Sei sulla pagina 1di 9

Vigili di quartiere Presto il varo delliniziativa

A pagina quattro www.libertasicilia.com

FONDaTO NEL 1987 Da GIUSEPPE BIaNCa

ATTUALITA

Proseguono oggi le posizioni delle parti civili


i A pagina cinque e mail info@libertasicilia.com

CRONACA

Uccisa in casa
Piano cave Fronte comune
CONFINDUSTRIA

venerd 4 aprile 2014 Anno XXVII Amministrazione ee Redazione: via Mosco 51 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUbbLICIT: Poligrafica S.r.l. viavia Mosco 51 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0, 50 sabato 17 marzo 2012 Anno XXVN. N.77 64 DIrEZIONE DIrEZIONE Amministrazione Redazione: via Mosco 51Tel. Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUbbLICIT: Poligrafica S.r.l. Mosco Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006 0,50

Quotidiano dELLA ProVincia Di DI Siracusa SIRACUSA

Omicidio La Porta

I carabinieri del Ris sulla scena del delitto avvenuto 2 giorni prima

Vittima uninsegnante di 72 anni

I carabinieri del Ris di Messina

Su iniziativa del Presidente della Sezione Calce e Cemento di Confindustria Catania e Siracusa, Leone La Ferla, si sono riunite nella sede di Confindustria Siracusa le aziende del distretto del Sud est (che comprende le province di Catania, Siracusa e Ragusa) insieme ai tecnici ed agli esperti del settore per confrontarsi sulle criticit del Piano Regionale Cave e della gestione del Distretto Minerario di Catania. Nel corso della riunione le aziende hanno deciso di presentare allAssessore Regionale allEnergia, con il contributo di Confindustria Sicilia e con la condivisione da parte delle aziende degli altri due distretti di Palermo e Caltanissetta.
A pagina otto

hanno operato per diverse ore sul luogo del delitto dellanziana insegnante siracusana, uccisa molto probabilmente in un tentativo di furto, scoperto anzitempo. Gli esperti del reparto investigazioni scientifiche dei carabinieri hanno cristallizzato lo scenario prima che potesse essere inquinato. Del resto, il cadavere dllanziana stato trovato ieri mattina da una vicina di casa e da unamica che da alcuni giorni non avevano notizie della vittima. Il ritrovamento avvenuto in un appartamento al sesto piano.
A pagina tre

CRONACA

Naufragio Nave Gelso Comandante a giudizio


A pagina cinque

Perizia del Ris di Messina sulla vettura degli indagati

Saranno gli esperti del Ris di Messina, il reparto investigazioni scientifiche dei carabinieri, ad eseguire una perizia sulla vettura utilizzata dai quattro presunti autori dellomicidio di Nicola La Porta, avvenuta la sera del 2 marzo scorso in una discarica nei pressi del cimitero di Floridia. I pubblici ministeri Andrea Palmieri e Tommaso Pagano, che stanno coordinando le indagini sul grave fatto di sangue, hanno conferito uno specifico incarico agli esperti
a pagina sette

4 APRILE 2014, VENERD

di Arturo Messina Il giorno 29 marzo nella pagina della cultura del quotidiano Libert, riferendoci allo straordinario successo riscosso allauditorium dellistituto musicale comunale Giuseppe Privitera dal Trio familiare proveniente dal conservatorio napoletano San Pietro a Maiella avevamo scritto che i numerosi appassionati siracusani di clear musica avevano ancora una volta dovuto lamentarsi per lincapacit degli amministratori a dotare dun contenitore culturale adeguato la citt pomposamente ma immeritatamente definitasi darte e di cultura. Avevamo aggiunto che in tanti erano andati a godersi il cos insolito, importante e allentante concerto Dal classico al jazz dove si erano meravigliosamente esibiti la maestra-madre, Maria Sbeglia, accompagnatrice al pianoforte e il gi cos maturo suo duo enfants prodige:1) Emilia Zamuner, voce lirica per antonomasia, ugualmente capace di eccellere nella migliore musica sia del passato, sia del presente, sia del futuro, tanto per la qualit dello strumento vocale, quanto per la padronanza tecnica e per linterpretazione; 2) Riccardo Zamuner, un Nicol Paganini in erba. In tanti cerano andati, ma non tutti avevano trovato posto per sedersi, per cui parecchi erano stati costretti a godersi lo spettacolo stando in piedi, altri avevano dovuto rassegnarsi a rinunciarci. Domenica scorsa, considerando lidem che sarebbe avvenuto, tanti hanno deciso di non andare a subire lo stesso dispiacere di rinunciarci dopo di essere arrivati allingresso o di rimanere stando in piedi. Eppure si trattato dun altro concerto al superlativo, addirittura duna singolare master lectio con tanto di esplicazione su ciascuna delle stupende pagine musicali eseguite da due insigni musicisti che hanno riscosso i pi lusinghieri successi sia in tante parti dItalia che in tante parti dEuropa e dAmerica.

e-mail info@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

4 APRILE 2014 VENErD

Anziana insegnante uccisa durante un furto in casa


I carabinieri del Ris di Messina hanno operato per diverse ore sul luogo del delitto dellanziana insegnante siracusana, uccisa molto probabilmente in un tentativo di furto, scoperto anzitempo. Gli esperti del reparto investigazioni scientifiche dei carabinieri hanno cristallizzato lo scenario prima che potesse essere inquinato. Del resto, il cadavere dllanziana stato trovato ieri mattina da una vicina di casa e da unamica che da alcuni giorni non avevano notizie della vittima. Il ritrovamento avvenuto in un appartamento al sesto piano di uno stabile della centralissima piazza della Repubblica a Siracusa. La donna, Elvira Leone, insegnante di 72 anni, era riversa supina sul pavimento del soggiorno dove molto probabilmente ha avuto una colluttazione con chi lavrebbe uccisa. Per i carabinieri, intervenuti sul posto subito dopo la segnalazione, non ci sarebbero dubbi sul fatto che la donna sia stata assassinata al culmine di un tentativo di furto, sfuggito di mano agli esecutori. La donna stata trovata con il cranio fracassato e con in testa racchiusa un sacchetto di plastica, sigillato con un cavo elettrico. La casa, composta da nove stanze, stata messa a soqquadro dai malviventi, che hanno avuto il tempo di rovistare e di

La vittima aveva 72 anni e non sava segni di vita da almeno due giorni

Anche i carabinieri del Ris sulla scena del delitto per verificare eventuali tracce, utili per le indagini coordinate dal Pm Nicastro

Nel Giuseppe Privitera lAssociazione Giovanile Musicale ha ospitato linsolita e stupenda master lectio concerto di Luigi Santo e Daniela Gentile
La giovane pianista Daniela Gentile, che si esibita a fianco del trombettista Luigi Santo, dopo di essersi diplomata con il massimo dei voti e la lode presso il conservatorio Alfredo Casella di LAquila e dopo di aver preso parte a diversi corsi di perfezionamento in Italia, anche con il ben noto m Bruno Canino, dopo daver partecipato a diversi altri in Francia e negli Stati Uniti e dopo aver tenuto importanti concerti sia in Italia che allestero, dopo aver fatto numerose tourne anche in Russia, Spagna, Romania, Grecia.Attualmente insegnante di pianoforte presso il Conservatorio di Bari. Il m Luigi Santo, poi, dal Conservatorio di Cosenza, dove si diplomato con il massimo dei voti e la lode, ha fatto sentire il suo magico squillo di tromba in tutte le parti del mondo, dalla Russia agli Stati Uniti dAmerica, non solo dal vivo, prendendo parte a tantissimi concerti e festival musicali nazionali e internazionali, ma anche attraverso vari CD. Chiss se coloro che stanno nelle stanze dei bottoni (ma cosa fanno per rendere Siracusa degna di autodefinirsi citt darte e cultura?) non si saranno sentir prudere gli orecchi per gli improperi spediti loro da quelli che sono stati costretti a perdersi un cos gustoso convito darte, imbandito da cos illustri chef musicali e per giunta in un piatto cos eccellente quale stata lillustrazione di ciascun brano musicale fatta dal trombettista man mano che si andava loro porgendo e con uno stile cos esaltante, pari alleccezionale stile, alla assoluta padronanza tecnica, alla sbalorditiva interpretazione della esemplificazione musicale! Anche questa volta il presidente dellA.G.I.M.U.S. m Marcello Cappellani e il direttore artistico m Roberto Salerno hanno voluto offrire agli astanti un piccolo ma gustoso antipasto, anchesso, si intende, musicale, anzi chitarristico, visto che ottimi chitarristi sono entrambi e docenti dello strumento presso la Scuola Ad Parnassum ( di clementiana memoria). E toccato questa volta a un ragazzino ma gi promettente chitarriero del prossimo futuro, Antonio Agosta che ha fatto assaporare un Minuetto e una Gavotta di R. De Vig conditi da tre Studi di M. Giuliani dallopera n.50. Il lauto banchetto offerto dalleccezionale Duo stato quanto di pi vario e di pi prelibato, a cominciare da quella serenante monodia di Edwin Mc Dowell che, per quanto in tonalit maggiore, strutturata come unautentica romanza, affascina per la sua vellutata delicatezza cpme una esotica rosa (To A Wilde Rose?) ed offre immediatamente la piena dimostrazione della qualit dello strumento, che d limpressione che si stia ascoltando la voce duna stupenda cantante lirica, dalla stessa immedesimazione interpretativa, con la stessa straordinaria scioltezza nel variare dei registri, cui si assomma persino lincredibile tenuta di fiato, nella finale specialmente, considerato che il volume dei suoi polmoni non quello dun peso massimo! Ascoltare la prima parte della sua lectio magna dopo quella

Duo di tromba e pianoforte

cos affascinante musica da romantica romanza, con la quale il professore di storia della musica ( dopo il mdi professore musica) si presentato cos scioltamente ed ha parlato di essa e dellautore cos chiaramente, non poteva non suscitare la pi viva ammirazione e i pi calorosi applausi. Dopo di essa luditorio ha scoperto un altro J. Sebastian Bach, attraverso lesecuzione del Preludio in Sol minore BWV 659 :quello tra i Preludi, che risente pi spiccatamente della sua dote pi unica che rara, quella del canto da eccellente soprano che mantenne sempre, pur avendo avuto ben20 figli: 7 dalla cugina Maria Barbara e 13 dalla seconda, che spos lanno dopo la morte della prima, nel 1721E Luigi Santo ha effettivamente supercantato con la sua tromba, nellapposita trascrizione. A prescindere dagli altri brani musicali (Sonata di Enric Ewazen, Vocalise di Rachmaninov, Kol Nidrei di Max Bruch) la celeberrima Rapsody in blue, ( un autentico poema musicale con cui egli con le sue sordine ha supplito stupendamente a tutta unorchestra) stata quella che ha procurato gli applausi pi calorosi e meritati a entrambi i concertisti.

