Sei sulla pagina 1di 9

Pallanuoto

Societ

Vince la Sette Scogli


Perde fuorio casa
la Canottieri Ortigia

Gioved e venerd
in piazza S. Lucia
la cena dei poveri
A pagina tre

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina sedici

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
domenica 14 dicembre 2014 Anno XXVII N. 289 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 0,50
www.libertasicilia.it

Eventi. Mentre ieri si celebrata la processione del simulacro della Santa

Oggi il ritorno
di Lucia a casa
Le spoglie della martire arrivano alle ore 15.30
A

EDITORIALE

Commossi
davanti
a Lucia

I Siracusani si sono stretti

come sempre attorno alla


sua concittadina Santa
Lucia. Una giornata quasi
primaverile ha incoraggiato i devoti e non solo ad
uscire di casa per andare
incontro alla loro patrona.
Piazza Duomo ha iniziato
a brulicare di fedeli dalle
14, per essere stracolma
di persone poi, in attesa
delluscita del simulacro,
che avventa, con il sottofondo del suono delle
campane della cattedrale
intorno alle ore 15.30. Un
fiume di persone, che ha
poi fatto ala al passaggio.

arted prossimo allinterno dellIdroscalo De


Filippis di Via Elorina,
sede del Distaccamento.

nvasione di visitatori
alla Villa del Tellaro nella
prima domenica del mese
grazie allapertura.

A pagina tre

A pagina due

A pagina cinque

EVENTI

Aeronautica
Cambio
al vertice

EVENTI

Invasione
di turisti
al Tellaro
I

Carlentini, tentato furto alle Poste

Malviventi
fanno esplodere
una bombola

TACCUINO

lle 7,30 di stamane da


Venezia le spoglie della
Santa saranno portate, con
imbarcazioni della polizia
dalla basilica dei Santi
Geremia e Lucia fino all'aeroporto di Tessera, ove
ricever gli onori di una
pattuglia in alta uniforme
prima di essere imbarcata
su di un aereo, sempre
della polizia e condotta a
Catania, da dove proseguir verso la destinazione
finale, Siracusa.

oglio parlare di due


avvenimenti belli di ieri
che riguardano questa
nostra Siracusa.Il primo,
il dibattito organizzato da
Viva Siracusa Viva.

Sono stati danneggiati i locali dellufficio postale di

A pagina tre

A pagina tre

A pagina sette

Dibattito
e bar
Due eventi
V

di Titta Rizza
Carlentini. La scorsa notte, ignoti malviventi, forse nel
tentativo di forzare lo sportello postamat, hanno fatto
esplodere una bombola del gas. La deflagrazione ha
danneggiato ledificio in cui ospitato lufficio postale.

Il Siracusa vince di misura


e stacca lo Scordia in testa
Una doppietta di
Contino e il primo
gol dellesordiente
Fichera consentono al
Siracusa di superare
la San Pio X nellanticipo di ieri.
A pagina quindici

Cronaca di Siracusa 2
vinciullo

118 in Ortigia
Gli organi
facciano
in fretta

Sicilia 14 dicembre 2014, domenica

Il Ministero delle Infrastrutture ha da tempo

concesso la possibilit di utilizzare la Casermetta


Mazzini in Ortigia, lAssessorato regionale
della Salute ha deciso di riattivare ventiquattrore
su ventiquattro (H24) la postazione del 118 in
Ortigia, ma gli Organi preposti allattivazione
non fanno nulla. Lo dichiara lon. Vincenzo
Vinciullo, Vice Presidente Vicario della Commissione Bilancio e Programmazione allARS.

14 dicembre 2014, domenica

Cosa possono pensare i cittadini dopo tanto dispendio di


forze e di tempo per attivare un luogo idoneo in Ortigia
e la riattivazione H24 della postazione in Ortigia, se la
stessa rimane chiusa e i cittadini privi di un servizio essenziale? Questa mattina sono stato costretto, ha concluso
lon. Vinciullo, a predisporre lennesima interrogazione
parlamentare allAssessorato regionale della Salute al fine
di sensibilizzare gli Organi competenti alla riapertura della
postazione in Ortigia.

Con

la celebrazione
del pontificale sono
entrati nel vivo i festeggiamenti in onore
di santa Lucia. Cattedrale stracolma di
persone questa mattina per assistere alla
concelebrazione religiosa, officiata dallarcivescovo
emerito
monsignor Giuseppe
Costanzo. Presente il
sindaco e le pi alte

cariche istituzionali
e delle forze dellordine della provincia,
il clero. Monsignor
Costanzo uno degli
anelli di congiunzione
alla tradizione apostolica, ha affermato
larcivescovo Salvatore Pappalardo nellintrodurre il Pontificale, ricordando come
il suo predecessore
stato a capo dellar-

cidiocesi di Siracusa
per diciannove anni
e che proprio sotto la
sua guida nel 2004 si
assistette allevento
del ritorno del corpo di
santa Lucia a Siracusa.
Nella sua omelia, larcivescovo Costanzo ha
toccato diversi temi di
natura spirituale ma
soprattutto sociale. Ha
avviato il suo discorso
invocando lesempio

di santa Lucia che non


basta celebrarla ma bisogna imitarla nella
fedelt, nella fortezza
delle beatitudini. Le
beatitudini sono la
cara costituzionale del
regno di Dio; le vie
della felicit, il cuore
del Vangelo, la via e
le regole della Santit.
Sono lesatto contrario
di come va il mondo,
in cui si esaltano salute

leno previsto per il 16 dicembre con il


benvenuto del sindaco Luca Cannata e
il responsabile dellUnit Educazione
della Salute dellAsp di Siracusa Alfonso Nicita. Nellarco di 7 seminari, che si
concluderanno il 14 aprile 2015, i medici dellAsp tratteranno gli argomenti
di maggior interesse per gli anziani:
dallalimentazione allattivit motoria e ai suoi benefici per giungere alla
conoscenza della gestione dolore, delle malattie degli apparati cardiovascolare e neurovegetativo, delle patologie
della sfera genitale maschile e femminile, delle problematiche che possono
turbare la sfera psico-fisica dei meno
giovani. Il progetto AttivInsieme di-

Quanti significati
dietro lincontro
del simulacro
con il corpo della
martire siracusana

Qui sopra, monsignor Giuseppe Costanzo.

e successo, si promettono qualit e grandi


cose. Monsignor Costanzo ha poi parlato
delle interpretazioni
morale di SantAgostino, ascetica di san
Giovanni Crisostomo
e contemplazione di
san Gregorio di Nissa.
Sotto laspetto della
morale,
monsignor
Costanzo ha sottolineato limportanza di

Asp promuove
il benessere
degli anziani

Progetto regionale AttivInsieme di


Prevenzione Incidenti Domestici e
Promozione dellattivit fisica della
terza et, ha organizzato una serie
di incontri formativi e informativi
per gli anziani del comune di Avola.
Lamministrazione avolese ha infatti ben accolto la proposta dellUnit operativa Educazione alla Salute
programmando un percorso formativo utile a rendere consapevoli i soggetti delle proprie condizioni fisiche
e a fornire loro le basilari conoscenze
sanitarie per tutelare la propria salute. Il primo dei seminari che si svolgeranno al Centro anziani in via Ga-

Comando Scuole dellAeronautica Militare e della 3^ Regione


Aerea di Bari, Generale di Divisione Aerea Vitantonio Cormo.
Al termine della cerimonia il
Generale Cormo, il comandante
uscente ed il comandante subentrante, saranno a disposizione
degli organi dinformazione per
brevi interviste.

Un saluto commosso
alla nostra Lucia

iniziative nel comune di avola

LAsp di Siracusa, nellambito del

arted prossimo allinterno dellIdroscalo De Filippis di Via Elorina,


sede del Distaccamento Aeronautico di Siracusa, avr luogo la cerimonia di
passaggio di consegne tra il comandante uscente Tenente Colonnello Paolo
Tredici ed il comandante subentrante, Tenente Colonnello Francesco Mincolelli. La cerimonia, alla quale presenzieranno le maggiori autorit civili,
militari e religiose della provincia, sar presieduta dal Vice-Comandante del

Cronaca di Siracusa

EDITORIALE. oggi larrivo delle spoglie della patrona

lomelia dellarcivescovo emerito

Il messaggio
attualissimo
nella morte
di santa Lucia

Cambio al vertice del 34 gruppo


radar dellAeronautica di Siracusa

Sicilia 3

chiara il direttore generale dellAsp di


Siracusa Salvatore Brugaletta uniniziativa di grande importanza per sensibilizzare gli anziani sullimportanza
di praticare attivit fisica e muoversi
correttamente in ambito domestico evitando cos rischi per la propria incolumit. Lesercizio fisico costante inoltre
permette di mantenere lautonomia nelle normali attivit quotidiane, nonch
lenergia vitale e la vivacit. Il progetto
prevede inoltre lapprendimento delle
conoscenze di base relative al proprio
corpo e alle buone pratiche per tutelarlo. Insieme al sindaco di Avola invito
pertanto tutti i diretti interessati a partecipare numerosi agli incontri.

agire nella rettitudine,


della capacit di amare
incondizionatamente
che lesatto contrario dellipocrisia e del
volere apparire. Oggi
molte persone sono
ossessionate dallimmagine, apparire per
essere come se si fosse
su un palcoscenico in
teatro per cui non si
persone ma personaggi mostrando ci che
in realt non sono. Al
contrario di Lucia che
era una persona vera,
autentica.
Sotto laspetto ascetico, larcivescovo si
soffermato sul concetto di convivenza e castit. Inevitabile laccenno alla sessualit.
Occorre unurgente
riflessione dice
Oggi la sessualit banalizzata e proporzionale al consumismo.
Il corpo divenuto
oggetto da sfruttare sia
da parte dei consumatori sia di chi lo offre.
Emerge preoccupante
il fenomeno della prostituzione minorile. Ci
si prostituisce per appena una ricarica di telefonino. Il sesso senza
amore e amore senza
matrimonio e il matrimonio senza figli.
Purtroppo gli esempi
negativi arrivano dai
programmi televisivi.

Siracusani si sono stretti


come sempre attorno alla
sua concittadina Santa Lucia. Una giornata quasi primaverile ha incoraggiato i
devoti e non solo ad uscire
di casa per andare incontro
alla loro patrona.
Piazza Duomo ha iniziato a
brulicare di fedeli dalle 14,
per essere stracolma di persone poi, in attesa delluscita del simulacro, che
avventa, con il sottofondo
del suono delle campane
della cattedrale intorno alle
ore 15.30. Un fiume di persone, che ha poi fatto ala al
passaggio del fercolo per
le principali vie di Ortigia
e della Borgata santa Lucia
fino a tarda sera, quando
il simulacro arrivato alla
basilica extra moenia per
essere accolto dal tripudio
e dagli applausi di altre migliaia di persone, che attendevano il suo arrivo gi da
ore prima.
Siracusa ha voluto ancora
una volta stringersi attorno al simbolo di Lucia, un
modo importante per sentire al loro fianco una sorella, che esce per le strade
della citt per impartire benedizione e salvaguardare
la sua gente.
Come sempre ci ha pensato
larcivescovo di Siracusa,
monsignor Salvatore Pappalardo a fare riflettere sul
messaggio che Lucia con
il suo sacrificio ha voluto
donarci. Nel suo discorso

In foto, la processione di santa Lucia.

dal balcone dellarcivescovado, ha parlato della


morte di Lucia, dovuta alla
sua coerenza, il suo amore
per Dio che nessun uomo
poteva scalfire. Da lei dobbiamo apprendere la lezione di vita che anche un
messaggio di grande attualit, quello che affonda nella solidariet di Lucia, che
si spogliata di tutti i suoi
averi per offrirli alle persone bisognose, sofferenti.
Quello sguardo rivolto agli
ultimi che anche oggi chiedono comprensione e carit. E sono davvero tante
le persone che hanno biso-

gno oggi di un aiuto, non


foss'altro per la crisi economica che sta provando
numerose famiglie.
Il simulacro adesso
sullaltare maggiore della
chiesa in Borgata. E l ad
attendere larrivo delle sacre spoglie di Lucia. Come
accadde dieci anni addietro, anche oggi si prevede
un incontro tra i pi significativi della storia della cristianit moderna. Il corpo
di Lucia, incontra il simulacro, che ne diventato il
simbolo quando non lincarnazione. E i fedeli sono
pronti per rivivere quei

momenti in occasione del


1710 anniversario delluccisione della vergine e martire siracusana.
I festeggiamenti continuano, quindi, con una settimana intensa di avvenimenti religiosi e di eventi
collaterali che ci condurranno per mano fino allottava e successivamente
al 22 dicembre quando si
prevede il ritorno a Venezia
delle spoglie di Lucia lasciando in tutti noi la gioia
dellincontro e lamarezza
del distacco e la speranza
di rivederla tra dieci anni.
Giuseppe Bianca

Cena dei poveri e altri eventi collaterali


L

a settimana luciana prosegue da domani e


fino a luned della prossima con una serie di
iniziative collaterali. Da gioved a venerd
alle ore 19 in piazza santa Lucia stata programmata la cena dei poveri da parte della
Caritas Diocesana in collaborazione con
la parrocchia della Basilica di santa Lucia,
lassociazione fedeli di santa Lucia, la casa
del Pellegrino e lassociazione volontari di
Siracusa. Venerd 19 dicembre prossimo
alle ore 17.30 viene inaugurata oresso la
galleria civica Montevergini in Ortigia la

mostra Ars lucis, collettiva darte contemporanea a cura della Kairos e dellistituto
superiore religioso SanMetodio di Siracusa.
Luned 22 alle ore 21 alla chiesa di santa Lucia alla Badia si tiene lo spettacolo teatrale
Santa Lucia, tra le venerazione e il martirio,
spettacolo teatrale omaggio dellassociazione Extramoenia e Archeoteatron. Marted 23
dicembre prossimo nella sala san Zosimo in
Arcivescovado, ci sar unaltra manifestazione a sfondo religioso dal titolo Viaggio di
luce, omaggio della Fildis a santa Lucia.

