Sei sulla pagina 1di 9

Pagamento imprese dalla norma le prime risposte

A pagina otto www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

ECONOMIA

La nuova generazione ridisegna la citt di Siracusa


a pagina sei e mail redazione@libertasicilia.com

TACCUINO

domenica maggio 2013 Anno XXVI 64 N. 105 Direzione Amministrazione e Redazione: via Mosco 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0, 0, 50 sabato 17 5 marzo 2012 Anno XXV N. Direzione Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 51 Tel.Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006 50

Quotidiano dELLA provincia Di DI Siracusa SIRACUSA

Unico grido: S. Lucia


Oggi la rievocazione del miracolo
di Giuseppe Bianca

Veleni

Santa messa e poi il trasporto del simulacro verso la Badia


EDITORIALE

La

a storia ci narra, che la citt di Siracusa, nel 1646 fu preda di una grave carestia. A causa della siccit non c'era speranza di avere un raccolto e le riserve di grano erano ormai esaurite, e la popolazione era disperata. Durante la celebrazione della santa messa, il vescovo fece esporre il simulacro di Santa Lucia, ai piedi dell' altare. In quello stesso istante una colomba entr nella chiesa, portando nel becco uno stelo di grano. I fedeli compresero che nel porto erano arrivate navi con la stive cariche di grano e legumi. Si grid al miracolo e da allora ogni prima domenica di maggio, la citt di Siracusa tributa onori alla sua patrona. Ci che accade oggi come detta la tradizione.
A pagina tre

Il miracolo delle navi da crociera

reliquia del velo di SantAgata sar portata a Siracusa dallarcivescovo di Catania mons. Salvatore Gristina in occasione della Festa del Patrocinio di Santa Lucia. una delle novit dei festeggiamenti che ricordano il miracolo avvenuto nel 1646 quando in citt divamp la carestia interrotta dallarrivo nel porto di navi cariche di grano. La festa di Santa Lucia di maggio, anche detta delle quaglie, stata presentata dal presidente della Deputazione della Cappella di Santa Lucia, Giuseppe Piccione.
A pagina dieci

avoreremo perch il sistema sociale dia risposte immediate alla gente che soffre. Con queste parole Edy Bandiera, candidato a sindaco di Siracusa.
A pagina cinque e sette

Candidati a sindaco in movimento

Non c alcuna richiesta di rinvio a giudizio a carico di magistrati


ed ex magistrati della Procura della Repubblica di Siracusa. La notizia, diffusa nella giornata di ieri, destituita da ogni fondamento trattandosi soltanto di un ricorso del pubblico ministero Fabrizio Monaco, titolare dellinchiesta sui presunti veleni alla Procura di Siracusa, allarticolo 415 bis del codice di procedura penale, che consente di fatto agli indagati di essere sentiti dal Pm.
A pagina quattro

Nessuna richiesta di rinvio a giudizio

TRIBUNALE DI SIRACUSA
AMPIO app.to angolare, Via Piave-Via Caltanissetta, 3 vani, angolo cottura, 1 piano, affitto E 420. C. E. G Tel. 328/4471549 339/2018727 APPARTAMENTINO arredato affittasi in residence in agriturismo, sulla Siracusa-Floridia. Composto da monovano grande, con angolo cottura e 4 posti letto, con bagno nuovo. Tutto completamente rinnovato in stabile ristrutturato con posto auto recintato E 260 mensili incluso acqua e luce. C.E. G Tel. 392/5824490 APP.TO in villa arredato, 2 vani + ser., risc. e aria cond. affittasi, anche x brevi periodi. C.E. G T. 338/4165916 - 0931/721443 APPARTAMENTO ammobiliato mq 90, 2 piano non ascensorato, aria condizionata, riscaldamento aut. con tutti i comfort, affittasi zona S.Panagia. C.E. G Tel. 0931/747747 APPARTAMENTO ben arredato, salone doppio, due camere da letto, grande cucina, ripostiglio, due verande, 2 piano, Via San Bassiano, zona San Giovanni alle Catacombe. C.E. G Tel. 329/7799015 - 0931/414936 ATTICO affittasi in viale S. Panagia, mq 50, contesto signorile, condominio ascensorato, a persone referenziate. C.E. G Tel. 0931/62104 BILOCALE piano terra, arredato, ingresso autonomo, zona Fonte Aretusa, affittasi. Prezzo ribassato. C.E. G Telefonare 0931/715048 - 333/2792308 0931/782022 ore pasti 13.30-14.30 oppure 20.0022.00 BIVANI in villa, p. auto Via Riesi, angolo Via Gela, affitto. C.E. G Tel. 0931/758015 338/3680731 BORGATA affittasi o monovano 30 mq c/a, anno di costr. 2004, in contesto signorile con cortiletto interno recintato e posto auto assegnato. Piano intermedio termoasc. con caldaia, metano aut., climatizzato, arredato, ideale per 1 sola persona o uso investimento. Classe energetica D. No intermediari, no perditempo Tel. 334/9017869 solo se interessati

5 MAGGIO 2013, DOMENICA

PROSSIMA INSERZIONE:
Le ASTE GIUDIZIARIE saranno inserite dalla data di pubblicazione del bando fino alla data prevista per l'asta sul sito:

AFFITTASI app.to trivani con accessori, ascens., con riscaldamento autonomo in Via Modica (traversa Scala Greca). Classe En. G Tel. 0934/465162 333/7011372 AFFITTASI app.to al 4 piano, vani 5, Via Necropoli Grotticelle in complesso residenziale di recente totale ristrutturazione. C.E. G Tel. 0931/66220 AFFITTASI appartamento arredato complesso residenziale, composto da tre vani + servizi, termoautonomo, 5 piano, con posto auto. Zona S. Giovanni. C.E. G Tel. 327/0868255 AFFITTO villetta ristrutturata composta da camera da letto, cameretta, cucina + servizi + ampio spazio esterno in Via P. Salibra. Classe Energetica G Tel. 339/8715770 AFFITTSI mansarda in villa arredata, climatizzata con posto auto. C.E. G Tel. 340/8281180

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI www.astetribunale.com


TRIBUNALE DI SIRACUSA
PROC. ES. RGE n 171/07 Il Cancelliere avvisa che il 27.6.13, ore 11.30, avanti il Giudice delle Esecuzioni, si proceder allesame delle offerte di acquisto senza incanto, e se del caso allaggiudicazione, dei seguenti immobili (meglio descritti in CTU): 1 - Immobile per civile abitazione in Pachino, via Cavour 67, a tre elevazioni fuori terra, in cat. fg. 25 p.lla 613 sub. 2, 3, 4 e 5 (lastrico solare). Prezzo base . 246.737,82; aum. min. (v. con inc.) 29.300,00. 3 - Immobile per civile abitazione in Pachino, via Torino 229, a due elevazioni fuori terra, in cat. fg. 16 p.lla 2467 sub. 1, 2, 3 e 4 (lastrico solare). Prezzo base . 96.060,94; aum. min. (v. con inc.) 11.400,00. Beni in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, come da CTU; con ogni eventuale servit attiva e passiva inerente e quote condominiali. In caso di esito negativo della vendita senza incanto, il 4.7.13 ore 11.30, avanti il Giudice delle Esecuzioni, si proceder alla vendita allincanto dei suddetti beni. Le offerte o domande di partecipazione dovranno essere depositate presso la Cancelleria, entro le ore 12 del giorno antecedente le vendite, accompagnate da cauzione del 10 % del prezzo offerto, da versarsi a mezzo assegni circolari (non postali) intestati a: Tribunale di Siracusa Proc. Es. Imm. n 171/07. Saldo entro 60 (sessanta) giorni dallaggiudicazione, con libretto bancario vinc. ordine GE come sopra intestato. Ordinanza di vendita e relazione tecnica e di stima dei beni su www.astegiudiziarie.it. Maggiori info in in Cancelleria.

08/05/2013

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

5 maggio 2013, domenica

Il miracolo delle navi da crociera in porto


a storia ci narra, che la citt di Siracusa, nel 1646 fu preda di una grave carestia. A causa della siccit non c'era speranza di avere un raccolto e le riserve di grano erano ormai esaurite e la popolazione siracusana era disperata. Durante la celebrazione della santa messa, il vescovo fece esporre il simulacro di Santa Lucia, ai piedi dell' altare. In quello stesso istante una colomba entr nella chiesa, portando nel becco uno stelo di grano. I fedeli compresero che nel porto erano arrivate navi con la stive cariche di grano e legumi. Si grid al miracolo e da allora ogni prima domenica di maggio, la citt di Siracusa tributa onori alla sua patrona. Ci che accade oggi come detta la tradizione. Questo accadeva quattro secoli fa. Oggi, invece, prima domenica di maggio del ventunesimo secolo, il miracolo si ripropone. In una citt in preda alla crisi economica, dove si piangono le vittime di questa crisi, ecco stagliarsi in questo weekend da ricordare non una ma ben tre navi. Non sono cariche di grano e legumi, ma di turisti, materia prima per lo sviluppo economico della nostra citt. Si grida al miracolo perch appena due settimane fa una nave da crociera si vista negare lapprodo alla banchina del porto grande perch non sono stati ancora ese-

EDITORIALE. Se quattro secoli fa la svolta erano i badtimenti con il grano, oggi sono le navi coi turisti

TRIBUNALE DI SIRACUSA

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Procedure esecutive immobiliari riunite nn. 72/1990 297/1987 130/1990 89/1990 R.G.E. LAvv. Girolamo Venturella, con studio in Siracusa, v.le Santa Panagia n. 136/L, delegato ai sensi dellart. 591 bis c.p.c. dal Giudice Esecuzioni con proprio provvedimento del 04/11/2010, AVVISA che presso il Tribunale di Siracusa si vender il 04/07/2013, alle ore 12:00, senza incanto o, nel caso in cui la vendita senza incanto non abbia luogo per qualsiasi motivo, l11/07/2013, ore 12:00, il seguente bene: Lotto n. 3: Appartamento in Carlentini, via dello Stadio n. 3, piani I, II e terrazza, riportato nellN.C.E.U. del Comune di Carlentini, fg. 33, p.lla 795, sub 5. Prezzo base, ribassato per la terza volta di , . 76.781,25, gi detratti . 2.000,00 per spese tecniche per labitabilit. Gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, cos come identificati, descritti e valutati dallesperto nelle relazioni di stima. Ogni concorrente, per partecipare, dovr depositare presso lo studio del professionista delegato, entro le ore 12.00 del 03/07/2013 per la vendita senza incanto ed entro le ore 12.00 del 10/07/2013 per la vendita con incanto, domanda in bollo in busta chiusa unitamente a copia del proprio documento didentit e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione a partecipare e ad assegno circolare non trasferibile intestato al professionista delegato, quale cauzione, pari al 10% del prezzo proposto, comunque non inferiore al prezzo base, o, in caso di vendita con incanto, al 10% del prezzo base dasta fissato. Nel caso di vendita senza incanto lofferente dovr depositare, altres, nel termine suddetto dichiarazione contenente lindicazione del prezzo, del tempo e modo del pagamento ed ogni altro elemento utile alla valutazione dellofferta. Per la vendita con incanto laumento minimo stabilito per il lotto I in . 4.000,00. Laggiudicatario dovr depositare il prezzo di aggiudicazione, dedotta la cauzione, nelle forme previste per i depositi giudiziari entro il termine di gg. 60 dallaggiudicazione. Tutte le spese successive allaggiudicazione sono a carico dellaggiudicatario. Le relazioni di stima trovasi pubblicate sul sito www.astegiudiziarie.it. Maggiori informazioni presso il delegato (0931.1851341 - 3475841678). Siracusa, l 24/04/2013 Il Professionista Delegato Avv. Girolamo Venturella