In foto, i carabinieri del Ris di Messina sulla scena del delitto.

impossessarsi molto probabilmente di oggetti preziosi ed altro

ancora in via di definizione. Lomicidio dellanziana sarebbe

avvenuto, secondo cesco Coco, almeno quanto ricostrito dal due giorni addietro. medico legale Fran- Ma essendo nubile e

vivendo da sola, non stato possibile scoprire il delitto se non grazie allo scruplo di unamica della vittima, preoccupata per non avere pi sentito e visto linsegnante. Cos, si recata questa mattina in piazza della Repubblica ma, non ricevendo alcuna risposta al suonare al campanello, si rivolta alla vicina di casa, in possesso di una copia della chiave, con la quale le due donne hanno potuto avere accessop allappartamento facendo poco dopo la macabra scoperta. Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Antonio Nicastro, vertono principalmente su un furto degenerato. Sulla porta dingresso della casa della vittima ci sono segni evidenti di effrazione. Nel tardo pomeriggio di ieri, il corpo della donna stato trasportato allobitorio dellospedale Uberto primo di Siracusa per essere sottoposto allautopsia.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Yaris Hybrid Lounge E 15.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011) con il contributo della Casa e dei Concessionari Toyota. Auris Hybrid Active ECO prezzo di listino 23.450 E (inclusa IVA, esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011). Ecoincentivo Toyota senza rottamazione o permuta: 4.000 E inclusa IVA con il contributo della Casa e del concessionario. Prezzo promozionale E 19.450. Offerta valida fino al 28/02/2014. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 27 km/l, emissioni CO2 85 g/km.

4 APRILE 2014 VENErD

4 APRILE 2014 VENErD

Verso listituzione a Siracusa del vigile urbano di quartiere


Il piano triennale (2013-2015) di miglioramento dei servizi della Polizia municipale, illustrato in assise dal comandante Miccoli
Via libera a due provvedimenti
urbanistici e al piano dell'efficienza della Polizia municipale; discussione fissata al 7 aprile sui problemi di viabilit con particolare riguardo a via Lentini. Questo l'andamento del consiglio comunale, che ha esaurito tutti i punti all'ordine del giorno e che, sul tema della viabilit, ha vissuto un acceso confronto di tipo procedurale tra maggioranza e opposizione. La seduta stata aperta da due questioni preliminari. La prima stata sollevata da Simona Princiotta, che ha presentato al presidente Leone Sullo e al segretario generale una nota con a qual chiede l'annullamento in autotutela delle delibere sulla gestione degli asili nido e degli impianti sportivi perch viziate dalla presenza in aula di consiglieri in condizione di incompatibilit. Princiotta, che ha letto l'istanza, fa riferimenti a norme e a sentenze che obbligherebbero i consiglieri incompatibili ad astenersi dalla discussione, dalla votazione e persino ad allontanarsi dall'aula quando sono affrontate tematiche nelle quali hanno interessi personali in maniera diretta o indiretta, fino al quarto grado di parentela. L'altra questione, posta da Massimo Milazzo, ha riguardato l'identificazione del pubblico che segue i lavori dell'assise. Il consigliere ha sollevato perplessit sul tale procedura ma il comandante della polizia municipale, Enzo Miccoli, ha spiegato che essa prevista in generale per l'ingresso in tutti gli uffici pubblici. I due provvedimenti urbanistici, primi punti all'ordine del giorno, sono stati approvati a maggioranza ma senza dibattito, sulla base delle spiegazioni fornite dal funzionario responsabile del piano regolatore generale, Nunzio Navarra. Sulle proposte, come annunciato dal presidente Alfredo Foti, c'era il parere favorevole del commissione Urbanistica. Il primo riguarda un piano di lottizzazione per la costruzione di cinque villette unifamiliari in contrada Caderini-Armenia, nei pressi del faro Carrozzieri. La seconda delibera consente

Il provvedimento stato esitato dal Consiglio comunale nellultima seduta

Il capitano Ilardo per la Procura sarebbe lunico responsabile di una serie di delitti

Sar processato nel mese di settembre dinanzi al Tribunale penale di Siracusa in composizione collegiale per il reato di naufragio colposo
Sar processato il capitano Vito Ilardo, trapanese di 68 anni, accusato di delitto colposo aggravato e quindi di essere il responsabile del naufragio di nave Gelso M, la nave cisterna della societ di navigazione Augusta Due, finita contro la scogliera di Capo Santa Panagia la mattina del 10 marzo 2012 a causa di una burrasca che si abbatt nel capoluogo in quei giorni. Il Gip del tribunale, Michele Consiglio, ha emesso il decreto di rinvio a giudizio a conclusione delludienza preliminare che si tenuta ieri mattina. Il giudice ha accolto la specifica richiesta avanzata dal pubblico ministero Tommaso Pagano. Articolata la difesa dellimputato, rappresentata dallavvocato Antonio Passanisi, che ha anche prodotto una memoria nella quale si cerca di confutare le tesi dellaccusa in ordine ad una serie di imprudenze, negligenze ed imperizie che il comandante Ilardo avrebbe commesso mettendo a repentaglio lincolumit dei diciannove uomini dequipaggio. Accusa e difesa si rivedranno nellaula del tribunale penale in composizione collegiale per fare valere le rispettive tesi. Parte offesa al processo la Augusta Due. Secondo quanto sostenuto dal rappresentante della pubblica accusa, il comandante Ilardo avrebbe sottovalutato i bollettini meteo che segnalavano per la data e lora dellarrivo al porto di Augusta condizioni non solo avverse ma anche allarmanti. Proseguendo la navigazione, il comandante di nave Gelso avrebbe, quindi disatteso alle raccomandazioni dei piloti di Augusta di rimanere al largo a 10-12 miglia dalla costa e di non proseguire la marcia di avvicinamento al porto megarese, dove non sarebbe potuto entrare, attese le condizioni del mare ed il forte vento ed anche per laffollamento della rada dove in quel periodo sostavano trenta navi. Il comandante Ilardo, nelle conversazioni con la Capitaneria di porto di Augusta, avrebbe anche negato di essere in una situazione di emergenza e di avere quindi bisogno di assistenza mentre la motonave era ormai ingovernabile a causa dei ripetuti blocchi del

Naufragio della Gelso M Il comandante a giudizio

In foto, il comandante della polizia municipale, Enzo Miccoli.

di suddividere un sub-comparto urbanistico di viale Epipoli in quattro sub-comparti di intervento; questo passaggio risulta necessario per la riscossione degli oneri di urbanizzazione e per l'individuazione delle aree sulle quali realizzare servizi per la collettivit. La questione della viabilit riguardava una richiesta presentata allo scopo di dedicare al tema una specifica riunione consiliare. L'istanza, depositata nelle mani del presidente durate la seduta del 27 gennaio scorso, portava la firma di 10 consiglieri e aveva come proponente Salvatore Castagnino. Il confronto in aula stato tra chi, come alcuni firmatari dell'ordine del giorno, chiedevano di trattare subito la questione, concentrando l'attenzione in maniera particolare sulla sicurezza di via Lentini, e chi, di parere opposto e soprattutto tra i banchi della maggioranza, riteneva che il tema della discussione era quando affrontare il problema viabilit. Sono intervenuti Cetty Vinci, che ha illustrato l'ordine del giorno, Salvo Cavarra, Massimo Milazzo, Fortunato Minimo, Cosimo Burti, Fabio Alota, Carmen Castelluccio, Gaetano Favara, Salvatore Castagnino, Tony Bona-

fede, Antonio Grasso, Giuseppe Impallomeni, Enrico Lo Curzio, Simona Princiotta ed Elio Di Lorenzo. Alla fine, all'unanimit, i consiglieri hanno deciso di affrontare la questione nella seduta di luned prossimo (7 aprile) come primo punto all'ordine del giorno. Il piano triennale (20132015) di miglioramento dei servizi della Polizia municipale, illustrato in assise dal comandante Miccoli, stato approvato all'unanimit ma stato modificato da un emendamento della commissione competente. Esso si sviluppa lungo due direttrici: da una parte il potenziamento delle attivit gi svolte, dall'altra l'inserimento di nuovi servizi. Della proposta, oltre all'indicazione degli agenti coinvolti e le giornate di lavoro previste, fa parte anche il riconoscimento di un'indennit collegata al raggiungimento degli obiettivi. La copertura finanziaria garantita per il 90 per cento dalla Regione. Il piano, ha spiegato il comandante Miccoli, era stato gi approvato del Consiglio lo scorso giugno ma la sua applicazione era stata sospesa perch non era chiara l'entit della quota di compartecipazione del Comune; una nota emessa dalla Regione lo scorso dicembre fissa tale

quota al 10 per cento dell'importo complessivo. Tra le nuove attivit previste nel piano spicca l'istituzione del vigile di quartiere, che si colloca come primo interfaccia tra cittadini e Amministrazione. Con questa figura, oltre al miglioramento del decoro e della convivenza civile, si punta a reprime con pi efficacia le violazioni delle norme in materia di igiene, occupazione del suolo pubblico, circolazione stradale, abusivismo edilizio e tutela dell'ambiente. Altre attivit riguardano l'aggiornamento professionale, la partecipazione a programmi di sensibilizzazione rivolti ai giovani, la sorveglianza davanti alle scuole, l'organizzazione di squadre di pronto intervento, la collaborazione con la prefettura e le altre forze dell'ordine nel campo della prevenzione e della repressione di comportamenti antisociali. Per effetto dell'emendamento della commissione consiliare, sar istituito il servizi ciclistico per i centri storici e per il rispetto degli indirizzi prodotti dal Patto dei sindaci in materia di ambiente; infine, i vigili dovranno frequentare corsi di lingue, sul patrimonio architettonico e culturale e sulle tradizioni locali.

