Sei sulla pagina 1di 36

Quindicinale Anno XXXV

21.02.2013
Numero

609
PERIODICO DI ATTUALIT DEI COMUNI DI ALANO DI PIAVE, QUERO, VAS, SEGUSINO

Basso Feltrino, i nuovi orari dei medici di base - pag. 1 Comune di Alano: la raccolta porta a porta estesa a carta e vetro - pag. 2 Un premio alla critica per Andrea Dalla Piazza - pag. 4 Il Carnevale Alanese - pag. 5/6/7 Il programma 2013 degli Amici del Tomatico e del Grappa - pag. 9
http://digilander.libero.it/tornado
Tassa pagata/Taxe Perue/Ordinario Autorizzazione Tribunale BL n. 8 del 18/11/80

Chiuso in redazione il 13.02.2013


Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in A. P. - D.L. 353/2003 - (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art.1, comma 1, DCB BL

AL MOLIN
RISTORANTE - PIZZERIA

SPECIALIT PESCE
PIAZZA DEI MARTIRI, 13 - TEL. 0439.779129
- CHIUSO IL MARTED -

ALANODIPIAVE

TERMOIDRAULICA

GIERRE
di Gallina E. & Rizzotto P. snc 32031 ALANO DI PIAVE (BL) - Via Antonio Nani, 14 E-mail: termoidraulica.gierre@virgilio.it

Edoardo cell. 335.5958833

Paolo cell. 347.7091740

TODOVERTO

Per rinnovare la tua casa


di Todoverto Paolo & C.

Statale Feltrina, 25 - Quero (BL)

Jger sport

S.N.C.

NOVIT: ABBIGLIAMENTO

BIMBO/A da 0 a 14 anni
Abbigliamento: Running, caccia, trekking, completi sci e accessori MARCHI: SAUCONY - NICO - AST - GREAT ESCAPES - KARPOS MARCHI CACCIA: CBC - UNIVERS DAL MARTED AL SABATO 9.00-12.30/16.00-19.00 CHIUSO IL LUNED

imbiancature interni - esterni termocappotti - spatolati


ALANO DI PIAVE Via Caduti e Dispersi in Russia Tel. 0439.779208 - Cell. 348.7346084

Per ulteriori informazioni Tel. 347 6631699

IL TORNADO Sede: Via J.Kennedy - 32031 FENER (Belluno). DIRETTORE RESPONSABILE: Mauro Mazzocco. REDATTORI: Sandro Curto, Silvio Forcellini. COLLABORATORI: Alessandro Bagatella, Francesco Dal Canton, Ivan Dal To, Gianni De Girardi, Antonio Deon, Foto Comaron, Fotocolor Resegati, Silverio Frassetto, Ermanno Geronazzo, Cristiano Mazzoni, Sergio Melchiori, Antonio Spada, Andrea Tolaini. ABBONAMENTI: ITALIA Abbonamento annuale (18 numeri) 20,00 ESTERO Abbonamento annuale (18 numeri) 50,00. LABBONAMENTO PU ESSERE SOTTOSCRITTO O RINNOVATO NEI SEGUENTI MODI: 1- versando la quota sul c/c postale n. 10153328 intestato alla PRO LOCO di FENER; 2- pagando direttamente ad uno dei nostri seguenti recapiti: NEGOZIODAMILIO - Alano; GELATERIA DUE VALLI - Fener - BAR JOLE - Fener; MAUROMAZZOCCO - Quero; ALESSANDROBAGATELLA - Quero; BAR PIAVE Carpen - LOCANDASOLAGNA - Vas; ANTONIODEON - Vas; BARBOLLICINE - Scalon; BAZAR di A.Verri - Segusino.

ATTUALIT

Basso Feltrino, i nuovi orari dei medici di base


a cura di Silvio Forcellini
Presentiamo di seguito i nuovi orari di ambulatorio dei quattro medici di base che operano nel Basso Feltrino: i dottori Collavo, Longo, Segreto (che ha preso il posto di Cutrupi, deceduto) e Stefan. Il nuovo orario in vigore dallo scorso 4 febbraio. Il sabato mattina la reperibilit assicurata dalle ore 8.00 alle ore 10.00.
medico di base luned marted mercoled gioved venerd

Sono in vigore da luned 4 febbraio 2013

Abitazione: tel. 0439-788281 Cell. 329.4252467 Ambulatori: Via Nazionale, 62 - Quero tel. 0439-787644 Piazza 1 Novembre - Vas tel.0439-788162 Via Piazza - Marziai Via Kennedy (Distretto Ulss 2) - Fener

dott. Olivo Collavo

8.00 10.30 Quero 16.00 18.00 Vas

8.00 9.00 Marziai 16.00 19.00 Quero

14.00 16.00 Quero 16.15 18.30 Vas

8.00 10.00 Fener 10.30 11.30 Marziai

8.00 10.00 Vas 11.00 13.00 Quero

dott. Angelo Segreto


Cell. 349.3121759 Ambulatorio: Via Nazionale, 62 - Quero

11.30 13.30 Quero (appuntamento)

9.00 11.00 Quero

17.00 19.00 Quero

16.30 18.30 Quero (appuntamento)

8.00 10.00 Quero (appuntamento)

dott. Augusto Longo


Abitazione: tel. 0439-779791 Ambulatori: Via Pontini, 19 - Alano di Piave tel. 0439-779181 Via Nazionale, 62 - Quero tel. 0439-788284

8.30 11.00 Alano 16.30 19.00 Quero

9.00 12.00 Alano

9.00 12.00 Quero

9.00 12.00 Quero 17.00 19.00 Alano

8.30 11.00 Alano 16.30 19.00 Quero

dott. Mario Stefan


Cell. 328.8295996 Ambulatorio: Via Moirans, 11 - Alano di Piave tel. 0439-779200 8.30 12.30 Alano 8.30 - 12.30 Alano 16.00 19.00 Alano 8.30 12.30 Alano

8.30 10.00 Alano 17.00 19.00 Alano

CRONACA

Il primo consiglio di Setteville allargato ad Alano di Piave


di Silvio Forcellini
Gioved 31 gennaio primo consiglio dellUnione dei Comuni Setteville ora allargato anche ad Alano di Piave. Ad affiancare il presidente Andrea Biasiotto nella nuova Giunta sono stati nominati gli assessori Serenella Bogana (in quanto sindaco di Alano) e Sante Curto (in quanto sindaco di Quero). Nel corso della serata si provveduto anche alla ratifica dei membri del consiglio di Setteville: sono Serenella Bogana, Martina Dal Zuffo e Luigi Spada per Alano; Sante Curto, Alberto Coppe e Silvia Carelle per Quero; Andrea Biasiotto, Cristian Corr, Maria Cristina Mazzalovo ed Elisa Corr per Vas. Prosegue, nel frattempo, liter della fusione tra i Comuni di Quero e Vas. Dopo il parere favorevole della giunta regionale, nelle scorse settimane arrivato anche lok della commissione affari istituzionali e bilancio della Regione Veneto. Ora manca il via libera del consiglio regionale e la conseguente indizione del referendum popolare che, nel caso di parere favorevole da parte della maggioranza dei cittadini in entrambi i Comuni, porter alla fusione tra Quero e Vas.

La Regione Veneto d il secondo ok alla fusione tra Quero e Vas

LETTERE AL TORNADO

Comune di Alano: la raccolta porta a porta viene estesa a carta e vetro


Cari Cittadina, Cittadino o Azienda del comune di Alano di Piave, grazie a tutti voi per limpegno e lattenzione con cui avete affrontato il sistema di raccolta porta a porta dei rifiuti. La vostra accurata e meticolosa differenziazione di umido e plastica ci hanno permesso di collocarci in prima fascia, ottenendo cos la riduzione dei costi di smaltimento dellumido ed una maggior remunerazione della plastica raccolta. Confortati da questi risultati, come gi previsto, abbiamo deciso di estendere il sistema di raccolta porta a porta anche a carta e vetro. La nuova modalit di raccolta di carta e vetro inizier da marzo. In via sperimentale avr cadenza mensile per entrambe le tipologie e verr effettuata nellultima settimana di ogni mese. Con lavvio della raccolta porta a porta di carta e vetro, a partire dal prossimo mese di marzo, verranno tolti tutti i cassonetti finora utilizzati per la loro raccolta sullintero territorio comunale. Questi materiali quindi, da quel momento, dovranno essere raccolti negli appositi bidoni come gi si fa per lumido o per la plastica nei sacchetti. Nei giorni di sabato 23 febbraio, 2 e 9 marzo dalle ore 8,00 alle ore 12,00, nei pressi del magazzino comunale dietro al municipio, verranno distribuiti gli appositi bidoncini. Chi si trovasse nellimpossibilit di ritirarli in quelle date potr successivamente ritirarli presso lUfficio Tecnico Comunale. Poich inizialmente la raccolta sar mensile e la ditta che effettuer la raccolta non raccoglier materiale esposto al di fuori del bidoncino, si prega di effettuare una verifica della quantit di carta e vetro prodotta mensilmente dal proprio nucleo famigliare o azienda, al fine di poter ritirare uno o pi bidoncini a seconda delle proprie esigenze. La raccolta verr effettuata lultima settimana di ogni mese. Le modalit di esposizione sono le stesse di quelle per il secco o la plastica. Il calendario di raccolta verr consegnato assieme ai bidoncini. Ringraziandovi per la collaborazione vi preghiamo di consultare lEcodizionario in vostro possesso se avete dei dubbi sulla differenziazione dei rifiuti. Lattenzione di ognuno permette di ottenere una migliore qualit del materiale differenziato e quindi una riduzione della bolletta dei rifiuti. Invitiamo inoltre la cittadinanza ad intervenire alle tre serate organizzate dallAmministrazione per la presentazione del nuovo progetto, previste il giorno 21 febbraio nella palestrina ad Alano, il giorno 26 febbraio nella sala del teatro a Fener ed il giorno 28 febbraio presso la casa della dottrina a Campo allo ore 20.30. La spesa per questo tipo di raccolta compresa nella tassa per i rifiuti che gi paga ogni famiglia e che tiene conto del numero di esposizioni dei bidoncini per la raccolta del secco non riciclabile. Vi siamo fin dora grati se vorrete collaborare con noi nel conseguire questi nuovi traguardi di rispetto ambientale e di qualit della raccolta differenziata. Cordialmente, lAmministrazione Comunale di Alano

Si parte da marzo 2013 con cadenza mensile

Ringraziamenti
LAmministrazione Comunale di Alano ringrazia vivamente i dipendenti comunali, la Protezione Civile di Alano e i tanti privati che si sono impegnati non poco nella pulizia delle strade comunali in occasione dellabbondante nevicata che si abbattuta anche nella nostra zona nei giorni 11-12 febbraio. lAmministrazione Comunale di Alano

Lultimo saluto a Fiorella Schievenin


Vediamo come un triste destino assottiglia fortemente le borgate Faveri-Cuniol, dove giovani vite hanno percorso prematuramente il trapasso alla vita celeste. Con grande dolore, si aggiunge alla lista lamaro destino della giovane e cara amica Fiorella Schievenin, altruista, espansiva e solare, sempre in prima linea nelle iniziative della borgata per non perdere le tradizioni. Il sopravvento di una precoce malattia lha strappata alla vita terrena e allamorevole affetto che ha sempre riversato e condiviso con i suoi cari famigliari. Un affetto ricambiato con smisurato amore dal marito Luigi, dalle figlie Maria Rosa, Barbara, Giuliana e dalla nipote Patrizia, che lhanno assistita ininterrottamente al suo capezzale nel doloroso Calvario. Gli amici e la comunit del Basso Feltrino si uniscono al dolore e sono vicini ai famigliari porgendo loro le pi sentite condoglianze. Gli amici

ATTUALIT

CRONACA

E Andrea piace anche alla critica

Nuovo exploit di Andrea Dalla Piazza: in competizione al concorso X FESTIVAL VOCI NUOVE Citt di Vittorio Veneto, il cantautore di Quero ha raccolto il premio pi prestigioso, ovvero quello della critica, con una Giuria qualificata in grado di valutare loriginalit e la qualit del brano proposto. La sfida era particolarmente forte: a differenza di quanti si esibivano proponendo un pezzo gi conosciuto, e quindi limitandosi alla presentazione, Andrea si cimentato nella categoria inediti, con un brano scritto da lui. In questo tipo di manifestazione, limportanza di colpire subito la critica e lasciare il segno diventa fondamentale, e quindi i brani proposti devono possedere una propria forza e personalit, in quanto chi giudica lartista in competizione possiede unesperienza ed una conoscenza del

PS. il brano di Andrea Nel silenzio di un mondo tutto mio si trova anche su youtube, digitando Andrea Dalla Piazza e il titolo del brano.

settore tali da privilegiare laspetto della composizione melodica/armonica e del testo senza lasciarsi condizionare da fattori esteriori, di moda, o di atteggiamenti. Il brano uscito vincitore Nel silenzio di un mondo tutto mio rispecchia il carattere di Andrea, capace di unire la sensibilit nel percepire i sentimenti alla padronanza della tecnica musicale insieme alla capacit di scrivere i testi, doti alle quali si aggiunge una voce calda e forte e una non comune capacit interpretativa. Intervistato da Vive TV sullorigine del testo, Andrea risponde come nella vita sia il destino di molti ritrovarsi soli, dopo la fine di un intenso amore, in un mondo in cui il silenzio prende il sopravvento sul rumore che abitualmente ci circonda. Trasformare la sensazione del silenzio in musica e parole guardando oltre la propria stanza stato il capolavoro di Andrea premiato dalla critica.

