera Ausiliaria ha rinvenuto nei pressi del relitto dei reperti ossei umani, presumibilmente appartenenti ad un membro dellequipaggio di volo dello Junker 88; tali reperti sono stati successivamente recuperati con la collaborazione dei palombari militari del nucleo Sdai di Augusta. Informate le competenti autorit tedesche, i reperti sono al momento custoditi nel rispetto del protocollo di intesa italotedesco che regola il comportamento da tenere in caso di tali rinvenimenti.
ASIL.

Lavori a ritmo sostenuto presto bretella riaperta


Una buona notizia che riguarda alcuni lavori stradali su una delle strade pi battute della zona. Sono in corso gli intereventi di sistemazione della bretella di collegamento tra la strada statale 114 e lo svincolo Augusta-Villasmundo. I lavori, da tempo appaltati dallAnas, si sono resi necessari per apportare delle migliorie allarteria, a oggi ancora chiusa ufficialmente al transito dopo che si trovava in condizioni davvero precarie. I lavori sono, infatti, finalizzati a rendere sicura larteria e riaprirla al traffico veicolare. Gli interventi proseguono celermente - dichiara dicendosi soddisfatto lassessore provinciale, Nicky Paci - e consistono nello specifico nella modifica del tracciato in corrispondenza di una curva pericolosa, nonch nella realizzazione di opere collaterali di messa in posa di segnaletica e di protezione. La Provincia regionale di Siracusa annuncia che al termine degli stessi, lEnte di via Malta prender in carico larteria per aprirla ufficialmente al transito. E di vitale importanza la riapertura della strada di collegamento in considerazione della presenza di numerose attivit commerciali che insistono nelle zone limitrofe - aggiunge Paci - e per eliminare definitivamente una continua fonte di rischio per chi la percorre ogni giorno.

In breve
SEDE INPS Si riunisce il comitato provinciale
a. s.) Stamani incontro sullo Stato socio economico della zona di Augusta, Melilli e Priolo. Il comitato provinciale dellInps, presieduto da Enrico Tamburella, ha deciso di riunirsi nella sede Inps di Augusta per discutere dello stato socio economico della zona. Presente il direttore provinciale, Franco Caruso e il responsabile dellagenzia di Augusta, Ignazio Moncata. Obiettivo, avvicinare le istituzioni al territorio e fornire utili strumenti per una migliore comprensione e conoscenza delle problematiche sussistenti e proporre le opportune soluzioni alle criticit presenti sul territorio di Augusta. (Augusta, Melilli, Priolo).

LA STRADA IN QUESTIONE

PALAZZO ZUPPELLO
Un doveroso ringraziamento va rivolto allAnas, per la definitiva risoluzione di una problematica che ha colpito non poco il pubblico interesse di unarea gi fortemente penalizzata con lapertura della autostrada Siracusa-Catania. Lassessore sottolinea infine che la riapertura dell arteria, rappresenta un valido collegamento di viabilit alternativa allautostrada Sr-Ct dato che, con il ponte sul Simeto e il completamento di queste opere, si riattiva la viabilit sulla cosiddetta orientale sicula.
AGN. SIL.

Conferenza Lions Host


a. s.) Si terr sabato prossimo alle 19,30, a palazzo Zuppello, la conferenza organizzata dal Lions Club Augusta Host e aperta al pubblico, sul tema: Autotutela. Rispetto del cittadino ed altre novit fiscali. Imposte sisma 1990 Relatore Tonino Morina, commercialista, esperto fiscale, docente della scuola superiore di Economia e Finanza di Roma.

SULLA STRADA CHE CONDUCE AL PORTO COMMERCIALE

Buche, manto deformato e giunti collassati


La strada che arriva al porto commerciale impraticabile per le buche. A dirlo sono gli stessi utenti dello scalo che adesso si vuole rilanciare a livello internazionale. Si tratta dellultima parte dellarteria, quella che arriva direttamente al molo. Il dislivello tra il rettangolo di asfalto sulla terraferma e laltro sospeso sulla campagna circostante, ha creato diversi avvallamenti. Ne sono seguite diverse pieghe sul manto stradale; queste si trovano soprattutto a bordo carreggiata. Gli autotrasporti pesanti che vi passano anche a velocit sostenuta hanno fatto il resto. Molte delle buche sono profonde diverse decine di centimetri. Oltre alle fosse sui lati dellasse viario, vi sono buche profonde lungo i raccordi tra una campana e laltra di cemento. Il catrame che copriva le cerniere stato divelto dal continuo transito. Ne consegue che ogni dici metri, la distanza tra una giuntura e laltra, vi un solco che fa saltare qualsiasi mezzo di passaggio; molte di queste spaccature, oltre a essere profonde oltre i 5 centimetri, hanno i bordi di asfalto taglienti. Sono visibili i raccordi in ferro che dovrebbero essere da ghiaia e catrame. I camion che trasportano materiale leggero perdono parte del carico attraversando queste scanalature. In diversi punti si vedono le striature di zolfo trasportato e caduto dagli autotrasporti che ha reso lasfalto di color giallo. I fruitori del porto hanno segnalato il disservizio anche ai vigili urbani, ma la competenza delle strada provinciale.
ANNA BURZILLERI

UN GIUNTO PIUTTOSTO MALANDATO

Sport - Calcio a 11
Citt di Augusta, dopo la sberla il presidente richiama allordine
Il Citt di Augusta, dopo la brutta sconfitta rimediata domenica scorsa sul campo del non trascendentale Scicli (5 a 2) perde posizioni in classifica, ma punta a un immediato riscatto. Il giovane presidente Concetto Cacciaguerra e il direttore sportivo Carmelo Cacciaguerra, si dicono delusi e amareggiati e non solo del risultato. Dobbiamo ritrovarci e compattare le fila - hanno detto i due dirigenti - ci vuole un bagno di umilt e questa sconfitta spero ci faccia riflettere e capire tante cose. Difficile commentare una delle gare pi strane e deludenti a cui la nostra societ, in 5 anni, abbia mai partecipato, commenta il dirigente Roy Ferreri. Eravamo partiti bene, con un primo quarto dora ricco di ottimi spunti che lasciavano ben presagire. La squadra per, dopo la prima rete degli avversari invece andata letteralmente in bambola. Dobbiamo interrogarci tutti per cercare di spiegare il perch di questa debacle, anche se in difesa abbiamo sofferto lorganizzazione e i tatticismi del loro attacco. Le assenze dellinfortunato Massa e dello squalificato Amenta non possono essere lalibi di una squadra che in questi primi mesi di campionato ci ha abituato a prestazioni eccellenti dentro e fuori casa. Il tecnico Nunzio Riccobello: Sono amareggiato per il risultato al quanto umiliante, ma conoscendo i miei ragazzi sono certo che non tarderanno a farmi dimenticare questa deludente prestazione, gi da sabato in casa contro la Rari Nantes Siracusa. Proveremo ad analizzare gli episodi, consapevoli che questa forse la prima volta in 5 anni che incappiamo in una prestazione del genere.
J. S.
IL PRESIDENTE CONCETTO CACCIAGUERRA

NUOVO ANNO ACCADEMICO

LUnitre celebra lavvio


Ha avuto luogo luned sera la cerimonia di apertura del nuovo anno accademico dellUnitre Accademia di Cultura e Umanit. Il presidente Giuseppe Caramagno ha presentato i docenti che si dedicheranno alla formazione culturale dei numerosi iscritti, mettendo a disposizione in maniera volontaria i loro saperi. Illustrate alcune iniziative collaterali che anche questanno arricchiranno questa realt di Augusta che esiste oramai da un quindicennio. Lattenzione stata poi focalizzata su il gruppo donatori di tempo Unitre e il circolo sociale Unitre, che vedranno i soci impegnati in attivit di donatori di tempo a favore di gente sola, abbandonata, ma autosufficiente e in attivit a carattere sociale mirate diffondere la cultura della societ e del senso civico per contribuire a realizzare una citt dal volto umano. Tra gli interventi il dirigente scolastico del Liceo Mgara, Maria

Dobbiamo ritrovarci e ricompattare le fila hanno detto i dirigenti - ci vuole un bagno di umilt e questa sconfitta spero ci aiuti a riflettere, crescere e capire tante cose

IL TAVOLO DEI RELATORI

Concetta Castorina, la docente Tiziana Coppola in rappresentanza del dirigente Ruiz, Carmelo Gulino, la presidente del Circolo Unione, Gaetana Bruno e il presidente del Kiwanis Club Augusta, Gaetano Roggio.
A. S.

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

LA SICILIA

Hinterland e zona montana

SIRACUSA .31

PRIOLO

Lo scenario. Si inasprisce la lotta:

impossibile fare entrare e uscire la merce. Finite le scorte, i benzinai potrebbero restare a secco

Blocchi alle portinerie impianti a rischio paralisi


Ieri si fermato anche lindotto per solidariet ai metalmeccanici
PRIOLO. Continua la protesta dei metalmeccanici con il blocco delle portinerie dellIsab, impianti nord, e della Versalis. Anche ieri, mentre i picchetti hanno consentito il cambio turno, sia nella raffineria Isab, sia nella Versalis, stato, invece impedito ai lavoratori giornalieri di entrare, ed stata bloccata anche lentrata e uscita delle merci, mentre tutto lindotto si astenuto dal lavoro per solidariet. Non escluso, se la vertenza non sar risolta, che venga bloccato anche il cambio turno. Sembra che la protesta dei metalmeccanici si sia inasprita per un presunto comportamento poco corretto nei loro confronti. Gli agenti della Digos e del commissariato di Priolo vigilano affinch non si verifichino incidenti. Inoltre, il commissario Fabrizio Fazio sta cercando di mediare una situazione che si presenta molto difficile nella soluzione. Infatti, laccordo che era stato siglato dalle organizzazioni sindacali, dalle aziende committenti e dalle ditte Demont e Set Impianti, prevedeva che i 30 metalmeccanici della Sina Service, (le organizzazioni sindacali avevano dato i nominativi) che lavoravano nella manutenzione degli impianti della Versalis, dovevano essere assunti dalla Set Impianti, che aveva sostituito, per rinuncia, nel lavoro di manutenzione la Sina Service. Infatti, questa ditta aveva avuto dei problemi amministrativi e quindi, aveva rinunciato al lavoro di manutenzione che stava eseguendo negli impianti della Versalis. Stando a quanto stato fatto rilevare dalle organizzazioni sindacali Fiom, Fim e Uilm, sembra che lo stesso tipo di problemi che aveva la Sina Service li abbia anche la Set Impianti. Questo puntualizzano i sindacati lo rileviamo dal fatto che, attualmente, non la Set Impianti che data eseguendo i lavori di manutenzione negli impianti della Versalis, ma unaltra ditta. Quindi, supponiamo che la Set Impianti non in grado di rispettare gli accordi presi e quindi chiediamo un intervento del prefetto affinch venga risolta questa vertenza, prima che trascenda. Tra laltro, questa situazione non pu andare a lungo perch gli impianti industriali non possono rimanere senza le necessarie manutenzioni giornaliere, perch si mette a rischio la sicurezza. Inoltre, siccome viene bloccata la merce in entrata e in uscita dalle raffinerie, non appena cesser lautonomia che la raffineria ha dei prodotti che vengono utilizzati nei cicli produttivi, per causa di forza maggiore dovr far marciare gli impianti ai minimi tecnici. C poi il fatto che le autobotti rimangono bloccate allinterno e quindi non possono rifornire le stazioni di servizio che fra qualche giorno potrebbero rimanere a secco.
PAOLO MANGIAFICO