In foto, nave Gelso M, naufragata sulla scogliera di Santa Panagia.

motore. Nave Gelso M era partita da Porto Marghera dove aveva scaricato il greggio e stava rientrando al porto di Augusta. And ad incagliarsi nella scogliera di Capo Santa Panagia. I membri dellequipaggio sono stati tratti in salvo con lintervento di due elicotteri decollati dal secondo nucleo della Guardia costiera di Catania. Nella ricostruzione del naufragio della nave cisterna, la magistratura siracusana si avvalsa della collaborazione dellorganismo sui sinistri ma-

rittimi, recentemente istituito in Italia. Testimonianze e lanalisi dei dati del Vdr, voyage Data Recorder, la cosiddetta scatola nera presente a bordo (effettuata a Southampton presso lorganismo inglese di investigazione sui sinistri navali) stato possibile agli inquirenti potere ricostruire con puntualit le varie fasi dellincidente ed evidenziare le presunte responsabilit del comandante della nave cisterna. La difesa, invece, sostiene che ci sia stata una fitta interlocuzione tra il comandante di nave Gelso

M e gli addetti alla Capitaneria di porto sullopportunit o meno di fare ingresso al porto di Augusta con il mare in burrasca. Nellattesa di indicazioni, la nave si sarebbe spenta per ben 23 volte a causa della fuoriuscita dellelica dalle onde del mare, fino a quando non stato pi possibile rimetterla in moto e quindi governarla ed evitare, in questo modo di naufragare sulla scogliera. La prima udienza del relativo processo stata fissata per il 18 settembre prossimo. F.N.

Proseguono anche oggi gli interventi delle parti civili al processo a carico di Giuseppe Raeli
Nuova udienza questa mattina al processo a carico di Giuseppe Raeli, il presunto serial killer di Cassibile, per il quale i pubblici ministeri Claudia DAlitto e Antonio Nicastro hanno chiesto la condanna a cinque ergastoli. Ludienza odierna ancora una volta dedicata interamente agli interventi delle parti civili costituite. Sono previste le ultime tre posizioni. Ieri, invece, hanno discusso altri sei legali di altrettante parti civili. In particolare, hanno parlato lavvocato Aldo Burgio, patrocinatore degli eredi di Giovanni Basile; Giulia Genovese per Giuseppa Moneglia, Pier Francesco Rizza per Giuseppe Leone, Antonino Dugo per Rossella Adorno, convivente di Pippo Spada, ucciso con una fucilata, mentre lavvocato Giampiero Nassi assiste la sorella della stessa vittima. Lultimo legale a parlare in ordine di tempo stato lavvocato Sebastiano Ricupero per Aurora Franzone. Tutte le parti civili si sono associate alle conclusioni dei Pm , ad eccezione di coloro i quali i pubblici ministeri hanno chiesto lassoluzione dellimputato.

CRONACA

Il Gip del tribunale ha convalidato larresto operato dai poliziotti del commissariato di Noto

4 APRILE 2014 VENErD

4 APRILE 2014 VENErD

Rimangono in carcere i quattro cittadini romeni


Sono stati destinati alla detenzione in carcere i quattro cittadini romeni, arrestati dopo avere consumato un colpo ai danni di una sala giochi di Buccheri. Ad operare larresto sono stati gli agenti del Commissariato di Noto, hanno arrestato a Buccheri nella flagranza di reato una organizzazione criminale composta da quattro soggetti tutti di nazionalit rumena, dedita da mesi alla consumazione di furti in esercizi commerciali ed abitazioni probabilmente gi perpetrati da loro in varie zone di questa provincia. George Cristian Costantinescu, rumeno di 32 anni, residente a Floridia, Vasile Albu, di 26, Adrian Militaru, di 22, e Alexandro Toma di 31, tutti residenti a Floridia, sono comparsi ieri mattina dinanzi al Gip del tribunale, Alessandra Gigli, che ha convalidato larresto, disponendo a loro carico la misura cautelare in carcere. I quattro, assistiti dagli avvocati Daniela La Rina e Antonio Cataldi, hanno sostanzialmente ammesso i fatti a loro addebitati. A bordo di unautovettura di tipo Opel Zafira, si recavano nel centro urbano di Buccheri dove insistono diversi esercizi commerciali, evidentemente per effettuare un preventivo sopralluogo dellattivit commerciale da predare, modus operandi noto agli Agenti perch gi adottato dai quattro in diverse altre attivit saccheggiate in precedenza. Lintuizione investigativa degli agenti di Polizia, sebbene lOpel faceva rientro a Floridia, determinava la decisione di permanere nella zona montana, convinti che nelle successive ore notturne lOpel Zafira, con a bordo i quattro rumeni sarebbe ritornata a Buccheri per consumare il furto. Poco dopo la mezzanotte di marted scorso lautovettura ritornava a Buccheri, iniziando ad alternare rapidi passaggi in via Vittorio Emanuele con breve soste proprio nei pressi di una sala giochi. Alle ore 3 i poliziotti sorprendevano i quattro mentre uscivano dalla sala giochi con in mano la refurtiva consistente in un televisore, un computer portatile e ben otto contenitori sradicati dalle slot machine presenti nella sala giochi. Alla vista degli agenti i ladri oc-

Il quartetto ha sostanzialmente ammesso di avere operato a Buccheri. Vistisi scoperti, in tre tentano la fuga in auto, ma sono stati rintracciati
cultavano tra il portabagagli e il sedile posteriore dellautovettura gli arnesi di scasso e la refurtiva e si allontanavano a bordo del veicolo a gran velocit che poi abbandonavano fuggendo a piedi nel bosco pineta. I conducente, Albu, veniva bloccato da Poliziotti mentre gli altri tre, raggiunta la boscaglia, si dileguavano. Da quel momento e con lausilio di una pattuglia dei Carabinieri della Compagnia di Noto, gli operatori si ponevano al loro inseguimento, percorrendo sia la zona boschiva dove si erano addentrati, la SS124, il centro urbano di Buccheri e quello vicinorio del comune di Buscemi, dove i tre fuggitivi alle successive ore 8.30, venivano raggiunti, identificati e tratti in arresto nella quasi flagranza di reato. La perquisizione dellautovettura consentiva di recuperare e sequestrare numeroso materiale utilizzato per lo scasso.

Una perizia del Ris sullauto ripresa dalla videosorveglianza


Saranno gli esperti del Ris di Messina, il reparto investigazioni scientifiche dei carabinieri, ad eseguire una perizia sulla vettura utilizzata dai quattro presunti autori dellomicidio di Nicola La Porta, avvenuta la sera del 2 marzo scorso in una discarica nei pressi del cimitero di Floridia. I pubblici ministeri Andrea Palmieri e Tommaso Pagano, che stanno coordinando le indagini sul grave fatto di sangue, hanno conferito uno incarico agli esperti del Ris, che avranno il compito di eseguire rilievi tecnici nellabitacolo della Renault Megane Scenic, sequestrata dai militari dellArma a Leonardo Maggiore, uno dei quattro che quella tragica sera aveva appuntamento con la vittima dellomicidio. La consulenza tecnica finalizzata a individuare leventuale presenza di residui da esplosione, tracce biologiche e dattiloscopiche. La vettura in questione era stata individuata attraverso la visione di alcune immagini della videosorveglianza grazie alle quali gli investigatori hanno ricostruito i movimenti dei quattro presunti autori dellomicidio. Le accuse pi pesanti ricadono sul commerciante Osvaldo Lopes, che oltre ad essere lorganizzatore sarebbe anche lesecutore materiale del delitto. Insieme a lui ci sarebbe stato il Maggiore, mentre ad attirare nella trappola La Porta sarebbe sta-

E stata disposta dai pubblici ministeri Andrea Palmieri e Tommaso Pagano

Aggredisce lex moglie A giudizio


Si sarebbe reso
responsabile di maltrattamenti ma anche di lesioni a danno della moglie in presenza di figli minori. Per tale motivo il Gip del tribunale Michele Consiglio, ha disposto il rinvio a giudizio a carico del lentinese Francesco Munzone di 34 anni, assistito dallavvocato Nicola Aiello. Luomo non si sarebbe rassegnato alla separazione dalla congiunta e lavrebbe in diverse circostanze presa di mira con aggressioni anche fisiche oltre che psicologiche, In una circostanza, il 30 giugno dello scorso anno, lavrebbe anche minacciata con un coltello, procurandole lesioni giudicate guaribili in sette giorni. Il processo allimputato si celebrer dinanzi al giudice monocratico del tribunale di Siracusa. La prima udienza stata fissata per il 23 giugno prossimo.