RINNOVO ABBONAMENTI

Controlla il numero di scadenza del tuo abbonamento. Lo trovi sulletichetta. Eviterai di perdere qualche numero della rivista.

CRONACA

Consueto successo della sfilata dei carri mascherati organizzata dalle Pro Loco di Alano e di Fener

Premiati La Filandalan, Barcolando e Un mondo di fantasia


di Silvio Forcellini

Si ripete, anno dopo anno, il successo del Carnevale alanese. Moltissime persone, mascherate e non, hanno assistito, domenica 10 febbraio, alla tradizionale sfilata dei carri allegorici organizzata dalle Pro Loco di Alano e di Fener in collaborazione con la Amministrazione Comunale. Lallegro e variopinto corteo, coordinato come sempre da Luciano De Faveri e Duilio Masocco, partito questanno da Campo e ha toccato via via tutti i paesi del Comune: dapprima Fener, poi Alano, infine Colmirano (mentre la prevista tappa ai Faveri stata purtroppo cancellata per la prematura scomparsa di Fiorella Schievenin, che per il locale comitato era una presenza importantissima). Giunti a Colmirano, dove si svolta la premiazione, i 12 carri in concorso si sono sottoposti al giudizio della giuria presentando anche una piccola coreografia. Alla fine il premio per lidea pi originale e simpatica (prima foto a sinistra) andato a Barcolando della scuola dellinfanzia di Alano (capocarro Tiziana Gasperin), una nave pirata con tanto di cannoni e ciurma dordinanza. Il premio per la migliore realizzazione e coreografia (seconda foto a sinistra) se lo aggiudicato, invece, La filandalan di Alano (capocarro Pierangelo Moret), accuratissima ricostruzione di una filanda daltri tempi. A Un mondo di fantasia della scuola secondaria di Alano (capocarro Vincenzo Macauda) la giuria ha assegnato infine il premio speciale Giacomo Ciorla (terza foto a sinistra), con la motivazione - che gratifica anche i professori Luana De Tommaso, Vincenzo Macauda e Italo Sandi - di un lavoro collettivo di tutti i ragazzi per un obiettivo comune e per puro divertimento, come nello spirito del carnevale. Tutti i carri e i costumi, per il lavoro che han richiesto e per la cura dei particolari che si affina edizione dopo edizione, hanno meritato comunque un grande plauso. Terminata la premiazione, gli irriducibili, come da copione, si sono diretti ad Uson per chiudere la festa. Tavole imbandite di ogni ben di dio, approntate dai comitati locali o dalle due Pro Loco, hanno accolto i partecipanti anche a ogni tappa intermedia. Alla sfilata alanese, oltre ai carri premiati, hanno partecipato anche: Biancaneve e i Sette Nani di Quero (capocarro Nicola Dalla Piazza), Aladdin di Segusino (capocarro Manolo Dalla Longa), Manaro e la Banda Bassotti di Alano (capocarro Andrea Scopel), I picc punto com di Campo (capocarro Caterina Tessaro), La citt che non c di Alano (capocarro Massimo Licini), Team Racing Pont de la Stua al Moto GP 2013 di Uson (capocarro Norma Tessaro), pi il furgone della Comunit Alloggio Casa Nani di Alano (capocarro Maria Carmen De Zorzi) e due carri pullman (capocarri Mario Licini e Mario Prosdocimo). Al termine le presidenti delle due Pro Loco organizzatrici, Serena Spada e Lorenza Segato (questultima anche questanno in un elegantissimo costume settecentesco), non hanno nascosto tutta la loro soddisfazione per la buona riuscita della manifestazione, resa possibile anche grazie al prezioso apporto della Protezione Civile di Alano e della polizia locale. Invece, a causa dellabbondante nevicata che ha interessato il Basso Feltrino, lappuntamento con Oggi Trippa proposto dalla Pro Loco di Fener per lultimo di Carnevale stato rinviato a venerd 22 febbraio, sempre alle ore 20 presso la sala parrocchiale.

Le altre foto del Carnevale alanese

6
alle ore 20 presso la sala parrocchiale.

CRONACA

Le altre foto del Carnevale alanese


di Silvio Forcellini

Le foto presenti in questa pagina, nellordine: 1) il carro Team Racing Pont de la Stua; 2) il carro Aladdin; 3) il carro Biancaneve e i Sette Nani; 4) Italo Cappellaio matto & Claudio Biancaneve; 5) Lorenza damina del Settecento; 6) la famiglia pirata degli Specia; 7) i piloti e i meccanici del Moto Gp e leombrelline; 8) i filandieri di Alano; 9) il carro La citt che non c; 10) il carro I picc punto com.

CRONACA

Le foto presenti in questa pagina, nellordine: 1) Laura, una Biancanevelindona; 2) Cappuccetto rosso & friends; 3) Debora, il Pulcino Piode noantri; 4) la Banda Bassotti in azione; 5) strani segnali stradali con, a sinistra, il nuovo vigile di Alano in sostituzione di Luca Magnani; 6) Biancaneve e la Strega Cattiva; 7-8) i due carri pullman; 9) Dario & Rinaldo; 10) Martina - sempre presente sulle nostre pagine - in versione Ape Maia; 11) un Pierrot.

CRONACA

Quarta edizione degli assaggi di prosecco


di Sandro Curto
Formula vincente non si cambia. E cos oltre cinquanta persone si sono ritrovate, sabato 9 febbraio, nellaccogliente Casa delle Associazioni di Alano per la quarta edizione degli assaggi di prosecco col fondo. Ottimo il men che prevedeva un piatto di antipasti vari e uno con polenta e seppie oltre a dolce, frutta e caff; perfetto il servizio messo in piedi dal Gruppo Alpini Valderoa col capogruppo Valentino Rech; sapiente la regia di Gino Povellato, gran cerimoniere della serata. Confermati i cinque produttori che hanno offerto il prosecco: azienda agricola Follador Francesco, Follador Ugo e Le Vizzette di Tognon Desiderio, tutti di Santo Stefano, Vettoretti Fratelli di San Giovanni e Zanotto di San Pietro. Al termine lo scrutinio delle 54 schede eseguito da Sandro Curto, Claudio Dal Pos, Paolo Feltrin e Fabio Polloni ha sentenziato come prosecco pi votato quello di Francesco Follador, che succede nellalbo doro a Desiderio Tognon (2010/2011) e ai fratelli Vettoretti (2012). (foto di Paolo Feltrin)

Continua la serie positiva di Curto-Licini


(S.C.) Il bar Ricci di Alano ha ospitato, gioved 31 gennaio, la prima gara di scopa allasso del 2013 che ha fatto registrare una grande partecipazione con tutte 16 le coppie previste presenti, fra le quali qualcuna di nuova e di giovane. Per quanto riguarda i risultati, la vittoria andata anche questa volta a Sandro Curto e Luigi Licini Cene che confermano lo straordinario momento che li ha portati ad aggiudicarsi le ultime cinque gare con 22 partite consecutive di imbattibilit. Ottimo secondo posto per Piero De Faveri e Mauro Mazzier mentre terzi, pari merito, si sono classificati Franco Dal Canton-Amedeo Mondin e Roberto Ferrario-Rizzieri Serafin.

Gara di scopa al bar Ricci di Alano

Dedicato al monumento allAlpino di Colmirano


(S.C.) Dal nostro abbonato Paolino Mondin riceviamo e pubblichiamo la seguente poesia scritta in occasione dellinaugurazione del Monumento allAlpino di Colmirano, opera di Carlo Balljana, avvenuta nel settembre 1977 con capogruppo del Valderoa Angelo Geronazzo. Lautore Domenico Mondin, il fratello di Paolino residente a Feltre per tanti anni, del quale ricorre il decimo anniversario della morte. Sul colle pi bello di Colmirano / abbiamo voluto posare lalpino / perch ci sia una stretta di mano / laugurio ad un fratello nel suo destino. / labbiamo voluto noi Veci e Bocia / perch non sia mai scordato / e sia nei secoli, l nella roccia, / il nostro cappello l venerato. / Chi lha portato nelle cime pi vere / facendo il guanciale nel son della notte / e chi lha perduto in tante bufere / sia per tutti la miglior dote. / Sopra i sassi da noi qui portati / sia perenne scolpito lesempio / la penna e il cappello sian salvati / e da nessuno fatti mai scempio. / I giovani passando lo guarderanno / e chi un fremito avr nelle vene / pensino a quanti anche cantando / hanno sofferto tutte la pene. Alpini e fratelli noi lo siamo / pronti nel bene come nel male / e alle genti noi insegniamo / l'amore alla vita quanto poi vale. / Viva gli alpini, gente amica, / e cantando e bevendo robusti e forti / abbiam combattuto la gente nemica / e sembriam vivi anche se morti. (la foto, tratta dallarchivio del Tornado, si riferisce alla celebrazione di un 25 aprile di qualche anno fa)

Gruppo Amici del Tomatico e del Grappa 22 anno escursionistico


Destinazione Al sacco Poss. Ristoro Poss. Ristoro Al sacco Al sacco Al sacco Poss. Ristoro Poss. Ristoro Pranzo su prenotazione Al sacco Poss. Ristoro Al sacco Al sacco Facile Impegnativa Legg. Impegn. Legg. Impegn. Legg. Impegn. Impegnativa Facile Facile Pranzo Difficolt

Programma Escursionistico 2013

Ore

Data

7,00

24/03/13 Rocca di Cornuda Asolo -

7,00

14/04/13 Col Campeggia Monte Grappa

7,00

28/04/13 Col Perer Forte Leone

7,00

12/05/13 Cismon Forcelletto

7,00

26/05/13 Madonna del Carmine Malga Mont

6,30

09/06/13 Monte Sumano Pasubio

6,30

23/06/13 Lago di Calaita

6,30

07/07/13 Velo della Madonna

21/07/13 Due giorni (meta da destinare)

Facile Facile Impegnativa Legg. Impegn. Legg. Impegn. Facile


Per Informazioni: Alessandro Bagatella 0439.788052 ore pasti o Silvio Franchin 335.393010

28/07/13

Cilladon Paoda e ritorno - NOTTURNA

13a escursione di ricordo in collaborazione Comitato San Valentino

6,30

01/09/13 Passo Giau - Nuvolau

6,30

15/09/13 Passo Valles - Mulaz

6,30

29/09/13 Lago Fedaia Via del Pan

6,30

Mantenere per tutta la gita ed in ogni luogo, nel pullman, negli ambienti pubblici, nei rifugi, in montagna, linguaggio e condotta corretti. Accettare con spirito di collaborazione le direttive del direttore di gita. Attenersi agli orari programmati per partenze, soste, marcia ecc. Rimanere uniti alla comitiva evitando "fughe" e ritardi. Non seguire, senza autorizzazione, percorsi diversi da quelli stabiliti dal direttore di gita, mai quando lo stesso esprime parere negativo. Prestarsi reciproca assistenza nelle difficolt, specialmente da parte dei pi dotati tecnicamente e fisicamente. Non creare situazioni difficili e pericolose per la propria ed altrui incolumit. Rispettare la montagna, in tutte le sue caratteristiche, in particolare la flora e la fauna. Non lasciare rifiuti di alcun genere sui luoghi di sosta.

13/10/13 Monte Ortigara Altipiani dei 7 Comuni Escursione di chiusura NORME DELL'ESCURSIONISTA IN GITA

ESCURSIONI

I ragazzi inferiori ai 16 anni debbono essere accompagnati personalmente da un genitore o quantomeno essere affidati a persone di loro fiducia che ne rispondano personalmente.

10

LETTERE AL TORNADO

Auserflash
LA CARICA DEI 140 !!!

