Sei sulla pagina 1di 32

John C.

Hull
Edizione italiana a cura di:
Emilio Barone
(LUISS - Guido Carli)
OpziOni, Futures
e altri derivati
Ottava edizione
2012 Pearson Italia - Milano, Torino
Authorized translation from the English language edition, entitled Options, futures, and other
derivates, 8th edition, by John C. Hull, published by Pearson Education, Inc, publishing as
Prentice Hall, Copyright 2012.
All rights reserved. No part of this book may be reproduced or transmitted in any form or by any
means, electronic or mechanical, including photocopying, recording or by any information storage
retrieval system, without permission from Pearson Education, Inc.
Italian language edition published by Pearson Italia S.p.A., Copyright 2012.
Le informazioni contenute in questo libro sono state verifcate e documentate con la massima cura
possibile. Nessuna responsabilit derivante dal loro utilizzo potr venire imputata agli Autori, a
Pearson Italia S.p.A. o a ogni persona e societ coinvolta nella creazione, produzione e distribuzione
di questo libro.
Per i passi antologici, per le citazioni, per le riproduzioni grafche, cartografche e fotografche
appartenenti alla propriet di terzi, inseriti in questopera, leditore a disposizione degli aventi
diritto non potuti reperire nonch per eventuali non volute omissioni e/o errori di attribuzione nei
riferimenti.
I diritti di riproduzione e di memorizzazione elettronica totale e parziale con qualsiasi mezzo,
compresi i microflm e le copie fotostatiche, sono riservati per tutti i paesi.
LA FOTOCOPIATURA DEI LIBRI UN REATO Le fotocopie per uso personale del lettore possono essere
effettuate nei limiti del 15% di ciascun volume dietro pagamento alla SIAE del compenso previsto
dallart. 68, commi 4 e 5, della legge 22 aprile 1941 n. 633.
Le riproduzioni effettuate per fnalit di carattere professionale, economico o commerciale o comunque
per uso diverso da quello personale possono essere effettuate a seguito di specifca autorizzazione
rilasciata da AIDRO, corso di Porta Romana n. 108, 20122 Milano, e-mail segreteria@aidro.org e
sito web www.aidro.org.
Traduzione: Emilio Barone

Revisione scientifca: Emilio Barone
Grafca di copertina: Simone Tartaglia
Stampa: Tip.Le.Co. S. Bonico (PC)
Tutti i marchi citati nel testo sono di propriet dei loro detentori.
978 88 7192 779 4
Printed in Italy
1
a
edizione: maggio 2006
2
a
edizione: febbraio 2009
3
a
edizione: maggio 2012
Ristampa Anno
00 01 02 03 04 12 13 14 15 16
Hull_Libro.indb 1 06/03/12 17.29
Indice Sintetico
PrefazioneXXIX
Capitolo 1Introduzione1
Capitolo 2Funzionamento dei Mercati dei Futures25
Capitolo 3Strategie di Copertura mediante Futures53
Capitolo 4Tassi dInteresse83
Capitolo 5Determinazione dei Prezzi Forward e dei Prezzi Futures111
Capitolo 6Futures su Tassi dInteresse139
Capitolo 7Swaps159
Capitolo 8Cartolarizzazioni e Crisi Creditizia del 2007193
Capitolo 9Funzionamento dei Mercati delle Opzioni209
Capitolo 10Propriet Fondamentali delle Opzioni su Azioni231
Capitolo 11Strategie Operative mediante Opzioni253
Capitolo 12Alberi Binomiali275
Capitolo 13Processi di Wiener e Lemma di It303
Capitolo 14Modello Black-Scholes-Merton325
Capitolo 15Stock Options per Impiegati e Dirigenti361
Capitolo 16Opzioni su Indici Azionari e Valute377
Capitolo 17Opzioni su Futures395
Capitolo 18Lettere Greche413
Capitolo 19Volatility Smiles447
Capitolo 20Procedure Numeriche467
Capitolo 21Valore a Rischio513
Capitolo 22Stima di Volatilit e Correlazioni543
Libro.pdf 5 24/12/2011 5.45.24
Hull_Libro.indb 2 06/03/12 17.29
IV
Capitolo 23Rischio di Credito569
Capitolo 24Derivati Creditizi601
Capitolo 25Opzioni Esotiche633
Capitolo 26Ulteriori Elementi su Modelli e Procedure Numeriche663
Capitolo 27Martingale e Misure di Probabilit699
Capitolo 28Derivati su Tassi dInteresse: Modelli Standard721
Capitolo 29Aggiustamenti per la Convessit, il Timing e i Quantos743
Capitolo 30Derivati su Tassi dInteresse: Modelli del Tasso a Breve757
Capitolo 31Derivati su Tassi dInteresse: Modelli HJM e LMM795
Capitolo 32Ulteriori Elementi sugli Swaps815
Capitolo 33Derivati Energetici, Atmosferici e Assicurativi833
Capitolo 34Opzioni Reali853
Capitolo 35Incidenti su Derivati e Insegnamenti che Possiamo Trarne869
Glossario dei Termini883
Software DerivaGem911
Principali Borse923
Tavola per N(x) quando x 0925
Tavola per N(x) quando x 0926
Indice degli Autori927
Indice degli Argomenti933
Indice delle Figure955
Indice delle Tavole959
Indice dei Riquadri963
Note Tecniche965
Libro.pdf 6 24/12/2011 5.45.24
Hull_Libro.indb 3 06/03/12 17.29
Indice
PrefazioneXXIX
Novit Presenti in Questa EdizioneXXIX
SoftwareXXXI
DiapositiveXXXI
Manuale delle SoluzioniXXXI
Manuale del DocenteXXXI
Note TecnicheXXXI
RingraziamentiXXXII
Capitolo 1Introduzione1
1.1 Mercati di Borsa2
Mercati Elettronici2
1.2 Mercati Fuori Borsa3
Dimensione dei Mercati3
1.3 Contratti Forward5
Valore Finale dei Contratti Forward6
Prezzi Forward e Prezzi Spot7
1.4 Contratti Futures8
1.5 Contratti di Opzione8
1.6 Tipi di Operatori11
1.7 Hedgers11
Coperture mediante Forwards12
Coperture mediante Opzioni13
Confronto13
1.8 Speculatori14
Speculazione mediante Futures14
Speculazione mediante Opzioni15
Confronto17
1.9 Arbitraggisti17
1.10 Pericoli18
Sommario19
Libro.pdf 7 24/12/2011 5.45.24
Hull_Libro.indb 4 06/03/12 17.29
VI
Suggerimenti per Ulteriori Letture20
Domande e Problemi20
Esercizi22
Capitolo 2Funzionamento dei Mercati dei Futures25
2.1 Generalit25
Chiusura delle Posizioni26
2.2 Specificazione dei Contratti Futures26
Attivit Sottostante27
Dimensione del Contratto28
Accordi per la Consegna28
Mesi di Consegna29
Quotazioni29
Limiti di Prezzo e di Posizione29