Larrivo
delle spoglie
questoggi
alle ore 15.30
al Pantheon
A

lle 7,30 di stamane da Venezia le spoglie della Santa


saranno portate, con imbarcazioni della polizia dalla
basilica dei Santi Geremia
e Lucia fino all'aeroporto
di Tessera, ove ricever
gli onori di una pattuglia
in alta uniforme prima di
essere imbarcata su di un
aereo, sempre della polizia
e condotta a Catania, da
dove proseguir verso la destinazione finale, Siracusa.
Ogni tappa sar seguita
direttamente dal prefetto
delle Reliquie del Patriarcato, peraltro Cappellano
della polizia don Giuseppe
Costantini, che viagger
con i resti della Santa per
l'intero itinerario fino al suo
rientro a Venezia previsto,
utilizzando gli stessi mezzi
della polizia, il 22 dicembre.
E oggi laccoglienza dei siracusani alle spoglie di santa Lucia. Lappuntamento
fissato per le ore 15.30
presso il Foro Siracusano
al Pantheon. Qui ci sar
una prima preghiera da
parte dellarcivescovo di
Siracusa, monsignor Salvatore Pappalardo, a cui
seguir la processione.
Da corso Gelone, il corteo
muover verso via Testaferrata dove far sosta
allospedale Umberto primo per giungere successivamente al Santuario della
Madonna delle lacrime. Qui
sar celebrata leucaristia
presieduta da monsignor
Francesco Moraglia, Patriarca di Venezia, che
accompagna le spoglie della
Patrona di Siracusa. Al
termine della celebrazione,
la processione proseguir
per piazza della Vittoria,
via Dinologo, via Ragusa
per giungere alla Basilica
di santa Lucia al Sepolcro.
Per tutto il tragitto, il copro
di santa Lucia sar portato
in spalla dai rappresentanti
delle forze dellordine, dai
pompieri e da altri fedeli che
hanno mostrato lintenzione di compiere questo gesto
importante.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 14 dicembre 2014, domenica

TACCUINO. la citt di siracusa ha bisogno di essere ravvivata

Due eventi significativi


Dibattito e nuovo bar
Dalla nuova caserma dei carabinieri alla scuola
di vela tanti gli argomenti approfonditi in convegno

oglio parlare di due


avvenimenti belli di ieri
che riguardano questa
nostra Siracusa.
Il primo, il dibattito
organizzato da Viva
Siracusa Viva che si
svolto nella sala delle riunioni del Jolly Hotel di
Corso Gelone.
Niente posti a sedere, ma
neanche posti in piedi,
tanta la voglia dei siracusani di discutere dei
fatti che li riguardano;
cerano tanti giovani ma
quel che pi conta cera
presente gran parte della
intellighenzia di questa In foto, lavvocato Glauco Reale.
citt a partire dal prof.
Voza a finire col presi- La risposta sta nel fat- che non si fatto e non
dente Brancatelli e padre to che questo incontro a si fa per Siracusa da pardifferenza dei tanti che te delle Autorit PrepoRosario Lo Bello.
Tre i relatori, Roberto si sono fatti sul tema ste, ma stato un diluFai, Glauco Reale e Fla- sviluppo in un passa- vio di idee nuove tutte
via Zisa con moderatore to anche recente, stato con i piedi a terra senza
Massimo Milazzo che improntato alla freschez- entrare nel salone dorato
hanno dissertato su Svi- za e alla modernit delle dei sogni.
S parlato per esempio
luppo Culturale ed eco- idee.
Non stato soltanto una con passione ma anche
nomico a Siracusa.
Perch s trattato di un elencazione puntigliosa con non poca compee precisa di tutto quello tenza dellidroscalo di
avvenimento bello?

Siracusa delle tante palazzine e capannoni che


si trovano nel posto pi
bello di Siracusa.
Ognuno ha avanzato una
proposta, dalla Caserma
dei Carabinieri alla sede
di una scuola di Vela; ma
sono stati tutti concordi
che larea dellidroscalo
non pu essere oggetto
duno scempio ad opera
degli amici dei palazzinari.
Sono stati tutti daccordo che la destinazione di
un tale sito va inserita in
un progetto che riguardi
il porto della Citt con
esclusione della creazione di isole artificiali e di
palazzine con gli appetibili appartamenti per
single.
Io mi sono dimenticato
di ricordare come stia
prendendo piede anche
in Italia un turismo con
idrovolanti: c un regolare servizio di idrovolanti che decollano dal
Tevere per raggiungere

Lacqua del mare s infiltrata mel manufatto che ceduto

Cede una parte della piazzetta


al lido di Noto: situazione stabile
Nella giornata di mercoled brutta sorpresa a Lido di

Noto, una lunga crepa si aperta nella piazzetta dal lato


sud del lungomare. Da tempo si parla delle problematiche
legate all'innalzamento del livello del mare e del conseguente fenomeno dell'erosione delle coste. Una delle tante
cause dello scempio di cui l'uomo unico responsabile, a
partire dall'emissione di gas dannosi per l'atmosfera, il
riscaldamento globale e cos via. Non sempre e non subito vediamo e subiamo gli effetti di quanto danneggiamo,
quello che successo a Lido di Noto, invece, si pu vedere e toccare con mano. La spiaggia sotto la piazzetta
non c' pi, ma questo ci spiegano i residenti una cosa
a cui di frequente assistono, la larghezza della battigia
variabile di anno in anno. Questo, per, ha lasciato via
libera all'acqua del mare che, evidentemente si infiltrata
in maniera dannosa sino a provocare questa voragine, che
,ovviamente, solo la punta dell'iceberg. L'area stata immediatamente circoscritta e interdetta perch ci che si
prevede il crollo del muro, oltre alla pericolosit immediata, sul posto si sono recati sia i responsabili comunali,
che quelli della Capitaneria di Porto, e gli uomini della
Protezione Civile, l'Avcn.

In foto, la piazzetta crepata al Lido di Noto.

Abbiamo raccolto le dichiarazioni dell'Assessore ai Lavori Pubblici, Sebastiano Ferlisi: "La


situazione costantemente monitorata ma ritengo in continua evoluzione. L'amministrazione
si immediatamente attivata per quanto di sua
competenza nel mettere in sicurezza il luogo.
Adesso si aprir la fase delle competenze, anche
e, soprattutto, per capire chi e come deve intervenire.

14 dicembre 2014, domenica

le isole del Tirreno. Su


unaltra cosa sono stati
tutti daccordo: manca un interlocutore che
ascolti e che abbia lumilt di recepire idee e
che abbia il coraggio di
chiedere laiuto ideativo
e realizzativo di chi di
queste idee autore:
Senza la nomina di consulenti del sindaco ben
pagati e pasciuti!
Questo convegno ci ha
dimostrato che questa
citt pu contare su una
ricca intellighenzia che
ha una passione rivoluzionaria per dare impulso alleconomia sfittica
di questa terra.
Sono le nuove idee, un
nuovo concetto di crescita e di solidariet e una
innovativa idea di partecipazione dei corpi intermedi possono far sviluppare leconomia.
Da tanti stato chiesto a
Massimo Milazzo di organizzare altre iniziative
del tipo perch alla gente
non basta pi lamentarsi,
vuole diventare elemento
fattivo di crescita senza
lattuale classe politica
alla quale chiede di non
essere ostacolata.
La seconda cosa bella: sotto casa mia, nello
slargo antistante la scuola elementare Mazzini di
via dei Mergulensi ieri
sera due ragazze ventenni hanno inaugurato
il loro baretto: un localino piccolo ma pieno
di buon gusto, e le due
ragazze molto carine e
questo non guasta fin
dallapertura hanno fatto
capire che hanno idee e
che della piazzetta molto
bella ma inutilizzata, ne
vogliono fare un ulteriore salottino di Ortigia.
Ieri sera cera un duo che
intratteneva gli ospiti:
una ragazza dalla minigonna che si faceva
guardare c he cantava ed
un ragazzo alla chitarra che laccompagnava;
non so dirvi chi fosse pi
bravo, se il chitarrista o
la cantante: lo erano ambedue, perch erano riusciti a creare un clima da
salotto intimo, ovattato
ed elegante; peccato che
mancavano tavoli e sedie
che mi auguro che impianteranno al pi presto.
Conclusione: con queste
energie Siracusa pu crescere anche senza la deriva di questa classe politica dirigente; le basta
laiuto di Santa Lucia.
Titta Rizza

Sicilia 5

Cronaca di Siracusa

Grazie
allapertura
gratuita dei
siti museali
nelle giornate di domenica unito alla
degustazione di prodotti
tipici locali
In foto, la villa
del Tellaro.

Villa romana del Tellaro


Invasione di visitatori
I

nvasione di visitatori alla Villa del


Tellaro nella prima
domenica del mese
grazie allapertura
gratuita dei siti museali a cui lAssociazione Escursioni
Iblee ha unito, oltre
al tour drammatizzato, particolarmente
gradito, il momento
della
degustazione. Men particolare quello proposto,
con bevande e cibi
dellantica Roma che
hanno letteralmente preso per la gola
i turisti, numerosi

ed entusiasti. Sono
i primi frutti dell
Archeogastronomia,
in concomitanza con
l applicazione del
decreto Franceschini, in vigore dal primo luglio 2014, che
stabilisce che ogni
prima domenica del
mese non si pagher il biglietto per visitare: monumenti,
musei, gallerie, aree
archeologici, parchi e
giardini monumentali dello Stato. commenta
Sebastiano
Adern, Presidente
dellAssociazione

Escursioni Iblee-.
Si moltiplicano alla
Villa del Tellaro di
Noto le proposte per
gruppi
organizzati
e turisti individuali per completare la
visita al sito archeologico trasformando
la semplice visita in
una esperienza che
coinvolge, tutti i sensi non ultimo il gusto.
Il programma di valorizzazione realizzato dallAssociazione Escursioni Iblee,
ha previsto il 02 novembre e il 07 dicembre una visita anima-

ta alle ore 10,30 a cui


seguito un aperitivo
con bevande e stuzzichini tratti da antichi
ricettari romani. La
visita drammatizzata
ha raggiunto lobiettivo di raccontare in
maniera vivace la
storia antica e recente dei mosaici romani
del IV secolo dopo
Cristo, a cura degli
artisti locali Miriam
Scala, Eleonora Nicolaci ed Alfonso
Lapira, utilizzando
linguaggi teatrali e
musicali
coinvolgenti. Nel progetto

dellAssociazione
rientrano i due Educational riservati alle
Guide Turistiche, il
primo si svolto il 24
novembre il secondo
previsto per il 15
dicembre 2014, la
location la Fattoria
Didattica Villa del
Tellaro. La parte
formativa affidata
alla dottoressa Mariella Musumeci della Soprintendenza di
Siracusa che terr
una conferenza rivolta esclusivamente
alle Guide Turistiche,
sulla Villa tardo im-

sale in cattedra in Capitaneria, il professore feliciano di blasi

Gestire lo stress
nellaccoglienza
agli immigrati

estire lo stress
sia fisico che mentale,
nello sport
cos come nellambito degli assetti
operativi di ricerca
e soccorso correlati
soprattutto al consistente flusso di migranti via mare. In
tal modo possono
essere sintetizzati
i contenuti e le finalit della conferenza tenuta presso
la Capitaneria di