A CURA DEL CIRCOLO AUSER ONLUS "AL CAMINETTO" DI ALANO QUERO VAS - VIA ROMA 29 32030 QUERO 0439.787861

Grande partecipazione allassemblea dei soci del 27 gennaio allHotel Tegorzo! Ma non solo per i cestini al montasio e la lombatina alle prugne; Il popolo dellAuser approva allunanimit il bilancio 2012, elegge il nuovo direttivo e il collegio dei revisori, e rinnova il tesseramento per il nuovo anno. E non vi dico la sottoscrizione a premi: cose da nababbi, altro che crisi! C davvero la folla delle grandi occasioni, domenica 27 gennaio, allHotel Ristorante Tegorzo. Mai viste tante persone avvicendarsi ai tavolini della cassa e per il rinnovo della tessera. Perfino il guardaroba viene letteralmente preso dassalto. Poi la vasta sala da pranzo si riempie, e cominciano ad arrivare gli antipastiNegli intervalli tra una portata e laltra, si celebrano i riti previsti dal programma. Si inizia con i saluti. Prende la parola Ivano Platolino, segretario provinciale dellAuser, che ricorda i successi della nostra associazione che, forte dei suoi 20 circoli in provincia, fa s che la sua presenza nel territorio sia sempre pi incisiva e importante. Interviene quindi la presidente Anna Maria Dalla Favera, che porge un caloroso benvenuto agli ospiti e ai numerosissimi soci. A sua volta il sindaco di Alano sottolinea l importanza dellAuser nella realt locale, grazie soprattutto allassidua presenza, apprezzatissima, dei nonni vigili e allimpegno degli autisti volontari che quotidianamente prestano la loro opera a bordo dei nostri pulmini a favore degli anziani e dei disabili. Angelo Dalla Favera e Cristina Mazzalovo, in rappresentanza dei comuni di Quero e di Vas, esprimono anchessi parole di incoraggiamento e di gratitudine per lopera svolta dallAuser. Nel corso del lauto pranzo prende la parola Renata Mazzocco, che d lettura della relazione sullattivit svolta nellanno 2012 e sottolinea i dati pi significativi riguardanti il trasporto solidale e le altre attivit del circolo. Ricorda anche ladozione a distanza di una bambina brasiliana, ladesione alle iniziative del telefono azzurro, dellUnicef e del Filo dArgento, e il contributo dato dalla nostra associazione per lacquisto di un camper a favore dei terremotati dellEmilia. Renata si sofferma poi ad illustrare il programma di potenziamento del trasporto degli anziani (che ora esteso anche gli ospiti delle case di riposo) per consentire loro di accedere non solo alle visite mediche e alle terapie ma anche alle varie iniziative culturali e ricreative. Continuer intanto lorganizzazione delle gite culturali ma anche di tipo gastronomico, secondo una tradizione ormai consolidata. Entro lanno, infine, la nostra sede si doter di un nuovo computer per rendere pi efficiente la gestione della segreteria. Mentre il pranzo continua allegramente, i componenti la commissione elettorale procedono allo scrutinio delle schede per la nomina del nuovo consiglio direttivo e alla conseguente proclamazione degli eletti. Ecco i nuovi consiglieri: Anna Bertoncin, Gigliola Canzi, Anna Maria Dalla Favera, Silvana Fantinel, Renata Mazzocco, Bruno Melchiori, Renata Melchiori, Corona Mondin, Antonio Specia, Gioachino Tessaro. Membri supplenti: Guerrino Bazzacco, Giuseppe Ceccato, Mariangela Fioravanti e Lino Zanella. Il nuovo Collegio dei Revisori composto da Fernanda Lot, Beatrice Mondin e Zatta Stefano. Supplenti Giuseppe Mento e Alessandro Curto. Espletati gli adempimenti ufficiali ed essendo giunti ormai al caff, si d inizio allattesissima sottoscrizione per la solidariet, che mette in palio oltre 70 premi tra cui un tv color, un apparecchio fotografico elettronico della Canon, una batteria di pentole e chi pi ne ha pi ne metta. Giunti al levar delle mense, assalto al guardaroba, baci, sorrisi e limpegno a ritrovarci presto. Poi tutti a casa. Nelle foto, soci e invitati posano per la stampa; nellultima la vincitrice del tv color Maddalena De Faveri (Foto Remor Mazzocco) CINQUE GIORNI DOPO Venerdi 1 febbraio si riunisce il nuovo Direttivo, per gli adempimenti statutari. Con voto unanime Anna Maria Dalla Favera confermata presidente del Circolo Al Caminetto. Sempre allunanimit Gigliola Canzi confermata vicepresidente, mentre Renata Mazzocco viene eletta Segretaria. A far parte del nuovo Direttivo, preso atto che Antonio Specia rinuncia allincarico, subentra Mariangela Fioravanti. Viene inoltre cooptato come undicesimo componente Giuseppe Ceccato. Presidente del Collegio Revisori Stefano Zatta, membri effettivi Beatrice Mondin e Fernanda Lot.

11

LETTERE AL TORNADO

APPUNTAMENTI CON LAUSER APPUNTAMENTI CON LAUSER


DOMENICA 24 FEBBRAIO
SALA DELLE ASSOCIAZIONI

ALANO DI PIAVE

FESTA DEI COMPLEANNI


IN ONORE DEI SOCI NATI NEI MESI DI GENNAIO E FEBBRAIO

GIOVEDI 7 MARZO
appuntamenti auser

GITA A CHIOGGIA
PER IL TRADIZIONALE

PRANZO DI PESCE
PRESSO IL RISTORANTE DA TONI
PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI RIVOLGERSI ALLA SEDE AUSER DI QUERO TEL. 0439.787861

DOMENICA 10 MARZO
PRESSO

BIRRERIA PEDAVENA

FESTA DELLA DONNA


PRANZO BALLO SOTTOSCRIZIONE A PREMI
PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI RIVOLGERSI ALLA SEDE AUSER DI QUERO

DOMENICA 24 MARZO
SALA DELLE ASSOCIAZIONI

QUERO

FESTA DI COMPLEANNO
IN ONORE DEI SOCI NATI NEL MESE DI MARZO

12

CRONACA

Dalla Pro Loco di Alano di Piave resoconto di una passeggiata in notturna e una cena speciale con le eccellenze del territorio ed un piatto da premio!
Il 16 ed il 17 novembre scorso la Pro Loco di Alano ha aderito per la seconda volta alla manifestazione Veneto Spettacoli di Mistero proposta dalla Regione Veneto per far riscoprire e conoscere le storie, le leggende ed i misteri delle nostre terre. I temi di questanno sono stati: Il mistero del Gigante Sepolto e la cena con la Redodesa. Sabato sera, la passeggiata dei circa 200 partecipanti, tutti alla luce delle lanterne e delle torce, si snodata per le vie del paese fino a raggiungere la silenziosa Valle di san Lorenzo. Lungo il percorso ci sono stati dei racconti di avvenimenti misteriosi accaduti in pass ato nel paese che hanno attratto grandi e piccini. Giunti al piazzale della Lasta del Diaol si sono narrati i fatti che hanno portato a scoprire il Mistero del Gigante Sepolto a fianco della quattrocentesca chiesetta di san Lorenzo. Un abile trampoliere (il Gigante) emerso dal buio mentre un gruppo di sputa fuoco (il Diavolo) intratteneva i presenti, che si sono molto divertiti. La serata si conclusa nel vicino posto di ristoro dove per tutti i partecipanti era stato allestito un ricco e variegato buffet con la proposta di cibi semplici e genuini che la gente ha ripreso ad apprezzare: minestrone, cotechino, uova sode e patate lesse col sale, la tradizionale pinza, il vin brul e molto altro. La cena del venerd era dedicata alla figura della Redodesa, vecchina schiva e buona, portatrice di doni semplici, della quale la Befana ha poi preso il posto. Il men stato pensato per valorizzare e far conoscere alcune eccellenze del territorio o comunque poco distanti. Per gli antipasti da citare: crostini con lardo, noce feltrina e miele DOP delle Dolomiti dadolata di Morlac su polentina di mais sponcio sopressa allaceto accompagnata da polentina di mais bianco perla nido di radicchio variegato di Castelfranco con scaglie di Piave DOP. Come primi, oltre alle pappardelle al rag di cinghiale (provocatorie, considerato lalto numero di cinghiali nella zona!) un pasticcio di Morlac e Zucca Santa Bellunese che, nella variante con lo Schiz al posto del Morlac, di l a poco ha vinto il primo premio del concorso indetto da Latte Busche. Per i secondi un raffinato pollo in fricassea con contorno di patate di Cesiomaggiore ed un classico sempre gradito: polenta e schiz. Per la torta non poteva mancare il cioccolato delle Dolomiti del maestro cioccolatiere Mirco della Vecchia il quale ha gentilmente offerto delle deliziose praline che, unite ad altro in graziosi sacchettini di juta, sono state distribuite ai presenti dalla Redodesa, entrata in scena dal cielo tra lo stupore dei presenti! Ha allietato la serata il gruppo dei Formigoi, recentemente apparsi nella trasmissione televisiva Geo&Geo, che con canti e musica hanno coinvolto i commensali Chi volesse approfondire gli argomenti e scoprire i Misteri svelati, pu trovare le curiosit e le foto delle serate sul sito della Pro Loco di Alano: www.prolocoalano.it nella sezione Gallery.

Veneto Spettacoli di Mistero 2012

1 contest Lattebusche dedicato alle ricette


A Francesca Rech, di Alano di Piave, il primo premio
Gioved 10 gennaio si concluso il primo contest Lattebusche dedicato alle ricette. Abbiamo ricevuto molte ricette interessanti ed originali e la scelta delle migliori tre stata davvero dura! Di seguito le tre ricette che si sono aggiudicate un ricco cesto di prodotti Lattebusche: 1a ricetta classificata - Pasticcio di Schiz e zucca santa bellunese 2a ricetta classificata - Torta ricoperta di palline natalizie e mirtilli 3a ricetta classificata - Polpettine saporite Vai su Le Vostre ricette e scopri ingredienti e preparazione di tutte le ricette ricevute!

http://www.lattebusche.it/levostrericette/elenco/

13

CUCINA

Pasticcio di schiz e zucca santa bellunese


Ingredienti per 8 persone: 1 confezione da 500gr di pasta per lasagne, 1,2 kg di zucca santa bellunese, 800gr di schiz lattebusche, 100gr Piave stravecchio grattugiato, 40 gr farina 00, 60 gr di burro lattebusche, 500ml latte intero lattebusche, 2 cucchiai di semi di papavero (a piacere), sale Spiegazione: Togliere la scorza alla zucca, farla a dadini grandi poco meno di una noce e metterla un una pentola antiaderente con 100ml di latte. Cuocere molto lentamente a coperchio chiuso. Una volta cotta la zucca schiacciarla accuratamente. Mentre la zucca cuoce preparate una besciamella con 40gr di burro, 40gr di farina 00, 400ml di latte ed un pizzico di sale. Quando la zucca cotta amalgamatela alla besciamella. Prendete il formaggio schiz e "grattugiatelo" molto grossolanamente con i buchi pi grossi della grattugia. A questo punto prendete una teglia da pasticcio, spalmate il fondo con un cucchiaio di crema zucca/besciamella poi procedete con uno strato di pasta (non serve cuocerla precedentemente), uno strato di crema, una bella manciata di schiz, una spolverata di semi di papavero. Si continua fino a terminare gli ingredienti avendo cura di lasciare in superficie lo schiz. Distribuirvi sopra il Piave e disporre qualche fiocchetto di burro. Infornare a forno caldo per 30 minuti a 180 Volendo si pu sostituire la zucca matura gialla con la stessa zucca santa bellunese raccolta fresca, tipo zucchina. Il procedimento rimane lo stesso. In foto: Francesca ritira il premio per la realizzazione della migliore ricetta.

Primo Piatto di france

ATTUALIT

La cultura allarga i propri confini


Vuoi partecipare allorganizzazione dei futuri eventi culturali dellUnione dei Comuni Setteville?
Se la cosa ti stuzzica, su indicazione dei sindaci dei 3 Comuni di Alano, Quero e Vas e in accordo con i Comitati di biblioteca di Alano di Piave e dellUnione Setteville ti invitiamo

A seguito dellentrata di Alano di Piave nellUnione Setteville il Comitato di biblioteca attualmente esistente che ha gestito lattivit della biblioteca dellUnione e organizzato negli ultimi anni gli eventi culturali nei Comuni di Quero e Vas si allargher anche al Comune di Alano. La contemporanea naturale scadenza del Comitato esistente e lentrata di Alano nellUnione permettono di partire con un gruppo allargato di persone che hanno a cuore la proposta di eventi culturali e la gestione delle attivit legate alla cultura. Pertanto tutti coloro che vogliono capire di pi su quanto sopra o ritengono di poter fornire proposte culturali per i prossimi 3 anni sono invitati a partecipare allincontro aperto di gioved 7 marzo alle 20,30 in biblioteca ad Alano. Lincontro aperto a tutti i residenti dei 3 Comuni ma anche a quelli di Segusino, Comune con il quale gi stata realizzata una positiva esperienza di collaborazione. Lesito dellincontro fornir le necessarie indicazioni sulla composizione del nuovo Comitato che dovrebbe essere nominato ufficialmente nel prossimo Consiglio dellUnione Setteville.

nella sala riunioni della biblioteca di Alano di Piave.

Gioved 7 marzo 2013 alle 20,30

14

CRONACA

Valentina Fantin laureata in Logopedia


(S.C.) Il 27 novembre 2012 Valentina Fantin, classe 1990 e residente ad Alano di Piave, si laureata in Logopedia* alla facolt di Medicina e Chirurgia dellUniversit degli Studi di Padova con la votazione di 106/110. Valentina ha scelto un tipo di tesi sperimentale che ha condotto principalmente nel territorio alanese e del basso feltrino, grazie al contributo e alla collaborazione di numerosi concittadini over 65. Il progetto si basato sulla standardizzazione di uno strumento di valutazione globale dellanziano, cio della ricerca dei valori di normalit dei parametri indagati dal test in persone sane. Ora si appresta a pubblicare i risultati ottenuti in un articolo per la rivista I-Care e alla riedizione del test VA.BI.A. con la collaborazione delle dottoresse Fabiola Gaio e Alessandra Baretter. Nella foto eccola insieme con i genitori Carmen e Domenico. *Buono a sapersi: la logopedia la disciplina della riabilitazione delle patologie di voce, parola e comunicazione di bambino, adulto e anziano.