2.3 Convergenza del Prezzo Futures verso il Prezzo Spot30
2.4 Depositi di Garanzia31
Marking to Market31
Ulteriori Dettagli32
Cassa di Compensazione e Margini di Compensazione33
Rischio di Credito34
2.5 Mercati Fuori Borsa34
Collateralization34
Utilizzo delle Clearinghouses nei Mercati OTC36
2.6 Quotazioni37
Prezzi38
Prezzo di Liquidazione38
Volume degli Scambi e Open Interest39
Sistematicit dei Prezzi Futures39
2.7 Consegna40
Liquidazione per Contanti41
2.8 Ordini e Traders41
Ordini41
2.9 Regolamentazione42
Irregolarit negli Scambi43
2.10 Aspetti Contabili e Fiscali44
Aspetti Contabili44
Aspetti Fiscali45
2.11 Forwards e Futures a Confronto46
Profitti e Perdite su Contratti Forward e Futures47
Contratti Forward su Valute47
Sommario47
Suggerimenti per Ulteriori Letture48
Domande e Problemi48
Esercizi50
Capitolo 3Strategie di Copertura mediante Futures53
3.1 Principi Fondamentali53
Libro.pdf 8 24/12/2011 5.45.25
Hull_Libro.indb 5 06/03/12 17.29
VII
Coperture Corte54
Coperture Lunghe55
3.2 Argomenti pro e contro le Coperture56
Coperture e Azionisti56
Coperture e Concorrenza57
Risultati Peggiori a seguito delle Coperture57
3.3 Rischio Base58
Base59
Scelta del Contratto61
3.4 Cross Hedging63
Rapporto di Copertura a Varianza Minima63
Numero Ottimale di Contratti65
Tailing the Hedge66
3.5 Futures su Indici Azionari67
Indici Azionari67
Copertura di un Portafoglio Azionario68
Ragioni della Copertura di un Portafoglio70
Modificare il Beta71
Bloccare i Benefici dello Stock Picking72
3.6 Stack and Roll72
Sommario74
Suggerimenti per Ulteriori Letture75
Domande e Problemi76
Esercizi78
Appendice 3aCapital Asset Pricing Model80
Capitolo 4Tassi dInteresse83
4.1 Tipologie di Tassi83
Tassi dei Titoli di Stato84
Tassi Libor84
Tassi di Riporto85
Tassi Privi di Rischio85
4.2 Come si Misurano i Tassi dInteresse86
Capitalizzazione Continua87
4.3 Zero Rates89
4.4 Valutazione delle Obbligazioni89
Bond Yields90
Par Yields90
4.5 Determinazione dei Treasury Zero Rates91
4.6 Tassi Forward93
4.7 Forward Rate Agreements95
Valutazione97
4.8 Duration98
Duration Modificata100
Portafogli di Obbligazioni101
4.9 Convexity102
Libro.pdf 9 24/12/2011 5.45.25
Hull_Libro.indb 6 06/03/12 17.29
VIII
4.10 Teorie della Term Structure103
Gestione del Reddito Netto da Interessi104
Liquidit105
Sommario106
Suggerimenti per Ulteriori Letture107
Domande e Problemi107
Esercizi109
Capitolo 5Determinazione dei Prezzi Forward e dei Prezzi Futures111
5.1 Beni dInvestimento e Beni di Consumo111
5.2 Vendite allo Scoperto112
5.3 Assunzioni e Simbologia113
5.4 Prezzi Forward di Titoli che non Offrono Redditi114
Generalizzazione115
Che Succede se non Possibile Effettuare Vendite allo Scoperto?116
5.5 Prezzi Forward di Titoli che Offrono Redditi Noti117
Generalizzazione118
5.6 Prezzi Forward di Titoli con Dividend Yield Noto119
5.7 Valore dei Contratti Forward119
5.8 Prezzi Forward e Prezzi Futures a Confronto122
5.9 Futures su Indici Azionari122
Arbitraggio su Indici124
5.10 Forwards e Futures su Valute125
Valute Estere come Titoli con Dividend Yield Noto127
5.11 Futures su Merci127
Costi di Immagazzinamento128
Beni di Consumo128
Convenience Yield130
5.12 Cost of Carry130
5.13 Opzioni di Consegna131
5.14 Prezzi Futures e Aspettative sui Futuri Prezzi Spot131
Keynes e Hicks132
Rischio e Rendimento132
Rischio di una Posizione su Futures132
Normal Backwardation e Contango134
Sommario134
Suggerimenti per Ulteriori Letture135
Domande e Problemi135
Esercizi138
Capitolo 6Futures su Tassi dInteresse139
6.1 Regole di Calcolo Giorni e Quotazioni139
Regole di Calcolo Giorni139
Quotazioni dei Treasury Bills141
Quotazioni dei Treasury Bonds141
6.2 Futures su Treasury Bonds142
Libro.pdf 10 24/12/2011 5.45.25
Hull_Libro.indb 7 06/03/12 17.29
IX
Quotazioni143
Fattori di Conversione143
Cheapest to Deliver144
Determinazione dei Prezzi Futures145
6.3 Futures su Eurodollari147
Tassi Forward e Tassi Futures149
Utilizzo dei Futures su Eurodollari per Estendere la Libor/Swap Zero
Curve152
6.4 Strategie di Copertura Basate sulla Duration152
6.5 Copertura dei Portafogli di Attivit e Passivit154
Sommario154
Suggerimenti per Ulteriori Letture155
Domande e Problemi156
Esercizi157
Capitolo 7Swaps159
7.1 Swaps su Tassi dInteresse159
Libor160
Un Caso Concreto160
Utilizzo degli Interest Rate Swaps per Trasformare le Passivit162
Utilizzo degli Interest Rate Swaps per Trasformare le Attivit162
Ruolo degli Intermediari Finanziari163
Market Makers164
7.2 Regole di Calcolo Giorni165
7.3 Conferme166
7.4 Argomentazione del Vantaggio Comparato167
Critica dellArgomentazione del Vantaggio Comparato168
7.5 Natura dei Tassi Swap169
7.6 Come si Determinano i Libor/Swap Zero Rates170
7.7 Valutazione degli Swaps su Tassi dInteresse171
Interest Rate Swaps come Portafogli di Obbligazioni171
Interest Rate Swaps come Portafogli di Forward Rate Agreements173
7.8 Overnight Indexed Swaps174
7.9 Swaps su Valute176
Utilizzo dei Currency Swaps per Trasformare Passivit e Attivit177
Vantaggi Comparati177
7.10 Valutazione dei Currency Swaps179
Currency Swaps come Portafogli di Obbligazioni179
Currency Swaps come Portafogli di Contratti Forward180
7.11 Rischio di Credito181
Clearinghouses184
7.12 Altri Tipi di Swap184
Varianti del Contratto Standard su Tassi dInteresse184
Altri Currency Swaps185
Equity Swaps186
Opzioni186
Libro.pdf 11 24/12/2011 5.45.25
Hull_Libro.indb 8 06/03/12 17.29
X
Commodity Swaps, Volatility Swaps e Altri Contratti Esotici186
Sommario186
Suggerimenti per Ulteriori Letture187
Domande e Problemi188
Esercizi190
Capitolo 8Cartolarizzazioni e Crisi Creditizia del 2007193
8.1 Cartolarizzazioni193
Asset-Backed Securities (ABSs)194
ABS CDOs196
8.2 Mercato Immobiliare197