Porto di Siracusa,
dal Prof. Feliciano
Di Blasi, noto professionista che nel
corso della sua prestigiosa carriera ha
ricoperto lincarico
di preparatore atletico e direttore delle
aree tecniche di svariate e prestigiose
societ calcistiche
come Real Madrid,
Milan , Inter, Paris
Saint Germain, Fiorentina,
Bologna,

Atalanta ed Espanol.
A tale interessante
momento formativo
hanno
partecipato
non solo i militari in
forza alla Capitaneria di Porto Guardia Costiera aretusea

(oramai da quasi due


anni impegnati senza
soluzione di continuit nei suddetti assetti
operativi) ma anche
gli equipaggi del pattugliatore Peluso
(in sosta tecnica nel

nostro Porto dopo


aver soccorso pi di
500 migranti negli
ultimi dieci giorni) e della motovedetta CP 281 (che
fra qualche giorno
partir alla volta di

periale, fornendo dati


scientifici che possono consentire alle
guide turistiche di
avere maggiori informazioni per lo svolgimento del proprio
lavoro. E liniziativa ha riscosso grande
successo, visto che
gli ottanta posti previsti nelle due giornate sono stati prenotati
in pochissimo tempo
da professionisti del
settore
provenienti da tutta la Sicilia:
Palermo, Messina,
Catania, Enna, Taormina, Siracusa, Ragusa. Si moltiplicano le richieste ogni
giorno, per cui si sta
pensando allorganizzazione di altre
giornate. Nellambito
delle giornate lAssociazione Escursioni
Iblee e la Fattoria
didattica Villa del
Tellaro
offriranno
alle guide turistiche
una
degustazione
di piatti dellantica
Roma e di altri servizi rivolti ai turisti.
Il progetto di ricerca
di Archeogastronomia, per la sperimentazione dei ricettari
dellantica
Roma,
patrocinato
dalla
Archeoclub
sede
di Noto preseduto
dallArcheologa Laura Falesi, stato molto impegnativo.La
ricerca durata pi di
due anni ha coinvolto
anche la Casa di reclusione di Noto, da
marzo a giugno.
In foto, il prof. Di Blasi
in Capitaneria.

Lampedusa ove verr ridislocata per un


lungo periodo proprio per le esigenze
connesse ai flussi di
migranti). Il Prof. Di
Blasi ha illustrato, in
particolare, i risultati
delle analisi dei vari
stadi di stress, frutto
della sua lunga e prestigiosa esperienza
maturata nel mondo
del calcio che conta, nonch i brillanti
studi da lui condotti,
sempre in tale campo, con lAeronautica militare francese
(durante il periodo
trascorso a Parigi con
la squadra del Paris
Saint Germain).

Cronaca di Siracusa 6

Ecco che cosa scri-

veva il 16 dicembre
2004 linviato del
Corriere della Sera,
Paolo Di Stefano, il
occasione del ritorno a Siracusa delle
spoglie di S. Lucia.
Santa
Luciuzza
bedda,
sussurra
una signora in lacrime, santa Luciuzza
mia. Santa Lucia
l, ferma, nella sua
bara di cristallo, con
un cuscino rosso sotto il cranio, una maschera d' argento che
le copre il volto, un
vestito rosso decorato con fregi dorati e
qualche perlina qua e
l, le dita che un tempo dovevano essere
incrociate sul petto e
che ora sono una fascina legnosa e scura. Anche le caviglie
fragili e i piedi minuti sono visibili, un
po' storti, un po' deformati ma visibili:
si vedono ancora le
linee dei tendini, persino un tratto venoso.
Si come mummificata, dice don
Giuseppe Costantini,
custode delle reliquie
del Patriarcato di Venezia. Conservazione
naturale. Anche questo un miracolo.
Non l' ultimo. Perch
l' ultimo miracolo
realizzato da Santa
Lucia stato quello di convincere le
autorit ecclesiastiche di Venezia che
Siracusa, dopo 965
anni, aveva tutto il diritto di riavere in casa
le spoglie della sua
patrona. A diciassette secoli tondi dalla
morte, era pi che un
diritto. Le trattative
sono state interminabili. da dodici anni
che l' arcivescovo di
Siracusa, Giuseppe
Costanzo, si batte
come un leone per
accontentare i suoi
fedeli. Perch Santa Lucia sarausana
i, come dicono qui.
E su questo non c'
alcun dubbio, visto
che la ragazzina nacque, visse e mor nella citt di Archimede.
Non era ancora ventenne quando, dopo
aver fatto voto di
castit, decise di andare a Catania per le
celebrazioni di Sant'
Agata: le chiese di

Sicilia 14 dicembre 2014, domenica

Riportiamo
la cronaca di
quel 16 dicembre 2004
con il ritorno
delle spoglie
di santa Lucia
dopo 17 secoli a Siracusa,
cos come
raccontata
dalle colonne
del Corriere
della Sera
Il corpo di santa Lucia
nel 2004.

Dieci anni fa
levento storico

guarire sua madre da


una grave malattia e
Sant' Agata le apparve in sogno con queste parole: Perch
chiedi a me ci che
tu stessa puoi concedere?.
Lucia si svegli santa, sua madre Eutichia guar, cos la
pulzella, figlia di un
ricco casato, rinunci ai suoi beni e
allontan un giovin
signore che le si era
promesso in sposo.
Pare sia stato proprio
lui, per vendicarsi
dello scorno, a denunciarla al prefetto
della citt. Erano i
tempi di Diocleziano, anni di persecuzione anticristiana.
Cos il 13 dicembre
304 la povera Lucia
fu mandata al rogo e
visto che le fiamme
non la bruciavano,
le fu tagliata la testa,
come testimonier
un celebre quadro di
Caravaggio. Ma la
sua odissea sarebbe
ricominciata qualche
secolo dopo, quando la Sicilia cadde
in mano ai bizantini.
Fu allora, nel 1039,
che Siracusa vide
per l' ultima volta la
sua illustre concittadina. Perch le sacre
spoglie finiranno a
Costantinopoli, forse
per ordini imperiali.
Nel 1204 il corpo si
trova gi a Venezia,

pare su richiesta del


doge Enrico Dandolo
in persona. Ma neanche in laguna Lucia
trova pace. Prima a
San Giorgio Maggiore, poi a Santa Maria
Annunziata, poi in
una nuova chiesa a
lei consacrata, poi
viene contesa tra due
monasteri, poi con
Napoleone la troviamo a Sant' Andrea
della Zirada prima
di ritornare nell' antica sede, che verr
soppressa nel 1860
per fare spazio alla
stazione ferroviaria.
Infine si decide il trasferimento a San Geremia, dove rimasta
fino a oggi. Non senza qualche ulteriore
problema: come un
rapimento nell' 81, da
parte di ragazzacci
in cerca di riscatto.
Intanto, il suo spirito
si rivelato pi che
mai vivo (il miracolo
pi clamoroso avvenne nel '600, quando la
santa invi a Siracusa
qualche nave piena di
granaglie per salvare
la citt da una terribile carestia), mentre il
suo corpo si visibilmente ridotto, e non
solo per i danni dovuti al tempo che passa.
Pare che il parroco di
San Giorgio, disperato per la decisione di
trasferirne le spoglie,
si fosse attaccato a un
braccio della santa, la

quale, per ricambiare


l' affetto, gliel' abbia
ceduto volentieri (il
braccio). Nel ' 500 l'
imperatrice Maria d'
Austria pretese una
porzione di carne dal
fianco sinistro. Frammenti di un braccio
finirono a Caltagirone il secolo dopo.
Altre pi o meno piccole sezioni furono
distribuite a Napoli,
Roma, Milano, Verona e persino a Lisbona, in Belgio e in
Francia. E Siracusa?
Gi deteneva un
dito quando, nell'
87, ebbe in dono un
avambraccio. Tanto
per gradire. In fondo
questa la sua citt, come negargli un
avambraccio? Ora,
quel che resta del
corpo di santa Luciuzza bedda rimarr esposto per una
settimana nel luogo
che pi gli si conf: la
chiesa siracusana che
prende il suo nome.
Lo sa bene anche il
sindaco Bufardeci,
che questo sarebbe
il pi adatto. Diciamo il luogo pi
fisiologico, come
dice qualcuno. Ma
preferisce sussurrarlo, perch non vuole
polemiche proprio
in un giorno storico.
Lo sa anche il ministro Prestigiacomo,
siracusana anche lei,
che stamattina si

Sicilia 7

14 dicembre 2014, domenica

svegliata prestissimo per poter seguire


tutto l' itinerario da
Venezia ad Augusta
e oltre. Lo sa anche l'
arcivescovo Costanzo, che per si limita
a dire: Per chi sente
il respiro universale della Chiesa, la
distanza non conta:
che Santa Lucia si
trovi a Venezia, a
Siracusa o a Sidney
lo stesso. Sar, ma
la popolazione non la
pensa proprio cos. E
non esita a chiedersi:
Perch non la riportano al suo paese: mischinedda, tormentata in vita, tormentata
pure dopo morta?.
Aggiungendo: Noi
la chiediamo con le
buone, perch siamo
gente civile. Non c'
era da dubitarne.
In questa giornata
storica, che ha mobilitato nientemeno
che la Marina militare, ammiragli e
comandanti pronti
a studiare il percorso meno traumatico
per le spoglie porose di Lucia, Siracusa
ha aspettato la sua
martire in religioso
silenzio. Guardando
il pattugliatore Vega,
partito da Augusta,
che si avvicina al
Molo
Zanagora,
dove attraccher alle
15 in punto, come
previsto.
Lo guarda attraccare

dai balconi intasati


del Passeggio Adorno e dalla Marina
stracolma, percorsa
di ficus verdissimi
e perfettamente potati per l' occasione.
Mai visto tanta gente, neanche quando
arrivato il Papa.
Ventimila? Anche di
pi. Fazzoletti bianchi che si agitano
dai tetti, dalle terrazze, dalle finestre dei
palazzi barocchi di
Ortigia, dalle barche
che circondano in
corteo la Vega, sul
cui ponte di volo
stata collocata la sacra urna della martire dopo essere stata
disimballata in un
hangar. Nel porto,
motovedette impazzite e rimorchiatori a
sirene spiegate da cui
escono ampi fiotti d'
acqua. E poi, fuochi
d' artificio interminabili, non appena le
spoglie vengono adagiate sulla vara,
che le portatrici di
Santa Lucia si accingono a spingere per
tre chilometri circa.
Hanno un po' faticato, i siracusani, ad accettare che le donne
facessero il mestiere che di solito tocca agli uomini. Per
decenni, durante le
processioni il simulacro d' argento (1400
chili) stato portato
a spalle dai cosiddetti berretti verdi,
tutti rigorosamente
maschi, meglio se
giovani e forti. 48
a rotazione, sorteggiati tra i quasi mille
portatori
iscritti
all' albo. Da tre anni,
per, anche le donne
vogliono la loro parte: stata Francesca,
allora venticinquenne, la prima a chiedere di condividere
questo privilegio. Richiesta accolta. Del
resto: Santa Luciuzza tutto, per noi,
la luce dei nostri occhi.
In fondo vero che
anche in Svezia la
celebrano come colei
che ridona la vista.
Al suo passaggio, i
pi giovani sollevano
le braccia e scattano
foto con i loro cellulari di ultima generazione: Guarda com'
venuta bbella!.

Cronaca di Siracusa

in azione una banda a carlentini

Scoppia bombola
dannegiato
ufficio postale

In foto, i danni allufficio postale di Carlentini.