I 95 anni di Gemma Simioni


Circondata dallaffetto del figlio Antonio e della nuora Doriana, Gemma Simioni ha festeggiato i suoi 95 anni anche con i nipoti Daniel, Denny e Stefania e con i pronipoti Sabrina e Samuele. Una grande festa anche in Casa di Riposo di Alano dove Gemma ospite e dove, con la sua pi cara amica Caterina Zattier, ha spento le candeline della mega torta che Antonio e Doriana le hanno regalato. Da tutto il Personale della Casa di Riposo tanti auguri !!!

Festa in onore della statua di S. Agnese recentemente restaurata


(A.M.) Nella Parrocchia di Alano il giorno 21 gennaio stata celebrata la S. Messa alle ore 10 con tanto di suono delle campane per onorare la statua di S. Agnese che dopo essere stata restaurata dal nostro bravissimo sig. Elvio Meneghetti, benedetta stata rimessa dopo tanti anni di assenza al suo antico posto, cio lOratorio di S. Agnese. Segu poi un piccolo rinfresco. Grazie a tutti i partecipanti e un grazie particolare ai nostri Parroci, ex e nuovo, Don Alessandro e Don Francesco che hanno permesso questo ritorno della statua, anche in ricordo dei vecchi tempi.

Le immagini sono relative una alla statua prima del restauro, (statua risalente a prima della prima guerra mondiale ) l'altra dopo il restauro a cura dell'artista Elvio Meneghetti (che ha affrescato la chiesa Parrocchiale di Alano). Nella terza il brindisi beneaugurante.

15

ATTUALIT

IO STO BENE! Noi donne e la notra salute


Un ciclo di incontri con gli operatori del Consultorio famigliare ULSS2 di Feltre per condividere saperi e percorsi di salute

CONOSCERE IL CORPO PER MANTENERLO SANO


gli appuntamenti sono gratuiti e aperti a tutti, un invito a partecipare!
momenti di scambio e condivisione proposti da Associazione Jannatte, Consultorio famigliare ULSS2 Feltre, Biblioteche di Alano, Quero e Vas

gioved 21 febbraio ore 14.30 sala associazioni a Quero

Gli incontri delle donne

Scargar montagna
di Francesca Rech

ASTERISCO

Salendo sul Doc in una bella giornata dautunno ho dovuto fare veloce retromarcia per lasciare il passo ad unimmagine che appartiene al nostro non lontano passato: il ritorno in valle di una piccola mandria di bovini. Non le finte desmontegade per i turisti, non gli addobbi sulle corna delle vacche. Solo una sfilata semplice, solitaria, bella. Un ritratto di quando animali ed uomini erano ancora uno vicino allaltro in una forma di armonia, senza linnaturale mercificazione odierna. Un piacere per la vista con la speranza che vi siano ancora temerarie persone che prendano nuovamente in cura le nostre montagne.

16
Calcio - Promozione

CALCIO

SP Calcio 2005 sempre ultimo in classifica ma si notano piccoli segnali di ripresa


Partite campionato: 19a giornata: Codogn SP Calcio 2005 20a giornata: SP Calcio 2005 Gazzera Chirignago 2a1 2a2 Classifica Campionato dopo 20a giornata: S. Giorgio 42, Careni Pievigina 39, Calvi Noale 38, Union Pro 37, Portomansu 33, Villorba 29, Real Martellago 25, Miranese 24, Codogn Musile 23, Gazzera Chirignago 20, Fontanelle 18, Graticolato 14, Cavarzano Oltrardo 12, Laguna Venezia 11, SP Calcio 2005 7.

Piave Tegorzo sempre pi convincente e la zona play-out si allontana ulteriormente


Partite Campionato: 19a giornata: Valdosport Piave Tegorzo 20a giornata: Piave Tegorzo Spineda 0a0 2a0 Classifica campionato dopo 20a giornata: Riese Vall 46, Valdosport 35, Barbisano 34, Fulgor Trevignano 33, Vidor QDP 32, Eagles Pedemontana 29, Lentiai 28, Virtus Sernaglia QDP 25, Real Campese 24, Piave Tegorzo 22, Bessica 20, Spineda Lamonese 19, Montello 13, Aurora S. Giuseppe 11, Giovanile Ezzelina 10.

Calcio - Seconda Categoria

CRONACA

Ennesima immagine dei disastri provocati in montagna dai cinghiali


di Francesca Rech

Lo strato erboso rimosso dai cinghiali mette a nudo il ghiaione sottostante che, non pi protetto ed in situazione di elevata pendenza si presta ad essere esposto al dilavamento e a dare inizio a smottamenti

Attenzione ai

17

PUTTON GABRIELE
FORMAGGIO BASTARDO al Kg FONTAL TRENTINO al Kg TORTELLINI 4 GUSTI assortiti g 250 WRSTEL WUDY CLASSICO g 250 PASTA BARILLA assortita g 500 CIOCCOLATA RITTER assortita CARTA IGIENICA NOI VOI COMPATTA SCHAMPOO FRUCTIS assortito

Alimentari

Via D. Alighieri, 26 - FENER (BL) Tel. 0439 789388

E E E E E E E E E E E E E

BIBITE S. BENEDETTO assortite lt. 1,5 SVELTO PIATTI BON ROLL BALCONI g 400 JOGURT BUSCHE x 2 FRUTTA assortiti PANNA CHEF

9,90 7,90 1,00 0,99 0,69 0,99 1,29 1,96 0,49 1,00 0,99 0,70 1,00

PER TUTTO IL MESE DI MARZO OGNI SABATO POMERIGGIO ULTERIORE SCONTO DEL 5% SU TUTTA LA SPESA

18

ATTUALIT

PARLARE CON L'ORIENTE


primi passi per scoprire la lingua e la cultura cinese
con Martina Lipia

Imparare a conoscere l'affascinante mondo cinese per cercare di afferrare il senso pi profondo di questa millenaria civilt orientale fatta di filosofia, di storia, di kung-fu ma anche di simpatiche curiosit tutte da scoprire perch, in fondo, queste persone dagli occhi a mandorla non sono poi cos diverse da noi. Un corso aperto a tutti coloro che, adulti e ragazzi, vogliono addentrarsi in questo fitto e fresco bosco di bamb; del resto, come recita un antico detto cinese, ogni viaggio inizia con un passo. Il corso si articoler in 10 incontri serali da un'ora e mezza ciascuno da marzo a maggio 2013

marted 26 febbraio ore 20.40


presso la Biblioteca Comunale di Alano di Piave
per informazioni

Incontro di presentazione aperto a tutti

Colite Intestino pigro?


Non usare i lassativi ma... Cura lintestino con i nostri Fitopreparati biologici
Siamo aperti il marted - mercoled <> venerd - sabato:

09,30 - 12,00 - 16,00 - 19,00 Gioved giornata dedicata solo alle Consulenze su appuntamento al: 366 45 95 970
Info: armonia.salute@fastwebnet.it http://centroricercapianteofficinali.blogspot.it/

19

LETTERE AL TORNADO

AVERE UN FIGLIO
Ovviamente il nostro compito come nhaturopati e fitopreparatori non certo quello di sostituirci al medico (che dovrete in ogni caso consultare), ma quello essenzialmente di riaffermare alcuni principi di base, utili per migliorare la fertilit della coppia frutto della nostra trentennale esperienza.

Dieta per la fertilit Per avere un organismo sano, efficiente e fertile, bisogna mangiare non di tutto, ma ci che per noi vitale. Sola la variet degli alimenti ci d loccasione di apportare tutti i fattori nutrizionali completi, quindi grano, orzo, farro, miglio, grano saraceno, sesamo, ceci lenticchie Ricordiamo a chi fa uso di alimenti di origine animale che noi, a differenza dei carnivori ed onnivori, siamo privi dellenzima urato ossidasi e quindi lassunzione di cibo animale, che produce l'acido urico, ci intossica ed acidifica il nostro organismo facendoci ammalare Pertanto meno proteine si assumono minore lincidenza di infertilit, malattie cardiocircolatorie, tumori, diabete ecc. Il pi grande studio condotto sulle donne, pubblicato dall Harward School of Public Health di Cambridge, che ha coinvolto 17.500 donne in cerca di un figlio, ha evidenziato che, nelle donne che hanno unalimentazione sana e variata, c una riduzione del 66% di infertilit ovulatoria e del 27% di infertilit dovuta ad altre cause. Elementi e Fertilit 1. Omega 6 aiuta il buon funzionamento dellapparato riproduttivo. 2. Zinco (asse ipofisi gonadi) contenuto nello sperma ed essenziale nella produzione degli spermatozoi, contribuisce alla qualit degli ovociti. 3. Vitamina E, utile al corretto equilibrio ormonale. E un potentissimo antiossidante che rallenta i processi di invecchiamento e aiuta a migliorare il numero degli spermatozoi. 4. Lisina, un aminoacido essenziale molto importante nella fertilit che si trova nel tofu, quinoa, legumi, semi ecc. 5. Arginina, un aminoacido importante per aumentare il numero e la motilit degli spermatozoi e si trova in modo particolare nei semi di zucca (5,3 g.), spirulina maxima (4,1 g.), sesamo (2,6 g.) ecc. 6. Zolfo, fondamentale per prevenire le infiammazioni alle ovaie che possono causare problemi di fertilit (nei legumi e nel miglio dove si trovano due aminoacidi solforati, la metionina e la cisteina, nelle vitamine come la biotina). 7. Aumentare il consumo di frutta e verdura, ricche di vitamine, enzimi, minerali e antiossidanti, che proteggono le membrane cellulari. 8. Aumentare del 20% le fonti proteiche, in modo particolare quelle di origine vegetale (legumi, grano duro, tofu) per una corretta produzione dell'ormone IGF-1 il quale interviene sullutero per il corretto impianto dellovulo fertilizzato. 9. Mantenere lintestino fresco: colite e disturbi intestinali determinano la congestione del basso ventre (vie urinarie e ovaie). 10. Limitare il consumo di caff: dosi eccessive di caff ritardano il concepimento. 11. Non fumare: il fumo distrugge la vitamina C, fondamentale per lequilibrio ormonale (aminoacidi-ipofisi), ed i bioflavonoidi che agiscono sulla vischiosit del sangue e sulle permeabilit dei capillari. La Rapa della Fertilit
Il Maca, o Lepidium Meyenii, un tubero che cresce principalmente in America Latina (Ande). Indicazioni terapeutiche: 1) aumenta lenergia, fisica e mentale - 2) un modulatore della sfera riproduttiva - 3) migliora la preparazione dellendometrio per lannidamento dellembrione - 4) incrementa loogenesi nelle donne - 5) nell'uomo migliora la fertilit (spermatogenesi), agendo sulla maturazione degli spermatozoi, aumentandone il loro numero e potenziandone la motilit - 6) nella donna stimola la maturazione dei follicoli del Graaf e della secrezione di estrogeni. Ulteriori Informazioni: gli Studi del Prof. Giovanni Menaldo, ginecologo, direttore del Centro di Fecondazione Assistita del San Carlo di Torino.

Per larticolo completo visitate il nostro sito: http://centroricercapianteofficinali.blogspot.it/2012/02/normal-0-14-false-false-false_25.html#more Centro Ricerca Piante Officinali Scuola di Nhaturopatia Applicata direttore Vittorio Alberti cell. 366 4595 970 e-mail: armonia.salute@fastwebnet.it

20

LETTERE AL TORNADO

RUBRICA DI FOLKLORE LOCALE E PATRIOTTICO A DENOMINAZIONE DI ORIGINE INCONTROLLABILE QUARANTASEIESIMA PUNTATA A CURA DI PROCOPIO COLETTI QUARANTASEIESIMA PUNTATA A CURA DI PROCOPIO COLETTI

RUBRICA DI FOLKLORE LOCALE E PATRIOTTICO A DENOMINAZIONE DI ORIGINE INCONTROLLABILE

VIAGGIO... VIAGGIO... IN IN SOFFITTA SOFFITTA Quando sento il bisogno di starmene un po con me stesso