Insufficiente Rigore nelle Istruttorie Creditizie198
Cartolarizzazione dei Mutui Subprime199
Bolla del Mercato Immobiliare200
Perdite201
Crisi Creditizia202
8.3 Errori di Valutazione202
Arbitraggi Regolamentari204
Incentivi204
8.4 Conseguenze205
Sommario206
Suggerimenti per Ulteriori Letture207
Domande e Problemi208
Esercizi208
Capitolo 9Funzionamento dei Mercati delle Opzioni209
9.1 Tipi di Opzione209
Opzioni Call210
Opzioni Put210
Esercizio Anticipato211
9.2 Posizioni su Opzioni211
9.3 Attivit Sottostanti213
Opzioni su Azioni213
Opzioni su Valute214
Opzioni su Indici214
Opzioni su Futures214
9.4 Specifiche Contrattuali delle Opzioni su Azioni214
Date di Scadenza215
Prezzi dEsercizio215
Terminologia216
Flex Options217
Dividendi, Frazionamenti e Assegnazioni Gratuite217
Limiti di Posizione e Limiti dEsercizio219
9.5 Contrattazioni219
Market Makers219
Ordini di Segno Opposto220
Libro.pdf 12 24/12/2011 5.45.25
Hull_Libro.indb 9 06/03/12 17.29
XI
9.6 Commissioni220
9.7 Depositi di Garanzia221
Scrivere Opzioni Scoperte221
Altre Regole222
9.8 Options Clearing Corporation223
Esercizio delle Opzioni223
9.9 Regolamentazione223
9.10 Imposte224
Wash Sale Rule224
Vendite Presunte225
9.11 Warrants, Stock Options e Convertibili225
9.12 Mercati Over the Counter226
Sommario227
Suggerimenti per Ulteriori Letture228
Domande e Problemi228
Esercizi229
Capitolo 10Propriet Fondamentali delle Opzioni su Azioni231
10.1 Fattori che Influenzano i Prezzi delle Opzioni231
Prezzo dellAzione e Prezzo dEsercizio231
Vita Residua232
Volatilit232
Tasso dInteresse Privo di Rischio234
Dividendi235
10.2 Assunzioni e Simbologia235
10.3 Limiti Superiori e Inferiori per i Prezzi delle Opzioni235
Limiti Superiori236
Limite Inferiore per Calls Europee Scritte su Titoli che non Pagano
Dividendi236
Limite Inferiore per Puts Europee Scritte su Titoli che non Pagano
Dividendi237
10.4 Put-Call Parity239
Relazione tra i Prezzi di Calls e Puts Americane242
10.5 Calls su Titoli che non Pagano Dividendi242
Limiti243
10.6 Puts su Titoli che non Pagano Dividendi244
Limiti244
10.7 Effetto dei Dividendi246
Limiti Inferiori per Calls e Puts247
Esercizio Anticipato247
Put-Call Parity247
Sommario247
Suggerimenti per Ulteriori Letture248
Domande e Problemi249
Esercizi250
Libro.pdf 13 24/12/2011 5.45.25
Hull_Libro.indb 10 06/03/12 17.29
XII
Capitolo 11Strategie Operative mediante Opzioni253
11.1 Principal-Protected Notes253
11.2 Strategie con unOpzione e lAzione Sottostante255
11.3 Spreads257
Spreads al Rialzo257
Spreads al Ribasso259
Box Spreads260
Butterfly Spreads261
Calendar Spreads264
Diagonal Spreads265
11.4 Combinazioni266
Straddles266
Strips e Straps267
Strangles268
11.5 Altri Schemi269
Sommario270
Suggerimenti per Ulteriori Letture270
Domande e Problemi271
Esercizi272
Capitolo 12Alberi Binomiali275
12.1 Modello Binomiale a Uno Stadio275
Generalizzazione277
Irrilevanza del Rendimento Atteso dellAzione279
12.2 Valutazione Neutrale verso il Rischio279
Riesame del Modello Binomiale a Uno Stadio280
Mondo Reale e Mondo Neutrale verso il Rischio281
12.3 Alberi Binomiali a Due Stadi282
Generalizzazione283
12.4 Put Europea284
12.5 Opzioni Americane285
12.6 Delta286
12.7 Calibrare la Volatilit287
12.8 Formule per lAlbero Binomiale289
12.9 Aumentare il Numero degli Stadi290
12.10 Utilizzo di DerivaGem291
12.11 Opzioni su Altre Attivit292
Opzioni su Titoli con Dividend Yield Noto292
Opzioni su Indici Azionari292
Opzioni su Valute293
Opzioni su Futures293
Sommario295
Suggerimenti per Ulteriori Letture296
Domande e Problemi296
Esercizi297
Appendice 12aAlberi Binomiali e Formula Black-Scholes-Merton299
Libro.pdf 14 24/12/2011 5.45.25
Hull_Libro.indb 11 06/03/12 17.29
XIII
Capitolo 13Processi di Wiener e Lemma di It303
13.1 Processi di Markov303
13.2 Processi Stocastici a Tempo Continuo304
Processi di Wiener305
Processi di Wiener Generalizzati306
Processi di It309
13.3 Processo Stocastico per i Prezzi delle Azioni310
Modello a Tempo Discreto311
Simulazioni con il Metodo Monte Carlo312
13.4 Parametri313
13.5 Processi Correlati314
13.6 Lemma di It315
Applicazione ai Contratti Forward316
13.7 Log-Normalit dei Prezzi delle Azioni316
Sommario317
Suggerimenti per Ulteriori Letture318
Domande e Problemi319
Esercizi320
Appendice 13aDimostrazione del Lemma di It322
Capitolo 14Modello Black-Scholes-Merton325
14.1 Log-Normalit dei Prezzi delle Azioni326
14.2 Distribuzione del Tasso di Rendimento328
14.3 Tasso di Rendimento Atteso329
14.4 Volatilit Storiche330
Stima della Volatilit in Base ai Dati Storici331
Giorni di Calendario e Giorni Lavorativi333
14.5 Concetti Sottostanti il Modello Black-Scholes-Merton334
Assunzioni336
14.6 Equazione Differenziale Fondamentale336
Prezzi dei Derivati Negoziabili338
14.7 Valutazione Neutrale verso il Rischio339
Applicazione ai Contratti Forward su Azioni340
14.8 Formule Black-Scholes-Merton341
Propriet delle Formule di Black, Scholes e Merton342
14.9 Funzione di Distribuzione Normale Cumulata343
14.10 Warrants e Stock Options344
14.11 Volatilit Implicite346
Indice VIX347
14.12 Dividendi348
Opzioni Europee348
Opzioni Americane349
Approssimazione di Black351
Sommario352
Suggerimenti per Ulteriori Letture353
Domande e Problemi354
Libro.pdf 15 24/12/2011 5.45.25
Hull_Libro.indb 12 06/03/12 17.29
XIV
Esercizi356
Appendice 14aDimostrazione della Formula Black-Scholes-Merton358
Risultato Fondamentale358
Dimostrazione del Risultato Fondamentale358
Formula Black-Scholes-Merton per una Call Europea360
Capitolo 15Stock Options per Impiegati e Dirigenti361
15.1 Condizioni Contrattuali362
Esercizio Anticipato362
15.2 Allineamento degli Interessi di Managers e Azionisti363
15.3 Trattamento Contabile365