CRONACA

Omicidio La Porta, i magistrati intendono verificare la presenza o meno di polvere da sparo allinterno dellabitacolo

In foto, la vettura ceh sar sottoposta a perizia da parte del Ris di Messina. to secondo laccusa il Mollica, autore di una telefonata. Genesio, invece, accusato di avere trasportato la vittima sul luogo dellappuntamento che poi si riveler fatale. Dallinterrogatorio a cui si sono sottoposti nel carcere di Catania, dove sono detenuti gli indagati, si appreso che Lopes e Migliore continuano a protestarsi innocenti, adducendo una serie di alibi a loro discolpa. Lopes, per, non ha escluso di essersi visto con il La Porta per la cessione, dice, di alcune dosi di droga Nel procedimento penale parti offese sono le sorelle della vittima Rita e Antonietta La Porta, patrocinate dallavvocato Andrea Giuffrida. F.N.

In foto, il palazzo di Giustizia di Siracusa.

Sfonda la vetrata degli uffici dellAsp Panificatore rimane detenuto in carcere


Resta
detenuto in carcere Mario Micale il panificatore di 63 anni catanese, residente ad Augusta, che deve rispondere dei reati di danneggiamento aggravato e continuato ed interruzione di pubblico servizio. Lindagato, assistito dallavvocato Federica Cassia, comparso ieri mattina dinanzi al Gip del tribunale, Alessandra Gigli, che ha convalidato larresto delluomo, disponendone la misura cautelare in carcere. Lo stesso doveva anche rispondere del reato di evasione dagli arresti domiciliari, atteso che, subito dopo essere stato arrestato per avere mandato in frantumi la vetrata degli uffici dellAsp di Augusta si era allontanato da casa. Anche in fase di interrogatorio di garanzia, luomo ha ribadito il proprio disappunto addossando ai responsabili dellufficio Asp la responsabilit per la chiusura della sua attivit commerciale. Il panettiere, nutrendo forte acredine nei confronti dei responsabili sanitari dellUnit Operativa Igiene Alimenti e Nutrizione, per aver emesso un provvedimento di chiusura della sua attivit commerciale, danneggiava una vetrata dei locali dellASP e, successivamente, si introduceva allinterno degli uffici causando grave turbativa agli impiegati e alle persone presenti tanto da farle fuggire.

CRONACA

Rub in casa: pachinese scarcerata dal Gip

Torna libera con il solo obbligo di presentazione

alla polizia giudiziaria Maria Grazia Salerno i 48 anni, residente a Pachino, arrestata perch ritenuta responsabile del reato di furto aggravato in abitazione a Pachino. Lindagata, che si trovava agli arresti domiciliari e che ha affidato la propria difesa allavvocato Antonio Cataldi, comparsa ieri mattina dinanzi al Gip del tribunale, Alessandra Gigli, che ha convalidato larresto. La donna, ha ammesso in parte le proprie resposanbilit. Come si ricorder, i poliziotti intervenuti sul luogo dove si era consumato il reato, constatavano la forzatura di una veneziana, il vetro della finestra infranto, la casa a soqquadro e diverse tracce ematiche probabilmente collegate al ferimento del ladro. La vittima riferiva che era stata rubata la somma di 45 euro in contanti ed una carta prepagata. Le indagini avviate permettevano agli Operatori di Polizia di rinvenire altre tracce ematiche nelle adiacenze dellabitazione di una donna gi nota agli Uffici di Polizia per specifici precedenti in materia di reati predatori. Le tracce ematiche venivano analizzate dal personale della Polizia scientifica e venivano rinvenute nelle banconote che la donna aveva con se.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

RAV4 2WD 2.0 D-4D 124CV. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusa I.P.T. E Contributo Pneumatici Fuori Uso, PFU, ex DM n. 82/2011 E 5,40 + IVA) con il contributo dei Concessionari Toyota aderenti all'iniziativa. Offerta valida anche senza rottamazione o permuta. La versione raffigurata del modello RAV4 puramente indicativa. Offerta valida fino al 31/01/2014. Valori massimi: consumo combinato 13.9 km/l, emissioni CO2 176 g/km

Riunione operativa del distretto Sud Est presso la sede di Confindustria di Siracusa

4 APRILE 2014 VENErD

Su iniziativa del Presidente della Sezione Calce e Cemento di Confindustria Catania e Siracusa, Leone La Ferla, si sono riunite nella sede di Confindustria Siracusa le aziende del distretto del Sud est (che comprende le province di Catania, Siracusa e Ragusa) insieme ai tecnici ed agli esperti del settore per confrontarsi sulle criticit del Piano Regionale Cave e della gestione del Distretto Minerario di Catania. Nel corso della riunione le aziende hanno deciso di presentare allAssessore Regionale allEnergia, con il contributo di Confindustria Sicilia e con la condivisione da parte delle aziende degli altri due distretti minerari di Palermo e Caltanissetta, un documento di sintesi sulle problematiche del settore. Il documento vuole riaffermare con forza la necessit di difendere, pur nel rispetto della sostenibilit ambientale, la continuit delle attivit produttive legate allintero comparto delle attivit estrattive. Infatti, il Piano Regionale Cave, che risale al 2010, ancora deve essere aggiornato e a ci si aggiunge che il Piano Forestale del 2012 si sovrapposto allo stesso Piano Cave generando confusione ed impasse normativa da parte dei Dirigenti Regionali. Leone La Ferla, che anche il Presidente nazionale dellAssociazione Industria Italiana della Calce, del Gesso e delle Malte (CA.GE.MA.) ha sottolineato come lattuale incertezza del Diritto ed i cronici ritardi burocratici stanno determinando negative ed incalcolabili ripercussioni sulleconomia del settore, che conta nel territorio regionale 550 cave, 2000 addetti e oltre 15 mila occupati nellindotto, mettendone a rischio la sopravvivenza. Nessuno razzismo o intolleranza sottolinea il Sindaco Amenta ma la presa datto di un fenomeno per cui va trovata una soluzione urgente, considerato che ad oggi, come denunciano tutti i Sindaci che hanno una Comunit per minori non accompagnati nel loro territorio, sta mettendo in ginocchio i bilanci degli Enti Locali, non preparati ad affrontare unondata di questo genere, in particolare con larrivo di tanti giovani migranti. Dal canto suo la Regione continua a rilasciare

hanno deciso di presentare allAssessore Regionale allEnergia un documento di sintesi sulle problematiche del settore

Attuazione del piano cave Le aziende fanno quadrato

vita di Quartiere

4 aPrILE 2014, VENErD

Le due porte per il gioco del Calcio a cinque appena collocate nella piazza del sepolcro con laugurio che a custodirle siano In primis i residenti

Cosa risolve un campo

Verso una nuova civilt dello stare insieme nel Caos calmo delle citt

Nella foto, Leone La Ferla in un momento dellincontro in Confindustria.

nuove autorizzazioni di aperture di Comunit alloggio, mentre lo Stato garantisce i ricoveri ma senza la relativa copertura finanziaria, e senza fare chiarezza sulla questione residenza, considerato che se il minore si tra-

sferisce in altra localit, a pagare sar sempre il Comune dove stata registrata la sua residenza. Tutto questo crea condizioni di forti ritardi nei pagamenti da parte dei Comuni che non hanno, come detto, i fondi necessari, con

laccensione di contenziosi con le Comunit che a loro volta non riescono a fare fronte agli stipendi degli operatori e delle figure professionali che impiegano, in molti casi anche con ritardi di parecchi mesi.

Sono

S. Lucia: Un campo di calcetto per gli abitanti del quartiere


vandali non distruggano quanto a fatica si sta costruendo. Il calcetto o calcio a 5 uno sport di squadra che ha avuto origine in Uruguay, dove tradizionalmente conosciuto come ftbol de saln (e colloquialmente ftbol sala). Internazionalmente conosciuto come futsal, portmanteau anglosassone che deriva dalla fusione di ftbol ("calcio") e saln ("salone", inteso come struttura sportiva coperta). Il futsal nacque nell'anno 1933, quando un professore della Acm di Montevideo, Juan Carlos Ceriani Gravier, spinto dall'esigenza di far giocare a pallone i propri studenti in una piccola palestra o sui campi di basket ed hockey su pista all'aperto, ne ide la formula. Il suo obiettivo era quello di ideare un gioco di squadra che potesse essere praticato sia all'aperto che in strutture coperte, sfruttando i gi diffusi campi di pallacanestro, ma che ricordasse da vicino il calcio che in quegli anni godeva di una smisurata popolarit in Uruguay dopo che la nazionale aveva vinto i Mondiali del 1930 e le Olimpiadi del 1924 e del 1928. La prima traduzione italiana di questo sport fu essenzialmente "calcetto" come testimoniano alcune formazioni italiane come il Marino Calcetto vincitore del campionato italiano nel 1986/87 e la Bnl Calcetto. Successivamente, con l'avvento della FIFA e la creazione del football five che pian piano si fece a sua volta conoscere come futsal, in Italia prese piede la traduzione di "calcio a 5". Negli ultimi anni va diffondendosi l'abitudine di utilizzare direttamente anche in italiano la parola "futsal" per definire il calcio a 5 (Fifa), mentre per quanto riguarda il gioco del futbol de saln, gestito dalla Amf, in Italia viene tradotto come "calcio da sala". Ceriani Gravier assembl le prime regole basandosi sul principio del gioco del calcio ovvero sulla possibilit di giocare la sfera con tutto il corpo ad eccezione degli arti superiori, ma aggiungendo molti elementi di pallamano, pallanuoto e basket: da quest'ultimo mut il numero di giocatori (cinque) e la durata delle partite (40 minuti), dalla pallanuoto le regole sul portiere, e dalla pallamano le dimensioni del campo e della porta (3 metri di larghezza per 2 di altezza). La codifica avvenne nel 1933 ed il gioco ebbe immediatamente un forte e rapido sviluppo nel Sud America e soprattutto in Brasile fin dai suoi esordi, soprattutto grazie al fatto che un medesimo gioco, non codificato, veniva giocato in strada dai ragazzi brasiliani. Fu il giovane Joo Lotufo, appena tornato dall'Uruguay, ad importare ed adattare il gioco alle esigenze dell'educazione fisica di cui era stato insegnante presso il Ginsios de Esportes presso Pocitos, un sobborgo di Montevideo. Lotufo, tornato in patria, stabil il primo punto di educazione a questo sport nell'Acm Centro de So Paulo. Inizialmente per le regole del gioco del calcetto o calcio a 5 erano confuse e non uniformi.