Quando sento il bisogno di starmene un po con me stesso e e di di isolarmi isolarmi dal dal tran-tran tran-tran delle delle relazioni relazioni umane umane mi mi rifugio rifugio in in soffitta. soffitta. Salgo Salgo la la scala scala ingombra ingombra di di giornali, giornali, evito evito lo lo scatolone scatolone con con i i lumini del venerd santo, e sento subito, quasi palpabile, venirmi incontro la solitudine. E una sensazione che sa di polvere, di legno, di carta ammuffita, di anni accumulatisi gli uni sugli altri La soffitta che mi accoglie (e che io chiamo pi volentieri granr) un un solo, solo, immenso immenso salone salone con. con. a a fianco, fianco, un un vano vano pi pi granr) piccolo piccolo che che coincide coincide con con la la parte parte pi pi vecchia vecchia della della casa. casa. Purtroppo Purtroppo questa questa vasta vasta superficie superficie attraversata, attraversata, a a poco poco pi pi di di un metro dal pavimento, dalle due lunghe e massicce travi un metro dal pavimento, dalle due lunghe e massicce travi delle delle capriate che mi costringono, come le forche caudine di antica capriate che mi costringono, come le forche caudine di antica memoria, a continue flessioni onde evitare ancor pi dolorose memoria, a continue flessioni onde evitare ancor pi dolorose zuccate. In fondo, accatastati luno sullaltro, materassi, reti zuccate. In fondo, accatastati luno sullaltro, materassi, metalliche, coperte, piumini. E poi decine di scatoloni pienireti di metalliche, coperte, piumini. E arredi, poi decine scatoloni pieni di vecchie cose, vestiti, scarpe, tutta di roba che, pur non vecchie cose, vestiti, scarpe, arredi, tuttaammucchiando roba che, pur negli non valendo assolutamente nulla, si venuta valendo assolutamente nulla, si venuta ammucchiando negli anni perch l an pec buttarla in discarica. Accumulate anni perch l an pec buttarla in discarica. Accumulate contro le pareti sotto un dito di polvere riposano le raccolte di vecchi settimanali che vanno da Epoca al Mondo da Storia le Illustrata all Europeo. C anche un autorevole rappresentanza di vecchi il glorioso Avanti!, contro pareti sotto un dito di polvere riposano le raccolte di vecchi settimanali chequotidiani vanno dacome Epoca al Mondo da giornaleIllustrata al quale ho lungo come e che ha offerto agli alanesi per oltre 20ilanni allegre feste Storia all collaborato Europeo. a C anche uncorrispondente autorevole rappresentanza di vecchi quotidiani come glorioso Avanti!, estive. Poi la cuna, un enorme contenitore per neonati in massiccio con le fiancate ribaltabili dove sia io che giornale al c quale ho collaborato a lungo come corrispondente e legno che ha offerto agli alanesi per oltre 20 anni allegre feste Orazio abbiamo dormito un durante la contenitore prima infanzia. altroinsettore della soffitta ai vecchidove televisori, agli estive. Poi c la cuna, enorme per Un neonati legno massiccio con le riservato fiancate ribaltabili sia io che apparecchi radio, ai giradischi, ai registratori, tutto materiale irrecuperabile ma che non si sa mai. E le valigie? Ce n una Orazio abbiamo dormito durante la prima infanzia. Un altro settore della soffitta riservato ai vecchi televisori, agli vera collezione, di ai tutte le misure. Sono almeno venti pezzi storici, alcuni appartenuti a pap altri andava in apparecchi radio, giradischi, ai registratori, tutto materiale irrecuperabile ma che non si saed mai. E di lequando valigie?si Ce n una

vera collezione, di tutte le misure. Sono almeno venti pezzi storici, alcuni appartenuti a pap ed altri di quando si andava in

collegio. E ancora quadri, manifesti, i famosi poster degli anni sessanta E tanti libri, soprattutto di scuola, talmente squinternati da non meritare lonore di uno scaffale, e i quaderni, e i romanzi rosa di mia madre. Nella stanza laterale, sommersa dalla polvere e dalle ragnatele, sopravvive la raccolta quasi completa di ben 25 anni dell collegio. E ancora quadri, manifesti, i famosi poster degli anni sessanta E tanti libri, soprattutto di scuola, talmente Espresso, un po rovinata per via delle infiltrazioni dacqua dal tetto grazie allimpegno con cui i colombi hanno spostato squinternati da non lonore di uno scaffale, e caregn i quaderni, e i romanzi rosa di mia sistematicamente lemeritare tegole per tanti anni. C anche il della nostra infanzia, chemadre. tra poco compir gli ottantanni e Nella stanza laterale, sommersa dalla polvere e dalle ragnatele, sopravvive la raccolta quasi di ben 25 anni dell che, adeguatamente corroso dai tarli, si sta ingloriosamente sfarinando. In questo angolo dei completa cimeli riposano anche due Espresso, un po rovinata per viaa delle infiltrazioni dacqua dal tettouna grazie allimpegno con cui i colombi hanno spostato pompe da verderame, una bilancia stadra, uno sgarba-pance, trancia per il fieno, due letti in lamiera smaltata, sistematicamente le tegole per tanti anni.decisamente C anche il caregn della nostra infanzia, tra poco compir gli ottantanni una collezione di ninnoli e soprammobili orrendi, un massiccio baule da che viaggio di mio pap quando facevae il che, adeguatamente dai tarli, si stailingloriosamente sfarinando. In questo angolo dei cimeli riposano anche due finanziere e perfinocorroso la mnega, ovvero vecchio scalda letto nella versione tecnologicamente pi evoluta ossia dotato pompe da verderame, a stadra, uno una trancia per il fieno, due letti in lamiera smaltata, di resistenza elettrica euna nonbilancia pi funzionante con le sgarba-pance, bronze. Nelle vicinanze fa ancora belladi mostra una vecchia macchina da cucireun a massiccio manovella. una collezione ninnolidi e s soprammobili decisamente orrendi, baule da viaggio di mio pap quando faceva il Poco pi in l carcassa ovvero del toro, di tanti in tecnologicamente pi evoluta ossia dotato finanziere e troneggia perfino lala mnega, il protagonista vecchio scalda letto spettacoli nella versione piazza in occasione famosa corrida. questo Nelle settore sono di resistenza elettrica e della non pi funzionante con leIn bronze. vicinanze conservate anche le testimonianze delle varie partecipazioni al carnevale del fa ancora bella mostra di s una vecchia macchina da cucire a manovella. comitato donne, tra cui gli arredi del premiatissimo carro delle ancelle Poco pi in l troneggia la carcassa del toro, protagonista di tanti spettacoli di in Turandot. ancora documenti di oltre trentanni attivit settore politica sono della piazza in Eoccasione della famosa corrida. In diquesto sezione socialista di Alano e di Orazio, documenti che qualche anno fa ho conservate anche le testimonianze delle varie partecipazioni al carnevale del ripassato uno per uno alla ricerca dei suoi disegni. Unesperienza, comitato donne, tra emozionante, cui gli arredi del carro delle durante ancelle di questultima, davvero sia premiatissimo per i mille ricordi affiorati lo Turandot. E ancora documenti di oltre trentanni di attivit politica della spoglio, sia per le tante cose che ho appreso per la prima volta e che hanno sezione socialista di Alano la e nostalgia di Orazio, qualche anno ho reso ancora pi struggente didocumenti quegli anniche di entusiasmo e di fa fede.

ripassato uno per uno alla ricerca dei suoi disegni. Unesperienza, questultima, davvero emozionante, sia per i mille ricordi affiorati durante lo spoglio, sia per le tante cose che ho appreso per la prima volta e che hanno

21

LETTERE AL TORNADO

Una giornata trascorsa in soffitta come un viaggio a ritroso nel passato, una scorpacciata di emozioni e di sensazioni, una raccolta di frammenti di vita, una rassegna di volti, di storie. Da ragazzo mi ci rifugiavo soprattutto per lggere. Mi distendevo sopra un cumulo di materassi, a pancia in gi, e in quella solitudine polverosa e pregna di antichi odori mi immergevo nelle storie che amavo. Ricordo i romanzi di Salgri, la Collana dei miei ragazzi, il Corrierino dei Piccoli e il

Vittorioso. E i libri che mia madre portava a casa ogni marted, quando andava a Feltre a prendere i tabacchi: io e Orazio la aspettavamo sulla porta di casa e ci avventavamo sulla sua borsa. Chi riusciva ad afferrare per primo il libro (ed era quasi sempre quella schirata di mio fratello) si chiudeva in bagno per poterselo leggere per primo, tutto dun fiato. Quale emozione ( e quale commozione) riprendere in mano la prima edizione del Piccolo principe o sfogliare lormai consunto I ragazzi della via Paal!... Abbandonati in un angolo, tra i ferrivecchi, sono conservati anche i resti della spada di ordinanza del pap, che ai miei tempi era bellissima e che ora, dopo essere passata per troppe mani, giace avvilita e arrugginita, priva del fodero e del fiocco di seta. In una decina di grossi scatoloni ci sono tutte le carte di Orazio, migliaia di fogli riempiti con la sua scrittura precisa e meticolosa, un numero infinito di appunti, di lettere, di bozze di discorsi Ogni tanto ne apro uno, con lintenzione di mettere un po dordine, suddividendo i vari documenti per argomento ma poi mi faccio prendere dal magone e ripongo tutto. E questo vale per tutto lintero ambaradan della soffitta. Ho tentato pi volte di fare una cernita in questa grande confusione, di separare ci che merita di essere conservato da quello che va buttato per evitare che la casa crolli. Ma tutte le volte che ci metto mano mi attardo a sfogliare vecchi testi scolastici, a ripassare un romanzo che mi era piaciuto da ragazzo e cos trascorro il mio tempo tra i fantasmi del passato, tutto resta come prima e il riordino va a farsi benedire. Quelle povere pagine corrose dallumidit e dai tarli, e dallodore acre ma inebriante, restano dove sono, condannate alloblo. Intanto la mente vola sopra le parole, esce fuori dal tempo e gioca col rimpianto, lo smarrimento e la nostalgia. PIERO Avvertenza. Se qualche appassionato di carabattole, incuriosito dalla quantit di reperti qui descritti, ne chiedesse una pi attenta visione confidando in una eventuale cessione, magari gratuita, non sprechi il suo tempo. Non si cede niente, non si vende nulla. Laccumulo il frutto di novantanni di paziente affastellamento, il cui valore, poco o tanto che sia, per me resta inestimabile per cui sta bene dov, a farmi compagnia. Almeno finch potr risalire quelle scale o finch crollo non ci divida. A proposito di giacenze Sono ancora disponibili diverse copie dellalbum I DISEGNI DI ORAZIO, pubblicato nel 2006 in occasione del decimo anniversario della scomparsa di Orazio Piccolotto. Lalbum era stato recapitato in omaggio ai cittadini di Alano e a tanti amici di Quero e di Vas. Ovviamente in quella circostanza fu impossibile raggiungere tutti, e sicuramente si incorsi in involontarie omissioni. Chi non avesse ricevuto la pubblicazione o, comunque, desiderasse riceverla (naturalmente in omaggio) pu rivolgersi direttamente alla Tabaccheria di Piazza Martiri 10 Alano di Piave oppure telefonare al 333.6972275.

(M.M.) Limmagine del nostro lettore e collaboratore Gianni De Girardi e ritrae la frazione querese di Carpen, ripresa da oltre il Piave. Della frazione di Carpen non si hanno molte notizie. Nel libro storico su Quero scritto da Beda Bona Paz si trovano alcune citazioni riservate alla frazione, zona di confine per un Comune, quello di Quero, che gi era confine. Una prima attestazione risale alla visita pastorale del 1774, quando si nomina anche un oratorio intitolato a S. Martino al Carpen. In un documento di Federico Barbarossa si trova indicazione del confine fra Feltre e Treviso in una generica localit detta ad petram Peruratam. Due testimoni, nel 1345, affermarono che il confine era al Piano Levroso (lattuale Carpen) con un limite segnato da un muro a secco di pietre grosse che andava dalla pubblica via vicino al Piave fino alla montagna per pi di cento passi, in una valle fra il monte Paodella e il monte Tomatico. Questo confine fu conteso innumerevoli volte e suggerisco la lettura del capitolo ottavo, paragrafo 4, del Volume I dellopera della citata Beda Bona Paz: Quero dalle origini al XVIII secolo, per altri particolari interessanti. Alla fine del volume II della stessa opera si pu leggere la descrizione del territorio di Carpen come riportata negli atti preparatori del catasto austriaco. P.S. la foto stata fatta con una Nikon Coolpix L22, tempo 1/200 s., numero F=5,5

La foto di copertina

ASTERISCO

22

CRONACA

www.scuolainfanziaquero.it
Su invito del Parroco don Stefano ho visitato la scuola dell'infanzia di Quero. Da molti anni non vi entravo e devo dire che sono rimasto veramente stupito del profondo rinnovamento. Grandi e colorate sale per giocare, ordinate aule per le attivit didattiche, una spaziosa sala da pranzo e perfino una sala con tantissimi computer! Senza contare il grande cortile con tutti i suoi giochi e una equipe di maestre molto motivate. Si pu capire l'orgoglio di Don Stefano nel promuovere questa magnifica e moderna struttura anche via INTERNET. Ho cominciato a fotografare la struttura in ogni sua parte e coinvolgendo le maestre, raccolto dati per aprire il sito internet a nome di: www.scuolainfanziaquero.it, dove tutti possono accedere alle informazioni durante l'anno didattico e dove si potr fare domande o richieste. Il mio parere personale che siamo fortunati ad avere in paese una struttura e un servizio cos importante! (In foto: corridoio, esterno, salone, sala mensa) Un saluto cordiale, Settimo Rizzotto

Passa con disinvoltura dai campi di calcio alle piste da sci il caposezione querese dei donatori di sangue: Silvano Susanetto. Lo fa da organizzatore, per coinvolgere i giovani ed avvicinarli alla pratica della donazione di sangue. Anche stavolta riuscito mettere insieme una formazione per il 12 Trofeo Matteo Carazzai, gara di slalom gigante, organizzato dai donatori di sangue di Zermen. Il 9 febbraio scorso gli atleti donatori di sangue queresi hanno conquistato il 2 posto fra le squadre dei donatori e l11 posto nella classifica assoluta. La squadra di Quero era cos composta (da destra nella foto): Laura Gallina (scesa in 41.88), Adriano Zancanaro (44.90), Mirko Gualtierotti (52.16), Sergio Franzoia (39.62) e Mirko Alba (41.80), nella foto il terzo da destra il caposezione Silvano Susanetto.