APPROVATO DAL CONSESSO CITTADINO LO STRUMENTO DI SICUREZZA IN CASO DI CALAMIT

Aggiornato il piano di Protezione civile


PRIOLO. Il Consiglio comunale ha approvato il nuovo Piano di protezione civile. A ventanni dallistituzione del servizio nazionale della Protezione Civile, lo scorso 12 luglio stata aggiornata la normativa che risaliva al 1992. Con questa nuova normativa, come ha puntualizzato il responsabile della Protezione civile di Priolo Gianni Attard, vengono ridefiniti alcuni ambiti di attivit, in particolare previsione e prevenzione, e introduce dei cambiamenti che rendono pi incisivi gli interventi di gestione dellemergenza. Il nuovo Piano afferma lassessore comunale Giovanni Parisi consente che gli operatori delle varie componenti possano avere un quadro di riferimento corrispondente alla dimensione dellevento atteso, della popolazione coinvolta, della viabilit alternativa, delle possibili vie di fuga, delle aree di attesa, di ricovero, di ammassamento e cos via. Considerato che il rischio nel nostro territorio pu fare riferimento a diverse tipologie di evento, (incidente industriale, dissesto idrogeologico, terremoti, incendi), il Piano che stato approvato dal Consiglio comunale pu prevedere questi scenari di rischio, a cui corrispondono diverse tipologie di intervento. Il nuovo Piano stato redatto sulla base delle conoscenze scientifiche possedute al momento attuale. Pertanto, lAmministrazione comunale non ha dato nessun incarico, ma ha soltanto perfezionato quello gi esistente ed stato aggiornato con pi dati e pi basi scientifiche. Inoltre stata pianificata lemergenza e quindi il Piano cerca di prevedere ogni possibile evento, per bisogna anche essere consapevoli che sar sempre possibile, in ogni emergenza, dover affrontare qualcosa di non previsto, pertanto occorre la massima flessibilit e contemporaneamente la capacit di creare i presupposti affinch anche in questi casi vi siano le migliori condizioni di successo. Anche per questo motivo la Protezione civile effettua ogni anno diverse esercitazioni in cui sono previsti sia le calamit naturali sia lincidente industriale. Pertanto, vengono tenute nelle scuole da parte del responsabile della Protezione civile delle vere e proprie lezioni sui vari rischi e su come affrontarli.
P. M.

PRIOLO

Politica e costi s del Consiglio alla riduzione


PRIOLO. La riduzione dei costi della politica diventata concreta. La proposta, elaborata da tutti i consiglieri comunali, stata approvata nel corso dellultimo Consiglio. Gli stessi consiglieri precisano che tale modifica rappresenta la prima di una serie di proposte volte a garantire un ulteriore abbassamento dei costi della politica. Il consigliere comunale dellopposizione Alessandro Biamonte, leader del movimento civico Cittadini Attivi, stato uno dei proponenti della misura di contrasto alla crisi economico-occupazionale. Sono soddisfatto del lavoro svolto da parte di tutti i capigruppo consiliari e dai componenti della commissione Bilancio. Lapprovazione, per, non riguarda la riduzione del gettone di presenza dei consiglieri comunali, per il quale in corso una petizione popolare per la richiesta di un referendum, ma va a colpire il vero nodo della questione, ovvero i rimborsi alle aziende da cui dipendono i consiglieri comunali. Infatti, ogni qualvolta lassenza del lavoro dei consiglieri comunali dovuta a impegni istituzionali, il Comune deve corrispondere lequivalente della giornata di lavoro. Abbiamo optato dice Biamonte per questo tipo di riduzione dei costi in quanto quella del gettone sarebbe stato un palliativo perch riducendo il gettone si poteva benissimo aumentare il numero delle commissioni, pagando il doppio le stesse aziende. Invece, con la proposta di non fare le commissione negli orari lavorativi si riducono i rimborsi per le ditte.
P. M.

Il disaster manager Gianni Attard coordina una esercitazione di protezione civile con vigili del fuoco e carabinieri

Recupero della biblioteca comunale avviata la ristrutturazione dei locali


FLORIDIA. Libri mancanti, struttura da consolidare: massima urgenza per la biblioteca comunale. Si riparte dalle riparazioni alledificio per poi passare ai libri, non censiti da almeno 15 anni malgrado le ripetute istanze del mondo della cultura negli anni passati. Questi i prossimi passi dei due assessori, allIstruzione Claudia Cipriano, e ai Lavori Pubblici Claudia Faraci. Lumidit penetra ancora dai tetti, corrode i testi, anche quelli pi preziosi, crea tappeti di muffe nelle stanze del palazzo. La fatiscenza della biblioteca si trascina da tempo, fino alla deflagrazione del quadro elettrico in estate. Dei locali a pianterreno solo uno stato riadattato, ma laula informatica resta chiusa non solo perch priva di computers ma anche perch manca parte del tetto, crollato qualche mese fa. Linventario, la catalogazione e larchiviazione dei dati ha affermato Claudia Cipriano nei programmi: se ne occuper un team specializzato. E occorrono nuovi testi, oltre a recuperare quelli mancanti, ed effettuare le necessarie rilegature per le opere pi antiche. C molto da sistemare. Il recupero dovr seguire alcuni passaggi istituzionali, che lassessore auspica rapidi. Dobbiamo concentrarci sulla conservazione dei beni continua la Cipriano per scongiurare quanto avvenuto in passato. Linventario, ovviamente, dovr preludere al resto degli interventi, aula telematica compresa, in questo momento inaccessibile. Con la

IN BREVE
ARRESTO PER POSSESSO DI DROGA

SOLARINO. r. r.) I carabinieri hanno arrestato un giovane per possesso di hashish. Si tratta di un ragazzo di 19 anni, che aveva destato sospetti a un posto di blocco, mostrando segni di nervosismo. Da qui la perquisizione: la droga, circa 50 grammi, era celata dentro gli slip. leri mattina per il giovane c stata ludienza di convalida darresto con la remissione in libert ma con lobbligo di firma quotidiana in caserma.
MARIJUANA IN CASA, DENUNCIATO

LE INFILTRAZIONI NEL SOFFITTO DELLA BIBLIOTECA

Consulta giovanile, credo sia possibile instaurare unulteriore collaborazione. Capitolo infrastrutturale: Stiamo gi operando sul tetto della biblioteca precisa lassessore ai Lavori pubblici, Claudia Faraci -. La ditta stata gi chiamata a intervenire sia per la copertura superiore, sia per le stanze a pianterreno. La macchina per salvaguardare la biblioteca s rimesso in moto: erano reperibili i fondi nel Bilancio comunale e cos abbiamo agito ricorrendo a una procedura di massima urgenza.
ROBERTO RUBINO

PRIOLO. Al termine di unattivit finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze di stupefacenti, gli agenti del commissariato hanno denunciato in stato di libert S. V. di 45 anni, e in Priolo Gargallo, per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. In particolare, i poliziotti, effettuando una perquisizione domiciliare nellabitazione delluomo, hanno trovato, in un cassetto del comodino della camera da letto, tre contenitori di plastica dei rullini fotografici. Dentro due vi era custodita marijuana, nel terzo erano occultati 70 semi della stessa sostanza.

SOLARINO

SOLARINO

FLORIDIA

La storia di un clochard kossovaro Scontro tra due auto alla curva Boario Integrazione sociale per scolari disabili Per mangiare vendo santini coniugi finiscono al pronto soccorso parte il progetto Asacom del Comune
SOLARINO. Vendo santini e vengo dal Kosovo. E la storia di Ivan. Si aggiunge alle altre ordinarie vicende di solitudine. Ieri mattina era davanti al banco degli alimentari, al mercato. Mi vergogno a chiedere lelemosina dice luomo ma guadagno pi dei duecento euro che raggranellavo nella mia terra natale facendo il tassista dalla mattina alla sera. Ha trovato una casa semidiroccata, dove alloggia. Nel mio paese i pochi soldi che guadagnavo non bastavano, neanche in Kosovo dove il costo della vita pi basso rispetto al vostro. La mia malattia continua mi costringe a darmi da fare. Hi bisogno di denaro perch devo ripetere pi volte al giorno linsulina. Ho vergogna nello stare qui, al centro del mercato a elemosinare, ma SOLARINO. Forte scontro fra due veicoli alle 11 di ieri mattina alla curva Boario, tra Floridia e Solarino. Due i feriti, una coppia di coniugi, S. C e V. C, che proveniva da Solarino a bordo di una Seat Ibiza. Limpatto della loro vettura con la Fiat 600 in marcia da Floridia avrebbe potuto avere conseguenze ancora pi gravi. I coniugi hanno riportato: trauma cranico per il conducente, e trauma toracico per la passeggera, rilevati al pronto soccorso dellospedale di Siracusa dove sono stati trasportati dallautoambulanza del 118. Per cause ancora da accertare i due automezzi sono entrati in collisione nella curva a gomito. I rilievi sono statui effettuati dalla polizia municipale di Solarino che stabilir lesatta dinamica dellincidente. FLORIDIA. Affrontare le problematiche dellintegrazione degli studenti con disabilit nella scuola. In questa direzione si inserisce il nuovo progetto del Comune. Il servizio di assistenza allautonomia e alla comunicazione, detto Asacom, infatti destinato agli alunni con disabilit grave che frequentano le scuole cittadine. La Giunta ha impegnato circa 44 mila euro per assicurare il servizio a diciassette alunni. Si tratta di una prestazione gestita con il coordinamento dei Servizi sociali comunali, tramite cooperative accreditate nel Distretto 48. Il servizio garantisce cinque ore di assistenza settimanale da parte di personale specializzato. I fruitori sono i portatori di handicap, con difficolt di apprendimento e di relazione e, dunque, soggetti a emarginazione sociale. Pertanto lobiettivo principale del servizio dare risposte concrete di sostegno e supporto ad ogni alunno disabile in tutte quelle attivit attinenti le prestazioni scolastiche (attivit di tipo educativo-formative) e alla socializzazione, favorendo nel contempo forme di aiuto e di solidariet alle famiglie. Lavvio dellAsacom, un servizio mai avviato in precedenza in citt, conferma lattenzione dellamministrazione Scalorino verso i giovani e le famiglie pi disagiate- ha detto lassessore ai Servizi sociali Gaetano Vassallo -. Siamo molto soddisfatti per essere riusciti ad avviare, in un periodo di grandi difficolt finanziarie per il Comune, un servizio cos importante per i nostri giovani concittadini .
MIRIAM GIULIANO

non ho altra scelta. E non ho nemmeno la possibilit di tornare indietro. Volta le spalle e se ne va, sperando di vendere santini: da 10 centesimi in su.
R. R.