Bruci fienile e un automobile Condannato un buscemese


Ha rimediato la condanna a 2 anni e 4
mesi di reclusione il pastore buscemese, che per vendicarsi di una serie di furti subiti, appicc un incendio al fienile di colui che ritiene sia lautore di quei furti di bestiame. La condanna stata inflitta dal Gup del tribunale, Michele Consiglio, a conclusione del processo che si celebrato con il rito abbreviato nei confronti di Daniele Cimino di 35 anni, residente a Buscemi. Il pubblico ministero Tommaso Pagano aveva invocato a carico dellimputato la condanna a 2 anni e 2 mesi di reclusione. Il legale difensore avvocato Angelo D'Amico aveva invece, insistito per lassoluzione del suo assistito. La vicenda risale al 4 luglio 2011 quando, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, Cimino sarebbe entrato in azione nottetempo per sgozzare dapprima una capra, ferirne altre due ma soprattutto per

CRONACA

appiccare lincendio ad un fabbricato allinterno del quale vi erano 100 balle di fieno. Nel rogo stata coinvolta anche unautomobile Fiat di propriet del proprietario del terreno in cui il Cimino avrebbe fatto un raid, a suo modo per punire la vittima, ritenuta responsabile di una serie di furti consumati allinterno del suo terreno.

state appena collocate due porte per la realizzazione di un campo di calcetto su piazza santa Lucia. Era una promessa che la nuova amministrazione aveva fatto ed stata subito realizzata. Sindaco e assessore allo sport hanno subito trovato valida la mia proposta assolutamente in linea con il loro progetto di realizzare spazi all'aperto decentrati per lo sport e il tempo libero. Un altro passo verso la riqualificazione del quartiere santa Lucia che come aveva gi detto l'assessore Cavarra deve ripartire dal ripopolamento delle piazze usando come strumento aggregativo proprio lo sport. C da augurarsi adesso che i cittadini stessi fruitori e non del campo siano i primi a controllare a vigilare affinch i

di calcetto nel cuore di un quartiere tanto problematico quale quello di Santa Lucia? Punti di vista! Sostanzialmente, nellapproccio alla questione delle vivibilit delle nostre citt tratta di abbandonare la visione egoistica della citt puntando su una nuova forma di mobilit e vivibilit urbana. Il caos calmo raggiunto dalla citt frutto di un percorso partecipato e di una stretta collaborazione tra cittadini e amministrazione. In qualche caso accaduto anche che attraverso un referendum infatti i cittadini hanno bocciato la nascita di nuovi parcheggi preferendo gli spostamenti in bici e in tram. Lo shared space diventa dunque lespressione dellaltruismo metropolitano dove la citt intesa come un luogo da vivere e non da attraversare velocemente. Nel nostro paese ad esempio, un caso significativo, quello di Ferrara, la citt delle biciclette. Ferrara citt delle biciclette, un cartello che parla chiaro e che ti ritrovi a ogni ingresso del perimetro urbano, come avvertimento per i pendolari e i turisti e come promemoria per i residenti. La bici genius loci, nume tutelare della comunit. Lo stesso sindaco della citt, Tiziano Tagliani, ha inaugurato una campagna pubblicitaria a favore della due ruote per promuovere un nuovo modello di mobilit urbana che risponda ad uno stile di vita pi sostenibile anche nella Siracusa del nostro tempo quotidiano.

10

4 aPrILE 2014, VENErD

Citt: Nei meandri telematici

Giarratana: Vogliamo informare i cittadini della procedura opportuna

Citt: Giorno 11 una via crucis nel parco archeologico

Il Dress design elaborato fra gli anno 40 e gli anno 90 del secolo scorso dalla stilista Ewa Siuchta presentato al pubblico presso la spazio espositivo della galleria Roma.

4 aPrILE 2014, VENErD

11

Al centro, il presidente dellUNC Luigi Giarratana. al Presidente dellUnione Nazionale Consumatori di Siracusa, Luigi Giarratana, riceviamo e pubblichiamo. Incredibile quasi pi di un mese per poter aiutare i cittadini, a capire i misteri della sanit. da diversi mesi che a chi ha prenotato una visita presso le strutture ospedaliere, con i lunghi tempi a cui sono sottoposti attualmente (anche un anno), perviene, qualche settimana prima della data fissata, una strana comunicazione meccanizzata. Direzione confusa, voce fioca, impossibile essere interpretata, specie

da una persona anziana; che di norma quasi sempre il ricevimento. Allora per aiutare i cittadini a capire questa comunicazione, ci siamo adoperati a trovare la fonte di cos tanto mistero. Impossibile dalla Direzione Sanitaria al centralino dellOspedale. Da caio a sempronio, tutti i responsabili della Sanit. Luno ti mandava allaltra, quasi un mese, da impazzire! Finalmente svelato il mistero. cos che funzionano i pubblici servizi che paghiamo con onerose tasse.

Per fare un servizio utile al cittadino, informiamo: la comunicazione quella che vi trasmettiamo di seguito: Buongiorno (o Buonasera) - sistema automatico del centro prenotazioni della Azienda Sanitaria Provinciale di Siracusa. La preghiamo di non riagganciare fino al termine della comunicazione. Le chiediamo di premere Il tasto 1 per confermare la prenotazione. Il tasto 3 nel caso in cui non possa o non desideri pi effettuare la prestazione o il tasto 9 per riascoltare lintero messaggio. (Tasto 1) La prestazione stata confermata. La ringraziamo per la collaborazione. (Tasto 3) se sicuro di voler annullare la prenotazione prema nuovamente il tasto 3 altrimenti prema il tasto 9.(Tasto 3) La prestazione stata annullata. La ringraziamo per la collaborazione. La stessa la troverete nel sito dellUnione Nazionale Consumatori Comitato di Siracusa: www.consumatorisira cusa.it. Cos si esprime il Presidente dellUnione Nazionale Consumatori di Siracusa, Luigi Giarratana.

Ges davanti al mistero della morte il

Il primo organismo formato da utenti nato nel nostro paese


Unione Nazionale Consumatori, associazione di cittadini e consumatori, riconosciuta dal Codice del Consumo (d.lgs. n. 206 del 6 settembre 2005) ed iscritta nell'Elenco delle associazioni rappresentative a livello nazionale e legittimata ad agire a tutela collettiva di consumatori e utenti. Membro del Cncu, di Consumers' International, di Consumers' Forum e del Centro di Studi Giuridici sui Diritti dei Consumatori. L'iniziativa di dar vita alla prima organizzazione di consumatori in Italia fu di Vincenzo Dona, riconosciuto padre del movimento consumerista italiano. La sede centrale si trova in Roma, in via Duilio 13. Vi operano, tra dipendenti e collaboratori, oltre 30 unit e pu contare su oltre 50 consulenti ed esperti, nella maggior parte delle Universit.

tema scelto questanno per la Via Crucis cittadina promossa dalla Basilica Santuario della Madonna delle Lacrime, in collaborazione con lIstituto Nazionale del dramma antico, il Servizio regionale Parco archeologico della Neapolis e il supporto della societ Kairos. La rappresentazione sacra avr luogo venerd 11 aprile, alle 19.45. Levento della Via Crucis, momento di preghiera e di meditazione, si svolger nel Parco Archeologico della Neapolis, ed particolare al Teatro Greco di Siracusa, luogo suggestivo che parla della commozione e delle tragedie degli uomini. La conferenza stampa di presentazione avr luogo mercoled prossimo, 9 aprile, alle 9.30 nella chiesa di San Nicol allingresso del parco archeologico della Neapolis. Saranno presenti il rettore della Basilica Santuario della Madonna delle Lacrime, don Luca Saraceno; il commissario straordinario della Fondazione Inda, Alessandro Giacchetti; il sovrintendente ai beni culturali, Beatrice Basile; Irene Pisano per la Kairos. Siamo arrivati alla quarta edizione di una Via Crucis che questanno presenta tante novit ha detto don Luca Saraceno, rettore della Basilica Santuario della Madonna delle Lacrime - Ne anticipo solo una: avremo due lettori deccezione, Elisabetta Pozzi e Massimo Venturiello. Due attori impegnati questanno nelle rappresentazioni classiche, che hanno deciso di accettare il nostro invito. Ringrazio loro e lInda per la disponibilit in questanno cos importante per la Fondazione. La Via Crucis sar presieduta dall'Arcivescovo Mons. Salvatore Pappalardo. Dieci le stazioni all'interno del teatro greco, lundicesima allingresso del parco archeologico ed infine l'ultima nel Santuario della Madonna delle Lacrime. Abbiamo scelto il tema del mistero della morte ha spiegato don Saraceno . Tutte le volte in cui Ges racconta della morte fino a quando non incontra la sua morte. Ma l c il momento della Resurrezione. La sua passione e la compassione che ha verso la morte degli altri. Fino alla compassione di Maria di fronte alla passione di suo figlio. Papa Francesco ci ha ricordato che Sono le lacrime quelle che ci avvicinano a questo mistero. La Via Crucis rappresenta un momento di preghiera, di riflessione e un cammino penitenziale. Nella Chiesa cattolica il pio esercizio della Via Crucis connessa con l'indulgenza plenaria secondo le normali condizioni stabilite dalla Chiesa. Per ottenere l'indulgenza, i fedeli devono pregare sostando in ciascuna stazione, meditando sul mistero della Passione. Non vi sono particolari requisiti sulla durata della meditazione, n la necessit di utilizzare preghiere specifiche, e non indispensabile che la meditazione corrisponda alle stazioni che sono dipinte. Salvatore Rizza