Sugli sci con i donatori di sangue queresi

23

COME ERAVAMO

Ragazze di Cilladon

segnalazione di Maria Angela Berton

Da sinistra, in alto: Carmela Dal Canton (deceduta), Giovanna Mazzocco (Jiovanela deceduta). In seconda fila, da sinistra: Oliva Dal Canton in Berton (Oliveta), Maria Mazzocco, Dora Dal Canton (Rina). In prima fila, sedute, da sinistra: Natalina Andreazza (deceduta), Antonietta Mazzocco (deceduta) e la piccola Fulvia Andreazza, nipote di Oliva e figlia delladorata sorella Maria (la mora) scomparsa prematuramente lasciando due bambini in tenera et.

Qui a fianco: Oliva, giovane mamma, con la figlia primogenita Maria Angela, in quel di Liegi (Belgio) nel lontano 1954.

Prima Comunione a Schievenin


segnalazione di Giordano Rizzotto
I bimbi che vediamo in foto sono della Classe 1951. Si riconoscono in prima fila, da sinistra, salvo sempre possibili errori di memoria, Elio, Stellio, Giordano, Fiorello, Fiorenza, Graziella, Rosa e Viviana. In seconda fila, invece, troviamo, ancora da sinistra: Graziano, don Bruno, Angela (?) e Claudia.

Stampa Digitale

Stampa Offset

RASAI di Seren del Grappa (BL) - Via Quattro Sassi - Tel. e Fax. 0439 44360 - 0439 448300 grafica@tipografiadbs.it - occhio@tipografiadbs.it

24

KARATE

Domenica 3 Febbraio si svolto a Caorle (VE) la prestigiosa 1a Tappa del Trofeo Veneto di Karate, manifestazione sportiva di livello interregionale organizzata dal Comitato Veneto FIJLKAM (Federazione Italiana judo Lotta Karate e Arti Marziali) al quale hanno partecipato oltre 600 Iscritti con un ottantina di societ provenienti da Nord/Centro Italia. Alla manifestazione ha partecipato con 6 Atleti anche lasd SHU REN KAN di Feltre Alano di Piave. I risultati non sono mancati e il bottino di tutto rispetto con 4 Argenti e 4 Bronzi. Brava lalanese Dal Zotto Asja che riuscita ad arrivare sul podio su 3 delle 4 categorie in cui era iscritta; infatti, appartenendo allultimo anno dei Cadetti, ha potuto gareggiare anche nella categoria Juniores, conquistando un 3 posto nel Kat Cadetti Femminile Cinture Nere e nel Kumit Cadetti Femminile Cinture Nere, gradino pi alto del podio mancato per un soffio nel Kumit Juniores Femminile Cinture Nere dove latleta dopo una fase equilibrata ha ceduto il passo allavversario solo nelle fasi conclusive dellincontro. Bravo anche Franco Vitale che con due Argenti nel Kat e Kumit Senior Cinture Colorate dove riuscito ad esprimersi al meglio. Un po meno fortunata invece la giovane Giulia Cebin negli Esordienti Femminili cinture colorate; non riuscita ad andare oltre il 3 posto nel Kata, un po penalizzata anche dagli abbinamenti del tabellone di gara mentre nel Kumit, a causa di un infortunio delle fasi iniziali del primo incontro, ha dovuto abbandonare la competizione. Nessun risultato invece per Alberto Vettor e Mattia Mondin negli Esordienti Maschili Cinture Nere, usciti nelle eliminatorie nonostante il buon ritmo tenuto. Alla competizione ha partecipato anche il tecnico dellassociazione: lIstruttore 5 Dan Ivan Burgoni, inserito nei Master Cinture Nere con un 3 posto nel Kata e un 2 posto nel Kumit. Lassociazione Feltrina alla fine si classificata 11a su 82 partecipanti, alle spalle di 2 rappresentative regionali (Trentino Marche) e di alcune associazioni fra le pi forti in Italia. Nella Foto da Sx.: Asja Dal Zotto - Alberto Vettor Giulia Cebin Franco Vitale Mattia Mondin Ivan Burgoni

KARATE 1a Tappa Trofeo Veneto Karate

Per Info: Ivan Burgoni 347.5978279 Mail: ivan.burgoni@gmail.com

Sito www.shurenkan.it

LETTERE AL TORNADO

SCOIATTOLI IN BIBLIOTECA
Questanno la sezionedegli scoiattoli dellASILO NIDO di Vas si recher alla biblioteca comunale di Vas a cadenza quindicinale. I bambini sono entusiasti ed affascinati dalla casa dei libri dove, nellapposito angolo, li aspetta la borsa magica della bibliotecaria Romina che ad ogni incontro contiene tanti libretti diversi e tante sorprese.

SONO APERTE LE ISCRIZIONI ALLASILO NIDO


Tariffe orarie: Tempo pieno 2,15 - Part time 2,33 Possibilit di visitare il nido ed avere informazioni previo appuntamento. Tel. 0439 788080

25

LETTERE AL TORNADO

Ciao Mauro, volevo mandarti due foto intitolate padre e figlio. Tutte e due sono in tema perch sono legate alla neve, caduta oggi 12 febbraio. La foto, qui sotto, ha come soggetti Andrea e Matteo Bollotto, i nostri vicini, che ogni volta che c' la neve gentilmente ci puliscono la strada, senza che noi gli chiediamo nulla. La seconda foto che ti allego il risultato di una mattinata divertente che ci ha portato a creare questi pupazzi di neve. Non so se ti possono interessare per il giornale. Cordiali saluti. Roberta Carroll e famiglia Zucchetto

Padre e figlio

Grazie alla querese Carrol e famiglia per questa segnalazione di solidariet tra vicini e per aver condiviso anche la simpatica attivit di costruttori di pupazzi di neve. Abbiamo bisogno di segni positivi!

Il viola club feltrino si ritrovato, il 17 novembre 2012, per un incontro conviviale, al ristorante Il Palio a Feltre. In redazione stata consegnata la foto del tifoso querese Gianfranco Polloni, ritratto con la moglie Angela e con il Presidente del Sodalizio, il querese Mirko Gualtierotti, che si dice soddisfatto della campagna iscritti. Al momento i tifosi viola del feltrino sono 130 e il numero continua a crescere mese per mese con nuove adesioni. Il direttivo sta valutando la possibilit di organizzare la trasferta con pulman da 50 posti per il 7 aprile in occasione della partita Fiorentina Milan. Tutto dipender dallorario della partita; ancora per quella giornata non sono stati ancora diramati gli anticipi e i posticipi e se la partita viene giocata di domenica alle 20,45 sarebbe impossibile organizzare il viaggio. I tifosi della Fiorentina si ritrovano, comunque, ogni domenica presso la sede, al bar Sestriere, in via Casonetto 96 a Feltre, per vedere la partita in diretta della Viola, che sta disputando un buon campionato.

A cena col Presidente

Quero: continua la raccolta tappi

ATTUALIT

Lobiettivo dellUnitalsi, sede di Bassano, di finanziare lacquisto di un nuovo pulmino, da utilizzare per il trasporto delle persone in difficolt, in occasione dei soggiorni marini o montani. Un progetto ambizioso cui possono contribuire tutti, mettendo da parte i tappi in plastica delle bottiglie, consegnandoli poi al Comune di Quero. In anagrafe sanno dove sistemarli per la successiva consegna allUnitalsi. Nel corso del 2012 ne sono stati raccolti una decina di sacchi, come quelli che si vedono in foto. E un piccolo gesto, una goccia, ma la goccia che riempie il vaso!

26

LETTERE AL TORNADO

La Befana di Uson
Anche questanno, come da tradizione, i soliti "baldi giovani" si sono ritrovati per preparare la Befana di Uson, supportati da una squadra di truccatrici e costumiste, e anche stavolta il risultato stato apprezzabile. Nella serata del 5 gennaio, grazie alla partecipazione di parecchi volontari, si svolto il tradizionale fal con distribuzione della calza ai bambini. Un sentito ringraziamento a quanti si sono adoperati per la perfetta riuscita della manifestazione, a dispetto di chi ha tentato di "boicottare" l'evento. Arrivederci per la Befana 2014. Gli Amici della Befana

Rassegna dello spiedo dAlta Marca, solidale con l'Associazione Italiana Persone Down Sezione Marca Trevigiana
I caldi caminetti dei ristoratori delle colline trevigiane sono pronti ed accoglienti. Ritorna Peccati di Golosa, la rassegna dello spiedo dellAlta Marca solidale con i ragazzi down. L'iniziativa, ideata dall'Associazione Le Ciacole di Valdobbiadene, coinvolge 12 ristoratori dellAltamarca trevigiana ed ha lo scopo di valorizzare la passione e la tradizione di una tipicit culinaria delle nostre colline e di portare solidariet verso le persone diversamente abili. Liniziativa stata riassunta in una bellissima guida distribuita in provincia di Treviso e dintorni. Chi non lha trovata in forma cartacea, la pu comunque visionare accedendo al sito della nostra associazione: www.misonveneto.it. Vi si trover non solo il percorso dei migliori spiedisti dAltamarca, ma anche una vera propria illustrazione dei tempi e dei modi per realizzare lo spiedo tipico delle nostre colline. Abbiamo rafforzato la collaborazione con lAccademia dello Spiedo, attiva nella realizzazione di corsi di avvicinamento allo spiedo, che ci ha aiutato a realizzare un percorso illustrato sul come fare un buon spiedo; tale percorso evidenziato nelle guide Peccati di Golosa e sar oggetto di una vera e propria mostra itinerante durante la rassegna dello spiedo. Per la realizzazione della mostra ci viene in aiuto anche unassociazione attiva per la promozione turistica del nostro territorio: Associazione Altamarca, che tra laltro porta lo stesso del nome dello spiedo da noi promosso. Questa esposizione potr essere portata anche in altre situazioni in cui Associazione Altamarca sar presente: in particolare pensiamo al Vinitaly. Solidariet nelle serate della rassegna vuol dire che, con la sola partecipazione, si da una mano allAssociazione Italiana Persone Down Sezione Marca Trevigiana, per la quale abbiamo raccolto significativi fondi nelle passate edizioni. I fondi vengono utilizzati per sviluppare lautonomia dei ragazzi down, per coinvolgerli nel lavoro quotidiano. Una piccola rappresentanza dei ragazzi down sar presente durante ogni serata e gestir laccoglienza degli ospiti presso ristoranti ed agriturismi. Durante le serate inoltre ci sar anche spazio il divertimento e per la cultura locale con il teatro dialettale veneto di quattro note compagnie teatrali, che saranno protagonisti della rassegna teatrale Mi son veneto, teatro, 4 appuntamenti di aprile nella fantastica cornice di Castelbrando a Cison di Valmarino.

Peccati di Golosa 2013

Febbraio

Rassegna gastronomico - solidale Peccati di Golosa gli appuntamenti:


Gioved 14 Ristorante Al Cartizze dai Boret Venerd 15 Ristorante Baita alle Grotte Gioved 21 Locanda La Casa dello Spiedo Venerd 22 Locanda Ai Archi Gioved 28 Trattoria "Casteo" da Daniele Venerd 1 Trattoria Fontanazze Gioved 7 Ristorante Da Tullio Venerd 8 Agriturismo La Rondine Valdobbiadene Cison di Valmarino Pieve di Soligo Col San Martino Pieve di Soligo

Marzo

Guia di Valdobbiadene Arfanta di Tarzo Santo Stefano di Valdobbiadene

stica cornice di Castelbrando a Cison di Valmarino.

Febbraio

Rassegna gastronomico - solidale Peccati di Golosa gli appuntamenti:


Gioved 14 Ristorante Al Cartizze dai Boret Venerd 15 Ristorante Baita alle Grotte 27 Gioved 21 Locanda La Casa dello Spiedo Venerd 22 Locanda Ai Archi Gioved 28 Trattoria "Casteo" da Daniele Venerd 1 Trattoria Fontanazze Gioved 7 Ristorante Da Tullio Venerd 8 Agriturismo La Rondine Gioved 14 Trattoria Alla Tripolitania Venerd 15 Agriturismo Ca' Leonilda Gioved 21 Agriturismo Vedova Venerd 22 Antica osteria Da Ciotta Valdobbiadene Cison di Valmarino Pieve di Soligo Col San Martino Pieve di Soligo

LETTERE AL TORNADO

Marzo

Guia di Valdobbiadene Arfanta di Tarzo Santo Stefano di Valdobbiadene Refrontolo Rolle di Cison di Valmarino San Pietro di Valdobbiadene Solighetto di Pieve di Soligo

Gli appuntamenti, le news, i contenuti sono pubblicati nel sito, continuamente aggiornato, www.misonveneto.it

Associazione Le Ciacole Info 329 8321512


COMUNICATO STAMPA

Un milione e duecentomila regali ai bellunesi

Nel 2012 il biodigestore del Maserot ha fatturato per la prima volta 1.200.000 euro di energia elettrica. Soldi che garantiscono un futuro alla societ e che finiranno nelle tasche dei cittadini. De Biasi: il frutto di tre anni di lavoro intenso. Ma limpegno non finito.