Procedure esecutive immobiliari riunite nn. 335/1997 - 135/2000 - 19/1998 R.G.E. LAvv. Girolamo Venturella, con studio in Siracusa, v.le Santa Panagia n. 136/L, delegato ai sensi dellart. 591 bis c.p.c. dal Giudice Esecuzioni con propria ordinanza dell11/06/2008, AVVISA che presso il Tribunale di Siracusa si vender 04/07/2013, alle ore 12:00, senza incanto o, nel caso in cui la vendita senza incanto non abbia luogo per qualsiasi motivo, l11/07/2013, ore 12:00, i seguenti beni: Lotto 1: 60/100 di terreno ubicato in Avola,C.da Limarri Risicone, riportato nel N.C.T. del Comune di Avola alla partita 26850, f.gl. 62, p.lle 352, 5, 396 gi 353. Prezzo base, ribassato per la seconda volta di , . 47.833,31. Lotto 2: di terreno ubicato in Avola, C.da Limarri Risicone, riportato nel N.C.T. del Comune di Avola, al f.gl. 62. p.lla 397 ( gi 269-6 ) su cui insistono dei fabbricati riportati nelle N.C.E.U. di Avola al f.gl. 62, p.lla 397 sub 11 ( gi sub 2-3-45-6-8 ). Prezzo base, ribassato per la seconda volta di , . 104.374,12. Lotto 3: di Fondo rustico sito in Noto, C.da Carcirera riportato nel N.C.T. del Comune di Noto al f.gl. 379, p.lle 33-48-59-63-6-62-34-47-60-58-6110. Prezzo base, ribassato di , . 34.526,25. Gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, cos come identificati, descritti e valutati dallesperto nelle relazioni di stima. Ogni concorrente, per partecipare, dovr depositare presso lo studio del professionista delegato, entro le ore 12 del 03/07/2013 per la vendita senza incanto ed entro le ore 12.00 del 10/07/2013 per la vendita con incanto, domanda in bollo in busta chiusa unitamente a copia del proprio documento didentit e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione a partecipare e ad assegno circolare non trasferibile intestato al professionista delegato, quale cauzione, pari al 10% del prezzo proposto, comunque non inferiore al prezzo base, o, in caso di vendita con incanto, al 10% del prezzo base dasta fissato. Nel caso di vendita senza incanto lofferente dovr depositare, altres, nel termine suddetto dichiarazione contenente lindicazione del prezzo, del tempo e modo del pagamento ed ogni altro elemento utile alla valutazione dellofferta. Per la vendita con incanto laumento minimo stabilito per il lotto I in . 3.000,00, per il lotto II in . 6.000,00 e per il lotto III in . 2.000,00. Laggiudicatario dovr depositare il prezzo di aggiudicazione, dedotta la cauzione, nelle forme previste per i depositi giudiziari entro il termine di gg. 60 dallaggiudicazione. Tutte le spese successive allaggiudicazione sono a carico dellaggiudicatario. Le relazioni di stima trovasi pubblicate sul sito www.astegiudiziarie.it. Maggiori informazioni presso il delegato (3475841678). Siracusa, l 24/04/2013 Il Professionista Delegato Avv. Girolamo Venturella

TRIBUNALE CIVILE DI SIRACUSA

Procedura esecutiva immobiliare n. 320/2008 R.G.E. Si rende noto che nella sala delle udienze del Tribunale di Siracusa, dinanzi al G.E. Dott. Luca Gurrieri, in data 28.06.2013 alle ore 11.30 si terr la vendita allasta senza incanto, ovvero in data 05.07.2013 alle ore 11.30 lasta con incanto, qualora la vendita senza incanto non abbia luogo, del seguente bene immobile: appartamento sito in Noto (SR) nella Via A. Vespucci n. 81, I piano, int. 1, riportato in catasto al f. 253, p.lla 1657/7, cat. A/3, classe 3, composto da ingresso, corridoio, due camere, bagno, cucina e ripostiglio; mq. 82,40 ca.. Prezzo base dasta 37.968,75 con offerte in aumento minimo 1.000,00. Limmobile viene posto in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, cos come identificato, descritto e valutato dallesperto nominato dal Giudice dellesecuzione, con ogni eventuale servit attiva e passiva inerente e quote condominiali relative. Quanto alla vendita senza incanto, ogni offerente per partecipare dovr depositare in cancelleria, fino alle ore 12.00 del giorno antecedente a quello fissato per la vendita, una busta chiusa contenente: 1) dichiarazione, in regola con il bollo, con lindicazione del prezzo offerto, del tempo e modo del pagamento e ogni altro elemento utile alla valutazione dellofferta; 2) cauzione pari al decimo del prezzo proposto mediante assegno bancario non trasferibile intestato alla procedura. Quanto alla vendita con incanto, ogni offerente per parteciparvi dovr depositare in cancelleria, entro le ore 12.00 del giorno antecedente a quello fissato per la vendita, una istanza di partecipazione allincanto, in regola con il bollo vigente ed una cauzione pari ad un decimo del prezzo base dasta, a mezzo assegno bancario non trasferibile intestato alla procedura. Laggiudicatario dovr versare la differenza del prezzo, detratta la cauzione, entro 90 giorni per la vendita senza incanto e 60 giorni per la vendita con incanto, dalla data di aggiudicazione, su libretto bancario intestato alla procedura e vincolato allordine del Giudice. Pubblicazione sul sito www.astegiudiziarie.it. Maggiori informazioni presso la cancelleria. Siracusa, 03/05/2013. Il Funzionario Giudiziario Luciano Pistritto

In foto, nave da crociera al porto grande.

guiti i lavori di messa in sicurezza delle banchine. Il miracolo p stato compiuto in una notte, quella di gioved

scorso quando in fretta e furia si riunita una conferenza dei servizi al termine della quale stata emessa unor-

dinanza con la quale in via provvisoria e comunque non dopo il mese di settembre, le navi da crociera

potranno attraccare alla banchina del Foro Italico, ma anche al molo SantAntonio. A chi si recato ieri

mattina alla Marina per la consueta passeggiata, ha potuto godere di due grandi navi che si stagliavano nel porto grande. Sono queste le premesse di uno sviluppo armonico e naturale che la citt di Siracusa vuole. Dovranno ancora iniziare i lavori per il consolidamento delle banchine e per il completamento del porto turistico Marina di Archimede. Secondo le previsioni dovrebbero iniziare non prima del mese di settembre ed occupare un lasso di tempo di circa due anni e mezzo. Nel frattempo si eviti di ingessare il porto grande, come si deciso di fare in questi giorni. Finalmente rappresentanti istituzionali illuminati hanno dato il proprio contributo per sbloccare una vicenda che costringeva Siracusa alla sofferenza. Adesso aspettiamo che possa ritornare a Siracusa il traghetto da e per Malta. Certamente saluteremmo questa prospettiva con grande positivit. Giuseppe Bianca

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

5 maggio 2013, domenica

Si tratta di Garozzo per Siracusa, Giovanni Giuca a Rosolini, di Nuccio Carnazzo a Carlentini, di Franco Sangiorgio a Francofonte e di Massimo Toppi a Priolo Gargallo

Il Pd condivide le scelte dei candidati a sindaco


Il Comitato di Coordinamento
Provinciale del Partito Democratico ha definito il programma per le prossime elezioni amministrative, condividendo le scelte operate sia attraverso le primarie sia per i candidati nei cinque comuni della provincia. Il comitato si riunito alla presenza dei deputati regionali Marika Cirone Di Marco e Bruno Marziano e dei deputati nazionali Sofia Amoddio e Pippo Zappulla. Allunanimit il Comitato ha approvato il lavoro svolto sino ad ora dal gruppo dirigente del Partito Democratico nelle citt e nei comuni impegnati ad affrontare le elezioni amministrative del 9 e 10 giugno prossimo. In particolare nei cinque centri nei quali il partito presenter proprie liste di candidati per il Consiglio Comunale (Siracusa, Rosolini, Carlentini, Francofonte e Priolo Gargallo) il Comitato si riconosciuto, apprezzandolo, nel lavoro svolto per individuare candidature per la carica di Sindaco competitive e aggreganti. I metodi impiegati, sia attraverso la selezione della candidatura con procedure di partecipazione democratica e popolare sia attraverso lindividuazione della candidatura con il criterio della pi ampia convergenza fra le formazioni politiche che si riconoscono nel centrosinistra, hanno garantito il rispetto delle norme statutarie e il coinvolgimento pieno dei soggetti alleati nella scelta delle persone da candidare e delle proposte programmatiche da avanzare. Le candidature a Sindaco, pertanto, di Giancarlo Garozzo a Siracusa, di Giovanni Giuca a Rosolini, di Nuccio Carnazzo a Carlentini, di Franco Sangiorgio a Francofonte e di Massimo Toppi a Priolo Gargallo sono la sintesi di un percorso partecipativo e democratico nel quale lintero gruppo dirigente del Partito Democratico della provincia di Siracusa si riconosce. Nella Citt capoluogo, in particolare, la candidatura a Sindaco di Giancarlo Garozzo, che verr pubblicamente presentata domenica 12 maggio 2013, rappresenta lunitaria proposta di cambiamento che le forze democratiche e progressiste di Siracusa avanzeranno per porre

In foto, una recente riunione del Pd.

fine a 15 anni di malgoverno del centrodestra, che cerca furbescamente di riciclarsi camuffandosi con le maschere di aggregazioni civiche o di alleanze pasticciate fra forze politiche fino a ieri divise su tutto e da tutto. La

chiarezza e la determinazione a non accettare compromessi al ribasso caratterizzano lalleanza che sostiene la candidatura di Giancarlo Garozzo: i cittadini siracusani riconosceranno e apprezzeranno queste doti.

Il Comitato di Coordinamento Provinciale - spiega Enzo Pupillo - considera, inoltre, ineludibile un confronto schietto con i rappresentanti del movimento politico che si richiama alle posizioni del Presidente della Regione Rosario Crocetta, che anche esponente del Partito Democratico, con particolare attenzione a quelle realt nelle quali la posizione de Il Megafono ha assunto il profilo di un vero e proprio inspiegabile antagonismo e contrasto con le scelte e le candidature del Partito Democratico e del centrosinistra, al fine di rimuovere le cause di una divisione che agli elettori del centrosinistra appare inspiegabile. Contestualmente il Comitato di Coordinamento Provinciale del Partito Democratico valuta opportuno avviare un dibattito interno, che coinvolga sia i rappresentanti dei Coordinamenti dei Circoli Territoriali sia il complesso degli iscritti e dei simpatizzanti, teso ad aprire un confronto aperto e democratico sulle scelte fatte dal partito a livello nazionale con la formazione del nuovo governo Letta e sulle prospettive del Partito Democratico alla luce dellinizio dellimminente stagione congressuale.