Ortigia: Borse e scarpe depoca in mostra in p.zza S. Giuseppe


Riceviamo
e pubblichiamo: Lo spazio espositivo di Galleria Roma ubicato nel cuore di Ortigia esattamente in piazza San Giuseppe n.2 si appresta ad ospitare una singolarissima ed importantissima mostra di Borse e scarpe d' Epoca inerenti agli anni 1940/90 realizzate dalla nota stilista polacca Ewa Siuchta, nativa di Varsavia, ma residente da molti anni a Londra dove vive ed opera. L'allestimento espositivo stesso di questa mostra di articoli che oggi si definirebbero anche Vintage, curato nei minimi particolari da Stefania Federico che per una settimana ha trasformato lo spazio della Galleria in un laboratorio

di scenotecnica teatrale creando elementi di supporto in polistirolo, cornici a mo' di vetrina per mettere in mostra le splendide creazioni che la Siuchta crea e realizzare nel suo atelier londinese, per l'occasione una cinquantina di borse di notevole fattura storica in pelle, pitone, coccodrillo e stoffa. Arricchisce la mo-

stra una inedita borsetta realizzata in rodoide di fine anni '70/80, appartenente alla collezione privata di Stefania Federico, artista rinomata ed apprezzata designer e realizzatrice di costumi d'epoca. La Federico impegnata a 360 gradi in questa operazione di allestimento si molto divertita nel creare degli angoli di attrazione per il pubblico; ad esempio un angolo sospeso nell'aria con una sedia in plastica bianca con un paio di shoes ed una paglietta in omaggio alla primavera, immagino. Di sicuro effetto! Un secondo angolo si presenta come una campanula di tulle rigorosamente di colore bianco che racchiude una figura femminile stilizzata con alla base due paia di scarpe finemente e plasticamente rifinite con lunghi lacci ed una borsetta di particolare bellezza. Un altro angolo ci offre la vista di un bell'abito degli anni '70 appartenente a Lalla Bruschi nota attrice toscana ma siracusana da sempre. Un piano scenico posto al centro del locale delicatamente rifinito con elementi decorativi in polistirolo da apparire come uno spazio teatrale dove ad attirare le attenzioni del pubblico non sono attori ma bens le colorate borse muti e silenti poste nei vari quadrati a beneficio di quegli occhi che si poseranno su di loro. Nella nostra citt non capita spesso di vedere una mostra di questo genere e per questo motivo le attese sono tante e curiose. Le aspettative non deluderanno quanti venerd 4 aprile alle ore 18.30 , giorno dell'inaugurazione, saranno presenti per ammirare una mostra di borse e di scarpe d'epoca che difficilmente dimenticheranno. A presentare questa singolare e importante collezione sar la dottoressa Bernardette La Rosa, persona sensibile e competente nel campo dell'arte e della moda, nonch amica della galleria. Un ringraziamento particolare a Giacomo Perticone per la sua generosa e professionale collaborazione. Ha creato persino un aggeggio artigianale elettrico per tagliare e limare i fogli di polistirolo e le cornici gi predisposte. La mostra rester aperta fino al 15 di Aprile con il seguente orario: tutti i giorni, escluso il luned, dalle 17.30 alle 20.30. Concetto Gil

12

4 aPrILE 2014, VENERD

a oltre 30 anni limpegno sui temi della salute, sicurezza e ambiente ha assunto una valenza fondamentale per le Parti sociali del settore chimico-farmaceutico. In particolare con il CCNL del 18 dicembre 2009, che ha valorizzato il tema della responsabilit sociale nelle relazioni industriali, sono stati istituiti la Giornata nazionale Salute Sicurezza Ambiente e il Premio Migliori esperienze aziendali per promuovere le scelte contrattuali, la cultura settoriale e diffondere le buone prassi aziendali sul tema. La Giornata nazionale Sicurezza Salute e Ambiente, svoltasi questanno a Siracusa, ha coinciso con la promozione della sostenibilit dellindustria chimica siracusana attraverso Responsible Care, il programma volontario mondiale

Sicurezza Salute e Ambiente


dellindustria chimica promosso in Italia da Federchimica, che impegna le imprese a realizzare il miglioramento continuo delle prestazioni per lo sviluppo sostenibile e che vede la partecipazione attiva da parte delle Organizzazioni Sindacali ai vari livelli al raggiungimento degli obiettivi del programma. Levento stato realizzato anche grazie alla collaborazione e alla disponibilit di Confindustria Siracusa, che ha ospitato la manifestazione e ha coinvolto le Autorit e le imprese del territorio, con le quali sono stati approfonditi i temi della responsabilit sociale e ambientale. Lattivit congiunta in materia di sicurezza, salute e ambiente rappresenta una parte importante del pi ampio ambito di welfare contrattuale promosso dal CCNL ed caratterizzata dallimpegno settoriale, a tutti i livelli, per il miglioramento continuo e lo sviluppo sostenibile, con la promozione di soluzioni innovative e di unapplicazione responsabile della disciplina legislativa, attraverso un metodo di coinvolgimento partecipativo di tutti i soggetti protagonisti di questi temi. Questo metodo rappresenta la vera peculiarit dellesperienza settoriale e la strategia adottata ha consentito di cogliere importanti risultati anche in termini di indici di frequenza e gravit degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali che collocano il settore chimico-farmaceutico ai livelli pi bassi nel panorama industriale, con risultati ancora pi virtuosi per le imprese aderenti al Programma Responsible Care. Nellambito della Giornata nazionale SSA stato assegnato il Premio Migliori esperienze aziendali per iniziative condivise a livello aziendale sui temi della tutela della sicurezza e della salute sul luogo di lavoro, del rispetto dellambiente e, pi in generale, in materia di welfare contrattuale. Listituzione di tali iniziative funzionale a: sostenere e promuovere limpegno settoriale e la valorizzazione delle buone prassi aziendali, perseguire con le Istituzioni e la Comunit un positivo rapporto, un costruttivo dialogo ed efficaci sinergie basati su credibilit, comunicazione e trasparenza. Le tre aziende premiate, selezionate anche con particolare attenzione al tema del bilanciamento vita personale e professionale, in considerazione della proclamazione del 2014 Anno europeo per la conciliazione vitalavoro, sono: Lechler S.p.A Per aver sviluppato iniziative condivise in pi ambiti di responsabilit sociale, in particolare attraverso il Progetto Welfare aziendale mirato a migliorare le condizioni della vita lavorativa, LOral Italia S.p.A Per aver promosso, concrete iniziative finalizzate a garantire il bilanciamento tra vita personale e professionale dei dipendenti, in particolare delle lavoratrici attraverso il progetto Mamme al lavoro, che prevede orari fnido. Versalis S.p.A. Per aver valorizzato, nellambito di un pi ampio impegno condiviso di miglioramento continuo della sicurezza e della salute - che ha consentito di realizzare infortuni zero

Responsible Care per lo sviluppo sostenibile dellindustria chimica

I dipendenti della Provincia Incontro insoddisfacente

La spending review dei diplomatici Francia, Valls presenta il nuovo governo Mogherini: Tagli agli ambasciatori
Dopo il secco rifiuto dei Verdi in campo lex compagna del presidente Hollande

4 APRILE 2014, VENERD

13

Sgolne Royal ministro dellAmbiente


Rimpasto di governo in Francia. La prima grana da risolvere per il neo-premier designato francese, Manuel Valls, stata quella de i Verdi di Eelv hanno infatti confermato lindisponibilit a farne parte. Ci rifiutiamo di partecipare a un gabinetto Valls, sono state le parole lapidarie con cui la questione stata chiusa da un portavoce, malgrado fosse stato loro offerto di guidare un super-dicastero che riunisse in s le competenze sullambiente, lenergia e i trasporti. Di buon mattino Valls si comunque presentato allEliseo per mettere a punto con il presidente Francois Hollande gli ultimi dettagli. Ti aspetta un compito logorante, arduo da svolgere, senza soluzione di continuit, lo aveva ammonito il predecessore Jean-Marc Ayrault, visibilmente emozionato, durante il formale passaggio

Sopra, la Provincia regionale.

Non

stato soddisfacente il confrontodibattito con la deputazione regionale, che si tenuto lo scorso 31 marzo nellAula Consiliare del Palazzo del Governo. Cos riferisce una nota della Rappresentanza Sindacale Unitaria dellex Provincia Regionale, che aveva promosso liniziativa, con lintento di approfondire e chiarire i contenuti della Legge Regionale n.8 del 24 marzo 2014 che, allo stato attuale, appare lacunosa e farraginosa. Hanno raccolto lappello gli onorevoli Bandiera, Cirone Di Marco, Marziano, Vinciullo e Zito i quali, ciascuno per le proprie appartenenze partitiche, ne hanno esposto i contenuti. Le risposte che hanno fornito non avrebbero, per, soddisfatto la platea che si aspettava, invece, delucidazioni in merito alle numerose ambiguit contenute nella legge, relativamente alla sua applicazione. Non si capito come si intende procedere e con quali finanziamenti sulla questione della pianta organica dei nuovi Enti e dei Comuni si legge nella nota cos come non stato toccato largomento relativo al rapporto tra funzioni e personale. La RSU fa proprie le preoccupazioni del sindaco di Canicattini Bagni, nonch Vice presidente dellAnci-Sicilia, Amenta, il quale ha espresso forti perplessit, sulla scorta di una analisi statistica della grave situazione economica in cui versano i Comuni. In pratica, secondo i rappresentanti sindacali di Cgil, Cisl,Uil, CSA e UGL, se non si hanno chiare le idee, circa i compiti che andranno ad assolvere i Liberi consorzi, non si potranno determinare le piante organiche, anche se la normativa prevede la salvaguardia della condizione giuridica ed economica di ciascun lavoratore. A cosa sono serviti i tavoli tecnici, convocati dal Governo regionale, che si sono riuniti in tutti questi mesi si domandano i rappresentanti sindacali se poi, le decisioni adottate, non sono state prese in considerazione dal Governo? Disappunto anche per la vicenda relativa alla mancata nomina del Commissario straordinario. Anche a questa domanda stigmatizza la nota i nostri rappresentanti parlamentari non hanno saputo dare indicazioni precise. La mancanza di una guida politica conclude la RSU dellex Provincia ha paralizzato totalmente lattivit dellEnte, interrompendo importanti servizi resi alla collettivit.