Mio padre ha subito accusato i sintomi del vomito scendendo dallauto ha affermato la figlia dei due coniugi . E mia madre sotto shock.
R. R.

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

32.

SIRACUSA
Francesco Tiralongo. Il biologo Daniele Tibullo. Facciamo di tutto per

AVOLA
Due nuove specie marine sono state avvistate e fotografate nelle acque marine costiere di Avola, la Bavosa africana e la Bavosa crestata. A rendere ufficiale la segnalazione stata la pubblicazione sul notiziario della Societ Italiana di Biologia Marina ad opera dellEnte Fauna Marina mediterranea, neo associazione naturalistica di ricerca per lambiente marino. Linteressante avvistamento porta la sigla del biologo marino, Francesco Tiralongo, peraltro vice presidente dellassociazione, che ha trovato e fotografato i due nuovi pesci e che con tali segnalazioni ha contribuito a fare aggiornare gli areali di distribuzione delle specie in ambito italiano e mediterraneo. La diffusione di tali specie - spiega il biologo marino - pu essere imputata a vari fattori, uno dei quali potrebbe essere il riscaldamento globale delle acque, in quanto, le specie, sono entrambe presenti anche in acque tropicali atlantiche ed hanno quindi una certa preferenza per le acque calde. Altre cause, tuttavia, potrebbero aver contribuito alla diffusione delle specie, cause che magari ancora si sconoscono e fattori dei quali ignoriamo persino lesistenza. C da dire, inoltre, che le specie non a caso vengono quasi sempre segnalate solo in zone dItalia in cui sono attivi centri di ricerca e istituti marini e ci porta a una stima sbagliata delle reali condizioni sulla distribuzione di tutte le specie marine. Le due specie appartengono entrambe alla famiglia dei Blennidi, comunemente note come Bavose. Mentre per la Bavosa africana si tratta della prima segnalazione nelle acque ioniche della Sicilia sud orientale, per la Bavosa crestata si tratta, addirittura, della prima segnalazione in assoluto per tutte le acque ioniche. Il primo avvistamento, che risale al 18 agosto, riguarda la Bavosa africana, mentre quello della Bavosa crestata avvenuto a due mesi di distanza e in localit vicina alla prima. Tuttavia- aggiunge Francesco Tiralongo-, entrambe le specie non necessariamente sono presenti nelle acque avolesi da questa estate, anzi, con molta probabilit sono arrivate prima, ma non essendovi stati in precedenza specialisti e studiosi sono passate inosservate. Inoltre, le bavose, seppure siano pesci molto belli e colorati, hanno dimensioni spesso ridotte e non rivestono alcun interesse per la pesca, cosa che certamente si somma a tutte le altre cause che hanno contribuito a tenerle celate a pochissimi metri dalle coste a tutti, fin ad oggi. Soddisfatto il presidente dellassociazione, Daniele Tibullo: Facciamo di tutto per studiare e valorizzazione il nostro patrimonio naturalistico e la biodiversit marina che ci appartiene.
GABRIELLA TIRALONGO

marino ha contribuito ad aggiornare gli areali di distribuzione della specie

valorizzare il nostro patrimonio naturalistico e la biodiversit marina

Nuove specie marine avvistate sui fondali


Si tratta di due pesci tropicali: Bavosa africana e Bavosa crestata
INTERVENTO DELLO STUDIOSO PICCIONE
Piena di tesori, ma chiusa. E la chiesa della Santa Croce di piazza Francesco Crispi, definita dal cultore locale Corrado Piccione il Pantheon di molti illustri avolesi. E infatti in un seminterrato delledificio sacro che, secondo questultimo, si trovano adagiate delle lapidi di diversi celebri personaggi. Targhe commemorative che andrebbero recuperate e restaurate. E che andrebbero ad aggiungersi alle tante opere darte di cui dispone questa piccola chiesetta. La chiesa dei Cappuccini tornata in possesso del crocifisso del XVIII secolo e dellarmonium, precedentemente trasferiti nella curia vescovile di Noto per motivi di sicurezza, da poco. I due oggetti sacri sono il simbolo della memoria storico-culturale e antropologico-religiosa della citt. Il crocifisso veniva portato solennemente per le vie della citt, fino ai primi del Novecento, la sera del venerd santo, nella solenne processione della Spina Santa. Ma allinterno di questo edificio sacro vi sono anche molte altre opere darte del 700: varie tele, laltare ligneo e larmonio. Ad elencarle proprio il professore Corrado Piccione. Lo stesso che lamenta come nessuno, se non durante la funzione domenicale, pu ammirare e visitare. La chiesa rimasta infatti incustodita da quando le suore Figlie della carit di San Vincenzo hanno abbandonato liLa Bavosa crestata e la Bavosa africana sono le due specie di pesci tropicali trovati e fotografati nelle acque di Avola grazie al biologo marino Francesco Tiralongo

Santa Croce chiusa Il turismo religioso resta penalizzato


stituto di piazza Crispi. La Curia vescovile, da allora, continua a garantire, nella chiesa dei Cappuccini, il regolare svolgimento delle funzioni liturgiche, evitando cos linterruzione dellattivit di culto dopo la partenza delle suore Vincenzine. Ma, durante lintera settimana, il portone in legno della chiesa dei Cappuccini rimane chiuso. Impedendo a eventuali turisti - aggiunge Piccione - o a persone che amano visitare posti che rappresentano la memoria storica, religiosa e culturale di Avola di entrarvi. Un dato di fatto che Corrado Piccione

definisce inaccettabile. Sebbene la citt annoveri numerose chiese e conservi ancora tradizioni religiose legate alla celebrazione dei Santi patroni, come Santa Venera e San Sebastiano, non riesce a porsi come polo di attrazione del turismo religioso. Un turismo che ha reso molte citt famose. Promuovere il turismo religioso, secondo il cultore locale, deve essere un obiettivo che lamministrazione comunale deve raggiungere. Tuttavia, non mancano i segnali, seppur timidi, della volont di lavorare verso questa direzione. Lanno scorso, la citt dellEsagono ha ospitato i pellegrini dei cammini europei e il 14 marzo, lungo la provinciale per Avola Antica, al quinto chilometro, stata inaugurata la statua del Beato Antonio Etiope. In futuro si pensato anche di istituire un cammino di pellegrinaggio dedicato a san Giacomo di Compostela, santo che il Beato Etiope onorava.
EMANUELA TRALONGO

I LAVORI PREVEDONO LA REALIZZAZIONE DI MARCIAPIEDI E DELLAREA ADIBITA A PARCHEGGIO

Lungomare Tremoli, parte la riqualificazione


Si riqualifica il Lungomare Tremoli. I tanto attesi interventi per migliorare la fruizione turistica di una parte del litorale partiranno a breve. La gara dappalto gi stata espleta e in settimana divr il sindaco, Luca Cannata, verr convocata la ditta che si aggiudicata i lavori e, nel giro di poco tempo, potranno partire gli interventi. I lavori prevedono la realizzazione dei marciapiedi e la riqualificazione dellarea adibita a parcheggio, ma anche la sostituzione delle ringhiere. Questultimo intervento interesser anche il lungomare Pantanello. Lassessore al ramo, Simona Loreto, che un architetto, sta valutando proprio le tipologie di ringhiera da installare e le modalit per il collocamento. In questo modo spariranno quelle antiestetiche reti che delimitano il marciapiede del litorale Pantanello, ha precisato Cannata. Il costo degli interventi di circa 400 mila euro. La cifra stata ricavata dalla devoluzione e dallaccorpamento dei residui di alcuni mutui che il Comune aveva acceso, diversi anni fa, presso la cassa depositi e prestiti. Operazione, questa, eseguita dalla precedente amministrazione. E probabile che la somma in questione non basti per effettuare gli interventi prefissati, ma il sindaco si dice convinto nel lavorare in modo tale da far rientrare gli interventi nel budget a disposizione. Lammodernamento del Lungomare costituisce una priorit nellambito delle politiche di rilancio del turismo. Cannata, ha fatto della riqualificazione del lungomare uno dei sui cavalli di battaglia nel corso della recente campagna elettorale. Il bilancio di fine stagione non stato roseo sul fronte delle presenze turistiche. Il dato confermato dal calo di prenotazioni nelle poche strutture ricettive presenti in citt. Lo stato in cui versa attualmente il lungomare non aiuta di certo ad incentivare il turismo. Laspetto quello di un litorale in abbandono, privo di servizi e per niente accogliente. Le aiuole in cui sono collocati gli alberi sono sconnesse, cos come i marciapiedi.
CENZINA SALEMI

UN TRATTO DEL LUNGOMARE TREMOLI

IL PUNTERUOLO ROSSO CONTINUA A COLPIRE LE PIANTE DELLA CITT

Distrutte anche le palme di piazza Esedra


Il punteruolo rosso distrugge anche le palme di piazza Esedra. Il parassita non ha risparmiato le piante collocate nelle aiuole che adornano la piazza. Le palme che per alcuni giorni sono apparse riverse sul pavimento, da anni, ormai, arricchivano il verde del litorale. Gli operai del comune sono intervenuti per recidere il tronco delle piante e, in altri casi, salvare il salvabile. Nelle scorse settimane, stesso destino era toccato alle palme di viale Pier Santi Mattarella, alcune delle quali sono state sradicate. Lassessore allEcologia, Sebina Caruso, ha fatto recentemente sapere che nelle aiuole liberate dalle palme aggredite dal punteruolo, verranno messe a dimora piante locali, come il mandorlo o lolivastro. Qualche mese fa, i consiglieri di Grande Sud, hanno promosNon d tregua il punteruolo rosso, il terribile parassita che ha distrutto letteralmente molte palme della citt. Le ultime in ordine cronologico ad essere colpite le palme di piazza Esedra

Una mattinata assieme ai bimbi per ricordare Giuseppe Coletta


In occasione dellanniversario della strage di Nassirya, in cui perse la vita il brigadiere avolese Giuseppe Coletta, i volontari dellasmattinata insieme ai bambini, i quali riceveranno dei doni. Parteciper alliniziativa anche il sindaco e il comandante della locale stazione dei carabinieri. Nata il 17 ottobre del 2004, a seguito della morte, in un attentato a Nassirya, del brigadiere dei carabinieri Giuseppe Coletta e di altri 18 italiani, lassociazione da anni si occupa, soprattutto, di fornire aiuto ai bambini in difficolt, sia nel territorio nazionale che estero. Durante le numerose missioni allestero il brigadiere Coletta aveva maturato una grande attenzione per il mondo dei bambini, anche per via della perdita del figlio Paolo, stroncato da un tumore a soli sei anni.
CEN. SAL.