Non c alcuna richiesta di rinvio

Palazzo di Giustizia in fibrillazione ieri mattina per una notizia diffusa ma che non trova alcun riscontro nella realt Nessun trasferimento per Boschetto

Nessuna richiesta di rinvio a giudizio per i magistrati

5 maggio 2013, domenica

Franco Greco lancia la propria candidatura a sindaco: Voglio una citt migliore in tutto
Si muove in sordina ma allo,stesso tempo si fa notare per le strade della citt con il suo camion storico dei vigili del fuoco. Lavvocato Franco Greco lottavo candidato a sindaco della citt di Siracusa. Per le amministrative di giugno oltre che la candidatura a primo cittadino, presenta anche una lista civica che prende il nome di Un volto pulito. Lex senatore torna in campo, quindi, per dire la sua in questo momento difficile per la citt. Quando una campagna elettorale prende le mosse - dice - si assiste ad una vera e propria strategia. Ci dipende da ragioni intrinseche alla politica. In gran parte ci deriva dalla posta in gioco e dalla trasformazione della politica in farsa. Gettare discredito sugli antagonisti una delle costanti del copione. Autori e registi occulti che muovono per lo pi burattini da antiquariato dopo averli rivestiti di abiti nuovi.
Il programma di Greco piuttosto articolato. Tra le altre cose dice di volere ridare credibilit non solo alla politica ma anche e soprattutto alla speranza di chi pensa che sia possibile vivere in una citt nuova, finalmente liberata dal cappio della disonest e dai lacci della non amministrazione. Voglio che la politica abbandoni la cura dei propri interessi e che alcuni valori fondamentali di una societ democratica si trasmettano dalla coscienza di pochi al governo della citt e che da qualit private divengano strumenti di servizio per molti. Franco Greco sostiene di volere una citt migliore, impegnandomi per i giovani, sfruttati e costretti allozio, voglio che la politica della cita, del lavoro, della famiglia, della sussidiariet e della solidariet trasformi questa citt. Voglio semplicemente una citt migliore. Una citt aperta ed ospitale, colta, responsabile, solidale, sicura.

POLITICA

a giudizio a carico di magistrati ed ex magistrati della Procura della Repubblica di Siracusa. La notizia, diffusa nella giornata di ieri, destituita da ogni fondamento trattandosi soltanto di un ricorso del pubblico ministero Fabrizio Monaco, titolare dellinchiesta sui presunti veleni alla Procura di Siracusa, allarticolo 415 bis del codice di procedura penale (vedi articolo in altra parte della pagina), che consente di fatto agli indagati di essere sentiti dal pubblico ministero o di presentare delle memorie difensive. Nel caso specifico siamo praticamente fermi allavviso di conclusione indagine, notificato dal pubblico ministero agli indagati. Tra essi, hanno esercitato il diritto di rilasciare dichiarazioni e di essere sottoposti ad interrogatorio, il sostituto procuratore generale Roberto Campisi, ed il sostituto procuratore Maurizio Musco. Hanno ancora tempo di fare la medesima richiesta lex procuratore capo Ugo Rossi, ma anche gli altri indagati nei diversi procedimenti che si intrecciano nel caso unico del veleni in Procura. Il Pm Monaco, inoltre, ha convocato sei ufficiali di polizia giudiziaria in servizio presso la Procura della Repubblica di Siracusa, come persone informate dei fatti, chiamati a dare un loro contributo a dipanare i dubbi sullintera vicenda giudiziaria. Undici i capi dimputazione che a vario titolo sono contestati agli indagati tra abuso dufficio e rivelazione di segreti dufficio, per i casi che vanno dalla Sai 8 allirruzione dei poliziotti nella villa di Augusta, dal calcio scommesse che vedeva coinvolti due ex calciatori del Catania alla vicenda Oikothen passando per la Ved e la vicenda Open Land. Casi che sono al vaglio della magistratura messinese, competente per territorio, e che hanno contribuito ad avvelenare il clima al palazzo di Giustizia di viale Santa Panagia, dove ieri circolavano numerose fotocopie di un articolo di giornale che puntava tutto sulla presunta formalizzazione della richiesta di rinvio a giudizio a carico di tutti gli imputati. Il procedimento penale, comunque, segue il suo corso. Francesco Nania

In foto, il palazzo di Giustizia di Siracusa.

LArt. 415 del codice di procedura penale schiarisce alcuni aspet-

Lart. 415 bis d diritto agli indagati di essere sottoposti ad interrogatorio

LA NORMA

ti della chiusura delle indagini preliminari. Ecco che cosa recita testualmente. Avviso all'indagato della conclusione delle indagini preliminari. 1. Prima della scadenza del termine previsto dal comma 2 dell'articolo 405, anche se prorogato, il pubblico ministero, se non deve formulare richiesta di archiviazione ai sensi degli articoli 408 e 411, fa notificare alla persona sottoposta alle indagini e al difensore avviso della conclusione delle indagini preliminari. 2. L'avviso contiene la sommaria enunciazione del fatto per il quale si procede, delle norme di legge che si assumono violate, della data e del luogo del fatto, con l'avvertimento che la documentazione relativa alle indagini espletate depositata presso la segreteria del pubblico ministero e che l'indagato e il suo difensore hanno facolt di prenderne visione ed estrarne copia. 3. L'avviso contiene altres l'avvertimento che l'indagato ha facolt, entro il termine di venti giorni, di presentare memorie, produrre documenti, depositare documentazione relativa ad investigazioni del difensore, chiedere al pubblico ministero il compimento di atti di indagine, nonch di presentarsi per rilasciare dichiarazioni ovvero chiedere di essere sottoposto ad interrogatorio. Se l'indagato chiede di essere sottoposto ad interrogatorio il pubblico ministero deve procedervi. 4. Quando il pubblico ministero, a seguito delle richieste dell'indagato, dispone nuove indagini, queste devono essere compiute entro trenta giorni dalla presentazione della richiesta. Il termine pu essere prorogato dal giudice per le indagini preliminari, su richiesta del pubblico ministero, per una sola volta e per non piu` di sessanta giorni. 5. Le dichiarazioni rilasciate dall'indagato, l'interrogatorio del medesimo ed i nuovi atti di indagine del pubblico ministero, previsti dai commi 3 e 4, sono utilizzabili se compiuti entro il termine stabilito dal comma 4, ancorch sia decorso il termine stabilito dalla legge o prorogato dal giudice per l'esercizio dell'azione penale o per la richiesta di archiviazione.

Si cade dalle nuvole al palazzo di Giustizia di Siracusa alla notizia di un presunto rischio di trasferimento a Bolzano di un magistrato per incompatibilit. Fonte di tale notizia un settimanale catanese, che mette in evidenza come ad essere destinataria del provvedimento del trasferimento sarebbe il sostituto procuratore Delia Boschetto, titolare, insieme al suo collega Marco Bisogni, dellinchiesta Oro blu dal quale si stanno dipanando altre indagini sul fronte della Sai 8 e della gestione del depuratore di contrada Canalicchio. La diretta interessata non ha mai ricevuto alcuna comunicazione o provvedimento che lasci presagire o prospettare un simile risvolto; continua ad operare nel massimo della serenit. E da ricordare, anzi, che nellottobre scorso la giunta distrettuale dell'Associazione nazionale magistrati di Catania ha espresso piena e assoluta solidariet ai colleghi della Procura di Siracusa, e in particolare a Marco Bisogni e Delia Boschetto destinatari di 'ripetuti e inaccettabili attacchi della stampa' locale, che minacciano la serena esplicazione dell'attivit giudiziaria, perseguendo in realt malcelate finalit di gruppi di potere interessati a delegittimare l'operato dell'ufficio requirente. La stessa Boschetto, insieme a Bisogni, sono stati peraltro prosciolti dalla Procura della Repubblica di Messina, rispetto alle denunce presentate lo scorso anno dal consiglio d'amministrazione della Sai 8, accusati a vario titolo di avere condotto le indagini sulle vicende del depuratore in maniera contraria a quelle che sarebbero state le risultanze delle indagini, che diversamente hanno portato al rinvio a giudizio per gli imputati dinanzi al Gup Panebianco.

Una nuova generazione per ridisegnare la citt


TACCUINO. Noi siracusani ci ritroviamo senza averli eletti una assessore regionale e un ministro della Repubblica nati a Siracusa
la costruzione di uno stabilimento industriale: abbiamo perduto il gassificatore per lignavia di un governo regionale che per 7 anni non si pronunziato, finch Shell e compagni si sono stancati e se ne sono andati ad investire altrove. Oggi ci sono i russi dellIsab che si dichiarano disponibili ad un investimento di miliardi e noi assistiamo ad un presidente Crocetta che non butta le braccia al collo ai russi per non fargli cambiare idea, ma si limita a sorridere compiaciuto. Abbiamo di bisogno di una nuova classe dirigente che faccia proposte; hanno lobbligo questi due fortunati siracusani, scelti perch non eletti,per amor di patria di ascoltarci. Ma dobbiamo avere la sapienza ed il coraggio di esporre idee. Titta Rizza

5 maggio 2013, domenica

Noi

Presentata la candidatuta a sindaco dellattuale presidente del consiglio comunale. Itaca appogger Ezechia Paolo Reale
L

Socialit e bilancio nei programmi di Bandiera

5 maggio 2013,domenica

I Carabinieri della

Furti a scuola Denunciato

siracusani ci ritroviamo senza averli eletti una assessore regionale e un ministro della repubblica nati a Siracusa. E unoccasione che non possiamo perdere. Gi abbiamo sprecato loccasione storica di avere avuto nello stesso momento un ministro,un vicepresidente della regione e due assessori regionali in posti di gran peso. Avrebbero potuto rivoltare questa citt come i vecchi vestiti di una volta che si rivoltavano e ridiventavano nuovi. Non abbiamo avuto fortuna: o non ci hanno dato proprio niente, ma dico niente oppure ci possiamo ricordare di un milione di euro per far fermare a Siracusa il circo equestre della motonautica che si esibiva alla marina, o degli ottocentomila ed a volte anche novecentomila euro che spendevamo in concerti invernali allaperto. Nella spesa non ci furono comprese n il ponce al rhum n laspirina per i coraggiosi che si assideravano ad assistere in pieno inverno ad un concerto al vecchio mercato di Ortigia o al tempio di Apollo. Forti di questa esperienza e poich siamo speranzosi che stia nascendo una nuova classe dirigente fatti di uomini tipo Paolo Reale o Massimo Milazzo dobbiamo invertire i ruoli : dobbiamo essere noi a richiedere ai due fortunati siracusani altolocati quello che serve a Siracusa. Tranne Reale non che gli otto candidati sindaci ci abbiano offerto idee e programmi: nemmeno i rappresentanti dei partiti tradizionali, mi riferisco al PD e al centro destra, hanno presentato un programma. Che cosa possiamo richiedere ad un assessore regionale? Mi ha stupito per la ricchezza di intuizioni la lettera- programma di una giovane candidata alla presidenza del consiglio di quartiere di Ortigia: lavv. Fiorenza Marchisello; tutta una serie di proposte che potrebbe cambiare il destino di Ortigia e quindi di tutta la Citt. Non ci sono soldi per le grandi opere pubbliche,ma i nostri due capitani i soldi per lo studio di fattibilit e cio per i progetti questi ce li possono dare:altre che concerti invernali al tempio di Apollo con o senza aspirina finale! Per accedere ai fondi europei ci vogliono i progetti, ed i progetti costano e noi abbiamo una nuo-

In foto, Maria Rita Sgarlata e Carlo Trigilia. va generazione di ingegneri,di mega parcheggio sotterraneo.E architetti, di geologi,di archeolo- noi? E soltanto un esempio. Ma gi, di sociologi per disegnare la al signor Ministro perch non citt futura. Bolzano ha liberato il mettere in cantiere lidea di legsuo centro storico dalla automo- gi che semplifichino al massimo, bili scavandovi proprio sotto un che schematizzino direi, liter per

CONVEGNO DI AMMI E FIDAPA

umerosi i partecipanti al Convegno che si tenuto lo scorso mese di aprile presso la Sala Multimediale "Elio Vittorini" della Provincia di Siracusa, proposto dallAMMI e dalla FIDAPA. Graditissima la presenza dei registi del documentario "La baia dei lupi", Bruno e Fabrizio Urso, che hanno guidato gli studenti dell'I.T. Economico e Tecnologico "A.Rizza" e del Liceo Scientifico "Corbino" nella lettura delle significative immagini proposte. Il cortometraggio illustra come i territori di Priolo Gargallo e Siracusa abbiano subito dei cambiamenti nel corso degli anni e come linquinamento abbia causato laumento della percentuale di persone colpite da tumori (soprattutto alle vie respiratorie) e la nascita di bambini con malformazioni congenite. Il Convegno, che si svolto nell'intera giornata, ha voluto sottolineare l'importanza di una attenzione reale del cittadino alla qualit delle scelte che riguardano l'ambiente e di conseguenza la salute di ognuno di noi.