Sono stati danneggiati i Volevano divellere la cassaforte del bancomat per


locali dellufficio postale
di Carlentini. La scorsa
notte, ignoti malviventi,
forse nel tentativo di forzare lo sportello postamat, hanno fatto esplodere una bombola del gas.
La deflagrazione ha danneggiato ledificio in
cui ospitato lufficio
postale di contrada Santuzzi. Ma i malviventi
non hanno raggiunto il
loro obiettivo, perch
la cassaforte si appena scalfita. Avendo forse
notato che non avevano
raggiunto il loro scopo di
impossessarsi del denaro
contenuto allinterno della cassaforte, gli ignoti

depredarla dei contanti, ma non ci sono riusciti

attentatori hanno deciso


di tagliare la corda. La
potente esplosione ha
destato allarme tra i residenti del quartiere Santuzzi. Scattato lallarme,
sul posto sono giunti i
vigili del fuoco del locale
distaccamento e le pattuglie del commissariato di
Lentini, i cui agenti hanno avviato le indagini. I
pompieri, in particolare
modo, hanno spento le
fiamme generatesi dallo
scoppio della bombola,
mettendo in sicurezza
lintero stabile. Sono in-

genti i danni provocati


non soltanto allagenzia
uno dellufficio postale
di Carlentini, che nella
giornata di ieri rimasto
praticamente inagibile,
ma anche allo stabile che
ospita gli uffici. Ledificio presenta delle crepe
causate dalla deflagrazione. Lo scoppio avvenuto poco dopo le ore 3 del
mattino. I condomini e
tutti i residenti del rione
Santuzzi sono stati svegliati di soprassalto. In
molti, per paura, si sono
riversati fuori dalle abita-

zioni, increduli per quanto fosse accaduto e spaventati per avere notato
i danni provocati dallesplosione della bombola
di gas alledificio.
Lintenzione dei malviventi era quella di provocare quanti pi danni
possibili proprio per garantirsi la rottura della
cassaforte da dove avrebbero potuto prelevare indisturbati il contante che
vi si trovava allinterno.
Ma la cassaforte dello
sportello postamat ha resistito alla potente defla-

grazione.
Ieri mattina gli operatori dellufficio postale,
coadiuvati da tecnici e
da altre figure professionali, hanno lavorato per
sgomberare le macerie
dal locale e per ripristinare quanto pi possibile
gli uffici postali, che per
l'intera giornata sono ovviamente rimasti chiusi,
provocando problemi e
disagi agli utenti soprattutto in un periodo di pagamento di pensioni e di
scadenze di tasse e tributi.
Lintera questione nelle
mani del commissariato guidato dal dirigente
Marco DellArte.
R.L.

cronaca. s complimentato con tutti i militari

Il Generale Governali in visita


al comando provinciale aretuseo

Il Generale Giuseppe Governale, Comandante della Legione Carabinieri Sicilia, ha


visitato il Comando Provinciale Carabinieri
di Siracusa. A ricevere lAlto Ufficiale, il Comandante Provinciale, Col. Mauro Perdichizzi, gli Ufficiali, i Comandanti di Stazione, una
rappresentanza dei militari della Provincia,
dei delegati CO.BA.R. e dei Carabinieri in
congedo.
Il Generale Governale, ha tenuto a ringraziare
il personale per il quotidiano impegno svolto

sul territorio che anche questanno ha consentito di raggiungere risultati in crescita.


I Comandante della Legione ha inoltre posto laccento sul concetto di famiglia estesa nellArma allinterno della quale vanno
costantemente ricercate armonia, serenit e
mutuo sostegno, valori che hanno fatto da filo
conduttore al Calendario Storico dellArma
dellanno 2015.
A seguire, il Comandante Provinciale, ha
ringraziato lalto ufficiale per la costante at-

tenzione mostrata nei confronti del Comando


Provinciale. Il Col. Perdichizzi ha ringraziato
il personale per i risultati operativi ottenuti
nel corso del 2014 poich, in termini di arresti
eseguiti, il Comando Provinciale si attestato al terzo posto dopo le province di Palermo
e Catania a testimonianza della dedizione e

intervento del sindaco di palazzolo acreide

Scuola materna Fontana grande


Scibetta: Nessun finanziamento perso
Nessuna bocciatura per il finanziamento

Il municipio di Palazzolo.

dei lavori sulla scuola materna Fontana


grande di via Milano a Palazzolo. Il progetto non stato ammesso nella recente
graduatoria provvisoria per laccesso ai
fondi del Cipe, previsti dal bando del 23
dicembre 2013. A chiarirlo il sindaco di
Palazzolo Carlo Scibetta. Lamministrazione aggiunge Scibetta -, consapevole
delle limitate risorse del predetto bando e
della lentezza della burocrazia regionale,
nel frattempo ha inoltrato lo stesso progetto
alla Presidenza del Consiglio per poter accedere ai finanziamenti aggiuntivi previsti

per ledilizia scolastica dal governo Renzi.


I lavori riguardano ladeguamento sismico
e normativo del plesso scolastico di via
Milano per un totale di 499.550 euro. Gli
interventi sono stati gi finanziati e sono in
corso di appalto con procedura che dovr
concludersi obbligatoriamente entro il 31
dicembre del 2014 e inizio dei lavori da
febbraio 2015. Pertanto lamministrazione
non ha alcun interesse, seppur ne ricorrano i presupposti, a presentare ricorso alla
graduatoria provvisoria dei fondi Cipe, in
quanto il progetto, come detto, stato gi
finanziato.

ASTE GIUDIZIARIE 8

Sicilia 14 DICEMBRE 2014, DOMENICA

TRIBUNALE DI SIRACUSA

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

PROSSIMA INSERZIONE:

17/12/2014
LE VENDITE GIUDIZIARIE

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne


il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile
stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si
pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo
busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di
dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile
offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc
procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni
corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri
lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e
Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione.
societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli
(che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile
del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione.
fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale secuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni.
allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico
se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno
Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode.
La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito:
sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale
di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

COME PARTECIPARE

www.astetribunale.com

INSERZIONI GRATUITE
CAMERE
AMMOBILIATE
CERCO/OFFRO
ZONA adiacenze C.so
Umberto affittasi a
studenti/impiegati non
residenti una camera
+ servizi in trivani arredato. Libera subito Tel.
328/5810288
ADIACENTE V.le Cadorna affittasi in app.to
arredato con ingresso
indipendente camera
singola a studentesse o
impiegate non residenti
Tel. 320/0816988
AFFITTASI camera arredata con tutti i comfort
a ragazzo lavoratore o impiegato. Zona
centralissima, in un
buon contesto con posto
auto Tel. 0931/943419 328/0749763
AFFITTASI in Ortigia
camera arredata in appartamento molto confortevole, vista mare,
1 piano, a studentessa
o lavoratrice + camera
indip. arredata con ampi
servizi Tel. 0931/943419
- 328/0749763
AFFITTASI due camere arredate + servizi,
arredato. Indipendente Tel. 0931/943419
- 328/0749763
AFFITTASI camere in
appartamento zona S.
Giovanni. Solo referenziati Tel. 338/3898065
AFFITTASI in Ortigia Via
Gargallo camere singole o doppie arredate +
servizi. Classe Energetica G Tel. 0931/36090
- 347/1930495
AFFITTASI in Ortigia
Zona Matteotti camere
arredate: 2 singole e una
doppia a studenti o lavoratori Tel. 331/4554812
AFFITTASI stanza mq
35, Via Arno, zona Adda-Gelone. Solo donne
Tel. 338/1948403
AFFITTASI zona centrale, a non residenti, due
camere arredate + cucina e bagno, anche brevi

periodi Tel. 329/7121449


ore pasti
AFFITTASI posto letto
E 180/230 mensili anche per brevi periodi in
appartamento in citt
(in cooperativa) interamente ammobiliato con
vista mare, composto
da:n 3 camere da letto +
salone con divano letto +
cucina abitabile + bagno
+ doppio servizio e
ripostiglio. Area condominiale recintata con n
2 posti auto assegnati,
ideale per ditte e studenti
Tel. 0931/790517 - 3405580463
AFFITTASI camere singole, completamente
arredate, o solo uomini,
studenti o lavoratori, in
app.to riscaldato e climatizzato centralissimo,
zona zecchino ben servita. Tel. 347/4693441
C . S O M AT T EO T T I
(Ortigia) affittasi, a single, studenti e lavoratori camere arredate in
appartamento signorile,
doppio ingresso, vista
mare porto piccolo, condominio incluso canone.
Classe Energetica G Tel.
0931/30459
CERCASI compagna per dividere app.
to Tel. 0931/943419 328/0749763
PER ufficio affittasi ampia stanza in studio professionale sul Viale Tica
in palazzina signorile E
200 compreso condominio, connessione internet Tel. 333/1141658
PRESSI TEOCRITO affittasi salone per piccole
riunioni e piccole feste
Tel. 0931/69545
VIALE Zecchino fittasi
camera ammobiliata in
luminoso appartamento 2 piano, con uso
esclusivo di cucina e
bagno Tel. 339/6786365
- 339/5817583
ZONA Corso Gelone
affittasi camera singola a studenti, oppure

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita
Procedura esecutiva n. 157/2010 R.E.I.
Giorno 28/1/2015 ore 17.00, presso il proprio studio
sito a Siracusa nella Via San Sebastiano n. 43,
lAvv. Paola Giardina proceder allesame delle
offerte di acquisto senza incanto, e se del caso all
aggiudicazione, del seguente bene: villa sita in
Pachino Contrada Granelli- Via del Silenzio
n. 21. In N.C.E.U. al foglio 17, p.lla 44, sub. 1,
cat A/4. Prezzo base dasta . 75.884,80 (al
netto dei costi per il rilascio della concessione
edilizia in sanatoria meglio indicati nella
relazione di stima). Minima offerta in aumento
. 4.000,00. In caso di esito negativo della v.s.i., il
4/2/2015, ore 17.00, presso il proprio studio, lAvv.
Paola Giardina proceder alla vendita allincanto
del suddetto bene. Le offerte o domande di
partecipazione dovranno essere depositate (previo
appuntamento telefonico) in busta chiusa, presso
lo studio della suddetta professionista entro le ore
12.00 del giorno precedente a quello fissato per
la vendita, accompagnate da cauzione del 10% e
deposito spese del 20%, con 2 assegni circolari
non trasferibili intestati allavv. Paola Giardina.
Avviso integrale e CTU disponibili sul sito internet
www.astegiudiziarie.it. ovvero presso lo studio
della predetta.
Il Professionista Delegato
Avv. Paola Giardina
operai, trasfertisti non
residenti E 150 mensili
Tel. 348/2588333
CATANIA
AFFITTA camere in app.
to di 90 mq, d.s., cucina
abitabile, mq 120 terrazzo, zona Giarre a 2 km dal
mare, tra Ct e Taormina.
Tel. 347/9289682
CASECITTA'
COMPRO/VENDO
APPARTAMENTO gi
ultimato in cooperativa,
c.da Pizzuta, al 3 piano, cedesi causa trasf,
quota di appartamento
pronto da abitare. Lappartamento di 130 mq
lordi: salotto con ampia
veranda, c. abit. con
terrazza, lav., bagno, c.
matrimoniale con bagno
personale, stanza letto
con veranda, stanza per
studio e/o letto, corridoio
di disimp., box 25 mq.
C.E. C Tel. 392/2846223
- ggonzales@libero.it
GROTTASANTA luminoso semi indipendente posto al primo piano, zona
centrale, servitissima,

mq 70 con sovrastante
terrazzo di esclusiva
propriet, aria libera.
C.E. G Tel. 333/4464546
PRIVATO vende app.to
(in cooperativa, con vista
mare) in citt quartiere
Grottasanta, composta
da: 3 camere da letto +
salone/ingr. + cucina abit.
+ bagno + doppio ser. e
ripostiglio. Area condominiale recintata con n
2 posti auto assegnati
E135.000 compreso
garage. Classe energetica D Tel. 0931/790517
- 340/5580463
TIVOLI Siracusa vendesi villetta sulla strada
principale, illuminata e
abitata. Composta da
soggiorno, 2 c. da letto,
cucina, bagno e 2000
mq di terreno, giardino
e uliveto + casetta per
attrezzi da giardino con
forno. Classe Energetica
G Tel. 329/7799015
VENDESI app.to Via V.
Veneto 2 piano, 2 camere, cameretta + servizi
con terrazzino di 20 mq
c/a. E 175.000 C.E. G
Tel. 338/2586106