Piani di Stock Options non Tradizionali366
15.4 Valutazione367
Metodo Quick and Dirty367
Metodo dellAlbero Binomiale367
Metodo del Multiplo370
Metodo di Mercato370
Diluizione371
15.5 Backdating372
Sommario373
Suggerimenti per Ulteriori Letture374
Domande e Problemi374
Esercizi375
Capitolo 16Opzioni su Indici Azionari e Valute377
16.1 Opzioni su Indici Azionari377
Portfolio Insurance377
Quando il Beta del Portafoglio non Pari a 1378
16.2 Opzioni su Valute379
Range Forwards380
16.3 Opzioni su Azioni con Dividend Yield Noto382
Limiti Inferiori per il Prezzo delle Opzioni383
Put-Call Parity383
Valutazione384
Equazione Differenziale e Valutazione Neutrale verso il Rischio384
16.4 Valutazione delle Opzioni Europee su Indici Azionari385
Prezzi Forward dellIndice386
Dividend Yields Impliciti387
16.5 Valutazione delle Opzioni Europee su Valute388
Tassi di Cambio Forward389
16.6 Opzioni Americane389
Sommario390
Suggerimenti per Ulteriori Letture391
Domande e Problemi392
Esercizi393
Libro.pdf 16 24/12/2011 5.45.25
Hull_Libro.indb 13 06/03/12 17.29
XV
Capitolo 17Opzioni su Futures395
17.1 Natura delle Opzioni su Futures395
Mesi di Scadenza396
Opzioni su Interest-Rate Futures397
17.2 Motivi della Popolarit delle Opzioni su Futures398
17.3 Futures Options Europee e Spot Options Europee399
17.4 Put-Call Parity399
17.5 Limiti Inferiori per le Opzioni su Futures400
17.6 Valutazione con gli Alberi Binomiali401
Generalizzazione402
Alberi a Pi Stadi403
17.7 Drift del Prezzo Futures404
Equazione Differenziale405
17.8 Modello di Black405
Utilizzo del Modello di Black Invece del Modello Black-Scholes-
Merton406
17.9 Futures Options Americane e Spot Options Americane407
17.10 Opzioni Futures-Style408
Sommario409
Suggerimenti per Ulteriori Letture409
Domande e Problemi409
Esercizi411
Capitolo 18Lettere Greche413
18.1 Esempio413
18.2 Posizioni Scoperte e Coperte414
18.3 Strategia Stop loss415
18.4 Delta Hedging416
Delta delle Opzioni Europee su Azioni418
Aspetti Dinamici del Delta Hedging420
Come si Forma il Costo422
Delta di un Portafoglio422
Costi di Transazione423
18.5 Theta423
18.6 Gamma425
Annullamento del Gamma di un Portafoglio427
Calcolo del Gamma428
18.7 Relazione tra Delta, Theta e Gamma430
18.8 Vega430
18.9 Rho432
18.10 Coperture Dinamiche nella Pratica433
18.11 Analisi di Scenario433
18.12 Estensioni delle Formule435
Delta dei Contratti Forward436
Delta dei Contratti Futures436
18.13 Portfolio Insurance e Opzioni Sintetiche437
Libro.pdf 17 24/12/2011 5.45.25
Hull_Libro.indb 14 06/03/12 17.29
XVI
Utilizzo dei Futures su Indici439
18.14 Volatilit del Mercato Azionario440
Sommario441
Suggerimenti per Ulteriori Letture442
Domande e Problemi442
Esercizi444
Appendice 18aEspansione in Serie di Taylor
e Parametri Utilizzati nelle Operazioni di Copertura446
Capitolo 19Volatility Smiles447
19.1 Volatility Smiles e Put-Call Parity447
19.2 Opzioni su Valute449
Evidenza Empirica450
Opzioni su Valute: Cos che Determina lo Smile?451
19.3 Opzioni su Azioni452
Opzioni su Azioni: Cos che Determina lo Smile?453
19.4 Diverse Rappresentazioni dei Volatility Smiles454
19.5 Superfici delle Volatilit454
19.6 Lettere Greche456
19.7 Ruolo del Modello456
19.8 Aspettative di unUnica Forte Discontinuit456
Sommario458
Suggerimenti per Ulteriori Letture459
Domande e Problemi459
Esercizi461
Appendice 19aDistribuzioni Neutrali verso il Rischio
Implicite nei Volatility Smiles463
Capitolo 20Procedure Numeriche467
20.1 Alberi Binomiali467
Valutazione Neutrale verso il Rischio468
Determinazione di p, u e d468
Albero dei Prezzi Azionari470
Tornare Indietro nellAlbero471
Approccio Algebrico472
Stima del Delta e delle Altre Lettere Greche473
20.2 Alberi Binomiali per Opzioni su Indici, Valute e Futures475
20.3 Alberi Binomiali per Titoli che Pagano Dividendi476
Dividend Yields Noti476
Dividendi Noti478
Tecnica della Variabile di Controllo481
20.4 Altre Procedure per Costruire gli Alberi482
Alberi Trinomiali483
20.5 Parametri che Dipendono dal Tempo484
20.6 Simulazioni con il Metodo Monte Carlo485
Derivati che Dipendono da Pi Variabili489
Libro.pdf 18 24/12/2011 5.45.25
Hull_Libro.indb 15 06/03/12 17.29
XVII
Generazione di Campioni Casuali489
Numero delle Simulazioni490
Campionatura mediante Alberi491
Stima delle Lettere Greche492
Applicazioni492
20.7 Procedure di Riduzione della Varianza492
Tecnica della Variabile Antitetica492
Tecnica della Variabile di Controllo493
Campionatura per Importanza494
Campionatura Stratificata494
Metodo dei Momenti494
Successioni Quasi Casuali495
20.8 Metodi delle Differenze Finite495
Metodo Implicito delle Differenze Finite497
Metodo Esplicito delle Differenze Finite499
Trasformazione di Variabile502
Relazione con lApproccio degli Alberi Trinomiali503
Altri Metodi delle Differenze Finite505
Applicazioni dei Metodi delle Differenze Finite506
Sommario506
Suggerimenti per Ulteriori Letture507
Domande e Problemi508
Esercizi510
Capitolo 21Valore a Rischio513
21.1 VaR513
Orizzonte Temporale516
21.2 Simulazioni Storiche516
Esempio517
21.3 Costruzione di un Modello520
Volatilit Giornaliere520
Un Solo Titolo521
Due Titoli522
Benefici della Diversificazione523
21.4 Modello Lineare523
Matrici delle Correlazioni e delle Covarianze524
Come si Trattano i Tassi dInteresse526
Applicazioni del Modello Lineare526
Modello Lineare e Opzioni527
21.5 Modello Quadratico528
21.6 Metodo Monte Carlo531
21.7 Confronto tra i Due Approcci532
21.8 Stress Tests e Back-Testing533
21.9 Analisi delle Componenti Principali534
Utilizzo dellAnalisi delle Componenti Principali per il Calcolo del
VaR535
Libro.pdf 19 24/12/2011 5.45.25
Hull_Libro.indb 16 06/03/12 17.29
XVIII
Sommario537
Suggerimenti per Ulteriori Letture538