La trasformazione dei territori di Siracusa e Priolo negli anni


Numerosi ed interessanti gli interventi: dottore Massimo Putignano, di professione Geologo La salvaguardia dellambiente e lindustria; ingegnere Marianna De Martino I costi dello sviluppo; dottoressa Alessia Tin - Chimico Industriale- Raccolta Differenziata: una risorsa; Dott. ssa Dora Profeta-Chimico Dirigente ARPA- Riutilizzo rifiuti industriali;Ing. Raimondo Spada 3 SUN: green economy siciliana; professore Paolo Giansiracusa, docente di storia dellArte: Beni Culturali e Ambientali: messaggio morale; Vincenzo Bosco ex assessore comunale alle Politiche Ambientali e Sanitarie (Giunta Visentin), Curare lambiente per curare la salute. Nei due Istituti viene realizzata la Raccolta Differenziata dellAlluminio ed allistituto Rizza anche quella delle Pile Esauste, Plastica e telefonini. Se tutte le Scuole facessero il possibile per tenere alta non solo lattenzione, ma anche la pratica sulla Raccolta Differenziata e sulla cura dellAmbiente, forse potremmo sperare in una cittadinanza realmente consapevole ed attiva.

avoreremo perch il sistema sociale dia risposte immediate alla gente che soffre. Con queste parole Edy Bandiera, candidato a sindaco di Siracusa ha parlato alla presentazione della propria candidatura. Assieme a lui al tavolo lex ministro Stefania Prestigiacomo, lon. Pippo Gianni e gli altri leader dei movimenti che appoggiano la candidatura di Bandiera. Il presidente del consiglio comunale ha ribadito che lagenda stilata dalla coalizione che lo sostiene ricca di spunti e traccia un programma di primo piano soprattutto per quanto riguarda il In foto, Edy Bandiera. A destra, laccordo tra Itaca e Reale. bilancio del Comune spinto, su suggerimen- accrescere la forza lha contraddistinta Nan La Terra siamo di Siracusa ma so- to del regista Giorgio dazione della nostra con lattenzione par- convinti che lavvoprattutto guarda alle Nan La Terra, a uscire categoria. Siracusa ticolare verso le aree cato Reale sia lunico potenzialit turistiche dallindividualismo una citt bellissima e portuali e la volont di ad avere la forza poed economiche che la per rivolgere la mia noi puntiamo, tra le far tornare il mercato litica necessaria per citt possiede. attenzione e un invito altre cose, a far tornare ittico. Inoltre ha attuare le risoluzioni C o n t e s t u a l m e n t e a tutti i miei amici in auge laspetto ma- aggiunto il portavoce ai problemi da noi in unaltra parte di colleghi alfine di rinaro che nella storia dellIntesa Giorgio proposte. Ortigia si registrata ladesione del movimento civico Itaca a Progetto Siracusa, che sostiene la candidatura a sindaco dellavvocato Ezechia Paolo Reale. Dopo aver incontrato tutti i candidati sindaco ha spiegato Michele Cristina in conferenza stampa lavvocato Reale stato lunico che ha letto e approvato i 22 punti del nostro programma. Con lavvocato Reale avevamo gi discusso qualche tempo fa della possibilit di una mia partecipazione nella sua squadra politica a titolo personale. In un secondo momento la condizione di subalternit in cui ha vissuto da sempre a Siracusa il settore imprenditoS.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918 autosport.toyota.it riale, nellambito del commercio e dellartigianato, mi hanno

Stazione di Avola hanno denunciato allautorit giudiziaria un 16enne del luogo perch responsabile di due furti commessi presso lIstituto Scolastico E. Majorana. Le indagini, basate sulle riprese video del sistema di sorveglianza, hanno consentito dindividuare, quale base di partenza, un gruppo di 3 giovani consentendo poi di acclarare la responsabilit del solo denunciato. Il ragazzo, reo confesso, pur essendo iscritto a quella scuola non ha esitato ad introdursi, in due differenti occasioni, allinterno dellistituto per asportare un televisore ed altri dispositivi elettronici utilizzati come supporto alle attivit didattiche. Il materiale, rinvenuto a seguito di perquisizione domiciliare, stato riconsegnato al corpo docenti.

Autosport

Pagamenti alle imprese Arriva una prima risposta


Dalle recenti disposizioni normative una potenziale risposta a centinaia di imprese che aspettano il pagamento delle spettanze
parte alle regole stringenti del Patto di Stabilit che obbliga gli enti ad accantonare risorse per garantirne lequilibrio contabile ed impedendo loro di effettuare i pagamenti a tutte quelle imprese, spesso micro e piccole, che hanno prestato servizi, effettuato opere e manutenzioni o forniture. Da una verifica effettuata essenzialmente con i Comuni e la Provincia Regionale commentano Antonino Finocchiaro presidente prov. le di CNA e Gianpaolo Miceli coordinatore delle PMI abbiamo registrato una massa di liquidit potenziale da immettere in favore delle imprese pari ad oltre 40 milioni di euro che rappresenterebbero il giusto compenso per centinaia e forse migliaia di imprese di vari settori,costruzioni, impianti, servizi, forniture. Maggio sar decisivo per le sorti di questa disposizione, entro il mese gli enti locali dovrebbero avere gli elementi per stabilire i piani di pagamento alle imprese. Auspichiamo che non si registrino intoppi e si possa procedere celermente al pagamento di quelle spettanze che rischiano di determinare la morte di imprese per crediti e non per debiti.

5 maggio 2013, domenica

vita di Quartiere

5 maggio 2013, domenica

pochi giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del D.L. 08/04/2013, n. 35, recante Disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della pubblica amministrazione, per il riequilibrio finanziario degli enti territoriali, nonch in materia di versamento di tributi degli enti locali, CNA SIRACUSA ha effettuato una ricognizione sul territorio provinciale per verificare le potenziali immissioni di liquidit che questa norma potr sviluppare nel territorio appannaggio delle tante imprese che attendono pagamenti nei confronti di Comuni, Enti Locali e Amministrazioni Centrali per lavori, servizi e forniture erogate. Il decreto, coerentemente con le linee-guida dellUnione Europea in materia, prevede le seguenti misure: Immediato allentamento del Patto di stabilit interno. Esclusione per il 2013 dal Patto di stabilit interno dei pagamenti di debiti certi, liquidi ed esigibili di parte capitale (investimenti gi effettuati dalle PA) per un importo di 5 miliardi di euro per quanto riguarda gli enti locali, di 1,4 miliardi per quanto riguarda le regioni, 500 milioni per quanto riguarda le amministrazioni centrali e 800 milioni per investimenti cofinanziati dai fondi strutturali europei, necessario a consentire il conseguimento dei target di spesa. B) Creazione di un Fondo destinato al pagamento dei debiti di Regioni, Province e Comuni. Si prevede listituzione nel bilancio dello Stato di un unico Fondo (con dotazione di 26 miliardi di Euro), articolato in tre sezioni dedicate e comunicanti tra loro, per il pagamento dei debiti certi, liquidi ed esigibili rispettivamente degli enti locali (2 miliardi nel 2013 e 2 miliardi nel 2014), delle Regioni per debiti diversi da quelli sanitari (3 miliardi nel 2013 e 5 miliardi nel 2014) e sempre delle Regioni ma per debiti sanitari (5 miliardi nel 2013 e 9 miliardi nel 2014). C) Incremento delle erogazioni per rimborsi di imposta per 6,5 miliardi (2,5 miliardi nel 2013 e 4 miliardi nel 2014). Tutto questo anche perch i tempi medi di pagamento negli ultimi anni sono raddoppiati raggiungendo, in provincia, tempi assurdi che vanno ben oltre i 100

Per

Ortigia: Un incontro sul ritratto in psicologia dellarte il 10 maggio


introspettiva delle sue opere, come nel caso di Richard Wagner, giustifica il diffuso senso di trascinamento e di coinvolgimento che quella musica provoc nella cultura europea del '900, come ebbe a rilevare Freud quando ebbe ad occuparsi del wagnerismo. A duecento anni dalla nascita di Wagner le considerazioni generali di Ferrari ci sembrano un utile chiave di lettura di quel fenomeno. Al termine della conferenza, per coloro che vorranno parteciparvi, prevista una riunione conviviale con il relatore presso il ristorante La Rambla. Coloro che vorranno parteciparvi sono pregati di telefonare al numero 0931/32741 entro le 13,00 dello stesso giorno. Il ritratto una rappresentazione di una persona secondo le sue reali fattezze. Il ritratto che un artista fa di s stesso si chiama autoritratto. Il termine si riferisce propriamente ad un'opera di tipo artistico (pittura, scultura, disegno, fotografia o anche, per estensione, una descrizione letteraria) e in un certo senso limita le possibilit creative dell'artista, per mantenere l'attinenza con il soggetto dal vero: forse per questo alcuni artisti non si vollero mai adattare a praticare il ritratto (come Michelangelo). In realt il ritratto non mai una mera riproduzione meccanica delle fattezze (come una maschera di cera modellata su un volto o una qualsiasi impressione fotografica), ma vi entra comunque in gioco, per definirsi tale, la sensibilit dell'artista, che interpreta le fattezze secondo il suo gusto e secondo le caratteristiche dell'arte del tempo in cui opera. Vi furono artisti che praticarono ampiamente e in maniera quasi esclusiva il ritratto e intere civilt che rifiutarono il ritratto quale "figura cavata dal naturale" (come l'arte greca arcaica e classica). La presenza o assenza del ritratto fisiognomico in determinate civilt (che pure possedettero mezzi artistici sufficienti per produrne) non una semplice questione di gusto verso una o l'altra forma artistica, bens vi entrano in gioco particolari condizioni mentali e ideologiche riflesse negli sviluppi e le condizioni delle societ dove operarono gli artisti. L'impulso al ritratto, che fissi una determinata persona, un fatto spontaneo e primordiale e si manifesta nella maniera pi ingenua attribuendo un nome a un'immagine generica, come avviene nei disegni dei bambini. Si pu parlare in questo caso di ritratto "intenzionale": l'unico fattore di riconoscimento l'iscrizione. Quando a questo tipo di ritratto sono connessi una serie di valori che legano l'immagine all'individuo, magari in ambito religioso, si parla di ritratto "simbolico". Un secondo stadio del ritratto quello dove, sebbene la raffigurazione ancora non assomigli al soggetto individuale, sono presenti una serie di elementi che circoscrivono la rappresentazione generica a una certa categoria di individui, facilitandone l'identificazione: il ritratto "tipologico", accompagnato dall'iscrizione del nome.