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita
Procedura esecutiva n. 448/2012 R.E.I.
Giorno 28/1/2015 ore 16.30, presso il proprio studio
sito a Siracusa nella Via San Sebastiano n. 43,
lAvv. Paola Giardina proceder allesame delle
offerte di acquisto senza incanto, e se del caso
all aggiudicazione, dei seguenti beni:
LOTTO 1: appartamento sito in Palazzolo
Acreide (SR) nella Piazza Palazzolesi
dAustralia s.n.c.- con accesso pedonale dal
Ronco Bernale primo piano. In N.C.E.U. al
foglio 32, p.lla 401, sub. 19, cat. A/3. Con ogni
accessione, pertinenza e servit. Prezzo base
dasta . 99.618,75. Minima offerta in aumento
. 5.000,00.
LOTTO 2: locale di deposito sito in Palazzolo
Acreide (SR) nella Piazza Palazzolesi dAustralia
s.n.c. al piano interrato ( catastalmente piano
terra). In N.C.E.U. al foglio 32, p.lla 401, sub.
4, cat. C/2. Con ogni accessione, pertinenza e
servit. Prezzo base dasta . 8.550,00. Minima
offerta in aumento . 500,00.
In caso di esito negativo della v.s.i., il 4/2/2015, ore
16,30, presso il proprio studio, lAvv. Paola Giardina
proceder alla vendita allincanto dei suddetti
bene. Le offerte o domande di partecipazione
dovranno essere depositate (previo appuntamento
telefonico) in busta chiusa, presso lo studio della
suddetta professionista entro le ore 12.00 del
giorno precedente a quello fissato per la vendita,
accompagnate da cauzione del 10% e deposito
spese del 20%, con 2 assegni circolari non
trasferibili intestati allavv. Paola Giardina. Avviso
integrale e CTU disponibili sul sito internet www.
astegiudiziarie.it. ovvero presso lo studio della
predetta.
Il Professionista Delegato
Avv. Paola Giardina
VENDESI appartamento
in Via Tisia, di 5 vani +
doppi servizi, cucina e ripostiglio, 5 piano. Classe En. G Tel. 0931/39299
- 335/5265862
VENDESI in Via degli
Orti bilocale, interno
cortile, pi soppalco in
cemento armato per un
posto letto, pi cucinino e
bagno doccia. Tutto arredato, da fare piccoli lavori
di ristrutturazione stimati
per E 2000 max. Importo
E 31.000 non tratt. C.E.
G Tel. 0931/702714 348/1498697
VENDESI tre vani, luminoso, piano rialzato, posizione angolare. Zona
centrale. C.E. G Tel.
320/0742960 ore pasti
VENDESI appartamento Viale Armadio Diaz,
posto al 1 piano, composto da tre vani +

accessori. Possibilit
di posteggio in cortile.
C.E. G Tel. 0931/67315
- 347/4945947
VENDO app.to in Viale
Scala Greca di mq 130
al 3 piano, tot. ristr., riscaldamento autonomo,
composto da ingressosalone, 3 camere da
letto, bagno, ripostiglio,
cucina, posto auto custodito E 145.000 trat.
C.E. G Tel. 328/9185002
VIA Riviera Dionisio il
Grande vendesi bivani
ben arredato + cucina e servizio. Classe
Energetica G. Prezzo
affare Tel. 0931/463105
- 349/0901463 ore pasti
ZONA alta central. vendo
app.to di 5 vani + servizi
in ottimo contesto per
studio/i prof. o abit..
affare. Classe En. G Tel.
331/4554812

14 DICEMBRE 2014, DOMENICA

di Giovanna Marino
Fra i tanti aspetti negativi
del vivere attuale prodotti dalla corruzione e dal
latrocinio, dalle malattie,
vere pestilenze, e guerre,
che spezzano famiglie e
comunit, popoli e nazioni, si reso pi che
mai urgente educare le
coscienze al valore dei
Diritti Umani, dei quali a giorni Amnesty International celebrer la
ricorrenza, come gi sta
avvenendo a Siracusa e
in Italia, con la raccolta
di firme per la libert dei
prigionieri di opinione e
di quelli politici con processi equi e rapidi, per
abolire la pena di morte
e la tortura, la fine della
violenza alle donne, per
chiedere il rispetto dei
migranti e dei rifugiati,
diritti economici e sociali
fondamentali invitando le
cittadinanze a firmare gli
appelli in favore di tutte
le vittime di violazione
dei Diritti dell'Uomo.
Il 10 dicembre 1948, tre
anni dopo la fine della
seconda guerra mondiale,
la quale aveva procurato
macerie e morte, mutilazioni e genocidio degli
ebrei, l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite
approv e proclam la
Dichiarazione Universale
dei Diritti Umani come
ideale comune da essere
raggiunto da tutti i popoli e da tutte le nazioni al
fine che ogni individuo e
ogni organo della societ
si sforzasse nel promuovere con l'insegnamento
e l'educazione, l'esempio,
il rispetto dei Diritti, che
elenchiamo di seguito.
Articolo 1: Tutti gli esseri umani nascono liberi
e uguali in dignit e diritti. Essi sono dotati di
ragione e di coscienza e
devono agire gli uni verso gli altri nello spirito di
fratellanza.
Articolo 2: A ogni individuo spettano tutti i diritti
e tutte le libert enunciate
nella Dichiarazione senza
distinzione alcuna n di
razza o di colore, di sesso, di lingua, di religione,
di opinione politica o di
altro genere, di origine
nazionale o sociale, di
ricchezza, di nascita o di
altra condizione. Nessuna distinzione sar inoltre
stabilita sulla base dello
statuto politico, giuridico
o internazionale del paese o del territorio a cui
una persona appartiene,
sia indipendente o sottoposto ad amministrazione
fiduciaria o non autonomo o soggetto a qualsiasi
limitazione di sovranit.
Articolo 3: Ogni individuo ha diritto alla vita,
alla libert e alla sicurez-

Anniversario della Dichiarazione


Universale dei Diritti Umani
za della propria persona.
Articolo 4: Nessun individuo potr essere tenuto
in stato di schiavit o di
servit: La schiavit e la
tratta degli schiavi saranno proibite sotto qualsiasi forma.
Articolo 5: Nessun individuo potr essere
sottoposto a tortura o a
trattamento o a punizioni
crudeli, inumani o degradanti.
Articolo 6: Ogni individuo ha diritto in ogni
luogo al riconoscimento
della sua personalit giuridica.
Articolo 7: Tutti sono
eguali dinanzi alla legge e hanno diritto senza
alcuna discriminazione a
una eguale tutela da parte della legge. Tutti hanno diritto a una eguale
tutela contro ogni discriminazione che violi la
Dichiarazione come contro qualsiasi incitamente
a tale discriminazione.
Articolo 8: Ogni individuo ha diritto a una effettiva possibilit di ricorso
a competenti tribunali
contro atti che violino i
diritti fondamentali a lui
riconosciuti dalla costituzione o dalla legge.
Articolo 9: Nessun individuo potr essere arbitrariamente arrestato.
detenuto o esiliato.
Articolo 10: Ogni individuo ha diritto in posizione di piena eguaglianza
a una equa e pubblica
udienza davanti a un tribunale indipendente e
imparziale, al fine della
determinazione dei suoi
diritti e dei suoi doveri,
nonch della fondatezza
di ogni accusa penale
che gli sia rivolta.
Articolo 11: Ogni individuo accusato di un reato
presunto innocente sino
a quando la sua colpevolezza non sia stata provata legalmente in un pubblico processo nel quale

egli abbia avuto tutte le


garanzie necessarie per
la sua difesa. Nessun individuo sar condannato
per un comportamento
commissivo od omissivo
che al momento in cui sia
stato perpetuato, non costituisse reato secondo il
diritto interno o secondo
il diritto internazionale:
Non potr del pari essere
inflitta alcuna pena superiore a quella applicabile
al momento nel quale il
reato sia stato commesso.
Articolo 12. Nessun individuo potr essere sottoposto a interferenze
arbitrarie nella sua vita
privata, nella sua famiglia, nella sua casa, nella
sua corrispondenza, n
a lesione del suo onore
e della sua reputazione.
Ogni individuo ha diritto a essere tutelato dalla
legge contro tali interferenze o lesioni.
Articolo 13: Ogni individuo ha diritto alla libert
di movimento e di residenza entro i confini di
ogni Stato.
Articolo 14: Ogni individuo ha il diritto di cercare
o di godere in altri paesi
asilo dalle persecuzioni.
Questo diritto non potr
essere invocato qualora
l'individuo sia realmente ricercato per reati non
politici e per azioni contrarie ai fini e ai principi
delle Nazioni Unite.
Articolo 15: Ogni individuo ha diritto a una
cittadinanza. Nessun individuo potr essere arbitrariamente privato della
sua cittadinanza, n del
diritto di mutare cittadinanza.
Articolo 16: Uomini e
donne in et adatta hanno il diritto di sposarsi e
di fondare una famiglia
senza alcuna limitazione
di razza, cittadinanza o
religione.
Essi hanno uguali diritti
riguardo al matrimonio,

durante il matrimonio e
all'atto del suo scioglimento. Il matrimonio
potr essere concluso
soltanto con il libero e
pieno consenso dei futuri
coniugi. La famiglia il
nucleo naturale e fondamentale della societ e
ha diritto a essere protetta dalla societ e dallo
Stato.
Articolo 17: Ogni individuo ha il diritto ad avere
una propriet sua personale o in comune con
altri. Nessun individuo
potr essere arbitrariamente privato dalla sua
propriet.
Articolo 18: Ogni individuo ha diritto alla libert
di pensiero, di coscienza
e di religione. Tale diritto
include la libert di cambiare religione o credo, e
la libert di manifestare
isolatamente o in comune, sia in pubblico che
in privato, la propria religione o il proprio credo nell'insegnamento,
nelle pratiche, nel culto
e nell'osservanza dei riti.
Articolo 19: Ogni individuo ha diritto alla libert
di opinione e di espressione incluso il diritto
a non essere molestato
per la propria opinione
e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso
ogni mezzo e senza riguardo a frontiere.
Articolo 20: Ogni individuo ha diritto alla libert
di riunione e di associazione pacifica. Nessuno
pu essere costretto a
fare parte di una associazione.
Articolo 21: Ogni individuo ha diritto a partecipare al governo del
proprio paese sia direttamente, sia attraverso rappresentanti liberamente
scelti. Ogni individuo
ha diritto di accedere in
condizioni di eguaglianza ai pubblici impieghi

Sicilia 9

del proprio paese. La


volont popolare il fondamento dell'autorit del
governo. Tale volont
deve essere espressa attraverso periodiche e veritiere elezioni effettuate
a suffragio universale ed
eguale e a voto segreto o
secondo una procedura
equivalente di libera votazione.
Articolo 22: Ogni individuo in quanto membro
della societ, ha diritto
alla sicurezza sociale
nonch alla realizzazione attraverso lo sforzo
nazionale e la cooperazione internazionale e in
rapporto con l'organizzazione e le risorse di ogni
Stato, dei diritti economici, sociali e culturali
indispensabili alla sua
dignit e al libero sviluppo della sua personalit.
Articolo 23: Ogni individuo ha diritto al lavoro,
alla libera scelta dell'impiego, a giuste e soddisfacenti condizioni di
lavoro e alla protezione
contro la disoccupazione.
Ogni individuo senza discriminazione ha diritto
a eguale retribuzione per
eguale lavoro. Ogni individuo che lavora ha diritto a una rimunerazione
equa e soddisfacente che
assicuri a lui stesso e alla
sua famiglia una esistenza conforme alla dignit
umana e integrata, se necessario, da altri mezzi di
protezione sociale.
Ogni individuo ha diritto
di fondare dei sindacati e
di aderirvi per la difesa
dei propri interessi.
Articolo 24: Ogni individuo ha diritto al riposo e
allo svago comprendendo in ci una ragionevole
limitazione delle ore di
lavoro e ferie periodiche
retribuite.
Articolo 25: Ogni individuo ha diritto a un
tenore di vita sufficiente a garantire la salute
e il benessere proprio e
della sua famiglia, con
particolare riguardo all'alimentazione, al vestiario, all'abitazione e alle
cure mediche e ai servizi sociali necessari, e ha
diritto alla sicurezza in
caso di disoccupazione,
malattia, invalidit, vedovanza, vecchiaia o in
altro caso di perdita di
mezzi di sussistenza per
circostanze indipendenti
dalla sua volont. La maternit e l'infanzia hanno
diritto a speciali cure e
assistenza. Tutti i bambini, nati nel matrimonio
o fuori di esso, devono
godere della stessa protezione sociale.
Articolo 26: Ogni individuo ha diritto all'istruzione. L'istruzione deve