so liniziativa di adottare le palme colpite dal punteruolo rosso. A sostenere lidea stato in primis il consigliere Corrado Raucea al quale si accodato lintero gruppo consiliare. Lobiettivo di allontanare il parassita dalle palme infette. Larrivo, in citt, del punteruo-

lo rosso ha determinato non soltanto un danno alla vegetazione pubblica e dei privati, ma ha comportato un esborso economico da parte dellente. Lamministrazione precedente aveva gi stimato una cifra necessaria per far fronte al risanamento e allabbatti-

mento delle piante contagiate: circa 10 mila euro. Linvasione del punteruolo rosso ha raggiunto in Sicilia ormai livelli preoccupanti per il verde pubblico. Il punteruolo una specie esotica, di origini asiatiche, che solo nel 2004 ha messo piede in Italia e da allora ha continuato la sua avanzata in maniera inesorabile. Linsetto e le sue larve infatti vivono e si nutrono di palme. Scavano un foro e nidificano allinterno svuotandole letteralmente senza che inizialmente, da fuori, ci si accorga di nulla. Soltanto in fase avanzata le foglie cominciano ad allargarsi prendendo una strana forma. La difficolt nellindividuare la sua infestazione, unita alla mancanza di predatori naturali, hanno determinato la sua repentina avanzata.
CEN. SAL.

sociazione Giuseppe e Margherita Coletta saranno presenti, luned 12 novembre, nella scuola del Piano del Bosco intitolata al brigadiere. I volontari trascorreranno la

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

LA SICILIA

SIRACUSA .33

NOTO
Ci sono voluti sette anni per costruire la Cattedrale e non ne bastano altri sette per affrescarla. Cos ha ironizzato larchitetto Salvatore Tringali, progettista e direttore dei lavori, insieme allingegnere Roberto De Benedictis, della grande opera di ricostruzione del duomo: ben venticinquemila metri cubici edificati quasi in un lampo, a dispetto delle pressioni alle quali i tecnici, accusati ai tempi di muoversi a rilento, sono stati sottoposti, soprattutto se si fa un confronto col tempo necessario per il completamento dei decori interni. Possibile che si debba aspettare ancora tanto per potere ammirare la basilica cattedrale nella sua interezza? Quindi con gli affreschi? Il vescovo, monsignor Antonio Staglian, con grande disponibilit e precisione, ha chiarito come stanno le cose. Appena arrivato a Noto, pur non facendo parte della commissione di esperti nominata ad hoc per occuparsi degli interni, ho preteso di essere tenuto in considerazione. Si era infatti nella fase dei decori della cattedrale che sono altamente simbolici e comunicano attraverso il linguaggio dellarte, la vita della pastorale. Cos stato. Lultimo incontro con la commissione, a dire di monsignor Staglian si tenuto quattro giorni fa. In questo contesto sono stati definiti i contratti degli artisti che decoreranno la cattedrale. Le vetrate infatti, erano gi state appaltate cos come le statue degli apostoli che adorneranno le nicchie e la via crucis. Per i decori dellabside e della volta centrale la commissione ha definitivamente scelto fra i tanti bozzetti presentati dagli artisti compulsati. Il maestro Darcevia affrescher labside e il maestro Franz decorer la volta centrale con una tela. Niente da fare per lartista russo Oleg Supereco che pure sembrava molto accreditato a completare lopera, per avere dipinto i pennacchi della cupola. Personalmente ho visto il suo bozzetto e lho altamente appezzato- ha dichiarato il vescovo- La nostra speranza era che si potesse dare continuit al lavoro gi realizzato con labside. Tutti speravamo che ci fosse questa continuit di mano artistica ma la commissione, nel valutare i bozzetti, ha fatto scelte diverse. Io- ha aggiunto - posso dare solo dei suggerimenti agli artisti in ordine alla raffigurazione, cos come ho fatto col maestro Darcevia. A tale proposito, il vescovo non nasconde la sua soddisfazione: E stata salvaguardata liconografia classica con la raffigurazione del Cristo pantocratore benedicente, con in mano un libro. Accanto al Cristo, che ho preteso fosse Risorto, ci sono Maria santissima e Giovanni evangelista. Infine la tempistica. Le previsioni del capo della Diocesi sono rosee: I lavori di fatto sono gi iniziati. Speravamo che entro la fine di dicembre anche labside e la volta potessero essere consegnati insieme alle vetrate, per penso che ci sar lo slittamento di un mese, almeno per labside, legato alla tecnica propria dellaffresco che richiede tempi pi lunghi. Ad ogni modo entro la fine di gennaio tutto dovrebbe essere finito. Stiamo anche pensando a una giornata, nel mese di gennaio, durante la quale presentare lopera completamente finita a personalit della cultura e dellarte.
CETTY AMENTA

Il vescovo. Il maestro Darcevia si

Gli obiettivi. Salvaguardata liconografia

occuper dellabside e il maestro Franz decorer la volta centrale con una tela

classica con la raffigurazione del Cristo benedicente con in mano un libro

Cattedrale, gli affreschi entro il mese di gennaio


La tempistica dei lavori ufficializzata dal presule Antonio Staglian

Nelle foto di Michele Castobello tre angolazioni diverse della Cattedrale: gli affreschi e laltare

O VISITA ANCHE ALLISTITUTO DI CULTURA ITALIANA: PREDISPOSTO UN PROGRAMMA DI LAVORO

MONSIGNOR ANTONIO STAGLIAN

LInfiorata protagonista in Giapppone


Bonfanti e Terranova ricevuti allambasciata italiana a Tokyo: lobiettivo attrarre viaggiatori
Il 6 novembre 2012 stata posata una prima fondamentale pietra per lapertura del nostro territorio al mercato turistico del Sol Levante. Queste le ultime dichiarazioni in arrivo dal Giappone. Ieri il sindaco Corrado Bonfanti e lassessore Frankie Terranova sono stati ricevuti allambasciata italiana a Tokyo da Simone Turchetta, consigliere dellambasciata (il nuovo ambasciatore nominato da poco si trova ancora in Italia). Tra i temi affrontati, quella di fare della Sicilia, e del sud-est in particolare, una meta turistica per i viaggiatori giapponesi. Lincontro durato circa due ore. Dopo, la delegazione si spostata nella sede dellIstituto di Cultura Italiana, dove stata ricevuta dal vice direttore Edoardo Crisafulli con un ulteriore tavolo tecnico dove, stato abbozzato un primo programma di lavoro. Soddisfatto il sindaco Bonfanti che esprime riconoscenza nei confronti di Vincenzo Petrone, (ambasciatore uscente in Giappone) . E significativa - continua il sindaco - sar la partecipazione della Fondazione Italia Giappone con a capo il presidente Ambasciatore Vattani ed il direttore Donati, che hanno compreso e facilitato lavvio delliniziativa. Questa la cronaca della giornata di ieri. La visita in Giappone della delegazione netina (sindaco Bonfanti, assessore Terranova, dirigente Recupero e 4 maestri infioratori al costo di circa 8.000 euro tra biglietti aerei e felpe) servita anche ad esportare larte infioratrice dei maestri netini. Durante le giornate di sabato e domenica scorsi hanno partecipato, insieme ai colleghi della Infiorata Associates Japan, alla Festa di Haichi, una manifestazione dedicata ai fiori in salsa nipponica. Oltre la festa dei fiori, sabato, anche un incontro tra il sindaco Bonfanti e il sindaco della citt di Gamagori, Shocchi Inaba. Diversi i temi affrontati durante la conversazione: politica, tradizioni e storia di entrambe le citt. In una nota ufficiale, diffusa al termine della festa, possibile leggere della grande soddisfazione al quartier generale della delegazione netina che, giorno dopo giorno vede crescere la propria popolarit e la sensazione che si stia sviluppando un processo virtuoso nella direzione auspicata alla vigilia del viaggio. E tra i risultati immediati sul sito del comune disponibile un file, tutto in giapponese, nel quale si vede una immagine del sindaco, altre dellinfiorata e della citt, e qualche numero. La traduzione del senso generale del volantino affidata alla nota ufficiale che spiega: Intanto sono gi presenti volantini che promozionano il viaggio italiano al costo di Yen 420,000. La speranza che il viaggio valga pi della stampa di un volantino.
GIUSEPPE FIANCHINO

LA SPLENDIDA FACCIATA

Si sta pensando ad una giornata durante la quale presentare lopera completamente finita a personalit della cultura e dellarte

Sopra il sindaco Corrado Bonfanti con il sindaco della citt di Gamagori Shocchi Inaba e nellaltra foto una composizione degli Infioratori

LE DITTE RICEVERANNO LE SPETTANZE E SI POTR PROCEDERE CON LITER

PALAZZO DUCEZIO

I CARABINIERI CONSEGNANO PREZIOSI DI PROVENIENZA FURTIVA

Nodo di Noto, riprendono i lavori grazie allintervento del prefetto


Grazie alla disponibilit del Credito siciliano, banca tesoriere della Provincia regionale, le imprese impegnate nel completamento del cosiddetto nodo di Noto potranno ricevere le spettanze e riprendere i lavori. Gli interventi di potenziamento e riqualificazione di collegamento allo svincolo autostradale, oltre che di completamento del primo tratto della strada provinciale 19 - dichiara il presidente dellente provinciale, Nicola Bono avevano subto una battuta darresto, per una questione paradossale. A fronte di una disponibilit economica pari a 4 milioni di euro, liquidataci dal ministero dellEconomia in concomitanza con la consegna del 25 per cento dei lavori, non stato possibile utilizzare un solo euro, perch avremmo sforato il Patto di stabilit. Le ditte, prive di liquidit, hanno interrotto, dunque, i lavori. Per sbloccare la situazione, le cui conseguenze sarebbero state gravi, il prefetto, Renato Franceschelli riuscito a raggiungere unintesa con il Credito siciliano, che erogher sino allinizio del prossimo anno le somme necessarie. A partire dal prossimo 2 gennaio, infatti, la Provincia regionale di Siracusa potr utilizzare per intero lammontare di cui gi dispone. La strada resta chiusa al traffico veicolare per consentire la ripresa dei lavori che protranno procedere con celerit.
LUCIA CORSALE

Denunciato un diciannovenne con laccusa di ricettazione


Uno dei due ricettatori a cui si rivolge la banda di malviventi che negli ultimi mesi ha messo a segno unondata di furti, scippi e rapine sempre lo stesso. Ad appurarlo sono stati i carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Noto, che hanno nuovamente denunciato per ricettazione un giovane: G. S. le sue iniziali, 19 anni. E stato grazie alla collaborazione delle vittime dei colpi che i militari dellArma, ancora impegnati nelle indagini del caso, hanno potuto riconsegnare alcuni preziosi di provenienza furtiva rivenduti ai titolari degli esercizi commerciali dal giovane. E identificare quindi, per lennesima volta, il ricettatore. Tra questi anche la catenina doro che stata rubata, lo scorso 17 settembre, a una donna. Lennesima denuncia fatta scattare nei confronti del diciannovenne altro non fa che dimostrare che i punti di riferimento di questa banda di giovani rapinatori che ha seminato il panico in citt sono sempre e solo due ricettatori. Il deferimento del ragazzo , infatti, solo lultimo di una lunga serie. Sono giunte a quota 6 le denunce fatte scattare nei confronti di giovani coinvolti nei vari colpi, in veste di rapinatori e di ricettatori. A questi si aggiungono 3 arresti. Numerosi i preziosi recuperati dai carabinieri, dopo aver setacciato i compro oro della citt. E linvito rivolto alle vittime degli atti predatori sempre quello di fornire quanti pi elementi utili alle indagini.
EMANUELA TRALONGO

Albo scrutatori s alle istanze


Per tutto il mese di novembre i cittadini interessati ad essere inseriti nellalbo degli scrutatori di seggio elettorale potranno presentare istanza, utilizzando lapposito modulo disponibile sul sito del comune e consegnandolo allufficio elettorale di Palazzo Ducezio.
O. G.