Un milione e duecentomila euro di energia elettrica prodotta nel 2012. questo il regalo di Natale che Dolomiti Ambiente fa ai bellunesi. Una cifra in linea con le previsioni e che dimostra come linvestimento nel biodigestore anaerobico sia stato una scelta lungimirante. Consideriamolo un regalo di Natale, visto il periodo puntualizza Giuseppe Luigi De Biasi, presidente di Dolomiti Ambiente anche se, in realt, questi primi soldi sono il frutto della programmazione attenta e puntuale che il CdA della societ ha messo in atto negli ultimi tre anni. Queste risorse appartengono a tutti i bellunesi, e arriveranno loro nella stabilit delle tariffe di trattamento. Un percorso, quello intrapreso per arrivare alla produzione effettiva di energia elettrica, che non stato facile, come spiega De Biasi, perch: gli ostacoli tecnici, normativi e ambientali erano molti e posso dire che noi e soprattutto i dipendenti della societ non abbiamo letteralmente dormito la notte per portare a termine limpegno. Ora, con il biodigestore a pieno regime, la sostenibilit economica di Dolomiti Ambiente garantita e sarebbe un peccato se, avendo raggiunto la meta, la societ non rimanesse patrimonio pubblico. In questi ultimi quattro anni siamo riusciti a mantenere costante la tariffa, soggetta ad approvazione della Provincia, relativa al trattamento del rifiuto secco - spiega De Biasi esclusivamente grazie ad unottimizzazione costante del ciclo produttivo e a economie di lavorazione, che hanno permesso di assorbire un tasso di inflazione di circa il 12% in quattro anni. Rispetto al 2009 il conferimento di rifiuto secco diminuito del 50% e questo ha inciso moltissimo sugli introiti della societ. evidente che la diminuzione di rifiuto secco significa che la raccolta differenziata funziona, ma altrettanto chiaro che senza nuove idee limpianto del Maserot a lungo andare non sarebbe stato economicamente sostenibile. Nuove idee che significano un biodigestore allavanguardia, nato e cresciuto grazie allimpegno costante di tutti. Puntualizza De Biasi: I componenti del CdA ed i dipendenti di Dolomiti Ambiente hanno profuso il massimo impegno per risolvere i problemi che si presentavano di volta in volta, e a loro va il mio pi sentito ringraziamento. importante anche sottolineare come limpianto di biodigestione anaerobica in funzione adesso completamente diverso da quello previsto nel progetto di 3 anni fa, poich frutto di una costante opera di modifica per renderlo pi efficiente ed adattarlo alle esigenze del territorio. Tre anni di lavoro hanno quindi permesso di realizzare tre grossi risultati: salvare la societ, mantenere costanti le tariffe e permettere a Dolomiti Ambiente di guardare con maggiore serenit al futuro: Non sono risultati di poco conto e sono stati realizzati grazie allaiuto di molti, dai Bellunesi, alla Provincia, anche in gestione commissariale, e a tutti gli enti che si sono messi al nostro fianco da subito. Ma il lavoro non finito, necessario che tutti diano ancora una mano, anche chi magari finora non lha fatto fino in fondo, perch la gestione dei rifiuti non per niente semplice ma resta una risorsa per lintera comunit ed necessario non gettare alle ortiche il lavoro fatto in questi tre anni. Penso ad esempio al progetto del compost Terra bellunese, per il quale collaboriamo con Veneto Agricoltura e lUniversit di Padova, che deve andare avanti. Perch le cose funzionino necessario un coordinamento di tutta la filiera della raccolta rifiuti: La Dolomiti Ambiente solo lultimo anello della catena e non pu essere considerata come un tappeto sotto il quale nascondere la polvere di casa. Il sistema deve essere continuamente perfezionato e controllato, soprattutto da parte dei Comuni nella parte che compete loro, come gli ecocentri e il servizio di raccolta: se lavorano male questi anelli della catena, di conseguenza lavoriamo male anche noi, perch il nostro lavoro dipende dalla qualit del materiale che ci viene conferito. Oltretutto prosegue De Biasi - sarebbe importante che La Regione Veneto risolvesse finalmente alcuni impedimenti di natura normativa che le competono quali, ad esempio, leliminazione degli ATO provinciali. Cos facendo, ogni ente di bacino potrebbe scegliere limpianto di trattamento. Chi riterr conveniente continuare a conferire al Maserot il rifiuto secco lo far, ed il nostro impianto diverr un semplice centro di trasferenza, senza che lo stesso rifiuto secco compia inutili e costosi giri di giostra. Santa Giustina (Belluno), 27 dicembre 2012 Dolomiti Ambiente
Dolomiti Ambiente una SpA a prevalente capitale pubblico che gestisce lo smaltimento dei rifiuti nel territorio della provincia di Belluno. Collabora con gli 11 enti di raccolta (9 comunit montane e tre partecipate), trattando rifiuti per 69 comuni. Nata per offrire agli enti pubblici consulenza sulla tematica dei rifiuti e per coordinare campagne informative, corsi di educazione ambientale nelle scuole, dal 2000 Dolomiti Ambiente gestisce limpianto provinciale di trattamento Rsu e Forsu situato nel territorio di Santa Giustina. Dal settembre 2003 stata affidata alla societ la gestione della discarica per rifiuti non pericolosi in localit Pr de Anta di Ponte nelle Alpi.

28

CRONACA

Martina e il vescovo brasiliano


di Silvio Forcellini

Dopo essersi presentata sul numero 607, riecco Martina, figlia dei nostri abbonati Marco Menin ed Eva Zancanaro, nuovamente protagonista su queste pagine. Nella foto a sinistra, oltre che con i nonni Fabio ed Elisabetta Menin, la vediamo in braccio a mons. Luciano Bergamin, vescovo in terra brasiliana ma di origini trevigiane. La foto risale allo scorso 5 gennaio ed stata scattata in via Pinarello a Loria, dove risiedono i coniugi Menin e dove mons. Luciano nato il 4 maggio 1944. Ordinato sacerdote il 19 aprile 1969, il 5 aprile 2000 fu nominato da Giovanni Paolo II vescovo ausiliario della Diocesi di San Amaro, nello Stato di San Paolo, mentre dal 24 luglio 2002 vescovo titolare della Diocesi di Nova Iguau, nello Stato di Rio de Janeiro. Dopo aver celebrato la Messa allaperto nel suo paese natale (nelle foto a destra) e dato la sua benedizione alle persone presenti e alle loro case, stato festeggiato con una piccola festa che lo ha portato anche nellabitazione di Fabio, residente da qualche anno a Loria ma orgogliosamente fenerese dorigine.

Il carnevale della scuola elementare di Alano


di Piero Piccolotto
I ragazzi della scuola elementare di Alano hanno riempito le strade del paese con la loro allegria e con i colori dei loro costumi. Era mercoled 6 febbraio. Adesso che il carnevale finito, e che siamo tutti alle prese con le elezioni, con lIMU e con i nostri problemi quotidiani, lallegria spensierata dei nostri ragazzi non pu che risollevarci un po. Unoccasione per sorridere sempre pi rara, visto che siamo demoralizzati perch ci aspetta una quaresima lunga lunga...

Mi presento!
Io sono Gioia Fornarolo e sono nata il 26 agosto 2012. La mia mamma si chiama Elena Mondin e il mio pap Michele Fornarolo. In val di Prada abitano i miei nonni Anna e Flavio e il birichino di mio zio Andrea. Invece a Resana (Tv) c la mia bisnonna Delia, i miei nonni Mirca e Rino e gli zii Katia, Alessandro, Laura e Luca. Approfitto delle pagine de Il Tornado per mandare un saluto ed un bacione a tutti!

29

LETTERE AL TORNADO

8 lezioni teorico-pratiche (16 ore totali)

I corsi sono gratuiti ed aperti a tutti


Compatibilmente con i posti disponibili (massimo 35 per corso) possibile indicare la sede preferita tra: - Limana (con inizio marted 5 marzo) - Cesiomaggiore (con inizio marted 12 marzo)
Apidolomiti rilascer un attestato di frequenza a chi seguir almeno il 70% delle lezioni.

CORSO A
Lezione

1 2 3 4 5 6 7 8 9

(ZONA BELLUNO) Via Roma 90 c/o Municipio di Limana


Biologia dellApe;
LArnia e la costruzione di un Apiario; Flora apistica

LIMANA

(ZONA FELTRINO) P.zza Mercato 1 c/o Biblioteca di Cesiomaggiore


Marted 12 marzo Sabato 16 marzo Marted 19 marzo Sabato 23 marzo Marted 26 marzo Marted 2 aprile Sabato 6 aprile Sabato 13 aprile data da definire 20:00-22:00 14:30-16:30 20:00-22:00 14:30-16:30 20:00-22:00 20:00-22:00 14:30-16:30 14:30-16:30

CORSO B CESIOMAGGIORE

Gli Strumenti dellApicoltore Tecniche apistiche Le principali malattie dellApe Preparazione Nuclei; La Sciamatura Il Miele e la D.O.P. La Smielatura - Vista in laboratorio Visita guidata ad unAzienda Apistica e/o Laboratorio (anche Fuori Provincia)
Apidolomiti ringrazia per la collaborazione il Comune di Limana - Paese del Miele, il Comune di Cesiomaggiore e lAperina

Marted 05 marzo Sabato 09 marzo Mercoled 13 marzo Sabato 16 marzo Marted 19 marzo Sabato 23 marzo Marted 26 marzo Sabato 6 aprile data da definire

20:00-22:00 14:30-16:30 20:00-22:00 14:30-16:30 20:00-22:00 14:30-16:30 20:00-22:00 14:30-16:30

Tutte le date e gli orari potranno subire variazioni per esigenze organizzative

Per Informazioni ed Iscrizioni:

APIDOLOMITI - tel. 340-8502297 (Sig.ra Aurora)


oppure visita il sito www.apidolomiti.com/corsiapicoltura
oppure Apidolomiti via Papa Luciani 1 - 32020 LIMANA (BL)
La sede aperta i Gioved dalle ore 16:30 alle ore 18:30 (tel.e fax 0437-970214)

Iniziativa realizzata con il contributo di

30

LETTERE AL TORNADO

Partiti e politici, quale credibilit?


di Angelo Ceccotto
Quanto ci sarebbe da dire su questargomento sentendo il malcostume che ci viene presentano alla televisione e sui quotidiani, tanto da ubriacarci per i loro inganni e e le loro ruberie. E certo che ci esimiamo dal mettere nel calderone quei pochi politici onesti che svolgono il loro impegno con seriet ed onest, ci mancherebbe altro Ci premesso, proviamo a fare una sintesi dellattuale situazione. Purtroppo dobbiamo ammettere con grande umilt e responsabilit le nostre colpe per aver negli anni delegato a guidare il paese soggetti che sembravano essere portatori di novit e sviluppo per lItalia intera, mentre invece abbiamo assistito a pappagalli attaccati alla poltrona ripetendo per ventanni lo stesso ritornello, mancando dinventiva e di progettualit salvo fossilizzarsi al volere del capo. Ma questo sarebbe il male minore, il guaio e la preoccupazione quando, raggiunto il potere nella citt eterna, sinfestano di un virus aggressivo pi di un tumore, il ladrintopoli, rimanendone irrimediabilmente contagiati praticando ruberie e appropriazioni indebite. Si aggiunga i demenziali, quelli colti da mal di pancia e isterismo, pronti ad aggredire Monti per lImu rovesciando fango su di lui, pur essendo loro i veri complici di quel provvedimento votato con la benedizione dei loro capi. S, quei saggi patron e pappagallini che, dopo baldanzose incertezze, si ripresentano ancora al popolo con la cresta alta come i salvatori dellItalia, oltre a sventolare senza pudore dessere i puritani di moralit, detica e di buon costume, dopo aver infangato dimmoralit la Nazione agli occhi del mondo. Cosa ci si pu aspettare ancora da costoro, poich vista salvata la poltrona si esibiscono candidamente in doppio petto, inventandosi ulteriori fantasie ed asfissianti promesse senza consistenza e concretezza, misconoscendo senza pudore di aver governato per quasi ventanni divenendo i maggiori fautori del disastro economico del popolo italiano. Che vergogna! Non solo essi mancano di spirito nazionalista, di rispetto delle istituzioni che la linfa morale, etica e civica di un popolo, venendo meno al senso dello Stato e del servizio verso la Nazione come nelle democrazie pi avanzate. E, ancora, raccapricciante vedere il proliferare di partiti e aggregazioni costruite da soggetti di destra provenienti da sinistra, e da sinistra catapultati a destra, e dove i progressisti operano da conservatori e i conservatori si divertono a fare i progressisti a tal punto che gli uni e gli altri giocano alleterno immobilismo. Per costoro importante essere nel calderone che garantisca la poltrona dorata che profuma di privilegi ove morirci sopra. Si aggiunga i marpioni pronti ad aggregarsi tra loro pur di sgambettare i giovani promettenti, senza accettarne il ricambio generazionale. Con tanta tristezza e indignazione possiamo affermare che poca credibilit rimane negli animi della gente innanzi a tanto squallore e malcostume. Tanto che diviene arduo dare un giudizio sugli attuali politici poich non hanno pi unideale di fondo, n un pizzico di etica, di dignit, di seriet, di rispetto, se non sguazzare nellimmoralit spogliandoci del nostro bene economico. Che aspettarci ancora innanzi a tutto questo? Ormai non sorprende il disgustoso accanimento nel difendere sbavando il proprio io, abbandonando ormai a se stessa una societ che implora di essere onestamente ed equamente governata. Va affermato senza scusanti che sussiste una seria crisi mondiale, ma altrettanto vero che non si vedono allorizzonte seri provvedimenti legislativi che diano prospettive di fiducia al fine di portarci fuori da questa palude. Le aspettative del popolo sono quelle che, in momenti difficili, avvenga la ripartizione della ricchezza, quella attualmente mal distribuita, per convergere al riscatto di questa Nazione che tanto pu dare al suo popolo. Non guasta far memoria il risorgere di unItalia disastrata da due guerre mondiali e che, pur nella miseria, ha saputo riscattare con orgoglio la sua dignit dimostrando la congeniale laboriosit tale da essere invidiata nel mondo. Come pure non si dimentichi la seria formazione partitica della Prima Repubblica pur con ideali contrapposti, in cui si saputo far sintesi al momento del bisogno per il bene comune. Se la modernit ci dice di guardare avanti, io sarei pi prudente valutando chi concretamente persegue i veri valori del credere per fare.