Terrorista Bin Laden, minga mi. Siamo sullo spiazzo della ditta Caravan 77, sulla provinciale fra Adro e Castegnato, in piena Padania leghista. Fino a marted, qui lavorava Giancarlo Orini, 74 anni, quello che la procura di Brescia ritiene il fondatore del movimento indipendentista Alleanza. Nel giorno dellarresto, ancora lavorano la moglie e il figlio. Vendono camper nuovi e usati. I clienti arrivano solidali, con aria di sdegno: Una carnevalata assurda!. Si riferiscono alle accuse, soprattutto. Ma pensate davvero che questi qui potes-

Orini: Altro che Bin Laden volevamo solo dare un segnale


sero fare del male a qualcuno?. Per i carabinieri del Ros, volevano la secessione. La volevano con metodi pericolosi e violenti. Di questo si discute nello spiazzo, fino al colpo di scena. Alle sei di sera, trilla il telefono della ditta. Sorpresa: si materializza Giancarlo Orini in persona. Proprio lui. Parla dagli arresti domiciliari: Ma s, ho usato tante volte parole come Kalashnikov, bombe e bazooka - dice - me lo ricordo. Ma alla fine delle telefonate, andate a sentire, dicevo sempre: Saluti al maresciallo che ci sta ascoltando. Cera tanta goliardia,

delle consegne allHotel Matignon, residenza ufficiale del primo ministro a Parigi. Al tempo stesso, per, si era affrettato ad aggiungere Ayrault, anche stimolante. Ed eccola qua la nuova squadra. Sgolne Royal torna ministro del governo francese. Lex compagna del presidente Francois Hollande ha ottenuto nel governo di Manuel Valls il ministero dellAmbiente e Sviluppo sostenibile e Energia. Laurent Fa-

bius stato confermato ministro degli Esteri. Il ministro uscente del Lavoro Michel Sapin diventa con il rimpasto ministro delle Finanze e del Bilancio. Ad Arnaud Montebourg, ministro uscente del Riassetto Produttivo, va invece la delega allEconomia. Lex ministro dellEconomia Pierre Moscovici esce dallesecutivo. Educazione nazionale, insegnamento e ricerca a Benoit Hamon. Interno a Benoit Cazeneuve. LAgricol -

tura e Portavoce del governo Stephane Le Foll. Alla Difesa: JeanYves Le Drian. Diritti delle donne, Citt, Giovani e Sport a Najat Vallaud-Belkacem. Lavoro, occupazione e dialogo sociale a Francois Rebsamen. Agli Affari sociali Marisol Touraine. Decentralizzazione, Riforma dello Stato e della Funzione pubblica: Marylise Lebranchu. Cultura e Comunicazione: Aurelie Filippetti. Alla Giustizia Christiane Taubira. pito che non potevo stare nella Lega un minuto di pi. Bossi mi ha proprio deluso, ma tanto. Preferivo Giancarlo Miglio. Io, poi, fino alla nascita del sogno leghista, ero un totale ignorante. Mai interessato prima di politica. Geometra. Ha progettato im pianti di riscaldamento, costruito gallerie e strade. Si messo in proprio nel 1967. Ha fatto il consigliere comunale e provinciale, nel partito che poi avrebbe abiurato. Negli anni, Giancarlo Orini ha incominciato a sognare qualcosaltro. Il nostro piano era dare un segnale. Fare unazione eclatante. Niente altro. Unazione eclatante nella speranza che il popolo insorgesse, per liberarsi da questo regime. Non

Nel quadro della spending review la Farnesina ha proposto un risparmio per un totale di 108 mlm di euro in tre anni con interventi che riguardano anche una revisione del trattamento economico del personale allestero, tema su cui c una sensibilit diffusa a cui stiamo rispondendo: cos il ministro degli Esteri Federica Mogherini. Il pacchetto di proposte della Farnesina prevede risparmi di 16 milioni di euro nel 2014, 42 milioni nel 2015 e 52 nel 2016, per un totale di 108 milioni in 3 anni, ha specificato Mogherini in audizione davanti alle Commissioni Esteri di Camera e Senato. Le voci dei tagli riguarderanno la riorganizzazione delle rete diplomatica consolare e culturale, il contributo in termini sostenibili agli organismi internazionali, la razionalizzazione del patrimoni immobiliare allestero e una revisione del trattamento economico del personale allestero,

ha precisato il ministro. Mogherini ha poi parlato delle missioni allestero, quella in Afghanistan su tutte: Il 2014 sar un anno fondamentale e critico per lAfghanistan. Da qui in poi, qualunque cosa sar decisa con gli afghani, come la formazione delle forze di sicurezza afghane, non potr prescindere da unesplicita richiesta da parte delle autorit locali. Limpegno dellIta lia continuer per la transizione democratica e sar incentrato nella formazione delle forze di sicurezza, ha assicurato il ministro, aggiungendo che una decisione si prender nei prossimi mesi dopo la lunga fase elettorale che speriamo sia un processo sereno, partecipato e sicuro. Speriamo inoltre, ha concluso, che la fase elettorale si possa risolvere in tempi brevi, in modo da decidere rapidamente il tipo di sostegno da parte della comunit internazionale. to Italiano armato fino ai denti, ha armi vere, adesso ha pure gli F35. E noi cosa abbiamo? Qualche fucilino, i petardi o il tirasassi.... In casa di Orini, per la cronaca, i carabinieri del Ros hanno sequestrato una pistola calibro 7,65. S, non mi ricordavo neppure dove fosse. E poi hanno preso lo striscione di Brescia Patria, che avevo portato domenica a Bruxelles. Lei dovera il giorno della protesta dei Forconi? Al mercato ortofrutticolo di Orzinuovi. Al presidio. Mi hanno preso tutti in giro: Ecco qui lindipendenti sta fra le bandiere tricolori.... Cavolo, non sanno quanto mi costato. Dovevo ascoltare tre o quattro volte al giorno linno di Mameli.. A me non piace.

ecco.... La dinamite? Ma dove vado a prenderla, io? Stiamo scherzando? Al massimo, il tirasassi.... Nel piccolo ufficio della contabilit, davanti alla rivendita, ci sono bandiere basche e di altri movimenti indipendentisti. Foto che ritraggono Orini nel deserto. Raduni di motociclisti. Voli con lultra leggero. E poi, in un cassetto delle cose importanti, c la copia consumata del giornale La Padania datata 1997, con quella frase di Umberto Bossi che gli ha cambiato per sempre la vita: Quando ha definito ubriaconi gli indipendentisti della Serenissima, ho ca-

eravamo in grado di fare nulla di pi, siamo quattro gatti.... Non esattamente poco pensare a un attentato contro una sede di Equitalia, gli facciamo notare. E lui: Mezza Italia cova lo stesso desiderio. Non siamo un Paese civile. Si sentono cose terrificanti. Debiti di 1000 euro che diventano da 50 mila. E comunque, di quellipotesi se ne soltanto parlato. Invece, pi nel concreto, volevate andare in Piazza San Marco con il Tanko, come lo chiamate voi. Una specie di carro armato. Era quella lazione eclatante da compiere prima delle elezioni europee? S, Venezia. Una specie di replica del 1997. Come quelli del campanile. Ma cosa vuoi fare con quel tanko l? Lo Sta-

Una seconda edizione dellevento escursionistico, promosso dal coordinamento associativo di SOS Siracusa, annotata in agenda per la data di domenica 6 aprile.