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

34.

SIRACUSA

Pachino
DENUNCIATO DALLA POLIZIA

Comunali, pagato uno stipendio


Pachino. Il Municipio attende altre risorse per mettersi in pari, ma i lavoratori rimangono in agitazione
La ricorrenza della commemorazione dei defunti ha portato una gradita ed attesa sorpresa ai dipendenti municipali del comune pachinese: la corresponsione di una delle tre mensilit arretrate. Ho fatto lestratto conto ho trovato una bella sorpresa: cera lo stipendio di agosto, afferma un dipendente comunale pachinese. Resta da saldare il bimestre settembre-ottobre e allorizzonte, non molto distante, c la tredicesima di dicembre oltre alla mensilit ordinaria dellultimo mese dellanno. E tuttaltro che infondato pensare ad un pregresso in crescita da qui alla fine dellanno. Il pagamento della mensilit di agosto era stato preannunciato dagli amministratori comunali pochi giorni prima della fine del mese scorso. Per numerosi famiglie c stata la tanto attesa boccata dossigeno. Con due figli, uno a scuola superiore e unaltra alluniversit, mia moglie casalinga, ditemi come si pu andare avanti - ci dice sconfortato un altro dipendente municipale . Adesso aspettiamo settembre, ormai qui si pu operare solo in differita mentre le banche chiedono il rispetto di determinate scadenze e spesso si va con il conto in scopertura. Intanto, dalla delegazione trattante si dimesso Vincenzo Arrugo, sostituito da Vincenzo Rizza. Alla fine di ottobre, stata liquidata lindennit di risultato al funzionario tecnico Angela Guastelluccia, per un importo totale di euro 5.353 euro, a titolo di indennit di risultato per il periodo compreso tra febbraio 2009 e il 9 agosto 2010, pari al 30% dellindennit complessiva per retribuzione di posizione organizzativa percepita dalla stessa nel medesimo periodo. Lo scorso 29 ottobre, Angela Guastelluccia aveva chiesto la liquidazione tramite lettera. La somma totale liquidata al funzionario tecnico ammonta pertanto ad euro 7.082,19. LAmministrazione auspica novit positive in arrivo da Palermo. Abbiamo pi volte detto afferma lassessore Patrizia Tossani che la situazione di stallo di parecchi comuni da attribuire alla Regione. Speriamo che il nuovo presidente regionale possa dare una svolta in tempi brevi. Lopposizione, con particolare riferimento al Partito Democratico, non la pensa allo stesso modo e addebita alla gestione del sindaco Bonaiuto un peggioramento dello stato di salute delle casse municipali.
SERGIO TACCONE
UNA DELLE RECENTI PROTESTE DEI DIPENDENTI MUNICIPALI

Dichiara il falso furto dello scooter sequestrato


Sa. Mar.) Denunciato a piede libero, per simulazione di reato, T. M. di 35 anni. Luomo iaveva falsamente dichiarato agli agenti del commissariato di avere subito il furto di un ciclomotore, che era stato sequestrato nel corso di alcuni controlli per alcune infrazioni commesse da D. C. di 20 anni, trovato alla guida del mezzo. T. M. si era giustificato riferendo del presunto furto che non aveva denunciato sperando di rientrarne in possesso. La versione del 35 enne stata smentita dal giovane sorpreso alla guida del ciclomotore, che ha precisato di averlo regolarmente acquistato.

TERRA MITICA

Premio allimprenditoria del turismo e dei servizi


Sa. Mar.) Lassociazione Terra Mitica, il prossimo 9 novembre premier alcuni imprenditori che hanno deciso di investire nellindustria dellospitalit. Per Gianni DImporzano, fondatore di Terra Mitica il premio vuole incoraggiare altri investitori, ma anche le amministrazioni e i fornitori di beni e servizi affinch collaborino e migliorino la qualit dellaccoglienza. Nella cerimonia, limprenditore Franco Carrubba, che ha lasciato Pachino vari anni or sono, racconter dei suoi investimenti nella citt dorigine per creare lavoro per i giovani e nuove opportunit per le imprese locali.

PORTOPALO

CHIESA MADRE

Il Pd pensa alle Amministrative Recuperato lorologio originale sar esposto al Palmento Rudin sulla scorta delle Regionali
PORTOPALO. Il circolo locale del Pd analizza il recente voto regionale. Soddisfazione stata espressa da Giovanni Chiavaro e Pino Mirarchi per il risultato del candidato da loro appoggiato, Giovanni Cafeo, il pi votato a Portopalo. Una vittoria mutilata, tuttavia, dalla non elezione allArs dello stesso Cafeo. Cinteressava dimostrare la nostra forza, ha dichiarato Giovanni Chiavaro, evidenziando attenzione verso le amministrative del 2014. Obiettivo a cui il portavoce Mirarchi guarda sin dai giorni seguenti alle comunali del 2009 che lo videro sconfitto. Fatti i conti - afferma Pino Mirarchi - viene da dire che il lavoro svolto dalla segreteria locale del Pd ha dato frutti e, senza trionfalismo alcuno, il nostro risultato alle regionali potrebbe essere un avviso ai naviganti politici portopalesi. C quasi la tentazione di vedere unanticipazione di quello delle non proprio vicine elezioni amministrative del 2014. Sul fronte opposto, lassessore Corrado Scala parla di analisi poco appropriata dei vertici locali del Pd. Non si possono associare due appuntamenti come le regionali e le comunali, trattasi di competizioni che innescano dinamiche elettorali del tutto differenti dice Scala -. La disamina di Chiavaro e Mirarchi la trovo poco appropriata dal mio punto di vista. La strada verso il 2014 ancora lunga e di solito chi parte con larghissimo anticipo arriva spompato al traguardo e quasi sempre viene battuto.
SER. TAC.

PORTOPALO

Recuperato lorologio originale della Chiesa Madre. Completo di tutti i meccanismi e gli ingranaggi, si trova ora custodito nei locali del Palmento di Rudin, destinato a diventare un vero e proprio museo e ad ospitare oggetti strettamente legati alla cultura e alle tradizioni locali. Lorologio fa parte della storia della citt sin dalla sua fondazione. Il tempo della cittadina prima era segnato solo mediante una meridiana installata sulla facciata della chiesa e che costituisce uno dei pi precisi orologi solari di tutta lItalia. Poi si decise di installare un orologio meccanico sostituito intorno agli anni 60 con uno pi moderno. Lorologio originale, che era rimasto in fondo ai magazzini, ora rivedr nuova luce soprattutto se sar possibi-

le farlo ritornare in funzione. Con lorologio stata recuperata anche la macchina di proiezione dellantico cinema Diana, i cui locali, oggi sono di propriet del Comune che sta realizzando un centro multietnico per stranieri. Anche il proiettore, in stile Nuovo cinema Paradiso con caldaia e maxi bobine per le pellicole, stato trasferito nei locali del Palmento di Rudin dove presto sar messo in mostra al pubblico. Il lavoro di recupero di molti cimeli stato affidato allesperto Guido Rabito che ha avviato un puntuale lavoro di raccolta e catalogazione di alcuni beni fra cui anche i busti di alcuni personaggi un tempo esposti nel giardinetto del palazzo comunale oggi demolito.
SALVATORE MARZIANO

LAsd di calcio fiduciosa nonostante la sconfitta


PORTOPALO. ser. tac) La sconfitta alla prima giornata non ha tolto il sorriso ai vertici dellAsd Portopalo. C la massima fiducia in mister Caruso ha affermato don Gianluca Manenti, presidente della societ e nei giocatori. Laspetto a cui tengo di pi non quello agonistico. Il direttivo ha dato lok per ricevere gli spogliatoi del campo locale in comodato duso dal Comune. La societ solida - ha aggiunto don Manenti bisogna continuare su questa strada. Aver riportato il calcio a Portopalo dopo oltre ventanni dassenza gi un grosso risultato. Ora cerchiamo una soluzione per allenarci in un campo di calcio.

Rosolini
PROGETTO CON LUNICEF

In bici allEremo di S. Croce tra fotografia e archeologia


Una giornata di scoperta e ammirazione della bellezza della natura e della storia, tra il clic di una foto e la fatica di avventurarsi tra gli anfratti sconosciuti dellEremo di Croce Santa: cos si svolta la prima passeggiata archeofotografica organizzata dallassociazione culturale Sikelia con il patrocinio del comune di Rosolini e la collaborazione dellUnicef. Un momento culturale ma non solo, che si rivelato anche unoccasione di riflessione e di attenzione nei confronti dellimpegno svolto quotidianamente dai volontari dellassociazione per i diritti dellinfanzia. E proprio allUnicef i partecipanti hanno deciso di donare i fondi raccolti, aggiungendo alliniziativa anche il valore della beneficenza destinata ai bambini meno fortunati e che hanno pi necessit di attenzioni e affetto. Il gruppo, appassionato di fotografia e di trekking oltre che di amore per la natura, ha trascorso I RAGAZZI DEL PROGETTO la mattinata percorrendo i sentieri pi inediti di un luogo che, pur essendo il simbolo della citt rosolinese, non ben conosciuto da tutti e soprattutto non noto agli stessi residenti nella sua bellezza. In particolare la visita si soffermata sul complesso di tombe rupestri risalenti al periodo castellucciano, alle grotte che nel corso dei secoli sono stati utilizzati dalluomo nel corso dei secoli. La passeggiata si poi spostata nella zona retrostante leremo, quella di cozzo Cisterna, dove i ragazzi, con la collaborazioni dei residenti, hanno approfondito la conoscenza di un aspetto inesplorato della citt, passeggiando tra i viottoli e ammirando le costruzioni dove agli inizi del Novecento risiedeva una piccola comunit. I partecipanti si sono dati appuntamento alla prossima iniziativa, contando su una sensibilit maggiore da parte di quanti amano la fotografia e larcheologia. Lassociazione archeo culturale Sikelia- ha spiegato uno dei soci, Michele Armeri- ha in programma di organizzare altre uscite e altre iniziative a scopo benefico. Speriamo che la prossima volta ci sia pi coinvolgimento invece di stare a lamentarsi che in questa citt non c niente da fare.
S. G.