Domande e Problemi538
Esercizi540
Capitolo 22Stima di Volatilit e Correlazioni543
22.1 Stima della Volatilit543
Schemi di Ponderazione544
22.2 Media Mobile con Pesi Esponenziali545
22.3 GARCH(1,1)547
Pesi548
Ritorno verso la Media548
22.4 Scelta del Modello549
22.5 Massima Verosimiglianza549
Varianza Costante549
Stima dei Parametri del GARCH(1,1)550
Quanto Attendibile il Modello?553
22.6 Usare il GARCH(1,1) per Prevedere la Volatilit555
Term Structure delle Volatilit556
Impatto delle Variazioni di Volatilit558
22.7 Correlazioni558
Condizioni per la Coerenza delle Covarianze560
22.8 UnApplicazione del Modello EWMA561
Sommario563
Suggerimenti per Ulteriori Letture564
Domande e Problemi564
Esercizi566
Capitolo 23Rischio di Credito569
23.1 Ratings569
23.2 Probabilit dInsolvenza e Dati Storici570
Intensit dInsolvenza570
23.3 Tassi di Recupero572
23.4 Probabilit dInsolvenza e Prezzi delle Obbligazioni573
Calcoli pi Precisi574
Tassi dInteresse Privi di Rischio575
Asset Swaps575
23.5 Probabilit dInsolvenza: Stime a Confronto576
Mondo Reale e Mondo Neutrale verso il Rischio579
Quali Stime Utilizzare?580
23.6 Probabilit dInsolvenza e Prezzi delle Azioni580
23.7 Rischio di Credito e Derivati582
Valore dei Derivati e Rischio di Credito583
23.8 Mitigazione del Rischio di Credito585
Netting586
Collateralization587
Libro.pdf 20 24/12/2011 5.45.25
Hull_Libro.indb 17 06/03/12 17.29
XIX
Downgrade Triggers588
23.9 Default Correlation588
Time to Default e Copule Gaussiane589
Modello a un Fattore591
23.10 VaR Creditizio592
CreditMetrics593
Sommario595
Suggerimenti per Ulteriori Letture595
Domande e Problemi596
Esercizi598
Capitolo 24Derivati Creditizi601
24.1 Credit Default Swaps602
Credit Default Swaps e Tassi di Rendimento delle Obbligazioni605
Cheapest to Deliver605
24.2 Valutazione dei Credit Default Swaps606
Marking to Market di un CDS608
Stima delle Probabilit dInsolvenza608
Binary Credit Default Swaps609
Importanza del Recovery Rate609
Prospettive per il Mercato dei CDSs610
24.3 Index CDS611
24.4 CDSs: Tasso Cedolare611
24.5 CDS Forwards e CDS Options613
24.6 Basket Credit Default Swaps613
24.7 Total Return Swaps614
24.8 Collateralized Debt Obligations615
CDOs Sintetiche615
Negoziazione di Singole Tranches616
24.9 Valutazione dei Basket CDSs e delle CDOs617
24.10 Valutazione delle CDOs Sintetiche618
Modello della Copula Gaussiana per il Time to Default619
Valutazione del k
th
-to-Default CDS623
Correlazioni Implicite624
Valutazione delle Tranches fuori Standard625
24.11 Alternative al Modello Standard626
Modello Eterogeneo626
Altre Copule626
Factor Loadings Casuali627
Modello della Copula Implicita627
Modelli Dinamici628
Sommario628
Suggerimenti per Ulteriori Letture629
Domande e Problemi629
Esercizi631
Libro.pdf 21 24/12/2011 5.45.26
Hull_Libro.indb 18 06/03/12 17.29
XX
Capitolo 25Opzioni Esotiche633
25.1 Packages633
25.2 Opzioni Americane Fuori Standard634
25.3 Gap Options635
25.4 Opzioni Forward Start636
25.5 Opzioni Cliquet637
25.6 Opzioni Composte637
25.7 Opzioni Chooser639
25.8 Opzioni con Barriera639
25.9 Opzioni Binarie643
25.10 Opzioni Lookback643
25.11 Opzioni Shout645
25.12 Opzioni Asiatiche646
25.13 Opzioni di Scambio648
25.14 Opzioni Rainbow650
25.15 Volatility Swaps e Variance Swaps650
Valutazione dei Variance Swaps651
Valutazione dei Volatility Swaps653
Indice VIX654
25.16 Replica Statica delle Opzioni654
Sommario657
Suggerimenti per Ulteriori Letture657
Domande e Problemi658
Esercizi660
Capitolo 26Ulteriori Elementi su Modelli e Procedure Numeriche663
26.1 Alternative a Black-Scholes-Merton664
Modello CEV664
Modello Diffusivo a Salti665
Modello a Varianza Gamma667
26.2 Modelli a Volatilit Stocastica670
26.3 Modello IVF671
26.4 Obbligazioni Convertibili673
26.5 Derivati Path-Dependent676
Opzioni Lookback677
Generalizzazione678
Opzioni Asiatiche679
26.6 Opzioni con Barriera681
Modello a Maglia Adattabile683
26.7 Opzioni Scritte su Due Attivit Correlate684
Trasformazione delle Variabili684
Alberi non Rettangolari686
Come Aggiustare le Probabilit686
26.8 Metodo Monte Carlo e Opzioni Americane687
Approccio dei Minimi Quadrati687
Approccio della Parametrizzazione dellExercise Boundary690
Libro.pdf 22 24/12/2011 5.45.26
Hull_Libro.indb 19 06/03/12 17.29
XXI
Limiti Superiori692
Sommario692
Suggerimenti per Ulteriori Letture693
Domande e Problemi694
Esercizi696
Capitolo 27Martingale e Misure di Probabilit699
27.1 Derivati che Dipendono da una Variabile700
Mondi Diversi dal Tradizionale Mondo Neutrale verso il Rischio703
27.2 Derivati che Dipendono da Pi Variabili703
27.3 Martingale705
Misure Equivalenti di Martingala705
27.4 Scelta del Numerario707
Money Market Account come Numerario707
Prezzo di uno Zero-Coupon Bond come Numerario708
Tassi dInteresse Forward e Aspettative sui Tassi Spot709
Valore Attuale di una Rendita come Numerario710
27.5 Estensione a Fattori Multipli Indipendenti711
27.6 Modello di Black711
27.7 Opzioni di Scambio713
27.8 Cambiamenti di Numerario714
Sommario716
Suggerimenti per Ulteriori Letture716
Domande e Problemi717
Esercizi718
Capitolo 28Derivati su Tassi dInteresse: Modelli Standard721
28.1 Opzioni su Obbligazioni721
Opzioni Incorporate in Obbligazioni721
Opzioni Europee su Obbligazioni723
Volatilit dei Tassi di Rendimento725
28.2 Caps e Floors su Tassi dInteresse726
Caps come Portafogli di Opzioni su Tassi dInteresse727
Caps come Portafogli di Opzioni su Obbligazioni727
Floors e Collars728
Valutazione di Caps e Floors728
Spot Volatilities e Flat Volatilities730
Giustificazione Teorica del Modello731
Utilizzo di DerivaGem732
Impatto delle Regole di Calcolo Giorni733
28.3 Swaptions Europee733
Valutazione delle Swaptions Europee734