Appuntamento alle 18,00 in via Roma con lassociazione italo tedesca e col prof. Ferrari, esperto di museografia e di critica del restauro

In foto, Giampaolo Miceli, Cna.

giorni medi nel caso di rapporti commerciali tra privati ed addirittura i 270 giorni per lavori, servizi e forniture prestati dalle aziende alle pubbliche ammini-

MARCO DE BENEDICTIS

strazioni. In questultimo caso (rapporti tra enti locali ed imprese) le motivazioni sono da ricercare su lentezze procedurali, cattiva gestione ed in larga

giorno 10 maggio alle 18,00, presso la Galleria Roma in Piazza San Giuseppe 2, il prof. Stefano Ferrari, professore di museologia e critica artistica del restauro presso l'Universit di Bologna, parler su Il ritratto nella psicologia dell'arte. Il professore Stefano Ferrari svolge la sua attivit di ricerca nell'ambito delle relazioni tra arte, letteratura, psicologia e psicoanalisi, con particolare interesse alle dinamiche psicologiche dell'autorappresentazione sia a livello letterario (la scrittura autobiografica), che artistico (ritratto, autoritratto). La conferenza si inserisce nel quadro dell'attuale programma dell'Associazione rivolto a far riemergere il ruolo dell'anima dell'artista compositore, cosicch la lettura

Noi

siamo fermamente convinti che solo una sinergia effettiva tra le varie componenti socio economiche del territorio possa consentire uno sviluppo stabile e coerente delle potenzialit di cui il territorio portatore. Lo ha detto lavv. Marco De Benedictis di Banca di Siracusa intervenendo questa mattina al convegno organizzato dai Club Lions della zona di Siracusa (Siracusa Host, Priolo G., Siracusa Eurialo, Floridia, Siracusa Aretusa) con il supporto di Confindustria Siracusa, sul tema della coesione sociale per lo sviluppo socio economico della Provincia di Siracusa. Il rappresentante della Banca di Credito cooperativo era stato invitato a parlare sulla coesione socioeconomica quale presupposto di sviluppo del territorio. Partendo dalla ovvia constatazione che lo sviluppo di un territorio sia fortemente influenzato dalla quantit e dalla qualit della moneta che vi circola ha detto De Benedictis -, ci siamo chiesti se in una economia fortemente globalizzata, esista un campo di azione riservato a noi, che non dipenda da nessuno, se non dai comportamenti di coloro

Solo una sinergia consente lo sviluppo del territorio

che vivono e lavorano nel territorio medesimo. Sotto il primo profilo (quello della quantit della moneta circolante), bene rilevare che tale dato viene fortemente influenzato da due fattori; la capacit del territorio di trattenere i propri risparmi e di trasformarli in investimenti sul territorio; la capacit del territorio di attirare investimenti provenienti da altri territori. E se questo secondo requisito legato a variabili in qualche modo dipendenti da soggetti terzi (non ultima la propensione all'investimento da parte di terzi, ovvero fattori politici e burocratici), non vi dubbio che la prima (capacit di trattenere ed impiegare sul territorio i risparmi) non dipende altro che da noi, da ciascuno di noi. I testi di tecnica bancaria ci insegnano che le imprese attingendo al credito bancario, utilizzano i risparmi delle famiglie, per fare investimenti e creare occupazione, dandoci una embrionale visione degli effetti di coesione socio economica (famiglie-imprese). Ogni BCC costretta ad impiegare sul proprio territorio tutti i risparmi che raccoglie integrando pienamente la pi efficace ed immediata forma di coesione.

Stamani un corteo dal porto Lachio a p.zza Duomo in onore di S. Lucia


ome da anni, anche nel 2013 lassociazione il Gozzo di Marikaorganizzer la sesta edizione dellevento della carestia avvenuta nel 1646 conosciuta come S. Lucia delle quaglie. Un ringraziamento va a tutti gli alunni degli istituti scolastici dallEnaudi,allItas e dallistituto comprensivo Karol Wojtyla,ai professori che con la loro partecipazione e sostegno organizzativo hanno contribuito alla riuscita dellevento. Poich l iniziativa avviene in mare, non si poteva dimenticare la Capitaneria di Porto di Siracusa e in particolare il comandante capitano di vascello Luca Sancilio per avere collaborato e sostenuto in tutte le nostre iniziative . Inoltre un grazie sentito va alla Societ Ippica Siracusana, realt aretusea che metter a disposizione,cavalli dame e cavalieri,da non dimenticare il presidente dellAics regionale,Liddo Schiavo perch continua a sostenere tutte le iniziative dellassociazione Il Gozzo di Marika.

Oggi 5 maggio dal porto Lachio fino a piazza Duomo ci sar il corteo rievocativo del fine 1600 organizzato dallassociazione il Gozzo di Marika, in cui sfileranno diversi siracusani vestiti da popolani e nobili cosi come accadde in quel lontano periodo per rendere omaggio a S. Lucia. Nel 1646 quando tutta la Sicilia e in particolare Siracusa furono colpite dalla carestia, attraverso lintercessione la Santa fece giungere delle navi carichi di grano nel porto grande. Quel giorno si narra di una colomba che si poso sul sagrato della cattedrale,dalla piazza in cui il popolo si trovava in preghiera si lev un grido unanime: miracolo, miracolo. Dunque la Santa in un momento di fede,di bisogno uni tutti i siracusani, senza differenze di classi sociali, perch si attraversava un male comune: la fame. Visto che attraversiamo una forte crisi economica il passato potrebbe servire da esempio.

ssieme alla scoperta dello spazio pittorico, la creazione del vero ritratto fisionomico una dei pi grandi traguardi della civilt greca. ma prima di arrivare a questo risultato i greci conobbero sia il ritratto "intenzionale" che quello "tipologico". La ritrattistica greca ci massimamente nota attraverso le copie romane, spesso di qualit frettolosa e scadente, essendo in massima parte nata in bronzo, un materiale che venne sistematicamente riutilizzato durante la "fame" di metalli successiva al crollo dell'economia ellenistico-romana. Il ritratto greco ebbe come punto di partenza l'ambito religioso, ma a differenza delle civilt orientali, i greci non avevano grossi intermediari con le divinit (come i sovrani o i sommi sacerdoti), ma un rapporto diretto e umano. Le prime statue umane come il kouros e la kore servivano a rappresentare il dedicante delle offerte presso un santuario o il defunto presso la sua tomba. Esse per erano effigie del tutto impersonali, simboliche, come quelle sulle stele funerarie per tutto il periodo arcaico (fino al 480 a.C.). Nelle iscrizioni si assiste a un attenuarsi del rapporto magico tra immagine persona raffigurata, facendo emergere il concetto di raffigurazione individuale come opera d'arte: dai nomi delle persone che rappresentano o dalle loro parole, si pass ad aggiungere i nomi degli scultori.

La creazione della figurazione fisiognomica traguardo del mondo classico

10

5 maggio 2013, domenica

Con la traslazione del simulacro di Santa Lucia dalla Cappella all'altare maggiore della Cattedrale sono entrati nel vivo i festeggiamenti della Festa di Santa Lucia del Patrocinio. Una Festa, che ricorda il miracolo avvenuto nel 1646 quando in citt divamp la carestia interrotta dall'arrivo nel porto di navi cariche di grano, quest'anno caratterizzata dalla presenza della reliquia del velo di Sant'Agata che sar portata dall'arcivescovo di Catania mons. Salvatore Gristina. E ieri pomeriggio, al Parlatoio delle Monache adiacente la Chiesa di Santa Lucia alla Badia, stata inaugurata la mostra "30 anni con Lucia a Cristo", curata da Dario Bottaro, alla presenza di Maria Rita Sgarlata, Assessore Regionale ai Beni Culturali. Presenti il Presidente della Deputazione della Cappella di Santa Lucia, Giuseppe Piccione, il tesoriere Lucilla Rizza, e l'ex presidente della Deputazione, Antonio Bandiera. Ecco una nota del curatore della mostra Dario Bottaro: "Sono passati trentanni da quando per la prima volta, la Deputazione della Cappella di Santa Lucia dava alle stampe la rivista intitolata Con Lucia a Cristo. Da quel maggio 1982, nelle due festivit in cui Siracusa fa memoria della Santa Patrona, la rivista ha accompagnato i fedeli, i devoti, le autorit e la diocesi, nel cammino verso una conoscenza profonda, matura e consapevole della figura di Santa Lucia. Una Santa definita pi volte mondiale: per il culto, per la sua protezione agli occhi, per i miracoli che nel corso dei secoli le sono stati attribuiti, per le vicende della sue spoglie mortali, lontane dalla sua citt natale, ma venerate da pellegrini di tutto il mondo nella chiesa dei Santi Geremia e Lucia a Venezia. Trentanni di un cammino di fede che, in molteplici occasioni si fatto testimonianza viva e concreta, di una devozione che va oltre il semplice sentimentalismo. Con Lucia a Cristo ha fatto

Crisi dei partiti e crisi della Repubblica


5 maggio 2013, domenica

11

Proponiamo un articolato intervento del sen. Giuseppe Lo Curzio sul momento che lItalia sta vivendo

Riceviamo

Quest'anno avremo la presenza della reliquia del velo di SantAgata che sar portata dallarcivescovo di Catania

Festa di Santa Lucia del Patrocinio


Alle ore 12.00, l'uscita del simulacro in piazza e la processione fino alla chiesa di Santa Lucia alla Badia con il tradizionale lancio dei colombi
vivere ai devoti della Santa aretusea, le esperienze importanti della Deputazione che ha lavorato e continua a farlo, nellambito sociale, per una solidariet vera, che mette al primo posto il desiderio di essere simili a Lucia, di camminare sui suoi stessi passi. E ancora, attraverso la diffusione di queste pagine, dalle copertine semplici, devoti, cultori della storia e dellarte o semplici turisti hanno avuto la possibilit di conoscere ed apprezzare il lavoro di valorizzazione del patrimonio storico e artistico che trova il suo comune denominatore nella devozione a Santa Lucia. Attraverso la stampa di questa rivista, sono venute in luce moltissime opere darte, alcune custodite a Siracusa, altre invece sparse per lItalia e il mondo. Opere realizzate lungo i secoli da artisti importanti, pensiamo a Michelangelo Merisi da Caravaggio, al Borremans ma, anche da ignoti pittori e scultori che, innamorati della Santa della Luce per eccellenza, hanno dato vita a opere di grande pregio artistico e di importante valore cultuale. Non solo le immagini delle opere darte sono state impresse sulle copertine di questa rivista, bens, a perenne memoria, anche molte fotografie che nel corso degli anni hanno documentato i momenti pi intensi delle feste che Siracusa dedica alla sua Patrona: luscita dalla Cattedrale, la processione in piazza Duomo, i particolari del magnifico volto del Simulacro argenteo; e ancora linsigne Reliquia dellomero della Santa, donata alla citt di Lucia il 13 dicembre del 1988 da parte della citt di Venezia, per mezzo dellallora Patriarca della citt lagunare, sua Eminenza il Cardinale Marco C. Poi ancora, lintenso momento di preghiera vissuto dal Beato Giovanni Paolo II, inginocchiato ai piedi del Simulacro esposto nella Cappella in Cattedrale, in occasione della sua visita a Siracusa per la Dedicazione del Santuario della Madonna delle Lacrime, il 6 novembre del 1994. Con Lucia a Cristo un veicolo di comunicazione, un momento di condivisione, uno strumento mediatico che unisce uomini e donne di tutto il mondo, nel nome di Lucia, la Sentinella sulle mura di Siracusa, come la defin Mons. Pasquale Magnano durante la celebrazione per la commemorazione del centenario del terremoto di Messina, il 28 dicembre 2008. In mostra sono visibili i sessantuno opuscoli pubblicati fino allultima festa di dicembre 2012, ordinati cronologicamente e, insieme ad essi, una parte di quegli articoli pi rappresentativi e importanti, che hanno permesso di conoscere meglio la realt di Santa Lucia. Una realt fatta di condivisione, di studio, di conoscenza, di totale dedizione al servizio di Dio in Lucia di Siracusa. Il viaggio della luce, quella impressa sui fogli di questa rivista, ha inizio; buona scoperta e riflessione...Con Lucia a Cristo".