Le priorit della citt del futuro


Verso le elezioni. Gestione dei rifiuti e servizi sono le esigenze dei cittadini intervistati
I giochi si muovono attorno ai nomi dei papabili candidati a sindaco. Ma a fare la differenza nella battaglia per le prossime amministrative potrebbero essere stavolta i programmi. La citt che vorrei? - dice un professionista quarantenne -. E quella magari dove non debba darmi da fare con la mia famiglia per approntare un servizio mensa alla mia bambina di dieci anni a scuola, o dove la raccolta della spazzatura funzioni, perch i cittadini siano educati a farla funzionare. Sarebbe gi un bel risultato. Su questa falsariga dovranno muoversi i numerosi contendenti pronti ad affilare le armi per conquistare la poltrona di primo cittadino facendo per realisticamente i conti con il problema principale che in questo momento affligge tutti gli Enti locali: la situazione economica drammatica. Il settore Ecologia rappresenta certamente una delle sfide principali con cui la nuova amministrazione dovr confrontarsi. Al momento tutto fermo in attesa che a livello provinciale le societ di gestione dei rifiuti, le Srr, prendano forma indicando la via. Al di l della forma, gli amministratori dovranno dare sostanza a una differenziata che non parte. Altro tasto dolente sar quello dei servizi: la prossima amministrazione sar costretta a stilare una rigorosa lista delle priorit, non potendo mantenere tutti i servizi tradizionali. Dalla mensa ai servizi destinati ai diversamente abili e agli anziani, dallasilo nido ai servizi accessori: nulla con le finanze in preda ai tagli oggi scontato e occorrer ripensare quali servizi mantenere anche con grandi sacrifici e a quali rinunciare. Fin qui la normale amministrazione. C ancora spazio poi, per una politica fatta di investimenti, intesi non solo come possibilit di nuove opere pubbliche, ma soprattutto concretizzazione di nuove politiche che valorizzino tutte le categorie? La creazione di spazi e attivit per bambini e ragazzi, lirrobustimento dello sport che in citt rappresenta una risorsa, la creazione di un sistema di iniziative culturali coerente e articolato, la possibilit di inserimento in un circuito turistico e di valorizzazione dei beni culturali (architettonici, naturalistici, gastronomici, folcloristici) sono tra gli investimenti pi urgenti perch la citt esca dallempasse e i cittadini, in gran parte, stavolta lo sanno. Sar la politica cittadina in grado di ragionare in termini di idee e non solo di nomi? I giochi sono aperti, le sfide anche.
SANTINA GIANNONE

DISCARICA ABUSIVA DI ELETTRODOMESTICI DISMESSI

COMMEMORAZIONE

APPUNTAMENTO DI CULTURA E DINTORNI

Cerimonia in memoria dei Caduti Poesie e musica a Palazzo di citt per il nuovo libro di Paola Liotta con lassociazione Combattenti
Leroismo di tanti militari e Milite Ignoto, sulla facciata soldati durante il conflitto esterna del palazzo di citt mondiale e il loro sacrificio e accanto al monumento per sancire il compimento dei Caduti e alla pace nella dellunit nazionale sono piazza omonima. stati al centro delle comIl sindaco ha voluto unimemorazioni delle autore alle parole commemorarit alla celebrazione del 4 tive il plauso al costante novembre, organizzata in CORONA DALLORO impegno delle Forze armacollaborazione con lassote e di pPolizia che ogni ciazione Combattenti e Reduci. giorno agiscono per la tutela dei cittadini e Dopo il raduno in piazza Garibaldi, tutti i dellordine pubblico. Al terminerei la celepartecipanti si sono spostati in Chiesa Madre brazione avvenuta la consegna di attestadove il parroco don Bruno Carbone ha cele- ti da parte del presidente dellassociazione brato una messa in suffragio dei Caduti di Combattenti e Reduci Salvatore Schifitto a tutte le guerre. Al termine c stata la depo- soci e simpatizzanti. S. G. sizione di corone dalloro sulla lapide dei Nuovo appuntamento per lassociazione rosolinese Cultura e dintorni che venerd alle 18,30 presenter a Palazzo di citt il volume di poesie di Paola Liotta dal titolo Di Aretusa e altri versi, scritto tra il 2009 e il 2010. Oltre allautrice saranno presenti Grazia Maria Schirin, presidentessa dellassociazione Avolesi nel mondo, studiosa e critica letteraria, e essore Salvatore Salemi, docente di lettere. Lappuntamento sar coordinato da Tina Aprile, docente di filosofia, mentre le letture saranno affidate a Santina Borgese e Antonella Monaca, con lintermezzo musicale del duo Ricca- Anastasi, composto dal maestro Daniele Ricca al violino e Orazio Anastasi alle percussioni. Il lavoro di trasfigurazione compiuto dalla poetessa nella sua opera attraverso la bellezza del mito di Aretusa, mentre le aretusee costituiscono la prima delle otto sezioni di cui la silloge si compone. Protagoniste dei versi sono le emozioni antiche e i colori singolari della nostra terra, i moti eterni dellanimo umano. Lopera, scrive nella prefazione Grazia Maria Schirin, un percorso interiore quasi di purificazione personale, attraverso il senso del dolore e lamore per la vita della quale esso fa parte. In un mondo, in cui siamo sempre pi soli- dice Corrado Calvo, presidente di Cultura e dintorni- Paola Liotta intraprende la ricerca del senso della vita, cercando una ragione ai tanti interrogativi dellesistenza.

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

LA SICILIA

SIRACUSA SPORT .35


In breve
PUGILATO Italiani Youth, 3 aretusei sul ring
gi. be.) Tre i pugili aretusei nei prossimi campionati italiani Youth a Catania da oggi a domenica. Nei 49 kg (mini-mosca) Gianluca Conselmo (Pol. Melluzzo Totip) con un palmares di 45 match sostenuti corredati da 21 vittorie, 13 pareggi e 11 sconfitte. Laretuseo il pugile tra i 49 Kg con pi esperienza maturata sul ring. La categoria dei 56 Kg vedr ai nastri di partenza 11 pugili, tra i quali Toni Berisa (Siracusa Boxing Team). Il raggruppamento dei medi (75 Kg) conster di 11 pugili, tra cui Giuseppe Ranno (Pol. Aquile Verdi) con un palmares di 49 match contraddistinti da 44 vittorie, 3 sconfitte e 2 pareggi. Ranno il pugile con il maggior numero di match alle spalle.

Nella foto accanto il tecnico del Citt di Siracusa Adriano Lo Iacono, sopra Luca Moncada in azione pressato da un avversario dellAtletico Leonzio (Fotoservizio Zuccal)

IL SALUTO FINALE DEI GIOCATORI DEL CITT DI SIRACUSA AGLI SPETTATORI DELLA TRIBUNA DEL DE SIMONE

Citt di Siracusa, esordio da copione


TERZA CATEGORIA. Il tecnico Adriano Lo Iacono: Bello vedere lo stadio pieno e i bambini
Ha vinto la squadra, hanno vinto soprattutto i tifosi. Numeri record per un campionato di Terza Categoria quelli che ha fatto registrare domenica il Nicola De Simone. In mille sono accorsi sulle tribune del vecchio impianto aretuseo per non perdersi lesordio del Citt di Siracusa, la squadra allestita dai tifosi con lintento di cominciare la scalata verso palcoscenici pi consoni alla piazza. Ripartiamo da zero ma con mille punti di vantaggio. Si accettano scommesse di fede e coraggio. Recitava cos uno striscione esibito dai 200 ultras della curva Anna, che non hanno smesso un attimo di incitare i propri beniamini. In campo gli azzurri hanno dato tutto, mostrando un altro passo e ben altra qualit tecnica rispetto ad un Atletico Leonzio pericolosa solo una volta, allorch Sgroi ha trasformato il rigore concesso dallarbitro Di Biase. Per il resto solo Citt di Siracusa con tre gol di ottima fattura (uno addirittura in semirovesciata) di Midolo e Reale e uno di rapina di Bianchini. Contento il tecnico Adriano Lo Iacono. Avevo chiesto ai ragazzi massima concentrazione e determinazione - ha detto lallenatore - e devo dire che in campo hanno risposto alla grande. Complimenti a loro, ma soprattutto a questo splendido pubblico e ai tifosi organizzati che ci hanno incitato a gran voce per tutta la partita. stata une bella domenica di sport. Il Citt di Siracusa partito con il piede giusto, segnando quattro reti, ma sciupando almeno altre tre o quattro ghiotte occasioni. Non ci nascondiamo, vogliamo vincere il campionato e la squadra attrezzata per farlo - ha continuato Lo Iacono -. Non snobbiamo per la categoria perch sappiamo che nessuno ci regaler nulla. Noi giocheremo sempre al meglio delle nostre possibilit contro qualsiasi avversario. Intanto, oltre ai tre punti sul campo, stato raggiunto, almeno per il momento, un altro importante obiettivo che la societ si era posta: quello di far tornare le famiglie e i bambini allo stadio. stato bello vedere tanta gente sugli spalti. I bambini sono il nostro futuro - ha concluso Lo Iacono - e noi cercheremo di fare in modo di avvicinarli di pi al nostro progetto.
MAURILIO ABELA