Chi frequenta la COOP. di Cornuda ha certamente osservato (quasi di fronte, al n. 44 di Via della Pace, vicino al parcheggio della palestra) il mercatino solidale dell'usato (aperto il gioved e il sabato 8.30/12/30 -14.30/18/30), con una grande esposizione di mobili, elettrodomestici, vestiario, oggettistica, libri...) Il ricavato serve per il mantenimento della Comunit Emmaus e per sostenere azioni di solidariet nel nostro territorio e in altre parti del mondo. Ci si ricupera aiutando chi sta peggio Non l'elemosina o l'assistenzialismo pubblico, ma il lavoro per chi sta peggio, la miglior medicina per chi vittima di emarginazione e disagi sociali - questo uno dei fondamenti di Emmaus. Accogliere i pi emarginati e lottare per togliere le cause dell'emarginazione - un altro principio dell'indimenticabile Abb Pierre, fondatore del movimento. La Comunit Emmaus di Crocetta del Montello E' una delle quindici Comunit sparse per l'Italia (e molte centinaia nel mondo intero), sorta il primo maggio 2009. Attualmente accoglie una decina di ospiti che si mantengono attraverso le attivit di raccolta e vendita di materiali da riciclare e restaurare.

A Crocetta e a Cornuda: Emmaus

Vicino a noi

Conoscere e sostenere: un nostro mattone per migliorare la societ.

Ritirano gratuitamente presso le abitazioni ci che ha ancora un valore (non materiale da discarica), e che si pu rivendere presso il mercatino dell'usato di Cornuda.

Per informazioni: 340 7535713 - 0423-665489 sito: www.emmaus.it

31

LETTERE AL TORNADO

INCONTRARTE nasce nel Gennaio 2003 dal desiderio di confronto fra le varie espressioni artistiche, dove pittura, scultura, poesia, grafica, fumetto, prosa, fotografia, musica, scenografia, multimedialit, si incontrano per lo sviluppo di nuove tecniche, per il paragone fra cultura ed esperienze diverse, per attivit educative e formative, per la valorizzazione delle risorse storiche, artistiche e culturali del territorio, al fine di stimolare i cittadini verso la nascita e la fruizione delle capacit espressive. Per promuovere corsi, seminari, workshop ed esposizioni. Nasce dallo slancio vitale di elaborare e diffondere larte in ogni forma espressiva. La cultura innovatrice di questo sodalizio artistico-letterario lo spinge fin dal suo esordio a rifiutare il razionalismo di connotazione tradizionale in nome di un totale rinnovamento dellarte in tutte le sue eccezioni. Per tale motivo lintera sua ricerca, didattica, attivit artistico-promozionale si imposta secondo il concetto di forza simbolica dello spirito, che si manifesta in termini di lirismo interiore, espressione dellimpulso pi diretto della sensibilit. Mutano anche i parametri di lettura: si richiede un atteggiamento diverso da quello tradizionale, possiamo asserire che larte assume sempre pi i canoni di una disciplina specialistica, intellettualizzata, richiedendo un linguaggio specializzato nei diversi settori che la connotano. Sarebbe perci auspicabile che chi si avvicina a questo gruppo abbandonasse ogni preconcetto, ogni prevenzione e cogliesse nel linguaggio dellarte insito ad esso una realt che ci appartiene, poich parte essenziale del nostro cammino spirituale. Nellintento creatore di INCONTRARTE si distinguono due linee, che, indipendentemente dal loro manifestarsi costantemente attraverso contaminazioni reciproche, perseguono anche un percorso autonomo, ed su questi due binari che stata portata avanti lanalisi critica, in un confronto che pu chiarire in modo pi approfondito il succedersi degli eventi. Nelle manifestazioni di ciascuna linea esistono sia una spinta progettuale di base che uno slancio creativo, ma il confronto analitico di esse permette di cogliere connessioni e sfumature. In arte, come in natura istituzionalit e razionalit si incontrano/scontrano, determinando diversi comportamenti: mi riferisco al binomio dualistico tradizionale che riportava questi due modi allinflusso di Dionisio ed Apollo, il primo prototipo di ebbrezza, istinto, volont, il secondo guidato dallidea e dalla ragione pura. Si affermano cos nel cuore di questo gruppo eterogeneo le possibilit espressive del colore in s, una curiosa sete di sperimentazione nellutilizzo dei materiali anche inusuali, una grande vitalit e spinta espressiva. Figurano distorsioni emotive della realt, opere improntate ad una ricerca materica in cui si mescolano esplosioni di colore e segni allusivi: la materia diventa protagonista, talvolta in un connubio di spago e pigmento. In altri casi lopera artistica improntata alla poetica ed alla lirica interiore attraverso panorami fortemente evocativi o ad una ricerca sulla teoria del colore. Talora viene impiegata lanalisi della forma nel principio di simultaneit futurista, enfatizzando le linee forza nella fusione degli oggetti e dei piani con ci che li circonda. Il senso umano che anima determinate opere non nasce da unastratta intuizione dellidea, ma si nutre delle sensazioni e vicende vissute per rappresentare lo spirito nella sua concreta realt attraverso la scelta del ritratto ed esprime le emozioni, dando vita ad opere darte non concepite a livello mentale ma proposte a stretto contatto con il reale che le ispira. Lorganico del settore letterario di INCONTRARTE si esibisce da tre anni in serate di lettura. Con una formula consolidata che ha dato buoni esiti, gli artisti del gruppo si alternano per larco di unora e poco pi negli spazi tipici del vivere insieme del territorio feltrino e limitrofo (sedi di Proloco, biblioteche, vecchi caselli, piazze, sagrati) con lo scopo di promuovere la loro produzione e di stabilire un contatto diretto con il pubblico. Grazie allausilio di lettori preparati, provenienti dai corsi di lettura espressiva, organizzati periodicamente dal gruppo, vengono presentati di volta in volta brani tratti da romanzi, short, stralci di opere teatrali, poesie e aforismi il cui genere, colore, tema possono essere anticipatamente concordati con lorganizzazione di turno a seconda dellimpronta che si desidera dare alla serata. La parte finale dedicata al dibattito con il pubblico riguardo alle dinamiche che portano alla creazione artistica e alla conversazione sugli argomenti trattati. Dallestate 2007, INCONTRARTE partecipa alle attivit del nuovo insieme associativo ChinArts nato a Feltre, composto da circa 15 gruppi artistici operanti nelle pi molteplici forme darte: gruppi musicali, compagnie teatrali, lettori narratori, danze. Ass. culturale feltrino: http://www.associazioneincontrarte.it/ INCONTRARTE c/o Centro volontariato via Peschiera n 21 32032 Feltre (BL) Tel. 349.4931940 e.mail: redazione@associazioneincontrarte.it (scrivici se desideri ricevere la nostra news letter)

di Simioni Giovanni & C.


VENDITA LEGNA DA ARDERE IN BANCALI, SFUSA, IN SCATOLA, PELLET - PULIZIA CANNE FUMARIE
Via F. De Rossi, 16/C - ALANO DI PIAVE (BL) - Tel. 347 2644491

S. M. s.n.c.

32

ATTUALIT

Servizio Volontario Europeo


Lo SVE (Servizio Volontario Europeo) un programma di volontariato internazionale finanziato dalla Commissione Europea che permette a tutti i giovani legalmente residenti in Europa di et compresa tra i 18 e i 30 anni, di svolgere unesperienza di volontariato internazionale presso unorganizzazione o un ente pubblico in Europa, in Africa, Asia o Sud America per un periodo che va dai 2 ai 12 mesi. E molto simile al Servizio Civile Internazionale: prevede il rimborso delle spese di viaggio (al 90%) e la copertura completa dei costi di vitto e alloggio del volontario internazionale. Grazie alla dimensione interculturale e al suo approccio non-formale, il Servizio Volontario Europeo unopportunit unica per entrare in contatto con culture diverse dalla propria e per acquisire nuove competenze e capacit utili alla propria crescita personale e professionale. Il Servizio Volontario Europeo si basa sui seguenti principi: - accrescere le proprie competenze attraverso unesperienza pratica di volontariato allestero; - favorire lapprendimento di unaltra lingua; - sviluppare le capacit di relazione con persone di lingua e cultura diversa; - diffondere la tolleranza fra i giovani dellUnione Europea; - promuovere la cittadinanza attiva; - sostenere lo sviluppo delle comunit locali; Il Servizio Volontario Europeo NON : - volontariato occasionale, a tempo parziale; - un tirocinio in unimpresa, in unorganizzazione umanitaria o in una ONG; - unattivit ricreativa o turistica; - un corso di lingua allestero; - un lavoro retribuito; Il Servizio Volontario Europeo propone dei progetti in diverse aree di intervento: cultura, giovent, sport, assistenza sociale per anziani, disabili ed immigrati, patrimonio culturale, arte, tempo libero, media e comunicazione, protezione ed educazione ambientale, sviluppo rurale e cooperazione allo sviluppo. E possibile fare lo SVE in: - in tutti i 27 Paesi Membri dellUnione Europea; - nei Paesi EFTA (Norvegia, Islanda, Liechtenstein); - nei Paesi candidati (Turchia, Croazia); - nei Paesi dellest Europa e Caucaso; - altri Paesi nel resto del mondo (con tempi e procedure differenti); Il Servizio Volontario Europeo praticamente GRATIS!! Le spese di viaggio, vitto, alloggio, trasporto locale, assicurazione sanitaria, corso di lingua e pocket money mensile sono coperti e finanziati dalla Commissione Europea (al volontario spetta solo un contributo del 10% per le spese del viaggio). Ai volontari non richiesta alcuna quota di partecipazione allo SVE nemmeno per candidarsi! Il Servizio Volontario Europeo si basa su un solido partenariato tra: organizzazione di invio (sending organization), ente daccoglienza (host organization) e volontario. Lorganizzazione dinvio responsabile della preparazione del giovane prima della partenza. Si impegna ad informare il candidato riguardo alla modalit di ricerca dei progetti SVE, alla formazione pre-partenza e segue il volontario a distanza durante tutto il suo soggiorno allestero e al suo ritorno. Lorganizzazione di accoglienza si incarica di fornire al volontario internazionale vitto, alloggio, trasporto locale, formazione tecnica e linguistica e tutto il supporto logistico (coordinatore) e psicologico (mentor) necessario. Infine, dovr far s che il servizio di volontariato internazionale sia unautentica esperienza di apprendimento per il giovane. Il volontario lavorer 5 giorni su 7 per un massimo di 40 ore settimanali e godr di 2 giorni di ferie al mese accumulabili. Ha lobbligo di partecipare alla formazione pre-partenza, a quella allarrivo e a quella a met percorso e deve rispettare le direttive dellorganizzazione di accoglienza svolgendo le mansioni previste dal progetto di volontariato internazionale. Durante il processo di selezione le organizzazioni ospitanti non possono richiedere il possesso di determinate competenze o di un titolo di studio bens, solo in casi speciali (debitamente giustificati e in funzione delle mansioni nelle quali i volontari sono impiegati) consentito selezionare candidati con unesperienza specifica. Ad es. pu essere richiesta esperienza nel lavoro con i bambini ma non la laurea in scienze delleducazione Le organizzazioni daccoglienza non possono richiedere che i volontari appartengano ad uno specifico gruppo etnico, religioso, o abbiano un determinato orientamento sessuale o particolari opinioni politiche. Ad es. pu essere richiesto che il volontario provenga da un paese particolare, per esempio la Francia, ma non possibile indicarne letnia.

http://serviziovolontarioeuropeo.it/

Zona industriale - 31040 Segusino (TV) Tel. 0423.979282

DUE ESSE s.n.c. di Stramare Nicola e Oscar Via S. Rocco, 39 - 31040 SEGUSINO (TV) Telefono e Telefax 0423.979344 Via della Vittoria - 32030 FENER (BL) Telefono 0439.789470

via Monte Grappa, 28 Feltre tel. 0439 842 603 www.bancapopolare.it

ONORANZE FUNEBRI

di Ferdinando Carraro
PITTORE RESTAURATORE
Via Roma - Quero (BL) - Cell. 339.2242637

VIVAIO - PIANT E

di Mondin Duilio

ALANO DI PIAVE FENER - QUERO

Realizzazione e Manutenzione Giardini Prati - Irrigazione - Potature


Via Feltrina - 32030 QUERO (BL) - Cell. 338.1689292 E-mail: mondingiardini@gmail.com - mondingiardini.blogspot.com

www.unicredit.it