14

4 aPrILE 2014, VENErD

Neapolis: Gran successo per il tour della Maddalena


Straordinaria
partecipazione di visitatori alla seconda tappa del Grand Tour della Maddalena, promosso da Sos Siracusa per fare scoprire ai siracusani e ai turisti, le bellezze naturalistiche, paesaggistiche e archeologiche della futura Riserva Naturale Orientata Capo Murro di Porco e Penisola della Maddalena. La penisola della Maddalena racconta, attraverso gli strati geologici, le strutture tettoniche e la morfologia che la caratterizza, una storia lunga circa 20 milioni di anni. Nel corso della tappa di ieri, organizzata da Legambiente Siracusa, il Prof. Salvatore Chilardi, paleontologo e archeozoologo, docente presso lUniversit degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa, ha condotto i numerosissimi partecipanti alla scoperta dellorigine e della storia di questo luogo. Lungo il tragitto che, a partire dalla grotta del Pellegrino, attraversa lex feudo Santa Lucia stato possibile osservare le testimonianze degli eventi che si sono succeduti nel corso di tale periodo. Dopo la visita alla Grotta del Pellegrino, che conserva strutture collegata allattivit carsica e tracce della fauna a pachidermi che popolava larea iblea e lintera Sicilia nel corso del Pleistocene medio-superiore, in corrispondenza di Punta del Gigante sono state mostrate le tracce dei movimenti della crosta terrestre che hanno portato allemersione del primo nucleo della penisola e gli indizi che testimoniano la posizione e le oscillazioni delle linee di costa nellarea nel corso degli ultimi due milioni di anni. Procedendo verso nord-ovest, lungo la fascia costiera, oltre che godere di un paesaggio mozzafiato, i visitatori hanno potuto constatare lesistenza di veri e propri giacimenti fossili, oltre che dei segni lasciati dalluomo come le

profonde e regolari latomie ben visibili soprattutto a Punta Tavola e a Punta della Mola. Un ultimo approfondimento il Prof. Chilardi lo ha dedicato agli affioramenti del Pliocene di Punta Tavola che testimoniano il ritorno a condizioni normali del bacino del Mediterraneo dopo la grande crisi causata dalla chiusura della soglia di Gibilterra e dallevaporazione di buona parte delle acque con conseguente morte di buona parte degli esseri viventi che lo popolavano. Questo particolarissimo strato - considerabile quasi un unicum per larea costiera siracusana testimonia particolari condizioni ecologiche e conserva resti ossei identificabili come appartenenti ad un cetaceo di grosse

dimensioni fornendoci la prova che le nostre coste erano interessate dalle rotte migratorie di balene e balenottere sin dal Pliocene medio, rotte che sono rimaste pressoch invariate nel corso di milioni di anni come testimoniano gli avvistamenti di cetacei davanti alle coste di Avola e nelle acque dellarea marina protetta del Plemmirio. Questo formidabile viaggio nel tempo ha consentito, ancora una volta, di fare apprezzare le eccezionali caratteristiche di un luogo unico come il Plemmirio che deve essere tutelato e fatto conoscere ai siracusani e ai turisti. La brochure illustrativa e le foto della visita di ieri sono disponibili sul profilo facebook di Legambiente Siracusa (www.legambientesiracu sa.it). Il Grand Tour prosegue domenica prossima 6 Aprile, con liniziativa della Lipu di Siracusa: Insieme voliamo, gioca con la Lipu. Tutte le informazioni a breve sul sito web e sulla pagina facebook di Sos Siracusa. La fascia costiera tra Punta Castelluccio e Capo Murro di Porco ricade nella parte Est della tavoletta dellIstituto Geografico Militare denominata Siracusa, foglio 274 quadrante II So. Questo tratto di costa costituisce la parte orientale della Penisola Maddalena poco a sud della citt si Siracusa. La Penisola Maddalena il risultato dellattivit tettonica dellarea a causa della quale si isolato e sollevato un blocco che ha un andamento Nw-Se. Questo elemento tettonico riconosciuto in letteratura come horst. Si formato cos un piccolo altopiano che dalla quota massima di 54 metri sul livello medio marino degrada verso mare sia ad oriente che ad occidente ora in maniera blanda attraverso dei terrazzi marini di et PlioPleistocenica, ora attraverso scarpate marine della stessa et dovute a fenomeni eustatici o di bradisismo del mare. Questo tipo di situazione si ripropone anche nellaspetto della costa che si alterna tra bassa, dove con piccole linee di spiaggia, o alta e frastagliata. In questultimo tipo di costa si sono sviluppate una serie di importantissime grotte, dovute allabrasione marina, allinterno delle quali si trovano caratteristici microambienti.

SPORT Siracusa
Intramontabile ruolo del bar dello sport nel termometro degli umori e dei pareri che sincrociano mentre si avvicina la sfida di domenica con lAcireale, decisiva per il raggiungimento dellobiettivo play-off. E assodato che il denominatore comune del momentaccio che il Siracusa sta attraversando lo scoramento dei suoi sostenitori, appare decisamente maggioritaria la componente che sul futuro degli azzurri si dichiara fortemente scettica. A cominciare dallincontro di domenica con lFC Acireale che il Siracusa dovr affrontare in formazione rimaneggiata per le assenze pesanti di Carbonaro, Visone e Garrasi, alle quali si potrebbe aggiungere

4 aPrILE 2014, GIOVED

15

Prevale lo scoramento per un finale alquanto deludente nei dibattiti dei tifosi azzurri
di rialzarsi e affrontare quella che si configura come una vera e propria battaglia senza esclusione di colpi, senza accusare cedimenti ? E ammesso che riescano a centrare lobiettivo dei play-off, quante possibilit avranno di aggiudicarseli ? Ma c persino chi va pi in l e si proietta nel prossimo campionato, senza stare troppo a discutere se sia ancora quello di Eccellenza o quello di seri D, per domandarsi quale potrebbe essere latteggiamento di patrn Cutrufo dopo le molte critiche che hanno sensibilmente smorzato il suo iniziale entusiasmo. Non parliamo poi dei pessimisti ad oltranza. Quelli che lavevano detto sin dallinizio, quelli che sapevano come andava a finire., quelli che il Siracusa non si vedr pi luce, quelli che domenica, meglio risparmiarsi la collera. Meno male che in questo coacervo di pareri ondeggianti fra il grigioscuro e il nero-pece, di tanto in tanto sinsinui un refolo quasi impercettibile di ottimismo, ad opera magari del solito incosciente di turno che si lascia andare ad un rassicurante vedrete che domenica si vince e che nei play off faremo saltare come birilli tutti i concorrenti. E anche se i presupposti sono piuttosto deboli, c lo stesso da chiedersi: e se, niente niente, avesse ragione? Armando Galea

Scettici e pessimisti al tavolo dei play-off

La voce ai tifosi: pochi gli ottimisti, davvero unesigua minoranza

anche quella di Palmiteri qualora non riuscisse a venir fuori da una lunga e debilitante sindrome influenzale. Ma a quanto traspare dagli accesi dialoghi fra sportivi, non sono tanto le assenze a preoccupare, quanto la voglia di rivalsa degli acesi verso la societ che con la sua denuncia ha

fatto succedere un mezzo finimondo nel girone B di Eccellenza, scalzando proprio i granata dalla seconda posizione e facendoli rotolare ai margini della zona play-out. Possibile si domandano che una squadra reduce da due sconfitte consecutive, l una pi bruciante dellaltra, abbia la forza

Al Criteria Nazionali Giovanili di nuoto tenuti allo Stadio del Nuoto di Riccione, ancora protagonista la Team Nuoto SR col suo atleta pi rappresentativo , Lucio Miglietta. Dopo il titolo conquistato a Roma ai Campionati Italiani, dopo le ennesime riconferme agli scorsi Campionati Regionali di Taormina ecco che il forte atleta siracusano conquista il secondo podio italiano nella Cat.Ragazzi 99 con uno strepitoso argento nella 1500 stile libero fermando il crono al magnifico tempo di 15'49"62, sfiorando il titolo italiano per soli 12 centesimi. La gara ha visto la supremazia dettata da Lucio Miglietta fin dai primi 50 metri, ma poi latleta siracusano si visto precedere solo allultima bracciata da Giovanni Barison della Mirano Nuoto che ha segnato il tempo di 15'49"50; al terzo posto

Nuoto. Argento al Criteria Nazionale Giovanile per l'aretuseo Lucio Miglietta


si classificato Roberto Riti della CC Aniene con 15'51"12. Il tecnico Giuseppe Incremona, nonch il Presidente della Team Nuoto SR Ernesto Farale, hanno espresso enorme gioia e soddisfazione per questaltro risultato ottenuto in campo italiano. Sono molto soddisfatto per le prove disputate da Lucio - commenta Incremona - soprattutto per i miglioramenti cronometrici ottenuti nella 400 stile libero, che dal suo migliore 406.27 sceso a 405.00 concludendo al 6 posto in classifica e nella 1500 stile libero, che dal tempo di qualificazione di 161251 migliorato di ben 23 secondi ottenendo un magnifico argento ai campionati italiani, frutto questo di un sapiente, costante ed impegnativo lavoro di preparazione pieno di sacrifici" a cui latleta si sottoposto in questi mesi".

Karate. Al PalaLoBello fine settimana all'insegna del Kumit


Week-end di vera passione per gli atleti e tifosi provenienti da tutta Italia per il campionato assoluto di Kumit maschile e femminile in programmazione nel fine settimana al PalaLoBello di Siracusa. Con la conferenza stampa dellAssessore allo Sport Maria Grazia Cavara a cui hanno fato eco il presidente regionale Fijlkam, Giovanni Mallia, il docente nazionale federale Giuseppe Salerno e Roberto Cavallaro, delegato provinciale Fijlkam, il conto alla rovescia iniziato. A darsi battaglia a colpi di Kumit, tecnica di com-

battimento che nella sua "variante sportiva", caratterizzata dall'incontro fra due avversari che utilizzano tecniche di braccia, gambe e proiezioni, con colpi precisi e sopra la cintura, ma non "affondati" in

cui non previsto il Knock-Out dell'avversario, ma al massimo un leggero contatto, o "skin-touch", saranno 350 atleti di ogni et finalisti tra cui campioni europei e del mondo. Salvatore Cavallaro

16

4 APRILE 2014 VENERD

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

autosport.toyota.it

Siracusa Tel.0931 759918

Aygo Edition 1.0 3P MY13. Prezzo promozionale chiavi in mano 8.350 (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di 5,40 + IVA) con il contributo della Casa e del Concessionario. Valori massimi: consumo combinato 22,2 km/l, emissioni CO2 104 g/km. Solo per vetture disponibili in stock. Yaris Active 1.0 3P. Prezzo promozionale chiavi in mano 9.950 (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di 5,40 +IVA) con il contributo della Casa e del Concessionario. Valori massimi: consumo combinato 18,2 km/l, emissioni CO2 127 g/km. Solo per vetture disponibili in stock. Immagini vetture indicative.