ATTUALITA'

essere gratuita almeno


per quanto riguarda le
classi elementari e fondamentali. L'istruzione
elementare deve essere
messa alla portata di tutti
e l'istruzione superiore
deve essere egualmente
accessibile a tutti sulla
base del merito. L'istruzione deve essere indirizzata al pieno sviluppo
della personalit umana
e al rafforzamento del
rispetto dei diritti umani
e delle libert fondamentali. Essa deve promuovere la comprensione, la
tolleranza, l'amicizia fra
tutte le Nazioni, i gruppi
razziali e religiosi, e deve
favorire l'opera delle Nazioni Unite per il mantenimento della pace. I
genitori hanno diritto di
priorit nella scelta del
genere di istruzione da
impartire ai loro figli.
Articolo 27: Ogni individuo ha diritto di prendere parte liberamente
alla vita culturale della
comunit, di godere delle arti e di partecipare
al progresso scientifico
e ai suoi benefici. Ogni
individuo ha diritto alla
protezione degli interessi
morali e materiali derivanti da ogni produzione scientifica, letteraria
e artistica di cui egli sia
autore.
Articolo 28: Ogni individuo ha diritto a un ordine
sociale e internazionale
nel quale i diritti, le libert enunciati in questa
Dichiarazione possano
essere pienamente realizzati.
Articolo 29: Ogni individuo ha dei doveri verso
la comunit, nella quale soltanto possibile il
libero e pieno sviluppo
della sua personalit.
Nell'esercizio dei suoi
diritti e delle sue libert,
ognuno deve essere sottoposto soltanto a quelle
limitazioni che sono stabilite dalla legge per assicurare il riconoscimento e il rispetto dei diritti
e delle libert degli altri
e per soddisfare le giuste
esigenze della morale,
dell'ordine pubblico e
del benessere generale in
una societ democratica.
Questi diritti e queste libert non possono in nessun caso essere esercitati
in contrasto con i fini e
i principi delle Nazioni
Unite.
Articolo 30: Nulla nella
presente Dichiarazione
pu essere interpretato
nel senso di implicare
un diritto di un qualsiasi
Stato, gruppo o persona
di esercitare un'attivit o
di compiere un atto mirante alla distruzione di
alcuno dei diritti e delle
libert in essa enunciati.

SPECIALE 10

Sicilia 14 DICEMBRE 2014, DOMENICA

la prima settimana di settembre e' stata caratterizzata da diverse attivita'

Equilibri: tutti siamo diversi,


un progetto socio-culturale
Lobiettivo quello di abbattere fisicamente le barriere architettoniche realizzando, con laiuto
di Enti pubblici e privati, laccesso a strutture pubbliche o al mare nel territorio che ospita il progetto

Il 3 dicembre del 1981


si celebra la
Giornata Internazionale
delle persone
con disabilit,
e dal 1993
anche la Giornata Europea
delle persone
con disabilit.
Il tutto per promuovere una
pi diffusa ed
approfondita
conoscenza
sui temi della disabilit e
per sostenere
la piena inclusione delle
persone con
disabilit in
ogni ambito
della vita ed
in ogni luogo.
Su queste direttive si muove il progetto
"Equilibri, tutti
siamo diversi" ideato ed
organizzato
dall'Associazione Azahar,
presieduta da
Giovanni Parentignoti, e
dall'Agenzia
Ar@m Communication,
diretta da Maria Di Stefano
con la collaborazione di Giuseppe Spina
in qualit di
responsabile
tecnico. La prima settimana
di dicembre
infatto l'intero
territorio del
Sud-Est,

stato coinvolto
da iniziative di
varia natura,
dall'arte allo
spettacolo,
dallo sport alla
musica, per
sensibilizzare
le coscienze
ed abbattere,

in primis, le
barriere mentali, e per fornire risposte
concrete alle
famiglie e agli
operatori sociali del settore.
Lobiettivo del

progetto stato per quello


di abbattere
fisicamente
le barriere architettoniche
realizzando,
con laiuto di
Enti pubblici
e privati, lac-

cesso a strutture pubbliche


o al mare nel
territorio che
ospita il progetto.
Questo rappresenta infatti un punto
focale del pro-

getto che avr


risonanza in
tutto il territorio
italiano grazie
allintervento
di personalit
di fama nazionale che hanno portato la
propria testimonianza durante i 6 giorni
di eventi. Sul
palcoscenico della solidariet sono
saliti infatti pittori, sportivi,
attori e musicisti la cui bravura riconosciuta a livello
nazionale che
hanno potuto
richiamare l'attenzione sulle
citt di Noto, in
qualit di Comune capofila
del progetto,
Avola, Pachino, Portopalo,
Rosolini e
Siracusa. Alle
sollecitazioni
degli organizzatori hanno
risposto con
grande entusiasmo le Amministrazioni
dei vari Comuni coinvolti che
stanno
patrocinando l'evento nonch
di numerose
associazioni
che operano
nel sociale
che parteciperanno per la
buona riuscita dellevento.
"Equilibri: tutti
siamo diversi"
si declinato
principalmente sullo scambio alla pari
tra i soggetti,
tra le componenti di una
societ civile.
Tutte le attivit vedranno
scendere in
campo perso-

14 DICEMBRE 2014, DOMENICA

ne normodotate e persone
con disabilit proprio per
promuovere
lintegrazione
sociale.
Tra le varie iniziative, il Convegno del 3 dicembre che si
svolto nella
Sala Gagliardi, a Palazzo Trigona di
Noto.
Il titolo del
Convegno
stato "Territorio accessibile e equilibri
differenti, al
quale hanno
partecipato
le massime
autorit politiche, sociali,
e religiose del
territorio nonch tecnici del
settore e testimoni sportivi e
artistici con disabilit e normodotati. Tra i
relatori ci sono
stati l'ingegnere Alessandro Roversi,
Large Project
Modernizations Manager
at Schindler,
Roberta Macr
ballerina in sedia a rotelle di
Messina che
stata anche
una delle protagoniste nello spettacolo
serale al Teatro "Tina Di Lorenzo", Bernadette Lo Bianco referente
regionale di
Turismo Accessibile e di
Fiaba, Rossana Lamonica presidentessa dellassociazione di
volontariato
Astrea, in memoria di Stefano Biondo

di Siracusa,
Giuseppe Piccione artista
e promotore
del progetto
di Siracusa
Dopo di noi,
Antonino

Amore presidente del MAC


(Movimento
Apostolico
Ciechi) sezione di Siracusa,
Maurizio Battista referen-

te di Eubios,
struttura di riabilitazione per
disabili i cui
ragazzi hanno realizzato il logo del
progetto, Giu-

Sicilia 11

seppe Cataudella dellassociazione


onlus SuperAbili, Veronica Sciacca
scrittrice di
Siracusa che

SPECIALE

non ha luso
delle mani ma
ha scritto il suo
primo romanzo al cellulare,
il musicoterapeuta, cantautore e percussionista di
fama internazionale Paolo
Greco, Valentina Sammito
artista e pittrice di fama
nazionale che
si occupata
di gestire i laboratori di arte
visiva che si
sono svolti durante i 6 giorni
del progetto,
la musicoterapeuta Laura Giavatto.
Al Convegno
hanno preso
parola anche le
varie associazioni partner
del progetto
per spiegare
la loro attivit
e il sostegno
allo stesso.
I momenti di
confronto e
dibattito per
non si sono
fermati al convegno del 3
dicembre perch qualche
giorno dopo
si parlato di
sport e disabilit in un confronto pubblico dove sono
intervenuti tutti gli esponenti del mondo
sportivo, siano
essi normodotati siano
con disabilit proprio per
trasmettere
limportanza
dello sport nella disabilit. La
prima settimana di dicembre
dunque stata caratterizzata da attivit
diverse.

SPECIALE 12

Sicilia 14 dicembre 2014, DOMENICA

14 dicembre 2014, DOMENICA

RUBRICA A CURA DELLA CONFESERCENTI DI SIRACUSA

AssoturismoConfesercenti presenta a Palermo


il primo report di ricerca City Tourism in Sicilia

Si svolger Marted 16 dicembre, con inizio alle ore 9.30,


presso la sala Terrasi della Camera di Commercio di Palermo

Marted 16 dicembre,
con inizio alle ore
9.30, presso la sala
Terrasi della Camera di Commercio
di Palermo, Assoturismo Confesercenti
presenter lo studio
Il turismo delle citt, curato da OTIE
(Osservatorio sul
Turismo delle Isole
Europee).
Lo studio, realizzato
per conto di Assoturismo Confesercenti
Sicilia, ha lobiettivo
di delineare il grado
di sviluppo di uno dei
segmenti turistici della Sicilia: il turismo
nelle citt.
Sono stati scelti per lo
studio i nove capoluoghi di provincia, che
con la loro variegata
offerta riescono a
soddisfare domande
turistiche differenti
ma similari. Ad oggi
mancava uno studio che mettesse a
confronto le singole
realt urbane.
E pur vero che in
unottica sistemica
le citt sono percepite come un tuttuno
con lofferta del territorio circostante,
ma non va ignorato
il fatto che esiste
una specifica forma
di turismo che per
lappunto il turismo
urbano, chiamando
anche City Tourism.
La ricerca stata
condotta secondo due
modalit: una di ricerca bibliografica,
volta ad evidenziare
le caratteristiche del
comparto a livello
europeo, ed unanalisi di dati statistici
sul turismo dei nove
capoluoghi.
Ecco di seguito i principali focus su cui si
incentrato lo studio:
analisi dellofferta e
delle potenzialit di
sviluppo turistico; il
patrimonio culturale

e naturale; le manifestazioni e gli eventi;


lofferta ricettiva;
i prodotti tipici; i
collegamenti con i
principali punti di
accesso allIsola; la
quantificazione della
domanda del turismo
in citt; gli arrivi e le
presenze; la durata del
soggiorno; lanalisi
delle motivazioni di
visita; lanalisi della stagionalit della
domanda; i bacini di

provenienza dei turisti; le tipologie di turismo che attualmente


interessano i capoluoghi; limpatto generato o generabile dalla
tassa di soggiorno;
la definizione delle
politiche di marketing
territoriale da attivare
per migliore il City
Tourism in Sicilia, attraverso un contributo
internazionale.
La disoccupazio-

ne in Italia per gli


under 25 supera il
43%
Dopo il lieve calo registrato asettembre, il
tasso di disoccupazione in Italia a ottobre
tornato a salire, di
0,3 punti percentuali
al 13,2%.
Loriferisce lOcse,
rilevando che nellinsieme dellarea euro
ildato resta stabile.In
crescita anche il tasso
di disoccupazione tra i

giovaniunder 25, che


a ottobre passato dal
42,7% al 43,3%, terzo
pielevato dellarea
Ocse dopo Spagna
(53,8%) e Grecia
(49,3% inagosto,
ultimo mese per cui
ci sono dati). E la
disoccupazione non
stato lunico corollario della recessione
per il nostro Paese: la
crisi segnala lOcse ha ampliato il
fossato trala fetta
pi ricca e quella pi
povera della societ,
in tuttele economie
avanzate, e questo ha
conseguenze negative, quantificabili e
significative, sulla
crescita.
E quantosostiene un
rapporto Ocse, che invita i governi a impegnarsi inpolitiche di
redistribuzione della
ricchezza, soprattutto
perevitare la marginalizzazione delle
fasce pi deboli.In
Italia, in particolare,
il reddito disponibile
per il 10%pi povero
della popolazione
un decimo di quello
del 10% piricco.
A fine 2011, dicono

i dati Ocse, la fascia


meno abbienteguadagnava il 2,4% del reddito totale nazionale,
contro il 24,4%dei
pi abbienti. Anche
ampliando la fascia
considerata, ildivario rimane evidente:
il 20% pi povero
dispone di appena
il7,1% del reddito
nazionale, contro il
39,9% del 20% pi
ricco.La crisi, inoltre, ha contribuito ad
aumentare questadistanza. Tra il 2008 e
il 2011, rileva ancora
lOcse, lefamiglie
italiane hanno perso
in media l1,5% di
redditodisponibile
allanno, ma questa
contrazione non
stataequamente distribuita. Il decile
pi povero ha perso
il 3,9%ogni anno,
mentre quello pi
ricco appena lo 0,8%.
Queste disparit,
sottolinea lOcse,
non sono negative
soloper la coesione
sociale e la qualit
della vita, ma anche
per lacrescita economica, in Italia come in
tutti i Paesi occidentali.Negli Stati Uniti
e in Gran Bretagna,
per esempio, negli
scorsidue decenni
la crescita avrebbe
potuto essere di un
quinto pielevata se
le disparit non fossero aumentate.Per
scongiurare questo
effetto negativo, secondolorganizzazione parigina, gli
interventi devono essere duplici.
Da un lato, il sostegno
diretto al reddito delle
fasce gisvantaggiate, sia tramite sussidi
sia tramite la realizzazionedi un sistema
fiscale che favorisca
la redistribuzione dellaricchezza tra i vari
strati sociali. A questo
si deve poiaggiungere un intervento
sullaccesso ai servizi
pubblici, e inparticolare allistruzione e
alla sanit. Il che significa, peresempio,
contrastare leffetto
negativo della perdita
di redditodisponibile
delle famiglie pi
povere sulla riuscita
scolasticadei figli,
che rischia di annullare gli effetti po-