e pubblichiamo quanto segue. Ora che si sono risolti, almeno per il momento, il problema del Presidente della Repubblica e anche quello della Presidenza del Consiglio, ritengo necessario fare alcune considerazioni sul significato di quanto accaduto, sulla posizione dei Partiti, sul rapporto tra mondo politico e societ civile, sulla natura del Movimento 5 Stelle e sul ruolo dei Cattolici dinanzi ad uno scenario sempre pi confuso e contraddittorio. Voglio chiarire al folto gruppo degli amici di Rinascita Popolare il Ruolo dei Cattolici, la questione della Democrazia della Rete e la mistificazione del consenso. E vero che la Democrazia on line pu essere un grande equivoco nel caso in cui volesse attribuire la Sovranit solo a quella parte di Cittadini che siano collegati in rete lasciando fuori

La chiave del rapporto fra il mondo politico con la societ civile ed il ruolo dei cattolici
lo) non per neppure lespressione dei cittadini che hanno votato il loro Partito, bens solo di quella piccola parte di questi votanti che sono collegati in rete. Per cui la cos detta Democrazia diretta on line potrebbe essere una mistificazione che finirebbe per sostituire alle oligarchie degli attuali partiti una diversa e pi ristretta oligarchia, se non addirittura una visione autoritaria del potere politico. Ma chi sono questi grillini? E una domanda che mi pongo con il dovuto rispetto per i loro elettori, per le persone che sono state scelte, per il programma e il ruolo che intendono svolgere e per la Persona del loro Leader. La mia una domanda socioculturale-politica per tentare di comprendere la natura del fenomeno Grillo delle sue origini, delle sue cause, dei suoi obiettivi e delle prospettive politiche

dalla rappresentanza politica tutti gli altri. Sarebbe una falsa Democrazia Diretta perch al momento, solo un 5-10% degli aventi diritto al voto lo potrebbe esercitare, con la conseguenza che si tornerebbe ai tempi in cui il Diritto di voto era limitato al Censo con la differenza che ora al posto del Censo sarebbe la capacit tecnica a stabilire chi sia in grado di partecipare. Ma la Democrazia, giova ricordarlo,

poggia su due fondamentali elementi della rappresentanza e della partecipazione. Nel sistema di Democrazia on line difettano attualmente entrambi perch anche se fossero in rete un milione di persone tutti gli altri cittadini non avrebbero modo di essere rappresentati e a loro verrebbe sottratto il diritto di partecipare. Ad esempio il nominativo indicato dai grillini per la Presidenza della Repubblica (senzaltro di alto livel-

che inevitabilmente apre. E non c dubbio che il successo elettorale di questa forza politica poggia sulla protesta di coloro che si sentono esclusi, estranei, non garantiti, ed emarginati, dei ribelli e di coloro che non condividono i valori di questa Societ e lottano per mandare a casa gli attuali esponenti politici per un profondo e palingenetico cambiamento per cui occorre restituire a questi esclusi una voce effettiva nelle Istituzioni, negli Enti, in Parlamento e nella Partecipazione Politica. Io come Cattolico mi pongo questo problema, Chi pi dei Cattolici sarebbe tenuto a rendere conto del malessere della Societ, delle disparit di trattamento, delle sofferenze, delle ingiustizie, delle emarginazioni e delle esclusioni che stiamo vivendo? A chi ha orecchie da intendere intenda. Giuseppe Lo Curzio

XVIII Grande Accoglienza 24 Premi di 258,23 Ecco come devono partecipare alliniziativa i Collaboratori di tutte le aziende del settore
La Confesercenti Provinciale di Siracusa presentata la XVIII^ edizione di Grande Accoglienza con la collaborazione, dellAccademia Italiana della Cucina, la manifestazione, unica nel suo genere, come ha sottolineato Arturo Linguanti, vuole valorizzare e mettere in evidenza, il contributo di professionalit e cortesia dei dipendenti e dei collaboratori delle strutture ricettive e degli esercizi pubblici della citt, per far crescere le loro aziende, ma anche laccoglienza a Siracusa. Le premiazioni previste da questa edizione della Grande Accoglienza prevedono tre sezioni e riguardano: Professionalit e Cortesia premier 16 dipendenti da aziende del commercio, del turismo, dellartigianato e dei servizi, che si siano contraddistinti per la loro professionalit e

commerciale e del terziario in genere. 24 Targhe ai Titolari dazienda dei dipendenti premiati
cortesia nei rapporti con lutenza. Nellambito della manifestazione Grande accoglienza saranno selezionate ricette tipiche del territorio Obiettivi generali della iniziativa: Riscoprire antiche ricette del territorio e riproporle nella ristorazione commerciale. Valorizzare i prodotti tipici del territorio. Individuare nel presente legami col passato, ricercare le radici storiche dei fenomeni presi in esame; Promuovere la consapevolezza della molteplicit delle culture; Favorire la vendita e la commercializzazione delle nostre tipicit. Fissare un legame fra cultura gastronomica e offerta ristorativa Tema Il tema del concorso la produzione di ricette della cucina Siracusana e della sua Provincia, sia autentica che rivisitata , in tutte le sue espressioni e articolazioni, dallantipasto al dolce. Complessivamente saranno assegnati 24 premi di E. 258,23 a dipendenti prescelti sulla base di segnalazioni fatte direttamente dai consumatori e da unapposita commissione di valutazione. In ogni edizione di Grande Accoglienza sono state promosse iniziative tese a valorizzare e ad incentivare il consumo di alimenti e bevande di qualit della terra di Sicilia. Il rilancio delle arance, i limoni, il moscato di Siracusa, la dolceria tipica siracusana e dellolio di oliva, componente essenziale nella nostra gastronomia. Liniziativa Si concluder il 31 maggio 2013. Premiati i dipendenti meritevoli ritagliando la scheda pubblicata da Libert a mezzo lettera o fax al seguente indirizzo: Segreteria Consulta Provinciale per il Rilancio del Commercio Siracusano Via Ticino, 8 - Siracusa Tel/Fax 0931/22001. EMail: provinciale @ confesercenti.sr.it Siracusa Patrimonio dellUmanit

Accademia Italiana della Cucina

9 18

Delegazione Siracusa

Siracusa 05-05-2013

54

12

Tra recessione e austerity, i lavoratori autonomi sono la fascia che, proporzionalmente, ha pagato il conto pi salato di questi cinque anni di crisi, perdendo sul campo 416mila posti di lavoro e bruciando 68 miliardi di reddito disponibile. Un dato, quest'ultimo, che fa virare in negativo lintero reddito primario nazionale (-30,9 miliardi). Lanalisi di Confesercenti che, in occasione del Primo Maggio, momento della riflessione sul tema del lavoro, lancia lallarme per gli autonomi, composti in larga parte da piccoli e micro imprenditori e schiacciati tra fisco e recessione, chiedendo lintervento dellEsecutivo. Dalle autorevoli dichiarazioni rilasciate da pi di un ministro scrive la Confederazione il nuovo Governo dimostra di riconoscere lesigenza di ridurre la pressione fiscale attraverso un piano di tagli della spesa pubblica inefficiente e improduttiva, come Confesercenti suggerisce da anni. Laugurio che i tagli siano portati avanti in modo rapido e coraggioso: secondo le nostre stime, si possono liberare70 miliardi di euro. Dal taglio occupazionale allaumento di pressione fiscale: gli effetti della crisi sul lavoro autonomo si fanno sentire a partire dalle molte chiusure di attivit in proprio e dai conseguenti effetti sulloccupazione. Dal 2008 al 2012, il settore ha perso 416mila posti di lavoro: si tratta di quasi un terzo degli 1,3 milioni di posti bruciati complessivamente a livello nazionale, un sacrificio, proporzionalmente pi elevato rispetto al lavoro dipendente. Nello stesso periodo, il fisco non ha certo agevolato il contenimento degli effetti della crisi: anzi, la gi alta pressione fiscale aumentata ulteriormente di 1,3 punti. Il crollo del reddito da lavoro autonomo: -67,8 miliardi in cinque anni, -21,9 nel 2012: il mix di crollo occupazionale, recessione e aumento della pressione fiscale ha determinato, nel periodo preso in esame, una pesante diminuzione dei red-

Il crollo del reddito da lavoro autonomo: -67,8 miliardi in cinque anni, -21,9 nel 2012: il mix di crollo occupazionale, recessione e aumento della pressione fiscale ha determinato, nel periodo preso in esame, una pesante diminuzione dei redditi primari. Rubrica settimanale a cura della Confesercenti Siracusa
su un deciso taglio della spesa pubblica improduttiva e dei moltissimi sprechi per 70 miliardi di euro. Un intervento di tale portata darebbe finalmente al Paese e ai mercati un segnale immediato di vero cambiamento. Cresce la disoccupazione per giovani e donne La disoccupazione a marzo resta all'11,5%, lo stesso livello gi registrato a febbraio. Lo rileva l'Istat secondo i dati destagionalizzati e provvisori, mentre su base annua il tasso risulta in crescita di 1,1 punti percentuali. A marzo in Italia si contano 2 milioni 950 mila disoccupati: l'Istat, spiega che il numero delle persone in cerca di lavoro diminuisce dello 0,5% rispetto a febbraio (-14 mila), ma risulta ancora in crescita su base annua, con un aumento dell'11,2%, ovvero di 297 mila. Ma sono i giovani senza lavoro a preoccupare: la disoccupazione giovanile (15-24 anni) a marzo pari al 38,4%, in aumento di 0,6 punti percentuali rispetto a febbraio e di 3,2 punti su base annua: si tratta di 635 mila 15-24enni in cerca di una occupazione. A marzo, aggiunge listituto di statistica, gli occupati sono 22 milioni 674 mila, in diminuzione dello 0,2% rispetto a febbraio e dell'1,1% su base annua, con una perdita di 248 mila unit. La diminuzione registrata per l'occupazione su base mensile (-51 mila unit) riguarda la sola componente femminile. L'Istat certifica, infatti, che mentre gli uomini occupati crescono di 19 mila unit, le donne a lavoro si riducono di 70 mila unit, sempre rispetto a febbraio. Con tutta probabilit la permanenza a lavoro delle donne over-50, che aveva finora permesso di arginare il calo, non basta pi a garantire la stabilit e, tanto meno, la crescita dell'occupazione. Confesercenti, per agganciare la ripresa meno fisco sul mondo produttivo.