CALCIO DONNE Le Formiche, vittoria tennistica

O PROMOZIONE: VINCONO ENZO GRASSO, RARI NANTES ED HELLENIKA

En plein aretuseo, mai successo prima


Calcio a 5: Melilli punto doro In C vincono Imbr e Rosolini
m. a.) Dopo due sconfitte esterne dino invece per lHarbur il pari casaconsecutive, il Melilli ha colto il primo lingo con lArcobaleno Ispica, che non punto lontano da casa. Prezioso il pa- ha aiutato gli augustani ad allontareggio ricco di reti (sei) ottenuto sul narsi dalla zona playout. difficile campo dellAtletico CatanzaNel campionato di Serie C2 non si ro. La matricola del ferma lImbr Merapresidente Morello co, vittoriosa in casa ha disputato una con il Kamarina e buona gara, risponsempre seconda in dendo colpo su colpo classifica. Di misura agli avversari e conil successo colto sui ducendo in porto un ragusani al termine risultato utile per ladi una gara noiosa sciare dalle zone bas- BENNY ALESCIO (MERACO) nel primo tempo ma se della classifica. In scoppiettante nella Serie C1 continua la crisi del Sortino, ripresa. Tra i migliori in campo il incapace di fare risultato anche nello portiere Alescio, autore nella riprescontro diretto con il SantAgata Li sa, di almeno quattro interventi deBattiati. arrivata lennesima sconfit- cisivi. tornata alla vittoria lExpert ta casalinga per la squadra del presi- Rosolini in casa contro il Leontinoi, dente Cavarra, sempre penultima in ennesima sconfitta per il Villagraduatoria a quota 3 punti. Un bro- smundo contro lIblea. Non era mai accaduto in questa stagioImportante anche il successo interno ne. Tre vittorie su tre per le squadre del dellHellenika, che non vinceva dallo capoluogo, che hanno conquistato pun- scorso 9 settembre. Al debutto i siracuti pesanti nella nona giornata di cam- sani rifilarono cinque reti al Niscemi, pionato. Sorride innanzitutto la Rari ora si sono ripetuti con un altro pokerisNantes che, con i gol di Inturrisi e Accar- simo ai danni del Mascalucia. riuscito pio nella prima frazione, ha regolato tutto alla squadra allenata da Portuesi, lostico Santa Croce. Gara ben interpre- che ha affondato i colpi sin dalle prime tata dalla squadra di casa, che scesa in battute di gioco, affidandosi alle geomecampo con il coltello tra i denti decisa a trie del centrocampista Bruno (la cui spuntarla su un avversario sulla carta assenza per infortunio non passata pi forte. inosservata nelle preOttima prestaziocedenti gare di camne - ha detto il diretpionato) e al ritrovato tore sportivo Alessansenso del gol di Schiadro Di Mauro - per invone, autore di una tensit, grinta, impedoppietta (cos come gno e qualit del gioGatto). Hellenika su di co. Volevamo fortegiri per una vittoria mente questa vittoria che ha consentito alla [ZUCCAL] per cancellare le de- DE LEO (ENZO GRASSO) compagine aretusea lusioni precedenti e di scavalcare in classiper alimentare una classifica che co- fica lo stesso Mascalucia. minciava a farsi preoccupante. I ragazIl sesto risultato utile consecutivo ha zi hanno dato tutto. Ripartiamo da permesso allEnzo Grasso di affacciarsi questo successo per affrontare con in zona playoff. Non stato facile per la maggior serenit e consapevolezza dei compagine di De Leo violare il campo nostri mezzi le prossime partite, a co- del Niscemi ma bastata una zampata minciare dal derby di sabato contro il di Pincio per centrare lobiettivo. M. A. Citt di Augusta.

m. b.) Con un punteggio tennistico e severo, le Formiche hanno regolato al Palazzetto dello sport la formazione comisana delle Vittime della strada, che al di l del risultato finale non apparsa una squadra di calibro scadente. Troppo forti le siracusane, che partita dopo partita assimilano sempre meglio gli schemi e la mentalit di mister Angelo Randazzo, mettendo in scena questa volta un copione quasi perfetto. Quasi se non fosse stato per i cinque minuti finali del primo tempo, in cui le aretusee sono calate di concentrazione, e qualche altro piccolo svarione nella seconda frazione di gioco, in ogni caso nulla di impossibile per i numeri uno del quintetto di casa, Rita Basile e Barbara Bongiorno, entrambe in campo ad alti livelli. Le Formiche continuano la loro corsa solitaria in testa alla classifica del girone B della Sicilia orientale con 12 punti in 4 partite.

PALLAVOLO Coppa Trinacria, subito emozioni


m. b.) LHolimpia Siracusa va ko nella stracittadina con il Volley Club nella prima gara ufficiale della stagione di serie D femminile di volley, valevole quale andata del primo turno di Coppa Trinacria. La squadra di Claudio Bartoli stata battuta al tie-break in un Palakradina gremito. LHolimpia, che sulla carta giocava in casa, si dovuta arrendere di misura al quinto set (15-13) dopo aver assaporato la gioia del successo, visto che conduceva 13-12. Tra pochi giorni, sempre al Palakradina, gara di ritorno. Si giocher domenica alle 17. Il 17 novembre alle 16 invece prima di campionato e sar ancora Holimpia-Volley Club Siracusa. Tre gare in tre settimane per le due squadre del capoluogo.

Seconda Categoria: Floridia capolista, avanti a suon di gol


Quinto turno positivo per il Floridia capolista del girone H di Seconda categoria. La compagine di Seby Di Guardo si infatti aggiudicata il derby aretuseo rifilando un poker, a domicilio, allAtletico Francofonte. Vittoria esterna anche per lo Sporting San Paolo di De Simone, che ha espugnato il campo catanese del Rapisardi. Per le altre squadre siracusane buio pesto: il Sortino tornato sconfitto dal terreno etneo del Dagata, il Florenzia e il Ferla ko tra le mura amiche, rispettivamente con Atletico Librino e Motta SantAnastasia. Ora ci sar tempo per il riscatto ed infatti nel prossimo turno, il sesto dandata, ci sar il derby aretuseo Sortino-Ferla. LAtletico Francofonte andr in trasferta a Librino, cos come il Florenzia viagger alla volta di Scordia. Turni casalinghi per il Floridia (Rapisardi) e Sporting San Paolo (Dagata). Nel girone I la Rinascitanetina di Fusca vince il derby espugnando il campo dellEurosport Avola. Ennesimo capitombolo del Cassibile di Salamone che si fa trafiggere con una quaterna sul proprio terreno dai gelesi del Macchitella ma che avr la possibilit di risalire in classifica visto che oggi pomeriggio, sempre allIvan Tuccitto, disputer il recupero contro il New Pozzallo, non disputato dieci giorni fa per maltempo.
BEPPE JANN
UNA FORMAZIONE DEL FLORIDIA
[TERZO TEMPO]

Ortigia, crescono i consensi


Pallanuoto femminile. Sconfitta dal forte Rapallo, ma soltanto a fil di sirena
Per quello che era stato prodotto in avvio di gara contro il forte Rapallo, infarcito di nazionali e con il capocannoniere in carica dello scorso torneo, lungherese Kisteleki, sembrava proprio che lOrtigia femminile dovesse essere spazzata via. E invece il sette femminile, alla seconda apparizione dopo lesordio in casa del Plebiscito Padova, se l giocata alla pari, venendo fuori lentamente ma mostrando la voglia di riscatto e di imporre il proprio gioco. Il sette guidato dal duo Tranchina-Pelle, con labile supporto di Aldo Baio gi tecnico della maschile, si sbloccava allinizio del secondo quarto, mandando in gol la mancina Vitaliti. Poi nel seguito saliva alla ribalta anche la statunitense Lo e il portiere Ignaccolo. Insomma, una volont feroce delle aretusee, abbinata a una grande determinazione di rimanere in partita soprattutto per ridurre lo scarto da un Rapallo che si presentava forte di una rosa composta da ex della Pro Recco. Le biancoverdi, anche per merito dellApilongo e della crescita di Gottardi, Battaglia, Sparacio e Savastra conquistavano parecchie superiorit numeriche, lottando praticamente punto a punto con le liguri. Lo scarto dal Rapallo ci sta tutto in questo momento - ha detto a fine gara il direttore tecnico Salvo Tranchina - anche perch in avanti abbiamo tirato poco, forse per eccessivo timore. Grazie comunque alle ragazze: difficile giocare con pochi cambi tra infortuni e precaria condizione. A una squadra come il Rapallo, tra le pi forti del torneo, non si pu regalare nulla. Hanno un tecnico eccezionale che ha speso tanto per il vivaio e i risultati in prima squadra si vedono. Elogi che di riflesso sono poi arrivate alle biancoverdi da Mario Sinatra, allenatore del Rapallo: Siamo ancora un cantiere aperto, con sette giocatrici esperte e sei giovanissime. Di contro ho visto unOrtigia battagliera come non vedevo da qualche anno; spirito importante dovuto allinserimento di tante giovani.
GIUSEPPE BENANTI

IL DIRETTORE TECNICO SALVO TRANCHINA

LOrtigia contro il Rapallo: in alto una parata della Ignaccolo, a sinistra la statunitense Lo, a destra il tecnicogiocatore Aniko Pelle (Foto Zuccal)

LA SICILIA

MERCOLED 7 NOVEMBRE 2012

36.

SIRACUSA

GIORNO & NOTTE


IL CRITICO DARTE

IL TEATRO DI CARLENTINI
Varato il nuovo cartellone con nove performance in programma (la prima il 24 novembre), a cura dellassociazione Teatro Arte
Varato il nuovo cartellone del teatro comunale di Carlentini. Un programma ricco, variegato e di alto livello che a partire dal prossimo 24 novembre cercher di rinverdire i successi delle passate stagioni. Patrocinato dal Comune di Carlentini e organizzato per il quarto anno consecutivo, da Alfio Breci direttore artistico dellassociazione locale Teatro Arte, il cartellone prevede nove performance che andranno in scena fino a maggio. La nuova stagione teatrale stata presentata al Comune, nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il sindaco Pippo Basso, lassessore allo Spettacolo Nello Ventura e il direttore artistico Alfio Breci. Lo stesso direttore, tra laltro grande appassionato di teatro, ha Il direttore allestito una stagione sorprendente per contenuti e artistico forma, con il solito entuBreci: Per la siasmo misto alla voglia di accontentare tutti. Per stagione la nuova stagione teatrale 2012-2013 - spiega Alfio Breci - si puntato su un ricco carnet si puntato di attori con nomi decsu un ricco cellenza del teatro italiano. Sar una frizzante rascarnet segna di nove divertentisdi attori sime serate dedicate alla comicit e allintrattenimento di qualit. Entrando nello specifico, questo il programma: il 24 novembre andranno in scena Giuseppe Pambieri e Lia Tanzi con Doppio inganno. Sabato 9 dicembre Enrico Guarneri, con Il figlio maschio. Giovedi 17 gennaio sar la volta di Massimo Lopez con Varie et, il 25 gennaio toccher a Sas Selvaggio con Miracolo a Broadway. Il 23 febbraio Paolo Macedonio porter in scena Fulmine a ciel sereno e sabato 2 marzo, lattesa per The elephant man con un cast deccezione composto da Daniele Liotti, Ivana Monti, Debora Caprioglio e Rosario Coppolino. Il 16 marzo Comici da legare, con la bellissima Melita Toniolo e Giovanni Cacioppo. Il 13 aprile Siamo diventati come fratelli di Antonello Capodieci e gran finale con Enrico Guarneri e Patrizia Pellegrino con Che notte quella notte, in scena sabato 4 maggio.