Sicilia 13

sitiviottenuti con gli


incentivi economici.
LItalia attrae sempre meno immigrati. Anche gli italiani
in fuga dal Paese
LItalia attrae meno
gli immigrati e anche
gli italiani sono in
fuga dal proprio Paese. E quanto emerge
da un rapporto dellIstat. Nel 2013 gli
arrivi dallestero sono
stati 307 mila:43
mila in meno rispetto
allanno precedente
(-12,3%). E quanto
emerge dallultimo
report dellIstat sulle migrazioni internazionali e interne
della popolazione
residente. Sebbene in
calo rispetto agli anni
precedenti, lItalia
rimane, tuttavia, meta
di consistenti flussi
migratori dallestero.
La comunit straniera
pi rappresentata tra
gli immigrati quella
rumena che conta 58
mila iscrizioni. Seguono le comunit del
Marocco (20 mila),
della Cina (17 mila)
e dellUcraina (13
mila).
Gli italiani di rientro
dallestero sono 28
mila, mille in meno
rispetto al 2012.
Italiani in fuga dal
proprio Paese, mai
cos tanti. Se il numero di cittadini stranieri
che lasciano lItalia
in aumento rispetto
allanno precedente
(+14,2%), ancora pi
marcato lincremento dei connazionali
che decidono di trasferirsi in un Paese
estero. Il numero di
emigrati italiani
pari a 82 mila unit,
il pi alto degli ultimi
dieci anni, in crescita
del 20,7% rispetto al
2012. Migrano soprattutto le persone
tra i 20 e i 45 anni e il
Regno Unito la meta
preferita dei laureati.
Secondo Bankitalia
rallenta il calo di
prestiti a ottobre
I prestiti al settore
privato hanno registrato, a ottobre,
una contrazione su
base annua del 2,1%
(-2,3% a settembre).
E quanto informa la
Banca dItalia secondo cui i prestiti alle

famiglie sono scesi


dello 0,6% (-0,7%
nel mese precedente);
quelli alle societ
non finanziarie sono
diminuiti, del 3,1%
(-3,3% a settembre).
A ottobre inoltre, rileva listituto centrale,
il tasso di crescita
sui dodici mesi dei
depositi del settore
privato stato pari al
2,3 per cento (3,6 per
cento a settembre). La
raccolta obbligazionaria, includendo le
obbligazioni detenute
dal sistema bancario,
scesa del 17,4 per
cento su base annua
(-14,2 per cento nel

mese precedente. Gi
anche iltasso di crescita sui dodici mesi
delle sofferenze che,
senza correzione per
le cartolarizzazioni
ma tenendo conto
delle discontinuit
statistiche, risultato
pari al 19,3 per cento,
in frenata rispetto
al19,9 per cento
rilevato a settembre.
I tassi dinteresse,
comprensivi delle
spese accessorie, sui
finanziamenti erogati
nel mese alle famiglie
per lacquisto di abitazioni sono stati pari
al 3,18 per cento (3,27
nel mese precedente);

quelli sulle nuove


erogazioni di credito
al consumo all8,97
per cento (9,24 per
cento a settembre). I
tassi dinteresse sui
nuovi prestiti alle
societ non finanziarie di importo fino
a 1 milione di euro
sono risultati pari al
3,54 per cento (3,60
per cento nel mese
precedente); quelli
sui nuovi prestiti di
importo superiore
a tale soglia al 2,16
per cento (2,43 per
cento a settembre). I
tassi passivi sul complesso dei depositi in
essere sono stati pari

allo 0,79 per cento,


come nel mese precedente. A ottobre
il tasso di crescita
sui dodici mesi dei
depositi del settore
privato stato pari al
2,3 per cento (3,6 per
cento a settembre). La
raccolta obbligazionaria, includendo le
obbligazioni detenute
dal sistema bancario,
scesa del 17,4 per
cento su base annua
(-14,2 per cento nel
mese precedente).
E quanto emerge
dalle principali voci
dei bilanci bancari
diffuse da Bankitalia.
Salgono, a ottobre,

SPECIALE

i titoli di stato nei


portafogli delle banche italiane a quota
414 miliardi di euro,
contro i 395 miliardi
di settembre, segnando nuovi massimi in
termini da valore. E
quanto si ricava dai
dati della Banca dItalia secondo cui per
la gran parte si tratta
di Btp (286 miliardi
contro i 271 del mese
precedente).

PRESSO LA CONFESERCENTI
SONO APERTE
LE ISCRIZIONI
PER I NUOVI
CORSI ABILITANTI E PREPARATORI
Sono aperte le iscrizioni per frequentare
i corsi abilitanti obbligatori per chi intende
esercitare lattivit
di vendita di generi
alimentari, di somministrazione di alimenti e bevande, di
ristorazione, di agente
e rappresentante di
commercio.
Sono anche aperte
le iscrizioni ai corsi
preparatori obbligatori per sostenere gli
esami abilitanti presso la Camera di Commercio per chi intende
esercitare lattivit di
agente immobiliare.
I corsi per gli aspiranti commercianti
nel settore degli alimenti, per chi intende
esercitare lattivit di
somministrazione e
ristorazione hanno la
durata di 100 ore articolate nellarco temporale di due mesi. Le
lezioni si svolgeranno
nei giorni di Luned,
Mercoled e Venerd
dalle ore 15.30 alle
ore 19.30.
Per quanto riguarda
gli aspiranti agenti
e rappresentanti di
commercio e gli aspiranti agenti immobiliari i corsi hanno la
durata di 80 ore articolate nellarco temporale di due mesi. Le
lezioni si svolgeranno
nei giorni di Marted
e Gioved dalle ore
15.30 alle ore 19.30.
Chi intendesse frequentarli pu recarsi
presso la Confesercenti in Via Ticino n.
8 (Tel. 0931/22001) e
compilare la scheda di
iscrizione.

Cultura 14

Sicilia 14 DICEMBRE 2014, DOMENICA

Il male non
conosce genere

di Roberto Tondelli

Laccusa
seguita
dallarresto dellaccusato faccenda
seria. Eppure non
una condanna. Al
momento non si sa
chi ha ucciso il piccolo Loris, anche se
un moto interiore di
raccapriccio ci coglie
tutti al solo pensiero
che possa essere stata
la madre.
Io ci sono stato a
Santa Croce Camerina. Non in macchina n di persona.
Ci sono stato perch
ho letto Sciascia che
scrive del mare colore del vino, e Camilleri che fa abitare
Montalbano a Punta
Secca, frazione di
Santa Croce Camerina. Ma questa volta,
purtroppo, la poesia del plago e la
finzione letteraria o
televisiva sembrano
vinte dal male. Si
dinanzi alla realt di
una vita che, appena
sbocciata, stata eliminata con violenza.
Non mancheranno le
perizie psichiatriche,
capaci di fornire ragioni allirrazionale.
Ma il male sempre
sorprende. Soprattutto quando coglie
un bambino. A otto
anni, bisogna dirlo
con chiarezza, non si
conosce il male, non
si sa che cosa sia il
male. Si nasce tutti
immacolati,
innocenti, anche se in un
mondo malato. Una
patologia alla quale
ciascuno, in seguito, dar il proprio
contributo malevolo
quando, crescendo,
imiter il male, penser male, agir per
il male. LEvangelo dice chiaramente
che il peccato la
trasgressione attiva
della legge di Dio. I
verbi che la Parola di
Dio utilizza parlando
del male (peccato)
sono tutti allattivo. La trasgressione
(peccato) unazione
attiva della perso-

Ges afferma che quando ci si interroga sul male non occorre cercare lontano,
ma bisogna scavare vicino, anzi dentro ciascuno di noi
na umana, la quale
dimentica la propria
umanit originata da
Dio.
Durante una discussione sul valore della tradizione degli

vi di intelletto? Non
capite che tutto ci
che entra nell'uomo
dal di fuori non pu
contaminarlo, perch non gli entra nel
cuore ma nel ventre

tive vengono fuori


dal di dentro e contaminano luomo
(Marco, 7).
Ges afferma che
quando ci si interroga
sul male non occorre

dottiero di Israele;
Elisabetta, parente
di Maria e madre di
Giovanni il Battista,
precursore di Ges;
Maria stessa, madre
di Ges, dotata di

La ormai lunga
genealogia che
si diparte dai
primi uomini e
donne conosce
donne sante che
sperano in Dio

antichi, che Ges


rigetta, egli afferma:
Ascoltatemi
tutti e intendete bene:
non c nulla fuori
delluomo che, entrando in lui, possa
contaminarlo; sono
invece le cose che
escono dalluomo a
contaminarlo. Poi i
discepoli lo interrogarono sul significato di quella parabola.
E disse loro: Siete
anche voi cos pri-

e va a finire nella
fogna? () Quindi soggiunse: Ci
che esce dall'uomo,
questo s contamina
l'uomo. Dal di dentro
infatti, cio dal cuore
degli uomini, escono
le intenzioni cattive:
fornicazioni, furti,
omicidi, adultri, cupidigie, malvagit,
inganno, impudicizia, invidia, calunnia,
superbia, stoltezza.
Tutte queste cose cat-

cercare lontano, ma
bisogna scavare vicino, anzi dentro
ciascuno di noi. Il
male, inoltre, non
conosce genere. La
ormai lunga genealogia che si diparte dai
primi uomini e donne
conosce donne sante
che sperano in Dio:
Sara, moglie di Abramo, donna di fede,
ma non per questo
priva di umorismo;
Debora, donna con-

grande conoscenza
biblica, nonostante
la sua giovane et
al momento dellannunciazione; la donna pagana, che attira
lattenzione di Ges
con una frase memorabile Non voglio il
tuo pane, ma solo le
briciole che cadono
dal tuo tavolo!
Eppure la medesima genealogia conosce anche donne
tremende, dedite a

fare il male: Jezabel,


moglie di re Achab,
ladra e assassina che
odia i profeti di Dio
perch rimproverano
pubblicamente il suo
agire perfido; lo stesso suo nome usato
da Giovanni nellApocalisse per indicare
una profetessa falsa;
il Nuovo Testamento
ricorda donnicciole
cariche di peccati
che calunniano gli
altri e vedove lussuriose che scandalizzano col loro comportamento. Quanto
agli uomini, fornicazioni, furti, omicidi,
adultri, cupidigie,
malvagit, inganni,
invidie, calunnie, superbia, stoltezza, ne
hanno caratterizzato
le vicende disumane
da sempre, ce lo dicono la storia secolare e
quella biblica.
Come uscire da una
simile situazione malefica? Come guarire
da una tale patologia spirituale? Quale
medico in grado di
intervenire sullinteriore della persona
per restituirle la sua
umanit divina?
LEvangelo risponde
con un una preghiera
e con un nome solo:
sia ringraziato Dio
che in Cristo Ges
dona la sua grazia a
quanti la ricercano
con cuore umile. Per
guarire interiormente occorre lasciarsi
operare dalla Parola
sobria di Cristo Ges
che, scrive Pietro, il
Pastore e il Vescovo
delle anime nostre.
Su queste cose si riflette presso la sede
della Chiesa di Cristo
Ges a Siracusa: via
Modica, 3 - davanti
all'Istituto
Insolera - conversazioni
bibliche, mercoled
e venerd ore 19.30
- culto al Signore,
domenica ore 10.30
- info: 0931.24639 340.4809173 - email:
chiesadicristo@alice.
it. Un cordiale invito
ai pazienti di ogni
genere.