E il lavoro autonomo a pagare il prezzo pi alto della crisi

5 maggio 2013, domenica

5 maggio 2013, domenica

13

Marco Venturi, presidente di Confesercenti Italia. diti primari. Nel solo 2012, regionale e comunale della destinati alle attivit prolammontare dei redditi stessa Irpef; occorre poi non duttive; riduzione dellIrap; smarriti rispetto allanno solo dare lo stop allaumento abbattimento degli oneri soimmediatamente precedente dellaliquota Iva ordinaria, ciali). Si tratta continua linizio della crisi economica che dovrebbe entrare in vi- Confesercenti - di misure (2007) risultato pari a quasi gore dal prossimo mese di imponenti e nellimmediato 16 miliardi; la met della luglio, ma ritornare al 20%. onerose per la finanza pubperdita complessiva (31 Nello stesso tempo, al Go- blica. Ma come abbiamo miliardi) accumulata, anno verno chiediamo interventi ripetutamente evidenziato, dopo anno, nel quinquennio. necessari per contenere i le risorse necessarie possoParticolarmente pesante la costi del sistema produttivo: no essere trovate attraverso flessione dei redditi primari dalle semplificazioni ammi- un programma di tagli alla da lavoro autonomo: 67,8 nistrative, alle misure a pi spesa. Da tempo abbiamo miliardi nel quinquennio, diretto impatto sui bilanci avanzato una proposta preun terzo dei quali concen- delle imprese (riduzione cisa alle forze politiche per trato nel 2012. Un dato che dellIMU sugli immobili cambiare rotta e che si basa trascina gi lintero reddito primario nazionale: nello stesso periodo, infatti, quello da lavoro dipendente cresce di 13,9 miliardi. Rimodulare lIrpef, tornare allIva al 20% e contenere i costi del sistema produttivo: le proposte Confesercenti per tornare a crescere: per interrompere la spirale della recessione, lopinione di Confesercenti, servono interventi diretti a favorire la ripresa delloccupazione e la crescita dei redditi delle famiglie, che rappresentano una priorit per la politica economica. La rimodulazione dellIrpef continua la Confederazione necessaria e urgente. In particolare bisogna azzerare il drenaggio fiscale conseguente allultima riforma (2007); cos come dobbiamo fissare precisi paletti allaumento delle addizionali Arturo Linguanti di Confesercenti Siracusa.

Un momento dell'assemblea provinciale Confesercenti. rezione al ribasso dellIMU scorte di magazzino passa da Met dellImu pagata sui beni strumentali sarebbe 0 a -1. L'analisi del clima di dalle imprese LOcse chiede allItalia, un primo passo per il riequi- fiducia per raggruppamenti giustamente, di mantenere i librio e la riduzione del peso principali di industrie indica conti in ordine. La riduzione del fisco che grava sul mondo un peggioramento delle atdel debito, in particolare, produttivo. Per reperire le tese di produzione nei beni un obiettivo che abbiamo risorse necessarie, pi che di consumo (da -2 a -5) e sempre condiviso. Se si il ricorso alla leva fiscale, nei beni intermedi (da -5 a vuole far ripartire crescita riteniamo occorra intervenire -9) e una stabilit nei beni e occupazione in Italia, sulleccesso di spesa pub- strumentali (-1). Quanto per, imprescindibile un blica improduttiva italiana alle imprese di costruzione intervento sul fisco. Cos in maniera pi incisiva di l'indice del clima di fiducia Confesercenti, in una nota, quanto fatto finora. Su que- diminuisce da 79,8 di marzo commenta lanalisi dellOC- sti temi invitiamo Governo a 78,2. I giudizi sugli ordini e SE sullItalia. La pressione e Parlamento ad aprire un piani di costruzione migliofiscale ufficiale nel nostro tavolo di confronto con le rano leggermente (il saldo varia da -53 a -52), mentre Paese ormai sopra livelli parti sociali. le attese sull'occupazione compatibili con ogni velleit peggiorano (da -13 a -17). di ripresa delle imprese. Che Crolla la fiducia Per quanto riguarda l'indice certamente soffre la tassazio- delle imprese ad aprile ne sul lavoro, che lOCSE Crolla l'indice della fiducia del clima di fiducia delle ci ha invitato a ridurre, ma delle imprese italiane che imprese dei servizi di mercaanche tutte le restanti impo- ad aprile scende a 74,6 da to, questo scende in misura ste che gravano sul mondo 78,5 di marzo. Questi i dati significativa, passando da produttivo. IMU inclusa: le dellIstat che segnala come 73,6 di marzo a 68,2: pegimprese hanno pagato 11,7 il calo sia dovuto al peggio- giorano i giudizi (da -23 a miliardi di euro nel 2012, la ramento della fiducia delle -32) e, meno sensibilmente, met dei 23 miliardi di euro imprese manifatturiere, dei le attese sugli ordini (da -11 di gettito complessivo: circa servizi di mercato e delle a -16), calano anche le attese 6,5 miliardi provengono da- costruzioni. Migliora, in- sull'andamento dell'econogli immobili strumentali di vece, lievemente il clima di mia in generale (da -53 a propriet di imprese costitui- fiducia nel commercio al det- -56 il saldo). Nel commercio te come societ; mentre altri taglio. Entrando ne dettaglio, al dettaglio, infine, l'indice 5,2 miliardi sono stati versati l'indice del clima di fiducia del clima di fiducia aumenta per immobili strumentali di delle imprese manifatturie- da 75,4 di marzo a 77,4. propriet di ditte individuali. re diminuisce lievemente, L'indice aumenta sia nella Il peso dellimposta stato passando da 88,6 di marzo grande distribuzione (da molto alto (pi del 90% ri- a 87,6. Le attese di produ- 65,1 a 68,6) sia, in misura spetto alla vecchia ICI) e ha zione e i giudizi sugli ordini pi lieve, nella distribuzione contribuito allemorragia di peggiorano (i saldi scendono tradizionale (da 88,1 a 88,3). PMI, principali responsabili da -3 a -5 e da -43 a -46, delloccupazione del nostro rispettivamente), mentre il Per prelievo fiscale Paese. Per questo una cor- saldo relativo ai giudizi sulle sul lavoro lItalia

seconda nella Ue La pressione fiscale sul lavoro in Italia nel 2011 stata del 42,3%, in leggero calo rispetto al 2010 (42,7%). Il dato, reso noto nel rapporto Eurostat sull'evoluzione della fiscalit in Europa nel 2011, pone il nostro paese al secondo posto tra i 27 superato solo dal Belgio (42,8%) con cui condivideva il primato nell'anno precedente. Tra i grandi paesi europei, il carico totale di imposte sul lavoro dipendente in Francia al 38,6%, in Germania al 37,1%, in Spagna al 33,2%, nel Regno Unito al 26,0%. Nel 2010 il peso delle tasse sul Pil dell'Ue a 27 era stato del 38,3%. Stesso incremento (ma su un rapporto fisco/ Pil pi alto) nell'Eurozona, dove le tasse nel 2011 sono salite al 39,5% del Pil rispetto al 39,0% dell'anno precedente. Fra i pesi pi tartassati dal fisco Danimarca (47,7%), Svezia (44,3%), Belgio (44,1%), Francia (43,9%) mentre le tasse sono molto pi leggere in Lituania (26,0%), Bulgaria (27,2%), Lettonia (27,6%) e Romania (28,2%). Fra 2010 e 2011, segnala Eurostat, l'incremento pi forte nel rapporto fisco/Pil si registrato in Portogallo, con un livello di tasse passato dal 31,5 al 33,2% del prodotto interno lordo. L'ufficio statistico dell'Ue segnala come la tassazione sul lavoro resti la principale fonte di entrate del fisco a livello europeo, con un'incidenza pari a circa la met del totale, mentre le tasse sui consumi pesano per il 30 per cento e quelle sul capitale per il restante 20 per cento. Divieto di vendita ai minori di anni diciotto per sei mesi delle sigarette elettroniche con nicotina Si d seguito alla nota Prot. n. 4376.11 del 24 ottobre 2012 per informare che stata pubblicata su GU n. 100 del 30-4-13 lOrdinanza del 2 aprile u.s. con cui il Ministero della salute, in attesa dei risultati definitivi di ulteriori valutazioni scientifiche affidate al Consiglio Superiore di Sanit in merito ai rischi derivanti dalluso di prodotti alternativi al fumo da tabacco, ha elevato il precedente limite di et stabilendo con decorrenza dal 1 maggio sino al 31 ottobre 2013 il divieto di vendere le sigarette elettroniche con presenza di nicotina ai minori di anni diciotto.

La ratio della nuova disposizione risiede nellesigenza del dicastero di potenziare e prorogare per un ulteriore semestre le misure cautelari urgenti a tutela della salute dei soggetti minori di et, in conformit a quanto espresso nel frattempo dal medesimo Consiglio Superiore, ritenendo altres che i predetti articoli elettronici o inalatori possano indurre in tali soggetti la dipendenza da nicotina e leventuale transizione verso il fumo da tabacco. Tale necessit di proroga semestrale del divieto di vendita ai minori deriva tra laltro da un apposito parere dellIstituto Superiore di Sanit in data 20 dicembre 2012, ove chiarito che le sigarette elettroniche utilizzate con ricariche contenenti nicotina......presentano potenziali livelli di assunzione di nicotina per i quali non possibile escludere il rischio di effetti dannosi per la salute umana, in particolare per i consumatori in giovane et. Alla confesercenti sono aperte le iscrizioni per i nuovi corsi abilitanti e preparatori Sono aperte le iscrizioni per frequentare i corsi abilitanti obbligatori per chi intende esercitare lattivit di vendita di generi alimentari, di somministrazione di alimenti e bevande, di ristorazione, di agente e rappresentante di commercio. Sono anche aperte le iscrizioni ai corsi preparatori obbligatori per sostenere gli esami abilitanti presso la Camera di Commercio per chi intende esercitare lattivit di agente immobiliare. I corsi per gli aspiranti commercianti nel settore degli alimenti, per chi intende esercitare lattivit di somministrazione e ristorazione hanno la durata di 100 ore articolate nellarco temporale di due mesi. Le lezioni si svolgeranno nei giorni di Luned, Mercoled e Venerd dalle ore 15.30 alle ore 19.30. Per quanto riguarda gli aspiranti agenti e rappresentanti di commercio e gli aspiranti agenti immobiliari i corsi hanno la durata di 80 ore articolate nellarco temporale di due mesi. Le lezioni si svolgeranno nei giorni di Marted e Gioved dalle ore 15.30 alle ore 19.30. Chi intendesse frequentarli pu recarsi presso la Confesercenti in Via Ticino n. 8 (Tel. 0931/22001) e compilare la scheda di iscrizione.