Paparoni torna a Siracusa Per scambio di opinioni


m. b.) Scambio di opinioni con Demetrio Paparoni (qui sotto nel ritratto di Timothy Greenfield-Sanders). Avverr a giorni per un appuntamento con il critico darte che torna a Siracusa dopo essersi formato in tutto il mondo, guadagnando un nome, una posizione e un ruolo deccellenza nel panorama artistico internazionale: quando fui invitato a un incontro pubblico con alcuni artisti della citt - ha detto - ho accettato di buon grado. A Siracusa ci sono nato e la citt mi torna continuamente e piacevolmente alla mente. Uno di questi ricordi riguarda una mostra che organizzai attorno al 1977 alla Galleria La Quadriga. Allora non sapevo cosa avrei fatto da grande, mi piaceva larte e mi piaceva lidea che si stampassero dei giornaletti di quella che allora veniva chiamata controinformazione. A fare questo

a l ci n e m a
AURORA ` 0931.711127 www.cineaurorasiracusa.it Rassegna film dessai: W. & E. Edward e Wallis. Ore 18,3020,30. PLANET MULTISALA CINE-TEATRO VASQUEZ via Filisto, 5/17 ` 0931.414694 5 sale clim. di cui una destinata anche a spettacoli teatrali, on-line www.multisalaplanetvasquez.it info@multisalaplanetvasquez.it. Skyfall. Ore 18,20202122,40. Viva lItalia. Ore 18,2020,3022,40. Fino a domenica 4 anche spett. ore 16,10. Io e te. Ore 18. Fino a domenica 4 anche spett. ore 16,05. The possession. Ore 20,3022,30. Le belve. Ore 18,2021. Gladiatori di Roma 3D. Ore 18,25. Fino a domenica 4 anche spett. ore 16,25. E gi attivo il preacquisto online e alle casse. Biglietti - Intero: da lun. a giov. non festivi euro 6,00; ven., sab., dom. e festivi euro 7,00. Ridotto: da lun. a giov. non festivi euro 5,00; ven., sab., dom. e festivi euro 5,50. Film in 3D Intero euro 9,00. Ridotto euro 8 (sospesi tessere sconto e biglietti omaggio). Luned non festivi universitari e studenti euro 4,50 (esibire libretto o carta di studio alle casse). Mercoled non festivi biglietto ridotto per tutti euro 4,50. Movie Card: 10 ingressi euro 50,00 validi tutti i giorni, esclusi film 3D. Cinema e pizza party: la tua festa di compleanno al Planet! Info e prenotazioni alle casse. LENTINI CINE T. ODEON ` 095.7833939 Viva lItalia. Ore 182022. MELILLI MULTISALA CITT DELLA NOTTE ` 0931.950008 www.cittadellanotte.com S. S. 114 bivio Augusta - Brucoli. Madagascar 3 - Ricercati ini Europa. Ore 1819,3021. Viva lItalia. Ore 182022. 007 Skyfall. Ore 1921,30. Biglietti: sabato, domenica e festivi intero euro 6,00/ridotto euro 4,00; mercoled, gioved e venerd (non festivi) intero euro 5,00/ridotto euro 4,00. Bigl. rid. 4 euro studenti universitari e over 60 tutti i giorni tranne prefestivi e festivi. Marted giornata a prezzo ridotto 4 euro per tutti.

Tra artisti deccellenza e variet


Visto il successo - ha detto lassessore Ventura - cercheremo di ampliare i posti per accontentare un po tutti. Una nuova stagione, con graditi ritorni e nuovi personaggi per i quali si prevede il tutto esaurito. Considerata la crisi che sta attanagliando le famiglie - ha detto il sindaco Basso - non era facile presentare per il nostro pubblico un nuovo cartellone con la stessa determinazione e abnegazione che hanno caratterizzato le passate edizioni, senza incidere minimamente sul bilancio comunale. Il teatro cultura e noi auspichiamo in una crescita sempre maggiore di questa nobile attivit.
ROSANNA GIMMILLARO

Agenda
Guardie mediche Traversa La Pizzuta (ex Onp) 0931/484629 via Consolazione (Belvedere), 0931/712342 via della Madonna 23 (Cassibile) 0931/718722 Farmacie Notturna (20-8.30) Rizza viale dei Comuni 32, 0931.754811 Intervallo (13-16.30) Valvo largo XXV Luglio 6, 0931.67670 Favara viale Scala Greca 399, 0931.757060 Di Luca via Indipendenza 22 Belvedere (solo chiamate urgenti con ricetta), 0931.744955 Diurno (8.30-13) (16.30-20) Valvo largo XXV Luglio 6, 0931.67670 Favara viale Scala Greca 399, 0931.757060 Fichera corso Gelone 91, 0931.66598 Martin viale Zecchino 199, 0931.783384 Piazzali Taxi Torretta piazza Pancali 0931/60980 Torretta Stazione treni 0931/69722 Torretta via Ticino 0931/64323
lavoro mi ci sono ritrovato senza neppure capire come e perch. Mi emozionavo davanti al lavoro di giovani artisti sconosciuti (mi capita ancora) e volevo far parte del loro mondo. Sugli anni trascorsi a Siracusa potrei scriverci un libro di aneddoti, ha aggiunto. Uno di questi, riguarda il viaggio di nozze a Parigi: Giro di gallerie e musei a Parigi. E cosa ti trovo esposto in una grande sala del Beaubourg? Una scultura che Gilberto Zorio aveva realizzato a casa mia a Siracusa due estati prima per essere esposta al Centro dArte Contemporanea di Siracusa. Fu un tuffo al cuore. E torniamo alla mostra e alla conferenza dei prossimi giorni a Siracusa: mi stato chiesto di fare una conferenza assieme a Elio Cappuccio. Parlare davanti a delle persone una parte del lavoro del critico: sabato scorso lho fatto a Firenze. Qualche settimana prima ho partecipato a una tavola rotonda con critici cinesi, americani ed europei a Pechino. Lincontro me lo immagino come questultimo, tutti attorno a un tavolo a discutere e scambiarci opinioni. Penso a un confronto su temi che riguardano la citt.

Sopra, Massimo Lopez, tra gli artisti deccellenza del cartellone del teatro di Carlentini; in alto la conferenza con lassessore Ventura, il sindaco Basso e il direttore artistico Breci

O LA RASSEGNA DI CASCIARO

EVENTO. Inaugurata la sede in via Piave. La cerimonia presieduta dalla presidente Carmela Pace

LAres film festival sbarca in Svizzera


Il media festival siracusano Ares sbarca in questi giorni in Svizzera. La rassegna-concorso internazionale ideata e diretta da Antonio Casciaro, stata scelta infatti per far parte del cartellone dellOther Movie Film festival di Lugano che ha da sempre come obiettivo quello di presentare un altro volto della cinematografia, attraverso documentari, corti e sperimentazioni di video-art. Una tematica che pare calzare a pennello per il media festival siracusano che dal 2009 coniuga la promozione cinematografica e linnovazione multimediale con la responsabilit sociale. Il progetto del Festival si caratterizza infatti per la capacit di promuovere un cinema di frangia, di ricerca, giovane e sperimentale, in grado di posare uno sguardo nuovo sulla contemporaneit, insieme con processi e prodotti ANTONIO CASCIARO inediti, inerenti al campo dei nuovi media e dellapplicazione delle innovazioni tecnologiche allarte filmica, con la selezione e la presentazione al pubblico di mostre di installazioni multimediali in grado di problematizzare il rapporto uomo-macchina. Diversi momenti allinterno dellevento di Lugano saranno dedicati ad Ares, rappresentato in Svizzera da Maria Lombardo, ma soprattutto sar presentato il documentario Il Castello, vincitore come miglior film allultima edizione di Ares.
ELEONORA VITALE

Unicef, la solidariet come ricerca


LAURA VALVO

Unicef il segno distintivo per tutti coloro che hanno la dignit umana, logica, inevitabile di interpretare lamore e la solidariet, anche come ricerca. Unicef il segno distintivo per entrare nel silenzio dellemarginazione e per abbattere con la conoscenza i pregiudizi che decidono le diversit e le normalit. Unicef la principale organizzazione mondiale per i diritti dellinfanzia che ha ricevuto dallAssemblea generale delle Nazioni Unite (Onu) il mandato alla difesa dei diritti dei bambini, per venire incontro ai loro bisogni essenziali e per migliorare le loro possibilit di raggiungere una completa realizzazione. Limpegno sociale della presidente dellUnicef di Siracusa, Carmela Pace, si arricchito di una nuova significativa tappa, lapertura di una sede in via Piave, nel cuore della Borgata. E un punto di partenza fondamentale. Anche se lUnicef ha sempre lavorato - commenta Carmela Pace - avere un punto di riferimento come una sede propria diventa importante per quanti, anche per la prima volta, vogliono accostarsi agli scopi fondamentali dellUnicef. Nella nostra sede c anche unaula adibita a laboratorio per

GALLERIA QUADRIFOGLIO

Da Venezia a New York venti acquerelli in mostra


Sabato prossimo alle 17.30 alla Galleria Quadrifoglio Arte Contemporanea di via dei Santi Coronati in Ortigia, sar inaugurata la mostra Venezia - New York di Aldo Damioli, a cura di Mario Cuc. In mostra una ventina di acquerelli appartenenti allomonimo ciclo pittorico che lartista milanese ha avviato nel 1992. Gli acquerelli raffigurano paesaggi metropolitani (New York, Milano, Parigi, Shanghai o Pechino) come se fossero opere di vedutisti veneziani del Settecento. Come scrive il filosofo e critico darte Elio Cappuccio nel catalogo della mostra, le immagini di Damioli appaiono come gli appunti di viaggio di un flaneur che si inoltra nella dimensione cosmopolitica del presente, sulle tracce di unarchitettura onirica. Aldo Damioli ha partecipato a numerose mostre internazionali (Tirana, Salisburgo, Budapest, Strasburgo, Pechino) e nazionali. Tra le presenze pi recenti, si segnalano la collettiva Nuovi pittori della realt al Pac di Milano, Arte Italiana 1968-2007 Pittura al Palazzo Reale di Milano, alla 54 Esposizione Internazionale dArte di Venezia e alla Biennale Italia Cina di Monza. La mostra rester aperta fino al 25 novembre e potr essere visitata tutti i giorni (10-13 e 17-20).

UN MOMENTO DELLINAUGURAZIONE DELLA SEDE UNICEF DI VIA PIAVE

i ragazzi. E chiunque pu partecipare come volontario per sostenere lazione di solidariet. Abbiamo in programma due progetti importanti: Io come te che mira alluguaglianza di tutti i bambini; e Vogliamo lanno zero, lanno in cui scomparir la mortalit infantile. Alla cerimonia di inaugurazione della sede -Ascolto-Incontro Unicef erano presenti, tra gli altri, il prefetto Renato Franceschelli, Giuseppe La Motta presidente commissione nazionale Audit; il questore Mario Caggegi; il presi-

dente regionale Unicef Umberto Palma; il sindaco Roberto Visentin. Il rullo di tamburo del piccolo Lorenzo Drago ha dato il via alla visita dei locali. Unimmensa parte di bambini - ricorda la presidente Unicef, Carmela Pace - soffre ancora fame, denutrizione, miseria e coercizione: bambini affondati nellingiustizia, nel sottosviluppo, depredati della loro cultura e del diritto alla vita. Lamore e la solidariet lunica risposta che noi, societ civile, abbiamo il dovere di esigere da noi stessi per i bambini che soffrono.