Quotazioni delle Swaptions736
Giustificazione Teorica del Modello737
Impatto delle Regole di Calcolo Giorni737
28.4 Generalizzazioni738
Libro.pdf 23 24/12/2011 5.45.26
Hull_Libro.indb 20 06/03/12 17.29
XXII
28.5 Copertura dei Derivati su Tassi dInteresse738
Sommario739
Suggerimenti per Ulteriori Letture740
Domande e Problemi740
Esercizi742
Capitolo 29Aggiustamenti per la Convessit, il Timing e i Quantos743
29.1 Aggiustamenti per la Convessit743
Applicazione n. 1: Tassi dInteresse745
Applicazione n. 2: Tassi Swap746
29.2 Aggiustamenti per il Timing747
Riesame dellApplicazione n. 1: Tassi dInteresse749
29.3 Quantos749
Misure Neutrali verso il Rischio751
Sommario752
Suggerimenti per Ulteriori Letture753
Domande e Problemi753
Esercizi754
Appendice 29aFormula di Aggiustamento per la Convessit756
Capitolo 30Derivati su Tassi dInteresse: Modelli del Tasso a Breve757
30.1 Generalit757
30.2 Modelli dEquilibrio758
Modello di Rendleman e Bartter759
Modello di Vasicek760
Modello di Cox, Ingersoll e Ross760
Propriet del Modello di Vasicek e del Modello CIR761
Applicazioni dei Modelli dEquilibrio764
30.3 Modelli ad Arbitraggi Nulli766
Modello di Ho e Lee766
Modello di Hull e White a un Fattore768
Modello di Black, Derman e Toy769
Modello di Black e Karasinski770
Modello di Hull e White a due Fattori771
30.4 Opzioni su Obbligazioni771
Opzioni su Coupon Bonds772
30.5 Term Structure delle Volatilit772
30.6 Alberi per i Tassi dInteresse773
Esempio dellUtilizzo degli Alberi Trinomiali773
Ramificazioni Fuori Standard774
30.7 Procedura Generale per Costruire gli Alberi775
Prima Fase775
Seconda Fase778
Esempio della Seconda Fase779
Formule per le e le Q780
Estensione ad Altri Modelli781
Libro.pdf 24 24/12/2011 5.45.26
Hull_Libro.indb 21 06/03/12 17.29
XXIII
Scelta di f(r)782
Alberi e Risultati Analitici783
Alberi per le Bond Options Americane785
30.8 Calibratura786
30.9 Operazioni di Copertura e Modelli a un Fattore788
Sommario788
Suggerimenti per Ulteriori Letture789
Domande e Problemi790
Esercizi792
Capitolo 31Derivati su Tassi dInteresse: Modelli HJM e LMM795
31.1 Modello di Heath, Jarrow e Morton795
Processi per i Prezzi degli Zero-Coupon Bonds e per i Tassi Forward796
Estensione a Pi Fattori798
31.2 Modello di Mercato del Libor798
Modello799
Volatilit dei Tassi Forward800
Implementazione del Modello801
Estensione a Pi Fattori802
Ratchet Caps, Sticky Caps e Flexi Caps803
Valutazione delle Swaptions Europee805
Calibratura del Modello807
Volatility Skews808
Bermudan Swaptions808
31.3 Mortgage-Backed Securities809
Collateralized Mortgage Obligations810
Valutazione dei Mortgage-Backed Securities810
Option-Adjusted Spread811
Sommario812
Suggerimenti per Ulteriori Letture812
Domande e Problemi813
Esercizi813
Capitolo 32Ulteriori Elementi sugli Swaps815
32.1 Varianti del Contratto Standard815
32.2 Compounding Swaps817
32.3 Currency Swaps818
32.4 Swaps pi Complessi819
Libor-in-Arrears Swaps820
CMS e CMT Swaps820
Diff Swaps822
32.5 Equity Swaps823
32.6 Swaps con Opzioni Incorporate824
Accrual Swaps824
Cancelable Swaps826
Cancelable Compounding Swaps826
Libro.pdf 25 24/12/2011 5.45.26
Hull_Libro.indb 22 06/03/12 17.29
XXIV
32.7 Altri Swaps827
Contratti Bizzarri828
Sommario829
Suggerimenti per Ulteriori Letture829
Domande e Problemi829
Esercizi830
Capitolo 33Derivati Energetici, Atmosferici e Assicurativi833
33.1 Prodotti Agricoli834
33.2 Metalli835
33.3 Derivati Energetici835
Petrolio Greggio836
Gas Naturale836
Elettricit837
33.4 Modelli per i Prezzi delle Merci838
Un Semplice Processo per il Prezzo di una Merce838
Un Processo Mean-Reverting839
Interpolazione e Stagionalit842
Jumps843
Altri Modelli844
33.5 Derivati Atmosferici844
33.6 Derivati Assicurativi846
33.7 Derivati Atmosferici e Assicurativi: Valutazione847
33.8 Produzione dEnergia e Coperture849
Sommario849
Suggerimenti per Ulteriori Letture850
Domande e Problemi850
Esercizi851
Capitolo 34Opzioni Reali853
34.1 Valutazione dei Progetti dInvestimento853
34.2 Valutazione Neutrale verso il Rischio: Generalizzazione855
34.3 Stima del Prezzo di Mercato del Rischio856
34.4 Valutazione di una Nuova Linea Operativa857
34.5 Valutazione delle Opzioni Reali859
Progetto Base859
Opzione di Abbandono861
Opzione di Espansione863
Opzioni Multiple864
Pi Variabili Stocastiche864
Sommario865
Suggerimenti per Ulteriori Letture865
Domande e Problemi866
Esercizi866
Libro.pdf 26 24/12/2011 5.45.26
Hull_Libro.indb 23 06/03/12 17.29
XXV
Capitolo 35Incidenti su Derivati e Insegnamenti che Possiamo Trarne869
35.1 Insegnamenti per Tutti gli Utilizzatori di Derivati871
Definire i Limiti di Rischio871
Considerare Seriamente i Limiti di Rischio872
Non Pensare di Poter Battere il Mercato873
Non Sottostimare i Benefici della Diversificazione873
Effettuare Analisi di Scenario e Stress Tests873
35.2 Insegnamenti per le Istituzioni Finanziarie874
Controllare Attentamente i Traders874
Separare il Front, Middle e Back Office874
Non Fidarsi Ciecamente dei Modelli875
Essere Prudenti nel Riconoscere i Profitti da Invenzione875
Non Vendere Prodotti Inappropriati ai Clienti876
Non Ignorare il Rischio di Liquidit876
Fare Attenzione Quando Tutti Seguono la Stessa Strategia877
Non Finanziare Attivit a Lungo Termine con Passivit a Breve
Termine878
Approfondire la Comprensione dei Prodotti Strutturati879
Gestire gli Incentivi879
Non Trascurare le Indicazioni della Funzione di Risk Management879
35.3 Insegnamenti per le Societ non Finanziarie880
Essere Certi di Aver Compreso Appieno le Operazioni880
Accertarsi che un Hedger non Diventi uno Speculatore880
Essere Cauti nel Trasformare le Tesorerie in Centri di Profitto881
Sommario881
Suggerimenti per Ulteriori Letture882
Glossario dei Termini883