14 dicembre 2014, domenica

Siracusa in grande
spolvero col San Pio
vince e convince
Positivo linserimento dei nuovi arrivi e grande prova del
centravanti azzurro autore delle prime due reti - I rischi
finali sono venuti solo dalle troppe occasioni mancate

San Pio X:

Romano; Oliveri, Sapienza


Poccula, Pistorino;
DAgostino (85 Finocchiaro), Caruso,
Nicotra, Raineri (72
Tosto); Garufi (53
Costa), Ranno. All.
Carlo Platania.
Siracusa:
Vitale;
Liistro, Orefice, Pettinato, Santamaria;
Mascara (89 Arena),
Palermo, Conti, Fichera, Contino (Strano dal 75), DAgosta
(dal 56 Grasso. All.
Giuseppe Anastasi.
Arbitro: sig. Notarangelo di Cassino
- Assistenti: Angelone di Caltanissetta e
Rizzo di Enna.
Reti: al 10 e all11
Contino (Sr) e al 40
Caruso (Sp); nella ripresa: al 57 Fichera
(Sr) e all83 Ranno
/Sp)
Note: temperatura

tutto sommato gradevole - spettatori


500 circa con discreta
rappresentanza
siracusana. Ammoniti: Orefice e Conti
(Sr), Costa e Caruso
(Sp) Angoli (4-4) Recuperi (1 e 5).

n Siracusa in grande spolvero che ha


beneficiato dellapporto dei nuovi arrivi
ma che non stato
abbastanza cinico dal
chiudere con largo
anticipo la partita, ha
rischiato di compromettere una vittoria
che ha dimostrato di
aver largamente meritato. Pronti via e il
Siracusa, pi volte
criticato per prolungare le fasi di studio,
questa volta parte in
quarta e impegna il
portiere della San Pio,
Gaetano Romano, gi

al 3 con Gerlando
Contino che inizia
cos una giornata che
lavrebbe visto assoluto protagonista. E
infatti il centravanti
azzurro, dopo essere
stato fermato una prima volta da Caruso e
una seconda volta da
Sapienza fra il 5 e
il 7, andava perentoriamente a segno al
10. Pescato infatti da
un buon lancio di Daniele Conti, dopo uno
scambio con lonnipresente Mascara, infilava senza scampo
lincolpevole numero uno biancorosso.
Passano appena 60
secondi e il centravanti
si ripeteva.
Tocco di DAgosta
per Fichera e palla a
Contino che imparabilmente faceva due a
zero. Al 30 i padroni
di casa si affacciano

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Gerlando Contino
per la prima volta nei
pressi dellarea azzurra. Ma il Siracusa
dopo aver sventato
linsidia portata da
lontano da Caruso, si
ripresenta in avanti
al 31 con un colpo di
testa Contino, parato
da Romano e un minuto dopo con Palermo il cui tiro sfiora il
montante alla sinistra
del portiere biancorosso. Al 40 il San
Pio accorcia le distanze. Pettinato ferma sullout sinistro
Garufi. Il direttore di
gara ravvisa un fallo
del difensore aretuseo e concede una
punizione ai padroni
di casa. Sulla palla
si presenta Caruso
che, ricordandosi dei
suoi trascorsi nella
primavera dellInter,
inventa un pallone
a giro che sinsacca

vicino al sette con


Vitale immobile. Alla
ripresa delle ostilit, il Siracusa mette
a segno il suo terzo
gol al 57 coi Fichera
che inventa un pallonetto imprendibile
per Amato. Al 62
Gerlando
Contino
lanciato da Conti ha
la palla del 4-1 ma,
ormai solo davanti a
Romano, sbucciava
il pallone graziando il
numero uno biancorosso. Anastasi intanto sostituisce al 56
DAgosta con Grasso che al 68 manca
il quarto gol. Al 72
San Pio vicino al gol
per un mani in area di
Pettinato punito col
penalty dal direttore
di gara. Sul dischetto si presenta Ranno
il cui tiro va fuori di
poco con Vitale per
sul pallone. All80

clamorosa occasione per Daniele Conti


che tira a colpo sicuro ma il pallone dopo
una carambola sui
due pali viene allontanato da Pistorino.
All83 il San Pio
accorcia ancora le
distanze con Ranno per un finale che
tiene in apprensione
i tifosi azzurri. Ma
Anastasi rafforza la
difesa con Fabio Arena che prende il posto
di Beppe Mascara
e nei cinque minuti
di recupero concessi
dal sig. Angelone da
Cassino non succede
nulla, consentendo al
Siracusa di portare a
casa un meritatissimo successo che, in
attesa dellaltro big
match fra Scordia e
Igea Virtus, lo laurea
campione dinverno.
Armando Galea

Basket, lAretusa in formato ridotto Calcio, il Noto a Roccella


prova a vincere a Reggio Calaria
prova a risalire la classifica

Seconda trasferta consecutiva per


la Kama Italia Aretusa che questa
sera sar ospite della Vis Reggio
Calabria per lundicesima giornata del girone di andata. Entrambi i
quintetti sono alla ricerca di riscatto
e si preannuncia unautentica battaglia sportiva al PalaBotteghelle.
Palla a due non alle 18, come da
calendario originale, ma alle 19.45.
La societ reggina, infatti, previ accordi telefonici col sodalizio biancoverde, ha chiesto e ottenuto dalla
Lega linizio ritardato dellincontro
per evitare la contemporaneit con
la partita della Viola.
Coach Bordieri per questa delicata
partita, non potr contare su Casiraghi ancora in fase di recupero
dopo il problema muscolare patito a Messina, a cui si aggiungono
Messina, e il giovane Aglian, entrambi out per una distorsione alla
caviglia. Altra partita con lorga-

In foto, azione di gioco dell'Aretusa.

nico ridotto- commenta il tecnico


siracusano - non sar facile uscire
indenni, ma proveremo in tutti i
modi a fare risultato.

Seconda domenica
consecutiva al N. Muscolo per il Roccella
che oggi ricever i netini di mister Romano.
Reduci di una sconfitta casalinga contro il
Neapolis che di fatto
ha interrotto la strisce
positiva, il Noto, ha le
carte in regola per portare a casa da Roccella, punti preziosi, che

li possono allontanare
dalla zona bassa della
classifica, scalata ulteriormente di un punto di penalizzazione
della Lega Nazionale
Dilettanti per irregolarit amministrativa per
aver omesso di corrispondere nei termini
di trenta giorni dalla
notifica del provvedimento.

SPORT PAGINA 16 14

Sicilia

dicembre 2014, domenica

Gino
Leone
dellOrtigia: Non
siamo
riusciti
ad entrare
in partita
ed evitare
gli errori

In foto, esultanza
della Sette Scogli.

Pallanuoto serie A2, vince


la Sette Scogli ma perde lOrtigia
NC Civitavecchia
C.C. Ortigia 11-5

NC Civitavecchia:
Visciola, Simeoni 1,
Iula, Chiarelli, Zanitic 2, Pimpinelli,
Castello 1, Quaglio,
Romiti 2 (1 rig),
Foschi 2, Checchini 1, A. Muneroni,
G.Muneroni 2. All.
Pagliarini
C.C. Ortigia: Patricelli,
Polifemo,
Abela 1, Puglisi, Di
Luciano 1 (rig), Lisi,
Tringali, DAmico,
Rotondo, Danilovic
2, Vinci 1, Martelli,
Negro. All. Leone
Arbitri: Gomez e
Marongiu
Note. Parziali 3-1,
2-2, 4-0, 2-2. Nessuno uscito per limite
di falli. Superiorit
numeriche: Civitavecchia 1/3 + un rigore, Ortigia 0/8 + in
rigore. Spettatori 600
circa.

Igm Ortigia si ferma al Pala Galli di


Civitavecchia nella
quinta giornata del
Girone Sud del campionato di serie A2.
I biancoverdi perdono con un netto 11 a
5 contro i laziali di
Pagliarini. Sconfitta

In classifica conduce la Roma Nuoto


con 15 punti appaiata dal Civitavecchia

merita per com maturata ma che, come


preventivato alla vigilia, servir da sprone alla squadra vista
la caratura dellavversario.
Gli aretusei partono
male e vanno subito
sotto 3-0 grazie alle
reti di Muneroni e
Zanetic. Per lOrtigia
ci provano Di Luciano e Rotondo, ma
Danilovic a segnare
la prima rete. Il primo tempo, quindi,
termina con il parzia-

le di 3-1 per i padroni


di casa. Nella seconda frazione di gioco,
Patricelli, il valore
aggiunto della squadra e tiene aperto il
match chiudendo per
tre volte la porta su
conclusioni ravvicinate di Foschi. Nulla
pu, per, sul rigore
che gli viene fischiato contro e che Romiti realizza. Danilovic
e Di Luciano (su rigore) accorciano ma,
ancora Romiti, fissa
il punteggio sul 5-3

(parziale 2-2).
Passivo pesantissimo
nel terzo tempo, con
gli aretusei ormai
disuniti. I padroni di
casa, infatti, fissano il parziale con un
netto 4-0. Lultima
frazione di gioco
amministrazione per
la squadra locale che
chiude lincontro con
il risultato di 11-5.
Amareggiato, a fine
partita, il tecnico aretuseo Gino Leone:
Non siamo riusciti
ad entrare in partita

Sette Scogli vittoriosa sul Latina

CC 7 Scogli-RN Latina 18-8


CC 7 Scogli: Pipicelli, Tagliaferri 1, Denaro 1, Legrenzi 1, Puglisi,
Giacoppo, Camilleri 9 (1 rig), Messina 2, Toldonato 1, Zovko 2, Moracchioli 1, Calli, Bordone. All. Baio
RN Latina: Gazzarini, Ambrosini 1, Vitale, Campano, Onida, Falco,
Mazzi 3, Popovic 1 (rig), Palombo, Busonero 1, Priori, Manzo 2, Brandoni. All. Ricciutelli
Arbitri: Castagnola e Ruscica
Note. Parziali 3-1, 4-1, 5-2, 6-4. Usciti per limite di falli Vitale (L) nel
terzo tempo, Tagliaferri (7 Scogli) nel quarto tempo. Superiorit numeriche. 7 Scogli 6/12 + un rigore, Latina 5/11 + un rigore. Spettatori
200 circa.
In classifica conduce la Roma Nuoto con 15 punti appaiata dal Civitavecchia. Al terzo posto la Telimar Palermo con 12, seguono la Nuoto
Salerno con 10, Canottieri Ortigia e Item Nuoto Catania con 9 e la Sette
scogli Siracusa che di punti ne ha conquistati 6. In classifica seguono
la President Bologna con 3 T Group Arechi, Latina con 3 punti, Polisportiva Muri antichi e Promogest chiudono la classifica con 0 punti.

ed evitare gli errori che cerchiamo di


correggere durante
gli allenamenti
ha commentato. Il
match, ovviamente,
era difficile, ma perdere in questo modo
lascia lamaro in
bocca. I ragazzi, soprattutto i giovani,
hanno sentito particolarmente la partita,
e questo ha sicuramente giocato a nostro sfavore. La sconfitta, in se, pu anche
starci ha proseguito
Leone ma fa male
non averla giocata al meglio. E una
battuta darresto che
ci fa uscire ridimensionati, soprattutto
dopo le buone gare
che avevamo fatto
a Catania e in casa
contro il Palermo. La
squadra giovane e
serve tempo, ma la
responsabilit della
sconfitta di oggi sicuramente mia. Avrei
dovuto preparare meglio la gara e, proprio
per questo, cercher di far ritrovare la
serenit e la giusta
concentrazione
ai
ragazzi, tornando ad
allenarci convinti di
poter dire la nostra in
questo campionato.

Calcio allievi
regionali,
il Real Siracusa
prova ad
allungare la
striscia positiva
a Mascalucia
A

caccia della settima vittoria


consecutiva. Dopo il
successo
colto
sabato
scorso
in casa contro il
San Pio X, il Real
Siracusa prover ad allungare
la striscia utile,
espugnando oggi
il
Bonaiuto
Somma di Mascalucia,
dove
sar ospite del
Katane Soccer.
La gara, valida
per lultima di
andata del campionato Allievi
Regionali, non
si preannuncia
agevole per i ragazzi di Danilo
Gallo che, per,
stanno attraversando un buon
momento di forma e non hanno
alcuna intenzione di fermarsi.
Sar della partita anche il fantasista DAgostino,
nonostante
un
lieve risentimento agli adduttori
che in settimana
non gli ha permesso di allenarsi a pieno ritmo
con i compagni.
La formazione
non
dovrebbe
discostarsi
da
quella tipo con
un 4-1-4-1 prudente ma pronto ad esaltare la
corsa e la reattivit dei laterali
di centrocampo,
Anselmo e Rizza,
in grandi condizioni atletiche.
Attaccante di riferimento il solito Maieli, mentre
in difesa Zammitti dovrebbe
essere tra i titolari.