14

5 maggio 2013, domenica

5 maggio 2013, domenica

Un volto nuovo per il futuro consiglio comunale di Siracusa Un avvocato con lo slogan: Per una citt a misura di passeggino

Stefania Salvo: Una nuova politica locale per favorire la famiglia


Siamo in pieno clima elettorale per le prossime amministrative a Siracusa, il fermento coinvolge tutti i partiti ed una moltitudine di movimenti e liste civiche che sono sorte come funghi. Quella che stiamo vivendo davvero una stagione intensa, emozionante, appassionante, con una campagna elettorale durissima che ci vede tutti protesi a raggiungere attestazioni e consensi lusinghieri. Dicevamo siamo proiettati verso le nuove amministrative e tal proposito molti cittadini si avvicinano alla politica con molto entusiasmo e voglia di fare e progettare per la nostra citt. Abbiamo avuto modo di conoscere l'avv. Stefania Salvo, una seria professionista del Foro di Siracusa. Ma chi Stefania Salvo? Una quarantunenne mamma di due bimbi, Aldo e Aurora, diplomata al Liceo Scientifico Einaudi, laureata in Giurisprudenza, avvocato. Con lei ci siamo soffermati e gli abbiamo posto alcune domande. - Qual il senso della sua candidatura a consigliere comunale ? Io non sono un politico, non ho mai fatto politica, ho respirato aria di politica nella mia famiglia ed proprio da qui che voglio iniziare: fare miei gli insegnamenti ricevuti da mio padre, la sua rettitudine nella gestione della cosa pubblica e, per citare chi ha trasferito a lui questi valori, nel gestire la cosa
pubblica con occhi di vetro e mani di cera senza farsi abbagliare dal potere che da essa proviene e senza trattenere ci che da esso pu derivare. - Uno slogan che ha scelto stato: Per una citt a misura di passeggino. Perch a misura di passeggino? Perch il bimbo in un passeggino non deve respirare smog, perch i bambini hanno bisogno di spazi pubblici, di verde e non di cementificazione, perch un passeggino deve poter circolare nella citt senza trovare buche o ostacoli negli scivoli, perch deve andare nelle piste ciclabili e nelle isole pedonali ed entrare nei mezzi pubblici, perch un passeggino e il bimbo possono devono! - Quali le prime impressioni per un fatto nuovo per lei, una campagna elettorale in prima persona? Per me la politica significa costruzione di una speranza che, cito Papa Francesco, non possiamo lasciarcela rubare. Mi riferisco soprattutto ai giovani. Come professionista incontro i problemi della gente, le difficolt economiche, la chiusura delle attivit, i licenziamenti, gli sfratti, i fallimenti delle societ, la sfiducia nel sistema giudiziario che si riflette nella rinuncia alla tutela di un diritto a causa delle inspiegabili lungaggini. - Come donna e mamma?

In foto, lavvocato Stefania Salvo.

Come donna incontro la difficolt di coniugare la professione con la famiglia. Riscontro lassenza di aiuto da parte del pubblico per la donna che deve e vuole lavorare. Come mamma vedo la mancanza di spazi pubblici ricreativi per bambini; vedo disattenzione alla vita dei bambini, al loro sviluppo fisico, mentale e creativo; sento sfiducia nella scuola; percepisco che dietro un piatto di pasta o una fettina di carne somministrate nelle mense scolastiche non c la tutela della salute dei bambini. - E allora? Allora la mia percezione della cosa pubblica vista con gli occhi di professionista, donna e mamma mi spinge oggi a tentare di mettermi al servizio della stessa. - Cosa incontra in questa avventura elettorale? Purtroppo sfiducia, nel sistema della politica attuale e in chi ci rappresenta, ma anche tanto entusiasmo nella voglia di essere parte attiva di un cambiamento nello scegliere. Raccogliere lentusiasmo degli altri d un senso di allegria, di orgoglio e di responsabilit. Percepisci le tue capacit e lapprezzamento della tua persona per veicolarli verso un pensiero politico, verso un fare; le necessit degli altri diventano,

insieme alle tue, il motivo della candidatura: rappresentare ed essere rappresentati. - Quindi per lei la candidatura ? E una delega, una procura speciale, un mandato non circoscritto, ma specificatamente concesso per identificare le necessit di un nucleo, un gruppo sociale che finalmente ha un portavoce. - Idee per la citt? Migliorare la gestione pubblica degli asili nido e della scuola dellinfanzia. Istituire un servizio di trasporto gratuito da e per la sede scolastica. Garantire la qualit della mensa scolastica. E ancora: promuovere la citt con un programma mirato a livello internazionale per incentivare un turismo confortato da una citt pulita e non, come si mostra oggi, incredibilmente sporca e da un servizio di trasporto pubblico efficiente con tempi di frequenza accettabili per disincentivare luso del mezzo privato. Spiagge libere attrezzate in alternativa ai lidi privati. - Per il commercio, il grande ammalato cosa potrebbe fare il Comune? Si va purtroppo aggravando la desertificazione commerciale a seguito di dismissioni di attivit, talune di consolidate tradizioni mercantili. Il PUC, Piano di Urbanistica commerciale dovrebbe stabilire limiti o divieti agli insediamenti di grandi strutture commerciali per il conseguente apporto di insostenibili ulteriori carichi urbanistici. Si potrebbe istituire un albo delle botteghe storiche, in uno allesistente mercato, con dotazione finanziaria da richiedere alla regione. Il miglioramento dellimmagine e delle condizioni di vivibilit della citt incentiverebbe indubbiamente lattivit mercantile. Pieno sostegno ai Centri Commerciali Naturali alternativa di qualit e pregio alle cattedrali nel deserto della grande distribuzione. Lattivit del comune nel campo del commercio merita un pi ampio approfondimento perch funzionale allo sviluppo della attivit turistica. - Perch ha scelto di candidarsi nel partito democratico? Perch credo nel partito democratico come nuovo partito, e non come somma di tre partiti scomparsi, in cui si dovrebbero fondere diverse ma significative esperienze politiche. A condizione che.. - A quale condizione ? Che qualcuno non abbia la tentazione di credere che il partito democratico sia la quarta edizione del PCI, dopo PDS e DS. I cattolici democratici che hanno aderito al PD da fondatori non hanno voglia di finire in una riserva indiana da dove essere saltuariamente prelevati per fare gli sherpa di chi ambisce a governare o essere considerati soltanto un patrimonio da tutelare alla stregua dei panda, da mettere in vetrina nelle parate (i congressi) e poi lasciati a immalinconirsi nelle gabbie. Per me la novit, lentusiasmo di Matteo Renzi e i valori di cui portatore sono la via maestra da seguire.

Ortigia: Guazzando nel triviale

Graphic novel in agenda per stasera alle 18,00 in via C. Reginale

15

ggi, domenica 5 maggio 2013 alla Libreria Biblios, via del Consiglio reginale 11 a Siracusa alle 18:30 ci sarranno Massimo Modula, Angelo Orlando Meloni e Gabriele Galanti. Nel corso della serata Massimo Modula si produrr in una sessione grafica, i cui mirabolanti disegni saranno a disposizione di fan, collezionisti, lettori, amici, curiosi, parenti, nemici giurati e semplici uomini

In foto, uno scorcio del centro storico dal mare. della strada, mentre gli storytellers daranno voce ai personaggi del graphic novel. Chi c' c' e chi non c' si perde qualcosa. Triviale un graphic novel che racconta di una Sicilia al contrario in cui la mafia vittima e la vittima si trasforma in carnefice. Un eroe che uccide seppur con una logica morale che lo spinge ad essere colui che cambia, in meglio, le regole. Triviale narra di una Sicilia che

vuole cambiare e lo fa ribaltando le regole della mafia che cerca di giocare un ruolo rimanendo schiacciata da se stessa. In un momento storico in cui lIsola spinge una rivoluzione politica e morale che la fa assurgere a modello politico ed etico Triviale pu servire a spiegare le forze civili, ma anche creative, che spingono questo cambiamento. Triviale una cittadina siciliana ammorbata dallomert e domi-

nata da due famiglie rivali. Ma quando un killer/angelo vendicatore armato di balestra e dotato di una mira quasi soprannaturale si mette in caccia di boss, sgherri e picciotti, le regole non scritte della convivenza incivile con la mafia cominciano a scricchiolare. Scandita dallattenzione morbosa dei media per ogni nuovo omicidio, la leggenda dellangelo vendicatore nasce spontanea, e con essa prende corpo qualcosa che andr ben oltre le cattive intenzioni dei mafiosi. Triviale una favola moderna sulla grettezza delluomo, sulla stupidit della cupidigia e sulla bizzarra maniera in cui il destino indirizza le nostre aspirazioni. Uno spaghetti-gangster dal ritmo incalzante nel quale bene e male si scambiano di posto pi volte. Una fiaba splatter che ha il coraggio di scoperchiare il calderone dei nostri desideri inconfessabili e di mettere in ridicolo le pose e i riti dei criminali. Gabriele Galanti, siracusano, ha all'attivo quattro commedie teatrali, un cortometraggio che ha fatto il giro del mondo e una decina di videoclip musicali. Angelo Orlando Meloni nato a Catania e vive a Siracusa. Ama il chinotto e la musica incredibilmente strana. Ha scritto la raccolta Ciao campione (Limina edizioni) e il romanzo Io non ci volevo venire qui (Del Vecchio editore). Massimo Modula, artista visivo e musicista, opera nell'illustrazione, fumetto, pittura, disegno animato. Si esibisce in performance dove musica, parole e pittura dal vivo si fondono in momenti di improvvisazione.

E sempre gradevole evadere dalle consuetudini giornaliere per esplorare luniverso della nostra memoria, imbrigliando dovutamente, per quanto possibile, ogni eccesso di comprensibile rimpianto. Da casuali pantofolai, eruditi per benino dal buonsenso dettato dallet anagrafica, ci avvaliamo duna comoda poltrona e di uno stagionato ritratto in bianco e nero per aprire, cautamente e senza assopirci, gli occhi della mente. Ripercorrere senza fretta il sentiero fiorito dei ricordi pi belli, riscoprendoli fra il proprio vissuto, talvolta alimenta una maggiore serenit durante qualche nostra giornata non del tutto brillante. Indefinibili emozioni scaturiscono dalla visione di tante limpide immagini degli anni della nostra adolescenza e giovinezza, che un indelebile flashback sa proporci con indubbia efficacia. Sentimenti e gesti di allora, che suscitano adesso in noi un inevitabile rammarico per quanto non potr mai ritornare ad avverarsi, inducevano allottimismo ed alla certezza della realizzazione di qualsiasi lecito nostro desiderio. Incoraggiavano anche attendibili sogni di rinnovamento di un mondo rimasto, purtroppo, sempre diverso da quello che avremmo voluto. Adesso tempo di bilanci e la mente si affolla di volti sorridenti, ai quali molto agevole associare i cari nomi di giovanissimi compagni di scuola, di classe, di banco. Mariateresa, Antonio, Eugenio, Lina, Umberto, Nuccio, Rita e tanti altri splendidi amici con i quali condividemmo lesperienza dei primi teneri impulsi del nostro cuore, oltre a quella dei giornalini scolastici e della prima radiotrasmissione, realizzata con tanto entusiasmo con un vecchio magnetofono Geloso. Peppino di Capri ci stuzzicava in sottofondo, con il suo Nun peccato, e noi appena intonati cantavamo una originale Teddy respincion, accompagnati da una chitarra suonata con una sola corda e una sola nota. Lemozione di rivedere quegli indimenticabili volti, certamente differenti dalle liete immagini incolori di quegli anni sessanta, fra figli e nipotini che di certo non proveranno mai la nostra fatica nel dover imparare quellundicesimo infernale canto dantesco, potrebbe mitigare pi di un rammarico. Sarebbero auspicabili e stimolanti incontri, se fossero confortati dalla certezza che una pur minima velata delusione, per i nostri inevitabili cambiamenti, fosse del tutto assente. Adesso mi chiedo perch questa domenica ho estratto dalla mia memoria degli intimi, personali ricordi, esternandoli al mio giornale tramite la complicit di un computer amico, ma senzanima. Forse sar tentato di rincorrere larticolo e bloccarlo in tipografia, magari troppo tardi per evitare di contagiare, con uninnocua dose di nostalgia, qualche lettore in attesa di una personale pausa mentale nellaffollato cosmo della sua variegata quotidianit.

Quella stupenda, unica verde et

16

5 MAGGIO 2013, DOMENICA

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it