Software DerivaGem911
Options Calculator912
Come Iniziare912
Opzioni su Azioni, Valute, Indici e Futures914
Opzioni su Obbligazioni914
Caps e Swaptions915
CDSs917
CDOs917
Greche918
Application Builder919
Funzioni919
Applicazioni921
Principali Borse923
Tavola per N(x) quando x 0925
Tavola per N(x) quando x 0926
Libro.pdf 27 24/12/2011 5.45.26
Hull_Libro.indb 24 06/03/12 17.29
XXVI
Indice degli Autori927
Indice degli Argomenti933
Indice delle Figure955
Indice delle Tavole959
Indice dei Riquadri963
Note Tecniche965
Libro.pdf 28 24/12/2011 5.45.26
Hull_Libro.indb 25 06/03/12 17.29
A Michelle
Libro.pdf 29 24/12/2011 5.45.26
Hull_Libro.indb 26 06/03/12 17.29
Libro.pdf 30 24/12/2011 5.45.26
Hull_Libro.indb 27 06/03/12 17.29
0
Prefazione
A volte fatico a rendermi conto che la prima edizione di questo libro era di sole 330
pagine e 13 capitoli! Il libro cresciuto ed stato adattato per tener conto dei rapidi
sviluppi che si sono avuti nei mercati dei derivati.
Come per le precedenti edizioni, questo libro si rivolge a diversi mercati. a-
datto per corsi di laurea specialistici in economia e commercio, matematica finanzia-
ria e ingegneria finanziaria. Pu essere utilizzato nei corsi di laurea triennali quando
gli studenti hanno una buona preparazione quantitativa. Anche molti operatori che si
occupano di derivati trovano che il libro sia utile. Mi fa piacere sapere che la met di
coloro che hanno acquistato le passate edizioni di questo libro rappresentata da a-
nalisti, traders e altri professionisti che si occupano di derivati e risk management.
Una delle decisioni chiave che deve essere presa da chi scrive in materia di de-
rivati riguarda luso della matematica. Se il livello della sofisticazione matematica
troppo elevato, probabile che il materiale sia inaccessibile a molti tra gli studenti e
gli operatori. Se troppo basso, inevitabile che molti argomenti importanti venga-
no trattati in modo piuttosto superficiale. In questo libro, ho cercato di prestare molta
attenzione alluso della matematica e dei simboli. Il materiale matematico non es-
senziale stato eliminato oppure stato riportato nelle appendici incluse alla fine dei
capitoli o nelle Note Tecniche che si trovano sul mio sito web [e in quello del tradut-
tore, oltre che nel CD allegato al libro]. I concetti che possono risultare nuovi per
molti lettori sono stati spiegati con cura e molti esempi numerici sono stati inclusi.
Opzioni, Futures e Altri Derivati pu essere adottato sia per corsi introduttivi
sia per corsi avanzati sui derivati. Ci sono diversi modi in cui pu essere utilizzato in
aula. Nei corsi introduttivi, i docenti possono dedicare la maggior parte del tempo
alla prima met del libro. Nei corsi avanzati, possono scegliere diverse combinazioni
dei capitoli della seconda met. Credo che il materiale contenuto nel Capitolo 35 si
presti bene a essere trattato alla fine di entrambi i corsi.
Novit Presenti in Questa Edizione
Il materiale contenuto in questa edizione stato aggiornato e la presentazione stata
migliorata in diversi punti.
Libro.pdf 31 24/12/2011 5.45.26
Hull_Libro.indb 28 06/03/12 17.29
XXX Prefazione
Le principali modifiche sono:
1. c un nuovo capitolo dedicato alle cartolarizzazioni e alla crisi creditizia
(Capitolo 8). Gli eventi che si sono succeduti nei mercati finanziari da quando
uscita la settima edizione rendono questi argomenti di particolare interesse;
2. nel Capitolo 33 stato aggiunto materiale sui derivati su merci (commodity
derivatives) e sul modo in cui vengono analizzati e valutati. Negli ultimi anni, i
derivati energetici (energy derivatives) e gli altri derivati su merci sono di-
ventati sempre pi importanti;
3. il capitolo dedicato alle Strategie di Copertura mediante Futures (Capitolo 3)
stato semplificato ed stata aggiunta unappendice che spiega il capital asset
pricing model. Queste modifiche sono state suggerite da diversi docenti;
4. stato aggiunto materiale sui sistemi centralizzati di compensazione delle po-
sizioni (central clearing), nel Capitolo 2, sul rischio di liquidit, nel Capitolo
4, e sugli swaps indicizzati al tasso overnight (overnight indexed swaps), nel
Capitolo 7. necessario che gli studenti comprendano questi argomenti e i loro
effetti sul mercato dei derivati, con particolare riferimento alla crisi creditizia;
5. una nuova appendice mostra che la formula Black-Scholes-Merton pu essere
ottenuta come caso limite di un albero binomiale (Appendice 12a). Ad alcuni
docenti piace dimostrare la formula in questo modo;
6. il materiale sul Valore a Rischio (Capitolo 21) viene ora esposto avvalendosi
di un esempio che fa uso di dati reali che coprono anche il periodo della crisi
creditizia. Due files Excel che illustrano il calcolo del VaR sono disponibili nel
mio sito web [e in quello del traduttore, oltre che nella cartella Software /
VaR del CD allegato al libro]. Queste modifiche rendono il materiale pi inte-
ressante e consentono ai docenti di arricchire i contenuti delle prove scritte
(assignments) per gli studenti;
7. stato aggiunto nuovo materiale su argomenti quali le obbligazioni a capitale
garantito (principal-protected notes), nel Capitolo 11, le opzioni con scarto
(gap options) e le opzioni a cremagliera (cliquet options), nel Capitolo 25, e
i processi a salti (jump processes), nel Capitolo 26, di riflesso alla loro cre-
scente importanza per il mercato dei derivati;
8. stato aggiunto materiale sullapplicazione dei modelli di Vasicek e di Cox-
Ingersoll-Ross (CIR). Questo materiale aiuta i lettori a migliorare la compren-
sione dei concetti chiave. particolarmente importante per gli studenti di
scienze attuariali e per i gestori di fondi.
9. sono stati apportati diversi miglioramenti al software DerivaGem. La nuova
versione consente di valutare anche i derivati creditizi. ora disponibile una
versione di DerivaGem che pu essere utilizzata con Open Office dagli utenti
di Mac e Linux. In risposta alle molte richieste da parte dei lettori, il codice
delle funzioni di DerivaGem ora in chiaro. Linstallazione del software
ora molto pi semplice e, a pagina 926, stata aggiunta una sezione su Come
Iniziare (Getting Started);
10. sono stati aggiunti nuovi problemi alla fine di ogni capitolo;
11. stato ampliato il numero dei tests messi a disposizione dei docenti che adot-
tano Opzioni come libro di testo.
Libro.pdf 32 24/12/2011 5.45.26
Hull_Libro.indb 29 06/03/12 17.29
Prefazione XXXI
Software
acclusa al libro la release 2.01 del software DerivaGem. DerivaGem consiste di
due applicazioni basate su Excel: lOptions Calculator e lApplication Builder.
LOptions Calculator un software di facile utilizzo che consente di valutare diversi
tipi di opzioni. LApplication Builder si basa su un insieme di funzioni Excel che
permettono allutente di sviluppare le proprie applicazioni e contiene 7 fogli elet-
tronici (spreadsheets) che mettono gli studenti nelle condizioni di poter esplorare
pi facilmente le propriet delle opzioni e delle procedure numeriche. Inoltre,
lApplication Builder permette ai docenti di arricchire i contenuti delle prove scritte.
Lultima versione del software consente di valutare i derivati creditizi. ora
disponibile una versione di DerivaGem che pu essere utilizzata con Open Office
dagli utenti di Mac e Linux. Il codice delle funzioni di DerivaGem ora in chiaro.
Il software descritto pi approfonditamente alla fine del libro (p. 925), dove
stata aggiunta una sezione su Come Iniziare (Getting Started). Gli aggiornamenti
possono essere scaricati dal mio sito web:
http://www.rotman.utoronto.ca/~hull
Diapositive
Diverse centinaia di diapositive in PowerPoint si trovano nel Pearsons Instructor
Resource Center (www.pearsonhighered.com/irc) e nel mio sito web [e in versione
italiana nel CD allegato al libro]. I docenti che utilizzano questo testo possono
modificare le diapositive per adattarle alle loro esigenze.
Manuale delle Soluzioni
I quesiti riportati alla fine di ciascun capitolo sono stati divisi in due gruppi: Do-
mande e Problemi ed Esercizi. Le soluzioni dei quesiti contenuti in Domande e
Problemi sono riportate nel Manuale delle Soluzioni, pubblicato da Pearson Italia e
venduto separatamente [ISBN 0-13-216496-5].
Manuale del Docente
Le soluzioni dei quesiti contenuti in Domande e Problemi ed Esercizi sono ri-
portate nel Manuale del Docente, che pu essere scaricato dal Pearsons Instructor
Resource Center (www.pearsonhighered.com/irc). Il Manuale del Docente contiene
anche le note sullorganizzazione dei corsi, i suggerimenti sullo svolgimento della
didattica, i tests, le ulteriori domande e una copia delle diapositive in PowerPoint
che accompagnano lottava edizione del libro.
Note Tecniche
Le Note Tecniche possono essere utilizzate per approfondire alcune delle questioni
trattate nel testo, nei punti in cui sono richiamate. Si trovano nel mio sito web [e in
versione italiana in quello del traduttore]. Non avendole incluse in Opzioni, Fu-
Libro.pdf 33 24/12/2011 5.45.26
Hull_Libro.indb 30 06/03/12 17.29
XXXII Prefazione
tures e Altri Derivati, ho potuto semplificare la trattazione del materiale contenuto
nel testo, rendendone pi agevole la lettura da parte degli studenti.
Ringraziamenti
Molte persone hanno svolto un ruolo nella realizzazione delle successive edizioni di
questo libro. In realt, la lista delle persone da ringraziare ora cos lunga che non
pi possibile menzionarle tutte. Mi sono avvalso dei consigli di molti docenti, che
hanno utilizzato questo libro per i loro corsi, e dei commenti di molti derivatives
traders. Vorrei anche ringraziare gli studenti che hanno seguito le mie lezioni alla
University of Toronto e che mi hanno suggerito come migliorare il materiale conte-
nuto nel libro. Eddie Mizzi (The Geometric Press) ha fatto un ottimo lavoro curando
la redazione del manoscritto finale e limpaginazione del libro. Emilio Barone (Uni-
versit di Roma LUISS - Guido Carli) mi ha fornito diversi commenti dettagliati.
Alan White merita un menzione particolare. Alan un collega della University
of Toronto con cui ho svolto ricerche e consulenze nellarea dei derivati e del risk
management per oltre 25 anni. Durante tutto questo tempo abbiamo passato molte
ore a discutere su diversi argomenti. Molte delle nuove idee contenute in questo li-
bro, e molti dei nuovi modi utilizzati per spiegare vecchie idee, sono tanto di Alan
quanto miei. Alan ha anche svolto gran parte del lavoro di sviluppo del software De-
rivaGem.
Uno speciale ringraziamento va a diverse persone di Pearson, per il loro entu-
siasmo, i consigli e lincoraggiamento. Vorrei ringraziare in particolare Tessa
OBrien, Donna Battista e Nancy Fenton.
I commenti sul libro da parte dei lettori sono ben accetti. Il mio indirizzo di po-
sta elettronica
hull@rotman.utoronto.ca
John C. Hull
Joseph L. Rotman School of Management
University of Toronto
Libro.pdf 34 24/12/2011 5.45.26
Hull_Libro.indb 31 06/03/12 17.29